Aggiornamenti, Cinema, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Soweto Gospel Choir torna in Italia, il 4 dicembre a Bologna

Tempo di lettura: 2 minuti

Ultimo aggiornamento 3 Dicembre, 2022, 21:05:03 di Maurizio Barra

(ANSA) – BOLOGNA, 03 DIC – A più di quattro anni di distanza
dall’ultimo live, il Soweto Gospel Choir torna in Italia, al
Teatro EuropAuditorium di Bologna, il 4 dicembre alle 21. Dopo
aver vinto tre Grammy Awards il gruppo è riconosciuto come uno
dei più importanti gruppi gospel del mondo e le sue performance
sono state apprezzate nel corso degli anni da tantissime star
mondiali che lo hanno chiamato più volte a collaborare con loro:
da Aretha Franklin agli U2, passando per Stevie Wonder, Robert
Plant, Celine Dion, i Red Hot Chili Peppers, Ben Harper e
tantissimi altri.
   
“I membri del Soweto Gospel Choir sono entusiasti di tornare
in Europa dopo così tanti anni assenza. – Ha dichiarato il
produttore Andrew Kay – Il gruppo continua a ispirare i fan in
tutto il mondo e la reazione del pubblico in Europa è sempre
stata indimenticabile. Ci auguriamo che il nostro messaggio
edificante di speranza, fede e gioia raggiunga diverse
generazioni, per continuare a celebrare l’eredità del grande
Nelson Mandela”.
   
Questo sorprendente ensemble vocale, che si esibisce in sei
delle undici lingue sudafricane, presenterà un programma che
combina il gospel tribale, tradizionale, africano e occidentale,
e in un alternarsi di ritmi profondi e ricche armonie,
attraverso la forza del canto a cappella, esprimerà le grandi
speranze del Sud Africa e i sentimenti più profondi di un popolo
che si è battuto per la propria libertà.
   
Per la prima metà di questo concerto, il coro eseguirà “Songs
of the Free”, un programma travolgente che celebra Nelson
Mandela, a seguire riproporrà i classici gospel internazionali,
inclusa la sua straordinaria reinterpretazione di “Hallelujah”
di Leonard Cohen. Le carismatiche esecuzioni e i ritmi
trascinanti e vivaci tipici della musica tribale africana,
contaminata dal sound gospel, coinvolgeranno il pubblico grazie
a un concerto di grande allegria che spazia dal repertorio
tradizionale a quello più contemporaneo e alcune delle loro più
famose interpretazioni come “Amazing Grace” e “Freedom Songs
Medley”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.