Aggiornamenti, Notizie

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 05:55 ALLE 22:35 DI OGGI, MARTEDì 22 MAGGIO 2018

Tempo di lettura: 104 minuti

Ultimo aggiornamento 22 Maggio, 2018, 20:35:58 di Maurizio Barra

Morto a 89 anni pop artist Indiana
Sua la serie di sculture LOVE degli anni ’60

PORTLAND (USA)22 maggio 201805:55

– PORTLAND (USA), 22 MAG – L’artista pop Robert Indiana, conosciuto in particolare per la sua serie di sculture ‘LOVE’ degli anni ’60, è morto nella sua isola al largo della costa del Maine a 89 anni.
Indiana è deceduto sabato scorso per insufficienza respiratoria, ha comunicato ieri sera il suo avvocato James Brannan.
Le sculture ‘LOVE’ dell’artista, in cui la ‘L’ e una ‘O’ piegata sono appoggiate sopra alla ‘V’ e alla ‘E’, sono immediatamente riconoscibili in tutto il mondo.
Cuba, morta sopravvissuta schianto aereo23enne porta bilancio a 111 vittime, ancora due donne ricoverate

L’AVANA22 maggio 201806:46

– L’AVANA, 22 MAG – E’ morta anche una delle uniche tre sopravvissute allo schianto aereo di venerdì scorso all’Avana, portando a 111 il bilancio totale delle vittime.
La 23enne Gretell Landrove Font è deceduta ieri per le gravi ferite riportate. Era ballerina di flamenco e studentessa di ingegneria prossima alla laurea. Solo due quindi ore le persone sopravvissute allo schianto del Boieng 737 affittato da una compagnia messicana alla compagnia aerea statale cubana: due donne, la 19enne Mailen Diaz e la 39enne Emiley Sanchez, entrambe di Holguin e ricoverate all’Avana.
Le autorità dell’aviazione messicana sospendono la società di noleggio messicana che possedeva l’aereo. La Direzione generale dell’aviazione civile ha dichiarato che è stata presa la decisione di effettuare una revisione “straordinaria” per verificare se Aerolineas Damojh (che utilizza il nome commerciale Global Air) rispetti la legge. Il velivolo precipitato aveva 39 anni. La Damojh lo aveva affittato alla Cubana de Aviacion.
Borsa: Tokyo, chiude in calo,-0,18%Cambi: yen stabile su dollaro ed euro

TOKYO22 maggio 201808:10

– TOKYO, 22 MAG – La Borsa di Tokyo termina gli scambi poco variata, mentre vanno avanti i negoziati tra Cina e Stati Uniti sulla riduzione dell’avanzo commerciale di Pechino, e si ferma il processo di svalutazione dello yen. Il Nikkei cede lo 0,18% a quota 22.960,34, perdendo 42 punti. Sul mercato dei cambi la divisa nipponica si stabilizza sul dollaro, a un livello di poco inferiore a 111, e sull’euro a quota di 130,60.
Nyse, presidente donna, Stacey CunnighamMeToo a Wall Street, che prova a dimostrare di essere cambiata

NEW YORK22 maggio 201808:22

– NEW YORK, 22 MAG – Il New York Stock Exchange nomina la prima donna presidente nei suoi 226 anni di storia: e’ Stacey Cunningham e assumera’ ufficialmente l’incarico venerdi’ prossimo. Cunningham sara’ il 67mo presidente del Big Board e prendera’ il posto di Thomas Farley. La nomina di Cunningham arriva mentre Wall Street e’ alle prese con il movimento MeToo e punta a dimostrare di aver superato la cultura tutta al maschile degli anni passati.
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,19%)Indice Ftse Mib sale a 23.135 punti

MILANO22 maggio 201809:03

– MILANO, 22 MAG – Apertura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib avanza dello 0,19% a 23.135 punti.
Uccisero tabaccaio Asti, 5 arrestatiNel 2014, intervenne per difendere moglie. Puntavano a incasso

ASTI22 maggio 201809:28

– ASTI, 22 MAG – Puntavano all’incasso della giornata i banditi che, il 19 dicembre 2014, uccisero il tabaccaio astigiano Manuel Bacco. A distanza di oltre tre anni i Carabinieri hanno eseguito cinque misure cautelari nei confronti di altrettante persone.
Omicidio, rapina, detenzione e porto illegale di armi le accuse nei loro confronti. La vittima, intervenuta per difendere la moglie strattonata, fu colpita al torace da alcuni colpi d’arma da fuoco sparati a bruciapelo.
Le indagini sull’efferato omicidio del 37enne sono state coordinate dal pm Laura Deodato. Secondo gli inquirenti, la rapina al tabaccaio di corso Alba doveva essere la prima di una lunga serie. Qualcosa andò storto, però, quando la moglie della vittima venne strattonata dai banditi. Un gesto che causò la reazione del tabaccaio, ucciso dai colpi di pistola esplosi dai malviventi per impedirgli la reazione. Il delitto sconvolse l’intera Asti, che proclamò il lutto cittadino in occasione dei funerali di Manuel Bacco.
Si lancia da cavalcavia A13, travoltoPolstrada sente testimoni, camionista coinvolto è sotto choc

BOLOGNA22 maggio 201809:29

– BOLOGNA, 22 MAG – Aveva 67 anni l’uomo che questa mattina attorno alle 6.30 si è lanciato da un cavalcavia sull’autostrada A13 Bologna-Padova, tra le uscite di Bologna Interporto e Altedo. Secondo i primi accertamenti della polizia stradale pare che il 67enne abbia lasciato la sua auto proprio a ridosso del cavalcavia e poi si sia gettato nel vuoto, centrando ancora prima di impattare col terreno un autoarticolato con rimorchio che in quel momento procedeva in direzione Padova. Per lui non c’è stato nulla da fare, mentre l’autista del mezzo pesante rimasto sotto shock è stato portato all’ospedale di Bentivoglio, nel Bolognese, per accertamenti. La polizia stradale sta sentendo alcuni testimoni per ricostruire con esattezza la dinamica dell’accaduto. Il tratto autostradale è stato chiuso intorno alle 6:30 e poi riaperto.
Ue, preoccupano temi commercio governoCommissaria Malmstroem, ma ascolteremo e parleremo con Italia

BRUXELLES22 maggio 201809:33

– BRUXELLES, 22 MAG – “Non abbiamo visto ancora tutte le questioni, ascolteremo e parleremo con loro, ma sì, ci sono alcuni elementi preoccupanti” nelle idee di politica commerciale del nuovo governo italiano. Così la Commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem. “Il nuovo governo non è ancora stato confermato quindi non abbiamo ipoteticamente discusso” con nessun interlocutore dell’esecutivo che sarà formato a breve, ha aggiunto la commissaria a chi le chiedeva se avesse avuto contatti con qualche rappresentante di M5S o Lega sulle questioni commerciali.
Istat,conferma stima Pil 2018 a 1,4%Ma restano rischi evoluzione al ribasso

ROMA22 maggio 201810:14

– ROMA, 22 MAG – L’Istat conferma per il 2018 una previsione di crescita del Prodotto interno lordo (Pil) dell’1,4% in termini reali. Lo rileva l’Istat nel report sulle prospettive dell’economia italiana, lasciando per il Pil inalterate le stime di novembre. “La domanda interna al netto delle scorte – spiega – fornirebbe un contributo positivo alla crescita”, mentre “l’apporto della domanda estera netta risulterebbe nullo e quello della variazione delle scorte marginalmente negativo”.
Sulla crescita dell’economia italiana, stimata all’1,4% nel 2018, restano “alcuni rischi al ribasso rappresentati da una più moderata evoluzione del commercio internazionale e da un incremento più accentuato del prezzo del petrolio”. L’Istat che, immaginando uno scenario in “rallentamento del commercio mondiale, pari a 0,5 punti percentuali associato ad un incremento del 10% del prezzo del Brent”, stima una minore crescita del Pil pari a “0,2 punti percentuali”, quindi all’1,2%.
Lussemburgo a Colle, salvare lavoro UeSalvare lavoro Ue fatto sinora, lo auspico per Italia ed Europa

BRUXELLES22 maggio 201810:20

– BRUXELLES, 22 MAG – “Spero che il presidente” della Repubblica Sergio Mattarella “non permetta” al nuovo governo italiano “di distruggere tutto il lavoro fatto negli ultimi anni” in Ue “dalla crisi finanziaria a oggi, lo auspico per l’Italia e per noi”. Così il ministro degli Esteri del Lussemburgo Jean Asselborn al suo arrivo al Consiglio Ue commercio, esprimendo il timore che possa “succedere qualcosa che ci farà male”. Ma “vediamo cosa succederà, dobbiamo aspettare che sia formato il nuovo governo”, ha aggiunto.
Roma,rimossi murales pro-esponenti clanBlitz vigili nella notte a Tor Bella Monaca,presente anche Raggi

ROMA22 maggio 201810:25

– ROMA, 22 MAG – Rimossi nella notte due murales nel quartiere Tor Bella Monaca, alla periferia di Roma. Uno in via Quaglia dedicato a Serafino Cordaro, ritenuto esponente di un clan e ucciso fuori dal suo bar e l’altro in memoria di Antonio Moccia, morto in un incidente e figlio di Vincenzo considerato esponente del clan di Afragola. Sul posto polizia locale, polizia, carabinieri e la sindaca Virginia Raggi.
Casa: compravendite 2017 +4,9%Agenzia Entrate-Abi, quarto anno positivo, Milano guida i rialzi

ROMA22 maggio 201810:31

– ROMA, 22 MAG – Nel 2017 continuano a crescere le compravendite di abitazioni in Italia con un aumento del 4,9% rispetto al 2016. Si tratta del “quarto anno consecutivo con il segno più”, affermano l’Agenzia delle Entrate e l’Abi. L’aumento segue la crescita del 18,6% del 2016. Le grandi città con i maggiori rialzi sono Milano (+8,1%), Palermo (+7,9%), Firenze (+7,8%) e Napoli (+7,4%), mentre a Roma l’aumento è del 3% e Bologna è l’unica in calo (-3,3%).
Governo: Austria, giudicarlo sui fattiPer Vienna Italia partner importante soprattutto economico

BRUXELLES22 maggio 201810:35

– BRUXELLES, 22 MAG – “Dobbiamo giudicare” il nuovo governo governo italiano “sui fatti e non sulle parole, e vedere cosa farà”. Così la ministra dell’economia austriaca Margarete Schramboeck al suo arrivo al Consiglio Ue commercio. Per l’Austria “l’Italia è un partner importante, in particolare un partner economico molto importante”, ha sottolineato.
Cina: taglia dazi su import auto al 15%Nuova apertura al mercato

PECHINO22 maggio 201810:46

– PECHINO, 22 MAG – La Cina ha deciso di abbassare i dazi all’import di veicoli dal 25% al 15% a partire dal primo luglio. Lo riferisce in una nota il Consiglio di Stato, il governo di Pechino. Ad aprile, il presidente Xi Jinping aveva anticipato che ci sarebbero stati dazi sul settore “significativamente più bassi”, in una mossa del quadro più ampio di apertura ulteriore del mercato.
Costa Rica:italiano morto,indaga pm RomaSi procede per omicidio. Attese relazioni polizia locale

ROMA22 maggio 201812:26

– ROMA, 22 MAG -In relazione alla morte dell’imprenditore italiano Stefano Calandrelli, 51 anni, trovato privo di vita in Costa Rica, la procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio. Il corpo dell’uomo è stato trovato ieri sotto un ponte del fiume Rio Sucio, nella zona del monte Zurquì.
Il procedimento è stato avviato dal procuratore aggiunto Francesco Caporale. Il cadavere di Calandrelli, trovato nudo tra la vegetazione, era in avanzato stato di decomposizione. Cinque persone, fra le quali due donne, sono state arrestate nel quadro dell’inchiesta sulla sua scomparsa. L’uomo è stato visto per l’ultima volta lo scorso 14 maggio, quando ha incontrato alcune persone al centro commerciale Escazu Village, nei dintorni di San José. La procura della Capitale è in attesa di relazioni da parte della polizia del Costa Rica.
Rifiuti, indagati e perquisizioniCc sequestrano 30 tonnellate di rame, ferro e batterie esauste

REGGIO EMILIA22 maggio 201809:34

– REGGIO EMILIA, 22 MAG – Oltre 30 tonnellate sequestrate tra rame e materiale ferroso, più centinaia di batterie esauste e alcuni camion utilizzati per il trasporto dei rifiuti. Sono i primi numeri dell’operazione in corso con una serie di perquisizioni in centri di recupero rifiuti e siti di stoccaggio da parte dei carabinieri del nucleo investigativo del gruppo carabinieri Forestale di Reggio Emilia, insieme alle stazioni Forestali e ai reparti territoriali dell’Arma Reggiana, su delega della Dda di Bologna (Pm Stefano Orsi e Maria Rita Pantani).
Perquisite anche le abitazioni dei quattro indagati e studi di consulenti e commercialisti. L’indagine ‘Hephaestus’, dal nome del dio greco protettore dei fabbri e degli artigiani che lavorano i metalli, parte dall’accertamento di anomalie in alcune isole ecologiche che ha portato a scoprire una presunta attività illecita di traffico di rifiuti metallici. Tra i reati contestati, truffa, ricettazione e, appunto, attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti.
Mafia: mani clan su festa religiosaCustodia cautelare di 11 tra boss, gregari ed estortoti

PALERMO22 maggio 201809:35

– PALERMO, 21 MAG – Le mani della mafia erano arrivate anche sulla festa religiosa rionale del sacro Cuore di Gesù studiata e gestita da Cosa Nostra per raccogliere quanto più denaro possibile da destinare agli uomini d’onore e ai familiari dei detenuti mafiosi. E’ l’ultimo capitolo della gestione del racket, tra sacro e profano, emerso dall’inchiesta della dda di Palermo culminata nell’ordinanza di custodia cautelare a carico di 11 tra boss, gregari ed estortoti del clan Noce di Palermo.
Dall’inchiesta, condotta dalla polizia, è emerso che i venditori ambulanti ammessi a montare le bancarelle nella zona della festa erano costretti a versare nelle casse mafiose l’intero ricavato delle vendite.
Bancarotta, sequestro beni per 5 milioniDenunciati da Gdf Vibo Valentia quattro imprenditori

VIBO VALENTIA22 maggio 201809:59

– VIBO VALENTIA, 22 MAG – Beni per oltre 5 milioni sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Vibo Valentia che ha denunciato quattro imprenditori vibonesi per bancarotta fraudolenta. Il provvedimento di sequestro è stato disposto dal Tribunale di Lamezia Terme su richiesta della Procura lametina nei confronti di due società appartenenti ad un gruppo attivo nel commercio all’ingrosso e al dettaglio di materiali edili.
Gli accertamenti a carico degli amministratori di una società dichiarata fallita nel settembre 2015 hanno permesso di appurare come, in prossimità del fallimento, gli amministratori abbiano compiuto una serie di atti, anche a titolo gratuito, per azzerare le garanzie patrimoniali verso creditori e assicurare continuità aziendale mediante la creazione “ad hoc” di una nuova società sempre a loro riconducibile. E così distraendo merce e beni strumentali ed effettuando donazioni verso congiunti e società del gruppo proseguendo l’attività attraverso un’altra società sorta sulle ceneri di quella fallita.
Neonato abbandonato a Brescia, indaginiIl piccolo, di carnagione chiara, sta bene e ora è in ospedale

BRESCIA22 maggio 201810:23

– BRESCIA, 22 MAG – Un bambino di circa un mese è stato abbandonato in strada a Brescia nella tarda serata di ieri. A notarlo è stato un residente in una via del centro storico che dal balcone di casa ha visto il passeggino senza la presenza di adulti. Ha chiamato le forze dell’ordine dopo aver scoperto che nel passeggino c’era un bambino vestito con una tuta azzurra. Il piccolo, di carnagione chiara, sta bene ed è stato portato in ospedale. Sono in corso le indagini della Questura di Brescia per risalire ai genitori.
Gdf segue ‘spallone’, frode da 16 mlnL’anziano incaricato di prevelare i contanti di società fantasma

MILANO22 maggio 201810:40

– MILANO, 22 MAG – E’ nata da una notizia raccolta dai militari della Brigata della Guardia di Finanza di Sarnico (Bergamo) sul conto di uno ‘spallone’ di 74 anni, attivo in diversi uffici postali della zona a cavallo della Val Calepio e l’Ovest bresciano, dove prelevava ingenti somme di denaro, l’inchiesta che ha portato alla denuncia di nove persone per omesse dichiarazioni fiscali, indebite compensazioni di crediti Iva, distruzione di documentazione contabile. Il danno causato all’Erario è stato quantificato in circa 16 milioni ed è di oltre 1,7 milioni l’Iva evasa. Il sistema era incentrato su un 44enne di Foresto Sparso (Bergamo), amministratore di fatto di tre società, con sede dichiarata a Milano, in realtà operanti nei settori edili e della gomma tra il basso Sebino ed il Bresciano, intestate a due prestanome.
Progettavano rapina a medico, 4 arrestiNotificato anche un obbligo di dimora, operazione della Polizia

TARANTO22 maggio 201810:48

– TARANTO, 22 MAG – Progettavano una rapina con armi ai danni di un ufficiale medico e spacciavano droga: per questo cinque persone sono state raggiunte da misure cautelari a Taranto, emesse dal gip Giuseppe Tommasino su richiesta del sostituto procuratore Enrico Bruschi. Agenti della Squadra Mobile della Questura hanno notificato tre ordinanze di custodia in carcere, una agli arresti domiciliari e un obbligo di dimora.
A vario titolo vengono contestati i reati di detenzione e porto in luogo pubblico di armi, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di cocaina, hascisc e marijuana.
L’olfatto dei cani per scovare tumori polmone, parte ricercaIn Nuova Zelanda parte studio per sviluppare diagnosi precoce

ROMA21 maggio 201816:33

– ROMA, 21 MAG – I cani possono davvero annusare e fare una diagnosi precoce dei tumori? Grazie a un finanziamento del Consiglio per la ricerca sanitaria delle Università della Nuova Zelanda, l’Università di Waikato può ora testare questa teoria in un contesto clinico. L’obiettivo è quello di notare se i cani possono, grazie al loro olfatto molto sviluppato, identificare con precisione il cancro al polmone, usando campioni di alito e saliva dei pazienti malati.
Numerosi studi hanno dimostrato la capacità dei cani di identificare con precisione il cancro, ma poche di queste ricerche hanno coinvolto metodi che possono essere utilizzati in ambito clinico. Una diagnosi più precoce, infatti, potrebbe determinare una riduzione della mortalità per le persone con cancro ai polmoni.
A coordinare il lavoro sarà Tim Edwards, docente della Scuola di psicologia dell’ateneo neozelandese, che in passato ha lavorato per un’organizzazione umanitaria in Tanzania e ha studiato le capacità del rilevamento della tubercolosi da parte del ratto gigante africano. Questa specie, infatti, ha un olfatto sviluppato e, oltre a individuare pazienti affetti dalla patologia, viene coinvolta per le attività di pulizia dei campi dalle mine anti-uomo. “L’evidenza dimostra che ci sono profili specifici di odore associati al cancro del polmone, quindi c’è una possibilità che questa ricerca possa identificare uno strumento prezioso per il rilevamento precoce della malattia”, spiega Kath McPherson, direttrice del Consiglio per la ricerca sanitaria.
Operai minacciano buttarsi da un tettoSono tre rimasti senza lavoro dopo fine appalto Comune Calabria

CORIGLIANO ROSSANO (COSENZA)22 maggio 201811:03

– CORIGLIANO ROSSANO (COSENZA), 22 MAG – Tre operai del servizio verde pubblico del Comune di Corigliano-Rossano senza lavoro da tempo sono saliti sul tetto della sede della Polizia municipale nel centro storico di Rossano e minacciano di lanciarsi nel vuoto se non otterranno risposte certe sul futuro occupazionale.
I tre fanno parte di un gruppo di 12 operai che fino ad un anno e mezzo fa hanno lavorato per conto di una ditta in appalto che si era aggiudicata la gara nel Comune di Rossano. Scaduti i termini dell’appalto i 12 operai sono rimasti senza lavoro. L’amministrazione comunale di Rossano ha indetto un anno fa la nuova gara alla quale non ha però risposto nessuna ditta.
Diversi gli incontri e i tavoli con le sigle sindacali che, ad oggi, non hanno ancora determinato nulla sul futuro degli operai. I lavoratori intendono rimanere sul tetto fino a quando non saranno date loro risposte concrete su eventuali assunzioni.
Sul posto ci sono i vigili del Fuoco, la Polizia di Stato ed i carabinieri.
Ragazzi litigano a scuola,pugni tra papàDopo che adolescenti avevano risolto con scuse e stretta di mano

ASSISI (PERUGIA)22 maggio 201811:22

– ASSISI (PERUGIA), 22 MAG – E’ accusato di avere colpito con due pugni alle tempie il padre di un bambino che aveva avuto con suo figlio un lite a scuola, risolta poi dagli alunni con scuse e una stretta di mano, un quarantaquattrenne incensurato denunciato dall’altro genitore. Dovrà ora rispondere di lesioni personali. L’episodio è avvenuto nella zona di Assisi e su di esso ha svolto accertamenti la polizia.
Secondo la ricostruzione del commissariato, al termine di una normale giornata in una scuola elementare di una frazione, un padre giunto a riprendere il figlio ha scoperto che un compagno di classe poco prima dell’uscita lo aveva preso per il collo procurandogli un vistoso arrossamento dopo il suo rifiuto di fargli lo zaino. L’uomo si è quindi fermato a casa dell’amichetto che, pentito di quanto fatto, ha chiesto scusa al compagno di scuola stringendosi la mano.
In serata però al lavoro dell’uomo, presente anche il figlio, si è presentato il padre del compagno di scuola che – secondo l’accusa – lo ha colpito.
Arriva la squadra di calcio del BeccariaSarà iscritta ai campionati Csi, ma giocherà solo in casa

MILANO22 maggio 201811:49

– MILANO, 22 MAG – L’Istituto di pena minorile Cesare Beccaria di Milano ha ora una sua squadra di calcio intenzionata a partecipare al prossimo campionati Csi (Centro sportivo italiano), anche se disputerà tutte le partite in casa.
“Questo progetto è un’idea meravigliosa, testimonia che il calcio aiuta il percorso di crescita ed il supporto reciproco è fondamentale per superare i momenti difficili. Voi – ha detto Alessandro Costacurta, vice commissario della Figc alla presentazione – siete all’inizio di questo cammino nello sport e imparerete sempre di più il gioco di squadra e lo spirito di gruppo. Mi piacerebbe tornare a trovarvi tra qualche mese”.
Alla presentazione erano presenti anche don Stefano Guidi, direttore della Fom (Fondazione oratori milanesi), Massimo Achini, presidente del Csi Milano e allenatore della squadra del Beccaria, don Claudio Burgio, cappellano del carcere minorile Beccaria ed Elvira Narducci, responsabile dell’Area pedagogica dell’Istituto.
Pirozzi,non si gioca con nostro ospedale’Asl ha sostituito medici pronto soccorso con medici generici’

RIETI22 maggio 201811:56

– RIETI, 22 MAG – “La terra continua a tremare, ieri nuova scossa, una comunità continua ancora nella resistenza contro imprevedibilità della natura, e cosa ti combina la direzione generale della Asl di Rieti? Sostituisce i medici di pronto soccorso con medici di medicina generale. Mi auguro che sia un provvedimento temporaneo, limitatissimo a 2 massimo 3 giorni, altrimenti indosseremo gli scarponi”. Così sulla sua pagina Facebook l’ex sindaco di Amatrice (Rieti) e consigliere regionale del Lazio, Sergio Pirozzi. “Nessuno giochi con il nostro Ospedale – prosegue Pirozzi -, non lo abbiamo permesso nel passato e non lo permetteremo a maggior ragione oggi! Le nostre Comunità hanno bisogno di sentirsi protette”.
Brennero, 70 km coda tir su AutobrenneroDopo festività Pentecoste in Austria

BOLZANO22 maggio 201812:00

– BOLZANO, 22 MAG – Una coda di tir di 70 chilometri si è formata sull’autostrada del Brennero in direzione Austria, dopo la festività di Pentecoste. Il serpentone di mezzi pesanti parte a Bolzano e arriva a Vipiteno. Il traffico leggero viaggia invece senza grossi problemi sulla corsia di sorpasso, tranne tra Bolzano sud e Bolzano nord, dove il traffico risulta molto rallentato.
Come avvenuto nei mesi scorsi, in Tirolo applica anche oggi dalla Germania verso sud il contingentamento di 300 tir all’ora.
Fino a inizio giugno sono previste sette giornate con ‘numero chiuso’. Il provvedimento è molto contestato dagli autotrasportatori italiani e tedeschi.
Gdf sequestra coca per 7 mln, un arresto33 chili di droga nascosti in un doppio fondo

NAPOLI22 maggio 201812:11

– NAPOLI, 22 MAG – Un uomo di 31 anni è stato arrestato per traffico di stupefacenti dalla Guardia di finanza, nel corso di un’operazione che ha portato al sequestro di oltre 33 chilogrammi di cocaina, dal valore di mercato di circa 7 milioni di euro.
A Pozzuoli le Fiamme gialle hanno intercettato un veicolo proveniente dal nord Italia e diretto a Napoli: in un doppio fondo c’erano 30 panetti di poco più di un chilo ciascuno.
Nell’abitazione del conducente sono poi stati trovati anche tre orologi di lusso di provenienza ignota nonché denaro contante per più di 200.000 euro e valuta estera per 14.000 dollari americani. L’uomo alla guida è stato arrestato.

Bimba tetano, perizia conferma diagnosiGenitori indagati per lesioni colpose, figlia non era vaccinata

TORINO22 maggio 201813:08

– TORINO, 22 MAG – Aveva effettivamente contratto il tetano la bimba di 7 anni che lo scorso ottobre a Torino fu ricoverata in gravi condizioni all’ospedale infantile Regina Margherita e fu dimessa solo un mese dopo. La conferma è arrivata dalla consulenza tecnica affidata dalla procura a due specialisti, secondo i quali non ci sono alternative plausibili.
I genitori, che non avevano mai provveduto a vaccinare né lei né l’altro figlio, di dieci mesi, sono indagati per lesioni colpose. I medici interpellati dal pubblico ministero Vincenzo Pacileo hanno osservato che, sebbene non sia stato possibile accertare la causa della patologia, i sintomi erano quelli tipici provocati dal tetano, e che le cure specifiche hanno portato alla guarigione della piccola paziente.
Palagiustizia Bari verso lo sgomberoProcuratore: fondamenta non solide,su terreno limoso e argilloso

BARI22 maggio 201813:13

– BARI, 22 MAG – “Al 90 per cento chiudiamo e andiamo”. Il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe, ha annunciato l’alta probabilità di sgombero immediato, già a partire da domani, del Palagiustizia di via Nazariantz, che ospita la Procura e il Tribunale penale. In una riunione con avvocati, personale amministrativo, pg e sindacati, Volpe ha spiegato che da una relazione commissionata dall’Inail, ente proprietario dell’immobile, e depositata venerdì scorso, emerge la “urgenza e lavori di consolidamento improrogabili, incompatibili con la nostra permanenza nella struttura”. In particolare, ha spiegato Volpe, “la platea di fondazione del palazzo non è solida e poggia su terreno limoso e argilloso”, “il calcestruzzo di pilastri, solai e muri è di pessima qualità e non risponde neanche ai parametri minimi antisismici”. Il procuratore ha evidenziato che i tecnici sottolineano come “l’insicurezza sussista anche in assenza di scosse sismiche” e che “gli interventi di consolidamento eseguiti dall’Inail nel 2012 sono stati inutili”.
Mesina: confermata condanna a 30 anniAppello a Cagliari per associazione delinquere e traffico droga

CAGLIARI22 maggio 201813:14

– CAGLIARI, 22 MAG – Confermata in appello la condanna a 30 anni di reclusione, con anche la revoca della grazia concessa nel 2004, nei confronti di Graziano Mesina, l’ex primula rossa del banditismo sardo alla sbarra per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. Collegato in videoconferenza dal carcere nuorese di Badu ‘e Carros, dove è rinchiuso dal giorno dell’arresto, il 10 giugno 2013, Mesina ha rilasciato una dichiarazione spontanea, affiancato dai difensori Beatrice Goddi e Maria Lusia Vernier, prima della lettura della sentenza pronunciata dai giudici della Corte d’appello di Cagliari. “Se verrò condannato – ha detto – sarò condannato innocente”.
Daccò e Simone chiedono di patteggiareDa imputati rinuncia parziale a motivi appello e accordo con pg

MILANO22 maggio 201813:17

– MILANO, 22 MAG – Pierangelo Daccò, l’imprenditore e presunto faccendiere, e l’ex assessore lombardo Antonio Simone, due degli imputati al processo di secondo grado in corso a Milano per i casi Maugeri e San Raffaele, chiederanno di patteggiare.
Da quanto è stato anticipato in aula l’istanza dovrà essere formalizzata a breve dal sostituto generale Vincenzo Calia e dal Procuratore aggiunto Laura Pedio, che è stato applicato al processo. Tecnicamente quello di Daccò e Simone non è un patteggiamento vero e proprio. I due imputati rinunceranno parzialmente ai motivi d’appello in seguito a un accordo sulla pena raggiunto con la procura generale.
L’emigrazione veneta materia a scuolaSiglato protocollo di intesa tra Regione e Ufficio scolastico

VENEZIA22 maggio 201813:38

– VENEZIA, 22 MAG – In tutte le scuole di ogni ordine e grado del Veneto si studierà la storia dell’emigrazione veneta.
Lo prevede il protocollo di intesa tra Regione Veneto, Ufficio scolastico regionale e le sette associazioni venete per l’emigrazione: a partire dal prossimo anno scolastico ad insegnanti e studenti saranno proposti interventi di approfondimento, incontri con i testimoni e lezioni di storia per comprendere il fenomeno migratorio che ha interessato il Veneto a partire dagli ultimi tre decenni dell’Ottocento fino al secondo Dopoguerra. Le associazioni dei veneti nel mondo (Associazione Veneti nel mondo, Unione dei Triveneti nel mondo, associazione degli emigrati ed ex emigrati in Australia e Americhe, Bellunesi nel mondo, Trevisani nel mondo, Veronesi nel mondo e Vicentini nel mondo) metteranno a disposizione relatori, esperti e materiali per realizzare corsi per insegnanti e moduli di approfondimento per gli studenti, dalle primarie alle secondarie superiori.
Scontro tra auto su A31, tre mortiVetture hanno preso fuoco, chiuso tratto verso Vicenza

ROMA22 maggio 201813:53

– ROMA, 22 MAG – Almeno tre persone sono morte in un’incidente stradale avvenuto sull’autostrada A31 all’altezza del comune di Albettone, in provincia di Vicenza. Secondo le prime informazioni, tre sono le auto coinvolte, che si sono incendiate subito dopo lo scontro. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto con diverse squadre, hanno estratto dalle lamiere tre corpi carbonizzati. L’autostrada è chiusa in direzione di Vicenza.
Si lava con acido, ustionato tredicenneTrasportato in ospedale a Legnano, non è in pericolo di vita

COMABBIO (VARESE)22 maggio 201814:17

– COMABBIO (VARESE), 22 MAG – Un tredicenne è rimasto ustionato a viso e corpo con dell’acido solforico mentre faceva la doccia a casa di amici, ieri sera a Comabbio (Varese). A quanto si è appreso, i carabinieri sono intervenuti ma l’episodio è stato al momento classificato come accidentale: il ragazzino avrebbe inavvertitamente utilizzato l’acido contenuto in un flacone lasciato dai proprietari di casa in bagno, proprio vicino alla doccia, presumibilmente scambiandolo per shampoo. Le sue urla hanno attirato i residenti che, capito cosa fosse accaduto, hanno chiamato il 112. Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118 e i carabinieri. I sanitari hanno poi deciso di far intervenire l’elisoccorso che ha trasportato il ragazzino all’ospedale di Legnano (Milano). Lì è stato ricoverato con ustioni di secondo grado al volto, alle spalle, all’addome e alle braccia. Non è in pericolo di vita.
Muore in attesa trapianto, inchiestaSequestrata cartella clinica e macchinario, disposta autopsia

ROMA22 maggio 201814:44

– ROMA, 22 MAG – La Procura di Roma ha aperto un fascicolo dopo la denuncia presentata dai familiari di Giuseppe Esposito, 20 anni, morto il 17 maggio scorso mentre si trovava ricoverato presso il reparto trapianti del Policlinico Umberto I di Roma. La notizia del decesso è riportata oggi da Il Tempo. Il pm Roberto Felici ha disposto l’autopsia e il sequestro del macchinario dove era attaccato il giovane, affetto da fibrosi cistica, il suo cellulare e la cartella clinica. I risultati dell’esame autoptico sono attesi entro sessanta giorni.
A Torino in 3mila per 5 posti infermieriAl palazzetto la pre-selezione del concorso

TORINO22 maggio 201814:49

– TORINO, 22 MAG – Tutti in coda a Torino, sotto la pioggia, per il concorso per cinque posti da infermiere bandito dall’ospedale Humanitas Gradenigo. Sono quasi tremila i candidati provenienti da tutta Italia, e in alcuni casi dall’estero, col sogno di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Giovani appena laureati, molti al loro primo concorso. La prova nel palazzetto costruito per le Olimpiadi del 2006 e oggi utilizzato per i concerti più affollati.
I 2.839 aspiranti infermieri hanno dovuto rispondere a trenta domande in trenta minuti sotto lo sguardo attento dei commissari. I primi 500 accederanno all’esame vero e proprio, a giugno, che consiste in prova scritta, orale e pratica. In palio il posto fisso, in tempi di crisi un vero e proprio miraggio nonostante per le associazioni di categoria in Italia servano altri 47 mila infermieri rispetto agli attuali 450mila.
Bimba chiamata Blu,giudice conferma nomeUn caso oggi in udienza e altro giovedì. Procura, no a rettifica

MILANO22 maggio 201815:33

– MILANO, 22 MAG – La Procura di Milano ha rinunciato a chiedere la rettifica del nome Blu dato dai genitori ad una bambina di quasi 5 mesi e, dunque, oggi il Tribunale civile milanese ha confermato il nome della piccola. Questo è un altro caso rispetto a quello emerso oggi sui media che riguarda un’altra bimba di circa un anno e mezzo sempre di nome Blu. L’udienza davanti al giudice civile per il secondo caso (in realtà pare ci siano anche altri casi di bimbe con lo stesso nome sempre pendenti in Tribunale a Milano) è fissata per giovedì prossimo. Da quanto si è saputo, tuttavia, il pm Luisa Baima Bollone, che nelle scorse settimane, su segnalazione dell’anagrafe del Comune di Milano, ha chiesto la rettifica con l’anteposizione di un nome femminile a Blu, dovrebbe nuovamente rinunciare al ricorso e così, pare, farà anche negli altri casi aperti.
Usa, Corea Nord come Libia senza accordoAfferma vicepresidente Mike Pence, non minaccia ma ‘fatti’

NEW YORK22 maggio 201807:28

– NEW YORK, 22 MAG – Il vicepresidente americano, Mike Pence, mette in guardia la Corea del Nord: finirà come la Libia se il leader Kim Jong-un non fara’ un accordo sul nucleare con gli Stati Uniti.
A chi gli fa notare, durante un’intervista a Fox, come il parallelo fra i due paesi possa essere interpretato come una minaccia, Pence risponde: “Sono fatti”.
Afghanistan: 21 agenti morti in attacchiContro checkpoint, in vari distretti della provincia di Ghazni

KABUL22 maggio 201807:32

– KABUL, 22 MAG – Almeno 21 agenti di polizia sono morti la notte scorsa nel corso di attacchi da parte di talebani contro checkpoint in vari distretti della provincia occidentale di Ghazni, in Afghanistan.
Il bilancio più pesante si è registrato nel distretto di Dih Yak, dove sono morti almeno 14 poliziotti, incluso il capo della polizia locale. Altri sette sono stati uccisi nel distretto di Jaghatu.
Gli attacchi sono cominciati ieri notte e sono ancora in corso nei distretti di Dih Yak, Jaghatu, Ajristan e Qarabagh.
Palestina a Corte Aja su insediamentiIsraele respinge iniziativa, ‘non valida legalmente’

BRUXELLES22 maggio 201812:04

– BRUXELLES, 22 MAG – Il ministro degli Esteri palestinese Riad Malki è alla Corte penale internazionale all’Aja per chiedere ai magistrati di aprire un’indagine immediata sugli insediamenti di Israele nei territori palestinesi. Lo riportano i media internazionali. Secondo i palestinesi, “ci sono sufficienti prove convincenti che si stanno commettendo gravi crimini, tali da giustificare un’investigazione immediata”. Il ‘deferimento’ “è legalmente invalido: la Cpi non ha giurisdizione sulla questione israelo-palestinese, in quanto Israele non è un Paese membro di quella Corte e la Autorità palestinese non è uno Stato”, ribatte il ministero degli esteri israeliano. “Israele si aspetta dalla Cpi che non ceda alle pressioni palestinesi”.
Indonesia: erutta vulcano MerapiNuvola di cenere alta oltre 3 km, centinaia di evacuati

BANGKOK22 maggio 201812:06

– BANGKOK, 22 MAG – Il risveglio del vulcano Merapi, nell’isola di Giava, che da ieri mattina ha già eruttato quattro volte creando una nuvola di cenere alta oltre tre chilometri, ha spinto oggi le autorità indonesiane a evacuare centinaia di residenti nel raggio di tre chilometri dal cratere.
Secondo il portavoce dell’agenzia per la gestione dei disastri naturali, finora sono state evacuate 660 persone, una cifra che potrebbe però aumentare dato che circa 250mila persone vivono in un raggio di 10 chilometri dal cratere. L’agenzia geologica indonesiana ha alzato il livello di allerta da “normale” a “fare attenzione” a causa dell’accresciuta attività del Merapi, che finora non ha comunque causato vittime.
Il Merapi (alto 3mila metri), nel sud-est dell’isola di Giava e a soli 25 chilometri dalla città di Yogyakarta, è considerato uno dei più pericolosi vulcani attivi nell’arcipelago. Una sua eruzione nel 2010 causò la morte di 347 persone e l’evacuazione di 20mila residenti.
Zuckerberg oggi a Parlamento europeoTajani, ‘positivo abbia accettato invito’. Diretta streaming

BRUXELLES22 maggio 201812:10

– BRUXELLES, 22 MAG – Per la prima volta una riunione della Conferenza dei presidenti dell’Europarlamento sarà trasmessa in diretta streaming anche su ANSA Europa: avverrà oggi pomeriggio in occasione dell’incontro in programma dopo le 18 con il fondatore e amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg. Al centro della riunione, l’utilizzo dei dati degli utenti del social network alla luce dello scandalo Cambridge Analytica. “Ritengo molto positivo che il fondatore di Facebook abbia accettato il nostro invito a venire di persona a confrontarsi con i rappresentati di 500 milioni di cittadini”, ha sottolineato Tajani che prima della riunione avrà un bilaterale con Zuckerberg. “E’ un segno di rispetto verso il potere legislativo del mercato europeo, il più grande al mondo.
Ho apprezzato anche la sua disponibilità a che l’incontro sia aperto direttamente a tutti i cittadini”.
Al termine della riunione, intorno alle 19.30, Tajani terrà una conferenza stampa nella sala stampa del Parlamento europeo.
Francia: oggi statali in piazzaSabato ‘marea popolare’, governo determinato

PARIGI22 maggio 201812:24

– PARIGI, 22 MAG – Settimana cruciale per la protesta sociale in Francia: scendono oggi in piazza a Parigi, per la terza volta in un anno, gli statali, contrari alle misure previste dal governo per riformare il settore. Una prova generale in vista di sabato, quando i sindacati per una volta uniti, e diversi partiti annunciano una “marea popolare”, un corteo che coinvolgerà tutti gli oppositori alla politica di Emmanuel Macron.
Scuole e uffici pubblici lamentano diverse assenze di docenti e impiegati, i servizi funzionano a singhiozzo, gravi i disagi soprattutto negli asili. Negli aeroporti sono previsti ritardi e annullamenti, annunciati anche black out elettrici. Da parte loro, i ferrovieri hanno cominciato altri due giorni di sciopero per difendere lo statuto speciale degli “cheminot”.
I sindacati sono uniti, i cinque dirigenti delle principali rappresentazioni saranno in testa al corteo che parte alle 14 da place de la Republique.
Thailandia: proteste anti-golpe, arrestiTremila agenti a presidiare manifestazione

BANGKOK22 maggio 201812:33

– BANGKOK, 22 MAG – Una protesta di circa 200 persone contro la giunta militare a Bangkok, nel giorno del quarto anniversario del colpo di stato, è stata dispersa con l’arresto di alcuni leader studenteschi, dopo brevi scaramucce tra i manifestanti e un contingente di forze dell’ordine che ha superato i 3mila agenti. L’annunciato corteo si è trovato ostacolato dal fitto cordone di polizia impiegato dal governo del generale Prayuth Chan-ocha nel quartiere storico di Bangkok, sede di ministeri e palazzi istituzionali. I manifestanti non hanno potuto raggiungere la sede del governo. La protesta è un segnale del progressivo risveglio del dissenso dopo 4 anni in cui la giunta militare ha stroncato sul nascere qualsiasi forma organizzata di opposizione, spesso arrestando attivisti con la minaccia di decisioni più severe.
Turchia a Venezuela, ‘sosteniamo amici’Ankara si augura risultati voto rafforzino pace e stabilità

ISTANBUL22 maggio 2018

– ISTANBUL, 22 MAG – “Ci auguriamo che i risultati delle elezioni contribuiscano a rafforzare ulteriormente la pace e la stabilità in Venezuela e ad accrescere la prosperità della popolazione. In questa nuova legislatura, la Turchia continuerà a sforzarsi di migliorare le sue relazioni con il Venezuela in tutti i campi e a sostenere il popolo e il governo amico del Venezuela”. Lo scrive in una nota il ministero degli Esteri di Ankara, secondo cui il voto si è svolto “in un’atmosfera di pace e quiete”.
La scorsa settimana, i presidenti Recep Tayyip Erdogan e Nicolas Maduro si erano scambiati gli auguri in vista delle imminenti elezioni nei due Paesi (in Turchia si svolgeranno il 24 giugno) in una videoconferenza a poche ore dal summit straordinario dell’Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) a Istanbul. Nel precedente vertice Oic di dicembre sempre a Istanbul, Maduro aveva partecipato come osservatore.
Israele attacca con F35, primo al mondoLo rivela il comandante dell’aviazione Norkin sui raid in Siria

22 maggio 201812:47

– TEL AVIV, 22 MAG – “Abbiamo compiuto due attacchi con aerei F35. Siamo stati i primi al mondo a farlo”: lo ha rivelato oggi il comandante dell’aviazione israeliana gen.
Amiram Norkin. In un incontro con comandanti delle forze di aviazione giunti a Herzlya (Tel Aviv) da 20 Paesi, Norkin ha anche precisato che nel recente attacco israeliano contro obiettivi militari iraniani in Siria 100 missili sono stati lanciati contro i jet israeliani, i quali sono però tornati indenni alle basi.
Germania, no a nuovo arresto PuigdemontLo aveva chiesto la procura su mandato di Madrid

MADRID22 maggio 201812:50

– MADRID, 21 MAG – Il tribunale tedesco dello Schleswig Holstein ha respinto la richiesta della procura, che rappresenta gli interessi della Spagna, di rimettere in detenzione fino al termine della procedura di estradizione il presidente catalano deposto Carles Puigdemont, riferisce la stampa catalana.
Il gip del tribunale supremo di Madrid Pablo Llarena ha incriminato Puigdemont per presunta ribellione e malversazione. Oggi la procura ha chiesto che venga riesaminata l’imputazione per ‘ribellione’ che la Corte tedesca, in una prima ordinanza, aveva dichiarato non ammissibile.
Indonesia: erutta vulcano MerapiCentinaia di evacuati. Nuvola di cenere alta oltre 3 km

BANGKOK22 maggio 201812:55

– BANGKOK, 22 MAG – Il risveglio del vulcano Merapi, nell’isola di Giava, che da ieri mattina ha già eruttato quattro volte creando una nuvola di cenere alta oltre tre chilometri, ha spinto oggi le autorità indonesiane a evacuare centinaia di residenti nel raggio di tre chilometri dal cratere. Secondo il portavoce dell’agenzia per la gestione dei disastri naturali, finora sono state evacuate 660 persone, una cifra che potrebbe però aumentare dato che circa 250mila persone vivono in un raggio di 10 chilometri dal cratere. L’agenzia geologica indonesiana ha alzato il livello di allerta da “normale” a “fare attenzione” a causa dell’accresciuta attività del Merapi, che finora non ha comunque causato vittime. Il Merapi (alto 3mila metri), nel sud-est dell’isola di Giava e a soli 25 chilometri dalla città di Yogyakarta, è considerato uno dei più pericolosi vulcani attivi nell’arcipelago. Una sua eruzione nel 2010 causò la morte di 347 persone e l’evacuazione di 20mila residenti.
Autobomba a Kandahar City, 16 morti in AfghanistanAlmeno 36 i feriti, molti sono gravi

22 maggio 201813:12

Un’autobomba è esplosa a Kandahar City, capoluogo dell’omonima provincia meridionale afghana, causando la morte di 16 persone ed il ferimento di altre 36. Lo riferisce la tv statale Ariana News di Kabul. Il portavoce del governo provinciale, Daud Ahmadi, ha reso noto che il veicolo è stato intercettato dagli agenti dell’intelligence (Nds), ma è esploso prima che la carica che aveva a bordo potesse essere disinnescata. Il bilancio dei morti – ha aggiunto – potrebbe aggravarsi a causa delle condizioni critiche di molti feriti.

Mo: immagini tv, Abu Mazen miglioraCammina in ospedale con i figli

22 maggio 201813:16

– TEL AVIV, 22 MAG – Al termine di una giornata in cui si erano diffuse indiscrezioni inquietanti circa la salute di Abu Mazen (83 anni), la televisione di Stato palestinese ha trasmesso la scorsa notte un breve filmato che mostra il presidente dell’Anp in vestaglia mentre cammina con i due figli e con un medico in un corridoio dell’ospedale di Ramallah dove è ricoverato da alcuni giorni.
La televisione ha anche mostrato una fotografia di Abu Mazen immerso nella lettura di un giornale mentre è seduto su una poltrona nella sua stanza dell’ospedale.
Un dirigente dell’Anp, Jibril Rajub, ha ammesso che nei giorni passati la salute di Abu Mazen aveva destato preoccupazione, ma ha previsto che egli tornerà al lavoro nei prossimi giorni. Una settimana fa Abu Mazen era stato sottoposto ad un’operazione ad un orecchio, in seguito alla quale è stato costretto due volte a ricorrere a cure mediche in un ospedale di Ramallah.
Amb.Israele,con Hamas Gaza stato terrore

ROMA22 maggio 201814:31

– ROMA, 22 MAG – “La situazione a Gaza è diventata veramente drammatica, dopo la presa di Hamas che ha commesso molti errori nel controllo della Striscia. E milioni di dollari a Gaza non sono stati investiti per il bene del popolo ma per creare un ‘terror country’. Decina di migliaia di razzi sono stati lanciati contro Israele”. Lo ha detto l’ambasciatore israeliano a Roma Ofer Sachs

. “Israele vuole prevenire la penetrazione nel nostro paese, e finora ci siamo riusciti. Quello che non siamo riamo riusciti a spiegare e che cosa succederebbe se l’infiltrazione avesse successo”, ha detto l’ambasciatore Sachs.
Amb. Israele, Gerusalemme non si negoziaResterà la nostra capitale

ROMA22 maggio 201814:38

– ROMA, 22 MAG – “Lo status di Gerusalemme come capitale di Israele non è in discussione. La scelta di Trump può creare problemi nel prossimo periodo, ma ha anche portato un messaggio. Noi vogliamo il dialogo con i palestinesi, ma Gerusalemme rimarrà la nostra capitale. Questo non bloccherà il dialogo. Se i palestinesi non accetteranno la mediazione degli Usa sarà un errore”. Lo ha detto l’ambasciatore israeliano a Roma Ofer Sachs nel corso di un forum all’ANSA, ricordando che anche gli europei, che si oppongono al riconoscimento di Gerusalemme capitale, fanno ogni meeting ed incontrano le autorità israeliane a Gerusalemme.
Amb.Israele, bene Usa a lasciare accordo’Teheran finanzia il terrorismo,continua a investire su missili’

ROMA22 maggio 201814:46

– ROMA, 22 MAG – L’Iran “sostiene e finanzia il terrorismo, manovra l’intera regione creando instabilità, continua a investire sui missili balistici, alcuni in grado di portare una testata nucleare. Gli Usa hanno fatto bene a uscire dall’accordo nucleare”: lo ha detto l’ambasciatore di Israele a Roma, Ofer Sachs, in un forum all’ANSA.
L’intesa “guarda alla regione con un punto di vista molto limitato, offre a Teheran troppi margini, invece serve uno sguardo più ampio più complesso” per capire quello che sta accadendo, ha detto il diplomatico.
Francia: Macron presenta piano banlieueDopo le lotte tra gang a Marsiglia, ‘E’ tempo di cambiare’

PARIGI22 maggio 201815:43

– PARIGI, 22 MAG – E’ tempo di “cambiare le cose” in banlieue: questa la promessa del presidente francese, Emmanuel Macron, che oggi presenta un nuovo piano per il rilancio delle periferie di Francia e per “riconfigurare i quartieri” difficili. Tra le proposte annunciate, aiutare i giovani di banlieue a trovare uno stage già dall’adolescenza, ma anche un “piano di battaglia” per l’istruzione, la salute e la sicurezza.
Commentando le fucilate tra gang a Marsiglia, Macron ha detto che “abbiamo perso la lotta contro i traffici di droga” e ha annunciato entro luglio l’avvio di una strategia per sradicare questo annoso problema che segna la grande metropoli affacciata sul mediterraneo. Mentre il ministro dell’Interno, Gérard Collomb, ha annunciato l’invio di agenti di polizia supplementari a Marsiglia.
Russia: lascia ultimo sindaco anti-PutinPrimo cittadino Ekaterinburg contro nuove regole elezione

MOSCA22 maggio 201815:29

– MOSCA, 22 MAG – Ievgheni Roizman – uno dei pochi oppositori che ancora ricoprivano cariche pubbliche in Russia – si è dimesso da sindaco di Ekaterinburg per protestare contro la cancellazione dell’elezione diretta del sindaco della città, decisa dalle autorità locali.
A inizio aprile migliaia di persone sono scese in piazza nella quarta città più grande della Russia dopo che il Consiglio di Sverdlovsk (la regione di Ekaterinburg) ha approvato la proposta del governatore regionale, Ievgheni Kuivashev, di fare eleggere il sindaco non più direttamente dai cittadini ma dal Consiglio comunale.
Roizman era stato eletto nel 2013 per un mandato di 5 anni.
L’ormai ex sindaco era spesso critico nei confronti del Cremlino e aveva invitato ad accogliere l’invito dell’oppositore Alexiei Navalni a boicottare le presidenziali dello scorso marzo.
Chiusura sito nucleare, media a WonsanGiornalisti partiti da Pechino, cerimonia il 23-25 maggio

PECHINO22 maggio 201815:32

– PECHINO, 22 MAG – Il gruppo di giornalisti stranieri, una ventina in tutto, è partito da Pechino ed è arrivato dopo meno di due ore a Wonsan con un volo charter di Air Koryo, la compagnia di bandiera nordcoreana, in vista della cerimonia di chiusura del sito dei test nucleari di Punggye-ri.
L’evento cade a tre settimane dal summit di Singapore su cui pendono preoccupanti incertezze tra il presidente Usa Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un. I media invitati provengono da Cina, Russia, Usa e Gran Bretagna, mentre sono stati respinti quelli della Corea del Sud, in seguito all’irritazione di Pyongyang per le esercitazioni militari tra Seul e Washington attualmente in corso. Il governo sudcoreano ha espresso “disappunto e dispiacere per il mancato rilascio del visto ai giornalisti” del Sud, ha rimarcato in una nota il ministro dell’Unificazione Cho Myoung-gyon. Punggye-ri è il sito sono stati effettuati i sei test atomici del Nord, dal 2006 a settembre 2017, e nei piani sarà chiuso tra il 23 e il 25 maggio

In Srli Lanka ancora emergenza monsoneDisaggi per 68.000 persone, nove i morti

COLOMBO22 maggio 201815:35

– COLOMBO, 22 MAG – Continua in Sri Lanka l’emergenza causata dalla insolita intensità del monsone sud-occidentale che fino ad oggi ha causato inondazioni, danni, la morte di almeno nove persone in dieci distretti e creato gravi disagi a 68.000 persone. Lo riferisce il portale di notizie NewsFirst.
Il maltempo imperversa sulle province nord-occidentali, centrali, occidentali e meridionali, costringendo la Protezione civile ad intervenire per salvare persone isolate dalle acque, trasferire residenti nei centri di soccorso, ripristinare le forniture di acqua ed elettricità e assicurare i trasporti stradali e ferroviari.
Il governo sta cercando di liberare risorse finanziare per aiutare le molte famiglie che hanno perduto tutto, mentre il Dipartimento di Meteorologia a Colombo ha reso noto che ancora oggi e domani vi saranno intense piogge su gran parte del Paese.
Germania, governo Italia resti pro-UeAltmaier: attendiamo sviluppi e nome ministro Economia

