Mondo tutte le notizie in tempo reale Da non perdere!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 2 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:55 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

ALLE 04:29 DI SABATO 11 LUGLIO 2020

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa, sospesa esecuzione capitale
Famigliari vittime vogliono assistere ma temono contagio
WASHINGTON
10 luglio 2020
23:55
Un tribunale ha sospeso l’esecuzione in Indiana di una condanna a morte federale prevista per lunedì, la prima dal 2003. I giudici hanno accolto la richiesta dei famigliari delle vittime che, invocando la propria vulnerabilità, hanno sostenuto di essere di fronte alla scelta impossibile tra il diritto ad assistere agli ultimi momenti del condannato e i timori di contagio in caso di assembramento. Il detenuto è Daniel Lee, un suprematista bianco accusato della morte di una coppia e di una bimba di 8 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scontri a Belgrado, almeno 19 arresti
Feriti giornalisti. Manifestante in video fa saluto nazista
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 luglio 2020
01:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Belgrado, dopo diverse ore di scontri e violenze, la polizia ha ripreso il controllo della situazione, respingendo i dimostranti dalla spianata davanti al parlamento e ‘bonificando’ le strade adiacenti. I media parlano di almeno 19 arresti, fra i quali un cittadino tunisino. Negli incidenti dei giorni scorsi erano stati arrestati altri due stranieri, uno dei quali israeliano. I manifestanti, che a lungo hanno ingaggiato una autentica guerriglia con gli agenti in assetto antisommossa, sono decisamente diminuiti di numero, e la situazione si va placando.
Negli scontri di questa notte a Belgrado sono rimasti feriti, fra gli altri, diversi giornalisti. I media riferiscono di uno dei dimostranti violenti ripreso da una videocamera posta sull’edificio del parlamento mentre fa il saluto nazista.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump annuncia un percorso per i dreamer
‘Farà parte di un ordine esecutivo sull’ immigrazione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 luglio 2020
01:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump ha annunciato in una intervista alla tv in spagnolo Telemundo che nelle prossime settimane firmerà un ordine esecutivo sull’immigrazione che prevede anche un percorso per la concessione della cittadinanza ai cosiddetti ‘dreamer’, gli immigrati arrivati negli Usa da piccoli con i genitori in modo irregolare. “Uno degli aspetti del provvedimento riguarderà il Daca (il programma varato da Obama per la protezione dei dreamer, ndr). Ci sarà una strada per la cittadinanza”, ha detto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump commuta sentenza a Roger Stone
Evitato carcere a ex consigliere condannato a 40 mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 luglio 2020
03:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump ha commutato la sentenza contro il suo ex consigliere elettorale informale Roger Stone pochi giorni prima del suo previsto ingresso in una prigione federale dove avrebbe dovuto scontare una pena a 40 mesi di per aver ostacolato la giustizia nel Russiagate. Lo riportano i media Usa. La commutazione della pena non cancella i reati di Stone come una grazia, ma gli evita il carcere. In ogni caso riaprirà le polemiche sull’uso dei poteri del presidente a favore dei suoi fan e collaboratori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, oltre 63 mila contagi in 24 ore
Ieri oltre 65.500. In totale 3,1 mln, 134 mila morti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
11 luglio 2020
03:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Usa hanno registrato altri 63.643 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo i dati della Johns Hopkins University. Nel giorno precedente erano stati oltre 65.500.
In totale i contagi sono 3.181.846, le vittime oltre 134 mila.   QUI LA MAPPA IN TEMPO REALE

Annunci
Economia tutte le notizie in tempo reale! IN COSTANTE AGGIORNAMENTO! LEGGILE!
Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie, Ultim'ora

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 16 minuti

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:33 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

ALLE 04:07 DI SABATO 11 LUGLIO 2020

ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE

Petrolio: ancora in calo, Wti sotto 39 dollari
Brent perde l’1,5% a 41,70 dollari al barile
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
05:33
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono ancora in calo le quotazioni del petrolio, dopo la debacle registrata ieri. Il Wti perde l’1,9% e si porta a 38,85 dollari al barile ed arretra anche il Brent.
Dopo il calo del 2,2% messo a segno nella vigilia, il greggio di riferimento europeo perde questa mattina l’1,5% a 41,70 dollari.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Oro: poco mosso, resta sopra soglia 1.800 dollari
Dopo picco a 1.818 dollari toccato a inizio settimana
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
08:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ poco mosso questa mattina il prezzo dell’oro. Dopo aver guadagnato la soglia del 1.800 dollari, abbondantemente superata all’inizio della settimana toccando 1.818 dollari, il metallo prezioso resta anche oggi sui massimi, assestandosi a 1.803 dollari l’oncia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Asia debole su focolai Covid, male Hong Kong
In ribasso i futures sull’avvio dei listini europei
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
08:42
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari asiatici e dell’area del Pacifico negativi sulla forza dell’infezione da Covid 19 negli Stati Uniti e dei focolai in Asia, con gli analisti che vedono Wall street debole anche per il rischio di licenziamenti nel settore bancario.
Tokyo ha chiuso l’ultima seduta della settimana con un calo dell’indice Nikkei 225 di un punto percentuale anche per il rialzo dello yen, mentre Hong Kong – che potrebbe annunciare la chiusura delle scuole – perde verso la conclusione della giornata il 2%. In ribasso dell’1,2% il listino di Shanghai mentre il ‘tecnologico’ Shenzhen è l’unico che mostra un timido segno positivo (+0,3%). Seul perde lo 0,8% e Sidney ha chiuso in calo dello 0,6%.
Negativi i futures sull’avvio delle Borse europee.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano apre in calo, Ftse Mib -0,57%
In ribasso anche l’indice All share, -0,38%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Avvio negativo per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha aperto in calo dello 0,57%, l’Ftse All share in ribasso dello 0,38%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa parte fiacca, Francoforte -0,3%
In calo anche Londra e Parigi
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
09:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercati azionari del Vecchio continente tutti in calo nelle prime battute della seduta: Francoforte, dopo essere stata ieri la Borsa europea migliore, ha aperto in ribasso dello 0,3%, mentre Londra perde lo 0,7% e Parigi lo 0,6%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano incerta con Europa, Atlantia tenta rimbalzo
Debole Leonardo, piatta Tim, bene Stm
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
09:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Partenza debole per Piazza Affari che conferma l’avvio negativo anche sulla debolezza delle Borse asiatiche preoccupate per la forza dell’infezione Covid soprattutto a Hong Kong e negli Usa: l’indice Ftse Mib ondeggia in linea con l’Europa poco sotto alla parità (-0,3%) con Atlantia che sale fino al 3% a 13,5 euro dopo lo scivolone di ieri per il braccio di ferro sulle concessioni autostradali.
Tra gli altri titoli principali, vendite su Leonardo che cede oltre il 2%, con Tenaris in calo dell’1,5% e Ubi di circa un punto percentuale a tre euro netti. Intesa perde lo 0,9% a quota 1,71, piatta Tim, in rialzo oltre il punto percentuale Stm e Interpump.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fitch conferma rating Italia BBB-: pesa pandemia ma verso normalizzazione
Produzione industriale a maggio +42,1%. Gualtieri: ‘Dati incoraggianti’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
22:20
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Fitch conferma il rating dell’Italia BBB-. L’outlook è stabile.”L’elevato debito e la debole crescita strutturale continueranno a pesare sul rating” dell’Italia. Lo afferma Fitch, sottolineando che “le recenti iniziative dell’Ue, incluso il Recovery Plan, potrebbero limitare l’atteso deterioramento dei conti pubblici italiani dal 2021”. Fitch mette quindi in evidenza come l’economia italiana ha pagato un caro prezzo a causa della pandemia, anche se con la fine del lockdown il governo ha mosso gradualmente i primi passi per aiutare la normalizzazione dell’economia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
La produzione industriale a maggio schizza in alto, segnando un aumento del 42,1% rispetto ad aprile. Lo rileva l’Istat, parlando di una “significativa ripresa delle attività” dopo il lockdown. Il confronto congiunturale, infatti, è con un mese, l’Istituto di statistica lo ricorda, “caratterizzato dalle chiusure in molti settori produttivi in seguito ai provvedimenti connessi all’emergenza sanitaria”. Su base annua il dato mostra ancora un calo ampio: corretto per gli effetti di calendario, a maggio l’indice complessivo diminuisce in termini tendenziali del 20,3%.
Maggio, inoltre, vede la produzione industriale in impennata ma il livello dell’attività, l’Istat lo sottolinea nel commento ai dati, “risente ancora della situazione generata dall’epidemia di Covid-19: l’indice generale, al netto della stagionalità, presenta una flessione del 20,0% rispetto al mese di gennaio, ultimo periodo precedente l’emergenza sanitaria”. E ancora, viene fatto presente, “nella media del periodo marzo-maggio, il livello della produzione cala del 29,9% rispetto ai tre mesi precedenti”.
‘È un risultato molto incoraggiante, in linea con il profilo dell’andamento produttivo prospettato nell’ultimo Documento di Economia e Finanza. Abbiamo ancora molta strada da fare, ma il rimbalzo fatto segnare dalla produzione industriale a maggio è molto importante e stimiamo che proseguirà, anche se prevedibilmente a tassi più contenuti, nel bimestre giugno-luglio’. È il commento del ministro dell’Economia e delle Finanze, Gualtieri, in merito ai dati Istat sulla produzione di maggio. “Proseguiamo con ancora più determinazione a lavorare per la ripresa e per il rilancio dell’economia”, ha aggiunto.
La produzione industriale di autoveicoli a maggio mostra su base annua un calo del 50,8%, rende inoltre noto l’Istat, fornendo il dato tendenziale corretto per gli effetti di calendario. Il ribasso in termini grezzi è pari al -54,5%. In sostanza l’attività nel settore si è dimezzata rispetto a maggio dello scorso anno.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sempre a maggio, rispetto ad aprile, “tutti i comparti” dell’industria italiana “sono in crescita congiunturale, ad eccezione di quello delle industrie alimentari, bevande e tabacco, in leggera flessione”, (-0,5%). Settore questo che però aveva retto durante la fase più acuta dell’emergenza Covid. Rimbalzi addirittura a tre cifre si evidenziano invece per le attività che più avevano risentito del lockdown: +142,5% per il tessile e +140,2% per i mezzi di trasporto. E’ quanto emerge dalla nota dell’Istat sulla produzione industriale a maggio. Su base annua la situazione è capovolta, con ribassi in tutti i settori.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
‘Huawei esclusa dalla gara Telecom Italia per il 5G
Reuters, cii saranno invece Cisco, Ericsson, Nokia e Mavenir and Affirmed Networks
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 luglio 2020
09:39
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Telecom Italia non ha invitato Huawei a partecipare alla gara per la fornitura di apparecchiature 5G per la sua rete che si appresta a costruire in Italia e in Brasile. I fornitori invitati sarebbero, invece Cisco, Ericsson, Nokia e Mavenir and Affirmed Networks, società recentemente acquistata da Microsoft.
I vertici di Huawei in Italia e Brasile hanno rifiutato di commentare la notizia. La mossa di Tim arriva dopo che nei giorni scorsi era circolata la voce che l’Italia stava considerando se escludere il colosso cinese Huawei dalla realizzazione delle reti di nuova generazione, a seguito delle preoccupazioni che il 5G possa consentire alla Cina di spiare le principali reti di telecomunicazione del mondo occidentale, con gravi conseguenze per la sicurezza.
Una preoccupazione tra l’altro più volte espressa dagli Usa, che nei mesi scorsi hanno continuato a fare pressioni in questo senso sugli alleati europei.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa recupera con dati industria, Milano +0,8%
Leggermente positive Londra, Parigi e Francoforte
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
10:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
I mercati azionari del Vecchio continente migliorano il loro andamento rispetto all’avvio e dopo i dati della produzione industriale in Francia e in Italia si portano in terreno leggermente positivo: Milano è la Borsa migliore con una crescita dello 0,8%, seguita da Francoforte (+0,5%), mentre Londra e Parigi salgono dello 0,4%.
In Piazza Affari, che guarda anche alla calma sui titoli di Stato italiani, molto bene Stm (+3,8%), con Atlantia che sale attorno ai tre punti percentuali dopo lo scivolone di ieri. Tim (+1%) si muove in linea con il listino generale e non reagisce alle notizie sulla rete 5G e su quella secondaria, generalmente piatte le banche, in calo di un punto e mezzo Leonardo.
Fuori dal paniere principale, Molmed sale dell’11% riportandosi ai prezzi dell’Opa dopo che Agc Italy ha comunicato che non intende avvalersi della Golden power.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Industria rimbalza a maggio a +42%,ma ancora sotto pre-Covid
Istat, ripesa produzione ‘significativa’ rispetto al lockdown
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
11:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Exploit della produzione industriale a maggio. Rispetto ad aprile l’aumento è del 42,1%. Ma a far schizzare in alto il dato è l’effetto rimbalzo, con un mese, aprile, segnato dal lockdown. Il recupero era atteso ma per l’Istat si tratta di una ripesa “significativa”.
Su base annua il divario resta comunque ancora ampio.
L’indice risulta in calo del 20,3% rispetto a maggio dello scorso anno. Il livello rispetto al periodo pre-Covid, a inizio anno, è di un quinto inferiore.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Comunicazione: 14 le aziende certificate Bic 2020
Sistema di Eikon-Fortune per misurare performance
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
11:38
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 14 le aziende BIC – Best in media communication per il 2020, il sistema integrato di misurazione della comunicazione sui media, ideato da Eikon Strategic Consulting Italia e Fortune Italia, il quale ha certificato AbbVie, Acea, Autogrill, Axa Italia, Enel, Eni, Generali, Generali Italia, Msd Italia, Open Fiber, Poste Italiane, Sace, Takeda, Vodafone Italia. Lo rende noto un comunicato secondo cui tra loro, Enel è risultata la best performer.
Hanno ottenuto la certificazione BIC il 74% delle aziende sottoposte all’audit. La valutazione è stata basata su una metodologia scientifica e su criteri oggettivi, derivati dall’esperienza pluriennale di Eikon e Fortune Italia nella misurazione delle performance. L’index, sviluppato da Eikon, ha integrato tre dimensioni chiave: la reputazione sui media (QVI – Quality Visibility Index), l’impatto del lavoro del team di comunicazione (MIA – Media Impact Assessment), il giudizio di addetti ai lavori e giornalisti (Media Poll).
Una giuria indipendente, composta da Ivan Dompé (Docente Luiss Business School), Gennaro Iasevoli (Prorettore Lumsa), Vittorio Meloni (Direttore generale Upa) e Fabio Insenga (Direttore Fortune Italia), ha assegnato un premio speciale a cinque progetti di comunicazione: il piano di Eni per il supercalcolatore HPC5 (corporate); il piano di Vodafone Italia per il 5G (prodotto); il progetto ‘Ora di futuro’ di Generali Italia (sostenibilità); il piano di Poste Italiane per l’emergenza Coronavirus (CSR); il progetto ‘Spingersi oltre’ sul diabete di MSD Italia (healthcare).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi: Tomasi indagato per pannelli anti-rumore pericolosi
Azienda replica, a.d non competente, posizione già chiarita
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
10 luglio 2020
12:03
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Roberto Tomasi, attuale amministratore delegato di Autostrade, è stato iscritto sul registro degli indagati nell’inchiesta sui pannelli fonoassorbenti sistemati sulla rete autostradale italiana, non in quanto ad, ma per la presenza nel ‘comitato nuove opere’, l’organo tecnico che valutava gli investimenti di Aspi prima che fossero sottoposti al consiglio di amministrazione dell’azienda per essere finanziati. Lo riferiscono oggi Repubblica e Secolo XIX.
Il comitato aveva deciso l’acquisto di una maxi partita per circa 30 milioni di pannelli anti rumore da posizionarsi ai lati dell’autostrada che poi, secondo l’accusa, si sono dimostrati pericolosi. Per questo alla fine del 2019 il sostituto procuratore Walter Cotugno aveva notificato un avviso di garanzia a tutti i membri del gruppo. Il fascicolo è aperto per frode nelle pubbliche forniture e attentato alla sicurezza dei trasporti, secondo il Secolo XIX. L’iscrizione degli indagati è definita dagli inquirenti “un atto dovuto” per dare la possibilità ai manager di chiarire la propria posizione e a gennaio Tomasi, dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia, è stato sentito dal pm come persona sottoposta a indagini, ricorda anche il quotidiano ligure, e ha scelto di rispondere per chiarire la sua posizione e replicare agli addebiti. Dopo l’interrogatorio, riferisce in particolare il Secolo XIX, la posizione del manager di Autostrade si è alleggerita. In base alle indiscrezioni sulle indagini ha fornito spiegazioni “esaustive” ed è possibile che nei suoi confronti sia formulata nei prossimi mesi una richiesta di archiviazione.
Nel fascicolo che coinvolge Tomasi, riporta invece Repubblica, si ipotizza anche la violazione al contratto di concessione firmato tra Autostrade e lo Stato.
Stamattina la replica di Aspi alle notizie pubblicate dai due giornali, secondo cui Tomasi “non aveva competenza sulle barriere fono-assorbenti” e prendeva parte al comitato grandi opere “per presentare altri progetti”. Inoltre, Aspi sottolinea che Tomasi ‘ha già avuto modo di chiarire ampiamente’ la sua posizione all’autorità giudiziaria la in un incontro che si è tenuto a gennaio del 2020.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano tiene (+0,5%) con Stm e Atlantia, giù Pirelli
Europa sempre in lieve rialzo, attesa per dati Usa e Wall street
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
12:25
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari guarda leggermente positiva alla boa di metà giornata, insieme alle altre Borse europee: Milano sale dello 0,5% con l’indice Ftse Mib, Londra cresce dello 0,4%, Parigi e Francoforte dello 0,3%.
I mercati attendono ovviamente l’avvio dell’ultima seduta delle settimana di Wall Street e, poco prima, la diffusione dei dati macroeconomici dagli Usa con i prezzi alla produzione in primo piano. Milano, in particolare, dopo l’asta dei Bot a un anno, privilegia ancora i titoli industriali, con Stm che sale attorno al 5% sull’onda di Microchip Technology che ieri dagli Usa segnalava tempi di consegna più lunghi per i suoi prodotti a causa dei forti ordini.
Sempre positiva Atlantia (+2,7% dopo lo scivolone di ieri) in attesa di novità sul fronte delle concessioni autostradali, banche in genere attorno alla parità, Tim cauta (-0,2%), in calo oltre il punto percentuale Tenaris, Leonardo e Pirelli.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi: Antonio Patuelli rieletto presidente
Nomina per acclamazione. Quarto mandato al vertice
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
13:15
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Antonio Patuelli è stato rieletto presidente dell’Abi. L’Assemblea dell’associazione ha infatti eletto il nuovo Consiglio che si è immediatamente riunito e, come proposto unanimemente dal Comitato Esecutivo uscente, ha rieletto Patuelli per acclamazione Lo si legge in una nota secondo cui nella sua prima parte straordinaria, l’assemblea ha completato le procedure di modifica dello Statuto approvando all’unanimità quanto proposto all’unanimità dal Comitato di Presidenza, dal Comitato esecutivo e dal Consiglio dell’Abi per rendere statutariamente nuovamente possibile la rielezione del Presidente per il quarto mandato, nonché per la più ampia adozione dei sistemi di video-audio conferenza per le riunioni degli Organi dell’ABI. In sede ordinaria l’assemblea dell’Abi ha approvato la relazione del Direttore Generale Giovanni Sabatini sulle attività dell’attività nel 2019 e gli atti connessi e conseguenti. Quest’anno l’assemblea si è svolta solo in forma privata senza la parte pubblica dove intervenivano, per tradizione, il ministro dell’economia e finanze e il governatore della Banca d’Italia.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Abi: eletti 5 vicepresidenti e nuovo comitato esecutivo
Nominati Sforza Fogliani, Vandelli, Giordano, Venesio, Maioli
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:09
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio dell’ABI, presieduto da Antonio Patuelli, ha eletto 5 Vicepresidenti e il nuovo Comitato esecutivo. Sono stati eletti, spiega una nota, Vicepresidenti, Alessandro Vandelli, vicario, (Amministratore Delegato BPER Banca), Francesco Giordano, (co-Responsabile Commercial Banking Western Europe UniCredit), Giampiero Maioli (Amministratore Delegato Crédit Agricole Italia), Corrado Sforza Fogliani (Presidente Associazione Nazionale fra le Banche Popolari), Camillo Venesio (Amministratore Delegato e Direttore Generale Banca del Piemonte). Il Comitato Esecutivo dell’Abi ha completato la composizione del Comitato di Presidenza, ha nominato il Presidente del Comitato Affari Sindacali e del Lavoro (Casl), confermando Salvatore Poloni(Condirettore generale Banco BPM), ha nominato il Presidente del Comitato ristretto Piccole Banche, confermando Augusto Dell’Erba (Presidente Federcasse).
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Turismo, nasce il primo portale italiano per affitti brevi
Con Italianway oltre 100 aziende, a giugno già +242% di prenotazioni
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:29
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Italianway, la prop-tech italiana nel settore degli affitti brevi, risponde alla crisi economica causata dalla pandemia, puntando sul turismo di prossimità. Italianway.house , questo il nome del portale, diventa così la prima OTA italiana (Online Travel Agency) degli affitti brevi rispondendo – secondo i dati dell’ultimo report della Banca d’Italia che registra un -30% di famiglie italiane in vacanza in questa estate 2020 – alle nuove esigenze dettate dall’emergenza coronavirus. E lo fa aggregando, per la prima volta in Italia, oltre 100 aziende dell’extra alberghiero mettendo online più di 1000 case con un range tariffario “per tutte le tasche” che va dai 49 euro ai 1600 euro a notte.
Un progetto, spiegano da Italianway, che piace anche agli stranieri (soprattutto francesi, tedeschi e svizzeri) come dimostra – sottolineano – sia l’Ufficio Studi che il boom di visualizzazioni del portale anche in lingua inglese. “Secondo l’Istat – spiegano il Founder Davide Scarantino e l’AD di Italianway Marco Celani – le case degli Italiani inutilizzate sono circa 7 milioni di cui mezzo milione quelle riconvertite ai cosiddetti affitti brevi, soluzione, secondo gli ultimi report ufficiali di diversi organismi preposti a monitorare i flussi turistici, che andrà per la maggiore in questa strana estate”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Conte: ‘O da Aspi proposta vantaggiosa o revoca’
Buffagni: ‘Via i Benetton o noi pronti a lasciare’
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
23:47
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ mia intenzione portare al prossimo Consiglio dei ministri il dossier Aspi, perché va chiuso. In questo momento la palla è nel campo di Aspi, abbiamo dichiarato che le proposte non sono accettabili. Se non arriva una proposta irrinunciabile l’esito è segnato”. Lo dice il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti all’Aja dopo l’incontro con il premier olandese Mark Rutte.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“In questi giorni si sta completando la procedura di revoca, che è in corso. Ieri c’è stato un incontro presso il Ministero delle Infrastrutture, in cui i tecnici del Governo hanno rappresentato alla controparte e confermato le ragioni per cui le loro proposte di transazione non sono accettabili. Lo avevamo già detto. Lo avevamo anticipato per le vie brevi, ieri è stato confermato, e a questo punto la procedura di revoca o arriva in extremis una proposta cui il Governo non potrà dire di no, perché particolarmente vantaggiosa per la parte pubblica, oppure alla fine – ha concluso – termina con una revoca”. Lo dice il premier Giuseppe Conte parlando della partita legata alle concessioni e al Ponte di Genova.
“Abbiamo ancora poche ore per attendere questa risposta, credo che Aspi sia nelle condizioni di capire e di sapere, dopo un lungo percorso che ha attraversato questi mesi, che cosa è quell’interesse pubblico indicato dal Presidente del Consiglio”, ha detto il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli, a proposito della revoca della concessione ad Aspi.
Bisogna “dare risposte e trovare una soluzione, quello che sta succedendo in Liguria credo sia indegno, quello che è successo due anni fa è un fatto inqualificabile: secondo noi i Benetton devono uscire dalla gestione delle nostre autostrade. Noi non abbiamo dubbi, se qualcuno poi ha altre idee noi siamo disponibili anche a lasciar perdere tutto e andare via, gli lasciamo il paese”, ha spiegato il viceministro allo Sviluppo economico Stefano Buffagni. “Il tema – ha ribadito l’esponente M5S – è riuscire a garantire ai cittadini sicurezza sulle autostrade, che i Benetton non le gestiscano più e che ci sia una diminuzione delle tariffe, qualsiasi strumento si può utilizzare per arrivare a questo noi siamo più che contenti”. Ora si “temporeggia troppo: dobbiamo essere un po’ più rapidi, un po’ più coraggiosi”.
“Il Pd non ha mai chiesto rinvii su questo argomento. I tempi li decide il Governo e per noi di tempo ne è passato sin troppo”. Lo scrive su Facebook il vicesegretario del Pd Andrea Orlando parlando del dossier Autostrade.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Potrebbe approdare martedì in Consiglio dei ministri il dossier delle concessioni, con la decisione su Autostrade per l’Italia. Lo si apprende da diverse fonti di governo, secondo le quali è prevista un’altra riunione del Cdm lunedì alle 9 ma ad ora all’ordine del giorno ci sono soltanto leggi regionali. Una seconda riunione, probabilmente martedì, potrebbe dunque servire ad affrontare il dossier di Aspi.
Secondo quanto riporta la Reuters sul proprio sito citando alcune fonti, il consiglio di amministrazione di Atlantia ha dato mandato al suo amministratore delegato di mettere a punto una lettera con una proposta migliorata per risolvere la disputa con il governo sulla concessione. Nella proposta Atlantia dirà di essere pronta a tagliare la propria quota in Autostrade per l’Italia sotto il 50% dall’attuale 88% per fare posto a un investitore statale.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: Pil 2020 -9,5%, -13% se peggiora pandemia
Produzione industriale in ripresa, ma sotto livelli pre-covid
c
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
19:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
L’economia italiana va verso una riduzione del Pil del 9,5% quest’anno nello scenario base di una diffusione della pandemia sotto controllo in Italia e a livello globale. Lo scrive Bankitalia nel bollettino economico. Se tuttavia emergessero nuovi focolai “rilevanti” – avverte Bankitalia – “il Pil potrebbe scendere di oltre il 13% quest’anno” con un recupero più moderato negli anni successivo rispetto allo scenario di base, che prevede +4,8% nel 2021 e +2,4% nel 2022. Le stime potrebbero al contrario migliorare con un rafforzamento delle politiche espansive all’esame dell’Unione europea.
Bankitalia rileva anche che la produzione industriale dopo la flessione dell’8,4% del primo trimestre, ha registrato un’ulteriore brusca caduta in aprile ma “con la graduale rimozione dei provvedimenti di chiusura l’attività industriale sarebbe tornata a crescere in maggio e giugno (complessivamente di circa il 40% rispetto ad aprile)”. Tuttavia, la produzione rimarrebbe inferiore di quasi il 25% ai livelli precedenti la diffusione dell’epidemia”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: +11,5% prestiti a imprese a marzo-maggio
Grazie a misure liquidità. Stabile flusso Bpl con misure governo
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
15:59
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Nei tre mesi fra marzo e maggio la crescita dei prestiti bancari alle imprese “è decisamente aumentata”, con un +11,5% su base annua (+23 miliardi), beneficiando “degli interventi di sostegno alla liquidità da parte del governo e degli altri organismi nazionali e internazionali”. Lo scrive Bankitalia nel Bollettino economico, spiegando che se fra marzo e aprile i maggiori prestiti hanno riguardato quasi solo le imprese medio-grandi, a maggio “sono aumentati anche i finanziamenti netti alle famiglie produttrici, per 2,1 miliardi (+32% rispetto ad aprile).
Il credito alle famiglie – nota invece il documento – “si è invece contratto nel complesso” (-2,5% nei tre mesi terminanti a maggio, da 1,1 in febbraio) di fronte a una più debole dinamica dei mutui e del credito al consumo. Bankitalia nota anche che nel primo trimestre il flusso di nuovi crediti deteriorati in rapporto al totale dei finanziamenti delle banche italiane “si è mantenuto stabile rispetto al periodo precedente” (1,3%), e in prospettiva “l’impatto della crisi sulla qualità del credito verrà plausibilmente mitigato dagli effetti delle misure adottate dal Governo”.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: bene Europa malgrado Wall Street incerta, Milano +1%
Stm corre. Meno convinto il rimbalzo di Atlantia (+1,9%)
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
16:26
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse europee mantengono i guadagni dietro a Wall Street dove il Dow Jones oscilla, dopo un avvio piatto sulla scia di prezzi ala produzione peggio delle attese, mentre il Nasdaq tira il fiato. Sui listini del Vecchio Continente, rinfrancati in mattinata dai dati sulla produzione industriale di Francia e Italia, è ancora una buona giornata per i tecnologigi a partire da Stm (+6%) anche grazie ai ricavi superiori alle attese registrati da Tsmc, produttore taiwanese di chip per Apple. A Milano, che è la migliore (+1%), si mettono i luce anche Interpump (+3,14%), Mediolanum, che guardagna l’1,9% al pari di Atlantia, in attesa di capire se si eviterà la revoca della concessione ad Aspi. Cedono invece Saipem (-0,43%) e Snam (-0,47%), prese di profitto su Recordati ( -0,95%).
Francoforte avanza intanto dello 0,76%, Parigi dello 0,63% e Londra dello 0,6%.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Poste: Del Fante,premio Bic valorizza lavoro in fase critica
(v. ‘Comunicazione: 14 le aziende…
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
16:31
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
“Poste Italiane è lieta di ricevere questo riconoscimento Il premio valorizza il lavoro di tutta l’Azienda, che nella fase più critica dell’emergenza Covid-19 ha saputo ancora una volta offrire sostegno concreto al Paese, anche attraverso il tono rassicurante del messaggio informativo e del dialogo costante con i cittadini”. Questo il commento di Matteo Del Fante, Amministratore delegato di Poste Italiane che ha vinto lo Special Prize “Bic-Best in Media communication”, nella sezione Csr (Corporate Social Responsibility). Il premio è stato promosso da Fortune Italia ed Eikon Strategic Consulting come “sigillo” di qualità ed efficacia ai team di comunicazione per il lavoro svolto.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Europa termina positiva, Francoforte +1,15%
Rialzo Londra limitato allo 0,76%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
17:57
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta positiva per i principali listini europei. Francoforte mette a segno un rialzo dell’1,15%, Parigi dello 1,01% e Londra dello 0,76 per cento.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Milano positiva, corre Stm, Atlantia tenta recupero
Controllante di Aspi guadagna 2,14%. Ancora in luce tecnologici
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
18:22
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Affari archivia la settimana all’insegna deil rialzo (Ftse Mib +1,34%) con un listino spinto dal rally di Stm (+5,06%) in linea con gli altri tecnologici grazie ai ricavi trimestrali migliori delle attese del colosso taiwanese dei chip Tsmc. Ha tentato di risalire la china Atlantia (+2,14% a 13,39 euro) in un mercato che confida in una riassetto del gruppo che comprende Aspi per scongiurare la revoca della concessione autostradale.
Acquisti su Interpump (-3,14%) e sulle banche con Mediobanca (+2,77%) e Unicredit (+2,68%) a guidare la crescita. Intesa ha guadagnato l’1,98% a 1,76 euro e Ubi l’1,25% a 3,07 euro al termine della prima settimana dell’ops. Sul fronte opposto cede Saipem (-0,76%) con Terna (-0,52%). Debole anche Inwit (-0,7%) mentre il titolo Tim (+0,79%) è indifferente all’esclusione di Huawei da una gara per il 5G e dagli scenari sulla newco per la rete. Fuori dal paniere principale vola Molmed (+11,14% a 0,51 euro) grazie al fatto che l’opa della giapponese Agc prosegue nel rispetto delle condizioni previste dal golden power.
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Petrolio: chiude in rialzo a Ny, a 40,55 dollari
Greggio sale del 2,3%
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 luglio 2020
20:58
ECONOMIA TUTTE LE NOTIZIE
Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono del 2,3% a 40,55 dollari al barile. VAI ALLA POLITICA VAI ALLA CRONACA VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO NON TI DIMENTICARE:  AMAZON MUSIC UNLIMITED: 3 MESI DI USO TOTALMENTE GRATUITO! GRANDISSIMA OFFERTA SPECIALE, MA AFFRETTATI: SOLO FINO AL 21 LUGLIO

Politica tutte le nnotizie in tempo reale! Sempre aggiiornate! Seguile!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 13 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:36 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

ALLE 02:31 DI SABATO 11 LUGLIO 2020

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Camici Lombardia, i pm accendono un faro su Fontana
Si valuta il ruolo del governatore, allo stato non è indagato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
00:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Milano accende un faro sul governatore Attilio Fontana nell’inchiesta sulla fornitura da mezzo milione di euro di camici e altro materiale da parte della Dama, società di cui la moglie del presidente della Regione detiene una quota e di cui il cognato Andrea Dini è titolare. Quest’ultimo è indagato con il direttore generale di Aria Spa, la centrale acquisti della Regione Lombardia, Filippo Bongiovanni. Il reato ipotizzato è turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente.
Dai primi atti dell’indagine, coordinata dai pm Luigi Furno, Carlo Scalas e Paolo Filippini e dall’aggiunto Maurizio Romanelli, sarebbero emersi elementi che fanno ipotizzare un interessamento di Fontana – allo stato non indagato – nella fase di trasformazione dell’ordine di acquisto diretto in donazione. Dalle verifiche finora effettuate risulterebbe “un ruolo attivo” nella vicenda, sempre smentito dal governatore che già un mese fa aveva precisato, in una nota, di non essere “mai intervenuto in alcun modo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Altri particolari sarebbero emersi nelle ultime ore,
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
con l’acquisizione negli uffici regionali dove ha sede la Consip della Lombardia da parte dei militari del Nucleo Speciale di Polizia valutaria della Guardia di Finanza di contratti, note di credito, mail, documento di offerta, storno delle fatture. Altrettanto utili per far luce sulla questione sarebbero anche le audizioni di questi giorni di persone informate sui fatti, tra cui l’assessore Raffaele Cattaneo e Francesco Ferri, presidente di Aria, e oggi per 7 ore di Carmen Schweigl, il responsabile della struttura gare. Dalle carte raccolte quella dei camici si configurerebbe come una vera e propria fornitura, un ordine di acquisto diretto datato 16 aprile a Dama srl, che detiene il marchio di Paul&Shark, da parte di Aria.
La sua trasformazione in donazione sarebbe stata simulata e sarebbe avvenuta dopo che la trasmissione ‘Report’ aveva iniziato ad interessarsi alla vicenda mettendo in luce un conflitto di interessi. Le ricostruzioni investigative fatte finora legano lo storno delle fatture del 20 maggio ad una precedente intervista del 15 maggio di ‘Report’ a Fontana. In quel frangente non sarebbero state poste domande dirette sul caso ma di più di ‘ampio respiro’. Per questo il governatore agli inviati della trasmissione televisiva” aveva “gia’ spiegato per iscritto – è il testo di una nota di circa un mese fa – che non sapevo nulla della procedura”.
Tra i temi di indagine, oltre al fatto che il numero di mascherine poi effettivamente donate era minore rispetto a quello riportato nel contratto di fornitura e che lo storno delle fatture riguardava una cifra inferiore rispetto a quella pattuita, c’è anche quello che riguarda l’assessore Cattaneo, responsabile dell’unità regionale per il reperimento dei dispositivi di protezione anti-Covid: sarebbe stato lui a consigliare ad Aria di scegliere Dama, cosa che fa ipotizzare sia stato al corrente che si trattava di una fornitura da parte di una azienda legata alla famiglia Fontana. Un altro punto che i pm intendono chiarire riguarda i 75mila camici al centro del contratto: 50mila sarebbero stati donati mentre i restanti 25 mila Dama spa avrebbe cercato di rivenderli. Cosa che fa ritenere che la donazione formalmente non si è conclusa. Le indagini, però, sono soltanto all’inizio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mose: Zaia, gestione vada al sindaco di Venezia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
11:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Al Presidente del Consiglio chiedo di rivedere la scelta improvvida del Governo Renzi, presa nove giorni dopo gli arresti, che ha decretato la fine del Magistrato alle Acque”. Lo ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia, alla cerimonia di sollevamento del Mose di Venezia.
“E’ ora di ripristinare questo ragionamento – ha aggiunto Zaia – e dare la gestione del Mose al Comune. Se c’è l’acqua alta ritengo giusto che il sindaco risponda ai cittadini”, ha concluso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: l’annuncio di Conte, verso la proroga dello stato di emergenza a tutto il 2020
Si tratta di una decisione che non è ancora stata presa, l’intenzione del premier sarebbe comunque quella di passare per il Parlamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
23:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi non ho detto che il governo ha deciso di prorogare lo stato d’emergenza ma che è un tema che dobbiamo affrontare e sarà una decisione collegiale del governo nel debito confronto con il Parlamento. Ho semplicemente anticipato una proposta che valuteremo tutti insieme”. Lo dice il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti all’Aja dopo l’incontro con il premier olandese Mark Rutte.

“Ragionevolmente ci sono le condizioni per proseguire, dobbiamo tenere sotto controllo il virus”. Con i contagi ancora in salita, focolai “anche rilevanti” in diverse zone d’Italia e l’Rt sopra l’1 in cinque Regioni, il premier Giuseppe Conte conferma quello che tecnici di istituzioni e ministeri davano ormai per scontato: lo stato d’emergenza sarà prorogato fino al 31 dicembre, quindi per tutto il 2020, e si porterà dietro una serie di norme connesse, a partire da quella sullo smart working. “Non è ancora stato deciso tutto – prosegue il presidente del Consiglio -, ma ragionevolmente si andrà in questa direzione”.

La proroga potrebbe arrivare già la settimana prossima: il 14 luglio scadrà il Dpcm attualmente in vigore, quello che contiene tra l’altro le modalità d’ingresso in Italia e la sospensione delle crociere.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ molto probabile, dicono fonti di governo, che possa essere quella l’occasione per definire la proroga, riordinare le norme attualmente in vigore e per una “messa a sistema” delle modalità di ingresso nel nostro paese, anche alla luce dell’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza che giovedì ha stabilito il divieto d’ingresso per chi proviene da 13 paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù e Repubblica Dominicana. Un elenco che potrebbe allungarsi se la situazione peggiorasse anche in altri paesi.

La scelta del governo di prorogare lo stato d’emergenza non piace però all’opposizione e solleva dubbi anche nella maggioranza, non tanto per la proroga in sé, sottolineano fonti del Pd e di Iv, quanto perché su certe decisioni è necessaria una maggiore collegialità. Il costituzionalista e deputato Dem Stefano Ceccanti lo dice apertamente, chiedendo all’esecutivo di presentarsi “in Parlamento per spiegare le ragioni e raccogliere indirizzi, in particolare rispetto alla durata della proroga e alle concrete modalità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ed è molto probabile che per stoppare i malumori il premier faccia un passaggio in Parlamento. Netto invece è il no del centrodestra. “Gli italiani – dice il segretario della Lega Matteo Salvini – meritano fiducia e rispetto. Con tutte le attenzioni possibili, la libertà non si cancella per decreto”. Gli fa eco Giorgia Meloni. “Non mi pare che ci siano i presupposti per prorogare fino alla fine dell’anno lo stato emergenza – sottolinea la leader di FdI -, che è uno strumento del quale il governo dispone per fare un po’ quello che vuole, accelerando dei passaggi che altrimenti avrebbero bisogno di maggiori contrappesi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Lombardia riaprono le discoteche, da domani calcetto
Ordinanza conferma ripresa attività
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
16:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera da domani al calcetto in Lombardia. Lo conferma la nuova ordinanza del governatore Fontana, che autorizza da sabato 11 luglio gli sport di squadra, di contatto e individuali, “solo in assenza di segni/sintomi” mentre “all’accesso della struttura”, la temperatura non dovrà essere superiore a 37.5. “La misura – dice l’ordinanza – potrà essere rimodulata in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico”. La Regione conferma da oggi la riapertura di discoteche e sale da ballo, già prevista nell’ordinanza del 29 giugno, ma solo negli spazi all’aperto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Abi: Antonio Patuelli rieletto presidente
Nomina per acclamazione. Quarto mandato al vertice
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
13:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Antonio Patuelli è stato rieletto presidente dell’Abi. L’Assemblea dell’associazione ha infatti eletto il nuovo Consiglio che si è immediatamente riunito e, come proposto unanimemente dal Comitato Esecutivo uscente, ha rieletto Patuelli per acclamazione Lo si legge in una nota secondo cui nella sua prima parte straordinaria, l’assemblea ha completato le procedure di modifica dello Statuto approvando all’unanimità quanto proposto all’unanimità dal Comitato di Presidenza, dal Comitato esecutivo e dal Consiglio dell’Abi per rendere statutariamente nuovamente possibile la rielezione del Presidente per il quarto mandato, nonché per la più ampia adozione dei sistemi di video-audio conferenza per le riunioni degli Organi dell’ABI. In sede ordinaria l’assemblea dell’Abi ha approvato la relazione del Direttore Generale Giovanni Sabatini sulle attività dell’attività nel 2019 e gli atti connessi e conseguenti. Quest’anno l’assemblea si è svolta solo in forma privata senza la parte pubblica dove intervenivano, per tradizione, il ministro dell’economia e finanze e il governatore della Banca d’Italia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Zingaretti, da dati Istat una boccata d’ossigeno
Se combattiamo e uniamo l’Italia ce la farà
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
15:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Produzione industriale a +42%, il doppio delle attese (dati ISTAT) Ecco i dati sull’industria che sono usciti oggi. Una boccata d’ossigeno, indispensabile per ricostruire fiducia nel Paese.
Grazie a imprenditori, lavoratori, a chi in questo momento sta combattendo nel commercio e nell’artigianato”. Così il segretario del Pd, Nicola Zingaretti su Facebook.
“Abbiamo bisogno di questa passione, il Governo sta facendo e deve fare di tutto per essere degno di questa voglia di riscatto.
Io sono convinto che l’Italia ce la farà se ci uniamo in un momento complicato della nostra vita e combattiamo. Abbiamo ancora tante belle pagine di storia da scrivere insieme”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Buffagni, via i Benetton o noi pronti a lasciare
Qualsiasi strumento va bene, garantire sicurezza e calo tariffe
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
15:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bisogna “dare risposte e trovare una soluzione, quello che sta succedendo in Liguria credo sia indegno, quello che è successo due anni fa è un fatto inqualificabile: secondo noi i Benetton devono uscire dalla gestione delle nostre autostrade. Noi non abbiamo dubbi, se qualcuno poi ha altre idee noi siamo disponibili anche a lasciar perdere tutto e andare via, gli lasciamo il paese”. Lo ha detto il viceministro allo Sviluppo economico Stefano Buffagni a margine di un evento pubblico a Carugo (Como). “Il tema – ha ribadito l’esponente M5S – è riuscire a garantire ai cittadini sicurezza sulle autostrade, che i Benetton non le gestiscano più e che ci sia una diminuzione delle tariffe, qualsiasi strumento si può utilizzare per arrivare a questo noi siamo più che contenti”. Ora si “temporeggia troppo: dobbiamo essere un po’ più rapidi, un po’ più coraggiosi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Bernini,stop logica pieni poteri a Conte
Irragionevole andare avanti a colpi Dpcm
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
15:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Conte ritiene ragionevole prorogare lo stato d’emergenza per tutto il 2020, in vista di una seconda ondata di Covid, ma sarebbe irragionevole pensare di replicare il modello di governo del Paese a colpi di Dpcm, con la totale esclusione del Parlamento da scelte che attengono alle libertà costituzionali. Invece di pianificare nuovi pieni poteri per sé, il premier si preoccupi di controllare i confini per scongiurare l’arrivo di focolai dall’estero, e di approntare misure in grado di far ripartire l’economia”. Lo afferma in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi:Toninelli, grossi rischi per governo, ma chiedete a Pd
Pd spieghi dubbi su revoca, iniziamo a innervosirci
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
15:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“C’è il rischio che ci siano enormi problemi per il governo, ma la domanda sulla tenuta dell’esecutivo va fatta al Partito Democratico, ci dica quali sono le motivazioni per le quali ritiene che non ci siano le condizioni per procedere alla revoca delle concessioni autostradali ad Aspi. Per noi non ce ne sono e iniziamo a innervosirci”. Così Danilo Toninelli, ex ministro dei trasporti e delle infrastrutture del Movimento 5 Stelle a 24 Mattino su Radio 24 risponde alla domanda sulle ripercussioni sul governo delle tensioni intorno alla revoca delle concessioni ad Aspi.
“Ci siamo fidati del Pd – aggiunge -, la De Micheli ci aveva promesso che avremmo chiuso, invece scopriamo che il viceministro Cancelleri non sapeva nulla della trattativa o della non trattativa che si stava portando avanti e che non ci sono proposte serissime di risarcimento danni, abbassamento pedaggi e tante altre cose”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: +11,5% prestiti a imprese a marzo-maggio
Grazie a misure liquidità. Stabile flusso Bpl con misure governo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
15:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nei tre mesi fra marzo e maggio la crescita dei prestiti bancari alle imprese “è decisamente aumentata”, con un +11,5% su base annua (+23 miliardi), beneficiando “degli interventi di sostegno alla liquidità da parte del governo e degli altri organismi nazionali e internazionali”. Lo scrive Bankitalia nel Bollettino economico, spiegando che se fra marzo e aprile i maggiori prestiti hanno riguardato quasi solo le imprese medio-grandi, a maggio “sono aumentati anche i finanziamenti netti alle famiglie produttrici, per 2,1 miliardi (+32% rispetto ad aprile).
Il credito alle famiglie – nota invece il documento – “si è invece contratto nel complesso” (-2,5% nei tre mesi terminanti a maggio, da 1,1 in febbraio) di fronte a una più debole dinamica dei mutui e del credito al consumo. Bankitalia nota anche che nel primo trimestre il flusso di nuovi crediti deteriorati in rapporto al totale dei finanziamenti delle banche italiane “si è mantenuto stabile rispetto al periodo precedente” (1,3%), e in prospettiva “l’impatto della crisi sulla qualità del credito verrà plausibilmente mitigato dagli effetti delle misure adottate dal Governo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Franceschini, 10 milioni per i teatri privati
ministro, misure che si sommano a quelle per emergenza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
18:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Risorse in arrivo per i teatri privati. Il ministro della cultura Dario Franceschini ha firmato oggi il decreto che assegna 10 milioni di euro dei fondi emergenza cinema e spettacolo istituiti con il DL Cura Italia al ristoro dei mancati introiti da biglietteria e abbonamenti degli esercizi teatrali privati. “Queste misure di sostegno per i teatri privati – precisa il ministro – si sommano a quelle messe in campo sin dai primi giorni dell’emergenza sanitaria per sostenere l’intero settore dello spettacolo dal vivo che è uno dei settori più colpiti e che avrà tempi di ripresa più lenti”.
Nel ritorno graduale alla ripresa delle attività, aggiunge, ” è necessario che il sistema di aiuti, ammortizzatori sociali e indennizzi si adatti ai settori che stanno riscontrando maggiori criticità”.
I 10 milioni di euro, spiegano dal ministero di beni culturali e turismo, verranno ripartiti tra i beneficiari in misura proporzionale ai minori incassi nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020, in rapporto agli incassi ottenuti nello stesso periodo nel corso del 2019. Il contributo è riconosciuto fino al massimo del 20% dei mancati incassi e comunque in misura non superiore a 25.000 euro per ciascuna sala con capienza tra 300 e 600 posti e in misura non superiore a 50.000 euro per ciascuna sala con capienza superiore ai 600 posti. Qualora un beneficiario abbia ricevuto risorse dal FUS nel 2019, allora il contributo sarà pari alla differenza tra quanto ricevuto dal FUS e gli importi massimi previsti in base alla capienza delle sale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rigoletto live, Opera Roma torna in scena al Circo Massimo
Il 16/7 con Rigoletto Live. Anche Mattarella alla prima
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
10 luglio 2020
20:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un Rigoletto on the road, raccontato come una storia noir di crimini e passioni, come un film dove i linguaggi del teatro e del cinema si fondono, con soluzioni studiate per superare i limiti imposti dal Covid 19 e un uso determinante della tecnologia che apre il campo a strade nuove. L’ Opera di Roma torna il 16 luglio con il capolavoro verdiano diretto da Daniele Gatti e la regia di Damiano Michieletto a proporre dal vivo spettacoli in forma scenica nel magico set del Circo Massimo, trasformato per la prima volta in tempio del melodramma. La straordinarietà dell’ evento è testimoniata dal parterre de rois annunciato per la prima, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ai presidenti di Senato e Camera Maria Elisabetta Casellati e Roberto Fico, al ministro di Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini, agli ambasciatori di Usa, Francia, Germania, Inghilterra e Spagna, che saranno accolti dalla sindaca della Capitale Virginia Raggi, presidente del Teatro dell’ Opera. Il sovrintendente Carlo Fuortes ha sottolineato con soddisfazione che Rigoletto è una vera e propria produzione realizzata in un mese. ”Per farlo – ha detto – abbiamo costruito un vero teatro nel Circo Massimo con un palcoscenico di 1500 metri quadri per consentire il distanziamento tra i cantanti, i musicisti e il coro. Credo che sia l’ unico grande teatro europeo che riesce a ripartire con una nuova grande produzione totalmente pensata per le norme antiCoronavirus”. Gli spettatori che potranno prendere posto saranno 1400 utilizzando quattro ingressi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mose, chiuse tutte le dighe. Gli antagonisti scatenano una ‘battaglia navale’ nel Bacino
Protesta del movimento No Mose in acqua. Progettista: ‘A regime le paratoie si alzeranno in 30 minuti’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
23:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si è completata la chiusura di tutte le 78 paratoie mobili nei quattro varchi del Mose di Venezia, nel primo test effettuato oggi alla presenza del premier Giuseppe Conte. La prima a sollevarsi completamente, alle 12.15, è stata la diga di Lido San Nicolò, con 20 paratoie, seguita un minuto dopo da quella di Lido Treporti, con 21 barriere, e Chioggia, con 18. Alle 12.25 si è concluso il sollevamento delle 19 dighe di Malamocco. Le 78 paratoie del Mose “oggi si sono alzate in 90 minuti, a regime si eleveranno in 30”, ha spiegato uno dei progettisti della struttura di difesa dalle acque alte, sottolineando che in questo momento “i tempi sono lunghi perché l’impianto non è finito”. I prossimi mesi serviranno “per calibrare gli strumenti necessari” ha concluso il tecnico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La protesta del movimento ‘No Mose’ è sfociata in una ‘battaglia navale’ con le forze dell’ordine in bacino San Marco, nel giorno della contestazione per la prova generale del sistema di dighe mobili. “Ci siamo radunati in Bacino e abbiamo accerchiato una motonave di addetti al sistema che si recava verso la bocca di porto di Malamocco”, dice Tommaso Cacciari, leader degli antagonisti veneziani. “C’era di tutto in acqua, dalle moto d’acqua della polizia, ai gommoni, motoscafi e navi della Guardia costiera. Abbiamo cercato di infrangere il blocco, ma non c’è stato nulla da fare”. Dopo il tentativo di accerchiare la motonave dei tecnici a Malamocco, le barche dei ‘No Mose’ hanno cercato di spostarsi in direzione opposta, verso l’Isola Nuova del Lido, dov’era in corso la cerimonia per la prova generale del Mose, ma senza successo.
“Ci hanno bloccato con tutte le loro forze, inondandoci d’acqua con gli idranti” ha aggiunto Cacciari, riferendosi al blocco opposto dalle forze dell’ordine alla decina di barche della ‘flotta’ della protesta. “”Ora siamo tornati alla base fradici e con le barche mal messe – ha concluso Cacciari — ma soddisfatti perché il risultato l’abbiamo ottenuto, il nostro dissenso ventennale è stato sentito da tutti. Speravano di spegnere le voci fuori dal coro, non ci sono riusciti”.
“Era dal 1966 che si aspettava una difesa per Venezia, un progetto straordinario e sono sicuro che il lavoro è stato condotto bene, quindi non solo per Venezia ma per l’Italia è una bellissima realizzazione, molto molto importante”, ha detto il sen. Luigi Zanda, primo presidente del Consorzio Venezia Nuova, presente alla cerimonia per il sollevamento completo del Mose. “Purtroppo – ha aggiunto – è una storia che è stata macchiata, è stata sporcata. Però all’inizio c’era una necessità assoluta. Se la marea del ’66 non si fosse fermata ci sarebbero stati problemi seri per la città. Quindi è un’opera necessaria. Oggi stiamo assistendo a un test, dobbiamo avere fiducia, dobbiamo levare Venezia da un rischio mortale”, ha concluso.
“Siamo qui per un test, non per una passerella. Il governo vuole verificare l’andamento dei lavori”, ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Venezia. “E’ giusto avere dubbi, è giusta la dialettica, ma dico a chi sta protestando, ai cittadini e intellettuali, concentriamoci sull’obiettivo di completare il Mose” ha aggiunto Conte. “Facciamo in modo che funzioni – ha proseguito -. Di fronte all’ultimo miglio la politica si assume le proprie responsabilità e decide che con un ulteriore sforzo finanziario si completa e si augura che funzioni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Mose non è finito, ci sono 18 mesi di lavori e test, bisognerà avviare il collaudo tecnico funzionale e poi alcuni anni di rodaggio per l’avviamento, per la progressiva ottimizzazione con procedure trasparenti e controllo rigoroso dei costi”, ha detto la commissaria alla conclusione del Mose di Venezia, Elisabetta Spitz, aprendo la cerimonia. L’opera, ha proseguito “ha una storia travagliata e controversa, a noi è stato affidato il compito di portarla a termine. Una lunga pagina si chiude, Ringraziamo i veneziani per la lunga pazienza. Con le prove dei prossimi mesi sarà già possibile dal prossimo autunno il sollevamento in caso di maree altissime e salvare dall’acqua alta la Laguna”.
Presenti anche i ministri Lucia Lamorgese, Paola De Micheli e Federico D’Incà, il presidente del Veneto Luca Zaia e il sindaco Luigi Brugnaro. Sull’isola artificiale che divide la Bocca di Porto del Lido è stata approntata una ‘control room’ per seguire le operazioni di sollevamento e discesa delle paratoie nelle quattro ‘bocche’, da nord a sud: Lido-Treporti, Lido-San Nicolò, Malamocco e Chioggia. VAI ALLA CRONACA VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALL’ECONOMIA

Cronaca tutte le notizie in tempo reale in costante aggiornamento! SEGUILE!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 27 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:25 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

ALLE 01:20 DI SABATO 11 LUGLIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Appalti Comune Nisseno, ordinanza per 16
Indagini Cc e Gdf, tra destinatari anche amministratori
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SANTA CATERINA VILLERMOSA (CAL
10 luglio 2020
04:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Appalti concessi con affidamento diretto a imprenditori ‘amici’: è il tema dell’inchiesta della Procura di Caltanissetta sul Comune di Santa Caterina Villermosa sfociata nell’esecuzione di un’ordinanza cautelare nei confronti di 16 indagati. Tra i destinatari del provvedimento, eseguito da carabinieri e Guardia di Finanza, alcuni componenti della locale amministrazione comunale, imprenditori e dirigenti pubblici. Ad alcuni degli indagati è contestata, tra l’altro, l’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro la pubblica amministrazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Appalti,arrestati vertici comune Nisseno
Pm, ‘gestivano gare sotto soglia, assegnati lavori per 7,5 mln’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SANTA CATERINA VILLARMOSA
10 luglio 2020
09:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un’associazione per delinquere che negli anni avrebbe gestito appalti ‘sotto soglia’ per circa 7,5 milioni di euro, con affidamento diretto a imprenditori compiacenti. E’ l’accusa contestata al sindaco di Santa Caterina Villarmosa, Antonino Fiaccato, al suo vice, Angelo Macaluso, e a un assessore della sua giunta, Giuseppe Di Natale. I tre sono stati posti agli arresti domiciliari da carabinieri e guardia di finanza in esecuzione di un’ordinanza cautelare del Gip di Caltanissetta, su richiesta della locale Procura, nei confronti di 16 indagati. Per Calogero Rizza, indicato come “interfaccia tra la politica e gli imprenditori” è stato disposto l’obbligo di dimora. Tre funzionari pubblici sono stati sospesi dal servizio per quattro imprenditori il divieto di esercitare la loro attività. Per altri tre imprenditori è stato disposto l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza e per due liberi professionisti la sospensione dall’esercizio della professione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Agrigento, detenuto tenta il suicidio
Sappe, tempestivo intervento del poliziotto penitenziario
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AGRIGENTO
10 luglio 2020
09:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Un detenuto, 20 anni, ha tentato giovedì sera il suicidio nella propria cella, impiccandosi alle sbarre della finestra con un lenzuolo, ma per fortuna è stato salvato dal tempestivo intervento del poliziotto penitenziario di servizio nel carcere di Agrigento”. Lo rende noto Calogero Navarra, segretario nazionale per la Sicilia del Sappe. “E’ solamente grazie ai poliziotti penitenziari, gli eroi silenziosi del quotidiano a cui va il nostro ringraziamento per quello che fanno ogni giorno, se il numero delle tragedie in carcere è fortunatamente contenuto – aggiunge -. E’ evidente a tutti che è necessario intervenire con urgenza per fronteggiare le costanti criticità penitenziarie. Il suicidio è spesso la causa più comune di morte nelle carceri”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In taxi con 400mila euro di hashish, tre
Nella notte a Torino, stupefacente era nascosto in un trolley
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
09:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Trasportavano in taxi 50 chili di hashish all’interno di un trolley. Tre persone, due uomini e una donna, sono state arrestate questa notte dai carabinieri di Torino.
I militari hanno notato due di loro scendere dal taxi con la valigia, che trasportavano a fatica in direzione di un residence nel centro di Torino. Il terzo complice è arrivato in loro soccorso per aiutarli nel trasporto. Una volta aperto il trolley, al suo interno c’erano i circa 50 chili di hashish, suddivisi in panetti da 500 grammi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri la droga, se venduta al dettaglio, avrebbe fruttato fino a 400 mila euro. Nella stanza dei tre, finiti in manette, sono stati trovati anche 3 mila euro in contanti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dresscode borsiste,Bellomo torna arresti
Accusato maltrattamenti a ex corsiste sua scuola per magistrati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
10 luglio 2020
09:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex giudice del Consiglio di Stato Francesco Bellomo torna agli arresti domiciliari. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Bari in sede di rinvio dalla Cassazione che a gennaio aveva annullato il provvedimento con il quale, il 29 luglio 2019, il Tribunale del Riesame di Bari aveva revocato gli arresti domiciliari, disponendo la misura alternativa della interdizione per 12 mesi. La vicenda è quella relativa ai presunti casi di maltrattamento su quattro donne, tre ex borsiste e una ricercatrice della sua Scuola di Formazione per la preparazione al concorso in magistratura ‘Diritto e Scienza’. Secondo l’accusa, Bellomo imponeva loro dress code e codici di comportamento, e avrebbe copito un tentativo di estorsione nei confronti di un’altra ex corsista per averla costretta a lasciare il lavoro in una emittente locale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Diego De Silva, non credo in retorica del dolore
A Polignano con nuovo romanzo in cui Malinconico ha il cancro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
09:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘I VALORI CHE CONTANO’, DIEGO DE SILVA (EINAUDI)  – Sta tutto nel sottotitolo, ‘avrei preferito non scoprirli’, il senso del nuovo romanzo di Diego De Silva, ‘I valori che contano’ (Einaudi) dove l’avvocato Vincenzo Malinconico si ammala di cancro, ma continua a fare la sua vita e non abbandona la leggerezza. “Il sottotitolo è una specie di sberleffo al luogo comune secondo il quale è nelle tragedie che si scoprono i valori della vita. Dal cancro non si impara nulla, si impara la fragilità e precarietà della vita. Ci si può arrivare per altri versi” dice De Silva, al Festival Il Libro Possibile di Polignano a mare (Bari) che si concluderà l’11 luglio, con il suo romanzo a cui ha pensato mentre era in ospedale per gli accertamenti e l’impostazione della cura per un linfoma, scoperto fortunatamente all’inizio, da cui è guarito.
“La malattia è un’emergenza in cui la vita ti si rivolta contro e devi imparare ad affidarti alla scienza. Ti metti nelle mani di chi ti dice questo è quello che possiamo fare. Non è una semplice vicenda personale, riguarda tutti” racconta lo scrittore. “Avevo intenzione di scrivere un libro. Poi, da un giorno all’altro mi sono trovato in ospedale con un linfoma, scoperto per fortuna nel nascere e quindi sono riuscito a trovare una cura e a guarire. In quei giorni, mentre facevo gli accertamenti, Malinconico, che per me è una specie di voce, una tonalità musicale, mi faceva battute nell’orecchio e ho deciso ‘ il prossimo libro te lo scrivi tu’. Spero di averlo raccontato con un po’ di leggerezza. Il limite del tumore è che il ragionamento è drammatico. Ci sono pagine commoventi però la voce di Malinconico riesce ad alleggerire questo tema. E’ sempre il doppio binario di Maliconico, legale e sentimentale” racconta De Silva.
Così come non crede che con il cancro si scoprano i valori della vita, De Silva, 56 anni, è convinto che non si diventi migliori dopo la pandemia. “E’ una bufala che il Covid 19 ci avrebbe resi migliori come paese. Come collettività dovremmo fare in modo che quello che è successo serva a qualcosa, ma l’impressione è che complessivamente ci sia un senso di rimozione collettiva, la gente vuole dimenticare questa lunga carcerazione domestica” dice lo scrittore al suo quinto libro con Malinconico e applaude a “realtà come Il Libro Possibile, non poteva esserci titolo più azzeccato in questo momento, che cercano ostinatamente di resistere”.
Al di là della retorica del dolore che ti fa scoprire i valori della vita” per lo scrittore “conta quello che fai tu, le responsabilità che ti assumi e che dovresti avere anche prima. Non devi aspettare di farti male”.
Ma quali sono i valori che contano? “Sono quelli a cui tutti vorremmo ispirarci: l’amore, l’amicizia, la solidarietà, la responsabilità di quello che fai che riguarda anche le persone che non conosci”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel romanzo la vicenda del tumore per Malinconico “non è centrale, continua a fare la sua vita anche nella malattia. Oggi si guarisce nel 60-70% dei casi per i linfomi” spiega lo scrittore che sta lavorando alla sceneggiatura di una serie tv su Malinconico per la Rai. “Se tutto va bene per Rai1 o Rai2. Non sappiamo ancora chi sarà il regista” annuncia.
E della fortuna che ha avuto Malinconico, l’avvocato delle cause perse e dei disastri sentimentali, che nel corso dei cinque libri è invecchiato, lo scrittore dice: “Piace tanto perché ha dei limiti e non li nasconde e fa ridere in maniera non stupida. Da lettore amo i libri che fanno ridere e pensare e sono pochi, un po’ come Woody Allen, ti fa ridere perché è intelligente” dice a poche ore dall’incontro con il pubblico del festival nella nuova location del Lungomare Colombo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fiona May, la sfida teatrale con “Maratona di New York”
Tournée in Sardegna, “durante lockdown ho avuto paura”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
10 luglio 2020
20:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Amo le sfide. Lo sport mi ha insegnato a vincere ma anche a perdere, bisogna saper affrontare anche le delusioni e gli imprevisti, fondamentale è non perdere la speranza”. Si presenta così Fiona May, protagonista con Luisa Cattaneo dello spettacolo teatrale “Maratona di New York” di Edoardo Erba, dal 30 luglio in Sardegna tra Arzachena, Tempio, Macomer e Lanusei per la Stagione Cedac. L’ex campionessa mondiale di salto in lungo interpreta “una donna forte, in un certo senso un po’ aggressiva, ma questo è il suo atteggiamento verso la vita, è una donna combattiva a differenza della sua migliore amica, più fragile – racconta – lo spettacolo è insieme ‘fisico’ e psicologico, noi corriamo e recitiamo insieme, e questo riflette l’amicizia fra donne”.
“Maratona di New York” è un viaggio nell’universo femminile: la fortunata pièce, con la regia di Andrea Bruno Savelli, rappresenta “una nuova sfida” per l’atleta, già vincitrice della 3/a edizione di “Ballando sotto le stelle” e terza classificata a “Si può fare!”. Nata in Inghilterra, di origini giamaicane e che ha scelto come sua patria elettiva l’Italia, Fiona si è appassionata alla recitazione dopo il successo della serie tv “Butta la luna” e il felice esordio davanti alla macchina da presa in “Guinea Pig-La Cavia”, pluripremiato corto che le è valso il Golden Globe Italia. “Lo sport è parte della mia vita, mi ha insegnato a darmi degli obiettivi e impegnarmi a raggiungerli, nonostante le difficoltà e gli ostacoli, e il gusto di arrivare fino alla fine”, confessa.
La pandemia ha influenzato anche la sua esistenza. “Il lockdown è stato duro – ammette – avevo paura ma sono mamma e dovevo dare un esempio di tranquillità alle ragazze. Il virus ha cambiato il modo di vivere, per gli atleti è un momento difficile, sono state cancellate perfino le Olimpiadi. E anche in teatro con le tournée interrotte: sono contenta di poter recuperare le date in Sardegna”.
Icona della bellezza contemporanea per Yves Rocher, Fiona non è stata sfiorata se non indirettamente dall’aging e dai pregiudizi sull’età. “50 è solo un numero, io non mi sento 50 anni, anche se sono diventata più saggia, più tranquilla, mi sento più sicura adesso. Penso – spiega – che questo fenomeno nasca dalla paura, le donne intelligenti e di successo spaventano, specialmente gli uomini che non si sentono all’altezza”. “La chiave del cambiamento è l’educazione – dice convinta – è una nuova sfida: bisogna cambiare la cultura, è il tempo di una rinascita”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Hit parade, Guè Pequeno si conferma in vetta
Tra new entry, Mambolosco Boro Boro e raccolta Radio Italia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
19:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Podio della classifica dei dischi più venduti della settimana invariato rispetto a sette giorni fa, secondo le rilevazioni Fimi/Gfk. Guè Pequeno si conferma per la seconda settimana consecutiva in vetta con Mr. Fini, suo ottavo album, uscito a distanza di due anni da Sinatra. Al secondo posto stabile il rapper Ernia con Gemelli (primo posto tra i vinili), sua terza fatica discografica e al terzo Tedua con Vita Vera Mixtape, progetto che vede tra le collaborazioni nomi di primo piano della scena rap e trap italiana.
Ancora rap, in quarta posizione, per la prima new entry della settimana: è l’album Caldo, nato dalla volontà di Mambolosco e Boro Boro di celebrare l’amicizia che li lega da più di un anno e che li ha visti collaborare anche con molti altri artisti.
Subito dietro, in discesa di un gradino, c’è Ghali con Dna, che precede un’altra nuova uscita: la raccolta in doppio cd dei brani per l’estate di Radio Itaia Summer 2020.
Marracash, che ha appena conquistato il traguardo di album più venduto nei primi sei mesi dell’anno con Persona, ha perso due posizioni ed è settimo, davanti a Ketama126 con Kety Reborn, nuova edizione con cinque inediti del disco uscito nel 2019.
Chiudono la top ten, Pop Smoke con Shoot for the stars aim for the moon e Random con Montagne Russe.
Tra i singoli, si conferma al primo posto la hit estiva Karaoke dell’accoppiata d’oro Boomdabash-Alessandra Amoroso.
Ecco la classifica Fimi/Gfk degli album più venduti della settimana dal 3 al 9 luglio 2020:
1) MR. FINI, GUÈ PEQUENO (ISLAND-UNIVERSAL MUSIC)
2) GEMELLI, ERNIA (ISLAND-UNIVERSAL MUSIC)
3) VITA VERA MIXTAPE: ASPETTANDO LA DIVINA COMMEDIA, TEDUA (KURAMA S.R.L.-SONY)
4) CALDO, MAMBOLOSCO & BORO BORO (VIRGIN-UNIVERSAL MUSIC)
5) DNA, GHALI (STO RECORDS/ATLANTIC-WARNER MUSIC)
6) RADIO ITALIA SUMMER 2020, ARTISTI VARI (SOLO MUSICA ITALIANA-SONY)
7) PERSONA, MARRACASH (ISLAND-UNIVERSAL MUSIC)
8) KETY REBORN, KETAMA126 (EPIC-SONY)
9) SHOOT FOR THE STARS AIM FOR THE MOON, POP SMOKE (VICTOR VICTOR WORLDWIDE-UNIVERSAL MUSIC)
10) MONTAGNE RUSSE, RANDOM (VISORY-RECORDS BELIEVE)
Questi i singoli più scaricati:
1) KARAOKE, BOOMDABASH & ALESSANDRA AMOROSO (POLYDOR-UNI)
2) MEDITERRANEA, IRAMA (WM ITALY-WARNER MUSIC)
3) M’ MANC, SHABLO, GEOLIER & SFERA EBBASTA (ISLAND-UNI)
4) NON MI BASTA PIÙ, BABY K & CHIARA FERRAGNI (SONY MUSIC-ENTERTAINMENT SME)
5) ROSES, SAINT JHN (GODD COMPLEXX/HITCO, B1/EFFECTIVE-SME)
E questa la classifica dei vinili:
1) GEMELLI, ERNIA (ISLAND – UNIVERSAL MUSIC)
2) DNA, GHALI (STO RECORDS/ATLANTIC – WARNER MUSIC)
3) 2020 SPEEDBALL, TIMORIA (UNIVERSAL STRATEGIC-UNIVERSAL MUSIC)
4) THE DARK SIDE OF THE MOON, PINK FLOYD (PARLOPHONE-WARNER MUSIC)
5) FABRIZIO DE ANDRÉ E PFM. IL CONCERTO RITROVATO, FABRIZIO DE ANDRÉ & PFM (LEGACY RECORDINGS-SONY).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ang: giovani decisivi nel post Covid
Agenzia nazionale presenta relazione, “mettiamoli al centro”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
16:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia di oggi esce da una crisi sanitaria e si appresta ad affrontarne una sociale paragonabile a una ricostruzione, che se non vedrà coinvolti attivamente i nostri giovani, non ci consentirà di risollevare il Paese”. Così il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani (Ang) Domenico De Maio, presentando la prima relazione annuale alla Camera. “Il Paese e l’Europa tutta devono ripartire dai ragazzi che si sono impegnati in questi mesi così difficili – prosegue -, nella speranza che una luce in fondo al tunnel ci sarà. La sfida che ci attende non ammette una sconfitta”. “Nell’ultimo anno – ancora De Maio – l’Ang è intervenuta con passione, autorevolezza e competenza in questo dibattito istituzionale per provare a invertire il trend della narrazione sul mondo giovanile con un approccio che mettesse finalmente al centro dell’attenzione i nostri ragazzi, che desse loro voce, gli spazi fisici e digitali che, infine, li rendesse protagonisti del presente, non solo del futuro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: Belgio, riserva proposta da Michel ottimo segnale
Wilmes, sperare per il meglio, ma prepararsi al peggio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 luglio 2020
14:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Sperare per il meglio, prepararsi al peggio: un solido principio in politica. La proposta di una nuova riserva di adeguamento alla Brexit per contrastare le conseguenze negli Stati membri più colpiti è un ottimo segnale per avviare i negoziati”. Lo scrive su Twitter la premier belga, Sophie Wilmes, commentando la nuova proposta sul Recovery Fund e il bilancio Ue del presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Affidato incarico autopsie ragazzi Terni
Da accertamenti tecnici attesi spunti per le indagini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
10 luglio 2020
12:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato formalmente conferito stamani dalla procura di Terni l’incarico per le autopsie sui corpi di Flavio Presuttari, 16 anni, e Gianluca Alonzi, 15, trovati morti martedì scorso nelle loro abitazioni. L’esame è in programma domani e dai risultati, specie da quelli tossicologici, sono attesi elementi utili per le indagini condotte dai carabinieri.
Il difensore di Aldo Maria Romboli, in carcere con l’accusa di morte come conseguenza di altro reato, ha nominato un proprio consulente di parte.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa chiama Draghi all’Accademia Scienze
Ex presidente della Banca Centrale Europea
click d=PCLKkB9gVh5XwPcFFgaNkc…
T-Cross
Da 169€/mese TAN 5,99% TAEG 7,44% con servizi inclusi e le prime 3 rate le paga Volkswagen
Volkswagen

Scoprila

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
10 luglio 2020
12:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa ha nominato membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali Mario Draghi, ex presidente della Banca Centrale Europea.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mose, paratoie compaiono dall’acqua
Chiuderanno 3 bocche di porto separando laguna dal mare
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
12:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono spuntate dall’acqua le grandi paratoie gialle del Mose, che stamane con il via dato dal premier Conte, hanno iniziato il sollevamento nella prova generale e alle tre bocche di porto. I parallelepipedi stanno emergendo piano dal fondale. Quando la schiera sarà completata verrà separata fisicamente la laguna di Venezia dal mare aperto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Omaggio a Morricone e Beethoven, S. Cecilia rinasce dal vivo
Pappano sul podio, nella Cavea le note di Mission e due sinfonie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
11:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un omaggio a Ennio Morricone con il tema struggente di ‘Mission’ e la magia delle sinfonie di Beethoven con Antonio Pappano sul podio per riabbracciare il pubblico con la musica finalmente dal vivo dopo quattro mesi di silenzio. Santa Cecilia ha aperto il 9 luglio la sua stagione estiva superando i vincoli imposti dal virus e ha offerto ai mille spettatori ospitati all’aperto nella Cavea dell’Auditorium uno spettacolo di prim’ordine con il primo dei cinque appuntamenti dedicati all’esecuzione integrale dei nove capolavori del genio di Bonn. ”Questo concerto celebra la rinascita di S. Cecilia. Lo dedichiamo a Morricone, grande amico dell’orchestra e dell’Accademia Nazionale. Ennio sarà contento di essere accanto al grande Ludwig stasera. Grazie di cuore per essere qui con noi” ha detto Pappano al suo pubblico. Il maestro ha proposto le sinfonie n. 1 e 3 ”Eroica”, premiate con lunghi applausi anche per la notevole qualità del suono nonostante l’ambiente ‘en plein air’. Il Festival dedicato a Beethoven è l’occasione per partecipare alle celebrazioni per i 250 anni della nascita del musicista tedesco ma anche per trasmettere con le sue composizioni energia e ottimismo contro la paura del Covid 19. La ‘luce’ e l’ arte del gigante della musica, dunque, come risposta all’isolamento. Per il presidente Michele dall’Ongaro ”l’Accademia Nazionale non poteva ricominciare in modo più propizio”. Le prossime date, il 13 luglio per le sinfonie n. 4 e 7; il 16 la Seconda e la Sesta ‘Pastorale’; il 21 l’ Ottava e la Quinta; il 24 luglio la Nona.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Spaccio a minori,coinvolto anche blogger
Carabinieri di Varese eseguono ordinanza, anche 3 fratelli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SARONNO (VARESE)
10 luglio 2020
11:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una banda di spacciatori è stata sgominata dai carabinieri di Varese che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di nove persone, tra i quali tre fratelli. Le indagini, effettuate dalla Compagnia di Saronno (Varese) hanno portato a indagare, tra gli altri, anche un fashion blogger, produttore musicale rap, molto noto sui social. Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio (Varese). Spacciavano cocaina, marijuana ed hashish, incuranti che i clienti fossero maggiorenni o minorenni. Tra loro anche un quarantenne aspirante influencer di scarpe sportive (6 mila follower su Instagram), nome d’arte ‘Oscaritoss way’, anche comparsa nella parte del “boss” in uno degli ultimi video di Malika Ayane dal titolo “Wow”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Reati tributari, 24 arresti Gdf Catania
Sequestrate 11 società commerciali e beni per 9,5 milioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
10 luglio 2020
06:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La guardia di finanza di Catania ha eseguendo 24 arresti, 21 dei quali ai domiciliari, e sei misure interdittive di un anno nei confronti di 30 persone indagate, a vario titolo, per associazione a delinquere, reati tributari e indebite compensazioni aggravate dalla partecipazione di professionisti. Militari delle Fiamme gialle del Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria di Catania stanno sequestrando anche 11 società commerciali utilizzate coinvolte nell’inchiesta della Procura di Catania e beni per equivalente per 9,5 milioni di euro. L’operazione è in corso anche nelle province Milano, Roma, Viterbo e Latina. Le indagini, condotte tra febbraio 2019 e aprile 2020, hanno tracciato la commercializzazione di oltre 25 milioni di euro di crediti fittizi di cui oltre 9,5 milioni utilizzati per indebite compensazioni. Sull’operazione alle 10.30 si terrà una conferenza stampa nella sede del nucleo Pef di Catania alla presenza del procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rigoletto live, Opera Roma torna in scena al Circo Massimo
Il 16/7 con Rigoletto Live. Anche Mattarella alla prima
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
20:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un Rigoletto on the road, raccontato come una storia noir di crimini e passioni, come un film dove i linguaggi del teatro e del cinema si fondono, con soluzioni studiate per superare i limiti imposti dal Covid 19 e un uso determinante della tecnologia che apre il campo a strade nuove. L’ Opera di Roma torna il 16 luglio con il capolavoro verdiano diretto da Daniele Gatti e la regia di Damiano Michieletto a proporre dal vivo spettacoli in forma scenica nel magico set del Circo Massimo, trasformato per la prima volta in tempio del melodramma. La straordinarietà dell’ evento è testimoniata dal parterre de rois annunciato per la prima, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ai presidenti di Senato e Camera Maria Elisabetta Casellati e Roberto Fico, al ministro di Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini, agli ambasciatori di Usa, Francia, Germania, Inghilterra e Spagna, che saranno accolti dalla sindaca della Capitale Virginia Raggi, presidente del Teatro dell’ Opera. Il sovrintendente Carlo Fuortes ha sottolineato con soddisfazione che Rigoletto è una vera e propria produzione realizzata in un mese. ”Per farlo – ha detto – abbiamo costruito un vero teatro nel Circo Massimo con un palcoscenico di 1500 metri quadri per consentire il distanziamento tra i cantanti, i musicisti e il coro. Credo che sia l’ unico grande teatro europeo che riesce a ripartire con una nuova grande produzione totalmente pensata per le norme antiCoronavirus”. Gli spettatori che potranno prendere posto saranno 1400 utilizzando quattro ingressi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Picnic anti-Covid a 2.222 metri di quota
Decolla la stagione sulle Dolomiti, 107 impianti risalita aperti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
10 luglio 2020
10:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo un momento di incertezza, prima per l’emergenza Covid e poi per i capricci del tempo, sulle Dolomiti è tornato il sereno e la stagione estiva decolla.
I turisti, dopo il lungo lockdown, vogliono godersi la montagna con i suoi spazi molto ampi, che garantiscono il distanziamento sociale. Dolomiti Superski si trasforma d’estate in Dolomiti SuperSummer con 107 impianti di risalita aperti in tutte le 12 valli del comprensorio che portano gli escursionisti in quota.
Per rispettare le misure anti-Covid e per venire incontro alle esigenze dei clienti, i ristoratori propongono soluzioni inedite, come il picnic sui prati di montagna. Il Rifugio da Jimmi, sopra passo Gardena, a 2.222 metri di quota, oltre al tradizionale servizio al tavolo, offre anche un cesto con prodotti e pietanze locali, come la polpetta di cervo in pane rustico, da consumare in tutta tranquillità su uno dei vicini prati. Numerosi percorsi di mountainbike, separati dai sentieri, garantiscono la pacifica convivenza di escursionisti e appassionati della bici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Aspi, l’ad Tomasi indagato: ‘Già chiarito tutto’
L’inchiesta riguarda la conformità dell’installazione di alcune barriere assorbenti sulla rete autostradale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
17:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Roberto Tomasi, attuale amministratore delegato di Autostrade, è stato iscritto sul registro degli indagati nell’inchiesta sui pannelli fonoassorbenti sistemati sulla rete autostradale italiana, non in quanto ad, ma per la presenza nel ‘comitato nuove opere’, l’organo tecnico che valutava gli investimenti di Aspi prima che fossero sottoposti al consiglio di amministrazione dell’azienda per essere finanziati, riferiscono oggi Repubblica e Secolo XIX. Il comitato aveva deciso l’acquisto di una maxi partita per circa 30 milioni di pannelli anti rumore da posizionarsi ai lati dell’autostrada che poi, secondo l’accusa, si sono dimostrati pericolosi. Per questo alla fine del 2019 il sostituto procuratore Walter Cotugno aveva notificato un avviso di garanzia a tutti i membri del gruppo. Il fascicolo è aperto per frode nelle pubbliche forniture e attentato alla sicurezza dei trasporti, secondo il Secolo XIX. L’iscrizione degli indagati è definita dagli inquirenti “un atto dovuto” per dare la possibilità ai manager di chiarire la propria posizione e a gennaio Tomasi, dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia, è stato sentito dal pm come persona sottoposta a indagini, ricorda anche il quotidiano ligure, e ha scelto di rispondere per chiarire la sua posizione e replicare agli addebiti. Dopo l’interrogatorio, riferisce in particolare il Secolo XIX, la posizione del manager di Autostrade si è alleggerita. In base alle indiscrezioni sulle indagini ha fornito spiegazioni “esaustive” ed è possibile che nei suoi confronti sia formulata nei prossimi mesi una richiesta di archiviazione. Nel fascicolo che coinvolge Tomasi, riporta invece Repubblica, si ipotizza anche la violazione al contratto di concessione firmato tra Autostrade e lo Stato.
“In merito ad alcune notizie di stampa riguardanti il coinvolgimento dell’Ing. Roberto Tomasi in un’indagine riguardante la conformità dell’installazione di alcune barriere assorbenti sulla rete autostradale, si evidenzia che l’Ad ha già avuto modo di chiarire ampiamente all’Autorità Giudiziaria la propria posizione”, si legge in una nota diffusa da Autostrade per l’Italia. “Nell’incontro, che si è tenuto lo scorso gennaio 2020 presso la Procura di Genova, – chiarisce la nota – l’Ing. Tomasi, nello spirito di massima trasparenza, ha prestato piena collaborazione, fornendo ogni informazione disponibile, utile alla specifica indagine. Tomasi ha chiarito che la sua partecipazione al Comitato Grandi Opere di Aspi avveniva solo con la finalità di presentare alcuni progetti di potenziamento della rete di cui, al tempo, aveva diretta competenza. Di tali progetti non hanno mai fatto parte le barriere fono-assorbenti oggetto di indagine – installate su 60 km su un totale di 3.000 km della rete Aspi – rispetto alle quali Tomasi non ha mai avuto alcuna responsabilità diretta o indiretta”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Accolto il ricorso contro l’uccisione dell’orsa Gaia
Presentato al tra di Trento dalle associazioni animaliste e ambientaliste. Il ministro dell’Ambiente aveva parlato di un ‘ordinanza spropositata’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
13:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tar di Trento ha accolto, parzialmente, il ricorso, presentato dalle associazioni animaliste e ambientaliste contro l’ordinanza di abbattimento dell’orsa JJ4 firmata dal presidente della Provincia autonoma, Maurizio Fugatti, in seguito all’aggressione di due persone, padre e figlio, sul monte Peller, in Trentino. Il ricorso alla giustizia amministrativa è stato presentato da Lav, Wwf, Lac, Lipu e Lndc. Il Tar, in sostanza, ritiene che prima dell’abbattimento – comunque previsto dal protocollo Pacobace in caso di pericolosità – la Provincia di Trento debba prima mettere in campo misure come la cattura e la reclusione dell’animale, oltre che procedere ad applicare all’orsa il radiocollare. “JJ4- Gaia, almeno per ora, è salva, ma ci saranno presto altre udienze. Faremo tutto il possibile insieme ai nostri avvocati perché lo possa essere per sempre. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi! Voi continuate a sostenerci e a farvi sentire in difesa di questi splendidi animali”, ha scritto la Lega anti vivisezione sui suoi canali social.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In mattinata il ministro dell’Ambiente Costa aveva annunciato: “Abbiamo formalizzato ieri sera la richiesta all’Avvocatura Distrettuale dello Stato di proporre con urgenza ricorso dinnanzi al Tar per ottenere l’annullamento dell’ordinanza di abbattimento dell’orsa Gaia. Il nostro scopo è quello di garantire la migliore convivenza possibile fra uomo e natura”. L’iniziativa del ministero dell’Ambiente, già annunciata nei giorni scorsi, è stata assunta dopo aver preso atto che il presidente della Provincia autonoma di Trento non ha accolto l’invito del ministro Costa a ritirare quella parte dell’ordinanza che chiedeva l’abbattimento dell’orsa, riferisce lo stesso ministero. “Sappiamo – ha aggiunto Costa – che la coesistenza pacifica fra specie umana e orsi è possibile e l’ordinanza, che contiene l’ordine di abbattimento per Gaia, è una misura decisamente sproporzionata rispetto all’eccezionalità di quanto accaduto”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Argentina, contagi oltre quota 90.000
Record di 3.663 contagiati in un giorno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
10 luglio 2020
09:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ad una settimana dalla fine dell’ultimo lockdown disposto dal governo per Buenos Aires e la sua periferia immediata, l’Argentina ha raggiunto i 90.693 casi di contagio segnando il record di 3.663 contagiati in un solo giorno, registrati quasi tutti nell’agglomerato urbano della capitale, Inoltre, l’ultimo rapporto del ministero della Sanità argentino ha reso noto che, aggiungendo l’ultimo bilancio quotidiano di 26 morti, il bilancio generale dei decessi è salito a quota 1.720. Ieri, commemorando un nuovo anniversario dell’Indipendenza nazionale, il presidente della repubblica Alberto Fernández aveva rivolto agli argentini un appello all’unità di fronte all’epidemia di coronavirus. Un invito che però l’opposizione non ha raccolto organizzando, riferisce il quotidiano Clarin, manifestazioni antigovernative a Buenos Aires, vicino alla residenza presidenziale di Olivos, a Cordoba, Mendoza, Santa Fe e Avellaneda, per reclamare “libertà e giustizia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Conte preme pulsante, si innalza il Mose
Premier, va completato entro autunno-inverno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
11:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del consiglio Giuseppe Conte, dalla control room nell’isola artificiale del Lido, ha premuto il pulsante che dà il via alla prova generale di innalzamento delle paratoie del Mose. Per la prima volta tutto il sistema di 78 dighe mobili entra in funzione alle tre bocche di porto di Venezia, separando la laguna dal mare. “Questo Mose – ha detto il premier – va completato e dobbiamo fare in modo che il prossimo autunno-inverno ci sia uno strumento di salvaguardia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Piazza Loggia, Tramonte chiede revisione
Dubbi su foto giorno eccidio, teste morto una settimana fa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
13:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maurizio Tramonte, condannato per la strage di Piazza della Loggia, chiede la revisione della sentenza. L’ex Fonte Tritone dei servizi segreti, come riferito dal Giornale di Brescia, attraverso i suoi legali Baldassarre Lauria e Pardo Cellini, ha depositato alla Corte d’appello di Venezia la richiesta di revisione della sentenza, basandosi, in particolare, su una fotografia agli atti del processo che lo poneva quel giorno in piazza della Loggia.
A confermare che l’uomo in foto era lui fu un compagno di cella, Vincenzo Arrigo, precedenti per calunnia, ucciso una settimana fa dall’amico Bettino Puritani con cui viveva agli arresti domiciliari per una vicenda di maltrattamenti e stalking. I legali di Tramonte si avvarranno anche di una consulenza antropometrica attraverso un software innovativo statunitense per dimostrare che l’uomo ritratto in quella foto non è Tramonte, che sta scontando l’ergastolo nel carcere di Fossombrone.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ragazzi Terni pensavano preso codeina
Ipotesi gip su base testimonianze amici agli atti indagine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TERNI
10 luglio 2020
14:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Erano “forse” convinti di avere “acquistato e assunto codeina” mentre “invece si trattava di metadone” i due ragazzi trovati morti il 7 luglio nelle loro case di Terni. E’ l’ipotesi formulata dal gip convalidando il fermo di Aldo Maria Romboli.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’indagine è emerso che già a giugno l’uomo aveva ceduto il metadone diluito ai due adolescenti. “Quella volta però – emerge dal provvedimento – l’indagato aveva detto loro che si trattava di codeina e non di metadone. Il Romboli ribadisce invece che il 6 luglio aveva detto ai ragazzi che la sostanza ceduta era effettivamente metadone”. Per il giudice questa affermazione “contrasta” con quanto riferito agli inquirenti dagli amici di Flavio e Gianluca. Secondo i testimoni infatti quando i due ragazzi si erano sentiti male avevano detto che “era colpa della codeina comprata da Aldo”. Romboli – scrive il gip – ha ha tuttavia negato “assolutamente di avere ceduto codeina, né il 6 luglio né in altre occasioni ai due ragazzi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In fumo 40 ettari bosco nel Barese
Intervenuti vigili fuoco e protezione civile
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
10 luglio 2020
14:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nelle scorse ore gli operatori di Protezione Civile Puglia sono intervenuti nella gestione e contenimento dell’incendio divampato tra Minervino Murge e Spinazzola nel nord barese che ha distrutto circa 40 ettari del bosco di Acquatetta.
Grazie al pronto intervento delle squadre locali di Volontari, in collaborazione con i vigili del fuoco, le squadre dell’Arif e dei carabinieri forestali, la zona interessata dall’incendio è stata arginata evitando l’esplosione e l’ulteriore allargamento del fuoco. Le operazioni di spegnimento delle fiamme, complicate a causa del forte vento di maestrale, hanno richiesto l’intervento anche dei canadair.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Picchiarono 17enne, denunciati in 10
Identificati grazie ai social, alla vittima rottura del naso
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 luglio 2020
14:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Grazie a un’indagine sui social, i carabinieri sono riusciti ad identificare e denunciare per lesioni personali gravi in concorso dieci ragazzi che il 27 giugno avrebbero picchiato un 17enne ad Imola, vicino all’Autodromo. Durante il pestaggio, il minore riportò la frattura del naso e un trauma cranico facciale: medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Imola, venne dimesso con 21 giorni di prognosi. Secondo quanto ricostruito, il 17enne era stato aggredito con testate, calci e pugni da un gruppo di coetanei, a lui sconosciuti, dopo che si era rifiutato di dare una sigaretta ad uno di loro. Quest’ultimo, sentendosi mancare di rispetto, gli aveva spaccato il setto nasale. Caduto a terra per il dolore, il 17enne era stato picchiato anche dagli altri. Poi gli aggressori sono fuggiti. Oltre al ragazzo che ha rotto il naso al minorenne, è risultato che un altro giovane ha minacciato e tenuto alla larga gli amici del 17enne per impedirgli di aiutarlo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Giovani,il 79% dichiara di essere felice
Prima relazione annuale Ang, 2 su 3 insoddisfatto di vita che fa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il 79% dei ragazzi italiani dichiara di essere felice, secondo la prima relazione annuale dell’Agenzia nazionale per i giovani (Ang), presentata alla Camera. I più positivi – in base a una ricerca Ipsos per Ang – sono i giovanissimi (14-19 anni), che ancora non fanno i conti con il mercato del lavoro e l’esigenza di indipendenza economica. Pensare alla vita ideale crea invece frustrazione: seppur felici, due giovani su tre dichiarano di vivere una vita reale ben lontana da quella che vorrebbero. L’80% sono però disposti a fare esperienza all’estero nonostante la pandemia e il lockdown. Il Covid 19 lasciato qualche traccia indelebile nei ragazzi? In primis hanno imparato ad apprezzare di più il valore della vita (60%) che mai finora era apparsa interconnessa con quella degli altri (57%). E non solo, l’emergenza sanitaria ha reso loro ancora più propensi al cambiamento (54%). Ma più di un giovane su tre è preoccupato per la propria situazione lavorativa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Agenzia Giovani, 18 milioni per progetti
Circa 25 mila ragazzi in programmi Ue. Fico: cambiare approccio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 18 milioni erogati per progetti che hanno coinvolto circa 25 mila ragazzi nei programmi europei Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà. Il network radiofonico ‘ANG inRadio’ che vede impegnati 600 giovani speaker, 26 palestre di progettazione con 1240 partecipanti, 2300 Youth Worker formati, la creazione del network di 260 Europeers, e 88 eventi con la partecipazione di oltre 10 mila ragazzi: sono i numeri della 1/a Relazione al Parlamento sulle attività svolte nel 2019 dall’Agenzia Nazionale per i Giovani. A illustrarli a Montecitorio il dg Domenico De Maio, dopo l’intervento del presidente della Camera Roberto Fico. I lavori si sono svolti alla presenza del Ministro per le Politiche Giovanili Vincenzo Spadafora. “L’approccio sinora seguito verso i giovani non è soltanto iniquo e contrario ai principi su cui si fondano la nostra Repubblica e l’integrazione europea – ha detto Fico -: non è più sostenibile, soprattutto alla luce della crisi che attraversiamo per gli effetti della emergenza Covid”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lazio, Rt a 1.13 rischio moderato
23 nuovi casi,8 link Bangladesh,oltre 2,5 mila tamponi comunità
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
10 luglio 2020
15:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’Rt nel Lazio sale a 1,13 segnando un livello di rischio moderato. Lo comunica l’Unità di Crisi regionale sottolineando che dei 23 nuovi casi 11 sono di importazione e di questi 8 con link di ritorno da Bangladesh, uno da Nicaragua, e due di ritorno da Milano. Intanto sono stati superati i 2,5 mila tamponi per la comunita’ del Bangladesh.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ang: giovani decisivi nel post Covid
Agenzia nazionale presenta relazione, “mettiamoli al centro”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
16:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia di oggi esce da una crisi sanitaria e si appresta ad affrontarne una sociale paragonabile a una ricostruzione, che se non vedrà coinvolti attivamente i nostri giovani, non ci consentirà di risollevare il Paese”. Così il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani (Ang) Domenico De Maio, presentando la prima relazione annuale alla Camera. “l Paese e l’Europa tutta devono ripartire dai ragazzi che si sono impegnati in questi mesi così difficili – prosegue -, nella speranza che una luce in fondo al tunnel ci sarà. La sfida che ci attende non ammette una sconfitta”. “Nell’ultimo anno – ancora De Maio – l’Ang è intervenuta con passione, autorevolezza e competenza in questo dibattito istituzionale per provare a invertire il trend della narrazione sul mondo giovanile con un approccio che mettesse finalmente al centro dell’attenzione i nostri ragazzi, che desse loro voce, gli spazi fisici e digitali che, infine, li rendesse protagonisti del presente, non solo del futuro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mose: protesta antagonisti diventa ‘batt
Barchini fronteggiati da forze dell’ordine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 luglio 2020
16:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La protesta del movimento ‘No Mose’ è sfociata in una ‘battaglia navale’ con le forze dell’ordine iniziata in bacino San Marco e proseguita verso la bocca di Porto del Lido, nel giorno della contestazione per la prova generale del sistema di dighe mobili. “Ci siamo radunati in Bacino e abbiamo accerchiato una motonave di addetti al sistema che si recava verso la bocca di porto di Malamocco”, dice Tommaso Cacciari, leader degli antagonisti veneziani. “Poi abbiamo proseguito verso l’Isola Nuova dove c’era la cerimonia – racconta -. C’era di tutto in acqua, dalle moto d’acqua della polizia, ai gommoni, motoscafi e navi della Guardia costiera.
Abbiamo cercato di infrangere il blocco, ma non c’è stato nulla da fare”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Pm, ergastolo per Graviano e Filippone
Richiesta formulata dal Procuratore di Reggio Bombardieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
10 luglio 2020
16:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri ha chiesto la condanna all’ergastolo per il boss di Brancaccio Giuseppe Graviano e per Rocco Santo Filippone, considerato dalla Dda un esponente della cosca Piromalli di Gioia Tauro, imputati nel processo “‘Ndrangheta stragista”.
Graviano e Filippone sono accusati di essere stati i mandanti dell’omicidio dei due carabinieri Antonino Fava e Vincenzo Garofalo, uccisi il 18 gennaio del 1994 sull’autostrada Salerno-Reggio, e dei tentati omicidi ai danni di altre due pattuglie dell’Arma tra il 1993 e il 1994.
Dopo tre anni di processo e dopo aver sentito centinaia di testimoni, il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo ha concluso la sua requisitoria, durata cinque udienze.
Oltre al procuratore Bombardieri, per la conclusione della requisitoria, a Reggio Calabria è arrivato anche il suo predecessore, Federico Cafiero de Raho, attuale Procuratore nazionale antimafia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bloccato a terra durante arresto
Polizia, nessun abuso. Video su operazione a Verona
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
10 luglio 2020
18:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il riflesso condizionato porta al caso Floyd e alle violenze dei poliziotti americani. Ma a Verona, pur nella crudezza di un video che riprende un uomo a terra, e sopra di lui due agenti che lo trattengono a forza, non sembra – stando alla ricostruzione dei fatti fornita finora – vi siano elementi per un parallelo con la sicurezza fuori controllo delle città Usa. Il vide è stato pubblicato da Repubblica.it. Vi si vede un uomo bloccato a terra durante l’arresto da due agenti di Polizia uno dei quali pare gli tenga un ginocchio sul collo per oltre un minuto, mentre l’uomo si lamenta per il dolore. Sono le sequenze dell’arresto di un 46enne, in stato di ubriachezza, che aveva cercato di sottrarsi ad un controllo, aggredendo i poliziotti. Secondo la Questura non ha riportato alcuna conseguenza fisica. “Nessun abuso e nessuna violenza – ha precisato la Polizia – gli operatori si sono comportati in modo corretto e ineccepibile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lupo aggredisce turista in Salento
La donna sta bene, medicata in ospedale per graffi e morsi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
OTRANTO
10 luglio 2020
18:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una donna di 47 anni in vacanza in un villaggio turistico sul litorale adriatico di Otranto, in Salento, è stata aggredita da un lupo mentre faceva jogging nella pineta a ridosso della spiaggia. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasportato la donna al pronto soccorso dell’ospedale di Scorrano: le sono stati medicati graffi e morsi sulla parte bassa della schiena e alle gambe. In alcuni casi si è reso necessario il ricorso a dei punti di sutura. E’ stata la stessa donna a raccontare di essere stata assalita dall’animale. Dell’accaduto sono stati informati i carabinieri.
Si tratta della seconda aggressione denunciata nella zona, un’area Sic dove sono stati avvistati da tempo più esemplari di lupo. Qualche settimana addietro l’animale, probabilmente lo stesso che si aggira nella zona dimostrando generalmente una insolita mansuetudine e familiarità con i bagnanti, aveva strappato il vestito ad una bambina anche lei ospite del villaggio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid,Trentino:arrivi per vacanze gratis
Personale dei Covid Center ospitato in Val di Sole
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
18:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stanno arrivando in Val di Sole, in Trentino, i primi sanitari e il personale medico impegnato nei mesi scorsi nei Covid Center di tutta Italia per trascorrere un periodo di vacanza offerto dagli operatori turistici della valle trentina.
L’iniziativa ha ricevuto, nel giro di pochi giorni, migliaia di richieste di adesione da parte degli operatori in servizio nei Covid Center di tutta Italia. “Finora, abbiamo ricevuto oltre 700 prenotazioni per oltre 6000 presenze distribuite nelle 100 strutture ricettive aderenti. Ma le richieste continuano ad arrivare anche last minute” conferma Fabio Sacco, direttore dell’APT della Val di Sole. I sanitari italiani sono ospitati nell’ambito dell’iniziativa “Siete la nostra Italia migliore”. Ad essere coinvolti nell’iniziativa della Val di Sole sono tutti i sanitari italiani (medici, infermieri, operatori sociosanitari, tecnici di radiologia, psicologi) e a loro si aggiunge anche il personale ausiliario e gli addetti delle pulizie.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 53 nuovi casi in E-R
Nessun nuovo morto, stabile il numero dei ricoverati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 luglio 2020
18:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 53 i nuovi casi di Coronavirus emersi in Emilia-Romagna, di cui 41 persone asintomatiche. Sono 36 i positivi in provincia di Bologna, di cui 29 riconducibili al focolaio in Tnt, azienda della logistica. “Un comparto sul quale la Regione Emilia-Romagna intende intervenire rendendo obbligatori i test sierologici per tutti i lavoratori del settore da Piacenza a Rimini, avviando così una vasta operazione di prevenzione e tracciamento”, si legge nel bollettino regionale. I nuovi sintomatici in regione sono 12: uno a Piacenza, uno a Reggio Emilia, cinque a Modena, tre a Bologna, uno a Ferrara e uno a Rimini. Nessun nuovo morto, 6 nuove guarigioni, 47 casi attivi in più, mentre restano stabili i ricoverati in terapia intensiva (10) e negli altri reparti (96).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ultraleggero precipitato, grave pilota
Ferito trasportato in elicottero in ospedale a Bolzano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
10 luglio 2020
18:10
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel pomeriggio un ultraleggero è precipitato a Varna, a nord di Bressanone. Sul posto sono arrivati i soccorritori che hanno estratto il pilota dalle lamiere. In gravi condizioni l’uomo è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Bolzano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Camici, dg Aria chiede altro incarico
E’ indagato con cognato Fontana da procura di Milano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
18:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Filippo Bongiovanni, direttore generale di Aria spa, centrale acquisti della Regione Lombardia, ha chiesto di essere assegnato a un altro incarico. Lo comunica in una nota Regione Lombardia. Bongiovanni è indagato nell’inchiesta sulla fornitura da mezzo milione di euro di camici e di altro materiale da parte della Dama, società di cui la moglie del governatore lombardo Attilio Fontana detiene una quota e che è gestita dal cognato, Andrea Dini, anche lui indagato.
La Regione Lombardia, nel prendere atto della richiesta del direttore Bongiovanni, esprime “totale fiducia nel suo operato”.
E, si legge in una nota, “lo ringrazia per quanto fin qui svolto”. La Regione “assumerà le conseguenti determinazioni – conclude la nota – nel primo provvedimento organizzativo utile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, in Trentino primi arrivi per vacanze gratuite
Personale dei Covid Center ospitato in Val di Sole
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
21:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stanno arrivando in Val di Sole, in Trentino, i primi sanitari e il personale medico impegnato nei mesi scorsi nei Covid Center di tutta Italia per trascorrere un periodo di vacanza offerto dagli operatori turistici della valle trentina.
L’iniziativa ha ricevuto, nel giro di pochi giorni, migliaia di richieste di adesione da parte degli operatori in servizio nei Covid Center di tutta Italia. “Finora, abbiamo ricevuto oltre 700 prenotazioni per oltre 6000 presenze distribuite nelle 100 strutture ricettive aderenti. Ma le richieste continuano ad arrivare anche last minute” conferma Fabio Sacco, direttore dell’APT della Val di Sole. I sanitari italiani sono ospitati nell’ambito dell’iniziativa “Siete la nostra Italia migliore”. Ad essere coinvolti nell’iniziativa della Val di Sole sono tutti i sanitari italiani (medici, infermieri, operatori sociosanitari, tecnici di radiologia, psicologi) e a loro si aggiunge anche il personale ausiliario e gli addetti delle pulizie. Il pacchetto offerto prevede un soggiorno di 3 notti durante i quali, oltre a riposarsi, si potranno scoprire alcune delle “esperienze salutari” che la valle ha predisposto, con l’obiettivo di evidenziare i poteri “terapeutici” delle attività svolte in montagna.
“Chi non ha vissuto in prima persona le vicende – racconta Maria Cristina Monti, medico dell’Azienda Sociosanitaria di Lodi, tra i primi ad arrivare – difficilmente può capire quanto iniziative come questa siano importanti per noi. Ci fanno sentire la vicinanza dell’Italia e a superate i momenti difficili. Ci fanno sentire sostenuti e non abbandonati”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Lombardia riaprono disco, ok calcetto
Ordinanza conferma ripresa attività
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
10 luglio 2020
16:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera da domani al calcetto in Lombardia. Lo conferma la nuova ordinanza del governatore Fontana, che autorizza da sabato 11 luglio gli sport di squadra, di contatto e individuali, “solo in assenza di segni/sintomi” mentre “all’accesso della struttura”, la temperatura non dovrà essere superiore a 37.5. “La misura – dice l’ordinanza – potrà essere rimodulata in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico”. La Regione conferma da oggi la riapertura di discoteche e sale da ballo, già prevista nell’ordinanza del 29 giugno, ma solo negli spazi all’aperto.   VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA AMAZON MUSIC UNLIMITED: 3 MESI DI USO TOTALMENTE GRATUITO! GRANDISSIMA OFFERTA SPECIALE, MA AFFRETTATI: SOLO FINO AL 21 LUGLIO

Mondo tutte le notizie in tempo reale Tutte le notizie dal Mondo! LEGGI!!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 25 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:31 ALLE 23:55 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Contagiati leader in America Latina
Positivi al test Jeanine Anez e Diosdado Cabello
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CARACAS
10 luglio 2020
03:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il coronavirus in America Latina non risparmia i leader politici. Dopo il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, hanno rivelato di essere risultati positivi al test per il coronavirus la presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Anez, e il numero due del Venezuela chavista, Diosdado Cabello. Entrambi sono ora in autoisolamento. Jeanine Anez, insediatasi il 12 novembre 2019 dopo le dimissioni di Evo Morales, ha sottolineato di avere lavorato con diversi collaboratori risultati positivi e che per questo ha deciso di sottoporsi al test. Resterà in quarantena per 14 giorni ma, assicura, continuerà a governare attraverso una piattaforma virtuale. Diosdado Cabello ha annunciato il suo contagio su twitter dicendosi già in isolamento. Il presidente Nicolas Maduro ha riferito che “è già in cura, è a riposo e sta bene”. Contagiato in Venezuela anche Omar Prieto, governatore dello stato di Zulia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russia, ‘immunità in trial vaccino’
Ministero della Difesa annuncia primi risultati positivi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
07:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I trial clinici sul vaccino anti Covid-19 effettuati in Russia su un gruppo di volontari hanno rivelato immunità al coronavirus: lo ha annunciato il ministero della Difesa russo, secondo quanto riportato dalla Tass.
“I dati ottenuti dal Gamalei National Research Center for Epidemiology and Microbiology – ha annunciato il ministero – dimostrano che i volontari del primo e del secondo gruppo stanno formando una risposta immunitaria dopo l’inoculazione del vaccino contro il coronavirus”.
Il ministero ha anche riferito che i medici dell’ospedale militare di Burdenko effettuano regolarmente esami per monitorare le condizioni di salute dei volontari e non risulta che abbiano manifestato alcun effetto collaterale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: contagi record in Messico, 7.280 in 24 ore
Il bilancio dei casi sale a 282.283, i morti sono 33.526
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL MESSICO
10 luglio 2020
07:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Messico ha registrato un nuovo record giornaliero di contagi da Covid-19, con 7.280 nuovi casi nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.
Con questi, il totale dei casi accertati in Messico dal 28 febbraio ad oggi è di 282.283, 33.526 i decessi poiché il primo caso è stato registrato nel paese il 28 febbraio. Il numero di nuovi decessi nelle ultime 24 ore è 730.
Tuttavia, nonostante il record di casi in una sola giornata, le autorità sanitarie rilevano che la tendenza generale è al ribasso sia per per contagi che per i decessi, nonostante le riaperture in atto dal mese scorso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Brasile, il totale dei morti sfiora i 70 mila
Nelle ultime 24 ore 1.220 decessi. Contagi salgono a 1.755.779
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
11:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile ha registrato ulteriori 1.220 decessi e 42.619 contagi nelle ultime 24 ore: lo hanno comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e il ministero della Sanità.
Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 1.755.779, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 69.184.
In leggera flessione (3,9%) il tasso di letalità (ovvero la percentuale di decessi rispetto al numero di malati), mentre l’indice di mortalità si attesta a 32,9 persone ogni 100 mila abitanti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Australia, ancora record di casi in Victoria
Nello Stato altri 288 contagi in 24 ore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
08:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non accennano a rallentare i contagi da coronavirus nello Stato australiano di Victoria, dove nelle ultime 24 ore è stato registrato un altro record con 288 nuovi casi, il livello giornaliero più alto per uno Stato del Paese dall’inizio della pandemia.
L’epicentro della nuova ondata di infezioni resta la capitale dello Stato, Melbourne, dove la situazione è notevolmente peggiorata nelle ultime tre settimane a causa della diffusione locale del virus. Il premier dello Stato, Daniel Andrews – riporta la Bbc – ha reso noto che ieri sono stati effettuali oltre 37.000 tamponi. Come è noto, Melbourne è di nuovo in lockdown e vi resterà per le prossime sei settimane.
Secondo la Johns Hopkins University in tutta l’Australia si registrano ad oggi 9.377 casi, inclusi 106 morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Bolivia, ministro Difesa assume interim Sanità
La titolare è risultata positiva al Covid-19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA PAZ
10 luglio 2020
08:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della Difesa boliviano Luis Fernando López ha assunto ad interim la guida del ministero della Sanità dopo che la titolare di questo, Eidy Roca, è risultata positiva al coronavirus. Lo riferisce il portale di notizie Erbol.
Nel suo primo intervento in qualità di ministro ad interim della Sanità, López ha rivolto un appello alla popolazione ad essere disciplinata nel contrasto della pandemia, adottando scrupolosamente le raccomandazioni di biosicurezza.
“Oggi più che mai – ha detto nel suo discorso – la Bolivia ha bisogno di ordine e disciplina. Solo la disciplina di ciascun boliviano ci permetterà di superare questa tappa. Disciplina al 100%. Parlare con i bambini, con gli adulti, e se non vi è necessità di uscire, non lo si faccia”.
“Forze armate, polizia nazionale, medici, infermieri, personale sanitario – ha infine detto – non faremo neppure un passo indietro nello sforzo di salvare vite, però questo non sarà sufficiente, Dio Santo non sarà proprio sufficiente, se ciascun individuo non fa la sua parte”.
Secondo l’ultimo rapporto del ministero della Sanità, in Bolivia i contagi hanno raggiunto quota 44.113 mentre i morti sono 1.638.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Tokyo, 243 casi nelle ultime 24 ore
Ma il governo esclude un ritorno allo stato di emergenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
10 luglio 2020
09:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Record dei casi di coronavirus a Tokyo per il secondo giorno consecutivo, a quota 243, che preoccupa le autorità malgrado gli avvertimenti a ridurre le uscite nell’area dove sono stati localizzati i principali focolai. Il totale delle infezioni nella capitale ha raggiunto quota 7.515 secondo i dati del canale pubblico Nhk, equivalente a circa un terzo di tutti i casi nazionali.
Dal giorno della revoca dello stato di emergenza, a fine maggio, dopo una iniziale discesa dei casi, i contagi sono iniziati a salire lo scorso mese, in particolare tra i giovani, nel distretto a luci rosse a nord ovest della capitale.
Tuttavia, nonostante i recenti aumenti il governo non prevede di dichiarare una nuova emergenza, affermando che il sistema sanitario non è sotto particolare pressione per via del coronavirus.
In un incontro con la stampa il capo di Gabinetto Yoshihide Suga ha riferito che la percentuale di letti occupati e il numero dei pazienti che hanno sviluppato sintomi gravi della malattia rimangono bassi a Tokyo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Argentina, contagi oltre quota 90.000
Record di 3.663 contagiati in un giorno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
10 luglio 2020
09:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ad una settimana dalla fine dell’ultimo lockdown disposto dal governo per Buenos Aires e la sua periferia immediata, l’Argentina ha raggiunto i 90.693 casi di contagio segnando il record di 3.663 contagiati in un solo giorno, registrati quasi tutti nell’agglomerato urbano della capitale, Inoltre, l’ultimo rapporto del ministero della Sanità argentino ha reso noto che, aggiungendo l’ultimo bilancio quotidiano di 26 morti, il bilancio generale dei decessi è salito a quota 1.720. Ieri, commemorando un nuovo anniversario dell’Indipendenza nazionale, il presidente della repubblica Alberto Fernández aveva rivolto agli argentini un appello all’unità di fronte all’epidemia di coronavirus. Un invito che però l’opposizione non ha raccolto organizzando, riferisce il quotidiano Clarin, manifestazioni antigovernative a Buenos Aires, vicino alla residenza presidenziale di Olivos, a Cordoba, Mendoza, Santa Fe e Avellaneda, per reclamare “libertà e giustizia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Grecia: Atene, scontri dimostranti-polizia, 9 arresti
Proteste contro nuova legge sulle manifestazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ATENE
10 luglio 2020
11:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nove persone sono state arrestate la notte scorsa ad Atene nel corso di una protesta contro una nuova legge sulle manifestazioni in Grecia: la polizia ha lanciato gas lacrimogeni e ha caricato per disperdere i dimostranti dopo che un gruppo di giovani mascherati ha lanciato bottiglie incendiarie contro gli agenti. Sei poliziotti sono rimasti feriti.
Il principale partito di opposizione, Syriza, ha denunciato un eccessivo uso della forza da parte della polizia contro una protesta che ha definito per gran parte pacifica.
La nuova legge, attualmente al vaglio del Parlamento, prevede tra l’altro meno spazio in strada per le proteste minori e dà alla polizia la facoltà di vietare alcuni assembramenti – incluse le contro-proteste – per motivi di sicurezza.  VAI ALLA TECNOLOGIA VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Turchia: oggi la decisione su Santa Sofia moschea
Atteso l’annuncio del verdetto del Consiglio di stato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
10 luglio 2020
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
È atteso oggi l’annuncio della decisione del Consiglio di stato turco sulla riconversione in moschea di Santa Sofia. La 10/ma sezione del massimo tribunale amministrativo di Ankara deve esprimersi sul ricorso presentato da un’associazione islamista locale, che chiede l’annullamento del decreto del 27 novembre 1934 di Mustafa Kemal Ataturk che trasformava il monumento simbolo di Istanbul in un museo, dopo essere stato basilica cristiana per quasi un millennio e poi luogo di culto islamico dalla conquista ottomana di Costantinopoli nel 1453. Secondo media locali e diversi esponenti dell’Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan, i giudici si sarebbero espressi a favore della riconversione in moschea. Anche in caso di bocciatura del ricorso, sarebbe probabile un rinvio all’esecutivo per decidere sullo status dell’edificio, aprendo comunque la strada a una sua trasformazione in luogo di culto islamico. Stati Uniti e Ue hanno lanciato appelli affinché Santa Sofia resti un museo, insieme ai massimi esponenti della chiesa ortodossa mondiale.
Erdogan ha replicato che si tratta di una questione di “sovranità nazionale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kazakistan: Cina mette in guardia, ‘polmonite sconosciuta’
Nuova malattia sarebbe più mortale del coronavirus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
11:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova “polmonite sconosciuta”, potenzialmente più mortale del coronavirus, ha ucciso oltre 1.700 persone finora quest’anno in Kazakistan e il numero di casi sta aumentando in modo significativo da metà giugno in tutto il Paese: lo ha reso noto l’ambasciata cinese in Kazakistan in una comunicazione diffusa ieri ai propri cittadini.
“Il dipartimento della Sanità del Kazakistan ed altre agenzie stanno eseguendo ricerche comparative e non hanno definito la natura del virus della polmonite”, si legge nella comunicazione, secondo quanto riporta la Cnn. In alcune aree del Paese, prosegue la nota, le autorità segnalano centinaia di nuovi casi al giorno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I principali focolai sono concentrati finora nelle regioni di Atyrau, Aktobe e Shymkent, che nel complesso registrano quasi 500 nuovi casi e oltre 30 pazienti in condizioni critiche.
Sempre secondo l’ambasciata, la malattia ha provocato 1.772 morti dall’inizio dell’anno – inclusi cittadini cinesi – di cui 628 solo il mese scorso.
“La malattia è molto più mortale del Covid-19”, sottolinea il comunicato. Secondo l’agenzia di stampa del Kazakistan, Kazinform, il numero di casi nella capitale Nursultan è più che raddoppiato a giugno rispetto allo stesso mese dell’anno scorso.
Intanto il Kazakistan continua a lottare contro il coronavirus. Secondo la Johns Hopkins University nel Paese si contano ad oggi 54.747 casi, inclusi 264 morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Israele, quasi 1.600 casi in 24 ore
Continua chiusura quartieri con focolai, non escluso lockdown
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
10:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovi dati preoccupanti sulla diffusione del coronavirus in Israele sono stati diffusi oggi dal ministero della Sanità. Il numero complessivo dei casi positivi è salito a 35.533, ossia 1.586 in più rispetto a ieri.
I malati sono adesso 16.651, di cui 438 ricoverati in ospedali mentre gli altri 16.213 sono in isolamento nelle proprie abitazioni o in appositi alberghi messi a disposizione delle autorità. Un mese fa i malati erano circa 3.000. In rianimazione sono ora 39 persone. I decessi sono nel frattempo saliti a 350.
Da stamane le autorità hanno provveduto a chiudere in alcune città (inclusa Gerusalemme) altri quartieri indicati come focolai di contagio. Nei giorni scorsi il ministro della Sanità, Yoel Edelstein, ha avvertito che se si arrivasse alla cifra di 2.000 contagi al giorno sarebbe opportuno imporre un nuovo lockdown nazionale.
Ieri il premier Benyamin Netanyahu ha peraltro ribadito che farà tutto il possibile per sventare quel provvedimento, a causa del suo prezzo elevato per l’economia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mo: Macron chiede a Netanyahu di rinunciare ad annessioni
Capo Eliseo, ‘nuocerebbe alle soluzioni di pace’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
10:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Emmanuel Macron ha chiesto al primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, di rinunciare a qualsiasi progetto di annessione dei territori palestinesi, un gesto che nuocerebbe alla pace, secondo il presidente francese citato da fonti dell’Eliseo.
Il capo dello stato francese “ha ricordato l’impegno della Francia per la pace in Medio Oriente” ed ha chiesto al premier israeliano “di astenersi dal prendere qualsiasi misura di annessione dei territori palestinesi. Ha sottolineato che una misura del genere sarebbe contraria al diritto internazionale e comprometterebbe la possibilità di una soluzione a due stati che prevede una pace giusta e duratura fra israeliani e palestinesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in Bulgaria reintrodotte restrizioni
Record di 330 contagi in 24 ore, altri tre decessi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
11:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità bulgare hanno deciso di reintrodurre alcune misure restrittive nel Paese per combattere il coronavirus, a causa del sensibile aumento dei contagi negli ultimi giorni.
È in vigore da oggi un’ordinanza del ministero della Sanità, secondo la quale si terranno senza pubblico tutti gli eventi sportivi al chiuso e all’aperto. Sono vietate feste e cerimonie con oltre 30 persone. Sono chiusi di nuovo al pubblico i locali notturni e le discoteche, mentre i locali di svago all’aperto potranno funzionare a capienza dimezzata.
In Bulgaria nelle ultime 24 ore sono stati registrati 330 nuovi casi di coronavirus (dei quali 140 a Sofia) a seguito di 3.686 test diagnostici effettuati. Si tratta di un record assoluto dall’inizio dell’epidemia nel Paese balcanico. Il bilancio complessivo dei contagi sale così a 6.672. Si registrano tre nuovi decessi, il totale sale a 262 vittime. Sono in quarantena 23.374 persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: da oggi viaggi e rientri in Gb senza quarantena
Lista allungata a 75 Paesi inclusa Italia. Scozia esclude Spagna
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
10 luglio 2020
12:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fine dell’obbligo di quarantena in vigore da oggi nel Regno Unito per tutte le persone in arrivo o in rientro da decine di Paesi, inclusa l’Italia. La revoca della misura, il cui annuncio era stato formalizzato una settimana fa dal ministero dei Trasporti con grande sollievo delle compagnie aeree e il turismo, mette fine per i viaggiatori di una lista di nazioni, indicate in questa fase come “a basso rischio” d’importazione di contagi da coronavirus, all’isolamento obbligatorio di 14 giorni imposto dal governo di Boris Johnson a tutti i visitatori – salvo limitatissime eccezioni per alcune categorie come diplomatici o trasportatori di generi essenziali – dall’8 giugno. Pena multe da mille sterline, peraltro inflitte nella realtà in queste settimane soltanto in rarissimi casi.
La lista degli Stati di provenienza esentati, inizialmente 59, si è nel frattempo allungata a 75. Restano però esclusi, e quindi soggetti alla quarantena, Paesi come Usa, Cina, Russia, India, Brasile, Canada e, in Europa, Svezia o Portogallo. La Spagna, inserita in origine, è stata tagliata fuori dalle sole autorità locali della Scozia – allineatesi in questi giorni al pari di Galles e Irlanda del Nord al via libera del governo Johnson, valido nell’annuncio iniziale per l’Inghilterra – a causa dei nuovi focolai che vi si sono registrati. Mentre un ripensamento è stato deciso temporaneamente anche per gli arrivi dalla Serbia, cancellati alla fine dall’esenzione – ma per l’intero Regno – a causa di allarmi analoghi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: funerali di Vera Lynn, tornano a volare gli Spitfire
Omaggio aereo per esequie ufficiali icona canzoni di guerra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
10 luglio 2020
14:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una processione di popolo e un sorvolo di vecchi aerei ricopertisi di gloria contro la Germania nazista nei cieli della Battaglia d’Inghilterra hanno suggellato oggi nell’East Sussex il funerale di Vera Lynn: leggenda della canzone britannica e simbolo sorridente quanto inossidabile d’incoraggiamento alla gente britannica al tempo della Seconda guerra mondiale, morta il 18 giugno a 103 anni nel cordoglio dell’intero Regno Unito, dalla regina in giù.
La voce di ‘We’ll meet again’ (Ci incontreremo ancora) – brano bellico celeberrimo, struggente eppure ottimista, tornato in voga come colonna sonora del Regno anche in questi mesi di coronavirus e di lockdown tanto da essere evocato dalla stessa Elisabetta II a mo’ di sprone in un messaggio alla nazione – ha ricevuto l’estremo saluto in grande stile ora che le restrizioni della pandemia si sono allentate. Le esequie si sono tenute a Ditchling, dove dame Vera si era ritirata nel verde del sud dell’Inghilterra e dove è spirata, dopo aver fatto beneficenza sino all’ultimo. La sua più recente apparizione in video era stata registrata a fine marzo per sollecitare di nuovo i connazionali a non abbattersi, stavolta di fronte al Covid-19.
A margine delle esequie, il sorriso iconico di Vera Lynn e il testo di We’ll Meet Again sono stati proiettati sulle Bianche Scogliere di Dover (da lei pure cantate in un altro motivo di successo): visibili dalla costa, da varie imbarcazioni in navigazione nella Manica e da aerei in volo nella zona.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco di Seul, trovato biglietto in cui chiede scusa
‘Ringrazio tutti quelli che hanno fatto parte della mia vita’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un biglietto di scuse “a tutte le persone che sono state nella mia vita” è stato trovato a casa del sindaco di Seul, Park Won-soon, scomparso nel pomeriggio di ieri dalla sua residenza e ritrovato cadavere poche ore dopo dalla polizia a Mount Bugak, tra le montagne a nord della capitale sudcoreana.
La polizia sta ancora indagando sulle cause della morte e solo l’autopsia dirà se si sia trattato di suicidio ma la nota trovata dagli inquirenti lascia pochi dubbi. “Mi scuso con tutti e ringrazio tutti coloro che hanno fatto parte della mia vita”, scrive il sindaco che chiede di essere cremato e che le sue ceneri siano disperse sopra le tombe dei suoi genitori.
Il politico potrebbe, infatti, non aver retto l’umiliazione per un’accusa di molestie sessuali da parte di un’impiegata della municipalità di Seul. Caso sul quale ieri sera sarebbe dovuto andare in onda un programma tv.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Recovery Fund: Costa, serve mentalità aperta per accordo
Premier portoghese a colloquio con la danese Frederiksen
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 luglio 2020
14:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo parlare di più per costruire ponti e arrivare al Consiglio europeo del 17-18 luglio con una mentalità aperta per un accordo”. Così su Twitter il primo ministro del Portogallo, Antonio Costa, dopo una “conversazione amichevole con la premier danese, Mette Frederiksen”. La Danimarca è tra i quattro Paesi frugali restii all’intesa. Il colloquio, ha aggiunto Costa, è stato “importante per comprendere i punti di vista reciproci” sul Recovery Fund.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Vucic, irresponsabile manifestare con epidemia
‘Proteste non hanno nulla che fare col covid’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
14:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le manifestazioni e le proteste sono sempre consentite in Serbia, ma organizzarle in presenza di una epidemia è la dimostrazione di una irresponsabilità incredibile. Lo ha detto il presidente Aleksandar Vucic con riferimento alle dimostrazioni antigovernative degli ultimi tre giorni a Belgrado e in altre città del Paese.
Martedì e mercoledì le manifestazioni, cominciate pacificamente, sono sfociate in violenti scontri con la polizia, mentre ieri sera i raduni sono stati pacifici e non si sono registrati incidenti.
Non è normale, ha affermato Vucic, che si partecipi a assembramenti di migliaia di persone con il pericolo reale di contagiarsi l’uno con l’altro. Da oggi peraltro a Belgrado, principale focolaio del Paese, sono in vigore nuove restrizioni che vietano i raduni con più di dieci persone al chiuso e all’aperto.
Le proteste e le manifestazioni non sono mai state un problema per lui – ha affermato Vucic, secondo il quale da anni a Belgrado vi sono raduni e dimostrazioni di protesta pressochè ogni giorno. La Serbia è un Paese libero e democratico e si può fare tutto. “Ma è assolutamente irresponsabile per la salute delle persone lanciare appelli a manifestare in questa situazione di epidemia”. E la polizia, ha aggiunto, non interviene mai se non si registrano atti di violenza e attacchi gratuiti al parlamento.
Ieri sera tutto si è svolto pacificamente e la polizia non si è vista – ha osservato il presidente che ha invitato i cittadini a restare a casa. Vucic ha quindi ribadito che le proteste non hanno nulla a che fare con la situazione sanitaria e il coronavirus, ma sono organizzate da persone interessate a prendere il potere con la violenza e gli scontri di piazza. “Il potere si conquista con le elezioni. Potete protestare quanto volete, ma lo si faccia quando sarà passata l’epidemia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Recovery Fund: Rep.Ceca, serve distribuzione giusta per noi
Premier Babis ha ribadito a Merkel no a criterio disoccupazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 luglio 2020
14:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La cancelliera” Angela Merkel “è determinata ad approvare presto il pacchetto” sul Recovery Fund. “Va bene, ma le ho detto che deve essere” una proposta “giusta per noi”. Lo ha scritto su Twitter il premier ceco Andrej Babis al termine di una videoconferenza durata venti minuti con Merkel. “Ho accennato più volte che il criterio della disoccupazione negli ultimi 5 anni” previsto dalla Commissione Ue “per la distribuzione dei fondi non va bene per noi”, ha scritto Babis. Praga sta ora “valutando” la nuova proposta presentata oggi dal presidente del Consiglio europeo, Charles Michel e vuole “ottenere il massimo” perché, ha spiegato, “abbiamo bisogno di quei soldi per investire”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Trump vola in Florida nel cuore della pandemia
Nelle prossime ore nella contea di Miami diventata hot spot
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 luglio 2020
14:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump vola in Florida, al centro di una delle zone focolaio della pandemia. Il presidente americano nelle prossime ore sara’ nella contea di Miami, in una zona divenuta hot spot con un incremento dei contagi vertiginoso nelle ultime settimane. Trump arrivera’ prima a Doral, non lontano dal suo golf club, per visitare lo Us Southern Command e partecipare a un incontro con alcuni rappresentanti venezuelani. Poi si spostera’ a Hillsboro Beach per un evento di raccolta fondi prima di tornare a Washington.
Polemiche per le risorse locali spese per la visita del presidente e tolte alla lotta alla pandemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia, Erdogan: ‘Santa Sofia torna moschea’
Annunciata ufficialmente la riconversione del monumento. Consiglio di Stato annulla il decreto del 1934 che la rese museo
e
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
10 luglio 2020
20:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato la riapertura ufficiale di Santa Sofia come moschea, dopo la decisione del Consiglio di stato turco che ha annullato il suo status di museo. “È stato deciso che Santa Sofia sarà posta sotto l’amministrazione della Diyanet”, l’autorità statale per gli affari religiosi, che gestisce le moschee della Turchia, “e sarà riaperta alla preghiera” islamica, si legge nel decreto, firmato da Erdogan e diffuso sul suo profilo Twitter. La decisione è già stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale.
Il Consiglio di Stato turco ha annullato il decreto del 24 novembre 1934 dell’allora presidente Mustafa Kemal Ataturk che trasformava Santa Sofia in un museo.
La decisione della 10/ma sezione del massimo tribunale amministrativo di Ankara è stata presa all’unanimità. I giudici hanno accolto il ricorso presentato nel 2016 da un piccolo gruppo islamista locale, l’Associazione per la protezione dei monumenti storici e dell’ambiente. Secondo le motivazioni rese note, l’edificio apparterrebbe a una fondazione religiosa che l’avrebbe eredito dal sultano ottomano Maometto II, che nel 1453 conquistò Costantinopoli e convertì Santa Sofia da chiesa in moschea. Per i giudici sarebbe quindi illegittimo destinare il complesso a un uso diverso da quello allora definito di luogo di culto islamico.
Santa Sofia sarà riaperta al culto islamico dalla preghiera del venerdì del 24 luglio, ha annunciato Erdogan nel suo discorso alla nazione, sostenendo che la riconversione in moschea del monumento simbolo di Istanbul è un “diritto sovrano” della Turchia.
Secondo Atene, la decisione del Consiglio di stato turco è “una provocazione al mondo civilizzato”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: pub in Gb riaprono, anche Galles annuncia l’ok
Governo locale laburista s’allinea a Londra dopo Scozia e Ulster
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
10 luglio 2020
15:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa all’attesissima riapertura dei pub nel Regno Unito, fra le misure di progressivo rilassamento delle restrizioni imposte per oltre tre mesi dal lockdown a causa del coronavirus, nonostante qualche polemica sulle immagini di affollamenti e imprudenze da parte dei primi avventori il fine settimana scorsa a Londra e altrove. Il via libera annunciato a inizio luglio per l’Inghilterra dal governo centrale Tory di Boris Johnson è stato già seguito da quello delle autorità locali dell’Irlanda del Nord e, dal 15 luglio, del governo locale scozzese guidato dall’indipendentista Nicola Sturgeon. Oggi è arrivata infine la luce verde da quello laburista al potere in Galles, il più cauto di tutti, il cui first minister regionale, Mark Drakeford, l’ha promessa tuttavia non prima del 3 agosto e a patto che altri esercizi – caffè, ristoranti, hotel, autorizzati alla ripresa in loco la settimana entrante – non facciano registrare nuove impennate nell’epidemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Volo MH17: l’Olanda porta la Russia davanti a Corte europea
Il volo fu abbattuto nei cieli dell’Ucraina nel 2014
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
15:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Olanda porterà la Russia davanti alla Corte europea dei Diritti dell’Uomo “per il suo ruolo nella distruzione del volo MH17” abbattuto nel 2014 nei cieli dell’Ucraina. Lo ha comunicato il governo olandese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: nuove limitazioni a S.Sepolcro Gerusalemme
Ingresso consentito solo per funzioni e massimo 19 persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
17:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuove limitazioni per l’accesso al Santo Sepolcro a Gerusalemme a causa della crescita dei casi di coronavirus in Israele. Secondo le recenti disposizioni del ministero della salute israeliano – ha spiegato il Custode di Terra Santa padre Franceso Patton – l’accesso al Luogo Santo è consentito solo per le funzioni e solo con al massimo 19 fedeli, compresi gli officianti.
Distanziamento, uso delle mascherine e del gel disinfettante sono le regole da osservare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bachelet (Onu), in Libano situazione quasi fuori controllo
Con la crisi economica i più vulnerabili rischiano la fame
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
18:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione in Libano, paese afflitto dalla peggiore crisi economica della sua storia, “sta rapidamente sfuggendo al controllo”. E’ l’avvertimento lanciato dall’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet. Alcuni dei libanesi più vulnerabili “rischiano la fame a causa di questa crisi”, ha dichiarata in una nota, aggiungendo: “Dobbiamo agire immediatamente prima che sia troppo tardi”.
Bachelet ha fatto appello al governo e ai partiti affinché attuino “riforme urgenti” e soddisfino “i bisogni fondamentali della popolazione come cibo, elettricità, salute e istruzione”.
Il Libano sta vivendo la peggiore crisi economica della sua storia, aggravata dalla pandemia e da un delicato contesto politico, connotato tra le altre cose dalle tensioni tra i filo-iraniani Hezbollah e gli Stati Uniti. Negli ultimi mesi, decine di migliaia di libanesi sono stati licenziati o hanno subito tagli ai salari. La valuta nazionale è in caduta libera, così come il potere d’acquisto. I risparmiatori non hanno libero accesso ai loro soldi, le banche hanno imposto restrizioni draconiane ai prelievi e ai trasferimenti all’estero. Gli stessi leader libanesi sono accusati di trarre profitto da un sistema corrotto.
Tra i più vulnerabili ci sono circa 1,7 milioni di rifugiati, per lo più siriani, e 250.000 lavoratori migranti, che hanno perso il lavoro e sono senzatetto, ha affermato Bachelet. “È importante in questi tempi difficili rivalutare il modo in cui trattiamo i migranti”, ha affermato, chiedendo la protezione di tutti “indipendentemente dalla loro origine o status”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ghislaine nega accuse, ‘liberatemi, rischio contagio’
Le exi Epstein è in carcere a Brooklyn
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 luglio 2020
19:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Incriminazioni prive di senso”: cosi’ i legali di Ghislaine Maxwell, la donna britannica accusata di essere la complice di Jeffrey Epstein, respingono ogni addebito relativo ad abusi sessuali su minori e al reato di falsa testimonianza. Nei documenti presentati presso la corte di Manhattan si chiede quindi che la donna sia rilasciata dietro cauzione, anche in virtu’ del fatto – si legge – che la detenuta restando in carcere rischia di contrarre il coronavirus. Ghislaine, 58 anni, dopo l’arresto nel suo rifugio in New Hampshire e’ stata reclusa in un carcere federale di Brooklyn.
Gli inquirenti hanno giustificato l’arresto con l’alto rischio di una fuga della donna che dovrebbe rimanere in carcere fino al processo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia:Santa Sofia transennata prima di annuncio su moschea
Per evitare manifestazioni e assembramenti dopo la decisione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
10 luglio 2020
14:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità turche stanno transennando in questi minuti il piazzale davanti all’ingresso di Santa Sofia a Istanbul, in attesa dell’imminente annuncio della decisione del Consiglio di stato turco sulla sua possibile riconversione in moschea. L’area antistante il monumento simbolo di Istanbul è stata interdetta per evitare eventuali manifestazioni e assembramenti di cronisti e curiosi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Naya Rivera e la maledizione di Glee
Dispersa l’attrice che era in barca con il figlio di 4 anni, bimbo è illeso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 luglio 2020
08:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non parlate della maledizione di ‘Glee'”, hanno implorato i fan dopo la scomparsa di Naya Rivera, la 33enne star della serie, scomparsa ieri e forse annegata, in un lago artificiale della California dove aveva portato il figlio di quattro anni a fare un giro in barca.
“Speriamo per il meglio, ma ci prepariamo al peggio”, ha detto il vice-sceriffo della Ventura County, Chris Dyer, in una conferenza stampa in cui ha parlato di un “tragico incidente”. Dopo aver debuttato a soli quattro anni nella sitcom “Royal family”, Naya è diventata famosa per aver recitato per sei stagioni (e ben 113 episodi) nel ruolo di Santana Lopez, una delle cheerleader della McKinley High School al centro di “Glee”, il musical fenomeno televisivo andato in onda sulla Fox dal 2009 al 2015.
Ieri l’attrice aveva affittato una barca per portare il figlio Josey a nuotare sul lago Piru non lontano da Los Angeles.
Le ricerche erano cominciate quando, scadute le tre ore del noleggio, il proprietario della barca si era messo in allarme.
Era stato trovato il bambino, addormentato e illeso, con addosso un giubbotto salvagente: “Eravamo andati a nuotare. Mamma non è tornata”, avrebbe detto il ragazzino. Lake Piru è profondo a tratti fino a 13 metri e il fondale è coperto di detriti. Alla vigilia della scomparsa Naya aveva pubblicato su Twitter una foto di lei e del figlio con la scritta “Solo noi due”: sotto al post si sono moltiplicati i messaggi dei fan sotto l’hashtag #PrayingfForNaya.
L’attrice e il padre del piccolo, l’attore Ryan Dorsey, hanno divorziato nel 2018 e condividono la custodia del bimbo. Naya faceva tutto per Josey e aveva dedicato al figlio una linea di abbigliamento “gender neutral” da lei fondata.
“E’ una persona vera con una famiglia reale. Smettete di paragonarla a Cory e a Mark. Smettete di parlare della maledizione di Glee”, ha protestato una fan su Twitter ma non è da oggi che, a dispetto della trama all’insegna dell’ottimismo, sulla serie cult per teenager sembra incombere un’aura negativa: nel 2013 il canadese Cory Monteith, che interpretava la parte di Finn Hudson, è morto per overdose di droghe e alcol in un hotel di Vancouver. Tre mesi dopo un aiuto regista, Jim Fuller, è rimasto vittima nel sonno di un attacco di cuore. Nel 2014 l’assistente alla produzione Nancy Motes, la sorella di Julia Roberts, si era tolta la vita. Nel 2018, infine, un altro protagonista, Mark Salling, con cui Naya aveva avuto una relazione tra il 2017 e il 2010, si era impiccato a Los Angeles un anno dopo essere stato riconosciuto colpevole di possesso di pornografia infantile.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La presidente della Bolivia Jeanine Anez positiva al virus
Dopo Bolsonaro è il secondo capo di Stato contagiato in America latina. Record di casi negli Usa, oltre 65mila in 24 ore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
19:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLIVIA –  La presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Anez, ha rivelato di essere risultata positiva ad un test del Covid-19 e di essersi immediatamente posta in isolamento. In un video diffuso attraverso le reti sociali Anez, insediatasi il 12 novembre 2019 dopo le dimissioni di Evo Morales, ha sottolineato che “con tutti i miei collaboratori abbiamo lavorato a favore delle famiglie dei boliviani per un lungo periodo, e siccome molti di loro sono risultati positivi, mi sono sottoposta ad un test che ha confermato che anche io lo sono”. “Adesso – ha aggiunto – resterò in quarantena per 14 giorni e poi vedremo quali saranno le mie condizioni”. Anez è il secondo capo dello Stato contagiato in America latina dopo il brasiliano Jair Bolsonaro.  Il ministro della Difesa Luis Fernando López ha assunto ad interim la guida del ministero della Sanità dopo che la titolare di questo, Eidy Roca, è risultata positiva che lei al coronavirus. Lo riferisce il portale di notizie Erbol. Nel suo primo intervento in qualità di ministro ad interim della Sanità, López ha rivolto un appello alla popolazione ad essere disciplinata nel contrasto della pandemia, adottando scrupolosamente le raccomandazioni di biosicurezza.
VENEZUELA- Diosdado Cabello, considerato il numero due del chavismo in Venezuela, ha confermato di essere risultato positivo al test per il coronavirus. “Cari compagni e compagne, vi informo che dopo aver realizzato i test corrispondenti, sono risultato positivo a Covid-19”, ha riferito sul social network Twitter. Cabello, primo vicepresidente del Partito socialista unito del Venezuela (Psuv) al potere e presidente dell’Assemblea nazionale costituente chavista, ha affermato di essere “già in isolamento, sottoposto al trattamento indicato” per la malattia. “Vinceremo”, ha dichiarato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Anche il presidente Nicolas Maduro ha confermato che Cabello è risultato positivo al coronavirus, riportando che “è già in cura, è a riposo e sta bene” e trasmettendogli “tutta la solidarietà e positività, il Venezuela è con Diosdado”. Il presidente ha inoltre riferito che anche Omar Prieto, governatore dello stato di Zulia, è risultato positivo al Covid-19. Il Venezuela ha registrato finora 8.010 casi confermati per la pandemia con 75 morti, secondo i dati ufficiali.
STATI UNITI – Nuovo record di contagi negli Stati Uniti: oltre 65 mila in 24 ore secondo i dati della Johns Hopkins University. In totale i casi sono 3,11 milioni, le vittime oltre 133 mila. In Florida una ragazzina di 11 anni è morta a causa del coronavirus: secondo quanto riporta la Cnn, che cita il dipartimento della Sanità dello Stato, si tratta del quarto minorenne che perde la vita in Florida in seguito al virus. La bambina, di cui non è stata rivelata l’identità, viveva nella contea di Broward. La settimana scorsa era morto un bambino di 11 anni nella contea di Miami-Dade county e prima di lui erano deceduti una ragazzina di 16 anni nella contea di Lee e un 17enne nella contea di Pasco.
BRASILE – Il Brasile ha registrato ulteriori 1.220 decessi e 42.619 contagi nelle ultime 24 ore, hanno comunicato il Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e il ministero della Sanità. Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 1.755.779, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 69.184. In leggera flessione (3,9%) il tasso di letalità (ovvero la percentuale di decessi rispetto al numero di malati), mentre l’indice di mortalità si attesta a 32,9 persone ogni 100 mila abitanti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MESSICO – Il Messico ha registrato un nuovo record giornaliero di contagi da Covid-19, con 7.280 nuovi casi nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Con questi, il totale dei casi accertati in Messico dal 28 febbraio ad oggi è di 282.283, 33.526 i decessi poiché il primo caso è stato registrato nel paese il 28 febbraio. Il numero di nuovi decessi nelle ultime 24 ore è 730. Tuttavia, nonostante il record di casi in una sola giornata, le autorità sanitarie rilevano che la tendenza generale è al ribasso sia per per contagi che per i decessi, nonostante le riaperture in atto dal mese scorso.
HONG KONG – Il governo di Hong Kong ha deciso di anticipare a lunedì prossimo la chiusura delle scuole per la pausa estiva nell’ex colonia britannica a causa di una nuova fiammata di casi di coronavirus: lo ha reso noto oggi il ministro dell’Istruzione, Kevin Yeung. Ieri nella metropoli sono stati registrati 34 contagi trasmessi a livello locale.
RUSSIA – La Russia ha ufficialmente superato gli 11.000 decessi provocati dal Covid-19. Secondo i dati del centro operativo russo anticoronavirus, le vittime del nuovo virus nel Paese dall’inizio dell’epidemia sono in totale 11.017, di cui 174 deceduti nel corso dell’ultima giornata. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 6.635 nuovi contagi, che fanno salire a 713.936 il totale dei casi finora accertati. I guariti sono 7.752 nelle ultime 24 ore e 489.068 in tutto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diego De Silva, non credo in retorica del dolore
A Polignano con nuovo romanzo in cui Malinconico ha il cancro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
09:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘I VALORI CHE CONTANO’, DIEGO DE SILVA (EINAUDI)  – Sta tutto nel sottotitolo, ‘avrei preferito non scoprirli’, il senso del nuovo romanzo di Diego De Silva, ‘I valori che contano’ (Einaudi) dove l’avvocato Vincenzo Malinconico si ammala di cancro, ma continua a fare la sua vita e non abbandona la leggerezza. “Il sottotitolo è una specie di sberleffo al luogo comune secondo il quale è nelle tragedie che si scoprono i valori della vita. Dal cancro non si impara nulla, si impara la fragilità e precarietà della vita. Ci si può arrivare per altri versi” dice De Silva, al Festival Il Libro Possibile di Polignano a mare (Bari) che si concluderà l’11 luglio, con il suo romanzo a cui ha pensato mentre era in ospedale per gli accertamenti e l’impostazione della cura per un linfoma, scoperto fortunatamente all’inizio, da cui è guarito.
“La malattia è un’emergenza in cui la vita ti si rivolta contro e devi imparare ad affidarti alla scienza. Ti metti nelle mani di chi ti dice questo è quello che possiamo fare. Non è una semplice vicenda personale, riguarda tutti” racconta lo scrittore. “Avevo intenzione di scrivere un libro. Poi, da un giorno all’altro mi sono trovato in ospedale con un linfoma, scoperto per fortuna nel nascere e quindi sono riuscito a trovare una cura e a guarire. In quei giorni, mentre facevo gli accertamenti, Malinconico, che per me è una specie di voce, una tonalità musicale, mi faceva battute nell’orecchio e ho deciso ‘ il prossimo libro te lo scrivi tu’. Spero di averlo raccontato con un po’ di leggerezza. Il limite del tumore è che il ragionamento è drammatico. Ci sono pagine commoventi però la voce di Malinconico riesce ad alleggerire questo tema. E’ sempre il doppio binario di Maliconico, legale e sentimentale” racconta De Silva.
Così come non crede che con il cancro si scoprano i valori della vita, De Silva, 56 anni, è convinto che non si diventi migliori dopo la pandemia. “E’ una bufala che il Covid 19 ci avrebbe resi migliori come paese. Come collettività dovremmo fare in modo che quello che è successo serva a qualcosa, ma l’impressione è che complessivamente ci sia un senso di rimozione collettiva, la gente vuole dimenticare questa lunga carcerazione domestica” dice lo scrittore al suo quinto libro con Malinconico e applaude a “realtà come Il Libro Possibile, non poteva esserci titolo più azzeccato in questo momento, che cercano ostinatamente di resistere”.
Al di là della retorica del dolore che ti fa scoprire i valori della vita” per lo scrittore “conta quello che fai tu, le responsabilità che ti assumi e che dovresti avere anche prima. Non devi aspettare di farti male”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ma quali sono i valori che contano? “Sono quelli a cui tutti vorremmo ispirarci: l’amore, l’amicizia, la solidarietà, la responsabilità di quello che fai che riguarda anche le persone che non conosci”.
Nel romanzo la vicenda del tumore per Malinconico “non è centrale, continua a fare la sua vita anche nella malattia. Oggi si guarisce nel 60-70% dei casi per i linfomi” spiega lo scrittore che sta lavorando alla sceneggiatura di una serie tv su Malinconico per la Rai. “Se tutto va bene per Rai1 o Rai2. Non sappiamo ancora chi sarà il regista” annuncia.
E della fortuna che ha avuto Malinconico, l’avvocato delle cause perse e dei disastri sentimentali, che nel corso dei cinque libri è invecchiato, lo scrittore dice: “Piace tanto perché ha dei limiti e non li nasconde e fa ridere in maniera non stupida. Da lettore amo i libri che fanno ridere e pensare e sono pochi, un po’ come Woody Allen, ti fa ridere perché è intelligente” dice a poche ore dall’incontro con il pubblico del festival nella nuova location del Lungomare Colombo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Recovery fund: la proposta di Michel conferma 750 miliardi
Mantenuti 500mld trasferimenti a fondo perduto e 250 di prestiti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 luglio 2020
11:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, propone di mantenere intatta l’entità del Recovery Fund, a 750 miliardi di euro, e di confermare la proporzione tra trasferimenti a fondo perduto e prestiti, rispettivamente 500 e 250 miliardi. Lo ha spiegato lo stesso Michel presentando la proposta negoziale per raggiungere un accordo sul Recovery fund ed il bilancio Ue 2021-2027, al vertice del 17 e 18 luglio. Il presidente del Consiglio europeo ha anche spiegato che nella proposta c’è “un bilancio europeo per il 2021-2027 di 1.074 miliardi. Ed i rimborsi (un meccanismo di correzione per la contribuzione) verranno mantenuti per Germania, Austria, Danimarca, Olanda e Svezia”. La proposta all’1,07% è un compromesso tra l’1,09% avanzato a febbraio e la richiesta dei Paesi Frugali (Olanda, Danimarca, Austria e Svezia) all’1,05%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Siria, primo caso nella martoriata Idlib
Si teme il collasso,area sovraffollata e indebolita dalla guerra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
17:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il coronavirus è arrivato anche a Idlib, città nel nord-ovest della Siria, al confine turco, martoriata da anni di guerra civile. Con il rischio di precipitare verso un nuovo disastro. Un medico di 30 anni, rende noto il Guardian, aveva chiesto di essere testato dopo aver manifestato i sintomi ed è risultato positivo. E quasi certamente non sarà l’unico caso. Per ora coloro che sono entrati in contatto con lui sono stati testati e si sono autoisolati e l’ospedale è stato temporaneamente chiuso.
Già a marzo l’Oms aveva inviato un team per condurre dei test in un’area potenzialmente esplosiva: su tre milioni di abitanti, oltre un milione ammassati in tende e alloggi di fortuna, tra malnutrizione e malattie, con un sistema sanitario decimato, a causa di anni di guerra e raid condotti dai governativi e dagli alleati russi contro quella che è rimasta l’ultima roccaforte dei ribelli.
Le autorità locali, nel frattempo, hanno chiuso le scuole.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Oms, possiamo ancora controllare l’epidemia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
21:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ancora possibile tenere l’epidemia di coronavirus sotto controllo. Lo ha affermato l’Organizzazione mondiale della Sanità rispondendo a domande durante il consueto briefing.

Piemonte tutte le notizie in tempo reale! Sempre aggiornate! - Seguile!
Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 20 minuti

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:05 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

ALLE 21:06 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Treno travolge camion in Ossola, nessun ferito
L’incidente al passaggio a livello di Ornavasso
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
ORNAVASSO
09 luglio 2020
17:05
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Un camion rimasto bloccato sui binari è stato travolto da un treno del gruppo Hupac sulla linea ferroviaria Domodossola-Novara. L’incidente, senza feriti, è avvenuto al passaggio a livello di Ornavasso, nella Bassa Ossola.
Dalla prime ricostruzioni il camion sarebbe rimasto bloccato tra le sbarre del passaggio a livello. L’autista, visto arrivare il treno. si è messo in salvo. Inevitabile l’impatto: il treno Hupac ha travolto il camion e si è fermato, senza deragliare, diverse decine di metri dopo. Sul posto la polizia ferroviaria per i rilievi, La linea è interrotta.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Regione conferma, da domani bus e treni a pieno carico
La novità riguarda le linee extraurbane ma anche i taxi
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
15:50
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Da venerdì 10 luglio corse a pieno carico in Piemonte: sulle linee extraurbane di treni, autobus di linea e turistici, sui taxi e nel trasporto con conducente i posti saranno tutti utilizzabili. Non dovrà però esserci nessun passeggero in piedi, le mascherine saranno obbligatorie e si dovrà porre attenzione alle norme igienico sanitarie. Ci saranno entrate e uscite separate, e sarà vietato usare il trasporto pubblico in presenza di sintomi di infezioni respiratorie acute.
Il tutto era stato definito nell’ordinanza firmata la scorsa settimana dal governatore Alberto Cirio, e la Giunta regionale ha approvato oggi le linee guida relative.
“La decisione – spiega l’assessore ai Trasporti, Marco Gabusi – deriva dal mancato intervento del Governo, chiesto più volte, di armonizzare il trasporto pubblico in tutte le Regioni. Le differenti interpretazioni hanno infatti provocato incomprensioni e disagi. Sulla base delle esigenze che potranno manifestarsi, la Regione potrà dare indicazioni più restrittive o ulteriori interpretazioni”.
Le linee guida prevedono la disinfezione dei mezzi almeno ogni fine corsa di andata/ritorno. Il ricambio dell’aria deve essere assicurato in modo costante, predisponendo in modo stabile l’apertura dei finestrini, qualora possibile, e di altre prese di aria naturale mediante l’apertura prolungata delle porte nelle soste. Sui treni, si suggerisce di eliminare la temporizzazione di chiusura delle porte esterne alle fermate.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Open Valley Valsusa sbarca a Bussoleno
Screening epidemiologico esteso alla bassa valle
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 luglio 2020
18:33
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto ‘Open Valley Valsusa’ sbarca a Bussoleno. Lo screening epidemiologico in corso alle Baite di Oulx, dal 22 luglio trova anche una sede in bassa valle.
“Capire come si è mosso il virus sul nostro territorio era un obiettivo che come Unione ci eravamo dati. Grazie alla disponibilità degli amici dell’Alta Valle Susa che hanno attivato il progetto ‘Open Valley’ siamo riusciti ad estendere la loro esperienza sul nostro territorio – commenta il presidente dell’Unione Montana Valle Susa Pacifico Banchieri -.
Con il Comune di Bussoleno e il Comitato locale di Susa della Croce Rossa Italiana abbiamo individuato nel Polo Logistico di Protezione Civile di via Cascina del Gallo a Bussoleno il sito idoneo ad effettuare i test e partiremo il 22 luglio con in programma già tre mercoledì di seguito, vale a dire 22 e 29 luglio e poi il 5 agosto”.
Il progetto è coordinato da professor Paolo De Marchis. “Al momento ad Oulx hanno risposto al test 1.500 persone. Di queste il 74% sono persone residenti o che hanno passato il lockdown in alta Valle Susa e il 24% sono arrivate dalla Bassa Valle Susa o da Torino e un 2% da fuori Regione. Complessivamente sono risultati positivi al test sierologico solo il 5,21% ed in totale la percentuale di tamponi positivi al primo test risulta dello 0,26% vale a dire solamente 4 persone, mentre nessuno è risultato positivo al secondo tampone rifatto dopo 7 giorni.
Adesso con l’avvio della sperimentazione in Bassa Valle vedremo di capire meglio la circolazione del virus anche su questo territorio
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
‘Documentari per vederci meglio’ al Circolo del Risorgimento
Rassegna dei fratelli De Serio.Il cinema come mezzo per ‘capire’
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 luglio 2020
18:34
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Si intitola ‘Il piccolo cinema al Risorgimento. Documentari per vederci meglio’, e il suo cartellone di pellicole basate sulla realtà che stiamo vivendo, mantiene la promossa, ovvero aiuta ad entrare nel cuore di temi molto contemporanei, come il ritorno della povertà e l’immigrazione.
La rassegna, curata dai fratelli De Serio, animatori del Piccolo Cinema e anime dell’Associazione Antiloco, conta 4 film, dal 14 luglio al 2 agosto, ed è organizzata da alcuni anni in estate da quello che è un unicum a livello italiano, il Circolo Arci Risorgimento, nato nel 1945 grazie a operai e partigiani di Barriera di Milano, un pezzo di storia di Torino e dell’Arci, simbolo del quartiere.
Il 14 luglio viene proiettato ‘Fuori Tutto’, di Gianluca Matarrese, delicato ritratto della famiglia del regista, alle prese con la propria azienda indebitata, vincitore del premio miglior doc al Tff 2019; il 21 luglio ‘Babel’ girato dentro una comunità di richiedenti asilo; il 28 ‘Killing Time’ girato dentro un campo profughi greco; il 4 agosto ‘Selfie’ di Agostino Ferrente, vincitore del David di Donatello 2020 come miglior doc italiano.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Parco Conca Cialancia, sentieri resi più sicuri
Interventi eseguiti dalla Città Metropolitana
e
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 luglio 2020
19:19
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Anche quest’anno, come sempre all’inizio dell’estate, la Direzione Sistemi naturali della Città Metropolitana di Torino si occupa della manutenzione di uno dei suoi “gioielli alpini”, il Parco naturale di Conca Cialancia, con interventi di vario genere, i più significativi dei quali garantiscono la percorribilità e la sicurezza dei sentieri. L’attività questa volta si è concentrata sui sentieri 201 e 202 dell’ampia rete escursionistica, inclusi nel Patrimonio escursionistico regionale.
Sviluppandosi in zone umide e boscose, i sentieri richiedono quindi sistematici interventi di contenimento della vegetazione invasiva, rimozione delle piante cadute al suolo e abbattimento di quelle pericolanti, ripristino delle sponde franate. È in programma l’installazione di nuove vasche abbeveratoio in legno nei pressi del parcheggio del lago Lauson e del bivacco “Formaggino”, realizzato negli anni ’80 dai cantonieri dell’allora Provincia di Torino e attualmente utilizzato come base dalle Guardie Ecologiche Volontarie della Città Metropolitana. Sono anche in programma il rifacimento delle frecce indicative dei sentieri danneggiate dalla neve e l’installazione di nuove bacheche con pannelli illustrativi dell’ambiente naturale e dei sentieri del parco.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
A Bardonecchia Flor Estate domenica 12 luglio
Piante, eccellenze agricole e artigianato per giardino
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 luglio 2020
19:34
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Per il terzo anno consecutivo ‘Flor Estate’ si sposta in montagna e torna a Bardonecchia, nel cuore della Val di Susa piemontese. L’appuntamento è domenica 12 luglio, dalle 9 fino alle 19. Per l’occasione ad ospitare Flor sarà la centrale Piazza Statuto del borgo valsusino, che si trasformerà in un vero e proprio giardino grazie alla presenza di circa 70 espositori provenienti da tutta Italia: florovivaisti con le profumate eccellenze di stagione ma anche piccoli agricoltori e artigiani ceramisti per una festa all’insegna dei colori e della natura in tutte le sue forme.
Particolare attenzione sarà rivolta alle numerose tipologie di piante tipiche delle coltivazioni di montagna, tra cui l’immancabile Stella Alpina, e alcune vere e proprie chicche, come l’Artemisia absitium (l’assenzio per fare il vermouth) e l’Artemisia genipi (genepy). Oppure come i piccoli frutti, a cominciare dai mirtilli e i lamponi, senza dimenticare more e fragole.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
BlucinQue e Cirko Vertigo, in scena Vertigine di Giulietta
Prosegue tournee estiva a Moncalieri, Grugliasco e Mondovì
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 luglio 2020
19:36
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue la tournee estiva della compagnia blucinQue che, in collaborazione con la Fondazione Cirko Vertigo, ritorna a fare spettacolo con il pubblico in presenza. Da domani per tre giorni di fila andrà in scena Vertigine di Giulietta – Distance mode, uno spettacolo dove teatrodanza, circo contemporaneo e musica dal vivo si fondono per uno studio sulla perdita e sulla ricerca di equilibrio che oggi ha un nuovo focus, quello della distanza, da agire e sperimentare anche sulla scena per un percorso post lockdown.
Il 10 luglio, alle 20.30 l’appuntamento è presso Cascina Le Vallere, in corso Trieste 98, a Moncalieri. L’ingresso sarà libero fino all’esaurimento degli 80 posti disponibili. L’evento è stato realizzato con il contributo della Città di Moncalieri.
Eventuali prenotazioni sono effettuabili scrivendo alle seguenti mail: prolocomoncalieri@gmail.com e ufficio.cultura@comune.moncalieri.to.it. L’11 luglio è la volta di Grugliasco alle 21.45, all’interno del Parco Culturale Le Serre. Il biglietto è acquistabile al seguente link: https://www.vivaticket.com/it/biglietto/vertigine-di-giulietta/1 49625. La data di Grugliasco riceve il sostegno di Fondazione Piemonte dal Vivo. Infine la compagnia arriverà il 12 luglio a Mondovì, presso piazza Maggiore, a partire dalle 20.30.
All’evento, reso possibile dalla collaborazione con città di Mondovì, Fondazione Crc e Banco Azzoaglio, interverrà anche l’Academia Montis Regalis con i giovani musicisti dell’accademia, in occasione del primo Festival delle Accademie.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
‘Goletta dei laghi’, 4 punti ‘fortemente inquinati’
Due nel lago Maggiore, uno al piccolo di Avigliana e a Viverone
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 luglio 2020
20:23
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Quattro punti “fortemente inquinati” nei laghi piemontesi. E’ il risultato delle analisi condotte da Legambiente nel corso della campagna ‘Goletta dei laghi”. I campioni sono stati prelevati nei laghi Maggiore, Orta, Avigliana e Viverone. In tutti i casi le criticità riscontrate sono dovute a cattiva depurazione o scarichi illegali. Le zone ‘nere’ del lago Maggiore, secondo i risultati della campagna dell’associazione ambientalista, sono entrambe nel territorio di Arona (Novara), alla foce del torrente Vevera e del rio S.Luigi. Inquinato, ma meno seriamente, anche il punto presso lo sfioratore di Largo Marconi a Stresa (VCO) che, invece, gli scorsi due anni era dentro i limiti di legge. Gli altri 4 punti oggetto del campionamento di Legambiente, nel lago Maggiore, sono risultati entro i limiti di legge, a Lesa, Dormelletto e due a Verbania. L’analisi delle microplastiche disperse nell’acqua ha rivelato, nel lago Maggiore, nella campagna fatta nel 2019, 1,99 particelle per metro cubo di acqua filtrata. Negli altri tre laghi monitorati 6 punti, 2 sono risultati “molto inquinati”, nel lago di Viverone, presso lo scarico in via Provinciale 67, e nel lago piccolo di Avigliana, alla foce dl Rio Grosso.
In regola invece entrambi i punti del lago d’Orta. “Gli sforamenti registrati – commenta Giorgio Prino, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta – dicono che la qualità delle acque del Piemonte è ancora ampiamente migliorabile ed è necessario adottare piani per ridurre i prelievi e i carichi inquinanti, sia nei laghi che nei loro immissari, rispettando il deflusso minimo vitale delle acque e ricorrendo anche a misure come la riqualificazione e la rinaturalizzazione delle sponde, rendendo sempre più veri corridoi naturali”
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Teatro: debutta al Carignano ‘Una specie di Alaska’
Regia di Valerio Binasco nell’ambito rassegna Summer Plays
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
15:52
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Al Teatro Carignano di Torino martedì 14 luglio, alle 21, debutta la nuova coproduzione di Tpe – Teatro Piemonte Europa e Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale Una specie di Alaska di Harold Pinter, con la regia di Valerio Binasco e l’interpretazione di Sara Bertelà, Orietta Notari, Nicola Pannelli. Le scene e le luci sono di Jacopo Valsania e i costumi di Sandra Cardini. Lo spettacolo sarà replicato al Carignano fino a domenica 19 luglio, nell’ambito della rassegna Summer Plays. Sere d’estate al Teatro Carignano organizzata dal Teatro Stabile di Torino e da Tpe -Teatro Piemonte Europa.
L’Alaska è un incubo freddo e bianco dal quale si risveglia una ragazza rimasta in uno stato di torpore per trent’anni. A partire dalle testimonianze che il neuropsichiatra Oliver Sacks raccoglie in Risvegli, il Premio Nobel Harold Pinter scrive un dramma duro come una relazione scientifica e struggente come un mèlo. Valerio Binasco dirige questo brutale e commovente ritorno alla vita.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
In taxi con 400mila euro di hashish, tre
Nella notte a Torino, stupefacente era nascosto in un trolley
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
09:30
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Trasportavano in taxi 50 chili di hashish all’interno di un trolley. Tre persone, due uomini e una donna, sono state arrestate questa notte dai carabinieri di Torino.
I militari hanno notato due di loro scendere dal taxi con la valigia, che trasportavano a fatica in direzione di un residence nel centro di Torino. Il terzo complice è arrivato in loro soccorso per aiutarli nel trasporto. Una volta aperto il trolley, al suo interno c’erano i circa 50 chili di hashish, suddivisi in panetti da 500 grammi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri la droga, se venduta al dettaglio, avrebbe fruttato fino a 400 mila euro. Nella stanza dei tre, finiti in manette, sono stati trovati anche 3 mila euro in contanti.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Ossola festeggia a luglio il Natale
Il 12 luglio si ripete tradizione antica di quattro secoli
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
DOMODOSSOLA
10 luglio 2020
09:58
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Natale, in Ossola, si festeggia a luglio. Da quattro secoli ormai Vagna, piccolissima frazione di Domodossola (Vco), celebra la seconda domenica di luglio nella chiesa parrocchiale di San Brizio la Festa dül Bambin, la festa del Bambino, rito diffuso nel XV secolo dal francescano San Bernardino da Siena che ha trovato anche qui radici.
Le autorità ecclesiastiche di allora autorizzarono lo spostamento della festa per favorire gli emigrati, che rientrare in Ossola solo in piena estate. Una tradizione che ha resistito al tempo ed è arrivata fino ai nostri giorni.
L’appuntamento quest’anno è per il 12 luglio. Il momento culminante della festa, che dura tre giorni, è la Messa solenne della domenica con i canti natalizi e la processione dül Bambin che vede girare nelle strade del paese la portantina con la statua di Gesù bambino, opera realizzata nel 1730 allo scultore locale Bartolomeo Zanini Piroia.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Stop focolaio Covid in Rsa alessandrina
A metà giugno 21 ospiti e 11 dipendenti positivi,
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRIA
10 luglio 2020
10:04
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Emergenza rientrata alla Rsa Madonna del Pozzo di San Salvatore Monferrato. I tamponi effettuati nei giorni scorsi a ospiti e personale hanno dato tutti esito negativo. Il risultato, spiega Massimiliano Vacchina, direttore generale dell’Opera Diocesana Assistenza che controlla la Rsa, “non deve assolutamente portarci ad abbassare la guardia – rimarca Vacchina – ma certamente è la riprova del lavoro svolto con grande professionalità in questo delicato periodo”.
A metà giugno erano 21 gli ospiti, su 54, positivi al Covid-19, oltre a 11 dipendenti, tra Oss e infermieri, su una equipe di 38 persone. Gli anziani trasferiti per essere curati hanno sconfitto il virus e presto faranno ritorno nella struttura. “Purtroppo però 2 di loro non ce l’hanno fatta e si uniscono a 4 ricoverati in ospedale che ci hanno lasciato”. “Un particolare pensiero agli ospiti che purtroppo non ce l’hanno fatta, ai familiari e a chi ancora sta combattendo la battaglia in vista della completa guarigione”, conclude Vacchina.
Sul focolaio i carabinieri del Comando provinciale e del Nas di Alessandria hanno già nelle scorse settimane avviato accertamenti.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Embraco: lunedì manifestazione davanti a Tribunale di Torino
Sindacati, istituzioni intervengano con azioni concrete
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
10:04
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori ex Embraco oggi Ventures manifesteranno di nuovo lunedì davanti alla sede del Tribunale di Torino, in occasione della prima udienza per la richiesta di fallimento presentata dalla Procura della Repubblica. La manifestazione inizierà alle 14,30.
“È urgente supportare economicamente i 400 lavoratori, come più volte affermato anche dalla sindaca, Chiara Appendino, e da tutte le Istituzioni. I lavoratori devono avere sostegni economici fino a quando non ci sarà un reale e tangibile progetto industriale, che dia occupazione e lavoro, restituendo loro la dignità. I lavoratori chiedono di essere aiutati e di non essere abbandonati perché sono allo stremo”, spiegano Fim, Fiom e Uilm che chiedono alla sindaca della Città di Torino e alla Regione Piemonte “azioni concrete, intervenendo subito senza perdere altro tempo”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Foto ospedale Ogr vince concorso
Promosso da network europeo associazioni di fondazioni
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
10:30
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Con la foto ‘Le Officine della Salute di Torino’, scattata da Michele D’Ottavio all’ospedale temporaneo delle Ogr poche ore prima dell’apertura, la Fondazione Crt ha vinto a livello nazionale il concorso fotografico Focus: Philanthropy promosso da Dafne, il network europeo delle associazioni nazionali di fondazioni, in collaborazione con Acri e Assifero. La campagna, il cui tema è #holdingtogether, intende valorizzare il lavoro e il valore sociale delle fondazioni e degli enti filantropici di tutta Europa in tre ambiti di intervento: salute e povertà economica e sociale, ambiente e sostenibilità, cultura ed educazione.
La foto della Fondazione Crt accederà alla fase europea delle selezioni, che si concluderanno il primo ottobre, in occasione della Giornata europea delle Fondazioni e dei Donatori, con l’annuncio dei risultati. Le fotografie vincitrici saranno esposte al Pex Forum 2021, il convegno europeo che riunisce tutte le organizzazioni di supporto alla filantropia.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: niente bonus? infermieri Asti pronti a sciopero
Nursind, in centinaia stanno aspettando quanto promesso da Stato
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
ASTI
10 luglio 2020
10:32
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Gli infermieri di Asti sono pronti a dichiarare lo stato di agitazione e a scendere in piazza per scioperare se non verrà retribuito loro quel premio produttività promesso dal Governo per il lavoro svolto durante l’emergenza sanitaria. Lo dice il segretario provinciale del Nursind, Gabriele Montana. “Ad Asti, una delle province piemontesi più colpite dall’emergenza covid-19 – ricorda Montana – ci sono centinaia di infermieri che stanno aspettando quanto promesso dallo Stato, un piccolo segno di riconoscimento ottenuto a fatica per quanto fatto dal personale sanitario durante la pandemia”. Per queste ragioni da nord a sud gli infermieri di NurSind di tutta Italia erano già scesi in piazza per rivendicare i propri diritti anche con diversi flash mob.
“Leggiamo con stupore e incredulità le notizie che giungono dalla Regione Piemonte” aggiunge il segretario regionale Nursind, Francesco Coppolella. “Lo Stato chiarisca, la Regione pure”. “Nella riunione di domani mattina della Commissione Salute – dice l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte e coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, Luigi Genesio Icardi – chiederò agli assessori alla Sanità di tutte le Regioni di opporsi al provvedimento del Governo che di fatto impedisce di distribuire in busta paga le risorse aggiuntive già deliberate dalle Regioni”. VAI ALLA CRONACA  VAI ALL’ECONOMIA  VAI ALLA POLITICA

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Attività sindacale ai tempi Covid, protocollo Fiom Piemonte
Pronte le regole per assemblee, trattative e voto Rsu
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
13:29
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Assemblee, trattative, riunioni dei delegati, volantinaggio, elezioni delle Rsu: per consentire l’attività sindacale in sicurezza e garantire i diritti anche ai tempi del Covid la Fiom Piemonte ha messo a punto un protocollo che analizza gli scenari e indica, sulla base delle normative in vigore, le misure necessarie. Il testo “Valutazione del rischio e scenari per un protocollo sull’attività sindacale presso i luoghi di lavoro”, presentato in una videoconferenza, è stato definito con i medici Annalisa Lantermo e Ivo Pavan.
“E’ il primo protocollo in Italia. Lo stiamo presentando in via informale alle Unioni Industriali del Piemonte e lo condivideremo con le altre organizzazioni sindacali. Vogliamo contribuire alla lotta all’epidemia senza sopprimere le libertà dei lavoratori”, spiega Giorgio Airaudo della Fiom Piemonte. “In questi mesi – aggiunge Airaudo – non si è fatta attività sindacale, è stato tutto caricato sui delegati, le assemblee si sono quasi fermate tranne dove c’erano situazioni di emergenza.
Ci sono state notevoli difficoltà, molte riunioni si sono svolte attraverso piattaforme, ma poterle fare in presenza è fondamentale”.
“Noi non sappiamo cosa succederà dal punto di vista sanitario in autunno. Dobbiamo evitare due errori, non fare più l’attività sindacale e scivolare verso una sottovalutazione dei problemi sanitari”, dice Vittorio De Martino, segretario generale della Fiom Piemonte.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Teatro Regio, concerto per ringraziare personale sanitario
Schwarz, ripartiamo con musica immortale di Mozart
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
13:30
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Teatro Regio sta per riaprire le sue porte al pubblico per la stagione estiva, ma prima dell’estate ci sarà un’occasione speciale, carica di emozione, dopo mesi di chiusura forzata. “Non appena abbiamo avuto la possibilità di accogliere nuovamente in Teatro il pubblico, il nostro primo pensiero è andato a tutti coloro i quali con dedizione, impegno e passione nei mesi dell’emergenza hanno lavorato senza sosta per aiutare i malati di Covid-19.
Desideriamo porgere il nostro doveroso e sentito ringraziamento attraverso la musica immortale di Mozart”, spiega Sebastian Schwarz, sovrintendente e direttore artistico del Teatro Regio Torino Sabato 11 luglio 2020 alle ore 12 si terrà la Messa di Requiem in re minore K 626 di Wolfgang Amadeus Mozart, un concerto che sarà registrato per un prossimo progetto discografico. Sul podio dell’Orchestra e Coro del Teatro Regio sale per la prima volta il maestro Stefano Montanari, Andrea Secchi istruisce il Coro. Solisti: Golda Schultz (soprano), Katrin Wundsam (mezzosoprano), Martin Mitterrutzner (tenore) e Nahuel di Pierro (basso). Il concerto è dedicato e riservato esclusivamente al personale medico e sanitario e ai volontari impegnati nella lotta al Covid-19
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Fase 3: riaprono i cancelli del Pala Alpitour
Per le serate live dell’estate torinese, accessi limitati
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
15:47
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Riaprono i cancelli del Pala Alpitour per le serate più cool dell’estate torinese. Il giardino urbano che circonda la struttura accoglie l’ormai famosa Whitemoon, lounge bar-discoteca con dj set e serate a tema che inaugura questa sera 10 luglio (ore 21) il suo calendario con la serata VENERDI’ OVER 30. Nel rispetto delle linee guida imposte per il distanziamento sociale, gli accessi sono limitati. Per tale motivo, l’accesso al Whitemoon sarà consentito previa prenotazione tramite i link predisposti per ciascun evento (per maggiori informazioni: 345.5924860).
A partire da giovedì 16 luglio – dalle 19 alle 23 – apre al pubblico Show Tour, un nuovo spazio dedicato a piccoli show live all’ora dell’aperitivo sotto la firma di Mixto Events, ospitato all’ interno dell’elegante e immenso foyer affacciato sul parco di Piazza d’Armi (corso Sebastopoli 123). L’ingresso è libero fino al massimo di 200 persone, è consigliata la prenotazione del proprio tavolo via WhatsApp al numero 331.6194091 (verrà effettuata una registrazione secondo la normativa anti covid al momento dell’ingresso; la mascherina è obbligatoria fino al momento in cui si raggiunge il proprio posto).
Sia per Whitemoon che per Show Tour l’ingresso è da Corso Sebastopoli 123, da cancelli distinti con apposite segnaletiche.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Chiusura stamperia Miroglio, sindaco Alba tra i lavoratori
Carlo Bo “amareggiato e dispiaciuto per epilogo drammatico”
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
CUNEO
10 luglio 2020
13:43
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Alba (Cuneo) Carlo Bo questa mattina si è unito alla protesta di lavoratori e sindacati di fronte alla sede albese della Miroglio in via Santa Barbara, dopo l’annuncio lunedì della chiusura della Stamperia di Govone (dove nei mesi scorso sono state realizzate centinaia di migliaia di mascherine in tessuto, ora la produzione è stata spostata poco lontano a Pollenzo di Bra, sempre in uno stabilimento Miroglio).
Sul piazzale Bo si è confrontato con lavoratori e sindacalisti di Cisl, Cgil e Uil.”La vicenda – ha detto il sindaco – tocca non solo Alba e il territorio: parliamo di una delle aziende che ha contribuito alla storia imprenditoriale del Paese riuscendo ad affermarsi a livello internazionale. Sono amareggiato e dispiaciuto per questo epilogo drammatico. Ora però dobbiamo essere pragmatici e trovare soluzioni concrete per i 151 lavoratori che rappresentano altrettante famiglie, molte monoreddito. La prossima settimana incontreremo in municipio la proprietà. Il tessile – ha aggiunto Carlo Bo – non sta vivendo anni facili, anche se qualcosa a livello gestionale non ha funzionato”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Torino: ex Moi, nuova proprietà per palazzine
Ospiteranno 400 posti letto temporanei di residenze sociali
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
14:38
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Fa un altro passo avanti, nonostante l’emergenza Covid, il piano di riqualificazione dell’ex Villaggio Olimpico di via Giordano Bruno a Torino. La proprietà delle sette palazzine ex Moi passa al Fondo Abitare Sostenibile Piemonte, con il sostegno della Cassa Depositi e Prestiti e delle fondazioni di origine bancaria. La cessione è stata perfezionata dopo la liberazione definitiva dalla lunga occupazione, conclusa la scorsa estate, con un processo innovativo di accompagnamento e reinserimento degli abitanti delle palazzine verso percorsi di autonomia abitativa e lavorativa, coordinato dalla Città di Torino con Prefettura, Regione Piemonte, lCompagnia di San Paolo e Diocesi.
Il quartiere sarà completamente ristrutturato e diventerà un complesso di residenze sociali, con oltre 400 posti letto dedicati alla residenzialità temporanea a tariffe convenzionate per studenti, giovani lavoratori, city users. A regime, sarà gestito da Camplus, primo provider italiano di co-living e di housing per studenti universitari, con 10.000 posti letto, di cui 2.000 a Torino dal prossimo anno accademico. Molte di queste iniziative – da Ivrea 24 a Campus Sanpaolo, da Cascina Fossata a Luoghi Comuni Porta Palazzo e San Salvario – sono nate nell’ambito del sistema dell’housing sociale promosso dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Crt e dal Fia (Fondo Investimenti per l’Abitare) di cui il Gruppo Cdp è gestore e principale investitore, insieme al Mit e alle principali istituzioni del mondo bancario, assicurativo e previdenziale.
Sono state mobilitate risorse per oltre 200 milioni di euro per 1.200 alloggi sociali e 1.350 posti letto in residenze studentesche e temporanee.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Torino, su bus e metro si paga con carte contactless
Le linee attrezzate sono per il momento quattro: 18 55 56 e 68
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
14:57
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Sulla metro e sul bus si potrà pagare direttamente con una carta di credito o debito contactless. La novità scatta da oggi a Torino, prima città a offrire la possibilità di acquistare il titolo di viaggio sia ai tornelli della metropolitana sia alle macchinette di una delle 4 linee al momento attrezzate (18, 55, 56, 68) e viaggiare anche su tutte le altre linee urbane Gtt entro i 100 minuti di validità. Il sistema funziona con le carte dei circuiti Mastercard e Visa che a settembre, in occasione della ‘Settimana della mobilità sostenibile’ offriranno ai loro clienti la possibilità di viaggiare gratuitamente per due giorni utilizzando questo sistema. Inoltre la Città e Gtt hanno allo studio agevolazioni per chi userà spesso la carta contactless.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Rendere attrattivo il Trasporto pubblico locale – sottolinea la sindaca Chiara Appendino – è per noi fondamentale e l’utilizzo della tecnologia va sicuramente in questa direzione.
La Città si allinea agli standard europei con un servizio tecnologicamente all’avanguardia”.
“Un sistema fondamentale – aggiunge l’assessora Maria Lapietra – anche per l’emergenza sanitaria dal momento che con la carta l’utente usa un supporto toccato solo da lui”.
Gtt – sottolinea l’Ad Giovanni Foti – prosegue la politica di innovazione e sviluppo e con l’arrivo dei nuovi bus potremo estendere questo sistema a un numero di mezzi sempre maggiore”.
Tutta l’operazione è stata resa possibile grazie al supporto tecnico di Intesa Sanpaolo, che con Nexi si occuperà di gestire il sistema di transazioni.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TOward2030, ai Musei Reali le foto di Street Art
Gli scatti dei 18 murali di Torino dedicati alla sostenibilità
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
15:33
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Una duplice mostra, ospitata dai Musei Reali nello Spazio Confronti della Galleria Sabauda e nei Giardini Reali, permette di conoscere le opere, realizzate da alcuni degli artisti di punta della urban art internazionale.
L’iniziativa rientra nel progetto TOward2030. What are you doing?, ideato da Lavazza e dalla Città di Torino con lo scopo di diffondere la cultura della sostenibilità attraverso il linguaggio della street art. Il progetto ha visto la realizzazione di 18 opere murali ispirate ai obiettivi di sviluppo sostenibile elaborati dall’Onu più il Goal Zero, pensato da Lavazza. Torino, che vanta una tradizione muralistica, è la prima città al mondo ambasciatrice dei Goal, un laboratorio in cui l’arte urbana è portatrice di un messaggio legato al futuro del Pianeta.
“Questa iniziativa coniuga due aspetti strategici nelle scelte dell’Amministrazione: la forte attenzione al tema della sostenibilità e la cultura come motore di rigenerazione urbana.
L’apertura della mostra è un’opportunità che si offre ai cittadini per avvicinarsi al tema della sostenibilità e conoscere più a fondo il percorso dei 17 Global Goals”, afferma la sindaca di Torino, Chiara Appendino. “L’arte si è sposata con la sostenibilità, i muri di Torino si sono colorati di messaggi positivi e di impegno responsabile. Le 18 opere di arte urbana hanno reso la nostra città ancora più innovativa”, commenta Francesca Lavazza.
La mostra è curata da Roberto Mastroianni e Filippo Masino.
Il percorso espositivo, ricco di fotografie e filmati degli artisti al lavoro, è allestita nello Spazio Confronti della Galleria Sabauda di Torino, mentre nel Boschetto dei Giardini Reali sono riproposti gli scatti delle 18 opere di arte urbana.
Sarà visitabile fino al 17 gennaio 2021.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Sarri cita Guardiola, con Atalanta come dal dentista
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Tecnico Juve, la priorità sarà tenere l’ordine”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
17:10
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“E’ una fase importante della stagione, l’Atalanta è una realtà: hanno numeri di grandissimo livello soprattutto in trasferta, è un avversario difficilissimo ma lo è da tempo. Guardiola disse bene dell’Atalanta, quando la definì così: ‘E’ come andare dal dentista, anche se ti va bene un po’ di male lo senti'”. Così Maurizio Sarri, alla vigilia dello scontro diretto con la squadra di Gasperini. “La priorità – aggiunge il tecnico bianconero – è tenere l’ordine”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Juve; Sarri, sorteggio? Non ci penso minimamente
“E’ talmente lontana, non dobbiamo perdere la minima energia”
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
17:13
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi interessa minimamente il sorteggio Champions, abbiamo solo un obiettivo in testa. E’ un qualcosa di talmente lontano che non dobbiamo perdere la minima energia”. Così Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, a proposito degli accoppiamenti per la fase finale della competizione internazionale. JUVENTUS

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Setien: “Arthur può servire ancora al Barcellona”
‘Sorteggio Champions? Ci concentriamo solo su sfida al Napoli’
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
19:12
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi aspettavo nulla dal sorteggio Champions, perché per noi è importante concentrarci sulla partita contro il Napoli. Giocare in casa è importante per noi e penso sia giusto. Il pubblico avrebbe fatto la propria parte, e influenzato l’andamento del match, ma non voglio lamentarmi: accetto la situazione com’è”. Così Quique Setien, allenatore del Barcellona, in conferenza stampa, alla vigilia della trasferta di Valladolid in Liga.
“Prima del Napoli c’è la partita di domani, che è fondamentale per noi – aggiunge Setien, commentando il sorteggio di oggi a Nyon (Svizzera) – cercheremo di essere sempre all’altezza di ogni impegno e di valutarlo volta per volta”.
Per la partita di domani, Setien non ha convocato Arthur, già acquistato dalla Juventus, ma ha ammesso che il brasiliano “tornerà utile in quest’ultima parte della stagione”, alla formazione blaugrana. “Ci restano diverse partite – aggiunge il tecnico – e ci sarà bisogno anche di lui”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Tav, assegnato appalto per pozzi ventilazione tunnel di base
Opera da 220 milioni di euro, 36 mesi di lavoro 250 occupati
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
19:39
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Telt, il promotore pubblico incaricato di costruire e gestire la Tav Torino-Lione ha assegnato l’appalto, pari a circa 220 milioni di euro, per la costruzione dei pozzi di ventilazione del ‘tunnel di base’ lungo 57,5 km della nuova ferrovia ad Avrieux (Francia) al raggruppamento di imprese composto da Vinci Construction Grands Projets, Dodin Campenon Bernard, Vinci Construction France, Webuild e Bergteamet.
L’opera nell’arco di 36 mesi darà lavoro a 250 persone. Il contratto – spiega Telt – prevede la realizzazione di 4 tunnel verticali paralleli scavati ad Avrieux a partire dal fondo della discenderia di Villarodin-Bourget/Modane, in alta Savoia.
Profondi 500 metri e con un diametro di 5,2 metri, saranno scavati dalle frese modello Raise Boring Machine, una tecnologia sviluppata nell’industria mineraria proprio per lo scavo meccanizzato di pozzi verticali e di piccola larghezza. “Una soluzione efficiente che tutela al massimo la sicurezza dei lavoratori rispetto ai metodi di perforazione tradizionali e consente di avere un impatto minore sul territorio, grazie alla dimensione limitata delle opere”.
Saranno realizzate inoltre altre opere accessorie, necessarie per il buon funzionamento dei pozzi, compreso lo scavo di sette caverne alte fino a 22 metri e larghe 23 metri che saranno utilizzate anche per il montaggio delle frese che scaveranno il tunnel di base verso l’Italia.
In parallelo proseguono le attività sui 6 cantieri attivi.
In Francia, ad esempio, a Saint-Julien-Montdenis, sta per essere completata la ‘scatola di cemento’ che costituirà il portale di ingresso del tunnel di base: la lastra di copertura sarà installata entro la fine dell’estate sotto l’autostrada.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Regione Piemonte 50 anni, celebrazioni online
Lunedì 13 luglio sul sito e sui social, oft e video dell’epoca
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 luglio 2020
19:58
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il 13 luglio 1970 l’Assemblea legislativa piemontese si riuniva per la prima volta. Cinquanta anni dopo, lunedì 13 luglio, il Consiglio regionale celebrerà la ricorrenza online: sul proprio sito web, sui social e attraverso strumenti multimediali.
Sulla home page del sito http://www.crpiemonte.it sarà pubblicato un comunicato che, traendo spunto dai resoconti d’aula di allora, racconterà i momenti salienti della seduta inaugurale. Sarà fatto rivivere il clima dell’epoca, con le dichiarazioni degli esponenti delle diverse forze politiche. A identificare visivamente l’anniversario sarà un’immagine realizzata a partire dai titoli degli articoli di allora sull’evento.
Materiale documentale, fotografico e video dell’epoca sarà diffuso sul sito, sui canali social e a tutti i media. E ci sarà anche un video di approfondimento, ‘Cinquant’anni di Regione, cinquant’anni di valori comuni. Ricordi ed emozioni anni ’70’, nel quale gli attuali consiglieri e assessori evocano così eventi, fatti, date significativi degli ultimi 50 anni.

Sport tutte le notizie in tempo reale! COSTANTEMENTE AGGIORNATE!! - SEGUILE!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:13 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

ALLE 10:28 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

I big concordi sulla Ryder 2020 “giusto il rinvio”
Sfida slittata al ’21, da Rahm a Rose: “Scelta corretta”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
08:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Da Jon Rahm a Sergio Garcia, da Justin Rose a Patrick Reed, la voce è unanime. I big del golf europeo e americano sono concordi: “Giusto rinviare la Ryder Cup statunitense del Wisconsin dal 2020 al 2021”.
“L’ho detto da subito. Non c’è Ryder Cup senza pubblico sugli spalti. Quindi non sono affatto deluso della decisione presa”.
Lo spagnolo Rahm, numero due del golf mondiale che da oggi a domenica a Dublin, nell’Ohio, darà l’assalto alla leadership di Rory McIlroy, fuori dal field del Workday Charity Open (evento del PGA Tour), non ha dubbi. “E’ stata la scelta migliore”.
“Delusione e comprensione” da parte del connazionale Garcia, recordman per punti realizzati (25,5) nella storia della Ryder Cup. “E’ una scelta – sottolinea – da rispettare”. “La salute e la sicurezza di tutti vengono al primo posto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Questo invece il pensiero dello statunitense Reed. “Giocare senza fan – ha aggiunto ‘Captain America’ – o con una percentuale limitata di spettatori, non avrebbe avuto senso”.
“Non ero contrario a giocare senza supporter, ma la Ryder Cup è il pubblico. Giusto quindi fare le cose nel modo giusto e rinviare di un anno l’appuntamento del Wisconsin”. Il britannico Justin Rose, ex re del green maschile e vincitore dei Giochi Olimpici di Rio 2016, spiega così il suo punto di vista. Un mix di amarezza e consapevolezza tra i protagonisti del golf mondiale. Dispiaciuti di dover aspettare un altro anno (la Ryder Cup americana si giocherà tra il 21 e il 26 settembre 2021) ma contenti di poter giocare l’evento Usa-Europa, pandemia permettendo, con i tifosi a sostenerli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba, Gasol pronto a tornare in Spagna
Il 40enne campione non pensa al ritiro e guarda al Barcellona
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pau Gasol, 40 anni e tanta voglia di continuare a giocare. Uno dei fuoriclasse della Nba, vincitore di due titoli, potrebbe tornare in Europa e precisamente nella sua Catalogna per la parte conclusiva della sua carriera. Per ora non ha voglia di smettere e dopo più i due decenni e tante soddisfazioni e moltissimi soldi sul fronte del grande basket americano, si appresta a rientrare in patria. Il campione dei Lakers prima e dei Grizzlies poi (ma anche dei Bucks e di altre formazioni) potrebbe firmare presto un contratto con il Barcellona, le trattative secondo i media spagnoli sarebbero a buon punto.
Gasol, che è una colonna della nazionale spagnola con la quale fra l’altro ha anche vinto i Mondiali del 2006, è considerato uno degli stranieri più forti ad avere militato in NBA, oltre che il cestista spagnolo più forte di sempre. Ha partecipato a 6 All-Star Game, ha fatto parte per 4 volte dell’All-NBA Team e ha vinto 2 titoli NBA con i Los Angeles Lakers. Ora dopo oltre vent’anni di carriera negli Usa il giocatore catalano è pronto a tornare a casa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ryder e Solheim Cup insieme, 2021 sarà anno super
Prima lo show Usa-Europa al femminile, poi tocca agli uomini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
11:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il 2021 sarà un anno super per il golf. Dal 4 al 6 settembre all’Inverness GC di Toledo (Ohio) si giocherà la Solheim Cup. Tre settimane più tardi (24-26), al Whistling Straits GC di Kohler (Wisconsin), andrà invece in scena la Ryder Cup, posticipata di un anno per via dell’emergenza sanitaria.
Le regine e i big del golf europeo e statunitense si affronteranno in un doppio appuntamento show. “Perché la Solheim Cup non verrà rinviata al 2022”. Mike Whan, commissario del LPGA Tour, lo ribadisce. “L’evento al femminile rimarrà in calendario al 2021 che si preannuncia un anno incredibile per il golf”.
Nella Solheim Cup come nella Ryder. L’Europa in America difenderà il titolo in campo femminile come in campo maschile. E negli USA darà l’assalto a uno storico “double”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: a fine anno Froome lascia la Ineos
Team: abbiamo preso la decisione più giusta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
11:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’anno prossimo Chris Froome non correrà più per la Ineos. Lo ha reso noto il team, aggiungendo che il contratto con il campione britannico “termina a dicembre e abbiamo deciso di non rinnovarlo”. Il general manager della squadra ciclistica britannica, Sir Dave Brailsford, ha detto: “Stiamo facendo questo annuncio prima di quanto sarebbe normalmente il caso, per porre fine alle recenti speculazioni e consentire al Team concentrarsi sulla stagione a venire”.
“È stato un decennio fenomenale con il Team -ha detto Froome- abbiamo raggiunto così tanto insieme e farò sempre tesoro dei ricordi. Attendo nuove entusiasmanti sfide mentre mi muovo nella prossima fase della mia carriera, ma nel frattempo il mio obiettivo è vincere un quinto Tour de France con il Team Ineos “.
“Chris -ha aggiunto il presidente della Ineos- è stato con noi fin dall’inizio. È un grande campione e abbiamo condiviso molti momenti memorabili nel corso degli anni, ma credo che questa sia la decisione giusta per noi e per lui”. Brailsford ha aggiunto che “dati i suoi successi nello sport, Chris è comprensibilmente desideroso di avere una leadership di squadra unica nel prossimo capitolo della sua carriera – che non è qualcosa che siamo in grado di garantirgli a questo punto. Un allontanamento dal Team Ineos può dargli quella certezza. Allo stesso tempo, darà anche altri membri del nostro team le opportunità di leadership che anche loro hanno guadagnato e stanno giustamente cercando “.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: bis in Austria, Vettel: ‘Direi sì alla Red Bull’
Leclerc è fiducioso: ‘In arrivo aggiornamenti importanti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si chiama Gran premio di Stiria per distinguerlo da quello disputato lo scorso fine settimana, ma il circuito è lo stesso, il Red Bull Ring in Austria. Due gare in successione sulla stessa pista. Non era mai successo in Formula 1. Solo una delle tante novità imposte dalla convivenza con il coronavirus. A motori spenti si è parlato di mercato piloti 2021. E Sebastian Vettel ha confermato che se dovesse restare a piedi non sarebbe certo per mancanza di motivazioni. “Mi prendo il tempo necessario per decidere – ha detto il tedesco che a fine anno lascerà la Ferrari – Al momento tutte le opzioni sono aperte: continuare, fare una pausa o ritirami. Certo, vorrei ancora conseguire i risultati che ho ottenuto in carriera. Quindi se sarà dovrà essere un team competitivo”.
Ecco perché se arrivasse una chiamata dalla Red Bull “probabilmente la accetterei”. Tornerebbe “in una squadra molto forte. Sarebbe sicuramente un’opzione interessante”. Nemmeno la convivenza con Max Verstappen costituirebbe un problema insormontabile: “Se vuoi vincere, e se sei convinto di poterlo fare, devi essere felice di poter affrontare chiunque, non importa chi sarà il tuo compagno di squadra”. Meno convinto è sembrato l’olandese: “Con Albon mi trovo molto bene, non vedo perché dovremmo cambiare”. Nel Gp di apertura del Mondiale non è stata una sorpresa la vittoria della Mercedes.
Chi si aspettava Lewis Hamilton sul gradino più alto, ci ha però visto salire Valtteri Bottas. Seguito, questo sì un colpo di scena, dal ferrarista Charles Leclerc, bravo e fortunato a risalire la china di una qualifica deludente. Per il bis la Ferrari ha apportato qualche novità aerodinamica alla SF1000 (un nuovo fondo, anticipo di quelle più corpose attese in Ungheria). In gara tutto può succedere, come ha confermato il primo round, ma la pole dovrebbe restare una faccenda riservata alla Mercedes, nonostante la voglia di Verstappen di riscattare il ritiro e fare bella figura tra le montagne dove la sua Red Bull è di casa. E dove ha vinto nel 2018 e 2019. Leclerc cercherà di confermarsi nel ruolo di guastafeste. “La gara di domenica ci ha dato una bella iniezione di fiducia perché abbiamo visto che, se facciamo tutto alla perfezione, possiamo raggiungere grandi risultati – si è caricato il monegasco – Il pacchetto di aggiornamenti sarà importante, e se funzionano in modo corretto significa che stiamo lavorando nella direzione giusta. Altrimenti sarebbe un brutto segnale. Ma sono fiducioso”. Quanto alla possibilità di cogliere un altro podio “non sarà facile, Mercedes e Red Bull sono molto veloci. Al momento non possiamo contare solo sulle nostre performance”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria, le Ferrari provano a inseguire il podio
Hamilton su Mercedes ci riprova
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
12:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton ha un feeling particolare con la vittoria, avendone centrate 84 in carriera in Formula 1. Uno come lui non è abituato alle sconfitte, figuriamoci poi a restare addirittura fuori dal podio. Il sei volte campione del mondo, dopo il quarto posto nel Gran Premio d’Austria, è a caccia di riscatto e i betting analyst di SNAI sono certi che lo troverà nel GP di Stiria, in programma sempre sul Red Bull Ring domenica prossima. Il britannico e la sua Mercedes numero 44 sono i grandi favoriti a 1,90 per centrare il successo numero 85 di Hamilton nel Circus. Il nemico più insidioso appare il compagno di squadra Valtteri Bottas, primo sotto la bandiera a scacchi domenica scorsa, in quota a 3,50.
Max Verstappen, altro grande deluso nella gara d’esordio, completa il podio dei favoriti a 4,50. Nonostante lo splendido, e insperato, secondo posto di Charles Leclerc, le Ferrari appaiono lontane: il successo del numero 16 della Rossa, secondo gli analisti SNAI, pagherebbe 20 volte la posta. Ancora più staccato il compagno di squadra Sebastian Vettel, in lavagna a 33.
Il mancato podio nel Gran Premio d’Austria non ha spostato gli equilibri in vista del successo mondiale: Lewis Hamilton rimane il grande favorito per la vittoria finale a 1,60. Il pilota inglese però dovrà guardarsi le spalle dal compagno di squadra Bottas, diventato il principale rivale al titolo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuova sfida per Froome, dal 2021 in team israeliano
Ad agosto firma con ‘Israel Start-Up Nation’: “Non vedo l’ora”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
09 luglio 2020
13:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Chris Froome, dal gennaio 2021, correrà per la ‘Israel Start-Up Nation’, la squadra di ciclismo creata dall’imprenditore israelo-canadese Sylvan Adams che ha portato il Giro di Italia in Israele. Lo ha annunciato lo stesso team che ha raggiunto un accordo con il campione britannico – plurivincitore del Tour de France – e sarà firmato l’1 agosto, grazie al quale Froome correrà con i colori della ‘Israel Start-Up Nation’ fino alla fine della sua carriera.
“E’ un momento storico per la squadra, per Israele per lo sport israeliano, per i nostri fan in tutto il mondo e, naturalmente, – ha detto Adams – anche per me. Un momento di grande orgoglio”.
“Sono veramente emozionato di raggiungere la famiglia della ‘Israel Start-Up Nation’. Non vedo l’ora – ha sottolineato Froome, che fino a fine 2020 è sotto contratto con la squadra britannica Ineos – di sfidare e di essere sfidato dal loro talento e di continuare a battermi per il successo di cui ho goduto finora. L’impatto della squadra sullo sport è in rapida espansione e sono elettrizzato di correre insieme. Sento che possiamo realizzare grandi cose insieme”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “su legge delega istituzioni sanno cosa vogliamo”
Presidente Coni: “Priorità assoluta è fare chiarezza”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La priorità numero uno oggi per lo sport? Ognuno dal suo punto di vista è portato a tirare la tovaglia dalla sua parte. Io non lo faccio ma dico che bisogna fare chiarezza perché oggettivamente c’è molta confusione”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a proposito delle esigenze che riguardano il mondo dello sport dopo l’emergenza Covid-19 e sulla questione dei decreti attuativi della Legge delega sullo sport. “Da settimane – aggiunge in occasione della presentazione degli Educamp 2020 all’Acquacetosa – ho scelto un doveroso e rispettoso silenzio. Penso che sia giusto che avvenga anche da parte degli altri interlocutori, perché poi ogni cosa può essere strumentalizzata o quantomeno è considerata poco elegante. Le istituzioni sanno già cosa ci aspettiamo: niente di più e niente di meno rispetto alle indicazioni degli organismi internazionali, della Carta Olimpica, ma anche della storia e della tradizione del Coni”.
Malagò ha inoltre confermato “i rapporti eccellenti” con il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, “poi vediamo gli sviluppi di tutto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Paltrinieri, ‘lockdown mi ha dato nuovi stimoli’
Olimpionico: “Penso al mare, ma la piscina resta mia priorità”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono cambiato tanto a livello mentale, stavo soffrendo una situazione in cui non trovavo più stimoli, e questo lockdown mi ha dato l’opportunità di fermarmi un po’, riflettere e adesso mi sento molto più motivato e molto meglio”. Lo confessa l’olimpionico di nuoto nei 1500 Gregorio Paltrinieri, all’Acquacetosa per una risonanza magnetica proprio mentre si svolgeve la presentazione degli Educamp del Coni. “E’ stato strano tutto il periodo, io in questi ultimi mesi ho anche cambiato allenatore. È un periodo di ripartenza ma mi sento molto motivato, la prendo come una grande opportunità.
Manca un anno alle Olimpiadi e sono molto carico”, aggiunge il nuotatore azzurro, specificando che “ho cambiato modo di allenarmi ma non ho lasciato la piscina che rimane la mia priorità. Il mare credo che possa darmi tanto, manca un anno e l’obiettivo è fare bene tutto. Alle Olimpiadi farò 800m, 1500m e 10k in mare. Un tour de force che ho provato già ad affrontare lo scorso anno ai Mondiali, facendo alcune cose bene e altre male. C’è un anno di tempo per preparare le cose al meglio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coni e Regione Lazio, sport gratis per giovani case famiglia
Troncarelli: “E’ inclusione sociale, saranno circa 150 ragazzi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Con l’avallo del Coni l’idea è quella di dare un’opportunità in più a persone con disagio socio-economico, per far accedere allo sport gratuitamente tutti coloro che sono ospiti delle case famiglie regionali. Saranno circa 150 ragazzi che usufruiranno di questa opportunità messa in piedi con Coni e Regione Lazio”. Lo ha annunciato l’Assessore alle Politiche sociali, welfare ed enti locali della Regione Lazio, Alessandra Troncarelli, in occasione della presentazione degli Educamp 2020 al centro di preparazione olimpica ‘Giulio Onesti’ all’Aquacetosa di Roma.
“Lo sport è anche inclusione sociale, come Amministrazione tendiamo a garantire gratuitamente l’attività sportiva laddove è possibile”, ha aggiunto Troncarelli. L’accordo riguarda l’edizione romana ed è frutto di un protocollo d’intesa tra Comitato olimpico nazionale italiano e Regione Lazio e prevede l’iscrizione gratuita, senza alcun onere economico, dei ragazzi ospitati dalle case famiglia della Capitale. “Sono molto felice – ha aggiunto il presidente del Coni Giovanni Malagò – tra Regione Lazio e Coni c’è una collaborazione storica”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Spadafora, Panatta “leggenda dello sport”
I complimenti del ministro per i 70 anni del campione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una leggenda dello sport” così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora su Adriano Panatta al quale fa gli auguri per i suoi 70 anni. “Entrato nel cuore di tanti italiani” ha scritto Spadafora sulla sua pagine fb. “Con il suo quarto posto è il tennista azzurro che può vantare la miglior classifica ATP, raggiunto in quel magico 1976 in cui vinse Roland Garros ed Internazionali d’Italia ed insieme alla nazionale conquistò la nostra prima ed unica Coppa Davis. Quella finale -scrive il ministro- in Cile passò alla storia anche per un altro motivo: il doppio italiano, nella gara della vittoria, indossò una maglietta rossa, il colore dei fazzoletti delle donne che scendevano in piazza per chiedere alla dittatura di Pinochet notizie sui loro mariti, fratelli e figli scomparsi.
L’idea venne proprio a Panatta e testimonia il valore dello sport che, in determinate occasioni, è molto di più di una semplice partita”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Federer si confessa, ‘ritiro si avvicina sempre di più’
L’asso svizzero: ma voglio divertirmi ancora in campo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il ritiro si avvicina sempre di più e mi mancherà moltissimo il tennis. Sarebbe più facile per me smettere adesso ma voglio darmi la possibilità di divertirmi ancora in campo”. L’ex numero uno del mondo Roger Federer si confessa in un’intervista al magazine tedesco ‘Zeit’ in cui parla anche dello stop forzato per il Coronavirus. “All’inizio mi preoccupavo solo della mia salute ma adesso mi manca davvero la sensazione di giocare davanti al pubblico. Devo essere paziente e continuare a lavorare”.
Federer parla della sua rivalità con Nadal che ha segnato l’era del tennis moderno. “Quando l’ho conosciuto mi ha sorpreso: fuori dal campo era molto timido, dentro invece era incredibile l’aggressività con cui giocava. C’e’ stata molta rivalità fra di noi e a volte non è stato semplice. Abbiamo avuto grandi sfide ma sempre rispettandoci, sapendo di essere dei punti di riferimento per molte persone e di rappresentare il nostro sport – continua Federer – Le nostre famiglie vanno d’accordo e sempre ci facciamo i complimenti per le nostre vittorie”.
A detta di molti il migliore di sempre, lo svizzero rivela di aver iniziato a giocare a tennis “grazie a Boris Becker, adoravo il suo stile, anche se il mio preferito è sempre stato Edberg.
Anche l’esplosione di Martina Hingis mi ha colpito molto mentre uno sportivo che mi ha sempre ispirato e’ stato Michael Jordan”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Giovinazzi, spero sempre di guidare una Ferrari
Pilota Alfa:in futuro potrà accadere ed è quello che ho in testa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
15:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’esordio stagionale per l’unico italiano in Formula 1 Antonio Giovinazzi è stato positivo. Nono posto finale nel GP d’Austria e primi 2 punti raccolti nel Mondiale di F1 con la sua Alfa Romeo Racing, grazie anche a un sorpasso ai danni di Sebastian Vettel. “È stata una bella soddisfazione – racconta a Sky il pilota di Martina Franca – Quando mi sono ritrovato dopo l’ultima safety car, che ero con le soft e anche lui era con le soft, sapevo che ero molto vicino per far punti. E per conquistarli dovevo superare una Ferrari che non è mai facile. Alla fine, però, andavamo più forte e sono riuscito a superarlo in curva 4, in staccata. Poi ho passato anche Kvyat. Siamo molto orgogliosi di quello che abbiamo portato a casa alla fine del weekend”. Ci hai sperato di salire sulla Ferrari che l’anno prossimo sarà di Carlos Sainz? “Sì, la speranza di salire su quella macchina c’è e ci sarà sempre. È quello che ho in testa. Io non ho mai avuto niente di facile nella mia carriera, magari non era il momento giusto perché era troppo semplice in questo momento avere quel sedile.
Ciò non toglie che in futuro potrà accadere ed è quello che ho in testa: fare bene con l’Alfa, fare bene nella mia carriera e un giorno magari avere quell’opportunità”.
Magari un futuro non così lontano, le cose tra le Ferrari e Vettel potrebbero inclinarsi già al termine di questa stagione…
“Mah, vedremo. Non mi voglio focalizzare tanto su quello – conclude Giovinazzi – so benissimo che se farò del mio meglio e farò degli ottimi risultati come quelli di domenica tante porte si potranno aprire, soprattutto anche quella. Però per adesso mi focalizzo sul mio lavoro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: a ‘L’Uomo e il Mare’ dedica speciale a Ennio Morricone
La rubrica di Rai Sport ripercorre la storia dell’America’s Cup
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
16:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una puntata speciale dedicata alla musica del mare per ricordare il Maestro Ennio Morricone scomparso in questi giorni.
Così la consueta Rubrica “L’Uomo e il Mare”, curata e condotta da Giulio Guazzini con il montaggio di Roberto Toti, in onda questa sera alle ore 22.40 su Raisport +HD, ha voluto rendere un piccolo tributo al geniale compositore, alla sua sensibilità straordinaria capace di mettere in armonia le immagini della storia. Chi pratica ed ama il mare sa apprezzare il valore del silenzio e della libertà come un flusso senza limiti. Per questo è stato chiesto un ricordo di Ennio Morricone al Maestro Roberto Soldatini musicista e velista che vive in barca da alcuni anni e per noi si racconta.
Una rassegna, in realtà, dell’eccellenza italiana nel mondo visto che in apertura nel segmento aspettando la Coppa America Insieme al team Prada Pirelli si ripercorre con una clip spettacolare la storia dell’ America’s Cup. A questo si aggiunge il fascino dell’Amerigo Vespucci , la nave scuola della Marina Militare Italiana appena partita per la campagna estiva in mediterraneo che al largo di Taormina emoziona rendendo omaggio al Maestro Morricone. A suonare il pianoforte é il comandante con il tema d’amore di Nuovo Cinema Paradiso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Vettel e il futuro “Red Bull? E’ team forte, direi sì”
“Tutte le opzioni: continuare, pausa o ritiro”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
17:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi prendo tutto il tempo necessario per me stesso, al momento ci sono tutte le opzioni: continuare, prendermi una pausa o ritirami. Ma certo vorrei ancora conseguire i risultati che nella mia carriera ho ottenuto, quindi se sarà dovrà essere un team competitivo”. Sebastian Vettel torna a parlare del futuro che lo attende alla fine di questa strana stagione, quando non sarà più un pilota Ferrari.
“Sono interessato a raggiungere altri risultati come quelli che ho conseguito” dice il tedesco in vista del gp bis in Austria, lasciando aperta la porta a eventuali chiamate da scuderie big.
Tra queste anche la Racing point e Red Bull, dove si tratterebbe di un ritorno. “E’ un team che conosco bene – ammette Vettel – hanno una macchina vincente e sono forti. Eventuale rivalità con Verstappen? Se vuoi vincere devi saper sfidare chiunque. Quindi visto che sono qui per competere se mi cercassero la mia risposta sarebbe sì”.
Quanto alla gara di domenica il ferrarista dice che “correre sullo stesso circuito a distanza di una settimana è un’opportunità per avere una risposta immediata. Domenica scorsa la mia prestazione è stata inferiore a quanto visto in tutto il week end. C’è stato un problema ai freni e il bilanciamento, ma il ricordo è buono e questo mi può aiutare”. Ma il pensiero è ancora a cosa sarà dopo l’addio già annunciato alle Rosse: “Ancora non so cosa accadrà, questa gara è importante a livello personale e vediamo quali opportunità mi si presenteranno”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Leclerc “Mercedes e Red Bull veloci, ma tutto possibile”
Pilota Ferrari: “Razzismo? Ho agito come pensavo e volevo io”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
17:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Red Bull e Mercede vanno veloci, ma tutto è possibile se riusciremo a sfruttare le nostre opportunità. La gara di domenica scorsa ha dato una bella iniezione di fiducia perché abbiamo visto che se facciamo tutto alla perfezione possiamo raggiungere grandi risultati”. Charles Leclerc guarda con fiducia, e realismo, al gp bis in Austria: dopo il secondo posto in rimonta sulla pista Red Bull, il pilota Ferrari conferma che anche la fortuna ha avuto il suo peso. Ora c’è da aspettare anche i miglioramenti della monoposto. “Il pacchetto di aggiornamenti sarà importante, e se funzionano in modo corretto significa che stiamo lavorando nella direzione giusta”. Sul rifiuto a inginocchiarsi nella protesta contro il razzismo, Leclerc nella conferenza stampa riportata da Sky ha ribadito: “C’era la possibilità di scegliere come farlo, e la mia manifestazione contro il razzismo si è vista così come pensavo io”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: l’Italia intera sui pedali per beneficenza
Iniziativa per sostenere il movimento giovanile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
19:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia sale in sella per sostenere il ciclismo giovanile e Dynamo Camp. E’ denominata ‘2+ Milioni di km’ l’iniziativa benefica promossa da Bikevo a favore della Federciclismo e di Dynamo Camp, che ha l’obiettivo di raggiungere un totale di 2 o più milioni di chilometri. Tutti i possessori di un velocipede potranno aderire.
L’iniziativa ha l’intento di supportare l’attività ciclistica giovanile e di terapia ricreativa offerte da Dynamo Camp Onlus ai bambini con patologie gravi e croniche. La partecipazione comporta una donazione per ogni chilometri pedalato. I dettagli verranno svelati mercoledì 15 luglio alle ore 10,30 sulla piattaforma Zoom.
Prevista la videopresenza di Giovanni Malagò, presidente del Coni; Renato Di Rocco, presidente Fci; Davide Cassani, coordinatore delle squadre Nazionali di ciclismo; Vincenzo Manes, fondatore di Dynamo Camp; Paolo Bellino, ad di Rcs Sport; Uberto Fornara, direzione e coordinamento Rcs Media Group; Auro Bulbarelli, direttore di Raisport; Massimiliano Morocutti, ad di Bikevo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, bozza Testo unico dello sport inviata al Governo
“Occasione unica per superare problemi da tempo in sospeso”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
19:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi ho inviato la bozza del Testo unico dello sport al Governo e alle forze politiche” ha annunciato il ministro Vincenzo Spadafora con un messaggio su Facebook.
“Abbiamo lavorato senza sosta, anche durante il lockdown, perché rappresenta un’occasione unica per aggiornare le norme che regolano il mondo dello sport e superare problemi troppo a lungo rimasti in sospeso – ha spiegato il ministro dello Sport – È un lavoro importante che recepisce tante osservazioni sorte durante gli incontri che ho avuto con tutti gli organismi del settore: Coni, Sport e Salute, Federazioni, discipline associate, enti di promozione sportiva, associazioni, società sportive e dei tanti atleti e cittadini che mi hanno scritto”.
Un testo “elaborato anche grazie al confronto avuto con le forze politiche di maggioranza ed opposizione e che recepisce suggerimenti di entrambe. Perché il bene dello sport deve vederci tutti uniti”.
“Attraverso questo provvedimento infatti daremo più tutele ai lavoratori sportivi, una divisione di ruoli e competenze più chiara e funzionale, più forza al mondo dello sport di base ed un importante sostegno a quello di alto livello – ha affermato Spadafora – Sarà un passaggio fondamentale per garantire che lo sport, a tutti i livelli, possa crescere e rappresentare un vero e proprio motore per la ripartenza economica e sociale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Workday Open; Morikawa vola, Rahm delude
Americano leader, spagnolo 64/o. Hole in one di Bradley e Kokrak
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
10:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Due hole in one, la leadership di Collin Morikawa e l’inizio deludente di Jon Rahm. Il Workday Charity Open, torneo del PGA Tour in scena a porte chiuse a Dublin (Ohio, Usa), è iniziato nel segno dello spettacolo tra conferme e colpi di scena.
L’americano Morikawa, grazie a un giro chiuso in 65 (-7), è volato in testa alla classifica cancellando la delusione per aver solo sfiorato il record di tagli consecutivi superati da Tiger Woods (25) – che intanto ha annunciato il rientro in gara la prossima settimana al Memorial Tournament – all’inizio della sua carriera, fermando la striscia a 22 con l’eliminazione al Travelers Championship.
Il 23enne di Los Angeles dopo il primo round ha un solo colpo di vantaggio sul canadese Adam Hadwin, secondo con 66 (-6).
Terzo posto (67, -5) per un altro canadese, Nick Taylor, oltre che per il giapponese Hideki Matsuyama e gli americani Aaron Wise e Zach Johnson. Mentre Justin Thomas (numero 5 mondiale) è 7/o (67, -4) come, tra gli altri, Patrick Reed (nono nel ranking).
Partenza con il freno a mano tirato per Rahm. Lo spagnolo, che con un successo salirebbe per la prima volta sul trono mondiale (scavalcando il “re” Rory McIlroy, assente a Dublin), è 64/o (par) e distante 7 colpi dalla vetta. Stesso score per gli statunitensi Rickie Fowler, Jordan Spieth e Matthew Wolff.
Due buche in uno sul percorso del Muirfield Golf Club (par 72), realizzate rispettivamente da Keegan Bradley (vincitore da “rookie” del PGA Championship 2011, uno dei 4 Major del golf maschile) e Jason Kokrak. Il primo, 18/o con 69 (-3), ha centrato direttamente dal tee la buca 4, par 3 di 209 yards, utilizzando un “ferro” 6. Mentre la prodezza di Kokrak (111/o con 74, +2) è arrivata alla “hole” 16 (par 3, 198 yards) con un “ferro” 7.
E ora il secondo giro del Workday Charity Open – torneo che mette in palio un montepremi complessivo di 6.200.000 dollari – è già decisivo. Per le prime eliminazioni in arrivo ma anche per la leadership mondiale, con Rahm chiamato alla rimonta. VAI AL CALCIO

Calcio tutte le notizie in tempo reale! IN COSTANTE AGGIORNAMENTO!! SEGUILE!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 15 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 06:55 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

ALLE 08:25 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Sfogo Mihajlovic “Sky sembrava Inter Channel”
Tecnico Bologna protesta in tv, di mira Caressa e Bergomi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
06:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sembrava Inter Channel”: con queste parole il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic, dopo il match perso dal Bologna col Sassuolo, si è sfogato in diretta tv a Sky Calcio Show apostrofando il giornalista di Sky Fabio Caressa (senza citarlo per nome, ma indicandolo come “quello piccolino, marito di Benedetta Parodi”) e con Bergomi, per aver dedicato in un trasmissione precedente “mezzora a parlare del’Inter, ma non si è detta una parola sul Bologna” che aveva appena battuto proprio i nerazzurri.
Lo sfogo-protesta è avvenuto dopo il derby emiliano, ma la partita cui si riferisce Mihajlovic è quella del turno precedente. I rossoblù bolognesi avevano mandato al tappeto i blasonati interisti, ma al tecnico degli emiliani non era proprio andato giù che durante i commenti post-partita l’attenzione fosse stata dedicata soprattutto all’Inter, senza dare rilevanza alla prestazione dei suoi. Da qui la protesta in diretta tv, durante le consuete interviste del post partita.
Poche parole per commentare la sconfitta dei suoi a opera del Sassuolo (“ko meritato, loro sono stati più forti”), poi Mihajlovic si è tolto il sassolino dalla scarpa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rabbia Parma con gli arbitri, “si rasenta ridicolo”
Lucarelli: “Ancora una volta penalizzati dalle decisioni”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
09 luglio 2020
12:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rabbia in casa Parma per le decisioni arbitrali dopo la partita di ieri sera persa con la Roma. E’ in particolare il presunto rigore non concesso, dopo il consulto col monitor del Var, sul braccio largo in area di Mancini, su colpo di testa di Kucka, al 73′, a far infuriare gli emiliani.
“Credo che si sia rasentato il ridicolo: non dare un rigore come quello di stasera dopo che tre giorni fa ci è stato concesso contro un rigore su Darmian che non c’era”, ha detto ai microfoni di Dazn il club manager gialloblù Alessandro Lucarelli.
“Siamo stati ancora una volta penalizzati dalle scelte arbitrali – ha aggiunto – nelle ultime partite è successo così.
Sta andando avanti questa cosa, abbiamo cercato fino ad oggi di non fare polemica per collaborare, per stemperare, per dare una mano, ma dopo questa sera basta: non perché abbiamo 39 punti allora significa che siamo gli scemi del villaggio. Vogliamo giocarci fino alla fine il nostro campionato e non accettiamo più questo tipo di errori”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ribéry non lascia Firenze “Viola per sempre”
“Ho firmato per questo club, non faccio marcia indietro”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
09 luglio 2020
13:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Viola per sempre”. Con queste parole accompagnate da un cuore con i colori della società Franck Ribéry sgombra i dubbi sulla sua permanenza a Firenze esternati con lo sfogo via socil (seguito da quello della consorte Wahiba) dopo il furto subito giorni fa nella villa sulle colline di Bagno a Ripoli.
“Piacere a tutti non è possibile. Io nel frattempo ho messo gli scarpini e ho dalla mia parte i veri tifosi del club e la città che contano su di me, il resto mi importa poco. La verità è che ho firmato per la Viola, Viola per sempre” ribadisce il campione francese su Instagram rispondendo all’amico connazionale ed ex portiere della Fiorentina Sebastien Frey. Il quale, sempre sui social, aveva espresso ieri sostegno a Ribéry sceso in campo nel frattempo fra i titolari, per la quinta gara di fila, nel match al Franchi contro il Cagliari terminato 0-0 e dove è risultato ancora una volta fra i migliori. ”Pure io ho avuto subito l’intenzione di prendere e lasciare quando mi rubarono in casa, volevo cambiare casa e mettere al sicuro la famiglia – racconta Frey – Comunque ho parlato in queste ore con Franck e non ha voglia di di lasciare Firenze né ce l’ha con i fiorentini.
Giocherà per la maglia con la grinta e la dedizione di sempre.
E’ ferito per quanto accaduto e intende tutelare la famiglia ma alla maglia viola resta molto legato”. Un post che ha raccolto oltre 3000 like, fra questi anche quello di Ribéry che in nottata ha risposto in francese a Frey: ”Fratello mio, grazie mille per queste parole. Tu mi conosci, sai da dove vengo e non sono uno di quelli che fanno marcia indietro. Ciò che dico faccio”. Poi l’attestato di fedeltà ai colori viola, con un messaggio in italiano, che ha assicurato il club e i tifosi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “su legge delega istituzioni sanno cosa vogliamo”
Presidente Coni: “Priorità assoluta è fare chiarezza”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La priorità numero uno oggi per lo sport? Ognuno dal suo punto di vista è portato a tirare la tovaglia dalla sua parte. Io non lo faccio ma dico che bisogna fare chiarezza perché oggettivamente c’è molta confusione”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a proposito delle esigenze che riguardano il mondo dello sport dopo l’emergenza Covid-19 e sulla questione dei decreti attuativi della Legge delega sullo sport. “Da settimane – aggiunge in occasione della presentazione degli Educamp 2020 all’Acquacetosa – ho scelto un doveroso e rispettoso silenzio. Penso che sia giusto che avvenga anche da parte degli altri interlocutori, perché poi ogni cosa può essere strumentalizzata o quantomeno è considerata poco elegante. Le istituzioni sanno già cosa ci aspettiamo: niente di più e niente di meno rispetto alle indicazioni degli organismi internazionali, della Carta Olimpica, ma anche della storia e della tradizione del Coni”.
Malagò ha inoltre confermato “i rapporti eccellenti” con il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, “poi vediamo gli sviluppi di tutto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Malagò, così appassiona meno ma soluzione migliore
N.1 Coni,tra tutte soluzioni si è dovuto fare di necessità virtù
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I dati ci dicono che siamo passati da 6 milioni di spettatori a 3 milioni e mezzo. Mancano ancora 7 giornate, non so cosa succederà. Se uno fa un sondaggio penso che il calcio così appassiona molto meno gli italiani, ma al tempo stesso penso che è la soluzione di gran lunga migliore di quelle che erano sul tavolo. Si è dovuto fare di necessità virtù”. Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò, parlando del calcio senza pubblico negli stadi, a margine della presentazione degli Educamp 2020 al centro di preparazione olimpica ‘Giulio Onesti’ di Roma.
Sulla possibilità che gli stadi vengano presto riaperti al pubblico, il numero uno dello sport italiano aggiunge: “Per mesi ci hanno abituati ed educati a rispettare l’opinione del Comitato tecnico scientifico, vista fuori ci sono cose che magari uno fatica a capire. Così come alcune ordinanze regionali che sono difformi a quelle statali. Certo, l’auspicio è quello di riportare presto la gente negli stadi, rispettando le prescrizioni di quella che è l’evoluzione di tutta questa vicenda che ci auguriamo sia positiva”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Bulgaria; aumentano casi, chiuse tribune stadi
Governo decide misure drastiche contro il ritorno del Covid-19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
16:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bulgaria, di fronte al recente aumento dei casi di Coronavirus, ha deciso di chiudere le porte degli stadi di calcio e di tutte le competizioni sportive. Lo ha annunciato un esponente del Governo. “Tutti gli eventi sportivi all’aperto e quelli organizzati in spazi ristretti si svolgeranno senza pubblico”, ha dichiarato il ministro della Sanità, Kiril Ananiev.
“I nuovi casi di Covid-19 sono aumentati negli ultimi 10 giorni e hanno superato la soglia critica dei 200 in 24 ore. Nei prossimi giorni è possibile una tendenza al rialzo”, ha affermato. Con le restrizioni imposte dalla comparsa dei primi casi di Covid-19 a marzo, la Bulgaria è uno dei Paesi europei meno colpiti dall’epidemia. A oggi, la malattia ha ucciso 259 persone in un Paese di 7 milioni di persone. Decine di pazienti sono stati rilevati in particolare fra i giocatori, lo staff di quattro squadre della Ligue 1 e tra i tifosi che hanno celebrato domenica la vittoria della Lokomotiv Plovdiv sul Cska Sofia nella finale della Coppa di Bulgaria.
Il 2 luglio scorso, dopo un errore di laboratorio ammesso dagli stessi medici, è emerso un caso di negatività al Coronavirus di un calciatore del Tsarko Selo, una squadra di Sofia. Martin Kavdanski, lo scorso 2 luglio, durante il match contro il Cherno More Varna, ha contagiato 19 persone: 3 compagni e 16 avversari. Come da protocollo, i giocatori erano stati sottoposti ai test prima della partita e tutti sono risultati negativi, ma il laboratorio bulgaro ha ammesso l’errore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pogba si sente rinato, questo è il vero United
Francese a Manchester tornato al top, ha giocato ultime 4 sfide
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
16:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’arrivo di Bruno Fernandes ha avuto effetti positivi nell’economia del gioco del Manchester United, ma non solo: anche nell’umore di Paul Pogba. Il centrocampista francese, dopo anni di grande incertezza, di rendimento incostante e di mal di pancia, adesso si sente “davvero felice di essere tornato”. “Fare ciò che amo è fantastico, mi è mancato molto”, le parole di Pogba che, nelle ultime quattro partite dei ‘Red devils’, ha sempre giocato.
Il contratto del centrocampista scadrà nel 2021, ma potrebbe esserci spazio per una proroga di una stagione, a meno che qualche top club (Juve e Real Madrid su tutti) non presenti un’offerta sostanziosa. Intanto, Paul si gode il momento.
“Giochiamo molto più di squadra, difendiamo e attacchiamo insieme, la squadra è più equilibrata e forte – spiega -.
Aiutarsi l’un l’altro, in campo e fuori: così si costruisce la mentalità vincente. Guardo gente come Bruno Fernandes, Rashford, Martial o il giovane Greenwood e mi diverto. Li vedo segnare e passo il mio tempo ad applaudirli”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giudice: cinque squalificati per una giornata in Serie A
Una giornata ai due allenatori, multa 15.000 euro per Sinisa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
00:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il giudice sportivo della Lega calcio di Serie A, Gerardo Mastrandrea, in relazione alle partite della 31/a giornata di Serie A disputate ieri, ha squalificato per una giornata i seguenti calciatori: Cristante (Roma), Denswil (Bologna), Duncan (Fiorentina), Mkhitaryan (Roma) e Zaza (Torino). Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, è stato squalificato per una giornata dopo “avere, al 36′ st, contestato una decisione arbitrale e, all’atto della notifica del provvedimento di espulsione, rivolto al IV Ufficiale espressioni offensive”. Al tecnico dei rossoblu emiliani, inoltre, è stata inflitta un’ammenda di 15 mila euro. Un altro allenatore, Claudio Ranieri, della Sampdoria, è stato squalificato per un turno dopo avere ricevuto una doppia ammonizione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
eSports: Sicula Leonzio si aggiudica primo torneo femminile
Sibilia, ‘Alimentata passione per calcio in momento difficile’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
17:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Con la vittoria dellaSicula Leonzio, si è conclusoil campionatoeFemminile Lnd, il secondo in ordine di tempo, dopo quello di Serie D, lanciato dalla Lega Nazionale Dilettanti nel campo degli eSports.Ieri l’ultima giornata del torneo (giocato esclusivamente a FIFA20 su PS4) che dal 15 giugno scorso ha coinvolto dieci formazioni della Serie C femminile vinta appunto dalla Sicula dopo un lungo testa a testa col Catanzaro.
Il successo del team bianconero porta la firma della classe ’94Elena Coriale, autentica protagonista di un campionato a dir poco superlativo: “Complimenti a Elena e alla Sicula Leonzio per questa vittoria – le parole del presidente LndCosimo Sibilia- Gli eSports hanno saputo alimentare la passione per il calcio in un momento difficile per lo sport, per le nostre tesserate è stata un’ulteriore occasione per stare insieme e divertirsi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Mls riparte nel segno dell’anti-razzismo
Decine giocatori in campo con pugno alzato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Mls, il massimo campionato calcistico negli Stati Uniti, riparte nel segno della protesta contro il razzismo. Decine di giocatori sono scesi in campo prima del calcio d’inizio e hanno alzato il pugno per otto minuti e 46 secondi. “È stato emozionante per quelli che erano lì”, ha detto l’ex attaccante del Manchester United Nani ora a Orlando, che nella prima partita dopo lo stop per il Coronavirus ha deciso con un gol l’incontro della sua squadra con il Miami .
“Vogliamo tutti cambiare il mondo – ha detto Nani come riporta la Bbc – Vogliamo un mondo migliore – nessuna differenza, nessuna discriminazione. Tutti nel mondo dovrebbero fermarsi per un paio di minuti e pensare ai nostri figli e insegnare loro come essere una persona migliore e creare un mondo migliore”.
Nella notte italiana prima partita post-lockdown per il campionato statunitense, concentrato nella bolla del Disney World Resort di Orlando che a fine mese ospiterà anche la ripresa della Nba. I padroni di casa degli Orlando City hanno sconfitto per 2-1 l’Inter Miami di proprietà di David Beckham trovando il gol vittoria al 97′ con l’ex United e Lazio Nani.
Poche ore prima della partita, però, i media statunitensi hanno rivelato altri quattro casi di Covid-19 all’interno del Nashville, già interessato da cinque casi positivi martedì, che avevano costretto al rinvio del match contro Chicago.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dalla Figc nuove risorse per lo sviluppo dei vivai
Gravina: “Nostra Federazione non rinuncia a programmare futuro”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
17:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il piano di sostentamento al movimento calcistico italiano varato dalla Figc prosegue con un ulteriore intervento ad hoc per il Settore giovanile e scolastico. Dopo le ingenti risorse erogate con il cosiddetto Fondo Salvacalcio (21 milioni e 700 mila euro), sia al settore prof. che a quello dilettantistico, il presidente Gabriele Gravina ha deciso di abbattere il costo del tesseramento per i baby calciatori di quasi il 40%, con uno stanziamento pari a 1,3 milioni.
A questo intervento si aggiungono oltre 300 mila euro a fondo perduto da destinare alle società di puro settore giovanile. La grande attenzione riservata ai vivai, che fa seguito all’assunzione di impegni economici straordinari e irripetibili deliberati non più tardi di un mese fa, si completa con la totale restituzione della quota delle assicurazioni obbligatorie per la parte relativa alla sospensione dell’attività dovuta al Coronavirus, pari a oltre il 30% del premio annuale (per un valore complessivo di un milione e 650 mila euro).
Queste azioni congiunte rilanciano l’obiettivo di sviluppo del calcio avviato prima dello scoppio dell’epidemia, liberando risorse fondamentali per le difficoltà legate alla ripresa dell’attività. “Con rinnovato senso di responsabilità – dichiara il presidente Figc, Gabriele Gravina – siamo intervenuti a sostegno delle nostre bambine, dei nostri bambini, delle nostre ragazze e dei ragazzi, il valore aggiunto del movimento. Siamo una Federazione che dimostra di avere i piedi a terra, ma che non rinuncia a programmare il futuro con ambizione e determinazione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: Lozano star dell’estate, ora verso conferma
Entra e segna, ha capito calcio di Gattuso, pronto a sfondare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
09 luglio 2020
21:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Entra, fa gol, decide e chiude le partite. Così Hirving Lozano mette i dubbi a chi lo aveva già bocciato, così prova a convincere spezzone di partita dopo un altro che non è un fallimento ma che solo ora si è ambientato al calcio italiano e può valere i 38 milioni sbordati dal Napoli per averlo.
Lo aveva fatto a Verona, entrando all’86’ e chiudendo la partita con un gol 4′ dopo, lo ha fatto a Genova, entrando al 64’e realizzando il 2-1 finale due minuto dopo. Il riscaldamento lo fa con i gol questo attaccante messicano arrivato dal Psv Eindhoven, che ha avuto molta difficoltà a inserirsi nel Napoli nonostante i tentativi di Ancelotti ma che ora sembra aver digerito fino in fondo la cura Gattuso, con cui ha avuto anche un litigio. “Quello che conta è il lavoro, anche quello sporco e nascosto che però alla fine aiuta la squadra”, ha commentato a fine gara, pensando alle lunghe sudate a Castel Volturno agli ordini di Gattuso che voleva più fisicità e impegno. Tensioni che hanno avuto il loro culmine una settimana prima della finale di Coppa Italia, quando Ringhio lo cacciò dall’allenamento prima della fine. Una rottura brusca che però ha avuto effetto. Lozano si è svegliato, Gattuso lo ha apprezzato, i gol stanno venendo.
“Lozano brilla di nuovo e dà la vittoria al Napoli”, “Chucky entra dalla panchina e regala la vittoria al Napoli”, questi i titoli dei giornali online messicani, di un Paese che considera il 24enne un campione e che gli garantisce un posto fisso in attacco in nazionale con cui ha giocato già 39 partite segnando 10 gol, a partire da quello della storica vittoria ai Mondiali 2018 contro la Germania.
Il piano del Napoli prevedeva anche la cessione se avesse trovato un’offerta vicino ai 38 milioni spesi, ma ora le quotazioni di Lozano sono in netta salita e il messicano potrebbe rimanere pur sapendo che nella prossima stagione dovrà sudare ogni settimana per guadagnarsi posto e minutaggio. Ma con Gattuso si suda, Lozano lo ha capito e ha dimostrato che i gol li sa fare davvero, anche in Italia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli ispettori della Figc in centri sportivi di due club di B
Visitati i quartieri generali di Livorno e Pordenone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
20:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue il lavoro di controllo da parte dei pool ispettivi della Procura federale, che oggi si sono recati nei centri d’allenamento di due società di Serie B, il Pordenone e il Livorno, già visitati in precedenza. Gli ispettori, come di consueto, hanno acquisito la documentazione sanitaria relativa ai tamponi e agli esami sierologici effettuati da tutti i componenti del gruppo squadra, hanno accertato la corretta applicazione dei Protocolli sanitari approvati dalla Figc e validati dalle Autorità governative.
Le ispezioni, alle quali sono state sottoposte anche le squadre di Serie A e i club impegnati nei Playoff e nei Playout del campionato di Serie C, proseguiranno fino al termine della stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie A: Spal-Udinese 0-3
Di De Paul, Okaka e Lasagna le reti del successo dei friulani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Spal forse perde le ultime speranze di salvezza in Serie A, arrendendosi in casa all’Udinese, che vince 3-0 e compie un bel balzo avanti in classifica, scavalcando il Torino. La squadra allenata da Luca Gotti al Paolo Mazza, nel posticipo della 31/a giornata, ha sbloccato con De Paul al 18′, Okaka ha raddoppiato dopo 35′ e Lasagna nella ripresa al 36′ ha calato il tris definitivo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter frena al Bentegodi, col Verona finisce 2-2
Veneti avanti al 2′, poi Candreva e autogol Dimarco. Pari Veloso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
23:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver assaporato la vittoria per buona parte della ripresa, l’Inter porta via solo un punto dal Bentegodi contro un Verona che gioca un ottimo primo tempo e passa in vantaggio già al 2′ con la rete di Lazovic, favorita da una indecisione difensiva di De Frij. I padroni di casa hanno altre ottime occasioni di raddoppiare, in particolare con il palo centrato da Veloso. Nella ripresa l’Inter si getta in avanti e trova il pari con Candreva, bravo a buttare dentro la palla respinta dal palo sul tiro di Lukaku. Passano pochi minuti ed un tiro ancora di Candreva è deviato da Dimarco. Mancano 20′ alla fine ed i nerazzurri sembrano in grado di gestire il vantaggio. Ma a 4 dal termine il sinistro in area di Veloso batte Handanovic. Finisce 2-2, risultato giusto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter; Conte, nulla da rimproverare ai ragazzi
“Stiamo facendo un lavoro importante e penso si veda”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
00:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per impegno, voglia e determinazione nulla da rimproverare ai miei ragazzi. Abbiamo giocato contro una squadra che ha nei ritmi alti la sua arma migliore. L’inter ha risposto, ma c’è il rammarico di aver preso gol 5′ dalla fine, su un fallo laterale. Avremmo meritato di vincere”.
Antonio Conte, a Sky Sport, così ha commentato il 2-2 dell’Inter in casa del Verona.
“Penso che stiamo facendo un lavoro importante e penso che si veda, purtroppo abbiamo perso per strada dei punti stupidamente – ha aggiunto il tecnico – Dobbiamo essere più bravi a gestire certe situazioni. A volte andiamo in affanno in maniera troppo semplice, eppure il verona nel secondo tempo ha fatto un solo tiro in porta, quello del pareggio”.
Lukaku è uscito con del ghiaccio su una coscia. “Speriamo che non sia nulla di grave – ha detto l’allenatore – ha avuto un problema all’adduttore”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Udinese espugna Ferrara, Spal sempre più nei guai
Friulani vincono 3-0: a segno De Paul, Okaka e Lasagna
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
00:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Desolante. Nella desolazione del Mazza. La partita che doveva riaprire il cuore alla speranza, per la Spal diventa una via Crucis. L’Udinese domina in scioltezza il primo tempo, poi gestisce senza ansia la ripresa. Due gol in 35′ e la pratica per i friulani è chiusa. Una vittoria e il Lecce sarebbe stato a meno sei, poi domenica il Genoa per il colpo d’ala che avrebbe reso vibrante il finale di stagione. Un match da vincere per la Spal diventa solo difesa, peraltro pessima. L’Udinese invece gioca con personalità, prosegue il suo momento felice e con i tre punti del Mazza è sostanzialmente fuori dalla zona pericolo. Di Biagio, come promesso alla vigilia, parte con Castro ma non alle spalle di Petagna. “El Pata” piuttosto se ne sta in linea e giostra da mezzala. Poi Sala ancora titolare, stavolta a destra, con Felipe a sinistra. Oltre a quest’ultimo, un altro ex in campo: il rientrante D’Alessandro col compito di scavallare a destra. L’Udinese all’ultimo perde la regia di Jajalo (guaio muscolare) e così rispolvera le geometrie di Walace. Come ovvio i biancazzurri soffrono la fisicità del centrocampo bianconero, tant’è vero che il modulo estense è decisamente elastico: linea a cinque in mezzo in fase di non possesso e – talvolta – tentativo di tridente in ripartenza con Castro che resta “basso” e le ali D’Alessandro e Murgia a spingere. La gara la fanno gli ospiti e c’è una costante sensazione di pericolo. Dopo 18′, la “sensazione” diventa realtà: Stryger Larsen mette in mezzo una palla pigra, Bonifazi rinvia sbilenco sui piedi di De Paul che non perdona. La reazione è tutta accartocciata su un contropiede innescato da Castro per D’Alessando: ma Petagna cincischia e non va alla battuta. Non tergiversa, invece, De Paul che fa a fette il burroso centrocampo biancazzurro e apre la strada al raddoppio di Okaka. La ripresa, più che una ripartenza, si trasforma in un’amichevole. L’Udinese gestisce senza forzare e comunque senza soffrire. Aspetta la Spal ed evita, quando riprende il pallone, di ribaltare con furia l’azione. Si accontenta, sa che ci sono altre gare davanti ed energie da spendere. I biancazzurri sono meno pressati, quindi fanno girare meglio il pallone ma senza sostanza. Zero tiri. Nessun pericolo vero. Tanta confusione. E proprio quando non può esimersi, nella prateria, l’Udinese va pure a infilare il tris. Cambia poco. La Spal ha perso lo spirito. E la salvezza si allontana sempre più. La matematica ora dice -9. Anzi, 10 perché col Lecce lo scontro diretto è a sfavore.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio Europa riparte da sorteggi, si decide a Nyon
Abbinamenti quarti e fasi finali per Champions e E.League
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
00:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il calcio europeo post Coronavirus riparte dai sorteggi. A Nyon in Svizzera l’Uefa stabilirà gli abbinamenti per i quarti di finale di Champions e Europa League e anche il tabellone per le fasi finali delle due coppe europee. Il sorteggio per la massima competizione continentale scatterà alle ore 12 e mentre per sapere il destino di Roma e Inter in caso di passaggio del turno bisognerà aspettare un’ora di più.
Sono solo 4 le squadre in Champions che, a causa dello stop improvviso per l’emergenza sanitaria, hanno già guadagnato la qualificazione per la final eight portoghese: Atalanta, Atletico Madrid, Psg e Lipsia. Le restanti 4 partite di ritorno delle sfide ancora da giocare sono in programma tra il 7 e l’8 di agosto negli stessi stadi dove si sarebbero dovute giocare a marzo.
Con l’Atalanta già ai quarti e Juve e Napoli in corsa per il pass contro Lione e Barcellona, per la Champions sono previsti tre sorteggi: per i quarti di finale (con la doppia ipotesi in attesa dell’esito della partite restanti), per le semifinali (abbinando anticipatamente i quarti di finale) e per la squadra di casa pro forma in finale (per motivi burocratici).
Non sono previste teste di serie e sono ammessi confronti tra squadre della stessa federazione. Ulteriori limitazioni saranno annunciate prima dei sorteggi.
I quarti, le semifinali e la finale saranno in gara unica e si giocheranno a Lisbona (Portogallo) ad agosto. Le partite verranno disputate all’Estádio do Sport Lisboa e Benfica (che ospiterà la finale) e all’Estádio José Alvalade. Quali sono le date da ricordare? 7-8 agosto: ritorno ottavi di finale; 12-15 agosto: quarti di finale (Lisbona); 18-19 agosto: semifinali (Lisbona); 23 agosto: finale (Estádio do Sport Lisboa e Benfica, Lisbona).
A proposito di nuove regole, le squadre potranno effettuare cinque sostituzioni, ma al massimo in tre momenti diversi della partita. Tra questi non sono inclusi i cambi durante l’intervallo, tra la fine dei tempi regolamentari e supplementari e nell’intervallo dei supplementari. Ai tempi supplementari è concessa un’ulteriore sostituzione. Inoltre, sarà possibile scegliere tra più giocatori: per ogni partita sarà consentito utilizzarne 23 in totale anziché 18, come accadeva in precedenza solo per la finale.
Per quanto riguarda l’Europa League, ai sorteggi dei quarti e delle semifinali partecipano le otto squadre vincitrici agli ottavi di finale:i i quarti di finale, le semifinali e la finale verranno disputate in gara secca ad eliminazione diretta, tutte in Germania ad agosto. Si terranno nei seguenti quattro stadi: Stadion Köln a Colonia (finale), MSV Arena a Duisburg, Dusseldorf Arena a Düsseldorf e Arena AufSchalke a Gelsenkirchen. Quali sono le date chiave? Ottavi di finale 5/6 agosto (fischio d’inizio 18:55, 21:00); quarti di finale 10/11 agosto (21:00); semifinali 16/17 agosto (21:00); finale 21 agosto (21:00).  VAI ALLO SPORT

Tecnologia tutte le notizie in tempo reale! SEMPRE AGGIORNATE!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:21 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

ALLE 07:21 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Corte Ue, YouTube non dia mail di chi carica illegalmente
Si può chiedere indirizzo postale di chi ha fatto caricamento
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 luglio 2020
09:21
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
In caso di caricamento illegale di film su una piattaforma online, come YouTube, il titolare dei diritti d’autore può chiedere al gestore, ai sensi della direttiva sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale, unicamente l’indirizzo postale di chi ha effettuato il caricamento, ma non gli indirizzi e-mail o IP o il numero telefonico. Lo afferma la Corte Ue nella sentenza Constantin Film Verleih.
Nella nota si ricorda che nel 2013 e nel 2014, i film Parker e Scary Movie 5 sono stati caricati sulla piattaforma di video YouTube senza il consenso della Constantin Film Verleih, titolare dei diritti di sfruttamento esclusivi su tali opere in Germania. Tali film sono stati visualizzati decine di migliaia di volte.
La Constantin Film Verleih ha allora intimato a YouTube e Google – società madre della prima, presso la quale gli utenti devono anzitutto registrarsi con un account utente – di fornirle un insieme di informazioni relative a ciascuno degli utenti che aveva proceduto al caricamento.
Le due società hanno rifiutato di fornire alla Constantin Film Verleih le informazioni relative a detti utenti, in particolare i loro indirizzi di posta elettronica e numeri di telefono nonché gli indirizzi IP da loro utilizzati tanto al momento del caricamento dei file interessati quanto al momento dell’ultimo accesso al loro account Google/YouTube.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: rapporto, ‘non dà spazio a diritti civili’
Sandberg: “è solo l’inizio del nostro viaggio, non la fine”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2020
14:16
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook non ha fatto abbastanza per combattere la discriminazione sulla sua piattaforma e ha assunto decisioni che sono state una “significativa battuta d’arresto per i diritti civili”. E’ quanto emerge da una revisione indipendente sulle politiche e le pratiche della società.
Si tratta di un rapporto di 100 pagine che critica ripetutamente Facebook per non aver l’infrastruttura necessaria per la gestione dei diritti civili e per dare la priorità alla libertà di espressione sulla sulla piattaforma invece che alla non discriminazione.
La revisione indipendente della politiche e delle pratiche di Facebook è “solo l’inizio del nostro viaggio, non la fine”, ha affermato il numero due di Facebook, Sheryl Sandberg, commentando il rapporto.
“Quello che è sempre più chiaro è che abbiamo una lunga strada davanti a noi. Per quanto è stato difficile vedere i nostri limiti esposti dagli esperti, si tratta di un processo indubbiamente importante per la nostra società”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google: abbandona il piano per servizi cloud in Cina
Media, anche in altri mercati per timori geopolitici e virus
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google ha abbandonato il suo piano per offrire un nuovo servizio cloud in Cina e in altri paesi politicamente sensibili in seguito ai timori sulle tensioni geopolitiche e sulla pandemia del coronavirus. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti.
L’iniziativa si chiamava “Isolated Region” e puntava a rispondere alle esigenze dei governi di controllare i dati all’interno dei loro confini. Il piano avrebbe consentito a Google di offrire servizi cloud controllati da una terza parte, ad esempio una società locale o un’agenzia governativa. Home Mappa del sito

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Arriva il primo robot-scienziato, sa fare esperimenti da solo
Ha scoperto nuovo tipo di catalisi chimica
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:12
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le fabbriche, ecco che arriva il primo ‘robot-scienziato’, dotato di intelligenza artificiale e capace di lavorare 7 giorni su 7, 24 ore sue 24, compiendo gli esperimenti da solo, selezionando quelli più adatti a verificare una determinata ipotesi. Il test, descritto sulla rivista Nature dai ricercatori dell’università di Liverpool guidati da Andrew Cooper, è avvenuto in un laboratorio di chimica, dove il robot ha scoperto un nuovo tipo di catalisi;.
Pesa 400 chili, è alto 1,75 metri, può muoversi e lavorare in un laboratorio standard, usando gli stessi strumenti impiegati dai ricercatori e svolgendo compiti diversi. A differenza degli essere umani, il robot ha molta più pazienza e riposa solo il tempo necessario a caricare le batterie. Potrebbe aiutare a trovare materiali per la produzione di energia pulita o nuovi farmaci. Sfrutta una combinazione di scansioni laser abbinate e un riscontro tattile per il posizionamento, invece di affidarsi alla vista. Nel primo esempio descritto nello studio, il robot ha condotto 688 esperimenti in 8 giorni, lavorando tra le 172 e 192 ore, compiendo 319 movimenti, 6500 manipolazioni e viaggiato per una distanza totale di 2,17 chilometri.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google investe in Italia 900 milioni dollari in 5 anni
Per ‘Cloud region’ con Tim e progetto Italia Digitale per Pmi. Conte twitta:’ Importante investimento in Italia. L’innovazione è centrale’
A
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
15:06
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google investe in Italia 900 milioni di dollari in 5 anni, per aprire le due Google Cloud Region annunciate in partnership con Tim e per avviare l’iniziativa “Italia in Digitale” un nuovo piano dedicato alle piccole e medie imprese “con l’obiettivo di accelerare la trasformazione digitale del Paese”. “Google è orgogliosa di essere partner della ripresa economica dell’Italia”, dice Sundar Pichai, Ceo di Google.
“Accolgo con favore questo importante investimento in Italia da parte di Google e Sundar Pichai. La tecnologia e l’innovazione digitale sono elementi centrali dell’agenda del mio governo per il futuro del nostro Paese. Continuiamo così!”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.
Italia in Digitale – spiega Google – è “un nuovo piano per accelerare la ripresa economica del Paese attraverso una serie di momenti di formazione, strumenti gratuiti e partnership a supporto delle imprese e delle persone in cerca di opportunità lavorative”. Questo nuovo progetto – aggiunge la società – “trae forza dal successo di iniziative come Crescere in Digitale e Google Digital Training, che negli ultimi cinque anni hanno aiutato 500.000 persone a ottenere le competenze digitali necessarie per rilanciare un’attività o migliorare la propria carriera lavorativa. Con questo nuovo impegno, Google intende ora aiutare altre 700.000 persone e piccole e medie imprese a digitalizzarsi, con l’obiettivo di portare il numero complessivo a oltre 1 milione per la fine del 2021″.
“Da molti anni Google è impegnata in Italia per diffondere le competenze digitali utili a trovare un lavoro o far crescere un’attività – sottolinea Fabio Vaccarono, Managing Director, Google Italy – Se queste competenze erano importanti prima della pandemia, ora sono diventate tanto più necessarie: per superare le sfide del presente la digitalizzazione è un elemento imprescindibile, per trovare nuove opportunità lavorative, per rilanciare un’impresa, e a vantaggio dell’intera società. È su questa linea, arricchita da nuovi strumenti, che intendiamo proseguire con il nuovo progetto Italia in Digitale, rivolto in particolare alle piccole e medie imprese. La crisi ha accelerato il nostro uso della tecnologia: ora la tecnologia può aiutarci a uscire dalla crisi”.
Sempre a partire da oggi, Google.org fornirà un ‘grant’ di 1 milione di euro a Unioncamere, per supportare nella trasformazione digitale le piccole e medie imprese italiane in difficoltà. Le Camere di Commercio offriranno quindi formazione specifica e assistenza da parte di esperti a imprese e lavoratori, con particolare attenzione a quei settori maggiormente colpiti da Covid-19, per aiutare le persone a mantenere il proprio lavoro o a trovarne uno nuovo.
“Accolgo con favore questo importante investimento in Italia da parte di Google e Sundar Pichai. La tecnologia e l’innovazione digitale sono elementi centrali dell’agenda del mio governo per il futuro del nostro Paese. Continuiamo così!”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, commentando con un messaggio in inglese l’investimento annunciato in Italia dall’amministratore delegato di Google, del valore di 900 milioni di dollari in cinque anni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Spotify, il 15 luglio sbarcherà in Russia
E’ l’espansione più grande dopo il lancio in India nel 2019
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
15:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Spotify, leader mondiale della musica in streaming, si appresta a debuttare sul mercato russo, nella mossa espansiva più grande dopo quella messa in atto in India nel febbraio 2019. Lo riferisce in esclusiva il sito di Music Business Worldwide.
Per il colosso scandinavo, che detiene circa un terzo del mercato mondiale della musica in abbonamento, la Russia rappresenta l’ottantesimo Paese in cui è presente. Lo Stato conta circa 144 milioni di residenti, di cui oltre 95 milioni in possesso di uno smartphone.
Nell’aprile scorso il ceo di Spotify, Daniel Ek, aveva ribadito l’intenzione di lanciare il proprio servizio in Russia e Corea del Sud. Al momento non è noto se e quando ci sarà un esordio commerciale nel paese asiatico.
A fine marzo Spotify, che ha in catalogo 50 milioni di brani e oltre un milione di podcast, contava 286 milioni di utenti su scala globale, di cui 130 milioni di abbonati.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Con il lockdown musica in streaming a +35%
Analisti, boom abbonamenti nel primo trimestre, domina Spotify
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:13
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il coronavirus e il conseguente lockdown hanno spinto il mercato della musica in streaming. Tra gennaio e marzo gli abbonamenti ai servizi come Spotify e Amazon Music sono infatti aumentati del 35% su base annua, raggiungendo i 394 milioni su scala globale. Lo certificano gli analisti di Counterpoint.
A trainare, oltre ai periodi di prova gratuiti e agli sconti nei mercati emergenti, è stato l’ascolto da casa su smart speaker e tv, mentre sono diminuite le ore d’ascolto su Android Auto di Google e Car Play di Apple. A livello geografico, la crescita più consistente si è registrata in Asia Pacifico e America latina.
Tra le aziende Spotify conferma la leadership. Nel primo trimestre l’azienda svedese ha conquistato il 33% degli abbonamenti e il 30% dei ricavi complessivi. Segue Apple Music con il 21% degli abbonati e il 25% delle entrate. Raggiunge il terzo posto Amazon Music, che nel trimestre ha raddoppiato (+104%) il numero di abbonati ottenendo una market share del 12%. YouTube Music conta il 9% degli abbonati totali e Pandora il 5%, mentre tutti gli altri servizi, nel complesso, rappresentano il 19%.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A Hong Kong 4 persone su 5 usano Facebook e WhatsApp
Proibiti nella madrepatria. Analista, app cinesi contano poco
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:11
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Servizi come Facebook, Google, WhatsApp e Instagram, vietati in Cina, sono molto popolari a Hong Kong, dove più di quattro persone su cinque usano il social network di Mark Zuckerberg. A dirlo sono i dati raccolti da Statista e riferiti dal quotidiano South China Morning Post.
A usare Facebook è più dell’80% dei cittadini, mentre il tasso di penetrazione di WhatsApp è poco sotto l’80 e quello di Instagram al 60&. Al contrario WeChat, la chat più popolare in Cina, a Hong Kong si ferma al 54%.
“Google, Facebook e Instagram sono le app più popolari a Hong Kong”, mentre realtà cinesi come WeChat o Weibo “hanno una piccola influenza”, ha spiegato l’analista YC Tsao al quotidiano. “Che si usi un iPhone o uno smartphone Android, il motore di ricerca di Google è quello usato di default”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
‘Huawei esclusa da gara italiana per 5G’
Secondo la Reuters, ci saranno invece Cisco, Ericsson e Nokia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 luglio 2020
02:00
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Telecom Italia non ha invitato Huawei a partecipare alla gara per la fornitura di apparecchiature 5G per la sua rete che si appresta a costruire in Italia e in Brasile. Lo riporta la Reuters citando alcune fonti, secondo le quali fra i fornitori invitati ci sarebbero, invece Cisco, Ericsson, Nokia e Mavenir and Affirmed Networks, società recentemente acquistata da Microsoft. I vertici di Huawei in Italia e Brasile – prosegue Reuters – hanno rifiutato di commentare la notizia. La mossa di Tim arriva dopo che nei giorni scorsi era circolata la voce che l’Italia stava considerando se escludere il colosso cinese Huawei dalla realizzazione delle reti di nuova generazione, a seguito delle preoccupazioni che il 5G possa consentire alla Cina di spiare le principali reti di telecomunicazione del mondo occidentale, con gravi conseguenze per la sicurezza.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. Qui foto legata alla vittoria d'andata
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 11 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:02 DI MERCOLEDì 08 LUGLIO 2020

ALLE 06:40 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

STAT OF THE GAME – CRISTIANO OVER 25
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve inciampa a San Siro: una sconfitta resa meno grave dal contemporaneo risultato negativo della Lazio, e che porta comunque con sè alcuni dati interessanti.
Su tutti: Cristiano Ronaldo ha superato la soglia delle 25 reti in un singolo campionato in 10 occasioni dal 2007/08 – nessuno ha fatto meglio nei top-5 nel periodo (10 anche per Lionel Messi). Inoltre, per l’11 volta in carriera Cristiano ha raggiunto la soglia dei 30 gol stagionali con i club, considerando tutte le competizioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
Prima di Adrien Rabiot, l’ultimo francese a segnare con un tiro da fuori area in Serie A con la Juventus è stato Paul Pogba, nel marzo 2016 contro il Torino.
La Juventus ha segnato almeno due gol in otto partite consecutive in campionato per la prima volta da ottobre 2018.
Prima di oggi, era da ottobre 2013 (contro la Fiorentina) che la Juventus non subiva tre gol nel giro di cinque minuti di gioco in Serie A (quattro in quell’occasione). Sempre quella gara fu l’ultima in cui i bianconeri vennero sconfitti dopo essere andati in vantaggio di due gol in Serie A.
Curiosamente, stesso punteggio finale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
VISITE MEDICHE PER LE JUVENTUS WOMEN! SI RIPARTE!
08 luglio 2020
Tra ieri e oggi, le Juventus Women hanno svolto, al J|Medical, le visite mediche in vista dell’inizio della nuova stagione. Le prime in bianconero per Matilde Lundorf!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
AL LAVORO PER L’ATALANTA
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo essere rientrata da Milano, la Juve si è subito focalizzata sull’impegno di sabato sera, quando all’Allianz Stadium arriverà l’Atalanta (fischio d’inizio ore 21:45).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Per preparare la sfida con gli uomini di Gasperini, i bianconeri si sono ritrovati questa mattina al JTC Continassa, divisi in due gruppi, come di consueto nei giorni post-gara: seduta di scarico per chi ha giocato e lavoro tecnico con partita per gli altri.
La marcia di preparazione verso Juve-Atalanta continuerà venerdì con un allenamento pomeridiano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#648UFFON, UNA TECA DEDICATA ALLO JUVENTUS MUSEUM
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#648UFFON, UNA TECA DEDICATA ALLO JUVENTUS MUSEUM
648 presenze in Serie A, più di chiunque altro nella storia. Nel Derby di sabato scorso Gigi Buffon ha firmato l’ennesimo record di una carriera inimitabile. I compagni lo hanno celebrato prima indossando la divisa da gioco con la patch 648UFFON, poi con un lungo abbraccio virtuale sui social, cui si sono uniti ex compagni, avversari, altri club. Gigi stesso è sceso in campo con una maglia speciale, la Third Jersey #648UFFON Edition, andata letteralmente a ruba già durante il match e, come la patch, ancora disponibile sullo Store Online. Farla propria è un must per ogni collezionista e ogni tifoso, così come ammirare la divisa originale indossata da Gigi e i guanti con cui ha riscritto la storia. Ora è possibile farlo grazie alla teca allestita allo Juventus Museum, doveroso omaggio all’ennesimo primato stabilito dal portiere più grande di sempre.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I due cimeli sono l’ultimo, prezioso tassello di una collezione più vasta, di un percorso suggestivo che attraversa la storia di Buffon attraverso le tappe più significative: le grandi partite, i trofei vinti, in bianconero e in Nazionale, le maglie vestite negli anni… Come quella indossata contro il Verona, il 19 maggio 2018, in quella che sarebbe dovuta essere la sua ultima partita con la Juventus e che è poi diventata un’ulteriore tappa di* un viaggio straordinario, che ancora oggi continua insieme*.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, I CONVOCATI PER LA PRIMA GARA DEI PLAYOFF
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la conquista della Coppa Italia di Serie C, per l’Under 23 comincia, con gli ottavi di finale, l’avventura Playoff. I bianconeri, giovedì 9 luglio con fischio d’inizio alle 20:30, ospiteranno al Giuseppe Moccagatta il Padova, che ha sconfitto nei primi due turni Sambenedettese e FeralpiSalò. Si gioca in gara secca e la Juve sarebbe qualificata sia in caso di vittoria che in caso di pareggio. Di seguito la lista dei ragazzi convocati da Mister Pecchia:
1. Nocchi
2. Oliveira Rosa
3. Coccolo
6. Peeters
7. Marchi
8. Portanova
9. Brunori
13. Mule
14. Marques
15. Toure
17. Zanimacchia
18. Di Pardo
19. Rafia
20. Beruatto
21 Vrioni
22. Loria
24. Frabotta
26. Fagioli
30. Siano
31. Dragusin
32. Wesley
33. Delli Carri
35. Alcibiade
36. Minelli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA JUVENTUS SBARCA SU TIKTOK!
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Pensi di saper replicare il “SIIIIUUU” di Cristiano Ronaldo? O di avere la tua “mask” come Paulo Dybala? O magari sai fare la “Charo dance” meglio di Blaise Matuidi? E’ arrivato il momento di dimostrarcelo sul nuovo canale ufficiale TikTok della nostra Juve!!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Da oggi, la nostra presenza sui social, che vanta già oltre 100 milioni di tifosi in tutto il mondo, e un ecosistema sviluppato attraverso diverse piattaforme (Twitter, Facebook, Instagram, YouTube, Snapchat, LinkedIn, Weibo, Wechat, Douyin and Toutiao), si ampia ulteriormente. Nella famiglia social di Juventus entra a far parte anche TikTok, la piattaforma di video brevi da dispositivi mobile, che è esplosa a livello globale.
TikTok offre agli utenti la possibilità di creare brevi video sul proprio smarthphone grazie alle funzioni di video-editing presenti all’interno dell’app, tantissime e semplici da usare (musica, effetti speciali, filtri, e tanto altro), che hanno permesso alla piattaforma di diventare un punto di riferimento per la produzione di contenuti creativi e virali. Nata nel 2018 e disponibile in più di 150 paesi e in 75 lingue (sia per iOS che per Android), TikTok è diventata una delle App più scaricate nel mondo.
La creazione del profilo ufficiale Juventus permette quindi al Club di raggiungere e interagire con i fans in modo ancora più ampio, raggiungendo un nuovo pubblico ed evolvendosi con loro. Si tratta di un ulteriore passo avanti, a sole due settimane di distanza dal rinnovamento avvenuto con il nuovo ecosistema digitale bianconero, basato sull’integrazione totale, la valorizzazione dei contenuti e a logica mobile-first: un nuovo Juventus.com, una nuova App Juventus (entrambi con Juventus TV annessa). In più, lo sbarco su TikTok conferma la forza del Club in ambito social, testimoniata, tra l’altro, pochi giorni fa, dal record ottenuto su Instagram, dove Juventus è diventata il Brand italiano #1 nel mondo in termini di followers.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In linea con i valori della piattaforma, la nostra missione su TikTok è quella di ispirare creatività e far sorridere, portando una nuova prospettiva del Club, con contenuti divertenti, esclusivi e dietro le quinte. Perciò, abbiamo deciso di dimostrarlo fin da subito, festeggiando il lancio del profilo nel modo più opportuno: una challenge! Abbiamo creato, in collaborazione con TikTok, la #CIAOJUVE challenge, con la quale vi sfidiamo a mettervi alla prova con le esultanze dei campioni bianconeri.
Siete pronti a raccogliere la sfida? SCARICATE L’APP DI TIK-TOK!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Di certo avrete già provveduto, ma, se non lo avete ancora fatto, è il momento! Iniziate subito a seguire il profilo ufficiale Juventus e troverete il nostro filtro per dire #CIAOJUVE con la vostra esultanza!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

STARTING XI: UNDICI NOMI STORICI PER JUVE-ATALANTA
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juventus-Atalanta ha molti giocatori che hanno fatto la storia del match (e in qualche caso non una sola volta e non in una sola delle due squadre). Giochiamola con una formazione ideale con un 4-3-3 bianconero.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MARCO STORARI
Entra in campo per Juve-Atalanta con i figli in braccio. Una scena insolita, giustificata da una circostanza eccezionale: è il giorno della festa del primo degli 8 scudetti di fila. E lui se lo gode in porta da titolare, per viversi dal campo tutte le emozioni di 90 minuti e oltre assolutamente indimenticabili.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANDREA BARZAGLI
Come racchiudere un’intera esperienza in bianconero in una partita in due atti contro i bergamaschi. Il primo lo vive il 13 maggio 2012 e il tricolore lo festeggia segnando un rigore voluto dall’intero Stadium, che lo chiama alla battuta. Il secondo è l’ultimo incontro da giocatore, il 19 maggio 2019, con la commozione e l’orgoglio di avere fatto parte di una storia fantastica.
LUCA MARRONE
Anche per Luca Marrone il 13 maggio 2012 è “la” giornata. Cresciuto nel vivaio bianconero, si concede la soddisfazione di andare in gol nella festa dello scudetto, una perfetta traduzione di cosa significhi realizzare un sogno in un prato verde.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GAETANO SCIREA
Con l’Atalanta fa il suo esordio in Serie A e quel passo indietro che lo porta a trasformarsi in libero dopo gli inizi a centrocampo. Nella Juve da numero 6 fa tanti passi in avanti, vivendo 552 partite da protagonista, padrone com’è di uno stile inimitabile. Tra le tante incursioni offensive, una la trasforma in rete proprio contro la sua ex squadra al Comunale, in una sfida che nel 1984 vede i bianconeri prevalere per 5-1.
ANTONIO MONTICO
Difensore goleador degli anni ’50, si propone tra i cannonieri della sfida, superato solo da David Trezeguet con 5 realizzazioni. Lui si ferma giusto un gradino più sotto, ma degno di nota è che vada in rete due volte di fila, entrambe le volte con una doppietta tra il 1955 e il 1957, colpendo sempre lo stesso portiere, Enzo Galbiati.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SIMONE PADOIN
Altro esempio di giocatore che ha militato in entrambe le squadre. Il suo gol decide Juventus-Atalanta il 5 maggio 2014 a scudetto già deciso. Oltre alla gloria personale serve per alimentare una classifica che vedrà la Signora chiudere a 102 punti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANDREA PIRLO
Due lezioni da Maestro in due distinti Juventus-Atalanta. Nel 3-0 del 2012-13 disegna una parabola su punizione che non si può che ammirare. Più importante il gol del 2014-15 per il momento: il suo tiro da fuori area permette alla squadra di andare al riposo sul 2-1 dopo essere passata in svantaggio.
ZINEDINE ZIDANE
1997-98: metà del secondo tempo, bianconeri e nerazzurri sono in equilibrio sull’1-1. Tocca a Zizou salire in cattedra con una doppietta. Siamo nel mese di gennaio, all’inizio di quell’anno che lo consacrerà Pallone d’Oro in virtù di un altro uno-due sferrato al Brasile.
PIETRO PAOLO VIRDIS
L’Atalanta è la squadra alla quale l’attaccante sardo segna una tripletta. Non sarà l’unica in bianconero, a distanza di qualche anno colpirà anche l’Avellino. A unificare i due exploit c’è una curiosa circostanza, i due portieri battuti, che si ritroveranno nella Juve a contendersi il posto da titolare: Luciano Bodini e Stefano Tacconi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DAVID TREZEGUET
Classico caso di centravanti che si spiega con i numeri, contraddicendo chi sostiene che siano freddi. Nei suoi primi 3 confronti diretti con i bergamaschi al Delle Alpi va in rete 5 volte. Mai nessuno come lui: il potere di certe cifre è che rendono superflue tante parole.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRO DEL PIERO
Sparge 3 gol all’Atalanta nel corso della sua lunghissima carriera. E l’ultima rete – la numero 290 – la riserva proprio ai bergamaschi, prima del suo commovente saluto al popolo che l’ha accompagnato passo dopo passo con un affetto infinito.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 19, SI RIPARTE!
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il pallone ricomincia a rotolare anche per la nostra Under 19. I bianconeri, agli ordini di Mister Lamberto Zauli, riprenderanno gli allenamenti di squadra a Vinovo il prossimo 10 luglio, con già in mente un impegno ufficiale: la gara contro il Real Madrid. La data da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 16 agosto 2020, quando, a Nyon, andranno in scena gli Ottavi di Finale di Youth League contro i blancos (fischio d’inizio alle 18:00).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA YOUTH LEAGUE
Le Finals di Youth League, che i bianconeri hanno conquistato arrivando primi nel girone D grazie ai 15 punti collezionati in 6 gare, si giocheranno tutte a Nyon e il percorso è già tracciato. La vincente della sfida affronterà ai quarti di finale (19 agosto) la vincente di Inter-Stade Rennais, mentre in semifinale (22 agosto) l’incrocio sarà con una tra Salisburgo e Lione, già ai quarti avendo eliminato Derby County e Atalanta. Finale in programma il 25 agosto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23 AL SECONDO TURNO DEI PLAYOFF!
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa dell’Under 23. I ragazzi di Mister Pecchia, dopo aver conquistato la Coppa Italia di Serie C, proseguono il cammino con un’altra vittoria: un successo che vale l’accesso al prossimo turno dei Playoff. Contro il Padova sarebbe bastata anche il pari, ma i bianconeri, in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo, non si accontentano e ancora una volta confermano la capacità di lettura dei momenti del match. Al 53′ Zanimacchia inventa il vantaggio, al 67′ Frabotta fa 2-0 e spegne le speranze avversarie.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LORIA C’È
La prima occasione del match, dopo i cinque minuti iniziali di sostanziale studio, è targata Padova su azione d’angolo, con Kresic che svetta a centro area e sfiora il palo alla destra di Loria. Al 10′ ancora Padova e serve un grande intervento del portiere bianconero: Ronaldo crea lo spazio per Gabionetta che, in area, calcia bene con l’esterno sinistro, ma trova l’ottima risposta di Loria, con Fagioli bravo poi a liberare l’area. Il primo tentativo della Juve, due minuti più tardi, è targato Brunori, che calcia dal limite senza inquadrare lo specchio della porta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I TENTATIVI DI FAGIOLI
Gli ospiti spaventano Loria per la terza volta con Ronaldo, poi è il turno dei bianconeri, con due conclusioni di Nicolò Fagioli che al 32′ ruba palla a centrocampo e cerca di sorprendere Minelli con un pallonetto, senza però inquadrare la porta. Trova, invece, lo specchio al 36′, facendosi trovare pronto a calciare dal limite dell’area, ma trovando la risposta del portiere avversario. È l’ultima occasione di una prima frazione combattuta, con il pallino del gioco diviso quasi equamente: metà tempo a testa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’INVENZIONE DI ZANIMACCHIA
La strada, agli albori del secondo tempo, si mette subito in salita. Primo minuto della ripresa, Fagioli interviene in scivolata a centrocampo e il direttore di gara lo punisce con il secondo giallo, costringendo i ragazzi di Pecchia, di fatto, a un tempo intero in inferiorità numerica. La Juve, però, non si spaventa e, anzi, si prepara a sfruttare al meglio ogni occasione. O, se serve, a inventarla. Una fuga di Rafia permette di guadagnare un calcio di punizione da posizione defilatissima sulla corsia sinistra, quasi sulla linea di fondo. In battuta va Zanimacchia, che inventa una traiettoria velenosissima e sorprende Minelli sul suo palo. Minuto 53 e bianconeri in vantaggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FRABOTTA LA CHIUDE
Il Padova, ovviamente, prova a giocarsi tutte le sue carte e parte a testa bassa a caccia della rimonta. La Juve, però, è ordinata e regge l’urto senza apprensione, rischiando solo al 64′ su un calcio di punizione di Ronaldo, che prova a sorprendere Loria dalla distanza sul suo palo, ma trova ancora la risposta del portiere bianconero. Passano tre minuti e la Juve chiude i conti. Segna Frabotta, ma c’è ancora lo zampino di Rafia, che guida la ripartenza, alza la testa e trova l’esterno mancino insolitamente sulla destra: tocco per lui, controllo e conclusione dal limite che trafigge Minelli. Per Frabotta prima rete in bianconero. Il Padova, scottato, non bada più agli schemi e non risparmia interventi molto duri, con Pecchia espulso al 76′ dopo che il direttore di gara ha ritenuto non falloso un duro intervento in scivolata su Wesley. Il risultato, però, è al sicuro, la squadra non si scompone mai, rispedisce al mittente ogni tentativo, sfiora il 3-0 con Portanova e al triplice fischio può esultare.
La corsa ai Playoff continua. Con pieno merito, con maturità e senza accontentarsi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO DEL MISTER
«Oggi abbiamo fatto una grande partita contro una squadra forte, esperta e completa – l’analisi di Mister Pecchia -. Per noi oggi è stato un esame importante, sostenuto anche giocando in dieci e alla fine ci siamo guadagnati altri quattro giorni di lavoro e un’altra partita. Mi è piaciuta molto la fase finale del primo tempo, dove abbiamo fatto le cose che sappiamo fare, poi, dopo l’espulsione, contro una squadra forte ,ci siamo preoccupati di mantenere il campo, l’abbiamo fatto bene, non rischiando praticamente nulla, e poi abbiamo sfruttato le occasioni e con quella finale di Portanova avremmo potuto anche chiudere con un risultato più ampio. Sono molto contento dei ragazzi che sono subentrati, ora saranno tutti importanti. Tutte le squadre che potremmo affrontare sono di valore, dobbiamo prepararci nel migliore dei modi e giocarcela con chiunque. Lavoriamo da luglio per creare un’identità forte e adesso la squadra prende forma: questa partita deve dare a tutto il gruppo la giusta consapevolezza. La prossima partita sarà un altro esame».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
1° turno fase nazionale play off Serie C
Juventus U23 – Padova 2-0
Stadio “Giuseppe Moccagatta”, Alessandria
Marcatori: 8’ st Zanimacchia (J), 22’ st. Frabotta (J).
Juventus U23: Loria, Coccolo, Marchi (40’ st. Marques), Brunori (4’ st. Portanova), Toure, Zanimacchia (24’ st. Beruatto), Di Pardo (1’ st. Wesley), Rafia (24’ st. Peeters), Frabotta, Fagioli, Alcibiade (Cap.). A disposizione: Nocchi, Siano, Oliveira Rosa, Mulè, Vrioni, Dragusin, Delli Carri. Allenatore: Fabio Pecchia.
Padova: Minelli, Mandorlini (11’ st. Buglio), Gabionetta, Soleri (17’ st. Pesenti), Ronaldo (Cap.), Kresic, Fazzi, Baraye (11’ st. Frascatore), Andelkovic, Hallfredsson (17’ st. Litteri), Nicastro (39’ pt. Santini). A disposizione: Galli, Cherubin, Nunes, Capelli, Culina, Castiglia, Rondanini. Allenatore: Andrea Mandorlini.
Arbitro: Luca Zufferli di Udine (Assistenti: Gregorio di Bari, Mittica di Bari; Quarto Ufficiale: Tremolada di Monza).
Ammoniti: 43’ pt. Fagioli (J), 3’ st. Ronaldo (P), 12’ st. Hallfredsson (P), 27’ st. Peeters (J), 43’ st. Kresic (P).
Espulso: 1’ st. Fagioli (J) per doppia ammonizione.  QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI!