Mondo tutte le notizie in tempo reale!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 2 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:31 ALLE 07:52 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Proteste a Bangkok,targa sfida monarchia
‘Paese appartiene al popolo’ scritto vicino a Palazzo reale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BANGKOK
20 settembre 2020
02:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di manifestanti sono tornati in piazza questa mattina a Bangkok, esultando quando alcuni attivisti hanno esposto vicino al palazzo reale una targa con scritto che ‘La Thailandia appartiene al popolo’. Una sfida aperta lanciata dal nuovo movimento, composto soprattutto da giovani, alla inattaccabile monarchia thailandese.
Oggi all’alba i manifestanti hanno installato una “Targa del popolo” commemorativa nell’area pavimentata adiacente al campo di Sanam Luang, vicino al palazzo reale. “Abbasso il feudalesimo, lunga vita al popolo”, ha gridato l’organizzatore della protesta Parit Chiwarak alla folla. La targa reca la data 20 settembre 2020, seguita dal proclama: “Il popolo ha espresso l’intenzione che questo Paese appartenga al popolo, e non al re”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran: Pompeo, ‘in vigore sanzioni Onu’
Zarif, ‘falsa dichiarazione’, ‘snapback non esiste’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 settembre 2020
06:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le sanzioni dell’Onu contro l’Iran tornano in vigore da oggi, secondo il segretario di Stato americano Mike Pompeo, che sottolinea come gli Stati Uniti si attendono che tutti gli Stati membri dell’Onu rispettino l’impegno ad applicarle. Pronta la risposta del ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, il quale ha affermato che l’imminente ripristino delle sanzioni delle Nazioni Unite contro l’Iran è una “falsa dichiarazione” di Washington. “Non c’è niente chiamato ‘snapback’ – ha insistito -. Non esiste alcun automatismo”. “Pompeo pensa che sia un meccanismo semplice, ma non lo è”, ha detto Zarif, accusando il segretario di Stato americano di non aver letto le risoluzioni del Consiglio di sicurezza di l’ONU e il testo dell’accordo nucleare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
415 mln i bambini a rischio nel mondo
Save the Children per la Giornata Internazionale della Pace
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
20 settembre 2020
06:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono 415 milioni i bambini nel mondo esposti al potenziale fuoco incrociato delle armi e degli effetti Covid-19. Si tratta di dati diffusi da Save the Children, che nel 2019 ha contato quasi 1.000 attacchi a scuole o ospedali. Tra le situazioni ritenute più preoccupanti, in Yemen i bombardamenti sono più che raddoppiati rispetto a fine 2019, in Siria sono stati colpiti 84 ospedali e presidi sanitari dallo scorso dicembre.
Alla vigilia della Giornata Internazionale della Pace 2020, il 21 settembre, l’ong ha anche lanciato una serie in podcast intitolata ‘Children of War’ e disponibile su Spotify e sui social media dell’Organizzazione: cinque storie di bambini sopravvissuti in cinque guerre nell’arco di 80 anni, dalla Seconda Guerra Mondiale alla Guerra del Biafra, dal genocidio in Rwanda alle guerre in corso in Siria e Yemen.  VAI ALLA POLITICA  VAI ALL’ECONOMIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE: APERTI I SEGGI ALLE 07:00
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE: APERTI I SEGGI DALLE 07:00

Tempo di lettura: < 1 minuto

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DELLE 07:36 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Elezioni: seggi aperti, 46 mln al voto
Alle urne fino alle 23 e domani dalle 7 alle 15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si sono aperti alle 7 i seggi per le consultazioni elettorali di oggi e domani. Si vota per il Referendum costituzionale, le Suppletive del Senato, le Regionali e le Amministrative.
Per il Referendum sono chiamati alle urne 46.415.806 elettori, in un totale di 61.622 sezioni. Per le Suppletive del Senato gli aventi diritto al voto sono 427.824 per la Sardegna (Collegio uninominale 03 Sassari) in 581 sezioni e 326.475 per il Veneto (Collegio uninominale 09 Villafranca di Verona) in 393 sezioni. Le elezioni regionali (in Valle d’Aosta, Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania, Puglia) interesseranno 18.471.692 elettori e un totale di 22.061 sezioni. Le Amministrative si svolgeranno, invece, in 957 comuni, di cui 608 nelle regioni a statuto ordinario e 349 nelle regioni a statuto speciale: per un totale di 5.703.817 elettori alle urne e 6.756 sezioni. Oggi i seggi saranno aperti fino alle 23, lunedì dalle 7 alle 15.POLITICA

Juventus tutte le notizie. Tutte le notizie della Juve! Sempre aggiornate in tempo reale!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 5 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:02 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 07:16 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

MARKO PJACA IN PRESTITO AL GENOA
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nella prossima stagione, Marko Pjaca giocherà a Genova. Più precisamente nelle fila del Genoa: è infatti ufficiale l’accordo con la squadra rossoblu per il prestito del giocatore, che avrà durata fino al 30 giugno 2021.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL NUOVO BUS DELLA PRIMA SQUADRA!
19 settembre 2020

Un nuovo design, scelto dai tifosi attraverso la votazione su Socios.com: LA GALLERY

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

GALLERY | VIGILIA DI JUVE-SAMP… A CASA!
19 settembre 2020

L’allenamento dei bianconeri sul terreno dell’Allianz Stadium, a un giorno dall’esordio in campionato

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

PROVE GENERALI ALLO STADIO
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani sera finalmente si scende in campo all’Allianz Stadium.
In realtà, il gruppo bianconero è sceso in campo anche questa mattina, sul prato dello stadio di casa, per ultimare la messa a punto in vista dell’esordio in Serie A contro la Sampdoria, come si diceva domani sera, alle 20.45.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La squadra ha lavorato ancora sulla tattica, per poi disputare una partitella.
Paulo Dybala si è allenato parzialmente in gruppo, mentre gli accertamenti radiologici cui è stato sottoposto questa mattina presso il J|Medical Alex Sandro hanno evidenziato una lesione di medio grado del muscolo semimembranoso della coscia destra; tra 15 giorni sarà sottoposto a nuovi controlli.
Fra poco, alle 14.30, LIVE sulla sezione Juventus Tv, Mister Pirlo incontra sempre all’Allianz Stadium i giornalisti invitati.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PIRLO: «VOGLIAMO PARTIRE BENE»
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani sera si comincia. Alle 20,45, all’Allianz Stadium, la Juventus ospiterà la Sampdoria nel match valevole per la prima giornata della Serie A. Sarà la partita d’esordio sulla panchina bianconera per Andrea Pirlo, che oggi ha risposto alle domande dei giornalisti invitati nel classico incontro della vigilia.  GUARDA IN ESCLUSIVA IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA DI ANDREA PIRLO ALLA VIGILIA DI JUVENTUS-SAMPDORIA:  «Contro la Sampdoria mi aspetto una gara difficile. Ha un allenatore molto bravo come Ranieri e verrà qui con due linee molto strette, noi dovremo essere bravi sulle loro ripartenze. Abbiamo fatto una settimana di lavoro importante per preparare questo match».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ANALISI DELLA ROSA BIANCONERA
«Dybala sta recuperando piano piano, mentre per de Ligt ci vorrà ancora un po’ di tempo. Douglas Costa è un giocatore forte che in queste ultime stagioni ha avuto delle difficoltà fisiche, stiamo cercando di riportarlo nella migliore condizione. Kulusevski può giocare in qualsiasi posizione d’attacco, è molto intelligente e lo stiamo preparando per varie situazioni. E’ un trequarti/seconda punta che può giocare anche da esterno. Ha grossi margini di miglioramento e grande padronanza del suo corpo, cosa che lo può aiutare in qualsiasi posizione».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA NUOVA STAGIONE
«Inizia una nuova stagione e si parte da zero. Dobbiamo avere voglia e ferocia per gli obiettivi che ci siamo prefissati. Vogliamo partire bene: chi parte bene è avvantaggiato. Ci ha fatto comodo che i ragazzi siano andati a giocare con le varie nazionali, hanno messo minuti nelle gambe e sono tornati abbastanza allenati. Io porto avanti la mia idea di calcio, che deve essere aggressivo e con padronanza del gioco. Non ho dubbi. Ho tante certezze perché alleno una squadra di campioni».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GALLERY | LA FINALE SCUDETTO UNDER 19
19 settembre 2020

Le immagini della sfida contro la Roma del 19 settembre 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

UN’OTTIMA JUVE NON BASTA: LO SCUDETTO FEMMINILE UNDER 19 VA ALLA ROMA
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve va vicina alla clamorosa rimonta, ma non basta: a Tirrenia, nella Finale Scudetto, si impone la Roma per 2-1 e porta a casa il tricolore 2019/20. Ma le indicazioni sono ottime e le ragazze possono guardare con un sorriso alla stagione che sta per iniziare, al termine di una gara messasi subito in salita, con la Roma subito in gol e avanti 2-0 al riposo, ma poi quasi raddrizzata, grazie a una punizione di Musolino e a un grande secondo tempo.
Ma andiamo per ordine.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PARTITA
La Roma parte fortissimo, pressando le bianconere con convinzione e trova il vantaggio dopo 3 minuti con Corelli che scappa via sulla destra e batte Soggiu. È un inizio complicato, le giallorosse sfiorano il raddoppio ancora con Corelli, su cui Soggiu compie un grande intervento, poi c’è la risposta bianconera: ci provano Scarpelli prima, Beccari poi, ma il pari non arriva. Arriva, invece, il 2-0 della Roma, firmato Petrara, con una conclusione dalla lunga distanza che beffa Soggiu, bravissima pochi minuti prima sul colpo di testa a botta sicura di Corelli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le ragazze non si scoraggiano e scendono in campo dopo l’intervallo con lo spirito di chi vuole ribellarsi allo status quo: Ippolito, subentrata a Scarpelli, con una meravigliosa conclusione di esterno colpisce la traversa. Il gol spaventa la Roma che sfiora il tris con Petrara, ma il meritato gol che accorcia le distanze arriva al 62′. Punizione di Musolino, traversa, palla che colpisce Ghioc e 2-1. È l’inizio di una nuova partita con le giallorosse che si difendono e resistono. Ghioc chiude la porta a Beccari a centro area nell’occasione più grossa per il 2-2 e le bianconere ci provano fino alla fine, ma gli sforzi non vengono premiati. Ora comincia la nuova stagione, con la consueta voglia di crescere.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
Juventus – Roma 1-2
Centro di Preparazione Olimpica Tirrenia, Vione dei Vannini s.n.c. – Tirrenia (PI)
Marcatori: 3’ pt Corelli (R); 27’ pt Petrara (R); 16’ st Musolino (J).
Juventus: Soggiu, Giordano, Bertucci, Giai, Caiazzo, D’Auria, Arcangeli (1’ st Pfattner), Carrer (24’ st Distefano), Beccari, Musolino (24’ st Talle), Scarpelli (Cap) (1’st Ippolito). A disposizione: Sargenti, Candeloro, Nava, Giachetto, Verna. Allenatrice: Piccini Silvia
Roma: Ghioc, Battistini (43’ pt Zannini), Vigliucci (20’ st Pienzi), Corrado, Pacioni (Cap), Massimino, Corelli, Severini, Petrara (20’ st Boldrini), Ferrara (20’ st Massa), Landa. A disposizione: Maurilli, Percuoco, Comodi, Massimi, Tarantino. Allenatore: Melillo Fabio
Ammoniti: 18’ st Musolino (J)
Arbitri: Anna Frazza di Schio (Assistenti: Martina Corsini di Livorno, Ylenia Di Milta di Pistoia)
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I COMMENTI POST- PARTITA
«Era una partita che sentivamo molto, affrontata da una squadra completamente nuova da quella che ha affrontato il campionato scorso – l’analisi di Stefano Braghin, Head of Juventus Women -. Nella prima mezz’ora ha fatto al differenza l’esperienza della Roma, poi credo sia stata una partita equilibrata. Un po’ di sfortuna, ma questo è il calcio. Oggi queste ragazze si portano a casa tanta esperienza e tanta consapevolezza nei propri mezzi. Si torna a far parlare il campo e il campo ci dirà qual è il percorso migliore per ognuna delle nostre ragazze, senza dimenticare che lo scopo reale nel settore giovanile è la costruzione del giocatore.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Silvia Piccini è un profilo di grandissimo futuro, crescerà come le ragazze, ma parte da una base di conoscenza e talento non comune».
«Avevo chiesto alle ragazze l’atteggiamento in primis e il secondo tempo l’hanno dimostrato – il commento di coach Silvia Piccini -. Questa è una grande partenza, con grandi emozioni. Abbiamo messo il primo mattoncino e ne metteremo altri. L’entusiasmo per essere partiti così non può che essere in crescendo, l’asticella si è alzata e credo farà crescere le ragazze».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVE-SAMP SI GIOCHERÀ ALLA PRESENZA DI MILLE INVITATI
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sarà una serata importante e speciale, quella di domani.
Non solo perché sarà l’inizio di una nuova stagione per la Juventus, proprio contro la Samp contro cui, poche settimane fa, i bianconeri hanno portato a casa i tre punti che significavano Scudetto.
Sarà importante perché, per la prima volta dall’inizio dell’emergenza Covid-19, all’Allianz Stadium sarà presente, seppur in misura molto limitata, il pubblico.
Il Presidente della Regione Piemonte lo ha appena ratificato tramite il Decreto Regionale n° 96 che permette l’accesso fino a 1000 spettatori a partire dalla gara di domani contro la Sampdoria. Così è stato deciso nella Videoconferenza odierna tra i Ministri Boccia, Speranza e Spadafora insieme al Presidente della Conferenza delle Regioni Bonaccini e ai Governatori Regionali Fedriga, Marsilio, Toma, Bardi, Cirio e Fontana.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ importante sottolineare che si tratterà di circa mille persone invitate tra gli ospiti Sponsor; pertanto specifichiamo che non saranno venduti biglietti per la partita e chiediamo ai tifosi bianconeri di non recarsi presso l’Allianz Stadium per evitare di creare qualsiasi assembramento all’esterno dell’impianto.   TUTTI I VIDEO BIANCONERI! NON PERDERLI!

Piemonte tutte le notizie in tempo reale. Tutto sulla Regione Piemonte sempre aggiornato! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 7 minuti

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:05 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 04:23 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

In cumulo rifiuti sei tartarughe specie protetta a Novara
Intervento dei carabinieri forestali
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
12:05
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Un intervento per un cumulo di rifiuti abusivi ha portato alla scoperta di sei tartarughe di una specie protetta stipate in un terrario e custodite illegalmente. E’ successo a Novara. A condurre l’operazione è stata la stazione cittadina dei carabinieri forestali.
Le tartarughe sono della specie “Testudo hermanni”, autoctona sul territorio nazionale, diffusa essenzialmente in centro e sud Italia. Sono protette dalla Convenzione di Washington (Cites) e sottoposte a un generale divieto di commercio e detenzione. “La specie – informa il Comando dell’Arma – è gravemente minacciata in natura e, per questo, soggetta al massimo grado di protezione. Ne è vietato il prelievo in natura ed ogni attività commerciale, salvo che per quegli esemplari la cui nascita in cattività sia stata certificata e documentata dall’Autorità”.
Il detentore, un novarese, non aveva alcuna documentazione attestante l’origine legale degli animali ed è stato denunciato.
Gli animali sono stati messi sotto sequestro. I carabinieri avevano trovato circa 30 metri cubi di rifiuti (con molte cassette da ortofrutta) abbandonati al suono il maniera incontrollata.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Tartufi, ripartono gli esami da ‘trifolao’
Cambiate le modalità del test. C’è anche un candidato lombardo
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
CUNEO
19 settembre 2020
15:43
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Ripartono martedì, a Cuneo, gli esami per gli aspiranti ‘trifolao’, per chi intende cioè praticare l’attività di ricerca e raccolta del pregiato tartufo bianco nell’area di Langhe e Roero, o delle altre specie nel Monregalese e lungo la fascia pedemontana. Ogni anno sono un centinaio le domande per partecipare alla selezione e ottenere i tesserini che autorizzano la raccolta dei tartufi nelle “zone libere”.
Da quest’anno le modalità di esame sono cambiate: prova scritta con 20 domande, a cui può seguire un orale nel caso in cui il candidato abbia sbagliato più di 5 domande. In questa seconda sessione sono 31 i candidati, di cui uno che arriva dalla Lombardia (perché le sessioni d’esame in quella regione sono sospese causa Covid). Una terza sessione sarà il 24 novembre e porterà ad un totale di 98 esaminati nel 2020. Il tesserino vale 10 anni, è rinnovabile e attesta il possesso dell’abilitazione alla raccolta dei tartufi su tutto il territorio nazionale. La quota annuale da pagare alla Regione Piemonte è di 140 euro.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: S.Siro test campionato, sicurezza affidata a calcolo
Azienda torinese ha messo a punto piano rientro negli stadi
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
16:24
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
L’amichevole tra l’Inter e il Pisa, che riapre a San Siro a mille tifosi, è un test per la riapertura degli impianti in vista del campionato, che inizia oggi a porte chiuse. A mettere a punto il piano di misure di rientro, di concerto con i Club Fc Internazionale, Ac Milan e la Lega Serie A, è la Gae Engineering. La società torinese ha messo a punto un programma di calcolo che permette di visualizzare i movimenti post-Covid e, quindi, di definire il protocollo di comportamento individuale.
“E’ la prima applicazione del nostro protocollo. Lo studio iniziale – spiega Giuseppe Gaspare Amaro, ad di GAe Engineering, azienda che opera nel settore della sicurezza in manifestazioni pubbliche e grandi eventi – ci è stato commissionato dalla Juventus per l’Allianz Stadium ed è stato portato a compimento con la cooperazione dello staff operativo della stessa società.
Da questo studio, che la Juventus ha messo a disposizione della Lega di serie A, è scaturito il Piano generale per gli impianti della serie A che la stessa Lega ha poi consegnato al Governo.
Sarà un test di verifica delle norme di sicurezza che abbiamo preparato per 17 impianti sportivi della Serie A di calcio chiusi a causa dell’emergenza Covid 19. Attraverso un programma di calcolo abbiamo simulato il tempo di accesso all’interno degli impianti sportivi, il movimento dei flussi, quindi abbiamo analizzato la distanza di sicurezza per ogni persona, necessaria per arginare possibili contagi. I risultati consentono di visualizzare una proiezione dei movimenti post-Covid e definire il protocollo di comportamento individuale”.
GAe Engineering opera nel settore della sicurezza in manifestazioni come il Giro d’Italia, i Carnevali di Venezia e Ivrea. Ha curato la progettazione antincendio del Palazzo Italia per Expo2015, del Buc e del Muse di Trento, di Torre Intesa Sanpaolo, della Fondazione Prada e Westfield a Milano. Ha predisposto Piani di fruizione degli spazi pubblici a prova di pandemia per Polignano (Lecce) e Bardonecchia (Torino), primi comuni Covid Free.  CALCIO  TECNOLOGIA