BRUXELLES22 maggio 201816:36

– BRUXELLES, 22 MAG – “Speriamo in un governo pro-europeo come negli ultimi 70 anni”. Questo l’auspicio espresso dal ministro dell’economia tedesco Peter Altmaier a margine del Consiglio Ue commercio, sottolineando di stare “osservando l’evoluzione della situazione” in cui l’Italia “sta nominando un nuovo governo e circola il nome di un possibile nuovo premier”. “Finora abbiamo solo il nome di un possibile primo ministro. Ho chiesto ai miei colleghi italiani oggi se è già chiaro chi diventerà il ministro dell’Economia, e non è questo il caso. Quindi continueremo a osservare gli sviluppi della situazione”, detto Altmaier, rispondendo a una domanda oggi a Bruxelles. Il ministro ha anche sottolineato che “attiene alla prassi della democrazia che dopo le elezioni si formi un governo”.
Zimbabwe chiede rientro nel CommonwealthNe uscì nel 2003 sotto Mugabe. Boris Johnson: ‘grande notizia’

ROMA22 maggio 201816:50

– ROMA, 22 MAG – Lo Zimbabwe ha richiesto di tornare a fare parte del Commonwealth, dopo aver lasciato l’organizzazione 15 anni fa. Lo riporta Al Jazeera. “L’eventuale ritorno dello Zimbabwe nel Commonwealth, dopo che la sua richiesta sarà approvata, sarebbe un’occasione memorabile, considerando la nostra ricca storia condivisa”, ha dichiarato Patricia Scotland, Segretario Generale del Commonwealth.
La richiesta di Harare è stata presentata dall’attuale Presidente Emmerson Mnangagwa e accolta con entusiasmo dal ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson. “Fantastica la notizia che lo Zimbabwe desidera ritornare nel Commonwealth. Ora lo Zimbabwe deve dimostrare il suo impegno per i valori di democrazia e (rispetto dei) diritti umani del Commonwealth”, ha dichiarato Johnson via Twitter.
L’ex Presidente Robert Mugabe nel 2003 aveva provocato l’uscita del suo Paese dall’organizzazione di 54 stati ex membri dell’Impero britannico.
Manchester: un minuto di silenzioTutto il Regno ricorda 22 vittime. Ariana Grande, sono con voi

LONDRA22 maggio 201817:18

– LONDRA, 22 MAG – Un minuto di silenzio in tutto il Paese: così il Regno Unito ha ricordato oggi i 22 morti e le centinaia di feriti dell’attentato suicida di matrice jihadista che la sera del 22 maggio 2017 seminò sangue e paura fra chi – perlopiù ragazze e ragazzi con famiglie – usciva dalla Manchester Arena dopo un concerto della giovane popstar Ariana Grande. L’anniversario suscita ovviamente particolare emozione a Manchester, non senza voglia di riscatto, come ha sottolineato il sindaco Andy Burnham prima d’una messa in Cattedrale alla presenza della premier Theresa May e del principe William, culmine di una serie d’iniziative in città. Dagli Usa, Ariana Grande ha scritto su Twitter: “Penso a voi – ha scritto – oggi e ogni giorno, vi amo con tutta me stessa e vi mando tutta la luce e il calore che ho da offrire in questo giorno difficile”.
L’attentato di Manchester fu compiuto dal 22enne Salman Abedi, figlio di ex rifugiati libici anti-Gheddafi, nato e cresciuto in Gran Bretagna.
Parigi: scontri a proteste anti-MacronPolizia risponde con lacrimogeni ai black bloc incappucciati

PARIGI22 maggio 201817:22

– PARIGI, 22 MAG – Scontri e fermi a margine della manifestazione parigina contro le riforme di Macron. La polizia ha risposto al lancio di petardi da parte di black bloc incappucciati facendo uso di lacrimogeni. Intorno al Boulevard de la Bastille sono poi scattati diversi fermi. Secondo un primo conteggio del consorzio indipendente Occurrence, hanno partecipato al corteo parigino 16.400 manifestanti, contro i 20.000 del primo maggio scorso. Oggi diversi settori francesi, tra cui l’istruzione, i trasporti e l’energia, sono in sciopero per dire no alla politica di Macron.
Venezuela, misure Trump crimine umanitàCaracas condanna il decreto Usa contro la rielezione di Maduro

CARACAS22 maggio 201817:43

– CARACAS, 22 MAG – Il governo del Venezuela condanna “decisamente” le nuove misure “coercitive e unilaterali” imposte dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dopo la rielezione di Nicolas Maduro a presidente, definendo Washington una “minaccia alla pace del mondo”. In una nota il ministero degli Esteri di Caracas sostiene che “tali misure arbitrarie e unilaterali costituiscono un crimine contro l’umanità, impediscono il diritto allo sviluppo del Venezuela e ostacolano l’accesso della popolazione ai beni essenziali”.
Risultato netto Ior 2017 a 31,9 mln euroTutto utile a S.Sede. 15.000 clienti per 5,3 mld euro di risorse

ROMA22 maggio 201816:01

– ROMA, 22 MAG – Il bilancio dell’Istituto Opere di Religione 2017 si chiude con un risultato netto pari a 31,9 milioni di euro, con 15 mila clienti, che rappresentano risorse per circa 5,3 mld di euro. Il risultato del 2016 dello Ior era stato di 36 milioni ma includeva 13 mln di “voci straordinarie relative al rilascio di fondi accantonati”. Il Consiglio di Sovrintendenza dello Ior ha approvato all’unanimità il bilancio e ha proposto alla Commissione Cardinalizia la “distribuzione integrale degli utili realizzati alla Santa Sede”. Nel 2017 lo Ior ha continuato, con prudenza, a fornire servizi finanziari alla Chiesa Cattolica dislocata in tutto il mondo e allo Stato della Città del Vaticano. Il bilancio, approvato il 24 aprile, è stato sottoposto a revisione contabile dalla società di revisione indipendente Deloitte e Touche Spa. Nel corso del 2017 lo Ior ha servito circa 15.000 clienti rappresentativi di circa 5,3 mld di risorse finanziarie (5,7 mld 2016), di cui circa 3,5 mld relativi a risparmio gestito e in custodia.
Consulenza, falle sicurezza alla LaminaQuattro morti a gennaio. Relazione, sistemi allarme non adeguati

MILANO22 maggio 201816:16

– MILANO, 22 MAG – Difetti tecnici e organizzativi che hanno portato ad una cattiva gestione del rischio e gravi lacune nelle procedure di sicurezza e nei sistemi di controllo. E’ quanto è emerso dalla super consulenza depositata e disposta dalla Procura di Milano nell’inchiesta sull’incidente avvenuto lo scorso 16 gennaio nella fabbrica ‘Lamina’ di Milano, dove una fuoriuscita di gas argon ha portato alla morte di quattro operai. Dagli accertamenti, in sostanza, è venuto a galla che non c’erano sistemi di sicurezza adeguati.
Cei, non basta governo per guidare PaeseBassetti lancia appello ai cattolici per un impegno politico

ROMA22 maggio 201816:21

– ROMA, 22 MAG – “Ricordiamo a tutti come non basti nemmeno avere un governo per poter guidare il Paese. Occorre – questo Paese – conoscerlo davvero, conoscerne e rispettarne la storia e l’identità; bisogna conoscere il mondo di cui siamo parte e nel quale la nostra Repubblica – cofondatrice dell’Europa unita – è desiderosa di ritornare a svolgere la sua responsabilità di Paese libero, democratico e solidale”. Lo ha detto il Presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti, aprendo i lavori dell’assemblea dei vescovi questa mattina. “La fede non può essere fumo, ma fuoco nel cuore delle nostre comunità. Credo che, con lo spirito critico di sempre, sia giunto il momento di cogliere la sfida del nuovo che avanza nella politica italiana per fare un esame di coscienza e, soprattutto, per rinnovare la nostra pedagogia politica e aiutare coloro che sentono che la loro fede, senza l’impegno pubblico, non è piena”, ha aggiunto il cardinale di Perugia.
Associazioni donne a Papa, serve dialogoLettera aperta, ancora poca comprensione su vissuto femminile

CITTA’ DEL VATICANO22 maggio 201816:33

– CITTA’ DEL VATICANO, 22 MAG – Una lettera a Papa Francesco per chiedere “un dialogo più aperto tra le donne e la gerarchia cattolica”. A promuoverla sono due associazioni internazioni di donne cattoliche, Catholic Women Speak e Voices of Faith. Hanno scritto una lettera aperta al pontefice che è stata firmata, secondo quanto riferiscono, da quasi 500 donne in tutto il mondo. La lettera cita lo statuto del Dicastero per i laici. “Pur esprimendo apprezzamento per il tono pastorale dello Statuto, in particolare per quanto riguarda alcune delle questioni più associate alle donne, come la procreazione, la gravidanza e l’aborto, la lettera esprime preoccupazione sull’uso del termine ‘genio’ femminile”. Si sottolinea anche che qualità come “specificità, reciprocità, complementarità e pari dignità”, alle quali si fa riferimento nello Statuto, “non sono state ancora sviluppate e interpretate in modo da accogliere le realtà vissute delle donne”. Di qui la richiesta di un dialogo più aperto e di una maggiore collaborazione.
Ex tribunale, sindaco Lucera s’incatena’Va salvato’. Primo cittadino ha iniziato anche sciopero fame

LUCERA (FOGGIA)22 maggio 201817:02

– LUCERA (FOGGIA), 22 MAG – “Salvare lo storico palazzo del Tribunale di Lucera, ricco di affreschi ed arredi di pregio, dall’incuria e dal degrado in cui è stato abbandonato dal Ministero di Giustizia, dopo averne decretato la chiusura delle attività”. Con questo appello, rivolto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, ha deciso di incatenarsi davanti all’ex palazzo di Giustizia ed avviare uno sciopero della fame, come estrema forma di protesta contro “il disinteresse più assoluto” ricevuto dal Ministero. “Cari concittadini, l’8 agosto 2013 – ha scritto Tutolo sul suo profilo Fb, dal quale ha rivolto l’invito alla mobilitazione – un decreto ministeriale metteva lo stabile del Tribunale di Lucera a disposizione del Tribunale di Foggia. In questi anni, nonostante i miei ripetuti solleciti, nessuno è intervenuto a fare la manutenzione dovuta per legge ad un edificio di riconosciuto interesse storico-artistico”.
Ustica: Cassazione, ministeri devono risarcire Itavia Da Difesa e Trasporti omesso controllo dei cieli, in ballo 265 milioni di euro

ROMA22 maggio 201817:09

Per “omessa attività di controllo e sorveglianza della complessa e pericolosa situazione venutasi a creare nei cieli di Ustica”, il Ministero della Difesa e quello delle Infrastrutture devono risarcire la compagnia aerea Itavia fallita dopo l’abbattimento del suo Dc9 caduto in mare il 27 giugno 1980 con 81 vittime per “l’esplosione esterna dovuta a missile lanciato da altro aereo”. Lo ha deciso la Cassazione confermando la responsabilità dei ministeri: tra qualche mese stabilirà se 265 milioni di euro bastano o sono troppi.
Maugeri: Simone, ammetto gli addebitiAccolti patteggiamenti Daccò ed ex assessore, no pg a Formigoni

MILANO22 maggio 201817:19

– MILANO, 22 MAG – La quarta corte d’appello di Milano dopo circa un’ora e mezza di Camera di consiglio ha accolto le istanze di concordato in appello proposta dal faccendiere Pierangelo Daccò e dall’ex assessore regionale Antonio Simone, tra gli imputati per il caso Maugeri San Raffaele, rispettivamente a 2 anni e 7 mesi di carcere e 4 anni e 8 mesi giorni di carcere. “Ammetto gli addebiti” ha scritto di suo pugno Simone in una dichiarazione allegata all’istanza di concordato.
I due hanno rinunciato ai motivi d’appello e hanno accettato anche le condizioni della Procura relative alle confisca dei beni. La loro posizione è stata stralciata e il processo va quindi avanti il prossimo 24 maggio nei confronti dell’ex governatore Roberto Formigoni, dell’ex amministratore della Fondazione Maugeri Costantino Passerino e altre persone.
Formigoni aveva proposto informalmente tempo fa di patteggiare una pena a due anni di reclusione, ma il sostituto procuratore generale Vincenzo Calia fin da subito l’aveva giudicata inidonea.
Borgo abbandonato,case in vendita 1 euroIniziativa in Valle Androna contro spopolamento delle montagne

BORGOMEZZAVALLE (VERBANO22 maggio 201817:34

– BORGOMEZZAVALLE (VERBANO-CUSIO-OSSOLA), 22 MAG – La prima casa è stata venduta. Il prezzo? Un euro. Succede a Borgomezzavalle, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, comune della valle Antrona, una laterale dell’Ossola. L’iniziativa è stata promossa dal Comune che cerca così di recuperare immobili abbandonati del paese a 535 metri di altitudine. Qui nel 1971 gli abitanti erano 714, ora sono 313. “Un gruppetto di persone è salito in Valle Antrona per prendere visione della zona e del fabbricato, a breve sarà in vendita la seconda casa. L’obiettivo è di proporne una decina nel giro di qualche mese”, spiega il sindaco Alberto Preioni. Il Comune si è messo a disposizione per le pratiche burocratiche visto che molti proprietari sono spesso irreperibili. L’acquirente avrà invece l’obbligo di presentare, entro due anni, la pratica edilizia di ristrutturazione. “Nessun obbligo di prendere la residenza, anche se ci farebbe molto piacere”, aggiunge Preioni.
Napolitano dimesso dall’ospedaleEx capo dello Stato comincerà ora riabilitazione motoria

ROMA22 maggio 201817:36

– ROMA, 22 MAG – Il presidente della Repubblica emerito Giorgio Napolitano è stato dimesso questa mattina dall’ospedale San Camillo di Roma, dove era stato ricoverato il 24 aprile scorso per problemi circolatori. Lo conferma lo stesso nosocomio romano, spiegando che Napolitano, 92 anni, ora dovrà sottoporsi alla riabilitazione motoria. Napolitano era stato sottoposto ad un intervento al cuore per una resezione parziale dell’aorta. Gli stessi medici parlarono di una “ripresa straordinaria” dell’ex presidente della Repubblica. Numerose le cariche istituzionali che gli hanno fatto visita durante la sua degenza al San Camillo, non ultimo, il 5 maggio scorso, l’attuale capo dello Stato Sergio Mattarella.
Prete: dormito con 15enne, mai violenzeLa difesa di don Mauro Galli a Milano, ‘non l’ho mai toccato’

MILANO22 maggio 201817:48

– MILANO, 22 MAG – “Non l’ho abbracciato, non l’ho toccato e non ho mai compiuto atti sessuali con lui”. Si è difeso così questo pomeriggio in aula, durante il suo interrogatorio, don Mauro Galli, l’ex parroco di Rozzano a processo a Milano con l’accusa di avere abusato sessualmente nel dicembre 2011 di un ragazzino che all’epoca aveva 15 anni.
Davanti ai giudici, don Galli ha ammesso di avere dormito nel letto matrimoniale della sua camera insieme al 15enne la sera del 19 dicembre 2011, nonostante ci fossero altri letti a disposizione, ma ha negato di avere compiuto la violenza contestatagli dal pm Lucia Minutella.
“Quella notte – ha affermato – mi sono svegliato due volte: la prima per il forte russare del ragazzo e la seconda dopo averlo sentito gridare. L’ho trovato con una gamba e un braccio fuori dal letto e così l’ho afferrato per metterlo in sicurezza”. Secondo Galli, come ha ricostruito in aula, il ragazzo lo avrebbe accusato “perché avrebbe fatto sue opinioni sentite da altri su quello che era accaduto”.
Archivissima, a Torino Festival ArchiviDal 6 all’8 giugno, vi partecipano 150 realtà italiane

TORINO22 maggio 201816:53

– TORINO, 22 MAG – Nasce a Torino il primo Festival degli Archivi, figlio del successo della Notte degli Archivi, la cui terza edizione si tiene proprio l’ultimo giorno del festival, l’8 giugno. Il Festival si propone di trasformare per tre giorni la città di Torino nella capitale nazionale degli archivi, richiamando l’attenzione sulla loro storia e sul loro futuro, provando a disegnare, insieme ai soggetti partecipanti, gli scenari futuri dell’industria culturale, a partire dalla valorizzazione dei patrimoni storici. Vi partecipano 150 archivi italiani, di cui 22 torinesi come il Centro Storico Fiat, gli archivi Lavazza, Intesa Sanpaolo, Reale Mutua, Italgas, Teatro Stabile, carcere Le Nuove, Polo ‘900. L’inedita iniziativa è patrocinata da Mibact, Città di Torino, Regione Piemonte e fa parte del calendario eventi italiani dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.
“Si sviluppa – spiega l’ad di Promemoria, Andrea Montorio, ideatore del festival – lungo tre direttrici, incontri, esperienze e contaminazioni”.
Prendono pensione madre morta,denunciatiGuardia finanza scopre truffa da 120mila euro nel Torinese

TORINO22 maggio 201810:12

– TORINO, 22 MAG – L’anziana madre era morta nel 2008 ma continuavano a percepire la sua pensione. Due fratelli di settant’anni sono stati denunciati dalla guardia di finanza per indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato. La truffa ammonta, secondo l’accusa, a circa 120mila euro. Le fiamme gialle hanno recuperato quasi 100mila euro, depositati su un libretto postale cointestato ai due fratelli e alla madre defunta.
Torino, Burdisso salutaIl 37enne difensore non è però intenzionato a ritirarsi

TORINO22 maggio 201811:21

– TORINO, 22 MAG – “Un anno bellissimo insieme a voi”.
Inizia così il post con cui Nicolas Burdisso saluta su Instagram il Torino e i suoi tifosi. L’esperto difensore, prelevato la scorsa estate per completare il reparto arretrato, è diventato un punto fermo della squadra che ha concluso la stagione al nono posto. Soltanto gli anni, 37 lo scorso aprile, hanno convinto il club a non rinnovargli il contratto.
“Onorato di vestire questa maglia, delle 25 partite giocate e di tutto l’affetto che mi avete dimostrato. #forzatoro”, scrive sul social il giocatore, che posta una sua foto in maglia granata. L’argentino, Boca Juniors, Inter, Roma e Genoa le sue squadre prima del Torino, non sembra ancora intenzionato ad appendere le scarpette e sta cercando una squadra che gli consenta di proseguire la carriera.
Torino, Salone del Caffè per Bocuse d’OrIdeato da Lavazza, Vergnano e Costadoro con la Città

TORINO22 maggio 201812:14

– TORINO, 22 MAG – Torino capitale italiana del caffè.
Per tre giorni, dal 9 all’11 giugno, in piazza Carlo Alberto, si terrà per la prima volta il ‘Salone Turin Coffee’, promosso da Lavazza, Vergnano e Costadoro con la Città. Saranno presenti anche nove piccole torrefazioni locali. La kermesse, inserita nel Bocuse D’Or Europe Off 2018, prevede molti eventi: degustazioni, cocktail di caffè, percorsi sensoriali alla scoperta degli aromi del caffè, una mostra fotografica. Il Museo Lavazza aprirà le porte gratuitamente. Due Onlus sono coinvolte nel progetto, CasaOz e 1Caffè.
“Turin Coffee nasce dalla capacità di fare sistema e darà lustro alla città. Sarà un ulteriore motivo per scegliere Torino come meta ideale per coloro che ricercano cultura ed esperienze.
Il Salone, ideato da tre grandi aziende, darà spazio all’artigianato di eccellenza”, sottolinea Alberto Sacco, assessore al Commercio della Città di Torino.
Gancia distribuirà Zubrowka e SoplicaArrivano vodka e liquori frutta di storiche aziende polacche

TORINO22 maggio 201816:41

– TORINO, 22 MAG – Gancia, lo storico marchio di Canelli (Asti) che da sette anni fa parte del Gruppo Roust, proprietario di Russian Standard Vodka, distribuirà in Italia le sette tipi vodka prodotte da Zubrowka e i liquori alla frutta di Soplica, entrambe aziende polacche di grande storia e tradizione. Zubrowka è nata oltre 500 anni fa e lancia le nuove referenze, Sweet Bitter, con ingredienti della foresta di Bialowieza patrimonio dell’Umanità Unesco dove viene raccolta l’erba del bisonte (corteccia di quercia, aghi di pino e foglie di acero), che i consumatori potranno trovare in Italia con le referenze di ginepro e menta, la bianca Zubrowka Bila e la raffinata Czarna bianca, fiore all’occhiello dell’azienda.
L’altra novità riguarda i liquori di Soplica, nata 125 anni fa: al gusto noce, ciliegia, fragola, susina, lampone, mela cotogna, ribes nero, mirtillo, nocciola, oltre a due prodotti invecchiati (Staropolska Oryginalna e la Soplica Noble Vodka).
Bulgari, dipendenti al lavoro in biciIncentivi da settembre. Azienda partecipa al Vento Bici Tour

TORINO22 maggio 201813:20

– TORINO, 22 MAG – Bulgari, la nota azienda di gioielli, promuove l’uso della bicicletta tra i suoi dipendenti e da settembre darà incentivi a coloro che si recheranno a lavoro in bici o a piedi. L’azienda venerdì parteciperà con Jojob, l’app che consente ai lavoratori di condividere l’auto per percorrere il tragitto casa-lavoro, al Vento Bici Tour promosso dal Politecnico di Milano: i dipendenti dell’azienda pedaleranno lungo la futura dorsale cicloturistica a Trino (Vercelli) a Valenza (Alessandria), con arrivo alla sede di Bulgari. La tappa sarà certificata con ‘Bici e Piedi’, la funzione di Jojob che consente alle aziende di incentivare i lavoratori che si recano al lavoro camminando o in bicicletta.
Avranno modo di verificare quanti chilometri percorreranno, quanta CO2 risparmieranno (464 kg, e 715 euro in termini economici) e quanti punti guadagneranno da trasformare in incentivi.
In Italia utilizzano il car-pooling aziendale 140.000 dipendenti di oltre 1.700 imprese.
A Mr Oh di Azimut premio Superyacht 2018Lo yacht è dotato di 2 beach club e vasca idromassaggio

MILANO22 maggio 201813:58

– MILANO, 22 MAG – Successo ai World Superyacht Awards per per il modello “MR. OH”, dei cantieri Azimut. Il 35 metri ha vinto nella categoria motor yacht semi-dislocante a due ponti, sopra i 35 metri. La giuria ha riconosciuto ai designer di aver realizzato un’imbarcazione capace di grandi spazi sia all’ esterno che sottocoperta. Unico nella sua categoria, “MR. OH” offre anche due beach club: una beach area di poppa di 12 mq e a prua una seconda zona lounge di 30 mq, dotata di divanetti prendisole e una vasca idromassaggio. Esterni di Stefano Righini, interni di Achille Salvagni. Sul Main Deck, oltre ad un salone, anche la suite armatoriale dotata di una terrazza privata. Quattro cabine vip nel Lower Deck. “Il riconoscimento ottenuto dall’ammiraglia della Collezione più esclusiva è una conferma dell’impegno del nostro team” ha dichiarato la vicepresidente del Gruppo, Giovanna Vitelli.
Pro Vercelli: presidente lascia e vendeSecondo: Nessun aiuto in loco, spero arrivi qualcuno a rilevare

VERCELLI22 maggio 201814:03

– VERCELLI, 22 MAG – Il presidente e patron della Pro Vercelli, Massimo Secondo, lascerà la società a fine giugno. Lo ha annunciato questa mattina in conferenza stampa, “Io e il mio gruppo lasciamo la Pro Vercelli. Chiuderemo un altro bilancio in equilibrio come abbiamo sempre fatto in questi anni, senza attendere interventi da parte di nessuno”. Secondo, che ha guidato la Pro per otto anni, ha bacchettato il Comune di Vercelli e le realtà economiche locali: “La mia capacità di coinvolgimento delle istituzioni è stata nulla. Da otto anni ci promettono una sede e non penso che nei prossimi anni succederà qualcosa di diverso. A livello di sponsor stessa cosa: con certe cifre non basta fare la serie B”. Quest’anno la Pro è retrocessa in C: “Spero che arrivi qualcuno a rilevare la società, che però non è alle porte. Qualcuno di Vercelli, certo, sarebbe bello: altrimenti sarà cinese o indiano: metto sul mercato un brand importante del calcio italiano”. Il club ha nel suo palmares ben sette scudetti, vinti tra il 1908 e il 1922.
A Teatro con Acto contro tumore ovaricoRecital Melania Giglio a Torino per raccogliere fondi

TORINO22 maggio 201814:20

– TORINO, 22 MAG – Uno spettacolo teatrale per sostenere le donne e promuovere il diritto a cure di qualità.
Actos Onlus, la prima associazione nazionale impegnata nella lotta contro il tumore ovarico, porta a Torino ‘Nel Paese delle meraviglie’, recital di e con Melania Giglio. L’incasso della serata, venerdì 25 maggio al Teatro Astra, sarà devoluto all’acquisto di servizi e strumenti per le pazienti piemontesi.
Il tumore ovarico è una patologia grave e complessa. Le nuove diagnosi, in Italia, sono circa 6mila l’anno, 400-500 in Piemonte, dove da alcuni mesi è nata Acto Piemonte, costola regionale dell’Associazione italiana contro il tumore ovarico.
La neoplasia è la quinta causa di morte per tumore nelle donne, con una sopravvivenza a cinque anni che non supera il 40%. “La diagnosi precoce è uno dei nostri obiettivi e oggi l’unico strumento di cui disponiamo è informare le donne sulla necessità di controlli periodici”, spiega la presidente di Acto Piemonte, Alice Tudisco. Per info e prenotazioni biglietti 3333338321.
Denunciato autista camion ultrà JuventusIn procura annotazione forze ordine su incidente di sabato

TORINO22 maggio 201815:24

– TORINO, 22 MAG – E’ arrivata oggi in procura, a Torino, una prima annotazione di vigili del fuoco e forze dell’ordine sul camion che sabato scorso, durante i festeggiamenti per lo scudetto della Juventus, si è incastrato nei cavi dell’alta tensione del tram. Secondo quanto si apprende, però, al momento i magistrati non hanno aperto alcun fascicolo sull’incidente che ha mandato in ospedale quattro persone.
Il camion è finito contro i cavi in corso Grosseto, all’altezza di via Chiesa della Salute. Le conseguenze dell’incidente potevano essere molto più gravi se Gtt, l’azienda del trasporto pubblico locale, non avesse tolto l’elettricità a scopo precauzionale.
Gli agenti della questura di Torino stanno indagando sull’accaduto e sul truck che viaggiava senza targa e senza libretto di circolazione. L’autista è stato denunciato per lesioni e per le irregolarità del mezzo, che è stato sequestrato.
Coordinatore Ue, la Tav è strategicaBrinkhorst,cosa ne sa Di Mario di 30 anni fa visto che ne ha 31?

TORINO22 maggio 201815:52

– TORINO, 22 MAG – La Torino-Lione “è molto più importante rispetto a 30 anni fa, è un’opera strategica per l’Europa intera. È un’opera europea, non franco-italiana. È inconcepibile pensare di costruire un muro attorno all’Italia”.
Così Jan Brinkhorst, coordinatore Ue per il Corridoio Mediterraneo sull’ipotesi di fermare la nuova ferrovia. “È una infrastruttura di enorme interesse strategico, ecco perché la Ue ne finanzia il 40%. E poi davvero l’Italia con il tasso di disoccupazione alto che si ritrova pensa di fermarla?”.
“Cosa ne sa il signor Di Maio della situazione di 30 anni fa visto che ne ha 31? – aggiunge Brinkhorst -. Trent’anni fa questa infrastruttura non aveva tutta questa importanza, sarebbe inconcepibile volere erigere attorno alle Alpi un muro come quello voluto da Trump tra Stati Uniti e Messico”.
“Rispetto le scelte degli elettori italiani, ma mi auguro che prevalga il buon senso”, dice Louis Besson, presidente della commissione intergovernativa franco-italiana per la Torino-Lione.
Il 27 maggio domenica ecologica a TorinoIn programma iniziative per promuovere coscienza ambientale

TORINO22 maggio 201816:02

– TORINO, 22 MAG – Torna a Torino, il 27 maggio, la domenica della sostenibilità, per promuovere la cittadinanza attiva e far crescere la coscienza ambientale. Il centro sarà chiuso al traffico veicolare dalle 10 alle 18, entro i confini della Ztl centrale, fatte salve le esenzioni per particolari categorie di cittadini e veicoli.
Fra gli eventi in programma, la quarta tappa del progetto di ‘1000 alberi per Torino’ promosso dalla sindaca Chiara Appendino e dall’assessore all’Ambiente Alberto Unia, che prevede la piantumazione partecipata di alberi in tutte le Circoscrizioni, 600 stavolta nella zona di via Ghedini. È invece promossa dalla Città con Green Office dell’Università, Green Team del Politecnico, Cus Torino e Iren/Amiat, l’iniziativa ‘Waste Mob 2018’ in cui 4 squadre si contenderanno la vittoria raccogliendo al maggior quantità di rifiuti abbandonati in strada da cittadini poco civili. Sullo stesso tema il #pulitour al ponte Carpanini, azione collettiva e autogestita di pulizia del proprio quartiere.
Ecco Trame d’Italia, cultura sostenibilePasqua Recchia, valorizzare il patrimonio, non monetizzarlo

ROMA22 maggio 201816:21

– ROMA, 22 MAG – Una nuova piattaforma digitale che si mira a promuovere i territori al di fuori delle mete più tradizionali (e per questo già “assaltate” dai turisti) attraverso la creazione e la vendita di itinerari culturali con un approccio “interdisciplinare”, generando occupazione e sviluppo sostenibile. Si tratta di Trame d’Italia (www.trameditalia.it) che è stato presentato al Mibact.
I primi territori attivi sono la Lunigiana, il Monferrato e la Brianza, ai quali si aggiungeranno a breve Matera, la Valle Camonica, la Bergamasca e il Mantovano, oltre a molti altri.
“Non si tratta di marketing e nemmeno di un portale turistico – dice l’architetto Antonia Pasqua Recchia, che è la presidente di Trame d’Italia – ma è un progetto per fare rete in territori autentici partendo dal basso, per valorizzare il patrimonio (che non vuol dire monetizzarlo ma difenderlo e farlo crescere) e per creare un turismo lento che si avvicina a quei territori cosiddetti minori”.
Prix Pictet a Torino racconta il mondoA Camera finalisti premio dedicato alla sostenibilità

TORINO22 maggio 201816:29

– TORINO, 22 MAG – Passa per Torino, dal 23 maggio al 26 agosto, la mostra dedicata agli scatti finalisti della settima edizione del Prix Pictet, tra i più importanti concorsi fotografici al mondo il cui vincitore viene decretato ogni anno dalla giuria presieduta da Kofi Annan, già segretario dell’Onu.
Il suo tema è la sostenibilità e la mostra scaturita dalle opere dei finalisti, presentata oggi dal direttore e dal presidente di Camera, Walter Guadagnini e Emanuele Chieli, è un viaggio nelle realtà più complesse del pianeta sotto un profilo sociale e ambientale. Si tratta di foto poetiche, in forma di fotogiornalismo, che colpiscono al cuore il visitatore.
Impossibile rimanere indifferenti. Come nel caso delle immagini vincitrici del fotografo irlandese Richard Mosse, che, con una termocamera militare in grado di rilevare la presenza del corpo umano a 30 chilometri, documenta i profughi che cercano di passare le frontiere o stipati nei centri di accoglienza. Sostengono il progetto Intesa Sanpaolo, Eni, Lavazza, Reda

Torna Gru Village Festival, 15 concertiDal 18 giugno al 28 luglio nell’Arena esterna centro commerciale

TORINO22 maggio 201817:56

– TORINO, 22 MAG – Piero Pelù, Gué Pequeno, Gianni Morandi, Gianna Nannini, Fabrizio Moro, il dj Bob Sinclar, l’unica data italiana del gruppo cult dello ska britannico Madness il 20 luglio, l’apertura del tour di Lorenzo Fragola il 27 luglio, il Sunshine Gospel Choir: sono alcuni degli appuntamenti del GruVillage 105 Music Festival dal 18 giugno al 28 luglio nell’Arena esterna di Le Gru.
Il cartellone è stato presentato oggi dal presidente del Consorzio Esercenti, Renato Antonio De Carli, e dal direttore di Le Gru e del GruVillage, Davide Rossi.
In tutto 15 eventi spalmati nell’arco di un mese e mezzo, di genere molto diverso, pensati per un pubblico vario, realizzati in una bella location immersa nel verde, uno spazio di 6.000 mq ben attrezzato per artisti e pubblico. Inaugura l’estate a Le Gru, il 18 giugno, un ‘Party Up’ firmato Radio 105, animato da Ylenia, Mitch e Pizza, protagonisti del programma record ‘Tutto Esaurito’. Special guest della serata Fabio Rovazzi con le sue hit e baby K.
Ue, preoccupano temi commercio governoCommissaria Malmstroem, ma ascolteremo e parleremo con Italia

BRUXELLES22 maggio 201809:33

– BRUXELLES, 22 MAG – “Non abbiamo visto ancora tutte le questioni, ascolteremo e parleremo con loro, ma sì, ci sono alcuni elementi preoccupanti” nelle idee di politica commerciale del nuovo governo italiano. Così la Commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem. “Il nuovo governo non è ancora stato confermato quindi non abbiamo ipoteticamente discusso” con nessun interlocutore dell’esecutivo che sarà formato a breve, ha aggiunto la commissaria a chi le chiedeva se avesse avuto contatti con qualche rappresentante di M5S o Lega sulle questioni commerciali.
Lussemburgo a Colle, salvare lavoro UeSalvare lavoro Ue fatto sinora, lo auspico per Italia ed Europa

BRUXELLES22 maggio 201810:20

– BRUXELLES, 22 MAG – “Spero che il presidente” della Repubblica Sergio Mattarella “non permetta” al nuovo governo italiano “di distruggere tutto il lavoro fatto negli ultimi anni” in Ue “dalla crisi finanziaria a oggi, lo auspico per l’Italia e per noi”. Così il ministro degli Esteri del Lussemburgo Jean Asselborn al suo arrivo al Consiglio Ue commercio, esprimendo il timore che possa “succedere qualcosa che ci farà male”. Ma “vediamo cosa succederà, dobbiamo aspettare che sia formato il nuovo governo”, ha aggiunto.
Curriculum e Stamina, Conte sotto esameCinquestelle: ‘Mai detto che aveva fatto corsi o master alla New York University’

ROMA22 maggio 201817:39

Polemica sulla vicenda del curriculum di Giuseppe Conte, il professore indicato da Lega ed M5s come possibile premier di un governo giallo-verde. Il Nyt citando la portavoce della New York University sottolinea che non risulta che il nome del giurista sia negli archivi dell’università statunitense. Nel curriculum – è la replica M5s – ha scritto di aver ‘perfezionato’ i suoi studi, e non di aver seguito corsi o master. Altre polemiche sono legate, poi, al fatto che il possibile premier è stato avvocato della famiglia di una bimba simbolo della cura con il metodo Stamina. Come avvocato si era battuto affinché la piccola potesse seguire il protocollo di cura Stamina che prevedeva l’uso di cellule staminali. Il trattamento della bambina aveva subito diverse interruzioni, dopo l’apertura di alcune inchieste della magistratura sulla Stamina Foundation, nonostante i genitori avessero parlato di un sensibile miglioramento delle sue condizioni e si fossero battuti per farle proseguire la cura. Il protocollo era stato contestato anche dal ministero della Salute e dall’Agenzia italiana del farmaco, l’Aifa, e bollato come “dannoso”. Il professor Conte “dimostrò una grande sensibilità alla causa di Sofia perché non volle nulla in cambio, lo fece pro bono, perché penso si sentisse toccato dalla vicenda avendo anche lui un figlio più o meno della stessa età”, ha detto la madre di Sofia.IL NYT – Il nome di Giuseppe Conte non risulta negli archivi della New York University: così una portavoce dell’ateneo al New York Times, che pubblica nell’edizione online un articolo sul candidato premier di M5s e Lega. “Una persona con questo nome non risulta in alcuno dei nostri archivi, nè come studente, nè come membro di facoltà”, ha detto la portavoce non escludendo che Conte abbia frequentato programmi di uno o due giorni, che non vengono registrati negli archivi. Nel curriculum pubblicato sul sito dell’Associazione dei civilisti italiani, Conte scrive tra l’altro di aver ‘perfezionato’ i suoi studi frequentando la New York University tra il 2008 e il 2009. Il corrispondente del Nyt da Roma, Jason Horowitz, che firma l’articolo, definisce la scelta del premier “un passo significativo verso la formazione di un governo anti-establishment nella quarta più grande economia dell’Unione europea”. Horowitz sottolinea che Conte ha un lungo curriculum, ma “nessuna base politica o esperienza di governo” e quindi la sua “qualifica principale potrebbe essere la sua volontà di eseguire un’agenda di governo concordata dai leader populisti dei partiti”. L’agenda – che prevede l’abolizione delle sanzioni contro la Russia, la revisione delle regole di bilancio Ue e una stretta sull’immigrazione – “ha già fatto innervosire i mercati europei ed ha sollevato preoccupazioni secondo cui l’erosione dell’Unione europea potrebbe arrivare dall’interno del suo nucleo europeo occidentale”, ricorda l’autore. E la “nomina di Conte non ha esattamente alleviato questi timori”.

Dubbi su studi Conte anche a Vienna e Cambridge – Dopo il New York Times, altri media esteri sollevano dubbi sugli studi indicati dal premier in pectore Giuseppe Conte nel suo curriculum, in particolare a Vienna e a Cambridge. L’agenzia austriaca Apa e il portale news del quotidiano Der Standard spiegano che l’International Kultur Institut di Vienna, dove, secondo il curriculum, Conte nel 1993 avrebbe perfezionato gli studi giuridici, “in realtà si chiama Internationales Kulturinstitut ed è esclusivamente una scuola di lingue che offre corsi di tedesco”. Per motivi di privacy, la scuola non ha voluto rilasciare dichiarazioni ai giornalisti delle due testate. L’università di Cambridge, spiega invece la Reuters, non ha voluto rispondere “per motivi di privacy” alla domanda se Giuseppe Conte abbia o meno frequentato i suoi corsi, come scritto sul suo curriculum. Il professore ha dichiarato di aver seguito un corso a Cambridge nel settembre del 2001, un periodo, sottolinea l’agenzia di stampa, in cui l’università è chiusa per le vacanza estive. Secondo una fonte dell’istituto, sempre citata dalla Reuters, non c’è nessuna traccia della frequentazione di Conte ma il professore potrebbe aver seguito un corso tenuto a Cambridge da un terzo istituto, non risultando quindi nei registri dell’università.LA REPLICA M5S – “Nel suo curriculum Giuseppe Conte ha scritto con chiarezza che alla New York University ha perfezionato e aggiornato i suoi studi. Non ha mai citato corsi o master frequentati presso quella Università. Quindi la stampa internazionale e quella italiana si stanno scatenando su presunti titoli che Conte non ha mai vantato! Conte, come ogni studioso, ha soggiornato all’estero per studiare, arricchire le sue conoscenze, perfezionare il suo inglese giuridico. Per un professore del suo livello sarebbe stato strano il contrario. Lo ha fatto e lo ha giustamente scritto nel curriculum, ma paradossalmente questo ora non va bene e diventa addirittura una colpa. E’ l’ennesima conferma che hanno davvero tanta paura di questo governo del cambiamento”. Lo comunica in una nota l’Ufficio Comunicazione del MoVimento 5 Stelle.

Governo, rallenta la crisi. Forse Mattarella decide giovedìSi tratta su Palazzo Chigi e sui nomi dei ministri, in particolare al Tesoro

22 maggio 201818:38

Rallenta la crisi, frenata sul governo. Dopo le polemiche sul curriculum di Giuseppe Conte, il candidato a Palazzo Chigi del possibile governo giallo-verde, e il vertice in un luogo segreto tra Di Maio, Salvini e forse anche Conte (ma la Lega nega la presenza dell’avvocato privatista), il percorso verso l’incarico sembra avere una battuta d’arresto. Potrebbe non essere domani, infatti, il giorno in cui Mattarella conferirà il mandato. Su Conte non ha presa alcuna posizione e la figura del professore foggiano è al vaglio scrupoloso del Quirinale. Ma, anche alla luce delle polemiche sulla sua carriera universitaria e sull’atteggiamento assunto sul caso Stamina, la riflessione del Quirinale potrebbe durare almeno 24 ore in più del previsto.Conte resta il candidato alla Presidenza del Consiglio del governo Lega-M5s, assicura la capogruppo alla Camera Giulia Grillo che alla domanda afferma: “Ma ci mancherebbe altro!”. La deputata si è invece detta “dispiaciuta” per la “macchina del fango” che è stata accesa nei suoi confronti.Nuovo incontro tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio. “Clima sereno e costruttivo. Si va avanti, al centro della discussione gli ultimi dettagli in attesa della convocazione del presidente Mattarella”, spiega l’ufficio stampa della Lega a conclusione del faccia a faccia ‘che si è svolto a pranzo in una mensa del centro di Roma, è durato circa un’ora e mezzo”.  La composizione della squadra di governo è stata al centro dell’incontro tra i due leader. Sotto esame il nome di Paolo Savona (CHI E’), designato all’economia, al momento confermato.  In mattinata si è svolto un nuovo giro di colloqui per il capo dello Stato in vista della formazione del governo. Il presidente della Camera, Roberto Fico, è stato ricevuto dal capo dello Stato Sergio Mattarella per un colloquio di circa mezz’ora. Alle 12 è arrivata la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Ieri il presidente ha ricevuto le delegazioni di Lega ed M5s. Ieri M5s e Lega hanno indicato come premier ‘politico’ al capo dello Stato il nome di Giuseppe Conte

. Dubbi sul curriculum del professore sono stati posti dal Nyt che ha citato un portavoce della New York University che ha detto che il suo nome non risulterebbe nei suoi archivi.

Intanto da più parti in Europa arriva l’avvertimento a rispettare i vincoli di bilancio. “Proseguono le invasioni di campo. Dopo francesi e tedeschi, oggi è il turno del ministro degli Esteri del Lussemburgo Jean Asselborn: “Spero che Mattarella non permetta al nuovo governo italiano di distruggere tutto il lavoro fatto negli ultimi anni in Europa”. Confermo: all’estero stiano sereni, agli italiani ci pensiamo noi”, ha scritto Matteo Salvini su Facebook.

Governo:Salvini, all’estero siano sereniLeader Lega commenta affermazioni ministro Esteri Lussemburgo

ROMA22 maggio 201812:00

– ROMA, 22 MAG – “Proseguono le invasioni di campo.
Dopo francesi e tedeschi, oggi è il turno del ministro degli Esteri del Lussemburgo Jean Asselborn: “Spero che Mattarella non permetta al nuovo governo italiano di distruggere tutto il lavoro fatto negli ultimi anni in Europa”. Confermo: all’estero stiano sereni, agli italiani ci pensiamo noi”. Lo scrive Matteo Salvini su Facebook.
Governo: Conte fu avvocato famiglia di bimba simbolo StaminaDisse,tempi malattia non si confanno a tempi verifiche giustizia

ROMA22 maggio 201813:26

Giuseppe Conte è stato nel 2013 il legale della famiglia di Sofia, una bimba di Livorno affetta da leucodistrofia metacromatica, malattia degenerativa terminale che porta a progressiva paralisi e cecità. Come avvocato si era battuto affinché la piccola potesse seguire il protocollo di cura Stamina che prevedeva l’uso di cellule staminali. Il trattamento della bambina aveva subito diverse interruzioni, dopo l’apertura di alcune inchieste della magistratura sulla Stamina Foundation, nonostante i genitori avessero parlato di un sensibile miglioramento delle sue condizioni e si fossero battuti per farle proseguire la cura. Il protocollo era stato contestato anche dal ministero della Salute e dall’Agenzia italiana del farmaco, l’Aifa, e bollato come “dannoso”.Conte era stato particolarmente duro con la giustizia e con gli stop della cura imposti alla famiglia: “I tempi della malattia di Sofia e l’accelerazione da questa impressa non si confanno ai distinguo dei responsabili sanitari e ai tempi richiesti dalle verifiche giudiziarie in corso. Chiedo a tutte le Autorità e a tutti i Responsabili sanitari, come pure a tutti i nostri interlocutori in questa drammatica vicenda di assumersi la responsabilità – in scienza e coscienza, e ciascuno per quanto di sua competenza – di assicurare a Sofia il celere completamento del trattamento terapeutico già iniziato”. Conte appariva anche tra i promotori della fondazione ‘Voa Voa’, dal titolo del libro scritto dalla madre di Sofia, una fondazione creata durante il caso Stamina per sostenere la “libertà di cura”. La fondazione, promossa dall’attrice Gina Lollobrigida, aveva tra i primi beneficiari proprio la Fondazione Stamina di Vannoni. La piccola Sofia, divenuta simbolo della battaglia per l’accesso al metodo Stamina ideato da Davide Vannoni, è morta il 31 dicembre 2017.
Centinaio, uscita euro non in contrattoCapogruppo lega al Senato chiarisce ad Agorà punto programma

ROMA22 maggio 201814:07

– ROMA, 22 MAG – “Nel contratto non se ne parla”.
Questa la risposta di Gian Marco Centinaio, Capogruppo della Lega al Senato, ad Antonio Polito nel corso di Agorà Rai Tre, programma condotto da Serena Bortone, sulla presenza o meno all’interno del contratto di passaggi che prevedano l’uscita dall’euro.
Incontro Salvini-Di Maio, c’è ConteM5s e Lega al momento mantengono punto sull’economista al Tesoro

ROMA22 maggio 201814:08

– ROMA, 22 MAG – E’ in corso fuori da Montecitorio un incontro tra i leader di Lega e M5S Matteo Salvini e Luigi Di Maio. All’incontro, riferiscono fonti politiche, dovrebbe essere presente anche il premier designato dai due partiti, Giuseppe Conte. All’esame dei due leader la composizione della squadra di governo che, a quanto risulta, sarebbe comunque completata mantenendo, allo stato, l’indicazione di Paolo Savona all’Economia. Sul’assetto della squadra il candidato premier e i due leader starebbero comunque facendo gli approfondimenti.
Toti, governo posa su segretari politiciConte? Curriculum migliore di Monti, spero sappia fare premier

GENOVA22 maggio 201814:11

– GENOVA, 22 MAG – “Non lo conosco, ma il curriculum di Conte è superiore a quello di Monti. Le capacità saranno da dimostrare al Governo. Credo che la scelta di un premier di questo tipo presupponga che non sia l’elemento di forza: il Governo poggerà sui segretari politici di M5S e Lega”. Lo ha detto presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stamani a Genova commentando l’indicazione di Giuseppe Conte come presidente del Consiglio. “Non ho la passione di spulciare i curriculum altrui – ha detto Toti – e non credo che il presidente del Consiglio lo si faccia bene o male per aver fatto più o meno un master alla New York University. Anzi forse talvolta una cosa del genere non aiuta a comprendere la realtà italiana. Penso che valuteremo Conte in base alle sue azioni. E’ una figura per lo più sconosciuta, mi auguro per il Paese che sappia fare il premier. Immagino che i partiti non lo valutino come l’elemento di particolare propulsione per il Governo, dovrà essere uno che smista il traffico tra ministri politici”.
Aborto: Boldrini, difendere la leggeSpero lo facciano tanti parlamentari di ogni schieramento

ROMA22 maggio 201814:15

– ROMA, 22 MAG – “Oggi è il 40 esimo anniversario della legge 194. Una legge importante che ha salvato le vite di tante donne e che dobbiamo difendere. Io ho firmato l’appello #Save194 e spero che lo facciano tante e tanti parlamentari di ogni schieramento politico”. Lo dice la deputata di Leu Laura Boldrini.
Crosetto, Fdi ha chiesto cose legittimeAbbiamo ufficio di presidenza per decidere nostra posizione

ROMA22 maggio 201814:20

– ROMA, 22 MAG – “Abbiamo adesso un ufficio di presidenza per decidere definitivamente la posizione. Ma è un atto formale, non perché sia cambiato qualcosa da ieri. Giorgia ha chiesto delle cose a Salvini, oggi conosceremo le risposte.
Proprio perché non vogliamo che ci dicano che abbiamo boicottato questo governo o che ci siamo rifiutati – come sta dicendo qualcuno – di partecipare. Abbiamo chiesto delle cose legittime e su questo valuteremo”.
Così Guido Crosetto, esponente di Fdi ai microfoni di ‘Gioco a Premier’ su Rai Radio1.
Cirinnà, VdA? Pd non può continuare cosìPerso e perso male. In discussione tutta la classe dirigente

ROMA22 maggio 201814:31

– ROMA, 22 MAG – “Lo commento molto male. Se il Pd continua ad avere questa linea nazionale per cui comunque gli italiani ce l’hanno fatta e si può guardare agli inclusi e non agli esclusi è evidente che noi non andremo lontano. Lega e M5S hanno vinto su due parole, rabbia e insicurezza. Questa rabbia e questa insicurezza vanno ascoltate e vanno chiarite con risposte, stavolta sì, di sinistra. Attenzione, comunque, a leggere un dato nazionale su questioni molto territoriali”. Così la senatrice del Pd Monica Cirinnà ha commentato a Radio Cusano Campus il voto in Val d’Aosta che ha visto il Pd non ottenere alcun seggio.
Per quanto riguarda il suo partito poi aggiunge: “Ho registrato con grande interesse le parole del reggente Martina, che ha detto che abbiamo perso e perso male. Questo significa mettere in discussione l’intera classe dirigente del partito, me per prima”.
M5S, Conte mai citato master alla NyuAlla New York University ha perfezionato e aggiornato suoi studi

ROMA22 maggio 201814:16

– ROMA, 22 MAG – “Nel suo curriculum Giuseppe Conte ha scritto con chiarezza che alla New York University ha perfezionato e aggiornato i suoi studi. Non ha mai citato corsi o master frequentati presso quella Università. Quindi la stampa internazionale e quella italiana si stanno scatenando su presunti titoli che Conte non ha mai vantato! Conte, come ogni studioso, ha soggiornato all’estero per studiare, arricchire le sue conoscenze, perfezionare il suo inglese giuridico. Per un professore del suo livello sarebbe stato strano il contrario. Lo ha fatto e lo ha giustamente scritto nel curriculum, ma paradossalmente questo ora non va bene e diventa addirittura una colpa. E’ l’ennesima conferma che hanno davvero tanta paura di questo governo del cambiamento”. Lo comunica in una nota l’Ufficio Comunicazione del MoVimento 5 Stelle.
Ex moglie di Conte: ‘Sarà buon premier. Su curriculum e Stamina stupidaggini’ – AUDIO’Assolutamente certa’ che sia tutto a posto

ROMA22 maggio 201815:52

“Sarà un buon premier, quelle sul curriculum e su Stamina sono tutte stupidaggini”. Così all’ANSA la ex moglie di Giuseppe Conte. Crede che sia tutto in ordine nel curriculum di suo marito? “Assolutamente sì”, risponde.
Gentiloni, alleati affidabili Nato e UeMissioni tutelano interessi sicurezza, strategici, economici

ROMA22 maggio 201815:19

– ROMA, 22 MAG – “Noi siamo innanzitutto alleati affidabili della Nato e dell’Unione europea. Contemporaneamente siamo attenti alla tutela dei nostri interessi nazionali, come si vede anche dalla dislocazione delle nostre forze in teatri come il Mediterraneo, il Medio Oriente ma anche teatri lontani.
E’ non solo un contributo alla comunità internazionale come previsto dalla Costituzione ma anche alla tutela dei nostri interessi di sicurezza e strategici, persino economici. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel corso di una visita al Comando Operativo di vertice Interforze.
Grillo sul blog posta l’Attesa di GaberE l’aria “stranamente tesa” che chiede “gran bisogno silenzio”

ROMA22 maggio 201815:21

– ROMA, 22 MAG – Ore frenetiche di contatti, incontri, totonomi. E in questo clima che Beppe Grillo sul suo blog posta “L’Attesa” di Giorgio Gaber e l’aria “stranamente tesa” che richiede “un gran bisogno di silenzio”, canzone dell’album “Anni Affollati”.
Formigoni tenta patteggiare, no del pgProposta mai formalizzata, per Procura generale inidonea

MILANO22 maggio 201815:36

– MILANO, 22 MAG – L’ex presidente della Lombardia Roberto Formigoni aveva proposto informalmente tempo fa di patteggiare una pena a due anni di reclusione nell’ambito del procedimento sul caso Maugeri, per il quale in primo grado era stato condannato a sei anni. Da quanto è stato riferito oggi in aula, all’apertura del processo d’appello, la proposta non è mai stata formalizzata in quanto il sostituto procuratore generale Vincenzo Calia fin da subito l’aveva giudicata inidonea (con pena troppo bassa) considerando anche il fatto che il procuratore aggiunto Laura Pedio, nei suoi motivi d’appello, aveva chiesto una pena più severa.
Accolte invece le richieste presentate da Pierangelo Daccò e Antonio Simone, che saranno formalizzate a breve in aula dai rappresentanti dell’accusa che inizieranno la loro requisitoria.
Governo: blog M5s, chi ha paura di Giuseppe Conte?Contratto c’è, maggioranza pure. Manca solo ultimo tassello

ROMA22 maggio 201815:44

“Il contratto di governo c’è. Una maggioranza politica pure. Il cambiamento non è mai stato così vicino. Manca solo l’ultimo tassello. Chi ha paura di Giuseppe Conte?”. Si conclude così un lungo post a sigla MoVimento 5 Stelle che sul blog replica, di fatto, alle ‘paure’ europee (e italiane) per la nascita del nuovo governo giallo-verde.

Chi ha paura di Giuseppe Conte?di MoVimento 5 Stelle Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro di un governo votato dal popolo italiano. Tutti i media italiani e stranieri, alcuni burocrati europei, alcuni rappresentati di governi delle potenze straniere, gran parte dell’establishment si sono coalizzati, uniti dalla paura ch…ILBLOGDELLESTELLE.ITl u=https%3A%2F%2Fwww.ilblogde…50645 “Uno spettro – apre il post – si aggira per l’Europa: lo spettro di un governo votato dal popolo italiano. Tutti i media italiani e stranieri, alcuni burocrati europei, alcuni rappresentati di governi delle potenze straniere e gran parte dell’establishment – sottolinea – si sono coalizzati, uniti dalla paura che finalmente nasca in Italia un governo con pieni poteri legittimato dal voto dei cittadini. La genesi di questo governo non è stata semplice, anche perchè per la prima volta nella Storia della Repubblica, il dibattito post voto non è stato sull’occupazione delle poltrone, ma sulla realizzazione del programma proposto ai cittadini”.

Meloni, con Conte nessun sostegno da FdiE attacca Salvini, “si è consegnato al nemico”

ROMA22 maggio 201816:03

– ROMA, 22 MAG – “Fratelli d’Italia non farà parte nè sosterrà un governo se fosse confermato che sia a guida del professore Giuseppe Conte. Lo facciamo per rispetto della volontà popolare e dei nostri sostenitori. Non penso che i cittadini che hanno votato per un governo di centrodestra siano contenti che ci sia a Palazzo Chigi un altro tecnico, espressione del M5S, di sinistra, amico di Boschi e Napolitano”.
Così Giorgia Meloni al termine dell’ufficio di presidenza di Fdi a Montecitorio.
La leader di Fratelli d’Italia mette poi nel mirino Salvini sottolineando che “è caduto nella trappola. E’ l’unico generale che conosco che avendo vinto la guerra si consegna al nemico, lasciando una parte delle truppe sul campo di battaglia”.
Gentiloni, contro Daesh Italia decisivaSiamo diventati presenza militare particolarmente apprezzata

ROMA22 maggio 201816:04

– ROMA, 22 MAG – “Siamo diventati una presenza militare particolarmente apprezzata perché in grado di dare un suo contributo alla pacificazione, alla ricostruzione delle istituzioni, al mix fondamentale di forza, diplomazia, conoscenza del territorio”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, durante una visita al Comando Operativo di vertice Interforze.
“Il contributo Italiano in Iraq, assieme all’addestramento delle forze curde – ha spiegato – ha fatto riconoscere a livello internazionale il ruolo delle nostre forze armate e dei Carabinieri come fondamentale nella sconfitta di Daesh. Oggi siamo impegnati nella fase non certo più facile del contrasto alle possibili ripercussioni, foreign fighters e destabilizzazioni. Ma intanto – ha concluso – abbiamo raggiunto un grande successo politico e militare, perché per la prima volta un gruppo terroristico che controllava una parte di territorio, è stato sconfitto”.
M5s, chi ha paura di Giuseppe Conte?Di Maio, curriculum e Stamina? Non sanno più che inventarsi

ROMA22 maggio 201816:12

– ROMA, 22 MAG – “Il contratto di governo c’è. Una maggioranza politica pure. Il cambiamento non è mai stato così vicino. Manca solo l’ultimo tassello. Chi ha paura di Giuseppe Conte?”. Si conclude così un lungo post siglato dal MoVimento 5 Stelle che sul blog replica alle ‘paure’ per la nascita del nuovo governo giallo-verde. “Uno spettro – apre il post – si aggira per l’Europa: lo spettro di un governo votato dal popolo italiano”. “Tutti i media italiani e stranieri, alcuni burocrati europei, alcuni rappresentati di governi delle potenze straniere e gran parte dell’establishment – sottolinea – si sono coalizzati, uniti dalla paura che finalmente nasca in Italia un governo con pieni poteri legittimato dal voto dei cittadini”.
“Non sanno cosa inventarsi”, è anche la reazione di Luigi Di Maio commentando le notizie circolate sul ‘suo’ candidato premier in merito al curriculum e la vicenda Stamina.
Vannoni, mai conosciuto Giuseppe Conte

ROMA22 maggio 201817:20

Nessun contatto fra premier indicato dal Lega e M5s Giuseppe Conte e Davide Vannoni: è quest’ultimo a dirlo intervistato da “Un Giorno da Pecora” su Rai Radio1. “Non c’è nulla di vero, non ho mai conosciuto Giuseppe Conte e non ci ho nemmeno mai parlato direttamente. Conte è uno dei mille avvocati che hanno sostenuto altrettante richieste di pazienti che cercavano di ottenere le cure Stamina presso l’Ospedale di Brescia”. “Sono venuto a conoscenza di questo pseudo rapporto mai esisto con Conte del fatto che lui abbia fatto una fondazione per la libertà di cure. Ecco – ha proseguito Vannoni spiegando di non essere ai domiciliari ma libero – Stamina non ha mai combattuto per la libertà di cure, noi combattevamo per le cure compassionevoli”. Vannoni ha anche spiegato di non avere “mai preso soldi dai pazienti in cura né tramite altri soggetti”. Conte, dunque, ha difeso una famiglia che lei aveva in cura in modo gratuito? “L’ho letto sui giornali, non sono al corrente di quanto si facessero pagare gli avvocati dalle famiglie”. Secondo lei Conte ha difeso questa famiglia perché credeva in Stamina o per un’azione di giustizia? “Per un’azione di giustizia, c’era una legge che lo consentiva, la Turco-Fazio”. . “No, non sono affatto ai domiciliari – ha infine precisato Vannoni – sono libero e dotato di strumenti di movimento, passaporto compreso. Posso uscire di casa e andare dove voglio”.

Salvini-Di Maio, incontro costruttivoDiscussione va avanti in attesa convocazione Quirinale

ROMA22 maggio 201817:24

– ROMA, 22 MAG – “Clima sereno e costruttivo. Si va avanti, al centro della discussione gli ultimi dettagli in attesa della convocazione del presidente Mattarella”. Così l’ufficio stampa della Lega al termine dell’incontro tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio.
G.Grillo, Conte resta candidato premierDeputata M5S, dispiaciuta per “macchina fango” contro Conte

ROMA22 maggio 201818:28

– ROMA, 22 MAG – Giuseppe Conte resta il candidato alla Presidenza del Consiglio del governo Lega-M5s. E’ quanto assicura la capogruppo alla Camera Giulia Grillo che alla domanda se fosse confermata la candidatura di Conte a premier afferma: “Ma ci mancherebbe altro!”. La deputata si è invece detta “dispiaciuta” per la “macchina del fango” che è stata accesa nei confronti del professore.
Cyberbullismo, arriva manuale CorecomParte dall’Abruzzo task-force difesa, 20mila copie dal 24 maggio

PESCARA22 maggio 201818:39

– PESCARA, 22 MAG – Una ‘guida’ pratica per difendersi dal cyberbullismo. Arriva infatti il vademecum realizzato dal Corecom Abruzzo, per aiutare studenti, genitori e insegnanti a tutelare la propria reputazione online e navigare in rete in modo consapevole. Gli strumenti di lotta al fenomeno sono elencati nel pratico volume dal titolo ‘Cyberbullismo e web reputation: istruzioni per l’uso’. La presentazione a Pescara, alla presenza del presidente nazionale dei Corecom italiani e del Corecom Abruzzo, Filippo Lucci, e del Commissario AGCom, Antonio Martusciello.
“Il manuale verrà distribuito in 20mila copie dal 24 maggio prossimo allegato al quotidiano d’Abruzzo ‘Il Centro’ e poi nelle scuole abruzzesi con iniziative mirate”, ha riferito Lucci. “Abbiamo deciso di fornire attraverso queste pagine – ha spiegato Lucci – un piccolo grande aiuto per evitare di cadere in situazioni pericolose o difficili da gestire”.
Golf, al via il Bmw Pga con tutti i bigIn Inghilterra McIlroy, Fleetwood, Hatton, Noren e i Molinari

ROMA22 maggio 201809:16

– ROMA, 22 MAG – E’ tra gli appuntamenti più attesi della stagione. Il BMW PGA Championship è considerato come il “quinto” major del golf, un evento tra gli eventi che vedrà sul green tutti i big del panorama europeo. A Virginia Water (Inghilterra) è tutto pronto per il torneo (in programma dal 24 al 27 maggio) che precederà la 75/a edizione dell’Open d’Italia (31 maggio – 3 giugno a Soiano del Lago, Brescia). Sul percorso del Wentworth Club (par 72) lo svedese Alex Noren difende il titolo conquistato lo scorso anno ai danni di uno strepitoso Francesco Molinari, che adesso sogna la rivincita. Tra i protagonisti più attesi del torneo il nordirlandese Rory McIlroy e i padroni di casa Tommy Fleetwood (campione della Race to Dubai 2017), Tyrrell Hatton, Ian Poulter, Ross Fisher e Matthew Fitzpatrick.
Addio a Carol Mann, leggenda del golfGià componente della Hall of Fame del golf, aveva 77 anni

ROMA22 maggio 201809:27

– ROMA, 22 MAG – Il mondo del golf perde una grande protagonista. Carol Mann, già componente della World Golf Hall of Fame, è morta all’età di 77 anni. Una carriera strepitosa la sua. Condita da 38 successi sul LPGA Tour. Tra i trionfi più importanti quelli ottenuti al Women’s Western Open (1964) e allo US Women’s Open (1965). Prima giocatrice, poi istruttrice, quindi donna d’affari e ambasciatrice del golf, nel 2008 ha ricevuto il “First Lady of Golf Award” dalla PGA of America.
Nba, Cleveland rimonta Boston, ora 2-2Dopo gara 4 delle finali a Est, formazioni in perfetta parità

ROMA22 maggio 201812:17

Duello infinito e perfetta parità.Dopo gara 4 delle finali di Nba nella Eastern Conference, i Cleveland Cavaliers e i Boston Celtics sono sul punteggio di 2-2. Nella partita giocata questa notte Cleveland ha battuto i rivali 111-102, completando la rimonta in questa serie che era cominciata malissimo, con due secche sconfitte. Le due formazioni dunque ricominciano daccapo nella lotta per un posto nella finalissima Nba. Ancora una volta, su tutti ha svettato Lebron James, sono suoi ben 44 dei punti messi a segno dai Cavs.
Per il fuoriclasse di Cleveland è la sesta partita dei playoff con oltre 40 punti a segno. La sfida tra Cleveland e Boston riprenderà giovedì 24 maggio a Boston, con gara 5.
Volley, Credem Banca sponsor campionatiA luglio presentazione della nuova stagione e dei calendari

BOLOGNA22 maggio 201811:27

– BOLOGNA, 22 MAG – Il Credito Emiliano SpA, darà il proprio nome ai massimi Campionati di pallavolo maschile italiana, che diventeranno Serie A Credem Banca per le prossime tre stagioni. Lo annuncia una nota del gruppo bancario.
Credem, con sede a Reggio Emilia, intraprende dunque insieme alla Lega Pallavolo Serie A una sponsorizzazione sportiva a livello nazionale, e sarà a fianco della Lega e dei club il prossimo luglio per la presentazione della nuova stagione di Volley e dei calendari 2018-2019.
Hamsik ai saluti: ‘Mi piacerebbe qualcosa di nuovo’ Tifosi del Napoli increduli: ‘non te ne andare’

ROMA22 maggio 201818:17

“Abbiamo creduto che quest’anno avremmo potuto finalmente vincere lo scudetto. Sono deluso che non sia stato così, soprattutto per i nostri tifosi che meritavano la vittoria. Li ringrazio per il loro grande sostegno. Ho dato tutto per questa squadra, forse è arrivato il tempo in cui i nostri percorsi si dividano. Mi piacerebbe provare qualcosa di nuovo”: sono le parole di Marek Hamsik al sito slovacco Pravda che di fatto mettono la parola fine alla sua esperienza decennale con la maglia del Napoli.Tifosi Napoli increduli ad Hamsik, non te ne andare – Incredulità, rammarico ma tanto anche affetto. Queste le principali reazioni dei tifosi del Napoli nei bar, in metropolitana e sui social network dopo l’annuncio da parte di Marek Hamsik di un probabile addio al Napoli. “Se dovesse essere vero, caro capitano mi hai deluso. Ormai le vere bandiere non esistono più. Pure Buffon che va a prendere soldi al Psg anziché lavorare per la Juventus o per la Nazionale. Zanetti, Totti, Maldini… quelle sì che erano bandiere” scrive una tifosa. Ma molti lo giustificano: “si vede che non sente più gli stimoli giusti, ci ha dato tanto”, dice un giovane barista. Quando le parole di apertura di Hamsik all’addio si diffondono, il profilo Instagram del centrocampista diventa un muro di preghiera dei tifosi: “Marek non te ne andare ti prego”, scrive una tifosa, “resta con noi”, si appella un altro ricordando i canti della parrocchia. “Ma addo vaj?” gli chiede Giuseppe, mentre un altro tifoso lo accusa: “Se te ne vai sarai un altro come tanti… se resti per sempre avrai un addio come Totti all’olimpico, pensaci…”. E Giusy mostra la sua delusione: “Non me le aspettavo da te, unica mia grande certezza. Ti credevo speciale, una ‘bandiera’, invece sei come tutti gli altri”. Ma c’è anche chi commenta con ironia: “Si é stufato di vincere gli scudetti a luglio” commenta un utente su Facebook.Le possibilità che Marek Hamsik lasci Napoli allettato dalle offerte cinesi aumentano col passare dei giorni. A confermarlo è il padre del centrocampista slovacco, Richard, che al quotidiano slovacco ‘Pravda’ dà anche le percentuali del possibile addio: “al 60 per cento va in Cina”, dice sottolineando che sulle tracce del figlio ci sono tre club cinesi con una offerta di ingaggio di almeno 10 milioni l’anno.
“Il loro interesse è serio, ma le trattative non sono facili – le parole di papà Hamsik. In Cina non è periodo di trasferimenti, la prossima sessione aprirà solo in inverno. C’è quindi un problema di mancata corrispondenza temporale, anche perché le squadre cinesi hanno dei limiti per il tesseramento di calciatori stranieri. Marek ha un contratto a Napoli per tre anni, quindi ora è tutto nelle mani dei manager e del suo datore di lavoro. In questo momento al 60 per cento va in Cina. Ora il manager di Marek Juraj Vengloš, parlerà con il presidente del club”.
NOTA PERSONALE: non bisogna confondere il Sacro con il profano: non si può paragonare Buffòn ad una non-bandiera, è ingiusto, insensibile ed indecoroso e chi lo fa non ha rspetto, non nutre sentimenti reali e va rinchiuso in un repartino… FINE NOTA.

Favre tecnico del Borussia DortmundTecnico svizzero torna in Germania, contratto fino al 2020

DORTMUND (GERMANIA)22 maggio 201812:34

Lucien Favre saluta il Nizza ed approda al Borussia Dortmund. Ad annunciare l’arrivo del tecnico svizzero, 60 anni, è il club della Bundesliga. Già alla guida di Borussia Moenchengladbach ed Hertha Berlino, ha firmato fino al giugno 2020.
Sulla panchina del Nizza è giunto terzo nel 2017 ed ha sfiorato la conquista di un posto in Europa League al termine di questa stagione. Prenderà il posto di Peter Stoeger, ex allenatore del Colonia, che a stagione in corso era a sua volta subentrato a Peter Bosz, esonerato. Il Borussia Dortmund parteciperà alla prossima Champions League.
Nations league volley, Italia battutaLa formazione dell’Italvolley rosa sconfitta dalla Russia 3-0

ROMA22 maggio 201819:07

Il secondo round della Volleyball Nations League si è aperto a Suwon in Corea del sud, con una sconfitta per la nazionale italiana femminile, superata 0-3 (24-26, 12-25, 23-25) dalla Russia. Le azzurre non ce l’hanno fatta a centrare il primo successo nel torneo, dovendo restare ferme a quota 1 punto in classifica. Nel primo set le ragazze di Mazzanti si sono espresse sullo stesso livello delle avversarie, cedendo solo ai vantaggi. Tutta a favore della Russia la seconda frazione, contraddistinta da alcuni lunghi passaggi a vuoto della nazionale italiana. Nel terzo parziale Ortolani e compagne sono tornate in partita, ma alla fine l’hanno spuntata le russe. Miglior marcatrice dell’Italia è stata Serena Ortolani con 14 punti, mentre per le avversarie Irina Voronkova (13 p.). Domani nella seconda giornata della pool di Suwon le azzurre torneranno in campo per affrontare la Germania.
Basket: Esposito nuovo coach SassariDopo tre stagioni lascia Pistoia, ha firmato un biennale

SASSARI22 maggio 201813:06

– SASSARI, 22 MAG – Vincenzo Esposito è il nuovo coach del Banco di Sardegna Sassari. Il tecnico casertano ha firmato un contratto per le prossime due stagioni.
“Dopo tre anni ricchi di soddisfazioni a Pistoia, si apre un nuovo ciclo della mia carriera da allenatore e non potevo essere più felice della scelta fatta – commenta Esposito -. Sarò per sempre grato a Pistoia per avermi permesso di crescere professionalmente e sono onorato della chiamata del presidente Stefano Sardara per guidare una squadra come la Dinamo Banco di Sardegna. Sono carico di entusiasmo e felice, non vedo l’ora di iniziare questa avventura. Nei prossimi giorni arriverò a Sassari per iniziare a programmare con Federico Pasquini e gli altri collaboratori una stagione per noi importante. Sono pronto a dare tutto me stesso in questa stagione perché possa essere vincente e ricca di soddisfazioni per questi colori e questa città”.
Calciomercato: Immobile, Belotti, Chiesa, valzer bomber Top club cercano goleador, Hamsik spaventa Napoli: “Ho dato tutto”

NAPOLI22 maggio 201818:16

A.A.A. cercasi punta. Più che un avviso pubblicitario potrebbe essere questo il titolo del calciomercato che ufficialmente prenderà il via il 3 luglio e – novità di quest’anno – si concluderà il 18 agosto, alla vigilia cioè del campionato che prenderà via il giorno dopo, il 19. Va da sé però che, a Serie A ormai chiusa, le grandi operazioni hanno già preso il via. Dalla Juve al Napoli, dalla Roma all’Inter passando soprattutto per il Milan, sono tanti club alla ricerca dell’attaccante da doppia cifra.Un discorso che vedrebbe coinvolti anche gli ‘intoccabili’ ICARDI e HIGUAIN che, per motivi diversi, potrebbero essere i primi ad emigrare. Se la certezza della Champions dovrebbe in qualche modo garantire la permanenza di Maurito in nerazzurro, la carta d’identità potrebbe invece invogliare la Juve a ringiovanire il suo attacco (anche MANDZUKIC sarebbe pronto all’addio): 60 mln la cifra che potrebbe far oscillare Marotta.Tra i più richiesti c’è Ciro IMMOBILE, capocannoniere e cercato, si dice, dal Milan. Il diretto interessato glissa: “Io resto tranquillo, sto bene alla Lazio e la mia famiglia sta bene a Roma. Sono in un club che mi ha dato tanto e a cui io ha dato tanto, poi inevitabile che facendo tanti gol iniziano a girare voci, ma c’è tutta l’estate ora e voglio rilassarmi, a queste cose di mercato ci pensano altri”. Se Ciro alla fine resterà, non è detto che faccia altrettanto il suo compagno di squadra MILINKOVIC-SAVIC, oggetto del desiderio delle big d’Europa (e della Juventus) ma che costa anche una tombola. Se dovesse andare via, Tare e Lotito potrebbero sostituirlo con CRISTANTE, sul quale si muovono anche Juventus, Inter e Roma.Il club giallorosso ha fatto una stagione esaltante in Champions ma non altrettanto in campionato, a causa proprio della scarsa verve realizzativa dei suoi attaccanti. Ecco perchè Monchi è alla ricerca di una spalla a DZEKO (intoccabile) che ricordi un po’ Salah: BRAHIMI, KLUIVERT jr., BERARDI, CHIESA i nomi più gettonati (e costosi). L’Inter, in attesa di sciogliere il rebus Icardi, ha intanto già prenotato il futuro: si tratta del giovane Lautaro MARTINEZ, la giovane rivelazione del de Racing de Avellaneda e terzo affare sicuro dopo DE VRIJ e ASAMOAH.Tante richieste avrà, come l’anno passato, il Torino per BELOTTI sul quale c’è sempre il Milan, deluso dalle prestazioni di KALINIC e Andrè SILVA. La valutazione in ribasso rispetto a 12 mesi fa potrebbe portare a una conferma all’ombra della Mole, ma tutto dipenderà dalle offerte che arriveranno: se dovesse essere ceduto, Mazzarri potrebbe consolarsi con ZAZA, oggi al Valencia, o EL SHAARAWY.A casa Napoli tutto fermo in attesa di sciogliere il nodo-Sarri. Se, come sembra, il tecnico dovesse fare le valigie, molti suoi ‘discepoli’ potrebbero seguirlo. E’ il caso di HAMSIK (“Ho dato tutto per questa squadra, mi piacerebbe provare qualcosa di nuovo”, ha detto lo slovacco alimentando le voci che lo vorrebbero nella Super League cinese), ma anche CALLEJON e MERTENS hanno clausole accessibili che potrebbero, a qual punto, scombussolare il mercato e rivoluzionare la squadra vice-campione d’Italia.

Giro: da Riva del Garda a Iseo tutto un saliscendi Domani ‘Franciacorta stage’ di 155 chilometri fino al Bresciano

22 maggio 201813:55

Ancora una tappa mossa da Riva del Garda (Trento) a Iseo (Brescia), per un totale di 155 chilometri. La 17/a frazione del 101/o Giro d’Italia di ciclismo, in programma domani con la denominazione di ‘Franciacorta stage’, partirà dalla Statale 240 alle 13,25, dopo il ritrovo di partenza in piazza Garibaldi; l’arrivo è fissato, fra le 17 e le 17,30, in via per Rovato. Il percorso è di difficile interpretazione, con saliscendi nella prima parte e complicati attraversamenti cittadini nella seconda. La carovana in partenza affronterà due lunghe gallerie che portano a Molina di Ledro e Bezzecca, prima di scendere verso il Bresciano, dove verrà superato il Gran premio della montagna che è posto a Lodrino. Seguirà una discesa impegnativa dopo Polaveno che porterà nella zona del Franciacorta.Verranno attraversati alcuni piccoli centri abitati, con molte curve secche e passaggi a livello fino al primo transito sulla linea del traguardo di Iseo, dove verrà affrontato il circuito finale lungo 23,9 chilometri. L’ultima parte di percorso si presenta molto impegnativo, con carreggiata ristretta all’interno di piccoli borghi. A 6 chilometri dal traguardo ultimo passaggio a livello e dai -5 chilometri verranno attraversate diverse rotatorie fino a 500 metri dalla fine. Uno il Gran premio della montagna di giornata: dopo 71,5 chilometri, a Lodrino, a 736 metri d’altezza (3/a Categoria). Due i traguardi volanti: il primo dopo 56,4 chilometri, a Vestone; il secondo dopo 119,4 chilometri, a Erbusco.Due le province interessare dalla corsa: Trento (Trentino Alto Adige) e Brescia (Lombardia). A Riva del Garda il Giro ha fatto tappa nel 1936 (semitappa, vittoria di Olmo), 1953 (Magni), 1954 (cronometro individuale, lo svizzero Koblet), nel 1964 (Adorni) e nel 1987 (Vitali). A Iseo il Giro si è fermato nel 1973 (vittoria di Motta) e nel 1974 (lo spagnolo Lazcano Labaca).

Mertens, noi napoletani non molliamo maiSarebbe stato bello vincere per questa città e tifosi

NAPOLI22 maggio 201813:51

– NAPOLI, 22 MAG – “Il mio quinto campionato in maglia azzurra è finito, sarebbe stato bello poter vincere per questa città e per questi tifosi che ci hanno sostenuto per tutta la stagione, ci siamo andati molto vicino, buttando il cuore oltre l’ostacolo. Per il futuro è importante sapere che noi napoletani non molliamo mai”. Lo scrive su Instagram Dries Mertens postando un video con alcuni dei suoi gol più belli di questa stagione in azzurro e scrivendo il “noi” tutto maiuscolo per sottolineare il suo sentirsi ormai partenopeo.
Stampa Gb, Can firma per Juve dopo KievSecondo Guardian già deciso passaggio da Liverpool a bianconeri

TORINO22 maggio 201813:51

– TORINO, 22 MAG – Il passaggio di Emre Can dal Liverpool alla Juventus sarà ufficiale dopo la finale di Champions League tra i Reds e Real Madrid. Ad affermarlo il tabloid inglese The Guardian, che dà per concluso il passaggio del centrocampista in bianconero: Can ha scelto la Juventus con cui firmerà un contratto quinquennale, diventando il primo acquisto del mercato estivo di Marotta.
Spagna: Lopetegui confermato fino a 2020Tecnico ringrazia l’escluso Morata per incoraggiamento

ROMA22 maggio 201813:59

– ROMA, 22 MAG – Il giorno dopo aver diramato la lista dei 23 convocati della Spagna per i Mondiali di Russia 2018, il ct Julen Lopetegui incassa il rinnovo del contratto alla guida delle ‘furie rosse’ fino al 2020. “Ringrazio la federazione ed il presidente per la fiducia – le parole di Lopetegui – ora concentriamoci sul Mondiale dove andiamo con grandi speranze”.
Lopetegui ha poi ringraziato pubblicamente Alvaro Morata che, sebbene escluso dai convocati, ieri in un tweet ha incoraggiato la nazionale. “Apprezzo il gesto di Morata – le parole del ct – Non mi sorprende, lo conosciamo bene. Lui come gli altri che non sono stati convocati sono ragazzi eccellenti. Sono gesti di cuore fatti in una situazione difficile perché restare fuori dal Mondiale è complicato”, ha concluso.
Malagò, mi aspetto Lega di A compattaN.1 Coni e commissario, maggiore condivisione anche su diritti

ROMA22 maggio 201814:03

– ROMA, 22 MAG – “Mi aspetto che in assemblea ci sia la maggiore condivisone nelle scelte da fare, e che si vada compatti e non ci si divida, anche per ciò che riguarda i diritti tv”. Così il presidente del Coni e commissario straordinario della Lega di A, Giovanni Malagò, a margine della presentazione di #BeAlive a Palazzo H, poco prima di prendere il volo per Milano dove nel pomeriggio andrà in scena l’assemblea di Lega con al centro il tema dei diritti tv e delle nomine della nuova governance.
Pro Vercelli: presidente lascia e vendeSecondo: Nessun aiuto in loco, spero arrivi qualcuno a rilevare

VERCELLI22 maggio 201814:03

– VERCELLI, 22 MAG – Il presidente e patron della Pro Vercelli, Massimo Secondo, lascerà la società a fine giugno. Lo ha annunciato questa mattina in conferenza stampa, “Io e il mio gruppo lasciamo la Pro Vercelli. Chiuderemo un altro bilancio in equilibrio come abbiamo sempre fatto in questi anni, senza attendere interventi da parte di nessuno”. Secondo, che ha guidato la Pro per otto anni, ha bacchettato il Comune di Vercelli e le realtà economiche locali: “La mia capacità di coinvolgimento delle istituzioni è stata nulla. Da otto anni ci promettono una sede e non penso che nei prossimi anni succederà qualcosa di diverso. A livello di sponsor stessa cosa: con certe cifre non basta fare la serie B”. Quest’anno la Pro è retrocessa in C: “Spero che arrivi qualcuno a rilevare la società, che però non è alle porte. Qualcuno di Vercelli, certo, sarebbe bello: altrimenti sarà cinese o indiano: metto sul mercato un brand importante del calcio italiano”. Il club ha nel suo palmares ben sette scudetti, vinti tra il 1908 e il 1922.
A Open d’Italia anche Fleetwood e NorenAltri campioni sul green per la 75/a edizione del torneo

ROMA22 maggio 201814:53

– ROMA, 22 MAG – Quanti campioni per la 75/a edizione dell’Open d’Italia di golf (31 maggio-3 giugno). Field stellare al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago (Brescia). Alle star già annunciate continuano infatti ad aggiungersene altre.
Dopo Tyrrell Hatton (campione in carica), Ian Poulter e Francesco Molinari (e tanti altri azzurri), tra gli altri ecco anche Alex Noren, Tommy Fleetwood, Ross Fisher, Matthew Fitzpatrick e Rafa Cabrera Cabrera Bello. Senza dimenticare il cinese Haotong Li e il belga Thomas Pieters. Tantissimi i campioni pronti a sfidarsi in un torneo diventato ormai super.
Con in campo 23 fra i migliori 100 giocatori al mondo in un evento che per il secondo anno consecutivo vanterà un montepremi da 7 milioni di dollari. Tra questi spicca appunto la presenza di Fleetwood. Il britannico, numero 12 dell’Official world ranking, nel 2017 ha conquistato la Race to Dubai dopo aver battuto la concorrenza dell’olimpionico Justin Rose e dello spagnolo Jon Rahm.
Torino: Cairo, faremo interventi miratiPresidente Torino: ‘Ci aspettavamo qualcosa di più’

TORINO22 maggio 201816:26

– TORINO, 22 MAG – “Dobbiamo fare il punto sulla rosa che abbiamo e poi fare gli interventi giusti per costruire una squadra che parta con il piede giusto l’anno prossimo”. Il presidente Urbano Cairo delinea così la strategia del Torino sul mercato per migliorare il nono posto di questo campionato.
“Ci aspettavamo qualcosa in più, ma abbiamo chiuso con un finale tutto sommato positivo – osserva il presidente granata in una intervista video pubblicata sul sito internet del club e realizzata in occasione della festa per il suo 61esimo compleanno -. Adesso dobbiamo decidere e fare interventi mirati, Mazzarri non vuole una rosa abbondante, ma un numero ristretto di giocatori, dei potenziali titolari. L’obiettivo è confermare i giocatori più importanti e far crescere i giovani, oltre a qualche innesto di qualità”.
Giro: Yates leader, Dumoulin a 56”Olandese prima della crono era a 2’11”. Pozzovivo sempre più 3/o

ROVERETO22 maggio 201817:39

– ROVERETO, 22 MAG – In classifica generale il britannico Simon Yates adesso guida con il tempo totale di 66h39’14”. Tom Dumoulin, secondo, è staccato di 56″ (prima della crono odierna aveva un distacco di 2’11”); Domenico Pozzovivo, terzo, è a 3’11” alla maglia rosa; il britannico Chris Froome, quarto, a 3’50”; il francese Thibaut Pinot, quinto, a 4’19”; l’australiano Rohan Dennis, sesto, a 5’04”; il colombiano Miguel Angel Lopez, settimo, a 5’37”; lo spagnolo Pello Bilbao, ottavo, a 6’02”; l’ecuadoriano Richard Carapaz, nono, a 6’07”; il neozelandese George Bennett è decimo, con un distacco di 7’01”.
Aru, avanti senza dimenticare difficoltà’Ringrazio i tanti che mi hanno dato il loro supporto’

ROVERETO (TRENTO)22 maggio 201817:54

– ROVERETO (TRENTO), 22 MAG – “Bene la prestazione odierna. Non dimentico le difficoltà dell’altro giorno, ma andiamo avanti in questo Giro d’Italia, vivendo giorno per giorno con serenità. Ringrazio tutti coloro che mi hanno mostrato il proprio affetto e sostegno, a partire dalla squadra e dalla mia famiglia, per arrivare ai tifosi”. Così Fabio Aru commenta la bella prestazione offerta nella cronometro di oggi, da Trento a Rovereto, al termine della quale si è piazzato al sesto posto, con un ritardo di 37″ dal vincitore australiano Rohan Dennis. “Mi hanno scritto in tanti – conclude – è stato importante sentire il supporto della gente”. Nei giorni scorsi Aru è andato vicino al definitivo tracollo, rischiando di ritirarsi dalla corsa rosa.
Figc: Nicchi, Abete? Da errori si imparaN.1 Aia: “Soddisfatti della Var, presto errori si azzereranno”

ROMA22 maggio 201817:58

– ROMA, 22 MAG – “Abete? Non siamo stati capaci di eleggere un presidente perché si litigava su molliche di pane invece di pensare alle torte, e siamo stati commissariati.
Quell’errore non va ripetuto”. Così il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, sulla candidatura di Giancarlo Abete alla presidenza Figc, sostenuta da diverse realtà. “Il commissario sta facendo in piena autonomia, però noi ravvisiamo la necessità di avere un presidente. Sfruttiamo questi mesi per avere un presidente e un Consiglio Federale prima di iniziare la stagione. A gennaio i tre candidati hanno sbagliato. Un errore che non possiamo più rifare. Ma dagli errori si impara”. Il capo degli arbitri ha parlato anche di tecnologia: “La Var? Il mio giudizio è molto positivo. Essendo il primo anno di applicazione vera bisogna essere soddisfatti. E’ uno strumento utile e innovativo. Se in soli cinque mesi gli arbitri hanno fatto così bene, il prossimo anno gli errori si avvicineranno allo zero”.
Giro: Froome, contento ma Yates va forte”Ogni giorno mi sento meglio, spero di salire sul podio”

ROVERETO (TRENTO)22 maggio 201817:58

– ROVERETO (TRENTO), 22 MAG – “Sono contento della mia prova, ho dato tutto quello che avevo, ottenendo un buon tempo.
Dennis è stato eccezionale e ha chiuso con un grandissimo tempo.
Io sono contento, perché ho recuperato un po’ di posizioni nella classifica generale. Yates finora è andato molto forte, io mi sento meglio ogni giorno di più e la corsa non è finita. Faccio il massimo, vedremo se riesco a salire sul podio”. Così Chris Froome, dopo la cronometro odierna da Trento a Rovereto, valida come 16/a tappa del Giro d’Italia 2018. Il britannico è risalito al quarto posto della classifica generale.
Assemblea di Lega A, prima la governanceClub decidono cambio programma, si parte con elezioni cariche

MILANO22 maggio 201818:02

– MILANO, 22 MAG – L’assemblea della Lega Serie A con al centro il tema dei diritti tv e la fiducia a Mediapro, si è aperta con la decisione di modificare l’ordine del giorno, affrontando prima il rinnovo della governance. Si parte quindi con l’elezione di amministratore delegato (Marzio Perrelli e Paolo Dal Pino le due candidature più quotate), consigliere indipendente, quattro consiglieri di Lega e due consiglieri federali, che nell’ordine del giorno erano previsti dopo i punti relativi all’esito delle trattative private per i diritti tv internazionali della coppa Italia e alla discussione su Mediapro, il cui presidente, Jaume Roures, si è presentato per illustrare gli impegni presentati dal gruppo spagnolo come garanzia al posto della fideiussione da 1,2 miliardi.
Udinese, Balic sarà operato al ginocchioL’intervento domani, per stabilizzare il legamento collaterale

UDINE22 maggio 201818:03

– UDINE, 22 MAG – Il centrocampista dell’Udinese Andrija Balic sarà sottoposto domani a un intervento per la stabilizzazione del legamento collaterale interno del ginocchio destro. Il giocatore è stato visitato oggi dal professor Mariani nella clinica di Villa Stuart, a Roma. Balic si era infortunato nei giorni scorsi in allenamento. Gli accertamenti cui è stato sottoposto il centrocampista hanno evidenziato una lesione distale di secondo grado con residua instabilità articolare.
Giro: Yates, pensavo di perdere di piùOrmai è inutile nascondersi, voglio portare questa maglia a Roma

ROVERETO (TRENTO)22 maggio 201818:04

– ROVERETO (TRENTO), 22 MAG – “Sono felice, perché mi aspettavo di perdere più secondi da Dumoulin. Mi sono sentito subito bene sulla strada, ho disputato nel migliore dei modi la prima parte della crono e sono salito a tutta sul piccolo strappo. Nel finale ero davvero sfinito. La mia miglior crono? Su questa distanza sicuramente sì, non ero mai andato così forte nella mia carriera”. Lo dice Simon Yates, che oggi a Rovereto è riuscito a difendere la maglia rosa dall’attacco di Tom Dumoulin, favorito nella cronometro trentina. “L’obiettivo? Ormai è inutile nascondersi, voglio portare questa maglia a Roma e spero di non andare in crisi nei prossimi giorni”, aggiunge l’inglese.
Buffon, c’è momento giusto per lasciarsiAl portiere il Tapiro d’oro. Marotta: per lui porta Juve aperta

ROMA22 maggio 201818:06

– ROMA, 22 MAG – “Sono felice perché ho passato i giorni più belli della mia vita alla Juventus. Sposo in pieno tutti i modi di operare della società. Posso solo ringraziare il presidente, purtroppo gli anni passano. È finito un ciclo, ci sono portieri più giovani e più forti. Bisogna andare via nel momento opportuno, era quello giusto”. Sono le parole di Gianluigi Buffon a Valerio Staffelli di “Striscia la notizia”, che gli ha consegnato il Tapiro d’oro per aver lasciato la Juve dopo 17 anni. Staffelli ha intervistato anche l’ad bianconero, Beppe Marotta, che ha detto: “Buffon è un grande, ha lasciato un gran patrimonio di valori. Se ha voglia vada a giocare, se non ha voglia per lui la porta della Juve è sempre aperta”.
Fifa, niente doping in nazionali RussiaWada approva conclusioni, tutto ok per nazionale ospitante

MOSCA22 maggio 201818:07

– MOSCA, 22 MAG – La Fifa conferma che le indagini riguardanti tutti i giocatori russi convocati in via provvisoria in nazionale per i Mondiali di calcio “sono state completate” e che non sono state riscontrate “violazioni” al regolamento antidoping. La federazione calcistica internazionale ha informato delle sue conclusioni l’Agenzia mondiale antidoping (Wada), che a sua volta ha concordato con la decisione della Fifa di chiudere il caso. In seguito alla pubblicazione dei rapporti McLaren sul doping di stato in Russia, la federazione guidata da Infantino aveva avviato indagini su possibili violazioni antidoping da parte dei giocatori del Paese che ospiterà la rassegna iridata. Attenzione prioritaria era stata data ai giocatori di alto livello, in particolare quelli che avrebbero potuto partecipare alla Coppa del Mondo. La scorsa settimana era stata pubblicata dalla Russia una lista di 28 preconvocati per la rassegna, più riserve. Entro il 4 giugno, si attende, come per tutte le compagini, la lista definitiva dei 23.
Italia-Olanda: pass vip per beneficenzaVenti messi in vendita da Figc, incassi per ricerca sul cancro

TORINO22 maggio 201818:42

– TORINO, 22 MAG – La Figc mette in vendita 20 ‘vip pass’ per l’amichevole del 4 giugno Italia-Olanda all’Allianz Stadium di Torino per raccogliere fondi da destinare alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. I ‘vip pass’ consentiranno di effettuare un tour guidato all’ interno dello stadio della Juventus con gli amici o con la famiglia nell’area Media, nella Media Working Area e la Mixed Zone. Si potrà entrare negli spogliatoi qualche ora prima del calcio d’ inizio e passare nella camera di chiamata, accedendo al capo di gioco dal tunnel.
Dopo aver visitato l’area hospitality ‘Casa Azzurri’, i possessori del ‘vip pass’ potranno assistere alla partita dalla Tribuna d’ onore T100 e consumare la cena durante l’intervallo.
Il pacchetto, messo a disposizione dalla Figc, è in vendita al costo di 300 euro, e comprende due pass. I biglietti sono nominali e si possono acquistare sul sito http://www.charitystars.com fino alle 10 del 31 maggio.
Giro: Aru penalizzato di 20″ con la VarCampione italiano dal 6/o all’8/o posto per ‘scia prolungata’

ROVERETO (TRENTO)22 maggio 201819:11

– ROVERETO (TRENTO), 22 MAG – Dopo il calcio, la Var irrompe nel ciclismo. I giudici sono intervenuti “anche con l’ausilio della Var” – apprende l’Ansa – per infliggere 20″ di penalizzazione a Fabio Aru, per “scia prolungata” nella crono della 16/a tappa del Giro, fra Trento e Rovereto. L’italiano aveva chiuso la prova al 6/o posto, con un ritardo di 37″ dal vincitore Rohan Dennis, ma dalle osservazioni fatte attraverso la Var – usata per la prima volta al Giro – i giudici hanno deciso di penalizzarlo, facendolo scendere all’8/o posto.
Piccolo, 17 produzioni, 2 al CenacoloBilancio stagione, 300 mila spettatori, pieno al 97%

MILANO22 maggio 201814:40

– MILANO, 22 MAG – Trecentomila spettatori, di cui molti under 30, per una copertura delle sale del 97%: sono i numeri della stagione del Piccolo pronta a lasciare il passo a quella presentata oggi a Palazzo Marino.
Nel cartellone 2018-2019 17 produzioni, di cui 7 nuove. Si comincia con ‘La tragedia del vendicatore’, prima produzione italiana e con attori italiani del regista Leone d’oro Declan Donnellan. E poi ‘Cuore di cane’ di Bulgakov diretto da Giorgio Sangati, la rilettura del racconto di Ulisse di Marco Paolini e ‘Il ragazzo dell’ultimo banco’ di Juan Mayorga diretto da Jacopo Gassman. E a settembre due recite all’interno del Cenacolo vinciano di un progetto con protagonista Sonia Bergamasco dedicato a Fernanda Wittgens. Trentadue gli spettacoli ospiti, confermate le collaborazioni storiche come quella con la compagnia Carlo Colla.
Mexico e i muralisti in mostra a GenovaLa ‘exposicion pendiente’ arriva a Palazzo Ducale

GENOVA22 maggio 201815:10

– GENOVA, 22 MAG – La potenza rivoluzionaria, il messaggio estetico-politico, la vis etica, l’avanguardia. Arriva a Palazzo Ducale di Genova carica di tutte queste emozioni la ‘exposicion pendiente’, la mostra ‘Mexico. La pittura dei grandi muralisti e gli scatti di vita di Diego Rivera e Frida Kahlo’, collezione di Alvar Carrillo Gil e di sua moglie Carmen Tejero: La mostra, curata da Carlos Palacios, resta allestita dal 23 maggio al 9 settembre.
Negli appartamenti del Doge di Palazzo Ducale si potranno ammirare 70 opere realizzate dai Tres Grandes: José Clemente Orozco, Diego Rivera e David Alfaro Siqueiros. E’ possibile così apprezzare il differente approccio ai temi della rivoluzione-rivelazione: Orozco ha una visione sofferente dei conflitti, del prezzo che l’uomo deve pagare per la conquista dei suoi diritti: ecco quindi i corpi caduti, trafitti, piegati immersi nei colori possenti, nel tratto scarno. Rivera è più disteso anche nel suo periodo ‘francese’, Siqueiros mostra il suo ottimismo storico rivoluzionario.
Francia: Macron presenta piano banlieuDopo le lotte tra gang a Marsiglia, ‘E’ tempo di cambiare’

PARIGI22 maggio 201815:27

– PARIGI, 22 MAG – E’ tempo di “cambiare le cose” in banlieue: questa la promessa del presidente francese, Emmanuel Macron, che oggi presenta un nuovo piano per il rilancio delle periferie di Francia e per “riconfigurare i quartieri” difficili. Tra le proposte annunciate, aiutare i giovani di banlieue a trovare uno stage già dall’adolescenza, ma anche un “piano di battaglia” per l’istruzione, la salute e la sicurezza.
Commentando le fucilate tra gang a Marsiglia, Macron ha detto che “abbiamo perso la lotta contro i traffici di droga” e ha annunciato entro luglio l’avvio di una strategia per sradicare questo annoso problema che segna la grande metropoli affacciata sul mediterraneo. Mentre il ministro dell’Interno, Gérard Collomb, ha annunciato l’invio di agenti di polizia supplementari a Marsiglia.
Ricovero urgente per bassista di VascoIn terapia intensiva dopo un malore, salterà prime date tour

ROMA22 maggio 201816:06

– ROMA, 22 MAG – Durante le prove del VascoNonStop a Lignano, il Gallo (Claudio Golinelli) è stato colpito da un improvviso malore e da ieri è ricoverato in terapia intensiva all’Ospedale di Udine. Il bassista, pertanto, non potrà sicuramente essere presente sul palco per le prime date del tour. La nota sul profilo Facebook di Vasco Rossi, che il 1 giugno è atteso a Torino per il via ufficiale del tour. “Il Gallo si è divertito talmente tanto durante le prove a Rimini che è finito all’ospedale… mi auguro che si riprenda al più presto possibile”.
Consulenza, falle sicurezza alla LaminaQuattro morti a gennaio. Relazione, sistemi allarme non adeguati

MILANO22 maggio 201816:16

– MILANO, 22 MAG – Difetti tecnici e organizzativi che hanno portato ad una cattiva gestione del rischio e gravi lacune nelle procedure di sicurezza e nei sistemi di controllo. E’ quanto è emerso dalla super consulenza depositata e disposta dalla Procura di Milano nell’inchiesta sull’incidente avvenuto lo scorso 16 gennaio nella fabbrica ‘Lamina’ di Milano, dove una fuoriuscita di gas argon ha portato alla morte di quattro operai. Dagli accertamenti, in sostanza, è venuto a galla che non c’erano sistemi di sicurezza adeguati.
Ecco Trame d’Italia, cultura sostenibilePasqua Recchia, valorizzare il patrimonio, non monetizzarlo

ROMA22 maggio 201816:21

– ROMA, 22 MAG – Una nuova piattaforma digitale che si mira a promuovere i territori al di fuori delle mete più tradizionali (e per questo già “assaltate” dai turisti) attraverso la creazione e la vendita di itinerari culturali con un approccio “interdisciplinare”, generando occupazione e sviluppo sostenibile. Si tratta di Trame d’Italia (www.trameditalia.it) che è stato presentato al Mibact.
I primi territori attivi sono la Lunigiana, il Monferrato e la Brianza, ai quali si aggiungeranno a breve Matera, la Valle Camonica, la Bergamasca e il Mantovano, oltre a molti altri.
“Non si tratta di marketing e nemmeno di un portale turistico – dice l’architetto Antonia Pasqua Recchia, che è la presidente di Trame d’Italia – ma è un progetto per fare rete in territori autentici partendo dal basso, per valorizzare il patrimonio (che non vuol dire monetizzarlo ma difenderlo e farlo crescere) e per creare un turismo lento che si avvicina a quei territori cosiddetti minori”.
Gay Pride: lo spot girato negli ScaviTra i protagonisti le attrici Ciretta Cascina e Cristina Donadio

POMPEI (NAPOLI)22 maggio 201817:24

– POMPEI (NAPOLI), 22 MAG – Scavi di Pompei: ciak, si gira. E’ tra le rovine della città sepolta dall’eruzione del Vesuvio che l’Arcigay ha ambientato lo spot per promuovere il Gay Pride campano in programma nella città Mariana il prossimo 30 giugno. Mischiati ai turisti che visitavano gli Scavi, gli attori Ciretta Cascina, già vista nella “Napoli Velata” di Ferzan Ozpetek, e Cristina Donadio, la Chanel di Gomorra, hanno girato lo spot diretto dal regista Nello Petrucci. Lo spot andrà in onda tra una decina di giorni. L’Arcigay di Napoli ha radunato numerose comparse, tutte con una cornice al collo.
“Sarò sempre disponibile a prestare la mia faccia affinché in questa società ognuno possa essere quello che vuole essere – ha detto Cristina Donadio – e senza discriminazioni. E smetterò di essere una testimonial solo il giorno in cui non sarà più necessario essere presente a queste manifestazioni. E’ un dovere per un’artista utilizzare la propria faccia per campagne del genere. Per sconfiggere l’ignoranza che ci circonda”.
Borsa: Milano chiude in rialzo (0,54%)Indice Ftse Mib a quota 23.216 punti

MILANO22 maggio 201817:37

– MILANO, 22 MAG – Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,54% a 23.216 punti.
Unico liberale di Putin capo Corte ContiKudrin, ex ministro Finanze, fu silurato da Medvedev 7 anni fa

MOSCA22 maggio 201818:07

– MOSCA, 22 MAG – Alexiei Kudrin, ex ministro delle Finanze di Mosca, ritenuto l’unico economista liberale di cui si fida Putin, ha ottenuto l’incarico di presidente della Corte dei Conti russa. La Duma ha oggi approvato la candidatura proposta dallo stesso Putin.
Kudrin negli ultimi anni è stato uno dei principali consiglieri economici del leader del Cremlino e si ritiene che ci sia la sua mano dietro il programma di sviluppo economico per i prossimi sei anni di presidenza Putin.
L’economista si dimise da ministro delle Finanze e vice premier nel 2011, in disaccordo con l’allora presidente Dmitri Medvedev, sull’aumento delle spese militari. Di fatto fu però silurato in diretta tv da Medvedev per aver osato dichiarare che non avrebbe fatto parte di un governo da lui guidato per divergenze sulla politica di bilancio.
Neutrini trasformisti,verso nuova fisicaHanno una massa, teorie attuali non la prevedevano

ROMA22 maggio 201818:10

– ROMA, 22 MAG – C’è la prova definitiva che le più misteriose e sfuggenti delle particelle, i neutrini, sono dei trasformisti: cambiano identità sfrecciando quasi alla velocità della luce dal Cern, dove vengono prodotti, ai rivelatori dell’ esperimento Opera, nei Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). Il risultato, pubblicato su Physical Review Letters, prova che queste particelle hanno una massa: una caratteristica non prevista dalle teorie attuali e che apre la via a una nuova fisica.
Nobel tecnologia al fisico SuntolaHa rivoluzionato l’elettronica, dagli smartphone all’energia

ROMA22 maggio 201818:11

– ROMA, 22 MAG – Il ‘Nobel’ della Tecnologia 2018, ovvero il Millennium Technology Prize del valore di un milione di euro, è stato assegnato al fisico finlandese Tuomo Suntola, inventore della tecnica che ha reso più efficienti le memorie di smarphone e computer, permettendo comunicazioni più efficienti, comprese quelle dei social media. Le ricadute hanno riguardato anche altri settori, come la medicina, le energie sostenibili e lo spazio, in linea con lo spirito del premio, dedicato alle innovazioni che migliorano società e ambiente.
Seul, summit Trump-Kim si terrà al 99,9%Consigliere sicurezza Moon: ci prepariamo anche ad altre ipotesi

WASHINGTON22 maggio 201818:15

– WASHINGTON, 22 MAG – “Crediamo che ci sia un 99,9% di possibilità che il summit Usa-Corea nord (organizzato per il 12 giugno in Singapore) sia tenuto come da programma ma ci stiamo preparando per molte differenti possibilità”: lo ha detto Chung Eui-yong, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente sudocoreano Moon Jae-in, ai reporter durante il volo verso Washington.
Meteo spaziale tradì Dirigibile ItaliaOstacolò comunicazioni radio, dopo 90 anni la ricostruzione Ingv

MILANO22 maggio 201818:17

– MILANO, 22 MAG – Furono le avverse condizioni del meteo spaziale determinate dal Sole ad ostacolare le comunicazioni radio con cui i superstiti del Dirigibile Italia, fra cui il capo spedizione Umberto Nobile, provarono a chiedere aiuto dalla mitica tenda rossa, dopo l’incidente avvenuto durante il sorvolo dell’Artico il 25 maggio 1928. A risolvere il caso, dopo 90 anni di polemiche e controversie giudiziarie, è uno studio dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), che ricostruisce le condizioni presenti in quei giorni nella ionosfera, lo strato dell’atmosfera (tra 50 e 1.000 chilometri di altezza) che risente dell’attività solare e influenza a sua volta la propagazione delle onde radio.
“Abbiamo ricostruito le condizioni ionosferiche di quei giorni usando recenti modelli matematici e le poche osservazioni geofisiche dell’epoca, come ad esempio il conto delle macchie presenti sulla superficie del Sole tra maggio e giugno 1928”, spiega Bruno Zolesi dell’Ingv.
Francia: ‘Italia rispetti impegni Ue’Ministra Loiseau, Roma ‘non può agire per conto proprio conto’

PARIGI22 maggio 201818:18

– PARIGI, 22 MAG – “La Francia lavorerà con questo governo italiano perché l’Italia è un paese vicino, partner, un alleato importante per la Francia”: lo ha detto la ministra incaricata degli Affari europei, Nathalie Loiseau, ai media francesi. La ministra ha aggiunto che la Francia lavorerà con l’Italia “nel rispetto degli impegni presi” nell’Unione europea e nella zona euro, aggiungendo che per l’Italia non è “né possibile, né auspicabile agire per conto proprio in seno all’Europa”.
Parlando davanti all’Assemblée Nationale, Loiseau ha detto che Parigi lavorerà con Roma “facendo attenzione a un triplice rispetto”: “il rispetto degli impegni presi per tutti, per ciascuno nell’Unione europea e più particolarmente nella zona euro”. “I nostri destini – ha aggiunto Loiseau – sono intimamente legati, lavoreremo nel rispetto dei valori fondamentali dell’Unione europea”.
Harry-Meghan, debutto da marito e moglieEsordio a Buckingham Palace per evento benefico in onore Carlo

LONDRA22 maggio 201818:26

– LONDRA, 22 MAG – Debutto ufficiale annunciato in veste di marito e moglie, oggi, per Harry e Meghan, in occasione di un evento benefico promosso dal principe Carlo in vista del suo prossimo 70esimo compleanno. I neo duchi di Sussex – ancora in attesa di partire per il viaggio di nozze, le cui date e la cui destinazione restano per ora riservate – sono stati visti arrivare sorridenti nei giardini di Buckingham Palace, in un pomeriggio di sole, accanto allo stesso Carlo e alla consorte Camilla, duchessa di Cornovaglia. L’appuntamento rappresenta una sorta di celebrazione delle attività umanitarie svolte nei decenni dall’erede al trono britannico – padre di Harry e del fratello maggiore William – oltre che dei suoi legami con alcuni dei reparti militari più prestigiosi delle forze di Sua Maestà.
Meghan si è fatta notare in un elegante abito firmato Goat, e con cappello di Philip Treacy, dopo aver indossato 3 giorni fa al matrimonio nel castello di Windsor l’ammiratissimo vestito da sposa disegnato da Clare Waight Keller

Tajani a Zuckerberg, tutelare democrazia’Non è un’operazione di marketing, attenzione ai dati personali’

BRUXELLES22 maggio 201818:36

– BRUXELLES, 22 MAG – “La democrazia non deve e non può essere trasformata in un’operazione di marketing, in cui chi si impossessa dei nostri dati acquisisce un vantaggio politico”.
Così il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, nell’incontro al Parlamento europeo con fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg. “Vi è il rischio che alcuni partiti o, persino potenze straniere, utilizzino indebitamente questi dati per alterare i risultati elettorali nel loro interesse”, aggiunge Tajani.
Zuckerberg a Ue, ci scusiamo per errori’Non abbiamo fatto abbastanza per evitare danni,non si ripeterà’

BRUXELLES22 maggio 201818:36

– BRUXELLES, 22 MAG – “E’ chiaro che non abbiamo fatto abbastanza per evitare che i nostri strumenti non creassero danni. Ci scusiamo per gli errori commessi, ci vorrà del tempo ma sono impegnato per impedire che si ripeta”. Lo ha detto il capo di Facebook Mark Zuckerberg nell’incontro al Parlamento europeo con alcuni eurodeputati.
Aereo caduto, Messico sospende compagniaMisura temporanea autorità messicane durante le indagini

ROMA22 maggio 201818:39

– ROMA, 22 MAG – Le autorità messicane hanno temporaneamente sospeso le attività di Global Air, la compagnia aerea proprietaria del Boeing 737 che si è schiantato a Cuba venerdì scorso provocando la morte di 111 dei 113 passeggeri. Lo riporta la Bbc.
“Alla società viene notificata la sospensione temporanea delle attività nel periodo delle verifiche”, ha spiegato in una nota la direzione generale dell’Aviazione civile messicane. Le autorità hanno anche riferito che Global Air, registrata con il nome di Aerolineas Damojh, era già stata sospesa dalle sue attività nel 2010 e nel 2013.
Mentre vanno avanti le indagini delle autorità cubane sull’incidente, restano ancora sconosciute le cause che hanno portato alla tragedia. Il velivolo si è schiantato venerdì poco dopo essere partito da L’Avana per raggiungere la città cubana di Holguin. Ieri pomeriggio è morta anche una delle tre sopravvissute allo schianto, portando a 111 il bilancio totale delle vittime.
Trump riceve presidente Corea SudBilaterale in vista vertice presidente Usa con Kim Jong-un

WASHINGTON22 maggio 201818:43

– WASHINGTON, 22 MAG – Donald Trump ha ricevuto alla Casa Bianca il presidente sudocreano, Moon Jae-in, per un bilaterale sulla situazione nordcoreana e sull’annunciato vertice del 12 giugno a Singapore tra il presidente Usa e il leader di Pyongyang, Kim Jong-un. Al termine dell’incontro non sono previste né una conferenza stampa né una dichiarazione comune.
Nuovo accoltellamento Londra a IslingtonQuesta volta alle 18.30, in una zona piena di locali

ROMA22 maggio 201818:50

– ROMA, 22 MAG – Continua la scia di violenze a Londra. Un altro uomo è morto dopo essere stato accoltellato ieri sera in una strada affollata di Islington, quartiere di tendenza della capitale britannica.
La vittima, che non è stata ancora identificata, è stata colpita alle 18.30 da “numerose coltellate”, secondo il racconto dei testimoni ancora sotto choc. La polizia ha aperto un’inchiesta. Il sindaco di Londra, Sadiq Kahn, ha fatto sapere di essere “in stretto contatto con la polizia e le autorità municipali”.
E’ il terzo accoltellamento in pochi giorni: sabato notte un ragazzo di circa 20 anni è stato ucciso a Mitcham, un sobborgo nell’area sudoccidentale della capitale. Il 18 maggio un altro giovane, 24enne, è morto sul colpo dopo essere stato accoltellato a Barking.
Trump, possibile rinvio vertice con Kim’Ci stiamo lavorando, vediamo cosa succede’

WASHINGTON22 maggio 201818:54

– WASHINGTON, 22 MAG – “Ci stiamo lavorando. Vediamo cosa succede. Se non accade adesso, può accadere anche in seguito”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump rispondendo a domande dei giornalisti sul summit con il leader nordcoreano Kim Jong-un, a margine dell’incontro con il presidente sudcoreano, Moon Jae-in. “Non si sa mai con gli accordi… ne ho conclusi tanti. Non si sa mai”, ha aggiunto Trump, “potrebbe non accadere il 12 giugno”.
Salvini, resta Conte, no Di Maio premierAbbiamo accolto indicazioni degli amici dei 5 stelle su questo

ROMA22 maggio 201819:22

– ROMA, 22 MAG – Giuseppe Conte è il candidato premier di M5s e Lega? “Abbiamo accolto le indicazioni degli amici dei Cinque stelle su questo. Continuiamo a lavorare”. Lo dice Matteo Salvini, parlando alle telecamere.
Ripensamenti? “No”. Per ora rimane Conte? “Sì”. Lei garantisce che non accetterete Di Maio premier? “Lo abbiamo detto e lo ripetiamo”, risponde Salvini.
Mattarella, contro mafie più impegnoA partenza Nave Legalità, mafia ostacola sviluppo e vita sociale

CIVITAVECCHIA22 maggio 201819:24

– CIVITAVECCHIA, 22 MAG – “Il 23 maggio è una data che non si può dimenticare, viene ricordata ogni anno la data del vile attentato di Capaci. Da allora si è sviluppato un movimento di reazione civile prezioso e importante, contro la mafia che ha ottenuto risultati importanti ma che richiede ulteriori impegni”. Così il capo dello Stato Sergio Mattarella alla partenza della Nave della Legalità. La lotta alle mafie è “un impegno da riaffermare per sradicare questo fenomeno da tutti i territori del paese”, ha aggiunto il capo dello Stato. “La presenza della mafia – ha detto Mattarella- ostacola lo sviluppo economico, frena le possibilità di lavoro, condiziona possibilità di vita sociale, riduce la liBertà di ciascuno per questo è importante la testimonianza che state portando oggi e con la giornata di domani e le significative manifestazioni che ci saranno”.
Uefa rinvia Milan a giudizio su contiNegato il ‘settlement agreement’ per il financial fair play

MILANO22 maggio 201819:53

– MILANO, 22 MAG – La Uefa non ha concesso il ‘settlement agreement’ al Milan per il financial fair play, rinviando il club al giudizio della Camera Aggiudicatoria, che può prendere una gamma di misure disciplinari, dall’avvertimento fino all’esclusione dalle competizioni Uefa, passando fra l’altro per il divieto di far giocare i nuovi acquisti nelle coppe europee.
L’Uefa non ha accolto le tesi del Milan per un ‘patteggiamento’ sul financial fair play, rimandando alla sua Camera arbitrale la decisione, e ha espresso in particolare la convinzione che “permangano incertezze sul rifinanziamento del debito e sugli effetti passivi da pagare entro ottobre 2018”. Cosi’ sottolinea il comunicato ufficiale di Nyon, nell’annunciare il rinvio a giudizio del Milan per il mancato pareggio di bilancio.
Maduro espelle più alto diplomatico UsaL’incaricato d’affari accusato di ‘cospirare’ contro il governo

CARACAS22 maggio 201820:08

– CARACAS, 22 MAG – Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha ordinato l’espulsione del più alto diplomatico americano nel paese, l’incaricato d’affari Todd Robinson, accusandolo di “cospirare” contro il suo governo. Maduro ha disposto l’espulsione anche del vice dell’incaricato d’affari americano, Brian Naranjo. Il presidente venezuelano ha fatto l’annuncio in un discorso alla tv, concedendo ai due diplomatici americani 48 ore di tempo per lasciare il paese. La tensione tra Caracas e Washington è salita alle stelle all’indomani della contestata riconferma di Maduro alle elezioni di domenica scorsa. La Casa Bianca ha definito il voto una “farsa”. Robinson era a capo della sede diplomatica americana, perché l’ambasciatore di grado manca dal Venezuela dal 2010.
Brunello e Frankie hi-nrg a Regio TorinoStagione concertistica chiude con l’inedito ‘#Antropocene’

TORINO22 maggio 201818:14

– TORINO, 22 MAG – Uno spettacolo inedito è stato scelto per chiudere la Stagione concertistica del Teatro Regio di Torino, ‘#Antropocene’. Marco Paolini è autore del testo e voce recitante, Mario Brunello violoncello solista sul podio dell’Orchestra del Teatro Regio, testi rap e voce di Frankie hi-nrg, musiche di Mauro Montalbetti.
Lo spettacolo, una coproduzione con il Teatro Massimo di Palermo, Romaeuropa Festival, Fondazione Musica Roma e il San Carlo di Napoli, si configura come un grande ‘oratorio laico’.
Racconta di un uomo che chiama il servizio clienti per risolvere dei problemi di connessione. La comunicazione è difficile, la linea cade più volte. Quando finalmente riesce a stabilire un collegamento, scopre di essere l’involontario protagonista di un gigantesco collasso tecnologico che ha colpito le reti telematiche. La conversazione con l’operatore diventa così la zattera su cui due ‘naufraghi’ portano avanti l’ultima telefonata possibile. Nessuno dei due vuole lasciarla per primo.
Insabbiamento pedofilia, arcivescovo condannato in AustraliaPhilip Wilson accusato aver coperto abusi prete, rischia 2 anni

22 maggio 201808:38

E’ stato condannato e rischia una pena detentiva di due anni l’arcivescovo australiano Philip Wilson, 67 anni, accusato di aver coperto abusi sessuali su minori commessi da un altro sacerdote. Wilson, il più alto prelato cattolico al mondo condannato per questo reato, è stato giudicato colpevole dal tribunale di Newcastle, a nord di Sydney. L’arcivescovo si era sempre dichiarato non colpevole.

Facebook, si potranno condividere i post su WhatsAppIndiscrezione, social network lavora a funzione ‘ad hoc’

ROMA22 maggio 201813:45

A breve si potranno forse condividere i post di Facebook su WhatsApp. L’indiscrezione arriva dal sito Gadgets Now: riporta che il social network sta testando una nuova opzione per la sua versione per app, intravista da una serie di beta tester.Come funzionerà? Secondo il sito, quando cliccheremo sul tasto condividi presente su Facebook, potremo visualizzare tre diverse opzioni: ‘condividi ora’, scrivi un post’, ‘manda su WhatsApp’. Quest’ultimo consentirebbe di condividere il contenuto con i contatti della chat.Secondo Gadgets Now, l’opzione potrebbe essere abilitata inizialmente per business, ad esempio condividere contenuti di Facebook Marketplace oppure della neonata WhatsApp business che si appresta così ad entrare in concorrenza con le email.
Spread Btp apre in calo a 182 puntiRendimento al 2,36%

ROMA22 maggio 201809:14

Lo spread tra Btp e Bund apre a 182 punti, in calo rispetto ai 185 punti di ieri in chiusura di una giornata durante la quale il differenziale aveva raggiunto quasi quota 190 punti. Lo spread resta ai massimi da giugno 2017. Il rendimento del titolo decennale italiano questa mattina è al 2,36%.Apertura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib avanza dello 0,19% a 23.135 punti.Ieri Milano giù nella giornata dello stacco delle cedole, dell’indicazione della Lega e di M5s del premier al Colle e dell’allarme di Firch sulla tenuta dell’economia.
Salvini: ‘Nuove invasioni campo, all’estero siano sereni’Il leader della Lega commenta le affermazioni del ministro degli Esteri del Lussemburgo che aveva detto: ‘Mattarella non lasci distruggere lavoro Ue’

22 maggio 201817:15

Francia e Germania chiedono il rispetto degli impegni Ue, Salvini replica al ministro degli esteri del Lussemburgo che chiede a Mattarella di non lasciar distruggere il lavoro europeo: ‘All’estero stiano sereni, agli italiani pensiamo noi’.
La ministra francese per gli Affari europei, Nathalie Loiseau, ha avvertito l’Italia che non è “né possibile, nè auspicabile agire per conto proprio in seno all’Europa”. Parlando nel corso del question time all’Assemblée Nationale, la ministra ha aggiunto: “i nostri destini sono intimamente legati, lavoreremo nel rispetto dei valori fondamentali dell’Unione europea”.

“Noi – dice il vicepresidente della commissione Ue Valdis Dombrovskis, in un’intervista all’Handelsblatt – riteniamo molto importante che il nuovo governo mantenga la rotta e porti avanti in modo responsabile la politica di bilancio”. Questo è necessario dal momento che “l’Italia ha il secondo debito pubblico più alto dopo la Grecia”.”Non abbiamo visto ancora tutte le questioni, ascolteremo e parleremo con loro, ma sì, ci sono alcuni elementi preoccupanti” nelle idee di politica commerciale del nuovo governo italiano, dice la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem. “Il nuovo governo – aggiunge – non è ancora stato confermato quindi non abbiamo ipoteticamente discusso” con nessun interlocutore dell’esecutivo che sarà formato a breve, ha aggiunto la commissaria a chi le chiedeva se avesse avuto contatti con qualche rappresentante di M5S o Lega sulle questioni commerciali.”Spero che il presidente” della Repubblica Sergio Mattarella “non permetta” al nuovo governo italiano “di distruggere tutto il lavoro fatto negli ultimi anni” in Ue “dalla crisi finanziaria a oggi, lo auspico per l’Italia e per noi”: così il ministro degli Esteri del Lussemburgo Jean Asselborn al suo arrivo al Consiglio Ue commercio, esprimendo il timore che possa “succedere qualcosa che ci farà male”. Ma “vediamo cosa succederà, dobbiamo aspettare che sia formato il nuovo governo”, ha aggiunto.Subito arriva la risposta di Matteo Salvini: “Proseguono le invasioni di campo. Dopo francesi e tedeschi, oggi è il turno del ministro degli Esteri del Lussemburgo Jean Asselborn: “Spero che Mattarella non permetta al nuovo governo italiano di distruggere tutto il lavoro fatto negli ultimi anni in Europa”. Confermo: all’estero stiano sereni, agli italiani ci pensiamo noi”, ha scritto Salvini su Facebook.”Dobbiamo giudicare” il nuovo governo italiano “sui fatti e non sulle parole, e vedere cosa farà”, ha detto ancora la ministra dell’economia austriaca Margarete Schramboeck al suo arrivo al Consiglio Ue commercio. Per l’Austria “l’Italia è un partner importante, in particolare un partner economico molto importante”, ha sottolineato.”Il processo costruzionale in Italia è in corso e noi aspettiamo che si concluda”: così il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano di commentare la situazione politica in Italia. “Il presidente Juncker ha già detto che l’Italia è un paese importante per l’Europa e l’Europa non è completa senza l’Italia”, ha aggiunto Schinas.”Italia: Di Maio-Salvini, storia di una improbabile alleanza”: questo il titolo di un articolo con richiamo in prima pagina che il quotidiano francese Le Monde consacra alla situazione politica italiana. Secondo il giornale parigino, i leader di Lega e M5S “presentano dei profili molto diversi” e cercano di “nascondere le loro divergenze”. A “riunirli c’è solo il loro progetto di governo”, sottolinea ancora Le Monde. “Il contratto di coalizione – si sintetizza nel giornale del pomeriggio – costituisce più una compilazione delle misure volute da ognuno che un progetto articolato”. Con “un nemico comune: l’Europa di Bruxelles”.

Governo: Di Maio e Salvini insistono su Savona, paletti MattarellaRebus sottosegretario, ipotesi leader vice.Partita delle deleghe

22 maggio 201817:44

Un puzzle complicato, segnato triangolazione tra M5S, Lega e Quirinale. Il futuribile governo del professor Giuseppe Conte non trova ancora una quadra sui ministri.I nodi restano diversi, i tempi attesi per scioglierli non brevissimi e sull’Economia, sul quale l’occhio del Quirinale è più che mai attento, c’è il rischio di un braccio di ferro tra il duo Luigi Di Maio-Matteo Salvini e il Colle.Con i primi che, al momento, non sembrano voler recedere dalla loro scelta iniziale, l’ex ministro dell’Industria del governo Ciampi Paolo Savona.L’economista sardo aveva messo d’accordo M5S e Lega tanto che tra i due partiti, nel corso della giornata, emerge quasi una sfida su chi l’abbia proposto. Di certo Savona è molto gradito alla Lega e, di certo, è stato più volte ospite del blog del Movimento. Anzi, secondo alcune fonti parlamentari, Savona per un breve lasso di tempo avrebbe addirittura conteso a Conte il ruolo di premier.E’ su di lui, tuttavia, che il filo diretto tra M5S-Lega e il Quirinale rischia il tilt. Perché nonostante sia una figura di lunga e comprovata esperienza, al Colle più alto le posizioni anti-euro di Savona non piacciono affatto. Il suo nome, nei colloqui di ieri con Mattarella, non è stato fatto ma il nodo Mef rischia di occupare l’intera settimana. Anche perché un piano B preciso ancora non c’è. Di Maio e Salvini, per non sbattere sui paletti del Colle potrebbero virare su Giancarlo Giorgetti, in predicato di essere sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.Ma il cambio di pedina rischia di destabilizzare l’intero assetto di governo. Con Giorgetti all’Economia, infatti, il M5S vorrebbe per sé anche il ruolo di sottosegretario di Conte, per il quale Vincenzo Spadafora risulta tra i nomi in pole. Possibile, inoltre, che Di Maio e Salvini facciano anche da vicepremier, avocando a sé anche deleghe importanti. I due leader, comunque, saranno ministri.Il primo punta a un superdicastero che comprenda Sviluppo Economico e Lavoro. Per l’accorpamento, tuttavia, serve un decreto del Cdm ed è quindi possibile che, nei primi giorni di governo, sia Conte a prendere l’interim di uno dei due dicasteri per poi cedere la delega a Di Maio. Salvini è invece diretto all’Interno e la Lega, quasi certamente prenderà l’Agricoltura (in pole c’è Nicola Molteni) e il Turismo (con delega agli Affari Regionali) che andrà quasi certamente a Gian Marco Centinaio. Per i rapporti con il Parlamento spunta Giulia Bongiorno, per il neoministero della Famiglia Simona Bordonali mentre in bilico tra M5S e Lega restano Sanità (su cui il Carroccio ha puntato in queste ultime ore) e Trasporti, attorno al quale si concentrano le frizioni tra i due partiti sulla Tav.Per il primo i pentastellati puntano su Giulia Grillo mentre per il secondo il nome del M5S è quello di Laura Castelli, altrimenti diretta alla P.A. Se invece il dicastero finora guidato da Graziano Delrio finirà in quota Lega i nomi che girano sono quelli di Armando Siri e Giuseppe Bonomi. Per gli Esteri la scelta di Giampiero Massolo sembra ormai certificata. La Difesa – altro nodo del dialogo con il Colle – alla fine finirà in quota M5S. I favoriti sono Elisabetta Trenta (già candidata per il dicastero dal Movimento) e Riccardo Fraccaro, al quale tuttavia potrebbe andare anche il neoministero della Semplificazione. Cultura e Ambiente dovrebbero anche andare al Movimento: sul primo è ballottaggio tra Emilio Carelli e Michela Montevecchi; sul secondo sembra in pole il generale Sergio Costa. Ma non è detto: con un premier di fatto tecnico l’idea di Di Maio è di “aumentare” la componente politica del team dei ministri.

Gaza: dopo infiltrazione, colpita una postazione di HamasSpari su auto israeliana in Cisgiordania, nessuna vittima

22 maggio 201810:11

Nuovo incidente lungo la linea di demarcazione fra la striscia di Gaza ed Israele. A quanto riferisce un portavoce militare dello Stato ebraico, alcuni palestinesi sono penetrati in territorio israeliano e hanno appiccato il fuoco ad una tenda utilizzata da tiratori scelti. Come reazione, un carro armato israeliano ha colpito una torretta di osservazione di Hamas. Non si hanno notizie di vittime. In Cisgiordania, colpi di arma da fuoco stati esplosi contro un veicolo israeliano, non ci sono vittime.

Palestina a Corte Aja su insediamenti, Israele respinge iniziativPer Tel Aviv ‘non è valida legalmente’

BRUXELLES22 maggio 201817:06

Il ministro degli Esteri palestinese Riad Malki è alla Corte penale internazionale all’Aja per chiedere ai magistrati di aprire un’indagine immediata sugli insediamenti di Israele nei territori palestinesi. Lo riportano i media internazionali. Secondo i palestinesi, “ci sono sufficienti prove convincenti che si stanno commettendo gravi crimini, tali da giustificare un’investigazione immediata”. Il ‘deferimento’ “è legalmente invalido: la Cpi non ha giurisdizione sulla questione israelo-palestinese, in quanto Israele non è un Paese membro di quella Corte e la Autorità palestinese non è uno Stato”, ribatte il ministero degli esteri israeliano. “Israele si aspetta dalla Cpi che non ceda alle pressioni palestinesi”. Secondo la dichiarazione dei palestinesi, il “deferimento” consegnato stamani ai giudici “copre le azioni israeliane passate, presenti e future nel territorio occupato dello Stato di Palestina, inclusa Gerusalemme Est”.Per Israele il ‘deferimento’ alla Corte “è legalmente invalido”. “Inoltre la Cpi non ha giurisdizione sulla questione israelo-palestinese, in quanto Israele non è un Paese membro di quella Corte e la Autorità palestinese non è uno Stato”, afferma il ministero degli esteri israeliano. “Israele si aspetta dalla Cpi che non ceda alle pressioni palestinesi”.

Afghanistan: 21 agenti morti in attacchiContro checkpoint, in vari distretti della provincia di Ghazni

KABUL22 maggio 201815:29

Almeno 21 agenti di polizia sono morti la notte scorsa nel corso di attacchi da parte di talebani contro checkpoint in vari distretti della provincia occidentale di Ghazni, in Afghanistan.
Il bilancio più pesante si è registrato nel distretto di Dih Yak, dove sono morti almeno 14 poliziotti, incluso il capo della polizia locale. Altri sette sono stati uccisi nel distretto di Jaghatu.
Gli attacchi sono cominciati ieri notte e sono ancora in corso nei distretti di Dih Yak, Jaghatu, Ajristan e Qarabagh.
Casa: costa 3,3 anni di stipendi nel 2017, -8 mesi dal 2010Entrare-Abi, calo continua nel primo trimestre 2018

ROMA22 maggio 201812:05

– ROMA, 22 MAG – Alla fine del 2017 sono necessari 3 anni e 106 giorni del proprio reddito per comprare casa, 18 giorni in meno di quanto richiesto un anno prima e 259 giorni in meno rispetto al punto di massimo registrato nel terzo trimestre del 2010, pari a oltre 8 mesi. È la stima dell’Osservatorio del mercato immobiliare residenziale. Anche nel primo trimestre del 2018 il prezzo relativo delle case sarebbe sceso di ulteriori quattro giorni.

Francia: oggi statali in piazzaSabato ‘marea popolare’, governo determinato

PARIGI22 maggio 201812:24

– PARIGI, 22 MAG – Settimana cruciale per la protesta sociale in Francia: scendono oggi in piazza a Parigi, per la terza volta in un anno, gli statali, contrari alle misure previste dal governo per riformare il settore. Una prova generale in vista di sabato, quando i sindacati per una volta uniti, e diversi partiti annunciano una “marea popolare”, un corteo che coinvolgerà tutti gli oppositori alla politica di Emmanuel Macron.
Scuole e uffici pubblici lamentano diverse assenze di docenti e impiegati, i servizi funzionano a singhiozzo, gravi i disagi soprattutto negli asili. Negli aeroporti sono previsti ritardi e annullamenti, annunciati anche black out elettrici. Da parte loro, i ferrovieri hanno cominciato altri due giorni di sciopero per difendere lo statuto speciale degli “cheminot”.
I sindacati sono uniti, i cinque dirigenti delle principali rappresentazioni saranno in testa al corteo che parte alle 14 da place de la Republique.
P.A: ‘Io’, la app per i servizi pubbliciL’annuncio del Team digitale. Al via progetto, test in estate

ROMA22 maggio 201815:26

Nasce l’app che consentirà ad ogni italiano di raggiungere la P.A dal suo smartphone. Per ora la novità è ancora in una fase preparatoria, c’è il progetto, chiamato ‘Io’, e la determinazione ad avviare i primi test in estate. L’annuncio arriva dal Team per la trasformazione digitale della presidenza del Consiglio, che sta sviluppando la app con l’Agid. Si tratta di un progetto per mettere a punto “un’applicazione sperimentale che permetterà ai cittadini di gestire direttamente dal proprio smartphone i rapporti con la P.A e l’accesso ai servizi pubblici”.Ognuno potrà chiedere e conservare documenti e certificati, accettare ed effettuare pagamenti, ricevere comunicazioni, messaggi e promemoria. “L’app permetterà di ridurre drasticamente i tempi degli adempimenti”, dice il commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale, Diego Piacentini. “Con un sistema di notifiche, pagamenti e scadenze, in pochi minuti si potranno svolgere operazioni che prima richiedevano molto più tempo”.Ecco ‘Io’
https://io.italia.it

Giro: Dennis vince la crono di RoveretoYates sempre in rosa, adesso guida la generale con 56″ su Dumoulin

ROVERETO (TRENTO)22 maggio 201820:36

L’australiano Rohan Dennis, con il tempo di 40’00”, ha vinto la 16/a tappa del 101/o Giro d’Italia di ciclismo, una cronometro individuale da Trento a Rovereto (Trento), lunga 34,2 km. Il britannico Simon Yates ha conservato la maglia rosa di leader della classifica generale per 1’18” su Tom Dumoulin. Dennis è stato più veloce del tedesco Tony Martin, secondo, con un ritardo di 14″; dell’olandese Tom Dumoulin, terzo, a 22″; dell’olandese Jos Van Emden, quarto, a 27″; del britannico Chris Froome, quinto, a 35″; di Fabio Aru, sesto, a 37″ (poi penalizzato con il Var, leggere sotto; ndr); del britannico Alex Dowsett, settimo, a 40″; di Diego Ulissi, ottavo, a 40″; dello statunitense Chad Haga, nono, a 47″; dello spagnolo David De La Cruz Melgarejo, decimo, a 1’01”.

In classifica generale il britannico Simon Yates adesso guida con il tempo totale di 66h39’14”. Tom Dumoulin, secondo, è staccato di 56″ (prima della crono odierna aveva un distacco di 2’11”); Domenico Pozzovivo, terzo, è a 3’11” alla maglia rosa; il britannico Chris Froome, quarto, a 3’50”; il francese Thibaut Pinot, quinto, a 4’19”; l’australiano Rohan Dennis, sesto, a 5’04”; il colombiano Miguel Angel Lopez, settimo, a 5’37”; lo spagnolo Pello Bilbao, ottavo, a 6’02”; l’ecuadoriano Richard Carapaz, nono, a 6’07”; il neozelandese George Bennett è decimo, con un distacco di 7’01”.

Il Var anche al Giro, Aru penalizzato di 20″  – Dopo il calcio, il Var (Video Assistant Referee) irrompe nel ciclismo. I giudici sono intervenuti “anche con l’ausilio del Var” – apprende l’Ansa – per infliggere 20″ di penalizzazione a Fabio Aru, per “scia prolungata” nella crono della 16/a tappa del Giro, fra Trento e Rovereto. L’italiano aveva chiuso la prova al 6/o posto, con un ritardo di 37″ dal vincitore Rohan Dennis, ma dalle osservazioni fatte attraverso il Var – usato per la prima volta al Giro – i giudici hanno deciso di penalizzarlo, facendolo scendere all’8/o posto.

“Rispetto il parere della giuria, ma non c’è stata da parte mia alcuna intenzione di trarre vantaggio in maniera non lecita. In gara ho raggiunto alcuni corridori, in quei frangenti in strada ci sono moto e auto: la giuria avrà deciso di sanzionare un momento nel quale ci sarà stato involontariamente un veicolo a poca distanza da me”. Così Fabio Aru commenta i 20″ di penalizzazione che gli sono stati inflitti dalla giuria del Giro d’Italia nella cronometro.

Savona il rigorista, da Prima a Terza Repubblica Tesi antieuro e antitedesche, indagato come presidente Impregilo

22 maggio 201817:41

Laureato in Economia nel 1961, specializzato al Mit di Boston, entrato nell’ufficio studi della Banca d’Italia, direttore generale di Confindustria e tra i fondatori dell’università romana dell’associazione degli imprenditori Luiss, presidente del Fondo interbancario di tutela dei depositi, di Impregilo, di Gemina, degli Aeroporti di Roma e, prima degli scandali, del Consorzio Venezia Nuova (la società che si occupa della costruzione del MOSE). Paolo Savona, ipotizzato – non tra pochi dubbi – per la guida del Ministero dell’Economia, sembra un perfetto uomo della Prima Repubblica che ha attraversato di gran carriera la Seconda e si propone ora per un ruolo chiave in quella che Luigi Di Maio vorrebbe come Terza. Il suo principale incarico politico è stato quello rivestito tra il 1993 e il 1994 come ministro dell’Industria, del commercio e dell’artigianato durante il governo tecnico di Carlo Azeglio Ciampi, anche se tra 2005 e 2006 Savona è stato anche capo del Dipartimento per le Politiche Comunitarie della presidenza del Consiglio dei ministri e coordinatore del Comitato Tecnico per la Strategia di Lisbona durante il governo Berlusconi. I dubbi sul suo profilo sono al momento legati soprattutto alle tesi sull’Europa, decisamente anti-tedesche e contrarie ai parametri di Maastricht nella convinzione che l’euro non possa sopravvivere a lungo. “Non esiste un’Europa, ma una Germania circondata da pavidi”, affermava circa un anno fa intervistato da Libero.

La sua idea è infatti quella che dall’Ottocento ad oggi gli equilibri nel Vecchio Continente non siano mutati poi molto, con la Germania che continua – anche se pacificamente e non più con gli eserciti – ad imporre il suo dominio e l’Italia che, in un modo o nell’altro, ne accetta la predominanza. Nella sua autobiografia, in libreria in questi giorni, “Come un incubo e come un sogno. Memorialia e Moralia di mezzo secolo di storia”, Savona si definisce “un economista libero” e, come tale, parla senza mezzi termini: “La Germania non ha cambiato la visione del suo ruolo in Europa dopo la fine del nazismo, pur avendo abbandonato l’idea di imporla militarmente.

Per tre volte l’Italia ha subito il fascino della cultura tedesca che ha condizionato la sua storia, non solo economica, con la Triplice alleanza del 1882, il Patto d’acciaio del 1939 e l’Unione europea del 1992. È pur vero che ogni volta fu una nostra scelta. Possibile che non impariamo mai dagli errori?”. Nel 2004, in qualità di presidente di Impregilo, è stato iscritto (insieme all’allora ad PierGiorgio Romiti) nel registro degli indagati dalla Procura di Monza, con l’ipotesi di reato di falso in bilancio e false comunicazioni sociali. Proprio nel corso di quelle indagini, i magistrati intercettarono una conversazione tra lo stesso Savona e l’economista suo amico Carlo Pelanda in cui si dava per scontata la vittoria di Impregilo nella gara per la realizzazione del Ponte sullo Stretto. Al telefono, come ricorda Il Fatto Quotidiano, Pelanda, tra l’altro editorialista sui quotidiani della galassia Berlusconi, sostenne di avere avuto rassicurazioni da Marcello Dell’Utri sull’esito della gara per l’appalto, a cui partecipava anche Astaldi, che ne uscì pochi mesi dopo effettivamente battuta. Le indagini furono poi archiviate, mentre – dopo un rinvio a giudizio da parte della Procura di Milano – nel 2009 il processo per aggiotaggio è stato dichiarato chiuso per prescrizione di reato.

Scontri e fermi durante protesta anti-Macron a ParigiPolizia risponde con lacrimogeni ai black bloc incappucciati

22 maggio 201818:11

Scontri e fermi a margine della manifestazione parigina contro le riforme di Macron. La polizia ha risposto al lancio di petardi da parte di black bloc incappucciati facendo uso di lacrimogeni. Intorno al Boulevard de la Bastille sono poi scattati diversi fermi. Secondo un primo conteggio del consorzio indipendente Occurrence, hanno partecipato al corteo parigino 16.400 manifestanti, contro i 20.000 del primo maggio scorso. Oggi diversi settori francesi, tra cui l’istruzione, i trasporti e l’energia, sono in sciopero per dire no alla politica di Macron.

Incidente su A31, salite a 4 le vittimeMorta in ospedale persona coinvolta nel primo schianto

VICENZA22 maggio 201818:10

– VICENZA, 22 MAG – Sono salite a 4 le vittime del doppio incidente avvenuto oggi sulla A31 Valdastico sud, nei pressi di Albettone (Vicenza). Secondo quanto si è appreso dalla Polstrada, è deceduto dopo il ricovero in ospedale anche l’occupante di una delle due autovetture coinvolte nel primo schianto, che era stato catapultato fuori dell’abitacolo. Nel tamponamento, dovuto forse anche alla coda del primo incidente, erano poi morte carbonizzate altre persone.
Denuncia, autistico discriminato da IkeaPadova,”si toglie calzini antiscivolo”.Azienda,rischio sicurezza

PADOVA22 maggio 201818:11

– PADOVA, 22 MAG – Un bambino autistico di 5 anni che si trovava in visita all’Ikea di Padova con i genitori ed un fratello non ha potuto accedere all’area giochi del negozio perchè non poteva portare i calzini anti-scivolo, regola di sicurezza che il kinderheim richiede prima di accogliere i bambini. Lo ha denunciato con una lettera lo stesso papà del piccolo, che ora – scrive – si riserva di seguire le vie legali, ipotizzando “una discriminazione” nei confronti del figlio. In una nota, Ikea sottolinea di essere “un’azienda contraria alle discriminazioni, e anzi aperta a tutte le famiglie”. “Tutte le aree Ikea dedicate ai bambini, compreso lo Småland – spiega -, sono soggette a norme per garantire sicurezza dei più piccoli. In particolare, vige la regola di indossare le calze antiscivolo sia per limitare la possibilità di scivolare, tagliarsi e farsi male, sia per tutelare i bambini a livello igienico”.
Tumori curati ultrasuoni: interrogatorioInterrogatorio a Lanusei dopo sospensione da medico per un anno

NUORO22 maggio 201818:48

– NUORO, 22 MAG – Ha risposto per quasi quattro ore alle domande del Gip del tribunale di Lanusei, Francesco Alterio, che l’ha sottoposta all’interrogatorio di garanzia dopo aver deciso per lei la misura interdittiva della sospensione dalla professione medica per un anno. Alba Veronica Puddu, la dottoressa di Tertenia finita sotto inchiesta a seguito del servizio televisivo delle Iene per aver assicurato cure miracolose con gli ultrasuoni ai malati di tumore, ha raccontato oggi la sua verità davanti al giudice e al Pm Gualtiero Battisti. Il magistrato aveva sollecitato per l’indagata gli arresti domiciliari, misura però rigettata dal Gip.
“Non ho mai sconsigliato ai miei pazienti la chemioterapia – si è difesa la dottoressa – ma ho detto loro: ‘se venite da me non dovete seguire contemporaneamente altre cure, chemioterapiche o altro, perché in quel caso non riuscirei a verificarne l’efficacia'”.
In auto con 11 stranieri, arrestatoBloccata da Polizia a Ventimiglia, già fermato nel marzo scorso

VENTIMIGLIA22 maggio 201821:21

– VENTIMIGLIA, 22 MAG – A 5 giorni dall’arresto di un francese alla barriera autostradale perché aveva nel bagagliaio dell’auto quattro stranieri, la Polizia ha arrestato un altro passeur per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, aggravato dal trattamento disumano. E’ avvenuto dopo un controllo alla stazione ferroviaria, dove avvengono gli “agganci”. I poliziotti hanno osservato i movimenti degli stranieri, alcuni potenziali passeur. E’ stato notato che uno contrattava con i migranti. Più tardi alla barriera autostradale è stata fermata una Renault Espace con targa francese che, appesantita, viaggiava a velocità sostenuta. Stivati uno sull’altro tra sedili e bagagliaio, tanto da non avere aria, c’erano 11 stranieri: avevano versato a uno sconosciuto 160 euro a testa per attraversare il confine. Il passeur, un rumeno di 30 anni, era già stato controllato a Ventimiglia nel marzo scorso.
In quell’occasione, in auto aveva donne e bambini stipati. Non fu arrestato perché non provato che voleva andare in Francia.
Aemilia: chiesta condanna per IaquintaRichieste di pena più alte per Bolognino, Blasco e Brescia

REGGIO EMILIA22 maggio 201821:26

– REGGIO EMILIA, 22 MAG – Richieste di pena pesanti, quelle arrivate a Reggio Emilia da parte dei magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Bologna, al termine della requisitoria del processo Aemilia, il più grande contro la ‘ndrangheta mai celebrato al nord Italia. Tra i reati contestati, a vario titolo, associazione a delinquere di stampo mafioso, false fatturazioni, usura, estorsione e frode.
Le richieste di pena più alte sono arrivate per Michele Bolognino (30 anni in ordinario e 18 in abbreviato), Gaetano Blasco (26 anni e 6 mesi in ordinario e 16 anni in abbreviato), Pasquale Brescia (14 in ordinario e 4 anni e 6 mesi in abbreviato). Una stangata, quella richiesta, anche per Vincenzo e Giuseppe Iaquinta, padre e figlio, che avevano scelto il rito ordinario. Per l’ex bomber della Nazionale e della Juventus, campione del mondo nel 2006 (accusato di reati relativi alle armi, con l’aggravante mafiosa) sono stati chiesti 6 anni di reclusione; 19 per il padre Giuseppe, per affiliazione alla ‘ndrangheta.
Unico liberale di Putin capo Corte ContiKudrin, ex ministro Finanze, fu silurato da Medvedev 7 anni fa

MOSCA22 maggio 201818:07

– MOSCA, 22 MAG – Alexiei Kudrin, ex ministro delle Finanze di Mosca, ritenuto l’unico economista liberale di cui si fida Putin, ha ottenuto l’incarico di presidente della Corte dei Conti russa. La Duma ha oggi approvato la candidatura proposta dallo stesso Putin.
Kudrin negli ultimi anni è stato uno dei principali consiglieri economici del leader del Cremlino e si ritiene che ci sia la sua mano dietro il programma di sviluppo economico per i prossimi sei anni di presidenza Putin.
L’economista si dimise da ministro delle Finanze e vice premier nel 2011, in disaccordo con l’allora presidente Dmitri Medvedev, sull’aumento delle spese militari. Di fatto fu però silurato in diretta tv da Medvedev per aver osato dichiarare che non avrebbe fatto parte di un governo da lui guidato per divergenze sulla politica di bilancio.
In Germania la polizia a caccia dei genitori se fanno saltare scuola Multe salate a chi fa marinare lezioni ai figli per la vacanza

22 maggio 201819:46

Fare “ponte” a scuola o partire prima di un giorno di ferie per approfittare di un volo scontato? In Germania non si può, o almeno non conviene. Chi fa questa scelta, infatti, incorre in multe severe, come accaduto in questi giorni alle famiglie beccate dalla polizia in diversi aeroporti.L’accusa: volevano far marinare la scuola ai loro figli. Nei giorni precedenti alle tradizionali vacanze di Pentecoste, in Baviera, la polizia ha fermato in aeroporto diverse famiglie che viaggiavano con bambini senza il permesso di esonero scolastico: e questo comportamento può costare multe da 50 a 2500 euro, a seconda dei Laender, come spiega oggi la Bild. Solo nell’aeroporto di Norimberga la polizia ha fermato 10 famiglie, colpevoli di aver fatto saltare la scuola ai propri figli.Le vacanze di Pentecoste in Germania sono per tradizione un momento di vacanza scolastica che però viene sfruttato dai genitori in modo più ampio del previsto contravvenendo alle regole sull’obbligo scolastico. Partire senza autorizzazione può dunque costare caro.Ma chi ha ragione, si chiede il tabloid? Il sistema scolastico che prevede una sanzione in caso di assenza ingiustificata o i genitori che vogliono risparmiare? Portare un certificato medico per giustificare un’assenza per vacanze non è buon esempio per i bambini, e quindi è giusto multare i genitori, d’altra parte il sindacato di polizia lamenta 22 milioni di ore di straordinario e non c’è motivo di aggiungere a questo monte-ore anche la caccia alle famiglie di vacanzieri in aeroporto.

Nuovo accoltellamento Londra a IslingtonQuesta volta alle 18.30, in una zona piena di locali

ROMA22 maggio 201819:50

Continua la scia di violenze a Londra. Un altro uomo è morto dopo essere stato accoltellato ieri sera in una strada affollata di Islington, quartiere di tendenza della capitale britannica.
La vittima, che non è stata ancora identificata, è stata colpita alle 18.30 da “numerose coltellate”, secondo il racconto dei testimoni ancora sotto choc. La polizia ha aperto un’inchiesta. Il sindaco di Londra, Sadiq Kahn, ha fatto sapere di essere “in stretto contatto con la polizia e le autorità municipali”.
E’ il terzo accoltellamento in pochi giorni: sabato notte un ragazzo di circa 20 anni è stato ucciso a Mitcham, un sobborgo nell’area sudoccidentale della capitale. Il 18 maggio un altro giovane, 24enne, è morto sul colpo dopo essere stato accoltellato a Barking.
Venezuela: Maduro proclamato presidenteFino al 2025, dopo la controversa vittoria alle elezioni

CARACAS22 maggio 201819:08

– CARACAS, 22 MAG – Il Consiglio nazionale elettorale (Cne) del Venezuela ha proclamato oggi Nicolas Maduro presidente del Venezuela per il periodo 2019-2025, dopo aver vinto con oltre sei milioni di voti le controverse elezioni di domenica.
“Il risultato del 20 maggio mostra un Paese che decide politicamente se esercitare o no il proprio diritto al voto.
Questo Paese deve essere ascoltato e rispettato, i partiti politici e i loro leader devono sapere come leggere il risultato di queste elezioni. Il popolo ha ribadito che vuole vivere in pace”, ha detto la presidente del Cne Tibisay Lucena durante la cerimonia che si svolge a Caracas.
‘Io, Barolo’ nel borgo di RoddiSabato 26 maggio 30 produttori e tante iniziative collaterali

TORINO22 maggio 201820:33

– TORINO, 22 MAG – Degustazione itinerante per il ‘Re dei vini’ nel centro storico del borgo di Roddi (Cuneo), sabato 26 maggio. Lungo le stradine e le piazzette del concentrico medievale, da Piazza Umberto I fino al belvedere, ai piedi del Castello, si tiene la manifestazione ‘Io, Barolo’.
A margine dell’evento principale, diverse iniziative: con le Food&Wine Experience proposti abbinamenti gourmet fra una selezione di vini piemontesi e prodotti agroalimentari di eccellenza (massimo 30 posti disponibili in italiano e 15 in inglese), mentre nelle Wine Tasting Experience© 4.0 il pubblico (30 posti in italiano e 15 in inglese) sarà guidato alla scoperta dei vini attraverso le proprie percezioni sensoriali: un gioco interattivo per valutare i diversi parametri dei vini e ricostruire il profilo sensoriale personalizzato di ciascun vino tramite il proprio smartphone. Per tutta la serata sarà disponibile lo ‘street food delle Langhe’: una selezione di piatti tipici del territorio, preparati da Accademia FoodLab.
A Filippo Tapparelli il Premio CalvinoSpeciale menzione Treccani a Giulio Nardo

TORINO22 maggio 201820:57

– TORINO, 22 MAG – Filippo Tapparelli, appassionato di letteratura inglese e di noir psicologici, impiegato in un’azienda metalmeccanica, ha vinto il 31/o Premio Italo Calvino con il romanzo ‘L’inverno di Giona’, un giallo analitico scelto dalla giuria per “la forza visionaria e lo stile rarefatto”. Una prima menzione speciale è andata ad Adil Bellafqih, filosofo e fan di Stephen King, per ‘Il Grande Vuoto’, romanzo tra il noir e il genere distopico, e una seconda a Riccardo Luraschi, pubblicitario, per ‘Il Faraone’, accorato affresco dell’Italia degli ultimi 25 anni.
La proclamazione dei vincitori si è tenuta al Circolo dei Lettori di Torino, città nella quale nel 1985 nacque il Premio dedicato ad esordienti per volere di un gruppo di amici di Calvino tra cui Norberto Bobbio, Natalia Ginzburg, Lalla Romano, Cesare Segre, Massimo Mila.
Una speciale menzione Treccani è andato a Giulio Nardo per ‘Sinfonia delle nuvole’. Hanno decretato i premi la giuria di esperti e Massimo Bray, direttore della Treccani.
Giro:Aru sanzionato, non volevo vantaggi”Ho raggiunto in gara alcuni corridori, c’erano moto e auto”

ROVERETO (TRENTO)22 maggio 201820:18

– ROVERETO (TRENTO), 22 MAG – “Rispetto il parere della giuria, ma non c’è stata da parte mia alcuna intenzione di trarre vantaggio in maniera non lecita. In gara ho raggiunto alcuni corridori, in quei frangenti in strada ci sono moto e auto: la giuria avrà deciso di sanzionare un momento nel quale ci sarà stato involontariamente un veicolo a poca distanza da me”. Così Fabio Aru commenta i 20″ di penalizzazione che gli sono stati inflitti dalla giuria del Giro d’Italia nella cronometro.
Domani a Roma incontro Ferrero-Giampaolotecnico intende restare ma prima vuole capire progetti club

GENOVA22 maggio 201820:57

– GENOVA, 22 MAG – Avverrà domani a Roma l’incontro tra il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero e il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo per parlare del futuro. Saranno presenti anche altri dirigenti del club ligure: sarà un vertice importante, decisivo per capire se Giampaolo resterà ancora sulla panchina della Sampdoria. Il tecnico nelle scorse settimane era stato chiaro: c’è la massima volontà di restare ma vuole capire anche i progetti della dirigenza per la prossima stagione.
Perin, sono pronto per un grande clubN.1 Genoa: “Lasciate sbagliare Donnarumma in pace, ha 19 anni”

GENOVA22 maggio 201821:07

– GENOVA, 22 MAG – “Non ho paura ad andare a giocare in un grande club né a giocarmi il posto con un altro portiere forte. Sono arrivato ad un punto della mia carriera che voglio mettermi alla prova e vorrei uscire dalla “confort zone” che mi sono meritato qui al Genoa. Ora voglio mettermi in gioco e capire fino a dove posso spingermi”. Così Mattia Perin ha parlato del proprio futuro durante il gala di beneficenza a favore dell’ospedale pediatrico Gaslini organizzato dal Genoa in collaborazione con il proprio main sponsor Eviva. “Io il nuovo Buffon? Non mi sento il nuovo Buffon ma lavoro per cercare di esserlo. Ovviamente la carriera di Gigi è irripetibile per la maggior parte dei portieri me compreso. Però avere lui come punto di riferimento è una cosa che ti fa migliorare per forza”.
Perin ha poi voluto rincuorare Gigio Donnarumma. “Donnarumma ha solo 19 anni e gli si deve lasciare la possibilità di sbagliare come abbiamo fatto tutti”.
Semplici “Penso di rimanere a Ferrara””Fa piacere comunque essere accostato a panchine importanti”

ROMA22 maggio 201821:23

– ROMA, 22 MAG – “Fa piacere essere accostato a panchine importanti ma io ho un contratto anche per il prossimo anno e se ci saranno i presupposti mi fa piacere rimanere”. Così il tecnico della Spal, Leonardo Semplici a Sky, a margine della consegna del ‘Premio Renato Cesarini’ a Monsano (Ancona). Ci incontreremo presto – aggiunge – Ci deve essere comunità di intenti, bisognerà migliorarsi, a partire dall’allenatore, e ci dovrà essere condivisione per allestire una squadra competitiva per centrare con più tranquillità la salvezza”, fa sapere l’allenatore, avvicinato alla panchina del Bologna. “Siamo contenti di questo momento straordinario, un momento impensabile a inizio stagione”. Meglio la promozione l’anno scorso o la salvezza quest’anno?: “Questo momento è più importante senza dubbio – risponde il tecnico – ma senza quella promozione non ci sarebbe stato la festa di oggi. Dopo 49 anni abbiamo riportato il grande calcio a Ferrara e averlo mantenuto pur con un budget non importante è stato un grande risultato”.
Lega A a MediaPro,servono subito 186 mlnClub votano no alla risoluzione del contratto sui diritti tv

MILANO22 maggio 201821:28

– MILANO, 22 MAG – Avanti con Mediapro, per ora. E’ la linea passata nell’assemblea della Lega Serie A. Sono state effettuate per ora due votazioni sui diritti tv. Approvata con 14 voti su 17 una delibera in cui si definiscono insufficienti le garanzie prospettate da Mediapro. Non è passata per un voto la risoluzione immediata del contratto con gli spagnoli: hanno votato sì 11 club, ne servivano 12. La Lega però ha chiesto agli spagnoli un bonifico da 186 milioni come garanzia entro 48 ore e 200 milioni per il primo luglio come prima rata. Secondo quanto filtra, dopo l’intervento del n.1 degli spagnoli, Jaume Roures, davanti all’assemblea dei club il presidente della Lega, Gaetano Micciché, ha tenuto un discorso dai toni forti in cui ha spiegato l’inadempienza di Mediapro rispetto alle garanzie, che sono state solo promesse.
Uefa: Fassone, sorpresa e amarezzaAd rossonero, faremo analisi legale della delibera

MILANO22 maggio 201822:09

– MILANO, 22 MAG – “La decisione dell’Uefa mi ha generato sorpresa ed amarezza”. L’ad del Milan Marco Fassone commenta così, a margine dell’assemblea di Lega, la decisione dell’Uefa di negare il settlement agreement al club rossonero.
“Mi attendevo ci venisse offerto il settlement, come è sempre stato fatto da quando esiste il Fair Play Finanziario. È importante che il Milan assuma una posizione chiara. Da domani faremo anche un’analisi legale della decisione, può rappresentare un danno importante per l’immagine della società”.
Fb oscura pagina cinema per Ultimo tango”Non conforme a normative” social.Nel ’76 film condannato a rogo

PALERMO22 maggio 201821:06

– PALERMO, 22 MAG – La pagina Facebook del cinema Rouge et Noire di Palermo, che proietta “Ultimo tango a Parigi” di Bernardo Bertolucci, nella versione restaurata, è stata oscurata per iniziativa di Fb in quanto “l’immagine non è conforme alle normative” del social network, si legge nella notifica giunta ai titolari della sala cinematografica.
Sulla pagina del Rouge et Noire era stata postata la locandina del film, che ritrae Marlon Brando e Maria Schneider accovacciati sul pavimento, senza vestiti ma ritratti di fianco.
Da lunedì 21 maggio, la versione restaurata del film in 4k è in oltre 150 copie nei cinema di tutta Italia. Ultimo Tango a Parigi, uscito nel ’72, è un film ‘maledetto’: venne censurato, processato, persino condannato al rogo nel ’76. La corte di Cassazione quell’anno obbligò la distruzione di tutti i negativi dell’opera e lo stesso Bertolucci venne privato dei diritti politici per 5 anni per “offesa al comune senso del pudore”. La censura riabilitò il film nell’87 permettendo una nuova distribuzione.
De Laurentiis-Ancelotti incontro a RomaIndiscrezioni ufficiose, trattativa per contratto di tre anni

NAPOLI22 maggio 201822:27

– NAPOLI, 22 MAG – Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, starebbe incontrando stasera Carlo Ancelotti a Roma, nella sede della Filmauro, la sua società di produzione cinematografica. Secondo indiscrezioni non confermate ufficialmente dal club azzurro, Ancelotti e il presidente stanno trattando i dettagli del contratto che legherà il tecnico al Napoli, in sostituzione di Maurizio Sarri. Ancelotti, esonerato dal Bayern Monaco all’inizio della stagione, potrebbe firmare un contratto per tre stagioni con il club azzurro. I contatti tra De Laurentiis e l’ex tecnico di Milan e Real Madrid erano stati avviati da diverse settimane vista l’indecisione di Sarri, che ha un contratto con il Napoli fino al 2020, nell’accettare di proseguire sulla panchina azzurra.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.