Aggiornamenti, Cinema, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura

SPETTACOLI, CINEMA, MUSICA E CULTURA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: IVANA TRUMP E LA “DIETA CHETOGENICA” (CHE SCONSIGLIO)

Tempo di lettura: < 1 minuto

Ultimo aggiornamento 16 Giugno, 2018, 10:22:34 di Maurizio Barra

DELLE 10:22

DI SABATO 16 GIUGNO 2018

Ivana Trump torna al Plaza per lancio brand di dieta italiana
Testimonial di regime alimentare, vuol far dimagrire americani

16 giugno 201810:22

Ivana Trump torna al Plaza, lo storico hotel di New York che negli anni Novanta le fu dato in gestione dal primo marito Donald per tenerla impegnata mentre sbocciava la relazione con l’attrice Marla Maples: la prima signora Trump ha prestato la sua indiretta fama al nutrizionista e uomo d’affari italiano, Gianluca Mech, e al progetto di portare in America la cosiddetta dieta Tisanoreica che già annovera fan su entrambe le coste dell’Atlantico, dall’ex premier Silvio Berlusconi a Sharon Stone, Geppi Cucciari, Ornella Muti e Charlene di Monaco.
Dieta chetogenica che prevede, almeno all’inizio, la sospensione completa dei carboidrati abbinata a decotti di erbe, la “Italiano Diet”, come è stata ribattezzata a New York, verrà portata in giro da Ivana e Gianluca con l’obiettivo di combattere l’epidemia di obesità che affligge il paese: “Una calamità”, ha detto la prima signora Trump, mentre sui media Usa riemerge la memoria dell’ultima avventura americana dell’imprenditore: l’anno scorso, per i 40 anni di Saturday Night Fever, ricreò per una notte l’Odyssey 2001 di John Travolta/Tony Manero nel ristorante cinese che nel frattempo ha occupato il posto della mitica discoteca.
“Visiteremo le dieci città più grasse degli Usa”, hanno annunciato i due, il cui obiettivo, secondo Business Insider, è di realizzare un profitto di 30 milioni di dollari nei prossimi anni. Ex modella cecoslovacca, “Ivana non ha bisogno di dimagrire”, ha detto l’imprenditore alla presentazione nella Oak Room del Plaza sotto i lampadari che la stessa “first lady Trump” importò dall’Italia dopo che nel 1988 il marito acquisto’ l’albergo per oltre 400 milioni di dollari, una cifra senza precedenti allora per un hotel.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.