Economia tutte le notizie in tempo reale! TUTTO IL MONDO ECONOMICO è QUI SEMPRE AGGIORNATO E COMPLETO! SEGUILO E CONDIVIDILO!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 98 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:45 DI LUNEDÌ 26 LUGLIO 2021

ALLE 17:45 DI DOMENICA 01 AGOSTO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Segnalo che non vi sono specifiche notizie dal Mondo dell’Economia dalle 23:45 di Lunedì 26 Luglio 2021, sino alle 02:01 di Martedì 27 Luglio 2021, ora, dunque, da cui inizio, riportando l’apertura della Borsa Nipponica.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: a Tokyo apertura in lieve aumento (+0,20%)
Cambi, yen si rivaluta su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
27 luglio 2021
02:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia le contrattazioni in positivo, riflettendo l’andamento del mercato azionario statunitense, con i principali indici vicini ad aggiornare i record. L’indice di riferimento Nikkei avanza dello 0,66% a quota 22,888,12, e un progresso di 54 punti.
Sul mercato valutario lo yen si rivaluta sul dollaro a 110,30, e a 130,20 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,1800
Euro a 130,04 yen (-0,19%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
08:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso contro il biglietto verde questa mattina: la divisa europea passa di mano a 1,1800 dollari (-0,03%). L’euro perde invece qualche posizione in più rispetto allo yen a quota 130,04 (-0,19%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a 72,14 dollari (+0,32%)
Brent a 74,87 dollari (+0,50%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
08:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio avanza questa mattina sui mercati internazionali. Il greggio di riferimento Wti è quotato 72,14 dollari al barile in rialzo dello 0,32%, mentre il Brent viene scambiato a 74,87 dollari (+0,50%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund torna a 105 punti
Rendimento allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund guadagna qualche piccola posizione questa mattina e torna a quota 105 punti. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,62%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: stretta Cina frena ancora Hong Kong,Europa verso calo
Negativi anche i future sugli Usa, attesi serie di trimestrali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
08:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora una seduta contrastata per le Borse di Asia e Pacifico con Hong Kong che, a scambi in corso, scivola di nuovo (-2,55%) sulla stretta della Cina sull’hi-tech (il cui indice lascia sul terreno il 5%) e sul settore dell’istruzione privata e dell’immobiliare. Più contenuta la flessione di Shanghai (-0,54%) e Shenzhen (-0,88%).

In rialzo invece Tokyo (+0,49%) , Seul (+0,32%) e Sydney (+0,5%).
Negativi tanto i future sugli Stati Uniti, quanto quelli sull’Europa in una giornata in cui il Fondo monetario pubblica l’aggiornamento del World Economic Outlook. In Italia l’Istat diffonde i dati sul commercio estero extra Ue di giugno. In agenda diverse trimestrali, oltre ad Italgas già diffusa, sono attese Campari, Moncler, Tim. Dagli Usa i conti di Apple, Microsoft e Visa oltre ad una serie di macro tra cui gli ordinativi dei beni durevoli di giugno, l’indice dei prezzi delle case a maggio e la fiducia consumatori di luglio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italgas: Gallo, coniughiamo crescita e decarbonizzazione
Utile +14,1% a 176,1 milioni,superata quota 420 mln investimenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
10:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“I risultati del primo semestre 2021 e il livello di investimenti raggiunto dimostrano la capacità di Italgas nel coniugare gli obiettivi di crescita, continua e sostenibile, con l’impegno per la decarbonizzazione, fornendo un importante impulso alla ripartenza dell’economia del Paese”. Lo afferma l’amministratore delegato di Italgas Paolo Gallo, sottolineando che nel semestre l’utile netto rettificato è cresciuto “a doppia cifra del 14,1% a 176,1 milioni nonostante prosegua l’impatto negativo della Delibera 570”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel contempo è stata superata la soglia dei 420 milioni di investimenti “relativi principalmente alla trasformazione digitale della rete e dell’azienda nel suo complesso”, nonché alla sua riqualificazione (repurposing) e alla sua “ulteriore estensione per oltre 400 km”.
“Trasformazione digitale, repurposing ed estensione del nostro network – ha aggiunto Gallo – sono fattori abilitanti, che consentiranno alle nostre reti di essere pronte ad accogliere gas rinnovabili, come biometano, idrogeno e metano sintetico, confermando così il loro ruolo strategico per la transizione energetica”.
“Digitalizzazione, innovazione tecnologica, sostenibilità ed efficienza – ha concluso il Manager – continueranno a essere i punti cardinali dell’agire quotidiano di Italgas, per accompagnare il processo di transizione energetica anche attraverso gli ambiziosi obiettivi di riduzione di emissioni ed efficienza energetica contenuti nel nostro Piano Strategico”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre a -0,28%
Ftse Mib a 25.224 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 luglio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo. Il Ftse Mib segna un -0,28% a quota 25.224 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in flessione, Parigi -0,2%
Francoforte -0,52%, Londra – 0,83%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
09:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in flessione. Francoforte registra un -0,52% con il Dax a quota 15.537 punti.
Parigi segna un -0,2% con il Cac 40 a 6.565 punti.
Londra è in flessione dello 0,83% con il Ftse 100 a 6.967 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Jeff Bezos offre alla Nasa uno ‘sconto’ di 2 miliardi per il contratto su Luna
L’offerta fa concorrenza alla SpaceX di Elon Musk
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
09:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Jeff Bezos offre alla Nasa uno sconto di 2 miliardi di dollari per assicurarsi il contratto per portare astronauti sulla Luna. Un appalto, riportano i media americani, per il quale la Nasa ha scelto SpaceX di Elon Musk in aprile citando limiti di bilancio.

Ora arriva invece la proposta di Bezos contenuta in una lettera, nella quale il patron di Amazon ribadisce che a Blue Origin non è stata concessa la possibilità di rivedere il costo dell’offerta per la missione sulla Luna. Una missione storica che dovrebbe includere la prima donna e il primo afroamericano.
“Invece di un approccio a una sola fonte, la Nasa dovrebbe abbracciare la strategia della concorrenza, che previene la possibilità che un’unica fonte abbia un’eccessiva leva sulla Nasa”, mette in evidenza Bezos.   TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE CLICCA QUI PER LE ULTIMISSIME

MONDO   ECONOMIA   ACQUISTA SU AMAZON

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano cede l’1% con Unicredit, Carige non fa prezzo
Ftse MIb tiene i 25mila punti, spread sopra i 106 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
09:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in deciso calo per Piazza Affari con il Ftse Mib che lascia sul terreno l’1% ma tiene i 25mila punti. Controcorrente Italgas (+0,64%) dopo la diffusione della semestrale.
E lo sono anche Tim (+0,24%) in attesa dei conti mentre sono negativi Campari (-0,31%) e Moncler (-0,5%).
Non fa prezzo Carige che torna in Borsa dopo due anni. Tra gli altri da segnalare le vendite sui finanziari con Unicredit che cede l’1,8%, Nexi l”1,7% e Unipol l’1,5%. Lo spread tra Btp e Bund viaggia sopra i 106 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,62%. Positivi Recordati (+0,55%) e Inwit (+0,39%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rosso in scia Asia, Milano cede lo 0,83%
Listini guardano a mosse Fed, petrolio e euro in flessione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
10:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’onda lunga della pressione della Cina sui titoli hi-tech arriva fino all’ Europa con le Borse del Vecchio Continente che viaggiano in negativo. L’indice d’area, lo stoxx 600, cede un punto percentuale con le vendite su automotive e componentistica ma anche sui titoli legati ad Internet.

Tra le singole Piazze Londra perde l’1,25%, Francoforte l’1,19% e Parigi lo 0,89%. Milano che tiene con il Ftse Mib i 25mila punti, cede lo 0,83%. Carige che rientra dopo due anni, non fa prezzo. Tra i peggiori Nexi (-1,98%) e Unicredit (-1,6%).
Sotto la lente del mercato la Fed e le indicazioni che arriveranno domani sulla politica monetaria dopo le mosse della Bce che è rimasta accomodante. Nel frattempo i future su Wall Street sono in calo. Lo spread tra Btp e Bund torna in area 105 punti base con il rendimento del decennale italiano sotto lo 0,62%. Il petrolio è in flessione con il wti sotto i 72 dollari al barile cosi come l’euro sul dollaro con la moneta unica che scambia a 1,1780 sul biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon non accetterà Bitcoin, prezzo crolla del 5%
Dopo balzo sopra i 40.000 dollari, criptovaluta scende a 36.700
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
10:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Niente Bitcoin per gli acquisti su Amazon. Il colosso di Jeff Bezos smentisce la notizia circolata ieri e nel giro di poche ore il valore della moneta virtuale è crollato, velocemente come era salito.

Pur dicendosi interessata alle criptovalute, in nottata la piattaforma di e-commerce ha bollato come infondate le indiscrezioni di stampa che annunciavano che avrebbe accettato pagamenti in Bitcoin entro la fine dell’anno. Il sito City AM aveva pubblicato, nella notte tra domenica e lunedì, un articolo che annunciava la prossima accettazione della criptovaluta, ma anche la creazione di una propria moneta, specifica per i clienti Amazon, nel 2022. Interpellato dalla France Press, un portavoce di Amazon ha assicurato che l’informazione è stata “inventata”.
Il valore del Bitcoin salito ieri a 40.000 dollari ha perso il 5%, portandosi a 36.700 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ambiente: Comieco, pandemia influenza raccolta carta (-0,6%)
Presentato 26/o rapporto, Flessione non colpisce il Sud
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
27 luglio 2021
11:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In un anno caratterizzato dalla pandemia, dall’aumento dell’e-commerce e del delivery, la raccolta differenziata di carta e cartone si conferma una pratica consolidata. Il dato emerge dal 26/o rapporto annuale di Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, presentato oggi a Verona.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con una resa pro-capite media di 57,2 kg/abitante-anno, nel 2020 sono stati differenziati circa 3,5 milioni di tonnellate di carta, -0,6% sull’ultimo anno, effetto diretto dell’emergenza sanitaria, pari a circa 22 mila tonnellate. Una flessione che non riguarda il Sud, che con 34 mila tonnellate raccolte in più rispetto al 2019 continua il suo percorso di crescita, superando le 900.000 tonnellate complessive.
“I numeri del Rapporto – ha commentato il direttore di Comieco, Carlo Montalbetti – confermano la centralità della raccolta differenziata come abitudine quotidiana, anche in uno scenario profondamente mutato, a partire dalla riduzione della produzione dei rifiuti”.
Nonostante la leggera flessione, nel 2020 – ha spiegato il presidente di Comieco, Alberto Marchi – “è stata ulteriormente confermata la sussidiarietà al mercato del sistema consortile, capace di ammortizzare le variazioni del mercato e gestire volumi addizionali, garantendo il servizio di ritiro e dunque l’avvio a riciclo di carta e cartone su tutto il territorio nazionale”. Grazie al nuovo accordo Anci-Conai (2020-2024). in cui la carta, attraverso il proprio Allegato Tecnico, è stata la prima filiera a definire l’intesa, il Consorzio ha gestito nel 2020 400 mila tonnellate in più rispetto al 2019 (+19,3%), corrispondenti a 20 milioni di euro in più erogati ai Comuni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tlc: Asstel, contratto di espansione è misura decisiva
Di Raimondo, sostengo per le competenze e per le innovazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
11:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La Filiera delle Telecomunicazioni è per sua natura vocata all’innovazione e proprio in questa direzione è fondamentale promuovere lo sviluppo e l’aggiornamento delle competenze e favorire l’ingresso di nuovi talenti per affrontare in maniera inclusiva le sfide del futuro”, è quanto afferma il direttore di Asstel-Assotelecomunicazioni, Laura Di Raimondo commentando l’accordo raggiunto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali tra Vodafone e le Organizzazioni Sindacali.
“La digitalizzazione sta velocemente trasformando il mondo del lavoro – afferma Laura Di Raimondo – e per questo diventa strategico puntare su modelli che consentano un rapido e continuo adeguamento dei saperi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È necessario, quindi, nell’ambito della più generale rivisitazione del sistema di protezione sociale del lavoro, promuovere strumenti di politica attiva e di carattere espansivo capaci di migliorare il grado di occupabilità delle persone”.
“Auspichiamo, pertanto, che il contratto di espansione, che costituisce una efficace declinazione di questi obiettivi – conclude Laura Di Raimondo – possa diventare una misura strutturale, anche alla luce delle sfide che il Paese si appresta ad affrontare. È questa l’occasione decisiva per realizzare un vero patto inter-generazionale, favorendo l’assunzione di giovani e donne con nuove professionalità e sostenendo le imprese e i lavoratori grazie a percorsi di formazione permanente e certificata che puntino al reskilling e all’upskilling delle competenze”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: scende a 1,653 euro, primo calo da novembre 2020
In lieve calo anche il prezzo del diesel a 1,510 euro al litro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
13:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si interrompe la corsa dei prezzi dei carburanti, con un primo lieve stop. La media nazionale della benzina in modalità self service rilevata dal ministero dello Sviluppo economico al 26 luglio è di 1,653 euro al litro, in ribasso di 1,7 centesimi rispetto alla settimana precedente.
Si tratta del primo calo da novembre del 2020.
Scende anche il prezzo del gasolio a 1,510 euro a litro (-2,3 centesimi in una settimana). Il diesel aveva registrato due brevi parentesi in calo ad aprile e a maggio scorso. Escludendo i due episodi, anche in questo caso la salita andava avanti da novembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ripartono a Torino attività fieristiche e congressi
Con Expocasa riaprono in sicurezza i padiglioni del Lingotto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
27 luglio 2021
12:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È un autunno di eventi in sicurezza e manifestazioni Covid-free quello che il quartiere espositivo torinese di Lingotto Fiere è pronto ad offrire a pubblico ed espositori. Spetta ad Expocasa, a settembre, segnare la partenza di una nuova stagione di appuntamenti dopo il lungo lockdown sanitario dei mesi scorsi: la 58esima edizione della storica rassegna dedicata ad arredamento e interior design si svolge dal 25/9 al 3/10 e apre il calendario dei grandi saloni in Piemonte, primo di una dozzina di eventi che animeranno il Lingotto Fiere fino all’inizio del 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A rendere possibile il ritorno a pieno regime delle attività fieristiche e congressuali a Torino, insieme all’introduzione dell’obbligo del Green Pass per l’accesso, è l’impegno profuso da GL events Italia per garantire i massimi standard di tutela della salute pubblica nella gestione dell’area espositiva. La società, oltre alle norme dettate dal Decreto Legge 22 luglio 2021, ha predisposto specifiche procedure di gestione degli spazi e dei flussi, rifacendosi sia alle linee guida dettate dall’Aefi (Associazione esposizioni e fiere italiane), sia ai rigorosi protocolli adottati dal gruppo GL events a livello internazionale.
Si tratta, in particolare, dell’applicazione del modello di gestione igienico sanitaria adottato nelle strutture della multinazionale in tutto il mondo e a cui l’ente certificatore indipendente Apave ha riconosciuto l’attestazione “Safe&Clean”, varata proprio in funzione dell’attenzione nel contrasto alla pandemia.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Istat ancora 735mila occupati in meno rispetto al pre-Covid
Lavoro da remoto passato dal 5% del 2019 al 14% nel 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
13:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia “ha colpito duramente il mercato del lavoro. L’occupazione è diminuita drasticamente nel 2020” con “contraccolpi che si sono estesi fino a gennaio 2021; da febbraio l’occupazione è tornata a crescere, seppure in modo graduale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Così il presidente dell’Istat, Gian Carlo Blangiardo, in audizione alla commissione Lavoro della Camera sulle nuove disuguaglianze prodotte dalla pandemia nel mondo de lavoro. Tra febbraio e maggio 2021, gli occupati hanno raggiunto 22 milioni 427mila “un livello – ha detto – comunque inferiore di 735mila unità (-3,2%) rispetto a quello prepandemia (febbraio 2020) e prossimo ai livelli registrati a metà 2015”.
Uno dei cambiamenti indotto dall’emergenza Covid è stato la diffusione del lavoro da remoto, “si è trattato di un mutamento improvviso, che nel giro di poche settimane ha portato l’Italia in linea con la media europea, partendo da una posizione molto arretrata”, ha inoltre sottolineato Blangiardo. Secondo la Rilevazione sulle forze di lavoro, ha indicato, a fine 2019 lavorava da remoto circa il 5% degli occupati, con una forte prevalenza degli indipendenti; nel secondo trimestre del 2020 l’incidenza ha superato il 19%, raggiungendo il 23,6% per le donne, con un deciso aumento della quota dei dipendenti. In seguito, l’incidenza del lavoro a distanza si è ridotta, in linea con l’evoluzione delle misure di contrasto all’emergenza, collocandosi al 14% in media d’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Campari da 20 anni in Borsa, 1 miliardo di ricavi semestre
Raddoppiato utile netto. Da quotazione vale 15 volte di più
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
13:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Campari, che celebra i 20 anni dalla quotazione in Borsa, ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con ricavi per 1,08 miliardi, in crescita del 37,1% sull’analogo periodo del 2020 e del 22,3% rispetto al 2019, prima della pandemia. In rialzo dell’88,7% l’utile operativo (Ebit) rettificato, mentre l’utile netto è salito del 101,9% a 156,8 milioni.
In calo a 1,06 milioni l’indebitamento finanziario netto, con una disponibilità di cassa in crescita del 117,7% a 141,6 milioni di euro. E il titolo festeggia con uno sprint sul listino milanese Riguardo all’anniversario dello sbarco a Piazza Affari, avvenuto il 6 luglio del 2001, Campari sottolinea che il valore del titolo “è aumentato di 15 volte fino raggiungere oggi i 13 miliardi di capitalizzazione”. Con un rendimento totale per gli azionisti annualizzato del 16% “abbiamo sovraperformato i nostri principali concorrenti nel settore spirit”, ossia negli alcolici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conferma calo in attesa Wall Street, Milano -0,56%
Carige non fa prezzo, vola Campari in scia alla semestrale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si confermano deboli a metà seduta in scia alle Piazze asiatiche, appesantite dal nuovo tracollo di Hong Kong sulla stretta della Cina ad hi-tech, società dell’istruzione privata e immobiliare.
Proseguono negativi anche i future su Wall Street mentre lo sguardo resta alla Fed di domani e a quale approccio avrà in termini di politica monetaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
focalizzate su automotive e componentistica e su dettaglio. Tra le singole Piazze Londra cede lo 0,5%, Parigi lo 0,4% e Francoforte lo 0,56%. Milano resiste con il Ftse Mib sopra i 25 mila punti e lascia sul terreno lo 0,56%. Sotto la lente Carige al ritorno in Borsa dopo due anni e che prosegue nel non fare prezzo. Mentre avanza Campari (+5%) che è finita anche in asta per eccesso di rialzo, in scia alla semestrale. Più contenuta Italgas (+0,71%) sempre dopo i conti. Tra le società che li sveleranno nel breve Moncler sale dell’1,23% e Tim segna un -0,72%. Tra i titoli peggiori nel paniere principale Pirelli (-2%), Unicredit (-1,8%) e Nexi (-1,7%).
Lo spread tra Btp e Bund resta sopra i 105 punti con il rendimento del decennale italiano a ridosso dello 0,62%. In lieve rialzo il petrolio con il wti che si riavvicina ai 72 dollari al barile. Fronte cambi l’euro è sempre in calo sul dollaro con la moneta unica che scambia a 1,1786 sul biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mef, ipotesi accorpamento Ag.Riscossione in Agenzia Entrate
Relazione alle Camere per la riforma, avrebbe dei vantaggi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
13:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fondere Agenzia delle entrate e Agenzia della riscossione. E’ la prospettiva di riforma contenuta nella Relazione sulla riscossione inviata al Parlamento dal ministro dell’Economia, Daniele Franco.
Guardando all’attuale modello organizzativo, si legge, “si prefigurano i vantaggi di una più stretta integrazione tra l’Agenzia delle entrate-Riscossione e l’Agenzia delle entrate, ponendo altresì le basi per valutare la possibilità di un definitivo superamento del modello ‘duale’, in favore di un sistema ‘monistico’ in cui sia attribuita ad una struttura organizzativa delle Entrate la riscossione delle entrate erariali e previdenziali”.
Una più stretta integrazione tra i due enti permetterebbe innanzitutto di semplificare la governance. L’incorporazione porterebbe all’eliminazione della duplicazione di organi collegiali (comitati di gestione e collegi dei revisori dei conti), lasciando solo quelli dell’Agenzia delle Entrate.
I cittadini si troverebber o inoltre ad avere a che fare con un unico interlocutore. Infine, sarebbe garantita la piena interoperabilità delle banche dati oggi a disposizione delle due Agenzie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Berkel dona 20mila euro a OSF, la mensa dei poveri a Milano
Frà Marcello, imprenditoria inclusiva, per non precipitare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 luglio 2021
14:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Berkel, la storica marca di affettatrici ha celebrato il 75° anniversario della Repubblica con un’edizione speciale, solo 25 pezzi, dell’iconica Italiana Volano e insieme ha voluto celebrare tutto il Paese, quello che si rialza dopo la crisi del Covid e quello che ancora arranca. Il ricavato della vendita della prima macchina, 20 mila euro, sono stati consegnati lunedì nelle mani di Frà Marcello Longhi, presidente dell’Opera San Francesco per i Poveri, è la realtà fondata dai Frati Cappuccini di viale Piave a Milano, che dal 1959 garantisce ai poveri assistenza gratuita e accoglienza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“In questo speciale momento storico, con tutto il Paese impegnato nell’organizzare la ripresa economica crediamo sia fondamentale non dimenticare quanto appreso in questi mesi di pandemia. Abbiamo visto infatti fiorire una rete di donazioni che ha supportato le più diverse realtà e crediamo che sia importante continuare in questa direzione” racconta Stefano Giubertoni, direttore generale di Van Berkel International prima di entrare nel chiostro del convento del Sacro Cuore e incontrare di persona Frà Marcello. La donazione “verrà usata nella maniera più semplice, familiare e quotidiana: per le mense. Facciamo 1800-1900 pasti al giorno sulle due sedi (quella storica dal 1959 in viale Piave e quella in piazzale Velasquez). La cosa bella è che un’azienda si accorga dell’esistenza di una parte di italiani, di milanesi che sono in difficoltà ma che mangiano anche loro. Che l’imprenditoria pensi in modo inclusivo a tutti, perchè possano non precipitare, non è cosà così scontata. Si fa profitto, ed è giusto, ma con uno sguardo illuminato. Siamo contentissimi di questo” e Fra Marcello si allarga in un sorriso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Farmaceutica: Angelini, +3,8% ricavi, in calo utile netto
In Italia 67% del fatturato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
14:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Angelini Holding – holding industriale dell’omonimo Gruppo ha chiuso il 2020 con ricavi in crescita del 3,8% a 1,699 miliardi di euro e un utile netto di 130,86 milioni di euro, rispetto ai 149,21 milioni di euro dell’esercizio precedente per effetto di ammortamenti, accantonamenti, rettifiche di valore e a un aumento di imposte per oltre 38 milioni di euro. Il gruppo, che opera in 26 paesi nei settori farmaceutico, consumer (cura della persona e igiene della casa e dei tessuti, alimenti per l’infanzia e lo svezzamento), macchine industriali, vitivinicolo, profumeria e dermocosmesi, ha riportato un margine operativo lordo si attesta a 259,28 milioni di euro (pari al 15,26% dei ricavi) in aumento del 18,44% (+40,36 milioni di euro) rispetto ai 218,92 milioni del 2019 (pari al 13,37% dei ricavi).
In Italia viene generato e lavorato il 67% dei ricavi, con 4.005 dipendenti sui 5.700 totali e sono attivi 6 dei 12 siti produttivi complessivi. I restanti ricavi provengono da Paesi dell’Unione Europea (25,1%), dall’Europa non comunitaria (3,71%) e dal resto del mondo (USA, Cina: 4,09%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: poco mosso a New York a 71,95 dollari
Quotazioni salgono dello 0,03%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
15:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è poco mosso a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,03% a 71,95 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fmi: Italia meglio della Germania, +4,9% il Pil nel 2021
Rischio varianti su ripresa globale, potrebbero costare 4500 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
15:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fmi rivede al rialzo le stime di crescita dell’Italia per il 2021 e il 2022. Dopo la contrazione dell’8,9% nel 2020, il pil del Belpaese è atteso crescere quest’anno del 4,9%, ovvero 0,7 punti percentuali in più rispetto al +4,2% previsto in aprile.
Nel 2022 l’economia italiana è prevista crescere 4,2%, 0,6 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile. L’Italia corre così più della Germania, il cui pil è atteso crescere del 3,6% quest’anno e del 4,1% il prossimo.
Il debito pubblico italiano è atteso nel 2021 al 157,8% del pil, mentre il deficit è stimato all’11,1%, in aumento di 2,3 punti percentuali rispetto all’8,8% previsto in aprile.
I rischi sulla ripresa economica globale sono al ribasso anche se un più diffuso accesso ai vaccini potrebbe migliorare l’outlook. “L’emergere di nuove varianti molto contagiose potrebbe deragliare la ripresa e spazzare via 4.500 miliardi di dollari dal pil entro il 2025”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano rimane in calo (-0,8%), male le banche
In rosso petroliferi e auto. Carige non fa prezzo, vola Campari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
15:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Resta in calo Piazza Affari (-0,8%) nel primo pomeriggio, in linea con le altre principali Borse europee, con i future negativi a Wall Street, salvo quello del Nasdaq, che è piatto. In cima al Ftse Mib c’è Campari (+4,3%) nel giorno dei conti, diffusi prima dell’avvio delle contrattazioni anche da Italgas (+0,3%).
Va bene Moncler (+1,3%) nel lusso, che li attende a chiusura dei mercati. Positivi i farmaceutici, da Recordati (+0,7%) a Diasorin (+0,1%). Continua invece a non fare prezzo Carige, al ritorno in Borsa.
Male le banche, da Unicredit (-2%) a Banco Bpm (-1,7%), Intesa (-1,4%) e Bper (-1,3%), eccezione Fineco (+0,5%). Male la paytech Nexi (-1,9%). In leggera crescita, a 106 punti base, lo spread Btp-Bund, col decennale italiano allo 0,62%. Petroliferi in calo, cominciando dall’impiantistica di Tenaris (-1,4%), per proseguire co Saipem (-1,2%) e Eni (-0,9%), col greggio piatto (wti -0,06%) a 71,8 dollari al barile. Negative Poste e Tim (-0,9% entrambe), in calo le auto, con Stellantis (-0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fmi: Italia meglio della Germania, +4,9% il Pil nel 2021
Rischio varianti su ripresa globale, potrebbero costare 4500 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
15:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fmi rivede al rialzo le stime di crescita dell’Italia per il 2021 e il 2022. Dopo la contrazione dell’8,9% nel 2020, il pil del Belpaese è atteso crescere quest’anno del 4,9%, ovvero 0,7 punti percentuali in più rispetto al +4,2% previsto in aprile.
Nel 2022 l’economia italiana è prevista crescere 4,2%, 0,6 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile. L’Italia corre così più della Germania, il cui pil è atteso crescere del 3,6% quest’anno e del 4,1% il prossimo.
Il debito pubblico italiano è atteso nel 2021 al 157,8% del pil, mentre il deficit è stimato all’11,1%, in aumento di 2,3 punti percentuali rispetto all’8,8% previsto in aprile.
I rischi sulla ripresa economica globale sono al ribasso anche se un più diffuso accesso ai vaccini potrebbe migliorare l’outlook. “L’emergere di nuove varianti molto contagiose potrebbe deragliare la ripresa e spazzare via 4.500 miliardi di dollari dal pil entro il 2025”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in rialzo a 106 punti
Il rendimento del decennale italiano stabile allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in rialzo a 106 punti base, rispetto ai 104,8 punti della vigilia. Nel corso della seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 104,6 punti poco dopo le 8 e un massimo di 106,6 punti poco prima delle 10.

Il rendimento del decennale italiano è stabile allo 0,62%, rispetto al giorno precedente e nella mattinata aveva fatto segnare un minimo dello 0,61% intorno alle 11.45 e un massimo dello 0,63% dopo le 8.45.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre negativa, Dj -0,54%, Nasdaq -0,25%
S 500 perde lo 0,46%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre in calo. Il Dow Jones perde lo 0,54% a 34.947,28 punti, il Nasdaq cede lo 0,25% a 14.804,70 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,46% a 4.401,98 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ibl: un conto corrente che si apre con lo Spid
Per riconoscimento non servono più documenti o carta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
15:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un conto corrente che si apre con il riconoscimento tramite lo Spid (sistema pubblico di identità digitale). E’ quanto hanno sviluppato IBL Banca e Plug-in che hanno così digitalizzato completamente e velocizzato, spiega una nota, “il processo di apertura del nuovo ContoCorrente, il conto corrente remunerato e digitale di IBL Banca”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La possibilità di scegliere Spid come modalità di identificazione, alternativa al riconoscimento fisico in filiale o al bonifico, necessario per garantire la propria identità, consente di risparmiare tempo e di effettuare la richiesta di apertura del conto corrente autonomamente e in qualsiasi orario e giorno. In più, grazie all’utilizzo della Firma Elettronica Qualificata non sarà necessario stampare o produrre documenti cartacei per la sottoscrizione dei moduli di ControCorrente, con vantaggi anche per l’ambiente.
“Siamo pionieri nel settore privato nella scelta di adottare il riconoscimento tramite Spid anche per l’apertura di un conto.
Si tratta di un sistema entrato ormai a far parte della nostra vita e introdotto per garantire più sicurezza e velocità.
Crediamo che la digitalizzazione sia alla base della semplificazione di alcuni aspetti più noiosi e burocratici della quotidianità. Anche in questo vogliamo essere vicini alle famiglie italiane per agevolarle nella vita di tutti i giorni e pensare a nuovi servizi innovativi e intuitivi che possano fare la differenza”, ha dichiarato Simone Lancioni, Responsabile Marketing e Advertising di IBL Banca.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa resta negativa con Wall Street aperta in calo
Stime Fmi su economia non bastano a incoraggiare. Male le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
16:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rimangono in rosso le principali Borse europee dopo l’apertura negativa di Wall Street e nonostante un’accelerazione dell’economia europea rilevata dal Fmi per quest’anno. Negli Usa intanto i dati sui prezzi delle case a maggio risultano in rally, con l’aumento maggiore in trent’anni, mentre per i beni durevoli a giugno gli ordini hanno visto un aumento, ma inferiore alle attese degli analisti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati d’altra parte guardano soprattutto alla riunione della Fed dell’indomani per le questioni di politica monetaria, dopo che la Bce ha scelto di non affrettare il percorso di allentamento degli aiuti per la crisi da Covid 19. Guardingo l’oro (+0,2%) a 1.801 dollari l’oncia.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,45%, sotto il peso soprattutto di energia e finanza. In rosso tutti i petroliferi, con tonfi di Neste Oyj (-8,4%) e Aker (-3%), mentre il greggio gira in leggero positivo (+0,1%) a 72 dollari al barile. Praticamente tutte in perdita le banche, in particolare Commerzbank (-3,9%) e Ing (-2,7%). Tra le industrie, nell’estrattivo pesanti più degli altri Rio Tinto (-2,3%) e Glencore (-2%). Male le auto, a cominciare da Bmw (-2,1%) e Daimler (-1,9%). Qualche spiraglio tra i farmaceutici, ad esempio per Genus (+1,7%) e Sartorius (+1,3%), mentre la maggioranza è in discesa, da MorphoSys (-8,3%) a Argenx (-3,2%).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Usa: volano prezzi case, a maggio aumento maggiore 30 anni
Nel mese sono saliti del 16,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
16:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I prezzi delle case negli Stati Uniti, misurati dall’indice S&P CoreLogic Case-Shiller, sono saliti in maggio del 16,6%, in quello che è l’aumento maggiore da più di 30 anni. E’ infatti dal 1988 che non si registrava un balzo così elevato.
I prezzi delle case nelle 20 maggiori città americane sono saliti del 17%, oltre le attese degli analisti e ai massimi dal 2004.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ai:Vedrai raccoglie 5 mln,tra investitori Angela e Chiellini
Anche Bocelli tra vip che scommettono sulla start up italiana
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
27 luglio 2021
17:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vedrai, società fondata dal 26enne Michele Grazioli specializzata nello sviluppo di soluzioni basate su Intelligenza Artificiale a supporto del processo decisionale delle pmi, conquista gli investitori e annuncia un aumento di capitale di 5 milioni di euro. Tra gli investitori ci sono il presidente di Azimut Pietro Giuliani, il tenore Andrea Bocelli, il capitano della nazionale Giorgio Chiellini, il giornalista e divulgatore scientifico Piero Angela, l’imprenditore italiano fondatore e amministratore delegato del Gruppo Calzedonia Sandro Veronesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’operazione è stata coordinata da Azimut e Bocg e Associati, assistiti dallo studio legale Eruzzi.
Nata in piena pandemia a maggio 2020 e attiva sul mercato da fine ottobre 2020, Vedrai ha superato negli ultimi due mesi dello scorso anno il milione di ebitda e raggiunto in poco più di sei mesi un organico di oltre 40 persone, con un’età media di 26 anni e mezzo, conquistando la fiducia di decine di piccole e medie imprese italiane. Gli obiettivi sono attrarre nuovi talenti in grado di supportare il potenziamento e la crescita dell’azienda e crescere all’estero anche tramite acquisizioni per posizionare Vedrai come leader nel settore dell’Intelligenza Artificiale a livello europeo.
“I numeri e la valutazione sono piuttosto significativi per il contesto italiano, soprattutto per un’azienda attiva da meno di un anno”, spiega Michele Grazioli. “Se si guarda al panorama internazionale sono invece un importo contenuto, perché in Italia manca un sistema sviluppato per queste tipologie di investimenti. Vantiamo però numerose eccellenze imprenditoriali, provenienti dai più diversi ambiti di competenza, che siamo orgogliosi di aver coinvolto raccontando il nostro progetto. La loro presenza è il vero valore aggiunto di questa operazione, che speriamo possa essere una concreta testimonianza di come l’Intelligenza Artificiale sia una tecnologia del presente, non del futuro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa in perdita, tonfi per i tecnologici
Male molte banche e auto, forti perdite per alcuni petroliferi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
17:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano in negativo le principali Borse europee verso il finale della seduta, in linea con l’andamento di Wall Street, non influenzate dai dati e dalle prospettive economiche fornite dal Fmi, ma in attesa soprattutto della riunione della Fed dell’indomani e con i timori per la diffusioni delle varianti del Covid 19 sullo sfondo. Piatto l’oro (+0,03%) a 1.797 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La peggiore è Madrid (-1,1%), seguita da Parigi (-0,7%), Francoforte (-0,6%) e Londra (-0,4%). Sulla stessa lunghezza d’onda Milano (-0,9%), con lo spread Btp-Bund sostanzialmente stabile, a 106,3 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,62% L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede oltre lo 0,6%, con informatica, beni voluttuari e energia a pesare.
Dopo che già in Asia i tecnologici hanno patito, si registrano tonfi come quelli di Logitech (-9,9%), Worldline (-8,6%), Edenred (-3%) e Stm (-2,2%). Male le auto, cominciando da Volkswagen (-2,1%) e Daimler (-1,8%), nonostante per quest’ultima S&P abbia alzato il rating, piatta Renault (+0,08%).. Tra i petroliferi hanno la peggio Neste Oyj (-9,7%) e Aker (-2,9%), mentre galleggiano alcuni, come Royal Dutch (+0,1%), col greggio tornato in lieve calo (wti -0,1%) a 71,8 dollari al barile. In rosso la quasi totalità delle banche, da Commerzbank (-2,8%) a Unicredit (-1,9%). Tra le italiane non fa prezzo Carige, al ritorno sul mercato. Fra le eccezioni in positivo Virgin Money (+2%) e Fineco (+0,6%). Velocità alterne tra i farmaceutici, con perdite per alcuni, come Bayer (-1,8%) e AstraZeneca (-1%) e guadagni per altre, come Ucb (+0,5%) .
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo (-0,8%)
Il Ftse Mib a 25.086 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 luglio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
Il Ftse Mib ha perso lo 0,83% a 25.086 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ansaldo energia: ricavi in crescita nel primo semestre 2021
+38% rispetto a livelli pre-crisi 2019, utile torna in positivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
17:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ansaldo Energia chiude il primo semestre con ricavi a 678,6 milioni di euro, +74,7% rispetto allo stesso periodo del 2020, che era stato impattato dagli effetti della pandemia, superando tuttavia del +38% anche i livelli pre-crisi del 2019. L’Ebitda è a 56,6 milioni di euro, +95,9% rispetto ai primi sei mesi del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Conseguiti inoltre ordini per 290 milioni di euro, mentre sono pari a 41 milioni gli investimenti. L’Ebit vale 5,6 milioni di euro. Il risultato netto è positivo per 11,1 milioni di euro. “I dati del primo semestre, con il ritorno in utile e una robusta crescita dei ricavi, confermano che il 2021 è per noi l’anno del consolidamento”, spiega l’amministratore delegato di Ansaldo Energia, Giuseppe Marino. “Siamo chiamati a ricoprire un ruolo importante in questa fase di transizione energetica e l’azienda, con le sue tecnologie e le sue competenze, è in grado di contribuire agli obiettivi italiani ed europei della decarbonizzazione”. Migliora l’indebitamento finanziario netto, a 937 milioni di euro rispetto ai 981 milioni del primo semestre 2020. Migliora anche la leva finanziaria in termini di rapporto fra indebitamento netto ed Ebitda (entrambi rettificati): 3,9x a fine giugno rispetto a 4,5x di dicembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude in rosso
Parigi (-0,71%), Francoforte (-0,64%) e Londra (-0,41%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rosso per le principali Borse europee. La peggiore è stata Madrid (-0,87%) a 8.699 punti, seguita da Parigi (-0,71%) a 6.531 punti, Francoforte (-0,64%) a 15.519 punti e Londra (-0,41%) a 6.996 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in rialzo a 106,4 punti
Il rendimento del decennale italiano è stabile allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
18:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per il differenziale tra Btp e Bund, a 106,4 punti base, rispetto ai 104,8 punti della vigilia. Nel corso della seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 104,6 punti poco dopo le 8 e un massimo di 106,7 punti intorno alle 16.45.

Il rendimento del decennale italiano ha terminato la giornata stabile, allo 0,62%, rispetto al giorno precedente e nella mattinata aveva fatto segnare un minimo dello 0,61% intorno alle 11.45 e un massimo dello 0,63% alle 16.30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: segue Bce, via limiti dividendi a banche
Ma raccomanda prudenza in vista perdite per crisi Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
18:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca d’Italia si allinea alle decisioni della Bce e rimuove gli ultimi limiti e raccomandazioni alle banche non significative, sotto la sua diretta vigilanza, sulla distribuzione dei dividendi e riacquisto azioni a partire da fine settembre. In una nota l’istituto centrale sottolinea “i segnali di miglioramento dell’economia” .
Le banche “dovranno tuttavia mantenere un approccio prudente nel decidere le politiche distributive e di riacquisto di azioni” e non “sottovalutare il rischio che, allo scadere delle misure di sostegno introdotte in risposta alla pandemia Covid” possano arrivare “ulteriori perdite”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: giù Milano (-0,8%) con banche e auto, vola Campari
In rosso i petroliferi. Male Stm, rientro stentato di Carige
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
18:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di scarsa fiducia a Piazza Affari, che ha chiuso in perdita (-0,8%), in linea con le altre principali Borse europee e con l’andamento di Wall Street. I mercati sono rimasti in attesa di eventuali mosse di politica monetaria della Fed, con la riunione in programma l’indomani, e non si sono mossi molto con le stime del Fmi sulle prospettive e i dati macroeconomici di giornata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano, con lo spread Btp-Bund che ha terminato in rialzo a 106,4 punti e il rendimento del decennale italiano stabile allo 0,62%, le banche hanno patito, come nel resto d’Europa. In rosso Unicredit (-2%), Banco Bpm (-1,3%), Bper (-1,1%) e Intesa (-1%). Perdite anche per Banca Generali (-2%) e per la paytech Nexi (-1,5%).
Eccezione Fineco (+0,8%). Giornata stentata quella del rientro in Borsa per Carige, non riuscendo a fare prezzo, per trovarsi alla chiusura con segnato un -57,8% al prezzo teorico di 0,6318 euro e un volume di scambi non elevato, pari a 359.792.
Male i semiconduttori, guardando Stm (-2,4%), con i tecnologici che nel Vecchio continente hanno visto una serie di tonfi, sulla scia della stretta hi-tech cinese e del crollo a Hong Kong. Giù Enel e Pirelli (-1,4% entrambe), Poste (-0,9%) e Tim (-0,8%) in attesa dei conti a mercati chiusi. In rosso le auto, da Stellantis (-1,2%9 a Ferrari (-0,8%). Corsa invece per Campari (+3,1%) e bene Italgas (+0,6%) entrambi con la semestrale. Non altrettanto Moncler (-0,4%), che li ha diffusi a contrattazioni chiuse. In rialzo le utility, a iniziare da Terna (+0,9%) e A2a (+0,8%). In ribasso i petroliferi, dall’impiantistica di Tenaris (-0,8%) a Eni (-0,5%) e piatta Saipem, col greggio in calo a sera (wti -0,6%) a 71,4 dollari al barile.
Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Vianini (+6,8%), Pininfarina (+6,5%) e Autostrade Meridionali (+5,2%), bene Caltagirone (+4,9%) il giorno dopo i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: chiede un altro anno cigs per 7.086 dipendenti
6.877 per Alitalia, 209 per Cityliner, fino settembre 2022
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
18:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia in amministrazione straordinaria ha aperto la procedura per una proroga di un altro anno (dal 22 settembre 2021 al 23 settembre 2022) della cassa integrazione straordinaria a zero ore per complessivi 7.086 dipendenti, di cui 6.877 per Alitalia e 209 per la compagnia regional Cityliner. Lo si legge nelle comunicazione inviate dall’azienda ai sindacati.
La richiesta, che sarà oggetto di trattativa con i rappresentanti dei lavoratori, è superiore ai complessivi 6.828 lavoratori attualmente interessati dalla cigs scattata nel novembre 2020 e in scadenza il 23 settembre prossimo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in calo a New York a 71,65 dollari
Quotazioni perdono lo 0,40%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
20:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,40% a 71,65 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in ribasso (-0,99%)
Cambi, yen si rivaluta su dollaro ed euro

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
28 luglio 2021
02:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi col segno meno, in scia al ritracciamento del mercato azionario Usa, e con gli investitori che guardano alla recente correzione del listino di Hong Kong, dopo il meno 8% nelle ultime due sedute. In apertura l’indice Nikkei cede lo 0,99% a quota 27,692,65, con una perdita di 277 punti.
Sul mercato valutario lo yen guadagna terreno sul dollaro a 110,30, e sull’euro a 129,80.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro stabile sopra 1,18 dollari
La moneta unica passa di mano a 129,78 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
08:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro sostanzialmente stabile in avvio di giornata sui mercati valutari: la moneta unica europea passa di mano a 1,1818 dollari (+0,01%) e 129,78 yen (+0,05%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia giù per il quarto giorno, timori per il virus
Soprattutto in Giappone e Filippine. Forte volatilità in Cina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo per la quarta seduta consecutiva le Borse asiatiche. Ci sono timori legati ai contagi da Covid 19 in Giappone e nelle Filippine, dove viene ventilata l’ipotesi di chiudere ristoranti e centri commerciali per bloccare la diffusione delle infezioni, con dirette conseguenze sui titoli di settore, e continuano a pesare le incertezze degli investitori di una stretta della Cina sulle società che negli ultimi anni hanno registrato la crescita maggiore, creando una forte volatilità, anche a Hong Kong.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A patire sono soprattutto i tecnologici.
Battuta d’arresto quindi in Giappone per il virus per il Nikkei (-1,4%), a contrattazioni ancora in corso, e ha chiuso in perdita il Topix (-0,9%), dopo tre giorni di rialzi, così come sono in sofferenza le Filippine (-0,7%). In rosso in Cina, a mercati ancora aperti, Shanghai (-0,3%) e Shenzen (-0,5%) e lo stesso Taiwan (-0,8%), in Corea male il Kosdaq (-1%) e piatto il Kospi (-0,03%). Eccezione in positivo Hong Kong (+0,7%), mentre continuano le contrattazioni.
I future su Wall Street e sull’Europa sono negativi, tranne che per Francoforte, in una giornata in cui l’attesa è tutta per la riunione della Fed in materia di politica monetaria, con in programma a conclusione la conferenza del presidente, Jerome Powell. Prosegue intanto la diffusione dei conti trimestrali e in calendario, tra le altre, ci sono quelli di Facebook, McDonald’s e Pfizer insieme alle italiane Hera e Prysmian.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a 72,11 dollari al barile
Il Brent a 74,86 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni del petrolio in rialzo sui mercati internazionali. Il greggio di riferimento Wti, con consegna a settembre, viene scambiato a 72,11 dollari al barile (+0,64)%, mentre il Brent, sempre con consegna a settembre, a 74,86 dollari al barile (+0,51%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in rialzo a 1.811 dollari
Metallo prezioso guadagna lo 0,39%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
08:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro in salita sui mercati internazionali. Il metallo prezioso viene scambiato a 1.811 dollari l’oncia, iguadagnando lo 0,39%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: apre in lieve calo a 105,6 punti
Il rendimento del decennale italiano stabile in avvio allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
08:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve calo per il differenziale tra Btp e Bund, a 105,6 punti base, rispetto ai 106,4 punti della chiusura della vigilia. Secondo i dati della piattaforma Bloomberg è salito leggermente intorno alle 8.15, a 106,3 punti.

Il rendimento del decennale italiano ha aperto stabile allo 0,62%, lo stesso livello a cui ha terminato la seduta precedente, per scendere dopo le 8.30 allo 0,61%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre piatta (+0,06%)
Il Ftse Mib a 25.101 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 luglio 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura piatta per Piazza Affari.
Il Ftse Mib guadagna lo 0,06% a 25.101 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre positiva, tranne Londra (-0,1%)
Francoforte (+0,1%) e Parigi (+0,2%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura positiva per le principali Borse europee, tranne che per Londra (-0,18%) a 6.983 punti, nei primi minuti di contrattazione. La migliore è Parigi (+0,24%) a 6.547 punti, seguita da Francoforte (+0,13%) a 15.538 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in lieve positivo (+0,1%), banche contrastate
In difficoltà alcuni titoli con le trimestrali, tonfo di Moncler
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
09:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oscilla intorno alla parità Piazza Affari, in avvio della seduta di metà settimana, non distante dalle altre principali Borse europee, dopo la chiusura in negativo di molte delle più grandi Piazze asiatiche, influenzate dai timori per il Covid 19 in Giappone e nelle Filippine e dall’annunciata stretta cinese sulle società che negli ultimi anni hanno registrato la crescita maggiore. L’attesa è soprattutto per la riunione di politica monetaria della Fed.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano, con lo spread in lieve rialzo a 106,4 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,61%, le banche vanno in ordine sparso, con qualche guadagno per Fineco (+0,2%) e Intesa (+0,1%) e Bper (+0,09%), piatto Banco Bpm (-0,04%), in calo Unicredit (-0,2%). Giù anche Banca Generali (-0,7%) e Banca Mediolanum (-0,7%). In altalena le contrattazioni di Carige, al secondo giorno del suo ritorno in Borsa dopo due anni e mezzo di assenza, col titolo fermo a un teorico +46,2% a 0,80 euro. Tonfo di Moncler (-4,3%) a 57,08 euro, con anche uno stop al ribasso, il giorno dopo i conti del semestre positivi, ma che Morgan Stanley sostiene non abbastanza per le aspettative degli investitori. Perdono il giorno dopo i conti anche Tim (-0,1%), Italgas (-0,6%) e Campari (-0,1%), quest’ultima dopo una corsa al rialzo alla vigilia. In rosso, nel giorno in cui attendono i conti, Prysmian (-1,4%) e Hera (-0,1%). Male Azimut (-0,7%).
Rimbalzo in positivo per Stm (+1,5%) tra i semiconduttori e bene tra le utility A2a (+1,2%), nell’industria Leonardo (+0,9%) e Buzzi (+0,5%). In forma Enel (+0,9%). Hanno rialzato la testa rispetto alla seduta precedente le auto, da Stellantis a Ferrari (+0,1% entrambe). Velocità diverse tra i petroliferi, con perdite per Saipem (-0,4%) , mentre guadagnano Eni (+0,3%) e nell’impiantistica Tenaris (+0,2%), col greggio in rialzo (Wti +0,5%) a 72,02 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: fiducia imprese a luglio ai massimi da sempre
Sale anche fiducia consumatori, al top dal 2018
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
21:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A luglio l’indice del clima di fiducia delle imprese migliora raggiungendo il valore più elevato di tutta la serie storica (l’indice è calcolato da marzo 2005). Lo annuncia l’Istat precisando che anche l’indice di fiducia dei consumatori continua a salire e registra un massimo da settembre 2018.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istat stima che l’indice del clima di fiducia dei consumatori sia salito a luglio da 115,1 a 116,6, mentre quello della fiducia delle imprese da 112,8 a 116,3. “I servizi registrano un rialzo marcato della fiducia superando decisamente i livelli precedenti la crisi”.
Per quello che riguarda la fiducia dei consumatori, l’Istat spiega che la crescita di luglio “è trainata soprattutto dal deciso miglioramento dei giudizi sia sulla situazione economica generale sia su quella personale” mentre risultano in lieve calo le attese. In particolare, tutte le componenti dell’indice di fiducia dei consumatori sono in crescita ad eccezione di quella futura: il clima economico passa da 126,9 a 129,6, quello personale sale da 111,1 a 112,2, quello corrente aumenta da 108,1 a 111,9; invece il clima futuro scende da 125,5 a 123,5.
Per quel che riguarda invece le imprese, si stima un miglioramento della fiducia in tutti i comparti oggetto di rilevazione. Nelle costruzioni, nei servizi e nel commercio al dettaglio l’indice aumenta decisamente (rispettivamente da 153,6 a 158,6, da 107,0 a 112,3 e da 107,2 a 111,0) mentre l’incremento è più contenuto nel comparto manifatturiero (da 114,8 a 115,7).
Con riferimento alle componenti degli indici di fiducia, nell’industria manifatturiera migliorano i giudizi sugli ordini e le scorte sono giudicate in diminuzione; le attese sulla produzione sono in lieve calo. Per quanto attiene alle costruzioni, tutte le componenti dell’indice sono in miglioramento.In relazione ai servizi di mercato, i giudizi sugli ordini e quelli sull’andamento degli affari segnalano un netto recupero; le attese sugli ordini sono in lieve diminuzione. Nel commercio al dettaglio, i giudizi e le attese sulle vendite sono in miglioramento; il saldo dei giudizi sulle scorte diminuisce. La fiducia è in aumento in entrambi i circuiti distributivi analizzati: nella distribuzione tradizionale l’indice passa da 101,7 a 104,6 e nella grande distribuzione sale da 109,0 a 112,8.
L’Istat rileva infine che sulla base delle domande trimestrali presenti nel questionario dell’indagine manifatturiera, a luglio cresce marcatamente la quota di imprese manifatturiere che lamenta insufficienza degli impianti o mancanza di materiali quali ostacoli alla produzione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa indecisa, nel giorno della Fed
In ordine sparso banche e petroliferi, bene informatica e auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
10:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Indecise le principali Borse europee nel giorno della riunione di politica monetaria della Fed e dopo una seduta in gran parte negativa per le Borse asiatiche soprattutto per i timori dell’aumento di contagi da Covid 19 in Giappone e nelle Filippine e per l’annunciata stretta della Cina sulle società che hanno avuto forti guadagni negli ultimi anni. In rialzo il bene rifugio, l’oro (+0,4%) a 1.803 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostanzialmente stabile l’euro sul dollaro, a 1,1808. Le piazze migliori in Europa sono Parigi e Madrid (+0,2%), piatte invece Londra (+0,08%) e Francoforte (-0,09%) In linea Milano (+0,1%), con lo spread stabile su 106 punti e il rendimento del decennale italiano in lieve risalita allo 0,62%.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,1%, sostenuto soprattutto dall’informatica, che rimbalza in positivo, rispetto al giorno precedente. Bene in particolare Atos (+3,8%) e Capgemini (+3,9%), con eccezioni come Asm (-2,4%) e Edenred (-1,9%). In ripresa le auto, soprattutto Renault (+2,6%). In ordine sparso le banche, con alcuni guadagni, come per Barclays (+4,2%) Virgin Money (+3,1%), e qualche perdita, come per Hsbc (-1,8%) e Banco Santander (-0,7%) coi conti.
Contrastati i petroliferi, con rialzi per alcuni, come Polski Koncern (+1,3%) e Neste Oyj (+0,7%) e ribassi anche decisi per altri, quali Koninklijke (-6,3%) e Lundin (-2,9%), col greggio in lieve rialzo (Wti +0,3%) a 71,9 dollari al barile. Nel comparto materiali soprattutto ribassi, in particolare per Bhp (-1,5%), con il dividendo di Rio Tinto (-0,2%) che ha diffuso i conti del semestre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A luglio l’indice del clima di fiducia delle imprese migliora raggiungendo il valore più elevato di tutta la serie storica (l’indice è calcolato da marzo 2005). Lo annuncia l’Istat precisando che anche l’indice di fiducia dei consumatori continua a salire e registra un massimo da settembre 2018.
L’Istat stima che l’indice del clima di fiducia dei consumatori sia salito a luglio da 115,1 a 116,6, mentre quello della fiducia delle imprese da 112,8 a 116,3. “I servizi registrano un rialzo marcato della fiducia superando decisamente i livelli precedenti la crisi”, commenta l’Istituto di statistica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: Tim-Dazn, visione calcio Serie A al via regolare
Misure due operatori idonee a evitare il provvedimento cautelare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Antitrust ha concluso il procedimento cautelare relativo ad alcune clausole dell’accordo fra Tim e Dazn per la visione delle partite del campionato di calcio di Serie A nel triennio 2021-2024. Secondo l’Autorità, “alla luce delle misure presentate dai due operatori, allo stato non sussistono elementi per intervenire”.
Lo si legge in una nota della stessa Antitrust.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Burgo Group cede cartiera Verzuolo a irlandese Smurfit Kappa
Stabilimento Cuneese occupa circa 200 dipendenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VERZUOLO
28 luglio 2021
10:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Burgo Group ha ceduto la cartiera di Verzuolo (Cuneo) agli irlandesi di Smurfit Kappa, storica azienda tra i leader europei nella produzione di cartone da imballaggio. La cessione si inserisce nel piano di riassetto finanziario del gruppo Burgo, avviato nel 2020 con l’ingresso di QuattroR nella holding Gruppo Marchi Spa.

La cartiera di Verzuolo, la prima fondata da Luigi Burgo nel 1906, produce oggi containerboard, cioè cartone da imballaggio.
All’interno vi lavorano circa 200 dipendenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in salita a 107,1 punti
Il rendimento del decennale italiano sale allo 0,63%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in salita, a 107,1 punti base, rispetto ai 106,4 punti della chiusura della vigilia e all’apertura di seduta in lieve calo a 105,6 punti. Secondo i dati della piattaforma Bloomberg, era salito leggermente intorno alle 8.15, a 106,3 punti.

Il rendimento del decennale italiano è in crescita allo 0,63%, dopo avere aperto stabile allo 0,62%, lo stesso livello a cui aveva terminato la seduta precedente, per scendere dopo le 8.30 allo 0,61%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in positivo (+0,6%), migliorano le banche
Bene auto e petroliferi, corre Tim dopo i conti, non Moncler
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha girato in positivo Piazza Affari (+0,6%), in linea col miglioramento di alcune delle altre principali Borse europee, in attesa, quando in Italia sarà sera, della riunione di politica monetaria della Fed, da cui gli analisti non attendono però grandi novità. I dati Istat per l’Italia intanto hanno rilevato una fiducia delle imprese a luglio ai massimi di sempre e quella dei consumatori comunque in crescita.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano, dove lo spread è salito a 107,1 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,63%, migliorano le banche, a iniziare da Bper (+1,2%), Unicredit e Banco Bpm (+0,7% entrambi), Intesa e Fineco (+0,6% entrambe). Male Banca Generali (-1,4%). Resta appesa a una serie di stop e riavvii delle contrattazioni Carige (+49,8%) a un prezzo teorico di 0,8 euro, nel secondo giorno di contrattazioni dopo due anni e mezzo di assenza e una vigilia in cui ha stentato a fare prezzo.
In cima al Ftse Mib c’è Tim (+1,9%), il giorno dopo i conti, accanto a Stm (+1,9%), in rimbalzo dalle perdite della vigilia.
Bene tra le assicurazioni Unipol (+1,6%), nell’industria Leonardo (+1,6%), non Prysmian (-0,3%), che aspetta i conti in giornata, tra le utility A2a (+1,5%), trai farmaceutici Recordati (+1,3%), non Diasorin (-0,2%). In ripresa le auto con Stellantis (+0,9%). Bene Campari (+0,7%), la giornata successiva alla trimestrale, invece piatta Italgas e in netta perdita Moncler (-3,2%), nonostante i risultati buoni, ma che alcuni analisti ipotizzano sotto le attese degli investitori e con altri che invece attribuiscono il calo alla corsa dei giorni precedenti, in cui aveva raggiunto massimi storici. In discesa Azimut (-0,6%) e Pirelli (-0,2%). Positivi i petroliferi, a iniziare da Eni (+0,9%), ma anche Tenaris nell’impiantistica (+0,8%) e piatta Saipem (+0,05%), col greggio che ha intensificato il rialzo (+1,1%) a 72,4 dollari al barile.
Tra i titoli a minore capitalizzazione in rally Autogrill (+4,9%) e va bene Aeffe (+2,7%), con la trimestrale venerdì.
Tonfo invece per Cia (-4,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: colloca Bot a sei mesi, rendimento in lieve calo
A -0,524%. In asta titoli per 7 miliardi di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro ha collocato Bot semestrali per 7 miliardi di euro con un rendimento negativo a -0,524%, in lieve calo rispetto alla precedente emissione del 28 giugno quando aveva segnato -0,521%. Come informa la Banca d’Italia le domande sono state pari a 9 miliardi di euro con un rapporto di copertura fra domanda e offerta di 1,29.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ingv: eliminato un passaggio contabile intermedio
“Non mina equilibri”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
‘Non mina gli equilibri ma elimina un passaggio intermedio’: arriva a stretto giro la risposta da parte dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) sui 15 milioni sottratti al Fondo di protezione civile per la prevenzione dei rischi e per il sostegno al volontariato nel decreto Sostegni bis.
Il finanziamento diretto dell’Ingv “è volto a eliminare un passaggio contabile intermedio, nell’ottica della semplificazione amministrativa senza sottrarre risorse alle attività svolte dal DPC e senza minare l’equilibrio nei rispettivi ruoli, anzi rafforzandolo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa in rialzo, deboli i future Usa in attesa Fed
Bene il lusso, rally delle compagnie aeree, in rialzo le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
13:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliorano e sono tutte in rialzo le principali Borse europee a fine mattinata, mentre sono contrastati i future Usa, con quello sul Dow Jones in calo e piatti quelli per S&P 500 e Nasdaq. E’ attesa la riunione della Fed, per l’orario serale in Italia, da cui gli analisti però non attendono grandi novità, anche in considerazione dei rinnovati timori di diffusione del Covid 19, con le varianti, seppure gli investitori hanno gli occhi puntati su qualsiasi riferimento all’inflazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piatto l’oro (-0,05%) a 1.798 dollari l’oncia.
In Europa ,a Piazza migliore è Parigi (+0,7%), seguita da Madrid (+0,6%), Londra e Francoforte (+0,2% entrambe), con in calo i prezzi delle case a luglio in Gran Bretagna, la fiducia dei consumatori giù in Germania e in Francia, contro le previsioni.
In linea Milano (+0,6%), con lo spread stabile, a 106,9 punti, e il rendimento del decennale italiano allo 0,61%, coi dati dell’Istat sulla fiducia dei consumatori in crescita e quella delle imprese ai massimi storici.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna oltre lo 0,3%, sostenuto soprattutto da investimenti immobiliari e beni voluttuari. Tra i fondi d’investimento immobiliari corrono Klepierre (+3,8%) e Unibail (+3,7%). Nel lusso vola Kering (+3%) il giorno dopo i conti e vanno bene Lvmh (+1,6%) e Burberry (+1,2%). Positive le auto, con uno sprint di Renault (+4,8%), con Nissan che fa bene ai conti del secondo trimestre, e guadagni per Porsche (+1,6%) e Volkswagen (+1,1%).
Nell’informatica bene i semiconduttori, come Asml e Stm (+0,9%), eccezione in rosso Asm (-3,3%) coi conti, nei servizi forte Capgemini (+2,6%). Nell’industria spiccano le compagnie aeree, con rally di Wizz Air (+6,1%), easyJet (+4,9%) e Ica (+3,9%), con Ryanair subito in coda (+2,3%). Meglio nel complesso le banche, iniziando da Barclays (+3,2%) coi conti, Virgin Money (+3,4%) e Banco de Sabadell (+2%). In controtendenza Hasbc (-1,9%) e Banco Santander (-1,2%), quest’ultima diffusa la trimestrale. Petroliferi contrastati, con rialzi per alcuni, come Polski Koncern (+3,1%) e ribassi per altri, come Lundin (-4,2%), col greggio in rialzo (wti +0,5%) a 72,02 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a New York a 72,23 dollari
Quotazioni salgono dello 0,81%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 luglio 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,81% a 72,23 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ita: assemblea delibera aumento capitale, ‘ora negoziato con Alitalia’
Altavilla, presidente di Ita: ‘Aumento di capitale è un passo importante. Auspichiamo bando di gara in tempi brevi’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea dei soci di ITA – Italia Trasporto Aereo Spa, riunitasi in data odierna, ha deliberato, su proposta del consiglio di amministrazione, un aumento di capitale di 700 milioni di euro. Lo si legge nella nota diffusa al termine dell’assemblea.
“Quello di oggi è un altro importante passo del processo che vedrà il decollo della nuova compagnia il prossimo 15 ottobre.
Con l’aumento appena deliberato, l’azionista pubblico conferma la solidità del progetto in un’ottica di investitore privato”. Questo il commento del presidente di Ita Alfredo Altavilla sulla decisione dell’assemblea. “Il prossimo passo sarà l’avvio immediato della negoziazione con Alitalia in amministrazione straordinaria per l’acquisizione del perimetro ‘Aviation’, in attesa del bando di gara per la cessione del brand Alitalia che auspichiamo avvenga nei tempi più brevi possibili”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acea: +15% utile netto in semestre, ricavi in crescita
Gola, rivediamo al rialzo la guidance per l’ Ebitda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acea chiude i primi sei mesi dell’anno con un utile netto di Gruppo a 166 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2020, e i ricavi in aumento del 13% a 1,82 miliardi. In positivo anche Ebit a 310 milioni (10%) e Ebitda a 619 milioni (+9%).
Lo rende noto la società dopo il cda che ha approvato la semestrale.
“I risultati conseguiti nel primo semestre permettono di guardare positivamente e con ottimismo alla seconda parte dell’anno e ci consentono di rivedere al rialzo la guidance a livello di Ebitda”, ha detto l’amministratore delegato di Acea, Giuseppe Gola, commentando i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva con futures Usa, Milano +0,75%
Decisione Fed su tassi a mercati chiusi, spread stabile a 107,1
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano positive le principali borse europee in attesa dell’avvio degli scambi Usa, con i futures in rialzo. La migliore è Parigi (+0,84%), seguita da Milano (+0,75%), Madrid (+0,54%), Francoforte (+0,3%) e Londra (+0,17%).
Gli occhi degli investitori sono puntati sulla decisione della Fed sui tassi, che verrà annunciata a mercati europei chiusi. In aumento il passivo della bilancia commerciale Usa a 91,2 miliardi di dollari, mentre risultano in calo le scorte di magazzino. In rialzo il greggio Wti (+0,5% a 72,03 dollari al barile), deboli i metalli a partire dall’oro (-0,2% a 1.795 dollari l’oncia). Stabile lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennali a 107,1 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,12%, Nasdaq +0,47%
S 500 sale dello 0,18%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 luglio 2021
15:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,12% a 35.101,36 punti, il Nasdaq avanza dello 0,47% a 14.730,41 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,18% a 4.409,48 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acea: +15% utile netto in semestre, ricavi in crescita
Gola, rivediamo al rialzo la guidance per l’ Ebitda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acea chiude i primi sei mesi dell’anno con un utile netto di Gruppo a 166 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2020, e i ricavi in aumento del 13% a 1,82 miliardi. In positivo anche Ebit a 310 milioni (10%) e Ebitda a 619 milioni (+9%).
Lo rende noto la società dopo il cda che ha approvato la semestrale.
“I risultati conseguiti nel primo semestre permettono di guardare positivamente e con ottimismo alla seconda parte dell’anno e ci consentono di rivedere al rialzo la guidance a livello di Ebitda”, ha detto l’amministratore delegato di Acea, Giuseppe Gola, commentando i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit ferma la vendita del patrimonio artistico
Strategia per renderlo accessibile e “onorare” radici italiane
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’impegno di Unicredit a “onorare” le sue radici italiane si allarga anche all’arte, con la banca guidata da Andrea Orcel che annuncia una nuova strategia “per rilanciare e valorizzare” il proprio patrimonio artistico, in particolare nel nostro Paese, e interrompe il programma Art4Future che ha portato alla vendita di alcune opere importanti di cui l’istituto era proprietario.
La banca, si legge in una nota, promuoverà diverse attività per rendere la sua collezione accessibile a tutti, tra cui un’iniziativa digitale che permetterà un accesso virtuale alla raccolta della banca, nonché programmi educativi rivolti a ragazze e ragazzi, in collaborazione con UniCredit Foundation.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà inoltre curata una mostra itinerante in linea con gli obiettivi della Fondazione di supporto ai giovani e all’istruzione.
“UniCredit è un Gruppo paneuropeo con un’anima italiana. Arte e cultura sono il fulcro della storia e del patrimonio di questo Paese, nonché elementi fondamentali da cui ripartire per costruire il nostro futuro. Per questo, UniCredit ha deciso di interrompere ogni ulteriore vendita delle proprie opere e di promuovere una serie di attività con una forte impronta innovativa a sostegno dell’arte e della cultura, vero motore di sviluppo e coesione sociale”, ha commentato Orcel. “Il nostro obiettivo – ha aggiunto – sarà infatti rendere il nostro eccezionale patrimonio artistico accessibile a un pubblico più ampio, sostenendo il benessere economico e sociale dei territori”.
UniCredit si impegna così “a sviluppare un nuovo programma di valorizzazione del proprio patrimonio artistico culturale che si svilupperà nel corso dei prossimi anni con iniziative di respiro nazionale e internazionale”.   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA   POLITICA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Pfizer prevede 33,5 mld dalle vendite di vaccini anti-Covid
Nel 2021, quasi il doppio rispetto alle stime di febbraio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pfizer alza le stime dei ricavi derivanti dalle vendite dei vaccini anti-Covid per il 2021 da 26 a 33,5 miliardi di dollari. Si tratta di una cifra record, quasi il doppio rispetto alle previsioni di febbraio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cementir: in primo semestre utile +139,6%, migliora guidance
Caltagirone Jr, vivacità dei nostri mercati, soprattutto Turchia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cementir Holding chiude approva i risultati consolidati al 30 giugno con un utile netto di gruppo dei sei mesi in crescita del 139,6%, a 47,9 milioni, rispetto al primo semestre 2020. I ricavi salgono a 664,5 milioni, +16,5%; il Mol è di 133,5 milioni +36,6% La società migliora la guidance 2021 con un aumento delle stime sui ricavi a ricavi 1,35 miliardi, del margine operativo lordo che vede tra 295 e 305 milioni, e per l’indebitamento finanziario atteso a circa 30 milioni di euro “Il primo semestre 2021 si chiude con risultati molto soddisfacenti.
Nonostante i risultati del 2020 abbiano risentito del lockdown dovuto al Covid-19, nel corso del 2021 tutti i mercati in cui operiamo stanno mostrando segnali di vivacità ed in particolare la Turchia sta recuperando in misura significativa” ha commentato il presidente e a.d. Francesco Caltagirone Jr.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sale, Wall Street contrastata, Milano +0,6%
Atteso verdetto Fed su tassi, risale spread, sprint Renault
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confermano i rialzi le principali Borse europee con gli indici Usa contrastati (Dow Jones -0,08% e Nasdaq +0,35%) nella stagione delle trimestrali e dopo i dati sulla bilancia commerciale Usa, con il passivo in aumento a 91,2 miliardi di dollari e le scorte di magazzino in calo. Attesa in serata la decisione della Fed sui tassi, previsti invariati allo 0,25%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In arrivo anche le scorte settimanali di greggio, previste in calo, con conseguente rialzo del prezzo del barile intorno a 72 dollari (Wti +0,4% a 71,95 dollari). Deboli i metalli a partire dall’oro (-0,17%) e dal nichel (-1,83%).
La migliore è Parigi (+0,92%), seguita da Milano (+0,6%), Madrid (+0,37%), Londra (+0,3%) e Francoforte (+0,21%). In rialzo lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 107,4 punti, con il rendimento annuo dei titoli decennali in crescita di 0,1 punti allo 0,622%. Gli acquisti si concentrano sul settore immobiliare con Unibail-Rodamco-Westfield (+4%). Nel lusso bene Kering (+3,15%) all’indomani della trimestrale, seguita da Lvmh (+2,42%), in controtendenza invece Moncler (-2,75%). In luce Renault (+4,32%) dopo la trimestrale dell’alleata Nissan, che ha guadagnato il 3,88% a Tokyo. Più caute Ferrari (+0,7%) e Stellantis (+0,34%). Acquisti sui produttori di semiconduttori Asml (+2,49%) e Be (+3,83%) ed Stm (+1,4%) dopo un report degli analisti di Bloomberg sul settore. In luce le aviolinee a partire da Wizz Air (+7,15%), spinta dai conti presentati di recente anche da easyJet (+4,26%). Bene anche Ica (+3%) e Ryanair (+1,6%). In ordine sparso le banche, con rialzi per Barclays (+2,14%), Sabadell (+0,6%) e Lloyds (+0,55%). Caute Intesa (+0,24%) e Banco Bpm (+0,31%). Contrastati i petroliferi Bp (-0,27%), Shell (-0,18%), TotalEnenergies (+0,33%) ed Eni (+0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando, al lavoro con Mise su norme anti delocalizzazione
Misure più efficaci per contrastare novero di licenziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La vicenda Gkn di Campi Bisenzio (Firenze) “si aggiunge al novero delle recenti procedure di licenziamento annunciate da varie multinazionali, che incide pesantemente sul destino di centinaia di lavoratori e che rischia di riverberarsi sul tessuto produttivo e sociale circostante, producendo fenomeni di desertificazione industriale”. Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, al question time.
“Certamente è necessario che vi siano misure di contrasto più efficaci e su questo siamo al lavoro con il Mise, anche con la revisione dell’attuale impianto normativo che purtroppo non ha prodotto i risultati sperati” anti delocalizzazione, ha detto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Scatta esonero contributivo per autonomi e professionisti
Pubblicato su sito ministero Lavoro, risorse per 2,5 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’esonero contributivo per i lavoratori autonomi iscritti all’Inps ed i professionisti associati alle Casse private entra in vigore: è stato, infatti, pubblicato sul sito del ministero del Lavoro il decreto interministeriale che disciplina la misura da 2,5 miliardi. Per accedervi occorre avere un reddito 2019 fino a 50.000 euro e un calo del fatturato annuo 2020 almeno del 33%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ita: assemblea delibera aumento capitale 700 mln
Altavilla, ora avvio immediato negoziato con Alitalia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
19:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea dei soci di ITA – Italia Trasporto Aereo Spa, riunitasi in data odierna, ha deliberato, su proposta del consiglio di amministrazione, un aumento di capitale di 700 milioni di euro. Lo si legge nella nota diffusa al termine dell’assemblea.

“Quello di oggi è un altro importante passo del processo che vedrà il decollo della nuova compagnia il prossimo 15 ottobre.
Con l’aumento appena deliberato, l’azionista pubblico conferma la solidità del progetto in un’ottica di investitore privato”.
Così il presidente di Ita Alfredo Altavilla. “Il prossimo passo sarà l’avvio immediato della negoziazione con Alitalia in amministrazione straordinaria per l’acquisizione del perimetro ‘Aviation’, in attesa del bando di gara per la cessione del brand Alitalia che auspichiamo avvenga nei tempi più brevi possibili”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aeroporti: al via lavori nuovo terminal ‘Catullo’ Verona
Valore dell’intervento 68 mln di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato dato oggi il via i lavori del ‘Progetto Romeo’, il nuovo terminal passeggeri di ultima generazione per l’aeroporto Catullo di Verona. Un intervento infrastrutturale dal valore complessivo di 68 milioni di euro, che ha preso avvio con la posa della prima pietra, alla presenza dei rappresentanti dei Soci di Catullo Spa e delle istituzioni locali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un’opera che contribuisce al rilancio dell’economia di Verona, Veneto e Trentino, anche in vista degli importanti appuntamenti previsti nei prossimi anni, su tutti le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. Parte del Polo aeroportuale del Nord Est insieme a Venezia, Treviso e Brescia, l’aeroporto di Verona è gestito dal socio industriale Gruppo Save: un sistema che attraverso un rapporto sinergico tra gli scali ha gestito nel 2019, prima della pandemia, 18,5 milioni di passeggeri.
Progetto Romeo costituisce il principale intervento sul terminal dell’aeroporto Catullo previsto dal Piano di Sviluppo dell’aeroporto e riguarda la riqualificazione e l’ampliamento del terminal partenze, la cui superficie passerà dagli attuali 24.840 metri quadrati a 36.370 metri quadrati, a cui si aggiungerà la ristrutturazione di oltre 10.000 metri quadrati di aree già esistenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo, +0,7%
Indice Ftse Mib a quota 25.261 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 luglio 2021
17:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha chiuso la seduta in rialzo. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,7% a 25.261 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sindacati: congresso First Cisl dall’ 11 al 14 aprile 2022
Lo ha deciso congresso nazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si terrà dall’11 al 14 aprile del 2022, a Roma, il Congresso nazionale di First Cisl. A deliberarlo, spiega una nota, è stato oggi il Consiglio generale della categoria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un appuntamento di grandissima importanza perché arriva in un momento di grandi trasformazioni per il nostro settore e per l’economia e la società italiane”, ha dichiarato il segretario generale di First Cisl Riccardo Colombani in apertura dei lavori.
“Il sistema bancario italiano è in buona salute ed è chiamato a dare un contributo fondamentale alla ripartenza. La qualità degli attivi è elevata, il flusso di nuovi Npl aumenterà con il venir meno delle moratorie ma i valori per adesso restano contenuti – ha proseguito Colombani – Anche le semestrali che verranno presentate alla fine della prossima settimana dalle banche maggiori si annunciano positive “Il rialzo dei tassi porterà ad una crescita del margine di gestione del denaro, cosa che dovrebbe frenare la ricerca ossessiva di ricavi da commissioni, causa principale delle pressioni commerciali- ha aggiunto il numero uno dei bancari della Cisl – Non si è arrestata però la tendenza a comprimere i costi tagliando la rete fisica delle banche: solo quest’anno chiuderanno mille sportelli. La desertificazione bancaria, che colpisce soprattutto le aree interne e il Sud, deriva anche dal consolidamento promosso dalle autorità europee ed italiane.
Siamo convinti che una nuova ondata di aggregazioni, in un sistema tra i più concentrati in Europa, sarebbe dannosa sia sotto il profilo sociale che per la crescita dell’economia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude positiva, Parigi +1,19%, Londra +0,33%
In rialzo anche Francoforte (+0,35%) e Madrid (+0,41%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee positive in chiusura di seduta. Parigi ha guadagnato l’1,19% a 6.609 punti, Londra lo 0,29% a 7.016 punti, Francoforte lo 0,35% a 15.573 punti e Madrid lo 0,41% a 8.735 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fitd, approfondimenti su manifestazioni interesse per Carige
Contatti costanti anche con altri potenziali acquirenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
18:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd) e lo Schema Volontario, titolari dell’80% del capitale di Banca Carige, hanno “in corso approfondimenti” su “alcune manifestazioni di interesse”, anche “parziali”, ricevute per la loro quota mentre “con altri potenziali bidders sono in corso costanti contatti”. “Con il supporto dell’advisor Deutsche Bank – si legge in una nota – stanno proseguendo le attività volte alla cessione della partecipazione complessivamente detenuta in Banca Carige” e “alla realizzazione di una business combination con partners in grado di valorizzare le potenzialità della banca”.

Nel frattempo il Fitd e lo Schema Volontario “hanno confermato alla banca il perdurante, pieno e convinto impegno nel sostegno di Banca Carige e degli interventi per proseguire nel processo di turn-around, di sviluppo commerciale, di efficientamento e di ottimizzazione del capitale della banca”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude tonica (+0,7%), bene Stm, giù Recordati
Spread in rialzo a 106,7 punti, attese trimestrali, rally Carige
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
18:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha chiuso in rialzo Piazza Affari, (Ftse Mib +0,7% a 25.261 punti) pareggiando quasi il calo della vigilia (-0,8%), tra scambi in linea con le ultime due sedute per 1,8 miliardi di euro di controvalore. In rialzo lo spread a 106,7 punti base, con il rendimento annuo dei titoli decennali in calo allo 0,615%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In luce Stm (+2,08%) insieme alle rivali europee dopo un report degli analisti di Bloomberg sul settore e in vista della trimestrale prevista per domani prima dell’avvio delle contrattazioni in borsa. Acquisti anche su Recordati (+1,96%), Nexi (+1,82%) ed A2a (+1,8%) a due giorni dalla trimestrale, che diffonderà domani invece Snam, (+1,55%).
Non è andata altrettanto bene a Moncler (-2,58%) i cui conti diffusi nella vigilia a Borsa chiusa non hanno impressionato sufficientemente il mercato per consolidare una serie di rialzi che aveva portato il titolo sui massimi sopra quota 60 euro, così sono scattate le prese di beneficio riportando il valore delle azioni a 58,12 euro. Segno meno anche per Azimut (-0,77%), Mediolanum (-0,36%) e Poste (-0,22%). Poco mosse Unicredit (+0,14%) in attesa dei conti e Tim (+0,3%) che li ha diffusi nella vigilia a mercati chiusi. In arrivo lo stesso giorno anche i conti di Saipem (+0,1%). Ha fatto il botto Carige (+46,88% a 0,92 euro) nel secondo giorno di scambi dopo 30 mesi di assenza dal listino. Un balzo frutto però di scambi limitati a 925.780 pezzi con il titolo congelato per gran parte della seduta. In rialzo Mps (+0,62%) e Banco Bpm (+0,57%), poco mosse Intesa (+0,28%) e Bper (+0,09%). Acquisti su Eni (+1,11%) con il rialzo del greggio (Wti +0,84% a 72,25 dollari al barile) dopo il calo oltre le stime delle scorte Usa, scese di oltre 4 miliardi di barili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fed lascia invariati i tassi di interesse fra 0 e 0,25%
Inflazione è salita riflettendo in gran parte fattori transitori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 luglio 2021
20:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.

L’economia americana ha compiuto progressi verso gli obiettivi della Fed, afferma la banca centrale al termine della due giorni di riunione, sottolineando che l’inflazione è salita riflettendo in gran parte fattori transitori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I rischi all’outlook restano anche se i dati mostrano che l’economia ha continuato a rafforzarsi, afferma la Fed . “I settori più duramente colpiti dalla pandemia stanno mostrando miglioramenti ma non si sono completamente ripresi”, aggiunge la Fed precisando che l’andamento dell’economia “dipende dal virus. I progressi sulle vaccinazioni continueranno probabilmente a ridurre gli effetti della crisi sanitaria sull’economia, ma i rischi all’outlook restano”.

“La Fed ha deciso di mantenere i tassi vicini allo zero e il suo piano di acquisti. Misure che assicurano un sostegno all’economia”. Lo afferma il presidente della Fed Jerome Powell, sottolineando che le “condizioni del mercato del lavoro sono migliorate, ma la strada è ancora lunga”.

L’inflazione resterà elevata prima di iniziare a scendere, afferma Powell e sottolinea che la Fed agirà se l’inflazione resta troppo alta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Più tempo per invio spese sanitarie primo semestre 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mef-Entrate, nessun impatto su tempistica precompilata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
20:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori tenuti alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie avranno tempo fino al 30 settembre 2021 per inviare quelli relativi al primo semestre del 2021. Lo comunica una nota congiunta Mef-Agenzia delle Entrate.

Per venire incontro alle esigenze rappresentate dalle associazioni di categoria, – spiegano – il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 luglio 2021, nel modificare le scadenze già previste dal decreto dello stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze del 19 ottobre 2020, ha infatti differito al 30 settembre 2021 il termine previsto per la trasmissione al sistema Tessera Sanitaria da parte dei soggetti obbligati.
Il differimento del termine per l’invio dei dati del primo semestre del 2021 non comporta effetti sulla tempistica per l’elaborazione della dichiarazione precompilata 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori tenuti alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie avranno tempo fino al 30 settembre 2021 per inviare quelli relativi al primo semestre del 2021. Lo comunica una nota congiunta Mef-Agenzia delle Entrate.

Per venire incontro alle esigenze rappresentate dalle associazioni di categoria, – spiegano – il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 luglio 2021, nel modificare le scadenze già previste dal decreto dello stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze del 19 ottobre 2020, ha infatti differito al 30 settembre 2021 il termine previsto per la trasmissione al sistema Tessera Sanitaria da parte dei soggetti obbligati.
Il differimento del termine per l’invio dei dati del primo semestre del 2021 non comporta effetti sulla tempistica per l’elaborazione della dichiarazione precompilata 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 72,39 dollari
Quotazioni salgono dell’1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 luglio 2021
20:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1% a 72,39 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in aumento (+0,63%)
Cambi, yen più forte su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
29 luglio 2021
02:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la seduta in positivo, seguendo il consolidamento del listino tecnologico Usa del Nasdaq, dopo le rassicurazioni della Fed sulla tenuta dell’economia, e la decisione di mantenere la politica monetaria invariata. In apertura l’indice Nikkei mette a segno un progresso dello 0,63% a quota 27,754,26, con un guadagno di 172 punti.
Sul mercato valutario lo yen si rafforza sul dollaro a 109,80, e sull’euro a un valore di poco superiore a 130.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre in rialzo a 1,1855 dollari
Crescita dello 0,09%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per l’euro.
La moneta unica avanza dello 0,09% a 1,1855 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: prosegue rialzo a 72,7 dollari (+0,47%)
Brent avanza a 75 dollari (+0,44%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue il rialzo del petrolio sui mercati, spinto dal calo delle scorte in Usa, segno che la ripresa non si arresta nonostante il perdurare del Covid e la diffusione della variante Delta. Il greggio Wti del Texas cresce dello 0,47% a 72,7 dollari al barile.
Il Brent avanza dello 0,44% a 75 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in rialzo a 1816 dollari l’oncia
Aumento dello 0,43%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in rialzo. Il metallo con consegna immediata sale dello 0,43% a 1816 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 106 punti
Rendimento del decennale allo 0,61%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 106 punti, sullo stesso livello della chiusura di ieri.
Il rendimento del decennale è pari allo 0,61%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Astrazeneca:+31% ricavi trimestre, da vaccino 894mln dollari
Senza vendite siero ricavi +14%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
AstraZeneca chiude il primo semestre con un aumento dei ricavi del 23% a 15,5 miliardi di dollari e un +31% nel solo secondo trimestre. E’ quanto si legge in una nota del gruppo.
Dai vaccini anti Covid son giunti ricavi per 894 milioni (1.169 milioni nel semestre), Escludendo questo contributo, spiega Astrazeneca, i ricavi sono saliti del 14% nel semestre. Per il futuro il gruppo vede ulteriore sviluppo anche grazie alla recente acquisizione di Alexion Pharma.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia corre con Cina e Fed, Europa verso rialzo
Positivi anche i future su Wall Street, ancora serie trimestrali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse di Asia e Pacifico avanzano sul rally degli indici in Cina e sulle rassicurazioni della Fed che ha aperto alla riduzione degli acquisti di asset, il tanto famigerato tapering che agita da mesi i mercati.
Tra le singole Piazze, a contrattazioni in corso, recupera Hong Kong (+2,95%) dopo i crolli in settimana per la stretta cinese in particolare sull’hi tech.
Di corsa anche Shanghai (+1,62%) e Shenzhen (+3,24) più contenuta la chiusura di Tokyo (+0,73%). Rialzi marginali anche per Seul (+0,18%) e Sydney (+0,52%).
Positivi i future tanto sull’Europa quanto su Wall Street.
Nell’agenda macro dalla Germania i dati sui disoccupati a luglio e l’inflazione. In Italia l’Istat diffonde i dati sulle retribuzioni contrattuali del secondo trimestre e i prezzi alla produzione giugno. Serie poi di conti a partire dalla chiusura d’anno di Mediobanca e le trimestrali di Mediolanum, Brembo, , Enel, Eni, Inwit, Leonardo, Mediobanca, Mondadori, Recordati, Saipem, Snam, Webuild. Dagli Stati Uniti le richieste di sussidio, settimanali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ArcelorMittal: utile semestre a 6,3 mld, al top dal 2008
Corrono risultati trimestre. Da aprile 1,6 miliardi ai soci
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ArcelorMittal ha chiuso il primo semestre dell’anno con un utile netto di 6,3 miliardi di dollari (circa 5,3 miliardi di euro), a fronte di una perdita di 0,9 miliardi di dollari nello stesso periodo del 2020. Si tratta, si legge in una nota del gruppo che ha rilevato l’ex Ilva, “della migliore performance semestrale dal 2008”.
Il risultato ha beneficiato di profitti per 4 miliardi di dollari conseguiti nel secondo semestre, il migliore dal 2008, con un ebitda di 5,1 miliardi, in crescita del 55,8% rispetto al primo trimestre dell’anno. Dallo scorso 1 aprile ArcelorMittal ha restituito ai propri azionisti 1,6 miliardi di dollari attraverso buyback e dividendi, con un ritorni totali che salgono a 2,8 miliardi se calcolati dal settembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre a +0,4%
Ftse Mib a 25.362 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 luglio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo Ftse Mib segna un +0,4% a quota 25.362 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Credit Suisse: nuove perdite per Archegos, utile -78%
Nuovi accantonamenti per 594 milioni di franchi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Credit Suisse paga, anche nel secondo trimestre, gli effetti dei casi Archegos e Greensill.
L’utile netto si è attestato a 253 milioni di franchi, in flessione del 78% rispetto dello stesso periodo 2020.
Il risultato ante imposte è sceso del 48% su base annua a 813 milioni di franchi. L’investment bank ha riportato perdite per 76 milioni di franchi. La anca svizzera ha appostato 594 milioni di franchi di ulteriori accantonamenti in relazione alle perdite generate dal collasso dell’hedge fund Archegos.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo in avvio, Parigi +0,57%
Francoforte +0,25%, Londra +0,47%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
09:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in rialzo.
Parigi sale dello 0,57% con il Cac 40 a quota 6.647 punti.

Francoforte registra un +0,25% con il Dax a quota 15.608 punti mentre Londra segna un +0,47% con il Ftse 100 a 7.049 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rialzo (+0,4%) con Stm, spread a 107 punti
Strappa Carige che finisce in asta, piatte Unicredit, Mediobanca
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
09:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano conferma il rialzo dell’avvio con il Ftse Mib che guadagna lo 0,4% a 25.362 punti. Tra i titoli sotto la lente Stm che è la maglia rosa (+3,18%) dopo la semestrale chiusa con ricavi per 6 miliardi dollari e un utile di 776 milioni.
Da segnalare poi il balzo in avvio con il successivo stop per eccesso di rialzo di Carige (+16%) che torna a Piazza Affari dopo due anni e mezzo Tra gli altri bene comprati Exor (+1,86%), Hera (+1,6%) e Fineco (+1,24%). Piatta Unicredit (+0,09%) che domani svela la semestrale così come Mediobanca (-0,02%) che diffonde invece oggi i conti dell’anno. Vendite su Unipol (-1%) , Prysmian (-0,7%), Diasorin (-0,65%). Lo spread tra btp e bund sale a 107 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,61%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fimaa, la casa per le vacanze costa di più, 3,1% in un anno
Per un mese scelta da famiglie numerose. A Cortina top prezzi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
10:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La casa per le vacanze costa di più, quest’anno aumenta del 3,1%. La scelgono per un mese soprattutto le famiglie numerose, almeno con quattro persone.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E tra le località più care, al primo posto c’è Cortina d’Ampezzo. Questa la fotografia che emerge dall’Osservatorio nazionale immobiliare turistico 2021 di Fimaa (Federazione italiana mediatori agenti d’affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia) con la collaborazione di Nomisma sull’andamento del mercato 2021 di un panel di case per vacanza in Italia grazie all’analisi dei dati delle compravendite e delle locazioni di 111 località turistiche. “Nel 2021 il prezzo medio per l’acquisto di un’abitazione nelle località turistiche in Italia si attesta a 2.730 euro al metro quadro commerciale – viene spiegato – con un trend dei prezzi di vendita delle case per vacanza in aumento del +3,1% su base annua”.
L’affitto vince sull’acquisto per quanto riguarda la variazione dei prezzi delle case delle scelte dagli italiani per le vacanze. Tanto che “il dato medio evidenzia un +5,5% su base annua. La domanda di acquisto di abitazioni nelle località turistiche continua ad essere sostenuta prevalentemente dalla componente domestica nell’85% delle manifestazioni di interesse mentre nel restante 15% risulta alimentata da soggetti stranieri”. Dall’identikit delle famiglie che prendono in locazione una casa per vacanza per almeno un mese “si conferma anche quest’anno la netta prevalenza delle famiglie numerose con quattro e più componenti (oltre il 77,3% delle risposte)”. E “in cima alla classifica delle principali località turistiche, per quanto riguarda i prezzi massimi di compravendita, c’è Cortina d’Ampezzo (Bl), con valori che raggiungono i 13.500 euro al metro quadrato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa positiva dopo Fed e Asia, Milano +0,54%
Spread a 107 punti, in rialzo euro, petrolio e future Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
10:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fed e la corsa dei listini cinesi danno linfa anche alle Piazze europee che procedono in rialzo ma senza eccessi. L’indice d’area del Vecchio Continente, lo stoxx 600, guadagna oltre un quarto di punto con gli industriali in evidenza e in particolare il settore delle apparecchiature elettriche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano positivi anche i future su Wall Street.
Tra le singole Piazze del Vecchio Continente avanza Parigi (+0,84%) seguita da Londra (+0,55%) e Milano (+0,54%), Più cauta Francoforte (+0,17%). Da segnalare la brusca frenata (-3,8%) di Credit Suisse per il trimestre ancora impattato dal caso Archegos. ArcelorMittal guadagna, invece il 4,56% dopo la migliore performance semestrale dal 2008. Sul listino milanese in luce Stm (+2,56%) dopo i conti ed Exor (+1,97%). Resta sotto la lente Carige che dopo un avvio a +16% e in stop per eccesso di rialzo con un teorico +29% a 1,15 euro.
Lo spread tra Btp e Bund resta in area 107 punti base con il rendimento del decennale italiano che si muove sotto lo 0,62%.
Sale il petrolio con il wti sopra i 73 dollari al barile. Ed è in rialzo anche l’euro sul dollaro con la moneta unica che scambia a 1,1871 sul biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In cessione Preca Brummel, la società di Brums, Mek, Bimbus
Invito a presentare manifestazioni interesse entro 6 settembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
10:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’invito a presentare manifestazioni di interesse entro il prossimo 6 settembre, e l’apertura della data room per i concorrenti ammessi, parte la procedura di cessione di Preca Brummel, la società in amministrazione straordinaria di Carnago (Varese) specializzata nella produzione e nella vendita di abbigliamento da 0 a 16 anni con i marchi Brums, Mek e Bimbus.
Il commissario straordinario Maurizio De Filippo ha invitato tutti gli eventuali interessati a manifestare il proprio interesse dopo l’approvazione, da parte del ministero dello Sviluppo economico, del piano di cessione e del disciplinare di vendita.

“Dall’ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria, avvenuta lo scorso ottobre 2020 – viene spiegato – sono già pervenute alcune importanti manifestazioni di interesse non vincolanti da parte di soggetti imprenditoriali sia italiani che stranieri, pronti a rilevare il complesso aziendale”.
L’azienda nel 2019 ha registrato ricavi per 45 milioni di euro attraverso una rete di 200 monomarca italiani ed esteri e la presenza in 600 multimarca internazionali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Contratti: Tessile; Piras (Uiltec), congedi a coppie fatto
‘Scudo contro concorrenza sleale, patto anti dumping salariale’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uno scudo contro la concorrenza sleale, un patto tra lavoratori e imprese per contrastare il fenomeno del dumping salariale, che minaccia di aggravare la crisi di un comparto strategico dell’industria manifatturiera in Italia, in un contesto economico e sociale già minato dalle ripercussioni della pandemia. E’ questo, secondo le organizzazioni sindacali di categoria, il principale significato del rinnovo del contratto nazionale per 460 mila lavoratori della filiera del tessile e della moda siglato, ieri, a Milano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Un accordo – sottolinea Daniela Piras, segretario nazionale Uiltec – caratterizzato da molti elementi innovativi sul piano sociale, come il pieno riconoscimento dei diritti dei lavoratori sia in termini di conservazione del posto di lavoro in caso di malattia, che per quanto riguarda i permessi, le aspettative, e i congedi estesi alle coppie di fatto con il recepimento della legge Cirinnà. E’ stata poi definita una una rete di garanzie per il rafforzamento e il rilancio dell’intera filiera, incluso un aumento salariale di 74 euro sui minimi di stipendio. Per la numerosità della platea a cui si riferisce, si tratta del secondo contratto manifatturiero nel nostro Paese dopo quello dei metalmeccanici”. “E’ una leva propulsiva per la ripresa del Made in Italy nei settori del tessile e della moda – conclude Daniela Piras -, uno sguardo aperto e proiettato nel futuro dopo mesi di crisi profonda e strutturale”.
Il contratto, scaduto nella primavera 2020, è stato sottoscritto da Sistema Moda Italia, l’associazione industriale di settore aderente a Confindustria Moda, con i sindacati Filctem Cgil, Femca Cil e Uiltec Uil e resterà in vigore per quattro anni. Il testo dell’accordo sarà ora sottoposto alla valutazione e al voto dei dipendenti nel corso di assemblee che saranno convocate in tutte le aziende del settore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Meno frodi creditizie con lockdown ma danni per 125 milioni
Crif,vittime preferite uomini 40-50 anni in Campania e Lombardia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli uomini di mezz’età, fra i 41 e i 50 anni, sono le vittime preferite dai truffatori del web che rubano l’identità o carpiscono dati per ottenere credito o acquisire beni. L’ultimo aggiornamento dell’Osservatorio sulle Frodi Creditizie e i furti di identità realizzato da CRIF-MisterCredit mostra che nel 2020 i casi rilevati sono stati oltre 21.800 per un danno stimato che sfiora i 125 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rispetto all’anno precedente il numero di frodi risulta in netto calo (-32,4%) rispecchiando la contrazione delle erogazioni di credito alle famiglie dovuto all’emergenza sanitaria. Al contempo, però, è decisamente aumentato l’importo medio frodato (+21,8%), attestatosi a circa 5.650 euro, a dimostrazione dell’efficienza delle organizzazioni criminali.
La truffa consiste spesso nell’ottenere un prestito in modo fraudolento per acquistare, quasi in un terzo dei casi, elettrodomestici anche auto o moto (12,5%), elettronica, informatica e telefonia (9,7%) e arredamento (7,9%).
La fascia compresa tra i 41 e i 50 anni scalza i più giovani dalla prima posizione, raccogliendo il 22,7% delle vittime. la fascia di età nella quale si rileva il maggior incremento percentuale dei casi nel 2020 è quella degli over 60 anni (+10,6%), al contempo diminuiscono gli under 30 (-9,4%). La ripartizione dei casi mostra una maggiore incidenza in Campania (13,1%) che viene appaiata dalla Lombardia (+3,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue-19: sale ancora sentimento economico, record dal 1985
A luglio forte aumento in Francia (+4,0), in Italia (+1,7)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
29 luglio 2021
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa dell’indice del sentimento economico (Esi): a luglio è aumentato per la sesta volta consecutiva nella Ue a 27 (+0,9) e nell’area euro (+1,1). Il livello attuale (118,0 nell’Ue, 119,0 nell’area euro) è il più alto registrato (cioè dal 1985).
Lo rileva la Commissione europea. L’Esi ha registrato un forte aumento in Francia (+4,0), in misura minore, in Italia (+1,7) e Spagna (+1.7). In Germania (+0,3) e in Olanda (-0,3) è rimasto pressoché invariato. Lieve peggioramento in Polonia (-0,7). Invariate le aspettative di occupazione (Eei) a 111,6 punti (Ue) e 111,7 punti (zona euro) sopra il livello pre-pandemia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Istat, a giugno prezzi produzione +1,4% su mese
Costruzioni di edifici +1% su mese e +4,5% su anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
12:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A giugno 2021 i prezzi alla produzione dell’industria aumentano dell’1,4% su base mensile e del 9,1% su base annua. Lo rende noto l’Istat spiegando che sul mercato interno i prezzi crescono dell’1,7% rispetto a maggio e dell’11,0% su base annua.
Al netto del comparto energetico, i prezzi registrano invece un aumento meno marcato, sia a livello congiunturale (+1,0%) sia a livello tendenziale (+5,2%). Per quanto riguarda il mercato estero, i prezzi aumentano su base mensile dello 0,9% (+1,1% area euro, +0,8% area non euro) e registrano un incremento su base annua del 4,4% (+5,0% area euro, +4,0% area non euro). In aumento anche i prezzi alla produzione delle costruzioni per edifici residenziali e non residenziali, che crescono dell’1,0% su base mensile e del 4,5% su base annua. I prezzi di strade e ferrovie aumentano dell’1,2% in termini congiunturali e del 4,0% in termini tendenziali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Crociere: Msc firma nuovo accordo con Cruise Saudi
Per i diritti di attracco preferenziali nel porto di Gedda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
29 luglio 2021
12:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Divisione Crociere del Gruppo MSC ha firmato un accordo quinquennale con Cruise Saudi per i diritti di attracco preferenziali nel porto di Gedda. L’accordo costituisce un’ulteriore dimostrazione dell’impegno a lungo termine della compagnia per sostenere lo sviluppo del settore turistico locale, operando crociere nel Mar Rosso e nel Golfo Arabico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’annuncio è stato fatto a Gedda nel momento in cui una delle navi più moderne della Compagnia, MSC Bellissima, ha celebrato l’apertura del nuovo terminal passeggeri della città con una cerimonia speciale a bordo della nave. Il nuovo terminal crociere accoglierà gli ospiti a bordo per l’attesissima stagione inaugurale di MSC Bellissima nel Mar Rosso, proponendo crociere di 3 e 4 notti in Egitto e in Giordania, con partenza da Gedda, Arabia Saudita, fino alla fine di ottobre. L’evento di oggi a bordo di MSC Bellissima ha visto protagonisti Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises e Fawaz Farooqui, Amministratore Delegato di Cruise Saudi, davanti alle più alte personalità locali, gli alti funzionari della Saudi Tourism Authority, Cruise Saudi, la Saudi Ports Authority – Mawani, i giornalisti dei media sauditi e i rappresentanti del settore dei viaggi. Il comandante della nave, Roberto Leotta, ha scambiato il crest con Fawaz Farooqui durante la tradizionale cerimonia che viene organizzata a bordo ogni volta che una nave arriva in un porto per la prima volta. Gli ospiti hanno poi potuto effettuare una visita della nave ed assistere a uno spettacolo speciale degli artisti del team di intrattenimento MSC, gustandosi infine la cena gourmet organizzata nei numerosi ristoranti di specialità presenti sulla nave. “Questo è un giorno storico per tutti noi – ha detto Pierfrancesco Vago, executive chairman di MSC Cruises-. La più grande e innovativa nave da crociera che opera nel Mar Rosso è salpata dal nuovo terminal di Gedda segnando un nuovo inizio per le crociere in Arabia Saudita e, più in generale, per la sua crescente industria turistica”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: con smart working giù consumi ed emissioni banca
Calo ‘impronta carbonica’ del 28%, meno carta ed energia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
12:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi pandemica ed il ricorso al lavoro da remoto hanno ridotto emissioni e consumi della Banca d’Italia nel 2020. Scorrendo il rapporto ambientale dell’istituto centrale si registra “una diminuzione dell’impronta carbonica complessiva del 28 per cento per effetto delle minori emissioni dovute agli spostamenti casa-lavoro e ai viaggi di lavoro”.
I consumi di carta per le pubblicazioni e degli acquisti di carta a uso ufficio sono calati, rispettivamente, del 30 e del 50 per cento rispetto al 2019. I consumi di acqua potabile ed energia elettrica si sono ridotti rispettivamente del 14 per cento e di oltre il 5 per cento mentre quelli di gas metano sono aumentati dell’1,2 per cento per assicurare un maggior numero di ricambi d’aria. “Non è possibile -ammette tuttavia il rapporto – stimare l’aumento dei consumi domestici di energia e acqua in mancanza di una metodologia standardizzata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediobanca: in 2021 ricavi record, utile sale a 808 mln
Fatturato +5% a 2,63 miliardi. Cedola 0,66 euro, nuovo buyback
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
12:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediobanca chiude l’esercizio 2020/21 con un record di ricavi, saliti a 2.628 milioni di euro (+5% sull’esercizio precedente), grazie al traino dell’accresciuta scala e redditività del wealth management e della solida attività del corporate and investment banking (cib) e accompagnati da un record anche nelle commissioni, in crescita del 18% a 745 milioni. L’utile, si legge nella nota che annuncia i risultati, si è attestato a 808 milioni di euro, in crescita del 35% sul 2019/20 e al di sopra del consensus degli analisti, che prevedevano profitti a quota 789 milioni.

