Aggiornamenti, Notizie

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 06:37 ALLE 10:37 DI OGGI, SABATO 21 APRILE 2018

Tempo di lettura: 7 minuti

Ultimo aggiornamento 21 Aprile, 2018, 08:36:47 di Maurizio Barra

Coppia anziani trovati morti in canale
Scoperti dal figlio ad Aquileia, la donna era disabile

TRIESTE21 aprile 201806:37

– TRIESTE, 21 APR – I corpi di un uomo e una donna, entrambi anziani, sono stati trovati in un canale di irrigazione ad Aquileia (Udine), ieri sera. Lo riporta il quotidiano locale Messaggero Veneto, precisando che l’anziana coppia risiedeva nella zona, a San Zili. L’uomo, Marcello Rigonat, aveva 84 anni e la donna, Anna Maria Tomat, disabile, 78. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, ambulanze, i carabinieri di Palmanova e quelli sommozzatori che hanno compiuto il recupero.
Da tempo la donna aveva problemi di salute e viveva su una sedia a rotelle. A trovare i due anziani è stato il figlio che ha notato prima l’auto dei suoi genitori lungo la strada di campagna e poi, avvicinatosi, ha scoperto i corpi. Non si conoscono ancora le cause della morte però, secondo quanto si è appreso, non si esclude alcuna pista investigativa, nemmeno quella che possa essersi trattato di omicidio-suicidio.
Incidente a Carrara, 4 giovani mortiViaggiavano su un’auto che si è ribaltata, un 5/o ferito grave

CARRARA (MASSA CARRARA)21 aprile 201808:18

– CARRARA (MASSA CARRARA), 21 APR – Quattro giovani sono morti in un incidente stradale avvenuto la notte scorsa a Carrara (Massa Carrara) mentre un quinto è rimasto ferito in modo grave, ma non sarebbe in pericolo di vita. Tutti viaggiavano a bordo di un’auto che, stando alle prime informazioni, sarebbe finita contro una cancellata. L’incidente è avvenuto intorno alle 3.45 a Marina di Carrara, lungo viale Zaccagna: da una prima prima ricostruzione sembra che l’auto, una Y10, all’altezza di una curva che immette poi su viale da Verrazzano, si sia cappottata finendo contro una cancellata.
Nell’incidente le persone a bordo sono state tutte sbalzate fuori dal’abitacolo.
Sul luogo dell’incidente intervenuti i sanitari del 118, polizia e carabinieri e vigili del fuoco.
Lucca, perquisiti i 6 studenti indagatiSequestrati vestiti e cellulari. Contestato tentato furto tablet

ROMA21 aprile 201808:56

– ROMA, 21 APR – La Polizia di stato ha effettuato delle perquisizioni nei confronti dei 6 studenti di un istituto tecnico superiore di Lucca, responsabili della condotta violenta e derisoria nei confronti del proprio docente d’italiano, tutti indagati. Sequestrati gli indumenti indossati dai ragazzi nei video, i loro cellulari e il casco da moto utilizzato per colpire il docente. Gli indagati dovranno rispondere anche del tentato di furto del tablet contenente i dati scolastici, che uno di loro ha provato a sottrarre al docente che si rifiutava di dargli un voto superiore al suo rendimento. Nei prossimi giorni seguiranno gli interrogatori dei sei ragazzi. Alla fine, è stato deciso di contestare loro, oltre al reato di concorso in violenza privata e minacce, in quanto ritenuti responsabili di un’azione volta ad umiliare e dileggiare il professore, anche il tentato di furto del tablet con il registro elettronico, che uno studente ha provato a strappare dalle mani del professore.
Nba, grande rimonta Pacers, Cavs koVincono anche Bucks e Wizards contro Raptors e Celtics

ROMA21 aprile 201809:18

– ROMA, 21 APR – Nuovo turno dei playoff Nba questa notte. Gli Indiana Pacers hanno battuto i Cleveland Cavaliers 92-90 e si sono portati sul 2-1. Risultato un pò inatteso, ma forse non del tutto, visto che i Cavs in questa stagione hanno avuto un andamento altalenante che si sta confermando anche nei playoff. Cleveland a metà gara era avanti di 17 punti sui rivali, poi c’è stata la rimonta, nonostante un buon Lebron James, per lui 28 punti e 12 rimbalzi, e il sigillo sulla 100ma doppia ‘doppia’ nei playoff. Con questa sconfitta i Cavs vanno sotto 1-2 nel conto della serie e sono costretti a inseguire.
Nella seconda gara i Toronto Raptors hanno perso con i Washington Wizards 122-103, questi ultimi quindi hanno accorciato le distanze dopo che nelle prime due gare i canadesi dominatori della stagione avevano avuto vita facile. Vittoria casalinga e distanze accorciate in gara 3 anche per i Milwaukee Bucks, che hanno sconfitto i Celtics per 116-92. Ora Boston conduce 2-1.
Texas Open, Garcia eliminatoSpagnolo in crisi, esce di scena. Johnson e Moore in testa

ROMA21 aprile 201809:23

– ROMA, 21 APR – Un’altra debacle per Sergio Garcia, eliminato anche dal Valero Texas Open di golf. Lo spagnolo, tra i grandi favoriti al titolo, non è riuscito a superare il taglio rimediando una nuova uscita dopo il terzultimo posto al Masters di Augusta. Continua dunque il periodo no dell’iberico, in crisi d’identità. A San Antonio (Stati Uniti), anche nel secondo giorno di gare, è proseguito il dominio statunitense. Con Zach Johnson e Ryan Moore (-9 sul totale) che sono saliti al comando della classifica provvisoria. Tallonati dai connazionali Andrew Landry e Grayson Murray, 3/i a -8. Chiudono la Top 5 lo yankee Ben Crane, lo scozzese Martin Laird e il canadese David Harne (-6). Nel torneo del PGA Tour lo spettacolo e il vento non sono assolutamente mancati. E adesso il gran finale, senza il protagonista più atteso: in Texas ancora una delusione per Garcia.
Scialpinismo, Italia vince PatrouilleVittoria in Svizzera per la squadra del Centro sportivo esercito

AOSTA21 aprile 201809:31

– AOSTA, 21 APR – Trionfo in terra svizzera per il Centro sportivo esercito italiano (Cse) che ha conquistato la Patrouille des glaciers, massacrante gara di scialpinismo da Zermatt a Verbier. Robert Antonioli, Matteo Eydallin e Michel Boscacci hanno polverizzato il record della competizione percorrendo i 53 chilometri e i quasi 4.000 metri di dislivello positivo in 5 ore, 35 minuti e 27 secondi. Dietro di loro, distanziata di 10 minuti, è giunto al traguardo lo Swiss team 1 (Martin Anthamatten, Rémi Bonnet e Werner Marti). Ottimo quarto posto per la seconda squadra di militari italiani del Cse formata da Manfred Reichegger, Nadir Maguet e Davide Magnini.
Persona investita da treno in ValsusaAlla stazione di Sant’Ambrogio.

TORINO21 aprile 201809:30

– TORINO, 21 APR – Una persona è morta in Valle di Susa dopo essere stata investita da un treno sulla linea Torino-Modane all’altezza della stazione di Sant’Ambrogio di Susa.
La circolazione ferroviaria è stata limitata a un solo binario e Trenitalia ha attivato i servizi sostitutivi con i bus. Il treno coinvolto è il regionale 10358. La linea non è interrotta, ma limitata a un solo binario. Al momento non si conoscono le generalità della vittima.
Gli agenti della Polizia ferroviaria sono impegnati a ricostruire l’accaduto.
Incidente stradale, muore a DomodossolaPensionato di 74 anni. Ipotesi mancato rispetto stop

DOMODOSSOLA (VCO)21 aprile 201809:36

– DOMODOSSOLA (VCO), 21 APR – E’ morto la notte scorsa all’ospedale di Domodossola una delle tre persone rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto alle 21 di ieri nel centro della città. La vittima è un uomo di 74 anni, che guidava una Suzuky Vitara sulla quale c’era anche la moglie. La loro auto è stata travolta da un’Audi condotta da un giovane di 28 anni che, secondo primi accertamenti della polizia, non ha rispettato lo stop all’incrocio tra via Sant’Antonio e via Ballarini.
Sindaca, anomalie il 3/6? Mai informataCosì Appendino ai pm sui fatti p.za San Carlo

TORINO21 aprile 201810:12

– TORINO, 21 APR – “Se qualche singolo ha tenuto comportamenti anomali rispetto al suo ruolo io questo non lo posso sapere e mai ne sono stata informata”. E quanto disse Chiara Appendino, sindaco di Torino, riferendosi all’organizzazione della serata in Piazza San Carlo del 3 luglio 2017 ai pubblici ministeri che la interrogarono il 20 novembre nella veste di indagata. Il verbale è contenuto nelle carte dell’inchiesta. Appendino, insieme all’ex capo di gabinetto Paolo Giordana e all’allora questore Angelo Sanna, è uno dei 15 destinatari di un avviso di conclusione indagini per disastro lesioni e omicidio colposo. “Non compete al mio ruolo – ha aggiunto Appendino – vedere e vagliare concessioni e autorizzazioni. Non sono mai entrata nel merito dell’iter burocratico dei provvedimenti” “Nessuno nei miei uffici mi segnalò la necessità di provvedere in tal senso”. È la risposta che diede la sindaca sul motivo per il quale non adottò un provvedimento che vietasse l’utilizzo di bottiglie di vetro in Piazza San Carlo.
Corea Nord: stop test nucleari e missiliGiappone, annuncio ‘insufficiente’

ROMA21 aprile 201807:32

– ROMA, 20 APR – La Corea del Nord ha annunciato che fermerà i test nucleari e missilistici a partire dal 21 aprile.
“Non c’è più bisogno di test nucleari o di test missilistici. E chiuderemo anche il sito dei test nucleari nel nord del Paese”, ha detto il leader Kim Jong-un parlando alla nazione. Lo stop è la dimostrazione che il regime di Kim considera questa “nuova fase” un “periodo storico” e vuole “mantenere le promesse”, afferma l’agenzia di stato nordcoreana Kcna. Il ministro della Difesa giapponese Itsunori Onodera giudica l’annuncio ‘insufficiente’. Da Washington, dove si trova in visita per un colloquio con il suo omologo Jim Mattis, Onodera ha detto che nella dichiarazione di Pyongyang non c’è un riferimento diretto agli esperimenti dei missili a corto e medio raggio, aggiungendo che “la comunità internazionale richiede alla Corea del Nord di eliminare tutte le armi di distruzione di massa e abbandonare il progetto di sperimentazione dei missili balistici in maniera irreversibile e verificabile”.
Trump, da Kim grande notizia per mondoIl presidente Usa su Twitter, ‘non vedo l’ora di incontrarlo’

NEW YORK21 aprile 201807:38

– NEW YORK, 21 APR – “Una grande notizia per la Corea del Nord e per il mondo intero”: così Donald Trump su Twitter commenta l’annuncio fatto dal leader del regime di Pyongyang, Kim Jong-un, di sospendere i test nucleari e missilistici.
“Un grande progresso”, afferma Trump, che aggiunge di non vedere l’ora di partecipare al summit con Kim.
Nicaragua: almeno 5 vittime in scontriContro riforma pensioni, i morti potrebbero essere 10

ROMA21 aprile 201808:55

– ROMA, 21 APR – E’ salito ad almeno cinque il bilancio delle vittime degli scontri in Nicaragua fra polizia e manifestanti che si oppongono alla riforma pensionistica lanciata dal governo di Daniel Ortega: secondo quanto riporta il quotidiano britannico The Guardian, ieri sera si contavano tra cinque e dieci morti rispetto ai tre riportati ieri.
Le violenze sono iniziate in risposta alla decisione del Fronte nazionale sandinista per la liberazione (Fsln) di avviare la riforma del sistema previdenziale nazionale per far fronte alla crisi finanziaria dell’ente pensionistico del Paese (Inss).
La riforma, che è entrata in vigore mercoledì scorso, prevede una tassa del 5% sulle pensioni ed un aumento dei contributi per lavoratori e datori di lavoro.
Ai 3 morti annunciati ieri – un agente della polizia, un impiegato commerciale e un 17enne che secondo il governo era un militante sandinista – si sono aggiunti 2 studenti universitari.
Ma alcune fonti parlano di 10 vittime.
Giovane pakistana uccisa in patria, voleva sposare un italianoViveva a Brescia. Sgozzata da fratello e padre, poi arrestati

BRESCIA21 aprile 201810:13

Una ragazza di 25 anni di origini pakistane, Sana Cheema, residente da anni a Brescia, è stata uccisa in patria dal padre e dal fratello perché voleva sposare un italiano. La giovane è stata sgozzata dai parenti. Lo scrive il Giornale di Brescia. Il delitto è avvenuto nel distretto pakistano di Gujarat, dove la giovane era nata e dove era tornata dalla famiglia un paio di mesi fa. A Brescia aveva frequentato le scuole è iniziato a lavorare in un’autoscuola. Già arrestati il padre ed il fratello della 25enne.

Sassi contro 3 bus a Roma, donna feritaA Tor Bella Monaca, sulla stessa strada. Indagini della polizia

ROMA21 aprile 201810:28

– ROMA, 21 APR – Sassi contro tre autobus di linea alla periferia di Roma. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di ieri in via dell’Archeologia, in zona Tor Bella Monaca. Secondo una prima ricostruzione sono stati tre gli autobus di linea colpiti, nell’arco di circa 2 ore, sulla stessa strada da sassi che hanno mandato in frantumi i vetri posteriori. L’allarme è scattato quando una passeggera, scesa a via Biscarra, si è accorta di avere lievi ferite a un braccio causate da una scheggia. Sul posto la polizia. Sono in corso indagini per risalire ai responsabili.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.