Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie

ECONOMIA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Tempo di lettura: 7 minuti

Ultimo aggiornamento 18 Giugno, 2018, 22:00:40 di Maurizio Barra

DALLE 11:21 ALLE 22:00

DI LUNEDì 18 GIUGNO 2018

Borsa:Europa resta in calo,Milano -0,79%
Spread in altalena a 219, crisi migranti pesa su Francoforte

MILANO18 giugno 2018 11:21

– MILANO, 18 GIU – Le Borse europee proseguono deboli a metà giornata con gli investitori che guardano alle schermaglie in atto tra Cina e Usa sui dazi. Tra le singole Piazze è poco mossa Londra (-0,13%) mentre è maglia nera Francoforte (-1,01%) con la Merkel sotto pressione con le tensioni sui migranti in Europa. Male poi Volkswagen (-2%) in scia dell’arresto del Ceo dell’Audi nell’ambito del dieselgate.
Parigi cede lo 0,99%, Madrid lo 0,44% e Milano lo 0,79%. Su Piazza Affari pesa lo stacco delle cedole da parte di alcune società tra cui Snam (-4,3%), Poste (-3,75%), Terna (-2,95%), Acea (-4%), St (-1,78%), Exor (-1,24%), Autogrill (-0,64%).
Resta in affanno Prysmian (-1,95%) dopo che la francese Nexans ha lanciato un profit warning. Le tensioni sul petrolio in attesa del vertice dell’Opec pesano su Saipem (-1,5%), Tenaris (-1,03%). L’euro prosegue in ribasso sul dollaro. La moneta unica è a 1,16 sul biglietto verde mentre è in altalena lo spread tra btp e bund che sfiora i 219 punti.
Chiamparino, se esempio è Salvini…Governatore attacca ‘premier ombra che non rispetta istituzioni’

TORINO18 giugno 201813:13

– TORINO, 18 GIU – L’assenza di M5S e Lega al tavolo per le infrastrutture, convocato questa mattina a Torino, non stupisce il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino. “L’esempio che arriva dal governo non è di rispetto istituzionale”, osserva il governatore, che attacca il ministro dell’Interno Matteo Salvini, definendolo “un primo ministro ombra, in campagna elettorale permanente, che non mostra alcun rispetto istituzionale”.
“Questo incontro è stato fatto nello spirito di presentare, a inizio legislatura, un quadro dello stato dell’arte delle infrastrutture piemontesi. Evidentemente questo non è stato capito dai partiti che hanno deciso di non partecipare”, aggiunge Chiamparino.
Garavaglia, nessun condono tombaleObiettivo pace fiscale sono grandi evasori, non idraulico

ROMA18 giugno 201813:40

– ROMA, 18 GIU – Nessun condono tombale, “non è la cosa giusta da fare”. Così il viceministro dell’Economia, Massimo Garavaglia, intervistato questa mattina a Circo Massimo su Radio Capital, esclude che la pace fiscale annunciata dal governo si riveli un condono assoluto. L’intenzione – afferma – è quella di “andare verso una misura che riporti in vita gente messa fuori mercato da regole assurde e sbagliate”. Garavaglia non si è sbilanciato sulle stime di incasso: “dipende da come scrivi le norme, cambiano a seconda anche di piccoli dettagli”. Nessun dettaglio nemmeno sui contenuti anche se l’obiettivo, ha detto, sarà quello di colpire i grandi evasori, non i piccoli. “Oggi si continua a colpire l’omessa fatturazione, l’idraulico che non ti dà la ricevuta, ma è solo la minima parte dell’evasione del nostro Paese”, ha detto.
Stadio Roma: Invimit, possiamo farlo noiFerrarese, già avviato contatti con sindaca Raggi

ROMA18 giugno 201814:40

– ROMA, 18 GIU – “Le inchieste giudiziarie di queste ultime settimane rischiano di ritardare notevolmente o di bloccare la costruzione del nuovo stadio di Roma. La mia proposta è quella di affidarne la realizzazione a Invimit, società dello Stato interamente pubblica”. E’ quanto sostiene in una nota il presidente Invimit, Massimo Ferrarese.
“Il nuovo impianto per il calcio – sottolinea Ferrarese – rappresenta una grande opera fondamentale per la città di Roma, ma diventerebbe anche una grande opportunità per la società pubblica Invimit che si occupa anche di grandi immobili sportivi.
Il presidente di Invimit ha già compiuto i primi passi per dare seguito alla sua proposta: “Ritengo l’idea realizzabile a tal punto che la mia segreteria si è già messa in contatto con quella della sindaca di Roma per programmare un incontro urgente sull’argomento”.
Esiste addirittura – spiega – un fondo creato appositamente per questo tipo di investimenti che intendiamo utilizzare per la costruzione di importanti impianti sportivi.
Di Maio, al via tavolo contratto riderTra rappresentanti lavoratori e aziende Gig economy

ROMA18 giugno 201819:12

Il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, ha proposto alle aziende della Gig economy di aprire un tavolo di contrattazione tra i rappresentanti dei riders e i rappresentanti della piattaforme digitali e “chissà che non si arrivi al primo contratto nazionale della Gig economy”. Lo ha riferito lo stesso ministro al termine dell’incontro con Deliveroo, JustIt, Foodora, Domino’s Pizza e Glovo. “Mi è stato detto che sono disponibili”, ha aggiunto il ministro. “Se poi il tavolo non dovesse andar bene – ha detto – interverremo con la norma che avevamo progettato. Il Ceo di Foodora, Gianluca Crocco ha affermato che “c’è stato molto dialogo, molta trasparenza. Siamo partiti – ha aggiunto – col piede giusto”.
Ilva:Emiliano, ok chiusura ma tuteleGovernatore oggi al Mise, porterò proposta decarbonizzazione

BARI18 giugno 201816:02

– BARI, 18 GIU – “Aperto a qualunque proposta che salvaguardi la vita prima di tutto ed il lavoro, porterò la proposta di decarbonizzazione dell’Ilva ma, al tempo stesso, non sarò contrario alla chiusura della fabbrica se questa sarà la linea del Governo, a patto che siano tutelati i lavoratori, perché Taranto ha il diritto ad una rinascita”. E’ un passaggio del lungo post con cui il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, chiede ai cittadini di scrivergli su Facebook cosa vorrebbero dire al governo, in vista dell’incontro con il ministro Luigi Di Maio, oggi alle 17, al ministero dello Sviluppo economico. “Non é un incontro a cui parteciperò a cuor leggero”, scrive ancora: “avverto il peso della responsabilità di migliaia di lavoratori, di famiglie che hanno il diritto di vivere dignitosamente”. “Il lavoro deve essere garantito ai tarantini, alla mia gente, perché questa città ha già pagato un prezzo troppo alto per l’acciaio strategico di cui si parla non conoscendone il valore in termini di inquinamento”.
Aeroporti:Fedriga,Trieste sia attrattivo’E su maggioranza delle quote sono assolutamente laico’

TRIESTE18 giugno 201816:52

– TRIESTE, 18 GIU – “Io sono assolutamente laico sul tema, penso che il problema non sia il 51 o il 49% delle quote”, mi interessa che “la Regione abbia gli strumenti per poter intervenire dando eventuali penalizzazioni nel caso in cui le cose non funzionino”. Lo ha detto il Presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, all’indomani della gara andata deserta per la cessione di una quota minoritaria di Trieste Airport. “In questi giorni – ha aggiunto Fedriga durante un forum all’ANSA- abbiamo una serie di incontri per rendere il nostro scalo appetibile per i vettori. Non ci interessa prendere 10 euro in più o in meno, ma far funzionare lo scalo e per questo ci serve un partner che attiri dei vettori”.
Il 6 giugno, data fissata per l’apertura delle offerte per la quota del 45%, la gara è andata deserta. Secondo alcuni esperti non sarebbero state depositate offerte perché ritenuto penalizzanti i 3 anni necessari all’acquirente per acquisire un ulteriore 10% delle quote e quindi entrare in possesso della maggioranza del pacchetto.
Cdp, 2 resort in Ospedale al Mare LidoInvestimento 110 mln,verranno affittati a Club Med e Hotelturist

VENEZIA18 giugno 201816:53

– VENEZIA, 18 GIU – Il Gruppo Cassa depositi e prestiti, Club Med e Hotelturist (con il marchio “TH Resorts”) hanno sottoscritto oggi un accordo preliminare per trasformare in due strutture alberghiere il complesso dismesso dell’ex Ospedale al mare al Lido di Venezia, proprietà del Fondo Investimenti per la Valorizzazione (Fiv) gestito da Cdp Investimenti Sgr.
Club Med ha in programma di aprire un resort di lusso con 350 camere, adatta alle famiglie e aperta per nove mesi su 12.
TH Resorts, partecipato al 45,9% da Cdp Equity, aprirà un resort 4 stelle superior di 180 camere per il target famiglie.
L’investimento di Cdp Equity e Cdp Investimenti ammonta a oltre 110 milioni di euro. Una volta realizzati, i due resort verranno dati in locazione a lungo termine ai due operatori turistici.
Brennero: tunnel non cambia con governoCommissario, punto sono tratte accesso corridoio Monaco-Verona

TRENTO18 giugno 201817:21

– TRENTO, 18 GIU – “La galleria di base del Brennero è oggetto di un trattato, quindi non è che la decisione di farla o meno cambi a seconda del governo”. Questa la premessa dell’intervento del commissario governativo per il Tunnel del Brennero, Ezio Facchin, a Trento a un seminario tecnico nella sede della Confindustria sul tema ‘Tunnel del Brennero.
Opportunità per la riqualificazione del territorio e il miglioramento della mobilità’.
“Ciò che preoccupa di più – ha proseguito – è il corridoio Monaco-Verona: bisogna vedere come le tratte di accesso possano assorbire il traffico nei vari punti”, citando ad esempio il punto di vista tedesco sulla Rola (l’autostrada viaggiante su rotaia, ndr) e le difficoltà del nodo di Verona. “Bisogna mettersi attorno a un tavolo – ha affermato – e serve costruire un modo di pensare, da trasferire alle persone che hanno dei ruoli”.
Borsa: Milano chiude in calo (-0,41%)L’indice Ftse Mib a 22.099 punti

MILANO18 giugno 201817:40

– MILANO, 18 GIU – Il listino dei titoli a maggiore capitalizzazione della Borsa Italiana chiude in calo dello 0,41 per cento. Il Ftse Mib è a quota 22.099 punti.
Borsa: Europa giù, Francoforte soffreSolo Londra chiude in sostanziale pareggio

MILANO18 giugno 201817:50

– MILANO, 18 GIU – Avvio di settimana in negativo per le maggiori Borse europee. A parte Londra, che chiude in sostanziale pareggio (-0,03%), sono in calo Madrid (-0,81%), Parigi (-0,95%) e Francoforte (-1,31%).
Borsa: Milano soffre con stacco cedoleSottopressione Acea -5%

MILANO18 giugno 201819:14

– La Borsa di Milano chiude in calo dello 0,41 per cento. I mercati risentono delle tensioni sui dazi tra Usa e Cina e di quelle sul greggio. Nel clima generale di ribassi, con le Borse europee e Wall Street in ‘rosso’, sul Ftse pesa pure un mini-stacco cedole che porta in flessione titoli di peso come Snam (-4,27%), Poste Italiane (-4,04%) e Terna (-3,12%). In affanno Prysmian (-1,63%), col comparto cavi debole dopo che la francese Nexans ha lanciato un profit warning. Fuori dall’indice principale soffre Mps (-5,03%). In netto calo anche Acea (-4,95%), la multiutility romana il cui ex presidente Luca Lanzalone è al centro dell’inchiesta sul nuovo stadio di Roma, ma che oggi tratta senza cedola. In rialzo Azimut (+2,15%) e UnipolSai (+1,1%). Fca (+0,57%) non risente della flessione patita dall’automotive dopo l’arresto del Ceo Audi, Rupert Stadler, per il Dieselgate.
Avvio di settimana in negativo per le maggiori Borse europee. A parte Londra, che chiude in sostanziale pareggio (-0,03%), sono in calo Madrid (-0,81%), Parigi (-0,95%) e Francoforte (-1,31%).

Spread Btp/Bund chiude in calo a 215Rendimento decennale italiano a 2,54%

ROMA18 giugno 201818:20

– ROMA, 18 GIU – Chiusura in calo per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna quota 215 punti contro i 219 di venerdì. Il rendimento del decennale italiano è al 2,54%.
Google: acquista quota in cinese JD.comNuovo passo Mountain View in Cina, dove e’ bloccato dal 2010

NEW YORK18 giugno 201819:15

– Google acquista una quota nel colosso cinese dell’ecommerce JD.com per 550 milioni di dollari.
Mountain View rileva mano dell’1% di JD.com in quello che e’ l’ultimo passo in ordine temporale della silenziosa strategia di Google in Cina, dove il motore di ricerca e’ bloccato dal 2010.
L’investimento lascia intravedere una collaborazione fra i due gruppi, che puntano a unire la base di clienti di Google con l’esperienza nella logistica di JD.com.
Ilva:oggi incontro Mise interlocutorioRe David, ministro dice che bisogna fare accordo condiviso

ROMA18 giugno 201819:39

– ROMA, 18 GIU – Incontro interlocutorio questa mattina tra il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio con i rappresentanti dei lavoratori e degli enti locali sulla questione dell’Ilva di Taranto. Il ministro ha assicurato ai sindacati che non prenderà decisioni unilaterali.
Domani è previsto un incontro con ArcelorMittal.
“Il ministro – ha detto la numero uno della Fiom, Francesca Re David – ha detto che bisogna fare un accordo condiviso e che non siamo in un’epoca in cui salute ambiente e lavoro possono essere messi in contrapposizione tra di loro. Immagino che Di Maio cercherà una soluzione giusta da questo punto di vista e anche noi pensiamo che l’unico modo per salvaguardare l’ambiente sia che l’Ilva continui a produrre”.
“Voglio dire ai cittadini di Taranto – ha detto il Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano – che la connessione è la comunicazione tra la regione Puglia è il ministero dello Sviluppo Economico è stata ricostruita e ripristinata”.
Petrolio: chiude in rialzo a NyQuotazioni salgono dell’1,21%

NEW YORK18 giugno 201820:35

– NEW YORK, 18 GIU – Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,21% a 65,85 dollari al barile.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.