Cronaca tutte le notizie in tempo reale in costante aggiornamento! SEGUILE!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 27 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:25 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

ALLE 01:20 DI SABATO 11 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Appalti Comune Nisseno, ordinanza per 16
Indagini Cc e Gdf, tra destinatari anche amministratori
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SANTA CATERINA VILLERMOSA (CAL
10 luglio 2020
04:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Appalti concessi con affidamento diretto a imprenditori ‘amici’: è il tema dell’inchiesta della Procura di Caltanissetta sul Comune di Santa Caterina Villermosa sfociata nell’esecuzione di un’ordinanza cautelare nei confronti di 16 indagati. Tra i destinatari del provvedimento, eseguito da carabinieri e Guardia di Finanza, alcuni componenti della locale amministrazione comunale, imprenditori e dirigenti pubblici. Ad alcuni degli indagati è contestata, tra l’altro, l’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro la pubblica amministrazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Appalti,arrestati vertici comune Nisseno
Pm, ‘gestivano gare sotto soglia, assegnati lavori per 7,5 mln’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SANTA CATERINA VILLARMOSA
10 luglio 2020
09:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un’associazione per delinquere che negli anni avrebbe gestito appalti ‘sotto soglia’ per circa 7,5 milioni di euro, con affidamento diretto a imprenditori compiacenti. E’ l’accusa contestata al sindaco di Santa Caterina Villarmosa, Antonino Fiaccato, al suo vice, Angelo Macaluso, e a un assessore della sua giunta, Giuseppe Di Natale. I tre sono stati posti agli arresti domiciliari da carabinieri e guardia di finanza in esecuzione di un’ordinanza cautelare del Gip di Caltanissetta, su richiesta della locale Procura, nei confronti di 16 indagati. Per Calogero Rizza, indicato come “interfaccia tra la politica e gli imprenditori” è stato disposto l’obbligo di dimora. Tre funzionari pubblici sono stati sospesi dal servizio per quattro imprenditori il divieto di esercitare la loro attività. Per altri tre imprenditori è stato disposto l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza e per due liberi professionisti la sospensione dall’esercizio della professione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Agrigento, detenuto tenta il suicidio
Sappe, tempestivo intervento del poliziotto penitenziario
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AGRIGENTO
10 luglio 2020
09:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Un detenuto, 20 anni, ha tentato giovedì sera il suicidio nella propria cella, impiccandosi alle sbarre della finestra con un lenzuolo, ma per fortuna è stato salvato dal tempestivo intervento del poliziotto penitenziario di servizio nel carcere di Agrigento”. Lo rende noto Calogero Navarra, segretario nazionale per la Sicilia del Sappe. “E’ solamente grazie ai poliziotti penitenziari, gli eroi silenziosi del quotidiano a cui va il nostro ringraziamento per quello che fanno ogni giorno, se il numero delle tragedie in carcere è fortunatamente contenuto – aggiunge -. E’ evidente a tutti che è necessario intervenire con urgenza per fronteggiare le costanti criticità penitenziarie. Il suicidio è spesso la causa più comune di morte nelle carceri”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In taxi con 400mila euro di hashish, tre
Nella notte a Torino, stupefacente era nascosto in un trolley
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
09:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Trasportavano in taxi 50 chili di hashish all’interno di un trolley. Tre persone, due uomini e una donna, sono state arrestate questa notte dai carabinieri di Torino.
I militari hanno notato due di loro scendere dal taxi con la valigia, che trasportavano a fatica in direzione di un residence nel centro di Torino. Il terzo complice è arrivato in loro soccorso per aiutarli nel trasporto. Una volta aperto il trolley, al suo interno c’erano i circa 50 chili di hashish, suddivisi in panetti da 500 grammi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri la droga, se venduta al dettaglio, avrebbe fruttato fino a 400 mila euro. Nella stanza dei tre, finiti in manette, sono stati trovati anche 3 mila euro in contanti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dresscode borsiste,Bellomo torna arresti
Accusato maltrattamenti a ex corsiste sua scuola per magistrati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
10 luglio 2020
09:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex giudice del Consiglio di Stato Francesco Bellomo torna agli arresti domiciliari. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Bari in sede di rinvio dalla Cassazione che a gennaio aveva annullato il provvedimento con il quale, il 29 luglio 2019, il Tribunale del Riesame di Bari aveva revocato gli arresti domiciliari, disponendo la misura alternativa della interdizione per 12 mesi. La vicenda è quella relativa ai presunti casi di maltrattamento su quattro donne, tre ex borsiste e una ricercatrice della sua Scuola di Formazione per la preparazione al concorso in magistratura ‘Diritto e Scienza’. Secondo l’accusa, Bellomo imponeva loro dress code e codici di comportamento, e avrebbe copito un tentativo di estorsione nei confronti di un’altra ex corsista per averla costretta a lasciare il lavoro in una emittente locale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Diego De Silva, non credo in retorica del dolore
A Polignano con nuovo romanzo in cui Malinconico ha il cancro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
09:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘I VALORI CHE CONTANO’, DIEGO DE SILVA (EINAUDI)  – Sta tutto nel sottotitolo, ‘avrei preferito non scoprirli’, il senso del nuovo romanzo di Diego De Silva, ‘I valori che contano’ (Einaudi) dove l’avvocato Vincenzo Malinconico si ammala di cancro, ma continua a fare la sua vita e non abbandona la leggerezza. “Il sottotitolo è una specie di sberleffo al luogo comune secondo il quale è nelle tragedie che si scoprono i valori della vita. Dal cancro non si impara nulla, si impara la fragilità e precarietà della vita. Ci si può arrivare per altri versi” dice De Silva, al Festival Il Libro Possibile di Polignano a mare (Bari) che si concluderà l’11 luglio, con il suo romanzo a cui ha pensato mentre era in ospedale per gli accertamenti e l’impostazione della cura per un linfoma, scoperto fortunatamente all’inizio, da cui è guarito.
“La malattia è un’emergenza in cui la vita ti si rivolta contro e devi imparare ad affidarti alla scienza. Ti metti nelle mani di chi ti dice questo è quello che possiamo fare. Non è una semplice vicenda personale, riguarda tutti” racconta lo scrittore. “Avevo intenzione di scrivere un libro. Poi, da un giorno all’altro mi sono trovato in ospedale con un linfoma, scoperto per fortuna nel nascere e quindi sono riuscito a trovare una cura e a guarire. In quei giorni, mentre facevo gli accertamenti, Malinconico, che per me è una specie di voce, una tonalità musicale, mi faceva battute nell’orecchio e ho deciso ‘ il prossimo libro te lo scrivi tu’. Spero di averlo raccontato con un po’ di leggerezza. Il limite del tumore è che il ragionamento è drammatico. Ci sono pagine commoventi però la voce di Malinconico riesce ad alleggerire questo tema. E’ sempre il doppio binario di Maliconico, legale e sentimentale” racconta De Silva.
Così come non crede che con il cancro si scoprano i valori della vita, De Silva, 56 anni, è convinto che non si diventi migliori dopo la pandemia. “E’ una bufala che il Covid 19 ci avrebbe resi migliori come paese. Come collettività dovremmo fare in modo che quello che è successo serva a qualcosa, ma l’impressione è che complessivamente ci sia un senso di rimozione collettiva, la gente vuole dimenticare questa lunga carcerazione domestica” dice lo scrittore al suo quinto libro con Malinconico e applaude a “realtà come Il Libro Possibile, non poteva esserci titolo più azzeccato in questo momento, che cercano ostinatamente di resistere”.
Al di là della retorica del dolore che ti fa scoprire i valori della vita” per lo scrittore “conta quello che fai tu, le responsabilità che ti assumi e che dovresti avere anche prima. Non devi aspettare di farti male”.
Ma quali sono i valori che contano? “Sono quelli a cui tutti vorremmo ispirarci: l’amore, l’amicizia, la solidarietà, la responsabilità di quello che fai che riguarda anche le persone che non conosci”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel romanzo la vicenda del tumore per Malinconico “non è centrale, continua a fare la sua vita anche nella malattia. Oggi si guarisce nel 60-70% dei casi per i linfomi” spiega lo scrittore che sta lavorando alla sceneggiatura di una serie tv su Malinconico per la Rai. “Se tutto va bene per Rai1 o Rai2. Non sappiamo ancora chi sarà il regista” annuncia.
E della fortuna che ha avuto Malinconico, l’avvocato delle cause perse e dei disastri sentimentali, che nel corso dei cinque libri è invecchiato, lo scrittore dice: “Piace tanto perché ha dei limiti e non li nasconde e fa ridere in maniera non stupida. Da lettore amo i libri che fanno ridere e pensare e sono pochi, un po’ come Woody Allen, ti fa ridere perché è intelligente” dice a poche ore dall’incontro con il pubblico del festival nella nuova location del Lungomare Colombo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fiona May, la sfida teatrale con “Maratona di New York”
Tournée in Sardegna, “durante lockdown ho avuto paura”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
10 luglio 2020
20:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Amo le sfide. Lo sport mi ha insegnato a vincere ma anche a perdere, bisogna saper affrontare anche le delusioni e gli imprevisti, fondamentale è non perdere la speranza”. Si presenta così Fiona May, protagonista con Luisa Cattaneo dello spettacolo teatrale “Maratona di New York” di Edoardo Erba, dal 30 luglio in Sardegna tra Arzachena, Tempio, Macomer e Lanusei per la Stagione Cedac. L’ex campionessa mondiale di salto in lungo interpreta “una donna forte, in un certo senso un po’ aggressiva, ma questo è il suo atteggiamento verso la vita, è una donna combattiva a differenza della sua migliore amica, più fragile – racconta – lo spettacolo è insieme ‘fisico’ e psicologico, noi corriamo e recitiamo insieme, e questo riflette l’amicizia fra donne”.
“Maratona di New York” è un viaggio nell’universo femminile: la fortunata pièce, con la regia di Andrea Bruno Savelli, rappresenta “una nuova sfida” per l’atleta, già vincitrice della 3/a edizione di “Ballando sotto le stelle” e terza classificata a “Si può fare!”. Nata in Inghilterra, di origini giamaicane e che ha scelto come sua patria elettiva l’Italia, Fiona si è appassionata alla recitazione dopo il successo della serie tv “Butta la luna” e il felice esordio davanti alla macchina da presa in “Guinea Pig-La Cavia”, pluripremiato corto che le è valso il Golden Globe Italia. “Lo sport è parte della mia vita, mi ha insegnato a darmi degli obiettivi e impegnarmi a raggiungerli, nonostante le difficoltà e gli ostacoli, e il gusto di arrivare fino alla fine”, confessa.
La pandemia ha influenzato anche la sua esistenza. “Il lockdown è stato duro – ammette – avevo paura ma sono mamma e dovevo dare un esempio di tranquillità alle ragazze. Il virus ha cambiato il modo di vivere, per gli atleti è un momento difficile, sono state cancellate perfino le Olimpiadi. E anche in teatro con le tournée interrotte: sono contenta di poter recuperare le date in Sardegna”.
Icona della bellezza contemporanea per Yves Rocher, Fiona non è stata sfiorata se non indirettamente dall’aging e dai pregiudizi sull’età. “50 è solo un numero, io non mi sento 50 anni, anche se sono diventata più saggia, più tranquilla, mi sento più sicura adesso. Penso – spiega – che questo fenomeno nasca dalla paura, le donne intelligenti e di successo spaventano, specialmente gli uomini che non si sentono all’altezza”. “La chiave del cambiamento è l’educazione – dice convinta – è una nuova sfida: bisogna cambiare la cultura, è il tempo di una rinascita”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Hit parade, Guè Pequeno si conferma in vetta
Tra new entry, Mambolosco Boro Boro e raccolta Radio Italia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
19:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Podio della classifica dei dischi più venduti della settimana invariato rispetto a sette giorni fa, secondo le rilevazioni Fimi/Gfk. Guè Pequeno si conferma per la seconda settimana consecutiva in vetta con Mr. Fini, suo ottavo album, uscito a distanza di due anni da Sinatra. Al secondo posto stabile il rapper Ernia con Gemelli (primo posto tra i vinili), sua terza fatica discografica e al terzo Tedua con Vita Vera Mixtape, progetto che vede tra le collaborazioni nomi di primo piano della scena rap e trap italiana.
Ancora rap, in quarta posizione, per la prima new entry della settimana: è l’album Caldo, nato dalla volontà di Mambolosco e Boro Boro di celebrare l’amicizia che li lega da più di un anno e che li ha visti collaborare anche con molti altri artisti.
Subito dietro, in discesa di un gradino, c’è Ghali con Dna, che precede un’altra nuova uscita: la raccolta in doppio cd dei brani per l’estate di Radio Itaia Summer 2020.
Marracash, che ha appena conquistato il traguardo di album più venduto nei primi sei mesi dell’anno con Persona, ha perso due posizioni ed è settimo, davanti a Ketama126 con Kety Reborn, nuova edizione con cinque inediti del disco uscito nel 2019.
Chiudono la top ten, Pop Smoke con Shoot for the stars aim for the moon e Random con Montagne Russe.
Tra i singoli, si conferma al primo posto la hit estiva Karaoke dell’accoppiata d’oro Boomdabash-Alessandra Amoroso.
Ecco la classifica Fimi/Gfk degli album più venduti della settimana dal 3 al 9 luglio 2020:
1) MR. FINI, GUÈ PEQUENO (ISLAND-UNIVERSAL MUSIC)
2) GEMELLI, ERNIA (ISLAND-UNIVERSAL MUSIC)
3) VITA VERA MIXTAPE: ASPETTANDO LA DIVINA COMMEDIA, TEDUA (KURAMA S.R.L.-SONY)
4) CALDO, MAMBOLOSCO & BORO BORO (VIRGIN-UNIVERSAL MUSIC)
5) DNA, GHALI (STO RECORDS/ATLANTIC-WARNER MUSIC)
6) RADIO ITALIA SUMMER 2020, ARTISTI VARI (SOLO MUSICA ITALIANA-SONY)
7) PERSONA, MARRACASH (ISLAND-UNIVERSAL MUSIC)
8) KETY REBORN, KETAMA126 (EPIC-SONY)
9) SHOOT FOR THE STARS AIM FOR THE MOON, POP SMOKE (VICTOR VICTOR WORLDWIDE-UNIVERSAL MUSIC)
10) MONTAGNE RUSSE, RANDOM (VISORY-RECORDS BELIEVE)
Questi i singoli più scaricati:
1) KARAOKE, BOOMDABASH & ALESSANDRA AMOROSO (POLYDOR-UNI)
2) MEDITERRANEA, IRAMA (WM ITALY-WARNER MUSIC)
3) M’ MANC, SHABLO, GEOLIER & SFERA EBBASTA (ISLAND-UNI)
4) NON MI BASTA PIÙ, BABY K & CHIARA FERRAGNI (SONY MUSIC-ENTERTAINMENT SME)
5) ROSES, SAINT JHN (GODD COMPLEXX/HITCO, B1/EFFECTIVE-SME)
E questa la classifica dei vinili:
1) GEMELLI, ERNIA (ISLAND – UNIVERSAL MUSIC)
2) DNA, GHALI (STO RECORDS/ATLANTIC – WARNER MUSIC)
3) 2020 SPEEDBALL, TIMORIA (UNIVERSAL STRATEGIC-UNIVERSAL MUSIC)
4) THE DARK SIDE OF THE MOON, PINK FLOYD (PARLOPHONE-WARNER MUSIC)
5) FABRIZIO DE ANDRÉ E PFM. IL CONCERTO RITROVATO, FABRIZIO DE ANDRÉ & PFM (LEGACY RECORDINGS-SONY).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ang: giovani decisivi nel post Covid
Agenzia nazionale presenta relazione, “mettiamoli al centro”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
16:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia di oggi esce da una crisi sanitaria e si appresta ad affrontarne una sociale paragonabile a una ricostruzione, che se non vedrà coinvolti attivamente i nostri giovani, non ci consentirà di risollevare il Paese”. Così il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani (Ang) Domenico De Maio, presentando la prima relazione annuale alla Camera. “Il Paese e l’Europa tutta devono ripartire dai ragazzi che si sono impegnati in questi mesi così difficili – prosegue -, nella speranza che una luce in fondo al tunnel ci sarà. La sfida che ci attende non ammette una sconfitta”. “Nell’ultimo anno – ancora De Maio – l’Ang è intervenuta con passione, autorevolezza e competenza in questo dibattito istituzionale per provare a invertire il trend della narrazione sul mondo giovanile con un approccio che mettesse finalmente al centro dell’attenzione i nostri ragazzi, che desse loro voce, gli spazi fisici e digitali che, infine, li rendesse protagonisti del presente, non solo del futuro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: Belgio, riserva proposta da Michel ottimo segnale
Wilmes, sperare per il meglio, ma prepararsi al peggio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 luglio 2020
14:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Sperare per il meglio, prepararsi al peggio: un solido principio in politica. La proposta di una nuova riserva di adeguamento alla Brexit per contrastare le conseguenze negli Stati membri più colpiti è un ottimo segnale per avviare i negoziati”. Lo scrive su Twitter la premier belga, Sophie Wilmes, commentando la nuova proposta sul Recovery Fund e il bilancio Ue del presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Affidato incarico autopsie ragazzi Terni
Da accertamenti tecnici attesi spunti per le indagini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
10 luglio 2020
12:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato formalmente conferito stamani dalla procura di Terni l’incarico per le autopsie sui corpi di Flavio Presuttari, 16 anni, e Gianluca Alonzi, 15, trovati morti martedì scorso nelle loro abitazioni. L’esame è in programma domani e dai risultati, specie da quelli tossicologici, sono attesi elementi utili per le indagini condotte dai carabinieri.
Il difensore di Aldo Maria Romboli, in carcere con l’accusa di morte come conseguenza di altro reato, ha nominato un proprio consulente di parte.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa chiama Draghi all’Accademia Scienze
Ex presidente della Banca Centrale Europea
click d=PCLKkB9gVh5XwPcFFgaNkc…
T-Cross
Da 169€/mese TAN 5,99% TAEG 7,44% con servizi inclusi e le prime 3 rate le paga Volkswagen
Volkswagen

Scoprila

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
10 luglio 2020
12:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa ha nominato membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali Mario Draghi, ex presidente della Banca Centrale Europea.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mose, paratoie compaiono dall’acqua
Chiuderanno 3 bocche di porto separando laguna dal mare
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
12:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono spuntate dall’acqua le grandi paratoie gialle del Mose, che stamane con il via dato dal premier Conte, hanno iniziato il sollevamento nella prova generale e alle tre bocche di porto. I parallelepipedi stanno emergendo piano dal fondale. Quando la schiera sarà completata verrà separata fisicamente la laguna di Venezia dal mare aperto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Omaggio a Morricone e Beethoven, S. Cecilia rinasce dal vivo
Pappano sul podio, nella Cavea le note di Mission e due sinfonie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
11:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un omaggio a Ennio Morricone con il tema struggente di ‘Mission’ e la magia delle sinfonie di Beethoven con Antonio Pappano sul podio per riabbracciare il pubblico con la musica finalmente dal vivo dopo quattro mesi di silenzio. Santa Cecilia ha aperto il 9 luglio la sua stagione estiva superando i vincoli imposti dal virus e ha offerto ai mille spettatori ospitati all’aperto nella Cavea dell’Auditorium uno spettacolo di prim’ordine con il primo dei cinque appuntamenti dedicati all’esecuzione integrale dei nove capolavori del genio di Bonn. ”Questo concerto celebra la rinascita di S. Cecilia. Lo dedichiamo a Morricone, grande amico dell’orchestra e dell’Accademia Nazionale. Ennio sarà contento di essere accanto al grande Ludwig stasera. Grazie di cuore per essere qui con noi” ha detto Pappano al suo pubblico. Il maestro ha proposto le sinfonie n. 1 e 3 ”Eroica”, premiate con lunghi applausi anche per la notevole qualità del suono nonostante l’ambiente ‘en plein air’. Il Festival dedicato a Beethoven è l’occasione per partecipare alle celebrazioni per i 250 anni della nascita del musicista tedesco ma anche per trasmettere con le sue composizioni energia e ottimismo contro la paura del Covid 19. La ‘luce’ e l’ arte del gigante della musica, dunque, come risposta all’isolamento. Per il presidente Michele dall’Ongaro ”l’Accademia Nazionale non poteva ricominciare in modo più propizio”. Le prossime date, il 13 luglio per le sinfonie n. 4 e 7; il 16 la Seconda e la Sesta ‘Pastorale’; il 21 l’ Ottava e la Quinta; il 24 luglio la Nona.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Spaccio a minori,coinvolto anche blogger
Carabinieri di Varese eseguono ordinanza, anche 3 fratelli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SARONNO (VARESE)
10 luglio 2020
11:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una banda di spacciatori è stata sgominata dai carabinieri di Varese che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di nove persone, tra i quali tre fratelli. Le indagini, effettuate dalla Compagnia di Saronno (Varese) hanno portato a indagare, tra gli altri, anche un fashion blogger, produttore musicale rap, molto noto sui social. Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio (Varese). Spacciavano cocaina, marijuana ed hashish, incuranti che i clienti fossero maggiorenni o minorenni. Tra loro anche un quarantenne aspirante influencer di scarpe sportive (6 mila follower su Instagram), nome d’arte ‘Oscaritoss way’, anche comparsa nella parte del “boss” in uno degli ultimi video di Malika Ayane dal titolo “Wow”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Reati tributari, 24 arresti Gdf Catania
Sequestrate 11 società commerciali e beni per 9,5 milioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
10 luglio 2020
06:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La guardia di finanza di Catania ha eseguendo 24 arresti, 21 dei quali ai domiciliari, e sei misure interdittive di un anno nei confronti di 30 persone indagate, a vario titolo, per associazione a delinquere, reati tributari e indebite compensazioni aggravate dalla partecipazione di professionisti. Militari delle Fiamme gialle del Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria di Catania stanno sequestrando anche 11 società commerciali utilizzate coinvolte nell’inchiesta della Procura di Catania e beni per equivalente per 9,5 milioni di euro. L’operazione è in corso anche nelle province Milano, Roma, Viterbo e Latina. Le indagini, condotte tra febbraio 2019 e aprile 2020, hanno tracciato la commercializzazione di oltre 25 milioni di euro di crediti fittizi di cui oltre 9,5 milioni utilizzati per indebite compensazioni. Sull’operazione alle 10.30 si terrà una conferenza stampa nella sede del nucleo Pef di Catania alla presenza del procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rigoletto live, Opera Roma torna in scena al Circo Massimo
Il 16/7 con Rigoletto Live. Anche Mattarella alla prima
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
20:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un Rigoletto on the road, raccontato come una storia noir di crimini e passioni, come un film dove i linguaggi del teatro e del cinema si fondono, con soluzioni studiate per superare i limiti imposti dal Covid 19 e un uso determinante della tecnologia che apre il campo a strade nuove. L’ Opera di Roma torna il 16 luglio con il capolavoro verdiano diretto da Daniele Gatti e la regia di Damiano Michieletto a proporre dal vivo spettacoli in forma scenica nel magico set del Circo Massimo, trasformato per la prima volta in tempio del melodramma. La straordinarietà dell’ evento è testimoniata dal parterre de rois annunciato per la prima, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ai presidenti di Senato e Camera Maria Elisabetta Casellati e Roberto Fico, al ministro di Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini, agli ambasciatori di Usa, Francia, Germania, Inghilterra e Spagna, che saranno accolti dalla sindaca della Capitale Virginia Raggi, presidente del Teatro dell’ Opera. Il sovrintendente Carlo Fuortes ha sottolineato con soddisfazione che Rigoletto è una vera e propria produzione realizzata in un mese. ”Per farlo – ha detto – abbiamo costruito un vero teatro nel Circo Massimo con un palcoscenico di 1500 metri quadri per consentire il distanziamento tra i cantanti, i musicisti e il coro. Credo che sia l’ unico grande teatro europeo che riesce a ripartire con una nuova grande produzione totalmente pensata per le norme antiCoronavirus”. Gli spettatori che potranno prendere posto saranno 1400 utilizzando quattro ingressi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Picnic anti-Covid a 2.222 metri di quota
Decolla la stagione sulle Dolomiti, 107 impianti risalita aperti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
10 luglio 2020
10:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo un momento di incertezza, prima per l’emergenza Covid e poi per i capricci del tempo, sulle Dolomiti è tornato il sereno e la stagione estiva decolla.
I turisti, dopo il lungo lockdown, vogliono godersi la montagna con i suoi spazi molto ampi, che garantiscono il distanziamento sociale. Dolomiti Superski si trasforma d’estate in Dolomiti SuperSummer con 107 impianti di risalita aperti in tutte le 12 valli del comprensorio che portano gli escursionisti in quota.
Per rispettare le misure anti-Covid e per venire incontro alle esigenze dei clienti, i ristoratori propongono soluzioni inedite, come il picnic sui prati di montagna. Il Rifugio da Jimmi, sopra passo Gardena, a 2.222 metri di quota, oltre al tradizionale servizio al tavolo, offre anche un cesto con prodotti e pietanze locali, come la polpetta di cervo in pane rustico, da consumare in tutta tranquillità su uno dei vicini prati. Numerosi percorsi di mountainbike, separati dai sentieri, garantiscono la pacifica convivenza di escursionisti e appassionati della bici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi, l’ad Tomasi indagato: ‘Già chiarito tutto’
L’inchiesta riguarda la conformità dell’installazione di alcune barriere assorbenti sulla rete autostradale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
17:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Roberto Tomasi, attuale amministratore delegato di Autostrade, è stato iscritto sul registro degli indagati nell’inchiesta sui pannelli fonoassorbenti sistemati sulla rete autostradale italiana, non in quanto ad, ma per la presenza nel ‘comitato nuove opere’, l’organo tecnico che valutava gli investimenti di Aspi prima che fossero sottoposti al consiglio di amministrazione dell’azienda per essere finanziati, riferiscono oggi Repubblica e Secolo XIX. Il comitato aveva deciso l’acquisto di una maxi partita per circa 30 milioni di pannelli anti rumore da posizionarsi ai lati dell’autostrada che poi, secondo l’accusa, si sono dimostrati pericolosi. Per questo alla fine del 2019 il sostituto procuratore Walter Cotugno aveva notificato un avviso di garanzia a tutti i membri del gruppo. Il fascicolo è aperto per frode nelle pubbliche forniture e attentato alla sicurezza dei trasporti, secondo il Secolo XIX. L’iscrizione degli indagati è definita dagli inquirenti “un atto dovuto” per dare la possibilità ai manager di chiarire la propria posizione e a gennaio Tomasi, dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia, è stato sentito dal pm come persona sottoposta a indagini, ricorda anche il quotidiano ligure, e ha scelto di rispondere per chiarire la sua posizione e replicare agli addebiti. Dopo l’interrogatorio, riferisce in particolare il Secolo XIX, la posizione del manager di Autostrade si è alleggerita. In base alle indiscrezioni sulle indagini ha fornito spiegazioni “esaustive” ed è possibile che nei suoi confronti sia formulata nei prossimi mesi una richiesta di archiviazione. Nel fascicolo che coinvolge Tomasi, riporta invece Repubblica, si ipotizza anche la violazione al contratto di concessione firmato tra Autostrade e lo Stato.
“In merito ad alcune notizie di stampa riguardanti il coinvolgimento dell’Ing. Roberto Tomasi in un’indagine riguardante la conformità dell’installazione di alcune barriere assorbenti sulla rete autostradale, si evidenzia che l’Ad ha già avuto modo di chiarire ampiamente all’Autorità Giudiziaria la propria posizione”, si legge in una nota diffusa da Autostrade per l’Italia. “Nell’incontro, che si è tenuto lo scorso gennaio 2020 presso la Procura di Genova, – chiarisce la nota – l’Ing. Tomasi, nello spirito di massima trasparenza, ha prestato piena collaborazione, fornendo ogni informazione disponibile, utile alla specifica indagine. Tomasi ha chiarito che la sua partecipazione al Comitato Grandi Opere di Aspi avveniva solo con la finalità di presentare alcuni progetti di potenziamento della rete di cui, al tempo, aveva diretta competenza. Di tali progetti non hanno mai fatto parte le barriere fono-assorbenti oggetto di indagine – installate su 60 km su un totale di 3.000 km della rete Aspi – rispetto alle quali Tomasi non ha mai avuto alcuna responsabilità diretta o indiretta”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Accolto il ricorso contro l’uccisione dell’orsa Gaia
Presentato al tra di Trento dalle associazioni animaliste e ambientaliste. Il ministro dell’Ambiente aveva parlato di un ‘ordinanza spropositata’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
13:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tar di Trento ha accolto, parzialmente, il ricorso, presentato dalle associazioni animaliste e ambientaliste contro l’ordinanza di abbattimento dell’orsa JJ4 firmata dal presidente della Provincia autonoma, Maurizio Fugatti, in seguito all’aggressione di due persone, padre e figlio, sul monte Peller, in Trentino. Il ricorso alla giustizia amministrativa è stato presentato da Lav, Wwf, Lac, Lipu e Lndc. Il Tar, in sostanza, ritiene che prima dell’abbattimento – comunque previsto dal protocollo Pacobace in caso di pericolosità – la Provincia di Trento debba prima mettere in campo misure come la cattura e la reclusione dell’animale, oltre che procedere ad applicare all’orsa il radiocollare. “JJ4- Gaia, almeno per ora, è salva, ma ci saranno presto altre udienze. Faremo tutto il possibile insieme ai nostri avvocati perché lo possa essere per sempre. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi! Voi continuate a sostenerci e a farvi sentire in difesa di questi splendidi animali”, ha scritto la Lega anti vivisezione sui suoi canali social.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In mattinata il ministro dell’Ambiente Costa aveva annunciato: “Abbiamo formalizzato ieri sera la richiesta all’Avvocatura Distrettuale dello Stato di proporre con urgenza ricorso dinnanzi al Tar per ottenere l’annullamento dell’ordinanza di abbattimento dell’orsa Gaia. Il nostro scopo è quello di garantire la migliore convivenza possibile fra uomo e natura”. L’iniziativa del ministero dell’Ambiente, già annunciata nei giorni scorsi, è stata assunta dopo aver preso atto che il presidente della Provincia autonoma di Trento non ha accolto l’invito del ministro Costa a ritirare quella parte dell’ordinanza che chiedeva l’abbattimento dell’orsa, riferisce lo stesso ministero. “Sappiamo – ha aggiunto Costa – che la coesistenza pacifica fra specie umana e orsi è possibile e l’ordinanza, che contiene l’ordine di abbattimento per Gaia, è una misura decisamente sproporzionata rispetto all’eccezionalità di quanto accaduto”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Argentina, contagi oltre quota 90.000
Record di 3.663 contagiati in un giorno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
10 luglio 2020
09:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ad una settimana dalla fine dell’ultimo lockdown disposto dal governo per Buenos Aires e la sua periferia immediata, l’Argentina ha raggiunto i 90.693 casi di contagio segnando il record di 3.663 contagiati in un solo giorno, registrati quasi tutti nell’agglomerato urbano della capitale, Inoltre, l’ultimo rapporto del ministero della Sanità argentino ha reso noto che, aggiungendo l’ultimo bilancio quotidiano di 26 morti, il bilancio generale dei decessi è salito a quota 1.720. Ieri, commemorando un nuovo anniversario dell’Indipendenza nazionale, il presidente della repubblica Alberto Fernández aveva rivolto agli argentini un appello all’unità di fronte all’epidemia di coronavirus. Un invito che però l’opposizione non ha raccolto organizzando, riferisce il quotidiano Clarin, manifestazioni antigovernative a Buenos Aires, vicino alla residenza presidenziale di Olivos, a Cordoba, Mendoza, Santa Fe e Avellaneda, per reclamare “libertà e giustizia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Conte preme pulsante, si innalza il Mose
Premier, va completato entro autunno-inverno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
11:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del consiglio Giuseppe Conte, dalla control room nell’isola artificiale del Lido, ha premuto il pulsante che dà il via alla prova generale di innalzamento delle paratoie del Mose. Per la prima volta tutto il sistema di 78 dighe mobili entra in funzione alle tre bocche di porto di Venezia, separando la laguna dal mare. “Questo Mose – ha detto il premier – va completato e dobbiamo fare in modo che il prossimo autunno-inverno ci sia uno strumento di salvaguardia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Loggia, Tramonte chiede revisione
Dubbi su foto giorno eccidio, teste morto una settimana fa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
13:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maurizio Tramonte, condannato per la strage di Piazza della Loggia, chiede la revisione della sentenza. L’ex Fonte Tritone dei servizi segreti, come riferito dal Giornale di Brescia, attraverso i suoi legali Baldassarre Lauria e Pardo Cellini, ha depositato alla Corte d’appello di Venezia la richiesta di revisione della sentenza, basandosi, in particolare, su una fotografia agli atti del processo che lo poneva quel giorno in piazza della Loggia.
A confermare che l’uomo in foto era lui fu un compagno di cella, Vincenzo Arrigo, precedenti per calunnia, ucciso una settimana fa dall’amico Bettino Puritani con cui viveva agli arresti domiciliari per una vicenda di maltrattamenti e stalking. I legali di Tramonte si avvarranno anche di una consulenza antropometrica attraverso un software innovativo statunitense per dimostrare che l’uomo ritratto in quella foto non è Tramonte, che sta scontando l’ergastolo nel carcere di Fossombrone.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ragazzi Terni pensavano preso codeina
Ipotesi gip su base testimonianze amici agli atti indagine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
10 luglio 2020
14:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Erano “forse” convinti di avere “acquistato e assunto codeina” mentre “invece si trattava di metadone” i due ragazzi trovati morti il 7 luglio nelle loro case di Terni. E’ l’ipotesi formulata dal gip convalidando il fermo di Aldo Maria Romboli.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’indagine è emerso che già a giugno l’uomo aveva ceduto il metadone diluito ai due adolescenti. “Quella volta però – emerge dal provvedimento – l’indagato aveva detto loro che si trattava di codeina e non di metadone. Il Romboli ribadisce invece che il 6 luglio aveva detto ai ragazzi che la sostanza ceduta era effettivamente metadone”. Per il giudice questa affermazione “contrasta” con quanto riferito agli inquirenti dagli amici di Flavio e Gianluca. Secondo i testimoni infatti quando i due ragazzi si erano sentiti male avevano detto che “era colpa della codeina comprata da Aldo”. Romboli – scrive il gip – ha ha tuttavia negato “assolutamente di avere ceduto codeina, né il 6 luglio né in altre occasioni ai due ragazzi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In fumo 40 ettari bosco nel Barese
Intervenuti vigili fuoco e protezione civile
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
10 luglio 2020
14:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nelle scorse ore gli operatori di Protezione Civile Puglia sono intervenuti nella gestione e contenimento dell’incendio divampato tra Minervino Murge e Spinazzola nel nord barese che ha distrutto circa 40 ettari del bosco di Acquatetta.
Grazie al pronto intervento delle squadre locali di Volontari, in collaborazione con i vigili del fuoco, le squadre dell’Arif e dei carabinieri forestali, la zona interessata dall’incendio è stata arginata evitando l’esplosione e l’ulteriore allargamento del fuoco. Le operazioni di spegnimento delle fiamme, complicate a causa del forte vento di maestrale, hanno richiesto l’intervento anche dei canadair.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Picchiarono 17enne, denunciati in 10
Identificati grazie ai social, alla vittima rottura del naso
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 luglio 2020
14:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Grazie a un’indagine sui social, i carabinieri sono riusciti ad identificare e denunciare per lesioni personali gravi in concorso dieci ragazzi che il 27 giugno avrebbero picchiato un 17enne ad Imola, vicino all’Autodromo. Durante il pestaggio, il minore riportò la frattura del naso e un trauma cranico facciale: medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Imola, venne dimesso con 21 giorni di prognosi. Secondo quanto ricostruito, il 17enne era stato aggredito con testate, calci e pugni da un gruppo di coetanei, a lui sconosciuti, dopo che si era rifiutato di dare una sigaretta ad uno di loro. Quest’ultimo, sentendosi mancare di rispetto, gli aveva spaccato il setto nasale. Caduto a terra per il dolore, il 17enne era stato picchiato anche dagli altri. Poi gli aggressori sono fuggiti. Oltre al ragazzo che ha rotto il naso al minorenne, è risultato che un altro giovane ha minacciato e tenuto alla larga gli amici del 17enne per impedirgli di aiutarlo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Giovani,il 79% dichiara di essere felice
Prima relazione annuale Ang, 2 su 3 insoddisfatto di vita che fa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il 79% dei ragazzi italiani dichiara di essere felice, secondo la prima relazione annuale dell’Agenzia nazionale per i giovani (Ang), presentata alla Camera. I più positivi – in base a una ricerca Ipsos per Ang – sono i giovanissimi (14-19 anni), che ancora non fanno i conti con il mercato del lavoro e l’esigenza di indipendenza economica. Pensare alla vita ideale crea invece frustrazione: seppur felici, due giovani su tre dichiarano di vivere una vita reale ben lontana da quella che vorrebbero. L’80% sono però disposti a fare esperienza all’estero nonostante la pandemia e il lockdown. Il Covid 19 lasciato qualche traccia indelebile nei ragazzi? In primis hanno imparato ad apprezzare di più il valore della vita (60%) che mai finora era apparsa interconnessa con quella degli altri (57%). E non solo, l’emergenza sanitaria ha reso loro ancora più propensi al cambiamento (54%). Ma più di un giovane su tre è preoccupato per la propria situazione lavorativa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Agenzia Giovani, 18 milioni per progetti
Circa 25 mila ragazzi in programmi Ue. Fico: cambiare approccio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 18 milioni erogati per progetti che hanno coinvolto circa 25 mila ragazzi nei programmi europei Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà. Il network radiofonico ‘ANG inRadio’ che vede impegnati 600 giovani speaker, 26 palestre di progettazione con 1240 partecipanti, 2300 Youth Worker formati, la creazione del network di 260 Europeers, e 88 eventi con la partecipazione di oltre 10 mila ragazzi: sono i numeri della 1/a Relazione al Parlamento sulle attività svolte nel 2019 dall’Agenzia Nazionale per i Giovani. A illustrarli a Montecitorio il dg Domenico De Maio, dopo l’intervento del presidente della Camera Roberto Fico. I lavori si sono svolti alla presenza del Ministro per le Politiche Giovanili Vincenzo Spadafora. “L’approccio sinora seguito verso i giovani non è soltanto iniquo e contrario ai principi su cui si fondano la nostra Repubblica e l’integrazione europea – ha detto Fico -: non è più sostenibile, soprattutto alla luce della crisi che attraversiamo per gli effetti della emergenza Covid”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lazio, Rt a 1.13 rischio moderato
23 nuovi casi,8 link Bangladesh,oltre 2,5 mila tamponi comunità
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
10 luglio 2020
15:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’Rt nel Lazio sale a 1,13 segnando un livello di rischio moderato. Lo comunica l’Unità di Crisi regionale sottolineando che dei 23 nuovi casi 11 sono di importazione e di questi 8 con link di ritorno da Bangladesh, uno da Nicaragua, e due di ritorno da Milano. Intanto sono stati superati i 2,5 mila tamponi per la comunita’ del Bangladesh.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ang: giovani decisivi nel post Covid
Agenzia nazionale presenta relazione, “mettiamoli al centro”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
16:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia di oggi esce da una crisi sanitaria e si appresta ad affrontarne una sociale paragonabile a una ricostruzione, che se non vedrà coinvolti attivamente i nostri giovani, non ci consentirà di risollevare il Paese”. Così il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani (Ang) Domenico De Maio, presentando la prima relazione annuale alla Camera. “l Paese e l’Europa tutta devono ripartire dai ragazzi che si sono impegnati in questi mesi così difficili – prosegue -, nella speranza che una luce in fondo al tunnel ci sarà. La sfida che ci attende non ammette una sconfitta”. “Nell’ultimo anno – ancora De Maio – l’Ang è intervenuta con passione, autorevolezza e competenza in questo dibattito istituzionale per provare a invertire il trend della narrazione sul mondo giovanile con un approccio che mettesse finalmente al centro dell’attenzione i nostri ragazzi, che desse loro voce, gli spazi fisici e digitali che, infine, li rendesse protagonisti del presente, non solo del futuro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mose: protesta antagonisti diventa ‘batt
Barchini fronteggiati da forze dell’ordine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
16:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La protesta del movimento ‘No Mose’ è sfociata in una ‘battaglia navale’ con le forze dell’ordine iniziata in bacino San Marco e proseguita verso la bocca di Porto del Lido, nel giorno della contestazione per la prova generale del sistema di dighe mobili. “Ci siamo radunati in Bacino e abbiamo accerchiato una motonave di addetti al sistema che si recava verso la bocca di porto di Malamocco”, dice Tommaso Cacciari, leader degli antagonisti veneziani. “Poi abbiamo proseguito verso l’Isola Nuova dove c’era la cerimonia – racconta -. C’era di tutto in acqua, dalle moto d’acqua della polizia, ai gommoni, motoscafi e navi della Guardia costiera.
Abbiamo cercato di infrangere il blocco, ma non c’è stato nulla da fare”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pm, ergastolo per Graviano e Filippone
Richiesta formulata dal Procuratore di Reggio Bombardieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
10 luglio 2020
16:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri ha chiesto la condanna all’ergastolo per il boss di Brancaccio Giuseppe Graviano e per Rocco Santo Filippone, considerato dalla Dda un esponente della cosca Piromalli di Gioia Tauro, imputati nel processo “‘Ndrangheta stragista”.
Graviano e Filippone sono accusati di essere stati i mandanti dell’omicidio dei due carabinieri Antonino Fava e Vincenzo Garofalo, uccisi il 18 gennaio del 1994 sull’autostrada Salerno-Reggio, e dei tentati omicidi ai danni di altre due pattuglie dell’Arma tra il 1993 e il 1994.
Dopo tre anni di processo e dopo aver sentito centinaia di testimoni, il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo ha concluso la sua requisitoria, durata cinque udienze.
Oltre al procuratore Bombardieri, per la conclusione della requisitoria, a Reggio Calabria è arrivato anche il suo predecessore, Federico Cafiero de Raho, attuale Procuratore nazionale antimafia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bloccato a terra durante arresto
Polizia, nessun abuso. Video su operazione a Verona
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
10 luglio 2020
18:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il riflesso condizionato porta al caso Floyd e alle violenze dei poliziotti americani. Ma a Verona, pur nella crudezza di un video che riprende un uomo a terra, e sopra di lui due agenti che lo trattengono a forza, non sembra – stando alla ricostruzione dei fatti fornita finora – vi siano elementi per un parallelo con la sicurezza fuori controllo delle città Usa. Il vide è stato pubblicato da Repubblica.it. Vi si vede un uomo bloccato a terra durante l’arresto da due agenti di Polizia uno dei quali pare gli tenga un ginocchio sul collo per oltre un minuto, mentre l’uomo si lamenta per il dolore. Sono le sequenze dell’arresto di un 46enne, in stato di ubriachezza, che aveva cercato di sottrarsi ad un controllo, aggredendo i poliziotti. Secondo la Questura non ha riportato alcuna conseguenza fisica. “Nessun abuso e nessuna violenza – ha precisato la Polizia – gli operatori si sono comportati in modo corretto e ineccepibile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lupo aggredisce turista in Salento
La donna sta bene, medicata in ospedale per graffi e morsi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
OTRANTO
10 luglio 2020
18:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una donna di 47 anni in vacanza in un villaggio turistico sul litorale adriatico di Otranto, in Salento, è stata aggredita da un lupo mentre faceva jogging nella pineta a ridosso della spiaggia. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasportato la donna al pronto soccorso dell’ospedale di Scorrano: le sono stati medicati graffi e morsi sulla parte bassa della schiena e alle gambe. In alcuni casi si è reso necessario il ricorso a dei punti di sutura. E’ stata la stessa donna a raccontare di essere stata assalita dall’animale. Dell’accaduto sono stati informati i carabinieri.
Si tratta della seconda aggressione denunciata nella zona, un’area Sic dove sono stati avvistati da tempo più esemplari di lupo. Qualche settimana addietro l’animale, probabilmente lo stesso che si aggira nella zona dimostrando generalmente una insolita mansuetudine e familiarità con i bagnanti, aveva strappato il vestito ad una bambina anche lei ospite del villaggio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid,Trentino:arrivi per vacanze gratis
Personale dei Covid Center ospitato in Val di Sole
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
18:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stanno arrivando in Val di Sole, in Trentino, i primi sanitari e il personale medico impegnato nei mesi scorsi nei Covid Center di tutta Italia per trascorrere un periodo di vacanza offerto dagli operatori turistici della valle trentina.
L’iniziativa ha ricevuto, nel giro di pochi giorni, migliaia di richieste di adesione da parte degli operatori in servizio nei Covid Center di tutta Italia. “Finora, abbiamo ricevuto oltre 700 prenotazioni per oltre 6000 presenze distribuite nelle 100 strutture ricettive aderenti. Ma le richieste continuano ad arrivare anche last minute” conferma Fabio Sacco, direttore dell’APT della Val di Sole. I sanitari italiani sono ospitati nell’ambito dell’iniziativa “Siete la nostra Italia migliore”. Ad essere coinvolti nell’iniziativa della Val di Sole sono tutti i sanitari italiani (medici, infermieri, operatori sociosanitari, tecnici di radiologia, psicologi) e a loro si aggiunge anche il personale ausiliario e gli addetti delle pulizie.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 53 nuovi casi in E-R
Nessun nuovo morto, stabile il numero dei ricoverati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 luglio 2020
18:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 53 i nuovi casi di Coronavirus emersi in Emilia-Romagna, di cui 41 persone asintomatiche. Sono 36 i positivi in provincia di Bologna, di cui 29 riconducibili al focolaio in Tnt, azienda della logistica. “Un comparto sul quale la Regione Emilia-Romagna intende intervenire rendendo obbligatori i test sierologici per tutti i lavoratori del settore da Piacenza a Rimini, avviando così una vasta operazione di prevenzione e tracciamento”, si legge nel bollettino regionale. I nuovi sintomatici in regione sono 12: uno a Piacenza, uno a Reggio Emilia, cinque a Modena, tre a Bologna, uno a Ferrara e uno a Rimini. Nessun nuovo morto, 6 nuove guarigioni, 47 casi attivi in più, mentre restano stabili i ricoverati in terapia intensiva (10) e negli altri reparti (96).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ultraleggero precipitato, grave pilota
Ferito trasportato in elicottero in ospedale a Bolzano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
10 luglio 2020
18:10
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel pomeriggio un ultraleggero è precipitato a Varna, a nord di Bressanone. Sul posto sono arrivati i soccorritori che hanno estratto il pilota dalle lamiere. In gravi condizioni l’uomo è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Bolzano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Camici, dg Aria chiede altro incarico
E’ indagato con cognato Fontana da procura di Milano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
18:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Filippo Bongiovanni, direttore generale di Aria spa, centrale acquisti della Regione Lombardia, ha chiesto di essere assegnato a un altro incarico. Lo comunica in una nota Regione Lombardia. Bongiovanni è indagato nell’inchiesta sulla fornitura da mezzo milione di euro di camici e di altro materiale da parte della Dama, società di cui la moglie del governatore lombardo Attilio Fontana detiene una quota e che è gestita dal cognato, Andrea Dini, anche lui indagato.
La Regione Lombardia, nel prendere atto della richiesta del direttore Bongiovanni, esprime “totale fiducia nel suo operato”.
E, si legge in una nota, “lo ringrazia per quanto fin qui svolto”. La Regione “assumerà le conseguenti determinazioni – conclude la nota – nel primo provvedimento organizzativo utile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, in Trentino primi arrivi per vacanze gratuite
Personale dei Covid Center ospitato in Val di Sole
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
21:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stanno arrivando in Val di Sole, in Trentino, i primi sanitari e il personale medico impegnato nei mesi scorsi nei Covid Center di tutta Italia per trascorrere un periodo di vacanza offerto dagli operatori turistici della valle trentina.
L’iniziativa ha ricevuto, nel giro di pochi giorni, migliaia di richieste di adesione da parte degli operatori in servizio nei Covid Center di tutta Italia. “Finora, abbiamo ricevuto oltre 700 prenotazioni per oltre 6000 presenze distribuite nelle 100 strutture ricettive aderenti. Ma le richieste continuano ad arrivare anche last minute” conferma Fabio Sacco, direttore dell’APT della Val di Sole. I sanitari italiani sono ospitati nell’ambito dell’iniziativa “Siete la nostra Italia migliore”. Ad essere coinvolti nell’iniziativa della Val di Sole sono tutti i sanitari italiani (medici, infermieri, operatori sociosanitari, tecnici di radiologia, psicologi) e a loro si aggiunge anche il personale ausiliario e gli addetti delle pulizie. Il pacchetto offerto prevede un soggiorno di 3 notti durante i quali, oltre a riposarsi, si potranno scoprire alcune delle “esperienze salutari” che la valle ha predisposto, con l’obiettivo di evidenziare i poteri “terapeutici” delle attività svolte in montagna.
“Chi non ha vissuto in prima persona le vicende – racconta Maria Cristina Monti, medico dell’Azienda Sociosanitaria di Lodi, tra i primi ad arrivare – difficilmente può capire quanto iniziative come questa siano importanti per noi. Ci fanno sentire la vicinanza dell’Italia e a superate i momenti difficili. Ci fanno sentire sostenuti e non abbandonati”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Lombardia riaprono disco, ok calcetto
Ordinanza conferma ripresa attività
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
16:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera da domani al calcetto in Lombardia. Lo conferma la nuova ordinanza del governatore Fontana, che autorizza da sabato 11 luglio gli sport di squadra, di contatto e individuali, “solo in assenza di segni/sintomi” mentre “all’accesso della struttura”, la temperatura non dovrà essere superiore a 37.5. “La misura – dice l’ordinanza – potrà essere rimodulata in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico”. La Regione conferma da oggi la riapertura di discoteche e sale da ballo, già prevista nell’ordinanza del 29 giugno, ma solo negli spazi all’aperto.   VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA AMAZON MUSIC UNLIMITED: 3 MESI DI USO TOTALMENTE GRATUITO! GRANDISSIMA OFFERTA SPECIALE, MA AFFRETTATI: SOLO FINO AL 21 LUGLIO

Annunci
Cronaca tutte le notizie in tempo reale! CLICCA E LEGGI!!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:14 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

ALLE 04:25 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

A Catanzaro ordigno seconda guerra
Scoperto da alcuni operai, che hanno avvertito i carabinieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
09 luglio 2020
16:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un ordigno bellico risalente alla Seconda guerra mondiale é stato trovato in una zona periferica di Catanzaro. A fare la scoperta sono stati alcuni operai, che stavano effettuando dei lavori e che hanno avvertito i carabinieri.
Sul posto é intervenuto il personale artificiere antisabotaggio del Comando Provinciale di Catanzaro dell’Arma, che ha identificato il manufatto quale bomba da mortaio italiana HE da 81 mm a grande capacità, inesplosa. Una tipologia di ordigno utilizzata dalle truppe italiane durante il secondo conflitto bellico mondiale e in dotazione all’Esercito Italiano fino agli anni ’80.
Su disposizione della Procura della Repubblica di Catanzaro l’ordigno é stato trasportato in sicurezza a cura degli Artificieri intervenuti e portato in una cava ritenuta idonea per le successive operazioni di bonifica e distruzione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A processo l’ ex manager di Gina Lollobrigida
Per l’accusa di circonvenzione di incapace. Pm: ‘Ha sfruttato vulnerabilità per impossessarsi del patrimonio’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
18:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rinviato a giudizio Andrea Piazzolla per l’accusa di circonvenzione di incapace ai danni di Gina Lollobrigida di cui e’ stato ex manager. Lo ha disposto oggi il gup di Roma, Emanuela Attura, accogliendo la richiesta della Procura. Il processo è stato fissato per il prossimo primo dicembre davanti al tribunale monocratico.
Piazzolla e’ accusato dai pm di piazzale Clodio di avere sfruttato “lo stato di vulnerabilita’” dell’attrice, oggi 92enne, per allontanarla dai parenti e, secondo l’accusa, impossessarsi del patrimonio. Una serie di operazioni sospette che sarebbero andate avanti dal 2013 al 2018 ad opera di Piazzolla nel suo ruolo di curatore della societa’ che gestiva i beni dell’attrice, da circa un anno al vaglio di un amministratore di sostegno nominato dal giudice tutelare. Gli avvocati Michele e Alessandro Gentiloni Silveri, che assistono i familiari della Lollobrigida e autori della denuncia da cui sono partite le indagini, esprimono “soddisfazione per la decisione del giudice per le udienze preliminari”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Confermate condanne omicidio Polizzi
Il delitto a Perugia nel marzo 2013
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
09 luglio 2020
18:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Confermate dalla Cassazione la condanne all’ergastolo e quella a 16 anni e mezzo di reclusione per Riccardo e Valerio Menenti, padre e figlio accusati di aver ucciso Alessandro Polizzi, delitto avvenuto a Perugia nel marzo del 2013.
Il padre è accusato di essere stato l’esecutore dell’omicidio, il figlio risponde di concorso morale e materiale nel delitto.
Alla lettura del dispositivo della Cassazione hanno assistito i familiari di Polizzi e la fidanzata Julia Tosti, che era con lui quando venne ucciso in un appartamento di Perugia da un colpo di pistola che ferì a una mano anche la giovane. Tutti sono scoppiati in lacrime. “E’ stato messo un punto definitivo in questa vicenda. Giustizia è stata fatta” ha sottolineato l’avvocato Donatella Donati, uno dei legali di parte civile insieme a Luca Maori, Gianni Rondini e Nadia Trappolini.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cantieri autostrade: aperto fascicolo
Dopo esposto Regione, chiesti chiarimenti a Mit e Aspi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
09 luglio 2020
18:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Genova ha aperto un fascicolo per atti relativi dopo una serie di esposti, in primis quello del presidente della Regione Giovanni Toti, per i disagi nel nodo autostradale ligure dovuti alle ispezioni nei tunnel e i cantieri con gli scambi di carreggiata. I magistrati hanno chiesto chiarimenti al Mit e ad Aspi sulle tempistiche degli accertamenti e le modalità e sulla anticipazione della fine delle ispezioni e il differimento degli interventi meno urgenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maggioni, con Sette storie nessun argomento è tabù
Coletta, ascolti e costi sono in linea con progetti 2/a serata
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
16:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo gli anni da presidente della Rai, “una cosa che mai avrei pensato di fare”, tornare a un programma d’inchiesta come Sette storie, in onda dal 29 giugno in seconda serata su Rai1, rappresenta “una riconnessione con la mia vera passione, quella che ho da quando ero bambina, il giornalismo”. Parola di Monica Maggioni, alla guida del programma che, dopo le puntate estive, tornerà in autunno per un impegno lungo tutta la stagione. Una sfida che passa anche per la scelta di utilizzare un linguaggio innovativo, lontano sia dal talk che dallo studio televisivo.
Tra le linee guida, il fatto che “nessun argomento sia tabù per il servizio pubblico. Conta il modo in cui lo si racconta”.
Le prime due puntate sono state dedicate agli Usa tra suprematismo bianco e la morte di George Floyd e alla sicurezza delle infrastrutture in Italia, con al centro il crollo del Ponte Morandi. La prossima sarà sui cambiamenti climatici, “considerati una pandemia in slow motion. Racconteremo non solo cosa succede, ma anche cosa si sta facendo e cosa si potrebbe fare di positivo”. Sugli altri temi di puntata del programma – scritto da Monica Maggioni con un board di autori che comprende Roberto Fontolan, Anna Migotto, Marcello Sorgi e Giovanna Boursier – vuole mantenere la sorpresa, “anche perché siamo in piena costruzione”.
Il direttore di Rai1 Stefano Coletta si dice “molto onorato del ritorno di Monica Maggioni sul piccolo schermo. Questo è un progetto a lunga scadenza. Il primo ciclo estivo aprirà la lunga serialità annuale (il nuovo titolo verrà svelato alla presentazione dei palinsesti, ndr)” . Coletta ha “sempre ritenuto Monica un cavallo di razza, per competenze, cifra televisiva e capacità di avere una conoscenza che va oltre il nostro piccolo osservatorio italico”. Rispetto alle polemiche nate su alcune testate per i costi del programma, che sarebbero troppo alti, e per gli ascolti, Coletta sottolinea: “Costi e ascolti sono in linea con quelli che sono i consuntivi dei progetti di seconda serata”. Dovremmo “essere tutti molto contenti, che ci sia in Rai un’identità così profilata che può raccontare con profondità il nostro mondo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, positivo su treno fermato alla Stazione Termini
L’uomo originario del Bangladesh aveva la febbre e tossiva, era in isolamento fiduciario
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
09 luglio 2020
20:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tossiva e stava male. Per questo ha attirato l’attenzione degli agenti della Polfer di Roma mentre si trovava su un treno di ritorno dall’Emilia Romagna. L’uomo, 53 anni originario del Bangladesh, è stato così fermato per controlli: è risultato positivo al Covid e avrebbe dovuto essere in isolamento fiduciario. Gli agenti della polizia ferroviaria hanno quindi attivato le procedure previste nelle stazioni. Il termoscanner ha confermato che l’uomo aveva la febbre.
Sarà denunciato per violazione della quarantena dagli agenti della Polfer l’uomo di 53 anni, originario del Bangladesh, fermato alla stazione Termini con i sintomi del Covid. Avrebbe dovuto essere in isolamento fiduciario. L’uomo è attualmente ricoverato all’Umberto I di Roma.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Debutto musicale per Chiara Ferragni, ora un po’ di spensieratezza
Influencer in nuovo spot Pantene canta in videoclip Baby K.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
23:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Questo è stato il mio mini debutto musicale, anche se lo so che non so cantare, ma credo che in questo momento serve soprattutto un po’ di spensieratezza”. Lo ha detto Chiara Ferragni presentando oggi a Milano la nuova campagna pubblicitaria estiva della Pantene, nel giorno in cui esce anche il videoclip di ‘Non mi basta più’, la canzone della rapper Baby K., che fa da traccia musicale dello spot.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto rientra nella nuova strategia comunicativa del brand che ha deciso di scegliere due protagoniste come Ferragni, già testimonial dell’azienda da 5 anni, e la cantante che hanno fatto delle lunghe chiome i loro tratti di forza e energia.
“Penso che dopo quello che abbiamo passato nei mesi scorsi le donne abbiano bisogno di trovare la carica necessaria – ha detto Valeria Consorte, Direttrice Beauty Care P&G Italia -. E recenti ricerche hanno dimostrato che quando una donna si sente a posto con i capelli, si sente bene con se stessa, più forte, più produttiva, è pronta ad affrontare la sua giornata”. Lo spot dei nuovi prodotti punta i riflettori sui capelli come un elemento da indossare e che, come e forse più di un bel vestito o di accessori importanti, contribuisce a dare autostima e fiducia in se stesse.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tasse, ateneo Pavia restituisca soldi
Sentenza del Tar, rimborsi a studenti per 4,8 milioni di euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PAVIA
09 luglio 2020
18:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’Università di Pavia dovrà restituire 4 milioni e 800 mila euro agli studenti: lo stabilisce una sentenza del Tar della Lombardia (depositata lunedì scorso) in merito a un ricorso presentato dal Coordinamento per il Diritto allo Studio-UdU (Unione degli Universitari) del capoluogo. La questione riguarda le tasse richieste dall’Ateneo pavese nel 2013 che, secondo i rappresentanti degli studenti, non rispettavano il limite imposto dalla legge.
Ad annunciare la decisione del Tribunale amministrativo regionale sono stati oggi, in una conferenza stampa, i rappresentanti pavesi dell’UdU.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’ Aeroporto di Linate riapre il 13 luglio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
18:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale: l’aeroporto milanese di Linate riaprirà il 13 luglio. L’Enac ha infatti inviato una lettera alla Sea, società che gestisce gli scali milanesi, confermando la data di riapertura dello scalo chiuso dal 16 marzo. L’aeroporto avrà un’operatività di 5 voli in arrivo e 5 in partenza ogni ora.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Camici, verifiche sul ruolo di Fontana
Indagini, la società Dama provò a rivenderne 25mila
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
20:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dai primi atti di indagine della Procura di Milano sul caso della fornitura di camici e altro materiale da parte di Dama, società del cognato di Attilio Fontana, sarebbe emerso un interessamento del governatore lombardo nella fase di trasformazione dell’ordine di acquisto diretto in donazione. Inquirenti e investigatori stanno facendo accertamenti su un presunto ruolo attivo nella vicenda del presidente della Regione, che allo stato non risulta indagato. Dei 75mila camici della fornitura al centro delle indagini, 50mila sarebbero stati messi a disposizione di Aria, centrale acquisti della Regione Lombardia, come donazione da parte di Dama. Società che, però, dopo il 20 maggio, quando avvenne la trasformazione da fornitura in donazione, avrebbe cercato di rivendere i restanti 25mila camici. E’ quanto emerge dai primi accertamenti dell’inchiesta.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccise vigile, Nikolic fermato per furti
Uscito a febbraio dopo condanna a 8 anni per omicidio Savarino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
21:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Remi Nikolic, il giovane che nel 2012 da minorenne a bordo di un suv travolse e uccise l’agente di Polizia locale Niccolò Savarino a Milano, è stato fermato oggi per due furti in abitazione che avrebbe commesso con altri due giovani il 22 febbraio. Undici giorni prima Nikolic, difeso dal legale David Russo e condannato dai giudici minorili a 9 anni e 8 mesi, aveva finito di scontare la pena per l’omicidio.
Il fermo per Nikolic, che ora ha 26 anni, e per gli altri 2 è stato disposto dal pm Francesca Crupi dopo le indagini della Squadra mobile.  VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO  VAI ALLA POLITICA  AMAZON MUSIC UNLIMITED: 3 MESI DI USO TOTALMENTE GRATUITO! GRANDISSIMA OFFERTA SPECIALE, MA AFFRETTATI: SOLO FINO AL 21 LUGLIO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 30 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:51 ALLE 16:14 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

