Aggiornamenti, Notizie

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 11:33 DI LUNEDì 7 MAGGIO 2018, ALLE 05:20 DI OGGI, MERCOLEDì 9 MAGGIO 2018

Tempo di lettura: 90 minuti

Ultimo aggiornamento 9 Maggio, 2018, 03:21:22 di Maurizio Barra

Nestlé, 7,15 mld dlr per caffè Starbucks
Accordo su royalty. Alleanza per conquistare mercato Usa

ROMA07 maggio 201811:33

– ROMA, 7 MAG – Nestlè chiude l’accordo con Starbucks e paga 7,15 miliardi di dollari in contanti per i diritti di vendita dei prodotti a base di caffè del gruppo di Seattle nei supermercati, nei ristoranti e nelle attività di catering.
Nestle utilizzerà il marchio Starbucks nei suoi sistemi a capsule Nespresso e Dolce Gusto il prossimo anno e otterrà anche i diritti per vendere prodotti confezionati di caffè tra cui i marchi Seattle’s Best Coffee, Starbucks VIA e Torrefazione Italia. Per Nestle è la prima alleanza con un importante rivale nel caffè e il gruppo svizzero punta a conquistare il mercato statunitense dominato dalla rivale JAB Holding che ha costruito un impero del caffè acquisendo attività come Keurig Green Mountain e Peet’s. Starbucks continuerà a produrre i prodotti del caffè in Nord America. Le vendite saranno prenotate da Nestle, che pagherà le royalties a Starbucks. Circa 500 dipendenti Starbucks entreranno a far parte di Nestle e le attività resteranno a Seattle.
Incassi, ancora in testa Avengers e LoroTerzo Arrivano i prof con Maurizio Nichetti, quarto Escobar

ROMA07 maggio 201811:52

– ROMA, 7 MAG – Molte conferme tra i primi posti della classifica del box office italiano: in prima posizione si conferma Avengers: Infinity War che incassando altri 2 milioni 775 mila euro ne raggiunge quasi 15 e mezzo in totale con una media di 3.043 euro su 912 sale. Al secondo posto resta Loro 1 di Paolo Sorrentino che guadagna 803 mila euro per un totale di 3 milioni 180 mila e al quarto Escobar – Il Fascino del Male (439 mila euro nel fine settimana e 2 milioni 929 mila complessivi).
Esordisce terzo Arrivano i prof di Ivan Silvestrini con Maurizio Nichetti, Claudio Bisio, Lino Guanciale e Giusy Buscemi che incassa 741 mila euro nel fine settimana 1 milione 117 mila nei 6 giorni.
Al quinto posto c’è Game Night – Indovina chi muore stasera? (con Jason Bateman e Rachel McAdams), al sesto L’Isola dei Cani (film d’apertura alla scorsa Berlinale di Wes Anderson), al settimo A Beautiful Day (ultimo film in concorso a Cannes nel 2017), al decimo l’autobiografico Cosa dirà la gente della regista Iram Haq.
Ad Astaldi contratto da 390 mln in IndiaPer opera connessione marina tra due quartieri a Mumbai

MILANO07 maggio 201812:03

– MILANO, 7 MAG – Astaldi, in joint venture con Reliance infrastructure limited, si aggiudica il contratto per realizzare la Versova-Bandra Sea Link a Mumbai (India), infrastruttura che connetterà i quartieri di Versova e Bandra.
Il valore complessivo delle opere è di 780 milioni di euro, di cui 390 milioni in quota Astaldi. La nuova infrastruttura sarà situata a 900-1.800 metri dalla costa e si svilupperà per una lunghezza di circa 17,7 chilometri, a permetterà di ridurre la congestione del traffico nella città. Prevista la realizzazione di un ponte con campata centrale di 150 metri e di tre ponti a sezione variabile, con luce principale di 100 metri, per garantire la navigazione dell’area. I lavori dureranno 60 mesi, con avvio a breve.
Prevista anche la manutenzione dell’infrastruttura per 2 anni.
Salvini,Colle ci dia modo trovare numeriContiamo di poterla trovare mettendoci in campo

ROMA07 maggio 201812:19

– ROMA, 7 MAG – Confidiamo che il presidente della Repubblica ci dia modo di trovare una maggioranza, che contiamo di poter trovare mettendoci in campo personalmente perché stanti così le cose la nostra coalizione rappresenta l’ambizione e la speranza di 60 milioni italiani. Confidiamo di poterci mettere nelle prossime ore finalmente a lavoro”. Lo dice Matteo Salvini, a nome della delegazione del centrodestra, al termine delle consultazioni

Salvini, pronto a fare governo c.destraContiamo sia l’ultima volta che cerchiamo una maggioranza

ROMA07 maggio 201812:19

– ROMA, 7 MAG – “Contiamo che sia l’ultima volta che cerchiamo una maggioranza. Abbiamo offerto al presidente della Repubblica, consci del fatto che il Paese non può aspettare, la disponibilità mia a nome della coalizione a formare un governo”.
Lo dice Matteo Salvini, leader della Lega, nella dichiarazione a nome del centrodestra a termine delle consultazioni al Quirinale.
Martina, no ad incarichi al buioNon servono soluzioni raffazzonate, sì a sforzo super partes

ROMA07 maggio 201813:04

– ROMA, 7 MAG – “No a incarichi al buio, no a trasformismi, no a soluzioni politiche raffazzonate, sì a uno sforzo super partes”. Lo ha detto il reggente del Pd Maurizio Martina dopo le consultazioni al Quirinale col presidente Mattarella.
Martina, pieno sostegno a MattarellaBasta a gioco dell’oca da parte di chi ha prevalso nelle urne

ROMA07 maggio 201813:05

– ROMA, 7 MAG – “Noi abbiamo confermato al presidente della Repubblica piena fiducia nella sua iniziativa che supporteremo fino in fondo”. Lo dice Maurizio Martina, a nome della delegazione Pd, al termine delle consultazioni al Quirinale con il presidente Mattarella. “Come Pd – ha detto Martina – pensiamo che a questo punto sia urgente dare una soluzione alla crisi, superare lo stallo, risolvere una situazione come quella che abbiamo vissuto. Basta prendere tempo e traccheggiare, basta esasperare alcune logiche di parte. Basta con il gioco dell’oca, perché ancora in queste ore ci pare di vivere il gioco di tornare al punto di partenza da parte di chi ha prevalso il quattro marzo e si è proclamato vincitore senza avere i numeri per governare”.
Di Maio, a elezioni sarà ballottaggioSe non è possibile un governo politico si torni alle urne

ROMA07 maggio 201813:06

– ROMA, 7 MAG – “Se non ci sono condizioni per governo politico, consapevole dei problemi degli italiani e che non faccia solo quadrare i conti, allora per noi si deve tornare al voto nella consapevolezza che sarà un ballottaggio: ora è chiaro che ci sono due realtà politiche che competono per governo di questo Paese e gli italiani sceglieranno”. Lo afferma il capo politico M5S Luigi Di Maio dopo le consultazioni con il presidente Sergio Mattarella.
“Noi ce l’abbiamo messa tutta – ha aggiunto – per non arrivare a questo punto” ma “c’è stato molto cinismo, valutazioni legate alle proprie forze politiche e non al bene del Paese. Ma se Terza Repubblica deve essere allora i politici faranno un passo indietro e i cittadini un passo avanti”.
Colle, governo neutrale per voto. Gentiloni outNon escluso del tutto voto a luglio se partiti non danno fiducia

ROMA07 maggio 201813:40

Un governo di tregua, in ogni caso neutrale, per cercare di arrivare all’inizio del 2019 e salvare così il Paese dall’esercizio provvisorio e dall’aumento dell’Iva. Ma serve un governo, anche nella peggiore delle ipotesi, cioè il ritorno al voto subito. Mentre sono in corso le consultazioni al Quirinale, resta in piedi la necessità di proporre in ogni caso un esecutivo, anche solo per gestire la fase elettorale.Resta esclusa quindi la possibilità che possa essere Paolo Gentiloni a guidare questo percorso. Per due ragioni: primo perchè non sarebbe il caso di far gestire un passaggio così delicato da un Governo dimissionario e politicamente ben definito; secondo perchè con tutta probabilità Gentiloni potrebbe essere il candidato premier del Pd ed è evidente che non può avere due parti in commedia.Insomma, in attesa delle determinazioni di Sergio Mattarella si conferma la volontà di mandare in Parlamento un governo in ogni caso neutrale, ove non si materializzasse l’accordo tra Lega e Movimento Cinque stelle. Resta poi l’interrogativo della data del voto. Se il governo del presidente non ottenesse la fiducia del Parlamento, si materializzano due strade: o il voto a luglio o a fine settembre-primi di ottobre. Vediamo perchè. Se già la prossima settimana il governo del presidente non ottenesse la fiducia, il presidente dovrebbe sciogliere le Camere e il voto cadrebbe in piena estate, a luglio. A meno che non si materializzassero una richiesta e un accordo tra le forze politiche per permettere al governo sfiduciato di andare avanti per qualche settimana. Infatti, per votare a ottobre il presidente della Repubblica dovrebbe sciogliere le Camere non prima di fine luglio.

 

Legale Minetti, è questione di libertàLegale, da lei solo aiuto a libera prostituzione

MILANO07 maggio 201813:54

– MILANO, 07 MAG – Come nel caso di dj Fabo, morto in Svizzera col suicidio assistito, Marco Cappato ha solo aiutato quell’uomo nell’esercizio “di un diritto”, ossia la “libertà di decidere della propria vita”, anche Nicole Minetti, ex consigliera lombarda, ha solo dato un aiuto alle giovani ospiti alle serate di Silvio Berlusconi ad Arcore “nell’esercizio libero della prostituzione”, che rientra anche questo nella “libertà di autodeterminarsi”. Così uno dei legali dell’ex showgirl, l’avvocato Pasquale Pantano, ha posto davanti alla Corte d’Appello di Milano nel secondo grado ‘bis’ del processo ‘Ruby bis’, anche a carico di Emilio Fede, la questione di illegittimità costituzionale della legge Merlin.
Le due difese hanno chiesto in prima battuta l’assoluzione per i loro assistiti e in subordine hanno sollevato la questione di incostituzionalità del favoreggiamento della prostituzione quando “non c’è costrizione ma libero esercizio”. E in tema di libertà la difesa di Minetti si è richiamata all’ordinanza sul caso dj Fabo.
Orlando, voto non darà esito diversoVincitori sentano supplemento responsabilità per evitare urne

LA SPEZIA07 maggio 201814:11

– LA SPEZIA, 07 MAG – “Rimettiamoci alla valutazione del Capo dello Stato, speriamo di evitare il voto che rischia di portare un risultato non molto diverso e che non risolve i problemi degli italiani. Teniamoci pronti però anche a questa eventualità che a questo punto campeggia sullo sfondo, ma credo ci sia l’esigenza di fare tutto il possibile perché questo non avvenga”. Così il ministro della Giustizia Andrea Orlando, a margine di un evento a La Spezia, sulle consultazioni che si stanno svolgendo al Colle. “Mi auguro che coloro che sono usciti vincitori dalle urne sentano un supplemento di responsabilità e compiano sforzo per evitare questa possibilità”, aggiunge.
Palazzo Chigi, nessun incontro con TimSmentite ricostruzioni di stampa

ROMA07 maggio 201814:14

– ROMA, 7 MAG – In merito a quanto riportato oggi da alcuni organi di informazione, fonti di Palazzo Chigi smentiscono che si tenga alcun incontro tra il Comitato di coordinamento per l’esercizio della Golden Power e componenti del board di Tim.
Governo: Zaia, tasche piene di attendereNo governo tecnico,si faccia nuova legge elettorale e poi a urne

VENEZIA07 maggio 201814:19

– VENEZIA, 7 MAG – “Abbiamo le tasche piene di attendere. C’è un’offerta sul tavolo e, onestamente, l’ha fatta Salvini che ha saputo fare passi a lato nelle nomine del presidente della Camera e quella del Senato e non ha mai chiesto nulla”. Così il presidente del Veneto, Luca Zaia, ribadendo la sua ritrosia “a governi tecnici”. “Vogliamo un governo politico che duri anche poco, che consegni ai cittadini una legge elettorale che possa stabilire che se vincerà una coalizione o un partito, avrà la maggioranza per governare. Siamo in una situazione pirandelliana”, prosegue. “Penso che 60 giorni – aggiunge – siano più che sufficienti per studiare, ripassare, rivedere di nuovo: ormai il libro, credo, l’abbiamo letto tutti”. “Il vero tema – conclude – è di voler fare, di andare a governare. Vogliamo qualcuno che governi questo Paese e che, in un breve lasso di tempo, possa fare due, tre cose fondamentali per i cittadini e poi andare alle urne”.
Incontro Salvini-Di Maio-GiorgettiFonti, al centro la data delle prossime elezioni

ROMA07 maggio 201814:40

– ROMA, 7 MAG – E’ in corso al gruppo della lega alla Camera un incontro a tre, secondo quanto si apprende, tra Matteo Salvini, Luigi Di Maio e Giancarlo Giorgetti. Al centro, si apprende ancora, le valutazioni sulla data delle prossime elezioni.
Salvini, senza governo voto l’8 luglioLavorerò per far cadere veti. Su data è d’accordo anche Di Maio

ROMA07 maggio 201814:56

– ROMA, 7 MAG – “Come promesso lavorerò per dare un governo al paese e fino all’ultimo cercherò di far cadere i veti dall’una e dall’altra parte. Se questo non dovesse avvenire, la data più vicina per votare è domenica 8 luglio. Sulla data è d’accordo anche Di Maio”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, lasciando Montecitorio.
Giorgetti, incontro M5S?Chiesto da ColleCi siamo visti, abbiamo avviato un confronto

ROMA07 maggio 201815:07

– ROMA, 7 MAG – “Ci siamo visti con Di Maio, abbiamo avviato un confronto, come ci ha chiesto il Quirinale”. Lo ha detto Giancarlo Giorgetti, presidente gruppo Lega alla Camera, conversando con i giornalisti.
Cav ribadisce, governo C.destra o votoNon sostengo altre soluzioni che non hanno i numeri

ROMA07 maggio 201815:11

– ROMA, 7 MAG – “Le strade sono due: un governo a guida centrodestra che in Parlamento trovi i numeri mancanti oppure l’altra soluzione è il ritorno alle urne”. Silvio Berlusconi, raccontano i suoi, lo ha ribadito ieri sera agli alleati e anche questa mattina nel vertice prima di salire alle consultazioni. L’ex capo del governo ha inoltre chiarito che Forza Italia non darà nessun voto ad altre soluzioni prospettate dal Quirinale: “Non sono così folle – è il ragionamento di Berlusconi – da votare un governo che non avrebbe i numeri, perdendo consenso”.
Di Maio, da oggi in campagna elettoraleRacconteremo bugie degli altri. Italiani ci mandino al governo

ROMA07 maggio 201815:23

– ROMA, 7 MAG – “Alle elezioni sono sicuro che ancora una volta gli italiani ci sorprenderanno, ma tutti i partiti si dovranno assumere la responsabilità di aver pensato ai loro interessi. Noi da oggi ci mettiamo in campagna elettorale e andiamo a raccontare questi due mesi di bugie”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio che sottolinea: “Vi chiedo un grande sacrificio ad andare a votare ma io chiedo ai cittadini di mandare il M5S al governo visto che i partiti non lo hanno voluto”.
Di Maio, Salvini ha scelto BerlusconiPensa a interessi coalizioni finte e non agli italiani

ROMA07 maggio 201815:24

– ROMA, 7 MAG – “Oggi ancora una volta il centrodestra di Salvini e Berlusconi si è ripresentato a chiedere un mandato per cercare i voti in Parlamento. Cioè Salvini ha scelto ancora una volta Berlusconi, ma soprattutto di formare un governo dei voltagabbana, dei traditori del mandato politico, è questo quello a cui stiamo assistendo, ancora una volta una scelta figlia di coalizioni finte e nessuna premura per la stabilità del Paese”. Lo afferma in un video su facebook il leader del M5S Luigi Di Maio.
Di Maio, al governo soli. 40% a portataSicuro che italiani daranno un segnale fortissimo

ROMA07 maggio 201815:28

– ROMA, 7 MAG – “Per noi si può andare a votare subito, la prima data utile può essere l’8 luglio. Sono sicuro che questa volta gli italiani daranno un segnale fortissimo per farci governare da soli. Ora ci danno al 35%, il 40% è a portata di mano, andiamo a governare da soli”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio in un video su facebook.
Oliverio indagato per abuso d’ufficioPer distacco dipendente. ‘Estraneo ai fatti, chiarirò posizione’

CATANZARO07 maggio 201815:57

– CATANZARO, 7 MAG – Il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio è indagato per abuso d’ufficio nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro su “Calabria verde”, ente in house della Regione, riguardante il distacco di un dipendente. Lo ha reso noto lo stesso Oliverio. “Mi é stato notificato oggi dalla Guardia di finanza – afferma il Governatore – un ‘avviso di chiusura delle indagini preliminari ai sensi dell’art.415 bis del codice di procedura penale con una contestuale informazione di garanzia sul diritto alla difesa ai sensi dell’art.369 e 369 bis del codice penale’ emesso dalla Procura della Repubblica di Catanzaro. Con gli atti mi viene contestato il reato di abuso d’ufficio in relazione al proseguimento di un distacco del signor Barillaro Giuseppe, dipendente del Comune di Francica (Vibo Valentia), presso l’azienda Calabria Verde. Considerandomi estraneo ai fatti contestati – conclude – confido di chiarire quanto prima la mia posizione nelle sedi competenti”.
Martina, c.destra-M5S irresponsabiliServe governo per bloccare aumento Iva

ROMA07 maggio 201816:00

– ROMA, 7 MAG – “Ancora adesso leggo dichiarazioni totalmente irresponsabili e superficiali da parte delle altre forze politiche, persino irrispettose verso il lavoro del Colle di queste ore. Qui c’è da dare certezze al Paese con un governo che blocchi l’aumento Iva e loro continuano a giocare al gatto e al topo. E’ davvero incredibile, il Paese non si merita tutto questo”. Lo dice il segretario reggente del Partito democratico, Maurizio Martina, uscendo da Nazareno.
Lieve riduzione di pena a Fede e Minetti4 anni e 7 mesi e 2 anni e 10 mesi,favoreggiamento prostituzione

MILANO07 maggio 201816:18

– MILANO, 7 MAG – La Corte d’Appello di Milano ha lievemente ridotto le condanne per l’ex direttore del Tg4 Emilio Fede e per l’ex consigliera lombarda e showgirl Nicole Minetti, portandole rispettivamente a 4 anni e 7 mesi e a 2 anni e 10 mesi, nel processo d’appello ‘bis’ sul caso cosiddetto ‘Ruby bis’ con al centro l’accusa di favoreggiamento della prostituzione per le serate nella villa di Silvio Berlusconi ad Arcore.
De Magistris fa’trenino’in bene occupatoÉ polemica su foto de Magistris. Fi, degrado politico

NAPOLI07 maggio 201811:33

– NAPOLI, 7 MAG – “L’immagine del sindaco de Magistris che balla come il personaggio di Sorrentino nella grande bellezza, facendo il ‘trenino’, all’interno di un bene illecitamente occupato da’ la dimensione del degrado politico di questa città”. Lo dice Fulvio Martusciello, europarlamentare di Forza Italia, commentando la notizia riportata da alcuni organi di stampa della presenza ad una festa di compleanno (della festa e del ‘trenino’ ha dato notizia per primo il sito Napoli giornale gratuito.it) organizzata in un bene occupato da centri sociali in via Mezzocannone. Secondo Napoli Giornale Gratuito chi si è recato sul posto ha trovato tra balli, musiche, bevande “sia il sindaco che altri volti dell’amministrazione”.
“Mezzocannone Occupato è un cartello che riunisce tre diversi collettivi. Dal 2011 occupano abusivamente una rete di spazi su via Mezzocannone, alcuni dei quali di proprietà dell’Adisurc, ossia l’agenzia del diritto allo studio che fa capo alla Regione”.
Bimbo ‘fantasma’, genitori patteggianoNiente scuola e vaccini, alla nascita non era stato denunciato

TORINO07 maggio 201812:21

– TORINO, 7 MAG – Il bambino aveva 7 anni ma non era stato registrato alla nascita. Il caso, scoppiato nel 2016, è approdato oggi in Tribunale a Torino, dove i genitori hanno patteggiato la pena. Tra le accuse contestate dalla Procura c’è un’ipotesi di maltrattamenti legata al fatto che il piccolo, oltre a non essere mai andato a scuola, non era mai stato vaccinato.
La mamma ha concordato tre anni di reclusione, senza la perdita della responsabilità genitoriale. Il padre ha patteggiato una condanna a tre anni e quattro mesi con la perdita della responsabilità genitoriale. Sul caso, in una borgata agricola di Moncalieri, indagarono i carabinieri. Il bimbo, che è stato allontanato dai genitori, non aveva la carta d’identità e non era mai stato sottoposto a visite mediche. Alla mamma è stata lasciata la facoltà di incontrarlo periodicamente.
Sul web i video della ex, arrestatoTrentenne in manette nell’Astigiano, accusato atti persecutori

ASTI07 maggio 201812:28

– ASTI, 7 MAG – Diffonde sul web video compromettenti dell’ex compagna e di suoi famigliari e amici. Un pregiudicato di 30 anni, residente a Canelli, è stato arrestato dai carabinieri per atti persecutori.
L’uomo è accusato di avere molestato, in maniera ripetuta e ossessiva, la sua ex, “costringendola – sostengono i carabinieri – a vivere nel terrore e a ricorrere anche alle cure dei medici” a causa di pedinamenti, minacce, violenze, fisiche e verbali, e atti vandalici. Un vero e proprio incubo, per la donna, iniziato al termine della loro relazione. Le indagini dei militari dell’Arma, coordinate dal pm Mario Bendoni della Procura della Repubblica di Torino, hanno portato anche al sequestro di una pistola rubata con un colpo in canna.
Altro fermo per notte aggressioni MilanoSi tratta di un romeno 30enne, avrebbe aggredito connazionale

MILANO07 maggio 201813:19

– MILANO, 7 MAG – Un romeno di 30 anni è stato fermato dalla polizia per l’omicidio di un connazionale di 43 colpito con un pugno al volto durante una lite la sera del 26 aprile scorso davanti a un bar in via Padova, a Milano. Uno degli episodi di criminalità che avevano suscitato polemiche anche per la concomitanza di essere avvenute tutte nell’arco di una nottata e per i quali sono già stati arrestati due marocchini. Secondo la ricostruzione della Squadra mobile, quella sera la vittima era in compagnia della ex fidanzata e di un’altra donna, con le quali aveva iniziato una violenta discussione. A quel punto, per motivi ancora da chiarire, il 30enne si è intromesso e nella concitazione ha sferrato un pugno al volto del 43enne, che ha battuto la testa sull’asfalto. Inizialmente sembrava che non fosse una ferita grave ma nel corso della notte è morto in ospedale per una emorragia cerebrale. Gli investigatori lo hanno rintracciato in una fabbrica a Pavia dove dormiva. L’uomo ha precedenti per lesioni e rapina.
Ricercato trovato durante torneo poker45enne di Torino trovato dai carabinieri al Casinò di Campione

COMO07 maggio 201813:24

– COMO, 07 MAG – La passione per il poker è costata il carcere a un uomo di 45 anni di Torino, ricercato dal febbraio scorso in quanto colpito da un ordine di custodia cautelare del tribunale torinese. L’uomo è stato infatti arrestato dai carabinieri al casinò di Campione d’Italia mentre partecipava a un torneo di poker. La segnalazione sulla sua possibile presenza era arrivata dai carabinieri di Imperia, dove il 45enne era residente. L’arrestato deve scontare sei mesi di reclusione per violazione agli obblighi di assistenza familiare.
Papa: dipendere da Dio è la vera libertàIntroduzione a libro Ratzinger, no pretesa totalitaria marxismo

CITTA’ DEL VATICANO07 maggio 201813:43

– CITTA’ DEL VATICANO, 7 MAG – Una sorta di bussola per “comprendere il nostro presente e a trovare un solido orientamento per il futuro”, ma anche una “vera e propria fonte d’ispirazione per un’azione politica che, ponendo la famiglia, la solidarietà, e l’equità e al centro della sua attenzione e della sua programmazione, veramente guardi al futuro con lungimiranza”. Così Papa Francesco, nella prefazione scritta per l’occasione, definisce i testi scelti di Benedetto XVI raccolti nel secondo volume sul tema “fede e politica”. Il libro, intitolato “Liberare la libertà – Fede e politica nel terzo millennio”, edito da Cantagalli, verrà presentato al Senato venerdì 11 maggio. “La vera redenzione dell’uomo si trova nella ‘completa dipendenza dall’amore’ di Dio che è ‘vera libertà'”, sottolinea Papa Francesco rifiutando, come anche Ratzinger, “la pretesa totalitaria dello Stato marxista”.
Assalti bancomat Abruzzo, 10 arrestiPer magistratura si tratterebbe della ‘banda della marmotta’

TERAMO07 maggio 201813:57

– TERAMO, 7 MAG – Una vasta operazione da parte dei carabinieri di Teramo è in corso nel Teramano e nel Foggiano dalle prime ore di oggi, per l’esecuzione di una decina di ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Teramo, Roberto Veneziano, nei confronti di altrettanti componenti di una banda che si ritiene responsabile di una serie di assalti ai bancomat con l’esplosivo, la cosiddetta ‘banda della marmotta’. Secondo quanto si è appreso in ambienti giudiziari, le ordinanze hanno raggiunto persone con precedenti specifici a Cerignola e a Tortoreto. In quest’ultimo centro risiederebbero due dei componenti, ritenuti i ‘basisti’ dei colpi. L’inchiesta, scattata diversi mesi fa, quando il Teramano era devastato da assalti ai dispostivi elettronici di erogazione del denaro, soprattutto della Tercas poi Popolare di Bari, aveva individuato nell’appoggio locale la pista che ha portato a identificare gli autori di dieci dei complessivi 21 assalti, la maggior parte con esplosivo, messi a segno dal 20 ottobre 2016.
Mastelloni, Moro condusse interrogatorioLettura inedita del magistrato autore di un libro sullo statista

TRIESTE07 maggio 201814:05

– TRIESTE, 7 MAG – “Fu Moro, sembra un paradosso, a gestire il proprio interrogatorio”. Lo dice Carlo Mastelloni, analista dei misteri della prima Repubblica – che di quella vicenda ha offerto una interpretazione inedita in ‘Cuore di Stato'(Mondadori) – che interviene a 2 giorni dall’anniversario dell’assassinio di Moro. Lui “continuò in tal modo e in quelle drammatiche condizioni a preservare il proprio partito, limitandosi a sferrare attacchi personali verso gli altri leader e a citare qualche scandalo. Mise perciò ancora una volta al riparo il ‘cuore dello Stato’. Ne derivò un equivoco nel presupposto che lo statista stesse rivelando le contraddizioni del proprio partito e i segreti Nato. Nell’equivoco inciampò, per primo, Cossiga, che finì per cedere a pressioni americane e tedesche sulla strategia investigativa da condurre, dettatagli dai rispettivi organi tecnici di polizia, in realtà inviati a Roma in rappresentanza degli organi politici dei due governi.
Anche in tutto questo risiede il sacrificio di Moro”.
Veneto Banca: indagata commissarioPresunte irregolarità svolgimento mandato, denuncia azionista

VENEZIA07 maggio 201814:09

– VENEZIA, 7 MAG – Uno dei tre commissari liquidatori di Veneto Banca, Giuliana Scognamiglio, è stata iscritta nel registro dagli indagati dalla Procura di Treviso, a seguito di una denuncia presentata da un azionista della ex Popolare. La verifica sull’operato di Scognamiglio riguarderebbe un fatto circoscritto, una vicenda per cui l’autore della denuncia si ritiene danneggiato, e non coinvolgerebbe l’attività generale del commissario.
A Cc atti consulenza portavoce Appendino5mila euro per 15 giorni lavoro per buchmesse scorso anno

TORINO07 maggio 201814:15

– TORINO, 7 MAG – I carabinieri hanno prelevato negli uffici del Comune di Torino documentazione relativa a una consulenza del Salone del Libro a Luca Pasquaretta, portavoce della sindaca Chiara Appendino. La consulenza è stata liquidata dal Salone con 5mila euro. A disporre gli accertamenti è stato il pm Gianfranco Colace, che già si occupa dei vari aspetti legati alle precedenti edizioni della kermesse libraria.
Nel caso di Pasquaretta, secondo quanto si apprende, non sono ancora state formulate ipotesi di reato. Potrebbe configurarsi un’ipotesi di truffa, se il portavoce avesse svolto l’attività di consulenza in momenti in cui era in servizio in Comune.
5 anni e 4 mesi a sorella ‘Fatima’Cassazione conferma anche le altre condanne

MILANO07 maggio 201814:29

– MILANO, 07 MAG – E’ diventata definitiva la pena di 5 anni e 4 mesi di reclusione inflitta con rito abbreviato in primo grado e confermata in appello a Milano nei confronti di Marianna Sergio, la sorella di Maria Giulia ‘Fatima’ la prima foreign fighter italiana condannata in contumacia in Assise a 9 anni per terrorismo internazionale e probabilmente morta in Siria dove era andata a combattere per l’Isis.
La Cassazione, si è saputo oggi, lo scorso 16 aprile ha ritenuto di confermare le condanne non solo per Marianna Sergio ma anche per i suoi coimputati che avevano scelto il processo con il rito alternativo: 3 anni e 8 mesi e 2 anni e 8 mesi per Arta Kakabuni e Baki Coku, zii di Aldo Kobuzi, marito di Fatima e 3 anni di carcere a Lubjana Gjecaj, accusata di favoreggiamento.
Davanti lavoro ex con benzina, arrestatoDonna lo aveva già denunciato per furto e danneggiamento a Aulla

AULLA (MASSA CARRARA)07 maggio 201814:32

– AULLA (MASSA CARRARA), 7 MAG – Prima si è introdotto in casa della sua ex fidanzata, le ha rubato 900 euro e ha sparso detersivo su cibo e bevande. Poi ha riempito il serbatoio della sua auto con la sabbia e infine si è presentato davanti al suo posto di lavoro con due taniche di benzina e dei fiammiferi: l’uomo, 27 anni, è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri di Aulla (Massa Carrara) e dovrà rispondere di stalking, furto e danneggiamento, nei confronti della donna, 30 anni, con cui conviveva fino a pochi giorni prima. Dopo la chiusura del rapporto la 30enne aveva denunciato ai carabinieri il furto in casa di 900 euro, senza segni di infrazione. Inoltre aveva trovato del liquido blu sui cibi e le bevande in cucina, ed era sparita la copia delle chiavi dell’auto. Ai militari aveva dichiarato che l’ex aveva ancora le chiavi di casa. Pochi giorni dopo la donna trovò l’auto con il serbatoio pieno di sabbia. Anche in quest’occasione presentò una denuncia. I carabinieri iniziarono così a controllare l’ex.
Raid in bar di Roma, indaga la procuraIn un video l’aggressione ad opera di esponenti clan Casamonica

ROMA07 maggio 201814:42

– ROMA, 07 MAG – I pm di Roma indagano per lesioni, minacce e danneggiamento in merito a quanto avvenuto domenica primo aprile in un bar di via Salvatore Barzilai, nel quartiere della Romanina. Antonio Casamonica e suo cugino Alfredo Di Silvio, personaggi legati all’omonimo clan, hanno aggredito una ragazza portatrice di handicap e un cittadino romeno di 39 anni, quest’ultimo proprietario dell’esercizio commerciale. Della vicenda scrive oggi il quotidiano La Repubblica. Sul raid sono state presentate alla polizia due denunce. Il fascicolo per ora è affidato ai pm che indagano sui reati comuni ma visti i personaggi coinvolti non è escluso che possa finire all’attenzione della Direzione distrettuale antimafia. Del caso si occupa la polizia che ha vagliato le immagini di una telecamera di sorveglianza posta sulla cassa del bar in cui è stata immortalata in particolare l’aggressione al barista. La donna è stata refertata in ospedale con 20 giorni di prognosi e il barista con 8 giorni.
Picchiava moglie anche davanti a figliBloccato dai carabinieri nell’Avellinese dopo ennesima violenza

AVELLINO07 maggio 201815:19

– AVELLINO, 7 MAG – I carabinieri di Grottaminarda (Avellino) hanno messo fine a una lunga serie di violenze e maltrattamenti in famiglia consumate da un 43enne del posto che è stato arrestato. E’ stata la moglie dell’uomo, dopo l’ennesima serata di maltrattamenti sfociati in violenze fisiche, in presenza dei due figli piccoli della coppia, a chiedere l’intervento dei militari dopo essersi barricata in camera da letto. All’arrivo dei carabinieri, evidenti i segni di violenza sul viso e sul collo della donna. É così scattato l’arresto ai domiciliari, con conseguente allontanamento dall’abitazione familiare dell’uomo.

Tragedia sulle Alpi, funerali bolzaninaSopravvissuto, non è stata sfortuna, è stata follia

BOLZANO07 maggio 201815:36

– BOLZANO, 7 MAG – Commosso addio a Bolzano a Elisabetta Paolucci, una delle sette vittima dell’incidente sulle Alpi svizzere. “Nessuna tempesta di neve potrà cancellare la tua traccia”, ha detto un’amica durante la messa nella gremita chiesa Tre Santi.
Gli alunni del liceo Pascoli hanno salutato la loro professoressa 44enne ognuno con un girasole in mano. “Grazie prof, lei ci ha insegnato che siamo speciali e a guardare il mondo con occhi diversi. Per lei eravamo sempre piccoli adulti”, ha detto una ragazza durante il suo intervento. Il parroco don Jimmy ha ricordato “il sorriso che Betti aveva sempre sulle labbra”. “Con te – ha aggiunto – abbiamo condiviso gioia, amicizia e passione, ma anche rabbia, sconforto e dolore”. Ai funerali ha anche partecipato Tommaso Piccioli, uno dei sopravvissuti, che però non ha voluto rilasciare interviste. Ai cronisti si è limitato a dire: “Non è stata sfortuna, è stata follia”. Domani si celebrano invece i funerali della coppia bolzanina, Marcello Alberti e Gabriella Bernardi.
Raid in bar: Minniti, non sarà impunitoChiesto a Gabrielli risposta ferma. Raggi, tutelare chi denuncia

ROMA07 maggio 201815:57

– ROMA, 7 MAG -“Atti di questo tipo non possono rimanere impuniti”. Lo dice il ministro dell’Interno Marco Minniti in merito all’aggressione avvenuta a Roma ai danni di una donna e di un barista. “Ho telefonato al capo della polizia Franco Gabrielli – aggiunge – al quale ho chiesto una risposta ferma e tempestiva”. E la sindaca Virginia Raggi recandosi del bar del raid per un ‘caffè della legalità’, ha voluto sottolineare che di essere lì “perché le istituzioni non devono abbassare lo sguardo di fronte a episodi del genere. Oggi sentirò anche il Prefetto e il ministro dell’Interno perché sono convinta che anche loro non vorranno abbassare lo sguardo. Chi denuncia deve essere sempre tutelato”. La sindaca che ha parlato con la moglie del titolare ha aggiunto: “l’ho ringraziata per il coraggio della denuncia e lei mi ha risposto: ‘in realtà ho fatto una cosa normale’. So che comunque i cittadini del quartiere sono vicini a questa famiglia. E’ un pezzetto di città che piano piano inizia ad alzare la testa”.
Regeni: pm Roma al Cairo il 15 maggioPer immagini metro, “per pervenire a risultati definitivi”

ROMA07 maggio 201816:31

Il 15 maggio prossimo al Cairo inizieranno, alla presenza degli inquirenti italiani, le operazioni di recupero delle registrazioni delle videocamere di sorveglianza della metropolitana de il Cairo nell’ambito dell’inchiesta sul sequestro e omicidio di Giulio Regeni avvenuto nel 2016. E’ quanto si apprende da un comunicato congiunto della Procura di Roma e della Procura Generale della Repubblica Araba d’Egitto. L’accordo sull’attività istruttoria da svolgere è stato raggiunto nel corso di un colloquio telefonico avvenuto ieri tra il giudice Nabeel Sadek, procuratore Generale della Repubblica Araba d’Egitto, e il procuratore di Roma, Giuseppe Pignatone, durante il quale si è fatto il punto sugli sviluppi delle indagini “al fine di pervenire a risultati definitivi sull’uccisione Regeni.
Botte a carabiniere,’giudizio immediato’Per tre manifestanti accusati aver picchiato un brigadiere capo

PIACENZA07 maggio 201816:41

– PIACENZA, 7 MAG – Giudizio immediato per i tre manifestanti accusati di aver picchiato un brigadiere capo dei carabinieri, durante il corteo contro l’apertura di CasaPound il 10 febbraio a Piacenza. Lo ha chiesto la procura per il 29enne torinese Giorgio Battagliola, il 22enne modenese Lorenzo Canti e Moustafa Elshennawi, egiziano di 23 anni, accusati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. I tre furono arrestati su ordinanza di custodia cautelare dopo le indagini lampo di carabinieri e polizia, coordinati dal pm Roberto Fontana. Sono accusati di aver fatto cadere a terra, picchiato con lo scudo e con calci e pugni il brigadiere capo Luca Belvedere del V Battaglione Bologna, durante i disordini in centro. Canti ed Elshennawi sono ai domiciliari mentre Battagliola è ancora nel carcere delle Novate di Piacenza. Il corteo contro l’apertura di CasaPound, organizzato dal collettivo piacentino ControTendenza, aveva visto la partecipazione di circa cinquecento persone.
M5S, inopportuno incarico PasquarettaConsiglieri criticano consulenza. Appendino, procedura corretta

TORINO07 maggio 201816:50

– TORINO, 7 MAG – Il conferimento della consulenza al portavoce della sindaca Luca Pasquaretta per il Salone del Libro dell’anno scorso “è stato inopportuno, alla luce del ruolo rivestito allora e tutt’oggi dallo stesso Pasquaretta”. Così il gruppo M5s al consiglio comunale di Torino in merito alle richieste di comunicazione sull’incarico.
“Fermo restando le verifiche sul profilo di legittimità e legalità dell’incarico ricevuto, su cui, apprendiamo dagli organi di informazioni, le forze dell’ordine stanno acquisendo della documentazione, e delle quali attendiamo gli sviluppi”, il gruppo consiliare “ritiene -è il testo completo della nota diffusa da M5s – che sia stato inopportuno il conferimento di detto incarico soprattutto alla luce del ruolo rivestito allora e a tutt’oggi dallo stesso Pasquaretta”.
La sindaca Appendino sottolinea invece che la consulenza è stata affidata con “procedura corretta”. E, in merito all’acquisizione degli atti da parte degli inquirenti, ha espresso “massimo rispetto per ogni verifica”.
Candidato M5S Brindisi, benzina su portaSerra, “non ci facciamo intimidire, siamo sulla strada giusta”

BARI07 maggio 201816:52

– BARI, 7 MAG – Benzina sotto la porta dell’ufficio del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Brindisi, Gianluca Serra. A rivelarlo è lo stesso avvocato grillino dalla sua pagina Facebook, dove ha reso noto di “essere stato vittima di un atto intimidatorio” perpetrato da “qualcuno che ieri sera ha gettato della benzina e dei pezzi di carta bruciata sotto la porta del mio ufficio”.”Si è trattato solo di un ‘messaggio’,ma non vi è stato – aggiunge Serra – nessun danno a cose o persone fortunatamente. Abbiamo subito denunciato l’accaduto allertando gli organi competenti ed ora saranno gli inquirenti, a cui auguro buon lavoro, a dissipare ogni dubbio e a scovare i responsabili”.”Noi di sicuro non ci facciamo intimorire anzi, episodi come questo – afferma Serra – ci confermano che siamo sulla strada giusta. Ci danno la carica ad andare avanti con maggior rigore seguendo un percorso fatto di onestà, trasparenza e concretezza che- conclude Serra -siamo certi segnerà, finalmente, una svolta positiva per la nostra amata Brindisi”

Investì e uccise ciclista, pena ridottaLecce, in primo grado era stato condannato all’ergastolo

LECCE07 maggio 201816:58

– LECCE, 7 MAG – I giudici della corte d’Appello di Lecce hanno ridotto la pena dall’ergastolo a 20 anni di reclusione ad Andrea Taurino, 35enne di Trepuzzi (Lecce) accusato di omicidio volontario aggravato dall’uso di sostanze stupefacenti e dai futili motivi. Il giovane, che in primo grado col rito abbreviato era stato condannato all’ergastolo, il 22 gennaio 2016 alla guida della sua Fiat 500 aveva travolto volontariamente due ciclisti uccidendone uno, Franco Amati, 67 anni, e ferendone un altro. Taurino, a cui è stata tolta l’aggravante dei futili motivi, era accusato anche di tentato omicidio, lesioni personali aggravate e omissione di soccorso, per il ferimento del secondo ciclista che si salvò e la cui testimonianza fu determinate per risalire al responsabile. Mentre percorreva la strada tra Casalabate a Squinzano, superò i ciclisti con i quali ebbe una alterco verbale, invertì la marcia e li investì entrambi. Venne arrestato dai carabinieri la sera dopo. Ha sempre attribuito il suo gesto alla sua tossicodipendenza.
Consegnate 3.220 casetteAltre 356 già installate, in attesa fine lavori urbanizzazione

ROMA07 maggio 201817:29

– ROMA, 7 MAG – Sono 3.220 le casette consegnate ad oggi nei comuni delle quattro regioni del centro Italia colpite dai terremoti del 2016, su 3.645 complessivamente ordinate. Lo rende noto il Dipartimento della Protezione Civile sottolineando che altre 356 Soluzioni abitative d’emergenza (Sae), sono già state installate ma non ancora consegnate in quando devono ancora essere ultimati i lavori della seconda fase delle opere di urbanizzazione. Ad oggi, dunque, sono state consegnate 1.474 casette nelle Marche (su 1.825 ordinate), 787 nel Lazio (su 824), 742 in Umbria (su 758) e 217 in Abruzzo (su 238).
Ulteriori 184 Sae sono state ordinate dopo il 27 novembre 2017 dalle regioni Marche (124 Sae) e Abruzzo (60 Sae).
Mette in salvo bimbi scuolabus,poi muoreSi è sentito male e ha perso sensi. Morto durante corsa ospedale

BRINDISI07 maggio 201817:43

– BRINDISI, 7 MAG – Era alla guida di uno scuolabus quando ha accusato un malore che gli è costato la vita: ma prima Sante Quaranta, di 65 anni, di Fasano, ha messo in salvo i bambini, fermandosi e accostando il mezzo. E’ accaduto questa mattina, a Fasano (Brindisi). L’uomo ha accostato non appena si è sentito male, ha poi perso i sensi. L’allarme lo ha dato l’assistente dell’autista che era a bordo. Lo scuolabus si trovava in una strada di campagna, in contrada ‘Cocolicchio’ e l’autista, come di consueto, stava facendo il giro delle case situate nei vari poderi per prendere i bambini e portarli a scuola. Il personale sanitario del 118 è intervenuto immediatamente: il 65enne è stato dapprima rianimato sul posto poi portato all’ospedale Perrino di Brindisi. L’autista ha cessato di vivere durante la corsa in ospedale. Tutti illesi i bambini, che sono stati condotti a scuola da un collega autista della vittima accorso sul posto.
Ragazza ferita,Traini paghi 750mila euroUdienza Assise 9 maggio, sparò a migranti per vendicare Pamela

MACERATA07 maggio 201819:37

– MACERATA, 7 MAG – La mattina del 3 febbraio scorso si trovava davanti alla stazione ferroviaria di Macerata quando venne raggiunta alla spalla sinistra da un proiettile esploso dalla pistola Glock di Luca Traini, 28 anni, di Tolentino, durante la folle sparatoria per le vie della città contro migranti africani per ‘vendicare’ il massacro di Pamela Mastropietro. Ora Jennifer, 25 anni, nigeriana, una delle sei persone rimaste ferite, chiede 750 mila euro di danni a Traini nel processo al via il 9 maggio in Assise. Previste altre parti civili tra cui il Comune. Il 28enne detenuto ad Ancona è accusato di strage aggravata dall’odio razziale, sei tentati omicidi, porto abusivo d’arma e altri reati tra cui il danneggiamento. Il suo legale, avv. Giancarlo Giulianelli, giocherà la carta dalla seminfermità: l’imputato sarebbe affetto da un disturbo bipolare che avrebbe compromesso in parte la sua capacità di volere. Traini, simpatie fasciste e leghiste, non si era pentito, dicendosi dispiaciuto solo per aver ferito una donna.
Uccide ex moglie e si spara,uomo è graveCoppia 75enni si era sposata a novembre e subito dopo separata

TORINO07 maggio 201820:28

– TORINO, 7 MAG – Ha ucciso una donna a colpi di pistola e poi, con la stessa arma, ha tentato il suicidio. La tragedia a Rivoli, comune alle porte di Torino, in un parcheggio di via Alpignano. Le condizioni dell’uomo sarebbero gravi. Dalle prime informazioni si tratterebbe di una coppia separata. Sul posto stanno intervenendo i carabinieri.
La vittima è una donna di 75 anni. Secondo le prime informazioni è morta sul colpo. L’uomo, un coetaneo sposato lo scorso novembre ma da cui si era subito separata, è ora ricoverato in fin di vita all’ospedale Cto di Torino con una ferita d’arma da fuoco alla testa. La pistola utilizzata era regolarmente detenuta. Non sono ancora noti i motivi del gesto.
Sposati e separati, tra le ipotesi al vaglio dei carabinieri che indagano sull’accaduto ci sarebbero alcuni dissidi familiari.
Non risultano denunce della donna in merito a precedenti violenze dell’ex marito nei suoi confronti.
Maltempo: mezza carrozza esce da binariPer presenza di detriti e acqua dopo nubifragi di questi giorni

SASSARI07 maggio 201820:33

– SASSARI, 7 MAG – I detriti trasportati dalle abbondanti piogge di questi ultimi giorni in Sardegna hanno bloccato la corsa del treno regionale 3956 Cagliari-Olbia, sul tratto tra Bonorva e Torralba, nel Sassarese, facendo uscire dai binari due carrelli di una carrozza nella parte posteriore del convoglio. A bordo ci sono un’ottantina di passeggeri.
Trenitalia assicura che non ci sono feriti tra i viaggiatori nè danni al mezzo. Sul posto stanno lavorando vigili del fuoco, carabinieri e i medici del 118. Secondo i primi riscontri dell’azienda, “la massicciata su cui poggiano i binari è stata erosa dalle intense piogge delle ultime ore che hanno provocato l’accumulo di acqua”. Nel frattempo è stata sospesa dalle 18.50 la linea ferroviaria Macomer-Ozieri-Chilivani. Trenitalia ha già attivato due bus sostitutivi sulla linea tra Ozieri e Macomer, che rimarranno a disposizione dei viaggiatori anche domani.
Vandali contro Invalsi in liceo FirenzeScritte contro i test e cestini rovesciati, interviene la Digos

FIRENZE07 maggio 201820:34

– FIRENZE, 07 MAG – Blitz vandalico contro le prove Invalsi al liceo Machiavelli Capponi di Firenze. Questa mattina alcune aule sono state trovate a soqquadro, con cestini della spazzatura rovesciati, cattedre ribaltate, documento sparsi a terra e alcune scritte contro i test vergate sulle lavagne col gesso. Sul posto sono intervenuti per un sopralluogo anche agenti della Digos, avvisati dalla dirigente scolastica. Secondo quanto emerso, non sarebbero stati trovati segni di effrazione delle porte d’ingresso dell’istituto. Sempre in base a quanto appreso, questa mattina nella scuola si sono tenuti regolarmente i test previsti dal calendario Invalsi.
Non rientra, finge stupro di gruppo31enne pesarese inventa violenza nel Riminese, rischia processo

CATTOLICA (RIMINI)08 maggio 201800:13

– CATTOLICA (RIMINI), 8 MAG – Aveva passato la notte a una festa in spiaggia col fidanzato e per giustificarsi con i genitori ha raccontato di essere stata violentata da quattro persone. La presunta vittima è finita invece denunciata per simulazione di reato da parte dei carabinieri di Cattolica. Lei, una 31enne nata a Pesaro e residente a Vallefoglia (PU) rischia un processo per aver raccontato una “bugia” di tale portata da generare allarme.
La donna il 25 aprile scorso si era presentata alla Tenenza di Cattolica raccontando di essere stata vittima di violenza sessuale da parte di un gruppo di giovani non meglio indicati.
Gli accertamenti condotti dai militari però hanno permesso di scoprire che era stata un’invenzione della 31enne allo scopo di giustificare una prolungata assenza da casa, in compagnia del fidanzato.
A Barcellona centro FB contro fake newsMedia, occuperà otto piani della torre Agbar

MADRID07 maggio 201811:51

– MADRID, 7 MAG – Facebook aprirà a Barcellona nei prossimi mesi un centro per lottare contro le ‘fake news’, riferisce la stampa spagnola.
Il centro, con 500 dipendenti, sarà installato secondo Cinco Dias in otto piani della emblematica torre ‘fallica’ Agbar, che avrebbe dovuto ospitare l’Agenzia europea dei medicinali, per la cui sede era in competizione anche Barcellona.
Gli uffici anti-fake news di Facebook saranno gestiti dalla compagnia Competence Call Center. In aprile la Commissione europea ha dato due mesi ai gestori delle reti sociali per presentare piani di lotta contro le notizie false.
Catalogna: legge Puigdemont sospesa 9/5Riferisce agenzia Efe citando fonti della Corte

MADRID07 maggio 201813:09

– MADRID, 7 mag – La ‘legge Puigdemont’ votata la settimana scorsa dalla maggioranza indipendentista del Parlament catalano per consentire la rielezione a distanza del presidente deposto in esilio sarà sospesa mercoledì dalla Corte costituzionale spagnola, riferisce Efe citando fonti della Corte.
Il governo di Madrid, dovrebbe presentare domani un ricorso formale dopo avere ricevuto oggi il parere del Consiglio di Stato. La corte costituzionale ha già posto il veto in gennaio all’elezione a distanza di Carles Puigdemont.
Iran, con garanzie Ue restiamo in intesaLo ha detto il presidente Hassan Rohani

TEHERAN07 maggio 201815:40

– TEHERAN, 5 MAG – “Anche se gli Usa si ritirassero dall’accordo sul nucleare (Jcpoa) l’Iran manterrà fede all’intesa, se l’Unione europea garantirà che la Repubblica islamica trarrà benefici dall’accordo”. Lo ha detto oggi il presidente iraniano Hassan Rohani, nel corso di un intervento a Mashhad, nel nord del Paese.
Yemen,raid saudita su palazzo presidenteLo riferiscono residenti sul posto

SANAA07 maggio 201815:44

– SANAA, 7 MAG – Raid aerei a guida saudita hanno colpito il palazzo presidenziale a Sanaa, provocando vittime: lo affermano residenti sul posto. Non è chiaro chi fosse presente nel palazzo al momento dei raid. La capitale è controllata fin dal 2014 dai ribelli sciiti Houthi, alleati dell’Iran, mentre il governo del presidente internazionalmente riconosciuto, Abd Rabbo Mansur Hadi, ha la sua sede ad Aden, nel sud del Paese.
Secondo testimoni citati dall’agenzia Ap, l’edificio, situato nel quartiere commerciale di Tahrir, è stato colpito ripetutamente da jet della Coalizione araba a guida saudita, che dal 2015 combatte in Yemen contro gli Houthi.
Israele, pronti anche a eliminare AssadMinistro Steinitz, rovesceremo suo regime

TEL AVIV07 maggio 201815:45

– TEL AVIV, 7 MAG – “Se il presidente siriano Bashar Assad continuerà a permettere agli iraniani di operare dalla Siria, Israele lo eliminerà e rovescerà il suo regime”. Lo ha detto il ministro dell’energia Yuval Steinitz in un’intervista al sito Ynet. “Se Assad – ha insistito il ministro – consente a Teheran di fare della Siria una base avanzata contro Israele e di attaccarci, sappia che scrive la sua fine”.
Coree: media Seul, Trump-Kim a Singapore’Possibilità incontro fortemente aumentate’

PECHINO07 maggio 201815:47

– PECHINO, 7 MAG – Il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un è probabile che si incontrino a Singapore “a metà giugno”. Lo scrivono anche i media sudcoreani dopo le voci dei giorni scorsi. Citando fonti diplomatiche che riferiscono quanto detto dal consigliere per la Sicurezza nazionale Usa John Bolton, il Chosun Ilbo scrive anche che le possibilità che Singapore ospiti lo storico faccia a faccia sono “fortemente aumentate” dopo la decisione di Trump di incontrare il 22 maggio alla Casa Bianca il presidente sudcoreano Moon Jae-in.
Bagno di folla per Putin tra i giovaniDietro le mura del Cremlino circa 1.500 ragazzi ad assistere

MOSCA07 maggio 201815:48

– MOSCA, 7 MAG – Bagno di folla tra i suoi giovani sostenitori per Vladimir Putin, che dopo aver giurato per la quarta volta da presidente russo è stato omaggiato dal Reggimento presidenziale. Alla parata, in piazza della Cattedrale, dietro le mura del Cremlino, assistevano circa 1.500 giovani sostenitori di Putin, con i quali il leader del Cremlino si è brevemente intrattenuto e si è poi fatto fotografare.
Londra violenta, più pattuglie poliziaScotland Yard reagisce dopo weekend di sangue fra morti e feriti

LONDRA07 maggio 201815:50

– LONDRA, 7 MAG – Pattuglie di polizia supplementari, oggi, per le strade di Londra, in occasione della festività del May Bank Holiday Monday, dopo i nuovi episodi di violenza che hanno insanguinato il week end. Lo ha reso noto Simon Messinger, sovrintendente capo di Scotland Yard, precisando che in alcune aree sono stati schierati anche agenti armati, prassi inusuale per l’attività di polizia ordinaria nel Regno Unito. “Un numero addizionale di agenti è in strada per mantenere Londra sicura”, ha detto citando “pattuglie chiaramente riconoscibili, con il supporto di agenti autorizzati alla risposta armata, unità motocicliste, cani addestrati e sorveglianza aerea”. “La violenza – ha concluso Messinger – non deve avere spazio”.
Nel week end un 17enne è stato ucciso e due adolescenti di 15 e 13 anni feriti (pare per errore) con colpi d’armi da fuoco in episodi diversi registrati a Londra in 24 ore. In altre città, invece, negli ultimi giorni sono stati accoltellati a morte due 20enni.
Gb: ‘rischio espulsione 1000 migranti’Nuovo scandalo su ministero Interno,’abusi su lavoratori legali’

LONDRA07 maggio 201815:50

– LONDRA, 7 MAG – Almeno 1000 migranti extracomunitari integrati da tempo in Gran Bretagna e con contratti di lavoro “ad alta qualificazione”, rischiano di essere espulsi dal Regno sulla base di un’applicazione delle restrizioni in materia di immigrazione da parte del ministero dell’Interno (Home Office) denunciata da più parti come arbitraria. Lo rivela il Guardian.
I migranti in questione – medici, ingegneri, avvocati, informatici – avevano tutti presentato regolare domanda per un permesso di lavoro a tempo indeterminato, come previsto dopo un certo numero di anni. Ma si sono visti opporre un rifiuto in prima istanza, con minaccia d’ordine di espulsione, sulla base di un’interpretazione estensiva delle norme anti-terrorismo e per la tutela della ‘sicurezza nazionale’ giudicata arbitraria da esperti e deputati dell’opposizione: in apparenza solo per aver rivisto in modo legittimo le loro dichiarazioni dei redditi. Per il Guardian, è “un nuovo scandalo”.
Meteo pazzo, caldo record a LondraMassime a 28 gradi e clima estivo, mai prima in festività maggio

LONDRA07 maggio 201815:52

– LONDRA, 7 MAG – Insolito bel tempo, vestiario ai minimi termini e crema solare a gogò a Londra e in buona parte della Gran Bretagna, con temperature che in questi giorni tornano a sfondare i record di stagione dopo il brevissimo anticipo d’estate di aprile. Per oggi, giornata festiva nel Regno, si prevede il picco assoluto di caldo per il cosiddetto May Bank Holiday Monday da quando questa celebrazione è stata introdotta esattamente 40 anni fa, nel 1978.
Il Met Office, l’ufficio meteorologico nazionale, indica massime di 28 gradi in diverse aree dell’Inghilterra, da Londra, a tutto il South-East, alla East Anglia, alle Midlands, con punte da primato pure in Galles. Finora la temperatura massima registrata in occasione di questa festività britannica era stata di 23,6 gradi nel 1999. Mentre la media abituale di maggio, nella capitale, è calcolata attorno ai 18 gradi.
Francia: ferrovieri in sciopero’Invadono’ stazione Montparnasse. Panico tra viaggitori

PARIGI07 maggio 201815:57

– PARIGI, 7 MAG – Tentativo di “invasione” della gare Montparnasse, a Parigi, da parte di un gruppo di circa 200 “cheminot”, i ferrovieri francesi da due mesi in agitazione contro la riforma di Emmanuel Macron. I manifestanti, aderenti al sindacato Sud-Rail, sono stati respinti dalla polizia, in qualche caso anche in modo molto brusco.
Inizialmente sorpresi dall’azione improvvisa dei 200 ferrovieri, che ha provocato un’onda di panico fra la gente in partenza e in arrivo alla stazione, i poliziotti sono intervenuti utilizzando in qualche caso anche manganelli e scudi. “Tutti odiano la polizia”, “Cheminot inc….ati”, questi alcuni degli slogan del gruppo di ferrovieri Lo sciopero alla SNCF – due giorni a settimana – è entrato la settimana scorsa nel suo secondo mese consecutivo. Oggi il premier, Edouard Philippe, ha ricevuto i sindacati, ribadendo che il testo non sarà cambiato nei suoi tre capitoli principali ma che qualche modifica può essere ipotizzata. I sindacati hanno lasciato la riunione confermando lo sciopero.
Malaysia alle elezioni parlamentariOpposizione sogna sorpasso. In calo partito al potere da 60 anni

BANGKOK07 maggio 201816:06

– BANGKOK, 7 MAG – Un partito di governo al potere da sessant’anni, ma in calo, contro un’opposizione rafforzata da un anziano ex premier che ha ancora un forte seguito tra la popolazione. In questo quadro, la Malaysia va al voto domani per rinnovare il Parlamento e scegliere il nuovo governo, in elezioni che sembrano sempre più un referendum popolare sull’esecutivo di Najib Razak, primo ministro al centro di un colossale scandalo di corruzione. L’esito potrebbe andare da un inedito cambio al vertice a un rinnovato giro di vite contro il dissenso.
I due blocchi di potere che si sfidano sono la coalizione del Barisan Nasional (Bn) e l’alleanza d’opposizione Pakatan Harapan (Ph), guidata dall’ex “uomo forte” Mahathir Mohamad, sempre combattivo nonostante i suoi 92 anni.
Russia: Putin va cerimonia su auto russaBasta Mercedes, ora l’auto presidenziale è una ‘Cortege’

MOSCA07 maggio 201816:11

– MOSCA, 07 MAG – Vladimir Putin è andato dal suo ufficio al Cremlino al Gran Palazzo del Cremlino, dove ha giurato per la quarta volta da presidente, a bordo di un’auto russa ‘Cortege’. La giornalista che commenta la cerimonia in diretta tv ha sottolineato che da oggi il presidente russo si muoverà solo su auto russe. Prima, secondo la Tass, Putin usava delle Mercedes.
Il presidente russo è stato filmato in diretta tv seduto dietro la sua scrivania e senza giacca. Poi si è alzato, ha indossato la giacca e si è incamminato lungo i corridoi del Korpus 1 del Cremlino verso l’auto che l’avrebbe portato al Gran Palazzo del Cremlino per il giuramento.
Tunisia: Alfano, voto è tappa storica’Elezioni servano da sprone per sforzi a sostegno delle riforme’

ROMA07 maggio 201816:13

– ROMA, 7 MAG – “Mi congratulo con le autorità tunisine per lo svolgimento delle elezioni amministrative. Una tappa storica per la giovane democrazia tunisina”. E’ quanto afferma in una nota il ministro degli Esteri Angelino Alfano.
“Le consultazioni elettorali – prosegue – servano da sprone al governo tunisino e alla comunità internazionale per profondere ogni sforzo a sostegno delle riforme e della transizione democratica”.
Trump attacca Kerry,caos da accordo IranPer tycoon intesa negoziata con ‘diplomazia ombra illegale’

NEW YORK07 maggio 201817:01

– NEW YORK, 7 MAG – Il presidente americano Donald Trump attacca l’ex segretario di stato John Kerry per aver negoziato la storica intesa sul programma nucleare dell’Iran: “Gli Stati Uniti non hanno bisogno della diplomazia ombra verosimilmente illegale di John Kerry”, scrive il tycoon su Twitter, sottolineando come l’ex capo della diplomazia Usa nell’era Obama “e’ stato uno di quelli che ha creato questo caos”.
Maxi rissa in un campo profughi grecoSiriani contro algerini, accusati di avere molestato le donne

SALONICCO07 maggio 201818:10

– SALONICCO, 7 MAG – Sei persone sono rimaste ferite in scontri scoppiati in un campo profughi vicino alla città greca di Salonicco. Quattro sono stati arrestati dopo l’episodio. I disordini sono andati avanti per tre ore nel campo di Lagadikia e hanno visto coinvolte circa 250 persone, con coltelli e tavole di legno. Tutto è successo dopo che un gruppo di algerini avrebbe molestato delle donne siriane.
Un aumento degli arrivi di rifugiati e di altri migranti al confine nord-orientale della Grecia con la Turchia ha portato a un sovraffollamento nei campi, con Lagadikia che ora ospita 250 persone in più rispetto alla sua capacità di 360 persone.
Russia: Medvedev vuole Siluanov suo viceCome numero 2 manterrebbe anche la carica di ministro Finanze

MOSCA07 maggio 201819:14

– MOSCA, 7 MAG – Dmitri Medvedev, che Putin ha indicato alla Duma per essere confermato alla guida del governo russo, ha fatto sapere che intende scegliere il ministro delle Finanze Anton Siluanov come primo vice premier. Siluanov avrebbe la delega per l’economia e le finanze e manterrebbe la carica di ministro delle Finanze. Le consultazioni con i gruppi parlamentari sono in atto, ma Medvedev non dovrebbe incontrare particolari ostacoli visto che il partito di Putin ‘Russia Unita’ controlla 339 seggi su 450 alla Duma.
Carmagnola, 3.000 peonie in fioreDal 19 al 21 maggio ai Vivai delle Commende90 diverse varietà

TORINO07 maggio 201814:06

– TORINO, 7 MAG – Torna ‘Peonie in fiore’, evento che attira ogni anno gli amanti della natura. Dal 19 al 21 maggio i Vivai della Commande, nella Frazione Tuminetti di Carmagnola, apriranno gratuitamente le porte dalle 10 alle 19 per permettere al pubblico di ammirare 3.600 piante in fiore, per circa 30.000 fiori di peonie di 90 diverse varietà. La novità di quest’anno è ‘The Mackinac Grand’, una peonia erbacea dal colore rosso brillante che ‘illumina’ il campo dei Vivai e si fa notare da lontano.
La peonia, considerata in Oriente la regina dei fiori e ritenuta simbolo di immortalità, offrirà ai visitatori l’opportunità di scoprire il parco di sette ettari, nella tenuta gestita da Gabriella, Ludovico e Carlo Salvi Del Pero. Gli allievi dell’Istituto professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente Baldessano Roccati di Carmagnola spiegheranno come piantare le peonie e accompagneranno piccoli gruppi al di là del lago aiutando a riconoscere le varie specie di piante e di erbe.
Pro Vercelli: via Grassadonia, c’è GrecoTecnico Primavera guiderà squadra in ultime due giornate

VERCELLI07 maggio 201814:25

– VERCELLI, 7 MAG – Gianluca Grassadonia non è più l’allenatore della Pro Vercelli. Il presidente del club, ultimo in serie B, Massimo Secondo, lo ha esonerato, affidando la squadra al tecnico della Primavera, Vito Grieco. “Il lumicino della salvezza è fievole e quasi impossibile, ma il calcio è strano”, commenta il presidente, che si è deciso ad esonerare Grassadonia dopo il 5-1 contro lo Spezia di sabato. Grieco guiderà la Pro Vercelli contro la Ternana e il Cittadella, ultime due partite della stagione regolamentare, “dopo – spiega Secondo – rifletteremo sul nostro futuro”. Per Grassadonia si tratta del secondo esonero in questa stagione. Sostituito a dicembre da Atzori, era stato richiamato dal club dopo tre sconfitte consecutive.
C.Italia: Juve, fiducia per MandzukicCroato sostiene parte dell’allenamento con la squadra

TORINO07 maggio 201815:36

– TORINO, 7 MAG – Allenamento a Vinovo per la Juventus. A due giorni dalla finale di Coppa Italia con il Milan, i bianconeri si sono dedicati alla tattica e alla circolazione palla. Anche oggi, informa la Juventus sul proprio sito Internet, Mario Mandzukic, Stefano Sturaro e Mattia De Sciglio hanno sostenuto parte della seduta con la squadra.
Stabile Torino, stagione 2018 ‘aperta’In cartellone 67 spettacoli, le nuove produzioni sono 17

TORINO07 maggio 201816:25

– TORINO, 7 MAG – “Una festa di sentimenti umani, aperta a tutti, per tenere alta l’asticella della creatività in un Paese che pare avvolto nella tristezza”. Il direttore artistico dello Stabile di Torino, Valerio Binasco, ha presentato così la stagione 2018 del teatro, la prima sotto la sua direzione, dopo un 2017 che ha visto un aumento di pubblico (+15%) e di biglietteria (+19%) nonché l’inserimento, come unico teatro italiano, nel network ‘Motor 21’ composto dai principali teatri europei.
In cartellone 67 spettacoli, di cui 17 nuove produzioni all’insegna della drammaturgia contemporanea e dell’apertura di molte prove al pubblico. Tra gli appuntamenti più attesi ‘La Maladie de la mort’, diretto dall’acclamata regista britannica Katie Mitchell e coprodotto con il Theatre des Bouffes di Nord, ‘Nora/Natale in casa Helmer’, diretto da Kriszta Szekely, e ‘Requiem pour L.’ di Alain Platel. “Una stagione innovativa, una sfida – ha aggiunto il direttore Filippo Fonsatti – frutto di una nuova squadra artistica”.
Salone Libro:fornitori,nostro interesse è solo essere pagati(V. ‘Salone libro: CC prelevano atti consulenza…’ delle 14)

TORINO07 maggio 201815:40

– TORINO, 7 MAG – “Alle nostre aziende interessa essere pagate. Non vogliamo strumentalizzazioni”. Lo precisano in una nota i fornitori del Salone del Libro di Torino, che respingono l’accostamento tra le loro “richieste in merito alla liquidazione con la polemica scatenata dalla scoperta di una consulenza a Luca Pasquaretta (portavoce della sindaca Chiara Appendino, ndr) da parte del Salone del Libro”.
“Non è nostra intenzione far parte del dibattito politico che si sta scatenando in queste ore e non vogliamo chiedere la testa di nessuno”, aggiugono i fornitori ricordando che ci sono aziende che aspettano pagamenti fino dal 2014.

Salone Libro: Appendino, consulenza mio portavoce corretta

TORINO07 maggio 201815:46

– TORINO, 7 MAG – La sindaca di Torino, Chiara Appendino, difende il suo portavoce, Luca Pasquaretta, dalle accuse per la consulenza da 5 mila euro prestata lo scorso anno al Salone del Libro. “La procedura eseguita è stata corretta”, dice in Consiglio comunale, rispondendo alla richiesta di comunicazioni avanzata dal Pd, che ha sollevato dubbi sull’opportunità dell’incarico. La prima cittadina ha precisato che il 12 maggio dello scorso anno Pasquaretta “ha fatto richiesta di autorizzazione per attività ultronea a supporto della presidenza della Fondazione per il Libro” proponendo un corrispettivo di 5 mila euro “per un massimo di 80 ore” dichiarando che avrebbe svolto l’incarico “fuori dall’orario di servizio”. “Verificato l’assenza di impedimenti – ha aggiunto Appendino – e di conflitto di interessi, è stata concessa l’autorizzazione”. La sindaca, ribadendo la “correttezza delle procedure”, ha inoltre sottolinea che Pasquaretta “non è l’unico ad essere stato liquidato. Questa – ha concluso – è la documentazione che abbiamo raccolto finora”.

Salone Libro: portavoce sindaca, ecco cosa prevede contratto

TORINO07 maggio 201817:32

– TORINO, 7 MAG – E’ inquadrato come ‘collaboratore di staff’ Luca Pasquaretta, portavoce della sindaca Chiara Appendino finito nella bufera per una consulenza da 5 mila euro prestata lo scorso anno al Salone del Libro. Legato da un rapporto fiduciario con l’organo che rappresenta, si occupa dei rapporti con gli organi di informazione e delle pubbliche relazioni.
Il suo contratto prevede uno stipendio tabellare di poco superiore ai 26 mila euro e una indennità di altri 17mila euro, per un totale di 43.564 euro lordi, importo sbandierato dal Movimento 5 Stelle a inizio mandato come esempio di riduzione dei costi della politica a confronto dei 145mila euro lordi percepiti dal portavoce dell’ex sindaco Piero Fassino nella precedente legislatura.
In base all’articolo 90 del Dlgs 267/2000, al personale di staff viene applicato il contratto collettivo nazionale del personale degli enti locali e prevede un orario settimanale di 36 ore. Gli straordinari non vengono pagati. “Il collaboratore dovrà assicurare la propria presenza quotidiana in servizio e organizzare il proprio tempo di lavoro – recita l’articolo 6 del contratto tipo del collaboratore di staff – correlandosi in modo flessibile alle esigenze dell’incarico affidato alla sua responsabilità”.

Piogge,ancora allerta gialla nel CuneeseCrescono Maira e Stura Demonte ma sotto i livelli di guardia

TORINO07 maggio 201817:41

– TORINO, 7 MAG – Continuano i temporali sul Piemonte e nel Cuneese c’è una nuova allerta gialla nel Cuneese “per rischio idrogeologico localizzato”. I fiumi Maira e Stura di Demonte avranno un incremento della portata, fino a questa sera, ma con valori al di sotto dei livelli di guardia.
Dalla serata il maltempo dovrebbe spostarsi sul settore orientale e settentrionale della regione.
Le piogge più forti nelle ultime 24 ore sono cadute a Paesana (Cuneo), 62 mm con un massimo di 27 in un’ora, sul Mottarone (Verbania), 55 mm, Tonengo (Asti), 54 mm, Robilante (Cuneo), 53.
Fico e Casellati aprono Salone del LibroCon Franceschini e Fedeli. Al via il 10 maggio la 31/ma edizione

ROMA07 maggio 201817:55

– ROMA, 7 MAG – Sarà inaugurata il 10 maggio dai ministri dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini e dell’Istruzione Valeria Fedeli, con i presidenti della Camera, Roberto Fico, e del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, la 31/ma edizione del Salone del Libro di Torino. L’apertura, che vedrà la presenza del sindaco di Torino Chiara Appendino, del presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e delle autorità locali, sarà preceduta il 9 maggio da una lettura-spettacolo inedita di Fabrizio Gifuni, alle OGR-Officine Grandi Riparazioni, dedicata ad Aldo Moro, a 40 anni dall’assassinio. Lo spettacolo sarà preceduto dall’inaugurazione della Mostra sulle cinque domande che fanno da leitmotiv a questa edizione del Salone dedicata al tema ‘Un giorno, tutto questo’, con un reading del Premio Strega Paolo Cognetti.
TorinoFilmLab al 71/o Festival di CannesSono ‘Birds of Passage’ e ‘Diamantino’

TORINO07 maggio 201817:56

– TORINO, 7 MAG – Dopo il successo record ottenuto alla Berlinale 2018, che ha visto due film sostenuti da TorinoFilmLab, ‘Touch Me Not’ e ‘The Heiresses’, aggiudicarsi i maggiori premi del festival, tra cui l’Orso d’Oro al Miglior Film e l’Orso d’Argento Alfred Bauer, il Tfl prosegue l’annata in grande stile con altri due film in anteprima mondiale al Festival di Cannes 2018.
Si tratta di ‘Birds of Passage’, scelto per aprire la Quinzaine des Réalisateurs, diretto dal duo colombiano Ciro Guerra e Cristina Gallego, e ‘Diamantino’, uno dei 7 film in Concorso alla Semaine de la Critique.
Inoltre, a calcare il tappeto rosso del festival ci saranno altri autori e altre opere seguiti dal TorinoFilmLab, tra film collettivi e cortometraggi d’autore.
Il TorinoFilmLab è promosso dal Museo Nazionale del Cinema con il supporto di Mibact, Regione Piemonte, Città di Torino e Creative Europe – Media Sub-Programme dell’Unione Europea, in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte.
Bio, ‘Vinissage’ diventa internazionaleRassegna ad Asti il 19 e 20 maggio con 80 produttori italiani

TORINO07 maggio 201819:54

– TORINO, 7 MAG – Il vino bio cresce a gran velocità anche in Piemonte – da 900 a 2.845 ettari in sei anni – e ‘Vinissage’, la rassegna che si tiene ad Asti – l’anno prossimo diventerà di rango internazionale. Lo ha prospettato l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Giorgio Ferrero, alla presentazione dell’edizione 2018, il 19 e 20 maggio, che entrerà nei palazzi storici restaurati. “Molte aziende, anche di grosse dimensioni e con nomi prestigiosi – ha spiegato – hanno seguito la conversione dal convenzionale al biologico. Lo spazio del vino biologico e biodinamico in Piemonte è in continua crescita, è arrivato al 7%”.
Quest’anno saranno 80 i vignaioli, di tutte le regioni italiani, presenti a ‘Vinissage’, che assegnerà il premio ‘Vigneto bio’ e avrà iniziative didattiche. “La trasformazione della rassegna a salone internazionale del vino biologico – ha aggiunto Ferrero – può rappresentare uno stimolo e un riconoscimento del ruolo che il Piemonte biologico deve giocare nella vitivinicoltura mondiale”.
Lago Maggiore, 3 ‘bandiere blu’Assegnate da Foundation for Environmental Education

TORINO07 maggio 201820:20

– TORINO, 7 MAG – Sono tre le spiagge dei laghi in Piemonte ad avere ottenuto la ‘bandiera’ blu assegnata dalla Foundation for Environmental Education (Fee), ai Comuni rivieraschi e agli approdi turistici. Sono tutte sul lago Maggiore: ‘Lido’ a Cannero Riviera’, ‘Lido’ a Canobbio, la spiaggia delle Rocchette ad Arona.
Da botti Barolo nasce lampada di designProgetto studentesse Ied vince concorso ideato da cantina albese

TORINO07 maggio 201821:20

– TORINO, 7 MAG – Una lampada di design dalle doghe delle vecchie botti nelle quali invecchia il Barolo. Con questa creazione, battezzata ‘Eos’, due studentesse del secondo anno del corso di Product Design dello Ied (Istituto Europeo di design) di Torino, Anna Bellezza e Giulia Catalani, hanno vinto la borsa di studio di ReWineD lanciata dalla giovane vignaiolo Sara Vezza, titolare della Cantina Josetta Saffirio di Monforte d’Alba, per produrre oggetti di design riciclando scarti della sua azienda biologica.
Bottiglie di vetro, tappi usati, vecchie botti, scatole di legno e cartone, rotoli di etichette hanno trovato nuova vita, 4 i progetti in gara: oltre alla lampada ‘Eos’, un mini-kit con coltellino multiuso e cavatappi, un tagliere in legno e un portaghiaccio con tappi di sughero. “I ragazzi – dice Sara Vezza – hanno dimostrato che far rivivere gli scarti di cantina e di produzione è possibile. L’idea di riciclarli e non buttarli comunica al consumatore un’attenzione anche per i piccoli dettagli”.
Rogo camper rom, 7 in salvoAlla periferia sud di Torino. Anche quattro bambini

TORINO08 maggio 201809:04

– TORINO, 8 MAG – Un camper in cui vivevano sette nomadi è andato a fuoco, ieri notte, a Torino, in via Negarville, alla periferia sud della città. Nessuno è rimasto ferito o intossicato: appena sono divampate le fiamme i tre adulti e i quattro bambini sono saltati giù dal mezzo e si sono messi in salvo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.
Ancora da chiarire le cause del rogo.
Droga in scuole Novara, dieci arrestiIndagine dei carabinieri. Tre in carcere, sette ai domiciliari

NOVARA08 maggio 201809:18

– NOVARA, 8 MAG – Droga fra i giovanissimi studenti delle scuole superiori di Novara. C’è anche questo nell’indagine dei carabinieri della città piemontese che ha portato, la scorsa notte, a eseguire dieci ordinanze di custodia cautelare: tre persone sono state portate in carcere, sette sono state messe agli arresti domiciliari.
A eseguire i provvedimenti (tre in carcere e sette ai domiciliari) sono stati i militari del reparto operativo e del nucleo investigativo.
L’indagine era cominciata nel 2017 nell’ambito del monitoraggio degli istituti scolastici. L’attenzione si è concentrata su un diciannovenne che, a Trecate (Novara), utilizzata il parco Cicogna come base per commerciare cocaina e marijuana; il ragazzo cedeva stupefacenti anche ai suoi compagni di scuola.
Il canale di rifornimento era un quarantacinquenne. Nel corso di una perquisizione sono stati sequestrati oltre quattro chilogrammi di hashish e marijuana.
Torino, Comune vara Presidio legalitàOrgano consultivo e di controllo presieduto da giudice Soprano

TORINO08 maggio 201812:12

– TORINO, 8 MAG – Sono stati nominati dalla Città di Torino i tre componenti del “Presidio per la legalità, la trasparenza e l’efficienza amministrativa”, nuovo organo indipendente, consultivo e di controllo dell’azione amministrativa costituito all’interno del Gabinetto della Sindaca con una delibera di giunta approvata la scorsa settimana. A presiederlo sarà il magistrato Arturo Soprano, presidente emerito della Corte d’Appello di Torino, coadiuvato dalla presidente dell’Ordine degli avvocati Michela Malerba e dall’avvocato Mario Napoli.
“Siamo certi – dice la sindaca Chiara Appendino – che questo presidio rafforzerà le attività che già portiamo avanti in materia di legalità, efficienza e trasparenza amministrativa e la decisione del presidente Soprano di supportare l’amministrazione è un valore aggiunto per tutto il territorio”.
I tre membri del Presidio, che prestano la loro opera a titolo gratuito, sono stati nominati con decreto sindacale e restano in carica fino al termine del mandato del sindaco.
Mattarella, governo neutro o votoMa sarebbe prima volta che voto non viene utilizzato

ROMA07 maggio 201819:10

– ROMA, 7 MAG – Sergio Mattarella si appella alla responsabilità dei partiti per dar vita ad un governo neutrale che lavori fino al 31 dicembre, anche per varare la legge di bilancio. Se fosse bocciato alle Camere – spiega il presidente – si andrà al voto subito, a luglio o in autunno. Ma, rileva il presidente, “sarebbe la prima volta che il voto popolare non viene utilizzato e non produce alcun effetto. Scelgano i partiti con il loro libero comportamento e nella sede propria parlamentare”. Governo neutrale “o entro l’anno oppure nuove elezioni subito, in autunno o nel mese di luglio”.
Colle,governo neutrale lascia se intesaSe matura maggioranza politica governo di garanzia si dimette

ROMA07 maggio 201819:19

– ROMA, 7 MAG – “Dai partiti fino a pochi giorni addietro è venuta più volta la richiesta di tempo per raggiungere intese. Può essere utile che si prendano ancora tempo per far maturare una maggioranza politica per una maggioranza di governo. Ma nel frattempo consentano che nasca con la fiducia un governo neutrale, di servizio. Laddove si formasse nei prossimi mesi una maggioranza parlamentare si dimetterebbe con immediatezza per un governo politico”. Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Votare a luglio, sarebbe la prima volta

Mai due elezioni nello stesso anno,sarebbe legislatura più corta

ROMA08 maggio 201810:33

Le nuove elezioni politiche a luglio sarebbero una doppia novità. Per la prima volta, infatti, gli italiani sarebbero chiamati alle urne in estate inoltrata (in passato si è votato al massimo il 27 giugno). E sarebbe anche la prima volta di due elezioni politiche nello stesso anno. Per non parlare del record della legislatura più corta, che sarebbe frantumato: nel 1994 e nel 1996 le Camere furono sciolte dopo appena due anni, questa volta si tratterebbe di una manciata di mesi. Il Parlamento deve essere sciolto dal presidente della Repubblica tra i 45 ed i 70 giorni prima della data fissata per le elezioni Politiche. Per avere il minimo di 45 giorni previsto, così da consentire il voto l’8 luglio, dunque, le Camere andrebbero sciolte al massimo il 24 maggio.Tuttavia, il Ministero dell’Interno ha in più occasioni fatto rilevare che affinché la macchina elettorale proceda spedita e senza intoppi, tra lo scioglimento ed il voto di giorni ne servono almeno sessanta: il che vorrebbe dire sciogliere le Camere mercoledì prossimo, 9 maggio. A rallentare il complesso ingranaggio del procedimento elettorale sono soprattutto gli adempimenti relativi al voto degli italiani all’estero, che si esercita per corrispondenza. Se si tornasse a votare l’8 luglio, la prima seduta delle nuove Camere nella diciannovesima legislatura si terrebbe lunedì 23 luglio. Se le Camere venissero invece sciolte entro la metà di settembre, la finestra per tornare al voto sarebbe tra la fine di ottobre e la fine di novembre: in questo lasso temporale dovrebbero tenersi elezioni regionali in Trentino ed in Basilicata. Se così fosse, l’Italia voterebbe per la prima volta per le Politiche in autunno: fino ad ora le elezioni si sono sempre tenute tra marzo e giugno tranne che nel 2013, quando si voto’ il 24 e 25 febbraio.

Con “no” Ln-M5S-Fdi governo senza numeriMaggioranza lontanissima a Camera e Senato

ROMA07 maggio 201819:50

– ROMA, 7 MAG – Il “no” arrivato, a strettissimo giro, dal M5S, alla Lega e da Fdi alla proposta del presidente Sergio Mattarella fa nascere, sulla carta, il governo neutrale privo della maggioranza. Il M5S conta infatti alla Camera 222 deputati, ai quali vanno aggiunti i 125 esponenti della Lega e i 32 di Fdi per un totale di 379 deputati, ovvero 61 in più della maggioranza richiesta alla fiducia. A Palazzo Madama il Movimento conta su 109 senatori laddove la Lega detiene 58 scranni in Aula e Fdi 18 voti, per un totale di 185 unità, ovvero 24 in più della maggioranza. Il tutto senza contare la posizione, salvo colpi di scena sulla stessa linea, di FI.
Esplosione in casa a Crotone, 2 mortiGravemente ustionata una bimba di 4 anni, più lievi le sorelline

ROMA08 maggio 201800:37

– ROMA, 8 MAG – Due persone sono morte e altre 4 sono rimaste ferite, tra cui tre bambine una delle quali in modo grave, nell’esplosione di un appartamento avvenuto stasera a Crotone. La deflagrazione – sulle cui cause sono in corso accertamenti da parte di carabinieri e polizia – è avvenuta in una casa popolare nel quartiere Lampanaro. Le vittime sono Rita Murgeri, di 55 anni, e il compagno Saverio Romano, di 43 anni.
Nell’esplosione è rimasta gravemente ustionata la nipote della vittima, una bambina di 4 anni che è stata soccorso e portata nell’ospedale di Bari. Le due altre due sorelline, di 7 e 10 anni, sono state portate nell’ospedale di Crotone e le loro condizioni non sono gravi. Non è grave neanche la madre delle bambine, mentre il padre è rimasto illeso. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, le ambulanze del 118 e carabinieri e polizia.
Di Maio: ‘È colpa di Salvini se si torna a votare’Il leader del M5S: ‘Ha preferito Berlusconi, ne risponderà alla storia e agli italiani’

08 maggio 201810:33

“Volevo capire se Salvini c’era o ci faceva e per 55 giorni ho provato a proporgli un governo assieme. L’unica cosa che gli ho chiesto è staccati da Berlusconi ma lui ha preferito Berlusconi a tutto questo. Ne risponderà alla storia e agli italiani soprattutto alle prossime elezioni perché se si sta andando al voto è perché lui ha scelto la restaurazione alla rivoluzione”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio ai microfoni di “Non Stop News”, su Rtl 102.5.

E sulla possibilità di un’intesa di governo tra M5S e Lega dopo le nuove elezioni: “Se Salvini si ripresenterà in coalizione con Berlusconi saremo punto e daccapo. Queste coalizioni non nascono per un’ideale ma per fini elettorali”, spiega Di Maio.

“Il mio rapporto con Salvini? Mi ricorda quello stato di Facebook, una relazione complicata. La Lega è una forza con enormi potenzialità ma se non è libera non può fare nulla per questo Paese. Sarà interessante vedere questo signore in campagna a dire “io voglio cambiare questo Paese” con Berlusconi”, sottolinea Di Maio.

“Io sono sempre stato onesto e lineare anche con il Quirinale. Noi un governo neutrale non lo votiamo perché significherebbe portare al governo persone che non hanno una connessione con la popolazione e rischierebbero solo di far quadrare i conti con un effetto simile a quello del governo Monti”.

“Probabile che con il voto si vada a finire al 22 luglio, deciderà Mattarella. Gli italiani sceglieranno se questa classe politica deve restare a dettare le condizioni guardando ai propri interessi. Sarà un ballottaggio” tra il M5S e la Lega. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio ai microfoni di “Non Stop News”, su Rtl 102.5. Pd e Fi “andranno sempre più verso un decremento dei voti e ciò permetterà una polarizzazione, ovvero: agli italiani di scegliere tra un cambiamento e un finto cambiamento”, spiega.

“Sono consapevole che c’è un rischio astensionismo con il voto il 22 luglio” e l’astensionismo “è un dramma”. Di Maio sottolinea che il “M5S cercherà di sensibilizzare gli elettori” sull’andare a votare. “Noi non volevamo arrivare a questo, capiamo che il voto a luglio non ha precedenti”, aggiunge il leader del M5S che, a chi gli chiede se aggiungerà nuove priorità ai punti del programma elettorale, risponde: “vogliamo aggiungere un risultato, l’abolizione dei vitalizi alla Camera. Se lo facciamo credo che avremo segnato un primo punto”.

“Se qualcuno volesse di nuovo cominciare dal bene del Paese noi siamo disponibili…”. Afferma il leader del M5S rispondendo a chi gli chiede se sia ancora possibile un’intesa tra M5S e Lega in queste ore.

“No, non c’è stato alcun tipo di contatto tra me e Renzi”. “Quando il presidente della Camera Fico ha ricevuto l’esplorazione per verificare la possibilità di un’intesa M5S-Pd non ha parlato solo con Maurizio Martina ma all’incontro c’erano anche i due capigruppo e il presidente del Pd, a dimostrazione del fatto che i segnali positivi arrivavano da tutte le parti del Pd”, ricorda Di Maio.

Di Maio, alle urne per scelta di Salvini’Ha voluto restare con Berlusconi, ne risponderà agli italiani’

ROMA08 maggio 201808:50

– ROMA, 8 MAG – “Volevo capire se Salvini c’era o ci faceva e per 55 giorni ho provato a proporgli un governo assieme. L’unica cosa che gli ho chiesto è: ‘staccati da Berlusconi’ ma lui ha preferito Berlusconi a tutto questo. Ne risponderà alla storia e agli italiani soprattutto alle prossime elezioni perché se si sta andando al voto è perché lui ha preferito la restaurazione alla rivoluzione”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio ai microfoni di “Non Stop News”, su Rtl 102.5, ribadendo la sua contrarietà all’ ipotesi di ‘governo neutrale’ avanzata da Mattarella. “Probabile che con il voto si vada a finire al 22 luglio, deciderà Mattarella”, precisa, rpevedendo un “ballottaggio” tra il M5S e la Lega. Tuttavia, “se Salvini si ripresenterà in coalizione con Berlusconi saremo punto e daccapo”. Rispondendo infine a una domanda sul suo rapporto con Salvini ha detto: “ricorda quello stato di Facebook, una relazione complicata”.
Meloni, no altro colpo stato mascheratoNel 2011 era spread, oggi Iva.Non si calpesta sovranità popolare

ROMA08 maggio 201809:47

– ROMA, 8 MAG – “Nel 2011 era lo spread, ora l’aumento dell’Iva: cambiano le ‘minacce’ ma la volontà di calpestare la sovranità popolare è la stessa. No ad un Monti-bis, no a governi tecnici, no ad un altro colpo di Stato mascherato”.
Lo ha scritto su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.
Di Maio,con voto 22/7 rischio astensioneM5s sensibilizzerà elettori sull’andare a votare

ROMA08 maggio 201809:50

– ROMA, 8 MAG – “Sono consapevole che c’è un rischio astensionismo con il voto il 22 luglio” e l’astensionismo “è un dramma”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio ai microfoni di “Non Stop News”, su Rtl 102.5, sottolineando come il “M5S cercherà di sensibilizzare gli elettori” sull’andare a votare.
“Noi non volevamo arrivare a questo, capiamo che il voto a luglio non ha precedenti”, aggiunge il leader del M5S che, a chi gli chiede se aggiungerà nuove priorità ai punti del programma elettorale, risponde: “vogliamo aggiungere un risultato, l’abolizione dei vitalizi alla Camera. Se lo facciamo credo che avremo segnato un primo punto”.
Maxitruffa informatica, scoperta bandaFrodati correntisti banche online, sequestrato oltre un mln euro

MESSINA08 maggio 201808:36

– MESSINA, 8 MAG – I carabinieri del Comando di Provinciale di Messina hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP su richiesta della Procura guidata da Maurizio De Lucia, a carico di 5 persone accusate di associazione a delinquere finalizzata alla frode informatica, accesso abusivo a sistema informatico o telematico e sostituzione di persona. Contestualmente alla misura cautelare personale sono stati sequestrati agli indagati 31 tra conti correnti e depositi bancari per oltre un milione e 200 mila euro. Il provvedimento nasce da un’inchiesta avviata nel febbraio 2018 dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei carabinieri in collaborazione col Ros che ha svelato un’organizzazione di cyber criminali, con base nella fascia ionica reggina e attiva sull’intero territorio nazionale, specializzata nel rubare, online, ingenti somme di denaro da diverse centinaia di conti correnti bancari.
Droga: 14 kg in auto, correvano in A22Nel Modenese, in una vettura anche nascondiglio radiocomandato

MODENA08 maggio 201809:00

– MODENA, 8 MAG – Viaggiavano ad alta velocità sulla A22 all’altezza del casello di Carpi (Modena) e per questo sono stati fermati dalla Polizia stradale di Modena Nord: durante i controlli, sono stati trovati quasi 14 chili di stupefacente, e perfino nascondigli con apertura radiocomandata: i due conducenti, entrambi di nazionalità spagnola, sono stati arrestati. Gli agenti hanno visto passare due vetture, una Ford Mondeo nera seguita a breve distanza da una Volkswagen Passat di colore bianco, entrambe con targa tedesca, che viaggiavano ad alta velocità. I conducenti hanno tentato di eludere i controlli imboccando l’A1 ma sono stati fermati, uno in direzione sud e l’altro in direzione nord, da altri equipaggi della stradale.
Identificati i conducenti, due cittadini spagnoli rispettivamente di 52 e 38 anni, all’interno delle vetture sono stati rinvenuti otto involucri contenenti panetti e ovuli di hashish per un peso totale lordo di 13,735 chilogrammi, nascosti in un vano dotato di un congegno d’apertura con radiocomando.
Raid in bar a Roma, due arrestiPer l’aggressione ricercate altre due persone

ROMA08 maggio 201809:10

– ROMA, 8 MAG – Due arresti sarebbero stati eseguiti per la duplice aggressione avvenuta il primo aprile in un bar alla Romanina, alla periferia di Roma, attribuito ad esponenti della famiglia Casamonica. Secondo quanto si è appreso, per il raid sarebbero al momento ricercate altre due persone.
Gioco illegale, sequestro beni da 15 mlnOperazione della Gdf in Salento su disposizione del Tribunale

LECCE08 maggio 201809:32

– LECCE, 8 MAG – Militari della Guardia di Finanza del comando provinciale di Lecce stanno sequestrando beni mobili e immobili per un valore di 15 milioni di euro, riconducibili a una impresa con sede a Racale (Lecce) operante nella gestione di apparecchi di intrattenimento e divertimento. Il gruppo commerciale, secondo gli investigatori, avrebbe dato vita ad una vera e propria organizzazione criminale dedita all’esercizio del gioco illegale attraverso l’alterazione di slot machine.
Il provvedimento di sequestro patrimoniale anticipato, che interessa vari comuni del Sud Salento, é stato emesso dalla seconda sezione penale del Tribunale di Lecce su richiesta del procuratore aggiunto Guglielmo Cataldi.
Boss arrestato mentre faceva la spesaRicercato da marzo 2017 era a Caserta.Accusato anche di omicidio

NAPOLI08 maggio 201809:38

– NAPOLI, 8 MAG – Stava facendo la spesa sotto casa quando i carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna lo hanno arrestato e hanno posto fine, così, ad una latitanza che durava dal marzo 2017. E’ finito in manette Amodio Ferriero, il 46enne di Sant’Antimo (Napoli) ritenuto reggente del clan camorristico dei Puca attivo tra Sant’Antimo e i comuni confinanti.
Il boss è ritenuto responsabile, insieme ad altri 6 membri del clan arrestati a marzo, dell’omicidio del reggente del contrapposto clan “Verde” nel 2007, di detenzione illegale di armi da guerra e di ricettazione, tutti reati aggravati da metodo e finalità mafiosi. Da mesi si era stabilito in una mansarda al sesto piano di un grande complesso edilizio a forma di ferro di cavallo con un supermercato al piano terra. In casa sequestrati 4900 euro in contante, una carta d’identità in bianco e carta d’identità, patente e tessera sanitaria) riportanti le stesse generalità false ma la sua foto, nonché 5 telefoni cellulari.

Raid in bar, si costituiscono ricercatiSi sono consegnati ai carabinieri, in arresto altre due persone

ROMA08 maggio 201809:41

– ROMA, 8 MAG – Si sarebbero costituiti i due ricercati per la duplice aggressione nel bar alla Romanina avvenuta la domenica di Pasqua. I due uomini, sentendosi braccati, si sono presentati alla stazione dei carabinieri di Tor Vergata. Altri due sarebbero stati arrestati in precedenza.
Il raid è stato attribuito a esponenti della famiglia Casamonica.
‘Stesa’ a Napoli, trovati 12 bossoliSpari a scopo intimidatorio nel quartiere di San Giovanni

NAPOLI08 maggio 201809:52

– NAPOLI, 8 MAG – Colpi di pistola esplosi all’impazzata a Napoli, un’altra ‘stesa’ con spari per intimidire. Questa volta è accaduto in via Ravello, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, alla periferia orientale della città. Sul manto stradale sono stati ritrovati 12 bossoli calibro 9 x 21. Non risultano persone ferite. Rilievi sono stati condotti dalla Scientifica. Indagini della Polizia in corso.

Nel Sud Sardegna arrivati 32 algeriniRiprendono sbarchi grazie a favorevoli condizioni del mare

CAGLIARI08 maggio 201810:07

– CAGLIARI, 8 MAG – Le favorevoli condizioni del mare hanno fatto riprendere gli sbarchi di migranti lungo le coste del Sud Sardegna. Nel corso della nottata ne sono arrivati ben 32.
Un barchino con a bordo otto stranieri, tutti algerini, è stato recuperato dalla motovedetta Cp 812 della Guardia costiera nella zona di Sant’Anna Arresi, nel Sulcis. Almeno altri tre sbarchi sono avvenuti lungo la spiaggia di Porto Pino, nello stesso territorio. I migranti, tutti algerini, sono stati bloccati dai carabinieri di Narcao, Giba e San Giovanni Suergiu.
Una volta visitati e identificati sono stati tutti trasferiti nel centro di accoglienza di Monastir, alle porte di Cagliari.
‘Ndrangheta: picchiato un pentitoPaolo Signifredi, testimone in ‘Aemilia’, vicino a Grande Aracri

BOLOGNA08 maggio 201810:09

– BOLOGNA, 8 MAG – Calci e pugni ad un collaboratore di giustizia mentre stava rientrando a casa, in una località protetta. Un agguato che ha portato al grave ferimento di Paolo Signifredi, 53 anni di Baganzola di Parma, commercialista ritenuto dagli investigatori vicino al boss di ‘Ndrangheta Nicolino Grande Aracri. L’episodio, di cui danno notizia alcuni quotidiani e che viene confermato dal legale del pentito, Maria Teresa Pergolari, risale al 18 aprile, quando tre uomini lo hanno picchiato. Subito dopo sono scattate le minacce: “Quando ti riprendi rettifica tutte le dichiarazioni che hai fatto”, avrebbero detto. Il pestaggio è emerso ieri, durante l’udienza a Reggio Emilia del processo su una frode fiscale da 130 milioni di euro, che ha come imputato Massimo Ciancimino, figlio di Vito, ex sindaco di Palermo. Il 53enne, in passato ex patron del Brescello calcio, testimone nel processo di ‘Ndrangheta ‘Aemilia’ e già condannato nel procedimento gemello ‘Pesci’ a Brescia, cominciò a collaborare nell’agosto 2015.
A Melfi uccide moglie e poi si suicidaUna guardia giurata, la donna ne aveva 27. Indagini Carabinieri

MELFI (POTENZA)08 maggio 201810:24

– MELFI (POTENZA), 8 MAG – Un uomo di 33 anni, stamani, a Melfi (Potenza), ha ucciso la moglie, di 27, e si è poi suicidato. L’omicidio-suicidio è avvenuto nell’abitazione di famiglia. Secondo quanto si è appreso, l’uomo era una guardia giurata. Sull’episodio sono in corso indagini e accertamenti da parte dei Carabinieri del Comando provinciale di Potenza.
Bus in fiamme a Roma, paura in centroNessun ferito ma fumo ed esplosione penumatico destano allarme

ROMA08 maggio 201811:01

– ROMA, 8 MAG – Un autobus di linea è andato in fiamme questa mattina a Roma, in via del Tritone. Nessuno è rimasto ferito, ma un denso fumo nero si è diffuso nella zona circostante, visibile da lunga distanza, e l’esplosione di uno pneumatico ha destato allarme nella zona. I Vigili del Fuoco hanno già spento l’incendio. La strada, a pochissima distanza dalle principali sedi istituzionali, è chiusa, anche per la presenza di carburante sull’asfalto. Sul posto Polizia e Carabinieri. Secondo i primi accertamenti, sarebbe confermata la causa accidentale.
Santoro, mi candido al cda Rai”Trasparenza su costi” e “40% produzione a indipendenti”

ROMA07 maggio 201813:19

– ROMA, 7 MAG – “Manderò il mio curriculum a Camera e Senato per candidarmi al Cda Rai. Non ho nessuna speranza che mi scelgano, ma almeno li costringerò a scegliere una persona diversa da me che magari condividerà la mia idea. La mia è che qualunque cosa produca il servizio pubblico io devo sapere quanto costa”. Lo annuncia Michele Santoro alla presentazione di ‘M’, in onda il 10 maggio su Rai3. E aggiunge: “Siccome voglio rompere un po’ le scatole all’azienda per un po’ cercherò di non collaborare con la Rai”. Oltre ai costi delle produzioni, l’altro ‘punto programmatico’ annunciato da Santoro è che “il 40% della produzione del servizio pubblico deve andare a produttori indipendenti”.
ADEI, Associazione Editori IndipendentiSarà presentata il 10 maggio al Salone di Torino

ROMA07 maggio 201814:04

– ROMA, 7 MAG – Gli editori indipendenti hanno dato vita a una nuova associazione, ADEI, che nasce il 7 maggio e sarà presentata ufficialmente il 10 maggio a Torino nel giorno d’apertura del Salone del Libro. Un modo per “ribadire la vicinanza con il Salone” come spiega anche la nota dell’Associazione.
ADEI, a cui hanno già aderito 250 editori, è costituita dall’unione di numerose sigle editoriali indipendenti e dalla fusione delle tre principali associazioni fino a oggi riferimento per la piccola e media editoria di progetto in Italia: ODEI – Osservatorio degli Editori Indipendenti, FIDARE – Federazione degli Editori Indipendenti e Amici del Salone Internazionale del Libro di Torino.
L’associazione si propone di “rappresentare, sostenere e difendere sia gli editori indipendenti sia l’idea di cultura plurale e libera di cui sono i principali portatori”. Presieduta da Sandra Ozzola (E/O), si concentrerà sulla revisione della Legge Levi, sui nodi della filiera editoriale e su interventi di promozione della lettura.
Palazzo Chigi, nessun incontro con TimSmentite ricostruzioni di stampa

ROMA07 maggio 201814:14

– ROMA, 7 MAG – In merito a quanto riportato oggi da alcuni organi di informazione, fonti di Palazzo Chigi smentiscono che si tenga alcun incontro tra il Comitato di coordinamento per l’esercizio della Golden Power e componenti del board di Tim.
A Cannes è l’anno delle donneDa Blanchett a Cotillard, attesi anche Travolta e Scorsese

07 maggio 201817:24

CANNES, 7 MAG – Sarà la rivoluzione in atto del #metoo, la voglia di dare una svolta dopo la boa dei 70 anni, ma il festival di Cannes che si apre l’8/5 punta dritto sulle donne. Talenti riconosciuti e stelle emergenti sono attese non solo per i 21 film del concorso, ma anche per opere magari di esordienti (Marion Cotillard) di Un Certain Regard, Quinzaine des Realisateurs, Semaine de la critique. Guida la giuria Cate Blanchett, l’attrice australiana doppio premio Oscar, accusatrice di Weinstein. Ad accompagnarla, tra gli altri, la francese Lea Seydoux e l’americana Kristen Stewart. Si parte con la coppia glam Penelope Cruz-Javier Bardem (per Todos los saben di Asghar Farhadi), si chiude con Gary Oldman e l’Adam Driver del discusso Don Chisciotte di Terry Gilliam.
Attese anche Isabelle Adjani, Vanessa Paradis, Uma Thurman, Emilia Clarke, Valeria Golino. Grande richiamo per Martin Scorsese, premiato alla Quinzaine, e John Travolta, atteso per il film sul boss Gotti e per una lezione di cinema il 16.
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,86%)Indice Ftse Mib a quota a quota 24.544 punti

MILANO07 maggio 201817:42

– MILANO, 7 MAG – Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,86% a 24.544 punti.
Fisco: +23% invii precompilataPer chi sceglie aiuto on line consegna possibile dal 14 maggio

ROMA07 maggio 201819:55

– ROMA, 7 MAG – Cresce il “popolo” della precompilata, dei contribuenti che scelgono di presentare la dichiarazione dei redditi tramite il sito delle entrate: nei primi cinque giorni sono stati 210 mila i modelli 730 inviati, con una crescita del 23% rispetto ai 170 mila dello stesso periodo dello scorso anno.
Da oggi è poi scattata la possibilità di utilizzare la compilazione assistita, per le spese detraibili e deducibili: in questo caso la consegna telematica è possibile a partire dal 14 maggio.
Borsa di Tokyo apre invariata (-0,14%)Yen stabile su dollaro ed euro

TOKYO08 maggio 201802:18

– TOKYO, 8 MAG – La Borsa di Tokyo avvia gli scambi all’insegna della cautela, con gli investitori che attendono la decisione del presidente Usa Donald Trump sull’accordo nucleare con l’Iran. L’indice Nikkei segna una variazione appena negativa dello 0,14%, a quota 22.435,90. Sul mercato valutario la divisa nipponica è stabile sul dollaro, poco sotto un livello di 109, e a un valore di 130 sulla moneta unica.
Raid in bar, contestato metodo mafioso”Qui noi siamo i padroni, è tutto nostro”, avevano detto

ROMA08 maggio 201811:05

– ROMA, 8 MAG – E’ contestata l’aggravante del metodo mafioso alle quattro persone arrestate oggi in relazione al raid in un bar di Roma. I pm della Dda ipotizzano nei confronti di Antonio Casamonica e Alfredo, Vincenzo ed Enrico Di Silvio i reati di lesioni, minacce e danneggiamento aggravate da modalità mafiose. Nel corso del pestaggio ai danni del titolare del bar in zona Romanina e di una donna gli arrestati avrebbero detto: “qui noi siamo i padroni, è tutto nostro”.
Sequestrata casa famiglia di affiliatoOperazione Gdf Reggio C., struttura affidata ad amministratore

REGGIO CALABRIA08 maggio 201811:13

– REGGIO CALABRIA, 8 MAG – I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno sequestrato la casa famiglia “Ciccilla”, che si occupa di assistenza per anziani, riconducibile ad Andrea Giungo, 46 anni, coinvolto nell’indagine “Il padrino”, condotta dalla polizia nel 2014, per avere favorito la latitanza dei boss Paolo Rosario De Stefano e Giovanni Tegano. L’uomo è stato condannato dal gip a 14 anni di reclusione come uno dei “fedelissimi” di De Stefano fungendo da cerniera per la trasmissione delle “imbasciate” tra i De Stefano e i Tegano. La Dda reggina ha poi affidato ai finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria-Gico indagini di carattere economico che hanno evidenziato la sproporzione degli investimenti rispetto alle entrate. Il Tribunale-Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Dda, ha quindi disposto il sequestro. I controlli nella casa famiglia, condotti anche con i Nas, non hanno evidenziato irregolarità. La struttura è stata affidata ad un amministratore giudiziario.
Taxi, 200 auto in corteo a BolognaSerpentone dalla periferia al centro contro blocco tariffe

BOLOGNA08 maggio 201811:27

– BOLOGNA, 8 MAG – Duecento taxi sono in corteo a Bologna nella giornata di sciopero per protestare dopo che in Comune è saltato il tavolo sull’aumento delle tariffe, “ferme da dieci anni” rivendicano i tassisti. Il lungo serpentone di auto bianche, scortato dalle forze dell’ordine è partito dal parcheggio dell’ex Manifattura Tabacchi, in via Stalingrado, ed è diretto verso il centro storico della città, con la conclusione prevista in piazza Maggiore, davanti a Palazzo D’Accursio. La protesta è stata organizzata da Ascom Taxi, Cna Fita, Confartigianato taxi, Tsb, Uil Trasporti, Unica Taxi e Uritaxi. Il corteo si è mosso a lenta andatura e sono stati accesi fumogeni.
Concussione, indagato sindaco ParmenseAvrebbe fatto pressioni per piazzare una persona in un ufficio

PARMA08 maggio 201811:36

– PARMA, 8 MAG – Avrebbe fatto pressioni, insistendo, per piazzare nell’ufficio Tributi del Comune di San Secondo, nel Parmense, la persona che voleva. Questa l’ipotesi della Procura di Parma che ha inviato al sindaco Antonio Dodi, rieletto nel 2016 con una lista civica, un atto di proroga indagini con avviso di garanzia. Lo scrive la Gazzetta di Parma.
“La giustizia farà il suo corso, ho fiducia nella magistratura”, ha detto il primo cittadino al quotidiano.
L’accusa riguarda una professionista che secondo gli inquirenti collaborava con lo studio professionale di Dodi e che poi è diventata responsabile dell’ufficio comunale. Da giugno la consulente ha lasciato il Comune, ma dal 2012 i suoi incarichi professionali erano stati costantemente rinnovati. Con critiche dell’opposizione e esposti: l’inchiesta, coordinata dal pm Paola Dal Monte, è condotta dalla Guardia di Finanza. Per gli inquirenti il funzionario competente sarebbe stato costretto a affidare l’incarico dopo aver subito un condizionamento da Dodi.
Tragedia Alpi: don Renner, hanno vissutoFunerali della coppia bolzanina morta sulla Pigna d’Arolla

BOLZANO08 maggio 201811:38

– BOLZANO, 8 MAG – “Confessino che hanno vissuto e che non sono solo sopravvissuti”. Don Paolo Renner ha citato Pablo Neruda durante la messa funebre per Marcello Alberti e Gabriella Bernardi, la coppia bolzanina morta con altri cinque alpinisti sulle Alpi svizzera. “Di certo non pensavano che le loro vite si sarebbero interrotte così presto e solo Dio conosce il perché”, ha aggiunto il teologo bolzanino in una chiesa dei Francescani gremita.
Durante la messa amici e colleghi hanno ricordato Marcello e Gabriella, il loro impegno professionale come anche la loro passione per la montagna e la barca a vela. In riferimento alla tragedia sulla Pigna d’Arolla, un’amica ha detto: “Probabilmente non sarà mai scritta la parola fine di questa storia”.
Seguì e violentò 2 bimbe,9 anni condannaGup, nessun sconto di pena.Era già stato in carcere e in terapia

MILANO08 maggio 201811:40

– MILANO, 8 MAG – E’ stato condannato a 9 anni di carcere in abbreviato Sergio Marziano, l’uomo che venne fermato il 4 ottobre scorso dalla Squadra Mobile con l’accusa di violenza sessuale per un’aggressione, avvenuta qualche settimana prima, nei confronti di una bimba di 6 anni in via Bramante, nella ‘Chinatown’ di Milano. Dalle indagini venne a galla che nel marzo 2016 aveva abusato, dopo averla individuata e seguita, anche di un’altra bambina affetta da sindrome di Down.
La sentenza è stata emessa dal gup Elisabetta Meyer che, accogliendo la richiesta dei pm Luca Gaglio e Gianluca Prisco, non ha applicato la continuazione tra le due violenze e, dunque, nessuno sconto di pena. Marziano era stato scarcerato nel gennaio 2016 dopo essere stato condannato nel 2013 perché avrebbe usato lo stratagemma di tenere in auto peluches per adescare ragazzine ed era stato in cura con un’equipe specializzata così come Edgar Bianchi, definito il ‘maniaco dell’ascensore’, anche lui arrestato per la seconda volta e condannato di recente.
Festa di San Nicola, aspettando il PapaEmiliano, momento di grande importanza. Decaro,noi città di Pace

BARI08 maggio 201811:42

– BARI, 8 MAG – “Ho visto immagini bellissime, davvero la processione di San Nicola è sempre meravigliosa. Questo è un San Nicola particolare, perché precede la riunione di tutti i patriarchi delle chiese cristiane, un momento di grandissima importanza con Papa Francesco che avverrà il 7 luglio”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, durante la processione per la festa patronale.
“Una cosa grande – dice Emiliano riferendosi alla prossima visita del Pontefice – alla quale abbiamo lavorato tutti insieme per moltissimi anni, a partire dal viaggio di Giovanni Paolo II nel 1984 quando chiese alla Puglia di diventare il luogo del dialogo ecumenico”. Anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha partecipato alla processione. Bari – dice – “è una città accogliente, una città di pace, una città in cui è possibile il dialogo tra popoli, religioni, fedi, culture differenti, ed è per questo che il Santo Padre sarà qui il 7 luglio per lanciare un messaggio di preghiera per la pace in Medio Oriente.
Tenta dar fuoco alla sorella, arrestatoLite per l’eredità, carabinieri chiamati da passanti

FAGNANO OLONA (VARESE)08 maggio 201811:53

– FAGNANO OLONA (VARESE), 8 MAG – Un impiegato di 50 anni di Busto Arsizio (Varese), è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio, lesioni personali, tentato incendio doloso e porto ingiustificato di armi. A seguito di una lite per l’eredità, ha infatti aggredito violentemente la sorella, 45 anni, minacciando di darle fuoco all’interno del suo negozio di tessuti a Fagnano Olona (Varese).
Dopo averla colpita a calci e pugni, ha versato addosso alla donna e sul pavimento del negozio del liquido infiammabile, per poi prendere un accendino. Grazie all’intervento di alcuni passanti che hanno chiamato il 112, il 50enne è stato bloccato e arrestato dai carabinieri.
La sorella dell’aggressore è stata trasportata in ospedale a Tradate (Varese), dove è stata medicata per contusioni al volto e al corpo. Addosso al 50enne i militari hanno trovato due accendini e un coltello, mentre sulla sua auto una tanica con del liquido infiammabile.
Esplosione a Crotone, sempre grave bimbaStanno bene le due sorelline, anche madre in prognosi riservata

CROTONE08 maggio 201811:59

– CROTONE, 8 MAG – E’ ricoverata nell’ospedale di Bari in condizioni molto gravi con ustioni da scoppio di secondo grado alla testa, Noemi, la bambina di 4 anni rimasta ferita nella serata di ieri nell’esplosione di un appartamento a Crotone nella quale hanno perso la vita la nonna Rita Murgeri, di 55 anni, ed il compagno Saverio Romano, di 43, ed è rimasta ferita la madre, Naike Vinotti, di 28. Anche la donna è stata trasportata in un ospedale pugliese, a Brindisi, dove è ricoverata in prognosi riservata con ustioni di terzo, quarto grado sul 45% del corpo. La donna, comunque, non sarebbe in pericolo di vita. Illesi, invece, il padre, Fabio Buonferrato, e le due sorelline di Noemi, di 7 e 10 anni, che dopo essere state visitate in ospedale sono andate a casa del nonno. La famiglia Buonferrato nell’esplosione ha perso praticamente tutto. Stamani il parroco della chiesa di San Paolo ha portato alcuni indumenti per le piccole.
Topi in asilo Pavia, chiuso per 3 giorniI bambini ospitati in altre strutture durante derattizzazione

PAVIA08 maggio 201812:13

– PAVIA, 8 MAG – La scuola d’infanzia “Vaccari” di Pavia è rimasta chiusa per tre giorni, dopo che giovedì scorso è stata accertata la presenza di una colonia di topi all’interno della struttura. Durante questa forzata chiusura, per consentire l’intervento di derattizzazione, i bambini sono stati ospitati in altri asili cittadini.
Sono stati alcuni insegnanti e altri dipendenti della scuola a trovare tracce della presenza dei roditori sui lettini dei bimbi (di età compresa tra i 3 e i 6 anni). A quel punto il caso è stato segnalato al settore Istruzione del Comune di Pavia, che ha disposto la chiusura temporanea dell’asilo (con il dirottamento dei bambini in altre strutture) per consentire la derattizzazione.
Dopo che sarà completata un’ultima verifica, la scuola d’infanzia “Vaccari”, che si trova nel quartiere Pavia Ovest della città, tornerà ad accogliere gli 80 bambini che normalmente ospita.
Doggy bag contro spreco cibo in hotelIniziativa dell’Unione albergatori di Bolzano

BOLZANO08 maggio 201812:14

– BOLZANO, 8 MAG – “Troppo buono per finire nei rifiuti” è lo slogan dei cosiddetti Doggy bag, grazie ai quali i clienti potranno portare con sé gli alimenti non consumati nei ristoranti altoatesini. Sono disponibili per gli associati presso le sedi di Bolzano, Bressanone, Brunico, Merano e Silandro dell’Unione albergatori e pubblici esercenti dell’Alto Adige (Hgv) i contenitori in materiale riciclato. “Con la recente approvazione unanime da parte del Consiglio provinciale della nuova legge contro lo spreco alimentare abbiamo voluto dare un segnale chiaro – ha affermato la Stocker – della nostra volontà di sensibilizzare la popolazione nei confronti di questa tematica. In questo modo vogliamo instaurare un rapporto sostenibile con le risorse naturali a nostra disposizione, indirizzare verso un consumo consapevole e rafforzare la solidarietà della nostra popolazione nei confronti dei più deboli”.
Bus in fiamme, causa è corto circuitoFiamme spente, Atac apre indagine. Ferita leggermente una donna

ROMA08 maggio 201812:21

– ROMA, 8 MAG – E’ stato molto probabilmente un corto circuito nell’impianto elettrico la causa dell’incendio che si è sviluppato su un autobus di linea in via del Tritone. E’ quanto avrebbero accertato i vigili del fuoco, che hanno già spento le fiamme, e le forze di polizia intervenute sul posto dopo i primi accertamenti, anche se spetterà all’inchiesta già aperta dall’Atac fare luce dettagliatamente sulle cause. Nessuno tra i passeggeri del bus è rimasto coinvolto mentre una donna che camminava poco distante è rimasta leggermente ustionata ed è stata trasferita in ospedale. Sul luogo dell’incidente è passato anche il ministro dell’Interno Marco Minniti, che stava andando a palazzo Chigi per il Consiglio dei ministri e che si è soffermato a parlare con i rappresentanti delle forze di polizia e con i vigili del fuoco.
Corona teste per Sara TommasiIn processo per violenze ai danni showgirl. ‘Ragazza serissima’

MILANO08 maggio 201812:50

– MILANO, 08 MAG – Occhiali da sole, camicia bianca, Fabrizio Corona è tornato in Tribunale a Milano ma non da imputato, ma come testimone in un processo a carico di un agente dello spettacolo, Fabrizio Chinaglia, accusato di violenza sessuale perché avrebbe approfittato delle condizioni di “inferiorità psichica” della showgirl Sara Tommasi, causate da un disturbo della personalità e da psicosi dovute all’assunzione di cocaina, per indurla ad avere rapporti sessuali con lui, constringendola anche con minacce e percosse.
Accompagnato dal suo legale Ivano Chiesa anche perché da qualche mese è in affidamento terapeutico concesso dal Tribunale di Sorveglianza, Corona ha deposto davanti ai giudici della 5/a sezione penale, chiamato a testimoniare dal legale della parte civile Sara Tommasi, l’avvocato Marco De Giorgio. “Sara – ha detto Corona – la conosco da 18 anni, da prima che entrasse nel mondo dello spettacolo, studiava in Bocconi, una ragazza serissima”. E ha spiegato di non aver mai dato il numero di lei a Chinaglia.
Gip, Casamonica padroni territorioOrdinanza custodia cautelare, l’aggressione è rivendicazione

ROMA08 maggio 201813:26

– ROMA, 8 MAG – “Appare evidente che i Casamonica e i Di Silvio siano assurti a padroni del territorio e che l’aggressione della donna prima e la spedizione punitiva nei confronti del barista, con annessa devastazione del locale dopo, abbiano costituito una rivendicazione di tale diritti”. Lo scrive il gip Clementina Forleo nella ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti dei quattro arrestati per il raid nel bar.
Troupe Nemo aggredita dai CasamonicaDurante gli arresti, insulti e telecamera spaccata

ROMA08 maggio 201813:31

– ROMA, 8 MAG – Oggi all’alba l’inviato di Nemo, Nello Trocchia e il filmaker Giacomo del Buono, erano presenti al momento degli arresti di Antonio Casamonica e di Alfredo Di Silvio, ritenuti responsabili del pestaggio del 1 aprile ai danni di una donna disabile e del titolare del Roxy Bar alla Romanina. Durante l’arresto di Casamonica, i familiari hanno inveito e insultato poliziotti e giornalisti, una familiare ha colpito la telecamera di Del Buono con uno schiaffo spaccando il led. Lo documenta un video diffuso dalla Rai. UN altro inviato di Nemo Daniele Piervincenzi fu aggredito da un esponente del clan Spada a Ostia.
Incendio auto consigliere Comune CosenzaEpisodio in pieno giorno vicino al suo luogo di lavoro

COSENZA08 maggio 201813:34

– COSENZA, 8 MAG – L’automobile del consigliere comunale di Cosenza Giovanni Cipparrone, eletto con il Pse, è stata incendiata nel parcheggio di Ecologia Oggi dove lavora. Il fatto è accaduto in pieno giorno. L’auto, una Fiat Croma, è andata distrutta. Sul gesto indagano le forze dell’ordine. Nei giorni scorsi anche l’auto del fratello di Cipparrone è stata incendiata. Sulla vicenda è intervenuto il presidente di Anci Giovani Calabria Marco Ambrogio, collega di Cipparrone in Comune, che in una nota sottolinea come “ancora una volta gli amministratori in Calabria sono sotto attacco. È sempre più difficile – prosegue – continuare a fare politica. Apprendiamo con sgomento e stupore del vile attentato subito da Cipparrone, presidente della commissione controllo e garanzia. Come Anci non possiamo più tollerare una situazione del genere. Chiederemo un incontro al prefetto per valutare tutte le misure necessarie affinché gli amministratori possano svolgere il loro mandato nella pienezza democratica e civile”.
Sardegna, sino a 200 mm di pioggiaTriplicata media precipitazioni del mese di maggio

CAGLIARI08 maggio 201813:37

– CAGLIARI, 8 MAG – Nel periodo tra l’1 e il 5 maggio, la rete meteorologia gestita dal Dipartimento Meteoclimatico dell’Arpa Sardegna ha registrato precipitazioni che variano da un minimo di 66 millimetri di San Vito (Sud Sardegna) e ai 217 millimetri di Mamone (Nuoro).
A Cagliari son stati registrati 100 millimetri, rispetto ai 27 millimetri della media climatica del mese maggio, e a Sassari 111 rispetto ad una media climatica di 29 millimetri. Sopra i 200 millimetri, invece, anche Siniscola, sempre nel Nuorese (215, contro i 36 millimetri della media climatica), e Gonnosfanadiga, (211 millimetri, rispetto ai 33 millimetri della media climatica), nel Sud dell’Isola.
Alla Sala operativa regionale integrata, nei giorni di allerta, sono arrivate 3.808 telefonate da tutta l’isola. Per affiancare le forze locali, sono stati inviati sul campo 127 operatori, tra Corpo forestale, Forestas e volontari delle associazioni di Protezione civile, con 51 mezzi operativi e 25 idrovore.
Cliente tenta rapina a tabaccaio, presoCon bombola gas e accendino, titolare lo riconosce come habituè

COMISO (RAGUSA)08 maggio 201813:42

– COMISO (RAGUSA), 8 MAG – Affetto da ludopatia, a Comiso (Ragusa) dapprima ha minacciato il titolare di una tabaccheria della quale era cliente abituale per farsi dare 5.000 euro e sigarette e poi, non avendo ottenuto quanto richiesto, è tornato dopo pochi minuti con una bombola di gas in una mano ed un accendino nell’altra minacciando di far saltare il negozio se non avesse avuto quello che chiedeva. Ha anche aggredito la fidanzata del titolare, che è rimasta ferita. E’ finito così in manette per tentativo di rapina aggravata un 22 enne di Vittoria, Giuseppe Di Stefano, bloccato da agenti della Polizia di Stato. Agli agenti il giovane ha ammesso ogni responsabilità e di aver chiesto quei soldi perché malato. Ora è rinchiuso nel carcere di Ragusa. Il tutto è avvenuto nel primo pomeriggio di lunedì scorso, ma è stato reso noto solamente oggi. Gli agenti della squadra mobile lo hanno riconosciuto dalle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza e lo hanno bloccato nella sua abitazione.
Teatro Regio Torino, indagine sui contiAl momento è senza indagati né ipotesi di reati

TORINO08 maggio 201813:48

– TORINO, 8 MAG – La Procura di Torino ha aperto un fascicolo sul passivo di quasi due milioni di euro del bilancio 2017 del Teatro Regio. Al momento non ci sono indagati né ipotesi di reato.
Ad occuparsi del caso sono i magistrati del pool dei reati contro la pubblica amministrazione.
Perquisizioni Gdf a Volpi e FioraniAccusati di autoriciclaggio e intestazione fittizia di beni

GENOVA08 maggio 201814:35

– GENOVA, 8 MAG – Blitz della guardia di finanza per l’inchiesta che vede indagati Giampiero Fiorani, l’ex banchiere e ‘furbetto del quartierino’ allorche’ era al vertice della Banca Popolare di Lodi, e il tycoon e azionista di Carige Gabriele Volpi. La Gdf ha perquisito e acquisito documentazione in varie parti d’Italia, a Chiavari, Lodi, Legnano, Milano e Bologna, negli studi di commercialisti, consulenti e collaboratori. Per l’accusa, sostenuta dai magistrati Francesco Pinto e Marcello Maresca, Volpi e Fiorani avrebbero fatto rientrare in Italia alcuni milioni di euro frutto di una maxi evasione fiscale. Il denaro sarebbe il provento di compravendite immobiliari compiute con lo schermo di un trust con sede legale off-shore. Per questo i due sono stati indagati a Genova per autoriciclaggio e intestazione fittizia di beni.
Soffocò figlia: nuove accuse al padreContestati anche due tentativi di omicidio

BARI08 maggio 201815:26

– BARI, 08 MAG – Avrebbe tentato di uccidere la figlia altre due volte, mentre era da solo in casa con la piccola, prima di portare a termine il delitto quando la bimba di tre mesi era ricoverata in ospedale: la Procura di Bari contesta nuove accuse al 30enne di Altamura Giuseppe Difonzo, imputato per l’omicidio premeditato della figlia Emanuela, uccisa nella notte tra il 12 e il 13 febbraio 2016. La piccola era nata nell’ottobre 2015 ed era stata ricoverata per 67 giorni in meno di tre mesi a causa di crisi respiratorie provocate, secondo la Procura, sempre dal padre.
Al termine dell’udienza di oggi dinanzi ai giudici della Corte di Assise di Bari, i pm Simona Filoni e Domenico Minardi hanno depositato le nuove contestazioni per il padre: due tentati omicidi aggravati risalenti al 19 novembre 2015, quando la bambina aveva un mese, e al 10 gennaio 2016, che sarebbero avvenuti in casa.
Portavoce Appendino ridà 5mila euroSoldi consulenza al centro polemiche.’Non volevo crear problemi’

TORINO08 maggio 201816:45

– TORINO, 8 MAG – “Non ho mai ritenuto che tale collaborazione potesse scatenare tanto clamore e non era assolutamente mia intenzione creare alcun problema alla sindaca e all’amministrazione”. Così il portavoce della sindaca di Torino, Luca Pasquaretta, al centro delle polemiche per una consulenza col Salone del Libro da 5 mila euro. Soldi, annuncia, che verranno restituiti: “In data odierna ho maturato la decisione di effettuare un bonifico al liquidatore della Fondazione”.
“Come già affermato dagli Uffici, la prestazione finita al centro delle polemiche in questi giorni, fu regolarmente autorizzata e, come ribadito dal vice Presidente della Fondazione, fu da me svolta ‘a testa bassa’, col massimo impegno e dedizione”, scrive Pasquaretta. “Il pagamento della stessa è avvenuto, come per molti altri, prima che emergessero i problemi ormai noti della Fondazione”.
Bimba muore soffocata da acino d’uvaE’ accaduto in provincia di Monza lunedì sera

VIMERCATE (MONZA)08 maggio 201816:47

– VIMERCATE (MONZA), 8 MAG – Una bimba di tre anni di Vimercate (Monza) è morta soffocata, presumibilmente da un acino d’uva, dopo essere stata trasportata in ospedale, lunedì sera.
La piccola, a quanto si è appreso, sarebbe arrivata in ospedale a Vimercate già priva di sensi. Stabilizzata, è stata poi trasferita al Buzzi di Milano, dove è morta in serata. Al momento non è stata disposta l’autopsia. I genitori, solo per atto dovuto e ricostruire l’accaduto, verranno sentiti nelle prossime ore dai carabinieri.
Mattarella: ‘Io arbitro, ma serve la correttezza dei giocatori’Presidente della Repubblica riceve Juve e Milan al Quirinale

08 maggio 201818:47

”Saluto gli arbitri, miei colleghi: un arbitro può condurre bene la partita se ha un certo aiuto di correttezza dai giocatori”: così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al Quirinale Juve e Milan, finaliste di Coppa Italia. “Quando sono stato eletto – ha anche detto il Capo dello Stato – dopo aver giurato alla Camera mi sono paragonato a un arbitro imparziale, e ho ricevuto un applauso. Poi ho aggiunto che l’arbitro deve essere aiutato dai giocatori: è seguito un altro applauso, con un po’ di sorpresa”.”L’Italia non può essere una nazione mediocre e per questo ci affidiamo a una persona come lei”, ha detto il capitano della Juventus, Gianluigi Buffon, parlando al Quirinale durante l’incontro delle finaliste di Coppa Italia col Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Dobbiamo avere fiducia in un futuro più prospero e migliore, lo meritiamo”.”Presidente, speriamo di averla almeno distratta per un po’ dai problemi di queste ore e di averla fatta sorridere….”: così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, con un criferimento all’attualità politica, si è rivolto al Capo dello Stato Sergio Mattarella, in occasione della visita di Juventus e Milan al Quirinale, alla vigilia della finale di Coppa Italia, domani sera all’Olimpico.”Benvenuti al Quirinale”: così ha esordito Sergio Mattarella, ricevendo Juve e Milan domani finaliste in Coppa Italia. “E’ un piacere incontrarvi, non potrò assistere all’incontro come ho fatto negli altri anni, ma sono certo che sarà una grande partita. Mi auguro un grande incontro, qui vi sono tanti juventini e milanisti. Io ho l’obbligo di guardare con simpatia a tutte le squadre d’Italia”. ”Voi siete la punta più avanzata e conosciuta di un grande movimento sportivo che è il più popolare, seguito e amato nel nostro paese e non solo – ha proseguito il Presidente della Repubblica – Avete una grande responsabilità, siete un modello da seguire e imitare dai bambini, dagli altri calciatori. Questo vi dà una grande responsabilità”.Sono arrivate quasi all’unisono sulla piazza del Quirinale le squadre di Juventus e Milan, che oggi sao state ricevute in visita privata dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla vigilia della finale di Coppa Italia che andrà in scena mercoledì sera all’Olimpico. I due pullman sono giunti sulla piazza a poche minuti di distanza l’uno dall’altro, preceduti solo dall’arrivo del presidente del Coni e commissario della Lega di serie A Giovanni Malagò. Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri e il capitano Gigi Buffon tra i primi a entrare al Quirinale. Tra i visitatori anche l’arbitro Damato, con i suoi collaboratori. Molti i tifosi che hanno atteso i giocatori per la consueta richiesta di selfie, Dybala e Bonucci tra coloro che hanno firmato autografi.

Concordia: conclusa bonifica al GiglioRipuliti fondali marini dove si incagliò nave in naufragio

ISOLA DEL GIGLIO (GROSSETO)08 maggio 201817:02

– ISOLA DEL GIGLIO (GROSSETO), 8 MAG – Si sono concluse le operazioni di bonifica dei fondali marini dell’isola del Giglio dove si incagliò la Costa Concordia nel naufragio del 13 gennaio 2012 che causò 32 morti, numerosi feriti e ingenti danni, anche all’ambiente. Ad annunciare la fine dei lavori è la società Micoperi di Ravenna, precisando che l’effettiva conclusione delle operazioni è avvenuta ieri, sesto anniversario della costituzione del consorzio Titan-Micoperi, “sottoscritto alle ore 4.08 del 7 maggio 2012”. “E’ giunta la fine di un progetto che racchiude in sé una grande emozione per tutti coloro che hanno avvicinato questo evento – scrive il patron di Micoperi Silvio Bartolotti -. Sei anni di lavoro legati ad un episodio drammatico ma che ha consentito a migliaia di persone, di nazionalità diverse, di trovare lo spirito per costruire una grande squadra per superare difficoltà giudicate da tutti insuperabili”.
Stalla con 24 mucche morte in A. AdigeDenunciato contadino, condizioni di totale degrado

BOLZANO08 maggio 201817:04

– BOLZANO, 8 MAG – Macabra scoperta di un veterinario provinciale che, dopo una segnalazione, ha controllato una stalla di un maso in Val di Vizze, in Alto Adige, trovando condizioni di totale degrado con 24 mucche morte e otto ancora vive, ma in gravi condizioni. Il letame nella stalla aveva raggiungo un metro di altezza.
Sul posto sono anche intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco, che si sono presi cura degli animali vivi. La notizia del quotidiano Dolomiten è stata confermata dagli inquirenti. Il contadino 57enne è stato denunciato per maltrattamento di animali. La procura di Bolzano indaga per risalire alle cause della situazione di trascuratezza e abbandono. La stalla e il bestiame sono stati posti sotto sequestro.
Aereo turismo in riserva, allerta GenovaL’emergenza è durata mezz’ora, poi l’atterraggio

GENOVA08 maggio 201818:59

– GENOVA, 08 MAG – Allerta oggi all’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova per l’atterraggio di un aereo da turismo che rischiava di rimanere senza carburante. E’ successo nel primo pomeriggio ma, nel giro di mezz’ora, tutto si è risolto nel migliore dei modi nonostante oggi fosse in vigore lo sciopero nazionale dei controllori di volo a cui hanno aderito anche gli operatori della torre di controllo di Genova. L’aereo è atterrato senza difficoltà e lo stato di allerta “verde”, il meno grave dei tre previsti in caso di emergenze in aeroporto, è stato revocato. La segnalazione delle possibili difficoltà del pilota del piccolo aereo ha però fatto scattare la macchina dei soccorsi con la mobilitazione delle squadre dei pompieri distaccati nello scalo e l’arrivo di autobotti supplementare da altri distaccamenti, con tanto di unità navali e sommozzatori pronti ad intervenire nello specchio acqueo di fronte all’aeroporto.
Scossa 3.2 avvertita nell’AscolanoEpicentro a 2 km da Appignano del Tronto

ASCOLI PICENO08 maggio 201819:09

– ASCOLI PICENO, 8 MAG – Una scossa di terremoto, forte, ma breve, è stata avvertita nell’Ascolano. Secondo il sito dell’Ingv, il movimento sismico ha avuto una magnitudo 3.2 ed epicentro a 2 km da Appignano del Tronto. Al momento non risultano chiamate ai vigili del fuoco e alla Protezione civile per richiesta di informazioni o segnalazione di danni.
L’epicentro ad Appignano del Tronto, a 28 km di profondità, è in una zona diversa da quella del sisma del 2016, che aveva colpito Arquata del Tronto, Accumoli e Amatrice. In quell’occasione era stata messa in sicurezza una chiesa. Si tratta comunque di un’area ad alta intensità sismica e si ricorda un terremoto negli anni ’40.
P.za San Carlo, chieste 8 archiviazioniTra richieste c’è prefetto, sua posizione già stralciata

TORINO08 maggio 201819:10

– TORINO, 8 MAG – Nuove carte sono state depositate dalla procura di Torino nell’ambito dell’inchiesta su piazza San Carlo. Tra i documenti, secondo quanto appreso, la richiesta di archiviazione per il prefetto Renato Saccone e altre persone, la cui posizione era già stata stralciata. L’atto è stato notificato anche ad alcune persone offese. Il procedimento continua per 15 indagati, tra cui la sindaca di Torino, Chiara Appendino, il suo ex capo di gabinetto Paolo Giordana, l’ex questore Angelo Sanna e il viceprefetto Roberto Dosio.
Col deposito degli atti è stato prorogato al 29 maggio il termine entro cui i difensori possono chiedere accertamenti, presentare memorie o documenti, far interrogare i propri assistiti. Secondo le prime informazioni, le nuove carte riguardano la consulenza tecnica sui residui di spray urticante tra gli abiti di alcuni presenti in piazza San Carlo lo scorso del 3 giugno, più un rapporto della Digos, redatto lo scorso 4 maggio, con le analisi di alcuni filmati.
Maltempo: inondazioni nel ChiantiNon sono segnalate persone coinvolte ma risultano invece danni

SAN POLO IN CHIANTI (FIRENZE)08 maggio 201819:43

– SAN POLO IN CHIANTI (FIRENZE), 8 MAG – Inondazione di acqua e fango nel Chianti, nell’abitato di San Polo (Firenze), dopo che pioggia e grandine hanno gonfiato il torrente Ema e i fossi affluenti. Al momento non sono segnalate persone coinvolte ma risultano invece danni: allagate alcune abitazioni e i negozi al piano terreno. In strada l’acqua è salita di circa un metro. Secondo le prime informazioni l’esondazione c’è stata alla foce di un fosso con l’Ema. Detriti e legni hanno invaso le strade, inoltre l’acqua ha spostato anche alcune auto in sosta. Una è finita dentro il torrente. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.
Presenti anche i carabinieri e le squadre della protezione civile. Sempre nell’asse dell’Ema, più a valle, nella zona di Grassina, altri fossi affluenti faticano a sfociare nel torrente principale e sono ai livelli di guardia. Qualche cantina risulta allagata, tuttavia, secondo quanto appreso, le casse d’espansione stanno contenendo le acque.
Forte grandinata nel belluneseQuasi 10 centimetri ghiaccio su strade a Valle di Cadore

BELLUNO08 maggio 201820:22

– BELLUNO, 8 MAG – Una violenta grandinata ha colpito questo pomeriggio parte della provincia bellunese, in particolare l’area di Valle di Cadore, dove prati e strade sono diventati bianchi di ghiaccio come dopo una nevicata. Non si segnalano al momento danni particolari, anche se l’episodio di maltempo, accompagnato dal crollo repentino della temperatura, ha sorpreso gli abitanti per la violenza della precipitazione. I chicchi accumulandosi hanno raggiunto quasi i 10 centimetri di spessore, e dai punti di scolo laterali sono piovuti sulla statale 51 di Alemagna veri e propri ruscelli di ghiaccio.
Offese a prof Lucca, sentiti 2 studentiCon i genitori sono stati ascoltati in ambiente ‘protetto’

LUCCA08 maggio 201821:53

– LUCCA, 8 MAG – Si sono presentati in questura accompagnati dai genitori i primi due ragazzi indagati dalla procura dei minori di Firenze per i fatti avvenuti il 10 aprile alla scuola ItC Carrara di Lucca. I due minorenni sono stati ascoltati in ambiente protetto alla presenza anche di due psicologi. Una situazione e una posizione ritenuta molto delicata tanto che sul contenuto dell’interrogatorio gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo. Sono loro infatti i protagonisti dei 4 video registrati in classe dai compagni mentre aggredivano verbalmente e sbeffeggiavano il professore di italiano che durante l’orario scolastico assume il ruolo di pubblico ufficiale. Nei prossimi giorni sarà la volta degli altri 3 quindicenni che, a vario titolo, dovranno anche rendere conto della diffusione in rete dei video ripresi con il telefonino.
A rischio le case chiuse di Las VegasIn Nevada verso referendum per porre fine a prostituzione legale

NEW YORK07 maggio 201821:36

Le case chiuse di Las Vegas, dipinta spesso come capitale mondiale del vizio, potrebbero avere i giorni contati. In Nevada e’ stata avviata infatti una petizione per un referendum che le renderebbe illegali nelle contee di Nye e Lyon, non lontane dalla città delle luci. Se il referendum avrà successo sarà chiusa la metà delle case chiuse nel Silver State. Attualmente sono undici le contee in cui la prostituzione e’ legale con un totale di 21 strutture di questo tipo. Secondo quanto riferisce il Los Angeles Times, la richiesta di chiuderle ha pochi precedenti da quanto la prostituzione è stata legalizzata agli inizi del 20/mo secolo. E paradossalmente, nonostante la prostituzione sia concentrata tra Reno e Las Vegas, nel centro delle due città opera ancora illegalmente.
Sempre per il Los Angeles Times, lo Stato sta cercando di allontanarsi proprio dall’immagine di capitale del vizio, dove a farla da padrona oltre alla prostituzione sono l’alcol e il gioco d’azzardo, oltre che la marijuana.
Gb: ferito un ragazzo a ManchesterColpito a una gamba con un’arma da fuoco

LONDRA07 maggio 201821:57

– LONDRA, 7 MAG – Continua ad allungarsi la scia delle violenze giovanili in Inghilterra, e non solo a Londra: ultima vittima un giovane non ancora ventenne ferito oggi con un’arma da fuoco a Clayton, un sobborgo di Manchester, come riferisce la polizia locale citata dalla Bbc.
L’episodio è avvenuto in pieno giorno, nel pomeriggio di una giornata non lavorativa (oggi in Gran Bretagna si è festeggiato May Bank Holiday Monday). Il giovane è stato colpito a una gamba in un agguato in piena regola ed è rimasto ferito in modo serio, secondo i medici. Ignoto per ora l’aggressore, malgrado le ricerche condotte da diverse pattuglie dalla Greater Manchester Police, che hanno cordonato per alcune ore la strada teatro dell’accaduto. Gli investigatori hanno intanto annunciato un rafforzamento dei dispositivi di sicurezza in città, così come fatto a Londra sull’onda degli ultimi fatti di sangue avvenuti nella capitale nel weekend. E’ stato poi lanciato un appello a tutti i possibili testimoni a contattare le autorità.

Siria: si schianta elicottero russoMosca, ‘è incidente tecnico’. Ma per i media è stato abbattuto

MOSCA08 maggio 201810:04

– MOSCA, 8 MAG – Un elicottero militare russo Ka-52 si è schiantato in Siria uccidendo i due piloti a bordo: lo riferisce il ministero della Difesa russo. Secondo Mosca, l’incidente è avvenuto “durante una missione ordinaria sui distretti orientali della Repubblica araba siriana” e “le informazioni preliminari disponibili indicano che potrebbe essere stato causato da un guasto tecnico”.
Il quotidiano Kommersant sostiene però che, “secondo una versione non ufficiale”, l’elicottero sarebbe stato abbattuto “durante un volo di routine da estremisti islamici usando un sistema missilistico antiaereo portatile”. Si tratta del settimo elicottero militare perso dai russi in Siria.
Migranti, Ue critica litigio Italia-Gb’Trovare soluzione veloce per sbarco rapido e in sicurezza

BRUXELLES08 maggio 201814:26

– BRUXELLES, 8 MAG – Quanto accaduto è “deplorevole”: così una portavoce della Commissione Ue commenta il braccio di ferro tra autorità italiane e quelle britanniche per il trasbordo dei migranti dalla nave della Ong Proactiva Open Arms a quella di Sos Mediterranee.
“La priorità è prestare aiuto ai migranti”, ha detto la portavoce. “E’ con questo spirito che rivolgiamo un appello, sia alle autorità italiane che alle britanniche, per una soluzione rapida affinché i migranti siano sbarcati in piena sicurezza e al più presto”.
Migranti: Ue, ‘Italia rispetta le leggi’Commissione,’non fa respingimenti, non riporta nessuno in Libia’

BRUXELLES08 maggio 201814:32

– BRUXELLES, 8 MAG – “Le navi europee, comprese quelle italiane, agiscono nel pieno rispetto del diritto internazionale, e secondo il principio dei non respingimenti: non riportano mai i migranti in Libia o in altri Paesi terzi”.
Così Natasha Bertaud, una portavoce della Commissione europea, a chi chiede con insistenza dell’attività dei guardacoste libici.
“Ogni centro marittimo ha obbligo di coordinare il salvataggio, secondo le convenzioni internazionali – afferma – e secondo le nostre informazioni è quanto l’Italia sta facendo”.
Ucraina, 3.000 militari morti in DonbassDall’inizio del conflitto nell’aprile del 2014

MOSCA08 maggio 201815:20

– MOSCA, 8 MAG – Oltre 3.300 militari ucraini sono morti nel Donbass dall’inizio del conflitto, nell’aprile del 2014: lo ha detto il ministro della Difesa ucraino, Stepan Poltorak, in un’intervista a obozrevatel.ua pubblicata sul sito internet del ministero. “L’esercito ucraino – ha affermato Poltorak – ha perso 3.332 uomini dall’inizio dell’aggressione, di cui 2.394 in combattimento e 938 non in azioni di combattimento”.
Armenia: Pashinyan ‘fra 3-6 mesi a voto’Lo riferisce il portavoce del nuovo primo ministro armeno

MOSCA08 maggio 201815:22

– MOSCA, 8 MAG – In Armenia, il leader della Rivoluzione di Velluto, Nikol Pashinyan non intende rimanere a lungo premier, ma traghettare l’Armenia verso elezioni legislative anticipare, e quindi “si dimetterà tra 3-6 mesi”: lo ha detto il portavoce del nuovo premier armeno, Tigran Avinyan, citato da Rbk. “Noi – ha affermato Avinyan – stiamo formando un governo temporaneo per organizzare elezioni oneste, un governo permanente non rientra nei nostri programmi”.
Brexit, Johnson: partnership doganale con Ue è una ‘pazzia’Ministro Esteri silura opzione negoziale messa su tavolo da May

LONDRA08 maggio 201816:36

L’idea di una ‘partnership doganale’ post Brexit con l’Ue sarebbe “una pazzia”. Il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, capofila degli euroscettici di governo, boccia in questi termini l’opzione negoziale di ripiego messa in campo dalla premier Theresa May qualche settimana fa per venire incontro all’ala più moderata dell’esecutivo Tory.
“Se avessimo una nuova partnership doganale, avremmo una pazzia di sistema nel quale saremmo costretti a incassare dazi per conto dell’Ue ai confini del Regno Unito”, ha tagliato corto Johnson al Daily Mail, insistendo sulla necessità di sganciarsi da Bruxelles anche in questo ambito per avere le mani libere per potenziali accordi di libero scambio con Paesi terzi.
May si è impegnata ripetutamente a dire addio all’unione doganale oltre che all’Ue, ma non ha ancora tolto definitivamente dal tavolo l’ipotesi della ‘partnership’, pur non avendo ottenuto per ora l’ok dal consiglio di gabinetto e nonostante le pressioni dei ‘brexiteers’.
Melania ‘ha copiato iniziativa di Obama’Per media progetto anti-bulli preso da una brochure del 2014

NEW YORK08 maggio 201816:13

– NEW YORK, 8 MAG – Melania Trump accusata di nuovo di plagio su alcuni media Usa. La sua campagna contro il cyberbullismo ‘Be Best’, sembra presa quasi alla lettera da una iniziativa dell’amministrazione Obama del 2014. In particolare, secondo quanto fa notare la stampa americana, la brochure, ‘Talking With Kids About Being Online’, che sarà distribuita come parte della campagna di Melania, è in pratica la copia di ‘Chatting With Kids About Being Online’, una brochure distribuita nel 2014 dalla Federal Trade Commission, l’ente governativo che si occupa della protezione dei consumatori. Secondo quanto sottolinea l’Huffington Post, l’unica vera differenza tra le due brochure e’ che l’ultima apre con una lettera della first lady e finisce con informazioni su ‘Be Best’. Melania Trump era già stata accusata di plagio durante la campagna elettorale per le presidenziali, quando aveva attinto ad un vecchio discorso di Michelle Obama per aprire la Convention repubblicana del 2016.
Trump, Usa fuori da accordo con IranAnnuncio in diretta tv dalla Casa Bianca

NEW YORK08 maggio 201820:24

– NEW YORK, 8 MAG – Gli Stati Uniti usciranno dall’accoro sul programma nucleare dell’Iran: lo ha annunciato il presidente americano Donald Trump parlando in diretta tv dalla Casa Bianca.
Iran: alto allarme Israele su GolanSchierati sistemi difesa,’ogni aggressione avrà severa risposta’

08 maggio 201820:25

– TEL AVIV, 8 MAG – L’esercito israeliano “a causa delle irregolari attività delle forze iraniane in Siria” ha anche confermato che i sistemi di difesa sulle Alture del Golan “sono stati schierati” e che le truppe sono “in alto allarme per un attacco”. “L’esercito – ha proseguito – è pronto per vari scenari e avvisa che ogni aggressione contro Israele avrà una risposta severa”.
Netanyahu, apprezziamo decisione TrumpPremier, ‘coraggiosa e corretta’

08 maggio 201820:41

– TEL AVIV, 8 MAG – “Apprezziamo molto la decisione del presidente Trump”. Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu subito dopo l’annuncio del presiedente Usa di ritirarsi dall’accordo, definendo la decisione “coraggiosa e corretta”.
“Se fosse rimasto in vigore – ha proseguito – entro alcuni anni Iran avrebbe avuto bombe atomiche”.
Trump, Pompeo sta andando in Corea NordPer preparare l’incontro del presidente Usa con Kim

ROMA08 maggio 201820:43

– ROMA, 8 MAG – Il segretario di Stato Usa Mike Pompeo “sta andando in Corea del Nord per preparare il mio incontro con Kim. Magari ci sarà un accordo, anche con l’aiuto della Cina, per un futuro di pace per tutti”. Lo ha detto il presidente Usa Donald Trump.
Rohani, l’Iran non lascerà l’accordo’Gli Usa non lo hanno mai rispettato’

TEHERAN08 maggio 201820:53

– TEHERAN, 8 MAG – Teheran “non abbandonerà l’accordo sul nucleare”, un’intesa che gli Usa “non hanno mai rispettato”: lo ha affermato il presidente iraniano Hassan Rohani in diretta tv dopo l’annuncio del presidente Usa Donald Trump. Rohani ha aggiunto che Teheran continuerà ad andare avanti sull’intesa con gli altri firmatari.
Siria: tv, abbattuti missili Israele’Raid neutralizzati da contraerea’

BEIRUT08 maggio 201822:19

– BEIRUT, 8 MAG – La Tv siriana ha riferito di raid israeliani vicino Damasco, aggiungendo che la difesa anti-aerea ha distrutto due missili. In precedenza i media siriani avevano parlato di esplosioni avvertite nella zona sud della capitale.
Iran: Obama, decisione Trump sbagliata’Intesa funziona ed è nell’interesse dell’America’

NEW YORK09 maggio 201800:50

– NEW YORK, 9 MAG – “L’accordo con l’Iran e’ nell’interesse dell’America e sta funzionando”: lo afferma Barack Obama che definisce la decisone di Donald Trump di uscire dall’intesa “sbagliata”. Una decisione con cui “ha voltato le spalle all’Europa”.
“L’accordo – aggiunge l’ex presidente americano – ha significativamente ridimensionato il programma nucleare uraniano”.
Mike Pompeo arrivato in Corea del NordSegretario di Stato Usa incontra funzionari di Pyongyang

PYONGYANG09 maggio 201802:19

– PYONGYANG, 9 MAG – Il segretario di Stato americano Mike Pompeo è arrivato a Pyongyang per incontri con funzionari nordcoreani in vista del vertice tra il presidente Usa Donald Trump e il leader della Corea del Nord Kim Jong-un.
Fratello Pence vince primarie IndianaPer la Camera, ha battuto Jonathan Lamb

NEW YORK09 maggio 201802:21

– NEW YORK, 9 MAG – Greg Pence, il fratello del vice presidente americano Mike Pence, ha vinto le primarie repubblicane per la Camera in Indiana battendo Jonathan Lamb. Lo afferma l’Associated Press. Se Pence vincerà il prossimo novembre potrebbe trovarsi a occupare in Congresso il posto una volta detenuto dal fratello.
Malaysia: aperti i seggi, voto al viaPer rinnovare il Parlamento e scegliere il nuovo governo

ROMA09 maggio 201802:39

– ROMA, 9 MAG – Seggi aperti da questa mattina alle 8:00 (ora locale, le 2.00 in Italia) in Malaysia per rinnovare il Parlamento e scegliere il nuovo governo, in elezioni che sembrano sempre più un referendum popolare sull’esecutivo di Najib Razak, primo ministro al centro di un colossale scandalo di corruzione.
L’attuale partito di governo è al potere da 60 anni, ma è in calo contro un’opposizione rafforzata da un anziano ex premier che ha ancora un forte seguito tra la popolazione.
L’esito potrebbe andare da un inedito cambio al vertice a un rinnovato giro di vite contro il dissenso.
Usa:Cordray vince primarie OhioDemocratico punta a poltrona governatore John Kasic

NEW YORK09 maggio 201802:53

– NEW YORK, 9 MAG – Il democratico Richard Cordray vince le primarie democratiche in Ohio per sostituire il governatore John Kasic, in via di scadenza. Cordray sfiderà il repubblicano Mike DeWine per il titolo di governatore. Cordray era stato nominato dall’ex presidente Barack Obama responsabile dell’agenzia per la tutela dei consumatori istituita con la riforma di Wall Street.
Haspel, basta interrogatori violenti CiaCandidata Trump si impegna a Commissione intelligence Senato

NEW YORK09 maggio 201803:00

– NEW YORK, 9 MAG – Gina Haspel, nominata da Donald Trump alla guida della Cia, si impegna a far sì che l’agenzia non riprenda il programma di interrogatori duri come quello controverso usato dopo l’11 settembre. E’ quanto emerge dagli estratti del discorso che Haspel terrà alla Commissione di intelligence del Senato per la sua audizione di conferma. Haspel nel 2002 ha guidato una prigione segreta dell’agenzia, dove i sospetti membri di Al Qaida furono sottoposti a torture e interrogatori con metodi non autorizzati, come il waterboarding.
Cede asfalto, camion incastrato in bucaPer rimuoverlo sono dovuti intervenire i vigili del fuoco

TORINO08 maggio 201818:47

– TORINO, 8 MAG – Resterà chiuso fino al 14 maggio il tratto di via Trieste a Volpiano, nel Torinese, dove questa mattina, durante i lavori per il rifacimento di un marciapiede, un camion è rimasto incastrato nell’asfalto a seguito di un cedimento improvviso del manto stradale. Il mezzo pesante è stato poi rimosso dalla gru dei vigili del fuoco. La strada resterà chiusa nel tratto compreso tra via Fiume e via Brandizzo. Divieto di transito anche per i pedoni tra l’ingresso della scuola primaria e via Fiume.
Si dimette il vicesindaco di VercelliPer motivi personali. E’ 12mo assessore che lascia in 4 anni

VERCELLI08 maggio 201815:16

– VERCELLI, 8 MAG – A distanza di neanche una settimana dalla ‘sofferta’ approvazione del Bilancio di previsione per l’esercizio 2018, la giunta comunale di Vercelli, guidata dal sindaco del Pd Maura Forte, è di nuovo in crisi.
L’assessore alle Politiche Sociali e vicesindaco, Paola Montano, ha rassegnato le dimissioni, per motivi personali.
E’ il dodicesimo assessore che perde l’esecutivo in quattro anni di amministrazione, dopo tre assessori all’Ambiente (la cui poltrona è vuota da mesi), quattro assessori al Bilancio e due alle Politiche Sociali.
“E’ con rammarico che prendo atto delle dimissioni di Paola Montano – afferma Maura Forte – a cui va tutta la mia gratitudine per l’intenso e puntuale lavoro svolto in questi anni”.
Piemonte, ok a piano ospedali dsa 1,5mldSaitta, strutture più nuove e di maggiore qualità

TORINO08 maggio 201817:51

– TORINO, 8 MAG – Il Consiglio regionale del Piemonte ha dato il via libera al piano da un miliardo e mezzo della Giunta Chiamparino per la costruzione di nuovi ospedali, a partire dai due Parchi della Salute di Torino e Novara.
“La nascita dei nuovi ospedali previsti dal piano – ha detto l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta, intervenuto in aula – porterà un miglioramento significativo della qualità e una diminuzione considerevole dell’età media delle strutture del servizio sanitario regionale”.
“Come risulta da una valutazione dell’Ires – ha spiegato – il livello di qualità strutturale medio degli ospedali piemontesi aumenterà dl 74,4 a 83 su 100, e il grado di obsolescenza scenderà dal 70,4 a 52,1 su 100. Il piano include la realizzazione del nuovo Parco della Salute di Torino, della Città della Salute di Novara, degli ospedali unici dell’Asl To5 e del Vco, il completamento dell’ospedale di Verduno e del presidio della Valle Belbo, e il potenziamento delle strutture di Fossano, Saluzzo e Savigliano”.
Trasporti, sciopero Usb a TorinoPer sindacati adesione al 42%, per Gtt 20%

TORINO08 maggio 201813:52

– TORINO, 8 MAG – E’ stata del 42%, secondo i sindacati di base, con una punta del 60% al deposito Gerbido, l’adesione allo sciopero di otto ore del personale viaggiante dei mezzi pubblici Gtt. Per l’azienda ha scioperato il 20%. La metropolitana ha funzionato sempre regolarmente.
Per autobus e tram lo sciopero riprenderà dalle 17 alle 22.
Lo sciopero è stato proclamato dall’Unione Sindacale di Base, secondo cui il servizio pubblico di Torino e provincia è “costoso e inefficiente”. L’Usb parla, in particolare, di “lunghe attese alle fermate, bus e tram quando passano, sono affollati e impraticabili; i mezzi sono vecchi e si guastano per strada”. E attacca il piano industriale “che prevede riduzione di personale, licenziamenti e turni sempre più massacranti per gli autisti compromettendo ancora di più qualità e sicurezza del servizio”.
Il Comune di Torino ho sospeso, questa mattina, la Ztl centrale.
Le schede elettorali? In un parcheggioAd Alessandria la denuncia di un consigliere M5S

ALESSANDRIA08 maggio 201813:05

– ALESSANDRIA, 8 MAG – Schede elettorali, carte giudiziarie e denunce dei redditi abbandonate nel parcheggio del Comune: è la denuncia che, ad Alessandria, arriva da Michelangelo Serra, capogruppo M5S in consiglio comunale. Secchi afferma di avere trovato le carte in sacchi lasciati nell’area di via San Giovanni Bosco. “Abito qui vicino – spiega – ed è da almeno quindici giorni che vedo il materiale.
Incuriosito, oggi mi sono avvicinato e ho visto di cosa si trattava. Ho segnalato il fatto alla Digos e ai carabinieri del Noe”. Serra precisa che la sua iniziativa “non ha nulla di politico: ho fatto solo il mio dovere di cittadino”. Dalla questura fanno sapere che il caso è di competenza del Comune. La polizia municipale è arrivata. “Il materiale – dice un sottufficiale – era destinato al macero. Attendiamo che la ditta incaricata lo porti via”. “Comunque – commenta Serra – è anomalo che documentazione del genere sia alla mercé di tutti in un parcheggio aperto al pubblico”.
Embraco: Calenda firma per fondo 200mlnEntro venerdì punto conclusivo, il 15 al Mise si chiude

ROMA08 maggio 201812:47

– ROMA, 8 MAG – “Firmato decreto per istituzione ‘Fondo anti-delocalizzazioni’ con iniziale dotazione di 200 milioni di euro”. Lo annuncia il ministro dello sviluppo economico su twitter in riferimento alla vertenza Embraco. Sulla situazione dell’azienda brasiliana controllata da Whirpool, il ministro risponde anche ad un cittadino che ricorda l’appuntamento del 15 maggio al Mise: “Non credo che sarò qui il 15. Ma entro venerdì faccio punto conclusivo. Castano ha tutto sotto controllo così come il segretario generale. Carte già firmate e ‘paracadute’ Invitalia pronto”. “Vedrai che il 15 si chiude”, scrive ancora il ministro in risposta ad un altro utente.
Centinaio, al Colle con Cav e Di MaioCerchiamo tutti insieme di trovare una soluzione politica

ROMA08 maggio 201809:54

– ROMA, 8 MAG – “A Di Maio e Berlusconi chiediamo: fate un passo laterale, andiamo da Mattarella tutti insieme e troviamo una soluzione politica”. Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega al Senato, ai microfoni di Agora su Rai Tre.
“Ammetto anche io che il 22 luglio è una data abbastanza rischiosa”, aggiunge Centinaio.
Toti,Fi segua Lega-Fdi,no governo treguaGovernatore, Salvini ha tenuto in piedi C.destra, non spaccarsi

GENOVA08 maggio 201811:12

– GENOVA, 8 MAG – “Anche Forza Italia dovrebbe seguire Lega e FdI verso il no a un Governo di tregua”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stamani a Radio 1. “Credo che si vada in questa direzione, dopodiché non voglio anticipare organismi o riunioni di partito, perché è giusto che in Forza Italia il dibattito si apra, ma non credo che dopo che Salvini ha tenuto in piedi la coalizione sia il caso di spaccarsi alla vigilia delle elezioni. Sarebbe irresponsabile, visto che ormai di elezioni si tratta” ha commentato.
Pd: assemblea nazionale il 19 maggioOrientamento emerso dopo una riunione dei big del partito

ROMA08 maggio 201811:23

– ROMA, 8 MAG – Si terrà con ogni probabilità il 19 maggio l’assemblea nazionale del Pd, per decidere se eleggere un nuovo segretario o convocare il congresso. È quanto emerge al termine della riunione dei “big” Dem al Nazareno, il secondo vertice in ventiquattro ore convocato per fare il punto sulla situazione politica e valutare come gestire questa fase nel partito. Oltre Maurizio Martina, presenti Lorenzo Guerini, i capigruppo Graziano Delrio e Andrea Marcucci, il vicepresidente della Camera Ettore Rosato, i ministri Andrea Orlando e Dario Franceschini, Gianni Cuperlo, Marco Minniti, Piero Fassino, Matteo Richetti, Roberto Giachetti. La riunione, assente Matteo Renzi, si è protratta per più di due ore, oltre le 10, quando era previsto l’inizio del Cdm.
Guareschi vignettista, mostra a DroneroConferenza di Aloi sull’attività disegnativa dello scrittore

TORINO08 maggio 201819:55

– TORINO, 8 MAG – E’ dedicata all’attività di vignettista di Giovannino Guareschi la mostra ‘Storie dal mondo piccolo al mondo grande’ al Museo Luigi Mallé di Dronero: 50 tavole originali provenienti dall’Archivio Guareschi di Roncole Verdi (Parma). Nell’ambito della mostra, sabato, a Dronero, Dino Aloi, vignettista, storico della satira ed editore, ripercorrerà l’attività disegnativa di Guareschi. La conferenza ‘Giovannino Guareschi, libera penna in libero cuore’ si snoderà tra le vignette più famose firmate dal grande scrittore, autore di serie umoristiche come gli ‘stati piccolissimi’, fino agli esempi di satira ideati nel ventennio fascista e le derisioni della invadenza della pubblicità negli anni dell’avvento della società di massa. Aloi analizzerà un centinaio di vignette realizzate da Guareschi per i giornali del tempo, molte nel secondo dopoguerra, ma anche disegni di artisti che collaboravano con lui a periodici come Bertoldo e Candido.
La mostra, curata da Ivana Mulatero, sarà aperta fino al 30 settembre.
Lega: ‘Berlusconi consenta governo con M5S’. Gelmini: ‘Irricevibile’Giorgetti: “Appoggio a governo neutrale sarebbe grosso problema”

ROMA08 maggio 201820:07

Veti incrociati e ultimatum fra Lega e Fi su governo di tregua e alleanza col M5s. Giorgetti chiede a Berlusconi di appoggiare un esecutivo Lega-M5s e avverte: ‘Se vota il governo del presidente finisce l’alleanza’. Risponde Gelmini: ‘Non ci sono le condizioni’ per il sostegno a un governo neutrale, ma è pure ‘irricevibile’ la richiesta di appoggio all’intesa con i Cinquestelle se restano i veti su FI.Il Quirinale è al lavoro per definire la squadra del governo di garanzia, l’incarico non sarà affidato prima di domani. Mattarella striglia i partiti: ‘Io sono arbitro imparziale, ma serve la correttezza dei giocatori’.Il 19 maggio l’assemblea nazionale del Pd che sceglierà se convocare il congresso o eleggere il segretario.”Certo, sarebbe  un grosso problema, credo di sì”. Così il capogruppo della Lega alla Camera, Giancarlo Giorgetti risponde a chi gli chiede se l’eventuale appoggio di Berlusconi al governo ‘neutrale’, a suo giudizio, segnerebbe la fine dell’alleanza di centrodestra. “Oggi, domani, nei prossimi giorni e i prossimi mesi continueremo i nostri sforzi per cercare quelle soluzioni possibili per far nascere un governo politico voluto dagli italiani: continuiamo a chiedere a Silvio Berlusconi un gesto di responsabilità in modo da permettere la nascita di questo esecutivo”.Proposta “irricevibile”, replica Maria Stella Gelmini, capogruppo Forza Italia alla Camera. “Oggi – prosegue – chiedere a FI di dare l’appoggio esterno mi pare una domanda malposta che non può che avere una risposta negativa”.”Si deve andare a votare il prima possibile. Luglio è un problema. Noi abbiamo intenzione la settimana prossima di chiedere di emanare un decreto di emergenza ad hoc che consenta di modificare un parametro sul voto degli italiani all’estero e quindi andare a votare anche a giugno”, ha detto il leader del M5S, Luigi Di Maio, a “Dimartedì”, su La7.”Se il Pd è ancora Renzi, come ha dimostrato, e dopo che hanno aperto al dialogo al Colle hanno poi chiuso in una trasmissione tv io col Pd non voglio averci mai più nulla a che fare”, ha aggiunto Di Maio.”Ci abbiamo provato in tutti i modi – ha anche detto il leader del M5S -, questi 65 giorni sono stati i giorni della verità, in cui abbiamo capito perché i partiti stanno finendo. Le abbiamo provate tutte per dare al Paese un governo del cambiamento”. “Io una cosa ho detto a Salvini, non posso fare il governo del cambiamento con Silvio Berlusconi, se il problema sono io faccio 100 passi indietro”, sottolinea. “Dopo 65 giorni ho smesso di sperare che ci possa essere una svolta” dalla Lega, “certo potevamo fare insieme un po’ di cose per gli italiani”, ha detto ancora Di Maio. “Ora se ci dovessero essere delle novità devono andare dal presidente della Repubblica e spiegare per filo e segno di che novità si tratta. Se c’è una persona a cui stiamo minando la pazienza è il presidente della Repubblica”, aggiunge.Poi nel salotto di “Porta a Porta”, il capogruppo della Lega alla Camera, Giancarlo Giorgetti, ha detto: “Non stiamo trattando con M5s, stiamo sperando, ma magari è una speranza contro ogni speranza. Ma vorremmo aver tentato tutte le strade per un governo politico”. “Non abbiamo offerto a Berlusconi ministri d’area: se dovesse nascere questo governo Salvini-Di Maio toccherebbe a loro garantire la rappresentanza dei ministri sulla base delle sensibilità presenti in Parlamento”.

Salvini, Governo neutrale presa in giro”O governo politico, con onori e oneri, o voto subito”

ROMA08 maggio 201813:18

– ROMA, 8 MAG – “Un governo “neutrale” per fare centinaia di nomine, e assegnare centinaia di poltrone in enti e consigli di amministrazione, senza nessun consenso popolare sarebbe davvero una presa in giro: o governo politico, con onori e oneri, o voto subito”. Lo afferma Matteo Salvini, leader della Lega.
Colle al lavoro. Incarico forse domaniIn caso sfiducia resta solo da decidere data elezioni

ROMA08 maggio 201813:38

– ROMA, 8 MAG – Il Quirinale è al lavoro per definire la squadra del governo di garanzia ma certamente l’incarico non sarà affidato prima di domani. Il presidente Sergio Mattarella è al lavoro con i suoi collaboratori per la scelta del premier e dei ministri che dovranno comporre l’esecutivo che il capo dello Stato invierà alle Camere alla ricerca di una fiducia che in queste ore pare difficile ottenere, almeno stando alle dichiarazioni di Matteo Salvini e Luigi Di Maio. In caso di sfiducia resterà solo da decidere la data delle elezioni: o la metà di luglio o l’autunno.
Massimo riserbo al Quirinale sulle valutazioni in corso. Sono chiari però gli elementi certi che sono alla base delle valutazioni di Mattarella: grande attenzione alla presenza femminile, nessun politico in squadra e capacità di gestire i dossier internazionali e i conti pubblici.
Gelmini, proposta Giorgetti irricevibileChiedere a FI appoggio esterno mi pare una domanda malposta

ROMA08 maggio 201813:40

– ROMA, 8 MAG – La proposta di Giancarlo Giorgetti che chiede a Silvio Berlusconi di consentire la nascita di un governo Lega-M5S “è irricevibile”. Lo dice ai giornalisti Maria Stella Gelmini, capogruppo Forza Italia alla Camera, parlando con i giornalisti al Senato. “Oggi – prosegue – chiedere a FI di dare l’appoggio esterno mi pare una domanda malposta che non può che avere una risposta negativa”.
Gelmini, no di FI a governo neutraleCapogruppo FI, tocca a Mattarella scegliere la data del voto

ROMA08 maggio 201813:56

– ROMA, 8 MAG – Crediamo che non ci siano le condizioni per votare un governo neutrale”. Lo dice Maria Stella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, parlando con i giornalisti al Senato.
“FI – precisa poi Gelmini – è pronta in ogni momento alle elezioni. Ci limitiamo ad osservare che il voto a luglio non sarebbe adatto, ma certamente la scelta della data compete a Mattarella e sarà lui a comunicarla alle forze politiche e agli italiani”.
Kompatscher, evitare caos a Roma’Irresponsabile comportamento partiti che avrebbero maggioranza’

BOLZANO08 maggio 201814:21

– BOLZANO, 8 MAG – “Va assolutamente evitato il caos a Roma. L’Italia ha bisogno di un governo operativo, per dare chiarezza su questioni cruciali come il patto di stabilità e l’Iva”. Lo ha detto il governatore altoatesino Arno Kompatscher che, interpellato dai cronisti, ha definito “irresponsabile la linea adottata da quei partiti che avrebbero una maggioranza in Parlamento ma non vogliono assumere responsabilità”. “La parola spetta ora – ha aggiunto – al presidente Mattarella. Solo lui, e non gli esponenti dei partiti, può fissare elezioni”.
No incompatibilità governatore D’AlfonsoVoto su filo lana in Consiglio Abruzzo. Si attende Giunta Senato

L’AQUILA08 maggio 201815:03

– L’AQUILA, 8 MAG – Con 16 voti contro e 15 a favore il Consiglio regionale d’Abruzzo ha respinto l’istanza di incompatibilità nei confronti del governatore Luciano D’Alfonso, eletto senatore nelle politiche del 4 marzo. È stato stabilito che non sussistono per ora cause di incompatibilità poiché lo status di senatore scatta solo dopo la convalida da parte della Giunta per il regolamento del Senato. Nella votazione hanno inciso i tre sì di esponenti di maggioranza di centrosinistra che hanno votato con le opposizioni, i due assessori uscenti della Giunta D’Alfonso, Di Matteo e Gerosolimo, e il consigliere di maggioranza Olivieri. Reazione polemica di M5s e centrodestra al ‘no’ del presidente del Consiglio Giuseppe Di Pangrazio che, secondo le opposizioni, ha cambiato posizione rispetto all’astensione tenuta nella Giunta per le elezioni del 26 aprile che aveva deliberato la non sussistenza di cause di incompatibilità e rinviato la decisione al Consiglio. Fi ha annunciato una mozione di sfiducia nei confronti di Di Pangrazio.
Gabrielli confermato capo della PoliziaAccolta proposta del ministro dell’Interno Marco Minniti

ROMA08 maggio 201816:34

– ROMA, 8 MAG – Il Consiglio dei ministri di oggi, su proposta del Ministro dell’interno Marco Minniti, ha deliberato la conferma del prefetto Franco Gabrielli nell’incarico di Capo della Polizia – Direttore generale della Pubblica Sicurezza, conferito a norma dell’articolo 5, della legge 1 aprile 1981, n.
121. Lo si legge nella nota ufficiale diffusa al termine della riunione di governo.
Pd: assemblea nazionale il 19 alle 10,30A odg dimissioni Renzi e conseguenti adempimenti

ROMA08 maggio 201817:27

– ROMA, 8 MAG – Il presidente del Pd Matteo Orfini ha convocato, a quanto si apprende, l’assemblea nazionale del Pd per sabato 19 Maggio alle 10.30, all’hotel Ergife di Roma. La convocazione sta giungendo in questi minuti ai componenti del parlamentino Dem: all’ordine del giorno ci sono le dimissioni del segretario, Matteo Renzi e i conseguenti adempimenti. A norma di Statuto si può passare all’elezione di un nuovo segretario da parte dell’assemblea o alla convocazione del congresso.
Di Maio, se novità Lega lo dica a ColleDopo 65 giorni ho smesso di sperare. Minata pazienza Mattarella

ROMA08 maggio 201819:27

– ROMA, 8 MAG – “Dopo 65 giorni ho smesso di sperare che ci possa essere una svolta” dalla Lega, “certo potevamo fare insieme un po’ di cose per gli italiani”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio a “Dimartedì”, su La7.
“Ora se ci dovessero essere delle novità devono andare dal presidente della Repubblica e spiegare per filo e segno di che novità si tratta. Se c’è una persona a cui stiamo minando la pazienza è il presidente della Repubblica”, aggiunge.
Governo: Di Maio, con Pd ho chiusoAl Colle hanno aperto al dialogo, poi lo hanno chiuso in Tv

ROMA08 maggio 201819:29

– ROMA, 8 MAG – “Se il Pd è ancora Renzi, come ha dimostrato, e dopo che hanno aperto al dialogo al Colle hanno poi chiuso in una trasmissione tv, io col Pd non voglio averci mai più nulla a che fare”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio a “Dimartedì”, su La7.
Di Maio, chiedo decreto per voto giugnoBisogna votare il prima possibile. Luglio è un problema

ROMA08 maggio 201819:41

– ROMA, 8 MAG – “Si deve andare a votare il prima possibile. Luglio è un problema. Noi abbiamo intenzione la settimana prossima di chiedere di emanare un decreto di emergenza ad hoc che consenta di modificare un parametro sul voto degli italiani all’estero e quindi andare a votare anche a giugno”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio a “Dimartedì”, su La7.
Renzi: ‘Se si va alle urne presto, il leader del centrosinistra sarà Gentiloni”Naturalmente non voglio tirarlo per la giacchetta’

08 maggio 201822:28

“Tendenzialmente sara’ Gentiloni, specie se si votera’ presto, naturalmente non voglio tirarlo per la giacchetta”. Lo ha detto Matteo Renzi a Di Martedì su La7, rispondendo alla domanda su chi sarà il leader del centrosinistra alle elezioni.”Finché non ci sarà un sistema elettorale e istituzionale diverso questo Paese non sarà mai governato in modo chiaro. Serve una legge elettorale come quella dei sindaci, che noi avevamo messo con l’Italicum, chi vince vince. E se hai fatto una promessa a vuoto ne rispondi di fronte agli elettori – ha aggiunto Renzi – Io sono andato a casa per fare quella cosa lì, il referendum, l’Italicum ed evitare questa buffonata (post elezioni, ndr). Il Rosatellum l’hanno votato tutti tranne i cinquestelle, ma la mia proposta era l’Italicum”.”Ci sono riunioni che Martina fa e io non facevo, i caminetti, ma niente polemiche – ha proseguito l’ex premier – . Il Pd si tolga di dosso la polvere della rassegnazione, si metta in moto, faccia campagna elettorale, anche se a me sembra folle farla ad agosto. Ma ieri si son visti Salvini e Di Maio per decidere… Io mi ricordavo che decideva Mattarella. Secondo me il Pd e il centrosinistra dovrà fare campagna elettorale sulla logica della responsabilità contro i campioni mondiali delle promesse”.Secondo Renzi, “questi partiti che hanno vinto le elezioni hanno perso il post elezioni perché hanno fatto un sacco di promesse irrealizzabili. Se fossimo andati al governo con M5S, anche con 10 poltrone, avremmo perso totalmente la faccia. Saremmo diventati l’alibi per le loro promesse a vuoto, avrebbero detto ‘c’è quel Renzi lì che non ci fa fare le cose’; così avremmo fatto un regalo alla demagogia”.

Cav, nessun appoggio esterno a M5s-LegaForzas Italia non può accettare alcun veto

ROMA08 maggio 201821:37

– ROMA, 8 MAG – “Silvio Berlusconi smentisce fermamente le indiscrezioni secondo le quali sarebbe pronto a dare un appoggio esterno ad un governo guidato da M5S e Lega. Dopo due mesi di tentativi per dare vita ad un governo espressione del Centrodestra, prima forza politica alle elezioni del 4 marzo, Forza Italia non può accettare nessun veto”. E’ quanto si legge in una nota del leader di Fi.
Renzi, voto subito?Premiership GentiloniEx premier parla alla trasmissione Di Martedì su la7

ROMA08 maggio 201821:44

– ROMA, 8 MAG – “Tendenzialmente sara’ Gentiloni, specie se si votera’ presto, naturalmente non voglio tirarlo per la giacchetta”. Lo ha detto Matteo Renzi a Di Martedì su La7, rispondendo alla domanda su chi sarà il leader del centrosinistra alle elezioni.
Giro: Wellens vince la quarta tappaDennis conserva la maglia rosa

CALTAGIRONE (CATANIA)08 maggio 201818:00

– CALTAGIRONE (CATANIA), 8 MAG – Il belga Tim Wellens ha vinto la 4/a tappa del 101/o Giro d’Italia, da Catania a Caltagirone (Catania), lunga 198 chilometri. L’australiano Rohan Dennis conserva la maglia rosa. Wellens ha preceduto sul traguardo il canadese Michael Woods, secondo, e l’italiano Enrico Battaglin, terzo. L’inglese Simon Yates, che oggi era il favorito, non è riuscito ad andare oltre il quarto posto, quinto Davide Formolo, sesto il ceco Roman Kreuziger, settimo Patrick Konrad. Nono Domenico Pozzovivo.
Borsa: Milano chiude a -1,64%Timori da ipotesi voto, Ftse Mib a 24.142 punti

MILANO08 maggio 201817:46

– MILANO, 8 MAG – Lo stallo nella formazione del Governo e l’ipotesi del ritorno al voto in tempi stretti mette sotto pressione la Borsa di Milano che chiude in forte calo. Il Ftse Mib lascia sul terreno l’1,64% a 24.142 punti.
E’ morta Lara Saint PaulLa cantante, 73 anni, era malata da tempo

ROMA08 maggio 201816:37

– ROMA, 8 MAG – E’ morta l’8 maggio a 73 anni la cantante Lara Saint Paul. Malata da tempo, era ricoverata nell’hospice di Casalecchio di Reno (Bologna). Ne dà notizia all’ANSA la sorella, Loredana.
Lara Saint-Paul, che importò la ginnastica aerobica in Italia e partecipò a diversi programmi televisivi e al Festival di Sanremo, dove nel 1968 duettò con Louis Armstrong, godeva dei benefici della legge Bacchelli.
Aste: quadri Rockefeller,boom prima seraOltre 646 milioni di dollari per 44 capolavori

NEW YORK09 maggio 201804:29

– NEW YORK, 9 MAG – Debutto da oltre mezzo miliardo di dollari per l’asta della collezione di Peggy e David Rockefeller: con 115 milioni di dollari (diritti d’asta compresi) per il Picasso ‘Fillette à la corbeille fleurie’ del 1905, la vendita preceduta da un tour internazionale che ha coinvolto oltre 75 mila persone ha registrato prezzi record per molti artisti degli ultimi 150 anni.
In tutto erano all’incanto 44 capolavori raccolti da varie generazioni della famiglia Rockefeller. Opere di Delacroix, Monet, Gauguin, Matisse, Gris, Picasso, Miro e altri grandi dell’Ottocento e del Novecento hanno totalizzato oltre 646 milioni dollari. Ogni lotto venduto. Tutto il ricavato in beneficenza. L’asta va avanti fino al 10 maggio.
Incidente treni in Germania, 2 mortiTreno passeggeri ha tamponato treno merci in Baviera

BERLINO08 maggio 201816:36

Nella stazione di Aichach, a nord di Augsburg, in Baviera, un treno regionale passeggeri ha tamponato un treno merci fermo, provocando due morti e 14 feriti ieri in tarda serata, riporta la Dpa. Le vittime sono il capotreno del convoglio e un passeggero. Le cause dell’incidente non sono ancora state chiarite. “La polizia criminale ha passato tutta la notte sul luogo dell’incidente”, ha riferito un portavoce della polizia alle prime ore del mattino. La tratta ferroviaria tra Ingolstadt e Augsburg è stata chiusa.
Microsoft sferza Facebook, la privacy è un diritto umanoCeo Nadella, quando usiamo i dati dobbiamo controllare la situazione

07 maggio 201819:47

“La privacy è un diritto umano, dobbiamo assicurarci che quando usiamo i dati controlliamo la situazione. Abbiamo la responsabilità di creare fiducia nella tecnologia”: lo ha detto il Ceo di Microsoft, Satya Nadella, aprendo l’annuale conferenza degli sviluppatori dell’azienda, un riferimento, senza mai pronunciarlo al caso Facebook-Cambridge Analytica. “Abbiamo bisogno di principi che guidino le cose che facciamo e che condizioneranno il futuro”, ha aggiunto Nadella.”Abbiamo la responsabilità di assicurare che le tecnologie rafforzino tutti, utenti e aziende, e che creino lavoro”, ha continuato Nadella sul palco della conferenza che raccoglie gli sviluppatori di 70 paesi del mondo. L’amministratore delegato di Microsoft ha spiegato che tra i pilastri dell’azienda ci sono la privacy, la Gdpr, la normativa sulla protezione dei dati europea “a cui lavoriamo duro per uniformarci”, ma anche la cybersecurity e a questo proposito Nadella ha ricordato che la società si è fatta promotrice di una sorta di Convenzione di Ginevra delle aziende tecnologiche. Altro tema affrontato da Satya Nadella è l’Intelligenza artificiale, al centro dei progetti Microsoft insieme al cloud. Per il Ceo è necessario “controllare i progetti che la compagnia fa e cosa i computer fanno, le nostre scelte – ha concluso – devono essere buone scelte per il futuro”.Per tutti gli annunci della Microsoft Build collegarsi a questo link

https://news.microsoft.com/build2018/

Microsoft: progetto per disabili con Intelligenza artificiale
Un programma speciale basato sull’Intelligenza artificiale e destinato ai disabili per cui sono destinati 25 milioni di dollari, ma anche novità per Microsoft 365, per il cloud Azure e per Edge, cioè il software per collegarsi ad Internet. Sono questi gli annunci di Microsoft nel corso di Build, l’annuale conferenza degli sviluppatori che si tiene a Seattle, Washington. Quest’anno partecipano oltre 6mila persone da 70 paesi, il più giovane sviluppatore presente ha 10 anni. “Siamo nell’era dell’intelligent cloud e dell’intelligent edge – ha spiegato Satya Nadella, Ceo di Microsoft -. Queste innovazioni offrono opportunità incredibili agli sviluppatori e comportano la responsabilità di assicurare che la tecnologia che creiamo sia affidabile e a beneficio di tutti”. Il progetto “AI for Accessibility”, in particolare, è un programma quinquennale da 25 milioni di dollari destinato a valorizzare le possibilità offerte dall’Intelligenza artificiale “per ampliare le capacità umane di oltre un miliardo di soggetti diversamente abili in tutto il mondo”. Annunciata anche una partnership con l’azienda di droni DJI e Qualcomm sul fronte Internet delle Cose e AI.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.