Economia tutte le notizie in tempo reale. Tutte le notizie economiche, sempre aggiornate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 3 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:40 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 02:48 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

In NaDef nuove stime Pil, verso -9% nel 2020
Ritocco al ribasso rispetto a previsioni di aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
10:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo si appresta a ritoccare leggermente al ribasso le stime sul Pil nel 2020. Nella Nota di aggiornamento del Def attesa per fine mese, riferiscono fonti vicine al dossier, l’asticella dovrebbe assestarsi attorno a -9%. La precedente stima, risalente ad aprile e contenuta nel Def, era di -8%.
La nuova stima era stata a grandi linee anticipata dal ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, che aveva annunciato una revisione non troppo drammatica, con una chiusura d’anno con un calo inferiore alla doppia cifra.
Si tratterebbe comunque di un numero molto inferiore a quello calcolato dalle grandi istituzioni internazionali. La stima più recente è quella dell’Ocse che questa settimana ha previsto per l’Italia una contrazione dell’economia del 10,5%. A luglio la Commissione europea ha invece stimato un calo del Pil dell’11,2%. A giugno il Fondo monetario internazionale ha invece parlato di un ancora più profondo -12,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pop. Bari: assemblea per il nuovo cda il 15 ottobre
Voto e interventi per delega causa Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
12:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata convocata per il 15 ottobre l’assemblea per la nomina del nuovo cda e collegio sindacale di Banca Popolare di Bari che dovrà uscire così dall’amministrazione straordinaria. L’assemblea, che a fine agosto era stata rinviata a causa della mancata indicazione del socio di maggioranza Mcc delle lis ,secondo quanto si legge nell’avviso di convocazione, a causa dell’emergenza Covid, l’intervento in assemblea degli azionisti e l’esercizio del diritto di voto degli aventi diritto sono consentiti esclusivamente tramite il Rappresentante Designato. La delega e il diritto di voto potranno essere esercitati entro il 13 ottobre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Porti: Trieste prima in Ue per trasporto container su ferro
D’Agostino, pari al 56% di quelli trasportati, è primato europeo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
19 settembre 2020
13:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il porto di Trieste è il nono d’Europa per tonnellaggio totale”: lo ha affermato il presidente dell’Autorità portuale dell’Adriatico nord orientale, Zeno D’Agostino, intervenuto stamattina a Trieste a una tavola rotonda sulla logistica e mobilità “green”, citando i dati di Eurostat, che indicano lo scalo triestino posizionato in classifica davanti al porto di Barcellona e subito dietro a quello di Valencia. “Ma il dato ancora più significativo – ha proseguito – è il primato europeo, quindi mondiale, relativo alla percentuale dei container trasportati su ferro, che sono il 56 per cento del totale”.
Un risultato “frutto dell’idea che non si fa nulla se non si utilizza il treno, di investimenti importanti, pari a 200 milioni di euro, per le nuove o rinnovate infrastrutture ferroviarie, e di un architettura societaria che vede crescere le quote dell’Autorità portuale per quel che concerne la logistica su ferro. D’altro canto siamo l’unica autorità portuale nazionale a essere dotata di una direzione ferroviaria”. Sugli scenari internazionali che si vanno delineando “ci sono pressioni enormi da parte di Usa e Cina, con l’Ue che se vorrà dire la sua dovrà puntare tutto sullo sviluppo delle tecnologie”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
De Micheli, a studio estensione cedolare secca
Numeri non negativi terzo trimestre. Nessun aumento tasse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 settembre 2020
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi la possibilità di estensione della cedolare secca senza le attuali limitazioni rimane allo studio del governo ma la valutazione finale sarà fatta soltanto con i dati di assestamento” dei conti pubblici “alla luce dei numeri non negativi del terzo trimestre”. Lo ha detto a proposito della cedolare secca sugli affitti, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli intervenendo al 30esimo convegno del Coordinamento legali di Confedilizia a Piacenza. “Non ci sono intenzioni di aumenti delle imposte – ha assicurato – stiamo cercando di lavorare esattamente sul fronte opposto”.  VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie in tempo reale! SEMPRE AGGIORNATE E COMPLETE! LEGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE: Cgia, in aumento operazioni riciclaggio attraverso Pmi, +6%

Tempo di lettura: < 1 minuto

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DELLE 10:40 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cgia, in aumento operazioni riciclaggio attraverso Pmi, +6%
Economia criminale ‘fattura’ 170 miliardi di euro all’anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La criminalita’ si insinua tra le Pmi tanto che nel 2019 sono state segnalate 105.000 operazioni di riciclaggio mentre per il 2020 i dati sono in aumento. A segnalarlo è la Cgia di Mestre che fa riferimento a presunti illeciti compiuti in massima parte da organizzazioni criminali che cercano di reinvestire in aziende o settori “puliti” i proventi economici derivanti da operazioni illegali. Nel primo quadrimestre 2020, inoltre, la Uif (Unità di informazione finanziaria) ha ricevuto 35.927 segnalazioni, con un incremento del 6,3% rispetto allo stesso periodo del 2019.
“Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia – afferma il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo – ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Praticamente lo stesso Pil della Grecia. Va segnalato, in base alle definizioni stabilite a livello internazionale, che questo importo non include i proventi economici provenienti da reati violenti come furti, rapine, usura ed estorsioni ma solo da transazioni illecite caratterizzate dall’accordo tra un venditore e l’acquirente”. Come, ad esempio – rileva -, il contrabbando, il traffico di armi, le scommesse clandestine, lo smaltimento illegale dei rifiuti, il gioco d’azzardo, la ricettazione, la prostituzione e la vendita di sostanze stupefacenti. Ricordiamo che da qualche anno una parte di questi 170 miliardi, pari a poco più del 10% del totale, viene conteggiata, grazie alle nuove disposizioni europee in materia di contabilità nazionale, perfino nel nostro Pil nazionale”.  VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie in tempo reale. Sono sempre aggiornate e complete. LEGGILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 12 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:41 ALLE 19:49 DI VENERDì 18 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Caixa-Bankia, Stato azionista minoranza con il 16%
Maggioranza in mano a Fondazione La Caixa con il 35%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
03:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo Stato spagnolo resterà solo azionista di minoranza nella fusione fra Caixa e Bankia che darà vita al primo gruppo bancario del paese. Secondo quanto informano i due gruppi, dopo l’accordo di massima raggiunto ieri sera, il fondo pubblico Frob di ristrutturazione avrà il 16% delle azioni mentre la Caixa possiederà il 74%. Di tale quota la Fondazione catalana La Caixa deterrà il 35% Caixa procederà a un aumento di capitale, scambiando le azioni Bankia a un concambio di 0,6845 euro, valorizzando così il gruppo 4,3 miliardi di euro e quindi assorbendolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre in lieve rialzo a 1,1854 dollari
Aumento dello 0,05%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
08:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo frazionale per l’euro. La moneta unica scambia a 1,1845 dollari con una crescita dello 0,05%. Lo Yen passa di mano a 104,79.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo avanza a 1952 dollari l’oncia
Crescita dello 0,39%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avanzano le quotazioni dell’oro sui mercati. Il metallo con consegna immediata sale dello 0,81% a 1952 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre stabile a 144 punti
Rendimento decennale allo 0,96%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
08:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 144 punti. Il rendimento del decennale è pari allo 0,96%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre a -0,28%
Ftse Mib a 19,684 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 settembre 2020
09:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in flessione. Il primo Ftse Mib segna un -0,28% a quota 19.684 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre debole, Parigi -0,07%
Londra -0,24%, Francoforte +0,02%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
09:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono deboli.
Parigi segna un marginale -0,07% con il Cac 40 a 5.035 punti.
Francoforte è piatta a +0,02% con il Dax a 13.210 punti. Londra registra un -0,24% con il Ftse 100 a 6.036 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano fiacca (-0,43%) con banche e Atlantia
Vendite poi su Leonardo, riprendono corsa Diasorin, Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
09:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano si conferma debole. Il Ftse Mib lascia sul terreno lo 0,43% a 19.663 punti.
Tra i titoli più venduti Atlantia (-2,69%), Leonardo (-2,48%), Cnh (-1,97%), Pirelli (-1%). In flessione anche i bancari con Banco Bpm (-1,69%), Bper (-1,39%), Unicredit (-1,51%).
Sotto la lente sempre Tim (-0,30) pesante ieri sulle ipotesi di un veto da parte delle Antitrust europeo sulla rete unica. Rumors poi smentiti da fonti dal Mef. Mentre da Bruxelles un portavoce ha detto che la Commissione segue da vicino gli sviluppi e che nessuna operazione è stata notificata.
In rialzo Enel (+0,66%) con il fondo Macquarie che ha offerto per il 50% di Open Fiber 2,65 miliardi. Tra gli altri titoli tornano in evidenza Diasorin (+2,59%) e Nexi (+2%) osservato speciale con il mercato che guarda sempre ad un accordo con Sia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa si muove incerta, Milano piatta (+0,06%)
Vendite su immobiliare e finanziari,future Wall Street negativi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
10:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee sono poco mosse e in ordine sparso con l’indice d’area Stoxx 600 che cede un marginale 0,15%. A pesare sono soprattutto le vendite su immobiliare e finanziari ed in particolare le banche nonostante dalla Spagna ci sia stata luce verde alla fusione Caixa-Bankia.
Tra le singole Piazze Milano è piatta (Ftse Mib +0,06% a 19.752 punti) con la tornata elettorale e il referendum nel fine settimana. Sul fronte macro buone indicazioni dal +8,1% del fatturato di luglio dell’industria. Sotto la lente ci sono poi le trattative per la vendita di Borsa Italiana da parte del London Stock Exchange. L”esclusiva è stata data alla cordata Euronext-Cdp di cui fa parte anche Intesa Sanpaolo. Marginale Francoforte (+0,02%). In flessione tanto Parigi (-0,39%), quanto Londra (-0,35%). Negativi i future su Wall Street con il mercato incerto sulle mosse da intraprendere dopo che la Fed ha indicato l’intenzione di tenere i tassi vicino allo zero fino al 2023. Lo spread è poco mosso è in area 145 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Gualtieri, con Salvini e Meloni più tasse
Vergognoso rifiutare prestiti perché dicevano che Ue ‘fa schifo’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
10:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Salvini e Meloni dicono cose incredibili. Trovo veramente vergognoso che dopo aver sottovalutato virus, dato cattivi esempi dicendo che il virus non esiste, che le mascherine non vanno messe, adesso ci vengono a dire una cosa così assurda”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a Omnibus su La7 in risposta alle affermazioni dei leader dell’opposizione contro l’utilizzo, da parte dell’Italia, della quota in prestiti del recovery fund.
“Dire ‘preferisco avere meno soldi anziché più soldi, più tasse e meno servizi’, continuare a dire cose senza senso perché in passato dico che ‘l’Europa fa schifo’ è una cosa assurda”, ha detto il ministro riferendosi alle affermazioni di Salvini a favore di un indebitamento sul mercato, piuttosto che tramite i prestiti del recovery fund a tasso “zero”.
“Vedo un certo imbarazzo, Salvini e Meloni, dopo una campagna in cui dicevano che il futuro è allontanarsi dall’Europa, adesso non hanno grandi argomenti”, ha detto Gualtieri, sottolineando che ci saranno “risparmi per decine di miliardi”per il solo fatto che i prestiti dall’Ue costeranno molto meno all’Italia che finanziarsi sul mercato.  VAI ALLA POLITICA  VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE  VAI ALLA TECNOLOGIA  VAI ALLO SPORT  VAI AL CALCIO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Industria: fatturato a luglio +8,1%, dal pre-Covid -7,7%
Istat, rispetto a febbraio. Su base annua calo sempre dell’8,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
11:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Prosegue la ripresa del fatturato dell’industria”. L’Istat registra a luglio un aumento dell’8,1% rispetto a giugno, al netto dei fattori stagionali, nel terzo mese di recupero. Su base annua c’è un calo della stessa entità (-8,1%) nei dati corretti per gli effetti di calendario.
La crescita complessiva registrata negli ultimi tre mesi dell’11,1% rispetto ai tre precedenti “riduce il gap rispetto ai livelli precedenti l’adozione delle misure di contenimento della pandemia, che tuttavia permane ancora ampio (-7,7% rispetto a febbraio)”, osserva l’istituto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 1mln in meno di contratti a tempo nel privato
I dati del secondo trimestre del 2020 colpito da emergenza Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
12:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La dinamica delle posizioni a tempo determinato “risulta fortemente negativa”, soprattutto a causa dell’impatto dell’emergenza Covid sui contratti di breve e brevissima durata. In particolare nel privato si contano 1 milione e 112 mila rapporti di lavoro in meno nel secondo trimestre del 2020 in confronto all’anno prima, considerando anche il lavoro in somministrazione e intermittente. Così la nota congiunta Istat, ministero del Lavoro, Inps, Inail e Anpal relativa alle tendenze dell’occupazione nel secondo trimestre 2020, con specifico riferimento ai dati Inps-Uniemens.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Boujnah (Euronext), la politica non c’entra
Percorso naturale in modello federale che funziona
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
12:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per noi è un’operazione naturale perché si inserisce in un modello federale che esiste e funziona da 20 anni”. Lo ha affermato il Ceo di Euronext Stephane Boujnah commentando le trattative in esclusiva concesse da Lse a Euronext-Cdp-Intesa Sanpaolo per l’acquisto di Borsa Italiana.
Alla domanda se abbia avuto un ruolo la politica in questa scelta, visto quanto si è speso il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri nella partita, Boujnah ha risposto: “No. Penso che l’offerta che presentiamo sia competitiva, anche per il contributo che dà all’Italia”. “Gualtieri ha detto che auspicava che Borsa Italia trovasse la sua collocazione strategica all’interno del Mercato Unico e dell’eurozona. E’ esattamente quello che noi offriamo”, ha proseguito. “L’esclusiva non è legata ad altri fattori”, ha concluso il numero uno di Euronext.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta con Europa attende Usa, scivola Madrid
Borsa Spagna -1,4% con bancari dopo Caixa-Bankia, corre Euronext
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
14:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente tutti attorno alla parità in attesa dell’avvio Wall street: Francoforte è di qualche frazione la Borsa migliore dopo la boa di metà giornata in crescita dello 0,2%, con Londra e Parigi in calo dello 0,1% e Milano in ribasso dello 0,2% con l’indice Ftse Mib. Male la sola Madrid, che cede l’1,4% sotto il peso dei titoli bancari.
Dopo l’ufficializzazione della fusione tra Caixa e Bankia con lo Stato spagnolo che resta come azionista di minoranza il Banco de Sabadell cede infatti il 6%, Bankia quattro punti percentuali, Santander il 3% con Bbva, Caixa scivola di due punti. Corre sempre a Parigi Euronext (+5%) dopo l’avvio di trattative in esclusiva su Borsa italiana.
In Piazza Affari scivola Leonardo (-3,2%) dopo i recenti rialzi, con consistenti vendite anche su Unicredit (-2,6%) e Atlantia, che cede il 2,2%. In calo di due punti percentuali Fca, piatta Intesa che si muove insieme a Cdp con Euronext per l’acquisizione della società che gestisce i listini milanesi, bene Inwit (+2%). Di nuovo sull’altalena il farmaceutico Diasorin, che sale del 5% dopo una sospensione in asta di volatilità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria:Radoccia(Ey),su farmaceutica Italia batte Germania
Settore in controtendenza, ma serve dare una prospettiva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
14:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il settore dell’industria farmaceutica è andato bene, la produzione presenta ricavi superiori ai 32 miliardi di euro e occupa circa 66 mila dipendenti. Si tratta di un fiore all’occhiello del sistema Italia, una produzione che si pone al di sopra di quella tedesca sia per ricavi generali che in termini di eccellenza”. E’ quanto afferma la responsabile dei mercati dell’area mediterranea di Ey, Stefania Radoccia, intervenendo al digital talk ‘Italia Riparte’, che prende le mosse dallo studio dedicato alle ‘Life Sciences’ condotto da Ey insieme a Cassa depositi e prestiti e Luiss Business School.
Non a caso, sottolinea Radoccia, “le stime dei ricavi per le aziende del comparto farmaceutico vanno in controtendenza, con una crescita che va da un aumento dell’1,3% fino a un rialzo del 2,3%”. Insomma, riassume usando un gioco di parole, “il settore farmaceutico è un settore in salute”. C’è tuttavia da considerare, e il Covid ce lo dimostra, come il comparto dipenda “dalla creazione di principi attivi, cosa che si fa in Cina ed india”. Ecco che, precisa, la questione non verte su ciò che succede adesso ma conta quel che avverrà “in prospettiva”.
Passando al settore dei dispositivi medici, “questo sviluppa più di 16 miliardi di fatturato, con una crescita che va anche oltre rispetto a quella del settore farmaceutico: dal +3,3%, al +4,2%. E non è – evidenzia Radoccia – un settore per cui il Coronavirus ha creato problemi di produzione, come nella farmaceutica si è fatto picchiamo ricorso alla cassa integrazione. Ma anche qui c’è la dipendenza dal settore pubblico”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Boccardelli (Luiss),investimenti mirati su Sanità
Nella farmaceutica la questione verte intorno ai principi attivi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
14:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il settore farmaceutico rappresenta un’eccellenza per l’Italia e per la produzione manifatturiera, un settore in cui siamo leader a livello di mercato europeo, il tema però si incentra sullo sviluppo dei principi attivi, delle molecole, che in qualche modo dovrebbe essere ulteriormente rafforzato in Italia: si tratta di attirare investimenti produttivi, spinge la ricerca e lo sviluppo, se non in maniera generale almeno su alcune aree terapeutiche in cui la farmaceutica italiana può giocare un ruolo”. Così il direttore della Luiss Business School, Paolo Boccardelli, intervenendo al digital talk ‘Italia Riparte’, che prende le mosse dallo studio dedicato alle ‘Life Sciences’ condotto insieme a Ey e Cassa deposti e prestiti.
Insomma per Boccardelli “l’eccellenza manifatturiera è stata guadagnata nel territorio dalle imprese e va sicuramente difesa nel tempo, altrimenti, come a volte capita, è possibile trovare altri contesti dove lo sviluppo e le tecnologie, il collegamento con la domanda che arriva da aziende sanitarie e ospedali rende tutto più efficiente. E’ quindi necessario che il nostro ecosistema della salute evolva verso una sempre maggiore efficienza”. Se da una parte è vero che ci sono pressioni per ridurre la spesa sanitaria ci sono fattori come l’allungamento della vita e le complessità, come quelle manifestatesi con il Covid, che ne richiedono “un aumento”, spiega. Quanti ai ‘medical divice’, si tratta di un campo in cui “si assiste a una combinazione tra competenze di settore, ingegneristiche e digitali”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Montanino (Cdp), volano farmaceutica, Mes risorsa
Incentivare public procurement intelligente nella farmaceutica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
15:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sì” all’occasione offerta dal Mes: si tratta di “soldi” da prendere, ricordando che “non sono un regalo”, però solo “se li usiamo nel modo giusto, per premiare chi è capace di produrre sulla frontiera”. Così il capo economista di Cassa depositi e prestiti, Andrea Montanino, intervenendo al digital talk ‘Italia Riparte’, che prende le mosse dallo studio dedicato alla filiera ‘Life Sciences’, farmaceutica e produzione di dispositivi medicali. Ricerca condotta da Cdp insieme a Ey e Luiss Business School.
“Abbiamo una domanda potenziale in questo settore che cresce, legata ad aspetti demografici e alla capacità di curare più malattie. La domanda effettiva dipende però non dal singolo cittadino privato ma dal committente pubblico. Ecco che non è detto che la domanda potenziale si trasformi in reale”, dice Montanino. In queso scenario le risorse del Mes, che, sottolinea, restano “un prestito”, possono essere “oggettivamente un’opportunità” ma “vanno usate nella maniera giusta. Ad esempio, per incentivare un public procurement intelligente, in Italia ancora poco utilizzato, e così stimolare alcune produzioni di eccellenza, facendo compiere un salto di qualità sul top di gamma”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre debole, Dj -0,13%, Nasdaq +0,40%
S 500 sale dello 0,03%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 settembre 2020
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre debole. Il Dow Jones perde lo 0,13% a 27.864,16 punti, il Nasdaq sale dello 0,40% a 10.952,30 punti mentre lo S&P 500 avanza dello 0,03% a 3.358,08 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Carige: in incontro sindacati confermato piano industriale
‘Non ci saranno ulteriori riduzioni del costo del lavoro’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
18 settembre 2020
15:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’amministratore delegato di Carige Francesco Guido in un incontro oggi con i rappresentanti sindacali della banca, il primo nel post covid, ha confermato il piano industriale dell’istituto e la volontà di rispettare gli accordi sindacali. Lo annunciano le diverse sigle del comparto bancario in una nota congiunta. “Non verrà fatto ricorso a ulteriori riduzioni del costo del lavoro”, segnalano, ed è stata ribadita “rispetto alla tematica del wealth management, che non vi saranno discostamenti dal progetto indicato nell’accordo del novembre 2019”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano conclude in calo, Ftse Mib -1,09%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 19.524 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha concluso in ribasso dell’1,09% a 19.524 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano debole con banche e Fca, corre Diasorin
Pesano anche Unicredit ed Eni, bene Inwit e Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
18:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ultima seduta di settimana negativa per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,09% finale a 19.524 punti, l’Ftse All share lo 0,99% a quota 21.362. In Europa scivolone per Madrid, colpita dal crollo dei titoli bancari dopo l’ufficializzazione della fusione Caxia-Bankia, con l’indice Ibex 35 che ha chiuso in ribasso del 2,2%, mentre Parigi ha ceduto l’1,2%. Londra e Francoforte hanno segnato invece un calo dello 0,7%.
Nel paniere principale di Milano, Bper ha perso il 4%, seguita da Leonardo in calo del 3,8%, Fca in ribasso del 3,5%, Unicredit del 3,1%, Generali ed Eni negative entrambe del 2,7%. Pesanti anche Atlantia (-2,5%) e Tim (-2,3%), con Intesa che ha provato a limitare il calo e ha segnato una discesa finale dell’1,6%.
Ha tenuto Enel (+0,5%), con Banca Mediolanum (+1,8%) e Nexi (+2,5%) chiaramente controcorrente. Bene anche Inwit, salita del 2,8% dopo essere stata inserita nel principale indice europeo Stoxx 600 mentre il titolo farmaceutico Diasorin, come sempre molto volatile, ha concluso la giornata in crescita del 5,8% a quota 167 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Luigi Balestra nuovo vicepresidente Corte dei Conti
Ordinario di Diritto civile all’Università di Bologna
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
19:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio di presidenza della Corte dei conti ha nominato Luigi Balestra nuovo vicepresidente del Consiglio. Balestra, ordinario di Diritto civile all’Università di Bologna e componente laico dell’organo di autogoverno della magistratura contabile, è stato eletto dal Senato della Repubblica nel 2018. Subentra nell’incarico a Gabriele Fava.
Balestra ha maturato una competenza nel contenzioso in ambito societario, fallimentare, bancario e dei mercati finanziari e svolge la professione di avvocato principalmente nell’ambito del diritto dei contratti, del diritto societario e del diritto delle procedure concorsuali. È membro e presidente di collegi arbitrali. Svolge anche le funzioni di curatore fallimentare e di commissario giudiziale.
Il nuovo vicepresidente del Consiglio di Presidenza della Corte dei Conti si occupa, tra l’altro, anche di assistenza nella redazione dei contratti d’impresa, anche internazionali ed in particolare appalti, forniture, finanziamenti, garanzie, nonché nelle acquisizioni, da parte di imprenditori italiani e stranieri, di partecipazioni societarie, di aziende o di rami di aziende. Balestra è anche un prolifico autore con circa centoventi pubblicazioni nell’ambito del diritto delle obbligazioni e dei contratti, del diritto delle procedure concorsuali, del diritto di famiglia e del diritto dell’informazione. Tra le sue opere: L’impresa familiare, La satira come forma di manifestazione del pensiero, Introduzione al Diritto dei contratti. Nel suo curriculum didattico annovera esperienze come Visiting Professor nelle Università di Bordeaux IV, Paris II Panthéon-Assas, Paris X-Nanterre, Toulouse, Louvain-la-Neuve, Siviglia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Palermo (Cdp), Italia leader in mercati capitali Ue
Operazione strategica per imprese, primo socio in rete 6 Borse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
19:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’esclusiva concessa dal London Stock Exchange a Euronext e Cdp per l’acquisizione di Borsa Italiana è un “primo importante passo per investire in una infrastruttura strategica per lo sviluppo delle imprese italiane, in particolare delle pmi, e, nel contempo, per diventare principale azionista di un network di altre 6 borse europee. Un’operazione strategica che dà all’Italia un ruolo di leader nei mercati di capitali europei”. Lo afferma l’amministratore delegato di Cdp, Fabrizio Palermo, in una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati in piazza in 23 città. Lavoro centro del Recovery
Landini, Furlan e Bombardieri: meno tasse sul lavoratori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 settembre 2020
16:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di mobilitazione unitaria organizzata Cgil, Cisl e Uil in 23 città per dire al Governo e al Paese che bisogna “Ripartire dal lavoro” e che il lavoro e i lavoratori devono essere anche al centro del Recovery Plan e di una riforma del fisco che riduca il peso delle tasse su lavoratori e pensionati. A Napoli c’era il segretario della Cgil Maurizio Landini, a Milano la segretaria della Cisl Annamaria Furlan e a Roma il leader della Uil Bombardieri. La lista dei temi sui quali richiamare l’attenzione del governo sono diversi: “lavoro, stabile e di qualità, il rinnovo dei contratti pubblici e privati, la riforma degli ammortizzatori sociali e riforma del fisco, da rivedere per renderlo ‘più equo”‘ contrastando ‘i 110 miliardi di evasione” dice Pierpaolo Bombardieri dalla Piazza del Popolo di Roma. “Nessun euro dei 209 miliardi (del Recovery Fund,ndr) deve essere sprecato. Tutto deve andare alla crescita, al lavoro, al benessere dei cittadini e all’insegna della coesione sociale”, dice Furlan da Milano. ricordando che i sindacati “aspettano una convocazione da Conte”. “Una riforma del fisco” la chiede ad alta voce Maurizio Landini da Napoli “La prima che noi come proponiamo è la riforma fiscale” ha detto.
“Noi siamo per fare un fisco europeo- ha proseguito – È stata fatta l’unione europea dell’euro e non quella fiscale. É il momento di fare una Unione europea fiscale che combatta i paradisi fiscali” anche per contrastare la delocalizzazione delle realtà produttive”.

Economia tutte le notizie in tempo reale- tutta l'Economia sempre aggiornata! LEGGILA E CONDIVIDILA!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE: BORSA TOKYO APRE A +0,05%

Tempo di lettura: < 1 minuto

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DELLE 02:39 DI VENERDì 18 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Tokyo, apertura piatta (+0,05%)
Cambi: lo yen si rafforza sul dollaro, stabile sull’euro

TOKYO

18 SETTEMBRE 2020

02:39

La Borsa di Tokyo avvia l’ultima seduta della settimana poco variata, influenzata dall’andamento negativo degli indici azionari Usa e in anticipazione della lunga festività nazionale che si protrarrà in Giappone fino a martedì: l’indice Nikkei fa segnare in apertura quota 23.331,55 (+0,05%). Sul mercato valutario lo yen prosegue la manovra di rafforzamento sul dollaro, a un livello di 104,70, mentre è stabile a 124,10 sull’euro.  VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie in tempo reale! TUTTO SU MONDO DELL'ECONOMIA! ACCURATAMENTE APPROFONDITO ED AGGIORNATO! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 10 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:31 DI GIOVEDì 17 SETTEMBRE 2020

ALLE 00:19 DI VENERDì 18 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Enel: autorizzazioni troppo lente per chiusura centrali carbone
Tamburi, abbiamo dovuto richiamare in esercizio gli impianti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
12:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Purtroppo, se continuiamo così non si raggiungono nemmeno gli obiettivi che c’erano l’altro ieri” per la riduzione delle emissioni “perché i tempi autorizzativi sono troppo lenti, perché le centrali a carbone che vorremmo chiudere tutti quanti e che stiamo facendo di tutto e di più per chiudere al 2025, forse non si riesce”. Lo afferma l’amministratore delegato d, Enel Italia, Carlo Tamburi, alla presentazione del Festival dello Sviluppo sostenibile dell’Asvis, al via il 22 settembre.
“In questi giorni, con tanta indisponibilità di altri impianti e con una buona ripresa della domanda (che è un fatto positivo) hanno richiamato in esercizio impianti a carbone fermi da mesi e mesi perché, per l’inadeguatezza del sistema, servono”, dice Tamburi.
“Il mio auspicio – conclude Tamburi – che questo punto che è al centro del cuore dell’Enel”, la decarbonizzazione, la chiusura degli impianti a carbone, la sostituzione con le rinnovabili, una rete resiliente e l’efficienza energetica, i comportamenti virtuosi dei singoli, “siano tra i tanti obiettivi dell’Agenda 2030 quelli più attenzionati dalla società civile” altrimenti, osserva l’a.d., “saranno davvero difficili da raggiungere”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo, in Australia nel distretto spaziale Lot Fourteen
Attraverso e-Geos, j.v. Telespazio-Agenzia Spaziale Italiana
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
12:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo si unisce al distretto spaziale australiano Lot Fourteen di Adelaide in collaborazione con SmartSat Crc. Così, la società italiana dell’aerospazio, difesa e sicurezza, “supporta – spiega una nota – l’ecosistema spaziale dell’Australia Meridionale (South Australia) e stabilisce una presenza per le sue attività di servizi spaziali – attraverso la controllata e-Geos – in collaborazione con SmartSat Crc. e-Geos è una joint venture tra Telespazio – controllata di Leonardo – e l’Agenzia Spaziale Italiana”.
Notizia – indica la società – “ricevuta con entusiasmo dalla comunità locale e dal premier dell’Australia Meridionale, Steven Marshall, che ha recentemente accolto Leonardo al Lot Fourteen”.
“Il South Australia – commenta Marshall – è la capitale della difesa e dello spazio del Paese ed è fantastico vedere un’altra incredibile azienda internazionale che sceglie il South Australia per fare affari. Il forte interesse mostrato dai principali attori nazionali e internazionali è un ottimo vantaggio per il South Australia ed è un’ulteriore prova che Lot Fourteen è una calamita per gli affari e posti di lavoro.
L’arrivo di Leonardo al Lot Fourteen rafforza il forte impegno del mio governo nel creare un hub unico che genererà migliaia di posti di lavoro per gli australiani meridionali, oggi e nel futuro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A. Mittal: Gualtieri, acciaio verde in Recovery plan
‘Si può produrre acciaio verde decarbonizzato’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
17 settembre 2020
14:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel Recovery plan “ci sarà l’acciaio verde, di cui ha parlato anche Ursula Von der Leyen nel suo discorso di ieri, ci sarà l’idrogeno e ci sarà anche lo sviluppo di un grande piano per Taranto e per tutto il Mezzogiorno con infrastrutture molto importanti”. Lo ha detto a Bari parlando con i giornalisti il ministro per l’Economia, Roberto Gualtieri, precisando che “investiremo risorse anche europee per dimostrare che si può produrre acciaio verde decarbonizzato in un contesto anche di rilancio della città di Taranto”. A Bari per un convegno sul fare impresa in Puglia, il ministro ha risposto a chi gli chiedeva della vertenza Arcelor Mittal e delle lamentele dei sindacati dei metalmeccanici su occupazione e sicurezza. “Io – ha detto – ho letto parole di apprezzamento da parte dei sindacati al documento, molto innovativo, che anche come PD abbiamo elaborato. E che indica una strada nuova, di un’Ilva verde che sia protagonista del Green New deal”. Una direzione in cui, ha rilevato Gualtieri, il governatore della Puglia, Michele Emiliano, “ha lavorato molto”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fintech: il ‘censimento’ di Ey, sono 345 le startup italiane
Settore ‘resiliente’ nonostante le difficoltà del Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
15:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Fintech stanno trovando terreno fertile anche in Italia. Nel 2011 se ne contavano appena 11 oggi, nel 2020, si è arrivati a quota 345. E la parte da leone spetta, come prevedibile, alla Lombardia. Regione che da sola ne presenta 169. A mappare la realtà che nasce dal binomio ‘financial + technology’ è Ey, che al fenomeno ha dedicato l’indagine “FinTech waves – The italian FinTech ecosystem”, realizzata insieme al Fintech District, la community di settore nata a Milano circa tre anni fa.
Il panorama italiano è guidato dalle startup di crowdfunding (71), seguite da quelle che si occupano di analisi dei dati, apprendimento automatico e intelligenza artificiale (35), pagamenti smart (34) e servizi di lending, ovvero di credito (30).
Quanto all’impatto del Coronavirus sul settore, nonostante le difficoltà registrate su scala globale, l’ecosistema FinTech italiano ha comunque, si osserva, “mostrato importanti segnali di resilienza, anche da un punto di vista di accesso a nuove fonti di finanziamento. In particolare, le principali attività di fundraising nell’arco dei primi 8 mesi del 2020 hanno raggiunto la cifra di 90 milioni di euro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fintech: Ey, fenomeno in crescita ma ancora taglia piccola
La raccolta fondi si ferma a 700 milioni nell’arco di 10 anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Fintech in Italia sono “in crescita come numero ma la dimensioni resta ancora piccola”. A sottolineare la taglia ‘small’ del settore che combina finanza e digitale è il markets financial services e fintech Italian leader di Ey, Andrea Ferretti, nel corso della presentazione del report “The Italian FinTech wave”, realizzato da Ey e dal Fintech District. Certo, pesa il fattore anagrafico, le “aziende in Italia molto giovani, il 75% si trova nelle fasi iniziali del proprio sviluppo nel ciclo di vita aziendale”, spiega Ferretti.
Non a caso, fa notare, “i fondi raccolti sono ancora troppo pochi: 700 milioni in 10 anni. Un dato che non ci piò soddisfare”.
Ma le potenzialità di crescita non mancano, anche perché “lato consumatore, sale l’interesse verso servizi e prodotti nativi digitali. L’indice con cui Ey misura l’adozione di questi strumenti sta aumentando in tutto il mondo ma anche in Italia: siamo sopra al 50% di quanti usano servizi e prodotti finanziari sviluppati su piattaforma digitali da operatori non tradizionali”.
Anche il partner di Ey, Luca Cosentino, intervenendo alla presentazione della ricerca evidenzia come i limiti dimensionali possano condizionare un’industria che è in sviluppo. Ad esempio, fa presente, “solo il 20% segnala aumenti di capitale negli ultimi anni che supera i 5 milioni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano pesante dopo Wall street, male Enel e Tim
Negativa anche Stm e le banche, accelera Pirelli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
15:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari resta debole dopo l’avvio di Wall street, confermandosi la Borsa più pesante della giornata in Europa: in Piazza Affari l’indice Ftse Mib segna un calo dell’1,2% a 19.716 punti dopo aver toccato un minimo di seduta a quota 19.630, con Parigi in calo dello 0,9%, Francoforte e Madrid dello 0,7% e Londra in ribasso limitato allo 0,4% dopo le scelte della Bank of England.
A Milano vendite su Tim (-3,2%) e anche su Enel (-2,3%) dopo le ipotesi di frenate da parte dell’Antitrust europea sul progetto rete unica. In ampio calo inoltre Stm (-2,9%) con Mediobanca che scende dell’1,8% e diffusi segni negativi sul settore del credito.
Sempre forte A2A che sale di due punti percentuali, accelera Pirelli che cresce del 2,5% a sfiorare i 4 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fintech: startup operative anche durante il lockdown
Longoni (Fintech District), crescita annua 28%, Milano è il polo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
15:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il panorama delle Fintech è in fermento e l’Italia non fa eccezione. “Negli ultimi cinque anni sono nate circa 200 startup, con una crescita del 28% anno su anno. Milano e la Lombardia sono centrali, il 40% delle Fintech è su territorio di Milano”. Così l’head of Fintech District, Alessandro Longoni, prendendo parte alla presentazione del report ‘The Italian FinTech wave’, frutto della ricerca condotta con Ey.
“Sono tante le aziende che sono tuttora fragile ma il 95%, secondo una nostra survey, ha dichiarato che ha continuato ad operare anche durante il lockdown e il 20% ha dichiarato di aver avuto una certa accelerazione”, spiega. “Non va però – aggiunge Longoni – sottovalutata la fragilità di alcune aziende”, che vista la situazione generale potrebbero andare in difficoltà e le strade sono due: tagliare il costo dell’ufficio o in alternativa servire altre Fintech e incumbent”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Open Fiber: Starace, un mese per valutare offerta Macquarie
Mef, non atteso alcun veto da Antitrust Ue su rete unica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
16:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ arrivata ieri, quindi è un po’ difficile valutarla in cda oggi, i tempi sono quelli necessari per approfondire cose del genere, parliamo di settimane intere, un mese. Sono tempi abbastanza lunghi, sono offerte che vanno guardate, capite, esaminate, non c’è niente di urgente, non abbiamo un calendario che ci corre dietro. Gestiremo la cosa con i tempi necessari”. Così l’di Enel, Francesco Starace, sulla proposta di Macquarie per Open Fiber. E’ un’offerta per 50% o meno? “Questo lo dovremo dire quando avremo finito di esaminarla, non lo posso dire in questo momento – ha risposto Starace al Pirelli Hangar Bicocca -. Certamente il 50% era il punto di partenza”.
Fonti del Mef intanto fanno sapere che ” Il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, “ha contatti regolari con Margrethe Vestager e funzionari dell’antitrust Ue, con cui ha parlato recentemente. Non è previsto alcun veto sul piano relativo alla rete unica”. L’ntervento arriva dopo che un’agenzia intenrazionale ha ipotizzato un’opposizione dell’Antitrust Ue al progetto che dovrebbe portare alla fusione tra la rete di Tim e Open Fiber.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salone nautico Genova al via. Cecchi, è saper fare italiano
60/a edizione con norme anticovid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
17 settembre 2020
16:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutto pronto per la 60/a edizione del Salone nautico di Genova, il primo ad essere promosso in tempo di covid. I Saloni Nautici, la società di Confindustria nautica che organizza l’evento, hanno superato tutte le difficoltà del momento scegliendo di applicare misure più rigorose rispetto a quelle indicate dai decreti e grazie a una task force composta da un pool di ingegneri, sanitari e legali, “il cui protocollo di sicurezza ha ricevuto il consenso unanime da parte di tutti gli organismi di controllo”, dicono gli organizzatori. Tra le procedure adottate per mettere in sicurezza l’evento, in programma dall’ 1 al 6 ottobre una piattaforma gestionale dedicata all’acquisto dei biglietti di ingresso, in vendita esclusivamente online, con l’indicazione dei giorni di visita, la prenotazione dei parcheggi, le telecamere ad ampio raggio per lo screening della temperatura prima dell’accesso, gli ingressi con termoscanner.
“Non ci siamo mai fermati, abbiamo impegnato risorse aggiuntive per raggiungere l’obiettivo. Il Salone Nautico di quest’anno – afferma il presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi – non sarebbe stato possibile senza le aziende del settore che hanno creduto nel progetto. E’ una iniziativa che contribuisce al rilancio dell’economia del Paese. E’ l’immagine del saper fare italiano” . Secondo gli organizzatori il Salone sviluppa un indotto superiore ai 60 milioni di euro.
Tra gli espositori, confermati i principali cantieri, italiani ed esteri, che hanno partecipato all’edizione 2019, ma ci sono anche nuovi marchi.
Le ammiraglie del Salone Nautico 2020 sono il SD126 di Sanlorenzo (37,95 metri), una première mondiale, mentre, per la vela, il Mylius 80 di Mylius Yachts con i suoi 25 metri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Open Fiber: Enel, da Macquarie offerta 2,65 mld per 50%
Cda in attesa aggiornamenti dopo approfondimento proposta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
17:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il cda di Enel è stato informato della ricezione dell’offerta vincolante inviata nella giornata di ieri da Macquarie Infrastructure & Real Assets (“MIRA”) per l’acquisto del 50% di Open Fiber, posseduto da Enel. Tale offerta, si legge in una nota, prevede il riconoscimento di un corrispettivo di circa 2,65 miliardi di euro, al netto dell’indebitamento, per l’acquisto della partecipazione, con meccanismi di aggiustamento ed earn out. Il cda ha preso atto dell’informativa e resta “in attesa di essere aggiornato circa i dettagli che dovessero emergere a valle delle necessarie attività di approfondimento con MIRA sui contenuti dell’offerta pervenuta”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo, Ftse Mib -1,1%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 19.739 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 settembre 2020
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta negativa per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha chiuso in calo dell’1,12% a 19.739 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude debole, Londra -0,4%
In calo anche Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
17:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente tutti in ribasso: Londra ha concluso in calo dello 0,46%, mentre Parigi ha segnato una contrazione finale dello 0,69% e Francoforte dello 0,29%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano pesante con Tim e banche, bene Pirelli
Piazza Affari peggiore in Europa, debole anche Enel
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
18:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di chiara debolezza per Piazza Affari, che è stata ampiamente la Borsa più pesante tra le principali europee: con Francoforte che ha perso lo 0,2%, Londra lo 0,4% e Parigi lo 0,6%, Milano ha concluso in calo dell’1,12% a 19.739 punti con l’indice Ftse Mib e in ribasso dell’1,07% a quota 21.576 con l’Ftse All share.
Sul listino di Milano ha pesato soprattutto Tim, in ribasso finale del 2,7% a 0,36 euro, e anche Enel (-2,5%) sulle ipotesi di frenata da parte dell’Antitrust europea al progetto rete unica. Male comunque anche Stm (-2,6%) e diversi titoli bancari, con Fineco in calo finale del 2,1% e Mediobanca dell’1,9%. Mps ha ceduto l’1,6% a 1,36 euro, Unicredit ha chiuso in calo dell’1,4% mentre Intesa è scesa meno dell’indice generale con un ribasso finale dello 0,9%.
Ha provato a tenere Fca (-0,4%), chiaramente positive Leonardo e Cnh (+1,4%), mentre hanno corso A2A (+2,3%) e Pirelli, salita del 2,4% a 3,94 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pompei cerca un nuovo direttore, bando sull’Economist
Franceschini, la nuova sfida ora è tutto quello che c’è intorno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
17:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con la pubblicazione oggi e domani sulle pagine dell’Economist si apre ufficialmente a Pompei la ricerca del nuovo super direttore, la professionalità che dovrà raccogliere l’eredità di Massimo Osanna, da settembre alla guida dei musei del Mibact, e proseguirne il lavoro. “Quella di Pompei è una storia di grande riscatto – ribadisce Franceschini – nel 2014 quando sono arrivato al Mibact era sinomino di crolli e di scioperi , oggi è un modello”. Concluso felicemente il Grande progetto avviato con i 105 milioni di fondi europei, il lavoro da fare, chiarisce accanto al ministro il direttore uscente Osanna, “è comunque tantissimo”. In ballo, spiega, c’è un enorme progetto, finanziato con 32 milioni di fondi Ciper “per la messa in sicurezza del fronte meridionale”. Un progetto, precisa, che era rimasto fuori dal lavoro fatto con i fondi europei perché non c’erano i tempi per portarlo a termine. Adesso, dopo un rallentamento dovuto al lockdown, gli interventi, dice Osanna”dovrebbero andare in bando entro la fine del 2020. Nel 2021 i cantieri”. C’è poi naturalmente la questione del calo dei visitatori, che anche a Pompei si è fatta sentire, nonostante ci sia stata una notevole ripresa in luglio e agosto, “Un calo del 70 per cento – dice Franceschini – da gennaio ad oggi si sono avuti in totale i visitatori che di solito affollano il parco in un mese”. Ma la sfida più grande, insiste alla fine il ministro, “sarà ora, dopo gli scavi e le messe in sicurezza, affrontare tutto quello che c’e’ attorno a Pompei, le infrastrutture, i trasporti. Sarà un lavoro lungo, ma ci riusciremo”. Il bando scadrà il 3 novembre, la procedura si concluderà entro marzo 2021.  VAI ALLA POLITICA  VAI ALLA TECNOLOGIA

Economia tutte le notizie in tempo reale! TUTTA L'ECONOMIA! APPROFONDITA DETTAGLIATA E SEMPRE AGGIORNATA! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:36 ALLE 12:31 DI GIOVEDì 17 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa, Hong Kong apre in calo
Negative in avvio anche Shanghai e Shenzhen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
17 settembre 2020
03:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre gli scambi in calo a causa dello stallo negoziale al Congresso Usa sulle misure per rilanciare l’economia, quando la Federal Reserve ha rimarcato la necessità di nuove risorse da mettere in campo: l’indice Hang Seng cede nelle prime battute lo 0,20%, scivolando a 24.676,41 punti.
Anche l’indice Composite di Shanghai cede nelle prime battute lo 0,20%, a 3.277,32 punti. Mentre quello dell’altra cinese Shenzhen perde lo 0,28%, a quota 2.179,17.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a 39,63 dollari al barile
Brent scende a 41,73 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
08:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in calo sul mercato after hour di New York dove i prezzi del greggio Wti di riferimento cedono l’ 1,29% a 39,63 dollari al barile. Scende anche il Brent che perde l’1,,16% a 41,73 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: scende a 1943 dollari l’oncia dopo Fed
Cede lo 0,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in calo sui mercati asiatici con gli investitori che valutano le decisioni della Fed che ha annunciato che manterrà ancora a lungo la politica dei tassi zero. Il lingotto con consegna immediata perde lo 0,8% e passa di mano a 1.943 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund apre in rialzo a 147 punti
Rendimento a 0,98%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
08:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 147 punti contro i 145 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è pari allo 0,98%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in calo sul dollaro a 1,1768
Su yen euro sale a 123,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di mercati valutari in lieve calo per l’euro: la moneta unica europea viene scambiata a 1,1768 sul biglietto verde rispetto al valore di 1,1801 di ieri sera dopo la chiusura di Wall Street. Sollo yen l’euro sale leggermente a 123,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in flessione dopo Fed, Europa attesa in negativo
Deboli anche future su Wall Street, sotto lente decisioni Boe
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse di Asia in calo sulla scia della nuova chiusura negativa di Wall Street dopo i segnali che arrivano dalla Fed sulla volontà di mantenere i tassi d’interesse vicini allo zero fino al 2023. Sul mercato valutario si rafforzano sul dollaro sia lo yen sia lo yuan.
Tra le singole Piazze Tokyo cede lo 0,67%. A scambi in corso Hong Kong è la peggiore con un -1,54% mentre è piatta Shanghai e tiene Shenzhen (+0,50%). Flettono anche Seul (-1,22%) e Sydney (-1,23%). In calo i future sul’Europa così come quelli sugli Stati Uniti. Sotto la lente nel Vecchio Continente le decisioni della Bank of England in un momento cruciale per l’economia britannica che rischia una Brexit senza un accordo con l’Europa. In agenda poi il saldo della bilancia commerciale italiana di luglio, l’indice dei prezzi al consumo di luglio dell’eurozona. Dagli Usa in calendario le richieste di sussidi di disoccupazione e l’indice di produzione della Fed di Filadelfia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in forte calo, -1,59%
Ftse Mib a 19.645 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 settembre 2020
09:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in deciso calo. Il primo Ftse Mib lascia sul terreno l’1,59% a 19.645 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in calo dopo Fed, Francoforte -1,47%
Parigi -1,35%, Londra -0,98%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in deciso calo per le Borse europee che, al pari della Piazza di Milano, cedono in scia alle indicazioni arrivate dalla Fed che intende mantenere i tassi di interesse vicini allo zero fino al 2023. Francoforte lascia sul terreno l’1,47% con il Dax a 13.060 punti. Parigi cede l’1,35% con il Cac 40 a 5.005 punti. Londra segna un -0,98% con il Ftse 100 a 6.018 punti.
La Borsa di Milano apre in deciso calo. Il primo Ftse Mib lascia sul terreno l’1,59% a 19.645 punti.
La Fed segnala che lascerà il costo del denaro invariato ai livelli attuali, fra lo 0 e lo 0,25%, almeno fino al 2023, ovvero fino a quando non sarà raggiunta la massima occupazione e un’inflazione al 2%. Una politica quindi molto accomodante per aiutare una “ripresa molto incerta”, sulla quale pesano “rischi al ribasso” e il cui “andamento è legato al coronavirus”, spiega Jerome Powell, parlando di una crisi “severa”. “Ci vorrà del tempo”” per tornare ai livelli pre-pandemia, mette in evidenza il presidente della Fed, osservando come la strada per la piena occupazione è ancora lunga e ribadendo, come aveva fatto nei mesi scorsi, come le donne, gli afroamericani e gli ispanici sono coloro che pagano il prezzo più caro in termini di lavoro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: MIlano conferma flessione (-1,26%), sotto pressione Tim
Vendite su bancari, tiene Fca dopo dati mercato Europa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
10:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si conferma in calo con il Ftse Mib che lascia sul terreno l’1,26% a 19.748 punti dopo le indicazioni arrivate dalla Fed . Tra i titoli maggiormente sotto pressione Tim. Bloccata brevemente in avvio a -7,4% e rientrata a -2,5% il titolo viaggia a -3,3% con le incognite sulla fattibilità della rete unica anche dettate dall’orientamento dell’antitrust europeo.
Male tra gli altri i bancari con Mediobanca (-2,7%), Banco Bpm (-2,08%). Enel è in linea con il listino, perde il l’1,25% nel giorno del cda che ha sul tavolo la proposta di Macquarie per rilevare in tutto o in parte il 50% che il gruppo guidato da Francesco Starace detiene in Open Fiber. Tiene Fca (-0,55%) dopo i dati sul mercato europeo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conferma flessione dopo Fed, Milano -1,21%
Euro risale a 1,18 sul dollaro, spread resta stabile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si confermano in decisa flessione. Ad incidere le indicazioni arrivate dalla Fed che intende mantenere i tassi di interesse vicini allo zero fino al 2023. A raffreddare gli scambi anche l’orientamento della Boj di non attuare modifiche alla politica monetaria. L’indice d’area Stoxx 600 perde oltre il 2,5% con le vendite che spingono verso il basso i titoli legati alla chimica e all’edilizia. Male anche i finanziari.
Tra le singole Piazze, Milano resta la peggiore (Ftse Mib -1,21% a 19.725 punti) nonostante il buon dato dell’export a luglio. Mentre Francoforte cede un più marginale 0,67%. Sulla stessa linea Londra (-0,66%) e Parigi (-0,71%). Lo spread tra btp e bund è stabile a 146,5 punti (147 in avvio). Sul fronte dei cambi l’euro risale a 1,18 sul dollaro. A Piazza Affari maglia nera è sempre Tim che accusa un calo del 3,2%. A seguire le banche con Mediobanca (-2,48%, Mps (-2,38%) e banco Bpm (-2,11%) .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ibl Banca: Boccuzzi nuovo vice d.g.
Lascia gruppo Iccrea. Obiettivo evoluzione strategica gruppo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
12:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovanni Boccuzzi, è il nuovo vice direttore generale di Ibl Banca. Lo annuncia, in una nota, il gruppo romano specializzato nella cessione del quinto dello stipendio. La nuova vice direzione avrà lo scopo di contribuire all’evoluzione strategica e organizzativa del Gruppo anche in un’ottica di diversificazione del business. Boccuzzi, ha maturato un’esperienza trentennale nel settore bancario e ha rivestito ruoli di rilevanza strategica presso il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea del quale è stato, a partire dal 2016, vice direttore generale vicario e chief financial officer, seguendo il progetto di trasformazione di Iccrea Banca a Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Conte: ‘Italia seria, da Ue grande investimento di fiducia’
‘Siamo i massimi beneficiari delle risorse europee’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 settembre 2020
12:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ci sono delle attenzioni particolari che ieri sono state riservate dalla presidente von der Leyen all’Italia. Noi ospiteremo il più importante vertice sulla sanità al mondo e siamo i massimi beneficiari delle risorse europee. C’è un grande investimento di fiducia da parte dell’Ue sull’Italia, ci stiamo comportando in modo serio e responsabile”. Così il premier Giuseppe Conte parlando con i cronisti dopo aver visitato una scuola romana.
“L’opposizione non è coinvolta sul Recovery? L’opposizione è in Parlamento, è coinvolta. Io sono pronto a andare a riferire ma deve essere il Parlamento a dirci le modalità del confronto”, sottolinea Conte che poi aggiunge: ‘Sul Mes mi sono già espresso. Un buon padre di famiglia ha un quadro finanziario da tenere presente e, sulla base delle necessità, valuta se andare o meno in banca. Ora siamo concentrati sul Recovery Fund. Se il quadro di finanza pubblica rendesse necessario un supplemento di risorse, lo valuteremo insieme al Parlamento”.
“Il superamento di Dublino fa piacere, l’Italia ha lavorato molto in questa direzione – prosegue il premier – L’attuale disciplina svantaggia i Paesi di primo approdo. Mercoledì attendiamo la proposta della commissione Ue, e da parte nostra, siamo già predisposti a lavorare alla modifica dei decreti sicurezza”.  POLITICA

Economia tutte le notizie in tempo reale Tutta l'Economia aggiornata approfondita dettagliata completa ed ufficiale in un click! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:28 DI MERCOLEDì 16 SETTEMBRE 2020

ALLE 03:36 DI GIOVEDì 17 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano chiude a +0,04%
Ftse Mib a 19.963 punti
MILANO
16 settembre 2020
17:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude piatta.
Il Ftse Mib segna un +0,04% a 19.963 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Terzo settore:Catalfo firma decreto attuativo Registro unico
‘Passo decisivo per l’attuazione della riforma’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
17:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il via libera della Conferenza Stato-Regioni dello scorso 10 settembre, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, ha firmato il decreto attuativo del Registro unico nazionale del Terzo Settore (Runts). Lo comunica il ministero.
“Si tratta di un passo avanti decisivo per l’attuazione della riforma”, commenta il ministro. Il decreto verrà ora trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione, dopo la quale sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in ordine sparso, Francoforte +0,29%
Parigi +0,13%, Londra cede lo 0,42%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
17:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in ordine sparso per le Borse europee. Londra cede lo 0,42% con il Ftse 100 a 6.080 punti. Mentre agguantano il rialzo sul finale tanto Parigi (+0,13%, Cac 40 a 5.074 punti) quanto Francoforte (+0,29%, Dax a 13.255 punti)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude poco mossa, corsa Saipem, Tenaris
Vendite su Fineco, Mps, Nexi ritocca i massimi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
19:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta poco mossa per le Borsa di Milano che chiude piatta (Ftse Mib +0,04% a 19,963 punti) invertendo la rotta nel finale di giornata.
Deboli soprattutto i bancari con Fineco che lascia sul terreno l’1,59% e Mps (-0,93%). Viaggiano invece spediti Saipem (+4,33%), Tenaris (+4,17%) con il petrolio sopra i 39 dollari al barile. In luce poi Diasorin (2,48%) dopo l’estensione ai campioni salivari del suo test sul coronavirus, e Moncler (+3,2%), ancora acquistata dopo il rally di ieri. Mentre Nexi (+1,72%) ritocca i massimi storici sulle attese per un accordo con Sia.
Fuori dal paniere principale balza Ferragamo (+8%) dopo i risultati del semestre, in rosso ma migliori delle attese, mentre scivola Rai Way (-5,6%) penalizzata dal collocamento di 8,5 milioni di azioni da parte di un grosso investitore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fed: ‘Tassi vicino allo zero per tre anni’
La ripresa dipende da andamento della pandemia.Il presidente Powell: ‘useremo tutti strumenti’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 settembre 2020
20:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tassi fermi ai livelli attuali almeno fino al 2023 e acquisti di titoli a ritmi attuali, mantenuto per un tempo più lungo. La Federal reserve prolunga il proprio orientamento espansivo, in seguito all’adozione della nuova strategia. Nell’ultima riunione prima delle elezioni americane, la Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.
La Fed prevede che l’economia americana si contrarrà quest’anno del 3,7% con un tasso di disoccupazione al 7,6% e un’inflazione all’1,2%. Per il 2021 il rimbalzo del pil è stimato fra il 3,6 e il 4,7%, meno del 4,5-6,0% previsto in giugno. La Fed lascerà i tassi vicino allo zero fino a quando non sarà raggiunta la massima occupazione. I tassi dovrebbe restare ai livelli attuali per i prossimi tre anni, almeno fino al 2023.
“L’attività economica e l’occupazione sono migliorate negli ultimi mesi ma restano ben al di sotto dei livelli di inizio anno”. Lo afferma la Fed impegnandosi a “usare tutti gli strumenti a sua disposizione a sostegno dell’economia”. La strada della ripresa “dipenderà significativamente dall’andamento del virus. La crisi sanitaria continuerà a pesare sull’attività economica, l’occupazione e l’inflazione nel breve termine, e pone rischi significativi all’outlook economico di medio termine”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il distanziamento sociale e la mascherina aiutano l’economia, il cui corso dipenderà dalla capacità di contenere il coronavirus. Lo afferma Jerome Powell, il presidente della Fed. Donald Trump ha messo in dubbio anche nelle ultime ore gli effetti positivi dell’uso della mascherina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Nuova Zelanda entra in recessione
Il Pil del trimestre aprile-giugno in calo del 12,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WELLINGTON
17 settembre 2020
02:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’economia della Nuova Zelanda ha registrato un calo record trimestrale, secondo i dati ufficiali di oggi che attestano l’entrata del paese in recessione.
“Il calo del 12,2% del Pil è di gran lunga il più grande mai registrato in Nuova Zelanda”, ha affermato l’agenzia nazionale di statistica. Il periodo di riferimento va da aprile a giugno, che coincide col rigoroso lockdown da coronavirus iniziato a fine marzo e allentato poi gradualmente iniziato da fine maggio.
Anche la chiusura dei confini esterni del paese dal 19 marzo ha avuto un enorme impatto su alcuni settori dell’economia, ha sottolineato l’agenzia di statistica neozelandese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in lieve ribasso
Cambi: yen più forte su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
17 settembre 2020
02:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi col segno meno, in scia alla nuova chiusura negativa negli Usa del Nasdaq e dopo i segnali che arrivano dalla Fed sulla volontà di mantenere i tassi d’interesse vicini allo zero fino al 2023: l’indice Nikkei cede lo 0,25%, con una perdita di 58 punti a quota 23.416,62. Sul mercato valutario lo yen guadagna terreno sul dollaro, poco sotto a un livello di 105; a 123,60 sull’euro.  VAI ALLA POLITICA

Economia tutte le notizie in tempo reale! TUTTO IL MONDO ECONOMICO-FINANZIARIO è QUI COSTANTEMENTE AGGIORNATO E DETTAGLIATO! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 12 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:39 ALLE 17:28 DI MERCOLEDì 16 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Tokyo, apertura poco variata
Cambi: yen si apprezza su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
16 settembre 2020
02:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo apre la seduta all’insegna della cautela, in attesa di maggiori indicazioni dalla Fed e della prevista nomina di Yoshihide Suga alla successione del premier giapponese uscente Shinzo Abe: in apertura l’indice Nikkei segna una variazione appena negativa dello 0,09%, a quota 23.434,62 punti. Sul mercato valutario lo yen torna ad apprezzarsi, scambiando a 105,20 sul dollaro e a 124,50 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prosegue rialzo a 38,9 dollari, +1,7%
Brent a 41,1 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue il rialzo del prezzo del petrolio sui mercati. Il greggio Wti del Texas sale dell’1,7% a 38,9 dollari. Il Brent del Mare del Nord avanza dell’1% a 41,1 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in lieve crescita a 1959 dollari l’oncia
Aumento dello 0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
08:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in lieve crescita sui mercati. Il metallo con consegna immediata sale dello 0,3% a 1959 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile all’avvio a 1,1843 dollari
Yen poco mosso a 105, 37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
08:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per le quotazioni dell’euro. La moneta unica scambia a 1,1843 dollari con una variazione di -0,02%. In Asia stabile anche lo yen a 105,37 (-0,08%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in ordine sparso in attesa decisioni Fed
Cauti anche future Europa e Usa, avanza petrolio, stabile l’euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
08:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in ordine sparso, con gli indici poco mossi mentre gli investitori attendono di conoscere questa sera, al termine della riunione della Fed, l’intensità con cui la banca centrale americana intende proseguire nel sostegno alla ripresa economica. Tokyo ha chiuso quasi invariata (+0,1%), mentre Hong Kong (-0,3%) e le borse cinesi di Shanghai (-0,6%) e Shenzhen (-1,3%) sono in calo.
Seduta in rialzo dell’1% per Sydney mentre Seul ritraccia dello 0,3%. In lieve flessione i future sull’Europa mentre sono poco sopra la parità quelli americani, dove gli indici sono reduci da tre sedute di rialzi consecutivi.
Sul mercato prevale dunque un atteggiamento attendista in attesa di vedere se la Fed confermerà la sua posizione verso l’economia Usa, impegnata ad uscire dalla crisi scatenata dal coronavirus. Pochi i dati macro attesi, tra cui spiccano le vendite al dettaglio di agosto negli Usa. Nel frattempo il petrolio prosegue il movimento rialzista, con il wti che avanza dell’1,5% a 38,86 dollari al barile e il brent dell’1,3% a 41,07. Poco mosso l’euro-dollaro con la moneta unica che scambia a 1,849 sul biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre invariato a 147 punti
Rendimento a 0,998%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura invariata per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 147 punti. Il rendimento del decennale è pari allo 0,998%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre poco mossa (+0,13%)
L’indice Ftse Mib sale a 19.982 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 settembre 2020
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta poco mosso per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dello 0,13% a 19.982 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre cauta, occhi sulla Fed
Londra cede lo 0,4%, invariate Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta poco mosso per le Borse europee in attesa di conoscere le decisioni della Fed che verranno annunciate questa sera. A Parigi il Cac 40 cede lo 0,04% a 5.065 punti, a Francoforte il Dax sale dello 0,05% a 13.224 punti mentre a Londra il Ftse 100 cede lo 0,4% a 6.081 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sale con Diasorin, Ferragamo, Nexi, ko Rai Way
Bene petroliferi e Fca, male Fineco, debole Tim, corre Tiscali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
09:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta in cauto rialzo per Piazza Affari, con l’indice Ftse MIb che sale dello 0,3%, sostenuto dagli acquisti su Diasorin (+2,9%), dopo l’estensione ai campioni salivari del suo test sul coronavirus, e Moncler (+2,4%), ancora acquistata dopo il rally di ieri. Fuori dal Ftse Mib balza Ferragamo (+9,2%) dopo i risultati del semestre, in rosso ma migliori delle attese, mentre scivola Rai Way (-5,7%) penalizzata dal collocamento di 8,5 milioni di azioni da parte di un grosso investitore. Salgono i pretroliferi Saipem e Tenaris (+1,4% entrambe) in scia all’andamento del prezzo del petrolio, Nexi (+1,2%) ritocca i massimi storici sulle attese per un accordo con Sia, bene anche Stm (+1,2%) e Inwit (+0,9%).
Ancora positiva Fca (+0,6%) dopo il balzo della vigilia mentre in fondo al listino si collocano FinecoBank (-1,7%), Tim (-0,7%) e Unicredit (-0,5%). Deboli tutte le utility, con Enel (-0,6%) e A2A (-0,6%). Bene Astaldi dopo i conti (+3,3%), ancora un rally per Tiscali (+10%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa cauta in attesa Fed, corrono retailer con Zara
Corre greggio con calo scorte Usa.A Milano ok Moncler, Diasorin
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
10:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in lieve rialzo a metà giornata in attesa di conoscere, in serata, le decisioni della Fed, con gli investitori che si aspettano la conferma di un atteggiamento accomodante, allo scopo di sostenere la ripresa dell’economia. Milano avanza dello 0,3%, Francoforte e Parigi dello 0,1% mentre Londra cede lo 0,1%. In rialzo, dopo tre sessioni positive, anche i future su Wall Street. Sui mercati azionari prevale la convinzione che le banche centrali siano ben lontane dall’aver esaurito le munizioni e che dunque la stagione dei rialzi non sia finita. Corre il petrolio (+2,8% il wti a 39,37 dollari) dopo il calo delle scorte Usa superiore alle attese. Sui mercati brillano le catene di abbigliamento, con Inditex (Zara) che balza del 6% dopo i conti e trascina H&M, ancora in luce dopo il rally della vigilia. A Piazza Affari gli acquisti nel settore dell’abbigliamento spingono Moncler (+3,1%), il rialzo del greggio sostiene Saipem (+2,7%) mentre Diasorin beneficia dell’estensione ai campioni salivari del suo test sul coronavirus.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, crisi pesantissima, conseguenze incerte
Governatore a esecutivo Abi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
11:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
” Le Conseguenze di questa crisi globale sono gravissime e dipendono da diffusione del corona virus, sono difficili da valutare. La portata dell’evento senza precedenti evidente nei costi di vite umane nel mondo”. Lo ha detto il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, parlando ai banchieri dell’Esecutivo Abi precisando che “le Prospettive sono incerte e questo incide negativamente su spesa famiglie e imprese”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, banche non rinviino emersione perdite crediti
“Capisco criiticità ma usare con attenzione flessibilità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
11:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È necessario che le banche usino con attenzione la “flessibilità” sui crediti deteriorati prevista dalle norme ma “senza rinviare l’emersione di perdite altamente probabili” e si continuino a preservare adeguati livelli di patrimonializzazione”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco intervenendo all’esecutivo Abi. “Capisco le criticità evidenziate dal presidente Patuelli e da altri” ma “non si può rinviare”. “Su questo fronte, per assorbire le perdite sui prestiti sarà probabilmente necessario utilizzare almeno parte del capitale in eccesso rispetto ai requisiti minimi. E le autorità di vigilanza questo lo sanno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, banca pubblica? Meglio una P.a efficiente
Governatore. su ipotesi polo di Stato con banche in crisi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
11:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’ipotesi di uno ‘polo bancario pubblico’ aggregando sotto lo Stato le banche in crisi, non piace al governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco che ricorda le “inefficienze” delle esperienze passate e sottolinea come “l’economia italiana beneficerebbe” più di “una pubblica amministrazione efficiente, di infrastrutture adeguate, di investimenti in innovazione e conoscenza. “Occorre soprattutto mirare a che banche che svolgono attività di natura commerciale operino al meglio sul piano organizzativo e gestionale, rispondendo con efficacia e trasparenza alla domanda di credito e di allocazione del risparmio di imprese e famiglie”, aggiunge.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria Veneto, politica torni far squadra con impresa
Lettera presidente Carraro a candidati Regionali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
16 settembre 2020
11:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La politica riprenda a fare squadra assieme all’impresa”. E’ l’auspicio che il presidente degli industriali del Veneto Enrico Carraro, esprime in una lettera aperta di ”appunti’ per i candidati in corsa per le Regionali del 20 e 21 settembre. “La pandemia e la conseguente crisi economica – ricorda Carraro -, hanno colpito il Veneto in una fase di rallentamento già annunciato da diversi fattori. I dati e i trend sono sotto gli occhi di tutti: il debito di studenti, tecnici e neolaureati che vanno via dal Veneto; un sistema produttivo fatto di pmi che va supportato nelle dinamiche dei mercati globali; la difficoltà di attrarre nuove aziende e capitali.” “Sono questi i temi che le imprese vogliono che la politica metta al centro della propria agenda” sottolinea Carraro il quale osserva che la “Regione, che si troverà a gestire un afflusso importante di risorse dal Recovery Fund (e auspicabilmente da altre fonti quali il Mes) avrà infatti la grande responsabilità di tutelare il proprio territorio facendone crescere l’economia, nell’ambito di un quadro nazionale di riferimento e di una prospettiva europea a cui dobbiamo aspirare sempre di più”. “Gli imprenditori – precisa Carraro – non vogliono ‘soldi a pioggia’ che si disperdono senza creare valore, ma ‘investimenti’ che premino il merito e creino un ecosistema in grado di dare un futuro alle loro imprese”.  VAI ALLA POLITICA  VAI ALLA TECNOLOGIA  VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO  VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE  VAI ALLA CRONACA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ocse: Pil dell’Italia -10,5% nel 2020, +5,4% nel 2021
I dati delle prospettive intermedie dell’organizzazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
16 settembre 2020
11:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Pil dell’Italia diminuirà del 10,5% nel 2020 prima di tornare a crescere in positivo, al 5,4% nel 2021: è quanto emerge dalle prospettive economiche intermedie dell’Ocse diffuse a Parigi.
Il Pil mondiale diminuirà del 4,5% nel 2020, prima di aumentare del 5% nel 2021: è quanto emerge dalle prospettive economiche intermedie dell’Ocse annunciate oggi a Parigi. Secondo l’organismo per la cooperazione e lo sviluppo economico dopo uno “shock senza precedenti” è attualmente in corso una “graduale ripresa”. “Le prospettive economiche – precisa l’organismo – rimangono eccezionalmente incerte, con la pandemia da COVID-19 che continua a gravare in modo pesante su economie e società”.
Il Pil dell’eurozona diminuirà del -7,9% nel 2020 prima di tornare a crescere, al 5,1%, nel 2021: è quanto emerge dalle Prospettive economiche intermedie dell’Ocse diffuse oggi a Parigi. Sempre secondo le stime intermedie dell’organismo internazionale, la Germania segnerà un -5,4% nel 2020 e un +4,6% nel 2021. Quanto alla Francia si prevede un -9,5% nel 2020 e un +5,8% nel 2021.
“Il mondo sta scontando il più drammatico rallentamento economico dai tempi della Seconda guerra mondiale”: questo il messaggio lanciato dalla capoeconomista dell’Ocse, Laurence Boone, presentando le prospettive economiche intermedie dell’Ocse a Parigi. Boone è tornata ad insistere sull’eccezionale livello di incertezza che pesa oggi sulle economie mondiali a causa del coronavirus.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Profumo, sicurezza essenziale per sovranità tecnologica Ue
A Cybertech Europe , non può esserci sicurezza senza tecnologia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
11:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Un’industria della sicurezza innovativa è essenziale per la sovranità tecnologica dell’Europa: ecco perchè una dimensione specifica relativa alla sicurezza dovrebbe far parte del recovery plan europeo”. L’a.d.
di Leonardo, Alessandro Profumo, lo sottolinea aprendo i lavori di CybertechLive Europe 2020, ‘edizione digitale’ per quest’anno della rassegna Cybertech Europe che nel 2021, è già previsto, tornerà alla ‘Nuvola’ di Roma il 28 e 29 settembre.
“Le tecnologie digitali diventeranno fondamentali per il successo dell’industria e della società. Questo è il motivo per cui la trasformazione digitale deve rimanere una priorità assoluta per l’Unione Europea. A livello pratico, l’attuazione della strategia dell’Unione Europea in materia di digitale e di dati rappresenta un passo importante”, avverte Profumo. “La nuova Commissione Europea riconosce che l’Europa deve raggiungere una sovranità tecnologica”, rileva l’a.d di Leonardo: “Dietro tale scopo c’è una semplice verità. Non può esserci sicurezza senza tecnologia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio, pil rimbalza ma colpite aziende terziario
Indicatore consumi ad agosto -8,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
09:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio si attende un rimbalzo del Pil nel terzo trimestre con una crescita del 10% rispetto all’ultimo quarto e una riduzione del 9,5% nel confronto annuo (+2,6% nel solo mese di settembre) ma nota come il recupero “non salverà molte imprese del terziario dalla chiusura”. In una nota l’associazione sottolinea come ad agosto i consumi dell’indicatore Icc siano scesi dell’-8,7% con una “situazione drammatica per i servizi ricreativi (-61,6%), gli alberghi (-35%) e i pubblici esercizi (-26%)”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa aspetta Fed, Milano debole con banche e Tim
Rally retailer con Inditex, a Piazza Affari bene Moncler, Saipem
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
12:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si indebolisce a metà seduta, indossando la maglia nera in un’Europa che si muove all’insegna della cautela in attesa delle indicazioni che usciranno dalla riunione della Fed. Il Ftse Mib cede lo 0,14%, Parigi e Londra avanzano dello 0,3% e Londra è poco sopra la parità, in una seduta che vede bene acquistati in Europa i titoli dei retailer dopo i conti di Inditex (+8,5%), la holding che controlla Zara, e che seguono quelli, altrettanto buoni, di H&M (+3%).
A Piazza Affari si mette in luce Moncler (+3,8%), seguita da Saipem (+3%), che beneficia della buona intonazione del petrolio, al pari di Tenaris (+2,3%), e Diasorin (+2,9%), che incassa l’ok all’utilizzazione del suo test per il coronavirus anche sui campioni salivari. Nuovi massimi per Nexi (+2,2%), che continua a salire sulle attese per un matrimonio con Sia.
Dall’altra parte del listino FinecoBank (-2,8%), il cui giudizio è stato tagliato da Ubs, che ha invece alzato quello su Bper (+0,14%). Vendite sulle banche con Unicredit (-1,1%) e Banco Bpm (-1%), soffre Tim (-1,4%) in attesa dell’offerta di Macquarie per la quota di Open Fiber dell’Enel (-1%), e sono in rosso anche le utilitiy, con A2A (-0,8%) e Hera (-0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa si indebolisce ancora, Milano la peggiore (-0,53%)
Listini guardano a indicazioni Fed, Wall Street attesa positiva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
14:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si indeboliscono ulteriormente le Borse europee con Milano che perde ancora terreno e lascia con il Ftse Mib (19.848 punti) lo 0,53%. In calo anche Parigi (-0,15%), Londra (-0,29%) ed è sotto la parità Francoforte (-0,05%).
I listini restano in attesa delle indicazioni della Fed mentre i future su Wall Street sono positivi. Mercati che non hanno avuto sussulti neanche dal dato in miglioramento fornito dall’Ocse sul pil mondiale. Lo spread tra btp e bund viaggia sui 147 punti ed è in linea con l’apertura. Stabile l’euro sul dollaro a 1,1867 sul biglietto verde. Così come il petrolio, a 39 dollari al barile il wti (38,9 in avvio). A Piazza Affari si confermano le vendite sulle banche con Fineco che perde il 2,97%. Giù anche Fca (-1,29%) e Tim (-1,33%). Su di giri Moncler (+2,56%), Nexi (+2,43%), Saipem (+2,14%), Diasorin (+2,17%) .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo, diventeremo ‘solution provider’
Ad Schillaci, servizi digitali e freni sempre più ‘green’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
14:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Diventare un ‘solution provider’ che integra prodotti e servizi digitali sempre più sostenibili per andare incontro alle esigenze dell’industria automobilistica alle prese con sfide senza precedenti, dall’elettrificazione alla guida autonoma. E’ la nuova ‘mission’ di Brembo, leader mondiale negli impianti frenanti, svelata per la prima volta dall’amministratore delegato Daniele Schillaci sulla piattaforma virtuale Brembo Next. “Siamo entrati in una nuova era, fatta di intelligenza artificiale e big data” – ha spiegato l’ad Schillaci -. “Abbiamo una nuova visione che ci proietta verso il futuro. Il nostro piano è diventare un’azienda davvero digitale per fornire soluzioni digitali. Per farlo, daremo nuova linfa alla nostra capacità di innovazione su scala globale, creando centri di Ricerca e Sviluppo d’eccellenza nei principali Paesi dove operiamo. Integreremo l’intelligenza artificiale e tecnologie ancora più sostenibili nelle nostre soluzioni, per diventare un brand di riferimento anche per le generazioni del futuro. La nostra missione vuole anticipare l’impatto dei mega trend che stanno plasmando l’industria automobilistica per contribuire, insieme ai nostri clienti, ad una mobilità più sostenibile”.
L’approccio è basato sulla nuova visione ‘Turning Energy into Inspiration’, con cui il Gruppo di Stezzano (Bergamo) intende incrementare la propria competitività nel lungo periodo in un settore in continua evoluzione. L’impegno per la sostenibilità unito alla competenza tecnologica porteranno a prodotto sempre più “green”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva in attesa Fed
S 500 sale dello 0,34%, Nasdaq +0,31%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 settembre 2020
15:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre in rialzo in attesa della Fed. Il Dow Jones sale dello 0,24% a 28.081,46 punti, il Nasdaq avanza dello 0,31% a 11.225,58 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,34% a 3.412,62 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria, il piano emergenze candidato a premi Eepa2020
Programma di Robiglio rappresenta Italia con piano pmi torinesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
16:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ‘programma gestione emergenze” della Piccola Industria di Confindustria, insieme con il progetto ‘pit-stop early warning Europe” dell’Unione Industriale di Torino, sono stati selezionati dal Ministero per lo Sviluppo Economico per rappresentare l’Italia alla 14° edizione degli European Enterprise Promotion Awards, il premio europeo per la promozione d’impresa.”Sono stati scelti tra tutti come i più efficaci per la promozione dell’imprenditorialità in Italia e per l’importante servizio che offrono alle imprese”, sottolinea una nota di Confindustria.
Il ”programma gestione emergenze’ è il programma nazionale di Confindustria, sotto la guida di Piccola Industria – per pianificazione, coordinamento e controllo delle attività di supporto alle imprese e alla popolazione in caso di emergenza, assistenza post emergenza, promozione della prevenzione e della resilienza. È stato in prima linea in occasione dell’emergenza Covid-19, del terremoto del Centro Italia nel 2016 e di quello in Emilia nel 2012.
“Si tratta di un risultato che riempie di orgoglio e rappresenta un riconoscimento per tutti coloro che, con passione e dedizione, hanno collaborato e collaborano alla riuscita del ‘Pge’, un modello di eccellenza nella partnership pubblico-privato che auspichiamo possa arrivare a Berlino tra i vincitori” commenta Carlo Robiglio, il presidente della Piccola Industria di Confindustria.
Quanto al ‘pit-stop early warning Europe’, è “l’unico partner italiano di un’ambiziosa iniziativa europea, co-finanziata dal programma Cosme, che si prefigge di incrementare la competitività e consolidare la ripresa delle pmi piemontesi del settore della manifattura e dei servizi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa si conferma debole dopo Wall Street, Milano -0,67%
Listini attendono Fed, spread e cambi euro-dollaro stabili
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
16:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee restano deboli con l’avvio positivo di Wall Street. Il mercato attende le indicazioni della Fed con l’indice d’area stoxx 600 che è poco sopra la parità con gli acquisti su titoli legati all’informatica e investimenti immobiliari. Pesanti, di contro, energia e finanziari. Tra i singoli listini Milano è tra i peggiori con il Ftse Mib che perde lo 0,67% a 19.822 punti.
Sugli stessi livelli Londra (-0,70%) così come Parigi (-0,66%).
Tiene Francoforte che segna un marginale -0,16 per cento. Lo spread prosegue poco mosso a 146 punti base. Ed è stabile anche l’euro sul dollaro a 1,1843 sul biglietto verde.
A Piazza Affari proseguono le vendite sui bancari con Unicredit che lascia sul terreno l’1,93%, Fineco il 2,03% e Banco Bpm l’1,72 per cento. Prosegue, invece la corsa di Nexi (+3,41%) sulle attese di nozze con Sia. Bene Moncler (+2,9%), Diasorin (+2,74%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Casa: ok decreto ‘Qualità abitare’, 853mln per riqualificare
Mit di concerto con Ministeri economia e beni culturali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2020
17:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La ministra delle infrastrutture e trasporti Paola De Micheli ha firmato, di concerto con il ministro dell’economia Roberto Gualtieri e il ministro dei beni culturali Dario Franceschini, il decreto per l’erogazione dei finanziamenti per la “Qualità dell’abitare”. Il decreto – si legge in una nota del Mit – reca le procedure per la presentazione delle proposte, i criteri per la valutazione e le modalità di erogazione dei finanziamenti per l’attuazione del “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare”.
Sono previsti 853,81 milioni di euro fino al 2033 per promuovere processi di rigenerazione di ambiti urbani specificamente individuati al fine di concorrere alla riduzione del disagio abitativo e insediativo, con particolare riferimento alle periferie, e all’incremento della qualità dell’abitare e di parti di città, all’incremento dell’edilizia residenziale pubblica.

Economia tutte le notizie in tempo reale! ECONOMIA FINANZA BORSE CAMBI VALUTE SEMPRE AGGIORNATI LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 13 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:30 ALLE 14:31 DI MARTEDì 15 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Tokyo, apertura in ribasso
Nomina di Suga riallinea posizioni, scattano prese profitto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
15 settembre 2020
02:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia le contrattazioni col segno meno, con gli investitori che fanno scattare le prese di profitto dopo i tre giorni consecutivi di rialzi e mentre si delineano le prospettive del prossimo esecutivo con l’imminente investitura di Yoshihide Suga nel nuovo ruolo di premier: il Nikkei in apertura registra un calo dello 0,49% e una perdita di 114 punti a quota 23.444,78. Sul mercato valutario lo yen scambia a 105,60 sul dollaro e a 125,30 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa, Hong Kong apre poco mossa
Shanghai in lieve calo. Lo yuan si rafforza sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2020
04:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre la seduta poco mossa: l’indice Hang Seng segna nelle prime battute un frazionale rialzo dello 0,08%, a 24.621,65 punti.
L’indice Composite di Shanghai cede lo 0,05%, a 3.277,13 punti, mentre quello di Shenzhen segna un rialzo dello 0,10%, a quota 2.191,36.
Lo yuan si rafforza sul dollaro e segna uno spot rate alle 4:15 italiane a 6,79 (-0,26%). Stamattina la Banca centrale cinese ha fissato la parità bilaterale a 6,8222, indebolendo il renminbi di 139 punti base.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Wti stabile a 37,25 dollari
Brent in lieve calo a 39,57 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo del petrolio americano è stabile sul mercato after hours di New York. Il barile del Wti è quotato a 37,25 dollari. Lieve calo invece per il Brent, in flessione dello 0,1% a 39,57 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: sale a 1.963,7 dollari l’oncia (+0,4%)
Prezzi in rialzo con indebolimento moneta americana
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
08:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo dell’oro sale sui mercati internazionali parallelamente all’indebolimento del dollaro. Il metallo prezioso con consegna immediata vale 1.963,75 dollari l’oncia in rialzo dello 0,4% dopo il +0,8% registrato ieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia cauta, listini cinesi tengono dopo dati macro
Incerti i futures sull’avvio dei mercati europei
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
08:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta piatta per i mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico, che hanno guardato poco ai positivi dati macroeconomici cinesi: Tokyo è scesa dello 0,44% finale dopo tre giornate consecutive al rialzo, con Sidney che ha chiuso in calo dello 0,08%.
Tutte in positivo le altre Borse, con Shanghai e Shenzhen che in chiusura segnano leggeri rialzi dopo i dati della produzione industriale diramati da Pechino migliori delle stime e con le vendite al dettaglio in crescita. In aumento dello 0,3% Hong Kong, dello 0,6% Seul e dello 0,4% Singapore.
Incerti i futures sull’avvio dei listini europei.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve calo, Ftse Mib -0,19%
In ribasso anche l’indice Ftse All share, -0,18%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 settembre 2020
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio leggermente negativo per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna un calo dello 0,19%, l’Ftse All share un ribasso dello 0,18%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte cauta, Francoforte +0,2%
Poco sopra la parità anche Londra e Parigi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
09:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in marginale rialzo per i principali mercati azionari del Vecchio continente: Francoforte segna in partenza un aumento dello 0,2%, Parigi e Londra una crescita dello 0,1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano piatta, bene Leonardo, corre Fca
Fiacche in avvio Tim e Atlantia, pesante Banca Generali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
09:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo un avvio il lieve calo, Piazza Affari ondeggia attorno alla parità, con l’indice Ftse Mib piatto sostanzialmente in linea con le altre Borse europee.
Tra i titoli principali di Piazza Affari corre sempre Fca (+5,5% a 10,53 euro) dopo la revisione di alcuni aspetti finanziari dell’accordo con Psa (passata in calo dell’1,4% a Parigi) per la fusione e la modifica del maxi dividendo da 5,5 miliardi, con Exor in crescita del 4%. Sullo stesso livello Leonardo che sfrutta ancora la solidità del settore dopo la vendita alla Grecia degli aerei da caccia francesi Rafale.
In calo al di sotto del punto percentuale in avvio sia Tim sia Atlantia, in ribasso oltre l’1% invece Azimut e Fineco, con Banca Generali che scivola del 2,5%.
Nel listino a minore capitalizzazione, spicca il volo di Acotel, il cui titolo sale del 42%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa stabile guarda a Fed, Fca continua a correre
Mercato premia anche dividendo prima del closing, debole Psa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
10:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Listini azionari del Vecchio continente senza variazioni di rilievo in attesa della prima riunione ufficiale del Fomc della Federal Reserve dopo che il presidente Powell ha introdotto il cambio di impostazione sull’inflazione. Tutti i listini azionari ondeggiano infatti attorno alla parità (a Milano l’indice Ftse Mib sale dello 0,1%, Londra +0,2%), con qualche spunto solo dal settore auto.
Tutto nasce dal nuovo accordo di fusione tra Fca e Psa, con il gruppo italiano che in Piazza Affari sale del 5,5% a 10,5 euro e quello francese che a Parigi scende di due punti percentuali a quota 15,8. I primi rilievi degli analisti, che guardano anche all’aumento delle sinergie, si concentrano tra l’altro sull’inserimento per i rispettivi Cda della possibilità di valutare la potenziale distribuzione agli azionisti di entrambe le società di 500 milioni di dividendi prima del closing. O, in alternativa, un miliardo post-closing a tutti gli azionisti di Stellantis.
A Milano bene anche Exor, controllante di Fca, che sale del 3,8% a 5,9 euro, con Leonardo in crescita di due punti percentuali.
Piatta Eni, in ribasso del 2% Bper e Banca Generali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: ad agosto Reddito a 1,3 mln di nuclei, 3 mln persone
+25% nuclei beneficiari rispetto gennaio. Oltre800 mila al Sud
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aumentano i nuclei beneficiari di Reddito e Pensione di cittadinanza che con il mese di agosto superano quota 1,3 milioni (1,304 milioni di famiglie), coinvolgendo nel complesso oltre 3 milioni di persone (3,081 milioni). Sono i dati aggiornati dell’Inps, che sottolinea come l’incremento sia di oltre il 23% rispetto al dato del mese di gennaio 2020 (1,304 milioni di famiglie contro 1,059 milioni di gennaio) e del 20% per il numero di persone coinvolte (passate da 2,562 milioni di gennaio a 3,081 milioni registrate ad agosto). Per il solo Reddito di cittadinanza, l’incremento dei nuclei beneficiari è stato di oltre il 25%, con un aumento del 21% del numero di persone coinvolte, sempre rispetto al mese di gennaio 2020.
A livello territoriale, dai dati emerge che delle oltre 1,3 milioni di famiglie beneficiarie, 802.588 (per oltre 2,024 milioni di persone coinvolte) sono residenti tra Sud e Isole, 303.958 al Nord (quasi 634 mila persone coinvolte) e 197.713 al Centro (per quasi 423 mila persone).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene con Europa, Londra +1%
In Piazza Affari Fca sale del 9%, bene anche Exor. Debole Bper
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
12:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari europei sempre sopra la parità alla boa di metà giornata con gli operatori che sembrano guardare soprattutto alla prima riunione del Fomc della Federal Reserve dopo che il presidente Powell ha introdotto il cambio di impostazione sull’inflazione: Londra sale dell’1%, Milano dello 0,6%, con Parigi e Francoforte più caute.
In Piazza Affari prosegue la corsa di Fca: il titolo cresce del 9% a 10,9 euro tra forti scambi, al momento superiori ai 20 milioni di azioni passate di mano contro i meno di 10 milioni dell’intera seduta precedente. Gli analisti puntano nella revisione della fusione con Psa (+2% a parigi) alla possibilità di una cedola straordinaria prima o dopo il closing, ma soprattutto al conferimento a compensazione nella fusione delle azioni del gruppo della componentistica Faurecia, detenute dai francesi.
A Milano sempre molto bene anche Exor (+3,9%), con Moncler che sale del 3,5% e Nexi del 2,2%. In ribasso attorno al punto percentuale Bper.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Debito pubblico record. Gualtieri, scenderà nel 2021
Bankitalia, a 2.560,5 miliardi a luglio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
13:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record del debito pubblico, che a luglio ha raggiunto i 2.560,5 miliardi, in aumento di 29,9 miliardi rispetto al mese precedente a fronte di un fabbisogno del mese di 7,9 miliardi.
Lo si legge nella pubblicazione ‘finanza pubblica’ di Bankitalia. Iil ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ,in audizione alla Camera sul Recovery Fund, ha confermato “l’intendimento di conseguire una significativa discesa del rapporto debito/Pil non solo nel primo anno di recupero dell’economia che auspichiamo sia il ’21: questa discesa vogliamo che continui anche negli anni successivi onde rientrare guradualmente sui livelli prepandemici e nel lungo termine conseguire una ulteriore riduzione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Immobiliare: Covid taglia investimenti in Italia del 32%
Duff Phelps, nel primo semestre valore sceso a 3,5 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
13:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’emergenza Covid e le misure di lockdown hanno segnato l’andamento degli investimenti nel settore immobiliare in Italia nel corso del primo semestre dell’anno, con un valore che ha raggiunto i 3,5 miliardi di euro, in calo del 32% rispetto allo stesso periodo del 2019, quando avevano raggiunto i 5,1 miliardi. Sono dati elaborati dal gruppo Duff & Phelps Spicca ancora il ruolo di Milano quale “città calamita” degli investimenti real estate in Italia: nel primo semestre infatti il capoluogo lombardo ha raggiunto gli 1,8 miliardi di euro di valore, confermando di fatto l’ammontare dello stesso periodo del 2019.
Lo studio del provider internazionale di soluzioni per la governance e la gestione del rischio nel settore osserva le diverse ‘asset class’ e nota come gli impatti siano stati piuttosto differenziati: il comparto uffici ha raccolto più della metà (il 53%) del totale degli investimenti nei primi sei mesi dell’anno, mostrando quindi una sostanziale tenuta, in vista di una fase in cui gli effetti dell’adozione su larga scala dello smart working porteranno a ripensare in modo profondo spazi e organizzazione dei luoghi di lavoro.
Una buona performance viene evidenziata anche dalla logistica, spinta dalla significativa crescita dell’e-commerce nel periodo di lockdown, che raggiunge il 16% del valore complessivo degli investimenti. Le flessioni maggiori si evidenziano nei settori maggiormente colpiti dalle misure restrittive, che faticano a trovare spunti di ripresa, come quelli del retail, con una quota del 14% e dell’hospitality, che non va oltre il 12% del totale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery Fund, Gualtieri: ‘Oggi Conte invia le linee guida alle Camere’
Il ministro dell’Economia in audizione davanti alle commissioni Bilancio e Finanze di Montecitorio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
13:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il presidente del Consiglio invierà oggi le linee guida” del Recovery plan italiano “al Parlamento”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione davanti alle commissioni Bilancio e Finanze della Camera sul Recovery Fund.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il piano Next generation you è un progetto per voi, per restituirvi un Paese migliore”, ha detto il presidente del Consiglio Conte parlando con gli studenti a Norcia. “Se perderemo questa sfida avrete il diritto di mandarci a casa” ha aggiunto.
Il recovery Fund rappresenta “un punto di svolta per il rilancio dell’economia” e “una occasione irripetibile per uscire da un lungo periodo di stagnazione e da una crisi senza precedenti a causa della pandemia, tornando allo sviluppo e a investire sul futuro, dare ai giovani nuove opportunità di lavoro e per vivere in un paese più avanzato e più rispettoso dell’ambiente”, ha detto il ministro dell’Economia in audizione. Dal 15 ottobre inizierà una “importante fase di dialogo infromale” con la Commissione Ue “quando presenteremo la prima bozza, in modo da portarci avanti e accelerare ulteriormente la predisposizione del piano finale e fare in modo che i tempi di approvazione da parte della Commissione saranno più rapidi possibile”, ha proseguito Gualtieri, ricordando che Bruxelles può impegnare “fino a tre mesi massimo per l’approvazione finale del piano”.
“Obiettivo del governo è presentare alla commissione le linee principali del piano nazionale di ripresa e resilienza, con anche i cluster progettuali e l’allocazione delle risorse, il 15 ottobre unitamente al consueto documento programmatico di bialncio. Prima di quel momento il governo approverà la nota di aggiornamento al def, la Nadef e già in quel documento si discuterà di come il Pnnr e i connessi inevstimenti si andranno a inserire nella programmazione triennale di bilancio”, ha spiegato Gualtieri. “La presentazione integrale con i cluster e le risorse dettagliate in modo granulare insieme alla tempistica avverrà quando legalmente il programma sarà enrato in vigore, al primo momento utile”.
Il Next Generation Eu è “un risultato di grande rilevanza” che “ci impone di essere all’altezza nella gestione dell’epidemia e nell’utilizzare al meglio le risorse del programma”, che “non può consistere in una ondata di spesa corrente o di tagli di imposta che non siano sostenibili nel tempo” ma “deve invece determinare il rilancio degli investimenti pubblici e privati” e “le riforme che da tempo sono necessarie per modernizzare” il Paese, ha aggiunto Gualtieri.
E’ “cruciale” la scelta dei progetti del Recovery plan, che deve essere “basata sul merito e sull’efficacia, lo dobbiamo al futuro di questo Paese e alle giovani generazioni. Abbiamo una grande sfida di responsabilità, dobbiamo avere come unico criterio nella selezione dei progetti la loro capacità di rilanciare in modo strutturale la crescita, l’occupazione, di ricucire le fratture territoriali e sociali e di rendere l’Italia più equa e giusta. Abbiamo una opportunità unica”, ha detto il ministro.
Il fondo perduto per le imprese “ha funzionato così bene che ha tirato più dello stanziamento, dovremo aggiungere alcune centinaia di milioni spostandoli da alcune misure che hanno tirato meno” al momento, ha detto inoltre il ministro in audizione alla Camera sul Recovery Fund, spiegando che “mi accingo a utilizzare le norme con passaggio parlamentare” per trasferire le risorse, dato che le “ultime tranche non sono state pagate perché è stato speso tutto”.
“Non sarà una valutazione solo quantitativa quella relativa ai progetti. Le infrastrutture sociali, come le dotazoni di asilo nido, non solo rendono la società più giusta ma hanno anche un forte impatto sul Pil e sulla crescita. Se si liberano le donne dal lavoro di cura non pagato e si sostiene l’occupazione femminile non solo si fa un atto di giustizia ma si sostengono le principali carenze strutturali dell’economia italiana. Sostenere le donne è una grande riforma strutturale”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione davanti alle commissioni Bilancio e Finanze della Camera sul Recovery Fund, sottolineando che i criteri per la scelta non saranno solo economici e che “il governo non mancherà di perseguire obiettivi sociali”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inflazione: Istat conferma stima, -0,5% ad agosto
Ai minimi da aprile 2016, quarto mese di calo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
12:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istat conferma la stima di un’inflazione “negativa” ad agosto. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e una diminuzione dello 0,5% su base annua (da -0,4% del mese precedente), confermando la stima preliminare. “L’inflazione negativa – commenta – più ampia di un decimo di punto rispetto a luglio (non era così da aprile 2016), si conferma quindi per il quarto mese consecutivo”.
I prezzi del cosiddetto carrello della spesa con i beni alimentari, per la cura della casa e della persona rallentano da +1,2% a +0,9%. In un quadro di inflazione negativa, spiega l’Istat, “ancora determinata per lo più dagli andamenti dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (da -13,6% a -13,7%) e di quelli non regolamentati (da -9,0% a -8,6%), l’ampliarsi della flessione dell’indice generale si deve prevalentemente al calo più netto dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (da -0,9% a -2,3%)”.
L’inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, e quella al netto dei soli beni energetici decelerano entrambe, rispettivamente da +0,4% a +0,3% e da +0,6% a +0,4%. L’inflazione acquisita per il 2020 è pari a zero per l’indice generale e a +0,8% per la componente di fondo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia, nuovo record del debito pubblico a 2.560,5 miliardi
Aumento di 29,9 miliardi sul mese precedente, fabbisogno a 7,9 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
12:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record del debito pubblico, che a luglio ha raggiunto i 2.560,5 miliardi, in aumento di 29,9 miliardi rispetto al mese precedente. “L’incremento riflette – spiega Bankitalia nella pubblicazione mensile ‘Finanza pubblica: fabbisogno e debito’ – oltre al fabbisogno del mese (7,9 miliardi), l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (23,3 miliardi, a 83,9)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inflazione: Istat conferma stima, -0,5% ad agosto
Ai minimi da aprile 2016, quarto mese di calo
(2)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
10:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istat conferma la stima di un’inflazione “negativa” ad agosto. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e una diminuzione dello 0,5% su base annua (da -0,4% del mese precedente), confermando la stima preliminare. “L’inflazione negativa – commenta – più ampia di un decimo di punto rispetto a luglio (non era così da aprile 2016), si conferma quindi per il quarto mese consecutivo”.
I prezzi del cosiddetto carrello della spesa con i beni alimentari, per la cura della casa e della persona rallentano da +1,2% a +0,9%.  In un quadro di inflazione negativa, spiega l’Istat, “ancora determinata per lo più dagli andamenti dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (da -13,6% a -13,7%) e di quelli non regolamentati (da -9,0% a -8,6%), l’ampliarsi della flessione dell’indice generale si deve prevalentemente al calo più netto dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (da -0,9% a -2,3%)”. Si confermano invece in crescita, seppur in rallentamento, i prezzi sia dei Beni alimentari lavorati (da +0,6% a +0,4%) sia di quelli non lavorati (da +2,5% a +2,0%).
L’inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, e quella al netto dei soli beni energetici decelerano entrambe, rispettivamente da +0,4% a +0,3% e da +0,6% a +0,4%. L’inflazione acquisita per il 2020 è pari a zero per l’indice generale e a +0,8% per la componente di fondo.  L’aumento su base mensile viene definito “consueto” dall’Istat e “dovuto a fattori stagionali legati alle vacanze estive che, quest’anno, si sovrappone alla riapertura di gran parte delle attività della filiera turistica”, con i servizi relativi ai trasporti che segnano +3% e i servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona +0,5%. Questo andamento è solo in parte compensata dal calo dei Beni alimentari non lavorati (-0,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fca: corre in Borsa (+7%) dopo revisione fusione con Psa
Per qualche minuto titolo non è riuscito a fare prezzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
09:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fortissima domanda per Fca in Piazza Affari dopo aver rivisto alcuni aspetti finanziari dell’accordo con Psa per la fusione e la modifica del maxi dividendo da 5,5 miliardi: il titolo del gruppo italiano per diversi minuti non è riuscito a fare un prezzo in apertura, per poi partire in aumento del 7% a 10,7 euro, mentre quello francese a Parigi segna una crescita dell’1% a 16,36 euro.
Nella serata di ieri Fca ha annunciato che distribuirà ai suoi azionisti 2,9 miliardi di euro prima del closing dell’accordo con Psa. Le sinergie annuali stimate a regime aumentano a oltre 5 miliardi. Il completamento dell’operazione dovrebbe avvenire entro la fine del primo trimestre del 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: 5 mln multa a Poste, raccomandate ingannevoli
Danni a consumatori e giustizia, reati prescritti a causa dei ritardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Antitrust ha irrogato a Poste Italiane una sanzione di 5 milioni di euro, il massimo consentito dalla legge anche se non deterrente in rapporto al fatturato del gruppo pari nel 2019 a 3,492 miliardi di euro, “per aver adottato una pratica commerciale scorretta in violazione del Codice del Consumo, consistente nella promozione, risultata ingannevole, di caratteristiche del servizio di recapito delle raccomandate e del servizio di Ritiro Digitale delle raccomandate”.
L’Autorità ha accertato che il tentativo di recapito delle raccomandate “non viene sempre esperito con la tempistica e la certezza
enfatizzate nei messaggi pubblicitari, venendo, peraltro, frequentemente effettuato con modalità diverse da quelle prescritte dalla legge. Infatti, Poste Italiane talvolta utilizza per comodità il deposito dell’avviso di giacenza della raccomandata nella cassetta postale anche quando sarebbe stato possibile consegnarla nelle mani del destinatario”. L’Antitrust parla di “numerosissimi” reclami dei consumatori che hanno segnalato il mancato tentativo di consegna delle raccomandate, anche quando avevano la certezza di essere stati presenti nella propria abitazione (si pensi ad esempio alle persone costrette a casa in quanto portatrici di handicap o per l’emergenza sanitaria durante il lockdown).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per il Garante il comportamento di Poste provoca danni però non solo ai consumatori, ma anche al sistema giustizia del Paese. In particolare, segnala l’Antitrust, “le condotte descritte provocano gravi danni al sistema giustizia del Paese per i ritardi dovuti ad errate notifiche nell’espletamento dei processi, soprattutto quelli penali, con conseguente prescrizione di numerosi reati”.  VAI ALLA POLITICA  VAI ALLA CRONACA

Economia tutte le notizie in tempo reale! ECONOMIA FINANZA BORSE CAMBI VALUTE SEMPRE AGGIORNATI LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:31 DI MARTEDì 15 SETTEMBRE 2020

ALLE 01:32 DI MERCOLEDì 16 SETTEMBRE 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Gualtieri: ‘Pochi grandi progetti. Debito record scenderà’
Il ministro dell’Economia in audizione davanti alle commissioni Bilancio e Finanze di Montecitorio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
14:31
AGGIORNATO ALLE
19:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il presidente del Consiglio invierà oggi le linee guida” del Recovery plan italiano “al Parlamento”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione davanti alle commissioni Bilancio e Finanze della Camera sul Recovery Fund.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Confermo l’intendimento di conseguire una significativa discesa del rapporto debtio/Pil non solo nel primo anno di recupero dell’economia che auspichiamo sia il ’21: questa discesa vogliamo che continui anche negli anni successivi onde rientrare gradualmente sui livelli prepandemici e nel lungo termine conseguire una ulteriore riduzione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il piano Next generation you è un progetto per voi, per restituirvi un Paese migliore”, ha detto il presidente del Consiglio Conte parlando con gli studenti a Norcia. “Se perderemo questa sfida avrete il diritto di mandarci a casa” ha aggiunto.
“Non faremo centinaia di microprogetti ma pochi grandi progetti, a loro volta questi saranno anche collegati da una logica a missione, quello che conta non è la logica burocratica del singolo progetto ma l’obiettvo complessivo che si vuole ragiungere che richiede poi un intreccio di investimenti, riforme, policy”, ha spiegato il ministro dell’Economia in audizione alla Camera, rispondendo alle domande dei deputati delle commissioni Bilancio e Finanze sulle indiscrezioni su centinaia di proposte avanzate da parte dei ministeri. “Sono uscite – ha precisato – parti di documentazione molto datata totalmente preliminare, che appartiene a una fase totalmente superata che hanno interesse relativo”.
Il recovery Fund rappresenta “un punto di svolta per il rilancio dell’economia” e “una occasione irripetibile per uscire da un lungo periodo di stagnazione e da una crisi senza precedenti a causa della pandemia, tornando allo sviluppo e a investire sul futuro, dare ai giovani nuove opportunità di lavoro e per vivere in un paese più avanzato e più rispettoso dell’ambiente”, ha detto il ministro dell’Economia in audizione. Dal 15 ottobre inizierà una “importante fase di dialogo infromale” con la Commissione Ue “quando presenteremo la prima bozza, in modo da portarci avanti e accelerare ulteriormente la predisposizione del piano finale e fare in modo che i tempi di approvazione da parte della Commissione saranno più rapidi possibile”, ha proseguito Gualtieri, ricordando che Bruxelles può impegnare “fino a tre mesi massimo per l’approvazione finale del piano”.
“Obiettivo del governo è presentare alla commissione le linee principali del piano nazionale di ripresa e resilienza, con anche i cluster progettuali e l’allocazione delle risorse, il 15 ottobre unitamente al consueto documento programmatico di bialncio. Prima di quel momento il governo approverà la nota di aggiornamento al def, la Nadef e già in quel documento si discuterà di come il Pnnr e i connessi inevstimenti si andranno a inserire nella programmazione triennale di bilancio”, ha spiegato Gualtieri. “La presentazione integrale con i cluster e le risorse dettagliate in modo granulare insieme alla tempistica avverrà quando legalmente il programma sarà enrato in vigore, al primo momento utile”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Next Generation Eu è “un risultato di grande rilevanza” che “ci impone di essere all’altezza nella gestione dell’epidemia e nell’utilizzare al meglio le risorse del programma”, che “non può consistere in una ondata di spesa corrente o di tagli di imposta che non siano sostenibili nel tempo” ma “deve invece determinare il rilancio degli investimenti pubblici e privati” e “le riforme che da tempo sono necessarie per modernizzare” il Paese, ha aggiunto Gualtieri.
E’ “cruciale” la scelta dei progetti del Recovery plan, che deve essere “basata sul merito e sull’efficacia, lo dobbiamo al futuro di questo Paese e alle giovani generazioni. Abbiamo una grande sfida di responsabilità, dobbiamo avere come unico criterio nella selezione dei progetti la loro capacità di rilanciare in modo strutturale la crescita, l’occupazione, di ricucire le fratture territoriali e sociali e di rendere l’Italia più equa e giusta. Abbiamo una opportunità unica”, ha detto il ministro.
Il fondo perduto per le imprese “ha funzionato così bene che ha tirato più dello stanziamento, dovremo aggiungere alcune centinaia di milioni spostandoli da alcune misure che hanno tirato meno” al momento, ha detto inoltre il ministro in audizione alla Camera sul Recovery Fund, spiegando che “mi accingo a utilizzare le norme con passaggio parlamentare” per trasferire le risorse, dato che le “ultime tranche non sono state pagate perché è stato speso tutto”.
“Non sarà una valutazione solo quantitativa quella relativa ai progetti. Le infrastrutture sociali, come le dotazoni di asilo nido, non solo rendono la società più giusta ma hanno anche un forte impatto sul Pil e sulla crescita. Se si liberano le donne dal lavoro di cura non pagato e si sostiene l’occupazione femminile non solo si fa un atto di giustizia ma si sostengono le principali carenze strutturali dell’economia italiana. Sostenere le donne è una grande riforma strutturale”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in audizione davanti alle commissioni Bilancio e Finanze della Camera sul Recovery Fund, sottolineando che i criteri per la scelta non saranno solo economici e che “il governo non mancherà di perseguire obiettivi sociali”.  POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Poste, inaccettabili accuse Antitrust, ‘esterrefatti’
Raccomandate, sconcertante il riferimento a danni alla Giustizia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
14:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono “inaccettabili i contenuti del comunicato” dell’Autorità Antitrust”, ed è “sconcertante il riferimento ai gravi danni al sistema Giustizia del Paese” legato alla sanzione resa nota da oggi dall’Autorità per la Concorrenza sulla consegna delle raccomandate. Poste italiane replica con durezza all’Antitrust preannunciando che “tutelerà, con fiducia nel sistema giudiziario italiano, la propria immagine e reputazione, i propri diritti e la correttezza delle proprie condotte” con un ricorso al Tar Per l’azienda lascia “esterrefatti” il riferimento ai danni alla Giustizia, ed anche perché – sottolinea – per le notifiche di atti giudiziari “come dovrebbe essere noto, trattasi di un servizio del tutto differente dalle raccomandate,”, tema dell’istruttoria.
Per Poste “è priva di qualsiasi fondamento l’ipotesi secondo la quale l’azienda avrebbe posto in essere azioni che ingannino i clienti in merito alle caratteristiche del prodotto raccomandata”. L’azienda sottolinea di aver consegnato nel 2019 oltre 120 milioni raccomandate “ricevendo, nel medesimo periodo, meno di 1000 reclami relativi agli avvisi di giacenza, pari allo 0,00008% del totale delle raccomandate regolarmente gestite”.
L’azienda respinge poi con fermezza il riferimento dell’Antitrust al servizio di consegne ducente l’emergenza lockdown: “Poste Italiane “rivendica con orgoglio, l’attività svolta nel pieno dell’emergenza sanitaria dai propri dipendenti, che hanno prestato servizio in ogni zona del Paese e in ogni condizione senza mai interrompere un’attività essenziale per la vita dei cittadini, delle imprese e della pubblica amministrazione, seguendo scupolosamente l’evoluzione della normativa emergenziale adottata dal legislatore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a Ny, a 37,73 dollari
Crescita dell’1,23%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2020
15:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,23% a 37,73 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi, ad agosto accelerano prestiti banche, +3,9%
Allungare termini moratorie. Visco a esecutivo mercoledì
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
15:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accelerano, ad agosto, i prestiti bancari a famiglie e imprese. Effetto anche delle misure anti Covid varate dal governo che sostengono i finanziamenti bancari.
Secondo il rapporto mensile Abi sono saliti del 3,9% contro il +3,2% del mese precedente. lI totale dei prestiti a residenti in Italia (settore privato più Amministrazioni pubbliche) ad agosto è salito a 1.704 miliardi di euro (+2,7%). E l’Abi ribadisce la sua richiesta di aumentare i termini delle moratorie in modo che le imprese possano agganciare la ripresa prima di dover tornare a pagare i finanziamenti, evitando così rischi di un ritorno dell’aumento degli Npl. Commentando il rapporto mensile Abi, dove gli Npl sono tornati ai livelli del 2009 a 24,6 miliardi di euro, il vice dg Giafranco Torriero ha spiegato “come attendiamo quanto dirà domani il governatore Ignazio Visco” atteso all’esecutivo Abi, “c’è attenzione da parte tutto il settore a che le condizioni di ripresa vengano agganciate”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,71%, Nasdaq +1,23%
S 500 sale dello 0,83%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2020
15:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre in territorio positivo. Il Dow Jones sale dello 0,71% a 28.194,94 punti, il Nasdaq avanza dell’1,23% a 11.190,37 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,83% a 3.411,25 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel: Tamburi, sostenibilità non è costo ma investimento
Per gli obiettivi 2030. Non è un costo ma un investimento
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
15:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La sostenibilità non è un costo ma è un investimento ed è uno degli investimenti che rende di più perché rende le aziende più appetibili sia ai consumatori sia agli investitori finali”. Lo afferma l’amministratore delegato di Enel Italia, Carlo Tamburi, all’evento di presentazione del portale2030 “Lo sviluppo sostenibile, l’Italia e l’Agenda 2030” in diretta streaming dalla Centrale di Montemartini.
Secondo Tamburi, “siamo sulla buona strada” per il raggiungimento degli obiettivi al 2030. “Abbiamo bisogno di tempi certi per il rilascio delle autorizzazioni per la costruzione di nuovi impianti – dice a margine dell’incontro – dopodiché tutte le norme emanate dal governo in questo periodo, dal decreto rilancio con gli ecobonus per l’efficienza energetica più la legge sulle semplificazioni per l’accelerazione iter autorizzativi, fanno sì che, volendo, si possa rispettare il termine per gli obiettivi al 2030”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva dopo Wall Street, a Milano sprint Fca
Vola H e trascina retailer. Dati rassicurano, attesa per Fed
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
16:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano ben intonate le Borse europee a metà pomeriggio, con i listini confortati dall’avvio positivo di Wall Street e dai dati macro provenienti da Cina e Germania, che offrono indicazioni confortanti sulla ripresa economica. Milano avanza dello 0,8%, Londra dell’1,1%, Parigi dello 0,5% e Francoforte dello 0,3% in attesa della riunione di domani della Fed, da cui gli investitori si attendono la conferma di un atteggiamento accomodante di fronte ai rischi legati alla pandemia di Covid-19.
Sui listini europei si mettono in luce i titoli dei retailer, spinti dai conti oltre le attese che stanno facendo volare H&M (+11%) e le auto, trainate da Fca (+10,5%) e Psa (+3,8%), che hanno rivisto al rialzo le stime delle sinergie. A Piazza Affari brillano anche Exor (+5,5%), trainata dal Lingotto, Moncler (+4,5%) e Nexi (+3%), spinta nuovamente dalle voci di fusione con Sia. Bene anche Ferrari (+1,4%), Inwit (+1,2%) ed Eni (+1,1%), con il petrolio che sale in scia al rafforzamento dell’economia cinese. Vendite invece sulle banche con Unicredit (-1,3%), Bper (-1,2%) e Banco Bpm (-0,9%). Debole anche Atlantia (-0,9%) che ha chiamato in causa la Ue nel contenzioso con il governo. Bene Enel (+0,75%) e male Tim (-0,5%) sulle indiscrezioni che danno Macquarie disponibile a valutare 8 miliardi Open Fiber.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Gros Pietro,buon investimento e contributo a Paese
Per acquisizione c’è competizione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
17:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Borsa Italiana è un oggetto e estremamente interessante e diversi operatori desiderano prenderne il possesso . per Intesa prima di tutto ci deve essere una condizione da soddisfare: deve essere un buon investimento e lo è e lo è anche per gli altri, quindi c’e’ una competizione”. Così il presidente di Intesa SanPaolo, Gian Maria Gros Pietro a margine dell’ evento ‘Lo sviluppo sostenibile l’Italia e l’agenda 2030’. “Per noi -ha detto poi Gros Pietro- è interessante non soltanto come investimento ma come contributo alla gestione di una struttura che è fondamentale per l’Italia per portare le pmi al mercato dei capitali e anche per gestire in modo efficiente il mercato del debito pubblico che per l’Italia è importantissimo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery:Gualtieri, non tanti microprogetti ma pochi grandi
Saranno anche collegati da una logica a missione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
17:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Non faremo centinaia di microprogetti ma pochi grandi progetti, a loro volta questi saranno anche collegati da una logica a missione, quello che conta non è la logica burocratica del singolo progetto ma l’obiettvo complessivo che si vuole ragiungere che richiede poi un intreccio di investimenti, riforme, policy”. Così il ministro dell’Econmia Roberto Gualtieri in audizione alla Camera sul Recovery Fund, rispondendo alle domande dei deputati delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera sulle indiscrezioni su centinaia di proposte avanzate da parte dei ministeri. “Sono uscite – ha precisato – parti di documentazione molto datata totalmente preliminare, che appartiene a una fase totalmente superata che hanno interesse relativo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wto, dazi Usa su Cina violano norme internazionali
Ombra sulla guerra commerciale avviata dalla Casa Bianca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2020
17:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I dazi di Donald Trump sui prodotti Made in China imposti nel 2018 sono in violazione delle regole internazionale. Lo afferma l’Organizzazione Mondiale del Commercio, gettando un’ombra sulla guerra commerciale avviata dalla Casa Bianca contro Pechino con dazi su più di 500 miliardi di dollari di prodotti. Washington, riporta l’agenzia Bloomberg, può comunque porre il proprio veto sulla decisione del Wto presentando un appello nei prossimi 60 giorni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,82%)
L’indice Ftse Mib sale a 19.956 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 settembre 2020
17:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in progresso dello 0,82% a 19.956 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in rialzo, Londra +1,3%
Parigi +0,3% e Francoforte +0,2% con dati macro e Wall Street
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
17:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per le Borse europee, sostenute dai buoni dati macro provenienti da Cina e Germania, dall’andamento positivo di Wall Street e in attesa della riunione della Fed in programma domani. Londra ha terminato le contrattazioni in progresso dell’1,32% a 6.105 punti, Parigi dello 0,32% a 5.067 punti e Francoforte dello 0,18% a 13.217 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a Ny
+2,7% a 38,28 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2020
20:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono del 2,7% a 38,28 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche, prosegue l’aumento dei crediti, Visco al Comitato esecutivo Abi
Abi, allungare tempi moratorie per evitare ripresa Npl. Mercoledì 16 diretta streaming del Comitato esecutivo dell’Abi con il governatore della Banca d’Italia dalle 10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2020
20:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I crediti in sofferenza sono tornati ai livelli di settembre 2009, il credito, grazie alle misure anti Covid varate dal governo, continua ad aumentare specie alle imprese, le moratorie sono oltre i 300 miliardi di euro, la Bce mantiene i tassi bassi e abbondante liquidità. Il settore del credito, che incontrerà il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco alla riunione dell’esecutivo Abi di mercoledì 16 settembre, mostra così la sua resistenza di fronte alla crisi economica scatenata dal Covid ma i rischi e le debolezze non mancano e i contraccolpi del maggiore crollo del Pil dal dopoguerra si faranno inevitabilmente sentire. Strette fra margini risicati e la prospettiva di nuovi periodi di lockdown o comunque di incertezza, le banche italiane si trovano in una nuova delicata fase, dopo aver attuato fra critiche e attacchi, le misure varate dall’esecutivo con un grande sforzo organizzativo e di risorse . Ora si attendono dal governo e dalle autorità italiane ed europee lo slittamento dei termini delle moratorie per accompagnare le aziende alla ripresa.