Aggiornamenti, Notizie

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 10:05 DI DOMENICA 15 APRILE 2018, ALLE 02:32 DI OGGI, LUNEDì 16 APRILE 2018

Tempo di lettura: 52 minuti

Ultimo aggiornamento 16 Aprile, 2018, 00:32:01 di Maurizio Barra

Ricciardo vince Gp Cina, terzo Raikkonen
Australiano Red Bull precede Mercedes di Bottas e il ferrarista

ROMA15 aprile 201810:05

– ROMA, 15 APR – L’australiano Daniel Ricciardo, su Red Bull, ha vinto il Gp della Cina, terza prova del Mondiale 2018 di Formula 1. Sul circuito di Shanghai, ha preceduto il finlandese Valtteri Bottas, su Mercedes, e Kimi Raikkonen con la Ferrari. Subito ai piedi del podio, si è classificato al quarto posto il campione del mondo Lewis Hamilton, con la Mercedes, grazie ad una penalità di 10 secondi inflitta all’olandese della Red Bull Max Verstappen, che lo ha preceduto al traguardo, per una manovra scorretta su Vettel. Dopo due vittorie consecutive, il tedesco della Ferrari ha chiuso all’ottavo posto, pagando la ‘toccata’ di Verstappen. Sesto posto per Nico Hulkenberg (Renault). A punti sono andati anche Fernando Alonso (McLaren), settimo, Carlos Sainz (Renault), nono e Kevin Magnussen (Haas), decimo.
Bozzetto, ecco mia graphic novelConsacrazione alla carriera a Cartoons on the Bay a Torino

TORINO15 aprile 201810:20

– TORINO, 15 APR – Felice per il Pulcinella Award che consacra un lunga carriera di successi tra animazione, disegno e regia ma già pronto a presentare la sua nuova avventura in un campo, la graphic novel, in cui non si era mai cimentato. Bruno Bozzetto è il grande protagonista a Cartoons on the Bay dove è stato celebrato con molti dei suoi successi da West and Soda ad Allegro ma non troppo e Vip – Mio fratello Superuomo. “Mi mancava effettivamente una graphic novel e adesso c’è” spiega all’ANSA. “I premi – dice – fanno sempre piacere ma tendono anche a ingessare la gente. Qui poi sono tutti premi alla carriera e quindi è la fine di una carriera…”. E poi ridendo aggiunge: “In realtà hanno ragione, è vero ma dà sempre l’idea di un punto, invece mi piace essere apprezzato lungo il percorso per quello che sto facendo e voglio continuare a fare. La graphic novel, un sequel delle storie dei fratelli Vip, uscirà in Francia il 16 maggio, in Italia ai primi di giugno”.
18enne ucciso, fermato coetaneoPer Carabinieri delitto forse per motivi spaccio.Domani autopsia

BUONABITACOLO (SALERNO)15 aprile 201810:31

– BUONABITACOLO (SALERNO), 15 APR – Un ragazzo di 18 anni – del quale non è stata per il momento ancora rivelata l’identità – è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina (Salerno) per l’omicidio di Antonio Alexander Pascuzzo, il coetaneo di Buonabitacolo (Salerno) il cui cadavere è stato scoperto ieri pomeriggio in una zona non lontana dal centro abitato del piccolo paese del Vallo di Diano. Il presunto omicida, anch’egli originario dello stesso paese, a quanto si apprende, è stato interrogato dagli inquirenti per tutta la notte scorsa nella caserma dei carabinieri di Sala Consilina. Il delitto sarebbe maturato per motivi di spaccio di sostanze stupefacenti. Antonio Alexander Pascuzzo è morto dopo aver ricevuto diverse coltellate al petto. Del giovane si erano perse le tracce alle 22.30 di venerdì 6 aprile. Domani mattina è stata fissata l’autopsia presso l’ospedale di Polla (Salerno).
‘Ndrangheta: arrestato latitanteRicercato per traffico di droga aggravato da transnazionalità

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA)15 aprile 201810:42

– GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 15 APR – I carabinieri hanno arrestato in località Ponte Vecchio di Gioia Tauro Vincenzo Di Marte, di 37 anni, indicato come elemento di spicco della cosca “Pesce” della ‘ndrangheta.
Di Marte era latitante dal giugno 2015 quando si era sottratto ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Reggi Calabria, su richiesta della Procura Distrettuale, perché ritenuto responsabile di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti aggravato dalla transnazionalità della condotta e con la finalità di agevolare il rafforzamento economico delle cosche di ‘ndrangheta dei “Pesce” di Rosarno e degli “Alvaro” di Sinopoli (operazione “Santa Fé”). Capi di accusa che nello scorso luglio hanno portato alla sua condanna in primo grado a 14 anni di reclusione.
Salvini, non incontro Di MaioE sottolinea, io resterò fino alla chiusura dei cancelli

VERONA15 aprile 201811:08

– VERONA, 15 APR – “Non c’è nessun incontro con Di Maio”. Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini nel corso della sua visita al Vinitaly sottolineando come resterà alla fiera di Verona fino alle 18, ovvero “fino alla chiusura dei cancelli”.
Salvini è arrivato poco dopo le 10.30, assediato da telecamere e giornalisti. E ha avvertito: “oggi non c’è spazio per la politica”, anche se poco dopo ha aggiunto “per il governo io sono pronto”. Quindi il leader della Lega si è avviato al padiglione dell’Emilia-Romagna.
Rimprovera ragazzi,autista bus aggreditoNella notte in centro, si cercano i tre responsabili

ROMA15 aprile 201811:29

– ROMA, 15 APR – Un autista di un autobus di linea è stato aggredito nella notte a Roma. E’ accaduto intorno alle 4,30 a Corso Vittorio, nel centro storico. A quanto ricostruito dalla polizia, il conducente del bus della linea N5 avrebbe rimproverato tre ragazzi che davano fastidio a bordo scatenando la loro reazione. L’uomo è stato aggredito e anche trascinato fuori dal mezzo ed è stato poi trasportato in ospedale. Sulla vicenda sono in corso indagini del commissariato Trevi. Gli investigatori stanno cercando i tre responsabili.

Johnson, Gb pronta a ritorsione MoscaIntervista del ministro degli Esteri alla Bbc

ROMA15 aprile 201811:30

– ROMA, 15 APR – La Gran Bretagna “deve prendere ogni precauzione possibile” contro un’eventuale ritorsione della Russia dopo i raid in Siria. Lo ha detto il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson in un’intervista alla Bbc.
Parlando ad un talk-show in onda sulla Bbc il ministro degli Esteri britannico ha spiegato che “se consideriamo ciò che la Russia ha fatto, non solo in questo paese a Salisbury, ma in generale contro televisioni, contro infrastrutture strategiche, contro processi democratici, è evidente che bisogna prendere ogni precauzione possibile”. Il Regno Unito ha partecipato ai raid in Siria al fianco di Stati Uniti e Francia.
Meloni, giusto c.destra mantenga unitàE giusto stare uniti per mantenere impegni presi con cittadini

VERONA15 aprile 201811:34

– VERONA, 15 APR – “Non nego che con Berlusconi ci siano state delle incomprensioni in questi giorni per alcune sue frasi ma credo sia giusto mantenere gli impegni presi con i cittadini” mantenendo “l’unità della coalizione”. Lo afferma la leader di Fdi Giorgia Meloni entrando al Vinitaly soffermandosi sui rapporti con il leader di FI.
E’ morto Vittorio TavianiCon fratello Paolo,da Padre padrone a Caos,regista di capolavori

ROMA15 aprile 201811:38

– ROMA, 15 APR – E’ morto a Roma, malato da tempo, il grande regista Vittorio Taviani, 88 anni, che con il fratello Paolo ha firmato capolavori della storia del cinema italiano da Padre Padrone (Palma d’oro a Cannes nel ’77) a La Notte di San Lorenzo a Kaos fino a Cesare deve morire (Orso d’oro a Berlino e David di Donatello per miglior film e miglior regista). Lo annuncia all’ANSA una delle figlie, Giovanna. Per volontà della famiglia non ci saranno camera ardente ne funerali ma il corpo del regista verrà cremato in forma strettamente privata.Fratello maggiore di Paolo, Vittorio era nato a San Miniato in Toscana il 20 settembre del 1929. Il Festival del Cinema di Venezia gli ha riconosciuto il Leone d’Oro alla carriera nel 1986.
Fisco, al via la ‘precompilata’Da domani visibile come l’erario utilizza le proprie tasse

ROMA15 aprile 201811:40

– ROMA, 15 APR – Parte ufficialmente la stagione della dichiarazione dei redditi. Da domani i cittadini potranno visualizzare via web la cosiddetta ”precompilata” nella quale troveranno, per la prima volta, anche il dettaglio di come sono state utilizzate dallo Stato le proprie imposte.
A ricordarlo è l’Agenzia delle Entrate che annuncia anche una novità: viene inaugurata, grazie all’ausilio del partner tecnologico Sogei, anche la nuova funzionalità di compilazione assistita per rendere più semplice ogni operazione, in particolare per i quadri che contengono gli sconti fiscali. Tra le novità di quest’anno anche l’inserimento già da parte del fisco, nel quadro delle detrazioni al 19%, dei dati delle spese sostenute per gli asili nido.
Bomba carta su casa ex, fermato 17enneIndagini Cc. Giovane voleva incontro con la ex fidanzata 20enne

REGGIO EMILIA15 aprile 201811:49

– REGGIO EMILIA, 15 APR – Voleva a tutti i costi un confronto con l’ex ragazza per chiarire aspetti della loro relazione e pur di ottenerlo non ha esitato a inviarle messaggi minacciosi fino ad arrivare a far esplodere una bomba carta sul balcone della sua abitazione. Protagonista della vicenda – stando alle indagini condotte dai Carabinieri di San Polo d’Enza, nel Reggiano – un 17enne ex fidanzato della vittima che, da ieri, si trova in una comunità in seguito alla decisione presa dal Tribunale per i minorenni di Bologna accogliendo le richieste della Procura della Repubblica presso lo stesso Tribunale.
Il giovane è accusato di atti persecutori aggravati alla luce delle minacce e delle molestie compiute nei confronti di una 20enne reggiana – con la quale ha avuto una relazione durata due anni e conclusa lo scorso febbraio – cui si aggiungono le accuse di esplosioni pericolose e danneggiamento aggravato legate alla deflagrazione di una bomba carta tirata contro la casa della ex la notte dello scorso 9 aprile.
Siria: appello Papa, prevalga pace”Profondamente turbato assenza di un’azione comune per la pace”

CITTA’ DEL VATICANO15 aprile 201812:51

– CITTA’ DEL VATICANO, 15 APR – “Sono profondamente turbato dall’attuale situazione mondiale, in cui, nonostante gli strumenti a disposizione della comunità internazionale, si fatica a concordare un’azione comune in favore della pace in Siria e in altre regioni del mondo. Mentre prego per la pace, e invito tutte le persone di buona volontà a continuare a fare altrettanto, mi appello nuovamente a tutti i responsabili politici, perché prevalgano la giustizia e la pace”. Lo ha detto il Papa al Regina Coeli. Il pontefice ha poi invitato a pregare per “le persone, come Vincent Lambert, in Francia, il piccolo Alfie Evans, in Inghilterra” che “vivono, a volte da lungo tempo, in stato di grave infermità, assistite medicalmente per i bisogni primari. Sono situazioni delicate, molto dolorose e complesse. Preghiamo perché ogni malato sia sempre rispettato nella sua dignità e curato in modo adatto alla sua condizione, con l’apporto concorde dei familiari, dei medici e degli altri operatori sanitari, con grande rispetto per la vita”.
Governo: Salvini,basta insulti o al votoCon tre bicchieri di Amarone il governo lo facciamo subito!

ROMA15 aprile 201812:51

– ROMA, 15 APR – “Sono stufo. Basta con questi che si insultano dalla mattina alla sera: o si fa il governo che è emerso da chi ha vinto le elezioni o andiamo al voto e non se ne parla più”. Così Matteo Salvini in diretta Fb mentre visita gli stand di Vinitaly da dove aggiunge, ironico : “Dopo due o tre bicchieri di Amarone il governo lo facciamo subito…”.
Salvini, a Di Maio offrirei ‘Sforzato’Un bicchiere lo bevo con tutti, decidano che tipo vino bere

VERONA15 aprile 201813:04

– VERONA, 15 APR – Che bicchiere offrirei a Di Maio? “Uno Sforzato perché si deve sforzare a fare qualcosa di più”.
Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini parlando con i cronisti nel corso della sua visita al Vinitaly. “Io un bicchiere di vino lo berrei con tutti, sono gli altri che devono decidere che tipo di vino bere”, sottolinea ancora Salvini facendo una metafora “enologica” sulla partita di governo.
Governo: Meloni, guidarlo tocca a noiIncontrare Di Maio al Vinitaly? Non è giorno parlare politica

VERONA15 aprile 201813:06

– VERONA, 15 APR – “Per quanto un bicchiere di vino possa favorire il dialogo, il vino veritas, non credo sia il giorno per poter mettersi a parlare di questo”. Lo afferma la leader di Fdi nel corso della sua visita al Vinitaly rispondendo a chi gli chiede se incontrerà sul governo il capo politico M5S Luigi Di Maio, anche lui in arrivo alla fiera di Verona.
Sulla partita di governo Meloni sottolinea: “Crediamo che si debba riconoscere il voto popolare con una guida di governo che spetta alla coalizione di centrodestra. Speriamo che il M5S voglia darci una mano”.
Governo: Martina, disfacimento c.destraManca consapevolezza su che vuol dire governare il Paese

VERONA15 aprile 201813:10

– VERONA, 15 APR – ”Stiamo assistendo al disfacimento del centrodestra. Con le diverse posizioni espresse sulla crisi internazionale dimostrano che non c’è consapevolezza su cosa voglia dire governare il Paese”. Lo ha detto il segretario reggente del Pd Maurizio Martina, giunto a Vinitaly. ”Noi abbiamo sempre detto che tocca alle forze vincenti il 4 marzo dare indicazioni chiare sul governo, e questo non sta avvenendo.
Al momento – ha aggiunto – vedo grande ambiguità delle forze, questi balletti devono finire”. Sull’ipotesi Casellati premier in un governo istituzionale ”non posso avventurarmi – ha detto Martina – in scenari che al momento non vedo. Ma non posso anticipare scelte che spettano al presidente della Repubblica, seguiremo con grande attenzione quel che dirà Mattarella.
Ovviamente ci preoccupa questo stato di incertezza. Registro solo grande ambiguità – ha concluso – delle forze che si sono professate vincenti e che da troppo tempo non stanno dando al Paese risposte”.
Fantastiche visioni di Fellini in mostraDal 21 aprile a Roma 41 bozzetti custoditi da suo truccatore

ROMA15 aprile 201813:33

– ROMA, 14 APR – L’arte di Federico Fellini nei disegni inediti custoditi dal suo truccatore storico, Rino Carboni, saranno in mostra nella capitale, nella Galleria Ars Perpetua, dal 21 aprile. Sono 41 i disegni compresi in “Fantastiche Visioni”, la mostra delle opere disegnate da Fellini, che le affidava a Rino Carboni, la cui memoria è custodita ora dal figlio Adriano, che ha ereditato l’arte del padre.
A chi chiedeva al maestro perché disegnasse i personaggi dei suoi film, il maestro rispondeva: “Perché prendo appunti grafici delle facce, dei nasi, dei baffi, delle cravatte, delle borsette, del modo di accavallare le gambe delle persone? È un modo per cominciare a guardare il film in faccia, per vedere che tipo è, il tentativo di fissare qualcosa sia pure minuscolo ai limiti dell’ insignificanza, ma che mi sembra abbia comunque a che fare col film, e velatamente mi parla di lui”. Prima di approdare al cinema Fellini aveva collaborato come vignettista e umorista con la rivista satirica Marc’Aurelio.
Bomba in casa vicesindaco del SassareseDistrutta abitazione di campagna, ex carabiniere già nel mirino

SASSARI15 aprile 201813:40

– SASSARI, 15 APR – Ennesimo attentato ai danni degli amministratori locali in Sardegna. Nel mirino, ancora una volta, è finito Giovanni Canu, vicesindaco di Esporlatu, piccolo comune in provincia di Sassari. Qualcuno nella notte ha piazzato un ordigno esplosivo all’interno di una abitazione di famiglia in aperta campagna. Nella violenta deflagrazione parte della struttura è crollata. Al momento non è stato possibile stabilire l’orario dell’attentato. La casa si trova in una zona isolata, in località Sa Chessa e non viene utilizzata spesso.
Questa mattina alcuni pastori si sono accorti del crollo di parte del tetto e hanno chiamato il proprietario. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Bono che stanno cercando di ricostruire la vicenda e di individuare il tipo di esplosivo utilizzato. Non ci sarebbero dubbi sul fatto che l’intimidazione sia legata all’attività politico-amministrativa del vicesindaco.
Piazza San Carlo, cade accusa omicidioGip accoglie richiesta legali, è morte conseguenza altro reato

TORINO15 aprile 201814:18

– TORINO, 15 APR – E’ stata modificata l’accusa di omicidio preterintenzionale mossa ai due giovani arrestati dalla polizia a Torino per i fatti di piazza San Carlo. Dopo l’udienza di convalida, il gip ha convalidato i fermi e ha disposto la custodia cautelare per morte come conseguenza di altro delitto (in relazione all’omicidio colposo). Il capo d’accusa si riferisce al caso di Erika Pioletti, la donna di Domodossola deceduta per le ferite riportate nella calca che si scatenò il 3 giugno 2017.
“Il giudice ha accolto le nostre richieste”, commenta l’avvocato Basilio Foti, che con la collega Emanuela Cullari assiste Sohaib Bouimadaghen, il ventenne fermato dalla polizia nell’inchiesta sul gruppo che la sera del 3 giugno in piazza San Carlo scatenò il panico utilizzando dello spray urticante a scopo di rapina. “Se le lesioni erano state valutate come conseguenze colpose, quindi non volute, anche l’evento morte, in quanto conseguenza di un altro delitto, avrebbe dovuto essere considerato non voluto e non previsto”.
Di Maio, non incontro Salvini a VinitalyFaccenda esecutivo molto seria non si affronta in questa sede

ROMA15 aprile 201814:24

– ROMA, 15 APR – “Non c’è nessun incontro con Salvini.
La questione del governo è molto seria e non si affronta al Vinitaly che è un evento importantissimo ma per un settore”. Lo ha detto il leader M5s Luigi Di Maio parlando con i giornalisti alla fiera veronese.
Di Maio,c.destra unito non porta governoM5s al lavoro per governo, fiducia in Mattarella

VERONA15 aprile 201814:28

– VERONA, 15 APR – “Voglio che sappiate che il M5s è al lavoro per un governo che dia risposte, chi si ostina a proporre un centrodestra unito propone una strada non percorribile e che può fare anche danno” al Paese. Lo afferma il capo politico del M5s Luigi Di Maio arrivando al Vinitaly e aggiungendo di avere fiducia nel Capo dello Stato.
Vettel, toccata di Verstappen? Succede”Ferrari ha perso bilanciamento, ho cercato di sopravvivere…”

ROMA15 aprile 201810:57

– ROMA, 15 APR – “Le gare sono così. Sono cose che succedono, è stato negativo per entrambi. Non c’è molto da aggiungere. Ho perso bilanciamento con tantissimo sovrasterzo, era difficile stare in pista, cercavo solo di sopravvivere”.
Così Sebastian Vettel, ottavo nel Gp di Cina, commenta il maldestro tentativo di sorpasso di Max Verstappen che ha fatto andare in testa coda sia la Ferrari sia la Red Bull. “Le gare a volte ti fanno un favore, altre volte vanno storte…”, ha detto ancora il tedesco.
Raikkonen, con soft forse passavo Bottas”Ma andata bene per come si era messa, aiutato da safety car”

ROMA15 aprile 201811:00

– ROMA, 15 APR – “Mi prendo questo terzo posto perchè da come si era messa nella prima parte non sembrava proprio una gara positiva. Se avessi avuto gomme soft, nel finale forse sarei riuscito ad attaccare Bottas, ero più veloce, ma quando lo avvicinavo poi non riuscivo a fare di più”. Queste le parole del ferrarista Kimi Raikkonen, dal podio del Gp di Cina. “Ho fatto una buona partenza, ma alla prima curva ho bloccato una ruota e poi ho faticato a seguire i primi – ha aggiunto il ferrarista -.
La prima fase della gara non è stata facile, ma ho avuto un po’ di fortuna con l’ingresso della safety car. Con le medie la macchina andava bene, ma con le soft sarei stato più veloce”.
Verstappen, inizio stagione da schifo…”Su Vettel dovevo aspettare di più, gli ho chiesto scusa”

ROMA15 aprile 201811:02

– ROMA, 15 APR – “Avrei potuto aspettare un po’ di più.
Ho bloccato le posteriori, ma certo non volevo colpire Vettel.
Gli ho chiesto scusa ma più di così non potevo fare. Certo ho avuto un inizio di stagione da schifo, devo cercare di fare meglio dalle prossime gare”. Così il pilota della Red Bull Max Verstappen ha commentato la ‘toccata’ con Vettel nel Go di Cina.
“Non sono contento di me, oggi potevamo fare primo e secondo – ha aggiunto -. Ho deluso il team. Devo cercare di rivedere tutto e fare meglio nelle prossima gare”.
Ricciardo, non vinco mai gare noioseAustraliano “mossa decisiva secondo pit stop, gran lavoro box”

ROMA15 aprile 201811:03

– ROMA, 15 APR – “A quanto pare non riesco a vincere gare noiose. Certo è stata una vittoria totalmente inattesa. Ieri temevo di non entrare neanche in griglia, ma i ragazzi ai box hanno fatto un grande lavoro per farmi fare le qualifiche. Anche oggi sono stati grandi, facendoci fare il doppio pit stop in regime di safety car. E’ stata una mossa decisiva, che ci ha permesso di vincere”. Così il trionfatore del Gp della Cina, Daniel Ricciardo, dal podio di Shanghai. “I sorpassi sulle Mercedes? In certi casi bisogna cercare di seguire il tuo istinto. Con le gomme soft sapevo di poter andare più lungo in frenata e sono riuscito a superare Hamilton. Poi con Bottas è stata una manovra dura ma credo corretta”, ha detto ancora Ricciardo, tra mille sorrisi.
Appia Run da record, vince Aziz IaktriPrimato partecipanti, al via delle gare di 13 e 4 km in 7647

ROMA15 aprile 201814:18

– ROMA, 15 APR – Record di partecipanti e vittoria di Aziz Iaktri alla Roma Appia Run, gara podistica organizzata dall’Acsi con il patrocinio di Coni, Fidal, Roma Capitale, Parco Regionale dell’Appia Antica e Parco Archeologico dell’Appia Antica. Sono stati 7.647 al via delle due prove di 13 e 4 km nella 20/a edizione della corsa. A tagliare per primo il traguardo Aziz Iaktri che in 38:16 ha preceduto Hicham Boufars (38:36) e Hajji Mohamed (38:53). Tra le donne vittoria dell’etiope Gedamnesh Mekuanent Yayeh, che ha chiuso in 45:45, davanti a Paola Salvatori e Aurora Ermini. All’interno della manifestazione si è disputata la seconda edizione della Roma Derby Run: in vista del derby calcistico della Capitale in programma stasera, successo del podista biancoceleste Ismaele Trono. Corsa e solidarietà con Giorgio Calcaterra: il campione del mondo della 100 km ha corso sull’Appia Antica a favore del progetto ‘Un pozzo per Andrea’.
Sono stati raccolti 10mila euro che serviranno alla costruzione di pozzi in Etiopia.
Sale lo share per la Formula E anche in tvIl Gran Premio di Roma ha superato il 9%

15 aprile 201815:34

Boom di ascolti nel day time per il Gran Premio di Formula E di Roma, il campionato mondiale di monoposto elettriche che trasmesso in esclusiva dalle tv del gruppo di Cologno Monzese, ha raccolto su Italia 1 milione 118 mila spettatori con uno share del 9.09% a cui si aggiungono 66mila spettatori (0.54%) su Mediaset Italia 2. “Un risultato fantastico che premia l’impegno della redazione motori di Videonews”, ha commentato il direttore di Videonews Claudio Brachino.La Formula E per i prossimi cinque anni sarà a Roma. Ad annunciarlo dal palco della Formula E è stato Alejandro Agag, Ceo di Formula E. La conferma è arrivata anche dalla sindaca Virginia Raggi che raggiunta dai cronisti presenti ha spiegato: “Lavoreremo ad un protocollo di lunga durata. E’ sbocciato un amore”. Ad aggiudicarsi il primo gran premio di Formula E di Roma è stato il pilota britannico Sam Bird. Il pilota della Virgin ha trionfato dopo una gara mozzafiato, tra sorpassi e ritiri, nelle strade dell’Eur.

Vela: a Ischia vince Mascalzone Latino3 vittorie in 4 regate della Melges 32 World League a Forio

FORIO D’ISCHIA (NAPOLI)15 aprile 201816:21

– FORIO D’ISCHIA (NAPOLI), 15 APR – Mascalzone Latino è tornato e lascia il segno sul campo di regata di Forio d’Ischia dove si è conclusa la tappa inaugurale della Melges World League 2018 riservata alla classe Melges 32. Mascalzone Latino si è presentato a questa regata già in gran forma, grazie anche a un infallibile Paul Goodison alla tattica che ha permesso agli uomini di Vincenzo Onorato (che per impegni personali ha dovuto lasciare il timone a Matteo Savelli) di conquistare ben 3 vittorie su 4 prove disputate, compresa l’unica svoltasi oggi.
Il podio vede poi sul secondo gradino gli azzurri di Giogi, con Branko Brcin alla tattica, che si conferma come uno dei top team in questa stagione. Al terzo posto il tedesco Wilma di Fritz Homann, affiancato da Nico Celon.
F1: mea culpa ragazzaccio Verstappen, ‘devo cambiare’Olandese ancora troppo irruente, ‘ho deluso, inizio da schifo’

ROMA15 aprile 201816:25

Ancora lui. Max Verstappen resta il ragazzaccio del circus, talento e adrenalina ma cervello spesso non connesso. In Red Bull è tenuto in altissima considerazione rispetto a Daniel Ricciardo che invece riesce a dare spettacolo senza inimicarsi tutti i colleghi, ma il Gp della Cina deve aver aperto gli occhi al team e forse anche cambiato l’atteggiamento dell’olandese, che ha capito di averla fatta grossa. “Su Vettel ho sbagliato, gli ho chiesto scusa” ha detto commentando l’insensato affondo sul ferrarista, che avrebbe superato comunque. Di più: “Il mio inizio stagione è stato uno schifo. Ho deluso, devo cercare di rivedere tutto e fare meglio”. Una promessa, da mantenere.
Lo speronamento a Vettel è costato all’olandese 10” di penalità e due punti in meno sulla patente ma soprattutto alla Red Bull una possibile doppietta, opportunità a portata di mano grazie all’indovinato doppio pit stop a metà gara, in regime di safety car. Gli sguardi tra i boss del team erano eloquenti e tali da far pronunciare a Verstappen l’inedito ‘mea culpa’. “Max deve controllarsi, non strafare, ha gettato una vittoria”, ha detto l’influente Helmut Marko, ammorbidendo poi il parere con lodi al suo talento. Sebastian Vettel ha accettato le scuse, dicendo che “in gara certe cose succedono”, ma di sicuro non avrà apprezzato l’ennesima prova dell’irruenza del talento della Red Bull, che viene da paragonare – pur con le dovute differenze di rango tra i due piloti – al Marc Marquez che domenica scorsa in MotoGp ha affondato Valentino Rossi. “Sono grato a Verstappen per il suo modo di guidare”, ha ironizzato Lewis Hamilton, che al momento giusto l’aveva mandato a ruote sull’erba. Sembra giunto il momento di cambiare. Verstappen afferma di averlo capito, anche se alcuni ne apprezzano la dose di spettacolo che non fa quasi mai mancare. I sorpassi di Ricciardo a Shanghai hanno però reso chiaro che tra noia e insensatezza c’è anche una terza via, che l’olandese deve cominciare a seguire.

Governo: Di Maio, voto regioni non contaRisultato Molise e Friuli non incide su vicende nazionali

ROMA15 aprile 201812:58

– ROMA, 15 APR – “Il voto regionale può avere un valore nazionale quando vanno al voto più regioni, di grandi dimensioni e quando il voto è temporalmente distante da un voto nazionale. Qui non c’è nessuno di questi 3 casi. E quindi i risultati elettorali del Friuli Venezia Giulia, come anche quelli del Molise, non possono avere una concreta influenza sulle vicende nazionali”. Lo sostiene il leader M5s, Luigi Di Maio sul blog delle Stelle dove riporta una sua intervista a Il Piccolo.
Boeri: ‘Da vitalizi forti risparmi, la Camera ci dia i dati”Sui 150 milioni. Scandalosa la scarsa trasparenza della vecchia legislatura’

15 aprile 201816:04

Con un ricalcolo contributivo dei vitalizi che i parlamentari italiani si sono dati “si sarebbero avuti risparmi importanti, non solo simbolici, nell’ordine dei 150 milioni l’anno” e “trovo scandaloso che la Camera (della vecchia legislatura, ndr) non abbia ci abbia fornito i dati sui contributi versati dai singoli parlamentari, cariche pubbliche”. Così Tito Boeri, presidente Inps, a ‘In 1/2 Ora’. “Mi auguro che l’impegno della nuova legislatura sia vero, un primo segnale sarebbe darci queste informazioni per poter fare calcoli trasparenti”.

Salvini si beve un ‘Berlusconi’ al VinitalyNello stand Coldiretti offerto calice azienda nipote Cav

VERONA15 aprile 201815:41

– VERONA, 15 APR – C’è anche il tempo per un siparietto a distanza tra Matteo Salvini e la famiglia Berlusconi al Vinitaly di Verona, dove il segretario della Lega ha potuto assaggiare un calice di “9.9”, vino rosso prodotto dalla nipote del leader di Forza Italia, Alessia Berlusconi. “Viene fuori alla lunga il buono” ha detto Salvini, aprendo lui stesso la bottiglia nello stand della Coldiretti, e assaggiandone poi un calice, insieme al presidente dell’organizzazione agricola, Roberto Moncalvo. “Il vino italiano non va mai di traverso” è stata la successiva battuta di Salvini.
Alessia Berlusconi produce il suo vino nell’azienda La Contessa di Capriano del Colle, nel Bresciano. “Volevo fare un vino dal colore intenso, con profumi accattivanti e dal profumo sincero. Amo definirlo un vino che sa stare in compagnia” si legge nell’etichetta della bottiglia.

Formula E: nel 2019 bis all’EurAssessore, Roma è capitale sport. Sindaca veste Balestra al gala

ROMA15 aprile 201817:03

– ROMA, 15 APR – Si terrà di nuovo all’Eur l’edizione 2019 della Formula E nella Capitale. A svelarlo sono gli organizzatori dell’evento all’indomani della gara delle monoposto elettriche che ieri hanno sfrecciato all’ombra del Colosseo Quadrato. Nel quartiere romano che ha ospitato la competizione automobilistica, intanto, sono partite le operazioni per smontare il circuito e già da domani mattina via Cristoforo Colombo sarà interamente percorribile. “Ce l’abbiamo fatta – esulta la sindaca Virginia Raggi -. Siamo entusiasti del successo clamoroso del primo E-Prix d’Italia che ha visto Roma e l’Italia al centro del mondo con oltre 30 mila presenze. Roma e l’Italia hanno bisogno di questo scatto di orgoglio, andiamo avanti così insieme, pronti per nuove sfide”. Ieri l’ad Alejandro Agag ha annunciato il ritorno della Formula E nella Città Eterna per i prossimi 5 anni. Al Dinner Gala a Villa Miani, a conclusione dell’evento sportivo, la sindaca Raggi ha sfoggiato un abito blu di alta moda della Maison Renato Balestra.
Camino difettoso, intossicata famigliaA dare l’allarme uno dei figli che si è sentito male nella notte

CASTELLAMONTE (TORINO)15 aprile 201811:51

– CASTELLAMONTE (TORINO), 15 APR – Sono state sottoposte a un trattamento in camera iperbarica le quattro persone rimaste intossicate l’altra notte a Muriaglio, frazione di Castellamonte, a causa del malfunzionamento del camino di casa. Si tratta di un’intera famiglia composta da padre, madre e due bambini di 8 e 11 anni. E’ stato proprio il primogenito, sentendosi male nel cuore della notte, a svegliare l’intera famiglia. I vigili del fuoco hanno a lungo ispezionato l’alloggio individuando il problema del camino. Accertamenti in corso anche da parte dei tecnici dell’Asl To4. Oggi la famiglia dovrebbe rientrare nella propria abitazione.
Istituto Vermouth Torino al VinitalyPresidente Bava, istituire controlli qualitativi provenienza

TORINO15 aprile 201812:14

– TORINO, 15 APR – L’Istituto del Vermouth di Torino, l’associazione di produttori che raccoglie la maggior parte della produzione di questa storica denominazione, compie un anno e si presenta al Vinitaly a Verona. In degustazione allo stand dell’Istituto, presso la Regione Piemonte, circa 50 etichette nelle diverse tipologie.
“Nel secondo anno di vita – dice il presidente Roberto Bava – l’obiettivo sarà l’istituzione dei controlli qualitativi dell’Indicazione Geografica con tutti gli organi preposti che faranno del Vermouth di Torino un nome garantito e di riferimento per qualsiasi altra produzione nazionale o internazionale e per il consumatore un fondamento di certificazione e di qualità. L’Istituto poi continuerà a proporre e partecipare a eventi, seminari e fiere: già confermata la presenza a Vinum ad Alba e al Bar Convent Berlin con un proprio stand”.
Sanità, Piemonte riduce tempi pagamentoNel 2014 ritardi fino a 200 giorni. Saitta, risultato importante

TORINO15 aprile 201812:49

– TORINO, 15 APR – Fatture pagate alla scadenza e, in alcuni casi, addirittura prima. Per la prima volta dopo tanti anni, la sanità piemontese paga con puntualità i propri fornitori. Lo rivelano i dati relativi al primo trimestre 2018.
“Un risultato molto importante, tra gli obiettivi di inizio legislatura”, sottolinea l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta.
Se nel 2014 i ritardi arrivavano anche a 200 giorni e spesso le aziende sanitarie erano costrette ad anticipazioni di cassa per far fronte agli impegni, in alcuni casi oggi le aziende sanitarie riescono addirittura a saldare le fatture prima della scadenza. Si tratti di Asl To4, Asl Vco e ospedale di Cuneo; altre cinque aziende (Asl Cn2, Asl To5, Asl Cn1, ospedale di Alessandria, Asl To3) saldano puntuali o entro un massimo di 10 giorni e tutte le altre riescono a contenere il ritardo entro 20-30 giorni.
In fiamme a Torino Edicolarte di AuroraCuratrice d’arte denuncia atto intimidatorio,ma non ci fermeremo

TORINO15 aprile 201813:40

– TORINO, 15 APR – Fiamme nella notte a Torino hanno danneggiato l’Edicolarte per Aurora, il progetto nato un anno fa dalla curatrice d’arte Rosy Togaci Gaudiano, con la messa in opera di Luj Vacchino, per dare bellezza all’edicola abbandonata nel quartiere multietnico Aurora, all’angolo tra corso Vercelli e via Cuneo. Lo rende noto su Facebook la stessa Togaci Gaudino, che invita tutti a trovarsi all’edicola nel pomeriggio per ricostruire l’edicola.
“Non ci fermeremo davanti a questo atto intimidatorio da parte di ignoti. L’Arte non si ferma!”, scrive la Togaci Gaudino, ricordando che “da mesi l’edicola é stata il centro focale di interventi artistici con l’intento di riportare il bello in un’area in disuso del quartiere. Come per i campi di grano, che a fine stagione vengono bruciati per le nuove semine, così questo fuoco non ha distrutto nulla per noi, anzi diventa spunto per essere più determinati e certi della bontà di questa operazione. Da qui ripartiamo”.
Vinitaly, 600 aziende Piemonte presentiAssessore Ferrero, insieme per essere al passo coi tempi

TORINO15 aprile 201814:50

– TORINO, 15 APR – Si è tenuta stamani al Vinitaly di Verona l’inaugurazione dello Spazio Piemonte, voluto dalla Regione insieme con UnionCamere e Land of Perfection, il consorzio che unisce tutti i consorzi del vino piemontese. Sono 200 le aziende presenti nella collettiva intorno allo stand, altre 400 quelle nel resto del padiglione 10, il padiglione Piemonte.
“Tutti insieme, non solo perché è un dovere, ma anche perché è una grande opportunità, soprattutto in un momento in cui le cose del vino vanno bene”, spiega l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte Giorgio Ferrero. “Tutti insieme per innovare, per stare sempre al passo con i tempi”.
Ferrero ha anche annunciato che si terrà in Piemonte entro l’anno l’iniziativa finale del mondiale di vini estremi, vini cioè prodotti da vigneti coltivati in forte pendenza.
Vandali alla piscina Colletta, ricercatiTorino, quarto raid da inizio anno. Indagano forze dell’ordine

TORINO15 aprile 201816:21

– TORINO, 15 APR – Nuovo raid vandalico alla piscina Colletta di Torino, in via Ragazzoni, nel cuore di quartiere Aurora. I teppisti sono entrati in azione questa mattina, hanno aperto i rubinetti dell’impianto di irrigazione e hanno divelto la recinzione metallica. Sorpresi dal custode, che ha subito avvisato le forze dell’ordine, sono riusciti a scappare.
“E’ il quarto raid da inizio anno, sempre di domenica, quando c’è il Barattolo (il mercato di libero scambio ndr)”, è lo sfogo del presidente della Circoscrizione 7, Luca Deri.
Lo scorso 25 marzo, alcuni teppisti avevano spaccato una portavetro, gettato nella vasca esterna le sdraio, gli armadietti, le panche, i bidoni dell’immondizia e avevano urinato e defecato sul bordo vasca. “Questa volta – continua Deri – sono stati sorpresi in tempo”.
Brasile: Rio con attivista uccisaLa protesta a un mese dall’assassinio di Marielle Franco

RIO DE JANEIRO15 aprile 201811:05

Migliaia di persone hanno percorso le strade di Rio de Janeiro per protestare contro l’uccisione un mese fa della paladina dei diritti umani Marielle Franco e del suo autista, Anderson Gomes. La manifestazione ha attraversato i luoghi più significativi della città, in tanti hanno scritto sui muri ‘Lotta come Marielle’.
L’attivista, eletta al Consiglio municipale di Rio de Janeiro nel 2016, era nota per la sua difesa dei diritti delle donne e della comunità Lgbti e per le denunce delle violazioni e delle esecuzioni extragiudiziali a opera della polizia, soprattutto nelle favelas. Giorni prima del suo omicidio, era stata nominata relatrice della commissione per il monitoraggio dell’intervento delle forze armate con compiti di pubblica sicurezza nella citta’ di Rio. Franco e Gomes sono stati assassinati il 14 marzo mentre si trovavano in auto, nel quartiere di Estacio, poco dopo aver partecipato a un dibattito pubblico.
India:ennesima bambina stuprata e uccisaIl cadavere in campo di cricket con 86 ferite su tutto il corpo

NEW DELHI15 aprile 201812:05

Una bambina indiana di circa 11 anni è stata sequestrata, torturata, violentata ed uccisa nello Stato di Gujarat. Il cadavere, ritrovato vicino ad un campo di cricket di Surat, presentava almeno 86 ferite, anche nelle parti intime. Lo riferisce oggi l’agenzia di stampa Ani. Questo nuovo atto di violenza su una bimba è emerso quando ancora non si è spento l’orrore per lo stupro di gruppo e l’assassinio di Asifa di 8 anni in Kashmir, e quello di un altra minore, per fortuna sopravissuta, da parte di un deputato nell’ Uttar Pradesh.
L’autopsia realizzata sul cadavere della piccola ancora senza identità, è stato rinvenuto il 6 aprile scorso e ha mostrato che essa è stata violentata e torturata per almeno otto giorni, e poi strangolata.
Johnson, Gb pronta a ritorsione MoscaIntervista del ministro degli Esteri alla Bbc

ROMA15 aprile 201811:30

– ROMA, 15 APR – La Gran Bretagna “deve prendere ogni precauzione possibile” contro un’eventuale ritorsione della Russia dopo i raid in Siria. Lo ha detto il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson in un’intervista alla Bbc.
Parlando ad un talk-show in onda sulla Bbc il ministro degli Esteri britannico ha spiegato che “se consideriamo ciò che la Russia ha fatto, non solo in questo paese a Salisbury, ma in generale contro televisioni, contro infrastrutture strategiche, contro processi democratici, è evidente che bisogna prendere ogni precauzione possibile”. Il Regno Unito ha partecipato ai raid in Siria al fianco di Stati Uniti e Francia.
Giappone: premier Abe contestatoCon accuse clientelismo tasso approvazione governo scende a 37%

TOKYO15 aprile 201812:02

– TOKYO, 15 APR – Migliaia di persone si sono radunate in diverse località del Giappone, in segno di protesta contro gli ultimi scandali politici che hanno coinvolto l’amministrazione guidata dal premier Shinzo Abe. Secondo il quotidiano liberale Asahi Shimbun, una folla di almeno 30mila persone si è raccolta davanti al parlamento nipponico nella giornata di sabato, sotto la guida dell’economista e scrittore Masaru Kaneko, seguita da simili dimostrazioni nelle città di Osaka, Nagoya e Fukuoka. Le contestazioni riguardano la duplice accusa di clientelismo nei confronti di Abe per due vicende che tengono banco da diversi mesi. La prima si riferisce alla vendita sottocosto di un terreno a Osaka, dove si sarebbe dovuta costruire una scuola di stampo nazionalista, della quale la moglie del premier era stata nominata preside onorario. Il secondo caso concerne l’assegnazione di una licenza di pratica veterinaria ottenuta da una persona vicina ad Abe, dopo le pressioni esercitate e anche in questo caso documentate

Catalogna:migliaia separatisti in piazzaA Barcellona. Presidente Parlament, ‘unità a difesa diritti’

ROMA15 aprile 201813:45

– ROMA, 15 APR – Migliaia di catalani sono scesi oggi in piazza nel centro di Barcellona per chiedere la liberazione dei 17 fra politici e dirigenti indipendentisti in carcere.
La protesta è stata convocata da organizzazioni indipendentiste non partitiche, l’Assemblea nazionale catalana (Anc) e Omnium Cultural, e dai sindacati Cc.Oo e Ugt Catalunya.
Il presidente del Parlament catalano, Roger Torrent, citato dai media spagnoli, ha definito la manifestazione “dimostrazione di unità in difesa dei nostri diritti, di fronte alla minaccia alle libertà”.
Giappone: popolazione ancora in caloUltra 65enni il 27,7% del totale, sempre meno giovani

TOKYO15 aprile 201813:57

E’ calata per il settimo anno consecutivo la popolazione del Giappone, mentre continua a salire il numero delle persone anziane, fino a superare il 27,7% degli abitanti. Il ministero degli Affari interni riferisce che nel 2017 la popolazione si è assestata a 127,7 milioni, una diminuzione di 227mila unità, con almeno 40 delle 47 prefetture dell’arcipelago che hanno segnato un declino dei residenti.
L’Oms definisce una nazione ‘in fase di invecchiamento’ quando lo percentuale di anziani con più di 65 anni di età è superiore al 7%, e in ‘avanzato stato di senescenza’ quando la proporzione supera il 21%. Il Giappone è la nazione con la più alta quota di ultra 65enni al mondo, mentre il numero delle persone con più di 75 anni di età ammonta a 17,4 milioni, e quello dei minori di 15 anni non raggiunge i 15,6 milioni di unità. La situazione attuale riflette decenni di bassa natalità che hanno caratterizzato il Paese del Sol Levante e uno dei più alti tassi di longevità al mondo tra i paesi industrializzati

Gaza: Israele scopre altro tunnel HamasPortavoce, da nord Striscia fino a kibbutz Nahal Oz

15 aprile 201813:51

L’esercito israeliano ha scoperto e distrutto un nuovo tunnel di Hamas che da Jabalya nel nord della Striscia arrivava vicino al kibbutz di Nahal Oz in territorio dello stato ebraico. Lo ha annunciato il portavoce militare spiegando che “questo tunnel del terrore metteva in pericolo la vita di centinaia di famiglie israeliane e tra questi donne e bambini”. La stessa fonte ha definito il tunnel “lungo e di alta qualità”.(ANSAmed).Si tratta del quinto tunnel scavato sotto alla linea di demarcazione fra Gaza ed Israele ad essere stato distrutto negli ultimi mesi. Questo in particolare – affermano fonti militari – era molto lungo ed era collegato con una rete di altri tunnel militari all’interno della Striscia. ”Si tratta di un grande successo di intelligence nonchè operativo” ha commentato il ministro della difesa Avigdor Lieberman. ”Nella costruzione di quel tunnel erano stati investiti milioni di dollari, fondi che potevano essere utilizzati per alleviare le sofferenze della popolazione locale”.
Assad, raid Occidente uniranno la SiriaIl rais riceve una delegazione di politici russi a Damasco

ROMA15 aprile 201814:07

– ROMA, 15 APR – Bashar al Assad è convinto che i missili occidentali contro la Siria non avranno altro effetto che “unire il Paese” sotto la sua leadership. Il presidente siriano se n’è detto convinto ricevendo oggi a Damasco una delegazione di politici russi. La presidenza siriana ha postato sul suo profilo Twitter una foto dell’incontro. A riferire le parole del rais è stato il parlamentare russo Dmitry Sablin. I russi hanno descritto Assad come assolutamente “positivo e di buon umore”.
Siria: risoluzione Usa-Gb-Francia a OnuDomani sarà presentata una nuova bozza

ROMA15 aprile 201815:24

– ROMA, 15 APR – Gli Stati Uniti, la Francia e il Regno Unito hanno pronto un nuovo progetto di risoluzione sulla Siria che sarà presentato domani al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e che comprende anche l’istituzione di un nuovo meccanismo investigativo per l’uso di armi chimiche. Una fonte diplomatica informata ha detto all’agenzia russa Tass che “i colloqui cominceranno lunedì (domani)” senza specificare quando sarà messa ai voti.
Siria: Putin, raid illegali portano caosTelefonata tra il presidente russo e il leader iraniano

ROMA15 aprile 201816:52

– ROMA, 15 APR – Il presidente russo Vladimir Putin e quello iraniano Hassan Rohani, alleati di Bashar al Assad, ritengono che i raid dell’Occidente in Siria rappresentino “un’azione illegale” che avrà impatti negativi sulla situazione politica. Nel corso di una telefonata tra i due, riferisce il Cremlino citato dalla Tass, Putin ha sottolineato che “se queste azioni compiute in violazione della carta dell’Onu continueranno, provocheranno inevitabilmente il caos nelle relazioni internazionali”.

Re saudita apre vertice Lega Araba’L’Iran minaccia la regione’. Summit in Arabia Saudita

ROMA15 aprile 201816:54

– ROMA, 15 APR – L’Iran è il responsabile principale dell’instabilità in Medio Oriente. Con questo atto d’accusa il re saudita Salman ha aperto il vertice annuale della Lega Araba, nel pieno della crisi siriana. Salman ha puntato l’indice su Teheran per il sostegno ai ribelli sciiti Houthi in Yemen. Gli Houthi inoltre hanno lanciato “tre missili contro la Mecca e questo prova che l’iniziativa iraniana minaccia la regione e viola il diritto internazionale”. Per questo il re saudita ha invocato una “azione netta” dell’Onu. Al vertice della Lega Araba, che si svolge nella città saudita di Dhahran, partecipano i rappresentati di 22 Paesi, ma non l’emiro del Qatar, che è stato isolato proprio perché accusato di sostenere l’Iran. In apertura dei lavori, i leader arabi hanno lanciato un appello per il sostegno alla causa palestinese. Alla riunione è presente anche l’alto rappresentante Ue per la politica estera Federica Mogherini, invitata per il secondo anno consecutivo a parlare in apertura del summit.
Giappone-Cina: incontro ministri esteriPrima volta capo diplomazia cinese a Tokyo in oltre 8 anni

TOKYO15 aprile 201816:59

– TOKYO, 15 APR – Si lavora per una schiarita delle relazioni diplomatiche tra Cina e Giappone. Nell’incontro dei ministri degli Esteri dei due paesi a Tokyo, la prima di un capo della diplomazia cinese in oltre 8 anni, si è deciso di dare seguito a ulteriori visite alternate dei rispettivi premier nell’ambito di un miglioramento delle relazioni tra i due vicini. Lo ha detto il ministro degli Esteri nipponico Taro Kono dopo la cena di lavoro con il consigliere di Stato e ministro degli Esteri cinese Wang Yi, spiegando che il premier Li Keqiang si recherà per primo in Giappone per il summit trilaterale assieme alla Corea del Sud il prossimo mese. Successivamente il premier nipponico Shinzo Abe visiterà la Cina, anticipando l’arrivo del presidente cinese Xi Jinping nel Paese del Sol Levante. “Confermiamo la volontà del governo giapponese di migliorare le relazioni con la Cina”, ha ribadito il consigliere di Stato Wang, che aveva incontrato Kono in gennaio, in quella che fu la prima visita del ministro nipponico a Pechino.
Siria, nuove sanzioni Usa contro MoscaL’ambasciatrice all’Onu Nikki Haley: ‘Domani vedrete’

NEW YORK15 aprile 201817:33

– NEW YORK, 15 APR – L’amministrazione Trump è pronta a colpire Mosca con nuove sanzioni all’indomani dell’attacco in Siria. Lo ha detto l”ambasciatrice Usa all’Onu, Nikki Haley, annunciando misure che potrebbero essere varate già domani.
Intervistata da Fox Haley, che accusa la Russia di alimentare le tensioni con gli Usa e di non fare nulla per evitare che il regime di Assad usi armi chimiche, ha ricordato le sanzioni già varate e “continuerà a farlo, come vedrete lunedì”, ha aggiunto.
Catalogna: 315 mila catalani in piazzaSecondo Guardia urbana di Barcellona. Per organizzatori, 750.000

ROMA15 aprile 201818:06

– ROMA, 15 APR – Sono almeno 315 mila le persone che hanno sfilato a Barcellona per chiedere la liberazione dei leader indipendentisti catalani in carcere a Madrid. Lo riferisce la Guardia Urbana in un tweet. Secondo gli organizzatori, i partecipanti al corteo sono stati 750 mila, riferisce il sito del quotidiano locale La Vanguardia.
Siria: capo Lega Araba condanna IranIngerenze straniere e Assad condividono responsabilità crisi

DHAHRAN15 aprile 201818:09

– DHAHRAN, 15 APR – Il regime di Assad e gli “attori internazionali che cercano di raggiungere i loro obiettivi strategici” in Siria condividono la responsabilità del collasso del paese. Lo ha detto il segretario generale della Lega Araba Ahmed Aboul Gheit, al vertice dell’organizzazione in Arabia Saudita.
“Le interferenze regionali nelle questioni arabe hanno raggiunto livelli mai visti. A partire dall’interferenza iraniana”, ha detto Aboul Gheit, puntando il dito soprattutto sul sostegno di Teheran ai ribelli sciiti Houthi in Yemen. Il leader della Lega Araba ha rilevato che Assad ha una “grande responsabilità” per la crisi siriana, ma ha anche messo in guardia dalle ingerenze straniere. Il monito del capo della Lega Araba arriva il giorno dopo i raid americani, britannici e francesi che hanno colpito l’arsenale chimico di Damasco.
Brexit: al via campagna nuovo referendumLord laburista fra i promotori, ‘1.200 persone’ al primo raduno

LONDRA15 aprile 201818:39

– LONDRA, 15 APR – E’ stata lanciata oggi a Londra la campagna per un secondo referendum sulla Brexit, animata da esponenti politici di vari partiti, figure leader del business britannico, celebrità e gente comune. L’iniziativa è stata inaugurata da un evento a cui, stando agli organizzatori, sono intervenute 1.200 persone. Al fianco del promotore, lord Andrew Adonis, ex uomo di governo laburista ed eurofilo convinto, sul palco sono saliti fra gli altri la deputata verde Caroline Lucas e l’attore Patrick Stewart, il quale ha spiegato che l’obiettivo è un nuovo voto popolare sul risultato finale dei negoziati in corso fra il governo Tory di Theresa May e Bruxelles. Voto che se fosse negativo dovrebbe sancire a suo dire un ripensamento ipso facto sulla Brexit e quindi la permanenza del Regno nell’Ue. A favore d’un referendum bis si sono espressi in questi mesi vari esponenti del Labour, dei Libdem e pure alcuni conservatori. May ha però escluso tale sbocco, a cui resta contrario anche il leader laburista, Jeremy Corbyn.
Siria: 30 giorni per rapporto OpacDovranno segnalare se Assad ha reso noto tutto arsenale chimico

NEW YORK15 aprile 201818:51

– NEW YORK, 15 APR – Il nuovo testo di risoluzione sulla Siria che Usa, Francia e Regno Unito si apprestano a presentare all’Onu prevede di istituire un’inchiesta indipendente allo scopo di identificare i responsabili dell’attacco di Duma, dando anche istruzioni all’Opac di segnalare entro 30 giorni se Damasco ha reso noto tutto il suo arsenale di armi chimiche.
Sul fronte umanitario – secondo quanto si apprende – si chiede invece di assicurare evacuazioni mediche e passaggi sicuri per i convogli umanitari, che dovranno essere autorizzati a raggiungere tutte le aree. La bozza domanda poi che venga finalmente attuata la risoluzione sul cessate il fuoco adottata a febbraio, e al governo di Assad di impegnarsi in colloqui di pace “costruttivamente, in buona fede e senza precondizioni”.
Siria: May a Tajani, collaboriamoColloquio premier Gb-presidente Pe in vista dibattito plenaria

BRUXELLES15 aprile 201818:55

– BRUXELLES, 15 APR – La Gran Bretagna continuerà a collaborare con gli alleati europei e ribadisce che gli attacchi in Siria sono stati mirati a colpire gli impianti per la produzione di armi chimiche. E’ quanto scrive in un tweet il presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani dopo il colloquio telefonico avuto oggi con la premier Theresa May. Tajani fa sapere che domani riferirà al Parlamento sul contenuto del colloquio prima del dibattito che si svolgerà sulla Siria in plenaria.
Riad dona 200 mln dlr ai palestinesiRe Salman ribattezza vertice Lega araba ‘Jerusalem summit’

ROMA15 aprile 201819:13

– ROMA, 15 APR – Il re saudita Salman Bin Abdel-Aziz ha annunciato, al vertice della Lega araba in corso a Dhahran, che il regno donerà 150 milioni di dollari al fondo per i siti islamici di Gerusalemme e altri 50 all’agenzia Onu per i rifugiati palestinesi (Unrwa), dopo che gli Stati Uniti hanno tagliato di quasi la metà le proprie donazioni. Re Salman ha inoltre annunciato che il vertice, ospitato dall’Arabia Saudita, sarà ribattezzato ‘Jerusalem Summit’, riferisce il sito del quotidiano egiziano Al Ahram.
Il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Abu Mazen ha lanciato un appello al vertice ad adottare il piano di pace per il Medio Oriente, basato sull’iniziativa di pace saudita del 2002, e a convocare una conferenza internazionale di pace entro il 2018, riporta la Wafa. Abu Mazen è inoltre tornato ad accusare gli Stati Uniti di Donald Trump di essere “parte del conflitto, anziché mediatore per una soluzione”, dopo la decisione del presidente americano di spostare l’ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme.
Mosca, nuove sanzioni Usa senza senso’Vogliono punire la Russia solo per essere un attore globale’

ROMA15 aprile 201819:38

– ROMA, 15 APR – Gli Usa vogliono punire la Russia per il semplice fatto di essere “un attore globale”, per questo stanno per varare altre sanzioni che “non hanno alcun collegamento con la realtà”. Lo afferma la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, in un’intervista sul primo canale della tv russa rispondendo all’ambasciatrice Usa all’Onu Nikki Haley che ha annunciato nuove misure contro Mosca per il sostegno ad Assad. Le parole della Zakharova sono riferite dalla Tass.
Barbara Bush peggiora, rifiuta le cureIl portavoce della famiglia, non vuole più andare in ospedale

15 aprile 201820:29

– NEW YORK, 15 APR – Peggiorano le condizioni di salute dell’ex first lady americana, Barbara Bush, che ha deciso di rinunciare a ulteriori cure mediche. Lo ha reso noto il portavoce della famiglia Bush. ‘Silver fox’, come era soprannominata dai figli, 92 anni, da oltre un anno combatte una malattia ai polmoni e con diversi problemi cardiaci, tanto da essere stata ricoverata più volte. Stavolta però, l’ex first lady avrebbe deciso di restare nella sua residenza di Houston e di non rientrare in ospedale.
Usa, avvocato diritti gay si dà fuoco in difesa climaA New York, ‘la mia morte con la benzina è quello che ci stiamo facendo’

NEW YORK15 aprile 201820:43

New York, 2018: un noto avvocato per i diritti dei gay si è immolato come un bonzo sull’altare del clima dandosi fuoco in un parco di Brooklyn. Come 55 anni fa il monaco tibetano Thich Quang Duc in una piazza di Saigon – la foto dell’AP fece il giro del mondo – David Buckel si è tolto la vita trasformandosi in una torcia umana nel verde di Prospect Park.C’era soltanto un jogger ad assistere da lontano al gesto del 60enne legale diventato famoso per avere guidato, dalla parte dei parenti di un giovane trans stuprato e ucciso in Nebraska, il processo portato da Hollywood sul grande schermo nel film “Boys Don’t Cry”. Alle prime luci dell’alba, nel primo giorno newyorchese di vera primavera, Buckel si è cosparso gli abiti di benzina e si è dato fuoco quando il parco era ancora semideserto. Il jogger, che da lontano aveva avvistato le fiamme, ha allertato la polizia che ha trovato il cadavere.L’avvocato aveva lasciato i documenti e un biglietto in un carrello della spesa trovato poco lontano dal luogo del suo gesto. Inviato per email anche ai maggiori media americani, il messaggio conteneva un invito a condurre una vita meno egoista per proteggere il clima del pianeta. Il caso legale per cui Buckel divenne famoso lo aveva visto difendere gli eredi del ragazzo trans Brandon Teena contro uno sceriffo della contea che non aveva fatto abbastanza per difenderlo. Hilary Swank interpretò il ruolo di Brandon nel film del 1999 vincendo un Oscar. Come direttore del progetto matrimoni e consigliere legale dell’associazione pro-gay Lambda Legal, Bucker era stato anche lo stratega di importanti casi giudiziari a New York e New Jersey che avevano accompagnato il processo di legalizzazione delle nozze tra coppie omosessuali. Più di recente l’avvocato aveva dedicato le sue energie ai problemi dell’ambiente: aveva lavorato come giardiniere urbano e ecologo al giardino botanico di Brooklyn, contribuendo a creare il più grande programma di riciclaggio dell’ ‘umido’ in America che usa soltanto energie rinnovabili. “L’inquinamento distrugge il nostro pianeta. La maggior parte degli abitanti della terra respira aria resa insalubre dai combustibili fossili e molti muoiono prematuramente per questa ragione”, ha scritto nell’ultimo messaggio: “Che la mia morte prematura rispecchi quel che stiamo facendo a noi stessi”.

Germania: scontro tra 2 biplani, 2 mortiErano entrambi in fase di atterraggio

BERLINO15 aprile 201821:13

– BERLINO, 15 APR – Almeno due persone sono morte nello schianto tra due ultraleggeri avvenuto nel pomeriggio nella città tedesca di Schwaebisch Hall. Nel citare la polizia, la tv pubblica Swr riferisce che non è chiaro se ci siano altre vittime.
I due velivoli coinvolti nell’incidente, per cause ancora da accertare, sono un ultraleggero e un biplano. In base a quanto si è appreso, entrambi erano nelle vicinanze dell’aeroporto Wuerth Airport in procinto di atterrare quando è avvenuto lo schianto.
Montenegro: elezioni, vince Djukanovic’Non vi sarà un secondo turno’

15 aprile 201822:19

– BELGRADO, 15 APR – Il Partito democratico dei socialisti (Dps) al governo in Montenegro ha dichiarato in serata la vittoria del suo leader Milo Djukanovic nelle elezioni presidenziali di oggi. “Djukanovic è il nuovo presidente del Montenegro e non vi sarà un secondo turno”, ha detto Milos Nikolic, un esponente del Dps. Ne danno notizia i media a Podgorica. Gli ultimi dati preliminari diffusi in serata parlano del 54,1% dei voti andato a Djukanovic rispetto al 33,3% ottenuto dallo sfidante Mladen Bojanic.
Siria: Macron, convinsi Trump a rimanerePresidente in intervista tv, nostro intervento legittimo

PARIGI15 aprile 201822:20

– PARIGI, 15 APR – Il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato di aver “convinto” Donald Trump a “rimanere a lungo” in Siria. “Dieci giorni fa – ha detto Macron nell’intervista in diretta a BFM TV e Mediapart – il presidente Trump ha detto che gli Stati Uniti intendevano disimpegnarsi dalla Siria”.
“Noi – ha spiegato – l’abbiamo convinto che era necessario rimanere a lungo. L’abbiamo anche convinto che bisognava limitare gli attacchi con armi chimiche, mentre c’era un’escalation tramite una serie di tweet che non vi saranno sfuggiti…”. “L’operazione è riuscita sul piano militare, i missili hanno raggiunto gli obiettivi, è stata distrutta la loro capacità di produrre armi chimiche”, ha detto il presidente in riferimento all’operazione militare in Siria. “La decisione di intervenire è stata presa domenica scorsa – ha proseguito -, 48 ore dopo le prime identificazioni dell’uso di armi chimiche nella Ghuta orientale”. “Siamo intervenuti in modo legittimo nel quadro multilaterale”, ha aggiunto.
Pakistan: attacco a chiesa, due mortiAlmeno 5 feriti, operazione condotta da un commando

ISLAMABAD16 aprile 201800:02

– ISLAMABAD, 16 APR – Almeno due persone di religione cattolica sono morti e altri cinque sono rimati feriti in Pakistan nell’attacco di un commando armato vicino ad una chiesa di Quetta, capoluogo della provincia di Baluchistan. Lo riferisce la tv DawnNews.
Il commissario di polizia, Abdur Razzaq Cheema, ha precisato che l’incidente è avvenuto quando i fedeli erano appena usciti dall’edificio per la messa domenicale nel quartiere di Essa Negri. Un commando armato su una motocicletta ha sparato contro di loro per poi darsi alla fuga.
Alcuni giorni fa in questa città un altro commando armato ha sparato contro un gruppo di cattolici che viaggiavano su un risciò a motore, uccidendone quattro.
Distrugge 10 auto e lascia amico in comaEgiziano alla guida va a casa dopo incidente senza chiamare 118

MILANO15 aprile 201810:18

– MILANO, 15 APR – Ha perso il controllo della sua auto che ha sbandato e colpito una decina di auto e un palo della luce e, dopo essersi fermato nella corsia di marcia opposta, se n’è andato a casa, lasciando il passeggero presente con lui gravemente ferito, senza chiamare l’ambulanza. E’ successo alle 5.15 in via Tartini a Milano e la fuga dell’autista, un egiziano di 29 anni, è durata poco visto che è stato subito bloccato dalla Polizia Locale nella sua abitazione poco distante dal luogo dell’incidente grazie a testimoni e filmati delle telecamere.
Il passeggero dell’auto, anche lui egiziano, è stato invece trasportato in coma all’ospedale Niguarda per le gravi ferite riportate nell’incidente, probabilmente dovuto alla eccessiva velocità della Fiat Croma sulla quale viaggiavano i due uomini.
L’autista ha riportato solo lievi ferite ed è stato portato in ospedale per i test etilometrici dai quali dipenderà la gravità delle accuse a suo carico, che potrebbero aggiungersi alla denuncia per omissione di soccorso.
Agenti ferisce rapinatori, stazionariPolizia ritrova pistola con colpo in canna

NAPOLI15 aprile 201810:29

– NAPOLI, 15 APR – Sono stazionarie – secondo quanto si apprende dalla Polizia – le condizioni dei due giovani feriti da un agente fuori servizio che li avrebbe sorpresi mentre stavano rapinando un supermercato nella zona della Loggetta, a Napoli. Il diciottenne è stato raggiunto al torace e trasportato all’ospedale San Paolo. Il diciassettenne, che diventerà maggiorenne il prossimo mese, invece, ferito ad una gamba, è al Cardarelli. Nessuno dei due viene considerato in pericolo di vita. Secondo la ricostruzione fornita dalla Questura, l’agente stava facendo la spesa nel supermercato al momento del colpo. I due stavano portando via il registratore di cassa. Lui si sarebbe qualificato e uno dei due – riferisce la Questura – gli ha puntato contro un’arma. L’agente ha sparato ferendo entrambi.
In mano a uno dei giovani ritrovata una pistola con colpo in canna e 15 cartucce.

Investita con madre, muore bimba 3 anniNel Pistoiese, donna ferita in modo grave

UZZANO (PISTOIA)15 aprile 201810:38

– UZZANO (PISTOIA), 15 APR – Una bambina di tre anni e mezzo è morta dopo essere stata investita ieri sera, poco dopo le 20.30, da un’auto a Uzzano, in provincia di Pistoia. Ferita in modo grave la madre. E’ quanto riferiscono i carabinieri intervenuti sul posto insieme ai sanitari del 118. Da una prima ricostruzione dei militari la bambina stava attraversando la strada assieme ai genitori in un tratto privo di strisce pedonali. A investirle è stata una Panda: il conducente si era fermato per consentire alla famiglia di attraversare, ma la Fiat, questa la dinamica, è stata poi tamponata violentemente da un’ altra vettura sopraggiunta. La Panda, spinta così in avanti, ha investito la piccola e la madre. Quest’ultima è stata trasportata in codice rosso all’ospedale di Pistoia e ricoverata in prognosi riservata.
Incidente nel Salernitano, muore 17enneCoinvolte due vetture con nove persone a bordo

SALERNO15 aprile 201810:59

– SALERNO, 15 APR – Grave incidente nel Salernitano, a Nocera Superiore. Coinvolte due vetture con nove persone a bordo, di cui otto giovani. Secondo quanto si apprende dai soccorritori intervenuti a bordo di due ambulanze del Saut, il Sistema assistenza urgenza territoriale – una della Croce Bianca di Nocera e una di Cava – è morto un diciassettenne mentre alcuni dei giovani sono rimasti gravemente feriti e trasportati negli ospedali di Nocera Inferiore, Cava dei Tirreni e Salerno.
La dinamica è ancora da chiarire. Il fatto è avvenuto in via Nazionale.
Tentano truffa 1.500 euro a una 90enneIn due bloccati dai Carabinieri nel Napoletano

NAPOLI15 aprile 201811:22

– NAPOLI, 15 APR – Aveva telefonato a una 90enne di Casalnuovo che vive da sola e fingendo di essere il nipote le aveva annunciato l’imminente arrivo di un corriere per il recapito di materiale informatico. Poco dopo aveva bussato alla porta dell’anziana dicendo di essere il corriere incaricato della consegna e che doveva pagare 1.500 euro. Nel frattempo il nipote (quello vero), venuto a conoscenza della situazione aveva avvertito i Carabinieri che, intervenuti in zona, hanno individuato e bloccato il truffatore e il suo complice mentre si allontanavano dalla zona. Quello che si era finto il nipote dell’anziana ha 19 anni. Il suo complice, 37. Entrambi sono del posto. Il più grande è già noto alle forze dell’ordine. I Carabinieri della Tenenza di Casalnuovo li hanno arrestati per tentata truffa e portati davanti al giudice per il rito direttissimo. Il magistrato ha convalidato l’arresto e disposto il processo in data da decidersi. Nel frattempo il 37enne sarà sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma.
Adottato a 32 anni, era bimbo ChernobylDa coppia trentina, che lo aveva ospitato quando aveva 11 anni

TRENTO15 aprile 201812:01

– TRENTO, 15 APR – Era stato ospitato in Trentino per la prima volta quando aveva 11 anni e ora è sposato ed è a sua volta padre. Si tratta di un uomo bielorusso di 32 anni, adottato da una coppia trentina che lo aveva accolto per la prima volta dopo il disastro della centrale nucleare di Chernobyl, come riportano i quotidiani locali trentini.
Orfano di madre, non aveva mai conosciuto il padre, quello che allora era un bambino era stato accolto più volte negli anni dalla coppia trentina, per trascorrere qualche periodo distante dalla zona contaminata d’origine. Adesso fa l’autotrasportatore su lunghe distanze e coglie spesso l’occasione per passare a trovare quelli che considera i suoi genitori. Da qui la decisione comune di richiedere l’adozione, accolta in questi giorni.
Appello del Papa per Alfie e Lambert: ‘Rispettare dignità dei malati”Siano curati con l’apporto concorde di familiari e medici’

15 aprile 201813:07

“Affido alla vostra preghiera le persone, come Vincent Lambert, in Francia, il piccolo Alfie Evans, in Inghilterra” che “vivono, a volte da lungo tempo, in stato di grave infermità, assistite medicalmente per i bisogni primari. Sono situazioni delicate, molto dolorose e complesse. Preghiamo perché ogni malato sia sempre rispettato nella sua dignità e curato in modo adatto alla sua condizione, con l’apporto concorde dei familiari, dei medici e degli altri operatori sanitari, con grande rispetto per la vita”. Lo ha detto Papa Francesco.

Forte vento in Calabria, danni e disagiRaffiche interessato, in particolare, Catanzarese e Vibonese

CATANZARO15 aprile 201813:24

– CATANZARO, 15 APR – Un’ampia zona della Calabria è stata interessata stamattina da forti raffiche di vento che hanno provocato danni e disagi, richiedendo la mobilitazione dei vigili del fuoco che hanno effettuato numerosi interventi. Ci sono stati comignoli divelti e pali delle telecomunicazioni spezzati. Diversi alberi d’alto fusto si sono abbattuti sulla carreggiata lungo la strada statale 18, in località Acconia di Curinga, un tratto della quale é stato chiuso al traffico per alcune ore. Squadre dei vigili della sede centrale di Catanzaro e del distaccamento di Lamezia Terme sono intervenute per incendi boschivi che, alimentati dal forte vento, si sono propagati in direzione dei centri abitati. Nel comune di Curinga il tetto di uno stabile in costruzione é stato divelto finendo su un’automobile.
Situazione critica anche in provincia di Vibo Valentia, dove sono sono stati numerosi gli alberi spezzati dalle forti raffiche di vento che sono caduti. Decine le richieste di intervento giunte ai vigili del fuoco.
Rissa tra detenuti, cinque feritiUspp, agenti evitato conseguenze più gravi. Subito un direttore

NAPOLI15 aprile 201813:41

– NAPOLI, 15 APR – Cinque detenuti sono rimasti feriti, uno in maniera grave, in una rissa scoppiata tra detenuti albanesi e italiani nel carcere di Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino). Lo rende noto il sindacato Uspp.
L’intervento tempestivo del personale di polizia penitenziaria ha evitato il peggio. “Chiediamo al Dipartimento dell’amministrazione Penitenziaria – dice Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Uspp – di prendere provvedimenti urgenti di carattere sanzionatorio, sia disciplinare che penali, nei confronti dei responsabili dell’accaduto”. “Un ringraziamento – conclude Auricchio – va ai colleghi intervenuti che hanno evitato conseguenze peggiori. Invitiamo il Dap ad assegnare urgentemente un Direttore nonché un Comandante in pianta stabile presso il penitenziario di Sant’Angelo dei Lombardi”, conclude Auricchio.

Arrestato ex GF Kiran MaccaliHa ripetutamente importunato donna nonostante obbligo dimora

BERGAMO15 aprile 201814:20

– BERGAMO, 15 APR – L’ex concorrente del Grande Fratello Kiran Maccali, 31 anni, è stato arrestato oggi dai carabinieri di Treviglio per aver importunato e minacciato l’ex fidanzata, presentandosi più volte davanti a casa di quest’ultima, nel Bresciano, nonostante Maccali fosse sottoposto all’obbligo di dimora nella sua casa di Romano di Lombardia (Bergamo).
Già la scorsa estate, infatti, l’ex concorrente del GF12 di origine indiana, era stato arrestato dopo aver aggredito i genitori in casa e i carabinieri intervenuti dopo la chiamata al 112. In direttissima venne poi condannato in primo grado a 8 mesi di reclusione per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che per lesioni personali e danneggiamento aggravato. Con alle spalle già altri precedenti di vario genere, Maccali era già da qualche mese sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria. Viste le violazioni, per l’ex gieffino si sono di nuovo aperte le porte del carcere.
Vicesindaco nel mirino, sono dei barbari”Pronto a rimettere mandato, ma si facciano avanti”

SASSARI15 aprile 201815:06

– SASSARI, 15 APR – “Sono pronto a rimettere il mandato, se è quello che vogliono. È una cosa terribile quella che è avvenuta, vorrei solo avere un confronto con queste persone. Se mi devono dire qualche cosa che si facciano avanti a viso aperto. Se questi barbari, perché solo così possono essere definiti, hanno qualche cosa da contestare si facciano avanti e ci mettano la faccia”. Così all’ANSA Giovanni Canu, vicesindaco di Esporlatu, nel Sassarese, vittima dell’attentato di questa notte.
L’amministratore è molto amareggiato. “Hanno distrutto la casa che avevo finito di costruire due anni fa – sottolinea – mi hanno chiamato questa mattina alle 7, dicendomi di andare in campagna che c’era stato un problema. Arrivato ho subito visto i vetri della veranda in frantumi e la porta divelta e ho capito che era sta piazzata una bomba”.
Ad aprile dello scorso anno gli era stata bruciata l’auto.
“Mi aveva molto colpito quell’episodio, ma questo è decisamente più grave – evidenzia – il danno è enorme”.
Exchange study da incubo, mamma denuncia17enne a Taiwan senza tutor a scuola e con famiglia assente

MILANO15 aprile 201815:52

– MILANO, 15 APR – E’ iniziato nel peggiore dei modi l’anno scolastico all’estero di una diciassettenne bergamasca che, studiando cinese al liceo linguistico, aveva deciso di frequentare il quarto anno a Taiwan, appoggiandosi a un’organizzazione che si occupa di scambi culturali. Ma una volta arrivata sul posto si è trovata senza un tutor di riferimento e con una famiglia locataria del tutto assente, tanto che, dopo un paio di settimane, la madre ha dovuto raggiungerla per trovarle una nuova scuola e una nuova sistemazione. Il tutto senza un aiuto da parte dell’organizzazione responsabile del viaggio, che la famiglia bergamasca ora ha denunciato per inadempienza contrattuale.
“Vogliamo che quanto successo a nostra figlia diventi pubblico perché sono tanti i ragazzi che scelgono di passare il quarto anno di scuola all’estero e – racconta Laura, madre della 17enne – cose del genere non dovrebbero succedere”.
Venezia: lancia bottiglia su vaporettoE’ accaduto la notte scorsa vicino a Rialto

VENEZIA15 aprile 201815:57

– VENEZIA, 15 APR – Uno sconosciuto che faceva parte di una comitiva a bordo di due barchini lungo il Canal Grande a Venezia ha lanciato una bottiglia di vetro verso un vaporetto della linea notturna, sfiorando un passeggero seduto a prua.
L’episodio è accaduto la notte scorsa, all’altezza di Rialto, e ne ha dato testimonianza lo stesso 22enne veneziano che ha rischiato di essere colpito alla testa dalla bottiglia. Secondo il racconto del giovane, uno dei componenti della comitiva avrebbe urlato al comandante del vaporetto di aver ‘tagliato’ loro la traiettoria di navigazione, poi il lancio. Secondo lo stesso testimone, i giovani della comitiva sarebbero apparsi alterati dall’alcol. Il giovane si riserva di presentare denuncia dell’accaduto.
Valanghe: pericolo aumenta Trentino-AADa marcato a forte, a seconda delle zone

TRENTO15 aprile 201816:33

– TRENTO, 15 APR – Il pericolo di valanghe è in aumento in Trentino domani, fino a livello forte (grado 4 in una scala di 5) alle quote più elevate. Su gran parte delle montagne dell’Alto Adige il pericolo di valanghe domani sarà marcato, cioè di grado 3. Alle quote molto alte va fatta attenzione specialmente agli accumuli eolici freschi.
In Trentino alle quote superiori i cospicui spessori di neve fresca localmente ventati favoriscono il distacco, con debole sovraccarico, di valanghe a lastroni soprattutto di medie dimensioni, che possono essere spontanee se innescate da scaricamenti su pendii molto ripidi o riscaldati da irraggiamento diretto. Le valanghe possono assumere grande dimensione se nella loro corsa riescono a interessare gli strati profondi del manto nevoso e a raggiungere anche il fondovalle, se incanalate in adatti valloni di scorrimento. Per l’attività escursionistica in montagna è necessaria una grande capacità di valutazione locale del pericolo.
Croce Rossa premia principi BorbonePoste basi per collaborazione Cri-Ordine Costantiniano

ROMA15 aprile 201818:04

– ROMA, 15 APR – I principi Carlo e Camilla di Borbone delle Due Sicilie, hanno fatto visita oggi alla sede della Croce Rossa Italiana. “Durante l’incontro – è detto in una nota – sono state poste le basi per una fruttuosa collaborazione futura che unirà i comuni sforzi della Croce Rossa Italiana e dell’Ordine Costantiniano in Italia e all’estero nelle più importanti sfide umanitarie”.
I Borbone hanno ricevuto la medaglia d’oro al Merito alla presenza del presidente della Croce Rossa italiana e della Federazione internazionale della Mezzaluna Rossa, Francesco Rocca, e dei vice presidenti Cri Rosario Valastro e Gabriele Bellocchi.
Venezia, si tuffa di notte da RialtoVigili cercheranno di individuarlo con immagini telecamere

VENEZIA15 aprile 201819:25

– VENEZIA, 15 APR – Un giovane rimasto sconosciuto si è tuffato in Canal grande a Venezia lanciandosi dalla sommità del Ponte di Rialto, la notte scorsa. Un gesto ripreso con i cellulari da alcuni amici e finito e postato poi sui social.
Il ‘tuffatore’ sarebbe stato spronato dal gruppetto di amici con cui si trovava. Dopo il lancio dal ponte, il giovane ha raggiunto a nuoto la riva e si è dato alla fuga. Un’acrobazia molto pericolosa: con identica dinamica nell’agosto 2016 un marittimo neozelandese si schiantò contro un taxi acqueo in transito, riportando gravissime lesioni, per le quali morì dopo alcuni mesi di ricovero. Ieri notte sono poi giunti sul posto gli agenti della polizia locale, ma i protagonisti del fuori programma si erano già allontanati. Probabilmente saranno visionate le immagini delle telecamere di sorveglianza del ponte per cercare di identificare il protagonista della bravata.
Furgone ribaltato, due morti e 6 feritiTrasportava dei richiedenti asilo, alcuni sono gravi

MILANO15 aprile 201820:31

– MILANO, 15 APR – E’ di due morti e sei feriti è il bilancio di una schianto accaduto lungo la provinciale tra Trigolo e Soresina nel cremonese. Trasportava cinque richiedenti asilo e tre egiziani: sono morti il conducente, un egiziano e uno degli asilanti. I richiedenti asilo fanno capo alla comunità Hope di Soresina, nel Cremonese, e il furgone proveniva da Trigolo, a una decina di chilometri di distanza da Soresina. I richiedenti asilo sono di varie nazionalità: in particolare maliani e ghanesi. Sono in corso accertamenti per capire per quali ragioni fossero andati a Trigolo.
Rapina a museo Centrale MontemartiniDue uomini armati portano via cassaforte

ROMA15 aprile 201820:46

– ROMA, 15 APR – Rapina questo pomeriggio alla Centrale Montemartini, a Roma, da parte di due uomini a volto coperto muniti di pistola. Lo rende noto un comunicato diffuso da Zetema, società capitolina che opera nel settore cultura. I due rapinatori hanno portato via la cassaforte del museo trascinandola fino all’ingresso dove li attendeva un’auto. Il personale di biglietteria ha subito contattato la Polizia e sporto denuncia. Indagini sono in corso. La Centrale Montemartini, secondo polo espositivo dei Musei Capitolini, è un museo nato dopo la riconversione di un edificio di archeologia industriale, il primo impianto pubblico di Roma per la produzione di energia elettrica, situato sulla via Ostiense. Poi con il trasferimento di una selezione di sculture e reperti archeologici dei Musei Capitolini si è arricchito di nuovi spazi e reperti, finche’ nel novembre 2016 il museo è stato ampliato con l’apertura della sala dove sono esposte le carrozze del Treno di Pio IX.
Il Papa a Corviale gira in auto al SerpentoneBagno di folla per il pontefice

ROMA15 aprile 201817:27

Bagno di folla per Papa Francesco alla parrocchia di San Paolo della Croce a Corviale, nella periferia ovest di Roma. Prima di iniziare la sua visita, Bergoglio ha compiuto in macchina un giro intorno al ‘Serpentone’ il fabbricato lungo un chilometro simbolo della periferia romana, oggi in cerca di riscatto dopo anni di degrado. Il Pontefice ha poi incontrato i bambini del catechismo, quindi gli anziani, gli ammalati e i poveri. Dopo aver confessato tre parrocchiani, ha presieduto la messa.DIRETTA

“Ho sentito che Dio voleva quello. Mi sono alzato e sono andato avanti, non ho sentito niente di spettacolare”. Così ha risposto il Papa a uno dei bimbi del catechismo della parrocchia di San Paolo alla croce a Corviale, che gli ha chiesto come si sia sentito quando è stato eletto. “Forse – ha aggiunto – sembra un po’ noiosa come risposta ma non ho sentito paura, non ho sentito una gioia speciale, ho sentito che il Signore voleva quello. il Signore tante volte chiama, io ho salutato uno di voi che è in ricerca vocazionale, quello che si sente quando c’è una vera chiamata del Signore è pace, io ho sentito pace”.

Prima assemblea nazionale dei ciclofattorini in ItaliaIn programma a Bologna l’iniziativa di mobilitazione il primo maggio

BOLOGNA15 aprile 201817:12

La prima assemblea nazionale dei riders, i ‘ciclofattorini’ che lavorano per le piattaforme digitali di consegna del cibo a domicilio, ha richiamato a Bologna un centinaio di persone provenienti da tutta Italia. Giovani soprattutto e tra loro, riuniti a Làbas in Vicolo Bolognetti, c’erano seduti anche due dei sei ‘fattorini’ che, dopo essere stati licenziati dalla multinazionale tedesca Foodora, hanno chiesto ai giudici del Tribunale del Lavoro di Torino il riconoscimento di lavoro subordinato. Ricorso respinto qualche giorno fa.La loro storia, come quella di altri riders provenienti anche da Francia e Belgio, è stata raccontata ai partecipanti che si sono confrontati sul riconoscimento dei loro diritti e sull’organizzazione di una iniziativa di mobilitazione il primo maggio a Milano, Torino e Bologna.Ed è proprio qui che la ‘Riders Union Bologna’, associazione che riunisce i lavoratori delle piattaforme digitali, ha firmato, insieme a Comune e sindacati, la prima ‘Carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano’. “Chiediamo di lavorare in sicurezza – ha spiegato Tommaso di Riders Union – con assicurazioni, indennità in caso di maltempo e una paga minima oraria. Se le piattaforme digitali non condivideranno la Carta vedremo: spingeremo perché diventi un protocollo con elementi sanzionatori verso chi non vuole firmarla. Oltre questo, ci mobiliteremo ancora”.Pochi giorni fa il Tribunale di Torino aveva bocciato il ricorso dei rider di Foodora, sospesi dopo avere protestato contro le condizioni di lavoro: i fattorini puntavano al riconoscimento di un rapporto di subordinazione con la multinazionale tedesca del cibo a domicilio.

Lercio e Giobbe Covatta al Festival del Giornalismo di PerugiaMigrazioni e invasioni, tra satira e fake news

15 aprile 201817:41

Dalla raffica di notizie dichiaratamente false dello speciale tg Lercio, lette da Giobbe Covatta. Sul palco del Festival di Giornalismo a Perugia, il gioco di battute e improvvisazione tra Lercio e Giobbe, lascia spazio anche ad alcuni brevi ted talk di pura realtà – “momenti verità” – con il contributo, tra gli altri, del giornalista del Tg2 Valerio Cataldi, di David Puente – blogger e debunker – e di operatori di Amref – più grande organizzazione no profit che si occupa di salute in Africa.

Ucciso con 7 coltellate per droga, coetaneo confessaNel Salernitano, 18enne voleva impossessarsi di poca marijuana

BUONABITACOLO (SALERNO)15 aprile 201819:30

Ha 18 anni, è di Buonabitacolo (Salerno) e fa l’apprendista macellaio il presunto assassino di Antonio Alexander Pascuzzo, il 19enne, scomparso alcuni giorni fa. Il corpo di Pascuzzo è stato trovato nella giornata di ieri, nel piccolo centro del Salernitano. Il 18enne deve rispondere di omicidio volontario con occultamento di cadavere, pluriaggravato dai futili motivi e crudeltà, e di rapina aggravata. Un omicidio avvenuto per una questione di droga. Il giovane ha confessato la notte scorsa al termine di un lungo interrogatorio svoltosi nella caserma carabinieri di Sala Consilina (Salerno). Pascuzzo è stato ucciso con sette coltellate alla zona toracica e dorsale. Poi il cadavere è stato trascinato per una cinquantina di metri ed è stato nascosto tra la vegetazione lungo l’alveo del torrente Peglio. L’omicidio si è consumato nell’area della piscina comunale di Buonabitacolo. La dinamica dell’omicidio di Antonio Alexander Pascuzzo, del quale non si avevano notizie dalla tarda serata di venerdì 6 aprile, quando il giovane uscì di casa in sella alla propria bicicletta, per gli investigatori ora è chiara. Da quel momento di lui nessuna notizia sino al ritrovamento, avvenuto nel primo pomeriggio di ieri. Alla base del folle gesto, hanno ricostruito gli inquirenti, il tentativo da parte del 18enne di impossessarsi di un modesto quantitativo di marijuana, posseduto da Antonio Alexander Pascuzzo.
Siria, Berlino, nuovi sforzi per paceMinistro Esteri, riprendere il processo politico

BERLINO16 aprile 201800:10

– BERLINO, 16 APR – Il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Mass, auspica che gli attacchi aerei guidati dagli Usa in Siria risulteranno in un nuovo sforzo per trovare una soluzione pacifica al conflitto che dura da sette anni.
In un’intervista alla tv pubblica Ard, Mass ha detto che i raid degli alleati contro le forze di Assad “dovrebbero far capire a tutti che non abbiamo solo l’opportunità, ma anche la necessità di riprendere il processo politico”. Mass quindi auspica che sia aperta una “finestra per il dialogo” con la Russia ora che elezioni presidenziali sono passate.
Russia: è giallo su morte giornalistaStava indagando sul ricorso ai mercenari russi in Siria

MOSCA16 aprile 201800:20

– MOSCA, 16 APR – Un giornalista russo, che stava indagando sulle morti di mercenari russi in Siria, è morto cadendo dal balcone del quinto piano del suo appartamento.
L’incidente è avvenuto giovedì e il reporter, Maxim Borodin, è morto stamane in ospedale, riferisce il sito Novy Den. Le cause della caduta non sono molto chiare. Secondo quanto riferiscono alcuni media russi, che citano la polizia, la casa era chiusa dall’interno. A marzo, Borodin aveva scritto del ritrovamento di alcuni cadaveri, probabilmente di mercenari, mentre venivano trasportati in un villaggio siriano. Migliaia di mercenari sarebbero stati dispiegati in Siria da un’oscura società russa, probabilmente finanziata da Yevgeny Prigozhin. Prigozhin è stato incriminato dagli Usa a febbraio con l’accusa di aver finanziato “la fabbrica di troll” (disturbatori su internet) accusata di aver tentato di influenzare le elezioni presidenziali americane del 2016.
italy, premio Betti a Teo CostaAssessore Ferrero, omaggio a famiglia azienda e territorio

TORINO15 aprile 201817

– TORINO, 15 APR – L’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Giorgio Ferrero, ha consegnato al Vinitaly di Verona il premio Angelo Betti (l’ex Cangrande) a Roberto Teobaldo Costa, titolare insieme con il fratello dell’azienda vitivinicola Teo Costa di Castellinaldo, nel Roero.
L’azienda produce i vini tipici del territorio albese, dal Roero Arneis al Langhe Favorita, dal Roero, al Nebbiolo d’Alba, dal Barbaresco, al Barolo, alla Barbera d’Alba. Roberto Costa nel 2007 ha ideato il brevetto della prima vinificazione senza solfiti aggiunti sia per vini bianchi sia per vini rossi.
L’assessore Ferrero, premiando Teo Costa, ha voluto ricordare “la passione, l’umiltà contadina, il forte attaccamento al territorio, il rispetto delle tradizioni uniti all’innovazione e alla volontà di affrontare sempre nuove sfide. Il premio è un omaggio a una famiglia, ad una azienda e al suo territorio”.
Torino Comics, è record di presenzeAl Lingotto 56mila appassionati di fumetto, game e cosplay

TORINO15 aprile 201819:45

– TORINO, 15 APR – Chiude con 56mila visitatori, nuovo record della manifestazione, la 24esima edizione di Torino Comics. La fiera dedicata a fumetto, game, videogame e cosplay ha attirato al Lingotto Fiere gli appassionati del genere da tutto il Nord-Ovest. Duecento gli espositori presenti nei 30 mila metri quadri dell’edizione 2018, affollati da venerdì dal pubblico delle grandi occasioni.
Sold out fumettisti, youtuber e doppiatori, è stata altissima l’affluenza nell’area editoriale, che ha segnato il ritorno di case editrici assenti da tempo a Torino. Lunghissime file di lettori e fan per le sessioni di disegni e autografi degli autori più amati, molto apprezzati sono stati gli appuntamenti in agorà. Migliaia i giovani che hanno affollato lo Youtuber village. Grande successo anche per la conferenza sul doppiaggio dei cinecomics, mentre alle sfilate di cosplayer sono stati più di 350 i partecipanti. Torino Comics è stata la tappa italiana delle qualificazioni dell’International Cosplay League.
Vela: a Ischia vince Mascalzone Latino3 vittorie in 4 regate della Melges 32 World League a Forio

FORIO D’ISCHIA (NAPOLI)15 aprile 201816:21

– FORIO D’ISCHIA (NAPOLI), 15 APR – Mascalzone Latino è tornato e lascia il segno sul campo di regata di Forio d’Ischia dove si è conclusa la tappa inaugurale della Melges World League 2018 riservata alla classe Melges 32. Mascalzone Latino si è presentato a questa regata già in gran forma, grazie anche a un infallibile Paul Goodison alla tattica che ha permesso agli uomini di Vincenzo Onorato (che per impegni personali ha dovuto lasciare il timone a Matteo Savelli) di conquistare ben 3 vittorie su 4 prove disputate, compresa l’unica svoltasi oggi.
Il podio vede poi sul secondo gradino gli azzurri di Giogi, con Branko Brcin alla tattica, che si conferma come uno dei top team in questa stagione. Al terzo posto il tedesco Wilma di Fritz Homann, affiancato da Nico Celon.
Amstel Gold Race, vince ValgrenA sorpresa si impone il danese, terzo Gasparotto. Sagan quarto

ROMA15 aprile 201818:24

Il danese Michael Valgren ha vinto l’Amstel Gold Race, corsa che ha aperto il Trittico delle Ardenne. Il ciclista della Astana, al termine dei 263 km ha battuto allo sprint il ceco Roman Kreuziger (Mitchelton-Scott) e l’italiano Ernico Gasparotto. Quarto il campione del mondo Peter Sagan davanti a Valverde, Wellens e Alaphilippe.
Golf: Rahm vince l’Open di SpagnaIberico beffa irlandese Dunne, Paratore e Pavan chiudono 21esimi

ROMA15 aprile 201817:57

– ROMA, 15 APR – Jon Rahm trionfa in casa. L’iberico conquista l’Open di Spagna (European Tour) di golf grazie a una grande rimonta nell’ultimo giro. Il numero 4 al mondo ha concluso il torneo in 268 (67 68 66 67, -20) colpi ed ha beffato al fotofinish l’irlandese Paul Dunne (2/o a -18) e il connazionale Nacho Elvira (3/o a -17), costretti ad arrendersi di fronte al talento del 23enne di Barrika (Paesi Baschi).
Quarto posto e medaglia di legno per il sudafricano George Coetzee (-16), protagonista di una straordinaria performance sottolineata da un parziale di -9 (nuovo record del circuito).
Sul green del Centro Nacional de Madrid (par 72) ottima gara per Renato Paratore e Andrea Pavan, che hanno terminato la rassegna appaiati in 21/a posizione (-12). Solo 34/o Nino Bertasio (-10), mentre Mattero Manassero s’è dovuto accontentare della 39/a piazza (-9). All’Open di Spagna Rahm conquista i punti fondamentali per la corsa alla Race to Dubai 2018 oltre che per la classifica mondiale.
Ritmica: Cdm, altri due ori per FarfalleDopo successo nell’All around azzurre dominano anche specialità

ROMA15 aprile 201819:47

– ROMA, 15 APR – Dopo l’oro di ieri nel concorso generale, la squadra nazionale di ginnastica ritmica trionfa anche nelle finali di specialità della decima World Cup di Pesaro. Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Anna Basta, Martina Santandrea e Letizia Cicconcelli conquistano l’oro nei 5 cerchi e nel misto palle e funi. Un en plein d’oro che eguaglia quello del 2016 quando le Farfalle gareggiavano con i 5 nastri e i 2 cerchi e 6 clavette.
Il podio della finale con i 5 cerchi vede sul secondo gradino la Cina con 18.300 punti e sul terzo l’Israele a quota 17.950.
Nel combinato palle e funi, invece, la Russia si aggiudica l’argento con 18.250 punti mentre la Cina il bronzo con 17.550.
Sul fronte individuale Milena Baldassarri, è la sesta migliore ginnasta al nastro. Questa specialità e quella alla palla è stata vinta dalla russa Dina Averina. La gemella Arina, invece, vince l’oro al cerchio. Alle clavette, invece, dominio dell’israeliana Linoy Ashram.
Boni, il noir è la mia passioneTorna al thriller in Respiri. Sarà Dolcino in Il nome della Rosa

ROMA15 aprile 201817:51

– ROMA, 15 APR – Da Arrivederci, amore ciao di Michele Soavi a La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi, Alessio Boni ha sempre alimentato il legame con noir e thriller.
Il percorso prosegue con Respiri di Alfredo Fiorillo, con Lidiya Liberman, Eva Grimaldi, Pino Calabrese e Eleonora Trevisani che dopo il debutto al Festival del Cinema europeo di Lecce, sarà in sala dal 7 giugno con Europictures e L’Age d’or. Nel film “sono Francesco, un padre bipolare. E’ un personaggio di quelli che amo più interpretare, con una febbre interiore” dice al telefono con l’ANSA. Tornerà al noir anche con Non sono un assassino di Andrea Zaccariello, con Riccardo Scamarcio (“una storia d’amicizia tradita e lotta alla criminalità”) e Tutte le mie notti di Manfredi Lucibello prodotto dai Manetti Bros: “ho una piccola parte ma faccio un po’ da deus ex machina alla vicenda”. Sarà inoltre nella miniserie Rai Il Nome della rosa (“interpreto Fra Dolcino”) e nella fiction Ivan Cotroneo “La compagnia del cigno”, come “professore severissimo”.
Taviani e i ricordi di Padre PadroneL’ultima intervista a Vittorio nel docu per i 40 anni del film

ROMA15 aprile 201817:55

– ROMA, 15 APR – “Con Padre Padrone è stato un incontro con il mondo, ci siamo sentiti accomunati da questa storia”, Vittorio Taviani, sempre a fianco all’inseparabile fratello Paolo, ricordava così poco più di un anno fa il lavoro per il film che aveva segnato il primo grande successo della loro carriera, Palma d’Oro a Cannes nel 1977. “Quella vicenda l’abbiamo conosciuta da un articolo di giornale prima che dal libro e ci è sembrata subito una storia bella, una storia da fare”, spiegava intervistato dal Sergio Naitza autore di “Dalla quercia alla palma. I 40 anni di Padre padrone”, un docu backstage del fortunato film che vede i protagonisti, dai registi agli attori, fino alle comparse e alle maestranze tecniche tornare nelle campagne sarde dove il film è stato girato più di quarant’anni fa.
Brexit: al via campagna nuovo referendumLord laburista fra i promotori, ‘1.200 persone’ al primo raduno

LONDRA15 aprile 201818:39

– LONDRA, 15 APR – E’ stata lanciata oggi a Londra la campagna per un secondo referendum sulla Brexit, animata da esponenti politici di vari partiti, figure leader del business britannico, celebrità e gente comune. L’iniziativa è stata inaugurata da un evento a cui, stando agli organizzatori, sono intervenute 1.200 persone. Al fianco del promotore, lord Andrew Adonis, ex uomo di governo laburista ed eurofilo convinto, sul palco sono saliti fra gli altri la deputata verde Caroline Lucas e l’attore Patrick Stewart, il quale ha spiegato che l’obiettivo è un nuovo voto popolare sul risultato finale dei negoziati in corso fra il governo Tory di Theresa May e Bruxelles. Voto che se fosse negativo dovrebbe sancire a suo dire un ripensamento ipso facto sulla Brexit e quindi la permanenza del Regno nell’Ue. A favore d’un referendum bis si sono espressi in questi mesi vari esponenti del Labour, dei Libdem e pure alcuni conservatori. May ha però escluso tale sbocco, a cui resta contrario anche il leader laburista, Jeremy Corbyn.
Bardem racconta EscobarPrimo film con la Cruz. Poi insieme a Cannes con Farhadi

ROMA15 aprile 201820:04

– ROMA, 15 APR – Saranno tra le (rare) star del festival di Cannes 2018, protagonisti del film di apertura Todos los saben dell’iraniano premio Oscar Asghar Farhadi: Javier Bardem e Penelope Cruz, coppia nella vita dal 2010 (e due figli) hanno cominciato, più o meno consapevolmente, un percorso di coppia anche sul set. Spagnoli, talenti da esportazione, i due dopo essersi ritrovati negli stessi film ma non nelle stesse scene (come in Prosciutto Prosciutto e Carne Tremula) si sono rifrequentati grazie a Woody Allen per Vicky Cristina Barcellona e prima di Farhadi che li porterà sul red carpet, hanno interpretato insieme Escobar – Il fascino del male, lui da boss, lei da amante che dopo il debutto fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia uscirà in sala da Notorious Pictures dal 19 aprile.
Padre amorevole e premuroso in casa, ferocissimo boss capace di mettere in ginocchio un paese intero: Javier Bardem insegue Pablo Escobar da anni “affascinato come attore” da questo super criminale “e dalle sue contraddizioni”.
Tabucchi, esce film e romanzo inedito16/4 al cinema con Movieday.it, 25/4 su laF, a Natale Meridiani

ROMA15 aprile 201820:11

– ROMA, 15 APR – Un viaggio nella vita di uno scrittore e di un uomo che si considerava “cittadino libero di un mondo libero”, dove l’elemento dominante è l’aria “di cui è fatta la vita. Un soffio e via”. Si spinge sulle tracce di Antonio Tabucchi, ‘Se di tutto resta un poco’, il primo film documentario dedicato all’autore di ‘Sostiene Pereira’, che arriva al cinema e in tv con la regia di Diego Perucci e la voce narrante dell’attore Giorgio Colangeli. E per Natale 2018 è prevista “l’uscita di due Meridiani Mondadori dedicati allo scrittore, a cura di Paolo Mauri e Thea Rimini, che comprenderanno un romanzo inedito” annuncia all’ANSA la vedova dello scrittore Maria Josè De Lancastre. Il film sarà nelle sale delle principali città italiane dal 16 aprile con Movieday.it – la prima piattaforma italiana di film on demand nei cinema – e in tv mercoledì 25 aprile in prima visione assoluta su laF – tv di Feltrinelli (Sky 139), dopo l’anteprima nazionale alla fiera internazionale dell’editoria Tempo di Libri, a Milano.
I selfie adesso hanno anche un museoIn America il primo tributo alla forma più praticata di arte pop

ROMA15 aprile 201820:21

– ROMA, 15 APR – Il gioco sta nel toccare opere di pregio e riconosciute in tutto il mondo e con esse farsi un selfie senza incorrere in sanzioni. Oppure fare una esperienza interattiva entrando dentro dipinti o sculture di prestigio e immortalare il momento con l’autoscatto. Al David di Michelangelo (copia identica ma in versione narcisistica, cioè intento a scattarsi una foto con lo smartphone), ad esempio, ci si può non solo avvicinare ma stringerlo ai fianchi e scattare noi stessi un selfie. Se nel mondo si stima che ogni giorno vengano postati sui social oltre 1 milione di autoscatti, il primo museo temporaneo (chiuderà il 31 maggio) interamente dedicato alla ‘complessa arte del selfie’ è stato aperto i giorni scorsi a Glendale, nella contea di Los Angeles. Qui anche la Gioconda è ritratta con uno smartphone in mano. Se il galateo (e i sistemi di sicurezza) impone di non fare foto a ridosso di dipinti e sculture esposti nei musei di tutto il mondo qui invece è possibile sfogarsi.
Rampage Furia Animale re d’incassi UsaThriller e fantascienza nella classifica del weekend

ROMA15 aprile 201821:13

– ROMA, 15 APR – Con un incasso di 34,5 milioni di dollari è il bestiale Rampage Furia Animale appena arrivato nelle sale, il re degli incassi al box office americano di questo weekend. Il film di Brad Peyton basato sull’omonimo videogioco degli anni ottanta prodotto da Midway Games, che in Italia è uscito la settimana scorsa, scalza dal trono a Quiet Place, il thriller diretto da John Krasinski, con protagonisti Emily Blunt e lo stesso Krasinski, che era primo una settimana fa e oggi con i 32,56 milioni di incasso supera i 99,6 milioni totali. In terza posizione Truth or Dare, in Italia Obbligo o Verità, il nuovo horror della Blumhouse (nelle nostre sale arriverà a giugno) che in Usa è un’ altra delle novità della settimana e raccoglie 19 milioni di dollari, seguito da Ready Player One il thriller fantascientifico di Steven Spielberg con 11,2 mln di dollari e infine da una commedia, Giù le mani dalle nostre figlie (Blokers) con 10,2 milioni.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.