Blog

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

Guardalá (Sky Sport): "Kostic può ancora crescere"

Tempo di lettura: < 1 minuti

Giovanni Guardalá, dagli studi di Sky Sport, ha parlato di Filip Kostic che fino ad ora ha realizzato sette assist con la maglia della Juventus. Ecco quanto evidenziato da TuttoJuve.
source

Aggiornamenti, Calcio, Notizie, Sport, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

Serie A, Cremonese-Lecce

Tempo di lettura: 2 minuti
Cremonese-Lecce sabato alle 15 apre la 21/ma giornata di campionato di Serie A

Riprendere la marcia verso la salvezza interrotta dopo lo stop contro Verona e Salernitana. Il Lecce di Marco Baroni partirà per Cremona con l’obiettivo di lasciarsi alle spalle il doppio passaggio a vuoto, contro una formazione che avrà dalla sua, forse, una delle ultime possibilità di salire sul treno verso la permanenza nel massimo campionato. Questo il pensiero del tecnico giallorosso sul momento che sta vivendo la sua squadra: “Siamo incorsi in due battute d’arresto in due ottime partite in cui abbiamo fatto più passaggi, cross e tiri – dice Baroni nella conferenza della vigilia. E’ questione di episodi, ma ciò che conta è la prestazione della squadra: ed io parto sempre da questo”. “Sono percorsi – aggiunge – che in un campionato ci stanno, ma ora è necessario giocare le gare con attenzione, determinazione e capacità di essere sempre dentro la partita”. Si va a Cremona, in una gara che si annuncia difficile e delicata per entrambe le formazioni: “Sono incroci diretti, gare in cui non serve fare un passo indietro ma un passo avanti in termini di attenzione, voglia e coraggio. Dobbiamo avere rispetto ma non paura. La Cremonese – sostiene – è una squadra che ha grandi valori, la prestazione è nelle nostre gambe e nella nostra voglia che dobbiamo mettere in campo”. Infine una battuta sul calciomercato che si è chiuso pochi giorni fa: “Siamo contenti perché non era un mercato facile. Abbiamo portato dentro dei ragazzi che incarnano i valori della squadra, che ci danno qualità ed esperienza e si sono già inseriti bene nel gruppo”, conclude Baroni.

Probabili formazioni
Cremonese (5-3-2): 12 Carnesecchi; 17 Sernicola, 24 Ferrari, 21 Chiriches, 5 Vasquez, 3 Valeri; 24 Benassi; 19 Castagnetti, 28 Meité; 77 Okereke, 90 Dessers. (45 Sarr, 13 Saro, 4 Aiwu, 18 Ghiglione,15 Bianchetti, 9 Ciofani, 20 Felix, 74 Tsadjout, 27 Galdames, 6 Pickel). All.: Ballardini. Squalificato: nessuno. Diffidati: Ferrari, Okereke, Vasquez Indisponibili: Acella, Lochoshvili, Quagliata, Buonaiuto
Lecce (4-3-3): 30 Falcone; 17 Gendrey, 6 Baschirotto, 93 Umtiti, 25 Gallo; 29 Blin, 42 Hjulmand, 16 Gonzalez; 27 Strefezza, 9 Colombo, 11 Di Francesco. (1 Bleve, 21 Brancolini, 4 Romagnoli, 7 Askildsen, 13 Tuia, 14 Helgason, 18 Ceccaroni, 22 Banda, 28 Oudin, 31 Persson, 83 Lemmens, 84 Cassandro, 97 Pezzella). All.: Baroni. Squalificati: nessuno. Diffidati: Di Francesco. Gonzalez, Umtiti, Baschirotto, Maleh Indisponibili: Ceesay, Dermaku, Maleh, Pongracic. Arbitro: Orsato di Schio Quote Snai: 2,65; 3,05; 2,85.

source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Borse europee miste, Milano perde lo 0,55%

Tempo di lettura: < 1 minuti
Al termine di una seduta incerta le borse europee chiudono miste: Milano -0,55%, Francoforte -0,21%, Londra 1,04% e Parigi 0,90%. Sui mercati pesano i dati migliori delle attese sull’occupazione in Usa, con il tasso di disoccupazione sceso al minimo dal 1969, al 3,4%, dato che fa temere nuovi rialzi dei tassi di interesse da parte della Fed..

Wall Street dopo un avvio in calo dovuto anche ad alcune trimestrali deludenti, recupera terreno, mentre il dollaro si rafforza.

In rialzo i rendimenti europei dei titoli di stato, i Btp decennali salgono al 4,03% dopo il forte calo di ieri. 

A Piazza Affari vendite su Intesa Sanpaolo dopo i conti, -2,9%, in luce Pirelli +3,61% e Finecobank +2,63%

Stabile il prezzo del gas, a 57 euro al mwh.

source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Colapesce Dimartino presentano “Splash”

Tempo di lettura: < 1 minuti

Il duo siciliano salirà sul palco del Teatro Ariston con una canzone che medita sulle aspettative che l’uomo tende a crearsi per riempire il quotidiano e in qualche modo evadere
source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Ritrovato il bimbo di tre anni disperso nel Napoletano: sta bene

Tempo di lettura: < 1 minuti
Il bimbo di tre anni, scomparso questa mattina a Nerano, nel Napoletano, è stato ritrovato in una stradina dietro il ristorante Quattro Passi, non lontano da casa. Le sue condizioni sarebbero buone.

La madre ne aveva denunciato la scomparsa ai Carabinieri e aveva autorizzato la diffusione della foto in aiuto alle ricerche.

Diversi cittadini di Massa Lubrense hanno partecipato alle ricerche del piccolo Gennaro Rotoli che al momento della scomparsa indossava un pigiama blu, senza scarpe e con calzini. Si era allontanato aprendo la porta di casa approfittando di un momento di distrazione della madre, che in quel momento pare stesse dormendo. 

Il bambino è stato notato da un appuntato scelto dei Carabinieri e da un volontario in una stradina pedonale, non percorribile dalle auto, perché molto stretta. Si sospetta che si sia impaurito e nascosto. Sul posto è arrivata anche un’ambulanza.

 

 

source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Iran: scarcerato su cauzione il regista Jafar Panahi, era in sciopero della fame

Tempo di lettura: 2 minuti
Il celebre regista Jafar Panahi, uno dei più influenti e premiati cineasti iraniani, è stato rilasciato su cauzione, due giorni dopo aver iniziato il suo sciopero della fame “per protestare contro i comportamenti disumani e illegali della Repubblica islamica e la presa di ostaggi”, come egli stesso ha definito i prigionieri politici nel Paese. Lo riporta la Bbc in lingua farsi, insieme alle foto del cineasta fuori dal carcere.

Incarcerato a Teheran il 1° febbraio, il regista iraniano Jafar Panahi aveva iniziato uno sciopero della fame. Vincitore di numerosi premi, fra cui il Premio Speciale della Giuria all’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, protesta contro le condizioni della sua detenzione nel carcere di Evin. “Oggi, come molte persone intrappolate in Iran, non ho altra scelta che protestare contro questo comportamento disumano con ciò che ho di più caro: la mia vita”, aveva scritto Panahi in una dichiarazione diffusa dalla moglie immediatamente dopo l’arresto. “Rifiuterò di mangiare, bere e prendere qualsiasi medicina fino a quando non sarò rilasciato”, aveva scritto il regista. “Rimarrò in questo stato fino a quando, forse, il mio corpo senza vita non sarà rilasciato dalla prigione”, aveva aggiunto. 

Jafar Panahi era già stato stato arrestato l’11 luglio 2022, ancor prima dell’inizio dell’ondata di azioni di protesta che ha scosso il regime iraniano da settembre. Sul regista 62enne incombe una pena detentiva di sei anni comminata nel 2010 per “propaganda contro il sistema”. 

In favore della liberazione del regista Panahi e di tutti i dissidenti si è esposta anche la Biennale di Venezia che ha chiesto l’immediata liberazione del registra iraniano Jafar Panahi e di tutti i dissidenti “immotivatamente arrestati in seguito alle pacifiche proteste pubbliche di tante giovani donne e uomini in corso da mesi”. La Biennale e la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, in una nota, annunciano che “proseguiranno fermamente nell’impegno di sensibilizzare i media, i governi e le organizzazioni umanitarie, unendo la propria voce alle tante che nel mondo si levano, in difesa del popolo iraniano oppresso in modo violento. Un impegno assunto a partire dal flash mob organizzato all’ultima Mostra del Cinema prima della proiezione proprio del film di Jafar Panahi, Gli orsi non esistono (No Bears)”.

Anche i sindacati del cinema avevano chiesto il rilascio del regista Panahi, preoccupati per le condizioni di salute dopo lo sciopero della fame.

source