Aggiornamenti, Notizie, Politica

POLITICA: AGGIORNAMENTI DELLE 19:47 E 21:12 DI SABATO 27 MAGGIO 2018, null’altro di nuovo

Tempo di lettura: < 1 minuti

Ultimo aggiornamento 27 Maggio, 2018, 01:29:50 di Maurizio Barra

Macron telefona a Conte, scambio su politiche dell’Europa
‘Auspichiamo di poterci incontrare il prima possibile’

26 maggio 201819:47

“Questo pomeriggio ho ricevuto una telefonata dal Presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron, il quale ha formulato i suoi migliori auspici per il Governo che stiamo formando in Italia”. Lo rivela il presidente incaricato Giuseppe Conte dal suo profilo Fb. La telefonata con Macron è stata “l’occasione per un proficuo scambio sulle principali prospettive delle politiche economiche e sociali europee che coinvolgono i nostri due Paesi. Ci siamo lasciati con l’auspicio di poterci incontrare il prima possibile per discutere in dettaglio le varie questioni di comune interesse”, ha scritto Conte.

Stragi ’93: Gabrielli, Stato mise fineMa organizzazioni ci sono ancora, lotta a mafia non è finita

FIRENZE26 maggio 201821:12

– FIRENZE, 26 MAG – “La stagione delle stragi mafiose del ’92-’93 “è stata una stagione che si è caratterizzata con un profilo stragista, con una velleità di contrapporsi violentemente allo Stato, e credo che da questo punto di vista lo Stato abbia messo un punto fermo definitivo”. Lo ha detto Franco Gabrielli, capo della Polizia, parlando a margine di un convegno per i 25 anni dalla strage dei Georgofili a Firenze. Questo, per Gabrielli, “non significa che le organizzazioni mafiose nel nostro paese non abbiano più cittadinanza”. La risposta dello Stato, li ha portati a inabissarsi, e questo significa che la guerra contro la mafia non è finita”, ha aggiunto. Gabrielli, ha preso parte a una tavola rotonda con, fra gli altri, l’assessore Vittorio Bugli, i magistrati Alessandro Crini, Giuseppe Nicolosi e Luca Turco, e la presidente dell’Associazione dei familiari delle vittime Giovanna Maggiani Chelli. Il capo della Polizia, all’epoca funzionario della sezione antiterrorismo della Digos di Firenze, indagò sulla strage.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.