Piazzetta Cuccia staccherà una cedola di 0,66 euro ad azione, pari a un pay-out del 70% e ad un monte dividendi di circa 0,6 miliardi di euro. Approvato un nuovo piano di buyback che interesserà fino al 3% del capitale, che ai valori attuali di Borsa vale altri 266 milioni. Il pay-out del 70% viene confermato anche per il 2022 mentre vengono cancellate le azioni proprie in portafoglio, pari a 22,6 milioni di titoli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: verso banconote logore solo a termovalorizzatori
Non più rifiuti in discarica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
13:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Basta discarica per le banconote logore e ritirate dalla circolazione dalla Banca d’Italia. Dal prossimo anno, in linea con le indicazioni della Bce, serviranno a produrre energia nei termovalorizzatori.
E’ quanto si legge nel rapporto ambientale 2020 della Banca d’Italia, secondo cui la decisione riguarderà la “quota residuale di banconote logore attualmente smaltita in discarica”.
I rifiuti costituiti da banconote triturate, lo scorso anno, sono scesi a 611mila kilogrammi contro gli 852mila del 2019. Sul fronte della produzione di banconote presso lo stabilimento produttivo, gestito dal Servizio Banconote, la banca è impegnata su diversi aspetti: dalla riduzione dei consumi a quella dei rifiuti speciali originati.
Gli impianti fotovoltaici, installati presso lo stabilimento di produzione delle banconote e sugli edifici che ospitano le Filiali di Catania e di Catanzaro, hanno consentito nell’anno la produzione di energia elettrica in autonomia di oltre 67.000 kWh.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa allunga il passo con Milano che sale dell’1%
Spread resta vicino a 107 punti, future Wall Street positivi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
13:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee allungano il passo a metà seduta con le evidenze di Milano (+1%, Ftse Mib a 25.514 punti) e di Londra (+0,9%). Sui listini prosegue la fiducia dopo che la Fed ha aperto alla riduzione degli acquisti di asset.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le altre Piazze Parigi sale dello 0,66%, Francoforte dello 0,46%. L’indice d’area del Vecchio Continente, lo stoxx 600, sale di oltre un quarto di punto. Sempre positivi anche i future su Wall Street.
Smalto su energia e finanziari mentre lo spread tra Btp e Bund si muove nell’area dei 107 punti con il rendimento del decennale italiano oltre lo 0,63%. Il petrolio che con il Wti in mattinata ha superato i 73 dollari al barile, viaggia a 72,5.
Sul fronte cambi sempre in rialzo l’euro sul dollaro con la moneta unica che scambia a 1,1874 sul biglietto verde.
Tra i titoli sotto la lente Arcerlormittal sale del 3,2% dopo la migliore performance semestrale dal 2008. Piatta Astrazeneca che dai vaccini anti Covid ha registrato nel secondo trimestre ricavi per 894 milioni (1.169 milioni nel semestre). In calo invece dell’1,6% Credit Suisse per il trimestre ancora impattato dal caso Archegos. Sul listino milanese da segnalare il balzo di Stm (+6%) dopo i conti. Sempre in asta Carige con un teorico +40% a 1,25 euro. Poco mossa Mediolanum (+0,64%), Recordati (-0,54%) in scia alle semestrali. Viaggiano spedite Brembo (+5,2%) e Cementir (+5,76%) dopo i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: domande esonero contributivo autonomi prorogate a 30/9
Il decreto fissava la scadenza al 31 luglio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
13:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Scadenza della presentazione delle domande per l’esonero contributivo per i lavoratori autonomi iscritti all’Inps prorogata dal 31 luglio al 30 settembre 2021.
L’Inps, con una circolare di prossima pubblicazione, comunicherà le modalità operative.
Ieri il ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto che disciplina l’esonero contributivo per gli iscritti all’Inps e alle Casse private.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Lavoro: Fiom-Cgil, scioperi in fabbriche Milano e provincia
Le astensioni domani. Turi, non siamo rassegnati a chiusure
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 luglio 2021
14:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non si fermano gli scioperi nelle aziende metalmeccaniche di Milano e provincia contro i licenziamenti e in solidarietà ai lavoratori in lotta per difendere l’occupazione. Lo rende noto la Fiom-Cgil.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In particolare dopo le mobilitazioni degli scorsi giorni, “che hanno registrato un’altissima percentuale di adesioni”, domani sono state programmate astensioni dal lavoro alla Lear di Pozzo d’Adda, alla Sirti, alla Modis, alla Uni, alla Abb e alla Siemens Energy di Milano, alla Fluid o Tech di Corsico, alla Parker di Gessate, alla Bono Energia di Peschiera, alla Obl di Segrate, alla Siae Microelettronica di Cologno, alla Fantini Cosmi di Settala, della Cofle di Trezzo. Sempre domani, i delegati della Rps di Cormano andranno in delegazione alla Gianetti Ruote per portare al presidio permanente dell’azienda di Ceriano Laghetto (Monza) la solidarietà concreta “delle lavoratrici e dei lavoratori della Rps e della Bitron” che hanno iniziato una raccolta fondi.
“La straordinaria riuscita degli scioperi degli scorsi giorni e il moltiplicarsi delle mobilitazioni e delle iniziative di solidarietà – dichiara Roberta Turi, segretaria generale della Fiom di Milano – sono l’esatto contrario della rassegnazione e restituiscono visibilità e plasticità alle questioni del lavoro, della difesa e del rilancio dell’occupazione. Si tratta del presente e del futuro di questo Paese che non possono essere affrontati a suon di licenziamenti, delocalizzazioni e chiusure come i gruppi dirigenti di troppe imprese stanno facendo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund stabile a 106,5 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
14:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è sostanzialmente stabile, a 106,5 punti, rispetto ai 106,7 punti della chiusura delle vigilia. Secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 106,4 punti poco dopo le 12 e un massimo di 107,9 punti poco prima delle 11.

Il rendimento del decennale italiano è in lieve rialzo, allo 0,62%, rispetto alla chiusura del giorno prima, allo 0,615%. Nel corso della seduta ha fatto registrare un minimo dello 0,60% verso le 9.45 e un massimo dello 0,64% dopo le 12.30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva (+1%), bene le banche e le auto
Guadagnano i petroliferi. Rally di Brembo, corrono Stm e Astaldi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
14:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positiva Piazza Affari (+1%) nel primo pomeriggio, sui massimi tra le principali Borse europee, mentre l’indice dei prezzi alla produzione di giugno risulta in rialzo e lo spread Btp-Bund è stabile, a 106,4 punti, con rendimento del decennale italiano allo 0,62%. Positive le banche, da Fineco (+2,8%) a Unicredit (+1,4%), Intesa (+1,3%) e Bper (+0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Caso a parte Carige, al terzo giorno del ritorno in Borsa, dopo due anni e mezzo di stop, nuovamente in difficoltà a fare prezzo, finito in asta di volatilità e che segna un teorico +40% a 1,25 euro, con un volume di scambi sopra il milione e mezzo, superiore alle due sedute precedenti, quando era rimasto sopra i 300.000. Tra le banche d’affari bene Banca Generali (+1,6%), non Mediobanca (-0,4%) nel giorno dei conti.
Altra seduta in sprint per Stm (+5,3%) tra i semiconduttori, bene Cnh (+3%) e Exor (+2,9%). Tra le auto guadagna Stellantis (+2,2%). In forma i petroliferi, da Eni (+1,5%) a Saipem (+1,4%), così come l’impiantistica di Tenaris (+1%), col greggio in lieve rialzo (Wti +0,3%) a 72,6 dollari al barile. Bene Pirelli (+1%). Guadagnano qualcosa Poste (+0,4%) e Tim (+0,4%) nei giorni dopo i conti. Qualche perdita per Enel (-0,4%).
Galleggia Recordati (+0,2%) coi dati del semestre. In fondo al Ftse Mib Amplifon (-3%) coi conti e lo stesso Snam (-0,7%). In rosso Prysmian (-0,7%) dopo la semestrale della vigilia, così come Moncler (-0,6%) due giorni prima.
Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Brembo (+6,2%) coi conti e corsa di Astaldi (+4,9%) due giorni dopo.
Bene Webuild (+2,5%) che li diffonderà a mercati chiusi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Terna: in primi 6 mesi ricavi +6,4%, investimenti +40,6%
Donnarumma, noi registi della transizione energetica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
15:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Terna archivia i primi sei mesi dell’anno con un utile netto di gruppo a 384,6 milioni di euro, in crescita dell’1,9% rispetto allo stesso periodo del 2020 e ricavi a 1,258 miliardi di euro (+6,4%). L’Ebitda sale a 910,5 milioni di euro (+3,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“In ulteriore forte crescita” anche gli investimenti nel primo semestre: +40,6% a 601,9 milioni di euro.
Lo rende noto la società dopo che il cda ha approvato la semestrale, sottolineando che nel solo secondo trimestre gli investimenti “hanno superato i 360 milioni di euro, il livello più alto della storia di Terna per questo periodo dell’anno”. E “con riferimento ai 9,2 miliardi di euro di investimenti complessivi previsti nel periodo 2021-2025, per l’anno in corso ne sono programmati circa 1,4 miliardi”.
“Terna è il regista della transizione energetica ed è quindi nel nostro Dna impegnarci quotidianamente a servizio dell’Italia e della collettività: in quest’ottica, anche nel secondo trimestre del 2021 è proseguita la forte accelerazione dei nostri investimenti che, oltre a essere nativamente sostenibili, sono fondamentali per abilitare la decarbonizzazione e per consentire al nostro Paese di raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni e di sviluppo delle fonti rinnovabili”, ha detto Stefano Donnarumma, amministratore delegato e direttore generale di Terna.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Germania: balzo inflazione, sale al 3,8% a luglio
Indice armonizzato +3,1% Maggior rialzo da oltre 10 anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
15:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Balzo dell’inflazione in Germania a luglio. Secondo le stime preliminari diffuse dall’ufficio statistico Destatis, è salita al 3,8% anno su anno e allo 0,9% rispetto a giugno.
A livello armonizzato il rialzo è stato rispettivamente del 3,1% e dello 0,5%. ll rialzo è il maggior aumento rispettivamente dal 2008 e dall’unificazione del paese nel 1993 e ha superato le attese degli analisti. A influire sul risultato anno su anno, si legge nel comunicato di Destatis, hanno contribuito anche gli effetti derivanti dalle riduzioni dell’Iva nel 2020 per la crisi Covid, riduzioni finite a gennaio di quest’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo con l’avvio positivo di Wall Street
Bene petroliferi, banche e auto, sprint di alcuni tecnologici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
16:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positive, ma senza entusiasmo le principali Borse europee, dopo l’apertura di Wall Street, il giorno dopo la riunione della Fed, mentre negli Usa le nuove richieste di disoccupazione a luglio aumentano più del previsto e il Pil del secondo trimestre sale meno delle stime. Sullo sfondo i nuovi timori per i contagi da Covid 19, a causa delle varianti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa il sentiment economico a luglio è risultato in salita e l’inflazione della Germania ha visto un balzo in avanti. Si muove leggermente l’oro (+0,3%) a 1.827 dollari l’oncia. La Piazza migliore è Londra (+1%), seguita da Madrid (+0,8%), Parigi (+0,5%) e Francoforte (+0,3%). In linea Milano (+0,9%), con lo spread stabile, a 106,6 punti base.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna oltre lo 0,4%, in giornate fitte di semestrali, sostenuto da energia e finanza. Tra i petroliferi, col greggio in rialzo (Wti +0,6%) a 72,8 dollari al barile, corrono Royal Dutch (+4,8%) e Total (+3%), molto bene Ovm (+2,5%). Eccezioni Koninklijke (-2,2%) e Repsol (-1,6%). Ottimista la maggioranza delle banche, a iniziare da, Banco de Sabadell (+4,6%), Banco Santander e Caixa (+3% entrambi), Fineco (+2,8%) e Barclays (+2%). Rari in controtendenza, come Lloyds (-1,4%). Forti i tecnologici, in particolare Alten (+9%), Nokia (+6%), Stm (+5,5%) e Atos (+4,4%). In rialzo i farmaceutici, soprattutto MorphoSys (+5,5%) e Ipsen (+4,7%), bene AstraZeneca coi conti (+1,1%). Auto in forma, cominciando da Stellantis (+2,9%). Contrastato il lusso, con rialzi per Burberry (+0,4%), Kering (+0,3%) e Prada (+1,9% a Francoforte, dopo avere chiuso a +1,7% a Hong Kong) coi conti, non per Moncler (-0,7%), Lvmh (-0,4%) e Hermes (-1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fondo italiano: in semestre 10 interventi per 180mln
Coinvolte 300 aziende per 33 mld di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
16:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fondo Italiano d’Investimento Sgr nel primo semestre 2021 ha deliberato 10 interventi tra fondi diretti e fondi indiretti per un controvalore pari a circa 180 milioni di euro. I risultati, analizzati dal cda presieduto da Andrea Montanino e guidato dall’Amministratore Delegato Antonio Pace, sono stati raggiunti, spiega una nota “nonostante le difficoltà della pandemia”.
Il fondo, partecipato dal Mef tramite Cdp e da banche , Abi e Confindustria, “prosegue quindi l’azione a sostegno delle eccellenze italiane in settori strategici per il Paese, con un approccio sempre più sostenibile. Al 30 giugno sono oltre 300 le aziende coinvolte per un fatturato aggregato complessivo pari a circa 33 miliardi di euro”.
Ieri, rileva il comunicato, “Fonderie di Montorso controllata dal Fondo Italiano Consolidamento e Crescita (FICC) di Fondo Italiano d’Investimento ha rilevato Nuova Torneria Zanotti e completa così la sua sesta acquisizione proseguendo nel progetto di consolidamento nel settore dei prodotti oleodinamici e di meccanica complessa dove l’Italia è riconosciuta a livello globale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Energia: Illumia confermata fornitore di SicurInsieme
Gruppo d’acquisto di Unione Nazionale Consumatori e Selectra
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
16:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unione Nazionale Consumatori e Selectra confermano per il secondo anno consecutivo Illumia come fornitore di SicurInsieme, gruppo d’acquisto al quale hanno aderito oltre 2.000 persone in un anno. Unc e Selectra spiegano di aver fatto questa scelta “non solo per un’offerta economica green competitiva, ma anche per le condizioni economiche di rinnovo trasparenti, convenienti e sostenibili nel lungo termine per tutti coloro che hanno aderito a SicurInsieme, con l’offerta indicizzata al Pun (prezzo all’ingrosso)”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Condizioni, si legge in una nota, “pensate per offrire ancora più sicurezza ai consumatori in considerazione degli aumenti registrati negli ultimi due trimestri della tariffa sul Mercato Tutelato e della fine dei mercati di tutela, attualmente prevista per il 1° gennaio 2023”.
Per il Ceo di Illumia, Matteo Bernardi, “il nostro coinvolgimento in questa iniziativa nasce dal desiderio di stare al fianco dei consumatori e di essere proattivi rispetto al traguardo del mercato libero, continuando a proporre soluzioni nuove e concrete, senza rimanere appesi all’incertezza normativa”.
“I gruppi d’acquisto luce e gas – spiega il presidente dell’Unc, Massimiliano Dona – servono da un lato per accrescere la consapevolezza dei consumatori, molto spesso vittime di veri e propri soprusi e, dall’altro, affinché si superi definitivamente la rincorsa al prezzo migliore, a discapito di altri aspetti fondamentali come la qualità del servizio e l’assistenza in caso di problemi”.
“SicurInsieme – dichiara il co-fondatore di Selectra Italia, Antoine Arel, permette di avere utenze sia luce che gas con lo stesso fornitore, ed offre inoltre la garanzia di un prezzo conveniente e di un impegno concreto per l’ambiente. Questi vantaggi sono rafforzati dal meccanismo dei rinnovi concordati con Unc e Selectra, che ne assicura la durata nel tempo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene l’Europa con le banche, delude il Pil Usa
Corrono alcuni titoli tra petroliferi e tecnologici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
17:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vanno positive verso fine seduta, anche se senza particolare slancio, le principali Borse europee, mentre delude negli Usa il dato sul Pil, che è comunque tornato ai livelli pre-Covid. In lieve rialzo l’oro (+0,4%) a 1.828 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa la Piazza migliore è ancora Londra (+0,9%), seguita da Madrid (+0,6%), Parigi (+0,5%) e Francoforte (+0,4%). Sulla stessa linea Milano (+0,9%), con lo spread in lieve salita, a 106,9 punti, e il rendimento del decennale italiano allo 0,62%.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,4%), con il comparto energia in testa. Tra i petroliferi forti soprattutto Royal Dutch (+3,5%) e Total (+2,2%), con in controtendenza pochi titoli, come Repsol (-1,9%), col greggio in rialzo (wti +0,9%9 a 73,1 dollari al barile. Bene la quasi totalità delle banche, con alcune che spiccano, come Fineco (+3,2%), Banco Santander e Caixa (+2,6% entrambi), con eccezioni come Lloyds (-1,2%). Tra i tecnologici, quasi tutti in rialzo, qualche picco ad esempio come per Alten (+10,7%), Stm (+5,4%), Nokia (+4,6%) e Spectris (+3,7%). Bene le auto, iniziando da Stellantis (+3,6%) e Daimler (+2,7%). Tra i farmaceutici andamenti contrastati, con guadagni ad esempio per AstraZeneca (+0,5%) coi conti del semestre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+1%)
Il Ftse Mib a 25.516 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 luglio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna l’1,01% a 25.516 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude positiva, Londra la migliore (+0,8%)
Madrid (+0,6%), Francoforte (+0,4%), Parigi (+0,3%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
17:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per le principali Borse europee nella penultima seduta di settimana. La migliore è stata Londra (+0,88%) a 7.078 punti, seguita da Madrid (+0,6%) a 8.786 punti, Francoforte (+0,45%) a 15.640 punti e Parigi (+0,37%) a 6.633 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in lieve rialzo a 107,4 punti
Il rendimento del decennale italiano sale allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in lieve rialzo per il differenziale tra Btp e Bund, a 107,4 punti base, rispetto ai 106,7 punti della chiusura delle vigilia. Secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 106,4 punti verso le 15 e un massimo di 107,9 punti poco prima delle 11.

Il rendimento del decennale italiano ha terminato la seduta in leggero aumento, allo 0,623%, rispetto alla chiusura del giorno prima, allo 0,615%. Nel corso della seduta ha fatto registrare un minimo dello 0,60% verso le 9.45 e un massimo dello 0,64% dopo le 12.30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Anfia, con rivoluzione green a rischio 70.000 posti
Nelle aziende di componentistica non attive nell’elettriico
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una transizione green troppo rapida mette a rischio tra i 60.000 e i 70.000 posti di lavoro nelle aziende della componentistica auto che non sono attive nell’elettrificazione. Lo ha sottolineato l’Anfia nella prima riunione al Mise del gruppo Aspetti produttivi e industriali istituito nell’ambito del tavolo automotive.

“Le aziende che sentiranno l’impatto sono tra il 20 e il 40% delle 2.200 che producono componenti in Italia”, ha spiegato il direttore dell’Anfia, Gian Marco Gioda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guadagna (+1%) con banche e auto, corre Stm
Petroliferi cauti, sprint di Brembo e rally di Tiscali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Penultima seduta di settimana positiva per Piazza Affari (+1%), in linea con le altre principali Borse europee e con l’andamento di Wall Street, in una giornata di dati macroeconomici positivi, ma con gli investitori che scontano ancora i timori per il Covid, per quanto riguarda le varianti. Per l’Italia i dati Istat di giugno hanno rivelato una modesta crescita delle retribuzioni e l’aumento dei prezzi alla produzione, ma gli analisti guardano soprattutto alla stima in netta crescita del Pil del trimestre, atteso per il giorno successivo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano, con lo spread Btp-Bund chiuso a 107,4 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,62%, sono andate bene le banche, a iniziare da Fineco (+3%) e Unicredit (+2%), per continuare con Intesa (+1,1%). Caso a parte Carige, al terzo giorno del ritorno in Borsa, che ha fatto segnare un +41,1% a 1,31 euro, che hanno portato la capitalizzazione a sfiorare il milione. Tra le banche d’affari bene Banca Generali (+1,5%), non Mediobanca (-0,6%) nel giorno dei conti. Bene le auto con Stellantis (+3,3%), Cnh (+2,8%) e Exor (+2,7%). Nell’industria forte Buzzi (+1,9%), meno Leonardo (+0,2%) coi dati semestrali a mercati chiusi. Tra i farmaceutici bene Diasorin (+1,6%), in calo Recordati (-1%) coi conti. Bene i petroliferi con Eni (+0,9%), meno entusiasta Saipem (+0,1%), mentre è rimasta piatta nell’impiantistica Tenaris (-0,05%), col greggio in forte rialzo a sera (wti +1,2%) a 73,2 dollari al barile. Giù con la semestrale Amplifon (-1,6%) e Inwit (-1%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Tiscali (+20,8%) e molto bene Brembo (+5%) coi conti, guadagni per Webuild (+1%), con la semestrale a mercati chiusi. In calo Risanamento (-4,6%) e Mediaset (-2,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Caltagirone, + 400% per l’utile della holding nel primo semestre
In aumento consistente tutte le principali voci conto economico
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’holding Caltagirone, capofila del gruppo che opera nei settori del cemento, dell’editoria, dei grandi lavori, immobiliare e finanziario, ha chiuso il primo semestre dell’anno con utile di esercizio in crescita di oltre il 400% a 94,7 milioni di cui 52,1 milioni di competenza del gruppo. “Tutte le principali voci di conto economico – sottolinea la società – hanno registrato nel semestre una crescita consistente rispetto al corrispondente periodo del 2020”.

I ricavi sono stati pari a 772,3 milioni (da confrontare con i 659,9 milioni al 30 giugno 2020) in aumento del 17% “per effetto – indica la società – principalmente dell’aumento dei ricavi nel settore del cemento”. Il margine operativo lordo è stato positivo per 139,3 milioni di euro in aumento del 40,4% rispetto al corrispondente periodo del 2020. In forte crescita anche il risultato operativo che sale a 80,8 milioni di euro dai 20,5 milioni del primo semestre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo: risultato netto semestre +195%, confermata la guidance
Profumo, stiamo riprendendo il percorso di crescita sostenibile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Leonardo chiude i conti del primo semestre 2021 con un risultato netto in crescita del 195% a 177 milioni. La società, comunicando i risultati dei primi sei mesi, conferma la guidance 2021.

“I risultati del primo semestre sono positivi e il gruppo sta riprendendo il suo percorso di crescita sostenibile”, commenta l’a.d. Alessandro Profumo. “L’attività commerciale è proseguita molto intensamente con ottimi risultati in termini di ordini, nonostante la pandemia; il solido portafoglio ordini ha sostenuto la crescita della Top-Line (ricavi e ordini). La performance industriale e il Focf sono in netto miglioramento.
Il business militare/governativo si conferma solido e robusto.
L’aeronautica civile mostra alcuni segnali positivi ma rimaniamo cauti sulle tempistiche di ripresa”, spiega.
“Confermiamo la guidance 2021 – indica ancora Alessandro Profumo -. I solidi fondamentali di Leonardo ci permettono di guardare con fiducia alla nostra capacità di creare valore per tutti i nostri stakeholder in maniera sostenibile nel medio-lungo periodo”.
L’a.d poi aggiunge: “Vogliamo far leva su competenze, tecnologie avanzate e capacità di innovazione alla base di nuove opportunità di crescita post Covid”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri:semestre,confermata guidance, ricavi+28%, Ebitda+84%
Risultati tornano in positivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
29 luglio 2021
18:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Conferma della guidance 2021 con ricavi in aumento di circa il 28% (3.026 milioni), EBITDA margin al 7% che sconta il trend crescente dei prezzi delle materie prime ed EBITDA a 219 milioni (+84%. Sono i principali risultati della semestrale Fincantieri, approvati oggi dal Cda, che torna in utile.
Il risultato di periodo adjusted è infatti positivo per 49 milioni (era negativo per 29 milioni) e il risultato del periodo è positivo per 7 milioni (era negativo per 137 milioni) dpo aver scontato oneri per amianto (euro 29 milioni) e per COVID-19 (euro 22 milioni).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel: cala risultato netto 6 mesi, ma aumenta investimenti
Starace conferma obiettivi annuali e dividendo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
19:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enel chiude i primi sei mesi del 2021 con un risultato netto ordinario del gruppo a 2.299 milioni di euro in calo del 4,4% rispetto ai 2.405 milioni del primo semestre del 2020, ma ha aumentato gli investimenti del 16,3%, a a 4.813 milioni di euro soprattutto in Infrastrutture e Reti, nei Mercati finali e in Enel X. Lo rende noto il gruppo energetico nella nota diffusa dopo il cda che ha approvato i conti del semestre.
I ricavi sono stati 29.853 milioni di euro (33.375 milioni di euro nel primo semestre del 2020, -10,6%) e l’Ebitda ordinario a 8.360 milioni di euro (8.794 milioni di euro nel primo semestre del 2020, -4,9%).
“Alla luce del trend registrato nel primo semestre 2021, confermiamo i target per fine anno in termini di Ebitda ordinario e Utile netto ordinario, nonché il dividendo per azione garantito pari a 0,38 euro per azione, in crescita del 6% rispetto all’anno precedente”, commenta l’Ad di Enel Francesco Starace nella nota del gruppo energetico sui conti dei primi sei mesi dell’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit tratta in esclusiva con il Mef per Mps
Sul piatto le attività commerciali del Monte dei Paschi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
20:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
UniCredit e il ministero dell’Economia e delle Finanze, nella sua qualità di azionista di maggioranza di Banca Monte dei Paschi di Siena, hanno approvato i presupposti per una potenziale operazione avente ad oggetto le attività commerciali di Mps, attraverso la definizione di un perimetro selezionato e di adeguate misure di mitigazione del rischio. A tal fine, avvieranno interlocuzioni in esclusiva per verificare la fattibilità dell’operazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Webuild: ricavi primo semestre a oltre 3 miliardi (+41,8%)
Salini, fiducia negli obiettivi, nonostante incertezza globale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
20:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I ricavi consolidati adjusted del primo semestre 2021 del gruppo Webuild sono pari a 3,1375 miliardi (+41,8%) rispetto al primo semestre 2020. Un incremento, come spiega il gruppo stesso in una nota, “determinato non solo dall’operazione di acquisizione di Astaldi, ma anche dalla ripresa operativa dei cantieri, che ad oggi sono tutti ripartiti, sebbene non tutti abbiano ripreso i livelli produttivi e di efficienza antecedenti la diffusione della pandemia”.

Sulla base del corrente perimetro del gruppo, è prevista un’evoluzione finanziaria al 2021 con ricavi tra 6,5 e 7,2 miliardi.
“Webuild ha ottenuto dei risultati marcatamente positivi, nonostante il perdurare di un momento globalmente ancora incerto, e questo ci rende molto orgogliosi come squadra – ha commentato l’amministratore delegato, Pietro Salini -. Alla luce dei risultati ottenuti, consapevoli dell’incertezza che ancora domina con la pandemia da Covid-19, possiamo guardare con fiducia – ha concluso – agli obiettivi che ci siamo dati per cogliere le opportunità future”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 73,62 dollari
Quotazioni salgono dell’1,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
29 luglio 2021
20:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,7% a 73,62 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Robinhood sbarca a Wall Street, ma esordio in calo
Quotazione è test per meme stock. Arriva a perdere il 12%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
29 luglio 2021
20:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Robinhood fa il suo esordio a Wall Street ma delude le aspettative. L’app simbolo dei meme stock apre a 38 dollari per azione, in linea con il prezzo fissato durante l’initial public offering, ma in pochi minuti affonda e perde fino al 12% a 33,35 dollari per poi recuperare solo in parte.

Nell’ipo Robinhood ha venduto 55 milioni di azioni a 38 dollari l’una, ovvero una cifra nella parte bassa della forchetta di 38-42 dollari inizialmente identificata. E una cifra alla quale l’app di brokerage, salita alla ribalta durante la pandemia con la carica degli investitori retail di Reddit, vale 32 miliardi di dollari.
La quotazione al Nasdaq, con il ticker HOOD, trasforma in miliardari i due co-fondatori di Robinhood, Vlad Tenev e Baiju Bhatt, che vedono le loro quota nell’app valere rispettivamente 3 e 2 miliardi di dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in calo (-0,58%)
Attesa stagione trimestrali, timori espansione Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
30 luglio 2021
02:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia l’ultima seduta della settimana col segno meno, malgrado il rialzo degli indici azionari Usa, con gli investitori che guardano con cautela all’avvio della stagione delle trimestrali, mentre aumentano i timori di un ulteriore diffusione dei casi di Covid, nella capitale e a livello nazionale. Il Nikkei cede lo 0,58% a quota 27,621,02, e una perdita di 161 punti.
Sul fronte valutario lo yen è stabile sul dollaro a 109,40, e sull’euro a 130,10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bnp: utile netto trimestre sale a 2,9 miliardi (+26,6%)
Dividendo aggiuntivo o a settembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
07:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
p Paribas chiude il secondo trimestre con un aumento dell’utile netto a 2,9 miliardi di euro (+26,6%) . Lo si legge in una nota secondo cui al netto delle componenti straordinarie l’utile è pari a 2,74 miliardi mentre nel semestre è pari a 4,6 miliardi.
I ricavi sono saliti dello 0,9% a 11,7 miliardi mentre i costi hanno visto un calo del 2,3%. Il cda ha deciso di proporre un dividendo aggiuntivo di 1,55 euro in contanti alla prossima assemblea dei soci dopo quello pagato a maggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bnl: in trimestre utile lordo sale a 120 milioni
In aumento ricavi trainati da commissioni, salgono spese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
07:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bnl (gruppo Bnp Paribas). ha chiuso il secondo trimestre con un aumento dell’utile lordo a 120 milioni di euro (+27,1%) che salgono a 218 milioni per il semestre.
Lo si legge nella nota sui risultati del gruppo francese secondo cui gli impieghi sono saliti dell’1,1% trainati da quelli ai privati. I depositi hanno visto una crescita del 13,1%. I ricavi sono saliti del 3,1% a 669 milioni di euro mentre il margine di interesse netto è diminuito del 2% a causa dei bassi tassi solo in parte compensati dall’aumento dei volumi, Le commissioni sono crescite dell’11%. Aumento del 3% delle spese operative (a 435 milioni) guidate dal recupero delle attività e nonostante l’impatto delle misure di prepensionamento come Quota 100 . Infine il costo del rischio è diminuito di 17 milioni a 105 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
EssilorLuxottica corre nei 6 mesi, carbon neutrality in 2025
Obiettivo sostenibilità in Europa già nel 2023
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
07:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
EssilorLuxottica ha registrato, nel primo semestre, un fatturato di 8.768 milioni in crescita del +5,7% rispetto al 2019 a cambi costanti un utile operativo rettificato di 1,62 miliardi (+16,4%), un utile netto di 854 milioni (+41,5%) e un utile netto rettificato di 1,11 miliardi (+16,2 miliardi).
Il gruppo di occhiali e lenti che fa capo a Leonardo Del Vecchio prevede che il fatturato dell’intero anno cresca circa a media singola cifra rispetto al 2019 a cambi costanti con l’utile operativo adjusted in percentuale del fatturato superiore al 2019.
Il nuovo outlook rappresenta un miglioramento dei target che indicavano fatturato e margine operativo adjusted almeno sui livelli del 2019.
Inoltre “Annunciamo oggi il nostro obiettivo di raggiungere la carbon neutrality nelle attività aziendali entro il 2025, a partire dall’Europa entro il 2023”, hanno affermato l’ amministratori delegato del gruppo Francesco Milleri e il vice ad Paul du Saillant.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a 73,02 dollari
Brent a scende a 75 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo del petrolio in calo sui mercati. Dopo un tentativo di ripresa ieri, il greggio Wti del Texas scende dello 0,73% a 73 dollari al barile.
Perde quota anche il Brent a 75 dollari (-0,7%).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Oro: prezzo stabile a 1827 dollari
Variazione di -0,02%
w
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro stabile sui mercati.
Il metallo con consegna immediata passa di mano a 1827 dollari l’oncia (-0,02%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit: utile semestre a 1,9 miliardi, trimestre sopra stime
Piano strategico in quarto trimestre.Orcel, fondamentali robusti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit archivia il primo semestre con un utile di 1.921 milioni di euro (sottostante a 1.985 milioni di euro). Lo scorso anno lo stesso periodo si era chiuso con una perdita di 2,28 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo trimestre registra un utile di 1.034 milioni di euro (il sottostante 1,1 miliardi) sopra le stime di 720 milioni.
“UniCredit ha fondamenti robusti che poggiano sulla sua impronta geografica unica, sulla forza della rete distributiva e sulla solidità del bilancio. Questi elementi – sottolinea il ceo, Andrea Orcel – costituiscono una base eccellente per migliorare i risultati e creare valore di lungo termine per tutti i nostri azionisti”. Il manager evidenzia inoltre che nell’istituto “c’è un enorme potenziale da valorizzare e guardo con entusiasmo alle opportunità che ci riserva il futuro”.
La robusta performance commerciale ha spinto nel secondo trimestre i ricavi a 4,4 miliardi, con le commissioni a 1,7 miliardi in rialzo del 21,4% anno su anno grazie alle forti vendite lorde di prodotti assicurativi e di risparmio gestito.
Il margine d’interesse inizia a stabilizzarsi a 2,2 miliardi di euro.
Semplificazione, centralità del cliente e digitalizzazione sono i princìpi guida a supporto del nuovo piano strategico di Unicredit che sarà comunicato all’Investor Day previsto nel quarto trimestre 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre poco mosso a 1,188 dollari
Yen a 109,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro apre poco mosso sui mercati.
La moneta unica scambia a 1,188 dollari (-0,02%).
Lo yen segna in Asia 109,5.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Francia: torna a crescere Pil, in secondo trimestre +0,9%
Spinta dai consumi e da investimenti delle aziende
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
08:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’economia francese torna a crescere nel secondo trimestre. Secondo quanto diffuso dall’istituto nazionale di statistica il Pil è salito dello 0,9% contro la crescita zero dei primi tre mesi dell’anno.
La spinta è arrivata dai consumi e dagli investimenti delle aziende. Lo scarto con i livelli pre-pandemia si riduce al 3,3%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 108 punti
Rendimento allo 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
08:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 108 punti.
Il rendimento del decennale è pari allo 0,62%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia negativa, pesa Amazon e stretta Cina
Negativi di futures Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
08:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta negativa per i listini asiatici dove tornano a pesare i timori per la stretta di Pechino sui big tech e su altre società private mentre i conti di Amazon a New York hanno deluso le stime. Treasuries e il dollaro sono in crescita mentre i futures Usa mostrano un andamento debole.

Tokyo segna un calo dell’1,8%, Seul dell’1,1% Hong Kong a seduta ancora aperta cede il 2% e sono negative anche le Borse cinesi di Shanghai (-0,615) e Shenzhen (-0,28%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eni, in secondo trimestre Ebit a 2 miliardi, utile sale
Descalzi, risultati eccellenti in contesto economico favorevole
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre 2021 Eni ha registrato 2 miliardi di euro di Ebit e 0,93 miliardi di utile netto, con un incremento di 1,6 miliardi rispetto al secondo trimestre 2020. Lo rende noto il Gruppo petrolifero il cui Ad Claudio De Scalzi rileva che questi risultati “eccellenti” sono stati conseguiti “in un contesto economico più favorevole e uno scenario energetico con fondamentali migliorati”.
Questo consente, “allo scenario di riferimento Brent di 65 dollari/bbl, di riportare il dividendo 2021 al livello pre-Covid di 0,86 per azione” che quindi cresce di “oltre il 100% rispetto al 2020”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: Pil secondo trimestre +2,8%, sopra le stime
Anno su anno crescita del 19,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accelera l’economia spagnola nel secondo trimestre. Il Pil, secondo quanto sottolinea l’istituto nazionale di statistica, è salito del 2,8% e del 19,8% anno su anno.
Le attese del mercato erano per una crescita del 2%.A spingere l’economia i consumi interni (+6,6% quelle delle famiglie) mentre sono ancora deboli le esportazioni (+0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,35%)
Ftse Mbi a 25.427 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 luglio 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari apre in calo. Il Ftse Mib segna un ribasso dello 0,35% a 25.427 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte debole, Francoforte -0,94%
Parigi cede lo 0,39% in avvio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio debole sui principali listini europei. Francoforte apre in calo dello 0,94%, Parigi dello 0,39% mentre Londra alle prime battute segna un calo dello 0,86 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: a giugno tasso disoccupazione scende sotto il 10%
In 5 mesi +400mila occupati, ma ancora -470mila dal Covid
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il tasso di disoccupazione scende, nel mese di giugno, al 9,7% (-0,5 punti) e torna, dopo cinque mesi, sotto la soglia del 10%. Tra i giovani si attesta al 29,4% (-1,3 punti).
Lo indica l’Istat, spiegando che “si rafforza la tendenza alla crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021”. La crescita risulta pari a +166mila unità (+0,7%) rispetto al mese precedente. Nel confronto annuo, il numero di occupati è superiore a quello di giugno 2020 dell’1,2% (+267mila unità). Confrontando il secondo trimestre di quest’anno con il precedente, il livello dell’occupazione è più elevato dell’1,0%, con un aumento di 223mila unità.
“Nel corso dei cinque mesi si registra un aumento di oltre 400 mila occupati”, indica inoltre l’Istat. Rispetto a febbraio 2020, mese precedente a quello di inizio della pandemia, il numero di occupati è ancora inferiore di oltre 470 mila unità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cede (-0,6%) con Saipem, brilla Unicredit
In asta di volatilità Mps. Bene Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari è debole in linea con le altre Borse, prima le asiatiche e poi le europee (Ftse Mi b-0,6%) appesantita anche da alcuni titoli che hanno diffuso o devono diffondere le semestrali. Guida i ribassi Saipem (-4,27%) fermata in asta di volatilità, seguita da Mediolanum (-2,88%), Nexi (-2,33%), Inwit (-2,14%) ed Enel (-2,21%).

Sul fronte opposto brilla Unicredit che è entrata agli scambi in ritardo e guadagna il 5,62% grazie ai conti e sopratutto al possibile acquisto, a certe condizioni, di Mps che intanto ha preso il volo ed è finita in asta di volatilità dove segna ora un rialzo teorico dell’8% Controcorrente rispetto al lisito di muovono con un occhio al risiko anche Bper (+0,86%) e Banco Bpm (+0,61%). Bene Eni dopo i conti (+0,78%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Mesit, in 7 mesi 149mila contenuti online sui vaccini
Tra marzo e maggio 2021 utenti social No Vax più che raddoppiati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di contenuti pubblicati ogni giorno, fake news che usando un fondo di verità per sembrare reali hanno avuto un impatto enorme e destabilizzante sull’opinione pubblica in tema di vaccini e salute in relazione al Covid-19. E’ il tema oggetto di uno studio realizzato dalla Fondazione Mesit – Fondazione per la Medicina Sociale e l’Innovazione Tecnologica, in collaborazione con Reputation Manager ed Eehta – Ceis dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra novembre 2020 e maggio 2021 sono stati analizzati oltre 147mila contenuti online relativi ai vaccini Covid-19, pari a circa mille contenuti al giorno. Tra quelli potenzialmente fake, uno su due riguarda la pericolosità degli effetti avversi (49,3%). Il report evidenzia come, nel nostro Paese, oltre 909mila persone seguano pagine, canali o gruppi Facebook e Telegram nei quali si dialoga sul tema vaccini. Oltre la metà di questi (457mila) segue pagine, canali o gruppi No Vax. Tra marzo e maggio 2021, sottolinea lo studio, gli utenti No Vax Covid-19 sono più che raddoppiati (+136%). Il tema maggiormente oggetto di fake news è quello legato alla pericolosità degli effetti dei vaccini contro il Covid-19, con il 49,3% dei contenuti potenzialmente fake. A seguire, rileva lo studio, il tema relativo alla natura sperimentale del vaccino (18,2%), poi le conversazioni sulla composizione del vaccino (11,3%) e sugli interessi economici delle case farmaceutiche produttrici (10,9%). Più distaccate le conversazioni relative agli effetti dei vaccini sul Dna (4,3%) e ai suoi legami con l’autismo (2.3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa peggiora, a Parigi balzo Iliad, bene Renault
Francoforte cede l’1,23%, futures Usa negativi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si preanuncia una giornata negtiva sui listini europei, che ritracciano dai massimi. Il tonfo di Amazon che ha deluso le stime alla vigilia sul Nasdaq fa temere trimestrali deludenti anche per gli altri colossi del web e i futures Usa sono orientati al ribasso.

Ne risentono anche le Borse del Vecchio Continente dove Francoforte è la peggiore (-1,23%). Prova a contenere le perdite Parigi (-0,46%) grazie a Iliad che vola sul prezzo dell’opa di Niel (+61% a 182 euro). Renault sale del 2,2% con il ritorno all’utile mentre Bnp cede un marginale 0,4% dopo i conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pil vola a +2,7% nel secondo trimestre, trainano i servizi
Aumento del 17,3% rispetto a minimi dello stesso periodo 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
10:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre del 2021 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali. Lo comunica l’Istat in base alle stime preliminari.
L’incremento “eccezionalmente marcato” registrato su base annua, spiega l’Istituto di statistica, deriva dal confronto con il punto di minimo toccato nel secondo trimestre del 2020 in corrispondenza dell’apice della crisi sanitaria dovuta alla diffusione del Covid.
L’aumento trimestrale è superiore alle attese degli analisti che prevedevano una crescita dell’1,3%. La variazione acquisita per il 2021, pari a +4,8% se nel terzo e quarto trimestre dell’anno il Pil dovesse essere pari a zero, è leggermente inferiore rispetto alle stime del governo, della Commissione Ue e di Bankitalia, concordi dell’indicare una crescita intorno al 5%.
Tra aprile e maggio, l’Istat ha registrato un forte recupero del settore dei servizi, il più penalizzato dalla crisi, una crescita dell’industria e una sostanziale stazionarietà dell’agricoltura.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Todde, per Mise e M5S, Fvg è regione strategica
Le parole della vice ministra con Confindustria Alto Adriatico
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
30 luglio 2021
10:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per il Mise e il M5S il Fvg è una regione di impotanza strategica e lo abbiamo dimostrato in tutti questi mesi, sostenendo lo sviluppo industriale del territorio e affrontando, con determinazione e riuscendo a portare i risultati che il territorio attendeva, anche sulle delicate situazioni di Safilo e della Ferriera”. Lo ha detto il vice ministro dello Sviluppo economico, Alessandra Todde, stamani a Pordenone, incontrando il presidente di Confindustria Alto Adriatico, Michelangelo Agrusti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riduce calo (-0,28%) con Europa dopo dati Pil
Unicredit spinta dai conti oltre che da Mps, ok Leonardo ed Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
11:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano riduce le perdite (Ftse Mib -0,28%) e lo stesso fanno i listini europei mentre migliorano i futures Usa pur restando negativi. Aiutano a risalire la china imboccata in apertura i dati confortanti sul Pil nel secondo trimestre e non solo il +2,7% dell’Italia.
Anche Francoforte dimezza il ribasso iniziale (-0,66%), malgrado la crescita del pil tedesco dell’1,5% sia stata inferiore alle attese. Si porta intanto in rialzo Parigi (+0,19%), già meno pesante in avvio, grazie ad alcune trimestrali e alla volata di Iliad per l’opa di Niel.
A Milano continua a brillare Unicredit (5,6%) che torna sui livelli di giugno scorso, al pari di Mps (+7,6%), non solo per il prospettato acquisto con Siena ma anche grazie alla semestrale migliore delle stime. I conti aiutano Leonardo (+2,13%) ed Eni (+1,32%) mentre il possibile risiko bancario spinge Bper (+2,09%) non Banco Bpm (-0,49%).
La perdita segnata nel semestre affonda Saipem (-4,76%), male anche Inwit (-2,67%) e Mediolanum (-2,6%). In luce invece Webuild (+4,64%) e Astaldi (+4,73%) con quest’ultima pronta a lasciare il listino il prossimo 2 agosto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pil vola a +2,7% nel secondo trimestre, sale l’occupazione a giugno
Aumento del 17,3% rispetto a minimi dello stesso periodo 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
20:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I dati Istat su Pil e occupazione “sono un segnale molto positivo”. I servizi hanno “risposto prontamente alle riaperture. Vi è un progressivo miglioramento delle previsioni per la crescita nel complesso dell’anno, su livelli superiori a quelli indicati nel Def.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In uno scenario ancora incerto a causa dell’evoluzione della pandemia, resta massimo l’impegno del Governo a promuovere una ripresa robusta e sostenibile”. Così il Mef in una nota. Completato il recupero dei livelli antecedenti la pandemia, sarà fondamentale conseguire una dinamica del prodotto e dell’occupazione nettamente superiore a quella degli scorsi decenni”.

Nel secondo trimestre del 2021 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali. Lo comunica l’Istat in base alle stime preliminari. L’incremento “eccezionalmente marcato” registrato su base annua, spiega l’Istituto di statistica, deriva dal confronto con il punto di minimo toccato nel secondo trimestre del 2020 in corrispondenza dell’apice della crisi sanitaria dovuta alla diffusione del Covid.
Balzo del Pil nel secondo trimestre 2021, salito del 2% nella zona euro e dell’1,9% nella Ue-27 rispetto al trimestre precedente. E’ la stima flash di Eurostat. Nel primo trimestre era sceso di 0,3% nella zona euro e di 0,1% nella Ue-27. In Italia schizza a +2,7%, dal +0,2% dei primi tre mesi dell’anno. Il commissario Ue Paolo Gentiloni osserva che “Le prime stime Eurostat sul secondo trimestre danno una crescita superiore alle previsioni e trainata da Spagna e Italia”.
La crescita acquisita per il 2021, quella che si otterrebbe se nel terzo e quarto trimestre dell’anno il Pil italiano registrasse una variazione congiunturale nulla, è del 4,8%. E’ quanto calcola l’Istat in base alle stime preliminari sul periodo aprile-giugno. L’Istat ha rivisto leggermente al rialzo le stime sul Pil italiano del primo trimestre 2021. In base agli ultimi calcoli, l’economia italiana è cresciuta dello 0,2% contro il +0,1% stimato a giugno e il -0,4% della stima flash di aprile scorso.
Dati positivi anche dal fronte dell’occupazione: il tasso di disoccupazione scende, nel mese di giugno, al 9,7% (-0,5 punti) e torna, dopo cinque mesi, sotto la soglia del 10%. Tra i giovani si attesta al 29,4% (-1,3 punti). A giugno “si rafforza la tendenza alla crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021”: lo afferma l’Istat, indicando che la crescita risulta pari a +166mila unità (+0,7%) rispetto al mese precedente. Nel confronto annuo, il numero di occupati è superiore a quello di giugno 2020 dell’1,2% (+267mila unità). Confrontando il secondo trimestre di quest’anno con il precedente, il livello dell’occupazione è più elevato dell’1,0%, con un aumento di 223mila unità.
Nel mese di giugno 2021 si registra, rispetto al mese precedente, un aumento degli occupati e una diminuzione sia dei disoccupati sia degli inattivi, spiega l’Istituto di statistica diffondendo i dati provvisori mensili. La crescita dell’occupazione (+0,7%, pari a +166mila unità) si osserva per gli uomini, le donne, i dipendenti, gli autonomi e per tutte le classi d’età. Il tasso di occupazione sale al 57,9% (+0,5 punti). Anche la diminuzione del numero di persone in cerca di lavoro (-5,1% rispetto a maggio, pari a -131mila unità) riguarda sia gli uomini che le donne e tutte le classi d’età.Tra maggio e giugno si riduce anche il numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,3%, pari a -34mila unità); in questo caso il calo coinvolge le donne, i minori di 24 anni e gli ultra 50-enni. Il tasso di inattività scende al 35,8% (-0,1 punti). Nel confronto del secondo trimestre con quello precedente, la crescita dell’occupazione si associa alla diminuzione delle persone in cerca di occupazione (-0,8%, pari a -20mila unità) e a quella più consistente degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-2,0%, pari a -279mila unità). Nel confronto annuo, invece, la crescita degli occupati (+1,2%, pari a +267mila unità) riguarda uomini e donne, dipendenti e lavoratori di ogni classe di età ad eccezione dei 35-49enni, mentre il tasso di occupazione, in aumento di 1,1 punti percentuali, sale per tutte le classi di età. Rispetto a giugno 2020, cresce anche il numero di persone in cerca di lavoro (+3,5%, pari a +81mila unità) e risulta in forte diminuzione quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-4,2%, pari a -592mila), che era aumentato in misura eccezionale all’inizio dell’emergenza sanitaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzi: Istat, inflazione a luglio accelera all’1,8%
Beni energetici al top. Carrello della spesa risale del +0,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
11:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa dell’inflazione.
Secondo le stime preliminari dell’Istat, nel mese di luglio l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% su base annua (da +1,3% del mese precedente).
“La forte accelerazione dell’inflazione a luglio – commenta l’Istituto – è di nuovo dovuta ai prezzi dei Beni energetici, in particolare di quelli regolamentati” (che includono le tariffe di luce e gas), che registrano “la crescita più alta dal 1996”, ossia da quando è disponibile la serie storica relativa all’aggregato.
Inoltre, i prezzi del cosiddetto carrello della spesa, che include i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona, registrano a luglio un’inversione di tendenza passando da -0,7% del mese precedente a +0,2%, mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto accelerano (da +1,6% a +2,0%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa dell’inflazione.
Secondo le stime preliminari dell’Istat, nel mese di luglio l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% su base annua (da +1,3% del mese precedente).
“La forte accelerazione dell’inflazione a luglio – commenta l’Istituto – è di nuovo dovuta ai prezzi dei Beni energetici, in particolare di quelli regolamentati” (che includono le tariffe di luce e gas), che registrano “la crescita più alta dal 1996”, ossia da quando è disponibile la serie storica relativa all’aggregato.
Inoltre, i prezzi del cosiddetto carrello della spesa, che include i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona, registrano a luglio un’inversione di tendenza passando da -0,7% del mese precedente a +0,2%, mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto accelerano (da +1,6% a +2,0%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue-19: balzo del Pil, +2% nel II trimestre, in Italia +2,7% +
Nei primi tre mesi era sceso di 0,3% nella zona euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
30 luglio 2021
11:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Balzo del Pil nel secondo trimestre 2021. E’ salito del 2% nella zona euro e dell’1,9% nella Ue-27 rispetto al trimestre precedente.
E’ la stima flash di Eurostat. Nel primo trimestre era sceso di 0,3% nella zona euro e di 0,1% nella Ue-27. In Italia schizza a +2,7%, dal +0,2% dei primi tre mesi dell’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Inail, in 6 mesi +8,9% infortuni, 538 morti (-5,6%)
Denunce presentate tra gennaio e giugno, risalgono le malattie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
12:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail tra gennaio e giugno sono state 266.804 (+8,9% rispetto allo stesso periodo del 2020), 538 delle quali con esito mortale (-5,6%). In aumento le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 28.855 (+41,9%).
Lo fa sapere lo stesso Istituto, rimarcando che i dati mensili sono fortemente influenzati dall’emergenza Coronavirus.
Per quanto riguarda in particolare i casi mortali, l’Inail sottolinea che Il confronto tra il 2020 e il 2021 “richiede cautela in quanto i dati delle denunce mortali degli open data mensili, più di quelli delle denunce in complesso, sono provvisori e influenzati fortemente dalla pandemia da Covid-19, con il risultato di non conteggiare un rilevante numero di ‘tardive’ denunce mortali da contagio, in particolare relative al mese di marzo 2020”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: da lunedì al via nuovo ecobonus
Prenotazioni su piattaforma Mise. Più tempo per vetture usate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
19:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partono lunedì i nuovi incentivi per l’acquisto di auto ecologiche previsti dal decreto Sostegni bis.
Dal 2 agosto alle 10 sarà possibile prenotare sulla piattaforma del ministero dello Sviluppo economico ecobonus.mise.gov.it i bonus per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni fino a 135 g/km di CO2, con e senza rottamazione, mentre dal 5 agosto potranno essere richieste le agevolazioni per i veicoli commerciali e speciali.
Ci vorrà invece un po’ più di tempo per gli incentivi alle auto usate, novità assoluta introdotta nell’iter parlamentare del dl che richiede modifiche tecniche della piattaforma.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste: servizio di trasporto moto e bici per Italia e Spagna
Sistema di rilevazione satellitare consente il tracciamento
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
12:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spedire la propria moto o la propria bici in tutta Italia e in Spagna (per la sola città di Barcellona), con un nuovo sistema di rilevazione satellitare, che consente di tracciare il trasporto per tutto il viaggio. E’ il servizio di trasporto 2ruotExpress di SDA Poste Italiane che, si legge in una nota, “permette di non rinunciare al proprio mezzo per gli spostamenti anche quando si è in vacanza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prevede in aggiunta il trasporto di oggetti voluminosi ed attrezzature sportive, che possono essere movimentate su lunghe e brevi distanze”. Il mezzo o l’attrezzatura trasportate, spiega Poste, sono protette e viaggiano in apposite gabbie metalliche di diverse dimensioni. Per la bici è disponibile un imballo dedicato che la protegge da urti e sfregamenti. La consegna, ricorda l’azienda, può essere effettuata a domicilio all’indirizzo indicato dal cliente. In alternativa, il mezzo può essere spedito e ritirato presso una filiale di SDA, con consegna in 24/48 ore in tutta Italia, inclusa Barcellona (Spagna) oppure in 72/96 ore per Torino, Milano, Padova, Bologna, Roma, Napoli. Il servizio include una garanzia assicurativa per incendio, furto, rapina e danneggiamenti fino a 1.500 euro. Su richiesta, a pagamento, è prevista una copertura assicurativa fino a 10.000 euro Incluso nel prezzo 1 giorno di giacenza presso la filiale di arrivo. QUI MAGGIORI INFORMAZIONI.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa cede con future Usa in ultima seduta del mese
Milano -0,42% con Nexi e Saipem, sempre bene Unicredit e Mps
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
13:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Procedono deboli le Borse europee in linea con i future Usa, che risentono dei timori sollevati alla vigilia dalla trimestrali inferiore alle attese di Amazon e in vista dei conti degli altri big tech. Inevitabili poi le prese di profitto nell’ultima seduta della settimana del mese.

Londra e Francoforte cedono rispettivamente lo 0,87% e lo 0,82% mentre fa meglio Parigi (-0,15%) grazie a trimestrali sopra le stime, come quella di EssilorLuxottica (+4,5%) che ha anche migliorato la guidance, mentre l’offerta da Neil fa volare Iliad (+61%).
Milano cede lo 0,42% con Nexi (-4,16%) che scivola dietro a Saipem (-3,85%) dopo i risultati del semestre mentre i numeri migliori delle attese e il possibile acquisto di Mps spingono Unicredit (+3,37%) e la banca senese (+6,49%).
Sullo sfondo resta l’attesa per gli stress test, che verranno diffusi nel pomeriggio, sulle maggiori banche d’Europa e dai quali non si prevedono sorprese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit: Orcel, Mps opzione migliore e unica sul tavolo
“Il perimetro è molto importante per semplificare l’operazione”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
14:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Mps è la migliore opzione e l’unica sul tavolo”. Lo ha detto in call con gli analisti, il ceo di Unicredit, Andrea Orcel.
Unicredit è in trattativa per acquistare “una parte” ossia degli asset di Mps, ha evidenziato poi in call con gli analisti, indicando che “il perimetro è molto importante per semplificare l’operazione” e che “tempistica e condizioni sono quelle giuste”. Il ceo ha aggiunto che l’operazione è “semplificata dal fatto” che nel perimetro di acquisto ci saranno “solo le parti che si adattano e sono complementari a noi”. Inoltre Orcel ribadisce che Unicredit “non è focalizzata su m&a di per sé, non penso – ha rilevato – che condizioni come queste” di Mps “siano disponibili altrove”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn: non revochiamo i licenziamenti, chiudiamo
L’azienda: abbiamo rispettato le istituzioni, stop accuse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
19:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La pre-condizione negoziale di revoca della procedura” di licenziamento per i 422 dipendenti della Gkn “non può essere accolta, stante la decisione di chiusura assunta”, afferma in una nota l’azienda che “respinge l’accusa di aver rifiutato qualunque ‘dialogo’, avendolo al contrario sollecitato in più occasioni all’interno della procedura attivata”.
Gkn Driveline Firenze “respinge ogni accusa su una sua presunta mancanza di rispetto nei confronti delle Istituzioni, legata alla legittima osservazione che il coinvolgimento del ministero dello Sviluppo economico in questa vertenza rappresenti una variazione dalla norma di legge”. Lo afferma in una nota l’azienda, riguardo alla vertenza che riguarda la chiusura dello stabilimento di Campi Bisenzio (Firenze).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La legge, afferma Gkn, “prevede infatti la competenza del ministero del Lavoro e della Regione Toscana, che potranno assumere la gestione della vertenza nella relativa fase, visto che solo il ministero del Lavoro è titolare degli strumenti che possono concretamente essere messi a disposizione dei lavoratori nei casi di chiusura aziendale”. La società nella stessa nota “auspica che non venga sprecato il tempo della procedura messo a disposizione della legge per la discussione tra le parti e che si proceda all’individuazione degli strumenti di sostegno ulteriori rispetto a quelli spettanti in caso di assenza di accordo sindacale”.
“La Fiom di Firenze oggi ha depositato un articolo 28 proprio perché contestiamo anche le procedure, il non rispetto degli accordi e della contrattazione nel nostro paese che questa multinazionale ha fatto”. Lo ha annunciato Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, parlando coi giornalisti al termine dell’assemblea coi lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio. L’articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori dispone che il giudice del lavoro, accertata la natura antisindacale di un certo comportamento, disponga anche la rimozione dei suoi effetti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Maxi multa ad Amazon per violazione norme Ue privacy
Da Lussemburgo ammenda da 746 milioni. Azienda, faremo ricorso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
30 luglio 2021
15:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’autorità lussemburghese per la protezione die dati ha inflitto una multa record ad Amazon da 746 milioni di euro, per violazione delle norme Ue sulla privacy. Lo rende noto la stessa società, precisando di essere “fortemente in disaccordo con la sentenza dell’Autorità per la Privacy lussemburghese Cnpd” e annuncia ricorso.
“La decisione relativa al modo in cui mostriamo ai clienti pubblicità rilevante, si basa su interpretazioni soggettive e inedite della normativa europea sulla privacy e la sanzione proposta è del tutto sproporzionata anche rispetto a tale interpretazione”, aggiunge Amazon.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue in calo dopo avvio Wall Street
Milano cede lo 0,30%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
15:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue debole la seduta sulle principali piazze europee ma non risente ulteriormente dell’apertura negativa di Wall Street. Milano cede lo 0,30%, Londra lo 0,65% Francoforte lo 0,57% e Parigi tiene sulla parità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo, Ftse Mib -0,6%
Occhi su Unicredit, Mps e Bper. Soffrono Enel, Saipem e Nexi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 luglio 2021
17:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude la seduta poco sopra i minimi. Il Ftse Mib ha perso lo 0,6% a 25.363 punti.
Il risiko bancario non è bastato a riaccendere l’interesse sui titoli di Piazza Affari e hanno pesato i cali di Saipem (-4,4%), Nexi (-4,11%) ed Enel (-2,03%). I riflettori sono rimasti per tutta la seduta puntati su Unicredit (+2,8%), Bper (+1,26%) e Mps (+3,35%) mentre Banco Bpm è stata presa di mira dalle vendite (-3,72%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: stop al rally in Europa, fiducia in calo
Londra -0,65%, Parigi -0,32%, Francoforte – 0,61%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
18:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le borse europee ritracciano, erano a livelli record da diverse sedute e le vendite sono tornate tra le preoccupazioni degli investitori sulle prospettive di crescita e i timori della stretta della Cina sulle Big Tech.
Londra ha chiuso in calo dello 0,65%, Parigi dello 0,32%, Francoforte dello 0,61 per cento.

Secondo alcuni analisti è la “fine del rally di recupero” per l’Europa. “Nonostante una solida reazione rialzista scatenata sia dalla Fed e la Cina ieri, gli investitori rimangono cauti verso i più rischiosi asset in quanto le prospettive a breve termine rimangono poco chiare per alcuni settori” commenta un analista.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pa: Brunetta, sul Portale avremo dati milioni professionisti
Agosto mese test. Mancheranno figure tecniche,serve formazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
18:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il portale per il reclutamento per la P.a. sarà “il luogo dove saranno collocate tutte le base dati e le liste di tutti gli specialisti, ordinisti e non, che saranno disponibili a lavorare con il settore pubblico”, cioè “5-10-15 milioni di figure professionali a vario titolo, con varie specializzazioni” e sarà uno strumento anche “per chi già lavora e potrà fare delle valutazioni delle sue potenzialità e valutare il suo percorso”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta intervenendo al convegno “Next generation Eu e la figura del Recovery plan specialist” promosso da Saf Academy – Scuola di alta formazione Medioadriatica Commercialisti. Il portale, previsto dal decreto sul reclutamento appena approvato dal Senato “è pronto, aspetto solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale: il decreto sarà approvato alla Camera il 5-6 e subito dopo sarà in Gazzetta ufficiale e sarà aperto, per tutto il mese di agosto ci sarà una sua gestione sperimentale”, in modo da essere pienamente operativi “a settembre”. “Siamo a caccia di figure tecniche in grado di seguire un progetto secondo le regole europee” ha ricordato il ministro, sottolineando che “avremo il problema della scarsità, faremo fatica a trovare risorse specialistiche” quindi “dovremo guardare da subito alla scuola e all’università, a come orientare l’offerta formativa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche tengono in stress test, Cet1 resta sopra 10%
Mps la peggiore tra le 50. Mediobanca la migliore delle italiane
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
18:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le banche passano lo ‘stress’ test, anche le italiane che si posizionano poco sotto la media europea tranne Mps che ha registrato il peggior risultato tra le 50 banche europee sottoposte dall’Eba all’esame. In presenza di uno scenario molto negativo il Cet1 del sistema bancario europeo, principale indicatore di solidità patrimoniale, resterà al di sopra del 10% dopo aver consumato 265 miliardi di euro di capitale e poco meno di 500 punti base di Cet1, annuncia l’Eba, comunicando l’esito dell’esame che ha coinvolto 50 istituti di 15 Paesi, rappresentativi del 70% degli asset delle banche dell’Ue.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2023, al termine della simulazione, il Cet1 fully loaded scende dal 15% al 10,2%, restando sugli stessi livelli dell’esercizio 2018, nonostante “uno scenario avverso” molto severo “che assume uno scenario di Covid-19 prolungato in un contesto di tassi ‘più bassi più a lungo'”.
Nello scenario avverso Mediobanca è la migliore, il suo Cet1 fully loaded ratio dal 14,51% di fine 2020 passa al 9,73% del 2023; Intesa Sanpaolo arriverebbe al 2023 con un Cet1 fully loaded del 9,38%, a fronte del 14,04% di fine 2020; Unicredit vede ridursi il suo Cet1 ratio dal 15,14% al 9,22% al 2023; Banco Bpm vede ridursi il suo Cet1 fully loaded dal 13,23% di fine 2020 al 7,02% a fine 2023. . L’istituto senese vede il principale indicatore di solidità patrimoniale, ridursi di 996 punti base passando dal 9,86% di fine 2020 a -0,1% del 2023.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le banche passano lo ‘stress’ test, anche le italiane che si posizionano poco sotto la media europea tranne Mps che ha registrato il peggior risultato tra le 50 banche europee sottoposte dall’Eba all’esame. In presenza di uno scenario molto negativo il Cet1 del sistema bancario europeo, principale indicatore di solidità patrimoniale, resterà al di sopra del 10% dopo aver consumato 265 miliardi di euro di capitale e poco meno di 500 punti base di Cet1, annuncia l’Eba, comunicando l’esito dell’esame che ha coinvolto 50 istituti di 15 Paesi, rappresentativi del 70% degli asset delle banche dell’Ue.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2023, al termine della simulazione, il Cet1 fully loaded scende dal 15% al 10,2%, restando sugli stessi livelli dell’esercizio 2018, nonostante “uno scenario avverso” molto severo “che assume uno scenario di Covid-19 prolungato in un contesto di tassi ‘più bassi più a lungo'”.
Nello scenario avverso Mediobanca è la migliore, il suo Cet1 fully loaded ratio dal 14,51% di fine 2020 passa al 9,73% del 2023; Intesa Sanpaolo arriverebbe al 2023 con un Cet1 fully loaded del 9,38%, a fronte del 14,04% di fine 2020; Unicredit vede ridursi il suo Cet1 ratio dal 15,14% al 9,22% al 2023; Banco Bpm vede ridursi il suo Cet1 fully loaded dal 13,23% di fine 2020 al 7,02% a fine 2023. . L’istituto senese vede il principale indicatore di solidità patrimoniale, ridursi di 996 punti base passando dal 9,86% di fine 2020 a -0,1% del 2023.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da Cdp in sei mesi mobilitate risorse per 11,6 miliardi, +50%
Gruppo torna in utile a 1,4 mld. +2% raccolta risparmio postale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
20:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo semestre 2021 “sono state mobilitate risorse a beneficio di imprese, infrastrutture, pubblica amministrazione e cooperazione Internazionale per 11,6 miliardi di euro a livello di gruppo e 11,5 miliardi di euro a livello di Cdp spa, in crescita rispetto al primo semestre 2020, anche grazie a 5,2 miliardi di euro di rifinanziamento di mutui Mefalle Regioni (pari a 0,7 miliardi di euro nel primo semestre 2020)”. Lo comunica Cdp con i dati della relazione finanziaria semestrale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le risorse mobilitate sono aumentate del 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Nel primo semestre il gruppo Cdp ha registrato un utile netto consolidato a livello di gruppo pari a 1,4 miliardi di euro da confrontare con la perdita netta per 0,7 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente (+ 2 miliardi).
Per la capogruppo Cdp spa l’utile netto è risultato pari a 1,4 miliardi di euro “in lieve crescita – indica la società – rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente (+2%)”.
La raccolta complessiva nel primo semestre 2021 si attesta a 386 miliardi di euro, in crescita del 2% rispetto al dato di fine 2020. In particolare, la raccolta del risparmio postale è stata pari a 279 miliardi (+2 da fine 2020). La raccolta da banche e clientela è pari a 86 miliardi (+4%), la raccolta obbligazionaria è stata pari a 20 miliardi (-3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 73,95 dollari
Quotazioni salgono dello 0,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
30 luglio 2021
20:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,5% a 73,95 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pnrr cambia il volto dei treni, giù i tempi di viaggio, meno Co2
Nell’allegato infrastrutture al Def, uso treno +66%, gap accessibilità -38%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
16:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La realizzazione della programmazione ferroviaria prevista dal Pnrr “porterebbe a una riduzione (rispetto al 2021) media ponderata del tempo medio di viaggio ferroviario di circa il 17,2%”. E’ quanto emerge dall’Allegato infrastrutture al Def, che analizza il contributo del Piano al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile nel trasporto ferroviario.
Si stima anche una riduzione del 38% delle diseguaglianze nella distribuzione dell’accessibilità ferroviaria. Mentre per quanto riguarda lo shift modale, si stima un incremento di utilizzo del trasporto ferroviario del 66% a discapito del trasporto privato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: al Mims 120 assunzioni per ingegneri e geologi
Bando pubblicato in Gu. Giovannini, scommettiamo sui giovani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
14:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il bando di concorso pubblico per l’assunzione di 120 ingegneri e geologi a tempo pieno e indeterminato da inquadrare nell’organico del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, nelle sedi centrali e periferiche. Il concorso, annunciato nei giorni scorsi dal ministro Enrico Giovannini, risponde alla necessità di riqualificare il personale dell’amministrazione, anche in vista dell’attuazione dei progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La differenza la fanno le persone e l’amministrazione ha la necessità di contare su personale giovane e qualificato”, commenta Giovannini. “I nuovi assunti lavoreranno sui progetti del Pnrr, nei provveditorati e nelle motorizzazioni. Ma questo è solo il primo passo”, sottolinea il ministro: “Dopo la pausa estiva verrà lanciato anche il concorso per dirigenti tecnici.
Chiuderemo il primo concorso entro la fine dell’anno grazie alle nuove regole di reclutamento adottate dal Governo e proseguiremo la campagna di reclutamento anche nel 2022”.
Come indicato sulla piattaforma Formez la domanda di ammissione al concorso deve essere presentata attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (Spid), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, all’indirizzo https://www.ripam.cloud/ entro 30 giorni dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando in Gazzetta ufficiale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Landini: ‘Non siamo contro il Green pass, ma garantire il lavoro’
Nessuna discriminazione. Obbligo? Lo può decidere solo una legge
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
01 agosto 2021
13:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nessuna contrarietà del sindacato al green pass nelle aziende, ma niente sanzioni per chi dice no e a muovere sia il governo con un atto di legge. Lo spiega il leader Cgil Maurizio Landini in un’intervista al Corriere della Sera, in cui spiega che il sindacato è a favore del fatto che le persone si vaccinino e sta raccomandando ai lavoratori di farlo.

“Ma c’è un discrimine: non è possibile pensare a licenziamenti o demansionamenti”. E sull’ eventuale obbligatorietà: “Se il governo valuta sia necessario, può varare una norma. È già successo nella sanità. La responsabilità non può essere scaricata su un accordo fra le parti sociali”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ft, aumentano prezzi dei vaccini Pfzier e Moderna per l’Ue
Rialzo a 19,5 euro e 25,5 dollari a dose per fornitura al 2023
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 agosto 2021
15:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aumentano i prezzi dei vaccini anti-Covid di Pfizer e Moderna negli ultimi contratti di fornitura con l’Unione Europea. Lo riporta il Financial Times citando stralci dei contratti presi in visione: il nuovo prezzo per i vaccini Pfzier è di 19,50 euro contro i 15,50 delle precedente fornitura mentre quello di Moderna sale invece a 25,50 dollari a dose, sopra i 22,60 dollari del precedente accordo ma meno dei 28,50 dollari inizialmente previsti dopo che l’ordine è stato ampliato.

Gli accordi, siglati quest’anno per un totale fino a 2,1 miliardi di dosi entro il 2023, sono stati rinegoziati – scrive l’Ft – dopo i test di fase 3.

Economia tutte le notizie! Sono sempre accuratamente aggiornate ed in tempo reale ed anche approfondite! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 72 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:42 DI MERCOLEDÌ 21 LUGLIO 2021

ALLE 23:45 DI LUNEDÌ 26 LUGLIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Mps chiude contenzioso con la Fondazione,pagherà 150 milioni
Si riducono di 3,8 miliardi di euro le richieste risarcitorie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
18:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Fondazione Monte dei Paschi di Siena e la Banca Mps comunicano che è stato raggiunto un accordo preliminare in ordine alle richieste risarcitorie stragiudiziali riferite all’acquisizione Antonveneta e agli aumenti di capitale del 2011, del 2014 e del 2015. L’intesa prevede che Mps sottoponga al cda del 5 agosto sui conti una transazione che definisce in maniera conclusiva il contenzioso a fronte del pagamento di 150 milioni di euro e di impegni sulla valorizzazione del patrimonio artistico della banca.
Grazie all’accordo Mps riduce di 3,8 miliardi di euro le richieste risarcitorie che gravano sulla banca.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano ottimista (+2,3%) con le banche, vola Unipol
Bene i petroliferi col greggio in rally. Bene Stm e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di metà settimana ottimista per Piazza Affari (+2,3%), uno dei guadagni più elevati tra le principali Borse europee, tutte chiuse in positivo, alla vigilia della riunione di politica monetaria della Bce. A spingere verso l’alto il Ftse Mib sono stati soprattutto Unipol (+4%) tra le assicurazioni, con guadagni anche per Generali (+2,1%), poi il comparto dei semiconduttori, con Stm (+3,9%), nell’industria Leonardo (+3,7%), per i componenti Pirelli (+3,5%) e tra le auto Stellantis (+3,4%), il giorno dopo avere annunciato 800 esodi incentivati nel torinese e mentre il ceo, Carlos Tavares, parla di carenze di semiconduttori per i chip che andranno avanti fino al 2022, oltre ad aumentare i costi di produzione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bene Mediobanca (+3,2%), all’indomani della notizia dell’aumento della quota di Caltagirone. In forma le banche, da Unicredit (+3%) a Banco Bpm e Intesa (+2,6% entrambe). Sugli scudi Mps (+3,8%), con le ipotesi di un’accelerazione nel processo di privatizzazione. Chiuso in calo a 108,2 punti lo spread Btp-Bund, col rendimento del decennale italiano sceso allo 0,68%. In ordine sparso i petroliferi, con i maggiori guadagni per Eni (+2,6%), seguita dall’impiantistica di Tenaris (+1,9%) e da una meno convinta Saipem (+0,8%), col greggio che vola a sera (wti +4,7%) a 70,3 dollari al barile.
Non del tutto in forma le utility, da Italgas e Snam (+0,4%) a Terna (+0,6%). Guadagni non eccessivi per Prysmian (+0,7%), che ha avviato un’azione legale per violazione di brevetto nel Regno Unito. Nessuna corsa per Ferragamo (+0,7%), il giorno dopo i conti, e nel lusso è sulla stessa lunghezza d’onda Moncler (+1%), con la semestrale la prossima settimana. Guadagni decisi per Poste (+3,1%) e Eni (+2,6%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione patisce parecchio Bialetti (-4,5%), il giorno successivo a un nuovo piano per fare fronte ai debiti, causa crisi Covid, mentre volano Aquafil (+9%) e Eprice (+8%). Molto bene Safilo (+5,2%) e Mediaset (+4,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass al lavoro, monta la protesta dei sindacati
Landini, botta di caldo. Il no di Fico
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Come era prevedibile l’ipotesi di Confindustria su un green pass anche nelle fabbriche, forse nell’intenzione di spronare il governo a misure più restrittive in termini di prevenzione dei contagi sui luoghi di lavoro, trova l’opposizione rinnovata dei sindacati. Accanto a loro si schiera anche il presidente della Camera, Roberto Fico, che si dice contrario alla proposta filtrata ieri dagli industriali mentre riserve arrivano anche da un’altra delle associazioni di categoria, la Coldiretti, che mette in guardia sulla possibilità di avere scarsità di raccoglitori e di approvvigionamento alimentare.
Il tema resta in ogni caso divisivo al momento, come l’obbligo vaccinale di altre categorie di lavoratori, ad iniziare dagli insegnanti e dal personale della scuola dove l’attesa degli ultimi giorni dovrebbe servire a convincere gli operatori del settore prima di prendere in considerazione una stretta ulteriore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cgil interviene con il suo segretario generale, Maurizio Landini, sottolineando che Confindustria non può decidere su questioni demandate alla sola responsabilità dell’Esecutivo. “Spero che sia il caldo”, commenta il leader di Corso d’Italia la proposta sul Green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro. Poi spiega: “In questo anno di pandemia i lavoratori sono sempre andati in fabbrica in sicurezza. Rispettando i protocolli e le norme di distanziamento. Non sono le aziende che devono stabilire chi entra e chi esce”. Landini aggiunge: “Certamente una scelta di questo tipo la può compiere solo il governo”. Per la Cisl “il ruolo delle parti sociali è favorire in maniera responsabile la vaccinazione in tutti i luoghi di lavoro e nelle aziende che si sono rese disponibili a costituire hub vaccinali aggiuntivi a quelli della sanità pubblica, come avevamo sottoscritto il 6 aprile scorso insieme alla Confindustria ed alle altre associazioni imprenditoriali per tutelare la salute collettiva e quella dei lavoratori. Porre dei vincoli di accesso ai luoghi di lavoro mediante il green pass non rientra nel perimetro del protocollo ed in ogni caso è una modalità discriminatoria di controllo che non può essere imposta con una circolare alle aziende”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mediobanca: Caltagirone arrotonda quota dal 2,88 a oltre 3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Francesco Gaetano Caltagirone è salito il 20 luglio al 3,003% di Mediobanca. E’ quanto emerge dagli aggiornamenti alla Consob sulle partecipazioni rilevanti.  Alla vigilia era emerso che il costruttore romano il 12 luglio aveva una quota in azioni pari al 2,88% nonché opzioni su un altro 2,175% del capitale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 70,30 dollari
Quotazioni salgono del 4,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
21 luglio 2021
20:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono del 4,6% a 70,30 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo, Wti a 70 dollari
Brent perde lo 0,5% a 71,90 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le quotazioni del petrolio sono in calo dopo due giorni di rialzi. Il Wti con consegna a settembre cede lo 0,4% a 70,03 dollari al barile.
A Londra il Brent arretra dello 0,5% a 71,90 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,179 dollari
A 129,98 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso nei primi scambi sui mercati valutari europei. La moneta unica viene scambiata a 1,1795 dollari contro 1,1799 di ieri alla chiusura di Wall Street.
La valuta europea è poco mossa anche nei confronti dello yen, con cui passa di mano a 129,98 (129,63 l’ultima quotazione della Bce).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in calo a 1.799,83 dollari
Contratto cede lo 0,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro in calo sui mercati asiatici. Il metallo prezioso viene scambiato a 1.799,83 dollari l’oncia (-0,2%).
Stabili argento, palladio e platino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund apre in calo a 107 punti
Differenziale allo 0,669%
r
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund tedesco apre in calo a 107,4 punti base (da 108,2 della chiusura di ieri) con il differenziale del decennale italiano allo 0,669%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo, chiusa Tokyo per festività
Ottimismo dopo trimestrali migliori delle attese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo giorno di rialzo in Asia sui mercati azionari. ‘Orfani’ di Tokyo, chiusa per festività, brilla Honk Kong (+1,5%) anche se gli operatori segnalano un’alta volatilità negli indici.
Shanghai guadagna lo 0,33% e Shenzen lo 0,27%, Seul sale dell’1,07 per cento. Nella nuova stagione di trimestrali gli investitori sono diventati più fiduciosi sulla crescita dell’economia dopo i risultati presentati dalle società statunitensi in particolare e i risultati migliori delle attese di Verizon e Coca-Cola.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, Ftse Mib +0,5%
Su scudi Exor e Stellantis. Bene Intesa e Atlantia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 luglio 2021
09:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La seduta di Piazza Affari si apre in rialzo. L’indice di riferimento il Ftse Mib sale dello 0,59% a 24.815 punti e sul listino si mettono in evidenza Stellantis (+1,1%) ed Exor (+1,25%).
Bene anche Atlantia (+0,9%) e Intesa Sanpaolo. Mediobanca si muove cauta (+0,3%) e Generali, su cui sono puntati i riflettori dopo le ultime mosse nel capitale di Piazzetta Cuccia di Caltagirone, sale dello 0,7 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo con trimestrali, guarda a Bce
Londra piatta, pesa Unilever. Parigi +0,4%, Francoforte +0,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
09:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le borse europee hanno aperto in rialzo, sostenute dalle trimestrali migliori delle attese delle grandi società e in attesa della riunione del consiglio della Banca Centrale Europea. L’indice Stoxx 600 Europe è aumentato dello 0,5%, Londra è piatta, Parigi sale dello 0,49%, Francoforte dello 0,74%, Madrid dello 0,6% e Milano dello 0,46 per cento.

Sul listino della City pesa Unilever (-3,7%) in calo dopo che la società ha avvertito che l’inflazione dei costi sta erodendo i margini e ha abbassato la sua guidance per la redditività.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps, per Covid quasi 6 mld ore di cig, boom a giugno
Lo scorso mese autorizzate per pandemia 520 mln di ore (+154%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
11:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le ore di cassa integrazione con causale Covid-19 autorizzate durante l’emergenza pandemia, ovvero nel periodo dal primo aprile 2020 al 30 giugno 2021, sono state complessivamente 5.935,4 milioni. Lo rende noto l’Inps spiegando che nel solo mese di giugno sono state autorizzate 527,6 milioni di ore di Cig di cui il 99,7% (pari a 520,2 milioni di ore, il 153,9% in più rispetto a maggio) di cassa ordinaria, in deroga e fondi di solidarietà con causale “emergenza sanitaria COVID-19”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Debito Eurozona sfonda tetto 100% Pil per la prima volta
Nel I trimestre, Grecia al 209%, Italia al 160%, Francia al 118%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
22 luglio 2021
11:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alla fine del primo trimestre 2021, mentre erano ancora in atto misure tese a mitigare l’impatto della pandemia di Covid-19 sull’economia, il debito pubblico dell’area euro è salito al 100,5% del Pil, superando per la prima volta il tetto del 100%. Alla fine del quarto trimestre 2020 si attestava al 97,8%.
Lo comunica Eurostat.
I Paesi con il debito pubblico più elevato sono Grecia (209,3%), Italia (160%), Portogallo (137,2%), Cipro (125,7%), Spagna 125,2%), Belgio (118,6%) e Francia (118%); i meno indebitati Estonia (18,5%), Bulgaria (25,1%) e Lussemburgo (28,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano amplia rialzo con banche, Ftse Mib +1%
Su scudi Bper +3%, bene Unicredit e Intesa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La seduta di Borsa a Milano prosegue ben intonata, sostenuta dagli acquisti sulle banche, in attesa delle indicazioni sulla strategia della Bce. In evidenza Bper (+3,06%) mentre tra le big Unicredit sale dell’1,9% e Intesa Sanpaolo dell’1,27 per cento.
E’ la prima riunione dopo la revisione degli obiettivi sull’inflazione e gli analisti si aspettano che la Bce modifichi la sua guidance sui tassi per allinearla con l’esito della recente revisione della strategia.
Sul listino milanese Mediaset, nel giorno del closing degli accordi con Vivendi, il titolo resta fermo. Generali allunga il passo (+1,07%) mentre Mediobanca sale dello 0,8%; Unipol sale dell’1,49%. In fondo al listino i titoli farmaceutici con Recordati in calo dello 0,36% e Diasorin dello 0,15 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori Whirlpool in piazza a Roma, sciopero di 8 ore
Stop in tutti gli stabilimenti del gruppo, sindacati al Mise
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
13:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoratori Whirlpool ancora in piazza, questa volta a Roma, per protestare contro la chiusura dello stabilimento di Napoli, contestualmente allo sciopero di otto ore proclamato per tutti gli stabilimenti del gruppo.
L’adesione, rende noto la Fiom sul proprio profilo Facebook, è stata del 100%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Circa 200 lavoratori si sono mossi dalla stazione Termini verso il Mise, dove i viceministri dello Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin e Alessandra Todde stanno ricevendo una delegazione di Fim, Fiom e Uilm per discutere della vertenza. “Stiamo lavorando ad un piano industriale serio e concreto che non solo metta in sicurezza i lavoratori ma garantisca un futuro per il sito produttivo di Napoli salvaguardando l’occupazione”, ha detto, secondo quanto si apprende, la viceministra Todde. “Chiediamo che” a Napoli “la Whirlpool non venga chiusa, anzi rilanciata.
“E’ notizia di stamattina, data dall’azienda, che a livello mondiale compresa l’Italia la Whirlpool registra un 20% in più di utili. Mi pare difficile annoverarla tra le aziende in crisi”, ha dichiarato la segretaria generale della Fiom, Francesca Re David. Dello stesso avviso il segretario nazionale Uilm e responsabile del settore elettrodomestico, Gianluca Ficco: “Chiediamo al governo di prendere provvedimenti, che siano in grado di aiutare anche nei casi di tante altre multinazionali che dimostrano la stessa arroganza”. Per il segretario della Cisl, Luigi Sbarra, il governo deve mettere “in campo ogni strumento per salvare i posti di lavoro ed il destino di centinaia di famiglie che meritano più rispetto”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoratori Whirlpool ancora in piazza, questa volta a Roma, per protestare contro la chiusura dello stabilimento di Napoli, contestualmente allo sciopero di otto ore proclamato per tutti gli stabilimenti del gruppo.
L’adesione, rende noto la Fiom sul proprio profilo Facebook, è stata del 100%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Circa 200 lavoratori si sono mossi dalla stazione Termini verso il Mise, dove i viceministri dello Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin e Alessandra Todde stanno ricevendo una delegazione di Fim, Fiom e Uilm per discutere della vertenza. “Stiamo lavorando ad un piano industriale serio e concreto che non solo metta in sicurezza i lavoratori ma garantisca un futuro per il sito produttivo di Napoli salvaguardando l’occupazione”, ha detto, secondo quanto si apprende, la viceministra Todde. “Chiediamo che” a Napoli “la Whirlpool non venga chiusa, anzi rilanciata.
“E’ notizia di stamattina, data dall’azienda, che a livello mondiale compresa l’Italia la Whirlpool registra un 20% in più di utili. Mi pare difficile annoverarla tra le aziende in crisi”, ha dichiarato la segretaria generale della Fiom, Francesca Re David. Dello stesso avviso il segretario nazionale Uilm e responsabile del settore elettrodomestico, Gianluca Ficco: “Chiediamo al governo di prendere provvedimenti, che siano in grado di aiutare anche nei casi di tante altre multinazionali che dimostrano la stessa arroganza”. Per il segretario della Cisl, Luigi Sbarra, il governo deve mettere “in campo ogni strumento per salvare i posti di lavoro ed il destino di centinaia di famiglie che meritano più rispetto”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rialzo attende Bce, Milano +1,1%
A Piazza Affari vola Mps (+6%). Euro in lieve calo sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
13:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono la seduta in rialzo in attesa della riunione del consiglio direttivo della Bce e la conferenza stampa della presidente Lagarde. Resta alta l’attenzione sull’andamento dei contagi della variante delta del coronavirus con gli eventuali impatti sulla ripresa economica globale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rialzo il prezzo del petrolio con il Wti che sale a 71,09 dollari al barile (+1,1%) e il Brent a 72,98 dollari (+1%).
L’indice d’area stoxx 600 guadagna l’1%. In positivo Madrid (+1,4%), Francoforte (+1%), Milano (+1,1%), Parigi (-0,9%) e Londra (+0,2%). I listini sono sostenuti dalle banche (+1,3%), le auto (+1,2%) e l’energia (+0,7%). Seduta all’insegna dell’euforia per le compagnie aeree (+3%) e turismo (+2%). In lieve calo l’euro sul dollaro a 1,1790.
A Piazza Affari vola Mps (+6%), dopo aver chiuso il contenzioso con la Fondazione per 150 milioni di euro. Bene anche le altre banche con Bper (+2,8%), Unicredit (+1,7%), Intesa (+1,1%) e Banco Bpm (+0,4%). Bene anche Mediobanca (+0,5%), con Francesco Gaetano Caltagirone salito al 3,003%, e Generali (+0,8%). Piatta Mediaset, in vista del closing degli accordi con Vivendi. Debole Recordati (-0,4%) mentre è piatta Amplifon (-0,05%) in vista dei conti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust francese, multa da 125 milioni a Luxottica
Sanzioni a Lvmh per 500.000 euro e a Chanel per 130.000
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
13:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità francese per la concorrenza ha inflitto una multa di oltre 125 milioni di euro a Luxottica, primo fornitore mondiale di occhiali, per aver “imposto” in Francia “agli ottici prezzi di vendita al dettaglio e per aver vietato di vendere su internet”, secondo quanto annunciato oggi dalla stessa authority di Parigi.
Due altri gruppi, il colosso del lusso LVMH e Chanel, si sono visti infliggere multe rispettivamente di 500.000 euro e 130.000 euro.
Il primo per lo stesso motivo di Luxottica, il secondo per il solo divieto della vendita online, si precisa in una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano: parte progetto per la valutazione dei dipendenti
Via a fase sperimentale. Tra i fini anche la mobilità interna
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
22 luglio 2021
13:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Vaticano è partito un “progetto pilota” per la valutazione del personale e un’analisi globale del livello di “operatività, competenza e comportamento” dei dipendenti. L’iniziativa è della Segreteria per l’Economia il cui prefetto, padre Juan Antonio Guerrero Alves, ha scritto ai capi dicastero e responsabili di enti e organismi della Santa Sede, allegando la “scheda di valutazione ed autovalutazione del dipendente”, le relative istruzioni e le “linee guida di valutazione delle risorse”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto, tra i cui fini c’è una “mobilità virtuosa” in seno alla Curia, coinvolge dapprima alcuni uffici e in seguito tutti gli altri enti.
Ogni dipendente, con una scheda molto dettagliata, sarà sottoposto a una valutazione riguardante le categorie dell’efficienza e metodicità (“operatività”), della preparazione specifica (“competenza”) e dell’atteggiamento sul luogo di lavoro e i rapporti con i colleghi e gli altri referenti (“comportamento”). La scala di valutazione – e anche di autovalutazione da parte dell’interessato – prevede per ogni settore punteggi dall’1 al 5, dal “non adeguato”, al “migliorabile”, all'”adeguato”, fino al “buono” e all'”eccellente”. Il foglio Excel elabora poi un punteggio parziale per ogni categoria e uno complessivo finale, sempre dall’1 al 5.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: tassi fermi, politica monetaria resta accomodante
Rivista forward guidance
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
14:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca centrale europea lascia, come atteso, i tassi d’interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce dopo la riunione di politica monetaria.
E l’istituto conferma l’orientamento “molto accomodante” della sua politica monetaria. “Il Consiglio direttivo ha rivisto oggi la sua forward guidance sui tassi di interesse” e sottolinea “il suo impegno a mantenere un orientamento di politica monetaria costantemente accomodante per raggiungere il suo obiettivo di inflazione”. I tassi “rimarranno ai livelli attuali o inferiori fino a quando non vedrà l’inflazione raggiungere il due per cento ben prima della fine del suo orizzonte di proiezione e durevolmente per il resto dell’orizzonte di proiezione”.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bce lascia i tassi fermi, a -0,50% quello sui depositi
Lo comunica dopo la riunione di politica monetaria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
14:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca centrale europea lascia, come atteso, i tassi d’interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce dopo la riunione di politica monetaria.
La Bce conferma l’orientamento “molto accomodante” della sua politica monetaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Consiglio direttivo ha rivisto oggi la sua forward guidance sui tassi di interesse” e sottolinea “il suo impegno a mantenere un orientamento di politica monetaria costantemente accomodante per raggiungere il suo obiettivo di inflazione”. I tassi “rimarranno ai livelli attuali o inferiori fino a quando non vedrà l’inflazione raggiungere il due per cento ben prima della fine del suo orizzonte di proiezione e durevolmente per il resto dell’orizzonte di proiezione”.
Il Consiglio direttivo continuerà a effettuare acquisti netti di attività “nell’ambito del PEPP con una dotazione complessiva di 1.850 miliardi di euro almeno fino alla fine di marzo 2022 e, in ogni caso, fino a quando non giudicherà conclusa la fase di crisi del coronavirus”,  afferma Francoforte, spiegando che il “Consiglio direttivo continua a prevedere che gli acquisti nell’ambito del PEPP nel trimestre in corso saranno condotti a un ritmo significativamente più elevato rispetto ai primi mesi dell’anno”.  POLITICA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bce lascia i tassi fermi, a -0,50% quello sui depositi
Lo comunica dopo la riunione di politica monetaria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
14:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca centrale europea lascia, come atteso, i tassi d’interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce dopo la riunione di politica monetaria.
La Bce conferma l’orientamento “molto accomodante” della sua politica monetaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Consiglio direttivo ha rivisto oggi la sua forward guidance sui tassi di interesse” e sottolinea “il suo impegno a mantenere un orientamento di politica monetaria costantemente accomodante per raggiungere il suo obiettivo di inflazione”. I tassi “rimarranno ai livelli attuali o inferiori fino a quando non vedrà l’inflazione raggiungere il due per cento ben prima della fine del suo orizzonte di proiezione e durevolmente per il resto dell’orizzonte di proiezione”.
Il Consiglio direttivo continuerà a effettuare acquisti netti di attività “nell’ambito del PEPP con una dotazione complessiva di 1.850 miliardi di euro almeno fino alla fine di marzo 2022 e, in ogni caso, fino a quando non giudicherà conclusa la fase di crisi del coronavirus”,  afferma Francoforte, spiegando che il “Consiglio direttivo continua a prevedere che gli acquisti nell’ambito del PEPP nel trimestre in corso saranno condotti a un ritmo significativamente più elevato rispetto ai primi mesi dell’anno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue positiva dopo Bce sui tassi
In positivo turismo e banche. Euro prosegue in calo sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
14:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in rialzo dopo la decisione della Bce di lasciare i tassi invariati. La seduta prosegue all’insegna del buon umore in vista dell’avvio di Wall Street dove i future sono in rialzo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati restano vigili sul fronte dei contagi della variante delta del coronavirus e gli eventuali impatti sulla ripresa economica. L’euro sul dollaro è in lieve calo a 1,1792 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 avanza dello 0,9%. Maglia rosa per Madrid (+1,2%). Bene anche Milano (+1,1%), Francoforte e Parigi (+0,8%). Debole Londra (+0,06%), dopo la telefonata tra la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il premier britannico Boris Johnson in cui le veniva presentato il Command paper del Regno Unito sul protocollo Irlanda/Irlanda del nord.
Nel Vecchio continente brindano le compagnie aeree (+3%), nonostante l’aumento dei contagi e con i Paesi che cercano di evitare le restrizioni, ed i servizi al turismo (+1,9%). Bene anche le banche (+1%) e l’energia (+0,2%), quest’ultima con il prezzo del petrolio in rialzo. Sul fronte delle materie prime l’oro è poco mosso a 1.795 dollari l’oncia mentre l’argento sale dello 0,1%. In lieve rialzo il rame (+0,1%).
A Piazza Affari prosegue la corsa delle banche con Mps (+6%) che vola dopo l’accordo con la Fondazione sul contenzioso. Bene anche Atlantia (+2,4%) e Azimut (+2,2%), quest’ultima dopo l’autorizzazione in Lussemburgo per gestire gli investimenti in virtual assets.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Levi rieletto all’unanimità alla presidenza Aie
Eletti anche 4 vicepresidenti: Messina, Tartaglino, Guida, Tarò
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ricardo Franco Levi è stato rieletto all’unanimità presidente dell’Associazione Italiana Editori. E’ stato comunicato nella conferenza stampa seguita all’assemblea elettiva dell’Associazione.
Eletti anche i quattro vicepresidenti, ognuno a capo di uno dei quattro gruppi dell’Aie: Maurizio Messina (presidente Gruppo Accademico); Paolo Tartaglino (presidente del gruppo educativo); Diego Guida (presidente del Gruppo piccoli editori) e Marco Tarò (presidente del Gruppo editoria di Varia).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in calo a 106,5 punti
Il rendimento del decennale italiano in discesa allo 0,65%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in calo a 106,5 punti il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 108,2 punti della chiusura della vigilia. Secondo i dati disponibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo a 105,5 punti poco dopo le 14.30 e un massimo di 107,9 punti prima delle 14.

Il rendimento del decennale italiano è sceso allo 0,65%, rispetto allo 0,69% della chiusura del giorno precedente. Ha toccato lo stesso valore, come massimo, prima della 14 e un minimo dello 0,63% poco dopo le 14.30.
I valori minimi sia di spread che di rendimento del decennale italiano sono stati registrati in concomitanza con l’atteso discorso della presidente della Bce, Christine Lagarde, seguito alla riunione del board. Lagarde ha parlato di “economica in ripresa”, nonostante “l’ombra” del Covid ancora presente, e rassicurato sul fatto che non ci sarà una “stretta prematura” quanto a politica monetaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: Lagarde, siamo pazienti, no a stretta prematura
Economia in ripresa ma Covid resta minaccia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Bce sarà “paziente” , “nessuno di noi vuole una prematura stretta” della politica monetaria. Lo afferma la presidente Christine Lagarde al termine della riunione del board.

La ripresa dell’economia dell’eurozona è in marcia ma la pandemia continua a rappresentare un’ombra”, ha detto, aprendo la conferenza stampa a seguito della riunione che ha lasciato invariati e tassi e rivisto la forward guidance. I rischi sulle prospettive dell’Eurozona “sono ampiamente bilanciati” ha detto poi puntualizzando che l’outlook dipende dall’andamento della pandemia e delle vaccinazioni .
Per la ripresa – ha aggiunto – c’è ancora molta strada da fare, ma il piano Ngeu riveste “un ruolo chiave” . Riguardo all’inflazione, Lagarde ha affermato che si prevede che “aumenterà ancora per poi diminuire nel 2022”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano perde smalto (+0,6%) con l’Europa, bene le banche
Contrastati i future Usa. In difficoltà i titoli industriali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Perde smalto, pur restando in rialzo, Piazza Affari (+0,6%), in linea con le altre principali Borse europee, mentre partono in leggero calo gli indici Usa in un periodo di trimestrali. L’Eurozona ha già incassato la notizia del debito che ha sfondato per la prima volta il tetto del 100% del Pil nel primo trimestre e attende quello sulla fiducia dei consumatori, dopo le parole della presidente della Bce, Christine Lagarde, sui tassi, a conclusione della riunione di politica monetaria.

In forma soprattutto le banche, a iniziare da Bper (+2,6%), Unicredit (+1,5%) e Intesa (+1%), con Mps sugli scudi (+6,5%), dopo aver chiuso il contenzioso con la Fondazione per 150 milioni di euro, mentre lo spread è in calo a 106 punti base, col rendimento del decennale italiano allo 0,67%. In difficoltà invece l’industria, a cominciare dai componenti auto, con Pirelli (-0,5%), per continuare con Leonardo (-0,3%) e Buzzi (-0,2%). In rosso tra i farmaceutici Recordati (-0,1%), piatta Diasorin (-0,09%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco,riforma fisco organica,non cambio tasse una per volta
Irap non più giustificata , possibile revisione Iva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sistema fiscale “necessita di una riforma ampia e organica”, “non è una buona idea cambiare le tasse una alla volta”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, in audizione alle Commissioni Finanze.
“I pilastri fondamentali del sistema, l’imposta sul reddito delle persone fisiche, progressiva, e l’imposta sul valore aggiunto restano validi, ma necessitano di un profondo rinnovamento delle loro caratteristiche e del loro funzionamento”, ha aggiunto. opo molti ritocchi e revisioni, che ne hanno modificato la struttura originaria, il mantenimento dell’Irap “non appare più giustificato, c’è un’esigenza di semplificazione”.e commissioni suggeriscono di ridefinire “la disciplina per la semplificazione” dell’Iva e “una possibile riduzione dell’aliquota ordinaria: direi che la semplificazione e soprattutto l’aumento dell’efficienza dell’imposta attraverso riduzione di evasione ed elusione possono anche suggerire di ampliare questa prospettiva non escludendo che il legislatore delegato possa agire sul livello delle aliquote ridotte e la distribuzione delle basi imponibili tra le diverse aliquote, interventi che possono anche avere luogo a parità di gettito Iva”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Carige: nel 2022 servirà un aumento da 400 milioni
Business combination essenziale ma non c’è certezza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il piano industriale di Carige al 203 prevede “che nell’ultimo trimestre dell’esercizio 2022, nel caso in cui il regime di flessibilità sui coefficienti patrimoniali concesso al Sistema bancario dalla Bce non venga prorogato oltre il 31 dicembre 2022” debba trovare esecuzione trovi esecuzione “un’operazione di rafforzamento patrimoniale dell’Emittente per un controvalore fino ad 400 milioni di euro”.
Lo evidenzia Carige, su richiesta della Consob, nel comunicato con annuncia l’approvazione del prospetto relativo alla quotazione in Borsa delle proprie azioni.

“La business combination rappresenta un’azione essenziale da realizzare per concludere il percorso iniziato dai Commissari Straordinari,in linea con lo specifico mandato conferitoloro dalla BCE”, segnala inoltre Carige. “Sebbene il FITD abbia avviato il processo di dismissione della partecipazione nel capitale della Banca, tuttavia alla Data del Prospetto non vi è certezza circa se e quando la business combination sarà realizzata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: Cingolani, Covid ci dà possibilità di cambiare
“Servono economie robuste, ma entro limiti ambientali e sociali”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ vitale che resistiamo alla tentazione di ricostruire le nostre economie sul modello pre-pandemia. Il Covid-19 ci ha offerto una possibilità di immaginare nuovi e migliori modi di organizzare le nostre società.
Questo nuovo approccio richiede economie robuste, che tuttavia operino entro i limiti ambientali e sociali”. Lo ha detto stamani il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, nel suo discorso di apertura del G20 dell’Ambiente, al Palazzo Reale di Napoli. “Le azioni chiave che dobbiamo prendere ciascuno di noi e tutti insieme – ha proseguito – includono soluzioni basate sulla natura per affrontare il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e la povertà; uso sostenibile e circolare delle risorse; educazione e formazione dei giovani; finanza sostenibile”. “Gli stati del G20, quelli con le economie più grandi e con la maggior capacità di ricerca e innovazione, devono mostrare visione e una forte leadership” ha detto ancora Cingolani.
In mattinata, il ministro tenuto due bilaterali, con l’inviato speciale per il clima del presidente Usa, John Kerry, e con la ministra della Transizione ecologica della Francia, Barbara Pompili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: Cingolani, Covid ci dà possibilità di cambiare
“Servono economie robuste, ma entro limiti ambientali e sociali”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ vitale che resistiamo alla tentazione di ricostruire le nostre economie sul modello pre-pandemia. Il Covid-19 ci ha offerto una possibilità di immaginare nuovi e migliori modi di organizzare le nostre società.
Questo nuovo approccio richiede economie robuste, che tuttavia operino entro i limiti ambientali e sociali”. Lo ha detto stamani il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, nel suo discorso di apertura del G20 dell’Ambiente, al Palazzo Reale di Napoli. “Le azioni chiave che dobbiamo prendere ciascuno di noi e tutti insieme – ha proseguito – includono soluzioni basate sulla natura per affrontare il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e la povertà; uso sostenibile e circolare delle risorse; educazione e formazione dei giovani; finanza sostenibile”. “Gli stati del G20, quelli con le economie più grandi e con la maggior capacità di ricerca e innovazione, devono mostrare visione e una forte leadership” ha detto ancora Cingolani.
In mattinata, il ministro tenuto due bilaterali, con l’inviato speciale per il clima del presidente Usa, John Kerry, e con la ministra della Transizione ecologica della Francia, Barbara Pompili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps, per Covid quasi 6 mld ore di cig, boom a giugno
Lo scorso mese autorizzate per pandemia 520 mln di ore (+154%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le ore di cassa integrazione con causale Covid-19 autorizzate durante l’emergenza pandemia, ovvero nel periodo dal primo aprile 2020 al 30 giugno 2021, sono state complessivamente 5.935,4 milioni. Lo rende noto l’Inps spiegando che nel solo mese di giugno sono state autorizzate 527,6 milioni di ore di Cig di cui il 99,7% (pari a 520,2 milioni di ore, il 153,9% in più rispetto a maggio) di cassa ordinaria, in deroga e fondi di solidarietà con causale “emergenza sanitaria COVID-19”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: Lagarde, siamo pazienti, no a stretta prematura
Economia in ripresa ma Covid resta minaccia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Bce sarà “paziente” , “nessuno di noi vuole una prematura stretta” della politica monetaria. Lo afferma la presidente Christine Lagarde al termine della riunione del board.

La ripresa dell’economia dell’eurozona è in marcia ma la pandemia continua a rappresentare un’ombra”, ha detto, aprendo la conferenza stampa a seguito della riunione che ha lasciato invariati e tassi e rivisto la forward guidance. I rischi sulle prospettive dell’Eurozona “sono ampiamente bilanciati” ha detto poi puntualizzando che l’outlook dipende dall’andamento della pandemia e delle vaccinazioni .
Per la ripresa – ha aggiunto – c’è ancora molta strada da fare, ma il piano Ngeu riveste “un ruolo chiave” . Riguardo all’inflazione, Lagarde ha affermato che si prevede che “aumenterà ancora per poi diminuire nel 2022”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa frena con l’apertura debole di Wall Street
Male banche, auto e petroliferi, guadagnano i semiconduttori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
16:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Frenata delle principali Borse europee, con Londra che passa in negativo (-0,2%), mentre Wall Street è debole, in un periodo di trimestrali e con i timori della pandemia da Covid 19 che aumentano con la diffusione delle varianti. L’Eurozona intanto, con i dati sul debito che ha sfondato per la prima volta il tetto del 100% del Pil nel primo trimestre, attende quello sulla fiducia dei consumatori, dopo le parole della presidente della Bce, Christine Lagarde, sui tassi, a conclusione della riunione di politica monetaria, che ha rassicurato sul fatto che non ci sarà una “stretta prematura”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lievemente mosso l’oro (+0,2%) a 1.799 dollari l’oncia. In Europa la Piazza migliore è Madrid (+0,9%), seguita da Parigi (+0,4%) e Francoforte (+0,5%). Fanalino di coda Milano (+0,5%), con lo spread risalito a 107,3 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,66%.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,4%, sostenuto soprattutto dall’informatica, mentre sono in rosso beni di prima necessità e energia. Forti i semiconduttori, in particolare Asml e Asm (+3,7% entrambi) e Soitec (+2%). Le automobili patiscono, eccetto Daimler (+1,1%), con le perdite più elevate per Renault (-1,1%) e Stellantis (-0,6%). In rosso la maggioranza delle banche, cominciando da Natwest (-2,4%)e Llooyds (-0,7%) e proseguendo con quelle del Nordeuropa. Rare le eccezioni, come Bankinter (+2,3%) e Banco Bilbao (+0,8%). Male quasi tutti i petroliferi, partendo da Polski Koncern (-2,2%) e Bp (-1,9%), col greggio in lieve salita (wti +0,6%) a 70,6 dollari al barile. Tra le materie prime rincaro dell’acciaio rebar (+1,7%) a 5.646 dollari la tonnellata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mv Agusta diventa un fumetto, 8 storie per 8 moto
Scritto da De Stefanis, illustrato da Castelluccio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
16:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Turismo Veloce, la Brutale, la Rush e la Dragster Mv Agusta sono le co-protagoniste del primo fumetto dedicato al marchio varesino, firmato dall’italiano Tommaso De Stefanis. Cesare, personaggio principale della prima puntata, “Lo spirito della montagna” disponibile sul sito MV Agusta, è un pilota di elicotteri del soccorso alpino che nel tempo libero ama esplorare le strade panoramiche in sella alla sua Turismo Veloce.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lui e gli altri personaggi delle 8 puntate della serie, riflettono la personalità delle loro moto, raccontata ispirandosi in parte alla tradizione noir e in parte agli eroi dei fumetti a tema motori degli anni ’70. “Per catturare nuove audience, e penetrare nuovi mercati, occorre avere una mente aperta e non avere paura di fare le cose in modo diverso. Questa serie a fumetti rappresenta una piccola rivoluzione: indirizzata alle giovani generazioni di biker, strizza l’occhio anche ad una clientela più matura” commenta Filippo Bassoli, Marketing Director, MV Agusta Motor. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia, Accademia di Visual Arts e New Media, una delle più importanti scuole di fumetto italiane. De Stefanis ha collaborato con l’artista Davide Castelluccio, autore dei disegni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco: ‘La riforma del fisco sarà ampia e organica’
‘Non è una buona idea cambiare le tasse una alla volta’, ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, in audizione alle Commissioni Finanze
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
23:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La nostra prospettiva è influenzata dall’andamento della pandemia. Attualmente c’è un’accelerazione e ci aspettiamo una crescita nell’ordine del 5%.
L’incertezza è quella che le varianti possano cambiare le aspettative dell’economia e possano rallentare la crescita”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, in audizione sulla riforma fiscale presso le Commissioni Finanze di Camera e Senato.
Il sistema fiscale “necessita di una riforma ampia e organica”, “non è una buona idea cambiare le tasse una alla volta”, ha aggiunto  Franco.
“I pilastri fondamentali del sistema, l’imposta sul reddito delle persone fisiche, progressiva, e l’imposta sul valore aggiunto restano validi, ma necessitano di un profondo rinnovamento delle loro caratteristiche e del loro funzionamento”, ha sottolineato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercedes-Benz solo auto elettriche entro 2030 dove possibile
Gruppo Daimler accelera verso futuro a zero emissioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
16:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercedes-Benz , la divisione auto di lusso del Gruppo Daimler, è pronta per “elettrificare l’intera gamma entro la fine del decennio laddove le condizioni di mercato lo consentano”. E’ quanto afferma il Gruppo di Stoccarda che ha presentato il proprio piano sull’auto elettrica modificando la strategia da “prima l’elettrico” a “solo l’elettrico”.
In particolare obiettivo del Gruppo è “accelerare verso un futuro a zero emissioni e a guida tramite software”. Entro il 2025 i clienti potranno “scegliere la versione elettrica per ogni modello della gamma”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Harley-Davidson: utile trimestre a 206 milioni, ricavi +77%
Vendite +131%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
22 luglio 2021
16:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Harley-Davidson chiude il secondo trimestre con un utile netto di 206 milioni di dollari su ricavi in crescita del 77% a 1,53 miliardi. I risultati mostrano un deciso miglioramento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nel mezzo della pandemia, e beneficiano della nuova strategia industriale dell’amministratore delegato Jochen Zeitz, denominata Hardwire.

La vendita delle sole motociclette ha generato ricavi per 1,03 miliardi, in aumento del 131% sul 2020. La vendita di parti e accessori è aumentata invece del 32%. Nel primo semestre, le vendite mondiali di motociclette Harley-Davidson hanno sono risultate pari a 109.500 unità, in crescita del 18%. Le previsioni per l’intero 2021 indicano una crescita nei ricavi del segmento moto del 30-35%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Confindustria, nuovo pacchetto clima Ue è sfida globale
Piovesana,creare il contesto per sviluppare l’economia circolare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
17:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo pacchetto clima Ue ‘Fit for 55’ pone “nuovi e ambizioni obiettivi” che “incideranno profondamente sull’assetto produttivo Europeo”. Così Maria Cristina Piovesana, vicepresidente di Confindustria per l’Ambiente, la Sostenibilità e la Cultura partecipando a un evento on-line del G20 Ambiente in corso a Napoli.

Secondo Piovesana “serve una riflessione su quelle che sono le modalità con cui l’Europa intende affrontare strategicamente la sfida geopolitica a livello globale”. Per questo – osserva – “per consentire all’economia circolare di liberare tutto il suo potenziale nel nostro Paese” è necessario “creare il contesto giuridico adatto allo sviluppo dell’economia circolare, aumentare la nostra capacità di riciclo, innalzando la capacità impiantistica virtuosa del Paese, e creare le condizioni per favorire la crescita di un mercato di sbocco per le materie prime ‘seconde'”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa prosegue positiva, ma calano molte banche
Fiducia dei consumatori Eurozona peggiora a luglio. Male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
17:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono positive, tranne Londra (-0,5%), le principali Borse europee, con la Bce che ha deciso di lasciare invariati i tassi e con l’Eurozona che ha visto nel primo trimestre il debito sfondare per la prima volta il 100% del Pil e con i dati preliminari di luglio che vedono in calo oltre le previsioni la fiducia dei consumatori. Sullo sfondo le preoccupazioni per le varianti del Covid 19.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rialzo l’oro (+0,6%) a 1.805 dollari l’oncia. In Europa gli andamenti migliori sono di Francoforte e Madrid (+0,5%), seguite da Parigi (+0,3%). In linea Milano (+0,5%), con lo spread Btp-Bund a 106,8 punti e il rendimento del decennale italiano in discesa allo 0,64%.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,5%, sostenuto dall’informatica e dall’industria. Tra i semiconduttori volano Asml e Asm (+3,6% entrambi). Male la quasi totalità delle banche, in particolare Natwest (-2,8%) e Barclays (-1,3%), con eccezioni come Danske Bank (+1%) e Unicredit (+0,4%). Petroliferi in sofferenza, a iniziare da Galp (-2,5%) e Polski Koncern (-2,4%) , col greggio .in rialzo (wti +0,6%) a 70,7 dollari al barile. Male quasi tutte le auto, in particolare Renault (-1,4%), eccezione Daimler (+0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,5%)
Il Ftse Mib a 24.805 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 luglio 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,53% a 24.805 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Energia: cala del 9,2% la domanda di in Italia nel 2020
Il 40% gas, 33% petrolio in pesante diminuzione, 20% rinnovabili
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
17:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2020 la domanda primaria di energia è stata pari a 143,5 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (MTep)”, in diminuzione del 9,2% rispetto all’anno prima.Così la relazione del ministero della Transizione ecologica sulla situazione energetica nazionale per l’anno 2020.Secondo il documento – redatto da un gruppo di lavoro costituito ad hoc – la dipendenza energetica dall’estero rimane elevata (73% del fabbisogno soddisfatto da importazioni nette).
L’approvvigionamento energetico del Paese è costituito principalmente da 40% gas naturale (in crescita), 33% petrolio (diminuito “pesantemente”), 20% da rinnovabili (in aumento).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude positiva, tranne Londra (-0,4%)
Francoforte e Madrid (+0,6%), Parigi (+0,2%)
A
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
17:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per le principali Borse europee, tranne che per Londra (-0,43%) a 6.968 punti. La migliore è stata Madrid (+0,64%) a 8.621 punti, seguita da Francoforte (+0,60%) a 15.514 punti e Parigi (+0,26%) a 6.481 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in calo a 106,3 punti
Il rendimento del decennale italiano è sceso allo 0,63%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
18:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo a 106,3 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 108,2 punti della chiusura della vigilia. Secondo i dati disponibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo a 105,5 punti poco dopo le 14.30 e un massimo di 107,9 punti prima delle 14.

Il rendimento del decennale italiano ha terminato la seduta in discesa allo 0,63%, rispetto allo 0,69% della chiusura del giorno precedente. Ha toccato un massimo proprio allo 0,69%, prima della 14, e un minimo dello 0,63% poco dopo le 14.30.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiuso accordo tra Mediaset, Fininvest e Vivendi
Fininvest ha acquisito il 5% di Mediaset detenuto da Vivendi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
18:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vivendi, Fininvest e Mediaset comunicano che “oggi è avvenuto il closing relativo all’accordo globale che hanno raggiunto per porre fine alle loro controversie, rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti”.
In particolare, Fininvest ha acquisito il 5% del capitale sociale di Mediaset detenuto direttamente da Vivendi, ad un prezzo di 2,70 per azione (tenendo conto della data di stacco e del pagamento del dividendo, avvenuto rispettivamente il 19 luglio e il 21 luglio 2021).
Una nota ricorda che “nell’ambito dei propri accordi, Vivendi si è impegnata a vendere progressivamente sul mercato l’intera partecipazione del 19,19% in Mediaset detenuta da Simon Fiduciaria per un periodo di cinque anni. Fininvest ha il diritto di acquistare le azioni eventualmente rimaste invendute in ogni periodo di 12 mesi, al prezzo annuale stabilito”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano cauta (+0,5%), bene le banche e Atlantia
Nel giorno della Bce petroliferi in ordine sparso, auto in rosso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
18:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Penultima seduta di settimana di cautela a Piazza Affari (+0,5%), in linea con le altre principali Borse europee, in una giornata in cui la Bce ha tenuto fermi i tassi e la presidente, Christine Lagarde, ha parlato di economia in ripresa, ma con il Covid ancora sullo sfondo, e negato l’intenzione di una “stretta prematura” sulla politica monetaria.
A Milano, dove lo spread è sceso a 106,3 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,63%, sono andate bene molte banche, a iniziare da Bper (+1,7%) e Intesa (+0,6%), con una corsa di Mps (+3,6%), , il giorno dopo avere chiuso con 150 milioni di euro il contenzioso con la Fondazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In testa al Ftse Mib c’è Atlantia (+2,3%), insieme a Enel (+1,8%) e ad alcune utility, come Italgas (+2,1%) e Hera (+1,7%). Male nell’industria Leonardo (-1,3%). In ordine sparso i petroliferi, con guadagni per Saipem (+1,5%) e perdite per Eni (-1%) e nell’impiantistica per Tenaris (-1,1%), col greggio in deciso rialzo a sera (wti +1,5%) a 71,3 dollari al barile. Giù Pirelli (-0,7%), bene Poste (+1,5%). Piatta Mediobanca, (+0,04%), dopo due giornate al rialzo sulla scia delle notizie di aumento della quota di Caltagirone. In rosso Stellantis (-0,5%), in linea col comparto auto in Europa. A galla i farmaceutici, da Recordati (+0,2%) a Diasorin (+0,8%). Bene il lusso con Moncler (+1,6%), non per Ferragamo (-0,5%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Tinexta (+10,2%), con l’ingresso nel mercato francese. In perdita Mediaset (-1,4%), nel giorno del closing dell’accordo con Vivendi e Fininvest per la chiusura delle reciproche controversie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo, Wti a 71,62 dollari
Brent perde lo 0,45% a 73,48 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
08:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura di settimana in leggero calo per le quotazioni del petrolio dopo gli ultimi giorni di rialzi.
Il Wti con consegna a settembre cede lo 0,43% a 71,62 dollari al barile.
A Londra il Brent arretra dello 0,45% a 73,48 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in lieve calo a 1.803 dollari l’oncia
Cede lo 0,2% sui mercati asiatici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
08:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’ oro in lieve calo sui mercati asiatici. Il metallo prezioso viene scambiato a 1.803 dollari l’oncia (0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: apre in calo a 105 punti
Il rendimento del decennale italiano è allo 0,64%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
08:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve calo per lo spread tra Btp e Bund che segna 105 punti base a fronte dei 106,3 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,64%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,1772 dollari
A 129,81 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso nei primi scambi sui mercati valutari europei. La moneta unica viene scambiata a 1,1772dollari contro 1,1770 di ieri alla chiusura di Wall Street.
Nei confronti dello yen, la valuta europea è a quota 129,81.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole con Hong Kong, Europa verso rialzo
Anche future Usa positivi, occhi mondo su cerimonia Giochi Tokyo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse di Asia e Pacifico in buona parte in flessione con le vendite che zavorrano Hong Kong (-1,18%) a causa delle potenziali sanzioni per il gigante Didi Global e che va riducendo l’appeal verso le aziende tecnologiche cinesi. In questo contesto Shanghai cede lo 0,71% e Shenzhen un più ampio 1,37%.
In cauto rialzo Seul (+0,21%) e Sydney (+011%). Ancora chiusa Tokyo per festività mentre l’attenzione è puntata sui Giochi olimpici con la cerimonia d’apertura. I future su Wall Street sono positivi così come quelli sull’Europa con la Bce che ha confermato l’orientamento molto accomodante della sua politica monetaria. Sul fronte macro attese le vendite al dettaglio su giugno in Gran Bretagna. In calendario poi il pmi manifatturiero di luglio per Francia, Germania, Eurozona, Gran Bretagna e Stati Uniti. In Italia dall’Istat i dati sui permessi per costruire. Alla Camera si vota la fiducia sul Dl semplificazioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre a +0,53%
Ftse Mib a 24.935 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 luglio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il Ftse Mib sale dello 0,53% a quota 24.935 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, Parigi e Francoforte +0,57%
Londra guadagna lo 0,59%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in rialzo per le Borse europee nell’ultima seduta della settimana. Francoforte guadagna lo 0,57% con il Dax a quota 15.603 punti.
Sugli stessi livelli Parigi (+0,57%) con il Cac 40 a 6.518 punti. Londra registra una crescita dello 0,59% con il Ftse 100 a 7.009 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano +0,7%, in luce Azimut, Tenaris, Ferrari
Unicredit la migliore tra i bancari, vendite su Mediaset
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
09:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano conferma il buon avvio con il Ftse Mib che segna un +0,7% ad un passo dai 25mila punti (24.979). A dare lo slancio al listino sono gli acquisti su Azimut (+2,1%) Leonardo (+1,61%), Ferrari (+1,72%) ed Exor (+1,63%).
Ben comprate anche Pirelli (+1,5%), Saipem (+1,6%) e Tenaris (+1,9%) mentre il petrolio con il wti viaggia poco sotto i 72 dollari al barile.
Tra i bancari in luce Unicredit (+1,45%) in attesa della semestrale fra una settimana. Sempre nel credito Banco Bpm guadagna l’1,12%, Mps l’1,3% e Intesa Sanpaolo lo 0,8%. Lo spread tra Btp e Bund si muove nell’area dei 105 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,63%. Debole Generali (-0,18%), Nexi (-0,16%) e Tim (-0,13%). Vendite su Mediaset (-1,16%), quest’ultima all’indomani del rafforzamento d Fininvest che segna, come previsto, la graduale uscita di Vivendi. Sempre fuori dal paniere principale prese di beneficio su Tinexta (-0,5%) dopo la corsa della vigilia con l’ingresso nel mercato francese grazie all’acquisizione della quota di maggioranza di Tikenau in CertEurope.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa viaggia in positivo, Milano la migliore (+0,7%)
Petrolio poco sotto i 72 dollari al barile, spread a 104 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
10:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee con trend positivo nell’ultima seduta di una settimana segnata dal tonfo di lunedì sui timori della variante Delta del Covid. I listini si mostrano in ripresa anche all’indomani delle indicazioni arrivate dalla Bce che proseguirà nella sua politica accomodante.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice d’area del Vecchio Continente, lo stoxx 600, guadagna più di mezzo punto con le evidenze in particolare di industriali e dei titoli legati all’informatica. Buon passo anche dell’energia mentre il petrolio con il wti viaggia poco sotto i 72 dollari al barile. Tra le singole Piazze, Londra guadagna lo 0,58%, Parigi lo 0,55%, Francoforte lo 0,53%.Svetta Milano con un +0,7% con le evidenze di Azimut (+2,4%) recentemente confermata ‘overweight’ (sottopesata) da da Barclays e Tenaris (+2,3%).
Sul fronte macro sono arrivate buone indicazioni dal Pmi tedesco salito oltre le attese a luglio. Sotto le stime invece quello francese. Si riduce leggermente lo spread tra Btp e Bund che viaggia in area 104 punti con il rendimento del decennale italiano sotto lo 0,63%. Negativo il quinquennale (-0,03%). Sul fronte dei cambi l’euro resta poco mosso a 1,1779 sul dollaro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: oggi i temi più difficili, clima ed energia
Spaccatura sulla decarbonizzazione fra Usa-Europa e gli altri
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
10:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ cominciata stamani a Napoli la seconda e ultima giornata del G20 dei ministri dell’Ambiente.
Dopo la giornata di ieri dedicata alla tutela di ecosistemi e biodiversità, oggi vengono affrontati gli argomenti più complessi e divisivi: il clima e l’energia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Su questi temi, il vertice registra una profonda divisione fra Usa ed Europa da una parte, Cina, Russia, economie emergenti e paesi petroliferi dall’altra. Stati Uniti, Unione europea e Gran Bretagna, ricchi di capitali e di tecnologie, vorrebbero accelerare sulla decarbonizzazione e sul passaggio alle fonti rinnovabili, per mantenere il riscaldamento globale al 2030 entro 1,5 gradi dai livelli pre-industriali. Gli altri paesi del G20 frenano su questo processo: Cina e India non possono rinunciare alle fonti fossili per alimentare la loro forte crescita, Russia ed Arabia Saudita basano le loro economie sugli idrocarburi.
Anche per i paesi più ricchi uscire dalle fonti fossili non è un processo semplice: servono tempo e capitali per costruire centrali eoliche e solari, e una rapida decarbonizzazione rischia di danneggiare industrie nazionali come l’automotive o le acciaierie.
La vicenda dei gilet gialli in Francia è stata citata ieri dal ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani come un esempio dei possibili “danni collaterali” della decarbonizzazione: una tassa sui carburanti imposta per spigere la gente ad andare meno in auto, è stata vista come un ulteriore balzello da chi (come gli agricoltori francesi) era costretto ad usare il mezzo privato e non poteva permettersi un’auto elettrica.
Poi c’è il problema del dumping ecologico, più volte citato dal ministro Cingolani: i paesi più ricchi possono impegnarsi a produrre acciaio con tecnologie pulite, ma poi rischiano di subire la concorrenza dell’acciaio più a buon mercato prodotto da paesi che non rispettano standard di sostenibilità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Hahn, per arrivo prefinanziamento 2-3 settimane
Buona notizia è che Italia si è preparata molto bene
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
08:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia ha chiesto complessivamente 190 miliardi e ci saranno anticipi di 25 miliardi e suppongo che nelle prossime 2-3 settimane i soldi saranno trasferiti”. Lo ha detto il commissario Ue al bilancio Johannes Hahn ad Agorà su Rai3 interpellato sui tempi per l’erogazione del prefinanziamento del Recovery Fund.
“La buona notizia è che l’Italia si è preparata molto bene, il suo programma è stato ottimamente preparato. Per questo sono molto sicuro che gli investimenti saranno positivi, ma l’accento ora va posto sull’attuazione, sulla messa in atto”, ha aggiunto. “La cosa più importante è l’attuazione: nell’iniettare questi soldi nell’economia creando posti di lavoro. In quel caso ho fiducia che anche l’Italia possa dare l’esempio”, ha detto Hahn.
In tema di vaccini, Hahn ha osservato: “Io posso solo sottolineare quello che ha detto il presidente del consiglio Draghi, l’importante è che la gente si vaccini. La nostra impressione è che ci siano persone riluttanti, ma servono più persone vaccinate per poter creare un’immunità di gregge. Ora abbiamo abbastanza vaccini, ma la gente deve continuare ad andare a vaccinarsi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Acea, boom elettriche, raddoppia quota mercato
Nel secondo trimestre 2021 sale a 7,5% da 3,5% dello scorso anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
11:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre del 2021, le immatricolazioni di auto a ricarica elettrica hanno registrato un’ulteriore crescita nell’Unione Europea. La quota di mercato dei veicoli elettrici a batteria è più che raddoppiata, dal 3,5% nel secondo trimestre del 2020 al 7,5% dello stesso periodo di quest’anno, mentre gli ibridi plug-in hanno rappresentato l’8,4% di tutte le nuove auto vendute.
Anche la domanda di auto ibride è fortemente aumentata durante questo periodo di tre mesi, rappresentando il 19,3% delle immatricolazioni di auto nell’Ue.
Lo rende noto l’Acea, l’associazione dei costruttori automobilistici europei, spiegando che contestualmente si è ridotta la quota di mercato dei carburanti tradizionali (benzina e gasolio), che insieme rappresentano il 62,2% delle auto nuove vendute.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Nhoa e Free2Move eSolution, arriva rete Atlante
Per ricarica elettrica in Paesi Sud Europa. Sarà aperta a tutti
event type=click&id=ab3f01e6-c…
Forever Young Prénatal.
Forever Young by Prénatal. L’iniziativa che ti restituisce il valore del tuo usato.
Prénatal Italia

Scopri di più
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
23 luglio 2021
12:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nhoa e Free2Move eSolution puntano a realizzare la più ampia rete di ricarica elettrica rapida del Sud Europa. Sarà aperta a tutti con un accesso preferenziale per i clienti di Stellantis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Entro il 2030 saranno installate 35.000 colonnine in 4 paesi europei, Italia, Francia, Spagna e Portogallo con un ingente investimento.
Il progetto Atlante – che prevede lo sviluppo della prima rete di ricarica rapida integrata al 100% con la rete elettrica (vehicle-grid-integrated, Vgi), energia rinnovabile e sistemi di accumulo – si inserisce perfettamente nel contesto dell’adozione da parte della Commissione Europea del pacchetto “Fit for 55” i cui obiettivi sono, tra gli altri, ottenere il 100% di auto a zero emissioni immatricolate a partire dal 2035 e installare punti di ricarica e rifornimento a intervalli regolari sulle principali autostrade: ogni 60 chilometri per la ricarica elettrica e ogni 150 chilometri per il rifornimento di idrogeno.
“Vogliamo investire e fare più in fretta possibile. Non abbiamo abbastanza concorrenti, mi auguro che aumentino perché siamo troppo indietro rispetto al bisogno. Il governo ci ha detto che monitorerà questo ambizioso piano. Il progetto Atlante è la pietra miliare delle nostre ambizioni strategiche e testimonianza della trasformazione di Nhoa: da puro player tecnologico a sviluppatore e operatore di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici che vanta un portafoglio di prodotti e tecnologie unico, verticalmente integrati dallo stoccaggio di energia alla mobilità elettrica” ha spiegato Carlalberto Guglielminotti, amministratore delegato di Nhoa e executive chairman di Free2Move eSolutions.
“Atlante sta aprendo una nuova era in cui la transizione energetica e la mobilità a zero emissioni diventeranno la normalità nella nostra vita, permettendo un pianeta migliore per le generazioni future” ha aggiunto Roberto di Stefano, amministratore delegato di Free2Move eSolutions.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa conferma buon passo, positivi anche future Usa
Milano sopra i 25mila punti, sale lo spread verso i 106 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
12:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si confermano ben impostate nell’ultima seduta della settimana che cerca di lasciarsi dietro il crollo di lunedì scorso sui timori della variante Delta del Covid. Sui listini restano le confortanti indicazioni della Bce che manterrà una politica accomodante.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positivi anche i future su Wall Street.
Lo stoxx 600, l’indice d’area del Vecchio Continente si avvicina al punto percentuale di rialzo con lo slancio dei titoli legati all’informatica e agli investimenti immobiliari.
Tutte ampiamente positive le Piazze con Parigi che allunga a +0,93%, Londra a +0,85% e Francoforte a +0,78%. Milano registra un +0,87% e si riporta sopra i 25mila punti. Sempre in evidenza Azimut (+2,25%) anche se Barclays l’ ha recentemente indicata ‘overweight’ (sovrappesata) e Tenaris (+2,6%) a cui si aggiunge Exor (+2,26%) .
Sul fronte macro sono arrivate buone indicazioni dal Pmi dell’eurozona e da quello tedesco salito oltre le attese a luglio. Sotto le stime invece quello francese e del Regno Unito . Risale lo spread tra Btp e Bund, orientato verso i 106 punti base con il rendimento del decennale italiano che cresce allo 0,65%. Abbastanza stabile il petrolio che non è lontano dai 72 dollari al barile. Sul fronte dei cambi l’euro è sotto 1,18 dollari. La moneta unica quota 1,1767 sul biglietto verde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano guida rialzi Europa, +1,1% con Azimut, Tenaris
Buon passo anche Exor e Unicredit, debole Tim, piatta Generali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
13:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano svetta tra le Piazze europee che allungano ancora con il Ftse Mib che recuperati i 25mila punti (25.067) guadagna l’1,1%. Parigi segna un +1,04%, Francoforte lo 0,99% e Londra lo 0,84%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel dettaglio su Milano gli acquisti valorizzano Azimut (+2,5%), Tenaris (+2,56%) con il wti ai 72 dollari al barile. In cima anche Exor (+2,4%) e Stm (+2,23%).
Nel credito si conferma ben comprata Unicredit (+1,9%) in attesa della semestrale tra una settimana e fresca del nuovo assetto organizzativo del ceo, Andrea Orcel. A seguire Banco Bpm (+1,5%) mentre si è allargato il patto delle Fondazioni e si è ridotto quello degli imprenditori con la discesa di Girondi.
Intesa Sanpaolo sale invece dell’1,31% Lo spread tra Btp e Bund viaggia sui 105 punti base con il rendimento del decennale italiano sotto lo 0,65%.
Fuori dal paniere dei big è cauta Mediaset (+0,29%) all’indomani del rafforzamento d Fininvest che segna, come previsto, la graduale uscita di Vivendi. E brilla ancora Tinexta (+4,3%) che conferma la corsa della vigilia con l’ingresso nel mercato francese grazie all’acquisizione della quota di maggioranza di Tikenau in CertEurope. Debole Tim (-0,64%) in attesa dei conti la prossima settimana. Piatta Generali (+0,03%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Inail, a giugno crollano i contagi sul lavoro
Con i vaccini cala l’incidenza tra sanitari e assistenza sociale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
12:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I contagi sul lavoro da Covid-19 segnalati all’Inail dall’inizio della pandemia al 30 giugno sono 176.925, oltre un quinto del totale delle denunce di infortunio e il 4,2% del complesso dei contagiati nazionali comunicati dall’Istituto superiore di sanità. Rispetto alle 175.323 denunce registrate fino a maggio, i casi in più sono 1.602 (+0,9%), di cui solo 157 riferiti a giugno, 227 a maggio, 236 ad aprile, 234 a marzo, 135 a febbraio e 169 a gennaio, 444 riconducibili allo scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il dato di giugno è il più basso da un anno e mezzo, sensibilmente inferiore anche al minimo di luglio 2020, con circa 500 infezioni su lavoro.
Grazie ai vaccini inoltre è in forte calo l’incidenza della sanità e assistenza sociale. Negli ultimi cinque mesi fino a giugno l’incidenza della sanità e assistenza sociale è scesa sotto la soglia del 41% dei casi codificati, posizionandosi su livelli ancora più bassi dell’estate 2020 grazie all’efficacia delle vaccinazioni, che hanno coinvolto prioritariamente il personale sanitario, mentre per altri settori produttivi si registrano incidenze in crescita, nonostante il calo in assoluto dei contagi professionali denunciati rispetto al quadrimestre ottobre 2020-gennaio 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: negoziato bloccato sulla decarbonizzazione
Kerry e Cingolani trattano per uscire dall’impasse
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
13:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’inviato per il clima del presidente Usa, John Kerry, e il ministro italiano della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, stanno cercando di sbloccare il negoziato sulla decarbonizzazione al G20 Ambiente di Napoli, che si è impantanato per le opposizioni di alcuni Paesi. Cingolani, che presiede il vertice, ha stabilito che alla ripresa dei lavori dopo la pausa pranzo, alle 14, saranno presenti tutti i ministri dei Venti, non solo i capi-negoziatori.
L’obiettivo è arrivare a un documento condiviso nel pomeriggio. Per le 17 è prevista un conferenza stampa finale, ma non è escluso che l’orario slitti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bruxelles introduce nuove semplificazioni per aiuti Stato
Le misure si potranno attuare senza controllo preventivo Ue
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
23 luglio 2021
14:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bruxelles introduce semplificazioni sugli aiuti di Stato, con un’estensione delle esenzioni per categoria, che permetterà ai 27 di attuare alcune misure di aiuto senza il controllo preventivo della Commissione Ue. Le norme riviste riguardano gli aiuti concessi dagli Stati per progetti finanziati con alcuni programmi del Bilancio Ue (come Horizon); e misure per la transizione verde e digitale (come l’efficientamento energetico) rilevanti anche per la ripresa.
L’esenzione degli aiuti dalla notifica preventiva, facilita la rapida attuazione. Gli aiuti devono soddisfare le condizioni che limitano la distorsione della concorrenza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Hahn, vaccinarsi è responsabilità,a rischio ripresa
Appello soprattutto ai giovani
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
14:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la ripresa dell’economia europea “le prospettive in generale sono buone e sono molto fiducioso ma posso solo sottolineare quello che il vostro primo ministro e altri hanno detto, che ora è importante vaccinarsi”. Così il commissario Ue al bilancio, Johannes Hahn.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ora ci sono molti vaccini disponibili e la gente è riluttante a vaccinarsi, soprattutto tra i giovani. Tutti devono capire che c’è anche una responsabilità individuale nei confronti del benessere della società, questo non può essere dimenticato: sollecito soprattutto i più giovani su questa responsabilità, si rischia la ripresa della società e dell’economia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: licenziamenti Timken, sciopero in aziende bresciane
Cgil, decisione multinazionale è inaccettabile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIANO
23 luglio 2021
14:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi sciopero di quattro ore nelle aziende metalmeccaniche in solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori della Timken di Villa Carcina (Brescia). La multinazionale nei giorni scorsi ha comunicato la cessazione delle attività pur non avendo problemi di mercato e di volumi.

“Una decisione inaccettabile, che colpisce 106 famiglie e che va ad aggiungersi alle altre crisi che stanno colpendo l’insieme del mondo del lavoro”, commenta la Cgil di Brescia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: Mite, trattative serrate su clima e carbonio
“Lavoriamo per obiettivo comune e più ambizioso”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
14:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Seconda giornata di #G20 a Napoli.
Trattative serrate, in particolare su decarbonizzazione e clima.

La presidenza italiana lavora per alzare l’asticella dell’ambizione al livello mondiale. Fondamentale trovare una strada comune: unico modo per affrontare i #CambiamentiClimatici”. Lo scrive su Twitter il Ministero della Transizione ecologica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano si rafforza (+1,28%) con Europa e Wall Street
Rialzi oltre 2% per Stm malgrado Intel, Intesa, Exor e Pirelli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee confermano i rialzi grazie all’apertura positiva di Wall Street dove il Nasdaq100 ritocca il record visto alla vigilia sulla scia delle trimestrali in particolare quella Twitter balzata ieri, e oggi in assestamento, grazie ai conti che avevano trascinato anche Facebook e Alphabet. Per quanto riguarda invece i risultati odierni il collo di bottiglia nelle forniture mette in ombra i buoni conti di Intel (-5% a New York) che peraltro aiutano i titoli del comparto europei a partire da Stm (+2,2%).
Con i timori della variante Delta che restano sullo sfondo i listini del Vecchio Continente, oltre che per il proseguo della politica accomodante della Bce, beneficiano anche degli indici Pmi che hanno mostrato un complessivo rafforzamento delle economie dell’eurozona a luglio. Milano segna un aumento dell’1,28% con rialzo oltre il 2% non solo per Stm ma anche per Intesa, Exor, Pirelli e Terna. Fra i piccoli al palo invece Mps (-0,09%) dopo la recente corsa. Bene Parigi (+1,18%) e Francoforte (+0,99%). Londra guadagna lo 0,99%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Imprese: studio, quelle familiari più stabili durante Covid
Ricerca Fabula-Kpmg e Credit Suisse, meno problemi liquidità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
16:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Meno problemi di liquidità o con i clienti e prodotti, soluzioni di smartworking rapide ed efficienti, coinvolgimento delle nuove generazioni e aumento del fatturato estero: questi sono solo alcuni dei punti messi in rilievo dalla ricerca realizzata da Fabula (il Family Business Lab della LIUC – Università Cattaneo), in collaborazione con KPMG, Credit Suisse e Mandarin Capital, condotta in occasione dell’ultima edizione del “Premio Di padre in figlio – Il gusto di fare impresa” che in questi giorni apre le iscrizioni alla nuova edizione, l’undicesima.
Dalla ricerca è emerso come le aziende familiari abbiano lamentato problemi di liquidità inferiori (35% delle aziende rispondenti rispetto al 56% delle non familiari nel 2020; 25% versus 60% nelle previsioni 2021).
Meno frequentemente hanno messo in atto azioni di modifica della clientela (45% vs 65% nel 2020; 49% versus 76% nel 2021) e del prodotto (46% versus 56% nel 2020; 50% versus 76% nelle previsioni 2021). Nel 2020 hanno reagito prontamente mettendo in atto pratiche di smartworking per oltre il 70% dei casi, anche se la percentuale è prevista in riduzione nel 2021 (circa il 57%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Che Banca!: masse Tfa oltre 32,5 mld, utile balza a 48,7 mln
Da inizio anno raccolti 3,7 miliardi. Ricavi +13% a 358 milioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
16:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Che Banca! (gruppo Mediobanca) ha chiuso l’esercizio 202/2021 con masse Tfa in crescita del 17,2% a 32,5 miliardi di euro. La raccolta netta è stata dci 3,7 miliardi, mentre i ricavi sono saliti del 13% a 358 milioni, con un margine di interesse in rialzo del 7% a 229 milioni.
Bene le commissioni (+24% a 127 milioni), balzo dell’utile (+52,7% a 48,7 milioni).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: trattativa al termine, ok dalla Cina
Via libera a documento finale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
17:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina avrebbe dato il suo assenso al documento finale su energia e clima del G20 dell’Ambiente in corso a Napoli. Lo si apprende da fonti del G20.
Alla notizia ci sarebbe stato un applauso nel salone del Palazzo Reale. L’inviato sul clima del presidente Biden, John Kerry, e il ministro italiano della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, hanno contattato uno per uno i delegati dei paesi per arrivare ad un documento condiviso. Kerry ha lasciato il Palazzo Reale di Napoli venti minuti fa. Cingolani sta ancora lavorando per definire gli ultimi dettagli con i paesi più ostici. La conferenza stampa slitta alle 18.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,29%)
Indice Ftse Mib a 25.124 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 luglio 2021
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari termina la settimana con una seduta in rialzo. L’indice Ftse Mib ha guadagnato l’1,29% a 25.124 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa termina positiva in scia a Wall Street
Francoforte guadagna l’1%. Fa meglio Parigi (+1,35%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
17:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee concludono la settimana con una seduta positiva in scia agli indici statunitensi che sfiorano nuovi massimi. Francoforte segna un rialzo dell’1%, Parigi dell’1,35% mentre Londra segna un aumento dello 0,85%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano bene intonata, in luce A2a e Stm
Terna promossa da Bank of America, debole Mps
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
18:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari temina le settimana in positivo (Ftse Mib +1,29%) in linea con le altre Borse europee e con Wall Street dove le trimestrali vedono gli utili battere le attese. La conferma, giovedì, da parte della Bce di voler proseguire con una politica accomodante e le buone indicazioni arrivate dagli indici Pmi dell’eurozona consentono ai mercati di lasciare sullo sfondo i timori sui contagi della variante Delta che avevano affossato le Borse lunedì.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano guidano un listino quasi tutto orientato al rialzo A2a (+2,83%) e Stm (+2,82%), che recepisce i forti risultati di Intel, malgrado il titolo del gruppo Usa soffra a Wall Street per i problemi nelle forniture. I conti di Valeo aiutano il comparto auto: Pirelli sale del 2,6% e Ferrari guadagna il 2,46%. Nel settore finanziario tira il fiato Generali (-0,33%) mentre Mediobanca (+0,65%) fa suoi i buoni risultati di Chebanca! dopo l’interesse di Caltagirone per l’istituto.
Terna (+1,92%) da parte sua beneficia dell’innalzamento del target price a 8,5 euro per azione da parte di Bank of America che valuta così la società oltre 2 miliardi.
Fuori dal paniere principale cede Mps (-1,38%) reduce dai guadagni dei giorni precedenti. Con Fininvest risalita oltre il 50% in parallelo con il disimpegno di Vivendi Mediaset (-1,09%) perde un po’ di appeal speculativo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Diritti Tv: Tim risponde a dubbi Antitrust con remedies
Garanzie su offerta servizi ultrabanda e contenuti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
18:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tim è pronta a rispondere con delle ‘remedies’ ai timori dell’Antitrust sull’accordo con Dazn per la distribuzione e il supporto tecnologico sulla visione delle partite del Campionato di calcio di Serie A nel triennio 2021-2024.
Nessun commento dall’azienda ma, secondo quanto si apprende e come peraltro già sottolineato, Tim invierà a breve una risposta all’Antitrust in cui garantirà che l’offerta dei servizi ultrabroadband non si andrà a sovrapporre a quella dei contenuti e i clienti, era questa una delle preoccupazioni dell’Authority in merito alla concorrenza, potranno scegliere gli abbonamenti internet indipendentemente dai contenuti Dazn.

“Dazn sara’ felice di offrire la visione di tutte e 10 le partite di Serie A TIM in streaming, a tutti gli appassionati di calcio, e questo a prescindere dall’operatore internet prescelto dai consumatori. Gli utenti rimarranno liberi di decidere con quale operatore accedere al nostro servizio, mediante un’ampia gamma di device mobili e fissi” aveva spiegato Dazn in una nota, dopo l’apertura dell’istruttoria.   CALCIO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Spread Btp-Bund: chiude in deciso calo a 103,9 punti
Discesa favorita da conferma acquisti Bce
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
18:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si restringe lo spread fra Btp-Bund. Grazie anche alla conferma della politica accomodante della Bce, che proseguirà nel piano pandemico di acquisti di bond a ritmo elevato, il differenziale, che già era sceso giovedì a 106,3 punti, in chiusura di giornata si attesta a 103,9 punti secondo la piattaforma Bloomberg con un rendimento del decennale italiano allo 0,61%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ex Ilva: cassa Covid, 13 settimane per massimo 3.500 addetti
Acciaierie d’Italia lo comunica ai sindacati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TARANTO
23 luglio 2021
18:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Acciaierie d’Italia ha comunicato alle organizzazioni sindacali l’avvio della Cassa integrazione ordinaria con causale Covid per 13 settimane e per un numero massimo di 3.500 dipendenti dello stabilimento siderurgico di Taranto. La comunicazione segue quanto stabilito nella seduta del Consiglio dei ministri del 15 luglio, che consente l’utilizzo di questa tipologia di ammortizzatore sociale per le imprese con più di 1.000 lavoratori in stabilimenti ritenuti strategici, andando a sostituire la cassa integrazione ordinaria discussa lo scorso 23 giugno.

La procedura decorrerà retroattivamente a fare data dal 28 giugno 2021 e fino al 26 settembre, oppure dal 5 luglio 2021 fino al 3 ottobre, sulla base delle indicazioni che saranno fornite dall’Inps.
Nell’incontro con i sindacati, a quanto si è appreso, il responsabile delle risorse umane, Francesco Zimbaro, ha riferito ai sindacati che c’è una previsione di produzione che si aggira sulle 15mila -16mila tonnellate di ghisa giornaliere.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, su 2 punti non abbiamo trovato accordo
Rinviati al G20 dei capi di stato e governo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
19:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo al G20 Ambiente ma con alcune riserve, “Su due punti non abbiamo trovato l’accordo al G20 Ambiente e li abbiamo rinviati al G20 dei capi di stato e di governo: rimanere sotto 1,5 gradi di riscaldamento globale al 2030 ed eliminare il carbone dalla produzione energetica al 2025. Usa, Europa, Giappone e Canada sono favorevoli, ma quattro o cinque paesi, fra i quali Cina, India e Russia, hanno detto che non se la sentono di dare questa accelerazione, anche se vogliono rimanere nei limiti dell’Accordo di Parigi”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, in conferenza stampa al termine del G20 Ambiente di Napoli.
Non c’è nessuno dei G20 che abbia messo in dubbio l’Accordo di Parigi – ha spiegato Cingolani -. Tutti hanno detto che vogliono rispettarlo. Ma 15 paesi, fra i quali Usa, Europa, Giappone e Canada, hanno detto che vogliono fare di più: puntare a rimanere entro 1,5 gradi di riscaldamento nella decade. Cinque paesi, fra i quali Cina, India e Russia, hanno detto che non se la sentono di dare questa accelerata: economicamente non ce la fanno, e preferirebbero ribadire quanto scritto nell’Accordo di Parigi”. Qui al G20 Ambiente volevamo essere più ambiziosi sulla decarbonizzazione, ma oltre non si poetav andare – ha aggiunto il ministro -. Così abbiamo rinviato la decisione a un livello politico più alto, quello dei capi di stato e di governo”. ”
Abbiamo comunque raggiunto l’accordo su 58 punti del documento finale – ha proseguito Cingolani -: Era la prima volta che a un G20 clima ed energia venivano trattati assieme. Qui a Napoli abbiamo negoziato due giorni e due notti di seguito, è stata una maratona estenuante. Ma abbiamo ottenuto un accordo senza precedenti”. “Abbiamo concordato sull’accelerazione del passaggio alle energie pulite in questa decade – ha detto il ministro -, sull’allineamento dei flussi finanziari agli impegni dell’Accordo di Parigi, sull’adattamento e la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico, sugli strumenti di finanza verde, sulla condivisione delle migliori pratiche tecnolgoiche, sul ruolo di ricerca e sviluppo, sulle città intelligenti e resilienti, le smart city. Sono stati approvati due documenti della Presidenza italiana sulle smart city e le comunità energetiche e sulle rinnovabili offshore, e due allegati sulla poverta energetica e sulla sicurezza energetica” “Quattro mesi fa diversi paesi non volevano neppure sentire parlare di questi argomenti, ora hanno firmato – ha concluso il ministro -. C’è stata una maturazione culturale. Non a caso, i lavori si sono aperti con le condoglianze ai delegati di Germania e Olanda per le vittime delle alluvioni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: da ottobre ‘mani libere’ banche su dividendi
Raccomandazione non sarà più estesa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da ottobre ‘mani libere’ per le banche europee sulla distribuzione dei dividendi. La Banca centrale europea ha deciso, spiega una nota, “di non estendere oltre settembre 2021 la propria raccomandazione rivolta a tutte le banche di limitare i dividendi.
Le autorità di vigilanza riprenderanno invece a valutare i piani patrimoniali e di distribuzione dei dividendi di ciascuna banca nell’ambito del regolare processo prudenziale”: La Bce aveva imposto uno stop ai dividendi nel marzo 2020, reiterato a luglio di quell’anno e poi ridotto a una raccomandazione a limitarli nel dicembre dello scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Novità dl Recovery, il ricorso al Tar non bloccherà le opere
Brunetta, garanzia che l’Italia procederà in velocità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
13:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In caso di ricorso al Tar, le opere del Pnrr proseguiranno il loro iter e non subiranno interruzioni. E’ quanto prevede il decreto Recovery approvato ieri alla Camera.
Per gli investimenti previsti dal Recovery, la norma stabilisce che in caso di impugnazione degli atti relativi alle procedure di affidamento, si applichino le disposizioni del codice del processo amministrativo concernenti le controversie relative alle infrastrutture strategiche. “E’ la garanzia – sottolinea il ministro della P.A Renato Brunetta – che l’Italia procederà in velocità, senza pregiudicare le legittime tutele per le imprese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva Cila-Superbonus, modello unico valido in tutta Italia
Ministero P.A e Anci al lavoro per modello presentazione Cila
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
13:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva un modulo unico, valido in tutta Italia, per la Comunicazione di inizio lavori per il Superbonus. Lo annuncia il ministero della P.A, spiegando che “per assicurare la massima operatività e l’uniforme applicazione delle semplificazioni su tutto il territorio nazionale, il Dipartimento della Funzione pubblica sta lavorando con le Regioni, l’ANCI e tutte le altre amministrazioni interessate alla predisposizione di un modulo per presentare al Comune la comunicazione dei lavori per il superbonus (CILA-Superbonus), valido su tutto il territorio nazionale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le misure di semplificazione, tutti gli interventi che rientrano nel Superbonus (compresi quelli che riguardano parti strutturali degli edifici e i prospetti) potranno essere realizzati con la semplice comunicazione al Comune, asseverata dal tecnico (CILA-Superbonus). Sono esclusi solo gli interventi che prevedono la demolizione e la ricostruzione degli edifici.
Nella CILA dovranno essere indicati gli estremi del permesso di costruire o del provvedimento (data di rilascio, etc.) che ha legittimato l’immobile. Per gli edifici più antichi è sufficiente dichiarare che la costruzione dell’immobile è stata completata prima del primo settembre 1967. In tutti casi, spiega ancora il ministero, non sarà più necessaria l’attestazione di stato legittimo, particolarmente complessa e onerosa. In questo modo si accelerano gli interventi di efficientamento energetico e antisismico e si eliminano le lunghe attese per accedere alla documentazione degli archivi edilizi dei Comuni (3 mesi in media per ogni immobile oggetto di verifica). L’eliminazione dell’attestazione di stato legittimo comporta inoltre un risparmio di spesa per adempimenti burocratici stimabile in 110 milioni di euro (da reinvestire in spesa produttiva, ossia in progettazione e realizzazione degli interventi).
Ulteriori novità, introdotte dal Parlamento, riguardano la massima semplificazione per gli interventi in edilizia libera, per i quali basterà una semplice descrizione. Non sarà necessario neanche presentare l’agibilità, dato che gli interventi previsti dal Superbonus migliorano l’efficientamento energetico e quello antisismico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva Cila-Superbonus, modello unico valido in tutta Italia
Ministero P.A e Anci al lavoro per modello presentazione Cila
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
15:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva un modulo unico, valido in tutta Italia, per la Comunicazione di inizio lavori per il Superbonus. Lo annuncia il ministero della P.A, spiegando che “per assicurare la massima operatività e l’uniforme applicazione delle semplificazioni su tutto il territorio nazionale, il Dipartimento della Funzione pubblica sta lavorando con le Regioni, l’ANCI e tutte le altre amministrazioni interessate alla predisposizione di un modulo per presentare al Comune la comunicazione dei lavori per il superbonus (CILA-Superbonus), valido su tutto il territorio nazionale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le misure di semplificazione, tutti gli interventi che rientrano nel Superbonus (compresi quelli che riguardano parti strutturali degli edifici e i prospetti) potranno essere realizzati con la semplice comunicazione al Comune, asseverata dal tecnico (CILA-Superbonus). Sono esclusi solo gli interventi che prevedono la demolizione e la ricostruzione degli edifici.
Nella CILA dovranno essere indicati gli estremi del permesso di costruire o del provvedimento (data di rilascio, etc.) che ha legittimato l’immobile. Per gli edifici più antichi è sufficiente dichiarare che la costruzione dell’immobile è stata completata prima del primo settembre 1967. In tutti casi, spiega ancora il ministero, non sarà più necessaria l’attestazione di stato legittimo, particolarmente complessa e onerosa. In questo modo si accelerano gli interventi di efficientamento energetico e antisismico e si eliminano le lunghe attese per accedere alla documentazione degli archivi edilizi dei Comuni (3 mesi in media per ogni immobile oggetto di verifica). L’eliminazione dell’attestazione di stato legittimo comporta inoltre un risparmio di spesa per adempimenti burocratici stimabile in 110 milioni di euro (da reinvestire in spesa produttiva, ossia in progettazione e realizzazione degli interventi).
Ulteriori novità, introdotte dal Parlamento, riguardano la massima semplificazione per gli interventi in edilizia libera, per i quali basterà una semplice descrizione. Non sarà necessario neanche presentare l’agibilità, dato che gli interventi previsti dal Superbonus migliorano l’efficientamento energetico e quello antisismico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn, in 5mila sfilano contro i licenziamenti
In corteo anche operai Whirlpool di Napoli e leader Sardine
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
25 luglio 2021
15:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono arrivati a quota 5mila, secondo le stime degli operai, i partecipanti al corteo a difesa dei circa 500 dipendenti licenziati con una mail da Gkn a Campi Bisenzio (Firenze). I manifestanti stanno sfilando lungo il viale davanti allo stabilimento, arteria che collega la zona con la vicina Prato, bloccando il traffico.

In corteo anche il leader delle sardine Mattia Santori, che partecipa all’iniziativa a titolo personale, e a sfilare ci sono anche molti lavoratori di altre aziende, toscane e non, come quelli della Sammontana di Empoli (Firenze) o gli operai Fca di Melfi in Basilicata e Pomigliano d’Arco in Campania o della Whirlpool di Napoli, e altri lavoratori da Milano e Bologna. Tra i cori anche “non c’è disperazione ma solo tanta rabbia che cresce in me”. Il corteo si è diretto verso la fabbrica dove dovrebbe concludersi la manifestazione mentre prosegue il presidio permanente degli operai allo stabilimento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un italiano su due non ha buoni rapporti con vicini casa
Ricerca Sara Assicurazioni, schiamazzi e regole punti di attrito
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
15:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un italiano su due non ha buoni rapporti con i propri vicini di casa. Almeno stando a un sondaggio a Nextplora per Sara Assicurazione secondo cui il 48% del campione ha “un atteggiamento di sostanziale freddezza o persino indifferenza verso chi vive alla porta accanto, e non mancano nemmeno i casi di aperta e continua conflittualità”.
R
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I motivi dei conflitti o insofferenza sono principalmente gli schiamazzi e i rumori (57%), seguiti dal poco rispetto delle regole condominiali (52%) e il mancato pagamento delle spese di condominio (29%). Senza dimenticare i danni e i piccoli inconvenienti (20%) al vicino derivanti dalla gestione quotidiana della propria abitazione o provocati magari durante lavori di ristrutturazione. Stando all’indagine un italiano su cinque (20%) penserebbe persino di cambiare casa per il rapporto difficile coi vicini. Tuttavia c’è anche chi ritiene sia utile “costruirsi un buon rapporto di vicinato in modo da “sorvegliare l’abitazione mentre si è in ferie (46%), soprattutto in questo periodo estivo, così come nell’avere un aiuto in caso di bisogno (23%). E per un altro 24%, il solo sapere che di fianco vive qualcuno dà un senso di maggiore sicurezza”.
In caso di litigio, per più di un italiano su due (53%) la soluzione migliore è il dialogo, mentre un 5% ricorrerebbe, senza indugi, a un avvocato. In questi casi, anche una polizza assicurativa è considerata utile, soprattutto per far fronte alle conseguenze dei danni che si possono arrecare ai vicini di casa (30%). Un ulteriore 13% apprezza a copertura per le spese legali, mentre un 10% pensa soprattutto alle tutele per i danni che possono essere provocati dai propri animali domestici.
Per Marco Brachini, Direttore Marketing, Brand e Customer Relationship di Sara Assicurazioni “con una polizza assicurativa è possibile proteggere a propria casa non solo dal furto, ma anche da molteplici rischi tra cui i danni provocati ai vicini e ai loro beni, che, oltre a essere fonte di diverse problematiche, possono richiedere un esborso economico anche notevole”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italiani pronti a partire per le vacanze il 54% viaggerà
Indagine Federalberghi, pesa la perdita fatturato 73,4% nei primi 6 mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
14:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà ancora “un’estate al mare” quella degli italiani ma “lo stile balneare” dovrà fare inevitabilmente i conti con la pandemia. Ecco allora che pur non tradendo la preferenza per le località marine, si viaggia principalmente in Italia preferendo l’auto come mezzo di trasporto, oltre al relax ci si dedica a passeggiate ed escursioni, non si rinuncia a serate al ristorante o in casa di amici ma ci si tiene alla larga dalle notti in discoteca per paura dei contagi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Almeno secondo l’indagine di Federalberghi sull’estate 2021 secondo cui circa il 54,5% della popolazione, pari a 32,5 milioni di persone, tra maggiorenni (25,8 milioni) e minorenni (6,7 milioni), ha già fatto una vacanza nel mese di giugno o si appresta a farla nei mesi di luglio, agosto e di settembre.
Se è vero che, rispetto all’anno scorso, gli italiani sembrano aver ripreso confidenza con le vacanze estive, rispetto all’estate 2019, quando gli italiani in vacanza furono 34,6 milioni, mancano ancora all’appello 2,1 milioni di persone.
Il 93,3% degli italiani che ha effettuato o effettuerà una vacanza nel corso dell’estate rimarrà in Italia, per un totale di 30,1 milioni di persone. Il mare si conferma la meta preferita, seppur in leggera flessione rispetto allo scorso anno (75 contro il 77%), seguito dalla montagna (9,7%). La sensazione di ripresa non si avverte ancora nelle città d’arte e nelle altre località che costituiscono la meta tradizionale dei turisti stranieri. Basti considerare che nei primi mesi del 2021 a Venezia, Roma e Firenze il tasso di occupazione delle camere è crollato di oltre il 70% rispetto al 2019.
“Che il movimento turistico degli italiani in questa estate 2021 stia riprendendo quota non può che essere una buona notizia – commenta Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi – e questo è un passaggio essenziale che ci dà la misura di quanto sia stata significativa la campagna vaccinale messa in atto dal nostro Governo in modo radicale. Con la percentuale sempre crescente di vaccinati, la paura di nuovi contagi sembra infatti diminuire rispetto allo scorso anno, malgrado il manifestarsi delle nuove varianti”.
“Le ultime norme sul green pass – continua Bocca – hanno tuttavia generato qualche incertezza che potrebbe ripercuotersi sull’andamento della stagione in corso. A fronte di queste impreviste restrizioni che prevederebbero il controllo della certificazione verde nei ristoranti interni all’hotel anche per gli alloggiati, si teme che vi possano essere cancellazioni.
Ricordiamo che gli albergatori hanno già posto in essere con la clientela contratti di mezze pensioni che nessuno vorrebbe assolutamente disattendere”. Nella valutazione di una possibile ripresa, è importante notare che la durata media della vacanza principale degli italiani si attesta sulle 10 notti rispetto alle 9 del 2020 e conseguentemente la spesa pro capite raggiunge gli 876 euro, contro i 673 euro dello scorso anno. “Gli italiani in sostanza – aggiunge Bocca – stanno tornando a ragionare per sé e per la propria famiglia in termini di vacanze più lunghe. La maggior parte di coloro che si negheranno una vacanza invece, lo farà principalmente per motivi economici. Questo è un dato che non avremmo mai voluto rilevare”.
Secondo l’indagine, ciò che verrà prodotto in termini di giro d’affari (includendo le spese di viaggio, vitto, alloggio e divertimenti) toccherà i 22,7 miliardi di euro contro i 14,3 miliardi di euro dello scorso anno (+58,7% circa). Di questi, però, solo il 21,4% è destinato ad essere speso per il pernottamento, quindi in sostanza arriveranno alle imprese ricettive meno di 5 miliardi. “In tempi normali canteremmo vittoria – conclude Bocca – ma sfortunatamente troppe ferite sono ancora aperte nel nostro comparto. Abbiamo pagato più di altri le conseguenze dovute al dramma della pandemia: non possiamo dimenticare che nei primi 6 mesi dell’anno nel settore ricettivo sono già andati persi 6,7 miliardi di euro in termini di fatturato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tabaccherie diventano gourmet, in vendita le tipicità italiane
Iniziativa da settembre firmata da Agrocepi e Uit, federazioni dell’agroalimentare e dei tabaccai aderenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
15:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I prodotti tipici dell’agroalimentare italiano sbarcano in tabaccheria dove da settembre sarà possibile acquistare dagli oli toscani e pugliesi alle bibite di agrumi calabresi, passando dalle nocciole di Giffoni alla pasta di Gragnano Igp.
Si chiama ‘Tipicità in Tabaccheria’ l’iniziativa firmata da Agrocepi e Uit, federazioni dell’agroalimentare e dei tabaccai aderenti a Cepi (Confederazione europea piccole imprese), e realizzata in collaborazione con Soleo, azienda di commercializzazione e logistica alimentare e Ita-International tobacco agency. Due gli obiettivi del progetto che partirà a settembre in 23 mila punti, aiutare i piccoli e medi produttori agricoli a trovare nuovi sbocchi di mercato e i tabaccai a compensare la crisi del fumo.
“È un’alleanza a favore del prodotto 100% italiano che sarà sotto il nostro marchio ‘La Bella e Buona Italia’ con certificazione rilasciata dalla piattaforma blockchain Authentico”, fa sapere il presidente di Agrocepi, Corrado Martinangelo, anticipando l’iniziativa.
Nessuna concorrenza al negozio alimentare di prossimità o altro esercizio commerciale perché “sarà una proposta di eccellenza medio-alta per un consumatore consapevole e gourmet”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spunta ddl bipartisan, marchio ‘doc’ anche per l’artigianato
Per laboratori prodotti artistici sconti fisco e botteghe-scuole
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
15:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Difendere i prodotti dell’artigianato artistico e le botteghe storiche con una sorta di marchio ‘doc’ sulla falsariga di quelli per l’alimentare, favorire la trasmissione tra generazioni del “saper fare artigiano” portando i maestri artigiani nelle scuole: sono i propositi del disegno di legge bipartisan all’esame della commissione Industria del Senato in sede redigente. A settembre potrebbe quindi arrivare il primo via libera alla legge (a prima firma del dem Collina) che chiede di utilizzare 60 milioni per introdurre incentivi fiscali ad hoc, dalla cedolare secca al 10% sui laboratori a sgravi per i contratti di apprendistato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati attendono la Fed, in arrivo i dati sul Pil
Stagione trimestrali nel vivo, tocca a Tim, Leonardo e Unicredit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
15:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La parola passa alla Fed. Dopo la Bce tocca alla Banca Centrale americana esprimersi sui tassi e sul prosieguo degli interventi a sostegno all’economia, con lo spettro di un parziale passo indietro (tapering).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo farà mercoledì 28 luglio, nel mezzo di una settimana contrassegnata dai dati sulla fiducia dei manager (Pmi) in Giappone, degli imprenditori in Germania e dei consumatori negli Usa. Attesi i dati sul Pil del secondo trimestre di Usa, Germania, Francia, Italia, Spagna e dell’Ue insieme all’inflazione, diffusa solo nel Vecchio Continente. Entra poi nel vivo la stagione delle trimestrali con Tim, Leonardo e Unicredit in primo piano, mentre Mediobanca chiude l’esercizio 2020/2021. Questi nel dettaglio i principali appuntamenti previsti.
Lunedì 26 luglio dal Giappone arriva la fiducia dei manager (Pmi) del settore manifatturiero e dei servizi, dagli Usa le vendite di case nuove e l’indice manifatturiero della Fed di Dallas, insieme alla trimestrale di Tesla.
Martedì 27 arrivano le trimestrali di Campari, Italgas, Moncler e Tim. Negli Usa sono attesi la fiducia dei consumatori, l’indice della Fed di Dallas e le scorte di greggio, insieme ai conti di Apple, Microsoft e Visa.
Mercoledì 28 è il giorno della Fed, con la conferenza stampa del presidente Jerome Powell. Svelano la trimestrale Facebook, McDonald’s e Pfizer insieme alle italiane Hera e Prysmian.
Giovedì 29 sono attesi il tasso di disoccupazione e l’inflazione in Germania e la fiducia dei consumatori e delle imprese nell’Ue. Dagli Usa arrivano il Pil trimestrale e le richieste di sussidi di disoccupazione. In agenda le trimestrali di Amplifon, Azimut, Credit Suisse, Enel, Eni, Inwit, Leonardo, Mediobanca, che chiude l’anno, Recordati, Shell, Snam, Stm, Telefonica, Terna, Volkswagen e Amazon.
La settimana si chiude venerdì 30 con la produzione industriale in Giappone, ma soprattutto con i dati sul Pil italiano del secondo trimestre, dopo la crescita sopra le attese dei primi tre mesi dell’anno. Nella stessa giornata sono peraltro in arrivo i dati sull’andamento dell’economia della Germania, della Francia, della Spagna e dell’Ue, che diffonde anche il tasso d’inflazione. Dagli Usa arrivano il reddito e la spesa delle famiglie insieme all’indice Pmi di Chicago. Sul fronte delle trimestrali tocca a A2a, Bbva, Bnp, Cnh, EssilorLuxottica, Nexi, Saipem, Unicredit, Caterpillar ed Exxon Mobil.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Qonto: punta su pmi Italia per supporto transizione digitale
Spalletti, Covid ha accelerato tendenza. Nuova sede a Milano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
18:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Covid ha accelerato la transizione digitale anche per le pmi italiane, spina dorsale della nostra economia ma un po’ restie al cambiamento e Qonto, la fintech di servizi finanziari nata in Francia nel 2016, punta ad andare incontro alla loro domanda. La fintech, come spiega in un’intervista online Mariano Spalletti il country manager per l’Italia, vuole contribuire a quella transizione al digitale che ha innescato la pandemia “abbattendo alcune barriere culturali che persistevano nel nostro paese” e che il recovery plan accelererà ulteriormente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Come Qonto sottolinea – -offriamo servizi business per pmi, professionisti e startup che consentono di sostituire integralmente quelli offerti da una banca alle micro imprese le quali hanno, sostanzialmente, bisogno di gestire la liquidità e pagare le tasse. Abbiamo per questo introdotto le funzione del pagamento dell’F24 e, per necessità di liquidità, siglato un accordo con October per ottenere in pochi giorni dai 15 ai 30mila euro”. Il sistema delle partership con altre realtà, consente a Qonto di erogare una gamma di servizi ampia: October appunto per la liquidità, Satispay e Yolo con la quale nei giorni scorsi ha siglato un’intesa per offrire una soluzione assicurativa allo scopo di proteggere le aziende clienti da attacchi hacker. Tutti i rapporti con la clientela possono essere aperti e gestiti online senza necessità della presenza fisica.
In poco tempo le attività in Italia sono cresciute, raggiungendo i 3 miliardi di euro di transazioni, ed è stata aperto un ufficio a Milano con 30 persone che dovrebbero crescere a 100 entro il 2023. Per espandersi nel vasto bacino potenziale degli oltre 4 milioni di pmi italiane, la fintech si affiderà alla diffusione online, agli accordi di partnership e alla collaborazione con acceleratori e incubatori. A livello globale Qonto annovera 150.000 clienti ed è arrivata a gestire in totale 22 miliardi di euro di transazioni nel 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva il ddl concorrenza, da farmaci a impianti rifiuti
Interventi anche su dirigenza medici, delega per servizi locali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
21:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Porti e distribuzione del gas naturale. Ma anche farmaci e scelta della dirigenza medica: sarà ad ampio spettro il disegno di legge sulla concorrenza che dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei ministri in settimana.
Il testo è ancora in via di definizione ma, secondo quanto si apprende da fonti di governo, si sarebbero già raggiunte intese di massima su alcuni capitoli da inserire nel ddl, come un intervento per dare tempi certi alle procedure per l’autorizzazione degli impianti di smaltimento rifiuti. Per il riordino dei servizi pubblici locali dovrebbe invece essere prevista una apposita delega.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+1,66%)
Cambi, yen più debole su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
26 luglio 2021
02:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana in netto rialzo, seguendo il consolidamento degli indici azionari statunitensi e accantonando i timori di un’espansione dei contagi da coronavirus nella capitale giapponese. In apertura il Nikkei mette a segno un progresso dell’1,66% a quota 28,005,47, con un guadagno di 457 punti.
Sul fronte dei cambi lo yen si svaluta sul dollaro a 110,50, e a 130,10 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre poco mosso a 1,178 dollari
Yen in calo a 110,3
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
08:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura di settimana poco mossa per l’euro. La moneta unica passa di mano a 1,178 dollari (+0,09%).

In Asia lo yen scende dello 0,2% a 110,3.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: prezzo in aumento a 1807 dollari l’oncia
Guadagno dello 0,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in crescita sui mercati. Il metallo con consegna immediata sale dello 0,3% a 1807 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spred Btp/Bund apre stabile a 104 punti
Rendimento del decennale allo 0,61%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
08:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura di settimana stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 104 punti con il rendimento del decennale a quota 0,61%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia, scivolone Shanghai (-2,8%), bene Tokyo (+1,04%)
Investitori temono stretta Pechino su aziende, futures positivi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
08:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta contrastata per le principali borse di Asia e Pacifico, con Tokyo (+1,04%) unica piazza positiva e Shanghai (-2,8%) in forte calo insieme a Hong Kong (-3,52%), ancora in fase di contrattazioni. Sui mercati cinesi sono scattate le vendite sui timori degli investitori di una stretta del Governo di Pechino sulle società che negli ultimi anni hanno registrato la crescita maggiore, a partire dal settore dell’istruzione privata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ il caso di New Oriental Education & Technology Group, che cede il 40% a Hong Kong insieme a Koolearn Technology Holding, in calo del 35% circa.
Segno meno anche per Taiwan (-0,96%), Seul (-0,91%) e Mumbai (-0,05%), ancora in fase di contrattazioni insieme a Singapore (-0,68%). Invariata Sidney. Positivi i futures sull’Europa e su Wall Street a due giorni dalla decisione della Fed sui tassi e sulla politica monetaria negli Usa. In linea con le stime la fiducia dei manager del settore manifatturiero in Giappone.
Attesa per oggi la fiducia economica in Germania, mentre dagli Usa sono in arrivo l’indice manifatturiero della Fed di Dallas e l’indice Pmi dei servizi, oltre alla trimestrale di Tesla. In calo il greggio (Wti -1,222% a 71,19 dollari), bene invece i metalli, a partire dal nichel (+2,38% a 19.372 dollari la tonnellata). Stabile il dollaro sull’euro e sulla sterlina, in rialzo invece sullo yen.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo, -0,52%
Indice Ftse Mib a quota 24.998 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 luglio 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib perde lo 0,52% a 24.998 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in ribasso, Parigi -0,56%, Londra -0,46%
In calo anche Francoforte (-0,53%) e Madrid (-0,77%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura debole per le principali borse europee. Parigi cede lo 0,56% a 6.532 punti, Londra lo 0,46% a 6.994 punti, Francoforte lo 0,53% a 15.586 punti e Madrid lo 0,77% a 8.648 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene (+0,1%) con Diasorin e Intesa, giù Banco
Giù Campari, Atlantia e Nexi, contrastate Ferrari e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
09:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari azzera il calo dell’apertura e gira in territorio positivo nella prima mezz’ora di scambi, con l’indice Ftse Mib in rialzo dello 0,1% a 25.165 punti. In rialzo a 105,3 punti lo spread tra Brtp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli decennali italiani in calo di 0,2 punti allo 0,615%.
In rialzo Diasorin (+1,2%), Recordati (+1%) e Intesa (+0,8%), mentre cedono Unicredit (-0,45%), Banco Bpm (-1,29%) e Bper (-0,74%). Invariata Mps.
Segno meno per Campari (-0,8%) e Atlantia (+0,56%), insieme a Nexi (-0,68%), Exor (-0,62%) e Tim (-0,56%). Contrastate Ferrari (+1%) e Stellantis (-0,2%), invariata Cnh.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai chiude a -2,34%, Shenzhen a -2,28%
Timori su nuova stretta hi-tech e settore istruzione privata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
26 luglio 2021
09:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi chiudono la seduta verso i minimi intraday e con pesanti perdite sui timori di una nuova stretta di Pechino sui settori dell’hi-tech e dell’istruzione privata, caratterizzatasi, quest’ultima, negli ultimi anni per aver registrato una delle maggiori crescite: l’indice Composite di Shanghai cede il 2,34%, scivolando a 3.467,44 punti, mentre quello di Shenzhen si attesta quota 2.411,81(-2,28%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Philips: ricavi trimestrali su 4,23 miliardi, utile 153 mln
Crescono diagnosi e Salute, giù la telemedicina, stime invariate
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
10:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Philips ha chiuso il secondo trimestre con ricavi complessivi in rialzo del 6% a 4,23 miliardi di euro. La divisione Diagnosi e Trattamenti è salita del 10% a 2,11 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo dell’11% la Telemedicina (Connected care), mentre sono saliti del 28% a 827 milioni i ricavi del settore Salute Personale. Stabili a 104 milioni gli altri ricavi. In rialzo da 390 a 532 milioni di euro il margine operativo lordo a fronte di un calo dell’utile netto da 210 a 153 milioni di euro.
“Abbiamo mobilitato le risorse necessarie del Gruppo – spiega l’amministratore delegato Frans van Houten – per migliorare la qualità di alcuni prodotti respiratori e per la salute del sonno e siamo consapevoli dell’impatto che questo sta avendo sui pazienti, in quanto il loro benessere è il cuore di tutto ciò che facciamo in Philips”. “Stiamo discutendo con le principali Autorità regolatorie – aggiunge – per ottenere l’autorizzazione a distribuire i kit di riparazione e gli apparecchi di ricambio che stiamo producendo”.
Van Houten ha poi annunciato un riacquisto di azioni per 1,5 miliardi di euro come segno di “fiducia nella nostra strategia industriale e finanziaria”. Invariate le stime sull’intero esercizio di una crescita dei ricavi fino al 5% e un Mol rettificato in miglioramento di 60 punti base a causa della “incertezza sull’impatto mondiale della Pandemia e sugli approvvigionamenti di componenti elettronici”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sky Italia: Andrea Duilio nuovo amministratore delegato
Assumerà l’incarico dal 6 settembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
11:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Duilio è il nuovo amministratore delegato di Sky Italia. Duilio assumerà l’incarico a partire dal 6 settembre 2021, riportando a Stephen van Rooyen, CEO UK & Europe di Sky.
“Sono lieto di dare il benvenuto a Andrea Duilio come nuovo AD di Sky Italia e di poter lavorare insieme a lui nell’attuazione dei nostri ambiziosi piani di sviluppo.
L’esperienza maturata da Duilio darà un’importante spinta al processo di innovazione e di crescita di Sky Italia, completando la transizione verso un modello operativo più snello e integrato con il gruppo”, sottolinea in una nota Stephen van Rooyen. Andrea Duilio ha maturato un’esperienza ventennale in Vodafone Italia dove ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità nella Business Unit Consumer. Dal 2018, come Digital Director ha guidato il percorso di trasformazione digitale dell’azienda e, successivamente, ha assunto l’incarico di Direttore Commercial Operations. Dallo scorso dicembre fino al suo ingresso in Sky Italia, Duilio è stato Direttore Business Unit Consumer di Vodafone.
Duilio, 47 anni, è laureato in Economia all’Università Bocconi di Milano, è sposato e ha tre figli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Elettricità:Terna,crescita consumi giugno,rinnovabili al 42%
Domanda 27,4 miliardi di kWh, +1,9% da maggio e +13,8% su anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
10:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di giugno 2021 la domanda di energia elettrica in Italia è stata di 27,4 miliardi di kWh, coperta per il 42% dalle fonti rinnovabili. Lo evidenzia Terna diffondendo i dati sull’andamento dei consumi elettrici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo le analisi di Terna il valore di fabbisogno è in crescita dell’1,9% rispetto a maggio scorso e superiore del 13,8% sui volumi di giugno 2020, mese influenzato dal calo del fabbisogno dovuto alle iniziative messe in atto per contenere la pandemia da Covid-19. I consumi industriali continuano a mantenersi sopra i livelli pre-covid, grazie alla crescita di quasi tutti i settori monitorati da Terna.
Analizzando nel dettaglio i dati di giugno, quest’anno il mese ha avuto lo stesso numero di giorni lavorativi (21) e una temperatura media mensile superiore di circa 2°C rispetto a giugno del 2020. Destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura, il dato della domanda elettrica risulta in crescita del 9,6%. A livello territoriale la variazione tendenziale di giugno è stata ovunque positiva: +14,5% al Nord, +12,9% al Centro e al Sud. In termini congiunturali, il valore destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura ha fatto registrare un aumento dell’1,9% rispetto al mese precedente (maggio). Nel primo semestre del 2021, la domanda elettrica in Italia è in crescita del 7,8% rispetto all’omologo periodo dello scorso anno (in termini rettificati il dato resta sostanzialmente uguale: +7,9%).
Nel mese di giugno la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per circa l’87% con la produzione nazionale e per la quota restante (13%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (24 miliardi di kWh) ha registrato un aumento dell’1,5% rispetto a giugno 2020. In aumento le seguenti fonti: fotovoltaica (+5,7%), geotermica (+3,2%), idrica (+2,3%) e termica (+4,8%); in flessione quella eolica (-37,8%). Per quanto riguarda il saldo import-export, la variazione è pari a +587,6% per un effetto combinato dell’aumento dell’import (+140,5%) e di una riduzione dell’export (-78,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rimbalzo forte del Pil nel secondo trimestre, rischi da contagi
A luglio pericolo di raffreddamento dell’attività economica, avverte il Centro studi di Confindustria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
16:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Lo scenario che si va consolidando per l’Italia è di un rimbalzo del Pil forte nel 2° trimestre 2021, meno nel 3° e 4° trimestre”. Lo scrive il Centro studi di Confindustria nella Congiuntura flash.
“A giugno si è irrobustita la risalita, grazie all’accelerazione delle vaccinazioni e a meno restrizioni. A luglio, però – si evidenzia – l’aumento dei contagi in varie parti d’Europa pone nuovi rischi di raffreddamento dell’attività economica, specie nel turismo e in particolare da agosto, sia tramite il canale della fiducia che per eventuali nuove misure anti-Covid”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri:a MSC più grande nave crociera costruita Italia
‘Seashore’ consegnata a Monfalcone. Vago (Msc), ricaduta da 5mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MONFALCONE
26 luglio 2021
11:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la nave da crociera più grande mai costruita in Italia, è la nuova ammiraglia MSC Seashore, che viene consegnata in queste ore nei cantieri navali della Fincantieri a Monfalcone (Gorizia), alla Divisione Crociere del Gruppo MSC, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini.
Una gemella della Seashore, la Seascape è già in costruzione negli stessi cantieri navali di Monfalcone; la sua entrata in servizio è prevista per l’inverno 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alla cerimonia, che è in corso, è presente Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della Divisione Crociere del Gruppo MSC, altri membri delle famiglie Aponte e Aponte-Vago, Giampiero Massolo e Giuseppe Bono, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Fincantieri, oltre a rappresentanti del team di costruzioni di MSC insieme a dirigenti e lavoratori del cantiere. In omaggio alle più antiche tradizioni marinare, il direttore del cantiere di Fincantieri, Roberto Olivari, consegnerà al Comandante di MSC Seashore, Giuseppe Galano, un’ampolla contenente l’acqua che per la prima volta ha toccato lo scafo quando, all’inizio del 2021, la nave è stata messa in galleggiamento.
“La costruzione di MSC Seashore costituisce un investimento che genera una ricaduta sull’economia italiana di quasi 5 miliardi di euro e ha richiesto nel corso degli ultimi 2 anni l’impiego di 4.300 maestranze”, ha commentato Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della Divisione Crociere del Gruppo MSC. Intesa come “segnale decisivo e di «ragionato» ottimismo”, la consegna rientra nel piano di investimenti in Italia con Fincantieri che prevede, oltre alle tre navi già realizzate, inclusa MSC Seashore, “altre cinque unità” in grado di generare un ulteriore beneficio economico di oltre 13 miliardi.” L’a.d. di Fincantieri, Giuseppe Bono, ha sottolineato che la “Seashore è la quarta nave da crociera consegnata in Italia nel 2021 a dimostrazione dell’efficacia del nostro sistema produttivo e gestionale”. Per Bono, “questa nave è il miglior simbolo non solo della ripresa per l’intero settore crocieristico, ma anche della capacità del Gruppo di far leva sulle proprie competenze e sulla propria solidità”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ferrero: avanti strategia green, -50% emissioni entro 2030
Fave di cacao 100% sostenibili e zucchero canna 100% certificato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 luglio 2021
11:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue la strategia green della Ferrero che punta entro il 2030, a dimezzare tutte le emissioni dalle proprie attività. Al 2020 – si legge nel Rapporto di Sostenibilità – ha raggiunto l’obiettivo di approvvigionarsi di fave di cacao 100% sostenibili, certificate attraverso standard gestiti in modo indipendente, e di zucchero di canna 100% certificato da Bonsucro e Altromercato.
“La pandemia ha trasformato l’industria e continua a produrre i suoi effetti nel mondo. Il Gruppo ha reagito nel modo migliore, assegnando sempre massima priorità a salute e sicurezza dei dipendenti e dei consumatori” spiega il presidente Giovanni Ferrero.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riparte (+0,2%) bene Prysmian e Tenaris
Spread stabile sopra i 105 punti, giù Inwit e Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
12:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari riparte dopo una mattinata volatile intorno alla parità. L’indice Frtse Mib sale dello 0,2% a 25.172 punti e lo spread si mantiene stabile sopra quota 105 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rialzo di 1,1 punti base il rendimento dei titoli decennali italiani allo 0,629%. Gli acquisti si concentrano su Prysmian (+1,31%), Banca Generali (+1,3%), Azimut (+1,2%) e Tenaris (+1,2%). Più caute Stm (+0,87%), Leonardo (+0,5%) e Tim (+0,32%), poco mossa Eni (+0,3%) con il greggio Wti in calo dello 0,7% a a 71,59 dollari al barile.
Deboli Inwit (-2,8%) e Banco Bpm (-1,18%), più caute invece Unicredit (-0,33%), Bper (-0,22%) e Intesa (+0,02%), che ritorna in territorio positivo. Segno meno per Amplifon (-1,26%), Campari (-0,91%) e Poste (-0,76%). Contrastate, ma a posizioni invertite rispetto all’apertura, Stellantis (+0,46%) e Ferrari (-0,05%). Tiene Cnh (+0,18%), fiacca Exor (-0,24%), in luce tra i titoli a minor capitalizzazione Sogefi (+4,81%), spinta dalla raccomandazione d”acquisto di Equita, e Gabetti (+4,15%).
Deboli Bialetti (-4,04%) e Mediaset (-1,91%). Poco mossa Sicit (-0,3%) dopo il superamento del 96% di controllo da parte di Circular Bidco, che potrà procedere così con il ritiro del titolo dal listino a seguito della chiusura dei tempi supplementari per l’Opa a 16,8 euro per azione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa poco mossa, futures Usa in rosso, Milano +0,1%
Mercati guardano a Fed e trimestrali, giù greggio, bene metalli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
13:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee poco mosse al traguardo di metà seduta, con Milano (Ftse Mib +0,1%) unica in territorio positivo. La segue a ruota Madrid (-0,05%), mentre cedono qualcosa in più Parigi (-0,25%), Londra (-0,3%) e Francoforte (-0,45%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In linea con le stime la fiducia dei manager del settore manifatturiero in Giappone, peggiore invece la fiducia economica in Germania. In arrivo dagli Usa l’indice manifatturiero della Fed di Dallas e l’indice Pmi dei servizi, oltre alla trimestrale di Tesla. Insieme all’allerta Covid sono proprio le trimestrali a catalizzare l’attenzione degli operatori. Oggi è toccato a Ryanair (+3,7%) e a Philips (-4,39%), domani invece sono in arrivo i dati di Campari (-1,39%), Italgas (-0,28%), Moncler (-0,17%) e Tim (+0,19%).
In calo il greggio (Wti -0,8% a 71,5 dollari), bene invece tra i metalli l’oro (+0,55% a 1.807 dollari l’oncia), il ferro (+1,33% a 1.141 dollari la tonnellata) e l’acciaio (+0,44% a 5.687 dollari la tonnellata).
OIn ordine sparso gli automobilistici, con la holding Porsche (-4,24%) che controlla Volkswagen (-1,39%) sotto pressione a differenza di Renault (+0,18%) e Stellantis (+0,5%).Contrastati i bancari, che riducono complessivamente il calo della prima parte della seduta. Cedono Banco Bpm (-1,2%) e Bper (-0,25%) a differenza di Intesa (0,3%) e Unicredit (+0,05%). Nel resto d’Europa vendite su Hsbc (-0,55%), Standard Chartered (-0,53%) e NetWest (-0,4%). Poco mosse Bbva (+0,22%), Santander (+0,2%) e Credit Agricole (+0,12%), positive Sabadell (+1,4%) e CaixaBank (+0,8%). Acquisti sui petrroliferi Shell e Bp (+0,6%), Eni (+0,55%) e TotalEnergies (+0,8%). Bene i semiconduttori con Stm (+1,2%), Infineon (+1%) e Nordic Semiconductor (+1,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ex Ilva: Usb, reintegrato lavoratore licenziato per post Fb
Sui social promuoveva fiction anti-inquinamento con la Ferilli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TARANTO
26 luglio 2021
14:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il giudice del lavoro ordina all’ex Ilva di Taranto di riassumere il lavoratore licenziato per un post sulla fiction con Sabrina Ferilli”. Lo rende noto il sindacato di base Usb sottolineando “la vittoria di Riccardo Cristello”.

L’operaio, prosegue Usb, era stato “licenziato da ArcelorMittal per aver pubblicato un post sulla fiction Svegliati Amore Mio, di cui è protagonista Sabrina Ferilli” e che ha contenuti anti-inquinamento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano resiste (+0,1%), bene Tenaris, Mediolanum ed Stm
Spread stabile sopra i 104 punti, giù Inwit e Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari resiste al traguardo di metà seduta con l’indice Ftse Mib in rialzo dello 0,15% a 25.160 punti e lo spread stabile sopra quota 104 punti e il rendimento annuo dei titoli decennali in crescita di 1,2 punti allo 0,63%. In luce il risparmio gestito con Mediolanum (+2%), Banca Generali (+1,7%) e Azimut (+1,4%) .
Acquisti su Tenaris (+1,76%) ed Stm (+1,13%), seguite da Stellantis (+0,65%), Saipem e Leonardo (+0,59% entrambe). Bene anche Eni /(+0,55%), con il greggio Wti che riduce il calo dello 0,53% a 71,69 dollari al barile. In campo bancario si muovono a due velocità Intesa (+0,39%), Unicredit (+0,19%), Bper (-0,34%) e Banco Bpm (-1,07%). Sotto pressione Inwit (-3,74%), Amplifon (-2,25%), Diasorin (-1,6%), Recordati (-1,44%) e Campari (-1,22%), alla vigilia della trimestrale che si preparano a presentare anche Tim (-0,38%) e Italgas (-0,21%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: stop delle cartelle ad agosto, la rottamazione riparte a rate
Agenzia Riscossione diffonde faq su decreto Sostegni bis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stop delle cartelle ad agosto mentre le rate della rottamazione e del saldo e stralcio non pagate nel 2020 ripartiranno in agosto ma a rate: cioè si paghera’ entro il 31 luglio 2021 le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio).
Trattandosi di un sabato, la scadenza slitta al 2 agosto 2021 e cosi’ via.
Lo comunica l’Agenzia delle Entrate-Riscossione che ha diffuso le Faq sulle novità fiscali previste dal decreto Sostegni-bis. Per l e rate scadute nel 2021resta confermata la scadenza del 30 novembre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
‘Green Pass?No, grazie’, martedì IoApro torna in piazza a Roma
Sit-in a piazza Montecitorio. “Saremo in 10mila”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna in piazza domani a Roma il movimento #IoApro, nato durante la pandemia per chiedere lo stop alle misure restrittive anti-Covid. La manifestazione è in programma alle15 a piazza Montecitorio. “Green Pass? No, grazie” è lo slogan del sit-in che è stato preavvisato in Questura.
“Per tutti gli italiani che vogliono essere liberi di scegliere” recita il manifesto della protesta. Previsti partecipanti anche da altre città.
“Saremo almeno 10mila persone – dice Umberto Carriera, segretario nazionale di IoApro – sarà una manifestazione nazionale”. Carriera nei giorni scorsi aveva sottolineato: “Inserire il green pass, oltre che una limitazione inaccettabile dell’individuo, andrebbe a creare a tutte le categorie coinvolte un danno economico incredibile”.
E sempre per protestare contro il Green pass è stata lanciata per mercoledì sera una fiaccolata a piazza del Popolo con lo slogan “Liberi di scegliere”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ryanair: perdita trimestre sale a 273 milioni, ricavi +196%
Passeggeri balzano da 0,5 a 8,1 milioni, tasso riempimento 73%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
10:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ryanair ha chiuso il primo trimestre con una perdita di 273 milioni di euro, in aumento del 47% rispetto all’analogo periodo precedente. In crescita del 196% a 371 milioni di euro i ricavi, così come i costi operativi, saliti del 116% a 675 milioni di euro ed i passeggeri, balzati da 500mila a 8,1 milioni, con una crescita del tasso di riempimento dal 61 al 73%.
Commentando i dati l’amministratore delegato Michael O’ Leary ha sottolineato il perdurare dell’effetto del Covid, che ha costretto il Gruppo a cancellare “la maggior parte dei voli nel periodo di Pasqua”.
Inoltre ha pesato in modo determinante “il rallentamento delle restrizioni governative più lento del previsto”. Per l’intero esercizio è impossibile secondo il Gruppo fare previsioni a causa delle restrizioni ai viaggi che “continuano a generare incertezza”. Brillante la reazione del titolo in Borsa, con un rialzo del 3,51% a 16,34 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole, futures Usa in rosso, Milano -0,3%
Mercoledì verdetto della Fed sui tassi, effetto conti su Ryanair
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
10:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano deboli le principali borse europee, compresa Milano (Ftse Mib -0,3%), che dopo una breve incursione in territorio positivo si conferma la migliore.
Madrid cede lo 0,77%, Parigi lo 0,61%, Francoforte lo 0,54% e Londra lo 0,49%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Girano in calo i futures Usa a due giorni dalla decisione della Fed sui tassi e sulla politica monetaria.
In linea con le stime la fiducia dei manager del settore manifatturiero in Giappone, peggiore invece la fiducia economica in Germania. In arrivo dagli Usa l’indice manifatturiero della Fed di Dallas e l’indice Pmi dei servizi, oltre alla trimestrale di Tesla. In calo il greggio (Wti -1,35% a 71,1 dollari), bene invece i metalli, con il ferro in crescita dell’1,33% a 1.141 dollari la tonnellata e l’oro dello 0,55% a 1.807 dollari l’oncia. In calo il dollaro sull’euro, sulla sterlina e sullo yen, mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi si assesta poco sopra quota 105 punti, con il rendimento dei titoli decennali allo 0,613% (-0,4 punti). Dopo una seduta contrastata sui mercati di Asia e Pacifico, con le piazze cinesi in forte calo per i timori di una stretta del Governo sulle società che hanno realizzato i maggiori profitti, torna d’attualità in Europa l’allarme per la variante Delta del Covid. Pesano gli automobilistici Volkswagen (-1,58%) con la Holding Porsche (-4,54%) e Daimler (-1,4%). Più cauta invece Stellantis (-0,19%) a Parigi e a Milano. Difficoltà anche per i bancari Bbva (-1,75%), Hsbc (-1,4%) e Bnp (-1,32%), mentre in Piazza Affari gira in calo Intesa (-0,8%) e lo ampliano Unicredit (-1,44%), Bper (-1,77%) e Banco Bpm (-2,32%). Effetto conti su Ryanair (+3,51%), che ha ampliato la perdita trimestrale a 273 milioni, ma ha visto esplodere i ricavi di quasi il 200%, con 8,1 milioni di passeggeri serviti, nonostante il persistere delle restrizioni per la pandemia.
Le Borse cinesi chiudono la seduta verso i minimi intraday e con pesanti perdite sui timori di una nuova stretta di Pechino sui settori dell’hi-tech e dell’istruzione privata, caratterizzatasi, quest’ultima, negli ultimi anni per aver registrato una delle maggiori crescite: l’indice Composite di Shanghai cede il 2,34%, scivolando a 3.467,44 punti, mentre quello di Shenzhen si attesta quota 2.411,81(-2,28%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre negativa, Dj -0,20%, Nasdaq -0,14%
S 500 perde lo 0,11%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 luglio 2021
15:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre in calo. Il Dow Jones perde lo 0,20% a 34.991,13 punti, il Nasdaq cede lo 0,14% a 14.816,97 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,11% a 4.407,12 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano controcorrente rispetto a Europa e Wall Street
Indice Ftse Mib +0,42%, brilla Tenaris, bene risparmio gestito
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
15:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si muove controcorrente (Ftse Mib +0,42%) rispetto alla prevalente debolezza a Wall Street e degli altri listini europei dove Francorte è la peggiore (-0,25%), Londra cede lo 0,12% e Parigi si muove poco sopra la parità (+0,07%).
Brilla Tenaris (+2,97%) e sono bene intonati i titoli del risparmio gestito in attesa dei risultati trimestrali – oltre che della raccolta complessiva che sarà diffusa domani da Assogestioni – che catalizzano più di altro l’attenzione degli investitori anche per le società di altri settori.
Banca Mediolanum sale del 2,77%, Azimut del 2,16%, Banca Generali (+1,87%), Fineco dell’1,63%.
In fondo al listino principale Inwit (-3,88%) è invece maglia nera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,68%)
Indice Fte Mib a 25.296 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 luglio 2021
17:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha chiuso in rialzo.
L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,68% a 25.296 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa termina contrastata, Francoforte -0,32%
Parigi guadagna lo 0,15%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di settimana contrastato sui listini europei. Francoforte lascia sul terreno lo 0,32% mentre Parigi guadagna lo 0,15%.
Poco mossa Londra (-0,03%) nel finale di seduta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in lieve rialzo a 104,8 punti
Rendimento decennale italiano pari a 0,62%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in lieve rialzo a 104,8 punti base per lo spread Btp-Bund. Il rendimento del decennale italiano si attesta allo 0,62%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano (+0,68%) spinta da Saipem e risparmio gestito
Sul podio Tenaris e Banca Mediolanum, giù Inwit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari comincia la settimana in rialzo (+0,68%) e fa meglio degli altri listini europei che concludono in ordine sparso mentre Wall Street oscilla intorno alla parità. Oltre che alle trimestrali, gli investitori guardano soprattutto a mercoledì, quando la Fed comunicherà le sue decisioni di politica monetaria, più che ai dati macro diffusi in giornata come la vendita di nuove case negli Usa, risultati sotto le attese.
A Milano le performance migliori sono di petroliferi e banche, queste ultime in vista del venir meno dello stop della Bce alla distribuzione dei dividendi, nonché in attesa dei conti del trimestre, previsti positivi soprattutto per le società di risparmio gestito. Saipem svetta in chiusura (+3,72%), davanti a Tenaris (+2,88%), Mediolanum (+2,48%), Intesa (+2,3%), Azimut (+2,12%) ed Eni (+2,04%).
In fondo al paniere principale invece resta la società delle torri di tlc Inwit, che cede il 3,4% penalizzata dal fatto che non è stato incluso nel decreto del Recovery Plan l’emendamento per l’innalzamento dei limiti elettromagnetici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
5G: Asstel, puntare su innovazione, servizi e persone
Sarmi, filiera Tlc attraversa fase di profonda trasformazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
19:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La crescita del Paese passa dalla realizzazione di infrastrutture e investimenti a sostegno dell’innovazione. Ringraziamo il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, particolarmente attento al mondo delle telecomunicazioni, allo sviluppo del digitale e alle infrastrutture, di aver individuato un momento di ascolto e confronto che ha coinvolto la Filiera delle Telecomunicazioni, settore di eccellenza pronto a mettere in campo servizi concreti e innovativi a favore delle persone e al servizio del Paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Così Massimo Sarmi, Presidente di Asstel Assotelecomunicazioni, in una nota, al termine dell’incontro al Mise sulla banda ultra larga e 5g . L’incontro ha visto la partecipazione di una delegazione di Asstel composta dal Presidente Massimo Sarmi, dal Direttore Laura Di Raimondo e dalla squadra dei Vice Presidenti.
“La Filiera TLC sta attraversando una fase di profonda trasformazione, da qui la necessità che si riattivi il circuito virtuoso tra competenze, innovazione, investimenti, servizi, generazione e ridistribuzione della ricchezza. Le imprese di Telecomunicazioni sono pronte a raccogliere la sfida dell’innovazione e per rafforzare la capacità di generare valore economico in un mercato sempre più competitivo, è necessario assicurare la disponibilità di reti VHCN, ovvero FTTH, FWA e 5G nei tempi previsti per la realizzazione dei progetti di trasformazione digitale contemplati dal PNRR stesso, ovvero entro il 2026 anche alla luce del Piano Italia a 1 Giga compreso nel progetto Reti Ultraveloci”, ha proseguito Sarmi. “Per accelerare questo processo è necessario eliminare i gap rispetto agli altri paesi europei che determinano un ritardo nello sviluppo della digitalizzazione del Paese”, ha sottolineato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lvmh: utile del semestre a 5,28 miliardi, 10 volte il 2020
Fatturato 28,7 miliardi (+56%). Usa e Asia forte crescita
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
19:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lvm, il gruppo leader mondiale dei prodotti alto di gamma, ha registrato un fatturato di 28,7 miliardi di euro nel primo semestre del 2021 (+56% rispetto allo stesso periodo del 2020). La crescita organica dei ricavi è stata del 53% rispetto al 2020 e dell’11% rispetto al 2019.

Questa performance riflette una crescita accelerata nel secondo trimestre del 2021, che ha visto i ricavi organici aumentare del 14% rispetto all’8% del primo trimestre. La quota di utile netto di gruppo è stata di 5,289 miliardi (+62% rispetto al 2019 e 10 volte superiore al 2020). Il free cash flow operativo ha superato i 5 miliardi (5,288), oltre tre volte quello del 2019.
La divisione maggiore, Fashion & Leather Goods, ha raggiunto livelli record di fatturato con una crescita organica dell’81% rispetto al 2020, e del 38% rispetto al 2019. Gli Stati Uniti e l’Asia sono in forte crescita dall’inizio dell’anno, mentre l’Europa sta vivendo una graduale ripresa.

Economia tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate! SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 61 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:58 DI SABATO 17 LUGLIO 2021

ALLE 18:42 DI MERCOLEDÌ 21 LUGLIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

L’Enac avverte le compagnie aeree low cost, multe contro gli extra costi
Per i posti di minori e disabili. Giovannini, bene decisione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
18:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sugli aerei i minori e le persone disabili o a mobilità ridotta devono viaggiare vicino a genitori e accompagnatori senza pagare costi aggiuntivi. A metterlo in chiaro è l’Enac, l’Ente per l’aviazione civile, che scende in campo per arginare una pratica attuata da varie compagnie low cost, adottando un provvedimento d’urgenza che prevede sanzioni da 10mila a 50 mila euro contro chi viola queste disposizioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La decisione dell’Ente arriva al termine dell’istruttoria di un gruppo di lavoro chiamato a verificare l’ammissibilità delle procedure attuate da varie compagnie aeree low cost che chiedono il pagamento di una tariffa aggiuntiva, a volte superiore al costo del biglietto, per consentire ai genitori di sedersi accanto ai propri figli minori, e ai familiari di stare vicino a persone disabili e a ridotta mobilità. “Dividere le famiglie, i papà e le mamme dai figli, i disabili dagli accompagnatori, facendo pagare un sovrapprezzo come vorrebbero alcune low cost, non va nella direzione giusta”, afferma su Twitter il presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma.
In base al provvedimento dell’Enac, dunque, tutte le compagnie aeree che operano in Italia hanno l’obbligo di adattare i propri sistemi informatici di prenotazione e assegnazione dei posti per garantire questo diritto a tutela del passeggero e della sicurezza del volo. Il provvedimento tutela i minori tra i 2 e i 12 anni e i passeggeri disabili (devono avere un posto vicino al genitore/accompagnatore e qualora non fosse possibile, nella medesima fila di sedili, oppure a non più di una fila di sedili di distanza dall’accompagnatore) e stabilisce oltre alle sanzioni, anche il rimborso delle somme versate alle compagnie a titolo di sovrapprezzo.
“Condivido questa iniziativa dell’Enac che argina e previene una pratica scorretta che viola i diritti dei passeggeri, soprattutto di coloro che sono più fragili e più bisognosi di assistenza”, plaude il ministro delle infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini.
Soddisfatti i consumatori, per i quali però la misura non basta.
Il Codacons, che su questo aveva fatto un esposto, chiede che l’extra-costo per la scelta del posto a sedere venga “abolito per tutti i passeggeri”; l’Unione consumatori si appella all’Antitrust perché intervenga con “sanzioni serie e milionarie”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lusso:Etro,partnership con Catterton,acquista maggioranza
Fondatore Gerolamo Etro diventa presidente società
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
15:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La maison del lusso Etro ha siglato un accordo vincolante per una partnership con L Catterton, la maggior società di private equity globale focalizzata sul settore dei beni di consumo a livello globale. Lo annuncia la società in una nota, confermando quanto anticipato da alcuni quotidiani.
Secondo i termini dell’accordo, L Catterton Europe acquisirà una partecipazione di maggioranza nella società, mentre la famiglia Etro manterrà una significativa minoranza. Il fondatore di Etro, Gerolamo Etro, assumerà l’incarico di presidente della società.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: Opec+, accordo raggiunto su aumento produzione
Sbloccato lo stallo con gli Emirati Arabi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
15:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I produttori mondiali di petrolio hanno raggiunto l’accordo in seno all’Opec+ per aumentare la produzione a partire da agosto. Lo riferisce l’agenzia Bloomberg, citando i delegati che hanno partecipato alla riunione.
La decisione sblocca di fatto lo stallo con gli Emirati Arabi Uniti che avevano bloccato l’accordo per incrementare la produzione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in ribasso (-1,34%)
Attesa evoluzione contagi Covid a pochi giorni da Giochi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
19 luglio 2021
02:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la prima seduta della settimana in calo, seguendo la contrazione a Wall Street e in attesa di maggiori riscontri dall’andamento dei contagi da Covid-19 nella capitale giapponese a pochi giorni dall’avvio delle Olimpiadi. In apertura il Nikkei segna un calo dell’1,34% a quota 27,627, con una perdita di 376 punti.
Sul fronte valutario lo yen è stabile sul dollaro a 109,90 e a 129,70 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Zegna, fusione con Investindustrial da 3,2 miliardi dollari
Il gruppo di abbigliamento maschile sbarca a Wall Street
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo di abbigliamento maschile di lusso Ermenegildo Zegna si quota alla Borsa di New York entro fine anno attraverso una business combination con la spac Investindustrial Acquisition Corp, promossa da Investindustrial di Andrea Bonomi.
La famiglia Zegna manterrà il controllo con una partecipazione di circa 62% e l’entità risultante dalla fusione avrà un enterprise value iniziale atteso di 3,2 miliardi di dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro parte stabile a 1,1803 dollari
Yen in calo a 109,9
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza di settimana stabile per l’euro. La moneta unica europea passa di mano a 1,1803 dollari.

In Asia lo yen cede lo 0,12% a 109.9.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: avvio in calo a 1809 dollari
Metallo cala dello 0,13%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
08:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in calo per il prezzo dell’oro.
Il metallo con consegna immediata cede lo 0,13% a 1809 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: dopo accordo Opec+ prezzi in calo dello 0,9%
Wti scende a 71,1 dollari, Brent in calo a 73 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo raggiunto ieri, domenica, al vertice Opec+ per aumentare la produzione di petrolio a partire da agosto, spinge al ribasso i prezzi del greggio all’avvio dei mercati. Il petrolio Wti del Texas scende dello 0,91% a 71,1 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord perde lo 0,8% a 73 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre invariato a 106 punti
Rendimento del decennale allo 0,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
08:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura invariata per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna 106 punti, sugli stessi livelli della chiusura di venerdì.
Il rendimento del decennale italiano è pari allo 0,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tim aggiorna guidance con accordo Dazn, più ricavi dal 2022
Nel prossimo biennio in crescita anche Ebitda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tim aggiorna i propri target finanziari a seguito dell’accordo con Dazn, al ritardato avvio della seconda fase delle misure governative di sostegno alla digitalizzazione (piano vouchers), e alle relative implicazioni per il contesto competitivo.
In particolare si prevede che l’accordo di distribuzione Tim-Dazn porti ad un incremento di ricavi già dal 2021 e, con l’entrata a regime nel 2022-2023, ad un’accelerazione della crescita prevista per ricavi ed Ebitda domestici e di gruppo.
La dinamica dei costi di avvio dell’iniziativa ,si tradurrà in un apporto positivo sull’Ebitda solo a partire dal 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in calo, timori per inflazione a virus
Tokyo (-1,25%), Hong Kong (-1,75%). Yen stabile sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in calo con gli investitori che guardano all’andamento dell’inflazione e all’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus ed i loro effetti sulla ripresa globale. Fari puntati sulle banche centrali dove si teme un inasprimento anticipato delle politica monetaria mentre il prezzo del petrolio è in calo anche dopo l’accordo raggiunto dai Paesi dell’Opec+ sulla produzione.

Conclude la seduta in territorio negativo Tokyo (-1,25%) con l’evoluzione dei contagi a quattro giorni dall’inizio delle Olimpiadi. Sul fronte delle valute lo yen è stabile sul dollaro a 109,90, e a 129,70 sull’euro. A contrattazioni ancora in corso sono in flessione anche Hong Kong (-1,75%), Seul (-1%), Mumbai (-0,72%), piatte Shanghai (-0,04%) e Shanzhen (-0,07%).
Giornata scarna di dati macroeconomici. In arrivo dagli Usa la fiducia dei costruttori mentre sul versante finanziario prevista la trimestrale di Ibm.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-1,13%)
Il primo indice Ftse Mib a 24.512 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 luglio 2021
09:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in calo. Il primo indice Ftse Mib cede l’1,13% a 24.512 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in calo, pesano variante delta e petrolio
Londra (-1,06%), Parigi (-0,95%), Francoforte (-0,77%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
09:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee avviano in calo la prima seduta della settimana. Sui mercati pesa l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus con gli effetti sulla ripresa economica.
L’attenzione degli investitori si concentra sulla prossima riunione della Bce dopo la revisione del target inflazionistico. Dopo l’accordo dei Paesi dell’Opec+ sulla produzione il prezzo del petrolio è in forte calo. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in calo a 1,1788.
Avvio di seduta in calo per Londra (-1,06%), Parigi (-0,95%), Francoforte (-0,77%) e Madrid (-0,65%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano peggiora ancora e cede il 2,1%
In linea con altri listini europei. Spread Btp-Bund a 106 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
09:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano peggiora ancora, in linea con gli altri listini europei. Il Ftse Mib cede il 2,1% a 24.300 punti.
Sui mercati pesano i timori per l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus e il calo del prezzo del petrolio. A Piazza Affari male Enel (-3,3%), nel giorno dello stacco della cedola, e Bper (-3,2%). Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 106 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,697%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano scivola come Europa,pesano energia e banche
Timori per la variante delta. Lo spread Btp-Bund a 107 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
09:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-2,2%) scivola appesantita da banche e energia. Piazza Affari, in linea con gli altri listini del Vecchio continente, risente dei timori per l’aumento dei contagi della variante del coronavirus ed il calo del prezzo del petrolio.
Lo spread tra Btp e Bund sale a 107 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,7%.
In calo di oltre l’1% gli altri listini del Vecchio continente. L’indice d’area stoxx 600 cede l’1,33%. In flessione Londra (-1,36%), Parigi (-1,41%), Francoforte (-1,29%) e Madrid (-1,6%). Sui mercati pesa il calo delle banche (-1,2%), l’energia (-1,4%) e le auto (-1,8%).
A Piazza Affari soffre Enel (-3,5%), con lo stacco della cedola. Male anche Bper (-3,4%), Leonardo (-3,1%), Pirelli (-3%). In rosso Tim (-2,9%), nel giorno in cui ha aggiornato la guidance. Tra i titoli legati al petrolio male Saipem (-2,2%), Eni (-2%) e Tenaris (-1,2%). In flessione Mediaset (-2%) che risente dello stacco del dividendo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn: al via sciopero e manifestazione in Santa Croce Firenze
Con slogan in difesa del lavoro già in piazza in centinaia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
19 luglio 2021
12:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via questa mattina in piazza Santa Croce a Firenze la manifestazione e lo sciopero generale territoriale dell’area metropolitana fiorentina indetto da Cgil, Cisl e Uil a sostegno della vertenza della Gkn, contro la chiusura dello stabilimento di Campi Bisenzio (Firenze) e il licenziamento dei 422 dipendenti annunciati dalla proprietà.
Alcune centinaia di persone erano già in piazza, prima delle ore 9, in attesa dell’avvio della manifestazione che prevede sei interventi di lavoratori e lavoratrici dal palco, insieme ai tre interventi della segretaria generale di Cgil Firenze Paola Galgani, del segretario generale di Cisl Firenze-Prato Fabio Franchi e del coordinatore Uil area fiorentina Leonardo Mugnaini.
“Firenze difende il lavoro” è lo slogan dello sciopero generale (dalle 9 alle 13) che negli ultimi giorni ha registrato numerose adesioni: associazioni, delegazioni dalle fabbriche, rappresentanti di partiti saranno in piazza per “il ritiro di tutti i licenziamenti, per la dignità del lavoro, per la tutela del tessuto industriale, per un sistema economico basato sui diritti, la legalità e il rispetto del lavoro”, spiega una nota.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: inflazione e virus spaventano mercati, Europa in calo
Pesano viaggi e turismo, in flessione l’euro sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
10:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus e l’inflazione spaventano i mercati che temono impatti rilevanti sulla ripresa economica globale. I listini europei sono tutti in calo oltre l’1% con l’indice stoxx 600 che cede l’1,4%, facendo registrare la peggiore flessione delle ultime quattro settimane.
Pesa anche l’andamento del petrolio dopo l’accordo dell’Opec+ sulla produzione, con il Wti che scende a 70,80 dollari al barile (-1,3%) e il Brent a 72,64 dollari (-1,3%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in calo a 1,1781 a Londra.
Maglia nera Milano (-2%). In flessione anche Madrid (-1,7%), Parigi (-1,6%), Londra e Francoforte (-1,3%). Soffrono le compagnie aeree (-3,9%) e il turismo (-3%). Male anche l’energia (-1,5%) e le utility (-1,6%). Vendite sulle banche (-1,4%) e l’informatica (-1,6%).
In ordine sparso le materie con l’oro che scende a 1.803 dollari l’oncia (-0,9%) e l’argento cede il 2,8%. Scende il minerale di ferro (-1,3%) mentre il rame sale dello 0,2%.
A Piazza Affari prosegue in calo Enel (-3,1%), appesantita dallo stacco della cedola. Male anche Bper (-3%), Pirelli (-2,7%) e Tim (-2,5%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria:aperto Digital Innovation Hub più integrato mondo
Lef è in Fvg. Presenti ministro Istruzione e Bonomi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
SAN VITO AL TAGLIAMENTO
19 luglio 2021
11:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato inaugurato l’ampliamento di Lean Experience Factory (Lef), Centro di eccellenza per la formazione professionale nel lean management (gestione processi aziendali) e della trasformazione digitale, realizzato nel 2011 per iniziativa dei soci fondatori Confindustria Alto Adriatico, McKinsey e altre istituzioni. Lef diventa il più integrato Digital Innovation Hub al mondo per il sistema industriale.
Sono presenti il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, il Governatore Fedriga e il presidente di Confindustria Alto Adriatico e di Lef, Agrusti; il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi ha inviato un video messaggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa scivola ancora, stoxx 600 -1,8%
Milano (-2,7%) e Parigi (-2%). Scivola l’energia e turismo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
11:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee scivolano ancora con alcuni listini che cedono il 2%. Gli investitori temono effetti sulla ripresa economica globale a causa dell’aumento dei contagi della variante delta e dell’andamento dell’inflazione con un ipotetico inasprimento anticipato della politica monetaria da parte delle banche centrali.

L’indice Stoxx 600 cede l’1,8%. Vendite su Milano (-2,7%) Parigi (-2%), Londra (-1,96%), Francoforte (-1,8%) e Madrid (-1,73%). Scivola l’energia (-2,4%), con il calo del prezzo del petrolio. Male anche le compagnie aeree e turismo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo: apre primo centro di eccellenza nella Silicon Valley
Attenzione su software, data science e intelligenza artificiale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
11:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brembo apre il suo primo centro di eccellenza, che avrà sede nella Silicon Valley in California (Usa). Il centro si chiamerà Brembo Inspiration Lab e sarà un laboratorio sperimentale concentrato principalmente nello sviluppo delle competenze dell’azienda in ambito software, data science e intelligenza artificiale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’apertura del centro di eccellenza del Gruppo rappresenta per Brembo un ulteriore passo in avanti nel percorso per diventare tra i principali Solution Provider e accelera la digitalizzazione dell’azienda, uno degli obiettivi della visione strategica, Turning Energy into Inspiration, annunciata da Daniele Schillaci, Amministratore Delegato di Brembo, nel settembre 2020. Il Brembo Inspiration Lab sarà operativo nel quarto trimestre del 2021 e accoglierà talenti anche e soprattutto al di fuori del settore di riferimento, favorendo l’incontro e il mix virtuoso di competenze differenti a beneficio dello sviluppo delle future soluzioni frenanti di Brembo.
Con l’apertura del nuovo centro, Brembo espande la propria presenza internazionale e cresce in Nord America. Il nuovo centro di eccellenza rappresenterà, inoltre, un punto di riferimento per lo sviluppo tecnologico e commerciale delle relazioni di Brembo con i clienti presenti nella Silicon Valley.
“Entriamo e investiamo nel luogo simbolo dell’avanguardia digitale a livello globale con il chiaro e ambizioso obiettivo di fornire la nostra risposta alle profonde trasformazioni in atto nel settore automotive”, afferma Daniele Schillaci, amministratore delegato di Brembo.   TECNOLOGIA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa in rosso attende Wall Street, Milano -2,9%
Pesano energia, banche e turismo. Euro in calo sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
12:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono la seduta in netto calo, in attesa di Wall Street dove i future sono negativi. I mercati scontano le preoccupazioni degli investitori per l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus e l’andamento dell’inflazione con l’ipotesi di una inasprimento anticipato della politica monetaria da parte delle banche centrali.
Sui mercati pesa l’energia (-2,7%), nonostante l’accordo raggiunto dai Paesi dell’Opec+ sulla produzione.
L’indice d’area stoxx 600 cede l’1,7%. In rosso Milano (-2,9%), Parigi (-2,03%), Londra e Francoforte (-2%), Madrid (-1,9%). Tra i comparti in calo le banche, le compagnie aeree e il turismo. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro scende a 1,7774.
A Piazza Affari scivola Enel (-4%), appesantita dallo stacco della cedola. Male anche Bper (-3%), Tim (-3,5%), nel giorno in cui rivede la guidance e con gli analisti di Caixa che confermano buy sul titolo con target price a 59 centesimi.
Vendite su Exor (-3,6%), Italgas (-3%) e Unicredit (-3,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano maglia nera (-3,1%), tonfo di Enel, giù banche
Petroliferi in calo col greggio in forte discesa, male le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
13:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la discesa di Piazza Affari (-3,1%), maglia nera tra le principali Borse europee, che comunque sono tutte in rosso, così come i future a Wall Street, che appaiono al momento però meno pessimisti. Sullo sfondo i rinnovati timori per la pandemia da Covid 19, con le varianti del virus, in particolare la Delta, mentre gli investitori guardano soprattutto a riuscire a prevedere l’andamento dell’inflazione, con attesa per il meeting Bce di giovedì.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non abbastanza preoccupati, comunque, da correre al bene rifugio, l’oro, che è piatto (+0,01%) a 1.804 dollari l’oncia. Alcuni analisti del resto, come quelli di Generali Investments, parlano di “condizioni macro complessivamente favorevoli”, ma con “le valutazioni, i trend stagionali e il posizionamento che lasciano spazio per correzioni dei prezzi e picchi di volatilità, come quello che stiamo registrando oggi”.
A Milano, mentre in Italia sono al vaglio misure più restrittive sull’uso del “green pass”, il titolo più pesante del listino principale è Enel (-4,9%) e sono in deciso calo Exor (-3,9%), Cnh (-3,3%), tra le auto Stellantis (-3,7%), fra le utility A2a. Male le banche, a partire da Bper (-3,4%), Fineco (-3,3%), Unicredit (-3,2%) e Intesa (-2,8%). In decisa controtendenza Diasorin (+0,5%), tra i farmaceutici, così come non cede molto Recordati (-0,7%) e cerca di arrivare a galleggiare Amplifon (-0,3%). Col greggio in deciso calo, (wti -2,7%) a 69,8 dollari al barile, dopo la decisione della vigilia dell’Opec plus di aumentare la produzione, ne patiscono i petroliferi, da Saipem (-3,2%) a Eni (-2,9%) e nell’impiantistica Tenaris (-2,1%).
Perdite significative per Tim (-3,4%), nonostante la guidance aggiornata in meglio, nell’industria per Buzzi (-3,2%) e tra i semiconduttori per Stm (-3,2%), soffre Poste (-2,9%). Tra i titoli a minore capitalizzazione, tonfo di Fiera Milano (-5,7%), Webuild (-5,1%) e Maire Tecnimont (-4,8%), stretto un accordo con Sap per la digitalizzazione. Perde Brembo (-2,1%), aperto il primo centro di eccellenza nella Silicon Valley.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Landini avverte, mobilitazione se necessario
A settembre rilanciare la discussione nel Paese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
13:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo farci sentire di più e quindi prepararci se necessario anche chiamare i lavoratori alla mobilitazione perché questa è davvero un’occasione irripetibile per il nostro Paese ma anche per il mondo del lavoro”. Lo dice il leader della Cgil, Maurizio Landini a ‘Ri)programmare il paese Pnrr, Trasporti e infrastrutture’.

“Credo che dobbiamo pensare, visto che ormai siamo verso la fine di luglio, che con la ripresa nel mese di settembre dobbiamo rilanciare un momento di discussione nel Paese, a partire da luoghi di lavoro, con maggiore forza di quello che siamo riusciti a fare fino ad ora”, rileva ancora il segretario generale della Cgil che parla di una “grande fase di ascolto, di proposta ma allo stesso tempo di mettere in campo una serie di iniziative e di mobilitazione” a sostegno delle riforme che degli investimenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: sale a 109,3 punti
Il rendimento del decennale italiano stabile allo 0,70%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continua a salire il differenziale tra Btp e Bund, arrivando a 109,3 punti base, rispetto ai 106 punti della chiusura di venerdì e all’apertura invariata d’inizio seduta. Secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, a inizio seduta ha toccato un minimo di 105,3 punti, verso le 8.15.

Il rendimento del decennale italiano è stabile, allo 0,70%,, con un minimo dello 0,69% fatto segnare in mattinata, poco prima delle 10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano amplia calo (-3,6%), tonfo Enel, Eni e banche
Piazza Affari torna ai livelli di marzo, spread su a 109,5 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
15:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari amplia il calo, con l’indice Ftse Mib a -3,6% a quota 23.891 punti, sotto la soglia dei dei 23.900, tornando ai livelli dello scorso 9 marzo. Tra i titoli più colpiti Enel (-5,43%), che proprio oggi stacca la cedola insieme a Mediaset (-4,09%).
Sotto pressione anche Saipem (-4,34%), con il greggio in picchiata (Wti -3,73% a 69,13 dollari), per effetto dei nuovi contagi da variante Delta. Giù anche Eni (-3,81%) e i bancari Bper (-4,2%), Unicredit (-4,09%) e Intesa (-3,7%), con lo spread in rialzo a 109,5 punti base. In calo il rendimento (-0,6 punti) allo 0,699%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio affonda a New York, -3,9% a 69,04 dollari
Dopo accordo Opec+ su produzione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
14:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio in calo a New York, dove le quotazioni perdono il 3,9% a 69,04 dollari al barile.
Ieri l’accordo raggiunto al vertice Opec+ per aumentare la produzione di petrolio a partire da agosto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sotto tiro, pesa variante Delta, Milano -3,3%
Futures Usa in calo, occhi su Bce, scivola il greggio e banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
15:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee sotto tiro in vista dell’avvio di Wall Street, con i futures Usa in rosso nella stagione delle trimestrali. Sui listini incombe l’avanzare della variante Delta che sta minando lo svolgimento dei giochi olimpici di Tokyo e ha costretto il premier britannico Boris Johnson all’autoisolamento.
Milano (Ftse Mib -3.39%) è la peggiore dietro a Francoforte (-2,69%), Parigi (-2,51%), Madrid (-2,38%) e Londra (-2,28%). Scivola il greggio (-3,77% a 69,19 dollari al barile) per i timori di nuove restrizioni legate al crescere dei contagi, che in Europa hanno superato la soglia delle 50mila unità. Sotto pressione i petroliferi Bp (-4,19%), Shell (-3,65%), Eni (-3,52%) e TotalEnergies (-3,24%), insieme a Saipem (-3,9%). Si assesta sotto quota 109 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennali (108,8), con vendite per i bancari Bper (-4,65%), Unicredit (-3,89%), Intesa (-3,38%) e Banco Bpm (-3,15%). Giù in Europa Sabadell (-4,78%), SocGen (-4,33%), Bnp (-4,23%) e Lloyds (-4,23%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pensioni: Orlando convoca i sindacati il 27 luglio
Incontro per discutere della previdenza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
15:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha convocato i sindacati sulla previdenza per martedì 27 luglio. Lo si apprende da fonti sindacali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa sotto tiro, pesa variante Delta, Milano -3,3%
Futures Usa in calo, occhi su Bce, scivolano greggio e banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
16:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano in forte calo le principali borse europee dopo l’avvio negativo degli indici Usa.
la peggiore è sempre Milano (Ftse Mib -3,7%), che con la minaccia della variante Delta ha azzerato i progressi degli ultimi mesi, tornando sui livelli dello scorso mese di marzo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Segno meno anche per Francoforte e Parigi (-3% entrambe), Madrid (-2,8%) e Londra (-2,75%). Scivola il greggio (-3,8% a 69,08 dollari al barile) per i timori di nuove restrizioni legate al crescere dei contagi, che in Europa hanno superato la soglia delle 50mila unità. Sotto pressione i petroliferi Bp (-3,8%), Shell (-3,6%), Eni (-3,56%) e TotalEnergies (-3,16%), insieme a Saipem (-4,37%). Scende a 108,3 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli italiani in calo (-1,1 punti) allo 0,694%. Scivolano in Piazza Affari Bper (-4,52%), Unicredit (-3,73%), Intesa (-3,52%) e Banco Bpm (-3,19%). Giù in Europa Sabadell (-4,5%), Lloyds (-4,14%), SocGen (-4,1%), Barclays 8-3,9%) e Bnp (-3,8%). SocGen (-4,33%), Bnp (-4,23%) e Lloyds (-4,23%). Pesa Tim (-3,99%), che ha abbassato le stime del 2021 e alzato quelle del 2022, insieme ai rivali Bt (-4,04%), Vodafone 8-3,12%) e Deutsche Telekom (-3,01%). In calo anche gli automobilistici Renault (-5,1%), Stellantis (-4,69%), Bmw (-3,39%), Daimler (-3,2%) e Volkswagen (-3,1%) colpite tutte dai timori per la rinnovata emergenza coronavirus che ha già indotto l’inglese Vauxhall (ora Stellantis) a ridurre i turni lavorativi nell’impianto di Luton.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche:Abf,balzo ricorsi +40%, oltre metà su cessione quinto
Restituiti alla clientela 22 milioni di euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
15:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Balzo, nel 2020, del 40% del numero dei ricorsi all’Arbitro bancario e finanziario che hanno quasi toccato quota 31.000. Secondo la relazione annuale presentata oggi “è cresciuto il contenzioso in materia di estinzione anticipata dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio (CQS), connesso con la sentenza della Corte di giustizia europea sul caso Lexitor.
Questi ricorsi, che assorbono il 55 per cento del contenzioso, sono aumentati del 61 per cento; sono in crescita anche i ricorsi in tema di buoni fruttiferi postali (BFP).
Oltre 22 milioni di euro sono stati restituiti alla clientela per le decisioni dell’Arbitro Bancario e finanziario nel 2020.
Si tratta di un importo inferiore ai 27 milioni di euro stabiliti dai collegi a causa dei dissensi sulle pronunce in materia di Cessione del quinto e Buoni postali da parte dei soggetti finanziari che hanno richiesto quindi una valutazione da parte dell’autorità giudiziaria. Il tasso di adesione alle decisioni ABF (83 per cento) è così diminuito. Se non si considerano gli inadempimenti in tali materie, il tasso di adesione alle decisioni dei Collegi è prossimo al 98 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa brucia 240 miliardi di euro. Wall Street chiude in forte calo
Variante Delta, calo greggio e rischio inflazione fanno paura
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
22:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee hanno bruciato 240 miliardi di capitalizzazione in una sola seduta. E’ la perdita virtuale basata sul calcolo della capitalizzazione delle borse del Vecchio Continente.
Con i timori per la variante Delta del Covid 19, il calo del greggio per le possibili nuove restrizioni e il rischio di una fuga in avanti dell’inflazione Milano ha ceduto il 3,34% a 23.965 punti, Parigi il 2,54% a 6.295 punti, Londra il 2,34% a 6.844 punti, Francoforte il 2,62% a 15.133 punti e Madrid il 2,4% a 8.301 punti.
Ha chiuso in rialzo a 109,9 punti base il differenziale tra Btp italiani e Bund tedeschi decennali. In rialzo di 0,5 punti allo 0,711% il rendimento annuo dei titoli decennali. Nel resto d’Europa è sceso di 6,6 punti il rendimento degli analoghi titoli britannici, di 3,2 punti quello dei titoli tedeschi e di 2,3 punti l’analogo dato dei titoli francesi.
Il petrolio chiude in forte calo a New York, dove le quotazioni perdono il 7,51% a 66,42 dollari al barile.
Wall Street chiude in forte calo. Il Dow Jones perde il 2,09% a 33.963,29 punti, in quello che è il calo maggiore da ottobre. Il Nasdaq cede l’1,06% a 14.274,98 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno l’1,58% a 4.258,80 punti, la flessione maggiore da maggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole nel finale con Wall Street, Milano -3,5%
Timori variante Delta affossano greggio, spread sopra quota 109
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La minaccia della variante Delta spaventa ovunque gli investitori con il greggio (Wti -6,45% a 67,18 dollari) ben due dollari sotto i valori della mattinata per i timori di nuove restrizioni legate al crescere dei contagi, che in Europa hanno superato la soglia delle 50mila unità. Sotto pressione i petroliferi Bp e Shell, in calo entrambi di oltre il 5%, mentre in Piazza Affari Eni cede il 3,,5% e a Parigi TotalEnergies il 4,15%). Giù anche Saipem (-4,16%). Risale a 109,4 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli italiani in risalita allo 0,7% secco. Pesano a Milano i bancari Bper (-4,52%), Unicredit (-4,92%), Intesa (-3,76%) e Banco Bpm (-3,3%). Nel resto d’Europa scivolano SocGen (-5%), Bnp (-4,8%), Banco de Sabadell (-4,74%), Lloyds (-4,66%) e Barclays (-4,53%). Giù Tim (-4,2%), che ha abbassato le stime del 2021 e alzato quelle del 2022. Fa peggio Bt (-4,8%), Deutsche Telekom cede il 4,22% e Vodafone il 3,22%. In calo gli automobilistici Renault (-4,5%), Stellantis (-3,85%), Bmw (-3,5%), Daimler (-3,2%) e Volkswagen (-2,9%) colpite tutte dai timori per la rinnovata emergenza coronavirus, che ha già indotto l’inglese Vauxhall (gruppo Stellantis) a ridurre i turni lavorativi nell’impianto di Luton. In forte tensione Exor (-4,4,5%) e Cnh (-4,05%), decisamente più cauta Ferrari (-1,39%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in forte calo, -3,34%
Indice Ftse Mib a quota 23.965 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 luglio 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in forte calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha ceduto il 3,34% a 23.965 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude pesante, Parigi -2,54%, Londra -2,34%
Deboli anche Francoforte (-2,7%) e Madrid (-2,47%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura pesante per le principali borse europee. Parigi ha ceduto il 2,54% a 6.295 punti, Londra il 2,34% a 6.844 punti, Francoforte il 2,7% a 15.120 punti e Madrid il 2,47% a 8.296 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano brucia 4 mesi (-3,34%), giù Enel, Saipem e Bper
Indice Ftse Mib ai livelli di marzo, spread sfiora i 110 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
18:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari arretra di quasi 4 mesi in un solo giorno, con l’indice Ftse Mib in calo del 3,34% a 23.965 punti, sui livelli della prima decade di marzo. In risalita lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 109,9 punti, con il rendimento allo 0,711% (+0,5 punti base).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari è rimasta per l’intera seduta in coda alle altre borse europee, che hanno mandato in fumo 240 miliardi di capitalizzazione.
Brillanti gli scambi per oltre 2,76 miliardi di euro di controvalore, quasi uno in più delle ultime due sedute. Il crescere dei contagi da variante Delta del Coronavirus, che hanno superato le 50mila unità giornaliere in Europa, con il premier Britannico Boris Johnson in autoisolamento nel primo giorno senza restrizioni per il Regno Unito hanno scatenato gli ordini di vendita un po’ ovunque, Stati Uniti compresi. Sullo sfondo i timori dell’inflazione che avanza, mentre il passo indietro del greggio legato alle possibili future restrizioni ha completato il quadro negativo. Quasi del tutto in rosso il paniere principale, con le uniche eccezioni di Diasorin (+1,81%) e Amplifon (+0,47%).
Sotto pressione Bper (-5,08%) insieme a Intesa (-4,23%), Unicredit (-3,59%), Banco Bpm (-3,19%) ed Mps (-2,99%).
Scivolone di Enel (-5,07%), che ha staccato la cedola insieme a Mediaset (-4,31%). Sotto pressione anche Saipem (-4,74%), Maire Tecnimont (-7,66%) ed Eni (-3,85%). Debole Stellantis (-3,8%) insieme alle rivali europee e a Cnh (-4,08%), con ripercussioni su Exor (-4,75%), a monte della catena di controllo. E’ andata meglio a Ferrari, che ha limitato il calo all’1,34%. Pesante Tim (-4,33%), che ha abbassato le stime sul 2021 alzando quelle sul 2022, in una giornata difficile anche per le rivali europee. Il clima di incertezza non ha frenato il mattone, con Gabetti (+12,15%) in prima linea tra i titoli a minor capitalizzazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le borse europee hanno bruciato 240 miliardi di capitalizzazione in una sola seduta. E’ la perdita virtuale basata sul calcolo della capitalizzazione delle borse del Vecchio Continente. Con i timori per la variante Delta del Covid 19, il calo del greggio per le possibili nuove restrizioni e il rischio di una fuga in avanti dell’inflazione Milano ha ceduto il 3,34% a 23.965 punti, Parigi il 2,54% a 6.295 punti, Londra il 2,34% a 6.844 punti, Francoforte il 2,62% a 15.133 punti e Madrid il 2,4% a 8.301 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,87%)
Timori aumento contagi Covid nella capitale giapponese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
20 luglio 2021
02:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi col segno meno, appesantita dalla progressiva contrazione degli indici azionari statunitensi e mentre aumentano i timori di una spirale dei contagi da Covid-19 nella capitale giapponese quando mancano tre giorni della cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi. In apertura il Nikkei cede lo 0,87% a quota 27,411,18, con una perdita di 241 punti.
Sul fronte dei cambi lo yen si rafforza sul dollaro a 109,50 e sull’euro a 129,10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: argina discesa, Wti a 66,52 dollari al barile
Brent a 68,79 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si argina la discesa delle quotazioni del petrolio calate a picco ieri dopo l’accordo Opec+ su un rialzo dei target di produzione. Il greggio Wti recupera un frazionale 0,15% a 66,52 dollari al barile (66,42 ieri sera a New York).
Il Brent sale dello 0,25% a 68,79 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in lieve rialzo a 1.815 dollari l’oncia
Metallo sale dello 0,16%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve aumento per il prezzo dell’oro. Il metallo con consegna immediata guadagna lo 0,16% 0,13% a 1815 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp Bund: in lieve calo a 108 punti
Il rendimento del decennale italiano scende allo 0,69%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve calo per lo spread tra Btp e Bund a 108 punti contro i 109 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,69%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in lieve calo sul dollaro a 1,1781
Su yen sale a 129,03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve calo per l’euro nei confronti del dollaro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1781 (1,1799 ieri sera a New York). Nei confronti dello yen la valuta europea sale a 129,03.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: variante Delta pesa su Asia, future Europa positivi
Tokyo -1% e Hong Kong -1,1%. Tiene il petrolio e sale l’oro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano le vendite sulle Borse asiatiche dopo gli scossoni in Europa e a Wall Street, scatenati dai timori per la diffusione della variante Delta e dei suoi possibili impatti sulla ripresa. Si arresta per ora la rotta del petrolio, alimentata dall’aumento della produzione deciso dall’Opec+, come pure si stabilizzano i rendimenti dei Treasury americani, scivolati ieri sotto quota 1,2% per effetto dalla fuga dal rischio degli investitori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I future sull’Europa e New York, in rialzo, segnalano il tentativo dei listini di lasciarsi alle spalle il tracollo.
Tokyo ha chiuso in calo dell’1%, Seul dello 0,3% e Sydney dello 0,5% mentre Hong Kong arretra dell’1,1%, Shanghai dello 0,2% e Shenzhen è sostanzialmente invariata, con i titoli ciclici e gli industriali che hanno sofferto i cali più consistenti. Il petrolio è in lieve ripresa, con il brent che avanza dello 0,7% a 69,08 dollari al barile e il wti dello 0,1% a 66,52 dollari mentre continua a salire l’oro (+0,8% a 1.817 dollari). In una giornata povera di dati macro l’attenzione degli investitori resta ancorata all’andamento della variante delta e alla riunione di giovedì della Bce, da cui arriverà un aggiornamento della politica monetaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
EasyJet: ricavi trimestre salgono a 219,9 milioni di sterline
Perdita prima delle imposte 318 milioni, indebitamento stabile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
EasyJet ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con ricavi per 212,9 milioni di sterline (246,85 milioni di euro), contro i 7,2 milioni di sterline (8,35 mln euro) del 2020. I ricavi da vendite di biglietti hanno raggiunto quota 151,9 milioni di sterline, contro i 3,6 milioni del 2020 e i ricavi cosiddetti ‘accessori’ i 61 milioni di sterline contro i 3,6 milioni del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I costi fissi medi si sono limitati a 34 milioni di sterline alla settimana (39,42 milioni di euro) contro i 40 previsti nel primo trimestre. Una “disciplina dei costi”, spiegano a Luton (Gran Bretagna) che ha consentito al Gruppo di mantenere il proprio indebitamento stabile a circa 2 miliardi di sterline (2,32 mld euro), con una perdita prima delle tasse di 318 milioni di sterline (318,71 mln euro), in linea con le attese.
Nel corso del trimestre dell’anno il Gruppo ha trasportato 3 milioni di passeggeri, un dato in linea, spiegano a Luton, con l’aumento della capacità di trasporto a 4,5 milioni di posti, che rappresenta il 17% della capacità del terzo trimestre del 2019. L’intera flotta di EasyJet, a seguito della pandemia da Covid 19, era rimasta a terra per quasi 2 settimane del 3/o trimestre del 2020, limitando la propria capacità a 117mila posti. Per il 4/o trimestre dell’esercizio la capacità di trasporto del di EasyJet è prevista in crescita fino al 60% dei livelli del 2019, prima della pandemia.
“Nel costo del trimestre – ha commentato l’amministratore delegato di EasyJet Johan Lundgren – abbiamo gestito con successo le sfide della pandemia, sfruttando la nostra capacità di reazione per catturare la domanda e focalizzandoci sul controllo dei costi operativi per ridurre al minimo il consumo di cassa”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,59%)
L’indice Ftse Mib sale a 24.107 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
20 luglio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha avviato le contrattazioni in progresso dello 0,59% a 24.107 punti, cercando di lasciarsi alle spalle il tonfo della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa tenta il rimbalzo, Londra apre a +0,8%
Parigi avanza dello 0,5 e Francoforte dello 0,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prove di rimbalzo sulle Borse europee dopo il tonfo di ieri. A Londra l’indice Ftse 100 ha avviato le contrattazioni in progresso dello 0,79% a 6.898 punti, a Parigi il Cac 40 avanza dello 0,46% a 6.325 punti mentre a Francoforte il Dax sale dello 0,67% a 15.234 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano accelera (+1,1%) con Saipem, Unipol e Intesa
Bene Poste e Interpump, rialza la testa Tim. Debole Amplifon
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari accelera dopo i primi scambi con l’indice Ftse Mib che avanza dell’1,07% mentre gli investitori acquistano la gran parte dei titoli del listino principale. Saipem (+2%), Unipol (+1,7%), Poste (+1,6%) e Interpump (+1,6%) balzano in testa alle blue-chip mentre Intesa (+1,5%) guida la riscossa dei bancari davanti a Banco Bpm (+1,4%) e Unicredit (+1,4%).
Rialza la testa Tim (+1,2%), dopo lo scivolone della vigilia, acuito dal taglio della guidance sull’ebitda 2021. Acquisti anche su Campari (+1,5%) e A2A (+1,5%). Fiacche invece Amplifon (-0,1%) e Recordati (-0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Enac, per gestori aeroporti perdita oltre 1mld 2020
Solo nel periodo marzo-settembre
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il crollo del traffico aereo nel 2020, in conseguenza alla crisi Covid, ha condizionato fortemente la situazione economico-finanziaria dei gestori aeroportuali e di tutta la filiera del settore. I dati trasmessi dalle società di gestione hanno consentito di stimare una perdita economica complessiva subita dal sistema di oltre 1 miliardo di euro, nel solo periodo marzo-settembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto emerge da un Focus sul ‘La gestione della pandemia da Covid-19′ contenuto nel Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell’Enac, che viene presentato oggi. Nel corso del 2020, il traffico aereo è stato fortemente condizionato dalla crisi innescata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 che ne ha causato una forte contrazione, in linea con quanto registrato nel resto del mondo: sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2020, tra traffico nazionale e internazionale, con un decremento rispetto al 2019 del -72,5%. Sono i numeri del Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell’Enac, che confermano i dati già diffusi dall’Ente ad aprile. In particolare, il traffico nazionale, con i suoi 25 milioni di passeggeri ha registrato una diminuzione più moderata, -61,1%, rispetto al traffico internazionale, 78,3%, con un totale di circa 27.700.000 passeggeri. La graduatoria dei primi vettori operanti in Italia vede la low cost irlandese Ryanair al primo posto (11.836.904 passeggeri), cui segue con poco più della metà dei passeggeri Alitalia (6.514.579); terza EasyJet (3,5 milioni di passeggeri). Alitalia però supera di poco Ryanair nella graduatoria dei primi vettori per il traffico nazionale (4.388.984 passeggeri trasportati dall’ex compagnia di bandiera contro i 4.081.277 della low cost). Guardando agli scali con il maggior numero di passeggeri, infine, Roma Fiumicino si conferma al primo posto con 9,7 milioni (-77,5% dal 2019), seguita da Milano Malpensa (7,2 milioni, -74,9%) e Bergamo (3,83 milioni, -72,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Enac, per gestori aeroporti perdita di oltre 1 miliardo nel 2020
Solo nel periodo marzo-settembre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il crollo del traffico aereo nel 2020, in conseguenza alla crisi Covid, ha condizionato fortemente la situazione economico-finanziaria dei gestori aeroportuali e di tutta la filiera del settore. I dati trasmessi dalle società di gestione hanno consentito di stimare una perdita economica complessiva subita dal sistema di oltre 1 miliardo di euro, nel solo periodo marzo-settembre 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto emerge da un Focus sul ‘La gestione della pandemia da Covid-19′ contenuto nel Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell’Enac, che viene presentato oggi. Nel corso del 2020, il traffico aereo è stato fortemente condizionato dalla crisi innescata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 che ne ha causato una forte contrazione, in linea con quanto registrato nel resto del mondo: sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2020, tra traffico nazionale e internazionale, con un decremento rispetto al 2019 del -72,5%. Sono i numeri del Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell’Enac, che confermano i dati già diffusi dall’Ente ad aprile.
In particolare, il traffico nazionale, con i suoi 25 milioni di passeggeri ha registrato una diminuzione più moderata, -61,1%, rispetto al traffico internazionale, 78,3%, con un totale di circa 27.700.000 passeggeri. La graduatoria dei primi vettori operanti in Italia vede la low cost irlandese Ryanair al primo posto (11.836.904 passeggeri), cui segue con poco più della metà dei passeggeri Alitalia (6.514.579); terza EasyJet (3,5 milioni di passeggeri). Alitalia però supera di poco Ryanair nella graduatoria dei primi vettori per il traffico nazionale (4.388.984 passeggeri trasportati dall’ex compagnia di bandiera contro i 4.081.277 della low cost). Guardando agli scali con il maggior numero di passeggeri, infine, Roma Fiumicino si conferma al primo posto con 9,7 milioni (-77,5% dal 2019), seguita da Milano Malpensa (7,2 milioni, -74,9%) e Bergamo (3,83 milioni, -72,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Parte progetto italiano per decarbonizzare industria vetro
Gruppo guidato da Snam,Rina e Bormioli testerà utilizzo idrogeno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Parte in Italia un progetto per la decarbonizzazione dell’industria del vetro con l’utilizzo dell’idrogeno. Il progetto è nato dalla collaborazione di un gruppo di lavoro composto da Snam, Rina, Bormioli Luigi, Bormioli Rocco, Stara Glass, Università degli studi di Genova, Stazione Sperimentale del Vetro, Ifrf Italia, Sgrpro e Rjc Soft.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo rappresenta l’intera filiera e coinvolge specialisti del settore energetico, gruppi vetrari di primo livello, player nel campo della produzione e del trasporto di combustibile, aziende della certificazione e nell’integrazione di sistemi, imprese di progettazione di forni fusori e centri universitari di ricerca. L’idrogeno avrà un “ruolo fondamentale nella decarbonizzazione di settori a elevata intensità energetica come quello del vetro per centrare gli obiettivi climatici nazionali ed europei”, afferma l’amministratore delegato di Snam,Marco Alverà.
Il progetto, chiamato ‘Divina’ (Decarbonizzazione dell’Industria Vetraria: Idrogeno e Nuovi Assetti), nel breve e medio periodo, di valutare il risultato dell’introduzione di una percentuale crescente di idrogeno miscelato al gas naturale in forni fusori esistenti e in regolare regime di produzione.
“Continuiamo a lavorare con Snam e con altre realtà per contribuire alla transizione ecologica delle principali filiere energivore”, sostiene Ugo Salerno, presidente e amministratore delegato di Rina.
“In qualità di eredi di una delle più antiche tradizioni industriali europee di produzione di vetro di alta qualità, vogliamo essere protagonisti del processo di decarbonizzazione del nostro settore catalogato come hard-to-abate”, afferma Vincenzo Di Giuseppantonio, amministratore delegato del gruppo Bormioli Luigi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa corre,su petrolio e banche,giù rendimenti bond
Corre Ubs dopo i conti, scivola Volvo. In rialzo i future a Ny
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
10:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee guadagnano vigore dopo i primi scambi portando i rialzi attorno all’1% e lasciandosi alle spalle il tracollo di ieri, seppure in un contesto ancora precario, impegnate a difendere i massimi a cui sono arrivate dagli effetti sull’economia della variante delta, da un lato, e dall’inflazione e dai suoi impatti sulla politica monetaria dall’altro.
Parigi avanza dell’1,3%, Londra dell’1,1%, Francoforte dello 0,9% e Milano dello 0,7%, quest’ultima in frenata rispetto ai massimi della mattinata.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si preannuncia tonica l’apertura di Wall Street con i future sul Dow Jones in progresso dello 0,8%.
Rimbalza anche il petrolio, con il wti che sale dell’1,4% a 67,35 dollari al barile. Sono in calo i rendimenti sul debito sovrano europeo mentre il Treasury ritorna sopra quota 1,2% dopo che la ricerca di porti sicuri da parte degli investitori ne aveva riportato ieri il rendimento ai minimi da febbraio.
Energetici (+1,6%), finanziari (+1,3%) e materie prime (+1,3%) guidano il rimbalzo dei listini dove corre Ubs (+4,5%) in scia ai conti trimestrali che frenano invece Volvo (-4%).
Bene anche Easyjet (+1,5%), la cui perdita è stata decisamente inferiore alle attese degli analisti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool: lavoratori bloccano binari Alta Velocità e Piazza Garibaldi a Napoli
In 200 operai circa con slogan e striscioni contro l’azienda
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
20 luglio 2021
12:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori della Whirlpool questa mattina hanno prima occupato i binari dell’Alta Velocità alla stazione centrale di Napoli e attuato poi un blocco stradale a piazza Garibaldi. A manifestare circa 200 operai che espongono striscioni e scandiscono slogan contro la multinazionale americana.
“Se il Governo vuole rendersi complice di questa assurda decisione dell’azienda stando in silenzio, noi non abbiamo nessuna intenzione di fermarci.
Non si può permettere la chiusura dei cancelli di un’azienda che non solo non rispetta gli accordi, ma in più scoppia di salute”. A parlare è Italia Orofino, operaia della Whirlpool di via Argine a Napoli, che commenta la protesta di oggi che ha visto i lavoratori dello stabilimento partenopeo occupare prima i binari dell’Alta Velocità e poi attuare un blocco stradale in Piazza Garibaldi. “Chi tace – aggiunge Orofino – è complice e noi non staremo zitti fino a quando non si ritirerà la procedura di licenziamento e verranno aperti i cancelli di via Argine”.’Non si può permettere la chiusura dei cancelli.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Confindustria: il ‘bello’ italiano vale 135 mld di export
Potenziale crescita di 82 mld. Faro su Cina 70 mln nuovi ricchi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il “Bello e Ben Fatto” italiano vale 135 miliardi di euro, rappresenta una parte consistente dell’ export complessivo dell’Italia ed è trasversale a tutti i comparti dal Made in Italy, seppure in maniera più marcata nei settori afferenti alle 3 “F” di Fashion, Food and Furniture. È quanto emerge dall’analisi condotta dal Rapporto Esportare la Dolce Vita, realizzato dal Centro Studi Confindustria, in collaborazione con Unicredit e con il contributo di SACE, Netcomm e Fondazione Manlio Masi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo Studio mette in risalto un ulteriore potenziale di crescita di 82 miliardi. Faro sulla Cina che prevede in 5 anni 70 milioni di nuovi ricchi. Le eccellenze italiane – spiega la ricerca – si dirigono prevalentemente verso i mercati avanzati, che insieme ne assorbono circa 114 miliardi di euro. Ammonta invece a oltre 20 miliardi di euro il quantitativo di eccellenze esportato verso i paesi emergenti, che, per il loro dinamismo offrono margini di crescita maggiori, a fronte comunque di rischi più elevati. Ma, nonostante la forza che già esprime l’export del made in Italy, c’è ancora un margine potenziale di incremento delle esportazioni, calcolato in 82 miliardi di euro: per oltre tre quarti nei paesi avanzati (62 miliardi di euro) e per la restante parte negli emergenti (20 miliardi di euro).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano frena con Amplifon e Atlantia, bene Pirelli
Ftse Mib torna in parità, spread Btp-Bund a 110 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
11:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si appiattisce Piazza Affari in tarda mattinata dopo un avvio vivace. Il Ftse Mib azzera i rialzi, appesantito dai cali di Amplifon (-1,3%), Atlantia (-0,9%) e Recordati (-0,7%).
Fiacco l’automotive con Cnh (-0,7%), che risente dei conti deludenti di Volvo, Stellantis (-0,4%) e Ferrari (-0,5%), e il risparmio gestito con Fineco (-0,6%) e Banca Generali (-0,3%). Balzano in testa ai rialzi Pirelli (+1,3%) e Leonardo (+1,3%), davanti a Saipem (+1,2%), Buzzi (+1,1%) e A2A (+1,1%). ben acquistate anche Poste (+1%) e Unipol (+1%). Lo spread Btp-Bund si riporta in area 110 punti base.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: prezzi salgono ancora, media a 1,655 euro al litro
Dati Mise, in aumento anche il diesel a 1,51 euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
11:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono ancora i prezzi della benzina. La media nazionale sul self service rilevata dal ministero dello Sviluppo economico nella settimana appena trascorsa è di 1,655 euro al litro (5,66 centesimi in più rispetto al monitoraggio precedente).

In aumento di quasi 5 centesimi al litro in una settimana anche i prezzi del gasolio, in media – sempre in modalità self service – a 1,513 euro al litro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: EY,ripresa investimenti in Ue, Italia resiliente
Julie Teigland, Paese ha aumentato attrattività
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
11:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Europa è percepita come un “ambiente stabile” e con un mercato ampio e accessibile. E nonostante la pandemia, gli investimenti diretti esteri sono diminuiti solo del 13% nel 2020 e “si prevede che riprenderanno rapidamente”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al tempo stesso “l’Italia si è dimostrata estremamente resiliente ed è riuscita ad aumentare la propria attrattività, con un numero di iniziative di investimento diretto estero cresciuto del 5%”. Questo lo scenario che emerge dal colloquio tenuto da Julie Teigland, area managing partner di EY Europe, Middle East, India and Africa (EMEIA). Ora, con la spinta propulsiva che ci si attende quest’anno nell’attuazione di “progetti di investimento che sono stati sospesi nel 2020, abbiamo tutte le ragioni per credere che quando questo capitale verrà liberato, l’Europa sperimenterà un rimbalzo” spiega Teigland mettendo in evidenza che in questo contesto “l’Italia ha ora un’opportunità senza precedenti con il Pnrr”. L’indagine EY sull’attrattiva mostra, ad esempio, che “il 48% dei manager intervistati si dichiara pronto ad investire in Italia” puntualizza Teigland avvertendo però che il nostro Paese “ha bisogno di avviare riforme incisive e coraggiose e credo davvero che il Paese sia pronto, più che mai, a raccogliere queste sfide e a diventare una delle principali destinazioni europee per gli investimenti diretti esteri”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa perde colpi, Milano gira in calo
Listini nervosi per Covid e inflazione, frena anche il petrolio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
12:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si sgonfia il rimbalzo delle Borse europee, con Milano maglia nera che passa brevemente in territorio negativo e poi riagguanta la parità. Il Ftse Mib cede lo 0,2% mentre Francoforte torna in parità e Parigi e Londra riducono i rialzi, rispettivamente, allo 0,4 e allo 0,3%.
Meno brillanti anche i future su Wall Street con il Dow Jones che dimezza i progressi allo 0,4%.
Il clima sui listini si conferma dunque volatile dopo lo scossone di ieri e la minaccia di una correzione, rispetto ai massimi raggiunti da molte Borse, sempre incombente. Lo spread Btp-Bund si riapre a 110 punti base mentre anche il petrolio rallenta la corsa, con il brent che riduce il rialzo allo 0,1%.
Appesantiscono i listini, dove i timori legati alla variante Delta e all’inflazione non sono assopiti, i titoli tecnologici, della salute, le auto e quelli legati al turismo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ruffini: evasione fiscale per 79,8 miliardi nel 2018
Dati 2018; qualcosa si sta muovendo, erano 88 mld nel 2011
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
12:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’evasione fiscale Irpef, Ires, Iva e Irap nel 2018 era di 79,8 miliardi, in calo di quasi 9 miliardi rispetto al 2011. Lo ha detto il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini in un webinar della Uil sull’evasione fiscale sottolineando che “qualcosa si sta muovendo”.
“E’ solo una tendenza che bisogna consolidare e tentare di migliorare. Il tema però – è come ridurre il tax gap e non quanti accertamenti debba fare l’Agenzia delle entrate.
L’Agenzia funziona se riesce a controllare tutti gli evasori ma funziona ancora di più il sistema Paese se riesce a far si che gli evasori non ci siano o vengano ridotti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, da Pnrr Stati finora 200 miliardi al clima
Nei 22 piani approvati misure da trasporti ‘green’ a efficienza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 luglio 2021
12:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 200 i miliardi di euro che i 22 piani nazionali per la ripresa approvati dalla Commissione europea dedicano alle misure verdi. I conti li ha fatti la presidente dell’Esecutivo Ue, Ursula von der Leyen, partecipando a un webinar della European University Institute School of Transnational Governance.

Parlando delle risorse che l’Ue mette a disposizione della transizione ambientale, von der Leyen ha dichiarato che “i primi 22 piani nazionali approvati dalla Commissione impegnano risorse complessive per 200 miliardi di euro in misure verdi, come trasporti non inquinanti ed efficienza energetica”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
H Farm si allea a Vodafone e connette il Campus in 5G
Formazione e innovazione a sostegno delle imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
13:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vodafone porta il 5G nel più grande polo di formazione e innovazione digitale in Europa, all’H-FARM Campus. L’alleanza fra i due gruppi, annuncia una nota, consente al Campus di Roncade di crescere come polo di innovazione per lo sviluppo delle competenze digitali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La partnership con Vodafone Business – dichiara Riccardo Donadon, fondatore di H-FARM – rappresenta una leva fondamentale per la crescita del nostro Campus: fornisce uno strumento importante per l’accelerazione delle competenze digitali delle nuove generazioni, consentendo una didattica all’avanguardia e a prova di futuro. L’adozione del 5G conferma che il nostro Campus è il luogo in cui le innovazioni e le ultime tecnologie trovano casa: non solo gli studenti, grazie alla rete mobile di ultima generazione di Vodafone possiamo garantire alle aziende del Campus l’opportunità di realizzare nuovi progetti e servizi per le città e per i cittadini di domani”.
“Contribuire allo sviluppo del Campus di H-FARM è motivo di orgoglio – afferma Giorgio Migliarina, direttore di Vodafone Business – ci permette di portare sul campo il contributo che le reti di nuova generazione come il 5G garantiscono allo sviluppo e alla crescita di imprese e territori. Grazie al 5G, creiamo uno spazio in cui la migliore tecnologia di comunicazione su rete mobile incontra la grande vocazione tecnologica di H-FARM, un polo nel quale formazione e innovazione convivono e si fondono per sostenere le imprese affinché possano sviluppare nuovi servizi digitali e nuovi modelli di business ed essere pronte ad affrontare le sfide del futuro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
iGenius, augmented analytics a imprese con Google Cloud e Tim
La startup accelera l’innovazione e annuncia nuove partnership
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
13:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La startup milanese iGenius lancia il proprio strumento di augmented analytics — crystal, l’advisor virtuale per la data intelligence — su Google Cloud, per accelerare l’adozione delle tecnologie di cloud e data intelligence, favorendo il processo di trasformazione digitale per le aziende, e per spingere le applicazioni pratiche dell’intelligenza artificiale oltre i muri dei laboratori di innovazione. La sfida di iGenius è di ampliare l’accesso ai dati business oltre i confini dei team tecnici, assicurando che anche i team con una ridotta alfabetizzazione dei dati possano ottenere le risposte necessarie per prendere decisioni migliori, più velocemente, su base quotidiana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tim è parte integrante del progetto, grazie alla partnership fra iGenius e Noovle, la cloud company del Gruppo, nell’ambito del programma di sviluppo dell’ecosistema di Independent Software Vendor sulle piattaforme Google Cloud. Noovle metterà a disposizione l’esperienza maturata nelle tecnologie cloud di Tim sui propri data center in Italia e le competenze nei servizi professionali attraverso la collaborazione con Google Cloud e, grazie alla presenza capillare sul territorio, porterà le soluzioni sviluppate con iGenius sul mercato delle imprese e delle pubbliche amministrazioni italiane.
‘L’accesso ai dati e la capacità di leggerli e interpretarli correttamente sono fondamentali per prendere le giuste decisioni in un’azienda di qualsiasi dimensione – dice Uljan Sharka, Ce di iGenius – Sulle medie e grandi imprese è facile immaginare l’impatto e quantificare l’incremento di efficienza. Il nostro advisor virtuale potrà aiutare anche i piccoli imprenditori perché non richiede particolari investimenti di integrazione’.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Derivati: Procura C. Conti, contestazioni a 66, anche Pisapia
Su contratti ‘diseconomici’ della Città metropolitana di Milano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 64 gli ex amministratori e dirigenti della Città metropolitana di Milano, incluso l’ex sindaco Giuliano Pisapia ma anche consiglieri e assessori della giunte Colli e Penati, e due gli intermediari finanziari (Bank of America e Dexa Prediop spa) a cui la Procura regionale della Corte dei conti per la Lombardia ha notificato un invito a dedurre sulla conclusione e gestione di alcuni contratti derivati (“swap”) manifestamente diseconomici per l’ente.
Una situazione che, secondo la Procura della Corte, ha creato un danno erariale “allo stato attuale” superiore ai 70 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La contestazione preliminare di responsabilità risarcitoria amministrativo – contabile è stata fatta dopo una consulenza dei funzionari del Nucleo di Supporto all’Autorità Giudiziaria della Banca d’Italia e una attività istruttoria a cui ha collaborato il Nucleo di Polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Milano.
In una nota, la Procura della Corte dei Conti parla di “un doloso occultamento delle reali condizioni finanziarie sottese alle operazioni in derivati”.
Pisapia è chiamato in causa non per l’istruttoria e la stipula degli swap (che risalgono a ben prima) ma perché “disattendendo sia il parere fornito dall’Avvocatura che dai legali incaricati” ha deciso di “ignorare il claim notificatigli sia da Merrill Lynch che da Dexia” e quindi di non costituirsi nel giudizio poi azionato e vinto da Dexia dinanzi alla Corte ingleseò In questo modo avrebbe causato così all’ente un “grave pregiudizio in termine di costi processuali che di preclusione per la successiva azione di annullamento” dello strumento finanziario.
L’invito al contraddittorio, spiega il comunicato, servirà alla Procura per calibrare le responsabilità di ciascuno nel causare il danno e quindi la correttezza “del riparto soggettivo degli importi oggetto di indagine”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lvmh: acquisisce il 60% di Off-White da Virgil Abloh
L’operazione si chiuderà in 60 giorni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Virgil Abloh e Lvmh hanno annunciato un accordo definitivo per cui Lvmh acquisirà una partecipazione di maggioranza nel gruppo Off-White, proprietario del marchio omonimo. A seguito dell’acquisizione, Lvmh deterrà una partecipazione del 60% nel marchio e Abloh manterrà una quota del 40% e continuerà come direttore creativo del marchio, che ha fondato nel 2013.
L’operazione, soggetta alle approvazioni di legge, dovrebbe essere completata in 60 giorni.
La partnership di Abloh con Lvmh era iniziata nel marzo 2018, quando Abloh era stato nominato direttore artistico della collezione uomo di Louis Vuitton, ruolo che manterrà. Lvmh e Abloh hanno concordato ora anche di sfruttare insieme le competenze del gruppo per lanciare nuovi marchi e collaborare con quelli esistenti anche al di là della moda.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Febaf, investimenti privati cruciali per successo
Cipolletta, anche antidoto a ‘publicizzazione’ economia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
17:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli investimenti privati saranno cruciali per il successo del Recovery plan ma per far decollare la partnership pubblico-privata, e destinare risorse alla capitalizzazione delle imprese dopo la crisi del Covid, occorrono riforme regolamentari e fiscali come incentivo. E’ quanto è emerso dalla quinta Giornata dell’investitore istituzionale, organizzata oggi da FeBAF in videoconferenza e dedicata al ruolo nell’economia degli intermediari finanziari che investono risorse aggregate e raccolte sul mercato.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo le prime proiezioni a fine 2020 il patrimonio degli investitori istituzionali in Italia – assicurazioni, fondi, casse, fondazioni – supera i mille miliardi e crescono i depositi delle famiglie per effetto dell’incertezza. “Uno spostamento anche limitato di queste risorse verso il capitale delle imprese permetterebbe di investire in sostenibilità, innovazione, nuova occupazione, progetti di lungo termine” spiega la Febaf. Si tratta di mezzi finanziari che andrebbero ad integrare gli obiettivi e le disponibilità europee del PNRR (Piano di Resilienza e Ripresa). Per il presidente di Febaf Innocenzo Cipolletta “l’investimento ‘paziente’ dei privati è anche un antidoto contro i rischi di una ‘pubblicizzazione dell’economia’, che sarebbe conseguenza di un intervento statale prolungato ed esclusivo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery:mediazione su Superbonus,ritocchi non estensione
Da Cila a residenza in arrivo nuove semplificazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nuove semplificazioni ma nessun allargamento per il Superbonus. Un emendamento al dl Recovery approvato in nottata, riformulato assorbendo le numerose richieste delle forze politiche in modo bipartisan, prevede ritocchi che vanno dalla Cila (la comunicazione di inizio lavori asseverata) ai tempi per richiedere la residenza in caso di acquisto di immobile oggetto di interventi.
Un’ulteriore semplificazione riguarda anche i casi di violazione. Il governo ha già specificato in più occasioni che di eventuale allargamento ed estensione nel tempo del 110% si parlerà in autunno con la legge di bilancio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente su tutela, economia circolare e finanza verde
A Napoli giovedì 22 e venerdì 23, organizzato da Mite
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutela della biodiversità e degli ecosistemi, uso efficiente delle risorse ed economia cicrolare, finanza verde. Sono questi i tre argomenti dei quali si discuterà al G20 Ambiente, che si terrà al Palazzo Reale di Napoli giovedì 22 e venerdì 23.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo il sito del Ministero della Transizione ecologica, che organizza l’evento, nella tutela della biodiversità e degli ecosistemi rientrano la lotta ai rifiuti in mare (marine litter), la difesa e rispistino del suolo, la tutela delle risorse idriche e le soluzioni naturali per la difesa dell’ambiente (nature based solutions, ad esempio la riforestazione per combattere l’effetto serra).
L’uso efficiente delle risorse e l’economia circolare sono temi molto cari all’Italia: paese povero di risorse naturali, da secoli ha fatto dell’efficienza e del riciclo punti di forza della sua economia. Ora questi modelli diventano fondamentali per ridurre le emissioni di gas serra.
In tema di finanza verde, il focus è come indirizzare i flussi finanziari mondiali verso investimenti sostenibili e il rafforzamento del capitale naturale.
Giovedì 22 le due sessioni di lavoro in programma riguardano “Capitale naturale da proteggere” e “Utilizzo sostenibile delle risorse”. Venerdì 23 le sessioni riguarderanno “Città e azioni per il clima”, “Recupero sostenibile e transizione all’energia pulita”, “Flussi finanziari allineati a Parigi” e “Sicurezza energetica e povertà energetica”.
Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, presiederà l’evento. Nei giorni scorsi ha anticipato che i temi sul tavolo saranno “la sostenibilità e l’equità in base ai costi dell’anidride carbonica e le ‘nature based solutions'”.
L’Italia inoltre “solleverà la questione dell’importanza dell’innovazione per l’ambiente e il supporto ai paesi più vulnerabili”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Generali Italia: investe 500 mln con ‘Priorità salute’
Presentato nuovo modello Health
2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un investimento da 500 milioni di euro nei prossimi tre anni per un nuovo modello Health&Welfare che rimetta al centro la salute, tema prioritario per l’80 per cento degli italiani nonché obiettivo del Pnrr. Lo ha presentato questa mattina a Milano Generali Italia, alla presenza, tra gli altri, del country manager e Ceo Marco Sesana, e si focalizzerà su tre linee di sviluppo: prevenzione ed educazione per stili di vita sani, accessibilità e supporto alle cure, active ageing e assistenza per la nuova non autosufficienza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In particolare si tratta di un nuovo modello integrato e innovativo di soluzioni pensate per la salute delle famiglie e il benessere dei lavoratori, e si avvarrà di soluzioni concrete e innovative. A partire dall’istituzione di un fondo di Private Equity per investimenti in strutture sanitarie per l’erogazione di cure con elevati standard qualitativi e con un obiettivo da 400 milioni di euro. Tra le altre soluzioni proposte, la nuova offerta ‘Immagina Ades so Salute&Benessere’, un unico interlocutore per la salute delle famiglie, ‘Convivit’ – una joint venture Generali -Welion-Cdp Venture Capital – per un nuovo concept abitativo su modello internazionale di Senior Living dedicato agli over 65 non autosufficienti. E anche Benefit, life coach digitale per la promozione di stili di vita sani dedicato alle imprese, da Generali Welion e Generali Vitality, e ‘Movendo Technology’, in cui robotica e intelligenza artificiale sono al servizio di prevenzione e riabilitazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa resta fiacca dopo Wall Street, Milano -0,12%
Spread vicino a 113 punti base, petrolio poco sopra 65 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee dopo l’avvio di Wall Street, si confermano fiacche con Milano in saliscendi (Ftse Mib +0,12%) L’indice d’area del Vecchio Continente, lo Stoxx 600, è a ridosso della parità con gli industriali e i titoli legati agli investimenti immobiliari che tengono a galla i listini dopo il tonfo della vigilia.
Ad alimentare l’incertezza è sempre la diffusione della variante Delta del Covid in diversi Paesi ha già smesso sotto scacco le misure messe in atto per contenere la pandemia.
Tra le altre Piazze Londra è marginale a -0,07%, Francoforte registra un -0,06% mentre Parigi resiste a +0,3%.
Continua a salire lo spread tra Btp e Bund che si avvicina a 113 punti base con il rendimento del decennale italiano che si attesta allo 0,69%. Il petrolio prosegue nel calo con il Wti poco sopra i 65 dollari al barile. A Piazza Affari da registrare le evidenze di Saipem (+1,23%), Moncler (+1%) e fuori dal paniere principale di Popolare Sondrio (+1,13%). Sul versante opposto Mediaset che arretra del 3%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street riaccende l’Europa, Milano +0,59%
Parigi la migliore, lo spread torna a 110 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
16:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee si rivitalizzano con Wall Street che accelera. L’indice d’area del Vecchio Continente, lo stoxx 600, guadagna mezzo punto percentuale con Parigi in evidenza (+0,92%).
Salgono anche Londra (+0,44%) ,Francoforte (+0,52%) e Milano (+0,59%).
A livello settoriale il buon passo è segnato dai materiali per l’edilizia e la chimica. Bene poi gli industriali. In questo quadro migliora anche lo spread con il differenziale tra Btp e Bund in area 110 punti base e il rendimento del decennale italiano che si attesta allo 0,69%. Risale infine il petrolio che viaggia sopra i 66 dollari al barile. A Piazza Affari l’evidenza è sempre di Saipem e Buzzi (entrambe +2,51%). Vendite su Amplifon (-2%) e Atlantia (-1,3%) . Fuori dal paniere principale acquisti ancora su Popolare di Sondrio (+3%), Di contro Mediaset perde il 2,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude a +0,59%
Ftse Mib a 24.107 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
20 luglio 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude in rialzo. Il Ftse Mib registra un +0,59% a 24.107 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa agguanta il rialzo, Parigi +0,81%
Londra +0,54%, Francoforte +0,55%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
17:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee, dopo il tonfo della vigilia , chiudono con un mini rimbalzo. Parigi registra un +0,81% con il Cac 40 a 6.346 punti, Francoforte un +0,55% con il Dax a 15.216 punti, Londra un +0,54% con il Ftse 100 a 6.881 punti.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Lo spread Btp-Bund chiude in rialzo a 110 punti
Il rendimento del decennale italiano poco sotto lo 0,69%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund chiude vicino ai 110 punti base (109,6) ed è in rialzo rispetto sia alla chiusura di ieri a 109 sia all’apertura odierna a 108 punti. Il rendimento del decennale italiano è poco sotto lo 0,69%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mottarone: tre le ipotesi per ricostruire la funivia
Sindaci di Stresa e Baveno incontrano ministro Giovannini
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
STRESA
20 luglio 2021
18:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’incidente alla funivia del Mottarone, in cui sono morte 14 persone, il lago Maggiore prova a rialzarsi. Sono tre i progetti che i sindaci di Stresa e Baveno, Marcella Severino e Alessandro Monti, hanno discusso oggi col ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il primo, del valore di 30 milioni di euro, è la sostituzione dell’attuale funivia con tecnologie più moderne. Si aggira sugli 80 milioni l’ipotesi di realizzare un primo tratto di funivia, tra Stresa e Alpino, e poi una ferrovia per salire in vetta. La terza soluzione prevede una funivia con nuovo tratto verso Omegna, per collegare i laghi Maggiore e d’Orta.
Le tre ipotesi per ricostruire la funivia del Mottarone saranno illustrate venerdì in conferenza stampa.
Quello con il ministro Giovannini, dicono i sindaci Severino e Monti, è stato “un incontro proficuo. Abbiamo tracciato il percorso propedeutico al rilancio dei Comuni di Stresa, Baveno, del Mottarone e del territorio. I progetti che abbiamo illustrato sono stati discussi e condivisi dal ministro, che come noi ritiene sia fondamentale intervenire con tempestività dopo il tragico evento del 23 maggio. Inizia ora una fase di interlocuzione con la Regione e i parlamentari del territorio che già si sono resi disponibili a fare squadra”.   PIEMONTE   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano chiude in rialzo con banche e Saipem
Vendite su Amplifon, Atlantia, Mediaset. Spread a 110 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
20 luglio 2021
18:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borse di Milano agguanta il rialzo, così come le altre Piazze europee, in scia al rimbalzo di Wall Street. A fine seduta il Ftse Mib segna un +0,59% a 24.107 punti.
Mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta vicino ai 110 punti chiudendo in rialzo sia sui 108 punti dell’avvio sia sui 109 punti della chiusura di ieri. Stabile il rendimento del decennale italiano poco sotto lo 0,69%. Da registrare la corsa di Saipem (+2,68%) e, fuori dal paniere principale, della Popolare di Sondrio (3,27%).
In generale il settore delle banche avanza con la trimestrale sopra le attese di Ubs. In mostra Banco Bom (+2,17%). E, a seguire, Intesa Sanpaolo (+1,94%) e Unicredit (+1,36%) . Bene poi Moncler (+2%) che la prossima settimana diffonde i conti. In fondo al listino soffrono Amplifon (-1,74%) e Atlantia (-1,33%) così come Mediaset (-1,9%) pesante già ieri nel giorno dello stacco del dividendo e in attesa della uscita vicina di Vivendi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York, a 67,42 dollari
Crescita dell’1,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
20 luglio 2021
20:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
lu American Express®
2% di Cashback sui tuoi acquisti + quota gratuita ogni anno
Scopri di più
Promo American Express
€100 di sconto e quota €0 con Carta Verde American Express
Scopri di più
() – NEW YORK, 20 LUG – Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,5% a 67,42 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+1,25%)
Nikkei recupera terreno dopo recenti perdite
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
21 luglio 2021
02:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia la seduta in positivo, seguendo l’inversione di tendenza degli indici azionari statunitensi dopo le perdite dei giorni scorsi, con gli investitori che continuano a monitorare l’evoluzione dei contagi nella capitale giapponese a due giorni dall’inizio ufficiale delle Olimpiadi. In apertura il Nikkei avanza dell’1,25% a quota 27,731,14, con un guadagno di 342 punti.
Sul fronte dei cambi lo yen si indebolisce sul dollaro a 109,90 e sull’euro a 129,40.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in lieve calo, Wti a 66,86 dollari al barile
Brent a 69,01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
08:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lieve calo per le quotazioni del petrolio con il greggio Wti che passa di mano a 66,86 dollari al barile a fronte dei 67,42 dollari di ieri sera a New York. Anche il Brent scede lievemente (0,48%) e passa di mano a 69,01 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: poco mosso a 1.809 dollari l’oncia
Sui mercati asiatici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
08:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Quotazioni dell’oro poco mosse sui mercati asiatici: il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.809 dollari l’oncia con un calo dello 0,14% sulle quotazioni della vigilia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust, procedimento contro Autostrade su pedaggi
Non ha ridotto i prezzi nelle tratte con problemi viabilità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
08:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’ Autorità Antitrust ha avviato procedimento di inottemperanza nei confronti di Autostrade per l’Italia in quanto “la società concessionaria a marzo ha ricevuto una sanzione di 5 milioni e non ha ancora ridotto il costo del pedaggio nelle tratte con notevoli problemi di viabilità”. Lo annuncia l’Autorità in una nota.
La mancata riduzione dei pedaggi riguarda le tratte sulla A/16 Napoli/Canosa, A/14 Bologna/Taranto, A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce e, per le parti di sua competenza, A/7 Milano-Serravalle-Genova, A/10 Genova-Savona-Ventimiglia e A/12 Genova-Rosignano.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Spread Btp Bund apre stabile a 110 punti
Il rendimento del decennale italiano scende allo 0,67%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata stabile per lo spread tra Btp e Bund a 110 punti base, in linea con la chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,67%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,1762 dollari
Su yen a 129,19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata senza sensibili variazioni per l’euro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1762 dollari (1,1783 ieri sera a New York). Nei confronti dello yen la valuta europea e a quota 129,19.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia contrastata, balzo export spinge Tokyo (+0,58%)
Allerta sulla variante Delta, domani decisione Bce su tassi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
08:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Listini a due velocità in Asia e Pacifico all’indomani del rimbalzo dell’Europa e degli Usa dopo il lunedì nero per la variante Delta del coronavirus. mentre si valutano gli effetti economici di questa recrudescenza dell’epidemia il mercato ha apprezzato il balzo degnato dalle esportazioni in Giappone, sui massimi da 11 anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Attesa per domani la decisione della Bce sui tassi, con annesse dichiarazioni di politica monetaria. Positive Tokyo (+0,58%) e Sidney (+0,78%), quest’ultima spinta dal balzo dei metalli ad eccezione del ferro (-3,15% a 1.182 dollari la tonnellata). In calo Taiwan (-0,4%), Seul (-0,52%), ancora aperte Hong Kong (-0,53%), Shanghai (+0,86%), Mumbai (-0,68%) e Singapore (+0,1%). Positivi i futures sull’Europa e su Wall Street. In calo il greggio (Wti -0,4% a 66,9 dollari) e l’oro (-0,11% a 1.813 dollari l’oncia), mentre salgono l’acciaio (+0,7% a 5.583 dollari la tonnellata) e il rame (+1,24% a 9.336 dollari la tonnellata). In rialzo il dollaro sull’euro e sulla sterlina, stabile sullo yen. Sulla piazza di Tokyo sprint degli automobilistici Suzuki (+6,28%) e Toyota (+4,12%) che hanno annunciato una conferenza stampa congiunta insieme a Daihatsu, la divisione veicoli compatti del colosso nipponico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, +0,65%
Indice Ftse Mib a quota 24.269 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
21 luglio 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,65% a 24.269 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, Parigi +0,78%, Londra +0,71%
Positive anche Francoforte (+0,16%) e Madrid +0,56%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
09:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee positive in avvio di seduta. Parigi guadagna lo 0,78% a 6.396 punti, Londra lo 0,71% a 6.928 punti, Francoforte lo 0,16% a 15.239 punti e Madrid lo 0,56% a 8.406 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rialzo (+0,78%), bene Stm e Ferrari
Spread a 110 punti, su Unicredit e Intesa, giù Bper e Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
09:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si conferma in rialzo nella prima mezz’ora di scambi, con l’indice Ftse Mib in rialzo dello 0,78% a 24.313 punti. Oscilla intorno a quota 110 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi.
In evidenza Stm (+1,5%), Amplifon (+1,4%), Ferrari (+1,3%), Nexi (+1,1%), Enel (+1,34%) ed A2a (+1,2%). Segno meno per Tenaris (-0,57%), Banco Bpm (-0,55%), Saipem (-0,45%) e Bper (-0,38%). Positiva Unicredit (+0,5%), più cauta Intesa (-0,11%). In rialzo Stellantis (+1,04%), Exor (+0,98%), Cnh (+0,5%) e Tim (+0,57%), fiacca Eni (-0,13%). Sprint di Maire Tecnimont (+2,99%), tra i titoli a minor capitalizzazione, debole Caltagirone (-2,43%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: per le nuove pensioni delle donne 498 euro in meno rispetto agli uomini
Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
10:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le nuove pensioni liquidate agli uomini nei primi sei mesi del 2021 hanno avuto un importo medio di 1.429 euro, superiore di 498 euro all’importo medio delle pensioni liquidate nello stesso periodo alle donne (931 euro). E’ quanto emerge dal Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi del 2021 pubblicato dall’Inps.
Per i maschi c’è un alto numero di pensioni anticipate (79.935 per 2.104 euro medi) basate sugli anni di contributi e un basso numero di pensioni ai superstiti. Per le donne le pensioni anticipate, quelle di importo più alto, sono 44.204 per 1.609 euro medi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le nuove pensioni liquidate agli uomini nei primi sei mesi del 2021 hanno avuto un importo medio di 1.429 euro, superiore di 498 euro all’importo medio delle pensioni liquidate nello stesso periodo alle donne (931 euro).
E’ quanto emerge dal Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi del 2021 pubblicato dall’Inps.
Per i maschi c’è un alto numero di pensioni anticipate (79.935 per 2.104 euro medi) basate sugli anni di contributi e un basso numero di pensioni ai superstiti. Per le donne le pensioni anticipate, quelle di importo più alto, sono 44.204 per 1.609 euro medi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: fatturato industria maggio -1%, trimestre +4,7%
Calo mercato interno -1,9%. Si interrompe dinamica positiva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
10:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio il fatturato dell’industria si stima diminuisca dell’1%, in termini congiunturali.Lo afferma l’Istat al netto dei fattori stagionali. Il calo è determinato dall’andamento del mercato interno(-1,9%) mentre si rileva un moderato incremento su quello estero(+0,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella media del trimestre marzo-maggio l’indice complessivo è cresciuto del 4,7% rispetto al trimestre precedente. A maggio gli indici destagionalizzati delle principali industrie segnano un aumento congiunturale per energia(+5,6%),beni di consumo(+1%)e beni intermedi(+0,8%). I beni strumentali registrano una marcata flessione rispetto al mese precedente (-6,2%).
Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 20 di maggio 2020) – continua l’Istat – il fatturato totale aumenta in termini tendenziali del 40,2% (+41,0% sul mercato interno e +38,6% su quello estero). I principali raggruppamenti di industrie registrano marcati incrementi tendenziali per tutti i settori: +77,2% l’energia, +49,6% i beni strumentali, +42,0% i beni intermedi e +24,8% i beni di consumo. Quanto al comparto manufatturiero si evidenziano aumenti tendenziali per tutti i settori di attività economica.
“L’indice destagionalizzato del fatturato dell’industria diminuisce a maggio – osserva l’Istituto di statistica – interrompendo la dinamica positiva in atto dalla fine dello scorso anno. La variazione dei tre mesi più recenti (marzo-maggio) su quelli immediatamente precedenti – osserva l’Istat – indica comunque una crescita marcata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, vaccini aiutano ripresa ma incertezza resta elevata
Finanza può concorrere a rilancio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
11:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il buon andamento della campagna vaccinale sta contribuendo alla ripresa economica anche se l’incertezza resta elevata”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco in un videomessaggio in occasione della presentazione dell’operatività di Milano Hub.

“In questo contesto il settore finanziario può concorrere attivamente al rilancio della nostra economia”, aggiunge.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: costruzioni a -3,6% a maggio, su trimestre +7,8%
Media primi cinque mesi 2021 indice +46,3% rispetto periodo 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
11:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni diminuisca del 3,6% rispetto ad aprile. Lo afferma l’Istat.

Nella media del trimestre marzo-maggio 2021 la produzione nelle costruzioni aumenta del 7,8% rispetto al trimestre precedente.
Su base tendenziale l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni aumenta del 37,3%, mentre l’indice corretto per effetti di calendario (21 giorni lavorativi contro 20 di maggio 2020) registra una crescita del 32,6%. Nella media dei primi 5 mesi 2021, l’indice grezzo mostra un incremento del 46,3% rispetto allo stesso periodo del 2020.
“La produzione nelle costruzioni arretra nel mese di maggio (al netto dei fattori stagionali) dopo quattro mesi di crescita – osserva l’Istituto di statistica – rispetto alla stima preliminare diffusa in precedenza, il valore del mese di aprile è stato rivisto sostanzialmente al rialzo, determinando un incremento congiunturale anche in quel mese”.
“Nonostante il calo dell’ultimo mese – viene spiegato – i livelli produttivi restano elevati, ben superiori a quelli immediatamente precedenti la crisi sanitaria”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: ecologia ed energia per la prima volta insieme
Domani e venerdì a Napoli si cercano soluzioni a crisi climatica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
11:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si apre domani, giovedì 22, al Palazzo Reale di Napoli il G20 Ambiente, la riunione dei ministri dell’Ambiente dei 20 paesi. Domani sarà la giornata dedicata alla tutela dell’Ambiente, mentre il 23 a essere protagonisti saranno Clima ed Energia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta ambiente ed energia sono uniti in un G20, e la ragione è la crisi climatica.
Con l’avanzare del riscaldamento globale, le politiche ambientali non possono più essere soltanto di tutela, ma devono riguardare anche gli investimenti sull’energia, per decarbonizzare l’economia, passando dalle fonti fossili alle fonti rinnovabili. In Francia e poi in Italia questo cambio di prospettiva è stato sancito dal passaggio delle competenze sull’energia al Ministero dell’Ambiente, ribattezzato Ministero della Transizione ecologica.
Quello di Napoli è anche il primo G20 che vede protagonista l’economia circolare, cioè l’economia basata sul riciclo delle risorse e non sul loro consumo massivo. Al tema sarà dedicata una ministeriale il 22 luglio.
I lavori a Palazzo Reale saranno aperti domani alle 10 dal ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani. Le delegazioni stanno lavorando per produrre, al termine di ogni giornata, un comunicato condiviso tra i venti Paesi. Al termine della due giorni, venerdì 23 luglio, intorno alle ore 17, è prevista la conferenza stampa finale, che sarà trasmessa in streaming.
Al G20 Ambiente di Napoli “abbiamo scelto di far prevalere l’ambizione e di lavorare incessantemente a un documento comune tra tutti – commenta in una nota il ministro Cingolani -.
Sappiamo bene che la transizione ecologica non è un pranzo di gala, ma non abbiamo alternative che lavorare insieme in un’unica direzione, senza lasciare indietro nessuno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Milano allunga (+1,7%), bene Stm, Leonardo e Unicredit
Spread sotto i 110 punti, sprint Mps, bene Mediobanca e Generali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
11:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari accelera a metà mattinata (Ftse Mib +1,7% a 24.520 punti) riportandosi sopra quota 24.500 punti, con lo spread in lieve calo a 109,4 punti.
In rialzo di 1,4 punti, meno che nel resto d’Europa, il rendimento dei Btp decennali allo 0,698%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In luce Stm (+3%) insieme ai rivali europei dopo la richiesta di Apple ai fornitori di incrementare la produzione di iPhone. Bene Leonardo (+2,9%), Pirelli (+2,5%) e Stellantis (+1,97%). In campo bancario corre Unicredit (+2,8%), seguita da Mediobanca (+1,7%), inizialmente piatta, all’indomani del rafforzamento di Caltagirone (-0,97%), salito fino al 2,88%, ma con opzioni per un altro 2,17%, che lo portano sopra al 5%. Bene anche Generali (+1,7%). Acquisti su Banco Bpm (+2,01%) e Intesa (+1,8%), più cauta invece Bper (+0,61%), sprint di Mps (+4,75%), tra scambi fiume per 2,6 milioni di pezzi, pari a 3 volte il volume di una normale seduta.
Un evidenza Tim (+1,87%), che ha recentemente rialzato le stime sul 2022, abbassando quelle sull’anno in corso, mentre accelera Eni (+1,5%) insieme alle quotazioni del greggio (Wti +1,07% a 67,91 dollari). Poco mossa Saipem (+0,4%), sprint di Maire Technimont (+5,44%), con nuovi ordini per 92 milioni di dollari (78,13 milioni di euro). Tra i titoli a minor capitalizzazione corre Bialetti (+6,17%), sotto pressione invece Netweek (-2,89%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: per nuove pensioni donne 498 euro in meno di uomini
In media
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
12:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le nuove pensioni liquidate agli uomini con decorrenza nei primi sei mesi del 2021 hanno avuto un importo medio di 1.429 euro, superiore di 498 euro all’importo medio delle pensioni liquidate nello stesso periodo alle donne (931 euro). E’ quanto emerge dal Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi del 2021 pubblicato dall’Inps.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per i maschi c’è un alto numero di pensioni anticipate (79.935 per 2.104 euro medi) basate sugli anni di contributi e un basso numero di pensioni ai superstiti. Per le donne le pensioni anticipate, quelle di importo più alto, sono 44.204 per 1.609 euro medi.
L’Inps ha liquidato nel complesso nei primi sei mesi del 2021 nel complesso 389.924 nuove pensioni con un importo medio di 1.155 euro. Le pensioni anticipate rispetto all’età di vecchiaia sono state 124.139 per un importo medio di 1.928 euro.
Le pensioni di vecchiaia liquidate con decorrenza nel periodo sono state 126.853 per un importo medio di 818 euro, quelle di invalidità previdenziale sono state 19.065 per 791 euro medi mentre quelle liquidate ai superstiti sono state 119.867 per 773 euro medi. Nell’intero 2020 sono state liquidate 856.004 pensioni per 1.243 euro medi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: Aspi, già attivate riduzioni pedaggi per 77 mln
In via definizione cashback per ristorare utenti in caso ritardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
12:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Autostrade per l’Italia, “d’intesa con il MIMS e nell’ambito della più ampia gestione della concessione”, ha attivato già dal 2020 riduzioni o azzeramenti del pedaggio a favore dell’utenza nelle tratte oggetto di sensibili disagi a causa di lavori di manutenzione, per un totale di 77 milioni di euro. Lo rende noto Aspi dopo il procedimento avviato dall’Antitrust.
La società specifica anche che insieme allo stesso ministero “è in corso di ultimazione il nuovo sistema di ‘cashback del pedaggio'” con l’obiettivo di ristorare gli utenti “che possano incorrere in ritardi sui tempi medi di percorrenza”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: a breve richiesta proroga Cig altri 12 mesi
Sindacati, indifferibile tavolo istituzionale permanente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
12:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In previsione della scadenza della Cigs fissata per il prossimo 23 settembre, i Commissari di Alitalia avvieranno a breve la procedura di richiesta di proroga per i successivi 12 mesi per i lavoratori di Alitalia.
E’ quanto si apprende dai sindacati che sottolineano come anche alla luce degli ultimi sviluppi relativi alla nuova Alitalia-Ita, sia “indifferibile” l’apertura di un tavolo istituzionale permanente di confronto tra tutti gli attori coinvolti nella vertenza.In occasione dell’incontro odierno inoltre i commissari del Gruppo Alitalia in a.s.
hanno confermato la regolare tempistica di erogazione delle retribuzioni per il corrente mese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lapo Elkann investe nella svizzera Youngtimers
Consolida mercato collezione. Garage Italia al 100% nel gruppo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
13:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Garage Italia entra nell’orbita di Youngtimers, società quotata in Borsa a Zurigo e Lapo Elkann reinveste diventando uno dei principali azionisti con il 23,04% del capitale. ‘Youngtimer’ nel gergo degli appassionati di auto sono quei veicoli che hanno 20-30 anni e la società svizzera si è specializzata in questo mercato da collezione che ora vuole consolidare concentrandosi sulle generazioni più giovani di consumatori e su modelli di business sostenibili incentrati sull’e-commerce.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Garage Italia si è costruita un nome e una presenza importanti nel mondo automobilistico italiano nel corso degli anni. Gli investimenti di Youngtimers AG contribuiranno a portare le nostre competenze e la conoscenza del settore automobilistico da collezione sul mercato globale” commenta Lapo Elkann che rimarrà presidente di Garage Italia. Lindemann rimarrà il presidente della Youngtimers Ag in Svizzera e della Youngtimers Classics negli Stati Uniti, Izabela Depczyk e il delegato di YTME, Massimiliano Iuliano, entreranno a far parte del cda di Garage Italia. Enrico Vitali si è dimesso consensualmente da a.d di Garage Italia.
Youngtimers ha collocato 50 milioni di nuove azioni, al prezzo di 0,70 franchi svizzeri per azione, raccogliendo 35 milioni di franchi svizzeri. Oltre a L. Holding Srl, società di investimento di Lapo Elkann, l’aumento di capitale è stato sottoscritto anche da un piccolo numero di investitori professionali, tra cui il presidente e già azionista della società Adam Lindemann, che ora detiene ora oltre il 3% mentre il vicepresidente Clive Ng, uguagliando l’investimento di Lapo Elkann, è arrivato a detenere il 23,04% del capitale. Tutti si sono impegnati a non cedere le proprie azioni fino alla fine del 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bnl investe in Assist Digital per innovazione aziende
Rilevata quota di minoranza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
15:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bnl Gruppo BNP Paribas entra in Assist Digital, società con un fatturato superiore ai 100 milioni di euro che offre servizi digitali di CRM focalizzati sulla digital transformation. La banca, spiega una nota, ha stretto un accordo di co-investimento con il fondo di private equity “Progressio Investimenti III” gestito da Progressio SGR per rilevare quota di minoranza in Wide Open, veicolo interamente controllato da Progressio, che a sua volta detiene una partecipazione in Assist Digital S.p.A.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A seguito dell’ingresso di Progressio a dicembre 2020, gli azionisti della Società hanno mantenuto una quota di maggioranza ed il management team ha conservato i propri ruoli operativi confermando il pieno coinvolgimento nel progetto.
BNL, anche attraverso operazioni di questo tipo, sostiene la crescita e lo sviluppo delle imprese e di quelle realtà all’avanguardia, come Assist Digital, che fanno dell’innovazione applicata al business la loro mission.
Con l’allargamento della partnership strategica a BNL, Assist Digital potrà sviluppare sinergie con la Banca e beneficiare del network internazionale del Gruppo BNP Paribas per accelerare gli ambiziosi progetti di espansione che si è prefissata, fornendo i propri servizi a un numero crescente di clienti di primo livello in tutta Europa.
Assist Digital, con oltre 500 consulenti, designers e ingegneri suddivisi tra 15 uffici, centri di competenza e contact center in tutta Europa e un fatturato superiore ai 100 milioni di euro, offre servizi digitali di CRM focalizzati sulla digital transformation, combinando intelligenza umana e artificiale per soddisfare le esigenze dei consumatori e delle aziende.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva (+1,6%), banche in rialzo, corre Mps
Petroliferi in ordine sparso. Bene Stm e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
15:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue positiva Piazza Affari (+1,6%) nel primo pomeriggio, in linea con le altre principali Borse europee e con i future a Wall Street.A Milano titoli migliori sono Stm (+3,3%) tra i semiconduttori e Stellantis (+3,2%) tra le auto. Bene nell’industria Leonardo (+2,9%) e Pirelli (+2,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in forma le banche, da Unicredit (+2,5%) a Intesa (+1,7%) e Banco Bpm (+1,6%), con lo spread Btp-Bund a 109 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,67%. In sprint Mps (+5,3%), sull’ipotesi di un’accelerazione nel processo di privatizzazione, mentre fa eccezione Bper (-0,8%).
In netto rialzo Mediobanca (+2,4%), il giorno dopo la notizia di un rafforzamento della quota di Caltagirone. Tra i petroliferi patisce Saipem (-0,2%), guadagna qualcosa Tenaris (+0,5%), di più Eni (+1,4%), col greggio che rimbalza in rialzo (wti +1,7%) a 68,3 dollari al barile, dopo i cali dei giorni scorsi, seguiti alle decisioni dell’Opec plus di un aumento della produzione per alcuni Paesi. Bene Poste (+2,5%) e Enel (+1,8%). Non in gran forma Snam (+0,06%) e Prysmian (+0,3%) Tra i titoli a minore capitalizzazione corrono Safilo (+6%) e Mediaset (+5,3%). Bene Ferragamo, il giorno dopo i conti del semestre.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in calo a 108,6 punti
Il rendimento del decennale italiano scende allo 0,68%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
15:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in calo a 108,6 punti base rispetto ai 110 punti della vigilia.
Nella seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un massimo di 110,83 punti poco dopo le 8.30.

Il rendimento del decennale italiano è in lieve discesa allo 0,68%, rispetto allo 0,69% del giorno precedente. Nella mattinata ha toccato un minimo dello 0,67% intorno alle 9 e un massimo dello 0,70% prima delle 11.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa migliora con rialzi Wall Street
Volano petroliferi con rimbalzo del greggio, bene banche e auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliorano ulteriormente le principali Borse europee, dopo l’apertura in rialzo di Wall Street, in giornate fitte di trimestrali, mentre gli investitori guardano alla riunione della Bce dell’indomani e i timori per la diffusione delle varianti del Covid 19 sembrano non influire molto. Stabile l’oro (-0,1%) a 1.800 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le materie prime, in deciso calo alcuni metalli, come il minerale di ferro (-2,4%) a 1.173 dollari la tonnellata e un po’ in discesa anche l’acciaio rebar (-0,7%) a 5.547 dollari alla tonnellata. In Europa la migliore è Madrid (+1,9%), seguita da Londra (+1,7%), Parigi (+1,6%), Francoforte (+1%). In linea Milano (+1,9%), con lo spread Btp-Bund in calo a 108,3 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,68%.
L’indice d’area d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi l’1,5%, sostenuto soprattutto da energia e finanza. Tra i petroliferi, col greggio che rimbalza in netto positivo (wti +2,5%) a 68,9 dollari al barile, corrono soprattutto Total e Royal Dutch (+3,1%). Tra le banche, in maggioranza in rialzo, i guadagni maggiori vanno a Nordea (+3,8%)Kbc (+3,6%) e Caixa (+3,7%). Molto bene le auto, in particolare Renault (+4,2%) e Volkswagen (+3,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: Visco, Milano Hub sosterrà evoluzione digitale
Entra nella piena operatività il polo tecnologico
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Entra in piena operatività il Milano Hub di Banca d’Italia. Si tratta del polo tecnologico progettato per “sostenere l’evoluzione digitale del mercato finanziario, rafforzare il dialogo con tutti gli attori che ne sono parte, favorire l’attrazione di talenti e di investimenti”, spiega in un videomessaggio il Governatore, Ignazio Visco.

Milano Hub – sottolinea il Governatore – “mira a rappresentare il luogo fisico e virtuale dove la Banca d’Italia assiste gli operatori nella collaborazione in iniziative di analisi e ricerca, nello sviluppo di progetti, nella verifica della qualità e della sicurezza di innovazioni specifiche in grado di apportare vantaggi diffusi”.
Per quanto riguarda la selezione dei progetti Visco evidenzia che “avverrà sulla base di criteri oggetti e trasparenti e le nostre conoscenze e competenze tecniche e regolamentari, in materia bancaria e finanziaria, saranno volte a valorizzare, nell’ambito della rete di collaborazioni e di dialogo con altre autorità e istituzioni, le più promettenti iniziative”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mims, da Milano a Sassari, parte rigenerazione urbana
Selezionati 271 progetti. Fondi ammontano a 3,2 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da Nord a Sud dell’Italia, dalle grandi città come Roma e Milano a capoluoghi più piccoli come Cuneo e Vercelli, sono 271 i progetti – molti firmati da grandi studi di architettura italiani – ammessi in graduatoria per i finanziamenti del Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua) del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili. Le proposte saranno finanziate con 3,2 miliardi: ai fondi inizialmente previsti (400 milioni), spiega il Mims, si aggiungono i 2,8 miliardi del Fondo complementare al Pnrr.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella lista figurano quelli per la riqualificazione del centro storico di Sassari (ripopolamento del Centro Storico attraverso il recupero di immobili abbandonati o degradati da destinare a residenza) e del Comune di Messina (risanamento delle aree baraccate ancora esistenti a seguito del terremoto del 1908, attraverso la demolizione e ricostruzione di abitazioni e servizi), progettazioni innovative che riguardano Teramo (rigenerazione urbana con recupero, demolizione e ricostruzione di residenze pubbliche e valorizzazione degli spazi pubblici) e proposte di social housing a Bari e Piacenza.
Pone l’accento su aspetti di inclusione sociale la proposta di rigenerazione del porto Fluviale di Roma, che prevede la riqualificazione di un immobile vincolato e riallocazione di 53 nuclei famigliari provenienti da 21 Paesi diversi.
Il Comune di Vercelli, spiega il Mims, propone interventi di rigenerazione urbana nel centro storico, sul lungofiume e il territorio agricolo, quello del Comune di Cuneo prevede l’aumento dell’accessibilità e la rigenerazione del tessuto urbano anche attraverso la realizzazione di residenze per giovani, anziani e famiglie fragili. I progetti dei Comuni di Corigliano Rossano, della Città Metropolitana di Bologna e del Comune di Foggia prevedono la riqualificazione di quartieri, a sostituzione degli edifici abusivi e fatiscenti con nuovi fabbricati. La proposta del Comune di Milano prevede il potenziamento e ottimizzazione della rete dei servizi di prossimità anche attraverso la sperimentazione di nuovi modelli di gestione sociale dei servizi abitativi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giornalisti: Giampiero Spirito presidente Fondazione Casagit
‘Custode patrimonio valori categoria fra cui la solidarietà’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giampiero Spirito è il nuovo presidente della Fondazione Casagit. E’ stato eletto all’unanimità dal Consiglio di gestione composto anche da Diego Longhin (vicepresidente), Fausta Chiesa, Giuseppe Caporaso e Stefano Gallizzi.
S
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Romano, 61 anni, Spirito ricopre attualmente anche la carica di presidente di Casagit Servizi srl. Giornalista professionista, è capo servizio di Tv 2000.
La Fondazione Casagit, costituita nel luglio 2019, “concorre ed assicura ai giornalisti italiani – si legge ina una nota – un efficiente e adeguato sistema di sicurezza sociale per tutelare la dignità, l’autonomia nell’esercizio della professione fuori da ogni condizionamento politico ed economico e contribuisce così alla difesa della libertà di stampa nell’interesse generale della comunità nazionale”. Può svolgere inoltre attività di ricerca scientifica, formazione, istruzione, educazione.
“La Fondazione è chiamata a tutelare innanzitutto il valore del patrimonio dei giornalisti accumulato in quasi cinquant’anni, ma deve essere anche custode del patrimonio dei valori della categoria a cominciare dalla solidarietà – ha dichiarato Spirito -. In piena sinergia e accordo con la Casagit Salute, società di mutuo soccorso”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano accelera (+2,3%) con l’industria e le banche
In ordine sparso i petroliferi, meno convinte le utility
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accelera a metà pomeriggio Piazza Affari (+2,3%), tra le migliori in Europa. In cima al listino principale c’è l’industria, co Leonardo (+3,9%), Pirelli (+3,8%), Stm (+3,8%) fra i semiconduttori, insieme a Stellantis (+3,3%) per le auto, mentre il ceo, Carlos Tavares, ha parlato di una crisi dei semiconduttori che proseguirà anche nel 2022, in un webinar dell’Apa.
Prosegue bene Mediobanca (+3,2%) il giorno dopo la notizia di un rafforzamento della quota di Caltagirone. Guadagna Generali (+2%). Sugli scudi Mps (+5,5%), sull’ipotesi di un’accelerazione nel processo di privatizzazione e guadagnano tutte le banche, da Unicredit (+3,2%) a Intesa (+2,6%) e Banco Bpm (+2,5%).
Meno convinti alcuni petroliferi, come Saipem (+0,5%), meglio Tenaris nell’impiantistica (+1,4%), mentre va più forte Eni (+2,4%), col greggio che va sempre più veloce in salita (+3,2%) a 69,3 dollari al barile. Meno convinte alcune utility, come Snam (+0,4%) e Italgas (+0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riconversione Tirreno Power a Vado Ligure vale fino 4,4 mld
Studio Ref-e su impatto reindustrializzazione sito savonese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
21 luglio 2021
17:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’arco di 20 anni dalle iniziative messe in campo dalla reindustrializzazione del sito Tirreno Power di Vado Ligure (Savona) è atteso un impatto tra gli 1,9 di uno scenario più conservativo e fino a 4,4 miliardi di euro in uno scenario più aggressivo. L’impatto sociale è valutato tra i 200 e 400 milioni, in termini di capitale umano, nuove imprese (tra 16 e le 30), maggiore attrattività dell’area e incremento degli investimenti diretti esteri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova occupazione attesa a regime tra posti diretti e indotti è tra 600 e 1.100 unità. E’ quanto emerge da uno studio di Ref-e presentato da Paolo Garbellini (senior advisor) in un digital talk online di Tirreno Power al quale è intervenuto anche il ministro per la Transizione Roberto Cingolani. Dopo la chiusura dei gruppi a carbone Tirreno Power ha realizzato un rilancio dell’area di Vado, divenuta polo tecnologico industriale in cui convivono produzione di energia, attività produttive di diversi settori e aree destinate ad aule e laboratori di ricerca dell’Università di Genova.
“Da emittente come Mediocredito centrale di un social bond, quindi di un sustenibility bond, ho trovato questa esperienza della reindustrializzazione dell’area di Vado Ligure un paradigma per la finanza sostenibile”, ha commentato Bernardo Mattarella, amministratore delegato del Mediocredito centrale nel corso della tavola rotonda ospitata nel ‘digital talk’. “C’è tutto: l’approccio green e l’approccio social, un approccio che contempla sia l’impresa che la persona al suo interno” e può “aiutare le banche a sollecitare alle imprese investimenti con contenuti sostenibili e portare anche a una accelerazione della transizione”.
“Lo sviluppo di Vado Ligure e del comprensorio ad ovest di Savona è un esempio”, ha detto il presidente della Liguria Giovanni Toti. “Credo che il recupero di quell’area possa diventare un modello del rapporto tra pubbliche amministrazioni e imprese private che sanno riconvertirsi, e in termini di sviluppo e di logistica sta avendo un ritorno molto importante”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in netto rialzo (+2,3%)
Il Ftse Mib a 24.675 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in netto rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato il 2,36% a 24.675 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude tutta in positivo
Parigi (+1,8%), Londra (+1,7%), Francoforte (+1,3%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per tutte le principali Borse europee, alla vigilia della riunione di politica monetaria della Bce. La Piazza migliore è stata Madrid (+2,5%) a 8.567 punti, seguita da Parigi (+1,85%) a 6.464 punti, Londra (+1,7%) a 6.998 punti e Francoforte (+1,36%) a 15.442 punti.
In Europa l’indice d’area dei principali mercati, Stoxx 600, ha guadagnato più dell’1,5%, sostenuto soprattutto da energia e finanza, ma anche dalle automobili.
I risultati sono in linea con l’andamento positivo di Wall Street, dove sono numerose le trimestrali. I mercati respirano quindi per una giornata dai timori sul riacutizzarsi della pandemia da Covid 19, in particolare per la diffusione della variante Delta. In corsa il prezzo del greggio (wti +4%) a sera, a 69,9 dollari al barile, dopo il calo che era seguito alla riunione dell’Opec plus di domenica, in cui era stato deciso l’aumento della produzione per alcuni Paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in calo a 108,2 punti
Il decennale italiano in discesa allo 0,68%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
18:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo a 108,2 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 110 punti della vigilia. Nella seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un massimo di 110,8 punti poco dopo le 8.30 e un minimo di 107,8 punti verso le 17.45.

Il rendimento del decennale italiano è in lieve discesa allo 0,68%, rispetto allo 0,69% del giorno precedente. Nella mattinata aveva toccato un minimo dello 0,67% intorno alle 9 e un massimo dello 0,70% prima delle 11.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ricambio generazionale, parte il portale ‘Più impresa’
Ismea, carta d’identità del servizio per under41 di tutta Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via il portale Ismea che favorisce il ricambio generazionale in agricoltura, ampliando al tempo stesso le aziende esistenti da almeno da due anni condotte da giovani. Si chiama ‘Più Impresa’ ed è dedicato all’imprenditoria under 41.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si tratta di un nuovo strumento agevolativo che prevede investimenti fino a 1,5 milione di euro per una durata tra i 5 e i 15 anni per finanziare progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione e della diversificazione del reddito agricolo; un ambito quest’ultimo che comprende anche le attività di agriturismo per il quale sono concesse agevolazioni per un limite massimo di 200 mila euro. Si rivolge a micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, composte da giovani tra i 18 e i 41 anni non compiuti, a patto che siano costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio nazionale, con l’azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana. La misura prevede contributi a fondo perduto, fino al 35% della spesa ammissibile, e mutui agevolati a tasso zero per un importo non superiore al 60%.

L’impresa beneficiaria, ricorda Ismea, deve fornire garanzie di valore pari al 100 % del mutuo agevolato concesso, anche acquisibili nell’ambito degli investimenti da realizzare. Sono ammissibili garanzie ipotecarie, come anche fideiussione bancaria o assicurativa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: il governo pone la fiducia al Senato
Convocata la capigruppo sui tempi di voto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo pone la questione di fiducia sul dl sostegni bis nel testo approvato dalla Camera senza modifiche. Lo ha chiesto in Aula al Senato il ministro per i rapporti con il parlamento Federico D’Incà.
Il presidente di turno, Ignazio La Russa, ha quindi sospeso l’Aula e convocato la riunione dei capigruppo per stabilire le modalità della discussione e i tempi del voto.

Economia tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate! SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 92 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:35 DI MARTEDÌ 13 LUGLIO 2021

ALLE 18:58 DI SABATO 17 LUGLIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro stabile a 1,1863 dollari
Moneta unica vale 131 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
06:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari. La divisa unica viene scambiata a 1,1863 dollari, con una variazione al rialzo dello 0,02% e a 131 yen (+0,06%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: apre in rialzo a 74,26 dollari (+0,22%)
Brent sale a 75,30 dollari (+0,19%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
08:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio apre in rialzo questa mattina. Il greggio Wti è quotato 74,26 dollari al barile e segna un progresso dello 0,22% mentre il Brent avanza dello 0,19% a 75,30 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: stabile a 1.806,55 dollari
In rialzo l’argento (+0,21%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro stabile sui mercati internazionali. Il metallo prezioso con consegna immediata viene scambiato a 1.806,55 con una oscillazione del +0,01%.
In leggero rialzo invece l’argento che passa di mano a 26,30 dollari (+0,21%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: apre stabile a 103,4 punti
Il rendimento del decennale italiano resta allo 0,73%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per il differenziale tra Btp e Bund, a 103,4 punti base, rispetto ai 103,3 punti della chiusura della vigilia.
Lo stesso per il rendimento del decennale italiano, che è allo 0,73%, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo con la spinta dei big della tecnologia
In Cina in rialzo surplus commerciale, anche per export e import
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In crescita le principali Borse asiatiche, sostenute dai guadagni dei big della tecnologia a Hong Kong (+1,7% a mercati ancora aperti), mentre la Cina registra a giugno un surplus commerciale oltre le attese di 51,53 miliardi di dollari, più dei 44,2 miliardi attesi dai mercati e dei 44,8 miliardi dello stesso mese del 2020. Il dato, diffuso dall’Amministrazione delle Dogane, è il più ampio da gennaio grazie alla ripresa della domanda globale.
Meglio delle previsioni anche export e import. In Cina Borse in rialzo, con Shanghai (+0,4%) e Shenzen (+0,2%), a contrattazioni ancora in corso. A Tpkyo intanto il Nikkey ha chiuso in crescita (+0,5%) e lo stesso il Topix (+0,7%), così come la Corea, con il Kospi (+0,7%) e il Kosdaq (+0,8%).
Per quanto riguarda i dati macroeconomici, sono attesi i primi prezzi al consumo europei, a partire da Germania e Francia e il rapporto della Bank of England sulla stabilità finanziaria, che ha rimosso le restrizioni sui pagamenti dei dividendi, e dagli Usa le trimestrali di JPMorgan e Goldman Sachs. In calendario il vertice dei ministri delle Finanze europei e arriverà il dato sui prezzi al consumo di giugno negli Stati Uniti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,1%)
Il Ftse Mib a 25.320 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 luglio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,15% a 25.320 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nokia: migliora stime per 2021, bene secondo trimestre
Gruppo produttore telefoni portatili corre in Borsa (+4,5%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nokia probabilmente migliorerà le sue stime per l’intero 2021 grazie a un secondo trimestre che sta andando meglio del previsto, con contenimento dei costi nonostante una domanda in aumento. Lo afferma la multinazionale produttrice di apparecchiature per telecomunicazioni, soprattutto telefoni portatili, con sede in Finlandia.

In precedenza, ricorda Bloomberg, Nokia ha previsto vendite nette rettificate dalle oscillazioni valutarie tra 20,6 miliardi di euro e 21,8 miliardi nel 2021: le nuove stime saranno fornite con i risultati del secondo trimestre il prossimo 29 luglio.
L’outlook precedente della società, pubblicato a fine aprile, indicava anche un margine operativo tra il 7 e il 10% nell’intero 2021, un flusso di cassa positivo e un ritorno sul capitale investito del 10-15%.
In rialzo il titolo in avvio di seduta nelle diverse Borse nelle quali è quotato, compresa Parigi dove nei primi scambi sale del 4,5% a 4,8 euro.   TECNOLOGIA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Cambi: euro stabile a 1,1863 dollari
Moneta unica vale 131 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
06:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso questa mattina sui mercati valutari. La divisa unica viene scambiata a 1,1863 dollari, con una variazione al rialzo dello 0,02% e a 131 yen (+0,06%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: apre in rialzo a 74,26 dollari (+0,22%)
Brent sale a 75,30 dollari (+0,19%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
08:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio apre in rialzo questa mattina. Il greggio Wti è quotato 74,26 dollari al barile e segna un progresso dello 0,22% mentre il Brent avanza dello 0,19% a 75,30 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: stabile a 1.806,55 dollari
In rialzo l’argento (+0,21%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
08:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro stabile sui mercati internazionali. Il metallo prezioso con consegna immediata viene scambiato a 1.806,55 con una oscillazione del +0,01%.
In leggero rialzo invece l’argento che passa di mano a 26,30 dollari (+0,21%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: apre stabile a 103,4 punti
Il rendimento del decennale italiano resta allo 0,73%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per il differenziale tra Btp e Bund, a 103,4 punti base, rispetto ai 103,3 punti della chiusura della vigilia.
Lo stesso per il rendimento del decennale italiano, che è allo 0,73%, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo con la spinta dei big della tecnologia
In Cina in rialzo surplus commerciale, anche per export e import
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
09:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In crescita le principali Borse asiatiche, sostenute dai guadagni dei big della tecnologia a Hong Kong (+1,7% a mercati ancora aperti), mentre la Cina registra a giugno un surplus commerciale oltre le attese di 51,53 miliardi di dollari, più dei 44,2 miliardi attesi dai mercati e dei 44,8 miliardi dello stesso mese del 2020. Il dato, diffuso dall’Amministrazione delle Dogane, è il più ampio da gennaio grazie alla ripresa della domanda globale.
Meglio delle previsioni anche export e import. In Cina Borse in rialzo, con Shanghai (+0,4%) e Shenzen (+0,2%), a contrattazioni ancora in corso. A Tpkyo intanto il Nikkey ha chiuso in crescita (+0,5%) e lo stesso il Topix (+0,7%), così come la Corea, con il Kospi (+0,7%) e il Kosdaq (+0,8%).
Per quanto riguarda i dati macroeconomici, sono attesi i primi prezzi al consumo europei, a partire da Germania e Francia e il rapporto della Bank of England sulla stabilità finanziaria, che ha rimosso le restrizioni sui pagamenti dei dividendi, e dagli Usa le trimestrali di JPMorgan e Goldman Sachs. In calendario il vertice dei ministri delle Finanze europei e arriverà il dato sui prezzi al consumo di giugno negli Stati Uniti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in lieve rialzo (+0,1%)
Il Ftse Mib a 25.320 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 luglio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in lieve rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib guadagna lo 0,15% a 25.320 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nokia: migliora stime per 2021, bene secondo trimestre
Gruppo produttore telefoni portatili corre in Borsa (+4,5%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
09:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nokia probabilmente migliorerà le sue stime per l’intero 2021 grazie a un secondo trimestre che sta andando meglio del previsto, con contenimento dei costi nonostante una domanda in aumento. Lo afferma la multinazionale produttrice di apparecchiature per telecomunicazioni, soprattutto telefoni portatili, con sede in Finlandia.

In precedenza, ricorda Bloomberg, Nokia ha previsto vendite nette rettificate dalle oscillazioni valutarie tra 20,6 miliardi di euro e 21,8 miliardi nel 2021: le nuove stime saranno fornite con i risultati del secondo trimestre il prossimo 29 luglio.
L’outlook precedente della società, pubblicato a fine aprile, indicava anche un margine operativo tra il 7 e il 10% nell’intero 2021, un flusso di cassa positivo e un ritorno sul capitale investito del 10-15%.
In rialzo il titolo in avvio di seduta nelle diverse Borse nelle quali è quotato, compresa Parigi dove nei primi scambi sale del 4,5% a 4,8 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre poco mossa
Francoforte (+0,1%), Parigi (+0,04%), Londra (+0,03%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
09:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura poco mossa per le principali Borse europee. La migliore è Francoforte (+0,13%) a 15.769 punti, seguita da Parigi (+0,04%) a 6.561 punti e Londra (+0,03%) a 7.127 punti nei primi momenti di contrattazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in rosso (-0,3%) con le banche
Rimbalzo in negativo dei farmaceutici. Bene Buzzi e Cnh
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
09:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha girato in rosso Piazza Affari (-0,3%) dopo pochi minuti di contrattazione. A perdere sono quasi tutte le banche, iniziando da Bper (-0,7%), Banco Bpm (-0,6%), Unicredit (-0,3%) e Intesa (-0,2%), mentre lo spread rimane stabile a 103,4 punti, col rendimento del decennale italiano fermo alo 0,73%.
Rimbalzo in negativo per Amplifon (-1,4%), il giorno dopo l’accordo per acquisire Bay Audio in Australia, così come per i farmaceutici, da Diasorin (-1%), che aveva ottenuto tutte le approvazioni per completare l’acquisto di Luminex, a Recordati (-0,8%), che era stata spinta in alto nella prima seduta di settimana dal cambio di governance.
Inversione di tendenza tra le utility soprattutto per Hera (-0,8%). Tra le auto perde qualcosa Stellantis (-0,2%).
A sostenere il Ftse Mib ci sono nell’industria Buzzi (+0,8%) e Cnh (+0,7%). Va bene Tim (+0,3%). In ordine sparso i petroliferi, con guadagni per Saipem (+0,4%), perde qualcosa Eni (-0,2%) ed è piatta nell’impiantistica Tenaris (-0,05%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa negativa, ma volano i tecnologici
Banche e petroliferi in ordine sparso, male i farmaceutici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
10:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Negative le principali Borse europee, tranne Londra (+0,2%), con la Bank of England che ha rimosso le restrizioni da pandemia sui pagamenti dei dividendi delle banche. Dopo un avvio poco mosso e mentre gli indici dei prezzi al consumo di giugno in Germania e in Francia risultano stabili, come da previsioni, la peggiore Piazza è Madrid (-0,4%), seguita da Parigi (-0,1%) e Francoforte (-0,08%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In linea Milano (-0,2%), con lo spread sostanzialmente stabile a 103,5 punti. La giornata, dopo una seduta positiva per le Borse asiatiche, spinte dai big dei tecnologici, vede in calendario l’Ecofin e, tra i dati macroeconomici, sono in arrivo anche gli indici dei prezzi al consumo negli Usa, dove sono attese anche trimestrali come quelle di JPMorgan e Goldman Sachs. Negativi i future Usa, in rialzo l’oro (+0,5%) a 1.811 dollari l’oncia, di più l’argento (+1,3%) a 26,2 dollari l’oncia e sale il greggio Wti (+0,5%) a 74,5 dollari al barile. Tra le materie prime, i metalli vedono spiccare il minerale di ferro per la forte crescita del prezzo (+2%) a 1.210 dollari la tonnellata.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde quasi lo 0,1%, sotto il peso soprattutto dei farmaceutici, a iniziare da Vifor (-1,4%) e Novartis (-1%), così come di utility e investimenti immobiliari. I petroliferi sono in maggioranza in perdita, cominciando da Neste Oyj (-0,9%), con eccezioni come Royal Dutch (+0,5%). A velocità diverse le banche, con guadagni per alcune, come Natwest (+1,8%) e Hsbc (+1,5%), e perdite per altre, come Dnb (-1,7%) e Banco Bilbao (-1%). Tra le auto bene la maggioranza, a partire da Daimler (+0,4%), non Stellantis (-0,3%) e Ferrari (-0,2%). Nell’industria mineralogica e metallurgica, praticamente tutta in positivo, spiccano il comparto alluminio con Norsk Hydro (+1,5%) e il rame con Antofagasta (+1,1%). Tra i tecnologici vola Nokia (+6,6%), che ha migliorato le stime per il 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mutui: Crif, in primi sei mesi aumento richieste del 20%
Importo medio 137mila euro, il più elevato degli ultimi 10 anni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
11:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo semestre dell’anno le richieste di mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane hanno fatto segnare un incremento del 20,6% rispetto al corrispondente periodo del 2020, nonostante una leggera contrazione (-4,4%) registrata nel singolo mese di giugno. Lo affermano i dati registrati in Eurisc, il sistema di informazioni creditizie di Crif.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I volumi complessivi risultano più alti non solo rispetto al 2020, quando la prima parte dell’anno era stata fortemente condizionata dal lockdown totale conseguente lo scoppio della pandemia, ma anche rispetto agli anni precedenti, “a conferma di una ripartenza solida e convincente”, afferma un comunicato di Crif.
“Dopo un inizio d’anno ancora caratterizzato dalla prudenza – commenta Simone Capecchi, Executive director di Crif – le richieste di mutui e surroghe hanno fatto segnare una crescita costante e robusta, salvo un ripiegamento tecnico nel mese di giugno. Da segnalare, inoltre, come la crescita del comparto non sia sostenuta dai mutui di sostituzione come accaduto in altre occasioni quanto, piuttosto, dalla vivace dinamica dei mutui d’acquisto, a conferma della centralità della casa nei progetti di investimento degli italiani”.
I primi sei mesi dell’anno sono stati inoltre caratterizzati da un ulteriore aumento (+2,8% rispetto al corrispondente periodo 2020) dell’importo medio richiesto, che si attesta a 137.684 euro, risultando non solo superiore ai livelli pre-pandemia ma il valore in assoluto più elevato degli ultimi 10 anni. Considerando il solo mese di giugno, la crescita è stata del 4,4%, consolidando così il trend positivo dei mesi precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina: prezzo sale ancora, verde a 1,65 euro al litro
Diesel supera in self service quota 1,5 euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
11:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono ancora i prezzi dei carburanti. Secondo le rilevazioni settimanali del ministero dello Sviluppo economico, la media nazionale per la benzina in modalità self service è ormai di 1,65 euro al litro (1.649,60 centesimi, il livello più alto da novembre del 2018) e per il diesel di 1,508 euro al litro (in questo caso il prezzo più alto da giugno del 2019).

La settimana precedente la benzina si attestava a 1,634 euro a il gasolio a 1,494 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Libri, cresce il mercato con più 15 mln copie vendute (+44%)
I dati Aie-NielsenIQ del primo semestre 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
11:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cresce il mercato del libro. Dal 4 gennaio al 20 giugno sono stati venduti nei canali trade 15 milioni di copie di libri a stampa in più (+44%) rispetto al 2020 e sono stati generati oltre 207 milioni di euro in più rispetto al 2020 (+42%).
Il valore complessivo del mercato del libro nei primi sei mesi 2021 è di 698 milioni di euro. Questo secondo i dati Aie -NielsenIQ.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in calo a 102,5 punti
Il rendimento del decennale italiano scende allo 0,72%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
11:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il differenziale tra Btp e Bund è in calo a 102,5 punti base, rispetto ai 103,3 punti della chiusura della vigilia. Nel corso della seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 102,2 punti alle 11.20 e un massimo di 103,8 punti verso le 8.45.

Il rendimento del decennale italiano è in discesa allo 0,72%, rispetto allo 0,73% della chiusura del lunedì. Nel corso della seduta finora ha fatto segnare un massimo dello 0,74% alle 10.15.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery al via, Ecofin approva 12 Pnrr
Gentiloni, rafforzerà fiducia ma decisiva sarà l’attuazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 luglio 2021
11:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un giorno importante, abbiamo 12 Pnrr che devono essere approvati ed è la vera partenza del Recovery plan e del Next generation EU. Nelle prossime settimane il pre-finanziamento arriverà a questi 12 e credo sia importante che l’approvazione finale arriva esattamente quando la ripresa è in corso, perché rafforzerà la fiducia nei mercati, nei Paesi e consentirà a investimenti e riforme di cominciare”: lo ha detto il commissario all’economia Paolo Gentiloni entrando all’Ecofin.
“Siamo tutti impegnati a farlo funzionare, ma quello che succederà nei prossimi, mesi, anni è la parte decisiva di questo programma straordinario e senza precedenti”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano resta in calo (-0,3%), pesano le banche
Petroliferi e auto in ordine sparso. Sprint di Mondadori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
12:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Resta in calo Piazza Affari (-0,3%) verso fine mattinata, mentre l’Ecofin si appresta ad approvare 12 Pnrr (Piani nazionali di ripresa e resilienza). Sono soprattutto le banche a pesare in negativo, da Bper (-1,4%9, a Banco Bpm (-1,2%), Intesa (-1,1%), Unicredit (-1%), Fineco (-0,9%) e Mps (-0,4%), quest’ultima nonostante le stime in miglioramento sulle esigenze di capitale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve calo a 102,3 punti lo spread Btp-Bund e il rendimento del decennale italiano, allo 0,72%. In decisa discesa Atlantia (-1,1%) e nell’industria Leonardo (-0,9%), mentre guadagnano Buzzi (+0,8%) e Cnh (+0,7%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione prosegue col secondo giorno di sprint Mondadori (+5,1%) a 1,88 euro, dopo l’accordo per acquisire De Agostini Scuola.
Guadagna qualcosa Campari (+0,2%), la giornata dopo l’accordo con Moet Hennessy per l’e-commerce. Torna in positivo Amplifon (+0,3%), dopo un rimbalzo in negativo della mattina, il giorno che segue l’accordo per acquisire Bay Audio in Australia. tra le auto, in calo Stellantis (-0,2%), mentre sale Ferrari (+0,3%), in linea col comparto in Europa. In decisi i petroliferi, con cali per Eni (-0,1%9 e nell’impiantistica per Tenaris (-0,4%), mentre guadagna Saipem (+0,4%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Energia: Unem, fonti fossili ancora dominanti per decenni
Petrolio in testa.Rinnovabili ancora non riescono a tenere passo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
12:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La domanda di energia ha ripreso a crescere in modo significativo” ed è “in larga parte coperta dalle fonti fossili che sono ancora dominanti, e lo saranno ancora per diversi decenni in assenza di soluzioni realmente alternative nel soddisfare i fabbisogni essenziali soprattutto nelle zone più povere del Pianeta”. Così il presidente dell’Unione energie per la mobilità (Unem) Claudio Spinaci nel corso dell’assemblea 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si fa presente come “la domanda di energia quest’anno” dovrebbe crescere “del 4,6%”:l’80% coperta da fossili;con in testa petrolio, carbone, gas; e con le rinnovabili che ancora non ce la fanno a tenere il passo.
Il petrolio – continua l’Unem – risulta “ancora la prima fonte di energia con una quota di oltre il 30%, seguita dal carbone con il 26% e dal gas, unica fonte che tornerà già quest’anno oltre i livelli pre-Covid, con il 23%”.
Concentrandosi sul ruolo delle rinnovabili, “oggi intorno al 16% – viene spiegato – ci rendiamo conto che non riescono ancora a coprire il solo incremento di domanda atteso”. La domanda di energia crescerà del 4,6% “recuperando così più di quanto perso lo scorso anno (meno 4%); circa il 70% di questo incremento si avrà nei mercati emergenti e nelle economie in via di sviluppo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con i future a Wall Street contrastati
Giorno dell’Ecofin, attese trimestrali Usa. Su oro e greggio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
13:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rimangono deboli a metà seduta le principali Borse europee, mentre sono contrastati i future Usa, in una giornata in cui sono attesi gli indici dei prezzi al consumo di giugno, mentre sono già noti quelli di Germania e Francia, rimasti stabili. Gli investitori guardano in particolare all’inflazione Usa e alle prime trimestrali in uscita, come quelle di JpMorgan e Goldman Sachs.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’Ecofin si attende intanto il vaglio di 12 Pnrr (Piani nazionali di ripresa e resilienza), intanto la Piazza peggiore resta Madrid (-0,8%), seguita da Parigi (-0,3%), mentre sono piatte Francoforte (-0,07%) e Londra (+0,08%). In linea Milano (-0,3%), con lo spread Btp-Bund sostanzialmente stabile, a 102,1 punti, e il rendimento del decennale italiano allo 0,72%, col Mef che ha collocato 9 miliardi di Btp. Resta alta la vigilanza dal punto di vista sanitario per la pandemia da Covid 19, in particolare per quanto riguarda la diffusione delle varianti, soprattutto per la Delta. Guardingo l’oro (+0,5%) a 1.809 dollari l’oncia.
In rialzo il prezzo del greggio (wti +0,3%) a 74,3 dollari al barile, con le previsioni di un calo delle scorte.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,1%, soprattutto per i cali nei comparti salute, dove tra servizi e strumenti perdono in particolare Gerresheimer (-7,9%) e Qiagen (-4,4%), ma anche nei settori utility e beni di prima necessità. In rosso la maggioranza delle banche, iniziando da Banco de Sabadell (-2,5%) e Banco Bilbao (-1,4%). Eccezioni nel Nordeuropa e in Gran Bretagna, ad esempio per Lloyds (+0,8%), con la Bank of England che ha rimosso le restrizioni da pandemia sui pagamenti dei dividendi delle banche. Peggiorato l’andamento delle auto, in particolare per Volkswagen (-0,9%), con eccezioni come Daimler (+0,1%) e Ferrari (+0,2%). Tecnologici in corsa, come già in Asia, in particolare Nokia (+8%), che ha alzato le stime per il 2021, e Ericsson (+3,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Uwe Hochgeschurtz ex Renault sarà nuovo ceo Opel
Dal primo settembre, entrerà nel Top Executive Team
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 luglio 2021
13:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uwe Hochgeschurtz, attualmente ceo di Renault Germania, Austria e Svizzera, è stato nominato ceo del marchio Opel con effetto a partire dal primo settembre 2021, momento in cui l’unico brand tedesco che fa parte di Stellantis sarà impegnato nell’espansione delle proprie attività commerciali, Cina inclusa, e nell’ingresso nell’era dell’elettrificazione. Prenderà il posto di Michael Lohscheller, che ha deciso di intraprendere una nuova sfida fuori da Stellantis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uwe Hochgeschurtz entrerà a far parte del Top Executive Team di Stellantis e riporterà direttamente al ceo del Gruppo, Carlos Tavares. Hochgeschurtz ha iniziato la sua carriera nel settore automobilistico nel 1990 in Ford, prima di approdare in Volkswagen nel 2001 e in Renault nel 2004. Ha studiato economia aziendale in Germania (Wuppertal e Colonia), nel Regno Unito (Birmingham) e in Francia (Paris Dauphine).
“Desidero ringraziare vivamente Michael per avere costruito in Opel fondamenta solide e sostenibili, insieme ai dipendenti.
Questa straordinaria inversione di tendenza apre la strada a un’ormai prossima espansione commerciale del marchio a livello mondiale. Sono convinto che, grazie alla sua esperienza ultra-trentennale nel settore automotive, Uwe guiderà con successo questo nuovo capitolo della storia del marchio Opel.
Auguro a Michael i migliori successi in questa nuova fase della sua carriera”commenta il ceo di Stellantis, Carlos Tavares.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ministero Salute sarà a Expo Dubai, firmato accordo
Speranza, ‘occasione per discutere delle politiche post Covid’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
13:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero della Salute sarà all’Expo 2020 a Dubai, al via il primo di ottobre, promuovendo temi come le nuove applicazioni dell’Intelligenza Artificiale alla salute dell’uomo nel contesto post-pandemico, la sostenibilità dei sistemi sanitari, la nutrizione e la salute, la medicina di precisione e di genere. Lo ha annunciato lo stesso ministero, dopo la firma oggi dell’accordo siglato dal Commissario Paolo Glisenti e dal Ministro Roberto Speranza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il protocollo, spiega la nota, ha anche l’obiettivo di valorizzare la partecipazione dell’Italia all’Esposizione Universale di Dubai attraverso la promozione delle migliori pratiche legate alla transizione digitale della medicina, alle innovazioni nel rapporto medico-paziente e nella medicina di prossimità nonché alla protezione dei dati personali. “Oggi il principio che deve guidare le politiche sanitarie è quello legato alla visione One health – ha dichiarato il Ministro Speranza -. Vale a dire il benessere dell’uomo strettamente legato alla salute di tutto l’ecosistema. L’Expo di Dubai sarà l’occasione per discutere delle politiche da mettere in campo alla luce dell’esperienza drammatica vissuta con il Covid-19, partendo dal fatto, ormai chiaro a tutti, che queste sfide possono essere vinte soltanto insieme”.
“I temi della tutela della salute, del diritto al cibo sano e sicuro, dell’agricoltura sostenibile, dell’utilizzo delle risorse idriche, sono al centro delle iniziative del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai – ha commentato Glisenti -. I nostri eventi, che avranno carattere scientifico, educativo e culturale, saranno ispirati in particolare agli Obiettivi dell’Agenda 2030, coinvolgendo in modo attivo le scuole, le Università, i centri di ricerca, le comunità nazionali e internazionali” l Ministero, in particolare, promuoverà durante il semestre espositivo l’organizzazione di una Conferenza internazionale sulla Decade di azione sulla Nutrizione delle Nazioni Unite: il fine è quello di arricchire e strutturare il dibattito sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile legati all’importanza di diete salutari, a partire dai principi della dieta mediterranea.   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Banca Fucino: Masi confermato presidente, Maiolini a.d.
In primo bilancio con Igea salgono impieghi. Pulizia su Npl
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
14:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mauro Masi è stato confermato presidente di Banca del Fucino, capogruppo del gruppo bancario Igea mentre Francesco Maiolini, già direttore generale, entra nel cda e assume il ruolo di amministratore delegato. Nel primo bilancio dopo la conclusione dell’operazione di integrazione con Igea Banca, l’istituto di credito sottolinea come a livello consolidato “la raccolta diretta da clientela nel 2020 ha visto un incremento anno su anno del 24,71% (a 2,07 miliardi di euro), mentre gli impieghi hanno conosciuto un incremento del 48,56% attestandosi a 1,15 miliardi di euro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Molto sostenuta la crescita del margine di interesse (a 28 milioni di euro a fine 2020) e del margine di intermediazione (a 74 milioni di euro), superiore alle stesse previsioni del Piano Industriale. Il risultato vede un utile prima delle imposte di 1,2 milioni di euro, conseguente alla scelta gestionale di effettuare un ulteriore rafforzamento del coverage sui crediti, peraltro a fronte di una forte riduzione dello stock di NPLs (-27,27%) e delle sofferenze lorde (-45,77%).
Il 2021, rileva la banca, conferma e rafforza le dinamiche positive evidenziate dal 2020, sia in termini di rafforzamento patrimoniale che di incremento di raccolta e impieghi. In particolare, il CET1 ratio al 31 marzo 2021 si attesta al 13,23% (+47% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), il Tier1 ratio al 13,39% (+49%) e il Total Capital Ratio al 16,07% (+29%) Nel primo semestre 2021 la raccolta diretta da clientela della Capogruppo Banca del Fucino è in crescita del 37% rispetto al 31 dicembre 2020, mentre gli impieghi segnano un +20%.
Il Consiglio è inoltre composto da Luigi Alio, Marco Bertini, Gabriella Covino, Bernardino Lattarulo, Francesco Orlandi, Fabio Scaccia e da Susanna Levantesi, Manuela Morgante e Salvatore Paterna quali Consiglieri indipendenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano debole (-0,35%), pesano Bper e Banco Bpm
Spread stabile a 102 punti, bene Cnh, fiacca Eni corre Mondadori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
14:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari procede a passo lento (Ftse Mib -0,35%), con lo spread stabile a 102 punti base e i bancari in difficoltà come nel resto d’Europa. In particolare cedono Bper (-2,43%), Banco Bpm (-1,71%) e Unicredit (-1,6%), mentre appaiono più caute Intesa (-1,17%) e soprattutto Mps (-0,58%).
Contrastate Cnh (+1,1%) e Stellantis (-0,24%) in una giornata difficile per il comparto dei motori in tutta Europa, mentre tengono le utility A2a (+0,99%), Terna (+0,34%), Italgas (+0,3%) e Snam (+0,2%). Fiacca Eni (-0,4%) con il greggio poco mosso (Wti +0,34% a 74,35 dollari al barile), mentre Tenaris (-0,83%) sconta il calo dell’acciaio (-0,73% a 5.425 dollari la tonnellata), in controtendenza rispetto al ferro (+2,02% a 1.200 dollari la tonnellata). Sugli scudi Mondadori (+6,93%) dopo l’acquisizione di De Agostini Scuola, subordinata all’approvazione dell’Antitrust. Acquisti anche su Cairo Communication (+1,58%) all’indomani dei dati di Nielsen sulla raccolta pubblicitaria in maggio, mentre frenano Netweek (-3,13%) e Tiscali (-2,92%). Tengono Mediaset (+0,44%) ed Rcs (+0,29%), invariata Tim.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa: inflazione galoppa, a giugno prezzo salgono del 5,4%
L’auemnto è stato dello 0,9% su base mensile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 luglio 2021
14:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I prezzi al consumo negli Stati Uniti in giugno sono saliti dello 0,9% su maggio e del 5,4% su giugno 2020. I dati sono sopra le attese degli analisti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 73,81 dollari
Quotazioni perdono lo 0,39%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 luglio 2021
15:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,39% a 73,81 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, Pil pre-crisi nel terzo trimestre del 2022
Altri 4 punti di crescita da recuperare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 luglio 2021
15:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le previsioni economiche della Ue sull’Italia “ci hanno smentito in meglio”, ma comunque si tratta “di un rimbalzo rispetto ai 9 punti persi l’anno scorso, quindi dobbiamo tenerne conto, ce ne restano altri 4 da recuperare. Nel terzo trimestre dell’anno prossimo torneremo ai livelli di crescita pre-crisi”: lo ha detto il ministro dell’economia Daniele franco al termine dell’Ecofin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa resta incerta dopo inflazione Usa,Milano -0,2%
Pesano bancari, spread stabile a 101,9 punti,futures contrastati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
15:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano incerte le principali borse europee dopo i dati sull’inflazione Usa, con i futures contrastati, in lieve rialzo solo sul Nasdaq. Milano cede lo 0,24%, Francoforte lo 0,02%, Parigi è invariata e Londra guadagna lo 0,03%, mentre appare più pesante Madrid (-0,88%).
Le vendite interessano soprattutto il comparto bancario a partire dalle italiane Bper (-2,31%). Riducono il calo Banco Bpm (-0,45%) e Unicredit (-0,61%), deboli le spagnole Sabadell (-2,59%), Caixabank (-1,52%) e Bbva (-1,27%). Più cauta Credit Agricole (-0,73%), positiva Bnp (+0,71%). Stabile a 101,9 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi nel giorno del via libera al Pnrr da parte dell’Ecofin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, Pil pre-crisi nel terzo trimestre del 2022
Altri 4 punti di crescita da recuperare
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 luglio 2021
15:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le previsioni economiche della Ue sull’Italia “ci hanno smentito in meglio”, ma comunque si tratta “di un rimbalzo rispetto ai 9 punti persi l’anno scorso, quindi dobbiamo tenerne conto, ce ne restano altri 4 da recuperare. Nel terzo trimestre dell’anno prossimo torneremo ai livelli di crescita pre-crisi”: lo ha detto il ministro dell’economia Daniele franco al termine dell’Ecofin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, 25mld del Recovery a fine luglio-inizio agosto
Versamento in un’unica soluzione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 luglio 2021
15:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ci aspettiamo il versamento nelle prossime settimane, luglio o prima parte di agosto”, e verrà fatto “in un’unica soluzione”: lo ha detto il ministro dell’economia Daniele franco al termine dell’Ecofin. “Ci aspettiamo 25 miliardi tra qualche settimana”, ha aggiunto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre negativa, Dj -0,09%, Nasdaq -0,12%
S 500 perde lo 0,14%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 luglio 2021
15:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre negativa. Il Dow Jones perde lo 0,09% a 34.970,55 punti, il Nasdaq cede lo 0,12% a 14.713,82 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,14% a 4.378,57 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Chigi, si parte, pronti costruire Italia di domani
A breve i primi fondi per Paese più verde,innovativo e inclusivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
15:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“#ItaliaDomani si parte! Con il via libera dell’Ecofin a breve arriveranno i primi fondi per l’attuazione del nostro Pnrr. Siamo pronti a costruire un’Italia più verde, innovativa e inclusiva.
L’Italia di domani”. Lo si legge sul profilo Twitter di Palazzo Chigi, dove compare un video con una grafica tricolore che compone la scritta Italia domani, il titolo dato dal governo italiano al Piano nazionale di ripresa e resilienza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole, contrastata Wall Street, Milano -0,3%
Spread stabile a 101,8 punti, vendite su banche, auto ed energia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
16:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si confermano poco mosse le principali borse europee con gli indici Usa contrastati intorno alla parità (Dow Jones -0,2% e Nadsaq +0,15%) nel primo giorno di trimestrali e dopo la crescita oltre le stime dell’inflazione americana. Stabile a 101,8 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi nel giorno del via libera al Pnrr da parte dell’Ecofin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve rialzo il greggio (Wti +0,19% a 74,24 dollari al barile), contrastati il rame (-1,16% a 9.409 dollari la tonnellata) e l’acciaio (+1,16% a 5.489 dollari la tonnellata).
Pesa Madrid (-1,26%), più caute Milano (-0,37%) e Parigi (-0,13%), quasi invariate Francoforte(-0,03%) e Londra (-0,05%), che gira in calo. Sotto tiro i bancari Bper (-2,51%), Unicredit (-1,3%), Intesa e Banco Bpm (-1% entrambe). Più cauta Mps (-0,84%). Scivolano le spagnole Sabadell (-2,84%), Caixabank (-1,67%), Bbva (-1,5%) e Santander (-1%). Deboli anche Credit Agricole (-0,93%) e NatWest (-1,1%), tiene Bnp (+0,18%). Deboli gli automobilistici Renault (-0,8%), Volkswagen (-0,48%), che ha alzato le stime sull’esercizio, e Stellantis (-0,85%), in controtendenza Cnh (+0,69%). Segno meno per i petroliferi Repsol (-1,5%), Bp (-0,4%), Totalenergies (-0,57%) ed Eni (-0,73%), a differenza di Shell (+0,24%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
McDonald’s presenta il nuovo packaging riciclabile al 100%
Risparmio di 1000 tonnellate di plastica all’anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
16:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I nuovi packaging di McDonald’s saranno interamente in carta certificata e riciclabile. Il 90% del packaging usato per i prodotti è di carta certificata sostenibile e al 100% riciclabile, ed entro la fine del 2021 in tutti i ristoranti ci sarà un’area di raccolta differenziata per educare i clienti alla sostenibilità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le nuove confezioni sono state presentate oggi a Roma nel ristorante storico di piazza di Spagna, nell’ambito del percorso della progressiva eliminazione della plastica monouso negli imballaggi che ha portato a un risparmio di 1000 tonnellate di plastica all’anno. L’iniziativa nasce da un accordo fra McDonald’s Italia, Comieco e Seda International Packaging Group con l’obiettivo di delineare il percorso di transizione ecologica comune.
Nel percorso di transizione ecologica l’impegno dell’azienda, spiega l’amministratore delegato di McDonald’s Italia, Dario Baroni, è “nell’area del packaging sostenibile, dove abbiamo iniziato due anni fa una graduale sostituzione del packaging con carta riciclabile, e oggi siamo al 90% di carta certificata riciclabile, che ha comportato la riduzione del 1000 tonnellate di plastica, con 134 milioni di cannucce di plastica e 20 milioni di coppette di gelato all’anno che abbiamo convertito, e il 64% totale di riduzione della plastica”. La seconda area, con un valore più sociale ed educativa del pubblico, continua, “è quella della promozione della raccolta differenziata. I nostri ristoranti avranno a disposizione un aree di valorizzazione dei rifiuti, con questo vogliamo arrivare al 100% dei ristoranti che faccia il 100% della raccolta differenziata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Finanza: Affide, linea credito da 330mln con pool banche
Rimborsata linea del 2018 e ridotto costo funding
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
16:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Affide, attiva nel credito su pegno, ha sottoscritto una linea di credito revolving di complessivi euro 330 milioni concessa da un pool banche italiane (UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banco BPM, Credito Valtellinese, Cassa di Risparmio di Bolzano, BPER Banca, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Cassa Rurale di Bolzano).
La nuova linea, spiega una nota, ha consentito alla Società di rimborsare interamente la linea di credito revolving stipulata nel 2018, allargando il numero di banche finanziatrici, incrementando durata e ammontare finanziato, riducendo il costo del funding e semplificando il security package.

La Società si è avvalsa dell’assistenza di KPMG Advisory e dello Studio Legale Greenberg Traurig Santa Maria ( in qualità di Legal Advisor.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole nel finale, giù banche, Milano -0,3%
Indici contrastati a New York, spread stabile sotto i 102 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
17:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee deboli nel finale, con gli indici Usa contrastati (Dow Jones -0,17% e Nadsaq +0,33%) nel primo giorno di trimestrali e dopo la crescita oltre le stime dell’inflazione americana. Stabile sotto quota 102 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi nel giorno del via libera al Pnrr da parte dell’Ecofin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poco mosso il greggio sopra i 74 dollari al barile (Wti +0,04% a 74,12 dollari al barile), contrastati il rame (-1,16% a 9.409 dollari la tonnellata) e l’acciaio (+1,33% a 5.498 dollari la tonnellata).
Nel Vecchio Continente la peggiore è Madrid (-1,46%), Milano lasacia sul campo lo 0,72% e Parigi lo 0,28%. Poco mosse Londra (-0,08%) e Francoforte (-0,13%). Le vendite si concentrano sui bancari Bper (-3,36%), Unicredit (-1,97%), Intesa (-1,8%) e Banco Bpm (-1,45%). Più cauta Mps (-0,93%). Sotto pressione a Madrid Sabadell (-3,92%), Caixabank (-2,33%), Bbva (-2%) e Santander (-1,47%) con le prime indicazoioni degli analisti sulle trimestrali. Giù anche Credit Agricole (-1,36%) e NatWest (-1,93%), mentre gira in calo Bnp (-1,41%). Deboli gli automobilistici Stellantis (-1,75%), con Fca indagata in Francia per il Dieselgate, Renault (-1,74%) e Volkswagen (-1,21%), che ha alzato le stime a medio termine sull’esercizio 2025. Segno meno per i petroliferi Repsol (-2,07%), Bp (-1,07%), Totalenergies (-1,33%) ed Eni (-1,14%). Gira in calo Shell (-0,42%), mentre tengono i produttori di semiconduttori Nordic (+6,05%), Asml (+1,32%) e Asm International (+1,31%). Invariata Stm.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn: sciopero generale nel Fiorentino il 19/7
Proclamato da Cgil, Cisl e Uil per chiedere ritiro licenziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
13 luglio 2021
17:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sciopero generale nell’area metropolitana di Firenze il 19 luglio, con manifestazione la mattina in piazza Santa Croce e astensione dal lavoro per le prime quattro ore della giornata, a sostegno della vertenza Gkn di Campi Bisenzio (Firenze). Lo hanno proclamato i sindacati Cgil, Cisl e Uil per chiedere “il ritiro di tutti i licenziamenti, per la dignità del lavoro, per la tutela del tessuto industriale, per un sistema economico basato sui diritti, la legalità e il rispetto del lavoro”.

La decisione di chiudere la Gkn, sottolineano i sindacati in una nota, “è l’espressione più chiara di una arroganza inaccettabile, che deve essere bloccata prima che si possa diffondere e diventare un ‘modello’ di politica industriale. Per tutti è il momento di scegliere da che parte stare non solo con le parole, ma con fatti concreti. Serve una risposta ferma e decisa, serve che i lavoratori e le lavoratrici, organizzati in sindacato, siano i protagonisti del cambiamento”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo, -0,5%
Indice Ftse Mib a quota 25.156 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 luglio 2021
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,5% a 25.156 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa poco mossa in chiusura, Parigi -0,01%
Invariate Londra e Francoforte (+0,01%), debole Madrid (-1,39%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
17:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee poco mosse in chiusura di seduta ad eccezione di Madrid (-1,39% a 8.694 punti). Parigi ha ceduto lo 0,01% a 6.558 punti mentre Londra e Francoforte hanno guadagnato entrambe lo 0,01%.
la prima a 7.125 punti, la seconda a 15.792 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude debole (-0,5%), giù banche e Stellantis
Spread scende a 101 punti dopo via libera a Pnrr, bene Mondadori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
13 luglio 2021
18:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari chiude in calo (Ftse Mib -0,5% a 25.156 punti) davanti solo a Madrid, tra scambi sottili ma in lieve rialzo per 1,7 miliardi di euro di controvalore. In calo a 101 punti secchi lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli in calo allo 0,713% nel giorno del via libera al Pnrr italiano da parte dell’Ecofin.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta difficile per il comparto bancario in tutta Europa, in vista delle imminenti trimestrali, nella stagione inaugurata negli Usa da Goldman Sachs e JpMorgan. In Piazza Affari le vendite hanno colpito soprattutto Bper (-3,41%), Unicredit (-1,7%) e Intesa (-1,54%), più caute Banco Bpm (-0,97%) ed Mps (-0,93%). In calo Stellantis (-1,44%), con Fca, il ramo italo-americano del Gruppo, indagato in Francia per il Dieselgate. Quasi in equilibrio invece Cnh (-0,04%), che ha invertito la rotta nella seconda parte della seduta.
Positive le utility A2a (+1,28%), Terna (+0,74%), Snam (+0,64%) e Italgas (+0,43%), debole invece Eni (-0,89%), pur con il rialzo del greggio +1,38% a 75,12 dollari al barile) alla vigilia delle scorte settimanali Usa. Segno meno per Tenaris (-2,14%), nonostante il rimbalzo dell’acciaio (+1,22% a 5.491 dollari la tonnellata) negli scambi Usa. Bene Inwit (+1,45%) e Moncler (+0,84%), debole Tim (-0,74%). Sugli scudi Mondadori (+10,17%) dopo l’acquisizione di De Agostini Scuola, subordinata all’approvazione dell’Antitrust. Acquisti anche su Cairo Communication (+0,49%) all’indomani dei dati di Nielsen sulla raccolta pubblicitaria in maggio. Ha pesato Tiscali (-3,51%), bene invece Mediaset (+0,88%) ed Rcs (+1,89%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fed: Daly, l’aumento dell’inflazione è temporaneo
Prematuro parlare di rialzo della tempistica per rialzo tassi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 luglio 2021
20:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’aumento dell’inflazione è temporaneo: “meglio non leggere troppo nei dati” attuali. Lo afferma Mary Daly, il presidente della Fed di San Francisco, in un’intervista a Cncb.
“E’ prematuro discutere di un aumento dei tassi di interesse”, aggiunge Daly, ritenendo che la Fed è ben posizionata per iniziare il tapering, la riduzione degli acquisti di asset, alla fine di quest’anno o agli inizi del prossimo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 75,25 dollari
Quotazioni salgono dell’1,60%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 luglio 2021
20:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,60% a 75,25 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in calo (-0,74%)
Spaventa accelerazione inflazione Usa in giugno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
14 luglio 2021
02:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo arretra in apertura di seduta, seguendo il ritracciamento del mercato azionario statunitense dopo i recenti dati che mostrano un rialzo dell’inflazione Usa superiore alle attese nel mese di giugno. In apertura l’indice di riferimento Nikkei cede lo 0,74% a quota 28,506.60, lasciando sul terreno oltre 200 punti.
Sul mercato valutario lo yen si indebolisce sul dollaro a 110,60, mentre è stabile sull’euro a 130,20.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre in rialzo a 1,1789 dollari (+0,11%)
Yen in calo a 110,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura dell’euro in rialzo sui mercati. La moneta unica europa avanza dello 0,11% a 1,1789 dollari.
In Asia lo yen perde quota a 110,5.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre in rialzo a 1,1789 dollari (+0,11%)
Yen in calo a 110,5
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura dell’euro in rialzo sui mercati. La moneta unica europa avanza dello 0,11% a 1,1789 dollari.
In Asia lo yen perde quota a 110,5.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: pausa in crescita prezzi dopo i massimi dal 2018
Wti cala a 75,1. Brent a 76,4
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
08:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La crescita del prezzo del petrolio, dopo aver toccato i massimi dal 2018 e un +50% da inizio anno grazie alla ripresa mondiale soprattutto Usa, si prende una pausa. Il greggio Wti del Texas cala dello 0,2% a 75,1 mentre il Brent cede lo 0,1% a 76,4.
L’aumento del consumo negli Stati Uniti, dopo la crisi Covid, sta assottigliando le scorte, e sul mercato permangono i segnali di incertezza dalle decisioni dell’Opec+ per la produzione e dalla diffusione della pandemia nel mondo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: sale a 1813 dollari l’oncia
Crescita dello 0,31%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro in crescita sui mercati. Il metallo con consegna immediata avanza dello 0,31% a 1813 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund torna su soglia 100 punti
Rendimento del decennale allo 0,72%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
08:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna sulla soglia dei 100 punti lo spread fra Btp e Bund tedesco in apertura di giornata. Il rendimento del decennale italiano è pari allo 0,72%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in calo con timori inflazione, attesa per Powell
Vietnam entra in fase di correzione. Deboli future Europa e Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
08:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in rosso, con gli investitori che si interrogano sulla traiettoria dei tassi americani dopo che il dato sull’inflazione statunitense ha superato le attese degli economisti. Il timore che un rialzo dei prezzi duraturo possa accelerare la riduzione delle misure di sostegno all’economia, spinge alla cautela sui mercati azionari, ancora prossimi ai massimi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una conferma della corsa dei prezzi al consumo è arrivata questa mattina dalla Gran Bretagna dove l’inflazione a giugno è salita del 2,5% oltre le attese degli analisti.
Tokyo ha chiuso in calo dello 0,4%, Seul dello 0,2% mentre Hong Kong arretra dello 0,7%, Shanghai dell’1% e Shenzhen dello 0,6%. Termina in lieve rialzo Sydney (+0,3%), nonostante l’annuncio del prolungamento di due settimane del lockdown a Sydney, mentre il Vietnam (-1,6%) entra in una fase di ‘correzione’, con l’indice principale che ha perso oltre il 10% dal 2 luglio, in scia ai timori per la diffusione del Covid 19.
In calo i future su Wall Street e l’Europa mentre il petrolio si mantiene prossimo ai massimi da due anni e mezzo, con il wti sopra i 75 dollari al barile e il brent oltre i 76 dollari I mercati presteranno molta attenzione alle parole del presidente della Fed, Jerome Powell, atteso in serata in audizione alla commissione Servizi finanziari della Camera mentre domani si guarderà al Pil cinese del secondo trimestre. Oggi sono previsti anche i dati sulla produzione industriale nell’Eurozona a maggio e quelli sui prezzi alla produzione di giugno negli Usa, che dovrebbero segnare un balzo del 6,8%, e la pubblicazione del beige book della Fed. In giornata arriveranno le decisioni sui tassi della Banca centrale turca e canadese dopo che quella neozelandese ha annunciato in nottata la fine del suo Qe questo mese e una riduzione delle misure di stimolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,19%)
L’indice Ftse Mib scende a 25.109 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 luglio 2021
09:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in flessione dello -0,19% a quota 25.109 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte in calo, Londra -0,5%
Parigi e Francoforte cedono lo 0,4% in avvio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
09:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio in flessione per le principali Borse europee. Londra ha iniziato le contrattazioni in flessione dello 0,49% a 7.089 punti, Parigi cede lo 0,38% a 6.533 punti mentre Francoforte arretra dello 0,36% a 15.733 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano sale (+0,2%) con Tenaris, Tim, Mps e Unicredit
Soffrono Inwit, Recordati e Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
09:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari gira sopra la parità dopo un avvio fiacco, staccando le altre Borse europee, tutte in ribasso per effetto dei timori legati agli effetti dell’inflazione sulle politiche di sostegno delle banche centrali. Il Ftse Mib avanza dello 0,2% sostenuto da Tenaris (+2,7%), Saipem (+2%), Stm (+1,6%) e Tim (+1,2%).
Tra i bancari si mette in luce Mps (+1,7%) in scia alle indiscrezioni di stampa che continuano a dare Unicredit (+1,2%) non interessata al dossier M&A. Effetto opposto per Banco Bpm (-1%), che vede assottigliarsi le chance di un’opa a premio da parte di Orcel.
Sempre tra i bancari bene Intesa (+0,8%) mentre il prezzo del petrolio, ai massimi da due anni e mezzo, premia anche Eni (+0,9%). Frenano invece il listino le utilities con Terna (-0,9%), A2A e Hera (-0,6% entrambe). Maglia nera Inwit (-1,7%) davanti a Recordati (-1,2%), che guida il calo dell’healthcare dove soffrono Amplifon (-0,5%) e Diasorin (-0,7%). Fuori dal Ftse MIb acquisti sulla Popolare di Sondrio (+2,4%) mentre arrancano Rcs (-2,4%) e Tod’s (-1,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Panini: tratta fusione con Spac ex campione baseball A-Rod
Gruppo italiano verrebbe valutato almeno 3 miliardi di dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
10:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Panini sta discutendo una possibile fusione con Slam Corp, società di uno dei più grandi campioni di baseball americano, Alex Rodriguez, noto con il soprannome di A-Rod, ritiratosi nel 2017. Nell’ambito dell’operazione, riporta l’agenzia Bloomberg, Panini verrebbe valutata almeno 3 miliardi di dollari.
La due diligence è in corso ma non è detto che si arrivi ad un accordo.
Il gruppo italiano ha i suoi azionisti di riferimento nell’ad Aldo Hugo Sallustro e nelle sorelle Anna e Teresa Baroni. Slam Corp è una spac, un veicolo contenente solo liquidità destinata ad acquisizioni. Costituita da A-Rod Corp., la società di investimento di Rodriguez, e dall’hedge fund Antara Capital, Slam Corp ha raccolto 575 milioni di dollari quotandosi lo scorso febbraio.
Il dossier Panini è da tempo sul tavolo di fondi di private equity e investitori, visionato tra gli altri da gli altri da Advent, Eqt, Carlyle e Kkr ma fino ad ora l’alta richiesta dei proprietari ha impedito alla vendita di andare in porto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue-19, produzione industriale torna in calo a maggio
In Italia -1,5% dopo il +1,5% di aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 luglio 2021
11:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Torna in calo a maggio la produzione industriale europea. Nella zona euro è scesa dell’1% e nella Ue-27 dello 0,9%.
Lo rende noto Eurostat. Ad aprile era salita di 0,6% e 0,5%. Rispetto a maggio 2020 è aumentata del 20,5% e del 21,2%. In Italia a maggio è scesa dell’1,5%, dopo l’aumento di 1,5% di aprile. I cali maggiori in Ue si sono registrati in Romania (-8,5%), Grecia (-4,7%) e Irlanda (-4,6%).
Gli aumenti più consistenti invece in Lituania (+7,7%), Ungheria (+3,4%) e Finlandia (+2,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con timori inflazione, Milano piatta
Giù titoli turismo e utility, a Piazza Affari male Banco e Inwit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
11:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee in calo, appesantite ancora una volta dalla preoccupazione che l’aumento dell’inflazione possa accelerare il processo di riduzione delle misure di sostegno all’economia concesse dalle banche centrali.
Dopo il dato dell’inflazione americana, cresciuta ai tassi più alti dal 2008, oggi anche quello sui prezzi in Gran Bretagna si è rivelato superiore alle attese del mercato, provocando un rafforzamento della sterlina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Londra cede lo 0,5%, Parigi lo 0,3%, Francoforte lo 0,2% mentre Milano oscilla sulla parità (-0,02%). Poco mossi i future su Wall Street mentre lo spread Btp-Bund si appiattisce a 100 punti base e il petrolio flette, con il Wti che torna sotto i 75 dollari al barile. Sui listini tengono solo banche, energetici e auto mentre soffrono i titoli legati al turismo e le utilities.
C’è attesa per le parole di Powell che parlerà oggi e domani davanti al Congresso americano.
A Piazza Affari vanno bene Tenaris (+2%), Saipem (+1,3%) e Stm (+1,1%) mentre arrancano Inwit (-1,7%), A2A (-1,2%) e Banco Bpm (-1,6%), i cui azionisti vedono allontanarsi le chance di un’opa a premio da parte di Unciredit (+0,4%), il cui ceo Andrea Orcel, secondo indiscrezioni de Il Messaggero, non sarebbe al momento interessato a fusioni, neppure con Mps (+0,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste sigla accordo con Intesa e rileva 40% Ecra
Nasce polo per investimenti in economia reale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
13:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste Italiane, attraverso le sue controllate Poste Vita e BancoPosta Fondi sgr ha siglato un accordo con il Gruppo Intesa Sanpaolo, per l’acquisizione del 40% del capitale sociale di Eurizon Capital Real Asset Sgr (Ecra), società specializzata negli investimenti a supporto dell’economia reale controllata da Eurizon Capital sgr. Il closing dell’operazione, subordinato all’ottenimento delle autorizzazioni da parte delle autorità di vigilanza, è previsto entro la fine dell’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Gruppo Poste Italiane entrerà nel capitale di Ecra mediante la sottoscrizione di un aumento di capitale a pagamento dedicato. Al termine dell’operazione la composizione del capitale sociale di Ecra sarà costituita da una partecipazione del Gruppo Poste Italiane del 40%, di cui il 24,50% con diritto di voto, da Intesa Sanpaolo Vita per il 40% del capitale sociale, di cui il 24,50% di azioni con diritto di voto, e da Eurizon per il 20% del capitale sociale, corrispondente al 51% del capitale sociale con diritto di voto. Le masse in gestione saranno a tutti gli effetti totalmente riconducibili a Eurizon nel cui bilancio Ecra rimarrà consolidata al 100%.
Con l’ingresso di Poste Italiane, Ecra diverrà la principale piattaforma per questo tipo di investimenti in Italia, capace di attrarre risorse anche da altri investitori istituzionali e concorrere al rilancio degli investimenti privati nell’economia.
Poste Vita affiderà a Ecra un mandato di investimento per un controvalore pari a circa 2,5 miliardi di euro, che porterà il patrimonio di Ecra a oltre 6,5 miliardi di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool: azienda annuncia avvio procedura licenziamenti
Incontro online convocato dal Mise con ad La Morgia e sindacati
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
14 luglio 2021
11:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Whirlpool ha deciso di avviare la procedura di licenziamento collettivo per i lavoratori dello stabilimento di via Argine a Napoli. L’annuncio, secondo quanto riferiscono fonti sindacali, è stato fatto dai vertici della multinazionale nel corso dell’incontro on line convocato dal Mise e al quale stanno partecipando azienda e sindacati.

L’amministratore delegato di Whirlpool Italia, Luigi La Morgia, nel confermare i licenziamenti, ha affermato: “Siamo consapevoli della nostra scelta, siamo il più grande investitore e produttore di elettrodomestici in Italia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’estate “calda” del lavoro riaccende le vicende di Whirlpool ed Embraco. Questa mattina l’annuncio, da parte della multinazionale statunitense, dell’avvio della procedura di licenziamento collettivo per i 340 operai della stabilimento di via Argine a Napoli mentre si registra un nulla di fatto al ministero del lavoro per la proroga della cassa integrazione per i 400 lavoratori dell’ex Embraco, per i quali il 22 luglio scatteranno i licenziamenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al Mise, nel corso del tavolo on-line convocato dal governo, i vertici della Whirlpool hanno riconfermato che “lo stabilimento è diventato insostenibile”. Da qui la rottura e la nuova clamorosa iniziativa degli operai partenopei che, cogliendo al volo l’occasione della visita del premier Mario Draghi al carcere di Santa Maria Capua Vetere, si sono messi in macchina, subito dopo una breve assemblea in fabbrica e hanno raggiunto il piazzale del penitenziario casertano. Un blocco stradale sulla via Appia giusto per convincere le autorità governative ad incontrarli e a strappare un impegno: Draghi si metterà in contatto con i vertici aziendali e coinvolgerà ancora una volta il ministro Giorgetti. “Draghi ci ha detto che la decisione della Whirlpool di avviare la procedura di licenziamento per i dipendenti dello stabilimento di Napoli rappresenta un ‘grave e inaccettabile sgarbo istituzionale'”.
Così il segretario della Uilm Campania Antonello Accurso al termine dell’incontro con il premier, assieme agli altri due sindacalisti Raffaele Apetino (segretario Fim-Cisl Campania) e Rosario Rappa (Fiom-Cgil Napoli). “Il Presidente del Consiglio – ha aggiunto Accurso – si è impegnato a trovare una soluzione industriale alla vertenza, assicurando che si impegnerà personalmente”. “In questi mesi – ricorda la viceministro allo Sviluppo Economico, Alessandra Todde – sono stati messi a disposizione dell’azienda decine di milioni di euro di supporto da parte del governo, che rinnova l’impegno a lavorare lealmente, con la cassa integrazione gratuita fino ad ottobre e un piano di reindustrializzazione, su cui stiamo già lavorando. Questa scelta dell’azienda è incomprensibile”. “Non mollo io – dice Todde – e non mollano i lavoratori. Riconvocherò un tavolo in tempi brevi, ora subito interlocuzioni con sindacati. L’azienda non può comportarsi così”. Una doccia gelata, dal momento che fino a poche ore fa si dava per certa la volontà di Whirlpool di ricorrere alle tredici settimane di cassa integrazione previste dall’avviso comune sottoscritto il 29 giugno scorso da governo e sindacati. “La narrazione che siete stati buoni e avete portato pazienza, ce la potevate risparmiare.
Per 26 mesi – dice Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom-Cgil – non abbiamo preso tempo come dice La Morgia, abbiamo lottato per tenere aperto lo stabilimento di Napoli. Whirlpool in questi 26 mesi ha triplicato i profitti realizzando 5 milioni di prodotti”. Maurizio Landini parla di “logica di Far West”. “Nel giro di pochi giorni – ricorda il leader della Cgil – é la terza multinazionale associata a Confindustria che invece di rispettare l’impegno sottoscritto a Palazzo Chigi e utilizzare gli ammortizzatori sociali gratuiti scarica sui lavoratori e sul paese la scelta di delocalizzare le produzioni fuori dall’Italia” . “Le lavoratrici e i lavoratori di Napoli – annuncia il leader della Fiom di Napoli, Rosario Rappa – risponderanno con forza e con iniziative esemplari”. “Di questa vertenza, quella di oggi è l’azione più grave e irresponsabile che Whirlpool abbia potuto fare”, secondo Nicola Ricci, segretario generale Cgil Napoli e Campania. Giovanni Sgambati e Vera Buonomo, rispettivamente segretario generale e regionale della Uil Campania, sostengono che “l’azienda ha dimostrato nuovamente la volontà di non ascoltare i lavoratori e soprattutto quella di disattendere gli accordi, compreso l’avviso comune sottoscritto le scorse settimane. Tutti contro la Whirlpool, quindi, che dal canto suo mette sul piatto le ultime cifre registrate dalla multinazionale. “In Italia Whirlpool ha investito più di 280 milioni di euro dal 2018 ad oggi e impiega più di 5600 persone, rispettivamente il 12% e oltre 1600 in più di quanto previsto dal Piano Industriale 2018-2021”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: covid fa decollare acquisti online e con carte
Italiani usano anche meno contante (-20% primo semestre 2020)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
12:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Effetto covid sulle abitudini di acquisto degli italiani: complici la pandemia e le misure restrittive messe in campo dal governo, infatti, da un anno e mezzo a questa parte si assiste a una maggiore propensione all’utilizzo delle carte – e in particolare di quelle contactless – rispetto ai contanti e alla preferenza degli acquisti online.
A darne conferma è la Banca d’Italia secondo cui il covid ha incrementato l’uso delle carte rispetto al contante al punto vendita fisico e ha incoraggiato le transazioni tramite tecnologie di pagamento più innovative che favoriscono il distanziamento fisico, come gli acquisiti con carte in modalità contactless, quelli sui siti e-commerce e quelli tramite bonifico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dallo studio di Bankitalia su “L’impatto della pandemia sull’uso degli strumenti di pagamento in Italia” emerge anche che l’aumento dei pagamenti elettronici a più elevato tasso di innovazione è stato più accentuato al Centro e nel Mezzogiorno, aree nelle quali, prima della pandemia, la diffusione di quei mezzi di pagamento era più contenuta nel confronto con il Nord del Paese. L’incidenza degli acquisti online, invece, è cresciuta di più al Nord, caratterizzato da un ecosistema digitale più evoluto e colpito da una più acuta emergenza sanitaria e quindi da restrizioni più stringenti.
La quota di transazioni online sul totale con carta è passata dal 25 per cento registrato poco prima del lockdown a oltre il 40 per cento nel mese di aprile 2020.
Inoltre diminuisce il ricorso al contante nei pagamenti: nel primo semestre 2020, che comprende il periodo di lockdown, i prelievi da ATM sono diminuiti in volume di oltre il 20 per cento su base annua, rispetto al -0,4 per cento dei pagamenti su POS.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene con Stm e Tenaris, Europa in calo
Vendite su Banco Bpm, A2A e Leonardo. Mps sale nonostante Orcel
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
12:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari si mantiene appena sopra la parità in un contesto di timori per gli effetti che l’inflazione galoppante potrà avere sulle misure di sostegno delle banche centrali e per i possibili impatti delle varianti del coronavirus sulla ripresa. Il Ftse Mib avanza dello 0,15% mentre Londra cede lo 0,6%, Parigi lo 0,3% e Francoforte lo 0,2%, appesantite anche dalla battuta d’arresto della produzione industriale a maggio nell’Eurozona.

Sostengono il listino milanese gli acquisti su Stm (+2%), Tenaris (+1,8%), Moncler (+1,6%) e Saipem (+1,4%) mentre arrancano Banco Bpm (-1,9%), penalizzata dalla frenata di Unicredit sull’M&A (+0,5%), A2A (-1,7%), Leonardo (-1,4%), Terna (-1,1%) e Hera (-1,1%). Tra i bancari positiva Mps (+0,9%) nonostante il disinteresse di Andrea Orcel. Gli investitori guardano ora Oltreoceano, dove in serata parlerà il presidente della Fed, Jerome Powell, e verranno diffusi il Beige Book della Fed e i dati sull’andamento dei prezzi alla produzione a giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Ambrosetti, inclusività vale 47 miliardi di consumi
Italia 123/a su 144 Paesi per quota donne che hanno un impiego
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
14:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un maggiore impiego di giovani e donne porterebbe 47 miliardi di consumi aggiuntivi in Italia. Lo sostiene The European House Ambrosetti nella nuova edizione del Gai, il tradizionale studio sull’attrattività dei Paesi in collaborazione con Aviva.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Con un tasso di occupazione femminile in linea con Francia, Germania e Spagna – calcolano gli analisti – i consumi del Paese crescerebbero di 36 miliardi di euro, per arrivare a 42 miliardi se le donne fossero anche pagate quanto gli uomini”. A questi bisognerebbe aggiunge ulteriori 5 miliardi di nel caso in cui i cosiddetti ‘Neet’ i disoccupati che non cercano lavoro e non frequentano più la scuola, fossero inclusi nel mercato del lavoro. Ma il dato “più allarmante”, secondo Ambrosetti è relativo alla partecipazione alla forza lavoro della popolazione femminile. Qui l’Italia si piazza al 123/o posto, sui 144 Paesi analizzati dal Gai.
“La pandemia – spiega The European House Ambrosetti – ha ulteriormente aggravato una situazione che pesa sul nostro Paese da anni”. Nel 2020 il numero di occupati nella popolazione femminile è sceso in maniera nettamente più drastica (-2,7%) rispetto a quella maschile, e il numero di inattivi è salito del 3,7%”. Non va meglio per i giovani sotto i 34 anni, il cui numero di partecipanti alla forza lavoro del Paese è sceso di un ulteriore 8%. Secondo Ambrosetti la posizione dell’Italia nelle classifiche del Gai sulla sostenibilità sociale è “allarmante”.
Il Paese è infatti al 31/o posto per proporzione di seggi parlamentari occupati da donne, preceduta dagli Emirati Arabi, dal Messico e dal Sudafrica. Una situazione che “peggiora se osserviamo la classifica della proporzione di donne adulte con almeno un titolo di studio secondario”. In questo caso l’Italia scende al 59/o posto, preceduta da Uzbekistan e Kazakistan.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Clima: Ue, stop alle vendite di auto a benzina-diesel dal 2035
Fondo per finanziare gli incentivi per veicoli a zero emissioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
14 luglio 2021
14:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stop alla vendita di auto benzina e diesel dal 2035. E’ una delle proposte contenute nel pacchetto clima presentato oggi della Commissione europea.

L’obiettivo sarà raggiunto gradualmente e sarà accompagnato dalla creazione di un nuovo mercato della CO2 per il trasporto su gomma e per gli edifici. Gli introiti finiranno in un fondo sociale per il clima dal valore stimato di 70 miliardi in 7 anni, con cui l’Ue potrebbe cofinanziare al 50% regimi di incentivazione nazionale per l’acquisto di auto a zero emissioni e la riqualificazione energetica degli edifici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Btp: titolo a 10 anni sotto rendimento dello 0,7%
Ai minimi da aprile, spread con Germania a quota 100
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
15:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Buon andamento dei titoli di Stato italiani sui mercati telematici: il rendimento del Btp a 10 anni è sceso brevemente sotto la soglia dello 0,7%, ai minimi da inizio aprile.
Lo spread con il Bund tedesco di pari durata si mantiene su quota 100, in calo frazionale rispetto all’apertura della seduta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Popolare Bari:da domani al via conciliazione,per soci 4 mln
Offerta prevede 2,38 euro per azione a chi ha subito danni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
15:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Parte domani la procedura di conciliazione della Banca Popolare di Bari (Gruppo Mediocredito Centrale) per i propri azionisti che ritengono di aver subito danni connessi all’investimento in azioni della Banca e che potrà contare su un fondo di 4 milioni di euro. In particolare, come spiega l’istituto di credito, l’ipotesi prevede, per l’azionista, la possibilità di ottenere un contributo economico di 2,38 euro per ciascuna azione della Banca.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Può accedere alla procedura l’azionista, che sia persona fisica, titolare di ditta individuale o di studio professionale, e che abbia una situazione economica familiare con indicatore ISEE attestato a partire dalprimo gennaio 2021, pari o inferiore a 50.000 euro e che si trovi in determinate condizioni: stato di disoccupazione, grave patologia propria o di parenti indicati nello stato di famiglia, grave difficoltà economica. Le condizioni saranno accertate secondo le modalità descritte nella procedura.
“Oggi compiamo un ulteriore passo avanti nel processo di ristoro degli azionisti di Banca Popolare di Bari maggiormente colpiti dalle vicende degli scorsi anni” – ha dichiarato Giampiero Bergami, Amministratore Delegato di Banca Popolare di Bari – “Intendiamo proseguire in tal modo il percorso di rilancio della Banca avviato alla fine dello scorso anno anche grazie alla nuova Governance: l’Istituto vuol essere il motore economico e sociale dello sviluppo attivo del territorio, rispettando in maniera consapevole i risparmi di tutti gli azionisti”.
La Banca mette a disposizione un fondo iniziale di 4 milioni di euro e la misura massima del contributo per ciascun azionista è fissata a 30.000 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Codice fiscale a partite Iva in un click,certificati da casa
Nuovi servizi web Agenzia Entrate,anche successione si fa online
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
19:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Consegnare documenti e chiedere certificati direttamente da casa. Da oggi è possibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate grazie al nuovo servizio “Consegna documenti e istanze” che, senza recarsi in nessun ufficio, garantisce la richiesta del certificato di attribuzione del codice fiscale e del certificato di attribuzione della partita Iva.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche la dichiarazione di successione potrà essere compilata online con il via libera in tempo reale del Fisco sui singoli dati inseriti e la possibilità per l’utente di caricare direttamente le informazioni degli immobili registrate in Catasto.
Il nuovo servizio Consegna documenti ed istanze è accessibile tramite l’area riservata del sito dell’Agenzia dell’Entrate del Governo e permette di inviare direttamente online alcune tipologie di documenti ed istanze agli uffici delle Entrate, senza recarsi fisicamente ai front-office.
Inoltre, nella nuova area riservata è stata predisposta una funzionalità dedicata al rilascio dei certificati di attribuzione del codice fiscale e di attribuzione della partita Iva, due certificazioni che fino ad oggi erano rilasciate solo in ufficio, anche tramite servizi agili. Il servizio, sottolinea l’Agenzia delle Entrate, “è molto semplice e consente la rapida generazione, il download e l’eventuale stampa del certificato, in formato originale e in copia conforme”.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Milano chiude in leggero rialzo, Ftse Mib +0,15%
Indice dei principali titoli di Piazza Affari a 25.194 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 luglio 2021
17:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta in lieve aumento per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in crescita dello 0,15% a 25.194 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa conclude incerta, Londra -0,4%
Francoforte e Parigi invariati, Amsterdam in leggero rialzo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
17:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente senza una direzione precisa: la Borsa di Londra ha chiuso in calo dello 0,46%, Francoforte e Parigi invariati rispetto alla vigilia, Amsterdam in aumento dello 0,28%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool: operai a Ps, togliete i caschi e protestate con noi
Rimosso il blocco lungo l’Appia a Santa Maria Capua Vetere
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
SANTA MARIA CAPUA VETERE (CASE
14 luglio 2021
18:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operai della Whirlpool hanno da poco liberato la statale Appia a Santa Maria Capua Vetere (Caserta). Agli agenti intervenuti in assetto antisommossa hanno urlato: “Togliete i caschi e protestate con noi”.
Gli operai sono disperati e chiedono un Intervento del premier Mario Draghi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in rialzo a 103 punti base
Rendimento del prodotto del Tesoro allo 0,711%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
18:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread tra Btp e Bund a 10 anni in leggero aumento finale: il differenziale ha chiuso la seduta sui mercati telematici a 103 punti base rispetto ai 101 dell’avvio.
Il rendimento del prodotto del Tesoro è allo 0,711%, dopo essere sceso in corso di giornata sotto la quota psicologica dello 0,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene dopo Powell, bene Stm, debole Leonardo
Acquisti anche su Amplifon e Saipem, negativo il Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
14 luglio 2021
18:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’attesa per il discorso del presidente della Fed Jerome Powell al Congresso Usa era molta, ma sui mercati finanziari ha prodotto effetti molto limitati: a Milano l’indice Ftse Mib ha chiuso in crescita dello 0,15% a 25.194 punti, l’Ftse All share in aumento dello 0,20% a quota 27.672. Sulla stessa linea Amsterdam in aumento finale dello 0,28%, mentre Francoforte e Parigi hanno concluso invariati rispetto alla vigilia e Londra in calo dello 0,46%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La prima reazione era stata positiva a Powell che ha confermato come, nonostante i progressi dell’economia, sia ancora presto per la banca centrale Usa per ritirare gli stimoli messi in campo da tempo. Poi però il clima è lievemente cambiato, complice anche il progressivo indebolimento del prezzo del petrolio. Risultato: anche il mercato dei titoli di Stato ha frenato, con lo spread tra Btp e Bund a 10 anni in leggero aumento finale a 103 punti base rispetto ai 101 dell’avvio. E il rendimento del prodotto del Tesoro ha concluso allo 0,711%, dopo essere sceso in corso di giornata sotto la quota psicologica dello 0,7%.
In questo contesto, in Piazza Affari tra i titoli principali il migliore è stato Stm, cresciuto del 2,4% a 33,2 euro, con Amplifon e Saipem entrambi in rialzo finale del 2,1%. Bene anche Tenaris (+1,7%), seguito da Buzzi in aumento dell’1,2% e Moncler in crescita dell’1,1%. Qualche vendita invece su Mps (-0,8%), Fineco (-1,2%), Banco Bpm (-1,5%) e Leonardo, sceso dell’1,7% finale a 6,4 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook, 1 miliardo di dollari a sostegno dei ‘creator’
Anche su Instagram, programma bonus per strapparli a TikTok
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook stanzia 1 miliardo di dollari a sostegno dei creator, i creatori di contenuti sulla piattaforma e su Instagram, che investirà entro il 2022.
“Vogliamo costruire le migliori piattaforme per i milioni di creator”, scrive Mark Zuckerberg in un post che anticipa l’annuncio.
L’investimento, con cui la società mira a strappare seguito e popolarità a TikTok, includerà nuovi programmi di bonus per i creatori di contenuti – dagli esperti di stile agli aspiranti intrattenitori – che raggiungono determinati obiettivi nell’utilizzo degli “strumenti creativi e di monetizzazione” della piattaforma.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Forniremo anche finanziamenti iniziali per aiutare i creator a produrre i propri contenuti. Il nostro obiettivo è aiutare il maggior numero di creator possibile ad avere un successo di lungo termine sulle nostre app”, spiega la società:

ECONOMIA TUTTE LE  NOTIZIE

I programmi di bonus saranno stagionali, si evolveranno e verranno estesi nel corso del tempo ed entro l’estate verrà lanciato uno spazio dedicato interamente ai bonus, dove i creatori potranno controllare tutti quelli disponibili. Lo spazio sarà inizialmente disponibile sull’app Instagram, e nel corso dell’anno anche sull’app Facebook. Le prime opportunità di bonus su Facebook, al momento disponibili tramite invito, aiutano i creator a guadagnare di più e a scoprire come creare contenuti monetizzabili con le inserzioni in-stream e con le sfide di Stars (cioè delle dirette streaming); su Instagram, invece, ci sono i bonus per le inserzioni dell’app video IGTV, per i bagde nei Live, e nei Reels Summer, la funzione di video brevi presa a prestito da TikTok.
“Svilupperemo questi programmi con la massima attenzione e trasparenza per rendere chiaro ai creator dove e come possono guadagnare – conclude la società – Per farlo, seguiremo una serie di principi di riferimento per la distribuzione degli investimenti dei programmi di bonus, come l’autenticità, l’accessibilità, la semplicità e fruibilità”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in lieve calo (-0,19%)
Attesa per Pil Cina secondo trimestre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
15 luglio 2021
02:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo apre la seduta col segno meno, dopo la chiusura mista degli indici azionari statunitensi e in attesa dei dati sul Pil del secondo trimestre in Cina e sulle vendite al dettaglio. In apertura il Nikkei segna una variazione negativa dello 0,19% a quota 28,554.978, con una perdita di 53 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen torna a rafforzarsi sul dollaro a 110 e sull’euro a 130,10.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre stabile a 103 punti
Rendimento del decennale allo 0,7%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
08:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 103 punti, sullo stesso livello della chiusura di ieri, mercoledì.
Il rendimento del decennale è pari allo 0,7%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: cala a 72,5 dollari (-0,8%), attesa accordo Opec+
Possibile ritocco produzione per alcuni Paesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
08:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue il calo dei prezzi del petrolio con il mercato che guarda a un possibile accordo dell’Opec+ che sblocchi l’impasse sulla produzione nel quale gli Emirati Arabi potrebbero spuntare una maggiore quota, aprendo così la strada alle richieste di altri membri dell’organizzazione. Il greggio Wti del Texas cala così dello 0,8% a 72,5 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord cede lo 0, 7% a 74,2 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre stabile a 1,118 dollari (+0,03%)
In Asia yen passa di mano a 109,8
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
08:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura senza scossoni per l’euro sui mercati valutari. La moneta unica segna 1,118 dollari con una variazione frazionale di +0,03%.
In Asia lo yen passa di mano a 109,8 (-0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: sale a 1.829 dollari l’oncia
Aumento dello 0,13%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
08:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzo dell’oro in crescita. Il metallo con consegna immediata sale dello 0,13% a 1.829 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Comer: con Walterscheid Powertrain per meccanica agricola
Acquisizione holding Wpg Holdco, gruppo sarà quotato a Milano
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
08:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Comer Industries, player globale nella progettazione e produzione di sistemi avanzati di ingegneria e soluzioni di meccatronica, con sede a Reggiolo (Reggio Emilia) e quotato al segmento Aim Italia di Borsa Italiana, ha sottoscritto un accordo vincolante con Wpg Parent disciplinante l’acquisizione del 100% di Wpg Holdco, società capogruppo di Walterscheid Powertrain Group tra i leader nel settore dell’industria dei sistemi di propulsione e dei servizi per applicazioni Off-Highway e industriali, ovvero per componenti e sistemi di azionamento per il settore agricolo, industriale, delle costruzioni e delle attrezzature minerarie, presente in 75 Paesi con un fatturato pari a 396 milioni di euro.
Al completamento dell’operazione nascerà uno dei principali gruppi mondiali della meccanica per il settore agriculture, quotato alla Borsa Italiana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo risultante dalla combinazione avrà ricavi pro-forma per 792 milioni di euro e un margine operativo adjusted di 86,5 milioni sulla base dei dati aggregati al 31 dicembre 2020, con la possibilità di generare importanti sinergie industriali.
L’accordo prevede che l’acquisizione avvenga a fronte di un corrispettivo di circa 203 milioni di euro, con un esborso di cassa per 40 milioni e l’ingresso di Wpg Parent, attuale unico azionista di Wpg Holdco controllato dal fondo di private equity One Equity Partners, nel capitale di Comer Industries con una partecipazione del 28%.
La famiglia Storchi conferma il proprio impegno di lungo termine mantenendo il controllo del gruppo con una partecipazione di maggioranza del 51,05%. L’acquisizione configura un’operazione di reverse take-over ai sensi dell’articolo 14 del regolamento Aim Italia ed è sospensivamente condizionata all’approvazione dell’assemblea degli azionisti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia in rialzo con i dati macroeconomici della Cina
Bene i tecnologici. Eccezioni in negativo Giappone e Australia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
08:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse asiatiche in rialzo, incoraggiate dai dati macroeconomici della Cina, che vedono in aumento oltre le attese, a giugno, la produzione industriale e le vendite retail, nonostante il Pil del secondo trimestre sia cresciuto un poco meno delle attese, quindi con la ripresa economica che sembra avere trovato una stabilità. Bene soprattutto alcuni titoli tecnologici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A mercati ancora aperti, in Cina guadagnano Shanghai (+1%), Shenzen (+0,3%) e Csi 300 (+1,3%). Bene Hong Kong (+1,1%). Chiusira positiva a Taiwan (+1%), così come in Corea, con Kospi (+0,6%) e Kosdaq (+0,8%).
Non altrettanto in Giappone, dove registrano una seduta negativa sia Topix (-1,2%) che Nikkei (-1,2%). Lo stesso per l’Australia (-0,2%). A contrattazioni ancora aperte, ci sono guadagni in India (+0,5%).
Tra i dati macroeconomici già disponibili, in Gran Bretagna calano le richieste di disoccupazione, ma il tasso aumenta, al contrario delle previsioni di stabilità. Attesi in giornata i dati sui sussidi di disoccupazione anche negli Usa, mentre in Italia si guarderà soprattutto alla variazione dei prezzi al consumo ‘interni’. Dagli Stati Uniti arriveranno i conti di Morgan Stanley e l’indice di produzione di luglio della Fed di Philadelphia, oltre alla produzione industriale nazionale di giugno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo (-0,4%)
Il Ftse Mib a 25.084 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 luglio 2021
09:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per Piazza Affari.
Il Ftse Mib perde lo 0,43% a 25.084 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa apre debole
Parigi e Francoforte (-0,3%), Londra (-0,06%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in negativo per le principali Borse europee. Deboli Parigi (-0,3%) a 6.538 punti e Francoforte (-0,33%) a 15.737 punti, piatta Londra (-0,06%) a 7.086 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai chiude a +1,02% dopo Pil, Shenzhen a +0,35%
Sui massimi della giornata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 luglio 2021
09:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi superano le incertezze seguite alla diffusione del dato del Pil del secondo trimestre e chiudono la seduta con buoni guadagni, intorno ai massimi intraday: l’indice Composite di Shanghai sale dell’1,02%, a 3.564,59 punti, mentre quello di Shenzhen guadagna lo 0,35%, attestandosi a quota 2.478,72.
La Cina è cresciuta ad aprile-giugno del 7,9% annuo (+1,3% congiunturale), sotto le attese degli analisti di +8,1% e meno del salto del 18,3% di gennaio-marzo, un rimbalzo rispetto al -6,8% accusato agli inizi del 2020 a causa del blocco delle attività per la pandemia del Covid-19.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rosso (-0,9%), pesano banche e petroliferi
In calo le auto. Scende il greggio e sale l’oro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
09:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rosso Piazza Affari in avvio di mattinata, dove risultano peggiori petroliferi, dall’impiantistica di Tenaris (-2,2%9 a Saipem (-1,9%) e Eni (-1,7%), col greggio in calo (wti -1,4%) a 72,1 dollari al barile, col mercato che guarda a un possibile accordo dell’Opec plus su un aumento delle quote di produzione di alcuni Paesi.
Milano è in linea con le altre principali Piazze europee, che evidentemente, secondo gli analisti, non sono state rassicurate a sufficienza dalle parole del presidente della Fed, Jerome Powell, su un rinvio del tapering, ovvero un ritorno alla normalità, dopo le misure economiche straordinarie per contrastare la crisi causata dalla pandemia, mentre sono deboli, ma meno pessimisti i future Usa, in uno scenario mondiale comunque ancora attento all’evoluzione dei contagi da Covid 19, in particolare per le varianti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ne guadagna il bene rifugio, l’oro (+0,9%), a 1.831 dollari l’oncia. In rosso le banche, iniziando da Fineco (-1,6%), Intesa (-1,5%) e Unicredit (-1,4%).
Male Atlantia (-1,9%), pesante Exor (-1,3%). Giù tra le auto Stellantis (-0,8%), in calo Tim (-0,7%), Poste e Enel (-0,6%).
Tra i titoli che restano a galla Amplifon (+0,2%) e Prysmian e Interpump (+0,1% entrambi) nell’industria, piatta Moncler nel lusso.
Tra i titoli a minore capitalizzazione sprint di Bioera (+7,2%), corsa di Giglio (+6%), con un accordo con la cinese Greenland, e Trevi (+4,9%). In caduta Seri Industrial (-4,8%), con l’azionista Atlante che ha ceduto metà della propria partecipazione, e Brunello Cucinelli (-4,3%), diffusi due giorni prima i conti del semestre, in crescita, e venduto alla vigilia lo 0,95% del capitale della controllante Fedone.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in lieve salita a 104,1 punti
Il rendimento del decennale italiano stabile allo 0,70%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
10:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In lieve salita a 104,1 punti base il differenziale tra Btp e Bund, rispetto alla chiusura della vigilia a 103 punti. Nella seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 102,4 punti poco prima delle 8.15.

Il rendimento del decennale italiano è stabile allo 0,70%, dopo avere fatto segnare un minimo dello 0,69% intorno alle 9.15.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: nuovo record debito pubblico a 2.687 miliardi
Aumento di 6 miliardi rispetto ad aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
10:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ennesimo record del debito pubblico italiano. Secondo le rilevazioni di Bankitalia, contenute nella pubblicazione sulla Finanza pubblica, a maggio il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 6,0 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.686,8 miliardi.

L’aumento è dovuto al fabbisogno (14,4 miliardi), che ha più che compensato la riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (10,5 miliardi, a 91,3); l’effetto complessivo di scarti e premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio ha aumentato il debito di 2 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa giù con banche e auto, pesanti i petroliferi
In rialzo oro e in calo il greggio, qualche tonfo nell’industria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
10:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Negative le principali Borse europee, dopo che l’Asia ha chiuso contrastata, in parte spinta verso l’altro dai dati macroeconomici della Cina. I future Usa sono a velocità diverse, con Dow Jones e S&P 500 in calo e Nasdaq 100 in crescita, in un clima generale di attenzione all’evoluzione della pandemia da Covid 19, in particolare per le varianti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ne guadagna il bene rifugio, l’oro (+0,9%), a 1.831 dollari l’oncia. Tra le materie prime sono in rialzo metalli come il minerale di ferro (+1,3%) a 1.231 dollari la tonnellata e l’acciaio rebar (+0,8%) a 5.546 dollari alla tonnellata. La Piazza peggiore è Madrid (-1%), seguita da Francoforte (-0,7%), Parigi (-0,4%) e Londra (-0,05%), dove risultano in calo le richieste di disoccupazione, ma il tasso aumenta, al contrario delle previsioni di stabilità. In linea Milano (-0,9%), con lo spread a 103,7 punti. Attesi i dati sui sussidi di disoccupazione anche negli Usa. Dagli Stati Uniti arriveranno i conti di Morgan Stanley e l’indice di produzione di luglio della Fed di Philadelphia, oltre alla produzione industriale nazionale di giugno.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 660, cede quasi lo 0,4%, sotto il peso soprattutto del comparto energetico. Col greggio in calo (wti -1,7%) a 71,8 dollari al barile, col mercato che guarda a un possibile accordo dell’Opec plus su un aumento delle quote di produzione di alcuni Paesi. Tra i petroliferi, la peggio va a Aker (-3%) e Omv (-2,8%).
Nell’industria si registra qualche forte calo, in particolare per le apparecchiature elettriche, come per Siemens Gamesa (-13,7%) , Siemens Energy (-8,8%) e Vestas (-6,4%). Tra le auto male in particolare Renault (-2,4%9 e Volkswagen (-1,9%). Niente di buono per le banche, con la quasi totalità in perdita, cominciando da Bank of Ireland (-2,8%) e Unicredit (-1,3%), con qualche eccezione per il Nordeuropa, come per Skandinaviska (+2,7%) e Hsbc (+0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inflazione: Istat conferma stime, a giugno ferma all’1,3%
+0,1% su mese, sostenuta prevalentemente da prezzi energia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
10:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istat conferma le stime preliminari dell’inflazione che a giugno resta ferma all’1,3% su base annua (come nel mese precedente).
Nel mese di giugno, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, dice l’Istat, registra un aumento dello 0,1% su base mensile, confermando la stima preliminare.
L’Istat spiega che l’inflazione è sostenuta ancora prevalentemente dai prezzi dei Beni energetici, regolamentati e non. Alcuni segnali di lieve ripresa si manifestano però anche in altri comparti merceologici, con i prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona che tornano a crescere e con quelli degli Alimentari lavorati che attenuano il calo registrato nel mese precedente: solo l’ulteriore flessione dei prezzi sia dei Servizi relativi ai trasporti (con quelli del Trasporto aereo ancora in forte calo) sia degli Alimentari non lavorati (principalmente della Frutta fresca) ne contengono gli effetti, confermando la crescita dell’indice generale dei prezzi al consumo già registrata a maggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inflazione: Istat conferma stime, a giugno ferma all’1,3%
+0,1% su mese, sostenuta prevalentemente da prezzi energia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
10:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istat conferma le stime preliminari dell’inflazione che a giugno resta ferma all’1,3% su base annua (come nel mese precedente).
Nel mese di giugno, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, dice l’Istat, registra un aumento dello 0,1% su base mensile, confermando la stima preliminare.
L’Istat spiega che l’inflazione è sostenuta ancora prevalentemente dai prezzi dei Beni energetici, regolamentati e non. Alcuni segnali di lieve ripresa si manifestano però anche in altri comparti merceologici, con i prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona che tornano a crescere e con quelli degli Alimentari lavorati che attenuano il calo registrato nel mese precedente: solo l’ulteriore flessione dei prezzi sia dei Servizi relativi ai trasporti (con quelli del Trasporto aereo ancora in forte calo) sia degli Alimentari non lavorati (principalmente della Frutta fresca) ne contengono gli effetti, confermando la crescita dell’indice generale dei prezzi al consumo già registrata a maggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool: protesta a Capodichino, sbloccata area partenze
Lavoratori nel piazzale dell’aeroporto dove continuano a gridare slogan e ad esporre striscioni e bandiere
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
15 luglio 2021
16:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori della Whirlpool hanno liberato l’area di accesso alle partenze dell’aeroporto di Capodichino. I viaggiatori da qualche minuto possono tornare a espletare le operazioni di imbarco.
La protesta è durata meno di mezz’ora e non dovrebbe aver impedito il decollo di nessun volo. I lavoratori, un centinaio, ora si sono spostati nel piazzale dell’aeroporto dove continuano a gridare i loro slogan e ad esporre striscioni e bandiere.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi,settore assicurativo può partecipare a rilancio Paese
Messaggio presidente del Consiglio ad Assemblea Ania
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
11:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Il settore assicurativo ha l’occasione di partecipare allo sforzo di rilancio avviato con il Piano nazionale di ripresa e resilienza”; il sostegno degli investitori istituzionali italiani, “e tra essi le compagnie di assicurazione”, è “essenziale per accompagnare e rafforzare la ripartenza”. Lo afferma il presidente del Consiglio Mario Draghi nel messaggio inviato all’Assemblea dell’Ania.
Nel testo, letto dalla presidente dell’Associazione Bianca Maria Farina, il capo del governo dichiara che “i nuovi rischi e le vulnerabilità strutturali richiedono una più stretta collaborazione tra pubblico e privato”, con riferimento ai pericoli per la cybersicurezza e gli eventi estremi sanitari e climatici.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Bankitalia: nuovo record debito pubblico a 2.687 miliardi
Aumento di 6 miliardi rispetto ad aprile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
11:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ennesimo record del debito pubblico italiano. Secondo le rilevazioni di Bankitalia, contenute nella pubblicazione sulla Finanza pubblica, a maggio il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 6,0 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.686,8 miliardi.
L’aumento è dovuto al fabbisogno (14,4 miliardi), che ha più che compensato la riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (10,5 miliardi, a 91,3); l’effetto complessivo di scarti e premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio ha aumentato il debito di 2 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nasce Unicredit Italia. Orcel, concentrato su nostra banca
Ceo, valore è qui, M solo acceleratore. Ridisegna prime linee.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Orcel prosegue il suo lavoro nel ridisegnare Unicredit varando la nuova Unicredit Italia, con il nostro Paese che “diventa una geografia autonoma”, al pari di Germania, Est Europa ed Europa Centrale, “a conferma dell’importanza cruciale del Paese in cui risiedono le radici, l’essenza e lo spirito da cui è nato il Gruppo UniCredit”.
La nascita della divisione fa parte di una riorganizzazione che ha rivisto la prima linea di ogni area di business e geografica allo scopo di “ridurre sovrapposizioni e complessità, mantenendo funzioni di controllo e supervisione ben definite, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’efficienza complessiva”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il riassetto vede Niccolò Ubertalli alla guida delle attività italiane, la Germania affidata a Michael Diederich, l’Europa centrale a Gianfranco Bisagni, e l’Europa orientale a Teodora Petkova.
L’Italia sarà “dotata di pieni poteri” al pari delle altre geografie, con “una scelta che sottolinea non solo l’importanza del nostro patrimonio e delle nostre radici, ma anche la forza di un modello di business paneuropeo perfettamente integrato, che non ha eguali”.
“Al momento, voglio concentrarmi sulla nostra Banca, sulle risorse all’interno del nostro Gruppo: è lì che risiede il nostro vero valore, e per questo dobbiamo impegnarci per sprigionare il nostro potenziale”, ha affermato Orcel in un messaggio ai dipendenti. “Come ho detto sin dall’inizio, le opportunità esterne rappresentano solo un acceleratore, ma è focalizzandoci sul nostro business, semplificandolo, ottimizzando e ridefinendo le nostre strutture che potremo veramente mettere i nostri clienti al centro di ciò che facciamo”.
“Il primo passo” da compiere, ha aggiunto, consiste nella “rimozione di qualsiasi struttura superflua, di qualsiasi processo o strato intermedio che ci blocca o che fa solo da intermediario tra attività e persone” e che dunque “rallenta le decisioni, e non ci permette di essere la Banca che – sono certo – possiamo essere”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano: Asif, 89 segnalazioni attività sospette nel 2020
Sedici sono state inviate al Promotore di Giustizia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
15 luglio 2021
12:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Autorità di Supervisione e Informazione Finanziaria vaticana nel 2020 ha inviato 16 rapporti all’autorità giudiziaria della Santa Sede, a fronte delle 89 segnalazioni ricevute. E’ quanto si legge nel rapporto annuale.
“Nel 2020 ha trovato conferma il trend crescente nella proporzione tra rapporti inviati all’Ufficio del Promotore di giustizia e segnalazioni ricevute, a dimostrazione del costante miglioramento nella qualità delle segnalazioni. In particolare, sono state ricevute dall’Asif 89 segnalazioni di attività sospetta e sono stati inviati all’Upg 16 rapporti”, informa il Vaticano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rc auto: premi scendono, tempo per rivedere il bonus-malus
Imprese e Ivass d’accordo,sistema non più efficace,serve riforma
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Negli ultimi dieci anni il prezzo medio rc auto è diminuito da quasi 570 euro nel 2012 a 367 nel marzo 2021. Nel 2020 la riduzione del costo complessivo dei sinistri è stata del 19,9%, a fronte di un decremento dei premi di circa il 6%, inquadrato in un contesto di diminuzione dei premi medi del 35% dal marzo 2012.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha sottolineato la presidente dell’Ania Maria Bianca Farina all’assemblea annuale evidenziando la necessità ora di “una riforma del ramo” che punti alla revisione del bonus-malus, “che ha perso efficacia”, e alla riduzione dei costi complessivi del sistema, annullando i divari ancora esistenti.
D’accordo anche l’Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni. Alcune misure “di dubbia efficacia” sulla rc auto, ha spiegato il presidente, Luigi Federico Signorini, “hanno accelerato “l’obsolescenza delle attuali regole di funzionamento del sistema bonus/malus, rendendole non più idonee a fornire una misurazione attendibile del rischio della guida.
Ne è ormai necessaria una completa revisione”. Signorini ha quindi sollecitato “un confronto con l’industria e con i consumatori, da estendere anche agli aspetti critici della Convenzione per il risarcimento diretto”. L’obiettivo è “favorire prassi uniformi, eque sul piano assicurativo e rispettose dei diritti degli assicurati”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nasce Unicredit Italia. Orcel, concentrato su nostra banca
Ceo, valore è qui, M solo acceleratore. Ridisegna prime linee.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Orcel prosegue il suo lavoro nel ridisegnare Unicredit varando la nuova Unicredit Italia, con il nostro Paese che “diventa una geografia autonoma”, al pari di Germania, Est Europa ed Europa Centrale, “a conferma dell’importanza cruciale del Paese in cui risiedono le radici, l’essenza e lo spirito da cui è nato il Gruppo UniCredit”.
La nascita della divisione fa parte di una riorganizzazione che ha rivisto la prima linea di ogni area di business e geografica allo scopo di “ridurre sovrapposizioni e complessità, mantenendo funzioni di controllo e supervisione ben definite, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’efficienza complessiva”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il riassetto vede Niccolò Ubertalli alla guida delle attività italiane, la Germania affidata a Michael Diederich, l’Europa centrale a Gianfranco Bisagni, e l’Europa orientale a Teodora Petkova.
L’Italia sarà “dotata di pieni poteri” al pari delle altre geografie, con “una scelta che sottolinea non solo l’importanza del nostro patrimonio e delle nostre radici, ma anche la forza di un modello di business paneuropeo perfettamente integrato, che non ha eguali”.
“Al momento, voglio concentrarmi sulla nostra Banca, sulle risorse all’interno del nostro Gruppo: è lì che risiede il nostro vero valore, e per questo dobbiamo impegnarci per sprigionare il nostro potenziale”, ha affermato Orcel in un messaggio ai dipendenti. “Come ho detto sin dall’inizio, le opportunità esterne rappresentano solo un acceleratore, ma è focalizzandoci sul nostro business, semplificandolo, ottimizzando e ridefinendo le nostre strutture che potremo veramente mettere i nostri clienti al centro di ciò che facciamo”.
“Il primo passo” da compiere, ha aggiunto, consiste nella “rimozione di qualsiasi struttura superflua, di qualsiasi processo o strato intermedio che ci blocca o che fa solo da intermediario tra attività e persone” e che dunque “rallenta le decisioni, e non ci permette di essere la Banca che – sono certo – possiamo essere”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in perdita (-1%), giù banche e petroliferi
Tiene Mps, scivolano Cucinelli e Seri Industrial
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Resta in perdita Piazza Affari (-1%), in linea con le altre principali Borse europee. Sempre pesanti i petroliferi, dall’impiantistica di Tenaris (-2,1%) a Eni (-1,7%) e Saipem (-1,6%), col greggio che rimane in calo (-0,8%) a 72,5 dollari al barile e il mercato che guarda a un possibile accordo dell’Opec plus su un aumento delle quote di produzione di alcuni Paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Deboli nei semiconduttori Stm (-1,8%), tra i componenti auto Pirelli (-1,4%), e scendono Exor (-2,1%), Cnh (-1,9%) e Atlantia (-1,6%). Male le banche, Fineco (-1,6%) a Unicredit (-1,5%), al lavoro sulla semplificazione, Intesa (-1,5%). In controtendenza Mps (+0,2%). Lo spread Btp-Bund è a 104,1 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,71%. Una manciata i titoli positivi nel Ftse Mib, con l’industria di Interpump (+0,7%), Amplifon (+0,4%), Diasorin tra i farmaceutici (+0,3%), Inwit e Terna (+0,1% entrambi). debole Campari (-0,2%), che ha in vista conti previsti in crescita.
Contiene le perdite Enel (-0,4%), che con Volkswagen punta ad accelerare la mobilità elettrica in Italia. Per le auto, male Stellantis (-1,3%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione, corrono Pharmanutra (+4,5%) e Trevi (+4,4%). Molto bene Giglio (+3%), con un accordo con la cinese Greenland, in rialzo Sit (+1,4%), con l’accordo per acquisire la statunitense Emerson Electric. Tonfo per Brunello Cucinelli (-5,51% a 48,48 euro), di cui alla vigilia la controllante Fedone ha venduto lo 0,95% del capitale a 47,2 euro per azione. Perdite consistenti per Unieuro (-4,7%), il giorno dopo i conti, Seri Industrial (-4,1%), con l’azionista Atlante che ha ceduto metà della propria partecipazione, e Safilo (-3,8%), che ha stretto un accordo con l’americana Carolina Herrera.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in rialzo a 105,2 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,71%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
12:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In rialzo a 105,2 punti base il differenziale tra Btp e Bund, rispetto rispetto alla chiusura della vigilia a 103 punti e all’apertura di giornata sugli stessi livelli. Nella seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un minimo di 102,4 punti poco prima delle 8.15.

Il rendimento del decennale italiano è in lieve salita allo 0,71%, rispetto allo 0,70% della vigilia. In mattinata ha fatto segnare un minimo dello 0,69% intorno alle 9.15.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa peggiora, tonfo di alcuni tecnologici
Tonfo tecnolgici, giù i petroliferi, male molte banche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
13:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A metà seduta rimangono in negativo le principali Borse europee, con i future Usa in rosso per quanto riguarda Dow Jones e S&P, mentre è in lieve positivo il Nasdaq. Lo scenario generale vede l’attenzione puntata all’andamento della pandemia da Covid 19, in particolare per le varianti, e gli investitori sono concentrati, secondo gli analisti, a cercare di valutare l’andamento dell’inflazione, nonostante le rassicurazioni della vigilia del presidente della Fed, Jerome Powell.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si appiattisce l’oro (+0,08%) a 1.825 dollari l’oncia, dopo una mattinata in rialzo. Continua invece a calare il greggio (wti -2%) a 71,6 dollari al barile, con gli investitori che guardano a un possibile accordo dell’Opec plus su un aumento delle quote di produzione di alcuni Paesi. Attesi, tra i dati macroeconomici, quelli sui sussidi di disoccupazione negli Usa e i conti di Morgan Stanley e l’indice di produzione di luglio della Fed di Philadelphia, oltre alla produzione industriale nazionale di giugno.
Le piazze peggiori sono Madrid e Francoforte (-1%), seguite da Parigi (-0,9%) e Londra (-0,8%). In linea Milano (-1%), con l’inflazione ferma all’1,3% a giugno. Lo spread è in salita a 105,7 punti e il rendimento del decennale italiano in crescita allo 0,72%. L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede oltre lo 0,7%, schiacciato soprattutto dal comparto energia. Tra i petroliferi la peggio va a Aker (-4,1%) e Bp (-3,4%). Male le auto, in particolare Renault (-2,6%) e Volkswagen (-2%). Nell’industria tonfo di alcuni tecnologici, come Siemens Gamesa (-14,1%) e Siemens Energy (-12%). Per i semiconduttori, giù soprattutto Ams (-3,2%) e Infineon (-2%).
Non è in forma la maggioranza delle banche, cominciando da Bank of Ireland (-2,2%) e Unicredit e Intesa (-1,3%), con eccezioni in rialzo tra quelle del Nordeuropa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia, accordo con Ue, Ita operativa dal 15 ottobre
Ora aumento capitale e passaggio consegne. Vestager, Ue vigilerà
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
11:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo con l’Ue per l’avvio della nuova compagnia Ita nell’ambito del confronto sul dossier Alitalia. “Si è conclusa positivamente – ha annunciato il ministero dell’Economia – la discussione con la Commissione Europea sulla costituzione di Italia Trasporto Aereo (ITA).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova società sarà pienamente operativa a partire dal prossimo 15 ottobre, data in cui è previsto il decollo dei primi voli”.
L’intesa consente ora – spiega il Mef – di avviare le procedure relative all’aumento di capitale di ITA e crea le condizioni per la firma del Memorandum d’intesa per il passaggio di determinate attività da Alitalia a ITA. La nuova compagnia – ha spiegato il ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini – sarà in grado di competere sui mercati italiani e internazionali e si integrerà con il sistema del trasporto ferroviario.
La commissaria europea Vestager ha spiegato di aver avuto rassicurazioni sul rispetto dei diritti dei passeggeri, ma anche di rimanere “in stretto contatto con le autorità italiane per garantire che il lancio di Ita come attore di mercato nuovo e vitale sia in linea con le norme Ue sugli aiuti di Stato”.
Il ministero dello Sviluppo posto l’accento sull’impegno a tutelare i cittadini che hanno acquistato i biglietti e i lavoratori della compagnia. I lavoratori Alitalia che “potrebbero essere assunti nella nuova compagnia sono 2800 nel 2021 e 5750 nel 2022”, ha spiegato in una nota il Mise.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
All’avvio ITA opererà con una flotta di 52 aerei che crescerà nel 2022 fino a 78 aeromobili con l’inizio dell’inserimento di apparecchi di nuova generazione. A fine 2025 la flotta salirà a 105 aerei, 81 dei quali di nuova generazione (il 77% della flotta) per ridurre significativamente l’impatto ambientale e ottimizzare efficienza e qualità dell’offerta. Lo prevede il piano industriale della società, in cui si conta nel 2021 un numero di dipendenti per gestire l’Aviation pari a 2.750-2.950, che salirà a fine piano (2025) a 5.550-5.700 persone. Previsto un nuovo contratto di lavoro per maggiore competitività e flessibilità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Piano Industriale è stato approvato oggi dal Cda di Ita prevede un fatturato che nel 2025 raggiungerà 3.329 milioni di euro, con un risultato economico (EBIT) di 209 milioni di euro e un pareggio operativo da realizzarsi entro il 3° trimestre del 2023. E’ quanto indica la società nel comunicato diffuso oggi al termine del consiglio di amministrazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con il piano industriale annunciato da ITA “si prefigurerebbe lo spezzatino aziendale con nessuna certezza per le attività a terra di handling e di manutenzioni. La nuova compagnia partirebbe con una miniflotta con solamente 52 aerei senza prospettive sul lungo raggio. E’ inaccettabile che su 10.500 lavoratori vengano assunti solamente 2.750-2.950 il primo anno. Anche il brand messo a gara prefigurerebbe evidenti danni commerciali. E’ un piano debole anche in prospettiva ricavi fino al 2025. Sono errori gravissimi che rendono inaccettabile questa impostazione”. Lo affermano in una nota Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl TA.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vacanze: 46% rinuncia più per guai economici che per Covid
Demoskopika, è il momento delle decisioni politiche consapevoli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
14:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il 54% degli italiani ha optato per andare in vacanza (in Italia nell’87% dei casi), ma il 46% ha rinunciato per vari motivi. Emerge da un’indagine realizzata da Demoskopika per Anni 20 Estate in onda su Rai2 che mette in luce come però a pesare di più sulla rinunce sia il peggioramento delle condizioni finanziarie delle famiglie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le difficoltà economiche – dice il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio – pesano più della paura del Covid nei consumi turistici degli italiani. Adesso è il momento delle decisioni politiche consapevoli”.
Poco più di 5 italiani su 10 fanno parte del gruppo dei vacanzieri, avendo scelto di trascorrere una vacanza prioritariamente in Italia nella stragrande maggioranza dei casi rilevati (87%). Sul versante opposto, il 13% ha optato per il viaggio oltre confine: l’11,1%, in particolare, ha in programma una meta europea, mentre il 2,1% opta per una destinazione internazionale.
Per l’identikit di chi ha deciso per la vacanza sono i giovani i più propensi (62%), rispetto agli adulti (59%) e agli over 65 anni (33%). Risiedono principalmente nel Mezzogiorno i più convinti assertori della villeggiatura. Inoltre possiedono un titolo di studio medio-alto e si trovano in una condizione di lavoro dipendente (dirigenti, quadri, impiegati, etc.) piuttosto che autonomo. Quasi 6 italiani su 10, infine, si affideranno alla tradizione optando di trascorrere la vacanza al mare (58%), preceduta dalla linea di prodotto turistico “montagna” (15%), dalla vacanza nelle “città d’arte e dei borghi” (10%) e in “campagna e agriturismo” (8%).
Tra coloro che restano a casa oltre un 24% che “ha già rinunciato, al di là del coronavirus” (24%), preoccupa il 17% (circa 10 milioni di italiani) che non andrà in vacanza perché non ha la possibilità economica per farlo, mentre appena il 5% ha rinunciato perché, pur volendo, ha ancora timore a viaggiare a causa del Covid-19 e delle sue varianti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cerutti: va alla svizzera Bobst, sconfitta cordata italiana
Timori per occupazione nell’ azienda di Casale Monferrato
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
15:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la svizzera Bobst ad aggiudicarsi la storica azienda Cerutti battendo sul filo di lana la cordata italiana composta da Marco Drago, Diana Bracco, Ernesto Pellegrini e Franco Goglio e affiancata da Invitalia.
La seconda asta competitiva per rilevare i rami d’azienda Officine Meccaniche Giovanni Cerutti e Cerutti Packaging Equipment, parte della Cerutti di Casale Monferrato (Alessandria), dopo il rilancio del prezzo a 6,9 milioni fatto dalla cordata italiana Rinascita Seconda, ha visto l’assegnazione per 7 milioni a Bobst.

Gli imprenditori di Rinascita Seconda ”si dicono profondamente dispiaciuti per l’esito della gara”, e sottolineano che “le attività della storica azienda Cerutti rischieranno di disperdersi all’interno di un gruppo straniero con gravi conseguenze per il tessuto sociale ed economico del territorio”.
In particolare segnalano che il bando di gara, per come è stato concepito e strutturato, non teneva conto della valenza sociale e degli aspetti occupazionali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa resta in calo dopo Wall Street,pesa il petrolio
Vendite su energia e auto, l’euro in flessione sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
15:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in sostenuto calo dopo l’avvio in…di Wall Street. L’attenzione mercati si concentra sull’andamento dell’inflazione ed i suoi effetti sulla ripresa economica, nonostante le rassicurazioni del presidente della Fed, Jerome Powell.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’ottimismo delle settimane scorse degli investitori ora, secondo gli analisti, è messo alla prova dai timori di un eventuale inasprimento della politica monetaria. Resta alta l’attenzione sulle misure che vengono adottate per contenere i contagi della variante delta del coronavirus.
L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,9%. In flessione Madrid (-1,6%), Milano, Francoforte e Parigi (-1,1%) e Londra (-0,9%). Sui listini pesa l’energia (-2,4%), con il prezzo del petrolio Wti che scende a 71,65 dollari al barile (-2%) e il Brent (73,37 dollari (-1,8%) in attesa dell’accordo tra i Paesi dell’Opec+ sulla produzione. In calo anche il comparto azionario delle auto (-1,4%) e l’informatica (-1%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve calo a 1,1820 a Londra.
A Piazza Affari scivolano Stm (-2,7%), Nexi (-2,3%) e Ferrari (-2,1%). Vendite anche sui titoli legati al petrolio con Tenaris (-2%), Saipem (-1,9%) e Eni (-1,7%). Male anche le banche tra cui Unicredit (-1,7%) e Intesa (-1,4%) mentre si muovo in lieve rialzo Banco Bpm (+0,1%) e Mps (+0,2%). Nel listino principale sono in controtendenza solamente Amplifon (+1,1%) e Terna (+0,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antiriciclaggio, 89 segnalazioni di attività sospette dalla Santa Sede
Rapporto 2020. Cresce la cooperazione internazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
15 luglio 2021
16:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un anno complesso, il 2020, non solo per la pandemia ma anche per alcune novità che hanno interessato l’Asif, l’Autorità di Supervisione e Informazione Finanziaria vaticana. Tra i dati emergono le 89 segnalazioni di attività sospette (85 dallo Ior), in linea con il trend degli ultimi anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nessun sequestro preventivo. Cresce la cooperazione internazionale con le altre autorità e l’autorità guidata da Carmelo Barbagallo sottolinea i sostanziali passi avanti fatti nella direzione della trasparenza, certificati anche da Moneyval.
E mentre si attende l’apertura del processo sulla gestione dei fondi della Segreteria di Stato (la prima udienza del tribunale vaticano è in agenda per il 27 luglio), si è riunito in questi giorni anche il Consiglio per l’Economia. “Oggetto della riunione l’approvazione del bilancio consuntivo per il 2020 della Santa Sede, presentata per quanto di rispettiva competenza dal Prefetto della Spe, e la riflessione – informa il Vaticano – sulla politica di investimenti della Santa Sede”.
Tornando invece al Rapporto Asif, “nel 2020 ha trovato conferma il trend crescente nella proporzione tra rapporti inviati all’Ufficio del Promotore di giustizia e segnalazioni ricevute, a dimostrazione del costante miglioramento nella qualità delle segnalazioni. In particolare, sono state ricevute dall’Asif 89 segnalazioni di attività sospetta e sono stati inviati all’Upg 16 rapporti”, informa il Vaticano.
In merito alla Vigilanza, nel 2020 – si legge nel Rapporto dell’Autorità di Supervisione e Informazione Finanziaria – “in ambito prudenziale è stata condotta un’ispezione generale presso lo Ior”. E’ stata poi svolta una attività di formazione e supporto a tutti gli enti della Santa Sede/Stato della Città del Vaticano, anche con “l’avvio di processi di autovalutazione” degli enti stessi. Lo scorso anno sono state scambiate 49 richieste di informazioni con altre Autorità vaticane, riguardanti 124 soggetti.
L’Asif ritiene poi “significativa” l’attività svolta in ambito internazionale: sono stati sottoscritti due nuovi protocolli d’intesa e l’autorità antiriciclaggio ha scambiato 58 richieste di informazioni con Uif estere su 196 soggetti e ha inviato 19 comunicazioni spontanee riguardanti 104 soggetti.
Prosegue il transito di denaro contante da e verso il Vaticano: nel 2020 oltre 14 milioni di euro, anche se il trend risulta in calo. Sono state 131 le dichiarazioni in entrata, per un totale di 5.756.556,67 euro, e 458 le dichiarazioni in uscita, per un totale di 8.406.477,32 euro. “Il numero e l’importo delle dichiarazioni transfrontaliere confermano la tendenza già osservata negli anni precedenti di una progressiva diminuzione dell’utilizzo del contante. Il trend – spiega l’Autorità antiriciclaggio – è dovuto anche alla disponibilità di altri sistemi di trasferimento fondi effettuati dallo Ior (tra cui il circuito Sepa, che si è reso disponibile nel 2019), garantendo così un migliore standard di sicurezza e tracciabilità”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Campagna antilittering Save the Planet e JTI Italia
#IOLABUTTOLÌ, spot contro l’abbandono dei piccoli rifiuti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
16:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un piccolo gesto può fare una grande differenza: questo il messaggio di #IoLaButtoLi, la campagna anti-littering promossa da Save The Planet e JTI Italia e realizzata in collaborazione con l’agenzia cooperativa Pensieri & Colori che torna a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tematica del corretto smaltimento dei piccoli rifiuti di uso quotidiano. Dopo il successo dello scorso anno fanno sapere gli organizzatori – la campagna ha infatti ottenuto il riconoscimento del Ministero dell’Ambiente grazie alle oltre 10 milioni di visualizzazioni ricevute “La campagna #iolabuttoli insieme al Manifesto Anti Littering, il manifesto interattivo rivolto a cittadini, imprese e amministrazioni locali per sottoscrivere un impegno congiunto per un futuro sostenibile che nei primi mesi ha già ricevuto migliaia di adesioni, rappresentano un passo importante per sensibilizzare tutti noi ad un problema concreto, come quello dei piccoli rifiuti- afferma Elena Stoppioni Presidente di Save The Planet Onlus – “Per noi è centrale passare dall’opinione all’azione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Quello del littering è un problema serio ed esige risposte concrete”, ha spiegato Lorenzo Fronteddu, Corporate Affairs and Communication Director di JTI Italia. “Con #IoLaButtoLi confermiamo la nostra volontà di agire in modo tangibile per il rispetto dell’ambiente: siamo infatti convinti che un cambio di mentalità sia possibile e nei prossimi mesi continueremo insieme a portare avanti la nostra attività di sensibilizzazione per perseguire l’obiettivo della sostenibilità, consapevoli che ogni piccolo gesto rappresenta già un grande risultato”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rifiuti: nel 2020 +3,2% di rifiuti elettrici(Raee) riciclati
Quasi 480.000 tonnellate. Ma gli impianti in maggioranza al Nord
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
17:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 sono state avviate a riciclo in Italia quasi 480mila tonnellate di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), con un aumento del 3,2% rispetto al 2019. È quanto emerge dal Rapporto Gestione RAEE 2020, che raccoglie le dichiarazioni annuali fatte dagli impianti iscritti all’elenco obbligatorio gestito dal Centro di Coordinamento RAEE.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel corso del 2020 gli impianti hanno dichiarato di avere gestito complessivamente 478.817 tonnellate di RAEE, con un incremento del 3,2% rispetto all’anno precedente. Poco più del 77% dei volumi complessivi (pari a 369.569 tonnellate) è riconducibile ai RAEE domestici: un’incidenza maggiore rispetto al 2019, in forza di un incremento del 4,45%. Il 22,82% (pari a 109.248 tonnellate) si riferisce ai RAEE professionali, il cui peso al contrario registra un leggero calo (-0,79%).
Un dato positivo che emerge dal rapporto è il trend di crescita costante nel 2020 del numero di impianti di gestione RAEE, pari a 1.050, ben 74 in più rispetto al 2019. Il Nord Italia ha il maggior numero di impianti, con 729 strutture, seguito a distanza dall’Area Sud. Questa con 173 strutture (+26 rispetto al 2019) supera il Centro Italia, dove si contano 148 impianti (+10 rispetto al 2019).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo (-1,27%)
Indice Ftse Mib scende a 24.875 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
15 luglio 2021
17:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano chiude in calo.
L’ultimo indice Ftse Mib cede l’1,27% e scende sotto i 25 mila punti (24.875).

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa:Europa chiude in calo tra timori inflazione e petrolio
Londra (-1,12%), Francoforte (-1,01%), Parigi (-0,99%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
18:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee chiudono in sostenuto calo. Sui listini pesa il calo del prezzo del petrolio, in vista dell’accordo tra i Paesi dell’Opec+ sulla produzione.
L’attenzione dei mercati si focalizza sull’inflazione ed i suoi effetti sulla ripresa economica, nonostante le rassicurazioni del presidente della Fed, Jerome Powell. L’ottimismo delle settimane scorse è messo alla prova dai timori di un eventuale inasprimento della politica monetaria e dagli effetti dei rincari delle materie prime. Sullo sfondo resta l’incognita dei contagi della variante delta del coronavirus.
Archiviano la seduta in flessione Madrid (-1,52%), Londra (-1,12%), Francoforte (-1,01%), Parigi (-0,99%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve calo a 1,1811.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread tra Btp e Bund chiude a 105 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,72%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
18:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco chiude in lieve rialzo a 105 punti base, rispetto ai 103 punti dell’avvio di seduta. Il rendimento del decennale italiano si attesa allo 0,72%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Embraco: in arrivo proroga cigs, proposta Orlando
Candidato sindaco Torino Lo Russo incontra i lavoratori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
15 luglio 2021
18:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro del Lavoro Andrea Orlando ha presentato in Consiglio dei Ministri una proposta per garantire la copertura economica degli oneri connessi alla proroga della cassa integrazione straordinaria per i 400 lavoratori della ex Embraco. Lo ha comunicato Stefano Lo Russo, candidato sindaco del centrosinistra, ai lavoratori ex Embraco che ha incontrato in piazza Castello a Torino.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Senza questa misura, tra una settimana la cigs finirà e scatteranno i licenziamenti. “Auspichiamo – ha detto Lo Russo – che questa proposta venga accolta dalle altre forze politiche, a partire dalla Lega, e dal ministro Giorgetti, grande assente in questa vicenda”.
“È una buona notizia, ringrazio il ministro Orlando per l’attenzione di queste ore, per il lavoro complesso per raggiungere l’esito che speravamo. Ricordo – commenta Lo Russo – che i lavoratori Embraco chiedono dignità e una soluzione che ridia lavoro e un futuro alle loro famiglie. Dopo una soluzione che è temporanea – conclude – la vera sfida è portare lavoro, il Ministero dello sviluppo economico ora faccia la sua parte”.
“È una buona notizia, ringrazio il ministro Orlando per l’attenzione di queste ore, per il lavoro complesso per raggiungere l’esito che speravamo. Ricordo – commenta Lo Russo – che i lavoratori Embraco chiedono dignità e una soluzione che ridia lavoro e un futuro alle loro famiglie. Dopo una soluzione che è temporanea – conclude – la vera sfida è portare lavoro, il Ministero dello sviluppo economico ora faccia la sua parte”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commercialisti, in dieci anni +46 miliardi di tasse
Con Covid 330.000 famiglie in area povertà assoluta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
18:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dal 2011, in Italia, “il Pil è aumentato di 2,8 miliardi di euro, mentre la pressione fiscale delle famiglie è aumentata di 46 miliardi: +2,8 punti rispetto a -1 punto di tutte le altre entrate fiscali”. E, in tempi più recenti, la pandemia da Covid “ha spinto 333.000 famiglie, il 20% in più rispetto al 2019, nell’area della povertà assoluta e non ha frenato la pressione fiscale che, anzi, è cresciuta ancora di più”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le cifre arrivano dall’Osservatorio del Consiglio e della Fondazione nazionale dei commercialisti sulle famiglie italiane che traccia un bilancio del primo anno di pandemia e di dieci anni di crisi.

Dall’Osservatorio dei commercialisti emergono altri dati sull’andamento dei redditi familiari e sulla povertà: la lunga crisi economica e finanziaria degli ultimi anni ha depresso fortemente i guadagni, poiché “dal 2003 al 2018, il reddito medio in termini reali ha perso l’8,3% del suo valore. Nello stesso periodo, il divario Nord-Sud è aumentato (+1,6%) arrivando a raggiungere i -478 euro al mese. Nelle famiglie in cui prevale il reddito da lavoro autonomo la crisi ha colpito ancora più duramente: la perdita in termini reali è pari al 28,4%”, recita l’analisi dei professionisti. “Il divario Nord-Sud è forte anche nella spesa media mensile dei consumi delle famiglie anche se, in questo caso, il Covid-19 ha giocato all’inverso, colpendo maggiormente il Nord e riducendo, anche se solo leggermente, il ‘gap’ Nel 2020, la spesa mensile media di una famiglia meridionale è pari al 75,2% rispetto ad una famiglia che vive al Nord: 1.898 contro 2.525 euro”, evidenziano i professionisti.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Sky: accordo coi sindacati su piano e uscite
Piano interessa in totale 501 persone al 2022, 153 nel 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
18:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sky Italia, le organizzazioni sindacali nazionali SLC Cgil, UILCOM Uil e FISTEL Cisl e i rappresentanti dei lavoratori Sky hanno siglato un accordo sul piano di trasformazione dell’azienda. L’intesa, secondo quanto indica la società televisiva in una nota, permette di attenuare gli impatti sulle posizioni di lavoro e sulle persone, conciliando allo stesso tempo il piano di sviluppo aziendale, che ha l’obiettivo di aumentare la digitalizzazione e di favorire una transizione verso un modello operativo più snello e integrato con il gruppo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Su questa base sono stati quindi individuati e concordati, per il biennio 2021/22, un ventaglio di strumenti e modalità tra cui la mobilità interna, l’internalizzazione di alcune attività, il reskilling e upskilling di determinate figure professionali, l’isopensione, oltre alle uscite volontarie, agevolate da un pacchetto di incentivi.
Per le uscite volontarie del 2021, è previsto un incentivo fino a 40 mensilità, determinate in funzione dell’anzianità aziendale e dalle tempistiche di adesione al piano.
Il piano di trasformazione interesserà 153 persone per i restanti sei mesi del 2021 e un totale di 501 persone per il 2022. Nell’ambito dell’accordo, sviluppato in un’ottica di contrattazione di anticipo, l’azienda si è impegnata inoltre a non intraprendere azioni unilaterali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Milano chiude in calo con Europa,pesano energia e auto
Brilla Amplifon, bene Mps. Lo spread tra Btp e Bund a 105 punti
click d=PCLKkB9gVh5XwPcFFgaNkc…
xtoclose
https://acdn.adnxs.com/dmp/async_usersync.html?gdpr=1&gdpr_consent=CPFr7oyPFr8QIB7D9BITBYCsAP_AAH_AAAAAHwtf_X__b39j-_59__t0eY1f9_7_v-0zjhfdt-8N2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
18:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-1,27%) chiude in calo, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari pesano l’energia con il calo del prezzo del petrolio, e le auto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In flessione anche le banche, fatta eccezione per Mps (+0,6%) sempre alle prese con la ricerca di partner industriale. Lo spread tra Btp e Bund tedesco chiude a 105 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,72%.
Scivolano Buzzi (-2,7%) e Nexi (-2,5%). Male anche Ferrari ed Exor (-2,3%) e Stm (-2,1%). Soffrono anche i titoli legati al greggio con Tenaris e Saipem (-1,8%) e Eni (-1,1%). Nel comparto dell’automotive chiudono la seduta in flessione Cnh (-1,7%), Stellantis (-1,4%), Pirelli (-1,3%) e Brembo (-1,2%).
Tra le banche in rosso Intesa (-1,2%) e Unicredit (-1%), quest’ultima con il clima freddo su eventuali nozze con Mps.
Male Bper (-0,8%) mentre è piatto Banco Bpm (-0,04%). Nel listino principale brilla Amplifon (+1,1%), dopo la recente acquisizione in Australia. In lieve rialzo Diasorin (+0,4%) che ha completato l’acquisizione di Luminex Corporation per un prezzo in contanti pari a 37 dollari per azione, pari a un equity value di circa 1,8 miliardi.
Fuori dal listino principale in forte calo Unieuro (-6%), nonostante i risultati in crescita, e Brunello Cucinello (-4,2%), dopo la cessione da parte di Fedone , società che detiene una partecipazione del 51% del capitale, di una quota dello 0,95%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Symbola, transizione verde e gusto del futuro
XIX edizione del Seminario Estivo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
12:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Transizione verde e gusto del futuro. Da soli non si può” è il titolo della XIX edizione del Seminario Estivo di Symbola e la IX del Festival della Soft Economy.
Il secondo appuntamento vede la presenza del commissario europeo Paolo Gentiloni e del ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani.
A fare gli onori di casa sarà il presidente della Fondazione Symbola, Ermete Realacci e saranno presenti, tra gli altri, l’amministratore delegato di Enel Francesco Starace, la presidente del Cnr, Maria Chiara Carrozza e la presidente dei giovani costruttori dell’Ance, Regina De Albertis:

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Grecia: Italgas e fondo Et Investment in gara per Depa
Lo annuncia il Fondo Ellenico per le Infrastrutture
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
19:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italgas ed Et Investment Advisors sono gli unici due concorrenti per la gara indetta dal Fondo Ellenico per le Infrastrutture (Hradf)per la privatizzazione di Depa Infrastructure, gestore di parte della rete ellenica del gas metano. Lo si legge in una nota nella quale viene indicato che Hradf controlla il 65% di Depa e Ellenic Petroleum (Helpe) il restante 35%.
La gara prevede la cessione dell’intera quota che fa capo al Fondo e al colosso petrolifero ellenico controllato al 35% dal Governo di Atene.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn, Todde a tavolo Firenze, ci sono azioni da mettere in campo
‘Non accettabile atteggiamento azienda’.Viceministro in fabbrica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
15 luglio 2021
19:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“In una negoziazione i conti si fanno alla fine: non sono abituata a creare false speranze, non sarebbe giusto giocare sulla pelle delle persone, ma c’è un percorso che si deve fare, ci sono azioni da mettere in campo”.
Lo ha affermato Alessandra Todde, viceministra per lo Sviluppo economico, al termine del tavolo conoscitivo del Mise sulla vertenza Gkn di Campi Bisenzio (Firenze), presso la Prefettura di Firenze.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il tavolo, ha spiegato, sarà riconvocato presto. Per l’azienda hanno partecipato in videoconferenza Andrea Ghezzi, amministratore delegato di Gkn Driveline Firenze, e il responsabile risorse umane Alex Aceti.
“Non è assolutamente accettabile un atteggiamento di chiusura in cui ci si presenta a un tavolo a dire che la procedura è partita ed è irrevocabile. La mancanza della volontà di confronto è un vulnus anche rispetto alla discussione che c’è stata con Confindustria, sindacati e massime istituzioni del Paese per gestire in modo ordinato la ripresa delle attività produttive”. Per Todde, “quello dell’azienda è stato un comportamento che trovo assolutamente scorretto. Chiudere uno stabilimento di punto in bianco con una mail dà l’idea di guardare solo a logiche di profitto senza rispettare la dignità dei lavoratori e il rispetto delle relazioni industriali e della contrattazione italiana”. Dopo il tavolo in prefettura la viceministra ha accettato l’invito dei sindacati di recarsi a Campi Bisenzio per incontrare i dipendenti riuniti in assemblea nello stabilimento. Durante l’incontro del Mise oltre 200 lavoratori della Gkn, con tamburi, bandiere e fumogeni, hanno dato vita a un presidio di protesta davanti alla prefettura contro la chiusura dello stabilimento di Campi Bisenzio (Firenze) e il licenziamento dei 422 dipendenti annunciato dalla multinazionale britannica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ok alle misure a tutela dei lavoratori di aziende in crisi
Estesa Cig Covid per imprese interesse strategico e norme su Tfr
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
12:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del Consiglio dei ministri alle “Misure urgenti a tutela dei lavoratori delle aziende in crisi”. La norma prevede in via eccezionale, per le imprese con un numero di dipendenti non inferiore a mille che gestiscono almeno uno stabilimento industriale di interesse strategico nazionale, la concessione del trattamento di integrazione salariale – di cui all’art.8, del decreto 22 marzo 2021 convertito, con modificazioni, dalla legge 21 maggio 2021 – per massimo tredici settimane fruibili fino al 31 dicembre 2021.

Previsto anche l’esonero delle quote Tfr per imprese in procedura fallimentare o in amministrazione straordinaria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Cdm ha anche approvato due norme proposte dal Ministro Andrea Orlando. La prima norma consente ad Embraco l’accesso integralmente gratuito alla proroga della cassa per cessazione di sei mesi, rimuovendo in questo modo le resistenza da parte della curatela fallimentare ad utilizzare il recente provvedimento adottato dal governo, e una seconda norma permetterà all’ex Ilva di accedere alle tredici settimane di cassa integrazione in considerazione della rilevanza strategica dell’azienda.

“Con responsabilità stiamo lavorando per cercare soluzioni in grado di tutelare quanto più è possibile i lavoratori. Quella approvata in Cdm è una misura che consente di dare respiro e proseguire per ex Embraco nella eventuale ricerca di una soluzione industriale assicurando la proroga di sei mesi dell’ammortizzatore sociale per cessata attività. Questo senza oneri consentendo quindi al curatore fallimentare di fare istanza immediata”. Lo scrive il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, in un messaggio inviato al Pd torinese. Orlando avrebbe dovuto incontrare a Torino i lavoratori della ex Embraco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: ok Cdm a proroga Cassa per Embraco e ex Ilva
Proposta di Orlando.Per stabilimento Taranto 13 settimane in più
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
15 luglio 2021
20:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Cdm, a quanto si apprende da fonti del ministero del Lavoro, ha approvato due norme proposte dal Ministro Andrea Orlando. La prima norma consente ad Embraco l’accesso integralmente gratuito alla proroga della cassa per cessazione di sei mesi, rimuovendo in questo modo le resistenza da parte della curatela fallimentare ad utilizzare il recente provvedimento adottato dal governo, e una seconda norma permetterà all’ex Ilva di accedere alle tredici settimane di cassa integrazione in considerazione della rilevanza strategica dell’azienda.

“Con responsabilità stiamo lavorando per cercare soluzioni in grado di tutelare quanto più è possibile i lavoratori. Quella approvata in Cdm è una misura che consente di dare respiro e proseguire per ex Embraco nella eventuale ricerca di una soluzione industriale assicurando la proroga di sei mesi dell’ammortizzatore sociale per cessata attività. Questo senza oneri consentendo quindi al curatore fallimentare di fare istanza immediata”, scrive il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, in un messaggio inviato al Pd torinese. Orlando avrebbe dovuto incontrare a Torino i lavoratori della ex Embraco.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in calo (-0,93%)
Attesa indicazioni politica monetaria Boj
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
16 luglio 2021
02:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia l’ultima seduta della settimana in negativo, appesantita dalla chiusura mista degli indici azionari statunitensi e con gli investitori che guardano alle indicazioni che verranno rilasciate in tarda mattinata dalla Banca centrale del Giappone (Boj). In apertura il Nikkei cede lo 0,93% a quota 28,016.33, con una perdita di 262 punti.
Sul fronte valutario lo yen si rafforza sul dollaro a 109,70 e sull’euro a 129,60.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: apre poco mosso a 1.824 dollari l’oncia
Avanza dello 0,03%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
08:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poco mosso il prezzo dell’oro in avvio di giornata. Il metallo con consegna immediata si attesta a 1.824 dollari l’oncia (+0,03%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a 71,49 dollari (-0,2%), attesa Opec+
Brent scende a 73,31 dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è ancora in calo in attesa di un possibile accordo tra i Paesi dell’Opec+ sulla produzione. Il greggio Wti del Texas cala così dello 0,2% a 71,49 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord cede lo 0,1% a 73,31 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: in Europa +13,3% immatricolazioni a giugno
Stellantis +11,5%, quota passa al 20,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
16 luglio 2021
08:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di giugno in Unione Europea, Efta e Regno Unito sono state immatricolate 1.282.503 auto, il 13,3% in più dello stesso mese del 2020.
Nel primo semestre dell’anno il totale è di 6.486.351 immatricolazioni, in crescita del 27,1% sull’analogo periodo dell’anno scorso.
I dati sono dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei dell’auto.
Stellantis ha immatricolato a giugno 258.657 auto, l’11,5% in più dello stesso mese del 2020, con la quota che passa dal 20,5% al 20,2%. Nei sei mesi il gruppo ha venduto 1.378.773 vetture, in crescita del 32,1%. La quota sale al 21,3% rispetto al 20,5% dello stesso periodo dell’anno scorso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso a 1,1806 dollari (+0,03%)
Lo yen passa di mano a 129,8
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
08:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’euro è poco mosso in avvio di seduta dei mercati valutari. La moneta unica segna 1, 1806 dollari in flessione dello 0,07% .
Lo yen passa di mano a 129,8 (+0,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund apre a 106 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,71%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lieve rialzo dello spread tra Btp e Bund tedesco in avvio di seduta. Il differenziale si attesta a 106 punti, rispetto ai 105 della chiusura di ieri.
Il rendimento del decennale italiano si attesta allo 0,71%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: in Europa +13,3% immatricolazioni a giugno
Stellantis +11,5%, quota passa al 20,2%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
16 luglio 2021
15:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di giugno in Unione Europea, Efta e Regno Unito sono state immatricolate 1.282.503 auto, il 13,3% in più dello stesso mese del 2020.
Nel primo semestre dell’anno il totale è di 6.486.351 immatricolazioni, in crescita del 27,1% sull’analogo periodo dell’anno scorso.
about:blank
I dati sono dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei dell’auto.
Stellantis ha immatricolato a giugno 258.657 auto, l’11,5% in più dello stesso mese del 2020, con la quota che passa dal 20,5% al 20,2%. Nei sei mesi il gruppo ha venduto 1.378.773 vetture, in crescita del 32,1%. La quota sale al 21,3% rispetto al 20,5% dello stesso periodo dell’anno scorso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia chiude in calo, si guarda a petrolio
In flessione Tokyo (-0,98%). Lo yen è stabile sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
08:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in calo appesantite dalle vendite sul settore tecnologico dopo le posizioni del presidente degli Stati Uniti su Hong Kong. Si guarda anche all’andamento del prezzo del petrolio in attesa delle decisioni dei Paesi dell’Opec+ sulla produzione.
Sotto i riflettori anche le mosse delle banche centrali nel giorno in cui la Banca del Giappone lascia invariati i tassi del bond a 10 anni e avvia una strategia in favore del clima.
Chiude in rosso Tokyo (-0,98%). Sul fronte valutario lo yen è stabile sul dollaro a 110, e sull’euro a 129,80. A contrattazioni ancora in corso sono in calo Shenzhen (-0,6%), Shanghai (-0,5%), Seul (-0,3%) e Mumbai (-0,1%). In controtendenza Hong Kong (+0,3%). Sul fronte macroeconomico in arrivo i dati dell’inflazione dell’Eurozona e la bilancia commerciale di Italia e Europa. Dagli Stati Uniti previste le vendite al dettaglio, la fiducia dei consumatori e le scorte delle imprese.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,17%)
Il primo indice Ftse Mib a 24.918 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 luglio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo indice Ftse Mib avanza dello 0,17% a 24.918 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre in rialzo, sui mercati torna l’ottimismo
Parigi (+0,49%), Francoforte (+0,34%), Londra (+0,47%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
09:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee aprono in rialzo.
Dopo alcune sedute in fibrillazione sui mercati scattano le prese di profitto mentre restano i timori sull’inflazione, nonostante le rassicurazioni della Fed, e sull’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus.
Fari puntati anche sull’andamento del prezzo del petrolio che fa registrare nuovi cali in attesa delle decisioni dei Paesi dell’Opec+ sulla produzione.
Avvio in positivo per Parigi (+0,49%), Francoforte (+0,34%), Londra (+0,47%) e Madrid (+0,23%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano prosegue in rialzo con Tim e Prysmian
In calo banche e l’energia. Lo spread tra Btp e Bund a 105 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,17%) prosegue in rialzo, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari si mettono in mostra Tim (+1,2%) e Prysmian (+1,1%) mentre si registrano ancora vendite sulle banche e sui titoli legati al petrolio.
Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 105 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,71%.
Tra gli istituti di credito sono in terreno negativo Banco Bpm e Bper (-0,7%), piatta Unicredit (-0,05%) mentre sono in rialzo Credem (+0,2%), Mps (+0,3%) e Intesa (+0,1%). In flessione Stellantis (-0,3%). Con le incertezze sulla produzione di petrolio rallentano Tenaris (-1%) e Saipem (-0,4%), piatta Eni (+0,08%).
Seduta in positivo per Cerded (+0,8%), che si porta sopra il prezzo dell’opa dopo che il consiglio d’amministrazione ha bocciato l’offerta promossa da Castor Bidco. In rialzo Recordati (+0,3%), con l’arrivo del nuovo amministratore delegato mentre Andrea Recordati sarà nominato presidente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: export maggio -2% mese, +41,9% anno
Import -0,3% sul mese precedente e +51,2% su anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
10:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio 2021 le esportazioni registrano un calo del 2% su aprile e un aumento del 41,9% su maggio 2020. Lo rileva l’Istat sottolineando che per le importazioni si registra un calo dello 0,3% sul mese precedente e un aumento del 51,2% su base tendenziale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La stima del saldo commerciale a maggio 2021 è positiva per 5.642 milioni di euro (era +5.620 a maggio 2020). Al netto dei prodotti energetici il saldo è positivo per 8.632 milioni (era +6.633 a maggio dello scorso anno).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue in rialzo con utility e energia
Gira in calo la moda e l’informatica. Euro stabile sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
10:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in rialzo. I mercati tentano di reagire dopo una serie di sedute sottotono.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano le incognite sulla produzione del petrolio in vista di un accordo dei Paesi dell’Opec+ e sugli effetti dell’inflazione sulla ripresa economica globale. Sotto i riflettori anche l’incremento dei contagi della variante delta del coronavirus. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è stabile a 1,1811 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 avanza dello 0,1%. Si muovo in terreno positivo Londra e Madrid (+0,4%) e Francoforte (+0,3%) mentre è piatta Parigi (+0,01%). Nel vecchio continente gira in calo il comparto del lusso (-1,2%), dopo un avvio brillante con i risultati di alcune delle principali società quotate. In rosso anche l’informatica (-0,5%), in scia con l’andamento del mercati asiatici e con la posizione Usa sulla cybersecurity.
Seduta all’insegna delle prese di profitto per l’energia (+0,4%), mentre il prezzo del petrolio registra un rialzo con il Wti a 71,75 dollari al barile (+0,2%) e il Brent a 73,58 dollari (+0,1%). Bene anche le utility (+0,6%) e le Tlc (+0,4%).
In ordine sparso le materie prime. Poco mosso l’oro mentre l’argento cede lo 0,1%. Il rame avanza dell’1% e il minerale di ferro del 2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi: class action da 1,5 mld contro società in Liguria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
16 luglio 2021
11:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La richiesta di una class action da 1,5 miliardi di euro contro Aspi per risarcire i liguri del danno d’immagine, economico e sociale subito a causa del crollo del ponte Morandi e dei conseguenti cantieri autostradali infiniti è stata firmata dal capogruppo della Lista Sansa in Consiglio regionale Ferruccio Sansa stamani nello studio legale dell’avvocato e senatore de ‘L’alternativa c’è’ Mattia Crucioli, che istaurerà la class action nel corso dei prossimi mesi presso il Tribunale di Roma, dove Aspi ha la sede legale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: export maggio -2% mese, +41,9% anno
Import -0,3% sul mese precedente e +51,2% su anno
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
11:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio 2021 le esportazioni registrano un calo del 2% su aprile e un aumento del 41,9% su maggio 2020. Lo rileva l’Istat sottolineando che per le importazioni si registra un calo dello 0,3% sul mese precedente e un aumento del 51,2% su base tendenziale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La stima del saldo commerciale a maggio 2021 è positiva per 5.642 milioni di euro (era +5.620 a maggio 2020). Al netto dei prodotti energetici il saldo è positivo per 8.632 milioni (era +6.633 a maggio dello scorso anno).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool: sciopero 8 ore in tutto il gruppo il 22 luglio
Fim, Fiom e Uilm in piazza a Roma per manifestazione nazionale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
11:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm insieme al coordinamento sindacale di Whirlpool hanno deciso uno sciopero di 8 ore, di tutto il gruppo, con manifestazione nazionale a Roma per giovedì 22 luglio”. Così le tre organizzazioni sindacali in una nota.
“Le lavoratrici e i lavoratori Whirlpool – si legge – saranno in sciopero e in piazza a Roma giovedì prossimo contro l’arroganza dell’azienda che ha aperto le procedure di licenziamento in barba alle richieste di sindacati e governo di utilizzare prima le 13 settimane di cassa integrazione previste dall’intesa sottoscritta da Cgil, Cisl, Uil e Confindustria con il governo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
P.A: protocollo con Professionitaliane per reclutamento
Per incarichi ai professionisti per l’attuazione del Pnrr
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
12:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato sottoscritto oggi a Palazzo Vidoni un protocollo d’intesa tra il Ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta e ProfessionItaliane che prevede azioni congiunte per favorire il reclutamento del personale tecnico e il conferimento di incarichi ai professionisti per l’attuazione del Pnrr da parte delle amministrazioni pubbliche. Lo si legge in una nota del ministero della Pubblica amministrazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il protocollo impegna le parti alla collaborazione tecnica e organizzativa per incrementare le funzioni di ricerca del Portale del Reclutamento, il sito di incontro tra domanda e offerta di lavoro pubblico che sarà operativo dall’autunno.
Hanno sottoscritto l’accordo con Brunetta il Presidente dell’Associazione ProfessionItaliane, Armando Zambrano, e la Vicepresidente Marina Calderone.
“Il Portale del Reclutamento – ha sottolineato Brunetta – sarà la porta virtuale, ma estremamente concreta, di accesso alla Pa, strumento fondamentale per accompagnare la stagione di riforme, di crescita e di sviluppo inaugurata dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza. La firma del Protocollo d’intesa con ProfessionItaliane sostiene quel processo di rinnovamento della Pubblica amministrazione e del suo capitale umano che abbiamo già impostato con i primi decreti legati al Pnrr, facilitando le assunzioni e gli incarichi per i professionisti, che saranno selezionati sulla base di merito e competenze, con rigore e trasparenza. Nelle prossime settimane sottoscriveremo altre intese con le professioni non ordinistiche”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa rallenta in attesa Wall Street, piatta Milano
Scivola la moda, male l’energia. A Piazza Affari bene Cerved
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
12:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee rallentano in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future sono in positivo.
Dopo un iniziale e timido tentativo di rialzare la testa, i listini del Vecchio continente prendono strane diverse.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sui mercati restano le preoccupazioni per l’eventuale impatto che l’inflazione potrà avere sulle decisioni delle banche centrali e sulla ripresa economica. Sotto i riflettori anche la produzione del petrolio in vista di un accordo tra i Paesi dell’Opec+. Con la stagione estiva ormai iniziata non allenta la presa il coronavirus che vede un aumento dei contagi per effetto della variante delta.
Nell’ambito di questo scenario l’indice d’area Stoxx 600 è poco mosso (-0,05%). In negativo Parigi (-0,5%) e Francoforte (-0,1%), piatta Milano (-0,07%) mentre sono in moderato rialzo Londra (+0,2%) e Madrid (+0,1%). Pesa la moda (-1,7%), nonostante i risultati in crescita di alcune principali società.
Scivola Burberry (-4%), Lvmh (-1,5%), Richemont (-1,7%) , Hermes (-2%). In altalena anche l’energia (-0,3%), con il prezzo del petrolio Wti che sfiora i 72 dollari al barile (+0,4%) e il brent a 73,70 dollari (+0,3%).
A Piazza Affari andamento negativo per Mediaset (-2,6%).
Vendite sul lusso con Moncler (-1,9%), Tod’s (-2%), Ferragamo (-1,5%) mentre sale Cucinelli (+0,7%). Male le banche con Banco Bpm (-1,2%), Bper (-1,4%) , Unicredit (-0,4%) e Intesa (-0,2%).
In rialzo Recordati (-0,9%), dopo il rafforzamento della governance. Bene anche Cerved (+1,5%) che si porta a 10,08 euro, sopra il prezzo dell’opa. In luce Tim (+1,2%) e Azimut (+1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano galleggia, pesano energia e banche
Cerved sopra il prezzo dell’opa. Spread Btp-Bund a 106 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
14:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (+0,08%) galleggia, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari pesa il calo delle banche e dei titoli legati al petrolio.
Lo spread tra Btp e Bund sale a 106 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,71%.
Andamento negativo anche per il settore del lusso con Moncler (-2,1%), Ferragamo (-1,8%) e Tod’s (-2,3%). In controtendenza Cucinelli (+1,2%). Tra gli istituti di credito andamento in calo per Bper (-1,3%), Banco Bpm (-0,9%), Mps (-0,4%), Unicredit (-0,2%), piatta Intesa (-0,04%).
Vendite su Tenaris (-1,2%) e Saipem (-0,5%) mentre è piatta Eni (-0,05%). Male il comparto dell’auto dove è in flessione Stellatis (-1,1%) e Cnh (-0,3%).
Si mette in mostra Recordati (+1,1%), dopo il varo del rafforzamento della governance. Tonica Cerved (+1,5%) che sale a 10,05 euro sopra il prezzo dell’opa il cui periodo di conferimento è iniziato oggi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi: sofferenze banche in calo a 18 miliardi in maggio
Rispetto ai massimi del novembre 2015 Istituti sotto di 70,8 mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
15:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le sofferenze nette delle banche italiane sono scese a quota 17,98 miliardi nello scorso mese di maggio, il valore più basso registrato dall’aprile del 2009 (17,211 miliardi). E’ quanto annuncia l’Abi nel tradizionale rapporto mensile indicando che il dato, al netto delle svalutazioni e degli accantonamenti già effettuati dagli Istituti con risorse proprie, è in discesa rispetto ad aprile (19,8 miliardi) e ai 26,2 miliardi (-31,3%) del maggio del 2020.

Rispetto all’analogo periodo del 2019, quando le sofferenze erano a 32,6 miliardi il calo è pari al 44,8%, mentre dal confronto con il massimo storico del novembre del 2015 (88,8 miliardi), il miglioramento è di 70,8 miliardi, pari al 79,8%.
In calo all’1,04% il rapporto tra sofferenze nette e impieghi, contro l’1,5% del maggio del 2020, l’1,87% del maggio del 2019 e il 4,89% segnato nel novembre del 2015. Anche in questo caso si è registrato il miglior valore dall’aprile del 2009.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, stop Motor valley se supercar 100%elettriche
Si chiude se adeguarsi in così pochi anni Ferrari e Lamborghini
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
15:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiudiamo la ‘Motor Valley’ se anche le supercar dovranno adeguarsi all’elettrico al 100% in così pochi anni rispetto al ciclo di produzione delle industrie.
Lo afferma il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, al seminario estivo della Fondazione Symbola, parlando del pacchetto Ue sul clima in relazione a auto tipo Ferrari e Lamborghini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, in gestazione regolazione su criptovalute
‘Per impatti diversi livelli. Prevista per primo trimestre 2022’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
15:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Non ci sono “dubbi che sia in gestazione anche una regolazione che riguarda le criptovalute per i loro impatti a diverso livello”. Così il commissario Ue all’Economia Paolo Gentiloni – facendo presente che “in Europa si regola tutto” – interviene al convegno on-line del seminario estivo organizzato da Fondazione Symbola, ‘Transizione Verde e gusto del futuro per una nuova Italia’.

“Mi pare sia prevista per il primo trimestre dell’anno prossimo”, osserva Gentiloni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiudiamo la ‘Motor Valley’ se anche le supercar dovranno adeguarsi all’elettrico al 100% in così pochi anni rispetto al ciclo di produzione delle industrie.
Lo afferma il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, al seminario estivo della Fondazione Symbola, parlando del pacchetto Ue sul clima in relazione a auto tipo Ferrari e Lamborghini.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: alza stime Pil, in 2021 +5,1%
Nel 2022 +4,% e +2,3% nel 2023
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
18:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca d’Italia ritocca nuovamente al rialzo le stime del Pil per il 2021. Secondo il Bollettino economico diffuso oggi, il prodotto interno vedrà un rialzo del 5,1% contro il +4,9% o +5% previsto a giugno e la crescita attorno al 5% stimata dal governatore Visco due settimane fa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel biennio successivo, la banca centrale, stima una crescita a ritmi del 4,4% nel 2022 e del 2,3 nel 2023. “Tali proiezioni – è il caveat della banca centrale – dipendono dalle ipotesi che si consolidi il miglioramento sanitario nazionale e globale, che prosegua il deciso sostegno della politica di bilancio” e favorevoli condizioni monetarie e finanziarie.
L’economia italiana dovrebbe accelerare “in misura significativa a partire dal terzo trimestre” per tornare a livelli “pre-pandemia” nella “seconda metà del 2022”.

“L’impatto della rimozione dei provvedimenti di blocco dei licenziamenti sull’occupazione complessiva viene in larga misura compensato dalle nuove assunzioni”. E’ quanto stima la Banca d’Italia nel bollettino economico secondo cui “nel prossimo triennio le ore lavorate aumenterebbero di oltre l’11% riportandosi alla fine del 2022 sui valori precedenti la pandemia. Anche il numero di occupati” è previsto espandersi “nei prossimi trimestri, tornando al di sopra dei livelli pre-crisi entro i primi sei mesi del 2023”. Il tasso di disoccupazione, in aumento nel 2021 (al 10,5%), si ridurrebbe in seguito, collocandosi al 9,9% nel 2023.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: assunzioni compenseranno sblocco licenziamenti
Occupati a livelli pre-crisi in primo semestre 2023
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
15:52
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’impatto della rimozione dei provvedimenti di blocco dei licenziamenti sull’occupazione complessiva viene in larga misura compensato dalle nuove assunzioni”. E’ quanto stima la Banca d’Italia nel bollettino economico secondo cui “nel prossimo triennio le ore lavorate aumenterebbero di oltre l’11% riportandosi alla fine del 2022 sui valori precedenti la pandemia.
Anche il numero di occupati” è previsto espandersi “nei prossimi trimestri, tornando al di sopra dei livelli pre-crisi entro i primi sei mesi del 2023”. Il tasso di disoccupazione, in aumento nel 2021 (al 10,5%), si ridurrebbe in seguito, collocandosi al 9,9% nel 2023.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa incerta, Milano arranca con banche
Powell non basta a mercati. Giù Bper, Mps e Banco, bene Pirelli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
15:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari resta nervosa a metà pomeriggio, con l’indice Ftse Mib, ora in calo dello 0,38%, che continua ad oscillare attorno alla parità anche se con rialzi anemici (Ftse MIb +0,36%). Fiacche anche le altre Borse con Londra invariata, Parigi in calo dello 0,4% e Francoforte dello 0,1% nonostante le rassicurazioni del presidente della Fed Jerome Powell sul fatto che la politica monetaria resterà ancora accomodante.

Lo spread Btp-Bund è sostanzialmente invariato a 105 punti base e gli indici di New York hanno iniziato a trattare in lieve rialzo mentre a Wall Street prosegue la stagione delle trimestrali.
A Piazza Affari arrancano le banche con Bper (-2,6%), Mps (-2,5%) e Banco Bpm (-1,8%) dopo che Unicredit (-0,7%) ha congelato il discorso aggregazioni. Vendite su Tenaris (-2%) e Moncler (-1,9%) in calo con il lusso, giù anche l’automotive con Stellantis (-1,5%) e Cnh (-1,3%). Dall’altra parte del listino si mettono in luce Pirelli (+1,1%) e Cerved (+1,4%), che resta ben al di sopra del prezzo dell’opa. Bene anche Azimut (+0,9%) e le utility con Hera (+1%), Terna (+0,6%) ed Enel (+0,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Fiom-Fim-Uilm, due ore di sciopero dei metalmeccanici
Con assemblee da lunedì 19 contro lo sblocco dei licenziamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fiom, Fim e Uilm hanno proclamato due ore di sciopero con assemblee per tutti i lavoratori metalmeccanici a partire da lunedì 19 contro lo sblocco dei licenziamenti e le procedure avviate da diverse aziende (come Gkn, Whirlpool e Gianetti Ruote). Lo si legge in una nota unitaria.

“Si tratta di decisioni inaccettabili – affermano a proposito delle procedure avviate – che colpiscono l’insieme del mondo del lavoro, che vanno contrastate con fermezza da tutti i metalmeccanici per difendere l’occupazione, il reddito dei lavoratori, impedire la riduzione della capacità industriale del Paese, evitare che altre aziende seguano questi negativi esempi e rivendicare allo stesso tempo investimenti e politiche industriali in tutto il territorio nazionale”.
Questo sciopero secondo il numero uno della Uilm, Rocco Palombella “è il primo passo verso la mobilitazione generale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano peggiora con Europa dopo dati Usa
In calo anche Wall Street con fiducia consumatori. Male banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
17:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Restano volati e nervose le Borse europee, i cui indici peggiorano sensibilmente sul finale di seduta in scia a Wall Street. Sui listini pesa il dato dell’Università del Michigan sulla fiducia a luglio dei consumatori americani, risultato decisamente inferiore alle aspettative.

“Il mercato è andato avanti e indietro ogni giorno. Un giorno sale e un giorno scende e nessuno sa perché è poco chiaro”, ha commentato a Bloomberg, Mike Wilson, chief Us equity strategist di Morgan Stanley.
Milano contiene i ribassi allo 0,5% davanti a Parigi (-1,1%) e Francoforte (-0,9%) e un filo dietro a Londra (-0,3%). Pagano dazio le banche, su cui Unicredit ha raffreddato le attese di un consolidamento, e gli energetici, che scontano il calo del petrolio. Tenaris cede il 3,4%, Bper il 3,1%, Banco Bpm e Mps il 2,3% Stellantis e Moncler il 2%, Saipem l’1,6%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in calo (-0,33%)
L’indice Ftse Mib scende a 24.792 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
16 luglio 2021
17:43
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in ribasso dello 0,33% a 24.792 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa chiude in calo; Francoforte -0,6%
Parigi -0,5% e Londra -0,1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
17:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in ribasso per le principali Borse europee. A Londra l’indice Ftse 100 ha terminato le contrattazioni in flessione dello 0,06% a 7.008 punti, a Parigi il Cac 40 ha ceduto lo 0,51 % a 6.460 punti mentre a Francoforte il Dax ha perso lo 0,57% a 15.540 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund chiude in lieve aumento a 106 punti base
Il rendimento del nostro decennale si attesta allo 0,706%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
18:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread Btp-Bund ha chiuso in lieve aumento, a 106 punti base, dai 105 di ieri. Il rendimento del nostro decennale si attesa allo 0,706%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in calo con banche e Tenaris, Cerved sopra opa
Giù Bper, Banco, Mps con Stellantis. Bene bene Ferrari e utility
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
16 luglio 2021
18:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta di vendite per Piazza Affari, vittima al pari delle altre Borse europee di un certo nervosismo legato all’incertezza sugli scenari inflazionistici, ai timori per un’accelerazione nella riduzione degli stimoli delle banche centrali e per gli effetti delle varianti del Covid sull’economia. Il Ftse Mib ha chiuso in calo dello 0,33%, sotto i 25 mila punti, appesantito dalle vendite sui bancari, sulle auto e sui titoli petroliferi, penalizzati dalla flessione del greggio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bper (-3,2%) ha indossato la maglia nera tra le blue chip davanti a Mps (-2,4%) e Banco Bpm (-2,2%), tutte depresse dalla frenata di Unicredit (-1,3%) sulle fusioni. Male anche Tenaris (-2,8%), Stellantis (-2,%), Moncler (-1,8%), Saipem (-1,6%), Stm (-1,1%) e Cnh (-1,1%). Dall’altra parte del listino Ferrari (+1,2%) ha preceduto Hera, Terna ed Enel (tutte in rialzo dell’1%), in un seduta positiva per le utilities. Bene anche Azimut (+0,9%) e A2A (+0,7%). Poco mossa Recordati (+0,04%) nel giorno della nomina del nuovo ceo, Rob Koremans. Il no del cda di Cerved all’opa di Ion ha aumentato la distanza del titolo (+1,4% a 10,04 euro) dai 9,5 euro ad azioni offerti dal gruppo di Andrea Pignataro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rai: ok del cda a Fuortes ad e Soldi presidente
L’ira di Meloni: ‘Buttato fuori il primo partito e nessuno parla’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
11:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del consiglio di amministrazione Rai alla ratifica della nomina di Carlo Fuortes come ad della tv pubblica con cinque voti favorevoli e l’astensione di Riccardo Laganà, consigliere eletto dai dipendenti. Identico il risultato della votazione per Marinella Soldi, il consigliere indicato dal Tesoro, che è stata eletta presidente.
Il Consiglio di amministrazione della Rai, presieduto da Carlo Fuortes in qualità di consigliere anziano, dopo l’assemblea degli azionisti, ha nominato per la carica di presidente, Marinella Soldi, che – informa una nota di Viale Mazzini – entrerà nel pieno delle sue funzioni dopo l’approvazione da parte dei due terzi dei componenti della commissione parlamentare di Vigilanza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo amministratore delegato, a seguito dell’indicazione del Mef, è Carlo Fuortes.
La riunione della Commissione di Vigilanza Rai per il parere vincolante sulla nomina del presidente del cda Rai, Marinella Soldi, è stata convocata per è mercoledì 21 luglio alle 8.
“In bocca al lupo e buon lavoro al neo Amministratore Delegato della Rai Carlo Fuortes. Come è noto, ritieniamo profondamente sbagliato il meccanismo di nomina che – come abbiamo denunciato ieri – affida al governo e ai partiti di governo un controllo eccessivo sulla Rai. Per questo la priorità per il Servizio Pubblico resta la riforma della governance”. Così l’esecutivo Usigrai in una nota. “Ci auguriamo che il percorso che ha portato alla sua nomina non interferisca sul lavoro di Fuortes – sottolinea ancora l’Usigrai -. La Rai ha bisogno di rimettersi in moto con urgenza: il Servizio Pubblico ha bisogno di investimenti e rilancio. Per questo, auspichiamo di incontrare quanto prima il neo Amministratore Delegato per conoscere il suo mandato, le sue idee, i suoi progetti, e poterci confrontare sulle urgenze e sulle riforme necessarie alla Rai”. “Restiamo poi in attesa – conclude la nota – del completamento del vertice aziendale, quindi rispettosamente aspettiamo il pronunciamento della Commissione di Vigilanza sulla nomina di Marinella Soldi a Presidente”.

“Se quello che è successo nel Cda Rai avrà conseguenze? Enormi per la democrazia italiana. Sono basita dal fatto che nessuno dica una parola su questo tema. L’unico partito di opposizione, stimato come primo partito italiano è stato buttato fuori. Io penso che se fosse accaduto in Ungheria avremmo sentito anche von der Leyen. Non l’ho sentita”. Lo dice la leader di FdI Giorgia Meloni a margine della presentazione del libro ‘Io sono Giorgia’ a Latina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 71,81 dollari
Quotazioni salgono dello 0,25%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 luglio 2021
20:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,25% a 71,81 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo:studio,stress test su clima orientino scelte banche
Paper Bri, non serve richiesta di più capitale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Orientare le scelte dei gruppi bancari e finanziari verso scelte sostenibili nel lungo termine e che accompagnino la transizione ecologica e non caricarli di più maggiori richieste di capitale. A questo dovranno servire, secondo un paper curato dai ricercatori della Bri (la banca centrale delle banche centrali) gli stess test sui rischi climatici alle banche che stanno iniziando ad affiancare quelli sui rischi finanziari introdotti dopo l’ultima crisi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo studio sottolinea come esercizi di misurazione del rischio sono stati già condotti da alcuni paesi (oltre che dall’Eba che ha rilevato risultati non soddisfacenti). Una crescente attenzione arriva anche dalla Bce, che li introdurrà dal 2022 e dalle autorità nazionali (come la Banca d’Italia che ha posto più volte l’accento sul tema nel recente G20).
La discussione a livello mondiale tende a escludere che vi possa essere la richiesta di maggiori capitali. “La differenza maggiore – spiega il paper – con i test tradizionali riguarda le conseguenze sulle politiche da seguire successivamente” dalla vigilanza per correggere, assieme ai vertici, le strategie delle banche. “Una concreta applicazione può essere la revisione e riduzione dell’esposizione a certi settori e aree geografiche.
Questo potrebbe portare all’uscita da alcune attività se esse comportino un rischio troppo elevato o comunque difficile da quantificare”. Gli stress sul clima dovrebbero così essere tema di discussione fra le autorità di vigilanza e le banche quando queste presentano la loro strategia e i loro piani che devono perciò avere una sostenibilità di lungo periodo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via il comitato Fintech per digitalizzare la finanza
Cabina regia Mef con Bankitalia-Consob-Ivass
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ operativo il Comitato FinTech che sotto la regia del Mef riunisce Banca d’Italia, Consob e Ivass allo scopo di digitalizzare i servizi finanziari. Come si legge in una nota congiunta è entrato in vigore il decreto che disciplina l’operatività e le attribuzioni del Comitato e le condizioni e le modalità di svolgimento della sperimentazione in Italia di attività di tecno-finanza (FinTech).

Per la prima volta, infatti, l’Italia si dota di una sandbox regolamentare, uno spazio protetto dedicato alla sperimentazione digitale nei settori bancario, finanziario e assicurativo. La sperimentazione, spiega il Comitato, “consentirà agli operatori FinTech di testare soluzioni innovative, potendo beneficiare di un regime semplificato transitorio e in costante dialogo con le autorità di vigilanza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia:Lazzerini,traffico debole, adeguati 52 aerei di Ita
Flotta sale a 78 velivoli nel 2022 se prosegue ripresa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova Ita che parte con soli 52 aerei “può competere” perchè è vero che le altre compagnie hanno flotte maggiori “ma bisogna guardare agli aerei che volano” ora effettivamente i quali, vista la crisi “Covid, sono pochi”. Lo afferma l’ad della newco nata dopo il fallimento Alitalia, Fabio Lazzerini all’evento ‘La ripartenza’ in corso a Bari.
“Per evitare di far fuori tutti i soldi del governo noi abbiamo un approccio graduale legato ai volumi del traffico previsto” nei prossimi mesi” e quindi se le varianti non porteranno a nuove chiusure la compagnia aumenterà gli aerei “a 78 nel 2022” di pari passo con l’incremento del traffico.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Farmaceutici: i mercati premiano i produttori di vaccini
Corrono le capitalizzazioni di Pfizer e di Johnson Johnson
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mercato premia i grandi gruppi farmaceutici, almeno a guardare quelli che producono anche vaccini contro il Covid 19. Le loro capitalizzazioni vanno alle stelle e le azioni fanno segnare nuovi guadagni, in qualche caso record.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’americana Pfizer ha raggiunto i 225,86 miliardi di dollari di capitalizzazione, quasi 40 miliardi in più dei circa 186,7 di fine febbraio. Le azioni valgono 40,35 dollari, dopo la chiusura di settimana a un +0,65% e avevano avuto il loro picco l’8 dicembre 2020, a 42,56 dollari, in corrispondenza degli arrivi dei primi carichi di vaccini in alcuni Paesi, poco al di sotto dei 43,8 dollari del 30 novembre 2018, il massimo degli ultimo cinque anni. Il vaccino prodotto con Biontech ha ottenuto intanto venerdì la revisione che dovrebbe portare all’approvazione competa per inizio 2022. La tedesca Biontech, da parte sua, ha raggiunto una capitalizzazione di 47,38 miliardi di euro, con le azioni a 196,2 euro (+4,86%), con il massimo degli ultimi cinque anni lo scorso 9 giugno, a 198,7 euro.
Il top della capitalizzazione, tra i gruppi produttori anche di vaccini, resta quella di Johnson & Johnson, a 442,67 miliardi di dollari, oltre 26 miliardi in più dei circa 416,5 di febbraio scorso. Le azioni sono a 168,1 dollari (-0,16% venerdì a New York), da confrontare con il picco a 179,4 dollari per azione del 26 gennaio, con l’uscita dei dati dell’ultima fase di sperimentazione del vaccino, i 158,4 dollari di fine febbraio, poi con il record degli ultimi cinque anni dello scorso 20 maggio, a 171,07 dollari. Di inizio luglio la notizia che fornisca una forte protezione contro la variante Delta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Broker vip accusato di truffa: espulso in Italia
Bochicchio arrivato a Fiumicino con volo di linea da Doha
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
13:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Massimo Bochicchio, il broker accusato di aver truffato diversi vip, arrestato lo scorso 7 luglio a Giacarta, in Indonesia, è stato espulso in Italia. Il broker è arrivato poco prima delle 13 all’aeroporto di Fiumicino con un volo di linea proveniente da Doha.
Appena sbarcato allo scalo romano è stato accompagnato dagli agenti della giudiziaria di Fiumicino negli uffici di Polizia per la notifica dell’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cannes, 11 milioni di dollari raccolti al galà amfAR
Stone ha venduto copia Gatsby firmata da DiCaprio
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CANNES
17 luglio 2021
17:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il 27/o gala annuale di AmfAR Cannes ha raccolto oltre 11 milioni di dollari per i programmi di ricerca sull’Aids il 16 luglio a Villa Eilen Roc ad Antibes, in Francia. Alicia Keys ha condotto la serata, che includeva una cena esclusiva, un’asta e una sfilata di moda curata da Carine Roitfeld.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sharon Stone, presidente della campagna globale amfAR di lunga data, ha lavorato come battitrice d’asta insieme a Simon de Pury e Sandra Nedvetskaia.
Tra gli ospiti presenti Spike Lee (Special Guest), Regina King, Orlando Bloom, Bella Thorne, Caroline Scheufele, Dylan Penn, Mahmood, Maria Bakalova, Natasha Poly, Stella Maxwell. Non è riuscita ad arrivare, per motivi di emergenza sanitaria, l’annunciata Nicole Kidman. Tra i momenti salienti Sharon Stone ha venduto la prima edizione di ‘The Great Gatsby’ firmata da Leonardo DiCaprio per 200,000 dollari, mentre Dylan Penn e Lucas Bravo hanno venduto una settimana sul primo super yacht verde alimentato a idrogeno al mondo, che è stato acquistata per 380mila dollari. La presidente dell’evento Maria Bakalova (la protagonista di Borat) ha venduto, sempre in tema mare, una settimana su un altro super yacht, Serenity, a 425mila dollari. In un’offerta unica, Sacha Jafri, artista mondiale dell’anno, ha trascorso la serata di realizzando una pittura dal vivo, offrendo un’esperienza interattiva sia per gli ospiti che per gli offerenti. Terminata e firmata alla fine dell’evento, l’opera d’arte è stata venduta per 1.100.000 dollari. Stella Maxwell, Miss Fame, Parker Van Noord, James Turlington Jordan Barrett e Alton Mason sono alcuni dei modelli e modelle top che hanno sfilato nella serata presentando la collezione “I Am a Movie Star” curata dalla sostenitrice amfAR Carine Roitfeld con abiti delle più importanti maison, incluse Alexander McQueen, Armani, Balenciaga, Balmain, Burberry, Celine, Chanel, Christian Dior, Giambattista Valli, Givenchy, Gucci, Prada.

Economia tutte le notizie rigorosamente ed accuratamente aggiornate ed approfondite!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 37 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:31 DI SABATO 10 LUGLIO 2021

ALLE 06:35 DI MARTEDÌ 13 LUGLIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Pnrr: martedì giorno decisivo, ok finale al Piano Italia
Anche per altri 11 Paesi. Eurogruppo affronta revisione Patto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 luglio 2021
23:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per il Pnrr dell’Italia e di altri undici Paesi martedì sarà il giorno decisivo. Tutto è pronto per il via libera definitivo del consiglio Ecofin ai piani presentati a Bruxelles dai primi 12 Paesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli sherpa hanno sciolto gli ultimi nodi in questi giorni, nella riunione dei rappresentanti permanenti dei 27 Stati membri prima dell’appuntamento con i ministri. Un incontro “positivo”, servito a fare il punto della situazione, senza portare alla luce nessuna criticità. Del resto, la Commissione europea non ha accettato che il Consiglio chiedesse modifiche ai piani senza il consenso dei governi interessati, una mossa che ha messo a tacere qualunque ambizione di controllo da parte dei Paesi più rigidi.
Martedì i ministri dell’Economia daranno quindi il via libera al piano italiano e a quelli di Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lussemburgo, Portogallo, Slovacchia e Spagna. Per approvare gli altri Pnrr a cui la Commissione ha dato parere positivo in questi giorni (Croazia, Cipro, Lituania e Slovenia) verrà convocato un Ecofin straordinario, informale, il 26 luglio. Resta in sospeso quello dell’Ungheria: le discussioni tra governo e Commissione sono ancora in corso, e Bruxelles deve dare un parere definitivo lunedì. A meno che Budapest non chieda un’estensione dell’esame di un mese.   POLITICA   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

G20: Franco, azione sul clima non è più rinviabile
Rischi di shock e conseguenze per la stabilità finanziaria
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 luglio 2021
11:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Per raggiungere davvero l’obiettivo di emissioni nette zero servono azioni immediate e concrete”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco aprendo i lavori della Conferenza internazionale sul cambiamento climatico a chiusura del G20 di Venezia.

Franco ha spiegato che i problemi del cambiamento climatico – ben rappresentati dalla bellezza vulnerabile di Venezia – rappresentano “una minaccia alle persone, al pianeta e alla prosperità” sono in grado di generare shock e rischi per la stabilità finanziaria. “Possiamo guidare la ripresa e prendere misure decise per sostenere una giusta transizione” – ha detto – “spingendo la produttività e promuovendo una prosperità condivisa”: per farlo – per avere una giusta transizione nella quale “nessuno è lasciato indietro” – occorre “una strategia complessiva”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Yellen, finisce caos digital tax unilaterali
Torna multilateralismo, certezza per le imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
11 luglio 2021
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’accordo raggiunto ieri dai ministri delle Finanze e governatori del G20 sulla tassazione globale delle imprese conferma il ritorno del multilateralismo e “metterà fine al caos di varie iniziative unilaterali di tassazione dei servizi digitali, dando certezza sul fisco alle nostre imprese”. Lo ha detto la segretaria del Tesoro Usa Janet Yellen nella sua conferenza stampa al termine dei negoziati G20 a Venezia.   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Gkn, operai alla Nazionale italiana, ‘Azzurri tifate per noi’
Licenziati da multinazionale inglese chiedono gesto solidarietà
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
11 luglio 2021
12:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una lettera alla Nazionale italiana, impegnata oggi a Wembley per la finale degli Europei di calcio, per chiedere la solidarietà della squadra e di “tifare per noi”. A scriverla i lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio (Firenze), multinazionale di proprietà del fondo di investimento inglese Melrose che ha sede a Londra, dopo che l’azienda nei giorni scorsi ha comunicato senza preavviso l’imminente chiusura dello stabilimento fiorentino e il licenziamento dei 422 lavoratori a cui si aggiungono altri 80 posti di lavoro delle ditte in appalto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo 422 tra operai e impiegati che sono in lotta per difendere il proprio posto di lavoro – si legge nella lettera -.
Tutto ciò avviene per puri motivi speculativi perché la nostra azienda, in realtà, non ha alcun problema produttivo né industriale rilevante. Oggi anche noi, come tutti gli italiani, tiferemo per voi. Vi scriviamo perché crediamo che anche voi possiate tifare per noi, per il nostro futuro e quello delle nostre famiglie. Per questo speriamo nella vostra solidarietà”.
I lavoratori sottolineano che “anche un piccolo gesto, sarebbe per noi un grande aiuto per affrontare la nostra partita. Una partita che sarà lunga e difficile e che speriamo si concluda con una vittoria. Che sia catenaccio e contropiede oppure Tiki Taka, lotteremo fino alla fine per il nostro risultato. Forza azzurri”.   CALCIO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Renault: De Meo, ok incentivi ma aiuti a chi produce auto green
Le zone franche verdi possibile ricetta anche in Italia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 luglio 2021
13:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli incentivi per l’acquisto di vetture meno inquinanti ma anche l’auspicio di aiuti economici per le case automobilistiche che producono auto green. E ancora la creazione di zone franche verdi con riduzioni delle tasse di produzione e degli oneri sociali per le case automobilistiche che investono in mobilità green e i nuovi standard sulle emissioni di CO2 che sono all’esame della Commissione europea.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono alcuni degli argomenti trattatati da Luca De Meo, presidente e amministratore delegato del Gruppo Renault, in un incontro con i giornalisti durante una visita presso la sede della Renault in Italia, la stessa dove 28 anni fa ha iniziato la sua carriera nel mondo dell’auto.
In particolare De Meo ha sottolineato che gli incentivi per l’acquisto di vetture elettriche e ibride plug in sicuramente possono agevolare per creare la domanda. Ma per far riprendere il mercato dell’auto, secondo De Meo, bisogna lavorare anche sull’usato svecchiando il parco auto circolante facendo passare chi ha auto euro 2 o euro 3 a vetture, anche usate, euro 6.
Una ricetta per rilanciare l’industria dell’auto secondo De Meo potrebbe essere la creazione di “zone franche verdi” per le case che investono in mobilità green. “La creazione di zone franche verdi con riduzioni delle tasse di produzione e degli oneri sociali sarebbe una soluzione abbastanza intelligente per accelerare la trasformazione in alcuni settori”. Un modello che De Meo ha illustrato nei giorni scorsi al governo Macron e che, secondo lui, potrebbe essere attuato anche in Italia.
Riguardo i nuovi standard sulle emissioni che dovrebbero essere presentati dalla Commissione europea nei prossimi giorni, il Ceo del Gruppo Renault ha auspicato che venga salvata la tecnologia ibrida, “l’unica in grado di garantire un’alternativa per chi non potrà avere accesso alle auto elettriche ancora a lungo. Noi crediamo che queste tecnologie siano da salvaguardare, perché non sappiamo se per il 2035 il costo delle auto elettriche sarà sceso a sufficienza da renderle accessibili a tutti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia capitale sostenibilità, investimenti per 2,5-4 mld
Firmano Brunetta e Franco. In campo Snam, Generali, Eni e atenei
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
11 luglio 2021
13:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prende il via con la previsione di un impegno di spesa da 2,5 a 4 miliardi di euro, pubblici e privati, una parte già stanziati o finanziati nel territorio, il progetto della Fondazione “Venezia capitale mondiale della sostenibilità”, il cui atto propedeutico è stato sottoscritto oggi nella città lagunare, alla presenza dei ministri dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e della Pubblica amministrazione Renato Brunetta, nella giornata della Conferenza sul Clima al G20 Economia.
L’obiettivo è quello di promuovere lo sviluppo di un piano di interventi per la crescita sostenibile del territorio, in particolare il rilancio di Marghera come polo per la produzione di energie alternative, la riqualificazione urbana e la promozione del patrimonio artistico e culturale di Venezia. La città lagunare punta a diventare un centro di rilievo mondiale per il dibattito scientifico accademico e culturale sui temi della sostenibilità e Esg (Ambiente, Sociale e Governance), anche attraverso l’organizzazione di una “Biennale della Sostenibilità”.
Fra i promotori le Università cittadine – Ca’ Foscari, Iuav, Conservatorio Benedetto Marcello, Accademia Belle Arti – e quella di Padova, la Fondazione Giorgio Cini, Snam, Generali, Eni, Confindustria Veneto e Boston Consulting Group.
Questo progetto nasce da una telefonata di Marco Alverà al sottoscritto, e quando uno ha idea bisogna dargli il carburante.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abbiamo colto l’intuizione e oggi nasce il progetto”, ha affermato il presidente del Veneto, Luca Zaia.  “Venezia – ha affermato l’ad di Sna, Marco Alverà parlando di investimenti Esg, attenti ad ampiente, società e governance – può giocare un ruolo, essere un posto in cui si studia e promuove questo nuovo schema di gioco, dove si studiano metodologie per un 2050 carbon free”. La sede della fondazione – ha annunciato il ceo Group di Generali, Philippe Donnet – sara le Procuratie Vecchie in piazza San Marco, di cui è prossima la fine dei lavori di ristrutturazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20, sul clima basi comuni. Franco, non si può rinviare
Visco, l’Italia recupera metà perdite 2021, occhio alle varianti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
13:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il G20 di Venezia getta le fondamenta per una forte azione internazionale comune sul clima e per un successo alla futura conferenza Cop26 di novembre. La presidenza italiana mette il tema in testa all’agenda, con l’appello del ministro dell’Economia Daniele Franco che parla con toni di una svolta: l’azione non è più rinviabile – dice – per raggiungere davvero l’obiettivo di emissioni nette zero “servono azioni immediate e concrete”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti, dai banchieri centrali ai ministri, alla Conferenza internazionale sul cambiamento climatico che chiude il vertice di Venezia, fanno capire che sulla lotta al cambiamento climatico non si torna indietro, approfittando del ritorno del multilateralismo picconato da Trump. Collaborazione fra politica di bilancio e monetaria, con l’Europa che può vantare il suo ‘recovery’ al 33% green e la segretaria al Tesoro Usa che chiede di usare “aggressivamente” i soldi pubblici per la ripresa come gli Usa.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Terreno per una ripartenza in Italia – dice il Governatore Ignazio Visco – che nel 2021 vedrà il recupero di “oltre la metà” del 9% perso lo scorso anno. Non mancano i caveat rispetto all’ottimismo che si respira all’Arsenale, la location scelta dal Tesoro e Bankitalia per il G20 finanze. Dimezzare le emissioni in due decenni è un obiettivo ambiziosissimo. Visco invita a stare attenti al greenwashing, il rischio di finanziare investimento “solo in superficie” a basse emissioni di Co2.

Sull’ottimismo per la ripresa pesano le varianti, “siamo molto preoccupati”, ammette la segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen, “potrebbero minacciare la ripresa”. Anche in Italia, dove Visco nota “risultati davvero positivi” su vaccinazioni e contenimento del virus, “dobbiamo lavorare per mantenerli” perché “il rischio principale, che però finora non abbiamo visto realizzarsi, è quello di una nuova ondata di contagi”. E’ la cornice di Venezia, bella e vulnerabile al riscaldamento globale, a ricordare continuamente l’emergenza. Il piano è – spiega Franco – “guidare la ripresa e prendere misure decise per sostenere una giusta transizione” allo stesso tempo favorendo produttività e crescita. Dalla sua il G20 ha un atteggiamento degli Usa mutato radicalmente, il Fmi e le organizzazioni multilaterali con stanziamenti per la transizione green e le banche centrali: “il cambiamento climatico ha conseguenze per la stabilità dei prezzi, la Vigilanza bancaria e la stabilità finanziaria”; avverte la presidente della Bce Christine Lagarde.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Finanza: Lusardi, consapevolezza ora è garanzia futuro
Ottobre, mese educazione finanziaria. Giovani e donne al centro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
11 luglio 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una maggiore consapevolezza oggi per garantirsi il futuro. Getta lo sguardo lontano l’edizione 2021 del Mese dell’educazione finanziaria, promosso dal Comitato diretto da Anna Maria Lusardi, che come di consueto si svolgerà ad ottobre: “Prenditi cura del tuo futuro è il tema che abbiamo scelto per questa quarta edizione, perchè in questo momento è particolarmente importante capire che le azioni che sceglieremo di fare oggi avranno effetti ben precisi a lungo termine”, spiega Lusardi: “specialmente in questo momento di ripartenza”.
Il comitato creato dal ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con ministero dell’Istruzione e con quello dello sviluppo economico e al quale partecipano anche, tra gli altri, Bankitalia, Consob, Ivass ha da poco varato la strategia per il prossimo triennio.
“Due i focus individuati per quest’anno: le donne e i giovani”, dice Lusardi “con l’intento che siano la leva per trasformare il mese di ottobre in una miccia per iniziative capillari in tutta Italia per tutto l’anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vogliamo entrare nelle case delle persone; l’educazione finanziaria si fa ovunque, in piazza, nelle scuole, nelle università nei posti di lavoro: ma è importante farla ora se vogliamo raccogliere in futuro. In questo – afferma ancora Lusardi- l’accelerazione digitale ci è di aiuto perchè ci può consentire di ridurre gap profondi sul territorio”.
Il bando per partecipare con le iniziative al Mese è aperto fino al 24 settembre e l’obiettivo è quello di superare le oltre 600 iniziative dell’edizione 2020 e “trasformare tutta Italia in un laboratorio sull’ educazione finanziaria che deve diventare parte quotidiana della nostra vita”.” A partire dalla scuola” ribadisce Lusardi rilanciando la battaglia intrapresa fin dalla nascita del Comitato per inserire l’educazione tra le materia curriculari nelle scuole italiane. “Dobbiamo renderla obbligatoria. Non a caso alcuni lo hanno già fatto: per molti paesi è già diventato ovvio”. “Pensiamo a quali possono essere i costi dell’ignoranza in questa materia. Dobbiamo formare i cittadini di domani: noi siamo un paese del g7 non possiamo restare indietro; è un’anomalia che va curata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: protesta ambientalisti, scarpette di plastica sul ponte
Nuova performance a Venezia di Extincion Rebellion
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
11 luglio 2021
16:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tante scarpette da bambino, tutte di plastica, posizionate sul ponte degli Scalzi a Venezia per spiegare che “Il G20 sta rovinando il futuro dei più giovani”.
E’ la nuova performance messa in scena stamane dagli attivisti di “Extincion Rebellion”, sul grande ponte in pietra bianca di fianco alla stazione di Venezia.
Ogni scalino, vicino alla balaustra, e stato ricoperto con 3-4 paia di scarpette usate da bambino, calzature semplici, in materiali sintetici, e accanto pezzi di lenzuola con gli slogan del movimento ambientalista, la plastica che soffoca i mari, ‘Venezia che affonda’, l’economia che non rispetta popolazioni e natura. “Emergenza Ecologica e Climatica” c’era scritto su un grande striscione rosa sorretto dai manifestanti, alcuni dei quali poi si sono posizionati all’ombra della chiesa degli Scalzi per uno speakeraggio su questi temi. Curiosità e interesse dei turisti, molti dei quali si sono soffermati sulle scalinate del ponte per fare foto e video della performance, finita così in pochi minuti sui social.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: sirene spiaggiate, ultima protesta Extinction rebellion
Cinque ragazze con i costumi a coda in canale Santi Apostoli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
11 luglio 2021
16:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le mani incollate, il ponte di Calatrava “insanguinato” e le scarpette da bambino alla stazione, ecco le sirene “spiaggiate”, imbottite di soldi: Extinction rebellion ha colpito ancora nell’ultima giornata del G20 a Venezia. Alle 12.00 di oggi cinque ragazze sono arrivate ai piedi del ponte di Santi Apostoli, sulla direttrice verso Rialto, si sono infilate una tuta azzurra a coda di sirena e si sono stese a pelo d’acqua sui gradini che danno sul canale.

Dietro di loro uno striscione in italiano e inglese: “Stanno avvelenando i nostri sogni”, mentre un “menestrello” suonava e uno speaker sosteneva l’inutilità di queste grandi manifestazioni, facendo capire che le vere decisioni sono già prese. Ogni tanto qualcuno andava a bagnare e rinfrescare le sirene, affinché non finissero davvero scottate dal cocente sole di questi giorni veneziani. Pacifici e creativi, gli attivisti hanno sottolineato i temi a loro cari, clima e finanza, nel rispetto della città e della cittadinanza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Georgieva, colpita da guida presidenza italiana
N.1 Fmi,progressi importanti sul clima, Venezia il posto giusto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
11 luglio 2021
19:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono stata molto colpita dalla performance della presidenza italiana del G20”: lo dice la direttrice generale del Fondo monetario internazionale Kristalina Georgieva, citando l’abilità nel trovare consenso fra i Paesi del G20, l’aver affrontato i rischi posti dal cambiamento climatico quanto valorizzato le opportunità, e la scelta di Venezia con il Mose: “dovete davvero esserne orgogliosi, la scelta di Venezia ha incarnato uno spirito teso a dimostrare tanto la minaccia climatica quanto i progressi tecnologici”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Georgieva, sul clima progressi significativi. Covid pericolo n.1
Mai stata a un summit dove il clima fosse in ogni sessione, colpita da presidenza italiana
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
12 luglio 2021
11:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il G20 di Venezia ha fatto “progressi significativi” sul clima, tanto da far incassare un “bravo” in diplomazia al ministro dell’Economia Daniele Frano e al Governatore di Banca d’Italia Ignazio Visco, e una menzione speciale da parte di Kristalina Georgieva, la numero uno del Fondo monetario internazionale, alla città di Venezia. Dopo le riunioni estenuanti della tre giorni all’Arsenale del summit finanze a presidenza italiana, è tempo di un bilancio e Georgieva, come tutti toccata dal ritorno ai meeting in presenza dopo lunghi mesi di incontri virtuali, ha solo lodi per la città della laguna: “dovete davvero essere orgogliosi della scelta di Venezia – dice – ha incarnato uno spirito teso a dimostrare tanto la minaccia climatica” quanto il genio umano capace dei progressi tecnologici necessari a combatterla.
Il summit di Venezia – racconta Georgieva – ha visto “progressi significativi” contro il cambiamento climatico: “non ero mai stata a un meeting in cui praticamente ciascuna sessione, in un modo o nell’altro, toccasse il futuro del clima” e “abbiamo visto un impegno molto più coerente e e lungimirante dei ministri delle Finanze e dei Governatori sul cambiamento climatico”.
Sul piano più dei contenuti, i passi avanti includono er la numero uno del Fmi “l’importanza di un approccio complessivo”, tema caro al ministro Franco, e i passi avanti sostanziali, con le banche centrali in prima linea, in termini di ‘disclosure’ sui rischi climatici.
L’accento sulla “giusta transizione” e l’importanza di aver rilanciato, su iniziativa italiana, il Gruppo di lavoro sulla finanza sostenibile mettendo assieme Usa e Cina alla co-presidenza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E poi lo sforzo per integrare i dati sul clima all’interno dei dati macroeconomici. Insomma “sono stata molto colpita dalla performance della presidenza italiana del G20”, sia nel “mettere assieme i Paesi” con le diversità d’interessi del G20, che nel fronteggiare rischi, dal clima alla pandemia, ma anche valorizzare opportunità e voglia di rilancio.
C’è spazio per una nota d’emozione nel colloquio con la numero uno del Fmi, che ha raccontato di essere stata toccata da una veneziana titolare di un bar, con cui si è soffermata, stanca eppure “tanto ospitale”. Lo staff italiano è riuscito a portare ministri, banchieri centrali e leader delle istituzioni internazionali a un concerto, e lo scenario di Venezia ha fatto il resto, raccontando la speranza di uscire dalla pandemia, ma anche la necessità di tenere la guardia alta di fronte alle varianti: vaccinazioni, tracciamento, comportamenti virtuosi.
Non siamo ancora usciti dalla pandemia – avverte l’economista bulgara con un PhD in crescita economica e politiche ambientali e un passato alla guida della Banca mondiale. La pandemia “è ancora il rischio economico numero uno”, e anche se resta la stima di un 6% di crescita globale quest’anno, preoccupa una ripresa a due velocità” che riflette “vaccinazioni a due velocità”, quelle dei Pesi avanzati e quelle dei Paesi più vulnerabili. E all’Europa, un incoraggiamento a “non ritirare il sostegno all’economia troppo presto”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in sostenuto rialzo (+1,72%)
Cambi: yen si svaluta su dollaro ed euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
12 luglio 2021
02:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la prima seduta della settimana in netto recupero, seguendo la ripresa della piazza azionaria Usa e con gli investitori che tornano sul mercato dopo le recenti perdite. In apertura il Nikkei avanza dell’1,72% a quota 28,421.55, con un aumento di 481 punti.
Sul mercato valutario lo yen perde terreno a 110,10 sul dollaro e a 130,80 sull’euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro apre stabile a 1,1186 dollari
Yen poco mosso a 110,1
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
08:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura di settimana stabile per l’euro sui mercati valutari. La moneta unica passa di mano a 1,1186 dollari (-0,08%).
Stabile in Asia lo yen a 110,1.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: apre in calo a 74,3 dollari, -0,25%
Brent scende a 75,3 dollari, -0,28%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
08:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in calo per il prezzo del petrolio. Il greggio Wti del Texas scende dello 0,25% a 74,3 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord cede lo 0,28% a 75,3 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: in calo a 1800 dollari l’oncia
Ribasso dello 0,4%, attesa per inflazione Ue
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
08:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro in calo sui mercati con gli investitori che attendono i dati dell’inflazione negli Stati Uniti. Il metallo con consegna immediata in Asia passa di mano a 1800 dollari l’oncia, con un ribasso dello 0,4%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp/Bund apre invariato a 105 punti
Rendimento del decennale allo 0,76%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
08:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura di settimana invariata per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna 105 punti, sullo stesso livello della chiusura di lunedì.
Il rendimento del decennale italiano è pari allo 0,76%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amplifon:accordo per acquisizione di Bay Audio in Australia
Operazione da 340 milioni di euro, closing entro fine 2021
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
08:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amplifon ha sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione di Bay Audio da Peter e Anya Hutson, già fondatori di Bay Audiology in Nuova Zelanda, e da altri azionisti di minoranza. Il cash-out ammonta a 550 milioni di dollari australiani (circa 340 milioni di euro), su base cash e debt free.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’operazione è ritenuta da Amplifon “strategica” e risulta perfettamente allineata alla strategia di crescita della società per rafforzare ulteriormente la propria posizione nel mercato chiave australiano. La transazione sarà finanziata con cassa disponibile. Il perfezionamento dell’operazione è atteso entro la fine del 2021. Dall’acquisizione previsti circa 8 milioni di dollari australiani (circa 5 milioni di euro) di sinergie annue a livello di Ebitda attesi dal 2023.
“Quest’importante acquisizione rappresenta un’ulteriore pietra miliare nella nostra storia ed è perfettamente allineata al nostro modello di crescita e alla nostra strategia di M&A”, afferma il ceo di Amplifon, Enrico Vita. “Inoltre, quest’operazione – aggiunge – ci permetterà di rafforzare ulteriormente la nostra posizione nel mercato australiano, il decimo al mondo”.
“Sono lieto che Bay Audio entri a far parte del Gruppo Amplifon e si ricongiunga al business di Bay Audiology in Nuova Zelanda”, sostiene il fondatore di Bay Audio, Peter Hutson, circa l’operazione con Amplifon.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Asia chiude in forte rialzo,su mercati torna ottimismo
Maglia rosa Tokyo (+2,2%), lo yen stabile sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
08:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse asiatiche chiudono in forte rialzo in scia con la chiusura della settimana scorsa di Wall Street e dopo le mosse della banca centrale cinese di sostegno alla crescita economica. Sui mercati torna l’ottimismo anche in vista dell’imminente stagione delle trimestrali con gli investitori che attendono i prossimi dati sull’inflazione e gli orientamenti della Fed in tema di politica monetaria.

In rialzo Tokyo (+2,25%) . Sul mercato valutario lo yen è stabile a 110,10 sul dollaro, e sull’euro a 130,70. A contrattazioni ancora in corso Hong Kong (+0,67%), Shanghai (+0,72%), Shenzhen (+1,9%), Seul (+0,9%) e Mumbai (+0,5%).
Giornata scarna di appuntamento macroeconomici. Prevista la riunione dell’Eurogruppo sulle politiche economiche fiscali.
Dagli Stati Uniti in attesta l’asta di titoli di stato a 3 e 10 anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,27%)
Indice Ftse Mib a 25.118 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 luglio 2021
09:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano apre in rialzo.
Il primo indice Ftse Mib guadagna lo 0,27% a 25.118 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre cauta, attesa per trimestrali e Fed
Francoforte (-0,08%), Parigi (-0,07%), Londra (-0,30%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
09:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee avviano la prima seduta della settimana all’insegna della cautela dopo i nuovi record raggiunti venerdì da Wall Street e con i mercati asiatici in positivo. Nel Vecchio continente gli investitori restano alla finestra in vista dei dati delle trimestrali negli Usa ed alle prossime mosse della Fed.
Sullo sfondo l’andamento dei contagi della variante delta del coronavirus con gli effetti sulla ripresa economica.
Avviano la seduta poco mosse Francoforte (-0,08%) e Parigi (-0,07%), in calo Londra (-0,30%) e Madrid (+0,17%). Sul versante monetario l’euro sul dollaro è poco mosso a 1,1871.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano gira in calo con le banche, tonica Amplifon
In calo energia e auto. Spread tra Btp e Bund scende a 104 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
10:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-0,2%) gira in calo dopo un avvio in terreno positivo, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari pesa l’andamento delle banche mentre si mostra tonica Amplifon (+2,6%), con l’acquisizione di Bay Audio in Australia.
Lo spread tra Btp e Bund tedesco scende a 104 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,73%.
Tra gli istituti di credito scivola Banco Bpm (-2,1%). In rosso anche Unicredit (-1,8%), Bper (-1,7%), Intesa (-1%) mentre è in rialzo Mps (+0,2%). Male anche il comparto dell’automotive con Pirelli (-1,5%), Stellantis (-1,1%), Cnh (-1%) e Brembo (-0,4%). In terreno negativo i titoli legati al petrolio dove Tenaris cede l’1,7%, Saipem (-1,6%) e Eni (-0,6%).
Seduta positiva per Enel (+1,1%), Nexi (+1,3%). Bene le utility con Snam e Terna (+0,8%), Hera (+0,6%) e Inwit (+0,9%).
Tonica Recordati (+2,2%), con il rafforzamento della governance, e Diasorin (+1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia:a maggio +3,8% prestiti banche, traino da imprese
Rallenta crescita depositi, +8,8%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
10:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono, a maggio, prestiti bancari in Italia (+3,8%), trainati da quelli alle imprese (+4,6%) mentre quelli alle famiglie sono cresciuti del 3,8%). E’ quanto rende noto la Banca d’Italia secondo cui ha rallentato la crescita dei depositi bancari (+8,8% contro il 9,6 in aprile).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in calo tra variante delta e attesa Fed
In rosso energia e banche. L’euro in lieve flessione sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
10:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in calo dopo un avvio poco mosso. Sui mercati pesano ancora l’incertezza dopo l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus.

Gli investitori attendono i risultati delle trimestrali e guardano agli orientamenti della Federal Reserve in politica monetaria, in vista del discorso di mercoledì del presidente Jerome Powell al Congresso.
L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,1%. In calo Londra (-0,5%), Parigi (-0,4%), Francoforte e Madrid (-0,2%). Sui listini pesano l’energia (-0,7%), con il petrolio Wti che scende a 73,90 dollari al barile e il Brent a a 74,94 dollari. Male anche le banche (-1,2%) e le auto (-0,5%). Nel Vecchio continente marciano in terreno positivo le utility (+0,9%), l’immobiliare (+0,8%) e la farmaceutica (+0,4%).
Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve calo a 1,1869 a Londra. Contrastate le materie prime con l’oro che scende a 1.802 dollari l’oncia, l’argento cede lo 0,2%, il rame sale dell’1,7% e il minerale di ferro dell’1,2%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam:inaugurato TecHub, la rete del futuro parte da Bologna
Firma accordo con Università Alma Mater Studiorum su innovazione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
11:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Snam ha inaugurato oggi a Bologna il suo primo distretto del futuro (TecHub), interamente gestito con l’ausilio di tecnologie digitali funzionali all’abbattimento delle emissioni, al miglioramento della sicurezza e resilienza delle infrastrutture e all’efficienza operativa sul territorio.
Il TecHub rientra in un piano complessivo di digitalizzazione delle attività di Snam che prevede 500 milioni di euro di investimenti al 2024.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel corso dell’evento l’amministratore delegato di Snam, Marco Alverà, ed il prorettore dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, Antonino Rotolo, hanno firmato un accordo di collaborazione finalizzato ad avviare attività di ricerca, sviluppo e innovazione. Le aree di collaborazione riguarderanno in particolare le tecnologie dell’idrogeno verde e l’Industrial IoT (Industrial Internet of Things), oltre a potenziali iniziative congiunte in ambito didattico, nonché di orientamento al lavoro e trasferimento tecnologico, coinvolgendo anche startup.
Il distretto centro-orientale con sede a Bologna controlla oltre 4mila chilometri di metanodotti, 80 impianti di riduzione e più di mille punti di riconsegna tra Emilia-Romagna e Marche ed è uno degli otto presidi di Snam, distribuiti lungo l’intera Penisola, con funzioni di supervisione e controllo delle attività dei 48 centri di manutenzione attivi su tutto il territorio nazionale.
“L’avvio del TecHub di Bologna è una tappa chiave del percorso di digitalizzazione della nostra rete, che diventerà sempre più intelligente, sicura e pronta alla transizione ecologica, anche attraverso il trasporto di gas rinnovabili come biometano e idrogeno”, afferma Marco Alverà, amministratore delegato di Snam.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancma: l’industria della bici corre in tutta la zona Ue
Presidente Magri, ancora tanto lavoro per comparto e legistatore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
13:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il desiderio di bici contagia l’Europa e fa crescere l’industria di riferimento. Se per l’Italia il 2020 è stato un anno da record con oltre 2 milioni di pezzi venduti (+17% sul 2019), il mercato nella zona Ue fa addirittura segnare il massimo storico degli ultimi vent’anni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono infatti oltre 22 milioni le unità vendute nell’Unione Europea e Regno Unito lo scorso anno, un mercato che ha toccato un valore complessivo pari a 18,3 miliardi di euro (+40% rispetto all’anno precedente).
È quanto emerge dal rapporto 2021 della Confederazione Europea dell’Industria Bici, E-Bike, Componenti ed Accessori sull’industria del ciclo e il mercato in Europa diffuso stamane in Italia da Confindustria Ancma (Associazione nazionale ciclo motociclo Accessori).
Spinta dal boom della domanda, dagli investimenti nelle infrastrutture ciclabili e dalle dichiarazioni politiche sulla transizione verso la Green Economy, “l’industria Europea prosegue nella sua costante crescita, con il 2020 che si conferma come l’anno migliore da quando abbiamo iniziato ad analizzare i dati”, ha spiegato Erhard Büchel, Presidente Conebi, sottolineando inoltre che “gli investimenti, inclusi quelli in innovazione, hanno superato 1,5 miliardi di euro, rispetto a 1 miliardo di euro nel 2019. Ciò ha alimentato una crescita della produzione senza precedenti in tutta la zona Ue”.
Una serie di nuove politiche nazionali incentrate sulle infrastrutture ciclistiche, guidate dai cambiamenti nel comportamento dei consumatori, ha portato altre buone notizie per i produttori di bici ed e-bike europei: 3,6 dei 4,5 milioni di e-bike vendute in Ue e Regno Unito sono state prodotte in Europa, a livello percentuale è l’80%. Con un numero crescente di aziende che rafforzano i propri investimenti in Europa e decidono di portare o riportare la loro produzione nel continente, per ogni 1.000 bici prodotte ogni anno in Europa si creano da tre a cinque posti di lavoro.
“I dati contenuti nel rapporto – ha rimarcato infine Paolo Magri, presidente di Confindustria Ancma – raccontano il momento di successo delle due ruote a pedale, ma dimostrano al contempo quanto lavoro hanno ancora davanti il comparto e il legislatore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue debole, Milano (-0,04%)
A Piazza Affari scivolano le banche. Sugli scudi Amplifon
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
12:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee deboli a metà mattina. I mercati proseguono la seduta in territorio negativo mentre attendono l’avvio di Wall Street dove i future sono in calo dopo la brillante performance di venerdì.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra investitori prevale il sentimento attendista in vista delle prossime mosse delle banche centrali. Sotto i riflettori c’è sempre l’andamento dei contagi della variante delta del coronavirus ed i timori per un rallentamento della ripresa economica.
L’indice euro stoxx 600 cede lo 0,1%. In flessione Londra (-0,6%), Madrid (-0,5%), Parigi (-0,4%), Francoforte (-0,2%) e Milano (-0,1%). Sui listini pesano l’energia (-0,8%), con il prezzo del petrolio Wti che scende a 73,58 dollari al barile e il Brent a 74,56 dollari, le banche (-1,5%) e le auto (-0,5%) mentre sono in rialzo le utility (+0,7%) e la farmaceutica (+0,6%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in calo a 1,1855 a Londra.
A Piazza Affari scivolano ancora Banco Bpm (-2,8%), Unicredit (-2,2%) e Bper (-2,1%). Male anche Intesa (-1%) e Mps (-0,3%).
In rosso Stellantis (-0,7%) e Pirelli (-1,9%). Sugli scudi Amplifon (+2,5%), con l’acquisizione di Bay Audio in Australia.
Bene anche Recordati (+2,2%) che sta rafforzando la governance.
In luce Diasorin (+2,2%) e Nexi (+1,7%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: con pandemia -2,8% occupati, crollo indipendenti
Con blocco licenziamenti preservati 330mila posti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
12:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra l’ultimo trimestre del 2019 e il primo trimestre del 2021 gli occupati in Italia si sono ridotti del 2,8% con un calo sostenuto soprattutto per gli indipendenti diminuiti del 5,1%. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale Inps secondo il quale con la pandemia ha sofferto soprattutto il lavoro indipendente con un calo del 5,1% degli occupati e del 9.8% delle ore lavorate a fronte di un -7,7% complessivo.
Per i lavoratori dipendenti il calo è stato del 2,1%. I licenziamenti, esclusi quelli disciplinari si sono dimezzati passando dai 560.000 medi annui nei 24 mesi precedenti la pandemia a 230.000 tra marzo 2020 e febbraio 2021.
I posti di lavoro preservati con il blocco dei licenziamenti nel periodo marzo 2020-febbraio 2021 possono essere valutati in circa 330.000 e per oltre due terzi riconducibili alle imprese che hanno fino a 15 dipendenti. E’ quanto emerge dal Rapporto Inps presentato oggi. I licenziamenti economici nell’anno della pandemia sono stati circa la metà dei 560.000 medi dei due anni precedenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn: Governo convoca tavolo al Mise-ministero Lavoro
Giovedì con sindacati, azienda ed amministratori locali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
14:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato convocato per giovedì 15 alle ore 14 al ministero dello Sviluppo un tavolo per affrontare il nodo dei licenziamento dei lavoratori di Gkn. Lo rende noto la sottosegretaria Alessandra Todde che presiede il tavolo che si svolgerà in videoconferenza e prevede la partecipazione del ministero del Lavoro, delle organizzazioni sindacali, dei rappresentanti di Gkn Firenze, Gkn Automotive e Melrose, oltre alla Regione Toscana e al Sindaco di Firenze.
“Purtroppo è inevitabile che queste cose accadano, però non possono succedere in questo modo perché noi abbiamo in mente di ‘fare il west’ non il ‘far west'”.
Così, il ministro per lo Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, a margine dell’evento ‘Progetto Mind, sinergie per innovare in Lombardia’, ha risposto a chi gli chiedeva su come reagirà il governo ai licenziamenti annunciati da Gkn di Campi Bisenzio in Toscana e della Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto, in Brianza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in calo attende Wall Street, Milano +0,1%
A Piazza Affari giù le banche. Corrono Recordati e Amplifon

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
13:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono gli scambi in calo in attesa di Wall Street dove i future sono contrastati. Sui mercati pensano i timori per l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus mentre si è in attesa delle decisioni delle banche centrali sugli stimoli all’economia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sul fronte valutario l’euro sul dollaro prosegue debole a 1,1846 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 è poco mosso. In calo Londra (-0,6%), mentre si allentano le misure restrittive con le raccomandazioni del primo primo ministro Boris Jhonson a non abbassare la guardia. In calo anche Parigi (-0,3%), in attesa del discorso del presidente Emmanuel Macron. Deboli anche Madrid (-0,5%), Francoforte (-0,08%) mentre è in rialzo Milano (+0,1%).
Sui listini pesa il calo dell’energia (-1%), con il prezzo del petrolio Wti che scende a 73,34 dollari al barile e il Brent a 74,37 dollari. Male anche le banche (-1,5%) mentre sono in rialzo le utility (+0,8%) e la farmaceutica (+0,6%).
A Piazza Affari riducono le perdite le banche con Banco Bpm (-1,3%), Unicredit (-1,9%), Bper (-1,6%), Intesa (-0,7%) e Mps (-0,1%). In calo anche i titoli legati al petrolio dove Tenaris cede l’1,4%), Saipem (-1,6%) e Eni (-0,6%). Sugli scudi Recordati (+3%), con il rafforzamento della governance, e Amplifon (+2,8%), con l’acquisizione di Bay Audio. In luce Diasorin (+3,2%), Enel (+1,5%) e Nexi (+1,3%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riparte #Cambiagesto, campagna contro dispersione mozziconi
Challenge per attivare cestini di raccolta galleggianti “Seabin”
w
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
14:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È partita l’8 luglio, in occasione della Giornata del Mediterraneo, la seconda tappa di #Cambiagesto, campagna di sensibilizzazione per un corretto smaltimento dei mozziconi di sigaretta, promossa e finanziata da Philip Morris Italia. Coinvolte questa volta le città di Cagliari, Cefalù, Genova, Reggio Calabria, Senigallia e Termoli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Obiettivo della campagna, patrocinata dal ministero della Transizione ecologica, è stimolare una presa di coscienza collettiva sul tema dell’inquinamento da mozziconi, con l’obiettivo di proteggere l’ambiente e tutelarne la biodiversità. Il tour di #cambiagesto toccherà quest’anno 18 città italiane. Oltre alla distribuzione di materiale informativo e di oltre 270.000 portamozziconi tascabili, la campagna prevede azioni di sensibilizzazione svolte dalle associazioni partner: Retake, movimento no-profit attivo nell’ambito della tutela dell’ambiente e Plastic Free. Inoltre, dalla partnership con LifeGate, nasce l’adesione al progetto LifeGate PlasticLess, con l’attivazione di tre dispositivi “Seabin”, speciali cestini di raccolta rifiuti che galleggiano in acqua di superficie. Per la loro attivazione, spiega Pmi, “sarà fondamentale la partecipazione attiva delle persone, attraverso la condivisione di post o storie con l’utilizzo dell’hashtag #cambiagesto”. Per mettere in funzione ciascuno dei tre dispositivi saranno necessarie 500 condivisioni dell’hashtag #cambiagesto. Ogni Seabin può raccogliere fino a 500 kg di materiali galleggianti all’anno. Ogni condivisione, dunque, corrisponderà a 1 kg di rifiuti raccolti. “I Seabin – spiega Pmi – saranno attivati in tre grandi porti italiani entro la fine dell’anno”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: con pandemia -2,8% occupati, crollo degli autonomi
Con blocco licenziamenti preservati 330mila posti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
14:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra l’ultimo trimestre del 2019 e il primo trimestre del 2021 gli occupati in Italia si sono ridotti del 2,8% con un calo sostenuto soprattutto per gli indipendenti diminuiti del 5,1%. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale Inps secondo il quale con la pandemia ha sofferto soprattutto il lavoro indipendente con un calo del 5,1% degli occupati e del 9.8% delle ore lavorate a fronte di un -7,7% complessivo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per i lavoratori dipendenti il calo è stato del 2,1%. I licenziamenti, esclusi quelli disciplinari si sono dimezzati passando dai 560.000 medi annui nei 24 mesi precedenti la pandemia a 230.000 tra marzo 2020 e febbraio 2021.
I posti di lavoro preservati con il blocco dei licenziamenti nel periodo marzo 2020-febbraio 2021 possono essere valutati in circa 330.000 e per oltre due terzi riconducibili alle imprese che hanno fino a 15 dipendenti. E’ quanto emerge dal Rapporto Inps presentato oggi. I licenziamenti economici nell’anno della pandemia sono stati circa la metà dei 560.000 medi dei due anni precedenti.
Sempre secondo quanto emrge dal rapporto Inps, i posti di lavoro preservati con il blocco dei licenziamenti nel periodo marzo 2020-febbraio 2021 possono essere valutati in circa 330.000 e per oltre due terzi riconducibili alle imprese che hanno fino a 15 dipendenti.
I licenziamenti economici nell’anno della pandemia sono stati circa la metà dei 560.000 medi dei due anni precedenti. Nel complesso, considerando tutte le tipologie contrattuali, a fine febbraio 2021 – si legge – i posti di lavoro dipendente presso le aziende private risultavano diminuiti di 37.000 unità rispetto allo stesso momento dell’anno precedente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Farnese spunta sul Tevere, in cartone
Webuild-Ambasciata Francia realizzano progetto di Michelangelo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
14:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il sogno di Michelangelo Buonarroti di collegare l’Ambasciata di Francia e villa Farnesina, attraversando il Tevere con un ponte sarà realizzato: costruito in cartone da centinaia di volontari, tra cui bambini e studenti, spunterà a Roma ‘Ponte Farnese’. Sarà lungo 18 metri, sarà fatto di cartone e tenuto in sospensione da tre grandi palloni aerostatici, frutto del genio dell’artista francese Olivier Grossetête su iniziativa dell’Ambasciata di Francia insieme all’Institut Français Italia, con il sostegno del gruppo Webuild e in collaborazione con Villa Farnesina-Accademia dei Lincei.

Il Ponte Farnese, che viene realizzato con un progetto dal nome artistico di “Ponte fra le Epoche”, sarà inaugurato la sera del 13 luglio, con il sollevamento dell’opera nel tratto di Tevere vicino a Ponte Sisto, e rimarrà sospeso ad un’altezza di 18 metri fino al 18 luglio, per poi essere disinstallato e, il cartone utilizzato per la costruzione, interamente riciclato.

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

All’asta da Sotheby’s fedi nuziali di Sylvia Plath e Ted Hughes
figlia le offre da Sotheby’s; amore, morte e letteratura
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 luglio 2021
15:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una storia di passione, morte e letteratura: due fedi nuziali e lettere d’amore di Sylvia Plath a Ted Hughes sono state messe all’asta dalla figlia Frieda che aveva meno di tre anni quando la autrice di “Ariel” e “La Campana di Vetro” si uccise col gas dopo aver lasciato sul tavolo della cucina il latte, il pane e il burro per la sua colazione. Sono in tutto 55 lotti quelli che Sotheby’s offre online fino al 21 tra cui la bibbia appartenuta alla scrittrice bostoniana e una serie di lettere che lei e Hughes si scambiarono durante una delle relazioni piu’ famose, appassionate e infelici della letteratura anglo-americana.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“L’asta riflette la parte piu’ felice e dinamica del rapporto dei miei genitori, il periodo in cui lavorarono al meglio assieme, erano ancora appassionatamente innamorati e si appoggiavano l’un l’altro”, ha detto Frieda, 61 anni, lei stessa scrittrice di libri per bambini e artista: “Le lettere di mia madre a mio padre mostrano un amore straordinario. E’ raro trovarne uno amore cosi’ nell’arco di una vita”, ha detto, spiegando di aver deciso di liberarsi dei ricordi tangibili del suo passato familiare “perche’ possano continuare ad avere una vita oltre di me”. Fragile e geniale, Sylvia Plath si e’ suicidata a trent’anni nel 1963 l’anno dopo la fine della relazione con Hughes. Le 16 lettere risalgono al periodo in cui, nel 1956, Ted e Sylvia, da poco sposati, passarono un periodo separati mentre lei studiava a Cambridge con una borsa Fulbright e lui era andato a Londra.
Sono le uniche lettere della Plath al marito di cui si ha conoscenza: saranno vendute individualmente con una stima complessiva tra 143 e 202 mila sterline.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in rialzo (+0,4%), male banche e petroliferi
Bene i farmaceutici. Corre Amplifon, in rosso Unipol e Pirelli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
15:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in positivo Piazza Affari (+0,4%) nel primo pomeriggio, meglio della altre principali Borse europee, in attesa dell’apertura di Wall Street, dove i future sono contrastati. In cima al Ftse Mib ci sono i farmaceutici, con Recordati (+3,8%), col rafforzamento della governance, e Diasorin (+3,4%), che ha ottenuto tutte le approvazioni necessarie a completare l’acquisto di Luminex.
Bene Amplifon (+2,4%) con l’accordo per acquisire Bay Audio in Australia In difficoltà le banche, pur con lo spread in calo sotto 103 punti e il rendimento del decennale italiano stabile allo 0,72%. La peggio va a Unicredit (-1,9%), seguita da Bper (-1,4%), Banco Bpm (-1,1%) e Intesa (-0,4%), piatta Mps (-0,05%), mentre tiene Fineco (+0,2%). Male i petroliferi, col greggio in calo (wti -1%) a 73,7 dollari al barile, a iniziare da Saipem (-1,6%) e Eni (-0,5%), ma anche per l’impiantistica di Tenaris (-1%).
Tra i titoli in rosso Unipol (-1,1%), Pirelli (-1%) e nell’industria Buzzi (-0,5%) e Leonardo (-0,3%). Guadagnano Enel (+1,5%), tra i semiconduttori Stm (+1,5%), le utility, la paytech delle banche Nexi (+1,3%) e nel lusso Moncler (+1,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in calo a New York a 73,58 dollari
Quotazioni perdono l’1,31%
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 luglio 2021
15:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in calo a New York, dove le quotazioni perdono l’1,31% a 73,58 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salone Risparmio: temi liquidità, sostenibilità, innovazione
Alla tre giorni di settembre i ministri Cingolani e Bonetti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
15:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Liquidità, sostenibilità e innovazione saranno i temi centrali delle conferenze organizzate da Assogestioni per il Salone del Risparmio 2021.
L’appuntamento, intitolato “Da risparmiatore a investitore: la liquidità per costruire nuovi mondi”, è in programma dal 15 al 17 settembre sia in presenza al MiCo di Milano che online su FR|Vision.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A inaugurare l’11° edizione mercoledì 15 settembre la conferenza plenaria dal titolo “La liquidità per costruire nuovi mondi”, che affronterà il tema di come gli ultimi cambiamenti epocali, accelerati dalla pandemia da Covid-19, abbiano innescato un’evoluzione del ruolo sistemico della gestione del risparmio. Aprirà i lavori Tommaso Corcos, presidente di Assogestioni, a cui seguiranno gli interventi di Alessandro Rivera, direttore generale del Tesoro, e di Frederic Laloux, uno dei massimi esperti mondiali di organizzazione aziendale. A seguire spazio alla sostenibilità, con la presentazione del 2° rapporto Censis-Assogestioni sulle scelte di investimento degli italiani.
Giovedì 16 settembre interverrà la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, in chiusura della conferenza organizzata da Assogestioni “Smart working, da necessità a scelta di inclusione” La tre giorni si chiuderà venerdì 17 settembre con la conferenza dal titolo “Visioni sostenibili. Strategie per l’ambiente e la società” con la partecipazione di Roberto Cingolani, Ministro della Transizione Ecologica, e di Irene Tinagli, Presidente della Commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: Tar annulla 228mln multa fatturazione a 28 giorni
A Fastweb, Tim, Vodafone e WindTre
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
15:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono state annullate le maxi sanzioni per complessivi 228 milioni di euro inflitte nel gennaio 2020 dall’Antitrust a Fastweb, Tim, Vodafone e WindTre per un’intesa anticoncorrenziale relativa al repricing effettuato nel ritorno alla fatturazione mensile. L’ha deciso il Tar del Lazio con quattro sentenze con le quali ha accolto i ricorsi proposti dalle compagnie telefoniche per contestare il provvedimento con il quale l’11 aprile 2018 l’Autorità confermò le misure cautelari provvisorie adottate il mese prima, fino ad arrivare al provvedimento del 28 gennaio 2020 con il quale fu accertata l’intesa restrittiva e inflitte le sanzioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono state annullate le maxi sanzioni per complessivi 228 milioni di euro inflitte nel gennaio 2020 dall’Antitrust a Fastweb, Tim, Vodafone e WindTre per un’intesa anticoncorrenziale relativa al repricing effettuato nel ritorno alla fatturazione mensile. L’ha deciso il Tar del Lazio con quattro sentenze con le quali ha accolto i ricorsi proposti dalle compagnie telefoniche per contestare il provvedimento con il quale l’11 aprile 2018 l’Autorità confermò le misure cautelari provvisorie adottate il mese prima, fino ad arrivare al provvedimento del 28 gennaio 2020 con il quale fu accertata l’intesa restrittiva e inflitte le sanzioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Wall Street apre contrastata, Dj -0,19%, Nasdaq +0,32%
S 500 perde lo 0,07%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 luglio 2021
15:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre contrastata. Il Dow Jones perde lo 0,19% a 34.801,65 punti, il Nasdaq sale dello 0,32% a 14.748,99 punti mentre lo S&P 500 cede lo 0,07% a 4.366,24 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Ucimu, nel primo semestre ordini +88%
Produzione 2021 stimata in crescita del 10,9% a 5,7 miliardi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
16:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ordini in crescita dell’88,2% nel primo semestre dell’anno per l’industria italiana dei macchinari. Il dato è stato diffuso nel corso dell’assemblea annuale di Ucimu, l’Unione nazionale dei costruttori di macchine per l’industria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al risultato hanno contribuito sia gli ordini interni, cresciuti del 238%, sia quelli esteri (+57,5%). Secondo le stime di Ucimu, la produzione di macchine utensili, robot e automazione dovrebbe crescere nel 2021 del 10,9%, a 5,7 miliardi di euro. Le esportazioni cresceranno del 9,4% a 3,1 miliardi di euro e il consumo del 10,9% a 4 miliardi.
L’industria delle macchine ha visto scendere la produzione nel 2020 del 20,4% a 5,18 miliardi di euro. Le consegne in Italia sono calate del 20,3% a 2,32 miliardi e le esportazioni del 20,5% a 2.86 miliardi. In ribasso del 26,6%, a 3,56 miliardi il consumo nazionale di macchine. Secondo la presidente di Ucimu Barbara Colombo “i dati di consuntivo del 2020 ben raccontano gli effetti di questa gravissima e inaspettata crisi sanitaria, ma è evidente che l’anno si sia chiuso con risultati al di sopra delle nostre aspettative iniziali”. Nel 2021 si respira un “clima di fiducia che cresce e si consolida di mese in mese, come emerge dai dati di raccolta ordini”. Una fiducia che secondo Colombo “culminerà in ottobre in occasione di Emo Milano 2021”, l’esposizione mondiale del settore che “sarà il primo appuntamento espositivo internazionale dopo un anno di stop forzato”. Colombo teme che “il rincaro dei costi delle materie prime da un lato, e la scarsa disponibilità di componenti elettronici dall’altro” possano minare la ripresa. “Un rischio che assolutamente non possiamo permetterci di correre – conclude – è che questi due fenomeni raffreddino il ciclo positivo degli investimenti, soprattutto sul mercato domestico dove gli incentivi 4.0 stanno dando buoni frutti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mise, 1,7 mld per sviluppo di batterie e microelettronica
Pubblicato decreto Giorgetti per progetti IPCEI, Fondo operativo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
16:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via il Fondo da 1,7 miliardi per la realizzazione degli Importanti Progetti di Comune Interesse Europeo (IPCEI), che rientrano tra le catene del valore strategiche individuate dalla Ue in base alla capacità di generare innovazione tecnologica, migliorare i prodotti e i processi di produzione e favorire la crescita economica sostenibile. Lo strumento, attivato con decreto dei ministri dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e dell’Economia Daniele Franco pubblicato oggi, mira a sostenere i progetti di imprese italiane in ricerca, sviluppo e innovazione nella microelettronica, nelle batterie e nel calcolo ad alte prestazioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mondadori: firmato contratto di acquisto De Agostini Scuola
Marina Berlusconi: azienda in salute, la valorizzeremo ancora
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 luglio 2021
16:30
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mondadori ha sottoscritto con De Agostini Editore, dopo il processo negoziale del quale era stata data comunicazione lo scorso 1 luglio, il contratto per l’acquisizione del 100% di De Agostini Scuola Spa, uno dei principali operatori di editoria scolastica in Italia.
Lo si legge in un comunicato della casa editrice di Segrate, secondo il quale il valore della transazione è stato definito sulla base di un ‘enterprise value’ di 157,5 milioni, pari a 7,4 volte il margine operativo lordo reported registrato da De Agostini Scuola nel 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il prezzo sarà oggetto di definizione sulla base della posizione finanziaria netta media normalizzata dei 12 mesi precedenti la data del ‘closing’, aggiunge Mondadori.
“L’acquisizione di De Agostini Scuola per noi della Mondadori è motivo di soddisfazione e di orgoglio: una volta perfezionato il percorso previsto dalle normative, entrerà a far parte del nostro gruppo un’azienda prestigiosa, ricca di storia, di marchi illustri, di professionalità”, commenta la presidente di Mondadori, Marina Berlusconi.
De Agostini Scuola è “un’azienda che gode di ottima salute e che siamo fiduciosi di poter ulteriormente valorizzare, mettendo a disposizione anche tutta la consolidata esperienza su cui possiamo contare in un settore per noi centrale come quello dell’editoria scolastica”. Questa operazione conferma anche “nel modo migliore come il gruppo sia stato capace di lavorare sodo e bene in questi anni, con l’obiettivo di creare le condizioni necessarie per tornare a crescere, come abbia saputo fronteggiare anche le conseguenze della pandemia e sia profondamente focalizzato sullo sviluppo, cercando di dare il proprio contributo alla ripartenza del Paese”, conclude Marina Berlusconi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in positivo, in ordine sparso le banche
A velocità alterna i petroliferi e le auto
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
16:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positive le principali Borse europee, dopo l’apertura contrastata di Wall Street, nella giornata dell’Eurogruppo e alla vigilia dell’Ecofin. Calmo l’oro (-0,1%) a 1.798 dollari l’oncia, in calo il greggio (wti -1,3%) a 73,5 dollari al barile, in uno scenario d’incertezza globale, con i rinnovati timori per la pandemia da Covid 19, in particolare per la variante Delta, e di conseguenza in un panorama economico incerto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In Europa la migliore è Francoforte (+0,6%), seguita da Parigi (+0,5%), Madrid (+0,4%) e Londa (+0,08%). Maglia rosa per Milano (+0,9%), con lo spread Btp-Bund poco sotto i 103 punti base e il rendimento del decennale italiano allo 0,73%.
L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,6%, sostenuto soprattutto da investimenti immobiliari e utility, mentre sono in calo i comparti materiali e energia.
In ordine sparso le banche, con rialzi per alcune, come Dnb (+1,9%) e Natwest (+1,7%), e ribassi per altre, come Kbc (-0,7%) e Hsbc (-0,5%). Bene le auto, a iniziare da Volkswagen (+2,8%) e Bmw (+0,9%), non Renault 8-1,2%) e debole Stellantis (-0,1%).
Tra i petroliferi guadagni per una parte, come per Neste Oyj (+3,2%) e Omv (+1%), non per altri, come Lundin (-0,9%) e Repsol (-0,8%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: in calo a 103 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,73%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
16:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In calo a 103 punti base, a metà pomeriggio, il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 105,7 punti della chiusura di venerdì. Nel corso della seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un massimo di 105,8 punti verso le 8.15 e un minimo di 102,2 punti alle 16.15.

Il rendimento del decennale italiano è allo 0,73%, inferiore allo 0,76% della chiusura di venerdì, e nella seduta ha fatto segnare un minimo dello 0,71% poco prima delle 15 e un massimo dello 0,76% verso le 8.15.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano in crescita (+0,9%), indietro akcune banche
Corrono i farmaceutici. Sprint di Mondadori, forte Amplifon
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
17:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Migliora nel tardo pomeriggio Piazza Affari (+0,9%), ma stentano alcune banche e qualche petrolifero. Tra le banche, con lo spread Btp-Bund a 103 punti, sono in calo Unicredit (-0,5%) e Banco Bpm (-0,4%), è piatta Bper (+0,03%) e guadagnano Fineco (+0,5%), Intesa (+0,8%) e Mps (+0,9%).
Tra quelle d’affari vanno bene Mediobanca (+1,7%) e Banca Generali (+1,5%). Col greggio in calo (wti -0,9%) a 73,9 dollari al barile, giù Saipem (-0,9%), guadagna qualcosa Eni (+0,2%) e perde qualcosa nell’impiantistica Tenaris (-0,3%).
Male Pirelli (-0,7%), in calo Leonardo (-0,3%) nell’industria e Stellantis (-0,1%) per le auto.
A sostenere il Ftse Mib sono i farmaceutici, con Recordati che corre (+4,2%), mentre rafforza la governance, e un forte rialzo per Diasorin (+2,9%), che ha ottenuto tutte le approvazioni necessarie a completare l’acquisto di Luminex. Bene Amplifon (+2,2%) con l’accordo per acquisire Bay Audio in Australia. Forti le utility, come nel resto d’Europa, a partire da Snam (+1,9%).
Tra i titoli a minore capitalizzazione sprint di Mondadori Editoriale (+6,6%), sottoscritto l’acquisto di De Agostini Scuola.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,9%)
Il Ftse Mib a 25.283 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,92% a 25.283 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: l’Europa chiude positiva, piatta Londra (+0,05%)
Francoforte (+0,6%), Parigi e Madrid (+0,4%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura positiva per le principali Borse europee. La migliore è stata Francoforte (+0,65%) a 15.790 punti, seguita da Parigi (+0,46%) a 6.559 punti, lo stesso Madrid (+0,46%) a 8.816 punti e piatta Londra (+0,05%) a 7.125 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread Btp-Bund: chiude in calo a 103,3 punti
Il rendimento del decennale italiano in discesa allo 0,73%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
18:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in calo a 103,3 punti base per il differenziale tra Btp e Bund, rispetto ai 105,7 punti della chiusura di venerdì. Nel corso della seduta, secondo i dati reperibili sulla piattaforma Bloomberg, ha toccato un massimo di 105,8 punti verso le 8.15 e un minimo di 102,2 punti alle 16.15.

Il rendimento del decennale italiano ha chiuso in discesa allo 0,73.%, in confronto allo 0,76% della chiusura di venerdì, e nella seduta ha fatto segnare un minimo dello 0,71% poco prima delle 15 e un massimo dello 0,76% verso le 8.15.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: licenziamenti Gianetti, pensionati con lavoratori
Zanolla (Spi-Cgil), vera solidarietà fra generazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
18:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Noi dello Spi-Cgil Lombardia siamo convinti che al sindacato dei pensionati spetti anche il compito di sostenere le lotte dei lavoratori in difesa del loro posto di lavoro”: lo ha dichiarato Valerio Zanolla, segretario generale regionale della categoria che ha incontrato questa mattina i partecipanti al presidio davanti la Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto (Monza).
“Abbiamo portato la nostra solidarietà ai lavoratori della Gianetti in lotta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo abbiamo fatto altre volte e continueremo a farlo perché siamo convinti che i nostri figli e i nostri nipoti mentre lottano per il loro posto pensano ad un futuro migliore per i loro figli, come abbiamo fatto noi nel passato. E questa è la vera solidarietà tra generazioni”, ha concluso Zanolla.
Nei giorni scorsi l’azienda di lavorazione metalli ha annunciato la chiusura dello stabilimento con il conseguente licenziamento di 152 lavoratori, i quali hanno ricevuto la notizia via email. La decisione è “assolutamente collegata allo sblocco dei licenziamenti” varato dal Governo” aveva subito denunciato la Fiom Cgil. Ne è nata una forte polemica con l’intervento di ministri, parlamentari ed europarlamentari a difesa della fabbrica e con l’arrivo del segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, sabato scorso al presidio permanente.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Milano (+0,9%) con i farmaceutici e qualche banca
Petroliferi deboli. Sprint di Mondadori, sale Amplifon
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
18:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Prima seduta di settimana positiva per Piazza Affari (+0,9%), in testa alle altre principali Borse europee, alla vigilia dell’Ecofin. A Milano, con lo spread Btp Bund chiuso in calo a 103,3 punti, hanno stentato alcune banche, come Unicredit (-0,3%) e Banco Bm (-0,1%), mentre hanno guadagnato altre, come Bper (+0,4%), Fineco (+0,6%), Mps (+0,8%) e Intesa (+0,9%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le banche d’affari guadagni per Banca Generali (+1,8%) e Mediobanca (+1,6%). Le incertezze legate alle varianti del Covid 19 e quelle sulle mosse dell’Opec plus, secondo alcuni analisti indeboliscono il greggio, (wti -0,5% a sera) a 74,1 dollari al barile e patiscono Saipem (-0,5%) e nell’impiantistica Tenaris (-0,3%), mentre tiene Eni (+0,1%).
A sostenere il Ftse Mib sono stati i farmaceutici, in particolare Recordati (+4,7%), col cambio di governance, e Diasorin (+0,8%), che ha ottenuto tutte le approvazioni necessarie a completare l’acquisto di Luminex. Molto bene Amplifon (+2,7%), con l’accordo per acquisire Bay Audio in Australia. In forma le utility, come nel resto d’Europa, in particolare Hera (+2,3%). Nel comparto energia spicca Enel (+1,7%). Bene Azimut (+1,6%) e nel lusso Moncler (+1,6%). Tra i titoli a minore capitalizzazione Sprint di Mondadori (+6,5%), sottoscritto l’acquisto di De Agostini Scuola. In fondo al listino dei titoli principali Pirelli (-0,8%), male nell’industria Leonardo (-0,2%), piatta Buzzi (+0,09%), tra le auto nessun movimento per Stellantis.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery: Comuni nella governance, restano poteri Anac
Nelle Commissioni della Camera parere favorevole ad emendamenti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
19:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Parte con due novità l’esame del Dl Recovery alla Camera. Governo e relatori hanno dato parere favorevole per inserire Anci e Upi, al pari delle Regioni, nella cabina di regia sulla governance quando vengono esaminate questioni di interesse locale.
Ok formale anche agli emendamenti Pd e M5S per mantenere i poteri dell’Anac. L’articolo 7 del dl, che affida l’audit sui progetti ad un ufficio ad hoc della Rgs, stabilisce che per rafforzare le attività di controllo le amministrazioni possano stringere accordi con la Guardia di finanza”. Questo avverrà, si legge, “ferme restando le competenze in materia dell’Autorità anticorruzione”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Vino: Brumotti pedala tra le cantine d’Italia
“E’ un mondo da conoscere, mi iscriverò a un corso di sommelier”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
12 luglio 2021
21:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un tour pedalando ‘attraverso’ il vino e le storie del suo territorio, per unire in un circuito virtuoso le eccezionalità del mondo enologico e dello slow tourism nel Bel Paese. E’ questo il progetto di ‘Sulle strade dei Vini’, che vede protagonista Vittorio Brumotti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo show man del freestyle a due ruote percorrerà l’Italia in due fasi, a luglio e poi in autunno, da Nord a Sud, partendo questo pomeriggio dal Castello di Cigognola (Pavia), in una delle regioni vitivinicole più importanti, l’Oltrepo Pavese (la terra che produce i maggiori volumi di uve poi usate da mezzo mondo vinicolo) passando poi per Piemonte, Veneto, Toscana, e tutte le altre regioni fino giù in Sicilia, lambendo così luoghi turisticamente splendidi e conoscendo volta per volta i patron delle più grandi cantine e alcune delle più belle tenute, sempre con un occhio all’ambiente e a misura di bicicletta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono stato a Vinitaly – ha detto Brumotti alla presentazione dell’evento, stamani nel Giardino della Triennale di Milano – e ho visto gente da tutto il mondo parteciparvi. Voglio capire questa realtà incredibile, anzi, mi sono anche già informato su come fare un corso da sommelier, perché credo che ogni italiano, con il patrimonio unico che abbiamo, dovrebbe saperne un almeno un po'”. “Abbiamo subito creduto in un progetto che vede protagonista un personaggio iconico, attento all’ambiente e vicino ai giovani come Brumotti – ha detto Matteo Casagrande, Relazioni territoriali della Direzione Agribusiness di Intesa Sanpaolo- promuovendo l’iniziativa come sponsor e affiancandola alle nostre attività istituzionali di sostegno ai consorzi”. Partner della manifestazione sono anche Intesa Sanpaolo, Assoenologi, Luxury Bike Hotels e Viagginbici.com.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Yellen incalza Ue, spendere di più per la ripresa
‘Serve un quadro di bilancio flessibile e non pro-ciclico’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 luglio 2021
21:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo tutti d’accordo che l’incertezza rimane alta. In questo contesto, è importante che l’orientamento di bilancio rimanga di sostegno fino al 2022.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In futuro, è importante che gli Stati membri prendano seriamente in considerazione ulteriori misure di bilancio per garantire una solida ripresa nazionale e globale”: lo ha detto il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen, partecipando alla riunione dell’Eurogruppo. Per Yellen bisognerebbe creare “un quadro Ue di bilancio con flessibilità sufficiente per consentire ai Paesi di rispondere con forza alle crisi e di investire”, e che non porti “a risultati economici pro-ciclici”.
Yellen ha poi lodato il Next Generation EU, un “passo storico verso l’approfondimento dell’Unione economica e monetaria, che ridurrà la probabilità che questa crisi porti a pericolose divergenze nei risultati economici dei diversi Paesi dell’Unione”. Per Yellen il Next Generation EU “può facilitare la crescita e gli investimenti che spingono la produttività nelle transizioni verde e digitali”. “Fornire un sostegno di bilancio continuo per salvare le nostre economie e investire in una ripresa inclusiva non significa rinunciare alla cautela”, ha spiegato Yellen. “La sostenibilità di bilancio a lungo termine è di fondamentale importanza, ed è uno dei motivi per cui dobbiamo continuare a lavorare insieme per attuare una tassa minima globale di almeno il 15%, in linea con l’impegno assunto dal G20 pochi giorni fa. Ci auguriamo che tutti gli Stati membri dell’Ue si uniscano al consenso e che l’Unione europea avanzi su questo tema”, ha aggiunto. “Abbiamo bisogno di fonti di reddito sostenibili che non si basino su un’ulteriore tassazione dei salari dei lavoratori e sull’esacerbazione delle disparità economiche che tutti ci impegniamo a ridurre. Dobbiamo porre fine alle società che trasferiscono il reddito in giurisdizioni a bassa tassazione e agli espedienti contabili che consentono loro di evitare di pagare la loro giusta quota. Dobbiamo garantire che l’economia globalizzata non continui a imbrogliare la nostra classe media in modo che possa rimanere aperta e libera, incoraggiando così la crescita economica e la certezza delle imprese. Questa corsa al ribasso deve finire e lavorando insieme possiamo assicurarci che accada”, ha concluso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,61%)
Segue record Wall Street. Attesa per dati commercio Cina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
13 luglio 2021
02:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia gli scambi col segno più, in scia all’aggiornamento del record fatto segnare dagli indici statunitensi e in attesa dei dati sul commercio dalla Cina per il mese di giugno. In apertura il Nikkei evidenzia un progresso dello 0,61% a quota 28,742.02, con un aumento di 173 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si svaluta sul dollaro a 110,30 e a 130,90 sull’euro.

Economia tutte le notizie rigorosamente ed accuratamente aggiornate ed approfondite!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 60 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:41 DI GIOVEDÌ 08 LUGLIO 2021

ALLE 23:31 DI SABATO 10 LUGLIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Italgas:nasce Bludigit, gestirà attività digitali del gruppo
Presidente e Amministratore Delegato è Marco Barra Caracciolo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
11:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nasce Bludigit, la nuova società di Italgas in cui sono state concentrate tutte le attività di Information Technology del Gruppo e la Digital Factory, l’hub di innovazione tecnologica creato per sviluppare soluzioni digitali che abilitano la trasformazione del business.
La nuova società, che può contare su oltre cento persone, controlla asset dal valore di circa 100 milioni di euro e più di 100 contratti per un valore complessivo di oltre 300 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bludigit è la naturale evoluzione del percorso di trasformazione digitale intrapreso da Italgas a partire dal 2017 e permetterà di razionalizzare ulteriormente le attività It.
Attraverso la nuova società il Gruppo offrirà soluzioni digitali proprietarie all’avanguardia mettendo a disposizione di altri operatori del settore energia e delle infrastrutture le competenze e le applicazioni sviluppate in house. Presidente e Amministratore Delegato di Bludigit è Marco Barra Caracciolo, in precedenza Cio di Italgas.
“La trasformazione digitale è il cuore della nostra strategia”, afferma Paolo GAllo amministratore delegato di Italgas. “Quattro anni fa – aggiunge – abbiamo iniziato il percorso di digitalizzazione con una scelta visionaria, l’adozione del cloud pubblico, ed è proseguito con una profonda trasformazione aziendale nella gestione di asset, processi e persone. L’evoluzione continua. Oggi con la nascita di Bludigit puntiamo a imprimere un’ulteriore accelerazione a questo percorso”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano maglia nera in Europa, giù banche e moda
Soffrono anche energia e auto. Lo spread Btp-Bund a 106 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
12:14
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano (-2,3%) indossa la maglia nera in Europa e prosegue gli scambi in calo. Piazza Affari è zavorrata dalle vendite su banche e moda.
Lo spread tra Btp e Bund tedesco è stabile a 106 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,73%.
Tra gli istituti di credito scivola Banco Bpm (-3,5%). Male anche Unicredit (-3,3%), Bper (-3,1%), Intesa (-2,7%) mentre contiene le perdite Mps (-0,4%). Seduta negativa anche per la moda dove sono in flessione Moncer (-3,8%), Ferragamo (-3,3%) e Tod’s (-3,4%).
Il caos nell’Opec e il prezzo del petrolio in altalena trascina in terreno negativo i titoli legati al greggio. In calo Eni (-2,2%), Tenaris (-2,1%) e Saipem (-1,5%). Male le auto con Stellantis (-2,9%), nonostante le buone previsioni sul semestre, e Cnh (-3,8%). In forte calo Atlantia (-3,9% e Autogrill (-3,5%). Tim (-1,4%) fa meglio del listino, nel giorno in cui l’Antitrust apre l’istruttoria sull’accordo con Dazn.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Farmaci: in Italia nel 2020 produzione per 34 miliardi
Per l’export, ma il mercato interno cala
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
12:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ di oltre 34 miliardi di euro il valore della produzione nel 2020 dell’industria farmaceutica in Italia, ai primi posti nell’Unione Europea, con Francia e Germania. La crescita della produzione è interamente legata all’export, cresciuto del 74% tra il 2015 e il 2020, e all’aumento dei valori medi dei farmaci esportati (+50%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un export che negli ultimi 5 anni ha fatto registrare un incremento di 14 miliardi, 2/3 di quello totale del Paese. Mentre il mercato interno è compresso e in calo nel 2020. Questi alcuni dei dati presentati oggi all’Assemblea pubblica di Farmindustria a Roma.
L’industria farmaceutica, ha spiegato nella sua relazione il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, è anche “leader per occupazione femminile che raggiunge quota 43% dei dipendenti rispetto al 29% del resto dell’economia. E le donne che ricoprono spesso ruoli di responsabilità”: sono infatti il 42% di dirigenti e quadri (e arrivano al 52% tra gli under 40), a dimostrazione del fatto che, nella farmaceutica, la parità di genere è da anni una realtà”.
Le aziende farmaceutiche in Italia hanno una composizione unica in Europa: 43% a capitale italiano, 57% a capitale internazionale. E “sono tutte, grandi, piccole e medie, fortemente radicate nel territorio”, ha precisato. Sono presenti al Nord e al Centro con poli industriali leader in Europa, ma anche al Sud, con tante aziende italiane e internazionali”.
Le aziende del farmaco, ha concluso, “hanno inoltre un’elevatissima attenzione alla sostenibilità ambientale”: in 10 anni, infatti, hanno ridotto in Italia il 59% i consumi energetici e del 32% le emissioni di gas climalteranti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovannini, entro fine anno Piano mobilita’ ciclistica
Previsto dalla legge 2/2018 e mai attuato
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
12:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Entro la fine dell’anno sara’ varato il Piano nazionale della mobilita’ ciclistica, previsto dalla legge 2 del 2018 per la ciclabilita’ e mai attuato. Lo ha annunciato stamani il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, alla presentazione a Roma della 4/a edizione dell’Appennino Bike Tour.

Giovannini ha ricordato che il Pnrr prevede 600 milioni di euro per ciclovie nazionali e piste ciclabili urbane, e che altri 400 milioni saranno stanziati dalla legge di bilancio.   POLITICA   SPORT

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa giù, timori per la variante Delta
Piazza Affari maglia nera in Europa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia:Vestager,sostegno a governo su rimborso biglietti
Fondo è separato da questione aiuti di Stato e Ita
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 luglio 2021
12:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sostengo pienamente gli sforzi del governo per garantire che le persone vengano in un modo o nell’altro compensate se non possono volare. Penso che questo sia davvero importante per la fiducia nel settore”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto la vice presidente della Commissione Ue, Margrethe Vestager, rispondendo a una domanda sul fondo biglietti da 100 milioni per rimborsare i viaggiatori di Alitalia quando avverrà il passaggio alla newco Ita.
“Credo sia molto importante considerare in modo separato la questione dei biglietti rispetto all’intera questione degli aiuti di Stato per Alitalia e della nuova compagnia Ita”, ha aggiunto.”Sosteniamo gli sforzi per il lancio di Ita come un attore di mercato nuovo, redditizio e distinto da Alitalia, in linea con le regole dell’Ue” e “confido che riusciremo ad attuare l’intesa comune che abbiamo” con il governo italiano, ha detto poi. Le discussioni con l’Italia sono state “costruttive, a volte anche molto intense”, ha spiegato Vestager, che interrogata sull’assunzione di dirigenti di Alitalia da parte di Ita ha precisato che “qualsiasi nuova azienda dovrà assumere dipendenti” e “da dove arrivano non è necessariamente qualcosa che implica la continuità”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Islanda: ‘successo travolgente’ per la settimana lavorativa di 4 giorni
Gli impiegati sono stati pagati lo stesso importo per orari più brevi, la produttività è rimasta la stessa o è migliorata
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
11:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un “successo travolgente”. Così alcuni ricercatori hanno definito i risultati delle prove di una settimana lavorativa di quattro giorni in Islanda, in cui gli impiegati sono stati pagati lo stesso importo per orari più brevi. I test hanno portato i sindacati a rinegoziare i modelli di lavoro, e ora l’86% della forza lavoro islandese è passata a orari più brevi per la stessa retribuzione, o ne avrà diritto, hanno riferito i ricercatori del think tank britannico Autonomy e dell’Associazione per la democrazia sostenibile (Alda) in Islanda.
Secondo quanto raccontato dalla Bbc, i test si sono svolti tra il 2015 e il 2019, e la produttività è rimasta la stessa o è migliorata nella maggior parte dei luoghi di lavoro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Numerosi altri test sono ora in corso in tutto il mondo, anche in Spagna e da Unilever in Nuova Zelanda.
In Islanda, le prove condotte dal consiglio comunale di Reykjavík e dal governo nazionale hanno coinvolto più di 2.500 lavoratori, pari a circa l’1% della popolazione attiva islandese. Hanno partecipato una serie di luoghi di lavoro, tra cui scuole materne, uffici, fornitori di servizi sociali e ospedali.
Molti di loro sono passati da una settimana di 40 ore a una settimana di 35 o 36 ore, hanno affermato i ricercatori. I lavoratori hanno riferito di sentirsi meno stressati e a rischio di esaurimento e hanno dichiarato che la loro salute e l’equilibrio tra lavoro e vita privata sono migliorati.
“Questo studio mostra che la più grande prova al mondo di una settimana lavorativa più corta nel settore pubblico è stata sotto tutti i punti di vista un successo travolgente”, ha detto Will Stronge, direttore della ricerca presso Autonomy. “Dimostra che il settore pubblico è maturo per essere un pioniere delle settimane lavorative più brevi – e altri governi possono trarne lezioni”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Starhotels: Elisabetta Fabri assume controllo totalitario
Aveva il 55%. ‘E’ il momento di fare scelte coraggiose’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
12:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Starhotels, primo gruppo alberghiero italiano privato, ha ridefinito il proprio assetto azionario: Elisabetta Fabri, presidente e amministratore delegato, già azionista al 55%, ha rilevato tramite la propria holding le azioni possedute dal socio di minoranza, ovvero il 45% del capitale sociale della Starhotels Spa, assumendo il controllo totalitario.
Intanto il consiglio di amministrazione di Starhotels ha approvato all’unanimità il progetto di bilancio relativo all’esercizio 2020, con una perdita di 26 milioni “a causa dell’inevitabile impatto della pandemia sul turismo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La congiuntura attuale – commenta Elisabetta Fabri – può diventare una straordinaria opportunità di cambiamento per il Paese: ora è il momento di fare scelte coraggiose, virtuose ed eticamente sane. La nostra realtà imprenditoriale è solida come dimostra anche il supporto e la profonda vicinanza che il sistema finanziario continua a dimostrare verso il nostro progetto italiano”.
“Per contribuire tangibilmente alla ripresa dell’economia nazionale, abbiamo preso l’impegno morale di investire esclusivamente nel vero Made in Italy con l’acquisto di prodotti manufatti in Italia, con preferenza per aziende artigiane.
L’intero speso di prodotti e servizi, che ogni anno ammonta a circa 75 milioni di euro, sarà destinato unicamente ad imprese italiane”, conclude Fabri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria:commessa Usa impianti acciaio per friulana Eurolls
Realizzerà 21 installazioni per complessivi 3,5 mln
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
08 luglio 2021
12:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Commessa da 3.5 milioni per l’azienda friulana Eurolls che dovrà costruire, per una società statunitense, 21 impianti di trasformazione della vergella di acciaio, per prodotti destinati al settore delle costruzioni edilizie. Lo rende noto la stessa azienda, leader mondiale nella produzione di rulli in acciaio e carburo di tungsteno che conta nel suo patrimonio tecnologico diversi brevetti industriali, trenta addetti e un fatturato di 13 milioni.

Eurolls realizzerà i 21 impianti nell’unità produttiva di Remanzacco (Udine).
“Il target del fatturato e soprattutto della marginalità che il management ha come obiettivo per il quinquennio 2021-2025 è quello di ritornare sui livelli pre-crisi del 2008, con un volume d’affari da 50 milioni di euro”, ha spiegato il presidente dell’azienda Renato Railz.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oxfam Italia, Emilia Romano nuova presidente, rinnovato Cda
Da oltre 30 anni impegnata nel settore no-profit
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
13:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si rinnova il Consiglio di amministrazione di Oxfam Italia. Lo scorso 2 luglio, l’Assemblea dei soci ha eletto come nuova presidente Emilia Romano, da oltre 30 anni impegnata nel settore no-profit con organizzazioni come Greenpeace, Save the Children e Unhcr, e fondatrice e direttrice della sede italiana di HelpAge, associazione che si occupa della tutela dei diritti degli anziani.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella stessa seduta è stato rinnovato e ampliato il consiglio direttivo, che passa da 7 a 9 membri.
Il consiglio sarà composto da: Sabina Siniscalchi, presidente uscente di Oxfam Italia ed ex componente del Cda di Banca Etica; Filippo Bartalesi, medico e dirigente dell’azienda ospedaliero-universitaria di Careggi a Firenze; Ambrogio Brenna, esperto di responsabilità sociale di impresa, ex-sindacalista e assessore regionale allo Sviluppo Economico della Regione Toscana; Cecilia Brighi, Segretaria Generale dell’Associazione Italia-Birmania. Insieme APS; Alessandra Maggi, ex presidente dell’Istituto degli Innocenti di Firenze; Livia Marinetto, esperta di pianificazione economica degli enti locali e già dirigente di enti locali; Tommaso Olmastroni, esperto di sistemi digitali e sicurezza informatica, attualmente Senior Security System Engineer per Scai Puntoit; Bianca Maria Pomeranzi, ex responsabile delle politiche di genere e sviluppo delle istituzioni internazionali per la Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo del ministero degli Esteri.
“Alle fasce più deboli e a rischio esclusione della popolazione sia in Italia che nei paesi in via sviluppo è rivolto il nostro aiuto e lo sarà sempre di più nei prossimi anni”, ha detto Emilia Romano nell’accettare l’incarico di presidente Oxfam Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: con digitalizzazione 1,5 mln di posti a rischio
Rapporto Centro Einaudi e Intesa Sanpaolo, cambiamento resterà
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 luglio 2021
13:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La digitalizzazione delle imprese può determinare una domanda di personale con competenze diverse rispetto a quello posto in cassa integrazione durante il Covid: per questo 1,5 milioni di occupati sono a rischio non solo di non tornare all’occupazione precedente, ma anche della possibilità di trovare un lavoro diverso essendo prive delle competenze per farlo. Lo sottolinea il XXV Rapporto sull’economia globale e l’Italia, presentato dal Centro Einaudi e da Intesa Sanpaolo nell’auditorium del grattacielo sede della banca.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Rapporto, curato da Mario Deaglio, docente emerito di Economia Internazionale dell’Università di Torino, mette in evidenza le trasformazioni del mondo del lavoro dovute al lockdown e spiega che da alcuni cambiamenti non si tornerà indietro. “Commercio on line e smart working sono qui per restare: a certificare la fine di un’epoca, nel 2020 le vendite di vestiti grigi – gli abiti formali da uomo simbolo del lavoro impiegatizio e manageriale nel secolo scorso – sono più che dimezzate rispetto al 2011”.
Decisivo diventa per l’Italia – spiega il rapporto – trovare una soluzione, insieme a quello delle donne, al problema dei Neet, i soggetti di età inferiore a 30 anni che non risultano né occupati né impegnati in attività di studio e di formazione.   TECNOLOGIA
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Centro Einaudi, ripresa non sarà semplice
Gros-Pietro, per l’Italia è momento magico, rimbalzo più forte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 luglio 2021
13:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La ripresa non sarà semplice, nonostante i 191,5 miliardi del Recovery Plan europeo, che arriveranno in parte come trasferimenti e in parte come prestiti a lungo termine”.Lo sottolinea il XXV Rapporto sull’economia globale e l’Italia, ‘Un mondo sempre più fragile’, presentato dal Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi e da Intesa Sanpaolo. Il Rapporto – a cura di Mario Deaglio, docente emerito di Economia Internazionale dell’Università di Torino – non offre ricette, ma punta a cogliere le tendenze per il futuro, le opportunità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Recovery Plan – spiega il Centro Einaudi – sottoporrà l’Italia a uno sforzo titanico per fare le cose nei tempi previsti. Ma non basta: anche se non sono ancora chiari gli indicatori con i quali la Commissione valuterà l’Italia e decidere se meriteremo le tranches successive di finanziamento, è certo che il successo verrà misurato non solo dalla capacità di spendere, ma anche da quella di rimuovere, con riforme adeguate, i vincoli attuali alla crescita. L’elenco delle riforme su cui l’Italia verrà valutata non esiste ancora, ma il Parlamento europeo ha già scritto nero su bianco che i Piani dovranno stimolare “il potenziale di crescita” e avere un “effetto duraturo” comportando “riforme globali”.
Secondo il Rapporto Einaudi, le riforme principali sono quella della burocrazia, quella della giustizia (civile) e la riforma tributaria. Per ripartire l’Italia ha bisogno di investimenti “buoni”, in infrastrutture, in ricerca e innovazione, in formazione del capitale umano”.   PIEMONTE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Europa in calo guarda a banche centrali, Milano -2,9%
Piazza Affari pesante con la moda e le banche
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
13:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono le contrattazioni in calo con gli investitori che guardano alle mosse delle banche centrali. Mentre la Banca centrale europea mostra gli esiti della Strategy Review, i mercati valutano la possibilità di una riduzione degli stimoli da parte della Fed.

In questo scenario si inserisce l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus con la possibilità di un rallentamento della ripresa economica globale. I mercati del Vecchio continente attendono l’avvio di Wall Street dove i future sono in calo.
In flessione Milano (-2,9%), Madrid e Parigi (-2,3%), Londra (-1,9%), Francoforte (-1,9%). I listini sono appesantiti dalle auto (-2,9%) e dalle banche (-2,5%).
A Piazza Affari soffrono gli istituti di credito con Banco Bpm (-3,6%), Unicredit (-3,4%), Bper (-3%), Intesa (-2,9%).
Scivola la moda dove sono in forte calo Moncler (-4,5%), Ferragamo (-4,3%) e Tod’s (-4,5%). Pesante anche Stm (-4,6%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: cambia l’obiettivo d’inflazione, ora è 2% simmetrico
Rivoluzione nella politica monetaria della Banca centrale europea
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
14:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rivoluzione nella politica monetaria della Bce: l’obiettivo d’inflazione, finora fissato nella formula “vicina, ma inferiore al 2%” diventa un 2% “simmetrico”, con la possibilità di consentire tassi d’inflazione superiori quando necessario ad assicurare la stabilità dei prezzi. E’ il risultato della Strategy Review della Banca centrale europea, la prima in un ventennio, deciso per consenso durante una riunione speciale del Consiglio direttivo martedì e mercoledì, e potrebbe aprire la strada a un rilassamento nel percorso di rientro della politica monetaria ultra-espansiva della Bce.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Salone Risparmio, nasce il canale digitale FRVision
Con un bacino di utenti di 40.000 professionisti del settore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
16:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A circa due mesi dal Salone del Risparmio 2021, che dal 15 al 17 settembre ritornerà in presenza al MiCo di Milano, Assogestioni punta sull’innovazione per interpretare i cambiamenti in atto nel mondo dell’informazione. Nasce così FR|Vision (vision.focusrisparmio.com), la piattaforma interattiva di broadcasting video rivolta ai professionisti del risparmio gestito, che in occasione del suo lancio trasmetterà in esclusiva, in diretta e on demand, tutte le conferenze dell’11esima edizione dell’evento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con Vision gli spettatori potranno ricevere crediti formativi, interagire con domande e commenti, partecipare a sondaggi e livepolling.
La piattaforma nasce ‘grande’ grazie all’ offerta di contenuti, ad una community con oltre 40.000 professionisti e allo sviluppo di format proprietari che utilizzano linguaggi ispirati al mondo del giornalismo visivo e dell’intrattenimento. Tra le società del settore che hanno già aderito ci sono Axa Investment Managers, Credit Suisse, M&G Investments, Pictet Asset Management e Pimco.
“Con FR|Vision fisico e digitale coesisteranno e si completeranno a vicendaper realizzare un Salone più inclusivo, interattivo e longevo”, commenta Jean-Luc Gatti, direttore comunicazione di Assogestioni.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Affide: ricerca, credito su stima anche per pagare vacanze
Non solo spese impreviste e perdita lavoro
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
17:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spese impreviste mediche o per far fronte alla perdita del lavoro ma anche per pagarsi le vacanze e un nuovo elettrodomestico. Questi i motivi alla base del ricorso al credito su stima elencati in una ricerca BVA Doxa per Affide – attiva nel campo del credito su stima in Italia e in Europa – realizzata su un campione di oltre 1.000 maggiorenni subito dopo il lockdown dello scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In caso di esigenza, spiega la ricerca, 1 italiano su 4 sceglierebbe il credito su stima. “Dopo mesi di restrizioni e chiusure, tra le persone è tornata la voglia di uscire, viaggiare e consumare. Oltre alle ragioni indicate dalla ricerca, nelle ultime settimane non è mancato chi ha cercato liquidità per una vacanza o per acquistare un articolo di elettronica, come il cellulare o un condizionatore”, spiega Andreas Wedenig, Direttore Generale di Affide. Per la ricerca fra i motivi ci sono le spese impreviste, come quelle mediche o un guasto improvviso alla casa (15% del campione intervistato), ma anche per fronteggiare la perdita del lavoro (8%) o per pagare affitto o mutuo di casa (5%). Infine, gli italiani chiederebbero un prestito su stima per pagare piccole spese fisse, come bollette e spesa alimentare, (5%) o per sostenere la propria attività commerciale (4%). “Ogni anno 124.000 persone si rivolgono a questo servizio e, in Italia, si stima che circa il 95% dei beni dati in pegno tornino nelle mani dei proprietari. Ecco spiegato uno dei motivi del successo, ancora dopo secoli, di questo sistema di finanziamento”, spiega Rainer Steger, Condirettore Generale di Affide.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bce:cambia l’obiettivo d’inflazione, ora è 2% simmetrico
Strategy Review, addio formula ‘vicino ma inferiore al 2%’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
17:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
ivoluzione nella politica monetaria della Bce: l’obiettivo d’inflazione, finora fissato nella formula “vicina, ma inferiore al 2%” diventa un 2% “simmetrico”, con la possibilità di consentire tassi d’inflazione superiori quando necessario ad assicurare la stabilità dei prezzi.
E’ il risultato della Strategy Review della Banca centrale europea, la prima in un ventennio, deciso per consenso durante una riunione speciale del Consiglio direttivo martedì e mercoledì, e potrebbe aprire la strada a un rilassamento nel percorso di rientro della politica monetaria ultra-espansiva della Bce.
La Strategy Review “pone delle solide fondamenta che ci guideranno nel condurre la politica monetaria negli anni a venire”. Lo dichiara Christine Lagarde, presidente della Bce.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ex Ilva: Giorgetti, ora piano industriale e cig 13 settimane
Ok a cassa in continuità. Riunione molto positiva
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
17:01
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata “una riunione molto positiva”: così il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, al termine del tavolo sull’ex Ilva al Mise.
All’incontro, viene spiegato, la proposta di Giorgetti, approvata anche dall’azienda, è il ricorso in continuità alla cassa integrazione per 13 settimane, strumento individuato dal governo per alcuni casi particolari dopo la cessazione delle misure straordinarie introdotte per il Covid.
“Al termine di questo periodo – dice – sarà necessario e inevitabile la presentazione di un piano industriale aggiornato con nuove realtà a cominciare dal Cda integrato con la presenza del pubblico”.
Il piano, precisa il ministro, dovrà essere concordato con tutte le parti, azienda, sindacati e territorio e “in grado di gestire la situazione occupazionale coerentemente con le scadenze”. Per Giorgetti si tratta “dell’unica via sensata d’uscita da seguire: impegno del governo è garantire con il suo azionista nel Cda che il piano sia concordato, sia realizzato in tempi rapidi, sia serio, approfondito e reso noto non solo per slide”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Stellantis: Tavares, 35 mld elettrico, Gigafactory a Termoli
Entro 2030 veicoli elettrificati 70% vendite Europa e 40% Usa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 luglio 2021
17:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Gigafactory di batterie per le auto elettriche si farà in Italia nello stabilimento di Termoli (Campobasso). Lo ha detto l’ad di Stellantis, Carlos Tavares, aprendo l’EV Day dedicato alla strategia del gruppo per l’elettrificazione.
Stellantis investirà oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nel software mantenendo un’efficienza esemplare per il comparto automotive, in particolare con un’efficienza degli investimenti del 30% superiore rispetto alla media del settore. L’obiettivo è che i veicoli elettrificati arrivino a rappresentare oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% di quelle negli Stati Uniti entro il 2030. E’ quanto si legge in una nota di Stellantis.
A Termoli oggi si producono motori a benzina e cambi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa giù con auto e banche, Milano maglia nera (-3%)
Occhi su norme Ue per emissioni auto, variante Delta e Fed
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
17:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ Milano la maglia nera d’Europa in una giornata resa difficile dai timori su una stretta da parte della banche centrali, dalle prospettive sulle norme Ue sulle emissioni delle auto e dalla diffusione della variante Delta del Covid in numerosi Paesi a partire dal Giappone.
L’indice Ftse Mib cede il 3,12% a 24.496 punti, sotto la soglia dei 24.500 punti, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in calo a 108,4 punti.
Sotto pressione anche Madrid (-2,81%) e Parigi (-2,58%), mentre Londra limita il calo al 2,19% e Francoforte al 2,32%. Segno meno anche per Nasdaq (-1,44%) e Dow Jones (-1,38%) dopo l’inatteso aumento delle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione. Le vendite colpiscono Stellantis (-4,13%), che ha indicato oggi la strategia sull’auto elettrica, Volkswagen (-3,24%) e Bmw (-2,82%), sanzionate dall’Ue per aver fatto cartello insieme a Daimler (-3,19%) sull’uso delle tecnologie antinquinamento per i motori diesel. Le prospettive di una stretta da parte della Fed , che diffonde domani il report sulla politica monetaria, frenano i bancari da Intesa (-3,7%) a Unicredit (-3,7%), da Bnp (-2,99%) a Bper (-3,9%) e Banco Bpm (-3,8%), da Santander (-3,16%) a Lloyds (-2,94%), Barclays (-3,27%) e SocGen (-3,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri: con Msc nuovo terminal a Miami, 350mln
Saranno partner per costruzione all’avanguardia
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
08 luglio 2021
17:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Divisione Cruise del Gruppo MSC e Fincantieri hanno firmato un contratto per la costruzione da parte di Fincantieri Infrastructure Florida di un nuovo mega terminal crociere nel porto di Miami, hub del settore crocieristico per il Nord America e i Caraibi, per un investimento di circa 350 milioni di euro. La struttura e sarà costituita da un corpo centrale multilivello che servirà contemporaneamente fino a tre navi di ultima generazione e un transito fino a 36.000 viaggiatori ogni giorno.
Progettato dal pluripremiato studio di architettura Arquitectonica, sarà completato entro dicembre 2023.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano riduce calo nel finale (-2,6%), giù Exor e Nexi
Spread in calo a 107,7 punti, giù Banco Bpm, Unicredit e Intesa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
17:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari riduce il calo nel finale (Ftse Mib -2,6% a 24.623 punti), riportandosi sopra la soglia dei 25.500 punti. Frenano Exor (-4,1%), Tim (-3,93%), A2a (-3,8%), Nexi (-3,58%), Moncler (-3,7%) e Stellantis (-3,45%).

Sotto pressione i bancari Banco Bpm (-3,4%), Unicredit (-3,43%), Bper (-3,48%) e Intesa (-3,4%), mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi scende a 107,7 punti con il rendimento dei titoli decennali in crescita di 1,9 punti allo 0,759%. Segno meno anche per Eni (-2,11%) nonostante la tenuta del greggio (Wti +0,01% a 72,24 dollari al barile) dopo il calo oltre le stime delle scorte settimanali Usa, scese di oltre 6,8 milioni di barili contro i 4 previsti. Sui mercati pesa la tensione per i nuovi casi di variante Delta del coronavirus e le preoccupazioni su una stretta da parte delle banche centrali alla vigilia del report di politica monetaria della Fed.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: esperto, per Italia opportunità in infrastrutture
Bevilacqua, incontro con ministro Tarcisio su analisi progetti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
17:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La “creazione di possibili ‘strade per lo sviluppo’ delle infrastrutture a tutti i livelli, di un Paese, il Brasile, che non si è’ mai fermato, specialmente quanto ad opere strategiche, neanche durante i momenti più difficili della pandemia”. Lo afferma Nunzio Bevilacqua giurista di impresa e esperto di economia internazionale all’incontro per i rapporti economici fra Brasile e Italia, coadiuvato dall’Ammiraglio Flavio Rocha, Segretario degli Affari Strategici della Presidenza della Repubblica del Brasile, a Brasilia, con il Ministro delle Infrastrutture della Repubblica Federale del Brasile Tarcísio Gomes de Freitas.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è trattato di “Una specifica, benché’ ovviamente rapida, prima disamina di progetti che vanno dall’infrastruttura autostradale, a quella portuale ed aeroportuale con grande attenzione a quella ferroviaria e che trova buoni spazi per imprese estere e già ottime esperienze con aziende italiane, le quali avrebbero la possibilità non solo di ampliare la presenza numerica e settoriale, ma anche di migliorare il ‘peso specifico’ rispetto ad altri competitors europei”. Per il ministro “faremo presto un road show dove specificheremo tecnicamente il portfolio che il Brasile può offrire all’investitore estero e, ovviamente, il nostro auspicio e’ che l’Italia, delle aziende di qualità, vada a ricoprire un importante spazio nello scacchiere delle opportunità, proprie di un momento unico nella storia del Brasile”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude in forte calo, -2,55%
Indice Ftse Mib a quota 24.641 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 luglio 2021
17:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura in forte calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha ceduto il 2,55% a 24.641 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa giù, timori per la variante Delta
Piazza Affari maglia nera in Europa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
18:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee in calo  in calo con gli investitori che guardano alle mosse delle banche centrali. La Banca centrale europea mostra gli esiti della Strategy Review, e i mercati valutano la possibilità di una riduzione degli stimoli da parte della Fed.
In questo scenario si inserisce l’aumento dei contagi della variante delta del coronavirus con la possibilità di un rallentamento della ripresa economica globale.
Piazza Affari ha chiuso in calo sopra ai minimi una seduta impegnativa in coda alle altre piazze europee. L’indice Ftse Mib, sceso fino ad oltre il 3% sotto quota 24.500 punti, ha ridotto il calo nel finale al 2,55% a 24.641 punti, tra scambi brillanti per oltre 3,1 miliardi di euro di controvalore, uno in più rispetto alle ultime due sedute.
Anche Wall Street giù. Il Dow Jones perde l’1,45% a 34.178,70 punti, il Nasdaq cede l’1,39% a 14.462,57 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno l’1,37% a 4.300,01 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole in chiusura, Parigi -2,01%, Londra -1,64%
Deboli anche Francoforte (-1,77%) e Madrid (-2,32%)
A
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
17:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura di seduta negativa per le principali borse europee. Parigi ha ceduto il 2,01% a 6.396 punti, Londra l’1,68% a 7.030 punti, Francoforte l’1,77% a 15.414 punti e Madrid il 2,32% a 8.649 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Embraco: allo studio proroga cigs per altri 6 mesi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tavolo tecnico al ministero Lavoro. Continua ricerca investitori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 luglio 2021
17:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Potrebbe essere convocato nei prossimi giorni un tavolo tecnico al ministero del Lavoro per prorogare di ulteriori sei mesi la cassa integrazione straordinaria dei lavoratori ex Embraco, in scadenza il 22 luglio. E’ quanto si apprende da ambienti politici e sindacali.

La proroga della cigs permetterebbe di continuare la ricerca da parte di Invitalia di investitori italiani ed esteri interessati alla reindustrializzazione del sito ex Embraco. Al progetto – secondo quanto si apprende – lavora la viceministra Alessandra Todde che da mesi segue la vicenda ex Embraco con l’obiettivo di tutelare i lavoratori di Riva di Chieri.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude ultima in Europa (-2,55%), giù Exor e Tim
Variante Delta e timori su stretta banche centrali frena listini
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
18:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari ha chiuso in calo sopra ai minimi una seduta impegnativa in coda alle altre piazze europee. L’indice Ftse Mib, sceso fino ad oltre il 3% sotto quota 24.500 punti, ha ridotto il calo nel finale al 2,55% a 24.641 punti, tra scambi brillanti per oltre 3,1 miliardi di euro di controvalore, uno in più rispetto alle ultime due sedute.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sullo sfondo i timori per i nuovi casi della variante Delta a partire dal Giappone, che potrebbe varare un nuovo stato di emergenza per la durata dei giochi olimpici. Pesano inoltre i timori su possibili strette da parte delle banche centrali alla vigilia dei verbali di politica monetaria della Fed e le ipotesi di nuovi parametri antinquinamento da parte dell’Ue sulle autovetture benzina e diesel.
Sul listino di Piazza Affari hanno pesato Exor (-4,16%), Tim (-4%), Nexi e A2a (-3,89% entrambe), Moncler (-3,49%) e Stellantis (-3,35%) nonostante gli investimenti annunciati sull’auto elettrica. L’intero settore dell’auto ha risentito delle multe inferte dall’Ue ai costruttori tedeschi, accusati di aver fatto cartello sulle misure antinquinamento per i motori diesel. Debole anche Cnh (-3,22%) Sotto pressione i bancari Banco Bpm (-3,59%), Bper (-3,25%), Unicredit (-3,17%), e Intesa (-2,93%), mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi ha chiuso in rialzo ma sotto ai massimi di giornata a 107 punti, con il rendimento dei titoli decennali in crescita di 2,2 punti allo 0,761%. Segno meno anche per Eni (-2,04%) nonostante la tenuta del greggio (Wti +0,55% a 72,6 dollari al barile) dopo il calo oltre le stime delle scorte settimanali Usa, scese di oltre 6,8 milioni di barili contro i 4 previsti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: arriva la precompilata Iva, ha operazioni dal 1 luglio
Agenzia Entrate avvia sperimentazione, area web per operatori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
18:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutto pronto per l’avvio della fase sperimentale della precompilata Iva grazie alle e-fatture e i corrispettivi. Con il provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, sono state stabilite le modalità di predisposizione dei documenti Iva precompilati, quelle di accesso e viene individuata la platea degli operatori interessati.
Si disciplinano le attività di memorizzazione dei dati e le regole di trattamento e sicurezza.
A disposizione degli operatori, in un’area web, le bozze dei registri Iva e delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche a partire dalle operazioni dal 1° luglio 2021.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a New York a 72,94 dollari
Quotazioni salgono dell’1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 luglio 2021
20:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1% a 72,94 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ok del consiglio esecutivo Fmi all’allocazione di 650 miliardi
Georgieva, da piano Sdr iniezione di fiducia per mondo intero
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2021
08:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consiglio esecutivo del Fmi ha approvato “la mia proposta riguardante una nuova allocazione generale di Special Drawing Rights per un valore di 650 miliardi di dollari per far fronte al fabbisogno globale di riserve di valuta durante la peggiore crisi dai tempi della Grande Depressione”. Lo afferma il direttore generale del Fmi, Kristalina Georgieva.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’assegnazione degli Sdr, la valuta del Fondo, è una “iniezione di fiducia per il mondo intero” e aumenterà la “liquidità e le riserve di valuta di tutti i nostri Paesi membri, creando fiducia e favorendo la resilienza e la stabilità dell’economia globale”.
“Mi riservo di presentare la nuova proposta di allocazione di Sdr”, la moneta del Fondo, “al consiglio dei governatori del Fmi per una loro valutazione e eventuale approvazione, successivamente alla quale prevediamo che l’assegnazione degli Sdr sarà completata entro la fine del mese di agosto”, afferma Georgieva sottolineando che “nel 2009 un’allocazione di Sdr ha contribuito in maniera significativa alla ripresa dalla crisi finanziaria e sono fiduciosa che questa nuova allocazione apporterà un beneficio anche in questa fase”. “L’allocazione di Sdr aiuterà ogni paese membro del Fmi, in particolare quelli più vulnerabili, e rafforzerà la loro risposta alla crisi causata dal Covid”, aggiunge Georgieva. In base allo statuto del Fmi, il direttore generale può proporre un’allocazione di Sdr qualora ritenga che possa contribuire a soddisfare un fabbisogno globale di riserve di valuta a integrazione di quelle esistenti, evitando così stagnazione e deflazione. Una volta approvata dal Consiglio Esecutivo la proposta del direttore generale è sottoposta al consiglio dei governatori, la cui decisione in merito all’assegnazione degli Sdr richiederà il sostegno dei membri rappresentati l’85% degli aventi diritti al voto. le assegnazioni di Sdr sono distribuite fra i membri del Fmi in proporzione alle relative quote di capitale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:ok consiglio esecutivo Fmi a allocazione 650 miliardi
Georgieva, da piano Sdr iniezione di fiducia per mondo intero
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2021
06:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il consiglio esecutivo del Fmi ha approvato “la mia proposta riguardante una nuova allocazione generale di Special Drawing Rights per un valore di 650 miliardi di dollari per far fronte al fabbisogno globale di riserve di valuta durante la peggiore crisi dai tempi della Grande Depressione”. Lo afferma il direttore generale del Fmi, Kristalina Georgieva.
L’assegnazione degli Sdr, la valuta del Fondo, è una “iniezione di fiducia per il mondo intero” e aumenterà la “liquidità e le riserve di valuta di tutti i nostri Paesi membri, creando fiducia e favorendo la resilienza e la stabilità dell’economia globale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: avvio poco sopra quota 73 dollari al barile
In lieve aumento. Ma in una settimana -3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2021
08:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in lievissimo aumento per le quotazioni del petrolio con il greggio Wti he passa di mano a 73,14 dollari al barile a fronte dei 72,94 dollari di ieri sera a New York. Leggerissima salita anche per il Brent a 74,24 dollari (+0,16%) .
Le incertezze sulla nuova variante del virus e il mancato accordo tra i paesi Opec + per il target di produzione hanno spento le recenti fiammate dei prezzi con il greggio che si appresta a chiudere la settimana con le quotazioni in calo del 3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: poco mosso a 1.802 dollari l’oncia
Sui mercati asiatici. In una settimana +1%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
08:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Senza variazioni di rilievo le quotazioni dell’oro sui mercati asiatici dove il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.802 dollari l’oncia avviandosi a chiudere la settimana con un rialzo delle quotazioni dell’1%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund apre in calo a 106,6 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,76%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
08:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre in calo a 106,6 punti base, rispetto ai 107,7 punti della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,76%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro poco mosso sul dollaro a 1,1829
Moneta unica a 130,18 yen
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
08:36
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro poco mosso sul dollaro a 1,1829 in avvio di giornata (1,1846 ieri sera a New York). Sullo yen la moneta unica passa di mano a 130,18.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia negativa, pesa variante Delta, Tokyo -0,63%
Futures contrastati, occhi su Fed e G20, metalli in rosso
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
08:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ha prevalso il segno meno davanti agli indici di Borsa in Asia e Pacifico nell’ultimo giorno della settimana di contrattazioni per il moltiplicarsi dei contagi da variante Delta del coronavirus. Con gli occhi degli investitori sul report semestrale di politica monetaria della Fed e in attesa del G20 di Venezia hanno ceduto Tokyo (-0,63%), Taiwan (-1,15%), Seul (-0,96%) e Sidney (-0,93%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora aperte Hong Kong (+0,97%), Shanghai (-0,01%), Singapore (+0,57%) e Mumbai (-0,42%). Positivi i futures sull’Europa, dopo lo scivolone della vigilia, contrastati invece i contratti sugli indici Usa, con il Dow Jones in rialzo e il Nasdaq in arretramento.
In rialzo le quotazioni del greggio dopo le scorte settimanali Usa (Wti +0,27% a 73,14 dollari al barile), mentre prosegue il calo delle quotazioni dei metalli, con il ferro (-3,27%a 1.169 dollari la tonnellata) e l’alluminio (-2,3% a 2.442 dollari la tonnellata) in maggiore difficoltà rispetto all’acciaio (-0,2% a 5.399 dollari la tonnellata) e al rame (-1,4% a 9.323 dollari la tonnellata). Segno meno anche per l’oro (-1,02% a 1.799 dollari l’oncia). Sul fronte valutario si rafforza il dollaro sull’euro, sullo yen e sulla sterlina. Sulla piazza di Tokyo difficoltà per il comparto auto sull’onda lunga delle immatricolazioni in Cina. Suzuki cede il 2,8%, Honda lo 0,66% e Toyota lo 0,26%. Contrastati i bancari Mitsui (+1,13%), Daiwa (+0,97%) e Nomura (-0,4%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in rialzo, +0,47%
Indice Ftse Mib a quota 24.753 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2021
09:02
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura in per Piazza Affari.
L’indice Ftse Mib lo 0,47% a 24.753 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre positiva, Parigi +0,6%, Londra +0,3%
In rialzo anche Francoforte e Madrid (+0,29%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
09:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta positivo per le principali borse europee. Parigi guadagna lo 0,6% a 6.435 punti, Londra lo 0,3% a 7.055 punti, Francoforte lo 0,5% a 15.497 punti e Madrid lo 0,29% a 8.674 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eni acquisisce 13 campi eolici in Italia
Per 315 megawatt
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
10:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Eni ha firmato un accordo per l’acquisto di un portafoglio di 13 campi eolici onshore in Italia, con una capacità complessiva di 315 megawatt già in esercizio da Glennmont Partners e PGGM Infrastructure Fund . Il portafoglio acquisito è composto da 256 in Sicilia, Puglia, Basilicata e Abruzzo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’operazione include anche l’acquisizione di un team che garantirà la continuità nella gestione degli impianti e l’ulteriore sviluppo del portafoglio. Lo annuncia il gruppo in una nota, sottolineando che “con i 35 MW già in corso di costruzione in Puglia, Eni raggiunge così i 350 MW di capacità eolica installata in Italia, divenendo uno dei principali operatori nel Paese”. Il portafoglio in oggetto potrà coprire il fabbisogno di circa 200 mila famiglie italiane in un’ottica di energy management integrato. “Questa operazione rappresenta un importante passo in avanti nella nostra crescita nelle energie rinnovabili che ci porterà a raggiungere i 4 GW di capacità installata nel 2024, per poi arrivare a 15 GW nel 2030 e a 60 GW nel 2050 come previsto dalla nostra strategia”, ha detto l’amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi. “La crescita nelle rinnovabili, che con questa operazione ha già raggiunto oltre 1,3 GW di capacità installata e in costruzione, avverrà nel contesto di piena integrazione con il nostro business retail, generando un player unico, di grande valore ed elevato potenziale di sviluppo. Eni continua così il proprio percorso verso la leadership nella produzione e vendita di prodotti decarbonizzati”. Per questa operazione, Eni è stata supportata da BNP Paribas come exclusive financial advisor, e Chiomenti in qualità di legal advisor.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 appoggia la global tax,allarme-clima e pandemie
Franco prepara il vertice Finanze-Salute
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2021
11:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il G20 finanze incassa il ‘sì’ di principio all’accordo sulla tassazione delle multinazionali, ma il tema, nella prima giornata di vertice dei ministri delle Finanze e Governatori, viene quasi messo in secondo piano dal livello crescente di allarme sulle pandemie, che richiedono 75 miliardi di dollari per una risposta adeguata, e dal riscaldamento globale dove l’Ue prende nuovamente l’iniziativa. All’Arsenale di Venezia, dove si svolgono i lavori del primo summit in presenza dall’inizio della pandemia, partono i lavori veri e propri dei policymaker, dedicati oggi perlopiù alla pandemia e alla dotazione finanziaria per combatterla.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La riforma della tassazione delle multinazionali, dopo il via libera del G20 sulla base di lavoro offerta dall’Ocse, è in calendario domani ma già trapela il via libera dei ‘deputies’ alla bozza di communiqué, sulla base dei due pilastri della redistribuzione degli utili delle imprese fra i Paesi e della tassa minima globale al 15%. Un via libera di principio, che vede ancora degli ‘holdout’ proprio in Europa con Ungheria, Irlanda ed Estonia, ma che nelle intenzioni dovrebbe portare a un negoziato tecnico per arrivare a un accordo vero e proprio al G20 dei capi di Stato e di Governo e all’entrata in vigore entro il 2023: il ministro delle Finanze tedesco Olaf scholz si dice “fiducioso che troveremo un accordo” e il collega francese Bruno Le Maire auspica che sia “ambizioso”. Il ministro dell’Economia Daniele Franco e il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco non si sbilanciano sull’accordo che punta a riequilibrare la tassazione dei colossi del web, che del resto è in calendario domani e va ancora validato dai ‘titolari’ del G20 finanze. L’agenda di oggi era già fitta: al G20 di Venezia si delinea un accento crescente sulla tassazione per il cambiamento climatico, dove la direttrice generale del Fmi chiede un “segnale potente” sui prezzi delle emissioni di Co2: dovrebbero essere a 75 dollari per tonnellata, sono a tre dollari. Paolo Gentiloni, commissario Ue agli Affari economici, avverte che “per una tassazione ‘green’ è ora o mai più” e conferma la presentazione a Bruxelles, la prossima settimana, di un ambizioso maxi-pacchetto che includerà la revisione della direttiva Ue sulla tassazione energetica vecchia di vent’anni, che paradossalmente incentiva i combustibili fossili; un meccanismo di “adeguamento del carbonio alle frontiere” (carbon border adjustment mechanism) e l’estensione a nuovi settori del sistema del trading di emissioni di Co2. Agenda con cui l’Ue si presenta al G20, per una volta, da pioniere dopo il Next Generation Ue che dedica il 33% delle sue risorse al green e la Bce che ha appena annunciato una svolta sostenibile. E lo ha a un summit nel quale – spiega Franco – “il cambiamento climatico è al cuore dell’agenda italiana focalizzata su persone, pianeta e prosperità”. Occorre “agire immediatamente”, gli fa eco la segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen elogiando i progressi sui dati e la trasparenza sulle emissioni inquinanti promossi dal Gruppo di lavoro per la finanza sostenibile voluto dalla presidenza italiana G20, e un summit che è “forum per discutere misure dei singoli Paesi e contrastare ricadute negative come le rilocalizzazioni delle emissioni di Co2”. Sullo sfondo del summit della riapertura c’è la pandemia, con un continuo ‘metti-togli’ di mascherine di ministri, delegati, giornalisti che riflette timori e speranze e una sorta di clima sospeso sulle prospettive future. Il lavoro del G20 è sfociato in un Panel di esperti di alto livello, fra loro l’ex segretario al Tesoro Usa Larry Summers e la numero uno del Wto Ngozi Okonjo-Iweala che averte, il Covid è solo “una prova generale” delle pandemia future. Morale: servirà un aumento dei finanziamenti pubblici internazionali di almeno 75 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni – 15 miliardi l’anno – per colmare le principali lacune nella prevenzione e preparazione alle pandemie, raddoppiando i livelli di spesa attuali. Ora quelle raccomandazioni – spiega Franco – andranno al vaglio del G20, che preparerà un documento sulle misure concrete da appoggiare nel vertice congiunto di ministri delle Finanze e della Salute a ottobre, giusto prima del vertice dei leader del G20 a Roma.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa rimbalza, futures Usa positivi, Milano +0,8%
Dati Gb e Italia peggio di stime, occhi su verbali Bce e Fed
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
10:45
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
C’è voglia di riscatto sui principali mercati di borsa in Europa dopo lo scivolone della vigilia, costato oltre 150 miliardi di euro di capitalizzazione.
La migliore stamane è Parigi (+1,11%), seguita da Milano (+0,8%), Francoforte (+0,5%), Londra (+0,46%) e Madrid (+0,15%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rimane alta l’attenzione sulla variante Delta del coronavirus, inferiori alle stime degli analisti i dati inglesi sul Pil e sulla produzione industriale, diffusa quest’ultima anche dall’Italia. Atteso un intervento della presidente della Bce Christine Lagarde, seguito dai verbali dell’ultimo direttivo dell’Eurotower. Girano in positivo i futures Usa in attesa del report semestrale della Fed sulla politica monetaria, delle scorte di magazzino e delle vendite all’ingrosso. Prosegue la corsa del greggio (Wti +0,8% a 73,53 dollari al barile) dopo il calo segnato dalle scorte Usa e nonostante lo stallo in sede di Opec. Sotto pressione invece i metalli, a partire dal ferro (-3,02% a 1.171 dollari la tonnellata). In calo anche il rame (-1,4% a 9.323 dollari la tonnellata) e l’alluminio (-2,3% a 2.442 dollari la tonnellata), mentre l’acciaio lascia sul campo l’1% a 5.346 dollari la tonnellata) e l’oro segna un calo dello 0,74% a 1,804 dollari l’oncia. Stabile lo spread tra Btp e Bund a 107,7 punti, con il rendimento annuo sostanzialmente stabile allo 0,762%.
A parte il comparto petrolifero, con Shell (-0,39%) e Totalenergies (-0,31%) in calo ed Eni (+0,37%) in lieve rialzo, prevalgono gli acquisti su tutti i settori, a partire dall’auto, penalizzata nella vigilia dai timori per una nuova stretta dell’Ue sulle norme antinquinamento e dalla maximulta comminata da Bruxelles a Volkswagen (+2,29%) e Bmw (+1,66%), che oggi rimbalzano insieme a Daimler (+1,39%). Quest’ultima, che aveva ammesso per prima il cartello fra i costruttori tedeschi sui motori Diesel, è stata in realtà risparmiata dalla sanzione.
Bene Renault (+2,57%), che punta sull’idrogeno, e Stellantis (+1,6%), all’indomani dei piani sull’auto elettrica. Acquisti sui bancari Banco Bpm (+2,82%), fresca di ‘social bond’ da 500 milioni, Unicredit (+1,47%), che potrebbe cedere circa 2 miliardi di euro di Npl. Seguono SocGen (+1,5%), Credit Agricole (+1,1%) e Bnp (+1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giovani Confindustria, riscriviamo la Costituzione economica
Appello ai leader politici. Di Stefano, ora serve una visione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
09 luglio 2021
10:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi a guidare questo Paese c’è un governo istituzionale di alto profilo. Abbiamo ritrovato la coesione nazionale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abbiamo a disposizione una enorme mole di fondi. Ora serve anche una visione, per riscrivere la Costituzione economica del Paese”. Il leader dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Riccardo Di Stefano, si rivolge ai leader politici al convegno degli industriali under40.
“Abbiamo una domanda da farvi: qual è la vostra idea di storia futura?; Ci piacerebbe trovare terreno fertile per costruire una visione condivisa del Paese e un metodo per attuarla. Ma a volte, questa, non sembra la volontà di tutti. E ci dispiace”.
Dal presidente dei giovani industriali under-40, dal tradizionale appuntamento di inizio estate in Liguria, anche l’appello ad una grande alleanza under-40 nel Paese: “Chiediamo anche alla cosiddetta società civile e ai sindacalisti under40 di unirsi alla discussione e lavorare con noi. E siccome il mondo è cambiato, allarghiamo la cabina di regia, e mettiamo insieme imprenditori, commercialisti, avvocati, manager, e poi rider, piattaforme della gig economy, partite iva, startupper. Vogliamo intorno al tavolo chiunque si senta di contribuire a un patto che miri a ridare dignità e opportunità alle giovani generazioni. A cominciare dalle Istituzioni”. Di Stefano, rilancia così l’esperienza già avviata tra sigle datoriali e professionisti e lancia un appello per un patto ‘under 40’ che sia ancora più ampio. “Noi lo stiamo già facendo: insieme ad altre 12 sigle datoriali under 40, abbiamo creato un tavolo di confronto, chiamato IMPatto Giovani, che mette insieme oltre 100 mila associati. Sguardo generazionale sul Pnrr, spinta all’autoimprenditorialità e ottimismo nella capacità di fare impresa sono i denominatori comuni del nostro tavolo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, prossima settimana maxi-pacchetto Ue su clima
Su carbon tax ‘ora o mai più’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2021
10:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
A Bruxelles “stiamo preparando un grande pacchetto che verrà presentato la prossima settimana dopo lunghe discussioni”. Lo ha detto il Commissario europeo agli Affari economici Paolo Gentiloni sottolineando l’ambizione della Commissione europea sulla riduzione delle emissioni di Co2 durante il Simposio fiscale di alto livello del G20.

Gentiloni ha spiegato che la proposta poggerà su tre elementi: l’estensione a nuovi settori del sistema del trading di emissioni di Co2; la “revisione della nostra direttiva sulla tassazione energetica, vecchia di vent’anni e che paradossalmente incentiva i combustibili fossili”; infine “stiamo studiando un meccanismo di adeguamento del carbonio alle frontiere” (carbon border adjustment mechanism).Per quanto riguarda la carbon tax “Per una tassazione ‘green’ è ora o mai più”, ha detto, spiegando che occorre “trovare un equilibrio fra l’ambizione – e la Ue è piuttosto ambiziosa – e la necessità di cooperazione globale. Sono entrambe necessarie e tocca a noi trovare un equilibrio”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Da Cdp e Intesa un miliardo per il credito di midcap e Pmi
Cassa Depositi e Prestiti sottoscrive obbligazione Ca’ de Sass
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
10:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cassa Depositi e Prestiti ha sottoscritto un’obbligazione senior unsecured preferred, della durata di 7 anni emessa da Intesa Sanpaolo del valore nominale di 1 miliardo di euro, che sarà integralmente impiegata dalla Banca per erogare nuovi finanziamenti a MidCap e Pmi italiane finalizzati ad investimenti sul territorio nazionale.
L’operazione consolida la partnership tra Cdp e Intesa Sanpaolo e consente di mettere a disposizione ulteriori risorse nell’ambito di “Motore Italia”, il programma di interventi di Intesa Sanpaolo volti a consentire a MidCap e Pmi di superare la fase di difficoltà e rilanciarsi attraverso nuovi progetti di crescita.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’iniziativa consentirà alle Pmi un miglior accesso al credito, contribuendo a ottenere nuova liquidità. Le agevolazioni sono indirizzate a sostenere nuovi finanziamenti per gli investimenti nella transizione digitale e sostenibile, anche in logica di filiera, oltre che per l’allungamento delle scadenze di finanziamenti esistenti, fino anche a 15 anni.
“Il finanziamento sottoscritto rappresenta una conferma dell’impegno di Cdp, in sinergia con Intesa Sanpaolo, per il sostegno al tessuto imprenditoriale del Paese”, afferma Paolo Calcagnini, vicedirettore generale e chief business officer di Cassa Depositi e Prestiti.
“Questo accordo con Cdp conferma la nostra volontà di creare una rete insieme con i maggiori operatori del sistema economico italiano, per individuare soluzioni e risorse da mettere a disposizione delle Pmi italiane”, sostiene Stefano Barrese, responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Yellen, agire subito sul clima, fondamentale lavoro G20
Segretaria Tesoro Usa,contrastare ricadute da ricollocazioni CO2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2021
11:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La decarbonizzazione delle nostre economie entro la metà di questo secolo richiederà decisioni difficili ed è nostra responsabilità agire, e farlo immediatamente”. Lo ha detto la segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen durante il Simposio fiscale di alto livello del G20, nel quale ha indicato “due aree nelle quali il lavoro del G20 finanze è fondamentale: i progressi sui dati e la trasparenza nei bilanci relativa alle emissioni inquinanti, grazie al Gruppo di lavoro per la finanza sostenibile promosso dalla presidenza italiana G20; l’utilizzo del G20 finanze “come forum per discutere misure dei singoli Paesi, per contrastare ricadute negative come le rilocalizzazioni delle emissioni di Co2”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Yellen, agire subito sul clima, fondamentale lavoro G20
Segretaria Tesoro Usa,contrastare ricadute da ricollocazioni CO2
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2021
11:18
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“La decarbonizzazione delle nostre economie entro la metà di questo secolo richiederà decisioni difficili ed è nostra responsabilità agire, e farlo immediatamente”. Lo ha detto la segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen durante il Simposio fiscale di alto livello del G20, nel quale ha indicato “due aree nelle quali il lavoro del G20 finanze è fondamentale: i progressi sui dati e la trasparenza nei bilanci relativa alle emissioni inquinanti, grazie al Gruppo di lavoro per la finanza sostenibile promosso dalla presidenza italiana G20; l’utilizzo del G20 finanze “come forum per discutere misure dei singoli Paesi, per contrastare ricadute negative come le rilocalizzazioni delle emissioni di Co2”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, italiani ‘formiche’ sui consumi nell’anno della pandemia e minimo storico delle nascite
Nel 2020 si riduce la spesa per i consumi culturali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
15:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2020 il reddito disponibile delle famiglie consumatrici si è ridotto del 2,8% (meno 32 miliardi), quasi azzerando la crescita del biennio precedente. Ma gli italiani si sono comportati da ‘formiche’: i consumi finali hanno subito una caduta di dimensioni molto più ampie (meno 10,9%) e mai registrate dal dopoguerra” e la propensione al risparmio è salita dall’8,1 al 15,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo rileva l’Istat nel rapporto 2021 sulla situazione del Paese. Il reddito primario delle famiglie è sceso di 92,8 miliardi di euro (meno 7,3%) ma i massicci interventi pubblici per 61 miliardi hanno compensato due terzi della caduta.
Minimo storico delle nascite, boom di decessi. Nel 2020 si registra il “nuovo minimo storico di nascite dall’Unità d’Italia” e il numero massimo “di decessi dal secondo dopoguerra”. Lo dice l’Istat nel rapporto annuale sulla situazione del Paese. I nati da popolazione residente sono stati 404.104 in diminuzione del 3,8% rispetto al 2019, e di quasi il 30% sul 2008 (anno più recente con il massimo delle nascite). A marzo del 2021 si osserva “una prima inversione di tendenza” (+3,7% rispetto allo stesso mese del 2020, soprattutto da genitori non sposati). Nel 2020 il totale dei decessi è stato di 746.146. Rispetto alla media 2015-2019 i decessi in più sono 100.526 (+15,6%)”.
Crescita della povertà assoluta. Nel 2020 la povertà assoluta è in forte crescita; interessa oltre 2 milioni di famiglie, pari al 7,7% (era al 6,4% nel 2019), e più di 5,6 milioni di individui, il 9,4% (era al 7,7%). Lo afferma l’Istat nel rapporto annuale 2021 sulla situazione del Paese. La condizione peggiora di più al Nord, ma nel Mezzogiorno c’è ancora l’incidenza più alta (9,4% quella familiare), al Centro la più bassa (5,4%). Le famiglie più colpite sono state quelle con persona di riferimento occupata; dove c’è almeno uno straniero l’incidenza di povertà arriva al 25,3%. Più di una persona su cinque ha avuto difficoltà a fronteggiare impegni economici.
Crollo dei matrimoni. Nel 2020 si sono celebrati meno di 97mila matrimoni, quasi la metà rispetto al 2019 (-47,5%). Così l’Istat che parla di “calo eccezionale”, e guarda anche “ai riflessi sui progetti di vita individuali”: questi primi dati “rafforzano la convinzione che la crisi abbia amplificato gli effetti del malessere demografico strutturale che da decenni spinge sempre più i giovani a ritardare le tappe della transizione verso la vita adulta, a causa delle difficoltà che incontrano nella realizzazione dei loro progetti”. La diminuzione delle nozze è stata più marcata nel Mezzogiorno (-55,1%) e più contenuta nel nord-est (-38%).
Dad non seguita dall’8% degli studenti. “Tra aprile e giugno 2020, l’8% degli iscritti (600mila studenti) delle scuole primarie e secondarie non ha partecipato alle video lezioni, con un minimo di esclusi al Centro (5%) e un massimo nel Mezzogiorno (9%). Più alta la quota di esclusi nella scuola primaria (12%), più bassa nella secondaria di primo (5%) e secondo grado (6%)”. Lo afferma l’Istat nel rapporto annuale sulla situazione del Paese nella parte dedicata a ‘pandemia e partecipazione scolastica’. Secondo l’Istituto di statistica “circa 430mila ragazzi, pari al 6% degli studenti, hanno fatto richiesta di dispositivi informatici tra aprile e giugno 2020, con punte in Basilicata e in Calabria (rispettivamente 15% e 11%)”. “Tra marzo e giugno 2020 – dice l’Istata – solo 1,7 milioni bambini e ragazzi di 6-14 anni (33,7%) hanno fatto lezione tutti i giorni e con tutti gli insegnanti; si arriva a 2 milioni 630mila (circa il 52%) se si includono quelli che hanno dichiarato lezioni con la maggioranza dei docenti”. “Gli alunni con disabilità che non hanno partecipato alle video lezioni – prosegue – raggiungono il 23,3% (29% nel Mezzogiorno); la quota di non partecipazione è più elevata nelle scuole primarie (quasi il 26%) e minore per le secondarie di secondo grado”. Nel 2020 – conclude l’Istat – è “forte l’aumento dei giovani con meno di 14 anni che hanno utilizzato Internet almeno una volta a settimana”.
Consumi culturali. “Si riducono ulteriormente le già scarse risorse che le famiglie destinano ai consumi culturali, solo il 2,1% della spesa totale nel 2020”. Così l’Istat nel rapporto annuale sulla situazione del Paese. “Cinema e spettacoli dal vivo – osserva l’Istituto di statistica – hanno avuto 67 giorni di funzionamento ordinario, 134 di riaperture contingentate e 165 di chiusura totale. Per Musei e biblioteche ci sono stati 173 giorni di riaperture parziali e 126 giorni di chiusura totale”.
Impatto del Pnrr sul Pil tra 2,3 e 2,8% nel 2026. E’ possibile “misurare”, attraverso una “simulazione”, l’impatto del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) con un “innalzamento del livello del Pil, rispetto allo scenario base, compreso tra il 2,3 e il 2,8% nel 2026”. Lo dice l’Istat nel rapporto annuale 2021 sulla situazione del Paese, facendo presente che questo “impatto” aumenta “al crescere dell’intensità della componente immateriale della spesa” (ricerca e sviluppo, software, altri prodotti della proprietà intellettuale).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit investe al Sud, a Napoli nasce nuovo Tecno Hub
Duecento risorse coinvolte e circa 100 nuove assunzioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
11:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit investe nel Mezzogiorno, con un primo step a Napoli. Nasce nel capoluogo partenopeo un nuovo Tecno Hub della banca concepito come un polo innovativo dove saranno concentrate attività di Open Innovation, di sviluppo tecnologico e gestione remota della clientela italiana di UniCredit.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I nuovi investimenti di Unicredit a Napoli sono stati resi noti nel corso di una iniziativa nel campus universitario di San Giovanni a Teduccio. Il nuovo polo tecnologico di Unicredit comprende, oltre all’apertura di “Spazio UniCredit” presso il campus dell’Università Degli Studi di Napoli Federico II a San Giovanni a Teduccio, anche il rafforzamento della sede napoletana di Unicredit Direct per l’assistenza e consulenza da remoto della clientela e l’apertura di una seconda sede a Napoli della Concierge di BuddyBank, la banca 100% digitale di UniCredit. Nel nuovo polo le risorse saranno complessivamente 200 e circa 100 le nuove assunzioni.
In un territorio caratterizzato ancora da “alti tassi di disoccupazione giovanile e femminile abbiamo voluto creare a Napoli un nuovo polo di riferimento della banca per le attività specialistiche dedicate all’innovazione”, afferma il presidente di Unicredit, Pier Carlo Padoan.
Il polo di san Giovanni a Teduccio si arricchisce con un “nuovo Tecno Hub grazie alla collaborazione con UniCredit, che investe a Napoli e nel Mezzogiorno”, sostiene Matteo Lorito, Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano accelera (+1,6%), sprint Banco Bpm e Unicredit
Spread sotto quota 106, corrono Leonardo, Tenaris e Stellantis
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
11:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari allunga il passo dopo oltre due ore di scambi, con lo spread in calo sotto la soglia dei 106 punti. L’indice Ftse Mib guadagna l’1,6% a 25.031 punti, ritornando sopra quota 25mila spinto da Banco Bpm (+4,27%), che rimbalza con forza dopo lo scivolone della vigilia segnando il rialzo maggiore degli ultimi 4 mesi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La seguono a distanza Intesa (+2,12%), Unicredit (+2,09%) e Bper (+1,6%), che inverte la rotta dopo un avvio debole. Più cauta Mps (+0,8%). Acquisti anche su Leonardo (+2,88%), Tenaris (+2,75%), Stellantis (+2,54%), all’indomani degli investimenti annunciati sull’auto elettrica, e Moncler (+2,31%), dopo il rialzo del prezzo obiettivo da parte di Goldman.
Bene Atlantia (+2,33%), Prysmian (+2,14%) e Cnh (+2,16%), che insieme a ferrari (+1,93%9 concorre a spingere Exor (+2%), debole nella vigilia. Nessun segno meno sul paniere principale, il cui fanalino di coda Diasorin è invariato. Poco mosse Enel (+0,48%) e Italgas (+0,47%), mentre il rialzo del greggio (Wti +1,03% a 73,69 dollari al barile) sostiene Eni (+0,97%) e Saipem (+1,36%). Tra i titoli a minor capitalizzazione corrono Gequity (+13,27%), Gabetti (+8,9%) e Risanamento (+6,25%). Bene As Roma (+4,72%) e Maire Tecnimont (+3,34%) , deboli Fidia (-2,95%), Rosss (-2,8%) e Autogrill (-1%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: colloca bot annuali per 7,5 mld, risale rendimento
A -0,459%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
11:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Risale leggermente ma resta negativo il rendimento nell’asta dei bot annuali del Tesoro da 7,5 miliardi. Il rendimento medio è stato pari a -0,459% contro -0,49 dell’operazione precedente di giugno.
Le richieste sono state pari a 9,457 miliardi di euro, con un rapporto di copertura di 1,26 rispetto a un’offerta di 7,4 miliardi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Farmaceutica: Philip Morris acquisisce britannica Vectura
Gruppo nel mirino anche di Carlyle sale del 12% in Borsa Londra
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
12:04
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Philip Morris International, attraverso Pmi Global Services, ha raggiunto un accordo per acquisire il gruppo farmaceutico britannico Vectura Group per un totale di 1,05 miliardi di sterline (oltre 1,2 miliardi di euro).
Vectura aveva già ricevuto un’offerta da Carlyle per 136 pence per azione, ma i 150 pence per azione offerti da Philips Morris rappresentano un premio di circa il 10% rispetto alla proposta del gruppo di private equity statunitense.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il titolo Vectura, un’azienda specializzata in prodotti e servizi per i farmaci da inalazione, in Borsa a Londra sale del 13% poco sopra l’offerta di Philip Morris, a quota 153 pence.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cina:Banca centrale taglia riserva obbligatoria dello 0,5%
Istituzioni finanziarie potranno contare su 154 mld di liquidità
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 luglio 2021
12:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca centrale cinese taglia dello 0,5% il coefficiente di riserva obbligatoria per la gran parte delle istituzioni finanziarie al fine di aumentare i prestiti e di sostenere la ripresa economica che sta perdendo slancio. In una nota, la Pboc ha spiegato che la misura, in vigore dal 15 luglio, libererà risorse a lungo termine per circa 1.000 miliardi di yuan (154 miliardi di dollari) con lo scopo di allentare le pressioni esercitate dal rialzo delle materie prime.
L’istituto centrale ha precisato che non c’è alcun cambio sulla “politica monetaria prudente”, ribadendo che non ci saranno piani per inondare i mercati di liquidità.   MONDO

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Industria: Istat, a maggio produzione -1,5% su mese
+21,1% su maggio 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
12:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’indice destagionalizzato della produzione industriale a maggio 2021 diminuisce dell’1,5% su aprile. Lo rileva l’Istat sottolineando che l’indice aumenta in termini tendenziali del 21,1% su maggio 2020 sulla base dei dati corretti per gli effetti del calendario (a maggio 2021 i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 20 del maggio 2020).
L’aumento è consistente a causa dei bassi livelli produttivi dello scorso anno. Nella media del periodo marzo-maggio il livello della produzione cresce dell’1,2% rispetto ai tre mesi precedenti. Il calo congiunturale della produzione industriale di maggio è il primo dopo cinque mesi di crescita.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, prospettive economia particolarmente favorevoli
Decisa ripresa fiducia consumatori e imprese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
12:40
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le prospettive per l’economia italiana si mantengono particolarmente favorevoli e sono confermate dalla decisa ripresa della fiducia di consumatori e imprese. Lo scrive l’Istat nella sua nota mensile sull’andamento dell’economia italiana.

“Prosegue – si legge – il recupero dell’attività economica che è atteso estendersi anche ai servizi. Nel mercato del lavoro, si sono rafforzati i segnali di miglioramento dell’occupazione, trainata prevalentemente da quella a tempo determinato. Le attese sull’occupazione da parte delle imprese mantengono un profilo espansivo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: i consumi mai così in basso, italiani-formiche
Propensione risparmio dall’8,1 al 15,8%.Reddito sceso di 92,8mld
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
12:46
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel 2020 il reddito disponibile delle famiglie consumatrici si è ridotto del 2,8% (meno 32 miliardi), quasi azzerando la crescita del biennio precedente.
Ma gli italiani si sono comportati da ‘formiche’: i consumi finali hanno subito una caduta di dimensioni molto più ampie (meno 10,9%) e mai registrate dal dopoguerra” e la propensione al risparmio è salita dall’8,1 al 15,8%.
Lo rileva l’Istat nel rapporto 2021 sulla situazione del Paese. Il reddito primario delle famiglie è sceso di 92,8 miliardi di euro (meno 7,3%) ma i massicci interventi pubblici per 61 miliardi hanno compensato due terzi della caduta.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: impatto Pnrr su Pil tra 2,3 e 2,8% nel 2026
Simulazione,gli effetti aumentano se cresce la spesa immateriale
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
12:49
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ possibile “misurare”, attraverso una “simulazione”, l’impatto del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) con un “innalzamento del livello del Pil, rispetto allo scenario base, compreso tra il 2,3 e il 2,8% nel 2026”. Lo dice l’Istat nel rapporto annuale 2021 sulla situazione del Paese, facendo presente che questo “impatto” aumenta “al crescere dell’intensità della componente immateriale della spesa” (ricerca e sviluppo, software, altri prodotti della proprietà intellettuale).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Istat:forte crescita povertà assoluta,più 2 milioni famiglie
Condizione peggiora al Nord.Nel Mezzogiorno l’incidenza maggiore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
12:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 la povertà assoluta è in forte crescita; interessa oltre 2 milioni di famiglie, pari al 7,7% (era al 6,4% nel 2019), e più di 5,6 milioni di individui, il 9,4% (era al 7,7%). Lo afferma l’Istat nel rapporto annuale 2021 sulla situazione del Paese.
La condizione peggiora di più al Nord, ma nel Mezzogiorno c’è ancora l’incidenza più alta (9,4% quella familiare), al Centro la più bassa (5,4%). Le famiglie più colpite sono state quelle con persona di riferimento occupata; dove c’è almeno uno straniero l’incidenza di povertà arriva al 25,3%. Più di una persona su cinque ha avuto difficoltà a fronteggiare impegni economici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in spolvero, occhi su Bce e Fed, Milano +1,4%
Futures Usa positivi, bene greggio, sprint Vectura e Banco Bpm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
13:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Allungano il passo le principali borse europee al traguardo di metà seduta con Parigi (+1,74%) in prima linea, seguita da Milano (+1,44%), Francoforte (+0,9%), Madrid (+0,78%) e Londra (+0,68%) e Madrid (+0,15%). Gli occhi sono puntati sulla Bce, che diffonde i verbali dell’ultimo direttivo dopo l’intervento della presidente Christine Lagarde, che ha invocato una “urgente unione del mercato dei capitali concentrata sugli investimenti green” in vista del G20 di domani a Venezia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel pomeriggio è atteso il report semestrale della Fed sulla politica monetaria alle commissioni parlamentari di Washington. In arrivo anche le scorte di magazzino e le vendite all’ingrosso Usa. Prosegue il rialzo del greggio (Wti +1,18% a 73,73 dollari al barile) dopo il calo segnato dalle scorte Usa e nonostante lo stallo in sede di Opec. Deboli i metalli, con il ferro in calo di oltre il 3% a 1.171 dollari la tonnellata e l’acciaio dell’1% a 5.346 dollari la tonnellata. Segno meno anche per l’oro (-0,8% a 1,802 dollari l’oncia). Stabile lo spread tra Btp e Bund sotto quota 106 punti, con un rendimento annuo dei titoli decennali invariato allo 0,76%.
Sprint del farmaceutico inglese Vectura (+13,13% a 153,4 penny), che si porta sopra ai 150 penny per azione offerti da Philip Morris. Vola Banco Bpm in Piazza Affari (+4,35%), segnando la crescita maggiore degli ultimi 4 mesi tra scambi fiume per 10,2 milioni di pezzi, pari allo 0,7% del capitale.
Bene anche Intesa (+2,17%) e Unicredit (+2,06%), più caute Bper (+1,36%) ed Mps (+1,17%). A Parigi acquisti su SocGen (+2,72%) e Credit Agricole (+1,95%), mentre a Londra sale NatWest (+1,68%) e a Madrid corre CaixaBank (+1,74%). Cauti i petroliferi, con Shell (-0,27%) in calo a differenza di TotalEnergies (+0,15%), Repsol (+0,52%) ed Eni (+0,79%).
Rimbalzo degli automobilistici Volkswagen (+2,39%) e Bmw (+1,87%) dopo il calo della vigilia per la maximulta dell’Ue sper il cartello sul diesel tra i costruttori tedeschi. Bene Stellantis (+1.9%) all’indomani degli investimenti annunciati sull’auto elettrica, mentre Renault (+2,08%) è spinta da quelli sull’idrogeno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20:bozza, sostegno a proposta tassazione multinazionali
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
14:08
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Appoggiamo le principali componente del sistema a due pilastri sulla riallocazione dei profitti delle multinazionali e una effettiva tassa minima globale come prevista nell’accordo a livello Ocse”.
L’endorsement di principio alla tassazione delle multinazionali – secondo quanto si apprende – è scritto in una bozza del comunicato finale del vertice G20 dei ministri delle Finanze e Governatori: il documento è quello approvato dalla ‘drafting session’ dei vice, i cui lavori sono terminati lunedì, e necessita ancora della validazione di ministri e Governatori, che ne discuteranno domani e potrebbero ancora cambiare il linguaggio usato nella bozza.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Enorme diamante da 1.174 carati trovato in Botswana
Estratto dalla miniera di Karowe
click uQjswcqv_D-amZmZmZn5PwAA…

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
14:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un enorme diamante da 1.174 carati è stato portato alla luce in Botswana poche settimane dopo il ritrovamento di un’altra pietra di grandi dimensioni nello stesso sito. Lo ha detto la società mineraria che ne è responsabile, secondo quanto riferito, fra gli altri, dalla Cnn.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La gemma è stata estratta dalla miniera di diamanti di Karowe il mese scorso e presentata nei giorni scorsi al governo in una cerimonia, presente anche il presidente del Botswana Mokgweetsi Masisi. Si tratta del terzo diamante di dimensioni superiori ai 1.000 carati trovato nel sito che ora sarà trasformato in “preziose collezioni di diamanti lucidati di alta gamma e colore”, ha dichiarato la società mineraria canadese Lucara Diamond in un comunicato stampa.
A giugno era stata trovata nella miniera di Karowe una pietra da 1.098 carati, ritenuto attualmente il terzo diamante più grande del mondo. Nel 2019, la stessa compagnia mineraria ha scoperto quello che si ritiene sia il secondo diamante più grande della storia, un’incredibile pietra da 1.758 carati.
Il diamante più grande del mondo mai estratto resta il Cullinan Diamond da 3.106 carati trovato in Sudafrica nel 1905.
Il Cullinan è stato successivamente tagliato in pietre più piccole, alcune delle quali fanno parte dei gioielli della corona della famiglia reale britannica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: The ONE, whatever it takes per la ripresa globale
Campagna video attivisti per aiuti e vaccini ai Paesi poveri
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2021
14:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Un “whatever it takes” per garantire una ripresa globale inclusiva dalla pandemia, con un pacchetto di risorse economiche per i Paesi più vulnerabili e la condivisione delle dosi in eccesso di vaccino anti Covid-19.
E’ quanto chiede alla presidenza italiana del G20 The ONE Campaign, l’organizzazione per la salute globale e la lotta alla povertà estrema co-fondata da Bono Vox, attraverso una campagna video con protagonisti gli ONE Youth Ambassador italiani, i giovani attivisti dell’organizzazione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Si prevede che i Paesi a basso reddito in Africa vedranno un ulteriore aumento della povertà nel 2021, secondo la Banca Mondiale e, senza un’azione coraggiosa e urgente, rischiano di perdere un decennio”, avverte The ONE in un comunicato. La richiesta ai leader del G20 è di prevedere “un pacchetto di misure economiche per i Paesi più vulnerabili”. L’Ocse ha previsto a giugno che i Paesi a basso reddito potrebbero impiegare fino a cinque anni per tornare ai livelli di crescita pre-pandemia, rispetto ai 18 mesi degli Stati Uniti. Come parte di questo programma, gli attivisti chiedono ai Paesi più ricchi di “fare ulteriori passi sulla riduzione del debito” e i diritti speciali di prelievo Fmi.
Altra richiesta, “condividere immediatamente i vaccini Covid-19 in eccesso. Alcuni Paesi a basso reddito stanno affrontando una terza ondata devastante con solo lo 0,4% della loro popolazione vaccinata”. L’analisi di ONE mostra che, al contrario, “l’offerta di vaccini Covid-19 è destinata a superare la domanda in Italia entro il 17 luglio, il che significa che la domanda nazionale di vaccini potrebbe scendere al di sotto della crescente offerta del Paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Conte, non canterei vittoria, anomalia prescrizione
“Non sono sorridente sull’aspetto della prescrizione, siamo ritornati a una anomalia italiana”, dice l’ex premier al convegno dei Giovani Imprenditori
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
10 luglio 2021
09:19
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Apprezzo il lavoro della ministra Cartabia, si è molto impegnata, ma io non canterei vittoria, non sono sorridente sull’aspetto della prescrizione, siamo ritornati a una anomalia italiana”, dice l’ex premier Giuseppe Conte al convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria.
La leadership del M5s? “Ci stiamo lavorando”, sul “quadro dei principi che consentirà alla comunità dei S5stelle di riprendere la sua forza propulsiva”, serve “un quadro di principi molto chiaro”, dice l’ex premier: è la “premessa per tutto quello che verrà fatto dopo, una premessa indispensabile, definire bene i contorni, i ruoli”. E sottoliena.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Se “saranno pienamente condivise io ci sono, altrimenti no”.
“Se io ci sarò, con il Movimento 5 Stelle, state tranquilli che il progetto politico sarà chiaro, avrà una forte identità, chiarezza di principi, e nessuno potrà permettersi di dire che il Movimento 5 Stelle è la forza dei veti ideologici, pregiudiziali. Sarà una forza, se potremo confermare questa collaborazione, ancora più innovatrice del passato”, dice ancora Conte
“Si cerca sempre la contrapposizione ‘Conte contro Draghi’. Ma qui non è Conte contro Draghi”, qui “si tratta di confrontarsi su principi e trovare delle soluzioni” dice l’ex presidente del consiglio.”Penso che nessuno debba permettersi di dichiarare che si vuole fare un attacco al governo Draghi se semplicemente si vuole fare politica e invocare una legittima dialettica democratica che avverrà in Parlamento”
Anche l’ex ministro Alfonso Bonafede va all’attacco della riforma: “Ho sinceramente apprezzato i tentativi della ministra Cartabia di trovare una sintesi oggettivamente difficile: tuttavia, è evidente (e legittimo) che sulla prescrizione la pensiamo in maniera diversa. La norma votata ieri rischia di trasformarsi in una falcidia processuale che produce isole di impunità e che allungherà i tempi dei processi” e concedere “un po’ di tempo in più per i reati di corruzione” è “veramente troppo poco perché troppo lontano da quello che abbiamo realizzato”,  scrive su Fb l’ex ministro Alfonso Bonafede. “Ieri il M5s è stato drammaticamente uguale alle altre forze politiche”, ha “annacquato la battaglia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa:Europa conferma rimbalzo dopo verbali Bce,Milano +1,3%
In luce le materie prime, spread a 105, future Usa positivi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
14:54
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borse europee sostanzialmente invariate dopo la pubblicazione dei verbali della Bce dell’ultima riunione di giugno. Gli indici confermano il rimbalzo con l’indice d’area, lo Stoxx 600, che sale di quasi in punto con l’evidenza delle materie prime, immobiliare e finanziari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le singole Piazze in luce Parigi (+1,69%) e Milano (+1,3%). Un passo indietro Francoforte (+0,92%) Londra (+0,74%) dove corre il farmaceutico Vectura (+18% a 153,6 penny),sopra ai 150 penny per azione offerti da Philip Morris.
In rialzo i future su Wall Street così come il petrolio a quota 73,6 dollari al barile. Lo spread tra Btp e Bund è in calo a 105 punti base con il rendimento del decennale italiano allo 0,747%. Fronte cambi l’euro è stabile a 1,1862 dollari.
A Piazza Affari resta l’evidenza dei bancari con Banco Bpm che guadagna il 4% e, a seguire, Mediobanca (+2,93%) e Unicredit (+2%). Buon passo poi per Stm (+2,7%), Cnh (+2,65%), Leonardo (+2,33%). Mentre paga dazio Amplifon (-5,2%) così come Sonova, GN Store, Demant in scia ad un ordine esecutivo del presidente Joe Biden che mira ad abbassare i prezzi dei farmaci da prescrizione e in questo rientrano anche gli apparecchi acustici vendibili al banco delle farmacie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: in rialzo a New York a 73,85 dollari
Quotazioni salgono dell’1,25%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2021
15:10
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio è in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,25% a 73,85 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Wall Street apre positiva, Dj +0,64%, Nasdaq +0,14%
S 500 sale dello 0,44%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2021
15:32
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre positiva. Il Dow Jones sale dello 0,64% a 34.636,64 punti, il Nasdaq avanza dello 0,14% a 14.580,19 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,44% a 4.339,68 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: 400 milioni per nuovi docenti e personale delle scuole
Emendamento al decreto approvato in commissione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
15:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Assunzioni a tempo determinato, fino al 30 dicembre 2021, di docenti e personale amministrativo tecnico nelle scuole. Lo prevede un emendamento al Dl Sostegni bis approvato in commissione Bilancio alla Camera.
L’obiettivo, ha spiegato la deputata Pd Rosa Maria Di Giorgi illustrando in aula il provvedimento, è “l’apertura in sicurezza dell’anno scolastico. Per gli insegnati e personale Ata che si dovranno dedicare al supporto dei ragazzi ci sono 400 milioni”. Fra l’altro vengono stanziati 10 milioni per le scuole dell’infanzia paritarie.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue di buon passo dopo Ny, Milano +1,3%
Parigi la migliore, spread torna a 106 punti base
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
15:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono ben intonate con l’avvio di Wall Street con i listini che sembrano, almeno per il momento, aver messo in soffitta i timori sulla variante Delta del Covid. L’indice d’area del Vecchio Continente, lo stoxx 600, conferma il punto percentuale di rialzo.
Così come restano in evidenza materie prime, immobiliare e finanziari.
Parigi è la maglia rosa (+1,66%). A seguire Milano (+1,3%) e Francoforte (+1,06%). Più contratta Londra (+0,6%). Sale il petrolio con il wti che sfiora i 74 dollari al barile. E si apprezza anche l’euro che quota 1,1867 dollari. Mentre lo spread tra Btp e Bund torna a 106 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,76%.
A Piazza Affari resta in luce il credito con la exploit di Banco Bpm (+4,2%). Di contro è pesante Amplifon (-5,8%) che paga, come altri competitor europei, lo ordine esecutivo del presidente americano Joe Biden che mira ad abbassare i prezzi dei farmaci da prescrizione vendibili al banco delle farmacie così come gli apparecchi acustici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa allunga con vaccino Pfizer adeguato a Delta
Parigi +1,97%, Milano +1,7%, Francoforte +1,5%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
17:16
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee allungano il passo nel finale di seduta confermando il rimbalzo dei listini anche in scia alla notizia cche Pfizer ha adeguato il proprio vaccino alla variante Delta. Parigi resta la più tonica (+1,97%) con Milano (+1,7%) e Francoforte (+1,5%) che seguono.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Più indietro Londra (+0,93%).
Tra i titoli sotto la lente prosegue lo sprint del farmaceutico inglese Vectura (+18,6% a 154,2 pence), ampiamente sopra ai 150 pence per azione offerti da Philip Morris. A Piazza Affari resta l’evidenza di Banco Bpm(+5,6%) che segna la crescita maggiore degli ultimi 4 mesi: Molto toniche anche Mediobanca (+3%) e Unicredit (+9,7%) che si avvicina ai 10 euro mentre lo spread tra Btp e Bund lima in area 105 punti con il rendimento del decennale italiano allo 0,76% E’ invece sotto pressione Amplifon (-6,4%) che paga dazio, come altri competitor europei, per l’ordine esecutivo del presidente Usa, Joe Biden che mira ad abbassare i prezzi dei farmaci da prescrizione, provvedimento che in qualche modo colpisce anche gli apparecchi acustici nell’ambito di una maggiore concorrenza. Sale ancora il petrolio con il wti oltre i 74 dollari al barile così come fronte cambi l’euro è a 1,1860 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano chiude a +1,67%
Ftse Mib a 25.051 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2021
17:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano archivia in rialzo l’ultima seduta della settimana. Il Ftse Mib segna un +1,67% a 25.051 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn chiude fabbrica nel Fiorentino, 422 licenziati
Operai entrano stabilimento, poi riuniti in assemblea permanente
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
CAMPI BISENZIO (FIRENZE)
09 luglio 2021
17:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La multinazionale inglese Gkn driveline chiude il proprio stabilimento di Campi Bisenzio (Firenze) e ha aperto la procedura di licenziamento collettivo per tutti i propri 422 dipendenti. Lo rende noto Daniele Calosi, segretario generale della Fiom-Cgil di Firenze e Prato, secondo cui la multinazionale che produce componenti per l’automotive si assume “la responsabilità di un enorme danno sociale” ed economico, “con conseguenze nefaste per tutto l’indotto”.

In seguito all’annuncio della chiusura della fabbrica, i lavoratori, oggi a casa per ferie concordate con i sindacati, sono entrati dentro la fabbrica e si sono riuniti in assemblea permanente. Circa un centinaio le persone, secondo quanto appreso, che ricevuta la notizia del licenziamento, si sono presentate davanti alla fabbrica e sono entrate.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Pfizer adegua il vaccino a variante Delta, Europa rimbalza
Parigi +2,07%, Francoforte +1,73%, Londra +1,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
17:55
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La variante Delta fa meno paura con Pfizer che ha adeguato il proprio vaccino e così le Borse europee chiudono l’ultima seduta della settimana con un rimbalzo.
Il passo migliore è arrivato da Parigi: +2,07% a fine giornata con il Cac 40 a 6.529 punti.
A seguire Francoforte (+1,73% con il Dax a 15.687 punti) e Londra (+1,3% con il Ftse 100 a 7.121 punti).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Spread tra Btp Bund chiude in calo a 105,7 punti
Il rendimento del decennale italiano è stabile allo 0,76%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
17:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund chiude a 105,7 punti, in calo rispetto sia ai 106,6 dell’apertura sia ai 107,7 punti della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è stabile allo 0,76%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano rimbalza con l’Europa, sprint di Banco Bpm
Bene anche Stm e Cnh,scivola Amplifon con Biden su concorrenza
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
18:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Milano rialza la testa, così come gli altri listini sui segnali di ripresa dell’economia e mentre Pfizer adegua il proprio vaccino alla variante Delta.
A fine giornata Piazza Affari guadagna l’1,67% tenendo i 25mila punti.

Su di giri Banco Bpm (+5,8%) che ha messo a segno la migliore seduta degli ultimi 4 mesi. Avanzano, nel credito, anche Mediobanca (+2,72%) e Unicredit (+3,26%) che si riavvicina ai 10 euro. Lo spread tra btp e bund chiude in calo a 105,7 punti quasi un punto rispetto all’apertura e due sulla chiusura di ieri. Stabile il rendimento del decennale italiano allo 0,76%.
Tra gli altri titoli Stellantis segna un +2,8% all’indomani dell’annuncio del piano sull’elettrico. Vanno di corsa poi Stm e Cnh (entrambe +3,7%).
Di contro Amplifon (-6,39%) paga dazio, come altri competitor europei, per un ordine esecutivo dell’amministrazione Biden sulla concorrenza che ha preso di mira i prezzi dei farmaci da prescrizione ma anche gli apparecchi acustici.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Visco, economia migliora ma rischi da varianti
Serve ancora “attenzione nei comportamenti”
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2021
19:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Per l’economia globale “si conferma il miglioramento che ci si attendeva”, ma ci sono anche rischi al ribasso “nelle divergenze fra i Paesi avanzati che hanno avuto successo nelle campagne vaccinali non così diffuse invece a livello globale”, e poi per le varianti “su cui c’è molta attenzione” e per la quale serve ancora “attenzione nei comportamenti”. Lo ha detto il Governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, a margine dei lavori del G20 finanze.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Confindustria: ‘Variante delta non frena fiducia imprenditori’
Sale produzione industria. Riparte anche la spesa delle famiglie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2021
12:21
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Gli imprenditori continuano a essere ottimisti, nonostante i timori di un possibile impatto negativo della variante Delta” sui contagi”. Il Centro strudi di Confindustria lo evidenzia esaminando congiuntura e previsioni con l’indagine rapida sulla produzione industriale italiana che “conferma le attese positive”: +1,1% nel secondo trimestre, +1,3% stimato a giugno.
“Il sostegno viene soprattutto dalla domanda interna. Favorita dall’allentamento delle misure di contenimento del Covid-19 è ripartita la spesa delle famiglie, la componente finora più debole della domanda e tassello mancante nel puzzle della crescita”.
Le “prospettive sono positive”, come emerge dagli indicatori Pmi del manifatturiero, dove oggi le preoccupazioni solo legate all’aumento dei prezzi di acquisto delle materie prime ed in alcuni casi alla carenza di materiali, e Pmi dei servizi, che segnala aspettative al massimo dal 2010.
Oggi, “l’avanzare della campagna vaccinale senza intoppi – avvertono ancora una volta gli economisti di via dell’Astronomia – è la precondizione principale affinché non si interrompa sul nascere una ripresa che si sta manifestando in questi mesi ma che va consolidata”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Uil, i lavoratori con cig hanno perso 2,3 miliardi in 5 mesi
Nel 2021 beneficiari cig hanno perso in media 3.185 euro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2021
11:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei primi cinque mesi dell’anno a fronte di circa 1,4 miliardi di ore di cassa integrazione autorizzate i dipendenti italiani perdono complessivamente 2,3 miliardi. E’ quanto emerge da uno studio della Uil sugli ammortizzatori sociali che ipotizza che tutte le ore autorizzate siano effettivamente usate (il tiraggio in genere è più basso) e che la retribuzione media sia di 20,900 euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel caso di un lavoratore in cassa integrazione per cinque mesi a zero ore la perdita media in busta paga sarebbe di 3.185 euro.
Se dovessero essere confermate tutte le ore di cassa richieste nei primi cinque mesi – spiega la UIl – i lavoratori lombardi potrebbero perdere il 22,2% delle retribuzioni nette (504 milioni) mentre quelli del Lazio potrebbero perdere oltre 299 milioni, seguiti da quelli del Veneto (205 milioni) e della Campania ( 189 milioni).
La simulazione è condotta su una su retribuzione lorda annua di 20.980 euro (retribuzione media del settore privato) che al netto diventa 16.810 euro, Con cinque mesi di cassa a zero ore scende a 13.625 euro con una perdita di 3,185 euro.
“Tra riduzione dello stipendio e mancati ratei della 13° e 14°,mensilità – spiega la segretaria confederale Ivana Veronese – in cinque mesi le buste paga si sono alleggerite mediamente del 19%”.
“Nella riforma più complessiva degli ammortizzatori sociali che il Governo si appresta a varare, sottolinea, , oltre che rendere universale lo strumento e legarlo a politiche attive, si pone la necessità della revisione dei tetti massimi del sussidio delle integrazioni salariali e la loro rivalutazione, che dovrebbe essere ancorata agli aumenti contrattuali e non soltanto al tasso di inflazione annua”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
G20 a Venezia: Accordo sulla tassazione globale. Tensione al corteo
Tra i punti del documento finale una task force di Banca mondiale, Organizzazione mondiale della sanità, fondo monetario internazionale e Organizzazione mondiale del commercio per fronteggiare le pandemie
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2021
21:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ accordo dei ministri delle Finanze e Governatori sulla tassazione delle multinazionali. Lo si legge sul comunicato finale del G20 finanze di Venezia.
Q
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo raggiunto un accordo storico per un sistema fiscale internazionale più stabile e giusto”; si legge nel documento.
I ministri delle Finanze e Governatori del G20 – si legge ancora nel comunicato – si sono accordati per “l’uso, se appropriato, di meccanismo di fissazione del prezzo delle emissioni di Co2 e incentivi”.
“Continueremo a sostenere la ripresa – dice il documento finale – evitando qualsiasi ritiro anticipato di misure di sostegno, pur rimanendo coerenti con i mandati della Banca centrale, anche in materia di stabilità dei prezzi, e preservare la stabilità finanziaria e la sostenibilità di bilancio a lungo termine e salvaguardarla dai rischi di ribasso e ricadute negative”. “Continueremo – prosegue il documento – la nostra cooperazione internazionale per guidare l’economia globale verso una crescita forte, sostenibile, equilibrata e inclusiva. Confermiamo i nostri impegni di aprile sui tassi di cambio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riaffermiamo l’importante ruolo di un commercio aperto ed equo basato su regole per ripristinare la crescita e la creazione di occupazione creazione e il nostro impegno a combattere il protezionismo e incoraggiare sforzi concertati per riformare il Wto”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tensione e cariche al corteo anti-G20.
Una task force di Banca mondiale, Organizzazione mondiale della sanità, fondo monetario internazionale e Organizzazione mondiale del commercio per “i vaccini, le terapie e diagnosi nei Paesi in via di sviluppo” per rispondere al “bisogno urgente di essere più preparati” alle pandemie. E’ uno dei punti sottolienati dal G20 finanze di Venezia nel suo comunicato finale, che incarica gli esperti dei ministri delle Finanze e della Salute a “fare proposte concrete” per il meeting congiunto di ottobre.
“Daremo priorità all’accelerazione della consegna dei vaccini, diagnosi e terapie” specie nei Paesi svantaggiati e daremo “risposte per reagire rapidamente a nuove varianti”.
“Orgoglioso di partecipare a una giornata storica. Accordo per una riforma della tassazione globale”. Lo scrive su twitter il Commissario Ue agli Affari economici Paolo Gentiloni durante una pausa dei lavori del G20 a presidenza italiana che ha, fra i temi sul tavolo, un accordo sulla tassazione delle grandi multinazionali.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo previsioni per le economie dei Paesi del G20 di un solido ‘rimbalzo’ eonomico, ma c’è rischio di avere una nuova pandemia”. Lo ha affermato il ministro dell’economia francese, Bruno Le Maire, incontrando i giornalisti a margine dei lavrori del G20 in corso a Venezia. “Dobbiamo accelerare le vaccinazioni – ha proseguito – ovunque nel mondo. Dobbiamo essere consapevoli che c’è il rischio di varianti e di una nuova ondata. Le previsioni economiche sono molto buone, e sarebbe un peccato saltassero per la mancanza di vaccinazione”. I lavori del verttice economico sono stati definiti da Le Maire “amichevoli r concreti grazie alla presidenza italiana, che è costruttiva e professionale. Penso che questo G20 possa essere decisivo sulla tassazione internazionale e possa porre le basi per il sostegno ai paesi in via di sviluppo. Su questo è il G20 più rilevante di sempre”, ha concluso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stato un grande G20, all’insegna della vicinanza e voglio davvero ringraziare il mio amico Daniele (Franco, ministro dell’Economia, ndr) per come la presidenza italiana ha organizzato questo G20 opportuno e fruttuoso”. Lo ha detto il ministro dell’Economia francese Bruno Le Maire a margine dei lavori del G20 finanze a Venezia. “Stiamo agendo” e “sulla tassazione internazionale posso confermare che siamo vicini a un accordo, per una nuova architettura per il 21esimo secolo, mettendoci alle spalle la ‘corsa al ribasso’ con una rivoluzione all’insegna di equità, efficienza e certezza fiscale”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Maire ha spiegato che il prossimo passo sarà il G20 finanze di Washington a ottobre, dove “dovremo definire gli ultimissimi parametri di questa nuova architettura fiscale”: sulla quota degli utili delle multinazionali da riallocare ai Paesi dove queste effettivamente svolgono le proprie attività “il 20% non sembra abbastanza, il 30% potrebbe essere troppo, dunque la proposta francese è raggiungere un consenso al 25%”. Quanto all’altro aspetto, quello dell’aliquota minima globale, “credo fortemente che il 15% non sia abbastanza, dobbiamo fare di più e la Francia, con alcuni partner rilevanti del G20, punta a più del 15%”. Le Maire ha confermato l’obiettivo che l’accordo globale diventi efficace al massimo entro il 2023, e che la Francia “rimuoverà la sua tassa nazionale sui servizi digitali non appena l’accordo sarà implementato a livello Ocse diventando efficace”. Quanto alla posizione di Irlanda, Ungheria ed Estonia, “gli irlandesi non sono membri del G20 quindi ne discuteremo la prossima settimana con i tre Paesi rimanenti che ancora hanno dubbi, penso possiamo superare le difficoltà e preoccupazioni e che la spinta data dal G20 sia chiaramente decisiva”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Giornata produttiva quella di venerdì al G20: abbiamo fatto progressi nell’affrontare sfide globali critiche come la crisi climatica e come porre fine alla pandemia. Non vedo l’ora di continuare la conversazione questo fine settimana”. Lo scrive su Twitter la segretaria di stato americana all’economia, Janet Yellen.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Fps, 200mila posti vacanti, è record da 5 anni
Il Turismo è il settore più in difficoltà, seguono l’informatica
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2021
12:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo trimestre del 2021 è stato toccato il record da 5 anni nell’indice dei posti vacanti nell’industria e nei servizi. Ogni 1.000 occupati, infatti ci sono ben 15 nuove posizioni da ricoprire, quasi il doppio rispetto al 2020, quando erano 8.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
È quanto emerge dal Rapporto 2021 della Fondazione per la Sussidiarietà, in collaborazione con CRISP – Centro di Ricerca – Università di Milano Bicocca, sul lavoro sostenibile, che sarà presentato il 15 luglio al CNEL, Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro. Le imprese, sottolinea il Rapporto , “sono a caccia di circa 200.000 lavoratori ed a volte faticano a trovali”.
“Il lavoro oggi è più un percorso che un posto, osserva Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, “che richiede flessibilità, formazione continua e disponibilità al cambiamento. Capacità di lavoro e creatività sono il principale asset di un paese senza materie prime come è l’Italia. Il lavoro deve tornare ad essere la priorità nella ripresa attraverso politiche industriali e di espansione”.
Il settore che ha più difficoltà a trovare addetti è il turismo.
Negli alberghi e ristoranti i posti vacanti sono 30 ogni 1.000 occupati. Seguono informatica e telecomunicazioni (24), studi professionali (22), costruzioni (22) e servizi alle aziende (18).
L’indice che misura le ricerche di nuovi lavoratori aveva registrano una lenta crescita fra il 2017 e il 2019, passando da 1,2% a 1,4%, per crollare a 0,8% nel 2020 a causa della pandemia. Ora la risalita a 1,5% fra gennaio e marzo 2021.
A livello europeo nei primi tre mesi dell’anno svetta il Belgio con 35 posti vacanti ogni 1.000 addetti, seguito da Olanda (30) e Germania (29). La media europea è di 20.
E se in base ai dati Istat sugli occupati e all’indice dei posti vacanti, si può quindi stimare in circa 200.000 le figure cercate nel primo trimestre, dice il Rapporto, trovare persone adatte non è semplice, come rivela un sondaggio condotto fra i direttori del personale: spesso sono carenti le competenze digitali, l’inglese o la capacità di assumere responsabilità.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn, in 422 licenziati via email
Notte in fabbrica, assemblea ad oltranza
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
10 luglio 2021
16:28
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Una cinquantina di lavoratori hanno passato “una notte tranquilla” all’interno dello stabilimento Gkn di Campi Bisenzio (Firenze). I dipendenti, con le rsu e i sindacati, hanno aperto ieri un’assemblea permanente all’interno della fabbrica che produce semiassi per automobili dopo la notizia del licenziamento di tutti i 422 dipendenti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Una cinquantina di lavoratori sono rimasti qui – spiega Andrea Brunetti della Fiom Cgil di Firenze -, abbiamo passato una notte tranquilla e ci siamo svegliati con più consapevolezza di ieri. L’assemblea permanente andrà avanti a oltranza, nelle prossime ore decideremo cosa fare a partire da lunedì quando lo stabilimento avrebbe dovuto riaprire dopo il weekend”.
Numerose, dall’annuncio dei licenziamenti, le manifestazioni di vicinanza espresse ai lavoratori di Gkn. “Sentiamo il sostegno della cittadinanza e delle istituzioni. Ieri sera abbiamo fatto un’assemblea cittadina ed è iniziata la staffetta dei sindacati dell’area metropolitana. Ieri l’autista di un autobus si è fermato a salutarci e sostenerci, sono cose che fanno bene al morale”.

“Ho sentito il sindaco di Campi Bisenzio e i miei uffici hanno contattato i sindacati, il Mise si sta muovendo per verificare le condizioni in cui è avvenuto l’episodio, ma si tratta di modalità che non possono essere accettate e su cui bisogna trovare tutti gli elementi per scongiurarle”. Lo ha detto il ministro del Lavoro Andrea Orlando commentando il licenziamento via mail dei 422 dipendenti della Gkn di Campi Bisenzio. “Nnon ho mai nascosto le mie preoccupazioni davanti allo sblocco dei licenziamenti questa mi sembra però una questione che ha delle caratteristiche specifiche. Ci troviamo di fronte a un caso particolare”.

Nel 2025 la produzione di veicoli leggeri in Italia non supererà 1 milione, inferiore del 6% al 2016. Anche riportando questa stima nella lettera ai dipendenti la Gkn ha annunciato il licenziamento di 422 lavoratori per la chiusura della fabbrica di Campi Bisenzio (Firenze) dove si fanno semiassi. Il comparto automotive in Italia, secondo l’azienda, “già nel 2020 si caratterizzava per andamento negativo che lasciava trasparire grande sofferenza” ma con la pandemia la sofferenza si è “amplificata” comportando “una pressione al ribasso dei prezzi”.

Nella lettera di licenziamento a tutti i 422 dipendenti dello stabilimento di Firenze, Gkn indica “una continua decrescita dei prezzi di circa il 3% ogni anno”, decrescita che provoca in Italia un “totale disequilibrio tra costo di produzione e valore di vendita”. Anche con questo quadro la Gkn motiva i licenziamenti che porteranno alla chiusura della fabbrica di semiassi a Campi Bisenzio (Firenze). L’azienda spiega inoltre che le forte pressione sui prezzi dei nuovi prodotti si traduce nella necessità di “operare riduzioni fino a circa il 10% da una generazione di prodotto all’altra”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oltre ai licenziamenti di tutti i dipendenti della Gkn, 335 operai, 67 impiegati, 16 quadri e quattro dirigenti, ci sono i lavoratori della Easy Group srl, della Host food srl, aziende coinvolte nell’attività industriale e nei servizi, si arriva così a circa 500 persone private del salario e del posto di lavoro”. Lo evidenzia la sigla di base Usb Firenze Lavoro Privato Industria riguardo all'”avviso della chiusura dello stabilimento di Campi Bisenzio con la procedura di licenziamento di 422 dipendenti diretti “arrivato via mail in una giornata di blocco delle attività per mancanza di componenti. Una modalità comunicativa in perfetta sintonia con il contenuto della lettera, inviata alle Rsu e ai sindacati, che stronca l’utilizzo di qualsiasi ammortizzatore sociale, perché secondo l’azienda per tutelare il budget non c’è altro modo che buttare in mezzo alla strada dipendenti diretti e indiretti”. “Quello sottoscritto da Landini, Sbarra e Bombardieri è in effetti una mera presa d’atto della libertà di licenziare regalata ai padroni, di cui questi stanno già facendo largo e spregiudicato utilizzo, altro che raccomandazione ad utilizzare gli ammortizzatori sociali, è una vergognosa menzogna che si è liquefatta davanti ai cancelli della Gianetti Ruote e della Gkn. Non è un caso – sottolinea Usb – se entrambe sono legate a fondi esteri: la Gianetti Ruote al fondo tedesco Quantum Capital Partners, con sede negli Usa, mentre la Gkn è del fondo britannico Melrose, meccanismi speculativi senza specifiche ambizioni industriali, pronti a gettare sul lastrico migliaia di lavoratori pur di valorizzarsi in borsa. Siamo alle prime battute di una drammatica stagione in cui il padronato, speculatori finanziari italiani ed esteri, con il pieno appoggio del Governo, intendono riscrivere in peggio condizioni di occupazione, di salari, di orario di lavoro, di salute e sicurezza e diritti sindacali, utilizzando lo strumento delle ristrutturazioni e dei licenziamenti”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ il sindaco di Scandicci (Firenze), Sandro Fallani, ad aprire la staffetta di oggi dei primi cittadini metropolitani allo stabilimento Gkn di Campi Bisenzio (Firenze), annunciata ieri dopo la notizia del licenziamento di tutti i 422 dipendenti da parte della proprietà, un fondo inglese. “Qui – ha detto il sindaco Fallani – vedo lavoratori maturi, scossi che hanno subìto una decisione inaspettata e inaccettabile nelle forme e nei modi. Abbiamo un esempio di capitalismo aggressivo che con una mail manda a casa 422 persone dopo un anno di pandemia, è una situazione che non afferisce soltanto a questo stabilimento e questo territorio, ma tocca un equilibrio più generale”. Per protestare contro il licenziamento i sindaci metropolitani dell’area fiorentina hanno annunciato una staffetta a oltranza. “Noi sindaci – continua Fallani – abbiamo deciso di dare una presenza istituzionale costante, stamattina ci sono io, oggi ci saranno altri colleghi perché la pressione istituzionale è fondamentale quasi al pari dell’azione sindacale. Di certo la Regione Toscana e lo Stato possono avere voce in capitolo su questa vicenda, anche perché, mi hanno spiegato dei dipendenti, lo stabilimento negli anni ha preso contributi pubblici. Non è accettabile che nella Toscana del 2021 arrivi una e-mail che comunica, senza mettersi a sedere a un tavolo di confronto, che non c’è più lavoro”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Rifiuti:governance frammentata,giungla 5.500 tariffe
Oltre 7.400 operatori gestiti da 3.523 enti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2021
15:11
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 7.400 operatori iscritti all’Anagrafica dell’Autorità e una governance frammentata in 3.523 enti. Ma soprattutto una giunga di 5.500 tariffe arrivate sul tavolo dell’autorità di garanzia del settore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella sua relazione annuale l’Arera conferma la complessità di un settore, quello dei rifiuti, caratterizzato da frammentazione del servizio e prestazioni disomogenee tra le varie aree del Paese.
Al maggio 2021, infatti, risultano iscritti all’Anagrafica operatori dell’Autorità 7.470 soggetti, in aumento del 14% rispetto all’anno precedente, di cui 7.253 iscritti come gestori. Nell’87,4% dei casi, segnala l’Arera, si tratta di enti pubblici, mentre nel 12,6% di gestori con diversa natura giuridica. Ma in particolare, rispetto all’anno precedente, si osserva un incremento significativo, pari a circa il 62%, dei soggetti iscritti come enti territorialmente competenti, che ammontano a 3.523. Nel 98% dei casi si tratta di Comuni, mentre è molto ridotto il numero di enti di governo dell’ambito: poco meno di 60.
Quanto alle tariffe, l’Autorità spiega di aver ricevuto circa 5.500 predisposizioni tariffarie relative all’anno 2020, che rappresentano una popolazione complessiva di poco superiore a 48 milioni di abitanti, circa l’80% della popolazione nazionale. Al 18 maggio 2021 le predisposizioni già approvate hanno riguardato 84 ambiti tariffari, interessando 6.451.922 abitanti residenti in 175 Comuni. Molto contenuto, e pari allo 0,29%, l’incremento medio delle tariffe rispetto all’anno precedente.
Si è chiusa inoltre la raccolta dati sulla qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani. L’analisi, spiega l’Arera, ha riguardato un panel di oltre 4.000 gestioni e operatori, che erogavano il servizio di gestione tariffe e rapporti con gli utenti al 57% della popolazione nazionale.
Diversamente dalle attività di raccolta, trasporto e spazzamento delle strade, per le quali risulta prevalente la gestione in house (38% delle gestioni del panel), seguita dall’affidamento mediante gara (28%) e dalla gestione in economia (16%), l’attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti nella quasi totalità dei casi è svolta direttamente dal Comune. Per questa ragione, evidenzia l’Autorità, si riscontra una corrispondenza univoca tra gestore e gestione. Le gestioni localizzate nel Nord Italia, conclude l’Autorità, coprono quasi il 30% della popolazione nazionale, mentre il Sud Italia, comprese le Isole, raggiunge appena il 15%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid non peggiora tempi pagamenti ad aziende, resta nodo P.a
Indagine Intrum, per l’Italia si conferma gap con media europea
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2021
15:12
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I tempi di pagamento alle aziende in Italia non peggiorano nonostante gli effetti della pandemia sul ciclo economico. Nel dettaglio migliora il B2B (business to business), tiene il B2C (business to consumer) mentre peggiora leggermente la P.A.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In generale resta, comunque, il gap con la media Europea L’evidenza emerge dai risultati dell’edizione 2021 del European Payment Report di Intrum, operatore europeo nei credit services che ha intervistato oltre 11.000 C-level e imprenditori di aziende che operano in 29 paesi europei (oltre 800 in Italia).
Il B2C nel nostro Paese paga in media in 31 giorni (stesso dato del 2020 ma in peggioramento rispetto ai 24 giorni del 2019), il B2B in 52 giorni (49 giorni nel 2020 e 80 nel 2016) mentre la media della Pubblica Amministrazione è 64 giorni (60 giorni nel 2020 ma 131 nel 2016). La regione italiana dove, nel 2021, la P.A. paga più velocemente è la Valle d’ Aosta con 48 giorni. Maglia nera alla Sardegna con 86 giorni.
Tutt’altro quadro i Europa. il payment gap medio in Europa (il numero di giorni che passano fra gli accordi di pagamento stabiliti e l’effettivo pagamento) per i pagamenti fatti dalla P.A si è ridotto da 15 a 10 giorni e da 14 a 11 giorni per le aziende. Cresce invece marginalmente per i consumatori: da 7 a 9 giorni.

Economia tutte le notizie rigorosamente ed accuratamente aggiornate ed approfondite!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 53 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:27 DI MARTEDÌ 06 LUGLIO 2021

ALLE 11:41 DI GIOVEDÌ 08 LUGLIO 2021

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

ManoMano,nuovo round finanziamento, l’e-bricolage è unicorno
Ora piattaforma fai da te ha valutazione da 2,6 mld dollari
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
06:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Con il completamento di un round di finanziamento Serie F da 355 milioni di dollari, ManoMano, e-commerce del fai da te, giardinaggio e arredo casa, raggiunge una valutazione di 2,6 miliardi di dollari e lo status di unicorno. Lo annuncia una nota della società che, si legge, “raddoppierà la sua forza lavoro assumendo 1000 nuovi dipendenti entro la fine del 2022”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il round è stato guidato da un nuovo investitore, Dragoneer Investment Group, con un’ampia partecipazione degli investitori esistenti Temasek, General Atlantic, Eurazeo, Bpifrance, attraverso i suoi fondi Large Venture, Aglaé Ventures, Kismet Holdings, e Armat Group.
I fondi ottenuti verranno utilizzati, si legge ancora, per “continuare l’espansione internazionale” con l’obiettivo di “accelerare la crescita del mercato B2B in Italia e in Spagna con la piattaforma ManoManoPro”, continuare la sua “innovazione tecnologica” incentrata a migliorare l’esperienza di clienti e venditori e sviluppare la sua rete logistica europea tramite ManoFulfillment. L’azienda si sta inserendo in un mercato europeo del settore che vale 400 miliardi di euro, che però è ancora in ritardo sull’online fermo, si legge nella nota, “all’11% (in particolare al 7% in Italia)” di penetrazione, e ha raggiunto una crescita del +100% e 1,2 miliardi di euro di fatturato nel 2020.
L’Italia è stato uno dei mercati prioritari per l’azienda sin dal suo inizio nel 2015, e sta affrontando una fase di consolidamento dopo aver fatturato 130 milioni di euro lo scorso anno.
“Vogliamo confermare la nostra posizione di leader europeo indiscusso nel nostro segmento di mercato online. Il nostro obiettivo è quello di diventare la prima piattaforma per tutti i progetti di fai da te, giardinaggio e miglioramento della casa”, hanno dichiarato Philippe de Chanville e Christian Raisson, co-fondatori e co-CEO di ManoMano.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: sale ancora dopo Opec+, Brent a 77,35 dollari
Wti a 76,56 dollari dopo il mancato accordo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
10:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mancato accordo al vertice dei paesi dell’Opec+ sui target della produzione spingono i prezzo del greggio con il Brent che raggiunge ora quota 77,35 dollari al barile con un piccolo aumento ulteriore (0,25%) sui valori di ieri sera. Già ieri il greggio del mare del Nord aveva superato i 77 dollari ai massimi dal 2018.
Sale nettamente il Wti che guadagna l’1,86% a 76,56 dollari al barile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: sale a 1.806 dollari l’oncia
Sui mercati asiatici, in attesa minute Fed
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
08:37
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di giornata in rialzo per le quotazioni dell’oro in attesa, domani, delle minute della Fed.
Il lingotto con consegna immediata passa così di mano a 1.806 dollari l’oncia, in rialzo dello 0,8%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund apre in lieve calo a 101,3 punti
Il rendimento del decennale italiano allo 0,80%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
08:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre in lieve calo a 101,3 punti base, rispetto ai 102 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è allo 0,80%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cambi: euro in rialzo sul dollaro a 1,1891
Su yen lieve calo a 131,77
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
08:50
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Euro in leggero rialzo sul dollaro alle prime battute della mattinata. La moneta unica europea passa di mano a 1,1891 sui livelli di 1,1865 di ieri.
Sullo yen la moneta unica scende invece leggermente a 131,77
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia contrastata, giù ordini Germania, Tokyo +0,16%
Sprint greggio con stallo Opec e metalli,futures Europa negativi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
08:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si sono mosse in ordine sparso le principali borse di Asia e Pacifico. Con gli ordini di fabbrica di maggio in Germania in calo rispetto alle stime (-3,7% contro un aumento previsto dello 0,9%) , mentre Gran Bretagna e Germania hanno annunciato un allentamento delle restrizioni per la pandemia da Covid 19.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Positive Tokyo (+0,16%), Seul (+0,36%) e Singapore (+1,34%), in calo invece Taiwan (-0,03%) e Sidney (-0,73%), ancora aperte Hong Kong (-0,47%), Shanghai (-0,77%) e Mumbai (+0,38%). Negativi i futures sull’Europa, contrastati invece su Wall Street, con il Dow Jones in rialzo e il Nasdaq in lieve calo. Corre il greggio (Wti +2,1% a 76,74 dollari al barile), dopo l’impasse delle trattative in sede di Opec. In luce anche i metalli a partire dal ferro (+3,17% a 1.235 dollari la tonnellata), dall’acciaio (+2,41% a 5.277 dollari la tonnellata) e dal rame (+1,43% a 9.511 dollari la tonnellata).
In arrivo il Pmi tedesco e britannico dell’edilizia, gli indici Zew sulla fiducia economica in Germania e nell’Ue, insieme alle vendite al dettaglio di maggio. Dagli Usa sono attesi il Redbook annuale sul commercio, gli indici Pmi composito e Ism sugli ordinativi e l’occupazione manifatturiera. Sulla piazza di Tokyo in ordine sparso gli automobilistici Yamaha (-2,63%), Toyota (+0,23%), Nissan (+3,05%) e Honda (+0,14%) dopo i dati sulle vendite di auto in Cina.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre poco variata, +0,02%
Indice Ftse Mib a quota 25445 punti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 luglio 2021
09:05
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Apertura poco variata per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,02% a 25.445 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa apre debole, Londra -0,02%, Parigi -0,25%
In calo anche Francoforte (-0,3%) e Madrid (-0,18%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
09:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio di seduta debole per le principali borse europee. Londra cede lo 0,02% a 7.163 punti, Parigi lo 0,25% a 6.551 punti, Francoforte lo 0,3% a 15.615 punti e Madrid lo 0,18% a 8.932 punti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano fiacca (-0,05%), giù Mediobanca, sprint Saipem
Spread scende a 100,9 punti, rialzo greggio favorisce anche Eni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
09:51
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Appare fiacca Piazza Affari (Ftse Mib -0,05%) con gran parte del paniere di grandi titoli in rosso a partire da Mediobanca (-1%), Banco Bpm (-0,91%) e Bper (-0,84%), mentre Unicredit (-0,53%) e Intesa (-0,49%) appaiono più caute con lo spread in calo a 100,9 punti base e il rendimento dei titoli decennali in ribasso di 0,3 punti allo 0,8%. Sprint di Saipem (+2,12%) con il rialzo del greggio (Wti +2% a 76,68 dollari al barile), che favorisce anche Eni (+0,63%).
Tra i pochi rialzi si segnalano anche Prysmian (+0,86%), Tenaris (+0,57%) e Amplifon (+0,53%). Poco mosse Mediolanum (+0,05%) ed Mps (+0,04%), corre Sicit (+3,08% a 16,75 euro) dopo il rilancio dell’Opa di Circular Bidco a 16,8 euro per azione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi: Patuelli, incentivare risparmiatori a investire
Presidente, banche in prima fila per nuova fase sviluppo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
10:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le banche sono in prima fila” per costruire, dopo la fine della pandemia, “una nuova fase economica, sociale e civile, per un nuovo possibile “miracolo economico”. E’ quanto annuncia il presidente dell’Abi Antonio Patuelli nel suo intervento all’assemblea annuale dell’associazione sottolineando come per “gli imponenti investimenti” necessari si debba “incentivare i risparmiatori italiani ad investire non solo in Titoli di Stato, ma anche in obbligazioni convertibili e in azioni”;, “distinguendo fiscalmente gli investimenti a medio e lungo termine dei “cassettisti”, che non debbono essere equiparati agli speculatori”: “Questa riforma – ha spiegato – rafforzerebbe i risparmiatori, le imprese italiane, frequentemente gracili, e lo Stato.
Oggi il tasso medio di rendimento sui depositi in conto corrente è lo 0,03%, gravato dal 26% di imposte. Il gettito per lo Stato è irrilevante”. “Se i risparmi venissero fiscalmente agevolati, con aliquote progressivamente ridotte in proporzione alla durata degli investimenti, mediamente più redditizi dei depositi in conto corrente, l’aumento dei rendimenti remunererebbe maggiormente i risparmiatori e lo Stato” ha concluso Patuelli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Alla Cimolai lavori ciclopedonale in Lussemburgo (8,3mln)
Azienda friulana vince gara con la Félix Giorgetti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PORCIA
06 luglio 2021
10:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’azienda friulana Cimolai, leader internazionale nella progettazione, fornitura e montaggio di strutture complesse in acciaio, si è aggiudicata i lavori per la realizzazione di una passerella ciclopedonale in Lussemburgo per un valore di 8,3 milioni di euro. L’opera, in associazione temporanea di imprese con l’azienda Félix Giorgetti, impresa lussemburghese, ha un valore complessivo di 25 milioni di euro e Cimolai fornirà tutte le strutture metalliche, con l’impiego di circa 2.000 tonnellate di acciaio.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
‘infrastruttura sarà lunga 1,7 km, interamente sopraelevata, di cui circa 320 metri saranno sospesi sopra la linea ferroviaria.
Il progetto, richiesto dal Ministero della Mobilità e dei Lavori Pubblici del Granducato del Lussemburgo, metterà in collegamento i quartieri di Esch Belval con Esch-sur-Alzette, nei pressi della capitale. L’opera rientra nel progetto del Lussemburgo di ampliare la rete ciclopedonale nazionale.
L’inizio del montaggio in cantiere della struttura metallica è previsto per gennaio 2022, il completamento dei lavori è fissato entro settembre 2022.
Cimolai ha in corso 40 progetti in tutto il mondo (Europa, Stati Uniti, Canada, America Latina, Medio Oriente, Africa), tra i quali il telescopio più grande del pianeta, l’ELT nel deserto dell’Atacama in Cile, lo stadio di Al Bayt in Qatar per i prossimi mondiali di calcio e le infrastrutture per la Ionica nel sud Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa debole con ordini Germania, Milano -0,45%
Futures Usa in rosso, sprint greggio e metalli, auto deboli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
10:41
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Procedono in calo le principali borse europee dopo l’inatteso calo degli ordini di fabbrica in Germania a maggio (-3,7%). Francoforte cede lo 0,62%, Parigi lo 0,5%, Milano lo 0,45%, Madrid lo 0,33%, e Londra lo 0,12%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
In crescita da 44,5 a 47 punti l’indice Pmi tedesco dell’edilizia mentre sono attesi a breve gli indici Zew della fiducia economica in Germania e nell’Ue, dove vengono anche diffuse le vendite al dettaglio di maggio. Negativi i futures Usa in attesa del Redbook annuale sul commercio, dell’indice Pmi composito e del terziario di giugno e degli indici Ism degli ordini e dell’occupazione nel settore manifatturiero.
In rialzo il greggio (Wti +2,32% a 76,9 dollari al barile) dopo lo stallo delle trattative tra i Paesi dell’Opec, mentre salgono i metalli a partire dal ferro (+2,88% a 1.231 dollari la tonnellata) e dall’acciaio 8+2,13% a 5.263 dollari la tonnellata), con il rame (+1,43% a 9.511 dollari la tonnellata) sempre in evidenza. Bene anche l’oro (+0,75%), che supera di 5 centesimi quota 1.800 dollari l’oncia.
Deboli gli automobilistici Daimler (-1,78%), Bmw (-1,47%), Volkswagen (-1,37%) e Renault (-1,64%) dopo le vendite di auto in giugno in Cina. Debole anche Cnh (-0,95%), invariata invece Stellantis. Tengono gli estrattivo-minerari Bhp (+0,92%), Anglo American (+0,17%) e Glencore (+0,2%), mentre il prezzo del greggio spinge i petroliferi Shell (+1,13%), Bp (+0,93%) e Totalenergies (+0,83%). Bene Saipem (+2,26%) ed Eni (+0,59%) in Piazza Affari, dove cedono i bancari Banco Bpm (-1,48%, Mediobanca (-1,26%), Bper (-1,16%), Unicredit (-1%) e Intesa (-0,8%). Segno meno per Barclays (-1,41%), Bnp Paribas (-1,1%) e Santander (-0,66%), in calo a 100,8 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli decennali che scende di 1,8 punti base allo 0,785%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, ripresa Italia si rafforza, +5% pil in 2021
Recupero oltre metà caduta prodotto del 2020
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
11:00
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“In Italia, grazie al buon andamento della campagna di vaccinazioni e al miglioramento del quadro sanitario, la ripresa economica si sta consolidando” e secondo le stime della Banca d’Italia che usciranno il 16 luglio il Pil “si rafforzerebbe con decisione nel secondo semestre; nella media dell’anno potrebbe toccare valori intorno al 5 per cento, consentendo un recupero di oltre metà della caduta del prodotto registrata nel 2020”. Lo afferma il governatore Ignazio Visco all’assemblea annuale Abi.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano debole (-0,17%), giù Tim, in luce Saipem
Spread sotto quota 101 euro, corre Sicit con rilancio Opa
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
11:06
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si conferma debole Piazza Affari (Ftse Mib -0,17%) dopo quasi due ore di scambi e lo spread tra Btp e Bund che resiste sotto quota 101 punti (100,7 per l’esattezza), con il rendimento in calo di 1,9 punti allo 0,783%). Sul paniere principale prevale il rosso a partire da Tim (-1,16%), Banco Bpm (-1,09%), Mediobanca (-1,06%), Generali (-0,96%) e Bper (-0,78%).
Più caute Unicredit (-0,69%) e Intesa (-0,63%). Sprint di Saipem (+2,2%) con il rialzo del greggio (Wti +1,82% a 76,53 dollari al barile), che favorisce anche Eni (+0,82%). Pochi rialzi, limitati a Diasorin (+0,86%), Amplifon (+0,58%), che ha avviato una joint-venture in Cina, Atlantia (+0,32%), Prysmian (+0,4%) e Tenaris (+0,17%). Gira in calo Mediolanum (-0,12%), tiene Mps (+0,26%), corre Sicit (+3,08% a 16,75 euro) dopo il rilancio dell’Opa di Circular Bidco a 16,8 euro per azione.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
‘Contributi non versati’, sequestro 22 mln a gruppo Cegalin
Blitz Gdf-Procura Milano, ‘frode fiscale esternalizzando lavoro’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
11:07
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano sta eseguendo un sequestro d’urgenza da quasi 22 milioni di euro in un’inchiesta per frode fiscale del pm milanese Paolo Storari con al centro il gruppo Cegalin, che si occupa di servizi di pulizie negli alberghi.
Al centro dell’indagine, un meccanismo attraverso il quale il gruppo (sono indagati alcuni responsabili), tra il 2013 e il 2017, avrebbe esternalizzato il lavoro avvalendosi di cooperative le quali, però, non avrebbero versato i contributi previdenziali ai lavoratori né l’Iva.
E con un sistema di false fatture, poi, sarebbero stati dirottati soldi all’estero.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Benzina a 1,634 euro al litro, record da 2018
Consumatori, da inizio dell’anno prezzi +13,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
11:17
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’aumento del petrolio spinge i prezzi dei carburanti: secondo i dati settimanali del ministero dello Sviluppo Economico i prezzi dei carburanti sono in modalità self service, 1,634 euro al litro per la benzina e a 1,495 euro per il gasolio. Si tratta, spiega l’Unione consumatori di un record da novembre 2018 .
In un anno per il Codacons i prezzi hanno registrato un aumento del 16,4%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon: pmi crescono,a quota 18 mila nel 2020
In 2020 hanno venduto all’estero per 600 milioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
11:53
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno raggiunto quota 18mila nel 2020 le piccole e medie imprese presenti su Amazon ed più di 4 mila di loro hanno superato per la prima volta i 100mila euro di vendite e 200 di loro la soglia di un milione. E’ quanto emerge dal Report 2021 sulle piccole e medie imprese (pmi) italiane che vendono su Amazon, stilato dal colosso dell’ecommerce, dal quale è emerso che nel 2020 queste realtà hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro in Italia e hanno registrato vendite all’estero per più di 600 milioni di euro.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
e 5 categorie di prodotto di maggior successo per le pmi italiane che vendono su Amazon sono state Casa e cucina, Salute e cura della persona, Bellezza, Alimentari e Abbigliamento. Tra le prime 10 regioni con il più alto numero di vendite all’estero nel 2020 la Lombardia, Campania, Veneto, Lazio, Toscana, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna, Sicilia, Trentino-Alto Adige.
Complessivamente hanno venduto più di 80 milioni di prodotti su Amazon nel 2020, 30 milioni in più rispetto all’anno precedente.
In media, si tratta di più di 150 prodotti al minuto; registrato vendite per una media di oltre 200.000 euro, 50.000 euro in più rispetto all’anno precedente.
“Continueremo a innovare per le PMI aiutandole a fornire un’eccellente esperienza di acquisto per i nostri clienti”, ha detto Xavier Flamand, Director, EU Seller Services di Amazon.
“Oltre la metà del totale delle vendite effettuate su Amazon arriva da piccole e medie imprese italiane, che rappresentano il motore per la ripresa e lo sviluppo dell’economia locale”, ha commentato Ilaria Zanelotti, Director of Marketplace Amazon Italia.   ACQUISTA SU AMAZON   TECNOLOGIA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Milano Unica: 270 aziende insieme per far ripartire la moda
Barberis, i tessuti vanno toccati, il digitale non basta
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 luglio 2021
12:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Si è aperta a Fieramilano Rho la 33ma edizione di Milano Unica, dove 270 aziende espositrici (+27% rispetto all’edizione di settembre 2020), di cui 224 italiane e 46 straniere, presentano le collezioni di tessuti e accessori dell’alto di gamma per uomo, donna e bambino A/I 2022/23. “Questa edizione in presenza è particolarmente importante per il messaggio di fiducia che viene dato all’intero comparto” ancora alle prese con le difficoltà dei lockdown, sottolinea Alessandro Barberis Canonico, presidente di Milano Unica.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le difficoltà nei viaggi soprattutto da Cina, Usa e Gran Bretagna non hanno scoraggiato i nostri espositori che hanno dato un importante segnale di unità e partecipazione” ha aggiunto. “Le nostre aziende, infatti, durante la pandemia non sono rimaste inermi, ma hanno continuato a investire nella ricerca di nuovi tessuti e accessori caratterizzati contemporaneamente da creatività e sostenibilità. Tessuti e accessori che si potranno ammirare e toccare, oltre che negli stand degli espositori, anche negli spazi dedicati a Tendenze e Sostenibilità. Il digitale aiuta sicuramente per gli aspetti stilistici ed estetici, ma non rivela la tipologia, un elemento essenziale dei tessuti.” ha concluso.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Franco, possibile superare 5% di crescita nel 2021
Nel II trimestre +2%. Riforma del fisco in equilibrio conti
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
12:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le stime interne indicano una crescita congiunturale prossima al 2% nel secondo trimestre”, e “oggi un recupero del Pil pari o superiore al 5% appare raggiungibile”.
Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, all’assemblea annuale dell’Associazione bancaria italiana, spiegando che “i consumi potrebbero dare una spinta importante alla crescita a partire dal terzo trimestre”.

Franco ha spiegato che il Governo monitorerà con attenzione la situazione finanziaria di imprese e famiglie nella fase di ritiro graduale delle misure straordinarie di aiuto, restando pronto a intervenire se necessario. Con la riforma fiscale “dobbiamo puntare a un sistema più semplice e coerente con le esigenze del sistema produttivo”. In ogni caso “resta l’esigenza – ha spiegato il ministro – che ogni riforma sia attuata in un contesto prospettico di equilibrio del bilancio pubblico”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sella, Cavalieri del Lavoro modello anche di sostenibilità
Ricerca, con trasparenza e legalità è spinta a lavoro e ricavi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
12:56
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le imprese guidate dai Cavalieri del Lavoro costituiscono un modello importante per la capacità di generare benessere condiviso e di tradurre in pratica i valori della trasparenza, che significa anche lotta alla corruzione, dell’etica di impresa e della sostenibilità”, sottolinea il presidente della Federazione dei Cavalieri del Lavoro, Maurizio Sella, presentando una ricerca su ‘trasparenza, etica e sostenibilità’ commissionata alla Fondazione Etica e svolta su un campione di 342 aziende di Cavalieri del Lavoro. Sono “caratteristiche”, rileva Sella, che hanno permesso negli ultimi anni di ottenere risultati superiori in termini di occupazione e di fatturato rispetto alle imprese concorrenti. Si tratta di dati rilevanti perché le aziende sane, che producono utili e creano occupazione, portano valore aggiunto e migliorano la reputazione del Paese, aumentandone la credibilità a livello internazionale e rappresentando un volano di impatto positivo di lungo periodo”.
Come ‘risultato principale’ della ricerca, viene sottolineato che “un terzo del campione analizzato ottiene una valutazione positiva o molto positiva. In particolare, il 10% delle aziende raggiunge addirittura l’eccellenza, dimostrando di aver ripensato l’intera attività economica sulla base della sostenibilità ambientale, sociale e di governance”. Dunque, “la sostenibilità risulta con chiarezza non una semplice aggiunta per fare marketing su temi ora alla moda, ma un investimento complessivo sul modo di concepire l’azienda nel suo rapporto con la comunità a 360 gradi”.
Un quarto del campione “presenta margini di migliorabilità a fronte di altrettante aziende che pur avendo investito sui tre temi analizzati ha scelto di non parlarne all’interno del sito aziendale, secondo la logica del fare senza annunciare”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa in rosso con rialzo petrolio, Milano -0,2%
Pesano le banche mentre sale l’energia. Euro in calo sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
13:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono in calo con gli investitori che guardano alle frizioni tra i Paesi dell’Opec+ con il conseguente stallo sulla decisione di aumentare la produzione. Il prezzo del petrolio, intanto, è in rialzo con il Wti che sale a 76,44 dollari al barile (+1,7%) e il Brent a 77,38 dollari (+0,30%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati temono un impatto sull’andamento dell’inflazione e ad un rallentamento della ripresa economica globale. Resta alta l’attenzione anche sul fronte dei contagi della variante delta del coronavirus e sulla campagna di vaccinazione.
Nel Vecchio continente, in attesa dell’avvio di Wall Street dove i future sono in calo, è piatto l’indice stoxx 600.
Procedono in rosso Madrid e Francoforte (-0,4%), Londra e Parigi (-0,2%) e Milano (-0,27%). Sui listini pesano le banche (-0,9%), le Tlc (-0,4%) e le utility (-0,2%), sono in terreno positivo l’energia (+0,2%), l’informatica (+0,6%) e la farmaceutica (+0,4%). Sul fronte valutario l’euro sul dollaro è in lieve calo a 1,1847 a Londra.
A Piazza Affari scivolano le banche con Banco Bpm (-1,7%), Unicredit e Bper (-1,3%), Intesa (-1,1%) mentre è piatta Mps. In rosso anche Tim (-1,9%), in linea con il comprato europeo. In cima al listino Saipem (+1,3%). In lieve rialzo anche Eni (+0,1%) mentre è in controtendenza Tenaris (-1,3%). In rosso le utility con Hera (-0,6%), Italgas (-0,4%) e Snam (-0,1%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Pasqua si allea ad Harrods, apre a Londra
Ad, così saremo presenti nel luxury retail londinese
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
13:34
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La famiglia Pasqua conquista Harrods, l’azienda vinicola veronese ha stretto una partnership con l’iconico department store londinese. Al secondo piano del grande magazzino apre, a partire dal 12 luglio, Pizzeria&Pasqua che sfidando i luoghi comuni porta il vino italiano, con alcune delle etichette più rappresentative della cantina in tavola con alcuni classici del forno a legna, dalla Diavola alla Prosciutto e funghi.

“Grazie alla partnership sinergica che ci lega ad Harrods, avremo la possibilità di far assaggiare a una clientela di altissimo profilo i vini più rappresentativi della nostra cantina. Essere presenti nel luxury retail di Londra, terza città più visitata al mondo, ci permette di raggiungere un target importante in una vetrina internazionale di riferimento per il mondo del vino, oltre ad amplificare il nostro messaggio di eccellenza, dalla nostra continua ricerca di stili di vinificazione innovativi e alla proposta di etichette originali e fuori dagli schemi” spiega l’amministratore delegato di Pasqua Vigneti e Cantine, Riccardo Pasqua.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Ex Ilva: Cassazione,diritto risarcimento per case deprezzate
La battaglia dei ‘ribelli del Tamburi”
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
TARANTO
06 luglio 2021
14:13
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I “ribelli dei Tamburi” hanno vinto la loro battaglia. La Terza sezione della Corte di Cassazione ha respinto il ricorso dell’Ilva in Amministrazione straordinaria e confermato la legittimità delle sentenze del Tribunale e della Corte d’Appello di Taranto, che avevano riconosciuto il diritto al risarcimento per il “ridotto godimento dei propri immobili” ad un gruppo di cittadini proprietari degli appartamenti di una palazzina di Via De Vincentiis del quartiere Tamburi, difesi dall’avvocato Massimo Moretti.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le persone che dovranno essere risarcite c’è un operaio dell’Ilva in pensione, Salvatore De Giorgio, che viveva a circa 200 metri dai parchi minerali del Siderurgico e poi ha dovette lasciare l’immobile per trasferirsi a Lizzano.
L’Ilva già in primo e secondo grado era stata condannata al risarcimento quantificato, in via equitativa, in un importo pari al 20% del valore degli immobili al momento della domanda, con importi compresi tra i 12 e i 16mila euro ad appartamento.
La vicenda si conclude, precisa Moretti, “dopo 15 anni di battaglia giudiziaria, iniziata con la prima lettera di messa in mora del 2006. Questa sentenza consente ai ‘ribelli’ di tirare un respiro di sollievo poiché non saranno tenuti a restituire quanto riuscirono ad incassare dopo la sentenza del 2014, poche settimane prima che Ilva fosse ammessa alla procedura concorsuale”. Purtroppo però, la sentenza – conclude il legale – non aiuterà i cittadini di Taranto attivatisi successivamente alla sentenza del Tribunale del 2014, o che comunque alla data di gennaio 2015 non abbiano ottenuto il pagamento, ad ottenere il risarcimento a cui avrebbero diritto. Come è noto, infatti, la procedura concorsuale non pagherà questi crediti risarcitori, per insufficienza dei fondi disponibili”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Riforme e Pnrr, Confindustria Giovani chiama i leader politici
A Genova il 9 luglio. Di Stefano, cinque anni per costruire insieme un Paese migliore
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
14:23
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il lavoro che verrà fatto nei prossimi cinque anni sarà “cruciale, determinante” per il futuro dell’Italia: “Apriamo un dialogo”, “avviamo un percorso da fare insieme”, “l’obiettivo è costruire un Paese migliore”. Così, i giovani di Confindustria chiamano al confronto i leader di tutte le forze politiche.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’occasione è data dalla possibilità di tornare ad un evento ‘in presenza’ per l’appuntamento con il tradizionale convegno di inizio estate in Liguria, che celebra i suoi 50 anni: a Genova il 9 luglio (e non a Rapallo per ragioni organizzative di sicurezza sul fronte Covid) oltre alla consueta presenza di esponenti del Governo, con i ministri Elena Bonetti, Roberto Cingolani e Renato Brunetta, sono attesi anche Giorgia Meloni, Enrico Letta, Giuseppe Conte, Matteo Salvini, Antonio Tajani, Matteo Renzi. Non è casuale.
Gli inviti sono stati inviati “per chiedere a ciascun leader politico, con le medesime regole di ingaggio, qual è la sua visione di futuro del Paese” anticipa il presidente dei Giovani Imprenditori, Riccardo Di Stefano. “La scelta di aprire un dialogo, oggi, con i vertici delle forze politiche è determinante, è cruciale: per trasformare questa ripartenza non è sufficiente essere ottimisti. Da solo il Pnrr, per quanto sia uno stanziamento straordinario di risorse, non è sufficiente per risanare il Paese. Serve un progetto di lungo periodo. Servono visione, metodo, tempo”, avverte: “Abbiamo quindi voluto confrontarci con chi necessariamente sarà protagonista dell’attuazione del Pnrr nei prossimi anni”, guardando anche alla fase che si aprirà nel Paese dopo il Governo di Mario Draghi. I giovani di Confindustria apprezzano “il lavoro, l’autorevolezza, la capacità del premier e del suo governo” ma sono anche “consapevoli che non esiste un Draghi di riserva, che i partiti dovranno riprendere le redini del Governo”. Così rivolgono alla politica “alcune richieste”; “Noi crediamo che occorra aprire una nuova fase di riforme a partire dal quella degli ammortizzatori sociali e delle politiche attive del lavoro ma anche di puntare sull’open innovation, sulla formazione, sul rientro dei cervelli nel nostro paese, su investimenti sulla ricerca e sul binomio tra investimenti e industria”.
L’avviso comune siglato da parti sociali e Governo sulle riforme per il lavoro “è determinante. Noi crediamo che gli attuali strumenti non siano adeguati per gestire la grande transizione del lavoro in atto e occorre farlo, in questo momento storico, con una condivisione quanto più ampia possibile”. Non è l’unico fronte che gli industriali aprono per le riforme: “Parleremo del fisco, della pubblica amministrazione, della giustizia civile, delle sfide della sostenibilità e della digitalizzazione delle imprese”. E “da giovani”, c’è “il tema degli investimenti misti, di una alleanza nuova pubblico-privato: è una priorità. Non possiamo costruire il futuro se i nostri coetanei non investono per primi e non progettano il loro futuro nel nostro Paese”; “L’obiettivo non è mai stato quello di tornare all’Italia pre-pandemica che aveva una produttività molto bassa”, prosegue Riccardo Di Stefano, imprenditore palermitano, classe 1986, da giugno 2020 leader dei Giovani Imprenditori di Confindustria: ora “l’obiettivo è costruire un Paese migliore, e che non sia migliore solo dal punto di vista dei dati economici ma che sia anche un Paese sempre più in grado di integrare le donne in tutti i processi della società e che rimetta al centro i giovani. Abbiamo molta speranza che il Pnrr sia l’occasione per rimettere al centro le politiche giovanili che sono state per troppo tempo appannaggio esclusivamente dei comizi elettorali, della demagogia politica, ma mai al centro di un vero progetto Paese”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Banche: Enria, preoccupato per elevata esuberanza mercati
Rischio perdite per istituti di credito con correzione repentina
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
15:24
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono molto preoccupato perché in questo momento c’è un’elevata esuberanza nei mercati finanziari, soprattutto in alcuni segmenti che si sono nutriti di un’elevata leva da parte dei principali operatori, che non sono direttamente le banche ma spesso finanziati dalle banche stesse e questo tipo di fenomeno rischia di dare vita a perdite significative per le banche nel caso ci siano correzioni repentine nelle valutazioni di queste attività”. E’ l’allarme che ha lanciato il Presidente del Consiglio di vigilanza della Bce, Andrea Enria, alla Commissione Finanze del Senato, spiegando che correzioni repentine “sono assolutamente possibili non solo se ci fosse una recrudescenza dei contagi, ma anche in caso di aggiustamento delle aspettative da parte degli investitori, riguardo all’inflazione e quindi a un possibile aggiustamento nel medio termine del tasso di interesse”.
E “questo è un vero rischio”, ha concluso Enria.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Cina: stretta su quotazioni all’estero, nuove norme su Ipo
Governo, linee guida su sicurezza e flussi dati transfrontalieri
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 luglio 2021
15:27
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina inasprirà le regole per le società che cercano di quotarsi all’estero e cambierà il processo di approvazione per le Ipo, nell’ambito di misure che potrebbero ostacolare i tentativi delle compagnie domestiche di raccogliere fondi negli Usa.
Il governo di Pechino, nelle nuove linee guida diffuse dall’agenzia Xinhua, ha affermato che i regolatori devono rafforzare la “cooperazione normativa transfrontaliera” e modificare leggi e regolamenti “sulla sicurezza dei dati, sul flusso di dati transfrontalieri e su altre informazioni riservate”.   MONDO   POLITICA

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ue spinge su finanza verde, arriva standard su Green bond
E una nuova strategia per includere Pmi nella transizione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 luglio 2021
15:44
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mercato sempre più ampio dei Green bond, le obbligazioni legate ad attività economiche con impatto positivo per l’ambiente, arriva uno standard europeo. La Commissione Ue ha proposto oggi un regolamento che crea il primo standard “volontario” per il ‘Green Bond Ue’ (EUGBS), con l’obiettivo di rendere gli investimenti più sicuri e attirare gli investitori privati in progetti ad alto valore ambientale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I bond che vorranno avere il bollino EUGBS dovranno rispondere a severi criteri di sostenibilità fissati dalla Commissione.
Per gli obiettivi del Green Deal al 2030, ricorda il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis, “servono 350 miliardi l’anno di investimenti aggiuntivi e il settore pubblico non può farlo da solo”.
“Dobbiamo intensificare la cooperazione globale sulle questioni climatiche e ambientali e la proposta del Green Bond risponde alle esigenze degli investitori di uno strumento affidabile quando si investe in modo sostenibile”, ha aggiunto la Commissaria alla finanza sostenibile Mairead McGuinness. Il regolamento sui Green Bond è accompagnato da un documento strategico per facilitare l’accesso alla finanza sostenibile alle Pmi e ai consumatori, rafforzare la capacità delle banche e degli intermediari finanziari rispetto al rischio climatico e ambientale, e incoraggiare l’integrazione di criteri su capitale naturale e biodiversità nei sistemi di rendicontazione, nei rating creditizi e nelle regole contabili.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa prosegue debole dopo Wall Street, Milano -0,1%
A Piazza Affari in rosso le banche. Euro debole sul dollaro
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2021
15:48
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee proseguono deboli dopo l’avvio di Wall Street. Sotto i riflettori restano le frizioni tra i Paesi dell’Opec+ e il conseguente andamento del prezzo del petrolio con il Wti che scende a 74,87 dollari al barile e il Brent a 76,06 dollari.
Tra gli investitori restano i timori per l’inflazione e per i contagi della variante delta del coronavirus. Sul fronte valutario l’euro sul dollaro scende a 1,1836 a Londra.
L’indice d’area stoxx 600 è in rialzo dello 0,2%. in calo Londra (-0,2%), Francoforte, Parigi e Milano (-0,1%), piatta Madrid (+0,01%). Sui listini pesano le banche (-1%), le Tlc (-0,3%) e l’energia (-0,2%) mentre sono in terreno positivo l’informatica (+0,8%) e le utility (+0,5%).
A Piazza Affari scivolano Tenaris (-3,1%) e Tim (-2,3%). Male anche le banche con Banco Bpm (-2,1%) e Mediobanca (-2%). In rosso Bper (-1,8%), Intesa e Unicredit (-1,5%) mentre è piatta Mps (+0,04%). In calo Eni (-0,4%) e Saipem (-0,6%). Sugli scudi Recordati (+2,1%). Bene Diasorin (+1,8%), Atlantia e Enel (+1,2%).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo guarda a talento femminile e inclusione
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2021
08:35
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Politiche di inclusione, parità di genere intese come risorse strategiche per la crescita e l’innovazione aziendale. E’ su questi temi che ruota il convegno on-line dedicato al premio ‘Women value company 2021′, nato dalla collaborazione tra Intesa Sanpaolo e la Fondazione Marisa Bellisario per la valorizzazione del talento imprenditoriale femminile.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
All’evento intervengono tra gli altri, Anna Roscio, responsabile sales & marketing Imprese Intesa Sanpaolo, Lella Golfo, presidente Fondazione Marisa Bellisario, Elena Bonetti, ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Stefania Trenti, responsabile Industry research Intesa Sanpaolo, Alessandra Faiella, autrice e attrice teatrale. A moderare l’appuntament