Aggiornamenti, Notizie, Piemonte

PIEMONTE: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DALLE 10:15 ALLE 20:24 DI OGGI, VENERDì 25 MAGGIO 2018

Tempo di lettura: 8 minuti

Ultimo aggiornamento 25 Maggio, 2018, 18:23:43 di Maurizio Barra

Treno contro tir, rimossi i vagoni
Circolazione ferroviaria e stradale ancora sospesa

TORINO25 maggio 201810:15

– TORINO, 25 MAG – Sono stati rimossi i vagoni del convoglio che mercoledì sera, al passaggio a livello di Arè di Caluso, ha travolto un trasporto eccezionale fermo sui binari.
Nella notte le gru hanno spostato il treno nel prato vicino alla ferrovia. La circolazione della linea tra Chivasso e Ivrea resta bloccata. Ancora chiusa al traffico anche la statale 26 che dovrebbe riaprire lunedì.
Ferrovie auspicano di poter riaprire lunedì. Sono già stati fatti i controlli sui binari, che dovrebbero essere a posto, e si attende il trasporto eccezionale per portare i vagoni danneggiati, sotto sequestro, al deposito di Chivasso.
Proseguono, intanto, le operazioni di ripristino della linea aerea delle traversine e di tutto il materiale che è stato danneggiato dall’urto. È stata abbattuta anche la casa cantoniera vicina al luogo dell’incidente, che ha subito qualche danno. A scopo precauzionale si è deciso di abbattere l’intero edificio.
Colpo pistola al volto,c’è nuovo arrestoIl delitto due anni fa nel Cuneese per un debito di droga

CUNEO25 maggio 201811:45

– CUNEO, 25 MAG – C’è un secondo arresto per l’omicidio di Salvatore Ghibaudo, il disoccupato 37enne trovato morto in un pioppeto alla periferia di Bra (Cuneo), nel giugno 2016, con un colpo di pistola al volto. Dopo Mauro Novi, 27enne arrestato lo scorso anno, questa mattina i carabinieri hanno eseguito una ordinanza di carcerazione nei confronti di Mauro Regis, pregiudicato cuneese di 22 anni. Il giovane, accusato di omicidio in concorso, porto abusivo di armi, ricettazione e calunnia, si trova ai domiciliari.
Secondo le indagini, coordinate dalla Procura di Asti, il delitto è maturato nel contesto dello spaccio di droga. Dietro l’omicidio, secondo l’accusa, ci sarebbe stato infatti un debito di droga.
I famigliari di Ghibaudo ne denunciarono la scomparsa il 10 giugno 2016. Il suo cadavere venne rinvenuto in un pioppeto, nei pressi della tangenziale di Bra, il successivo 24 giugno.
Recuperata lungo il fiume Stura l’arma del delitto, una pistola con la matricola abrasa.
Da set Beautiful a processo a TorinoInterpretava stilista Garrison in soap, ex moglie lo accusa

TORINO25 maggio 201813:11

– TORINO, 26 MAG – Il tribunale di Torino ha rinviato a giudizio Daniel Joseph McVicar, attore statunitense che in Beautiful interpretava lo stilista Clarke Garrison. E’ accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni e violazione degli obblighi di assistenza familiare.
A portare sul banco degli imputati l’attore, che da qualche anno vive a Torino, è stata la seconda moglie, insegnante di pattinaggio della trasmissione di Rai1 Notti sul ghiaccio, con cui l’uomo ha avuto un figlio, oggi di 6 anni, e si è separato nel 2014.
McVicar avrebbe continuato a tormentarla con telefonate, e-mail e messaggi. E, il 12 aprile 2017, l’avrebbe anche aggredita sotto casa. “Torino non è Hollywood – spiega il difensore dell’attore, l’avvocato Gianluigi Marino – Il mio assistito, quando si è trasferito in città, si è trovato in difficoltà economica. In questo caso le coppie possono lasciarsi. Lui, al momento, non riesce proprio a far fronte al mantenimento del figlio”. L’udienza di apertura del processo è fissata il 25 maggio 2019.
Cadavere migrante trovato a BardonecchiaE’ un uomo di colore. Terzo ritrovamento in ultime settimane

TORINO25 maggio 201812:56

– TORINO, 26 MAG – Il cadavere di un uomo di colore è stato trovato questa mattina a Bardonecchia, sul sentiero montano dell’orrido del Frejus, a circa 5 km dal confine francese. Il cadavere, in stato di decomposizione, è stato trovato da un passante, che ha chiamato i soccorsi. Immediato l’intervento dei militari del soccorso alpino della guardia di finanza.
L’uomo, che non è ancora stato identificato, potrebbe essere la terza vittima sulla nuova rotta delle Alpi, che un numero sempre maggiore di migranti sceglie per cercare di varcare il confine. Altri due cadaveri, quello di un uomo e di una donna, sono stati trovati nelle scorse settimane in territorio francese.
Vino,21 mln Regione per vigneti PiemonteAssessore Ferrero, “mole di risorse importante per il comparto”

TORINO25 maggio 201813:35

– TORINO, 25 MAG – Ventun milioni di euro a sostegno della viticoltura piemontese, destinati alla promozione dei vini a denominazione nei paesi extra Ue (10,5 mln), e alla ristrutturazione e riconversione dei vigneti (9.5). Sono le risorse previste da una delibera, proposta dell’assessore Giorgio Ferrero, approvata dalla Giunta regionale.
Un milione di euro servirà per sostenere gli investimenti in punti vendita extraziendali, dato che gli interventi sugli impianti aziendali rientrano sotto la copertura del Psr (piano di sviluppo rurale).
“E’ una mole di risorse importante che aiuterà il nostro vino nell’aggredire nuovi mercati e nei necessari interventi sui vigneti – spiega Ferrero – In particolare, la promozione sui mercati fuori Unione europea è strategica per l’acquisizione e il consolidamento in aree cruciali come quelle asiatiche o nordamericane, e fa seguito ad analoghe iniezioni di risorse garantite negli anni scorsi.
Rapine e furti in case, 5 arrestatiTra accuse anche breve sequestro di un’intera famiglia

TORINO25 maggio 201814:30

– TORINO, 26 MAG – La questura di Torino ha smantellato due bande criminali dedite a rapine e furti in appartamento. Gli agenti della polizia di stato hanno eseguito cinque misure cautelari in carcere nei confronti di altrettanti pluripregiudicati, italiani e romeni tra i 25 e i 30 anni. Gli episodi contestati risalgono al 2017. Il 26 luglio tre banditi avevano sequestrato in casa, nel quartiere Santa Rita, una famiglia titolare di un’attività commerciale. I ladri si erano finti operai impegnati in lavori di ristrutturazione, avevano fatto irruzione nell’appartamento. Armati di pistola e di spray urticante, avevano costretto la figlia e i genitori anziani a sdraiarsi per terra, li avevano legati con fascette e si erano fatti consegnare 1500 euro. Nel corso delle indagini, gli agenti della questura di Torino hanno scoperto anche gli autori di un furto in via Mazzini. Un romeno 24enne era stato arrestato in flagranza, sorpreso mentre spaccava il muro dell’appartamento con un piccone per asportare una cassaforte.
Asta Bolaffi,monete banconote e medaglieOltre duemila lotti a Torino, valore supera il milione e mezzo

TORINO25 maggio 201814:51

– TORINO, 25 MAG – Oltre duemila lotti e una base d’asta che supera il milione e mezzo di euro. Sono i numeri della vendita di monete, banconote e medaglie firmata Aste Bolaffi e in calendario a Torino il prossimo weekend.
Per la numismatica si inizia con un’ampia offerta di monete classiche per passare a un’importante selezione di monete italiane con rappresentati pressoché tutti gli stati che hanno preceduto l’Unità d’Italia. Molto ben rappresentato anche l’estero con oltre 250 lotti. La cartamoneta ripercorre tutto il processo che ha portato alla creazione della Banca d’Italia attraverso esemplari come il 1.000 Lire della Banca Nazionale del Regno o il Biglietto Consorziale da 1.000 Lire del 1874.
Sono 185 i lotti della vendita di ordini e decorazioni, che spaziano dagli Ordini classici agli oggetti di Militaria, fino a documenti di interesse faleristico. Ben rappresentato il nostro Paese, è ampia anche la sezione estera, in cui spicca l’insegna russa dell’Ordine dell’Aquila Bianca, top lot dell’asta.
Bus elettrici Gtt,in 7 mesi -450 tnl Co2La nuova flotta ha percorso 400mila km, a fine anno 51 mezzi

TORINO25 maggio 201815:08

– TORINO, 25 MAG – In 7 mesi la nuova flotta di 20 bus Gtt totalmente elettrici ha percorso più di 400 mila km con un risparmio di emissioni, rispetto a un diesel di ultima generazione, di 33 kg di Pm10, 3.369 kg di ossidi di azoto e 450 tonnellate di CO2, l’equivalente di quella assorbita da 2mila 500 alberi in 15 anni. I dati sono stati illustrati al convegno ‘Flotte elettriche nel Tpl, l’esperienza di Torino’ dove è stato presentato anche un sondaggio sul gradimento dei passeggeri per i bus elettrici. Quel che emerge è che gli aspetti maggiormente apprezzati sono l’assenza di emissioni inquinanti (35%) e la silenziosità (33%); per il 78% dei contattati, inoltre, non ci sono elementi negativi.
Oggi in città oltre il 50% dei passeggeri viaggia su mezzi elettrici, mentre la quota di tutti i veicoli basso impatto ambientale sale al 70%. Entro fine anno, inoltre, salirà a 51 mezzi la flotta totalmente elettrica, la più grande d’Italia, obiettivo Gtt per il 2027 è un parco veicoli al 100% composto da bus elettrici e a metano.
Giro: Froome in fuga, Cima Coppi è suaSul Colle delle Finestre va in crisi la maglia rosa Simon Yates

BARDONECCHIA (TORINO)25 maggio 201815:18

– BARDONECCHIA (TORINO), 25 MAG – Chris Froome ha conquistato, dopo una fuga solitaria, la Cima Coppi del 101/o Giro d’Italia di ciclismo, posta sul Colle delle Finestre, a quota 2.178 metri. L’inglese è partito a circa 83 chilometri dell’arrivo della 19/a tappa, da Venaria Reale a Bardonecchia, staccando tutti, compresi i rivali che lo precedono in classifica: da Yates a Dumoulin a Pozzovivo. La maglia rosa, in particolare, si è staccata sulle prime rampe della salita, transitando in vetta con diversi minuti di ritardo. Dumoulin, passato sul Gpm a 37” da Froome, è la maglia rosa virtuale.
Cisterna si ribalta, autista incastratoChiusa autostrada da Volpiano verso la Valle d’Aosta

TORINO25 maggio 201815:41

– TORINO, 25 MAG – L’autista di una cisterna di carburante, si è ribaltata oggi sull’autostrada A5 Torino-Aosta, nei pressi di Quincinetto, e l’autista è rimasto incastrato nel mezzo. I vigili del fuoco, insieme ai sanitari del 118, sono impegnati nelle operazioni di soccorso. Gli agenti della polizia stradale di corso Giambone, a Torino, stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto. L’autostrada in direzione Aosta è chiusa al traffico con uscita obbligatoria a Volpiano.
Riccardo Muti chiude Lingotto MusicaAlla guida dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini. Sold out

TORINO25 maggio 201815:57

– TORINO, 25 MAG – Il concerto diretto da Riccardo Muti e sold out da tempo il 30 maggio chiude la rassegna 2017-2018 dei Concerti del Lingotto. Per il maestro Muti si tratta della prima volta sul podio dell’Auditorium Giovanni Agnelli. Sotto la sua guida c’è l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, formazione da lui fondata nel 2004 e composta da musicisti italiani tutti di età inferiore ai trent’anni, selezionati attraverso centinaia di audizioni da una commissione costituita dalle prime parti di prestigiose orchestre europee e presieduta dallo stesso Muti.
Il programma della serata è dedicato alla musica orchestrale degli operisti italiani nella seconda metà dell’Ottocento, passando in rassegna pagine di Giacomo Puccini (Intermezzo da Manon Lescaut), Pietro Mascagni (Intermezzo da Cavalleria rusticana), Ruggero Leoncavallo (Intermezzo da Pagliacci), Alfredo Catalani (Contemplazione), Umberto Giordano (Intermezzo da Fedora) e Giuseppe Martucci (Notturno op. 70 n. 1).
Giro: Froome, serviva qualcosa di folle’Ho aspettato l’attimo giusto per attaccare,il momento era oggi’

JAFFERAU (TORINO)25 maggio 201817:39

– JAFFERAU (TORINO), 25 MAG – “Non ho mai fatto qualcosa del genere, mai attaccato da così lontano. Mi sentivo bene, sapevo di essere 3′ indietro, mancava tanta strada per il traguardo, ma sapevo che dovevo fare qualcosa di straordinario per vincere il Giro. Aspettare l’ultima salita per attaccare non era abbastanza, ho aspettato per fare qualcosa di più pazzo.
Sentivo buone gambe e ho visto che dietro avevano delle difficoltà”. Così Chris Froome commenta l’impresa nella 19/a tappa del Giro d’Italia, che gli ha fruttato la maglia rosa, indossata sul Jafferau, sopra Bardonecchia (Torino). “La partenza è stata difficile per me, ho aspettato il momento giusto per scattare e il momento giusto era oggi”, aggiunge.
Benatia, dopo Mondiale vedo cos’è meglioPer difensore c’è ipotesi Marsiglia, ‘nessuna lite con Buffon’

TORINO25 maggio 201818:01

– TORINO, 25 MAG – “In questo momento c’è solo il Mondiale: dopo vedremo cosa è meglio per me e per la Juve”. Così Benatia, intervistato a Rmc sport, sui temi della rassegna iridata e delle voci di un suo passaggio al Marsiglia, dove potrebbe arrivare anche Mario Balotelli: “Mi piace Rudi Garcia – ha affermato riferendosi al tecnico dei francesi -, ma in questo momento penso solo al Mondiale”. Tra le voci che hanno alimentato le polemiche durante la stagione, anche quelle di una presunta lite tra il difensore e capitan Buffon, smentite dalle parole d’elogio nei confronti del portiere bianconero: “Sono triste per il suo addio, vedere il suo armadietto vuoto è stata dura, lascia un grande vuoto che va oltre il suo essere un grande giocatore, lo adoro. Difficile immaginare una Juve senza di lui, era un fratello maggiore. Le voci sul Psg? Non mi sorprendono, – conclude – Gigi ha la mentalità giusta e fame di vittorie, finché ha questa voglia non ha motivo per smettere: Areola è un ottimo portiere, Gigi sarebbe un grande colpo”.
Cascine Aperte, due giorni a GrugliascoAlla Cascina Duc ‘eccellenze del territorio’ e tante attività

TORINO25 maggio 201818:21

– TORINO, 25 MAG – ‘Cascine aperte’ approda quest’anno alle porte di Torino, alla Cascina Duc di Grugliasco, sabato 26 e domenica 27 maggio. Il cuore della ‘due giorni’ è naturalmente il cibo, con le eccellenze dell’azienda grugliaschese e di Carmagnola e di Cherasco ma il programma in cascina e nella sua oasi verde quasi incredibile così vicino alla metropoli, ci sono anche spettacoli con i falchi, passeggiate sui pony, una lotteria benefica per i progetti di charity. E venerdì 25 una cena di gala servirà a raccogliere fondi per la Fondazione Specchio dei tempi e per le onlus Nida, Oltre Confini, Missione Gambo in Africa. I commensali potranno scoprire la divertente “rivisitazione ironica” dei sapori piemontesi preparata da uno chef emergente, Christian Mandura. In programma anche una partita di calcio, un musical, laboratori per i bambini sul rapporto tra il cibo e i cinque sensi.
Gavi lancia Carta del vino responsabileManifesto in 10 punti firmato da produttori e consorzi tutela

GAVI (ALESSANDRIA)25 maggio 201819:46

– GAVI (ALESSANDRIA), 25 MAG – Un decalogo per impegnare tutta la filiera vitivinicola a produrre un ‘vino responsabile’. A Gavi, dove oggi sono stati assegnati i premi ‘La Buona Italia’, è stata lanciata, su iniziativa del Consorzio di tutela del Gavi docg, la Carta del Vino responsabile, firmata da un centinaio tra produttori, amministratori pubblici, comunicatori ed esperti della responsabilità sociale di impresa.
Il manifesto è un decalogo di 10 buone pratiche che comprendono, tra le altre, la tutela della terra, la salvaguardia dell’acqua, le iniziative di contrasto ai cambiamenti climatici, la protezione della biodiversità, la promozione della cultura e delle arti. “La responsabilità sociale nel mondo del vino – ha detto Roberto Ghio, neo presidente del Consorzio – è l’unico futuro possibile, come è chiaro a tutti che una produzione sostenibile e di qualità non possa prescindere dalla giustizia sociale”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.