Aggiornamenti, ECONOMIA, Medicina, Salute e Benessere, Notizie, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Tecnologia, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Ambiente: Fsc, crisi economica non ferma impegno verso foreste

Tempo di lettura: 2 minuti
(ANSA) – ROMA, 01 FEB – La crisi economica e sociale non
ferma in Italia l’impegno verso le foreste. Lo afferma il Forest
Stewardship Council (Fsc) Italia, ong internazionale di gestione
forestale responsabile, indicando per il 2022 la crescita degli
ettari di foreste certificate (+8%), della verifica dei servizi
naturali (3 nuove realtà coinvolte) e dei certificati di filiera
(+3,7%). I numeri di Fsc, si legge nella nota, “per il 2022
confermano come l’impegno per una gestione responsabile dei
boschi sia un fenomeno strutturale e in espansione”.In particolare, a dicembre 2022 erano 81.590,21 in Italia gli
ettari certificati secondo lo standard di gestione forestale Fsc
(+8% in un anno). Si tratta, spiega Fsc, “di numeri ancora
piccoli rispetto agli 11 milioni di ettari di boschi presenti in
Italia (dati Inventario Nazionale delle Foreste), ma
promettente, se si pensa che l’aumento è del 23% negli ultimi
tre anni”.

Il 2022, prosegue Fsc, “ha fatto registrare una sempre
maggiore attenzione, in Italia e nel mondo, per i servizi
naturali offerti da boschi e foreste (conservazione della
biodiversità, stock del carbonio, regolazione del ciclo
dell’acqua, preservazione del suolo e servizi
turistico-ricreativi)”. Oggi in Italia sono 13 le realtà
coinvolte.

Le filiere sono sempre più responsabili, aggiunge Fsc: anche
nel 2022 sono aumentati i prodotti da materie prime forestali
col “bollino” Fsc. Il numero di certificati di filiera è
cresciuto in Italia del 3,7%: attualmente sono 3.298 e
comprendono oltre 4.200 siti produttivi. I settori con
incrementi più rilevanti si riconfermano l’arredamento per
interni ed esterni (637 certificazioni, +11,7% sul 2021), il
tessile (143 certificazioni, +10%) e il packaging (1.270
certificazioni, +5%).

Infine, aumentano anche le aziende che chiedono di usare il
marchio Fsc sui propri prodotti a fini promozionali.

Il direttore di Fsc Italia Diego Florian spiega che “la
certificazione si conferma lo strumento concreto per dare un
futuro alle foreste e ai mercati”. (ANSA).

source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

In Ucraina nuova stretta sulla corruzione, azzerata la dirigenza dell'agenzia delle dogane

Tempo di lettura: 2 minuti
Nuovo giro di vite in Ucraina contro la corruzione. Le autorità ucraine hanno licenziato “l’intera dirigenza dell’agenzia delle dogane” del paese ed hanno effettuato “perquisizioni nel servizio fiscale statale”, anche in vista dei colloqui sulle riforme tra Kiev e l’Unione Europea di venerdì. La responsabile ad interim del servizio fiscale di Kiev, Oksana Datiy, è sospettata di operazioni illegali per un valore di oltre 15 miliardi di grivnie (oltre 375 milioni di euro). E’ quanto emerge da dichiarazioni del leader della maggioranza parlamentare, David Arakhamia, e notizie dei media nazionali.

Arrestato per corruzione un funzionario dell’amministrazione regionale di Odessa. Secondo il media locale Dumskaya, che cita fonti dell’ufficio del procuratore, il funzionario è un dipendente del dipartimento per la politica agraria, l’alimentazione e le relazioni con la terra dell’amministrazione di Odessa.

Inoltre un alto funzionario del ministero della Difesa ucraino e due ex funzionari del dicastero sono stati accusati dall’ufficio del procuratore generale di appropriazione indebita di grosse somme di denaro e altri reati: lo riporta oggi Ukrainska Pravda, che cita fonti delle forze dell’ordine.

L’attuale funzionario è Volodymyr Tereshchenko, vice capo del Dipartimento di coordinamento delle attività economiche estere del ministero, che all’epoca dei fatti aveva un’alta carica nella società statale Promoboronexport attiva nel settore della difesa. Tereshchenko è stato accusato di appropriazione indebita per un importo equivalente a circa 1,23 milioni di euro.

Gli altri due sospetti sono l’ex viceministro della Difesa, Vyacheslav Shapovalov, e l’ex vicedirettore del dipartimento degli appalti statali del ministero della Difesa, Bohdan Khmelnytskyi. L’ex viceministro è sospettato della mancata fornitura ad alcune unità delle forze armate di dispositivi di protezione individuale per un valore superiore a un miliardo di grivna (oltre 25 milioni di euro). Khmelnytskyi è stato accusato di appropriazione indebita di fondi statali per un importo di circa 107,8 milioni di grivna (circa 2,7 milioni di euro) e di aver fornito ad unità delle forze armate 5.700 giubbotti antiproiettile di bassa qualità.

Ukrainska Pravda riporta inoltre che oggi la polizia ucraina ha perquisito l’abitazione dell’oligarca Igor Kolomoisky, un noto miliardario sanzionato dagli Stati Uniti e al quale sarebbe stata tolta la cittadinanza ucraina. Il Servizio di sicurezza dell’Ucraina (SBU) e l’Ufficio per la sicurezza economica nazionale hanno effettuato la perquisizione questa mattina nella città centro-orientale di Dnipro. Secondo una fonte della polizia, l’operazione è legata all’appropriazione indebita da parte di Kolomoisky di prodotti petroliferi per un valore di 40 miliardi di grivna (circa un miliardo di euro) e all’evasione di dazi doganali per ingenti somme.

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha parlato di “stupidità” dei dirigenti di Kiev commentando su Telegram le notizie oggi sulle inchieste per corruzione in Ucraina, con nuove perquisizioni a dirigenti dei ministeri della Difesa, dell’Energia, dell’ufficio centrale del fisco e almeno due oligarchi. Zakharova si riferisce in particolare a una foto pubblicata da media ucraini in merito alla perquisizione all’ufficio di Oksana Datiy, capo ad interim del servizio fiscale. Su un foglietto appaiono scritte a penna alcune richieste tra cui un milione di dollari, un orologio Breguet e una pelliccia.
   

source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

GR 2 ore 13:30 del 01/02/2023

Tempo di lettura: < 1 minuti

source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

Giorno ricordo, Consiglio inaugura mostra su istriani

Tempo di lettura: < 1 minuti


Allasia, a tutti gli effetti torinesi senza dimenticare origini


(ANSA) – TORINO, 01 FEB – “Siete a tutti gli effetti dei
torinesi e dei piemontesi, ma senza dimenticare le vostre
origini. Questa mostra vuole rinnovare la memoria della tragedia
dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati: migliaia di
italiani che nel 1947 furono costretti ad abbandonare le loro
terre”. Lo afferma il presidente dl Consiglio regionale del
Piemonte, Stefano Allasia, che ha inaugurato oggi presso
l’Ufficio di relazioni con il pubblico di via Arsenale a Torino
la mostra ‘Viaggio della memoria attraverso l’esodo delle genti
del confine orientale’. Occasione, il Giorno del Ricordo che si
celebra il 10 febbraio.
   
La mostra presenta l’esodo e i luoghi che sono stati
forzatamente abbandonati nei territori della ex Jugoslavia
attraverso foto storiche e dipinti realizzati dagli esuli. E’
presente anche un plastico del villaggio di baracche di corso
Polonia a Torino (attuale corso Unità d’Italia) che, sorto nel
1947 sulle rive del Po per ospitare i profughi, venne
smantellato solo nel 1961 per l’anniversario dell’Unità
d’Italia. Uno dei dipinti, ‘Pola, inverno 1947’ di Luigi
Buranello, è stato esposto in passato anche alla Promotrice di
Belle Arti di Torino. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Tg2 ore 13:00 del 01/02/2023

Tempo di lettura: < 1 minuti

NOTIZIARIO.
source

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

Gas: prezzo chiude in rialzo, vicino 60 euro

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – MILANO, 01 FEB – Il gas chiude in rialzo e vicino ai
60 euro. Il Ttf ad Amsterdam archiviano la giornata a 59,5 euro
al megawattora con +3,79%. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

Iccrea: Cecchini nuovo dg di Bcc Risparmio e Previdenza

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – ROMA, 01 FEB – Andrea Cecchini è il nuovo direttore
generale di Bcc Risparmio & Previdenza – la società di gestione
del risparmio del gruppo Bcc Iccrea. Lo si legge in una nota
secondo cui Andrea Cecchini subentra a Vincenzo Palli, direttore
generale della Sgr dal 2011 e da oltre 30 anni punto di
riferimento nel credito cooperativo all’interno di diverse Bcc
sul territorio e strutture centrali del Gruppo Bcc Iccrea.
   
Sotto la direzione di Palli, “Bcc Risparmio & Previdenza ha
raggiunto masse gestite e collocate superiori a 22 miliardi di
euro con un team di oltre 20 gestori, posizionandosi oggi sul
mercato della gestione del risparmio come produttore di quasi
3000 soluzioni di investimento e un’offerta “ad architettura
aperta” che comprende oltre 2000 comparti grazie alla
partnership con numerose società d’investimento” sottolinea il
gruppo.
   
Andrea Cecchini, co-founder di Endeka SGR, una società di
gestione innovativa specializzata nell’erogazione di
finanziamenti alle PMI direttamente attraverso fondi di
investimento ed un processo di erogazione digitale, dal 2015 al
2021 è stato Direttore Generale e Country Manager di Royal Bank
of Canada (RBC) – Investor and Treasury Services con la
responsabilità per attività commerciali, rischi, legale,
compliance, IT e risorse umane.
   
Dal 2011 al 2015 ha ricoperto l’incarico di responsabile
delle attività di Wealth Management e di mercato del Gruppo
Crédit Agricole in Italia.
   
In precedenza, è stato direttore commerciale, responsabile
marketing e prodotti di Eurizon Capital e membro del Comitato
Esecutivo e vanta un’esperienza come strategist nell’ufficio
studi di Unicredit a Milano e Londra. E’ professore a contratto
di “Financial Markets, Credit and Banking” presso la facoltà di
Economia dell’Università Cattolica di Milano (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Attesa per il passaggio della cometa di Neanderthal, l'ultima volta risale a 50mila anni fa

Tempo di lettura: 2 minuti
Stavolta, a “ferire il velo nero”, non sarà la cometa di Halley, come cantava Irene Grandi, ma quella dei Neanderthal, che alle 18.11 ora italiana è passata alla minima distanza dalla Terra, a circa 42 milioni di chilometri. Anche se, precisano subito gli astrofisici, il momento migliore per osservarla sarà a notte fonda, poco prima dell’alba, quando la Luna sarà tramontata.

Scoperta poco meno di un anno fa e denominata con la sigla C/2022 E3 (ZTF), la cometa è ormai nota fra media e appassionati come “la cometa dei Neanderthal” poiché, analizzandone l’orbita, è emerso che passò l’ultima volta vicino alla Terra circa 50 mila anni fa, all’epoca dei nostri progenitori.

“Ovviamente siamo nelle mani del meteo, su cui siamo però fiduciosi, ma oggi è la notte più attesa per questa cometa” ha commentato l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project.

Alle 18:11 del 1° febbraio, ora italiana, la cometa ha toccato la sua minima distanza dalla Terra, a 42 milioni di chilometri, ma riuscire a vederla a occhio nudo è stato molto difficile, anche se lontani da luci e fari tipici delle città e dei grandi agglomerati. Il momento migliore per tentare di osservarla potrebbe essere a partire dalle 5 del mattino del 2 febbraio, quando partirà anche la diretta del Virtual Telescope e la Luna si avvierà al tramonto, migliorando così la visibilità del cielo.

Ed è stata catturata a Lanciano (Chieti) una suggestiva “cartolina” della cometa dei Neanderthal. A cogliere il passaggio di questo antico “visitatore del cosmo” è stato il Gruppo Astrofili Frentani. Si tratta di una foto densa di particolari ed è stata realizzata da Attilio Bruzzone e Antonio Ferretti. “Questa piccola montagna volante larga un chilometro, fatta di ghiaccio e polvere – spiegano gli Astrofili – è un visitatore dal nostro lontano passato. Comete come questa sono la memoria di un Sistema Solare antico. Come l’ululato dei lupi di Jack London nel Richiamo della foresta, ci portano il canto dell’infanzia del mondo”.

Quella di stanotte sarà una delle ultimissime opportunità per osservare la cometa dei Neanderthal, che già si sta allontanando dal Sole e, da stanotte, anche dalla Terra. Gradualmente, poi, scomparirà alla nostra vista. Arrivederci a fra 50 mila anni.

La cometa dei Neanderthal immortalata dal Gruppo Astrofili Frentani, foto realizzata da Attilio Bruzzone e Antonio Ferretti Ansa

La cometa dei Neanderthal immortalata dal Gruppo Astrofili Frentani, foto realizzata da Attilio Bruzzone e Antonio Ferretti

source

Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

Borsa: Europa resta positiva con Wall Street e in attesa Fed

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – MILANO, 01 FEB – Le Borse europee si confermano in
positivo con l’avvio di Wall Street e in vista della riunione
della Fed attesa ad un nuovo rialzo dei tassi. Milano resta la
migliore con il Ftse Mib che guadagna lo 0,51% a 26.721 punti.
   
In luce sempre le banche con lo spread tra Btp e Bund che risale
e si riavvicina ai 199 punti mentre il rendimento del decennale
italiano è stabile al 4,26%.
   
Tra le altre Piazze Francoforte sale dello 0,48%, Parigi dello
0,2% e Londra dello 0,12%. L’indice d’area del Vecchio
Continente, lo stoxx 600 g,uadagna un quarto di punto con tech e
industriali in testa.
   
Tra le commodity il gas resta in saliscendi con il Ttf che ad
Amsterdam segna un +2,2% e si avvicina ai 59 euro al
megawattora. Il petrolio è poco mosso con il wti che sfiora i 79
dollari al barile e il brent è sopra gli 85 dollari.
Quanto ai cambi l’euro viaggia sui massimi da 8 mesi sul
dollaro. La moneta unica scambia a 1,0905 sul biglietto verde.
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

In Russia inaugurato un monumento a Stalin a Volgograd

Tempo di lettura: 2 minuti
Un monumento a Stalin è stato inaugurato a Volgograd, la ex Stalingrado, presso il museo che ricorda la famosa battaglia della Seconda guerra mondiale. A Stalin è stato dedicato un busto, affiancato da altri due dedicati a Georghy Zhukov e Alexander Vasilevsky, generali delle truppe sovietiche durante la guerra ai nazisti. Lo riferisce Novaya Gazeta Europe sul suo profilo Twitter.

I monumenti a Stalin, che incarna la vittoria sovietica sui nazisti ma anche un regime di terrore che ha causato milioni di vittime, sono rari in Russia. Secondo le immagini diffuse da Ria Novosti, i funzionari locali e i rappresentanti della città di Volgograd hanno inaugurato questo busto di Stalin insieme a quelli di due leader militari famosi per il loro ruolo nella battaglia di Stalingrado, Georgi Zhukov e Alexander Vasilievsky. Sotto un cielo grigio e gli occhi di decine di curiosi, i soldati hanno deposto fiori ai piedi dei tre busti di bronzo. Secondo l’artista Sergei Shcherbakov, responsabile della realizzazione e intervistato dal media locale V1.ru, “tutto è stato veloce, abbiamo dovuto eseguire l’ordine in poco tempo”. Mercoledì scorso, le cerimonie in onore della vittoria sovietica a Stalingrado sono iniziate con la deposizione di corone ai piedi della Fiamma Eterna presso la fossa comune dei difensori della città.

Oggi e domani sono stati dichiarati non lavorativi a Volgograd dalle autorità. Le commemorazioni arrivano mentre il Cremlino ha ripetutamente presentato la sua offensiva contro l’Ucraina come un’operazione di “denazificazione”, in linea con l’eredità della Seconda guerra mondiale. Per i russi, Stalingrado è sinonimo di vittoria sul nazismo e questa battaglia occupa un posto centrale nel patriottismo promosso dal Cremlino. Vladimir Putin ha ripetutamente definito le autorità ucraine come “neonazisti” che, a suo avviso, sono determinati a sterminare la popolazione russofona dell’Ucraina orientale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA