Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie

ECONOMIA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI. DALLE 17:00 ALLE 22:32 DI OGGI, MARTEDì 29 MAGGIO 2018

Tempo di lettura: 7 minuti

Ultimo aggiornamento 29 Maggio, 2018, 20:32:56 di Maurizio Barra

Tribunale dichiara fallimento Melegatti
E’ azienda che inventò il Pandoro brevettato nel 1894

VERONA29 maggio 2018 17:00

Il Tribunale di Verona ha dichiarato oggi il fallimento della Melegatti e della controllata ‘Nuova Marelli’ di San Martino Buon Albergo (Verona). Si chiude così la tormentata vicenda della storica azienda dolciaria di San Giovanni Lupatoto. Il Tribunale ha accolto l’istanza del pubblico ministero, constatata la pesante situazione debitoria. I dipendenti, tra diretti e lavoratori stagionali, sono 350. Proprio oggi, con un’inserzione a pagamento, i lavoratori avevano lanciato un appello chiedendo di separare il giudizio sulle responsabilità degli amministratori dalle strade che potrebbero dare un futuro all’azienda per la quale il fondo americano D.E. Shaw & C. aveva presentato un piano di salvataggio e la previsione di un investimento di 20 milioni di euro per rilanciare la società fondata da Domenico Melegatti, che nel 1894 depositò il brevetto del pandoro.
Secondo le ultime stime il debito del Gruppo Melegatti ammonta a circa 50 milioni di euro.
Borsa: Europa chiude in profondo rossoMadrid (-2,4%),Francoforte (-1,5%),Parigi (-1,2%),Londra (-1,2%)

MILANO29 maggio 201818:12

– MILANO, 29 MAG – Le Borse europee chiudono in profondo rosso con i listini che risentono dell’incertezza sulla formazione del nuovo governo e gli scenari su una ipotetica uscita dall’euro che le forze politiche italiane smentiscono.
Sotto pressione le banche con le tensioni sui titoli di Stato italiani e l’aumento dello spread con il Bund tedesco. L’euro è in calo sul dollaro a 1,1555 a Londra. L’indice d’area stoxx 600 cede l’1,37%. Male Madrid (-2,49%) con l’Ibex-35 a 9.521 punti, Francoforte (-1,53%) ed il Dax a 12.666 punti, Parigi (-1,29%) ed il Cac-40 a 5.438 punti e Londra (-1,26%) con il Ftse-100 a 7.632 punti.
Borsa, Milano perde 2,6% e brucia 17 mldIn 11 sedute persi 80 mld. Banche, in fumo oggi 4,7 mld

MILANO29 maggio 201818:16

– MILANO, 29 MAG – La Borsa di Milano chiude in calo con il Ftse Mib che cede il 2,65% a 21.350 punti. Sulla seduta pesano le incertezze del quadro politico italiano dopo l’incontro tra il premier incaricato, Carlo Cottarelli, ed il capo dello stato, Sergio Mattarella, e la notizia che si rivedranno domani.
A Piazza Affari il Ftse All Share, l’indice che rappresenta tutte le azioni del listino milanese, ha perso il 2,71%, bruciando altri 17,2 miliardi di euro di capitalizzazione. In undici sedute, da quando sono iniziate le fibrillazioni sui mercati per la situazione politica italiana, lo scorso 15 maggio, sono andati in fumo in Borsa circa 80 miliardi. Il conto più salato l’hanno pagato ancora una volta le banche, con 4,7 miliardi di euro bruciati anche oggi, dopo che l’indice Ftse All Share Banks ha perso il 4,7%.
Bufera sul commissario Ue. Spread vicino a 300. Wall Street chiude negativa con Italia, Dj -1,58% Il commissario poi si scusa, non volevo mancare di rispetto

29 maggio 201822:14

Lo spread risale sopra i 280 punti base, a 282 punti, al termine dell’incontro tra  il presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli e il presidente Mattarella al Quirinale. Il rendimento del 10 anni italiano è in rialzo al 3,08%.

Affonda anche New York sull’ ‘onda lunga’ italiana con il Dow Jones che perde oltre il 2%.La Borsa di Milano chiude in calo con il Ftse Mib che cede il 2,65% a 21.350 punti. Sulla seduta pesano le incertezze del quadro politico italiano dopo l’incontro tra il premier incaricato, Carlo Cottarelli, ed il capo dello stato, Sergio Mattarella, e la notizia che si rivedranno mercoledì.”Non ci sono giustificazioni, se non emotive, per quello che sta succedendo oggi sui mercati”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco parlando ‘a braccio’ rispetto al testo delle considerazioni finali riferendosi al balzo dello spread.Spread Btp-Bund chiude vicino a 300 punti base – Lo spread tra Btp e Bund chiude vicino alla soglia dei 300 punti base, a 290 punti – sugli schermi Bloomberg – con il rendimento del decennale italiano al 3,13%. Il differenziale ha segnato un’accelerazione nelle ultime battute della seduta dopo che l’incontro tra il presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli e il capo dello Stato Mattarella si era appena concluso senza la presentazione della lista dei ministri.Spread btp-bund a 2 anni schizza 190 punti a quota 343  – Il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato italiani a due anni e quelli tedeschi di eguale durata si è allargato oggi di 190 punti basi, pari a quasi il 2%. Lo spread tra il btp con scadenza giugno 2020 e il bund si è allargato a 343 punti. Il rendimento del btp a due anni si è impennato al 2,639%, poco meno di quanto rendeva ieri il nostro btp decennale.Wall Street chiude negativa con Italia, Dj -1,58% – Chiusura in territorio negativo per Wall Street appesantita dalla crisi politica in Italia. Il Dow Jones perde l’1,58% a 24.361,76 punti, il Nasdaq cede lo 0,50% a 7.396,59 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno l’1,16% a 2.689,89 punti. Le banche affondano a Wall Street risentendo della crisi politica italiana. JPMorgan perde il 4,27%, Goldman Sachs il 3,40%, Morgan Stanley il 5,77%, Citigroup il 3,99% e Bank of America il 3,98%. L’euro e’ scambiato a 1,1539 dollari dopo la chiusura di Wall Street.Bufera su Guenther Oettinger, commissario tedesco Ue al Bilancio mentre si consuma una nuova giornata nera sui mercati con lo spread che schizza oltre i 300 punti e poi ripiega sulle tensioni per la formazione del nuovo governo. “Lo sviluppo negativo dei mercati porterà gli italiani a non votare più a lungo per i populisti”, dice il commissario, secondo un tweet di Bernd Thomas Riegert, che anticipa sul social network i contenuti di un’intervista per Deutsche Welle, che sarà diffusa stasera. Il tweet sarebbe la versione corretta di un precedente post comparso nel social network, nel quale Oettinger veniva citato in modo diverso: “i mercati insegneranno agli italiani a votare per la cosa giusta”.”Non volevo mancare di rispetto e mi scuso”. Lo scrive su Twitter il commissario europeo Gunther Oettinger a proposito delle dichiarazioni sulla crisi politica italiana rilasciate durante un’intervista a Deutsche Welle.

https://twitter.com/RiegertBernd/status/1001456409471541249/photo/1?tfw_site=Agenzia_Ansa&ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.ansa.it%2Fsito%2Fnotizie%2Feconomia%2F2018%2F05%2F29%2Fdai-mercati-lezione-a-italiani-e-bufera-sul-commissario-ue_f43a9645-b501-47ae-8240-d60d5e45d4df.html

Informazioni e privacy per gli annunci di TwitterQuesta versione dell’intervista, poi rieditata dallo stesso giornalista, non è stata confermata dalla Dw all’ANSA. Il post ritirato come erroneo aveva però già suscitato molte reazioni. “A Bruxelles – ha commentato Salvini – sono senza vergogna. Il commissario europeo al bilancio, il tedesco Oettinger, dichiara ‘i mercati insegneranno agli italiani a votare per la cosa giusta’. Se non è una minaccia questa…Io non ho paura #prima gliitaliani”. Mentre il Movimento cinque stelle chiede una smentita. Parole bollate come “offensive” anche dal Pd con Matteo Orfini. “L’Italia merita rispetto”, Bruxelles “è pronta a cooperare responsabilmente e nel rispetto reciproco”: così il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker in una nota. “Le sorti dell’Italia non possono dipendere da eventuali ingiunzioni dei mercati finanziari. L’Italia, indipendentemente dai partiti che la dirigeranno in futuro, è un Paese fondatore dell’Ue che ha fornito un enorme contributo all’integrazione europea”. Juncker si dice inoltre “convinto che l’Italia continuerà il suo percorso europeo”.Intanto il capo della comunicazione di Deutsche Welle, Christoph Jumpelt, chiarisce all’ANSA come sia stato possibile l’errore nel tweet sull’Italia, relativo all’intervista al commissario europeo al Bilancio, Gunther Oettinger, che ha provocato molte reazioni indignate. “Il nostro redattore purtroppo nel suo tweet non ha separato in modo chiaro la propria valutazione dalla citazione. Di questo ci scusiamo. Questo è stato corretto col tweet successivo”, afferma Jumpelt. Arrivano poi anche le scuse dirette del giornalista. “Nel mio primo tweet ho sbagliato la citazione. Per questo l’ho cancellato. Intendevo dare un veloce reazione e una sintesi dell’intervista. Mi scuso per la confusione e per l’errore. Per favore traducete la citazione qui”. È quello che scrive il giornalista della Deutsche Welle, Bernd Thomas Riegert, su Twitter, scusandosi per aver divulgato una citazione sbagliata del commissario europeo al Bilancio Gunther Oettinger, che ha provocato molte reazioni indignate in Italia.”Il mio appello a tutte le istituzioni europee: per favore rispettate gli elettori: siamo qui per servirli, non per far loro lezioni”, dice in un tweet il presidente del consiglio europeo Donald Tusk.”Juncker è stato informato di questo commento sconsiderato, e mi ha chiesto di chiarire la posizione ufficiale della Commissione: compete agli italiani e soltanto a loro decidere sul futuro del loro paese, a nessun altro”, così il portavoce del presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker a proposito dei commenti di Oettinger.La Borsa di Tokyo termina le contrattazioni col segno meno, con gli investitori che giudicano sempre più intricata l’instabilità politica in Italia sul medio e lungo termine. Il Nikkei ha ceduto lo 0,55% a quota 22.358,43, con una perdita di 122 punti. Sul mercato valutario in Asia l’euro perde terreno sulle principali valute, assestandosi ai minimi in 11 mesi sullo yen, a un livello inferiore a 127.Sul calo dei mercati, interviene Ignazio Visco, parlando ‘a braccio’ rispetto al testo delle considerazioni finali. “Non ci sono giustificazioni, se non emotive, per quello che sta succedendo oggi sui mercati”,  afferma il governatore della Banca d’Italia.

Bayer:ok antitrust ad acquisto MonsantoOperazione da 66 miliardi di dollari, nasce colosso agrochimica

NEW YORK29 maggio 201819:01

Via libera dell’antitrust americano all’acquisizione di Monsanto da parte di Bayer.
Un’operazione da 66 miliardi di dollari dalla quale nasce un colosso dell’agrochimica. Lo riporta l’agenzia Bloomberg. le due societa’ hanno raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia per risolvere i timori del governo americano sulla concorrenza visto come la fusione era inizialmente strutturata.
Nel concedere il via libera a Bayer l’antitrust americano ha imposto dei paletti in termini di vendite di asset per non danneggiare la concorrenza: l’intesa fra Bayer e Monsanto con le autorita’ prevede infatti la maggiore vendita di asset mai richiesta in un caso di fusione. ”Il sistema agricolo americano e’ di essenziale importanza per la nostra economia, il nostro sistema alimentare e il nostro modo di vivere. Gli agricoltori e i consumatori americani si appoggiano su una concorrenza testa a testa fra Bayer e Monsanto” afferma Makan Delrahim, responsabile della divisione antitrust.
Borsa: Milano giù brucia altri 17 mldSotto pressione le banche, spread Btp-Bund chiude a 290 punti

MILANO29 maggio 201818:55

– MILANO, 29 MAG – Il Governo ancora non c’è e la Borsa di Milano (-2,6%) chiude una nuova seduta in profondo rosso bruciando altri 17,2 miliardi di euro di capitalizzazione.
In 11 sedute, da quando sono iniziate le fibrillazioni politiche, sono andati in fumo in Borsa circa 80 miliardi. Sotto pressione le banche con 4,7 miliardi di euro bruciati. Tensioni sui titoli di Stato con lo spread Btp-Bund che ha chiuso a 290 punti ed il rendimento del decennale italiano al 3,13%. Lo spread tra i titoli di stato italiani a 2 anni e quelli tedeschi di pari durata è schizzato da 190 a 343 punti.
A Piazza Affari sprofondano le banche con Banco Bpm (-6,7%), Banca Generali (-61%), Unicredit (-5,6%), Bper (-5%), Ubi (-4,9%) e Intesa (-4%). In controtendenza Mps (-2,8%) che rimbalza dopo le perdite di ieri. Giù Leonardo (-5,3%) e Poste (-4,5%), con l’assemblea di quest’ultima che approva il bilancio 2017. In calo Tim (-2,2%) nel giorno del debutto di Iliad in Italia. Chiudono in rialzo Saipem (+3,2%), Tenaris (+0,5%) ed Eni (+0,1%).
Poste:ok bilancio 2017, cedola 0,42 euroAl Tesoro dividendo da 160 mln, per Cdp assegno da 192 mln

ROMA29 maggio 201820:06

L’assemblea degli azionisti di Poste Italiane ha approvato il bilancio 2017 chiuso, come già noto, con utile netto in aumento del 10,8% a 689 milioni. Via libera dei soci anche alla distribuzione di un dividendo da 0,42 euro per azione come proposto dal cda: così la società staccherà assegni pari a circa 160 milioni per il Tesoro (che ha in portafoglio il 29,6%) ed a circa 192 milioni per Cdp (primo socio con il 35%). L’assemblea dei soci di Poste Italiane ha anche approvato l’autorizzazione al Cda ad operazioni di acquisto (per 18 mesi. Fino a 500 milioni di euro, massimo 65,3 milioni di azioni pari a circa 5% del capitale) e alla successiva disposizione di azioni proprie.
Petrolio: chiude in calo a NyQuotazioni perdono l’1,68%

NEW YORK29 maggio 201820:37

– NEW YORK, 29 MAG – Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono l’1,68% a 66,73 dollari al barile.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.