Economia tutte le notizie Borse cambi valute oro movimenti Tutte le notizie economiche sono qui! LEGGILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 37 minuti

Ultimo aggiornamento 15 Aprile, 2021, 14:48:05 di Maurizio Barra

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:20 DI MERCOLEDÌ 14 APRILE 2021

ALLE 14:48 DI GIOVEDÌ 15 APRILE 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Intesa:accordo con sindacati per integrazione dipendenti Ubi
Definiti trattamenti economici e normativi per lavoratori gruppo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
05:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo e le organizzazioni sindacali hanno firmato il primo accordo con Intesa Sanpaolo relativo all’integrazione dei circa 15.000 dipendenti di Ubi Banca. Lo rende noto la Fabi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’accordo, siglato dopo una trattativa partita lo scorso 11 febbraio, sono stati definiti i trattamenti economici e normativi di riferimento per gli 80.000 lavoratori del nuovo gruppo IntesaSanpaolo. La trattativa continuerà per tutto l’anno sulle parti previdenziali e assistenziali per i lavoratori ex Ubi e, per tutti, sul rinnovo del contratto aziendale in scadenza il prossimo 31 dicembre. E’ stato anche definito il premio di risultato per il 2021, pari a 110 milioni complessivi.
Sarà costituita una nuova commissione sulla lotta alle pressioni commerciali: importante strumento che determinerà un significativo cambio di rotta rispetto ai comportamenti difformi ai principi etici sull’attività di vendita di prodotti finanziari.
La procedura sindacale è una delle operazioni legate all’offerta pubblica di acquisto e scambio di Intesa Sanpaolo sul gruppo Ubi, conclusa nel corso del 2020. A Intesa Sanpaolo sono passate 1.046 filiali di Ubi (969 agenzie tradizionali e 77 agenzie imprese).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo, Wti a 60,90 dollari al barile
Brent sale a 64,40 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in rialzo sul mercato after hour di New York dove il greggio Wti segna un aumento dell’1,18% a 60,90 dollari al barile. Ad incidere anche le indicazioni di una riduzione delle scorte.
A salire anche il Brent che guadagna l’1,13% a 64,40 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in lieve rialzo a 1.746 dollari l’oncia
Sale dello 0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in leggero rialzo sui mercati asiatici. Il lingotto con consegna immediata guadagna lo 0,3% a 1.746 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund in lieve calo a 103 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,73%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve calo per lo spread tra Btp e Bund tedesco. Il titolo decennale italiano è a 103 punti base a fronte dei 104 della chiusura di ieri.
Il rendimento è allo 0,73%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,1965 dollari in avvio
Sullo yen a 130,25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata senza sensibili variazioni per l’euro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1965 contro il dollaro (1,1958 ieris era dopo la chiusura di Wall street). Nei confronti dello yen è a quota 130,25 .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia forte con ipotesi Spac di Geely, bene Hong Kong
In netto rialzo anche Shanghai e Mumbai, debole Bangkok
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata positiva per i mercati finanziari asiatici e dell’area del Pacifico, con Hong Kong sostenuta soprattutto dal titolo della casa automobilistica cinese Geely, che sale del 6% e che, secondo ipotesi di stampa, è pronta per una Spac che potrebbe quotarsi al Nasdaq, oltre a poter lanciare un’altra quotazione delle sue controllate europee di auto elettriche, aumentando fortemente la valutazione in Borsa.
Tra i listini principali, Tokyo segna un rialzo dello 0,4%, con Hong Kong forte di un aumento dell’1,3% e il mercato cinese di Shenzhen una crescita dell’1,4%.
Più cauta la Borsa di Shanghai (+0,6%), con Seul e Sidney che registrano aumenti rispettivamente dello 0,5% e dello 0,6%. Netto rialzo per Mumbai (+1,3% a seduta in corso), mentre in controtendenza si muove Bangkok, che scende dell’1,6%.
Incerti i futures sull’avvio dei mercati europei.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
illycaffè sempre più sostenibile, diventa B corp
Pogliani, nessuna antitesi tra profitto, crescita e far del bene
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
14 aprile 2021
08:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver conseguito lo status di Società Benefit nel 2019, illycaffè diventa ora la prima azienda italiana del caffè a ricevere la certificazione B Corp, riconosciuta alle imprese che operano secondo i più alti standard di performance sociale e ambientale, di trasparenza e responsabilità.
Il B Corp viene assegnato a quelle aziende che ottimizzano il loro impatto positivo verso i dipendenti, le comunità di riferimento e l’ambiente intendendo “l’impresa come forza positiva, per rigenerare la società e l’ambiente, parametri valutati attraverso la misurazione integrale del valore che creano le imprese e l’impegno per il continuo miglioramento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per noi è la conferma della bontà e solidità del nostro modello di business: creare valore per tutti stakeholder”, dunque con “la comunità con cui interagiamo, i clienti, i fornitori, i partner, preservando l’ambiente dove compriamo caffè”, enumera l’a.d. Massimiliano Pogliani “con orgoglio”. Un altro capitalismo è possibile? “Direi che non esiste antitesi tra profitto, crescita e fare del bene; non bisogna per forza essere una ‘no profit charity’ per avere un impatto positivo sulle persone”, specifica.
illycaffè, azienda familiare fondata a Trieste nel 1933 con la “missione” di offrire il miglior caffè al mondo, contribuisce alla condivisione del know-how e al riconoscimento ai produttori di un premium price per la migliore qualità; celebra i coltivatori che producono il miglior lotto di caffè sostenibile; dal 2013 è una World Most Ethical Company. Dal 2019 ha adottato lo status di Società Benefit; anni fa ha fondato l’Università del Caffè. Nel 2019 illycaffè ha impiegato 1405 persone, ha un fatturato consolidato pari a 520,5 milioni di euro. Gli store e i negozi monomarca illy nel mondo sono circa 269 in più di 40 Paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo, Ftse Mib +0,12%
Marginalmente positivo anche l’indice Ftse All share
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 aprile 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di poche frazioni in aumento per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,12%, il primo Ftse All share il medesimo rialzo dello 0,12%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte incerta, Parigi -0,4%
Inizio di giornata senza scosse per Londra e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente piatti in avvio di seduta: Parigi segna un calo dello 0,49%, Francoforte un ribasso dello 0,13%, mentre Londra ondeggia di qualche frazione di punto attorno alla parità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta con Europa, bene Moncler in scia a Lvmh
Forte anche Diasorin, calmi i titoli bancari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
09:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pochi spunti sui mercati azionari europei nella prima parte della giornata: tutti i listini si muovono attorno alla parità con la parziale esclusione di Parigi, che sale dello 0,2% soprattutto grazie agli acquisti su Lvmh, in rialzo di quasi il 3% oltre i 612 euro dopo i conti del primo trimestre resi noti ieri a Borse chiuse.
Con lo spread tra Btp e Bund tedeschi che viaggia senza scosse attorno ai 103 punti base, Piazza Affari (Ftse Mib -0,1%, in lieve peggioramento rispetto all’avvio) guarda soprattutto al buon rialzo di Moncler che sale del 2,4% in scia al gruppo francese della moda e del lusso, seguita da Diasorin in aumento dell’1,5%.
Tra i titoli principali, calmi i bancari con leggere vendite su Unicredit e Banco Bpm, che cedono lo 0,8%, la stessa perdita accusata da Enel.
Nel paniere a minore capitalizzazione, in rialzo dell’1,7% Monte dei Paschi, mentre Tod’s si muove calma dopo la corsa delle sedute precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: ‘La campagna vaccini è cruciale per la ripresa’
Bene aiuti all’economia, ma potrebbero servire ulteriori misure
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
10:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le misure di bilancio a sostegno dell’economia reale, nel 2020, hanno protetto le banche dal buona parte delle perdite sui loro prestiti e sarà “cruciale” continuare ad assicurare l’efficacia di questi aiuti. Tuttavia, se da una parte il settore bancario europeo appare sufficientemente capitalizzato per fronteggiare lo stress indotto dalla pandemia, dall’altra “le autorità devono tenersi pronte a ulteriori misure se uno scenario molto grave dovesse materializzarsi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive la Banca centrale europea nel suo rapporto annuale 2020 presentato oggi all’Europarlamento, nel quale cita un’Analisi di vulnerabilità al Covid.

L’economia dell’area euro “dovrebbe vedere una forte ripresa nella seconda metà dell’anno”, tuttavia “l’incertezza resta alta e la ripresa sarà fragile, con il Pil che raggiungerà i suoi livelli pre-crisi nel secondo trimestre del 2022”. Lo ha detto il vicepresidente della Bce Luis de Gundos, presentando il rapporto annuale della Bce alla Commissione Affari economici dell’Europarlamento presieduta dall’italiana Irene Tinagli. “Il successo della campagna di vaccinazione nell’intera area euro – ha detto de Guindos – è cruciale per evitare che si materializzino rischi al ribasso”.

L’accordo sul Next Generation Eu la scorsa estate “ha dato ai mercato il segnale chiaro che siamo pronti ad agire insieme” e “non bisogna sottovalutare l’importanza che la sua approvazione ha avuto sul sentimento degli investitori: a volte la percezione de mercati è molto più importante delle stesse misure concrete”. Lo ha detto il vicepresidente della Bce Luis de Guindos, presentando il rapporto annuale della Bce alla Commissione Affari economici dell’Europarlamento. Ora – ha spiegato de Guindos – la tempistica è fondamentale: per l’implementazione del recovery fund ci vorrà tempo ma “dobbiamo evitare qualsiasi ritardo evitabile che possa intaccare questa percezione molti positiva di ciò che è stato realizzato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Coinbase sbarca a Wall Street
Powell, criptovalute sono veicoli di speculazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 aprile 2021
19:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Coinbase sbarca sul Nasdaq a 381 dollari per azione, per una valutazione di 99,6 miliardi di dollari. I titoli sono in rialzo nei primi minuti di scambio, dove superano i 400 dollari per azione.
Il Bitcoin ieri ha toccato un nuovo record alla vigilia dell’arrivo di Coinbase.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La criptovaluta corre a 63.246 dollari sostenuta dall’ottimismo dei fan delle valute digitali che vedono nella quotazione diretta di Coinbase quel passo decisivo per l’accettazione da parte del grande pubblico del Bitcoin.

Il debutto “segnerà l’occasione di una congiunzione fra la finanza tradizionale e il mondo cripto. E uno sbarco di successo può essere l’endersement ufficiale delle criptovalute da parte degli investitori tradizionali”, affermano alcuni analisti, convinti che “il basso tasso di volatilità degli ultimi 30 giorni mostra come il Bitcoin è ormai pronto a uscire dalla gabbia e continuare la sua corsa verso i 10.000”. Diverse banche, fra le quali Goldman Sachs e JPMorgan, hanno già annunciato piani per offrire criptovalute ai propri clienti anche alla luce della curiosità e della domanda sostenuta. Ma la volata del Bitcoin continua a non convincere molti. Gli scettici ritengono che la corsa degli ultimi mesi sia stata dopata dai maxi stimoli all’economia, che hanno fatto volare anche i listini azionari. L’esercito dei dubbiosi è guidato dalle autorità che, in tutto il mondo, guardano con scetticismo e preoccupazione al Bitcoin e alle criptovalute, ritenute solo uno strumento speculativo senza un valore riconoscibile. Nonostante le resistenze, le valute digitali tentano diversi governi, in primis la Cina. Pechino starebbe lavorando al suo yuan digitale controllato dalla banca centrale, cercando di posizionarlo per un uso internazionale e sfidando di fatto il dollaro. La Fed sul dollaro digitale procede con cautela: “non c’è nessuna fretta per adottarlo”, va ripetendo da tempo il presidente della Fed Jerome Powell assicurando che la banca centrale non adotterà il dollaro digitale “senza l’appoggio del Congresso”. La strada quindi è ancora lunga e gli Stati Uniti potrebbero essere ‘battuti’ dalla Cina che, sempre più, vuole essere trattata da pari in politica e in economia.
Powell, criptovalute sono veicoli di speculazione – Le criptovalute sono veicoli di veicoli di speculazione. Lo afferma il presidente della Fed, Jerome Powell, nel giorno dello sbarco a Wall Street di Coinbase.   TECNOLOGIA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ocse a Italia,efficienza p.a.priorità essenziale ripresa
Crisi rischia di aggravare le disuguaglianze
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
14 aprile 2021
11:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La “priorità essenziale” per favorire la ripresa dell’Italia è rappresentata dalla “promozione dell’efficienza della pubblica amministrazione, principalmente nell’ottica di migliorare la gestione degli investimenti pubblici e rendere, al contempo, più efficaci l’assegnazione e il coordinamento dei compiti di attuazione delle varie politiche tra i diversi livelli di governo. Passaggi chiave, questi ultimi, per un efficace utilizzo dei fondi del Recovery e per la piena realizzazione dei vantaggi attesi dalle previste riforme strutturali”: è quanto scrive l’Ocse nella scheda sull’Italia del rapporto ‘Going for Growth’.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La crisi rischia di far calare ulteriormente i tassi di occupazione, già bassi, e di rafforzare le diseguaglianze, soprattutto per chi ha uno scarso livello di competenze e un basso livello di formazione continua”: lo scrive l’Ocse nella scheda sull’Italia del report ‘Going for Growth 2021. Shaping a Vibrant Recovery’. “Un’offerta efficace di istruzione, servizi pubblici di promozione dell’impiego e politiche di attivazione servizi in materia di istruzione, può contribuire a mitigare i divari tra domanda e offerta di competenze e lavoro, in particolar modo per i giovani e per i lavoratori più vulnerabili”, suggerisce l’Ocse.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Energia: norvegese Otovo punta a 10% mercato Italia
Startup pannelli solari, obiettivo 100 milioni fatturato al 2025
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
11:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La startup norvegese Otovo arriva in Italia e punta a conquistare il mercato residenziale, raggiungendo una quota del 10% nel prossimo triennio e un fatturato di 100 milioni di euro entro il 2025.
Secondo le loro stime “è tra i più attrattivi in Europa per lo sviluppo dell’energia solare, con un giro d’affari annuale previsto di 1,2 miliardi di euro entro il 2025” si legge in una nota.

Secondo Fabio Stefanini, General Manager di Otovo Italia, “Otovo propone un modello di business dirompente per il settore fotovoltaico. Offre un marketplace digitale che permette d’individuare il miglior rapporto qualità/prezzo nell’installazione di pannelli solari residenziali. Crediamo che la tecnologia possa aiutare le persone a scegliere la propria offerta energetica su misura e contribuire a rendere la società sempre più sostenibile. L’Italia rappresenta un mercato ad alto potenziale, siamo quindi fiduciosi di conquistare un ruolo primario”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Ue lancia piano di finanziamento da 806 miliardi
Entro il 2026. Prima emissione prevista per giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 aprile 2021
11:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione europea lancia il suo piano per finanziare il Next Generation Eu: entro il 2026, raccoglierà sui mercati 806 miliardi di euro, con un ritmo di circa 150 miliardi l’anno. Lo ha annunciato il commissario Ue al Bilancio, Johannes Hahn.

La prima emissione è prevista per giugno. “La Commissione sarà pronta per andare sui mercati non appena gli Stati membri avranno completato il processo di ratifica” della decisione sulle risorse proprie, ha sottolineato Hahn. I titoli avranno una durata variabile (da 3 a 30 anni), ma è prevista anche l’introduzione di obbligazioni con scadenza inferiore all’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: ok mozione, Italia abbia ruolo primario in governance
Camera approva testo maggioranza su ruolo del governo in vendita
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
11:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo dovrà “assicurare che all’Italia sia garantito un ruolo di primo piano sia a livello operativo sia di governance del nuovo sistema federale in ragione delle peculiarità della piazza finanziaria italiana e delle esigenze del mercato e dei suoi stakeholder”. Lo prevede uno degli impegni della mozione di maggioranza sul ruolo del Ministero dell’Economia nell’ambito del processo di vendita della società Borsa Italiana approvata dall’Aula della Camera.

In base al testo, approvato con la sola astensione di Fdi e nessun contrario, il governo dovrà, tra l’altro, “adottare ogni iniziativa utile, nell’ambito delle proprie competenze e della partecipazione azionaria in Cdp” per “tutelare in ogni sede e con ogni strumento di propria competenza lo strategico assetto economico finanziario di Borsa italiana e la sua autonomia per “assicurare la sana e prudente gestione di una così importante infrastruttura di mercato e garantire l’effettiva trasparenza ed integrità del mercato, nonché l’ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ocse a Italia, crisi rischia di aggravare le disuguaglianze
‘Prioritaria l’efficenza della Pubblica ammnistrazione’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
14 aprile 2021
11:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La crisi rischia di far calare ulteriormente i tassi di occupazione, già bassi, e di rafforzare le diseguaglianze, soprattutto per chi ha uno scarso livello di competenze e un basso livello di formazione continua”: lo scrive l’Ocse nella scheda sull’Italia del report ‘Going for Growth 2021. Shaping a Vibrant Recovery’.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Un’offerta efficace di istruzione, servizi pubblici di promozione dell’impiego e politiche di attivazione servizi in materia di istruzione, può contribuire a mitigare i divari tra domanda e offerta di competenze e lavoro, in particolar modo per i giovani e per i lavoratori più vulnerabili”, suggerisce l’Ocse.

La “priorità essenziale” per favorire la ripresa dell’Italia è rappresentata dalla “promozione dell’efficienza della pubblica amministrazione, principalmente nell’ottica di migliorare la gestione degli investimenti pubblici e rendere, al contempo, più efficaci l’assegnazione e il coordinamento dei compiti di attuazione delle varie politiche tra i diversi livelli di governo. Passaggi chiave, questi ultimi, per un efficace utilizzo dei fondi del Recovery e per la piena realizzazione dei vantaggi attesi dalle previste riforme strutturali”: è quanto scrive l’Ocse nella scheda sull’Italia del rapporto ‘Going for Growth’.

“Rimuovere i vincoli legali al telelavoro”: questo uno dei suggerimenti rivolti dall’Ocse all’Italia, nel quadro del rapporto ‘Going For Growth: Shaping a Vibrant Recovery’ presentato oggi in presenza del segretario generale dell’organismo, Angel Gurria e del ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco. Per favorire produttività e innovazione, l’Ocse suggerisce inoltre di “rimuovere i vincoli per favorire l’installazione più rapida di infrastrutture per le telecomunicazioni”. Ma anche “sensibilizzare i manager e accrescere il loro livello di competenze per favorire la diffusione delle tecnologie, l’innovazione e un miglior utilizzo del personale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta guarda a vaccini, Milano piatta
In Piazza Affari deboli Enel e Unicredit, accelera Mps
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
11:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora pochi spunti sui mercati azionari del Vecchio continente, che sembrano guardare soprattutto agli ‘stop and go’ sull’arrivo dei vaccini e sui piani di prevenzione dei diversi Paesi: Parigi resta di qualche frazione la Borsa più forte e cresce dello 0,4%, spinta ancora da Lvmh dopo i conti che cresce di quasi tre punti percentuali.
Di qualche frazione positive Londra, Amsterdam e Madrid, con Francoforte e Milano (Ftse Mib -0,05%) che ondeggiano attorno alla parità.

Con lo spread tra Btp e Bund attorno a quota 104, Piazza Affari si avvicina a metà giornata registrando gli aumenti oltre i due punti percentuali di Tenaris e Fineco. Piatta Atlantia e in ribasso dell’1% Enel e Unicredit.
Tra i titoli a minore capitalizzazione, riprende la corsa Tod’s (forte dall’annuncio dell’ingresso dell”influencer’ Chiara Ferragni nel suo Cda) e sale del 4%. Sempre bene anche Mps, titolo molto volatile che comunque cresce di cinque punti percentuali oltre 1,22 euro ai massimi di giornata e dell’ultimo mese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Illy: Pogliani, pronti a cogliere segnali ripartenza
Ci sarà riequilibrio ma risultato complessivo sarà positivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
14 aprile 2021
14:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non festeggeremo il 2020 da anno record come era stato per il 2018 e il 2019, ma siamo pronti a cogliere i segnali di ripartenza che stiamo vedendo. Rimango cautamente ottimista sul 2021 e sicuramente ottimista sul 2022 a meno che…” non ci siano imprevisti gravi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la previsione per l’andamento della illycaffè fatta dal suo amministratore delegato, Massimiliano Pogliani.
Il bilancio 2020 chiuderà in utile grazie al rapido assestamento compiuto al manifestarsi del Coronavirus: “Con la digitalizzazione, il lavoro fatto su canali, siamo riusciti a mitigare l’impatto della pandemia che ha colpito una fetta importante del nostro business – ricapitola Pogliani – illy aveva il 60 per cento del proprio mercato fuori casa”, vale a dire hotel, bar, ristoranti, uffici, retail, che è stato reindirizzato sul mercato domestico.
“Pensiamo all’ anno scorso e compariamolo con quest’anno: andiamo verso il periodo estivo, c’è un rallentamento dei contagi e in più avremo le vaccinazioni, a giugno e luglio ci sarà sempre meno diffusione del contagio. Si può dunque ragionevolmente sperare che ci sia ripartenza e non si torni più indietro”, esamina Pogliani. “L’azienda è solida ed ha navigato nella tempesta Covid, non abbiamo smantellato, siamo pronti a cogliere tutte le opportunità”. Presumibilmente, “ci sarà riequilibrio perché oggi l’80 per cento del consumo avviene in casa, prossimamente potendo uscire cambierà. Molti clienti nuovi acquisiti durante il Covid continueranno ad acquistare ma magari in misura minore. Tuttavia, il risultato complessivo finale sarà comunque positivo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rosso (-0,5%), male le banche e le utility
Tengono alcuni titoli tra industria e petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
15:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha girato in rosso Piazza Affari (-0,5%) nel primo pomeriggio, mentre il governo sarebbe pronto a un nuovo scostamento di bilancio da approvare insieme al Documento di economia e finanza, in un Consiglio dei ministri che potrebbe essere convocato già domani. Prosegue intanto la lotta al Covid 19, in tutti i Paesi, con un continuo aggiornamento sulle politiche vaccinali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano non sono in forma le banche, a iniziare da Unicredit (-1,9%), Banco Bpm (-1,4%), Bper (-1,3%) e Intesa (-0,2%), eccezioni Mps (+2,9%) e Fineco (+1,1%), con lo spread a 103,6 punti, dopo un massimo di 104,9 toccato poco dopo l’apertura e un minimo di 102,7 punti intorno alle 10.30. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,74%.
Male Enel (-1,9%) e tra le utility patiscono in particolare Hera (-1,3%) e Snam (-1,1%). Nell’industria in ribasso Interpump (-1,4%). Giù Poste (-1,2%), tra le auto soprattutto Stellantis (-0,9%), in calo Atlantia (-0,8%) con il dossier Autostrade aperto.
Tra i petroliferi in positivo Tenaris (-1,6%), piatta Eni (+0,06%) e negativa Saipem (-0,4%), mentre il greggio sale (wti +1,4%) a 61 dollari al barile. Nell’industria bene Prysmian (+1,3%) e Leonardo (+0,3%), Amplifon (+1,2%) e tra i semiconduttori Stm (+0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Fiat Nuova 500 è elettrica più venduta nel 2021
Ficili, primo passo nostra leadership nella mobilità sostenibile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 aprile 2021
15:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Nuova 500 ha conquistato, nel primo trimestre, 2.058 automobilisti ed è l’elettrica più venduta nel 2021. Dal lancio sono più di 8.000 gli ordini.

“Questo successo premia la bontà di un progetto curato in ogni aspetto, per fornire le migliori soluzioni di mobilità urbana e affrontare al meglio le sfide del trasporto green privato e condiviso”, commenta Santo Ficili, country manager di Stellantis in Italia. “Stellantis vuole porsi come riferimento della nuova mobilità sostenibile: siamo pronti a offrire auto e veicoli commerciali accessibili, sicuri e sostenibili – spiega – con offerte differenziate e calibrate all’uso reale del cliente e delle sue esigenze. Il primato della Nuova 500 segna il primo passo della nostra leadership. Un passo effettivo e anche simbolico perché mosso dal modello che più di tutti è evoluto in continuità con un passato che già ha visto Fiat 500 come la vettura che ha motorizzato l’Italia”.
E’ imminente l’arrivo nelle concessionarie Fiat della Nuova 500 3+1, con la “magic door” che grazie all’assenza del montante centrale inglobato nella porta stessa, permette di salire a bordo più agevolmente.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Fmi all’Europa, misure mirate per crescita, è a punto di svolta
Può avere ripresa a V. Pil ai livelli pre-pandemia nel 2022
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 aprile 2021
16:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fmi invita l’Europa a ulteriori misure di stimolo: “Non un pacchetto di spesa indiscriminata e permanente ma misure mirate e temporanee sul fronte della domanda e dell’offerta”. Questo ulteriore stimolo, ipotizzato al 3% del Pil nel 2021-2022, può aumentare il Pil del 2% entro la fine del 2022.

“L’Europa si trova a un punto di svolta. Anche se il ritmo delle vaccinazioni è ancora lento, si intravede una luce in fondo al tunnel della pandemia”. Lo afferma Alfred Kammer, responsabile del Dipartimento europeo del Fmi, sottolineando che la crescita è disomogenea ma il Pil dell’Europa è atteso tornare ai livelli pre-pandemia nel 2022. “Con un duro lavoro sulla produzione e sulla distribuzione dei vaccini, il continuo sostegno e con politiche innovative per combattere le cicatrici economiche, l’Europa può avere una ripresa a V che è più giusta e più resiliente”.
La dimensione del Recovery plan europeo al momento è sufficiente, afferma inoltre Kammer.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riduce il calo (-0,1%), corrono i petroliferi
Sofferenti molte banche, pesanti Enel e le utility, male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
16:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riduce le perdite a metà pomeriggio Piazza Affari (-0,1%), con i petroliferi che volano, sulla scia della corsa del greggio (wti +3,5%) a 62,3 dollari al barile, con l’euforia dopo il calo delle scorte Usa e nonostante i timori che restano per la pandemia da Covid 19. Vola Tenaris (+4,4%), guadagnano Eni (+1,9%) e Saipem (+1,5%).
Nell’industria bene Prysmian (+1,6%), Leonardo (+0,9%) e Buzzi (+0,3%). In positivo Moncler (+1,3%) per il lusso, Tim (+1,2%) e Cnh (+1,2%).
Non ci sono grandi miglioramenti per le banche, con in rosso Unicredit e Banco Bpm (-1%), Bper (-0,9%), mentre si è ripresa Intesa (+0,2%) e continuano a guadagnare Fineco (+1,9%) e Mps (+2,8%). Pesanti Enel (-1,7%) e Campari (-1,8%), con in rosso la quasi totalità delle utility, come Hera e Snam (-0,9%). Male Poste (-1,5%). Fuori dal listino principale prosegue in positivo Tod’s (+2,5%), forte dall’annuncio dell’ingresso dell’influencer Chiara Ferragni nel Cda. Soffrono le auto, da Stellantis (-0,6%) a Ferrari (-0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa migliora, ma a più velocità, su i petroliferi
Corre il lusso, bene la maggioranza delle banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
17:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliorano, pur restando a più velocità, le principali Borse europee, mentre i Paesi e le autorità competenti continuano ad aggiornare le modalità di somministrazione e le politiche sui vaccini contro il Covid 19, in un pomeriggio in cui il Fmi ha parlato di punto di svolta per l’Europa per la ripresa cosiddetta a “V” e dal presidente Usa, Joe Biden, arrivano parole su uno stop per le truppe in Afghanistan. Aumentano i guadagni Madrid (+0,7%) e Londra (+0,6%), è in rialzo Parigi (+0,4%), in rosso Francoforte (-0,1%) e Milano (-0,2%), con lo spread salito a 104 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, si prende lo 0,2%, trainato dall’energia. Brillano i petroliferi, cominciando da Galp (+3,6%) e Repsol (+4,2%), col greggio in volata (wti +4,2%) a 62,7 dollari al barile, sulla scia del calo delle scorte in Usa e nonostante i timori per la pandemia non spenti. In ordine sparso le auto, con qualche perdita soprattutto per Bmw (-0,8%) e Stellantis (-0,6%) e qualche rialzo per Renault (+1,6%) e Volkswagen (+0,7%). Tra i semiconduttori i maggiori rialzi sono per Nordic Semiconductor (+2%) e Asml (+1,3%), con eccezioni come Soitec (-1%). Bene la maggioranza dei farmaceutici cominciando da AstraZeneca (+1,4%) e Vifor (+1,1%), mentre alcuni arretrano, come Ipsen (-1,7%). In netta forma il lusso, trainato dai risultati del giorno precedente del primo trimestre di Lvmh (+2,9%), che spinge tra gli altri Richemont (+3,2%) e Burberry (+2,6%), mentre patisce Adidas (-1,2%).
In positivo quasi tutte le banche, soprattutto Ing (+2,2%), Fineco (+1,9%) e Abn Amro (+1,8%), con eccezioni come Unicredit (-1,2%). Male l’industria, col trasporto, ma non le compagnie aeree, dove spiccano easyJet (+6,3%) e Ica (+3,4%). Tra le utility, in perdita, hanno la peggio nell’elettricità Orsted (-2,3%), Electicite de France e Acciona (-1,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in salita a 104 punti
Il rendimento del decennale allo 0,77%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
17:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve salita il differenziale tra Btp e Bund, a 104 punti, dopo un massimo toccato nei momenti successivi all’apertura, a 104,9 punti e un minimo a 102,7, intorno alle 10.30. Il rendimento del decennale italiano è salito allo 0,77%, dopo un minimo allo 0,72% poco dopo le 9.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude debole (-0,1%)
Il Ftse Mib a 24.574 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 aprile 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura debole per Piazza Affari.
Il Ftse Mib ha perso lo 0,1% a 24.574 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Invitalia sottoscrive aumento capitale di 400 mln per Ilva
Acquisisce il 50% dei diritti di voto di AM InvestCo Italy
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
14 aprile 2021
17:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Invitalia ha sottoscritto l’aumento di capitale di 400 milioni di euro di AM InvestCo Italy SpA, la società affittuaria dei rami di azienda di Ilva in amministrazione straordinaria. A seguito dell’adesione all’aumento di capitale, si legge in una nota, acquisisce il 50% dei diritti di voto di AM InvestCo Italy che assumerà la denominazione “Acciaierie d’Italia Holding S.p.A.”.
L’operazione vuole “rilanciare e riconvertire, in chiave “green”, il sito siderurgico dell’Ilva, coerente con la strategia, governata dalla Commissione europea, di garantire all’Europa “zero emissioni” entro il 2050″. La sottoscrizione del capitale, si legge nella nota, è avvenuta in attuazione dell’accordo di co-investimento tra Arcelor Mittal Holding S.r.l., Arcelor Mittal Sa e Invitalia, già comunicato al mercato lo scorso dicembre, finalizzato ad avviare una nuova fase di sviluppo ecosostenibile dell’Ilva di Taranto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva, tranne Francoforte (-0,1%)
Madrid e Londra (+0,7%), Parigi (+0,4%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
18:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva, tranne che per Francoforte (-0,17%) a 15.209 punti, per le principali Borse europee. La migliore è stata Madrid (+0,74%) a 8.588 punti, seguita da Londra (+0,71%) a 6.939 punti e Parigi (+0,4%) a 6.208 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiusura in rialzo a 105,2 punti
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,79%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
18:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo, a 105,2 punti, per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 104 punti della chiusura del giorno precedente. Nel corso della seduta ha visto un minimo di 102,7 punti intorno alle 10.30.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,79%, rispetto allo 0,74% del giorno precedente. Nella giornata ha toccato un minimo dello 0,72% poco dopo le 9.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano perde (-0,1%) con banche, corrono petroliferi
Male le utility e le auto. In rosso Campari e Enel
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
18:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Debole la chiusura di Milano (-0,1%), in una giornata in cui le altre principali Borse europee sono state positive, tranne Francoforte, con in corso un’altalena di decisioni sulle politiche vaccinali nei diversi Paesi da una parte e il Fmi che ha parlato di punto di svolta per l’Europa per la ripresa cosiddetta a “V”. Il governo italiano intanto si avvicina all’approvazione del Def, insieme a quello del nuovo scostamento di bilancio da 40 miliardi di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i titoli che hanno seguito una loro strada ci sono stati i petroliferi, col greggio che ha preso il volo (wti +4,8%) a 63,1 dollari al barile, sulla scia del calo di scorte negli Usa, e uno sprint soprattutto di Tenaris (+4,8%), con Eni (+2,5%) e Saipem (+2%). Bene nell’industria Prysmian (+1,6%), guadagni per Tim (+1,4%), Cnh (+1,2%) e Moncler (+0,7%), in linea col lusso europeo. In ordine sparso invece le banche, con lo spread in lieve salita a 105,2 punti e il rendimento allo 0,79%. Molto vivace Mps (+2,8%), bene Fineco (+1,8%) e Intesa (+0,3%), non Unicredit, Banco Bpm e Bper (tutte e tre -1,1%). In fondo al listino principale Campari (-1,7%) e Amplifon (-1,6%). Male Enel (-1,3%), come il settore in Europa e molte utility. In calo tra i farmaceutici Diasorin (-1,2%), giù le auto, da Ferrari (-1,2%) a Stellantis (-0,6%). Perdite per Poste (-1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Coinbase sbarca a Wall Street, apre a 381 dollari per azione
Sopra i 250 dollari del prezzo di riferimento e in rialzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 aprile 2021
19:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Coinbase sbarca a Wall Street, sul Nasdaq, e apre a 381 dollari per azione, sopra i 250 dollari per azione del prezzo di riferimento, per una valutazione di 99,6 miliardi di dollari. I titoli sono in rialzo nei primi minuti di scambio, dove superano i 400 dollari per azione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 63,15 dollari
Sfiora +5% per aumento domanda carburanti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 aprile 2021
20:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono del 4,93% a 63,15 dollari al barile. A spingere i prezzi il calo delle scorte americane e l’aumento della domanda per i carburanti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Creval: Agricole alza prezzo opa a 12,5 euro con soglia 90%
Se non supera tale livello ritocco è 12,2 euro da 10,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2021
23:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Credit Agricole alza il prezzo dell’opa sul Creval da 10,5 euro a 12,2 euro più un bonus di 0,30 euro al raggiungimento della soglia del 90%. La nuova offerta è quindi di 12,5 euro.
Il controvalore massimo dell’offerta è pari a 855.361.287 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in lieve ribasso (-0,14%)
Preoccupa aumento contagi coronavirus in Giappone
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
15 aprile 2021
02:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la seduta in leggero calo, dopo la chiusura mista dei mercati azionari statunitensi e sui timori di un esponenziale aumento delle infezioni di coronavirus in Giappone. L’indice di riferimento Nikkei segna una variazione appena negativa dello 0,14% a quota 29,580.14, cedendo 40 punti.
Sul mercato valutario lo yen guadagna terreno sul dollaro a 108,80 e sull’euro a 130,40.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso in avvio, segna 1,1975 dollari
La moneta unica è a 130,44 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro è poco mosso in avvio di giornata. La moneta unica segna 1,1975 dollari, con un calo minimo dello 0,04% rispetto alla chiusura di ieri sera.
Identica variazione nei confronti dello yen a 130,44.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wto in lieve discesa a 63,1 dollari al barile
Il Brent è poco mosso a 66,6 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
08:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nessuno scossone notturno per i prezzi del petrolio. Il Wti americano con consegna a maggio segna 63,10 dollari al barile, in calo frazionale dello 0,08%, mentre il Brent europeo con consegna a giugno è a 66,61 dollari, in lieve rialzo dello 0,05%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo spot in lieve rialzo a 1.743 dollari l’oncia
Guadagnano anche rame, argento e platino
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
08:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo dell’oro è in lieve rialzo sui mercati asiatici. Il metallo prezioso con consegna immediata segna 1.743 dollari, con un guadagno dello 0,38%.
In rialzo anche gli altri metalli: rame (+0,38%), platino (+0,35%) e argento (+0,28%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia cauta, Tokyo chiude in parità
Hong Kong -0,6%, SHanghai -0,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
09:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse in Asia si muovono con cautela, l’indice della regione in leggero rialzo (Msci Asia +0,26%) con Tokyo che chiude in parità (+0,07%) e Hong Kong in leggero ribasso (-0,6%). E’ mancata la spinta di Wall Street, disorientata e con gli indici in altalena inseguendo il debutto di Coinbase che nel corso della sua prima seduta ha affrontato oscillazioni di oltre il 20% chiudendo sotto il prezzo di apertura.

Le azioni sono scese a Hong Kong e in Cina (-0,8%), spiegano gli analisti, guardando alle mosse della banca centrale cinese che sta cercando di contenere l’aumento della leva finanziaria.
In generale il valore del mercato è a livelli record dopo la stagione delle trimestrali, le aspettative di un forte rimbalzo dei profitti hanno sostenuto gli indici, e potrebbe essere arrivato il momento delle prese di profitto. “Con la ripresa dell’economia e le pressioni inflazionistiche, i settori ciclici andranno particolarmente bene, in particolare i titoli relativi a infrastrutture, modernizzazione della rete elettrica, energia pulita e stoccaggio” commenta un gestore “ma quando ottieni rendimenti così alti, la volatilità è la norma”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,11%)
Indice Ftse Mib a 24.600 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 aprile 2021
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari apre in cauto rialzo.
L’indice Ftse Mib segna un aumento dello 0,11% a 24.600 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte in leggera crescita, Francoforte +0,19%
Più convinto il rialzo di Londra
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta in leggera crescita per le maggiori Borse europee. Francoforte guadagna lo 0,19%, Parigi lo 0,17% mentre Londra alle prime battute segna un rialzo più convinto, pari allo 0,34%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Creval: in Borsa si porta verso nuovo prezzo opa (+0,89%)
Titolo a 12,45 euro dopo ritocco offerta dal Credit Agricole
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
09:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Credito Valtellinese si porta verso il nuovo prezzo dell’opa (+0,89% a 12,45 euro) di Credit Agricole ritoccato a 12,5 euro comprendendo un bonus di 0,30 euro qualora l’offerta raccolga più del 90% delle adesioni. Il valore rivisto se non si avverasse tale condizione è di 12,2 euro, dall’iniziale 10,5 euro, ma già alla vigilia, prima dell’annuncio del gruppo francese dell’aumento del prezzo offerto, il titolo si trovata in Borsa a 12,34 euro.

Diversi dei fondi azionisti della banca valtellinese avevano ritenuto l’offerta iniziale inadeguata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Indennizzi, tasse, affitti, 40 miliardi per i nuovi aiuti
Primo giro tavolo in Cdm ma ok a extradeficit slitta con il Def
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
11:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un doppio intervento sui cali di fatturato e sui costi fissi. E nuovo sostegno alla liquidità dopo che gli strumenti messi in campo in piena emergenza hanno garantito la sopravvivenza delle imprese nell’anno della pandemia. Il governo è pronto a varare il maxi-scostamento per la nuova tornata di aiuti anti-Covid tutta concentrata sulle attività produttive: sulla cifra, 40 miliardi proposti dal ministro dell’Economia Daniele Franco ai colleghi di governo, si registra una buona intesa ma non è escluso che all’ultimo si possa salire ancora un po’, a circa 43 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per il via libera, infatti bisognerà aspettare un altro Consiglio dei ministri, oggi, che sarà chiamato ad approvare anche il Documento di economia e finanza.
Proprio le ultime limature del Def, con il complesso incastro con il Recovery Plan, sarebbe uno dei motivi che ha fatto slittare l’approvazione dell’intero pacchetto che sarà presentato insieme alle Camere e votato – compresa l’autorizzazione al ricorso all’extradeficit per 2,5 punti di Pil – martedì 22 aprile. Perché il nuovo decreto per le imprese – o decreto Sostegni bis – veda la luce, però, servirà qualche giorno in più e l’orizzonte al momento è l’ultima settimana di aprile, al massimo i primi giorni di maggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intanto nel Consiglio dei ministri di mercoledì c’è stato un lungo confronto su come utilizzare le risorse – che andranno anche ad alimentare il nuovo fondo complementare al Recovery, da circa 30 miliardi da qui al 2026, chiamato a finanziare i progetti esclusi dal piano. Il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, come il suo predecessore Stefano Patuanelli, ora all’Agricoltura, spinge perché siano prorogati gli strumenti a sostegno della liquidità a partire dal Fondo di Garanzia delle Pmi che “ha permesso di erogare quasi 150 miliardi alle imprese con la garanzia dello Stato”. Altro nodo quello della durata dei prestiti garantiti, che si vorrebbe portare da 6 a 15 anni, oltre al prolungamento fino alla fine dell’anno anche delle moratorie sui prestiti. Sul pacchetto per la liquidità premono tutti i partiti ma serve il via libera di Bruxelles, all’interno del Temporary Framework che ha allentato le regole sugli aiuti di Stato.
La parte più consistente delle risorse dovrebbe comunque andare ai contributi a fondo perduto, visto che questa volta non c’è necessità di finanziare le misure a protezione del lavoro. Potrebbe entrare qualche misura di sostegno, anche ai contratti a termine, ma c’è una riflessione in corso visti “i tanti incentivi” alle assunzioni già in vigore per il 2021 che ancora, visto il perdurare delle chiusure anti-contagio, non hanno potuto dispiegare i loro effetti. La nuova piattaforma messa a punto da Agenzia delle Entrate con Sogei ha già consentito di inviare nei primi dieci giorni bonifici per quasi 2 miliardi a 600mila partite Iva. E la tempestività sarebbe una delle caratteristiche dell’intervento che si vorrebbe mantenere.
Erogare i contributi con gli stessi criteri, però, non consentirebbe di “mirare” i fondi laddove c’è più bisogno, per questo ancora non ci sarebbero decisioni definitive. Di sicuro si vuole arrivare a coprire anche le chiusure di marzo e aprile, confidando su maggio come mese delle riaperture. L’altra idea che si sta esplorando, ma che avrebbe tempi più lunghi, sarebbe quella di un sistema di acconto e saldo che consenta di guardare non solo al fatturato ma ai dati dei bilanci. Se lo schema venisse replicato tale e quale, senza cambiare platea o percentuali, servirebbero per i soli ristori circa 20-22 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ma tutta la maggioranza è concentrata a intervenire anche sui costi fissi, indirizzando parte delle risorse “alla sospensione o all’annullamento di alcune tasse. Si sta lavorando sulla Tari, sull’Imu, sulla Tosap”, ha spiegato in radio il sottosegretario al Mef Claudio Durigon, chiarendo però che al momento è tutto aperto e che per il decreto serviranno ancora un paio di settimane. La questione dei tributi locali, peraltro, è al centro dell’attività del Senato, chiamato a utilizzare i 550 milioni a disposizione per integrare il decreto Sostegni 1. Tra le misure allo studio per il nuovo provvedimento il rinnovo del credito di imposta per gli affitti, accompagnato da misure anche per i proprietari, e un nuovo intervento sugli oneri di sistema delle bollette.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta (+0,2%), sale senza strappi Creval
E trascina Bps. Tra i big in luce Inwit (+2%),vendite su Tenaris
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
09:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari sale con cautela nella prima parte della seduta (+0,20%) in linea con le altre Borse europee. In testa all’indice principale svetta Inwit (+2,02%) con Amplifon (+1,39%) e Mediobanca (+0,88%) tallonate da Diasorin (+0,84%), sulla scia dell’acquisizione in Usa, e Unipol (+0,84%).

Frenano il listino invece Tenaris (-1,32%), forte alla vigilia, Tim (-0,54%), Generali (-0,32%) e Saipem (-0,3%) mentre le quotazioni del petrolio sono al palo.
Fuori dal paniere principale Creval si muove senza strappi verso il nuovo prezzo dell’opa di Credit Agricole (+0,89% a 12,45 euro) e contagia la Popolare di Sondrio (+1,08% a 2,99 euro) destinata a diventare una possibile preda se il Consiglio di Stato sancirà l’obbligo di trasformarsi in Spa entro la fine dell’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: in Europa prevale la prudenza, positivi i future Usa
In attesa dati americani Londra +0,4% e Francoforte +0,33%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
10:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prevale la prudenza sui listini europei, orientati comunque al rialzo con i futures su Wall Street positivi dopo la chiusura contrastata degli indici americani col Nasdaq che ha terminato in calo dopo il debutto disorientante di Coinbase. In giornata si attendono i primi dati Usa sui sussidi di disoccupazione e quelli sulla produzione industriale e le vendite al dettaglio.
Per il resto mancano spunti per gli investitori che guardano distrattamente anche alle sorti del vaccino Johnson&Johnson. Piatte le quotazioni del petrolio.
Londra (+0,42%) è la migliore seguita da Francoforte (+0,33%).
Più caute Parigi (+0,14%) e Milano (+0,13%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’inflazione sale a marzo allo 0,8%, prezzi +0,3% in un mese
L’Istat conferma la stima provvisoria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
10:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di marzo, si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registri un aumento dello 0,3% su base mensile e dello 0,8% su base annua (da +0,6% di febbraio). Lo rileva l’Istat confermando la stima preliminare.

La lieve accelerazione dell’inflazione si deve prevalentemente all’inversione di tendenza dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (che passano da -3,6% a +1,7%) e, in misura minore, all’accelerazione di quelli dei servizi relativi ai trasporti (da +1,0% a +2,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria: Comin Partners entra in Assoconsult
Parte un nuovo progetto di advocacy della consulenza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
11:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Comin & Partners è la prima società di consulenza per la comunicazione e le relazioni istituzionali a unirsi ad Assoconsult, l’associazione di Confindustria che riunisce le società di consulenza di management. Il presidente di Assoconsult, Marco Valerio Morelli ha “annunciato anche l’iniziativa di un progetto di ‘Advocacy della Consulenza’ che sarà coordinato da Gianluca Comin, con il compito di studiare e progettare attività e campagne di advocacy e valorizzazione di un settore sempre più importante per la Pubblica Amministrazione e le aziende in questo momento di sfida e rilancio economico per il Paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo orgogliosi di aderire ad Assoconsult ed al sistema Confindustria, che riteniamo fondamentale per rappresentare un settore importante come quello della consulenza. È un comparto che giocherà un ruolo decisivo a supporto della ripartenza del sistema economico e industriale e per affiancare il settore pubblico nell’implementazione del Next Generation Plan. In questo contesto la comunicazione integrata e le relazioni istituzionali sono sempre più parte integrante delle strategie manageriali”, commenta Gianluca Comin, presidente e fondatore di Comin & Partners che guida con Elena Di Giovanni, Gianluca Giansante, Lelio Alfonso e Federico Fabretti.
“L’ingresso di una società come Comin & Partners è da una parte fonte di grande soddisfazione per l’attrattività e riconoscibilità che Assoconsult ha acquisito in questi anni, dall’altra la dimostrazione che le relazioni esterne sono ormai parte integrante del lavoro che svolgiamo tutti i giorni come consulenti di management” dice Marco Valerio Morelli: “Il progetto di advocacy per il settore che abbiamo pensato e che sarà coordinato da Gianluca Comin darà un contributo fondamentale al posizionamento e alla promozione del settore nel dibattito pubblico”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: debito ancora record, a febbraio 2.643 miliardi
Aumento dovuto a incremento disponibilità liquide del Tesoro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
10:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di febbraio il debito pubblico italiano è salito ancora, toccando l’ennesimo record. L’aumento segnalato da Bankitalia è di 36,9 miliardi rispetto al mese precedente, tale da portare il debito complessivo delle amministrazioni pubbliche a 2.643,8 miliardi. L’aumento è dovuto principalmente all’incremento delle disponibilità liquide del Tesoro (27,8 miliardi, a 102,9).
Vi ha inoltre contribuito il fabbisogno (9,2 miliardi), mentre l’effetto di scarti e premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio ha ridotto il debito per 0,2 miliardi.
-A febbraio le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 29,2 miliardi, in calo del 7,6 per cento (2,4 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2020. Lo rende noto Banca d’Italia nella pubblicazione sulla Finanza pubblica. Nel primo bimestre dell’anno, viene specificato, le entrate tributarie sono state pari a 65,8 miliardi, in calo del 2,5 per cento (1,7 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Boom pagamenti con riconoscimento facciale, nel 2025 +120%
Li useranno 1,4 mld persone nel mondo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
14:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2025 le persone che useranno il riconoscimento facciale per autorizzare i pagamenti saranno oltre 1,4 miliardi nel mondo, contro i 671 milioni attuali. Un incremento pari al 120%.
Lo afferma una ricerca di Juniper Research, che ha stimato in circa 3 mila miliardi di dollari il controvalore futuro di questo tipo di pagamenti.
Oltre al riconoscimento facciale, scrivono gli esperti, sono in crescita i sensori che rilevano le impronte digitali e il riconoscimento vocale, sempre per l’autorizzazione dei pagamenti. “Il riconoscimento basato su hardware specifici è in crescita, anche se la possibilità di ottenere lo stesso risultato con dei software ne limita l’adozione – spiega Susan Morrow, uno degli autori della ricerca -. Con la crescita del bisogno di metodi sicuri per l’autenticazione i produttori di smartphone di passare a sistemi più robusti per tenere il passo con le tattiche dei truffatori”.
Fra le varie piattaforme utilizzabili, spiegano gli esperti, sta guadagnando popolarità anche il riconoscimento vocale, che nel 2020 contava 111 milioni di utilizzatori, mentre nel 2025 dovrebbero arrivare a 704 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Esordio col botto per Coinbase, vale 100 miliardi
Powell, criptovalute veicoli di speculazione. Gensler alla Sec
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
11:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Coinbase è sbarcata ufficialmente a Wall Street in quello che è un momento storico per le criptovalute. La piattaforma di scambio, la maggiore fra le americane, apre a 381 dollari per azione per una valutazione di quasi 100 miliardi di dollari, maggiore di quella di Intercontinental Exchange, il colosso a cui fa capo il New York Stock Exchange.
La quotazione, tramite direct listing, rende subito il co-fondatore e amministratore delegato di Coinbase, il 38enne Brian Armstrong, un multimiliardario: la sua quota nella società vale infatti 20 miliardi di dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ma a guadagnare sono molti investitori, soprattutto quelli che fra i primi hanno scommesso sulla società nata dieci anni fa. Una corsa che, secondo alcuni analisti, è destinata a continuare fino a raggiungere i 600 dollari per azione.
L’esordio col botto di Coinbase però non spazza via la reticenza verso il settore delle criptovalute. A darle voce è il presidente della Fed, Jerome Powell, che le definisce un “veicolo di speculazione”. Con Powell ci sono le autorità americane e di tutto il mondo. Ma il settore, che da anni combatte contro le cassandre, intravede una rivoluzione all’orizzonte che si chiama Gary Gensler. Confermato dal Senato alla presidenza della Sec, Gensler ha finora insegnato al MIT corsi sulla tecnologia blockchain e sulle valute digitali, ed è quindi considerato come l’uomo che può fare la differenza e ‘promuovere’ in via definita le cripto nell’olimpo della finanza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Ucimu, ripartono ordini nel 2021, +158% interni
Nel primo trimestre +48,6% ordinativi, +30,5% dall’estero
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
11:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre del 2021 torna a crescere la raccolta ordini di macchine utensili da parte dei costruttori italiani. Secondo l’indice Ucimu, il trimestre si chiude con un incremento del 48,6% rispetto allo stesso periodo del 2020.
In valore assoluto l’indice si è attestato a 169 (base 100 nel 2015). Il risultato complessivo è stato determinato principalmente “dall’ottima performance dei costruttori sul mercato domestico”, spiega l’associazione. Sul fronte interno, infatti, gli ordinativi segnano una forte crescita del 157,9%, mentre, gli ordini esteri crescono del 30,5% rispetto al periodo gennaio-marzo 2020. “Il mercato interno, che già a fine 2020 avevamo percepito avesse ripreso a macinare ordini, sta rispondendo bene – commenta la presidente di Ucimu-Sistemi per produrre, Barbara Colombo – sostenuto in questo anche dalle misure di incentivo agli investimenti in nuove tecnologie di produzione previsti dal Piano Transizione 4.0”. Quanto ai mercati esteri, ci sono segnali “positivi”, ma “la ripresa presenta velocità differenti: Cina e Stati Uniti hanno un’attività decisamente vivace, mentre i paesi di Area euro hanno ingranato soltanto ora”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio: economia migliora, ma situazione ancora grave
Difficile raggiungere quest’anno una crescita superiore al 4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
12:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“A tredici mesi dall’inizio della crisi sanitaria le condizioni economiche dell’Italia permangono gravi, ma in progressivo miglioramento. Le difficoltà nel contenere l’epidemia, problema non solo italiano, continuano a procrastinare l’avvio di una fase di controllata e ragionevole ripresa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo afferma Confcommercio nella congiuntura di aprile in cui si sottolinea che l’indicatore dei consumi ICC segnala a marzo il ritorno, dopo più di un anno, in territorio positivo con una crescita del 20,6% nel confronto annuo che, comunque, “appare largamente insufficiente a compensare le perdite dei consumi patite un anno fa”.
“In altre parole, – sottolinea l’associazione – il livello della spesa reale a marzo 2021 è ancora inferiore a quello di marzo 2019 del 19%. L’apparente recupero ha, inoltre, interessato quasi esclusivamente i beni, mentre per i servizi la situazione si configura sostanzialmente come il raggiungimento di una soglia minima oltre la quale è praticamente impossibile scendere”.
Per il Pil, Confcommercio prevede ad aprile un aumento molto contenuto dello 0,2% su marzo. Su base annua, la variazione è del +22,1%. “Nonostante questa confortante valutazione, il rischio di non raggiungere una crescita superiore al 4% nell’intero 2021 si fa più concreta”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: bonus baby sitter per figlio in Dad o quarantena
Fino a 100 euro alla settimana
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
11:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori con figli di meno di 14 anni in Dad o quarantena possono chiedere il bonus baby sitter a meno che non siano già in congedo Covid o in smart working. Lo chiarisce l’Inps con una circolare pubblicata sulla misura prevista dal decreto di marzo contro la diffusione del contagio da Covid 19.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli eventi di sospensione didattica o di quarantena del figlio devono verificarsi tra il 1 gennaio e il 30 giugno 2021.
Il bonus non è compatibile negli stessi giorni con il lavoro agile, con il congedo Covid o con la sospensione dal lavoro ad esempio per cassa integrazione anche dell’altro genitore, Questo a meno che la persona non sia genitore anche di altri figli con meno di 14 anni avuti da altri soggetti che non hanno chiesto il bonus o il congedo previsto dal decreto. Si può invece chiedere il bonus baby sitter se si è in ferie o in congedo maternità.
Possono chiedere il bonus gli iscritti in via esclusiva alla Gestione separata, i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Inps; i lavoratori autonomi iscritti alle casse professionali autonome non gestite dall’Inps; il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico; i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato purché siano medici; infermieri; tecnici di laboratorio biomedico; tecnici di radiologia medica; operatori sociosanitari. Possono chiederlo anche i medici di base e i pediatri di libera scelta che operano in convenzione con le ASL, gli ostetrici, i soccorritori, gli autisti, i medici e il personale sanitario addetto al servizio emergenza/urgenza 118, purché anch’essi operanti in regime di convenzione con le Asl.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset: nessuna apertura dell’ultima ora su Vivendi
Pur senza preclusione a soluzioni positive per tutti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
13:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset ribadisce che “considerato il contenzioso pendente non c’è alcuna apertura dell’ultima ora” su Vivendi.
“Non esiste invece, come sempre ribadito, alcuna preclusione a soluzioni positive negli interessi di tutti gli azionisti.” Lo precisa in una nota il gruppo del Biscione alla luce delle chiave di lettura data da un quotidiano sulla causa in atto con Vivendi all’indomani delle parole del cfo di Mediaset Marco Giordani in una video intervista.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consob dà il via libera all’acquisizione di Borsa Italiana
“Euronext non mette a repentaglio la gestione del mercato”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
13:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consob ha dato il via libera all’acquisizione di Borsa Italiana da parte di Euronext.
L’indiscrezione di stampa trova conferma in ambienti dela Commissione, che ha espresso il proprio parere positivo con una lettera inviata a Euronext.

Secondo l’autorità di vigilanza sui mercati la società che già gestisce le borse di Parigi, Amsterdam e altri listini europei non mette a repentaglio la gestione sana e prudente del mercato italiano. Era questo l’aspetto sul quale spettava alla Consob esprimersi.
In un documento pubblicato sul sito del Mef, la presidenza del Consiglio precisano intanto che “Borsa Italiana è destinata a diventare partner di peso nella strategia di creazione di un campione europeo nel mercato dei capitali”. “La presenza italiana – si legge – viene assicurata e valorizzata come presidio di un asset strategico per la crescita delle imprese italiane e per il continuo miglioramento delle infrastrutture di accesso ai mercati dei capitali per tutti gli emittenti italiani e gli investitori internazionali. Il nuovo assetto prevede una presenza italiana rinforzata in un contesto federato europeo”.
Ieri alla Camera la maggioranza si è spaccata per la prima volta su una mozione di FdI e FI proprio sull’italianità di Borsa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Giovannini, per infrastrutture circa 50 mld
Investimento senza precedenti in favore del Sud
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
12:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il piano nazionale di ripresa e resilienza deve privilegiare interventi, anche infrastrutturali, che incorporino la componente ambientale”. I fondi per il ministero delle infrastrutture “sono circa 50 miliardi” e le scelte sono chiare: “potenziamento del trasporto su ferro, ammodernamento delle flotte del trasporto pubblico locale in senso ecologico, investimento sui porti, digitalizzazione per la sicurezza di strade e autostrade”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministero delle Infrastrutture e mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, intervenendo a un webinar di Pwc Italia, sottolineando che “il piano ha un investimento senza precedenti in favore del Sud per chiudere il gap infrastrutturale”. Il Pnrr però “non è l’ultima scialuppa perché accanto a questo ci sono i fondi europei per i prossimi sette anni e poi i fondi nazionali. Quindi vanno visti in un’ottica di sistema”, aggiunge Giovannini, spiegando che “gran parte degli interventi saranno sull’alta velocità, in particolare sulla Salerno Reggio Calabria”. Ci sono poi “7 mld per il rinnovo delle fotte aziendali del tpl, un forte investimento nei porti, così come sulle ferrovie regionali, e anche investimenti per la mobilità dolce”. Interpellato sulla governance del piano, Giovannini risponde che è “in fase di rifinitura”. “Entro due settimane presenteremo a Bruxelles il piano italiano. I soggetti attuatori delle misure, ovvero coloro i quali dovranno spendere, dovranno essere monitorati non solo sul piano finanziario ma anche nella realizzazione, altrimenti i fondi europei non arriveranno. Noi ci siamo dotati di un sistema di monitoraggio molto forte”.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano piatta, in coda a Europa, attesa per Usa
In arrivo altre trimestrali banche e dati macro. Brilla Abb
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
13:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in leggero rialzo le Borse europee con Milano in coda (indice Ftse Mib invariato) sulla scia dei futures Usa che segnalano una apertura positiva dei listini americani dopo la pausa dai massimi storici fatta mercoledì quando lo strano debutto sul Nasdaq della criptovaluta Coinbase ha oscurato i guadagni della banche che hanno aperto la stagione delle trimestrali. Oggi è il turno di Blackrock, Citigroup e Bank of America e sono attesi anche i dati americani su sussidi di disoccupazione, produzione industriale e vendite al dettaglio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i titoli europei si mette in luce a Zurigo Abb (+3%), che ha rivisto al rialzo la stime sui ricavi, e quelli del settore minerario, che sostengono sopratutto Londra (+0,32%), aiutati dal buon andamnto delle materie prime mentre il petrolio si assesta all’indomani di un forte passo in avanti delle quotazioni.
Milano segue a distanza Francoforte e Parigi (entrambe +0,29%) frenata dal vendite che a metà seduta colpiscono Nexi (-1,23%), Tenaris (-0,96%) e Fineco (+0,94%). Brilla invece Amplifon (+2,46%) con Bper (+1,78%) e Ferrari (+1,12%). Trascurata Unicredit nel giorno dell’assemblea (+0,11%) e si è appiattiva Creval, invariata a 12,34 euro dopo che Credit Agricole ha ritoccato il prezzo d’opa mentre resta ben acquistata l’altra banca valtellinese, la Popolare di Sondrio (+1,2%). Lo spread Btp -Bund oscilla intanto intorno a 103 punti base.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tirrenia: Procura Milano chiede il fallimento di Cin
Attesa per la decisione dei giudici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
13:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Milano ha depositato al Tribunale istanza di fallimento nei confronti di Cin, la Compagnia italiana di navigazione del gruppo Onorato. La richiesta è stata avanzata dal pm Roberto Fontana nell’udienza fissata sulla base dell’articolo 162 che regola la “inammissibilità della proposta” del piano di ristrutturazione che Cin aveva annunciato di voler presentare.
Il pm non si è opposto a un rinvio, in tempi contenuti, dell’udienza in merito alla richiesta di fallimento. I giudici stanno ora decidendo se rinviare o meno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: istruzioni Reddito emergenza, fino a 840 euro
Per famiglia 5 persone con un disabile. Domande entro 30 aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
10:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arrivano le istruzioni dettagliate dell’Inps sulla richiesta del Reddito di emergenza: l’Istituto ha pubblicato la circolare sulla misura prevista dal decreto Sostegni che prevede il riconoscimento di tre mensilità (marzo, aprile e maggio) per le famiglie in condizioni di difficoltà a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, in possesso dei requisiti di residenza, economici, patrimoniali e reddituali previsti dalla legge. Le domande potevano essere presentate dal 7 aprile e potranno essere inviate solo per via telematica fino al 30 aprile.
La misura è pari a 400 euro per ogni mensilità prevista nel caso di unico componente, importo aumentato secondo una scala di equivalenza di 0,4 per ogni componente maggiorenne e di 0,2 per ogni minore fino a un massimo di 2 (800 euro) a meno che non ci siano disabili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In quel caso la scala di equivalenza arriva a 2,1 con 840 euro, Il decreto Sostegni ha individuato a una nuova categoria di beneficiari rispetto a quelli previsti dai decreti precedenti (Rilancio e Agosto), ossia coloro che hanno terminato tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 di percepire la Naspi e la Discoll e sono in possesso dei requisiti previsti dalla legge. In questa ipotesi, il destinatario del Rem non è più il nucleo familiare nel suo complesso, ma il singolo beneficiario.
Nel caso in cui nel nucleo familiare siano presenti uno o più soggetti che hanno terminato di percepire la Naspi o la Discoll tra il 1° luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 la domanda deve essere presentata da uno dei medesimi soggetti.
Per ottenere il Rem la famiglia deve avere un valore del reddito familiare, nel mese di febbraio 2021, inferiore alla soglia corrispondente all’ammontare del beneficio. In caso di canone di locazione dichiarato in DSU (Dichiarazione sostitutiva unica), tale soglia è incrementata di un dodicesimo dell’ammontare annuo del canone stesso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: ‘Ita solo se proficua oppure altra soluzione’
Il ministro dello sviluppo economico Giorgetti: ‘Dovremo immaginare qualche altra soluzione, innanzitutto di emergenza’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2021
11:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La nuova compagnia” di Alitalia, cioè Ita, “nascerà se avrà la possibilità di operare in modo proficuo, altrimenti, lo ribadisco, secondo me dovremo immaginare qualche altra soluzione, innanzitutto di emergenza”, ha detto il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti rispondendo in audizione alla Camera, puntualizzando che la “competenza del Mise è solo sull’amministrazione straordinaria, mentre è il Mef che si occupa del nuovo vettore”.
“Le trattative sono in corso, sono in corso anche in queste ore e in questi giorni. L’obiettivo, per quanto riguarda il Governo, è provare a individuare un nuovo vettore di proprietà statale che sappia giocare da un lato ruolo di soddisfacimento degli interessi nazionali per il trasporto aereo, ma anche che abbia un equilibrio economico aziendale già molto difficile in condizioni normali, figuriamoci in questo momento, con le previsioni” di ripresa del traffico “alquanto aleatorie”, ha detto Giorgetti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, ha evidenziato il ministro, i “viaggi business probabilmente potrebbero essere impattati dalle nuove modalità di meeting, probabilmente ci sarà un effetto spiazzamento”.
Sul “diverso trattamento riservato dall’Europa nei confronti di Alitalia”, c’è un aspetto formale, cioè “noi partiamo da una condizione giuridica e giuridicamente purtroppo diversa da altri paesi, Alitalia è in amministrazione straordinaria, mentre altri non lo sono – ha spiegato Giorgetti -; inoltre altri vettori sono partecipati dallo Stato”. E poi “c’è un aspetto sostanziale, in cui a noi vengono puntualmente e rigorosamente verificati anche l’entità dei ristori legati all’impatto della pandemia sul trasporto aereo, mentre per altre compagnie sono concesse le possibilità di finanziamento”. “Proprio ieri ci sono state due sentenze del tribunale Ue, su Finnair e Sas, che hanno ribadito la legittimità alle compagnie in bonis di questi tipi di aiuto. Paradossalmente se Alitalia fosse stata in bonis avrebbe potuto ricevere miliardi e miliardi”, ha aggiunto.
“L’Europa ha cambiato rotta sul modo di affrontare nell’insieme la crisi, dovrebbe fare lo stesso sui singoli dossier – ha detto il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, a Rainews, parlando anche del dossier Alitalia -. E’ vero che c’è un tema di regole, ma queste regole si stanno applicando nel pieno di una pandemia quando il mercato del volo è sostanzialmente fermo e tutte le compagnie sono a terra. Gestire in modo burocratico questa partita, senza tener conto di tali condizioni, credo sia un errore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
All’asta bacchetta di Rossini con base 1.500 euro
Donata dal Comune di Passy
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
14 aprile 2021
14:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una bacchetta da direttore d’orchestra in ebano, madreperla e avorio con placche d’argento, appartenuta a Gioachino Rossini e donatagli dal Comune di Passy, dove il compositore aveva una villa e dove morì nel 1868, sarà messa all’asta online dalla Gonnelli Casa d’Aste di Firenze. Tra i lotti all’incanto dal 19 al 21 aprile, anche libri antichi, opere grafiche, autografi, fotografie, documenti musicali e un altro cimelio rossiniano: un biglietto d’invito autografo del musicista per le prove della sua Petite Messe Solennelle.
La “baguette de chef d’orchestre”, anteriore al 1868, avrà una base d’asta di 1.500 euro.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.