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Juve: Pirlo “aspettiamo attaccante, ma non c’è fretta”
Higuain “aveva voglia di cimentarsi in un campionato diverso”
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
16:26
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia del suo esordio da allenatore con la Juventus, Andrea Pirlo analizza la situazione legata al mercato e a un innesto in attacco che ancora non è arrivato: “Stiamo aspettando tutti il numero 9, ma il mercato è lungo: ci sono problemi per qualsiasi squadra, siamo sereni per chi abbiamo. In futuro speriamo arrivi anche il centravanti, ma non c’è fretta”. Pirlo ha parlato anche di Higuain: “Aveva voglia di cimentarsi in un campionato diverso, abbiamo trovato una strada comune velocemente”.  JUVENTUS

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Stadi: Cirio, se governo non interviene faremo noi
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
16:33
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo le dichiarazioni del ministro Spadafora, ci siamo interfacciati con Roma. Il Governo ha assicurato l’emanazione di un provvedimento nazionale nelle prossime ore”. Così il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, sulla riapertura degli stadi. “Ci auguriamo che non sia l’ennesimo annuncio – aggiunge -, in tal caso risolveremo la cosa la prossima settimana a livello regionale”.
Dopo l’intervento del governatore Cirio, il ministro per le Autonomie Francesco Boccia ha convocato per questo pomeriggio, alle 17.30, una riunione in videoconferenza per discutere della questione della riapertura degli stadi a cui parteciperanno i ministri Spadafora e Speranza, oltre al presidente della Conferenza delle Regioni, Bonaccini.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, in Piemonte un decesso e 74 nuovi contagi
Stabili i ricoveri, sono 50 i nuovi guariti
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
17:05
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
E’ di un decesso, il primo dopo alcuni giorni, e 74 contagi il bilancio dell’emergenza Coronavirus nelle ultime 24 ore in Piemonte. Lo rileva l’Unità di crisi regionale, che segnala anche 50 guariti. Invariato il numero dei ricoverati, in terapia intensiva (6) come non in terapia intensiva (140). Le persone in isolamento domiciliare sono 2.158. I tamponi diagnostici finora processati sono 666.3091, di cui 369.272 risultati negativi.
Dall’inizio della pandemia, in Piemonte ci sono stati 4.154 decessi, 34.241 contagi e 27.450 guariti.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Referendum: Torino, oltre metà presidenti seggio dà forfait
Rinunce 1.487 scrutatori su 2.800, Comune lavora a sostituzioni
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
19:03
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati 506 su 919 i presidenti di seggio che hanno rinunciato all’incarico a Torino, mentre le rinunce degli scrutatori sono state 1.487 su 2.800. Il Comune ha provveduto a sostituire i Presidenti attingendo dal proprio personale inquadrato in fascia D.
Per quanto riguarda gli scrutatori, attualmente ne è già stato sostituito un terzo e la sostituzione sarà completata entro la serata di oggi grazie alla grande affluenza di giovani che hanno risposto e stanno continuando a farlo all’appello lanciato dalla Città attraverso il portale di Torino Giovani.
“La macchina comunale lavorerà fino a tarda sera per completare tutte le operazioni – informa la Città in una nota – e domattina sarà già attiva a partire dalle ore 6,30 per garantire il regolare svolgimento delle elezioni in caso di eventuali sostituzioni dovute a imprevisti dell’ultimo momento”.  POLITICA

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: Fiorentina-Torino 1-0
Ha deciso il primo match del campionato una rete di Castrovilli
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
20:08
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
La Fiorentina ha battuto il Torino 1-0 (0-0) nella prima partita del campionato di calcio di Serie A 2020/21. Ha deciso il match disputato sul terreno dello stadio Artemio Franchi di Firenze una rete di Castrovilli al 33′ della ripresa.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
1-0 per la Fiorentina, Toro inizia perdendo
Gol partita di Castrovilli nella ripresa
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
20:11
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Inizia con una sconfitta il campionato del Torino, che al Franchi perde 1-0 contro la Fiorentina. Di Castrovilli, al 33′ della ripresa, il primo gol della serie A, che decide la partita. Una vittoria meritata, soprattutto nel secondo tempo, quando la squadra di Iachini ha schiacciato in difesa i granata, che si sono svegliati solo dopo lo svantaggio. In precedenza Zaza aveva sprecato una occasionissima, fallendo un facile assist per Belotti.
Granata dunque da rivedere, con qualche limite soprattutto dalla metà campo in su, proprio dove sono attesi gli innesti di un play e, soprattutto, di un trequartista. Insufficiente la prova in quel ruolo di Berenguer, che nel primo tempo ha anche fallito un gol facile, e di Verdi, subentrato ad una ventina di minuti dalla fine. Bene come sempre il Gallo, che la difesa viola ha spesso fermato con le cattive; il capitano granata si è visto annullare nel recupero un gol per fuorigioco.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Da domani stadi di A aperti per mille persone
Allianz verso apertura, ma manca ancora l’ufficialità
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
20:31
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Da domani stadi aperti per tutte le partite di serie A, per un massimo di ingressi di mille persone sugli spalti. È quanto stabilito, secondo quanto si è appreso, durante un incontro organizzato dal ministro Boccia, che ha convocato il presidente della conferenza delle Regioni Bonaccini, in presenza dei ministri Speranza e Spadafora. Ma si lavora anche, da qui al 7 ottobre, per dare un contributo condiviso tra governo e regioni in vista del prossimo dpcm, anche in base alle valutazioni di Salute e Cts della curva epidemiologica, per definire una percentuale di ingresso che tenga conto della capienza degli impianti per ogni disciplina sportiva.
Si va dunque verso l’apertura dell’Allianz Stadium, domani sera, in occasione di Juventus-Sampdoria. Manca però ancora l’ufficialità della Regione Piemonte.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Piemonte riapre stadi, verso Juve-Samp con tifosi
Regione recepisce indicazioni governo, accesso a 1000 persone
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
20:57
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Da domani anche in Piemonte, come previsto dal Governo, sarà possibile tornare a giocare il Campionato di Serie A di calcio in presenza di pubblico. Lo comunica il presidente della Regione, Alberto Cirio, che nelle prossime ore firmerà una ordinanza in tal senso. L’Allianz Stadium può dunque riaprire per Juventus-Sampdoria, in programma domani sera, a mille persone, e nel rispetto dei protocolli di sicurezza.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: fonti Juve, pronti a riaprire lo Stadium
Mille spettatori selezionati tra ospiti sponsor
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
21:08
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus “è pronta a riaprire l’Allianz Stadium” per Juventus- Sampdoria, in programma domani sera, “a mille tifosi”, così come previsto dal governo e recepito dalla Regione Piemonte. Lo si apprende da fonti vicine alla società. I mille spettatori, sempre secondo quanto si apprende, saranno selezionati tra gli ospiti dei tifosi, dal momento che a 24 ore dalla partite sarebbe impossibile aprire la vendita dei tagliandi.

Cronaca tutte le notizie in tempo reale! Sono sempre assolutamente aggiornate e dettagliate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:08 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 03:46 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid:Istat,Italia perderà da 35-54mln ‘anni-vita’ nel 2021
Blangiardo, scenario riporta a livelli metà anni ’80
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TREVISO
19 settembre 2020
11:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia nel 2021 potrebbe perdere, per il Covid, tra i 35 e i 54 milioni di anni-vita. Nel 2020 il Covid-19 ha provocato un aumento del numero dei morti pari a 48.849 e potrebbero diventare al termine dei dodici mesi 78.159. Se l’andamento delle morti di quest’anno dovesse quindi essere la regola, e non una variazione temporanea, questi sarebbero i tagli al patrimonio demografico del nostro Paese. E’ una elaborazione dell’Istat, presentata dal presidente Gian Carlo Blangiardo al Festival della Statistica e della Demografia in corso a Treviso. “Il patrimonio demografico”, ha precisato il presidente Gian Carlo Blangiardo, “è il totale di anni che, in un dato istante, una popolazione ha ancora davanti a sé sulla base della sua composizione per sesso ed età e delle aspettative di vita, distintamente per sesso, di ogni singola età”.
Lo studio statistico della popolazione consente, infatti, di valutare, oggi, il patrimonio demografico dell’Italia. I 60 milioni e 245 mila residenti al primo gennaio 2020 avevano 2 miliardi e 379 milioni di anni-vita ancora da vivere e 2,7 miliardi quelli vissuti. Il bilancio del 2020 dovrebbe verosimilmente segnare, rispetto all’anno precedente, una perdita di 1,5 milioni di anni-vita, di cui 2/3 per minori nascite e 1/3 per maggiori morti. “Quello del 2021”, ha concluso Gian Carlo Blangiardo, “presenta invece maggiori incognite. La perdita, per la parte dovuta ai nati previsti in 27mila in meno sul 2020, è valutata in 2,2 milioni di anni-vita. La perdita derivante dalla mortalità è soggetta all’evoluzione della pandemia, e può oscillare tra i 35 e i 54 milioni di anni-vita”.
Questo scenario porta l’Italia ai livelli della metà degli Anni Ottanta, pur disponendo oggi di 4 milioni di residenti in più.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, Sileri: ‘Votare ritorno alla normalità. Gel e matita disinfettata’
‘Saranno rispettati i protocolli, no agli assembramenti’ precisa il viceministro. ‘Il rirtono dei tifosi negli stadi è auspicabile con misure in sicurezza. Scelta dell’Emilia Romagna non è fuga in avanti’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
19 settembre 2020
16:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un ritorno alla normalità andare a votare. Domani e dopodomani si vota e si vota in sicurezza: i protocolli eviteranno gli assembramenti, ci sono percorsi di entrata e uscita, gel disinfettante all’esterno e all’interno, la matita verrà disinfettata”. Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri rispondendo a una domanda dei cronisti a margine di un evento a Bologna. “Questa è la nostra normalità: finché il virus non deciderà, per conto suo, di modificarsi in una forma favorevole per il genere umano o finché non avremo il vaccino – ha concluso il viceministro – dovremo fare i conti con questa nuova normalità”.
“Non bisogna essere bianco o nero. E’ auspicabile un ritorno dei tifosi allo stadio con misure che consentono la sicurezza. Anche a me fa male vedere gli stadi vuoti. Se le cose andranno avanti così, è vero che abbiamo un aumento dei casi ma è tutto sotto controllo al momento, non vedo perché non si possano aprire gli stadi, con un numero molto ridotto di persone e con regole definite”.
Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, questa mattina a Bologna per la nascita dell’Irccs Sant’Orsola, rispondendo a una domanda dei cronisti sull’ordinanza firmata dal presidente della Regione dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini sulla apertura al pubblico di stadi ed eventi sportivi.
“Non credo” che la decisione del governatore “sia una fuga in avanti – ha spiegato Sileri – ma rientra nella giusta progressione verso la normalità assoluta. Dovrebbe allora essere una fuga in avanti anche la mia che ho proposto di ridurre la quarantena da 14 a 7 giorni, purché ci sia un tampone al termine dei 7 giorni che dimostri negatività. E’ questa nuova fase: la prima era di emergenza, e l’abbiamo gestita – ha concluso – ora ci troviamo in una fase di osservazione. Il ritorno alla normalità c’è grazie al controllo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo imparato a stare distanti, a usare la mascherina, a lavarci le mani, a informare i nostri medici curanti, se abbiamo i sintomi o sul rimanere a casa: su questo ultimo aspetto qualcosa manca. Questo, forse, deve ancora essere appreso meglio”. Lo ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri parlando, a margine di un evento a Bologna, con i cronisti sulle misure preventive per contenere i contagi da Covid-19. Fondamentali sono “il monitoraggio – ha spiegato – maggiori controlli, più libertà per chi è negativo e ha passato il periodo di isolamento. Così c’è il ritorno alla normalità”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Anm conferma l’espulsione di Palamara: ‘Mai venduto la mia funzione’
“La mia funzione non l’ho venduta né a Lotti, né a Centofanti né a nessuno”, ha precisato. L’ex pm era stato ascoltato in mattinata, ‘chiedo un giudizio sereno’. Poniz: ‘L’Associazione a cui pensa non esiste più’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
16:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Diventa definitiva l’espulsione per gravi violazioni del codice etico di Luca Palamara dall’ Associazione nazionale magistrati, di cui è stato presidente negli anni dello scontro più duro con il governo Berlusconi. L’assemblea generale degli iscritti al sindacato delle toghe, riunita a ranghi ridottissimi ( un centinaio i presenti a fronte di 7mila soci) ha confermato il provvedimento del 20 giugno scorso del Comitato direttivo centrale dell’ Anm, bocciando il ricorso del pm romano sospeso dalle funzioni e dallo stipendio e imputato a Perugia per corruzione. Solo 1 voto a favore del ricorso. “L’ Anm a cui pensa Luca Palamara “non esiste più e questo è un buon risultato”. Così il presidente del sindacato delle toghe Luca Poniz ha concluso gli interventi all’assemblea generale dei magistrati, che si deve pronunciare sul ricorso dell’ex pm romano contro la sua espulsione.Il riferimento è a un’intercettazione in cui Palamara diceva che l’Anm, di cui lui è stato presidente, non conta più nulla. “Se intendeva dire che dopo di lui l’ Anm svolge un altro ruolo, non di autocollocazione, sono contento “ha aggiunto Poniz, rivendicando all’attuale gruppo dirigente il fatto di essere intervenuto su questa vicenda “senza reticenze e paura”. “Da magistrato e da cittadino che crede profondamente nel valore della giustizia equa ed imparziale ribadisco che le decisioni devono essere rispettate. Con altrettanta forza ribadisco di non aver mai barattato la mia funzione. Auguro buon lavoro all’Anm nell’auspicio che torni ad essere la casa di tutti i magistrati”. Così Luca Palamara ha commentato la decisione dell’Anm di espellerlo
Luca Palamara in mattinata è stato ascoltato dall’assemblea dei magistrati iscritti all’Anm sul ricorso che ha presentato contro la sua espulsione dal sindacato delle toghe – di cui è stato presidente- per gravi violazioni del codice etico. Lo ha deciso la stessa assemblea. “La mia funzione non l’ho venduta né a Lotti, nè a Centofanti nè a nessuno”, ha precisato dubito il magistrato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Chiedo di essere giudicato serenamente”, ha proseguito, parlando all’assemblea dell’Anm. “Sono qui perche’ penso che prima vengano gli interessi di tutti, della magistratura, dei colleghi che mio malgrado sono stati travolti”, ha dichiarato assicurando di non aver mai voluto sottrarsi al giudizio dell’Anm e ai processi. “Il confronto con la politica sulle nomine è sempre esistito”, ha sottolineato il magistrando intervenendo anche sulla famosa riunione all’Hotel Champagne per la nomina del Procuratore di Roma: “Non era un incontro clandestino”, ha detto.
“Sono stato travolto e nella fiumana mi sono perso, ma non mi sento di essere stato moralmente indegno”, ha assicurato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Comune Offida rimborsa test e tamponi
In buoni spesa presso negozi città
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
OFFIDA
19 settembre 2020
16:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rmborso di 15 euro per chi ha effettuato il test sierologico e di 30 euro per chi ha fatto il tampone. La Giunta di Offida, piccolo Comune con meno di 5.000 abitanti in provincia di Ascoli Piceno, ha deliberato che i cittadini che hanno effettuato i test anti Covid saranno parzialmente rimborsati con dei buoni da spendere nelle attività commerciali della città. Gli interessati dovranno presentare la domanda, entro e non oltre il 2 ottobre, corredata da autocertificazione e copia della ricevuta del test effettuato.
“La situazione dei positivi rimane sotto controllo – sottolinea il sindaco Luigi Massa -. Ci sono 21 casi accertati, ma l’aspetto importante che ci lascia fiduciosi e sereni è che la catena della positività sia stata subito definita e controllata dal Sisp che monitora costantemente la situazione.
Delle circa 100 persone attualmente in isolamento domiciliare.
metà potranno tornare alla vita normale tra domenica e lunedì, quando riapriranno anche le scuole che questa settimana abbiamo prudenzialmente preferito tenere chiuse”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: impennata morti, sono 24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dato più alto dal 7 luglio. Frena aumento contagi, sono 1.638
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
17:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Impennata dei decessi per Coronavirus: sono stati 24 nelle ultime 24 ore; ieri erano stati 10. Un dato così alto non si registrava dal 7 luglio, quando le vittime erano state 30. In calo invece i nuovi contagiati: 1.638, contro i 1.907 di ieri. In lieve aumento i tamponi: ne sono stati processati 103.223. Così i dati del ministero della Salute.
Il totale delle vittime ha così raggiunto quota 35.692, quello dei casi positivi 296.569. In Lombardia il maggior aumento dei decessi (+9).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Escursionista precipita e muore su Dolomiti friulane
Recuperato in parete nord Cima Val di Guerra
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FORNI DI SOPRA
19 settembre 2020
17:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il corpo di un escursionista precipitato sopra il rifugio Flaiban Pacherini, tra le Dolomiti Friulane, è stato recuperato questo pomeriggio dall’elisoccorso con l’ausilio di un verricello sotto la parete nord ovest della Cima Val di Guerra. L’escursionista, padovano, stava salendo lungo la via normale con due compagni quando sarebbe scivolato su un tratto friabile, precipitando da una cinquantina di metri.
Al momento i due compagni stanno scendendo a piedi accompagnati da due tecnici del Soccorso Alpino e Speleoloogico, scaricati dell’elisoccorso nei paraggi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Precipita da Monte Pasubio, muore escursionista americano
Caduto nel vuoto a 1.500 m, corpo recuperato da Soccorso Alpino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VICENZA
19 settembre 2020
16:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un escursionista americano di 24 anni è morto precipitando per oltre 150 metri dalla Strada delle Gallerie sul Pasubio.
L’escursionista, che si trovava con un amico all’uscita della 23/a galleria, per motivi da accertare, ha perso l’equilibrio sul bordo della scarpata ed è caduto nel vuoto. Scattato l’allarme, i soccorritori a bordo di un elicottero di Verona Emergenza, partendo dalle coordinate del punto della caduta, ha effettuato una ricognizione e ha individuato il corpo in uno dei numerosi canali a 1.500 metri di quota. È quindi volato al rendez vous con una squadra del Soccorso alpino di Schio, ha imbarcato un soccorritore in supporto alle operazioni e lo ha calato con un verricello di 30 metri assieme al tecnico di elisoccorso dell’equipaggio.
Ottenuto il nulla osta per la rimozione, la salma ricomposta e imbarellata è stata recuperata e trasportata al Rifugio Balasso. Gli altri soccorritori sono andati incontro al compagno del ragazzo, assistito da una coppia che era stata testimone dell’incidente, per riaccompagnarlo a valle a Bocchetta Campiglia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rossella Brescia, #Aperistorie in tv, sognando Callas a teatro
Al via 20/9 su La7. Tra ospiti, anche Maci, Magnini, Trussardi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
14:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Il modello Puglia può essere pericolosissimo: friselle, panzerotti, focacce… e chi va più a cena?”. Ride Rossella Brescia, ballerina, conduttrice, attrice, pugliese doc, a raccontare il rito dell’aperitivo, nuovo must degli italiani, da Nord a Sud, seppur con le dovute “varianti”.
Proprio all’appuntamento ormai immancabile è ispirata la sua nuova avventura in tv: #Aperistorie, programma settimanale di La7, in onda ogni domenica dal 20 settembre alle 12.50.
Con lei, lo chef Roberto Valbuzzi e il bartender Bruno Vanzan a preparare prelibatezze in lounge bar esclusivi di Milano e Roma.
E due ospiti a puntata per raccontarsi, in maniera leggera, curiosa e divertente. Prime ospiti, domenica 20 settembre, sono Chiara Maci, chef, blogger, scrittrice, “che ha saputo rivisitare le ricette della nonna aggiornandole ai nostri giorni”. E poi Alessandra Grillo, wedding planner delle celebrità, che tra i suoi clienti annovera anche Fedez e Chiara Ferragni. In arrivo, poi, nel corso delle sei puntate anche Gaia Trussardi, Raimondo Todaro, Cristina Fogazzi, alias l’Estetista cinica, e Filippo Magnini.
Ogni mattina all’alba anche tra le “voci” di Tutti pazzi per Rds, nella prossima stagione la Brescia sarà nel cast della nuova fiction Mediaset con Raoul Bova, Giustizia per tutti. “Con Luciano Cannito (il coreografo, suo compagno anche nella vita ndr) – dice – abbiamo in cantiere anche un progetto a metà tra danza e prosa su Maria Callas”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lockdown all’italiana, Vanzina divide
Enrico, per prima volta alla regia, scatena social e giornali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
16:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Molte firme dei giornali si misurano, anche in prima pagina, sulla legittimità di un film come LOCKDOWN ALL’ITALIANA di Enrico Vanzina, mentre la polemica divampa anche sui social. L’interrogativo è: si può scherzare, mettere in commedia, una tragedia come quella del Covid-19? E quindi il primo film dello sceneggiatore Enrico Vanzina alla regia, in sala dal 15 ottobre con Medusa, va sotto esame ma conquista anche allo stesso tempo una pubblicità gratuita inimmaginabile in un periodo, tra l’altro, in cui il cinema ne ha davvero bisogno.
Antonello Piroso su ‘La Verità’ fa bene a ricordare l’ovvio: grandi commedie su grandi disastri ci sono sempre stati, basti pensare a ‘La grande guerra’ di Mario Monicelli o a ‘La vita è bella’ di Roberto Benigni.
C’è invece chi la butta sul ridere come Guia Soncini che su Linkiesta parla di “invidia dei twittaroli”: “Mentre noi – dice – ci baloccavamo con l’idea di una sceneggiatura sulla convivenza forzata durante la pandemia, il regista lo aveva già scritto, girato, montato. Il genio è velocità di esecuzione”. Nello Ajello su Il Messaggero parla invece di ‘ipocrisia’, della volontà anche politica di fare un distinguo tra nord e sud, ovvero “noi abbiamo sofferto di più e così ci spetta il monopolio dell’argomento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E mentre i social si dividono, come capita ormai su ogni argomento, tra odiatori e salvifici, ci si mette pure Lisa Melidoni, la vedova di Carlo Vanzina scomparso due anni fa, che attacca il cognato Enrico al grido di vergogna: “Questa è un’altra VERGOGNA di questo Paese che distribuisce uno schifo del genere”.
Considerando, infine, che il Covid è stato cavalcato da tutti – da Salvatores (Viaggio in Italia) a Michael Bay (Songbird) fino a Kevin McDonald (Life in a day 2020) – non si capisce davvero il perché LOCKDOWN ALL’ITALIANA con la storia di due coppie (Ezio Greggio e Paola Minaccioni, Ricky Memphis e Martina Stella) e costrette a trascorrere la quarantena in casa, possa fare tanto scalpore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo, il Covid affossa prezzi hotel città arte, -22,2% Venezia
Unione Consumatori, -7,5% Firenze, -7,3% di Bologna, -4,5% Roma
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dal sorprendente -22,2% di Venezia al -7,5% di Firenze, dal robusto -7,3% di Bologna al -4,5% di Roma: crollano i prezzi degli alberghi nel periodo post Covid.
Le principali località turistiche, schiacciate dalle crisi del Covid-19, sono in deflazione per quanto riguarda i prezzi degli alberghi e registrano cali sostenuti nei prezzi degli alloggi.
L’Unione Nazionale Consumatori ha elaborato i dati Istat dell’inflazione di agosto, stilando la classifica delle città e delle regioni che hanno registrato i minori rincari annui per quanto riguarda i servizi ricettivi e di ristorazione, distinguendo quelli di alloggio da quelli di ristorazione.
Venezia, città turistica per eccellenza, si colloca al secondo posto della graduatoria nazionale che vede al primo posto Trapani, con un calo annuo del 29,8%, ossia quasi un terzo. Al terzo posto Grosseto, -14,8%, poi Lucca, -13,9% e al quinto posto Rimini, -10,3%. In media nazionale i prezzi scendono su base tendenziale del 2,1%.
“E’ evidente che questa deflazione record è il segno della crisi e del minor afflusso turistico di italiani e di stranieri registrato questa estate per via dell’emergenza Covid. Al crollo della domanda gli albergatori hanno reagito come potevano e dovevano, ossia abbassando i prezzi, così da cercare di contenere le perdite” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. E continua: “Un calo dei prezzi di cui si sono avvantaggiati i consumatori, risparmiando sul costo della vacanza. Purtroppo temiamo che non sia bastato per risollevare il settore né il calo dei prezzi né il bonus vacanze, decisamente sottoutilizzato. Vista la drammatica situazione serviva una scossa maggiore. Per questo avevamo proposto al Governo di eliminare l’Iva per 3 mesi per tutto il settore turistico, così che allo sconto fatto dagli albergatori si sarebbe potuto aggiungere quello a carico dello Stato, rendendo più appetibili le vacanze”. Dall’altra parte della classifica, i rialzi annui più alti per Parma (+11,4%), Cosenza (11,1%) e Cuneo (+8,4%). “Tra la città più in deflazione e quella con i maggiori rincari, ossia tra Trapani e Parma – spiega Dona – ci sono oltre 40 punti percentuali di differenza (41,2), segno di come la reazione degli albergatori sia stata molto differente a seconda della città e, soprattutto, dei flussi turistici, evidentemente molto diversificati. Alcune località hanno maggiormente risentito della riduzione dei turisti stranieri. Non per niente, le regioni più in deflazione sono la Toscana, al primo posto con una flessione dei prezzi degli alberghi del 6,7%, poi il Veneto (-6,5%) e al terzo posto la Liguria (-6,3%). Alzano i prezzi, invece, nel Trentino Alto Adige, con il rialzo record del 5,3% ed in Campania, +4,1%”. Secondo l’analisi dell’associazione, invece, i ristoranti hanno lievemente aumentato i prezzi. In media nazionale, infatti, in agosto salgono del 2,1% su base annua e non si registrano disparità così evidenti sul territorio nazionale. Solo 3 città hanno impercettibilmente ridotto i loro prezzi: Livorno (-0,2%), La Spezia (-0,1%) e Bergamo (-0,1%). I rialzi maggiori per Trapani (+4,6%), Grosseto (+4,2%) e Pordenone (+3,9%). per quanto riguarda le regioni stabili i prezzi solo in Valle d’Aosta. I maggiori rincari in Friuli-Venezia Giulia (+2,7%) e Trentino (+2,1%).  VAI ALLA POLITICA  VAI ALL’ECONOMIA VAI ALLA TECNOLOGIA  VAI ALLO SPORT  VAI AL CALCIO  VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO  VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE  VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE

Economia tutte le notizie in tempo reale. Tutte le notizie economiche, sempre aggiornate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 3 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:40 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 02:48 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

In NaDef nuove stime Pil, verso -9% nel 2020
Ritocco al ribasso rispetto a previsioni di aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
10:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo si appresta a ritoccare leggermente al ribasso le stime sul Pil nel 2020. Nella Nota di aggiornamento del Def attesa per fine mese, riferiscono fonti vicine al dossier, l’asticella dovrebbe assestarsi attorno a -9%. La precedente stima, risalente ad aprile e contenuta nel Def, era di -8%.
La nuova stima era stata a grandi linee anticipata dal ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, che aveva annunciato una revisione non troppo drammatica, con una chiusura d’anno con un calo inferiore alla doppia cifra.
Si tratterebbe comunque di un numero molto inferiore a quello calcolato dalle grandi istituzioni internazionali. La stima più recente è quella dell’Ocse che questa settimana ha previsto per l’Italia una contrazione dell’economia del 10,5%. A luglio la Commissione europea ha invece stimato un calo del Pil dell’11,2%. A giugno il Fondo monetario internazionale ha invece parlato di un ancora più profondo -12,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pop. Bari: assemblea per il nuovo cda il 15 ottobre
Voto e interventi per delega causa Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
12:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata convocata per il 15 ottobre l’assemblea per la nomina del nuovo cda e collegio sindacale di Banca Popolare di Bari che dovrà uscire così dall’amministrazione straordinaria. L’assemblea, che a fine agosto era stata rinviata a causa della mancata indicazione del socio di maggioranza Mcc delle lis ,secondo quanto si legge nell’avviso di convocazione, a causa dell’emergenza Covid, l’intervento in assemblea degli azionisti e l’esercizio del diritto di voto degli aventi diritto sono consentiti esclusivamente tramite il Rappresentante Designato. La delega e il diritto di voto potranno essere esercitati entro il 13 ottobre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Porti: Trieste prima in Ue per trasporto container su ferro
D’Agostino, pari al 56% di quelli trasportati, è primato europeo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
19 settembre 2020
13:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il porto di Trieste è il nono d’Europa per tonnellaggio totale”: lo ha affermato il presidente dell’Autorità portuale dell’Adriatico nord orientale, Zeno D’Agostino, intervenuto stamattina a Trieste a una tavola rotonda sulla logistica e mobilità “green”, citando i dati di Eurostat, che indicano lo scalo triestino posizionato in classifica davanti al porto di Barcellona e subito dietro a quello di Valencia. “Ma il dato ancora più significativo – ha proseguito – è il primato europeo, quindi mondiale, relativo alla percentuale dei container trasportati su ferro, che sono il 56 per cento del totale”.
Un risultato “frutto dell’idea che non si fa nulla se non si utilizza il treno, di investimenti importanti, pari a 200 milioni di euro, per le nuove o rinnovate infrastrutture ferroviarie, e di un architettura societaria che vede crescere le quote dell’Autorità portuale per quel che concerne la logistica su ferro. D’altro canto siamo l’unica autorità portuale nazionale a essere dotata di una direzione ferroviaria”. Sugli scenari internazionali che si vanno delineando “ci sono pressioni enormi da parte di Usa e Cina, con l’Ue che se vorrà dire la sua dovrà puntare tutto sullo sviluppo delle tecnologie”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
De Micheli, a studio estensione cedolare secca
Numeri non negativi terzo trimestre. Nessun aumento tasse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi la possibilità di estensione della cedolare secca senza le attuali limitazioni rimane allo studio del governo ma la valutazione finale sarà fatta soltanto con i dati di assestamento” dei conti pubblici “alla luce dei numeri non negativi del terzo trimestre”. Lo ha detto a proposito della cedolare secca sugli affitti, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli intervenendo al 30esimo convegno del Coordinamento legali di Confedilizia a Piacenza. “Non ci sono intenzioni di aumenti delle imposte – ha assicurato – stiamo cercando di lavorare esattamente sul fronte opposto”.  VAI ALLA POLITICA

Mondo tutte le notizie in tempo reale! INFORMATI SEGUILE LEGGILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 21 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:59 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 02:31 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Madrid si prepara a un secondo lockdown
Alcune zone sottoposte a restrizioni, impatto su 850mila persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
19 settembre 2020
08:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A partire da lunedì, alcune zone di Madrid saranno soggette al lockdown per frenare l’aumento del Covid-19 mentre i casi in tutta Europa continuano a crescere. Lo riferisce la Bbc online.
Il provvedimento riguarda oltre 850mila persone nella regione di Madrid che saranno sottoposte a restrizioni per i viaggi e agli assembramenti. La Spagna ha il maggior numero di casi di coronavirus in Europa e Madrid è di nuovo la regione più colpita.
Secondo i dati della Johns Hopkins University, i nuovi casi sono 625.651 e i tassi di infezione nella regione di Madrid sono più del doppio della media nazionale, afferma il governo spagnolo. Il Paese è stato tra i più colpiti dalla prima ondata di infezioni con 30mila morti.
Da lunedì, 37 dei distretti sanitari più a rischio nella regione saranno soggetti a restrizioni. I residenti potranno lasciare la loro zona solo per andare al lavoro, a scuola o per assistenza sanitaria. Gli incontri sociali saranno limitati a sei persone, i parchi pubblici saranno chiusi e le attività commerciali dovranno abbassare la saracinesca entro le 22.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: S. Savino: Bers a Trieste. Banca replica, non siamo Ue
Parlamentare annuncia iniziative. Istituto, nessun trasferimento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
19 settembre 2020
10:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Forza Italia vuole che la sede della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers), ora a Londra, dopo la Brexit venga trasferita in Friuli Venezia Giulia, a Trieste e per questo sono pronte varie iniziative politiche. Lo hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa la parlamentare (e coordinatrice Fvg) Sandra Savino e due consiglieri locali, Giuseppe Nicoli, capogruppo in Consiglio regionale, e Alberto Polacco (capogruppo in consiglio comunale a Trieste).
Savino ha chiarito che di questa idea “Forza Italia se ne occupa dal 2016, quando presentai un’interrogazione su questo tema. Il 13 aprile scadeva la possibilità di candidatura per la presidenza della Bers – ha ricordato Savino – per la quale il ministro Gualtieri ha proposto l’ex ministro dell’economia Padoan. Si delinea una “sfida” con la Polonia”. La forzista ha ricordato che “soltanto i dipendenti della Bers sono 3 mila”. La partita si gioca sul tavolo del gruppo di lavoro ad hoc nell’ambito del Consiglio d’Europa.
In serata è giunta la precisazione della Banca: Non c’è alcuna discussione in merito a un ipotetico trasferimento della sede della Bers (EBRD) da Londra. Anzi, a questo proposito, la BERS ha firmato un contratto di locazione per una nuova proprietà a Londra, a Canary Wharf, dove dovrebbe trasferirsi nel 2022. La Bers ha anche sottolineato di non essere una istituzione dell’Unione europea e che i Paesi Ue – come Canada, Giappone, Gran Bretagna, Australia, Cina e India – sono semplici azionisti. Il maggiore azionista sono gli Stati Uniti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: forti piogge in Grecia, due morti e un disperso
Danneggiati diversi edifici per lo straripamento dei fiumi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
11:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due persone sono morte e una terza è dispersa nella Grecia centrale a causa delle forti piogge che hanno inondato la regione.
Secondo quanto riferisce Kathimerini online, le vittime sono una donna trovata morta nella sua casa nella città di Farsala, nella regione della Tessaglia, e un contadino di 63 anni trascinato dall’acqua nella città di Karditsa. Una donna che viaggiava a bordo della sua auto risulta dispersa. Diversi edifici sono stati danneggiati a causa dello straripamento dei fiumi.
Le piogge, cadute durante la notte, hanno anche interrotto i servizi ferroviari che collegano la Grecia settentrionale e meridionale, ha riferito l’operatore del servizio ferroviario Trainose.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: sparatoria in una festa, 2 morti e 14 feriti
Le vittime sono due giovani, una ragazza e un ragazzo, tra i 18 e i 22 anni, ma le generalità non sono state rese note.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
11:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno due persone morte e altre 14 sono rimaste ferite in una sparatoria avvenuta a Rochester (New York). Lo riferiscono alcuni media americani. In base alle prime informazioni, un uomo armato ha aperto il fuoco durante una festa in giardino con più di 100 persone poco dopo la mezzanotte di venerdì. Al momento non sono stati effettuati arresti.
Le vittime sono due giovani, una ragazza e un ragazzo, tra i 18 e i 22 anni, ma le generalità non sono state rese note.
Il capo della polizia ad interim, Mark Simmons, ha detto che gli agenti al loro arrivo sul posto dopo l’allarme al 911, intorno alle mezzanotte locale (le 6 di sabato ora italiana), si sono trovati davanti a una “scena caotica” con diverse vittime.

Secondo Simmons è ancora troppo presto per dire se a sparare siano state una o più persone.
Altri dettagli sulla sparatoria saranno resi noti in una conferenza stampa prevista in mattinata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Thailandia: Bangkok, in migliaia a protesta anti-governativa
Nuovo movimento studentesco chiama in causa anche monarchia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BANGKOK
19 settembre 2020
12:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di manifestanti anti-governativi, in gran parte giovani, si sono radunati da questa mattina attorno all’università Thammasat di Bangkok, in una protesta che nei programmi durerà fino a domani chiedendo lo scioglimento del Parlamento, una nuova Costituzione e lo stop alla persecuzione politica dei critici del governo e della monarchia.
Mentre nell’area continuano ad arrivare manifestanti e con i comizi più attesi previsti in serata, gli organizzatori contano di arrivare a un’affluenza superiore ai 12mila di una simile protesta un mese fa, la più grande dal colpo di stato del 2014.
L’attuale premier Prayuth Chan-ocha guidò quel golpe ed è ora alla guida di un governo di coalizione criticato da più parti per la sua inazione di fronte a una grave crisi economica.
La protesta è organizzata da un collettivo di nuovi leader studenteschi che chiede riforme progressiste in un Paese tradizionalmente controllato da un establishment di grandi famiglie e militari sotto l’ombrello protettivo del sovrano, ufficialmente al di sopra della politica. Alcuni dissidenti di rilievo hanno anche chiesto una riforma della monarchia e una maggiore trasparenza nei fondi a disposizione del re Vajiralongkorn, un tema tabù in un Paese con la legge di lesa maestà più severa al mondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Germania, record di nuovi casi da aprile. Corteo anti-lockdown a Londra
Sono 2.297 in 24 ore, ma con il doppio dei test effettuati. Nella capitale spagnola alcune zone coinvolte a restrizioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 settembre 2020
22:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una folla rumorosa di un migliaio di manifestanti contrari alle misure di lockdown, alle mascherine e al distanziamento sociale per l’epidemia di coronavirus, in nome dello slogan “Resist and Act for Freedom” (Resisti e agisci per la libertà) si è radunata a Londra nella centralissima Trafalgar Square, dove ci sono state tensioni e qualche tafferuglio con la polizia. I manifestanti – mostrano alcuni filmati che circolano sui media, fra cui il Guardian – non indossano mascherine e molti di loro urlano contro i poliziotti a pochi centimetri da loro, provocando la reazione degli agenti, con scambi di spintoni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Anche nel centro di Zurigo circa 500 persone hanno manifestato contro quella che definiscono “la bugia del coronavirus”, senza mascherina e sfoggiando cartelli e striscioni contro le misure sanitarie del governo per rallentare l’epidemia. Lo riferiscono diversi media locali. La polizia ha effettuato controlli personali e allontanato dalla Turbinenplatz diversi partecipanti che si rifiutavano di indossare la mascherina e rispettare il distanziamento. Gli agenti sono stati fischiati dai manifestanti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Germania ha registrato il più alto numero giornaliero di nuovi casi di coronavirus dal 24 aprile, con 2.297 nuove infezioni, secondo l’istituto di sorveglianza epidemiologica Robert Koch. Il Paese, tuttavia, esegue circa il doppio dei test a settimana rispetto ad aprile, un milione rispetto ai 500.000 di cinque mesi fa. In totale, circa 270.070 persone sono risultate positive in Germania dall’inizio dell’epidemia. 9.384 i morti, di cui sei nelle ultime 24 ore. Il Nord Reno-Westfalia e la Baviera sono i due Laender più colpiti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ancora numeri allarmanti in Francia sul fronte coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 13.498 nuovi contagi, ha reso noto la sanità pubblica in serata. Per il secondo giorno consecutivo è stata superata la soglia dei 13.000 casi, quasi 300 in più rispetto al bilancio precedente. 58 i nuovi focolai segnalati.
A partire da lunedì, alcune zone di Madrid saranno soggette al lockdown per frenare l’aumento del Covid-19 mentre i casi in tutta Europa continuano a crescere. Lo riferisce la Bbc online. Il provvedimento riguarda oltre 850mila persone nella regione di Madrid che saranno sottoposte a restrizioni per i viaggi e agli assembramenti. La Spagna ha il maggior numero di casi di coronavirus in Europa e Madrid è di nuovo la regione più colpita. Secondo i dati della Johns Hopkins University, i nuovi casi sono 625.651 e i tassi di infezione nella regione di Madrid sono più del doppio della media nazionale, afferma il governo spagnolo. Il Paese è stato tra i più colpiti dalla prima ondata di infezioni con 30mila morti. Da lunedì, 37 dei distretti sanitari più a rischio nella regione saranno soggetti a restrizioni. I residenti potranno lasciare la loro zona solo per andare al lavoro, a scuola o per assistenza sanitaria. Gli incontri sociali saranno limitati a sei persone, i parchi pubblici saranno chiusi e le attività commerciali dovranno abbassare la saracinesca entro le 22.
“Non contemplo un confinamento nel Paese”, ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez in un’intervista a La Sexta. “Penso che abbiamo gli strumenti per essere in grado di affrontare e piegare la curva, e possiamo farlo solo stando uniti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bolivia: Morales, ‘vinciamo le elezioni e torno da esilio’
Lo ha dichiarato per telefono dall’Argentina a suoi sostenitori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA PAZ
19 settembre 2020
13:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente boliviano Evo Morales ha assicurato che se il Movimento al socialismo (Mas) vince le elezioni il prossimo 18 ottobre, “il giorno dopo ritorno in Patria” dall’esilio in Argentina.
In un collegamento ieri con suoi sostenitori riuniti per una manifestazione elettorale a Caraparí, nel dipartimento di Tarija, Morales ha detto: “Sono sicuro, fratelli e sorelle, che non mi abbandonerete, per cui vinciamo le elezioni ed il giorno dopo attraverso la frontiera a Yacuiba e ritorno in Patria”.
Riferendosi al recente sondaggio della Fondazione Jubileo, l’ex capo dello Stato ha sostenuto che “vinceremo ancora al primo turno, lo dice anche un sondaggio della destra”, aggiungendo che il ticket presidenziale “Lucho (Arce) e David (Choquehuanca), è al 40% delle preferenze, e Carlos Mesa ha il 26%”.
La legge elettorale prevede che un candidato si aggiudica la vittoria nelle presidenziali al primo turno se raggiunge il 50% più uno dei voti, o il 40% e più del 10% sul secondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Pakistan, 645 nuovi casi e 7 morti in 24 ore
Incremento dei contagi rallenta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
19 settembre 2020
11:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Rallenta leggermente la crescita di contagi da Covid-19 in Pakistan, con 645 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, 107 in meno di ieri. Il numero totale dei casi sale così a 305.031, secondo i dati resi noti dal ministero della Sanità.
Sempre nelle ultime 24 ore i nuovi decessi sono stati 7, con il totale che sale a 6.145.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny in piedi, ma ‘guarigione non vicina’
‘Faccio fatica a parlare, mi tremano le gambe. Ma c’è speranza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 settembre 2020
13:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alexei Navalny ha pubblicato sul suo account Instagram una nuova foto. Questa volta l’oppositore russo è ritratto in piedi, mentre scende le scale dell’ospedale la Charité di Berlino. Navalny, nel post, spiega che “la strada verso la guarigione è chiara, anche se non vicina”. “Il telefono nelle mie mani è inutile come un sasso e versarsi un bicchiere d’acqua si trasforma in una vera e propria impresa”, dice.
Navalny ha poi raccontato che “di recente” faceva fatica a “riconoscere le persone” e aveva difficoltà a parlare, anche solo a pensare una parola da scrivere su una lavagna fornita dai medici. “Ho le gambe tremanti quando salgo le scale e penso ‘dov’è l’ascensore?'”, continua Navalny, precisando che “molti problemi vanno ancora risolti”. Ma il principale, continua, è stato già risolto dai “fantastici medici” della Charité: “mi hanno trasformato da ‘persona tecnicamente viva’ a qualcuno che ha tutte le possibilità di diventare di nuovo una Forma Superiore dell’Essere della Società Moderna”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: ancora su i casi in Russia, oltre 6.000
il numero totale di contagiati ha raggiunto quota 1.097.251
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 settembre 2020
13:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero di casi di coronavirus rilevati nell’ultimo giorno in Russia ha superato le 6.000 unità per la prima volta dal 19 luglio. Lo ha detto il quartier generale operativo per combattere la diffusione del coronavirus.
Secondo la sede centrale, la crescita giornaliera è stata dello 0,56%, il numero totale di persone infette ha raggiunto quota 1.097.251. Il numero di morti è invece aumentato di 144 casi contro i 134 del giorno precedente e ha raggiunto un totale di 19.339 persone. Secondo il centro il numero totale di morti è l’1,76% di tutte le persone infettate in Russia. Lo riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bolivia: Morales, ‘vinciamo le elezioni e torno da esilio’
Lo ha dichiarato per telefono dall’Argentina a suoi sostenitori
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA PAZ
19 settembre 2020
13:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente boliviano Evo Morales ha assicurato che se il Movimento al socialismo (Mas) vince le elezioni il prossimo 18 ottobre, “il giorno dopo ritorno in Patria” dall’esilio in Argentina.
In un collegamento ieri con suoi sostenitori riuniti per una manifestazione elettorale a Caraparí, nel dipartimento di Tarija, Morales ha detto: “Sono sicuro, fratelli e sorelle, che non mi abbandonerete, per cui vinciamo le elezioni ed il giorno dopo attraverso la frontiera a Yacuiba e ritorno in Patria”.
Riferendosi al recente sondaggio della Fondazione Jubileo, l’ex capo dello Stato ha sostenuto che “vinceremo ancora al primo turno, lo dice anche un sondaggio della destra”, aggiungendo che il ticket presidenziale “Lucho (Arce) e David (Choquehuanca), è al 40% delle preferenze, e Carlos Mesa ha il 26%”.
La legge elettorale prevede che un candidato si aggiudica la vittoria nelle presidenziali al primo turno se raggiunge il 50% più uno dei voti, o il 40% e più del 10% sul secondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump nominerà successore Ginsburg nei prossimi giorni
Potrebbe essere il primo da Nixon a nominare 3 giudici in 4 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
13:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump potrebbe essere il primo presidente dai tempi di Richard Nixon a nominare tre giudici della Corte Suprema in un solo mandato di quattro anni. Secondo indiscrezioni riportate da Abc, Trump nominerà il successore di Ruth Bader Ginsburg, morta all’età di 87 anni in seguito a complicazioni per un tumore al pancreas, nei prossimi giorni. La sua scomparsa offre a Trump la possibilità di cementare la maggioranza conservatrice alla Corte Suprema americana, dove ha già nominato Neil Gorsuch e Bret Kavanaugh. Icona dei liberal, Ruth Bader Ginsburg è stata paladina dei diritti delle donne.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: rapporto, in Australia si faranno meno bimbi
Coppie condizionate dall’incertezza economica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
14:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nei prossimi due anni nasceranno meno bambini australiani a causa della pandemia del Covid-19. E’ quanto riferisce un rapporto del Centro per la popolazione del governo federale in cui si afferma che le coppie ritarderanno l’allargamento della loro famiglia a causa dell’incertezza economica, con il risultato di un minor numero di bambini nati nel 2021 e nel 2022.
Si prevede, che il tasso di fertilità scenderà a 1,59 bambini per donna nel 2021 rispetto a 1,7 nel 2018. Entro il 2030, la media a lungo termine dovrebbe attestarsi a 1,62. I grafici che seguono il tasso di fertilità nazionale mostrano che è comunque diminuito gradualmente dal 2011, ma il calo sarà più netto nel 2021.
Il ministro della Popolazione, le Città e le Infrastrutture urbane, Alan Tudge, sostiene che mentre la mancanza di migrazione sarebbe il principale contributo al declino della crescita della popolazione australiana, i tassi di fertilità tendono a rallentare in tempi di incertezza economica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: tornano a marciare le donne, migliaia a Minsk
Espongono cartelli con scritto SOS, sostegno degli automobilisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
19 settembre 2020
15:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le donne sono tornate a marciare in Bielorussia, specie a Minsk. Il portale Tut.by ha postato dei video in cui si vedono migliaia di manifestanti camminare per una delle arterie del centro della capitale bielorussa. Come sempre accade, gli automobilisti suonano il clacson per segnalare il loro sostegno. Tra gli slogan, “libertà per i giornalisti”. Le donne hanno anche esposto dei cartelli in cui si può leggere, a caratteri latini, SOS.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le donne bielorusse sono scese in piazza, di nuovo, per manifestare contro il presidente Alexander Lukashenko. Solo che, questa volta, la ‘marcia delle donne’ si e’ conclusa con una pioggia di fermi, in molti casi anche brutali. Le forze dell’ordine, col volto coperto dai passamontagna, non hanno risparmiato la mano pesante.
Nel mentre Minsk ha messo in guardia l’Unione europea: l’invito a Bruxelles all’ex aspirante presidente Svetlana Tikhanovskaya e’ un tentativo di ‘interferenza’ negli affari interni.
La giornata, complice un bel sole pre-autunnale, era iniziata come al solito: arrivo alla spicciolata verso il centro e poi formazione della ‘colonna’ principale, composta da migliaia di manifestanti. Tra gli slogan, ‘liberta’ ai giornalisti’ e ‘ridateci Masha (ovvero Maria Kolesnikova, la leader dell’opposizione arrestata e incriminata) e mettere in galera Sasha (ovvero Lukashenko)’.
Poi, all’improvviso, l’atmosfera pacifica e’ mutata e i poliziotti sono entrati in azione. I fermi sono cosi’ scattati a decine e alcuni video, pubblicati sul portale Tut.by, mostrano chiaramente che gli agenti non hanno avuto paura di usare le maniere forti, trascinando e strattonando alcune manifestanti pur di caricarle sulle camionette.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 500 no-mask manifestano in piazza a Zurigo
La polizia identifica e allontana diversi partecipanti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
17:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 500 persone hanno manifestato nel centro di Zurigo contro quella che definiscono “la bugia del coronavirus”, senza mascherina e sfoggiando cartelli e striscioni contro le misure sanitarie del governo per rallentare l’epidemia. Lo riferiscono diversi media locali.
La polizia ha effettuato controlli personali e allontanato dalla Turbinenplatz diversi partecipanti che si rifiutavano di indossare la mascherina e rispettare il distanziamento. Gli agenti sono stati fischiati dai manifestanti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Giappone: è record per donna più anziana di sempre nel Paese
Sfiora i 118 anni, vive a Fukuoka e le piace il cioccolato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
19 settembre 2020
17:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alla veneranda età di 117 anni e 261 giorni la signora Kane Tanaka è diventata la donna più anziana di sempre in Giappone, superando il precedente record che apparteneva ad un’altra donna fino all’aprile del 2018. Lo scorso marzo, Tanaka, che vive in una casa di cura a Fukuoka, nel Giappone sud-occidentale, era già stata riconosciuta come la persona più vecchia al mondo dal Guinness dei Primati.
Nata il 2 gennaio del 1903, settima di 9 figli, Tanaka si è sposata a 19 anni, ha avuto quattro figli e ne ha adottato un altro. Ha celebrato il nuovo primato con un bicchiere di Coca-Cola, la sua bevanda preferita assieme alle barrette di cioccolato, racconta la stampa giapponese, indossando una maglietta che le era stata regalata dal nipote sessantenne Eiji.
La famiglia di Tanaka ha spiegato che la pandemia del coronavirus ha reso più difficili le visite nella casa di cura ma assicura che “la donna è in buona forma, e intende rimanere in salute fino a 120 anni, e anche oltre”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Libia, 796 casi e 18 morti in 24 ore
Nuovi appelli a rispettare misure precauzionali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
19 settembre 2020
18:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue la forte crescita di casi giornalieri per la Libia che registra nelle ultime 24 ore altri 796 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 27.234 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina ufficiale Facebook, precisando che i morti salgono a 436, i guariti a 14.679, e le persone attualmente positive a 12.129, con casi distribuiti ormai in tutto il Paese.
Il Centro nazionale per il controllo della malattie ha rinnovato gli appelli a tutta la popolazione a rispettare le misure barriera.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record di contagi in Gb, oltre 4.400 in 24 ore
Il picco dall’8 maggio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo picco di nuovi contagi da coronavirus in due giorni nel Regno Unito. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 4.422 nuovi casi, 100 in più rispetto al giorno precedente. E’ il record dall’8 maggio, come riporta il Guardian.
Il bilancio complessivo è di oltre 390 mila casi. Le nuove vittime sono 27, 41.759 in totale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Croazia: a Zagabria il Gay Pride con misure anti-covid
Centinaia in corteo contro discriminazioni per Lgbt
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alcune centinaia di persone hanno preso parte nel pomeriggio alla 19/ma edizione del Gay Pride di Zagabria, tenutosi nel rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza per l’epidemia di coronavirus.
All’insegna dello slogan “Libertà all’interno e all’esterno delle proprie quattro mura”, i dimostranti – riferiscono i media regionali – hanno percorso in corteo il centro della città mostrando cartelli e striscioni contro ogni discriminazione della popolazione Lgbt e per emendamenti alla costituzione che prevedano la legittimazione dei matrimoni omosessuali e l’equiparazione di ogni tipo di famiglia. “Love Knows No Gender”, “Persone diverse con gli stessi diritti” sono alcune degli slogan sugli striscioni al corteo, al quale hanno partecipato anche alcuni deputati e esponenti politici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: pacco con sostanza tossica spedito a Trump
Media, intercettato prima dell’arrivo a Casa Bianca, indagini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 settembre 2020
21:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un pacco indirizzato alla Casa Bianca e contenente ricina, sostanza letale per l’uomo, è stato intercettato dalle forze dell’ordine. Il pacco aveva come destinatario Donald Trump. Lo riporta Cnn citando alcune fonti, secondo le quali sono state avviate indagini sul caso.
Il pacco sospetto arriva, secondo indiscrezioni, dal Canada.
L’Fbi riferisce di aver avviato indagini. “In questo momento non c’è nessuna minaccia per la sicurezza pubblica”, afferma un portavoce dell’agenzia, che sta lavorando per accertare se ci siano altri pacchi simili in circolazione nel sistema postale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: guardia del corpo Raab lascia arma incustodita su aereo
Rimosso dall’incarico. Scotland Yard apre indagine interna
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
16:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La guardia del corpo del ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab, è stato “sollevato dagli incarichi operativi” dopo aver lasciato la pistola su un aereo all’aeroporto di Heathrow.
Secondo quanto scrive la Bbc online, a trovare l’arma, una Glock 19 carica nella sua fondina, su un sedile della United Airlines, è stato un addetto delle pulizie. Il velivolo era appena atterrato da Washington dove Raab ha avuto un incontro con alcuni esponenti politici americani per discutere della Brexit. L’addetto delle pulizie ha dato l’allarme dopo aver trovato l’arma, ha riferito il Sun, e la polizia è salita sull’aereo, prima di rendersi conto che la pistola apparteneva a una delle guardie del corpo di Raab. Scotland yard ha aperto un’indagine interna sul caso “imbarazzante”.
“Siamo a conoscenza dell’incidente avvenuto venerdì e stiamo trattando la questione in maniera molto seria”, ha detto un portavoce della polizia metropolitana. “L’ufficiale coinvolto è stato rimosso mentre è in corso un’indagine interna”, ha aggiunto.
Il Sun ha riferito che l’ufficiale si è tolto la fondina e l’ha messa sul sedile prima di scortare il ministro degli esteri fuori dal velivolo.
Un incidente simile era avvenuto lo scorso gennaio quando una guardia del corpo dell’ex premier David Cameron finì sotto inchiesta per aver lasciato la pistola nel bagno di un aereo proveniente da New York. A trovare l’arma e a dare l’allarme fu un passeggero.  VAI ALLA POLITICA  VAI ALL’ECONOMIA  VAI ALLA CRONACA  VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE  VAI ALLA TECNOLOGIA  VAI ALLO SPORT  VAI AL CALCIO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Banana sul muro di Maurizio Cattelan approda al Guggenheim
Donatore anonimo, l’opera fece scalpore a fiera Art Basel Miami
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 settembre 2020
16:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La banana appiccicata al muro di Maurizio Cattelan entra al Guggenheim: “Comedian”, l’ultima provocazione dell’artista concettuale padovano che aveva fatto sensazione quando era stata esposta nel padiglione della galleria Perrotin ad Art Basel Miami e’ stata donata al museo da un donatore anonimo. “Siamo grati per aver ricevuto un’opera che rappresenta la connessione dell’artista con la storia dell’arte moderna”, ha detto il direttore del Guggenheim Richard Armstrong annunciando la donazione ma senza precisare, in un’intervista al New York Times, una data per la presentazione al pubblico.
A Miami la banana aveva fatto sensazione e la fiera aveva dovuto calmierare l’accesso del pubblico che aveva intasato gli spazi espositivi per vedere il frutto in vendita per 120 mila dollari che appassiva lentamente. Durante l’esposizione un altro artista concettuale, David Datuna, aveva elevato il circo mediatico con un atto di “perfomance art” staccando la banana dal muro e mangiandola davanti agli occhi esterrefatti dei presenti.
Nella confusione dei giorni successivi Perrotin era riuscito a vendere tre edizioni dell’opera, alzando il prezzo a 150 mila dollari per l’ultimo esemplare. Nonostante l’interesse di molti collezionisti tra cui l’artista Damien Hirst, la galleria aveva scelto di tenere per se’ due prove d’artista.
I proprietari dell’opera – e adesso il Guggenheim – sono tenuti a fornire le banane e il nastro adesivo per mandare avanti l’installazione. La cifra a sei cifre pagata e’ effettivamente il prezzo del certificato di autenticita’ accompagnato da un manuale di istruzioni che specifica l’angolo e l’altezza a cui affiggere il frutto al muro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Slitta al 27/9 lo stop Usa ad app TikTok
Società conferma intanto intesa con Oracle e Walmart
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 settembre 2020
01:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Slittano di una settimana, al 27 settembre, le restrizioni americane su TikTok. Lo afferma il Dipartimento del Commercio, sottolineando che lo slittamento del divieto di download dell’app è stato deciso su indicazione di Donald Trump. Lo stop sarebbe dovuto scattare nelle prossime ore, nella notte fra domenica e lunedì. Ma in seguito alle trattative in corso e alla benedizione all’intesa con Oracle e Walmart, è stato deciso un rinvio. TikTok ha intanto confermato di aver presentato un accordo per le sue attività americane che include Oracle e Walmart. L’intesa, afferma TikTok in una nota, prevede che Oracle sia il suo ‘partner tecnologico’ e che possa rilevare insieme a Walmart una quota del 20% nella società.
Oracle ha poi precisato che sarà un investitore di minoranza in TikTok Global, di cui sarà partner tecnologico, o più esattamente un “trusted technology provider”. Oracle avrà il 12,5% di TikTok Global.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump approva, controllo TikTok a Oracle e Walmart
Il presidente, grande intesa per Usa, sede in Texas
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 settembre 2020
23:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump ha dato sua benedizione “di massima” all’accordo per TikTok: “L’ho approvato” e la nuova società che nascerà sarà “in totale controllo” di Oracle e Walmart. “E’ un grande accordo per l’America”, dice il presidente americano, paventando l’ipotesi che la sede della nuova società sarà in Texas.
L’accordo arriva al termine di settimane di incertezza sul futuro dell’app e dopo molte polemiche e critiche. Non da ultima quelle arrivate dalla Cina. Pechino è infatti tornata ad accusare gli Stati Uniti di “bullismo” e ha annunciato contromisure, fra le quali l’imposizione di limiti all’attività delle società straniere che “minano la sovranità nazionale della Cina e i suoi interessi di sicurezza e sviluppo”.
A criticare il presidente anche TikTok, che nelle ultime ore ha presentato la sua seconda azione legale contro il tycoon. L’azienda proprietaria ByteDance, nei documenti depositati in tribunale, ha ribadito come a suo avviso Trump abbia prevaricato la sua autorità per motivi politici e non per fermare quella che ha pubblicamente definito come “una straordinaria minaccia” agli Stati Uniti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sanchez, preoccupati ma non prevedo lockdown in Spagna
Premier, sistema molto più preparato per piegare curva contagi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
22:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non contemplo un confinamento nel Paese”. Lo ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez in un’intervista a La Sexta. “Penso che abbiamo gli strumenti per essere in grado di affrontare e piegare la curva, e possiamo farlo solo stando uniti”.
“Guardando ai dati la situazione è preoccupante”, ha ammesso, rilevando comunque che in questa fase vengono rilevati più pazienti asintomatici e c’è meno mortalità: “Il sistema è molto più preparato” rispetto alla prima ondata dell’epidemia di coronavirus.
Sanchez ha incoraggiato i cittadini a vaccinarsi contro l’influenza nelle prime due settimane di ottobre. Intanto lunedì parteciperà ad una riunione con le autorità locali della Comunità di Madrid, la più colpita, per “aiutare”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bill Murray, 70 anni del comico senza sorriso
Talento felice dalla vita difficile, tra successi e film culto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
17:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Auguri a William James (detto Bill) Murray che il 21 settembre compie 70 anni. “Però quel ragazzo ne ha fatta di strada” si potrebbe dire con Celentano: nato a Evanston nell’Illinois, quinto di nove figli, rimasto orfano a 17 anni, studente indisciplinato e cacciato dall’università di Denver per uso di marijuana, Bill Murray arriva fare l’attore quasi per disperazione. La sua fortuna cambia quando incrocia John Belushi che lo trascina nella folle avventura del “National Lampoon Radio Hour” di New York City . E’il 1974 e tre anni dopo segue Belushi alla NBC dove decolla lo show “Saturday Night Live”. Nel ’79 Ivan Reitman gli offre la grande occasione con “Polpette” in cui fa il capo-scout Tripper, ideatore di micidiali scherzi ai danni delle squadre avversarie. 5 anni dopo si ritrovarono per “Ghostbusters in cui Bill Murray rimpiazzò John Belushi morto poco prima. Caratteriale e insicuro come capita spesso ai grandi comici, Bill ha cercato di disintossicarsi dal cinema e ritrovandosi sui piccoli palcoscenici dell’off Broadway ma nel 1993 è un altro amico a lucidarne il talento: con “Ricomincio da capo” di Harold Ramis il pubblico si accorge di lui e il film diventa un oggetto di culto. Come del resto succederà dieci anni dopo con “Lost in translation” di Sophia Coppola. Nel frattempo però l’attore è diventato l’alter ego del talento emergente degli anni ’90: in ogni film di Wes Anderson. Purtroppo alla consacrazione artistica che lo porta ad essere uno dei più ricercati attori del nuovo millennio non corrisponde la serenità personale.
Frances McDormand lo introduce nel clan dei Cohen (e lui riconoscente arriverà in bus a Roma per festeggiare l’amica alla Festa del Cinema); Wes Anderson lo chiama per l’ancora inedito “The French Dispatch”, Sophia Coppola per “On the Rocks”, Jason Reitman (il figlio di Ivan) per la rimpatriata di “Ghostbusters:Legacy” atteso per il prossimo anno. Insomma, se non fosse per quel maledetto carattere, talvolta troppo sensibile e divorato dall’ansia, il compleanno di Bill Murray sarebbe un’occasione felice. Certo lo è per i suoi ammiratori che sanno di poter contare su un talento ancora capace di mille sorprese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Emmy, vigilia premi in edizione lockdown
Dominano distopie e evasione; Netflix guida con 160 candidature
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 settembre 2020
16:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Attualissime distopie come “Watchmen” e “Il Racconto dell’Ancella” che evocano le tensioni politiche dei nostri giorni ma anche show all’insegna della leggerezza come “Schitt’s Creek” e “Marvelous Mrs. Meisel”.
Niente tappeto rosso, niente teatro gremito di insider, forse neanche abiti da sera veramente speciali: per colpa del Coronavirus la notte degli Emmy, in onda in prima serata sulla rete tv ABC, sara’ diversa dalle passate edizioni nel formato, ma questo non significa che i premi non saranno meno rilevanti del passato.
Con il sipario calato sui grandi favoriti delle passate edizioni come “Trono di Spade”, “Veep” e “Fleabag”, domina la gara Netflix con 160 candidature ma Apple Tv e Disney + arrivano all’appuntamento con la loro dose di nomination rispettivamente per le serie “Morning Show” e “The Mandalorian”: a conferma di un panorama televisivo sempre piu’ affollato.
Per la 72esima edizione potevano concorrere produzioni realizzate tra giugno 2019 e lo scorso maggio, finite dunque prima dello scoppio della pandemia. Ma a far da cornice alla serata degli Oscar per la televisione non sara’ soltanto la sfida sanitaria che ha tenuto in lockdown e davanti al piccolo schermo miliardi di persone: questa edizione arriva all’insegna delle manifestazioni Black Lives Matter: ed ecco dunque l’importanza di show come “Watchmen” (Regina King protagonista) di Hbo, basato su un fumetto DC Comics ambientato a Tulsa in Oklahoma sotto una presidenza Robert Redford minacciata dai suprematisti bianchi.
La miniserie ha stabilito il record dell’edizione 2020 con 26 nomination, seguito dalle venti di “The Marvelous Mrs. Maisel”, “Ozark” e “Succession” (18 alla pari) e le 15 di “The Mandalorian”. Strappando il primato a Hbo, che l’aveva mantenuto 19 volte su venti in passato, e che stavolta e’ arrivato secondo con 107 candidature, Netflix promette di fare piazza pulita vendo conquistato piazzamenti in dieci delle undici categorie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Suzanne Lindon incanta Toronto
Primo film della ventenne regista francese debutta a festival
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 settembre 2020
16:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le sedici primavere di Suzanne Lindon incantano e inquietano Toronto: “Spring Blossom” (titolo originale “Seize Printemps”) dell’esordiente giovanissima regista francese è stato presentato al Festival Internazionale del Cinema.
La disarmante e allo stesso tempo problematica storia d’amore tra una sedicenne parigina che si chiama Suzanne come lei e un uomo di vent’anni piu’ vecchio era stato selezionato per il Festival di Cannes ma la pandemia da Coronavirus aveva costretto al rinvio. “E’ un film che pone molti interrogativi”, ha commentato l'”Hollywood Reporter” osservando che il fatto che la Lindon reciti nella parte della protagonista, una liceale intelligente ma a disagio con i suoi coetanei ma che nella realta’ della vita abbia gia’ vent’anni aggiunge un ulteriore strato di complicazione a un soggetto potenzialmente controverso: se non in Francia dove l’eta’ del consenso e’ a 15 anni, certamente in Nordamerica e in una Hollywood alle prese con gli scandali #MeToo.
“Ho scritto la sceneggiatura cinque anni fa, l’estate prima di andare al liceo. Non avevo molti amici, i miei compagni mi annoiavano e sognavo di innamorarmi di un disadattato come me, un po’ piu’ vecchio ma che fosse allo stesso punto di me nella vita”, ha spiegato la regista-attrice che ha gia’ recitato giovanissima nella serie tv francese “Dix pour cent” (“Call My Agent”) ed e’ figlia di due attori famosi, Vincent Lindon (premiato a Cannes per “La legge del Mercato”) e Sandrine Kiberlain (“Les Patriotes”).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump, presto la nomina a Corte Suprema
Sarà una donna, dice, a prendere il posto di Bader Ginsburg
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 settembre 2020
01:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La nomina per la successione di Ruth Bader Ginsburg sarà fatta la prossima settimana e si tratterà di una donna. Lo afferma Donald Trump nel corso di un comizio, sottolineando che uno dei compiti di un presidente è proprio quello di nominare i giudici della Corte Suprema.

Sport tutte le notizie in tempo reale. Sempre e soltanto aggiornate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:24 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 01:12 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Open Bnl d’Italia; Putintseva si ritira, Halep in semifinale
La romena è già stata finalista nel 2017 e nel 2018
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
10:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La prima semifinalista del torneo femminile Open Bnl d’Italia è la romena numero 2 al mondo Simona Halep, già finalista delle edizioni 2017 e 2018, grazie al ritiro per infortunio della kazaka Yulia Putintseva, sul punteggio di 6-2, 2-0 per Halep. La romena si giocherà l’accesso alla sua terza finale di Roma contro la vincente del match tra Azarenka e Muruguza.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ritrova Manassero, suo il Toscana Alps Open
Dopo 7 anni successo in campo internazionale, “il lavoro paga”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
16:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il golf italiano ritrova uno dei suoi migliori talenti, Matteo Manassero. L’azzurro a Gavorrano (Grosseto) vince il Toscana Alps Open e ritorna al successo in campo internazionale dopo oltre 7 anni dall’ultima volta.
Entrato nel field all’ultimo minuto, Manassero sul percorso del Pelagone Hotel & Golf Resort (par 71), con un totale di 194 (-19) colpi ha superato la concorrenza degli spagnoli Angel Hidalgo Portillo (leader dopo il secondo round proprio davanti al player veneto), secondo con 195 (-18), e Manuel Elvira, terzo con 196 (-17). Decisivo, per l’azzurro, un birdie alla 54/a buca (la 18/a ed ultima di giornata) che gli ha permesso di chiudere il giro con un parziale di 65 (-6) caratterizzato anche da un eagle.
“Il lavoro paga. Non voglio dire ‘sono tornato’. Ma quello che posso sottolineare è che, in tutto questo tempo, non ho mai smesso di lottare. Questo successo è il frutto di un lavoro anche mentale, a 360°”. Queste le dichiarazioni di Manassero al termine della gara.
“E’ il successo della rinascita, una delle mie gioie più grandi da presidente. Manassero è un fenomeno e questa impresa gli servirà a ritrovare fiducia. Sono certo che presto tornerà a imporsi anche sui migliori palcoscenici”. Questa invece, la gioia di Franco Chimenti, numero 1 della Federazione Italiana Golf e vicepresidente vicario del Coni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro Rosa: vince Van der Breggen, ultima tappa alla Muzic
La corsa a tappe si è conclusa nella provincia di Foggia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
16:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’olandese Anna Van der Breggen ha vinto il Giro Rosa 2020. L’ultima frazione, lunga 109,5 chilometri, disputata con partenza e arrivo a Motta Montecorvino (Foggia), non ha cambiato praticamente nulla per quanto concerne la classifica generale. A imporsi sulle rampe di Motta Montecorvino è stata la francese Evita Muzic, all’attacco da diversi chilometri, che ha preceduto la neozelandese Niamh Fisher-Black e l’altra francese Juliette Labous.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Giro Appennino, vince il britannico Hayter
Al secondo posto Covi, la terza piazza invece è di Stannard
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
19 settembre 2020
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora un successo targato Ineos.
Il britannico Ethan Hayter, 22 anni compiuti ieri, ha vinto la 81/a edizione del Giro dell’Appennino, che si è concluso a Genova nella centralissima via XX Settembre con arrivo in leggera salita. Il corridore del team Ineos Granadiers, che sta dominando la stagione, ha regolato in volata un gruppo ristretto precedendo, dopo 191 km, Alessandro Covi e Robert Stannard.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Mondiali, ct Cassani riduce il gruppo a 10 azzurri
Restano fuori dai giochi iridati Formolo, Colbrelli e Moscon
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il ct della Nazionale di ciclismo, Davide Cassani, ha ridotto la lista degli azzurri che parteciperanno alla gara in linea del Mondiale su strada di domenica 27 settembre, a Imola (Bologna). Cassani ha scelto 10 atleti: Andrea Bagioli, Alberto Bettiol, Gianluca Brambilla, Damiano Caruso, Nicola Conci, Matteo Fabbro, Fausto Masnada, Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e Giovanni Visconti. La prova a cronometro, come noto, sarà disputata da Edoardo Affini e Filippo Ganna.
Sono stati esclusi Davide Formolo, alle prese con la convalescenza per la frattura alla clavicola, che si è fatto da parte, Sonny Colbrelli e Gianni Moscon. Nei prossimi giorni Cassani sceglierà gli otto titolari e le due riserve che parteciperanno alla prova Elite.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Open Italia: Djokovic in semifinale, battuto Koepfer
Serbo n.1 Atp passa in due set 6-3, 4-6, 6-3. Incontrerà Casper
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
16:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic si qualifica in semifinale agli Open Bnl d’Italia vincendo in tre set con il punteggio di 6-3, 4-6, 6-3 in due ore e 11 minuti. In semifinale il serbo affronterà il norvegese Casper Ruud, mattatore di Berrettini nell’altro quarto di finale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lombardia e Veneto aprono lo sport agli spettatori
Ammessi 1000 spettatori all’aperto e 700 al chiuso. Ordinanza Zaia, solo posti a sedere e distanziati
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
20:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Impianti sportivi aperti al pubblico in misura non superiore a 1.000 spettatori in quelli all’aperto e a 700 spettatori in quelli al chiuso: è quanto stabilisce la nuova ordinanza regionale firmata dal presidente della Lombardia Attilio Fontana.
“A decorrere da oggi, sabato 19 settembre 2020 – si legge nell’ordinanza – in Lombardia è consentita la presenza del pubblico durante gli eventi e le competizioni sportive, ivi compresi quelli riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, di ogni disciplina, all’interno di impianti sia all’aperto che al chiuso, limitatamente a quei settori nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da assegnare ai singoli spettatori per l’intera durata dell’evento e nel rispetto delle misure previste dall’allegato della presente Ordinanza”. La nuova ordinanza regionale sarà in vigore fino al 15 ottobre e stabilisce che dovrà essere rilevata la temperatura corporea sia per il personale che per il pubblico, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5, che l’uso della mascherina è obbligatorio all’aperto e al chiuso e che dovrà essere garantito il distanziamento. Inoltre si prevede che “l’acquisto dei biglietti dovrà essere preferenzialmente effettuato on line. L’eventuale servizio di biglietteria in loco può essere previsto purché le relative postazioni siano dotate di barriere fisiche, sia fatto osservare il distanziamento interpersonale in coda e siano favorite modalità di pagamento elettroniche”. “Il titolo di accesso, in ogni caso – sottolinea l’ordinanza – deve essere nominale in relazione al singolo fruitore del posto assegnato”. “Al fine di evitare assembramenti – specifica ancora il testo – non è consentita l’attività dei bar, dei punti di ristoro e dei distributori automatici di alimenti e bevande.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’eventuale distribuzione di bevande e snack potrà avvenire mediante addetti che circolano nelle tribune, senza che il pubblico debba lasciare il posto assegnato”.
In Veneto gli spettatori possono assistere agli eventi sportivi, al massimo 1.000 negli impianti all’aperto e 700 in quelli al chiuso, nei quali sia possibile la preassegnazione dei posti a sedere. Lo prevede l’ordinanza firmata dal presidente della Regione, Luca Zaia, valevole da fino al 3 ottobre prossimo I tifosi “hanno l’obbligo di occupare per tutta la durata dell’evento esclusivamente i posti a sedere specificamente assegnati, con divieto di collocazione in piedi e di spostamento di posto, assicurando tra ogni spettatore seduto una distanza minima laterale e longitudinale di almeno un metro”.
Gli spettatori devono indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento, se al chiuso; all’aperto la mascherina va indossata dall’ingresso fino al raggiungimento del posto e ogni volta ci si allontani, incluso il momento del deflusso. L’ordinanza inoltre indica “l’utilizzo di tecnologie digitali” per automatizzare l’organizzazione degli ingressi, evitare “prevedibili assembramenti” e per consentire la registrazione degli spettatori; impone varchi per l’accesso del pubblico per evitare assembramenti nel momento del controllo temperatura e biglietti. Vieta l’ingresso di striscioni e bandiere; dispone il deflusso a gruppi degli spettatori al termine della manifestazione; deve essere attivato un servizio di steward con il compito di assistere il pubblico e controllare il rispetto delle misure. L’ordinanza è stata emessa “in attesa delle linee guida di competenza statale relative ai campionati nazionali e internazionali”. Alla luce del Dpcm del 7 agosto scorso, prorogato fino all’8 ottobre, “sussistono i presupposti – si legge nel testo – per autorizzare… lo svolgimento delle partite dei campionati nazionali alla presenza del pubblico nel rispetto delle disposizioni specificate nel dispositivo”.
Seduti e mascherina, tifosi a San Siro dopo 220 giorni – San Siro riapre ai tifosi, tra cori e applausi per l’ingresso in campo dell’Inter prima dell’amichevole contro il Pisa. Dopo 220 giorni, torna infatti il pubblico al Meazza per la sfida tra i nerazzurri e i toscani, con circa 1.000 spettatori presenti al primo anello rosso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mascherine, distanziamento e controlli sono stati i protagonisti nel piazzale dello stadio Meazza davanti agli ingressi 13 e 14, i due dedicati all’accesso. Già dalle 16 in molti si sono messi in fila, a distanza ed evitando gli assembramenti: tutti sono stati poi sottoposti al controllo della temperatura e al saturimetro, consegnando inoltre una autocertificazione sulle proprie condizioni di salute. Tra le procedure di sicurezza, ai tifosi è stato inoltre chiesto di rimanere seduti per tutta la durata della partita, indicazioni ripetute anche dallo speaker all’interno dello stadio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Open Italia: Muguruza sfiderà Halep in semifinale
Spagnola vincente in tre set 3-6, 6-3, 6-4 su Azarenka
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
17:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Garbine Muguruza raggiunge Simona Halep in semifinale. La spagnola ha battuto la bielorussa Viktoryja Azaranka con il punteggio di 3-6, 6-3, 6-4 in due ore e 20 minuti di gioco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Piazza di Siena rilancia:2021 sarà memorabile
88esima edizione dal 27 al 30 maggio. Raggi, ‘Modello sinergico’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Covid non ferma Piazza di Siena, anzi la rilancia. Con l’evento ‘non-evento’ di oggi nello storico ovale di Villa Borghese, la serie di esibizioni a cavallo nel pomeriggio si prefigge l’intento di guardare già al 2021 per una 88esima edizione (dal 27 al 30 maggio 2021) che si preannuncia “meravigliosa” e “memorabile”. Al flash-mob andato in scena stamane ‘Tutti in sella – Tra arte e sport’ presso il Casino dell’orologio, presenti la sindaca di Roma Virginia Raggi, il numero uno del Coni Giovanni Malagò, quello di Sport e Salute Vito Cozzoli e il presidente neo rieletto della Federazione italiana sport equestri Marco Di Paola. La sindaca ha rimarcato che “il modello Piazza di Siena è un modello collaborativo e di sinergia. Ci siamo impegnati tutti insieme per poter restituire allo splendore che meritano i nostri monumenti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Djokovic, ‘A Roma mi sento come a casa’
‘Questa miglior epoca tennis,grato farne parte con Roger e Rafa’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi sento molto ben accolto qui dalle persone, tutti sono molto gentili qui con me. Parlo italiano, quindi ovviamente questo mi avvicina molto a loro.
Sento che probabilmente assieme alla Serbia e forse alla Cina, Roma è il posto in cui ottengo il massimo sostegno e dove mi sento davvero al meglio”. Lo dice il tennista serbo Novak Djokovic, reduce dal successo contro Koepfer in quello che era il suo 14esimo quarto di finale consecutivo agli Internazionali Open Bnl di Roma. “I risultati che ho ottenuto negli ultimi undici, dodici anni – prosegue il numero uno al mondo – stanno dimostrando che mi sento benissimo. Quindi sono molto grato a tutte le persone che mi fanno sentire bene, e ovviamente questo si riflette positivamente sul mio gioco”. “Penso che questa sia sicuramente una delle migliori epoche del tennis – conclude Djokovic parlando dei suoi due rivali storici Roger Federer e Rafa Nadal – e sono grato di far parte di un’epoca simile con questi due ragazzi. Sono campioni incredibili dentro e fuori dal campo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pogacar ribalta il Tour, in maglia gialla verso Parigi
Nella cronometro odierna Roglic perde quasi 2′ dal connazionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tadej Pogacar si prende il Tour de France a una tappa dall’arrivo a Parigi: con il tempo di 55’55″21, lo sloveno vince la penultima frazione a cronometro ed e’ la nuova maglia gialla. Si trattava di una cronometro individuale da Lure a La Plance des Belles Filles, lunga 36,2 chilometri. Lo sloveno ha ribaltato il primato del connazionale Primoz Roglic, oggi al traguardo a 1’55”, che alla partenza aveva un vantaggio di 57″ su Pogacar. Domani la conclusione, da Mantes-la-Jolie a Parigi, lunga 122 chilometri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tour: Saronni celebra Pogacar, da lui mi aspetto di tutto
Dirigente UAE: “Pensavo di svenire e a un errore al cronometro”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ero sul punto di svenire, pensavo ci fosse un errore con il cronometro. Però, guardando la pedalata, ho pensato che poteva vincere. Da un talento così, ci si può aspettare di tutto”. Così Giuseppe Saronni, team manager della UAE Emirates, commenta il trionfo di Tadej Pogacar nel 107/o Tour de France. Oggi lo sloveno, vincendo la prova a cronometro e infliggendo quasi 2′ al connazionale Roglic, dal secondo posto della generale è salito sul tetto della corsa francese e domani arriverà a Parigi in maglia gialla.
“Conosco abbastanza Tadej, l’ho visto crescere in questi anni – aggiunge Saronni, ai microfoni della Rai -: quando alla partenza è andato a salutare Roglic, ho pensato che oggi potesse tirare fuori qualcosa di eccezionale. Speriamo abbia un futuro grandioso, penso sarà così”.
“E’ da tantissimi anni che non mi emozionavo per un corridore – conclude il dirigente del team degli Emirati -. Ha un contratto con noi fino al 2024, cercheremo di tenercelo stretto.
Chi mi ricorda? Nessuno. Non ha punti deboli, perché è forte su ogni terreno”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tour, Pogacar: “Vivo un sogno, è incredibile”
‘Sono nel mezzo di un sogno, non so cosa dire..’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
RONCHAMP (FRANCIA)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono nel bel mezzo di un sogno, non so cosa dire. Abbiamo sognato dall’inizio tutto questo e siamo riusciti a prendercelo. E’ incredibile. Il mio sogno era solo di partecipare al Tour e oggi l’ho addirittura vinto”. Questo il primo commento dello sloveno Matej Pogacar, che ha spodestato dal trono del Tour il connazionale Primoz Roglic, conquistando la maglia gialla. “Abbiamo effettuato una ricognizione, sapevo che, in ogni curva, in ogni punto, dovevo accelerare – aggiunge -. Ho sentito il mio team alla radio solo nella prima parte. Poi, non ho sentito niente, perché c’era il rumore della folla. Ma conosco bene la salita: sono andato fino in fondo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Emilia: pole a Vinales, quinto tempo per Bagnaia
Settimo Rossi, davanti a Morbidelli e alle due Ducati ufficiali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
17:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo spagnolo Maverick Vinales (Yamaha) partirà in pole position nel Gp dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini classe MotoGp, in programma domani sul circuito di Misano. In prima fila anche Jack Miller (Ducati Pramac) e Fabio Quartararo (Yamaha Petronas).
Quarto tempo e seconda fila per Pol Espargaro (Ktm), che avrà al suo fianco Francesco Bagnaia (Ducati Pramac) e Brad Binder (Ktm). Settimo tempo per Valentino Rossi (Yamaha), ottavo per Franco Morbidelli (Yamaha Petronas), nono per Danilo Petrucci e decimo per Andrea Dovizioso con le Ducati ufficiali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Canoa: Buonfiglio confermato presidente Fick
Ha ottenuto 89,6% preferenze da assemblea, 4 donne nel Consiglio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
19:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Luciano Buonfiglio è stato rieletto alla presidenza della Federazione italiana canoa kayak (Fick) per il quadriennio 2021-2024 dall’assemblea nazionale ordinaria elettiva che si è tenuta a Roma.
Al termine dello scrutinio il presidente uscente – eletto per la prima volta nel 2005 – ha ottenuto 3210 preferenze, pari al 89,61% dei voti validamente espressi, contro le 152 preferenze (4.24%) andate all’altro candidato Claudio Kaminsky e le 135 (3,77%) di Ruggero De Gregori.
Sono stati eletti anche i dieci componenti del Consiglio Federale, quattro dei quali donne. Rappresentanti degli affiliati: Adelfi Scaini, Epifanio Daniele Insabella, Carlo Alessandro Rognone, Gabriele Moretti, Adriana Gnocchi, Matteo Ciola e Caterina De Carolis; degli atleti: Silvia Cogoni, Gennaro Cirillo; dei tecnici: Monica Albarelli.
“Saluto i consiglieri che non sono stati riconfermati e li ringrazio per quanto hanno dato e, sono certo, sapranno ancora dare al nostro mondo – ha detto Buonfiglio -. Complimenti ai neo eletti per la passione, la determinazione e la voglia che hanno dimostrato di mettersi in gioco. Sono anche molto orgoglioso di avere in Consiglio Federale ben quattro donne appassionate e competenti. Adesso dobbiamo meritarci questa fiducia mettendo le società ancora al centro della nostra azione perché solo con club forti e strutturati possiamo crescere e migliorare. Ci impegneremo al massimo per portare sul tetto del mondo i nostri atleti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Open Italia: Svitolina eliminata, passa Vondrousova
Saluta Roma la vincitrice 2017 e 2018. Ceca passa 6-3, 6-0
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
19:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli Internazionali Open Bnl d’Italia salutano la vincitrice delle edizioni 2017 e 2018, Elina Svitolina. L’ucraina è stata eliminata ai quarti di finale dalla ceca Marketa Vondrousova con il punteggio di 6-3, 6-0 in un’ora e 20 minuti di gioco. In semifinale Vondrousova affronterà la vincente tra Elise Mertens e Karolina Pliskova.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: agli Open d’Italia Shapovalov in semifinale, Dimitrov ko
Il canadese passa per 6-2, 3-6, 6-2: aspetta Nadal o Schwartzman
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
21:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Denis Shapovalov supera Grigor Dimitrov con il punteggio di 6-2, 3-6, 6-2 in un’1h50′ e si qualifica per la semifinale di domani degli Internazionali Open d’Italia di tennis, a Roma. Il canadese affronterà il vincente della sfida tra Rafa Nadal e Diego Sebastián Schwartzman.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Open Italia: Nadal ko con Schwartzman, saluta Roma
Spagnolo perde 2-6, 5-7. Argentino senza vittorie contro di lui
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
23:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafa Nadal crolla contro Diego Sebastián Schwartzman e dice addio alla possibilità di vincere il 10/o titolo agli Internazionali Open d’Italia di tennis, a Roma. L’argentino, che in nove precedenti contro lo spagnolo non aveva mai vinto, stacca il pass per la semifinale contro Shapovalov, vincendo con il punteggio di 6-2, 7-5 in 2h03′ di gioco.  VAI AL CALCIO

Calcio tutte le notizie in tempo reale, tutto il Mondo del Calcio- sempre aggiornato! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 25 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:04 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 00:48 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Udinese; ingaggiato il centrocampista Arslan
Il tedesco di origine turca ha giocato in entrambi i Paesi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
19 settembre 2020
04:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Udinese ha reso noto di aver ingaggiato il centrocampista Tolgay Ali Arslan, che ha firmato con i colori bianconeri fino al 30 giugno 2022; vestirà la maglia numero 22. “Arslan è un jolly di centrocampo – sottolinea il Responsabile dell’Area Tecnica Pierpaolo Marino – prezioso nella costruzione del gioco e nella rifinitura. E’ un giocatore di grande esperienza internazionale” Tolgay Ali Arslan è nato a Paderborn, in Germania, il 16 agosto 1990 ed ha cominciato nel settore giovanile del Borussia Dortmund all’età di 13 anni per passare nel 2009 all’Amburgo debuttando il 23 settembre dello stesso anno nella gara di coppa di Germania contro l’Osnabruck.
Nel 2010/20211 è andato in prestito all’Alemannia Aachen segnando 6 gol in 31 partite di campionato. E’ rimasto nell’Amburgo fino al gennaio 2015, totalizzando 92 presenze e 2 reti prima di trasferirsi nel suo Paese d’origine, nel Besiktas, dove ha vinto due campionati scendendo in campo, tra campionato, coppa, Champions ed Europa League, 132 volte segnando 3 gol. Nel gennaio 2019 è passato al Fenerbache collezionando, in campionato e coppa di Turchia, 33 presenze e segnando due gol.
Arslan ha vestito per 2 volte la maglia della nazionale turca Under 19 e una volta quella dell’Under 21. Nel suo curriculum ci sono anche 3 partite con l’Under 21 tedesca ed una con l’Under 20.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve, Pjaca in prestito al Genoa
Per l’attaccante croato contratto fino al giugno 2021
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
10:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’Anderlecht, il Genoa: Marko Pjaca cerca nuovamente fortune lontano da Torino. L’attaccante croato si è trasferito in rossoblù.
La formula è quella del prestito secco per un anno: la Juventus, infatti, vuole mantenere il controllo sul suo cartellino. “Nella prossima stagione – è il comunicato ufficiale apparso sul sito del club bianconero – Marko Pjaca giocherà a Genova. Più precisamente nelle fila del Genoa: è infatti ufficiale l’accordo con la squadra rossoblu per il prestito del giocatore, che avrà durata fino al 30 giugno 2021”.  JUVENTUS

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lecce, nel mirino Pobega e Bouah
I due giovani calciatori seguiti con attenzione dal ds Corvino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LECCE
19 settembre 2020
11:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lecce molto attivo in chiave calciomercato. Secondo alcune indiscrezioni il responsabile dell’area tecnica Pantaleo Corvino sta seguendo con molto interesse due giovani calciatori: si tratta di Tommaso Pobega, centrocampista classe 1999 di proprietà del Milan, ultima stagione a Pordenone, e Devid Eugene Bouah, terzino destro classe 2001 di proprietà della Roma, elemento di spicco della primavera capitolina. I prossimi giorni potrebbero essere decisivi per lo sblocco delle trattative.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A, Dal Pino, da ministero no a dialogo, calcio merita rispetto
‘Non è stato nemmeno esaminato studio Lega per riapertura stadi in sicurezza’ dice il presidente della Lega. ‘Stupito’ il ministro dello Sport: ‘Lo riceverò volentieri’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
19:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi piace dirlo, ma lo devo fare a voce alta : il calcio merita rispetto, bisogna pianificare le cose dialogando”: così il presidente della Lega di Serie A Paolo Dal Pino, a Radio DeeJay, ha commentato la miniapertura degli eventi sportivi al pubblico decisa ieri, sottolineando di non essere stati ascoltati dal ministero dello sport guidato da Vincenzo Spadafora “A luglio abbiamo fatto con i migliori consulenti in circolazione uno studio di 300 pagine su come riaprire gli stadi in totale sicurezza, nessuno ci ha mai chiamato nemmeno per affrontare questo discorso” ha detto Dal Pino. “Il Cts fa enormi sforzi per occuparsi del paese, siamo grati a loro per quello che stanno facendo. Ma rispetto al nostro ministero dello sport il dialogo non è quello che dovrebbe essere”.
“Il calcio -ha aggiunto Dal Pino ai microfoni di Radio DeeJay- rappresenta una delle più grandi industrie italiane, con un grande gettito tributario e previdenziale, dà lavoro a 300mila persone fra diretto e indiretto, e rappresenta un fenomeno sociale importante. Mi spiace dirlo, ma devo dirlo a voce alta, c’è bisogno di rispetto. Da parte nostra c’è un movimento che ha poco ascolto”. Poco prima, rispondendo a un’altra domanda, il presidente della Lega di Serie A ha anche sottolineato che sulla legge di riforma dello sport “non siamo stati sentiti e non abbiamo avuto alcun ruolo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ora -ha poi proseguito Dal Pino, tornando sul tema dell’apertura degli stadi al pubblico- il Paese sta cercando di ripartire, le scuole sono aperte, nei viaggi si muove qualcosa, le aziende lavorano normalmente. L’ho detto anche all’ultima assemblea: perchè in metro si fa la coda per entrare, e così a scuola, negli autobus, nelle aziende e perchè invece allo stadio non ci può essere una persona seduta con cinque posti vuoti intorno ? perchè ? qual è il problema in uno stadio di 40, 50, 70mila persone ? Bisogna solo sedersi e pianificare. Speriamo che il Cts abbia attenzione a questo tema, perchè questa è un’industria che se non ha attenzione da parte del ministero che dovrebbe governarla, rischia di andare in grandissima difficoltà e mettere in pericolo molti posti di lavoro”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La replica di Spadafora: “Ho letto con stupore le dichiarazioni di Dal Pino sulla mancanza di dialogo tra il Governo e il mondo del calcio” dice il ministro dello Spor. “L’attenzione e’ stata costante le soluzioni trovate per portare a termine lo scorso campionato e iniziare nei tempi quello che comincia oggi sono state condivise”, prosegue Spadafora, aggiungendo: “Riceverò con piacere il presidente Dal Pino nei prossimi giorni”. “Abbiamo assicurato una attività continua e giornaliera di supporto – prosegue la nota del ministro Spadafora -: solo per citare alcune delle cose, l’audizione di lunedì scorso al Comitato tecnico scientifico, richiesta da me a seguito della bocciatura del protocollo per la riapertura degli stadi, che non è affatto stato ignorato come sostiene Dal Pino, ha avuto come oggetto anche i protocolli per l’alleggerimento della frequenza dei tamponi, su cui ha discusso nuovamente il CTS ieri e su cui stiamo attendendo le decisioni. Ricordo poi la norma per il corridoio per gli atleti stranieri che possono quindi derogare alla quarantena e senza la quale non sarebbero ripartiti i campionati, e le tante singole segnalazioni che abbiamo ricevuto da molti club e che abbiamo aiutato a risolvere, dalle partite fino ad arrivare ai protocolli per la riapertura di tutto il calcio dilettantistico nonché il grande risultato ottenuto dell’apertura del CTS in merito all’apertura degli stadi a partire da ottobre”. “Pochi giorni – prosegue Spadafora – fa il presidente della Figc è stato ricevuto dal presidente del Consiglio, e a seguito dell’incontro a Palazzo Chigi si è confermata la volontà comune di riaprire gradualmente gli stadi a partire da ottobre, in attesa dell’analisi delle curve dopo la riapertura delle scuole. Il DPCM in vigore dai primi di agosto e rinnovato a settembre consente dei margini di intervento ai presidenti delle Regioni, ed alcuni hanno deciso di aprire gli stadi nei loro territori, seguendo le norme previste. Riceverò con piacere il presidente Dal Pino nei prossimi giorni – la conclusione – : la ripresa del campionato è una buona notizia per tutti gli appassionati e gli sportivi, tra cui il sottoscritto. Spero in una stagione di sport entusiasmante e faccio il mio in bocca al lupo a tutte le squadre coinvolte”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina “ora serve una nuova progettualità”
N.1 Figc a incontro con Aia. Rocchi leader project progetto VAR
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
17:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie di cuore per tutto quello che avete fatto in questo momento difficile. Oggi è un momento di grande emozione per la nuova stagione che si apre in un momento di difficoltà per tutte le componenti del calcio e anche per questo ora serve puntare sul cambiamento. L’Aia è stata in grado di porlo in essere, con grande capacità. Abbiamo la responsabilità di seminare con una progettualità nuova, come voi avete dimostrato di saper fare”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina, rivolgendosi agli arbitri nel suo intervento all’incontro con la Commissione arbitri nazionale (Can) di serie A e B e gli arbitri, svoltosi a Tivoli.
Al tavolo dei relatori, oltre al presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, anche il responsabile della Can, Nicola Rizzoli, e l’ex arbitro internazionale Gianluca Rocchi, nominato leader project del nascente progetto Var, che Gravina ha definito “una coppia imbattibile”. “Avete messo in campo dei gioielli investendo sul futuro – ha aggiunti rivolgendosi al gruppo degli arbitri -. . Avete messo in campo dei gioielli investendo sul futuro e ritengo che nel futuro vi sia anche il confronto tra le componenti federali. Voi arbitri rappresentate un elemento di riferimento per una nuova ripartenza. Potete dare un contributo per portare il calcio italiano in un porto sicuro”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Arbitri; Nicchi,Centro Var progetto di grande valore
Presidente Aia,abbiamo dimostrato di saper lavorare su obiettivi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
17:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo dimostrato di saper lavorare per programmi e obiettivi, avendo realizzato, grazie alla tecnologia, tutto quello che la Figc ci ha chiesto: l’avvento della Var e l’implementazione dell’organico, in vista dell’inaugurazione del Centro Vav di Coverciano; la riunificazione della Can, riformata nel suo funzionamento; il rispetto dei protocolli sanitari, molto complesso per via dei grandi numeri degli organici”. così il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, nel suo intervento a Tivoli nell’incontro con le autorità federali.
Nicchi ha ringraziato poi il mondo arbitrale, “che nella difficoltà del Paese, è rimasto sereno a lavorare”, mentre a proposito dell’incarico federale a Gianluca Rocchi, leader project del progetto Var, ha detto: “Abbiamo elaborato un progetto di grande valore tecnico a supporto dello sviluppo della futura casa della video assistenza, al fine di poter offrire indicazioni e suggerimenti per la crescita del calcio, nel rispetto delle regole. Dialogheremo con le leghe per spiegare, in estrema trasparenza, le decisioni prese sulla base del regolamento di gioco”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lombardia e Veneto aprono lo sport agli spettatori
Ammessi 1000 spettatori all’aperto e 700 al chiuso. Ordinanza Zaia, solo posti a sedere e distanziati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
20:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Impianti sportivi aperti al pubblico in misura non superiore a 1.000 spettatori in quelli all’aperto e a 700 spettatori in quelli al chiuso: è quanto stabilisce la nuova ordinanza regionale firmata dal presidente della Lombardia Attilio Fontana.
“A decorrere da oggi, sabato 19 settembre 2020 – si legge nell’ordinanza – in Lombardia è consentita la presenza del pubblico durante gli eventi e le competizioni sportive, ivi compresi quelli riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, di ogni disciplina, all’interno di impianti sia all’aperto che al chiuso, limitatamente a quei settori nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da assegnare ai singoli spettatori per l’intera durata dell’evento e nel rispetto delle misure previste dall’allegato della presente Ordinanza”. La nuova ordinanza regionale sarà in vigore fino al 15 ottobre e stabilisce che dovrà essere rilevata la temperatura corporea sia per il personale che per il pubblico, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5, che l’uso della mascherina è obbligatorio all’aperto e al chiuso e che dovrà essere garantito il distanziamento. Inoltre si prevede che “l’acquisto dei biglietti dovrà essere preferenzialmente effettuato on line. L’eventuale servizio di biglietteria in loco può essere previsto purché le relative postazioni siano dotate di barriere fisiche, sia fatto osservare il distanziamento interpersonale in coda e siano favorite modalità di pagamento elettroniche”. “Il titolo di accesso, in ogni caso – sottolinea l’ordinanza – deve essere nominale in relazione al singolo fruitore del posto assegnato”. “Al fine di evitare assembramenti – specifica ancora il testo – non è consentita l’attività dei bar, dei punti di ristoro e dei distributori automatici di alimenti e bevande. L’eventuale distribuzione di bevande e snack potrà avvenire mediante addetti che circolano nelle tribune, senza che il pubblico debba lasciare il posto assegnato”.
In Veneto gli spettatori possono assistere agli eventi sportivi, al massimo 1.000 negli impianti all’aperto e 700 in quelli al chiuso, nei quali sia possibile la preassegnazione dei posti a sedere.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo prevede l’ordinanza firmata dal presidente della Regione, Luca Zaia, valevole da fino al 3 ottobre prossimo I tifosi “hanno l’obbligo di occupare per tutta la durata dell’evento esclusivamente i posti a sedere specificamente assegnati, con divieto di collocazione in piedi e di spostamento di posto, assicurando tra ogni spettatore seduto una distanza minima laterale e longitudinale di almeno un metro”.
Gli spettatori devono indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento, se al chiuso; all’aperto la mascherina va indossata dall’ingresso fino al raggiungimento del posto e ogni volta ci si allontani, incluso il momento del deflusso. L’ordinanza inoltre indica “l’utilizzo di tecnologie digitali” per automatizzare l’organizzazione degli ingressi, evitare “prevedibili assembramenti” e per consentire la registrazione degli spettatori; impone varchi per l’accesso del pubblico per evitare assembramenti nel momento del controllo temperatura e biglietti. Vieta l’ingresso di striscioni e bandiere; dispone il deflusso a gruppi degli spettatori al termine della manifestazione; deve essere attivato un servizio di steward con il compito di assistere il pubblico e controllare il rispetto delle misure. L’ordinanza è stata emessa “in attesa delle linee guida di competenza statale relative ai campionati nazionali e internazionali”. Alla luce del Dpcm del 7 agosto scorso, prorogato fino all’8 ottobre, “sussistono i presupposti – si legge nel testo – per autorizzare… lo svolgimento delle partite dei campionati nazionali alla presenza del pubblico nel rispetto delle disposizioni specificate nel dispositivo”.
Seduti e mascherina, tifosi a San Siro dopo 220 giorni – San Siro riapre ai tifosi, tra cori e applausi per l’ingresso in campo dell’Inter prima dell’amichevole contro il Pisa. Dopo 220 giorni, torna infatti il pubblico al Meazza per la sfida tra i nerazzurri e i toscani, con circa 1.000 spettatori presenti al primo anello rosso. Mascherine, distanziamento e controlli sono stati i protagonisti nel piazzale dello stadio Meazza davanti agli ingressi 13 e 14, i due dedicati all’accesso. Già dalle 16 in molti si sono messi in fila, a distanza ed evitando gli assembramenti: tutti sono stati poi sottoposti al controllo della temperatura e al saturimetro, consegnando inoltre una autocertificazione sulle proprie condizioni di salute. Tra le procedure di sicurezza, ai tifosi è stato inoltre chiesto di rimanere seduti per tutta la durata della partita, indicazioni ripetute anche dallo speaker all’interno dello stadio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mamma Zaniolo: “Ha pianto e pensava di smettere”
‘Felice di aver ricevuto i messaggi dei tifosi di varie squadre’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
19 settembre 2020
18:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sperava non fosse come è poi stato, in realtà ha subito scritto un messaggio ‘papà mi sono rotto di nuovo il crociato, questa volta smetto’. Era disperato, perché comunque era la seconda volta e non riusciva a crederci”. Così Francesca Costa, la mamma di Nicolò Zaniolo, in un’intervista esclusiva alla trasmissione ‘Dribbling’, in onda sulla Rai.
“Sono stata felicissima che mi abbiano scritto i tifosi della Roma, della Lazio, del Napoli, del Milan, della Juve, tanti che, nonostante i colori, erano vicini al ragazzo, giovane e promettente, che comunque si è dimostrato umile e si è fatto voler bene da tutti – sottolinea -. Quando si è svegliato dall’anestesia, il giorno dell’operazione a Innsbruck, si è sfogato, piangendo. Noi siamo rimasti con lui un’ora e mezza due e ha pianto per l’intera visita. Si è sfogato dicendo: ‘State tranquilli, tornerò più forte di prima. Sapete come sono, farò di tutto e non vi deluderò più’. Pensava di averci deluso! L’ho tranquillizzato, dicendo: ‘Nicolò ce ne vorrebbero figli come te!’.
“Nicolò è molto carico e vorrebbe tornare in campo per dimostrare che nulla è cambiato – aggiunge -. Però è anche il primo a capire che deve aspettare e a non voler anticipare i tempi, mentre dopo primo infortunio era il primo a dire di poter riuscire in meno tempo. Adesso sa che deve essere cauto. E’ un ragazzo bravissimo, dolcissimo, ma ha anche un temperamento difficile da gestire”.
“Ho citato Vasco Rossi dopo l’intervento, perché è ancora qua e tornerà più forte di prima e non è una frase fatta, è la verità. Come ha già peraltro dimostrato dopo il primo infortunio quando è stato bravissimo”, spiega. “Tra le foto che mi piacciono di più c’è quella dove si vedono le sue gambe con il tatuaggio con scritto ‘della mia esistenza tu sei l’essenza’.
Per questo l’ho pubblicata sui social. La frase ‘la vita è per il 10% ciò che ti accade, il 90 come reagisci’, questo descrive la sua grande forza ed è come lui sta reagendo, ha capito che non può guardare indietro”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp: sfida alla Juve per sfatare tabù debutto
Ranieri sceglie il 4-4-2, mossa Thorsby sulla fascia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
19 settembre 2020
18:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sfatare il tabù del debutto: la Sampdoria cerca la missione impossibile a Torino con la Juve anche per interrompere la striscia negativa degli esordi. La squadra blucerchiata ha perso gli ultimi due esordi stagionali nel massimo campionato (Lazio nel 2019 e Udinese nel 2018). Nel caso in cui la Samp perdesse a Torino sarebbe eguagliato il record negativo di tre ko di fila in tre anni: non accadeva dalla stagione 2006/07 Partire col piede giusto, questo l’obiettivo di Claudio Ranieri che lunedì potrebbe accogliere, salvo imprevisti, l’attaccante Keita dal Monaco che effettuerà le visite mediche.
Avanti con il 4-4-2, la Sampdoria si affiderà in attacco all’eterno Quagliarella che è a un solo gol dal raggiungere Gianluca Vialli (85) al 3° posto dei migliori marcatori nella storia della Sampdoria in Serie A. Il 37enne sarà spalleggiato da Bonazzoli, rivelazione ligure nel campionato post lockdown con sei reti all’attivo. Mentre toccherà al giapponese Yoshida insieme a Colley prendersi cura dell’attacco bianconero.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma le sorprese potrebbero arrivare dal centrocampo dove la mossa che non ti aspetti sarebbe quella di mettere Thorsby sulla fascia destra per frenare le avanzate juventine. In regia fiducia a Ekdal e Vieira. La Sampdoria di Ranieri vuole fare lo sgambetto alla Vecchia Signora nel giorno del battesimo in panchina di Andrea Pirlo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: 5-1 al Como in test del mattino
Doppiette di Muriel e Toloi, nel pomeriggio c’è il Ravenna
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
19 settembre 2020
14:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Atalanta ha battuto 5-1 il Como (serie C, girone A) nella partita d’allenamento disputata al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia a porte chiuse con inizio alle ore 11. Nel primo tempo a segno Muriel (8′) nell’angolino, Toloi al quarto d’ora su spizzata di Gosens da azione dalla bandierina, Malinovskyi (42′) su assist di Gomez e ancora Muriel (43′) imbeccato da Hateboer. Nella ripresa Toloi (16′) firma la doppietta su suggerimento dell’esterno olandese; tre minuti più tardi, gol della bandiera dei lariani di Gabrielloni. Nel pomeriggio, alle 15, altro test, stavolta col Ravenna.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari;Di Francesco,in casa Sassuolo con entusiaso
Tecnico contro sua ex: li’ una parte di cuore ma ora avversari
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
19 settembre 2020
14:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Di Francesco contro la squadra che ha fatto crescere. Cagliari-Sassuolo partita due volte speciale per il mister abruzzese: i ricordi da ex devono subito lasciare spazio al presente perché è la prima gara ufficiale sulla panchina rossoblù. E i punti sono già pesanti perché il calendario non è facile visto che le prossime gare saranno con Lazio e Atalanta. “A Reggio Emilia con entusiasmo e determinazione”, ha detto il tecnico nella conferenza stampa della vigilia. “A Sassuolo ho lasciato una parte di cuore – ha aggiunto – ma ora siamo avversari. E vogliamo dare tutto”.
Qualche dubbio sulla formazione. Ma l’impressione è che Di Francesco stia pensando ai giocatori più collaudati. Ad esempio dietro sulle fasce dovrebbero partire Faragò e Lykogiannis.
Zappa e Tripaldelli? “I due terzini – ha spiegato – sono arrivati da poco e per il futuro sono due prospetti importanti, poi starà a loro farmi vedere quanto valgono”. Per lo stesso motivo Nandez potrebbe fare l’esterno destro del tridente: “Sottil in settimana si è fermato – ha osservato senza sbilanciarsi troppo – ma ora è pienamente recuperato. Nandez per me è più un centrocampista che un esterno. Però dovrò valutare”.
In attacco il centrale sarà Simeone: al momento non c’è possibilità che giochi contemporaneamente a Pavoletti: “Per ora – ha puntualizzato – o gioca uno o gioca l’altro. Anche se ci saranno magari situazioni in cui potranno coesistere. E, in generale, ricordiamoci che bisogna ragionare pure nell’ottica dei cinque cambi”. Joao Pedro “dente” sinistro dell’attacco: “È 4-3-3 – ha precisato Di Francesco- ma è un giocatore creativo che deve avere anche libertà di movimento. Sono convinto che farà bene come esterno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Di Francesco, Godin a Cagliari? E’ un leader
Attesa per rinforzo, “Club mi trasmette positività”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
19 settembre 2020
15:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Non c’è solo la partita contro il Sassuolo tra i temi caldi di questa prima giornata di Campionato per il mister del Cagliari Eusebio di Francesco. Oltre a voler verificare “a che punto siamo” con i giocatori a disposizione, c’è l’incognita dei rinforzi in arrivo. In primis Godin.
“Il club è su Godin – ha spiegato durante la presentazione della partita contro gli emiliani — la società mi trasmette positività. Non parlo dei non tesserati, ma se mi chiedete come è Godin rispondo che è un leader che punta a disputare il mondiale: chiunque vorrebbe un giocatore del genere”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Genoa: Maran, con il Crotone voglio il risultato
Tecnico: “Siamo ancora ‘in costruzione’, ma voglio il massimo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
19 settembre 2020
16:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà un esordio ancora senza pubblico quello di Rolando Maran sulla panchina del Genoa atteso domani dalla sfida al Crotone, “ma il calcio così non mi piace, mi piace coi tifosi. Anche perché da avversario questo stadio mi ha sempre messo i brividi”. Il Genoa è ancora in costruzione ma già con le idee chiare. “Dai miei ragazzi mi aspetto che diano il massimo, anche se siamo ancora in evoluzione – ha spiegato Maran -. Voglio piuttosto vedere già sacrificio, impegno, spirito e mentalità giusti. Voglio una squadra che abbia voglia di risultato e deve dimostrarlo già domani”. Al Ferraris Maran troverà il Crotone, neopromossa che viaggia sulle ali dell’entusiasmo. “Le difficoltà nell’incontrare una formazione promossa è tutta in questo. Troveremo una compagine ben rodata e allenata ma sappiamo di dover andare in campo e magari essere meno belli ma dobbiamo cercare di portare a casa con sacrificio un risultato che può darci lo slancio giusto”. I Grifoni dovranno fare a meno degli squalficati Masiello e Cassata e di alcuni infortunati come Criscito e Sturaro. “I nuovi? Con Pjaca e Zappacosta parlerò oggi ma si sono già allenati e hanno giocato alcune partite, Vedrò in quali condizioni sono e valuterò. Czyborra invece è stato più inattivo ma sarà convocato”. L’ultima battuta è dedicata al mercato ancora in corso. “La società sta lavorando nel modo giusto per allestire una squadra che sia capace di non soffrire e prendersi delle soddisfazioni – ha concluso Maran -. Abbiamo tracciato una strada che se continuiamo a percorrere ci porterà a divertirci”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Crotone: Stroppa, vorrei iniziare col piede giusto
Allenatore incontra giornalisti alla vigilia trasferta Genoa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CROTONE
19 settembre 2020
16:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo entusiasmo e voglia di confrontarci al meglio e siamo pronti in questo. Siamo in ritardo ma daremo tutto quello che abbiamo per portare a casa dei punti”. Lo ha detto l’allenatore dl Crotone, Giovanni Stroppa, incontrando i giornalisti alla vigilia della trasferta di domenica contro il Genoa che aprirà il terzo campionato di Serie A del Crotone. Stroppa sottolinea che la squadra non è ancora al top. “E’ stato penalizzante – dice il tecnico – non aver potuto giocare amichevoli, mentre per l’allestimento della squadra siamo in ritardo come tutte le altre. E’ la prima gara di campionato e ci teniamo tutti a fare al meglio e dare tutto quello che abbiamo perché mi piacerebbe iniziare con il in piede giusto. Ho la fortuna di avere calciatori che hanno avuto esperienza con me per amalgamare al meglio i nuovi. Ho l’incognita della condizione fisica. Fortunatamente ci sono 5 cambi. In serie A sicuramente dovremmo rincorrere o correre di più in fase difensiva perché la qualità degli avversari è più elevata. La mentalità, però, non cambia, non sarà diverso da quello che è stato fino ad ora. Ci saranno squadre più forti, ma non significa che dovremmo rincorrere sempre”. Stroppa sa che Il Crotone ha sempre perso alla prima giornata di campionato e che non ha mai vinto contro il Genoa e vorrebbe provare a rompere questo doppio tabù: “Anche il Genoa – dice il mister – è un’incognita. Sono in fase di costruzione, hanno uno zoccolo duro dell’anno scorso, non so se i nuovi saranno della gara.
Maran era collaboratore di Sonetti quando vincemmo il campionato nel 2000 a Brescia. E’ un amico speciale, un allenatore importante”. Come si affronta il Genoa? “Noi dobbiamo dare il massimo – risponde Stroppa – per fare una gara di grande attenzione sotto tutti gli aspetti. Nelle prime partite gli episodi sono determinanti”. Sul mercato Stroppa non si sbilancia. “Serve tanto – dice – e la società lo sa. C’è unità di intenti per allestire una rosa competitiva e completa”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve: Pirlo “visti tempi passaporto,difficile Suarez arrivi”
Calciomercato chiude 5 ottobre, tecnico non conta su uruguaiano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
16:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Suarez? E’ difficile vedendo i tempi per avere il passaporto, è complicato che possa essere il centravanti della Juve”: con queste parole, il tecnico bianconero Andrea Pirlo chiude di fatto le porte al centravanti del Barcellona a causa di intoppi burocratici che potrebbero protrarsi oltre al 5 ottobre, giorno di chiusura del calciomercato in Italia.  VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE  VAI ALLO SPORT  VAI ALLA POLITICA  VAI ALL’ECONOMIA  VAI ALLA TECNOLOGIA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Juve: Pirlo “aspettiamo attaccante, ma non c’è fretta”
Higuain “aveva voglia di cimentarsi in un campionato diverso”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
19 settembre 2020
16:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia del suo esordio da allenatore con la Juventus, Andrea Pirlo analizza la situazione legata al mercato e a un innesto in attacco che ancora non è arrivato: “Stiamo aspettando tutti il numero 9, ma il mercato è lungo: ci sono problemi per qualsiasi squadra, siamo sereni per chi abbiamo. In futuro speriamo arrivi anche il centravanti, ma non c’è fretta”. Pirlo ha parlato anche di Higuain: “Aveva voglia di cimentarsi in un campionato diverso, abbiamo trovato una strada comune velocemente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pradè “70 milioni per Chiesa? Qualcosa in più”
Ds Fiorentina, “è un nostro calciatore, gioca ed è in gran forma
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
18:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un periodo particolare, abbiamo tre partite con il mercato aperto. Chiesa è un nostro calciatore ed oggi è in campo, è in grande forma. Vale 70 milioni? Qualcosa in più”. Così il ds della Fiorentina, Daniele Pradè, parla a Sky Sport sulla situazione dell’attaccante, prima della sfida col Torino che apre la stagione di serie A, che i viola affrontano con l’obiettivo “di vincere più partite possibili, affrontare ogni avversario con rispetto ma senza il timore di nessuno, sapendo che siamo una squadra forte”.
“La presenza del presidente Commisso ci dà qualcosa in più – ha aggiunto il dirigente -, è mancato tantissimo per il Covid, è tornato, è un punto di riferimento per tutti noi, per l’allenatore, calciatori e anche per la città e i tifosi. Ha portato questa situazione diversa rispetto gli altri. Tutto quello che vogliamo fare è per la crescita della Fiorentina, dal centro sportivo dove possiamo stare tutti insieme, dalla prima squadra, al giovanile e al femminile. L’entusiasmo della gente – ha concluso – lo dobbiamo conquistare perché si viene da annate non belle, Firenze merita di più”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Liverpool prende portoghese Diogo Jota per 50 milioni
Attaccante 23enne prelevato dai Wolves, firma un quinquennale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
19:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Liverpool ha acquistato dai Wolves l’attaccante 23enne portoghese Diogo Jota, investendo quasi 45 milioni di euro che salirebbero fino al tetto dei 50 con i bonus. Una parte della cifra, poco meno di un terzo, è però coperta dal trasferimento agli stessi Wolves del difensore Ki-Jana Hoever. Djogo Jota ha firmato un contratto quinquennale con i campioni in carica della Premier League, che ieri avevano investito altri venti milioni per ingaggiare dal Bayern Monaco il centrocampista spagnolo Thiago Alcantara.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina “Stadi aperti ok, ma anche in B e C
Presidente Figc, “Apertura solo in serie A mi lascia perplesso”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
20:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’apertura degli stadi al pubblico è una bella notizia, ma il fatto che il via libera sia arrivato solo per la Serie A, e non per gli altri campionati professionistici, mi lascia perplesso”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina. “I protocolli di sicurezza sono i medesimi in tutte e tre le serie professionistiche, così come lo devono essere le regole per il distanziamento, quindi anche su questo tema ci deve essere lo stesso trattamento – afferma Gravina -. Nei mesi difficili del Covid, il calcio tutto ha dimostrato grande responsabilità. Sono convinto che verrà preso il medesimo provvedimento prima dell’avvio ufficiale dell’attività della B e della C, previsto per il prossimo fine settimana”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Fiorentina-Torino 1-0
Ha deciso il primo match del campionato una rete di Castrovilli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
20:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Fiorentina ha battuto il Torino 1-0 (0-0) nella prima partita del campionato di calcio di Serie A 2020/21. Ha deciso il match disputato sul terreno dello stadio Artemio Franchi di Firenze una rete di Castrovilli al 33′ della ripresa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Piemonte riapre stadi, verso Juve-Samp con tifosi
Regione recepisce indicazioni governo, accesso a 1000 persone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
20:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da domani anche in Piemonte, come previsto dal Governo, sarà possibile tornare a giocare il Campionato di Serie A di calcio in presenza di pubblico. Lo comunica il presidente della Regione, Alberto Cirio, che nelle prossime ore firmerà una ordinanza in tal senso. L’Allianz Stadium può dunque riaprire per Juventus-Sampdoria, in programma domani sera, a mille persone, e nel rispetto dei protocolli di sicurezza.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier: United crolla in casa, il Crystal gliene fa 3
Squadra di Solskjaer strapazzata all’Old Trafford dai londinesi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
23:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sconfitta casalinga all’esordio in Premier League per il Manchester United, che viene severamente punito dal Crystal Palace, vittorioso per 3-1. La squadra del norvegese Ole Gunnar Solskjaer va sotto dopo 7′ per effetto del gol di Andros Townsend; Wilfried Zaha su rigore raddoppia e, dopo il gol della bandiera del neoacquisto dei ‘Red devils’, Donny Van de Beek, cala pure il tris.
Il Crystal Palace allenato da Roy Hodgson è a punteggio pieno, dopo la vittoria all’esordio in casa contro il Southampton (1-0), assieme all’Everton di Ancelotti.
Altri risultati: Everton-West Bromwich Albion 5-2, Leeds United-Fulham 4-3.
L’Arsenal batte il West Ham (2-1) nella 2/a giornata della Premier League, raggiungendo l’Everton di Ancelotti e il Crystal Palace di Roy Hodgson a punteggio pieno, con 6 punti, in vetta alla classifica. I ‘Gunners’, sul terreno dell’Emirates Stadium di Londra, in uno dei tanti derby della ‘City’, sono passati in vantaggio dopo 25′ con Lacazette; Antonio ha pareggiato per gli ‘Hammers’ al 45′, quindi Nketiah ha firmato il gol del successo per la squadra di Mikel Arteta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
fonti Juve, pronti a riaprire lo Stadium
Mille spettatori selezionati tra ospiti sponsor
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
21:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus “è pronta a riaprire l’Allianz Stadium” per Juventus- Sampdoria, in programma domani sera, “a mille tifosi”, così come previsto dal governo e recepito dalla Regione Piemonte. Lo si apprende da fonti vicine alla società. I mille spettatori, sempre secondo quanto si apprende, saranno selezionati tra gli ospiti dei tifosi, dal momento che a 24 ore dalla partita sarebbe impossibile aprire la vendita dei tagliandi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: tris Dortmund contro il Moenchengladbach
Poker dell’Hertha Berlino sul terreno del Werder Brema
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
21:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Dortmund vince 3-0 il ‘derby’ fra i due Borussia, imponendosi sul Moenchengladbach. La squadra allenata da Lucien Favre ha sbloccato al 35′ con Giovanni Reyna, Erling Haaland ha raddoppiato su rigore al 9′ della ripresa e poi ha calato il tris al 32′. Il Borussia Dortmund guida con 3 punti assieme a Bayern Monaco (ieri sera vittorioso 8-0 sullo Schalke 04), Hertha Berlino, Augusta, Friburgo e Hoffenheim.
Risultati di oggi: Eintracht Francoforte-Arminia Bielefeld 1-1, Union Berlino-Augusta 1-3, Colonia-Offenheim 2-3, Werder Brema-Hertha Berlino 1-4, Stoccarda-Friburgo 2-3. Domani: Lipsia-Magonza alle 15,30 e Wolfsburg-Bayer Leverkusen alle 18.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tifo e mascherine per 1.000, San Siro apre dopo 220 giorni
Si rivedono spettatori per 7-0 dei nerazzurri nel test amichevole col Pisa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 settembre 2020
21:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Goleada Inter nell’amichevole contro il Pisa che ha visto San Siro riaprire i battenti ai tifosi. Davanti a circa 1.000 spettatori, i giocatori guidati da Antonio Conte hanno battuto 7-0 il Pisa nell’ultimo test prima dell’esordio in campionato.
Protagonisti Lautaro Martinez, autore di una tripletta, e Christian Eriksen, schierato titolare e a segno con una doppietta: in rete anche Lukaku e Gagliardini, in una sfida che i nerazzurri hanno messo in discesa fin da subito, segnando quattro volte nei primi 20′ di gioco.
L’Inter tornerà in campo il prossimo 26 settembre, sempre a San Siro, per l’esordio stagionale in Serie A contro la Fiorentina, dopo il rinvio della sfida della prima giornata contro il Benevento, in seguito agli impegni in Europa League dello scorso agosto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stadi: Spadafora, solo la A? Presto tutti gli sport
Ministro dello Sport: “Le critiche fanno sorridere”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
22:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Fa sorridere che gli stessi che mi hanno sempre accusato di occuparmi di tutti gli sport tranne che della Serie A, ora mi stiano accusando del contrario. Come sempre, io mi occupo di tutto lo sport, altri cercano solo pretesti per polemiche poco utili. Oggi si è deciso sulla Serie A, perché ricomincia in questo week-end e perché ho voluto – per equità – rendere uniforme una scelta autonomamente adottata solo da tre presidenti di Regione”. Così il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.
“Gli altri campionati inizieranno il prossimo fine settimana e condivideremo una linea unica per tutti, per evitare le fughe in avanti di queste ore”, aggiunge.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vidal all’Inter, accordo raggiunto
Intesa verbale col Barcellona, tra domani e lunedì sarà a Milano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
23:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vidal all’Inter, l’accordo è fatto. L’intesa verbale tra la squadra nerazzurra e il Barcellona, infatti – si apprende da ambienti dell’Inter – è stata raggiunta. Il giocatore cileno, il cui trasferimento avviene a titolo gratuito, è atteso a Milano tra domani e lunedì.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Verona-Roma 0-0
Nel corso del match colpiti tre legni. Dzeko resta in panchina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
23:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Verona e Roma hanno pareggiato 0-0 nel secondo anticipo della 1/a giornata del campionato di calcio di Serie A disputato stasera sul terreno dello stadio Marc’Antonio Bentegodi di Verona. Partita caratterizzata dai legni colpiti: alla fine saranno tre. Dzeko resta in panchina per tutto il match.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier; all’Arsenal il derby contro il West Ham
Sfida fra ‘nobili’ squadre londinesi finisce 2-1 per i ‘Gunners’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
23:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Arsenal batte il West Ham (2-1) nella 2/a giornata della Premier League, raggiungendo l’Everton di Ancelotti e il Crystal Palace di Roy Hodgson a punteggio pieno, con 6 punti, in vetta alla classifica. I ‘Gunners’, sul terreno dell’Emirates Stadium di Londra, in uno dei tanti derby della ‘City’, sono passati in vantaggio dopo 25′ con Lacazette; Antonio ha pareggiato per gli ‘Hammers’ al 45′, quindi Nketiah ha firmato il gol del successo per la squadra di Mikel Arteta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Liga: prima sconfitta per il Valencia, ko col Celta
A Vigo la squadra di Gracia perde 2-1 nella seconda giornata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
23:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prima sconfitta stagionale per il Valencia nella Liga 2020/21. Nella sfida della 2/a giornata, la squadra dei ‘pipistrelli’ allenata da Javi Gracia si è arresa al Celta Vigo per 2-1 sul terreno dello stadio Municipal de Balaidos. I galiziani sono passati in vantaggio dopo 13′ con Aspas, sono stati raggiunti al 1′ del secondo tempo da Maxi Lopez, ancora Iago Aspas al 12′ ha deciso il match a favore della formazione di Oscar Garcia. In classifica il Celta è primo, assieme al Villarreal, con 4 punti; il Valencia è un punto sotto.
Risultati di oggi: Villarreal-Eibar 2-1 e Getafe-Osasuna 1-0. Domani: Huesca-Cadice alle 16, Granada-Alaves alle 18, Betis Siviglia-Valladolid alle 18,30 e Real Sociedad-Real Madrid alle 21. Rinviate: Siviglia-Elche, Levante-Atletico Madrid e Athletic Bilbao-Barcellona.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma, Fonseca: “Dzeko in panchina? Ho voluto preservarlo”
Allenatore giallorossi: “Non c’era bisogno di metterlo in campo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
19 settembre 2020
23:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tiene banco, nel dopopartita del Bentegodi, dove è andata in scena Verona-Roma, il mancato utilizzo di Edwin Dzeko, rimasto in panchina per tutta la durata del match. Tante le occasioni fallite dai giallorossi, soprattutto nella prima frazione. Ma l’allenatore dei giallorossi, Paulo Fonseca, dribbla abilmente le domande. “Non possiamo dire come sarebbe andata con Dzeko in campo – spiega -.
Penso che abbiamo disputato un ottimo primo tempo, fallendo 4-5 occasioni da gol. Nella ripresa abbiamo sbagliato sui palloni di rilancio, è difficile così avere il possesso. Nel finale abbiamo finito in crescendo, creando altre occasioni. Se avessimo segnato subito la partita sarebbe stata diversa. La squadra ha svolto tre settimane difficili di preparazione, ma sta bene fisicamente. Nel secondo tempo non siamo riusciti a controllare come volevamo, ma abbiamo finito la partita nella loro metacampo. E’ stata una settimana molto difficile per Dzeko. Io ho fatto questa scelta per preservarlo principalmente. Non c’era bisogno di metterlo in campo questa sera”. In casa Verona parla il vice dello squalificato Ivan Juric, Matteo Paro. “Abbiamo disputato una grande partita contro una squadra fortissima. Credo che i ragazzi, considerando la situazione vissuta con tanti infortunati, si siano superati. Il nostro è un gruppo che va rinforzato, l’allenatore lo ha detto e la società lo sa molto bene. Abbiamo iniziato bene, ma la strada da fare è lunga”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A, riaprono gli stadi. Mille persone per ogni partita
Spadafora: ‘Esperimento per prossime aperture’. Gravina: ‘Stadi aperti ok, ma anche in B e C’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
21:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutti gli stadi di serie A saranno aperti, da domani, consentendo l’accesso ad un massimo di mille persone per impianto. Dopo la parziale apertura al pubblico degli eventi sportivi all’aperto, il calcio temeva di restare nel limbo proprio nella giornata inaugurale del massimo campionato, inducendo la Lega serie A ad accentuare la pressione per avere “attenzione e rispetto”, parole del suo presidente, Paolo Dal Pino, da parte del governo e del ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. Piu’ che il pressing – con botta e risposta polemico – della seria A, a fare effetto e’ stato il pressing delle Regioni, dopo Bonaccini il Veneto e la Lombardia, col Piemonte pronto. Così in serata è arrivato un via libera ad aprire gli stadi per tutte le partite di A. Un estensione a livello nazionale, “voluta fortemente” da Spadafora, “come esperimento” in vista della verifica del 7 ottobre, quando sulla base dei dati dei contagi si deciderà se aprire ogni stadio con una percentuale in base alla capienza. “Bene l’apertura, ma resto perplesso per il fatto che sia solo per la A: ci sono anche gli altri campionati”, il messaggio del presidente Figc, Gabriele Gravina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’era Bonaccini – apripista della scelta dei mille – come presidente della conferenza delle Regioni all’incontro che ha sbloccato la situazione, organizzato dal ministro Boccia con i colleghi Speranza e Spadafora. Da qui al 7 ottobre si lavorerà ancora per dare un contributo condiviso tra governo e Regioni in vista del prossimo Dpcm, anche in base alle valutazioni del ministero della Salute e del Cts sulla curva epidemiologica, per definire una percentuale di ingressi che tenga conto della capienza degli impianti per ogni disciplina. “E’ una sperimentazione per le prossime aperture” ha commentato con soddisfazione Spadafora, spiegando di aver chiesto “con decisione l’allargamento a tutto il territorio della apertura parziale per fare disparità tra le squadre e come sperimentazione in vista delle prossime aperture. L’obiettivo, ispirato in ogni caso alla cautela, e’ “definire un protocollo unico che preveda una percentuale di spettatori in base alla capienza reale degli impianti” per tutti gli sport.
Il percorso però non sarà semplice, perchè se da un lato il presidente della Figc, Gabriele Gravina esprime dubbi sulla mancata estensione del provvedimento di apertura, dall’altro all’interno del Cts c’è chi tiene il piede sul freno della prudenza. “L’apertura degli stadi al pubblico è una bella notizia ma il fatto che il via libera valga solo per la Serie A, e non per gli altri campionati professionistici, mi lascia perplesso – ha detto Gravina – perchè i protocolli di sicurezza sono i medesimi”. A non correre troppo invita il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, componente del Cts, che ritiene auspicabile un atteggiamento prudenziale ma anche una omogeneità di approccio su tutto il territorio” sull’apertura degli stadi. Insomma, se per la serie A si possono fare, e si faranno, riflessioni, per i campionati in generale ci sarà forse da attendere. Spadafora non ci stava a finire nel vortice delle critiche.
“Non si comprende la ragione delle motivazioni secondo le quali il governo ha dato il via libera all’apertura parziale degli stadi solo in serie A”. Lo rende noto la Lega B, dichiarando di ritenere la decisione “irrazionale”. “Questo – continua la Lega B – considerando che i protocolli di sicurezza sono i medesimi per tutti campionati professionistici e che la B ha un valore sociale ed economico fondamentale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I club risulterebbero gravemente penalizzati dal punto di vista economico e della passione dei tifosi, aspetto fondamentale anche per la regolarità del campionato. L’auspicio – conclude la Lega – è che ci possa essere al più presto da parte del governo una decisione uniforme per la serie B e tutti i campionati professionistici con una ratio che preveda in piena sicurezza l’apertura ad una percentuale di tifosi come avvenuto in vari sistemi europei”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier: l’ Everton vince 5-2, Ancelotti sorride
Col West Bromwich secondo successo che vale primato temporaneo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
15:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Everton di Carlo Ancelotti batte 5-2 il West Bromwich Albion nel primo incontro della seconda giornata di Premier League e sale momentaneamente in testa alla classifica a punteggio pieno. In evidenza nella squadra di casa il neo acquisto James Rodriguez e l’attaccante Dominic Calvert-Lewin, autore di una tripletta, la sua prima in carriera da professionista.
Erano stati gli ospiti ad andare in vantaggio al 10′ con Diangana ma l’Everton ha ribaltato la situazione prima dell’intervallo con Calvert-Lewin e James, mentre il Wba si è trovato in dieci per l’espulsione di Gibbs. A inizio ripresa, Pereira ha pareggiato su punizione, ma la superiorità numerica ha favorito l’Everton, andato in gol ancora con Kean e poi due volte con Calvert-Lewind. Un ottimo inizio per la squadra di Ancelotti e pessimo per il West Bromwich, che in due gare ha subito otto gol e due espulsioni.

Tecnologia tutte le notizie in tempo reale. Tutta la Tecnlogia sempre aggiornata e completa! CLICCA LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 2 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 21:25 DI VENERDì 18 SETTEMBRE 2020

ALLE 19:40 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Cina si oppone a blocco di WeChat, TikTok negli Usa
Moc chiede di sospendere immediatamente ogni forma di abuso
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
21:25
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero del Commercio della Cina (MOC) oggi si è opposto risolutamente alla decisione degli USA di bloccare i download delle app WeChat e TikTok. In assenza di qualsiasi prova – riferisce il MOC in una nota pubblicata sul suo sito – gli Stati Uniti hanno fatto ripetutamente uso del potere di Stato per sopprimere due aziende muovendo accuse infondate che hanno avuto un forte impatto sulle loro attività commerciali, minando la fiducia degli investitori internazionali nel settore degli investimenti americano e danneggiando il normale ordinamento commerciale ed economico globale. Il MOC ha invitato gli USA a sospendere immediatamente ogni forma di abuso e a rispettare l’ordinamento e le regole internazionali, aggiungendo che “se gli USA sono intenti a perseguire la propria strada, la Cina intraprenderà le misure necessarie per proteggere fermamente i diritti legittimi e gli interessi delle aziende cinesi”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok fa causa all’amministrazione Trump su divieto app
E’ la seconda volta
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 settembre 2020
17:52
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok fa causa all’amministrazione Trump per bloccare il divieto sull’app. E’ la seconda volta che TikTok sfida in tribunale le azioni del presidente americano.

Secondo l’app Trump ha prevaricato la sua autorità e lo ha fatto per motivi politici piuttosto che per fermare “una straordinaria minaccia” agli Stati Uniti. TikTok, nella documentazione depositata in tribunale e riportata dall’agenzia Bloomberg, mette inoltre in evidenza che l’azione di Trump “distruggerebbe una comunità online dove milioni di americani si uniscono per esprimersi” e che l’amministrazione ha “ignorato le prove” che mostrano l’impegno di TikTok alla privacy e alla sicurezza degli americani.  VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO