Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Usa: dem rivoluzionano primarie per dare voce subito a minoranze

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – WASHINGTON, 01 DIC – Joe Biden e il partito
democratico si preparano a rivoluzionare le primarie per le
presidenziali del 2024 facendole partire non più dall’Iowa, come
succede da mezzo secolo, ma dal South Carolina il 6 febbraio,
seguito da Nevada e New Hampshire la settimana successiva (13
febbraio), quindi da Georgia (20 febbraio) e Michigan (27 dello
stesso mese). Lo scrivono i media Usa.
   
La proposta, avanzata dallo stesso Biden, riflette la sua
traiettoria politica nel 2020, quando arrivò quarto in Iowa e
quinto in New Hampshire (entrambi Stati a maggioranza bianca),
imprimendo una svolta alla sua campagna proprio in South
Carolina (dove c’è un’ampia popolazione afroamericana), prima di
proseguire la sua marcia vincente in Nevada, Georgia e Michigan.
   
Una proposta che mira a dare fin dall’inizio più voce nel
processo di selezione del ‘nominee’ agli afroamericani e alle
altre minoranze, vera ossatura del partito, come ha spiegato il
presidente in una lettera alla direzione dem. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Cinema, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Sangiuliano, promuoveremo "Via Appia" per Lista Unesco

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – ROMA, 01 DIC – “Il MiC, in sinergia con la
Farnesina, continuerà a svolgere un ruolo di primo piano
all’UNESCO e ad assicurare la attuazione delle Convenzioni e dei
programmi culturali adottati nell’ambito della organizzazione
parigina. Penso alla Convenzione sulla Protezione del Patrimonio
Mondiale di cui abbiamo appena celebrato i 50 anni: anche grazie
ai finanziamenti UNESCO, rafforzeremo l’attività di
salvaguardia, monitoraggio e assistenza dei siti iscritti nella
Lista del Patrimonio Mondiale”. Lo ha detto il ministro della
Cultura, Gennaro Sangiuliano, in audizione davanti alle
Commissioni Cultura di Camera e Senato.
   
“Ci faremo inoltre promotori come Ministero della candidatura
della “Via Appia. Regina Viarum” per l’iscrizione nella Lista,
un obiettivo condiviso da quattro regioni e oltre cento enti
locali – ha proseguito -. Nell’ambito invece della Convenzione
sulla Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale,
puntiamo nel 2023 a promuovere l’iscrizione dell'”Arte del Canto
Lirico Italiano”, una eccellenza della nostra cultura che
dobbiamo valorizzare nella nostra proiezione internazionale.
   
Così di altre eccellenze immateriali che sono al nostro studio”.
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Cinema, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Radici, 50 anni per album cult di Guccini, esce cofanetto

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – ROMA, 01 DIC – “Radici” è considerato l’album
capolavoro di Francesco Guccini e per celebrarne il 50°
anniversario dalla sua pubblicazione, esce il 2 dicembre un
esclusivo cofanetto in edizione limitata e numerata, contenente
un LP 180 gr trasparente, un cd e il poster con la memorabile
immagine di copertina.
I brani sono stati rimasterizzati dai nastri originali.
   
Registrato a Milano nella primavera del 1972, Radici è il quarto
album di Francesco Guccini, che è anche autore di tutti i testi
e delle musiche. L’album si caratterizza per la cura rivolta
alla parte musicale, lontanamente influenzata dalle tendenze
progressive tipiche del periodo. L’album contiene La Locomotiva,
una delle canzoni più celebri di Guccini, immancabilmente
eseguita alla fine di ogni suo concerto.
   
Prodotto da Pier Farri, gli arrangiamenti sono di Pier Farri,
Francesco Guccini e Vince Tempera, mentre il tecnico del suono è
Ezio De Rosa. Insieme a Guccini (voce, chitarra), suonano
Deborah Kooperman (flauto, chitarra, banjo), Vince Tempera
(tastiera), Maurizio Vandelli (mellotron), Gigi Rizzi (chitarra
elettrica), Ares Tavolazzi (basso) e Ellade Bandini (batteria).
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

TG2 Post del 01/12/2022

Tempo di lettura: < 1 minuti

Tg2 Post

Tg2 Post

REDAZIONE:

  • direttore: GENNARO SANGIULIANO
  • vicedirettore: MASSIMO D’AMORE


source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Qatar 2022, Costa Rica-Germania 2-4. I tedeschi allungano con Fullkrug al 90'

Tempo di lettura: < 1 minuti
Qatar 2022, Costa Rica-Germania 2-4. I tedeschi allungano con Fullkrug al 90′

Dopo il controllo al Var, la Germania vede assegnarsi la quarta rete. Sanè di petto mette per Fullkrug, in posizione regolare, che appoggia in rete. Tedeschi a caccia di un’impossibile salvezza

source

Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Juventus, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Piemonte, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Joe Biden: Emmanuel Macron non è soltanto il leader della Francia ma anche dell'Europa

Tempo di lettura: 4 minuti
La Francia è il “più antico” alleato degli Stati Uniti e un “partner incrollabile nella causa della libertà“. Così il presidente Joe Biden, rivolto a Emmanuel Macron, nel breve discorso pronunciato dopo gli onori militari resi al presidente francese alla Casa Bianca. L’alleanza tra i due Paesi, ha proseguito Biden, “rimane essenziale per la reciproca difesa” e come alleati, Francia e Stati Uniti, insieme ai partner della Ue e del G7 “stanno affrontando le ambizioni di conquista di Vladimir Putin” nella sua “guerra brutale” contro l’Ucraina, che “ancora una volta ha distrutto la pace in Europa”. I due Paesi, ha detto ancora Biden “stanno ancora una volta difendendo i valori della democrazia e i diritti umani”. Il presidente Usa ha quindi reso omaggio alla Francia, citando il motto, “liberté, egalité, fraternité”.

“Vogliamo una pace sostenibile con il pieno rispetto della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina” ma “anche una nuova architettura per una pace sostenibile”. Così Macron prima dell’inzio del bilaterale. “Sono tempi molto difficili. Francia e Stati Uniti sin dall’inizio della guerra hanno cooperato a stretto contatto per aiutare Kiev a resistere. Faremo fronte alle conseguenze della guerra”, ha aggiunto.

COMUNICATO CONGIUNTO

“Possiamo avere piccole differenze con la Francia, ma le sfide sono comuni“. Per Biden, “non siamo mai in disaccordo sulle questioni fondamentali”, ha sottolineato.

Nella nota congiunta diramata dopo l’incontro i due presidenti “condannano con forza la guerra di aggressione illegale della Russia contro l’Ucraina e sottolineano che colpire intenzionalmente civili e infrastrutture civili costituisce crimine di guerra i cui perpetratori devono essere chiamati a rispondere”.

“Sono pronto a parlare con Putin se mostra segnali di volere cessare la guerra, ma finora non lo ha fatto”. Lo ha detto Biden mentre il Macron ha affermato che la Francia non “farà mai pressioni su Kiev” per “un compromesso inaccettabile” e ha anticipato che “continuerà a parlare con Putin perché  costantemente cerchiamo le condizioni per la pace. Cerchiamo sempre di prevenire l’escalation e arrivare a risultati concreti”

Stati Uniti e Francia ribadiscono il proseguimento del  loro sostegno per la difesa, da parte dell’Ucraina, della sua  sovranità e integrità territoriale, inclusa l’assistenza politica, di sicurezza, umanitaria ed economica per tutto il tempo che ci vorrà. Questo comprende lo stanziamento di risorse significative per sostenere la resilienza civile dell’Ucraina in inverno, incluso l’aumento della consegna di sistemi di difesa aerea ed equipaggiamenti necessari per riparare la rete elettrica”.

Francia e Stati Uniti “estenderanno  la cooperazione nel settore della difesa, sulle capacità avanzate e tecnologie chiave cruciali per la deterrenza e la difesa futura”,  hanno stabilito Emmanuel Macron e Joe Biden nel loro incontro di oggi impegnandosi a “coordinarsi” per affrontare le sfide portate dalla Cina all’ordine internazionale, come il rispetto dei diritti umani, e a “lavorare con la Cina su problemi importanti, come il cambiamento climatico”.

Un altro capitolo della dichiarazione congiunta è dedicato all’Iran, sia per quanto riguarda il contrasto al supporto alla Russia, nella guerra contro l’Ucraina, sia sul fronte  delle armi nucleari con l’obiettivo di impedire all’Iran di dotarsi di un’arma nucleare. I due presidenti hanno dichiarato che “intraprenderanno sforzi congiunti volti a rafforzare ulteriormente il quadro internazionale che limita la proliferazione delle tecnologie missilistiche iraniane e dei veicoli aerei senza pilota nella regione e hanno elogiato “gli iraniani che sono scesi in piazza per mesi dopo la morte di una giovane” esprimendo “il loro rispetto per il popolo iraniano, in particolare per le donne e i giovani che stanno coraggiosamente protestando per ottenere la libertà di esercitare i propri diritti e le libertà fondamentali, che lo stesso Iran ha sottoscritto e sta violando”.

Nella conferenza congiunta è stato toccato anche l’argomento inflazione e si è parlato dell’Inflation Reduction Act americano. Biden si è detto disposto a modificarlo per evitare che danneggi le aziende del settore verde in Europa, in risposta alle richieste avanzate dall’omologo francese, Emmanuel Macron, durante il loro incontro. “Ci sono cambiamenti che possono essere apportati”, ha detto Biden in una conferenza stampa. La normativa, che prevede il più grande investimento nella storia degli Stati Uniti nell’energia verde, offre anche incentivi fiscali a quelle aziende che utilizzano componenti realizzati in Nord America per promuovere la transizione verso l’energia pulita, cosa che la Francia rifiuta considerandola una misura protezionistica. Continueremo a creare posti di lavoro nel settore manifatturiero in America, ma non a spese dell’Europa”.

Macron e Biden hanno sottoscrito un documento che tocca 15 temi, sviluppati in 30 paragrafi. Dall’Ucraina alle relazioni Transatlantiche. Dall’Iran alla Cina alla regione dell’Indopacifico, senza dimenticare l’Africa, l’Energia, il Medio Oriente, il clima, l’istruzione, la disinformazione e il cyberspazio, la salute globale e la sicurezza alimentare, l’architettura della finanza, l’economia e le catene di rifornimento. 

Gli Stati Uniti e la Francia intendono continuare a lavorare con i partner e gli alleati per coordinare gli sforzi di assistenza, inclusa la conferenza  internazionale che si terrà a Parigi il 13 dicembre 2022. Intendono inoltre continuare a fornire un solido sostegno diretto al bilancio dell’Ucraina e sollecitare le istituzioni finanziarie internazionali ad aumentare il loro sostegno finanziario”.

Lo scambio dei regali

 “La nostra storia è stata plasmata dal coraggio delle donne e degli uomini che hanno attraversato l’Atlantico, portando nel cuore la fiamma della libertà. Oggi quella fiamma arde più intensamente che mai e l’alleanza tra le nostre due nazioni rimane essenziale per la nostra reciproca difesa”, ha dichiarato Biden nella cerimonia di accoglienza del presidente francese nel giardino della Casa Bianca. Il presidente americano ha ricordato che oggi è la Giornata mondiale dell’AIDS e ha ribadito l’impegno condiviso di Stati Uniti e Francia nel porre fine all’epidemia di AIDS entro il 2030. Macron, all’arrivo, ha regalato a Biden un vinile e un CD della colonna sonora originale del film di Claude Lelouch “Un Homme et une Femme”, che è il film che Biden e la first lady sono andati a vedere al loro primo appuntamento. 

Inoltre, ha regalato al presidente una coppa del 2012 della casa Christofle, che è un omaggio all’epoca in cui Christofle attraversò l’Atlantico a bordo della nave Normandie, uno dei primi collegamenti tra la Francia e gli Stati Uniti.

La first lady francese Brigitte Macron regalerà a Jill Biden “Madame Bovary”, di Gustave Flaubert, assieme a “La peste, La caduta, L’esilio e il regno e Saggi selezionati”, di Albert Camus.

Anche Biden ha omaggiato il suo omologo con una serie di regali: una collezione di vinili dei più grandi musicisti americani, la riproduzione di uno specchio appeso nella West Wing della Casa Bianca realizzato con il legno di un albero caduto nella residenza presidenziale e un copia del brevetto del fonografo di Thomas Edison del 1877. Alla premiere dame Brigitte, la first lady Jill Biden ha donato un ciondolo in oro e smeraldo realizzato da un artista franco-americano.

source

Aggiornamenti, Cinema, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Sorrisi e Canzoni consegna al sindaco Sala il telegatto

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – MILANO, 01 DIC – Il sindaco di Milano Giuseppe Sala
ha ricevuto oggi da Tv Sorrisi e Canzoni con il nuovo Telegatto,
il premio per lo spettacolo che in occasione dei 70 anni della
rivista è diventato un’opera d’arte green.
   
A consegnare il premio è stato il direttore Aldo Vitali. Il
motivo è “l’attenzione profusa dal Comune di Milano a sostegno
dei nuovi talenti dello spettacolo, attraverso le Scuole
Civiche. Un impegno – sottolinea una nota del magazine –
promosso insieme a Sorrisi che, quest’anno, in collaborazione
con il Comune di Milano e le Scuola Civiche Paolo Grassi e
Luchino Visconti, OnDance di Roberto Bolle e il progetto Facce
nuove di Italia Music Lab, offrirà delle borse di studio come
contributo concreto per la valorizzazione dei percorsi formativi
dei giovani artisti nel mondo del cinema, del teatro, della
danza e della musica.
   
“Con questo Telegatto – ha spiegato Vitali – vogliamo
ringraziare il sindaco di Milano, l’assessore alla Cultura
Tommaso Sacchi e tutto il Comune: un simbolo di amicizia e di
riconoscenza per il Patrocinio concesso all’evento per i 70 anni
di Tv Sorrisi e Canzoni e la collaborazione appena avviata”.
   
“Abbiamo deciso di partire da qui – ha aggiunto – con un
progetto per aiutare i giovani che saranno il futuro di questo
settore”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Calcio, Cinema, Cronaca, ECONOMIA, Medicina, Salute e Benessere, Mondo, Notizie, Politica, Scienza, Spettacoli Musica e Cultura, Sport, Tecnologia, tutte le regioni italiane: ultimissime notizie in tempo reale sempre aggiornate, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Roma conferisce a Patrick Zaki cittadinanza onoraria

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – ROMA, 01 DIC – L’assemblea capitolina ha approvato
all’unanimità la delibera per conferire la cittadinanza onoraria
a Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna.
   
Il voto è stato accolto dagli applausi dei consiglieri e del
pubblico in aula. “Roma, anche perché capitale d’Italia, deve
rappresentare un baluardo nella tutela e diffusione dei diritti
umani – si legge nell’atto- e il conferimento della cittadinanza
onoraria a Patrick Zaki intende testimoniare vicinanza e
sostegno della città di Roma ad un giovane ricercatore e un
importante segnale di solidarietà e supporto a tutte e tutti
coloro che vengono ingiustamente detenuti e condannati in
violazione dei diritti umani”. “Sono onorato, spero di venire a
Roma”, la replica di Zaki. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Cinema, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Coro Polifonico friulano di Ruda si esibisce a Malta

Tempo di lettura: < 1 minuti

(ANSA) – TRIESTE, 01 DIC – Il Coro Polifonico di Ruda sarà in
trasferta a Malta, il 2 e 3 dicembre, su invito dell’Ambasciata
d’Italia di La Valletta e del locale Fogolar Furlan. Il coro,
diretto da Fabiana Noro e accompagnato al pianoforte da
Ferdinando Mussutto, si esibirà il 2 dicembre (h.18.30), nella
chiesa di santa Caterina, a La Valletta; il 3 nella St. Julian
Parish Church di Sliema (h.20.30). La trasferta si inserisce nel
progetto CantaNatale del coro sostenuto dal Mic e dalla Regione
Fvg.
   
Il programma è incentrato sulla musica sacra di autori
europei tra ‘800 e ‘900, in particolare musiche di Cesnokov,
Schubert, Bortnianski, Casals, Sato, Lauridsen, Miani, Whitacre
e Adams. E’ in programma anche un assolo al pianoforte di
Bach/Busoni, il Preludio-Corale Wach auf, ruf uns die Stimme.
   
Il Polifonico, che ha vinto oltre 50 premi ai più importanti
concorsi corali internazionali, è stato in tournée dagli Usa al
Brasile, dall’Argentina alla Russia, dalla Mongolia alle
Filippine fino alla Cina e quasi in tutti i paesi europei. I più
importanti compositori italiani ed europei hanno scritto per
questo coro che tra le sue caratteristiche ha l’impegno a
proporre musiche ricercate, nuove e in grado di coinvolgere il
pubblico. Fabiana Noro lo dirige dal 2003. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Aggiornamenti, Cinema, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora, VIAGGI E VACANZE: TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, VIDEO NOTIZIE

Libriamoci 2022, raggiunte 4.093 scuole tra presenza e online

Tempo di lettura: 2 minuti

(ANSA) – ROMA, 01 DIC – Ha raggiunto 4.093 scuole, tra
modalità in presenza e online, con oltre 477.709 studenti
coinvolti in 13.665 attività e la preziosa collaborazione di
27.823 lettori volontari, la nona edizione di ‘Libriamoci.
   
Giornate di lettura nelle scuole’, che si è svolta dal 14 al 19
novembre. Cinquantanove le case editrici che hanno accolto
l’invito di Libriamoci a coinvolgere i propri autori.
   
La campagna – promossa dal ministero della Cultura,
attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal ministero
dell’Istruzione – direzione generale per lo Studente,
l’Integrazione e la Partecipazione – ha avuto come tema
istituzionale ‘Se leggi sei forte!’. Tre i filoni dai quali
trarre liberamente ispirazione: La forza della parole, I libri,
quelli forti… e Forti con le rime. Novità 2022 è stata
‘Libriamoci Off’, la modalità di adesione rivolta a coloro che,
non potendo svolgere progetti di lettura nella settimana del
tradizionale appuntamento, hanno potuto comunque partecipare
iscrivendo le proprie iniziative da svolgere nel periodo
compreso tra il 20 novembre e il 22 aprile.
   
“La forza delle parole evocata dal tema istituzionale di
questa edizione è emersa con tutta la sua vitalità nelle
migliaia di iniziative organizzate durante la settimana di
Libriamoci, in presenza e in digitale” commenta Angelo Piero
Cappello, direttore del Centro per il libro e la lettura. “Dai
gruppi di lettura online ai podcast, dalle serie tv agli
audiolibri, abbiamo assistito al fiorire del dialogo tra il
libro e le altre forme di comunicazione, a dimostrazione di
quanto i perimetri che ne definiscono i diversi linguaggi si
stiano ampliando e intrecciando” ha sottolineato il direttore
del Cepell.
   
Ad aprire le danze è stato, il 14 novembre a Ladispoli
(Roma), Daniele Mencarelli, cerimoniere d’eccezione.
   
L’appuntamento è stato parte di A scuola di lettura, il progetto
della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci in collaborazione con
il Centro per il libro e la lettura che, oltre a Mencarelli, ha
portato nelle classi di molte città italiane alcuni degli autori
che partecipano al Premio Strega Giovani e al Premio Strega
Ragazze e Ragazzi.
   
Particolarmente nutrita in questa edizione la partecipazione
dei Comuni firmatari dei Patti per la lettura delle Città che
leggono. Come di consueto anche la nona edizione Libriamoci si è
svolta nel segno dell’alleanza tra il Centro per il libro e
#ioleggoperché, l’iniziativa promossa dell’Associazione Italiana
Editori. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA