Aggiornamenti, Notizie

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 11:02 DI MARTEDì 24 APRILE 2018, ALLE 03:45 DI OGGI, MERCOLEDì 25 APRILE 2018: naturalmente anche gli aggiornamenti di questi istanti, che ci riportano il superamento dell’operazione a Napolitano ed il ritrovamento delle due gemelline allontanatesi l’altro ieri sera in Friuli con il loro cane

Tempo di lettura: 73 minuti

Ultimo aggiornamento 25 Aprile, 2018, 01:48:02 di Maurizio Barra

Forum Famiglie, investire su adozioni
De Palo, “non sono opzioni di serie ‘b’ per diventare genitori”

ROMA24 aprile 201811:02

– ROMA, 24 APR – Da una parte ci sono 140 milioni di bambini orfani abbandonati nel mondo e oltre 26 mila minori fuori famiglia in Italia, di cui circa 15 mila ancora non accolti in affido o adozione; dall’altra, sono stimate 5 milioni e 430 mila coppie sposate senza figli nel nostro Paese: “un binomio che parrebbe perfetto per incontrarsi e dar vita a tante nuove e meravigliose famiglie. Eppure, la ‘scintilla’ fa ancora fatica ad accendersi”. Lo sottolinea il Forum delle associazioni familiari che ha organizzato per domani l’evento #Dònàti: fatti un dono, dona una famiglia a chi non l’ha! “Occorre iniziare a raccontare storie differenti rispetto a quella che oggi vanno di moda sul tema dell’accoglienza dei bambini abbandonati. Adozione e affido non sono opzioni ‘di serie B’ per diventare mamma e papà. Anzi, sono una forma alta di genitorialità, che va rilanciata per contrastare l’inverno demografico che incombe su Italia ed Europa. Lo Stato dovrebbe investire su di loro”, sottolinea il presidente del Forum, Gigi De Palo.
Corsa buoi, imbrattato portone chiesaAtto vandalico probabile protesta animalista, si indaga

VERCELLI24 aprile 201811:16

– VERCELLI, 24 APR – Il portone della piccola chiesa di San Giorgio a Caresana, nel Vercellese, è stato imbrattato la scorsa notte con vernice di colore rosso sangue. Le immagini delle telecamere di sicurezza sono al vaglio delle forze dell’ordine, che devono stabilire se l’atto vandalico sia collegato alle proteste degli animalisti per la Corsa dei Buoi, antica tradizione che si rinnova domenica proprio a Caresana.
Il piccolo centro della Bassa Vercellese, insieme ad Asigliano, ospita da secoli l’appuntamento legato allo scioglimento di un voto a San Giorgio, che di Caresana è il santo patrono. Nel 2017 un gruppo di animalisti aveva partecipato a un presidio di protesta contro lo svolgimento della gara, durante il quale non erano mancati momenti di tensione; presente tra di loro anche il biellese Valerio Vassallo, che a lungo aveva dialogato con le forze dell’ordine tentando in tutti i modi di bloccare la corsa.
Procura chiede il processo per IgorIn carcere in Spagna, è accusato di due omicidi in Emilia

BOLOGNA24 aprile 201811:33

– BOLOGNA, 24 APR – La Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per Norbert Feher alias ‘Igor il russo’. Il killer, in realtà di nazionalità serba, è accusato degli omicidi del barista Davide Fabbri e del volontario Valerio Verri, tra le province di Bologna e Ferrara, aprile 2017. È in carcere in Spagna, a Saragozza, dove risponde di altri tre assassinii, commessi prima dell’arresto, a dicembre.
Braccianti costretti a vivere in tugurioPagavano 5 euro per trasporto e 50 per affitto,un arresto dei Cc

TARANTO24 aprile 201811:50

– TARANTO, 24 APR – Avrebbe costretto un gruppo di braccianti agricoli africani a vivere in un tugurio nell’agro di Castellaneta, in provincia di Taranto, e a consegnargli 5 euro al giorno a testa per essere trasportati nei campi e 50 euro al mese per l’affitto del posto letto. Gli extracomunitari venivano minacciati, in caso di rifiuto delle condizioni imposte, del mancato rinnovo del permesso di soggiorno. Per il reato di trasporto e sfruttamento della manodopera clandestina, intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, i carabinieri di Ginosa Marina e Castellaneta (Taranto) hanno posto ai domiciliari su disposizione del pm di turno un 36enne del Ciad, residente in provincia di Napoli ma di fatto domiciliato a Castellaneta, trovato alla guida di un furgone che trasportava 15 cittadini africani, tra cui un 22enne della Guinea senza il permesso di soggiorno.
Garante, criticità in rimpatri forzatiMonitorata operazione 35 tunisini organizzata da Dipartimento Ps

ROMA24 aprile 201811:51

– ROMA, 24 APR – Nelle operazioni di rimpatrio forzato di migranti “permangono alcune criticità già più volte segnalate circa pratiche di routine non sempre rispondenti a criteri di necessità e proporzionalità”. Lo segnala il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale che ieri ha monitorato un’operazione di rimpatrio forzato di 35 cittadini tunisini, organizzata dal Dipartimento della Pubblica sicurezza. Gli aspetti critici, aggiunge il Garante, “saranno precisati e nuovamente segnalati nel Rapporto che sarà redatto circa questo volo e che sarà inviato al ministero degli Interni”.
25 aprile, a Milano fiori ai partigianiIniziativa Anpi di commemorazione al Cimitero Maggiore

MILANO24 aprile 201811:54

– MILANO, 24 APR – Tra le numerose iniziative previste per commemorare il 25 aprile, a Milano, gli antifascisti milanesi si troveranno davanti al Cimitero Maggiore per la terza edizione di ‘Porta un fiore al Partigiano’. La manifestazione, organizzata dall’Anpi del Municipio 8 e da ‘Milano antifascista meticcia e solidale’ prevede anche canti e letture.
Porta un fiore al partigiano “è fatta per celebrare il 73/mo anniversario della Liberazione”, spiegano i promotori, ma anche “per dare un segnale di riconoscenza a chi si è sacrificato per le libertà di tutti in un paese frustrato dalla crisi, dove sotto lo slogan ‘prima gli italiani’ si nascondono pulsioni razziste nonché per scongiurare parate e commemorazioni a colpi di saluti romani al Campo X (del cimitero Maggiore, ndR) nel giorno della Liberazione. Già nei giorni scorsi abbiamo visto gruppi neofascisti radunarsi per omaggiare le tombe dei repubblichini e delle SS con tutto il contorno di ritualità vietate dalla Legge”.
Fondi Sardegna, riaperto processo per 2Per Sanjust e Petrini oggi era attesa sentenza in appello

CAGLIARI24 aprile 201811:56

– CAGLIARI, 24 APR – È stato riaperto in appello il processo per peculato nei confronti degli ex consiglieri regionali di Forza Italia Carlo Sanjust e Onorio Petrini, finiti nell’inchiesta per l’uso illecito dei fondi destinati ai gruppi del Consiglio regionale della Sardegna e già condannati in primo grado.
Oggi era prevista la sentenza, ma i giudici hanno chiesto di sentire in aula gli investigatori che hanno lavorato all’inchiesta con il sostituto procuratore Marco Cocco. In particolare la Corte d’Appello ha accolto l’istanza degli avvocati difensori Mauro Garau e Giancarlo Mereu, che chiedeva di comprendere meglio i criteri di attribuzione delle fatture a Petrini. L’udienza è così stata aggiornata al 15 giugno per sentire i due testimoni, il luogotenente dei carabinieri Mariano Natale e il maresciallo della Finanza Luca Erriu.
Al termine del primo processo in abbreviato Sanjust e Petrini erano stati condannati rispettivamente a tre anni e a due anni e quattro mesi.
Cna, 9 mln presenze per ponti primaveraMovimento economico 2,5 miliardi, +9% sul 2017

ROMA24 aprile 201812:04

– ROMA, 24 APR – Nove milioni di presenze (di cui 4,1 nelle strutture extralberghiere e cioè bed and breakfast, appartamenti e case private, agriturismi etc. e il resto negli hotel) in crescita del 13% rispetto al 2017. A ribadire il buon andamento del lungo “ponte” che va dal 25 aprile al 1 maggio un’indagine condotta dal Centro studi Cna in collaborazione con Cna Turismo e Commercio su un campione di imprese associate alla Confederazione distribuite in tutta Italia. I turisti che rimarranno fuori casa per l’intera settimana collezioneranno 1,8 milioni di presenze. I pernottamenti a cavallo del 25 aprile ammontano a 3,4 milioni; del 1 maggio a 3,8 milioni. Un milione e mezzo di turisti scenderà in strutture ricettive, alberghiere e/o extralberghiere. Il movimento economico sarà pari a 2,5 miliardi di euro, segnando un +9% su quello assicurato dal medesimo ponte nel 2017.
La mamma di Sarah Scazzi: ‘Non ho capito il ruolo di mia sorella’Il delitto di Avetrana al centro di ‘Tutta ka verità’, giovedì 26 aprile alle 21.25 sul canale Nove

24 aprile 201814:01

“Non ho capito quale sia stato il ruolo di Cosima: se lei c’entrava, se lei lo fa per coprire sua figlia… Né Michele ha mai parlato di Cosima. C’è una ricostruzione però non sappiamo se corrisponde al vero”: lo dice Concetta Serrano, mamma di Sarah Scazzi, dichiarando alle telecamere di ‘Tutta la verità’ seri dubbi sul ruolo di sua sorella nel delitto di Avetrana.Il secondo appuntamento della serie che racconta i più controversi e clamorosi fatti di cronaca, prodotta da Verve Media Company per Discovery Italia, andrà in onda in esclusiva sul NOVE giovedì 26 aprile alle 21.25.Dopo la prima puntata dedicata alla Strage di Erba, ‘Tutta la verità’ affronta il delitto di Avetrana, l’omicidio nell’agosto 2010 della quindicenne Sarah Scazzi, per cui sono state condannate in via definitiva la cugina Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano, e per il quale lo zio Michele Misseri, che si dichiara unico responsabile dell’uccisione di Sarah, è stato invece condannato, per il solo occultamento di cadavere, a 8 anni di reclusione.Grazie ad un accurato e approfondito lavoro di ricerca compiuto dagli autori e registi ideatori del format, Cristiano Barbarossa e Fulvio Benelli, Tutta la verità ripercorre la cronologia delle indagini e la storia di uno dei processi mediaticamente più dibattuti della storia giudiziaria italiana. Lo fa attraverso nuove testimonianze, filmati inediti, audio originali delle intercettazioni e video degli interrogatori. In particolare, vengono approfonditi i rapporti all’interno della famiglia Misseri, che tanto hanno pesato sull’evolversi della vicenda e sulle contrastanti versioni fornite dallo zio Michele. Per farlo, Tutta la Verità intreccia il racconto dei protagonisti, il fratello di Sarah Claudio Scazzi, Ivano Russo, Roberta Bruzzone, Walter Biscotti e Marialucia Monticelli, l’inviata di Chi l’ha Visto? ad Avetrana, in quei primi drammatici giorni. Di particolare importanza la presenza di Valentina Misseri, sorella di Sabrina, che guida lo spettatore nella casa e nel garage al centro della vicenda, ripercorrendo i movimenti dei protagonisti ed evidenziando le discrepanze e le zone d’ombra delle diverse ricostruzioni, rivelando particolari inediti della famiglia Misseri. Si rivivono anche le drammatiche dirette televisive di quei giorni da casa Misseri, con l’evolversi degli eventi, e le concitate telefonate tra i parenti e gli amici di Sarah, i pressanti interrogatori di Michele Misseri e i colloqui in carcere tra lui, la figlia Valentina e la moglie Cosima. I fatti vengono analizzati attraverso le parole di giornalisti e avvocati che hanno seguito il caso in prima persona.Il contributo più importante è l’inedita testimonianza di Concetta Serrano Scazzi

che per la prima volta dichiara di nutrire seri dubbi sul ruolo di sua sorella Cosima. Un lavoro imponente per tentare di raccontare tutta la verità su questo caso estremamente complesso, che ha cambiato il modo di fare cronaca in Italia.Tutta la Verità ripercorre le zone d’ombra, cercando di rispondere ad una domanda cruciale: la sentenza è andata davvero al di là di ogni ragionevole dubbio, come chiede l’ordinamento del nostro Paese? O si è scelta la strada più semplice e più mediatica?

Questa è #lascuolachevorreiBuone pratiche stilate da Cittadinanzattiva a Premio Scafidi

ROMA24 aprile 201812:28

– ROMA, 24 APR – Sono 10 le buone pratiche che Cittadinanzattiva, in occasione del premio Vito Scafidi, ha rilanciato con l’hastag #lascuolachevorrei, e che sottopone al prossimo Governo e agli Enti locali: 1) inserire l’educazione civica come materia curriculare; 3) fornire alle scuole un piano di attività, materiali e strumenti da utilizzare per la Giornata nazionale per la sicurezza delle scuole; 4) aggiornare la nuova Anagrafe dell’edilizia scolastica e renderla accessibile a tutti entro il 2018; 5) definire le responsabilità in materia di sicurezza; 6) vigilare affinché Comuni e Province realizzino, entro agosto 2018, le verifiche di vulnerabilità nelle scuole in zona a rischio sismico; 7) garantire il coinvolgimento dei cittadini nella progettazione delle nuove scuole; 8) favorire la nascita delle Commissioni mensa; 9) sostituire, nei distributori automatici delle scuole, i prodotti junk food con prodotti freschi, naturali e locali; 10) dotare i bagni di tutte le scuole di sapone, asciugamani e carta igienica.
25 aprile: bel tempo spinge last minuteAssoturismo-Cst, in città d’arte e mare prenotate 80% camere

ROMA24 aprile 201812:52

La forza di attrazione di mare e città d’arte viene aumentata dal bel tempo che spinge ancora le prenotazioni last minute per il 25 aprile. Secondo il monitoraggio condotta da Assoturismo Confesercenti – Cst, la saturazione dell’offerta ricettiva nazionale disponibile online per la Festa della Liberazione si attesta sul 72%, trainata dalle performance di città d’arte e località balneari, dove risulta occupato in media oltre l’80% delle camere offerte sul web. Un dato in grande crescita rispetto a pochi giorni fa (al 20 aprile era stato riservato solo il 66% delle stanze), anche grazie al meteo: cielo sereno e temperature in aumento hanno infatti portato ad un boom di vacanzieri dell’ultimo minuto, in particolare verso le località balneari, sia lacustri che marine, per le quali questo 25 aprile segna, di fatto, l’apertura della stagione estiva. Sotto le attese, invece, i flussi turistici nelle altre tipologie di destinazione.
Alias per transgender ad Ateneo VeneziaPotranno iscriversi online usando nuova identità

VENEZIA24 aprile 201812:56

– VENEZIA, 24 APR – La carriera ‘alias’ permetterà di iscriversi online agli esami dell’Università di Venezia e di avere un tesserino per usufruire dei servizi dell’ateneo utilizzando la nuova identità: un provvedimento che l’Università Ca’ Foscari Venezia ha attuato per tutelare l’identità sessuale di tutti gli studenti e studentesse transgender e per offrire un ambiente di studio sereno, attento alla tutela della privacy e della dignità dell’individuo. La carriera alias garantisce infatti per tutti gli studenti in transizione di genere di utilizzare un “alias” cioè un nome diverso da quello anagrafico e corrispondente alla nuova identità in fase di acquisizione.
Delitto Macchi, ergastolo per BindaUnico imputato per omicidio studentessa

VARESE24 aprile 201813:11

– VARESE, 24 APR – I giudici della Corte d’assise di Varese hanno condannato all’ergastolo Stefano Binda, unico imputato per l’omicidio di Lidia Macchi, la studentessa trovata uccisa con 29 coltellate nel gennaio del 1987 in un bosco a Cittiglio, nel Varesotto.
Morì in caserma, prese pugno in rissaDomiciliari per siciliano incastrato da telecamere comunali

BOLOGNA24 aprile 201813:14

– BOLOGNA, 24 APR – La morte di Youness Abouloufa El Idrissi, 37enne marocchino deceduto il 5 settembre dopo un malore nella caserma dei carabinieri di corso Cairoli a Reggio Emilia, fu effetto di un trauma cranico (lacerazioni di vasi meningei) dopo una colluttazione tra lui e due abitanti di Correggio: un 33enne di origini siciliane che, sferrandogli un violento pugno al volto, lo fece rovinare a terra facendogli sbattere violentemente il cranio sul pavimento, aiutato da un 32enne reggiano che lo aveva a sua volta spinto. Ad accertarlo le indagini del Nucleo investigativo.
Il Pm Giulia Stignani ha ottenuto dal Gip del tribunale un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico del 33enne per il concorso in omicidio preterintenzionale con il 32enne, solo indagato. Oltre alle testimonianze e agli accertamenti, fondamentali nelle indagini sono state le telecamere comunali che hanno documentato il pestaggio in via Roma la sera del 4 settembre 2017 prima dell’arrivo dei sanitari e dei carabinieri.
Morta in Pakistan,anche cugino coinvoltoFamiliari fermati mentre scappavano verso l’Iran

BRESCIA24 aprile 201813:14

– BRESCIA, 24 APR – Oltre al padre, allo zio e a un fratello, anche un cugino di Sana Cheema è coinvolto nell’omicidio della 25enne di origini pakistane, uccisa in patria lo scorso 18 aprile e poi sepolta perchè rifiutava il matrimonio combinato. Il cugino sarebbe l’autista che ha trasportato il cadavere.
Nella serata di ieri Mustafa Ghulam, il padre 55enne, il fratello Adnan Cheema, non ancora 31 anni, e uno zio, Iqbal Mazhar, sono stati fermati mentre stavano scappando verso l’Iran.
Bolzano, notte aprile più mite di sempre17,3 gradi, non accadeva da 60 anni

BOLZANO24 aprile 201813:21

– BOLZANO, 24 APR – La scorsa notte è stata la più mite dall’inizio delle rilevazioni meteorologiche a Bolzano di 60 anni fa. Nel capoluogo altoatesino sono stati, infatti, registrati 17,3 gradi, come informa il meteorologo provinciale Dieter Peterlin. Dopo l’avvio piuttosto freddo, l’aprile si conferma così come un mese particolarmente capriccioso.
Sasso cavalcavia, in azione 8 ragazziIn provincia di Foggia, hanno tra gli 11 e i 12 anni

CERIGNOLA (FOGGIA)24 aprile 201813:23

– CERIGNOLA (FOGGIA), 24 APR – Un gruppo composto da 8 ragazzini, tutti di età compresa tra gli 11 e 12 anni sono stati segnalati alla Procura dei Minorenni di Bari. Sono accusati di aver lanciato un grosso sasso da un cavalcavia della strada statale 16, nel tratto di San Ferdinando di Puglia, in provincia di Foggia. Il sasso ha colpito in pieno un’auto in transito condotta da un carabiniere della locale stazione, libero dal servizio, che stava facendo rientro a casa con la propria famiglia. Il cofano dell’auto è rimasto danneggiato. Né il carabiniere né i familiari sono rimasti feriti: per loro solo un grosso spavento. Allertati subito i colleghi, i militari sono riusciti a bloccare l’intero gruppetto, composto da ragazzini proprio di San Ferdinando di Puglia.

25 aprile:Ebrei Roma,non saremo a corteoAnpi non ha preso posizione su presenza palestinesi con kefieh

ROMA24 aprile 201814:01

– ROMA, 24 APR – “Non parteciperemo al corteo unitario a Roma. La Comunità Ebraica il 25 aprile andrà alle 9.30 alle Fosse Ardeatine e poi alle 10 a Via Tasso per un momento pubblico di raccoglimento per ricordare la Liberazione dell’ Italia dal nazifascismo”. Lo afferma la stessa Comunità aggiungendo che “l’Anpi, nonostante gli accordi, non ha voluto prendere una posizione definitiva in merito a presenze organizzate di associazioni palestinesi e filopalestinesi con simboli estranei allo spirito del 25 aprile”. Ieri la comunità palestinese aveva annunciato di voler sfilare al corteo “con le kefieh e le bandiere palestinesi” e la comunità Ebraica di Roma aveva sollecitato l’Anpi ad “escluderli dal corteo”. Oggi l’Anpi di Roma si è detta “sinceramente sorpresa per la possibile rinuncia all’unità faticosamente costruita per il corteo del 25 aprile”.
Piazza San Carlo,accusati caos salgono 4Notificata in carcere nuova misura cautelare marocchino 20 anni

TORINO24 aprile 201814:19

– TORINO, 24 APR – Salgono a quattro i componenti della banda dello ‘spray al peperoncino’ accusati di aver provocato il caos, in piazza San Carlo a Torino, la sera del 3 giugno 2017. Ad Hamza Belghazi, 20 anni, nato in Marocco ma cittadino italiano, è stata notificata, in carcere, la misura cautelare con l’accusa di aver partecipato alla rapina che ha scatenato il panico sotto il maxischermo della finale di Champions League.
Il provvedimento equipara la sua posizione a quella di altri tre componenti della gang: Sohaib Bouimadaghen, detto ‘Budino’, Mohammed Machmachi e Aymene Es Sabihi. Ora Belghazi, difeso dagli avvocati Maurizio Testa e Guido Anetrini, divide, con gli altri indagati, le accuse di lesioni e morte come conseguenza di altro reato in relazione al ferimento di oltre 300 persone e alla morte di Erika Pioletti.
Pg, “rapporti boss e ala deviata del Pd”Requisitoria al processo d’appello bis a Torino

TORINO24 aprile 201814:26

– TORINO, 24 APR – “Ala deviata del Pd”. Ha usato questo termine il procuratore generale del Piemonte Francesco Saluzzo per parlare dei rapporti fra almeno un paio di esponenti torinesi del partito e un boss della ‘ndrangheta, Salvatore De Masi detto Giorgio. L’occasione è stata la requisitoria del processo d’appello bis dell’inchiesta Minotauro, terminato nei giorni scorsi con 7 condanne. De Masi, che secondo gli investigatori fu a capo della locale di Rivoli, sono stati inflitti 9 anni di reclusione. Nessuno degli appartenenti al Pd è mai stato imputato in Minotauro.
Nelle carte dell’inchiesta Minotauro figurano contatti, risalenti al 2010, finalizzati alla ricerca di voti per le primarie locali. Gli interessati, quando furono sentiti dagli investigatori, dissero che non sapevano che De Masi fosse legato alla criminalità organizzata. “In realtà a noi risulta che De Masi fosse un personaggio di altissimo livello”, ha spiegato Saluzzo, precisando di non avere parlato del Pd nel suo complesso. “Il Pd non è questo”.
Droga, raddoppiati arresti Cc a MacerataArrestati omicidio Pamela coinvolti spaccio eroina e marijuana

MACERATA24 aprile 201814:34

– MACERATA, 24 APR – Svolgevano a Macerata una “sistematica attività di spaccio di eroina e marijuana” prima di essere arrestati, oltre che per droga, anche con l’accusa di aver ucciso e smembrato Pamela Mastropietro, Innocent Oseghale, Desmond Lucky e Lucky Awelima, tutti nigeriani. E’ solo una delle tante operazioni antidroga portate a termine dai Carabinieri di Macerata (Comando provinciale, Reparto Operativo e Norm) che, insieme al Procuratore Giovanni Giorgio, hanno illustrato l’attività di contrasto a traffico e spaccio di stupefacenti eseguita da inizio anno. Sono più che raddoppiati (+122%) rispetto al 2017 gli arresti (da 18 a 40 di cui il 60% stranieri). Cresciuti anche i sequestri di droga: rinvenuti oltre 5 kg di cocaina (+398%), 227 kg di hashisc (+32%) e 12 kg di marijuana (+452%). L’Arma ha tracciato le ‘zone’ di spaccio dove agisce criminalità di varie etnie: marocchina (Fermano), albanese (intera provincia), pakistana (Porto Recanati), tunisina (Porto Recanati e Civitanova Marche) e nigeriana (Macerata).
Spara a 34enne nel Salernitano, presoEra in un parcheggio. Questioni di droga tra ipotesi movente

SALERNO24 aprile 201814:42

– SALERNO, 24 APR – É durata poco la fuga dell’uomo che nel primo pomeriggio di ieri, a Nocera Inferiore (Salerno), in via Borsellino nei pressi del Tribunale, ha sparato e ferito Pasquale Iannone, figlio 34enne di un ex consigliere comunale.
L’aggressore – un pluripregiudicato figlio di un boss di Nocera Inferiore – è stato rintracciato quest’oggi all’interno di un parcheggio di un supermercato a Cava de’ Tirreni e, alla vista dei tanti agenti, non ha neanche tentato di dileguarsi.
Ad indagare sul caso gli agenti del locale Commissariato di polizia, guidati dal vice questore Luigi Amato. L’uomo è accusato di tentato omicidio. Per ora l’ipotesi più accreditata sul movente dell’aggressione sarebbe legata al mondo della droga. La vittima, colpita da un proiettile all’addome, è stata prontamente soccorsa e operata stesso nella giornata di ieri all’ospedale Umberto I.

Furto in scuola, anche sindaco di rondaNel Casertano. Dopo le 23 subentrerà sorveglianza notturna

CASERTA24 aprile 201815:13

– CASERTA, 24 APR – Ronde notturne contro nuovi furti nella scuola materna di Cesa (Caserta), danneggiata da un raid due notti fa. Lo ha deciso il sindaco Enzo Guida che su Fb è tornato sul colpo all’istituto “Angeli di San Giuliano”. I ladri si sono portati via gli infissi, un defibrillatore, la rubinetteria nei bagni, e hanno danneggiato termosifoni ed armadietti; il primo cittadino ha così deciso di chiudere la scuola fino al 30 aprile per permettere gli interventi urgenti.
“C’è una scuola da proteggere e da riaprire” dice Guida. “Da proteggere – prosegue – perché non vi sono gli infissi e le porte di ingresso. Chiunque può entrare e rubare di nuovo. Per questo, in attesa delle nuove porte, abbiamo chiamato una ditta che cura la sorveglianza di notte, mentre dal pomeriggio sino alle 23 abbiamo deciso di sorvegliare noi la scuola: i vigili urbani sino alle 20 e gli amministratori comunali, assieme a qualche rappresentante dei docenti, sino alle 23. Chi vuole unirsi a noi stasera saremo là”.
Film Sorrentino: Tarantini, non sono io”Fatti compiuti da personaggio, non attribuibili a imprenditore”

BARI24 aprile 201815:15

– BARI, 24 APR – Gianpaolo Tarantini potrebbe avere “ispirato” uno dei personaggi del film “Loro” di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi, ma “i fatti compiuti nel film da Sergio Morra non possono essere attribuiti a quelli posti in essere nella realtà” dall’imprenditore barese. Lo dichiara in una nota il difensore di Tarantini, l’avvocato Nicola Quaranta.
“A seguito dei numerosi commenti espressi da ieri sui media sul film ‘Loro’ di Paolo Sorrentino, – dice il legale – appare necessario invitare tutti alla cautela nell’accostare il mio assistito al personaggio Sergio Morra interpretato, nell’occasione, da Riccardo Scamarcio”. “L’accostamento pubblico e mediatico della persona del mio assistito a tutti o ad alcuni fatti rappresentati nel film – conclude il legale – che invece sono pura finzione e frutto della fantasia dell’artista, sarà portato all’attenzione dell’Autorità giudiziaria costituendo condotta diffamatoria ai danni di Gianpaolo Tarantini”.
Rifugio Cervino ‘inglobato’ da SvizzeraDisputa nasce da lavori immobile dopo spostamento linea confine

AOSTA24 aprile 201815:20

– AOSTA, 24 APR – Con lo scioglimento dei ghiacciai si sposta il confine italo-svizzero e il rifugio italiano Guide del Cervino, a 3.480 metri sul Plateau Rosà, si scopre per tre quarti in territorio elvetico. La questione è emersa dopo che la società delle guide, proprietaria dell’immobile, ha tentato di avviare l’iter per la ristrutturazione che rischia di non poter proseguire, intrappolato nel groviglio delle competenze tra il comune valdostano di Valtournenche e quello svizzero di Zermmatt e delle differenti normative nazionali. Della questione si occuperà una Commissione paritetica in programma dal 2 al 4 maggio prossimi. Tutto nasce dal ‘confine mobile’ tra Italia e Svizzera previsto da una legge del 2009. Un’invenzione resa necessaria dopo che lo scioglimento dei ghiacciai ha cancellato i riferimenti storici: il confine coincide ora con la linea di cresta che nel frattempo è emersa e che ai piedi del Cervino taglia a metà il rifugio e anche l’adiacente scuola di sci.
Roma:ex scranni M5S vietati, Aula decideConsigliera espulsa non avrà posto Raggi, altri restano vuoti

ROMA24 aprile 201815:44

– ROMA, 24 APR – Con 25 voti a favore e 8 contrari l’Assemblea capitolina ha approvato la decisione dei capigruppo che vieta a chiunque di sedersi sulla fila di scranni di opposizione che furono del M5s nel 2013. La questione si è posta perché l’ex consigliera M5S Cristina Grancio, espulsa dal gruppo e ora nel gruppo misto, aveva deciso di sedersi sullo scranno che, nel 2013, fu di Virginia Raggi. La votazione in aula non è stata priva di polemiche tanto che alcuni consiglieri, tra cui la leader di FdI Giorgia Meloni, hanno accompagnato, simbolicamente, Grancio a sedersi sullo scranno ‘incriminato’.
La consigliera del Pd Valeria Baglio ha sostenuto: “è una cosa ridicola che dobbiamo stare qui a discutere degli scranni liberi e che il M5s deve decidere a chi assegnare. E’ una vergogna che ci costringete a votare su questo”. “Non vi permetteremo di strumentalizzare quest’aula”, ha ribattuto il capogruppo del M5s Paolo Ferrara aggiungendo: “So che molti di voi sono esperti in poltrone visto che ne hanno addirittura due”.
Al padre non piace un selfie, botteAlla tredicenne ha strappato piercing col tronchese

VIMERCATE (MONZA)24 aprile 201815:57

– VIMERCATE (MONZA), 24 APR – Un impiegato brianzolo di quarant’anni è stato arrestato dai carabinieri di Vimercate (Monza) per maltrattamenti dopo che ha picchiato la figlia tredicenne con pugni e una mazza, le ha tagliato le unghie e strappato il piercing all’ombelico con un tronchese infuriato per un selfie postato dalla ragazzina su Instagram.
Domenica sera, una volta rientrata a casa il padre l’ha colpita a pugni facendole un occhio nero e le ha tagliato piercing e unghie prendendosela anche con la moglie che cercava di difenderla. Quando il giorno dopo è andata a scuola con trucco pesante per coprire l’occhio nero, l’uomo ha mandato la moglie a riprenderla e, una volta tornate a casa, le ha accolte con una mazza in mano. Per le percosse ricevute la ragazzina ha perso i sensi. La madre, terrorizzata, è uscita di casa e ha chiamato i carabinieri che hanno arrestato il quarantenne.
Roma: Pd chiede stop concordato AtacMeleo, per azienda è l’unica via, risposte entro 30/5

ROMA24 aprile 201815:59

– ROMA, 24 APR – Il gruppo capitolino del Pd ha depositato un ordine del giorno collegato al dibattito dell’Assemblea capitolina straordinaria di oggi sulla “crisi Atac Spa” che impegna la sindaca di Roma Virginia Raggi e la Giunta a interrompere la procedura di concordato e avviare invece la procedura di amministrazione straordinaria, nominando un commissario e intraprendendo una serie di azioni per la ristrutturazione dell’azienda, tra cui la ricerca di partner industriali. “Il concordato era e continua ad essere l’unica via che possiamo percorrere, con responsabilità. Il nostro obiettivo è che Atac sia risanata, rimanga pubblica e conosca un nuovo futuro che la renda un’azienda efficiente” ha detto l’assessore alla Città in Movimento Linda Meleo aggiungendo che “in merito alle richieste e alle domande del Tribunale, entro i tempi stabiliti saranno date tutte le risposte del caso, per la scadenza del 30 maggio”.
Grave a 4 anni, forse ha ingerito giocoRicoverato al Policlinico di Modena, era al parco con i genitori

MODENA24 aprile 201816:01

– MODENA, 24 APR – Un bambino di quattro anni è ricoverato in gravi condizioni al Policlinico di Modena per un sospetto soffocamento, forse causato dall’aver ingerito un giocattolo. E’ successo ieri pomeriggio a Carpi, in provincia di Modena. Il bambino si trovava con i genitori al parco, quando ha accusato un malore che è apparso da subito grave: è stata la madre ad avvertire i soccorsi. Portato con urgenza all’ospedale di Carpi, successivamente è stato trasportato all’ospedale Policlinico del capoluogo, dove è arrivato in stato di ‘asistolia’. Le prime ipotesi fanno pensare che il minorenne possa aver rischiato il soffocamento con un giocattolo, ma sono in corso accertamenti medici per chiarire le cause. E’ ricoverato in terapia intensiva.
‘Cambio inquilini’ convento SilandroDopo 374 lasciano i cappuccini e arrivano missionari di Sales

BOLZANO24 aprile 201816:05

– BOLZANO, 24 APR – Il 27 maggio 2018 si conclude a Silandro una storia lunga 374 anni: i padri cappuccini lasciano il convento. Subentrano i missionari di Francesco di Sales. Con questo accordo il 27 maggio si pone nel segno della continuità e della prosecuzione dell’attività pastorale, sottolinea il vescovo Ivo Muser.
“Siamo contenti che sia stato possibile raggiungere questo accordo. Abbiamo sempre detto di augurarci un utilizzo futuro della struttura nell’ambito cattolico e un passaggio senza problemi. Questo è garantito con i missionari di San Francesco di Sales”, spiega da Innsbruck il padre provinciale dei cappuccini Erich Geir. Anche il vescovo diocesano Ivo Muser è soddisfatto della soluzione individuata: “In questo modo il 27 maggio sarà vissuto nel segno della continuità. Un grazie di cuore ai cappuccini che sono stati presenti e attivi a Silandro per quasi 4 secoli.” Il passaggio di consegne ufficiale è stato fissato con una celebrazione religiosa domenica 27 maggio alle ore 18, presente il vescovo.
A 13 anni in classe con pistola fintaIntervengono i carabinieri in istituto nel Napoletano

NAPOLI24 aprile 201816:08

– NAPOLI, 24 APR – Uno studente di 13 anni si è presentato oggi in classe con una pistola scenica nello zaino: è successo in una scuola media dell’ hinterland napoletano. Il ragazzo ha mostrato l’arma finta, priva del tappo rosso, a due compagni di classe: sono intervenute le maestre e la dirigente scolastica ha chiesto l’intervento dei carabinieri i quali hanno sequestrato la pistola. Il ragazzo è stato affidato ai genitori, entrambi incensurati.

Turismo: a Roma Pasqua con segno piùPrenotazioni record da Russia e Cina. A marzo 1 milione arrivi

ROMA24 aprile 201816:13

– ROMA, 24 APR – Prosegue la stagione con il segno più per il turismo nella capitale. In attesa dei dati di questo lungo ponte primaverile, fa sapere una nota del Campidoglio, la conferma della crescita della Capitale arriva dalle elaborazione finali di Ebtl, l’Ente bilaterale del turismo di Roma e Lazio, per la settimana santa e il mese di marzo. Dall’estero, conferme per i flussi tradizionali, incalzati dalla domanda di nuove rotte: sono russi e cinesi a spingere sull’acceleratore delle prenotazioni. I primi dati sulle previsioni di aprile e maggio segnalano un salto record di Russia e Cina, rispettivamente +5% e +7%. La settimana di Pasqua 2018 ha visto una correzione in senso positivo delle previsioni. Gli arrivi complessivi negli esercizi ricettivi alberghieri e complementari capitolini sono stati circa 353.000, con un incremento di +4,63% sul 2017.
Pasqua ha chiuso con un balzo in avanti il mese di marzo, che ha fatto segnare oltre 1 milione di arrivi negli hotel della Capitale.
Noemi: Dna ex fidanzato sotto un’unghiaTrovato dal Ris. Pm minorile, il ragazzino ha agito da solo

LECCE24 aprile 201816:28

– LECCE, 24 APR – E’ stato trovato il Dna di Lucio sotto un’unghia della sedicenne Noemi Durini, la sedicenne scomparsa da Specchia (Lecce) il 3 settembre 2017 e ritrovata morta il successivo 13 settembre sotto un cumulo di pietre nelle campagne di Castrignano del Capo. Del delitto si era auto-accusato Lucio, il fidanzato della vittima, all’epoca dei fatti 17enne, che poco tempo dopo il delitto ha ritrattato la confessione e ha accusato del delitto un meccanico salentino.
Secondo quanto emerse dall’autopsia, Noemi fu seppellita viva sotto un cumulo di pietre e morì asfissiata dopo essere stata picchiata, probabilmente a mani nude, e successivamente accoltellata alla nuca.
Lucio, dopo la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini della Procura minorile, risulta l’unico indagato. E’ accusato di omicidio volontario con le aggravanti di aver commesso il fatto con premeditazione, per motivi abietti e futili e di aver agito con crudeltà.
Tassi non da usura,assolti vertici bancaCagliari, cadono accuse “perchè il fatto non sussiste”

CAGLIARI24 aprile 201816:48

– CAGLIARI, 24 APR – Assolti, perché il fatto non sussiste. Non ci fu usura nei tassi d’interesse applicati dal Banco di Sardegna a un imprenditore di Iglesias, Ignazio Lai, titolare delle società Coires e Sal. Lo hanno stabilito i giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Cagliari che oggi hanno assolto, con la formula più ampia, l’ex presidente della banca Antonio Maria Sassu (anche ex assessore regionale al Bilancio e Programmazione), e i funzionari responsabili della filiale sulcitana, Pietro Atzori e Giampaolo Usai. Nella sua requisitoria anche il pubblico ministero Giangiacomo Pilia aveva sollecitato l’assoluzione, ritenendo però non che il fatto non costituisse reato, ovvero che mancasse l’elemento soggettivo del dolo.
Nel corso del processo, il consulente dell’accusa aveva ritenuto che alla società Coires, impossibilitata a onorare le rate dell’ammortamento del debito, fossero stati applicati interessi moratori per 646 mila euro tra il 2002 e il 2005, superando di 144 mila euro il tasso di soglia

Soldi e sesso, condannato finto guruSei anni e otto mesi a 70enne torinese, per lui pratica indiana

TORINO24 aprile 201816:54

– TORINO, 24 APR – Diceva alle seguaci che dovevano essere liberate dalla macumba e, per svolgere i riti, chiedeva in cambio denaro, favori personali e, in un caso, del sesso. Con questa accusa Guido Cattò, 70 anni, guru della pratica indiana dello Kyra Yoga, oggi è stato condannato dal tribunale di Torino a sei anni e otto mesi di reclusione. L’uomo era stato chiamato a rispondere di circonvenzione di incapace e violenza sessuale.
A una delle due vittime, che si è costituita parte civile con l’avvocato Alice Abena, dovrà versare una provvisionale (un acconto sul risarcimento) di 30 mila euro. “Ha approfittato – spiega il legale – della condizione di vulnerabilità delle persone. E non ha pronunciato, per tutto questo tempo, una sola parola di scuse”.
Il processo è lo sviluppo di un’inchiesta coordinata dal pm Mario Bendoni. Nel marzo dello scorso anno è stato aperto un secondo procedimento per altri episodi. Attualmente Cattò è agli arresti domiciliari.
Orto carcere Genova arriva a EurofloraProgetto ‘Case rosse fiorite’ alla floralie internazionale

GENOVA24 aprile 201817:04

– GENOVA, 24 APR – La cura di un orto e di un giardino diventano un percorso di recupero per alcuni detenuti del carcere genovese di Marassi che hanno potuto allestire il loro lavoro nei parchi di Nervi, in occasione di Euroflora 2018.
Il progetto, denominato Case rosse fiorite, è portato avanti dall’associazione il Biscione, che da anni lavora assieme ai detenuti. All’interno del carcere di Marassi, i detenuti in custodia attenuata hanno recuperato uno spazio verde realizzando un orto e un giardino. I prodotti dell’orto sono poi utilizzati nella cucina d della stessa sezione. Nell’ambito di Euroflora, i detenuti hanno potuto portare fuori dalle mura del carcere il loro lavoro, un percorso educativo e terapeutico, rivolto agli ospiti della sezione per lo più con problemi legati alla tossicodipendenza. Il progetto ha come obiettivo quello di dare nuove prospettive, ma soprattutto un senso di utilità nel coltivare pomodori, melanzane, zucchine ma anche fiori per abbellire il giardino.
Flash mob studenti come in serie tvProtesta contro caro tasse con banconote finte e maschere Dalì

NAPOLI24 aprile 201817:46

– NAPOLI, 24 APR – Prendendo spunto dal noto serial tv di Netflix “La Casa di Carta”, gli studenti oggi hanno protestato a Napoli, contro il “caro tasse”, indossando tute arancioni e la maschera di Salvador Dalì. Il flash mob è andato in scena nel cortile del dipartimento di Lettere dell’Università Federico II, dove sono state sparpagliate banconote finte. Gli universitari del collettivo Link Napoli hanno così voluto sensibilizzare gli studenti sull’aumento delle tasse, per molti quadruplicate o addirittura quintuplicate, con aumenti fino a 600 e 800 euro. “Questo nonostante la Federico II, come ateneo – sottolineano – non offra nulla e nonostante questo Paese abbia tagliato un miliardo di fondi in 10 anni da destinare all’istruzione e alla ricerca. Siamo il secondo Paese con il livello più alto di tassazione universitaria in Europa”. Gli studenti hanno anche acceso un faro su un’iniziativa in programma il 3 maggio, in difesa del diritto allo studio. La manifestazione partirà alle 10 da piazza San Domenico.
Torino,archiviate accuse Circoscrizione5Pm, svariate irregolarità ma manca profilo soggettivo

TORINO24 aprile 201818:38

– TORINO, 24 APR – E’ stata archiviata da un gip del tribunale, su richiesta della procura, un’inchiesta su una catena di irregolarità commesse alcuni anni fa alla Circoscrizione 5 durante la presidenza di Paola Bragantini (Pd).
Gli indagati erano dieci. Il procedimento, aperto per truffa aggravata, riguardava le cosiddette “giunte fantasma”, con consiglieri e coordinatori che incassavano il gettone di presenza senza parteciparvi.
La procura, nella richiesta di archiviazione, ha fatto presente che sono state commesse numerose irregolarità ma, anche a causa delle profonde lacune amministrative, non si può risalire alle responsabilità dei singoli indagati sotto il profilo del cosiddetto “elemento soggettivo” (il grado di consapevolezza). La presidente Bragantini, per esempio, incassava una indennità fissa senza il gettone.
Gli indagati hanno risarcito il Comune di Torino per il danno patrimoniale e non patrimoniale.
Confermato sequestro nave IuventaCassazione respinge ricorso della ong tedesca

ROMA24 aprile 201818:52

– ROMA, 24 APR – La Cassazione ha confermato il sequestro della nave Iuventa e ha respinto il ricorso dei legali della ong tedesca Jugend Rettet proprietaria dell’imbarcazione ferma nel porto di Trapani dall’agosto 2017. Secondo la magistratura di Trapani, la ong tedesca avrebbe favorito l’immigrazione clandestina in collusione con gli scafisti.
“Siamo devastati” per la decisione della Cassazione, ma “combatteremo per il diritto di soccorrere persone in pericolo in mare” ha commentato la Jugend Rettet su twitter. “Dovremo considerare – aggiunge la Ong tedesca – di ricorrere alla Corte europea per i diritti umani”.
Via libertà condizionata a reo ergastoloSorveglianza toglie benefici a Giovanni Sutera, resta in cella

FIRENZE24 aprile 201818:53

– FIRENZE, 24 APR – Il tribunale di sorveglianza di Firenze ha revocato la misura della ‘liberazione condizionale’ a Giovanni Sutera, siciliano di 60 anni, condannato a 25 anni per l’omicidio del gioielliere Vittorio Grassi ucciso in una rapina a Firenze nel 1982, e all’ergastolo per quello di mafia della 17enne Graziella Campagna, uccisa a Villafranca Tirrena (Messina) nel 1985 insieme al boss Gerlando Alberti jr di cui era guardaspalle. Giovanni Sutera è tra gli arrestati del marzo scorso in un’inchiesta della Dda di Firenze per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. Dopo la condanna definitiva all’ergastolo, Sutera ha fruito di permessi premio, semilibertà e anche di sospensione della pena per motivi di salute, finché nel 2015 ha avuto la libertà condizionata. Ma ora torna a scontare l’ergastolo in carcere qualunque sia l’esito della nuova inchiesta. Il giudici di sorveglianza hanno revocato la misura sia per i reati ipotizzati dalla Dda sia per la trasgressione al divieto di frequentare pregiudicati.
Martina si scusa con la madre di RegeniPaola Deffendi si era offesa per foto segretario dem al cimitero

TRIESTE24 aprile 201819:03

– TRIESTE, 24 APR – “Ho chiamato la madre di Giulio Regeni e mi sono scusato con lei e con la famiglia per l’accaduto. L’intenzione è stata quella di tenere viva la memoria di Giulio andandolo a trovare per qualche minuto essendo nel suo paese natale”. Così il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina dopo che la signora Paola sui social aveva criticato la diffusione di foto del segretario del Pd sulla tomba del figlio. “Non vogliamo alcuna strumentalizzazione su Giulio, chi va a trovarlo nel cimitero non si faccia la foto sulla sua tomba, è un fatto gravissimo”.”L’unico intento della visita” del segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, alla tomba di Giulio Regeni ieri a Fiumicello (Udine), “è stato quello di onorare la memoria di Giulio”. E’ quanto spiegano dal Pd, dopo che la madre del ricercatore friulano, Paola Deffendi, ha chiesto di non strumentalizzare la tomba di Giulio.
Le foto diffuse sui social precisa il Pd “sono state prontamente rimosse ieri come richiesto dalla famiglia”.
Toronto: Minniti, Isis ha imposto metodoAnche uno spostato può oggi usare modus operandi terroristico

ROMA24 aprile 201819:18

– ROMA, 24 APR – “Abbiamo a che fare con un modus operandi che Islamic State ha in qualche modo imposto, indipendentemente se si fa parte o non si fa parte di Isis, indipendentemente dal fatto se si è radicalizzati o non si è radicalizzati”. Così il ministro dell’Interno Marco Minniti, a Toronto per una riunione del G7, parla della strage nella città canadese. “Fino a due anni fa – osserva – nessuno poteva pensare di prendere un van ed andare contro i pedoni che stavano camminando e poi ad un certo punto è arrivato Al-Adnani ed ha spiegato che quello poteva essere fatto”.
Scuola: telecamere,favorevoli e contrariSi riapre dibattito dopo violenza in scuole, nuovo caso Toscana

ROMA24 aprile 201819:20

– ROMA, 24 APR – Meglio l’incolumità in classe o la privacy? Di fronte ai ripetuti casi di maltrattamenti di maestri nei confronti di alunni in tenera età e, in queste ultime settimane, di violenze da parte di studenti nei confronti dei loro professori, c’è chi torna a proporre l’introduzione delle telecamere nelle scuole. E’ di oggi la notizia che un quattordicenne di un istituto in provincia di Firenze è stato sospeso per 19 giorno perchè tempestava i compagni di telefonate anonime e faceva circolare nelle chat di scuola fotomontaggi offensivi. La soluzione telecamere, però, non convince i sindacati. “La scuola è un ambiente educativo, pensare a telecamere in classe fa venire in mente un riformatorio, ad un carcere o al Grande Fratello: la scuola deve essere invece una comunità educante”, dicono concordi Cgil, Cisl, Uil e Gilda. Il Codacons replica “le telecamere evitano gli abusi”. Gli insegnanti si dicono favorevoli a patto che siano visionate solo le immagini utili a chiarire episodi “sospetti”.
Danni lievi,proroga al 31/7 per progettiCommissario De Micheli firma ordinanza per agevolare comunità

ROMA24 aprile 201819:26

– ROMA, 24 APR – E’ stato prorogato al 31 luglio 2018 il termine per la presentazione dei progetti di riparazione degli edifici inagibili con danno lieve (classificazione schede Aedes B). Lo stabilisce un’ordinanza del Commissario per la ricostruzione Paola De Micheli, registrata oggi dalla Corte dei Conti e pubblicata sul sito della struttura commissariale.
Il provvedimento si è reso necessario per agevolare il lavoro dei tecnici e andare incontro alle comunità del centro Italia colpite dai terremoti del 2016, alla luce dell’elevato numero di pratiche non ancora presentate agli Uffici speciali per la ricostruzione regionali. La misura è prevista dal Dl 189/2016 che consente al Commissario di posticipare per una sola volta di 3 mesi la data di presentazione dei progetti (inizialmente fissata al 30 aprile 2018).
Consegnate 3.120 casette ai sindaciAltre 454 già installate ma resta da finire urbanizzazione

ROMA24 aprile 201819:33

– ROMA, 24 APR – Sono 3.120, a fronte di una richiesta complessiva di 3.645, le casette consegnate ad oggi ai sindaci delle zone del centro Italia colpite dal terremoto del 2006. Lo rende noto il Dipartimento della Protezione Civile sottolineando che altre 454 Soluzioni abitative d’emergenza (Sae) sono già state installate ma non ancora consegnate in attesa che vengano completati i lavori di urbanizzazione.
Nel dettaglio, 1.430 Sae (a fronte di 1.825 ordinate) sono state consegnate nelle Marche, 762 nel Lazio dove ne sono state richieste 824, 716 in Umbria e 212 in Abruzzo, dove i sindaci ne hanno chieste rispettivamente 758 e 238. Ulteriori 184 casette sono state ordinate dopo il 27 novembre 2017 dalle regioni Marche (124 Sae) e Abruzzo (60 Sae).
Ordine Malta, 2 maggio voto Gran MaestroNuovo passo nel processo di riforma dopo ‘cacciata’ Festing

ROMA24 aprile 201819:41

– ROMA, 24 APR – Mercoledì 2 maggio il Sovrano Ordine di Malta procederà all’elezione del nuovo Gran Maestro, atto che dovrebbe chiudere definitivamente la “crisi di governo” innescatasi all’inizio dello scorso anno con l’inedito scontro con la Santa Sede che ha portato il Papa a chiedere e ottenere le dimissione dell’allora Gran Maestro, l’inglese Fra’ Matthew Festing: scontro che si consumò dopo l’allontanamento del Gran cancelliere, il tedesco Albrecht Von Boeselager, con l’opposizione da parte di Festing alla commissione d’indagine nominata dal Vaticano.
Si svolgerà il 2 maggio il Consiglio Compito di Stato del Sovrano Ordine di Malta che procederà all’elezione di un Gran Maestro (l’80/o dalla sua fondazione oltre 900 anni fa) o di un Luogotenente di Gran Maestro. L’elezione avviene a un anno di distanza – Roma, 29 aprile 2017 – dalla nomina di fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto alla carica di Luogotenente di Gran Maestro, con il compito anche di lavorare al processo di riforma.
Crollo palco Pausini, cinque condanneSentenza Tribunale Reggio Calabria, fatto avvenne nel 2012

REGGIO CALABRIA24 aprile 201819:59

– REGGIO CALABRIA, 24 APR – Cinque condanne ed un’assoluzione: é la sentenza emessa dal Tribunale di Reggio Calabria nel processo per la morte di Matteo Armellini, l’operaio romano di 31 anni che morì, il 5 marzo del 2012, a Reggio Calabria causa del crollo del palco allestito al Palacalafiore sul quale si sarebbe dovuta esibire Laura Pausini.
Gli imputati condannati sono Franco Faggiotto (3 anni e 6 mesi), Sandro Scalise (3 anni), Ferdinando Salsano (un anno e 8 mesi) e Pasquale Aumenta e Marcello Cammera (un anno e sei mesi ciascuno). I primi quattro sono tecnici coinvolti a vario titolo nell’organizzazione del concerto, mentre Cammera é l’ex direttore dell’Ufficio tecnico del Comune di Reggio Calabria.
L’accusa per tutti era di omicidio colposo e disastro colposo.
É stato assolto Maurizio Senese, promoter locale del concerto, mentre per un altro imputato, Gianfranco Perri, é stato dichiarato il non doversi procedere per sopravvenuta prescrizione.
Domani giornata alienazione parentalePresidente Capece Minutolo, su 800 casi metà sono madri

ROMA24 aprile 201820:07

– ROMA, 24 APRILE – In occasione del 25 aprile 2018, giornata mondiale per la lotta all’Alienazione Parentale la Lilap (lega italiana lotta all’alienazione parentale) invita ad apporre sulla foto profilo dei social la loro cornice NO ALLA PAS! E chiede che la nuova maggioranza si attivi per considerare l’alienazione come un reato. Per Irma Capece Minutolo Presidente di Lilap “oggi le madri alienate, fenomeno finora sommerso, rappresentano ormai quasi la metà dei circa 800 casi di alienazione parentale che seguiamo quotidianamente”.
“Le madri alienate tendevano fino a poco tempo fa a nascondersi ma non dimentichiamo che nel 90% dei casi un padre alienante è un ex marito condannato all’addebito per violenza o penalmente per maltrattamenti in famiglia oppure è un professionista del sistema che non ha scrupoli”.
Primo Maggio: Venezia,stretta su turistiDeviazioni pedoni e veicoli in caso di affluenza straordinaria

VENEZIA24 aprile 201820:39

– VENEZIA, 24 APR – Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha firmato un’ordinanza che autorizza la Polizia locale a una serie di misure urgenti dal 28 aprile al primo maggio, giornate nelle quali è prevista un’affluenza straordinaria di visitatori nella città storica. Potrà essere deviato l’accesso pedonale sulla direttrice Piazzale Roma, Stazione di Santa Lucia, Strada Nuova, consentendone l’accesso ai soli residenti e frequentatori abituali della città e ai visitatori diretti nel sestiere di Cannaregio e in una porzione del sestiere di Castello. I turisti diretti verso Rialto o San Marco saranno fatti proseguire su percorsi alternativi. Divieto di sbarco in Riva Schiavoni per i ‘lancioni’ gran turismo provenienti dai Comuni del litorale. Anche il Ponte della Libertà potrà essere limitato alla circolazione dei veicoli di chi è abbonato alle autorimesse, ai taxi, ai veicoli dei noleggiatori e agli autobus di linea, per evitare congestioni in Piazzale Roma.
Terremoto 5.2 in Turchia, 13 feritiMedia, si registrano danni agli edifici

ROMA24 aprile 201815:06

Oltre dieci persone sono rimaste ferite oggi in seguito a un terremoto di magnitudo 5.2 che ha colpito la provincia di Adiyaman, nel sudest della Turchia. La scossa, spiega inoltre l’Istituto geofisico americano (Usgs) sul proprio sito web, è stata registrata quattro chilometri a nordest di Samsat, ad una profondità di 10 chilometri.
Secondo i media turchi 13 persone sono state ricoverate in ospedale e ci sono danni agli edifici. Il sisma iniziale è stato seguito da otto scosse di magnitudo tra 1.4 e 2.7.
Toronto, salite a 10 le vittimeAlmeno 4 dei feriti in gravi condizioni

NEW YORK24 aprile 201811:41

– NEW YORK, 23 APR – Sale a dieci il numero delle persone uccise dall’uomo che a Toronto ha travolto con un furgone noleggiato la folla sul marciapiede. Lo ha detto la polizia durante un briefing con la stampa per aggiornate sugli sviluppi della situazione. Almeno quattro dei feriti verserebbero in gravi condizioni.
Oim, 517 nel Mediterraneo da inizio 201818.939 gli arrivi, il 42% in Italia. In calo rispetto al 2017

GINEVRA24 aprile 201811:59

– GINEVRA, 24 APR – Dall’inizio dell’anno, 571 migranti e rifugiati hanno perso la vita nel Mediterraneo. Lo ha riferito a Ginevra l’Oim, l’Agenzia delle Nazioni Unite per le migrazioni sottolineando che dal primo gennaio 18.939 migranti e rifugiati sono giunti in Europa via mare, di cui circa il 42% in Italia, 38% in Grecia ed il 20 % in Spagna. Nello stesso periodo del 2017, l’Oim aveva segnalato 44.058 arrivi e 1.091 decessi.
L’Oim precisa inoltre che dall’inizio dell’anno 4.790 migranti sono stati ricondotti in Libia dalla Guardia costiera libica.
Nuova udienza su Alfie nel pomeriggioL’ha fissata l’Alta Corte britannica dopo gli ultimi sviluppi

LONDRA24 aprile 201813:10

– LONDRA, 24 APR – Il giudice d’appello dell’Alta Corte britannica Anthony Hayden, firmatario nei giorni scorsi del verdetto di via libera a staccare la spina al piccolo Alfie Evans, ha fissato per oggi pomeriggio una nuova, inattesa udienza sulla base degli ultimi sviluppi di queste ore.
L’udienza è convocata a Manchester per le 15:30 locali (le 16:30 in Italia), come ha annunciato una portavoce. Sono convocati i rappresentanti legali di tutte le parti, inclusa la famiglia e l’ospedale Alder Hey di Liverpool.
Nicaragua: protesta contro OrtegaAl termine di settimana di scontri con 29 morti

MANAGUA24 aprile 201814:38

Decine di migliaia di persone hanno partecipato ad una marcia pacifica ieri a Managua e in altre città del Nicaragua, in una massiccia manifestazione antigovernativa al termine di una settimana nella quale almeno 29 persone sono morte nelle proteste contro la riforma pensionistica voluta dal governo. La “camminata per la pace e il dialogo” era stata convocata dal Consiglio Superiore delle Aziende Private (Cosip) per opporsi alla riforma ed è proseguita anche dopo che il presidente Daniel Ortega ha annullato il decreto che la sanciva, segno di un malessere diffuso con l’esecutivo. Non si sono registrati incidenti né scontri violenti, nemmeno quando il corteo principale a Managua si è diviso in due per recarsi alla sede dell’Università Politecnica (Upoli), nell’est della capitale, dove un gruppo di studenti è asserragliato da giorni e dove nell’ultima incursione delle forze dell’ordine sono morti almeno due manifestanti, nella notte fra sabato e domenica.
Alfie: ospedale, non diamo bollettini’Per rispetto della privacy del bimbo e della famiglia’

LONDRA24 aprile 201814:34

– LONDRA, 24 APR – Nessun bollettino nelle prossime ore dall’ospedale pediatrico Alder Hey di Liverpool sul caso drammatico del piccolo Alfie Evans. “Non rilasceremo alcun bollettino medico per rispetto della privacy di Alfie e della sua famiglia”, fa sapere oggi la direzione sanitaria, dopo aver ‘saltato’ il previsto aggiornamento informativo annunciato ancora ieri sera per le 7 di stamane. Fonti mediatiche inglesi confermano intanto che ad Alfie viene ora dato l’ossigeno, ma che non è stato riattaccato ai macchinari salvavita.
Gb: inaugurata prima statua in onore di una suffragettaMay alla cerimonia per il monumento a Fawcett, a 100 anni da voto femminile

LONDRA24 aprile 201814:41

Una suffragetta di fronte a Westminster. E’ stata inaugurato a Londra un monumento in memoria di Millicent Fawcett, storica leader nella lunga battaglia per il voto femminile in Gran Bretagna e prima donna a essere onorata fra le statue di figure celebri che punteggiano la piazza di fronte al parlamento del Regno. La cerimonia, nel centenario della concessione del diritto di voto a una prima minoranza di donne britanniche nel 1918, si è svolta alla presenza della premier Theresa May, la quale ha ricordato Fawcett – capofila dell’ala ‘moderata’ del movimento – come un’attivista “davvero grande”, capace di produrre “un impatto duraturo” nella storia del Paese.L’opera che le rende omaggio, realizzata in bronzo, è dell’artista Gillian Wearing. Il tributo è frutto di una campagna lanciata ormai alcuni anni fa dalla scrittrice femminista Caroline Criado Perez, la quale ha ottenuto anche la comparsa di una donna su una banconota del Regno: quello di Jane Austen scelto per il taglio da 10 sterline

Siria: prosegue offensiva contro IsisEsercito governativo sostenuto da Iran e Russia a Yarmuk

24 aprile 201814:38

– BEIRUT, 24 APR – L’esercito governativo siriano sostenuto da Iran e Russia prosegue l’offensiva di terra e di aria contro miliziani jihadisti asserragliati da tre anni nel campo profughi palestinese di Yarmuk, quartiere periferico di Damasco. Lo riferiscono i media vicini agli Hezbollah libanesi filo-iraniani e presenti in Siria dal 2012 a fianco delle forze governative. Le fonti precisano che “l’esercito governativo prosegue nel fare pressione armata contro l’Isis tramite raid aerei e di artiglieria nel campo di Yarmuk, in particolare nella parte nord-occidentale e sud-occidentale” dell’ex campo profughi palestinese di Damasco e nel sobborgo vicino di Hajar al Aswad.
Altre fonti in contatto con attivisti a Yarmuk confermano che il campo è sotto il fuoco intenso di bombardamenti aerei e di artiglieria da parte delle forze governative.
Toronto: nessun legame con terrorismo’E nessun rischio per sicurezza nazionale’

NEW YORK24 aprile 201814:47

– NEW YORK, 23 APR – Sulla base delle informazioni finora disponibili sulla strage avvenuta a Toronto “non c’e’ alcun rischio per la sicurezza nazionale e al momento non c’e’ alcuna connessione con un possibile atto di terrorismo”. Lo ha detto la polizia durante un briefing sugli sviluppi della vicenda. La pista principale che verrebbe seguita e’ quella del gesto portato a termine da una persona con disturbi mentali. Lo riportano alcuni media canadesi e americani, citando fonti vicine alle indagini.
Egitto: 5 anni a ex braccio destro AnanContinua resa conti contro i candidati che hanno sfidato Sisi

IL CAIRO24 aprile 201814:56

– IL CAIRO, 24 APR – Il tribunale militare egiziano di primo grado ha condannato a cinque anni di reclusione Hisham Genena, l’ex braccio destro del generale Sami Anan arrestato nei mesi scorsi per aver cercato di candidarsi alle presidenziali contro al Sisi. Lo si è appreso da fonti giudiziarie. Genena era accusato di aver reso noto l’esistenza di presunti documenti compromettenti per la leadership egiziana, con la minaccia di renderli noti nel caso fosse accaduto qualcosa ad Anan.
Microplastica inquina fondali a 2000 mtTrovata nella Great Australian Bight dai ricercatori australiani

SYDNEY24 aprile 201815:03

– SYDNEY, 24 APR – La microplastica inquina i sedimenti dei fondali marini anche a 2000 metri di profondità. A scoprirlo i ricercatori dell’ente nazionale australiano di ricerca Csiro che che l’hanno rilevata nel Great Australian Bight, la Grande Baia che delimita al sud gli stati del South Australia e del Western Australia. Gli studiosi ne hanno trovato i frammenti mentre analizzavano campioni prelevati a centinaia di chilometri dalla costa in uno degli ambienti marini più preziosi per la biodiversità e più isolati d’Australia. Secondo ambientalisti e scienziati, il rinvenimento dovrebbe servire da campanello d’allarme ai governi e alle grandi compagnie per ridurre l’uso della plastica e per “legiferare e incentivare” in modo da affrontare il sempre più grave problema della plastica negli oceani. Per Denise Hardesty la scoperta “rivela quanto onnipresente sia la plastica nel nostro ambiente. Dovunque ormai gli organismi, anche in queste aree più isolate, vi entrano in contatto”.
Afghanistan: attentato, morti sono 69Un kamikaze si è fatto esplodere tra la gente in fila per votare

KABUL24 aprile 201815:05

– KABUL, 24 APR – E’ salito a 69 morti e 120 feriti il bilancio dell’attacco rivendicato dall’Isis domenica ad un centro elettorale di Kabul. Lo ha reso noto la polizia della capitale.
Il portavoce del commissariato di Dasht-i-Barchi, quartiere dove il kamikaze si è fatto esplodere fra la gente in attesa di registrarsi per le elezioni legislative di ottobre, ha precisato che fra le vittime fatali vi sono sette donne, altrettanti bambini e due agenti di polizia.
Da parte sua anche il ministero ha rivisto al rialzo il numero delle persone decedute, fissandolo però a 60, fra cui nove bambini.
Siria: De Mistura, i garanti lavorinoChiedere a Ue e Onu di fare miracoli è chiedere troppo

BRUXELLES24 aprile 201815:12

– BRUXELLES, 24 APR – “C’è un lavoro che i tre garanti del processo di Astana devono fare e che dicono di stare facendo per ridurre la tensione” in Siria, “ma non lo stanno facendo”.
Così l’inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria Staffan de Mistura in conferenza stampa con l’Alto rappresentante Ue Federica Mogherini oggi a Bruxelles alla prima giornata della seconda Conferenza sul Futuro della Siria e della regione. “Ognuno fa il proprio lavoro e chiedere all’Onu o all’Ue, di fare un miracolo, quando i grandi attori non stanno facendo la loro parte, è chiedere troppo. Quindi chiediamo a loro che facciano la loro parte”, ha aggiunto De Mistura.
Macron e Brigitte alla Casa BiancaBaci e strette mano. 500 membri forze armate e 12 colpi cannone

WASHINGTON24 aprile 201815:27

– WASHINGTON, 24 APR – Donald Trump e la first lady Melania, con un cappello e un vestito bianco, hanno accolto sul portico sud della Casa Bianca Emmanuel Macron e la premier dame Brigitte (anche lei in bianco) per la prima visita di stato ufficiale dell’era Trump. Baci e stretta di mano tra i due leader, baci tra Melania e Brigitte, poi la rituale foto di gruppo.
Per la cerimonia di benvenuto e’ stata rispolverata una tradizione del XVII secolo, con 500 membri di tutte le forze armate che saranno passati in rassegna e 21 colpi di cannone sparati a salve, prima dell’esecuzione dei due inni nazionali.
Asse Trump-Macron alla Casa Bianca, ma resta il nodo IranTycoon, su dazi negoziati seri con Ue ma vorrei solo Francia

24 aprile 201821:09

Donald Trump ha criticato l’accordo nucleare con l’Iran parlando con i cronisti prima dell’incontro con Macron nello Studio Ovale. “E’ un disastro, un accordo terribile, che non avrebbe mai dovuto essere fatto”, ha detto. Il presidente francese Emmanuel Macron, a margine dell’incontro conTrump ha sottolineato che l’accordo sul nucleare iraniano è un tema importante che “va visto nell’ambito di una questione più ampia che è la stabilità nella regione” “Questo e’ il momento per essere forti, siamo forti e uniti, onorando il nostro passato e guardando a futuro con fiducia e orgoglio”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump parlando alla Casa Bianca insieme con il presidente francese Emmanuel Maron, concludendo con un appello alla comune solidarietà.”Desideriamo lavorare ad un nuovo accordo con l’Iran” sul nucleare: lo ha detto Emmanuel Macron nella conferenza stampa congiunta alla Casa Bianca con Donald Trump.

Macron, nelle dichiarazioni di apertura dopo il suo arrivo alla Casa Bianca, ha manifestato la sua solidarieta’ ai canadesi per il “terribile attacco” di ieri a Toronto. “Gli Usa e l’Europa hanno un appuntamento con la Storia. E abbiamo il dovere, amico mio, i presentaci a quell’appuntamento”, ha affermato Macron.Trump, negoziati molti seri con Ue  – Gli Usa stanno negoziando “molto seriamente” con la Ue sui dazi per l’acciaio e l’alluminio: lo ha detto Donald Trump ai cronisti dopo l’incontro con Macron nello studio Ovale. Il presidente Usa ha aggiunto che le relazioni commerciali con Bruxelles sono “molto difficili” e che la Ue ha barriere commerciali inaccettabili. “Preferirei trattare solo con la Francia”, ha aggiunto, dopo aver ricordato che le relazioni commerciali bilaterali sono molto buone.

Trump e Macron a cena, vince eleganza Melania e Brigitte  – “Veramente fantastico”: cosi, di ritorno alla Casa Bianca, il presidente americano Donald Trump ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano come fosse andata la cena con il leader francese Emmanuel Macron svoltasi a Mont Vernon, la storica dimora di George Washington sulle rive del Potomac, in Virginia. Cena alla quale erano presenti anche la first lady Melania e la premiere dame Brigitte e che ha chiuso la prima giornata della visita di stato del presidente francese negli Stati Uniti. La prima da quando il tycoon si e’ insediato alla Casa Bianca. Tra le due coppie e’ sembrato subito scattare un gran feeling. Sia tra Donald ed Emmanuel, seppur molto diverso tra loro, ma soprattutto tra le due prime donne che con la loro eleganza in questa prima giornata hanno senza dubbio rubato la scena ai mariti. A tavola, informano alla Casa Bianca, le due coppie presidenziali hanno gustato degli agnolotti di ricotta al limone e, come portata principale, sogliola di Dover con asparagi. Per finire, souffle’ di cioccolato e gelato all’amarena. Nella serata i Trump hanno anche accompagnato i Macron nel tour organizzato nei luoghi simbolo della tenuta di Mont Vernon, compreso il luogo dove si trova la tomba del primo presidente della storia degli Stati Uniti. Le due first lady hanno camminato a lungo insieme, e sono apparse molto rilassate e sorridenti: Melania Trump in total black, Brigitte Macron in color crema, entrambe con completi sopra il ginocchio e su vertiginosi tacchi a spillo. fine serata le due coppie si sono salutate sul prato antistante la Casa Bianca dove erano arrivate in elicottero. Nelle prossime ore Macron e’ atteso nello Studio Ovale per il vero e proprio faccia a faccia con Trump, cui seguira’ una conferenza stampa congiunta. L’inquilino dell’Eliseo sara’ ricevuto con tutti gli onori, con una cerimonia di benvenuto. La giornata si concludera’ con la cena di stato a cui sono state invitate circa 150 persone: ma nessun democratico e nessun giornalista.

Ny, Cuomo vuole bandire buste plasticaPresenta disegno legge per eliminarle entro prossimo anno

NEW YORK24 aprile 201816:28

– NEW YORK, 24 APR – Presto i sacchetti di plastica potrebbero scomparire dallo stato di New York. Il governatore Andrew Cuomo ha presentato un disegno di legge per bandirli entro il prossimo anno. Cuomo ha descritto la misura come uno sforzo per contrastare una “piaga” che sta “causando un costo devastante alle nostre strade, acqua e risorse naturali”.
Se il disegno di legge sarà approvato, New York diventerà il secondo stato Usa insieme alla California ad adottare una misura simile. Di fatto anche le Hawaii hanno vietato i sacchetti di plastica: non esiste un bando statale, ma tutte le contee hanno approvato singoli divieti. Il piano potrebbe affrontare una dura battaglia in Senato, guidato dai repubblicani.
Trump, l’accordo con è un disastro’Non avrebbe mai dovuto essere fatto’

WASHINGTON24 aprile 201816:58

– WASHINGTON, 24 APR – Donald Trump ha criticato l’accordo nucleare con l’Iran parlando con i cronisti prima dell’incontro con Macron nello Studio Ovale. “E’ un disastro, un accordo terribile, che non avrebbe mai dovuto essere fatto”, ha detto. “Non sara’ cosi’ facile (per l’Iran ndr) riprendere il suo programma nucleare. Se riavviano il loro programma nucleare avranno problemi piu’ grandi che mai”, ha detto ancora il presidente americano a margine aggiungendo che Teheran sta testando missili e causando problemi nella regione.
Macron, accordo Iran è importante’Va visto nell’ambito della stabilità regionale’

WASHINGTON24 aprile 201817:09

– WASHINGTON, 24 APR – Il presidente francese Emmanuel Macron, a margine dell’incontro con il presidente Donald Trump nello Studio Ovale, ha sottolineato che l’accordo sul nucleare iraniano è un tema importante che “va visto nell’ambito di una questione più ampia che è la stabilità nella regione”.
Usa: Bush ancora in terapia intensiva’Ma è sveglio e parla’

NEW YORK24 aprile 201817:37

– NEW YORK, 24 APR – George H.Bush, 93 anni, e’ sveglio e parla, ma resta in terapia intensiva. Lo afferma il portavoce della famiglia Bush che con una dichiarazione ha aggiornato sulle condizioni dell’ex presidente degli Stati Uniti.
Bush e’ stato ricoverato d’urgenza in ospedale domenica scorsa, il giorno dopo i funerali della moglie Barbara, per un’infezione del sangue. Il portavoce afferma che l’ex presidente e’ determinato a riprendersi e risponde ai trattamenti medici”.
Alfie: ‘bimbo respira da solo da 19 ore’I familiari sono presenti all’udienza convocata a Manchester

LONDRA24 aprile 201818:04

– LONDRA, 24 APR – Alfie Evans ha respirato da ieri sera senza ventilazione assistita per un totale di oltre “19 ore”. Lo affermano gli attivisti del gruppo di sostegno costituito su Facebook e denominato ‘Alfie’s Army’, precisando che i familiari sono presenti oggi pomeriggio alla nuova udienza convocata sul caso dal giudice dell’Alta Corte britannica Anthony Hayden a Manchester, nella quale i genitori intendono rilanciare la richiesta di trasferimento del piccolo in Italia.
L’udienza è iniziata in ritardo rispetto al previsto.
Trump, Kim vuole incontro presto’E’ stato molto aperto’

WASHINGTON24 aprile 201818:08

– WASHINGTON, 24 APR – La Corea del Nord vuole un incontro “al piu’ presto”: lo ha detto Donald Trump durante i bilaterali con la delegazione di Emmanuel Macron. Il leader nordcoreano Kim Jong Un e’ stato “molto aperto” e “molto rispettabile”, ha aggiunto Trump.
Strage Toronto, Minniti: ‘Con il van sui pedoni, l’Isis ha imposto un metodo”Anche uno spostato oggi può usare un modus operandi terroristico’

24 aprile 201819:11

“Abbiamo a che fare con un modus operandi che Islamic State ha in qualche modo imposto, indipendentemente se si fa parte o non si fa parte di Isis. Anche uno spostato può oggi usare metodiche terroristiche”. Così il ministro dell’Interno Marco Minniti, a Toronto per una riunione del G7, parla della strage nella città canadese. “Fino a due anni fa – osserva – nessuno poteva pensare di prendere un van ed andare contro i pedoni che stavano camminando e poi ad un certo punto è arrivato Al-Adnani ed ha spiegato che quello poteva essere fatto”.

Spagna: Palma vieterà affitti ai turistiProvvedimento in applicazione da luglio, prima volta in Spagna

MADRID24 aprile 201819:06

L’amministrazione comunale di Palma di Maiorca, la molto turistica capitale delle Baleari, oggi ha annunciato che intende vietare da luglio ai proprietari di appartamenti in case plurifamiliari di affittarli ai turisti.
La misura è stata decisa dalla giunta Ps-Podemos in risposta alle crescenti proteste degli abitanti contro la ‘invasione turistica’ della città. Sarà il primo provvedimento di questo tipo in Spagna.
Secondo il sindaco Antoni Noguera la misura “farà tendenza”.
Proteste contro gli eccessi del turismo sono state registrate anche a Barcellona e Madrid.
Corte,Alfie può andare casa,no in ItaliaChiesto a ospedale di valutare. Critiche a chi circonda genitori

LONDRA24 aprile 201819:07

– LONDRA, 24 APR – Il giudice dell’Alta Corte britannica Anthony Hayden ha chiesto ai medici dell’ospedale Alder Hey di Liverpool di valutare se consentire che Alfie Evans venga riportato a casa dal padre e dalla madre, mentre non ha fatto alcuna apertura su un trasferimento in Italia. Lo riferiscono reporter britannici presenti all’udienza di oggi a Manchester citati dal Liverpool Echo. Ora s’attende la risposta dell’ospedale. Il giudice ha inoltre criticato alcune persone vicine ai genitori accusandole di dare “false speranze”.
Rapati e scalzi,lasciati su bordo strada. ‘Polizia ci ha menati’

MANAGUA24 aprile 201819:14

– MANAGUA, 24 APR – Le autorità nicaraguensi hanno cominciato oggi a liberare i manifestanti detenuti durante la scorsa settimana, nelle proteste di piazza che si sono susseguite da martedì scorso contro la riforma della sicurezza sociale varata, e dopo ritirata, dal governo di Daniel Ortega. Francisco Diaz, vicedirettore della polizia nazionale, ha informato in un comunicato che i detenuti – che secondo le Ong di difesa dei diritti umani sarebbero circa 200, in maggior parte studenti- comincerebbero ad essere liberati dalle 9 del mattino (le 17 in Italia), senza dare ulteriori dettagli.
Un’ora e mezza dopo, sui social sono cominciate a diffondersi immagini e video dei giovani manifestanti, che sono stati lasciato sul bordo della strada che porta dal carcere La Modelo di Tipitapa a Managua, che si trova a una trentina di chilometri. I giovani manifestanti – tutti con la testa rapata, e scalzi- hanno raccontato di essere stati malmenati dalla polizia, al punto che sono stati protetti dai detenuti comuni del carcere.

Israele: congelata espulsione migrantiNetanyahu, ordinata riapertura centri. Presto nuova legge

24 aprile 201819:59

Israele congela l’espulsione forzata dei migranti africani ribadendo comunque di voler andare avanti con il piano di allontanamento, chiedendo alla Knesset una nuova legge. E’ quanto si evince dall’annuncio alla Corte Suprema di non poter procedere all’accordo con l’Uganda. Nella comunicazione si ribadisce che lo Stato intende perseguire, volontariamente o con ogni altro mezzo possibile consentito dalla legge, l’espulsione. Benyamin Netanyahu ha dato istruzioni di riaprire centri di detenzione per “gli infiltrati”.
Alfie: Enoc, aereo con medici prontoEquipe Bambino Gesù a bordo

ROMA24 aprile 201820:34

– ROMA, 24 APR – “Noi siamo pronti, l’aereo è a Ciampino con i medici a bordo. L’ambasciata italiana in Inghilterra sta anche cercando un’ambulanza per il trasporto dall’ospedale all’aeroporto. L’aereo, lo ripeto, è a Ciampino pronto a decollare. I medici e le attrezzature ci sono. L’equipe è pronta”. Lo ha detto la presidente dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, Mariella Enoc, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, sul caso del piccolo Alfie Evans.
“Attendiamo una risposta dalla giustizia inglese – ha aggiunto la Enoc – perché neanche il governo inglese può intervenire.
Adesso sono in Italia. Abbiamo gestito tutti gli aspetti logistici con l’ambasciata e Palazzo Chigi”.
“Fino a quando – ha concluso la Enoc – non mi diranno che tutto è finito continuerò a sperare ma mentre spero allo stesso tempo penso che non ce la faremo, non vogliono”.
Attacco sito Regione Abruzzo da AnonPlusTecnici al lavoro per ripristinare la funzionalità

L’AQUILA24 aprile 201823:50

– L’AQUILA, 24 APR – Attacco hacker questa sera al sito istituzionale della Regione Abruzzo. La home page è stata oscurata e sostituita da una schermata firmata da AnonPlus.
“Ogni persona che vuole difendere la propria libertà di informazione, la libertà del popolo e l’emancipazione di quest’ultimo dalla schiavitù dei media e di chi ci governa, di chi ci usa per i suoi sporchi fini, fa già parte di AnonPlus”, si leggeva tra le altre cose sulla pagina a sfondo nero, poi rimossa. I tecnici, riferiscono dalla Regione, sono al lavoro per ripristinare il sito.
Compagnia S.Paolo,253mln avanzo gestioneProventi 381,4 mln nonostante svalutazione Fondo Atlante

TORINO24 aprile 201812:22

– TORINO, 24 APR – La Compagnia di San Paolo ha chiuso il 2017 con un avanzo di gestione di 253,1 milioni di euro.
Depurato dall’effetto straordinario della svalutazione del Fondo Atlante, l’avanzo di gestione ammonta a 313,7 milioni, in crescita del 9% circa rispetto all’anno precedente. I risultati sono stati approvati all’unanimità dal consiglio generale che ha anche deliberato l’accantonamento di 3,5 milioni di euro alla riserva per l’integrità del patrimonio, che si aggiunge agli oltre 50,6 milioni di euro destinati alla riserva obbligatoria, e di 30 milioni di euro al fondo di stabilizzazione delle erogazioni, che raggiunge così la consistenza complessiva di 340 milioni. Altri 10 milioni sono stati accantonati per progetti pluriennali. I proventi totali ammontano a 381,4 milioni, che corrispondono a 320,8 milioni di proventi netti dopo la svalutazione del Fondo Atlante. In crescita del 7,3% le erogazioni deliberate nel 2017, pari a 177,4 milioni di euro (l’incremento è del 23,5% rispetto al 2015.
Chiamparino, sfidare M5S su programmaPresidente Piemonte, verificare se accordo possibile o urne

TORINO24 aprile 201813:42

– TORINO, 24 APR – “Finito il tempo dell’arrocco, è necessaria una mossa del cavallo. Dobbiamo definire una proposta programmatica che sfidi il M5S a presentarsi in Parlamento assumendo questa nostra proposta come possibile punto di riferimento”. Lo afferma il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, commentando le consultazioni governative in atto.
La strategia ipotizzata da Chiamparino prevede che, “una volta avviato il percorso parlamentare – che noi potremmo consentire – si possa sviluppare con lo stesso esecutivo un confronto che verifichi se ci sono le condizioni per arrivare a un vero e proprio accordo di governo, o se invece bisogna prendere atto che l’unica strada percorribile è tornare a dare la parola ai cittadini”.
‘Ndrangheta, Procuratore generale: ‘Rapporti tra il boss e l’ala deviata del Pd’Requisitoria processo appello bis a Torino

TORINO24 aprile 201814:24

“Ala deviata del Pd”. Ha usato questo termine il procuratore generale del Piemonte Francesco Saluzzo per parlare dei rapporti fra almeno un paio di esponenti torinesi del partito e un boss della ‘ndrangheta, Salvatore De Masi detto Giorgio. L’occasione è stata la requisitoria del processo d’appello bis dell’inchiesta Minotauro, terminato nei giorni scorsi con sette condanne. De Masi, che secondo gli investigatori fu a capo della locale di Rivoli, sono stati inflitti nove anni di reclusione. Nessuno degli appartenenti al Pd è mai stato imputato in Minotauro.Nelle carte dell’inchiesta Minotauro figurano dei contatti, risalenti al 2010, finalizzati alla ricerca di voti per le primarie locali. Gli interessati, quando furono sentiti dagli investigatori, dissero che non sapevano che De Masi fosse legato alla criminalità organizzata. “In realtà – ha spiegato Saluzzo, interpellato in proposito successivamente – a noi risulta che De Masi fosse un personaggio di altissimo livello. Al punto che era addirittura destinato a ricoprire il ruolo di capo della cosiddetta ‘casa di rappresentanza’ (un organismo intermedio di raccordo fra i clan locali e la casa madre in Calabria – ndr) che l’organizzazione stava progettando di insediare in Piemonte. Il fatto che fosse lui a tenere questo genere di contatti non era una casualita'”.”Ovviamente – ha precisato il procuratore generale – io non ho parlato del Pd nel suo complesso. Il Pd non è questo. E queste persone non rappresentano tutto il Pd. Senza contare che il fenomeno della ricerca di serbatoi di voti è vasto e ha una portata più generale. Parliamo però di persone che facevano cattiva politica. Senza farsi troppe domande”. Nel caso Minotauro il procuratore generale Saluzzo non ha preso parte alla fase delle indagini preliminari ma è intervenuto solo in occasione del processo d’appello insieme alla collega Monica Abbatecola.

Torino jazz festival, concerti sold outEntusiasmo per concerto apertura Radian, Mole illumina evento

TORINO24 aprile 201815:49

– TORINO, 24 APR – Il concerto del gruppo viennese dei Radian ha inaugurato, in un’Aula del Tempio del Museo del Cinema di Torino gremita, la sesta edizione del Torino Jazz Festival. Dal 23 aprile, per tutte le sere, fino alla fine del festival, il 30 aprile, sulla cupola della Mole Antonelliana viene proiettato il logo della manifestazione. Un modo per rendere omaggio al festival e dargli la massima visibilità.
Sono intanto già esauriti i biglietti dei concerti di Federico Marchesano Atalante e Archie Shepp, giovedì 26 aprile alle ex Officine Grandi Riparazioni, e dell’artista belga Melanie De Biasio, il 30 aprile, al Piccolo Regio.
Juve, Buffon smentisce litigi’Si cerca di destabilizzare,Benatia non ha mancato di rispetto’

TORINO24 aprile 201816:40

– TORINO, 24 APR – Dopo il gol di Koulibaly non c’è stato alcun litigio tra i giocatori della Juventus. Lo dice Gigi Buffon a Jtv. “Non è assolutamente vero – afferma il capitano bianconero – che Benatia abbia mancato di rispetto a noi o mi abbia risposto. Sono strisce di gossip, palesemente inventate: si cerca così di destabilizzare un ambiente, minare le certezze e l’unione del nostro gruppo. Trovo logico e doveroso confrontarsi – aggiunge – ma nei miei 17 anni di Juve mai nessuno si è permesso di colpevolizzare qualcuno. Sono notizie – prosegue Buffon al canale tv bianconero – che si portano dietro le sconfitte di squadre che sembrano non avere talloni d’Achille come la Juventus. Ho dovuto fare puntualizzazione – aggiunge il capitano della – tutelare il gruppo e Medhi (Benatia, ndr), che è un ragazzo splendido da notizie se non calunniose quantomeno false”. Benatia “è un ragazzo estremamente rispettoso – dice ancora Buffon – che ha sposato la nostra causa con educazione e ha un modo di stare nel gruppo eccezionale”.
Buffon ai tifosi, dovremo essere unitiAppello portiere Juve’altrimenti si fa il gioco degli avversari’

TORINO24 aprile 201817:02

– TORINO, 24 APR – “Dovremo essere tutti uniti, altrimenti si fa il gioco degli avversari e di chi, nei nostri momenti di difficoltà, ha sempre cercato di crearci dei problemi, senza mai riuscirci”. E’ l’appello ai tifosi juventini di Gigi Buffon. “Mancano 20 giorni, dobbiamo arrivare al limite del nostro potenziale, tornare sul campo con ferocia e ‘brutalità sportiva’. Abbiamo dilapidato 5 punti di vantaggio importantissimi in 4 giorni – prosegue il capitano della Juventus – ma siamo sempre primi, seppur con un margine risicato. Con l’Inter sarà decisiva, ma lo sarà anche con il Bologna, la Roma, il Verona. E ci sarà la finale di Coppa Italia”.
Graziosi a vertice Regio TorinoPassa linea Appendino, ma Regione Piemonte non partecipa a voto

TORINO24 aprile 201817:55

– TORINO, 24 APR – William Graziosi alla sovrintendenza del Teatro Regio di Torino. Lo ha indicato a maggioranza il Consiglio d’indirizzo dell’ente teatrale, in seguito alle dimissioni di Walter Vergnano con un anno di anticipo sulla scadenza di mandato. Passa dunque la linea della sindaca di Torino, Chiara Appendino, che ha scelto Graziosi – negli ultimi dieci anni ad della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi -, mentre non ha partecipato alla votazione il rappresentante della Regione Piemonte, Filippo Fonsatti.
Dal Consiglio d’indirizzo del Teatro Regio di Torino hanno rassegnato le dimissioni Angelica Corporandi d’Auvare Musy e Vittorio Sabadin. La nomina, per essere definitiva, dovrà ora essere effettuata dal ministero dei Beni culturali, a cui il Consiglio d’indirizzo trasmetterà appunto il nome di Graziosi, appassionato melomane con studi di canto alle spalle e marito della soprano Valeria Esposito.
Giro,al lavoro per strada Colle FinestreA quota 2.178 passaggio della tappa Venaria-Bardonecchia

TORINO24 aprile 201820:05

– TORINO, 24 APR – Tra un mese il Giro d’Italia di ciclismo transiterà al Colle delle Finestre, tra le valli Chisone e Susa e oggi i tecnici del Servizio Viabilità della Città Metropolitana di Torino hanno iniziato i lavori per lo sgombero della strada provinciale 172. A circa 1,5 km dal Colletto – dove inizia il tratto sterrato – i cantonieri hanno incontrato due slavine sulla strada quattro punti. Altre tre slavine sono segnalate a 5 km dal Colle. Se le condizioni meteo lo consentiranno, entro la prima decade di maggio la Provinciale 172 dovrebbe essere interamente liberata dalla neve, per consentire l’inizio delle operazioni di preparazione dello sterrato, “con il trasporto di nuovo materiale stabilizzato anidro fine”. Il Colle delle Finestre, a quota 2.178 metri, fa parte della tappa Venaria Reale-Bardonecchia Jafferau.
Film brasiliano Tinta Bruta vince LoversMenzione a Tierra Firme, storia di una famiglia omogenitoriale

TORINO24 aprile 201820:34

– TORINO, 24 APR – Il film brasiliano Tinta Bruta di Marcio Reolon e Filipe Matzembacher, una storia di alienazione, di bullismo e di ricerca d’amore, ha vinto la 33/a edizione di Lovers Film Festival Torino Lgbtqi Visions. Lo ha votato la giuria composta da Concita De Gregorio, Pif e Immanuel Casto.
Una menzione speciale è andata alla pellicola spagnola Tierra Firme di Carlos Marques-Marcet, con Geraldine Chaplin, che racconta le difficoltà di una coppia omogenitoriale.
Ha invece vinto il concorso internazionale documentari Beyond the opposite sex dell’americano Bruce Hensel, sulle condizioni mediche, legali, ideologiche legate alla transessualità. Il portoghese Flores, di Jorge Jácome ha vinto il concorso Irregular Lovers dedicato a film che sviluppano nuove tecniche narrative, mentre il miglior cortometraggio è Malik del francese Nathan Carli. Chiudono il festival stasera un concerto di Nina Zilli e l’anteprima del film norvegese Thelma, di Joachim Trier.
Moncalieri jazz festival a Giornata JazzAl Castello Reale di Moncalieri, dal 1997 sito Unesco

TORINO24 aprile 201820:48

– TORINO, 24 APR – Il Moncalieri Jazz festival (tra i 30 festival inseriti nell’associazione nazionale I-Jazz) e la Città di Moncalieri, con il suo Castello Reale dal 1997 patrimonio Unesco, partecipa alla Giornata Internazionale del Jazz, il 30 aprile con la serata ‘Music is my mistress – Duke Ellington and Frinds’ con il gruppo ‘Lili Darling quartett’.
“In Italia il binomio jazz e patrimonio culturale siti Unesco coinvolge ormai decine di luoghi – spiega il direttore del Moncalieri Jazz Festival, Ugo Viola – con un ricco cartellone di eventi nato in collaborazione con I-Jazz e in convenzione con il Comitato Giovani Unesco con il nome Unesco in Musica. Di cui facciamo parte con orgoglio – aggiunge Viola – grazie anche al sostegno della Città di Moncalieri, sempre più vocata a cultura e turismo. Il 15 gennaio – aggiunge – Paolo Fresu è stato nominato ambasciatore Unesco è questo ha ulteriormente spronato a realizzare su tutto il territorio nazionale numerosi concerti ed eventi nel nome del jazz”.
Caccia, al via discussione nuova leggePrevista estensione divieto ad altre 15 specie, 11 migratorie

TORINO24 aprile 201821:06

– TORINO, 24 APR – E’ iniziata in Consiglio regionale la discussione in aula della nuova legge sulla caccia della Giunta Chiamparino, messa a punto dall’assessore Giorgio Ferrero. Il provvedimento estende a 15 specie in più rispetto alla legge nazionale il divieto di caccia e razionalizza gli ambiti territoriali che governano l’attività venatoria, riducendone i cda da 38 a 22, dimezzandone il numero di componenti e prevedendo un solo revisore dei conti per tutti.
La legge, avversata dal centrodestra e dal Movimento 5 Stelle che hanno depositato altre due proposte legislative e molti emendamenti, in realtà ratifica alcuni aspetti che sono già operativi. Delle 15 specie in meno, 11 sono migratorie e praticamente già ora non cacciate. Ne restano quattro: lepre variabile, allodola, pernice bianca e merlo, le prime tre delle quali sono già state vietate con un provvedimento legislativo precedente, mentre l’ultimo è per tradizione poco cacciato in Piemonte.
Calenda, difficile intesa Pd-M5SCambiano i programmi e tornano i Professori

ROMA24 aprile 201811:10

– ROMA, 24 APR – “Vedo serio rischio che Pd sia troppo antisistema per allearsi con M5s attuale”. Lo scrive il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda su twitter. In un altro messaggio il ministro fa anche un commento sui primi 50 giorni trascorsi dall’esito delle elezioni: “Fico esplora, Salvini passeggia (ma non marcia), Di Maio informa. Intanto programmi cambiano, contratti vengono redatti da Professori su imput di chi considera Governo dei tecnici e professori male assoluto.
Nessuno mette in discussione Nato e Euro. Non male per primi 50 giorni”.
Carelli (M5S), Renzi imprescindibileSalvini più interessato a rafforzare centrodestra

ROMA24 aprile 201811:11

– ROMA, 24 APR – “E’ imprescindibile la figura di Renzi, perché Renzi è una figura ancora importante come leader del Partito democratico”. Così Emilio Carelli, ad Agorà su Raitre, alla domanda sulla possibilità di un accordo di governo M5s-Pd.
A chi gli chiede poi della Lega, dice: “Salvini in questi giorni si è praticamente autoescluso. Da tutti i contatti che sono avvenuti tra Di Maio e Salvini mi sembra che Salvini abbia mostrato maggior interesse a rafforzare la sua coalizione di centrodestra, e al limite ad arrivare dopo le elezioni in Friuli, a tentare una sorta di Opa su Forza Italia, che abbiamo visto in grave difficoltà, piuttosto che a pensare a quelle che sono le prospettive di un governo”.
Gelmini, cerchiamo voti in ParlamentoSi può aprire spazio per Salvini sulla base del nostro programma

ROMA24 aprile 201811:18

– ROMA, 24 APR – “E’ prematuro parlare di un Governo del presidente. Noi pensiamo che, anche dopo il mandato a Fico, ci possa essere la possibilità per uno spazio a Salvini e si possa, sulla base del nostro programma, andare in Parlamento a cercare i voti. Bisogna partire dal voto degli italiani”. Così Mariastella Gelmini, capogruppo di Fi alla Camera a Radio anch’io (Rai Radio1).
“Ci troviamo di fronte a un governo dei secondi o dei terzi a palazzo Chigi. Di Maio e i 5 stelle – prosegue – hanno una pregiudiziale nei nostri confronti. Di Maio però, in perfetto stile da ricreazione scolastica pensa che governare con Lega o Pd sia la stessa cosa. Ma il Paese ha delle priorità. Spero che il Pd non preferisca le poltrone ai punti programmatici”.
Colloqui Martina in vista incontro FicoContatta segretari regionali, principali sindaci e governatori

ROMA24 aprile 201812:16

– ROMA, 24 APR – Mattinata intensa di confronti e di contatti per il segretario reggente del Pd Maurizio Martina in vista dell’incontro della delegazione Dem nel pomeriggio con il presidente della Camera, incaricato del mandato esplorativo, Roberto Fico. Martina, a quanto si apprende da fonti Dem, in queste ore sta sentendo i segretari regionali, i principali sindaci e presidenti di regione, oltre che le personalità del Pd.
Governo: Boccia, la linea del Pd è folleparte dirigenza spera vada tutto male per avere rivincita

ROMA24 aprile 201812:17

– ROMA, 24 APR – “Io non so se le è mai capitato di vedere una strategia così folle e così davvero poco intelligente. Ma scusatemi, avete mai visto una strategia che dice ‘Io non ascolto cosa hanno da dire gli altri’?”. Torna sulla sua posizione Francesco Boccia del Pd, a 24Mattino su radio 24 intervistato da Luca Telese e Oscar Giannino. “In quale contesto, non solo politico ma aziendale, familiare, sociale avete mai incontrato uno con il quale devi per forza assumere una decisione che ti dice ‘Non voglio sentire quello che mi dici, non mi interessa quello che mi dici, giro la testa dall’altra parte’. Non è antisistema, questa è una roba più psicologica”, rincara la dose Boccia. “Secondo me, è il tentativo di una parte del gruppo dirigente del Pd, che coincide con una parte della vecchia maggioranza, di sperare, secondo me follemente, che vada tutto male perché poi c’è l’ennesima rivincita da qualche parte. Dicendo ‘Non vi ascoltiamo’, non ci siamo nemmeno seduti al tavolo”.
Salvini, Governo Pd? Si rispetti voto”Guarda caso clandestini tornano a sbarcare…”

ROMA24 aprile 201812:18

– ROMA, 24 APR – “Pd al governo? No, grazie. Farò di tutto perchè il voto degli italiani sia rispettato, da Roma e da Bruxelles. Ps: guarda caso i clandestini tornano a sbarcare…”.
Lo scrive su twitter il segretario della Lega Matteo Salvini postando anche una sua foto con il pollice verso.
Facebook svela linee guida, ecco cosa rimuoviamo dal socialIn 27 pagine criteri usati per stabilire cosa è vietato postare

ROMA24 aprile 201814:45

Facebook svela per la prima volta le linee guida interne in base a cui la società decide quali contenuti pubblicati dagli utenti violano gli standard e vanno perciò rimossi. Dallo spam commerciale all’incitamento all’odio e alla violenza, da nudi e atti sessuali alla violazione della proprietà intellettuale, la compagnia di Mark Zuckerberg ha pubblicato 27 pagine in cui si spiega nel dettaglio cosa è permesso e cosa è vietato postare sul social network.
Per individuare i contenuti vietati, Facebook usa “una combinazione di intelligenza artificiale e segnalazioni delle persone”, spiega in un post Monika Bickert, vicepresidente per la gestione delle politiche globali. “Queste segnalazioni vengono riviste dal nostro team di Community Operations, che lavora 24 ore su 24 in oltre 40 lingue. Ad oggi abbiamo 7.500 revisori di contenuti, oltre il 40% in più i quelli che avevamo nello stesso periodo l’anno scorso”.
Bersani,centrosinistra accetti sfida M5sMovimento esca da solipsismo, Dem possono correggere politiche

ROMA24 aprile 201813:44

– ROMA, 24 APR – “Come lo penso io lo si sa da 5 anni, non vedo perché no, la sinistra, il centrosinistra, il Pd dovrebbero accettarlo questo confronto, questa sfida”. A dirlo Pier Luigi Bersani conversando con i cronisti fuori da Montecitorio a chi gli chiede se i Dem devono accettare il confronto con il Movimento 5 Stelle.
“Io dissi allora – ricorda – fate partire un governo di cambiamento, stanno dicendo le stesse cose, perché no?”. A chi gli fa notare che il Pd sembra arroccato sulle sue posizioni, Bersani replica che “già allora c’era un bel pezzo di Pd che non era d’accordo e poi si sono ancora aggravate sotto questo profilo, perché non si coglie quello che era già chiaro allora e adesso è addirittura conclamato: c’è un pezzo di Paese che non ne vuole più sapere di vecchi riti e quindi ciascuna delle forze tradizionali con maggiore esperienza di governo, positive o negative, ciascuna dal suo lato dovrebbe accettarla questa sfida”.
Governo: Carelli,forno Lega resta apertoSe si va al voto nuova l.elettorale ma non con noi al governo

ROMA24 aprile 201813:44

– ROMA, 24 APR – “Io non escludo nulla, perché dovremmo escludere?”. Così il senatore M5s Emilio Carelli risponde ad Agorà su quali possibilità ci siano di riaprire il forno M5s con la Lega. “In queste ore l’attenzione è rivolta sul dialogo con il Pd perché questa è stata l’indicazione del presidente Mattarella” spiega Carelli che alla domanda se sia possibile riaprire a Salvini risponde: “Si! Quello che dispiace è che dopo 50 giorni dalle elezioni non si riesca ad arrivare ad un governo vero”. Quanto a Salvini dice: “in questi giorni si è praticamente autoescluso” mostrando “maggior interesse a rafforzare la sua coalizione e al limite ad arrivare magari dopo le elezioni in Friuli, a tentare una sorta di Opa su Fi”. In ogni caso se dovessero fallire i tentativi di intesa “non siamo disponibili ad ammucchiate, a governi di larghissime intese”. E sulla legge elettorale conclude: “sicuramente bisogna cambiarla.
Contribuiremo al cambiamento della legge elettorale, ma non da posizioni di governo”.
Governo: al via incontro di Fico-PdDem guidati da Martina giunti dopo riunione al Nazareno

ROMA24 aprile 201814:44

– ROMA, 24 APR – Al via alla Camera l’incontro tra il presidente Roberto Fico e la delegazione Pd composta da Maurizio Martina, Andrea Marcucci, Graziano Delrio e Matteo Orfini. Gli esponenti Dem sono giunti al colloquio su un possibile governo con M5s alla spicciolata, dopo essersi riuniti al Nazareno.
Martina, fine accordo con Lega è novitàIl reggente del Pd riferisce dopo incontro con presidente Fico

ROMA24 aprile 201815:46

– ROMA, 24 APR – “Abbiamo detto a Fico una cosa: dopo 50 giorni di questa situazione che abbiamo tutti osservato e vissuto di impossibilità ad arrivare a una proposta di governo, noi siamo disponibili a valutare il fatto nuovo se verrà confermato in queste ore e cioè la fine di qualsiasi tentativo di un accordo con la Lega”. Lo afferma Maurizio Martina, reggente del Pd al termine dell’incontro della delegazione Dem con il presidente della Camera, nell’ambito del suo mandato esplorativo per la formazione del governo.
Martina, direzione Pd valuterà novitàSenza nascondere diversità anche su temi essenziali programma

ROMA24 aprile 201815:52

– ROMA, 24 APR – “Con spirito di leale collaborazione, non nascondendoci le diversità e punti di partenza differenti anche dal punto di vista programmatico su temi essenziali, ci impegniamo ad approfondire questo possibile percorso di lavoro comunque coinvolgendo i nostri gruppi dirigenti”. Lo ha detto il segretario reggente del Pd Maurizio Martina al termine dell’incontro con Roberto Fico, spiegando che “la direzione nazionale deve essere chiamata a valutare, approfondire discutere ed eventualmente deliberare un percorso nuovo che ci coinvolga”.
Martina, dialogo M5s su nostro programmaAgenda europeista, superamento populismo, politiche lavoro

ROMA24 aprile 201815:55

– ROMA, 24 APR – Il Pd è disponibile a dialogare con M5s sulla base dei 100 punti del suo programma di governo e su tre punti “già evidenziati durante le consultazioni al Quirinale”: una “agenda europeista”, il “rinnovamento della democrazia superando il populismo”, politiche del lavoro “rispettando gli equilibri di finanza pubblica”. Lo ha detto il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina dopo le consultazioni con il presidente della Camera Roberto Fico.
Facebook: utenti potranno fare appello per i post rimossiArriva ricorso per utenti che si sono visti censurare contenuti

ROMA24 aprile 201813:45

– ROMA, 24 APR – Gli utenti di Facebook potranno fare appello contro l’eliminazione dei loro post decisa dal social.
La compagnia di Menlo Park, che oggi ha reso pubbliche le linee guida interne in base a cui giudica se i contenuti sono leciti o vietati, ha infatti introdotto la possibilità di fare ricorso, chiedendo un nuovo giudizio.
Al momento l’appello è consentito ai titolari di un profilo, di una pagina o di un gruppo che viene chiuso dal social. Con la novità annunciata oggi, tale strumento viene esteso anche a chi si vede eliminare una singola foto, un video o un testo. Lo strumento si sostanzia in un pulsante con cui l’utente chiede una nuova revisione, che viene fatta da una persona in carne e ossa nell’arco di 24 ore.
Il ricorso sarà disponibile in questi giorni per i post cancellati a causa di nudità/sesso, incitamento all’odio o violenza esplicita. Nei prossimi mesi e nel prossimo anno lo strumento sarà esteso ad altri tipi di violazione.

Governo conferisce cittadinanza ad AlfieEccezionale interesse per dare al piccolo terapie ulteriori

ROMA24 aprile 201816:23

– ROMA, 24 APR – Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Marco Minniti ha deliberato il conferimento della cittadinanza italiana ad Alfie Evans, il bambino inglese di 2 anni affetto da una grave patologia neurodegenerativa e ricoverato a Liverpool. La decisione è stata presa, si legge in una nota, “in considerazione dell’eccezionale interesse per la comunità nazionale ad assicurare al minore ulteriori sviluppi terapeutici, nella tutela di preminenti valori umanitari che, nel caso di specie, attengono alla salvaguardia della salute”.
Di Maio, governo centrodestra tramontatoLega si è condannata all’irrilevanza per rispetto suoi alleati

ROMA24 aprile 201818:43

– ROMA, 24 APR – “E’ chiaro che un governo del centrodestra non è più un’ipotesi percorribile, gli unici che non l’hanno capito sono forse proprio loro ma dopo il fallimento del mandato di Casellati, quell’ipotesi tramonta del tutto”. Lo dice il capo politico del M5s Luigi Di Maio, al termine dell’incontro con Roberto Fico. “Sono passati circa 50 giorni in cui abbiamo provato in tutti modi e tutte le forme a firmare un contratto di governo per il cambiamento del Paese con Salvini e la Lega – continua – ma loro hanno deciso di condannarsi all’irrilevanza per rispetto dei loro alleati”.
Di Maio, dialogo Pd sui temi, vediamociQualsiasi contratto sarà votato da iscritti piattaforma Rousseau

ROMA24 aprile 201818:50

– ROMA, 24 APR – Con il Pd ci sono “profonde differenze” ma “se riusciremo a mettere al centro l’interesse nazionale, sui temi ci siamo e l’abbiamo sempre detto”. Lo dice il capo del M5s Luigi Di Maio, al termine dell’incontro con Roberto Fico. Che aggiunge: “Chiedo al Pd di venire al tavolo, non subito a firmare il contratto ma a verificare se ci sono i presupposti per metterlo in piedi”. E sull’iter interno: “Qualsiasi contratto sarà sottoposto al voto degli iscritti della piattaforma Rousseau”.
Di Maio, se fallisce con Pd si votaCon 338 parlamentari o si va al governo oppure si torna a urne

ROMA24 aprile 201819:00

– ROMA, 24 APR – “Se fallisce questo percorso, per noi si deve tornare al voto. Non sosterremo nessun altro governo, tecnico, di scopo o del presidente”. Lo afferma Luigi Di Maio, leader M5s al termine delle consultazioni con Fico. E poi spiega: “Abbiamo 338 parlamentari e con questa forza un partito deve dare un governo del cambiamento del Paese, e un governo del cambiamento parte dalle nostre battaglie. Ovviamente con 338 parlamentari non può esistere opposizione, o si va al governo o si torna al voto”.
Salvini, M5S con Pd? Non rispetta votoDi Maio la smetta di polemizzare e mi aiuti a ricostruire Paese

ROMA24 aprile 201819:28

– ROMA, 24 APR – “Di Maio mi accusa di essere irrilevante? Forse voleva dire “coerente” e leale, visto che lavoro da 40 giorni per formare un governo fedele al voto degli italiani. Amoreggiare con Renzi e con il Pd pur di andare al potere mi sembra invece irrispettoso nei confronti degli italiani e dei propri elettori. Se vuole smettere di polemizzare aiutarmi a ricostruire questo Paese io come leader del centrodestra sono pronto”. Lo afferma Matteo Salvini, leader della Lega.
Fico,memoria Vassallo è sostegno sindaciLoro in prima linea per Paese più libero, giusto, sostenibile

NAPOLI24 aprile 201819:30

– NAPOLI, 24 APR – “Ricordare Angelo Vassallo è un modo per esprimere un sostegno forte e incondizionato all’impegno di questi amministratori, ogni giorno in prima linea a servizio della collettività. Per portare avanti il progetto di un Paese più libero, sostenibile, giusto”. Roberto Fico, presidente della Camera, ha inviato una lettera al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in relazione all’iniziativa promossa da Comune e Anci, in memoria di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso nel 2010.
“Nel 2017, secondo l’associazione Avviso pubblico, sono stati oltre 500 gli atti intimidatori nei confronti di amministratori locali – evidenzia – Il 69% di questi si concentra nel sud, mentre la Campania è la regione più colpita con 86 casi. Angelo Vassallo era per tutti il sindaco pescatore. Ho sempre pensato che questa fosse una definizione molto bella per chi ha plasmato il suo impegno in difesa del proprio territorio, lasciandosi guidare con semplicità e un sentimento di amore sincero per il mare e la propria terra”.
Anpi,sindaco Todi conferma no patrocinioRuggiano replica, fatto di tutto per evitare lo scontro

TODI (PERUGIA)24 aprile 201819:31

– TODI (PERUGIA), 24 APR – Il sindaco di Todi Antonino Ruggiano, che guida una giunta di centro destra, ha confermato la sua decisione di non concedere all’Anpi il patrocinio del Comune per le celebrazioni del 25 aprile. Lo ha reso noto la stessa sezione locale dell’Associazione partigiani spiegando che “nelle ultime 24 ore circolavano voci di un ripensamento”.
Secondo l’Anpi il sindaco, di Forza Italia, ha motivato la scelta “come una presa di posizione contraria all’appello nazionale ‘Mai più fascismi’ e ribadendo di essere contrario solo al fascismo del ventennio”. “Ci sembra piuttosto palese – aggiunge – che non esistano i presupposti per essere fianco a fianco in questa giornata così importante”.
“Mi dispiace molto perché in una giornata come questa si dovrebbe stare tutti insieme” ha replicato Ruggiano rispondendo all’ANSA. “Ma la colpa non è nostra – ha aggiunto – perché il Comune ha fatto di tutto per evitare lo scontro”.

Giorgio Napolitano sottoposto ad un intervento al cuoreIl presidente emerito della Repubblica ha accusato un forte dolore al petto mentre si trovava nella sua abitazione romana

25 aprile 201800:13

Giorgio Napolitano è stato colto da un malore. Nel tardo pomeriggio di ieri il presidente emerito della Repubblica ha accusato un forte dolore al petto mentre si trovava nella sua abitazione romana. Immediata la decisione del ricovero. L’ex capo dello Stato è stato trasferito al San Camillo dove, con una procedura d’urgenza, dopo le necessarie analisi, e’ stato portato in sala operatoria per effettuare una resezione parziale dell’aorta. Un intervento lungo e delicato in considerazione anche dell’età del paziente. Napolitano – spiega chi ha potuto stargli vicino quando il malore si è appalesato – non ha mai perso conoscenza. E’ arrivato in ospedale lucido, rispondendo alle domande dei sanitari che poi hanno deciso per l’intervento.Giorgio Napolitano viene definito l’uomo delle riforme a tutti i costi. Sempre accompagnato con discrezione dalla moglie Clio, ha iniziato il suo primo settennato gioendo per la vittoria dell’Italia ai mondiali di calcio di Berlino, nel luglio 2006, e ha concluso i quasi due anni del secondo mandato con qualche rimpianto per non essere riuscito a vedere del tutto compiuti quei cambiamenti istituzionali per i quali tanto si è speso.Ma soprattutto “re Giorgio” ha dovuto affrontare quello che in molti considerano il periodo più buio degli ultimi 50 anni, navigando a vista tra gli scogli di una durissima crisi economica. E lo ha fatto con una convinzione incrollabile: che l’Italia avesse bisogno di stabilità politica. In nome di questo principio ha cercato sempre di evitare scioglimenti anticipati della legislatura. Certamente il momento peggiore – che ha coniugato amarezza personale e preoccupazione istituzionale – è stato il suo coinvolgimento indiretto nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia con la eccezionale deposizione alla Corte di Palermo salita in trasferta al Quirinale.Quella di Napolitano non e’ stata infatti una presidenza leggera, ne’ facile. Ma puo’ rivendicare di aver mantenuto l’impegno preso il 15 maggio del 2006 quando da neo-presidente promise solennemente davanti alle Camere che non sarebbe mai stato il capo dello Stato della maggioranza che lo aveva eletto, ma che avrebbe sempre guardato all’interesse generale del Paese. L’ultimo importante intervento pubblico è stato per presiedere i lavori dell’Aula del Senato, il 23 e il 24 marzo scorsi, in quanto senatore più anziano, per l’elezione del nuovo presidente di Palazzo Madama. Sempre attento e lucido osservatore della situazione politica, Napolitano compirà 93 il prossimo 29 giugno. Ora una nuova sfida, con l’intervento nella notte dopo il malore che ha fatto anche temere il peggio.

Malore per Napolitano,ricoverato a RomaAl San Camillo, in corso intervento all’aorta

ROMA24 aprile 201822:39

– ROMA, 24 APR – Il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano é stato ricoverato al Policlinico San Camillo di Roma questa sera per problemi circolatori. Per Napolitano, ricoverato nel reparto del professor Francesco Musumeci,è in corso un intervento al cuore: sembra che il presidente emerito abbia avuto un problema all’aorta.
Bollorè in stato di fermo per corruzioneVicenda legata a concessioni portuali Togo e Guinea

BRUXELLES24 aprile 201811:30

– BRUXELLES, 24 APR – Il finanziere francese Vincent Bollorè è in stato di fermo per la corruzione di funzionari pubblici stranieri in una vicenda legata a concessioni portuali in Togo e Guinea. Lo riporta ‘Le Monde’ nella sua versione online.
10 anni per mappare Dna vita sulla TerraE’ il progetto Earth BioGenome

MILANO24 aprile 201811:32

– MILANO, 24 APR – Dopo il colossale Progetto Genoma Umano, nei laboratori di biologia tutto il mondo si prepara una nuova impresa, ancora più titanica: è l’Earth BioGenome Project, che mira ad ottenere la mappa del Dna di tutti gli organismi viventi le cui cellule hanno un nucleo, fra 10 e 15 milioni di specie tra animali, piante e funghi. Per raggiungere l’obiettivo serviranno almeno dieci anni, 4,7 miliardi di dollari e una capacità di archiviazione dati di oltre 200 milioni di gigabyte. A indicarlo è la roadmap del progetto, pubblicata sulla rivista dell’Accademia americana delle scienze (Pnas) dai coordinatori del consorzio internazionale che lavorano presso l’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign, l’Università della California a Davis e lo Smithsonian Institution di Washington.
“Per la prima volta nella storia, è possibile sequenziare il genoma di tutte le specie conosciute e usare la genomica per scoprire quell’80-90% delle specie che è ancora ignoto alla scienza”, scrivono i ricercatori.
Venezia, 2019 nel segno Peggy GuggenheimKarole Vail, mostre per ricordare i 40 anni dalla scomparsa

VENEZIA24 aprile 201812:12

– VENEZIA, 24 APR – Venezia-Guggenheim: un binomio a cui Karole Vail non si sottrae. “Peggy ha vissuto qui per 30 anni – ricorda – e la sua impronta è veramente presente. E’ stata lei a scegliere di rimanere e ad aprire alla città la sua collezione in modo molto generoso”. La nipote della mecenate quasi un anno fa è tornata in laguna, chiamata a dirigere la Collezione Peggy Guggenheim, dopo la guida per 37 anni di Philip Rylands.
E’ da poco dopo la fine della II guerra mondiale che i destini della città lagunare e dei Guggenheim si incrociano, dallo sbarco di Peggy da oltre Oceano con un carico di opere mai viste da presentare negli spazi del Padiglione greco nella Biennale del ’48. Dal 25 maggio, quel momento tornerà idealmente a rivivere con una mostra “gioiello”, con il ritorno in laguna di dipinti come le opere di Jean Hélion o Friedrich Vordemberge-Gildewart donate al Museo di Tel-Aviv.
Un’esposizione chiamata a fare da apripista alla sequenza di iniziative in cantiere per il 2019, 40 anni dalla scomparsa di Peggy.
Anche Ermal Meta al Concertone di RomaPresenterà alcuni brani del nuovo album “Non abbiamo armi”

ROMA24 aprile 201813:06

– ROMA, 24 APR – Ci sarà anche Ermal Meta al Concertone del Primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma. Il cantautore, che ha vinto l’ultimo festival di Sanremo in coppia con Fabrizio Moro, presenterà in anteprima televisiva alcuni dei brani del nuovo album Non abbiamo armi.
“Ciao ragazzi, sono molto felice di annunciarvi che ci sarò anche io nel cast del Primo Maggio di quest’anno – ha detto in un videomessaggio sui social -. Come l’anno scorso, anche quest’anno sono veramente onorato di farne parte. Ci vediamo in Piazza San Giovanni. A presto!”.
Nel cast della manifestazione, promossa da Cgil, Cisl e Uil e organizzata da iCompany, sono stati già annunciati Fatboy Slim, Max Gazzè & Form, Ermal Meta, Carmen Consoli, Sfera Ebbasta, Lo Stato Sociale, Cosmo, le Vibrazioni, Calibro 35, I Ministri, The Zen Circus, Canova, Gemitaiz, Ultimo, Nitro, Achille Lauro e Boss Doms, Gazzelle, Francesca Michielin, Frah Quintale, Maria Antonietta, Galeffi, Mirkoeilcane, John De Leo, Willie Peyote, Wrongonyou, Dardust ft. Joan Thiele.
Mediolanum: in mirino Gdf per IrlandaContestata residenza in Italia per gli anni 2010-2016

MILANO24 aprile 201813:46

– MILANO, 24 APR – La Guardia di Finanza di Milano ha notificato a Mediolanum International Funds Limited, controllata in Irlanda di Mediolanum, un verbale di constatazione in cui gli gli viene contestata la residenza in Italia relativa agli anni 2010-2016. Le potenziali imposte oggetto di contestazione – al netto delle imposte già versate in Irlanda – ammontano a circa 544 milioni di euro. Il Gruppo ha già preso contatti con le autorità per fornire tutti i chiarimenti necessari per la chiusura della vicenda. Mediolanum precisa poi che “la posizione fiscale di Mediolanum International Funds Limited e i rapporti con le società italiane del gruppo è già stata prima d’ora oggetto di una specifica verifica che ha escluso problemi di residenza fiscale in Italia, limitandosi a rettifiche di natura valutativa concluse nel 2015 con un accordo transattivo e con l’archiviazione in sede penale”.
Arrestati 6 minori per 21 rapineAggredivano coetanei in Brianza, minacce con coltello e pistola

VIMERCATE (MONZA)24 aprile 201814:04

– VIMERCATE (MONZA), 24 APR – Otto giovani, di cui sei minorenni, sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dai Gip del Tribunale per i Minorenni di Milano e del Tribunale di Monza, per rapina. Ventuno i colpi di cui sono accusati, alcuni commessi con uso di armi come coltelli e pistole, ai danni di minorenni in Brianza.
La baby gang, secondo le indagini, agiva in gruppo nei pressi di stazioni ferroviarie, fermate di autobus o sui treni, tra le province di Monza e Brianza e Lecco.
Scioperi negozi il 25 aprile e 1 maggioIniziative in diverse regioni contro aperture nei giorni festivi

ROMA24 aprile 201815:56

– ROMA, 24 APR – Ancora scioperi nel commercio in occasione delle prossime festività del 25 aprile, primo maggio e 2 giugno. Diverse le iniziative messe in campo dai sindacati di categoria Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil contro la totale liberalizzazione delle aperture, che fanno seguito alle proteste di Pasqua e Pasquetta: sono stati proclamati scioperi regionali nel Lazio, in Puglia, in Sicilia e in Toscana (in quest’ultima soltanto il 25 aprile), in Liguria (indetto dalla Filcams, mentre da Fisascat e Uiltucs è arrivato un appello all’astensione dal lavoro). I sindacati rilanciano la necessità di regolamentare il calendario delle aperture domenicali e festive nel commercio, “ormai allo sbando” dopo il decreto ‘Salva Italia’ di fine 2011.
M. Berlusconi, con Vivendi solo causeContatti interrotti da tempo, speriamo diritto sia riconosciuto

SEGRATE (MILANO)24 aprile 201815:56

– SEGRATE (MILANO), 24 APR – “I contatti che c’erano” fra Mediaset e Vivendi “si sono interrotti da tempo. L’unica cosa che sta andando avanti e che andrà avanti fino i fondo sono le cause legali”. Lo ha detto il presidente Fininvest, Marina Berlusconi, a margine dell’assemblea di Mondadori, a Segrate.
“Naturalmente, speriamo, come è giusto e inevitabile che sia, che venga riconosciuto il nostro sacrosanto diritto di essere risarciti del danno enorme che ci hanno creato con un clamoroso voltafaccia su un accordo vincolante”.
Tim: M. Berlusconi, Bolloré come AttilaNo comment arresto, ‘non conosco vicenda’

MILANO24 aprile 201815:59

– MILANO, 24 APR – “Il signor Bolloré non si è smentito neppure nel modo in cui si è comportato anche in Tim.
Ha usato la delicatezza e la compostezza di un Attila”. Lo ha detto il presidente di Fininvest, Marina Berlusconi, a margine dell’assemblea di Mondadori. Marina Berlusconi non ha poi commentato l’arresto di Bolloré: “Preferisco non commentare perché non conosco la vicenda”, ha risposto.
Trump a Macron, dobbiamo essere unitiPresidente francese alla Casa Bianca: costruire multilateralismo

WASHINGTON24 aprile 201816:04

– WASHINGTON, 24 APR – “Questo e’ il momento per essere forti, siamo forti e uniti, onorando il nostro passato e guardando a futuro con fiducia e orgoglio”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump parlando alla Casa Bianca insieme con il presidente francese Emmanuel Maron, concludendo con un appello alla comune solidarietà. “Ogni famiglia, ogni amicizia ha differenze” ma “e’ insieme che potremo resistere ai nazionalismi e costruire un nuovo multilateralismo”, ha detto Emmanuel Macron, esortando anche alla lotta comune contro il terrorismo e la non proliferazione e a lavorare per un “commercio equo e giusto”.
Ricavi musica, streaming sorpassa fisicoGlobal Music Report, mercato discografico globale 2017 a +8,1%

ROMA24 aprile 201816:18

– ROMA, 24 APR – Terzo anno consecutivo di crescita per il mercato discografico globale, che nel 2017 ha fatto segnare un +8,1%. Secondo il Global Music Report 2018 dell’IFPI, i ricavi del 2017 sono stati pari a 17,3 miliardi di dollari. Lo streaming (38,4% dei ricavi totali), per la prima volta, è diventato la principale fonte di entrate con 176 milioni di utenti di servizi streaming a pagamento (il settore del fisico è sceso al 30%), contribuendo alla crescita del segmento del 41,1% su base annuale. In Italia, per la prima volta, lo streaming supera il fisico nei primi 3 mesi del 2018.
1 Maggio, Gianna Nannini su palco a RomaReduce da tranche primaverile tour e da infortunio al ginocchio

ROMA24 aprile 201817:46

– ROMA, 24 APR – E’ Gianna Nannini l’ospite a sorpresa che va a completare il cast del Concertone del Primo Maggio, in piazza San Giovanni a Roma.
La rocker senese, che ha da poco concluso la tranche primaverile del suo “Fenomenale tour”, non ha voluto rinunciare alla sua presenza nonostante l’infortunio al ginocchio, capitato il 3 aprile durante la data di Genova, che l’ha costretta a esibirsi da seduta negli ultimi live. Gianna Nannini sarà di nuovo in scena a luglio e ad agosto.
Borsa: Milano a massimi luglio 2015Indice Ftse Mib oltre soglia 24.000 punti

MILANO24 aprile 201817:53

– MILANO, 24 APR – Piazza Affari chiude in rialzo. Il Ftse Mib registra un +0,22% a 24.035 punti e si porta sui massimi da metà luglio del 2015.
Sabrina Ferilli e le Storie del genereConduce per Rai3 nuovo programma sulla scelta di cambiare sesso

ROMA24 aprile 201817:54

– ROMA, 24 APR – Il disagio di un corpo che non senti tuo, di un ruolo sociale che non ti appartiene e poi le difficoltà, il rifiuto, il dolore, la gioia e la determinazione che una scelta come quella di cambiare sesso comporta. Ma soprattutto “persone umane” che cercano la verità più intima, al di là del genere che li “ospita” dalla nascita. Le loro vicende sono raccontate nel nuovo coraggioso programma di Rai3, ‘Storie del genere’ – da giovedì 26 aprile alle 23 per otto puntate – con una conduzione d’eccezione, quella di Sabrina Ferilli. “Le cose difficili mi piacciono – dice Ferilli all’ANSA – e anche questa volta a guidarmi è stata soprattutto la curiosità.
Sono rimasta affascinata dalla sfida perché, pur leggendo ed informandomi molto su questo tipo di scelta, ne sapevo in fondo poco ed avevo tante domande, spesso anche scomode, da fare”. In ognuna delle puntate, infatti, Sabrina è la composta padrona di casa di un salotto dove si incrociano le storie di tre persone che hanno deciso di cambiare sesso.
Mediaset ritrova utile 2017 90,5 milioniRicavi a 3,63 miliardi, pubblicità in marginale aumento

MILANO24 aprile 201818:13

– MILANO, 24 APR – L’anno scorso Mediaset ha registrato un utile netto di 90,5 milioni e ricavi a 3,63 miliardi rispetto a una perdita 2016 di 294,5 milioni causata dall”effetto Vivendi’ per il mancato acquisto di Premium con ricavi che erano a quota 3,66 miliardi.
La raccolta pubblicitaria è a 2,095 miliardi, in aumento dello 0,4% rispetto ai 2,086 miliardi del 2017. Lo si legge nelle slides di presentazione dei dati di bilancio agli analisti finanziari, secondo le quali il mercato complessivo nel 2017 è calato dell’1,9%.
Israele: congelata espulsione migrantiNetanyahu, ordinata riapertura centri. Presto nuova legge

24 aprile 201819:41

– TEL AVIV, 24 APR – Israele congela l’espulsione forzata dei migranti africani ribadendo comunque di voler andare avanti con il piano di allontanamento, chiedendo alla Knesset una nuova legge. E’ quanto si evince dall’annuncio alla Corte Suprema di non poter procedere all’accordo con l’Uganda. Nella comunicazione si ribadisce che lo Stato intende perseguire, volontariamente o con ogni altro mezzo possibile consentito dalla legge, l’espulsione. Benyamin Netanyahu ha dato istruzioni di riaprire centri di detenzione per “gli infiltrati”.
Petrolio affonda su ipotesi accordo IranChiusura a 67,70 dollari al barile (-1,4%) dopo Trump-Macron

NEW YORK24 aprile 201820:57

Il petrolio affonda a New York dopo le parole di Donald Trump ed Emmanuel Macron che hanno lasciato intravedere un possibile compromesso per salvaguardare l’accordo sul nucleare iraniano. Il greggio ha chiuso a 67,70 dollari al barile (-1,4%).
Intanto, a meno di due ore dalla chiusura Wall Street procede in rosso la Borsa di Wall STreet: il Dow Jones perde il 2,42% e il Nasdaq il 2,19%. Male anche l’indice S&P500 che cede l’1,83%.
Champions: Liverpool-Roma 5-2Doppiette di Salah e Firmino, poi gol di Mane, Dzeko e Perotti

ROMA24 aprile 201822:37

– ROMA, 24 APR – Il Liverpool batte la Roma 5-2, nell’andata della semifinale di Champions League disputata sul terreno di Anfield road. L’ex Salah firma l’1-0 – con una parabola da antologia – e anche il 2-0, rispettivamente al 36′ e al 46′ del primo tempo. Nella ripresa ‘Reds’ ancora in gol con Mane all’11’, quindi sale in cattedra Firmino che fa centro al 16′ e al 24′. Al 36′ Dzeko accorcia, infine Perotti va ancora in gol su rigore al 40′. Il ritorno è in programma nello stadio Olimpico di Roma il 2 maggio.
Napolitano, chirurgo: bene l’intervento”Soddisfatti e ottimisti. Aggiornamenti in mattinata”

ROMA25 aprile 201802:44

– ROMA, 25 APR – “L’intervento è andato molto bene, il cuore ha ripreso e il paziente è in condizioni stabili. Siamo molto soddisfatti e ottimisti”: così in conferenza stampa il cardiochirurgo del San Camillo di Roma, Francesco Musumeci, che ha operato l’ex presidente Giorgio Napolitano all’aorta.
“Ora dorme e verrà trasferito in terapia intensiva – continua lo specialista in diretta tv -. Ovviamente i suoi 93 anni conteranno sul tempo di recupero, ma la sua grande tempra lo aiuterà”. “E’ arrivato cosciente in sala operatoria – racconta ancora il dottor Musumeci – e gli ho spiegato come si sarebbe svolto l’intervento, prima di addormentarlo. Era lucido, sveglio e ci ha incoraggiati”. “Ora aspetteremo domattina per svegliarlo e vedere come va”, conclude il chirurgo.
Playoff Nba, Houston e Utah vicini a qualificazioneBattono Minnesota e Oklahoma City in gara 4 e vanno sul 3-1

ROMA24 aprile 201812:40

Houston e Utah vicini alla qualificazione al secondo turno dei playoff Nba. Entrambe hanno vinto gara 4 rispettivamente contro Minnesota e Oklahoma City e conducono ora le serie – al meglio delle sette partite – per 3-1. I Rockets si sono imposti in casa dei Timberwolves per 119-100, trascinati da James Harden (36 punti) e Chris Paul (25). Per i padroni di casa in evidenza Karl-Anthony Towns, autore di 22 punti. I Jazz hanno battuto i Thunder per 113-96 con 33 punti di Donovan Mitchell, record per un rookie di Utah nei playoff. Ai Thunder non sono bastati i 32 punti di Paul George e i 23 di Russell Westbrook. In caso di qualificazione Rockets e Jazz si incontreranno tra di loro. Sempre nella Western Conference i New Orleans Pelicans, che hanno eliminato 4-0 i Portland Trail Blazers, attendono la vincente di Golden State Warriors-San Antonio Spurs (la serie è sul 3-1 per i Warriors).
Dito medio al Liverpool, Conti si scusaCampione mondo ’82 fotografato con Pruzzo in ‘gestaccio’ ai Reds

ROMA24 aprile 201812:52

– ROMA, 24 APR – Il Liverpool rappresenta una delle poche pagine brutte della carriera di Bruno Conti: il romanista, campione del mondo del 1982 sbagliò un rigore nel 1984 nella finale di Coppa dei Campioni con i Reds, e ieri sera a Liverpool, dove è in viaggio con la Roma, è tornato a commettere un errore. Ha mostrato il dito medio, con l’ex compagno di squadra Pruzzo, allo stemma del club di Anfield Road e la foto è diventata virale. “Un momento di goliardia privato – afferma Conti all’ANSA – è stato reso pubblico senza che ne fossi a conoscenza, trasformandolo in un gesto inopportuno di cui sento il bisogno di scusarmi Sono nel mondo del calcio da una vita, negli ultimi 25 anni ho provato a trasmettere i miei valori a tutti i ragazzi con i quali mi sono trovato a lavorare, a partire dal rispetto dell’avversario. Non offenderei mai alcun club, figuriamoci una società così gloriosa come il Liverpool.
Il mio rispetto per un avversario che negli anni ho sempre affrontato con lealtà è fuori discussione”.
Farfalle azzurre ‘volano’ in AzerbaigianCdm ritmica, in gara anche Agiurgiuculese e Baldassarri

ROMA24 aprile 201816:11

– ROMA, 24 APR – Non solo la Formula 1 ma anche il ‘circus’ della ginnastica ritmica sbarca a Baku in Azerbaigian per la quarta World Cup del circuito 2018. Dopo l’esordio di Sofia con due bronzi e un argento in bacheca e il triplete d’oro conquistato nella tappa casalinga di Pesaro, le Farfalle azzurre sono pronte per la prova azera (hanno mancato solo l’appuntamento di Tashkent del weekend scorso). Alessia Maurelli, Martina Centofanti (Aeronautica Militare), Agnese Duranti (La Fenice), Anna Basta (Pol. Pontevecchio), Martina Santandrea (Estense Putinati) e Letizia Cicconcelli (Fabriano) sfideranno nuovamente i migliori team al mondo sulla pedana della National Gymnastics Arena di Baku. Oltre alla squadra nazionale la dtn Emanuela Maccarani ha convocato le individualiste Alexandra Agiurgiuculese (Udinese) e Milena Baldassarri (Fabriano). Le finali di specialità di domenica saranno trasmesse in diretta e in esclusiva per l’Italia su Volare Tv.
Tiro a volo, De Filippis vince in CoreaMarito di Jessica Rossi primo nella gara di Fossa

CHANGWON (COREA DEL SUD)24 aprile 201817:14

– CHANGWON (COREA DEL SUD), 24 APR – Questa volta ha vinto il marito e non la moglie. E’ successo in Corea del Sud, a Changwon, dove nello stesso impianto che a settembre ospiterà i Mondiali è in corso la seconda tappa della Coppa del Mondo di tiro a volo. Ad imporsi nella gara di Fossa è stato ‘il signor Rossi’, ovvero il poliziotto tarantino Mauro De Filippis, marito dell’olimpionica di Londra 2012, e tre volte campionessa del mondo, Jessica Rossi. Nella serie decisiva l’azzurro si è trovato a duellare con il ceco Jiri Liptak, bronzo mondiale l’anno scorso a Mosca, e alla fine ha prevalso per 45-42. Terzo il turco Yavuz Ilnam. Inutile dire che la prima a congratularsi e ad abbracciare De Filippis, è stata la Rossi, presente anche lei in Corea del Sud con la nazionale. Non bene il plurimedagliato olimpico, e veterano della squadra, Giovanni Pellielo, che ha chiuso al 13/o posto. Ma sarà proprio lui, e non De Filippis, a gareggiare domani in coppia con Jessica Rossi nella prova ‘mista’.
Via iscrizioni Rally Italia Talent 2019Previsto anche primo reality di automobilismo sportivo in tv

ROMA24 aprile 201818:31

– ROMA, 24 APR – Rally Italia Talent si riparte subito a tutto gas. A grande richiesta degli appassionati dopo il successo straordinario dell’edizione appena conclusa che ha visto ben 7.338 iscritti, sono state aperte in anticipo le iscrizioni alla sesta edizione del Grande Fratello dei motori targato Aci, tramite il form online in homepage sul sito http://www.rallyitaliatalent.it. I vincitori della 5^ Edizione, Andrea Nori e Sofia Peruzzi entrambi ventiduenne, parteciperanno come gara Premio da ufficiali al Rally d’Italia Sardegna, dal 7 al 10 giugno, con una vettura ufficiale Abarth gommata Yokohama.
Tantissime le novità dell’edizione 2019, come sempre supportata dall’Automobile Club d’Italia Nella persona del suo Presidente, Angelo Sticchi Damiani, e dalla FIA, l’inserimento di una categoria propedeutica Under 16 denominata RIT YOUNG, l’apertura della RIT ACADEMY per la formazione degli Under 18. Prevista la realizzazione del primo Reality di automobilismo sportivo su un importante Network televisivo nazionale in chiaro.
Doping: deferito Joao PedroChiesti 4 anni.Giocatore Cagliari sarà ascoltato dal Tna il 16 maggio

ROMA24 aprile 201818:41

Dopo la sospensione, per l’attaccante del Cagliari Joao Pedro è arrivato anche il deferimento della Procura nazionale antidoping di Nado Italia. Secondo quanto si apprende, la richiesta di squalifica per il giocatore – che sarà ascoltato dalla prima sezione del Tna il 16 maggio – è di quattro anni. Il calciatore brasiliano, 26 anni compiuti da poco, è stato deferito per la doppia positività all’ idroclorotiazide, un diuretico proibito, riscontratagli nei test effettuati da Nado Italia subito dopo la partita con il Sassuolo (11 febbraio) e Chievo (17 febbraio).
Benvenuti festeggia suoi 80 anni su ringA Roseto degli Abruzzi per le finali EUBC Youth European Boxing

ROMA24 aprile 201818:35

– ROMA, 24 APR – Gli 80 anni di Nino Benvenuti in anteprima sul ring di Roseto degli Abruzzi. Le Finali degli Eubc Youth European Boxing Championships, che si svolgeranno domani 25 aprile dalle 14 al Palamaggetti di via Salara, saranno impreziosite dalla presenza dell’Ambasciatore del Pugilato Italiano nel Mondo, ruolo di grande prestigio affidatogli con entusiasmo e gratitudine dal Presidente FPI Vittorio Lai. La leggenda della boxe italiana e mondiale darà il via ai venti match conclusivi che vedranno in sfida quaranta pugili, di cui venti atleti Youth e venti atlete Youth. Con un settebello di tutto rispetto anche l’Italia Boxing Team, oggi, 24 aprile, impegnata nelle Semifinali, sogna il podio più alto.
Riconosciuto tra i più grandi pugili di tutti i tempi dall’International Boxing Hall of Fame e dalla World Boxing Hall of Fame, l’oro olimpico di Roma ’60 festeggerà in anteprima sul ring rosetano i suoi 80 anni, che compirà il 26 aprile, insieme alla Federazione Pugilistica Italiana.
Scatta bike tour Gubbio su tracce GiroDal 27 al 29 aprile nel segno di San Francesco

ROMA24 aprile 201819:21

– ROMA, 24 APR – Il bike tour di Gubbio si mette sulla scia del Giro d’Italia nel segno di San Francesco. In attesa della suggestiva tappa umbra della Corsa Rosa un manipolo di amatori partirà dal Park hotel ai Cappuccini per il tour che percorre parte della tappa umbra sotto la guida di Emiliano Cantagallo. In programma sabato 28 aprile 125 km sulle stesse strade che saranno coperte dai campioni del Giro. E, il giorno dopo, la domenica, alla conquista del monte Nerone. I partecipanti al Bike tour, sulle orme di San Francesco toccheranno storiche località, quali Assisi, Rivotorto, Capodacqua, Spello, e Foligno. Farà da battistrada Emiliano Cantagallo, l’ideatore del format “Pendenze pericolose”, l’unico hotel al mondo solo esclusivamente per ciclisti che metterà a disposizione la sua esperienza e il suo entusiasmo di un passato di cicloturismo culturale e paesaggistico. Il raduno è previsto per le 14:00 del venerdì 27 aprile presso l’ex convento (www.parkhotelaicappuccini.it).Per info dianagiorgio@dianagiorgio.com.
Hockey, Bolzano festeggia titolo EbelPiazza Walther diventa un mare biancorosso

BOLZANO24 aprile 201819:41

– BOLZANO, 24 APR – Bolzano ha festeggiato questa sera il secondo titolo hockey mitteleuropeo Ebel. Venerdì l’Hc Bolzano aveva battuto i Red Bull Salisburgo fuori casa nell’ultima partita della finalissima best of seven con 3-2. La centralissima piazza Walther si è trasformata in un mare biancorosso.
Per i bolzanini si è avverata una favola, visto che a dicembre l’Hc Bolzano è stato, infatti, ultimo in classifica del campionato transfrontaliero, per poi iniziare una risalita inarrestabile che ha portato alla conquista del titolo.
Ritrovate le gemelle scomparse in FriuliStanno bene, si erano allontanate con il loro cane

ROMA25 aprile 201803:12

– ROMA, 25 APR – Sono state ritrovate e sarebbero in buone condizioni di salute le due gemelle di 4 anni scomparse ieri sera a Tarcento, in provincia di Udine. Ne da’ notizia il sito web Udine Today.
“Erano in compagnia del loro pitbull lungo un sentiero che porta al comune montano di Montenars”, scrive il sito. “Si erano perse nel bosco e hanno camminato a lungo a piedi sbagliando più volte la strada per cercare di ritornare dai loro genitori”, spiega Udine Today.
Alle ricerche hanno partecipato tra gli altri i Carabinieri della compagnia di Cividale, i Vigili del fuoco e i volontari della Protezione civile e del Soccorso alpino. Le bimbe si erano allontanate da casa insieme con il proprio cane, mentre la mamma stava cucinando.
MotoGp: Rossi, Lorenzo creda in se stessoEx compagno in Yamaha analizza momento difficile dello spagnolo

ROMA24 aprile 201813:21

Caduto in Qatar, 15/o in Argentina, 11/o in Texas. La seconda stagione di Jorge Lorenzo sulla Ducati doveva essere quella del riscatto, invece è cominciata sulla falsariga della prima, assai deludente.
Una situazione che ricorda molto quella vissuta da Valentino Rossi nelle stagioni 2011 e 2012, quando raccolse in tutto un terzo e due secondi posti. Anche il campione di Tavullia aveva lasciato lla Yamaha, per cercare fortuna in Ducati. Il feeling con la Rossa di Borgo Panigale non sbocciò mai “E’ una situazione difficile perché molto frustrante, almeno io l’ho vissuta così – ha ricordato, secondo quanto riporta ‘Marca’ – Devi credere in te stesso e trovare le motivazioni per andare avanti”.Da ex compagno di team, nonché rivale di vecchia data, non si è spinto fino a consigliargli di cercare un progetto alternativo. Nel caso dello spagnolo la via del ritorno in Yamaha è sbarrata dai rinnovi già firmati da Maverick Vinales e dallo stesso Rossi. Voci del paddock sussurrano il nome della Suzuki.
Facebook: Garante, chiarimenti su violazioni in Italia Soro incontra delegazione europea. Social media, ‘collaboriamo’

ROMA24 aprile 201819:22

Ulteriori chiarimenti “sulla possibile violazione dei dati personali di decine di migliaia di utenti italiani già individuati e di altri ancora da identificare”: li ha chiesti il Garante privacy, che ha ricevuto oggi una delegazione di Facebook, guidata dalla responsabile europea privacy Yvonne Cunnane, nell’ambito dell’istruttoria sul caso Cambridge Analytica. Facebook, spiega una nota del Garante, “ha offerto piena collaborazione e provvederà a fornire tutti i chiarimenti in merito alle numerose questioni” poste dall’Autorità.In particolare, spiega la nota del Garante privacy, nell’incontro con il presidente Antonello Soro Facebook si è impegnata a fornire chiarimenti su “quali e quante società che effettuano marketing politico hanno avuto accesso ai dati degli utenti; informazioni in merito alle policy e alle tecnologie utilizzate, relative al riconoscimento facciale; modalità per l’adeguamento del trattamento dei dati personali al GDPR (il nuovo Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali); modalità di profilazione degli utenti, con particolare riferimento ai dati sensibili; il tipo di controlli effettuati sugli sviluppatori delle app collegate a Facebook”. “Le grandi società operanti su Internet – sottolinea Soro – proprio in virtù del rilevante potere che esercitano e delle enormi quantità di dati personali che trattano, devono dimostrare di operare nel rispetto della legge e di meritare la fiducia dei loro utenti”. “Ci aspettiamo da Facebook piena collaborazione nel prosieguo di questa istruttoria e confidiamo – aggiunge Soro – che la multinazionale americana rafforzi le garanzie per la protezione dei dati dei cittadini italiani ed in generale europei, anche ai sensi del nuovo Regolamento privacy che sarà definitivamente applicabile a partire dal prossimo 25 maggio”. “Nel caso in cui si riscontri una non adeguata tutela dei dati personali – conclude il presidente dell’Autorità – potremo imporre ai giganti della rete precise misure prescrittive e irrogare pesanti sanzioni. La sanzione maggiore, però, è quella che rischiano di ricevere dai loro stessi utenti, che abbandonano le piattaforme a seguito della violazione del patto fiduciario che ad esse li lega, con conseguente perdita del valore di mercato delle aziende interessate”. Il Garante della privacy, in merito al caso Facebook, si coordinerà con le altre Autorità europee nell’ambito del Social Media Working Group costituito – anche su richiesta italiana – presso il Gruppo “Articolo 29” (WP29).

De Bortoli, Ferrario e Gratteri finalisti del Premio CaccuriLa cerimonia il 10 agosto nella località calabrese

ROMA24 aprile 201817:46

Ferruccio de Bortoli con ‘Poteri forti (o quasi)’ Ed. La nave di Teseo, Tiziana Ferrario con ‘Orgoglio e pregiudizi’ Ed. Chiarelettere e Nicola Gratteri con ‘Fiumi d’oro. Come la ‘ndrangheta investe i soldi della cocaina nell’economia legale’ Ed. Mondadori sono i tre finalisti del Premio Letterario Caccuri che sarà consegnato il 10 agosto in Calabria a Caccuri, località della Sila crotonese.
Il prestigioso riconoscimento, promosso dall’Accademia dei Caccuriani, consiste in un premio in danaro (anche per gli altri due finalisti) oltre che nella Torre d’argento forgiata dal maestro orafo Michele Affidato.
Il coraggio delle donne e la battaglia contro la discriminazione, i retroscena del potere e il giornalismo come strumento di analisi sociale e la legalità sono i temi principali dell’edizione 2018.
I tre i saggi, selezionati da un comitato scientifico presieduto dallo storico Giordano Bruno Guerri, saranno votati da una giuria popolare e da una nazionale, composte in totale da 110 giurati (30 i nazionali e 80 gli accademici).
Il palmares delle precedenti edizioni annovera Pino Aprile, Roberto Napoletano, Barbara Serra, Claudio Martelli, Gianluigi Nuzzi e Antonio Padellaro.
Si attribuiscono inoltre riconoscimenti speciali per la narrativa, il giornalismo, la musica, l’economia e, più in generale, l’entertainment. Non soggetto a voto delle due Giurie il Premio speciale Alessandro Salem attribuito ai talenti del Paese e assegnato nelle precedenti edizioni a Paolo Mieli, Carmen Lasorella, Antonio Azzalini e Michele Placido.
Massimo Di Cataldo compie 50 anni e canta ‘Ci credi ancora all’amore’Festa concerto al Piper di Roma con amici e altri artisti

ROMA24 aprile 201818:55

Massimo Di Cataldo festeggia 50 anni con un party e la pubblicazione di un nuovo singolo intitolato ‘Ci credi ancora all’amore’. La canzone, intimista e romantica, è uno spaccato emozionale che, partendo dalla descrizione di un sogno, arriva al punto della situazione sentimentale di una persona che riscopre l’importanza dell’amore.
Nato a Roma il 25 aprile del ’68, Di Cataldo ha scelto il Piper Club per la festa alla quale parteciperanno molti artisti: attori comici come Antonio Giuliani, Carmine Faraco, Leonardo Fiaschi e Cinzia Leone e colleghi musicisti come Alberto Fortis, Gianni Mazza, Paolo Vallesi, Michele Amadori, Lidia Schillaci e Luca Rustici.
Fs: arrivano premi e smart workingAnche internazionalizzazione manutenzione treni Rock e Pop

ROMA24 aprile 201818:30

– ROMA, 24 APR – Premi di risultato, un riconoscimento una tantum per il 2017, espansione dello smart working, internazionalizzazione della manutenzione dei nuovi treni Rock e Pop, coinvolgimento del sindacato nelle scelte aziendali. Sono questi i punti di forza dell’accordo raggiunto tra Ferrovie dello stato e rappresentanti dei lavoratori che, si legge in una nota dell’azienda, fanno parte di una strategia per migliorare la redditività e la produttività del Gruppo mettendo al centro delle scelte “la persona”. L’intesa è stat firmata da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Ugl Taf, Slm Fast, Confsal e Orsa ferrovie.
In particolare per il premio di risultato per i dipendenti, tra i 900 e i 1.450 euro per gli anni 2018, 2019 e 2020, sono stati individuati macro indicatori di redditività, qualità, produttività e partecipazione individuale agli obiettivi dell’Impresa quali: Ebitda di Gruppo, Ebitda delle singole Società del Gruppo e qualità prodotta per i clienti.
Saranno poi assegnati riconoscimenti una tantum, compresi fra i 600 e i 1.000 euro per i risultati industriali raggiunti dal Gruppo nel 2017.    Il sindacato inoltre, si legge ancora nella nota, sarà “sempre più coinvolto in tutte le evoluzioni aziendali del Gruppo FS con la definizione del regolamento di funzionamento della Sede di partecipazione e consultazione”. L’accordo prevede infine di estendere a circa 1.500 dipendenti lo smart working e internalizzare nelle officine di manutenzione di Trenitalia le attività per i nuovi treni regionali Rock e Pop.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...
Contrassegnato da tag

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.