18enne ucciso nel napoletano
Incensurato raggiunto da 4 colpi a Casoria, indagano carabinieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
09 luglio 2020
03:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Indagini sono in corso da parte dei carabinieri su un omicidio avvenuto ieri sera a Casoria, alle porte di Napoli: una persona al momento non identificata ha sparato alcuni colpi d’arma da fuco contro un 18enne incensurato, Antimo Giarnieri. Il ragazzo, raggiunto da quattro colpi, è stato portato nell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli ma è deceduto. Tra le persone che erano in sua compagnia, una è stata ferita da un proiettile al fianco sinistro; l’uomo è stato portato in ospedale ma non è in pericolo di vita.
I militari hanno trovato per terra 7 bossoli calibro 7.65. I rilievi sono stati fatti del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna che sta indagando insieme con la Sezione operativa di Casoria.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ndrangheta:blitz a Reggio C., 12 arresti
Colpite le cosche Serraino e Libri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
09 luglio 2020
10:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dalle prime ore di questa mattina é stata condotta una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare (11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari) emesse nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle cosche della ‘ndrangheta Serraino e Libri operanti nella città di Reggio Calabria.
Gli arrestati sono accusati di associazione mafiosa e, a vario titolo, di estorsione, intestazione fittizia di beni, danneggiamento, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, illecita concorrenza con violenza o minaccia, incendio, aggravati dalla circostanza del metodo e dell’agevolazione mafiosa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Federalberghi, a giugno presenze in calo dell’80%
Paralisi flussi estero -93,2%, persi 110 mila posti stagionali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:45
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A giugno nel mercato turistico alberghiero si registra un calo delle presenze dell’80,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. I flussi dall’estero sono ancora paralizzati (-93,2%) e anche il mercato domestico è ben oltre la soglia di allarme (-67,2%). Le ripercussioni sul mercato del lavoro sono dolorose: a giugno 2020 sono andati persi 110 mila posti di lavoro stagionali e temporanei di varia natura (-58,4%). Per i mesi estivi sono a rischio 140 mila posti di lavoro temporanei. Emerge dall’osservatorio di Federalberghi.
Per luglio le previsioni non sono tranquillizzanti: l’83,4% delle strutture intervistate prevede che il fatturato sarà più che dimezzato rispetto al 2019. Nel 62,7% dei casi, il crollo sarà devastante, superiore al 70%. VAI ALL’ECONOMIA  VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA

cronaca tutte le notizie

18enne ucciso nel napoletano
Incensurato raggiunto da 4 colpi a Casoria, indagano carabinieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
09 luglio 2020
03:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Indagini sono in corso da parte dei carabinieri su un omicidio avvenuto ieri sera a Casoria, alle porte di Napoli: una persona al momento non identificata ha sparato alcuni colpi d’arma da fuco contro un 18enne incensurato, Antimo Giarnieri. Il ragazzo, raggiunto da quattro colpi, è stato portato nell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli ma è deceduto. Tra le persone che erano in sua compagnia, una è stata ferita da un proiettile al fianco sinistro; l’uomo è stato portato in ospedale ma non è in pericolo di vita.
I militari hanno trovato per terra 7 bossoli calibro 7.65. I rilievi sono stati fatti del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna che sta indagando insieme con la Sezione operativa di Casoria.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ndrangheta:blitz a Reggio C., 12 arresti
Colpite le cosche Serraino e Libri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
09 luglio 2020
10:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dalle prime ore di questa mattina é stata condotta una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare (11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari) emesse nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle cosche della ‘ndrangheta Serraino e Libri operanti nella città di Reggio Calabria.
Gli arrestati sono accusati di associazione mafiosa e, a vario titolo, di estorsione, intestazione fittizia di beni, danneggiamento, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, illecita concorrenza con violenza o minaccia, incendio, aggravati dalla circostanza del metodo e dell’agevolazione mafiosa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Federalberghi, a giugno presenze in calo dell’80%
Paralisi flussi estero -93,2%, persi 110 mila posti stagionali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:45
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A giugno nel mercato turistico alberghiero si registra un calo delle presenze dell’80,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. I flussi dall’estero sono ancora paralizzati (-93,2%) e anche il mercato domestico è ben oltre la soglia di allarme (-67,2%). Le ripercussioni sul mercato del lavoro sono dolorose: a giugno 2020 sono andati persi 110 mila posti di lavoro stagionali e temporanei di varia natura (-58,4%). Per i mesi estivi sono a rischio 140 mila posti di lavoro temporanei. Emerge dall’osservatorio di Federalberghi.
Per luglio le previsioni non sono tranquillizzanti: l’83,4% delle strutture intervistate prevede che il fatturato sarà più che dimezzato rispetto al 2019. Nel 62,7% dei casi, il crollo sarà devastante, superiore al 70%.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Comune Molise offre 50 soggiorni gratis
“Rilanciamo il turismo e la scoperta dei nostri paesi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cinquanta soggiorni gratuiti per rilanciare il turismo e ridare vita ai piccoli paesi del Molise.
E’ l’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale di Filignano, piccolo paese di appena 614 abitanti in provincia di Isernia, che ha lanciato il progetto “Turista….a Filignano” in collaborazione con l’hotel Le Ginestre. La struttura ha messo a disposizione 50 soggiorni gratuiti di una settimana usufruibili dal 17 luglio al 25 settembre. Per poter partecipare al progetto, promosso dal consigliere delegato al turismo Daniele Di Meo, bisognerà però non essere residenti in Molise e non avere parenti nella regione. Un modo per incentivare il turismo e far conoscere scorci e paesi tipici della regione. “Abbiamo già ricevuto le prime adesioni – racconta Di Meo -, siamo molto contenti dell’iniziativa. E’ un modo per rilanciare il turismo nel nostro territorio, consentendo anche a chi non potrebbe permettersi una vacanza a causa della crisi di passare una settimana di relax”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Camici Lombardia: non fu donazione
PrimI dati acquisiti. Oggi ancora audizioni testi davanti pm
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
11:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non sarebbe stata una donazione ma una fornitura quell’offerta di camici e altro materiale per un valore di 513 mila euro, durante l’emergenza Covid, da parte della Dama, società di cui la moglie del governatore lombardo Attilio Fontana detiene una quota e che è gestita dal cognato.
E’ uno dei primi dati acquisiti nell’inchiesta della Procura di Milano che vede indagati il cognato di Fontana, Andrea Dini, e il dg di Aria spa, la centrale acquisti della Regione, Filippo Bongiovanni. Oggi proseguono le audizioni di testimoni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Commissione Trivulzio, super assenteismo
“In alcuni reparti ha interessato il 65% della forza lavoro’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
11:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’assenteismo lavorativo mostra livelli piuttosto elevati già in condizioni ordinarie nelle varie strutture del PAT ma ha raggiunto livelli straordinari durante l’emergenza: in alcuni reparti e per alcune figure le assenze hanno interessato il 65% della forza lavoro”: è quanto si legge nella relazione della Commissione d’inchiesta dell’Ats di Milano su quanto successo al Pio Albergo Trivulzio durante la pandemia.
La Commissione sottolinea che “particolare criticità alla gestione dell’emergenza è stata apportata dal marcato assenteismo del personale di assistenza che ha assunto dimensioni molto superiori all’atteso” e che “un livello così elevato di assenze dal lavoro difficilmente trova spiegazione nella diffusione del contagio tra gli operatori come rivelano gli indici di infortunio specifico segnalati dalla struttura”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Le famiglie temono la crisi più che il virus
Sondaggio Forum Associazioni Famiglie e Rcs Mediagroup
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A spaventare di più le famiglie italiane nel post-covid non è un eventuale ritorno della pandemia o di altre emergenze sanitarie, ma la crisi economica. Lo rivela un sondaggio condotto da Rcs Sfera Mediagroup e il Forum delle Associazioni Familiari condotto su un campione rappresentativo di 1.344 famiglie. Stando ai dati, infatti, in cima alle paure degli italiani c’è il rischio del fallimento di aziende e settori, seguito dall’aumento della povertà e del divario tra ricchi e poveri. Seguono il timore per l’insostenibilità del debito pubblico e il rischio di tensioni sociali. Solo al sesto posto l’eventuale ritorno di un’emergenza sanitaria.
Famiglie chiedono assegno unico-universale  – Per oltre 6 famiglie italiane su 10 è l’assegno unico-universale per figlio la proposta più urgente da mettere in campo per scongiurare la crisi economica e sociale del Paese. A rivelarlo è un sondaggio condotto da Rcs Sfera Mediagroup e Forum delle Associazioni Familiari condotto su un campione rappresentativo di 1.344 famiglie. Mamme e papà chiedono a Governo e Parlamento di trasformare la proposta in realtà già adesso, nel passaggio tra l’emergenza pandemica da Covid-19 e l’auspicato ritorno alla normalità. “Lo spezzettamento dei contributi in bonus, incentivi, mancette – ha detto il presidente del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo – non ha colto il gradimento delle famiglie. Mamme e papà vogliono qualcosa di diverso: più semplice, immediato, chiaro e facile da ottenere. È importante che il Governo, in vista della legge di Bilancio e del Recovery Fund, dia un segnale forte in tal senso”. Stando ai dati, poi, le famiglie italiane hanno dato un’accoglienza tiepida alle misure messe in campo dal governo. Solo il 10% si è detto soddisfatto delle soluzioni previste per il riavvio dell’anno scolastico, appena il 25% dell’estensione dei congedi parentali. E ancora: un italiano su 5 è contento del bonus per gli autonomi mentre uno su due non lo è affatto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fermato,15 euro metadone a ragazzi morti
Mezza boccetta di sostanza diluita con acqua ammette davanti gip
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
09 luglio 2020
12:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha ammesso davanti al gip di Terni di avere ceduto per 15 euro mezza boccetta di metadone con acqua ai due ragazzi poi morti Aldo Maria Romboli, 41 anni, sottoposto a fermo con l’accusa di morte come conseguenza di altro delitto.
Lo ha fatto – secondo quanto si apprende – nel corso dell’udienza di convalida.
Secondo la ricostruzione fornita dall’uomo nell’interrogatorio che si è svolto nel carcere di Terni, i due ragazzi hanno quindi assunto insieme il metadone. Lo hanno fatto in un parco vicino a casa di uno dei due.
In base a quanto sta emergendo dalle indagini e confermato dallo stesso Romboli non sarebbe stata la prima volta che l’uomo cedeva metadone ai ragazzi, di 15 e 16 anni poi morti nel sonno nelle loro case.
L’interrogatorio davanti al gip è durato circa un’ora. La procura di Terni ha chiesto la convalida del fermo mentre il difensore di Romboli, l’avvocato Massimo Carignani, non ha avanzato alcuna istanza. Il suo assistito – ha riferito il legale – è “distrutto”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Non ha zittito il gallo’, il caso davanti al giudice
Denunciata dai vicini, chiesta l’archiviazione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Denunciata dai vicini di casa perché “non ha zittito il gallo”, la vicenda diventa un caso giudiziario ora davanti al gip del tribunale di Parma. Come riporta il Resto del Carlino, protagonista è una professionista di Modena, che vive in un’abitazione in campagna a Parma, dove i vicini l’hanno denunciata per molestie e disturbo alla quiete pubblica a fronte del fatto che non avrebbe impedito al gallo di ‘cantare’ ripetutamente. Il pubblico ministero ha chiesto l’archiviazione del caso per particolare tenuità del fatto, ma il legale della donna, il modenese Heinrich Stove, si è opposto chiedendo che l’archiviazione avvenga perché il fatto non costituisce reato. “Il giudice si è riservato – spiega Stove – in udienza abbiamo portato il contributo di un veterinario il quale ha sottolineato come i galli debbano poter essere lasciati liberi di cantare e come proibire il naturale comportamento rappresenti un maltrattamento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La famiglia di Bob Marley reinventa ‘One Love’ per i bambini
Il brano sarà rilasciato il 17 luglio e sosterrà una campagna dell’Unicef per attenuare l’impatto della pandemia di coronavirus sull’infanzia
c
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I membri della famiglia di Bob Marley re-immagineranno l’inno ‘One Love’, per sostenere il lavoro dell’Unicef. “Più di quarant’anni fa, mio padre ha scritto One Love parlando di unità, pace e amore universale in un periodo in cui c’erano molti problemi nel mondo. Anche in un periodo in cui non siamo in grado di stare insieme, il suo messaggio rimane vero, possiamo superare questa crisi globale se ci uniamo attraverso un solo amore e un solo cuore”, ha dichiarato Cedella Marley.
Il Covid-19 ha sconvolto la vita dei bambini di tutto il mondo e l’Unicef stima che altri 6.000 bambini potrebbero morire ogni giorno per cause prevenibili nei prossimi sei mesi – quasi tutti (oltre il 90%) nei paesi a basso reddito o medio-basso – in quanto la pandemia continua a indebolire i sistemi sanitari e ad interrompere i servizi. I bambini sono anche estremamente vulnerabili agli impatti indiretti del virus come la chiusura delle scuole, la carenza di cibo, l’accesso limitato all’assistenza sanitaria di base e le interruzioni della catena di fornitura medica.
Tuff Gong International e Amplified Music pubblicheranno una nuova versione della canzone simbolo il 17 luglio. Tutti i proventi sosterranno direttamente Reimagine, la campagna globale dell’agenzia dell’Onu per evitare che la pandemia diventi una crisi duratura per i bambini e per garantire che il mondo post-pandemico sia più giusto ed equo per ogni bambino. Per sostenere il lancio della canzone, TikTok ospiterà un evento speciale e una challenge pubblica per i fan.
Registrata originariamente nel 1977 da Bob Marley e The Wailers, One Love/People Get Ready è una canzone iconica con il suo messaggio per unirci come una cosa sola. La versione re-immaginata vedrà la partecipazione di membri della famiglia Marley, musicisti da ogni angolo del mondo, artisti provenienti da zone di conflitto e bambini che vivono in comunità vulnerabili.
“One Love esprime direttamente una verità fondamentale di questa pandemia: la nostra migliore speranza di sconfiggere il Covid-19 e di re-immaginare un mondo più equo e meno discriminatorio per i bambini è attraverso la solidarietà e la cooperazione globale”, ha dichiarato il direttore generale dell’UNICEF Henrietta Fore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Venezia annulla fuochi Redentore
Brugnaro. “Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2020
13:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non ho buone notizie. Sono stato sveglio tutta la notte: purtroppo sono costretto a dirvi che annulliamo i fuochi d’artificio per il Redentore”. Lo ha annunciato ai giornalisti il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.
“Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo” ha aggiunto, facendo riferimento alle ragioni sanitarie che lo hanno indotto alla scelta. “In coscienza non me la sento, per me è la Festa più bella dell’anno – ha spiegato – .Avevamo messo su un dispositivo incredibile per la prenotazione delle barche, anche inventato una serie di cose per limitare il flusso”. Brugnaro ha aggiunto: “è una decisione mia, mi prendo la responsabilità di questa cosa, però non posso portare una città a rischiare.
Questa è una città sicura”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Venezia annulla fuochi Redentore
Brugnaro. “Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2020
13:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non ho buone notizie. Sono stato sveglio tutta la notte: purtroppo sono costretto a dirvi che annulliamo i fuochi d’artificio per il Redentore”. Lo ha annunciato ai giornalisti il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.
“Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo” ha aggiunto, facendo riferimento alle ragioni sanitarie che lo hanno indotto alla scelta. “In coscienza non me la sento, per me è la Festa più bella dell’anno – ha spiegato – .Avevamo messo su un dispositivo incredibile per la prenotazione delle barche, anche inventato una serie di cose per limitare il flusso”. Brugnaro ha aggiunto: “è una decisione mia, mi prendo la responsabilità di questa cosa, però non posso portare una città a rischiare.
Questa è una città sicura”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Frode appalti: Guerini,Difesa parte lesa
‘Piena collaborazione con la magistratura’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“La Difesa è parte lesa in questa vicenda e pone la massima fiducia nella magistratura. Ci sarà piena collaborazione per individuare tutte le responsabilità e attendiamo l’evoluzione dell’indagine. Se venissero confermate le accuse sarebbe un fatto ancor più grave proprio perché compiuto da ufficiali delle Forze Armate”. Così il ministro della Difesa Lorenzo Guerini commenta gli esiti dell’operazione Minerva che ha portato a 31 misure cautelari per frode e corruzione negli appalti delle Forze armate.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lamoregese, rischio tensioni in autunno
Preoccupa violenza contro forze dell’ordine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il rischio di tensioni sociali in autunno “è concreto perchè a settembre-ottobre vedremo purtroppo gli esiti di questo periodo di grave crisi economica. Vediamo negozi chiusi, cittadini che tante volte non hanno nemmeno la possibilità di provvedere ai propri bisogni quotidiani. Il Governo ha posto in essere tutte le iniziative necessarie per andare incontro a queste esigenze, il rischio è però concreto e vedo oggi anche un atteggiamento di violenza nei confronti delle nostre forze di polizia che è assolutamente da condannare”. Lo ha detto la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mura vittima estorsione, arrestato fan
Giornalista deceduto gli avrebbe versato almeno 61.500 euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
14:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo di 47 anni è stato arrestato per estorsione nei confronti di Gianni Mura. La vicenda è emersa dopo la morte del giornalista, lo scorso 21 marzo. A far scattare le indagini dei carabinieri la denuncia della moglie, dopo aver appreso da un collaboratore del marito l’esistenza del presunto estorsore, Francesco Gaspari. L’uomo si era presentato 10 anni fa come un lettore a Mura, che lo aveva aiutato con piccole cifre. Da amico l’uomo sarebbe diventato stalker: dall’ottobre 2018 alla morte, secondo l’accusa, si sarebbe fatto consegnare 61.500 euro.
“Niente e nessuno mi fermerà. Tua moglie e te morirete. Non ho più nulla da perdere. Dammi i soldi e sparirò. Scegli tu perché vivere non potrai”, è uno dei tanti messaggi minatori arrivati alla email di Mura. Secondo l’accusa, le richieste di denaro avvenivano quasi sempre per posta elettronica, con un rapporto epistolare dai toni continuamente minacciosi da parte dell’arrestato ma sempre corretti grammaticalmente.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Michele Bravi patteggia 1 anno e 6 mesi
Pena sospesa e non menzione. Decisione gup Milano
get name=admarker-icon-tr.png
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
15:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È stato ratificato dal gup di Milano Aurelio Barazzetta il patteggiamento a un anno e 6 mesi per il cantante 24enne Michele Bravi, partecipante di Sanremo e vincitore di X Factor, accusato di omicidio stradale per l’incidente del 22 novembre del 2018 nel quale è morta una 58enne che era in sella ad una moto. Il patteggiamento deciso oggi prevede la sospensione e la non menzione della pena nel casellario giudiziale. Nella scorsa udienza, mesi fa, il difensore di Bravi, il legale Manuel Gabrielli, aveva presentato la proposta di patteggiamento accolta oggi dal giudice. Non è entrata nel procedimento, dopo alcune osservazioni della difesa, l’Associazione familiari vittime della strada che aveva chiesto di essere parte civile.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sos mafia in gestione spiaggia Bari
Tar rigetta ricorso contro interdittiva e revoca concessioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
09 luglio 2020
15:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà il Comune di Bari a gestire questa estate la spiaggia di Torre Quetta e non più la società Il Veliero, per il pericolo di infiltrazioni mafiose nella gestione dell’attività. Lo ha stabilito il Tar Puglia, che ha rigettato l’istanza cautelare fatta dalla società, ricorsa contro l’interdittiva antimafia della Prefettura di fine maggio e contro la revoca delle concessioni decisa conseguentemente dal Comune. La società dovrà sgomberare sia Torre Quetta che il bar della spiaggia più centrale di ‘Pane e pomodoro’.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Progetti di Abbado a rischio, 100 firme per sostenerli
Da Prodi a Piano. La figlia: ‘È il momento di chiedere aiuto’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
09 luglio 2020
13:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il fermo delle attività e la difficoltà a trovare fondi mettono a rischio i progetti di Claudio Abbado. A lanciare l’allarme è la figlia del grande direttore d’orchestra, morto nel 2014.
“È giunto il momento di chiedere a tutti un aiuto. La musicoterapia per i bambini e il coro per i detenuti sono attività che hanno dimostrato con i fatti e le ricerche cliniche l’impatto benefico di ciò che nostro padre ha voluto e che noi portiamo avanti da anni”, dice Alessandra Abbado, presidente di Mozart14, che ha raccolto più di 100 firme, da Renzo Piano e Romano Prodi, da Carlo Feltrinelli a Nicoletta Braschi e Silvio Orlando.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Muccino, seconda opportunità per Gli anni più belli
Il film ispirato a Scola ritorna in sala con 01 il 15 luglio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva la “seconda opportunità” per Gli anni più belli, così definisce lo stesso regista Gabriele Muccino il ritorno in sala, il 15 luglio con la 01 – dopo l’uscita ufficiale del 13 febbraio – del film, “un viaggio – sottolinea il regista – allora sospeso dopo pochi giorni a causa della pandemia e dalla chiusura forzata delle sale”. E questo, aggiunge Muccino, “per un lavoro che io considero tra i miei film più riusciti”. Ne Gli anni più belli il vero protagonista è il tempo che macina tutto e non solo la giovinezza. Macina i buoni propositi, gli ideali, le relazioni, (comprese quelle familiari), per far sopravvivere alla fine solo l’amicizia e la speranza di un futuro migliore. Omaggio dichiarato e altrettanto malinconico al ‘C’eravamo tanto amati’ di Ettore Scola, racconta proprio questo, attraverso la commovente storia di un gruppo di amici, Giulio, Gemma, Paolo e Riccardo nell’arco di 40 anni (esattamente dal 1980 ad oggi).
Nel ruolo dei quattro amici, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria. Nel cast anche un’inedita Emma Marrone. La colonna sonora è affidata a Nicola Piovani, mentre il titolo del film è lo stesso di un brano inedito di Claudio Baglioni presente nel nuovo album del cantautore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ispra, il 2019 terzo anno più caldo in Italia dal 1961
Giugno il mese più rovente, in media +4 gradi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
11:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il 2019 è al terzo posto fra gli anni più caldi dal 1961 in Italia, dopo il 2018 (primo) e il 2015 (secondo). Il picco di anomalia è stato nel mese di giugno: +4.25°C al Nord, +4.0°C al Centro, +3.27°C al Sud e Isole. Lo rende noto l’Ispra, il centro studi del ministero dell’Ambiente.
Il Rapporto Ispra “Gli indicatori del clima in Italia nel 2019” spiega che il caldo è stato particolarmente intenso tra il 26 e il 29 giugno del 2019, quando sono stati registrati nuovi record assoluti di temperatura in diverse località del nord-ovest e del settore alpino, con punte di 40°C in pianura e 35-36°C a circa 1000 m di quota. Non sono mancati eventi estremi rilevanti, fra i quali l’intensa perturbazione che il 21 ottobre ha investito Liguria e Piemonte (fra le province di Genova e Alessandria) e la prolungata fase di maltempo del mese di novembre. Nel corso del mese venti di tempesta hanno causato forti mareggiate, si sono verificate frane e smottamenti, piogge alluvionali a Matera e ripetuti episodi di acqua alta a Venezia, con livelli di marea fino a 187 cm, evento eccezionale che ha provocato ingenti danni. Il 2019, con +1.56°C, è stato il 23/o anno consecutivo con anomalia positiva di temperatura rispetto al valore climatologico di riferimento 1961-1990. Otto dei dieci anni più caldi della serie storica sono stati registrati dal 2011 in poi, con anomalie comprese tra +1.26 e +1.71°C.   VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

18enne ucciso nel napoletano
Incensurato raggiunto da 4 colpi a Casoria, indagano carabinieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
09 luglio 2020
03:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Indagini sono in corso da parte dei carabinieri su un omicidio avvenuto ieri sera a Casoria, alle porte di Napoli: una persona al momento non identificata ha sparato alcuni colpi d’arma da fuco contro un 18enne incensurato, Antimo Giarnieri. Il ragazzo, raggiunto da quattro colpi, è stato portato nell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli ma è deceduto. Tra le persone che erano in sua compagnia, una è stata ferita da un proiettile al fianco sinistro; l’uomo è stato portato in ospedale ma non è in pericolo di vita.
I militari hanno trovato per terra 7 bossoli calibro 7.65. I rilievi sono stati fatti del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna che sta indagando insieme con la Sezione operativa di Casoria.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ndrangheta:blitz a Reggio C., 12 arresti
Colpite le cosche Serraino e Libri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
09 luglio 2020
10:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dalle prime ore di questa mattina é stata condotta una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 12 ordinanze di custodia cautelare (11 in carcere e 1 agli arresti domiciliari) emesse nei confronti di elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alle cosche della ‘ndrangheta Serraino e Libri operanti nella città di Reggio Calabria.
Gli arrestati sono accusati di associazione mafiosa e, a vario titolo, di estorsione, intestazione fittizia di beni, danneggiamento, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, illecita concorrenza con violenza o minaccia, incendio, aggravati dalla circostanza del metodo e dell’agevolazione mafiosa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Federalberghi, a giugno presenze in calo dell’80%
Paralisi flussi estero -93,2%, persi 110 mila posti stagionali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:45
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A giugno nel mercato turistico alberghiero si registra un calo delle presenze dell’80,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. I flussi dall’estero sono ancora paralizzati (-93,2%) e anche il mercato domestico è ben oltre la soglia di allarme (-67,2%). Le ripercussioni sul mercato del lavoro sono dolorose: a giugno 2020 sono andati persi 110 mila posti di lavoro stagionali e temporanei di varia natura (-58,4%). Per i mesi estivi sono a rischio 140 mila posti di lavoro temporanei. Emerge dall’osservatorio di Federalberghi.
Per luglio le previsioni non sono tranquillizzanti: l’83,4% delle strutture intervistate prevede che il fatturato sarà più che dimezzato rispetto al 2019. Nel 62,7% dei casi, il crollo sarà devastante, superiore al 70%.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Comune Molise offre 50 soggiorni gratis
“Rilanciamo il turismo e la scoperta dei nostri paesi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cinquanta soggiorni gratuiti per rilanciare il turismo e ridare vita ai piccoli paesi del Molise.
E’ l’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale di Filignano, piccolo paese di appena 614 abitanti in provincia di Isernia, che ha lanciato il progetto “Turista….a Filignano” in collaborazione con l’hotel Le Ginestre. La struttura ha messo a disposizione 50 soggiorni gratuiti di una settimana usufruibili dal 17 luglio al 25 settembre. Per poter partecipare al progetto, promosso dal consigliere delegato al turismo Daniele Di Meo, bisognerà però non essere residenti in Molise e non avere parenti nella regione. Un modo per incentivare il turismo e far conoscere scorci e paesi tipici della regione. “Abbiamo già ricevuto le prime adesioni – racconta Di Meo -, siamo molto contenti dell’iniziativa. E’ un modo per rilanciare il turismo nel nostro territorio, consentendo anche a chi non potrebbe permettersi una vacanza a causa della crisi di passare una settimana di relax”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Camici Lombardia: non fu donazione
PrimI dati acquisiti. Oggi ancora audizioni testi davanti pm
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
11:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non sarebbe stata una donazione ma una fornitura quell’offerta di camici e altro materiale per un valore di 513 mila euro, durante l’emergenza Covid, da parte della Dama, società di cui la moglie del governatore lombardo Attilio Fontana detiene una quota e che è gestita dal cognato.
E’ uno dei primi dati acquisiti nell’inchiesta della Procura di Milano che vede indagati il cognato di Fontana, Andrea Dini, e il dg di Aria spa, la centrale acquisti della Regione, Filippo Bongiovanni. Oggi proseguono le audizioni di testimoni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Commissione Trivulzio, super assenteismo
“In alcuni reparti ha interessato il 65% della forza lavoro’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
11:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’assenteismo lavorativo mostra livelli piuttosto elevati già in condizioni ordinarie nelle varie strutture del PAT ma ha raggiunto livelli straordinari durante l’emergenza: in alcuni reparti e per alcune figure le assenze hanno interessato il 65% della forza lavoro”: è quanto si legge nella relazione della Commissione d’inchiesta dell’Ats di Milano su quanto successo al Pio Albergo Trivulzio durante la pandemia.
La Commissione sottolinea che “particolare criticità alla gestione dell’emergenza è stata apportata dal marcato assenteismo del personale di assistenza che ha assunto dimensioni molto superiori all’atteso” e che “un livello così elevato di assenze dal lavoro difficilmente trova spiegazione nella diffusione del contagio tra gli operatori come rivelano gli indici di infortunio specifico segnalati dalla struttura”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Le famiglie temono la crisi più che il virus
Sondaggio Forum Associazioni Famiglie e Rcs Mediagroup
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A spaventare di più le famiglie italiane nel post-covid non è un eventuale ritorno della pandemia o di altre emergenze sanitarie, ma la crisi economica. Lo rivela un sondaggio condotto da Rcs Sfera Mediagroup e il Forum delle Associazioni Familiari condotto su un campione rappresentativo di 1.344 famiglie. Stando ai dati, infatti, in cima alle paure degli italiani c’è il rischio del fallimento di aziende e settori, seguito dall’aumento della povertà e del divario tra ricchi e poveri. Seguono il timore per l’insostenibilità del debito pubblico e il rischio di tensioni sociali. Solo al sesto posto l’eventuale ritorno di un’emergenza sanitaria.
Famiglie chiedono assegno unico-universale  – Per oltre 6 famiglie italiane su 10 è l’assegno unico-universale per figlio la proposta più urgente da mettere in campo per scongiurare la crisi economica e sociale del Paese. A rivelarlo è un sondaggio condotto da Rcs Sfera Mediagroup e Forum delle Associazioni Familiari condotto su un campione rappresentativo di 1.344 famiglie. Mamme e papà chiedono a Governo e Parlamento di trasformare la proposta in realtà già adesso, nel passaggio tra l’emergenza pandemica da Covid-19 e l’auspicato ritorno alla normalità. “Lo spezzettamento dei contributi in bonus, incentivi, mancette – ha detto il presidente del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo – non ha colto il gradimento delle famiglie. Mamme e papà vogliono qualcosa di diverso: più semplice, immediato, chiaro e facile da ottenere. È importante che il Governo, in vista della legge di Bilancio e del Recovery Fund, dia un segnale forte in tal senso”. Stando ai dati, poi, le famiglie italiane hanno dato un’accoglienza tiepida alle misure messe in campo dal governo. Solo il 10% si è detto soddisfatto delle soluzioni previste per il riavvio dell’anno scolastico, appena il 25% dell’estensione dei congedi parentali. E ancora: un italiano su 5 è contento del bonus per gli autonomi mentre uno su due non lo è affatto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fermato,15 euro metadone a ragazzi morti
Mezza boccetta di sostanza diluita con acqua ammette davanti gip
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
09 luglio 2020
12:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha ammesso davanti al gip di Terni di avere ceduto per 15 euro mezza boccetta di metadone con acqua ai due ragazzi poi morti Aldo Maria Romboli, 41 anni, sottoposto a fermo con l’accusa di morte come conseguenza di altro delitto.
Lo ha fatto – secondo quanto si apprende – nel corso dell’udienza di convalida.
Secondo la ricostruzione fornita dall’uomo nell’interrogatorio che si è svolto nel carcere di Terni, i due ragazzi hanno quindi assunto insieme il metadone. Lo hanno fatto in un parco vicino a casa di uno dei due.
In base a quanto sta emergendo dalle indagini e confermato dallo stesso Romboli non sarebbe stata la prima volta che l’uomo cedeva metadone ai ragazzi, di 15 e 16 anni poi morti nel sonno nelle loro case.
L’interrogatorio davanti al gip è durato circa un’ora. La procura di Terni ha chiesto la convalida del fermo mentre il difensore di Romboli, l’avvocato Massimo Carignani, non ha avanzato alcuna istanza. Il suo assistito – ha riferito il legale – è “distrutto”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Non ha zittito il gallo’, il caso davanti al giudice
Denunciata dai vicini, chiesta l’archiviazione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Denunciata dai vicini di casa perché “non ha zittito il gallo”, la vicenda diventa un caso giudiziario ora davanti al gip del tribunale di Parma. Come riporta il Resto del Carlino, protagonista è una professionista di Modena, che vive in un’abitazione in campagna a Parma, dove i vicini l’hanno denunciata per molestie e disturbo alla quiete pubblica a fronte del fatto che non avrebbe impedito al gallo di ‘cantare’ ripetutamente. Il pubblico ministero ha chiesto l’archiviazione del caso per particolare tenuità del fatto, ma il legale della donna, il modenese Heinrich Stove, si è opposto chiedendo che l’archiviazione avvenga perché il fatto non costituisce reato. “Il giudice si è riservato – spiega Stove – in udienza abbiamo portato il contributo di un veterinario il quale ha sottolineato come i galli debbano poter essere lasciati liberi di cantare e come proibire il naturale comportamento rappresenti un maltrattamento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La famiglia di Bob Marley reinventa ‘One Love’ per i bambini
Il brano sarà rilasciato il 17 luglio e sosterrà una campagna dell’Unicef per attenuare l’impatto della pandemia di coronavirus sull’infanzia
c
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I membri della famiglia di Bob Marley re-immagineranno l’inno ‘One Love’, per sostenere il lavoro dell’Unicef. “Più di quarant’anni fa, mio padre ha scritto One Love parlando di unità, pace e amore universale in un periodo in cui c’erano molti problemi nel mondo. Anche in un periodo in cui non siamo in grado di stare insieme, il suo messaggio rimane vero, possiamo superare questa crisi globale se ci uniamo attraverso un solo amore e un solo cuore”, ha dichiarato Cedella Marley.
Il Covid-19 ha sconvolto la vita dei bambini di tutto il mondo e l’Unicef stima che altri 6.000 bambini potrebbero morire ogni giorno per cause prevenibili nei prossimi sei mesi – quasi tutti (oltre il 90%) nei paesi a basso reddito o medio-basso – in quanto la pandemia continua a indebolire i sistemi sanitari e ad interrompere i servizi. I bambini sono anche estremamente vulnerabili agli impatti indiretti del virus come la chiusura delle scuole, la carenza di cibo, l’accesso limitato all’assistenza sanitaria di base e le interruzioni della catena di fornitura medica.
Tuff Gong International e Amplified Music pubblicheranno una nuova versione della canzone simbolo il 17 luglio. Tutti i proventi sosterranno direttamente Reimagine, la campagna globale dell’agenzia dell’Onu per evitare che la pandemia diventi una crisi duratura per i bambini e per garantire che il mondo post-pandemico sia più giusto ed equo per ogni bambino. Per sostenere il lancio della canzone, TikTok ospiterà un evento speciale e una challenge pubblica per i fan.
Registrata originariamente nel 1977 da Bob Marley e The Wailers, One Love/People Get Ready è una canzone iconica con il suo messaggio per unirci come una cosa sola. La versione re-immaginata vedrà la partecipazione di membri della famiglia Marley, musicisti da ogni angolo del mondo, artisti provenienti da zone di conflitto e bambini che vivono in comunità vulnerabili.
“One Love esprime direttamente una verità fondamentale di questa pandemia: la nostra migliore speranza di sconfiggere il Covid-19 e di re-immaginare un mondo più equo e meno discriminatorio per i bambini è attraverso la solidarietà e la cooperazione globale”, ha dichiarato il direttore generale dell’UNICEF Henrietta Fore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Venezia annulla fuochi Redentore
Brugnaro. “Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2020
13:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non ho buone notizie. Sono stato sveglio tutta la notte: purtroppo sono costretto a dirvi che annulliamo i fuochi d’artificio per il Redentore”. Lo ha annunciato ai giornalisti il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.
“Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo” ha aggiunto, facendo riferimento alle ragioni sanitarie che lo hanno indotto alla scelta. “In coscienza non me la sento, per me è la Festa più bella dell’anno – ha spiegato – .Avevamo messo su un dispositivo incredibile per la prenotazione delle barche, anche inventato una serie di cose per limitare il flusso”. Brugnaro ha aggiunto: “è una decisione mia, mi prendo la responsabilità di questa cosa, però non posso portare una città a rischiare.
Questa è una città sicura”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Venezia annulla fuochi Redentore
Brugnaro. “Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
09 luglio 2020
13:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non ho buone notizie. Sono stato sveglio tutta la notte: purtroppo sono costretto a dirvi che annulliamo i fuochi d’artificio per il Redentore”. Lo ha annunciato ai giornalisti il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro.
“Non riesco a farli, ci ho provato fino in fondo” ha aggiunto, facendo riferimento alle ragioni sanitarie che lo hanno indotto alla scelta. “In coscienza non me la sento, per me è la Festa più bella dell’anno – ha spiegato – .Avevamo messo su un dispositivo incredibile per la prenotazione delle barche, anche inventato una serie di cose per limitare il flusso”. Brugnaro ha aggiunto: “è una decisione mia, mi prendo la responsabilità di questa cosa, però non posso portare una città a rischiare.
Questa è una città sicura”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Frode appalti: Guerini,Difesa parte lesa
‘Piena collaborazione con la magistratura’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“La Difesa è parte lesa in questa vicenda e pone la massima fiducia nella magistratura. Ci sarà piena collaborazione per individuare tutte le responsabilità e attendiamo l’evoluzione dell’indagine. Se venissero confermate le accuse sarebbe un fatto ancor più grave proprio perché compiuto da ufficiali delle Forze Armate”. Così il ministro della Difesa Lorenzo Guerini commenta gli esiti dell’operazione Minerva che ha portato a 31 misure cautelari per frode e corruzione negli appalti delle Forze armate.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lamoregese, rischio tensioni in autunno
Preoccupa violenza contro forze dell’ordine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il rischio di tensioni sociali in autunno “è concreto perchè a settembre-ottobre vedremo purtroppo gli esiti di questo periodo di grave crisi economica. Vediamo negozi chiusi, cittadini che tante volte non hanno nemmeno la possibilità di provvedere ai propri bisogni quotidiani. Il Governo ha posto in essere tutte le iniziative necessarie per andare incontro a queste esigenze, il rischio è però concreto e vedo oggi anche un atteggiamento di violenza nei confronti delle nostre forze di polizia che è assolutamente da condannare”. Lo ha detto la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mura vittima estorsione, arrestato fan
Giornalista deceduto gli avrebbe versato almeno 61.500 euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
14:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo di 47 anni è stato arrestato per estorsione nei confronti di Gianni Mura. La vicenda è emersa dopo la morte del giornalista, lo scorso 21 marzo. A far scattare le indagini dei carabinieri la denuncia della moglie, dopo aver appreso da un collaboratore del marito l’esistenza del presunto estorsore, Francesco Gaspari. L’uomo si era presentato 10 anni fa come un lettore a Mura, che lo aveva aiutato con piccole cifre. Da amico l’uomo sarebbe diventato stalker: dall’ottobre 2018 alla morte, secondo l’accusa, si sarebbe fatto consegnare 61.500 euro.
“Niente e nessuno mi fermerà. Tua moglie e te morirete. Non ho più nulla da perdere. Dammi i soldi e sparirò. Scegli tu perché vivere non potrai”, è uno dei tanti messaggi minatori arrivati alla email di Mura. Secondo l’accusa, le richieste di denaro avvenivano quasi sempre per posta elettronica, con un rapporto epistolare dai toni continuamente minacciosi da parte dell’arrestato ma sempre corretti grammaticalmente.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Michele Bravi patteggia 1 anno e 6 mesi
Pena sospesa e non menzione. Decisione gup Milano
get name=admarker-icon-tr.png
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
15:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È stato ratificato dal gup di Milano Aurelio Barazzetta il patteggiamento a un anno e 6 mesi per il cantante 24enne Michele Bravi, partecipante di Sanremo e vincitore di X Factor, accusato di omicidio stradale per l’incidente del 22 novembre del 2018 nel quale è morta una 58enne che era in sella ad una moto. Il patteggiamento deciso oggi prevede la sospensione e la non menzione della pena nel casellario giudiziale. Nella scorsa udienza, mesi fa, il difensore di Bravi, il legale Manuel Gabrielli, aveva presentato la proposta di patteggiamento accolta oggi dal giudice. Non è entrata nel procedimento, dopo alcune osservazioni della difesa, l’Associazione familiari vittime della strada che aveva chiesto di essere parte civile.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sos mafia in gestione spiaggia Bari
Tar rigetta ricorso contro interdittiva e revoca concessioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
09 luglio 2020
15:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà il Comune di Bari a gestire questa estate la spiaggia di Torre Quetta e non più la società Il Veliero, per il pericolo di infiltrazioni mafiose nella gestione dell’attività. Lo ha stabilito il Tar Puglia, che ha rigettato l’istanza cautelare fatta dalla società, ricorsa contro l’interdittiva antimafia della Prefettura di fine maggio e contro la revoca delle concessioni decisa conseguentemente dal Comune. La società dovrà sgomberare sia Torre Quetta che il bar della spiaggia più centrale di ‘Pane e pomodoro’.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Progetti di Abbado a rischio, 100 firme per sostenerli
Da Prodi a Piano. La figlia: ‘È il momento di chiedere aiuto’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
09 luglio 2020
13:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il fermo delle attività e la difficoltà a trovare fondi mettono a rischio i progetti di Claudio Abbado. A lanciare l’allarme è la figlia del grande direttore d’orchestra, morto nel 2014.
“È giunto il momento di chiedere a tutti un aiuto. La musicoterapia per i bambini e il coro per i detenuti sono attività che hanno dimostrato con i fatti e le ricerche cliniche l’impatto benefico di ciò che nostro padre ha voluto e che noi portiamo avanti da anni”, dice Alessandra Abbado, presidente di Mozart14, che ha raccolto più di 100 firme, da Renzo Piano e Romano Prodi, da Carlo Feltrinelli a Nicoletta Braschi e Silvio Orlando.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Muccino, seconda opportunità per Gli anni più belli
Il film ispirato a Scola ritorna in sala con 01 il 15 luglio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva la “seconda opportunità” per Gli anni più belli, così definisce lo stesso regista Gabriele Muccino il ritorno in sala, il 15 luglio con la 01 – dopo l’uscita ufficiale del 13 febbraio – del film, “un viaggio – sottolinea il regista – allora sospeso dopo pochi giorni a causa della pandemia e dalla chiusura forzata delle sale”. E questo, aggiunge Muccino, “per un lavoro che io considero tra i miei film più riusciti”. Ne Gli anni più belli il vero protagonista è il tempo che macina tutto e non solo la giovinezza. Macina i buoni propositi, gli ideali, le relazioni, (comprese quelle familiari), per far sopravvivere alla fine solo l’amicizia e la speranza di un futuro migliore. Omaggio dichiarato e altrettanto malinconico al ‘C’eravamo tanto amati’ di Ettore Scola, racconta proprio questo, attraverso la commovente storia di un gruppo di amici, Giulio, Gemma, Paolo e Riccardo nell’arco di 40 anni (esattamente dal 1980 ad oggi).
Nel ruolo dei quattro amici, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria. Nel cast anche un’inedita Emma Marrone. La colonna sonora è affidata a Nicola Piovani, mentre il titolo del film è lo stesso di un brano inedito di Claudio Baglioni presente nel nuovo album del cantautore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ispra, il 2019 terzo anno più caldo in Italia dal 1961
Giugno il mese più rovente, in media +4 gradi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
11:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il 2019 è al terzo posto fra gli anni più caldi dal 1961 in Italia, dopo il 2018 (primo) e il 2015 (secondo). Il picco di anomalia è stato nel mese di giugno: +4.25°C al Nord, +4.0°C al Centro, +3.27°C al Sud e Isole. Lo rende noto l’Ispra, il centro studi del ministero dell’Ambiente.
Il Rapporto Ispra “Gli indicatori del clima in Italia nel 2019” spiega che il caldo è stato particolarmente intenso tra il 26 e il 29 giugno del 2019, quando sono stati registrati nuovi record assoluti di temperatura in diverse località del nord-ovest e del settore alpino, con punte di 40°C in pianura e 35-36°C a circa 1000 m di quota. Non sono mancati eventi estremi rilevanti, fra i quali l’intensa perturbazione che il 21 ottobre ha investito Liguria e Piemonte (fra le province di Genova e Alessandria) e la prolungata fase di maltempo del mese di novembre. Nel corso del mese venti di tempesta hanno causato forti mareggiate, si sono verificate frane e smottamenti, piogge alluvionali a Matera e ripetuti episodi di acqua alta a Venezia, con livelli di marea fino a 187 cm, evento eccezionale che ha provocato ingenti danni. Il 2019, con +1.56°C, è stato il 23/o anno consecutivo con anomalia positiva di temperatura rispetto al valore climatologico di riferimento 1961-1990. Otto dei dieci anni più caldi della serie storica sono stati registrati dal 2011 in poi, con anomalie comprese tra +1.26 e +1.71°C.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
1,1 miliardi in fumo per la pirateria audiovisiva
In due mesi di lockdown 243 milioni di accessi illeciti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
11:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Quasi un miliardo e cento milioni di euro (1,07) andati in fumo, con un impatto negativo in termini di Pil di quasi 500 milioni, altri 200 di mancati introiti per lo Stato e si stimano 5.900 posti di lavoro spazzati via. E’ il danno per l’economia italiana causato della pirateria audiovisiva solo nel 2019, secondo la nuova ricerca realizzata da Ipsos per conto di FAPAV – Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali.
Inoltre nei due mesi di lockdown c’è stata una brusca impennata con il numero dei pirati salito dal 37% al 40% e gli atti illeciti cresciuti da 69 milioni nel bimestre medio del 2019 a 243 milioni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Comune Molise offre 50 soggiorni gratis
“Rilanciamo il turismo e la scoperta dei nostri paesi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cinquanta soggiorni gratuiti per rilanciare il turismo e ridare vita ai piccoli paesi del Molise.
E’ l’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale di Filignano, piccolo paese di appena 614 abitanti in provincia di Isernia, che ha lanciato il progetto “Turista….a Filignano” in collaborazione con l’hotel Le Ginestre. La struttura ha messo a disposizione 50 soggiorni gratuiti di una settimana usufruibili dal 17 luglio al 25 settembre. Per poter partecipare al progetto, promosso dal consigliere delegato al turismo Daniele Di Meo, bisognerà però non essere residenti in Molise e non avere parenti nella regione. Un modo per incentivare il turismo e far conoscere scorci e paesi tipici della regione. “Abbiamo già ricevuto le prime adesioni – racconta Di Meo -, siamo molto contenti dell’iniziativa. E’ un modo per rilanciare il turismo nel nostro territorio, consentendo anche a chi non potrebbe permettersi una vacanza a causa della crisi di passare una settimana di relax”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dispersa l’attrice Naya Rivera, star di Glee
Si teme sia annegata, era in barca con il figlio, illeso
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’attrice Naya Rivera, star di “Glee”, è scomparsa e si teme sia annegata in un lago della California. Lo hanno comunicato funzionari locali, spiegando che le ricerche dei soccorritori sono in corso.
Rivera, 33 anni, è conosciuta per il suo ruolo di cheerleader del liceo Santana Lopez in “Glee”, la serie tv in cui ha recitato per sei stagioni. Nella giornata di ieri ha noleggiato una barca per portare suo figlio di quattro anni sul lago Piru, a nord-ovest di Los Angeles, secondo quanto riferito dai media locali, citando lo sceriffo della contea.
A far scattare l’allerta, una persona che ha trovato il bambino, solo ma apparentemente illeso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gianni Mura per anni vittima estorsione, fan scriveva ‘ucciderò tua moglie’
Giornalista deceduto gli avrebbe versato almeno 61.500 euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 luglio 2020
15:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo di 47 anni è stato arrestato per estorsione nei confronti di Gianni Mura. La vicenda è emersa dopo la morte del giornalista, lo scorso 21 marzo. A far scattare le indagini dei carabinieri la denuncia della moglie, dopo aver appreso da un collaboratore del marito l’esistenza del presunto estorsore, Francesco Gaspari. L’uomo si era presentato 10 anni fa come un lettore a Mura, che lo aveva aiutato con piccole cifre. Da amico l’uomo sarebbe diventato stalker: dall’ottobre 2018 alla morte, secondo l’accusa si sarebbe fatto consegnare 61.500 euro.
A ricostruire la complessa vicenda sono stati i militari del Nucleo Investigativo di Milano. Il giornalista aveva conosciuto l’uomo una decina di anni fa; tra i due era nata una simpatia e, inizialmente, una amicizia. Gaspari, qualche precedente per resistenza, vive a Verona ma è residente a Cles (Trento). Proprio da una banca del piccolo Comune risultano i prelievi dei versamenti ricevuti da Mura, un aiuto per far fronte alle difficoltà economiche e familiari. L’arrestato gli aveva infatti detto che il padre era stato ucciso e che la madre era malata. Mura si sarebbe anche speso per trovargli un lavoro come bibliotecario a Pordenone, un gesto spontaneo in linea con la sua proverbiale sensibilità. “Niente e nessuno mi fermerà. Tua moglie e te morirete. Non ho più nulla da perdere. Nulla. Verrò a Milano. A casa o al giornale. Farò una strage. Dammi i soldi e sparirò. Scegli tu perché vivere non potrai”. E’ uno dei tanti messaggi minatori arrivati alla email di Gianni Mura e inviati da Francesco Gaspari,ai danni del giornalista, scomparso il 21 marzo scorso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Frode negli appalti delle Forze armate, 31 misure cautelari
Coinvolti anche pubblici ufficiali. Il giro d’affari è di 18,5 milioni di euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
12:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gli investigatori della Squadra Mobile di Roma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 31 indagati, tra i quali pubblici ufficiali – appartenenti alle Forze Armate con diverso grado – e imprenditori, accusati, tra l’altro, di frode nelle forniture, corruzione, turbativa d’asta e altro negli appalti per gli approvvigionamenti delle Forze Armate. Le indagini avrebbero fatto emergere episodi di frode contrattuale ai danni delle amministrazioni dello Stato appaltanti da parte delle ditte aggiudicatarie della produzione dei nuovi distintivi di grado per le Forze Armate.
L’ordinanza dispone per 7 indagati gli arresti domiciliari, 5 misure interdittive di sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio e 19 misure di divieto temporaneo di contrattare con la Pubblica Amministrazione e di esercitare attività imprenditoriali. Le indagini, coordinate dalla Procura, avrebbero documentato uno “specifico e ben collaudato sistema corruttivo” tra imprenditori e ufficiali delle forze armate, ricostruito grazie alle attività di intercettazione telefonica, ambientale e telematica supportata da servizi di osservazione e pedinamento. Complessivamente, le indagini avrebbero permesso di svelare turbative d’asta e frodi negli appalti delle Forze Armate per un valore di 18,5 milioni. E’ stato disposto un decreto di sequestro preventivo in via d’urgenza delle somme corrisposte ad alti ufficiali delle forze armate per il reato di corruzione.
Sarebbe stata accertata anche una truffa nella fornitura di tende per l’Esercito Italiano nel corso delle indagini della Squadra Mobile di Roma su presunte frodi negli appalti della Forze Armate. In particolare si tratterebbe della fornitura di tende modulari a struttura pneumatica per le truppe in missione all’estero tramite una “gara a procedura aperta” per un importo complessivo di circa 9 milioni di euro.
Coinvolti anche ufficiali dell’ Aeronautica Militare nell’operazione della Squadra Mobile di Roma che ha eseguito 31 misure cautelari per presunte frodi in appalti delle Forze Armate. Sarebbero stati accertati autonomi e distinti episodi delittuosi commessi da ufficiali dell’ Aeronautica Militare che – si legge in un comunicato  della Questura di Roma – “si pongono in condizione di stabile asservimento ad interessi privati”.

Cronaca tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 18 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:26 DI MERCOLEDì 08 LUGLIO 2020

ALLE 03:51 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Propagandava Is, arrestato a Milano
Italiano radicalizzato dal 2015, grazie Allah per Covid via vizi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 luglio 2020
00:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un trentenne italiano è stato arrestato a Milano dai Carabinieri del Ros per aver diffuso attraverso i social la propaganda dello Stato Islamico. Nicola Ferrara, 38enne originario di Bari ma residente nel capoluogo lombardo, radicalizzato fin dal 2015 e in contatto attraverso i social con altri estremisti, secondo le accuse istigava i propri interlocutori ad abbracciare il jihad globale contro tutti gli infedeli. L’accusa ipotizzata nei suoi confronti è istigazione a delinquere aggravata dall’uso del mezzo telematico.
L’uomo era impegnato a diffondere l’ideologia dello Stato islamico attraverso diverse piattaforme social condividendo immagini, video e documenti che esaltavano le violenze commesse dai terroristi dell’Is. In una intercettazione avrebbe commentato che l’emergenza Covid “è una cosa di Allah, una cosa positiva” perché “la gente sta impazzendo” e per i non musulmani “tutto l”haram’ adesso è difficile farlo”, ossia sono stati tolti loro i vizi. Emerge dall’inchiesta dei pm Alberto Nobili, Piero Basilone e Leonardo Lesti, che ha portato all’ ordinanza firmata dal gip di Milano Guido Salvini.
L’uomo avrebbe frequentato l’associazione culturale Al Nur di Milano, di orientamento sunnita, e 2 minorenni che pregavano nello stesso centro di via Chiarissimi, ai quali avrebbe esternato tesi estremiste. Emerge dall’inchiesta del Ros dei carabinieri e del dipartimento antiterrorismo della Procura di Milano, guidato da Alberto Nobili.   VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE VAI ALLA POLITICA VAI ALLA TECNOLOGIA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Rubati 2500 buoni pasto da uffici Rai
Valore complessivo dei ticket 12mila euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
08 luglio 2020
09:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Quasi 2500 buoni pasto, per un valore complessivo di 12mila euro, sono sparti da una cassaforte che si trova negli uffici della Rai, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. Sul furto sono in corso indagini da parte dei carabinieri i quali non escludono che i ticket siano stati sottratti a piu’ riprese.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cantieri autostrade: 14 km di coda in A7
Nodo genovese di nuovo in tilt. Riaperta intorno alle 8.30 la barriera di Genova Ovest verso Milano tramite l’attivazione di una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
08 luglio 2020
10:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ di nuovo caos nelle strade e autostrade del nodo genovese con code fino a 14 chilometri. In A7 è stata riaperta intorno alle 8.30 la barriera di Genova Ovest verso Milano tramite l’attivazione di una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta. Resta chiuso il tratto compreso tra Genova Bolzaneto e Genova Ovest verso Genova.
“Nel corso delle ispezioni condotte questa notte – scrive Autostrade – si è reso necessario procedere con alcuni approfondimenti nel fornice nord della galleria Zella che non ne consentono la riapertura”. Si sono così formate 14 chilometri di coda in A7 tra Ronco Scrivia e Genova Bolzaneto, in direzione Genova. Coda di 10 km tra Genova Nervi e il bivio A12/A7 Milano-Genova. In A26, infine, coda di quattro chilometri tra Masone e il bivio A26/A10 Genova-Ventimiglia. Pesanti le ripercussioni anche per il traffico cittadino con code e traffico bloccato in Lungomare Canepa, lungo la strada Guido Rossa, in via Cornigliano, in Val Bisagno.
“Nel corso delle ispezioni condotte questa notte – scrive Autostrade – si è reso necessario procedere con alcuni approfondimenti nel fornice nord della galleria Zella che non ne consentono la riapertura”. Si sono così formate 14 chilometri di coda in A7 tra Ronco Scrivia e Genova Bolzaneto, in direzione Genova. Coda di 10 km tra Genova Nervi e il bivio A12/A7 Milano-Genova. In A26, infine, coda di quattro chilometri tra Masone e il bivio A26/A10 Genova-Ventimiglia. Pesanti le ripercussioni anche per il traffico cittadino con code e traffico bloccato in Lungomare Canepa, lungo la strada Guido Rossa, in via Cornigliano, in Val Bisagno.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Genova, iniziata posa dell’asfalto
Si procede dal centro verso le estremità per ‘tappeto’ 7 cm
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
08 luglio 2020
11:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono iniziate questa mattina le operazioni di stesura del primo strato di asfalto sul nuovo viadotto sul Polcevera a Genova. Lo annuncia la struttura commissariale. Un ‘tappeto’ di circa 7 centimetri, chiamato binder, viene steso con un rullo sul materiale già applicato nei giorni scorsi (primer e cappa asfaltica). Una volta completata la posa, che avviene dal centro del ponte verso le estremità del viadotto, la strada sarà completata con lo strato di usura, un’ ulteriore parte in asfalto dello spessore di 4 centimetri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morta in parcheggio,ferita in parcheggio
Indagini Cc, vittima una casalinga veronese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
08 luglio 2020
11:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il cadavere di una donna, con evidenti lesioni al cranio, è stato trovato questa mattina in un parcheggio al Centro termale di Colà di Lazise (Verona).
Il corpo della donna, B.M., 47 anni, casalinga residente a Bussolengo (Verona), è stato trovato intorno alle ore 6.30. Le indagini sono affidate ai Carabinieri che, secondo quanto si è appreso, stanno già procedendo a sentire i congiunti della vittima.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scomparve a 6 anni, c’è nome rapitore
A Racale, mai più ritrovato. Identificato presunto sequestratore
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LECCE
08 luglio 2020
14:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un amico di famiglia, che oggi ha circa 70 anni, e che il piccolo Mauro Romano – scomparso a Racale (Lecce) il 20 giugno 1977 all’età di sei anni e mai più ritrovato – chiamava “zio”: secondo le indagini della Procura di Lecce, sarebbe lui la persona con cui il bimbo si sarebbe allontanato su un’auto il giorno della scomparsa. Nello scorso mese di febbraio fu arrestato per atti sessuali su minori un 71enne di Taviano (Lecce), che non è l’uomo ora identificato come il presunto sequestratore L’ individuazione del presunto sequestratore è avvenuta nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa del bambino, riaperta dal pm di Lecce Stefania Mininni dopo l’istanza formulata dal legale della famiglia Romano, l’avvocato Antonio Maria La Scala, presidente di Gens Nova. L’istanza era stata avanzata in seguito all’arresto del 71enne di Taviano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Euforia e mistero su vincitore Enalotto
Titolare ricevitoria esulta, “speriamo si ricordi di noi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SASSARI
08 luglio 2020
12:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo contenti e ancora molto emozionati, una cosa del genere non ci era mai capitata”. Così il giorno dopo la vincita milionaria Piera Fara, titolare della ricevitoria di Sassari, in via Luna e Sole 11, dove ieri un anonimo giocatore ha centrato un 6 al SuperEnalotto da oltre 59 milioni di euro. “Non si è fatto vivo nessuno, non abbiamo idea di chi possa essere stato”, racconta la donna, che ieri sera ha brindato insieme alla sorella Giannina, al nipote Carlo Delussu ed ad alcuni avventori. Della vincita nel suo “2 effe caffè” confessa di averlo saputo saputo dai giornalisti: “poi ci hanno chiamato dalla Lottomattica e ce l’hanno confermato, chiedendoci se sapessimo chi fosse il fortunato”.
Piera e Giannina Fara, così come tutto lo staff del bar, tabacchi e ricevitoria nel quartiere residenziale a sud della città, in ogni caso si aspettiano “che chiunque sia si ricordi di noi”. Anche perché, conclude, “la maggior parte dei giocatori sono clienti abituali”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Terrore bus, chiesti 24 anni per Sy
Sequestrò pullman con 50 ragazzi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 luglio 2020
12:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il pm di Milano Luca Poniz ha chiesto di condannare a 24 anni Ousseynou Sy, il 47enne che il 20 marzo 2019 ha dirottato e incendiato un pullman con a bordo 50 ragazzi, due insegnanti e una bidella, che si sono salvati, a San Donato Milanese. La richiesta al termine della requisitoria sulla base della riqualificazione dei reati. L’imputato, presente nell’aula bunker, ha ascoltato la richiesta dando le spalle al magistrato e ai giudici della Corte. In aula è presente anche il responsabile dell’antiterrorismo milanese Alberto Nobili.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: Dio chiede di sbarcare, la Libia è un inferno
Messa nel settimo anniversario della sua visita a Lampedusa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
08 luglio 2020
13:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È Dio “che bussa alla nostra porta affamato, assetato, forestiero, nudo, malato, carcerato, chiedendo di essere incontrato e assistito, chiedendo di poter sbarcare”. Lo ha detto il Papa nell’omelia della Messa dedicata ai migranti, nel settimo anniversario della sua visita a Lampedusa. Poi il pontefice ha sottolineato che per i migranti la Libia è un “inferno”, un “lager”, e “ci danno la versione distillata. Ma non immaginate l’inferno che si vive lì, il lager di detenzione per questa gente che veniva solo con la speranza”.
Poi ha rilanciato le sue parole pronunciate nell’isola siciliana l’8 luglio del 2013 contro “la globalizzazione dell’indifferenza” e ha parlato delle “falsità” e “ingiustizia”, “un peccato da cui anche noi, cristiani di oggi, non siamo immuni”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Procuratore,colpe tutti su ragazzi morti
Attesa per analisi tossicologiche, forse uso metadone o codeina
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
08 luglio 2020
13:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo una responsabilità collettiva per quello che è accaduto. Forse non siamo stati del tutto capaci di fare il nostro dovere”: il procuratore della Repubblica di Terni Alberto Liguori lo ha detto nella conferenza stampa per illustrare le indagini che hanno portato al fermo di quarantunenne per i due ragazzi trovati morti in casa. “Noi procura – ha sottolineato il magistrato – forse abbiamo avuto fortuna, i carabinieri hanno avuto intuito investigativo. Nel giro di pochissime ore avevano già imboccato la strada giusta” Gli inquirenti hanno intanto ipotizzato che potrebbero essere stati metadone o codeina, ma anche entrambi, assunti insieme, ad avere provocato la morte nel sonno del quindicenne e del sedicenne. Saranno comunque le autopsie e gli esami tossicologici a chiarire esattamente le cause dei decessi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Undicenne rischia di annegare, è grave
Soccorsa e trasferita a Catania con elicottero del 118
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BUTERA
08 luglio 2020
13:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una undicenne ha rischiato di annegare questa mattina nel mare di Marina di Butera (Caltanissetta). La ragazzina è stata subito soccorsa dai bagnanti che si sono accorti di quanto stava accadendo e da un medico che si trovava sul posto. Dalla centrale del 118 di Caltanissetta è stato inviato un elisoccorso. Medici e infermieri hanno intubato l’undicenne che è stata trasferita a Catania. Le sue condizioni sono gravi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Omicidio Vannini, il figlio di Ciontoli: ‘papà parlò di scherzo’
Chiamai subito i soccorsi ‘Non ho mai nascosto nulla’. La madre della vittima: Ci aspettiamo giustizia e verità per Marco’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
20:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Mio padre diceva che Marco si era spaventato per uno scherzo, e io gli credetti perché non c’era nessuna ragione per non farlo. Non c’era niente che mi spinse a non credere in quello che mio padre chiamò ‘colpo d’aria’, del cui significato non mi interessai più di tanto essendo stato solo uno scherzo”. Lo afferma in una dichiarazione spontanea Federico Ciontoli, figlio di Antonio, e imputato nel processo bis d’appello per la morte di Marco Vannini, ucciso il 17 maggio 2015 dallo sparo della pistola di Antonio Ciontoli, padre della sua ragazza, mentre era a casa della fidanzata a Ladispoli. Il 7 febbraio scorso la Corte di Cassazione hanno accolto la richiesta delle parti civili e del sostituto procuratore generale disponendo un nuovo processo per il riconoscimento dell’omicidio volontario con dolo eventuale per la morte del 20enne. Nel gennaio del 2019, il primo processo d’Appello, si era concluso con la riduzione da 14 a 5 anni di reclusione Ciontoli nei confronti dei quali l’accusa era stata riqualificata da omicidio volontario a colposo. Confermate le altre condanne a tre anni di reclusione per i due figli di Ciontoli, Martina e Federico, e per la moglie Maria Pezzillo. Nel processo bis i giudici di piazzale Clodio dovranno rivalutare le posizioni di tutti e quattro gli imputati.br />   “In più, gli credetti perché mio padre si comportava proprio come se stesse gestendo uno spavento, ossia alzando le gambe e rassicurando. Il tipo di scherzo che aveva causato lo spavento, in quel momento non era una preoccupazione per me”, ha aggiunto Federico Ciontoli.”È stato fino ad oggi ripetutamente detto, solo sulla base di supposizioni, e questo è presente addirittura in alcuni atti processuali, che anche a costo di far morire Marco io avrei nascosto quello che era successo. La verità è che io ho chiamato i soccorsi pensando che si trattasse di uno spavento, figuriamoci se non l’avrei fatto sapendo che era partito un proiettile”. Lo afferma in una dichiarazione spontanea Federico Ciontoli, figlio di Antonio, e imputato nel processo bis d’appello per la morte di Marco Vannini. “Se avessi voluto nascondere qualcosa – ha aggiunto – perché avrei chiamato subito l’ambulanza di mia spontanea volontà dicendo che Marco non respirava e perché avrei detto a mia madre che non mi credevano e di fare venire i soccorsi immediatamente? Vi prego: non cadete in simili suggestioni che sono totalmente contraddette dalla realtà”, ha spiegato Federico Ciontoli.
“Ci aspettiamo giustizia e verità per Marco”,  ha detto Marina Conte, la madre della vittima, arrivando, assieme al marito Valerio, in Corte d’Appello a Roma
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Omofobia: Cvx, nessun rischio libertà
‘Prendiamo le distanze da chi strumentalizza il Vangelo’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
14:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Cvx, Comunità di vita cristiana, associazione di laici legata ai Gesuiti, “non ravvisa, nel testo unico depositato alla Camera”, contro l’omotransfobia, “nessun rischio effettivo per le libertà fondamentali di alcuno” e “prende le distanze da qualsiasi strumentalizzazione politica del Vangelo”. La Cvx “sente forte l’appello del Vangelo a schierarsi aprioristicamente dalla parte delle vittime. Per questo, i luoghi della discriminazione e della violenza contro le donne e le persone Lgbt+” sono chiamati “a divenire frontiera di missione”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fermato ammette,metadone a ragazzi morti
Sostanza gli è fornita al Sert, l’uomo è tossicodipendente
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
08 luglio 2020
14:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il quarantunenne in stato di fermo dopo la morte dei due adolescenti di Terni “ha ammesso dal primo momento di avere ceduto loro del metadone, lo stesso che gli viene fornito presso il Sert, essendo seguito come tossicodipendente”: lo afferma, l’avvocato Massimo Carignani, difensore dell’uomo.
Il legale ha incontrato stamani il suo assistito, che si trova nel carcere di Sabbione dalla tarda serata di ieri. Domani mattina, davanti al giudice Barbara Di Giovannantonio, è prevista l’udienza di convalida del fermo.
“Ci ho potuto parlare poco – spiega l’avvocato Carignani riferendosi all’incontro con il fermato – perché singhiozzava.
E’ un uomo distrutto, si sente in colpa per quello che è successo e ha finora prestato il massima della collaborazione agli investigatori”.
Per il legale ogni altra valutazione sulle indagini dovrà essere fatta “solo dopo una perizia tossicologica”, che dovrà chiarire cosa ha provocato la morte dei due ragazzi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ratzinger a fratello, ‘ci ritroveremo’
Il messaggio di Benedetto per i funerali di Georg
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
15:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Benedetto XVI ha scritto un messaggio per i funerali del fratello Georg. Il Papa emerito ringrazia Dio per averlo potuto salutare un ultima volta. “Non ha chiesto lui una mia visita ma io ho sentito che era l’ora di tornare da lui.
Sono profondamente grato per questo segno interiore che il Signore mi ha dato. Quando gli ho detto addio lunedì 22 giugno, sapevamo che sarebbe stato un addio a questo mondo per sempre.
Ma sapevamo anche che il buon Dio che ci ha donato questa unione in questo mondo regna anche nell’altro mondo e ci regalerà un nuovo stare insieme”, si legge nel messaggio pubblicato dalla diocesi di Ratisbona dove si sono svolte le esequie seguite in streaming dal Papa emerito che è rimasto in Vaticano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Focolaio in azienda parmense, 33 casi
Sono tutti dipendenti di ditta lombarda che fornisce manodopera
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
08 luglio 2020
17:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un focolaio di coronavirus, attualmente ci sarebbero 33 positivi in tutto, è stato rilevato in un’azienda della provincia di Parma. Si tratta della Parmovo, azienda di produzione di ovoprodotti, di Sanguigna di Colorno. A rilevare il nuovo focolaio è l’Azienda territoriale sanitaria Val Padana, l’ente sanitario delle province lombarde di Mantova e Cremona. I lavoratori risultati positivi al Sars-Cov2 sono tutti residenti nella zona di Casalmaggiore (Cremona) e Viadana (Mantova) e sarebbero dipendenti di una società di servizi lombarda che fornisce manodopera a diversi contesti produttivi, compresa l’azienda parmense.
La maggior parte di questi ultimi casi rilevati nel territorio dalla bassa lombarda, spiega l’Ats Val Padana, non è da ricondurre “ai focolai del Viadanese” ma è “l’esito di ulteriori attività di indagine” avviate “nei giorni scorsi su un contesto lavorativo collegato a un’attività produttiva sita in provincia di Parma, nel quale si sono registrati dei casi di positività al Covid-19”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lite su Stalin,condannato per sprangate
Rissa tra camionisti, invalidità permanenti per la vittima
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LODI
08 luglio 2020
17:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato condannato a 10 anni di reclusione dal tribunale di Lodi per tentato omicidio il camionista bielorusso di 59 anni che, il pomeriggio del 5 gennaio scorso, nel parcheggio di una stazione di servizio di Sordio (Lodi), aveva mandato in coma un camionista ucraino di 47 anni, colpendolo più volte alla testa con una spranga di ferro, mentre inneggiava a Stalin.
Oggi nel processo è emerso che la vittima ha riportato gravi invalidità permanenti anche se, inaspettatamente, non si è costituito parte civile. Il culmine della lite era arrivato dopo una discussione accesa sulla politica in Ucraina. La pubblica accusa aveva chiesto una pena più elevata, 13 anni, contestando anche l’aggravante dei futili motivi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Confisca per 15mln imprenditore ‘Stidda’
Anche società prestigiose e prezioso quadro del XVII secolo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CALTANISSETTA
08 luglio 2020
18:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Beni per oltre 15 milioni di euro sono stati confiscati dalla Dia di Caltanissetta a Rosario Marchese, 32enne imprenditore di Caltagirone (Catania) ma residente a Brescia, ritenuto contiguo ai clan mafiosi della Stidda e dei Rinzivillo di Gela, detenuto nel carcere Opera di Milano per reati di mafia. Il Tribunale gli ha inoltre aggravato la sorveglianza speciale per altri due anni. La confisca, che segue il sequestro effettuato nel febbraio del 2019, ha interessato 11 società e 2 ditte individuali con sedi a Brescia, Bergamo, Milano, Torino, Verona, Roma e Gela, operanti nei settori della consulenza amministrativa, finanziaria e aziendale, della sponsorizzazione di eventi e del marketing sportivo, del noleggio di autovetture e mezzi di trasporto marittimi ed aerei, del commercio di prodotti petroliferi, studi medici specialistici, della fabbricazione di apparecchiature per illuminazione e della gestione di bar. Confiscato anche un quadro del XVII secolo, stimato circa sei milioni di euro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Camici Lombardia, Gdf acquisisce carte
Società Dama gestita dal cognato del presidente Fontana
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 luglio 2020
19:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I militari del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria, su delega della Procura, si sono recati in Regione Lombardia per acquisire la documentazione relativa ai contratti di fornitura di camici nel pieno dell’emergenza Covid da parte della Dama spa, società di cui la moglie del governatore lombardo Attilio Fontana detiene una quota e che è gestita dal cognato. Con la ‘visita’ della Gdf negli uffici regionali prende concretamente il via l’indagine per turbativa d’asta a carico di ignoti coordinata dai pm Luigi Furno e Paolo Filippini e dall’aggiunto Maurizio Romanelli.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cade per 400 metri su Monte Bianco,morto
Su versante francese, 65enne si era appena slegato da compagno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
08 luglio 2020
19:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un alpinista di 65 anni è morto precipitando per circa 400 metri mentre percorreva la via normale francese del Gouter al Monte Bianco. In tarda mattinata l’uomo, di nazionalità francese, si trovava nel tratto finale della cresta del Gouter quando è scivolato. E’ stato trovato a valle del cavo installato per superare il couloir du Gouter (noto per i diversi incidenti che si verificano a causa di passaggi delicati e della caduta di frane e slavine). La vittima faceva parte di un gruppo di quattro alpinisti diviso in due cordate. In base ai primi elementi raccolti dai gendarmi soccorritori del Pghm di Chamonix (Francia) poco prima di precipitare si era slegato dal compagno di cordata, rimasto illeso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Caso camici,indagato cognato di Fontana
Sentito come testimone l’assessore Raffaele Cattaneo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 luglio 2020
20:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Dini, il titolare della società Dama srl e cognato del governatore Attilio Fontana, e Filippo Bongiovanni, dg della società Aria, la centrale di acquisti regionale, risultano indagati dalla Procura di Milano per il reato di turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente nell’inchiesta con al centro la fornitura di camici e altro materiale per 513 mila euro durante l’emergenza Covid.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre i pm hanno sentito come testimoni l’assessore Raffaele Cattaneo e Francesco Ferri presidente di Aria.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morricone, papa Francesco chiama la vedova “Prego per voi”
Pochi minuti al telefono per confortare la signora Maria
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
19:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una telefonata breve e affettuosa alla vedova, per confortarla e assicurarle che avrebbe pregato per lui. Anche papa Francesco, secondo quanto si apprende, ha voluto far sentire la sua vicinanza alla famiglia di Ennio Morricone. Il Santo Padre ha chiamato nel tardo pomeriggio del 7 luglio e ha parlato per qualche minuto con la signora Maria. Una conversazione piena di affetto nella quale il pontefice ha assicurato le sue preghiere per il premio Oscar scomparso e per tutta la sua famiglia.
I coniugi Morricone e Papa Francesco si erano del resto conosciuti personalmente, come ha ricordato di recente il cardinale Gianfranco Ravasi in occasione di una messa, composta dal Maestro, per il bicentenario della ricostituzione della Compagnia del Gesù dopo la soppressione del 1773. Un incontro allora molto emozionante per il musicista, che lo raccontò poi un’intervista per i 90 anni, “Nella vita ho pianto due volte, per Mission e per papa Francesco”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La terapia intensiva dell’ospedale di Bergamo è Covid free
Il silenzio e un applauso per ricordare le vittime
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 luglio 2020
17:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La terapia intensiva dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo non ha più pazienti contagiati dal coronavirus, dopo 137 giorni dal primo ricovero avvenuto domenica 23 febbraio. E’ quanto rende noto lo stesso ospedale.
Nell’ospedale bergamasco restano ricoverati alcuni pazienti colpiti dal virus, ma ormai negativizzati.
La terapia intensiva covid-free al Papa Giovanni è stata simbolicamente celebrata dal direttore generale Maria Beatrice Stasi, con il direttore sanitario Fabio Pezzoli ed il direttore del Dipartimento di Emergenza urgenza e area critica Luca Lorini, alla presenza di una rappresentanza degli operatori delle terapie intensive. In ricordo delle vittime si è rispettato qualche istante di silenzio e poi è partito un applauso per il risultato raggiunto dai circa 400 operatori che lavorano nelle terapie intensive del Papa Giovanni, tra medici, infermieri, operatori di supporto e personale delle pulizie.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un Morricone inedito a Ravenna Festival
‘Ci sono giorni che non accadono mai’ con Castellitto e Ferrari
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
RAVENNA
08 luglio 2020
18:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La musica inedita di Ennio Morricone, registrata dall’Orchestra Corelli diretta da Jacopo Rivani, accompagnerà giovedì 9 luglio alla Rocca Brancaleone, per Ravenna Festival, ‘Ci sono giorni che non accadono mai’, un testo di Valerio Cappelli messo in scena da Sergio Castellitto, per la prima volta sul palco con Isabella Ferrari: è il ritorno al teatro di Castellitto dopo 15 anni nella doppia veste di interprete e regista, per una piece concepita durante il lockdown. E a pochi giorni dalla scomparsa del compositore, due volte premio Oscar, l’evento diventa anche un omaggio del Festival all’artista che aveva già ricevuto, nel 2004, il premio della manifestazione, “segno di amicizia e profonda ammirazione”.
“Ennio mi conosceva da quando ero adolescente – racconta Cappelli in merito alla musica originale e inedita firmata da Morricone – All’epoca era nel Comitato direttivo dell’Istituzione Universitaria dei Concerti, un’associazione musicale romana dove io facevo il voltapagine dei pianisti. Ho cominciato dopo poco a scrivere i miei primi articoli per il Corriere ed Ennio è stata una delle prime persone che ho intervistato. Ha scritto un pezzo straordinario, ci sono la sua epicità e la sua malinconia; sembra un abito su misura per il clima del testo, è a spirale, ha un passo circolare che accompagna in maniera naturale il respiro di due anime corrose dalla solitudine. Mi ha scritto una bellissima dedica: la conservo come una reliquia”.
‘Ci sono giorni che non accadono mai’ si occupa di uno dei grandi temi del momento: gli effetti del Covid-19 sulle relazioni umane e quindi anche la solitudine e l’impotenza dei sentimenti nel ‘tempo sospeso’ del lockdown. Il risultato è una storia virtuale affidata alla sensualità della parola e una variazione sull’eterno binomio amore e morte.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Anche a giugno ascolti al top, trainati dai tg
Studio Frasi, 44 mln hanno visto un’edizione serale, 19 mln due
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
15:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Con l’avvio dell’estate il piccolo schermo non perde centralità nel menu giornaliero degli italiani: in generale, l’ascolto consolidato è il più alto da almeno quindici anni, pur senza gli Europei di calcio (che erano in calendario dal 12 giugno) rinviati al 2021 per la pandemia.
In media le persone che hanno seguito la televisione nell’intera giornata sono state 10 milioni (9.989.411), un valore superiore di oltre 1 milione all’ascolto prodotto a giugno 2019 (8.818.535). E’ quanto emerge dall’analisi dei dati Auditel elaborati dall’Osservatorio dello Studio Frasi.
Le migliori performance del mese – rispetto a giugno 2019 – sono ancora quelle dei tg: le edizioni del giorno salgono tutte (fa eccezione solo il Tg4) e la crescita maggiore (+564mila spettatori) riguarda le edizioni diurne della TgR, seguita dal Tg1 (+499mila) e dal Tg5 (+476mila). Ascolti su per tutti i tg della sera: si va dai +955mila del Tg1 ai +841mila dei tg regionali Rai, ai +577mila del Tg5. Stabile in valori assoluti il TgLa7 (+5mila spettatori, ma con uno share che passa dal 6% al 5.2%).
“I telegiornali – commenta Francesco Siliato, responsabile dell’Osservatorio dello Studio Frasi – sono oggi un’attrazione: la pandemia spinge e costringe ad essere informati su quanto avviene nel proprio territorio, ma anche nel resto d’Italia e del mondo. Per poter immaginare il ritorno alla normalità le italiane e gli italiani cercano informazioni: da una parte i telegiornali ispirano essi stessi la possibilità di mettersi l’emergenza alle spalle, dall’altra doverosamente la allontanano con le notizie sulla pandemia che non smette di colpire”.
Numerosi i telespettatori che seguono più tg per costruirsi un’opinione, a volte rimanendo sulle emittenti dello stesso editore, a volte cambiando. A giugno 44 milioni di persone hanno seguito almeno uno qualsiasi dei telegiornali della sera: 25 milioni hanno guardato con fedeltà una sola testata e ben 19 milioni ne hanno guardate almeno due.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Si torna sul set, inizia Leo con Lasciarsi un giorno a Roma
A Piazza Vittorio riprese del film coprotagonista Marta Nieto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
14:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Edoardo Leo è il primo regista a tornare sul set con un nuovo progetto dopo lo stop degli ultimi mesi. Sono iniziate infatti le riprese del suo nuovo lungometraggio Lasciarsi un giorno a Roma, prodotto da Fulvio e Federica Lucisano per Italian International Film con Vision Distribution.
Quarta regia per Leo, il film è una coproduzione internazionale con la società di Barcellona Neo Art Producciones, e vanta una coprotagonista spagnola, Marta Nieto, Premio Migliore Attrice a Venezia Orizzonti 2019. Nel cast oltre allo stesso Edoardo Leo, che firma la sceneggiatura con Marco Bonini, Damiano Bruè e Lisa Riccardi, ci sono anche Claudia Gerini e Stefano Fresi.
Il regista protagonista e sceneggiatore Edoardo Leo ha dichiarato: “In un momento particolare per tutti ed in special modo per il nostro settore, ripartire con una grande coproduzione internazionale è un impegno ma, spero, un segnale di buon auspicio per il cinema italiano”.
Il film è distribuito da Vision Distribution e arriverà nelle sale nel 2021.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: Anna Foglietta condurrà serate apertura e chiusura
Alla Sala Grande del Lido, il 2 e 12 settembre
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
08 luglio 2020
12:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’attrice Anna Foglietta condurrà le serate di apertura e di chiusura della 77/a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2020, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia. La serata di apertura si terrà mercoledì 2 settembre alla Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido, e la cerimonia di chiusura sarà il 12 settembre, con l’annuncio dei Leoni e degli altri premi ufficiali. Attrice versatile, in teatro, televisione e cinema, Anna Foglietta è impegnata attivamente nel sociale con la onlus Every Child Is My Child, di cui è presidente, e recentemente ha collaborato con Banco Alimentare durante l’emergenza Covid-19. Di prossima uscita il film di genere e opera prima “Il talento del calabrone”, all’interno del quale Anna è protagonista femminile al fianco di Sergio Castellitto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sorrentino dirige E’ stata la mano di Dio per Netflix
Le riprese partiranno a breve a Napoli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
12:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il premio Oscar Paolo Sorrentino scriverà e dirigerà “È stata la mano di Dio” per Netflix. Il film è prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, del gruppo Fremantle, e da Paolo Sorrentino. Le riprese partiranno a breve a Napoli.
“Sono emozionato – dichiara Paolo Sorrentino – all’idea di tornare a girare a Napoli, vent’anni esatti dopo il mio primo film. È stata la mano di Dio è, per la prima volta nella mia carriera, un film intimo e personale, un romanzo di formazione allegro e doloroso. Sono felice di condividere questa avventura col produttore Lorenzo Mieli, la sua The Apartment e Netflix. La sintonia con Teresa Moneo, David Kosse e Scott Stuber – di Netflix, sul significato di questo film, è stata immediata e folgorante. Mi hanno fatto sentire a casa, una condizione ideale, perché questo film, per me, significa esattamente questo: tornare a casa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sgarbi dice no a Boeri per il piano strategico di Urbino
Archistar, ‘una piccola triste storia italiana’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
URBINO
08 luglio 2020
22:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vittorio Sgarbi, prosindaco di Urbino, si è opposto all’affidamento dell’incarico a Stefano Boeri di redigere il piano strategico della città patrimonio Unesco. A rivelarlo è lo stesso Boeri in un video postato sul profilo Youtube della Stefano Boeri Architetti. in cui parla di una “piccola, piccola triste storia italiana”. L’archistar racconta di essere stato contattato lo scorso ottobre dal vice sindaco di Urbino con la proposta. La firma del disciplinare di incarico, “per poco più di 30mila euro” sarebbe slittata da febbraio a domani a causa del covid e poi annullata “senza motivazione”, cedendo all’ “idiosincrasia”, al “ricattino” di Sgarbi, in passato critico nei confronti di Boeri, incaricato con un team di professionisti di riprogettare i borghi terremotati di Catelsantangelo sul Nera e Arquata del Tronto.

Cronaca tutte le notizie rigorosamente e costantemente aggiornate approfondite dettagliate e complete!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 15 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:57 DI MARTEDì 07 LUGLIO 2020

ALLE 00:26 DI MERCOLEDì 08 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Operazione contro clan Senese, 28 ordinanze
Sequestrati beni e aziende a Roma e al Nord per 15 milioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
07:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Operazione anticamorra nella Capitale e del nord Italia della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile di Roma che stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 28 esponenti della famiglia Senese, ritenuti responsabili di estorsione, usura, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego di proventi illeciti. Eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di beni e aziende per circa 15 milioni di euro.
Le indagini sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Impegnati circa 200 tra finanzieri e poliziotti, con l’esecuzione anche di perquisizioni, nelle province di Roma, Napoli, Verona, Frosinone, L’Aquila. Viene contestata anche l’aggravante di aver agito con metodo mafioso agevolando la galassia criminale della camorra campana. Le indagini hanno riguardato la penetrazione della camorra nel tessuto economico e commerciale della capitale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’ultimo libro di Morricone, Leone e Tarantino
Da ‘Ennio, un maestro’ conversazione con Giuseppe Tornatore
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
10:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ENNIO MORRICONE, GIUSEPPE TORNATORE ‘ENNIO, UN MAESTRO’ (HARPERCOLLINS, PP. 334, 19,50 EURO)
Tanti aneddoti, ricordi, è un viaggio dentro l’animo di Ennio Morricone, ‘Ennio, un maestro’, l’ultimo libro del compositore Premio Oscar, una conversazione con un altro Premio Oscar e amico, Giuseppe Tornatore, pubblicato da Harper Collins Italia per i 90 anni del Maestro, nel 2018. Ci restituisce un ritratto vero di Morricone per la sua dimensione intima, privata, di due persone che lavorano insieme da decenni e sono amiche. “Il segreto del nostro rapporto è che Ennio non si è mai stancato delle mie domande” aveva spiegato Tornatore all’uscita del libro di 330 pagine. Aveva raccontato come “la tromba sia la chiave di tutto nella vita di Morricone” e ricordato il primo incontro, Nuovo cinema Paradiso’, la musica: “il primo pezzo di Morricone lo ho sentito al jukebox allo stabilimento balneare, avevo 8 anni, era ‘Per qualche dollaro in più'”.
Morricone raccontava, svelando anche qualche segreto: “Il regista rischia sempre con il compositore perché non sa mai come reagirà con la sua opera. Ho trovato la strada per far sì che il compositore resti se stesso al servizio del film. Ho cercato di fare un lavoro diverso: non subire passivamente e reagire creando qualcosa”. “Molti registi non sanno che in alcune composizioni c’erano citazioni nascoste di Brahms, di Frescobaldi” aveva spiegato Morricone e sottolineato alla presentazione del libro al Teatro Quirino: “I film di Sergio Leone si pensava fossero di serie B. Per questo non ha mai vinto un David di Donatello né Leone, né io. Gianluigi Rondi dopo Leone mi ha proposto per tanti David”.
Sul suo rapporto con Quentin Tarantino riproponiamo un brano del libro, per gentile concessione di HarperCollins Italia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Prima di The Hateful Eight, in realtà, con lui non avevo lavorato mai, è lui che aveva lavorato con le mie musiche. Per la verità, ho ammirato alcuni suoi film, e anche il modo in cui usa le mie musiche di repertorio. Lui ha scoperto che preferisce prendere musiche preesistenti, le ascolta, e se gli vanno bene le mette nel suo. ovvio che se prendi un pezzo da un film, un pezzo da un altro, un pezzo da un altro ancora, una coerenza musicale non l’avrai mai. E forse avrei difficoltà a lavorarci insieme: nei film devo essere coerente, non posso fare uno zibaldone, una fantasia musicale, come se ogni musica che mettiamo va bene. In realtà mi chiamò per le musiche di Bastardi senza gloria, era febbraio e doveva andare a Cannes, avevo due mesi di tempo per scrivere. Ma stavo lavorando per te e rifiutai, non ne avevo il tempo. Alla fine sono stato contento di essermi tirato indietro, ho visto il film e anche lì ha scelto pezzi lontanissimi tra di loro, che comunque stavano benissimo su quelle scene.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La coerenza non l’ha cercata mai, sente il trasporto, la simpatia per questi pezzi, pensa che funzionino e via.. Al film successivo, The Hateful Eight, dissi di no subito, avevo tanto altro da fare.
Tarantino venne a Roma a prendere il David di Donatello e mi raggiunse a casa per convincermi a lavorare al suo film. In realtà non me lo chiese, mi diede il copione in italiano e allora dissi subito sì, e cancellai il precedente no telefonico.
Lui aggiunse soltanto: ‘Il film è pieno di neve, faccia un pezzo lungo per la neve, per la scena con la corriera trainata dai cavalli che corre attraverso la neve. Mi bastano sette minuti di musica’. Era strano che mi chiedesse sette minuti senza farmi vedere il film. Aveva letto il copione anche mia moglie e come me lo aveva giudicato benissimo. Anzi, usò la parola che io non uso mai: capolavoro. Perciò, anche con tanto senso di responsabilità, accettai il film. Ma cosa dovevo scrivere? Lui lo chiamava western, ma per me non era un western, era un film d’avventura collocato nella storia americana.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gli telefonai a Los Angeles: ‘Quanto dura questa sequenza della neve?’. Mi rispose: ‘Dai venti ai quaranta minuti’. Quaranta? E che gli faccio, mezz’ora di musica nevosa? Decisi allora di scrivere un pezzo più lungo dei sette minuti che mi aveva chiesto, e poi altri pezzi più dinamici, più interessanti anche per me, musica sinfonica che non avevo mai fatto, mai prima di allora. E sai perché? Mi pareva di vendicarmi sui film western di un tempo, così semplici, fatti solo per il pubblico. Questo aveva musica sinfonica, forse anche esagerata per un film, forse no, io comunque azzardai. Del resto Tarantino non mi aveva dato alcuna indicazione, quindi proseguii coraggiosamente, e ti confesso che preparai anche qualche pezzo di riserva. Tu sai bene come faccio. Se il regista dice: ‘Sto pezzo non c’entra niente’, ne prendo subito un altro, già preparato in anticipo, lo metto davanti all’orchestra e si esegue all’istante”.
(@2018 HarperCollins Italia SpA Pubblicato in accordo con Delia Agenzia Letteraria).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia va avanti, distanziamento e meno film
Confermate le sezioni, sarà tutto on line Venezia Vr
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
13:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il numero complessivo dei film della selezione ufficiale sarà ridotto, benché in misura contenuta nella nuova edizione della Mostra del Cinema di Venezia in programma dal 2 al 12 settembre. E’ una delle misure rese necessarie a seguito dei protocolli sanitari imposti dall’emergenza Covid-19. Il programma prevede la conferma delle sezioni competitive Venezia 77 e Orizzonti, che si terranno secondo le modalità e le dimensioni consuete, allo stesso modo della sezione Fuori Concorso, come pure Biennale College Cinema. Le proiezioni si terranno nelle sale tradizionalmente allestite al Lido, con l’adozione di tutte le misure di sicurezza sanitaria. Il concorso Venezia Virtual Reality invece, anziché sull’isola del Lazzaretto Vecchio, sarà interamente fruibile online, mentre Venezia Classici viene ospitato a Bologna alla Cineteca dal 25 al 31 agosto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
slitta apertura Genova Est, code ovunque
Nodo genovese nuovamente congestionato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
07 luglio 2020
08:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È slittata la riapertura del casello di Genova Est, sbloccato poi alle 7.45, per completare le ispezioni dentro la galleria San Pantaleo. Per questo e per i numerosi cantieri e restringimenti di carreggiata anche oggi il nodo autostradale genovese è congestionato dalle prime ore della mattina. In A7 ci sono code di quattro chilometri, in direzione Milano, tra Genova Sampierdarena e il bivio A7/A12 Genova-Livorno per lavori e coda di tre chilometri, in direzione Genova, tra Genova Bolzaneto e il bivio A7/A10 Genova-Ventimiglia. In A10, in direzione Genova, cinque chilometri di coda tra Celle Ligure e Arenzano e code di tre chilometri tra il bivio A10/A26 Trafori e Genova Pegli. Infine, in A26 coda di cinque chilometri tra Masone e il bivio A26/A10.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘The future we want’, manifesto Unicef post-Covid per adolescenti
Secondo un sondaggio, i giovani sono soddisfatti ma preoccupati dalla salute
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 202023:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Si chiama “The future we want” ed è il manifesto degli adolescenti in Italia sul futuro post-Covid realizzato da Unicef.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo l’indagine, che ha coinvolto giovani tra i 15 e i 19 anni, gli adolescenti post-lockdown si sentono soddisfatti della vita in generale, ma sono preoccupati per il benessere economico e la salute, mentre sono fiduciosi su ambiente e relazioni. Stando ai dati, inoltre, l’emergenza ha migliorato le relazioni in famiglia e con i propri conviventi, seppur aumentando la percezione del rischio di violenza domestica. Gli adolescenti , poi, vorrebbero essere più coinvolti nelle decisioni che riguardano il ritorno a scuola e diminuire il digital divide, soprattutto dopo l’esperienza della pandemia che ha visto proprio nel digitale il mezzo di comunicazione e contatto con i propri amici o parenti.
Forte, poi, la spinta all’uguaglianza e alla solidarietà che viene fuori dai risultati: i giovani chiedono maggiore impegno nella lotta alla discriminazione e all’hate-speech, più tempo da dedicare al prossimo, il superamento delle disparità legate a provenienza, disabilità e genere. “Durante l’intera emergenza gli adolescenti hanno mostrato una grande capacità di resilienza e di attenzione nei confronti dei coetanei più vulnerabili – afferma Anna Riatti, responsabile dell’Unicef per la risposta a favore dei bambini e adolescenti migranti e rifugiati -. Questo manifesto ci ricorda ancora una volta l’importanza dell’ascolto ed è un chiaro segnale dei valori positivi che gli adolescenti possono promuovere e amplificare all’interno delle loro comunità. Non possiamo non coinvolgerli in una sfida che deve porre al centro i loro bisogni e le loro aspirazioni”.
“L’Unicef – sottolinea Francesco Samengo, presidente Unicef Italia – da sempre difende i diritti dei bambini e degli adolescenti sulla base dei dettati della Convenzione per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Il futuro post-Covid è ciò che lasciamo a queste generazioni, un ritorno alla normalità che non necessariamente è quella pre-Covid-19 ma una realtà nuova, in cui si riconoscono”.
I contenuti dal Blog UNICEF
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Operazione Polposta contro organizzazione cybercrime
Arresti in Italia e Romania, sequestri di ville e denaro contante
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
07 luglio 2020
09:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Polizia Postale coordinata dalla Procura di Genova è impegnata in una vasta operazione contro una delle più importanti organizzazioni criminali internazionali dedite agli attacchi informatici finalizzati alla frode informatica e al riciclaggio. I poliziotti del settore Financial Cybercrime della Polposta, in collaborazione con Eurojust, Europol e la polizia romena stanno eseguendo arresti in Italia e in Romania e sequestri di ville, appartamenti, automobili, negozi e denaro contante. Il giro di affari dell’organizzazione criminale ammontava a 20 mln di euro l’anno.
Secondo quanto appreso, il primo livello dell’organizzazione criminale operava in Romania da dove, con sofisticate tecniche informatiche, l’organizzazione sottraeva somme di denaro a ignari cittadini di molti paesi europei. Il denaro veniva accreditato su conti correnti italiani intestati a prestanome. La componente italiana della banda si occupava poi di prelevare il contante, occultarlo e successivamente trasferirlo fisicamente in Romania.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Presa banda furti bancomat e rapine auto
Operazione in campi nomadi, arresti fra Milano, Pavia e Bergamo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 luglio 2020
09:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata sgominata dalla polizia di Stato una banda di rapinatori italiani, di etnia rom con base nei campi nomadi, dediti alla commissione di rapine – particolarmente violente – di auto di lusso di grossa cilindrata, spesso utilizzate per la commissione di altre rapine e di furti in sportelli Bancomat, di diverse banche dell’hinterland milanese, ricorrendo alla tecnica dell’esplosione con acetilene.
Gli arresti sono stati eseguiti tra le province di Milano, Pavia e Bergamo. I ‘colpi’ sarebbero stati commessi tutti nel febbraio scorso. Due i campi nomadi sottoposti oggi ai controlli: via Martirano e via della Chiesa Rossa. Per l’esecuzione dell’ordinanza di custodia in carcere, gli agenti della Squadra Mobile di Milano sono stati coadiuvati da oltre un centinaio di uomini delle Squadre Mobili di Bergamo, Pavia e Piacenza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Intascava pensione della zia morta nel 2013
Decreto di sequestro nel Napoletano notificato alla nipote
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
07 luglio 2020
11:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha nascosto la morte della zia convivente avvenuta nel 2013 e per ben quattro anni ha continuato ad intascare pensione e indennità di invalidità: è quanto hanno scoperto i finanzieri di Torre Annunziata (Napoli) che hanno notificato a una donna di 50 anni, nipote della donna deceduta, residente a Santa Maria la Carità (Napoli), un decreto di sequestro emesso dalla Tribunale su richiesta dell’ufficio inquirente guidato dal procuratore Nunzio Fragliasso.
La 50enne ha ritirato, per tutti questi anni, la “reversibilità” e l’indennità di invalidità civile che l’Inps accreditava sul conto corrente intestato a lei e alla zia deceduta. Il provvedimento di sequestro fino a 50mila euro, la somma che la donna indagata avrebbe percepito indebitamente, riguarda una parte dell’appartamento del quale ha 50enne la disponibilità.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Colpo al clan Senese, 28 ordinanze
(2)
Sequestrati beni e aziende a Roma e al Nord per 15 milioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
13:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Operazione anticamorra nella Capitale e del nord Italia della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile di Roma che stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 28 esponenti della famiglia Senese, ritenuti responsabili di estorsione, usura, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego di proventi illeciti. Eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di beni e aziende per circa 15 milioni di euro.
Le indagini sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Impegnati circa 200 tra finanzieri e poliziotti, con l’esecuzione anche di perquisizioni, nelle province di Roma, Napoli, Verona, Frosinone, L’Aquila.
Viene contestata anche l’aggravante di aver agito con metodo mafioso agevolando la galassia criminale della camorra campana.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
D’Amato, già 21 casi su volo da Dacca
Assessore Lazio, “una vera e propria bomba virale”
e
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
13:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono ancora terminate le operazioni di laboratorio dei test, ma sono già saliti a 21 i passeggeri del volo speciale autorizzato dall’ENAC diretto da Dacca (Bangladesh) atterrato ieri nel pomeriggio all’aeroporto di Fiumicino risultati positivi al tampone. Una vera e propria ‘bomba’ virale che abbiamo disinnescato con tempestività attraverso l’ordinanza del Presidente Zingaretti. Bene la sospensione dei voli”. Lo dichiara Alessio D’Amato, assessore regionale alla Sanità e responsabile dell’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Murales a Trastevere celebra Morricone
L’autore è Harry Grab
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
07 luglio 2020
13:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’iconica immagine di Ennio Morricone con il dito davanti la bocca è comparsa questa mattina a Trastevere, il rione Romano che ha dato i natali al compositore scomparso ieri a 91 anni. L’autore del murales, che si trova in via delle Fratte, è Harry Grab.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano, sostenere i processi di pace
Card. Turkson, ‘ci sono altre priorità rispetto spese sicurezza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
07 luglio 2020
13:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“La Chiesa sostiene fortemente i progetti di costruzione della pace che sono essenziali per superare i conflitti e per rispondere all’emergenza del Covid-19. Senza controllare le armi, è impossibile garantire la sicurezza. Senza sicurezza, le risposte alla pandemia non sono complete”. Lo ha detto il Prefetto del Dicastero per lo Sviluppo umano intergale, il card. Peter Turkson in una conferenza stampa in Vaticano.
“La pandemia del Covid-19, la recessione economica e il cambiamento climatico rendono sempre più chiara la necessità di dare priorità alla pace rispetto alle questioni di sicurezza nazionale”, ha aggiunto Turkson. “Ora è il momento di costruire un mondo che riflette meglio un approccio veramente integrale alla pace, allo sviluppo umano e all’ecologia”, ha concluso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, + 2 casi e un morto
Sono anziano del padovano e donna ucraina
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
07 luglio 2020
14:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due nuovi casi di positività al Coronavirus e un decesso sono stati registrati in Veneto. Lo segnala il bollettino della Regione. I contagiati totali salgono così a 19.341, il numero dei morti (tra ospedali e case di riposo) è di 2.025. Il numero dei pazienti nelle terapie intensive è 10. I due nuovi casi di positività riguardano un uomo italiano di 76 anni (domiciliato in provincia Padova) e una donna nata in Ucraina, con domicilio a Brescia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due ragazzi trovati morti in loro case a Terni
Accertamenti dei carabinieri, hanno trascorso la serata insieme
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
07 luglio 2020
14:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due ragazzi, minorenni, sono stati trovati morti stamani nelle loro abitazioni, in diversi quartieri di Terni. Sui corpi non sono stati trovati segni di violenza ma sono comunque in corso indagini da parte dei carabinieri. In base ai primi accertamenti sembra infatti che i ragazzi avessero trascorso insieme la serata di ieri e gli investigatori puntano a stabilire se tra le due morti ci siano collegamenti.
I ragazzi, di 15 e 16 anni, sono stati entrambi trovati morti a letto dai familiari. Le abitazioni si trovano in due quartieri piuttosto distanti tra loro ma dagli elementi raccolti dai carabinieri è emerso che i ragazzi abbiano trascorso parte della serata insieme, probabilmente presso un campo di calcio. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Morto Capussotto,artista forense polizia
In servizio alla Scientifica di Torino, celebri i suoi identikit
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
07 luglio 2020
14:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I colleghi lo avevano battezzato “l’artista forense”: Valter Capussotto, in pensione dal primo giugno dopo una vita in polizia, uno dei massimi esperti nel campo della ricostruzione dei volti e delle comparazioni antropometriche, è morto a causa di complicazioni dopo il ricovero in ospedale per Coronavirus. Aveva 60 anni. A darne notizia sui social i colleghi, che piangono “un Uomo, un Poliziotto, un Investigatore, un Artista Forense, uno che fino all’ultimo giorno avrebbe fatto una notte o un ordine pubblico senza pensare al fatto che mancassero 15 giorni al compleanno e un mese alla pensione”. In polizia dal 1981, dopo il diploma all’Accademia di Belle Arti di Torino, Capussotto è stato in servizio alla Scientifica di Torino. Grazie ai suoi identikit, nel 2008 vennero identificati gli autori del colpo milionario alla Mondialpol di Biella. Sua è l’identificazione, dopo sette anni, delle ossa di Valter Reinero.  PIEMONTE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ipotesi droga per ragazzi morti a Terni
Emerge da indagine carabinieri, i due erano molto amici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
07 luglio 2020
16:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Potrebbe essere collegato all’assunzione di droga (non è comunque ancora chiaro il tipo di sostanza) il decesso di due ragazzi trovati morti nelle loro case a Terni. E’ quanto emerge dall’indagine dei carabinieri sulla base dei primi accertamenti. Secondo gli investigatori i due, di 15 e 16 anni, erano “molto amici” e avrebbero trascorso la serata di ieri insieme. Gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Raffaele Pesiri e la “supervisione” del procuratore Alberto Liguori, stanno ripercorrendo a ritroso quanto fatto nelle ultime ore dai minori. Scandagliando a fondo il contesto delle loro amicizie.
I due ragazzi sono stati trovati morti a letto, nelle loro abitazioni in due diversi quartieri di Terni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ragazzi morti,fermato chi ha dato droga
E’ ternano di 41 anni, forse mix sostanze con metadone
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
07 luglio 2020
21:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un ternano di 41 anni è stato sottoposto a fermo dai carabinieri con l’accusa di avere ceduto un mix di sostanze che ha provocato morte dei due ragazzi di 15 e 16 anni trovati cadavere nelle loro case. Morte come conseguenza di altro delitto il reato ipotizzato. Il Procuratore di Terni Roberto Liguori ha parlato di ‘dichiarazioni dirimenti e convergenti’ alla base del quadro accusatorio. A casa dell’uomo è stato sequestrato materiale ritenuto di interesse investigativo. Non ancora accertata la sostanza causa della morte: tra le ipotesi un mix di sostanze compreso il metadone.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Superenalotto: centrato a Sassari un 6 da 59 milioni
E’ la prima vincita dal post-lockdown, la seconda del 2020
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
23:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato centrato a Sassari il secondo 6 del 2020, il primo dopo il lockdown, che vale 59.472.355,48 euro. Il jackpot è stato realizzato nella tabaccheria di via Luna e Sole con una schedina da 3 euro. La sestina vincente è stata: 16, 24, 29, 53, 73, 88 Jolly 62 – Superstar 50. Con quella di stasera sono 124 i 6 realizzati dalla nascita del SuperEnalotto. Il jackpot mancava dal 28 gennaio 2020 quando è stato vinto ad Arcola, in provincia di La Spezia, un montepremi da 67,2 milioni di euro, il 14/mo montepremi più alto nella storia del SuperEnalotto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Genova:Anac,non c’è stata piena collaborazione Aspi
Interlocuzione per ottenere informazioni fu molto faticosa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
15:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Ci fu un’interlocuzione molto faticosa con Aspi per ottenere le informazioni. Non siamo abituati ad avere questo tipo di interferenze dalle amministrazioni. In vicende così la tempestività dello scambio di informazioni e’ essenziale. Anche in un’occasione cosi’ drammatica non c’e’ stata collaborazione piena di Autostrade per l’Italia”. Lo ha detto il presidente del’Anac, Francesco Merloni, parlando della vicenda del crollo del Ponte di Genova in audizione alla Commissione Lavori Pubblici del Senato sulle concessioni autostradali. Parlando dei concessionari Merloni aggiunge: “C’e’ da segnalare il comportamento in particolare di Aspi che e’ stata particolarmente resistente nel fare trasparenza”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morricone tumulato al cimitero Laurentino
La cerimonia alle 10 solo con la famiglia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
15:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Riposa da questa mattina in una tomba del cimitero Laurentino a Roma Ennio Morricone. Dopo i funerali, celebrati in forma privata ieri sera alle 19 nella Cappella più grande del Campus Biomedico, l’ospedale romano dove il premio Oscar si era spento nella notte, il feretro è stato trasportato nel cimitero alle porte della capitale. Alla tumulazione, il 7 luglio alle 10, erano presenti solo la moglie Maria, i figli e i nipoti. Morricone, secondo quanto si apprende, non possedeva una tomba di famiglia. In attesa che arrivino i permessi necessari per costruirne una, il Maestro è stato tumulato nella tomba di un parente.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Barbera, a Venezia celebriamo la ripartenza del cinema
Autori accompagneranno film al Lido. Anche conferenze online
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
12:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Anche se con una minima riduzione di titoli e sezioni e “senza dimenticare le tante vittime”, il fatto che si riesca a tenere la Mostra del cinema di Venezia, primo festival internazionale dopo la forzata interruzione imposta dalla pandemia “assume il significato di un’auspicata celebrazione della ripartenza, e di messaggio di concreto ottimismo per l’intero mondo del cinema duramente colpito dalla crisi”, ha detto il direttore artistico Alberto Barbera, lieto che la Biennale Cinema abbia confermato la Mostra.
“La Selezione Ufficiale di Venezia 77, con i suoi 50-55 film provenienti da tutto il mondo, offrirà la consueta panoramica di quanto di meglio l’industria cinematografica ha prodotto negli ultimi mesi, grazie alla risposta straordinaria che registi e produttori hanno saputo dare, pur nelle difficili condizioni di lavoro di questi ultimi mesi. Una nutrita presenza di autori e attori accompagnerà i film al Lido, mentre collegamenti via internet consentiranno la realizzazione di conferenze stampa per tutti coloro che non potranno partecipare di persona, a seguito delle restrizioni di viaggio tuttora attive”, ha spiegato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Il Libro Possibile’ apre con Parmitano e Cercas
Dall’8 all’11 luglio a Polignano, annunciato il ministro Boccia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
11:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea Luca Parmitano, con un contributo video da Houston, ad aprire l’8 luglio l’edizione 2020 del Festival Il Libro Possibile. Sul palco il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il direttore del distretto tecnologico aerospaziale, Giuseppe Acierno.
La pandemia non ha fermato la manifestazione culturale, primo appuntamento nazionale a svolgersi in presenza, nel rispetto delle norme sanitarie, fino all’11 luglio a Polignano a Mare, in provincia di Bari. Sostenuto per il terzo anno da Pirelli, il Festival annuncia nel giorno d’apertura anche la presenza del ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia.
Dedicata ai Viaggiatori del Tempo e dello Spazio, l’edizione 2020 parte con tra gli ospiti anche un big della letteratura, Javier Cercas, in collegamento dalla Spagna, con in anteprima il suo ultimo romanzo ‘Terra Alta’ (Guanda), vincitore del Premio Planeta 2019. A Polignano anche il direttore dell’Istituto dell’Enciclopedia Treccani, Massimo Bray, con ‘Alla voce cultura’ (Manni).
Attesi l’astrofisica Patrizia Caraveo, con Il cielo è di tutti (Edizioni Dedalo) e lo youtuber Yuri Sterrore, in arte Gordon, con ‘Lezioni d’amore (Rizzoli)’. Spazio allo sport con due grandi campioni: Marco Tardelli e il nuotatore Filippo Magnini. A chiudere la prima giornata sarà Edoardo Bennato.
Tra i grandi scrittori al Libro Possibile, l’ americano David Leavitt con ‘Il decoro’ (Sem), lo scrittore e biologo David Quammen e il Premio Pulitzer Lawrence Wright. Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato e vicepresidente esecutivo del gruppo Pirelli, e Walter Veltroni, già sindaco di Roma, parleranno di come è cambiato il nostro Paese negli ultimi decenni, il 10 luglio, nel dibattito ‘Da Italia-Germania 4-3 al lockdown, storia di 50 anni d’Italia’, con ospite dell’incontro Marco Tardelli. Al Festival anche il direttore della Fondazione Pirelli Antonio Calabrò con ‘Oltre la fragilità’ (Egea) e il Premio Strega 2020 Sandro Veronesi.

Cronaca tutte le notizie sempre aggiornate complete approfondite dettagliate ed ufficiali!!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:25 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

ALLE 07:57 DI MARTEDì 07 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Cosa resta della legge 40, aboliti 5 divieti
Flamigni si schierò contro, per lui era “sconcerto e disagio”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
10:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
”Crea solo sconcerto e disagi ai pazienti”. Si esprimeva così Carlo Flamigni nei confronti della legge 40 del 2004 che ha introdotto l’uso delle tecniche di fecondazione assistita in Italia, una legge contrastata in aule parlamentari ma anche giudiziarie dall’esperto, massima autorità riconosciuta dalla comunita’ scientifica sulla medicina della riproduzione. Una legge che lui defini’ inapplicabile e per la quale auspicava una completa abrogazione anche attraverso il referendum. Flamigni, subito dopo l’approvazione della legge, dichiarò di essere pronto ad autodenunciarsi per il mancato rispetto di alcuni dei divieti, smontati in buona parte poi dalle sentenze dei giudici.
Il 12 e 13 giugno 2005, la Legge 40/04 sulla Procreazione Medicalmente Assistita fu oggetto del referendum popolare sull’abrogazione di buona parte dei divieti che andavano contro il diritto alla salute. Non fu raggiunto il quorum ma l’80% di chi votò scelse di cancellare le proibizioni su fecondazione assistita e ricerca sulle cellule staminali embrionali. Negli anni l’Associazione Luca Coscioni, realtà attiva a livello internazionale nella tutela del diritto alla salute e alla scienza ed uno dei principali propositori dei quesiti, ha attivato giurisdizioni nazionali e internazionali cancellando alcuni di questi divieti attraverso sentenze della Corte costituzionale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’avvocato Filomena Gallo, segretario nazionale dell’Associazione Luca Coscioni, ed un collegio di giuristi esperti in materia hanno assistito le coppie in molti di questi procedimenti: “”Rispetto al 2005 – spiega – siamo attivi a tutti i livelli per eliminare l’ultimo divieto del referendum, quello di ricerca scientifica sugli embrioni non idonei per una gravidanza e in generale per raggiungere l’obiettivo di una piena tutela del diritto alla salute, recentemente abbiamo ribadito al Governo l’urgente necessità di inserire la Diagnosi Genetica Preimpianto fra i Livelli Essenziali di Assistenza, un’azione necessaria per evitare aborti. Stiamo inoltre agendo sulle regioni perché promulghino la proroga del limite di età attualmente previsto. Per ora solo Campania, Lazio e Toscana hanno reagito positivamente. Inoltre abbiamo chiesto la possibilità del rimborso ai donatori di gameti; l’aggiornamento in modo chiaro della parte dei LEA relativa alle prestazioni di Procreazione Medicalmente Assistita e che le tabelle sui costi siano corrispondenti ai reali costi delle tecniche avanzate di PMA, allo stato attuale non effettivamente erogabili. Infine di erogare tecniche eterologhe e indagini preimpianto anche nel pubblico”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fra i divieti cancellati compare quello di produzioni di più di tre embrioni e di contemporaneo impianto di tutti gli embrioni prodotti, rimossi con sentenza della Corte costituzionale n.151/2009 . Altre tre sentenze hanno poi eliminato il diivieto di diagnosi pre-impianto per le sole coppie infertili, il divieto di eterologa e di accesso alle coppie fertili ma portatrici di patologie genetiche. Resta in vigore il divieto di utilizzo degli embrioni per la ricerca scientifica e revoca del consenso e il divieto di accesso alla fecondazione assistita per single e coppie dello stesso sesso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sole 24 Ore, Zaia e Decaro amministratori più popolari
Governance poll 2020, se si votasse ora avrebbero 70% preferenze
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
11:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Bari (e presidente dell’Anci) Antonio Decaro sono gli amministratori locali più popolari in Italia. Entrambi, anche sotto la spinta dell’emergenza Covid-19, ottengono un consenso quasi plebiscitario: se si votasse in questo momento otterrebbero il 70% delle preferenze. E’, questa, l’indicazione più significativa del Governance Poll 2020, un’indagine sul livello di gradimento dei presidenti delle 18 Regioni a elezione diretta e dei sindaci di 105 città capoluogo di provincia realizzata per Il Sole 24 Ore del Lunedì da Noto Sondaggi.
Sulla classifica delle Regioni, per il Governance Poll del Sole 24 Ore, l’indicazione più evidente è l’en plein del centrodestra con i quattro governatori più popolari d’Italia: subito dopo Zaia, infatti, si piazzano Massimiliano Fedriga (Friuli V.G., Lega, 59,8%), Donatella Tesei (Umbria, Lega, 57,5%) e Jole Santelli (Calabria, Forza Italia, 57,5%). Al quinto posto, con consensi in crescita rispetto al giorno delle elezioni (dal 51,4 al 54%), si classifica il primo governatore del centrosinistra, quello dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini. Il progresso più significativo è quello di Giovanni Toti in Liguria (dal 34,4 al 48%), mentre gli arretramenti più vistosi sono accusati da Michele Emiliano in Puglia (dal 47,1 al 40%) e Attilio Fontana in Lombardia (da 49,7 a 45,3%). All’ultimo posto nel Governance Poll delle Regioni c’è il governatore del Lazio e segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, la cui performance è praticamente allineata al risultato – poco più del 30%, il più basso tra i governatori – ottenuto il giorno delle elezioni.
Sul fronte delle città capoluogo, al Governance Poll del Sole 24 Ore, dopo il primo posto di Decaro e il secondo di Cateno De Luca (Messina, Lista civica), si registra il terzo posto ex aequo di sindaci che hanno vissuto in prima linea due diverse situazioni di emergenza: quella del Ponte Morandi per Marco Bucci (centrodestra, Genova) e quella del coronavirus per Giorgio Gori (centrosinistra, Bergamo). Nelle retrovie due figure simbolo a livello amministrativo del Movimento Cinque Stelle: Virginia Raggi a Roma e Chiara Appendino a Torino, rispettivamente al penultimo posto (con un calo di 29 punti rispetto al 67,2% del giorno di elezione) e al 97° (-10,9). Indietro anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris (al 100° posto con un calo di 24 punti). Tra le grandi città, in lieve crescita i sindaci di Firenze Dario Nardella (34° posto) e di Milano Giuseppe Sala (52°).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Azzolina alla scuola Falcone a Palermo
Ministro, impegno e azione precisi e concreti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
06 luglio 2020
15:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Con la mia presenza voglio sottolineare che non siete soli”. Lo ha detto la ministro della pubblica istruzione Lucia Azzolina ai docenti nell’aula riunioni della scuola Giovanni Falcone. “Gli insegnanti hanno cercato in questi mesi di sopperire alle tante mancanze nel quartiere. E’ stata attivata una raccolta di pc e tablet e una colletta alimentare per rispondere alle tante esigenze dello Zen uno dei quartieri più degradati di Palermo. Non abbiamo lasciato indietro nessuno e abbiamo fatto in modo attraverso la didattica a distanza di legare maggiormente i rapporti con le famiglie”, ha detto la dirigente Daniela Lo Verde. “Li abbiamo portati a vedere anche una tragedia greca”, racconta l’insegnante Antonella Saverino, “c’è molto desiderio di conoscere e abbiamo registrato un grande entusiasmo. I problemi sono i mezzi”. VAI ALLA POLITICA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Morricone scrive “A mia moglie il più doloroso addio”
Il necrologio che il maestro si è scritto da solo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
12:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“A mia moglie Maria il più doloroso addio”. Ennio Morricone lo sottolinea in un composto e struggente necrologio che si è voluto scrivere da solo in prima perona e che domani, riferisce l’amico di famiglia e suo legale Giorgio Assumma, verrà pubblicato su tutti i quotidiani e che ha come intestazione “ENNIO MORRICONE sono morto”. questo l’incipit del necrologio nel quale il Maestro premio Oscar ricorda con particolare affetto il regista Giuseppe Tornatore e altri amici, abbraccia i figli, i nipoti “spero che comprendano quanto li ho amati”. E spiega perché ha dato disposizione per funerali privati “per una sola ragione: non voglio distubare”.
Questo il testo del necrologio scritto dallo stesso Morricone: “ENNIO MORRICONE è morto. Lo annuncio così a tutti gli amici che mi sono stati sempre vicino e anche a quelli un po’ lontani che saluto con grande affetto. Impossibile nominarli tutti. Ma un ricordo particolare è per Peppuccio e Roberta , amici fraterni molto presenti in questi ultimi anni della nostra vita.
C’è una sola ragione che mi spinge a salutare tutti così e ad avere un funerale in forma privata : non voglio disturbare.
Saluto con tanto affetto Ines, Laura, Sara, Enzo e Norbert, per aver condiviso con me e la mia famiglia gran parte della mia vita. Voglio ricordare con amore le mie sorelle Adriana, Maria, Franca e i loro cari e far sapere loro quanto gli ho voluto bene. Un saluto pieno, intenso e profondo ai miei figli Marco, Alessandra, Andrea, Giovanni, mia nuora Monica, e ai miei nipoti Francesca , Valentina, Francesco e Luca. Spero che comprendano quanto li ho amati. Per ultima Maria (ma non ultima) . A lei rinnovo l’amore straordinario che ci ha tenuto insieme e che mi dispiace abbandonare. A Lei il più doloroso addio”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morricone: Verdone, il fischio di Un sacco bello fu un dono
Regista ricorda, suoi suoni potenti si trasformavano in cinema
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
13:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stato un grande compositore, immenso potente coltissimo, le sue musiche evocavano grandi spazi, inquadrature larghe per questo diventavano bellissimo cinema, erano note nostalgiche, malinconiche, epiche ma anche ironiche. Era un gigante”, dice Carlo Verdone, ricordando il Maestro ennio Morricone, nel giorno della sua scomparsa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fu grazie a Sergio Leone, padre cinematografico di Verdone, che quest’ultimo fece il colpaccio. “Io un esordiente con la colonna sonora del maestro Morricone”, racconta. “Mentre finivo la preparazione di Un sacco bello, il mio primo film Leone mi disse ‘tutto pronto? La troupe è completa?’, ‘si risposi io’ ma lui insistendo disse ‘no, ecco cosa ti manca’ e mi portò a casa di Morricone, per poco non mi viene un infarto per l’emozione. Per due ore interpretai tutti i personaggi di Un sacco bello davanti ad Ennio. Fece delle musiche immense. Ancora oggi il fischio finale con il protagonista che se ne va è qualcosa di emozionante, struggente, una cifra immortale del film”.
Verdone parla di una grande generosità “con quelle composizioni Ennio diede la grazia a quel film e anche a Bianco Rosso Verdone, ancora oggi il tema del migrante, la musica al cimitero nella scena con sora Lella, sono musiche che restano nel mio cuore e non solo nel mio”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Benigni, Morricone ha reso squillante l’Italia nel mondo
Dedica al compositore il Nastro d’argento per Pinocchio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
22:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Dedico questo premio ad Ennio Morricone che ha reso squillante l’Italia nel mondo con la sua musica, genio e regolatezza allo stesso tempo. Ma lo dedico anche a tutte le persone che hanno sofferto per questa cosa che ci è capitata e che speriamo finisca presto. E intendo non solo le maestranze del cinema, ma. tutti nel mondo”. Così Roberto Benigni, al Maxxi di Roma, nel ricevere il Nastro D’Argento come miglior attore non protagonista in ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone.
E non mancano belle parole anche per il regista che con Pinocchio ha ottenuto sei Nastri: “Ringrazio Garrone che è una persona meravigliosa: dal set con lui si esce sempre ricoperti d’oro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scala, Meyer riapre porte teatro
Sovrintendente Piermarini riceve spettatori dopo 133 giorni stop
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 luglio 2020
20:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una grande emozione ritrovare il pubblico e riaprire le porte della Scala per il sovrintendente del Piermarini, Dominique Meyer, che poco dopo le 19 ha accolto gli spettatori davanti al teatro milanese.
“L’ultima volta che sono venuto qui è stato per annunciare che chiudevano le porte al pubblico: è stato un dolore per tutti, non sapevamo che saremmo restati chiusi per quattro mesi.
Stasera sono uscito per ritrovare il pubblico”, ha detto poco prima dell’inizio del primo concerto dopo 133 giorni di stop.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nastri d’argento, miglior film è Favolacce
Pinocchio miglior regia e Benigni miglior attore. Premi al Maxxi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
14:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
All’ombra della scomparsa di Ennio Morricone, si svolgerà stasera la 74/ma edizione dei Nastri d’Argento 2020, il premio del sindacato giornalisti cinematografici, che proprio al musicista sono dedicati. Miglior film risulta FAVOLACCE di Damiano e Fabio D’Innocenzo (già premiato a Berlino per la sceneggiatura) mentre PINOCCHIO di Matteo Garrone ottiene la regia insieme ad attore non protagonista (Roberto Benigni), scenografia, montaggio, sonoro e costumi a pari merito con FAVOLACCE. Insomma la favola di Collodi rivisitata da Garrone ottiene ben sei Nastri contro i cinque del film dei D’Innocenzo. Ed esattamente: film, produttore, sceneggiatura, fotografia e costumi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Silvia Romano, ero disperata e vivevo nell’incertezza del destino
La giovane si è raccontata al giornale online La Luce
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
14:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Ero disperata perché, nonostante alcune distrazioni come studiare l’arabo, vivevo nella paura dell’incertezza del mio destino”. Con queste parole Silvia Romano, la volontaria milanese rapita in Kenya e liberata lo scorso maggio dopo un anno e mezzo di prigionia, ha raccontato per la prima volta in una intervista i mesi della prigionia e la sua conversione all’Islam al giornale online ‘La Luce’, di cui è direttore Davide Piccardo esponente della comunità islamica di Milano. “Ma più il tempo passava e più sentivo nel cuore che solo Lui poteva aiutarmi e mi stava mostrando come – ha aggiunto -. La fede ha diversi gradi e la mia si è sviluppata con il tempo. Sicuramente dopo aver accettato la fede islamica guardavo al mio destino con serenità nell’anima”.
“Quando vado in giro sento gli occhi della gente addosso, non so se mi riconoscono o se mi guardano semplicemente per il velo. Ma non mi dà particolarmente fastidio. Sento la mia anima libera e protetta da Dio. Per me il mio velo è un simbolo di libertà”. “In metro o in autobus credo colpisca il fatto che sono italiana e vestita così – ha aggiunto -. Sento dentro che Dio mi chiede di indossare il velo per elevare la mia dignità e il mio onore, perché coprendo il mio corpo so che una persona potrà vedere la mia anima”.
“Ho sentito il bisogno di andare e mettermi in gioco aiutando l’altro nel concreto. L’idea di continuare a studiare e rimanere qui non mi andava, volevo fare un’esperienza vera, per crescere e per aiutare gli altri”. Così Silvia Romano ha raccontato perché ha deciso di partire per l’Africa. “Sono sempre stata compassionevole, molto sensibile nei confronti dei bambini, delle donne maltrattate, ho sempre sentito molta empatia, – ha aggiunto – ma il passo successivo, quello di agire davvero, di rendermi utile all’altro con l’azione l’ho fatto solo alla fine dell’università”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ischia Global nel mito del maestro Morricone
Renis, ‘Un fratello’, omaggio di Griminelli e Mastrangelo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
06 luglio 2020
21:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ischia Global Film & Music festival nel segno di Ennio Morricone: sarà dedicata al grande musicista scomparso la 18/a edizione che si terrà dal 12 al 19 luglio. Lo annuncia Tony Renis, presidente onorario del Festival: ”Era come un fratello per me” il suo commento.
Morricone sarà ricordato con una esibizione del flautista Andrea Griminelli, insieme a lui il giovane chitarrista Jacopo Mastrangeli che nei giorni del lockdown è divenuto celebre grazie ai social per aver suonato le note di Morricone sulla terrazza di piazza Navona. ”La musica di ‘E più ti penso’ credo sia la più bella di sempre” dice Renis ricordando il brano cantato da Andrea Bocelli e Ariana Grande. Un brano scritto dallo stesso Tony Renis sulla colonna sonora di ‘C’era una volta in America’.
Il produttore del Global festival Pascal Vicedomini, fu promotore per l’assegnazione della stella sulla Walk of Fame a Ennio Morricone nel febbraio 2016. ” Per me fu un grande onore festeggiarlo insieme alla sua famiglia alla vigilia dell’Oscar per ‘The Hateful Eight’ di Tarantino, sulla Hollywood Boulevard.
La cerimonia faceva parte del nostro Festival Los Angeles, Italia. Con l’Accademia internazionale Arte Ischia e il presidente onorario Tony Renis siamo al lavoro per un tributo che sia segno sopratutto della nostra riconoscenza e del nostro affetto. Questa estate la musica di Ischia e del festival sarà tutta per il maestro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bimbo 4 anni rischia annegare a Bolzano
Ricoverato in gravi condizioni in ospedale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
06 luglio 2020
20:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Bolzano un bambino di 4 anni che ha rischiato di annegare nella piscina pubblica ‘Lido’ di Bolzano. Il piccolo era fuggito all’attenzione dei genitori ed è finito in una piscina attualmente chiusa per i dispositivi anti-Covid. Solo dopo alcuni minuti il bambino è stato trovato e recuperato. Dopo essere stato rianimato sul posto, il bambino è stato trasportato in ambulanza all’ospedale di Bolzano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mafia,arrestato boss Asaro il ‘dentista’
Ex deputato Ars Ruggirello doveva fargli avere convenzione mutua
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TRAPANI
07 luglio 2020
06:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Trapani, coordinati dalla Dda di Palermo, stanno eseguendo 4 misure cautelari e una interdittiva in esecuzione di un’ordinanza cautelare del Gip nei confronti di affiliati alle famiglie mafiosa di Castellamare del Golfo e Paceco. Tra gli arrestati il reggente Mariano Asaro, soprannominato “il dentista” e già condannato per associazione mafiosa, e Carmelo Salerno, considerato il capomafia di Paceco, già detenuto per l’operazione Scrigno del marzo del 2019 eseguita da militari dell’Arma. I reati contestati sono associazione mafiosa e intestazione fittizzia di società aggravati dal metodo mafioso. Secondo l’accusa, Asaro, con l’ausilio di Salerno e di altri indagati, avrebbe creato una società intestata a prestanomi per la gestione di un ambulatorio odontoiatrico a Paceco.

Cronaca tutte le notizie Tutta la cronaca avvenimenti fatti retroscena accuratamente aggiornati approfonditi e completi!
Aggiornamenti, Cinema, Cronaca, Notizie, Spettacoli Musica e Cultura, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE, TRA CUI, PURTROPPO SEGNALO LA SCOMPARSA DEL GRANDE ENNIO MORRICONE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 11 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:38 ALLE 10:25 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Bambina travolta e uccisa da un’auto pirata
Nel Bresciano, è caccia ad un suv grigio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
06 luglio 2020
05:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una bambina di nove anni è morta investita da un’auto pirata; il conducente ha fatto perdere le sue tracce. E’ accaduto nella tarda serata di ieri a Bagnolo Mella, nel Bresciano. Secondo una prima ricostruzione, la vittima, di origini straniere, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali con alcune persone, tra cui la madre. Ferita anche la donna, illesi invece il padre e altri due figli.
Nel Brescianoè  caccia al pirata della strada. Le forze dell’ordine starebbero cercando un suv grigio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Si è spento all’alba in una clinica romana il premio Oscar Ennio Morricone, 92 anni. L’autore di tante colonne sonore del cinema italiano e internazionale da Per un pugno di dollari a C’era una volta il West, da Nuovo Cinema Paradiso a Mission, era caduto qualche giorno fa rompendosi un femore. I funerali, annuncia la famiglia si terranno in forma privata “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza”. Il suo legale e grande amico Giorgio Assumma sottolinea che il maestro “ha conservato sino all’ultimo piena lucidità e grande dignità. Ha salutato l’amata moglie Maria che lo ha accompagnato con dedizione in ogni istante della sua vita umana e professionale e gli e’ stato accanto fino all’estremo respiro ha ringraziato i figli e i nipoti per l’amore e la cura che gli hanno donato, ha dedicato un commosso ricordo al suo pubblico dal cui affettuoso sostegno ha sempre tratto la forza della propria creatività”. Morricone, si legge nella nota, si è spento “all’alba del 6 luglio in Roma con il conforto della fede”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Azzolina in visita alla scuola Falcone
Prefetto di Palermo, interventi per garantire sicurezza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
06 luglio 2020
08:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della pubblica istruzione Lucia Azzolina ha visitato questa mattina la scuola Giovanni Falcone in via Pensabene a Palermo nel quartiere Zen più volte nel mirino dei vandali nelle ultime settimane. I raid e i furti sono stati al centro in questi giorni di un comitato dell’ordine e della sicurezza pubblica in prefettura. “La visita del ministro rappresenta un momento importante alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico – dice il prefetto di Palermo Giuseppe Forlani – Un modo per rendersi conto personalmente delle esigenze delle scuole anche nelle realtà periferiche delle grandi città. Si dovrà valutare quali interventi mettere in campo per garantire la sicurezza degli alunni alla luce dell’emergenza Covid e la sicurezza del plesso scolastico per contrastare le intrusioni nell’edificio scolastico”.Il ministro è stato accolto dalla dirigente scolastica Daniela Lo Verde.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Affiliati Sacra Corona Unita, 9 arresti
Indagini per estorsioni con metodo mafioso, droga e armi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GALLIPOLI (LECCE)
06 luglio 2020
09:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I Carabinieri del Comando provinciale di Lecce hanno eseguito 9 provvedimenti cautelari, emessi dal Gip su richiesta della Dda, nei confronti di altrettanti uomini accusati di far “parte della Sacra Corona Unita”. Sono indagati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione, spaccio ed estorsione aggravata dalla metodologia mafiosa. Sono stati sequestrati hashish, cocaina, armi e munizioni.
L’indagine è stata condotta dal Nucleo operativo della Compagnia di Gallipoli.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ocean Viking a Porto Empedocle
Dopo che giungeranno i risultati dei tamponi Covid-19
e
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AGRIGENTO
06 luglio 2020
09:10
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ocean Viking – con a bordo 180 migranti salvati in acque internazionali – è arrivata in rada di Porto Empedocle (Agrigento) poco prima delle 5. Il trasbordo sulla nave-quarantena Moby Zazà avverrà, se non ci saranno direttive dell’ultim’ora da parte del Viminale, direttamente in rada. Alla nave non è stato, infatti, assegnato nessun “porto sicuro”. La nave, per ordine della Capitaneria di porto, è, dunque, ferma in rada davanti al porto. E in rada c’è anche la Moby Zazà e la nave di un’altra ong: la Sea Watch3.
Arriveranno più tardi, invece, gli esiti dei tamponi Covid 19 ai quali, ieri, sono stati sottoposti i migranti e il trasbordo avverrà soltanto dopo che giungeranno i risultati dei test: verosimilmente nel pomeriggio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
169 migranti negativi, via da Moby Zaza
Andranno in altre strutture, al loro posto i 180 di Ocean Viking
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AGRIGENTO
06 luglio 2020
09:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’esito del doppio tampone di controllo anti-Covid è arrivato. Sono 169 i migranti, ospiti della Moby Zazà dove hanno effettuato la sorveglianza sanitaria, che entro la tarda mattinata verranno sbarcati e trasferiti in altre strutture. A ruota, i ponti della nave-quarantena dove queste persone erano sistemate dovranno essere sanificati prima di poter imbarcare i 180 migranti della Ocean Viking. Sulla Moby Zazà, dopo lo sbarco dei 169 migranti e prima dell’imbarco dei 180, resteranno 42 persone di cui 30 contagiati dal Covid sono sul ponte numero 7: la cosiddetta “zona rossa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Droga e armi, sei arresti nel Barese
Sequestrata cocaina e trovato deposito auto rubate
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
06 luglio 2020
09:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’esecuzione di un’ordinanza di custodia in carcere è stata avviata dai Carabinieri nei confronti di 6 persone accusate di associazione armata finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti, detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.
L’inchiesta “Eclissi”, coordinata dalla Procura di Bari, ha individuato un gruppo criminale per il traffico di droga nel comune di Castellana Grotte.
Nel corso delle indagini i Carabinieri hanno arrestato in flagranza due persone, sequestrato armi, munizioni, 465 grammi di cocaina e hanno trovato un deposito di auto rubate.
L’esecuzione degli arresti ha coinvolto i Carabinieri di Monopoli con il Nucleo cinofili e lo Squadrone eliportato dei Cacciatori di Puglia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Ocean Viking ancorata fuori da Porto Empedocle
“Non abbiamo avuto istruzioni su come e quando avverrà lo sbarco”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
09:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Ocean Viking ha ancorato fuori da Porto Empedocle, come da indicazioni ricevute dalla Capitaneria di porto. Ad ora, informa la ong Sos Mediterranee, “non abbiamo avuto istruzioni su come e quando avverrà lo sbarco” dei migranti soccorsi.
L’Ocean Viking – con a bordo 180 migranti salvati in acque internazionali – è arrivata in rada di Porto Empedocle (Agrigento) poco prima delle 5. Il trasbordo sulla nave-quarantena Moby Zazà avverrà, se non ci saranno direttive dell’ultim’ora da parte del Viminale, direttamente in rada. Alla nave non è stato, infatti, assegnato nessun “porto sicuro”. La nave, per ordine della Capitaneria di porto, è, dunque, ferma in rada davanti al porto. E in rada c’è anche la Moby Zazà e la nave di un’altra ong: la Sea Watch3. Arriveranno più tardi, invece, gli esiti dei tamponi Covid 19 ai quali, ieri, sono stati sottoposti i migranti e il trasbordo avverrà soltanto dopo che giungeranno i risultati dei test: verosimilmente nel pomeriggio.
L’esito del doppio tampone di controllo anti-Covid è arrivato. Sono 169 i migranti, ospiti della Moby Zazà dove hanno effettuato la sorveglianza sanitaria, che entro la tarda mattinata verranno sbarcati e trasferiti in altre strutture. A ruota, i ponti della nave-quarantena dove queste persone erano sistemate dovranno essere sanificati prima di poter imbarcare i 180 migranti della Ocean Viking. Sulla Moby Zazà, dopo lo sbarco dei 169 migranti e prima dell’imbarco dei 180, resteranno 42 persone di cui 30 contagiati dal Covid sono sul ponte numero 7: la cosiddetta “zona rossa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Al via i Nastri, favoriti Pinocchio e Favolacce
La premiazione “dal vivo” al Maxxi , la diretta su Rai Movie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
09:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un piccolo ma significativo segno di rinascita del cinema italiano arriva con la premiazione dei Nastri d’Argento 2020 che, nel segno della normalizzazione, viene fatta al Museo Maxxi di Roma con la conduzione di Anna Ferzetti. Una serata trasmessa in diretta dalle 21.10 su Rai Movie. E, a quanto si annuncia, ci sarà la presenza massiccia dei premiati. Non ci sarà ovviamente pubblico, ma un photo call vero e proprio nel rispetto ovviamente delle distanza di sicurezza. Teste di serie tra in candidati 2020 l’outsider Favolacce dei fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo (già premiato a Berlino per la sceneggiatura) e Pinocchio di Matteo Garrone con nove candidature ciascuno. A una lunghezza, con otto candidature, c’è poi Gli anni più belli di Gabriele Muccino.
Il riconoscimento del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani presieduto da Laura Delli Colli vede poi in corsa, sempre per numero di candidature: La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek, Il Sindaco del Rione Sanità di Mario Martone e Martin Eden di Pietro Marcello (7 nomination ciascuno). Cinque candidature invece per Hammamet di Gianni Amelio, Tornare di Cristina Comencini, Tutto il mio folle amore di Gabriele Salvatores e Il primo Natale di Ficarra e Picone.
Per la commedia dell’anno troviamo in corsa ‘Figli’, l’ultimo film scritto da Mattia Torre diretto da Giuseppe Bonito, ‘Lontano lontano’ di Gianni Di Gregorio, ‘Odio l’estate’ di Massimo Venier e ‘Tolo tolo’ di Luca Medici. Sei, quest’anno, gli autori delle opere prime in gara che sono: Stefano Cipani con Mio fratello rincorre i dinosauri, Marco D’Amore con L’Immortale, Roberto De Feo con Nest, Ginevra Elkann con Magari, Carlo Sironi con Sole e Igor Tuveri (Igort) con 5 è il numero perfetto. Sul fronte attori troviamo: Pierfrancesco Favino (Hammamet), Luca Marinelli (Martin Eden), Stefano Accorsi e Edoardo Leo in coppia per La Dea Fortuna, Francesco Di Leva per Il Sindaco del Rione Sanità e Kim Rossi Stuart per Gli anni più belli. Attrici candidate sono invece: Giovanna Mezzogiorno per Tornare, Micaela Ramazzotti (Gli anni più belli), Jasmine Trinca (La Dea Fortuna), Lunetta Savino (Rosa) e Lucia Sardo (Picciridda). Tra gli attori non protagonisti troviamo: Roberto Benigni (Pinocchio), Carlo Buccirosso (5 è il numero perfetto), Carlo Cecchi (Martin Eden), Massimiliano Gallo e Roberto De Francesco (Il Sindaco del Rione Sanità) e Massimo Popolizio (Il primo Natale – Il ladro di giorni). Le attrici non protagoniste sono: Barbara Chichiarelli (Favolacce), Matilde Gioli (Gli uomini d’oro), Valeria Golino (5 è il numero perfetto – Ritratto della giovane in fiamme), Benedetta Porcaroli (18 regali) e Alba Rohrwacher (Magari). Nelle candidature attori di commedia ci sono: Luca Argentero (Brave ragazze), Giorgio Colangeli (Lontano lontano), Valerio Mastandrea (Figli), Giampaolo Morelli (7 ore per farti innamorare) e Gianmarco Tognazzi (Sono solo fantasmi). Mentre le attrici di commedia in corsa sono: Anna Foglietta (D.N.A.), Paola Cortellesi (Figli), Lucia Mascino (Odio l’estate), Antonella Attili (Tolo tolo) e Serena Rossi (Brave ragazze – 7 ore per farti innamorare). Già annunciati il Nastro alla carriera a Toni Servillo e il Nastro dell’anno per Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, che premia regista, produttori e protagonista Elio Germano (con un Nastro collettivo per l’intera squadra dei collaboratori tecnici). Ultimo nastro assegnato, non certo per importanza, quello ‘europeo’ a Pedro Almodóvar a quarant’anni dal suo esordio con ‘Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio’ e dopo una carriera costellata di successi che lo hanno consacrato vera icona del cinema mondiale.
Almodovar non sarà al Maxxi, ma ha inviato un video-messaggio di ringraziamento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morto Ennio Morricone: addio maestro, la musica è cinema
Scompare a 92 anni. Compose musica per oltre 500 film
APPROFONDIMENTO
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
09:52
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
C’è una meravigliosa schizofrenia nella vita artistica di Ennio Morricone (nato a Roma il 10 novembre del 1928 e scomparso stanotte a Roma) : ha composto più di 500 melodie, spesso immortali, per il cinema e la televisione, il suo tocco da arrangiatore ha caratterizzato la musica pop italiana degli anni ’60 (tra Edoardo Vianello, Mina e tanti altri), ma la sua vera passione era la musica sinfonica, la sperimentazione e l’innovazione musicale, sulla scia di un maestro come Goffredo Petrassi e delle improvvisazioni del gruppo Nuova Consonanza cui contribuì a dare nuova linfa fin dal 1964.Figlio di trombettista e diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia nella stessa materia e in direzione d’orchestra, Morricone siedeva da tempo nel ristretto pantheon dei più grandi musicisti da cinema di sempre come confermano la stella sulla Walk of Fame di Los Angeles, l’Oscar alla carriera del 2007, la miriade di premi che scandiscono la sua carriera e perfino l’intestazione di un asteroide.
La sua musica ha da sempre un impatto trasversale che contagia le più diverse generazioni e gli ha assicurato fama oltre il cinema con più di 70 milioni di dischi venduti. Il chitarrista degli U2 The Edge dichiara da sempre di considerarlo il suo musicista di riferimento, gruppi come i Metallica o i Ramones aprono i propri concerti con un omaggio a lui, Quentin Tarantino ha saccheggiato le sue melodie ben due volte (“Kill Bill” e “Bastardi senza gloria”) rendendogli pubblico omaggio fino convincerlo a firmare una colonna sonora originale per “The Hateful 8” con cui il musicista ha vinto il suo primo Oscar dopo ben cinque nomination.:  Nonostante centinaia di partiture che hanno fatto epoca, è sempre il sodalizio con Sergio Leone a fare da sigla ideale al cinema di Morricone. I due si conoscono sui banchi di scuola, alle elementari, e quando il debuttante regista si rivolge a lui nel 1964 (“Per un pugno di dollari”) non sa ancora che molto del suo inatteso trionfo si deve alle invenzioni del musicista, costretto a lavorare senza orchestra e con pochi soldi, capace di trasformare un fischio, una tromba, uno sparo nella più formidabile sintesi dell’epopea western. In questa spiazzante performance Morricone mette a frutto tutto il suo talento di arrangiatore che gli era valso una buona nomea nel mondo della musica leggera italiana.
L’amicizia tra i due non verrà mai meno e scandirà una carriera di successi fino all’ultimo film di Leone “C’era una volta in America” che anche per il musicista rappresenta una delle sfide compositive più complesse e importanti:CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Se nel mondo è proprio lo “spaghetti western” ad aprire a Morricone le porte di Hollywood con autori come John Carpenter, Brian De Palma, Roland Joffé, Oliver Stone e titoli come “Gli intoccabili” o “Mission”, in Italia sono molti i cineasti che con lui vantano un rapporto quasi simbiotico. E’ il caso di Elio Petri per cui Morricone inventa i suoni di “Indagine su un cittadino” o di Gillo Pontecorvo che scrive con lui la partitura della “Battaglia di Algeri” che gli ispira “Queimada” e che sarà tra gli amici più cari fino alla fine.
Che cos’è il genio di Morricone? In primo luogo una perfetta conoscenza dei classici che lo accompagna in scorribande stilistiche di grande suggestione e gli permette di usare la grande orchestra, il piccolo gruppo, i solisti e i cori con la massima naturalezza; poi una sintonia quasi fisica con l’emozione e l’epica; infine una abitudine all’arrangiamento dei motivi che gli permette di andare di pari passo con le idee visive dei registi senza mai deviare dal proprio percorso espressivo. “Ogni volta – ha detto – cerco di realizzare una colonna sonora che piaccia sia al regista, sia al pubblico, ma soprattutto deve piacere anche a me, perché altrimenti non sono contento. Io devo essere contento prima del regista. Non posso tradire la mia musica”. E’ una fedeltà monogama che non lo lascia mai e che ogni volta lo conduce a sfide più impervie, come ha spesso dimostrato nella maturità quando ha cominciato ad esibirsi in pubblico come direttore d’orchestra delle sue composizioni:E con la bacchetta in mano, davanti alla sua orchestra, Morricone rivelava ogni volta la sua duttilità da camaleonte: compositore contemporaneo, creatore di epopee per il più vasto pubblico, nostalgico cantore di emozioni segrete. Non è un caso che, nel 2007, sul palco dell’Oscar sia stato Clint Eastwood a consegnargli l’ambita statuetta: Eastwood non sarebbe esistito senza Leone e Morricone. E il musicista aveva trovato nell’attore il primo simbolo della sua musica amata in tutto il mondo. A gennaio di quest’anno aveva ricevuto in Senato il premio alla carriera dalla presidente Elisabetta Casellati.
”Io credo che la prossima stagione sarà bellissima. Ci vedremo nella grande Sala di Santa Cecilia. Ora state a casa”. Aveva detto poi ad aprile nel saluto a pubblico dell’ Accademia Nazionale durante il lockdown in un video pubblicato sul sito dell’ istituzione musicale in occasione del Natale di Roma:

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Cinema: incassi + 10%; Favolacce in vetta
178mila euro, 698 schermi (oltre 200 in più)
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
10:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Piccoli passi per il cinema che ritorna in sala: 178mila euro d’incasso, 698 schermi (una settimana fa erano 478), circa 32 mila biglietti staccati. C’è il segno più su ogni indice del report Cinetel che monitora il settore: fare il paragone con un anno fa è autoflagellazione (-95,06%), meglio prendere quello che c’è stato in questo fine settimana al cinema, in piena stagione di solleone, ossia + 10% sulla settimana scorsa. Al primo posto la fiaba nera ambientata nella periferia di Roma Favolacce dei gemelli d’Innocenzo, premiata al festival di Berlino, con Elio Germano tra i protagonisti e tra i favoriti ai Nastri d’argento di questa sera.
Seguono altri due film premiati ai festival, entrambi a Cannes: I Miserabili opera prima del regista di origini maliane Ladj Ly sui contrasti in una banlieu e la Palma d’oro e mattatore agli Oscar Parasite del sud coreano Bong Joon-ho. Se non fosse per il macrotema della crisi del cinema in sala, il podio dei maggiori incassi della settimana si presterebbe a ragionamenti sul cinema d’autore in vetta. Anche perchè al quarto posto c’è un altro bellissimo film, dell’enfant terrible canadese Xavier Dolan Matthias & Maxime, storia dell’amore e dell’amicizia tra due ragazzi. Al quinto Il Delitto Mattarella di Aurelio Grimaldi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Ndrangheta: arresti tra Milano e Reggio
Carabinieri Milano eseguono ordinanza a carico di 17 persone
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 luglio 2020
10:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un’operazione antidroga è in corso, tra le province di Milano e Reggio Calabria, da parte dei Carabinieri di Milano che stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 17 persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. L’indagine, avviata nel 2018 e coordinata dalla Dda di Milano, rappresenta la prosecuzione dell’operazione ‘Quadrato’, che ha smantellato un gruppo criminale dedito al traffico di ingenti quantitativi di cocaina e marijuana nel sud-ovest della provincia di Milano. Tra gli indagati ci sono anche due indagati con l’aggravante del metodo mafioso “per avere agevolato la ‘ndrangheta a Corsico-Buccinasco”. “L’impianto accusatorio – si legge in una nota – è stato suffragato dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, riscontrate nelle indagini, individuando due affiliati alla ‘ndrina ‘Barbaro-Papalia’ di Platì, attiva nella gestione delle piazze di spaccio a Corsico e Cesano Boscone”. VAI ALLA TECNOLOGIA

Cronaca tutte le notizie Tutta la cronaca avvenimenti fatti retroscena accuratamente aggiornati approfonditi e completi!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:44 DI DOMENICA 05 LUGLIO 2020

ALLE 05:38 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Migranti: 54 a Crotone con un veliero
Intercettati da Guardia finanza, tra loro 14 minori e una donna
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
05 luglio 2020
19:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un gruppo di 54 migranti di varia nazionalità é sbarcato nel porto di Crotone. Tra loro una donna con il suo bambino di pochi mesi ed altri 13 minori. Sono stati intercettati mentre viaggiavano su un veliero da una motovedetta della Guardia di finanza, che li ha condotti fino al porto. Sul posto anche il personale del 118 e della Croce Rossa.
I migranti, le cui condizioni sono buone, sono stati portati nel centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto, dove sono stati collocati in quarantena in attesa di essere sottoposti ai tamponi anti Covid.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fenice omaggia ‘eroi Covid’ con Fanfare for the Common Man
Riavvio ufficiale Teatro veneziano, rinnovato spazio sala
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 luglio 2020
21:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Non poteva essere che solenne il riconoscimento tributato da La Fenice agli ‘eroi del Covid’ omaggiati con il concerto Fanfare for the Common Man di Aaron Copland, a riavviare, stasera, l’attività del Gran teatro veneziano. E che replica, il 10 luglio, con il nuovo allestimento dell’Ottone in Villa di Antonio Vivaldi. Così la Fenice ha riaperto al pubblico (tutto esaurito) mettendo in cartellone una serie di concerti cameristici e sinfonici e con un nuovo allestimento operistico. Una riapertura nel segno del cambiamento, forzato dall’emergenza sanitaria e dalle regole di salute e sicurezza imposte, ma le cui limitazioni sono state interpretate come idee per spettacoli teatrali musicali dal volto nuovo. Lo spazio della sala è stato infatti rinnovato, sia quello della platea dove, tolte le poltrone, si sono posizionati i musicisti, della fossa orchestrale e del palcoscenico.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Kanye West, a Torino in mostra tweet rapper che sfida Trump
Tredici opere realizzate con lo spray da giovane artista Woc
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
05 luglio 2020
21:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno come soggetto i tweet del miliardario rapper Kanye West, che oggi ha annunciato l’intenzione di sfidare Donald Trump e di candidarsi alla Casa Bianca, le tredici opere disegnate con lo spray dal giovane artista torinese Woc. La mostra ‘Social Bloom’ può essere visitata fino al 14 luglio alla Galleria Element, in via Piossasco 29, a Torino.
Realizzate su carta da pacco bianca con la tecnica dello spray, fanno parte di un più ampio progetto artistico che Woc – al secolo Flavio Rossi, 24 anni, torinese – ha dedicato un paio di anni fa a West, il miliardario musicista, stilista, produttore discografico, noto anche per essere il marito di Kim Kardashian. “Sono affascinato dai personaggi pubblici globalmente riconosciuti – spiega Woc – da quello che comunicano e dal modo con cui lo fanno. Nei tweet scelti ho trovato poeticità e impatto comunicativo”.
La mostra è completata da un’opera realizzata con bombolette spray bianche sul muro esterno della galleria: una specie di rassegna stampa con il font tipico del social network e con i testi di sette tweet pubblicati recentemente da West. PIEMONTE MONDO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Travolta da auto pirata, morta bimba
L’incidente nella tarda serata, caccia all’automobilista in fuga
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
06 luglio 2020
00:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una bambina di nove anni è morta investita da un’auto pirata; il conducente ha fatto perdere le sue tracce. E’ accaduto nella tarda serata a Bagnolo Mella, nel Bresciano.
Secondo una prima ricostruzione, la vittima, di origini straniere, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali con alcune persone, tra cui la madre.

Cronaca tutte le notizie Tutti i fatti e gli avvenimenti di Cronaca sempre aggiornati approfonditi oggettivi completi ed affidabili!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 12 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:21 ALLE 19:44 DI DOMENICA 05 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Scuola, i punti aperti per la ripartenza
Protocollo della Cisl scuola al ministero dell’Istruzione. Tra i temi: distanziamento, pulizia, servizi igienici, lavoratori fragili
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
02:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Distanziamento, misure di pulizia e servizi igienici, consulenti ed esperti, medico competente, supporto in caso di contagio, locali esterni all’edificio scolastico, assenze del personale, lavoratori fragili e situazioni di contagio: in previsione della ripresa del confronto per la definizione di un protocollo per la gestione in sicurezza del ritorno a settembre la Cisl Scuola ha inviato al ministero dell’Istruzione un “dettagliato elenco di quesiti e osservazioni” sulle misure di prevenzione anticontagio su cui vi è la “necessità di più puntuali indicazioni, al fine di orientare in modo efficace gli interventi in ogni singola istituzione scolastica”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ecco una sintesi:
* DISTANZIAMENTO: Si deve ricorrere esclusivamente al criterio del distanziamento statico? E come deve essere quantificato lo spazio di spostamento, considerando che nelle classi il movimento degli alunni è un dato costante e normale? – Le misure lineari di distanziamento e quelle relative allo spazio di movimento sono le medesime per tutte le età? – Poiché non sono stati indicati indici di affollamento, dobbiamo ritenere siano rigorosamente da applicare gli indici già indicati dalla normativa risalente al 1975? La normativa citata deve essere applicata anche nelle scuole costruite prima del 1975 e non soggette ai vincoli in essa definiti? – Nel momento della mensa, devono essere applicati gli indici stabiliti per la ristorazione? – Quali soluzioni potranno essere adottate per i laboratori (nelle scuole professionali e tecniche) dove i macchinari impongono spazi di lavoro difficilmente modificabili? – Chi deve certificare la capienza delle aule, considerando le responsabilità degli enti locali in tema di consegna dei locali scolastici e certificazione della destinazione d’uso?
* MISURE DI PULIZIA E SERVIZI IGIENICI: Occorre fornire chiare indicazioni sugli standard da rispettare – Come deve essere intesa la frequenza di pulizia dei servizi igienici utilizzati dagli alunni e dagli adulti? E degli spogliatori delle palestre? – Quanti servizi igienici devono essere disponibili in relazione al numero degli allievi presenti? – Quali sono i tempi prescritti per l’aerazione degli ambienti scolastici e con quale frequenza devono essere areati?
* CONSULENTI ED ESPERTI – MEDICO COMPETENTE – SUPPORTO IN CASO DI CONTAGIO: – Quali supporti e servizi sanitari saranno presenti per la scuola? – In caso di contagio quali sono i protocolli che la scuola deve seguire? Chi assume la responsabilità di gestire le fasi immediatamente successive all’individuazione di un contagio rispetto ai provvedimenti sanitari anche di chiusura degli ambienti scolastici?
* LOCALI ESTERNI ALL’EDIFICIO SCOLASTICO: – chi ne certifica l’idoneità? – Chi effettua la pulizia dei locali? – Chi effettua il trasporto degli alunni nei nuovi locali? – Se verranno recuperati locali esterni chi vigilerà sugli alunni nel periodo di spostamento dei docenti? (Si rischia di avere docenti che si spostano continuamente da una sede all’altra e questo comporta evidenti difficoltà nella costruzione degli orari).
* ASSENZE DEL PERSONALE Si tratta di un punto estremamente delicato, anche in relazione agli attuali vincoli normativi. (La legge di Spending Review del 2015 ha abolito le supplenze brevi di un giorno per i docenti e fino a 7 giorni per il personale collaboratore scolastico. Nel caso di assenza improvvisa di un docente, come si provvede alla gestione degli alunni che sono senza insegnante? Come sono gestite le supplenze del personale ATA, considerando gli attuali vincoli per la nomina del supplente?
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
* MISURE ORGANIZZATIVE: Alcune richiedono precisazioni poiché esulano dalle competenze attribuite alle scuole dall’Autonomia scolastica – Qual è la percentuale massima di riduzione dell’orario scolastico? Ad esempio, è possibile limitare la frequenza degli alunni iscritti al tempo pieno a mezza giornata ed utilizzare le quote orarie per gestire i gruppi di altre classi? – Se è possibile operare riduzioni dell’orario curricolare, quali sono i minimi disciplinari da rispettare? – Il ricorso alla didattica digitale integrata è assolutamente escluso per la scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado? – Qual è il numero massimo di allievi per sessione in caso di lezioni a distanza (limiti di eventuale accorpamento di gruppi classe)? – È possibile ricorrere al finanziamento delle famiglie per consentire la presenza a scuola negli orari che non possono essere altrimenti garantiti per mancanza di personale docente? – Nel caso sia necessario adeguare l’orario di entrata degli alunni per evitare l’affollamento dei trasporti, qual è la massima oscillazione oraria ammissibile nell’ingresso a scuola?
* LAVORATORI FRAGILI E SITUAZIONI DI CONTAGIO: Come sono gestiti i lavoratori fragili?
* SCREENING:- Si pensa di sottoporre a screening tutto il personale in GAE o comunque destinatario di supplenza sia annuale che temporanea? – Chi effettua questa operazione? – Il periodo intercorrente tra il risultato di sieropositività e l’effettuazione dell’eventuale tampone come deve essere inquadrato dal punto di vista del rapporto di lavoro? “Riteniamo inopportuna l’esclusione delle organizzazioni sindacali dai tavoli regionali, anche in considerazione dell’impatto delle diverse misure sul rapporto di lavoro. Occorre ribadire le competenze degli enti locali in tema di edilizia scolastica e trasporto. Rispetto ai trasporti, la necessità di non affollare i mezzi pubblici deve essere coordinata con la funzionalità del servizio scolastico. È necessario – conclude la Cisl – un intervento legislativo per limitare le responsabilità penali e civili dei dirigenti e del personale scolastico.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccide la madre e si suicida a Torino
Polizia sul posto, ragazza sembra avesse problemi psichiatrici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
05 luglio 2020
09:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Omicidio-suicidio a Torino, dove una donna ha ucciso la madre e poi si è lanciata dal nono piano della loro abitazione. E’ accaduto in corso Racconigi. Secondo i primi accertamenti sembra che la ragazza soffrisse di problemi psichiatrici. La polizia è sul posto, con le volanti e la squadra mobile, per ricostruire l’accaduto. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso delle due donne. Dalle prime informazioni, sembra che la madre sia stata accoltellata. PIEMONTE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tav:chiodi in autostrada,forate gomme Ps
Denuncia del Siulp, poteva finire in tragedia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
05 luglio 2020
12:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Agguato la scorsa notte alla colonna di mezzi del Reparto Mobile della polizia di Stato diretta al cantiere della Tav di Chiomonte, in Valle di Susa.
All’interno della galleria Cels, sull’autostrada A32, chiodi a tre punte hanno forato le gomme degli automezzi. Lo denuncia il Siulp, Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia, secondo cui “poteva finire in una vera e propria tragedia”.
“Fortunatamente la fermezza degli autisti degli automezzi in colonna ha consentito di evitare il peggio per tutti”, prosegue il sindacato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cc sventano un rave party nel Ferrarese
Altro intervento per 600 persone senza mascherine e distanze
C
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
05 luglio 2020
12:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Notte movimentata tra sabato e domenica ai lidi ferraresi con più di un intervento dei carabinieri volti a scongiurare assembramenti di giovani e turisti contrari alle norme anti-Covid tuttora in vigore.
Sventato in particolare un rave party in via di organizzazione sulla spiaggia in località lido Nazioni, che ha richiesto l’intervento di ben 11 pattuglie di militari, mentre in un altro bagno una pattuglia (perché le altre erano dirottate sul rave) è dovuta intervenire per la presenza di circa 600 persone che, incuranti anche degli inviti del personale, non rispettavano distanze e obbligo di mascherine. I carabinieri sono intervenuti intorno alle 22 a lido Nazioni in un’area rurale tra due bagni della zona, informati dalla sala operativa della Questura di un rave in fase di organizzazione. I militari hanno disperso una cinquantina di giovani già riuniti e impedito che altri accorressero. Sono in corso ulteriori accertamenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ex medico Alzano, lastra sospetta 15/2
‘Collega disse era Sars-cov’. Primo caso morte in zona
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 luglio 2020
12:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono un intenditore ma qualcosa non andava. Quindi ho chiamato un internista di Medicina, esperto. Ha guardato la lastra e ha detto ‘questa per me è Sars-cov’. Poi il paziente è andato in reparto”. Il racconto, pubblicato sulle pagine bergamasche del Corriere della Sera, viene da un medico che lavorava all’ospedale di Alzano (si è dimesso) e che spiega che, a suo dire, il primo morto accertato per coronavirus nella zona, Franco Orlandi, di Nembro, già “il 15 febbraio”, 5 giorni prima del caso Codogno (Lodi), era un sospetto Covid.
“Il primo paziente di Nembro poi deceduto lo presi in carico io al pronto soccorso di Alzano”, dice Nadeem Abu Siam, medico di origine palestinese (si è dimesso, spiega, perché non gli è stata data la possibilità di andare a trovare la madre malata in Palestina). Il 15 febbraio dice di aver “chiamato la Radiologia” e di aver fatto fare “una lastra” a Orlandi. E un internista avrebbe detto: “Questa per me è Sars-cov”. Orlandi morì il 25 febbraio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Focolai di Covid in alcuni macelli e salumifici
Individuati 68 positivi tra addetti di 5 attività tra Viadana e Dosolo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 luglio 2020
15:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Alcuni focolai di Covid si sono manifestati negli ultimi giorni in un’area del Mantovano.
L’ultimo ha riguardato un salumificio di Viadana e così al momento sono cinque le attività produttive in cui si è sviluppato il contagio (considerando anche una nella vicina Dosolo), tra macelli e salumifici, che contano un totale di 68 dipendenti positivi. L’ultima segnalazione dell’Ats Valpadana arriva dal salumificio Fratelli Montagnini di Viadana, dove ieri le squadre Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) sono intervenute per sottoporre a tampone 26 dipendenti, dopo che uno di loro era stato ricoverato in ospedale con febbre alta. L’esito dello screening ha consentito di scoprire 5 positivi, tra cui 3 dipendenti di una cooperativa che lavorano nel salumificio. L’Ats ha predisposto ieri la chiusura del macello e oggi è attesa la sanificazione. Salgono a 68 i lavoratori (non tutti residenti nel Mantovano) contagiati nei 5 macelli, di cui due ricoverati in ospedale, in condizioni che non sarebbero gravi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due ambulanti indiani feriti, indagini
E’ accaduto a Napoli. Cc ipotizzano litigio con connazionali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
05 luglio 2020
14:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due immigrati indiani sono rimasti feriti, la notte scorsa, sul lungomare di Napoli in circostanze al vaglio dei carabinieri. Il fatto è successo poco prima delle 2. Una pattuglia dei militari della stazione di Napoli Chiaia ha raccolto la testimonianza di due cittadini indiani, di 32 e 27 anni, che hanno riferito di essere stati feriti a coltellate al cuoio capelluto ed alla spalla da un gruppo di dieci italiani.
In ospedale sono stati curati ma le ferite sarebbero state provocate da oggetti contundenti, forse vetri di bottiglie e non da fendenti, secondo il referto medico. I Carabinieri visioneranno le immagini di telecamere in zona: i due indiani non hanno presentato denuncia e secondo i militari una delle ipotesi più accreditate è che si sia trattato di una lite con altri immigrati, forse connazionali. E i Carabinieri non escludono che tutto si debba ricondurre a un litigio per il posto dove posizionare le bancarelle.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Massacrato a Jesolo, aggressore da Cc
Vittima ricoverata in rianimazione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 luglio 2020
15:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Si è presentato spontaneamente ai carabinieri di San Donà di Piave, assistito dal proprio legale, il quarto giovane autore del violento pestaggio, a Jesolo la notte del 2 luglio ai danni di un 38enne tunisino. Lo straniero è ricoverato, con un quadro clinico stabile, in prognosi riservata e in pericolo di vita, nel reparto di rianimazione dell’Ospedale dell’Angelo di Venezia-Mestre. Probabilmente il giovane, anch’egli poco meno che trentenne, incensurato, anch’egli jesolano come gli altri tre giovani indagati per l’aggressione, riteneva di essere prossimo all’identificazione degli investigatori e ha ritenuto propizio presentarsi volontariamente fornendo, dopo essere stato formalmente indagato, la propria versione dei fatti che è stata trasmessa all’autorità Giudiziaria.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:imprenditore grave e stabile
Numerose chiamate cittadini a numero Ulss per avere informazioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 luglio 2020
17:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono gravi ma stabili le condizioni di salute dell’imprenditore vicentino ricoverato all’ospedale di Vicenza in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid nel corso di due viaggi effettuati a giugno in Serbia e Bosnia insieme a tre colleghi, due vicentini e un veronese.
L’uomo – segnalato ieri alla Procura perchè si è recato a vari eventi dopo che gli era imposta la quarantena a seguito del tampone positivo – risponderebbe bene alle cure. Il cittadino serbo, considerato il paziente zero nella trasmissione del contagio, è morto mercoledì scorso di Coronavirus nel suo Paese.
L’Ulss berica ha refertato cinque tamponi positivi legati al caso. Oltre ai quattro colleghi dell’imprenditore, a risultare positiva è una donna con la quale l’imprenditore è entrato in rapporto diretto al rientro dai viaggi. Nelle ultime ore una trentina di persone ha contattato il numero verde dell’Ulss per ricevere informazioni sul focolaio di Covid, nel sospetto di un contatto con uno dei contagiati.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Donna uccisa nel foggiano,fermato marito
I due erano separati. L’uomo è sotto interrogatorio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CERIGNOLA (FOGGIA) 5 LUG
05 luglio 2020
17:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo caso di femminicidio, stavolta nel foggiano. Una donna di 41 anni, Nunzia Compierchio, è stata uccisa nella sua abitazione a Cerignola con colpi di arma da fuoco.A sparare, secondo i primi accertamenti, sarebbe stato il marito, che è stato fermato e ora è al Commissariato per essere interrogato.
La coppia era separata. L’uomo, di 44 anni, si sarebbe presentato nel primo pomeriggio a casa della donna e le avrebbe sparato appena lei ha aperto la porta. La polizia lo ha trovato a casa di suo padre. Con sè aveva una pistola modificata.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stati popolari,’oggi diventati visibili’
Aperto appuntamento a piazza S.Giovanni, protestano anche riders
e
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
17:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie a tutti, oggi siamo diventati visibili grazie alla nostra attività politica… siamo i braccianti del foggiano… ci spezziamo la schiena con il sole, la pioggia, il freddo”. Lo ha detto un ragazzo arrivato dalla Puglia agli Stati Popolari, con sette pullman di braccianti, “ma potrebbero arrivarne centinaia di autobus pieni”. Dopo l’apertura dell’incontro, al quale sono presenti centinaia di persone, ha parlato anche Tommaso in rappresentanza dei riders: “molti di noi hanno continuato a lavorare quando il rischio di contagio era al massimo ma senza protezione e senza contratto.
Noi siamo braccianti metropolitani, non c’è retorica degli eroi, suona come una presa in giro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Contagi calano, +192. 7 le vittime Covid
In Lombardia 98 nuovi casi, il 51,04% del totale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
17:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 192 oggi i nuovi contagiati di coronavirus, in lieve diminuzione rispetto a ieri quando erano stati 235. Di questi, 98 casi sono in Lombardia, il 51,04% del totale in Italia. Il numero totale dei casi sale così a 241.611.
Le vittime nelle ultime 24 ore sono invece 7, in netta diminuzione rispetto alle 21 di ieri. I morti per coronavirus salgono così a 34.861, secondo i dati del Ministero della Salute.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Toti, zero decessi da una settimana
Siamo sulla strada buona, ripartiti in sicurezza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
05 luglio 2020
17:45
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Continua il trend positivo sul Covid in Liguria. Dalla fine del lockdown i dati del contagio in Liguria sono quotidianamente migliorati e, per la prima volta da inizio emergenza, sono 7 giorni consecutivi che non abbiamo decessi legati al virus”. Lo scrive il governatore Giovanni Toti sulla sua pagina Fb “Nei nostri ospedali non ci sono pazienti gravi e i reparti covid, creati durante la fase più acuta, sono gradualmente tornati alla normalità ma restano pronti a riattivarsi in qualsiasi momento, sperando non ce ne sia bisogno. I nostri uffici di prevenzione continuano costantemente a monitorare la situazione e la Liguria – prosegue Toti – mantenendo sempre alta l’attenzione e le buone norme di auto protezione, è ripartita in sicurezza e i dati, giorno dopo giorno, ci confermano che stiamo facendo bene. Siamo sulla strada giusta e non ci lasceremo fermare dalle paure e dal pessimismo di chi deve sempre remare contro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
8 nuovi contagi, 5 ospedalizzati in più
Aumentano gli ospedalizzati, 5 in più
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
05 luglio 2020
18:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Otto nuovi contagi da Covid-19 in Liguria ma nessun decesso: questo si desume dai dati-flusso resi noti da Regione Liguria. In Liguria sono stati effettuati 1173 test tampone in più (154.061 in totale), 6 pazienti sono stati dichiarati guariti dopo esame doppio tampone. Aumentano gli ospedalizzati rispetto a ieri, ce ne sono 5 in più, di cui 3 in intensiva. I pazienti in isolamento domiciliare sono 243, 1 in più rispetto a ieri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Le trame di Anna Moro-Lin per tessere i colori di Venezia
Donazione di 20 opere dell’artista a Musei Civici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 luglio 2020
19:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’arte di Anna Moro-Lin è come un bagaglio “leggero” da trasportare. E’ fatto di garze, carte colorate, fili di ferro, colle, veline, talvolta di scarti raccolti per strada che nella loro essenzialità racchiudono e aprono nel contempo visioni verso un mondo che pone domande, chiede ricerche, a cui l’artista cerca di dare risposte con i suoi lavori.
Una ventina di queste opere, soprattutto di grandi dimensioni, di fatto installazioni, sono da pochi giorni entrate a far parte del patrimonio della Fondazione dei Musei Civici grazie a una donazione fatta dall’artista, che ha compiuto 90 anni, al Comune di Venezia. Lavori che saranno collocati al museo di Palazzo Mocenigo-Centro Studi del tessuto, del costume e del profumo, che ha edito un volume intitolato “Anna Moro-Lin Tramalogie”.
Sono tracce di un “racconto visivo” cominciato dall’artista negli anni ’70, pioniera di una tendenza internazionale che va sotto il nome di Fiber Art, che partendo quasi da un presupposto scientifico – “trovare le ragioni, le motivazioni di ciò che mi fa scattare un’emozione” – sembrano tornare sempre all’essenza del suo radicato rapporto con Venezia, con le sue atmosfere, con i suoi colori che non sono mai “primari” ma fatti di mille vartiazioni, specie di blu. In questi mesi di chiusura forzata a causa della pandemia per il Covid19, racconta di aver sofferto molto, di essersi “inventata” nelle ultime settimane una necessità reale di uscire di casa per spingersi a vedere la laguna. “I mie lavori – dice – possono essere fissati con spilli alla parete come macchie di colore, come spazi privilegiati: forse tappeti volanti”. E una ventina di tappeti di carta compongono un’opera-installazione “atterrata” a Palazzo Mocenigo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Arte e mecenatismo, Verona celebra Ugo Zannoni
Con le donazioni dello scultore nacque la Galleria della città
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
19:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La statua di Dante che al centro di piazza dei Signori guarda i palazzi dove Cangrande della Scala lo accolse durante l’ esilio da Firenze è la sua opera più famosa. Ma Verona deve molto altro allo scultore ottocentesco Ugo Zannoni che ai musei della città donò a più riprese nuclei importanti di opere della sua collezione grazie alle quali è nata la Galleria d’ Arte Moderna. Arte e mecenatismo, dunque, collezionismo e impegno per lasciare al pubblico un segno tangibile del significato e del valore del bellezza, passione contagiosa e lavoro per stimolare con le stesse finalità la generosità degli appassionati e dei grandi collezionisti si intrecciano nella mostra ”La mano che crea. La Galleria Pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919)” che proprio la Galleria Achille Forti a Palazzo della Ragione ospita fino al 31 gennaio.
Zannoni – osserva la curatrice Francesca Rossi, direttrice dei Musei, che ha selezionato 83 opere dal corpus donato dall’ artista – apparteneva alla scuola scultorea milanese rivalutata in tempi recenti ma a lungo bocciata dalla critica idealistica novecentesca per il suo perfezionismo barocco e stroncata già da un giovanissimo Roberto Longhi come espressione della “più repugnante accademia”. Il destino negativo della scuola naturalistica e realista, in tempi in cui il successo premiava l’impressionismo di Medardo Rosso e la rivoluzione plastica di Rodin e Boccioni, riguardò anche la collezione che Zannoni aveva donato tra il 1905 e il 1919 al Museo fatta di 212 opere d’arte, 195 fotografie, 5 libri, 2 fascicoli a stampa, una carta geografica. Nella raccolta sono presenti artisti che Zannoni frequentò e altri animatori di ricerche scultoree e pittoriche del secondo Ottocento, come Domenico Induno, Mosè Bianchi, Filippo Carcano, Leonardo Bazzaro, Julius Lange, Luigi Nono, e il più moderno pittore divisionista Angelo Morbelli.

Cronaca tutte le notizie Tutte le notizie i fatti gli eventi di Cronaca in costante aggiornamento! Approfonditi dettagliati affidabili oggettivi completi! LEGGI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 12 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:03 DI VENERDì 03 LUGLIO 2020

ALLE 02:21 DI DOMENICA 05 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid:’cluster’ familiari, 9 a Impruneta
Focolaio anche in famiglia Pian di Scò.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
03 luglio 2020
20:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Asl Toscana Centro ha scoperto un focolaio di nove positivi al Coronavirus nel comune di Impruneta: si tratta di due nuclei familiari conviventi ora sottoposti a isolamento e, in parte, separati e destinati ad un albergo sanitario. Nel ‘cluster’ ci sarebbe un neonato. Il Coronavirus potrebbe esser stato contratto da uno dei componenti durante una trasferta di lavoro fuori Toscana. Il ‘cluster’ di Impruneta è emerso durante un tracciamento dei contatti effettuato da parte dei servizi territoriali a partire dai primi due casi che si sono evidenziati l’1 luglio nello stesso comune.
Sono quindi stati scoperti col tampone ulteriori sette casi di cui cinque asintomatici e due pauci-sintomatici, per un totale, considerando i primi due positivi collegati, di sei asintomatici e tre pauci sintomatici. Altro cluster familiare scoperto a Pian di Scò (Arezzo): quattro positivi, padre, madre e due bambini piccoli.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In procura Firenze 20 inchieste Covid
Indagini su decessi pazienti e sicurezza luoghi di lavoro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
03 luglio 2020
20:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Firenze, ad oggi, ha aperti una ventina di fascicoli d’inchiesta su casi di Coronavirus, sia per decessi di pazienti, sia riguardo alla sicurezza sanitarao sul luogo di lavoro. Le diverse indagini sono state affidate ai pm Giovanni Solinas e Vito Bertoni con il coordinamento del procuratore aggiunto Luca Turco, e sarebbero ancora nella fase iniziale. Al momento non risultano indagati. Uno dei fascicoli deriva da un esposto dei familiari di una 45enne morta per Covid nel reparto di ematologia di Careggi.
Inoltre alcuni fascicoli sarebbero aperti su esposti presentati da parte di lavoratori di varie aziende lamentando la carenza di applicazione di misure anti-Coronavirus sul posto di lavoro. Si tratta di presunti casi di mancato rispetto delle procedure di sicurezza anti Covid in alcune aziende segnalati dai lavoratori o dai sindacati. Altri fascicoli aperti in procura a Firenze riguardano i decessi nelle Rsa: in alcuni casi sono scaturiti da esposti presentati dalla Asl Toscana Centro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Blitz anti pedopornografia, arresti in 15 regioni
Sequestrate immagini raccapriccianti, anche neonati tra le vittime
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
18:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maxi operazione contro la pedopornografia in tutta Italia. La Polizia Postale ha individuato una rete di pedofili italiani che su una nota piattaforma di messaggistica scambiavano materiale pedopornografico. Eseguite 50 perquisizioni e arresti in 15 regioni, per detenzione, diffusione ed in alcuni casi, di produzione di materiale pedopornografico. Sequestrati file con immagini raccapriccianti di abusi su minori, ritraenti vere e proprie pratiche di sadismo dove le vittime erano anche neonati.
Sono oltre 200 gli investigatori del Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online e del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Torino che stanno conducendo la più grande e complessa operazione di Polizia degli ultimi anni, volta al contrasto della pedopornografia online, con il coordinamento della Procura di Torino. La capillare attività di indagine, fatta anche attraverso veri e propri pedinamenti virtuali, ha consentito di dare una identità certa ai nickname utilizzati in rete dai pedofili, portandoli allo scoperto e fuori dall’ anonimato della rete.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Terremoto di magnitudo 3 vicino Bologna
A Borgo Tossignano, non si ha notizia di danni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
06:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un terremoto di magnitudo 3 si è verificato a Borgo Tossignano, a una cinquantina di chilometri da Bologna. L’ipocentro è stato localizzato a 9 km di profondità. Al momento non si ha notizia di danni a persone o cose.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccide ex marito compagna, un arresto
Dopo una lite per ragioni sentimentali, sul posto i Carabinieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
04 luglio 2020
08:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccide a colpi di pistola l’ex marito della compagna al termine di una lite. E’ accaduto nelle prime ore di stamane a Mira, nel Veneziano.I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mestre e della Tenenza di Mira hanno arrestato un uomo di 51 anni per l’omicidio di un coetaneo, ex marito dell’attuale compagna.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Castelluccio la fioritura “più bella”
Lo assicura gente del posto, migliaia turisti per ammirarla
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
04 luglio 2020
09:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“È una delle fioriture più belle di sempre che sta richiamando migliaia di visitatori”: a dirlo è la gente di Castelluccio e anche il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. Arrivando al valico, dalla provinciale 477, già si intravede la bellezza in lontananza, giunti sul Pian Grande lo spettacolo di colori che si spalanca agli occhi è incredibile. Il rosso dei papaveri, il blu dei fiordalisi e l’azzurrino della lenticchia sono dominanti e si integrano con il bianco e il giallo delle margherite. Il verde dei prati completa il quadro che la natura ha ancora una volta disegnato all’ombra del monte Vettore, nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. “Poche altre volte abbiamo assistito a una fioritura così ricca e duratura, è già da metà giugno che è particolarmente bella e resterà tale anche per diversi giorni e questo grazie a delle condizioni climatiche molto favorevoli”, spiega Gianni Coccia, uno degli agricoltori di Castelluccio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Carabinieri sequestrano 27 kg marijuana
Arrestato un cittadino albanese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
04 luglio 2020
09:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I carabinieri del nucleo investigativo di Savona, in collaborazione con i militari della Compagnia di Novi Ligure (Alessandria) hanno sequestrato 27 kg di marijuana, oltre 18 mila euro in contanti e materiali per il confezionamento delle dosi. Arrestato un cittadino di origini albanesi. Sui particolari della complessa operazione è prevista una conferenza stampa stamani alle 10,30 presso il comando provinciale dell’Arma di Savona.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Applausi e note Vasco per feretri bimbi
Salutate da un lungo applauso le bare di Elena e Diego
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GESSATE (MILANO)
04 luglio 2020
10:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno attraversato il campo sportivo di Gessate (Milano) accompagnati dalle parole di ‘Un Senso’ di Vasco Rossi, e da un lungo applauso, i feretri bianchi di Elena e Diego. Nessun fiore sulle piccole bare; una maglia azzurra da calcio su quella del piccolo Diego, i dodicenni uccisi dal papà, Mario Bressi, che poi si è ucciso, mentre erano in vacanza in Valsassina.
I posti a sedere, distanziati nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Coronavirus, sono già praticamente occupati, mentre sul resto del campo dei dischi bianchi indicano i posti da tenere per chi rimarrà in piedi.
“Ciao Diego” è lo striscione con la foto del dodicenne mentre gioca a calcio con la maglia rosso-bianca della Asf Cambiaghese appeso all’ingresso del campo sportivo, in cui si entra con mascherina, dopo aver misurato la temperatura e aver disinfettante le mani. Per Gessate, oggi, è lutto cittadino.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco Bolzano fa pace con barista dopo
‘Solo tramite il confronto nascono grandi idee’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
04 luglio 2020
10:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pace fatta tra il sindaco di Bolzano Renzo Caramschi e un esercente di piazza Erbe che in un post contro i provvedimenti anti-movida durante la Fase 2 aveva scritto che il primo cittadino “forse non tornerà a casa, una sera di queste, con le proprie gambe”.
Caramaschi, che in un primo momento aveva annunciato denuncia, ora scrive su Facebook: “Ci siamo parlati, ci siamo chiariti, siamo riusciti a trasformare quella che poteva essere una lunga vicenda legale in un momento costruttivo per Bolzano.
Nascerà un tavolo di lavoro per ascoltare gli esercenti di Piazza delle Erbe. Ascoltare non è sempre semplice, ma è necessario se si vuole provare ad amministrare una città. Solo tramite il confronto nascono grandi idee”, afferma il sindaco, rivolgendo infine l’invito conciliante al gestore di un bar di “non mollare, ci vediamo presto da te per bere una birra assieme”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Infermieri in piazza a Milano:’Rispetto’
Minuto di silenzio per le vittime del Coronavirus
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 luglio 2020
12:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un grande striscione giallo campeggia in piazza Duomo con la scritta ‘Rispetto’. È quello che chiedono centinaia di infermieri e professionisti della sanità, come tecnici radiologi, tecnici di laboratorio, ostetriche, che si sono radunati, a distanza di sicurezza, in piazza a Milano per chiedere al governo più risorse per la categoria, soprattutto dopo quello che ha dovuto affrontare con l’emergenza Covid. La manifestazione nazionale è stata promossa dal sindacato nazionale della categoria Nursing Up. Durante la manifestazione è stato dedicato un minuto di silenzio alle vittime del virus, tra di loro ci sono stati anche molti infermieri. “Chiediamo al governo fondi dedicati alla professione infermieristica – ha spiegato Antonio De Palma, Presidente Nursing Up – per incrementare gli stipendi di almeno 500 euro al mese in via strutturale. Non chiediamo premi perché siamo professionisti ma i nostri stipendi devono essere allineati ameno alla media degli stipendi europei. I nostri sono i più bassi d’Europa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Positivi due dipendenti Nazioni Unite
Di rientro dalla Somalia, avviata indagine epidemiologica
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
13:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Due dipendenti del World Food Program di rientro dalla Somalia sono risultati positivi e sintomatici e segnalati da un medico delle Nazioni Unite”: lo comunica in una nota l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio aggiungendo che sono stati “posti in isolamento domiciliare ed è stata avviata l’indagine epidemiologica dalla Asl Roma 3 e dal Seresmi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: tre cluster da sovraffollamento in Toscana, nuovo ordinanza Rossi
Per inviare positivi hotel sanitari: sono casi ambito familiare
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
04 luglio 2020
15:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Toscana nelle ultime 2 settimane sono stati registrati 3 cluster familiari: sono 18 persone, straniere, che rappresentano più del 40% dei nuovi casi. Essendo il contagio dovuto principalmente al sovraffollamento in casa, oltre alla difficoltà di trasmettere alle comunità straniere il valore della ‘protezione’ primaria-mascherina, il governatore toscano Enrico Rossi firmerà una nuova ordinanza affinchè i sindaci adottino provvedimenti per eliminare eventuali sovraffollamenti con l’utilizzo dell’albergo sanitario.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Trovato volume del ‘600 trafugato
Scoperta durante indagini Cc dopo arresti per arsenale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VIBO VALENTIA
04 luglio 2020
17:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un volume in latino risalente al 1651, commentario della Bibbia, trafugato da un convento di Sulmona (L’Aquila), è stato scoperto dai carabinieri di Vibo Valentia nell’Accademia di Belle Arti “Fidia” di Stefanaconi nell’ambito delle indagini che hanno portato all’arresto di due docenti dello stesso istituto, marito e moglie, trovati in possesso di otto fucili, una mitragliatrice polacca, 4 pistole clandestine, due silenziatori e 500 munizioni di vario calibro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Contagi ancora su,+235. Vittime 21
Aumento contagi ma meno tamponi in 24h.In 5 regioni 0 nuovi casi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
18:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 235 oggi i nuovi contagiati di coronavirus, in aumento rispetto a ieri quando erano stati 223.
Di questi, 95 casi sono in Lombardia, il 40,4% del totale in Italia. Il numero totale dei casi sale così a 241.419. Le vittime nelle ultime 24 ore sono invece 21, in aumento rispetto alle 15 di ieri. I morti per coronavirus salgono così a 34.854, secondo i dati del Ministero della Salute.
Continua dunque il lieve trend di aumento dei contagi a fronte di un calo del numero di tamponi effettuati.
Complessivamente sono stati fatti 51.011 tamponi nelle ultime 24 ore, circa 26mila in meno rispetto a ieri. Inoltre, solo 5 regioni non registrano nuovi casi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lunedì migranti Ocean Viking su nave quarantena
Disposti tamponi per i 180 migranti, poi isolamento su Moby Zazà
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
21:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un avvicendamento di migranti a bordo della Moby Zazà, la nave-quarantena che staziona in rada a Porto Empedocle (Agrigento). I naufraghi della Ocean Viking saliranno lunedì a bordo dell’imbarcazione, che a sua volta prima farà sbarcare gli altri 211 naufraghi che ha ospitato per il periodo di isolamento, 30 dei quali erano risultati positivi al Covid. Dopo gli allarmi lanciati per giorni e lo stato di emergenza dichiarato dal comandante della nave umanitaria della ong Sos Mediterraneé, che aveva salvato le 180 persone al largo della Libia, il Viminale ha disposto le operazioni per il prelievo dei tamponi dei profughi. La situazione è “attentamente monitorata – fa sapere il ministero – in vista del trasbordo dei migranti, programmato per lunedì 6 luglio”. Durante la giornata un team medico italiano era salito a bordo della Ocean Viking per un primo screening delle persone soccorse da Sos Mediterraneé. La Ong aveva denunciato sei tentativi di suicidio nelle ultime 24 ore, migranti che si buttavano in acqua e venivano ripescati dal personale di soccorso, minacce all’equipaggio e una situazione psicologica fortemente deteriorata.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Patrick Zaky scrive alla famiglia: ‘Sto bene, mi mancate’
‘Un giorno tornerò libero, e ancora meglio di prima’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
04 luglio 2020
20:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Cari, sto bene e in buona salute, spero che anche voi siate al sicuro e stiate bene. Famiglia, amici, amici di lavoro e dell’università di Bologna, mi mancate tanto, più di quanto io possa esprimere in poche parole”. È un passaggio di una lettera di Patrick George Zaky, lo studente egiziano dell’Università di Bologna in carcere in Egitto da inizio febbraio, recapitata alla sua famiglia. Ne dà notizia la rete di attivisti ‘Patrick Libero’.
“Un giorno sarò libero e tornerò alla normalità, e ancora meglio di prima”.
“Una notizia bella, una lettera molto dolce che ci dà conforto, che ci sprona a impegnarci ancora di più per assecondare il desiderio di Patrick, che poi è un diritto più che desiderio. E cioè quello di tornare in libertà. Bello leggere che Patrick nonostante tutto sia in buone condizioni, di spirito. Continua la campagna per chiedere il suo rilascio, immediato e incondizionato”. Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, commenta la lettera di Patrick Zaky.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Taranto grandine “come albicocche”
Danni agricoli e nubi di polveri,in Salento strade come torrenti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
04 luglio 2020
19:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il maltempo in Puglia ha colpito particolarmente Taranto e provincia, con vento forte, piogga battente e grandine dai chicchi “grossi come albicocche” che, denunciano Coldiretti e Confagricoltura Puglia, ha provocato gravi danni a tante colture. “Perduto un anno di lavoro: ulivi spezzati, campi allagati, erba dei pascoli distrutta, frutta e verdura rovinate”. Alfonso Cavallo, presidente Coldiretti Taranto segnala forti danni a Massafra, poi a Castellaneta, Martina e in altri comuni, anche nei vigneti e agli agrumi. Luca Lazzaro, presidente di Confagricoltura Puglia, aggiunge Palagiano e Palagianello, chiedendo alla Regione di dichiarare lo stato di calamità naturale. A Taranto è stato invaso da spesse nubi di polveri il quartiere Tamburi, il più vicino allo stabilimento siderurgico, ed è stata rinviata l’apertura del Magna Grecia Festival, riprogrammata per lunedì. Strade come ‘torrenti’ inoltre nel Leccese, soprattutto a Presicce, Parabita e Casarano, con molte squadre di Vigili del fuoco impegnate. VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA VAI ALL’ECONOMIA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Musica: rinviato al 2021 concerto Garrett a Caracalla (2)
Violinista ai fan, “Dolore per il rinvio, abbiate cura di voi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
17:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato rinviato e riprogrammato al prossimo anno il concerto di David Garrett annunciato per la stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla. Il violinista e rockstar, annunciano oggi dall’ufficio stampa del Costanzi, sarà a Roma con il suo “UNLIMITED – LIVE 2021” il 26 luglio 2021. Garrett offrirà i suoi fan un mix di pezzi inediti, arrangiamenti unplugged insieme alle versioni più appassionanti delle sue hit. “Non vedevo l’ora di esibirmi nelle meravigliose Terme di Caracalla, quindi sono profondamente addolorato che il concerto debba essere riprogrammato a causa della pandemia Covid-19”, ha commentato Garrett, che si è detto però “molto felice di essere riuscito a trovare una nuova data per il 2021. Non vedo l’ora di tornare a Roma e suonare per tutti voi ragazzi. Abbiate cura di voi stessi – spero di rivedervi presto di nuovo felici e in salute!” Osannato per essere stato il pioniere del crossover contemporaneo, e per il suo modo di suonare eccezionalmente virtuoso, David è perfettamente a suo agio nell’eseguire dalle più complesse composizioni classiche con i migliori direttori d’orchestra e le orchestre del mondo, ai successi rock più apprezzati dal pubblico degli stadi. Ammirato da milioni di fan in tutto il mondo, ha venduto milioni di biglietti e vinto 24 dischi d’oro e 16 di platino in ogni angolo del mondo. Il tour è organizzato in collaborazione con International Music and Arts.
I biglietti acquistati restano validi per il 2021 (recupero del 27 luglio 2020). Biglietti da 40 a 120 euro (più diritti di prevendita 15%) in vendita da lunedì 6 luglio. Tutte le informazioni sul sito dell’Opera di Roma.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: consulenti, 6,5 milioni lavoratori a rischio
Più timori per donne, giovani e professionisti con laurea
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
10:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Forte rischio di contrarre malattie infettive respiratorie come il Coronavirus per “6,5 milioni di lavoratori”, pari al 28,3% della platea degli occupati. Ed i timori son maggiori per le donne, per gli under35 e per chi è più istruito: il 40,9% dei laureati contro il 27% dei diplomati ed il 20,9% di chi si è fermato alla scuola media. Lo calcolano i consulenti del lavoro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Hit parade, Guè Pequeno in testa con Mr. Fini
Poi Ernia e Tedua, esordisce 6/o Frah Quintale, 7/i Depeche Mode
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
23:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Guè Pequeno balza in testa alla classifica degli album più venduti della settimana con Mr. Fini, suo ottavo album, a distanza di due anni da Sinatra (certificato disco di platino). Dopo il rapper di Moscova c’è Gemelli di Ernia, 26enne cantautore milanese, alla sua terza fatica discografica. In terza posizione Tedua con “Vita Vera Mixtape”, progetto che vede tra le collaborazioni nomi di primo piano della scena rap e trap italiana, da Ghali a Capo Plaza, Ernia, Massimo Pericolo, Dargen D’Amico, Madman, Gemitaiz, Tony Effe.
Ed è proprio Ghali a risalire di una posizione al quarto posto con “Dna”, davanti a Marracash, quinto, con “Persona”.
In sesta piazza esordisce Frah Quintale con il suo secondo album Banzai. Altra grande novità al settimo posto: Spirits in the Forest dei Depeche Mode, cofanetto speciale che racchiudono il film concerto girato dal grande fotografo Anton Corbijn, storico collaboratore della band, e la colonna sonora “Live spirits soundtrack” con i filmati e le tracce audio dell’intero concerto suonato dalla band alla Waldbühne di Berlino durante le ultime date del Global Spirit Tour.
Chiudono la top ten Random, star di Amici speciali, ottavo con il suo primo Ep Montagne russe, i Pinguini Tattici Nucleari, che risalgono al nono posto con “Fuori dall’Hype Ringo Starr” alla 65/a settimana e decima Elodie con This is Elodie.
Tra i singoli, Karaoke di Boomdabash & Alessandra Amoroso ruba la vetta a Mediterranea di Irama. Tra i vinili, resta saldo al primo posto Gemelli di Ernia seguito dall’inossidabile The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Campiello: la finale per la prima volta in Piazza San Marco
Sabato 5 settembre a Venezia la 58/a edizione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
03 luglio 2020
20:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La finale del Premio Campiello si terrà per la prima volta in Piazza San Marco a Venezia, sabato 5 settembre. L’annuncio è stato dato oggi durante l’evento al quale sono intervenuti i cinque finalisti della 58/a edizione, Patrizia Cavalli con “Con passi giapponesi” (Einaudi), Sandro Frizziero con “Sommersione” (Fazi Editore), Francesco Guccini con “Trallumescuro. Ballata per un paese al tramonto” (Scrittori Giunti), Remo Rapino con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” (minimum fax), Ade Zeno con “L’incanto del pesce luna” (Bollati Boringhieri).
Si tratta di una novità importante per il Premio fondato dagli industriali del Veneto e per tutta la città lagunare: la proclamazione del vincitore assoluto del Premio Campiello in Piazza San Marco rappresenterà infatti il ritorno dei grandi eventi culturali in una città che tanto ne ha sofferto l’assenza negli ultimi mesi. Per Enrico Carraro, Presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto, “il messaggio che con il Campiello, gli imprenditori veneti vogliono lanciare quest’anno, è quello di non arrendersi di fronte alle difficoltà e cercare soluzioni alternative alle sfide che incontriamo”.