Aggiornamenti, Notizie

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 14:33 ALLE 19:45 DI OGGI, SABATO 28 APRILE 2018

Tempo di lettura: 20 minuti

Ultimo aggiornamento 28 Aprile, 2018, 17:43:58 di Maurizio Barra

Gb: quote migranti, Rudd rischia ancora
Scuse per informazioni false a Camera. Labour:non basta,vada via

LONDRA28 aprile 201814:33

– LONDRA, 28 APR – Diventano pressanti le richieste di dimissioni nei confronti della ministra dell’Interno britannica, Amber Rudd, sullo sfondo dello scandalo dei diritti negati ai migranti caraibici storici della ‘generazione Windrush’ e delle quote di espulsioni annuali prestabilite dal suo dicastero: una pratica della quale aveva detto in Parlamento d’essere ignara, salvo ritrovarsi di fatto smentita da un memo.
Ieri Rudd ha provato a giustificarsi con 4 tweet riconoscendo di aver detto il falso quando ha negato l’esistenza delle quote, ma in insistendo di non averne avuto conoscenza e di ritenersi colpevole solo della mancata lettura del memo indirizzato al suo ufficio. Ma lunedì, quando si presenterà ai Comuni per riferire, l’attende una bufera. La ministra ombra laburista Diane Abbott s’è detta oggi allibita che Rudd non si sia ancora “assunta la responsabilità” dell’accaduto “dimettendosi”.
Somalia: kamikaze uccide militariA Galkayo terroristi colpiscono ristorante. Shabaab rivendicano

ROMA28 aprile 201814:57

– ROMA, 28 APR – Almeno sette persone, fra cui uno o più comandanti militari, hanno perso la vita in un attentato compiuto da un kamikaze, seguito da una sparatoria, nel centro della Somalia. Secondo Garowe Online, a Galkayo, capoluogo della provincia di Mudug, il kamikaze è entrato in un ristorante dove c’erano degli ufficiali e si è fatto esplodere. Tra le vittime ci sarebbe anche Abdi Hukun Abdullahi, comandante delle forze governative a Mudug. I terroristi filo-qaedisti somali di Al Shabaab hanno rivendicato l’attentato.
Trump, al lavoro per l’incontro con Kim’Le cose in Corea procedono bene, ho parlato con Moon e Abe’

WASHINGTON28 aprile 201816:06

– WASHINGTON, 28 APR – “Le cose procedono molto bene, si lavora per fissare data e luogo per l’incontro con la Corea del Nord”. Donald Trump esprime così il suo ottimismo per gli sviluppi sulle Coree, comunicando in un tweet di aver avuto “una lunga e ottima conversazione con il presidente Moon della Corea del Sud” dopo lo storico incontro di ieri tra i due leader coreani. “Ho anche parlato con il primo ministro Abe del Giappone per informarlo dei negoziati in corso”, aggiunge Trump.
Belgio: fermato reattore per una fugaPerdita d’acqua in impianto nucleare, nessun problema sicurezza

BRUXELLES28 aprile 201816:49

– BRUXELLES, 28 APR – Il reattore belga Doel 1, a Beveren, nelle Fiandre orientali, è stato messo a riposo, all’inizio della settimana, a causa di una perdita nella parte nucleare. Si legge sull’online della tv nazionale francofona Rtbf.
La ragione fornita al momento dello stop era quella di una “manutenzione a livello del circuito di raffreddamento”. Engie Electrabel, la società che gestisce la centrale, ha confermato che durante la revisione è stata rilevata una “piccola perdita d’acqua nella condotta di riserva del sistema di raffreddamento”.
“Non si tratta di una grande fuga, siamo ancora ben al di sotto del limite che avrebbe causato un arresto automatico del reattore. Perciò non vi è alcun impatto sulla sicurezza”, ha evidenziato la portavoce di Engie Electrabel, Nele Scheerlinck.
Il reattore della più vecchia centrale nucleare del Paese resterà fermo almeno fino al primo ottobre.
Zimbabwe: ok a marijuana per fini mediciResta vietato l’uso ricreativo

HARARE28 aprile 201816:59

– HARARE, 28 APR – Lo Zimbabwe ha legalizzato la produzione di marijuana per scopi medici e scientifici, diventando uno dei pochissimi Paesi africani che hanno trasformato la droga in un fonte di risorse. Finora la produzione e il possesso dello stupefacente erano puniti con il carcere fino a 12 anni. Un nota del ministero della salute ha annunciato che individui e società possono ora richiedere la licenza per coltivare marijuana. L’uso ricreativo resta però illegale.
Lo scorso anno il Lesotho è diventato il primo Paese africano a rilasciare una licenza per l’uso medico di marijuana. Altri Paesi, come Malawi e Ghana, stanno valutando percorsi di legalizzazione della droga. Una corte sudafricana ha stabilito l’anno scorso che l’uso privato di marijuana è legale, ma il governo ha fatto ricorso.
Iran: processo a 26 presunti membri IsisAccusati di organizzazione terroristica e possesso d’armi

TEHERAN28 aprile 201817:01

– TEHERAN, 28 APR – Al via oggi a Teheran il processo a 26 presunti membri dell’Isis accusati di aver partecipato all’attacco al parlamento iraniano e al mausoleo di Khomeini nel giugno del 2017. Lo riferiscono media locali.
Gli imputati sono accusati di adesione a un’organizzazione terroristica, possesso di armi e ingresso illegale nel Paese.
Uno dei sospettati, identificato solo come S.M., lasciò l’Iran nel 2015 per unirsi all’Isis. Nel 2016, rientrò nel Paese con una cintura esplosiva e armi. Nell’assalto del 2017, cinque jihadisti legati all’Isis uccisero 18 persone, altre 50 rimasero ferite.
Alfie: palloncini in cielo a LiverpoolVeglia fra canti e lacrime, ‘You’ll never walk alone’

LONDRA28 aprile 201817:02

– LONDRA, 28 APR – Centinaia di persone hanno liberato oggi inneggiando al nome di Alfie palloncini blu e viola verso il cielo grigio e gonfio di pioggia di Liverpool in segno di estremo saluto al piccolo Alfie Evans, morto nella notte in una stanza dell’Alder Hey Children’s Hospital. L’iniziativa, organizzata con la benedizione di papà Tom e mamma Kate dai sostenitori dell’Alfie’s Army, ha avuto toni pacifici e ha visto radunarsi di fronte all’ospedale donne, uomini, famiglie con bambini. A coronarla, fra i brividi di tutti, l’inno reso celebre dai tifosi del Liverpool: “You’ll never walk alone’, ‘Non camminerai mai solo’.
Molti i messaggi d’addio scritti sui palloncini, alcuni tradizionali altri a forma di cuore. Diverse persone sono scoppiate in lacrime durante la cerimonia celebrata come una veglia in un clima di forte emozione. Alcuni dei presenti si sono stretti per mano o in abbracci, mentre una ragazza ha intonato a un certo punto anche la canzone ‘A Thousand Years’ della pop star italo-americana Christine Perri.
Suu Kyi invia l’Onu per i RohingyaDiplomatici visiteranno Rakine e profughi in Bangladesh

ROMA28 aprile 201817:04

– ROMA, 28 APR – La Birmania cerca di fare pace con la comunità internazionale. Per cercare di mitigare la luce negativa che sulla crisi dei Rohingya si è posata sulla Birmania, la leader Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi ha deciso di invitare delegazioni di ambasciatori dei 15 Paesi membri del Consiglio di sicurezza dell’Onu a visitare il suo Paese e discutere insieme del problema. Preparando anche il terreno – scrivono alcuni media, come il Guardian – ad un possibile ritorno massiccio dei Rohingya in Birmania, dopo che centinaia di migliaia di loro sono stati costretti a riparare come profughi nel vicino Bangladesh, inseguiti dalle violenze dei militari birmani che le Nazioni Unite hanno giudicato come vera e propria “pulizia etnica” nei confronti della minoranza musulmana.
Spagna: sentenza branco, vittima ricorreDopo l’appello annunciato ieri dal pubblico ministero

ROMA28 aprile 201817:36

– ROMA, 28 APR – Dopo la procura, anche la difesa della vittima presenterà ricorso, nei prossimi giorni, contro la sentenza ritenuta troppo mite nei confronti di cinque uomini che due anni fa, durante la festa di San Firmin, stuprò una ragazza di 18 anni a Pamplona. Lo scrivono vari media spagnoli, fra cui El Pais.
Il ricorso è stato annunciato dall’avvocato Miguel Angel Moran, che insieme all’avvocato Carlos Bacaisoa, rappresenta la ragazza. I giudici della Navarra hanno condannato il branco a nove anni anziché 20 come richiesto dall’accusa perché la vittima non oppose resistenza ai suoi aggressori, cambiando la fattispecie del reato da “violenza” a semplice “abuso” sessuale.
Russia: centrale atomica galleggianteBattesimo del mare per l’impianto, attraverso il Baltico

MOSCA28 aprile 201817:42

– MOSCA, 28 APR – La controversa centrale nucleare galleggiante russa ‘Akademik Lomonosov’ è partita oggi per il suo primo viaggio in mare. L’impianto è stato rimorchiato dal cantiere navale di San Pietroburgo dove è stato costruito. Deve essere trainato attraverso il Mar Baltico e intorno alla punta settentrionale della Norvegia fino a Murmansk, dove i suoi reattori devono essere caricati con il combustibile nucleare. La Lomonosov sarà messa in servizio nel 2019 nell’Artico al largo della costa di Chukotka, nell’estremo oriente, e fornirà energia a una città portuale elle piattaforme petrolifere della zona. Il progetto è stato ampiamente criticato dagli ambientalisti.
Greenpeace lo ha soprannominato “Chernobyl galleggiante”.
Regeni: vicepresidente Camera, veritàSpadoni a capo parlamento egiziano, cooperazione sia stretta

IL CAIRO28 aprile 201818:41

La vicepresidente della Camera dei deputati Maria Edera Spadoni, in un incontro con il presidente del parlamento egiziano Ali Abdel Aal al Cairo, ha ribadito l’auspicio di una “stretta collaborazione” fra Italia ed Egitto per arrivare “quanto prima” a individuare chi ha torturato e ucciso Giulio Regeni.
Come riferito all’ANSA dalla stessa vicepresidente nella capitale egiziana, Aal ha confermato che lo stesso auspicio viene espresso dal Cairo.
Padre scappato con bimbi, è in TunisiaQuesta mattina telefonata con la madre a Bolzano

BOLZANO28 aprile 201814:48

– BOLZANO, 28 APR – Sono in Tunisia e stanno bene i due bimbi spariti da Bolzano domenica scorsa con il loro padre, Jamel Methenni. Questa mattina l’uomo ha chiamato sua moglie Rosa Mezzina e ha comunicato che i tre hanno raggiunto la Tunisia e che stanno bene. La madre ha anche parlato con i suoi figli Yassine e Yasmine, di 4 e 2 anni.
Sono in corso accertamenti dei carabinieri di Bolzano con il supporto della direzione centrale della polizia criminale di Roma Interpool. La madre ha avviato contatti con il ministero degli Esteri e viene seguita dall’avvocato Nicodemo Gentile. Il padre e i due bambini erano scomparsi domenica. La mamma, tornando dal lavoro, si è accorta che in casa mancavano dei vestiti e una valigia. Erano invece rimasti a Bolzano i documenti dei due bambini. Della scomparsa si era anche occupata la trasmissione televisiva ‘Chi l’ha visto’. Per il momento non è ancora chiaro, come il padre sia riuscito a raggiungere la Tunisia senza i documenti dei bambini.
Dolore del Papa,prego per genitori AlfiePer malati servono sinergie tra persone e istituzioni

CITTA’ DEL VATICANO28 aprile 201815:07

– CITTA’ DEL VATICANO, 28 APR – “Sono profondamente toccato dalla morte del piccolo Alfie. Oggi prego specialmente per i suoi genitori, mentre Dio Padre lo accoglie nel suo tenero abbraccio”. Così Papa Francesco ha commentato in un tweet la morte del piccolo Alfie. Poco prima, ricevendo in udienza i partecipanti alla conferenza sulla medicina rigenerativa promossa dal Pontificio Consiglio della Cultura, aveva parlato, senza fare riferimenti espliciti al bimbo inglese, della sofferenza umana, “di fronte alla quale è necessario saper creare sinergie tra persone e istituzioni, anche superando i pregiudizi, per coltivare la sollecitudine e lo sforzo di tutti in favore della persona malata”. Per Papa Francesco occorrono “azioni concrete a favore di chi soffre” attraverso “la convergenza di sforzi e di idee capaci di coinvolgere rappresentanti di varie comunità: scienziati e medici, pazienti, famiglie, studiosi di etica e di cultura, leader religiosi, filantropi, rappresentanti dei governi e del mondo imprenditoriale”.
1 maggio, al Mt.Bianco coda di 75 minutiDalla Francia all’Italia, mezz’ora nel senso opposto

AOSTA28 aprile 201815:48

– AOSTA, 28 APR – Lunghe code al traforo del Monte Bianco in occasione del Ponte del primo maggio. Sul piazzale francese l’attesa prevista per i veicoli diretti in Italia è di 75 minuti, mentre scende a 30 sul lato opposto della galleria.
In base alle previsioni della società di gestione Geie-Tmb la viabilità tornerà scorrevole a partire dalle 19. Per consentire l’esecuzione dei lavori di manutenzione programmati, la galleria resterà chiusa dalle 23.30 di oggi alle 13 di domenica 29 aprile. Non sono segnalati particolari rallentamenti invece al traforo del Gran San Bernardo, al confine con la Svizzera.
Via festa mamma e papa, discrimina gayScelta di un asilo a Roma su richiesta coppia omosessuale

ROMA28 aprile 201817:45

– ROMA, 28 APR – Abolite le feste del papà e della mamma in favore della festa della famiglia considerata più inclusiva e non discriminatoria nei confronti delle nuove famiglie con genitori dello stesso sesso. Questa la scelta all’asilo Chicco di Grano nel quartiere Ardeatino a Roma. Per l’associazione Articolo 26 e per alcuni genitori di altri bambini dell’asilo però la decisione di eliminari le tradizionali feste è una “discriminazione al contrario presa dopo le pressioni di una coppia omosessuale” e sulla vicenda hanno inviato un reclamo al municipio. Municipio che, dicono dall’associazione, ha difeso la scelta della scuola “facendo intendere che le due secolari celebrazioni sono ideologiche e divisive e quindi ormai da cancellare con una più inclusiva festa delle ‘famiglie'”.
Cremona, saluti romani per ‘onorare’ RsiI neofascisti hanno trasgredito l’ordinanza del sindaco

CREMONA28 aprile 201818:10

– CREMONA, 28 APR – Oggi al cimitero di Cremona i neofascisti hanno trasgredito l’ordinanza del sindaco Gianluca Galimberti che in occasione della cerimonia per “onorare la memoria di Mussolini, di Farinacci e di tutti i caduti cremonesi e italiani della Repubblica sociale” aveva vietato e non autorizzato “l’esposizione di simboli, la manifestazione di gesti e l’esibizione di inni e canti che costituiscano apologia del fascismo”.
Il primo cittadino, che guida una coalizione di centrosinistra, aveva trasmesso l’ordinanza alla procura della Repubblica, alla prefettura e alla questura. Il raduno dei nostalgici, una cinquantina in tutto, si è aperto al suono di ‘Giovinezza, giovinezza, primavera di bellezza’. Saluti romani, canti, esibizioni delle bandiere della Rsi e del Partito nazionalista francese (Pni) sono stati filmati dalle forze d’ordine, che non sono intervenute a interrompere la manifestazione. Ha celebrato il prete lefebvriano don Floriano Abrahamowicz.
Papa saluta Peter GabrielPontefice stringe mano a Katy Perry e attore Orlando Bloom

CITTA’ DEL VATICANO28 aprile 201818:34

– CITTA’ DEL VATICANO, 28 APR – Tra le persone salutate da Papa Francesco, alla fine della Conferenza internazionale Unite To Cure, c’era questa mattina in Aula Paolo VI anche Peter Gabriel, l’ex cantante dei Genesis che ha poi avuto una carriera da solista e che negli ultimi anni è impegnato in campagne di beneficenza. Al termine dell’udienza con i partecipanti alla conferenza internazionale sulla medicina rigenerativa, Papa Francesco ha poi incontrato la cantante statunitense Katy Perry e l’attore britannico Orlando Bloom. Il pontefice ha stretto la mano ai due personaggi dello spettacolo e scambiato un breve saluto.
Br: sparito fascicolo blitz via FracchiaIndagine per furto aggravato in mano a procuratore capo Genova

GENOVA28 aprile 201818:44

– GENOVA, 28 APR – Il fascicolo sull’irruzione dei carabinieri nel covo delle Br di via Fracchia, nel 1980 a Genova in cui persero la vita quattro brigatisti, è sparito dagli archivi giudiziari di Morimondo (Milano). Per questo il procuratore capo Francesco Cozzi ha aperto una indagine per furto aggravato. La scoperta è avvenuta nei mesi scorsi, dopo l’apertura dell’inchiesta per omicidio volontario “in danno di Riccardo Dura” (uno dei terroristi uccisi, ndr). Il fascicolo era nell’archivio di Stato a Genova fino al 2016, anno in cui è stato deciso il trasferimento in Lombardia. Non si sa, però, se gli atti non siano mai arrivati o se siano spariti una volta giunti lì. Fatto sta che la procura genovese non lo ha fisicamente trovato dove avrebbe dovuto essere. In questi mesi gli investigatori hanno sentito una serie di persone per tracciare il percorso dei documenti senza però trovare elementi utili per ritrovarli. “Sono in piedi tutte le ipotesi – spiega il procuratore capo Cozzi – dalle più banali a quelle più preoccupanti”.
Martina, se intesa M5s ok consultazione base ‘Penso sia giusto che l’eventuale esito finale di questo lavoro venga valutato anche dalla nostra base nei territori con una consultazione’

28 aprile 201817:04

“Se la direzione del 3 maggio darà il via libera al confronto con i Cinque Stelle penso sia giusto che l’eventuale esito finale di questo lavoro venga valutato anche dalla nostra base nei territori con una consultazione”. Così il segretario reggente del Pd Maurizio Martina intervenendo a L’intervista di Maria Latella su Skytg24.”Il 3 maggio non dovremo decidere se fare o non fare un governo con M5s ma se iniziare un confronto – ha detto Martina -, entrare nel merito delle questioni, capire se ci possono essere punti d’intesa. Siamo forze molto diverse e la strada è in salita. Ma i presunti vincitori del voto del 4 marzo non hanno offerto prospettive e ipotesi concrete per il Paese. Credo che arrivati a questo punto sia giusto capire se esiste la possibilità di un confronto”.”Io sono molto preoccupato sia di un governo con Salvini come socio di riferimento che di una precipitazione al voto anticipato nei prossimi mesi. L’Italia non può permettersi questi scenari”, ha spiegato ancora Martina. “Io – aggiunge – difenderò sempre il lavoro fatto dai governi Pd di questi anni che hanno portato l’Italia fuori da una grande crisi. Ci sono tante cose da fare ancora. Ora il tema è quello di sfidare i 5 stelle sui nostri temi e capire se esiste la possibilità di un’agenda condivisa di impegni per l’Italia su alcune priorità essenziali”.

Afghanistan: almeno 5 morti in autobombaBomba nella provincia di Nangarhar fa 12 feriti

KABUL28 aprile 201817:38

– KABUL, 28 APR – Un’autobomba è esplosa oggi vicino ad una caserma dell’esercito afghano nella provincia meridionale di Helmand causando la morte di almeno cinque persone ed il ferimento di altre dieci. Lo riferisce il portale di notizie Khaama Press.
L’ufficio stampa del governo provinciale ha precisato che l’attentato è stato realizzato da un kamikaze alle 8 locali nella Loy Bagh Square del distretto di Nad Ali, aggiungendo che fra le vittime fatali vi è anche un agente di polizia mentre altri tre sono rimasti feriti.
Intanto 1TvNews ha segnalato oggi che a Jalalabad City, capoluogo della provincia orientale di Nangarhar, 12 persone, fra cui due agenti di polizia, sono rimasti feriti per lo scoppio di una bomba.
Muore per melanoma, omeopata interdettaPer quel decesso un medico di Torino era già stato condannato

MODENA28 aprile 201816:30

– MODENA, 28 APR – Un’omeopata modenese è destinataria di un’ordinanza del gip di Torino che ne dispone l’interdizione dai pubblici uffici. La notifica è giunta anche all’ordine dei medici di Modena. Secondo quanto riferisce il Resto del Carlino, l’atto ha origine dopo che la omeopata avrebbe consigliato a una paziente, la torinese 53enne Marina Lallo, poi deceduta, di curare un melanoma con tisane o altri rimedi omeopatici, dicendole che il male “deve venir fuori da solo”, sulla scia delle teorie hameriane. Per la morte della Lallo, un medico di Torino è stato già condannato a due anni e sei mesi; ora spunta anche il nome della omeopata modenese che sarebbe stato inserito nel fascicolo degli indagati.
A confermare l’interdizione è il presidente dell’ordine dei medici Mauro Zennaro: “È una situazione molto delicata – dice Zennaro -, ma stiamo assumendo tutti i provvedimenti necessari nei confronti dell’omeopata. Questa però è la fase iniziale dell’indagine ma abbiamo fatto quello che doveva essere fatto”.
Manifesto Dem Roma, no accordo con M5sFirmato da oltre 100 persone fra iscritti, staff ed eletti

ROMA28 aprile 201815:34

– ROMA, 28 APR – Dal Pd romano un secco no a un governo con M5s in vista della direzione nazionale del 3 maggio, quando si deciderà se aprire o no il confronto.
L’appello-manifesto, in rete da stamani, è sottoscritto da oltre cento persone. Tra i firmatari decine di iscritti, segretari municipali e di sezione, eletti nei direttivi municipali, 4 membri della direzione, 14 dell’Assemblea romana e 8 amministratori Dem della Capitale. Un ‘no’ soprattutto al programma dei 5 Stelle che “non ha nulla in comune con il Partito democratico e con quello che rappresenta”.
Martina, consultazione se c’è intesa M5sReggente Pd apre a ipotesi di sentire gli iscritti al partito

ROMA28 aprile 201816:01

– ROMA, 28 APR – “Se la direzione del 3 maggio darà il via libera al confronto con i 5 Stelle, penso sia giusto che l’eventuale esito finale di questo lavoro venga valutato anche dalla nostra base nei territori con una consultazione”. Così il segretario reggente del Pd Maurizio Martina apre all’ipotesi di sentire il parere degli iscritti, intervenendo a ‘L’intervista’ di Maria Latella su Skytg24.
F1: la Ferrari vola, Vettel in pole in AzerbaigianFerrarista precede Mercedes Hamilton e Bottas, 6/o Raikkonen

ROMA28 aprile 201818:19

E’ di Sebastian Vettel la pole position del Gran premio di Formula 1 a Baku, in Azerbaigian, che si correrà domani. Il ferrarista ha firmato il tempo di 1’41″498 e dunque partirà dalla prima fila assieme al campione del mondo Lewis Hamilton, su Mercedes, che ha girato in 1’41″677 (+179). L’altro ferrarista Kimi Raikkonen ha accusato un ritardo di quasi in secondo (992 millesimi), facendo registrare il sesto tempo.

Vettel, alla terza pole consecutiva, e Hamilton partiranno dalla prima fila davanti Valtteri Bottas (Mercedes), con il tempo di 1’41″837 e Daniel Ricciardo (Red Bull), in 1’41″911. Quinto tempo per Max Verstappen, con un crono di 1’41″994, che affiancherà Raikkonen in terza fila. In quarta fila ci saranno le Force Indie di Ocon (1’42″523) con il settimo tempo e Perez (1’42″547) con l’ottavo. Completano le prime posizioni Hulkenberg (Renault), in 1’43″066, nono tempo, e Sainz (Renault) in 1’43″351 con il decimo.

Vettel “macchina va molto bene, sarà una gara intensa” – “Sono stato molto contento del primo giro, anche se non sono stato perfetto. Nel secondo speravo di fare un po’ di più ma nel terzo settore ho fatto un errore e ho dovuto rallentare. Comunque il tempo l’avevo fatto, la macchina è andata molto bene e siamo in buone condizioni per domani”. Così il ferrarista Sebastian Vettel dopo la pole nel Gp dell’Azerbaigian. “Ieri avevo faticato a trovare il ritmo ed ero un poco arrabbiato ma oggi – ha proseguito, sorridente, il tedesco – è scattato qualcosa. Credo che la gara sarà intensa, qualsiasi cosa può accadere, dato che qui è molto probabile l’ingresso della safety car. Staremo a vedere”.

Hamilton, pole vicinissima ma ottimo lavoro Vettel  – “Siamo arrivati davvero vicini alla pole, facendo il miglior lavoro possibile. Purtroppo ho perso qualcosa alla fine del giro buono ma Seb ha fatto un ottimo lavoro. Hanno una macchina fenomenale e quest’anno siamo lì in lotta”. Il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, fa i complimenti all’avversario dopo le qualifiche del Gp dell’Azerbaigian, ma anche alla sua Mercedes: “Oggi è una bella macchina ed è una bella soddisfazione guidarla”. Combattivo il suo compagno di scuderia, Valtteri Bottas, terzo sulla griglia di partenza: “Possiamo lottare con la Ferrari, siamo davvero molto vicini – ha detto il finlandese -. Qui la gara può essere pazza e tutto può accadere”.

Tiro a volo:Cdm,Rhode domina Skeet donneFuoriclasse Usa vince a Changwon, 4/a azzurra Spada,16/a Cainero

CHANGWON (COREA DEL SUD)28 aprile 201816:31

– CHANGWON (COREA DEL SUD), 28 APR – La regina dello Skeet femminile, specialità olimpica del tiro a volo, rimane l’americana Kimberly Rhode. La ‘cecchina’ capace di salire sul podio di sei diverse edizioni dei Giochi, da Atlanta 1996 a Rio 2016, si è portata a casa anche la vittoria nella gara della ‘tappa’ di Coppa del mondo in corso nella Corea del Sud, in cui ha migliorato il record del mondo, che già le apparteneva, portandolo a 58/60. Con lei sul podio l’inglese Amber Hill, argento con 55/60, e la statunitense Amber English, bronzo con 44/50. La migliore delle italiane è stata la poliziotta umbra Katiuscia Spada, che ha chiuso ai piedi del podio, e quindi al quarto posto. A due punti dall’accesso in finale si è fermata Chiara Cainero, olimpionica a Pechino 2008 e argento nel 2016 a Rio, costretta alla 16/a piazza con 116/125. Va comunque ricordato che la friulana era al rientro in gara dopo lo stop per la seconda gravidanza. Male la campionessa olimpica di Rio Diana Bacosi, 19/a con 112/125.
F1: Vettel, domani sara una gara intensaMacchina va bene, peccato errore nel secondo giro ma tempo c’era

ROMA28 aprile 201816:37

– ROMA, 28 APR – “Sono stato molto contento del primo giro, anche se non sono stato perfetto. Nel secondo speravo di fare un po’ di più ma nel terzo settore ho fatto un errore e ho dovuto rallentare. Comunque il tempo l’avevo fatto, la macchina è andata molto bene e siamo in buone condizioni per domani”.
Così il ferrarista Sebastian Vettel dopo la pole nel Gp dell’Azerbaigian. “Ieri avevo faticato a trovare il ritmo ed ero un poco arrabbiato ma oggi – ha proseguito, sorridente, il tedesco – è scattato qualcosa. Credo che la gara sarà intensa, qualsiasi cosa può accadere, dato che qui è molto probabile l’ingresso della safety car. Staremo a vedere”.
F1: Hamilton la pole era vicinissimaCampione del mondo fa i complimenti a Vettel

ROMA28 aprile 201816:41

– ROMA, 28 APR – “Siamo arrivati davvero vicini alla pole, facendo il miglior lavoro possibile. Purtroppo ho perso qualcosa alla fine del giro buono ma Seb ha fatto un ottimo lavoro. Hanno una macchina fenomenale e quest’anno siamo lì in lotta”. Il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, fa i complimenti all’avversario dopo le qualifiche del Gp dell’Azerbaigian, ma anche alla sua Mercedes: “Oggi è una bella macchina ed è una bella soddisfazione guidarla”. Combattivo il suo compagno di scuderia, Valtteri Bottas, terzo sulla griglia di partenza: “Possiamo lottare con la Ferrari, siamo davvero molto vicini – ha detto il finlandese -. Qui la gara può essere pazza e tutto può accadere”.
Arco: Cdm Shangai, Pagnoni è secondoAzzurro cede solo al coreano Kim Jongho, dominatore dall’inizio

SHANGAI (CINA)28 aprile 201818:08

– SHANGAI (CINA), 28 APR – L’azzurro Federico Pagnoni si è piazzato al secondo posto nella prima tappa di Coppa del Mondo di tiro con l’arco a Shanghai. L’azzurro del compound perde la finale contro il coreano Kim Jongho, uno specialista che in Cina è sempre stato ai vertici della competizione, primo nelle qualifiche e sempre vincente negli scontri diretti.
Nell’ultimo atto della competizione l’asiatico parte subito fortissimo, tre 10 per lui a cui Pagnoni risponde con un 28. La seconda volée termina pari 29-29 mentre nelle tre frecce successive l’azzurro si rifà sotto rosicchiando un punto grazie ad un 30-29 che rimette il risultato in bilico. Kim però non si spaventa e nel quarto set blinda la vittoria con un 29-28 che respinge l’assalto di Pagnoni. Le ultime tre frecce della gara sono perfette per entrambi (30-30), la sfida finisce 147-145, e regalano a Pagnoni una medaglia d’argento da incorniciare.
Figlia 2 padri registrata a RomaLegale coppia,trascrizione spontanea senza intervento tribunale

ROMA28 aprile 201814:33

– ROMA, 28 APR – I tecnici del Comune di Roma “per la prima volta” hanno effettuato “una trascrizione completa e ‘spontanea’, ovvero senza l’intervento di un giudice’ di una bimba nata in Canada riconoscendone subito i due papà, tali grazie alla gestazione per altri”. Ad annunciare l’evento è il legale che ha seguito il caso, Alexander Schuster. Di recente due gemelli, figli di due padri, sono stati registrati anche all’anagrafe di Gabicce, piccolo centro del litorale marchigiano. Ma secondo il legale, noto per seguire in Italia casi di questo tipo, quanto accaduto a Roma, “di poco precedente a Gabicce, è importante sia per il ruolo della Capitale, sia per la prassi che apre”.
1 maggio, ‘sicurezza cuore del lavoro’Sindacati, è emergenza incidenti, garantire diritto essenziale

ROMA28 aprile 201816:48

– ROMA, 28 APR – ‘Sicurezza: il cuore del lavoro’, è lo slogan che quest’anno accompagna la festa del Primo maggio.
Una giornata che Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di dedicare, appunto, al tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Ad ospitare la manifestazione nazionale è la città di Prato con il corteo dei lavoratori e il comizio dei tre leader sindacali, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Gli infortuni sul lavoro tornano a crescere, rimarca la Cgil in occasione della Giornata internazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro: “Siamo di fronte ad una emergenza” che va affrontata mettendo in campo “una strategia nazionale e interdisciplinare”. Sicurezza e salute sul lavoro “sono diritti essenziali in tutti i Paesi del mondo. Non si può e non si deve morire di lavoro”, afferma Furlan. Questo tema “deve diventare una priorità per il prossimo Governo”, sottolinea Barbagallo, e “bisogna intensificare i controlli e diffondere la cultura della prevenzione”.
Punta arma giocattolo in fronte a profE’ successo a gennaio nel Pisano. Studente sospeso e denunciato

PISA28 aprile 201818:55

– PISA, 28 APR – Avrebbe puntato una pistola alla fronte del suo professore per umiliarlo davanti alla classe, urlandogli di alzare le mani e abbassare la testa. Solo dopo avrebbe detto che era un’arma giocattolo e che stava scherzando.
Protagonista uno studente 17enne di un istituto superiore del Pisano. Il ragazzo è stato sospeso ed indagato per violenza privata continuata, minacce e ingiuria. La ‘colpa’ del docente, quella di averlo richiamato energicamente all’ordine. L’atto di bullismo si sarebbe verificato nel gennaio scorso. Ancora scosso, l’insegnante avrebbe chiesto l’aiuto di una collega che si sarebbe incaricata di riferire al preside. A quel punto il 17enne l’avrebbe riempita di insulti, cercando di impedirle di entrare nell’ufficio del preside, parandosi davanti alla porta.
Sui fatti procede la procura presso il tribunale dei minori e indaga la polizia. Per lo studente, che secondo quanto appreso sarebbe già stato interrogato, potrebbe arrivare la richiesta di rinvio a giudizio.
Tennis: finale Nadal-TsitsipasSul ‘rosso’ di Barcellona battuti Goffin e Carreno Busta

ROMA28 aprile 201819:20

– ROMA, 28 APR – Rafa Nadal e Stefanos Tsitsipas sono i finalisti del torneo di Barcellona, sulla terra rossa. Il n.1 del mondo e del seeding, nonché campione in carica, ha sconfitto per 6-4 6-0, in un’ora e 22 minuti, il belga David Goffin, n.10 Atp. Per il maiorchino si tratta della 400esima vittoria sulla terra battuta e della finale numero 113 in carriera, nella quale andrà a caccia del 77esimo trofeo. Dall’altra parte della rete domani troverà il 19enne greco Stefanos Tsitsipas, n.63 Atp che dopo aver eliminato nei quarti l’austriaco Thiem ha battuto oggi 7-5 6-3 lo spagnolo Pablo Carreno Busta, n.11 Atp.
Gru urta treno, To-Sv riapre domaniDieci feriti lievi nell’incidente ieri. Oggi disagi passeggeri

TORINO28 aprile 201819:19

– TORINO, 28 APR – Sarà riaperta domani mattina la linea ferroviaria Torino-Savona interrotta da ieri tra Fossano e Mondovì per il deragliamento di un treno. Lo rende noto Trenitalia.
Oltre 80 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici sono al lavoro senza sosta – 24 ore su 24 – per ripristinare le condizioni di sicurezza dell’infrastruttura e riparare i danni nei pressi della stazione di Trinità, nel Cuneese, dove ieri il regionale 10130 ha urtato la gru di una ditta privata, impegnata in lavori esterni alla ferrovia, finendo sui binari.
Rimosso la scorsa notte il convoglio, sul quale si sono registrati dieci passeggeri feriti in modo lieve, i lavori stanno interessando il piano dei binari e i cavi di alimentazione elettrica. Dopo la riattivazione della circolazione ferroviaria, i treni percorreranno il punto di linea interessata dai lavori a velocità ridotta per un rallentamento precauzionale necessario all’assestamento l’infrastruttura.
Gru urta treno: Torino-Savona interrotta, disagi passeggeri

MONDOVI’ (CUNEO)28 aprile 2018

– MONDOVI’ (CUNEO), 28 APR – Disagi questa mattina per i passeggeri della linea ferroviaria Torino-Savona, interrotta da ieri a causa del deragliamento di un treno all’altezza della stazione di Trinità. Complice il ponte del primo maggio, sono centinaia le persone bloccate alle stazioni di Fossano e di Mondovì, in attesa degli autobus sostitutivi – al momento quattro – allestiti da Trenitalia per far fronte all’emergenza.
Proseguono intanto le attività per la rimozione della locomotiva e dei due vagoni che sono sviati dai binari, dopo avere urtato la gru di una azienda privata impegnata in lavori esterni alla ferrovia. I tecnici Rfi sono sul posto dal pomeriggio di ieri, dopo il nullaosta dell’autorità giudiziaria, e i lavori proseguiranno per tutta la giornata. Soltanto una volta rimossi i vagoni, Rfi potrà definire i tempi per ripristinare le infrastrutture danneggiate e riprendere la circolazione ferroviaria in piena sicurezza.

Gru urta treno, To-Sv riapre domaniDieci feriti lievi nell’incidente ieri. Oggi disagi passeggeri

TORINO28 aprile 201819:03

– TORINO, 28 APR – Sarà riaperta domani mattina la linea ferroviaria Torino-Savona interrotta da ieri tra Fossano e Mondovì per il deragliamento di un treno. Lo rende noto Trenitalia.
Oltre 80 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici sono al lavoro senza sosta – 24 ore su 24 – per ripristinare le condizioni di sicurezza dell’infrastruttura e riparare i danni nei pressi della stazione di Trinità, nel Cuneese, dove ieri il regionale 10130 ha urtato la gru di una ditta privata, impegnata in lavori esterni alla ferrovia, finendo sui binari.
Rimosso la scorsa notte il convoglio, sul quale si sono registrati dieci passeggeri feriti in modo lieve, i lavori stanno interessando il piano dei binari e i cavi di alimentazione elettrica. Dopo la riattivazione della circolazione ferroviaria, i treni percorreranno il punto di linea interessata dai lavori a velocità ridotta per un rallentamento precauzionale necessario all’assestamento l’infrastruttura.
Trump: ‘Bene le Coree, lavoriamo sull’incontro con Kim”Ho appena parlato con Moon e Abe’

WASHINGTON28 aprile 201819:23

“Le cose procedono molto bene, si lavora per fissare data e luogo per l’incontro con la Corea del Nord”. Donald Trump esprime così il suo ottimismo per gli sviluppi sulle Coree, comunicando in un tweet di aver avuto “una lunga e ottima conversazione con il presidente Moon della Corea del Sud” dopo lo storico incontro di ieri tra i due leader coreani. “Ho anche parlato con il primo ministro Abe del Giappone per informarlo dei negoziati in corso”, aggiunge Trump.

Salvini, folle Governo Pd-M5s? Pronti a mobilitazione’Rispettare voto; Pd ha già fatto troppi danni’

28 aprile 201819:35

“Sento che migliaia di persone sono pronte, in caso di un folle governo Pd-5Stelle, a scendere in piazza. Altro che consultare i militanti piddini e grillini in rete, la Lega è pronta a mobilitare milioni di italiani se il voto non sarà rispettato. Il PD ha già fatto troppi danni agli italiani in tutti questi anni di malgoverno”. Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini.

Crack L’Unità, Soru, accuse infondate”Chiederò di essere sentito al più presto possibile”

CAGLIARI28 aprile 201819:31

– CAGLIARI, 28 APR – “Ieri, a quasi un anno esatto dal giorno in cui sono stato assolto da un’altra accusa ingiusta, sono venuto a sapere per la prima volta di essere stato indagato per una nuova vicenda”. Così l’europarlamentare del Pd Renato Soru, conferma il suo coinvolgimento come imputato, “insieme ad altre 11 persone”, nell’inchiesta della Procura di Roma sull’ipotesi di bancarotta fraudolenta per il concordato giudiziale della società Nuova iniziative editoriale (Nie), allora editrice del quotidiano l’Unità.
Un messaggio affidato ai social, nel quale Soru respinge le accuse mossegli: “ritengo di poter dimostrare facilmente la totale infondatezza dei fatti di cui sono stato accusato e pertanto chiederò di essere sentito al più presto possibile, affinché anche questa vicenda possa essere superata senza lasciare alcun dubbio sui miei comportamenti”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.