Sport tutte le notizie in tempo reale! COSTANTEMENTE AGGIORNATE!! - SEGUILE!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:13 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

ALLE 10:28 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

I big concordi sulla Ryder 2020 “giusto il rinvio”
Sfida slittata al ’21, da Rahm a Rose: “Scelta corretta”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
08:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Da Jon Rahm a Sergio Garcia, da Justin Rose a Patrick Reed, la voce è unanime. I big del golf europeo e americano sono concordi: “Giusto rinviare la Ryder Cup statunitense del Wisconsin dal 2020 al 2021”.
“L’ho detto da subito. Non c’è Ryder Cup senza pubblico sugli spalti. Quindi non sono affatto deluso della decisione presa”.
Lo spagnolo Rahm, numero due del golf mondiale che da oggi a domenica a Dublin, nell’Ohio, darà l’assalto alla leadership di Rory McIlroy, fuori dal field del Workday Charity Open (evento del PGA Tour), non ha dubbi. “E’ stata la scelta migliore”.
“Delusione e comprensione” da parte del connazionale Garcia, recordman per punti realizzati (25,5) nella storia della Ryder Cup. “E’ una scelta – sottolinea – da rispettare”. “La salute e la sicurezza di tutti vengono al primo posto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Questo invece il pensiero dello statunitense Reed. “Giocare senza fan – ha aggiunto ‘Captain America’ – o con una percentuale limitata di spettatori, non avrebbe avuto senso”.
“Non ero contrario a giocare senza supporter, ma la Ryder Cup è il pubblico. Giusto quindi fare le cose nel modo giusto e rinviare di un anno l’appuntamento del Wisconsin”. Il britannico Justin Rose, ex re del green maschile e vincitore dei Giochi Olimpici di Rio 2016, spiega così il suo punto di vista. Un mix di amarezza e consapevolezza tra i protagonisti del golf mondiale. Dispiaciuti di dover aspettare un altro anno (la Ryder Cup americana si giocherà tra il 21 e il 26 settembre 2021) ma contenti di poter giocare l’evento Usa-Europa, pandemia permettendo, con i tifosi a sostenerli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba, Gasol pronto a tornare in Spagna
Il 40enne campione non pensa al ritiro e guarda al Barcellona
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
10:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pau Gasol, 40 anni e tanta voglia di continuare a giocare. Uno dei fuoriclasse della Nba, vincitore di due titoli, potrebbe tornare in Europa e precisamente nella sua Catalogna per la parte conclusiva della sua carriera. Per ora non ha voglia di smettere e dopo più i due decenni e tante soddisfazioni e moltissimi soldi sul fronte del grande basket americano, si appresta a rientrare in patria. Il campione dei Lakers prima e dei Grizzlies poi (ma anche dei Bucks e di altre formazioni) potrebbe firmare presto un contratto con il Barcellona, le trattative secondo i media spagnoli sarebbero a buon punto.
Gasol, che è una colonna della nazionale spagnola con la quale fra l’altro ha anche vinto i Mondiali del 2006, è considerato uno degli stranieri più forti ad avere militato in NBA, oltre che il cestista spagnolo più forte di sempre. Ha partecipato a 6 All-Star Game, ha fatto parte per 4 volte dell’All-NBA Team e ha vinto 2 titoli NBA con i Los Angeles Lakers. Ora dopo oltre vent’anni di carriera negli Usa il giocatore catalano è pronto a tornare a casa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ryder e Solheim Cup insieme, 2021 sarà anno super
Prima lo show Usa-Europa al femminile, poi tocca agli uomini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
11:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il 2021 sarà un anno super per il golf. Dal 4 al 6 settembre all’Inverness GC di Toledo (Ohio) si giocherà la Solheim Cup. Tre settimane più tardi (24-26), al Whistling Straits GC di Kohler (Wisconsin), andrà invece in scena la Ryder Cup, posticipata di un anno per via dell’emergenza sanitaria.
Le regine e i big del golf europeo e statunitense si affronteranno in un doppio appuntamento show. “Perché la Solheim Cup non verrà rinviata al 2022”. Mike Whan, commissario del LPGA Tour, lo ribadisce. “L’evento al femminile rimarrà in calendario al 2021 che si preannuncia un anno incredibile per il golf”.
Nella Solheim Cup come nella Ryder. L’Europa in America difenderà il titolo in campo femminile come in campo maschile. E negli USA darà l’assalto a uno storico “double”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: a fine anno Froome lascia la Ineos
Team: abbiamo preso la decisione più giusta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
11:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’anno prossimo Chris Froome non correrà più per la Ineos. Lo ha reso noto il team, aggiungendo che il contratto con il campione britannico “termina a dicembre e abbiamo deciso di non rinnovarlo”. Il general manager della squadra ciclistica britannica, Sir Dave Brailsford, ha detto: “Stiamo facendo questo annuncio prima di quanto sarebbe normalmente il caso, per porre fine alle recenti speculazioni e consentire al Team concentrarsi sulla stagione a venire”.
“È stato un decennio fenomenale con il Team -ha detto Froome- abbiamo raggiunto così tanto insieme e farò sempre tesoro dei ricordi. Attendo nuove entusiasmanti sfide mentre mi muovo nella prossima fase della mia carriera, ma nel frattempo il mio obiettivo è vincere un quinto Tour de France con il Team Ineos “.
“Chris -ha aggiunto il presidente della Ineos- è stato con noi fin dall’inizio. È un grande campione e abbiamo condiviso molti momenti memorabili nel corso degli anni, ma credo che questa sia la decisione giusta per noi e per lui”. Brailsford ha aggiunto che “dati i suoi successi nello sport, Chris è comprensibilmente desideroso di avere una leadership di squadra unica nel prossimo capitolo della sua carriera – che non è qualcosa che siamo in grado di garantirgli a questo punto. Un allontanamento dal Team Ineos può dargli quella certezza. Allo stesso tempo, darà anche altri membri del nostro team le opportunità di leadership che anche loro hanno guadagnato e stanno giustamente cercando “.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: bis in Austria, Vettel: ‘Direi sì alla Red Bull’
Leclerc è fiducioso: ‘In arrivo aggiornamenti importanti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si chiama Gran premio di Stiria per distinguerlo da quello disputato lo scorso fine settimana, ma il circuito è lo stesso, il Red Bull Ring in Austria. Due gare in successione sulla stessa pista. Non era mai successo in Formula 1. Solo una delle tante novità imposte dalla convivenza con il coronavirus. A motori spenti si è parlato di mercato piloti 2021. E Sebastian Vettel ha confermato che se dovesse restare a piedi non sarebbe certo per mancanza di motivazioni. “Mi prendo il tempo necessario per decidere – ha detto il tedesco che a fine anno lascerà la Ferrari – Al momento tutte le opzioni sono aperte: continuare, fare una pausa o ritirami. Certo, vorrei ancora conseguire i risultati che ho ottenuto in carriera. Quindi se sarà dovrà essere un team competitivo”.
Ecco perché se arrivasse una chiamata dalla Red Bull “probabilmente la accetterei”. Tornerebbe “in una squadra molto forte. Sarebbe sicuramente un’opzione interessante”. Nemmeno la convivenza con Max Verstappen costituirebbe un problema insormontabile: “Se vuoi vincere, e se sei convinto di poterlo fare, devi essere felice di poter affrontare chiunque, non importa chi sarà il tuo compagno di squadra”. Meno convinto è sembrato l’olandese: “Con Albon mi trovo molto bene, non vedo perché dovremmo cambiare”. Nel Gp di apertura del Mondiale non è stata una sorpresa la vittoria della Mercedes.
Chi si aspettava Lewis Hamilton sul gradino più alto, ci ha però visto salire Valtteri Bottas. Seguito, questo sì un colpo di scena, dal ferrarista Charles Leclerc, bravo e fortunato a risalire la china di una qualifica deludente. Per il bis la Ferrari ha apportato qualche novità aerodinamica alla SF1000 (un nuovo fondo, anticipo di quelle più corpose attese in Ungheria). In gara tutto può succedere, come ha confermato il primo round, ma la pole dovrebbe restare una faccenda riservata alla Mercedes, nonostante la voglia di Verstappen di riscattare il ritiro e fare bella figura tra le montagne dove la sua Red Bull è di casa. E dove ha vinto nel 2018 e 2019. Leclerc cercherà di confermarsi nel ruolo di guastafeste. “La gara di domenica ci ha dato una bella iniezione di fiducia perché abbiamo visto che, se facciamo tutto alla perfezione, possiamo raggiungere grandi risultati – si è caricato il monegasco – Il pacchetto di aggiornamenti sarà importante, e se funzionano in modo corretto significa che stiamo lavorando nella direzione giusta. Altrimenti sarebbe un brutto segnale. Ma sono fiducioso”. Quanto alla possibilità di cogliere un altro podio “non sarà facile, Mercedes e Red Bull sono molto veloci. Al momento non possiamo contare solo sulle nostre performance”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria, le Ferrari provano a inseguire il podio
Hamilton su Mercedes ci riprova
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
12:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton ha un feeling particolare con la vittoria, avendone centrate 84 in carriera in Formula 1. Uno come lui non è abituato alle sconfitte, figuriamoci poi a restare addirittura fuori dal podio. Il sei volte campione del mondo, dopo il quarto posto nel Gran Premio d’Austria, è a caccia di riscatto e i betting analyst di SNAI sono certi che lo troverà nel GP di Stiria, in programma sempre sul Red Bull Ring domenica prossima. Il britannico e la sua Mercedes numero 44 sono i grandi favoriti a 1,90 per centrare il successo numero 85 di Hamilton nel Circus. Il nemico più insidioso appare il compagno di squadra Valtteri Bottas, primo sotto la bandiera a scacchi domenica scorsa, in quota a 3,50.
Max Verstappen, altro grande deluso nella gara d’esordio, completa il podio dei favoriti a 4,50. Nonostante lo splendido, e insperato, secondo posto di Charles Leclerc, le Ferrari appaiono lontane: il successo del numero 16 della Rossa, secondo gli analisti SNAI, pagherebbe 20 volte la posta. Ancora più staccato il compagno di squadra Sebastian Vettel, in lavagna a 33.
Il mancato podio nel Gran Premio d’Austria non ha spostato gli equilibri in vista del successo mondiale: Lewis Hamilton rimane il grande favorito per la vittoria finale a 1,60. Il pilota inglese però dovrà guardarsi le spalle dal compagno di squadra Bottas, diventato il principale rivale al titolo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuova sfida per Froome, dal 2021 in team israeliano
Ad agosto firma con ‘Israel Start-Up Nation’: “Non vedo l’ora”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
09 luglio 2020
13:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Chris Froome, dal gennaio 2021, correrà per la ‘Israel Start-Up Nation’, la squadra di ciclismo creata dall’imprenditore israelo-canadese Sylvan Adams che ha portato il Giro di Italia in Israele. Lo ha annunciato lo stesso team che ha raggiunto un accordo con il campione britannico – plurivincitore del Tour de France – e sarà firmato l’1 agosto, grazie al quale Froome correrà con i colori della ‘Israel Start-Up Nation’ fino alla fine della sua carriera.
“E’ un momento storico per la squadra, per Israele per lo sport israeliano, per i nostri fan in tutto il mondo e, naturalmente, – ha detto Adams – anche per me. Un momento di grande orgoglio”.
“Sono veramente emozionato di raggiungere la famiglia della ‘Israel Start-Up Nation’. Non vedo l’ora – ha sottolineato Froome, che fino a fine 2020 è sotto contratto con la squadra britannica Ineos – di sfidare e di essere sfidato dal loro talento e di continuare a battermi per il successo di cui ho goduto finora. L’impatto della squadra sullo sport è in rapida espansione e sono elettrizzato di correre insieme. Sento che possiamo realizzare grandi cose insieme”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “su legge delega istituzioni sanno cosa vogliamo”
Presidente Coni: “Priorità assoluta è fare chiarezza”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La priorità numero uno oggi per lo sport? Ognuno dal suo punto di vista è portato a tirare la tovaglia dalla sua parte. Io non lo faccio ma dico che bisogna fare chiarezza perché oggettivamente c’è molta confusione”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a proposito delle esigenze che riguardano il mondo dello sport dopo l’emergenza Covid-19 e sulla questione dei decreti attuativi della Legge delega sullo sport. “Da settimane – aggiunge in occasione della presentazione degli Educamp 2020 all’Acquacetosa – ho scelto un doveroso e rispettoso silenzio. Penso che sia giusto che avvenga anche da parte degli altri interlocutori, perché poi ogni cosa può essere strumentalizzata o quantomeno è considerata poco elegante. Le istituzioni sanno già cosa ci aspettiamo: niente di più e niente di meno rispetto alle indicazioni degli organismi internazionali, della Carta Olimpica, ma anche della storia e della tradizione del Coni”.
Malagò ha inoltre confermato “i rapporti eccellenti” con il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, “poi vediamo gli sviluppi di tutto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Paltrinieri, ‘lockdown mi ha dato nuovi stimoli’
Olimpionico: “Penso al mare, ma la piscina resta mia priorità”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono cambiato tanto a livello mentale, stavo soffrendo una situazione in cui non trovavo più stimoli, e questo lockdown mi ha dato l’opportunità di fermarmi un po’, riflettere e adesso mi sento molto più motivato e molto meglio”. Lo confessa l’olimpionico di nuoto nei 1500 Gregorio Paltrinieri, all’Acquacetosa per una risonanza magnetica proprio mentre si svolgeve la presentazione degli Educamp del Coni. “E’ stato strano tutto il periodo, io in questi ultimi mesi ho anche cambiato allenatore. È un periodo di ripartenza ma mi sento molto motivato, la prendo come una grande opportunità.
Manca un anno alle Olimpiadi e sono molto carico”, aggiunge il nuotatore azzurro, specificando che “ho cambiato modo di allenarmi ma non ho lasciato la piscina che rimane la mia priorità. Il mare credo che possa darmi tanto, manca un anno e l’obiettivo è fare bene tutto. Alle Olimpiadi farò 800m, 1500m e 10k in mare. Un tour de force che ho provato già ad affrontare lo scorso anno ai Mondiali, facendo alcune cose bene e altre male. C’è un anno di tempo per preparare le cose al meglio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coni e Regione Lazio, sport gratis per giovani case famiglia
Troncarelli: “E’ inclusione sociale, saranno circa 150 ragazzi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
13:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Con l’avallo del Coni l’idea è quella di dare un’opportunità in più a persone con disagio socio-economico, per far accedere allo sport gratuitamente tutti coloro che sono ospiti delle case famiglie regionali. Saranno circa 150 ragazzi che usufruiranno di questa opportunità messa in piedi con Coni e Regione Lazio”. Lo ha annunciato l’Assessore alle Politiche sociali, welfare ed enti locali della Regione Lazio, Alessandra Troncarelli, in occasione della presentazione degli Educamp 2020 al centro di preparazione olimpica ‘Giulio Onesti’ all’Aquacetosa di Roma.
“Lo sport è anche inclusione sociale, come Amministrazione tendiamo a garantire gratuitamente l’attività sportiva laddove è possibile”, ha aggiunto Troncarelli. L’accordo riguarda l’edizione romana ed è frutto di un protocollo d’intesa tra Comitato olimpico nazionale italiano e Regione Lazio e prevede l’iscrizione gratuita, senza alcun onere economico, dei ragazzi ospitati dalle case famiglia della Capitale. “Sono molto felice – ha aggiunto il presidente del Coni Giovanni Malagò – tra Regione Lazio e Coni c’è una collaborazione storica”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Spadafora, Panatta “leggenda dello sport”
I complimenti del ministro per i 70 anni del campione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una leggenda dello sport” così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora su Adriano Panatta al quale fa gli auguri per i suoi 70 anni. “Entrato nel cuore di tanti italiani” ha scritto Spadafora sulla sua pagine fb. “Con il suo quarto posto è il tennista azzurro che può vantare la miglior classifica ATP, raggiunto in quel magico 1976 in cui vinse Roland Garros ed Internazionali d’Italia ed insieme alla nazionale conquistò la nostra prima ed unica Coppa Davis. Quella finale -scrive il ministro- in Cile passò alla storia anche per un altro motivo: il doppio italiano, nella gara della vittoria, indossò una maglietta rossa, il colore dei fazzoletti delle donne che scendevano in piazza per chiedere alla dittatura di Pinochet notizie sui loro mariti, fratelli e figli scomparsi.
L’idea venne proprio a Panatta e testimonia il valore dello sport che, in determinate occasioni, è molto di più di una semplice partita”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Federer si confessa, ‘ritiro si avvicina sempre di più’
L’asso svizzero: ma voglio divertirmi ancora in campo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
21:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il ritiro si avvicina sempre di più e mi mancherà moltissimo il tennis. Sarebbe più facile per me smettere adesso ma voglio darmi la possibilità di divertirmi ancora in campo”. L’ex numero uno del mondo Roger Federer si confessa in un’intervista al magazine tedesco ‘Zeit’ in cui parla anche dello stop forzato per il Coronavirus. “All’inizio mi preoccupavo solo della mia salute ma adesso mi manca davvero la sensazione di giocare davanti al pubblico. Devo essere paziente e continuare a lavorare”.
Federer parla della sua rivalità con Nadal che ha segnato l’era del tennis moderno. “Quando l’ho conosciuto mi ha sorpreso: fuori dal campo era molto timido, dentro invece era incredibile l’aggressività con cui giocava. C’e’ stata molta rivalità fra di noi e a volte non è stato semplice. Abbiamo avuto grandi sfide ma sempre rispettandoci, sapendo di essere dei punti di riferimento per molte persone e di rappresentare il nostro sport – continua Federer – Le nostre famiglie vanno d’accordo e sempre ci facciamo i complimenti per le nostre vittorie”.
A detta di molti il migliore di sempre, lo svizzero rivela di aver iniziato a giocare a tennis “grazie a Boris Becker, adoravo il suo stile, anche se il mio preferito è sempre stato Edberg.
Anche l’esplosione di Martina Hingis mi ha colpito molto mentre uno sportivo che mi ha sempre ispirato e’ stato Michael Jordan”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Giovinazzi, spero sempre di guidare una Ferrari
Pilota Alfa:in futuro potrà accadere ed è quello che ho in testa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
15:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’esordio stagionale per l’unico italiano in Formula 1 Antonio Giovinazzi è stato positivo. Nono posto finale nel GP d’Austria e primi 2 punti raccolti nel Mondiale di F1 con la sua Alfa Romeo Racing, grazie anche a un sorpasso ai danni di Sebastian Vettel. “È stata una bella soddisfazione – racconta a Sky il pilota di Martina Franca – Quando mi sono ritrovato dopo l’ultima safety car, che ero con le soft e anche lui era con le soft, sapevo che ero molto vicino per far punti. E per conquistarli dovevo superare una Ferrari che non è mai facile. Alla fine, però, andavamo più forte e sono riuscito a superarlo in curva 4, in staccata. Poi ho passato anche Kvyat. Siamo molto orgogliosi di quello che abbiamo portato a casa alla fine del weekend”. Ci hai sperato di salire sulla Ferrari che l’anno prossimo sarà di Carlos Sainz? “Sì, la speranza di salire su quella macchina c’è e ci sarà sempre. È quello che ho in testa. Io non ho mai avuto niente di facile nella mia carriera, magari non era il momento giusto perché era troppo semplice in questo momento avere quel sedile.
Ciò non toglie che in futuro potrà accadere ed è quello che ho in testa: fare bene con l’Alfa, fare bene nella mia carriera e un giorno magari avere quell’opportunità”.
Magari un futuro non così lontano, le cose tra le Ferrari e Vettel potrebbero inclinarsi già al termine di questa stagione…
“Mah, vedremo. Non mi voglio focalizzare tanto su quello – conclude Giovinazzi – so benissimo che se farò del mio meglio e farò degli ottimi risultati come quelli di domenica tante porte si potranno aprire, soprattutto anche quella. Però per adesso mi focalizzo sul mio lavoro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: a ‘L’Uomo e il Mare’ dedica speciale a Ennio Morricone
La rubrica di Rai Sport ripercorre la storia dell’America’s Cup
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
16:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una puntata speciale dedicata alla musica del mare per ricordare il Maestro Ennio Morricone scomparso in questi giorni.
Così la consueta Rubrica “L’Uomo e il Mare”, curata e condotta da Giulio Guazzini con il montaggio di Roberto Toti, in onda questa sera alle ore 22.40 su Raisport +HD, ha voluto rendere un piccolo tributo al geniale compositore, alla sua sensibilità straordinaria capace di mettere in armonia le immagini della storia. Chi pratica ed ama il mare sa apprezzare il valore del silenzio e della libertà come un flusso senza limiti. Per questo è stato chiesto un ricordo di Ennio Morricone al Maestro Roberto Soldatini musicista e velista che vive in barca da alcuni anni e per noi si racconta.
Una rassegna, in realtà, dell’eccellenza italiana nel mondo visto che in apertura nel segmento aspettando la Coppa America Insieme al team Prada Pirelli si ripercorre con una clip spettacolare la storia dell’ America’s Cup. A questo si aggiunge il fascino dell’Amerigo Vespucci , la nave scuola della Marina Militare Italiana appena partita per la campagna estiva in mediterraneo che al largo di Taormina emoziona rendendo omaggio al Maestro Morricone. A suonare il pianoforte é il comandante con il tema d’amore di Nuovo Cinema Paradiso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Vettel e il futuro “Red Bull? E’ team forte, direi sì”
“Tutte le opzioni: continuare, pausa o ritiro”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
17:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi prendo tutto il tempo necessario per me stesso, al momento ci sono tutte le opzioni: continuare, prendermi una pausa o ritirami. Ma certo vorrei ancora conseguire i risultati che nella mia carriera ho ottenuto, quindi se sarà dovrà essere un team competitivo”. Sebastian Vettel torna a parlare del futuro che lo attende alla fine di questa strana stagione, quando non sarà più un pilota Ferrari.
“Sono interessato a raggiungere altri risultati come quelli che ho conseguito” dice il tedesco in vista del gp bis in Austria, lasciando aperta la porta a eventuali chiamate da scuderie big.
Tra queste anche la Racing point e Red Bull, dove si tratterebbe di un ritorno. “E’ un team che conosco bene – ammette Vettel – hanno una macchina vincente e sono forti. Eventuale rivalità con Verstappen? Se vuoi vincere devi saper sfidare chiunque. Quindi visto che sono qui per competere se mi cercassero la mia risposta sarebbe sì”.
Quanto alla gara di domenica il ferrarista dice che “correre sullo stesso circuito a distanza di una settimana è un’opportunità per avere una risposta immediata. Domenica scorsa la mia prestazione è stata inferiore a quanto visto in tutto il week end. C’è stato un problema ai freni e il bilanciamento, ma il ricordo è buono e questo mi può aiutare”. Ma il pensiero è ancora a cosa sarà dopo l’addio già annunciato alle Rosse: “Ancora non so cosa accadrà, questa gara è importante a livello personale e vediamo quali opportunità mi si presenteranno”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Leclerc “Mercedes e Red Bull veloci, ma tutto possibile”
Pilota Ferrari: “Razzismo? Ho agito come pensavo e volevo io”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
17:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Red Bull e Mercede vanno veloci, ma tutto è possibile se riusciremo a sfruttare le nostre opportunità. La gara di domenica scorsa ha dato una bella iniezione di fiducia perché abbiamo visto che se facciamo tutto alla perfezione possiamo raggiungere grandi risultati”. Charles Leclerc guarda con fiducia, e realismo, al gp bis in Austria: dopo il secondo posto in rimonta sulla pista Red Bull, il pilota Ferrari conferma che anche la fortuna ha avuto il suo peso. Ora c’è da aspettare anche i miglioramenti della monoposto. “Il pacchetto di aggiornamenti sarà importante, e se funzionano in modo corretto significa che stiamo lavorando nella direzione giusta”. Sul rifiuto a inginocchiarsi nella protesta contro il razzismo, Leclerc nella conferenza stampa riportata da Sky ha ribadito: “C’era la possibilità di scegliere come farlo, e la mia manifestazione contro il razzismo si è vista così come pensavo io”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: l’Italia intera sui pedali per beneficenza
Iniziativa per sostenere il movimento giovanile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
19:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia sale in sella per sostenere il ciclismo giovanile e Dynamo Camp. E’ denominata ‘2+ Milioni di km’ l’iniziativa benefica promossa da Bikevo a favore della Federciclismo e di Dynamo Camp, che ha l’obiettivo di raggiungere un totale di 2 o più milioni di chilometri. Tutti i possessori di un velocipede potranno aderire.
L’iniziativa ha l’intento di supportare l’attività ciclistica giovanile e di terapia ricreativa offerte da Dynamo Camp Onlus ai bambini con patologie gravi e croniche. La partecipazione comporta una donazione per ogni chilometri pedalato. I dettagli verranno svelati mercoledì 15 luglio alle ore 10,30 sulla piattaforma Zoom.
Prevista la videopresenza di Giovanni Malagò, presidente del Coni; Renato Di Rocco, presidente Fci; Davide Cassani, coordinatore delle squadre Nazionali di ciclismo; Vincenzo Manes, fondatore di Dynamo Camp; Paolo Bellino, ad di Rcs Sport; Uberto Fornara, direzione e coordinamento Rcs Media Group; Auro Bulbarelli, direttore di Raisport; Massimiliano Morocutti, ad di Bikevo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, bozza Testo unico dello sport inviata al Governo
“Occasione unica per superare problemi da tempo in sospeso”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
19:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi ho inviato la bozza del Testo unico dello sport al Governo e alle forze politiche” ha annunciato il ministro Vincenzo Spadafora con un messaggio su Facebook.
“Abbiamo lavorato senza sosta, anche durante il lockdown, perché rappresenta un’occasione unica per aggiornare le norme che regolano il mondo dello sport e superare problemi troppo a lungo rimasti in sospeso – ha spiegato il ministro dello Sport – È un lavoro importante che recepisce tante osservazioni sorte durante gli incontri che ho avuto con tutti gli organismi del settore: Coni, Sport e Salute, Federazioni, discipline associate, enti di promozione sportiva, associazioni, società sportive e dei tanti atleti e cittadini che mi hanno scritto”.
Un testo “elaborato anche grazie al confronto avuto con le forze politiche di maggioranza ed opposizione e che recepisce suggerimenti di entrambe. Perché il bene dello sport deve vederci tutti uniti”.
“Attraverso questo provvedimento infatti daremo più tutele ai lavoratori sportivi, una divisione di ruoli e competenze più chiara e funzionale, più forza al mondo dello sport di base ed un importante sostegno a quello di alto livello – ha affermato Spadafora – Sarà un passaggio fondamentale per garantire che lo sport, a tutti i livelli, possa crescere e rappresentare un vero e proprio motore per la ripartenza economica e sociale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Workday Open; Morikawa vola, Rahm delude
Americano leader, spagnolo 64/o. Hole in one di Bradley e Kokrak
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 luglio 2020
10:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Due hole in one, la leadership di Collin Morikawa e l’inizio deludente di Jon Rahm. Il Workday Charity Open, torneo del PGA Tour in scena a porte chiuse a Dublin (Ohio, Usa), è iniziato nel segno dello spettacolo tra conferme e colpi di scena.
L’americano Morikawa, grazie a un giro chiuso in 65 (-7), è volato in testa alla classifica cancellando la delusione per aver solo sfiorato il record di tagli consecutivi superati da Tiger Woods (25) – che intanto ha annunciato il rientro in gara la prossima settimana al Memorial Tournament – all’inizio della sua carriera, fermando la striscia a 22 con l’eliminazione al Travelers Championship.
Il 23enne di Los Angeles dopo il primo round ha un solo colpo di vantaggio sul canadese Adam Hadwin, secondo con 66 (-6).
Terzo posto (67, -5) per un altro canadese, Nick Taylor, oltre che per il giapponese Hideki Matsuyama e gli americani Aaron Wise e Zach Johnson. Mentre Justin Thomas (numero 5 mondiale) è 7/o (67, -4) come, tra gli altri, Patrick Reed (nono nel ranking).
Partenza con il freno a mano tirato per Rahm. Lo spagnolo, che con un successo salirebbe per la prima volta sul trono mondiale (scavalcando il “re” Rory McIlroy, assente a Dublin), è 64/o (par) e distante 7 colpi dalla vetta. Stesso score per gli statunitensi Rickie Fowler, Jordan Spieth e Matthew Wolff.
Due buche in uno sul percorso del Muirfield Golf Club (par 72), realizzate rispettivamente da Keegan Bradley (vincitore da “rookie” del PGA Championship 2011, uno dei 4 Major del golf maschile) e Jason Kokrak. Il primo, 18/o con 69 (-3), ha centrato direttamente dal tee la buca 4, par 3 di 209 yards, utilizzando un “ferro” 6. Mentre la prodezza di Kokrak (111/o con 74, +2) è arrivata alla “hole” 16 (par 3, 198 yards) con un “ferro” 7.
E ora il secondo giro del Workday Charity Open – torneo che mette in palio un montepremi complessivo di 6.200.000 dollari – è già decisivo. Per le prime eliminazioni in arrivo ma anche per la leadership mondiale, con Rahm chiamato alla rimonta. VAI AL CALCIO

Annunci
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. Qui foto legata alla vittoria d'andata
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 11 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:02 DI MERCOLEDì 08 LUGLIO 2020

ALLE 06:40 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

STAT OF THE GAME – CRISTIANO OVER 25
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve inciampa a San Siro: una sconfitta resa meno grave dal contemporaneo risultato negativo della Lazio, e che porta comunque con sè alcuni dati interessanti.
Su tutti: Cristiano Ronaldo ha superato la soglia delle 25 reti in un singolo campionato in 10 occasioni dal 2007/08 – nessuno ha fatto meglio nei top-5 nel periodo (10 anche per Lionel Messi). Inoltre, per l’11 volta in carriera Cristiano ha raggiunto la soglia dei 30 gol stagionali con i club, considerando tutte le competizioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
Prima di Adrien Rabiot, l’ultimo francese a segnare con un tiro da fuori area in Serie A con la Juventus è stato Paul Pogba, nel marzo 2016 contro il Torino.
La Juventus ha segnato almeno due gol in otto partite consecutive in campionato per la prima volta da ottobre 2018.
Prima di oggi, era da ottobre 2013 (contro la Fiorentina) che la Juventus non subiva tre gol nel giro di cinque minuti di gioco in Serie A (quattro in quell’occasione). Sempre quella gara fu l’ultima in cui i bianconeri vennero sconfitti dopo essere andati in vantaggio di due gol in Serie A.
Curiosamente, stesso punteggio finale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
VISITE MEDICHE PER LE JUVENTUS WOMEN! SI RIPARTE!
08 luglio 2020
Tra ieri e oggi, le Juventus Women hanno svolto, al J|Medical, le visite mediche in vista dell’inizio della nuova stagione. Le prime in bianconero per Matilde Lundorf!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
AL LAVORO PER L’ATALANTA
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo essere rientrata da Milano, la Juve si è subito focalizzata sull’impegno di sabato sera, quando all’Allianz Stadium arriverà l’Atalanta (fischio d’inizio ore 21:45).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Per preparare la sfida con gli uomini di Gasperini, i bianconeri si sono ritrovati questa mattina al JTC Continassa, divisi in due gruppi, come di consueto nei giorni post-gara: seduta di scarico per chi ha giocato e lavoro tecnico con partita per gli altri.
La marcia di preparazione verso Juve-Atalanta continuerà venerdì con un allenamento pomeridiano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#648UFFON, UNA TECA DEDICATA ALLO JUVENTUS MUSEUM
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#648UFFON, UNA TECA DEDICATA ALLO JUVENTUS MUSEUM
648 presenze in Serie A, più di chiunque altro nella storia. Nel Derby di sabato scorso Gigi Buffon ha firmato l’ennesimo record di una carriera inimitabile. I compagni lo hanno celebrato prima indossando la divisa da gioco con la patch 648UFFON, poi con un lungo abbraccio virtuale sui social, cui si sono uniti ex compagni, avversari, altri club. Gigi stesso è sceso in campo con una maglia speciale, la Third Jersey #648UFFON Edition, andata letteralmente a ruba già durante il match e, come la patch, ancora disponibile sullo Store Online. Farla propria è un must per ogni collezionista e ogni tifoso, così come ammirare la divisa originale indossata da Gigi e i guanti con cui ha riscritto la storia. Ora è possibile farlo grazie alla teca allestita allo Juventus Museum, doveroso omaggio all’ennesimo primato stabilito dal portiere più grande di sempre.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I due cimeli sono l’ultimo, prezioso tassello di una collezione più vasta, di un percorso suggestivo che attraversa la storia di Buffon attraverso le tappe più significative: le grandi partite, i trofei vinti, in bianconero e in Nazionale, le maglie vestite negli anni… Come quella indossata contro il Verona, il 19 maggio 2018, in quella che sarebbe dovuta essere la sua ultima partita con la Juventus e che è poi diventata un’ulteriore tappa di* un viaggio straordinario, che ancora oggi continua insieme*.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, I CONVOCATI PER LA PRIMA GARA DEI PLAYOFF
08 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la conquista della Coppa Italia di Serie C, per l’Under 23 comincia, con gli ottavi di finale, l’avventura Playoff. I bianconeri, giovedì 9 luglio con fischio d’inizio alle 20:30, ospiteranno al Giuseppe Moccagatta il Padova, che ha sconfitto nei primi due turni Sambenedettese e FeralpiSalò. Si gioca in gara secca e la Juve sarebbe qualificata sia in caso di vittoria che in caso di pareggio. Di seguito la lista dei ragazzi convocati da Mister Pecchia:
1. Nocchi
2. Oliveira Rosa
3. Coccolo
6. Peeters
7. Marchi
8. Portanova
9. Brunori
13. Mule
14. Marques
15. Toure
17. Zanimacchia
18. Di Pardo
19. Rafia
20. Beruatto
21 Vrioni
22. Loria
24. Frabotta
26. Fagioli
30. Siano
31. Dragusin
32. Wesley
33. Delli Carri
35. Alcibiade
36. Minelli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA JUVENTUS SBARCA SU TIKTOK!
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Pensi di saper replicare il “SIIIIUUU” di Cristiano Ronaldo? O di avere la tua “mask” come Paulo Dybala? O magari sai fare la “Charo dance” meglio di Blaise Matuidi? E’ arrivato il momento di dimostrarcelo sul nuovo canale ufficiale TikTok della nostra Juve!!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Da oggi, la nostra presenza sui social, che vanta già oltre 100 milioni di tifosi in tutto il mondo, e un ecosistema sviluppato attraverso diverse piattaforme (Twitter, Facebook, Instagram, YouTube, Snapchat, LinkedIn, Weibo, Wechat, Douyin and Toutiao), si ampia ulteriormente. Nella famiglia social di Juventus entra a far parte anche TikTok, la piattaforma di video brevi da dispositivi mobile, che è esplosa a livello globale.
TikTok offre agli utenti la possibilità di creare brevi video sul proprio smarthphone grazie alle funzioni di video-editing presenti all’interno dell’app, tantissime e semplici da usare (musica, effetti speciali, filtri, e tanto altro), che hanno permesso alla piattaforma di diventare un punto di riferimento per la produzione di contenuti creativi e virali. Nata nel 2018 e disponibile in più di 150 paesi e in 75 lingue (sia per iOS che per Android), TikTok è diventata una delle App più scaricate nel mondo.
La creazione del profilo ufficiale Juventus permette quindi al Club di raggiungere e interagire con i fans in modo ancora più ampio, raggiungendo un nuovo pubblico ed evolvendosi con loro. Si tratta di un ulteriore passo avanti, a sole due settimane di distanza dal rinnovamento avvenuto con il nuovo ecosistema digitale bianconero, basato sull’integrazione totale, la valorizzazione dei contenuti e a logica mobile-first: un nuovo Juventus.com, una nuova App Juventus (entrambi con Juventus TV annessa). In più, lo sbarco su TikTok conferma la forza del Club in ambito social, testimoniata, tra l’altro, pochi giorni fa, dal record ottenuto su Instagram, dove Juventus è diventata il Brand italiano #1 nel mondo in termini di followers.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In linea con i valori della piattaforma, la nostra missione su TikTok è quella di ispirare creatività e far sorridere, portando una nuova prospettiva del Club, con contenuti divertenti, esclusivi e dietro le quinte. Perciò, abbiamo deciso di dimostrarlo fin da subito, festeggiando il lancio del profilo nel modo più opportuno: una challenge! Abbiamo creato, in collaborazione con TikTok, la #CIAOJUVE challenge, con la quale vi sfidiamo a mettervi alla prova con le esultanze dei campioni bianconeri.
Siete pronti a raccogliere la sfida? SCARICATE L’APP DI TIK-TOK!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Di certo avrete già provveduto, ma, se non lo avete ancora fatto, è il momento! Iniziate subito a seguire il profilo ufficiale Juventus e troverete il nostro filtro per dire #CIAOJUVE con la vostra esultanza!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

STARTING XI: UNDICI NOMI STORICI PER JUVE-ATALANTA
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juventus-Atalanta ha molti giocatori che hanno fatto la storia del match (e in qualche caso non una sola volta e non in una sola delle due squadre). Giochiamola con una formazione ideale con un 4-3-3 bianconero.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MARCO STORARI
Entra in campo per Juve-Atalanta con i figli in braccio. Una scena insolita, giustificata da una circostanza eccezionale: è il giorno della festa del primo degli 8 scudetti di fila. E lui se lo gode in porta da titolare, per viversi dal campo tutte le emozioni di 90 minuti e oltre assolutamente indimenticabili.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANDREA BARZAGLI
Come racchiudere un’intera esperienza in bianconero in una partita in due atti contro i bergamaschi. Il primo lo vive il 13 maggio 2012 e il tricolore lo festeggia segnando un rigore voluto dall’intero Stadium, che lo chiama alla battuta. Il secondo è l’ultimo incontro da giocatore, il 19 maggio 2019, con la commozione e l’orgoglio di avere fatto parte di una storia fantastica.
LUCA MARRONE
Anche per Luca Marrone il 13 maggio 2012 è “la” giornata. Cresciuto nel vivaio bianconero, si concede la soddisfazione di andare in gol nella festa dello scudetto, una perfetta traduzione di cosa significhi realizzare un sogno in un prato verde.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GAETANO SCIREA
Con l’Atalanta fa il suo esordio in Serie A e quel passo indietro che lo porta a trasformarsi in libero dopo gli inizi a centrocampo. Nella Juve da numero 6 fa tanti passi in avanti, vivendo 552 partite da protagonista, padrone com’è di uno stile inimitabile. Tra le tante incursioni offensive, una la trasforma in rete proprio contro la sua ex squadra al Comunale, in una sfida che nel 1984 vede i bianconeri prevalere per 5-1.
ANTONIO MONTICO
Difensore goleador degli anni ’50, si propone tra i cannonieri della sfida, superato solo da David Trezeguet con 5 realizzazioni. Lui si ferma giusto un gradino più sotto, ma degno di nota è che vada in rete due volte di fila, entrambe le volte con una doppietta tra il 1955 e il 1957, colpendo sempre lo stesso portiere, Enzo Galbiati.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SIMONE PADOIN
Altro esempio di giocatore che ha militato in entrambe le squadre. Il suo gol decide Juventus-Atalanta il 5 maggio 2014 a scudetto già deciso. Oltre alla gloria personale serve per alimentare una classifica che vedrà la Signora chiudere a 102 punti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANDREA PIRLO
Due lezioni da Maestro in due distinti Juventus-Atalanta. Nel 3-0 del 2012-13 disegna una parabola su punizione che non si può che ammirare. Più importante il gol del 2014-15 per il momento: il suo tiro da fuori area permette alla squadra di andare al riposo sul 2-1 dopo essere passata in svantaggio.
ZINEDINE ZIDANE
1997-98: metà del secondo tempo, bianconeri e nerazzurri sono in equilibrio sull’1-1. Tocca a Zizou salire in cattedra con una doppietta. Siamo nel mese di gennaio, all’inizio di quell’anno che lo consacrerà Pallone d’Oro in virtù di un altro uno-due sferrato al Brasile.
PIETRO PAOLO VIRDIS
L’Atalanta è la squadra alla quale l’attaccante sardo segna una tripletta. Non sarà l’unica in bianconero, a distanza di qualche anno colpirà anche l’Avellino. A unificare i due exploit c’è una curiosa circostanza, i due portieri battuti, che si ritroveranno nella Juve a contendersi il posto da titolare: Luciano Bodini e Stefano Tacconi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DAVID TREZEGUET
Classico caso di centravanti che si spiega con i numeri, contraddicendo chi sostiene che siano freddi. Nei suoi primi 3 confronti diretti con i bergamaschi al Delle Alpi va in rete 5 volte. Mai nessuno come lui: il potere di certe cifre è che rendono superflue tante parole.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ALESSANDRO DEL PIERO
Sparge 3 gol all’Atalanta nel corso della sua lunghissima carriera. E l’ultima rete – la numero 290 – la riserva proprio ai bergamaschi, prima del suo commovente saluto al popolo che l’ha accompagnato passo dopo passo con un affetto infinito.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 19, SI RIPARTE!
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il pallone ricomincia a rotolare anche per la nostra Under 19. I bianconeri, agli ordini di Mister Lamberto Zauli, riprenderanno gli allenamenti di squadra a Vinovo il prossimo 10 luglio, con già in mente un impegno ufficiale: la gara contro il Real Madrid. La data da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 16 agosto 2020, quando, a Nyon, andranno in scena gli Ottavi di Finale di Youth League contro i blancos (fischio d’inizio alle 18:00).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA YOUTH LEAGUE
Le Finals di Youth League, che i bianconeri hanno conquistato arrivando primi nel girone D grazie ai 15 punti collezionati in 6 gare, si giocheranno tutte a Nyon e il percorso è già tracciato. La vincente della sfida affronterà ai quarti di finale (19 agosto) la vincente di Inter-Stade Rennais, mentre in semifinale (22 agosto) l’incrocio sarà con una tra Salisburgo e Lione, già ai quarti avendo eliminato Derby County e Atalanta. Finale in programma il 25 agosto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23 AL SECONDO TURNO DEI PLAYOFF!
09 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa dell’Under 23. I ragazzi di Mister Pecchia, dopo aver conquistato la Coppa Italia di Serie C, proseguono il cammino con un’altra vittoria: un successo che vale l’accesso al prossimo turno dei Playoff. Contro il Padova sarebbe bastata anche il pari, ma i bianconeri, in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo, non si accontentano e ancora una volta confermano la capacità di lettura dei momenti del match. Al 53′ Zanimacchia inventa il vantaggio, al 67′ Frabotta fa 2-0 e spegne le speranze avversarie.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LORIA C’È
La prima occasione del match, dopo i cinque minuti iniziali di sostanziale studio, è targata Padova su azione d’angolo, con Kresic che svetta a centro area e sfiora il palo alla destra di Loria. Al 10′ ancora Padova e serve un grande intervento del portiere bianconero: Ronaldo crea lo spazio per Gabionetta che, in area, calcia bene con l’esterno sinistro, ma trova l’ottima risposta di Loria, con Fagioli bravo poi a liberare l’area. Il primo tentativo della Juve, due minuti più tardi, è targato Brunori, che calcia dal limite senza inquadrare lo specchio della porta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I TENTATIVI DI FAGIOLI
Gli ospiti spaventano Loria per la terza volta con Ronaldo, poi è il turno dei bianconeri, con due conclusioni di Nicolò Fagioli che al 32′ ruba palla a centrocampo e cerca di sorprendere Minelli con un pallonetto, senza però inquadrare la porta. Trova, invece, lo specchio al 36′, facendosi trovare pronto a calciare dal limite dell’area, ma trovando la risposta del portiere avversario. È l’ultima occasione di una prima frazione combattuta, con il pallino del gioco diviso quasi equamente: metà tempo a testa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’INVENZIONE DI ZANIMACCHIA
La strada, agli albori del secondo tempo, si mette subito in salita. Primo minuto della ripresa, Fagioli interviene in scivolata a centrocampo e il direttore di gara lo punisce con il secondo giallo, costringendo i ragazzi di Pecchia, di fatto, a un tempo intero in inferiorità numerica. La Juve, però, non si spaventa e, anzi, si prepara a sfruttare al meglio ogni occasione. O, se serve, a inventarla. Una fuga di Rafia permette di guadagnare un calcio di punizione da posizione defilatissima sulla corsia sinistra, quasi sulla linea di fondo. In battuta va Zanimacchia, che inventa una traiettoria velenosissima e sorprende Minelli sul suo palo. Minuto 53 e bianconeri in vantaggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FRABOTTA LA CHIUDE
Il Padova, ovviamente, prova a giocarsi tutte le sue carte e parte a testa bassa a caccia della rimonta. La Juve, però, è ordinata e regge l’urto senza apprensione, rischiando solo al 64′ su un calcio di punizione di Ronaldo, che prova a sorprendere Loria dalla distanza sul suo palo, ma trova ancora la risposta del portiere bianconero. Passano tre minuti e la Juve chiude i conti. Segna Frabotta, ma c’è ancora lo zampino di Rafia, che guida la ripartenza, alza la testa e trova l’esterno mancino insolitamente sulla destra: tocco per lui, controllo e conclusione dal limite che trafigge Minelli. Per Frabotta prima rete in bianconero. Il Padova, scottato, non bada più agli schemi e non risparmia interventi molto duri, con Pecchia espulso al 76′ dopo che il direttore di gara ha ritenuto non falloso un duro intervento in scivolata su Wesley. Il risultato, però, è al sicuro, la squadra non si scompone mai, rispedisce al mittente ogni tentativo, sfiora il 3-0 con Portanova e al triplice fischio può esultare.
La corsa ai Playoff continua. Con pieno merito, con maturità e senza accontentarsi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO DEL MISTER
«Oggi abbiamo fatto una grande partita contro una squadra forte, esperta e completa – l’analisi di Mister Pecchia -. Per noi oggi è stato un esame importante, sostenuto anche giocando in dieci e alla fine ci siamo guadagnati altri quattro giorni di lavoro e un’altra partita. Mi è piaciuta molto la fase finale del primo tempo, dove abbiamo fatto le cose che sappiamo fare, poi, dopo l’espulsione, contro una squadra forte ,ci siamo preoccupati di mantenere il campo, l’abbiamo fatto bene, non rischiando praticamente nulla, e poi abbiamo sfruttato le occasioni e con quella finale di Portanova avremmo potuto anche chiudere con un risultato più ampio. Sono molto contento dei ragazzi che sono subentrati, ora saranno tutti importanti. Tutte le squadre che potremmo affrontare sono di valore, dobbiamo prepararci nel migliore dei modi e giocarcela con chiunque. Lavoriamo da luglio per creare un’identità forte e adesso la squadra prende forma: questa partita deve dare a tutto il gruppo la giusta consapevolezza. La prossima partita sarà un altro esame».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
1° turno fase nazionale play off Serie C
Juventus U23 – Padova 2-0
Stadio “Giuseppe Moccagatta”, Alessandria
Marcatori: 8’ st Zanimacchia (J), 22’ st. Frabotta (J).
Juventus U23: Loria, Coccolo, Marchi (40’ st. Marques), Brunori (4’ st. Portanova), Toure, Zanimacchia (24’ st. Beruatto), Di Pardo (1’ st. Wesley), Rafia (24’ st. Peeters), Frabotta, Fagioli, Alcibiade (Cap.). A disposizione: Nocchi, Siano, Oliveira Rosa, Mulè, Vrioni, Dragusin, Delli Carri. Allenatore: Fabio Pecchia.
Padova: Minelli, Mandorlini (11’ st. Buglio), Gabionetta, Soleri (17’ st. Pesenti), Ronaldo (Cap.), Kresic, Fazzi, Baraye (11’ st. Frascatore), Andelkovic, Hallfredsson (17’ st. Litteri), Nicastro (39’ pt. Santini). A disposizione: Galli, Cherubin, Nunes, Capelli, Culina, Castiglia, Rondanini. Allenatore: Andrea Mandorlini.
Arbitro: Luca Zufferli di Udine (Assistenti: Gregorio di Bari, Mittica di Bari; Quarto Ufficiale: Tremolada di Monza).
Ammoniti: 43’ pt. Fagioli (J), 3’ st. Ronaldo (P), 12’ st. Hallfredsson (P), 27’ st. Peeters (J), 43’ st. Kresic (P).
Espulso: 1’ st. Fagioli (J) per doppia ammonizione.  QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI!

Sport tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate -
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:49 DI MARTEDì 07 LUGLIO 2020

ALLE 08:13 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ryder Cup 2020 slitta al 2021, ufficialità a breve
Ora possibile rinvio di un anno anche per l’evento di Roma
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
07 luglio 2020
17:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Ryder Cup 2020 di golf, causa emergenza sanitaria, slitta al 2021. L’ufficialità è attesa a breve: possibile così cambio di date anche per la Ryder Cup italiana. Originariamente in programma dal 30 settembre al 2 ottobre 2022 al Marco Simone Golf Country Club di Guidonia Montecelio (Roma), potrebbe giocarsi nel 2023. La Federazione Italiana Golf, guidata da Franco Chimenti – Gian Paolo Montali è il direttore generale del progetto Ryder Cup 2022 – in queste ore è al lavoro con il board della Ryder Cup Europe per sistemare tutti i dettagli della vicenda.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: 70 anni Panatta, Zaia ‘un onore adottarlo in Veneto’
‘Lui un simbolo e un maestro con la M maiuscola’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
08 luglio 2020
12:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Buon compleanno, Adriano! 70 primavere e non dimostrarle. Un buon compleanno all’uomo che ha scritto uno dei capitoli più importanti della storia del tennis italiano, e non soltanto per le indubbie qualità sportive, ma anche per la sua serietà, umanità e lealtà fuori dal campo. Un personaggio che abbiamo l’onore di aver adottato in Veneto, da sette anni vive infatti a Treviso, uno di quei campioni che resteranno negli annali internazionali del tennis”. Lo afferma il presidente del Veneto, Luca Zaia, facendo gli auguri ad Adriano Panatta, che domani compie 70 anni.
“E’ stato un simbolo – prosegue Zaia – per tanti giovani che per decenni hanno frequentato come lui i centri estivi della Fit, con le sue vittorie ha indotto tanti ragazzi a prendere in mano la racchetta per la prima volta, grazie a lui si creò un importante vivaio di tennisti e di validissimi professionisti, i circoli si riempirono di praticanti. Perché Adriano non era soltanto un campione, ma un fenomeno capace di creare un flusso positivo che così tanto bene fece al tennis nazionale. E un esempio Adriano è ancora per i tanti ragazzi che si affidano alla sua esperienza di maestro e allenatore, perché la classicità del suo tennis è fatta di tecnica ma anche di rispetto degli avversari e delle regole – conclude -. Qualità che nello sport e nella vita troppo spesso vengono dimenticate.
Se è vero che lo sport è maestro di vita, beh, Adriano è stato ed è davvero un Maestro, con la ‘M’ maiuscola”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen, ‘Vettel in Red Bull? Nessun problema’
L’olandese: ma non ho idea di come potrebbe essere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
12:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho avuto Daniel (Ricciardo, ndr) come compagno di squadra, e penso che sia andata bene. Ma alla fine non sono io a decidere. Io non ho mai lavorato con Sebastian, dunque non ho idea di come potrebbe essere. Ma non penso possano esserci problemi. Tutti i piloti che arrivano in Formula 1 vogliono vincere”. Alla tv austriaca Max Verstappen si è detto possibilista sul ritorno in Red Bull del ferrarista Sebastian Vettel. “Alla fine ci – aggiunge l’olandese – sono molti buoni piloti, ma conta più la macchina del pilota. Negli ultimi 5 anni in tanti avrebbero vinto il campionato guidando una Mercedes”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Snowboard: morto a 32 anni campione del mondo Alex Pullin
Era in Australia dove stava facendo pesca subacquea in apnea
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
12:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alex Pullin, due volte campione del mondo di snowboard, è morto in Australia mentre stava facendo pesca subacquea in apnea. Pullin, che – come ricorda il sito della Bbc – aveva 32 anni ed era nato a Mansfield nello stato australiano di Victoria, è morto vicino a una spiaggia della Gold Coast del Queensland, nel nord del paese.
Pullin era soprannominato “Chumpy” ed era stato il portabandiera dell’Australia alle Olimpiadi invernali di Sochi del 2014. Aveva rappresentato il suo paese nella disciplina dello snowboard cross anche alle Olimpiadi del 2010 e del 2018.
Pullin sarebbe stato trovato privo di sensi sott’acqua da un subacqueo che stava facendo un’immersione e poi sarebbe stato portato a riva dai bagnini. I paramedici sono poi intervenuti nel tentativo di rianimarlo, ma senza successo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: orgoglio Alonso ‘con Renault miei ricordi più cari’
‘Team ha i mezzi per tornare sul podio, così come me”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
13:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La Renault è la mia famiglia, i miei ricordi più cari in Formula 1 con i miei due titoli mondiali, ma ora guardo al futuro”. Parola di Fernando Alonso nel giorno dell’annuncio del suo ritorno in Formula 1 con una delle sue ex squadre. “È una grande fonte di orgoglio – aggiunge l’ex ferrarista – e con un’immensa emozione sto tornando nella squadra che mi ha dato una possibilità all’inizio della mia carriera e che ora mi dà l’opportunità di tornare ai massimi livelli. Ho principi e ambizioni in linea con il progetto del team. I loro progressi di questo inverno danno credibilità agli obiettivi per la stagione 2022 e condividerò tutta la mia esperienza di corsa con tutti, dagli ingegneri ai meccanici e ai miei compagni di squadra. La squadra vuole e ha i mezzi per tornare sul podio, così come me”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Alonso torna nel 2021 con la Renault
Ex ferrarista sostituirà Daniel Ricciardo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
13:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La notizia era ormai nell’aria e adesso è arrivata anche l’ufficialità: nel 2021 Fernando Alonso tornerà in Formula 1. Il pilota spagnolo è ex ferrarista è stato scelto dalla Renault per sostituire il partente Daniel Ricciardo (che andrà alla McLaren) dalla prossima stagione. Ad annunciarlo tramite i propri canali social la scuderia francese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Carey, il ritorno di Alonso è una notizia grandiosa
Patron Circus: ha un talento incredibile e non vediamo l’ora
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
16:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È una notizia grandiosa il ritorno del due volte campione del mondo Fernando Alonso in F1 con la Renault il prossimo anno”. Parola del patron del Circus Chase Carey che sul sito ufficiale della Formula 1 dà il bentornato al 38 enne di Oviedo: “Ha un talento incredibile e non vediamo l’ora di vederlo sulla griglia di partenza del 2021”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ufficiale, Ryder Cup di Roma slitta al 2023
Effetti rinvio da ’20 a ’21 dell’edizione americana causa Covid
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
16:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’edizione americana della Ryder Cup 2020 slitta al 2021 a causa dell’emergenza sanitaria. Quella italiana, in programma al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma), passa così dal 2022 al 2023. Lo hanno ufficializzato la PGA of America e la Ryder Cup Europe.
Effetti a cascata su tutte le altre Ryder Cup fino all’edizione del 2037. La sfida statunitense del 2021 si disputerà tra il 21 e il 26 settembre nel Wisconsin, sul percorso del Whistling Straits Golf Course di Kohler.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Chimenti “rinvio Ryder Roma, per noi non cambia nulla”
N.1 Federgolf, “evento mette l’Italia al centro del mondo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
08 luglio 2020
17:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’attesa verso la Ryder Cup di Roma si allunga di un anno a causa dell’emergenza sanitaria.
Prendiamo atto e condividiamo la decisione congiunta della PGA of America e dalla Ryder Cup Europe. Per noi non cambia nulla perché eravamo pronti a rispettare tutte le tempistiche”. Queste le dichiarazioni di Franco Chimenti, presidente della Federazione Italiana Golf, dopo l’ufficializzazione del rinvio della Ryder Cup italiana dal 2022 al 2023. “La Ryder Cup di Roma – ha sottolineato Chimenti – rappresenta una vetrina internazionale che mette l’Italia al centro del mondo. Oggi tutti ci invidiano questo evento che contribuirà ad accrescere il prestigio dello sport italiano. Un’opportunità anche per lo sviluppo del turismo e il rilancio dell’occupazione, specialmente dopo la pandemia che sta generando una crisi economica con pochi precedenti. Desidero ringraziare ancora una volta tutti i governi che, dal 2015 ad oggi, hanno garantito pieno sostegno alla Federazione Italiana Golf. A dimostrazione dell’importanza planetaria della competizione, che ha avuto ed ha un consenso trasversale. Un grazie anche al Coni e al Presidente Giovanni Malagò per aver creduto, sin da subito, nelle potenzialità del progetto di crescita del movimento golfistico che ora può contare anche sul supporto istituzionale del Dicastero dello Sport guidato dal Ministro Vincenzo Spadafora. Continueremo a lavorare senza soste verso gli obiettivi, in piena sintonia con il board della Ryder Cup Europe, il Marco Simone e Infront, Official Advisor della FIG”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rinvio Ryder: Biagiotti “grande senso di responsabilità”
Presidente M.Simone: “offriremo all’Italia evento innovativo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
17:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Un grande senso di responsabilità ha determinato la decisione di spostare la prima Ryder Cup italiana della storia al 2023. Lo stesso senso di responsabilità che ci ha guidati in questi mesi di lockdown a portare avanti i lavori in tutta sicurezza e senza nessuna interruzione, per poter offrire a brevissimo a tutti gli appassionati la possibilità di giocare al Marco Simone sul percorso della Ryder Cup. Ringrazio le Istituzioni, la Federazione Italiana Golf, il CONI, Ryder Cup Europe, il Team Marco Simone e tutte le persone che con lungimiranza e coraggio stanno lavorando per poter offrire a Roma, all’Italia e al mondo una Ryder Cup innovativa, visionaria e appassionante”. Lavinia Biagiotti Cigna, presidente del Marco Simone Golf & Country Club, percorso di gara della Ryder Cup italiana, ha commentato così il rinvio dell’edizione tricolore della sfida Europa-Usa dal 2022 al 2023.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport:gruppo Leghe,su credito di imposta servono tempi certi
‘Impossibile rimandare ancora il provvedimento’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
18:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Stupisce che per il credito di imposta sulle sponsorizzazioni sportive non siano state trovate le adeguate coperture, mentre per interventi a pioggia, privi di carattere strutturale, ci risulta che le risorse siano state stanziate eccome”. Così replicano Lega Pro, Lega Basket Serie A, Lega Nazionale Pallacanestro, Lega volley femminile, Lega volley maschile, Lega Basket femminile, Fidal Runcard – raggruppate nel Comitato 4.0 – alle parole del ministro per lo Sport e le Politiche giovanili, Vincenzo Spadafora, che ha risposto ad un’interrogazione del deputato Simone Valente, durante il question time alla Camera.
“Le società sportive professionistiche e dilettantistiche di alto livello chiedono che alle parole seguano impegni concreti e tempi certi. Non è possibile rimandare ancora un provvedimento quando i palazzetti sono vuoti da mesi, gli sponsor in difficoltà e le iscrizioni al prossimo campionato a rischio – prosegue la nota del Comitato 4.0 -. Nello scostamento di bilancio si troveranno le risorse? Apprezziamo molto l’apertura e la disponibilità del ministro Spadafora, ora ci aspettiamo che il Governo inserisca la misura del credito di imposta direttamente nel testo del prossimo provvedimento. Al contempo, però, abbiamo bisogno di essere rassicurati anche da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze, per questo abbiamo chiesto un incontro al ministro Gualtieri, ci auguriamo di essere ricevuti il prima possibile”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Accordo Cns-Csi,sanificazione high tech per palestre e sport
Tecnologia per ripartire in sicurezza, tracking in tempo reale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
20:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Consorzio Nazionale Servizi (CNS) e il Centro Sportivo Italiano (CSI) insieme per la ripartenza all’insegna della sicurezza. E’ stato infatti firmato un accordo per la sanificazione degli ambienti centri sportivi, palestre e oratori legati al Csi: per la gestione delle attività il CNS si avvarrà della Piattaforma gestionale OFM (Open Facility Management) progettata dal Consorzio per offrire soluzione tecnologicamente all’avanguardia; attraverso OFM tutte le informazioni relative al servizio saranno tracciate, con alert automatici, analisi e tracking dei dati e una reportistica visualizzabile in tempo reale. Tramite le APP progettate dal CNS, le società affiliate al CSI saranno in grado di interagire con il sistema centrale e di verificare tutte le informazioni relative all’intero processo di erogazione dei servizi.
“La sanificazione degli ambienti risulta fondamentale in questo periodo, per questo – spiega Luigi Zucchelli- Direttore Area tecnica integrata e sviluppo CNS- abbiamo lanciato il progetto RiGenera che potenzia ulteriormente l’offerta del CNS nella sanificazione e l’igienizzazione degli ambienti. Siamo presenti, con le nostre 160 imprese, su tutto il territorio nazionale”.
La convenzione con CNS rientra nel progetto Safe sport (https://safe-sport.it/), che il CSI ha varato per ripartire in sicurezza con le attività sportive, grazie a un protocollo elaborato con il supporto della Sezione igiene, Dipartimento Scienze della Vita e Sanità Pubblica della Facoltà̀ di Medicina dell’Università̀ cattolica del Sacro Cuore. “Safe sport ora è anche una piattaforma di servizi e convenzioni – spiega Vittorio Bosio, Presidente nazionale del CSI – e quella con CNS rappresenta un’opportunità, in tutta Italia, per assicurarsi servizi di sanificazione e pulizia a tutela di tutti gli atleti e le atlete e degli educatori sportivi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “nel 2023 da Italia edizione Ryder sarà storica”
Presidente del Coni: “Paese e Roma si metteranno in mostra”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
08 luglio 2020
21:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho seguito con doverosa attenzione il percorso che ha portato al posticipo di un anno della Ryder Cup di Roma. Il Presidente della Federgolf, Franco Chimenti, infatti mi ha costantemente informato su tutto. Purtroppo la pandemia provocata dal Covid -19, oltre ad aver condizionato la nostra vita, ha stravolto i calendari dello sport mondiale. Si tratta di dinamiche non risparmiano nessuno, ma sono convinto che, nel 2023, l’Italia saprà mettersi in mostra con un’edizione della Ryder che entrerà nella storia”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, sul rinvio di un anno della Ryder Cup di Roma. “Le nostre capacità e il nostro know-how nell’organizzare i grandi eventi – prosegue il capo dello sport – sono molto apprezzati a livello internazionale e sono sicuro che la squadra guidata dal dg Gian Paolo Montali saprà realizzare al Marco Simone Golf & Country Club una manifestazione fantastica che contribuirà a regalare ai tanti appassionati di golf che vi assisteranno in sicurezza una cartolina unica del nostro Paese”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Golf: Ryder Cup, lo show di Roma slitta al 2023
Ufficiale il rinvio da ’20 a ’21 dell’edizione americana
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
19:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per il grande show annunciato della Ryder Cup italiana bisognerà aspettare un anno in più. L’edizione romana della super sfida di golf tra Europa e Stati Uniti, in programma nella Capitale dal 30 settembre al 2 ottobre 2022, slitta al 2023 a causa del rinvio, dovuto all’emergenza sanitaria, di quella americana che passa dal 2020 al 2021. “Per noi non cambia nulla perché eravamo pronti a rispettare tutte le tempistiche. Prendiamo atto e condividiamo la decisione congiunta della PGA of America e della Ryder Cup Europe. Questo evento rappresenta una vetrina internazionale che mette l’Italia al centro del mondo. Un’opportunità anche per lo sviluppo del turismo e il rilancio dell’occupazione” le parole di Franco Chimenti, numero 1 della Federazione Italiana Golf e vicepresidente vicario del Coni. “Avremo maggior tempo per lavorare e rendere ancora più unico e speciale il grande appuntamento di Roma. Ma non nascondo il dispiacere. In questi quattro anni abbiamo lavorato duramente e con grande rigore” sottolinea Gian Paolo Montali, direttore generale del Progetto Ryder Cup- “L’Italia, Paese che vanta una storia straordinaria per l’organizzazione di eventi sportivi mondiali, avrà ulteriore tempo per prepararsi ad ospitare il più grande martch a squadre di golf”. Così Guy Kinnings, direttore della Ryder Cup Europe. Tutto scaturisce dalla decisione della PGA of America che, dopo un lungo tira e molla, è stata costretta ad arrendersi al Coronavirus. Decidendo di posticipare l’appuntamento del Wisconsin, rinviando tutto a settembre (21-26) 2021 quando il torneo andrà in scena sul percorso del Whistling Straits Golf Course di Kohler. Fondamentale, per la scelta del rinvio, il parere del Centers for Disease Control and Prevention. “Gli esperti sanitari e le autorità pubbliche del Wisconsin non potevano fornirci garanzie sulla possibilità di organizzare responsabilmente a settembre un evento con migliaia di spettatori”. Così ha motivato la scelta Seth Waugh, CEO della PGA of America.  VAI AL CALCIO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. Qui foto d'archivio dell'andata
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE: MILAN VS JUVENTUS 4-2. TUTTO SUL MATCH: HIGHLIGHTS, RACCONTO E DICHIARAZIONI

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:40 DI MARTEDì 07 LUGLIO 2020

ALLE 08:02 DI MERCOLEDì 08 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

RIMONTA MILAN
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una partita assurda, fatta di assoluto equilibrio nel primo tempo e di pura follia nel secondo.Nella ripresa la Juve in sei minuti trova un doppio vantaggio con Rabiot e Ronaldo e, sempre in sei minuti lo dilapida, incassando il rigore di Ibrahimovic e le reti di Kessie e Leao. In quei dodici minuti c’è tutta la gara e la cronaca del definitivo 4-2 di Rebic è quasi superflua.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

PRIMO TEMPO IN EQUILIBRIO
Il cross di Bernardeschi che non trova Bonucci sotto porta e due sventole di Ronaldo e Rabiot fuori misura nel primo quarto d’ora: anche se il pressing è leggermente meno alto rispetto alle ultime uscite, complice anche la qualità di palleggio del Milan, la Juve si presenta a San Siro con il solito atteggiamento aggressivo, noncurante delle assenze di de Ligt e Dybala. I padroni di casa non si fanno comunque intimidire e ne esce una gara piacevole ed equilibrata anche se con poche occasioni.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

La migliore per i bianconeri arriva nel finale di tempo, con Higuain che si gira al limite e riesce ad angolare il destro, senza però imprimere sufficiente potenza alla conclusione, bloccata a terra da Donnarumma.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL SILURO DI RABIOT
Appena due minuti dal rientro in campo, ci pensa Rabiot, con una giocata pazzesca: il francese parte per una fuga di quaranta metri palla al piede e, arrivato al limite, dopo essersi accentrato, spara una saetta di sinistro sotto l’incrocio. Un gol semplicemente magnifico.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CR7 RADDOPPIA
Neanche il tempo di capire come potrebbe cambiare la gara e arriva il raddoppio: la fiondata di Cuadrado verso l’area scavalca Romagnoli ed Hernandez e trova Ronaldo solo davanti a Donnarumma con piazza il sinistro e raddoppia nell’arco di sei minuti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RIBALTONE MILAN

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan sembra scosso, ma a riaprire i giochi arriva il rigore concesso da Guida, dopo il consulto del VAR, per un tocco in area di Bonucci che sfiora con il braccio la deviazione con il petto di Rebic. Ibrahimovic dal dischetto non sbaglia e rimette i rossoneri in carreggiata. E se in sei minuti la Juve aveva raddoppiato, nello stesso arco di tempo i rossoneri ribaltano la gara. Prima Kessie infila il pareggio dopo una serpentina in area di rigore, poi Leao firma il vantaggio con una fuga sulla sinistra e un velenoso diagonale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
REBIC CHIUDE I CONTI
È una partita completamente diversa. La sicurezza mostrata dalla Juve in precedenza lascia il posto alla frenesia, mentre il Milan, galvanizzato dalla rimonta, può approfittare degli inevitabili spazi concessi e dopo aver sfiorato il quarto gol con il rasoterra di Rebic, respinto da Szczesny, lo trova quando Alex Sandro, entrato da pochi minuti al posto di Cuadrado, effettua un passaggio avventato in orizzontale a ridosso dell’area e serve involontariamente Bonaventura.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

A quel punto l’assist per Rebic è un gioco da ragazzi, così come il tiro al volo che chiude la gara e condanna la Juve a una sconfitta che, nella prima ora di gioco, sembrava davvero impossibile.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MILAN-JUVENTUS- 4-2
RETI: Rabiot 2′ st, Ronaldo 8′ st, Ibrahimovic 17′ st, Kessie 21′ st, Leao 23′ st, Rebic 35′ st
MILAN
G. Donnarumma; Conti (37′ st Calabria), Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers (14′ st Leao), Rebic (36′ st Krunic), Paquetà, Ibrahimovic (22′ st Bonaventura)**
A disposizione: Begovic, A. Donnarumma, Gabbia, Laxalt, Colombo, Maldini, Biglia, Calhanoglu
Allenatore: Pioli
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado (32′ st Alex Sandro), Rugani, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic (24′ st, Ramsey) Rabiot (24′ st Matuidi); Bernardeschi, Higuain (24′ st Douglas Costa), Ronaldo**
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Vrioni, Coccolo, Muratore, Olivieri
Allenatore: Sarri

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

ARBITRO: Guida
ASSISTENTI: Carbone, Longo
QUARTO UFFICIALE: La Penna
VAR: Giacomelli, Meli
AMMONITI: 31′ pt Paquetà, 36′ pt Bennacer, 14′ st Rebic, 17′ st Bonucci, 28′ st Conti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE PAROLE DI SARRI
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Così il tecnico bianconero al termine di Juve-Milan: «Abbiamo fatto sessanta minuti molto bene, siamo stati in controllo della partita, poi c’è stato un black out sul quale non è il caso di soffermarsi, visto che abbiamo un’altra gara tra pochi giorni. È capitato ad altre squadre, perché questo è un periodo difficile per tutti, fisicamente e mentalmente. Dobbiamo rimanere sereni, anche perché i motivi di certe situazioni sono difficili da trovare. In difesa abbiamo sofferto solo dopo il rigore, prima non avevamo concesso neanche una palla gol. Questa squadra ha nelle corde un ottimo calcio ed è da quello che dobbiamo ripartire. Rabiot? Si sta integrando, qualche infortunio lo aveva rallentato, ma ora sta facendo bene».  QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI

Juventus tutte le notizie in tempo reale
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. INTANTO: LECCE BATTE LAZIO 2-1

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:16 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

ALLE 21:35 DI MARTEDì 07 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

JUVENTUS E BOSE PROFESSIONAL INSIEME!
06 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Entrare all’interno dell’Allianz Stadium è un’esperienza unica. Uno spettacolo che la Juventus ha implementato sempre di più con il passare degli anni, rendendo indimenticabile ogni singolo evento. Ma l’obiettivo è migliorarsi, sempre. E proprio per questo, il club bianconero da oggi ha un nuovo Partner, Bose Professional. Un’azienda leader nel settore dell’audio, che non ha bisogno di presentazioni, che nel nostro stadio ne migliorerà la qualità installando gli innovativi altoparlanti ArenaMatch DeltaQ, amplificatori PowerMatch, con un processore di segnale digitale ControlSpace EX.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BOSE – SOUND OF JUVE
«Fin dal giorno della sua inaugurazione l’Allianz Stadium si è distinto per essere un impianto all’avanguardia – sottolinea Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer di Juventus – in grado di offrire al pubblico uno spettacolo unico e nel corso degli anni sono stati effettuati diversi interventi per rendere ancora più speciale la fan experience. Ora grazie alla partnership con Bose Professional, leader globale nel settore dell’acustica, si completa un ulteriore step e l’Allianz Stadium raggiunge livelli di eccellenza anche in un’altra fondamentale componente dell’intrattenimento come l’impianto audio. L’auspicio quindi è che il pubblico possa presto goderne, tornando allo stadio quanto prima». Alle parole di Giorgio Ricci fanno eco quelle di Akira Mochimaru, General Manager di Bose Professional. «Siamo orgogliosi di aver stretto questa partnership con una squadra come la Juventus. Il potere del suono motiva e ispira le persone. Offriremo ai giocatori e ai tifosi un audio di qualità che verrà molto apprezzato».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STORIA – MILAN-JUVE: OPERAZIONE TERZA VITTORIA
06 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Martedì 7 luglio 2020 la Juve è chiamata a vincere per eguagliare ciò che ha fatto due volte in casa del Milan: nel corso degli anni ’70 e recentemente, durante il ciclo che stiamo vivendo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE ULTIME DUE VITTORIE
Un doppio 2-0 a favore dei bianconeri: è il verdetto delle recenti sfide in campionato. Stesso risultato, ma protagonisti diversi. Nel 2017-18 la sfida è decisa da Gonzalo Higuain, autore di una doppietta con una rete per tempo. Due conclusioni potenti che superano Donnarumma e che sfruttano l’assistenza di Paulo Dybala: nel primo caso con un passaggio diretto; nel secondo con un velo su invito di Asamoah. L’anno successivo tocca invece alla coppia Mandzukic-Ronaldo colpire il Diavolo, ancora con la stessa evoluzione del risultato. Si va infatti al riposo in vantaggio grazie al colpo di testa del croato che sfrutta un cross di Alex Sandro. Nella ripresa raddoppia CR7, sfruttando una respinta del portiere rossonero su tiro di Cancelo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ANNI ’10
L’ultimo anno di Antonio Conte, i primi due di Massimiliano Allegri. Cambia la guida tecnica e qualche giocatore, ma non cambia la superiorità bianconera: la Juve ottiene 3 successi di fila tra il 2014 e il 2016. Il primo è uno 0-2 che sta dentro una gara brillante, piena di emozioni. A colpire è la coppia d’attacco, anche in questo caso con una rete per frazione di gioco. Apre le marcature Fernando Llorente che finalizza un’azione tutta di prima; chiude Carlitos Tevez, con una bordata da fuori sulla quale Abbiati può fare ben poco. Nel 2014-15 si gioca alla terza giornata d’andata. Milan e Juventus si presentano a punteggio pieno. Anche stavolta è l’Apache a marcare la differenza sfruttando un delizioso assist di Paul Pogba. E l’anno dopo è proprio il francese ad allungare la sequenza delle vittorie firmando il gol che fissa il punteggio sull’1-2: vantaggio rossonero con Alex, pareggio di Mandzukic servito da Morata e rete del Polpo da azione d’angolo, con un destro che rimbalza a terra per poi infilarsi sul lato opposto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ANNI ’70
Si usa considerare la vittoria a San Siro per 4-1 della Juventus nel 1971-72 come il simbolico atto di nascita della giovane Juve che dominerà il decennio. La sequenza dei tre successi in serie scatterà un po’ dopo. Nel 1974-75 la vittoria viene determinata a tavolino per le intemperanze del pubblico di casa, ma il verdetto del campo era già stato chiaro con Roberto Bettega e Oscar Damiani dal dischetto a ribaltare il vantaggio di Bigon. L’anno dopo la sfida si decide a un quarto d’ora dal termine: fuga di Franco Causio sulla destra, cross per Bobo Gori che di testa trafigge Albertosi. Decisamente emozionante è la sfida del 1976-77, la prima vissuta sulla panchina della Juventus da Giovanni Trapattoni, ex rossonero. L’avvio è da shock: i bianconeri si trovano sotto di due reti ma Roberto Bettega riesce a scuotere la squadra con un colpo di testa potente. Nella ripresa il punteggio viene ribaltato: pareggio di un altro ex – Romeo Benetti – e sigillo definitivo di Bobby-gol. Si ha così una delle vittorie che più fa capire che quella Juve già alla quinta giornata ha maturato un carattere irriducibile, che la porterà a vincere uno scudetto conquistando 51 dei 60 punti in palio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
QUANTO AFFETTO PER GIGI SUI SOCIAL!
06 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un record incredibile, un portiere unico.
Da sabato siamo, siete stati in tantissimi a celebrare le 648 presenze di Buffon in Serie A. In una giornata perfetta, coincisa con la bella e netta vittoria nel Derby della Mole.
Contenuti celebrativi, video… e una simpaticissima Gif Chain su Twitter, cui avete partecipato e state ancora partecipando in massa. Anche perchè l’obiettivo è chiaro…

è possibile vedere tutti i posts dei giocatori Bianconeri, per celebrare Buffon, alla pagina dedicata dalla Juve, QUI. Dalla stessa pagina, è possibile vedere anche i complimenti Socials da tutto il Mondo del Calcio.
Ugualmente, si può visionare la
RISPOSTA DI SUPERGIGI.
Già ieri, feci una panoramica delle reazioni Socials a “648 volte Buffon”.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ANALISI – IL MILAN IN CAMPIONATO
06 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani sera a San Siro la Juventus affronta il Milan per la quarta volta in stagione. All’andata in Serie A i bianconeri si imposero 1-0 grazie alla rete di Paulo Dybala, mentre in Coppa Italia le squadre hanno pareggiato in due occasioni (1-1 e 0-0), con relativo passaggio del turno della squadra di Mister Sarri.
I rossoneri in campionato occupano il settimo posto in classifica con 46 punti, frutto di 13 vittorie, 7 pareggi e 10 ko, con 39 gol fatti e 37 subiti. L’ultima partita è stata un trionfo, visto il successo esterno per 3-0 sul campo della Lazio con le firme di Calhanoglu, Ibrahimovic su rigore e Rebic. Un Milan che da quando è ripresa la Serie A sta viaggiando su ottimi ritmi: è ancora imbattuto e ha vinto 3 gare su 4, segnando ben 11 reti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A SAN SIRO ALTI E BASSI
In questa stagione nelle gare interne il Milan ha alternato ottime prestazioni ad altre meno brillanti. Su 14 incontri ne ha vinti 5, pareggiati 5 e persi 4, con 15 reti segnate e altrettante subite. L’ultimo successo tra le mura amiche risale allo scorso 28 giugno (2-0 secco alla Roma), mentre l’ultima sconfitta risale all’8 marzo, 1-2 contro il Genoa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IBRAHIMOVIC E L’ATTACCO DEI ROSSONERI
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Da quando Zlatan Ibrahimovic è tornato a Milano ha inciso in maniera considerevole sull’attacco del Milan. Delle 10 gare che ha disputato finora in campionato, sette volte ha giocato l’intero incontro. Lo svedese ha segnato 4 reti e fornito 2 assist, dimostrandosi un punto di riferimento molto importante del reparto avanzato della squadra di Stefano Pioli. A proposito di gol, il miglior marcatore è Rebic con 9 reti, seguito da Calhanoglu ed Hernandez (5), Leao, Piatek e appunto Ibrahimovic (4), Bonaventura (3) e Kessiè, Castillejo e Suso (1). Ante Rebic in questo 2020 sta segnando a ripetizione: il croato ha infatti realizzato 9 gol nelle ultime 12 partite di Serie A.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, AL LAVORO VERSO IL PADOVA
06 luglio 2020
6 luglio, Vinovo: i bianconeri preparano il Playoff di Serie C
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SARRI PRESENTA LA SFIDA DI MILANO
06 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di vigilia oggi per la Juventus, impegnata domani sera a San Siro sul campo del Milan. Nel pomeriggio Mister Sarri ha risposto alle domande dei giornalisti invitati all’incontro all’Allianz Stadium. «Quella di domani è una partita difficile, il Milan è una squadra che per tutta la stagione ci ha creato delle difficoltà, e in questo momento è in grandissima condizione fisica e mentale, avendo giocato le ultime partite su ottimi livelli. Più in generale, questo è un periodo dove tutte le gare sono complicate. L’aspetto mentale è determinante, e giocando ogni tre giorni è delicato. Sarà un mese durissimo e dobbiamo pensare ad una partita per volta».
RAMSEY E HIGUAIN
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Ramsey è sempre un’opzione per una maglia da titolare. E’ un giocatore che ci da palleggio e soluzioni offensive, perché tra i centrocampisti che abbiamo a disposizione è quello che ha più inserimenti e gol. Higuain mentalmente sta meglio, mentre fisicamente non so che tipo di tenuta possa avere. Negli ultimi giorni si è allenato con più continuità».
I MARGINI DI MIGLIORAMENTO
«Come tutte le squadre possiamo fare dei progressi. Nell’ultima partita abbiamo perso un po’ le distanze e abbiamo avuto delle difficoltà nell’inserimento della palla in orizzontale così come in verticale. Sono contento di quello che ho visto fare alla squadra in questo periodo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MARTEDÌ SERA A SAN SIRO!
06 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue pressoché a ciclo continuo il lavoro della Juventus, per preparare, una dopo l’altra, le gare che la attendono in campionato.
Dal Derby Al Milan, in attesa dell’Atalanta: la settimana è di quelle importanti, e la Juve si allena per farsi trovare pronta. Oggi la squadra è scesa in campo al Training Center Continassa, nel tardo pomeriggio, focalizzando ovviamente l’attenzione sui dettagli della preparazione alla gara di domani sera (kick-off ore 21.45)
E a proposito di Milan-Juve, il programma di domani prevede la partenza dai bianconeri da Torino nella mattinata.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IN NUMBERS – UN GRANDE CLASSICO DEL CALCIO ITALIANO
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I ROSSONERI CONTRO LA JUVE Il Milan è la squadra contro cui la Juventus ha pareggiato più partite (54) e subito più gol in Serie A (215).
12 VOLTE IMBATTUTI La Juventus è imbattuta nelle ultime 12 partite contro il Milan contando tutte le competizioni (9V, 3N): è la striscia più lunga per i bianconeri nella storia di questa sfida.
84 PRECEDENTI A MILANO Sono 84 le sfide in casa del Milan, con la Juventus in trasferta: il bilancio si compone di 28 vittorie interne, 33 pareggi e 23 successi esterni.
JUVE FORZA 2 La Juventus ha segnato almeno due gol in tutte le ultime sette partite di campionato: i bianconeri non fanno meglio da ottobre 2018 quando si fermarono a quota nove.
DALLA RIPRESA… Dalla ripresa del campionato il Milan è la squadra che ha subito meno conclusioni (28), mentre per la Juventus sono stati ben 51 i tiri subiti nel periodo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE MENO COLPITE Nel 2020 in Serie A Juventus (nove) e Milan (13) sono le due squadre che hanno subito meno gol.
NEL PRIMO QUARTO D’ORA… Nessuna squadra ha subito meno gol della Juventus nei primi 15 minuti di gioco in questo campionato (uno).
CR29 Con 29 gol in 38 partite, Cristiano Ronaldo ha già superato il bottino di reti in tutte le competizioni della scorsa stagione (28 reti in 43 presenze).
IL PIPA CONTRO IL DIAVOLO Gonzalo Higuaín ha segnato sei gol in 11 sfide contro il Milan in Serie A, ma quattro di queste reti sono arrivate nelle prime quattro gare contro i rossoneri.
JUVE IN THE BOX La Juventus è la squadra che ha subito meno reti dall’interno dell’area di rigore in questo campionato (24).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I CONVOCATI PER LA SFIDA CONTRO IL MILAN
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve è in partenza per Milano. Questa sera, ore 21.45, fischio d’inizio di Milan-Juve. Ecco i nomi dei giocatori a disposizione di Mister Sarri:
Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Buffon. Difensori: Chiellini, Alex Sandro, Danilo, Bonucci, Rugani, Coccolo. Centrocampisti: Pjanic, Ramsey, Matuidi, Rabiot, Bentancur, Muratore. Attaccanti: Ronaldo, D. Costa, Cuadrado, Higuain, Bernardeschi, Olivieri, Vrioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, ALLA SCOPERTA DEL PADOVA
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la conquista della Coppa Italia di Serie C, l’Under 23 è attesa subito da un’altra sfida: l’avventura playoff. Il premio finale, la promozione in Serie B, è stimolante e rappresenta un altro possibile appuntamento con la storia, dopo quello colto sabato 27 giugno a Cesena, che ha portato capitan Alcibiade ad alzare al cielo il primo trofeo della storia per una seconda squadra italiana, obiettivo raggiunto in appena due anni di vita.
Il primo ostacolo sulla strada per la promozione è il Padova: appuntamento giovedì, 9 luglio, alle 20:30 allo stadio Giuseppe Moccagatta. Gara secca, giocata in casa, con due risultati su tre a disposizione per i bianconeri: aver vinto la coppa, infatti, ha reso la squadra di Pecchia testa di serie, consentendole di accedere al prossimo turno anche in caso di pareggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL PADOVA
I biancoscudati hanno chiuso la stagione al quinto posto in classifica nel Girone B, con 44 punti collezionati in 26 gare e un bilancio di 35 gol fatti e 19 subiti, seconda miglior difesa del girone dopo l’LR Vicenza, primo in classifica. Lontano dall’Euganeo, la squadra allenata da Andrea Mandorlini ha faticato soprattutto nell’ultimo periodo: nelle ultime dieci gare due vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte. Allargando lo sguardo, invece, in 13 gare in trasferta, i punti raccolti sono stati 19.
Il giocatore più utilizzato in stagione è stato il portiere Stefano Minelli, con 29 presenze all’attivo, seguito da Anton Kresic, centrale croato in prestito dall’Atalanta. Capocannonieri della squadra Claudio Santini e Ronaldo con cinque reti, quest’ultimo matchwinner dell’ultimo turno dei playoff contro la FeralpiSalò. Il percorso dei veneti è passato, prima della sfida contro i lombardi, dallo 0-0 con la Sambenedettese dell’ex bianconero Paolo Montero.
Mandorlini, che ha raccolto l’eredità di Sullo lo scorso gennaio, ha sempre schierato la sua squadra con il 4-3-3, cambiando veste tattica rispetto a quella data dal suo predecessore, perdendo una sola gara dal suo arrivo, in casa, contro la Fermana. Anche contro la FeralpiSalò il modulo è stato il medesimo, con il tridente composto da Soleri, Nicastro e Culina. A centrocampo, con Buglio e Ronaldo, l’esperienza di Halfredsson, 178 presenze in Serie A e 71 in Serie B all’attivo, arrivato anche lui, come il tecnico, a gennaio. In difesa, davanti al già citato Minelli, Pelagatti, Kresic, Andelkovic (compagno di Paulo Dybala al Palermo in Serie A nel 2015) e Frascatore. Nella rosa dei veneti c’è anche un vecchio volto bianconero: Luca Castiglia, cresciuto alla Juve con cui ha esordito anche in prima squadra, collezionando tre presenze (contro Livorno e Sampdoria in A e BATE Borisov in Champions League).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS E CYGAMES, BACK TO THE BACK
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cygames e Juventus continuano il proprio percorso insieme.
Dopo due anni costellati di successi, l’azienda giapponese, leader nel settore dei videogiochi, sarà infatti nuovamente Partner del club ed il suo logo comparirà sul back delle divise da gioco ufficiali della prima squadra maschile.
“Con Cygames abbiamo vissuto momenti esaltanti – sottolinea Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer di Juventus – segnati da vittorie prestigiose e ora riprendiamo il cammino verso nuovi traguardi. Il fatto che la Partnership riprenda oggi, dopo mesi difficili come gli ultimi, è un ulteriore segnale di quanto sia forte la sinergia tra i due brand, che condividono lo slancio, l’energia, il forte desiderio di ricominciare e guardare al futuro con positività”.  CHI E’ CYGAMES? GUARDA IL VIDEO!    VISITA IL SITO UFFICIALE DI CYGAMES.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

MATILDE LUNDORF È BIANCONERA!
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo talento internazionale vestirà la maglia bianconera: la Juventus annuncia l’arrivo di Matilde Lundorf! Difensore ventunenne arriva dal Brighton & Hove Albion in Inghilterra, squadra che milita nella massima serie inglese.
Nata a Nottingham, in Inghilterra, nel 1999, ma di origini danesi, è cresciuta nell’IK Skovbakken (ora AGF), per poi vivere un’esperienza in terra francese con la maglia del PSG nella stagione 2015/16. Al termine di essa è tornata in Danimarca, prima di vestire la maglia del Brighton & Hove Albion, fino a oggi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Matilde, finora, ha indossato la maglia della nazionale danese Under 19, con cui ha collezionato 25 presenze, disputando anche il Mondiale Under 19 nel 2018, arrivando fino alle semifinali. In quell’edizione ha affrontato anche l’Italia capitanata dalla bianconera Arianna Caruso, che sarà ora sua compagna di squadra.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL PRIMO GIORNO DI MATILDE LUNDORF IN BIANCONERO
Ora, per lei, la Juve. Lundorf, che avrà sulle spalle il numero 22, arriva in bianconero giovane, ma con alle spalle tante esperienze internazionali e sicuramente pronta a mettere tutto il suo talento e il suo entusiasmo a disposizione della squadra, per contribuire a scrivere la storia delle Juventus Women.
Benvenuta in bianconero, Matilde! Non vediamo l’ora di vederci in campo! QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI

Sport tutte le notizie in tempo reale sempre e soltanto aggiornate
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 13:22 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

ALLE 17:49 DI MARTEDì 07 LUGLIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Scherma: l’1 novembre riprende l’attività internazionale
La conferma nella riunione Comitato esecutivo FIE di settembre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
13:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ pronta a riprendere il 1 novembre l’attività internazionale della scherma. E’ quanto emerso nell’ultima seduta dal Comitato esecutivo della Federazione Internazionale.
Per l’ufficializzazione della data indicata bisognerà attendere il 1 settembre, quando il Comex FIE tornerà a riunirsi e dovrà tenere conto del parere espresso dall’Oms ed anche della situazione del trasporto aereo mondiale.
Qualora la valutazione non fosse positiva e non vi fosse riscontro circa la possibilità degli atleti di tutti i Paesi le cui federazioni schermistiche sono affiliate alla FIE di poter prendere parte agli eventi internazionali, la Federazione si troverà costretta a posticipare la ripresa dell’attività.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Zanardi: nuovo intervento, operazione durata 5 ore
Stabile, grave quadro neurologico: resta prognosi riservata
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SIENA
06 luglio 2020
20:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alex Zanardi è stato sottoposto oggi all’ospedale di Siena a un nuovo intervento chirurgico: a eseguirlo i professionisti del maxillo-facciale e della neurochirurgia. L’operazione, la terza per il campione, era finalizzata, si spiega, “alla ricostruzione cranio-facciale e alla stabilizzazione delle zone interessate dal trauma riportato in seguito all’incidente del 19 giugno scorso”. L’intervento, afferma l’ospedale in una nota, fa parte di quelli “programmati dall’équipe multidisciplinare che ha in cura l’atleta per permettere ogni prosecuzione del percorso terapeutico”.
L’intervento è durato circa 5 ore. Zanardi è stato poi nuovamente ricoverato nel reparto di terapia intensiva: resta sedato e ventilato meccanicamente: “Le sue condizioni – spiegano i sanitari – rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico, la prognosi rimane riservata. Le fratture erano complesse”- spiega il professor Paolo Gennaro, direttore della Uoc chirurgia maxillo-facciale dell’Aou Senese, aggiungendo come “questo abbia richiesto un’accurata programmazione che si è avvalsa di tecnologie computerizzate, digitali e tridimensionali, fatte a misura del paziente. La complessità del caso era piuttosto singolare, anche se – conclude Gennaro – si tratta di una tipologia di frattura che nel nostro centro affrontiamo in maniera routinaria”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Zanardi, si spiega sempre dall’ospedale, “viene valutato quotidianamente dai professionisti che lo hanno in cura e sulla base di questo, anche in accordo con la famiglia Zanardi, l’Aou Senese comunica che il prossimo bollettino verrà diramato non appena ci saranno significative variazioni del quadro clinico dell’atleta”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Hamilton: ‘Mai chiesto ad altri piloti di inginocchiarsi’
Daily Mail: ‘Alcuni piloti infastiditi dalla sua insistenza’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
14:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non ho mai chiesto o preteso che qualcuno si inginocchiasse. Non ne ho mai nemmeno parlato. Sono stati la F1 e Grand Prix Drivers’ Association a farlo”. Lewis Hamilton così ha risposto a chi gli chiedeva di commentare il gesto dei sei ‘dissidenti’ che non si erano inginocchiati sulla griglia di partenza del Gp d’Austria, in gesto di solidarietà con il movimento antirazzista ‘Black lives matter’.
“Io ho solo descritto uno scenario in base al quale il silenzio equivale a essere complici”, ha aggiunto il campione del mondo, primo pilota di colore nella storia della Formula 1.
Parole che sono sembrate in risposta ad un articolo del tabloid britannico Daily Mail in cui si legge che “privatamente, un certo numero di piloti sono stati infastiditi dall’insistenza di Hamilton nel costringerli a inginocchiarsi” durante una riunione della GPDA svoltasi venerdì sera.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: razzismo; campionessa Commonwealth accusa polizia
Fermata assieme a compagno.’Guardati sempre come fossimo feccia’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 luglio 2020
14:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La velocista britannica Bianca Williams ha accusato Scotland Yard di pregiudizi razziali dopo essere stata fermata a Londra per un controllo di routine.
Medaglia d’oro nella staffetta 4X100 ai giochi del Commonwealth e agli Europei, la 26enne Williams era insieme al suo compagno, il quattrocentista portoghese Ricardo dos Santos, e del loro figlio di tre mesi, quando è stata fermata dagli agenti di polizia. Le immagini del fermo – pubblicate online dal loro coach, il campione olimpionico di Barcellona ’92 Linford Christie – sono diventate presto virali in rete. “E’ sempre la stessa cosa con Ricardo – ha raccontato la Williams al Times -.
Pensano che stia guidando un auto rubata o che abbia fumato cannabis. E pensano che sia sospetto che una persona di colore guidi una bella auto in certe zone: come minimo deve far parte di una gang. E’ un pregiudizio razzista, il modo in cui gli parlano, come se fosse una feccia. E’ sconvolgente, disgustoso da guardare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Zanardi: condizioni stabili dopo terzo intervento
Campione sedato, quadro neurologico resta grave
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SIENA
07 luglio 2020
16:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alex Zanardi è stabile, rimane in coma farmacologico e ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Siena, dopo il nuovo intervento maxillo-facciale e neurochirurgico a cui è stato sottoposto per la ricostruzione cranio-facciale e la stabilizzazione delle zone interessate dal trauma riportato in seguito all’incidente del 19 giugno scorso.
Zanardi, rimane sedato, ventilato meccanicamente e le sue condizioni cardio-respiratorie e metaboliche sono stabili. Il quadro neurologico rimane invece grave.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Ettore Messina finanzia le Cucine popolari a Bologna
Donazione per iniziativa che prepara pasti a chi è povero o solo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
06 luglio 2020
20:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’emergenza Covid ha fatto impennare il lavoro delle Cucine Popolari, esperienza di volontariato bolognese che prepara un pasto caldo a chi è in difficoltà economica o è da solo. Un’iniziativa che si finanzia con le donazioni: i responsabili, guidati da Roberto Morgantini, stamattina sono rimasti sorpresi quando si sono visti arrivare una donazione di notevole entità che dà alle casse – provate dall’incremento di lavoro (l’80% in più rispetto all’anno scorso) – un po’ di ossigeno.
E sono rimasti ancora più sorpresi quando hanno visto l’identità del donatore: l’allenatore dell’Olimpia basket Milano Ettore Messina, che a Bologna ha lasciato un’impronta indelebile e un pezzo di cuore.
“Le Cucine Popolari – dice Roberto Morgantini – ringraziano Ettore Messina che, anche in quest’occasione, si è dimostrato di essere non solo un indiscutibile campione dello sport, ma anche un fuoriclasse di umanità”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, in decreto rilancio molte misure per mondo sport
Ministro, peccato per bocciatura emendamento credito d’imposta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
20:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Nel Decreto rilancio sono presenti molte misure a favore del mondo sportivo: un investimento mai realizzato prima. Nel corso dei lavori alla Camera si sono trovate risorse aggiuntive che potenziano alcune delle misure introdotte dal Governo”. Così il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, in un post si facebook.
“Peccato invece che la Commissione parlamentare abbia bocciato l’emendamento sul credito d’imposta, nonostante l’impegno di alcuni deputati – aggiunge Spadafora -. È una misura importante, perché non tutte le discipline sportive possono godere dei proventi dei diritti tv. Resto dell’idea che si tratti di uno strumento utile; mi adopererò per trovare una soluzione al più presto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: PGA Tour fa retromarcia, Memorial a porte chiuse
Curva contagi sale ancora, nell’Ohio si gioca. Ma senza fan
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
10:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nell’Ohio 57.150 contagiati e 2.911 morti al 6 luglio. Dati e numeri impossibili da ignorare, che hanno portato il PGA Tour di golf a rivedere i suoi piani e a inserire la retromarcia. Il Memorial Tournament, in programma dal 16 al 19 luglio a Dublin, sarebbe dovuto essere il primo torneo del massimo circuito americano del green maschile ad andare in scena con una percentuale di pubblico, seppur esigua (il 20% degli spettatori, per un totale di 8.000 appassionati).
Niente da fare. Negli Stati Uniti e nello Stato dell’Ohio, la curva dei contagi da Covid-19 sale ancora. Dunque, meglio non prendere rischi inutili.
“La salute e la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti nei nostri tornei – fa sapere l’organizzazione – viene al primo posto. E’ stata una decisione sofferta ma ponderata. Torneremo ad accogliere i tifosi sugli spalti solo quando sarà possibile”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mezzo miliardo a star Chiefs,football americano snobba crisi
Mahomes firma per Kansas City, 503 mln dollari fino al 2031
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
11:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Contratto favoloso in tempi di coronavirus e di crisi economica dilagante. E’ quello firmato dalla star della NFL Patrick Mahomes con i Chiefs di Kansas City per l’astronomica cifra di 503 milioni di dollari in 10 anni. Si tratta del contratto più ricco della storia degli sport di squadra nordamericani. Con questo accordo, come riferiscono i media americani, il quarterback di 24 anni si lega con i Chiefs fino al 2031.
Mahomes, 25 anni, è stato nominato miglior giocatore del Super Bowl e ha trascinato i Chiefs alla loro prima vittoria fdel campionato in 50 anni, ottenendo uno a straordinario successo per 31-20 contro i San Francisco 49ers. Il nuovo paperone degli sportivi è stato nominato il miglior giocatore della NFL nel 2018, nella sua prima stagione completa in campionato.
“È un leader straordinario e sono lieto che sarà un membro dei Chiefs per molti anni a venire”, ha dichiarato Clark Hunt, presidente e amministratore delegato dei Chiefs. Esplicito il commento del manager di Mahomes, Chris Cabott: “Primo giocatore nella storia dello sport a guadagnare mezzo miliardo, contratto piu’ ricco nella storia di tutti gli sport”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: in Trentino il 56/o Palio Città della Quercia
Confermato per il prossimo 8 settembre a Rovereto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
07 luglio 2020
13:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il “Palio Città della Quercia”, meeting di atletica più longevo d’Italia, resiste alle difficoltà del Covid-19 e conferma l’appuntamento a Rovereto, in Trentino, per martedì 8 settembre. Sarà l’edizione numero 56 per la società Quercia Trentingrana (con il braccio operativo Gruppo Atletico Palio Città della Quercia), che ha deciso di accettare la sfida, rispondendo alle sollecitazioni del presidente della Fidal, Alfio Giomi – precisa una nota – che vuole fare di Rovereto uno dei punti di ripartenza dell’atletica italiana.
L’impegno organizzativo sarà molto pesante, in quanto si dovranno rispettare ovviamente tutte le restrizioni imposte dall’emergenza coronavirus, che incidono sia nella parte logistica (alberghi, trasporti) , negli accessi allo stadio, nella gestione tecnica complessiva dell’evento. Sarà una edizione del Palio con più spazio per gli atleti italiani e una presenza straniera più ridotta ma qualificata, tenendo conto anche delle limitazioni per gli spostamenti di atleti stranieri, in particolare americani e africani. L’evento sarà ancora una volta trasmesso in diretta da Rai Sport. Il programma gare è in via di definizione con il settore tecnico della Fidal – prosegue la nota – ma dovrebbe comprendere le gare maschili e femminili dei 100, 400 e 800 metri, dei 100 e dei 400 ad ostacoli (quest’ultima solo per il maschile), il salto in alto, il salto in lungo ed il giavellotto. Ancora incerta la possibilità di inserire gare di mezzofondo prolungato. L’orario di massima prevede l’inizio delle gare alle 19.30 e la conclusione verso le 22.00. VAI AL CALCIO

Sport tutte le notizie tutte le discipline sportive sempre aggiornate approfondite e dettagliate! LEGGI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 4 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:48 DI DOMENICA 05 LUGLIO 2020

ALLE 13:22 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Speciale F1: Gp Austria, le classifiche
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
18:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ordine d’arrivo e classifiche del Gp d’Austria, prova d’apertura del Mondiale di Formula 1, disputato al Red Bull Ring.

1. Valtteri Bottas (Fin/Mercedes) in 1 h 30:55.739
2. Charles Leclerc (Mon/Ferrari) a 2.700
3. Lando Norris (Gb/McLaren) 5.491
4. Lewis Hamilton (Gb/Mercedes) 5.689
5. Carlos Sainz (Spa/McLaren) 8.903
6. Sergio Perez (Mes/Racing Point) 15.092
7. Pierre Gasly (Fra/AlphaTauri) 16.682
8. Esteban Ocon (Fra/Renault) 17.456
9. Antonio Giovinazzi (Ita/Alfa Romeoi) 21.146
10.Sebastian Vettel (Ger/Ferrari) 24.545
11.Nicholas Latifi (Can/Williams) 31.650
12.Daniil Kvyat (Rus/AlphaTauri-Honda)
13.Alexander Albon (Tha/Red Bull-Honda).

Classifica Mondiale piloti
1. Valtteri Bottas (Fin) punti 25
2. Charles Leclerc (Mon) 18
3. Lando Norris (Gb) 16
4. Lewis Hamilton (Gb) 12
5. Carlos Sainz (Spa) 10
6. Sergio Perez (Mes) 8
7. Pierre Gasly (Fra) 6
8. Esteban Ocon (Fra) 4
9. Antonio Giovinazzi (Ita) 2
10.Sebastian Vettel (Ger) 1
Classifica Mondiale costruttori
1. Mercedes punti 37
2. McLaren 26
3. Ferrari 19
4. Racing Point 8
5. AlphaTauri 6
6. Renault 4
7. Alfa Romeo 2.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Binotto “podio inaspettato, Charles fantastico”
N.1 Ferrari “peccato per Vettel, novità per prossima settimana”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
19:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un podio inaspettato. Sono veramente felice anzitutto per come la squadra ha lavorato più che per il risultato sorprendente ottenuto dopo una qualifica davvero deludente. Charles ha fatto sorpassi fantastici, è stato bravissimo a difendersi quando doveva resistere e poi ad attaccare”. Così il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, a Sky Sport.
“Stiamo lavorando senza sosta per portare qualche novità già dalla prossima settimana – ha aggiunto Binotto guardando già al futuro -. Peccato per Sebastian, non era soddisfatto del bilanciamento. Oggi era importante mettere a segno punti pesanti in una domenica negativa per alcuni dei nostri avversari”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torino si candida per Universiade Invernale 2025
Lettera al ministro Spadafora. Assegnazione entro l’anno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 luglio 2020
12:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Piemonte formalizza la candidatura per l’Universiade Invernale 2025. Entro fine luglio sarà presentato il budget preventivo. L’assegnazione è prevista entro l’anno: Lo annunciano, in una lettera inviata al ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, Regione Piemonte, Città di Torino, Università di Torino e del Piemonte Orientale, Politecnico di Torino, Edisu e Centro Universitario sportivo di Torino, che hanno costituito una cabina di regia. Gli atenei stanno predisponendo una quantificazione economica del costo delle opere in conto capitale necessarie per realizzare il villaggio atleti che, terminata l’università de, diventerà residenza per studenti universitari. Sempre a Torino, nella settimana successiva all’Universiade, si terranno anche la prima Para Universiade e la manifestazione Special Olympics, che si terrebbero sempre a Torino. “È un evento sportivo importante, ma non deve rimanere fine a se stesso. È un’occasione irripetibile per lasciare qualcosa al territorio” spiega l’assessore regionale allo Sport e all’Università, Fabrizio Ricca. “Questo lavoro è iniziato un anno fa e nasce dalla voglia di rilanciare la vocazione storica di Torino città universitaria. Torino ha sempre spinto su accessibilità e diritti. In questi mesi abbiamo lavorato molto, abbiamo costruito un dossier, manca ancora la messa a punto costi” sottolinea la sindaca Chiara Appendino. “È un evento che è stato seguito da un miliardo di persone”, afferma Riccardo D’Elicio, presidente del Cus Torino. “Il costo indicato dalla Fisu per l’Universiade è da 50 a 55 milioni di euro, ma la stima per Torino è molto inferiore”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Leclerc a sorpresa: ‘Perfetti e fortunati’
Monegasco fa festa, Bottas oscura Hamilton: ‘Comincia al meglio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
19:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sorpresa, certo, ma anche consapevolezza e soddisfazione. Charles Leclerc vive un contrasto di sensazioni salendo sul secondo gradino del podio del Gp d’Austria, una gara che sembrava senza speranze per la Ferrari e che invece ha regalato un risultato ben al di là delle aspettative. Merito della fortuna, certo, ma anche “di un gran lavoro di strategia e di assetto” spiega il monegasco al settimo cielo, quell’assetto che invece ha messo in difficoltà Sebastian Vettel, solo decimo e “contento di aver fatto un solo testacoda”.
Il team principal di Maranello, Mattia Binotto, è il primo ad ammettere che il podio è “inaspettato”. “Sono veramente felice anzitutto per come la squadra ha lavorato più che per il risultato sorprendente ottenuto dopo una qualifica davvero deludente, Charles ha fatto dei sorpassi fantastici, è stato bravissimo a difendersi quando doveva resistere e poi ad attaccare”. “Dovevamo sfruttare le opportunità e lo abbiamo fatto al meglio – spiega ancora Leclerc -. Il risultato ottenuto è la prova che tutto può succedere. Non dobbiamo però aspettarci weekend così tutte le gare, perché la performance rimane quella vista ieri e abbiamo avuto un po’ di fortuna con la penalità di Lewis e alcuni incidenti”.
Tra una settimana si gira ancora al Red Bull Ring, stavolta per il ‘Gp di Stiria’ che alla Rossa non va proprio a genio, specie nella prima parte. “Li’ facciamo molta fatica rispetto ai rivali – afferma Leclerc -. Nel terzo settore recuperavo, ma il primo è quello dove dobbiamo superare e non riusciamo a stare dietro. Speriamo di avere un pacchetto nuovo anche prima di Budapest, stiamo spingendo al massimo ma c’è tanto lavoro da fare”. Binotto promette il massimo dal team, che sta lavorando “senza sosta per portare qualche novità già dalla prossima settimana”. Servirà un aiuto a Vettel che non era soddisfatto del bilanciamento. “Peccato – sottolinea il team leader -, era importante mettere a segno punti pesanti in una domenica negativa per alcuni dei nostri avversari”. “La macchina era difficile da guidare, io ho dato il massimo – le parole di Vettel -. La safety car ci ha aiutato un po’, la gara è stata divertente alla fine ma il risultato non è quello che volevo”.
Il più felice di giornata è comunque senza dubbio Valtteri Bottas, leader dall’inizio alla fine davanti al campione Lewis Hamilton. “Non c’era modo migliore di iniziare la stagione anche se la gara mi ha messo grande pressione – spiega il finlandese -. Una safety car va bene, ma poi all’ultima mi sono detto ‘ma dai, ancora!’. Lewis era molto veloce ma sono però riuscito a stare sul pezzo e ho controllato bene la gara”. VAI AL CALCIO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 4 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:13 DI DOMENICA 05 LLUGLIO 2020

ALLE 07:16 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

STAT OF THE GAME – QUANTI GOL NEL DERBY!
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una stracittadina con tanti gol (cinque). Non accadeva da tempo: in particolare, un Derby di Torino in Serie A non vedeva tre reti nella prima frazione dal 2001: 3-0 per la Juve a fine primo tempo, 3-3 a fine gara. Non solo: la Juventus non realizzava più di una rete in un Derby di Torino in Serie A dal settembre 2017 (4-0 in quell’occasione).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
Quello di Dybala è solo il quinto gol realizzato nei primi 3 minuti di gioco nella storia del Derby di Torino in Serie A, il primo da quello di Gianluca Vialli nel 1995. Quello di Koffi Djidji, invece, è il primo autogol in un Derby di Torino in Serie A da quello di Comotto nell’aprile 2003.
40 tiri in questo match, record in un Derby di Torino in Serie A dalla stagione 2004/2005.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI
EFFETTO CR…
Cristiano Ronaldo non segnava un gol su punizione diretta con i club dal dicembre 2017, quando giocava al Real Madrid. Ha siglato il suo primo gol su punizione diretta con la maglia della Juventus. Ma soprattutto, con 29 gol in 38 partite, Ronaldo ha già superato il bottino di reti in tutte le competizioni della scorsa stagione (28 reti in 43 presenze). Ed è il sesto giocatore nella storia della Juventus a raggiungere le 25 reti in una singola stagione di Serie A ed il primo a riuscirci da Omar Enrique Sivori (25 gol nel 1960/61).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PAULO & CUADRA
Paulo Dybala non trovava la rete per cinque presenze consecutive in Serie A dal settembre 2017.
Tutte le ultime sei reti di Juan Cuadrado in Serie A sono arrivate all’Allianz Stadium; tra gol e assist, Juan ha preso parte a sei reti in questa Serie A (due centri, quattro passaggi vincenti), il doppio rispetto allo scorso campionato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CENTENARI E PLURICENTENARI
Due cifre tonde da celebrare ieri, oltre al grande record di SuperGigi Buffon. Leonardo Bonucci ha giocato la sua partita numero 400 con la maglia della Juventus in tutte le competizioni. Negli ultimi 10 anni é il giocatore ad aver disputato più gare in bianconero.
100ª presenza con la maglia della Juventus in tutte le competizioni per Federico Bernardeschi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ON SOCIAL | LE REAZIONI BIANCONERE ALLA VITTORIA NEL DERBY
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un quattro a uno speciale, una giornata da ricordare. Ecco come, dai canali social dei giocatori bianconeri.
PAULO E GIGI:

#GIVEITALL PER BLAISE

IL MESSAGGIO DI MIRE A BUFFON:

DOUGLAS (E) L’ASSO NELLA MANICA…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Quando hai l’asso nella manica giocalo⚡ #JuveToro #FinoAllaFine #ForzaJuve

Un post condiviso da DC11 (@douglascosta) in data:

GRANDE VITTORIA, PER CR7:

CAPITAN CHIELLO E SUPER GIGI:

PINSO: NON C’ERA MODO MIGLIORE…

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

AL LAVORO PER IL MILAN
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Day-after Derby della Mole in campo per la Juve. I bianconeri, reduci dallo splendido poker con il Torino all’Allianz Stadium, si sono ritrovati questa mattina al JTC Continassa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nel mirino c’è la sfida di martedì sera a San Siro con il Milan. Lavoro di recupero per chi ha giocato ieri pomeriggio e lavoro tecnico con possessi palla e partita per il resto del gruppo. Gruppo al quale si sono aggiunti anche Alex Sandro e Giorgio Chiellini.
Domani i bianconeri sono in campo nel pomeriggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS -TORINO | REVIEW: IL GOL DI CUADRADO
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus travolge il Torino nel Derby della Mole, grazie ad una partita dominata nelle due frazioni di gioco. Grande fluidità nel palleggio e attenzione nel recupero palla testimoniano una costante crescita sul piano fisico degli uomini di Sarri. Straordinaria per la costruzione dell’azione e per la conclusione la rete del 2 a 0 siglata da Juan Cuadrado. Andiamo a descriverla:
JUVENTUS -TORINO | REVIEW: IL GOL DI CUADRADO
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus travolge il Torino nel Derby della Mole, grazie ad una partita dominata nelle due frazioni di gioco. Grande fluidità nel palleggio e attenzione nel recupero palla testimoniano una costante crescita sul piano fisico degli uomini di Sarri. Straordinaria per la costruzione dell’azione e per la conclusione la rete del 2 a 0 siglata da Juan Caudrado. Andiamo a rivederla
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS – TORINO | IL GOL DI CUADRADO
Il Torino sotto di un gol al 29esimo del primo tempo batte un calcio d’angolo: la ripartenza della Juventus è micidiale. Sul rinvio della difesa bianconera, Ronaldo e Cuadrado sono nella propria area di rigore.
Dybala, il giocatore più avanzato, addomestica il pallone con un grande stop e giocando di sponda serve Ronaldo sulla corsa, permettendo al portoghese, in gran velocità, di percorrere palla piede quasi tutto il campo.
Cuadrado accompagna l’azione sovrapponendosi sulla destra. CR7 si avvede dell’arrivo del compagno e gli crea spazio andando a puntare due difensori granata al limite dell’area di rigore avversaria.
Entrato nei sedici metri del Torino, il colombiano viene servito da Ronaldo e può puntare nell’1vs1 Lyanco. Il dribbling del numero 16 non lascia scampo al difensore: con una finta di corpo Cuadrado trova lo spazio per battere in diagonale Sirigu piazzato a difesa del primo palo.

 

Sport tutte le notizie Tutti gli eventi i fatti gli avvenimenti sportivi di tutte le discipline approfondite aggiornate dettagliate complete oggettive ed affidabili!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 31 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:26 DI GIOVEDì 02 LUGLIO 2020

ALLE 18:48 DI DOMENICA 05 LUGLIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Auto: si assesta il calendario 2020 del Tricolore Salita
Nove le gare in programma, si parte da Trento il 26 luglio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
19:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è assestato il nuovo calendario del Campionato Italiano Velocità Montagna 2020. Le date sono state avallate dalla Giunta Sportiva ACI nella seduta del 1 luglio 2020. La modifica riguarda lo scambio di data tra le due gare del doppio appuntamento siciliano: La Monti Iblei sarà dal 16 al 18 ottobre e la Monte Erice dal 23 al 25.
Il nuovo e rimodulato calendario della amata specialità della competizioni in salita è un ulteriore tassello della pronta risposta alla ripresa delle gare, permesso dal meticoloso e costante lavoro della Federazione, di concerto con gli organi di governo nazionale preposti, iniziato sin dallo stop forzato per il diffondersi dell’emergenza sanitaria COVID-19.
Gli organizzatori che hanno confermato lo svolgimento delle proprie gare, hanno svolto il lavoro preventivo per adeguare l’evento alle disposizioni governative ed alle direttive federali, in piena collaborazione con le autorità locali preposte.
Il Campionato Italiano Velocità Montagna 2020 inizierà con la 70^ Trento – Bondone che ha ritrovato le condizioni di svolgimento grazie allo spostamento di data al 26 luglio. Il 9 agosto si tornerà a gareggiare in Veneto alle porte di Belluno per la 46^ Alpe del Nevegal, che dopo l’edizione 2019 si riconferma nel tricolore; due settimane più tardi nel week end del 23 agosto ci sarà la tappa umbra del 55° Trofeo Luigi Fagioli a Gubbio; solo una settimana dopo, il 30 agosto si svolgerà la 58^ Svolte di Popoli, la classica abruzzese che torna nella massima serie; A metà settembre dall’11 al 13 la serie approderà in Sardegna per la 59^ Alghero-Scala Piccada, altro rientro in CIVM; dal 2 al 4 ottobre sarà il Friuli ad ospitare il 6° round in provincia di Udine, con l’esordio nella massima serie della 43^ Cividale – Castelmonte; due settimane più tardi, dal 16 al 18 ottobre, Campionato e Trofeo arrivano in Sicilia nella provincia ragusana a Chiaramonte Gulfi con la 63^ Salita Monti Iblei, che si rilancia nel 2020 ed esordisce in CIVM; una settimana dopo, dal 23 al 25, la 62^ Monte Erice, classica trapanese, a chiudere la serie sarà la 25^ Luzzi – Sambucina alle porte di Cosenza dal 13 all’15 novembre.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica:c’è protocollo Fidal per 9 regioni dove si gareggia
Nota precisa che ‘ordinanze adottate con parere contrario Cts’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
19:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alcune Regioni con relative ordinanze hanno recentemente aperto o stanno per riaprire agli sport di contatto. Così la federazione italiana di atletica leggera (Fidal) ricorda che le zone in questione sono queste: Sicilia (dal 20 giugno), Liguria (25 giugno), Puglia (25 giugno), Veneto (27 giugno), Marche (27 giugno), Friuli-Venezia Giulia (1 luglio), Lazio (2 luglio), Campania (6 luglio) e Lombardia (10 luglio). In una nota la Fidal ricorda poi che “è opportuno chiarire che le ordinanze regionali sono adottate con il parere contrario del Comitato tecnico scientifico e che le suddette ordinanze rimandano ai protocolli per allenamento e competizioni adottati dalle singole federazioni. Quello per l’atletica leggera “per le sole regioni indicate” “autorizza lo svolgimento in modalità tradizionale” delle specialità staffetta 4X400 e tutte quelle del mezzofondo, fondo e marcia in pista, “con la seguente limitazione al numero di partecipanti per serie”: – 800 n. 6/8 atleti; – 1500 n. 6/8 atleti; – 2000, 3000 (anche con siepi), 5000 n. 8 atleti; – 10.000 n. 8 atleti; Marcia n. 8 atleti. La Fidal raccomanda inoltre che “gli atleti alla partenza siano disposti lungo tutta la larghezza dell’anello”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: è ufficiale, Rally d’Italia in Sardegna dal 29 ottobre
Fissata la data della tappa italiana del mondiale Wrc
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
02 luglio 2020
19:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nel calendario del World Rally Championship riveduto e corretto dalla Fia a causa dell’emergenza pandemica c’è anche il Rally Italia Sardegna. Dal 29 ottobre all’1 novembre gli sterrati e le strade del Nord Sardegna faranno ancora da scenario alla tappa italiana del campionato mondiale di rally, evento automobilistico che per importanza, popolarità e giro d’affari è secondo solo alla Formula 1.
Alghero sarà per il settimo anno di fila la sede del parco assistenza, della direzione di gara e del quartier generale di una kermesse che tornerà anche a Olbia, altra città con cui ha un feeling particolare.
Sono stati così premiati gli sforzi dall’Automobile Club d’Italia, che organizza la manifestazione in partnership con la Regione Sardegna, e che ha accettato ben volentieri la nuova data. “Siamo felici che Fia e Wrc Promoter abbiano assegnato una nuova data al Rally Italia Sardegna”, commenta il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani. “Quella sarda è considerata ormai da tutti una delle migliori gare del mondiale, sulla sua conferma non c’erano mai stati dubbi, ma il lavoro per trovare una nuova data è stato lungo e non semplice. La Regione Sardegna ci sarà ancora una volta vicina e che la trattativa con il Promoter sta andando avanti per fare in modo che tutti contribuiscano in maniera fattiva a realizzare un’edizione nel segno della massima qualità organizzativa”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Ferrari Challenge Europe scatta a Imola
Prime due gare per Trofeo Pirelli e Coppa Shell
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
20:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Ferrari Challenge Europe Trofeo Pirelli prenderà il via questo fine settimana all’Autodromo di Imola, con le prime due gare della stagione 2020, segnando la ripresa dell’attività motoristica in Italia dopo la pausa per la pandemia. L’appuntamento si svolgerà a porte chiuse e seguendo un rigido protocollo sanitario.
La sfida per determinare chi saranno i successori di Louis Prette e Emanuele Maria Tabacchi (Rossocorsa) nell’albo d’oro del Trofeo Pirelli si preannuncia interessante. Occhi puntati su Thomas Neubauer (Charles Pozzi) e sul campione in carica del Trofeo Pirelli Am, Tabacchi. Tutto da seguire il confronto femminile tra Fabienne Wohlwend e Michelle Gatting. Nella Coppa Shell, la caccia ai titoli conquistati nel 2019 da Tani Hanna e Henrik Jansen vedrà impegnati oltre venti piloti, anche se tre saranno assenti ad Imola, incluso il campione in carica Jansen (Formula Racing). In gare sempre molto combattute avranno modo di confrontarsi volti noti del monomarca come Fons Scheltema (Kessel Racing), Thomas e Corinna Gostner (CDP – MR Racing) ed Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport). Come annunciato, il calendario è stato completamente rivisto per garantire lo svolgimento del numero di gare previste. Dopo Imola, il Challenge Europe farà tappa a Barcellona, quindi Portimao, Mugello, Spa-Francorchamps e Misano, prima delle Finali Mondiali di Abu Dhabi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: PGA Tour, terzetto in testa al Rocket Classic
Kisner, Stallings e Redman i leader. DeChambeau è quarto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
09:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Leadership per tre a Detroit. Il primo round del Rocket Mortgage Classic di golf, torneo del PGA Tour (in scena a porte chiuse), è tutto di marca americana. Con un parziale di 65 (-7) Kevin Kisner, Scott Stallings e Doc Redman (miglior giro in carriera caratterizzato da 7 birdie nelle ultime 8 buche) condividono il primo posto della classifica con un colpo di vantaggio su ben 7 inseguitori, tra questi il connazionale Bryson DeChambeau (numero 10 del world ranking, tra i favoriti della vigilia) e l’inglese Matt Wallace, 4/i con 66 (-6).
Nel Michigan buon inizio anche per Rickie Fowler, 11/o (67, -5) come Chris Kirk, reduce dal successo nel King & Bear Classic (evento del Korn Ferry Tour) dopo aver sconfitto alcol e depressione. Mentre condividono la 25/a piazza (68, -4) Webb Simpson (sesto nel ranking e al rientro in gara dopo aver saltato il Travelers Championship per via della positività al Covid-19 di un suo familiare) e Tyrrell Hatton.
Solo 46/i (69, -3) il norvegese Viktor Hovland e gli statunitensi Cameron Champ (in campo dopo essere risultato prima positivo alla vigilia del Travelers e poi negativo ai tre successivi tamponi e Matthew Wolff.
Dopo l’exploit del 2019, l’unico sul PGA Tour, è in ritardo Nate Lashley. L’americano, campione uscente, è 87/o (71, -1) a 6 colpi dai leader.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Petrucci a Azzolina, no palestre scuola a uso diverso
N.1 Federbasket, ‘ministra ha il potere per fare questa norma’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
11:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Chiediamo alla ministra dell’Istruzione Azzolina che faccia una norma precisa che escluda le palestre dall’attività non sportiva”. È l’appello del presidente della Fip, Gianni Petrucci, in occasione di una conferenza congiunta con i presidenti della Fipav Cattaneo e della Figh Loria, sulla possibile ripartenza degli sport di contatto e nello specifico intervenendo sul “dramma delle palestre scolastiche”, che oggi non possono essere utilizzate dalle tante società sportive sul territorio. Petrucci si riferisce al rischio che le palestre possano essere utilizzate, come si vocifera, come luoghi per la didattica o altro utilizzo diverso da quello strettamente sportivo. “La ministra ha il potere di fare questa norma”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Fipav, Azzolina ci dia risposte su uso palestre
N.1 Cattaneo: Finora silenzio totale,tragedia se non si riprende
e
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
11:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Se non si riprende l’attività sportiva ci troveremmo davanti a un disastro e quello dello sport nelle scuole è un problema molto grave, drammatico, che rischia di diventare tragico”. È il grido d’allarme del presidente della Federazione italiana pallavolo, Bruno Cattaneo, in occasione di una conferenza stampa congiunta con gli omologhi di Fip e Figh, Gianni Petrucci e Pasquale Loria.
“Quello che ci preoccupa – prosegue Cattaneo – è che dall’altra parte c’è un silenzio totale. Dalla ministra Azzolina non abbiamo sentito una parola sulle palestre scolastiche.
Chiediamo almeno un’indicazione: se si riparte a settembre, l’attività deve riprendere almeno ad agosto. Bisogna curare l’istruzione ma noi è come se fossimo dei fantasmi. Nessuno ci ha mai dato risposte. Spero che questo qualcuno si decida a farlo”.
“Il tempo passa ma la situazione non si sblocca. Il ministro Spadafora si sta impegnando per la ripartenza dello sport, ma la responsabilità dell’occupazione degli spazi scolastici fuori dall’attività didattica doveva essere tolta ai responsabili delle scuole e affidata alle Regioni. Ci dovrebbe essere un’impostazione univoca per tutto il Paese. Serve un cambio di mentalità”, aggiunge Cattaneo, che conclude: “Faccio fatica a pensare che si può giocare a calcio e non si può fare beach volley: se l’autorizzazione ce la danno a Natale ringraziamo ma non serve più”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: in corso prime libere gp d’Australia, Mercedes avanti
Piloti prendono confidenza con vetture e pista dopo mesi di stop
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
12:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Son in corso le prime prove libere del gran premio d’Austra di F1 che si correrà domenica sul RedBull Ring, primo appuntamento della stagione. Mercedes subito in evidenza. Il campione del mondo in carica Lewis Hamilton a metà sessione ha segnato il miglior tempo davanti al compagno di scuderia Bottas e a Verstappen su Red Bull. Più indietro le Ferrari, con Leclerc decimo e Vettel 12mo. Ma si tratta di mere indicazioni, perchè i piloti stanno più che altro prendendo confidenza con macchine e pista, dopo questi mesi di lockdown, e stanno usando anche diversi tipi di gomme per vedere come rispondono sull’asfalto, in mattinata infatti c’è stata un pò di pioggia . Nel pomeriggio a partire dalle 15 ci sarà la seconda sessione di prove e poi domani le qualifiche.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: anche Tortu torna in pista,ora sono felice
A Rieti la 2/a Fastweb Cup occasione ‘esordio’ per tanti azzurri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
14:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’atletica italiana riparte. Da Filippo Tortu a Davide Re, passando per lo special guest Gianmarco Tamberi, domani allo stadio Raoul Guidobaldi di Rieti andrà in scena la seconda edizione della Fastweb Cup, il meeting dedicato alle discipline veloci, organizzata da Sprint Academy e Atletica Studentesca Rieti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ai blocchi di partenza sui 100 metri maschili, il primatista italiano Filippo Tortu, Jan Veleba, Sean Safo-Antwi, nel femminile Irene Siragusa e Ajla Del Ponte, mentre Davide Re gareggerà sia nei 100, sia nei 200 maschili. “Dopo il lockdown, la cancellazione di eventi importanti come gli Europei e il rinvio dei Giochi Olimpici – ha dichiarato Filippo Tortu – c’era molta incertezza sulla possibilità di gareggiare e di come avremmo potuto sfidarci per via delle necessarie restrizioni sanitarie. Sono davvero felice di poter esordire come lo scorso anno a Rieti nella seconda edizione della Fastweb Cup”. “Una pista per me speciale e un contesto di festa, anche se quest’anno mancherà lo straordinario pubblico dello scorso anno.
Non vedo l’ora di scendere in pista – ha concluso Tortu – e di rivivere le sensazioni che solamente le gare sono in grado di darmi”.
L’attesa è alta per l’esordio di molti dei nostri campioni e per la presenza di Gianmarco Tamberi, ospite d’eccezione: “Abbiamo scombussolato un po’ i piani: vista la gara di domenica è importante creare della solidità posticipando di una settimana l’inizio del carico per gli impegni di agosto”, le parole di Gianmarco Tamberi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Negli ostacoli sarà la prima volta di Luminosa Bogliolo e Andrew Pozzi: “Non vedo l’ora di gareggiare sui miei cari ostacoli – ha commentato Bogliolo – e punto a un esordio migliore dello scorso anno. Le prime gare sono sempre di rodaggio, ma Rieti è una pista veloce e spero di fare bene”.
Le gare prenderanno il via alle 17 per terminare con la finale dei 100 ostacoli intorno alle 18.40, mentre alle 19.00 appuntamento con il salto in alto: “Per il secondo anno consecutivo Fastweb affianca il suo nome ad una spettacolare manifestazione sportiva – ha commentato Luca Pacitto, Head of Communication di Fastweb – una giornata di atletica che ci riempie di orgoglio.”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Manassero batte Paratore, suo il ‘Warm Up Contest’
Veneto vince a Sutri. Ora ripartenza circuiti continentali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
15:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Matteo Manassero vince la sfida tra big azzurri con Renato Paratore e festeggia il successo nel “Warm Up Contest”. Al Golf Nazionale di Sutri (Viterbo), nella Coverciano del green, il 27enne di Negrar (Verona) con un totale di 138 (68, 70, -6) ha superato al fotofinish la concorrenza, tra gli altri, di Paratore, 2/o con 139 (-5) al pari di Jacopo Vecchi Fossa e Federico Maccario.
Una bella iniezione di fiducia per il golfista veneto, anche in vista della ripresa dei tornei ufficiali del Vecchio Continente, in programma la prossima settimana (9-12 luglio) con l’Austrian Open, evento in combinata tra European e Challenge Tour.
Dopo aver chiuso il primo round in testa alla classifica Manassero ha completato l’opera trionfando in volata grazie a una prova bogey free caratterizzata da due birdie. Il successo ha fruttato a “Manny” anche un assegno di 2.000 euro su un montepremi complessivo di 12.000, in una gara organizzata dalla Federazione Italiana Golf per permettere agli azzurri di riprendere confidenza col gioco dopo il lungo lockdown.
Quinto posto per Filippo Bergamaschi (141, -3). Mentre Stefania Avanzo, unica proette in gara, s’è classificata 19/a (151, +7).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Mercedes davanti in seconde libere, Vettel 4/o
Hamilton sempre leader, a quasi un secondo Verstappen e Leclerc
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
17:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton e Valtteri Bottas ancora davanti a tutti con le Mercedes nella seconda sessione di prove libere del GP d’Austria, prima gara del mondiale di Formula 1. Quarto tempo per la Ferrari di Sebastian Vettel, a circa sei decimi dalle due vetture di testa, preceduto anche da Sergio Perez, con la Racing Point. Indietro nei tempi sia Max Verstappen, ottavo con la Red Bull, e Charles Leclerc, nono con la Ferrari, a circa nove decimi dal leader.
Il sei volte campione del mondo ha fatto segnare il tempo di 1:04.304, circa due decimi meno di Bottas, mentre tutte le altre monoposto sono rimaste molto più distanziate e in vista delle qualifiche di domani si profila un duello tutto Mercedes per la pole.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ferrari: Binotto “è vero, nessuna offerta a Vettel”
“Era lui la nostra prima scelta, ma poi è cambiato il mondo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
18:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quello che dice Seb lo dice onestamente e in modo trasparente. Lui era la nostra prima scelta e la volontà era quella di continuare con lui, ma è vero che non c’è mai stata un’offerta”. Così il team principal della ferrari, Mattia Binotto, a Sky Sport sul mancato rinnovo a Sebastian Vettel, di cui ieri aveva parlato per la prima volta il tedesco.
“Abbiamo sempre detto, sia a Seb privatamente, che in pubblico, che sarebbe stato la nostra prima scelta – ha detto Binotto -. E’ normale che durante l’inverno tanti piloti si siano proposti per guidare la Ferrari, abbiamo avuto contatti, ma Vettel rimaneva la nostra priorità. Quello che è successo dopo, con la pandemia Covid-19, ha cambiato il mondo, non solo la F1”. “Il budget cup è stato cambiato, con notevoli restrizioni e il regolamento nuovo è stato posticipato, cosa molto importante per noi nella visione delle cose – ha aggiunto -. Le vetture sono state congelate per 2020 e 2021 e così l’intera situazione è cambiata. E’ chiaro che lo scenario è cambiato”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Baseball: Fibs riparte da Codogno con un omaggio ai sanitari
No deroga, derby del Po a porte chiuse. Docce solo per Piacenza
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
18:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La prima partita della stagione del baseball italiano, il derby del Po fra Codogno e Piacenza, sarà anche un momento per rendere omaggio ai sanitari che hanno affrontato l’emergenza coronavirus. Domani, prima dell’inizio della sfida fra le due squadre di Serie B, il sindaco di Codogno, Francesco Passerini, premierà il direttore generale dell’Asst di Lodi, Salvatore Gioia, e due sanitari, con una pergamena e una maglietta con la scritta ‘Siamo tutti campioni’, il motto con cui la Federbaseball ha deciso di ripartire proprio dalla città lodigiana dove a fine febbraio è esploso il primo focolaio.
E’ andato a vuoto l’ultimo tentativo di ottenere una deroga per fare accedere agli spalti un centinaio di persone e quindi si giocherà a porte chiuse (gara 1 domani alle 15.30, in diretta su Fibstv.com e gara 2 domenica alla stessa ora). Fra i pochi presenti vuole esserci – condizioni fisiche permettendo -, Francesco Ardemagni, per tutti ‘Cecchino’, 68 anni, ex giocatore, allenatore e team manager dei Jaguars di Codogno, fra i primi contagiati dal Covid ricoverati, uscito settimana scorsa dall’ospedale dopo 118 giorni. Intanto oggi gli ha fatto visita a casa il presidente della Fibs, Andrea Marcon. In questi mesi il coronavirus è stato invece letale per Antonio Righi, ex tecnico di Codogno e Piacenza. A lui e alle altre vittime dell’epidemia sarà dedicato il minuto di raccoglimento prima della partita.
Da protocollo, verrà provata la temperatura a chi entra nel diamante, i giocatori saranno distanziati nel dogout (la panchina) e nel bull pen (l’area di riscaldamento), indossando sempre la mascherina tranne che in campo, dove dovranno portare sempre i guanti di pelle da battuta. A fine gara i due spogliatoi saranno a disposizione solo della squadra in trasferta, per i giocatori del Codogno doccia a casa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Copioli (Fmi), Gp al Mugello? La pista è prestigiosa
‘Ospitare un evento come il Mondiale qui non può che far bene’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SCARPERIA (FIRENZE)
03 luglio 2020
18:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Per il prestigio della pista del Mugello, di cui è proprietaria la Ferrari, sarà bellissimo vedere una gara di Formula 1”. Così il Presidente della Federmoto, Giovanni Copioli, presente oggi sul circuito toscano per assistere all’inizio della stagione agonistica delle due ruote con il via del Campionato italiano Velocità (Civ) e del ‘Women’s european Cup’, kermesse di sole pilotesse, ha voluto fare i complimenti a tutta la struttura per il traguardo storico che la pista di Scarperia sta per raggiungere, di cui mancherebbe solo l’ufficialità.
“Un evento di F1 qui non può fare altro che bene, perché darà ulteriore lustro a questo impianto che è già affermato nel mondo grazie alla MotoGp. Da un punto di vista campanilistico – ha concluso Copioli – avrei preferito vedere confermata la gara del motomondiale, ma lo ritroveremo il prossimo anno. Speriamo solo che l’asfalto non subisca danneggiamenti e si mantenga nel migliore dei modi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paura Quintana, investito in allenamento
Corridore Arkea-Samsic in ospedale per controlli in Colombia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
20:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nairo Quintana è stato investito da un’auto mentre si allenava in Colombia. Le sue condizioni sembrano buone: il corridore, avrebbe dolore al ginocchio e qualche escoriazione al gomito e si sarebbe recato in ospedale per un controllo.
Quintana ha avuto un inizio di stagione promettente con la squadra francese Arkea-Samsic. In particolare ha vinto l’ultima tappa di Parigi-Nizza lo scorso marzo, una delle ultime gare prima della fine della stagione a causa della pandemia del nuovo coronavirus.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Vettel, proveremo a esser primi dopo i migliori
Leclerc, “giornata così così,coltello tra i denti in qualifica”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
20:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi non è andata poi male. Non abbiamo avuto problemi con la macchina ed è stato bello essere di nuovo al volante. Abbiamo visto che non siamo i più veloci e che non siamo i favoriti, ma c’è un gran numero di vetture allo stesso livello, con distacchi molto ristretti. Domani sarà una giornata importante, cercheremo di essere i leader del gruppo che insegue i primi”. Così Sebastian Vettel dopo la giornata di libere del Gp d’Austria, che ha chiuso con il quarto tempo al volante della Ferrari.
“Non abbiamo guardato molto gli altri team. Domani ne sapremo di più, ma credo che non abbiamo ancora visto tutti i valori in campo – ha aggiunto il tedesco -. Sta a noi lavorare affinché l’auto diventi più veloce. Ci mancano grip e carico aerodinamico rispetto ad altri. Quindi è su un mix di tutte queste cose che dobbiamo lavorare”. “È stato bello risalire di nuovo in macchina, ma quella di oggi non è stata una giornata troppo facile, per questo è stato difficile godersela al massimo – ha dichiarato invece Charles Leclerc, nono nei tempi -. Le macchine sono tutte molto vicine ma ci piacerebbe poter essere a lottare un po’ più avanti.
L’equilibrio della macchina non è poi così male, dobbiamo recuperare terreno a livello di prestazione assoluta. La nostra mancanza di passo non dipende da un elemento in particolare, quindi domani proveremo varie soluzioni. Siamo pronti a combattere nelle qualifiche con il coltello fra i denti e stasera sarà fondamentale fare le scelte giuste per tornare in pista domani con una vettura più competitiva”, ha concluso il monegasco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Rocket Classic, Kirk e Simpson volano in testa
PGA Tour, a Detroit cambiano i leader. Hole in one Armour
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
09:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il sogno di Chris Kirk, la rimonta show di Webb Simpson, l’hole in one di Ryan Armour. Sorprese, conferme e spettacolo nel secondo round del Rocket Mortgage Classic di golf, torneo del PGA Tour in scena a porte chiuse a Detroit.
Cambiano i leader nel Michigan che passano, peraltro, da tre a due. A prendersi la vetta, con un totale di 132 (-12) colpi, gli americani Kirk e Simpson. Due storie diverse, medesimo obiettivo: la vittoria.
Dopo aver trionfato due settimane fa sul Korn Ferry Tour (King & Bear Classic) Kirk, che ha sconfitto alcol e depressione, è tornato protagonista e ora sogna l’impresa sul PGA Tour che insegue dal 2015.
Simpson (25/o dopo il primo giro), costretto a dare forfait al Travelers Championship per via della positività al Covid-19 della figlia, punta a riprendere la sua rincorsa alla Top 3 mondiale (ora è sesto), e a vincere ancora. Il 34enne di Raleigh s’è recentemente imposto nel RBC Heritage e insegue la terza gioia del 2020 (a febbraio ha conquistato il Phoenix Open), impresa non riuscita a nessun giocatore, complice pure il lungo lockdown.
I due leader sono tallonati da ben 6 inseguitori, tra questi la certezza Bryson DeChambeau (tre Top 10 in altrettanti eventi dopo la ripartenza), l’emergente Matthew Wolff e la sorpresa Armour – tutti 2/i con 133 (-11) – protagonista di una hole in one (buca 5, par 3, ferro 8 con palla imbucata da 156 yard, circa 142 metri).
Escono di scena (per entrambi uno score di 140, -4) l’australiano Jason Day (ex numero 1 mondiale) e Nate Lashley, campione uscente. Tra i big sono usciti al taglio anche Patrick Reed (142, -2) e Bubba Watson (142, -2).
E ora il “moving day”, con il terzo e penultimo giro decisivo prima del gran finale. A Detroit il Rocket Classic entra nel vivo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba, Gallinari. ‘Mai pensato di non giocare’
Il campione azzurro pronto scendere in campo a Orlando
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
16:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Danilo Gallinari ci sarà nella bolla di Orlando. Il campione del basket azzurro si sta preparando intensamente in vista della ripresa del campionato Nba a fine luglio nel campus del Walt Disney World Resort, un luogo gestito in sicurezza e in completo isolamento rispetto al mondo esterno per evitare possibili contagi da coronavirus. A differenza di altri colleghi, che probabilmente decideranno di non giocare, per i più diversi motivi, questo finale anomalo di campionato nel regno di Topolino, Gallinari in una conference call, di cui Skysport riporta stralci, ha invece confermato la sua piena intenzione di scendere in campo. “Quello per cui stiamo combattendo e quello per cui giochiamo è molto più importante della free agency” ha detto il campione, allundendo al fatto che il suo contratto con gli Oklahoma City Thunder è in scadenza e avrebbe potuto starsene a riposo, e seguire l’andamento del mercato. Gallinari durante tutto il periodo della pandemia è rimasto a Oklahoma City invece che rientrare in Italia, si è allenato intensamente in modo individuale. “La cosa più difficile sarà ritrovare il ritmo partita perché gli allenamenti individuali non possono replicare le sensazioni di una gara”.
Gallinari è sempre rimasto in contatto con i suoi compagni, con i quali in questi mesi ha studiato situazioni di gioco.
“Mentalmente saremo pronti, abbiamo fatto tutto nel modo giusto”. Quanto alla ripresa del torneo dopo il lungo stop, “è stato necessario un lavoro enorme e tantissima preparazione per creare la bolla in un ambiente sicuro” ha detto il 32enne Gallinari, che ha elogiato il lavoro del suo compagno di squadra Chris Paul, presidente dell’associazione giocatori: ” il lavoro che ha fatto è semplicemente straordinario. Sono convinto che la situazione sarà sotto controllo: se le regole verranno rispettate, penso che tutto andrà per il meglio. Se alcuni non lo facessero sarebbe tremendo, una mancanza di rispetto per tutto il lavoro che è stato fatto dalla NBA per creare un ambiente sicuro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; respinto ricorso Red Bull, ok al DAS Mercedes
Legale il sistema di sterzo che incide sulla convergenza
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
11:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La prima gara della stagione 2020 non è ancora iniziata, ma la Mercedes ha già ottenuto una prima vittoria. In Austria la Fia ha infatti respinto il ricorso presentato dalla Red Bull contro l’innovativo sistema di sterzo a doppio asse (DAS), che incide sulla convergenza delle ruote anteriori. Sulla Mercedes il volante mobile ha debuttato per la prima volta nei test pre-stagionali a febbraio e dal 2021 sarà vietato.
Secondo la Red Bull il DAS viola alcune regole tecniche, in particolare legate all’aerodinamica, ed all’articolo 10.2.3, secondo il quale “nessuna regolazione può essere apportata a nessun sistema di sospensione mentre l’auto è in movimento”.
Ma, dopo un’audizione tenuta dai commissari tecnici con la partecipazione di membri di entrambi i team (di persona o in video), nonché di Nikolas Tombazis, dell’ufficio tecnico della Fia, è stato stabilito che il DAS fa parte del sistema di sterzo della Mercedes W11, “sebbene in modo non convenzionale”. Quindi non viola le norme relative alle sospensioni e la Mercedes può continuare ad utilizzarlo.
Il DAS consentirebbe alle gomme di andare in temperatura più uniformemente sui rettilinei, riducendo così l’usura e favorendo l’aderenza, pur consentendo la massima stabilità in curva.
I rivali potrebbero ora cercare di adottare una loro versione del sistema prima che la stagione finisca. Il team manager della Red Bull, Christian Horner, ha già lasciato intendere che la sua squadra ci sta pensando.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Baseball riparte da Codogno, Italia si candida per Europeo
L’emozione del sindaco, dopo dramma finalmente si parla di sport
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CODOGNO (LODI)
04 luglio 2020
12:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il baseball riparte da Codogno, la città lodigiana simbolo della lotta al coronavirus, e lo fa guardando al futuro. “Sarà una stagione bella, intensa, diversa e ci renderà migliori. Dal giorno in cui abbiamo dato il via libera agli allenamenti, in poche settimane 600 nuovi ragazzi e ragazze hanno cominciato a giocare in Italia a baseball e softball”, spiega il presidente della Fibs, Andrea Marcon. E, prima del derby di Serie B fra Codogno e Piacenza, che inaugura i campionati, annuncia la candidatura per l’organizzazione dell’Europeo 2021 di baseball: “Se ci daranno la possibilità, dimostreremo quando è bella l’Italia e quanto è bello giocare a baseball in Italia”.
Al suo fianco non nasconde l’emozione il sindaco di Codogno, Francesco Passerini. “Non potete capire la mia gioia di poter finalmente parlare di sport, di vita, dello stare insieme con i cugini piacentini che come noi hanno vissuto momenti veramente drammatici. Prima della partita – aggiunge – ringrazieremo medici e infermieri, e da oggi speriamo di poter riprendere altre battaglie, quelle sportive, con vittorie e sconfitte”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Hamilton il più veloce anche nelle terze libere
Doppietta Mercedes con Bottas, 5/a la Ferrari di Leclerc
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
13:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton e la Mercedes si confermano in gran forma, nella terza ed ultima sessione delle libere del GP d’Austria, prima gara del Mondiale 2020 di F1. Il campione del mondo, che già ieri aveva ottenuto i tempi migliori in entrambe le sessioni, è stato il più veloce fermando il cronometro sul tempo di 1’04.130, seguito dal compagno di team Valtteri Bottas (+0.147 millesimi). Terzo tempo per la Red Bull di Max Verstappen (+0.283) e quarto per Sergio Perez (Racing Point, +0.475). La miglior Ferrari è quella di Charles Leclerc, quinto (+0.573). Sesto Alexander Albon con l’altra Red Bull (+0.595), seguito dalla Rossa di Sebastian Vette (+0.721). Completano la top-ten Lance Stroll (Racing Point, +0.788), Pierre Gasly (AlphaTauri, +0.819) e Lando Norris (McLaren, +0.820).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Travolta da camion in allenamento, morta ciclista Agosti
Incidente nel Bresciano, in gruppo anche marito Marco Velo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
04 luglio 2020
19:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È morta a Brescia, travolta da un camion mentre era in sella alla sua bicicletta durante un allenamento, Roberta Agosti, cinquant’anni, tesserata per il Team Millennium di Brescia. L’incidente questa mattina nelle campagne di Lonato; la donna è morta sul colpo. Presente nel gruppo al momento dell’incidente anche il marito, l’ex ciclista professionista Marco Velo e braccio destro di Davide Cassani.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Gp Austria: la prima pole è di Bottas, delusione Rosse GRIGLIA DI PARTENZA
Leclerc solo 7/o,non dobbiamo demoralizzarci. Vettel fuori dai 10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
14:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non dobbiamo demoralizzarci”. E’ l’appello di Charles Leclerc dopo le qualifiche del Gp d’Austria, ma forse nemmeno lui si aspettava un esordio così difficile al volante della SF1000: quarta fila e quasi un secondo di ritardo dalla pole. Peggio per Sebastian Vettel, rimasto fuori dalla Q3 per la prima volta dal 2014, e che partirà dall’11/a posizione, lontanissimo dal leader, l’inatteso Valtteri Bottas. Il finlandese ha soffiato il posto al favoritissimo Lewis Hamilton, sempre il più veloce nelle libere, per soli 12 millesimi, tanti quante sono le pole in carriera dello scudiero di casa Mercedes. In agguato, in seconda fila, partirà Max Verstappen, vincitore delle ultime due edizioni della gara al volante della monoposto di casa, la Red Bull, staccato però di mezzo dalle Mercedes. Che sia merito del Das – il sistema oggetto del reclamo di Chris Horner respinto la notte scorsa dai tecnici Fia -, o lo strascico naturale della ormai annosa superiorità, le Mercedes sembrano di un altro pianeta e anche in gara sarà difficile che tale situazione sia stravolta. Per le Rosse, al contrario, raggiungere il podio sarebbe un trionfo, visto che sulla loro strada ci sono non solo le Red Bull, ma anche le più che prestanti Racing Point e magari pure McLaren e Renault.
Le qualifiche hanno presto messo a nudo le difficoltà dei ferraristi, e Vettel lo ha confermato alla fine: “Non sono stato molto contento della macchina. Avevamo più sovrasterzo in ingresso curva rispetto a quanto piace a me, ma domani è un altro giorno, una partita differente. Potremmo avere anche condizioni di pista diverse e credo che in configurazione gara la macchina sia un po’ meglio”. Anche Leclerc, che pure è riuscito a issarsi fino al settimo posto, punta su un riscatto domani anche se “miracoli non ce ne saranno”. “Oggi non abbiamo fatto il risultato che speravamo – ha detto il monegasco – e non siamo certo dove vogliamo. Per domani abbiamo chance, anche se magari non per lottare con le Mercedes, ma daremo tutto come piloti e come squadra”. Ci sarà da combattere, contro piloti altrettanto giovani e rampanti come Lando Norris, quarto in griglia con la McLaren, Alex Albon, quinto sulla Red Bull, e lo stesso Carlos Sainz, che con l’altra McLaren farà di tutto per dimostrarsi all’altezza del prossimo compagno di squadra. Se le Ferrari non ridono, alle Alfa Romeo non resta che piangere, con Antonio Giovinazzi 18/o e Kimi Raikkonen 19/o, ma anche le Haas, sempre motorizzate Ferrari, hanno sofferto, occupando insieme l’ottava fila. Un segnale che qualcosa non va
Griglia di partenza del Gp d’Austria, prima prova del Mondiale di Formula 1 2020, in programmaal Red Bull Ring.
Prima fila Valtteri Bottas (Fin/Mercedes) Lewis Hamilton (Gb/Mercedes)
Seconda fila Max Verstappen (Ola/Red Bull) Lando Norris (Gb/McLaren
Terza fila Alexander Albon (Tha/Red Bull) Sergio Pérez (Mes/Racing Poin)
Quarta fila Charles Leclerc (Mon/Ferrari) Carlos Sainz (Spa/McLaren)
Quinta fila Lance Stroll (Can/Racing Point) Daniel Ricciardo (Aus/Renault)
Sesta fila Sebastian Vettel (Ger/Ferrari) Pierre Gasly (Fra/Toro Rosso)
Settima fila Daniil Kvyat (Rus/Toro Rosso) Esteban Ocon (Fra/Renault)
Ottava fila Romain Grosjean (Fra/Haas) Kevin Magnussen (Dan/Haa)
Nona fila: George Russell (Gb/Williams) Antonio Giovinazzi (Ita/Alfa Romeo)
Decima fila Kimi Raiikkonen (Fin/Alfa Romeo) Nicholas Latifi (Can/Williams).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Binotto “qualifica deludente oltre aspettative”
Team principal, domani cercheremo di fare più punti possibile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 luglio 2020
20:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una qualifica deludente. Sapevamo che sarebbe stato un inizio di stagione difficile e il risultato di oggi ne è una conferma, anche oltre le aspettative. Dobbiamo analizzare bene ogni dettaglio della prestazione e confrontarla con la concorrenza, cercando di capire il perché di questo gap”.
Così il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, alla vigilia del Gp d’Austria.
“Ora dobbiamo preparare al meglio la gara: sarà lunga e ricca di incognite, ancora più del solito essendo la prima di questa anomala stagione – ha aggiunto Binotto -. Dovremo eseguire il nostro lavoro nella miglior maniera possibile, cercando di tirare fuori il massimo dal pacchetto che abbiamo a disposizione qui. Inutile dare un obiettivo in termini di piazzamento: dobbiamo portare a casa il massimo di punti possibili”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Wolff in testa al Rocket Classic, titolo a un passo
Americano punta la 2/a impresa sul PGA Tour. DeChambeau insegue
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
10:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un anno dopo il primo successo sul PGA Tour di golf Matthew Wolff punta la doppietta nel Rocket Mortgage Classic, torneo in scena a porte chiuse a Detroit.
L’americano nel Michigan, con un parziale di 64 (-8) su un totale di 197 (-19), nel “moving day” della rassegna è volato in testa e ora vanta 3 colpi di vantaggio sui connazionali Bryson DeChambeau (alla ricerca della settima Top 10 consecutiva, la quarta in altrettanti eventi post ripartenza) e Ryan Armour (protagonista di una hole in one nel secondo giro), entrambi 2/i con 200 (-16).
Wolff, 21enne di Simi Valley, in California, il 7 luglio 2019 – due mesi dopo essere diventato un golfista professionista – ha raccolto il primo successo sul massimo circuito americano del green maschile imponendosi nel 3M Open. Dalla gloria al declino.
Negli ultimi 12 mesi – complice anche il lockdown – il player cresciuto ad Agoura Hills (Los Angeles) non è mai riuscito a raggiungere una Top 10, ma ora punta il riscatto.
Resiste Chris Kirk, scivolato dalla prima alla quarta posizione (202, -14) condivisa con Troy Merritt, Mark Hubbard e Seamus Power. Si complicano le chance di vittoria per Webb Simpson (favorito della vigilia e vincitore dell’RBC Heritage, prima del forfait nel Travelers per via della positività al Covid-19 della figlia), in testa con Kirk al termine del secondo giro e ora 8/o (203, -13) al pari del norvegese Viktor Hovland e del britannico Matt Wallace.
E ora il rush finale con Wolff, talento proveniente dall’Oklahoma University, che sul percorso del Detroit GC insegue il bersaglio grosso per riscattare un periodo poco brillante sul green in una gara che mette in palio un montepremi di 7.500.000 di dollari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Tiafoe positivo, torneo di Atlanta va avanti
Il 22enne americano in isolamento, evento in Usa con pubblico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
11:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sfortunatamente sono risultato positivo al Covid-19 e devo ritirarmi dall’All-American Team Cup ad Atlanta. Negli ultimi due mesi, mi sono allenato in Florida e sono risultato negativo fino a una settimana fa”. Frances Tiafoe, 22enne tennista statunitense numero 81 del ranking Atp, una delle promesse nel panorama internazionale, ha annunciato così, su Twitter, la positività al coronavirus, aggiungendo il suo nome alla lista di tennisti contagiati dopo la bufera dell’Adria Tour che aveva coinvolto anche il numero uno Novak Djokovic. Tiafoe si sottoporrà ad un secondo test all’inizio della settimana ed ha già adottato il protocollo di isolamento come da protocollo.
Il torneo di Atlanta, cominciato venerdì scorso, vede in campo campioni statunitensi, ma è stato al centro delle critiche perché è il primo evento tennistico che si svolge in America aperto al pubblico. Nonostante Atlanta, in Georgia, sia uno dei posti in cui il covid-19 si stava espandendo maggiormente. Gli organizzatori, a loro volta sui social, hanno confermato che il torneo prosegue seguendo le linee guide di sicurezza già stabilite.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba torna in campo, 33 amichevoli prima del via
A Disney World una settimana di test, poi parte la stagione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
11:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Nba torna in campo in vista della partenza del campionato dopo lo stop per il coronavirus e lo farà con 33 amichevoli. Un calendario fitto, quello annunciato dalla lega del basket a stelle e strisce e che vedrà impegnate tutte le squadre dal 22 al 28 luglio a Disney World, in Florida, prima del via ufficiale il 30. Ogni squadra disputerà tre gare.
Tra i match di spicco il duello LeBron-Doncic, le sfide dei Thunder di Gallinari a Boston e Philadelphia e quelle di Belinelli e Melli con i Bucks di Antetokounmpo. Il 22 luglio si parte con la gara tra i Los Angeles Clippers e gli Orlando Magic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niccolò Zanardi dedica la sera al papà: “Quando tornerai ne faremo un’altra”
“‘Grazie a chi mi sta accanto in questi giorni difficili”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
10:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Papà, questa serata è per te, e quando tornerai ne faremo un’altra. Un ringraziamento speciale a coloro che mi stanno accanto in questi giorni difficili”, “grazie di cuore”. Lo ha scritto in serata su Instagram il figlio di Alex Zanardi, Niccolò, postando alcune foto da Castiglione della Pescaia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Fia dona 1 milione euro a ‘We Race as One’
5 piloti contrari a mettersi in ginocchio sulla griglia per Blm
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
13:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Federazione automobilistica internazionale donerà 1 milione di euro alla nuova fondazione ‘We Race as One’ che ha tra i suoi obiettivi la creazione di una cultura più inclusiva e diversificata all’interno della massima categoria dell’automobilismo, avvicinando i migliori talenti nei ruoli tecnici, commerciali e aziendali. L’intenzione è quella di eliminare qualsiasi barriera e discriminazione sin dall’ingresso nel mondo dei kart, proseguendo via via per tutte le categorie sotto l’egida della FIA.
Come spiegato da presidente della Fia Jean Todt si tratta di “un primo passo e ne arriveranno altri. Dovremmo combattere qualsiasi forma di discriminazione in particolare a causa del colore della pelle, della religione, dell’origine etnica o sociale”. “Siamo lieti che la Fia abbia fatto questa donazione molto generosa di un milione di euro alla fondazione che abbiamo annunciato il mese scorso – ha detto il patron della F1 Chase Carey – È un passo importante verso il nostro obiettivo di supportare le opportunità educative e occupazionali chiave per i gruppi sottorappresentati”.
L’annuncio poco prima del via del Gp d’Austria dove cinque piloti sarebbero contrari a “mettersi in ginocchio” a sostegno del movimento anti razzista Black Lives Matter (Blm) sulla griglia di partenza oggi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Leclerc “contro razzismo, ma non mi metto in ginocchio”
Pilota Ferrari non aderisce alla protesta prima del Gp d’Austria
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
14:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che ciò che conta siano fatti e comportamenti nella nostra vita quotidiana piuttosto che gesti formali che potrebbero essere considerati controversi in alcuni paesi. Non mi metterò in ginocchio, ma questo non significa affatto che sono meno impegnato di altri nella lotta contro il razzismo”. Così il pilota della Ferrari, Charles Leclerc, annuncia su twitter, poco prima del via del Gp d’Austria che apre il mondiale di Formula 1, che non aderirà al gesto annunciato da molti piloti per sostenere il movimento Black Lives Matter. VAI AL CALCIO  Home Mappa del sito ACQUISTA SU AMAZON

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Spadafora, ci sarà lotta ma Rossa darà soddisfazioni
Ministro sport su Fb: ‘Forza Ferrari, orgoglio italiano’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
14:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Inizia il mondiale di Formula 1, con il gp austriaco, e il pensiero non può che andare alla mia prima uscita ufficiale da Ministro. Dovevo premiare il vincitore, mi trovai a dare la coppa alla Ferrari di Leclerc che non vinceva sul circuito di Monza da 9 anni”. Poco prima del via del Gp d’Austria il ministro dello sport Vincenzo Spadafora saluta su Facebook la ripartenza della Formula 1 con un occhio particolare alla Ferrari: “Anche se – come dimostrano le prime prove – quest’anno ci sarà da lottare, sono certo che la scuderia di Maranello ci regalerà belle soddisfazioni. Forza Ferrari, orgoglio italiano!”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Hamilton penalizzato, parte quinto
Inglese in qualifica non aveva rallentato con la bandiera gialla
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
14:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il campione del mondo Lewis Hamilton partirà con tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza passando dalla seconda alla quinta sulla griglia di partenza del Gp d’Austria. Il pilota inglese è stato penalizzato per non aver rallentato in presenza di una bandiera gialla in qualifica (in curva 5, dopo l’uscita di Valtteri Bottas) nel corso della Q3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:razzismo; Verstappen come Leclerc, ‘non mi inginocchio’
‘Ma rispetto e sostengo le scelte personali di ciascun pilota’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
14:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I piloti della new generation della Formula 1 scelgono di non aderire alla protesta anti-razzismo promossa dal campione del mondo Lewis Hamilton sul circuito dello Spielberg in Austria. Anche il pilota della Red Bull Max Verstappen, come annunciato su twitter dal ferrarista Charles Leclerc, non si inginocchierà sulla griglia di partenza del Gp d’Austria come segno di protesta contro il razzismo “Penso che tutti abbiano il diritto di esprimersi quando e come vogliono – afferma Verstappen su Twitter – Non mi inginocchio, ma rispetto e sostengo le scelte personali di ciascun pilota”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: in Austria vince Bottas, seconda la Ferrari di Leclerc
Terza la McLaren di Norris, quarta la Mercedes di Hamilton penalizzato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
17:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Mercedes di Valtteri Bottas ha vinto il Gran Premio d’Austria, prima gara della stagione 2020 di Formula 1. Seconda la Ferrari di Charles Leclerc davanti alla McLaren di Lando Norris, terzo, e alla Mercedes di Lewis Hamilton penalizzata di 5” per una collisione con la Red Bull di Alexander Albon. Quinta posizione al termine del Gran Premio d’Austria per la McLaren di Carlos Sainz davanti alla Racing Point di Sergio Perez ed alla Toro Rosso di Pierre Gasly. Ottava la Renault di Esteban Ocon che ha preceduto la Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi e la Ferrari di Sebastian Vettel che chiude la top ten.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Festa podio in pista, e c’è maglia ‘end racism’ – Niente palco, il podio del gp d’Austria, il primo dell’era covid con cui si è aperto il mondiale di formula 1, è tutto in pista. Senza pubblico e con i team a distanza e con le mascherine, Valtteri Bottas ha fatto risuonare l’inno finlandese e quello tedesco della Mercedes nel silenzio della pista Red Bull: non è mancata però la consueta doccia con lo spumante che ha visto protagonisti anche i due giovani Leclerc e Norris, protagonisti di un gran finale in rimonta e rispettivamente secondo e terzo. Alla fine i tre piloti hanno mostrato la maglietta nera con la scritta ‘end racism’, la stessa con cui avevano posato prima del via.
Leclerc: ‘Grande sorpresa, e molto buona’ –  “Non me l’aspettavo. E’ davvero una grande sorpresa, ma molto buona! Penso che oggi abbiamo fatto tutto in modo perfetto e siamo riusciti a chiudere al secondo posto”. Così il ferrarista Charles Leclerc al termine del Gp d’Austria. “Abbiamo avuto un po ‘di fortuna con la penalità di Lewis e alcuni incidenti, ma oggi avevamo come obiettivo cogliere ogni opportunità che ci si fosse presentata – ha proseguito il monegasco -. Comunque c’è ancora molto lavoro da fare, siamo ancora molto lontani”.  “Dobbiamo essere forti a livello mentale, lavorare insieme e penso che torneremo dove vogliamo ma ci vorrà del tempo”, ha proseguito Leclerc. “Volevo essere aggressivo. Faticavo da curva 1 fino a curva 3, ma sapevo che se ci fosse stato un errore da parte di qualcuno la possibilità si poteva creare – ha detto il pilota parlando della sua condotta di gara -. Norris ha rallentato lottando con Perez e ho sfruttato quel momento, come anche un’altra occasione con Sergio. E’ stata dura ma mi sono divertito”.
Bottas: “non potevo cominciare meglio”  – “La gara è stata con grande pressione per me. Una Safety Car va bene, ma poi all’ultima mi sono detto ‘ma dai, ancora!’. Lewis ha avuto tante possibilità di superarmi, anche se avessi commesso un piccolo errore. Lui era molto veloce”. Eccole qui le prime parole del vincitore del Gran Premio d’Austria Valtteri Bottas. “Sono però riuscito a stare sul pezzo, ho controllato bene la gara. Non c’era modo migliore di iniziare la stagione. Ci hanno detto dai box di non sfruttare i cordoli per i problemi della macchina. Sono contento che siamo arrivati al traguardo con entrambe le macchine. Siamo in testa alla classifica costruttori, è un ottimo segnale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LA CRONACA DELLA GARA LA GRIGLIA DI PARTENZA – Parte la Formula 1 2020 in Austria tra le mascherine di piloti e addetti ai lavori e le tribune dello Spielbereg desolatamente vuote.  Come preannunciato dal campione del mondo della Formula 1, Lewis Hamilton, quasi tutti i piloti del Circus si sono inginocchiati sulla griglia di partenza prima del via del Gp in segno di protesta contro il razzismo. Tra i piloti che hanno deciso di non mettersi in ginocchio ci sono il ferrarista Leclerc e Verstappen che hanno comunque indossato la maglietta nera con la scritta ‘end racism’ indossata da tutti i driver.
Al semaforo verde scatta in testa il pilota finlandese della Mercedes Bottas davanti alla Red Bull di Verstappen. Quinta l’altra Mercedes di Hamilton mentre la prima delle Ferrari è quella di Leclerc settima. Decima la Rossa di Vettel.
Primo colpo di scena nel Gran Premio d’Austria. Dopo solo 11 giri dal via si ferma la corsa della Red Bull di Max Verstappen che era in seconda posizione dietro alla Mercedes di Bottas. Sorride Lewis Hamilton che era in rimonta dalla quinta posizione di partenza e ora si ritrova secondo dietro al compagno di squadra
A metà del Gran Premio d’Austria la Mercedes di Bottas è sempre al comando della gara. Dietro al finlandese il compagno di squadra e campione del mondo Hamilton. Lontano le Ferrari con Leclerc sesto e Vettel, autore di un testa coda. solo quattordicesimo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Austria;mascherine e tribune vuote,via con Bottas davanti
Quinta la Mercedes di Hamilton, settima Ferrari Leclerc
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
15:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Parte la Formula 1 2020 in Austria tra le mascherine di piloti e addetti ai lavori e le tribune dello Spielbereg desolatamente vuote. Al semaforo verde scatta in testa il pilota finlandese della Mercedes Bottas davanti alla Red Bull di Verstappen. Quinta l’altra Mercedes di Hamilton mentre la prima delle Ferrari è quella di Leclerc settima.
Decima la Rossa di Vettel
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Austria;problemi tecnici,subito fuori Red Bull Verstappen
L’olandese si ferma dopo soli 11 giri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
15:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primo colpo di scena nel Gran Premio d’Austria. Dopo solo 11 giri dal via si ferma la corsa della Red Bull di Max Verstappen che era in seconda posizione dietro alla Mercedes di Bottas. Sorride Lewis Hamilton che era in rimonta dalla quinta posizione di partenza e ora si ritrova secondo dietro al compagno di squadra
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Halep, spero di tornare in campo a Palermo ad agosto
N.2 al mondo attesa alla prima prova Wta della stagione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
16:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La romena Simona Halep, numero 2 al mondo, spera di poter scendere in campo per il torneo di Palermo, in programma dal 3 agosto, primo evento Wta della stagione dopo lo stop a causa della pandemia. “Non ho ancora preso una decisione chiara, ma spero di riprendere a Palermo – ha detto Halep ai giornalisti domenica a Cluj (Romania) secondo quanto riporta L’Equipe -. È difficile senza un torneo, mi manca. Spero che potremo presto viaggiare tranquillamente e senza paura”.
Halep ha anche detto che potrebbe riconsiderare la sua decisione di non partecipare agli Us Open, confermati dal 31 agosto, se la situazione della pandemia dovesse migliorare.
migliora. Il termine ultimo per confermare la presenza a Flushing Meadows scade alla metà di luglio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Bottas al comando a metà gara, Ferrari lontane
In seconda posizione la Mercedes di Hamilton
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
16:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A metà del Gran Premio d’Austria la Mercedes di Bottas è sempre al comando della gara. Dietro al finlandese il compagno di squadra e campione del mondo Hamilton.
Lontano le Ferrari con Leclerc sesto e Vettel, autore di un testa coda. solo quattordicesimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; vince Bottas, seconda Ferrari Leclerc
Terza McLaren Norris, quarta Mercedes Hamilton penalizzato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
16:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Mercedes di Valtteri Bottas ha vinto il Gran Premio d’Austria, prima gara della stagione 2020 di Formula 1. Seconda la Ferrari di Charles Leclerc davanti alla McLaren di Lando Norris, terzo, e alla Mercedes di Lewis Hamilton penalizzata di 5” per una collisione con la Red Bull di Alexander Albon
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Ferrari Vettel chiude decima, nono Giovinazzi
Quinta posizione per la McLaren di Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Quinta posizione al termine del Gran Premio d’Austria per la McLaren di Carlos Sainz davanti alla Racing Point di Sergio Perez ed alla Toro Rosso di Pierre Gasly.
Ottava la Renault di Esteban Ocon che ha preceduto la Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi e la Ferrari di Sebastian Vettel che chiude la top ten.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Leclerc “una grande ma bella sorpresa”
‘Un po’ di fortuna, ma oggi obiettivo era cogliere opportunità’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
17:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non me l’aspettavo. E’ davvero una grande sorpresa, ma molto buona! Penso che oggi abbiamo fatto tutto in modo perfetto e siamo riusciti a chiudere al secondo posto”. Così il ferrarista Charles Leclerc al termine del Gp d’Austria. “Abbiamo avuto un po ‘di fortuna con la penalità di Lewis e alcuni incidenti, ma oggi avevamo come obiettivo cogliere ogni opportunità che ci si fosse presentata – ha proseguito il monegasco -. Comunque c’è ancora molto lavoro da fare, siamo ancora molto lontani”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; Bottas “non potevo cominciare meglio”
Finlandese Mercedes:al traguardo con 2 monoposto,ottimo segnale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
17:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La gara è stata con grande pressione per me. Una Safety Car va bene, ma poi all’ultima mi sono detto ‘ma dai, ancora!’. Lewis ha avuto tante possibilità di superarmi, anche se avessi commesso un piccolo errore. Lui era molto veloce”. Eccole qui le prime parole del vincitore del Gran Premio d’Austria Valtteri Bottas. “Sono però riuscito a stare sul pezzo, ho controllato bene la gara. Non c’era modo migliore di iniziare la stagione. Ci hanno detto dai box di non sfruttare i cordoli per i problemi della macchina. Sono contento che siamo arrivati al traguardo con entrambe le macchine. Siamo in testa alla classifica costruttori, è un ottimo segnale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Austria; festa podio in pista, e c’è maglia ‘end racism’
Niente palco per gp dell’era Covid, inno e spumante come sempre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
17:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente palco, il podio del gp d’Austria, il primo dell’era covid con cui si è aperto il mondiale di formula 1, è tutto in pista. Senza pubblico e con i team a distanza e con le mascherine, Valtteri Bottas ha fatto risuonare l’inno finlandese e quello tedesco della Mercedes nel silenzio della pista Red Bull: non è mancata però la consueta doccia con lo spumante che ha visto protagonisti anche i due giovani Leclerc e Norris, protagonisti di un gran finale in rimonta e rispettivamente secondo e terzo. Alla fine i tre piloti hanno mostrato la maglietta nera con la scritta ‘end racism’, la stessa con cui avevano posato prima del via.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. IL DERBY è BIANCONERO. 648 VOLTE BUFFON
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE: TUTTO SUL DERBY DELLA MOLE E 648 VOLTE BUFFON

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE ANCHE CON GLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS-TORINO E LA CELEBRAZIONE DI SUPERGIGI!

DALLE 14:01 DI SABATO 04 LUGLIO 2020

ALLE 00:13 DI DOMENICA 05 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Intanto, notizia fresca: informo che i Bianconeri restano a +7 sui Laziali, avendo questi subito una sonora sconfitta 0-3 da parte dei Rossoneri che martedì affronteranno proprio la Capolista, in vetta ora con 75 punti, 63 goals fatti e 26 subiti.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

648 VOLTE GIANLUIGI BUFFON!
04 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Stiamo vivendo un momento storico. Un momento che tutti aspettavamo ormai da tempo. Gianluigi Buffon è da oggi, in solitaria, il giocatore che ha fatto registrare più presenze nella storia della Serie A,648.
Buffon è Juve, è Campione del Mondo, è il Portiere con la P maiuscola, è detentore di tantissimi record.
Buffon è Super Gigi, è Unico, e da oggi lo è ancora di più.
Da oggi, letteralmente, mai nessuno come lui.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
TUTTO INIZIA NEL 1995
Il 19 novembre 1995 nasce la leggenda. Quel pomeriggio a Parma gli mancano ancora 70 giorni per arrivare ai 18 anni che gli permetterebbero di guidare e votare, ma che sono sufficienti per provare l’emozione di tuffarsi sull’erba della Serie A.
La Juventus ha «solo» 23 scudetti, le dogane europee si sono aperte da pochissime settimane, l’informatica sta facendo il suo ingresso nella vita delle persone. È un mondo diverso, senza Social Networks, i telefoni sono privi di display e hanno lunghissime antenne.
Eppure, il debutto di quel ragazzone di Carrara diventa argomento di discussione in tutte le case italiane. Nel giro di poche ore, il nome del portiere della Primavera del Parma diventa celebre: si chiama Gianluigi Buffon, imbattuto neppure maggiorenne contro il Milan allenato da Fabio Capello, quello che schiera in attacco due Palloni d’Oro,Roberto Baggio e George Weah.
Da quel momento, decolla la storia di colui che si affermerà come il portiere più forte del mondo e, senza dubbio, come uno dei più forti calciatori di tutti i tempi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BIANCONERO DAL 2001
Passano sei stagioni e Gianluigi è per tutti semplicemente Gigi. Una confidenza che si concede solo ai grandissimi, quelli che uniscono, al di là della maglia, perché sono unpatrimonio comune. È allora cheGigidà la svolta alla sua carriera: è l’estate del2001e lo chiama la Juventus. E lui ricambia già nel primo anno dimostrando di non essere nato per essere normale: quello è il suo primoScudetto, quella è l’indimenticabile stagione del 5 maggio.
Gigi diventa SuperGigi e non cambierà mai più nome.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UN PALMARÈS DA VERTIGINI
Vince come nessuno mai.Con la Juve: 11 scudetti, 4 Coppe Italia, 6 Supercoppe Italiane. A cui si aggiunge, naturalmente, il Campionato del Mondo 2006 e i trofei già vinti col Parma (una Coppa UEFA e una Coppa Italia). In seguito, troverà pure il modo di vincere il campionato e la Supercoppa francese.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIGI DEI RECORD
Nel frattempo, abbatte record come birilli. Fissa quello di imbattibilità (974 minuti), si afferma come bianconero con più presenze in Serie A (480), ma soprattutto ora ha firmato il record dei record: è il calciatore con più presenze nella massima serie in assoluto. Solo lui può vantare 648 presenze.
Solo SuperGigi svetta da lassù.
Un talento immenso a cui questo meraviglioso sport sa essere grato, perché ha mostrato il lato bello del calcio in ogni occasione, con dedizione, applicazione, umiltà e un innato senso della responsabilità, che gli ha sempre fatto anteporre l’interesse del gruppo a quello individuale. Così, Gianluigi Buffon, è diventato il più grande di tutti.
Ora lo dice anche un numero: 648.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL DERBY È BIANCONERO, NEL GIORNO DI BUFFON
04 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Derby consacra Buffon come l’uomo più presente di sempre in serie A, 648 volte, celebrato con una maglia e una patch speciali, e ribadisce ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, la bontà della coppia Ronaldo-Dybala, ancora in gol entrambi. Anche questa volta apre la Joya e chiude CR7 e in mezzo c’è il gol di Cuadrado, il migliore in campo a firmare un successo meritato, ma non semplice, perché il Toro, rivitalizzato dal rigore di Belotti allo scadere del primo tempo, gioca una ripresa gagliarda e servono tutta l’esperienza e la classe dei bianconeri per portare a casa i tre punti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DYBALA NON SI FERMA PIU’
Appena inizia la gara è subito Joya. Passa da Marassi all’Allianz Stadium, dal Genoa al Toro, dal martedì sera al sabato pomeriggio, ma Dybala non cambia copione: controllo in area, dribbling secco, palla sul sinistro e tiro a incrociare. Se vogliamo, rispetto a Genova, c’è la deviazione di Izzo a variare leggermente la trama, ma il finale è identico: palla in rete e vantaggio bianconero, dopo tre minuti appena.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BIS DI CUADRADO
Non basta certo un gol, specie ottenuto subito, ad appagare la squadra di Sarri, che continua a pressare altissimo e a comandare il gioco. Bentancur sfiora il raddoppio con un colpo di testa appena troppo angolato, Danilo cerca di sorprendere Sirigu da fuori area e Ronaldo lo impegna concludendo con una sventola una fuga di venti metri. Il Toro dimostra carattere e prova a farsi vedere in avanti, ma così facendo regala ancora più spazi alla Juve. E di questi tempi è piuttosto rischioso… L’esempio è la ripartenza che porta al raddoppio: due tocchi di Dybala lanciano Ronaldo, che porta palla fin in area e serve Cuadrado, arrivato a rimorchio come un treno. Il colombiano si procura lo spazio per il diagonale e infila il rasoterra sul palo opposto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BELOTTI ACCORCIA DAL DISCHETTO
Il Toro cerca di reagire, Buffon respinge il tentativo di Verdi, ma i granata, pur non collezionando fior di occasioni, ora tengono la Juve lontana dalla loro porta, alzano il ritmo delle proprie giocate e accorciano le distanze proprio allo scadere del tempo. De Ligt intercetta in area la conclusione di Verdi toccando involontariamente con il braccio e Maresca, dopo aver consultato il VAR, concede il rigore che Belotti trasforma.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TORO CI CREDE
Il Toro ora può credere nella rimonta e quando rientra in campo arriva ancora al tiro con Verdi e Meité. Sarri interviene immediatamente, cambiando Pjanic con Matuidi e spostando Bentancur in regia, ma c’è ancora da soffrire: Berenguer impegna Buffon dal limite, sulla respinta Belotti colpisce la traversa e Verdi corregge in rete di testa, ma la posizione del Gallo era irregolare e il gol non è valido.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CR7, PUNIZIONE ALL’INCROCIO
Le squadre adesso sono lunghe e a campo aperto può risultare determinante la rapidità di Douglas Costa, che entra al posto di Bernardeschi e al primo pallone toccato sfiora il palo con una fiondata da fuori. Anche Danilo è pericoloso dalla distanza e sul suo secondo tentativo Ola Aina “para” con il braccio al limite dell’area. È punizione, a circa 20 metri dalla porta. Batte Ronaldo che questa volta sceglie la precisione e non la potenza ed è una decisione quanto mai azzeccata, perché il pallone si infila sotto l’incrocio, rendendo inutile il volo di Sirigu.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
AUTORETE DI DJIDJI NEL FINALE
La Juve vuole chiudere i conti e cerca di sfruttare il campo concesso dal Toro, che si butta in avanti nel disperato tentativo di riaprire la partita. Douglas Costa conduce il contropiede e apre per Dybala, che torna sul sinistro e spara in porta, ma Sirigu è piazzato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Negli ultimi dieci minuti la Joya lascia spazio a Higuain, mentre Edera rileva De Silvestri e impegna subito Buffon con un bel mancino.Ora dominano il caldo e la stanchezza, ma la Juve rimpingua il bottino con la sfortunata autorete di Djidji che, entrato da pochi minuti, devia nella propria porta il traversone di Douglas Costa. La Juve fa suo il Derby, onorando nel miglior modo possibile il record dell’eterno Buffon e festeggiando degnamente anche le 400 presenze in bianconero di Bonucci e le 100 di Bernardeschi. Oltre alle celebrazioni poi, ci sono i tre punti, magari più prosaici, ma tremendamente importanti…
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS-TORINO 4-1
RETI: Dybala 3′ pt, Cuadrado 29′ pt, Belotti rig. 50′ pt, Ronaldo 16′ st, Djidji aut. 42′ st
JUVENTUS
Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic (4′ st Matuidi), Rabiot; Bernardeschi (10′ st Douglas Costa), Dybala (35′ st Higuain), Ronaldo
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Ramsey, Muratore, Wesley, Olivieri
Allenatore: Sarri
TORINO
Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer (39′ st Djidji); De Silvestri (35′ st Edera), Lukic, Meité, Ola Aina (39′ st Ansaldi), Berenguer; Verdi (23′ st Millico), Belotti
A disposizione: Rosati, Ujkani, Nkoulou, Singo, Ghazoini, Rincon, Adopo, Zaza
Allenatore: Longo
ARBITRO: Maresca
ASSISITENTI: Paganessi, Mondin
QUARTO UFFICIALE: Valeri
VAR: Irrati, Lo Cicero
AMMONITI: 26′ pt Bonucci 40′ pt Pjanic, 50′ pt de Ligt, 13′ st Izzo, 15′ st Aina, 25′ st Dybala.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SALA STAMPA | I COMMENTI POST DERBY
04 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIANLUIGI BUFFON
«Non era un problema aspettare per la partita del record: avrei atteso ancora più a lungo, perché questo è un momento della stagione delicato. La sola tensione che avevo oggi era riferita alla gara: l’importanza e la posta in palio erano più grandi del mio record personale. Com’ero 647 partite fa? Avevo tantissimi sogni, alcuni grandiosi… La vera motivazione per la quale continuo a giocare è il fatto che sto bene e che posso ancora giocare a un buon livello, dando ottime risposte. E se hai entusiasmo, è giusto continuare. Comunque, da quando ho superato i 40 anni, penso al futuro mese dopo mese: al momento, nulla mi rende più felice che giocare certe partite. La Champions? E’ qualcosa che ronza nella testa, è inevitabile, essendoci andati spesso vicini… »
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CRISTIANO RONALDO
«Sapevamo che non sarebbe stato facile, ma abbiamo meritato di vincere, abbiamo giocato bene. Il nostro obiettivo è stato concretizzato, possiamo mettere pressione alla Lazio. Il mio gol? Aspettavo di segnare su punizione, sono contento, ma è importante vincere indifferentemente da chi va in gol. Stiamo migliorando come squadra, questo è quello che conta»
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MAURIZIO SARRI
«Forse abbiamo pensato fosse facile dopo i due gol e il rigore ci ha innervosito perché credevano fosse ormai chiusa. Abbiamo lasciato un po’ la palla scoperta nella metà campo avversaria e venivamo infilati tra le linee. In un certo momento della partita non ci siamo mossi benissimo, poi nella seconda parte della ripresa le squadre erano stanche ed è venuta fuori la nostra qualità.
Su Dybala non ho mai avuto dubbi, gli ho sempre detto quello che penso riguardo a come debba allenarsi o giocare. Deve giocare vicino all’area e vicino a Cristiano, perché è un bene per entrambi. Ronaldo? A fine partita mi ha detto “finalmente” (riferito al gol su punizione). Cuadrado mi ha sorpreso per la disponibilità e l’applicazione a giocare sulla linea difensiva. È sempre molto concentrato in allenamento ed è diventato un difensore di ottimo livello, mantenendo le sue grandi qualità tecniche».  QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI