Economia tutte le notizie Tutte le news dal Mondo economico sempre aggiornate! SEGUILE!!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 13:09 DI LUNEDì 29 GIUGNO 2020

ALLE 09:26 DI MARTEDì 30 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano accelera (+1%), spread 175, corre Unicredit
Sprint Cnh, bene Fca, caute Eni ed Atlantia, giù Mediolanum
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
13:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari migliora ulteriormente a fine mattinata (Ftse Mib +1%) con lo spread in calo a 175,1 punti, che favorisce i bancari Unicredit +3,91%), Banco Bpm (+3,54%) e Mediobanca (+3,17%). Più cauta Intesa (+1,7%), che si prepara all’avvio dell’Ops su Ubi tra una settimana. Brillante Cnh (+2,89%), dopo il dato sulla fiducia economica in linea copn le stime in Europa, più cauta nvece fca (+1,6%), in linea con l’andamento dei rivali in Europa.
L’inversione di rotta del greggio (Wti +0,4% a 38,64 dollari al barile) riporta Eni sopra la parità (+0,7%), così come gira in positivo Atlantia (+0,8%). Pochi i segni meno, limitati a Snam (-0,5%), Mediolanum (-0,48%) e Terna (-0,46%). Poco mossa Tim (+0,25%), bene Prysmian (+1,66%) dopo nuove commesse in Germania.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa allunga il passo, risale greggio. Milano +1,3%
Spread scende a 175, sprint Unicredit, Bp e Wirecard
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
14:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Allungano il passo le principali borse europee al traguardo di metà seduta. Milano (Ftse Mib +1,3%) si conferma in testa seguita da Madrid (+0,9%), Francoforte e Londra (+0,7% entrambe) e Parigi (+0,65%).
Contrastati i futures Usa in attesa delle vendite di abitazioni in maggio e dell’indice manifatturiero della Fed di Dallas.
L’inversione di rotta del greggio sostiene i titoli del settore, a partirte da Bp (+3,41%), che ha ceduto la divisione petrolchimica a Ineos per 5 miliardi di dollari (4,44 miliardi di euro). Seguono Shell (+1,4%) ed Eni (+1,16%), mentre anche Total (+0,2%) gira in positivo. In campo automobilistico brillante Renault (+5,5%) dopo le previsioni dell’amministratore delegato di Nissan in assemblea, seguita da Daimler (+2,7%), Peugeot (+2,4%) ed Fca (+2%). Rally di Wirecard (+192,6%), in attesa della nomina del commissario straordinario e in vista di possibili acquirenti, mentre in campo bancario, con lo spread in calo a 175 punti, brillano Unicredit (+4,45%), Banco Bpm (+4,17%) e Bper (+3%), che rileverà 530 sportelli in caso di successo dell’imminente Ops di Intesa (+2%) su Ubi (+2,35%). In luce Deutsche Bank (+3,1%), Credit Agricole (+3,76%), Barclays (+2,6%) e Santander (+2,45%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Carige: Guido, non c’è bisogno di aumento di capitale
I primi conti in agosto. Record di finanziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
29 giugno 2020
14:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non c’è nessuna esigenza di aumento di capitale. La banca è perfettamente in linea con i parametri Bce”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Carige Francesco Guido, interpellato in merito alle dichiarazioni dei soci risparmio che in una relazione sull’assemblea di categoria ipotizzano serva una nuova ricapitalizzazione. “So perfettamente quante cicatrici e quante ferite le vicissitudini di Carige abbiano lasciato sul territorio ligure ,ci sono state troppe polemiche rispetto alla realtà ma oggi abbiamo un futuro da costruire e siamo fiduciosi”.
EMBED START Image {id: “editor_0”} Francesco Guido chiamato a ricoprire il ruolo di amministratore delegato di Banca Carige, durante l’assemblea ordinaria degli azionisti. Genova, 31 Gennaio 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banca Carige diffonderà i primi risultati economici con la semestrale che sarà approvata ad agosto, ma dovrà anche attendere che Bce approvi la relazione della gestione straordinaria al 31 gennaio, per cui l’autorità centrale ha tempo fino a fine agosto. Lo ha spiegato l’Ad Francesco Guido.
“Nei primi giorni di febbraio – ha aggiunto Guido – i conti lasciavano presagire che Carige si avviasse a chiudere il miglior trimestre degli ultimi 5 anni. Il periodo del lockdown ha sensibilmente complicato la situazione. Ma oggi questa giornata è importante per poter dare un segnale di forza di Carige: un volume come quello degli 800 milioni traguardati non faccio fatica ad affermare che rappresentano un record a livello del sistema bancario italiano”. Nell’ambito del Cura Italia, Carige ha annunciato oggi di aver valutato e soddisfatto richieste di nuovi finanziamenti a 15 mila imprese per circa 800 milioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pop.Bari:ok a trasformazione in Spa e aumento capitale
Gualtieri, grande soddisfazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
29 giugno 2020
15:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Pochi minuti fa abbiamo proclamato l’approvazione da parte dell’assemblea straordinaria dei soci della Banca popolare di Bari delle proposte di trasformazione della banca in società per azioni e di aumento di capitale destinato al Fondo interbancario e a Medio credito centrale, previa copertura delle perdite e ricostituzione di un capitale minimo di 10 milioni di euro”. Lo ha annunciato Antonio Blandini, uno dei due commissari straordinari della BpB al termine dell’assemblea. Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri ha espresso, anche a nome del Governo, “grande soddisfazione per l’esito dell’Assemblea che con un voto praticamente unanime e una partecipazione senza precedenti ha decretato il successo dell’operazione di trasformazione, ricapitalizzazione e rilancio della Banca Popolare di Bari”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa tiene dopo Usa, Milano la migliore con banche
In Piazza Affari (+1,1%) bene anche Exor, debole Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente leggermente positivi dopo l’avvio di Wall street: Milano (Ftse Mib +1,1%) grazie alle banche è ampiamente la Borsa migliore della giornata, con Londra in rialzo dello 0,4%, seguita da Parigi e Francoforte che salgono dello 0,2%.
In Piazza Affari la tensione sotto controllo sui titoli di Stato italiani premia il comparto finanziario, con Banco Bpm e Unicredit in crescita di oltre il 4%. Molto bene anche Mediobanca, Banca Generali e Nexi, tutte con rialzi superiori ai tre punti percentuali. Acquisti inoltre su Exor (+3%), mentre Eni sale di mezzo punto percentuale. Nel listino principale di Milano in calo attorno al punto percentuale Diasorin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, Ftse Mib +1,69%
Indice principali titoli di Piazza Affari a 19.447 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata ampiamente positiva per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in rialzo dell’1,69% a 19.447 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude bene, Londra +1%
In rialzo anche Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente tutti in aumento: Londra ha concluso la prima seduta della settimana con una crescita dell’1,01%, mentre Parigi è salita dello 0,73% e Francoforte dell’1,18%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guida Europa con banche, debole Diasorin
In Piazza Affari bene Banco Bpm, Unicredit e Mediobanca
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prima giornata di settimana di forti acquisti in Piazza Affari, grazie soprattutto al settore bancario trainato dal contenimento della tensione sui titoli di Stato italiani: l’indice Ftse Mib ha chiuso in crescita dell’1,69% a 19.447 punti, mentre l’Ftse All share ha segnato un rialzo finale dell’1,57% a quota 21.215.
Milano è stata così la Borsa migliore della seduta tra le principali europee (Londra +1%, mentre Francoforte è salita dell’1,1%) con Banco Bpm che è risultato il titolo più tonico del listino a elevata capitalizzazione di Piazza Affari in crescita finale del 6% netto. Molto bene anche Unicredit e Mediobanca (+4,4%), con Exor salita del 3,6% e Cnh del 3,5%. In netta accelerazione nel finale Eni (+2,7%), con Ubi in rialzo del 2,6% a 2,92 euro e Tim cresciuta di due punti e mezzo insieme a Intesa.
Più caute Enel (+1,1%) e Generali, quest’ultima in rialzo di un punto percentuale. Piatta Campari, in calo di un punto il titolo farmaceutico Diasorin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Conte, Caio presidente e Lazzerini ad
Subito al lavoro su nuovo piano industriale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
19:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo individuato l’ing. Francesco Caio quale Presidente della nuova Società, e il dott. Fabio Lazzerini quale Amministratore delegato”. Lo scrive il premier Giusepe Conte in un post su facebook in cui annuncia i nuovi vertici Alitalia.
“Il vertice neo-designato potrà da subito lavorare, con gli advisor già individuati dal Ministero dell’Economia, al nuovo piano industriale, che sarà poi notificato alla Commissione Europea”, aggiunge.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Conte, trattativa Invitalia-Mittal
‘Stiamo procedendo in questi giorni’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
20:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sull’Ilva stiamo procedendo proprio in questi giorni per definire il coinvestimento pubblico e dare così attuazione agli accordi già sottoscritti il 4 marzo scorso.
Il soggetto individuato a questo fine è Invitalia e la trattativa con Arcelor Mittal per definire i dettagli della nuova governance è entrata nel vivo”: Lo scrive il premier Giuseppe Conte in un passaggio di un suo post su Fb.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gualtieri, proroga Cig-blocco licenziamenti, poi selettivi
Bisogna fornire gli incentivi giusti per ripartire
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
21:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dovremo prolungare blocco dei licenziamenti e cassa integrazione” e “renderli gradualmente più selettivi per sostenere integralmente i settori più in difficoltà e fornire gli incentivi giusti per ripartire”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ospite di ‘In onda’ su La7 spiegando che ancora una decisione non è stata presa e che domani il governo avrà “un incontro importante” anche su questi temi.

“L’uscita dalla cassa integrazione con la decontribuzione è una ipotesi concreta. L’incentivo della decontribuzione sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato può accompagnarsi alla proroga della sospensione dell’obbligo della causale” per i rinnovi dei contratti a termine. Gualtieri ha spiegato che si sta cercando di mettere a punto un “mix di misure” guardando anche a quello che stanno facendo altri Paesi come Francia e Spagna. “Non c’è dialettica politica – ha assicurato” ma è in corso, anche “con la stima tecnica dei costi”, la definizione “del mix di misure più efficace”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mps e Amco, via libera a bad bank
Con scissione 8 mld sofferenze, profilo rischio sotto soglia Eba
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
23:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mps e Amco hanno hanno approvato il progetto della ‘bad bank’: “la scissione parziale non proporzionale con opzione asimmetrica da parte di Mps in favore di Amco di un compendio composto da crediti deteriorati, attività fiscali, altre attività, debito finanziario, altre passività e patrimonio netto”. Con oltre 8 miliardi tra sofferenze e Utp, il suo profilo di risciho scende sotto la media delle banche italiane e soprattutto sotto la soglia richiesta dall’Authority europea (Eba): con il Gross NPE ratio che passa dal 12,4% al 4,3%.
Quando la Bce rilascerà l’autorizzazione all’operazione tra Mps e Amco, il progetto di scissione passerà al voto delle assemblee straordinarie dei due gruppi chiamate a deliberare entro il mese settembre, sul presupposto che siano decorsi almeno trenta giorni dal rilascio dell’via libera della Banca Centrale e con l’obiettivo di stipulare l’atto di scissione entro il 15 novembre, perchè la scissione possa avere efficacia a decorrere dal 1 dicembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in lieve calo a 39,41 dollari al barile
Brent scende a 41,42 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in lieve calo dopo gli aumenti dei giorni scorsi. Il greggio Wti cede lo 0,73% a 39,41 dollari al barile; il Brent perde lo 0,7% a 41,42 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon: via libera a pagamenti a rate con finanziamento
Con CreditLine, in collaborazione con Cofidis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver già introdotto la possibilità di pagamenti a rate, Amazon mette a disposizione dei propri clienti in Italia la possibilità di ricorrere ad una linea di credito per il pagamento rateale sia di prodotti venduti e spediti dal gruppo, sia di prodotti venduti dai partner di vendita. Lo rende noto il gigante dell’e-commerce, specificando che la nuova soluzione di pagamento è disponibile con CreditLine, in collaborazione con Cofidis.
Su Amazon.it si potrà richiedere l’apertura di una linea di credito revolving privativa, selezionando CreditLine tra i metodi di pagamento al momento dell’acquisto del prodotto, per venire re-indirizzati a un modulo sul sito di Cofidis, il provider del credito. La domanda sarà valutata da Cofidis e l’esito verrà fornito online.
Una volta attivata CreditLine, il cliente avrà a disposizione un fido, utilizzabile a tempo indeterminato per i futuri acquisti idonei su Amazon.it (il limite del fido e l’approvazione del credito sarà a discrezione di Cofidis). Sarà inoltre possibile accedere a un’area personale dedicata sul sito di Cofidis per consultare il piano di rimborso e l’importo disponibile sulla linea di credito.
Il metodo di pagamento sarà visibile ai clienti idonei per gli articoli idonei inseriti nel carrello con importo totale compreso tra i 100 e i 1.500 euro. Ai clienti verrà data la possibilità di restituire il credito utilizzato con piani di pagamento di diverse durate. Maggiore è l’importo totale degli articoli nel carrello, maggiore è l’offerta rateale messa a disposizione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: resta sopra i 1.770 dollari l’oncia
In 3 mesi le quotazioni sono salite del 12%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
08:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano robuste le quotazioni dell’oro sui mercati asiatici dove il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.771 dollari l’oncia con un leggerissimo calo (0,06%) rispetto alle quotazioni della vigilia. Spinto dai timori per le conseguenze della pandemia, il prezzo dell’oro negli ultimi 3 mesi è salito del 12%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve calo a 1,1207 dollari
Moneta unica vale 120,7 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve calo per l’euro sul dollaro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1207 dollari a fronte del valore di 1,1238 di ieri sera dopo la chiusura di Wall street. Sullo yen la moneta unica passa di mano a 120,7.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in rialzo con legge sicurezza in Cina
In positivo Tokyo (+1,3%), lo yen perde terreno sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
08:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in rialzo dopo il via libera della Cina alla legge sulla sicurezza nazionale e con i dati migliori del previsto dell’attività manifatturiera. Sui mercati torna l’ottimismo anche sul fronte della pandemia da Covid-19 e sull’andamento dell’economia globale. Negli Stati Uniti attesa l’audizione alla Camera del presidente della Fed, Jerome Powell, e del segretario del Tesoro, Steven Mnuchin.
Archivia la seduta in terreno positivo Tokyo (+1,3%). Sul mercato valutario lo yen perde nuovamente terreno sul dollaro a 107,70 e sulla moneta unica a 120,80. In rialzo anche Shanghai (+0,4%), Shenzhen (+1,3%), Hong Kong (+0,1%), Mumbai (+0,3%) e Seul (0,7%).
Sul fronte macroeconomico in arrivo i dati sull’inflazione nell’Eurozona, in Italia e Francia. Previsti anche il Pil del Regno Unito e Spagna e l’indice dei prezzi alla produzione in Italia. Dagli Stati Uniti l’indice Pmi Chicago (manifatturiero), la fiducia dei consumatori e le scorte settimanali del petrolio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,36%)
Indice Ftse Mib a 19.517 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo indice Ftse Mib guadagna lo 0,36% a 19.517 punti. VAI ALLA POLITICA

Annunci
Economia tutte le notizie Tutto il Mondo Economico in un click! SEMPRE AGGIORNATO E DETTAGLIATO! SEGUILO!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:33 DI SABATO 27 GIUGNO 2020

ALLE 13:09 DI LUNEDì 29 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Consulenti lavoro, nero cresce anche con limiti uso contanti
Tra 2011 e 2017 +3,9%, 210 mld economia irregolare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 giugno 2020
01:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il valore assoluto dell’economia irregolare è cresciuto, nonostante gli interventi sulla limitazione del contante passando da 202 miliardi di euro del 2011 a 210 del 2017 (+3,9%) e aumentando sia in corrispondenza dei periodi in cui il limite massimo di utilizzo del contante era di 1.000 euro, che negli anni successivi in cui la soglia veniva portata a 3.000 euro. Lo si legge in un Report dei consulenti del lavoro pubblicato a pochi giorni dal passaggio del limite per l’utilizzo del contante, il primo luglio, a 2.000 euro.
“ll fenomeno dell’economia sommersa – si legge – trova origine in una pluralità di fattori, economici innanzitutto, ma anche culturali, dovuti alla complessità e farraginosità dei sistemi amministrativi e fiscali, efficacia dei controlli, presenza di criminalità”. Inoltre, sottolineano i Consulenti, c’è il tema dei costi per l’utilizzo dei sistemi di pagamenti elettronici che incidono pesantemente sui pagamenti stessi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mef, P.a. accelera, pagato 95% debiti con imprese
Nel 2019 dovuti 148 miliardi, versati oltre 140
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 giugno 2020
19:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La pubblica amministrazione accelera i suoi pagamenti, portando a quasi il 95% il totale degli importi versati alle imprese. E’ quanto emerge dall’ultima analisi del Mef sui pagamenti delle fatture commerciali ricevute dalle PA nel quinquennio 2015-2019, in cui, sottolinea il ministero, si confermano “i progressivi miglioramenti già evidenziati nei precedenti aggiornamenti”. Alla luce dei dati del sistema informativo della Piattaforma per i crediti commerciali rilevati a maggio 2020, le fatture ricevute dalla PA nel 2019 sono 29,1 milioni, per un importo totale dovuto di 148,2 miliardi. Le fatture pagate ammontano a 24,5 milioni, pari a 140,4 miliardi di euro, che corrisponde a circa il 94,8% dell’importo totale. Il ritardo con cui la Pubblica amministrazione paga i debiti scende inoltre a un solo giorno. “I tempi di pagamento delle fatture emesse nel 2019 – evidenzia il Ministero dell’Economia – confermano il trend decrescente del quadriennio precedente, in cui il tempo medio di pagamento era già sceso dai 74 giorni del 2015 fino ai 55 del 2018. Corrispondentemente, il tempo medio di ritardo (un giorno nel 2019) si era già ridotto da 27 giorni del 2015 a 7 del 2018”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferriera:firma Accordo Programma; Patuanelli,momento storico
Oggi a Trieste siglata intesa che porta a riconversione impianto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
27 giugno 2020
13:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Questo è un momento storico per questa città. Si chiude un percorso e se ne apre uno nuovo”. Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, aprendo oggi in Prefettura a Trieste la cerimonia per la firma dell’Accordo di Programma per l’area della Ferriera di Servola tra il Gruppo Arvedi, I.CO.P. S.p.A.- PLT (Piattaforma Logistica Trieste) e i ministeri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente, delle Infrastrutture, Agenzia Nazionale per le politiche attive del Lavoro, l’Agenzia del Demanio, l’Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico orientale, Regione Fvg e Comune di Trieste.
L’accordo metterà in moto il progetto integrato di messa in sicurezza, riconversione industriale e sviluppo economico produttivo dell’ex area a caldo dell’impianto siderurgico iniziata a fine marzo con la sua definitiva chiusura con il coinvolgimento di oltre 400 lavoratori.
“Si tratta – ha aggiunto il ministro – di un importante risultato per il territorio e per tutta la regione Friuli Venezia Giulia”, grazie “a un intenso lavoro di squadra portato avanti in questi mesi da tutte le istituzioni e le parti coinvolte”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consumi: Confesercenti, in 6 mesi -1.900 euro,Fase3 non basta
Famiglie rimangono prudenti, aumentano risparmi in banca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 giugno 2020
19:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ripartenza non basta a recuperare i consumi perduti per l’emergenza coronavirus. Nonostante le riaperture delle imprese a partire da maggio, il bilancio dei primi sei mesi dell’anno rimane ancora fortemente negativo, con un calo medio della spesa stimabile in -1.879 euro a famiglia.
E’ quanto emerge dalle elaborazioni condotte da Confesercenti.
Il calo della spesa è dovuto soprattutto allo stop delle attività durante la fase acuta della pandemia, ma anche alla prudenza mostrata dalle famiglie nel periodo di ripartenza. Se prima della crisi il risparmio medio era di 8 euro ogni 100, adesso siamo arrivati ad 11, con un conseguente aumento dei risparmi: nel 2020 gli italiani hanno accumulato 32 miliardi di depositi bancari in più (+20%) rispetto al 2019, spinti dalla situazione di incertezza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Settimana mercati: onda lunga Covid, parla la Fed
Arrivano fiducia manager, consumi, prezzi e disoccupazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 giugno 2020
11:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La settimana di transizione tra giugno e luglio vede ancora tensioni sui mercati finanziari internazionali, alle prese con il colpo di coda dell’emergenza coronavirus in Asia, negli Usa e localmente in Europa.
L’appuntamento principale è la diffusione dei verbali dell’ultima riunione della Fed sui tassi mercoledì 1 luglio.
Si parte lunedì 29 giugno con le vendite al dettaglio in Giappone in maggio, previste in calo di oltre l’11%, per proseguire con dati inglesi su credito al consumo, massa monetaria mensile e mutui. Da Hong Kong sono in arrivo le esportazioni e il saldo della bilancia commerciale, mentre dall’Ue gli indicatori sugli affari e sui consumatori, sullo stato di salute delle imprese e sulla fiducia dei consumatori, insieme alla fiducia economica dei servizi e dell’industria e ai prezzi al consumo in Germania. Dagli Usa invece sono attese le vendite di abitazioni in maggio e l’indice manifatturiero della Fed di Dallas.
Martedì 30 giugno è la volta della fiducia dei consumatori e de Pil del Regno Unito e, dal Giappone, dell’occupazione e della produzione industriale. Dalla Cina giungono gli indici dei manager dei diversi settori. Dalla Germania sono in programma i prezzi alle importazioni, al dettaglio e all’ingrosso, a cui si aggiungono da Francia, Italia e Ue i consumi, i prezzi al consumo e alla produzione. Segue dagli Usa il Redbook sulle vendite nella grande distribuzione, la fiducia dei direttori acquisti di Chicago, la fiducia dei consumatori, gli utili del terziario a Dallas e in Texas e le scorte settimanali di greggio.
Mercoledì 1 luglio mercati chiusi per festività a Hong Kong e in Canada, investimenti di grandi e piccole imprese in Giappone e prezzi delle case nel Regno Unito. Vendite al dettaglio in maggio In Germania e fiducia dei manager del settore manifatturiero in Italia, seguita dall’analogo dato francese, tedesco e dell’Ue. Tasso di disoccupazione in Germania e negli Usa, insieme agli ordinativi e alla fiducia dei manager nel settore manifatturiero, per concludere con i verbali dell’ultimo comitato federale della Fed (Fomc) sui tassi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovedì 2 luglio vendite di auto e richieste di sussidi negli Usa, disoccupazione italiana e prezzi alla produzione e tasso di disoccupazione nell’Ue. Dagli Usa arrivano anche il saldo della bilancia commerciale e gli ordinativi nelle fabbriche.
Giorno di festa negli Usa venerdì 3 luglio, vigilia dell’Indipendenza, in Europa attesa la fiducia dei manager in Italia, Francia, Germania, nell’Ue e in Gran Bretagna.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in ribasso
Pesano i timori per la ripresa delle infezioni di coronavirus
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
29 giugno 2020
02:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo ha aperto oggi in ribasso, con gli investitori che cercano di blindare i profitti mentre aumentano le paure per la ripresa delle infezioni di coronavirus. L’indice Nikkei ha perso nei primi scambi 243,69 punti (-1,08%), a quota 22.268,39.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in rialzo sopra quota 1.773 dollari l’oncia
Metallo prezioso guadagna lo 0,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apre in rialzo l’oro in avvio di settimana.Il metallo prezioso segna un rialzo dello 0,61% a 1.773 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti in calo a 37,58 dollari al barile
Brent – 0,8% a 40,07 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
08:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per il petrolio.
Nel primo giorno della settimana il greggio Wti cede il 2,39% a 37,58 e il Brent lo 0,86% a 40,07 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in rialzo a 1,125 dollari
Moneta unica vale 120,56 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana in rialzo per l’euro, che sale a quota 1,125 dollari. La moneta unica sale anche nei confronti della divisa giapponese a 120,57 yen.
Quest’ultima si deprezza invece nei confronti del dollaro a quota 107,1 sul biglietto verde
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, chiusura in netto calo (-2,30%)
Nikkei nuovamente sotto quota 22.000
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
08:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo conclude la prima seduta della settimana in netto calo con gli investitori che fanno scattare le prese di profitto a seguito del progressivo aumento dei casi di coronavirus su scala globale e i timori di una prolungata recessione dell’economia. Il Nikkei segna una flessione del 2,3%, a quota 21.995,04 e una perdita di 517 punti. Sul mercato valutario lo yen si mantiene stabile sul dollaro poco sopra 107, e sull’euro a 120,50.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rosso, Tokyo -2,3% dopo vendite dettaglio
Futures giù, attesi fiducia consumatori Ue e indice Fed Dallas
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana pesante per le principali borse di Asia e Pacifico. Tokyo (-2,3%) è stata la peggiore dopo i dati sulle vendite al dettaglio in maggio (-12,3%), inferiori alle già pessimistiche stime dgli analisti.
Pesanti anche anche Seul (-2,03%), mentre hanno fatto un po’ meglio Taiwan (-1,01%) e Sidney (-1,51%). Pù cauta Shanghai (-0,85%), ancora aperta insieme a Hong Kong (-1,38%) e Mumbai (-1,33%). Negativi i futures sull’Europa e su Wall Street in attesa degli indicatori dell’Ue sull’attività economica e sui consumatori, sullo stato di salute delle imprese e sulla fiducia dei consumatori. A questi si aggiungono la fiducia economica dei servizi e dell’industria e i prezzi al consumo in Germania.
Dagli Usa invece sono attese le vendite di abitazioni in maggio e l’indice manifatturiero della Fed di Dallas. Sotto pressione a Tokyo i titoli dei produttori di beni di consumo e durevoli come Canon (-6,38%), Mitsubishi (-5,05%), Nissan (-3,4%) e Sony (-2,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,18%)
Indice Ftse Mib a quota 19.159 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib segna un rialzo dello 0,18% a 19.159 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre debole, Parigi -0,46%
In calo anche Londra (-0,32%), stabile Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura debole per le principali borse europee. Parigi cede lo 0,46% a 4.887 punti e Londra lo 0,32% a 6.143 punti. Stabile Francoforte (+0,01% a 12.190 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa contrastata, in arrivo dati macro, Milano +0,4%
Futures Usa positivi, bene Cnh e Renault, giù Total ed Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
10:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in ordine sparso, con i futures Usa positivi, in attesa di dati macro dall’Ue sullo stato delle imprese e sulla fiducia dei consumatori. Milano (+0,4%) si conferma in testa davanti a Madrid e Francoforte (-0,12% entrambe), Londra (-0,48%) e Parigi (-0,62%), dopo il secondo turno del voto amministrativo. In rialzo a 177 punti lo spread tra Btp e Bund, mentre si conferma in calo il greggio (Wti -1,77% a 37,81 dollari). In luce Cnh (+1,4%), Daimler (+1%) e Renault (+0,88%), a differenza di Fca (-0,3%) e Peugeot (-0,25%), che girano in negativo insieme a Volkswagen (-0,6%) e Bmw (-0,5%). In campo petrolifero cedono Total (-1,84%), Shell (-1,4%), Eni (-0,65%) e Bp (-0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa migliora, futures contrastati, Milano +0,8%
Cessione petrochimica spinge Bp, giù Total, bene Renault
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
11:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Guadagnano qualche posizione le principali borse europee dopo il dato sulla fiducia dei consumatori nell’Ue, in linea con le stime, mentre la fiducia economica è andata ben più su. Milano (+0,8%) continua a primeggiare davanti a Francoforte (+0,6%), Madrid (+0,35%), Londra e Parigi (+0,25% entrambe). Contrastati i futures Usa in attesa della vendite di abitazioni in maggio e dell’indice manifatturiero della Fed di Dallas. Il calo del greggio (Wti -1,25% a 38,02 euro) continua a condizionare i listini, pesando su Total (-3,27%). Più caute Eni (-0,45%) e Shell (-0,4%), in controtendenza Bp (+1,83%), che si è accordata per cedere il polo petrolchimico a Ineos Group per 5 miliardi di dollari. Di nuovo rialzi per gli automobilistici Renault (+2,12%), dopo che l’amministratore delegato di Nissan ha anticipato agli azionisti in assemblea il ritorno dell’attivo di cassa tra l’ottobre del 2021 e il marzo del 2022. Bene Peugeot (+1%) ed Fca (+1,3%), mentre coorre Cnh (+3%). In luce anche Daimler (+2,57%), mentre gira in positivo Bmw (+0,55%) e Volkswagen (+0,1%) azzera il calo.
In campo bancario, con lo spread di nuovo giù a 175 punti, brillano Unicredit (+2,76%) e Banco Bpm (+2,26%). Più cauta Intesa ( +1,05%), a pochi giorni dall’inizio dell’Ops su Ubi (+1,5%). Acquisti su Barclays (+2,1%), Credit Agricole (+2,3%) e Deutsche Bank (+2,25%), cauta Santander (+1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri: taglio prua nave per Chantiers de l’Atlantique
Negli impianti di Castellammare in ambito programma FlotLog
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
29 giugno 2020
12:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è svolto nei giorni scorsi nello stabilimento di Castellammare di Stabia, il taglio lamiera della prima di quattro sezioni di prua per altrettante unità di supporto logistico Lss (Logistic Support Ship) ordinate a Fincantieri da Chantiers de l’Atlantique nell’ambito del programma FlotLog (“Flotte logistique”). Le sezioni saranno costruite tutte nel cantiere di Castellammare di Stabia, con consegne programmate tra il 2021 e il 2027.
Il programma FlotLog, ricorda Fincantieri, prevede la costruzione di quattro navi di supporto logistico (Lss) per la Marina francese da parte del consorzio temporaneo formato da Chantiers de l’Atlantique e Naval Group nell’ambito del programma franco-italiano Lss guidato da Occar (Organizzazione per la cooperazione congiunta in materia di armamenti) per conto di Dga, Direzione generale per gli armamenti francese, e della sua controparte italiana Navarm. La collaborazione è parte della più ampia alleanza tra Italia e Francia in materia di navi di superficie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: oggi in Gazzetta rinvio scadenze 30 giugno
20/7 termine versamento saldo 2019 e acconto 2020 redditi e Iva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 giugno 2020
12:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva oggi in Gazzetta Ufficiale il Dpcm che proroga dal 30 giugno al 20 luglio il termine di versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020 ai fini delle imposte sui redditi e dell’Iva, per i contribuenti interessati dall’applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (Isa), compresi quelli aderenti al regime forfetario. Lo ha comunicato in commissione Bilancio alla Camera il viceministro del’Economia, Antonio Misiani, rispondendo a una sollecitazione delle opposizioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue, prosegue recupero sentimento economico, Italia terza
Indice Esi cresce in tutta l’Unione, Francia in testa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
29 giugno 2020
12:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aumenta il sentimento economico nell’Eurozona e in Ue, confermando i primi segnali di ripresa mostrati a maggio e a giugno fa registrare una crescita più marcata: lo scrive la Commissione Ue pubblicando l’indicatore Esi aumentato rispettivamente di 8,2 e 8,1 punti.
Gli aumenti più significativi si sono registrati in Francia (+9,4), Paesi Bassi (+8,3), Spagna e Italia (entrambe +8,2).
In netto miglioramento anche l’indicatore delle aspettative sull’occupazione (Eei): +12,7 punti nell’Eurozona, e +11,9 nella Ue-27.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, approvare Recovery entro pausa estiva
All’HB, se non basta primo vertice Ue, ne servirà un secondo
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
29 giugno 2020
11:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“È importante che finiamo entro la pausa estiva”. Lo dice la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, in un’intervista all’Handelsblatt, a proposito del negoziato sul Recovery Fund. Se di fronte alle divergenze attuali al vertice di metà luglio non si arriverà a una intesa ne servirà un altro: “o riusciamo al primo o avremo bisogno di un secondo, ad ogni modo dobbiamo lavorarci fino al punto che il pacchetto venga avviato. Non possiamo permetterci una pausa estiva fino a quel momento”, afferma. VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie! TUTTA L'INFORMAZIONE ECONOMICA DETTAGLIATA è QUI! NON PERDERLA!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 16 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:51 DI VENERDì 26 GIUGNO 2020

ALLE 01:33 DI SABATO 27 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: in rialzo Wti a 39,24 dollari al barile
Il Brent sale a 41,65
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
04:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in rialzo sul mercato after hour di New York dove il greggio Wti guadagna l’ 1,34% a 39,24 dollari al barile. In salita anche il prezzo del Brent che passa di mano a 41,65 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in lieve calo sotto quota 1.760 dollari l’oncia
Cede lo 0,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
08:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo i picchi dei giorni scorsi che lo hanno portato ai massimi da 8 anni, scendono leggermente le quotazioni dell oro. Sui mercati asiatici il lingotto con consegna immediata cede lo 0,2% a 1.759,8 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund schizza a 180 punti base
Tasso sul decennale sale all’ 1,32%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in calo per lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale segna 175 punti base a fronte dei 177 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano si colloca all’1,28%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in rialzo dopo Fed, si guarda a crescita
In positivo Tokyo (+1,13), yen poco variato sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
08:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in rialzo dopo le decisioni della Fed e con l’ottimismo degli investitori per nuovi stimoli alla crescita economica globale.
Con i listini della Cina chiusi per festività, sui mercati azionari resta alta l’attenzione per una nuova ondata di contagi.
Chiude in rialzo Tokyo (+1,13%). Sul mercato dei cambi lo yen è poco variato sul dollaro a 107, e sull’euro poco sopra a 120.
In terreno positivo anche Seul (+1,05%) e Mumbai (+0,64%). In controtendenza Hong Kong (-0,85%).
Sul fronte macroeconomico in arrivo dall’Italia i dati sul deficit pubblico del primo trimestre e la fiducia delle aziende e dei consumatori. Dagli Stati Uniti previsto l’indice dei prezzi di spesa per consumi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: a luglio arriva quattordicesima per pensionati
Per over 64 con redditi inferiori a due volte minimo
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
09:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I pensionati con oltre 64 anni e redditi inferiori a due volte il trattamento minimo riceveranno a luglio la mensilità aggiuntiva, la cosiddetta quattordicesima, che sarà tra i 336 e i 655 euro a seconda del reddito e degli anni di versamenti contributivi. Nel 2020 il trattamento minimo è pari a 515,07 per 13 mensilità quindi il limite di reddito considerato per avere diritto alla prestazione è di 13.391,82 euro. Lo si legge in un messaggio Inps. Il tetto massimo reddituale, oltre il quale il beneficio non spetta, viene incrementato dell’importo del beneficio, diverso per ciascuna fascia contributiva (per la prima fascia 13.727.82).
Per il 2020 devono essere valutati nel caso di prima concessione: tutti i redditi posseduti dal soggetto nell’anno .
Se la concessione è successiva alla prima si considerano i redditi per prestazioni per le quali sussiste l’obbligo di comunicazione al Casellario centrale dei pensionati e i redditi diversi da quelli da pensione conseguiti nel 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+1,08%)
Indice Ftse Mib a 19.442 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 giugno 2020
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo indice Ftse Mib avanza dell’1,08% a 19.442 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo in avvio, Francoforte +1,07%
Parigi +0,96%, Londra +1,12%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in rialzo.
Francoforte sale dell’1,07% con il Dax a quota 12.308 punti.
Parigi segna un +0,96% con il Cac 40 a quota 4.965 punti. Mentre Londra registra un +1,12% con il Ftse 100 a 6.215 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano lima il rialzo (+0,7%), corre Italgas
Avanzano Snam e Atlantia. In calo spread btp – bund
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
09:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,7%) lima il rialzo rispetto all’avvio, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari corre Italgas (+2,3%). In calo lo spread tra Btp e Bund a 175 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,28%.
Si mettono in mostra anche Campari (+2,2%), Snam (+2,5%) e Atlantia (+2,3%). Prese di profitto per Cattolica (-1,3%) mentre è in rialzo Generali (+0,7%). Dopo il via della Consob all’offerta pubblica di scambio, Intesa guadagna lo 0,4% e Ubi l’1,1%.
Seduta in rosso per Saipem (-1,1%), Mediobanca (-0,9%) , Tim (-0,8%) e Poste (-0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa lima rialzo con Lagarde, Milano +0,40%
Si appiattisce Francoforte, petrolio scende sotto i 39 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
10:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee limano il rialzo dell’avvio mentre il presidente della Bce, Christine Lagarde indica che il peggio potrebbe essere alle spalle. Lo stoxx 600, l’indice d’area, sale di mezzo punto con l’evidenza di industriali e di titoli legati all’industria.
Tra le singole Piazze Londra lima ad un +0,79%, Parigi a +0,50%. Più forte la riduzione di Francoforte che si appiattisce un +0,09%. Milano segna invece un +0,40% con il Ftse Mib a 19.309 punti mentre l’Istat certifica il crollo delle spese delle famiglie nel primo trimestre come effetto del lockdown.
Lo spread tra btp e bund si muove sotto i 177 punti base.
Quanto al petrolio, il wti scende a 38,8 dollari. Sul fronte cambi l’euro risale sul dollari con la moneta unica che scambia a 1,1226 sul biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano accelera, Atlantia +3,6%
Bene anche Snam e le banche, giù Saipem e Tim
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
11:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+1,3%) accelera, in linea con gli altri listini europei dopo le parole della presidente della Bce Christine Lagarde. A Piazza Affari si mette in mostra Atlantia (+3,8%), in vista di sviluppi per la vicenda della concessione ad Autostrade per l’Italia.
Marciano in stabile rialzo anche Snam e Cnh (+3,5%), Terna (+2,5%) e Campari (+2,1%). Andamento positivo per le banche con Ubi (+1,1%), Unicredit (+0,7%) e Intesa (+0,6%). In calo Cattolica (-1,7%), con le prese di profitto dopo il +38% della vigilia. Male anche Saipem (-1,5%) e Tim (-1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset: Confalonieri, da Vivendi campagna ostile
‘Ok primi mesi 2020, poi media e tanti settori soffrono Covid’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 giugno 2020
11:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La battaglia giudiziaria di Vivendi contro Mediaset è “un esempio negativo di campagna malriuscita per la conquista ostile di un’azienda”. Così Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, all’assemblea del Biscione, citando anche le recenti decisioni del Tribunale di Milano, che secondo Mediaset riconoscono il valore industriale dell’operazione.
“I primi due mesi del 2020 erano stati mesi positivi, che lasciavano intravvedere buone possibilità per l’anno in corso.
Ma da marzo in poi l’intero settore media, insieme purtroppo a tanti settori, all’economia mondiale stessa, soffrono ancora tremendamente per la crisi Covid”, aggiunge Confalonieri, secondo il quale “oggi siamo costretti a reinventare un modello di crescita che garantisca occupazione e programmi prodotti in Italia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: deficit/Pil I trimestre sale a 10,8% causa Covid
Calano le entrate, ma aumenta pressione fiscale a 37,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
11:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Balza nel primo trimestre di quest’anno al 10,8% il rapporto tra deficit e Pil. Lo rileva l’Istat, ricordando che nello stesso periodo del 2019 si fermava al 7,1%. L’incidenza dell’indebitamento sul Prodotto interno lordo “è sensibilmente aumentata” per “la riduzione delle entrate e l’aumento delle uscite”. Per quanto riguarda la “riduzione delle entrate”, l’Istat rivela anche che nello stesso periodo la pressione fiscale è stata pari al 37,1% cioè in crescita di 0,5 punti percentuali. Per quanto riguarda l”aumento delle uscite” queste includono – spiega lo stesso Istat – “le spese straordinarie per cassa integrazione guadagni e varie tipologie di indennità relative al mese di marzo”, stanziate per affrontare l’emergenza. Le uscite complessive delle amministrazioni pubbliche crescono del 3,8% su base annua e la loro incidenza sul Pil, pari al 51,7%, sale, sempre in termini tendenziali, di 4,4 punti percentuali. Le entrate totali sono invece diminuite del 3,6%, anche se la loro incidenza sul Pil è risultata al 40,8%, in crescita di 0,5 punti percentuali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: fiducia consumatori maggio rimbalza a 100,6 punti
Indice fiducia imprese sale a 65,4 ma resta depresso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
12:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le stime dell’indice della fiducia a giugno indicano un miglioramento, rispetto a maggio sia per consumatori (da 94,3 a 100,6) sia per le imprese (l’indice composito sale da 52,7 a 65,4). Lo rileva l’Istat.
Tutte le componenti del clima di fiducia dei consumatori sono in crescita, seppur con intensità diverse. L’aumento è marcato per il clima economico (da 72,9 a 87,2) e per il clima futuro (da 93,1 a 105,6) mentre il clima personale e quello corrente registrano incrementi più contenuti (da 100,9 a 104,5 e da 95 a 96,4, rispettivamente). Per le imprese, le stime evidenziano un aumento della fiducia diffuso a tutti i settori anche se i livelli rimangono depressi. In particolare, nell’industria l’indice di fiducia del settore manifatturiero sale da 71,5 a 79,8 e nelle costruzioni aumenta da 108,4 a 124.
Per il comparto dei servizi, si evidenzia una risalita dell’indice sia nei servizi di mercato (da 38,9 a 51,7) sia nel commercio al dettaglio (l’indice passa da 68 a 79,1).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: misure frenano calo potere acquisto (-1,7%)
Con Covid frenano consumi e aumentano risparmi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
12:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre del 2020 il reddito lordo disponibile delle famiglie è sceso dell’1,6% rispetto al trimestre precedente. Lo rileva l’Istat, spiegando che il reddito in termini reali, ovvero il potere d’acquisto, è calato dell’1,7%. “Le misure di sostegno ai redditi introdotte per contenere gli effetti negativi dovuti all’emergenza sanitaria hanno limitato in misura significativa la caduta del reddito disponibile e del potere di acquisto delle famiglie”, sottolinea l’Istat nel commento ai dati. In particolare, nel primo trimestre del 2020 la spesa per consumi finali delle famiglie si è ridotta del 6,4%. Lo rileva l’Istat, parlando di una “brusca contrazione” legata alle misure di contenimento dovute all’emergenza Covid. Come conseguenza si registra un aumento considerevole del tasso di risparmio. La propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è, infatti, stimata al 12,5%, in rialzo di 4,6 punti percentuali rispetto al quarto trimestre 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediaset: a Vivendi il presidente del Collegio sindacale
Giovanni Fiori nominato presidente dell’organo di controllo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
12:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel Collegio sindacale di Mediaset entra anche il candidato indicato da Vivendi, Giovanni Fiori, che da prassi è nominato presidente dell’organo di controllo interno.
L’assemblea del Biscione, oltre ad approvare i componenti indicati con il 44,1% dalla controllante Fininvest, ha infatti votato come lista di minoranza quella presentata dal socio francese con il 9,6% delle quote detenute direttamente. Via libera anche al bilancio 2019, con Vivendi che si è astenuta su tutte le altre delibere a parte quella sul Collegio sindacale.
L’organo di controllo del Biscione è composto da tre componenti: oltre a Fiori indicato da Vivendi, entrano Riccardo Perotta e Flavia Daunia Minutillo, della lista di maggioranza presentata da Fininvest. Nei giorni scorsi i proxy, le società di raccolta deleghe, avevano consigliato di votare come lista di minoranza quella di Assogestioni, che però partiva da un basso 1% delle quote.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva con parole Lagarde, Milano +1,4%
Futures Usa sulla parità. A Parigi (+1,8%) corre Air France-Klm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
13:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee sono positive nell’ultima seduta della settimana coi futures Usa che oscillano intorno alla parità malgrado la conferma che molti Stati del paese nordamericano non riescono a contenere il contagio da covid.
Le parole della presidente della Bce Christine Lagarde, sulla conferma di una risposta imponente alla crisi da parte delle banche centrali e sul ‘peggio è alle spalle’, ha aiutato i listini d’Europa ad allungare il passo nel corso della mattinata. La migliore è Parigi (+1,8%), dove brilla Air France-Klm (+2,5%) grazie al piano di sostegno a Klm da parte del governo olandese, seguita da Londra (+1,74%). Bene anche Milano (+1,45%) con lo spread Btp-Bund a 174 punti base, e Francoforte (+1,17%). A Piazza Affari sono in forte recupero Atlantia (+4,1%) e gli altri concessionari autostradali, Cnh (+3,9%) e Moncler (-3,2%),. Fa invece un nuovo passo indietro Tim (-1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sider Alloys: vertenza ancora al palo per nodo energia
Negato rinnovo 20 contratti, operai ai cancelli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
26 giugno 2020
13:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ tutto fermo sul fronte della vertenza Sider Alloys. L’azienda non ha ancora firmato con Enel il contratto sull’energia – vero nodo che si frappone alla ripartenza della produzione – e nel frattempo non sono stati nemmeno rinnovati i rapporti di lavoro in scadenza oggi. Gli operai hanno quindi deciso di bloccare tutte le attività di manutenzione avviate all’interno dello stabilimento ex Alcoa di Portovesme, comprese quelle di ristrutturazione della sala elettrolisi. Stamattina, con appuntamento alle 6.30, i sindacati metalmeccanici hanno incontrato i lavoratori ai cancelli dello smelter per un sit-in di informativa, altre iniziative proseguiranno lunedì, sempre ai cancelli, e non sono escluse incursioni a Cagliari davanti ai palazzi delle istituzioni.
Venti gli operai ai quali la multinazionale svizzera non ha rinnovato il contratto, 85 quelli che da lunedì rientreranno in cassa integrazione.
La situazione sta diventando ingestibile perché non è chiaro quale direzione governo e azienda vogliano prendere. “Tutti dicono che va tutto bene, che c’è l’interesse del governo, che l’alluminio e lo stabilimento sono strategici – dichiara Rino Barca (Cisl) – ma qui passano i giorni, i mesi, e ancora non si è definito nulla”. Nemmeno il contratto per l’energia che un mese fa sembrava a un passo dall’essere siglato. “Alla lunga tutto ciò risulta sfiancante – commenta Barca – vorremmo che la Regione fosse parte attiva della vertenza, considerato che è l’unica ad aver stanziato otto milioni di euro a fondo perduto”. “I tempi non sono stati rispettati – denuncia Bruno Usai (Fiom Cgil) – e ci piacerebbe capire bene di chi sia la responsabilità, se dell’azienda o del governo”. Ad ogni modo, sottolinea, “noi lamentiamo anche una scarsa comunicazione con l’azienda”. Solo oggi, dopo una richiesta di incontro urgente inoltrata qualche giorno fa, i vertici di Sider Alloys si son detti disponibili a incontrare i sindacati giovedì 2 luglio, quindi tra una settimana, senza peraltro indicare un orario.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovani Confindustria: Riccardo Di Stefano eletto presidente
Bonomi, un grande Paese ha bisogno di grande coraggio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
15:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riccardo Di Stefano è stato eletto presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria per il prossimo triennio.
Classe 1986, palermitano, ha preso a 26 anni le redini dell’azienda di famiglia, l’Officina Lodato, nell’impiantistica civile e industriale, e nella stessa filiera ha fondato Meditermica. Nel movimento degli industriali under 40 è stato negli ultimi tre anni vicepresidente nazionale, con la delega all’education ed al capitale umano, nella squadra del presidente Alessio Rossi che ora passa il testimone al termine di un mandato che per statuto non è rinnovabile.
“Il movimento dei Giovani Imprenditori di Confindustria si fonda sull’idea di promuovere un’Italia visionaria e internazionale, come le sue imprese”, ha sottolineato  Di Stefano parlando ai Giovani Imprenditori di Confindustria che lo hanno eletto loro leader per il prossimo triennio: “Ora come non mai – dice –  noi imprenditori dobbiamo essere collettore delle migliori energie del Paese, interpreti del cambiamento per rendere l’Italia moderna, innovativa, sostenibile e inclusiva”
“I Giovani Imprenditori rappresentano da sempre un laboratorio di innovazione, di proposta e di impegno”, commenta il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi: “Al neo presidente Riccardo Di Stefano e alla sua squadra l’augurio, in questa direzione, di essere sempre coraggiosi nelle proposte e nelle azioni per garantire e rafforzare quell’importante contributo di visione e di concretezza che serve alle nostre imprese. Una grande Paese ha bisogno di grande coraggio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva (+0,7%) con balzo Atlantia
Banche e petroliferi in ordine sparso, male Tim e Poste
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
15:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positiva la Borsa di Milano (+0,7%), mentre nell’asta di Bot semestrale i tassi sono tornati negativi e i dati dell’Istat segnano una ripresa della fiducia dei consumatori e delle imprese,, ma un crollo della spesa delle famiglie a favore di un balzo dei risparmi.
Atlantia (+3,1%) traina il listino principale, in attesa di sviluppi per le concessioni autostradali. Guadagni per Snam (+3%), Cnh (+2,9%) e Interpump (+2,6%). Bene il lusso con Moncler.
Caute le banche, con Ubi positiva (+0,2%) dopo il via lbera dell’Ops da parte di Intesa (-0,06%), che è sulla parità come Fineco (-0,08%). In negativo Unicredit (-0,1,%) e Banco Bpm (-1,7%), nonostante lo spread Btp-Bund stabile a 174 punti.
Petroliferi alterni, con Eni che guadagna (+1,4%) insieme a Tenaris (+0,4%) e Saipem in sofferneza (-2,9%), mentre il greggio cala (wti -0,4% a 38,6 dollari al barile). Tra i titoli in rosso Tim (-2%) e Poste (-0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gualtieri: ‘Da luglio -7 miliardi di tasse a 16 milioni italiani’
Lagarde ottimista: ‘Probabilmente il peggio è già alle spalle’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
23:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I ritardi sul pagamento della Cig, le lungaggini sulla concessione dei prestiti alle imprese da parte della banche, anzi di alcune banche come hanno più o meno differenziato il comportamento degli istituti di credito i diversi esponenti del Governo. Ma anche una risposta alle imprese e al mondo produttivo con l’impiego di risorse che nella storia recente della Repubblica non si erano mai viste. E visto il contesto della pandemia non era scontato. Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri sintetizza il tutto ricordando che dal primo luglio per 16 milioni di italiani ci sarà comunque un alleggerimento fiscale pari a sette miliardi. “Abbiamo ridotto le tasse a 16 milioni di lavoratori e dal primo luglio gli stipendi aumenteranno per 16 milioni di persone, per 4,5 milioni aumenteranno di 100-80 euro netti al mese, per 11 milioni i vecchi 80 euro arriveranno a 100 euro, un aumento significativo, sono sette miliardi di tasse tagliate in modo permanente, un primo passo della riforma più ampia dell’Irpef”.
Intanto la Bce, assieme alle altre banche centrali globali, è pronta a una “risposta imponente” di fronte alla crisi economica innescata dal Covid, incluso un allargamento ulteriore degli asset accettati come garanzie a fronte della liquidità erogata, ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, al Northern Light Online Summit. Lagarde ha notato che “probabilmente abbiamo passato il punto peggiore” della “peggior crisi in tempi di pace” ma che la ripresa sarà particolarmente complicata, discontinua e disomogenea fra i Paesi: “non torneremo al precedente status quo”, ha detto Lagarde riferendosi ad alcuni settori economici che saranno colpiti forse irrimediabilmente.
“Probabilmente abbiamo superato il punto più basso e lo dico con un po ‘di trepidazione “, dice Lagarde, secondo quanto scrive l’Agenzia Bloomberg, precisando che però alcuni settori: “le industrie aeree, le industrie dell’ospitalità, le industrie dell’intrattenimento usciranno da questo processo di recupero n modo diverso e alcuni di loro saranno probabilmente irrimediabilmente feriti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa guadagna nonostante avvio negativo Wall Street
Banche quasi tutte in rosso e petroliferi in ordine sparso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
16:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positive le principali Borse europee, nonostante l’avvio negativo di Wall Street, mentre negli Usa il coronavirus torna a crescere in molti Stati e i dati sulla spesa personale di maggio sono in crescita, ma il reddito personale cala. In leggero rialzo l’oro (+0,2%). La migliore è Londra (+1,3%), seguita da Parigi (+1%), Francoforte (+0,5%) e Madrid (+0,1%). In rialzo Milano (+0,5%), con lo spread a 174.
A fare da traino nel Vecchio continente (indice d’area Stoxx 600 +0,9%) sono informatica, tra cui Asm (+3,2%), e industria, dove spicca Atlantia (+3,2%) con l’attesa sulle concessioni autostradali. In ordine sparso le auto: su Volkswagen (-1,8%) e giù Renault e Peugeot (-0,4%), piatta Fca (-0,01%). Senza direzione univoca i petroliferi, con Total (+1,2%) e Eni (+0,9%) che salgono e Lundin (-2,2%) e Repsol (-0,8%) che scendono, col greggio in calo (wti -1,2% a 38,3 dollari al barile).
Tra le banche ottimiste Royal Bank of Scotland (+1,5%) e Kbc (+0,9%), soffrono Bank of Ireland (-3,7%), Banco de Sabadell (-3,1%), Abn Amro (-2,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Addio trolley a mano in aereo per contrastare Covid
Ma Enac vieta extra-costi per bagaglio in stiva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
19:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche il bagaglio a mano in aereo vittima del coronavirus. Da oggi le compagnie aeree come Alitalia, Ryanair, Easyjet e tutte le altre devono vietare l’utilizzo delle cappelliere per il trolley, che così va imbarcato in stiva, dopo la decisione del Ministero della Salute trasmessa dall’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) ai diversi vettori. Sui voli da e per l’Italia e all’interno del nostro Paese, infatti, “è consentito portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da poter essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato, secondo i limiti fissati dalle singole compagnie”, specifica l’Enac, ribadendo che “per ragioni sanitarie” non è consentito a nessun titolo l’utilizzo delle cappelliere. “Si tratta – sottolinea l’ente – di norme sanitarie, non aeronautiche, che hanno lo scopo di evitare assembramenti, movimenti a bordo e contatti ravvicinati tra i passeggeri”. L’Enac fa però presente che “nessun costo aggiuntivo può essere richiesto dalle compagnie aeree al passeggero per l’imbarco del bagaglio in stiva”. Alla luce della nuova norma, negli aeroporti oggi alcuni passeggeri sono rimasti sorpresi dalla novità e di conseguenza si è verificata qualche perdita di tempo perché si è reso necessario per loro imbarcare il trolley al banco dell’accettazione. La nuova disposizione, per certi versi, annulla i vantaggi del check-in online che consente al passeggero col solo bagaglio a mano di recarsi direttamente al gate per l’imbarco. Per cui bisognerà vedere ora se si rischia di creare assembramenti al banco del check-in, fanno notare alcuni osservatori. Da quanto risulta, l’Italia al momento è l’unico Paese ad aver adottato questa misura per contrastare la diffusione del Covid. Plaude alla decisione dell’Enac il Codacons che si dice “pienamente favorevole”. La decisione “appare corretta, perché consentirà di evitare il caos in cabina che si registra puntualmente sugli aerei quando i passeggeri devono posizionare i bagagli nelle cappelliere”, spiega il presidente Carlo Rienzi, sottolineando che su questo fronte “gli italiani sono tra i più indisciplinati d’Europa, creando spesso ritardi e file a bordo che oggi alimenterebbero il rischio di contagi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente dell’associazione dei consumatori puntualizza anche che il Codacons “vigilerà” affinché “siano rispettati i diritti dei consumatori”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in negativo (-0,4%) con calo Wall Street
Pesanti banche e petroliferi, resta in corsa Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
16:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gira in negativo la Borsa di Milano (-0,4%), con il peggiorare di Wall Street, che pesa anche sulle altre principali Piazze europee, mentre negli Usa il coronavirus appare meno sotto controllo e la fiducia dei consumatori sale, ma meno delle attese. A Milano ulteriore calo per i petroliferi, con Saipem (-4,5%), Tenaris (-2,2%) e anche Eni passata in negativo (-0,7%), mentre il greggio che prosegue in discesa (Wti -1,5% a 38 dollari al barile). Pesanti le banche, a partire da Banco Bpm (-3,1%), Intesa (-1,5%), Unicredit (-1,2%), con lo spread Btp-Bund risalito verso 177 punti. In rosso Mediobanca (-3,5%), Tim (-2,7%) e Fca (-1,7%).
Ancora in positivo, ma rallenta Atlantia (+2,7%) sulla fiducia di un accordo per le concessioni autostradali e proseguono bene Snam (+2,6%), Cnh (+1,6%) e Campari (+1,4%).
Brusca frenata per Moncler (+0,2%) e Enel (+0,05%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con Wall Street in calo su timori Covid
Male banche e petroliferi, spread Btp-Bund a 178 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
17:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno girato verso il rosso, tranne Londra (+0,2%) e Parigi (+0,05%) le principali Borse europee con il peggiorare di Wall Street, mentre sono numerosi gli Stati americani che tonano a misure restrittive per una nuova crescita dei casi di coronavirus. La peggiore è Madrid (-1,1%), seguita da Francoforte (-0,5%), Male anche Milano (-0,4%).
L’indice d’area, Stoxx 600, perde lo 0,4%, con finanza ed energia a pesare in negativo, mentre tengono informatica, beni di prima necessità e industria. Ad avere la peggio tra le banche sono Abn Amro (-3,9%), Commerzbank (-3,8%) e Mediobanca (-3,9%), mentre lo spread è salito a 178 punti. Tra i petroliferi giù soprattutto Repsol (-3%) e Lundun (-3,8%), con il greggio in calo (Wti -1,6% a 38 dollari al barile). Sale l’oro (+0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude negativa (-0,5%)
Il Ftse Mib a 19.124 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 giugno 2020
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura negativa per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha perso lo 0,57% a 19.124 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in rosso tranne Londra (+0,2%)
Parigi (-0,2%), Francoforte (-0,7%), Madrid (-1,2%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rosso per le principali Borse europee, tranne Londra (+0,2%) a 6.159 punti. La peggiore è stata Madrid (-1,26%) a 7.178 punti, seguita da Francoforte (-0,73%) a 12.089 punti e Parigi (-0,18%) a 4.909 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa pubblica il prospetto dell’Ops su Ubi
Se necessario cedute altre 17 filiali.Messina,operazione mercato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
18:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo ha depositato presso la Consob e pubblicato il prospetto informativo e documento relativo all’Offerta Pubblica di Scambio su Ubi Banca.
La pubblicazione arriva dopo il via libera ottenuto ieri sera dalla Consob. Il periodo di adesione avrà inizio dal 6 luglio e si concluderà il 28 luglio 2020.
Ca’ de Sass, è scritto nel documento d’offerta, in relazione alla ‘Condizione Antitrust’, si riserva la facoltà, anche qualora tale procedimento non arrivasse a conclusione entro il secondo giorno di Borsa aperta antecedente la data di pagamento del corrispettivo, di rinunciare alla “Condizione Antitrust ovvero di avvalersene e di non dare corso all’Offerta”. Intesa Sanpaolo sarebbe pronta, se necessario, a cedere altri 17 sportelli di Ubi per eliminare le criticità segnalate dall’Agcm.
Con l’approvazione da parte della Consob, si compie un “ulteriore significativo passaggio e si avvia l’offerta promossa da Intesa Sanpaolo che si contraddistingue come un’operazione di mercato rivolta direttamente a tutti gli azionisti di Ubi Banca, con l’obiettivo di rafforzare la posizione degli stakeholders dei due gruppi nel panorama bancario europeo”, afferma Carlo Messina, ceo di Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rosso con banche e petroliferi, giù Tim
Pesano timori Covid in Usa. Bene Snam e Atlantia, non Mediobanca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
18:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fine settimana in negativo per Milano (-0,5%) col peggiorare di Wall Street, mentre i dati macroeconomici negli Usa sono stati in chiaroscuro, ma soprattutto sono tornati i timori per il crescere di casi di coronavirus in vari Stati, tanto da sopire l’ottimismo nato dalle parole di Lagarde.
A Piazza Affari hanno pesato i petroliferi, in particolare Saipem (-4,5%) e Tenaris (-2,5%), ma pure Eni (-0,9%), col greggio in discesa (wti -1,3% a 38,2 dollari al barile) e l’oro in salita (+0,2%). Sofferenti le banche, con lo spread Btp-Bund a 177,5 punti, a partire da Banco Bpm (-3,7%), Fineco (-1,8%), Unicredit (-1,7%) e Intesa (-1,4%), dopo via libera Consob a Ops su Ubi (-0,8%). In fondo al listino principale Mediobanca (-4%) e Tim (-3,7%). Male Poste (-2%), Fca e Exor (-1,7%).
Ha guadagnato Atlantia (+1,7%) nell’ipotesi di un accordo sulle concessioni autostradali ed è andata bene Snam (+2,1%) dopo l’entrata nelle reti Abu Dhabi nei giorni scorsi. In rialzo Cnh e Campari (+1,7%), Interpump (+1,6%) e Terna (+1,1%). VAI ALLA CRONACA VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie! Tutto sull'Economia! NON PERDERLO! LEGGILO!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 52 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:16 DI MERCOLEDì 24 GIUGNO 2020

ALLE 04:51 DI VENERDì 26 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa di Tokyo apre in lieve rialzo
Yen in crescita sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
05:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo ha aperto questa mattina in leggero rialzo con lo yen in crescita rispetto al dollaro e in scia del consolidamento delle prese di beneficio a Wall Street. A pochi minuti dall’inizio delle contrattazioni l’indice di riferimento Nikkei 225 era in rialzo dello 0,26 percento (59,21 punti) a 22.608,26, mentre l’indice Topix ha segnato una livissima limatura dello 0,09 per cento (1,36 punti) a 1,585,78.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti in calo a 40,15 dollari (-0,5%)
Perde terreno anche il Brent, -0,3% a 42,5 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in calo questa mattina le quotazioni del petrolio, dopo la contrazione registrata già ieri. Il Wti, ieri in flessione dello 0,9%, perde lo 0,5% scendendo a 40,15 dollari al barile, mentre il Brent indietreggia dello 0,3% a 42,52 dollari, dopo aver segnato ieri un -1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferriera: siglato accordo programma, via a polo industriale
Siderurgia ‘a freddo’ di Arvedi e piattaforma logistica Icop-PLT
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
24 giugno 2020
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato siglato ieri sera l’Accordo di Programma per l’area della Ferriera di Servola a Trieste tra il Gruppo Arvedi, I.CO.P. S.p.A.- PLT, e le parti pubbliche, che prevede la realizzazione del progetto di riconversione industriale e sviluppo produttivo dell’area Ferriera di Servola di Trieste: un polo industriale con oltre 400 occupati, costituito dall’attività siderurgica “a freddo” gestita dal gruppo Arvedi, e una piattaforma logistica collegata gestita da Icop-PLT.
Nell’ex “area a caldo” della Ferriera sorgerà un polo logistico, favorito dalla realizzazione di un nuovo snodo ferroviario e dall’allargamento della banchina portuale.
Tra le parti pubbliche intervenute all’accordo ci sono i ministeri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, delle Infrastrutture e dei Trasporti, e inoltre l’Agenzia Nazionale per le politiche attive del Lavoro, l’Agenzia del Demanio, l’Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico orientale, la Regione Fvg e il Comune di Trieste.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: vola fino a 1.774 dlr, poi ritratta a 1.769 dlr l’oncia
Contratto su agosto si avvicina a 1.800 dollari, massimo da 2012
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
08:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’oro corre sui mercati internazionali. Le quotazioni spot sono arrivate fino a 1.774 dollari l’oncia, il massimo degli ultimi sette anni, per poi ritrattare a 1.769,6 dollari. Il contratto per agosto si avvicina invece a grandi passi alla soglia dei 1.800 dollari e viene scambiato a 1.791,8 dollari l’oncia, il massimo dal 2012.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre in rialzo sopra 1,13 dollari
Moneta unica a 120,65 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza in rialzo per l’euro. La moneta unica sale a 1,1320 dollari con un incremento dello 0,12%. Sullo yen la moneta unica passa invece di mano a 120,65 (-0,15%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund scende a 164 punti in avvio di giornata
Rendimento del decennale italiano all’1,24%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund scende a 164 punti base in avvio di giornata. Il rendimento del decennale italiano è all’1,24%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in ordine sparso, futures negativi
Coronavirus fa ancora paura, esplosione di casi in Texas
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
08:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in ordine sparso con i futures di Europa e Usa negativi per il protrarsi dei timori sulla pandemia da Covid 19, dopo i nuovi casi registrati in Texas, che hanno superato il record di 5mila unità. Tokyo ha ceduto lo 0,07%, Taiwan ha guadagnato lo 0,42%, Seul l’1,42% e Sidney lo 0,19%. Contrastate Hong Kong (-0,27%), Shanghai (+0,19%) e Mumbai (-0,05%), ancora in fase di contrattazioni.
Invariati allo 0,25% i tassi in Nuova Zelanda, mentre il greggio Wti (-0,05%) resiste sopra quota 40 dollari al barile, l’oro (+0,67%) si porta a 1.768,3 dollari l’oncia e lo spread tra Btp e Bund riguadagna quota 165 punti.
Per i mercati oggi è il giorno della fiducia economica in Germania, misurata dall’Istituto tedesco Ifo e dei dati sul mercato immobiliare negli Usa. Attesi in serata i discorsi dei presidenti della Fed di Chicago Charles Evans e di St Louis James Bullard, entrambi membri del Fomc. Contrastati a Tokyo gli automobilistici Toyota (+1,17% e Nissan (-1,28%), Mitsubishi (-3,31%) e Mazda ( -3,26%). Pesante Shinesi Bank (-3,74%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,32%)
Indice Ftse Mib a 19.777 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 giugno 2020
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo. Il primo indice Ftse Mib cede lo 0,32% a 19.777 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in calo, Parigi -0,64%
Segno meno anche per Francoforte (-0,51%) e Londra (-0,62%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per le principali Borse europee. Francoforte cede lo 0,51% a 12.459 punti, Londra lo 0,62% a 6.280 punti e Parigi lo 0,64% a 4.985 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano prosegue in calo (-0,5%), corre Atlantia
Bene auto e banche. Spread Btp-Bund a 164 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-0,5%) prosegue la seduta in calo. A Piazza Affari corre Atlantia e tengono le auto e le banche. Lo spread tra Btp e Bund scende a 164 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,24%.
In rialzo Atlantia (+3,9%), dopo le notizie di una trattativa sulla concessione ad Autostrade per l’Italia. Bene anche Fca (+0,2%)n e Stm (+0,8%). Tra le banche marcia in rialzo Intesa (+0,4%), mentre sono in rosso Ubi (-0,2%), Banco Bpm (-0,9%) e Unicredit (-1,3%).
Seduta in calo per Tim (-2,8%), Recordati (-1,5%) e Inwit (-1,6%). Campari cede lo 0,8%, all’indomani dell’annuncio del trasferimento della sede legale in Olanda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa giù, fiducia tedesca contrastata, Milano -0,8%
Futures Usa in calo, pesano nuovi contagi Covid, in arrivo dati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
10:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee deboli con la fiducia dei consumatori in Francia sotto le stime e gli indici che misurano la fiducia economica in Germania contrastati (la valutazione attuale è a 81 contro l’84 atteso, mentre l’Ifo è 86,2 rispetto all’85 atteso). Milano -0,8% è la migliore seguita da Madrid (-1,42%), Parigi (-1,52%), Londra (-1,7%) e Francoforte (-1,8%) In calo i futures Usa, in attesa dei dati sul mercato immobiliare negli Usa, mentre in serata sono previsti i discorsi dei presidenti della Fed di Chicago Charles Evans e di St Louis James Bullard, entrambi membri del Fomc. Sui mercati pesano ancora i timori di una recrudescenza del coronavirus, dopo i dati sui contagi provenienti dagli Usa.
In calo i petroliferi Bp (-0,75%), Total (-0,5%) e Shell (-0,4%) ed Eni (-1,1%), con il greggio stabile a 40,37 dollari al barile (Wti -0,02%). Segno meno per i bancari Bnp (-1,36%), Hbsc (-1,11%) e Bbva (-1,41%). Difficoltà per i telefonici Vodafone (-2,28%), Telefonica (-2,14%), Bt (-1,98%) e Tim (-2,61%) in Piazza Affari, dove Leonardo cede il 2% e sono contrastate Banco Bpm (-1,14%), Unicredit (-1%), che ha collocato un bond da 1,5 miliardi dollari e Intesa (+0,34%).
Sprint di Atlantia (+3,58%) su ipotesi di accordo con il governo per la concessione autostradale di Aspi. Nuovo rimbalzo per il gestore di servizi di pagamento elettronico Wirecard (+6,19%) a Francoforte, il cui ex amministratore delegato Markus Braun è stato arrestato per accuse di falso in bilancio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fca, via libera al prestito con garanzia Sace
Ok dalla Corte dei Conti, ultimo passaggio per la concessione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
10:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ arrivato l’ultimo passaggio necessario per il via libera al prestito da oltre 6 miliardi con garanzia Sace richiesto da Fca. Il prestito è stato infatti registrato dal controllo preventivo della Corte dei Conti, come previsto dalla normativa. Lo si apprende da fonti della stessa magistratura contabile, alla quale spetta la supervisionare del relativo decreto del Ministero dell’Economia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa peggiora, con futures Usa, Francoforte -2%
Covid colpisce ancora, nuove restrizioni Germania e Portogallo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
11:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’allarme Covid ha la meglio sui dati relativi alla fiducia economica in Germania e le borse europee frenano ulteriormente insieme a i futures Usa. L’allarme contagi giunge dagli Usa e dall’Asia, mentre in Europa Germania e Portogallo hanno ripristinato alcune restrizioni territoriali.
Francoforte (-2,1%) è la peggiore preceduta da Londra (-1,83%), Madrid (-1,75%), Parigi (-1,65%) e Milano (-1,2%). Scende di nuovo sotto quota 40 dollari il greggio (Wti -1,34% a 39,84 dollari), mentre l’oro sale dell’1% sopra quota 1.773 dollari l’oncia.
In calo i petroliferi Bp (-2,5%), Shell (-2,16%) , Total (-1,64%) ed Eni (-1,41%). Pesanti i bancari Bbva (-2,92%), Santander (-2,55%) Bnp (-2,42%), Hbsc e Barclays (-2% entrambe).
Segno meno per i telefonici Vodafone (-2,85%), Deutsche Telekom (-2,1%), Telefonica (-2,15%), Bt (-2,3%) e Tim (-2,14%) in Piazza Affari, dove Leonardo cede il 2,85%, Pirelli il 2,74% dove cedono Bper (-2%), Unicredit (-1,9%), Banco Bpm (-1,6%) e Intesa (-0,6%). Prosegue lo sprint di Atlantia (+3,58%) su ipotesi di accordo con il governo per la concessione autostradale di Aspi. Gira in calo a Francoforte Wirecard (-9,17%) da giorni nell’occhio del ciclone, il cui ex amministratore delegato Markus Braun è stato arrestato per accuse di falso in bilancio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Rilancio, governo presenta emendamento si va verso voto fiducia
Il provvedimento consente alle imprese di anticipare l’utilizzo di ulteriori 4 settimane di Cassa integrazione Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
17:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si va verso la richiesta del voto di fiducia da parte del governo per l’approvazione alla Camera del decreto Rilancio. E’ quanto si apprende da ambienti di governo. La scelta è legata sopratutto alle dimensioni del provvedimento, che conta 266 articoli e sul quale in commissioni si sta votando un migliaio di emendamenti.
E si va anche verso un nuovo slittamento dell’arrivo in Aula del provvedimento che è ora all’esame della commissione Bilancio di Montecitorio. Il testo potrebbe approdare in Aula giovedì pomeriggio o venerdì della prossima settimana. Il calendario iniziale prevedeva che l’arrivo fosse il 24 giugno. La data era poi slittata al 29 giugno. Ora si parla del 2 o 3 luglio.
Il calendario di massima della commissione Bilancio prevede sedute fino a venerdì, poi uno stop fino a domenica pomeriggio. I lavori riprendono quindi lunedì fino a mercoledì, per l’approdo in Aula fra giovedì e venerdì.
Il governo in mattinata aveva depositato in commissione Bilancio l’emendamento al decreto con le norme sulla cig. Il provvedimento consente alle aziende colpite dalla crisi del Covid di anticipare a subito le 4 settimane di cassa integrazione che inizialmente erano state riservate al periodo settembre-ottobre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Corte Conti: taglio tasse non rinviabile
Agire su lavoro, pensioni e imprese. Fisco pesa su ripresa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
11:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Appare non più rinviabile un intervento in materia fiscale che riduca, per quanto possibile, le aliquote sui redditi dei dipendenti ed anche dei pensionati che, pur essendo fuori dal circuito produttivo, frequentemente sostengono le generazioni più giovani, oltreché le imposizioni gravanti sulle imprese alle quali sono affidate le concrete speranze di un rilancio del Paese”. Lo ha detto il Procuratore generale della Corte dei Conti Fausta Di Grazia nel giudizio sul rendiconto generale dello stato sottolineando che “l’alleggerimento della fiscalità potrebbe evitare, soprattutto in un momento di crisi globale, la costante erosione del potere d’acquisto delle famiglie e un’ulteriore contrazione del mercato interno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (-1,6%) rallenta con le banche
Atlantia continua la corsa, giù Leonardo e Pirelli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
11:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-1,6%) rallenta ancora, in linea con gli altri listini europei. Piazza Affari è appesantita dalle banche e dai titoli legati al petrolio.
Altantia (+2,8%) è l’unico titolo del listino principale a proseguire le contrattazioni in rialzo.
Tra i peggiori Leonardo (-3,7%) e Tenaris (-3,2%). In rosso anche Pirelli (-3%) e Tim (-2,5%). Tra le banche in calo Unicredit (-2,9%), Banco Bpm (-2,6%), Ubi (-1,7%) e Intesa (-0,9%).
Seduta in rosso anche per i titoli legati al petrolio con Eni (-2%) e Saipem (-2,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Corte dei Conti: ‘Taglio tasse non rinviabile, agire su lavoro e pensioni’
(2)

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
15:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
anto possibile, le aliquote sui redditi dei dipendenti ed anche dei pensionati che, pur essendo fuori dal circuito produttivo, frequentemente sostengono le generazioni più giovani, oltreché le imposizioni gravanti sulle imprese alle quali sono affidate le concrete speranze di un rilancio del Paese”. Lo ha detto il Procuratore generale della Corte dei Conti Fausta Di Grazia nel giudizio sul rendiconto generale dello stato sottolineando che “l’alleggerimento della fiscalità potrebbe evitare, soprattutto in un momento di crisi globale, la costante erosione del potere d’acquisto delle famiglie e un’ulteriore contrazione del mercato interno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Risultati poco soddisfacenti per Quota 100 e reddito di cittadinanza. A mettere sotto la lente le misure assistenziali e previdenziali del governo è stato oggi il Procuratore generale presso la Corte dei Conti. In particolare, Di Grazia ha osservato che per quello che riguarda Quota 100 “i risultati sono stati al di sotto degli obiettivi illustrati nella Relazione tecnica che accompagnava il provvedimento, avente anche finalità di ricambio generazionale della forza lavoro”. A seguito della normativa emanata, alla data del 31 dicembre 2019 risultano infatti essere state approvate 155.897 richieste di collocamento in quiescenza, pari a circa il 69% delle domande presentate. Delle istanze accolte circa il 49% riguarda soggetti con oltre 41 anni di contribuzione, a fronte di un’anzianità lavorativa media di 40 anni. Sul fronte assistenziale, ha aggiunto, l’attuazione del “reddito di cittadinanza” è rientrato tra le finalità della missione 24, con uno stanziamento definitivo di 5.728,6 milioni di euro, dei quali ne sono stati impegnati 3.878,7 milioni. Dai dati degli uffici di controllo risultano essere state accolte circa 1 milione di domande, a fronte di quasi 2,4 milioni di richieste, delle quali, secondo elaborazioni di questo Istituto, soltanto il 2% ha poi dato luogo ad un rapporto di lavoro tramite i Centri per l’impiego”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia mostra un “quadro particolarmente gravoso che impone una rapida definizione di una strategia per recuperare livelli di crescita più sostenuti” e deve affrontare “una sfida impegnativa che riguarda il quadro economico e quello della finanza pubblica ma che, per quest’ultima, non può non considerare i segnali positivi ereditati dall’esercizio appena concluso”. E’ quanto ha affermato il Presidente di coordinamento delle Sezioni riunite della Corte dei Conti Ermanno Granelli precisando che lo scorso anno si è registrato “un indebitamento netto ben 6 decimi di punto inferiore alle attese” e anche un miglioramento della spesa pubblica. L’esercizio 2019, ribadisce “ha lasciato un segno positivo alla gestione del 2020, di cui ci si dovrà giovare nella difficile fase di rilancio”.

“La fase che stiamo attraversando è di una severità tale che l’espansione dei bilanci pubblici appare un’indiscutibile necessità”. E’ quanto ha affermato Granelli precisando che “per molti aspetti, la sostenibilità prospettica delle finanze pubbliche di molti paesi riposa oggi proprio sulla capacità di espandere, in modo appropriato, il debito. Ma la possibilità di accrescere il rapporto debito/Pil è oggi tanto maggiore quanto più credibile è la volontà di voler utilizzarlo per superare le fragilità in termini di servizi pubblici, formazione, infrastrutture e ricerca, dimostrando, soprattutto in questo modo, la determinazione di volerlo collocare, dopo la temporanea ed inevitabile fase espansiva, su un sentiero di lento ma continuo rientro”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: quasi 300.000 artigiani in meno da 2010
Nel 2019 sono 1,62 milioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
11:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
e 1.620.000, quasi 300.000 in meno rispetto ai 1.913.000 registrati nel 2010.
Lo si legge nell’Osservatorio Inps sul lavoro autonomo che sottolinea come rispetto al 2018 il calo sia stato dell’1,1%.
Vi è una marcata prevalenza di titolari che con 1.499.853 unità costituiscono il 92,5% del totale degli iscritti alla gestione. L I maschi costituiscono il il 78,9% degli artigiani.
In Lombardia si concentra la maggior parte degli artigiani con 299.640 iscritti (18,5%), seguono l’Emilia Romagna con 168.595 iscritti (10,4%), il Veneto con 167.195 iscritti (10,3%), e il Piemonte con 150.139 iscritti (9,3%). Tra gli artigiani, la classe di età tra i 50 e i 59 anni è quella con maggior frequenza, pari al 31,2%, seguita dalla classe 40-49 anni (29%), gli ultrasessantenni sono il 18,4% e solo il 5,4% ha meno di 30 anni di età. VAI ALLA CRONACA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Web tax: Vestager, necessaria contro slealtà Big Tech Usa
‘Preferibile decisione consensuale, ma Ue andrà comunque avanti’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
24 giugno 2020
11:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La web tax è necessaria a causa della facilità con cui molte grandi aziende tecnologiche riducono al minimo i loro contributi in Ue”, oltrepassando “i limiti del diritto europeo”. E molte di queste aziende sono “americane”. Lo ha detto la vicepresidente della Commissione Ue, Margrethe Vestager, nel corso di un’intervista online organizzata dall’Atlantic Council. Bruxelles “preferirebbe davvero trovare un consenso globale” sulla web tax, “ma andrà avanti da sola se necessario”, ha detto Vestager, indicando un lungo elenco di casi antitrust e fiscali contro Apple, Amazon e Google, società che “hanno ancora molto da imparare” dalle regole Ue. Queste pratiche sleali rendono “difficile difendere le moltissime aziende in tutto il mondo che invece pagano le tasse”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: domestici calano (-1,8%) ma crescono colf italiane
Nel triennio 2017-2019 i lavoratori italiani crescono del 5,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
12:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori domestici iscritti all’Inps diminuiscono nel complesso nel 2019 (-1,8%) arrivando a 848.987 ma cambia la composizione della platea con un aumento degli italiani e un calo degli stranieri. E’ quanto si legge nell’Osservatorio Inps sui lavoratori domestici secondo il quale a fronte di 15.733 lavoratori domestici in meno rispetto al 2018 si è avuta una riduzione di 18.816 unità tra i lavoratori stranieri e un aumento di 3.083 unità tra gli italiani.
Rispetto al trend decrescente del complesso dei lavoratori domestici – scrive l’Inps – nel triennio 2017-2019 i lavoratori italiani mostrano un andamento decisamente crescente pari a +5,4%. Al contrario i lavoratori domestici stranieri nel triennio diminuiscono del 5,8%, -3,1% nell’ultimo anno, con una diminuzione generalizzata in quasi tutte le regioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole, futures Usa in calo, Milano -1,5%
Preoccupano nuovi casi Covid, greggio sotto 40 dollari
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
12:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano deboli le principali borse europee, frenate dai timori per i nuovi casi di coronavirus negli Usa e in Asia, mentre in Germania e Portogallo sono state ripristinate alcune misure preventive. Francoforte (-2,4%) continua ad essere la peggiore preceduta da Londra (-2,26%), Parigi (-1,95%), Madrid (-1,8%) e Milano (-1,5%). In calo in futures Usa con il greggio che si mantiene sotto quota 40 dollari il greggio (Wti -1,2% a 39,87 dollari), mentre l’oro sale dell’1,2% sopra quota 1.777 dollari l’oncia. Sotto pressione i petroliferi Bp (-3%), Shell (-2,7%) , Eni (-1,9%) e Total (-1,6%). Pesanti anche i bancari SocGen (-3,7%), Barclays (-3,25%), Santander (-2,9%) e Bbva (-2,7%). Le vendite interessano anche il comparto telefonico da Bt (-2,5%) a Vodafone (-2,35%), Deutsche Telekom e Tim (-2,1% entrambe), più cauta invece Telefonica (-1,5%). Pesanti gli automobilistici Daimler (-4,3%), Volkswagen (-2,7%) e Peugeot (-2%). Più cauta Fca (-1%) in Piazza Affari, dove Mediobanca e Leonardo cedono il 3% e Pirelli il 2,6%. Sotto pressione, con lo spread in rialzo a 168,4 punti, Bper (-2,6%), Banco Bpm (-2,5%) e Unicredit (-2,4%), a differenza di Intesa (-0,5%), che limita il calo.
Prosegue lo sprint di Atlantia (+2,5%) su ipotesi di accordo con il governo per la concessione autostradale di Aspi, mentre amplia il calo a Francoforte Wirecard (-12,5%), il cui ex amministratore delegato Markus Braun è stato arrestato ieri per falso in bilancio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covip,8,3 mln iscritti fondi ma il 26% non versa contributi
+4% su 2018
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
12:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 8,3 milioni gli iscritti ai fondi pensione integrativi nel 2019 (+4% sul 2018) ma il 26,4%, ovvero circa 2,2 milioni di persone, non ha versato contributi nell’anno. Lo fa sapere la Covip, Commissione di vigilanza sui fondi pensione, che oggi presenta la sua Relazione annuale spiegando che 1,1 milioni di iscritti non versa contributi da almeno quattro anni. “Su tale fenomeno – si legge – incide in misura significativa il meccanismo delle adesioni contrattuali nei fondi negoziali, particolarmente con riguardo a settori, come quello edile, caratterizzati da elevata discontinuità occupazionale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trustpilot migliora fiducia nelle recensioni online
Ceo Mulhlmann annuncia nuove iniziative piattaforma
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
13:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mantenere la fiducia nelle recensioni online: è questo l’obiettivo delle nuove iniziative promosse da Trustpilot, piattaforma di recensioni più influente al mondo che fa della trasparenza e dell’apertura i valori fondamentali del suo open internet.
“Riscoprire la fiducia perduta in tutte le sue forme è il problema decisivo dei nostri tempi”, spiega Peter Mulhlmann, fondatore e ceo di Trustpilot, 92 milioni di recensioni di oltre 399.000 domini viste più di 2.5 miliardi di volte ogni mese. “Le recensioni dei consumatori – aggiunge in una nota – potrebbero diventare la prossima vittima, con la soppressione dell’opinione autentica del consumatore attraverso censura, manipolazione e fake”.
Per evitarlo, Trustpilot annuncia che le recensioni ‘segnalate’, perchè ritenute false, rimarranno online nel corso delle indagini, ad eccezione dei contenuti illegali. Per le aziende che hanno ricevuto una segnalazione dei consumatori sulla propria pagina, le stelle di Trustpilot non compariranno più nei risultati dei motori di ricerca. La sperimentazione di un nuovo sistema di ‘fraud fingerprint’ migliora inoltre la capacità della piattaforma di rilevare e rimuovere le recensioni false.
Qualora una azienda venga sorpresa a tentare di ingannare il sistema, i consumatori verranno informati attraverso un alert pubblico. Gli investimenti e le assunzioni nelle aree Content Integrity e Data Science saranno raddoppiati da Trustpilot, che inserirà nuove informazioni su come le aziende utilizzano la sua piattaforma. Non saranno più consentiti, infine, incentivi per le recensioni.
Le sette nuove iniziative saranno implementate entro la fine dell’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: dopo lockdown risale a 1,4 euro al litro
Sotto la soglia per due mesi. Elaborazioni Quotidiano Energia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
14:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Risale a quota 1,4 euro al litro il prezzo medio in modalità self service della benzina. Dopo il calo drastico nel periodo del lockdown, legato al crollo dei consumi e delle quotazioni internazionali, oggi – in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati di ieri comunicati dai gestori al Mise – i diversi marchi sono compresi tra 1,395 e 1,421 euro al litro (no logo 1,376), con una media di 1,400 euro al litro rispetto a 1,396 di ieri. Al servito, la verde costa in media 1,547 euro al litro, con gli impianti tra 1,551 e 1,613 euro al litro (no logo 1,432).
Secondo i dati settimanali del ministero, la benzina in modalità self era scesa sotto la soglia di 1,4 euro a fine aprile, senza più toccarla per due mesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cdp: rinegoziati 80mila mutui enti locali, liberati 800 mln
Hanno aderito 3.100 tra Comuni, Province e Regioni
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
14:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 3.100 gli enti territoriali che hanno potuto rinegoziare oltre 80.000 mutui – per un debito residuo totale di oltre 20 miliardi di euro – e liberare così risorse fino a circa 800 milioni di euro nel 2020. Lo rende noto Cdp a conclusione dell’operazione di rinegoziazione dei mutui lanciata dalla Cassa per supportare Comuni, Province, Città metropolitane, Unioni di Comuni, Comunità montane, Regioni e Province autonome “finalizzata a liberare fondi immediatamente utilizzabili sul territorio per far fronte all’emergenza Covid-19 con interventi mirati a beneficio della popolazione”.
La misura, spiega Cassa Depositi e Prestiti in una nota, ha coinvolto l’intero territorio nazionale in maniera e capillare, infatti, al Nord hanno aderito oltre 1.250 enti, al Sud e nelle Isole più di 1.240 e al Centro circa 590.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gdo: anche in Italia La Pasta del Consumatore
Movimento a sostegno agricoltura, prossimo prodotto la passata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
14:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva anche in Italia, dal 25 giugno la “Pasta dei Consumatori” prodotto da Sgambaro per il movimento “Chi è il padrone?! La marca del consumatore”, fondato in Francia per sostenere il settore agroalimentare locale e promuove la divisione equa del guadagno lungo la filiera e Carrefour è il primo supermercato a sostenere il progetto.
“Essere stati coinvolti in questo progetto per noi è una doppia soddisfazione”, racconta Pierantonio Sgambaro, presidente dell’azienda trevigiana. “Da un lato perché con Chi è il padrone?! abbiamo in comune l’obiettivo di creare valore sul territorio italiano, e in particolare per gli agricoltori locali, dall’altro perché riconosciamo nella pasta creata dai consumatori anche alcune delle nostre scelte in termini di ricerca dalla qualità e di attenzione all’ambiente”.
Dopo la pasta, il prossimo prodotto ad essere creato sarà la “Passata di Pomodoro dei Consumatori”. In futuro il paniere si arricchirà con altre referenze come il latte, le uova, la farina e l’olio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa giù, calano richieste mutui Usa, Milano -1,5%
Futures negativi, in arrivo stime Fmi e discorsi presidenti Fed
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
14:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue il calo delle principali borse europee dopo il dato settimanale sulle richieste di mutui negli Usa, scese dell’8,7% a fronte di un rialzo precedente dell’8%. Milano (-1,44%) è la meno colpita e Londra (-2,05%) la peggiore, preceduta da Francoforte (-1,85%), Parigi (-1,65%) e Madrid (-1,6%). Negativi i futures Usa, in attesa degli indici dei prezzi delle abitazioni americane, delle stime economiche del Fondo monetario Internazionale e dei discorsi dei presidenti della Fed di Chicago Charles Evans e di St Louis James Bullard in serata. Pesano sui mercati i timori per i contagi da coronavirus negli Usa, in Asia e in Europa, limitatamente per ora al Portogallo e alla Germania. Si conferma in calo il greggio (Wti -2,33% a 39,41 dollari al barile), mentre gira in negativo l’oro (-0,1 a 1.774,7 dollari l’oncia) e lo spread tra Btp e Bund si attesta a quota 168 punti, 4 in più dell’apertura.
In difficoltà i petroliferi Shell e Bp (-2,8% entrambi) insieme a Eni (-2,2%) e Total (-1,6%). Non fanno meglio i bancari SocGen (-3,3%), Bnp (-2,9%) , Santander e Bbva (-2,8% entrambe), Lloyds (-2,14%) e Barclays (-2%) . Sotto pressione i telefonici Bt (-2,5%), Vodafone (-2,15%), Deutsche Telekom (-1,5%), Tim e Telefonica (-1,2% entrambe). Forti vendite sugli automobilistici Daimler (-3,76%), Volkswagen (-2,4%) e Peugeot (-2,3%). Più cauta Fca (-1,3%) in Piazza Affari, dove Leonardo perde il 4,15% e Mediobanca il 3,4%. Giù anche Pirelli (2,7%), mentre in campo bancario segnano il passo Unicredit (-2,75%), Bper e Banco Bpm (-2,4% entrambe). Più cauta Intesa (-1,11%), mentre il rialzo di Atlantia (+1,13%), sotto ai massimi di seduta, su ipotesi di accordo con il governo per la concessione autostradale di Aspi.
Amplia ulteriormente il calo a Francoforte Wirecard (-22%), il cui ex amministratore delegato Markus Braun è stato arrestato ieri per falso in bilancio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: in un anno si sono dimesse 37mila neo mamme
Ispettorato del Lavoro, sono il 73% del totale. Papà che lasciano sono circa 14mila
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
19:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 37.611 le lavoratrici neo-mamme che si sono dimesse nel corso del 2019. I papà che hanno lasciato il posto sono invece stati 13.947. I dati sono quelli dell’Ispettorato del Lavoro (Inl) che ogni anno aggiorna le informazioni sulle convalide di dimissioni e risoluzioni consensuali di madri e padri. In tutto, si legge nel Rapporto, sono stati emessi 51.558 provvedimenti, con un “leggero” incremento sull’anno prima (+4%). E “come di consueto la maggior parte – si fa notare – ha riguardato le madri”. E’ così nel 73% dei casi.

Solo il 21% delle richieste di part time o flessibilità lavorativa, presentate da lavoratori con figli piccoli, è stato accolto. Lo rileva il Rapporto sui provvedimenti di convalida per neo-genitori, con bimbi sotto i tre anni, dell’Ispettorato nazionale del lavoro. Su 2.085 richieste ne sono state infatti accolte 436. In soli due casi su dieci c’è quindi il via libera, una quota minoritaria che potrebbe essere interpretata come indice di un’ancora insufficiente sensibilità da parte dei datori di lavoro verso le esigenze di conciliazione tra il ruolo che i genitori hanno in famiglia e la prosecuzione dell’attività lavorativa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Telespazio: partnership per distribuzione globale Thuraya
Accordo con la società emiratina per prodotti e servizi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
15:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Thuraya, la società di servizi mobili satellitari controllata dal gruppo emiratino Al Yah Satellite Communications Company, ha firmato un accordo di partnership con Telespazio, joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%), per la distribuzione in tutto il mondo dei suoi prodotti e servizi.
I clienti di Telespazio attivi in settori strategici – governativo, marittimo, dell’energia e della gestione delle emergenze – spiega una nota – potranno integrare le soluzioni mobili di Thuraya con le proprie piattaforme, e accedere così ad una vasta gamma di applicazioni comm-on-the-move e comm-on-the-pause.” “La combinazione tra la nostra tecnologia e la capacità di distribuzione globale garantita da Telespazio rende questa partnership ideale per affrontare tutte le opportunità offerte dal mercato, e ci consente di fornire agli utenti finali un’offerta di alto profilo”; commenta Shawkat Ahmed, chief commercial officer di Thuraya, sottolineando che la partnership è “parte del continuo impegno finalizzato a consolidare la presenza globale di Thuraya in mercati e settori chiave, in modo da garantire agli utenti un accesso costante alle soluzioni” offerte.
La rete satellitare mobile di Thuraya rende disponibili servizi voce, dati e a banda larga sia terrestri che in mare e in volo, e copre oltre 160 paesi in Europa, Africa, Asia e Australia.
“Thuraya amplia ulteriormente l’offerta di Telespazio nel campo delle soluzioni e dei servizi per governi, servizi pubblici, settore oil and gas e per il mercato delle comunicazioni in mobilità, rafforzando ancor di più il nostro ruolo di distributore globale di servizi satellitari. Tale partnership – indica Alessandro Caranci, Responsabile della linea di business satellite communications di Telespazio – ci permette di offrire ai clienti in tutto il mondo una gamma completa di servizi mobili via satellite, supportati da piani flessibili e terminali affidabili”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Agenzia Entrate: in 5 anni si può dimezzare l’evasione
Ruffini: da e-fattura effetti positivi per 3,5mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
15:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che se riuscisse a chiudere il perimetro dell’innovazione tecnologica, dell’interoperabilità di dati, della trasmissione di questi dati, della valorizzazione di questo patrimonio informativo da parte dell’amministrazione finanziaria, tutelando tutti i diritti dei cittadini, il Parlamento e il Governo possono accettare una sfida di dimezzare l’evasione fiscale nel giro di una legislatura, ovvero in cinque anni”. Così il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, in audizione in commissione Finanze alla Camera, rispondendo alle domande dei deputati.
“Sono ascrivibili alla fatturazione elettronica effetti positivi che si attestano nell’ordine di circa 3,5 miliardi di euro. In particolare, il gettito relativo all’Iva riconducibile a versamenti spontanei dei contribuenti è stato stimato in circa 2 miliardi, tale emersione si ripercuote sulle imposte dirette per poco più, si stima, di mezzo miliardo di euro, per quanto riguarda le azioni di contrasto delle frodi fiscali, nel 2019 è stato individuato un numero di soggetti, poco più di 200 società ed enti, bloccando compensazioni per un miliardo di euro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Finora sono arrivate circa 900 mila domande, poco più della metà relativa a persone fisiche”. Così il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, riguardo ai contributi a fondo perduto previsti dal dl Rilancio, in audizione in commissione Finanze alla Camera. “Rispetteremo i tempi per l’erogazioni dei contributi che la norma prevede”, dice.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fmi taglia pil dell’Italia 2020 a -12,8%. Gualtieri: ‘Non siamo così pessimisti’
“Aggiorneremo a breve la nostra previsione’ dice il ministro dell’Economia. Fmi, rivista al rialzo la crescita per il 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
25 giugno 2020
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I rischi sulla stima di una contrazione del Pil dell’8% nel 2020 sono al ribasso, tuttavia “le nostre valutazioni non sono altrettanto pessimistiche di quelle ad esempio oggi del Fmi, peraltro per tutti i Paesi europei”. Lo dice il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione alla Commissione Bilancio della Camera sul decreto Rilancio. “Siamo consapevoli dei rischi ribasso, aggiorneremo a breve la nostra previsione ufficiale”, osserva mentre viene più volte contestato da alcuni deputati mentre parla della stima di crescita.
Nel prossimo decreto, aggiunge Gualtieri,  il governo intende “intervenire per diluire maggiormente” la proroga – da settembre a dicembre – già varata sugli adempimenti fiscali delle imprese di alcune filiere” particolarmente colpite dalla pandemia . L’obiettivo è “alleggerire sostanzialmente il carico fiscale sulle imprese che hanno subìto maggiormente l’impatto del coronavirus. Nel momento in cui va oltre il 2020 – spiega il ministro – l’intervento ha un impatto di bilancio e quindi dovrà essere autorizzato, è necessario per ridurre la pressione fiscale quest’anno sulle imprese colpite”.
“I numeri ci dicono che il tasso concessione dei prestiti garantiti, in particolare quelli al 100%, cresce in misure molto consistente. Ciò non toglie che permangano differenze e criticità fra istituto e istituto, e determina l’esigenza di rafforzare le dotazioni a sostegno del Fondo centrale garanzia, sarà un altro elemento del possibile intervento del prossimo decreto”, sottolinea il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.
Il Fmi rivede al ribasso le stime della produzione per l’Italia nel 2020. Il pil quest’anno è previsto contrarsi del 12,8%, ovvero 3,7 punti percentuali in più rispetto al -9,1% delle previsioni di aprile. Per il 2021 il pil è stato rivisto al rialzo al +6,3%, 1,5 punti percentuali in più rispetto a quanto previsto in aprile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Balzo del debito pubblico e del deficit italiani nel 2020 a causa del coronavirus. Dopo il 134,8% del 2019 il debito è atteso salire al 166,1% del pil quest’anno e per poi calare al 161,9% nel 2021. Lo prevede il Fmi che ha rivisto, peggiorandole, le stime per l’indebitamento italiano. Il deficit è atteso al 12,7% del pil quest’anno (8,3% la stima di aprile) e al 7,0% nel 2021 (3,5% la previsione di aprile). Debito sopra al 100% anche per Francia (125,7% nel 2020 e 123,8% nel 2021) e Spagna (123,8% e 124,1%).

Brusca frenata per Germania, Francia, Spagna e Gran Bretagna nel 2020. Secondo l’aggiornamento delle stime del Fmi, la locomotiva tedesca si contrarrà quest’anno del 7,8% per poi crescere del 5,4% il prossimo. Il Fondo prevede per la Francia un pil in calo del 12,5% nel 2020 e una crescita del 7,3% nel 2021, mentre per la Spagna si stima -12,8% quest’anno e una crescita del 6,3% nel 2021. Calo a due cifre anche per il pil britannico, che calerà del 10,2% nel 2020 per salire del 6,3% nel 2021.

L’economia dell’area euro si contrarrà quest’anno del 10,2%, ovvero 2,7 punti percentuali in più rispetto alle stime di aprile. Per il 2021 è invece atteso un rimbalzo: il pil è atteso crescere del 6,0%, +1,3 punti percentuali in più rispetto ad aprile. Lo prevede il Fondo stimando anche per gli Stati Uniti una contrazione nel 2020 maggiore delle attese, con un pil in calo dell’8% (-2,1 punti rispetto ad aprile) e una ripresa del 4,5% nel 2021 (-0,2 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi innescata dal coronavirus è un colpo “catastrofico” sul mercato del lavoro mondiale. Lo afferma il Fmi, sottolineando che “alcuni paesi (soprattutto l’Europa) sono riusciti a contenere le ricadute con efficaci piani di breve termine”. Il Fondo quindi cita i dati dell’Organizzazione Mondiale del Lavoro: il calo delle ore lavorate nel primo trimestre rispetto al quarto trimestre del 2019 equivale alla perdita di 130 milioni di posti di lavoro. Il calo del secondo trimestre equivale a 300 milioni di posti.

L’economia mondiale si contrae quest’anno più delle attese registrando un calo del 4,9%, ovvero 1,9 punti percentuali in più rispetto alle stime di aprile. Lo prevede il Fmi, secondo il quale nel 2021 ci sarà un rimbalzo del pil del +5,4% (-0,4 punti su aprile). Parlando di una crisi “come nessuna altra” e di incertezza sulle stime, il capo economista del Fmi Gita Gopinath osserva come le stime “implicano una perdita complessiva per l’economia mondiale di oltre 12.000 miliardi di dollari” fra il 2020 e il 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa negativa con avvio Wall Street in calo
Per Fmi peggiore crisi dal 1929, giù petroliferi e banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
16:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Negative le principali Borse europee con l’avvio in rosso di Wall Street, mentre il Fmi intanto parla della “peggiore recessione dalla Grande Recessione” del 1929 e di colpo catastrofico al mercato del lavoro, col Pil 2020 del mondo a -4,9% e ripresa incerta, attesi i discorsi dei presidenti della Fed di Chicago e di St Louis.
Ancora timori per il coronavirus negli Usa, in Asia e pr l’Europa in Portogallo e in Germania. La peggiore è Londra (-1,9%), seguita da Madrid (-1,8%), Francoforte (-1,5%) e Parigi (-1,4%). In discesa Milano (-2%), con lo spread Btp-Bund in salita a 169 punti.
L’indice d’area, Stoxx 600, perde l’1,3%. Pesanti le banche, come Erste Group (-4,4%), SocGen (-3,8%) e Bnp (-3,4%), e i petroliferi, col greggio in calo (wti -1,9% a 39,6 dollari al barile), da Royal Dutch (-3,3%) a a Bp Plc (-2,9%). Giù ancora Wirecard (-31.1%) a Francoforte, mentre la stampa locale riporta che l’ex ad Markus Braun arrestato per falso in bilancio sarebbe stato rilasciato e sarebbero in arrivo guai per l’ex vicedirettore Jan Marsalek.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano accentua il calo (-2,5%), con le banche
Petroliferi scendono con greggio, giù Leonardo, Pirelli e Exor

click d=PCLKkB9gVh5XwPcFFgaNkc…

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
17:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accentua il calo a metà pomeriggio Piazza Affari (-2,5%), in linea con le altre principali Borse europee e dopo che il Fmi ha parlato di crisi peggiore dal 1929 e tagliato il Pi italiano 2020 a -12,8%. L’intero listino principale a Milano è in rosso, con forti perdite per le banche, come Unicredit (-3,7%), Banco Bpm e Fineco (3,2%), Intesa (-1,9%), riavviati dalla Consob i termini dell’Ops du Ubi (-2,2%), con lo spread a 168. Tonfo dei petroliferi, con Tenaris (-5%), Saipem (-4%) e Eni (-3,8%), col greggio in discesa (wti -1,8% a 39 dollari al barile). Molto pesanti Exor (-4,4%), Pirelli (-4,3%) e Leonardo (-4,2%). Tra i titoli in decisa perdita Cnh, che riesamina il piano industriale in Italia, e Mediobanca (-4,5%). Giù Fca (-3,6%), mentre arriva l’ultimo via libera per il prestito garantito Sace.
Decisa frenata per Atlantia (-1,4%) unico titolo in rialzo nella prima metà della seduta, dopo l’ipotesi di un accorso col governo sulle concessioni autostradali. Contengono il calo Italgas (-0,8%), Enel (-1,6%) e Stm (-1,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa giù, tra tagli stime Fmi e ipotesi dazi
Cali banche, petroliferi e auto. Milano -3,2%, spread a 170
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
17:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Peggiorano le principali Borse europee, insieme a Wall Street, tra i tagli delle stime del Fmi sul Pil mondiale, le nuove ipotesi di dazi di Trump su Ue e Gran Bretagna e i timori di nuovi contagi da coronavirus, negli Usa e in Germania e Portogallo per l’Europa. La peggiore è Francoforte (-2,8%), seguita da Madrid (-2,7%)Londra (-2,5%) e Parigi (-2,4%). Ancora in calo Milano (-3,2%), con lo spread Btp-Bund salito a 170 punti.
L’indice d’area, Stoxx 600, perde il 2,5%, sotto il peso di energia, beni voluttuari e finanza. Col greggio che ha accentuato il calo (wti – 5,3% a 38,2 dollari al barile) giù i petroliferi, soprattutto Royal Dutch (-4,6%), Eni (-4,4%) e Aker (-4,1%). Tra le auto le perdite maggiori sono di Daimler (-5,9%), Peugeot (-5,7%) e Renault (-5,1%). In rosso le banche, tra le peggiori Bnp (-4,3%, SocGen (-4,4%), e Erste (-6,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in forte calo (-3,4%)
Il Ftse Mib a 19.162 punti
event type=click&id=4086ede5-7…
Enel
Con Scegli Tu Special 3 di Enel Energia hai 3 mesi di componente energia gratis.

Leggi di più

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 giugno 2020
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in forte calo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha perso il 3,42% a 19.162 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano pesante (-3,4%) con banche, giù Exor e Cnh
In picchiata greggio e petroliferi, male Pirelli e Fca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
18:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pesante Piazza Affari (-3,4%), come Europa e Wall Street, con la stretta del Fmi sulle stime economiche mondiali e il Pil italiano 2020 tagliato a -12,8%, nuove ipotesi di dazi Usa per il Vecchio continente e timori per il coronavirus tra Usa, Portogallo e Germania. Le banche hanno segnato Milano, mentre lo spread è salito per chiudere a 170,8 punti, con forti perdite per Banco Bpm (-5,3%), Unicredit (-4,2%), Intesa (-2,6%) , riavviati dalla Consob i termini dell’Ops su Ubi (-3,5%). Fuori dal listino principale Banco Bpm (-5,3). Petrolio in picchiata (wti -6,6% a 37,7 dollari al barile), coi titoli del settore a soffrire, da Tenaris (-6,1%) a Saipem (-4,9%) e Eni (-4,7%). Nessun vantaggio per Pirelli (-5%).
In fondo al Ftse Mib, Exor (-6,1%), Cnh (-5,8%) , che riesamina il piano industriale italiano, e Mediobanca (-5,7%).
Giù Fca (-4,4%), arrivato l’ultimo via libera per il prestito garantito Sace. Male Atlantia (-2,6%) dopo un inizio in rialzo su ipotesi di accordo col governo per Aspi. Meno peggio Italgas (-0,7%) e Enel (-2,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in calo a Ny
-5,8% a 38,01 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
24 giugno 2020
20:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono il 5,8% a 38,01 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bayer patteggia, 10,5 miliardi per cause diserbante
L’accordo su 95. 000 azioni legali, diserbante accusato per cancro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
24 giugno 2020
23:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bayer punta a voltare pagina.    Il colosso raggiunge un accordo da oltre 10 miliardi di dollari per patteggiare decine di migliaia di azioni legali legate al Roundup. La cifra include anche 1,25 miliardi di accantonamenti per far fronte a eventuali nuove cause per il diserbate ereditato con l’acquisizione di Monsanto nel 2018 e accusato di provocare il cancro.

Il patteggiamento riguarda circa 95.000 azioni legali, mentre altre 25.000 restano fuori per scelta. “E’ come estinguere solo parte dell’incendio di una casa”, afferma Fletch Trammell, avvocato di uno studio legale che rappresenta 5.000 persone che non hanno aderito al patteggiamento. L’intesa rappresenta una buona notizia per Bayer: rimuove parte dell’incertezza e le spese legali sostenute per i singoli processo, limita i danni di reputazione e rassicura gli investitori. Il susseguirsi dei processi negli ultimi anno ha infatti causato non pochi problemi a livello societario per Bayer, costretta a difendere ripetutamente l’acquisizione di Monsanto.
Al patteggiamento si è arrivato dopo lunghe trattative e, secondo gli osservatori, il rush finale è stato agevolato dal coronavirus che ha fatto saltare, senza possibilità di riprogrammarli, molti degli appuntamenti in tribunale. Una quota degli 1,25 miliardi accantonati per eventuali nuove azioni legali sarò destinata alla creazione di un comitato di esperti indipendente chiamato a rispondere a due domande cruciali, ovvero se il glifosato causa il cancro e, se sì, quale è il dosaggio minimo o il livello di esposizione ritenuti pericolosi.
Il glifosato è stato introdotto nel 1974 ma è salito alle cronache nel 1996 con Monsanto. L’ex colosso americano l’ha sempre difeso a spada tratta, ribadendo che anni di studio in laboratorio hanno dimostrato che il glifosato era sicuro.
Spiegazioni che non hanno mai convinto e anche ora che Monsanto è scomparsa l’ombra e i dubbi sulla società non si sono attenuati.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lufthansa, accordo con sindacato cabina
Tagli per 500 milioni euro con prepensionamenti e meno ore volo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FRANCOFORTE
25 giugno 2020
01:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lufthansa e il sindacato tedesco dell’equipaggio di cabina Ufo hanno dichiarato di aver raggiunto un accordo che comporterebbe risparmi da 500 milioni di euro per la compagnia aerea, colpita dalla crisi coronavirus.
L’accordo – che deve ancora essere approvato dai membri dell’Ufo – include congelamenti salariali, riduzione delle ore di volo, pacchetti di prepensionamento e congedi non retribuiti per gli assistenti di volo della Lufthansa. “Vogliamo evitare licenziamenti forzati”, ha dichiarato Michael Niggemann, capo delle risorse umane di Lufthansa, aggiungendo che l’accordo “ha inviato un segnale importante” alla vigilia del voto degli azionisti su un piano di salvataggio da nove miliardi di euro per la compagnia aerea.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Generali deterrà il 24,4% di Cattolica
Firmata partnership strategica, compagnia veronese diventerà una Spa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
12:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali e Cattolica hanno firmato una partnership strategica che prevede l’impegno del Leone di Trieste a sottoscrivere un aumento di capitale senza diritto d’opzione da 300 milioni di euro, subordinatamente all’approvazione da parte della Società veronese della trasformazione in spa e di talune modifiche statutarie. Lo annunciano le due compagnie in una nota congiunta. Generali, che in cambio dell’investimento deterrà il 24,4% di Cattolica, potrà inoltre sottoscrivere pro quota il successivo aumento di capitale in opzione fino a un massimo di 200 milioni.

E Cattolica vola in Borsa, dove è entrata agli scambi in leggero ritardo non essendo riuscita a fare subito prezzo dopo l’annuncio dell’ingresso di Generali. Il titolo della compagnia fa un balzo del 43% a 5,1 euro. Generali intanto cede lo 0,9%, mentre Banca Generali lo 0,78%.
L’aumento di capitale da 300 milioni, la cui sottoscrizione è sottoposta al verificarsi di talune condizioni, prevede l’emissione a favore di Generali di 54,054 milioni azioni di Cattolica, ad un prezzo unitario di 5,55 euro, dunque con un significativo premio rispetto ai 3,6 euro a cui quota la compagnia veronese a Piazza Affari. Oltre all’aumento riservato, Cattolica prevede di deliberarne uno fino a 200 milioni a favore di tutti gli azionisti al fine di completare il rafforzamento patrimoniale atteso dall’Ivass, che ha chiesto a Cattolica un aumento da mezzo miliardo entro il 30 settembre 2020 allo scopo di risolvere le debolezze evidenziate dagli indici di solvibilità del gruppo, finiti sotto pressione a causa delle tensioni sui mercati scatenate dalla pandemia di coronavirus.. Gli accordi prevedono che il cda di Cattolica convochi l’assemblea straordinaria, da tenersi entro il 31 luglio, per deliberare la trasformazione in spa e il conseguente cambio di statuto. Entro il 15 luglio, inoltre, il cda approverà l’aumento da 300 milioni riservato a Generali e quello fino a 200 milioni destinato a tutti i soci. L’investimento delle Generali è subordinato alla previa approvazione della trasformazione di Cattolica in spa, con efficacia differita all’1 aprile 2021, all’ottenimento di tutte le autorizzazioni delle autorità coinvolte e all’adozione da parte di Cattolica di alcune modifiche statutarie volte a tutelare i diritti del Leone di Trieste dal momento della sottoscrizione dell’aumento fino alla data di efficacia della trasformazione. Tali modifiche, spiega la nota, includono il diritto di veto di Generali in assemblea e in cda in relazione a determinate materie rilevanti a tutela dei suoi interessi finanziari come investitore e socio di Cattolica, nonché la nomina di 3 membri del cda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzi ancora in calo, Wti scende sotto 38 dollari
Perde terreno anche il Brent, -1.1% a 39,88 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
08:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono ancora in calo questa mattina i prezzi del petrolio. Il Wti perde l’1,1% (dopo il -5,8% registrato ieri in chiusura), scendendo a 37,61 dollari. Stessa flessione anche per il Brent che cala sotto i 40 dollari a 39,88 dollari al barile. Sui mercati pesano i timori per il continuo diffondersi del Covid nei Paesi emergenti e negli Stati Uniti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: si ferma a 1.761 dlr dopo picchi su massimi 2012
Ieri sfiorati i 1780 dollari l’oncia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo dell’oro di stabilizza dopo la corsa di ieri. Il metallo prezioso con consegna immediata viene valutato questa mattina 1.761 dollari l’oncia dai 1.779,53 toccati nella vigilia, il massimo da ottobre del 2012.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole, chiusi per festività listini cinesi
Tokyo -1%, fanno peggio Seul e Sydney
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
08:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta negativa per i listini asiatici, a ranghi ridotti per la chiusura di Hong Kong e delle altre borse ciensi per festività. Tokyo ha lasciato sul terreno l’1,02%, Seul perde l’1,89% e ha fatto peggio Sydney (-2,48%) con l’Australia fra i paesi in cui sono risaliti i casi di coronavirus.
E’ stato l’espandersi del contagio in diversi Stati degli Usa ad aver innescato l’ondata di vendite sui listini occidentali alla vigilia, tra i timori che le riaperture possano essere vanificate da una nuova fase di lockdown mettendo un ulteriore freno alle economie. Preoccupa poi il pacchetto di dazi che l’amministrazione Trump è pronta a imporre su una serie di prodotti europei. Per la giornata odierna si attendono intanto i dati sui sussidi di disoccupazione e il Pil degli Stati Uniti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre stabile a 171 punti base
Rendimento del decennale italiano all’1,26%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra il Btp e il Bund apre sostanzialmente stabile questa mattina a 171 punti, dai 170 punti base della chiusura di ieri, col tasso sul decennale del Tesoro all’1,26%.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Lufthansa: ok da Ue a 6 miliardi per la ricapitalizzazione. L’accusa di Ryanair
L’accordo include congelamenti salariali, riduzione delle ore di volo, prepensionamenti e congedi non retribuiti per gli assistenti di volo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
15:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera della Ue ai 6 miliardi di misure tedesche per ricapitalizzare Lufthansa. Lo rende noto l’antitrust Ue che sottolinea come ci saranno delle condizioni per proteggere la concorrenza, tra cui la cessione di slot.
Lufthansa e il sindacato tedesco dell’equipaggio di cabina Ufo hanno intanto dichiarato di aver raggiunto un accordo che comporterebbe risparmi da 500 milioni di euro per la compagnia aerea, colpita dalla crisi coronavirus.
L’accordo – che deve ancora essere approvato dai membri dell’Ufo – include congelamenti salariali, riduzione delle ore di volo, pacchetti di prepensionamento e congedi non retribuiti per gli assistenti di volo della Lufthansa.

“Vogliamo evitare licenziamenti forzati”, ha dichiarato Michael Niggemann, capo delle risorse umane di Lufthansa, aggiungendo che l’accordo “ha inviato un segnale importante” alla vigilia del voto degli azionisti su un piano di salvataggio da nove miliardi di euro per la compagnia aerea.
“Il pacchetto di stabilizzazione è la strada migliore per tutti, per i clienti, per i dipendenti e per voi azionisti” ha detto il ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, parlando all’assemblea straordinaria degli azionisti che dovrà decidere del piano di salvataggio concordato col governo. “Siamo qui oggi per chiedere il vostro voto di sostegno al pacchetto per salvare Lufthansa”, ha detto sottolineando di voler assolutamente evitare un’insolvenza. “È certamente un momento storico per la nostra impresa”, ha detto anche Spohr.
Ryanair accusa Lufthansa di fare cartello in Italia e ha fatto ricorso alla Commissione Europea affinché apra un’inchiesta sulla vicenda. In una video call con i giornalisti il direttore legale di Ryanair, Juliusz Komorek, secondo quanto riferisce Bloomberg, ha detto che Lufthansa con le sue controllate Austrian Airlines e Air Dolomiti, insieme ad altre tre compagnie, “potrebbe aver avviato delle trattative per fissare livelli minimi di prezzo” sui servizi in Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,32%)
Dopo lo scivolone della vigilia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari apre in calo all’indomani di uno scivolone sui timori per l’espandersi del virus soprattutto negli Stati Uniti. L’indice Ftse Mib cede lo 0,32 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte debole, Parigi -0,23%
Londra la peggiore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura debole per i listini europei. Parigi segna in avvio un calo dello 0,21%, Francoforte è pressoché stabile (+0,07%) mentre Londra alle prime battute arretra dello 0,53 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano peggiora (-1,2%), giù Tim, rally Cattolica
Bene Inwit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari peggiora in un’altra seduta che si preannuncia difficile all’idomani del crollo delle Borse legato all’espandersi del coronavirus negli Stati Uniti e alle nuove tensioni sui dazi fra Usa e Paesi europei. L’indice Ftse Mib cede l’1,28% a 18.917 punti appesantito da Tim (-2,85% a 0,35 euro) dopo che Goldman Sachs è tornata a coprire il titolo con ‘sell’ (vendere) e con un target price di 33 centesimi.
Inwit (+1,23%) è invece fra i pochi titoli positivi nel paniere principale grazie all’accordo della stessa Tim con Ardian. Tengono anche Diasorin (+0,29%) e Nexi (+0,27%) mentre il resto del listino è in rosso. Moncler cede il 2,27%, Unipol il 2,42%, Campari il 2,56% dopo l’intervento del socio di riferimento Lagfin per rendere possibile lo spostamento della sede in Olanda.
Tra i titoli minori vola Cattolica (+38,5% a 5 euro) che diventa Spa con l’arrivo del ‘cavaliere bianco’ Generali (-1,17%), pronto a sottoscrivere 300 milioni di aumento a un prezzo di 5,55 euro per azione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cattolica: vola in Borsa (+43%) con arrivo di Generali
Verso prezzo aumento capitale riservato al Leone
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
09:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cattolica vola in Borsa dove è entrata agli scambi in leggero ritardo non essendo riuscita a fare subito prezzo dopo l’annuncio, nella notte, dell’ ingresso di Generali che sottoscriverà un aumento di capitale da 300 milioni a 5,55 euro per azione (3,61 euro la chiusura di ieri).
Il titolo della compagnia, di cui il Leone diventerà primo azionista con il 24,4% del capitale, e destinata a trasformarsi in Spa, fa un balzo del 43% a 5,1 euro.
Generali intanto cede lo 0,9% mentre Banca Generali lo 0,78%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lufthansa: via libera Ue a piano Berlino per ricapitalizzazione
Con condizioni per proteggere concorrenza, come cessione slot
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
10:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera della Ue ai 6 miliardi di misure tedesche per ricapitalizzare Lufthansa. Lo rende noto l’antitrust Ue che sottolinea come ci saranno delle condizioni per proteggere la concorrenza, tra cui la cessione di slot.
“La Germania contribuirà con 6 miliardi di euro alla ricapitalizzazione di Lufthansa, insieme a una garanzia statale di 3 miliardi di euro su un prestito. Questa consistente quantità di aiuti aiuterà Lufthansa a superare l’attuale crisi del coronavirus che ha colpito particolarmente duramente il settore delle compagnie aeree. Ma viene fornito con condizioni allegate, anche per garantire che lo Stato sia sufficientemente remunerato oltre a misure per limitare le distorsioni della concorrenza”, ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager. In particolare, spiega Vestager, “Lufthansa si è impegnata a rendere disponibili slot e altri asset presso gli hub di Francoforte e Monaco, dove Lufthansa ha un significativo potere di mercato. Questo dà ai vettori concorrenti il possibilità di entrare in quei mercati, garantendo prezzi equi e una scelta più ampia per i consumatori europei”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano giù dell’1,2%, male Tim, rally Cattolica
Bene Inwit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
10:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari cala ancora in un’altra seduta che si preannuncia difficile all’idomani del crollo delle Borse legato all’espandersi del coronavirus negli Stati Uniti e alle nuove tensioni sui dazi fra Usa e Paesi europei. L’indice Ftse Mib cede l’1,28% a 18.917 punti appesantito da Tim (-2,85% a 0,35 euro) dopo che Goldman Sachs è tornata a coprire il titolo con ‘sell’ (vendere) e con un target price di 33 centesimi.
Inwit (+1,23%) è invece fra i pochi titoli positivi nel paniere principale grazie all’accordo della stessa Tim con Ardian. Tengono anche Diasorin (+0,29%) e Nexi (+0,27%) mentre il resto del listino è in rosso. Moncler cede il 2,27%, Unipol il 2,42%, Campari il 2,56% dopo l’intervento del socio di riferimento Lagfin per rendere possibile lo spostamento della sede in Olanda.
Tra i titoli minori vola Cattolica (+38,5% a 5 euro) che diventa Spa con l’arrivo del ‘cavaliere bianco’ Generali (-1,17%), pronto a sottoscrivere 300 milioni di aumento a un prezzo di 5,55 euro per azione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali: accordo con Cattolica, 300 milioni per 24,4%
Firmata partnership strategica, compagnia veronese diventerà spa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
10:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali e Cattolica hanno firmato una partnership strategica che prevede l’impegno del Leone di Trieste a sottoscrivere un aumento di capitale senza diritto d’opzione da 300 milioni di euro, subordinatamente all’approvazione da parte della società veronese della trasformazione in spa e di talune modifiche statutarie. Lo annunciano le due compagnie in una nota congiunta. Generali, che in cambio dell’investimento deterrà il 24,4% di Cattolica, potrà inoltre sottoscrivere pro quota il successivo aumento di capitale in opzione fino a un massimo di 200 milioni.
La notizia è stata accolta con un’impennata di Cattolica in Borsa, dove il titolo è entrato agli scambi in leggero ritardo non essendo riuscito a fare subito prezzo. La compagnia, di cui il Leone diventerà primo azionista, fa un balzo del 43% a 5,1 euro.
Generali cede invece lo 0,9% mentre Banca Generali lo 0,78%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta, a Francoforte brilla Lufthansa
Londra perde lo 0,7%, Parigi lo 0,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
10:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prevale la cautela sui listini europei all’indomani di una pioggia di vendite legate ai timori per l’espandersi del coronavirus negli Usa col rischio di frenarne ancora di più l’economia. Oltre alle minute dell’ultima riunione della Bce, la giornata vedrà i dati macro sulle richieste di sussidi di disocupazione negli Stati Uniti nella settimana al 20 giugno e sugli ordinativi di beni durevoli a maggio. Nel frattempo, guardando ai futures Usa che oscillano in terreno negativo, Londra cede lo 0,7%, Parigi lo 0,52%, Francoforte è invariata con un listino dove si mette il luce Lufthansa (+13,7% a 10,19 euro) grazie al via libera al piano di saltavaggio, prima dagli investitori poi dalla Ue.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in rialzo (+0,58%) con l’ Europa
Riduce il calo Tim, allunga Enel
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
11:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari, dopo un peggioramento, ha ridotto le perdite ed è passata in positivo (+0,58%) in linea gli altri listini europei che beneficiano del miglioramento del futures su Wall Street che fanno sperare in una seduta diversa dal tonfo di mercoledì. Francoforte si conferma la migliore (+0,86%), Parigi guadagna lo 0,52% mentre Londra è più cauta (0,07%).
A Milano Nexi, reduce da un accordo con Google, si è portata in testa (+2,4%), seguita da Inwit (+2%) ed Enel (+1,92%) nonché da Fca (+1,51%) con Exor (+1,1%) mentre in coda resta Campari (-2,7%, insieme a Moncler (-1,38%), ai difensivi Italgas (-1,25%) ed Hera (-1,07%). Ha ridotto le perdite Tim (-1%) penalizza in avvio dal giudizio di Goldman Sachs ma con gli occhi del mercato rivolti al Cda da cui si scomette possano emergere novità sulla rete unica. Fuori dal paniere principale resta in forte rialzo Cattolica (+29% a 4,6 euro) dopo l’intesa strategica con Generali (-0,11%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercio estero: export extra Ue rimbalza a maggio, +37,6%
Istat, -31% su anno. Saldo positivo per 4,1 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
11:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio 2020 si stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra Ue27, un aumento congiunturale per le esportazioni del 37,6% e una contrazione per le importazioni del 2,4%. Lo rileva l’Istat. Nel trimestre marzo-maggio 2020 la dinamica congiunturale dell’export è negativa (-31,5%), condizionata dai forti cali dei mesi precedenti, L’export segna a maggio una flessione su base annua marcata (-31%), ma in decisa attenuazione rispetto ad aprile. La contrazione, estesa a tutti i raggruppamenti, è più ampia per energia (-57,2%), beni di consumo durevoli (-53,1%) . Le importazioni registrano una flessione tendenziale più accentuata (-37,9%). La stima del saldo commerciale a maggio 2020 è pari a +4.149 milioni (era +4.334 milioni a maggio 2019). Diminuisce l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici (da +7.806 milioni per maggio 2019 a +5.230 milioni per maggio 2020).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da Intesa Sanpaolo 5 mln a diocesi Brescia
Messina, sosteniamo fasce deboli e famiglie in difficoltà
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
11:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo ha rafforzato ulteriormente il suo impegno per sostenere il territorio bresciano con un contributo di 5 milioni di euro alla Diocesi di Brescia per il programma di iniziative a sostegno delle famiglie e delle parrocchie in difficoltà.
L’intervento della Banca confluisce nei fondi istituiti dal Vescovo di Brescia mons. Pierantonio Tremolada per rispondere alle emergenze generate dall’epidemia Covid-19 ai quali contribuiscono i privati, la Caritas Diocesana e i presbiteri.
Il programma ha come destinatarie le famiglie in difficoltà e oltre 470 parrocchie, e prevede servizi di accompagnamento agli anziani e alle persone sole, sostegno alle famiglie con situazioni di disagio economico o con soggetti diversamente abili o malati, formazione igienico – sanitaria sul territorio, attività ricreative per giovani e ragazzi e altre iniziative realizzate dalla Parrocchie.
“Insieme alla Diocesi di Brescia intendiamo contribuire concretamente al rafforzamento del programma che va a beneficio delle fasce deboli e delle famiglie in difficoltà”, afferma Carlo Messina, ceo e consigliere delegato di Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Essilux: acquisizione GrandVision resta obiettivo gruppo
Assemblea su bilancio 2019, Cda per dividendo entro fine anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
11:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’acquisizione da circa 7 miliardi del gruppo GrandVision resta un obiettivo di EssilorLuxottica.
E’ quanto emerge nell’assemblea del gigante delle lenti e delle montature a Parigi, nella quale il presidente e il vice presidente esecutivi, Leonardo Del Vecchio e Hubert Sagnieres, ricordano il via libera all’operazione delle autorità Antitrust, tra le altre, di Stati Uniti, Russia e Brasile. Manca ancora il parere fondamentale dell’Antitrust Ue, che ha fatto emergere nelle scorse settimane alcune criticità.
L’assise, che si svolge a porte chiuse, è chiamata ad approvare, tra l’altro, il bilancio 2019 con un fatturato di 17,3 miliardi in crescita del 4% e un utile per gli azionisti di 1,9 miliardi.
Il primo trimestre 2020 di Essilux ha segnato per l’emergenza Covid un calo del 10% dei ricavi, mentre i risultati del primo semestre verranno comunicati il 31 luglio prossimo. Il dividendo è stato ‘congelato’, con una riunione del Cda, ancora non convocata, che entro fine anno dovrà decidere se e quanto sbloccarne.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fca, non spostiamo produzioni, in Italia aumenteranno
Ad assicurarlo è Pietro Gorlier, responsabile attività europee di Fca, durante l’audizione in Senato via web
C
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
19:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non spostiamo nessuna produzione all’estero. I nostri sviluppi produttivi sono in Italia dove la produzione aumenterà”. Lo ha detto Pietro Gorlier, responsabile attività europee di Fca, durante l’audizione in Senato via web.
“Naturalmente siamo una multinazionale e faremo anche cose all’estero”, ha aggiunto. E “riassorbiremo l’occupazione nel 2022-2023”, ha assicurato.
“Il mercato italiano dell’auto potrebbe subire quest’anno un calo del 35%. Per rilanciare il settore bisogna ampliare gli incentivi all’ibrido leggero per rimettere in moto tutta la filiera e smaltire i veicoli in stock fermi presso i concessionari” ha poi affermato Gorlier
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: Olbia riapre ai voli internazionali low cost
Nel pomeriggio l’arrivo da Monaco della compagnia Eurowings
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
OLBIA
25 giugno 2020
12:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il primo aeroporto sardo a riaprire le porte girevoli al cospetto dei turisti internazionali sarà il Costa Smeralda di Olbia. Speranze, apprensioni, previsioni e timori si concentreranno da tutta l’isola sul Monaco-Olbia in arrivo alle 17.05 di oggi sulla pista nuova di zecca. Dopo qualche settimana di prove generali, prima con i voli in regime di continuità territoriale e poi con gli altri collegamenti domestici, Geasar, la società che gestisca lo scalo, tiene a battesimo la prova del nove di una stagione turistica che per la Sardegna, ma vale per tutte le destinazioni del mondo, non poteva iniziare più in salita. L’emergenza sanitaria, il lockdown e la conseguente crisi economica sono un ostacolo enorme da superare, anche in aereo. Ma l’isola ci spera e attende il volo operato da Eurowings come l’auspicio di una vera ripartenza.
Entrando nei piani della Geasar, nei quali storicamente il segmento del mercato internazionale e stagionale l’ha sempre fatta da padrone, questo doveva essere l’anno della definitiva affermazione dopo una crescita costante e una crescita dell’offerta non indifferente. Con alcuni sacrifici la summer dell’aeroporto di Olbia sarà comunque di tutto rispetto: la sua ufficializzazione è attesa entro pochi giorni. Ma intanto si riaprono i confini e la filiera turistica, principale traino economico di tutto il nord Sardegna e della Gallura costiera in particolare – a iniziare dalla Costa Smeralda – può tirare un sospiro di sollievo.
Per il momento i numeri, complice ovviamente una chiusura che tra lavori in pista ed esigenze sanitarie è durata quattro mesi esatti, dicono che rispetto al 2019 è transitato al Costa Smeralda più di mezzo milione di passeggeri in meno. Giugno dello scorso anno aveva segnato 425 mila arrivi: il raffronto non può ancora essere fatto perché il mese non è finito, ma l’analisi comparata sarà impietosa. Ecco perché luglio, ma già a partire da oggi, dovrà dire al territorio e alla Sardegna se e quanto sarà costato l’effetto di una pandemia che minaccia pesantemente la possibilità di avvicinarsi ai 604mila transiti del luglio 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unioncamere, 44.000 nuove imprese in meno durante lockdown
Crollate iscrizioni a Camere di Commercio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
13:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra marzo e maggio, mesi nei quali c’è stato il lockdown per evitare il diffondersi del contagio da Covid 19, sono crollate le iscrizioni alle Camere di commercio con 44.000 nuove imprese in meno rispetto allo stesso periodo del 2019 (-42%). Lo fa sapere Unioncamere che oggi ha tenuto la sua assemblea annuale.
nella quale ha lanciato una proposta in dieci punti al Governo, rappresentato dal Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Federmeccanica, un’impresa su tre pronta a tagli sul lavoro
Produzione dimezzata tra febbraio e aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
14:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Complessivamente i volumi di produzione metalmeccanica realizzati nel mese di aprile risultano più che dimezzati (-54,6%) rispetto a febbraio”. A registrare il crollo, dopo lo shock dovuto al Covid, è l’indagine congiunturale di Federmeccanica sulle imprese metalmeccaniche. “Risultato peggiore delle dinamiche produttive dell’intero comparto industriale”, diminuite nello stesso periodo “del 42,1%”, e “di gran lunga sfavorevole nel confronto con le fasi recessive del 2008-2009 e del 2011”.
E il futuro preoccupa. Le imprese metalmeccaniche vedono ‘nero’. Sulla base delle indicazioni emerse, “la fase recessiva dovrebbe protrarsi anche nel corso del secondo trimestre”, con il 34%, un’azienda su tre, che “ritiene di dover ridimensionare, nel corso dei prossimi sei mesi, gli attuali livelli occupazionali”.
Il 41% delle imprese “teme di perdere in modo strutturale quote di fatturato sul mercato interno ed il 47% su quelli esteri”.. Basti pensare che la “fabbricazione di autoveicoli nel mese di aprile è risultata pari a zero”. “Gli imprenditori vivono nell’incertezza, non sapendo quello che potrà accadere domani. Occorre agire tempestivamente senza ulteriori indugi con misure concrete per alimentare la domanda e azioni efficaci per garantire liquidità. E’ una questione di sopravvivenza”, dice il direttore generale di Federmeccanica, Stefano Franchi, illustrando l’indagine congiunturale sul settore che definisce un “bollettino di una guerra terribile, contro una crisi terribile”. Per il dg “dobbiamo combattere” perché, appunto ne vale “la sopravvivenza di un settore che è il cuore pulsante, la spina dorsale, dell’economia del Paese”. I numeri dell’indagine “fanno venire i brividi” e quel che più “preoccupa è il futuro”. Il vice presidente di Federmeccanica, Fabio Astori, fa presente come l’industria metalmeccanica nel suo complesso e le attività in cui essa si disaggrega “hanno riscontrato risultati peggiori rispetto a quanto osservato nei principali paesi dell’Eurozona. La pandemia sta avendo sulla nostra economia e sull’attività produttiva delle nostre imprese effetti devastanti che potranno determinare nel lungo periodo un impatto pesantemente negativo sulla struttura produttiva del nostro sistema industriale con anche perdite di quote di mercato”. Ecco perché, spiega il vice presidente, “ci aspettiamo da parte del Governo e della politica nel suo complesso una risposta forte e concreta, che individui le direttrici strategiche su cui investire i fondi pubblici e quelli, obiettivamente importanti, che l’Unione europea ci metterà a disposizione”.
“C’è incertezza quando si parla di interventi pubblici, di soldi pubblici ed europei”. Così il vice presidente di Federmeccanica, Fabio Astori, in occasione della presentazione della nuova indagine congiunturale sul settore. “Mi domando se li sanno spendere, quelli che ricevono dall’Ue o che hanno trovato nella casse dello Stato. Saranno in grado di dare indicazioni?”, incalza Astori. Per esempio sulla possibilità di usufruire dell’ecobonus sulle ristrutturazioni “è tutto bloccato”, dice.
“Il Governo più di una volta ha proposto soluzioni fantastiche e poi si sono rilevate inattuabili, bisogna capire esattamente i termini”, osserva Astori sull’ipotesi di incentivare fiscalmente chi non ricorre alla Cig.
Per il direttore generale di Federmeccanica, Stefano Franchi, “dovrebbero essere aiutate le aziende che anticipano la cassa integrazione, perché stanno sostenendo un onere che non dovrebbe essere loro, purtroppo anche lì vediamo i guasti e i difetti di una burocrazia che è stato ed è un male anche oggi per il nostro paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sea, volumi troppo ridotti per riaprire Linate
Alessandro Fidato, chief operation officer di Sea, spiega che i volumi di passeggeri ‘sono ancora troppo ridotti’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 giugno 2020
17:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’aeroporto di Linate rimane strategico per la Sea” ma “purtroppo oggi i volumi” di passeggeri “sono talmente ridotti che ci chiediamo se ha senso riaprire un terminal per tenerlo vuoto”. E’ quanto ha spiegato Alessandro Fidato, chief operation officer di Sea, durante un’audizione in commissione regionale, ricordando che “fortunatamente Milano ha due aeroporti”.
“Considerati i volumi e in considerazione dei lavori in corso a Linate, la cui capacità è notevolmente ridotta dalle attuali regole per il distanziamento – ha aggiunto – la Sea ha deciso di concentrare le sue operazioni a Malpensa”Intervenuto alla commissione Territorio e Infrastrutture della Regione Lombardia, Fidato ha ricordato che a Malpensa “c’è una pista lunga quasi il doppio di quella di Linate, da cui si possono operare non solo voli domestici e intra-Ue ma anche verso destinazioni extra-Ue, cosa che non potrebbe essere fatta da Linate”.
Il terminal passeggeri di Linate è chiuso da 16 marzo scorso, ma la sua pista “è pienamente operativa per i voli di emergenza, i voli di Stato, i voli sanitari e delle protezione civile.
Quindi Linate ha continuato ad avere un ruolo determinante per continuare a far fronte all’emergenza sanitaria e supporto del sistema Italia” ha sottolineato Fidato.
Nello scalo, ha spiegato il manager, “attualmente ha riaperto il terminal di aviazione generale di Sea Prime” e “sono in corso lavori importanti di riqualificazione: quest’anno investiamo 32 milioni di euro e ne investiremmo 18 soltanto nella riqualificazione del terminal, quindi nonostante la crisi continuiamo a investire. Questa è la conferma che questo aeroporto è e rimane strategico per Sea”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uil: Barbagallo lascia, Bombardieri successore
Bombardieri inizia il suo impegno sindacale nella Uil giovani, di cui nei primi anni ’90 diviene il segretario generale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
14:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambio al vertice della Uil. Carmelo Barbagallo, dopo quasi sei anni alla guida del sindacato di via Lucullo, lascia e propone suo successore l’attuale segretario generale aggiunto, Pierpaolo Bombardieri. La proposta, discussa dall’esecutivo nazionale, ha ottenuto il via libera all’unamità. Il prossimo passaggio formale prevede il voto da parte del Consiglio confederale nazionale, convocato per sabato 4 luglio a Roma. Barbagallo era stato eletto al vertice dell’organizzazione il 21 novembre 2014 e poi riconfermato, per il secondo mandato, il 23 giugno 2018. Ora si avvia alla guida della Uil pensionati.
Bombardieri, 56 anni, ha iniziato il suo impegno sindacale nella Uil giovani, che ha guidato nei primi anni Novanta, ha poi ricoperto diversi incarichi al vertice, tra cui della Uil di Roma e del Lazio, fino alla confederazione nazionale Bombardieri, nato a Marina di Gioiosa Ionica (Reggio Calabria), si laurea in Scienze politiche all’Università di Messina. Inizia il suo impegno sindacale nella Uil giovani, di cui nei primi anni Novanta diviene il segretario generale. Poi viene dapprima eletto segretario della Uil Università e Ricerca di Roma e del Lazio e nel 2007 passa in confederazione regionale dove assume l’incarico di segretario organizzativo e, successivamente, nel 2013, quello di segretario generale. Ai vertici della Uil di Roma e del Lazio segue le numerose vertenze che coinvolgono i lavoratori del pubblico impiego, del privato e dei servizi. Nel novembre del 2014, appena eletto segretario generale dal congresso nazionale, Barbagallo lo propone come segretario organizzativo della confederazione. Nel gennaio del 2019 viene eletto segretario generale aggiunto. Oggi la riunione dell’esecutivo nazionale, che ha dato il via libera al cambio al vertice. Sarà il Consiglio confederale, sabato 4 luglio, a votare la designazione e a sancire “il rinnovamento nella continuità”.
Il 3 luglio, invece, il Consiglio confederale della Uil pensionati voterà la proposta di eleggere Barbagallo alla guida dell’organizzazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Deutsche Bank: Parazzini nuovo ad Italia
Valeri lascia dopo 12 anni e dopo 20 nel gruppo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
13:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Deutsche Bank annuncia cambiamenti nella sua controllata italiana. Roberto Parazzini succede a Flavio Valeri come CEO di Deutsche Bank Italia. Dopo 20 anni di carriera nel gruppo, di cui 12 di servizio consecutivo come Chief Country Officer Italy e Chief Executive Officer di Deutsche Bank S.p.A., Valeri ha deciso di lasciare Deutsche Bank.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa poco mossa, futures in calo, Milano -0,4
Rally Cattolica con ingresso Generali, nuovo crollo Wirecard
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Appaiono poco mosse le principali borse europee al traguardo di metà seduta in concomitanza con i verbali dell’ultimo direttivo della Bce. Milano (Ftse Mib -0,4%) scende di nuovo sotto la parità come Francoforte (-0,15%) e Madrid (-0,22%). Resiste Parigi (+0,1%), negativa Londra (-0,4%). In calo i futures sul Wall Street con il greggio di nuovo depresso (Wti -1,68% a 37,36 dollari al barile) e lo spread tra Btp e Bund tedeschi in rialzo a 175 punti.
In arrivo dagli Usa le richieste di sussidi di disoccupazione, gli ordini di beni durevoli, il Pil trimestrale e le scorte di magazzino. Attesi in serata i discorsi di Isabelle Schnabel e Yves Mersch della Bce e del presidente della Fed di Dallas Robert Kaplan.
Acquisti sugli automobilistici Daimler (+2%), Peugeot (+1,9%) e Volkswagen (+1,5%), più cauta invece Fca (+0,5%), dopo che il numero uno di Peugeot Carlos Tavares ha confermato il prosieguo del processo di fusione tra i due gruppi. Rally di Cattolica Assicurazioni (+35,51% a 4,9 euro) in Piazza Affari dopo l’accordo per l’ingresso di Generali (-0,98%) con il 24,4%.
Nuovo crollo di Wirecard (-77,56%) a Francoforte, prossima ormai all’insolvenza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Grandi navi: Franceschini,inevitabile eliminazione a Venezia
Durante audizione in Senato su emergenza Covid-19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
25 giugno 2020
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il settore delle navi da crociera è uno dei più colpiti all’emergenza Covid. Stiamo affrontando con i ministeri competenti e gli enti locali il tema del passaggio delle grandi navi davanti a San Marco e alla Giudecca.
Penso ci sarà una ragionevole ma inevitabile eliminazione del passaggio delle grandi navi davanti a Venezia”. Così il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, rispondendo stamani in audizione in Commissione Istruzione al Senato sulle iniziative di competenza del suo dicastero connesse all’emergenza epidemiologica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano torna positiva con dati Usa
Spread sopra quota 178, giù greggio, sprint Cattolica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
15:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna positiva Piazza Affari (Ftse Mib +0,15%) insieme a Francoforte (+0,34%), Madrid (+0,42%) e Londra (+0,23%), mentre accelera Parigi (+0,65%) dopo dati Usa migliori delle stime in termini di richieste di sussidi di disoccupazione e ordini di beni durevoli, mentre non è stata una sorpresa il calo del Pil trimestrale del 5%. In calo il greggio (Wti -0,4% a 37,87 dollari), mentre lo spread tra Btp e Bund sale a quota 180 punti. Contrastati gli indici a New York.
In luce Cattolica (+34,46% a 4,85 euro) dopo l’accordo per l’ingresso di Generali (-0,53%) con il 24,4% nell’azionariato.
Sotto pressione Campari (-3,87%), Ferragamo (-2,77%) Unicredit (-1,6%) ed Eni (-1,4%). Salgono Nexi (+3%), Diasorin (+1,64%), Exor (+1,32%), Azumut (+1,4%) ed Fca (+1,32%), dopo che l’amministratore delegato di Psa (+1,25%) Carlos Tavares ha confermato il progresso dei lavori per la fusione tra i due gruppi automobilistici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund schizza a 180 punti base
Tasso sul decennale sale all’ 1,32%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
15:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Improvvisa fiammata dello spread. Il differenziale di rendimento tra il Btp e il Bund vola a 180 punti base dai 170 di stamane, col tasso sul decennale del Tesoro in crescita all’1,32%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ryanair accusa Lufthansa di fare cartello in Italia
Commissione Ue, ricevuto reclamo da compagnia irlandese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
16:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ryanair accusa Lufthansa di fare cartello in Italia e ha fatto ricorso alla Commissione Europea affinché apra un’inchiesta sulla vicenda. In una video call con i giornalisti il direttore legale di Ryanair, Juliusz Komorek ha detto che Lufthansa con le sue controllate Austrian Airlines e Air Dolomiti, insieme ad altre tre compagnie, “potrebbe aver avviato delle trattative per fissare livelli minimi di prezzo” sui servizi in Italia.
La Commissione europea ha confermato di avere ricevuto il reclamo da parte di Ryanair circa il presunto cartello che riguarderebbe anche Alitalia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva (+0,4%) con Wall Street, spread a 178
Rally Cattolica e Nexi, calo greggio penalizza Eni, bene Fca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
16:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si conferma positiva (Ftse Mib +0,4%) dopo un paio di inversioni di rotta, mentre gli indici Usa girano in territorio positivo. A parte il rally di Cattolica (+34,62% a 4,86 euro) dopo l’accordo con Generali (-0,41%) per il suo ingresso con il 24,4% nel capitale sono pochi i titoli a salire. Tra questi Fva (+1,25%) dopo la conferma dell’amministratore delegato di Psa Carlos Tavares sulla fusione tra i due gruppi. Lo spread a 178 punti penalizza Unicredit (-1,6%) e Mediobanca (-0,15%), ma non Banco Bpm e Bper (+0,4%) e soprattutto Ubi (+1%). Il calo del greggio (Wti -0,6% a 37,81 dollari) frena Eni (-0,84%) a differenza di Saipem (+0,2%),l che resiste in territorio positivo. Sprint di Nexi (+2,4%), dopo un’analisi di Berenberg sui pagamenti elettronici dopo l’emergenza Covid, segno meno per Italgas (-1,15%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva nel finale, giù spread, Milano +0,5%
Risale greggio, rally Cattolica, bene Fca, terremoto Wirecard
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
17:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee positive nel finale, a partire da Parigi (+1,11%) e Madrid (+1,04%). Bene anche Francoforte (+0,67%), Milano (+0,43%) e Londra (+0,33%)l mentre frenano gli indici Usa (Dow Jones -0,33%) e Nasdaq (-0,23%). In calo a 177 punti lo spread tra Btp e Bund, in rialzo invece il greggio (Wti +0,5% a 38,2 dollari). Ne traggono vantaggio Eni, che si porta in parità e soprattutto Shell (+1,15%), Total (+1,13%) e Bp (+0,62%). Positive Fca (+2%) e Peugeot (+1,57%), dopo che l’amministratore delegato di quest’ultima Carlos Tavares ha confermato che i lavori per la fusione tra i due gruppi procedono. In luce Cattolica (+37,95% a 4,98 euro) in Piazza Affari dopo l’accordo per l’ingresso di Generali (+0,41%) con il 24,4%. Terremoto per Wirecard (-70,43%) a Francoforte, che ha avviato la procedura di fallimento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, +0,4%
Indice Ftse Mib a quota 19.240 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 giugno 2020
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha chiuso la seduta i rialzo. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,4% a 19.240 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in rialzo, Parigi +0,97%
Positive anche Francoforte (+0,65%) e Londra (+0,36%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
17:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per le principali borse europee. Parigi ha guadagnato lo 0,97% a 4.918 punti, Francoforte lo 0,65% a 12.172 punti e Londra lo 0,36% a 6.145 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da primo luglio bollette in calo per il gas, rincara la luce
Elettricità +3,3% ma in totale risparmi per 212 euro l’anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
18:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo i forti ribassi del secondo trimestre, caratterizzato dal lockdown per il coronavirus (-18,3% l’elettricità e -13,5% il gas), a partire dal primo luglio e per il terzo trimestre 2020 le bollette per le famiglie in servizio di maggior tutela segneranno ancora un calo per il gas, pari a -6,7%, e un rialzo per l’elettricità, +3,3%. Lo rende noto l’Autorità per l’energia e l’ambiente, spiegando che il rincaro della luce è legato ai costi per il funzionamento del sistema. Al lordo delle tasse, rispetto allo scorso anno la famiglia tipo beneficia di un risparmio complessivo di 212 euro all’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude positiva, bene Ubi, balza Cattolica
Spread risale a 177 punti, Fca spinta da conferme Tavares
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
18:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari (Ftse Mib +0,37% a 19.234 punti), con lo spread tra Btp e Bund in risalita a 177 punti, tra scambi piuttosto fiacchi per 2,2 miliardi di euro di controvalore. In evidenza Cattolica (+38,12% a 4,98 euro) dopo l’accordo annunciato nella notte con Generali (+0,26%), che salirà al 24,4% tramite un aumento di capitale riservato, che farà del Leone il primo azionista della Compagnia. In luce Banco Bpm (+2,26%) e Ubi (+2,13%), contrastate invece Intesa (+1,08%) e Unicredit (-0,2%). Sprint di Nexi (+2,13%), spinta da un’analisi di Berenberg sui pagamenti elettronici dopo il coronavirus. Positiva anche Fca (+1,45%), dopo le rassicurazioni di Carlo Tavares, amministratore delegato di Psa (+1,43% a Parigi) sulla fusione tra i due gruppi. Poco mossa Eni (+0,121%) nonostante il rimbalzo del greggio nel finale di seduta, mentre ha chiuso in forte calo Campari (-3,24%), penalizzata dai nuovi dazi minacciati dagli Usa. Segno meno anche per Hera (-1,9%), Italgas (-1,34%), Cnh (-1,33%), che ha riesaminato il proprio piano industriale in Italia. Giù anche Moncler (-1,15%) e Buzzi (-0,83%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: allo studio anche la staffetta generazionale
Incentivi alle assunzioni di giovani e accompagnamento dei più anziani all’uscita.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
21:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un pacchetto di nuove misure è allo studio del ministero del Lavoro, che punta anche a introdurre una staffetta generazionale con incentivi alle assunzioni di giovani e accompagnamento dei più anziani all’uscita. E’ quanto si apprende da fonti ministeriali.
Tra le ipotesi al vaglio anche la trasformazione in una misura a regime del fondo che finanzia percorsi di formazione dei lavatori in concomitanza con la rimodulazione dell’orario. Tra gli obiettivi inoltre c’è la detassazione dei premi di produttività.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Carige: Corte Ue, sì a Malacalza su accesso atti Bce
Annullata risposta autorità sui documenti commissariamento 2019
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
25 giugno 2020
20:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Importante punto a favore della famiglia Malacalza nella battaglia legale su Carige, l’istituto di cui era primo socio con il 27,5%. La Corte di giustizia europea ha annullato il provvedimento con cui Bce ha negato alla Malacalza Investimenti “l’accesso a vari documenti relativi alla decisione” del consiglio direttivo che il primo gennaio 2019 ha commissariato la banca, condannando l’authority a pagare le spese legali. Durante il commissariamento Carige ha poi varato un aumento da 700 milioni e fa capo oggi al Fitd.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa-Ubi: via libera Consob a Ops, parte il 6 luglio
Periodo di adesione si concluderà il 28 luglio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
22:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Consob ha approvato il documento di offerta ed il prospetto informativo dell’Ops lanciata da Intesa Sanpaolo su Ubi banca. Il periodo di adesione sarà dal 6 al 28 luglio 2020. Lo rende noto Intesa Sanpaolo. Il 28 luglio 2020 rappresenterà, pertanto, salvo “proroghe del periodo di adesione – è scritto in una nota – in conformità alla normativa applicabile, la data di chiusura dell’Offerta pubblica di scambio”.
Per ciascuna azione Ubi Banca portata in adesione all’Offerta Pubblica di Scambio, Ca’ de Sass offrirà un corrispettivo unitario, non soggetto ad aggiustamenti, rappresentato da 1,700 azioni Intesa Sanpaolo rivenienti dall’aumento di capitale a servizio dell’offerta. Pertanto, per ogni 10 azioni Ubi portate in adesione saranno corrisposte 17 azioni Intesa.
Il corrispettivo verrà dato alla data di pagamento, ossia il 3 agosto 2020, salvo proroghe del periodo di adesione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Jobs Act, illegittimo criterio indennità licenziamento
Lo ha deciso la Corte Costituzionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
13:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Consulta ha dichiarato incostituzionale il criterio previsto dal Jobs Act per la determinazione della indennità da corrispondere al lavoratore in caso di licenziamento illegittimo per vizi formali e procedurali. Il criterio è stato cancellato perché – come si legge in una nota di palazzo della Consulta – “rigido e automatico e legato al solo elemento dell’anzianità di servizio”. Nell’articolo 4 del decreto legislativo numero 23 del 2015 cade quindi l’inciso di importo pari a una mensilità dell’ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto per ogni anno di servizio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fca: via libera a ultimi passaggi prestito da 6,3 mld
Ok C.Conti. Gualtieri, operazione per rafforzare automotive
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
18:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
a libera alla garanzia di Sace a copertura del prestito bancario da 6,3 miliardi richiesto da Fca nell’ambito di Garanzia Italia e completato anche il passaggio con la Corte dei Conti previsto dalla normativa. La concessione della garanzia rientra nell’ambito della procedura specifica prevista dal Dl Liquidità, relativa ai finanziamenti in favore di imprese di grandi dimensioni, con oltre 5.000 dipendenti in Italia o con un valore del fatturato superiore agli 1,5 miliardi di euro. Si tratta, ha spiegato il ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, di “un’operazione di sistema con la quale si punta a preservare e rafforzare la filiera automotive italiana e a rilanciare gli investimenti, l’innovazione e l’occupazione in un settore strategico per il futuro economico e industriale del Paese. Il Governo verificherà l’attuazione degli impegni assunti da Fca Italy in questa direzione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria, la sfida dei giovani. Alessio Rossi: ‘Noi visionari’
Under40 scelgono nuovo presidente. ‘Sta tornando la voglia di impresa’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
22:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I Giovani Imprenditori di Confindustria scelgono il leader per il prossimo triennio: la sfida è tra il vicentino Eugenio Calearo Ciman ed il palermitano Riccardo Di Stefano. Per Alessio Rossi scade un mandato che per statuto non è rinnovabile: “Ho iniziato il 5 maggio 2017, era un mondo completamente diverso. Adesso il compito fondamentale non è quello di ricreare quello che c’era prima ma quello di inventare e costruire quello che sarà il futuro. Per me è stata una esperienza entusiasmante, dal punto di vista personale, umano, professionale. Sono stato arricchito dal confronto con tante persone come non avrei mai immaginato. Ho avuto la possibilità di far crescere i Giovani Imprenditori nei numeri e credo anche nella qualità. Abbiamo affrontato sfide e lanciato temi innovativi che ora sono al centro del dibattito”.
‘Ora costruire le basi del futuro, è un nuovo mondo’
Imprenditore di prima generazione, romano, Alessio Rossi descrive così l’impegno continuo di proposta e di stimolo degli industriali under40: “Siamo stati in qualche modo dei visionari”, dal parlare per primi di “tagli del cuneo fiscale a favore dei lavoratori e non delle imprese”, o di sostenibilità “anche finanziaria e generazionale”, o di smart working.. L’elenco dei temi lanciati in tre anni di lavoro è lungo. E con una voce indipendente: “Non sono stati sempre condivisi con tutta Confindustria”. Ora, “il presidente che verrà dopo di me avrà il compito importante di costruire le basi di questo nuovo mondo che stiamo iniziando a percepire dopo la pandemia. Noi dobbiamo essere la crescita e lo sviluppo ma dobbiamo essere anche il collante della coesione sociale: sarà molto importante nei prossimi mesi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quali soddisfazioni al termine di questo percorso? E quali, eventualmente, anche le amarezze nel confronto, difficile come appare in questi giorni, tra industriali e politica? “La maggiore soddisfazione è la riconoscenza e la partecipazione che ho visto negli occhi, nelle parole, nei gesti dei giovani imprenditori che ho incontrato e con cui ho condiviso questo percorso. Un dispiacere è sicuramente quello di vedere che non sempre i Governi del nostro Paese hanno prestato la dovuta attenzione al mondo dei giovani ed al futuro del nostro Paese, questo è un rammarico. Personalmente rifarei tutto quello che ho fatto”.
Esperienza positiva. Ma Paese lento, non attento ai Giovani
Per questa esperienza, è un Paese che ascolta, che può cambiare, o si combatte di fronte ad un muro? “La mia esperienza è positiva. Però è un Paese che cambia troppo lentamente, non cambia alla velocità con cui cambiano le imprese e non cambia alla velocità che serve alle imprese. Questa ovviamente non è una promozione a pieni voti del Paese che ho conosciuto e con cui ci siamo confrontati. Ma ho trovato un gruppo di Giovani Imprenditori che ha sempre più voglia di fare, e vedo anche che anche nel nostro Paese è tornata un po’ di voglia di fare impresa nonostante il contesto non sia dei più favorevoli. E soprattutto nei giovani Lo vediamo nel numero di start up”. Ora il voto per il nuovo presidente degli industriali under 40.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riccardo Di Stefano classe 1986, palermitano, ha preso a 26 anni le redini dell’azienda di famiglia, l’Officina Lodato, nell’impiantistica civile e industriale. Da tre anni è vicepresidente dei Giovani Imprenditori con una delega all’education ed al capitale umano.
Eugenio Calearo Ciman classe 1982, vicentino, imprenditore di terza generazione, nel sistema associativo è un figlio d’arte, ha vissuto in famiglia l’esperienza del padre, Massimo, presidente di Federmeccanica dal 2004 al 2008. E’ stato il leader dei giovani di Vicenza e, dal 2017, è il presidente degli industriali under 40 del Veneto.

Economia tutte le notizie Tutte le news del Mondo economico sempre aggiornate! LEGGI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:00′ DI LUNEDì 22 GIUGNO 2020

ALLE 22:48 DI MARTEDì 23 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano resta in rosso con Europa dopo Wall Street
Ftse Mib -0,8%, su Terna e Snam pesano cedole. Corre Interpump
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Resta in rosso Piazza Affari, al pari delle altre Borse europee, dopo l’avvio negativo di Wall Street, con gli investitori che mostrano segni di preoccupazione per l’andamento dell’epidemia di coronavirus e tengono monitorato il quadro macroeconomico. A Milano il Ftse Mib cede lo 0,8% con in testa ai ribassi Snam (-6%), Terna (-5,8%), Leonardo (-3,3%) e Stm (-2,6%), che trattano senza cedola.
Vendite anche su Italgas (-2,4%), Mediobanca (-2,3%) e Saipem (-1,9%) così come su Poste (-1,9), scambiata senza dividendo, Ubi (-1,8%) ed Eni (-1,5%). In controtendenza Interpump (+5,3%), che debutta oggi sul Ftse Mib, Diasorin (+3,2%), Inwit (+2,9%) e Amplifon (+2,1%). Lo spread Btp-Bund si restringe di tre punti base a 174 punti base mentre il petrolio è sostanzialmente invariato, con il Wti in area 40 dollari al barile e il Brent poco sopra i 42 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enac avverte compagnie, pronti a multe sui voucher
Avvia istruttorie. Si continua a cancellare dicendo causa Covid
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
08:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile “sta avviando istruttorie per sanzioni a compagnie aeree per mancato rispetto del Regolamento comunitario di tutela dei passeggeri”. Lo si legge in una nota dell’Ente in cui si ricorda che “in caso di cancellazioni di voli per cause non riconducibili all’emergenza Covid-19 è previsto il rimborso del biglietto e non l’erogazione di un voucher”.
“Come già anticipato con la comunicazione inviata ai vettori operanti in Italia lo scorso 18 giugno, con cui l’Enac richiamava le compagnie al rispetto del Regolamento comunitario n. 261 del 2004 che tutela i passeggeri nei casi di ritardi, cancellazioni, overbooking e mancata informativa, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile – si legge nella nota – sta avviando alcune istruttorie per l’erogazione di sanzioni nei confronti delle compagnie che non hanno applicato il citato Regolamento”. “Nonostante il richiamo, infatti, dai primi riscontri sembrebbe che alcune compagnie aeree continuino a cancellare voli adducendo come causale l’emergenza Covid-19 (fattispecie previste nell’art. 88 bis della L. 24 aprile 2020, n. 27), e riconoscendo ai passeggeri solo un voucher”, spiega l’Enac.
“Dato che a partire dal 3 giugno sono state rimosse le restrizioni alla circolazione delle persone fisiche all’interno del territorio nazionale e nell’area europea Schengen, Regno Unito e Irlanda del Nord, le cancellazioni dopo tale data – spiega l’Enac – sembrerebbero operate da scelte commerciali e imprenditoriali dei vettori, non da motivi riconducibili all’emergenza. Il Regolamento Comunitario n. 261 del 2004, prevede, nei casi di cancellazione di voli per cause non collegate all’emergenza Covid-19, che le compagnie forniscano ai passeggeri: l’informativa; la riprotezione; il rimborso del prezzo del biglietto (non la corresponsione di un voucher); la compensazione, ove dovuta”. “L’Enac, pertanto, sta avviando gli accertamenti che porteranno all’erogazione di sanzioni nei confronti dei vettori in caso di accertata violazione del Regolamento Comunitario di riferimento”, conclude la nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Advent in corsa per la Serie A, valutazione da 13 miliardi
Bloomberg, fondo sfida Bain e Cvc per quota campionato italiano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
16:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il fondo di private equity Advent International si fa avanti per rilevare una quota della Serie A, la lega della massima serie del campionato italiano di calcio, che sta già valutando le offerte di Cvc e di Bain Capital.
Secondo indiscrezioni di Bloomberg, Advent avrebbe fatto un’offerta che valuterebbe la Serie A e i suoi ricchi diritti televisivi circa 13 miliardi di euro. La mossa di Advent arriva a distanza di poche settimane dall’offerta da 3 miliardi di Bain per una quota di circa il 25% e da quella di Cvc, interessata fino al 20% per 2 miliardi.
Secondo l’Annual Review of Football Finance 2020 edito da Deloitte la Serie A è la quarta lega calcistica più ricca d’Europa, alle spalle di inghiterra, Spagna e Germania, in grado di generare nella stagione 2018-2019 circa 2,5 miliardi di euro di ricavi, su una ‘torta’ europea di di 28,9 miliardi. Almeno il 60% di queste entrate deriva dai diritti di trasmissione, con Bain e Cvc interessate a una quota di minoranza del veicolo che possiede i diritti tv.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo (-0,72%)
Ftse Mib scende a 19.478 punti, appesantito da stacco cedole
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 giugno 2020
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in ribasso dello 0,72% a 19.478 punti, in una seduta negativa per tutte le Borse europee. Sul listino milanese ha pesato anche lo stacco della cedola da parte di alcuni ‘big’, come Snam, Terna e Leonardo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in calo su timori virus
Parigi perde lo 0,62%, Londra lo 0,72%, Francoforte lo 0,55%
e
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
17:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di ribassi per le Borse europee, con gli investitori che restano cauti di fronte al persistere della pandemia di coronavirus in diversi Paesi e attendono di verificare la capacità di reazione delle economie in uscita dal lockdown. A Parigi il Cac 40 ha terminato le contrattazioni in flessione dello 0,62% a 4 948 punti, a Londra il Ftse 100 ha ceduto lo 0,72% a 6.247 punti mentre a Francoforte il Dax ha perso lo 0,55% a 12.262 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo con Snam, Terna, vola Interpump
Timori virus e stacco cedole pesano su Piazza Affari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
18:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta in rosso per Piazza Affari, che si allinea all’andamento negativo di gran parte delle Borse europee, con gli investitori preoccupati per la curva dell’epidemia di coronavirus in diversi Paesi e cauti in attesa di verificare la capacità di ripresa delle economie in uscita dal lockdown. Milano ha chiuso in calo dello 0,71%, in linea con Francoforte (-0,55%), Parigi (-0,62%) e Londra (-0,72%). Sul listino milanese hanno sofferto Snam (-6,1%), Terna (-6%) e Leonardo (-3%) nel giorno dello stacco della cedola. Senza dividendo anche Stm (-2,1%), Poste (-1,8%), Exor (-0,9%) e Tim (-0,05%), che ha azzerato il calo nel finale in scia alla possibilità di un raddoppio della quota di Cdp per agevolare la fusione con Open Fiber. Vendite anche sui petroliferi con Saipem (-2,1%) ed Eni (-0,8%), tra i bancari scivolano Mediobanca (-2,9%) e Ubi (-1,8%), male anche Atlantia (-2%), con il governo che stringe per decidere il destino della concessione di Aspi.
Interpump (+6,2%) festeggia il debutto sul Ftse Mib, bene anche Inwit (+3%), Diasorin (+2%) e Amplifon (+1,9%). Poco mosse Intesa (-0,1%) e Banco Bpm (+0,2%) mentre lo spread Btp-Bund scende a 172 punti base.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi apre al Governo, dialogo anche oltre il 30 giungo
Scrive al Mit. Ricorso sul Milleproroghe, diritti Convenzione validi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
22:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Autostrade per l’Italia apre al Governo e offre più tempo per la trattativa. La concessionaria ha infatti scritto al Ministero delle infrastrutture e trasporti per comunicare la propria volontà di proseguire le interlocuzioni in corso anche dopo l’imminente scadenza del 30 giugno. Una mossa con cui la società dei Benetton si gioca il tutto per tutto proprio mentre il Governo promette la stretta finale su questa vicenda che si protrae da quasi due anni.
“Io sono pronto e vorrei definire” la pratica nei prossimi giorni, ribadisce il premier Giuseppe Conte, che punta a chiudere in fretta e per questo sta “sollecitando i ministri competenti a fare le proposte”. Questa apertura però potrebbe ora riaprire i giochi. Appena ieri nella conferenza finale degli Stati generali, infatti, Conte ha definito la proposta attualmente sul tavolo non “accettabile”, indicando la strada “verso una soluzione obbligata”, ma non ha chiuso del tutto al dialogo: “se arrivasse un’altra proposta – ha detto – la prenderemmo in considerazione”.
La proposta al momento non c’è, ma è chiaro che questo è un segnale di distensione. La decisione di Aspi e della holding è arrivato in un doppio consiglio di amministrazione straordinario. La decisione del board è stata di comunicare al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, mediante lettera inviata sempre oggi, “la volontà della società di proseguire – anche successivamente al 30 giugno 2020 – le interlocuzioni per la definizione concordata della procedura di contestazione avviata dal Concedente il 16 agosto 2018”. Il 30 giugno scadeva il termine per esercitare i diritti stabiliti dall’articolo 9 bis della Convenzione, che consente di risolvere automaticamente la concessione trascorsi 6 mesi da un’intervenuta modifica normativa (in questo caso le modifiche introdotte dal Milleproroghe).
La mossa di Aspi, si spiega nella missiva al Mit, è giustificata dal fatto che la società ha “già contestato in sede giurisdizionale le disposizioni normative del DL Milleproroghe”.
Quei diritti, tuttavia, puntualizza Autostrade, restano validi: qualora infatti gli esiti dei contenziosi non confermassero le convinzioni della società, “i presupposti per l’applicazione dell’art. 9 bis della Convenzione Unica si sarebbero verificati, non potendosi ritenere rinunciati”, spiega Aspi. La società, dunque, ha confermato al Mit, “coerentemente con la posizione assunta, che continuerà anche dopo il 30 giugno a dare esecuzione ai propri obblighi di concessionario”.
Sulla vicenda intanto resta alta la polemica politica. Se la ministra dei trasporti Paola De Micheli lascia su questo la parola al premier, le opposizioni vanno in pressing sul Governo.
“E’ un anno e mezzo che Conte deve chiudere il dossier”, osserva Salvini, che propone ai litiganti Pd e 5s di estrarre “a sorte, tirino il dado ma facciano qualcosa”. Mariastella Gelimini parla di “scandalo”: mentre a Genova la prima auto attraversa il nuovo ponte e il Governo non ha ancora sciolto il nodo. Sollecita a fare presto il presidente della Liguria Toti: si decida, perché – avverte – “nella mia regione oggi tutto intorno al ponte c’è un inferno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa di Tokyo apre in rialzo (+0,85%)
Stimoli all’economia incoraggiano investitori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
03:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apre in positivo la Borsa di Tokyo, sulla scia della chiusura positiva di Wall Street e in considerazione delle misure di stimolo all’economia messe in gioco per l’emergenza Covid. Poco dopo l’ inizio delle contrattazioni, l’indice Nikkei 225 segnava un rialzo dello 0,85 percento o 190,73 punti a 22.628,00, mentre l’indice Topix registra un avanzamento dello 0,60 percento o 9,48 punti a quota 1.588,57.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: poco sopra i 40 dollari al barile
Quotazioni in lieve calo dopo risalita
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in leggero calo sul mercato after hour di New York dopo la risalita che aveva portato i prezzi a risalire sopra 40 dollari . Il greggio Wti cede lo 0,9% e passa di mano a 40,47 dollari al barile mentre il Brent perde lo 0,67% a 42,79 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: poco mosso a 1751 dollari l’oncia
Resta vicino ai massimi da 7 anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
08:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro poco mosse sui mercati asiatici, con i timori per l’economia mondiale che mantengono il metallo prezioso vicino al massimo da 7 anni. Il lingotto con consegna immediata passa così di mano a 1.751 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund apre poco mosso a 171 punti
Rendimento all’1,29%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
08:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata senza sensibili variazioni per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 171 punti contro i 172 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è pari all’1,29%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo con Trump su accordo commercio con Cina
Future Usa sempre in calo ma in recupero, Europa attesa positiva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse di Asia e Pacifico in rialzo con il presidente americano Donald Trump che assicura che “l’accordo commerciale con la Cina è completamente intatto”. La precisazione del Tycon dopo le dichiarazioni del suo consigliere Peter Navarro che alla Fox ha lasciato intendere che l’intesa fosse finita a causa del coronavirus.
Tokyo segna un rialzo dello 0,50%. Segno più anche Hong Kong (+0,65%) e Seul (+0,57%) . Poco mosse invece Shanghai (-0,07%), Shenzhen (+0,19%) e Sydney (+0,17%). I future su Wall Strett in deciso calo dopo le affermazioni di Navarro si mostrano in recupero sebbene ancora negativi. Vista in positiva invece l’Europa.
Attesi il pmi manifatturiero per l’eurozona ma anche gli indici pmi composito per Francia, Germania, Regno Unito, dove è previsto anche il discorso del governatore della Bank of England. Serie di macro anche da Usa. Sotto la lente il Markit Pmi composito, le vendite di nuove abitazioni e le scorte settimanali di petrolio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre in rialzo a 1,1265 dollari
Yen a 120,76
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza in rialzo per l’euro. La moneta unica sale a 1,1265 dollari a fronte del valore di 1,1255 di ieri sera a New York. Sullo yen l’euro passa di mano a 120,76.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano +0,76% in avvio
Ftse Mib a 19.625 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio i rialzo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib segna un +0,76% a 19.625 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in avvio positiva, Parigi +0,49%
Francoforte +0,79%, Londra +0,33%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in positivo. Parigi registra un +0,49% con il Cac 40 a 4.972 punti.
Francoforte segna un +0,79% con i Dax a 12.360 punti mentre Londra è più contenuta (+0,33%, Ftse 100 a 6.267 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Campari: sede legale va in Olanda
Revocata assemblea del 26 giugno per annullare operazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
09:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
‘”Siamo molto felici di annunciare l’esito positivo dell’offerta Iniziale e, pertanto, l’avveramento delle condizioni sospensive per il trasferimento della sede legale in Olanda, in linea con gli obiettivi della società”. Ad annunciare che il trasferimento della sede legale avverrà è Bob Kunze-Concewitz, ceo di Campari. È previsto che l’operazione, viene riferito, possa perfezionarsi entro il mese di luglio 2020. Revocata quindi l’assemblea del 26 giugno per fare marcia indietro.
“Col trasferimento della sola sede legale, che, ribadiamo, non contempla alcun cambiamento riguardo a organizzazione, gestione e operatività aziendale, e soprattutto prevede che la residenza fiscale del gruppo sia mantenuta in Italia, perseguiamo l’obiettivo chiave – ha aggiunto – di potenziamento del sistema di voto maggiorato a beneficio degli azionisti di lungo termine, dunque l’adozione di una struttura flessibile del capitale che possa ulteriormente supportarci nel perseguire opportunità di crescita anche per acquisizioni di dimensioni rilevanti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inail: 49.021 denunce contagio Covid
Arrivate fino al 15 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
12:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 49.000 le denunce di infortunio da contagio da Covid 19 arrivate all’Inail fino al 15 giugno. Lo fa sapere l’Istituto sottolineando che sono 1.999 in più rispetto al 31 maggio. I casi mortali denunciati sono 236 (+28), pari a circa il 40% dei decessi registrati dall’inizio dell’anno.
Il 71,7% dei lavoratori contagiati – si legge nel quinto rapporto Inail dall’inizio dell’epidemia – sono donne, il 28,3% uomini, ma il rapporto tra i generi si inverte nei casi mortali.
I decessi degli uomini, infatti, sono pari all’82,6% del totale.
Dall’analisi emerge che l’età media dei lavoratori che hanno contratto il virus è di 47 anni per entrambi i sessi, ma sale a 59 anni (57 per le donne e 59 per gli uomini) per i casi mortali.
il 72,2% del complesso dei casi denunciati e il 26,3% dei decessi si concentra nel settore della Sanità e assistenza sociale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa su di giri, Milano +1,7%, rally Francoforte
Futures positivi con fiducia manager Ue e Trump su Cina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
13:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee su di giri dopo la fiducia dei manager nell’Ue migliore delle stime, con il balzo della Francia e della Germania, e la conferma del presidente Usa Donald Trump sull’accordo commerciale con la Cina, che “è intatto”. Francoforte (+2,6%) è la migliore davanti a Milano (+1,7%), Parigi e Madrid (+1,6% entrambe) e Londra (+1,14%) che procede con più cautela. Positivi i futures Usa in attesa di numerosi dati, dal Red Book della grande distribuzione alle vendite di case, dalla fiducia dei manager all’indice manifatturiero della Fed di Richmond. In calo a 168,6 punti lo spread tra Btp e Bunjd, mentre sale il greggio (Wti +1,69% a 41,42 dollari).
In Piazza Affari corrono Buzzi (+5,58%), Fca (+4,47%), Exor (+3,83%), Stm (+3,8%), Ubi (+2,4%) e Atlantia (+2,6%), mentre cedono Hera (-0,92%) e Moncler (-0,56%). Sugli scudi a Francoforte Wirecard (+18,2%), che rimbalza nel giorno dell’arresto dell’ex-Ad Markus Braun, accusato di falso in bilancio. Vento in poppa per Aegon (+9,55%), Renault (+7%) e Peugeot (+6,5%). Sotto pressione invece il farmaceutico Hikma (-6,6%) e la catena commerciale britannica Ocado (-3,46%), dopo un report degli analisti di Berenberg.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cdp: piano Venture Capital 2020-22 , fondo 1mld per start up
Entro 2020 250 mln investimenti. Palermo, obiettivo 1000 imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
13:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ “già operativo” il piano industriale 2020-2022 di ‘Cdp Venture Capital – Fondo Nazionale Innovazione’, chiamato ‘Dall’Italia per innovare l’Italia’, approvato dal cda della sgr che può contare su una dotazione di fondi di circa un miliardo di euro, di cui 800 milioni già sottoscritti, grazie a risorse allocate pariteticamente dal ministero dello Sviluppo economico e dal gruppo Cdp tramite la controllata Cdp Equity. L’A.d. di Cdp, Fabrizio Palermo, sottolinea l’obiettivo di arrivare al 2020 con investimenti in “oltre mille” start up.
Sono quattro i fondi già attivi (due per start up e pmi innovative, di cui uno specifico per il Mezzogiorno; un terzo investe in fondi di venture capital; il quarto sa favore di acceleratori di impresa e di start up ad alto contenuto tecnologico e in settore ad alto potenziale di crescita). Due ulteriori fondi verranno lanciati nei prossimi mesi: punteranno il primo su start up focalizzate in ambiti ritenuti strategici per il Paese, il secondo su start up della filiera del trasferimento tecnologico. Nei primi mesi del 2021 verrà lanciato anche un fondo per sostenere il consolidamento e l’espansione sui mercati internazionali di start up già in ‘fase matura’.
“Complessivamente – viene spiegato – la sgr ha oggi in valutazione una pipeline di oltre 200 opportunità e conta di deliberare , complessivamente, investimenti per oltre 250 milioni entro la fine del 2020″. Dallo scorso febbraio sono state poi approvate nuove iniziative che portano ad oltre 100 milioni il valore totale degli investimenti deliberati, con un impatto su circa 160 start up, e che comprendono anche ‘azioni di sostegno nate dall’emergenza Covid-19 e dalla conseguente forte difficoltà dell’ecosistema start up”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gualtieri, ‘Il taglio dell’Iva è congiunturale, vediamo’
‘Obiettivo del Governo è la riduzione del costo del lavoro’ dice il ministro dell’economia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
13:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo analizzando strutturalmente tutti i vari elementi, obiettivo del Governo è la riduzione del costo del lavoro, poi proprio di recente abbiamo cancellato tutte le clausole di salvaguardia eliminando gli aumenti dell’Iva. Ora dal punto di vista macro ci sono casi come quello della Germania che ha considerato opportuno abbassare l’Iva. Ma e’ un intervento congiunturale, per pochi mesi e per alcune categorie E’ un intervento possibile che va distinto da interventi strutturali. Stiamo valutando tutti i possibili interventi congiunturali. Stiamo esaminando tutte le opzioni, anche questa. Si è animato un dibattito che ci ha tutti un po’ divertito. Il Governo esamina tutti gli scenari e poi prende decisioni”. Lo ha detto il ministro del’Economia, Roberto Gualtieri, durante il convegno “Obiettivo rilancio – Speciale Telefisco – Videoforumedition” organizzato da Il Sole 24 Ore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano allunga il passo (+1,9%), balza Fca
Spread sotto quota 170, acquisti Unicredit, Banco Bpm e Intesa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari allunga il passo al traguardo di metà seduta (Ftse Mib +1,9%) , spinta da Fca (+5,2%), sulla scia del rally di Renault (+8,3%) e della promessa sposa Peugeot (+6,8%) a Parigi. Bene anche Buzzi (+5,78%), sulla scia delle proposte del Governo per il rilancio dopo gli Stati Generali, Exor (+3,95%), Stm (+3,55%) e Unicredit (+3,36%), con lo spread sotto quota 170 punti. Bene anche Banco Bpm (+3,27%) , Ubi (+3,2%) e Intesa (+2,47%) . Pochi i segni meno, limitati a Inwit (-1,23%), Hera (-0,92%) e Diasorin (-0,23%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cdp: piano Venture Capital 2020-22 , fondo 1mld per start up
Entro 2020 250 mln investimenti. Palermo, obiettivo 1000 imprese ROMA
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ “già operativo” il piano industriale 2020-2022 di ‘Cdp Venture Capital – Fondo Nazionale Innovazione’, chiamato ‘Dall’Italia per innovare l’Italia’, approvato dal cda della sgr che può contare su una dotazione di fondi di circa un miliardo di euro, di cui 800 milioni già sottoscritti, grazie a risorse allocate pariteticamente dal ministero dello Sviluppo economico e dal gruppo Cdp tramite la controllata Cdp Equity. L’A.d. di Cdp, Fabrizio Palermo, sottolinea l’obiettivo di arrivare al 2020 con investimenti in “oltre mille” start up. Sono quattro i fondi già attivi (due per start up e pmi innovative, di cui uno specifico per il Mezzogiorno; un terzo investe in fondi di venture capital; il quarto sa favore di acceleratori di impresa e di start up ad alto contenuto tecnologico e in settore ad alto potenziale di crescita).
Due ulteriori fondi verranno lanciati nei prossimi mesi: punteranno il primo su start up focalizzate in ambiti ritenuti strategici per il Paese, il secondo su start up della filiera del trasferimento tecnologico. Nei primi mesi del 2021 verrà lanciato anche un fondo per sostenere il consolidamento e l’espansione sui mercati internazionali di start up già in ‘fase matura’. “Complessivamente – viene spiegato – la sgr ha oggi in valutazione una pipeline di oltre 200 opportunità e conta di deliberare , complessivamente, investimenti per oltre 250 milioni entro la fine del 2020″. Dallo scorso febbraio sono state poi approvate nuove iniziative che portano ad oltre 100 milioni il valore totale degli investimenti deliberati, con un impatto su circa 160 start up, e che comprendono anche ‘azioni di sostegno nate dall’emergenza Covid-19 e dalla conseguente forte difficoltà dell’ecosistema start up”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nautica: Benetti consegna ‘giga’ yacht Lana, 107 metri
Propulsione ibrida diesel-elettrico, piattaforma per elicottero
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
23 giugno 2020
14:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benetti annuncia la consegna di FB277 Lana, giga yacht di 107 metri di lunghezza con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio. Gli interni e gli esterni di Lana che ha un baglio di 15,2 metri e una stazza lorda di 3.900 tonnellate, sono stati realizzati dai designer e dagli architetti di Benetti. Lana, si legge in una nota del cantiere, è uno degli yacht più emozionanti del panorama nautico anche per il sistema di propulsione ibrida diesel-elettrico con cui è alimentato, per la grande piscina, per la piattaforma dedicata all’atterraggio e al decollo dell’elicottero, per la spa, e per un considerevole numero di toys e tender. L’armatore ha scelto Imperial in qualità di rappresentante e Build Supervisor. Dopo la consegna ufficiale del 18 giugno, oggi Benetti si occupa degli ultimi dettagli prima che Lana lasci definitivamente Livorno. Lana è uno dei tre giga yacht superiori ai 100 metri realizzati recentemente del cantiere italiano. Lana ha già vinto il premio ‘Yacht of the Year’ dedicato alle imbarcazioni superiori ai 270 piedi (sopra gli 82 metri) durante la scorsa edizione dei World Yachts Trophies organizzata a Cannes.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Campari: sede legale va in Olanda
(2)
Previsto che l’operazione possa perfezionarsi entro il mese di luglio. Quella fiscale resta in Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
‘”Siamo molto felici di annunciare l’esito positivo dell’offerta Iniziale e, pertanto, l’avveramento delle condizioni sospensive per il trasferimento della sede legale in Olanda, in linea con gli obiettivi della società”. Ad annunciare che il trasferimento della sede legale avverrà è Bob Kunze-Concewitz, ceo di Campari. È previsto che l’operazione, viene riferito, possa perfezionarsi entro il mese di luglio 2020. Revocata quindi l’assemblea del 26 giugno per fare marcia indietro.
“Col trasferimento della sola sede legale, che, ribadiamo, non contempla alcun cambiamento riguardo a organizzazione, gestione e operatività aziendale, e soprattutto prevede che la residenza fiscale del gruppo sia mantenuta in Italia, perseguiamo l’obiettivo chiave – ha aggiunto il Ceo – di potenziamento del sistema di voto maggiorato a beneficio degli azionisti di lungo termine, dunque l’adozione di una struttura flessibile del capitale che possa ulteriormente supportarci nel perseguire opportunità di crescita anche per acquisizioni di dimensioni rilevanti”.
“Riteniamo – ha riferito – che la decisione dell’azionista di maggioranza Lagfin di incrementare il proprio impegno dall’importo iniziale di 76,5 milioni di euro, annunciato al lancio dell’operazione, a oltre 250 milioni, a sostegno del buon esito dell’operazione, costituisca la piena conferma del proprio supporto di lungo termine alla strategia del gruppo e un fortissimo segnale di fiducia per le prospettive future dell’azienda, coerentemente con le ambizioni del management”. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA CRONACA VAI ALLA POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa resta forte, guida Francoforte (+2,6%)
In Piazza Affari bene Fca, Unicredit e Banco Bpm, piatta Tim
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente tutti sempre ampiamente positivi dopo il giro di boa di metà giornata: la Borsa più forte della seduta si conferma Francoforte con un aumento del 2,6%, seguita da Parigi e Madrid in crescita di poco meno di due punti percentuali, mentre Milano è in rialzo dell’1,8% e Londra di qualche frazione più cauta segna un aumento dell’1,4%.
In Piazza Affari guidano il listino principale Buzzi e Fca – quest’ultima sulla scia della corsa del settore auto in Europa – entrambe in crescita di oltre cinque punti percentuali, con Exor che sale del 3,5%. Tra le banche spiccano Unicredit e Banco Bpm che ondeggiano attorno a un rialzo di tre punti percentuali, con Intesa molto solida in aumento del 2,2%. Piatta Tim, mentre fuori dal gruppo a elevata capitalizzazione si registrano acquisti su Mediaset (+4% a 1,61 euro) a pochi giorni dall’assemblea, con la controllata spagnola in aumento del 5% e la tedesca Prosieben, della quale il Biscione è il primo azionista, che cresce di sette punti percentuali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Trump rassicura su intesa con la Cina: Wall Street sale. Milano chiude a +1,9%
L’indice Pmi in Europa mostra ancora una contrazione dell’economia ma sale sui massimi da 4 mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
europea, sui massimi da 4 mesi, alimenta le speranze di ripresa dell’economia e dà gas ai listini, che chiudono con rialzi in alcuni casi vicini al 2%. Protagonista per un giorno sui mercati finanziari è l’economia reale, anche grazie al presidente Trump che ha rassicurato gli osservatori sulla tenuta degli accordi commerciali con la Cina nonostante le tensioni tra le due superpotenza a causa del coronavirus. Wall Street sta rispondendo con gli indici in rialzo e il Nasdaq ha aggiornato il suo record storico.
Piazza Affari ha chiuso le contrattazioni con un incremento dell’1,9%, Francoforte ha fatto addirittura meglio con +2,1%. Gli investitori, sempre combattuti tra i segnali di ripresa economica e il controllo dei numeri del coronavirus, sono tornati a mostrare segnali di ottimismo e questo ha permesso di puntare sugli asset a maggiore rischio tralasciando i titoli governativi, con l’unica eccezione rappresentata dal BTp italiano. Resta comunque alta l’allerta sul Covid-19 che ha superato i 9 milioni di contagi nel mondo e con la Germania che ha imposto il lockdown al distretto di Guetersloh a causa del focolaio in un mattatoio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Wall Street sollievo per dichiarazioni Trump su accordo Cina
Oltreoceano, un elemento di ottimismo è arrivato dalle dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti:Donald Trump ha affermato che l’accordo commerciale con la Cina è intatto. Poco prima il consigliere di Trump, Peter Navarro, aveva invece dichiarato che l’accordo di fatto non esisteva più, a causa del coronavirus. Lo stesso Navarro, poi, ha precisato le sue affermazioni dicendo che erano state decontestualizzate. Tra i titoli oltre ai big della tecnologia, da segnalare l’andamento di Amazon dopo che l’azienda di Jeff Bezos ha lanciato un fondo venture capital interno da 2 miliardi di dollari focalizzato su investimenti in tecnologia che aiuta a mitigare l’impatto del cambiamento climatico. In calo invece T-Mobile: SoftBank ha annunciato la vendita di 21 miliardi di azioni dell’operatore di telefonia mobile Usa.
Aiuta a relegare in secondo piano l’aumento dei casi di coronavirus in alcuni Stati e regioni del mondo, l’annuncio di Sanofi che ha detto di voler rendere disponibile il vaccino anti Covid-19 (in fase di sviluppo congiuntamente con GlaxoSmithKline) entro la prima metà del 2021.
Sul fronte dell’andamento dell’economia americana intanto, a giugno viene segnalata una ripresa dell’attività manifatturiera nell’area di Richmond mentre anche la vendita di case nuove nel mese di maggio è stata superiore alle aspettative.

Economia tutte le notizie! SEMPRE COSTANTEMENTE AGGIORNATE! SEGUILE!!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:58 DI DOMENICA 21 GIUGNO 2020

ALLE 16:00 DI LUNEDì 22 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Università: Svimez, da Covid rischio 10 mila iscritti in meno
Nel prossimo anno accademico. Due terzi solo al sud
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 giugno 2020
06:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020/21 si rischia un crollo degli iscritti all’Università: 10.000 iscritti in meno, di cui due terzi al Sud. E’ quanto risulta dalle stime dello Svimez, secondo cui “una valutazione dei possibili effetti della crisi Covid sulle iscrizioni all’Università nel prossimo anno accademico, basata su quanto accadde nella precedente crisi, fa scattare l’allarme, soprattutto con riferimento al Mezzogiorno”.
Replicando lo schema che si è manifestato all’indomani della crisi 2008-2009 e nell’ipotesi di un peggioramento dei tassi di passaggio scuola-Università ai livelli degli anni precedenti, lo Svimez stima che la diminuzione degli immatricolati su scala nazionale ammonti a circa 9.500 studenti di cui circa 6.300 nel Mezzogiorno e 3.200 per il Centro Nord.
Al 2020 si stimano approssimativamente 292.000 maturi al Centro Nord e circa 197.000 al Mezzogiorno, si legge nella nota dello Svimez a cura del direttore Luca Bianchi e di Gaetano Vecchione (Svimez – Univ. Federico II Napoli). Stimando l’impatto della crisi economica sul tasso di passaggio scuola/università, lo Svimez evidenzia che la precedente crisi ha evidenziato una elevata elasticità di tale tasso all’indebolimento dei redditi delle famiglie soprattutto nel Mezzogiorno: alla luce di ciò si stima una riduzione del tasso di proseguimento di 3,6 punti nel Mezzogiorno e di 1,5 nel Centro-Nord.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: Tridico, in 25 mila non hanno ricevuto cig
Pagato gran parte cassa, aziende hanno solo anticipato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 giugno 2020
19:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le persone che non hanno ricevuto la cig, almeno una prestazione, sono 25 mila persone al 31 di maggio”. Lo ha detto il presidente dell’Insp Pasquale Tridico parlando a ‘In Mezz’ora in più’. “Sono posizioni che noi stiamo valutando”, ha chiarito Tridico, precisando che “134 mila sono persone che prevalentemente hanno mandato le domande di cig a giugno. Fino a maggio è tutto pagato tranne quelle 25 mila posizioni che stiamo verificando. Delle nuove, cioè di giugno, è un flusso continuo oramai”.
“La cig è stata pagata in gran parte (5,3 mln di prestazioni) dall’Inps e 4,7 milioni anticipata dalle aziende. Non pagata, paga sempre l’Inps. Che le aziende anticipino la cig è una regola. Abbiamo il pagamento diretto che ha funzionato molto, per 5,3 milioni di prestazioni. Per oltre 4 milioni invece le aziende hanno anticipato, ma sono soldi rientreranno attraverso contributi che non devono pagare”, ha chiarito ancora Tridico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Settimana mercati: focus su Bce e stime del Fmi
Dati consumatori e imprese Eurozona e Usa, Covid-19 sullo sfondo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 giugno 2020
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Occhi dei mercati puntati sul Fmi e sulla Bce, per la settimana in arrivo, oltre che su una messe di dati macroeconomici. Il Fmi pubblicherà il 24 giugno le stime economiche per il 2020 e la Bce inizierà la settimana con il discorso del vicepresidente, Luis de Guindos, al Finance Summit di Francoforte, per proseguire mercoledì e giovedì col Consiglio direttivo sulla politica non monetaria e il Consiglio generale, dopo che la presidente della Bce, Christine Lagarde, ha chiuso la seconda settimana del mese con un appello ai Governi Ue a mettere in campo le attese misure di rilancio dell’economia.
Attesi discorsi di due membri della Fed, Evans e Bullard, il 24 giugno, quello di un componente del board Bce, Schnabel, il 25 giugno. Sullo sfondo la tensione non sopita per il timore di nuovi contagi da coronavirus. Gli impatti sul lavoro verranno analizzati sempre giovedì in un seminario dell’Ue.
Le Borse, con Shanghai, Hong Kong e Taiwan chiuse il 25 giugno per la festa tradizionale delle barche drago e Taiwan anche il 26 del mese, guarderanno anche a una serie di indici e di dati macroeconomici. Per l’Eurozona lunedì i dati sulla fiducia dei consumatori a giugno, martedì il Pmi manifatturiero e servizi e mercoledì l’Ifo della fiducia degli imprenditori, che gli analisti stimano entrambi in crescita a giugno. Martedì gli indici Pmi anche per Usa, Francia, Germania e Regno Unito.
Mercoledì Ifo per la Germania e indice del mercato dei mutui e dei prezzi delle abitazioni Usa. Giovedì il Pil Usa più gli indici dei prezzi, il saldo della bilancia commerciale italiana non Ue, venerdì reddito e spesa delle famiglie a maggio negli Usa, il deficit del primo trimestre in Italia e la fiducia dei consumatori a giugno, giornata anche di asta di Bot.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bernabè, autoanalisi per ripartire
”A conti fatti’, biografia per riflessione su Stato-economia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 giugno 2020
10:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FRANCO BERNABE’, ”A CONTI FATTI. QUARANT’ANNI DI CAPITALISMO ITALIANO” cura di Giuseppe Oddo (Feltrinelli, pag. 355, euro 20,00)
La statua di Marx ed Engels su fondo rosso campeggia in copertina per un libro di oltre 350 pagine che ”si rivolge alla classe dirigente italiana perché sia stimolata a riflettere sulla sua storia e sulle sue scelte, sui motivi per cui siamo nella condizione in cui ci troviamo oggi. E’ un libro di autoanalisi in cui racconto la mia esperienza che in alcuni casi è stata un successo, in altri meno. Per capire dove abbiamo sbagliato e quali lezioni trarne per il futuro. Un tema importante e urgente in questo momento in cui siamo nel pieno di un dramma economico. Con le disponibilità che abbiamo nei prossimi due anni bisogna essere capaci di progettare un sistema che risolva i problemi che abbiamo”. Lo pensa Franco Bernabè, manager raffinato e di lungo corso, che in ”A conti fatti”, si mette a nudo scavando nella sua vita, dalla formazione ai rapporti con il potere in ogni sua forma. ”Ha fatto bene Conte – aggiunge Bernabè – a convocare gli Stati generali. E’ un’opportunità per tutti di far sentire la loro voce. Certo forse sarebbe stato opportuno lavorarci di più, ma è comunque utile che tutti partecipino ad una riflessione collettiva”.
Un libro bello, bisogna dirlo, perché attraversa la storia del mondo economico italiano dall’interno, in una prospettiva che è raro trovare. ”Il libro ha tante chiavi di lettura e tanti strati. Uno è la riflessione sul neo liberismo e sulle sue origini, su come oggi si registri un’inversione ideologica”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Parla insomma del rapporto ”tra Stato e mercato, di come lo Stato deve entrare nell’economia alla luce di un’esperienza pratica senza conclusioni teoriche. Un tema di cui si dibatte da trent’anni e che oggi, con la crisi, torna di grande attualità con la decisione esplicita di sospendere il processo di privatizzazione che era andato avanti e di invertirlo. Il libro solleva una serie di problemi, analizza i motivi per cui lo Stato è uscito, che sono ancora validi. Bisogna vedere con sospetto un ritorno dello Stato o le circostanze sono cambiate? A quali condizioni si deve rientrare?”. Per Bernabè abbiamo visto in realtà come ”siano stati i partiti ad affondare la legittimazione dello Stato all’interno del mondo industriale. Se si fossero rispettate le regole stabilite da Beneduce negli anni Trenta, lo Stato imprenditore non avrebbe fatto la fine che ha fatto. Qui porto le mie esperienze concrete: la privatizzazione ben riuscita di Eni, quella mal riuscita di Telecom, con del buono e del cattivo in entrambe”.
Ma il ”vento del cambiamento è sempre stato solo una leggera brezza in Italia”, scrive il manager: ”L’Italia non fa rivoluzioni come i francesi, non ha il rigore ideologico dei paesi anglosassoni. In un paese che entra in guerra con un alleato e ne esce dalla parte opposta e comunque si sente vincitore tutto è possibile. Qui si passa da un governo di centro destra ad uno di centro sinistra con lo stesso presidente del Consiglio. Senza il rigore ideologico non si capisce mai dove vogliamo andare, ma ci sono meno traumi sociali. Qui non c’è mai stata la ghigliottina della rivoluzione francese”. In realtà, a suo avviso ”il 1992 è stato un anno rivoluzionario, l’unico del dopoguerra. Si è pensato che l’Italia potesse essere rifondata, ma è mancata un’architettura.
Si è smantellato un sistema che aveva la sua logica e non lo si è sostituito, ma se ne sono solo aggiustati dei pezzi”.
Un libro, questo, che mette non a caso al centro il tema della formazione: ”Sono due le colonne sulle quali ripartire per rifare il paese. Una è la riforma dell’amministrazione dello Stato, dove è la politica che ha creato una totale quanto inutile complicazione. Con il corollario della riforma della giustizia civile e penale. Abbiamo 30 mila fattispecie di reato quando a Mosè bastavano dieci comandamenti, è assurdo. Il secondo è la scuola. Ha subito tagli drammatici, non è mai stata fatta una riforma organizzativa, ma sono stati fatti solo interventi di natura sindacale. Questo determina la scarsa qualificazione della nostra forza lavoro. Se non c’è un’educazione terziaria diffusa, come possiamo pensare di avere paese digitalizzato? Il 35% della popolazione di Internet non sa cosa farsene, un terzo non sa nemmeno cosa sia internet.
L’abbiamo visto anche nel lockdown, hanno riaperto i bar, non la scuola”. Insomma molte colpe sono della politica? ”C’è troppa precarietà nella politica e l’orizzonte di pochi mesi non può essere da statista”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa, Tokyo apre in ribasso dello 0,55%
Pesano timori di una seconda ondata di pandemia di coronavirus
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
04:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in ribasso a Tokyo ad inizio di settimana, sull’onda di crescenti timori di una seconda ondata della pandemia di coronavirus. Poco dopo l’inizio delle contrattazioni, l’indice di riferimento Nikkei 225 era in calo dello 0,55 percento o 123,92 punti a 22.354,87, mentre l’indice Topix è sceso dello 0,37 percento o 5,93 punti a 1.576,87. Sulle quotazioni pesa anche la discesa di Wall Street di venerdì scorso, influenzata dall’annuncio di Apple di chiudere dei negozi da poco riaperti per l’aumento dei contagi. Il dollaro ha recuperato 106,85 yen nei primi scambi asiatici, contro i 106,84 yen registrati alla chiusura di venerdì a New York.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prezzo apre sotto soglia 40 dollari
Wti scende dello 0,68% a 39,48 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
08:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio resta sotto la soglia dei 40 dollari al barile, che aveva superato venerdì, alla partenza della settimana. Il greggio Wti passa di mano a 39,48 dollari con un calo dello 0,68% mentre il Brent cede lo 0,2% a 42,09 dollari. Il mercato soppesa la crescita della domanda Usa (che resta tuttavia inferiore del 20% rispetto allo scorso anno) e il ritorno dei focolai del virus in Cina e altri paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre in rialzo a 1,119 dollari (+0,14%)
Yen a 106,87
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza in rialzo per l’euro. La moneta unica sale dello 0,14% a 1,119 dollari. In Asia lo yen passa di mano a 106,87.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in rialzo a 1751 dollari (+0,4%)
Timori ripresa virus spingono le quotazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
08:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I timori per una ripresa della forza del virus Covid nel mondo spingono le quotazioni dell’oro, tradizionale bene rifugio. Il prezzo sale così dello 0,44% a 1751 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 177 punti
Rendimento all’1,35%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
08:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 177 punti, lo stesso livello della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale è pari all’1,35%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole, si guarda a sviluppi pandemia
Poco mossa Tokyo (-0,18%), lo yen si rafforza sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono deboli con gli investitori che guardano all’andamento dei contagi da coronavirus e all’ipotesi di una seconda ondata della pandemia.
L’attenzione si concentra sull’andamento dell’economia globale, mentre la banca centrale cinese lascia invariati i tassi d’interesse ed i futures europei sono negativi.
Tokyo (-0,18%) conclude la seduta poco mossa. Sul mercato valutario lo yen torna a rafforzarsi sul dollaro a 106,80, e sull’euro a 119,60. A mercati ancora aperti si muovono in terreno negativo Hong Kong (-0,95%), Shanghai (-0,22%) e Seul (-0,39). Piatta Shenzhen (+0,02%) mentre è in rialzo Mumbai (+0,41%).
Sul versante macroeconomico in arrivo l’indice della fiducia del consumatori dell’eurozona. Dagli Stati Uniti prevista l’asta dei buoni del tesoro a tre e sei mesi e i dati sulle vendite di abitazioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-1,11%)
Indice Ftse Mib a 19.402 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 giugno 2020
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo.
L’indice Ftse Mib cede l’1,11% a 19.402 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in calo, si teme nuova ondata virus
Londra e Francoforte (-1,1%), Parigi (-1,03%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
09:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in calo, con gli investitori che temono gli effetti sull’economia di una nuova ondata della pandemia da Covid-19. C’è particolare preoccupazione per la situazione dei contagi in Usa e Asia. In avvio di seduta Londra e Francoforte cedono l’1,1%, Parigi l’1,03%, e Madrid lo 0,57%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio, ancora forte calo consumi, -30% a maggio
Tra settori più colpiti, tempo libero -92%,alberghi e bar -66%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
11:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consumi ancora in forte calo. A maggio, nonostante l’allentamento delle misure per il contenimento della pandemia e la graduale ripresa delle attività con la fase due, la domanda delle famiglie ha stentato a trovare la strada del recupero. Nel confronto annuo l’indicatore dei consumi di Confcommercio (Icc) segnala un calo del 29,4%, un dato meno negativo se confrontato con il -47% di aprile ma che conferma “grandi difficoltà” soprattutto per i servizi legati alla fruizione del tempo libero. Tra i settori più colpiti, infatti, tempo libero (-92%), alberghi, bar e ristoranti (-66%) e abbigliamento (-55%).

Nel secondo trimestre il Pil è stimato ridursi del 17,4% rispetto al primo trimestre e del 21,9% nel confronto annuo. E’ quanto indica l’Ufficio studi di Confcommercio, nell’ultima analisi mensile. Considerando aprile come il punto di minimo congiunturale seguito dalla graduale ripresa delle attività a partire da maggio, si stima per giugno una crescita del Pil, al netto dei fattori stagionali, del 4,7% rispetto a maggio, dato che porterebbe ad una decrescita del 17,2% rispetto allo stesso mese del 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Bene l’ipotesi del Governo di sostenere consumi e domanda interna attraverso misure di riduzione dell’Iva, sarebbe un segnale importante di fiducia che abbiamo sempre auspicato. Che non sia, però, una misura eccessivamente provvisoria”. Lo afferma il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, sostenendo che “consumatori e imprese hanno bisogno di certezze per programmare e realizzare scelte di acquisto e di investimento indispensabili per rilanciare l’economia”. L’economia italiana, sottolinea infatti commentando la congiuntura dell’Ufficio studi della confederazione, “nonostante la fine del lockdown, fatica a riprendersi. A maggio i consumi sono calati del 30%, le famiglie hanno meno reddito e molte imprese rischiano la chiusura. C’è pochissimo tempo, bisogna passare subito dagli annunci alla concretezza dei risultati. A partire dalla liquidità, che molte imprese non hanno ancora visto, fino ad un piano di rilancio dell’immagine dell’Italia nel mondo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riduce calo, pesa stacco cedole
Vola Interpump (+5,4%), stabile lo spread Btp-Bund
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
09:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano riduce il calo rispetto all’avvio. Piazza Affari cede lo 0,4% a 19.539 punti, appesantito dallo stacco dei dividendi di alcune società che pesa per lo 0,31% sull’indice principale. Stabile lo spread tra Btp e Bund a 177 punti, con il rendimento del decennale italiano all’1,35% Lo stacco della cedola interesse Snam (-4,41%), Terna (-3,69%), Tim (-1,76%), Leonardo (-1,59%), Exor (-1,10%), Poste Italiane (-0,73%) e Stm (-0,41%).
Positivo il debutto sul Ftse Mib per Interpump (+5,45%) e per Inwit (+1,54%). In terreno negativo la gran parte delle banche tra cui Bper (1,7%), Ubi (-0,7%), Unicredit (-0,5%). Marciano in stabile rialzo Diasorin (+1,4%), Mediobanca (+1,2%), Cnh (+1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue debole, si guarda a prezzo petrolio
In rosso energia e tlc, in rialzo euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
10:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono deboli con i timori di una nuova ondata di contagi da Covid-19. Sui listini del Vecchio continente pesano i comparti dell’hi-tech e dell’energia (-0,8%). Fari puntati sull’andamento del prezzo del petrolio che resta sotto la soglia dei 40 dollari al barile. Sul fronte monetario è in rialzo l’euro sul dollaro a 1,1210 a Londra.
L’indice Stoxx 600 cede lo 0,2%. In rosso Madrid (-0,3%), Londra (-0,2%), Francoforte e Parigi (-0,1%). Nel settore dell’energia proseguono la seduta in calo Bp (-1,8%), Shell (-1,1%) e Total (-0,6%). In ordine sparso le auto con Renault (-0,7%) e Peugeot (+1,9%).
In calo anche il comparto delle tlc dove Deutsche Telekom cede il 4%, Telefonica (-1,9%), Iliad (-1,2%) e Orange (-0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio, consumi ancora in forte calo, -30% a maggio
Nel secondo trimestre Pil -17,4% e -21,9% su base annua
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
10:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consumi ancora in forte calo. A maggio, nonostante l’allentamento delle misure per il contenimento della pandemia e la graduale ripresa delle attività con la fase due, la domanda delle famiglie ha stentato a trovare la strada del recupero. Nel confronto annuo l’Indicatore dei consumi di Confcommercio (Icc) segnala un calo del 29,4%, un dato meno negativo se confrontato con il -47% di aprile ma che conferma “grandi difficoltà” soprattutto per i servizi legati alla fruizione del tempo libero. Tra i settori più colpiti, infatti, tempo libero (-92%), alberghi, bar e ristoranti (-66%) e abbigliamento (-55%). Negative anche le prospettive del Pil.
Nel secondo trimestre è stimato ridursi del 17,4% rispetto al primo trimestre e del 21,9% nel confronto annuo. Considerando aprile come il punto di minimo congiunturale seguito dalla graduale ripresa delle attività a partire da maggio, si stima per giugno – indica l’Ufficio studi di Confcommercio – una crescita del Pil, al netto dei fattori stagionali, del 4,7% rispetto a maggio, dato che porterebbe ad una decrescita del 17,2% rispetto allo stesso mese del 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sangalli, bene l’ipotesi di calo Iva, ma servono certezze
Molte imprese rischiano chiusura, passare da annunci a risultati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
10:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Bene l’ipotesi del Governo di sostenere consumi e domanda interna attraverso misure di riduzione dell’Iva, sarebbe un segnale importante di fiducia che abbiamo sempre auspicato. Che non sia, però, una misura eccessivamente provvisoria”. Lo afferma il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, sostenendo che “consumatori e imprese hanno bisogno di certezze per programmare e realizzare scelte di acquisto e di investimento indispensabili per rilanciare l’economia”. L’economia italiana, sottolinea infatti commentando la congiuntura dell’Ufficio studi della confederazione, “nonostante la fine del lockdown, fatica a riprendersi. A maggio i consumi sono calati del 30%, le famiglie hanno meno reddito e molte imprese rischiano la chiusura. C’è pochissimo tempo, bisogna passare subito dagli annunci alla concretezza dei risultati. A partire dalla liquidità, che molte imprese non hanno ancora visto, fino ad un piano di rilancio dell’immagine dell’Italia nel mondo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, calo Iva? Serve riforma complessiva fisco
Evasione e illegalità pesano su chi le tasse le paga
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
10:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla riforma del fisco “serve una visione complessiva” e “non imposta per imposta”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco intervenendo online a un evento ai Lincei in merito alle ipotesi di calo Iva.
Visco ha sottolineato come “è una vecchia storia” ma attuale, il tema della “grande dimensione dell’evasione, dell’illegalità e della criminalità organizzata”. Questo “si trasforma in un carico fiscale molto pesante per chi le tasse le paga”. Sul lato della spesa il governatore ha ricordato come si tratti di un “livello che più o meno è quello che si attende da un paese che ha uno stato sociale come il nostro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, incertezza su stime ma serve piano crescita
Non guardare solo al breve termine
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
10:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In questo momento “lo stato di incertezza non consente di fare previsioni non dico accurate ma ragionevoli, procediamo per scenari possibili”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco secondo cui “questa incertezza non vuole dire che non dobbiamo fare niente” e ricorda, citando Keynes che vi vuole “un piano ben costruito” per affrontare la crisi e la crescita avendo “non solo il breve termine” in mente. Il governatore ha sottolineato come ci siano “fattori non economici legati alla pandemia” ma anche di “natura geopolitica” a pesare sulle stime.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in positivo con auto e banche
Stacco cedola pesa su alcuni big, spread Btp-Bund a 174 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
10:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,2%) gira in positivo dopo un avvio in calo. Piazza Affari è sostenuta dalle banche e dal comparto dell’auto. In lieve calo lo spread tra Btp e Bund a 174 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,32%.
A Piazza Affari vola Interpump (+5,6%), al suo esordio sul listino principale. Tra le banche si mettono in mostra Mediobanca (+1,6%), Banco Bpm (+1%), Intesa (+0,9%), Unicredit (+0,7%). Bene anche il comparto dell’auto con Fca (+1,6%), Cnh (+1,9%) e Ferrari (+1,3%).
Seduta con lo stacco della cedola per molti big del listino principale tra cui Snam (-4,6%) e Terna (-4,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano stabile (+0,2%) dopo Visco
Piazza Affari in linea con euro, invariato spread Btp-Bund
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
11:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,2%) resta stabile dopo le parole del Governatore della Banca d’Italia sui temi della crescita. Piazza Affari, in linea con gli altri listini europei, è sostenuta dalle banche e dal comparto dell’auto. Stabile lo spread tra Btp e Bund a 174 punti base con il rendimento del decennale italiano all’1,31%.
In rialzo Mediobanca (+1%), Banco Bpm (+0,8%), Fineco (+0,4%) e Intesa (+0,5%). Bene anche Ferrari (+1,9%), Fca e Cnh (+1,7%), Exor (+0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa rallenta e torna in rosso, Milano (-0,5%)
A Piazza Affari pesa stacco cedole, in rialzo euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
13:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee rallentano e tornano in terreno negativo, dopo un timido tentativo di invertire la rotta. Gli investitori temono una nuova ondata di contagi da coronavirus, in modo particolare in Usa e Asia. Si muovono in terreno positivo i futures americani, in vista dell’avvio di Wall Street. Sul versante valutario, l’euro è in rialzo sul dollaro a 1,1212 a Londra.
In calo dello 0,2% l’indice stoxx 600. In rosso Madrid (-0,9%), Milano (-0,5%), Parigi (-0,2%), Francoforte (-0,1%) e Londra (-0,02%).
A Piazza Affari, dove pesa lo stacco del dividendo per alcuni big, marciano in rialzo le auto con Fca (+1,4%), Ferrari (+1,3%), Cnh (+1,1%). Deboli le banche con Mediobanca (-0,9%), Ubi (-1,5%), Intesa (-0,4%), Banco Bpm (-0,1%), piatta Unicredit (-0,02%). Con lo stacco della cedola sono in rosso anche Snam (-5,6%), Terna (-5,3%), Tim (-2,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le stime di Confindustria: pil crolla del 9%, poi rimbalzo nel terzo
-20% produzione industria. Ripartenza è difficile e fragile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
14:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
debole e incerto lo scenario mondiale”. Lo evidenzia il centro studi di Confindustria con l’analisi ‘congiuntura flash’ di giugno. Che vede un “secondo trimestre compromesso”, che come produzione industriale “registrerà un calo intorno a -20%. Si conferma, perciò – indicano gli economisti di via dell’Astronoma – , un crollo del Pil (stimato a circa -9,0%, dopo -5,3% nel primo). Questo sarà il punto di minimo della recessione, perché con la risalita faticosamente avviata si creano le condizioni per registrare un rimbalzo nel terzo trimestre”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovani Confindustria Lazio, a Governo chiediamo concretezza
Natalizia, bene Bonomi. Leader under40? Centro con Di Stefano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
14:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
enditori del Lazio e del gruppo Centro (con il Lazio, anche Abruzzo, Marche e Umbria): “Abbiamo continuato a cercare di produrre ricchezza, esposti a grandi rischi. Avevamo bisogno di sostegno e di chiarezza, di sapere esattamente cosa fare, ed è una cosa che è mancata nelle conferenze stampa che il premier faceva la sera, annunciando ‘soldi del monopoli’ “. La linea impressa da Carlo Bonomi nel confronto tra Confindustria e Governo? “E’ giusta, corretta, e deve essere questa anche per il futuro. Le cose bisogna dirsele ed in maniera franca, come facciamo noi nelle aziende dove non possiamo permetterci di fare diversamente, non ne abbiamo il tempo: serve pragmaticità e concretezza. Ci deve essere dialogo ma con messaggi molto chiari, dobbiamo dare alla politica una visione reale”.
Imprenditore di terza generazione nel settore dei carburanti, impegno nell’azienda di famiglia e nell’associazione degli industriali, Giulio Natalizia crede “fortemente” nel “tessuto imprenditoriale” e nel ruolo dei giovani imprenditori: “Non siamo i figli di papà come qualcuno pensa. Vedo giovani che tutte le mattine sono alle sette in ufficio, per tredici/quattordici ore al giorno, e cercano di fare qualcosa di positivo non solo per loro stessi ma per il Paese”.
Venerdì si elegge il nuovo leader nazionale dei Giovani Imprenditori, il successore di Alessio Rossi alla presidenza degli industriali under 40. “Ci sono due candidati, Eugenio Calearo Ciman e Riccardo Di Stefano. Noi, i 300 giovani del Lazio che rappresento, abbiamo sposato il progetto di Di Stefano, c’è una una comunanza di idee, su come vivere l’associazione e per la visione che abbiamo del futuro. C’è sintonia con tutto il ‘gruppo Centro’, con i presidenti dei Giovani di Marche, Abruzzo, Umbria; solo una provincia delle Marche si è espressa in maniera diversa. Ho tanta fiducia in quello che andremo a fare”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, calo Iva? Serve riforma complessiva fisco
‘Quali politiche economiche per l’Italia?’ Evento dell’Accademia dei Lincei e della Società italiana degli economisti con la partecipazione del Governatore della Banca d’Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
12:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Quali politiche economiche per l’Italia?”. Evento dell’Accademia dei Lincei e della Società italiana degli economisti con la partecipazione del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco:

In questo momento “lo stato di incertezza non consente di fare previsioni non dico accurate ma ragionevoli, procediamo per scenari possibili”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco secondo cui “questa incertezza non vuole dire che non dobbiamo fare niente” e ricorda, citando Keynes che vi vuole “un piano ben costruito” per affrontare la crisi e la crescita avendo “non solo il breve termine” in mente. Il governatore ha sottolineato come ci siano “fattori non economici legati alla pandemia” ma anche di “natura geopolitica” a pesare sulle stime.

Visco torna a stimare per il Pil italiano 2020 una caduta attorno al 10%”, “può essere leggermente superiore o inferiore, dipende dall’evoluzione della pandemia nella seconda parte dell’anno”. Parlando online a un evento dei Lincei, Visco ha rilevato come la caduta deriva “dalla flessione drammatica del primo e soprattutto il secondo trimestre”.

“Ci vuole una buona burocrazia”, “una sua assenza non va bene”. Secondo Visco “si fa presto a dire semplificare” ma occorre una pubblica amministrazione che sia in grado “di rispondere alle esigenze” e una “giustizia più veloce”.

“I fondi europei” “andranno pagati, resterà su di noi il pagamento e per questo devono essere spesi bene, in infrastrutture e progetti utili” senza “perderli in rivoli”. Il nostro paese, afferma, “deve avere la capacità di spenderli”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla riforma del fisco “serve una visione complessiva” e “non imposta per imposta”. Lo afferma Visco in merito alle ipotesi di calo Iva. Visco ha sottolineato come “è una vecchia storia” ma attuale, il tema della “grande dimensione dell’evasione, dell’illegalità e della criminalità organizzata”. Questo “si trasforma in un carico fiscale molto pesante per chi le tasse le paga”. Sul lato della spesa il governatore ha ricordato come si tratti di un “livello che più o meno è quello che si attende da un paese che ha uno stato sociale come il nostro”.

“Noi valutiamo le proposte dei Paesi quando ci vengono formulate nei bilanci, o in futuro nei piani di recovery, quindi faremo lo stesso con una proposta di questo genere quando ci verrà presentata”: così il commissario Ue all’economia, Paolo Gentiloni, risponde a chi gli chiede un parere sull’idea dell’Italia di ridurre l’Iva nonostante la Ue abbia spesso chiesto il contrario, cioè di spostare la tassazione dal lavoro ai consumi. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO

Economia tutte le notizie! TUTTE LE NOTIZIE ECONOMICHE SEMPRE COSTANTEMENTE AGGIORNATE! SEGUILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 2 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:56 DI SABATO 20 GIUGNO 2020

ALLE 06:58 DI DOMENICA 21 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

P.a:Dadone,va ripensata,basata su risultato più che presenza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
16:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la P.a. è necessario “provare ad entrare nell’ottica di una nuova modalità che si basa sul risultato e non tanto sulla presenza fisica”. Lo ha detto la ministra della P.a. Fabiana Dadone intervenendo a Tgcom24. “Oggi ci troviamo di fronte alla necessità di ripensare ad un’ottica organizzativa perché la P.a. deve essere lo slancio per far ripartire il paese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È la prima azienda del Paese e serve che i dipendenti riescano a produrre in tempi molto rapidi”, ha detto Dadone. In merito alle polemiche sullo smart working, la ministra ha osservato: “credo che le preoccupazioni vengano dalla paura di ciò che è nuovo”. Ma gli studi “dimostrano che questa modalità di lavoro porta ad una produttività maggiore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 3: Dadone, smart working oltre 31 luglio, 30% a regime
20 Giugno 2020
16:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo smart working al momento è previsto fino al 31 luglio, ma sono in arrivo proroghe. Lo ha detto la ministra della P.a. Fabiana Dadone intervenendo a Tgcom24. “Sì le prevediamo, per poi arrivare a regime a garantirlo per il 30% del personale, ove sia compatibile con il tipo di mansione che si svolge”, ha detto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa-Ubi: Consob scalda motori, atteso via libera
Decisione Antitrust entro fine luglio, dopo faccia a faccia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
17:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per l’acquisizione di Ubi da parte di Intesa, è attesa per inizio settimana l’autorizzazione della Consob alla pubblicazione del documento d’offerta di Intesa, presentato all’Autorità lo scorso 7 marzo, le cui caratteristiche devono garantire la possibilità di formarsi un fondato giudizio sui rischi per l’operazione.
Un’autorizzazione che ha cinque giorni di tempo per essere vagliata dall’ultima autorità che ha esaminato il procedimento, quindi è attesa nei primi giorni della settimana. Sono infatti giunti finora il via libera di Bce, Bankitalia, Ivass e autorità lussemburghese mercoledì, e si attende il verdetto dell’Antitrust, entro fine luglio, dopo il faccia a faccia all’americana di giovedì scorso. Da questo posso derivare tre opzioni: un via libera incondizionato, una bocciatura o un via libera condizionato, che vedrà quindi l’offerente, ovvero Intesa, valutare se accettare eventuali condizioni.
L’autorizzazione della Consob al documento vedrà dunque necessariamente il via libera dell’Antitrust come condizione di efficacia. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie Tutte le news dal Mondo economico-finanziario sono qui e sempre aggiornate! LEGGILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 21 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:06 DI VENERDì 19 GIUGNO 2020

ALLE 16:56 DI SABATO 20 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro stabile all’avvio a 1,121, +0,05%
Yen a 106,89
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro stabile all’avvio di seduta. La moneta unica scambia a 1,121 dollari (+0,05%). In Asia lo yen passa di mano a 106,89.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: sale oltre 39 dollari con recupero domanda, +1,1%
In settimana guadagno dell’8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ripresa della domanda globale, nonostante il virus Covid continui a mietere vittime e si riaffaccia in Cina, spinge le quotazioni del petrolio. Il greggio Wti del Texas sale dell’1,1% a 39,27 mettendo a segno così un rialzo settimanale dell’8%. Il Brent avanza dell’1% a 41,99%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: sale a 1728 dollari, timori su ripresa virus in Cina
Metallo sale dello 0,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il riaffacciarsi del virus Covid in Cina, che ha riproposto le misure di lockdown, spinge le quotazioni dei beni rifugio come l’oro che sale così sui mercati a 1728 dollari l’oncia (+0,4%). Il metallo riduce così le perdite della settimana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre in calo a 178 punti
Rendimento all’1,37%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 178 punti contro i 180 della chiusura di giovedì. Il rendimento del decennale è pari all’1,37%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in avvio a +0,59%
Ftse Mib a 19.600 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 giugno 2020
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il Ftse Mib guadagna lo 0,59% a 19.600 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo, bene future Europa e Wall Street
Sotto lente consiglio europeo a Bruxelles e intervento Powell
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
08:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse di Asia e Pacifico in rialzo a chiusura della settimana. Tokyo guadagna lo 0,55% sulle attese di una ripresa delle attività economiche in linea con la graduale riapertura delle frontiere in Giappone, nonostante i timori per una seconda ondata del coronavirus . Bene anche Hong Kong (+0,74%) così come Shanghai (+0,90%) e Shenzhen (+1,33%) con il nuovo focolaio del Covid sotto controllo a Pechino.
Piatte invece Seul (+0,15%) e Sydney (+0,10%).
Positivi anche i future sull’Europa e Wall Street. Sul fronte macro, attese le partite correnti a livello di eurozona, la bilancia dei pagamenti dalla Banca d’Italia e i quaderni di ricerca pubblicati dalla Bce. In calendario poi la riunione del Consiglio europeo a Bruxelles mentre dagli Stati Uniti in serata sotto la lente un intervento del presidente della Fed, Jerome Powell.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in positivo, Parigi +0,78%
Francoforte +0,76%, Londra +0,44%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono l’ultima seduta della settimana in positivo. Parigi guadagna lo 0,78% con il Cac 40 a 4.997 punti, Francoforte sale dello 0,76% con il Dax a 12.375 punti mentre Londra segna invece un +0,44% con il Ftse 100 a 6.252 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano conferma rialzo e allunga (+0,75%), corre Fineco
Buon passo per Nexi ed energia, prese di beneficio su Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
10:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari conferma l’andamento positivo dell’avvio e allunga. Il Fte Mib guadagna 0,75% a 19,631 punti. Svetta Fineco (+2,38%) . A seguire Nexi (+1,32%), Enel (+1,35%), Terna (+1,41%) e con il petrolio in rialzo salgono Snam (+1,42%) ed Eni (+1,30%).
Acquisti anche su Campari (+1,07%) con l’azionista di maggioranza Lagfin che, a sostegno del progetto di trasferimento della sede legale in Olanda, acquista azioni ‘recedute’ fino a 304 milioni. Tra i bancari Intesa Sanpaolo guadagna l’1% dopo l’ultimo giro di tavolo all’Antitrust di tutti gli attori in campo nell’ambito dell’ops su Ubi. Prese di beneficio su Atlantia all’indomani della lettera all’Ue del gruppo con l’invito alla Commissione di intervenire sul nodo Aspi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Terni vertici gruppo Marcegaglia
Azienda interessata a rilevare l’Ast, anche incontro in Regione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
19 giugno 2020
10:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di impegni istituzionali in Umbria per Emma e Antonio Marcegaglia, interessati a rilevare l’Ast di Terni.
La giornata e’ iniziata proprio da Terni con un incontro con il sindaco Leonardo Latini. I vertici del gruppo Marcegaglia sono accompagnati dal presidente di Confindustria Umbria Antonio Alunni. Vedranno poi i sindacati e nel primo pomeriggio e’ previsto un vertice in regione a Perugia.
“Siamo qui per dire che la nostra attenzione verso l’acciaierie di Terni e’ un’attenzione industriale che viene da lontano’, ha detto Emma Marcegaglia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche e fondazioni collegano le loro raccolte d’arte online
Le 15mila opere di Muvir e R’accolte ancora più accessibili
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
13:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rendere più facilmente raggiungibili per tutti le collezioni d’arte contenute nelle piattaforme on line. Con questo obiettivo, spiega una nota, Abi e Acri hanno collegato il Muvir, il Museo virtuale delle banche in Italia promosso dall’Associazione bancaria e R’accolte, la piattaforma dell’Acri con le opere delle Fondazioni di origine bancaria. Si tratta di un complesso di circa 15mila opere d’arte. Da oggi, andando sul Muvir si potrà accedere a Raccolte, attraverso il link contenuto in homepage. Stesso agile processo dalla sezione il progetto di Raccolte per raggiungere il Muvir. La pandemia Covid-19 ha focalizzato l’attenzione sulla fruibilità sul web anche delle opere d’arte. Il momento è particolarmente interessante per rendere disponibile ad un pubblico sempre più interessato l’arte e la cultura su Internet. Il Politecnico di Milano ha presentato una analisi dedicata alla digitalizzazione dei musei italiani.
Collegare le due piattaforme consente di mettere a fattor comune e rendere più facilmente fruibile l’intero corpo di opere. VAI ALLO SPORT VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bce: Lagarde, rischi per mercati se Governi non agiscono
Mercati tranquilli perchè si attendono interventi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
12:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati finanziari a rischio se i Governi Ue non raggiungono un accordo sulle misure di stimolo per rilanciare e sostenere la ripresa economica dopo l’emergenza coronavirus. E’ il monito che lancia il presidente della Bce, Christine Lagarde, secondo quanto riferiscono fonti, riprese da Bloomberg, dopo una videoconferenza.
La numero uno della Bce ha spiegato che la calma sui mercati finanziari è dovuta al fatto che è atteso un intervento dei Governi dell’Ue ma se ciò non dovesse accadere, allora il ‘sentiment’ potrebbe cambiarre.
Le Borse europee sono positive, sebbene in altalena, con i listini che guardano al Consiglio europeo e alle trattative sul Recovery Fund. L’indice d’area, l’euro stoxx 600, guadagna mezzo punto con l’evidenza di energia e titoli legati alla salute. Resta poi al rialzo l’intonazione dei future Usa. Milano è la migliore (+0,70%) con il Ftse Mib che cerca di recuperare i massimi segnati nella prima settimana di giugno. Lo spread tra Btp e Bund è poco mosso a 179 punti.
Prezzo del petrolio in risalita a 40 dollari al barile con la ripresa della domanda. A New York il Wti con consegna a luglio sale del 3,4% a 40,15 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conferma rialzo, future Wall Street positivi
Milano +1,02%, listini guardano a Consiglio europeo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
12:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
uro stoxx 600, che sale di oltre tre quarti di punto con l’evidenza soprattutto dall’energia mentre il petrolio (wti) sale a 40 dollari al barile.
I listini che già beneficiano dell’andamento positivo dei future su Wall Street, guardano alla videoconferenza dei capi di Stato e governi europei e alle trattative sul Recovery Fund. Parigi guadagna l’1,44%, Londra sale dell’1,5 e Francoforte dell’1,1%. Milano con il Ftse Mib segna un +1,02% a 19.684 punti. Sul listino principale allungano una pattuglia di titoli tra cui Ferragamo (+3%), Enel (+2,3%), Terna (+2,23%) (+2,21%) .
Prese di beneficio su Atlantia (-1,98%) all’indomani della lettera all’Ue da parte del gruppo che ha chiesto un intervento della Commissione sul nodo Aspi. Frena ancora Diasorin (-1,12%) con Kempen che la taglia ‘sell’. Lo spread tra btp e bund oltrepassa i 179 punti base.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: -239mila nuovi contratti, crollo rapporti a termine
Nota congiunta sul primo trimestre dell’anno, -195mila tempi determinati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
19:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al 31 marzo 2020, in confronto allo stesso periodo dell’anno precedente, si registra una diminuzione di 239mila attivazioni di rapporti di lavoro dipendente (-44mila a tempo indeterminato e -195mila a termine). E’ quanto emerge dalla Nota congiunta sulle tendenze dell’occupazione pubblicata da Istat, ministero del Lavoro, Inps, Inail e Anpal, relativa al primo trimestre dell’anno, caratterizzato a partire dalla fine di febbraio e per tutto il mese di marzo dall’emergenza sanitaria Covid.
Nel rapporto trimestrale sono state calcolate le differenze tra i dati giornalieri cumulati dei primi tre mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019. E dopo “una sostanziale stabilità” delle posizioni lavorative dipendenti nei primi due mesi dell’anno 2020, se ne registra “la progressiva perdita” a inizio marzo “fino a circa 220mila in meno in confronto alla dinamica dei flussi dei primi tre mesi del 2019”. A pesare sulla riduzione, viene sottolineato, è in misura maggiore la contrazione delle nuove attivazioni cui si somma, con il perdurare dell’emergenza sanitaria, la mancata proroga o il mancato rinnovo dei contratti a tempo determinato in scadenza nel periodo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola, via libera dell’Inps a 39.700 pensionamenti
Lavorato il 97% delle cessazioni dal servizio trasmesse dal ministero dell’Istruzione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
14:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
i del personale della scuola a partire dal primo settembre. Lo fa sapere l’Istituto con un comunicato. Al 3 giugno, vi si legge, risultano lavorate circa il 97% delle cessazioni dal servizio trasmesse dal ministero dell’Istruzione. In particolare, considerando le sole verifiche con esito positivo, risultano certificati i diritti a pensione per circa 39.700 nominativi (29.900 per personale docente, 8.860 per personale Ata, 446 per insegnanti di religione, 363 di dirigenti scolastici e 99 di personale educativo).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sale con futures Usa, parla la Fed, Milano +1%
Nuovo crollo Wirecard, rimbalza Commerzbank, spread a 178
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
15:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano positive le principali borse europee al passaggio di metà seduta, con Parigi (+1,67%) in testa davanti a Madrid (+1,5%), mentre salgono dell’1,3% Londra, Francoforte e Milano. Positivi i futures Usa in attesa del discorso del presidente della Fed Jerome Powell.
In rialzo il greggio (Wti +3,63% a 40,25 dollari), mentre lo spread tra Btp e Bund stabile a quota 178,8 punti. Prosegue l’affondo di Wirecard, alle prese con le dimissioni dell’amministratore delegato Markus Braun dopo l’ennesimo rinvio della presentazione del bilancio 2019 per sospetti di truffa sui conti. Rimbalza invece Commerzbank (+1,4%), penalizzata nella vigilia per una multa da 44,6 milioni di euro della Fca per mancati interventi antiriciclaggio. In Piazza Affari corre Ferragamo (+4,78%), favorita dalla raccomandazione ‘neutral’ degli analisti di Mediobanca. Bene anche Terna (+3,17%), Tim (+2,64%), Bper (+1,8%), Snam (+1,9%) ed Eni (+1,57%). Deboli Diasorin (-1,7%), Ferrari (-0,8%), Pirelli e Nexi (-0,6% entrambe). Lieve calo per Buzzi (-0,25%) e Atlantia (-0,41%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sale con Wall Street (+1,1%), sprint Ferragamo
Spread stabile a 178 punti, acquisti su Terna, Tim ed Enel
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
16:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si conferma positiva (Ftse Mib +1,1%) sulla scia dell’andamento degli indici Usa.
Stabile a 178 punti lo spread tra Btp e Bund, mentre il greggio prosegue il rialzo (Wti +3,4% a 40,16 dollari). Sprint di Ferragamo (+3,9%), in linea con i rivali europei, favorita dalla raccomandazione ‘neutral’ degli analisti di Mediobanca. Bene anche Tim (+3,4%), Terna (+3,39%), Campari (+2,2%) e Recordati (+2%) e Generali (+1,6%), mentre rallenta Bper (+0,3%) e Intesa appare invariata. Acquisti su Snam (+2,2%) ed Enel (+2,4%), più cauta invece Eni (+1,3%). Deboli Diasorin (-1,3%), Pirelli (-1,15%) e Banco Bpm (-1,1%). Segno meno anche per Unicredit (-0,66%), Cnh (-0,58%) e Leonardo (-0,5%), invariata Atlantia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uil: con la cassa-Covid salvaguardati 5 mln di posti di lavoro
Tra aprile e maggio autorizzate 1,7 miliardi di ore di cig con causale legata alla pandemia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
19:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le ore autorizzate di cassaintegrazione con causale Covid sono state tra aprile e maggio 1,7 miliardi e questo ha “significato aver salvaguardato cinque milioni di posti di lavoro”. Lo scrive la Uil nel Rapporto “I primi effetti del Covid-19 sul mercato del lavoro”, redatto elaborando dati Inps, Istat e del ministero del Lavoro, nel quale si sottolinea come nel primo trimestre dell’anno si sia ridotta l’occupazione, ma soprattutto la disoccupazione, a causa del passaggio di molti disoccupati nell’area dell’inattività.
Non crediamo che questa crisi – scrive la Uil nel Rapporto – presenterà un conto più basso di quello del 2008. Ma forse, oltre agli ammortizzatori sociali strutturati, la neo-reintrodotta cassa in deroga e gli strumenti di sostegno al reddito creati dalla bilateralità, riusciranno a tamponare un’emorragia occupazionale di cui è impossibile per ora fare previsioni”. I dati sulla cassaintegrazione sono impressionanti e lo sono ancora di più se quello riferito ad aprile e maggio (1,7 miliardi di ore) si confronta con l’anno peggiore della crisi economica, il 2010, quando furono autorizzati 1,3 miliardi di ore.
La Uil segnala per il primo trimestre un calo tendenziale contenuto dell’occupazione (-0,2% pari a circa 50.000 occupati). “A ciò – scrive ancora – ha contribuito l’introduzione del blocco sui licenziamenti per giustificato motivo oggettivo e della cig con causale Covid. Ma con il passare del tempo – prosegue il sindacato – ci si è finalmente accorti che la cassaintegrazione terminerà prima della fine del blocco dei licenziamenti fissato per il 17 agosto prossimo. E a quel punto cosa succederà in presenza di un vulnus tra fine ammortizzatori e divieto di licenziare? E, dopo il 17 agosto, riusciremo a ottenere un ulteriore blocco dei licenziamenti accompagnato dagli ammortizzatori?”. Infine, la Uil esprime preoccupazione per la situazione dei lavoratori con contratto a termine che hanno perso il loro rapporto di lavoro”.
Il lockdown – si legge nel Rapporto – ha portato a mancate proroghe e rinnovi di contratti a termine e ciò è visibile nei dati pubblicati dall’Inps in cui si fotografa la perdita di 200mila attivazioni di rapporti di lavoro a tempo determinato, insieme alla perdita di 120mila attivazioni di rapporti di somministrazione a tempo determinato. La riduzione di questi contratti, già presente a seguito della impossibile applicazione delle causali introdotte dal Decreto Dignità, oggi è maggiormente evidente con l’attuale crisi in atto. Sarà importante, che il tema delle causali venga definitivamente demandato alla contrattazione collettiva e che, da subito, si liberalizzino sino a fine anno per aiutare a rimettere in moto un mercato del lavoro profondamente in sofferenza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pensioni: Poste, assegni luglio in pagamento dal 24 giugno
Prosegue ritiro con delega ai Carabinieri per ultra-75enni soli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
10:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le pensioni del mese di luglio verranno accreditate a partire da mercoledì 24 giugno per i titolari di un libretto di risparmio, di un conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 Atm Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello. Lo comunica Poste, spiegando che invece che chi non può evitare di ritirare la pensione in contanti nell’ufficio postale dovrà presentarsi agli sportelli rispettando una turnazione alfabetica. Questo il calendario: i cognomi dalla A alla B mercoledì 24 giugno; dalla C alla D giovedì 25 giugno; dalla E alla K venerdì 26 giugno; dalla L alla O sabato mattina 27 giugno; dalla P alla R lunedì 29 giugno; dalla S alla Z martedì 30 giugno.
Poste Italiane ricorda i”che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri”. Sono modalità di pagamento che “hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. Pertanto ciascuno è invitato ad indossare la mascherina protettiva, ad entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti, a tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno degli uffici che nelle sale aperte al pubblico”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Btp Futura al via, sarà a 10 anni con tasse ‘light’
Cedole crescenti, niente commissioni, collocamento parte il 6/7
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
17:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
esso online la scheda informativa per la prima emissione – il collocamento parte lunedì 6 luglio per concludersi alle 13 del 10 luglio – destinata a finanziare il sostegno a reddito, tutela del lavoro e imprese e il rafforzamento del sistema sanitario nazionale.
Come spiegato in una conferenza stampa dal direttore generale del Tesoro Alessandro Rivera e dal dirigente del Debito pubblico Davide Iacovoni, il Btp Futura avrà scadenza a dieci anni e un premio fedeltà all’1%, che potrà aumentare fino al 3% per chi lo terrà fino a scadenza.
Tassazioni light, al 12,5% come per gli altri titoli pubblici, e zero commissioni per chi sottoscrive al collocamento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pubblicità, Nielsen: pesante calo ad aprile (-44,2%)
Tv -45,5%, quotidiani -40,3%, periodici -56,5%, radio -77,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
17:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano anche ad aprile le ripercussioni negative (-44,2%) del lockdown sul mercato degli investimenti pubblicitari in Italia. La raccolta nel primo quadrimestre arriva così a -18,5%. Se si esclude dalla raccolta web la stima Nielsen sul search, social, classified (annunci sponsorizzati) e dei cosiddetti Over The Top, l’andamento nel periodo gennaio-aprile si attesta a -22,5% e vale per tutti i mezzi e i settori, sia sul mese, sia nel quadrimestre.
La tv cala ad aprile del 45,5%, chiudendo il quadrimestre a -19,2%. I quotidiani e i periodici nel singolo mese perdono rispettivamente il 40,3% e il 56,5% (-24,1% e -33,3% l’andamento nei primi quattro mesi). La radio è in calo del 77,8% ad aprile e del 28,5% nel quadrimestre. Lo stesso Internet: -31,9%, con la perdita del quadrimestre a -10,2% (-12,5% se si considera il solo perimetro Fcp-Assointernet). Ne risente anche l’out of home: il transit perde l’88,4% ad aprile (-47,7% nei quattro mesi), le direct mail il 71,9% nel singolo mese (-36,8% gennaio-aprile).
Per quanto riguarda i settori merceologici, l’unico che segna un andamento positivo ad aprile è media-editoria che cresce dell’1,5% rispetto allo stesso periodo del 2019. Calano invece tutti gli altri nel singolo mese, in particolar modo automobili (-33%), turismo-viaggi (-66,6%) e tempo libero (-64,3%). Relativamente al quadrimestre, i settori gestione casa ed enti- istituzioni sono gli unici che chiudono in positivo, rispettivamente del 2,9% e dello 0,3%.
A maggio, che è coinciso con l’allentamento delle limitazioni, si è registrata una ripresa dell’acquisto di spazi pubblicitari in tv, radio e quotidiani da parte degli investitori, puntando su linguaggi positivi e di ritorno alla normalità. I brand continuano a manifestare empatia verso i propri clienti, tant’è che quasi un terzo delle nuove creatività televisive include ancora riferimenti al Covid-19, ma i messaggi sono cambiati e l’ottimismo è più al centro della comunicazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa, positiva nel finale, Milano +0,75
Consiglio Europeo sostiene listini, ma pesano timori coronavirus
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
17:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si mantengono in rialzo le borse europee nel finale, mentre a New York Dow Jones (+0,5%) e Nasdaq (+0,9%) sono positivi. E’ Londra (+1,05%) la migliore, seguita da Milano (+0,75%),l Parigi (+0,63%), Francoforte (+0,4%) e Madrid (+0,3%). Il passo aventi del Consiglio Europeo sul fondo Next Generation, che si riunirà a luglio per esaminare una proposta concreta per “arrivare a una decisione”, secondo il presidente Charles Michel, non ha entusiasmato i listini, che si mantengono in cauto rialzo grazie al rimbalzo del greggio (Wti +3,24% a 40,11 dollari), mentre i nuovi casi di coronavirus in Cina e in Florida preoccupano ancora gli investitori. Salgono i petroliferi Bp (+1,57%), Shell e Total (+0,9% entrambe) ed Eni (+1,14%). Sotto pressione per il secondo giorno Wirecard (-28,3%), alle prese con le dimissioni dell’amministratore delegato Markus Braun dopo l’ennesimo rinvio della presentazione del bilancio 2019 per sospetti di truffa sui conti. Di nuovo in calo Commerzbank (+1,2%), penalizzata già nella vigilia per una multa da 44,6 milioni di euro della Fca per mancati interventi antiriciclaggio. In campo automobilistico deboli Renault (-1,58%), Volkswagen (-1,45%) e Peugeot (-1,2%), mentre tiene Fca (+0,05%) in Piazza Affari, dove corre Tim (+4,2%), seguita da Enel (+2,2%) dopo le indiscrezioni sulla valutazione di Open Fiber a 7 miliardi da parte del fondo Macquarie , che ha presentato un’offerta non vincolante all’operatore elettrico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva, Parigi +0,42%
Bene anche Londra (+1,03%), più cauta Francoforte (+0,25%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
17:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per le principali borse europee. Parigi ha guadagnato lo 0,42% a 4.979 punti e Londra l’1,03% a 6.288 punti. Più cauta Francoforte, che ha limitato il rialzo allo 0,25% a 12.312 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva dopo Consiglio Ue (+0,68%), balza Tim
Spread cala a 178 punti, bene Ferragamo e Terna, giù Mediobanca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
18:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari è arrivata di nuovo seconda in Europa dietro a Londra nell’ultima seduta della settimana. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,68% a 19.618 punti, tra scambi brillanti per 4,5 miliardi di euro di controvalore, ben due in più rispetto agli ultimi due giorni. In calo lo spread a 177 punti, nel giorno in cui il presidente del Consiglio Ue Charles Michel ha parlato di “consenso emergente” sul fondo Next Generation Europe per la ricostruzione dopo la crisi da coronavirus, rinviando la presentazione di una proposta definitiva a luglio.
Sugli scudi Tim (+3,54%) dopo il fermento sulla rete a seguito della presentazione di un’offerta non vincolante di Macquarie a Enel (+1,7%) per il 50% di Open Fiber. La società, , secondo indiscrezioni, sarebbe stata valutata 7 miliardi di euro. Bene anche Ferragamo (+3,24%), spinta dagli analisti di Mediobanca , Terna (+2,92%), Recordati (+2,62%) e Snam (+2,48%).
Segno meno per Ubi (-1,9%), oggetto di un’Ops di Intesa (-0,06%), che in caso di esito favorevole prevede la cessione di 530 sportelli a Bper (-1,03%). Deboli anche Banco Bpm (-1,11%), cauta Unicredit ( -0,18%). Pesanti Mediobanca (-2,12%), Poste (-2%) e Leonardo (-1,65%). Segno meno anche per Diasorin (-1,24%), Pirelli (-1,09%) e Atlantia (-0,55%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa, Milano chiude in rialzo: +0,68%. Spread in calo
Indice Ftse Mib a quota 19.618 punti. Bene anche le altre Piazze europee
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
18:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari nell’ultima seduta della settimana. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,68% a 19.618 punti, tra scambi brillanti per 4,5 miliardi di euro di controvalore, ben due in più rispetto agli ultimi due giorni.
Bene anche le principali altre Borse europee: Parigi ha guadagnato lo 0,42% a 4.979 punti, Londra l’1,03% a 6.288 punti e Francoforte lo 0,25% a 12.312 punti.
Chiusura in calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 177 punti contro i 180 di ieri. Il rendimento del decennale è pari all’1,35%.
Tornando a Piazza Affari, sugli scudi Tim (+3,54%) dopo il fermento sulla rete a seguito della presentazione di un’offerta non vincolante di Macquarie a Enel (+1,7%) per il 50% di Open Fiber. La società, secondo indiscrezioni, sarebbe stata valutata 7 miliardi di euro. Bene anche Ferragamo (+3,24%), spinta dagli analisti di Mediobanca , Terna (+2,92%), Recordati (+2,62%) e Snam (+2,48%). Segno meno per Ubi (-1,9%), oggetto di un’Ops di Intesa (-0,06%), che in caso di esito favorevole prevede la cessione di 530 sportelli a Bper (-1,03%). Deboli anche Banco Bpm (-1,11%), cauta Unicredit ( -0,18%). Pesanti Mediobanca (-2,12%), Poste
(-2%) e Leonardo (-1,65%). Segno meno anche per Diasorin (-1,24%), Pirelli (-1,09%) e Atlantia (-0,55%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bonus vacanze al via, attesa per bici e superbonus
Parte domanda 1000 euro partite Iva. Ok al piano transizione 4.0
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
20:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bonus per le biciclette e una tantum per le edicole ancora in attesa, tax credit per le vacanze per le famiglie e ristoro a fondo perduto per le imprese operativi da pochi giorni, bonus babysitter già funzionante e domande per il bonus autonomi a 1000 euro online con le nuove indicazioni dell’Inps. E’ uno slalom tra circolari, decreti attuativi e regolamenti quello dei benefici anti-Covid introdotti con il decreto Rilancio con l’obiettivo dichiarato del governo di “non lasciare indietro nessuno”. Aspettano invece l’esito del confronto con la Ue alcune delle misure per le imprese, dal credito d’imposta per chi investe nelle Pmi, alla creazione del Patrimonio destinato di Cdp per supportare le aziende in crisi fino alla newco per Alitalia, per la quale sono stanziati 3 miliardi.
Parte intanto con l’ultimo ok della Corte dei Conti, il piano Transizione 4.0, che, spiega il ministro Stefano Patuanelli, vale 7 miliardi per gli investimenti delle imprese in ricerca e sviluppo, innovazione e sostenibilità.
SUPERBONUS E CREDITI D’IMPOSTA IN STAND BY: Molte misure ancora aspettano ulteriori norme per il loro funzionamento, a partire dal superbonus al 110% per i lavori di efficientamento energetico e di protezione antisismica degli edifici: il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate doveva essere adottato “entro 30 giorni dall’entrata in vigore” del decreto ma, vista la dichiarata intenzione di maggioranza e governo di ritoccare le norme, è possibile che si attenda il voto finale del provvedimento, che scade il 18 luglio. Per i crediti d’imposta previsti per i lavori delle imprese di adeguamento degli ambienti, e anche per quello per le operazioni di sanificazione e acquisto dei dispositivi di protezione per i lavoratori, invece, il decreto stabilisce già che le regole vadano pubblicate entro 30 giorni dalla conversione. Dovrebbe arrivare a breve, invece, la circolare delle Entrate sulla cessione dei crediti d’imposta – una delle novità che riguarda vecchi e nuovi sconti fiscali mentre è già stata pubblicata quella per accedere al credito d’imposta per gli affitti.
BONUS VACANZE AL VIA, BONUS BICI AL PALO: le regole per richiedere il tax credit per le vacanze in Italia sono state approntate pochi giorni fa. Per accedere bisognerà però scaricare la app IO – che ha registrato in questi primi giorni un aumento esponenziale di download – e avere lo Spid, l’identità digitale, o la nuova carta d’identità elettronica. Il buono (fino a 500 euro a famiglia) si potrà spendere a partire dal 1 luglio e fino alla fine dell’anno. Vale invece per le bici acquistate già dal 4 maggio e sempre fino a fine 2020 il bonus “mobilità”. La piattaforma per chiedere i rimborsi fino al 60% della spesa e comunque non oltre i 500 euro (anche per l’acquisto di altri mezzi ‘green’ come monopattini o bici elettriche) ancora non è pronta e dovrebbe essere operativa “tra qualche settimana” e “senza click day”, ha assicurato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
REM, MIGRANTI, COLF, ATTIVI I BONUS PER ‘GLI ULTIMI’: dal 22 maggio, poco dopo il varo del decreto Rilancio, sono scattate le procedure per il reddito di emergenza, che si potrà richiedere fino al 31 luglio e interessa già secondo le ultime indicazioni del presidente dell’Inps Pasquale Tridico, 350mila persone.
Stessa scadenza per il bonus babysitter, fino a 1200 euro, da spendere anche per i centri estivi, chiesto da 400mila famiglie.
Dal 25 maggio si può chiedere il bonus per colf e badanti, mentre dal 1 giugno sono state aperte le procedure per la regolarizzazione dei migranti irregolari impiegati in campagna o anche nel lavoro domestico.
DALLE EDICOLE AI CIRCHI, TUTTI GLI ALTRI BONUS: Nel decreto compaiono una serie di altri bonus che riguardano settori specifici, dall’art-bonus esteso a complessi strumentali, società concertistiche e corali, circhi e spettacoli viaggianti, al rifinanziamento di mare e ferrobonus fino a una serie di misure per l’editoria, in attesa, in questo caso, delle regole attuative. Si va dall’una tantum di 500 euro per le edicole al credito d’imposta portato al 50% e sull’intero investimento pubblicitario, non solo per quelli incrementali, fino al nuovo credito d’imposta del 30% sulle spese per il digitale sostenute nel 2019.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: 134.358 in attesa primo assegno cig Covid
Effettuati 5,327 milioni di pagamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
10:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla base delle domande di integrazioni salariali Covid-19 regolarmente presentate, il numero di lavoratori che non hanno ricevuto almeno un pagamento al 17 giugno sono 134.358. Lo comunica l’Inps sottolineando che per la maggior parte (108.590) si tratta di domande ricevute a giugno. Sono invece 25.768 i lavoratori che non hanno mai preso almeno un pagamento, sulle domande presentate entro il 31 maggio. Inoltre sulla base di domande regolarmente presentate dopo il 31 di maggio, sono in attesa di essere pagati 356.939 lavoratori, che tuttavia hanno già ricevuto almeno un pagamento per i mesi precedenti. I pagamenti effettuati sono 5,327 milioni. Complessivamente i beneficiari delle diverse prestazioni Covid alla data dell’17 giugno erano 11 milioni per una spesa complessiva di 15 miliardi. E’ quanto risulta dai dati di sintesi dell’Inps sui diversi tipi di bonus, congedi parentali, cassa integrazione, reddito di emergenza e reddito di ultima istanza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps, più di 134mila in attesa del primo assegno Cig Covid
11 milioni beneficiari e 15 miliardi di spesa per i vari tipi di bonus
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
12:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 134.358 mi lavoratori che non hanno ricevuto almeno un assegno Cig Covid al 17 giugno sulla base delle domande di integrazioni salariali regolarmente presentate. Lo comunica l’Inps sottolineando che per la maggior parte (108.590) si tratta di domande ricevute a giugno. Sono invece 25.768 i lavoratori che non hanno mai preso almeno un pagamento, sulle domande presentate entro il 31 maggio.
I beneficiari delle diverse prestazioni Covid al 17 giugno erano 11 milioni per una spesa complessiva di 15 miliardi. E’ quanto risulta dai dati di sintesi dell’Inps sui diversi tipi di bonus, congedi parentali, cassa integrazione, reddito di emergenza e reddito di ultima istanza.
In particolare per la cassa integrazione sono stati effettuati 5.327.522 milioni di pagamenti e 4,7 milioni sono stati anticipati alle aziende; per il bonus di 600 euro relativo a marzo e aprile i pagamenti sono stati 4,060.941 milioni, i congedi parentali 464.599, il bonus baby sistting e campi estivi 451.746. Per quanto riguarda il reddito di emergenza le domande arrivate (al 18 giugno) sono 387.363, quelle per i lavoratori domestici 208.422, quelle per il reddito di ultima istanza 146.623.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Immuni: Pisano, scaricata da oltre 3,3mln, siamo all’inizio
La campagna di comunicazione deve entrare ancora nel vivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
11:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’app Immuni è stata scaricata da 3.352.902, “siamo all’inizio, sono passati pochi giorni da quando è finito il periodo di sperimentazione, dobbiamo ancora entrare nel vivo della campagna di comunicazione”. Così la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, a ‘Eta Beta’ su Rai Radio. “In questo momento molto sta a ciascuno di noi”, dice. E Immuni, sottolinea la ministra, “è uno strumento fondamentale per limitare la diffusione del Coronavirus”.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Alimentare, Coldiretti: lo smart working ‘spinge’ il carrello
Nel 2020 spesa a +10 mld di euro. Soffrono bar, ristoranti e pizzerie. Così come i fashion store
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
15:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
nta di 10 miliardi di euro. Complice il maggior tempo trascorso tra le mura di casa, non necessariamente obbligato, ma condizionato anche dai timori diffusi sulla sicurezza dei pasti in bar, ristoranti e pizzerie. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Ismea, che evidenzia un aumento del 6% del valore dei consumi domestici durante l’anno, in controtendenza con l’andamento generale di tutti gli indicatori economici.
Si tratta di un trend in crescita nel corso dell’anno, evidenzia la Coldiretti, dopo che il lockdown ha modificato le abitudini di spesa delle famiglie per quanto riguarda i canali di approvvigionamento, con il graduale spostamento verso botteghe e piccoli negozi, ma anche per i cibi da acquistare per colazioni e pranzi a casa, invece che al bar o al ristorante. Di fatto, spiega la Coldiretti, lo smart working ha spostato fra le mura domestiche tutti gli intervalli del tradizionale orario di lavoro con la necessità di organizzarsi a casa, magari anche per gli aperitivi di fine giornata.
Una situazione che sta rivoluzionando anche gli equilibri all’interno delle filiere produttive, con i consumi alimentari fuori casa in bar, ristoranti e pizzerie, dove la spesa registra nel 2020 un crollo per un valore di 34 miliardi di euro.
E intanto, nel settore moda…
“Ad un mese esatto dal termine del lockdown, per i negozi di moda il 94% ha riaperto in Italia con la massima sicurezza per tutti. Per fare un bilancio sui consumi, dopo la prima settimana più incoraggiante, non abbiamo registrato grandi risposte dai consumatori. Ad oggi, nonostante gli sconti presenti nelle vetrine, il 76% dei fashion store ha registrato un calo delle vendite rispetto allo stesso periodo pre-Covid; per il 17% le entrate sono in linea con quelle dello scorso anno e solo un 7% ha avuto un incremento”. Così Renato Borghi, presidente di Federazione moda Italia-Confcommercio, in una nota.
“Qualche soddisfazione è arrivata dallo shopping di prossimità. Per il resto si aspetta che si allentino le preoccupazioni, unitamente ad un miglioramento del clima di fiducia che potrà arrivare con l’apertura dei confini e la ripresa del turismo, quanto meno quello intracomunitario”, aggiunge Borghi, sottolineando che anche “lo smart working ha paralizzato gli spostamenti dei lavoratori dentro e verso le città più popolose e produttive”.
Infatti “l’invito del Governo al massimo utilizzo del lavoro agile è stato preso alla lettera da gran parte di Enti pubblici e privati, riducendo in modo sostanziale e straordinariamente importante i flussi delle persone: quindi, una modalità certamente più ‘smart’, ma sicuramente meno ‘work’ per i nostri negozi”, fa notare Borghi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Marcegaglia, scritto interesse per Ast
“Vogliamo essere protagonisti” sottolinea presidente Gruppo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
19 giugno 2020
11:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non abbiamo ufficializzato alcuna offerta perché stiamo aspettando un segnale dalla proprietà, abbiamo però segnalato per iscritto il nostro interesse, che non è estemporaneo, ma risale a diversi anni fa”: lo ha detto stamani Antonio Marcegaglia, presidente dell’omonimo gruppo siderurgico, a Terni per ribadire ad istituzioni e sindacati il proprio interesse per Acciai speciali Terni. Con lui la sorella Emma, ad del gruppo.
“Saremo da soli in partnership? È tutto da vedere, sicuramente vogliamo essere protagonisti” ha aggiunto Marcegaglia. Il quale ha quindi risposto “assolutamente sì” a chi gli chiedeva se l’interesse del gruppo è per tutto il sito nella sua unitarietà.
“È un semplice dire alle istituzioni chi siamo – ha quindi spiegato Emma Marcegaglia -, quale è la nostra storia industriale e questo nostro interesse per un progetto industriale importante. Conosciamo molto bene l’acciaieria, le persone e il settore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da Usa schiaffo a Ue su web tax, Bruxelles reagisce
Gentiloni, andremo avanti comunque. Per Le Maire è provocazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 giugno 2020
13:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si riaccende la tensione tra Usa e Ue sulla web tax. La decisione di Trump di sospendere le trattative al tavolo dell’Ocse ha fatto infuriare le capitali europee. Dopo aver tolto i sigilli dalla lettera di ‘ritiro’ del segretario americano al Tesoro, Steve Mnuchin – indirizzata ai ministri dell’Economia di Italia, Francia, Spagna e Regno Unito – Parigi non le ha mandate a dire.
“E’ una provocazione”, ha tuonato il ministro francese Bruno Le Maire. E anche Bruxelles tira dritto e non si piega alle minacce di Washington di imporre dazi se i Ventisette decideranno di mettere le mani nelle tasche dei colossi americani del digitale come Google, Amazon e Facebook.
“Abbiamo chiesto agli Usa di tornare” a trattare, hanno fatto sapere dalla Commissione Ue. Ma se entro quest’anno non si troverà un’intesa globale sulla tassa “andremo avanti” da soli, “con una nuova proposta a livello europeo”, ha scandito il commissario Ue per l’Economia, Paolo Gentiloni.
Aumentare le risorse proprie dell’Ue, con nuove entrate comunitarie come la web tax, e legarle al Recovery Fund è uno degli scenari auspicati da Bruxelles per riprendersi dalla crisi. L’imposta digitale porterebbe nelle casse continentali fino a 5 miliardi di euro in più all’anno ed è tra le proposte più gettonate. Ma fin qui le capitali Ue non sono mai riuscite a trovare l’unità.

Economia tutte le notizie! SEMPRE AGGIORNATE! LEGGILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:02 ALLE 22:48 DI GIOVEDì 18 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Inps: nuovo modello per l’anticipo della cassa in deroga. Tridico: “Sulla cig pagate tutte le domande regolari”
4,2 mln di prestazioni, 800 mila domande a giugno. Ne restano 123mila
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
10:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sul fronte della cassa integrazione l’Istituto di previdenza “al 31 di maggio aveva pagato tutte le domande regolarmente presentate. Si tratta di prestazioni per circa 4,2 milioni di pagamenti. A giugno noi continuiamo a ricevere domande, anche dei mesi passati. E a giungo ne abbiamo ricevute circa 800 mila. Ne abbiamo pagati circa 650 mila. Abbiamo una giacenza del corrente molto piccola di circa 123 mila lavoratori ancora da pagare, di cui abbiamo i documenti con l’Iban”. Così il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nel corso della videoconferenza promossa dalla Cisl Fp.
Ora è possibile fare domanda per la cassa integrazione in deroga con pagamento diretto dell’Inps con anticipo del 40% delle spettanze. “Oggi è partito, nella disattenzione di tutti, il nuovo modello di domanda della cassa integrazione in deroga direttamente all’Istituto. E soltanto oggi abbiamo ricevuto più di 2 mila domande di Cig in deroga dopo cinque ore dall’attivazione”. Così il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nel corso della videoconferenza promossa dalla Cisl Fp. “E sempre oggi abbiamo attivato l’anticipazione del 40% della Cig”, rimarca Tridico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intanto è record assoluto di ore di cassa integrazione autorizzate: in due mesi l’istituto di previdenza ha autorizzato 1,68 miliardi di ore di Cig con causale Covid. Si tratta interamente, anche a maggio, di ammortizzatori per l’emergenza relativi al decreto Cura Italia, cioè le prime 9 settimane previste. A maggio sono state autorizzate 849,2 milioni di ore.
“Oggi – si legge nel messaggio dell’Inps – saranno rilasciate le funzionalità relative alla nuova domanda Inps di richiesta della cassa integrazione in deroga, quelle relative alla domanda di anticipazione da parte dell’Inps dei trattamenti di integrazione salariale richiesti dall’azienda con pagamento diretto, nonché la nuova versione della procedura “Nuova gestione dell’istruttoria per domande Cigo”.
Il decreto Rilancio – ricorda l’Inps – ha esteso il periodo di cig e assegno ordinario per l’emergenza Covid dalle 9 settimane previste dal decreto Cura Italia a 18 settimane complessive. Il decreto del 16 giugno ha previsto la possibilità di chiedere le ultime quattro settimane di fermo per le aziende che avevano già utilizzato le prime 14 (9 + 5) anche per periodi antecedenti al primo settembre.
“La durata massima dei trattamenti cumulativamente riconosciuti – ribadisce l’Inps – non può, in ogni caso, superare le diciotto settimane complessive. Coloro che non abbiano fruito per intero delle pregresse nove settimane possono chiedere di completarne la fruizione o, nel caso in cui l’autorizzazione originaria abbia riguardato un numero di settimane inferiore a nove, la concessione di quelle residue. Con la stessa domanda potrà essere contestualmente richiesta la concessione delle ulteriori settimane, fino a un massimo di quattordici complessive (9 + 5).
Le istanze relative alle richieste dei trattamenti di cassa integrazione ordinaria e assegno ordinario per un massimo di quattordici settimane complessive nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 31 agosto 2020 – sottolinea l’Istituto – possono già essere inviate dai datori di lavoro, Le domande di cassa integrazione devono essere inviate, a pena di decadenza, entro la fine del mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o di riduzione dell’attività lavorativa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per consentire un graduale adeguamento al nuovo regime, il decreto 52/2020 stabilisce che, in sede di prima applicazione della norma, i termini sono spostati al 17 luglio 2020 (trentesimo giorno successivo a quello di entrata in vigore del decreto-legge) se questa data è posteriore a quella prevista per la scadenza dell’invio delle domande.
Le istanze riferite ai periodi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa che hanno avuto inizio nel periodo ricompreso tra il 23 febbraio 2020 e il 30 aprile 2020 devono essere inviate, a pena di decadenza, entro il 15 luglio 2020. Per la domanda di cassa integrazione in deroga all’Inps per le ulteriori cinque settimane il datore di lavoro dovrà aver avuto l’autorizzazione per le prime nove settimane dalle Regioni. L’applicativo per la presentazione della domanda di cig in deroga all’Inps sarà rilasciato oggi. Le domande dovranno riguardare periodi sospensione dell’attività a partire dal 26 aprile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole, Milano si conferma controcorrente (+0,50%)
Vendite su energia e immobiliare, listini cauti su timori Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
10:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si mostrano deboli e in altalena. L”indice d’area Stoxx 600 perde un quarto di punto con vendite in particolare su energia e investimenti immobiliari. I listini guardano sempre ai timori di una seconda ondata del Covid che però viene esclusa in Europa al momento dal Commissario Ue, Paolo Gentiloni. Mentre la Bce si attende un -8,7% del pil nell’Eurozona quest’anno.
Tra le singole Piazze, Londra cede lo 0,37%, Parigi lo 0,45%, Francoforte è piatta (+0,06%). Mentre Milano si conferma in rialzo (Ftse Mib +0,50% a 19.661 punti) con l’evidenza di Cnh (+2,96%), Ferragamo (+2,24%) e fuori dal paniere principale Astaldi (+3,8%) con il cda che ha approvato i bilanci 2019 e 2018 e convocato l’assemblea per fine luglio. Lo spread tra Btp e Bund è sempre a ridosso dei 180 punti. Il petrolio si conferma in calo con il wti sotto i 38 dollari. Quanto all’euro scambia a 1,1238 sul dollaro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce pronta a ogni azione, alle banche 1.310 miliardi liquidi
Prestiti superagevolati a istituti per aiuto economia reale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
19:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nello scenario di base delle proiezioni sul Pil annuo dell’Eurozona ci si attende un calo in termini reali pari all’8,7% nel 2020 e un suo recupero del 5,2% nel 2021 e del 3,3% nel 2022. Lo scrive la Bce nel Bollettino economico spiegando che “rispetto all’esercizio di marzo 2020 condotto dagli esperti della Bce, le prospettive per la crescita del Pil in termini reali sono state riviste notevolmente al ribasso di 9,5 punti percentuali per il 2020 e al rialzo pari, rispettivamente, a 3,9 e 1,9 punti percentuali per il 2021 e il 2022”.
La contrazione causata dal COVID-19 è stata eterogenea nei vari Paesi e fra le maggiori economie dell’area dell’euro “si è registrato un calo dell’attività economica più marcato in Francia, Italia e Spagna che in Germania e nei Paesi Bassi”. Lo scrive la Bce nel Bollettino economico sottolineando che nell’area dell’euro “l’impatto delle misure di chiusura si è tradotto in una marcata contrazione della produzione industriale” che a “marzo 2020 ha subito una flessione senza precedenti dell’11,3% rispetto al mese precedente e del 3,3% nel primo trimestre del 2020 rispetto al precedente”.
742 banche europee hanno attinto 1.310 miliardi di euro tramite il Tltro III, ossia le operazioni di rifinanziamento più a lungo termine varate dalla Bce per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Lo comunica la Bce pubblicando i risultati di questa nuova edizione di prestiti che beneficia di tassi particolarmente favorevoli disposti dall’Eurotower per incentivare il sostegno del sistema bancario all’economia reale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia, lettera a Ue: ‘Governo viola norme’
Anticipazione del Financial Times, danni a investitori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
12:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia ha inviato una lettera al vice presidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, accusando il governo italiano di aver violato le norme europee. In particolare, secondo un’anticipazione del Financial Times, i vertici di Atlantia lamentano che le norme del Milleproroghe hanno permesso al Governo di “ridurre drammaticamente” la compensazione riconosciuta al gruppo nel caso di revoca anticipata al contratto di Autostrade per l’Italia e puntano il dito anche contro il cambiamento del meccanismo per stabilire i pedaggi autostradali. Atlantia accusa anche il governo di forzarla a vendere la sua quota di maggioranza in Autostrade a Cdp “a una valore ridotto creando un danno significativo a migliaia di investitori italiani e stranieri”.
Se non risolta con urgenza, la questione della concessione creata dal decreto Milleproroghe “potrebbe compromettere seriamente i piani di investimento attuali e futuri di Aspi e, soprattutto, la sopravvivenza della società stessa”, si legge nella lettera, in cui si sottolinea non solo come le norme del decreto siano costate il downgrade a junk del rating di Autostrade per l’Italia e della stessa holding ma anche come siano ora a rischio i posti di lavoro di 7.000 dipendenti.
“Sebbene Aspi soddisfi tutti i criteri e i prerequisiti per accedere alla garanzia statale” prevista dal dl liquidità, il viceministro dello Sviluppo economico “ha dichiarato che non è possibile concedere tale garanzia a Aspi. Ciò è palesemente discriminatorio, a conferma del desiderio delle autorità italiane di compromettere la redditività di Aspi, indebolire la società e ridurne il valore a fini politici”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: a maggio 849 mln ore autorizzate Cig Covid
Quasi 1,7 mld ore in due mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio l’Inps ha autorizzato 849,2 milioni di ore di cassa integrazione con causale Covid 19, in linea con quelle autorizzate per aprile (832,4 milioni). Le ore autorizzate nel mese di maggio con causale “emergenza sanitaria covid-19” – precisa l’Istituto – si riferiscono interamente al decreto Cura Italia (e quindi sono solo le prime nove previste).
In due mesi si sono superati i 1,68 miliardi di ore, record assoluto per la cassa integrazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce, netto ribasso Pil 2020, -8,7% e in scenario peggiore -12,6
Recupero del 5,2% nel 2021 e del 3,3% nel 2022
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
11:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nello scenario di base delle proiezioni sul Pil annuo dell’Eurozona ci si attende un calo in termini reali pari all’8,7% nel 2020 e un suo recupero del 5,2% nel 2021 e del 3,3% nel 2022. Lo scrive la Bce nel Bollettino economico spiegando che “rispetto all’esercizio di marzo 2020 condotto dagli esperti della Bce, le prospettive per la crescita del Pil in termini reali sono state riviste notevolmente al ribasso di 9,5 punti percentuali per il 2020 e al rialzo pari, rispettivamente, a 3,9 e 1,9 punti percentuali per il 2021 e il 2022”.
Secondo lo scenario grave, che ipotizza una forte recrudescenza della pandemia e l’adozione di ulteriori misure di contenimento, il Pil dell’Eurozona in termini reali sui dodici mesi si ridurrebbe del 12,6% nel 2020, per poi registrare un recupero del 3,3% nel 2021 e un aumento del 3,8% nel 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: in tre mesi 1,3 mln assunzioni, -24%
Contrazione su marzo -37,8% per effetto Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
11:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nei primi tre mesi del 2020 sono state 1.338.000 con un calo rispetto al primo trimestre del 2019 del 24%. Lo rileva l’Inps nel suo Osservatorio sul precariato spiegando che la contrazione è risultata particolarmente rilevante nel mese di marzo (-37,8%), per effetto dell’emergenza legata alla pandemia Covid-19. Tutte le tipologie contrattuali sono state interessate al calo. Per i contratti a tempo indeterminato la variazione netta (attivazioni più trasformazioni meno cessazioni) è stata positiva per 146.283 unità a fronte delle 238.541 dello stesso periodo del 2019 (-38,68%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: produzione costruzioni ad aprile -67,7%, mai così giù
Calo annuo massimo della serie storica, su mese -51,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
11:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile l’Istat registra “un drastico calo della produzione nelle costruzioni” che su base annua vede flessioni “mai toccate prima”, per effetto delle misure di contenimento della pandemia di Covid-19. L’indice corretto per gli effetti di calendario diminuisce del 67,8% da aprile 2019, mentre l’indice grezzo mostra una riduzione del 66,7% .
Su base mensile l’indice destagionalizzato continua a diminuire per il terzo mese, con un crollo del 51,5% rispetto a marzo 2020 e raggiunge il minimo storico dal 1995, inizio della serie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: cali record in commercio estero, export aprile -34,9%
Bene solo i farmaci. Il saldo va in deficit, -4 miliardi da 2019
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
11:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile l’Istat registra cali record per il commercio estero, con le esportazioni in ribasso del 34,9% su base mensile e del 41,6% su base annua e le importazioni a -18,5% sul mese e -33,7% sull’anno. “La caduta della domanda estera e le misure di contenimento dell’epidemia di Covid-19 in Italia e nei principali paesi partner – commenta l’Istat – determinano una contrazione, sia congiunturale sia tendenziale, degli scambi commerciali con l’estero, di entità mai registrata dalla nascita, nel 1993, del mercato unico europeo”.
Il saldo commerciale dell’Italia va in deficit per la prima volta da anni, in calo di 4 miliardi di euro dal surplus dell’anno precedente. L’Istat stima che il saldo italiano scenda da +2,85 miliardi ad aprile 2019 a -1,15 miliardi ad aprile 2020.
L’Istat sottolinea che la contrazione delle esportazioni di macchinari, metalli e mezzi di trasporto “spiega la metà della flessione tendenziale dell’export” mentre il calo degli acquisti di autoveicoli e petrolio un terzo della discesa dell’import.
Gli unici prodotti italiani con esportazioni in crescita ad aprile sono gli articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici, che registrano un incremento annuo del 16,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: da oggi domande per anticipo cassa deroga
Istituto anticipa il 40% del dovuto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
11:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi è possibile fare domanda per la cassa integrazione in deroga con pagamento diretto dell’Inps con anticipo del 40% delle spettanze. Lo si legge in un messaggio pubblicato dall’Istituto nel quale si ricorda che cambiano le regole con la presentazione direttamente all’Istituto invece che alle Regioni. “Oggi – si legge – saranno rilasciate le funzionalità relative alla nuova domanda Inps di richiesta della cassa integrazione in deroga, quelle relative alla domanda di anticipazione da parte dell’Inps dei trattamenti di integrazione salariale richiesti dall’azienda con pagamento diretto, nonché la nuova versione della procedura “Nuova gestione dell’istruttoria per domande Cigo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ivass, con Covid -50% sinistri Rc Auto, ora rimborsi
Franco, risparmio per compagnie fino a 41 euro a polizza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
12:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La riduzione forzata della circolazione ha avuto un impatto in termini di riduzione della frequenza dei sinistri, da noi stimato in circa il 50 per cento” e “se i dati confermeranno la riduzione dei sinistri e, quindi, dei costi per le imprese, ci attendiamo che le misure di ristoro agli assicurati si estendano”. Lo afferma il presidente dell’Ivass Daniele Franco nelle considerazioni annuali sottolineando come per le compagnie si tratta “di un risparmio medio variabile tra 36 e 41 euro per polizza”.
Franco ha rilevato come “durante questi mesi, molti cittadini si sono rivolti al nostro numero verde per manifestare difficoltà ed esigenze collegate con l’emergenza”. “E nel 2019 i prezzi dell’Rc auto sono diminuiti del 2,7 per cento; negli ultimi 6 anni la flessione complessiva è di circa il 22 per cento e, nel confronto internazionale, il divario è passato da oltre 200 a 90 euro. Tuttavia, in diverse aree del Paese l’offerta continua a registrare prezzi elevati, soprattutto per i contraenti più giovani”.
Per l’IVass “non è più procrastinabile un riordino della normativa del settore”. L’Ivass, spiega “è pronto a fornire il proprio contributo tecnico al fine di accrescere l’efficienza del mercato e promuovere una riduzione dei prezzi meglio distribuita, una migliore qualità dell’offerta e una maggiore tempestività dei risarcimenti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano lima con Europa, future Usa in negativo
Piazza Affari a +0,24%, in luce Bper, Cnh, Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
12:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano si appiattisce e prende il passo del resto delle Piazze europee mentre i future su Wall Street sono orientati in negativo. Il Ftse Mib si muove su un marginale +0,24% a 19.597 punti. Londra perde lo 0,11% mentre è più marcata la flessione di Francoforte (-0,35%) e di Parigi (-0,49%).
L’indice d’area, Euro Stoxx 600, cede quasi mezzo punto con le vendite che restano concentrate sull’energia sebbene il petrolio abbia girato in rialzo con il wti sopra i 38 dollari al barile. Sui listini pesano le incertezze legate al Covid anche se il commissario Ue, Paolo Gentiloni ha escluso al momento una nuova ondata in Europa. Sotto la lente restano gli Stati Uniti e soprattutto la Cina con i nuovi focolai documentati a Pechino. A Piazza Affari si conferma in luce Cnh (+1,93%) ma anche Bper (+1,79%) che ha incrementato il numero di sportelli da rilevare nell’abito dell’ops di Intesa su Ubi. Ben comprata Atlantia (+1,5%) con la lettera all’Ue sul nodo Aspi così come Popolare Sondrio con la cessione di 1 miliardo npl.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa si appesantisce con future Wall Street,Milano -0,5%
Parigi la peggiore, spread scende sotto i 179 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
13:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si appesantiscono con i future su Wall Street negativi. Milano gira a -0,5% (Ftse Mib 19.521 punti). Sul listino principale pesano le vendite su Unicredit (-1,5%), Tim (-1,47%), Saipem (-1,68%) e Amplifon (-1,84%) Avanzano invece Stm (+1,75%) , Atlantia (+1,6%), quest’ultima dopo la lettera all’Ue con il gruppo che chiede un intervento della Commissione sul nodo Aspi.
Tra le altre Piazze Francoforte perde lo 0,78%, Parigi l’1% e Londra lo 0,80%. Lo spread tra Btp e bund è sotto quota 179 punti mentre il petrolio conferma il rialzo con il wti a 38,2 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa arretra con futures Usa, Milano -1,2%
Spread risale a 180 punti, scivolano auto e petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
15:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ampliano il calo le principali borse europee, con i futures Usa in moderato calo dopo richieste di sussidi di disoccupazione superiori alle stime. In serata è atteso inoltre il discorso di Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland. Madrid (-1,85%) è la peggiore, preceduta da Parigi (-1,56%), Francoforte (-1,4%), Milano (-1,25%) e Londra (-0,96%). Con lo spread in rialzo a 180 punti scivolano in Piazza Affari Unicredit e Bper (-2% entrambe), più caute invece Intesa (-1%) e Ubi (-0,5%). In campo automobilistico sotto pressione Renault (-2,76%), Peugeot (-1,5%), Volkswagen (-1,2%), più cauta invece Fca (-0,3%). Segno meno per Bp (-1,88%), Total (-1,8%) e Shell (-1,7%) insieme a Eni (-1,5%) nonostante il rimbalzo del greggio (Wti +0,5% a 38,16 dollari al barile).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Revolut, spesa con carte verso livelli pre-Covid
Rilevazioni su acquisti 400mila clienti italiani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
16:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Revolut, app finanziaria con oltre 12 milioni di clienti in Italia ed Europa, registra che “la spesa degli italiani stia recuperando terreno dopo la pandemia Covid-19”. In una nota, la società rileva come i dati riferiti ai 400.000 clienti italiani negli ultimi mesi evidenziano che “i pagamenti domestici con carta tornano quasi ai livelli pre-lockdown mentre l’e-commerce decolla” .- “A partire dal 18 maggio le transazioni fisiche con carta mostrano un aumento significativo e nella seconda settimana di giugno raggiungono finalmente i livelli della prima settimana di marzo, prima dell’inizio del lockdown, e solo il 15% in meno rispetto alla seconda metà di febbraio quando il livello dei consumi rientrava totalmente nella norma. I volumi delle transazioni domestiche di giugno, invece, sono persino il 25% più alti rispetto a metà febbraio a dimostrazione del fatto che gli italiani hanno voglia di tornare alla normalità, mentre il numero di transazioni online è del 23% maggiore rispetto allo scorso febbraio, con un volume del 40% più alto”.In particolare “Ristoranti e trasporti tornano a crescere, ma si continua ad andare al supermercato meno spesso”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Mef, con Isa boom ricavi dichiarati,in 2018 +9%
Nuovi indici hanno sostituito vecchi studi di settore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
16:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aumentano con l’arrivo degli Isa, sostitutivi degli studi di settore, i ricavi totali dichiarati dai contribuenti: nell’anno d’imposta 2018, sono risultati pari a 795,5 miliardi, in aumento del 9,1% rispetto al totale dichiarato dagli studi di settore del 2017, mentre i ricavi/compensi medi dichiarati sono pari a 249.430 euro, in aumento dell’8,9%. Lo rende noto il Mef, spiegando che l’incremento maggiore (+11%) ha riguardato il settore dei servizi.
Con gli Isa aumenta anche l’affidabilità fiscale dei contribuenti, imprese e lavoratori autonomi che hanno abbandonato gli studi di settore e sono passati “da strumenti con mera funzione di accertamento a strumenti basati sull’adempimento spontaneo degli obblighi tributari e che stimolino la cooperazione tra Fisco e contribuenti”. Secondo le statistiche del Mef, il numero di contribuenti con un Isa pari almeno a 8 (valore dal quale scatta un regime premiale crescente) è infatti aumentato del 14,6% rispetto ai “congrui, coerenti e normali” degli studi di settore del 2017: se nel 2017 solo il 34% dei soggetti era congruo, coerente e normale, nel 2018 i soggetti con un Isa almeno pari a 8 sono il 39%.
In totale il numero di soggetti interessati dagli ISA nel 2018 ha riguardato 3.189.124 contribuenti (di cui il 60% persone fisiche), in leggero aumento (+ 0,18%) rispetto alla platea dei soggetti a cui sono stati applicati gli studi di settore del 2017.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa giù, Wall Street poco mossa, Milano -0,7%
Scivolone Commerzbank dopo multa a Londra, spread giù a 178
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
17:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee deboli con gli indici Usa poco variati (Dow Jones -0,09% e Nasdaq +0,3%), mentre prosegue il rimbalzo del greggio (Wti +1,05% a 38,37 dollari) e lo spread tra Btp e Bund ridiscende a 178 punti. Debole Madrid (-1,2%), preceduta da Parigi (-1%), Francoforte (-0,85%), Milano (-0,63%) e Londra (-0,43%). Le vendite interessano soprattutto il settore bancario a partire da Commerzbank ( -7%), multata dalla Fca per 37,8 milioni di sterline (44,67 milioni di euro) per inadempienze sulle norme antiriciclaggio tra il 2021 e il 2017. Giù anche Santander (-2,29%) e Bbva (-1,58%). In Piazza Affari cedono Bper (-2,62%), che rileverà 530 sportelli da cedere in caso di fusione tra Ubi (-0,49%) e Intesa (-1%) in caso di successo dell’Ops lanciata da quest’ultima. Giù anche Unicredit e Banco Bpm (-1,5% entrambe) a differenza di Mediobanca (+2,33%). Riducono il calo i petroliferi Total (-0,96%), Shell (-0,78%) ed Eni (-0,58%) mentre in campo automobilistico gira al rialzo Fca (+0,25%). Ancora deboli Renault e Volkswagen (-1% entrambe). Crollo di Wirecard (-60%), il gestore tedesco di carte di credito che ha rinviato oggi per la quarta volta la pubblicazione dei risultati economici, in luce invece il broker finanziario Tp Icap (+8,17% a Londra), dopo il giudizio degli analisti di Barclays.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo, -0,51%
Indice Ftse Mib a quota 19.485
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 giugno 2020
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,51% a 19.485 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: De Micheli, newco avrà piano in discontinuità
La ministra: la compagnia disponibile a nuove tratte interne
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
19:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La NewCo per Alitalia “si doterà di un piano industriale che, in assoluta discontinuità con i precedenti modelli, consentirà all’Italia, nel rispetto dei principi di concorrenzialità e di libera iniziativa economica, di disporre di una compagnia aerea in grado di contribuire alla ripresa economica del Paese e di competere sul mercato internazionale”. Lo ha detto la ministra delle infrastrutture e trasporti Paola De Micheli rispondendo in question time al Senato. “Ho incontrato l’amministratore straordinario di Alitalia che mi ha rappresentato la disponibilità a negoziare con le società aeroportuali nuove tratte nazionali, fatte le dovute verifiche sulla domanda che comunque è già in crescita.
Rimane ovvio che Alitalia non è e non sarà l’unico operatore nazionale che potrà rispondere alla domanda sulle tratte” interne, ha aggiunto De Micheli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tridico, già 2mila domande per nuovo modello cig deroga
Oggi attivato anticipazione 40% Cig
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
17:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi è partito, nella disattenzione di tutti, il nuovo modello di domanda della cassa integrazione in deroga direttamente all’Istituto. E soltanto oggi abbiamo ricevuto più di 2 mila domande di Cig in deroga dopo cinque ore dall’attivazione”. Così il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nel corso della videoconferenza promossa dalla Cisl Fp. “E sempre oggi abbiamo attivato l’anticipazione del 40% della Cig”, rimarca Tridico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in ribasso, Parigi -0,75%
Segno meno anche per Francoforte (-0,83%) e Londra (-0,5%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
17:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le principali borse europee hanno chiuso la seduta in ribasso. Parigi ha ceduto lo 0,75% a 4.958 punti, Francoforte lo 0,83% a 12,279 punti e Londra lo 0,5% a 6.222 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano medaglia argento d’Europa (-0,5%), giù Bper
Bene Mediobanca, Prysmian, Stm e Italgas, giù Unicredit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
20:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta nervosa per Piazza Affari, che ha conquistato comunque la medaglia d’argento in Europa, dopo Londra, limitando il calo allo 0,5%, con lo spread sceso sotto quota 179 punti. Nella norma gli scambi, per 2,4 miliardi di euro di controvalore. Con Wall Street contrastata dopo sussidi di disoccupazione in aumento oltre le stime e in attesa del discorso della presidente della Fed di Cleveland Loretta Mester, Piazza Affari si è mossa con un certo affanno per i titoli bancari, ad eccezione di Mediobanca (+1,79%). Fineco (-3,38%) e Bper (-2,75%) sono stati i titoli peggiori.
Quest’ultima si è impegnata ad assorbire 530 sportelli dalla fusione tra Ubi (+0,39%) e Intesa (-1,06%), in caso di buon esito dell’Ops lanciata dalla Ca’ de Sass. In calo anche Unicredit (-1,88%) e Banco Bpm (-1,82%). Debole Eni (-0,69%), nonostante il rimbalzo del greggio (Wti +2,11% a 38,76 euro), mentre Fca (-0,31%) si è adeguata al settore auto in Europa dopo una breve incursione in territorio positivo. Pesano sul comparto le immatricolazioni di auto e la delusione per gli incentivi in Germania, limitati ai soli veicoli ricaricabili. In controtendenza Prysmian (+1,63%), Stm (+1,33%) e Italgas (+1,24%), sull’onda lunga delle stime per l’intero esercizio e del successo del bond da 500 milioni collocato nella vigilia.
Segno meno per Tim (-1,87%) e Pirelli (-1,65%), positiva Mediaset (+0,32%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: Confindustria, bene proroga Eba su moratorie
Orsini, decisione che rende più efficace l’addendum con l’Abi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
20:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Confindustria esprime grande apprezzamento per la decisione dell’Autorità bancaria europea, di prorogare la data di applicazione dei suoi orientamenti in materia di moratorie”, commenta Emanuele Orsini, vicepresidente di Confindustria con delega al credito, alla finanza e al fisco.
“La crisi conseguente all’emergenza epidemiologica è nel suo pieno svolgimento e le imprese sono in sofferenza quindi serve continuare a sostenerle con tutti i mezzi” , sottolinea: “La proroga, che anche noi abbiamo sollecitato, renderà ancora più efficace e incisivo il recente addendum alla moratoria pattizia firmata con Abi il 22 maggio scorso e che sta rappresentando un concreto supporto per il sistema produttivo. In particolare ne beneficeranno le grandi imprese e potrà consentire alle aziende di tutte le dimensioni dei settori e delle filiere più colpite di ottenere dalle banche sospensioni dei mutui fino a 24 mesi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uecoop, allarme su 800mila occupati nelle costruzioni
Trend preoccupante, ci vorrà tempo per gli effetti dell’ecobonus
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
12:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L”Unione europea delle cooperative (Uecoop) lancia un “allarme per 800 mila occupati nelle costruzioni”. Il “crollo verticale” di quasi il 68% su base annua dell’indice della produzione registrato dall’Istat ad aprile “apre un nuovo fronte per l’economia italiana nella Fase 3 dell’emergenza coronavirus”, si legge in una nota diffusa mentre sono in corso gli Stati Generale del governo Conte.
“Il crollo delle costruzioni è reso ancora più preoccupante dal fatto che non sono stati ancora recuperati i 400 mila occupati persi negli ultimi dieci anni visto che a oggi ci sono poco più di 800 mila addetti contro gli oltre 1,2 milioni del 2008”, sottolinea Uecoop nella sua analisi dove definisce il trend dell’edilizia “preoccupante per tutto il paese e per le migliaia cooperative di costruzione e abitazione” anche perché “ci vorrà tempo perché le nuove misure introdotte, dall’ecobonus al sismabonus, facciano registrare i primi effetti positivi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: produzione costruzioni aprile -67,7%,mai così giù
Ad aprile calo annuo massimo della serie storica, su mese -51,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
19:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ad aprile l’Istat registra “un drastico calo della produzione nelle costruzioni” che su base annua vede flessioni “mai toccate prima”, per effetto delle misure di contenimento della pandemia di Covid-19. L’indice corretto per gli effetti di calendario diminuisce del 67,8% da aprile 2019, mentre l’indice grezzo mostra una riduzione del 66,7% .
Su base mensile l’indice destagionalizzato continua a diminuire per il terzo mese, con un crollo del 51,5% rispetto a marzo 2020 e raggiunge il minimo storico dal 1995, inizio della serie. VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie TUTTE LE NOTIZIE DEL MONDO ECONOMICO-FINANZIARIO SEMPRE AGGIORNATE! SEGUILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:25 DI MERCOLEDì 17 GIUGNO 2020

ALLE 10:02 DI GIOVEDì 18 GIUGNO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano debole (+0,2%), banche in ordine sparso
Giù petroliferi e Atlantia, bene Tim, balzo Recordati e Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
15:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positiva Piazza Affari (+0,2%), con lo spread a 177 e alcune banche che guadagnano, da Fineco (+1,9%) a Intesa (+1,5%), ricevuto il via libera dall’Ivass per le attività assicurative di Ubi (-0,7%). In rosso Bper (-0,5%) verso l’aumento di capitale per le filiali che Intesa rileverà con l’ops su Ubi.
In fondo al listino principale Atlantia (-1,9%) in cerca di un accordo col governo su Aspi, e Diasorin (-1,4%). Male i petroliferi con Tenaris (-1,5%) e Saipem (-1,3%), mentre tiene Eni (+0,1%), col greggio in calo (wti – 0,9% a 38 dollari al barile) e i dati Opec di maggio che fanno segnare -6,3 mln barili al giorno.
Balzi di Recordati (+4,4%) dopo che Goldman Sachs ha alzato il target price sulla scia dei passi avanti di un nuovo farmaco dell’azienda, usato in endocrinologia, e Nexi (+2,85%), sull’ipotesi di passi avanti per la fusione con Sia. Bene Tim (+1,9%) e si riprende il lusso con Ferragamo (+2,3%) e Moncler (+1,4%). In rialzo Stm (+1,2%) come il comparto in Europa, positive Fca (+0,6%) e Poste (+0,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gualtieri, allo studio estensione scadenza moratorie
Fra ipotesi incentivi a imprese su contributi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Valuteremo sulla scadenza a settembre della moratoria sui prestiti, se sarà necessaria una rimodulazione di questa scadenza”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a un panel virtuale del Festival dell’Economia.
Gualtieri ha spiegato che, fra le ipotesi di lavoro, c’è quella di introdurre incentivi alle imprese “sul versante contributivo” collegati a vincoli a non licenziare, ed “estendere ulteriormente’ il regime temporaneo che ha tolto l’obbligo di causale per il rinnovo dei contratti a termine.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gualtieri, Mes attraente, decisione a negoziati conclusi
Il ministro sulla linea di credito per l’emergenza sanitaria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’opportunità offerta dai tassi molti bassi dei prestiti europei – fra cui il Mes – “è attraente ed è chiaro che il governo valuterà con grande attenzione tutti questi strumenti. E non appena il negoziato si sarà concluso e quindi ci sarà un quadro completo, prenderà le decisioni più appropriate su questi strumenti”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, rispondendo alla domanda se il governo intenda attivare la linea di credito per l’emergenza sanitaria predisposta dal fondo di salvataggio europeo.
La viceministra dell’Economia del M5S, Laura Castelli, ha ribadito però le sue perplessità: “una delle cose di cui dobbiamo parlare – ha detto riferendosi agli Stati generali in corso a Villa Pamphili – è perché ci siano tanti fondi per investimenti, penso all’edilizia sanitaria o scolastica,
fermi e non utilizzati. Che senso ha indebitarsi, a tassi di interesse più o meno vantaggiosi, – si è chiesta – quando in casa si hanno soldi bloccati che non si riescono a spendere?”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banca Italia, persi 26.000 posti in Trentino Aa
“Ripresa dipenderà dalla stagione turistica estiva”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
17 giugno 2020
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2020 anche in Trentino Alto Adige, come nel resto d’Italia, si avrà una recessione molto importante, la peggiore dal secondo dopoguerra. È previsto infatti un calo del Pil del 10% per la Provincia di Trento e del 7% per quella di Bolzano. La crisi economica colpisce comunque un’economia regionale che è molto più in salute di quanto non fosse, ad esempio, prima della precedente crisi economica del 2008”. Lo affermano gli autori del rapporto annuale sul 2019 “L’economia delle Province autonome di Trento e Bolzano”, in corso di presentazione attraverso una videoconferenza.
Nel 2019, è stato detto nella presentazione del Rapporto annuale, il Pil in regione era cresciuto a ritmi inferiori rispetto agli anni passati. Durante il lockdown, il 30% delle imprese altoatesine ed il 25% di quelle trentine è stato a “rischio di illiquidità” a causa delle chiusure delle attività, e si sono persi 16mila posti di lavoro in Alto Adige e 10mila in Trentino. Il quadro economico, è stato detto, è in continua evoluzione e molto dipenderà anche dall’esito dell’imminente stagione turistica estiva.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pernigotti è salva, stabilimento Novi non chiuderà
Presentato piano industriale al Mise. Esultano sindacati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRIA
17 giugno 2020
15:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Pernigotti è salva. Il piano industriale presentato oggi in videoconferenza al Mise conferma le anticipazioni dei giorni scorsi. Ad agosto partirà la cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione per 50 dipendenti a Milano e 59 a Novi Ligure (Alessandria). Nello storico stabilimento dell’azienda dolciaria la proprietà turca porterà la produzione di crema spalmabile e di tavolette di cioccolato con due nuove linee di produzione da affiancare a quelle di torrone e cioccolatini. “E’ il massimo che si poteva ottenere”, esulta Piero Frescucci (rsu Uila Uil). PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa positiva dopo avvio in rialzo Wall Street
Negative Madrid e Milano (-0,1%), spread a 177, giù petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
16:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in rialzo le principali Piazze europee, tranne Madrid e Piazza Affari (-0,1%), con lo spread a 178, dopo l’avvio positivo di Wall Street, in attesa che il presidente della Fed, Jerome Powell, torni a parlare al Congresso. La migliore è Parigi (+0,9%), seguita da Francoforte (+0,5%) e Londra (+0,4%).
L’indice d’area, Stoxx 600, cresce (+0,9%), ma sotto il peso dei petroliferi, da Aker (-2,6%) a Equinor (-2), col greggio in calo (wti -1,2% a 37,9 dollari al barile) e i dati Opec di maggio che fanno segnare -6,3 milioni di barili al giorno.
In ordine sparso le banche, con perdite per Erste Group (-2,2%) e Virgin Money (-2,4%) e guadagni per Ing e Bnp Paribas (+1,3%). Male qualche assicurativo, come Cnp (-3,4%). Tra le auto perde Renault (-2%), mentre guadagnano Fca (+0,5%) e Peugeot (+0,4%). Brillanti i semiconduttori, con picchi per Be Semiconductor (+3,3%), Asml e Infineon (+2,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera Ue a garanzie per prestiti fino a 30.000 euro
Ok modifiche Parlamento a dl liquidità. Operative dal 19 giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
16:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Ue ha dato il via libera alle modifiche introdotte dal Parlamento nelle conversione in legge del decreto liquidità. Lo rende noto Mcc spiegando che le misure saranno operative dal 19 giugno. Le principali novità, ricorda Mcc, riguardano la garanzia concessa automaticamente con copertura al 100%: l’importo massimo del finanziamento arriverà a 30mila euro dai precedenti 25mila; la durata massima raggiungerà 10 anni, rispetto ai 6 precedenti, fermo restando l’obbligo di non iniziare il rimborso prima di 24 mesi dall’erogazione.
La platea dei beneficiari è stata inoltre estesa a broker, agenti e subagenti di assicurazione, nonché enti del Terzo settore, compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stati generali, Bonomi va all’attacco. Conte: ‘Fase drammatica’
Ance: ‘Lockdown mazzata finale, a rischio 60mila aziende’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
09:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si apre questa mattina, alle 9, la quinta giornata degli Stati Generali a Villa Pamphilj con gli incontri con il settore produttivo. Ieri botta e risposta tra governo e industriali.  Il loro leader Carlo Bonomi denuncia ritardi nelle procedure a sostegno della liquidità e dice che la cig è stata anticipata dalle imprese. Chiede che si onorino contratti e debiti con esse, e che non si nascondano ‘colpe ed errori degli ultimi 25 anni’. E fa pressing perché lo Stato rispetti una sentenza della Cassazione restituendo 3,4 miliardi di accise energia ‘pagati impropriamente’ dalle imprese. ‘Nessun pregiudizio nei confronti della libera iniziativa economica – garantisce il premier Giuseppe Conte – le nostre misure sono proprio per il sostegno delle imprese’:

Conte, clima proficuo con imprese, piano apprezzato -“Il piano di rilancio e’ stato molto apprezzato, siamo disponibili ad accettare idee, la settimana prossima vorremmo completare il piano. Il clima e’ proficuo”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nel punto stampa a Villa Pamphilj. “Non avendo ancora anticipato la bozza sul dl semplificazione, dare ora giudizi mi sembra improvvido. I passagi dovrebbero completarsi in questa settimana. Dalla prossima settimana mi piacerebbe portarlo in cdm anche se prima dovremo confrontarci con forze maggioranza: ma è la premressa per il piano di rilancio. Vedrete che si sarà una sostanziale smeplificazione”.
Bonomi,cig anticipata da imprese,ritardi su liquidità – “La cassa integrazione è stata anticipata in vasta misura dalle imprese e così sarà per ulteriori 4 settimane”, e ci sono stati “gravi ritardi anche per le procedure annunciate a sostegno della liquidità”. Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, lo scrive su Twitter dopo aver partecipato agli Stati generali a Villa Pamphili: “Le misure economiche italiane si sono rivelate più problematiche di quelle europee”, sottolinea.

“L’impegno contro una nuova dolorosa recessione può avere successo solo se non nascondiamo colpe ed errori commessi da tutti negli ultimi 25 anni” scrive su twitter il presidente di Confindustria. E sottolinea: “Ora si onorino i contratti-debiti verso le imprese”.

“Chiedo immediato rispetto per la sentenza della Magistratura che impone restituzione di 3,4 miliardi di accise energia, impropriamente pagate dalle imprese e trattenute dallo Stato nonostante la sentenza della Corte di Cassazione che ne impone la restituzione”, aggiunge Bonomi.

Conte, ammetto ritardi,non rispondo carenze strutturali – “Qualcuno crede che questo governo abbia un pregiudizio nei confronti della libera iniziativa economica. Voglio precisarlo molto chiaramente: le misure che abbiamo elaborato e inserito nei nostri provvedimenti sono dedicate al sostegno delle imprese. Da parte di questo governo c’è una costante attenzione per il sostegno alle imprese. Per noi l’impresa è un pilastro della nostra società”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte incontrando Confindustria agli Stati Generali.

“Da questo piano per il rilancio, noi, parallelamente, terminato questo ciclo di incontri, già dalla prossima settimana inizieremo a ricavare la versione finale. Non abbiamo tempo. Una volta ricavata la versione” definitiva, “andremo a declinare delle priorità, a dare una prospettiva diacronica ai progetti. Dopodiché ricaveremo il più stretto Recovery Plan – quello su cui chiederemo i finanziamenti all’Ue – che presenteremo a settembre”. Lo spiega, al tavolo con Confindustria, il premier.

“Oggi il tema è il piano di rilancio. Voliamo un po’ alto, questa partita dare avere verrà risolta dai nostri uffici”. Lo dice il premier rispondendo a chi gli chiede della richiesta di Bonomi di restituire 3,4 miliardi di accise energetiche delle imprese.

“Se da tanti anni in termini di pil o produttività il Paese è al di sotto della media europea evidentemente ci sono problemi strutturali che si trascinano. Però la questione non prevede di piangersi addosso, bensì la predisposizione del governo è nel valutare le prossime misurare che bisognerà adottare nell’immediato. Questo è un piano, da qui non ci distraiamo neppure in questi giorni, siamo anche in costante aggiornamento con i nostri uffici per contribuire alla messa a terra delle misure che abbiamo varato”, spiega Conte  nell’incontro con le associazioni datoriali a Villa Pamphilj.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il quadro macroeconomico si presenta molto complesso: abbiamo capito tutti che questa emergenza avrebbe portato con sé alti costi, oltre che umani, economici e sociali. Peraltro da un confronto che manteniamo sempre aggiornato con le maggiori autorità economiche nazionali, europee, internazionali, abbiamo convenuto sul fatto che l’incertezza che si è scatenata non verrà sciolta certo nel giro di qualche mese”, sottolinea il premier.

“Qui ci sono dei problemi strutturali, se non li affrontiamo adesso difficilmente avremo un’altra occasione. E dobbiamo affrontarli assieme. Questo governo ha la chiara consapevolezza che non intende trattare i fondi Ue come il proprio tesoretto”, afferma il premier. “Sarebbe sbagliato affrontare questa prospettiva con quest’atteggiamento”, aggiunge.

“Con la riapertura delle attività non si è ripristinato un circuito dei consumi ordinario rispetto allo status quo ante. Proprio stamattina l’Istat ha pubblicato gli ultimi dati sul fatturato dell’industria ad aprile: sono cifre che fotografano una congiuntura drammaticamente difficile. Il fatturato è calato del 29,4% rispetto a marzo, del 23,9% nella media dello stesso trimestre del 2019, il calo del fatturato è esteso sia al mercato interno che a quello estero e questo raddoppia l’effetto discesa, la caduta”. Lo dice il premier Giuseppe Conte alle associazioni datoriali a Villa Pamphilj.

“Ci siamo trovati a fare interventi – penso alla Cassa integrazione – che normalmente facevamo nell’arco di cinque o sei anni. Stesso discorso anche per le necessità delle imprese, dove c’erano aspettative di pochi giorni e poche settimane. E’ chiaro che delle criticità si sono rivelate e anche sulla prospettiva della liquidità non è sufficiente disegnare un modello normativo pensando che possa conformarsi all’unisono in maniera perfetta. Facciamo ammenda per eventuali carenze che si stanno dimostrando e abbiamo l’umiltà di ammettere ritardi ed errori. Fermo restando che certo non possiamo essere chiamati a rispondere di carenze strutturali che il sistema Italia si porta dietro da circa 20 anni”, sottolinea Conte.

“Se ritarderemo le risposte potremo certificare il fallimento del mercato Unico, dei pilastri dell’Ue. Salterà tutto, il mercato Unico, il trattato di Schengen, salterà la protezione del benessere dei cittadini europei, delle imprese, delle famiglie. Perché è evidente che se non si interviene uno shock sinergico coinvolgerà tutti. Ma all’esito di queste macerie avremo dei paesi che avranno dimostrato una maggiore resilienza, sono forti dello spazio fiscale che non tutti hanno e l’idea di Europa non la recupereremo più. Venerdì ci sarà un passaggio molto importante con il Consiglio europeo, anche se non determinante. La partita decisiva sarà a luglio”. Lo dice il premier Giuseppe Conte a Villa Pamphilj parlando del Recovery fund.

Ance,lockdown mazzata finale,a rischio 60 mila imprese  – “Il nostro settore è in crisi da 12 anni. Siamo l’unico settore che ancora non è uscito dalla crisi del 2008: perché? Questo arresto della produzione dovuto al lockdown rischia di dare la mazzata finale alle nostre imprese”. E’ l’allarme lanciato dal presidente dell’Ance Gabriele Buia nel suo intervento agli Stati generali dell’economia. “Altre 60.000 imprese del settore (Cerved) e 300.000 lavoratori a rischio nei prossimi mesi (oltre alle 130.000 già perse in 10 anni di crisi)”, ha detto Buia, sottolineando che “per farlo bisogna aver la forza di dire basta!”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’impegno contro una nuova dolorosa recessione può avere successo solo se non nascondiamo colpe ed errori commessi da tutti negli ultimi 25 anni” dice il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, del confronto avuto oggi con il Governo partecipando agli Stati Generali. E sottolinea: “Ora si onorino i contratti-debiti verso le imprese”.
E’ un fronte, a partire dai debiti ella pubblica amministrazione, su cui c’è oggi anche una partita da 3,4 miliardi: “Chiedo immediato rispetto per la sentenza della Magistratura che impone restituzione di 3,4 miliardi di accise sull’energia, impropriamente pagate dalle imprese e trattenute dallo Stato nonostante la sentenza della Corte di Cassazione che ne impone la restituzione”, è il pressing del leader degli industriali.
Che ribadisce anche le critiche degli industriali sulle misure messe in campo per sostenere le imprese travolte dall’emergenza Covid-19: “La cassa integrazione è stata anticipata in vasta misura dalle imprese e così sarà per ulteriori 4 settimane”; “Le misure economiche in Italia si sono rivelate più problematiche di quelle in Europa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferriera: Mise, pronto accordo programma, aiuto Fincantieri
Confermata disponibilità per soluzione occupazionale lavoratori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
17 giugno 2020
16:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Accordo di programma per la riconversione industriale della Ferriera di Trieste verrà sottoscritto nei prossimi giorni. E’ quanto è emerso durante una videoconferenza, a cui ha partecipato tra gli altri il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, che questa mattina – riporta una nota del Mise – ha avuto “un colloquio con l’ad di Fincantieri Giuseppe Bono, durante il quale è stata confermata la disponibilità dell’azienda a individuare, anche con il coinvolgimento di società fornitrici del Gruppo, una soluzione concreta al futuro occupazionale dei lavoratori che potrebbero non rientrare nel perimetro delle attività previste dalla chiusura dell’area a caldo della Ferriera”. Per questi la Regione Fvg ha confermato l’impegno a supportare la loro ricollocazione attraverso un percorso di formazione. “La tutela di tutti i lavoratori della Ferriera di Servola – afferma Patuanelli – è un punto fondamentale dell’accordo di programma che ha visto tutte le parti coinvolte, pubbliche e private, protagoniste di un grande lavoro di squadra”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano negativa (-0,5%) con le banche, spread a 180
Male petroliferi, giù Atlantia. Respira lusso, bene Tim e Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
17:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna negativa (-0,5%) Piazza Affari e lo spread risale a 180 punti, con le banche in calo, da Bper (-2,2%), verso l’aumento di capitale per le filiali che Intesa rileverà con l’ops su Ubi (-1,2%), a Unicredit (-1,1%), ma anche Banco Bpm (-1%) , mentre tiene Intesa (+0,4%), dopo aver ricevuto il via libera dall’Ivass per le attività assicurative di Ubi.
Pesante Atlantia (-2,2%), in cerca di un accordo col governo su Aspi, e male i petroliferi, con Tenaris (-1,9%), Saipem (-1,6%) e Eni (-0,5%), col nuovo calo del greggio (wti -0,7%) con la frenata della Cina per il timore del ritorno del Covid.
Giù Fca (-0,6%) mentre l’Antitrust apre un’indagine sulla fusione con Psa ed entrambe ribadiscono di tenere fermo l’obiettivo.
Allunga Recordati (+5,6%) con Goldman Sachs che alza il target price per progressi su un farmaco per l’endocrinologia.
Brillante Nexi (+3%) sull’ipotesi di passi avanti per la fusione con Sia, bene Tim (+0,8%) e Stm (+1,2%), il lusso con Ferragamo (+1,9%) e Moncler (+1,4%). Giù Mediaset (-0,4%) in attesa di Mfe.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confedilizia, estendere superbonus al 2022
Semplificare burocrazia locazioni brevi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
17:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Confedilizia chiede al Governo di estendere il superbonus a tutto il 2022 e di semplificare la burocrazia per le locazioni brevi. Nel suo intervento agli Stati generali dell’Economia l’associazione ha definito gli incentivi per l’efficientamento energetico e per il miglioramento sismico degli edifici previsti dal “decreto Rilancio” “un’ottima opportunità per il settore immobiliare”. “La scelta giusta – sottolinea – sarebbe quella di estendere la durata del superbonus (al momento previsto fino a fine 2021, ndr) almeno a tutto il 2022”.
Per quanto riguarda invece le locazioni brevi che tanto impulso hanno dato al settore immobiliare in questi anni, secondo l’associazione “la prima cosa da fare è semplificare le innumerevoli comunicazioni oggi richieste per iniziare a locare per soggiorni brevi e quelle previste ad ogni cambio di contratto”.
.Le diverse comunicazioni per chi loca un’immobile per meno di 30 giorni per Confedilizia potrebbero convergere tutte nel sistema di registrazione del servizio “Alloggiati” del Ministero dell’interno (integrando la scheda attuale con i dati richiesti dagli altri enti). A sua volta il Ministero – sottolinea – potrebbe fornire i vari dati ai soggetti interessati dagli stessi. In questo modo, con una comunicazione unica e condividendo i dati già in possesso del Ministero dell’Interno, i vari interessi in gioco sarebbero tutti soddisfatti, senza un’eccessiva (quanto inutile) burocrazia e con costi minimi per il cittadino e per lo Stato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche:Basilea,ora priorità capitale è supporto economia
Comitato, autorità dovranno dare tempo per ricostruirlo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La priorità per il capitale delle banche è “ora il supporto all’economia reale e l’assorbimento delle perdite” derivanti dalla crisi scatenata dal Covid e le autorità di vigilanza dovranno concedere “tempo sufficiente per ricostruirlo” dopo un “prelievo misurato”, “tenendo conto delle condizioni di mercato e delle circostanze individuali”. E’ quanto afferma il Comitato di Basile che ricorda come a questo scopo servano i ‘cuscinetti’ di capitale e di liquidità delle banche previsti dalle norme di Basilea III.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in rialzo
Parigi (+0,8%), Francoforte (+0,5%) e Londra (+0,1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
17:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per le principali Borse europee, tranne Madrid (-0,24%) a 7.477 punti.
La migliore è stata Parigi (+0,88%) a 4.995 punti, seguita da Francoforte (+0,54%) a 12.382 punti e Londra (+0,17%) a 6.253 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano giù (-0,2%) con banche, bene il lusso, non Fca
Pesanti i petroliferi.Tonfo di Atlantia, brilla Recordati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
18:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo Piazza Affari (-0,2%) in una seduta volatile, mentre proseguono gli stati generali dell’economia e i dati macro testimoniano la crisi. Spread chiuso a 181 e banche in rosso, con Banco Bpm (-0,3%), Unicredit (-0,2%), Bper (-2%) verso l’aumento di capitale per le filiali che Intesa rileverà con l’ops su Ubi (-1,2%). Eccezioni Fineco (+2,5%) e Intesa (+0,2%), quest’ultima dopo il via libera Ivass per le attività assicurative di Ubi. Pesanti i petroliferi, con Tenaris (-3,1%), Saipem (-1,9%) e Eni (-0,4%) col nuovo calo del greggio (wti -1,5%) mentre frena la Cina coi nuovi contagi.
Tonfo per Atlantia (-2,4%), ancora in cerca di un accordo col governo sull’Aspi, male Cnh (-2%). Giù Fca (-0,3%) con l’Antitrust che apre un’indagine sulla fusione con Psa, mentre entrambe confermano l’obiettivo.
Brillano Recordati (+6,2%) con Goldman Sachs che alza il target price per progressi su un farmaco per l’endocrinologia e Nexi (+3%) sull’ipotesi di passi avanti per la fusione con Sia.
Bene il lusso con Ferragamo (+1,4%) e Moncler (+1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bonus vacanze, ecco come ottenerlo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
22:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A breve il bonus vacanze previsto dal decreto Rilancio potrà essere utilizzato e l’Agenzia delle Entrate dà le istruzioni su come ottenerlo. L’agevolazione che arriva fino a 500 euro, rivolta ai nuclei familiari con un reddito ISEE non superiore a 40mila euro, è destinata al pagamento di servizi offerti in Italia da imprese turistico-ricettive, agriturismi e bed&breakfast. Per richiedere l’agevolazione il cittadino deve installare ed effettuare l’accesso a IO, l’app dei servizi pubblici, resa disponibile da PagoPA S.p.A. il contribuente potrà chiedere il bonus dal 1° luglio e fino al 31 dicembre .
IL VADEMECUM dell’Agenzia delle Entrate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in calo a Ny, -1,1% a 37.96 dollari
Quotazioni Wti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
17 giugno 2020
20:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono l’1,1% a 37,96 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile sul dollaro in avvio a 1,1248
La moneta unica vale 120,2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
08:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio senza spunti questa mattina per l’euro. La moneta unica europea passa di mano a 1,1248 dollari (+0,03% rispetto a ieri) e a 120,2 yen (+0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: ancora in calo, scende a 37,6 dollari
Giù anche il Brent a 40,5 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
08:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ ancora in calo questa mattina il prezzo del petrolio, spinto al ribasso dai timori di una nuova ondata di Coronavirus in Cina. Il Wti perde l’1% scendendo a 37,6 dollari. Il Brent arretra invece dello 0,5% a 40,51 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo stabile a 1.726 dollari l’oncia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
08:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro stabili questa mattina a 1.726 dollari l’oncia. Nessuna variazione di rilievo anche per l’argento mentre sono in ribasso le altre materie prime: il platino perde lo 0,8% e il palladio lo 0,9%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund stabile a 182 punti base
Rendimento del decennale italiano all’1,41%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
08:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stabile in avvio di giornata lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale segna 182 punti base dai 181 della chiusura di ieri con un rendimento per il decennale italiano dell’1,41%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia ancora debole con timori nuova ondata Covid
Future Europa e Wall Street in calo, in agenda bollettino Bce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
08:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse di Asia e Pacifico in calo così come i future sull’Europa e Wall Street. Prosegue dunque la debolezza dei mercati che scontano ancora le incertezze legate al Covid con i timori di una recrudescenza del virus, soprattutto negli Stati Uniti e in Cina con i nuovi focolai accertati a Pechino.
Nel dettaglio Tokyo cede lo 0,45%, Hong Kong lo 0,47%, Seul lo 0,35%, Sydney lo 0,92% mentre si muovono sulla parità Shanghai (+0,07%) e Shenzhen (+0,17%). Quanto a macro di giornata l’agenda prevede la a pubblicazione del Bollettino economico della Bce e il proseguimento della riunione delle autorità di vigilanza Eba, del Consiglio e del Parlamento europeo. Al via anche la riunione sulla politica monetaria della Bank of England. Sotto la lente dagli Usa le richieste di sussidio di disoccupazione e l’indice di produzione della Fed di Filadelfia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in avvio a -0,12%
Ftse Mib a 19.561 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 giugno 2020
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre debole. Il primo Ftse Mib segna un -0,12% a 19.561 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in calo in avvio, Parigi -0,35%
Francoforte -0,28%, Londra -0,59%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
forte registra invece un -0,28% con il Dax a 12.347 punti. Londra cede lo 0,59% con il Ftse 100 a 6.218 punti.

Mercati, Borse
Indici economici
Attività Titoli
Fusioni, Acquisizioni; Cambi gestione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano +0,2% con Cnh e Nexi, in calo Atlantia
Tra i bancari in luce Ubi, spread a ridosso dei 180 punti base
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
09:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano dopo un avvio debole, cerca il rialzo con il Ftse Mib che guadagna un marginale 0,22% a 19.635 punti. A contribuire gli acquisti su Cnh (+1,97%), Nexi (+1,56%), Diasorin (+1,35%). Bene anche Ubi (+1,12%) mentre va avanti l’ops di Intesa con via libera dell’Ivass e l’attesa di Consob e di Antitrust.
In flessione Atlantia (-1,19%) mentre emerge da una anticipazione dell’Ft che il gruppo ha inviato una lettera all’Ue accusando il governo italiano di aver violato le norme europee. Prese di beneficio su Amplifon (-0,86%) mentre sono cedenti Eni (-0,5%) e Saipem (-0,63%) con il petrolio in calo.
Lo spread tra btp e bund si muove a ridosso dei 180 punti base.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia: lettera a Ue, governo viola norme
Anticipazione del Financial Times, danni a investitori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
09:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Atlantia ha inviato una lettera al vice presidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, accusando il governo italiano di aver violato le norme europee.
In particolare, secondo un’anticipazione del Financial Times, i vertici di Atlantia lamentano che le norme del Milleproroghe hanno permesso al Governo di “ridurre drammaticamente” la compensazione riconosciuta al gruppo nel caso di revoca anticipata al contratto di Autostrade per l’Italia e puntano il dito anche contro il cambiamento del meccanismo per stabilire i pedaggi autostradali. Atlantia accusa anche il governo di forzarla a vendere la sua quota di maggioranza in Autostrade a Cdp “a una valore ridotto creando un danno significativo a migliaia di investitori italiani e stranieri”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: Ey, quest’anno fatturato -50%, agire per ripartire
Da accorpamenti a interventi su patrimonio e liquidità imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
16:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nella migliore delle ipotesi quest’anno il settore del turismo subirà un calo del fatturato del 50%”. Così Stefania Radoccia, Market leader Ey, in occasione del digital talk ‘Italia Riparte’, che prende le mosse dallo studio curato da Ey, con Cdp e Luiss Business School, dal titolo: “Settore alberghiero, scenari, impatti, prospettive per la ripresa”.
Analisi e dibattito che vogliono essere “un contributo alla realizzazione di un piano per la ripartenza del Paese” nel post-Covid, viene spiegato. Sapendo che il settore del turismo è fortemente colpito dalla crisi e la peggior performance spetta proprio all’alberghiero. Radoccia fa presente che le stime sulla perdita del fatturato sono anche “conservative”, perché si basano “sulla riapertura delle strutture per la stagione estiva con un numero di visitatori identico in termini numerici a quello della scorsa estate, contando su un trade-off tra turismo internazionale e locale”.
Oltre al fatturato c’è “un problema di patrimonio, per circa 3 miliardi, e di liquidità, con una riduzione di circa 2,5 miliardi di euro. – evidenzia Radoccia – Intervenire è necessario: con accorpamenti, iniezioni di liquidità e operazioni sul patrimonio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni: ‘accordo su Recovery fund forse a luglio’
‘Domani sarà una tappa intermedia per avvicinare le posizioni’
A
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 giugno 2020
09:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che ce la faremo” a trovare un accordo fra i Paesi Ue sul piano di rilancio dell’Unione europea, “ma forse non domani. Domani credo che sarà una tappa intermedia per avvicinare le posizioni e capire meglio fra capi di Stato e governo le differenze che sono sempre sul tavolo”. Così il commissario all’economia Paolo Gentiloni, intervistato da France 2. “Non voglio immaginare la possibilità di un fallimento”, ma un’intesa sarà trovata “probabilmente a luglio”. “Ci arriveremo, ne sono sicuro”, ha detto. “L’Europa ha avuto circa due settimane molto difficili” dopo lo scoppio della pandemia di Covid-19 nel Continente. “Avevamo le frontiere chiuse fra i Paesi europei per i ventilatori polmonari e le maschere. Poi in una quindicina di giorni, dalla metà di marzo, l’Europa ha preso delle decisioni straordinarie e senza precedenti”. Così il commissario Ue all’economia Paolo Gentiloni. “Non potremo dire che la reazione è stata troppo tardiva o non all’altezza perché è stata molto forte, dopo due settimane davvero molto pericolose”, ha continuato il commissario. La possibilità di una seconda ondata di contagi legati alla pandemia di Covid-19 sarebbe “lo scenario peggiore” per l’Europa, ma “in questo momento non abbiamo nessun segnale” che questa possa arrivare. ha detto Paolo Gentiloni, “Ovviamente guardiamo a cosa succede in Cina”, ha sottolineato ricordando la previsione della Commissione di un calo del 7,4% del Pil per l’Ue, “ma in caso di seconda ondata, il crollo dell’economia sarebbe molto più serio”.