Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

I nonni nel 40% delle famiglie salvano i bilanci dall'inflazione

Tempo di lettura: < 1 minuti

Ultimo aggiornamento 25 Gennaio, 2023, 15:00:47 di Maurizio Barra

In quattro famiglie italiane su dieci (40%) sono i nonni a salvare il bilancio domestico messo a rischio dall’inflazione che colpisce il carrello della spesa con l’esplosione dei costi dell’energia a causa della guerra in Ucraina. E’ quanto emerge da una rilevazione on line della Coldiretti, divulgata in occasione dell’assemblea dei Senior della Coldiretti.

Tra gli italiani che beneficiano della presenza di un pensionato in casa, il 63% dichiara che i nonni sono un fattore determinante per contribuire al reddito familiare, mentre il 22% guarda loro come un valido aiuto per accudire i propri figli, risparmiando su doposcuola e baby sitter. Il 15% infine, trova un aiuto a livello lavorativo soprattutto per chi ha un’attività, dall’agricoltura all’artigianato, al commercio, beneficiando dell’esperienza accumulata da chi è in pensione.

Come nella migliore tradizione agricola, ricorda la Coldiretti, la presenza degli anziani è quasi sempre considerata un valor aggiunto all’interno di un welfare familiare che deve fare i conti con la gestione delle risorse economiche disponibili, ma anche con il tempo per i figli in situazioni dove spesso entrambi i genitori sono fuori casa per lavoro.

“Considerata per anni a torto come una forma arcaica da superare, la presenza degli anziani all’interno della famiglia si sta dimostrando fondamentale per molti cittadini” afferma il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, nel sottolineare che “la solidarietà tra generazioni è un modello vincente per vivere e stare bene insieme e non un segnale di arretratezza sociale e culturale come è stato spesso affermato”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.