Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Giro d'Italia 2023, Buitrago vince la tappa, Thomas ancora maglia rosa ma perde 3 secondi su Roglič

Tempo di lettura: 2 minuti

Ultimo aggiornamento 26 Maggio, 2023, 19:01:08 di Maurizio Barra

Santiago Buitrago, colombiano della Bahrain Victorious, vince la 19esima tappa del Giro d’Italia tra Longarone e le Tre Cime di Lavaredo. Geraint Thomas resta maglia rosa ma Primož Roglič guadagna tre secondi rispetto al gallese.

La tappa

La 19esima tappa tra Longarone e le Tre Cime di Lavaredo, corsa sotto a una pioggia torrenziale, inizia con due uomini all’attacco, Lawrence Warbasse e Veljko Stojnic. Dal 38esimo chilometro Alex Baudin e Derek Gee raggiungono Warbasse e Stojnic al comando della corsa. Poco dopo Magnus Cort, della EF, raggiunge i quattro del gruppetto di testa. Dal 50esimo chilometro in poi diventano nove gli uomini al comando: si sono aggiunti infatti anche Prodhomme, Pronskiy, Konrad e Gabburo.

Intanto altri uomini del gruppo raggiungono i corridori in fuga, che diventano così 15: Alex Baudin, Nicolas Prodhomme, Larry Warbasse (AG2R Citroën), Stefano Oldani (Alpecin-Deceuninck), Vadim Pronskiy (Astana Qazaqstan), Patrick Konrad (Bora-hansgrohe), Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost), Davide Gabburo (Green Project-Bardiani CSF-Faizanè), Derek Gee (Israel-PremierTech), Veljko Stojnic (Team Corratec-Selle Italia), Michael Hepburn (Jayco AlUla), Carlos Verona, José Joaquín Rojas (Movistar) e Mattia Bais (Eolo-Kometa).

Santiago Buitrago - Vince la tappa 19 - da Longarone alle Tre Cime di Lavaredo Getty

Santiago Buitrago – Vince la tappa 19 – da Longarone alle Tre Cime di Lavaredo

Al 102esimo chilometro dal gruppo di testa si stacca Stojnic, che insieme a Warbasse era stato il primo ad andare in fuga a inizio tappa. Sulla salita del Giau i corridori in testa sono cinque: Santiago Buitrago, Derek Gee, Carlos Verona, Magnus Cort e Michael Hepburn. Al 155esimo chilometro, sfruttando la discesa, anche Warbasse, Oldani, Konrad e Gabburo raggiungono i fuggitivi. Al 169esimo chilometro, a 12 chilometri dalla fine, in testa alla corsa ci sono Buitrago, Cort, Gee e Hepburn, con 5’20” di distacco dal gruppo. A 9,2 chilometri dall’arrivo i fuggitivi sono raggiunti da un drappello di corridori che si sono staccati dal gruppo.

source

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.