Politica tutte le notizie in tempo reale. Sempre approfondite, imparziali ed aggiornate! INFORMATI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:45 ALLE 23:37 DI SABATO 31 LUGLIO 2021

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Green pass: un migliaio a Padova, in corteo tante famiglie
Poche centinaia dimostranti a Verona e Vicenza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PADOVA
31 luglio 2021
18:45
AGGIORNATO ALLE
20:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre un migliaio di persone ha preso parte a Padova al corteo organizzato dai movimenti contro il green pass e le vaccinazioni anti-Covid. Una manifestazione rumorosa, ma pacifica, con dimostranti di tutte le fasce d’età, in particolare giovani famiglie con bambini.
Anche a Padova sono risuonati i soliti slogan “ibertà, libertà’ “no al green pass’ e ‘lasciate stare i bambini’. Il serpentone è partito da piazza del Duomo e, snodandosi per le vie del centro storico, è confluito fino in Prato della Valle.
Poche centinaia di persone, invece, hanno caratterizzato la protesta a Verona e a Vicenza, circa 400, riunitisi in Campo Marzo.   CRONACA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Green pass: a Milano quasi 10 mila in corteo non autorizzato
Slogan contro la decisione del governo e per “la libertà”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 luglio 2021
20:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con il passare delle ore sono aumentati i manifestanti che partecipano alla manifestazione contro il green pass che si tiene a Milano. Il corteo, che non è stato autorizzato, ha visto sfilare per le vie della città migliaia e migliaia di persone che secondo una stima potrebbero essere circa 10 mila.

I manifestanti dopo aver lasciato piazza del Duomo si sono diretti verso il Tribunale di Milano, dove hanno sostato un po’ urlando slogan contro la decisione del governo e per “la libertà”. Poi sono rientrati verso piazza Duomo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Berlusconi loda Salvini: ‘Uniti sul centrodestra, divisi sui vaccini’
Green pass: Salvini, 10mila persone in piazza? Vanno ascoltate
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO MARITTIMA
31 luglio 2021
23:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Silvio Berlusconi e Matteo Salvini uniti sul futuro del centrodestra. Il Cavaliere in diretta telefonica alla festa della Lega a Milano Marittima loda il segretario leghista, dice che è un leader più forte da quando rappresenta tutta la coalizione e conferma: avanti tutta sulla federazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I due però restano distanti sul tema dell’obbligo vaccinale: il fondatore di Forza Italia è uno strenuo sostenitore del fatto che i medici e i professori si debbano vaccinare per forza. E lo ribadisce: “Sono assolutamente favorevole all’obbligo vaccinale per queste due categorie. Rispetto le opinioni altrui, del resto – aggiunge – se fossimo sempre d’accordo saremmo nello stesso partito”.
Sulla linea opposta il segretario leghista, molto dialogante con i manifestanti “No Green Pass” che hanno sfilato in molte città italiane. “Se ci sono 10mila persone in piazza il 31 luglio, vanno capite. Non penso che siano no vax, fascisti. Chiedono diritti e il dovere della politica è ascoltarli”, osserva intervistato da Bruno Vespa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Molto freddo, com’è noto, anche sul Green Pass: “Ho detto a Draghi – confida il leader della Lega – guardiamo i numeri, non massacriamo la stagione turistica. Se i numeri ci diranno di intervenire interveniamo ma non entriamo a gamba tesa oggi. Dio non voglia, ma se la situazione peggiora tra 20 giorni interveniamo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Qualche scintilla, nell’intervento di Silvio Berlusconi, con Fratelli d’Italia. Probabilmente, per lodare il padrone di casa, l’ex premier “trascura” il partito di Giorgia Meloni. “Torneremo al governo insieme, come centrodestra unitario, di cui Fi e Lega saranno il cuore pulsante.”. A quel punto, Bruno Vespa fa notare il passaggio. E chiede se Fratelli d’Italia avesse ragione o meno a rivendicare la presidenza della Vigilanza Rai.
“Sulla Presidenza della Vigilanza Rai – replica a caldo Berlusconi – la signora Meloni ha ragione: è stato uno sgarbo a cui dovremo rimediare”. Più tardi la precisazione: il partito, spiega un deputato azzurro, non lascerà la guida della commissione di Vigilanza Rai (presieduta oggi da Alberto Barachini), ma una sorta di compensazione per il partito di Giorgia Meloni dovrebbe arrivare nella prossima tornata di nomine alla guida delle reti e dei tg della tv di stato, con l’indicazione di un profilo d’area per una rete e un telegiornale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Infine, Salvini ribadisce le bordate già lanciate ieri contro il Movimento Cinque Stelle, annunciando per settembre la battaglia per rivedere il reddito di cittadinanza. Sin dall’inizio dell’intervista “battezza” un microfono non funzionante come uno del “Movimento”. “Se escono dal governo – attacca a fine serata – ce ne faremo una ragione, non sarebbe un grave danno per il Paese, ma, tranquilli, la poltrona non la mollano. Hanno già minacciato la crisi 10 volte… “. Il leader della Lega si dice “rassegnato” a votare nel 2023, indicando per Mario Draghi l’orizzonte di fine legislatura (nonostante lui stesso si sia detto a più riprese pronto a sostenerlo per la presidenza della Repubblica).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ma dal Pd osservano con qualche preoccupazione le uscite di Salvini, contro gli altri partiti della maggioranza e contro scelte del governo come il Green pass: “E’ la solita Lega di lotta e di governo a cui siamo abituati, ma questa volta Salvini ha passato il segno”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tensioni No Tav, Questura ‘attacco senza precedenti’
Pietre e bombe carta in Val Susa, feriti due poliziotti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
31 luglio 2021
21:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Quello di oggi pomeriggio contro le forze dell’ordine e i militari schierati a protezione del cantiere della Torino-Lione in Val di Susa è stato “un violento attacco senza precedenti”. Lo sostiene la Questura di Torino, al lavoro per identificare i responsabili degli scontri in cui due poliziotti sono rimasti feriti e cinque automezzi sono stati danneggiati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli scontri si sono scatenati al termine del corteo partito da Giaglione nell’ambito del festival musicale e culturale ‘Alta felicità’, organizzato dai No Tav con il patrocinio del Comune di Venaus. I manifestanti hanno percorso il sentiero Gallo Romano sino ad arrivare nei pressi del cancello di sbarramento situato sulla strada delle Gallie. Qui circa 300 attivisti, travisati, hanno reciso in diversi punti la concertina utilizzando delle cesoie.
Secondo la ricostruzione della Questura, nello stesso momento 300 individui, servendosi dei sentieri alti, hanno raggiunto la recinzione dove hanno sferrato l’attacco, lanciando pietre, fumogeni e bombe carta “di elevato potenziale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli antagonisti sono stati respinti dalle forze dell’ordine mediante “l’utilizzo calibrato” di lacrimogeni. Gli scontri, iniziati intorno alle 16 e terminati intorno alle 19.30 circa, hanno interessato anche le zone adiacenti l’autostrada che, per motivi di sicurezza, è stata chiusa al traffico per oltre un’ora.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano i No pass, in piazza slogan e poche mascherine
Ancora riferimenti al nazismo, la Digos denuncia 30 persone a Firenze
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
23:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano, nella centrale piazza Duomo, in centinaia, assembrati e con poche mascherine sul volto, al grido di “Libertà Libertà” alzano cartelli con la scritta “No Green Pass” e scandiscono slogan come “Giù le mani dai bambini”. Alla stessa ora, a Roma, in piazza del Popolo, gli fanno eco i vari aderenti al Fronte del dissenso che si sono ripresentati nella piazza romana, dopo il mezzo flop di sabato scorso, per rilanciare i loro no alla “dittatura sanitaria”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Torna in piazza il popolo del “no” al Green Pass (ma anche al lockdown, ai vaccini, alle mascherine) da Milano passando per Aosta, Brescia, Genova, Torino, Verona, Firenze, Napoli fino alla Capitale, con slogan e parole d’ordine che già si erano visti lo scorso sabato quando, come per oggi, era stato il tam tam sulla Rete a mobilitare il variegato popolo “anti dittatura sanitaria”. E tornano anche le offese esplicite al premier Mario Draghi, raffigurato in piazza del Popolo in un cartello come Hitler sotto alla scritta “Traditore della Costituzione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Firenze la Digos denuncia 30 manifestanti senza mascherina, dei circa 400 che hanno preso parte alla manifestazione non preavvisata. A Milano il raduno dei no green pass è iniziato nel tardo pomeriggio in piazza Fontana, formando un corteo non autorizzato che ha sfilato fino al Duomo. Lì i manifestanti si sono fermati urlando gli slogan “Giù le mani dai bambini” e “No green pass”. A manifestare, senza adeguate protezioni e distanziamento, anche famiglie con figli al seguito.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Green pass = ricatto morale’, ‘Difendiamo il futuro’, ‘No Green pass, no Tso sperimentali’, ‘Scegliere non è un reato, discriminare si’, ‘No Nazi pass’, gli striscioni.

Con bandiere italiane, slogan contro la “dittatura sanitaria”, cori e zero mascherine i no pass sono tornati anche in piazza del Popolo, in una manifestazione preavvisata, promossa dal Fronte del dissenso. A prendere la parola anche Moreno Pasquinelli, voce storica dell’estrema sinistra. Proteste pure contro “i porti aperti dove non serve il green pass” e naturalmente contro i vaccini. Al raduno sono arrivati anche gli esponenti di Casapound che poco prima avevano inscenato un blitz davanti alla sede dell’Aifa esponendo lo striscione “Verità per De Donno”, l’ex primario di pneumologia dell’ospedale di Mantova che si è tolto la vita.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Napoli, circa trecento persone si sono radunate in Piazza Dante, tutti senza mascherina. Un dispositivo di protezione è anche stato simbolicamente bruciato. Sit-in e proteste anche a Torino dove un migliaio di persone si sono radunate in piazza Castello per poi sfilare in corteo lungo via Po. Tra i partecipanti gli anarchici della casa occupata Prinz Eugen, con lo striscione “Immunizziamoci dal tecno-capitale”, e Forza Nuova. In piazza anche Italexit, che contro il Green Pass ha raccolto un centinaio di firme.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’emergenza sanitaria è un pretesto per imporre un regime autoritario, una dittatura plutocratica” è uno dei cartelli esposti dai circa 300 manifestanti scesi in piazza a Brescia. In 200 hanno manifestato anche ad Aosta, circa 500 in piazza Ferrari a Genova, anche qui con diversi riferimenti al caso De Donno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Come per la settimana scorsa, raduni e cortei si sono inseriti nel solco di una mobilitazione internazionale, che oggi ha visto la sua punta principale, con disordini e tensioni, nelle manifestazioni di Parigi. Il tutto mentre continuano le intimidazioni contro gli amministratori impegnati nella lotta al Covid. L’assessore alla Salute della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco, ha ricevuto attestati di solidarietà bipartisan dopo l’apparizione di una scritta No Vax , in un cavalcavia del Barese, che lo indicava come “nazista”.

Politica tutte le notizie in tempo reale! SEMPRE TUTTE AGGIORNATE APPROFONDITE E DETTAGLIATE! CLICCA!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 204 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:02 DI LUNEDÌ 26 LUGLIO 2021

ALLE 18:45 DI SABATO 31 LUGLIO 2021

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Scuola: Speranza: ‘In corso valutazione sull’obbligo di vaccino’
Ministro: ‘Nelle prossime ore valuteremo quale sarà lo strumento piu’ efficace’. Incontro Draghi-Bianchi. I presidi: ‘Prima la sicurezza poi l’intesa sulla ripartenza’. Figliuolo: ‘Obiettivo finale tutti in presenza’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
10:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nelle prossime ore valuteremo quale sarà lo strumento piu’ efficace per far tornare tutti a scuola in presenza, in sicurezza e senza dad”. E’ quanto ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso della trasmissione ‘Controcorrente’ su Rete4.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Stiamo valutando – ha concluso – e nessuna ipotesi è esclusa , ci impegneremo, perchè la scuola è una priorità”. “Valuteremo se introdurre obblighi – ha poi proseguito Speranza – ma non va dimenticato che la risposta degli italiani e’ stata buona. Consumiamo tutti i vaccini a disposizione e facciamo oltre 500mila vaccinazioni al giorni. La risposta delle persone – ha cncluso – e’ stata all’altezza delle aspettative”.
Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, nel pomeriggio, ha incontrato il premier Mario Draghi a Palazzo Chigi. Sul tavolo, presumibilmente, le nuove misure inerenti al Green Pass per il mondo della scuola. Il governo, nei prossimi giorni – probabilmente la prossima settimana – si occuperà infatti del dossier nell’ambito di una nuova implementazione delle misure inerenti alla necessità del Green Pass per una serie di luoghi e attività.
“Le indicazioni del verbale del Cts del 12 luglio sono ambigue e rese sulla base di un presupposto – il raggiungimento del 60% di vaccinati tra il personale e la popolazione scolastica over 12 a settembre – ad oggi di incerta realizzazione. Né alcuna scelta è stata compiuta dal decisore politico su queste indicazioni, visto che il Ministero non ha ancora adottato il Piano scuola 2021-2022”. Così il presidente dell’Associazione Presidi, in una lettera al ministro dell’Istruzione. “Chiediamo che prima ci siano misure tecniche e scelte politiche, poi si discuta della sottoscrizione del Protocollo di intesa sulla sicurezza”, aggiunge.
“Se la scuola ripartirà con le mascherine? Direi di sì, perché siamo ancora in una situazione che richiede prudenza. La dad invece questo governo la vuole superare in modo definitivo, è questo l’impegno. La scuola in presenza è un diritto ma bisogna aumentare il ritmo delle vaccinazioni, solo così potremo avere una scuola in presenza”.
Lo ha detto la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti ad Agorà. “Considereremo seriamente all’interno del governo l’ipotesi dell’obbligo vaccinale per chi lavora nella scuola che ha una grande responsabilità”, ha detto la ministra Bonetti.
“L’obiettivo finale della campagna vaccinale sul fronte della scuola è portare in presenza tutti: non possiamo permetterci un altro anno come quello che abbiamo passato”. Così il generale Figliuolo a Torino, dove la Regione Piemonte gli ha illustrato il proprio piano Scuola Sicura. “In Piemonte in teoria – ha detto Figliuolo – mancherebbero all’appello della vaccinazione 23 mila persone. Dobbiamo capire perché queste persone, docenti e non docenti, non aderiscono: questo ci darà informazioni importanti per la azioni da intraprendere”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Figliuolo in Piemonte, prima tappa l’hub Lavazza
Al via dosi per ragazzi in età scolare senza prenotazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 luglio 2021
10:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’Emergenza Covid-19, è arrivato alla Nuvola Lavazza di Torino, prima tappa della visita di oggi in Piemonte. E’ accompagnato dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, dal vicepresidente Fabio Carosso, e dagli assessori regionali alla Sanità Luigi Icardi, alla Protezione civile Marco Gabusi, e all’istruzione Elena Chiorino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con loro anche i commissari dell’Unità di crisi della Regione, Vincenzo Coccolo, Emilpaolo Manno e Antonio Rinaudo, e il responsabile del Settore regionale Protezione Civile Franco De Giglio.
L’hub vaccinale, aperto da Lavazza il 7 maggio, ha finora somministrato 96 mila vaccini e omaggiato 30.491 caffè.
Attualmente sono in corso le vaccinazioni della fascia 12-15 anni.
Nella visita di oggi sarà presentato a Figliuolo il piano Scuola Sicura della Regione Piemonte. Una delle iniziative, al via proprio questa mattina, è la vaccinazione dei ragazzi in età scolare senza prenotazione: agli studenti basterà presentarsi in qualunque hub vaccinale del Piemonte accompagnati da un genitore.
La due giorni di Figliuolo in Piemonte si concluderà nel Cuneese a Frabosa Sottana, dove oggi alle 12 è previsto un incontro con gli amministratori locali per un bilancio del progetto sulle Montagne Covid Free avviato nei mesi scorsi dalla Regione.   PIEMONTE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Vaccini: Figliuolo, contrari? Siamo Paese libero
Una ventina di No Vax all’esterno dell’hub Lavazza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 luglio 2021
10:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ho visto che ci sono tanti giovani, c’è anche qualcuno contrario è giusto così: è un paese libero”: interpellato dai giornalisti il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, commenta così la presenza all’esterno dell’hub vaccinale della Lavazza, a Torino, di alcuni No Vax contrari alla somministrazione dei vaccini ai bambini, che da oggi in Piemonte può essere effettuata senza prenotazione.
Sono una ventina i No Vax che si sono radunati all’esterno dell’hub vaccinale Lavazza, in via Ancona a Torino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Giù le mani dai bambini”, “i bambini non sono cavie” sono alcuni dei cartelli mostrati dai manifestanti all’arrivo dell’auto del generale Figliuolo. I manifestanti hanno tentato di avvicinarsi al commissario per l’emergenza Covid, senza riuscirci per la presenza di un cordone di agenti di polizia.
Una manifestante ha dato lettura, utilizzando un megafono, ad alcuni articoli della Costituzione, subito dopo è stato scandito lo slogan “Norimberga, Norimberga”, già sentito nei giorni scorsi in occasione della manifestazioni contro il Green Pass.
Di fronte ai manifestanti, dall’altra parte della strada all’ingresso dell’hub, una lunga fila di persone pronte a farsi vaccinare.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Elettricità:Terna,crescita consumi giugno,rinnovabili al 42%
Domanda 27,4 miliardi di kWh, +1,9% da maggio e +13,8% su anno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
10:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mese di giugno 2021 la domanda di energia elettrica in Italia è stata di 27,4 miliardi di kWh, coperta per il 42% dalle fonti rinnovabili. Lo evidenzia Terna diffondendo i dati sull’andamento dei consumi elettrici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo le analisi di Terna il valore di fabbisogno è in crescita dell’1,9% rispetto a maggio scorso e superiore del 13,8% sui volumi di giugno 2020, mese influenzato dal calo del fabbisogno dovuto alle iniziative messe in atto per contenere la pandemia da Covid-19. I consumi industriali continuano a mantenersi sopra i livelli pre-covid, grazie alla crescita di quasi tutti i settori monitorati da Terna.
Analizzando nel dettaglio i dati di giugno, quest’anno il mese ha avuto lo stesso numero di giorni lavorativi (21) e una temperatura media mensile superiore di circa 2°C rispetto a giugno del 2020. Destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura, il dato della domanda elettrica risulta in crescita del 9,6%. A livello territoriale la variazione tendenziale di giugno è stata ovunque positiva: +14,5% al Nord, +12,9% al Centro e al Sud. In termini congiunturali, il valore destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura ha fatto registrare un aumento dell’1,9% rispetto al mese precedente (maggio). Nel primo semestre del 2021, la domanda elettrica in Italia è in crescita del 7,8% rispetto all’omologo periodo dello scorso anno (in termini rettificati il dato resta sostanzialmente uguale: +7,9%).
Nel mese di giugno la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per circa l’87% con la produzione nazionale e per la quota restante (13%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (24 miliardi di kWh) ha registrato un aumento dell’1,5% rispetto a giugno 2020. In aumento le seguenti fonti: fotovoltaica (+5,7%), geotermica (+3,2%), idrica (+2,3%) e termica (+4,8%); in flessione quella eolica (-37,8%). Per quanto riguarda il saldo import-export, la variazione è pari a +587,6% per un effetto combinato dell’aumento dell’import (+140,5%) e di una riduzione dell’export (-78,6%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Carceri: incendiate da molotov auto agenti Rebibbia
L’allarme dei sindacati della polizia penitenziaria
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
11:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le auto private di due appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Roma Rebibbia femminile sono state bruciate con un lancio di molotov nel parcheggio del penitenziario . A dare la notizia sono i sindacati del Corpo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Sappe esprime “solidarietà alle due colleghe” ed auspica che si faccia luce sul “grave e inquietante episodio”. “Va chiarito se, come sembra, si è trattato di una vera e propria intimidazione ai danni di due poliziotte penitenziarie del carcere romano da persone non identificate, che hanno incendiato le auto nella notte” dichiara il segretario Generale Donato Capece, che stigmatizza le “molte prese di posizione inneggianti all’odio verso il Corpo di polizia penitenziaria ed i suoi singoli appartenenti da parte dell’area extraparlamentare ed antagonista in tutta Italia”, giunte” dopo le gravi vicende di Santa Maria Capua Vetere” Di “un campanello di allarme” parla il segretario del Spp Aldo Di Giacomo, ricordando che altre molotov erano state lanciate una decina di giorni fa sul muro di cinta dello stesso carcere .”Il sistema penitenziario è sotto attacco, dobbiamo fare attenzione a non buttare benzina sul fuoco”, avverte il sindacalista.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pil: Csc,rimbalzo forte secondo trimestre,rischi da contagi
A luglio pericolo raffreddamento attività economica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
11:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Lo scenario che si va consolidando per l’Italia è di un rimbalzo del Pil forte nel 2° trimestre 2021, meno nel 3° e 4° trimestre”. Lo scrive il Centro studi di Confindustria nella Congiuntura flash.
“A giugno si è irrobustita la risalita, grazie all’accelerazione delle vaccinazioni e a meno restrizioni. A luglio, però – si evidenzia – l’aumento dei contagi in varie parti d’Europa pone nuovi rischi di raffreddamento dell’attività economica, specie nel turismo e in particolare da agosto, sia tramite il canale della fiducia che per eventuali nuove misure anti-Covid”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Lo scenario che si va consolidando per l’Italia è di un rimbalzo del Pil forte nel 2° trimestre 2021, meno nel 3° e 4° trimestre”. Lo scrive il Centro studi di Confindustria nella Congiuntura flash.
“A giugno si è irrobustita la risalita, grazie all’accelerazione delle vaccinazioni e a meno restrizioni. A luglio, però – si evidenzia – l’aumento dei contagi in varie parti d’Europa pone nuovi rischi di raffreddamento dell’attività economica, specie nel turismo e in particolare da agosto, sia tramite il canale della fiducia che per eventuali nuove misure anti-Covid”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Fincantieri:a MSC più grande nave crociera costruita Italia
‘Seashore’ consegnata a Monfalcone. Vago (Msc), ricaduta da 5mld
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MONFALCONE
26 luglio 2021
11:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la nave da crociera più grande mai costruita in Italia, è la nuova ammiraglia MSC Seashore, che viene consegnata in queste ore nei cantieri navali della Fincantieri a Monfalcone (Gorizia), alla Divisione Crociere del Gruppo MSC, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini.
Una gemella della Seashore, la Seascape è già in costruzione negli stessi cantieri navali di Monfalcone; la sua entrata in servizio è prevista per l’inverno 2022.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alla cerimonia, che è in corso, è presente Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della Divisione Crociere del Gruppo MSC, altri membri delle famiglie Aponte e Aponte-Vago, Giampiero Massolo e Giuseppe Bono, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Fincantieri, oltre a rappresentanti del team di costruzioni di MSC insieme a dirigenti e lavoratori del cantiere. In omaggio alle più antiche tradizioni marinare, il direttore del cantiere di Fincantieri, Roberto Olivari, consegnerà al Comandante di MSC Seashore, Giuseppe Galano, un’ampolla contenente l’acqua che per la prima volta ha toccato lo scafo quando, all’inizio del 2021, la nave è stata messa in galleggiamento.
“La costruzione di MSC Seashore costituisce un investimento che genera una ricaduta sull’economia italiana di quasi 5 miliardi di euro e ha richiesto nel corso degli ultimi 2 anni l’impiego di 4.300 maestranze”, ha commentato Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della Divisione Crociere del Gruppo MSC. Intesa come “segnale decisivo e di «ragionato» ottimismo”, la consegna rientra nel piano di investimenti in Italia con Fincantieri che prevede, oltre alle tre navi già realizzate, inclusa MSC Seashore, “altre cinque unità” in grado di generare un ulteriore beneficio economico di oltre 13 miliardi.” L’a.d. di Fincantieri, Giuseppe Bono, ha sottolineato che la “Seashore è la quarta nave da crociera consegnata in Italia nel 2021 a dimostrazione dell’efficacia del nostro sistema produttivo e gestionale”. Per Bono, “questa nave è il miglior simbolo non solo della ripresa per l’intero settore crocieristico, ma anche della capacità del Gruppo di far leva sulle proprie competenze e sulla propria solidità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Roma: parte cantiere in via Nazionale, addio sanpietrini
Raggi, più sicurezza per i cittadini e una nuova pista ciclabile
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
26 luglio 2021
11:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono iniziati i lavori per la manutenzione straordinaria di via Nazionale, uno degli assi viari più importanti del Centro storico di Roma che collega piazza della Repubblica a Largo Magnanapoli. L’intervento, coordinato dal Dipartimento Simu di Roma Capitale, è previsto nel Piano Sanpietrini e prevede la sostituzione della pavimentazione in selciato con quella in asfalto più adatta al passaggio dei veicoli privati e dei mezzi pubblici, ad eccezione delle cunette laterali della carreggiata stradale dove sarà mantenuta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prevista la pulizia e la riqualificazione di tutto il sistema idraulico, il rifacimento dei tratti danneggiati dei marciapiedi, dei percorsi Loges per ipovedenti e non vedenti e il rinnovo della segnaletica stradale. Sarà realizzata, anche, una bike lane che incrementerà la rete di piste ciclabili esistente nel centro della città. “Con l’intervento di via Nazionale il Piano Sanpietrini entra nel vivo. È un cantiere strategico per la nostra città, atteso dai romani e dai commercianti di tutta la zona da molti anni.
Realizzeremo anche un nuovo percorso ciclabile che darà ai cittadini una reale alternativa sostenibile per spostarsi nel Centro storico”, spiega la sindaca di Roma Virginia Raggi. “Non si ferma il nostro Piano Sanpietrini dopo gli interventi di Piazza Venezia e via IV Novembre realizzati nei mesi scorsi.
Sostituiamo la pavimentazione in selciato, che sarà rimossa e utilizzata in futuro per altri cantieri, con la superficie in asfalto più sicura per i cittadini e adatta al passaggio dei mezzi pubblici. I sanpietrini resteranno ai lati della strada come richiamo storico alla pietra simbolo della nostra città”, precisa l’assessora alle Infrastrutture Linda Meleo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Federfarma, pronti a gestire flusso oltre soglia 4 milioni
‘Grande affluenza quotidiana con Green pass, tamponi e vaccini’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
12:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ci apprestiamo a gestire un flusso di persone che sicuramente supererà la soglia media dei 4 milioni di cittadini che quotidianamente frequentano le nostre farmacie”. Così Federfarma sottolineando “la grande affluenza” in questi giorni nelle farmacie, anche per richiedere la stampa del green pass.
“I cittadini in farmacia si sentono supportati e anche in questa fase della pandemia, con spirito di servizio, i farmacisti continuano a offrire assistenza e a rispondere ai nuovi bisogni di salute, somministrando tamponi e vaccini”, afferma il presidente di Federfarma Marco Cossolo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Droga: Cartabia, Rogoredo da degrado a bene comune
‘Era piazza spaccio e consumo tra le più grandi d’Italia’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 luglio 2021
12:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il cosiddetto ‘boschetto della droga’ di Rogoredo di Milano era “un’area tristemente famosa e nota come una delle più grandi piazze di spaccio e consumo in Italia” e ora “è stato trasformato in un parco e da luogo di degrado diventa un bene comune fruibile da tutta la comunità”: è quanto ha detto la ministra della Giustizia Marta Cartabia prima della firma di un protocollo d’intesa in prefettura a Milano che prevede l’impiego di detenuti del carcere di Opera nei lavori di cura e manutenzione dell’area verde di Rogoredo.
Cartabia l’ha definito “un evento importante e positivo: celebriamo una rinascita che è già iniziata da anni – ha aggiunto – che vede un percorso alle spalle e uno proiettato in avanti, è un punto di arrivo e punto di partenza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un’emergenza che non è sconfitta con il risanamento del boschetto – ha aggiunto – lo spaccio si sposta, il mercato della droga cambia caratteristiche e contesti e non svanisce, anche perchè è sempre alimentato dal business della criminalità organizzata”.
Cartabia ha ricordato la definizione di “limbo di spettri” data da un padre quando era andato a riprendere il figlio in mezzo al boschetto di Rogoredo: “E’ una storia che mi ha colpito moltissimo, ho spesso ripensato al dolore e all’immensa pietà di quel padre tra siringhe e sguardi vitrei. Non posso non ripensare a lui e mi piace immaginare che questo protocollo abbia valore simbolico anche per lui”, ha concluso il ministro che ha partecipato alla firma del protocollo assieme al capo dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Bernardo Petralia, al sindaco di Milano Giuseppe Sala, al prefetto di Milano Renato Saccone e alle associazioni che hanno contribuito alla rinascita del parchetto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: Solinas, intere comunità in ginocchio
Ventimila ettari in fumo e ancora fronti attivi “ferita mortale”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
26 luglio 2021
13:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Un danno incalcolabile, che ha messo in ginocchio intere comunità e il loro tessuto produttivo e sociale, e che ha causato al prezioso patrimonio ambientale una ferita mortale. Interi boschi completamente distrutti, aziende e case devastate, un enorme numero di capi di bestiame morti nel rogo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas coordina le operazioni di spegnimento e di soccorso delle quasi 1000 persone che hanno dovuto abbandonare le loro case dalla sala operativa della Protezione Civile Regionale, ed è in continuo contatto con la Protezione Civile Nazionale e il Governo, al quale la Regione, dopo l’attivazione dello stato di calamità, la Sardegna chiede provvedimenti immediati di sostegno economico.
Il perimetro del rogo comprende un’area stimata al momento in almeno 20 mila ettari. Dalle 5 di stamane sono nuovamente in attività gli aerei della flotta regionale e statale, per bonificare le zone devastate dal fuoco e per prevenire eventuali nuovi focolai che, favoriti dalle condizioni meteoclimatiche particolarmente pericolose, e del tutto simili a quelle degli ultimi due giorni, potrebbero ripartire. Sono operativi 22 mezzi aerei, e hanno già iniziato ad operare i 4 Canadair, due provenienti dalla Grecia e 2 dalla Francia, giunti sull’Isola grazie all’attivazione, da parte del Presidente della Regione Christian Solinas e della Protezione Civile, dei protocolli di solidarietà internazionale. A terra sono al lavoro 7500 persone: l’intera macchina antincendio della Regione è mobilitata senza sosta.
Stamane si è recato per un primo sopralluogo sulle zone colpite dai roghi l’assessore regionale all’Ambiente Gianni Lampis, che ha incontrato i sindaci di Santulussurgiu, e si è poi diretto a Cuglieri, Scano Montiferro e Sennariolo.
“Tra gli amministratori e i cittadini – ha detto l’assessore – ho trovato una forte volontà di rialzarsi e di ripartire: sosterremo questa volontà con ogni mezzo, ha detto l’assessore, e la Regione sarà al loro fianco mettendo in campo ogni azione utile ad ottenere immediatamente gli strumenti di ristoro per le famiglie e per le imprese, come già detto dal Presidente Solinas.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola Sicura, Piemonte vara piano per didattica in presenza
Vaccinazioni di massa e screening periodici su base volontaria
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 luglio 2021
13:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Piano Scuola Sicura presentato oggi dalla Regione Piemonte in vista del nuovo anno scolastico prevede alcune azioni, a partire da quelle riguardanti le primarie e le medie, che non rientrano nella campagna vaccinale.
Per queste sono previsti screening mensili su base volontaria con tampone rapido antigenico o salivare, e ulteriore test molecolare per la conferma del risultato in caso di positività.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ma già prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, per i bambini e ragazzi appartenenti a queste fasce di età il Piemonte prevede lo screening di massa gratuito su base volontaria. Lo stesso screening viene proposto al personale, docente e non docente delle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado.
Sul fronte delle vaccinazioni, il Piano prevede il completamento dell’immunizzazione del personale scolastico aderente alla campagna entro metà settembre, e iniziative per incentivare i non aderenti, con l’obiettivo di arrivare al 90% della platea potenziale entro l’avvio del nuovo anno scolastico.
Per gli studenti della fascia 12-19 anni, proprio oggi è partita la vaccinazione libera senza prenotazione, che già nelle prime ore ha visto lunghe code nei centri vaccinali, incluso quello della Lavazza, visitato questa mattina dal generale Figliuolo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Strage Bologna: inaugurato a Cesena murale per le vittime
L’opera in piazzale Karl Marx dell’artista Loris Dogana
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
26 luglio 2021
13:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un murale nella zona della stazione ferroviaria di Cesena per ricordare le vittime della strage di Bologna del 2 agosto 1980. L’opera, realizzata dall’artista Loris Dogana, è stata inaugurata questa mattina dalla presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Emma Petitti, dal sindaco di Cesena Enzo Lattuca, e dall’assessore ai servizi Culturali, Carlo Verona.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Presenti anche i rappresentanti dell’associazione familiari delle vittime e dell’associazione Serendippo.
Il murale, realizzato sulla parete esterna del dipartimento di Psicologia in piazzale Karl Marx, rappresenta l’Italia colpita dalla bomba del 2 agosto 1980. “Un uovo vuoto – ha commentato l’artista – un’Italia che ancora oggi è una frittata di uova nella quale non si riescono a identificare chiaramente responsabili e mandanti”. La realizzazione dell’opera di Cesena conclude il progetto ‘Lost&found 1980-2020. Memorie private e collettive 40 anni dopo’: un percorso di arte pubblica sull’attentato del 2 agosto che attraversa strade e piazze di tutte le province dell’Emilia-Romagna con le opere murali di giovani artisti, tutti nati dopo il 1980. Insieme all’opera di Dogana, infatti, sono stati realizzati murales a Bologna, Parma, Reggio Emilia, Rimini, Modena, Ravenna, mentre sono in fase di completamento le opere di Ferrara e Sarmato (Piacenza).
“Come Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, abbiamo sostenuto con piacere questo progetto che attraverso murales e installazioni urbane, unirà Bologna alle altre otto province della regione nella commemorazione dell’attentato alla stazione”, ha spiegato la presidente Emma Petitti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgia Meloni si è vaccinata contro il covid
La leader di FdI si è sottoposta questa mattina alla prima dose del vaccino anti-covid presso l’INMI ‘Lazzaro Spallanzani’ di Roma
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgia Meloni si è sottoposta questa mattina alla prima dose del vaccino anti-covid, presso l’INMI ‘Lazzaro Spallanzani’ di Roma. Lo rende noto il suo staff.
Il presidente di Fratelli d’Italia – riferisce la stessa fonte – aveva già prenotato nel mese di giugno ma a causa di impegni, legati al ruolo di presidente dei Conservatori e riformisti europei, aveva dovuto rimandare l’appuntamento per la somministrazione del vaccino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Green Pass?No, grazie’, martedì IoApro torna in piazza a Roma
Sit-in a piazza Montecitorio. “Saremo in 10mila”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Torna in piazza domani a Roma il movimento #IoApro, nato durante la pandemia per chiedere lo stop alle misure restrittive anti-Covid. La manifestazione è in programma alle15 a piazza Montecitorio. “Green Pass? No, grazie” è lo slogan del sit-in che è stato preavvisato in Questura.
“Per tutti gli italiani che vogliono essere liberi di scegliere” recita il manifesto della protesta. Previsti partecipanti anche da altre città.
“Saremo almeno 10mila persone – dice Umberto Carriera, segretario nazionale di IoApro – sarà una manifestazione nazionale”. Carriera nei giorni scorsi aveva sottolineato: “Inserire il green pass, oltre che una limitazione inaccettabile dell’individuo, andrebbe a creare a tutte le categorie coinvolte un danno economico incredibile”.
E sempre per protestare contro il Green pass è stata lanciata per mercoledì sera una fiaccolata a piazza del Popolo con lo slogan “Liberi di scegliere”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: madri coraggio e tanta politica al festival
Selezione monstre e ansia Covid, 5 italiani, anche Sorrentino
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le madri coraggio, il cinema politico con storie di vecchi e nuovi regimi, la violenza di genere, la musica fuori concorso e naturalmente molto altro nel cartellone di Venezia 78 presentato oggi dal direttore Alberto Barbera e dal presidente della Biennale Roberto Cicutto. Cinque gli italiani in concorso tutti titoli attesissimi e prestigiosi : E’ stata la mano di Dio, del premio Oscar Paolo Sorrentino, Qui rido io di Mario Martone sul grande Eduardo Scarpetta interpretato da Toni Servillo, Freaks Out di Gabriele Mainetti con Claudio Santamaria e Pietro Castellitto, Il buco di Michelangelo Frammartino da una straordinaria impresa italiana di speleologia e America Latina, un thriller dei fratelli D’Innocenzo con Elio Germano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Mostra del Cinema di Venezia, 1-11 settembre, avrà in anteprima mondiale tra gli altri Spencer di Pablo Larraine, Dune di Denis Villenueve, The power of dog di Jane Campion, Competencia oficial con Penelope Cruz e Antonio Banderas, l’annunciata apertura con Pedro Almodovar e il suo Madre Paralelas, l’esordio di Maggie Gyllenhaal alla regia con The Lost Daughter da Elena Ferrante con Olivia Colman, il nuovo film di Ridley Scott (non House of Gucci che non è pronto) questo per citare solo alcuni dei titoli. Nel fuori concorso tanta musica: film su Leonard Cohen e la sua canzone mito Halleluja, su Ezio Bosso, su Fabrizio De André.
Un’edizione che aspira alla certificazione no carbon, virando nettamente sul green, per diventare il primo festival ad ottenerla. Su tutto e tutti l’ansia Covid che il presidente Cicutto non ha negato affatto, “seguiremo tutte le indicazioni, dopo l’edizione eccezionale dello scorso anno pensavamo in qualcosa di più rilassato ma non è così, pensavamo il green pass ci tranquillizzasse ma non è così”.   CINEMA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Fisco: stop cartelle ad agosto, rottamazione riparte a rate
Agenzia Riscossione diffonde faq su decreto Sostegni bis
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Stop delle cartelle ad agosto mentre le rate della rottamazione e del saldo e stralcio non pagate nel 2020 ripartiranno in agosto ma a rate: cioè si paghera’ entro il 31 luglio 2021 le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio).
Trattandosi di un sabato, la scadenza slitta al 2 agosto 2021 e cosi’ via.
Lo comunica l’Agenzia delle Entrate-Riscossione che ha diffuso le Faq sulle novità fiscali previste dal decreto Sostegni-bis. Per l e rate scadute nel 2021resta confermata la scadenza del 30 novembre.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Meloni s’è vaccinata stamattina
A giugno aveva rimandato somministrazione per impegni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giorgia Meloni si è sottoposta questa mattina alla prima dose del vaccino anti-covid, presso l’INMI ‘Lazzaro Spallanzani’ di Roma. Lo rende noto il suo staff.
Il presidente di Fratelli d’Italia – riferisce la stessa fonte – aveva già prenotato nel mese di giugno ma a causa di impegni, legati al ruolo di presidente dei Conservatori e riformisti europei, aveva dovuto rimandare l’appuntamento per la somministrazione del vaccino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: nuovo ricorso c.destra a Fico, commissione ferma
Oggi avrebbe dovuto cominciare esame gli emendamenti riforma
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rimangono bloccati i lavori della commissione Giustizia della Camera che oggi pomeriggio avrebbe dovuto cominciare ad esaminare gli emendamenti alla riforma del processo penale. Il centrodestra ha presentato un ricorso al presidente della Camera Fico sui propri sub emendamenti dichiarati inammissibili, cosa che fa slittare a domattina l’ufficio di presidenza che deve definire il calendario delle sedute.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Renzi, Salvini e Meloni sbagliano, sì per aprire
‘Il green pass è cosa buona e giusta’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
26 luglio 2021
14:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono diametralmente all’opposto delle parole di Matteo Salvini e Giorgia Meloni sul green pass.
Chi non vuole richiudere ha bisogno del green pass”.
Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, alla Feltrinelli di Bari per presentare il suo libro “Controcorrente”.
“Il green pass è cosa buona e giusta – ha aggiunto -, poi naturalmente si può discutere, perché se gli esercenti devono controllare, è un problema. Bisogna andare con controlli a campione dalle forze dell’ordine. Queste sono tecnicalità del controllo, ma la mia linea è: green pass sì, vaccini sì”.
“Noi – ha detto ancora – siamo contro i no-vax e diciamo a Salvini e Meloni che sbagliano a non valorizzare il green pass e penso che nelle piazze vi sia una manifestazione che va ovviamente garantita, per il diritto al dissenso di tutti, ma sono argomentazioni anti-scientifiche che respingo in toto”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Elezioni: Renzi, accordo su Siena sarebbe meglio per tutti
“Noi non facciamo ripicchine”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
26 luglio 2021
14:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il centrosinistra in alcuni casi ci ha coinvolti, in altri no. Ma non facciamo ‘ripicchine’.
In alcuni casi, come in Puglia, è andato molto male il passaggio delle regionali del 2020, in altre molto bene. C’è un quadro diversificato nelle singole regioni. Se si potesse trovare un accordo su Siena sarebbe meglio per tutti”. Lo ha detto il leader di IV, Matteo Renzi, a Bari. “A Napoli non ci hanno nemmeno chiamato, ma siccome Manfredi è bravo, noi stiamo con Manfredi, senza ‘ripicchine’ e dispettucci. Dove il candidato ci convince ci stiamo. A Roma con Calenda e non con Gualtieri, perché tra Gualtieri e Raggi il migliore è Calenda”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Da Andò a Di Costanzo, tanta altra Italia a Venezia
19 titoli tra cui Mordini sul Circeo e docu su De André e Bosso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il bambino nascosto di Roberto Andò con Silvio Orlando maestro di musica in un vecchio palazzo napoletano fatiscente è il film di chiusura, presentato Fuori Concorso, di Venezia 78 (1-11 settembre). Oltre ai 5 titoli italiani in gara per il Leone d’oro a firma di Sorrentino, Martone, D’Innocenzo, Frammartino, Mainetti, sono molte altre le opere italiane selezionate e annunciate oggi dal direttore Alberto Barbera.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sempre nel Fuori Concorso ci sono anche Ariaferma di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo capo delle guardie carcerarie di un penitenziario in via di dismissione e Silvio Orlando detenuto e La scuola cattolica di Stefano Mordini con, tra gli altri, Benedetta Porcaroli, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca, ad evocare uno dei casi efferati dell’Italia negli anni ’70, il delitto del Circeo.
Nel Fuori Concorso non fiction, ossia tra i documentari, tanta musica: DeAndrè#DeAndrè. Storia di un impiegato di Roberto Lena, Ezio Bosso Le cose restano di Giorgio Verdelli e poi ancora Django&Django di Luca Rea in cui Quentin Tarantino racconta la sua passione per Sergio Corbucci e il western spaghetti, mentre Viaggio nel crepuscolo è un documentario di Augusto Contento che parte dai film di Bellocchio per raccontare il declino italiano: della famiglia, della società patriarcale, delle istituzioni scolastiche, della religione.
In concorso a Orizzonti c’è Laura Bispuri con Il Paradiso del Pavone, mentre nella nuova sezione definita Orizzonti Extra ci sono altri due film italiani: La ragazza ha volato di Wilma Labate e La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko con Pietro De Silva. Due italiani anche nel concorso dei corti: Il Turno di Chiara Marotta e Loris Giuseppe Nese e Preghiera della Sera di Giuseppe Piccioni.
Due le proiezioni speciali: l’opera di Andrea Segre sulla Biennale di Venezia al tempo del Covid con il racconto di Venezia 2020 e Le 7 giornate di Bergamo di Simona Ventura.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass, scattano denunce dopo protesta in centro a Firenze
Una decina le persone accusate di manifestazione non preavvisata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
26 luglio 2021
14:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono una decina le persone che saranno denunciate dalla digos della questura di Firenze per la manifestazione contro il Green pass svoltasi sabato scorso in piazza della Signoria. Il reato contestato è quello di manifestazione non preavvisata.
Secondo quanto appreso, si tratterebbe di coloro che avrebbero condotto e gestito l’evento – organizzato senza inviare alcun preavviso alla questura -, fornendo ad esempio l’impianto acustico e prendendo per primi la parola al megafono.
Non sarebbero stati invece identificati al momento gli ideatori della protesta, indetta a livello nazionale attraverso un tam tam sui social, su Whatsapp e su Telegram. A una delle persone identificate sarebbe contestato anche il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Sempre sabato a Firenze, nei giardini della Fortezza da Basso, si è svolta un’altra manifestazione contro il Green pass, regolarmente preavvisata alla polizia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I D’Innocenzo, abbiamo inseguito con tenacia la Mostra
Con terzo film in gara al festival, Elio Germano protagonista
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
14:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al terzo film, dopo La terra dell’abbastanza e Favolacce, i gemelli D’Innocenzo conquistano la selezione della Mostra del cinema di Venezia con America Latina, tra i 5 italiani in concorso. “Siamo estremamente grati ad Alberto Barbera e a tutta la sua squadra per aver accolto il nostro terzo film ‘America Latina’ in concorso alla 78.
Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Abbiamo inseguito con tenacia questo palcoscenico e ora, con responsabilità e umiltà, ci rimettiamo allo sguardo degli spettatori” hanno dichiarato Damiano e Fabio D’Innocenzo che per il nuovo film, un thriller, hanno di nuovo scelto come protagonista Elio Germano.
Prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, il film è distribuito in Italia e nel mondo da Vision Distribution.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Medico a corteo no Green Pass, anche Ordine valuta procedimento
‘Il certificato è tra provvedimenti che contrastano pandemia’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 luglio 2021
14:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
”Stiamo valutando se esistono i presupposti per un’azione disciplinare e se sarà il caso apriremo un procedimento”. Lo afferma il presidente dell’Ordine dei medici di Novara, Federico D’Andrea, in merito ala presenza di Luigi Garavelli, primario di Malattie Infettive di Novara, alla manifestazione ‘no pass’ di Alessandria.
“l vaccino è uno strumento importantissimo con il quale i sanitari si possono garantire contro il Covid e, di conseguenza, garantire anche i cittadini – aggiunge -. E il green-pass si inserisce perfettamente tra i provvedimenti che si possono adottare per contenere la pandemia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: focolaio a Stromboli, ‘troppi turisti mordi e fuggi’
Pro Loco, sono mancati i controlli e contingentamento flussi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
26 luglio 2021
15:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cresce la preoccupazione a Stromboli per il focolaio causato dal Covid. Rosa Oliva, Nanni Fadini e Federica Rosso, presidenti della Pro Loco di Stromboli e di due associazioni di Panarea non nascondono i timori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Alla fine è successo – dice Oliva – la mancanza di controlli e il mancato contingentato dell’afflusso turistico ‘mordi e fuggi’ ha portato i primi casi di Covid anche qui. Facile ora piangere sul latte versato”.
“La tutela della salute – aggiunge Fadini – è stata oggetto di tante nostre prese di posizione. Abbiamo sottolineato più volte la necessità di un presidio del 118 e postazioni di controlli Covid. L’8 giugno scorso (senza contare la manifestazione pacifica che si è tenuta a Stromboli ad agosto 2020) avevamo inviato un appello alle autorità competenti perché intervenissero nei confronti dei problemi creati dal turismo incontrollato. Appello, inutile dirlo, ancora senza risposta”.
La Federalberghi è preoccupata per le conseguenze sul turismo. “I contagi registrati nell’isola di Salina – afferma il presidente Christian Del Bono – si riferiscono a episodi circoscritti da un paio di settimane. Quello di Stromboli, più recente, ha fatto prontamente scattare il sistema di quarantena e tracciamento. Questi episodi servono da monito e sono utili per ricordarci che occorre continuare a rispettare le regole, soprattutto in ambito privato (cene, feste) dove si creano le principali occasioni di contagio. Mentre continuano ad operare in totale sicurezza le strutture ricettive e i pubblici esercizi, chiamati a rispettare le linee guida”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Segre: ‘una follia paragonare i vaccini alla Shoah’
‘Sono gesti in cui il cattivo gusto si incrocia con l’ignoranza’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
15:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I paragoni impossibili tra la persecuzione ebraica e le disposizioni sui vaccini sono “follie, gesti in cui il cattivo gusto si incrocia con l’ignoranza: siccome spero di non essere né ignorante né di avere cattivo gusto, non riesco a prendermela più di tanto”. Lo dice la senatrice a vita e testimone della Shoah Liliana Segre, che non è stupita di quanto visto nelle manifestazioni dei no vax: l’uso distorto della memoria è una vergogna che dura da tempo, afferma a Pagine Ebraiche.
“Dopo aver visto l’adorato viso di Anna Frank usato allo stadio non mi stupisco più. Non dico che sono insensibile, ma mi è venuta una sorta di scorza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fame: Draghi, agire con determinazione come per vaccini
‘Pandemia ha generato crisi alimentare, summit Roma è occasione’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
15:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La crisi sanitaria in corso ha generato una crisi alimentare. Come fatto per i vaccini, dobbiamo agire con la determinazione per migliorare l’accesso ad una quantità adeguata di approvvigionamenti alimentari.
Con la Dichiarazione di Matera, il G20 ha aperto la strada al ‘Food Systems Summit’. Questo pre-summit è occasione per trasformare il modo in cui pensiamo, produciamo e consumiamo cibo, a livello globale”. Lo dice il premier Mario Draghi al pre-Vertice dell’Onu sui Sistemi alimentari, organizzato dal governo italiano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: Camera, solidarietà a Sardegna, governo riferisca
Gruppi parlamentari uniti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
15:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’Aula della Camera unanime solidarietà dei gruppi parlamentari per la Sardegna flagellata dagli incendi, ma anche la richiesta al governo di riferire sulla situazione.
Filippo Sensi del Pd esprime “condanna per chi si è reso responsabile di questa irresponsabilità” e chiede “lo stato di emergenza ed un aiuto immediato a chi combatte sulla linea del fuoco”.

Mario Perantoni di M5S reclama che il governo “riferisca in Aula rispetto a questo disastro assolutamente senza precedenti su cui serve un intervento immediato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Governo: Speranza, da Travaglio parole infelici
Non rappresenta punto di vista di Art. Uno. Noi con esecutivo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
15:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’ uscita di Marco Travaglio sul presidente del Consiglio Mario Draghi è infelice e non rappresenta certo il punto di vista di Articolo Uno che sostiene convintamente la sua azione di governo”. Lo afferma il ministro della Salute e leader di Articolo Uno, Roberto Speranza, intercettato dai giornalisti dalle parti della Camera dei Deputati, a proposito delle parole del direttore del Fatto alla festa di Articolo 1.

Travaglio, tra le altre cose, aveva definito Draghi “un figlio di papà” e lo aveva accusato di non sapere nulla di giustizia, sociale e sanità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cop26: Draghi, a Glasgow vogliamo intesa ambiziosa su clima
‘C’è impatto negativo anche su sicurezza alimentare’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
16:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Presidenza italiana del G20 ha individuato le priorità per migliorare la sicurezza alimentare globale. Tra queste, l’impatto negativo dei cambiamenti climatici sarà al centro della Cop26 che l’Italia presiede con il Regno Unito.
L’impatto negativo nelle tendenze delle precipitazioni, con la siccità, la desertificazione, aumenteranno esponenzialmente” senza un intervento. Lo dice il premier Mario Draghi intervenendo al pre-summit dell’Onu sui sistemi alimentari, organizzato a Roma. ” A Glasgow vogliamo raggiungere un accordo ambizioso sul clima”, sottolinea.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Montagne Covid Free in Piemonte, vaccinata 70% popolazione
Dati illustrati al generale Figliuolo a Frabosa Sottana
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 luglio 2021
16:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto Montagne Covid Free della Regione Piemonte vede oggi le popolazioni montane piemontesi vaccinate al 70%, con picchi fino all’87%. Grazie al progetto, che ha coinvolto 226 Comuni, 74.952 persone residenti nelle aree montane sono state vaccinate con almeno una dose.
I dati sono stati diffusi oggi a Frabosa Sottana, nel Cuneese, in occasione della presentazione dei risultati del progetto al generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario nazionale per l’emergenza Covid-19.
I 10 Comuni con le migliori performance sono stati Volpeglino, Prali, Mandello Vitta, Balme, Bergolo, Azzano d’Asti, Quaranti, Germagno, Argentera e Paroldo, che tutti insieme hanno in media l’85% di cittadini vaccinati. In base alle Province di appartenenza, i Comuni migliori sono stati quelli del Cuneese e dell’Alessandrino, entrambi con il 72% della popolazione vaccinata con almeno una dose. Seguono quelli del Vco con il 71% di vaccinati, del Torinese con il 68%, del Vercellese con il 67%, in coda il Biellese con il 65%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Referendum:domani Bonino firma per giustizia e eutanasia
Con lei ci saranno anche Della Vedova, Magi e Saeli
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
16:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Domani, martedì 27 luglio, alle ore 10.45, a Roma, a Largo di Torre Argentina (fronte Libreria Feltrinelli), Emma Bonino, senatrice di Più Europa, Benedetto Della Vedova, segretario di +Europa, Riccardo Magi, Presidente di +Europa, e Maria Saeli, tesoriere del partito, firmeranno per i referendum su Eutanasia Legale e Giustizia. Lo annuncia una nota.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Preziosi, ora sfida è riportare gente a teatro
A Giffoni il suo docu sul sisma. ‘Masantonio? lo rifarei subito’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
16:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non sono mancate lacrime ed emozioni forti da parte dei ragazzi guardando, al Giffoni Film Festival, La legge del terremoto, il documentario, debutto alla regia di Alessandro Preziosi, sul sisma dell’Irpinia del 1980 (vissuto dall’attore nella sua città, Avellino, a 7 anni), ma anche su tanti altri terremoti (sia eventi collettivi che intimi) e desideri di rinascita. “Ho sentito qui un impatto unico del film – dice l’attore e neoregista, protagonista anche di un incontro – mi ha stupito vedere come questi ragazzi abbiano apprezzato e colto tutte le varie cifre del mio tentativo di raccontare una parte del mio Paese”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il film non fiction, che aveva debuttato alla Festa del Cinema di Roma, avrebbe dovuto avere un’uscita evento a novembre, in occasione dai 40 anni dal terremoto, un debutto fermato dalla pandemia. Ora si spera di farlo arrivare in sala sempre a novembre, per i 41 anni dal terremoto. “Ora una delle sfide più importanti che dobbiamo vincere è riportare le persone a godere anche dello spettacolo dal vivo, per il momento è ancora difficilissimo, anche perché è molto complessa la programmazione”. Si è inoltre appena conclusa su Canale 5 la serie crime Masantonio – Sezione Scomparsi. Se Mediaset decidesse di continuare per una seconda stagione, le piacerebbe andare avanti? “Farei qualunque cosa per rifarlo, anche per sapere finalmente mia nipote dov’è finita” risponde sorridendo.
Intanto, sempre con Mediaset, l’attore ha in sviluppo una romantic comedy, un film tv “che unirà cucina e fornelli”, di cui potrebbe anche firmare la regia, e sta “lavorando per il cinema alla mia opera prima di fiction”, racconta. Poi arriveranno i suoi film da attore: il primo, il 16 ottobre su Netflix, sarà Mio fratello, mia sorella di Roberto Capucci, “una dramedy che interpreto con la straordinaria Claudia Pandolfi, “una storia sul perdono”. In sala invece arriverà con Bla Bla Baby di Fausto Brizzi, “una commedia deliziosa” che “ci spinge a capire quanto i bambini piccoli abbiano una sensibilità profonda”. Preziosi inoltre è tra gli interpreti de La peste di Francesco Patierno, adattamento originale, legato anche all’emergenza covid, del romanzo di Camus.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Medico a corteo no pass, ‘insultato perché vaccinato’
Luigi Garavelli ha spiegato di essere intervenuto, su richiesta di una conoscente, per fornire spiegazioni scientifiche ai manifestanti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NOVARA
26 luglio 2021
16:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non si trovava alla manifestazione di sabato contro il green pass, ad Alessandria, per sostenere posizioni no vax. Luigi Garavelli, primario di Malattie infettive all’ospedale Maggiore di Novara, spiega le ragioni della sua presenza: “Sono solo intervenuto, su richiesta di una conoscente, per fornire spiegazioni. E quando ho detto che ero vaccinato, e come me mia moglie e i miei suoceri, e che ritengo la vaccinazione uno dei tanti strumenti fondamentali alla lotta al Covid, sono stato subissato da fischi e insulti”.
Durante l’acceso confronto con alcuni dei manifestanti, dice ancora Garavelli, “mi sono arrabbiato e sono intervenuto più decisamente, portando elementi della comunità scientifica”.
La sua partecipazione aveva scatenato una bufera. Il presidente dell’Ordine dei medici di Novara, Federico D’Andrea, aveva fatto sapere di stare ”valutando se esistono i presupposti per un’azione disciplinare e se sarà il caso apriremo un procedimento”. “Il vaccino è uno strumento importantissimo con il quale i sanitari si possono garantire contro il Covid e, di conseguenza, garantire anche i cittadini – aveva aggiunto D’Andrea – e il green pass si inserisce perfettamente tra i provvedimenti che si possono adottare per contenere la pandemia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Assembramenti a imbarco porto Bari, “rabbia” dei croceristi
Replica del Porto, ‘aumento inatteso passeggeri e ritardo nave’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
26 luglio 2021
16:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In centinaia assembrati per ore in attesa di essere imbarcati su una nave da crociera Msc nel porto di Bari. E’ la denuncia di un passeggero napoletano che ha segnalato quanto accaduto ieri mattina al terminal crociere dello scalo barese documentando “assembramenti e caos” anche con un video postato su Facebook.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una “situazione vergognosa” dice il passeggero, lamentando che “dopo che paghi migliaia di euro e ti fanno miliardi di raccomandazioni tra green pass, tamponi e quant’altro questa è la situazione allo step dopo il controllo bagagli. Zero sicurezza, zero organizzazione da parte di un’azienda che con quello che guadagna poteva salvaguardare al meglio la salute delle persone che viaggiano con loro. Siamo rimasti ammassati per due ore”. Il direttore di esercizio del porto di Bari, Piero Bianco, ha spiegato che c’è stato un “picco inaspettato di prenotazione con imbarco da Bari”, comunicato da Msc il 13 luglio. Rispetto ai soliti 300-500 passeggeri, ieri se ne sono imbarcati 927. “Ci siamo attivati immediatamente per ampliare la zona di attesa, che sarà implementata di circa 500 metro quadri con nuove strutture già da questa settimana”.
Quello che è successo ieri, spiega Bianco, è dovuto ad una concomitanza di eventi: l’aumento del numero dei passeggeri, il ritardo nell’arrivo della nave in porto (dalle 11.30 previste alle 14.15), che ha conseguentemente ritardato le procedure di imbarco, il mancato rispetto degli slot di arrivo dei passeggeri e, non ultimo, il caldo afoso che ha costretto i passeggeri a ripararsi tutti sotto il pergolato in pietra.
“Il turismo deve assolutamente ripartire – commenta il consigliere regionale campano di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha raccolto e diffuso la segnalazione – ma occorre che vengano adottate sempre misure di sicurezza molto scrupolose”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 3.117 positivi, 22 vittime
I test sono 88.247, tasso positività sale al 3,5%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
17:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 3.117 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.743.
Sono invece 22 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 7. I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.320.530, i morti 127.971 I dimessi ed i guariti sono invece 4.124.323, con un incremento di 1.114 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 68.236, in aumento di 1.979 unità nelle ultime 24 ore.
I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore sono invece 88.247 contro i 176.653 di ieri. Il tasso di positività è del 3,5%, ancora in aumento rispetto al 2,7% di ieri. Sono 182 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 4 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 11 (ieri 16). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.512, in aumento di 120 rispetto a ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Zingaretti, Lazio boom prenotazioni,150mila in 5 giorni
Entro primi agosto 70% della popolazione adulta conclude ciclo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
26 luglio 2021
17:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel Lazio boom di prenotazioni per i vaccini: 150mila negli ultimi 5 giorni. Ed entro i primi di agosto il 70% della popolazione adulta avrà concluso il ciclo vaccinale.
Non fermiamoci più, per riacquistare la libertà per tutti. Dobbiamo vincere noi, non il Covid”. Lo scrive su twitter il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bonetti,a 50% minori 135 o 167 euro al mese da assegno unico
“Maggiorato se minori sono almeno 3. Oggi pagati i primi 6.000”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Da oggi Inps comincia a pagare i primi assegni, sono 6.000 quelli che verranno effettuati oggi ma si arriverà alla corresponsione dei primi 415mila assegni entro la fine della settimana. Accanto a questi ci sono gli assegni al nucleo famiiare che da questo mese verranno maggiorati.
Quasi il 50% dei minori, ci fa sapere Istat, riceverà un assegno tra i 135 e i 167 euro al mese o maggiorato se i minori sono almeno tre. Questa riforma attiverà un processo rivoluzionario”. Lo ha detto la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti alla Camera dove si è discussa la misura generale dell’assegno ponte per i figli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: interrogazione Senato,punire aggressori cronista
Tommasi oggetto di ripetute aggressioni, insulti e minacce
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Quindici tra senatrici e senatori chiedono al ministro dell’Interno Lamorgese d’intervenire affinché siano identificati e puniti gli aggressori del giornalista Saverio Tommasi che sabato scorso 24 luglio 2021 a Firenze in occasione della manifestazione dei ‘No Green pass’ mentre svolgeva il proprio lavoro è stato oggetto di ripetute aggressioni, insulti e minacce”. Lo dice il senatore Sandro Ruotolo, che insieme ai senatori Loredana De Petris, Vasco Errani, Piero Grasso, Maurizio Buccarella, Francesco Laforgia, di Leu-Ecosolidali e Tommaso Cerno, Monica Cirinnà, Valeria Fedeli, Franco Mirabelli, Dario Parrini, Gianni Pittella, Roberto Rampi, Valeria Valente, Francesco Verducci del Partito Democratico ha depositato una interrogazione urgente rivolta alla Ministra degli Interni, Luciana Lamorgese.

per saper quale iniziative la ministra intenda adottare per la salvaguardia del diritto all’informazione e il diritto ad essere informati, nonché il diritto di cronaca, a protezione di coloro che grazie al proprio lavoro di inchiesta offrono un servizio pubblico ai cittadini”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: Berlusconi, Commissione attivi fondo RescEU
Ls Sardegna è divorata dagli incendi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Sardegna è divorata da grandi incendi: oltre 20.000 ettari sono andati in fiamme causando danni ad abitazioni, imprese e bestiame, 1500 sono i cittadini sfollati. Con una interrogazione ho chiesto alla Commissione europea di attivare i mezzi del fondo RescEU, cioè aerei, elicotteri, unità di pompaggio e ospedali da campo per combattere gli incendi boschivi e di adottare strumenti straordinari per sostenere l’economia del territorio, le aziende e le famiglie di fronte all’emergenza”.
Così su Facebook il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi.
“Ho anche chiesto di attivare rapidamente, previa richiesta del Governo italiano, il Fondo di solidarietà dell’Unione europea che dà sostegno finanziario agli Stati membri in caso di grandi calamità naturali”, conclude.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:Pd,tutti candidati amministrative siano immunizzati
“Non possono esserci ambiguità sui no vax”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nessun dubbio. Ha ragione Enrico Letta non ci può essere ambiguità su no vax.
Sui vaccini serve un patto di maggioranza. E per le amministrative aiuta il buon esempio: tutti i candidati siano immunizzati”.
Così su Twitter Sandra Zampa, responsabile PD Salute.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Abbazia Trisulti: SI, è stata liberata, gestione a comunità
Esulta Fratoianni, “via i seguaci di Bannon”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Trisulti liberata! Oggi non solo per Collepardo è una buona notizia. Dopo la lotta quasi solitaria durata 2 anni dei comitati locali, dopo le battaglie anche queste condotte da noi in modo solitario nelle aule del Parlamento, e dopo le vittorie nelle aule di giustizia, i seguaci di Bannon sono costretti ad abbandonare l’abbazia di Trisulti, che doveva diventare secondo loro la scuola europea dei sovranisti e dei fanatici di destra.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così non sarà ed è un bene per la collettività”. Lo afferma in una nota Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana che oltre a partecipare alle manifestazioni e alle marce di protesta ha portato la vicenda dell’Abbazia di Trisulti in Parlamento, nel giorno in cui lo Stato italiano è rientrato in possesso del bene pubblico.
“Ora il governo non faccia gli errori di quelli passati, restituisca alle comunità locali – prosegue il leader di SI – la possibilità di gestire quel bene nell’interesse comune. Mentre i fanatici che avevano occupato quel bene prezioso in modo irregolare (e ci auguriamo che il futuro processo individui responsabilità e colpevoli) torneranno nelle caverne del fanatismo e dell’oscurantismo da cui provenivano, un ringraziamento va – conclude Fratoianni – a tutti coloro che in questi anni hanno combattuto, non si sono arresi alla sconforto e alla solitudine nel denunciare l’illegalità, dalle associazioni locali ai giornalisti italiani e stranieri che hanno supportato questa lotta nell’interesse della bellezza e della cultura”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il monito di Lamorgese, ‘Proteste non autorizzate’
Le manifestazioni non erano autorizzate, Governo tutela salute pubblica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CASERTA
27 luglio 2021
07:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sabato, in migliaia, in tutta in Italia, erano scesi in piazza per dire “no” al Green pass. Martedì tornano le manifestazione di protesta per contestare l’obbligatorietà dell’utilizzo del lasciapassare verde che scatterà, così come deciso dal Governo, dal prossimo 6 agosto per una serie di attività.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il movimento #IoApro, nato durante la pandemia per chiedere lo stop alle misure restrittive anti-Covid e formato da esercenti e operatori del settore della ristorazione, annuncia una iniziativa per le 15, a piazza del Popolo a Roma. Gli organizzatori assicurano che saranno “almeno 50 mila”. “Inserire il green pass, oltre che una limitazione inaccettabile dell’individuo, andrebbe a creare a tutte le categorie coinvolte un danno economico incredibile”, afferma Umberto Carriera, segretario nazionale di IoApro. Ma il calendario delle proteste non si esaurisce domani: mercoledì, in 11 città, tra cui Roma e Milano, sarà la volta della fiaccolata, organizzata “contro l’obbligo del green pass” dal “Comitato libera scelta”. “L’introduzione del Pass obbligatorio per lavorare, spostarsi, fare la spesa, per vivere, è semplicemente inaccettabile e indegno di un Paese libero”, scrivono sul loro profilo Facebook. All’evento di Roma, che inizierà alle 20 in piazza del Popolo, hanno aderito anche alcuni parlamentari, tra cui Vittorio Sgarbi, Armando Siri, Claudio Borghi e Gianluigi Paragone. Su quanto avvenuto nel corso dello scorso week end, è tornato, il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese affermando che il Viminale “guarda con attenzione alle manifestazioni dei no vax” e ricordando che quelle svolte nell’ultimo fine settimana non erano state autorizzate, “anche perché sono stati usati simboli ormai passati, penso alla stella di David”. Per il numero uno del Viminale non esiste alcuna “dittatura sanitaria: vaccinarsi è fondamentale per superare questa pandemia. Tutti i provvedimenti del Governo sono stati presi per tutelare la salute pubblica, e perché la vera libertà è poter andare dove si vuole senza danneggiare gli altri”. Sulla comparsa, nel corso delle manifestazioni, di simboli legati al periodo più buio del secolo scorso, è intervenuta anche la senatrice a vita e testimone della Shoah Liliana Segre. I paragoni impossibili tra la persecuzione ebraica e le disposizioni sui vaccini sono “follie – afferma -, gesti in cui il cattivo gusto si incrocia con l’ignoranza: siccome spero di non essere né ignorante né di avere cattivo gusto, non riesco a prendermela più di tanto. Condannare chi rifiuta il vaccino, chi straparla di ‘dittatura sanitaria’ e fa insensati richiami alle leggi razziste è un atto dovuto”. E ancora: “voglio in ogni caso sperare che quei manifestanti rappresentino una minoranza. Perché come si fa a non vaccinarsi con una malattia terribile come questa che ha ucciso senza distinzioni?”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Carceri:Rampelli,vicini ad agenti,Lamorgese intervenga
Incendiate auto forze ordine a Rebibbia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La mia vicinanza alle due agenti della Polizia penitenziaria del carcere femminile di Rebibbia, dove la scorsa notte ignoti hanno incendiato con molotov le loro autovetture. Un fatto preoccupante che segue al recente episodio, nello stesso istituto di pena, e che ha visto esplodere cinque colpi di arma da fuoco contro il muro di cinta del carcere.
Ora un altro atto intimidatorio contro le Forze dell’Ordine che quotidianamente svolgono il loro dovere senza dotazioni adeguate e risorse umane appropriate. Il ministro dell’Interno Lamorgese prenda posizione e intervenga per garantire le dovute tutele e prevedere – a fronte di quanto sta accadendo – anche un servizio di vigilanza esterno al carcere”.
E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi: ‘Agire con determinazione contro la fame come per i vaccini’
‘Pandemia ha generato crisi alimentare, summit Roma è occasione’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
18:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La crisi sanitaria in corso ha generato una crisi alimentare. Come fatto per i vaccini, dobbiamo agire con la determinazione per migliorare l’accesso ad una quantità adeguata di approvvigionamenti alimentari.
Con la Dichiarazione di Matera, il G20 ha aperto la strada al ‘Food Systems Summit’. Questo pre-summit è occasione per trasformare il modo in cui pensiamo, produciamo e consumiamo cibo, a livello globale”. Lo dice il premier Mario Draghi al pre-Vertice dell’Onu sui Sistemi alimentari, organizzato dal governo italiano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cinghiali attraversano sulle strisce a Roma, Calenda rilancia la foto
‘Oggi alle 8 a piazza della Balduina’, segnala candidato sindaco
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
19:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Quattro cinghiali, con due cuccioli, che attraversano sulle strisce pedonali in una piazza di Roma. Ad immortalare il fatto, pubblicando anche la foto stile “Abbey Road” su twitter, è stato oggi Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco di Roma, riproponendo così il tema della presenza dei cinghiali in alcune zone della città.
Questa volta non proprio in estrema periferia. “Oggi alle ore 8 a piazza della Balduina”, spiega la didascalia della foto. E poi il commento di Calenda: “Hanno imparato ad attraversare sulle strisce. A settembre chiederanno la tessera intera rete e il bonus asili”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo naufragio al largo della Libia, almeno 57 morti
Oim: ‘Quasi mille vittime quest’anno, raddoppiano i tentativi’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
26 luglio 2021
22:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nuova strage nelle acque del Mediterraneo: almeno in 57 sono morti, tra loro 20 donne e due bambini, mentre tentavano la disperata fuga dalle coste nordafricane. Lo denuncia l’Organizzazione mondiale per le migrazioni (Oim) sotto egida Onu, secondo cui il barcone è affondato al largo di Khoms, città a oltre 100 chilometri a est della capitale libica Tripoli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Un’altra tragedia. Con questo naufragio la stima dei morti nel Mediterraneo Centrale si avvicina a quasi mille (oltre 980).
L’anno scorso a fine luglio erano 272. Non bisogna più esitare e fare di tutto per rafforzare il sistema di pattugliamento in mare. Da subito”, ha denunciato a caldo il portavoce Oim per il Mediterraneo, Flavio Di Giacomo, dopo questa ennesima mattanza al largo della Libia.
Non ci sono informazioni sulle cause del naufragio, probabilmente causato dalle onde e dal tentativo di eludere in ogni modo il controllo delle navi dislocate nell’area. I migranti, sottolineano gli esperti, accettano condizioni al limite dell’impossibile non solo per arrivare in Europa ma anche, forse soprattutto, per evitare di essere intercettati e riportati in Libia, dove chi torna è soggetto “a detenzioni arbitrarie, estorsioni, sparizioni e atti di tortura”, denuncia da tempo la stessa Oim, secondo cui per il secondo anno consecutivo si verifica un aumento delle operazioni marittime lungo la rotta del Mediterraneo centrale. Secondo l’agenzia Onu per i rifugiati, Unhcr, sono oltre 13mila i migranti riportati nel Paese nordafricano da gennaio, il doppio rispetto alla scorso anno. Dati che confermano le stime delle ultime settimane, che indicano il raddoppio dei tentativi di arrivare sulle coste d’Europa.
L’Oim ha avvertito che “queste cifre sono sicuramente molto inferiori alla realtà, centinaia di casi di naufragi invisibili” sono segnalati da Ong che sono in contatto diretto con chi è a bordo o con le famiglie.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Save The Children,2.040 vittime di tratta in Italia nel 2020
Una vittima su tre è femmina e minorenne
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
06:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le vittime di tratta prese in carico dal sistema nazionale italiano anti-tratta nel 2020 erano 2.040, di cui 716 nuovi casi emersi e presi in carico nel corso dell’anno. Si tratta in prevalenza di donne e ragazze (81,8%), 1 vittima su 20 è minore (105).
Più di 1 vittima di tratta su 3 (34%) nel mondo è minorenne, in prevalenza di genere femminile.
Tra i Paesi d’origine delle vittime prevale la Nigeria (72,3%), seguita da Costa d’Avorio, Pakistan, Gambia e Marocco.
La forma di sfruttamento più rilevata è quella sessuale (78,4%), seguita da quella lavorativa (13,8%), l’1% è stato coinvolto in economie illegali e lo 0,6% nell’accattonaggio. E’ quanto emerge dal rapporto “Piccoli Schiavi Invisibili” di Save The Children.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Caso Eni: Anm Milano, disagio tra toghe ma fiducia in Csm
‘Vicenda grave e articolata ma nessuno la strumentalizzi’
r
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 luglio 2021
09:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non possiamo che predicare il rispetto delle forme del procedimento e ribadire la fiducia negli organi dell’autogoverno. Tuttavia, dobbiamo farci carico del disagio espresso da una parte rilevante di colleghi del distretto per una vicenda grave e articolata”.
Lo scrive la Giunta milanese dell’Anm, che respinge “ogni strumentalizzazione di una vicenda così delicata e complessa”, in merito al caso che sta investendo la Procura di Milano, dove tra l’altro quasi tutti i pm e molti giudici hanno espresso solidarietà con una lettera al pm Paolo Storari, dopo che il pg della Cassazione ha chiesto al Csm il suo trasferimento cautelare.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sospesa direttrice carcere Taranto, favoriva detenuto
Provvedimento Dap, uomo indagato per associazione mafiosa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
09:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Bernardo Petralia, ha sospeso dalle funzioni di Direttrice della Casa Circondariale di Taranto, Stefania Baldassarri. Il provvedimento è stato adottato – a quanto si apprende da fonti dell’amministrazione – sulla scorta di un’ informativa della DDA di Lecce, secondo la quale la Direttrice sarebbe coinvolta in condotte irregolari nell’interesse di un detenuto, presente nello stesso istituto penitenziario, indagato per il reato di 416 bis, l’associazione a delinquere di tipo mafioso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: vandalizzato il murale di Figliuolo in Fvg
Forse opera di no vax e no Green pass, indagano i Carabinieri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VIVARO
27 luglio 2021
10:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il murale dedicato al generale Francesco Paolo Figliuolo realizzato a Vivaro (Pordenone) sul lato di una casa è stato vandalizzato e ricoperto di scritte offensive. A scriverle, a giudicare dal tipo di ingiurie, potrebbero essere stati simpatizzanti no vax e no Green pass.

Il disegno, a colori e alto alcuni metri, era stato realizzato lo scorso mese di aprile, poco prima della visita del Commissario straordinario all’emergenza Covid-19 in Friuli Venezia Giulia. Raffigura Figliuolo in tuta mimetica con cappello da alpino e mascherina che tiene in braccio l’Italia, uguale a uno dei disegni simbolo della pandemia in Italia, in cui una infermiera tiene in braccio la Penisola.
Sull’accaduto indagano i Carabinieri. Unanime è stata la condanna degli esponenti politici locali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: Coldiretti, è una strage di bestiame
Scatta la solidarietà con la consegna del foraggio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
27 luglio 2021
10:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una strage con centinaia di galline, pecore, mucche e cavalli morti tra le fiamme degli incendi che hanno devastato 20mila ettari di boschi, uliveti e pascoli della Sardegna in provincia di Oristano dove è scattata la solidarietà con la consegna del foraggio per l’alimentazione agli animali sopravvissuti nelle aziende dove le scorte sono state distrutte dal fuoco.
L’iniziativa è della Coldiretti, impegnata in un’azione di monitoraggio dei danni e di assistenza alle famiglie degli agricoltori colpiti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ai costi economici e sociali si somma una vera catastrofe ambientale con lecci, roverelle e sughere secolari andati in fumo in aree dove – sottolinea in una nota la Coldiretti – saranno impedite anche tutte le attività umane tradizionali. Un disastro sotto ogni punto di vista con la distruzione totale delle erbe e delle essenze che sono alla base dell’alimentazione di pecore e mucche. Per ogni bosco andato in fiamme – precisa la Coldiretti – ci sono danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo. Se certamente il divampare delle fiamme nella macchia mediterranea è favorito dal clima anomalo con alte temperature e afa, a preoccupare è l’azione dei piromani con il 60% degli incendi che si stima sia causato volontariamente. Occorre intervenire subito – sostiene la Coldiretti – per assicurare la vitalità e la permanenza sul territorio attraverso il ripristino del potenziale produttivo agricolo, zootecnico, dei terreni e delle strutture agricole danneggiati o distrutti. A questo proposito serve subito la ricognizione dei danni e la rilevazione dei dati per poi attivare a livello regionale le risorse comunitarie previste dal piano di sviluppo rurale per sostenere le aziende colpite dall’incendio”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: al via le indagini del Corpo forestale
Ipotesi partito da auto a fuoco.Ancora nessuna inchiesta Procura
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ORISTANO
27 luglio 2021
11:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre le bonifiche in alcune delle aree interessate dal gigantesco rogo che ha devastato il Montiferru, nell’Oristanese, parallelamente già da ieri sono partiti gli accertamenti del Corpo Forestale della Regione Sardegna per individuare le cause e verificare se dietro gli incendi ci sia la mano dell’uomo. Le verifiche sono condotte dal Nucleo investigativo regionale del Corpo forestale, dal Nucleo provinciale di Oristano e dalle Stazioni di Villa Urbana, Seneghe e Ales.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli accertamenti procedono speditamente, ma al momento la Procura di Oristano non ha ricevuto alcuna informativa e nessun fascicolo è stato aperto.
Da quanto si apprende il rogo principale, quello partito da Bonarcado- Santu Lussurgiu che si è poi spostato per chilometri divorando il Montiferru, secondo le prime ipotesi investigative, sarebbe partito per cause accidentali: un’auto ha preso fuoco lungo la strada provinciale 15 a Bonarcado e ha innescato un primo rogo. Le fiamme sono state spente, ma a causa del vento e delle alte temperature alcune ore dopo hanno ripreso vigore, propagandosi velocemente. La situazione è precipitata quando le fiamme hanno raggiunto i centri abitati e, soprattutto, quando è calata la sera e i mezzi aerei che da ore lanciavano bombe d’acqua sulla zona hanno dovuto fare rientro.
Ma se l’ipotesi accidentale è quella più avvalorata per il rogo principale, nella zona di Oristano in quelle stesse ore si registravano almeno altri due incendi, dietro i quali potrebbe esserci la mano dell’uomo. Il primo è partito da Usellus e ha raggiunto Villaurbana danneggiando aziende agricole, divorando terreno e distruggendo anche un cantiere Forestale; il secondo, molto più piccolo, nell’area tra Escovedu-Mogorella, ed è stato spento subito.
Al momento si tratta di ipotesi investigative, ma gli specialisti del Corpo Forestale stanno lavorando senza sosta per ottenere i riscontri, terminati i quali depositeranno una relazione all’autorità giudiziaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: crescono contagi in Alto Adige, +43
Il valore più alto delle ultime settimane
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
27 luglio 2021
12:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Crescita significativa dei contagi in Alto Adige: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 43 nuovi casi, il valore più alto delle ultime settimane. Sono risultati positivi 24 su 723 tamponi pcr e 19 su 3.244 tamponi antigienici.
I nuovi guariti sono 33. Il bollettino indica ancora i dati di ieri sui ricoveri (10). Gli altoatesini in quarantena sono 651. Il numero dei decessi resta fermo a 1.183.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, non mi sono vaccinato perchè lo dice Draghi
Non impongo nulla ai ragazzi e nessun obbligo per bambini
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ho fatto quello che un 48enne in salute deve fare liberamente, ma da vaccinato non mi sento di imporre nulla, tantomeno ai ragazzi”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a Morning News su Canale 5.

“Io non ho saltato la fila: non mi sono vaccinato perchè lo dice Draghi. Ora lavoriamo sulla aereazione delle classi, non sui banchi a rotelle. No a obbligo vaccinale dei bambini. Ai professori bisogna spiegare che rischiano la vita: bisogna spiegare e educare, senza obblighi, volontariamente”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Fico, inammissibili emendamenti abuso d’ufficio
Per estraneità di materia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli emendamenti di Fi alla riforma della procedura penale che riguardano l’abuso di ufficio sono inammissibili per estraneità di materia. Lo scrive il presidente della Camera Roberto Fico rispondendo al ricorso del centrodestra, e confermando quindi la decisione del presidente della Commissione Mario Perantoni, che venerdì li aveva dichiarati inammissibili.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a crescere nuovi casi Covid in Umbria
Un ricoverato in più, stabili le terapie intensive
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
27 luglio 2021
12:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a salire i nuovi casi Covid in Umbria, 114 nell’ultimo giorno, con cinque guariti e nessun morto. E’ il quadro sul sito della Regione.

Gli attualmente positivi sono ora 1.221, 109 in più rispetto a lunedì.
Sono stati analizzati 2.674 tamponi e 3.908 test antigenici, con un tasso di positività dell’1,73 per cento sul totale (era 1,4 martedì della scorsa settimana).
Segnalato un ricoverato in più negli ospedali, ora 14, due dei quali (dato stabile) in terapia intensiva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Casellati, è pesante, ridurre pressione
Sarebbe leva sicura per la ripresa economica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il fisco è ancora pesante. Una seria riduzione della pressione fiscale, insieme ad una moratoria delle procedure esecutive, ad una semplificazione delle tasse e ad una introduzione di benefici fiscali per chi investe e lo fa in modo sostenibile, costituirebbero una leva sicura per la ripresa economica”.
Lo ha detto la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati alla cerimonia del Ventaglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pre vertice Fao: Patuanelli, ‘vertice del popolo’
“Lontani da fame zero ma al centro nostra agenda”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Potremmo chiamarlo vertice del popolo. Siamo ancora lontani dalla fame zero ma il G20 ha messo questo obiettivo al centro della propria agenda”.
E’ quanto ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole e alimentari Patuanelli al pre vertice della Fao sui sistemi alimentari.
Patuanelli ha indicato 4 obiettivi: eradicare la povertà, promuovere una agricoltura sostenibile, maggiore consapevolezza dei consumi e tutela dei modelli legati al territorio.
“E’ un evento che può essere letto come un vertice del popolo dal quale ci viene chiesto di riflettere sui sistemi agroalimentari verso modelli sostenibili e più equi. Ed è quindi bene partire da tanti opinioni diverse”, ha aggiunto il ministro. “La diversità delle opinioni è un valore per affrontare questa discussione – ha detto- per trovare le soluzioni più adeguare. Se avessimo tutti le stesse opinioni, le soluzioni non sarebbero quelle giuste”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: Blangiardo, ancora -735mila occupati da pre-Covid
Lavoro da remoto passato dal 5% del 2019 al 14% nel 2020
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia “ha colpito duramente il mercato del lavoro. L’occupazione è diminuita drasticamente nel 2020” con “contraccolpi che si sono estesi fino a gennaio 2021; da febbraio l’occupazione è tornata a crescere, seppure in modo graduale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così il presidente dell’Istat, Gian Carlo Blangiardo, in audizione alla commissione Lavoro della Camera sulle nuove disuguaglianze prodotte dalla pandemia nel mondo de lavoro. Tra febbraio e maggio 2021, gli occupati hanno raggiunto 22 milioni 427mila “un livello – ha detto – comunque inferiore di 735mila unità (-3,2%) rispetto a quello prepandemia (febbraio 2020) e prossimo ai livelli registrati a metà 2015”.
Uno dei cambiamenti indotto dall’emergenza Covid è stato la diffusione del lavoro da remoto, “si è trattato di un mutamento improvviso, che nel giro di poche settimane ha portato l’Italia in linea con la media europea, partendo da una posizione molto arretrata”, ha inoltre sottolineato Blangiardo. Secondo la Rilevazione sulle forze di lavoro, ha indicato, a fine 2019 lavorava da remoto circa il 5% degli occupati, con una forte prevalenza degli indipendenti; nel secondo trimestre del 2020 l’incidenza ha superato il 19%, raggiungendo il 23,6% per le donne, con un deciso aumento della quota dei dipendenti. In seguito, l’incidenza del lavoro a distanza si è ridotta, in linea con l’evoluzione delle misure di contrasto all’emergenza, collocandosi al 14% in media d’anno.   ECONOMIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Caso Eni: Anm Milano, disagio tra toghe ma fiducia in Csm
‘Vicenda grave e articolata ma nessuno la strumentalizzi’
r
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 luglio 2021
09:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non possiamo che predicare il rispetto delle forme del procedimento e ribadire la fiducia negli organi dell’autogoverno. Tuttavia, dobbiamo farci carico del disagio espresso da una parte rilevante di colleghi del distretto per una vicenda grave e articolata”.
Lo scrive la Giunta milanese dell’Anm, che respinge “ogni strumentalizzazione di una vicenda così delicata e complessa”, in merito al caso che sta investendo la Procura di Milano, dove tra l’altro quasi tutti i pm e molti giudici hanno espresso solidarietà con una lettera al pm Paolo Storari, dopo che il pg della Cassazione ha chiesto al Csm il suo trasferimento cautelare.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sospesa direttrice carcere Taranto, favoriva detenuto
Provvedimento Dap, uomo indagato per associazione mafiosa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
09:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Bernardo Petralia, ha sospeso dalle funzioni di Direttrice della Casa Circondariale di Taranto, Stefania Baldassarri. Il provvedimento è stato adottato – a quanto si apprende da fonti dell’amministrazione – sulla scorta di un’ informativa della DDA di Lecce, secondo la quale la Direttrice sarebbe coinvolta in condotte irregolari nell’interesse di un detenuto, presente nello stesso istituto penitenziario, indagato per il reato di 416 bis, l’associazione a delinquere di tipo mafioso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: vandalizzato il murale di Figliuolo in Fvg
Forse opera di no vax e no Green pass, indagano i Carabinieri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VIVARO
27 luglio 2021
10:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il murale dedicato al generale Francesco Paolo Figliuolo realizzato a Vivaro (Pordenone) sul lato di una casa è stato vandalizzato e ricoperto di scritte offensive. A scriverle, a giudicare dal tipo di ingiurie, potrebbero essere stati simpatizzanti no vax e no Green pass.

Il disegno, a colori e alto alcuni metri, era stato realizzato lo scorso mese di aprile, poco prima della visita del Commissario straordinario all’emergenza Covid-19 in Friuli Venezia Giulia. Raffigura Figliuolo in tuta mimetica con cappello da alpino e mascherina che tiene in braccio l’Italia, uguale a uno dei disegni simbolo della pandemia in Italia, in cui una infermiera tiene in braccio la Penisola.
Sull’accaduto indagano i Carabinieri. Unanime è stata la condanna degli esponenti politici locali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: Coldiretti, è una strage di bestiame
Scatta la solidarietà con la consegna del foraggio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
27 luglio 2021
10:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una strage con centinaia di galline, pecore, mucche e cavalli morti tra le fiamme degli incendi che hanno devastato 20mila ettari di boschi, uliveti e pascoli della Sardegna in provincia di Oristano dove è scattata la solidarietà con la consegna del foraggio per l’alimentazione agli animali sopravvissuti nelle aziende dove le scorte sono state distrutte dal fuoco.
L’iniziativa è della Coldiretti, impegnata in un’azione di monitoraggio dei danni e di assistenza alle famiglie degli agricoltori colpiti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ai costi economici e sociali si somma una vera catastrofe ambientale con lecci, roverelle e sughere secolari andati in fumo in aree dove – sottolinea in una nota la Coldiretti – saranno impedite anche tutte le attività umane tradizionali. Un disastro sotto ogni punto di vista con la distruzione totale delle erbe e delle essenze che sono alla base dell’alimentazione di pecore e mucche. Per ogni bosco andato in fiamme – precisa la Coldiretti – ci sono danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo. Se certamente il divampare delle fiamme nella macchia mediterranea è favorito dal clima anomalo con alte temperature e afa, a preoccupare è l’azione dei piromani con il 60% degli incendi che si stima sia causato volontariamente. Occorre intervenire subito – sostiene la Coldiretti – per assicurare la vitalità e la permanenza sul territorio attraverso il ripristino del potenziale produttivo agricolo, zootecnico, dei terreni e delle strutture agricole danneggiati o distrutti. A questo proposito serve subito la ricognizione dei danni e la rilevazione dei dati per poi attivare a livello regionale le risorse comunitarie previste dal piano di sviluppo rurale per sostenere le aziende colpite dall’incendio”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: al via le indagini del Corpo forestale
Ipotesi partito da auto a fuoco.Ancora nessuna inchiesta Procura
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ORISTANO
27 luglio 2021
11:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre le bonifiche in alcune delle aree interessate dal gigantesco rogo che ha devastato il Montiferru, nell’Oristanese, parallelamente già da ieri sono partiti gli accertamenti del Corpo Forestale della Regione Sardegna per individuare le cause e verificare se dietro gli incendi ci sia la mano dell’uomo. Le verifiche sono condotte dal Nucleo investigativo regionale del Corpo forestale, dal Nucleo provinciale di Oristano e dalle Stazioni di Villa Urbana, Seneghe e Ales.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli accertamenti procedono speditamente, ma al momento la Procura di Oristano non ha ricevuto alcuna informativa e nessun fascicolo è stato aperto.
Da quanto si apprende il rogo principale, quello partito da Bonarcado- Santu Lussurgiu che si è poi spostato per chilometri divorando il Montiferru, secondo le prime ipotesi investigative, sarebbe partito per cause accidentali: un’auto ha preso fuoco lungo la strada provinciale 15 a Bonarcado e ha innescato un primo rogo. Le fiamme sono state spente, ma a causa del vento e delle alte temperature alcune ore dopo hanno ripreso vigore, propagandosi velocemente. La situazione è precipitata quando le fiamme hanno raggiunto i centri abitati e, soprattutto, quando è calata la sera e i mezzi aerei che da ore lanciavano bombe d’acqua sulla zona hanno dovuto fare rientro.
Ma se l’ipotesi accidentale è quella più avvalorata per il rogo principale, nella zona di Oristano in quelle stesse ore si registravano almeno altri due incendi, dietro i quali potrebbe esserci la mano dell’uomo. Il primo è partito da Usellus e ha raggiunto Villaurbana danneggiando aziende agricole, divorando terreno e distruggendo anche un cantiere Forestale; il secondo, molto più piccolo, nell’area tra Escovedu-Mogorella, ed è stato spento subito.
Al momento si tratta di ipotesi investigative, ma gli specialisti del Corpo Forestale stanno lavorando senza sosta per ottenere i riscontri, terminati i quali depositeranno una relazione all’autorità giudiziaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: crescono contagi in Alto Adige, +43
Il valore più alto delle ultime settimane
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
27 luglio 2021
12:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Crescita significativa dei contagi in Alto Adige: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 43 nuovi casi, il valore più alto delle ultime settimane. Sono risultati positivi 24 su 723 tamponi pcr e 19 su 3.244 tamponi antigienici.
I nuovi guariti sono 33. Il bollettino indica ancora i dati di ieri sui ricoveri (10). Gli altoatesini in quarantena sono 651. Il numero dei decessi resta fermo a 1.183.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, non mi sono vaccinato perchè lo dice Draghi
Non impongo nulla ai ragazzi e nessun obbligo per bambini
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ho fatto quello che un 48enne in salute deve fare liberamente, ma da vaccinato non mi sento di imporre nulla, tantomeno ai ragazzi”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a Morning News su Canale 5.

“Io non ho saltato la fila: non mi sono vaccinato perchè lo dice Draghi. Ora lavoriamo sulla aereazione delle classi, non sui banchi a rotelle. No a obbligo vaccinale dei bambini. Ai professori bisogna spiegare che rischiano la vita: bisogna spiegare e educare, senza obblighi, volontariamente”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Fico, inammissibili emendamenti abuso d’ufficio
Per estraneità di materia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli emendamenti di Fi alla riforma della procedura penale che riguardano l’abuso di ufficio sono inammissibili per estraneità di materia. Lo scrive il presidente della Camera Roberto Fico rispondendo al ricorso del centrodestra, e confermando quindi la decisione del presidente della Commissione Mario Perantoni, che venerdì li aveva dichiarati inammissibili.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a crescere nuovi casi Covid in Umbria
Un ricoverato in più, stabili le terapie intensive
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
27 luglio 2021
12:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a salire i nuovi casi Covid in Umbria, 114 nell’ultimo giorno, con cinque guariti e nessun morto. E’ il quadro sul sito della Regione.

Gli attualmente positivi sono ora 1.221, 109 in più rispetto a lunedì.
Sono stati analizzati 2.674 tamponi e 3.908 test antigenici, con un tasso di positività dell’1,73 per cento sul totale (era 1,4 martedì della scorsa settimana).
Segnalato un ricoverato in più negli ospedali, ora 14, due dei quali (dato stabile) in terapia intensiva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fisco: Casellati, è pesante, ridurre pressione
Sarebbe leva sicura per la ripresa economica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il fisco è ancora pesante. Una seria riduzione della pressione fiscale, insieme ad una moratoria delle procedure esecutive, ad una semplificazione delle tasse e ad una introduzione di benefici fiscali per chi investe e lo fa in modo sostenibile, costituirebbero una leva sicura per la ripresa economica”.
Lo ha detto la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati alla cerimonia del Ventaglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pre vertice Fao: Patuanelli, ‘vertice del popolo’
“Lontani da fame zero ma al centro nostra agenda”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Potremmo chiamarlo vertice del popolo. Siamo ancora lontani dalla fame zero ma il G20 ha messo questo obiettivo al centro della propria agenda”.
E’ quanto ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole e alimentari Patuanelli al pre vertice della Fao sui sistemi alimentari.
Patuanelli ha indicato 4 obiettivi: eradicare la povertà, promuovere una agricoltura sostenibile, maggiore consapevolezza dei consumi e tutela dei modelli legati al territorio.
“E’ un evento che può essere letto come un vertice del popolo dal quale ci viene chiesto di riflettere sui sistemi agroalimentari verso modelli sostenibili e più equi. Ed è quindi bene partire da tanti opinioni diverse”, ha aggiunto il ministro. “La diversità delle opinioni è un valore per affrontare questa discussione – ha detto- per trovare le soluzioni più adeguare. Se avessimo tutti le stesse opinioni, le soluzioni non sarebbero quelle giuste”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: Blangiardo, ancora -735mila occupati da pre-Covid
Lavoro da remoto passato dal 5% del 2019 al 14% nel 2020
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia “ha colpito duramente il mercato del lavoro. L’occupazione è diminuita drasticamente nel 2020” con “contraccolpi che si sono estesi fino a gennaio 2021; da febbraio l’occupazione è tornata a crescere, seppure in modo graduale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così il presidente dell’Istat, Gian Carlo Blangiardo, in audizione alla commissione Lavoro della Camera sulle nuove disuguaglianze prodotte dalla pandemia nel mondo de lavoro. Tra febbraio e maggio 2021, gli occupati hanno raggiunto 22 milioni 427mila “un livello – ha detto – comunque inferiore di 735mila unità (-3,2%) rispetto a quello prepandemia (febbraio 2020) e prossimo ai livelli registrati a metà 2015”.
Uno dei cambiamenti indotto dall’emergenza Covid è stato la diffusione del lavoro da remoto, “si è trattato di un mutamento improvviso, che nel giro di poche settimane ha portato l’Italia in linea con la media europea, partendo da una posizione molto arretrata”, ha inoltre sottolineato Blangiardo. Secondo la Rilevazione sulle forze di lavoro, ha indicato, a fine 2019 lavorava da remoto circa il 5% degli occupati, con una forte prevalenza degli indipendenti; nel secondo trimestre del 2020 l’incidenza ha superato il 19%, raggiungendo il 23,6% per le donne, con un deciso aumento della quota dei dipendenti. In seguito, l’incidenza del lavoro a distanza si è ridotta, in linea con l’evoluzione delle misure di contrasto all’emergenza, collocandosi al 14% in media d’anno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Conte, difficile per noi fiducia senza modifiche
Colloquio costruttivo con Draghi ma margini manovra strettissimi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In pochi giorni capiremo se le nostre richieste hanno trovato accoglimento o meno. È chiaro che una prospettiva di fiducia alla riforma senza alcune modifiche sarebbe per noi difficile”.
Lo ha detto, a quanto si apprende, il leader in pectore del M5s Giuseppe Conte parlando della riforma della giustizia ai parlamentari pentastellati alla Camera e spiegando che “ci sono margini di manovra ristrettissi”. “Ma io li sto sfruttando tutti e ce la sto mettendo tutta”, ha aggiunto Conte, parlando di un “colloquio costruttivo con Draghi dove ho chiarito che la proposta come originariamente formulata pone problemi serissimi al Movimento”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Conte, i nostri rilievi non per esigenze di bottega
Conte: ‘Difficile la fiducia senza modifiche’. Cartabia a Palazzo Chigi, ‘Sul tavolo il dossier riforma’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo fatto delle osservazioni, condivise da buona parte degli addetti ai lavori e non sono per soddisfare esigenze di bottega del M5S. Noi dobbiamo velocizzare i processi e celebrare i processi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ora lasciamo che il governo lavori su queste istanze”, dice Giuseppe Conte uscendo dalla Camera. Non votiamo la fiducia? “Minacce non mi sono mai piaciute, il mio è un atteggiamento costruttivo”, ha detto Conte. Il voto della Rete sulla mediazione? “Valuteremo alla fine”.
“In pochi giorni capiremo se le nostre richieste hanno trovato accoglimento o meno. È chiaro che una prospettiva di fiducia alla riforma senza alcune modifiche sarebbe per noi difficile”, ha detto, a quanto si apprende, il leader in pectore del M5s parlando della riforma della giustizia ai parlamentari pentastellati alla Camera.
“Sulla riforma della giustizia ci sono margini di manovra ristretti. Ma io li sto sfruttando tutti e ce la sto mettendo tutta”, ha detto Conte parlando con i parlamentari pentastellati. Conte ha parlato di un “colloquio costruttivo con Draghi, ma ho chiarito che la proposta come originariamente formulata pone problemi serissimi al Movimento”.
Il ministro della Giustizia Marta Cartabia si è recata a Palazzo Chigi. Il Guardasigilli – sebbene fonti ufficiali non confermino – potrebbe aver incontrato il premier Mario Draghi sulla riforma del processo penale in merito alla quale sarebbe in dirittura di arrivo la proposta di mediazione del governo su alcune (poche) richieste avanzate dal M5S. Ieri pomeriggio, sul dossier, c’è già stato un incontro tra Cartabia e Draghi.
“La vera sfida è ricondurre la durata del processo penale e civile a tempi ragionevoli, in linea con gli standard dei Paesi più avanzati dell’Unione Europea. Una risposta di giustizia che sia certa e fornita in tempi rapidi costituisce uno dei maggiori incentivi per gli investimenti, una delle condizioni essenziali per attrarre nuove risorse e nuovi capitali”, ha detto la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati alla cerimonia del Ventaglio riferendosi alla riforma della giustizia e in particolare dei tempi dei processi.
Forza Italia ha chiesto che tra gli oggetti dell’allargamento del perimetro della riforma del processo penale, non ci sia solo l’abuso di ufficio, bensì anche “la definizione di pubblico ufficiale, incaricato di pubblico servizio e persona esercente servizio di pubblica necessità”. La richiesta è stata formalizzata dal capogruppo in Commissione Giustizia Pierantonio Zanettin.
Gli emendamenti di Fi alla riforma della procedura penale che riguardano l’abuso di ufficio sono inammissibili per estraneità di materia, scrive il presidente della Camera Roberto Fico rispondendo al ricorso del centrodestra, e confermando quindi la decisione del presidente della Commissione Mario Perantoni, che venerdì li aveva dichiarati inammissibili.
La riforma della Giustizia della ministra Marta Cartabia “rischia di segnare un ulteriore incremento di prestigio per le organizzazioni mafiose”, perché “i boss si dimostrano sempre capaci di celebrare i loro processi ed emettere le loro sentenze, mentre lo Stato dimostrerebbe la sua impotenza”. Ad affermarlo in un’intervista a ‘Il Fatto Quotidiano’ è il consigliere del Csm Nino Di Matteo, per il quale la riforma “ricorda per analogie evidenti la cosiddetta riforma del processo breve dell’ultimo governo Berlusconi, che rappresentava un pericolo per la tenuta stessa del sistema democratico”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: 8 studenti su 10 favorevoli a obbligo per docenti
Sondaggio ScuolaZoo, 68% lo estenderebbe anche a ragazzi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
12:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Otto studenti su dieci sono a favore dell’obbligo vaccinale per i docenti. A rivelarlo è un sondaggio di ScuolaZoo condotto su 46 mila ragazze e ragazzi di età compresa tra i 14 e i 19 anni.
Il 78% degli intervistati pensa sia giusto mettere l’obbligo per i docenti, la percentuale scende al 68% per i favorevoli ad estenderlo anche agli studenti. Sorprende invece che quasi 3 studenti su 10 dichiarano di avere prof apertamente no vax. “Abbiamo il diritto di imparare e studiare in sicurezza. Chi non si vaccina mette in pericolo anche gli altri”, spiega Martina, studentessa 17 enne.
“I prof – le fa eco Salvatore, 14 anni – dovrebbero farlo perché sono un esempio e devono insegnare che vaccinarsi è giusto”.
“Con l’obbligo vaccinale non saremmo più un paese libero”, spiega invece il contrario Lorenzo, 18 anni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Caso camici: chiusa inchiesta su Fontana e altri 4
‘Frode pubbliche forniture’. Anche per vicesegretario Regione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 luglio 2021
13:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Milano ha chiuso l’inchiesta, in vista della richiesta di rinvio a giudizio, per il governatore lombardo Attilio Fontana e altre 4 persone sull’affidamento del 16 aprile 2020 della fornitura da oltre mezzo milione di euro di camici e altri dpi a Dama, società di Andrea Dini, cognato del presidente. Fontana, Dini, Filippo Bongiovanni, ex dg di Aria, e una dirigente della centrale acquisti regionale rispondono di frode in pubbliche forniture, come Pier Attilio Superti, vicesegretario generale della Regione, nuovo indagato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’avviso di conclusione delle indagini è stato notificato dal Nucleo speciale di polizia valutaria della Gdf nell’inchiesta coordinata dall’aggiunto di Milano Maurizio Romanelli e dai pm Paolo Filippini, Luigi Furno e Carlo Scalas. Gli inquirenti hanno stralciato, in vista dell’istanza di archiviazione, un’accusa di turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente che era a carico dei soli Dini e Bongiovanni.
L’inchiesta, appena chiusa, vede al centro l’ormai nota fornitura di dispositivi di protezione individuale, tra cui appunto 75 mila camici, da consegnare in piena pandemia alla Regione. Ne vennero consegnati in realtà da Dama solo 50mila, perché nel frattempo, quando venne a galla il conflitto di interessi, la fornitura fu trasformata in donazione. E con la conseguenza che l’ordine non venne perfezionato per la mancata consegna di un terzo del materiale e da qui, in sostanza, l’accusa della Procura di frode in pubbliche forniture.
Vicenda, poi, che, stando a quanto ricostruito nell’indagine, avrebbe visto l’intervento del presidente della Lombardia con il tentativo di risarcire, per il mancato introito, il cognato con un bonifico di 250 mila euro da un conto in Svizzera, poi bloccato in quanto segnalato dalla Banca d’Italia come operazione sospetta. Da qui è scaturita pure un’indagine autonoma per autoriciclaggio e falso in voluntary su Fontana.
Il governatore ha sempre ribadito la correttezza del proprio operato e, attraverso i suoi legali, ha depositato anche documenti e memorie per difendersi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: Curcio, nessuno si è fatto male,un successo
Il capo della Protezione civile arrivato a Cagliari
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
27 luglio 2021
13:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il fatto che nessuno si sia fatto male è già un successo che dobbiamo sottolineare, che viene dato per scontato ma purtroppo nella realtà della vita quotidiana non sempre è così”. Lo ha dichiarato il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, all’inizio dell’incontro cominciato a fine mattina nella sala operativa della Protezione civile a Cagliari con il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas e il capo della Protezione regionale Antonio Pasquale Belloi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dante 700, cerimonia il 12 settembre a Ravenna con concerto Muti
Messa in basilica e lectio magistralis del cardinale Ravasi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
RAVENNA
27 luglio 2021
13:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La cerimonia dell’annuale della morte di Dante, nel settecentesimo anniversario, segnerà il 12 settembre con il Concerto per Dante diretto da Riccardo Muti la solennità dell’anno dedicato al Sommo Poeta: 130 eventi, 30 luoghi, 65 soggetti coinvolti. La giornata darà compimento e insieme un nuovo inizio alle celebrazioni dell’anno centenario che si era aperto con la partecipazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 5 settembre 2020.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La giornata celebrativa inizierà la mattina con i sindaci delle tante città d’Italia che conservano memorie dantesche, che porteranno per le vie di Ravenna una selva colorata di gonfaloni, molti dei quali citati da Dante nella Commedia. La collaborazione con Ravenna Teatro si fa forte per l’edizione 2021 di protagonisti che, con Ermanna Montanari e Marco Martinelli, porteranno in vita una memoria profonda del poeta che a Ravenna riposa per sempre. La Messa di Dante, nella Basilica di San Francesco, sarà celebrata dal cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e studioso del Dante teologo, che a questo tema dedicherà una lectio magistralis nel pomeriggio alla Sala Dantesca della Biblioteca Classense. Il rito dell’offerta dell’olio sarà officiato dai sindaci di Ravenna e Firenze. La sera, concerto di Riccardo Muti nei Giardini Pubblici della Loggetta Lombardesca: il maestro dirigerà la ‘sua’ Orchestra giovanile Luigi Cherubini e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, con la partecipazione di Giovanni Sollima e Gurgen Baveyan, lungo la partitura delle ‘Laudi alla Vergine Maria dei Quattro pezzi sacri’ di Verdi, cui seguirà la composizione dedicata al Purgatorio da Tigran Mansurian, commissione originale per l’anno dantesco al compositore armeno, con la conclusione della ‘Dante Symphonie’ di Listz. Il concerto sarà trasmesso in streaming sul canale ITsART e successivamente sulle reti Rai.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: iniziata la consegna del foraggio
Macchina solidarietà a pieno regime,aiuti anche da Lazio,Sicilia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ORISTANO
27 luglio 2021
13:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono arrivati questa mattina a Cuglieri – uno dei centri dell’Oristanese più colpiti dal gigantesco rogo che ha devastato 20mila ettari di terreno in Sardegna – i primi aiuti ai pastori e alle aziende agricole danneggiate.
Decine di camion e trattori hanno raggiunto il Montiferru, dai paesi vicini, per consegnare il foraggio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In prima linea la Coldiretti di Oristano, che sta gestendo la macchina degli aiuti, ma anche le altre associazioni e tanti volontari sono in campo per “sa paradura”, l’antico gesto di solidarietà del mondo pastorale sardo che si rinnova ogniqualvolta un allevatore perde il suo gregge, ma che più generalmente coinvolge tutte le vittime di disastri ambientali.
Aiuti sono in arrivo anche dai colleghi allevatori del Lazio e della Sicilia.
“Sono tante le donazioni in arrivo in queste ore – affermano Antonello Inzis, presidente di Coldiretti Cuglieri, Giuseppe Cottino presidente Coldiretti Tresnuraghes, Antonio Obinu Presidente Coldiretti Scano Montiferro e Giommaria Scano Presidente Coldiretti Santu Lussurgiu – ringraziamo calorosamente tutta la comunità della solidarietà, tuttavia riscontriamo serie difficoltà dovute all’arrivo non coordinato e concordato degli aiuti. Per tale motivo, invitiamo tutti a rivolgersi al centro di coordinamento di Coldiretti Oristano (oristano@coldiretti.it; tel. 3202894239), che ha già attivato un’efficiente e funzionale distribuzione degli aiuti”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Caso camici: pm, frode per tutelare immagine politica Fontana
Il caso dell’affidamento, nell’aprile 2020, della fornitura da oltre mezzo milione di euro di camici, a Dama, società di Andrea Dini, cognato del presidente. I difensori del governatore lombardo: “Ricostruzione non veritiera”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 luglio 2021
14:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Milano chiude l’inchiesta, in vista della richiesta di rinvio a giudizio, per il governatore lombardo Attilio Fontana e altre 4 persone sull’affidamento, il 16 aprile 2020, della fornitura da oltre mezzo milione di euro di camici, a Dama, società di Andrea Dini, cognato del presidente. Fontana, Dini, Filippo Bongiovanni, ex dg di Aria, e una dirigente della centrale acquisti regionale rispondono di frode in pubbliche forniture, come Pier Attilio Superti, vicesegretario generale della Regione, nuovo indagato.
Nell’avviso di conclusione delle indagini, notificato oggi dal Nucleo speciale di polizia valutaria della Gdf, la Procura scrive che ci fu un “accordo collusivo intervenuto” tra Andrea Dini, patron di Dama spa, “e Fontana”, suo cognato, “con il quale si anteponevano all’interesse pubblico, l’interesse e la convenienza personali del Presidente di Regione Lombardia”, il quale da “soggetto attuatore per l’emergenza Covid” si “inseriva nella fase esecutiva del contratto in conflitto di interessi” sull’ormai nota fornitura di camici e altri dpi trasformata in donazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La “frode” nella pubblica fornitura di camici e altri dpi, scrivono ancora i pm di Milano, venne messa in atto “allo scopo di tutelare l’immagine politica del Presidente della Regione Lombardia Fontana, una volta emerso il conflitto di interessi derivante dai rapporti di parentela” con Andrea Dini, titolare di Dama spa, società di cui la moglie di Fontana, Roberta Dini, aveva una quota del 10%.
“La notifica di oggi consentirà di assumere le iniziative previste dalla legge per dare un contributo di chiarezza allo sviluppo dei fatti che così come descritti non corrispondono al vissuto del Presidente”. Lo spiegano i legali di Attilio Fontana, gli avvocati Jacopo Pensa e Federico Papa, commentando la chiusura delle indagini sul cosiddetto ‘caso camici’. Il governatore lombardo, chiariscono, “non si riconosce” nell'”articolato capo di imputazione” per “come è stata ricostruita la vicenda”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Suppletive: Letta, Pd punto partenza, ma serve unità più ampia
Rifiutare invito a candidarmi sarebbe stato diserzione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
14:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Enrico Letta ritiene di aver “fatto bene ad accettare l’invito a candidarmi giunto dal Pd delle due province. Rifiutare sarebbe stata una diserzione”.
Lo scrive lui stesso su facebook. “È del tutto naturale che il Pd sia il riferimento, il punto di partenza”, tuttavia, “sarei incoerente con tutto quel che ho fatto e detto in questi quattro mesi se confinassi l’orizzonte della mia candidatura al Partito che ho l’onore di guidare”, aggiunge . “Avendo le forze politiche del campo contrapposto al nostro trovato un accordo unitario su un candidato, ritengo prioritario ricercare l’unità più ampia possibile”, spiega Letta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Cartabia a P.Chigi, su tavolo dossier riforma
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In dirittura arrivo mediazione governo su richieste M5S
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
14:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della Giustizia Marta Cartabia in mattinata si è recata a Palazzo Chigi. Il Guardasigilli – sebbene fonti ufficiali non confermino – potrebbe aver incontrato il premier Mario Draghi sulla riforma del processo penale in merito alla quale sarebbe in dirittura di arrivo la proposta di mediazione del governo su alcune (poche) richieste avanzate dal M5S.
Ieri pomeriggio, sul dossier, c’è già stato un incontro tra Cartabia e Draghi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Dadone, Conte e Draghi sapranno mediare
Si troverà punto caduta per evitare buttare processi al macero
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
27 luglio 2021
14:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sulla riforma della giustizia “lascio lavorare Giuseppe Conte con il presidente del Consiglio Draghi, sono certa che si riuscirà a trovare una mediazione che sia la più importante non per la nostra forza politica, e per evitare che tanti processi vengano buttati al macero”. Lo ha detto il ministro delle Politiche Giovanili Fabiana Dadone a margine di una iniziativa a Napoli con il candidato sindaco Gaetano Manfredi, in riferimento a quanto detto nei giorni scorsi sulla possibilità di dimissioni di ministri M5S.

“In quel frangente – ha ricordato – si è fatta una domanda rispetto a quali valutazioni si sarebbero fatte e la risposta è stata semplicemente che si sarebbe valutato con il capo politico, quindi non era una minaccia come ho avuto modo di specificare. Trovo che sia giusto che il nostro capo politico e il Presidente del Consiglio cerchino il migliore punto di caduta”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Conte, nostri rilievi non per esigenze bottega
Voto Rete? Valutiamo alla fine
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
14:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo fatto delle osservazioni, condivise da buona parte degli addetti ai lavori e non sono per soddisfare esigenze di bottega del M5S. Noi dobbiamo velocizzare i processi e celebrare i processi.
Ora lasciamo che il governo lavori su queste istanze”. Lo dice Giuseppe Conte uscendo dalla Camera. Non votiamo la fiducia? “Le minacce non mi sono mai piaciute, il mio è un atteggiamento costruttivo”, aggiunge, sostenendo che sul voto della Rete sulla mediazione “Valuteremo alla fine”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: a San Marino raggiunta l’immunità di gregge
L’Istituto per la Sicurezza sociale del Titano comunica che oltre il 70% dei sammarinesi ha completato il ciclo vaccinale, nel 90% dei casi con il vaccino Sputnik
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
SAN MARINO
27 luglio 2021
14:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Repubblica di San Marino ha raggiunto l’immunità di gregge. È quanto riferiscono dall’Istituto per la Sicurezza sociale del Titano.
Oltre il 70 per cento dei sammarinesi ha completato il ciclo vaccinale. Una campagna spedita cominciata a inizio marzo, in estremo ritardo rispetto al resto d’Europa, ma che in soli tre mesi ha coperto gran parte dei 33 mila abitanti. Nel 90 per cento dei casi si è ricorsi allo Sputnik, il medicinale russo non ancora approvato dall’Unione Europea e che, ad oggi, limiterà i cittadini di San Marino nel luoghi pubblici italiani con l’entrata in vigore del Green pass.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fmi: Italia meglio della Germania, +4,9% il Pil nel 2021
Rischio varianti su ripresa globale, potrebbero costare 4500 mld
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 luglio 2021
15:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fmi rivede al rialzo le stime di crescita dell’Italia per il 2021 e il 2022. Dopo la contrazione dell’8,9% nel 2020, il pil del Belpaese è atteso crescere quest’anno del 4,9%, ovvero 0,7 punti percentuali in più rispetto al +4,2% previsto in aprile.
Nel 2022 l’economia italiana è prevista crescere 4,2%, 0,6 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile. L’Italia corre così più della Germania, il cui pil è atteso crescere del 3,6% quest’anno e del 4,1% il prossimo.
Il debito pubblico italiano è atteso nel 2021 al 157,8% del pil, mentre il deficit è stimato all’11,1%, in aumento di 2,3 punti percentuali rispetto all’8,8% previsto in aprile.
I rischi sulla ripresa economica globale sono al ribasso anche se un più diffuso accesso ai vaccini potrebbe migliorare l’outlook. “L’emergere di nuove varianti molto contagiose potrebbe deragliare la ripresa e spazzare via 4.500 miliardi di dollari dal pil entro il 2025”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
e di crescita dell’Italia per il 2021 e il 2022. Dopo la contrazione dell’8,9% nel 2020, il pil del Belpaese è atteso crescere quest’anno del 4,9%, ovvero 0,7 punti percentuali in più rispetto al +4,2% previsto in aprile.
Nel 2022 l’economia italiana è prevista crescere 4,2%, 0,6 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile. L’Italia corre così più della Germania, il cui pil è atteso crescere del 3,6% quest’anno e del 4,1% il prossimo.
Il debito pubblico italiano è atteso nel 2021 al 157,8% del pil, mentre il deficit è stimato all’11,1%, in aumento di 2,3 punti percentuali rispetto all’8,8% previsto in aprile.
I rischi sulla ripresa economica globale sono al ribasso anche se un più diffuso accesso ai vaccini potrebbe migliorare l’outlook. “L’emergere di nuove varianti molto contagiose potrebbe deragliare la ripresa e spazzare via 4.500 miliardi di dollari dal pil entro il 2025”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass, i presidi chiedono l’obbligo di vaccino per gli studenti
Tensione nella maggioranza, Toti chiede l’obbligo di vaccino per i docenti, Salvini: ‘Non scherziamo’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
28 luglio 2021
11:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass non solo a professori e personale, ma anche agli studenti che possono farlo per riaprire la scuola a settembre e alternative per i non vaccinati. Lo chiede l’associazione dei presidi che incontra il ministro dell’Istruzione Bianchi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Se la campagna dei vaccini non va, si torni alla Dad’, aggiungono. ‘L’obiettivo del governo è il ritorno a scuola in presenza’, conferma il ministro. Tensione nella maggioranza. Toti chiede l’obbligo di vaccino per i docenti. Conte: ‘M5s farà tutto per la scuola in presenza. ‘Il Green pass per accedere agli istituti scolastici? Non scherziamo’, taglia corto Salvini.
“Occorre anche che tutto il corpo docente che ancora non si è vaccinato, lo faccia entro l’inizio dell’anno scolastico per ridurre al minimo il rischio di contagi e scongiurare l’ennesima chiusura degli istituti. Se non sarà garantita la soglia di sicurezza di personale immunizzato, è bene valutare l’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale per questa categoria”. Lo scrive sui social il ,governatore della Liguria Giovanni Toti. “Basta Dad o distinzioni tra classi elementari, medie e superiori: non possiamo più permetterci – conclude – di negare anche a un solo ragazzo il suo diritto allo studio in presenza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il green pass per accedere agli istituti scolastici? Non scherziamo, piuttosto dobbiamo continuare a vaccinare gli anziani e le persone fragili”: così il segretario della Lega, Matteo Salvini, stamani in Umbria, a margine della sua presenza a sostegno del referendum sulla Giustizia. “Il vaccino salva la vita e questo è fuori discussione, ma dico no nell’obbligare i bimbi di 12-13 anni alla vaccinazione” ha sottolineato il leader del Carroccio.

“Sul Green Pass si sta chiedendo un onere. Questo ci mette in sicurezza e ci consente maggiori aperture. Il M5S è sempre stato un pilastro” durante la pandemia e “certo non mancherà il nostro contributo”. Lo dice Giuseppe Conte uscendo dalla Camera. Sulla scuola “noi dobbiamo far di tutto per consentire le lezioni in presenza, la Dad si è sviluppata per troppo tempo. Ora dobbiamo crearne le condizioni, lo dico al Ministro e al presidente”, sottolinea.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Green pass a scuola? Se supportato da serie ragioni scientifiche, è cosa buona e giusta. Salvini se ne faccia una ragione e si rassegni. Capisco cercare voti a tutti i costi ma sulla pelle dei bambini è francamente troppo.” Lo dichiara in una nota il segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina.
“Le condizioni per un rientro duraturo e in presenza dipendono essenzialmente dall’esito della campagna vaccinale per personale della scuola e studenti. L’alternativa a questo, deve essere chiaro a tutti, è la didattica a distanza”. Così Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, all’incontro con il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, che oggi ha visto i sindacati della scuola sui temi della ripartenza a settembre. “Il parere del Cts del 12 luglio non è sufficientemente preciso e deve essere tradotto in concrete indicazioni per le scuole”, ha aggiunto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Piano Scuola in vista del rientro in presenza a settembre sarà presentato dal Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, il prossimo 29 luglio alla Conferenza Stato-Regioni. All’incontro di oggi con i sindacati il ministro – a quanto si apprende – ha specificato che adotterà a breve delle specifiche linee guida a chiarimento del parere espresso dal Cts. In merito alle vaccinazioni, ha anche spiegato che a livello nazionale l’85,5% del personale scolastico risulta vaccinato.

“L’obiettivo di tutto il Governo è la riapertura in presenza a settembre”. Lo ha sottolineato il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi durante l’incontro con i sindacati. “Il mondo della scuola ha reagito con responsabilità alla campagna di vaccinazione – ha osservato Bianchi – Il Governo si è predisposto per tempo alla ripresa, stanziando in totale per la sicurezza più di 1,6 miliardi negli ultimi mesi. Ora siamo pronti per il Piano scuola che condivideremo con Regioni e autonomie locali in Conferenza Unificata”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oltre al personale scolastico, serve anche l’obbligo di vaccino per gli studenti che possono farlo. Ma bisogna anche valutare tutte le possibilità riguardo alle alternative per i non vaccinati. Se questi ultimi dovessero essere una percentuale significativa, una delle alternative potrebbe essere la Dad ma vorremmo capire come fare per evitare disparità di trattamento. In ogni caso si tratta di temi che affronteremo oggi all’incontro con il ministro Bianchi”. Così Antonello Giannelli, presidente dell”Associazione Nazionale Presidi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Patenti: proroga validità fino al 3/2022 per emergenza covid
Novità anche per esami guida e fogli rosa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
17:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Mims proroga la validità delle patenti di pari passo alla proroga dello stato di emergenza per il Covid 19. Oltre alla proroga già prevista per i titoli di guida che scadono entro il 31 luglio prossimo si prevede infatti un’ulteriore proroga: per quelle che scadono dal 31 luglio al 31 dicembre 2021 la validità e’ fissata al 31 marzo del 2022.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La novità e’ contenuta in una circolare del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, pubblicata sul sito della Motorizzazione Civile. Per circolare nel nostro Paese, per le patenti italiane con scadenza tra il primo febbraio ed il 31 maggio 2020, la scadenza è prorogata di 13 mesi a decorrere dalla data di scadenza originaria; dal primo giugno al 31 agosto 2020 la proroga è al primo luglio mentre per le patenti con scadenza dal primo settembre 2020 al 30 giugno 2021 la proroga è di 10 mesi a decorrere dalla data di scadenza originaria. Le patenti con scadenza nel periodo 31 gennaio 2020-31 maggio 2021 avranno una proroga fino al 31 marzo 2022; quelle dal primo giugno al 30 giugno 2021 avranno una proroga di 10 mesi mentre per quelle dal primo luglio al 31 dicembre 2021 la proroga è appunto fino al 31 marzo 2022.
Nuove scadenze anche per chi deve fare la prova per ottenere il titolo di guida: la prova è espletata: per le domande presentate entro l’anno 2020 entro il 31 dicembre 2021; per le domande presentate dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, data di cessazione dello stato di emergenza, entro un anno dalla data di presentazione della domanda.
Nuovi termini anche per il foglio rosa: “ai fini del computo dei termini di due mesi per richiedere il riporto dell’esame di teoria su una nuova autorizzazione ad esercitarsi alla guida – spiega la circolare – non si tiene conto del periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021. Di conseguenza, i candidati che ne hanno titolo, il cui foglio rosa ha data di scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021, prorogato al 31 marzo 2022 ai sensi dell’art. 103, commi 2 e 2-sexies, del decreto legge n.
18 del 2020 e successive modificazioni, a decorrere dal 1° aprile 2022 hanno due mesi per richiedere il riporto dell’esame di teoria”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Mims proroga la validità delle patenti di pari passo alla proroga dello stato di emergenza per il Covid 19. Oltre alla proroga già prevista per i titoli di guida che scadono entro il 31 luglio prossimo si prevede infatti un’ulteriore proroga: per quelle che scadono dal 31 luglio al 31 dicembre 2021 la validità e’ fissata al 31 marzo del 2022.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La novità e’ contenuta in una circolare del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, pubblicata sul sito della Motorizzazione Civile. Per circolare nel nostro Paese, per le patenti italiane con scadenza tra il primo febbraio ed il 31 maggio 2020, la scadenza è prorogata di 13 mesi a decorrere dalla data di scadenza originaria; dal primo giugno al 31 agosto 2020 la proroga è al primo luglio mentre per le patenti con scadenza dal primo settembre 2020 al 30 giugno 2021 la proroga è di 10 mesi a decorrere dalla data di scadenza originaria. Le patenti con scadenza nel periodo 31 gennaio 2020-31 maggio 2021 avranno una proroga fino al 31 marzo 2022; quelle dal primo giugno al 30 giugno 2021 avranno una proroga di 10 mesi mentre per quelle dal primo luglio al 31 dicembre 2021 la proroga è appunto fino al 31 marzo 2022.
Nuove scadenze anche per chi deve fare la prova per ottenere il titolo di guida: la prova è espletata: per le domande presentate entro l’anno 2020 entro il 31 dicembre 2021; per le domande presentate dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, data di cessazione dello stato di emergenza, entro un anno dalla data di presentazione della domanda.
Nuovi termini anche per il foglio rosa: “ai fini del computo dei termini di due mesi per richiedere il riporto dell’esame di teoria su una nuova autorizzazione ad esercitarsi alla guida – spiega la circolare – non si tiene conto del periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021. Di conseguenza, i candidati che ne hanno titolo, il cui foglio rosa ha data di scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021, prorogato al 31 marzo 2022 ai sensi dell’art. 103, commi 2 e 2-sexies, del decreto legge n.
18 del 2020 e successive modificazioni, a decorrere dal 1° aprile 2022 hanno due mesi per richiedere il riporto dell’esame di teoria”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: segue Bce, via limiti dividendi a banche
Ma raccomanda prudenza in vista perdite per crisi Covid
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
18:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca d’Italia si allinea alle decisioni della Bce e rimuove gli ultimi limiti e raccomandazioni alle banche non significative, sotto la sua diretta vigilanza, sulla distribuzione dei dividendi e riacquisto azioni a partire da fine settembre. In una nota l’istituto centrale sottolinea “i segnali di miglioramento dell’economia” .
Le banche “dovranno tuttavia mantenere un approccio prudente nel decidere le politiche distributive e di riacquisto di azioni” e non “sottovalutare il rischio che, allo scadere delle misure di sostegno introdotte in risposta alla pandemia Covid” possano arrivare “ulteriori perdite”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Flop della piazza contro il green pass, domani si replica in 12 città
Viminale: attenzione alta, evitare scontri. Sanzioni e denunce
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Avevano annunciato trionfalmente: “saremo almeno 50mila”. Ma ad urlare ‘libertà libertà’ in piazza del Popolo, ad attaccare la “tirannia sanitaria” – il copyright è del leader romano di Forza Nuova Giuliano Castellino – imposta col green pass, il governo “che è tutto un magna magna”, i “giornalisti terroristi” erano meno di mille.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gran parte, rigorosamente e fieramente, senza mascherina. Se la manifestazione convocata da ‘IoApro’ doveva servire a testare cosa pensano gli italiani all’obbligo del green pass, la risposta è arrivata forte e chiara. Il flop della manifestazione di Roma, dopo quelle convocate via social sabato scorso che invece avevano portato in piazza decine di migliaia di persone in tutta Italia, non vuol dire però che il problema di tutto l’universo che si oppone al vaccino e ai provvedimenti del governo – fatto non certo e non solo di no vax duri e puri – abbia esaurito qui la sua spinta. Già nelle prossime ore si replica e stavolta a convocare la piazza è il ‘Comitato libera scelta’, una onlus composta da “liberi cittadini” che si definisce “apartitica, apolitica, aperta a chiunque intenda sostenere la piena liberta di scelta in materia sanitaria”. “Chi tace acconsente! Se anche tu sei contrario all’obbligo del green pass ora è il momento di dimostrarlo” è lo slogan con il quale è stata convocata una fiaccolata, sempre a piazza del Popolo a Roma e in almeno altre 12 città, da Milano a Palermo, da Padova a Rovigo, da Bologna a Trento. Saranno pure apartitici e apolitici. E però sulla pagina Facebook c’è l’elenco di quelli che ci saranno. I leghisti Bagnai, Siri, Borghi e Pillon; il fuoriuscito a cinquestelle Paragone e Paolo Becchi, l’ex ideologo del Movimento che si è allontanato da Grillo nel 2015. Ha dato il suo pieno appoggio pure Red Ronnie, anche se non ci sarà: “sono su una nave che mi riporta in Sardegna” ha scritto su Facebook aggiungendo: “appoggio totalmente questa pacifica affermazione che la libertà è qualcosa vitale come l’ossigeno per respirare. Stiamo attraversando il periodo più buio nella storia dell’umanità”. L’attenzione alle piazze resta dunque alta, soprattutto per il rischio che tra i manifestanti possano infiltrarsi movimenti e gruppi, dall’estrema destra agli antagonisti, con l’unico intento di alzare la tensione. Anche per questo le indicazioni date dal Viminale a prefetti e questori sono state chiare: evitare ad ogni costo lo scontro e convogliare le manifestazioni in luoghi più controllabili e sicuri per la gestione dell’ordine pubblico, intervenendo a posteriori con sanzioni, per chi non indossa la mascherina, e denunce. Digos e Scientifica hanno ripreso le manifestazioni di sabato e i primi provvedimenti sono già scattati a Piacenza, Genova, a Livorno. E così si farà per tutte le altre. Una linea che è stata seguita anche per il sit in a piazza del Popolo dove i manifestanti hanno tentato, invano, di organizzare un corteo fino a Montecitorio per poi accontentarsi di una passeggiata fino a Trinità dei Monti. Ma solo dopo aver ribadito al microfono il solito elenco di accuse a governo, media e politici. “Ci hanno messo l’uno contro l’altro, a noi, – urlano dal palco – non loro che sono tutto un magna magna. Li dobbiamo mandare tutti a casa, non esiste destra, sinistra, centro, sono tutti dei venduti”. La piazza applaude e rincara la dose: “in galera”. Biagio Passaro, il ristoratore di Modena diventato uno dei leader del movimento ci tiene a far sapere che lui il Covid l’ha avuto e si è pure vaccinato. “Non vogliamo andare contro chi si vaccina, ma il governo non può porre un marchio o una certificazione alle persone”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A decine sono in diretta su Facebook, Tik Tok, Instagram. Perché così si “condivide l’informazione genuina” e non si ascoltano le notizie di quei “buffoni” dei media. I bersagli preferiti sono Mario Draghi “Dragonball”, Roberto Speranza e il virologo Roberto Burioni. I volti del premier e del ministro sono disegnati sotto un mirino. La scritta sul cartello dice: “o togliete il pass o non passate al 2022”. “Qui ci sono tutti gli italiani liberi e ribelli – urla Castellino – Oggi gli italiani si dividono in due categorie, non c’è destra e sinistra, non ci sono fascisti e non ci sono gli antifascisti, ci sono gli italiani in lotta. Questa tirannia sanitaria ha semplificato la scelta: o si è contro il green pass o si è con il green pass. Il popolo unito non conosce sconfitta”. Potevano mancare i complottisti? No, non potevano. Salvatore Rainò, medico allergologo, sostenitore dell’omeopatia. “Il coronavirus è sempre esistito. Poi ci sono i germi quelli cattivi che ce li fanno cadere dal cielo e ce li mettono nelle acque”. Domani si replica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano, iniziato il processo sui fondi della Segreteria di Stato
Il cardinale Becciu a fine udienza: sono sereno, ho fiducia nel tribunale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
19:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si è aperto stamane nella Sala polifunzionale dei Musei Vaticani, allestita per l’occasione ad Aula di Tribunale, il processo al cardinale Angelo Becciu e ad altri nove imputati – tra prelati, funzionari della Santa Sede e manager esterni – per la gestione dei fondi della Segreteria di Stato vaticana, scaturito dalle indagini sull’acquisto del palazzo di Sloane Avenue 60, a Londra, e allargatosi anche ad altre vicende. In discussione reati che, a vario titolo, vanno dal peculato all’appropriazione indebita, dalla corruzione all’estorsione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La prima udienza dell’atteso processo sarà oggi dedicata alle questioni procedurali e alla costituzione delle parti, tra cui quella della Segreteria di Stato come parte civile. Altra parte lesa è lo Ior, la ‘banca’ vaticana. Il collegio giudicante è così composto: Presidente Giuseppe Pignatone. Giudici: Venerando Marano, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata; Carlo Bonzano, Ordinario di Diritto Processuale penale nell’Università degli studi di Roma Tor Vergata.
“Il cardinale Becciu, dopo la odierna udienza, rinnova la propria fiducia nei confronti del Tribunale, Giudice terzo dei fatti ipotizzati soltanto dal Promotore di Giustizia, finora senza alcun confronto con le difese e nell’ottica di presunzione di innocenza. Attende con serenità il prosieguo del processo e la dimostrazione delle numerose prove e testimoni indicati che dimostreranno la Sua innocenza rispetto ad ogni accusa”. Lo afferma in una nota al termine della prima udienza del maxiprocesso per corruzione in Vaticano, l’avvocato dell’ex cardinale angelo Becciu, Fabio Viglione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:150 sanitari no-vax sospesi dal lavoro nel bresciano
Provvedimenti disciplinari dagli Ordini di appartenenza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
27 luglio 2021
21:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 150 medici e operatori sanitari nel Bresciano che non si sono vaccinati contro il Covid sono stati raggiunti oggi da provvedimento disciplinare. Per loro è prevista l’immediata sospensione dall’Ordine di appartenenza e, di conseguenza, la sospensione dal lavoro.

“Controlleremo il numero di iscrizione all’albo, dopodiché verrà fatta una delibera e scatterà la sospensione, già dalla prossime ore” ha detto Luigi Peroni, presidente dell’Ordine dei tecnici sanitari di Brescia. Oltre un centinaio le lettere di segnalazione che Ats ha inviato invece all’Ordine delle professioni infermieristiche. “Durante la seduta del consiglio direttivo faremo il punto della situazione” ha spiegato la presidente Stefania Pace.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: morto suicida il medico De Donno, avviò la cura con il plasma iperimmune
Era stato primario di pneumologia dell’ospedale ‘Carlo Poma’ di Mantova. Il web scatenato: ‘Lo hanno lasciato solo’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un fulmine a ciel sereno che ha gettato nel lutto non solo la medicina mantovana ma anche tantissime persone comuni che in lui avevano visto un’ancora di salvezza nella tempesta del Covid. Si è tolto la vita Giuseppe De Donno, l’ex primario di pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova che per primo l’anno scorso aveva iniziato la cure del Covid con le trasfusioni di plasma iperimmune, la controversa terapia che prevedeva l’infusione di sangue di contagiati dal coronavirus, opportunamente trattato, in altri pazienti infetti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il suo corpo è stato trovato nella sua casa di Eremo, frazione del Comune di Curtatone, da alcuni familiari. Dalle prime notizie sembra che il medico si sia impiccato.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

De Donno aveva 54 anni e si era dimesso dall’ospedale di Mantova ai primi giorni di giugno per cominciare, lo scorso 5 luglio, la nuova professione di medico di base a Porto Mantovano. Ancora non sono chiare le circostanze del suicidio e nemmeno le motivazioni. L’ex primario viveva con la moglie Laura e due figli, Martina, consigliere comunale a Curtatone, e Edoardo. Molti gli attestati di cordoglio da parte di molti cittadini attoniti per la scomparsa, che hanno ricordato De Donno per aver “salvato molte vite” con la sua terapia. De Donno, assieme a Massimo Franchini, primario della Immunoematologia e Trasfusionale del Carlo Poma, aveva iniziato a trattare i pazienti affetti da Covid che arrivano ormai stremati al Poma con la terapia del plasma iperimmune. In brave questa pratica era diventata nella primavera dello scorso anno l’unica arma contro il coronavirus, almeno nelle fase iniziali della malattia. In poco tempo diventò il primario più conosciuto d’Italia, conteso com’era da giornali e trasmissioni televisive. Non tutti, però, nel campo della medicina ne erano convinti e così su De Donno si scatenarono tante polemiche. Lui, però, tenne duro e riuscì ad ottenere una sperimentazione del suo metodo con l’università di Pavia. Alla fine, però, la medicina ufficiale non ritenne che quello fosse la cura più indicata per il Covid, anche se in molti guarirono legandosi per sempre con eterna gratitudine al primario mantovano. Giuseppe De Donno diventò primario facente funzione delle Pneumologia del Carlo Poma nel settembre del 2018 e poi nel dicembre dello stesso anno vinse il concorso da primario effettivo. De Donno era conosciuto anche al di fuori degli ambienti ospedalieri per essere stato in passato vice sindaco di Curtatone. Diploma al liceo classico, conseguì la laurea in Medicina e Chirurgia all’università di Modena con 110 e lode. Dopo gli studi universitari ha completato la sua formazione attraverso diversi corsi di perfezionamento in fisiopatologia e allergologia respiratoria raggiungendo la specializzazione nel 1996. Dal 2010 al 2013 fu responsabile della struttura semplice “Programma di assistenza domiciliare respiratoria ad alta intensità per pazienti dipendenti della ventilazione meccanica domiciliare” e nel 2013 diventò dirigente medico della struttura complessa di Pneumologia e Utir (unità intensiva respiratoria) dell’Asst Carlo Poma. Sgomento il sindaco di Curtatone, Carlo Bottani, amico intimo del medico, che si fa interprete del sentimento di un’intera comunità sotto shock: “Giuseppe era una persona straordinaria – ha detto tra le lacrime -. Ho avuto il privilegio di essere al suo fianco nella prima fase del lockdown e ho visto quanto si è speso per i suoi pazienti. la storia lo ricorderà per il bene che ha fatto”.
La notizia ha scatenato il popolo del web. Su Twitter la notizia è già la seconda in tendenza, e in tanti “accusano” il mondo della scienza di aver lasciato “solo” il medico. “Troppe calunnie, insulti, irrisione dei colleghi da talk tv col sopracciò. Gli stessi che ci impongono il #greenpass” scrive la giornalista Mariagiovanna Maglie, che in un’ora ha già collezionato oltre mille like. Molti non credono che il medico si sia tolto la vita. “Suicida? Siamo sicuri? Questa storia è inquietante e surreale” scrive Filippo. “Questo suicidio in realtà è un omicidio che ha mandanti ed esecutori conosciuti” calca la mano Massimo. “Dietro il presunto suicidio di #DeDonno c’è un uomo lasciato solo, un medico che aveva dedicato tutto alla sua cura e le sue ricerche” twitta Alex. A commentare la notizia, dubitando che si tratti di suicidio, anche molti cosiddetti mattonisti, gli utenti che hanno un mattone al fianco del proprio nome e che si riconoscono spesso nelle posizioni dei no-vax.
“Non ci volevo credere. Perdiamo una bella persona, un grande medico, che durante il Covid ha lottato come un leone per salvare centinaia di vite, spesso contro tutto e tutti!”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, esprime il suo cordoglio per la morte di Giuseppe De Donno, l’ex primario di pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova che per primo l’anno scorso aveva iniziato la cure del Covid con le trasfusioni di plasma iperimmune, che si è tolto la vita ieri pomeriggio. “Buon viaggio Giuseppe, lasci un vuoto grande”, conclude Salvini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Bianchi, a settembre si torna tutti in presenza
Ministro, “ottimista perché stiamo lavorando tutti moltissimo”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
08:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ne usciamo tornando a settembre tutti in presenza”. Così il ministro dell’Istruzione, Patrio Bianchi, in un’intervista a Radio1.
“Sono ottimista perché vedo che noi tutti stiamo lavorando moltissimo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: fiducia imprese a luglio ai massimi da sempre
Sale anche fiducia consumatori, al top dal 2018
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
10:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A luglio l’indice del clima di fiducia delle imprese migliora raggiungendo il valore più elevato di tutta la serie storica (l’indice è calcolato da marzo 2005). Lo annuncia l’Istat precisando che anche l’indice di fiducia dei consumatori continua a salire e registra un massimo da settembre 2018.
L’Istat stima che l’indice del clima di fiducia dei consumatori sia salito a luglio da 115,1 a 116,6, mentre quello della fiducia delle imprese da 112,8 a 116,3. “I servizi registrano un rialzo marcato della fiducia superando decisamente i livelli precedenti la crisi”, commenta l’Istituto di statistica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ambasciatore malato, appello per sussidio Legge Bacchelli
Si tratta del primo caso per un diplomatico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
28 luglio 2021
10:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giandomenico Picco, ex vicesegretario generale delle Nazioni Unite, si è ammalato circa tre anni fa di Alzheimer e da un anno è costretto a vivere negli Stati Uniti in una casa di cura di cui non può più sostenere le spese. Per questo motivo è stata chiesta l’attivazione della Legge Bacchelli, che prevede un sussidio in favore di cittadini di chiara fama che abbiano dato prestigio all’Italia per essersi distinti in vari campi e che versino in grave stato di necessità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la prima volta che l’applicazione della norma viene richiesta per un diplomatico.
L’appello per consentire il suo rimpatrio dagli Stati Uniti e il suo ricovero in una casa di cura è partito dai familiari ed è stato sottoscritto da diversi consiglieri, sindaci e cittadini del Friuli Venezia Giulia, terra d’origine di Picco, tra i quali c’è anche il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin. L’appello sarà poi trasmesso, attraverso Luigi Mattiolo, consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio, al premier Mario Draghi.
Picco si è distinto lavorando per oltre trenta anni alle Nazioni Unite nella risoluzione di conflitti fino al grado di sottosegretario generale. Ha condotto in prima persona, tra l’altro, i negoziati che hanno portato alla fine dell’occupazione sovietica in Afghanistan nel 1988 e della guerra Iran-Iraq nello stesso anno, partecipando a missioni nei Balcani. La pagina che lo ha reso famoso, e per la quale il presidente George H. W. Bush gli offrì la cittadinanza Usa, fu il negoziato, tra il 1989 e il 1992, che si concluse con il rilascio degli ostaggi occidentali in Libano.
“La serenità di poter trascorrere gli ultimi anni della vita nell’amato Friuli, vicino alle sorelle pur nella malattia che lo ha colpito, credo sia ragione giusta e una dovuta riconoscenza che l’Italia tutta dovrebbe affermare con la concessione dei benefici di legge”, scrive in una nota la senatrice Tatjana Rojc del Pd, che ha sottoscritto l’appello in favore di Picco.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Lamorgese, allarme pedopornografia online, +232% casi nel 2021
1.578 casi trattati da Centro contrasto ps nel primo trimestre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online della Polizia postale ha registrato un aumento del 232% dei casi trattati nel primo trimestre del 2021: da 475 a 1.578; in forte crescita anche gli indagati, da 181 a 454. I dati sono stati forniti dalla ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese in audizione alla commissione Infanzia.

Il trend di crescita di questo reato è confermata anche dai dati dello scorso anno. Il Centro nazionale, ha spiegato Lamorgese, ha trattato 3.243 casi nel 2020 contro i 1.396 del 2019; raddoppiati gli indagati, da 663 a 1.261.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Tajani, vaccinare tutti immigrati in arrivo
E fargli fare tampone obbligatorio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Tampone obbligatorio e possibilità di vaccinarsi per tutti gli immigrati che arrivano nel nostro Paese”. Ad avanzare la proposta èAntonio Tajani, vicepresidente e coordinatore nazionale di Forza Italia, intervenuto ai microfoni della trasmissione L’Italia s’è desta su Radio Cusano Campus.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sul Green pass, dice Tajani, “siamo stati l’unico partito che ha presentato al premier Draghi e al generale Figliuolo un piano per vaccinare gli italiani e questo piano è stato accolto e utilizzato. Lo abbiamo aggiornato la scorsa settimana, dicendo che bisogna continuare a vaccinare gli italiani e bisogna utilizzare il covid pass non come strumento che limita la libertà ma anzi come strumento utile per impedire che vi siano nuovi lockdown. La priorità – prosegue – oggi è vincere sul fronte sanitario, che vuol dire vincere anche sul fronte economico”.
Quanto ai vaccini, aggiunge, “io credo nella vaccinazione. Poi, se uno non si vuole vaccinare non si può obbligare, ma bisogna anche fare un appello alla responsabilità perché chi non si vaccina fa un danno anche agli altri. Secondo noi di Forza Italia tutto il personale scolastico deve vaccinarsi. Stesso discorso vale anche per gli immigrati che stanno arrivando nel nostro Paese e ne arriveranno sempre di più vista la situazione in Tunisia. Oggi – conclude – presenteremo un piano proprio su questo tema. Finchè restano nel territorio nazionale non devono essere portatori di malattia, siano essi clandestini o in attesa del diritto d’asilo. Quindi, prima un tampone obbligatorio e poi gli deve essere offerta la possibilità di vaccinarsi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Governo: Salvini da Draghi
Lo si apprende da fonti della Lega
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il leader della Lega Matteo Salvini ha incontrato stamane ill premier Mario Draghi. Lo si apprende da fonti della Lega.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Boschi, Pellegrini una leggenda
Per noi stanotte ha vinto lei lo stesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Campionessa indiscussa, fuoriclasse, adesso leggenda del nuoto italiano la nostra Federica Pellegrini. Grazie per tutti questi anni di emozioni che ci hai regalato, e comunque per noi stanotte hai vinto tu lo stesso!”.

Lo scrive Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia Viva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5S: Conte rilancia Carta valori su Fb in vista voto 2 agosto
Manifesto regola attività, ruoli,funzioni,organi nuovo Movimento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Alcuni giorni fa ho presentato lo Statuto del nuovo Movimento 5 Stelle, che verrà sottoposto al voto degli iscritti il 2 e 3 agosto. Lo Statuto è un documento molto importante: regola le attività e definisce i ruoli e le funzioni degli organi del nuovo Movimento.
All’articolo 2 del nuovo Statuto trovate inserita la Carta dei principi e dei valori, un testo fondamentale per chiarire l’identità politica del nuovo Movimento.” Lo scrive Giuseppe Conte rilanciando sul suo profilo Fb la Carta dei Valori contenuta nello Statuto.
“La Carta contiene la costellazione dei principi e dei valori che orienteranno ogni nostra azione, con l’obiettivo di costruire un futuro migliore e realizzare una società più equa e solidale, che consenta il pieno sviluppo della personalità di ognuno e garantisca migliori opportunità di vita a tutti. Qui di seguito troverete il testo completo della Carta dei principi e dei valori, insieme a un video di presentazione. Confido che vogliate condividerli anche con i vostri contatti”, spiega l’ex premier.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Salvini,a Draghi espresso rammarico frasi ingenerose
Chiarimento con premier, Lega lavora per tenere insieme tutti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Avete avuto un chiarimento con Draghi? “Sì. Chiedetelo a lui non parlo per interposta persona ma ho sottolineato il rammarico visto che stiamo lavorando come Lega come matti per tenere insieme tutti, certe considerazioni sono ingenerose”.
Lo dice Matteo Salvini al termine dell’incontro con il premier Mario Draghi, con riferimento alle frasi dette dal premier la scorsa settimana in conferenza stampa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery: Senato approva fiducia con 213 sì, è legge
I no sono stati 33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Senato ha approvato la fiducia posta dal governo sul decreto Recovery. I sì sono stati 213, i no 33.
Il provvedimento è quindi approvato in via definitiva dal Parlamento. Temi del decreto la governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di snellimento delle procedure.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cybersicurezza: Camera, ok al decreto, passa al Senato
88 voti a favore, un contrario e 38 astenuti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sì dell’Aula della Camera al decreto legge in materia di cybersicurezza. Il testo, approvato a Montecitorio con 388 voti a favore, un contrario e 38 astenuti, passa al Senato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Conte, delega a Camere su priorità reati? E’ norma critica
Meglio lasciare pieno principio obbligatorietà azione penale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La delega al Parlamento dell’individuazione dei reati da perseguire nell’attività dell’azione penale? “Ritengo anche quella una norma critica. Per carità in altri ordinamenti indirizzi del genere sono anche previsti ma quando parliamo del nostro conosciamo i rapporti difficili tra politica e magistratura.
E’ bene lasciare e realizzare appieno il principio costituzionale dell’azione penale, gli interventi del Parlamento possono essere critici”.
Lo dice Giuseppe Conte uscendo da Montecitorio dove ha visto i deputati M5S di alcune commissioni. Conte si è recato al Senato per un nuovo ciclo di incontri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Chigi, colloquio Draghi-Salvini proficuo e cordiale
Su campagna vaccinale, Green pass e misure contro pandemia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato questa mattina a Palazzo Chigi il segretario della Lega Matteo Salvini: “durante il colloquio, proficuo e cordiale, sono stati affrontati temi collegati alla campagna vaccinale, al Green Pass e alle misure di contrasto al Covid-19”. E’ quanto comunica Palazzo Chigi al termine dell’incontro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ingv: eliminato un passaggio contabile intermedio
“Non mina equilibri”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Non mina gli equilibri ma elimina un passaggio intermedio’: arriva a stretto giro la risposta da parte dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) sui 15 milioni sottratti al Fondo di protezione civile per la prevenzione dei rischi e per il sostegno al volontariato nel decreto Sostegni bis.
Il finanziamento diretto dell’Ingv “è volto a eliminare un passaggio contabile intermedio, nell’ottica della semplificazione amministrativa senza sottrarre risorse alle attività svolte dal DPC e senza minare l’equilibrio nei rispettivi ruoli, anzi rafforzandolo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Unesco, i portici di Bologna patrimonio dell’umanità
L’annuncio dell’organizzazione. Borgonzioni, doppiamente felice
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I portici di Bologna sono stati nominati patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Lo annuncia la stessa organizzazione.

“Con il riconoscimento di oggi, l’Italia ottiene il terzo sito in questa sessione Unesco”, commenta la sottosegretaria alla Cultura Lucia Borgonzoni, durante la seduta del 44/o Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Fuzhou, in Cina, che ha confermato l’iscrizione per la città di Bologna e dei suoi portici tra i siti patrimonio dell’Umanità.
“Grazie all’impegno e lavoro degli uffici del MiC, della diplomazia, dell’assessore Orioli con gli uffici del comune – spiega Borgonzoni -, Bologna e i suoi portici trovano il posto che spetta loro. Sono doppiamente entusiasta, sia per il riconoscimento ottenuto dopo l’impegnativo lavoro che seguo ormai da anni, sia perché Bologna è la mia città”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery:D’Incà,è legge dopo complesso impegno mediazione
Superbonus semplificato, burocrazia più snella
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
13:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il #DLSemplificazioni è stato approvato definitivamente al Senato. Un traguardo raggiunto grazie al grandissimo impegno delle Commissioni competenti e del Dipartimento per i Rapporti con il Parlamento, che hanno lavorato instancabilmente per ascoltare le richieste delle Camere.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un lavoro complesso, costruito sul dialogo e la mediazione, necessario per dotare il Paese di nuovi strumenti che possano semplificare le procedure amministrative, rendere più snella la burocrazia per i cittadini e per le imprese, regolamentare e portare a compimento le misure previste dal #Pnrr.” Lo scrive su Fb il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà.
“Il superbonus al 110% è stato semplificato, sarà possibile accelerare gli appalti e la realizzazione di opere strategiche, si porteranno a termine i lavori per dotare di connessione in fibra anche le aree interne. Tutti interventi che il MoVimento 5 Stelle ha sempre portato avanti nell’ottica di una transizione ecologica e digitale all’insegna della sostenibilità. Voglio ringraziare i miei tecnici, i componenti delle commissioni e tutti quelli che hanno dato il proprio contributo per il varo di questa legge”, conclude.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass: prossima settimana dl su scuola e trasporti. Il governo, prima la giustizia
Entro la pausa estiva prevista per il 6 agosto ci sarà il nuovo decreto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
22:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arriveranno la settimana prossima le misure su scuola e trasporti: il governo conferma che entro la pausa estiva prevista per il 6 agosto ci sarà il nuovo decreto, con gli interventi che puntano al raggiungimento di due obiettivi. Il primo, prioritario per l’esecutivo e ribadito anche oggi sia dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella sia dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, riportare in classe tutti gli studenti a settembre e dire addio alla Dad; il secondo, evitare che il ritorno dalle vacanze si trasformi in un’ondata di nuovi contagi tale da far schizzare la curva del virus e soprattutto far risalire le ospedalizzazioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E dunque intervenire sui trasporti a lunga percorrenza – treni, aerei e navi – introducendo l’obbligo del green pass, molto probabilmente dalla seconda metà di agosto.
Alle Regioni nelle prossime ore sarà illustrato il Piano messo a punto dal ministero dell’Istruzione sulla base delle indicazioni del Comitato tecnico scientifico: arrivare alla ripresa dell’anno scolastico con almeno il 60% degli studenti tra i 12 e i 19 anni vaccinati (2,4 milioni di persone, 2 se si considera solo chi frequenta le superiori) – percentuale che per il Commissario per l’emergenza Francesco Figliulo è raggiungibile entro la prima decade di settembre – utilizzo della mascherina e distanziamento, con possibilità però di superamento della misura laddove non sia possibile mantenere il metro di distanza, capienza dei traporti pubblici all’80% ed eventuale scaglionamento degli orari d’ingresso, anche se sarebbe preferibile dilazionare quelli degli uffici pubblici anziché della scuola. Il nodo centrale restano però le vaccinazioni del personale scolastico.
Il premier Mario Draghi ha sentito questa sera al telefono il segretario del Pd Enrico Letta sulla riforma della giustizia. Lo confermano fonti del Nazareno. Le stesse fonti ribadiscono l’impegno del Pd nel “favorire la mediazione per una riforma attesa da anni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Matteo Salvini, che oggi ha sentito più volte la senatrice Giulia Bongiorno, ha ribadito in una telefonata al presidente del Consiglio Mario Draghi la linea della Lega sulla giustizia: non possono andare in fumo i processi per mafia, traffico di droga e violenza sessuale. Lo sottolineano fonti della Lega.

Se l’accordo sulla giustizia è vicino? “Noi lavoriamo sempre perché le riforme si facciano, perché si velocizzino i processi, per una giustizia più equa e efficiente. E ovviamente perché i processi si celebrino”. Lo dice, uscendo dal Senato dove si è intrattenuto fino a tarda sera dopo gli incontri con i parlamentari pentastellati, il leader in pectore del M5S Giuseppe Conte.

L’accordo tra i partiti sulla modifiche alla proposta Cartabia sulla riforma del processo penale non c’è, né c’è la prospettiva che possa essere raggiunto in tempo per farla approvare dalla Camera prima della pausa estiva. E’ la constatazione che tutti hanno dovuto fare al termine dell’incontro tra la Guardasigilli e i capigruppo di maggioranza della commissione Giustizia di Montecitorio: le richieste contrapposte dei partiti, è l’allarme del governo, rischiano di snaturare la stessa riforma e invece, come ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella,alla fine si deve arrivare a una decisione. Da prendere entro venerdì 30 per portare il testo subito in Aula. Uno scenario che pone il premier Mario Draghi nella posizione di prendere formalmente in mano il dossier, fare lui insieme a Cartabia, con la quale mantiene costanti contatti per tutta la giornata, una sintesi da portare in Parlamento, chiedendo ai partiti di maggioranza di appoggiarla, e di ritirare i propri emendamenti. Una eventualità che si potrebbe concretizzare nelle prossime ore nella riunione del consiglio dei ministri. Almeno a sentire gli umori dei partiti di maggioranza, anche se su questo aspetto palazzo Chigi frena concedendo qualche ora in più alla strada dell’accordo con i partiti. La giornata inizia con l’incontro tra il premier Draghi e il leader della lega Matteo Salvini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi decide di rinviare alla prossima settimana le decisioni sul Green pass per i trasporti e la scuola, per evitare di aggiungere elementi di conflittualità nella maggioranza, mentre è ancora in corso la difficile trattativa sulla giustizia. L’obiettivo, confermano dal governo, è chiudere il testo in settimana. Salvini, alla fine dell’incontro con Draghi, fa filtrare di aver rassicurato il presidente del Consiglio sul fatto che la Lega è “leale” a sostenere la riforma Cartabia e di essere “irritata per i tentativi dei 5stelle di piantare bandierine identitarie rallentando i lavori”. Una posizione difficile da decifrare visto che appena 24 ore prima dell’incontro, la Lega, assieme a Fi e alle opposizioni (Fdi e L’alternativa c’è) aveva votato contro il governo per allargare il perimetro della riforma, cosa che avrebbe riaperto l’intera istruttoria alla Camera, affondando il testo. Proprio questo voto enigmatico di Fi e Lega di martedì, ha reso ancora più nervoso un incontro tra la ministra della Giustizia e i capigruppo della maggioranza in Commissione Giustizia, reso ancora più teso dalle notizie di una trattativa tra il governo e M5s sulla prescrizione. Mentre era in corso la riunione, Giuseppe Conte, che nelle prossime ore potrebbe tornare a incontrare Draghi, ha rilanciato la richiesta di modifiche anche sulla delega al Parlamento per individuare i reati da perseguire nell’azione penale, dopo le critiche del Csm: “Conosciamo i rapporti difficili tra politica e magistratura”, ha detto. Nell’incontro con Cartabia sarebbero scattati i veti incrociati sugli emendamenti dei gruppi, su cui il governo aveva espresso parere positivo: la Lega ha detto “no” a quelli del Pd su affidamento in prova e allargamento del patteggiamento; Fi e Azione, con Enrico Costa, si sono opposti al giudice monocratico in Appello. E via dicendo, senza che la prescrizione fosse nemmeno toccata. Il gioco al rialzo è stato evidente dalla richiesta di Giulia Bongiorno che non solo i reati di mafia e terrorismo, siano fuori dalla prescrittibilità, come chiede M5s, ma anche quelli di spaccio e stupro. D’altra parte anche dal mondo associativo sono arrivate richieste analoghe: l’intergruppo parlamentare per i diritti delle donne ha chiesto che anche i reati di violenza contro le donne siano fuori dalla riforma, mentre Legambiente, WWF, Greenpeace e la capogruppo di FacciamoEco Rossella Muroni chiedono analogo trattamento per gli ecoreati. Richieste che contraddicono la logica della riforma, la quale vuole “costringere” i giudici a fare i processi imponendo dei tempi, visto che oggi i processi non si celebrano se non dopo anni. Intanto, la Commissione giustizia ha rinviato l’inizio delle votazioni degli emendamenti, proprio per permettere alla ministra di esprimere il parere su tutti, chiedendo alla maggioranza di ritirare quelli su cui ci sarebbe il suo “no” perché estranei alla sintesi da lei costruita.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Puglia un morto e 163 casi
Incidenza stabile all’1,3%, sono 84 le persone ricoverate
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
28 luglio 2021
13:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Puglia su 12.494 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus sono stati registrati 163 casi positivi con una incidenza dell’1,3%. Dei nuovi casi 52 sono in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 16 nella provincia BAT, 10 in provincia di Foggia, 42 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota.

E’ stato registrato un decesso, in provincia di Foggia.
Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.862.638 test.
246.814 sono i pazienti guariti. 1.917 sono i casi attualmente positivi e 84 i ricoverati.
Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 255.400.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: Solinas, ecosistema fragile va presidiato
Governatore sardo riferisce in Consiglio regionale su emergenza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 luglio 2021
13:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Negli ultimi tempi sono state sacrificate attività che avevano la finalità di preservare e manutenere le superfici boschive”. Su questo dato ha invitato alla riflessione, come classe politica, il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, intervenendo in Consiglio regionale sui danni degli incendi nell’Oristanese.

“L’ecosistema è molto fragile ed è stato trasformato da tante norme in una cartolina di mero valore estetico – ha detto il governatore – aver portato a una visione massimalista anche la possibilità di fruire i boschi ha in qualche modo alterato l’equilibrio di millenarie attività portate avanti dall’uomo”.
Tutto questo, ha aggiunto Solinas, “ha reso complicato per gli allevatori e chi opera in questi comparti, portare avanti le proprie attività e ha allontanato molta gente che prima viveva in modo diverso il nostro territorio”. Quindi, ha concluso, “come decisori pubblici dobbiamo ragionare su come attivare politiche di prevenzione attiva”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, su sicurezza alimentare Italia sarà protagonista
‘Per noi il cibo è un fondamentale diritto dell’uomo’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
14:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia, con il suo forte contributo all’organizzazione di questo pre-vertice, ha voluto indicare di essere pronta a svolgere un ruolo da protagonista in questa sfida mondiale” della sicurezza alimentare e dell’accesso al cibo. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio chiudendo il pre-Vertice della Fao sui sistemi alimentari.

“L’impegno italiano per la sicurezza alimentare e la nutrizione non nasce oggi. Poggia su una cultura millenaria del cibo. In Italia il cibo è anzitutto cultura. Ma per noi e per molti altri nel mondo il cibo è anche inteso come fondamentale diritto dell’individuo”, ha sottolineato il ministro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Assessore Lazio, riconoscere Sputnik o danni a turismo
E’ problema anche per italiani in Russia e cittadini San Marino
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
28 luglio 2021
14:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non riconoscere ai fini della certificaziona vaccinale chi si è immunizzato con Sputnik arreca un danno al turismo ed è un problema anche per cittadini italiani in Russia e i cittadini di San Marino”. Lo dichiara l’assessore alla sanità della Regione Lazio.
“Penso sia utile studiare delle formule che consentano ai fini del Pass, il riconoscimento di questo farmaco, superando il paradosso che vede lo Sputnik adatto al progetto Covax, gestito dall’OMS per garantire a tutti i paesi del mondo l’accesso al vaccino, per poi non riconoscerlo come certificazione vaccinale”, aggiunge.
“Il mancato riconoscimento ai fini di avvenuta vaccinazione dello Sputnik è un danno al nostro settore turistico poiché viene meno il flusso proveniente dalla Federazione Russa, che è stato sempre significativo per il nostro paese e anche per Roma Capitale – spiega l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato- Questa questione riguarda anche diversi cittadini italiani che lavorano in Russia e i cittadini di San Marino che hanno ricevuto questo vaccino”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mottarone: Csm, su fascicolo non rispettate regole
Ardita e Di Matteo, grave vulnus la revoca al gip
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
14:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le regole tabellari, cioè quelle che riguardano l’organizzazione del lavoro negli uffici giudiziari, non sono state rispettate. Il plenum del Csm boccia la revoca del fascicolo sulla tragedia della funivia del Mottarone da parte del presidente del tribunale Luigi Montefusco alla giudice per le indagini preliminari Donatella Banci Buonamici, che se ne stava occupando e che pochi giorni prima aveva annullato l’arresto dei tre indagati disposto dalla Procura.
Ma non supera il vaglio di Palazzo dei marescialli, per le stesse ragioni, neppure l’atto con cui in precedenza Banci Buonamici si era autoassegnata anche l’incidente probatorio. Passata a larghissima maggioranza (24 voti a favore e un astenuto, il laico di Forza Italia Alessio Lanzi), la delibera non ha però convinto sino in fondo tutti i consiglieri. La decisione del Csm non ha effetti pratici sul procedimento sulla funivia: gli atti che sono stati compiuti restano tutti validi. Ma il presidente del tribunale dovrà tenere conto delle osservazioni del Csm per decidere a chi assegnare, stavolta in via definitiva, il fascicolo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: boom di contagi in Abruzzo, 141 i nuovi casi
Dato più alto da due mesi e mezzo. Lieve aumento ricoveri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PESCARA
28 luglio 2021
15:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Brusco aumento dei nuovi casi di Covid-19 in Abruzzo: quelli accertati con i test delle ultime ore sono 141. E’ da due mesi e mezzo, dal 14 maggio, che non si registrava un dato così alto e dallo stesso periodo che in regione non si superava quota 100 contagi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Quasi un terzo dei nuovi casi riguarda l’area metropolitana pescarese. Più della metà dei positivi recenti ha meno di 30 anni. Aumentano lievemente, che passano dai 24 di ieri ai 26 di oggi.
I nuovi casi sono emersi dall’analisi di 4.073 tamponi molecolari: è risultato positivo il 3,46% dei campioni. Eseguiti anche 2.134 test antigenici. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 86 anni. La località con più nuovi casi è Pescara (17), seguita da L’Aquila e Montesilvano (15). A livello provinciale l’incremento più consistente si registra nel Pescarese (+51), seguito dal Chietino (+32), dall’Aquilano (+27) e dal Teramano (+25).
Alla luce dei dati odierni l’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti aumenta di sei punti e passa da 28 a 34. A livello territoriale, in testa, per incidenza, c’è la provincia di Pescara, con un dato che aumenta di otto punti in 24 ore e arriva a 47. Seguono il Teramano (incidenza a 30), l’Aquilano (28) e il Chietino (27).
Il tasso di ospedalizzazione resta lontano dalle soglie di allarme: è allo 0% per le terapie intensive e al 2% per l’area medica. Le 26 persone ricoverate sono tutte in area non critica (+2). Gli attualmente positivi sono 1.299 (+99). In aumento i pazienti in isolamento domiciliare, che sono 1.273 (+97). I guariti sono 72.133 (+42). Non si registrano decessi: il bilancio delle vittime è fermo a 2.514.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Acea: +15% utile netto in semestre, ricavi in crescita
Gola, rivediamo al rialzo la guidance per l’ Ebitda
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Acea chiude i primi sei mesi dell’anno con un utile netto di Gruppo a 166 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2020, e i ricavi in aumento del 13% a 1,82 miliardi. In positivo anche Ebit a 310 milioni (10%) e Ebitda a 619 milioni (+9%).
Lo rende noto la società dopo il cda che ha approvato la semestrale.
“I risultati conseguiti nel primo semestre permettono di guardare positivamente e con ottimismo alla seconda parte dell’anno e ci consentono di rivedere al rialzo la guidance a livello di Ebitda”, ha detto l’amministratore delegato di Acea, Giuseppe Gola, commentando i conti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit ferma la vendita del patrimonio artistico
Strategia per renderlo accessibile e “onorare” radici italiane
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’impegno di Unicredit a “onorare” le sue radici italiane si allarga anche all’arte, con la banca guidata da Andrea Orcel che annuncia una nuova strategia “per rilanciare e valorizzare” il proprio patrimonio artistico, in particolare nel nostro Paese, e interrompe il programma Art4Future che ha portato alla vendita di alcune opere importanti di cui l’istituto era proprietario.
La banca, si legge in una nota, promuoverà diverse attività per rendere la sua collezione accessibile a tutti, tra cui un’iniziativa digitale che permetterà un accesso virtuale alla raccolta della banca, nonché programmi educativi rivolti a ragazze e ragazzi, in collaborazione con UniCredit Foundation.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà inoltre curata una mostra itinerante in linea con gli obiettivi della Fondazione di supporto ai giovani e all’istruzione.
“UniCredit è un Gruppo paneuropeo con un’anima italiana. Arte e cultura sono il fulcro della storia e del patrimonio di questo Paese, nonché elementi fondamentali da cui ripartire per costruire il nostro futuro. Per questo, UniCredit ha deciso di interrompere ogni ulteriore vendita delle proprie opere e di promuovere una serie di attività con una forte impronta innovativa a sostegno dell’arte e della cultura, vero motore di sviluppo e coesione sociale”, ha commentato Orcel. “Il nostro obiettivo – ha aggiunto – sarà infatti rendere il nostro eccezionale patrimonio artistico accessibile a un pubblico più ampio, sostenendo il benessere economico e sociale dei territori”.
UniCredit si impegna così “a sviluppare un nuovo programma di valorizzazione del proprio patrimonio artistico culturale che si svilupperà nel corso dei prossimi anni con iniziative di respiro nazionale e internazionale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, riceve vaccino con siringa senza ago, ‘non ho sentito nulla’
Utilizzata nell’hub di Messina, è la prima volta in Europa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MESSINA
28 luglio 2021
15:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Incredibile, non ho sentito alcunché”. Così la giovane messinese Anna sulla somministrazione del vaccino con il Nfit, siringa senza ago che inocula ad alta velocità nel braccio, in pochi attimi e senza dolore, il siero.
Il dispositivo medico, adatto soprattutto agli ‘agofobici’, denominato Comfort-in, già certificato dall’Unione Europea e utilizzato per altre patologie, è stato utilizzato per la prima nel Continente per la somministrazione di un vaccino anti Covid nell’hub Fiera di Messina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Città dello Stretto – ha detto Alberto Firenze, commissario per l’emergenza Covid – diventa pioniera di un nuovo sistema di inoculazione delle dosi vaccinali. Un modo per convincere le persone che temono la puntura ad aderire alla campagna vaccinale che ormai ha raggiunto numeri e traguardi importanti, specialmente nella provincia di Messina. Oggi c’è un motivo in più per ricevere il vaccino. Il vaccino senza ago in un primo momento sarà possibile farlo nell’Hub Fiera, ma poi lo estenderemo anche in altri punti”.
Comfort-in elimina totalmente l’ago e consente una somministrazione intramuscolare con un assorbimento totale della sostanza: Messina è la prima città d’Europa ad applicare il metodo già sperimentato in Usa, Australia e India. “Nello specifico il dispositivo si avvale una siringa monouso detta nozzle sterile e senza ago appunto – ha spiegato Arturo Maravigna, responsabile dell’azienda Gamastech che ha l’esclusiva del Confort-in per tutta l’Europa – in grado di lanciare un getto ad alta velocità nel braccio sostituendo la tradizionale puntura attraverso un microforo di 0,15mm che proietta il farmaco nel corpo umano in meno di 100 millisecondi.
Comfort-in è nato per somministrazioni sub-cutanee o intramuscolari di sostanze medicamentose e garantisce semplicità d’uso, sicurezza, velocità ed efficacia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera della Camera ai defibrillatori in luoghi pubblici e di lavoro
La Commissione Affari Sociali ha approvato la legge che prevede la diffusione dei defibrillatori nei luoghi pubblici e di lavoro e percorsi formativi nelle scuole
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera in via definitiva dalla Commissione Affari Sociali della Camera in sede legislativa la legge che prevede la diffusione dei defibrillatori nei luoghi pubblici e di lavoro e percorsi formativi nelle scuole. Ad annunciare l’approvazione del provvedimento è il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulé, promotore dell’iniziativa, che parla di una “legge attesa da 20 anni in Italia che da sempre ho definito ‘salvavita’ perché permetterà appunto di salvare migliaia di vite ogni anno, di diffondere cultura di prevenzione e primo soccorso. Oggi è stato colmato un vuoto normativo tutto italiano”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: fonti, settimana prossima dl su scuola-trasporti
Precedenza a nodo giustizia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ previsto per la settimana prossima il dl con cui il governo affronterà il dossier del Green Pass in merito a scuola e trasporti. Lo confermano fonti di primo piano di governo.
Una cabina di regia ad hoc si potrebbe tenere all’inizio della prossima settimana, prima del Consiglio dei ministri che varerà i nuovi provvedimenti. Nel Cdm convocato per domani, quindi, il tema Green Pass non sarà sul tavolo.
Intenzione del governo e del premier Mario Draghi, si spiega, è affrontare e risolvere prima il nodo della riforma della giustizia. Al momento, sul testo Cartabia, non è comunque previsto un nuovo passaggio nel Cdm di domani.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:Berlusconi, non strumentalizzare,ora unità nazionale
Serve senso di responsabilità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sui vaccini sono necessari senso di responsabilità, unità nazionale, nessuna strumentalizzazione politica. Altrimenti rischiamo di spegnere la luce che comincia a vedersi in fondo al tunnel”.
Così su twitter il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in E-R 419 casi, due morti, salgono i ricoveri
In terapia intensiva ci sono quattro pazienti in più di ieri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
28 luglio 2021
16:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 419 i nuovi casi di positività al Coronavirus individuati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore sulla base di 21.489 eseguiti. Sono morte due persone, due donne di 85 e 92 anni nella provincia di Bologna e si registra un aumento dei ricoveri.

Dei nuovi positivi, 116 sono asintomatici, individuati soprattutto attraverso il contact tracing. I casi attivi sono attualmente 5.622 e anche se la percentuale di chi è in isolamento domiciliare perché non ha bisogno di cure ospedaliere resta alta (96,7%) aumentano i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono infatti 13, quattro in più di ieri, quelli negli altri reparti Covid 169 (+7). Bologna è la provincia con il numero più alto di contagi (75), ma in relazione al numero degli abitanti le situazioni più preoccupanti restano Rimini (66) e Reggio Emilia (60).
La campagna vaccinale, intanto, si avvicina ai 5 milioni di dosi somministrate. Alle 15 erano 2.218.768 le persone che avevano completato il ciclo, più o meno la metà di tutti i residenti in Regione, compresi i non vaccinabili, come gli under 12.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ars Sicilia approva iter richiesta referendum su giustizia
Vota a favore maggioranza la richiesta sui sei quesiti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
28 luglio 2021
16:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la Regione Lombardia anche la Sicilia ha approvato l’iter per la richiesta del referendum sulla giustizia. L’Assemblea siciliana ha approvato, a maggioranza assoluta, la richiesta per i sei quesiti: abolizione della legge Severino (36 sì), custodia cautelare (36 sì), separazione delle carriere (38 sì), poteri dei magistrati laici e togati (38 sì), responsabilità civile dei magistrati (38 sì), composizione del Csm (38 sì).
In aula presente il governatore Nello Musumeci.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Piemonte senza decessi da quattordici giorni, stabili ricoveri
Nuovi positivi sono 150, 66 i guariti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 luglio 2021
16:29
Quattordicesimo giorno consecutivo senza decessi da Covid-19, in Piemonte, dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 150 nuovi casi di persone positive, l’1,1% dei 13.239 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 48 (32,0%).

Stabili i ricoveri: sempre tre in terapia intensiva, negli altri reparti sono 68 (+1). Le persone in isolamento domiciliare sono 1.746.(+83), mentre gli attualmente positivi sono 1.817 (+84).
Sessantasei i guariti.
Dall’inizio dell’emergenza, dunque, il Piemonte ha registrato 369.057, 11.699 decessi e 355.54 guariti.   PIEMONTE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Campania; 345 nuovi casi, nessuna vittima
Incidenza in lieve aumento, intensive -1, stabili le degenze
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
28 luglio 2021
16:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 345 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 8.619 tamponi molecolari eseguiti. Il tasso di incidenza, calcolato senza tenere conto dei test antigenici, è del 4%, in lieve rialzo rispetto al 3,21 di ieri.
Il bollettino odierno dell’Unità di crisi non segnala nuova vittime.
L’occupazione delle terapie intensive è ai minimi (nove posti, uno in meno di ieri) mentre resta stabile quella dei posti di degenza ordinaria, a quota 188.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Salvini, no a obbligo vaccini, tutti i bimbi in classe
Le libertà per me sono sacre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Chiediamo il diritto per tutti i bimbi ad andare in classe, senza distinzioni e senza esclusioni”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini dopo l’incontro con il premier Mario Draghi.
L’ipotesi di vaccino obbligatorio per il personale scolastico? “Io sono per le libertà. Non c’è il mondo diviso in No Vax e Sì Vax. Io mi sono vaccinato e invito tutti coloro che rischiano la vita a vaccinarsi ma nessuno mi convincerà mai che obbligare a vaccinare i bimbi di 12 anni sia una scelta utile. Le libertà per me sono sacre”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: presidi, obiettivo minimo è 60% degli studenti vaccinati
Giannelli, tra i 12 e i 19 anni. L’obiettivo è il ritorno in presenza. Sileri: ‘Torneremo con le mascherine’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Aderiamo alla richiesta del Cts, ovvero di perseguire l’obiettivo del 60% degli studenti tra i 12 e i 19 anni vaccinati. Poi parlare di obbligo per i minori è chiaro che è inopportuno”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi (Anp).
“Abbiamo circa 4 milioni di ragazzi in quella fascia d’età – ha aggiunto – e il 60% è 2,4 milioni e se ci limitiamo solo alle scuole superiori, che presentano i maggiori problemi di distanziamento, scendiamo a 2 milioni”.
“L’obiettivo di tutti deve essere quello del ritorno della scuola in presenza. Il problema è passare dalle parole ai fatti. La politica ha difficoltà a prendere una decisione sull’obbligo di vaccinazione per il personale scolastico. Questione che tratterei per tutti i servizi pubblici. I dipendenti devono essere vaccinati, se non lo fanno non ci saranno conseguenze disastrose ma queste persone non potranno aver contatto con gli utenti” ha detto Antonello Giannelli, presidente dell’Anp.
L’idea di far svolgere la quarantena in Dad ai non vaccinati in caso di un positivo in classe come deciso in Francia “è un’ipotesi percorribile ma prima devono cambiare il protocollo sanitario della gestione delle quarantene, elaborato dall’Iss, che risale all’anno scorso” dice il presidente dell’Anp.
Per il sottosegretario alla salute Sileri per il momento non serve l’obbligo vaccinale per docenti e studenti in vista del rientro a scuola. Lo ha affermato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri intervenendo a SkyTg24. “Il numero di insegnanti non vaccinati è esiguo, e concentrato in poche regioni – ha spiegato – i docenti in gran parte vanno a vaccinarsi per la propria tutela. Se si procede con un ritmo importante con la campagna no è necessario un obbligo”. Ancora meno giustificato, ha aggiunto, sarebbe un obbligo per gli studenti. A scuola, secondo Sileri, si tornerà tuttavia con la mascherina. “Per i soggetti adulti poteva essere valutato se la copertura della vaccinazione fosse stata molto bassa ma non lo è, sta andando molto bene. Non metterei però l’obbligo per i più giovani”. Sileri sottolinea che il vaccino è sicuro, ma “la mia affermazione nasce dalla necessità di coinvolgere un’adesione volontaria, un obbligo determinerebbe ulteriori fratture di cui non abbiamo bisogno. Convincere le persone soprattutto nella fascia 12-17 anni – afferma – è molto più importante. Io i miei figli li vaccinerei senza pensarci due volte, la fiducia però si ottiene con il dialogo”. A scuola secondo Sileri si tornerà con la mascherina. “Sicuramente ci sarà ancora la mascherina, noi dobbiamo tendere ad una ripartenza frontale ma è una sfida. Tre mesi fa, senza la variante, avrei detto di sì, ma ora è un lavoro molto duro, ce la metteremo tutta ma lo scopriremo andando avanti, perchè dipende dal numero di contagi e percentuale della popolazione vaccinata”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Dante 2021’, a settembre incontri, spettacoli e concerti
Visco, Mentana, Mogol e Paladino tra ospiti della 10/a edizione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
RAVENNA
28 luglio 2021
16:38
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
RAVENNA -Mondo, gente, amore. E ancora: maestro, mente, Beatrice.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono alcune delle parole che ricorrono più frequentemente nella Commedia, quelle a cui Dante si affida per raccontare quanto diventa sempre più indicibile; ciò che “significar per verba/non si poria” (Par, I, 70-71). Eppure Dante raccoglie la sfida, unendo nella sua “alta fantasia” “e cielo e terra”. Una centralità, tra parole e senso, che un festival interamente dedicato al Poeta quale ‘Dante2021’ non può che far propria, cercando sempre nuovi approcci per illuminare, tra ricerca e divulgazione, il cammino che porta a Dante. Promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna con la direzione scientifica dell’Accademia della Crusca, dal 3 all’11 settembre la decima edizione di ‘Dante2021’ proporrà nove giorni di incontri, spettacoli e concerti nel cuore della “città di Dante”. Tra gli ospiti Mimmo Paladino, Azio Corghi, Virginio Gazzolo, Mario Tozzi, Alessandro Haber, Michele Campanella.
Nella giornata conclusiva il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, terrà un discorso sul tema ‘Note sull’economia di Dante e su vicende dei nostri tempi’, Enrico Mentana riceverà il premio Dante-Ravenna 2021 e Mogol il premio Parole e Musica. Il festival, che ha ricevuto il patrocinio e il sostegno del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante presieduto da Carlo Ossola, “conferma la sua specifica natura di ‘intimo’ e insieme pubblico dialogo col testo di Dante – spiega il direttore artistico Domenico De Martino – Cercheremo di ascoltare insieme Dante con tutta la nostra umanità, tormentata, desiderosa di conoscenza e dubbiosa, spesso peccaminosa, ma moralmente capace di assumere quel sì detto alla vita, di proiettarsi in quella ‘virtù lieta’ che il Poeta pone continuamente davanti alla nostra speranza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Eutanasia: Radicali italiani, 250mila firme è segnale forte
Iervolino, gli italiani credono ancora nei referendum
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nel giro di un mese e mezzo aver superato le 250.000 firme sul quesito che chiede la legalizzazione dell’eutanasia è un segnale forte e chiaro. Gli italiani credono ancora nello strumento referendario e sottoscrivono il quesito perché vogliono decidere della propria vita”, lo dichiara in una nota Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani.

“Le grandi mobilitazioni come quelle referendarie – prosegue – sono importanti perché contribuiscono a diminuire la distanza tra i cittadini e le istituzioni. Soprattutto se, come nel caso del fine vita, il Parlamento continua a rimanere sordo alle richieste della società civile nonostante la proposta di legge di iniziativa popolare depositata nel 2013 e diversi richiami della Corte costituzionale. Questa battaglia che è nel nostro DNA continua a vederci mobilitati nella raccolta firme per raggiungere insieme al comitato promotore l’obiettivo delle 500.000 sottoscrizioni necessarie ad indire il referendum”, conclude.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Orlando, al lavoro con Mise su norme anti delocalizzazione
Misure più efficaci per contrastare novero di licenziamenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
16:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La vicenda Gkn di Campi Bisenzio (Firenze) “si aggiunge al novero delle recenti procedure di licenziamento annunciate da varie multinazionali, che incide pesantemente sul destino di centinaia di lavoratori e che rischia di riverberarsi sul tessuto produttivo e sociale circostante, producendo fenomeni di desertificazione industriale”. Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, al question time.
“Certamente è necessario che vi siano misure di contrasto più efficaci e su questo siamo al lavoro con il Mise, anche con la revisione dell’attuale impianto normativo che purtroppo non ha prodotto i risultati sperati” anti delocalizzazione, ha detto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza: opposizione Voghera, la Giunta se ne vada
La sorella di Youns El Bossettaoui chiede aiuto a Ilaria Cucchi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 luglio 2021
16:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pier Ezio Ghezzi, esponente della lista di opposizione Alleanza Civica per Voghera, all’inizio del Consiglio comunale in cui si è parlato dell’arresto dell’assessore autosospeso Massimo Adriatici ai domiciliari per l’uccisione del marocchino Youns El Bossettaoui ha spiegato che fino a ieri la città era ricordata “per la casalinga di Voghera”, ovvero il “simbolo della rispettabilità” e ora sarà invece ricordata come “la città dello sceriffo”. Per Ghezzi, “é fallito il modello di sicurezza della città”.
“Questa giunta – ha detto – non è più rappresentativa, perché non spinge per la comunità, per la solidarietà, è una giunta che deve andarsene e lasciare il posto a una Giunta di Salute pubblica che gestisca con la collaborazione di tutti temi come la sicurezza, il lavoro e una situazione gravissima: altrimenti tanto vale andare ad elezioni adesso”. Ghezzi ha parlato di “fatto gravissimo inaccettabile sul piano delle regole democratiche”.
Intanto la sorella della vittima, Bahija, ha detto che combatterà per avere giustizia come ha fatto Ilaria Cucchi, a cui chiederà aiuto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Gran Bretagna revoca la quarantena per i vaccinati Ue e Usa, in Italia rimane
Niente più quarantena a patto che si sia già ricevuto il doppio vaccino anti Covid nel Paese d’origine, mentre l’Italia mantiene la misura precauzionale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
28 luglio 2021
16:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Niente più quarantena precauzionale per chi viaggia in Gran Bretagna da Ue e Usa a patto che abbia già ricevuto il doppio vaccino anti Covid nel Paese d’origine. Lo ha stabilito il governo Tory britannico di Boris Johnson con il sostegno di viaggiatori e industria turistica.
E malgrado le contestazioni dell’opposizione laburista, ancora preoccupata per la diffusione dei contagi Delta, calati nell’ultima settimana. In termini di reciprocità i due vaccini ricevuti nel Regno Unito garantiscono già l’esenzione alla quarantena in 19 Paesi Ue, ma non ancora in Italia salvo limitate eccezioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scatta esonero contributivo per autonomi e professionisti
Pubblicato su sito ministero Lavoro, risorse per 2,5 miliardi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’esonero contributivo per i lavoratori autonomi iscritti all’Inps ed i professionisti associati alle Casse private entra in vigore: è stato, infatti, pubblicato sul sito del ministero del Lavoro il decreto interministeriale che disciplina la misura da 2,5 miliardi. Per accedervi occorre avere un reddito 2019 fino a 50.000 euro e un calo del fatturato annuo 2020 almeno del 33%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Zaia, sospensione medici? Adesso si va avanti
Avevamo congelato per attendere Tar, E.R poi situazione chiarita
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
28 luglio 2021
17:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sulle sospensioni sanitari che non si sono vaccinati “la situazione si è chiarita. Ieri a livello nazionale gli assessori alla salute delle Regioni hanno deciso che si va avanti”.
Così il governatore del Luca Zaia, ha risposto ai cronisti sul proseguimento o meno dell’iter già avviato da alcune Ulss per sospendere dal lavoro i medici no-vax.
“Chiariamo però – ha premesso – Le sospensioni sono attuate dai datori di lavoro, che sono i dg delle Asl, non le decide Zaia o l’assessore Lanzarin. La legge è chiara, prevede l’attivazione di tutta una procedura”. “Noi – ha ricordato il presidente – abbiamo chiesto la sospensione momentanea dei provvedimenti, perchè avevamo avuto notizia che in Emilia Romagna il Tar potesse aver dato la sospensiva ai ricorrenti.
Volevamo vedere la sentenza per vedere qual’era l’errore formale. Poi, ieri, si è chiarita questa situazione”.
“C’è chi si sta vaccinando, attendiamo. L’invito è a non farne una guerra di religione e di fare la vaccinazione, sarebbe un bel segnale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Unesco: a Firenze entrano S.Miniato e piazzale Michelangelo
Si allarga a collina area patrimonio mondiale dopo il centro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
28 luglio 2021
17:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Abbazia di San Miniato, la Chiesa di San Salvatore al Monte, le Rampe, il Piazzale Michelangelo, il Giardino delle Rose e quello dell’Iris, diventano patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco.
L’estensione dell’area del centro storico, già contemplata, è stata infatti ratificata dall’Unesco durante la 44/a sessione del Comitato del patrimonio mondiale svoltasi online da Fuzhou (Cina).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Una giornata storica”, ha dichiarato il sindaco Dario Nardella che per primo, insieme a Padre Bernardo Gianni, abate di San Miniato al Monte, aveva annunciato la volontà di chiedere l’inclusione di questa porzione di città all’interno del ‘cuore’ del patrimonio di rilevanza mondiale. “Abbiamo dimostrato lo straordinario valore di quest’area della città – ha aggiunto il sindaco -. San Miniato e tutta la zona della riva sinistra dell’Arno, la splendida veduta dal piazzale, i giardini, le rampe recentemente restaurate e riportate all’originaria bellezza, saranno da oggi annoverate tra le meraviglie del mondo al pari del centro storico cittadino. In tutto Firenze vanterà oltre 530 ettari di zone di inestimabile valore artistico, storico, ambientale. Grazie a quanti hanno creduto fin dall’inizio in questo esito e hanno lavorato senza sosta per arrivarci e in particolare a Carlo Francini, responsabile sito Unesco del Comune”. Per il sindaco “è un successo di tutta la città e dei fiorentini ed è il frutto di tutti gli sforzi di questi sette anni: la pedonalizzazione del Piazzale, il recupero delle rampe del Poggi e delle splendide fontane, il restauro delle scalinate di San Miniato e gli interventi sul cimitero delle Porte Sante. Abbiamo restituito dignità e bellezza ad una porzione dell’immenso patrimonio di Firenze ed oggi il mondo intero ce lo riconosce”. L’assessore alla cultura di Palazzo Vecchio Tommaso Sacchi ha parlato di “grande gioia per Firenze”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: Salvini, radiare a vita chi non si batte con israeliani
“Non esiste razzismo di serie A e di serie B”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:38
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dipendesse da me radierei a vita chi si rifiuta di battersi con un atleta israeliano: una notizia che nei giornali ha avito poco spazio, ma si tratta di razzismo. Non esiste un razzismo di serie A e uno di serie B, quando c’è di mezzo Israele”.
Così il leader della Lega, Matteo Salvini a un convegno dal titolo, “Lo sport come mezzo di contrasto e prevenzione al disagio giovanile”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 5.696 positivi, 15 vittime, tasso a 2,3%
Calano terapie intensive (-6), + 74 i ricoveri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 5.696 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.552.
Sono invece 15 le vittime in un giorno, numero che fa superare la soglia dei 128mila morti in Italia, mentre ieri i decessi erano stati 24.
E’ di 248.472 il numero dei tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 241.890. Il tasso di positività sale al 2,3%, in aumento rispetto al 1,9% di ieri.
I casi totali nel nostro Paese dall’inizio dell’epidemia raggiungono così quota 4.330.739, mentre i dimessi ed i guariti sono complessivamente 4.128.568, con un incremento giornaliero di 1.827. Gli attualmente positivi si attestano a 74.161, con un incremento di 3.851 unità nelle ultime 24 ore.
In leggero calo i pazienti ricoverati in terapia intensiva che oggi sono 183, 6 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono invece 1.685, 74 in più rispetto a ieri. Il numero dei decessi dall’inizio dell’emergenza è di 128.010.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Mantova apre un’inchiesta su De Donno
Per valutare responsabilità di terzi, sequestrati pc e telefoni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MANTOVA
28 luglio 2021
17:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Mantova ha deciso di procedere con ulteriori indagini, aprendo formalmente un’inchiesta sulla morte di Giuseppe De Donno, l’ex primario di pneumologia dell’ospedale Carlo Poma e padre del terapia anti covid con il plasma iperimmune. De Donno si sarebbe suicidato impiccandosi ed è stato trovato ieri dai familiari nella sua casa di Eremo di Curtatone, ma la procura vuole capire se nel suicidio possano esserci responsabilità di terzi.
Ieri sera i carabinieri e il magistrato hanno sentito i familiari, la moglie e i due figli, mentre sono stati posti sotto sequestro i cellulari e il computer del medico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fitd, approfondimenti su manifestazioni interesse per Carige
Contatti costanti anche con altri potenziali acquirenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 luglio 2021
18:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd) e lo Schema Volontario, titolari dell’80% del capitale di Banca Carige, hanno “in corso approfondimenti” su “alcune manifestazioni di interesse”, anche “parziali”, ricevute per la loro quota mentre “con altri potenziali bidders sono in corso costanti contatti”. “Con il supporto dell’advisor Deutsche Bank – si legge in una nota – stanno proseguendo le attività volte alla cessione della partecipazione complessivamente detenuta in Banca Carige” e “alla realizzazione di una business combination con partners in grado di valorizzare le potenzialità della banca”.

Nel frattempo il Fitd e lo Schema Volontario “hanno confermato alla banca il perdurante, pieno e convinto impegno nel sostegno di Banca Carige e degli interventi per proseguire nel processo di turn-around, di sviluppo commerciale, di efficientamento e di ottimizzazione del capitale della banca”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ventaglio di Mattarella, l’ultimo del suo settennato: ‘Il virus è mutato, la vaccinazione è un dovere civico-morale’
‘La scuola regolare sia una priorità assoluta’. Poi sulle riforme: ‘Non si può fallire, è una prova di tutto il Paese’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
03:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La pandemia non è ancora alle nostre spalle. Il virus è mutato e si sta rivelando ancora più contagioso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Più si prolunga il tempo della sua ampia circolazione più frequenti e pericolose possono essere le sue mutazioni. Soltanto grazie ai vaccini siamo in grado di contenerlo. Il vaccino non ci rende invulnerabili ma riduce grandemente la possibilità di contrarre il virus, la sua circolazione e la sua pericolosità. Per queste ragioni la vaccinazione è un dovere morale e civico”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella alla cerimonia del Ventaglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia ha imposto grandi sacrifici in tanti ambiti. Ovunque gravi. Sottolineo quelli del mondo della scuola. Ne abbiamo registrato danni culturali e umani, sofferenze psicologiche diffuse che impongono di reagire con prontezza e con determinazione. Occorre tornare a una vita scolastica ordinata e colmare le lacune che si sono formate. Il regolare andamento del prossimo anno scolastico deve essere un’assoluta priorità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nessuna società è in grado di sopportare un numero di contagi molto elevato, anche nel caso in cui gli effetti su molta parte dei colpiti non fossero letali. Senza attenzione e senso di responsabilità rischiamo una nuova paralisi della vita sociale ed economica; nuove, diffuse chiusure; ulteriori, pesanti conseguenze per le famiglie e per le imprese”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La libertà è condizione irrinunziabile ma chi limita oggi la nostra libertà è il virus non gli strumenti e le regole per sconfiggerlo. Se la legge non dispone diversamente si può dire: ‘In casa mia il vaccino non entra’. Ma questo non si può dire per ambienti comuni, non si può dire per gli spazi condivisi, dove le altre persone hanno il diritto che nessuno vi porti un alto pericolo di contagio; perché preferiscono dire: ‘in casa mia non entra il virus'”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Conto che le forze politiche, di fronte a un tempo che sembra volgersi verso prospettive migliori, continuino a lavorare nella doverosa considerazione del bene comune del Paese. Conto che non si smarrisca la consapevolezza della emergenza che tuttora l’Italia sta attraversando, dei gravi pericoli sui versanti sanitario, economico e sociale. Che non si pensi di averli alle spalle. Che non si rivolga attenzione prevalente a questioni non altrettanto pressanti.”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Auspico fortemente che prevalga il senso di comunità, un senso di responsabilità collettiva. La libertà è condizione irrinunziabile ma chi limita oggi la nostra libertà è il virus non gli strumenti e le regole per sconfiggerlo. Se la legge non dispone diversamente si può dire:” In casa mia il vaccino non entra”. Ma questo non si può dire per ambienti comuni, non si può dire per gli spazi condivisi, dove le altre persone hanno il diritto che nessuno vi porti un alto pericolo di contagio; perché preferiscono dire:” in casa mia non entra il virus”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella alla cerimonia del Ventaglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dall’Unione Europea, sono in procinto di giungere le prime risorse del programma Next Generation. Gli interventi e le riforme programmate devono adesso diventare realtà. Non possiamo fallire: è una prova che riguarda tutto il Paese, senza distinzioni. Quando si pongono in essere interventi di così ampia portata, destinati a incidere in profondità e con effetti duraturi, occorre praticare una grande capacità di ascolto e di mediazione. Ma poi bisogna essere in grado di assumere decisioni chiare ed efficaci, rispettando gli impegni assunti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Quando si pongono in essere interventi di così ampia portata, destinati a incidere in profondità e con effetti duraturi, occorre praticare una grande capacità di ascolto e di mediazione. Ma poi bisogna essere in grado di assumere decisioni chiare ed efficaci, rispettando gli impegni assunti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il “mondo dell’informazione” e “della carta stampata in particolare”, ha “subito anch’esso le conseguenze della pandemia”. Lo ha detto il Capo dello Stato Sergio Mattarella, alla cerimonia del Ventaglio”. Un ripensamento di modello non può prescindere dalla riaffermazione dei fondamentali diritti di libertà che sono il perno della nostra Costituzione e dell’Ue. Prendo a prestito le parole della risoluzione che il Parlamento Ue ha dedicato alla relazione della Commissione sullo Stato di diritto, in cui viene definita centrale ‘la protezione della libertà e del pluralismo dei media’ e ‘la sicurezza dei giornalisti'”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Garantire rigore e autonomia significa prendere atto che ai giornalisti iscritti all’Ordine e, dunque, chiamati a svolgere un’attività racchiusa nell’ambito di specifiche regole deontologiche, vanno applicate quanto meno garanzie eguali alle categorie di lavoratori, a partire dall’ambito previdenziale, nel quale è ragionevole che valga, per la prestazione pensionistica, la garanzia pubblica assicurata a tutti i lavoratori dipendenti. Lo stesso criterio è bene che trovi applicazione in materia di ammortizzatori sociali”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel “giornalismo affiora, talvolta, l’assioma che un’affermazione non smentita va intesa come confermata”, lo ha detto il capo dello Stato durante la cerimonia del Ventaglio. “Ad esempio, vista la diffusa abitudine di trincerarsi fantasiosamente dietro il Quirinale quando si vuole opporre un rifiuto o di evocarlo quando si avanza qualche richiesta, il Presidente della Repubblica sarebbe costretto a un esercizio davvero arduo e preminente: smentire tutte le fake news, fabbricate, sovente, con esercizi particolarmente acrobatici. Faccio appello, dunque, alla professionalità dei giornalisti e alla loro etica professionale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella, virus limita libertà, non regole per sconfiggerlo
In spazi comuni diritto altrui a non esser messi in pericolo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
18:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La libertà è condizione irrinunziabile ma chi limita oggi la nostra libertà è il virus non gli strumenti e le regole per sconfiggerlo. Se la legge non dispone diversamente si può dire: ‘In casa mia il vaccino non entra’.
Ma questo non si può dire per ambienti comuni, non si può dire per gli spazi condivisi, dove le altre persone hanno il diritto che nessuno vi porti un alto pericolo di contagio; perché preferiscono dire: ‘in casa mia non entra il virus'”. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia del Ventaglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: gen.Vecciarelli a Giffoni,siamo in campo con passione
Capo Stato maggiore Difesa, Figliuolo? Straordinario ufficiale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GIFFONI VALLE PIANA
28 luglio 2021
18:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Tra le soddisfazioni che ho c’è quella di leggere i dati sulla fiducia degli italiani verso le forze armate: siamo al 72% di fiducia. È evidente come non ci sia frattura tra noi ed i cittadini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con la pandemia, poi, abbiamo dato un grande contributo a gestire l’emergenza.
Noi ce l’abbiamo messa tutta. In generale, a noi si fa riferimento quando il sistema non riesce a trovare la soluzione.
Noi riusciamo a trovarla non perché abbiamo i mezzi, ma perché abbiamo passione per il nostro Paese”: così il generale Enzo Vecciarelli, Capo di Stato Maggiore della Difesa, ospite quest’oggi di #Giffoni50Plus, in corso a Giffoni Valle Piana (Salerno).
La commozione negli occhi al ricordo delle vicende di Bergamo: “Non vi dico il dolore quella mattina dei camion – ha detto – Per la pandemia abbiamo fatto di tutto: gli ospedali da campo, le camere messe a disposizione per la quarantena, la logistica e poi gli hub per i tamponi e quelli per i vaccini fino al grande hub di Pratica di Mare che sta gestendo la distribuzione dei lotti di vaccini”.
Non si può non ricordare l’opera del generale Figliuolo: “È uno straordinario ufficiale – ha sottolineato Vecciarelli – che faceva il comandante della logistica per l’esercito. La logistica militare differisce da quella civile perché prevede manutenzione e ripristino dei mezzi. Ecco, in questo caso ci stiamo occupando di rimettere in sesto le persone e mi pare che lo stiamo facendo molto bene”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella, virus è mutato, vaccinazione dovere civico-morale
La pandemia non è ancora alle nostre spalle
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
18:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La pandemia non è ancora alle nostre spalle. Il virus è mutato e si sta rivelando ancora più contagioso.
Più si prolunga il tempo della sua ampia circolazione più frequenti e pericolose possono essere le sue mutazioni. Soltanto grazie ai vaccini siamo in grado di contenerlo.
Il vaccino non ci rende invulnerabili ma riduce grandemente la possibilità di contrarre il virus, la sua circolazione e la sua pericolosità.
Per queste ragioni la vaccinazione è un dovere morale e civico”.
Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella alla cerimonia del Ventaglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella, centrale protezione libertà e pluralismo media
Anche mondo informazione ha subito conseguenze pandemia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
18:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il “mondo dell’informazione” e “della carta stampata in particolare”, ha “subito anch’esso le conseguenze della pandemia”. Lo dice il Capo dello Stato Sergio Mattarella, alla cerimonia del Ventaglio.
“;;Un ripensamento di modello non può prescindere dalla riaffermazione dei fondamentali diritti di libertà che sono il perno della nostra Costituzione e dell’Ue. ;Prendo a prestito le parole della risoluzione che il Parlamento Ue ha dedicato alla relazione della Commissione sullo Stato di diritto, in cui viene definita centrale ‘la protezione della libertà e del pluralismo dei media’ e ‘la sicurezza dei giornalisti'”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fed lascia invariati i tassi di interesse fra 0 e 0,25%
Inflazione è salita riflettendo in gran parte fattori transitori
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 luglio 2021
20:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.

L’economia americana ha compiuto progressi verso gli obiettivi della Fed, afferma la banca centrale al termine della due giorni di riunione, sottolineando che l’inflazione è salita riflettendo in gran parte fattori transitori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Più tempo per invio spese sanitarie primo semestre 2021
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mef-Entrate, nessun impatto su tempistica precompilata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
20:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori tenuti alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie avranno tempo fino al 30 settembre 2021 per inviare quelli relativi al primo semestre del 2021. Lo comunica una nota congiunta Mef-Agenzia delle Entrate.

Per venire incontro alle esigenze rappresentate dalle associazioni di categoria, – spiegano – il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 luglio 2021, nel modificare le scadenze già previste dal decreto dello stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze del 19 ottobre 2020, ha infatti differito al 30 settembre 2021 il termine previsto per la trasmissione al sistema Tessera Sanitaria da parte dei soggetti obbligati.
Il differimento del termine per l’invio dei dati del primo semestre del 2021 non comporta effetti sulla tempistica per l’elaborazione della dichiarazione precompilata 2022.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le fiaccolate dei ‘No Pass’ in 12 città. A Roma anche la Lega
Continuano, in tutta Italia, le manifestazioni per protestare contro la decisione del Governo che dal 6 agosto ha reso obbligatorio il lasciapassare verde per una serie di attività
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
22:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fiaccolate in 12 città, da Trento a Palermo, ed altri eventi per dire “no” al Green Pass obbligatorio. Continuano, in tutta Italia, le manifestazioni per protestare contro la decisione del Governo che dal 6 agosto prossimo ha reso obbligatorio il lasciapassare verde per una serie di attività.
Iniziative, nate quasi tutte online, che non stanno, però, registrando una grande partecipazione così come accaduto ieri a Roma dove circa mille persone erano presenti alla manifestazione indetta dai ristoratori del movimento IoApro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le fiaccolate serali, svolte in contemporanea anche a Milano, Torino, Bologna e Padova, con cartelli del tipo “Green pass misura dittatoriale” oppure “Noi siamo gli yes freedom”, sono state organizzate dal “Comitato libera scelta”, una onlus composta da “liberi cittadini” che, come afferma sul proprio profilo Facebook, si definisce “apartitica, apolitica, aperta a chiunque intenda sostenere la piena libertà di scelta in materia sanitaria”. All’evento di Roma però, in piazza del Popolo, con almeno un migliaio di persone dietro allo striscione “Uniti per la libertà di scelta, contro ogni discriminazione”, hanno annunciato la loro presenza anche alcuni parlamentari via web.
Si tratta, tra gli altri, dei leghisti Bagnai, Siri, Borghi e Pillon; ex M5S Paragone e Vittorio Sgarbi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel corso della manifestazione contro il Green Pass a Roma sono state scandite a più riprese dai presenti le parole “libertà” e “giù le mani dai bambini”. Nel suo intervento Sgarbi ha detto: “Io non lo faccio perché ho paura del vaccino. Non abbiamo nessuno certezza che il vaccino sia stato testato. Io non voglio il vaccino, saranno fatti miei”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli organizzatori hanno incassato l’appoggio di Paolo Becchi, l’ex ideologo del Movimento che si è allontanato da Grillo nel 2015, che ha postato un video sulla pagina Fb del Comitato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un segnale devastante ed è totalmente sbagliata la partecipazione della Lega nella piazza no-vax di stasera. Non ci si rende conto di quanto stiamo ancora oggi rischiando la recrudescenza della pandemia e dello sforzo del Governo nell’introdurre misure che possano consentire di lasciare aperte le attività produttive”. Lo dichiara il capodelegazione M5S Stefano Patuanelli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per tutta la giornata, comunque, sono stati svolti controlli ai caselli per scongiurare la presenza di “infiltrati” di movimenti e gruppi, dall’estrema destra agli antagonisti alla manifestazione romana. Una iniziativa che si lega a quanto detto nei giorni scorsi dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, che aveva affermato che il Viminale segue con molta attenzione le iniziative dei “No Green Pass” affidando i controlli anche a Digos e Scientifica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Torino una manciata di manifestanti si sono date appuntamento in piazza Castello, per un presidio.
Si è concluso, con una mini fiaccolata in piazza della Scala a Milano, il trittico di manifestazioni dedicate alla protesta contro il green pass. Più di duecento cittadini riuniti davanti a Palazzo Marino dal comitato ‘Libera scelta’ hanno infatti atteso l’imbrunire prima di accendere delle candele al grido di ‘libertà dai vaccini’, ‘ricatto’ e ‘giù le mani dai bambini’. Diversi i cartelli esposti dai manifestanti, da “green pass = ricatto” a “+ De Donno – Burioni”, fino a “liberi di scegliere”, ma anche alcune bandiere tricolori e una gigantografia del medico suicidatosi ieri, Giuseppe De Donno, al quale è stato dedicato anche un minuto di silenzio, un lungo applauso e il coro “verità, verità”. “E’ pericoloso fare la vaccinazione di massa a tutti – dice un manifestante prendendo la parola dal centro della piazza -. Quella che ‘senza la vaccinazione di massa a tutti non ne usciremo’ è una favoletta. Gli italiani si stanno vaccinando solo per non avere rotture. Lo sappiamo che è un falso rimedio”. “Il green pass è una cosa nazista, e il parallelo non è assolutamente esagerato. È criminale che i governanti incitino alla violenza e alla divisione – prosegue un altro organizzatore della manifestazione -. Quando tra una settimana qualcuno spaccherà una vetrina perché non fanno entrare chi non ha il green pass, non saremo noi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Manifestazione no vax sotto casa sindaco Pesaro
Ricci,squadristi, libertà non sapete cosa sia.Seguire Mattarella
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
28 luglio 2021
23:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Manifestazione no vax stasera sotto casa del sindaco di Pesaro Matteo Ricci, presidente di Ali e coordinatore dei sindaci Pd, con decine di persone urlanti sotto il balcone in pieno centro storico. “Da non credere – il commento del primo cittadino, che ha postato una foto dei manifestanti su facebook -.
E io non ci sono neanche a casa, con famiglia e figli increduli e spaventati. Siete degli squadristi, vergogna. La libertà non sapete nemmeno cosa sia. Vaccinarsi è un dovere civico e morale – ha ricordato Ricci -, come ha detto anche il presidente Mattarella”.
Molti i commenti di solidarietà a Ricci. Un commento del Comitato Salute e Diritti spiega però che “a Pesaro stasera c’è stata una manifestazione, ma era alla Palla, non era una manifestazione no vax ed è finita alle 21:30. Ci dispiace per lei ma la manifestazione si è svolta pacificamente. Quindi c’erano due manifestazioni stasera? La nostra è stata molto partecipata e ci si è chiesti dove fossero le istituzioni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Molinari, esponenti Lega non dovevano andare in piazza
Ma quella non era la piazza del mio partito
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
09:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Io non ci sono andato e ritengo che i miei colleghi abbiano sbagliato ad andare. Nonostante sia libera la scelta di manifestare e di esprimere un pensiero …….

Penso che gli esponenti del mio partito che sono nel governo abbiano sbagliato ad andare in piazza. E quella comunque non era la piazza della Lega. Era una piazza autoconvocata su un tema che però la Lega ha posto al governo”.
Queste le parole di Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, ad Agorà Estate su Rai Tre sulle proteste in piazza di ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Letta, vai avanti Matteo Ricci, siamo con te
Letta ritwitta Ricci, indignato per no vax sotto casa sua
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
09:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Vai avanti Matteo Ricci. Siamo con te.
#vaccinarsi”. Lo scrive su twitter Enrico Letta, segretario del Pd, dopo la manifestazione no vax sotto casa del sindaco di Pesaro Matteo Ricci.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Tajani sente Draghi e chiede correttivi garantisti
Telefonata su misure per pandemia Covid e riforma giustizia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
09:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, ha avuto un colloquio telefonico con il presidente del Consiglio, Mario Draghi. Al centro del confronto, a quanto riferiscono fonti di Forza Italia, ci sono state le prossime misure per contrastare la pandemia Covid e la riforma della giustizia.
Tajani, spiegano le stesse fonti, ha chiesto a Draghi alcuni correttivi in senso garantista in materia di procedura penale allo scopo di rendere più veloci i processi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del Consiglio dei ministri alla proposta di mediazione sulla riforma del processo penale. A quanto si apprende, c’è il via libera anche del M5s.
Tempi più lunghi, fino a sei anni in appello, per i processi per delitti con aggravante mafiosa, nella fase transitoria di entrata in vigore della nuova prescrizione, fino al 2024.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ la mediazione passata in Consiglio dei ministri. La proposta, frutto di una mediazione del Pd con il ministro Orlando, avrebbe assorbito i dubbi del M5s sull’improcedibilità per l’articolo 416 bis.1 del codice penale, sull’aggravante mafiosa. Una deroga esplicita per quei reati ci sarebbe nella fase transitoria, con la possibilità di termini fino a 5 anni a regime.
Cartabia, la maggioranza ritirerà gli emendamenti – C’è “l’impegno a ritirare tutti gli emendamenti presentati dalle forze di maggioranza con l’obiettivo di concludere nei prossimi giorni” l’approvazione della riforma. Lo dice il ministro Marta Cartabia parlando fuori da Palazzo Chigi dopo il Cdm.
Cartabia: ‘Ora giustizia celere, nessun processo andrà in fumo’ – “Abbiamo apportato degli aggiustamenti, come annunciato la scorsa settimana con Draghi, alla luce del dibattito molto vivace che si è sviluppato in queste settimane sia da parte delle forze politiche che degli operatori e degli uffici giudiziari che saranno i primi ad essere chiamati alla grande sfida di implementare una riforma così significativa e innovativa nel nostro Paese”. Lo dice il ministro della Giustizia Marta Cartabia all’uscita da Palazzo Chigi dopo il Cdm. “L’obiettivo è garantire una giustizia celere, nel rispetto della ragionevole durata del processo, e allo stesso tempo garantire che nessun processo vada in fumo”.
Cartabia, ok convinto di tutti, ora si accelera – “E’ una giornata importante: lunghe riflessioni per arrivare a un’approvazione all’unanimità con convinzione da parte di tutte le forze politiche. Ora c’è l’obiettivo di accelerare il più possibile per concludere se possibile prima della pausa estiva questa importantissima riforma”. Lo dice il ministro della Giustizia Marta Cartabia al termine del Cdm.
Conte, rammarico per opposizione Lega su processi mafia – “Devo dire che sono molto rammaricato perché dalla Lega c’è stata una durissima opposizione” all’allungamento dei tempi di prescrizione “per i processi per mafia”. Lo dice Giuseppe Conte ai cronisti.
Letta, Cartabia giusto equilibrio senza impunità  – “Riforma della giustizia che si avvicina all’Europa e fa compiere grandi avanzamenti in termini di modernità ed efficacia. Cartabia ha trovato il giusto equilibrio per superare la riforma precedente senza scadere nell”impunità. Ci siamo spesi per l’accordo. Ne siamo contenti”. A dirlo in un tweet, Enrico Letta.
Lega,ok processi mafia, droga, stupro, bene così  – “Soddisfazione per la riforma della Giustizia: come chiesto dalla Lega, non rischieranno di andare in fumo i processi per mafia, traffico di droga e violenza sessuale. E ora avanti tutta con i referendum che completeranno il profondo cambiamento chiesto dai cittadini”. Lo dicono Matteo Salvini e Giulia Bongiorno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Addio a Roberto Calasso, una vita tra i libri editi e scritti
Morto autore di ‘Le nozze di Cadmo e Armonia’ e editore Adelphi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
19:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La figura di Roberto Calasso, scomparso stanotte poco dopo aver compiuto 80 anni, essendo nato il 30 maggio 1941, è di gran rilievo nel nostro panorama culturale, raffinata e, nel suo operare editoriale e letterario, complessa e forse per questo a volte controversa. Per il pubblico dei lettori il suo nome è legato alle scelte e la qualità di una casa editrice come Adelphi, da lui diretta dal 1971 e fondata nel 1965 con l’aiuto di personaggi come Luciano Foa e Bobi Bazlen, cui ha dedicato un libretto di ricordi appena uscito, e alla scrittura di libri impegnativi ma affascinanti come ”Le nozze di Cadmo e Armonia” del 1988, che ha superato le seicentomila copie, cui sono seguiti una ventina di altri titoli, oltre al romanzo ”L’impuro folle”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Assieme alla notizia della sua morte arrivano in libreria anche due suoi nuovi volumetti: ”Bobi”, appunto dedicato a un’amicizia e a un rapporto intellettuale legato anche alla nascita della casa editrice, e ”Memè Scianca”, note sulla sua infanzia fiorentina in una famiglia di intellettuali di rilievo impegnati durante gli anni tragici tra guerra e dopoguerra. Non appare quindi un caso questo ritorno degli inizi, questo andare alle radici, ripreso dopo 70 anni da un primo tentativo autobiografico, come scrive lui stesso, annotando: ”Ciò che ci è più vicino ha bisogno di una via tortuosa per arrivare a mostrarsi”, una via che ha anche bisogno di tempo e più chiara quando il cerchio sta per chiudersi unendo il presente e il passato. Il passato è stato il suo tema di fondo, con i recuperi operati attraverso le scelte della casa editrice certo, ma soprattutto dei suoi libri che sono legati a un passato mitico e storico, occidentale e orientale, rivelandosi però un tentativo culturalmente personalissimo di decifrare il mondo, così che se ne possa anche intravedere il presente attraverso una narrazione letteraria che è stata definita allegorica. Calasso è figlio dei suoi maestri, più volte ribaditi, da Nietzsche a Adorno, da Kafka a Karl Krauss e Walter Benjamin, ma come ha scritto Citati: ”ha attraversato la loro opera, se ne è nutrito fino alle minime cadenze dello stile e della punteggiatura, solo per dimenticarli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Se tutto nella sua mentalità e nella sua educazione lo predisponeva ad essere un saggista filosofico, il caso, gli astri o altri libri hanno voluto che egli diventasse molto di più: uno scrittore”. Ecco ”Le nozze di Cadmo e Armonia” in cui gli Dei scendono tra gli uomini per partecipare all’evento e nel racconto si inanellano e legano racconti come il rapimento di Europa da parte di Zeus o l’abbandono di Arianna a Nasso da parte di Teseo, la vita a Atene e Sparta e tanto altro con personaggi che vanno da Achille a Oreste, da Pentesilea a Demetra, sino a Ulisse. E Calasso annota: ”Da secoli si parla dei miti greci come se fossero qualcosa da ritrovare. In verità sono quelle favole che aspettano ancora di risvegliarci ed essere viste, come un albero davanti all’occhio che si riapre”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un narrare intrecciando storie e epoche, sovrapponendo piani temporali, tanto che Calvino, a proposito de ”La rovina di Kasch”, affermava che il libro ”tratta di due argomenti: il primo e Talleyrand, il secondo è tutto il resto”, ieri, oggi, il mondo. Se quindi c’è chi ha accusato Calasso di rifugiarsi nel passato evitando il presente, ecco che la studiosa Elena Sbrojavacca dichiara che ”Calasso è affascinato dalla modernità, sempre al centro dei suoi interessi. La modernità è per Calasso il tempo della ‘Letteratura dell’assoluto’ (come intitola il saggio che gli ha appena dedicato), cioè il tempo in cui la letteratura investe lo spazio lasciato vuoto dal tramonto del sacro, dei riti, e diventa un’alternativa alla nuova religione costituita dalla società”. Per queste ragioni i suoi libri sono sempre opere complesse e, pur avendo quindi ognuno un tema o un personaggio centrale, è difficile dire nel particolare di cosa parlino non perché divaghino ma per quel seguire una logica interna che non conosce confini, con un discorso che ne attira un altro e gioca per rimandi e sovrapposizioni. Ed questo che permette all’autore di dire che tutti i suoi libri sono capitoli di un’unica opera, che assomiglia a un albero che cresce e si dirama in molteplici e imprevedibili direzioni, da i due titoli citati a ”Ka” (1996), in cui affronta i Veda indiani e Budda, a ”K.” (2002) sull’opera di Kafka; da ”Il rosa Tiepolo” (2006) sul pittore a ”Il Cacciatore Celeste” (2016), sino a ”Il libro di tutti i libri” (2019) per citarne alcuni, oltre ai saggi letterari de ”I quarantanove gradini” (1991) che inizia proponendo la tesi di Nietzsche su ”come il ‘mondo vero’ finì per diventare favola”, e si conclude con un intervento su quel terrore delle favole che sta sul fondo della disputa teologica di Platone contro Omero e ancora oggi opera fra le quinte della nostra mente. La camera ardente di Calasso sarà allestita domani nella sede della sua Adelphi, a Milano, che con il sindaco Beppe Sala piange “un pilastro sui cui la nostra comunità può costruire il futuro”. Dal ministro Dario Franceschini al presidente dell’Aie Ricardo Franco Levi, il mondo della cultura rende omaggio a un intellettuale che ha segnato il ‘900, “figura carismatica e coraggiosa” nel ricordo del Salone del Libro. “Per noi che rimaniamo qui, orfani di te e figli dei tuoi libri, rimarrai nella Mente. Come dicevi tu”, dice Elisabetta Sgarbi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Fico, intimidazione a Ricci atto inquietante
E da condannare con forza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
10:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La mia solidarietà al sindaco Matteo Ricci, vittima di una vera e propria intimidazione sotto la sua abitazione privata. Quello che è successo a Pesaro è un atto inquietante da condannare con forza”.
Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Primo addio nel ‘nuovo’ M5S, lascia senatrice Botto
‘Troppe mediazioni a ribasso, ho atteso invano miglioramenti’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Primo addio nel M5S dell’era Conte. A lasciare, a Palazzo Madama è la senatrice ligure Elena Botto, che passa al Misto.
“Questo è un post difficile, un post di addio. Me ne vado dal Movimento 5 Stelle che, ormai da troppo tempo, non è più la mia casa politica. Ho atteso, ho sopportato e ho provato, ma non ha senso continuare a vivere nella speranza di miglioramenti che non vedo”, scrive su Fb Botto. E la senatrice aggiunge: “Nella politica il compromesso, la mediazione, hanno un valore positivo e persino nobile se sono al rialzo, non al ribasso. Nel tempo ci sono stati troppi ribassi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Gimbe,in 7 giorni morti crescono del 46%, è 4/a ondata
+65% casi settimanali, più ricoveri e intensive, cala il testing
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dai casi ai decessi, passando per i ricoveri, cresce l’epidemia e “di fatto siamo entrati nella 4/a ondata”. Dopo 15 settimane di calo, tornano a salire le vittime: 111 nell’ultima settimana, sono state il 46% in più rispetto ai 76 della settimana precedente.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 21-27 luglio 2021, che vede un incremento settimanale del 64,8% di nuovi casi (31.963 rispetto 19.390), un aumento del 42,9% di persone in isolamento (68.510 rispetto a 47.951), un aumento del 34,9% di ricoveri con sintomi (1.611 rispetto a 1.194) e del 14,5% delle terapie intensive.
In tutte le Regioni eccetto il Molise si rileva un incremento percentuale dei nuovi casi e in 40 Province l’incidenza supera i 50 casi per 100.000 abitanti. Tre Province fanno registrare oltre 150 casi per 100.000 abitanti: Caltanissetta (272), Cagliari (257) e Ragusa (193). Il virus, inoltre, “circola più di quanto documentato dai nuovi casi identificati”, dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, “a causa dell’insufficiente attività di testing e dalla mancata ripresa del tracciamento dei contatti, reso sempre più difficile dall’aumento dei positivi”. Infatti, a fronte ad un’impennata del rapporto positivi/persone testate (dall’1,8% della settimana 30 giugno-6 luglio al 9,1% di quella 21-27 luglio) la media dei nuovi casi ha subito una flessione nell’ultima settimana. Si conferma infine un lieve incremento dei ricoveri che documenta l’impatto ospedaliero della variante delta: il numero di posti letto occupati da pazienti Covid in area medica è passato dai 1.088 del 16 luglio ai 1.611 del 27 luglio e quello delle terapie intensive dai 151 del 14 luglio ai 189 del 27 luglio, anche se le percentuali rimangono basse, con tutte le Regioni che registrano molto valori inferiori al 15% per l’area medica e al 10% per l’area critica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi alle 19:15 interviene a G20 Cultura al Colosseo
Al termine della cerimonia concerto al Quirinale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, oggi alle ore 19.15 interverrà all’inaugurazione della ministeriale Cultura del G20. Al termine della cerimonia, alle ore 20.30, il Presidente del Consiglio parteciperà al Quirinale al concerto dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini diretta dal Maestro Riccardo Muti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riforme concorrenza e fisco andranno in Cdm a settembre
In coerenza ‘road map’ delle riforme indicata in Recovery plan.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La legge sulla concorrenza e la legge delega sul fisco andranno in Consiglio dei ministri a settembre.
Lo confermano fonti di Palazzo Chigi.
L’approvazione delle due riforme era stata ipotizzata per luglio ma, a quanto si apprende, la decisione è ora quella di portare i testi in Cdm a settembre, alla ripresa dei lavori del Parlamento. La scelta, spiegano da Palazzo Chigi, è coerente con la ‘road map’ delle riforme indicata nel Recovery plan.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alluvione in Germania, oltre 42.000 bottiglie acqua da Fvg
Iniziativa soldarietà da Goccia di Carnia e Ceccarelli Group
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
29 luglio 2021
11:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 42.000 bottigliette d’acqua potabile spedite dal Fvg sono giunte questa mattina alla popolazione tedesca colpita dalle disastrose alluvioni che nei giorni scorsi hanno provocato oltre 160 morti nelle regioni Renania Palatinato e Nordreno-Vestfalia. E’ l’esito di un’iniziativa congiunta di solidarietà realizzata dalle aziende friulane Ceccarelli Group (trasporti) e Goccia di Carnia (beverage), che si sono attivate per dare un aiuto alle popolazioni in difficoltà, dopo essersi informate sulle reali necessità in loco.
Il trasporto organizzato è di 24 tonnellate, hanno riferito attraverso una nota l’ad di Goccia di Carnia Samuele Pontisso e il presidente di Ceccarelli Group Luca Ceccarelli, ossia “il massimo di peso consentito per poter uscire dall’Italia con carichi standard”. Messa in moto la macchina organizzativa, la spedizione di Ceccarelli è partita alla volta di Meckenheim, località nei cui centri di smistamento le bottigliette d’acqua sono giunte oggi e da dove saranno distribuite in diverse aree circostanti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: dossier riforma Cartabia atteso in Cdm
Si cerca di chiudere entro la mattinata, ultime trattative
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un passaggio sul dossier della riforma Cartabia, a quanto si apprende da diverse fonti di maggioranza, è atteso nel Consiglio dei ministri che a breve dovrebbe iniziare a Palazzo Chigi. “Stanno cercando di chiudere, stanno cercando una soluzione”, spiega una fonte di primo piano del governo.
L’intesa, al momento, non risulta ancora “sigillata” ma la volontà del premier Mario Draghi, spiegano le stesse fonti, è chiudere con il Cdm di questa mattina. Il leader in pectore del M5s Giuseppe Conte, nel frattempo, è alla Camera dove sta avendo ulteriori incontri con i parlamentari pentastellati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Primo addio nel nuovo M5S, lascia la senatrice Botto
‘Troppe mediazioni a ribasso, ho atteso invano miglioramenti’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
14:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Primo addio nel M5S dell’era Conte. A lasciare, a Palazzo Madama è la senatrice ligure Elena Botto, che passa al Misto.
“Questo è un post difficile, un post di addio. Me ne vado dal Movimento 5 Stelle che, ormai da troppo tempo, non è più la mia casa politica. Ho atteso, ho sopportato e ho provato, ma non ha senso continuare a vivere nella speranza di miglioramenti che non vedo”, scrive su Fb Botto. E la senatrice aggiunge: “Nella politica il compromesso, la mediazione, hanno un valore positivo e persino nobile se sono al rialzo, non al ribasso. Nel tempo ci sono stati troppi ribassi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, continuerò a combattere finché non torno a Bologna
Lettera a fidanzata pubblicata da pagina social ‘Patrick Libero’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
29 luglio 2021
12:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna”. Lo afferma Patrick Zaki in una lettera alla fidanzata pubblicata dalla pagina social ‘Patrick Libero’ e consegnata alla famiglia durante una visita nel carcere egiziano dove lo studente è detenuto.
“La mia indagine è ripresa, il che potrebbe significare che un giorno andrò in tribunale e avrò un processo e questo è molto peggio di quanto mi aspettassi. Dopo un anno e mezzo, non potevo fare a meno di pensare che avrò presto la mia libertà, ma ora è chiaro che non accadrà presto”, dice ancora.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mediobanca: in 2021 ricavi record, utile sale a 808 mln
Fatturato +5% a 2,63 miliardi. Cedola 0,66 euro, nuovo buyback
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
12:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mediobanca chiude l’esercizio 2020/21 con un record di ricavi, saliti a 2.628 milioni di euro (+5% sull’esercizio precedente), grazie al traino dell’accresciuta scala e redditività del wealth management e della solida attività del corporate and investment banking (cib) e accompagnati da un record anche nelle commissioni, in crescita del 18% a 745 milioni. L’utile, si legge nella nota che annuncia i risultati, si è attestato a 808 milioni di euro, in crescita del 35% sul 2019/20 e al di sopra del consensus degli analisti, che prevedevano profitti a quota 789 milioni.

Piazzetta Cuccia staccherà una cedola di 0,66 euro ad azione, pari a un pay-out del 70% e ad un monte dividendi di circa 0,6 miliardi di euro. Approvato un nuovo piano di buyback che interesserà fino al 3% del capitale, che ai valori attuali di Borsa vale altri 266 milioni. Il pay-out del 70% viene confermato anche per il 2022 mentre vengono cancellate le azioni proprie in portafoglio, pari a 22,6 milioni di titoli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Salvini, sto mediando per chiudere oggi
Lega lavora perchè passi in Parlamento questa riforma
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
12:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo lavorando come Lega affinchè passi questa riforma in Parlamento. Abbiamo chiesto di aggiungere i reati di violenza sessuale e traffico di droga tra quelli su cui andare fino in fondo.
Se verranno accolte dal governo le proposte della Lega che oltre ai reati di mafia anche i reati di violenza sessuale e spaccio di droga non possano decadere noi siamo contenti. Sto facendo opera di mediazione tra governo, partiti, ministro e quindi vediamo di chiuderla entro oggi”.Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini ad un gazebo a Roma per la raccolta firma per i referendum sulla giustizia.
“Per la Lega la partita è chiusa”, aggiunge.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’allarme Usa, la variante Delta è più pericolosa
L’appello dei Cdc, ‘guerra è cambiata, modificare messaggio’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
13:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La variante Delta del coronavirus causa una infezione più grave delle varianti scoperte in precedenza e si diffonde facilmente come la varicella. Non solo: i dati mostrano come le persone completamente vaccinate possono trasmetterla così come le persone non vaccinate.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto si legge in un documento ottenuto dal Washington Post e redatto dai Cdc, la massima autorità sanitaria federale statunitense. Nella presentazione, sotto forma di slide, si lancia dunque un appello al governo: bisogna cambiare messaggio e riconoscere come “la guerra è cambiata”.
“La variante Delta del coronavirus può contagiare anche le persone che sono state vaccinate e queste possono a loro volta trasmettere il virus ad altri”. Sono le parole che il dottor Anthony Fauci, il super consigliere della Casa Bianca sulla pandemia di Covid, ha detto in un’intervista alla Msnbc e che il quotidiano Il Fatto stamattina ha riportato scatenando un dibattito sui social media tra i no-vax e chi invece è favorevole alla vaccinazione.
Fauci è stato interpellato sulle nuove linee guida del Centro americano per il controllo delle malattie che, due giorni fa, ha reimposto l’obbligo di mascherina al chiuso anche per i vaccinati. “Nessun vaccino è efficace al 100%, perché il virus è cambiato”, spiega lo scienziato americano ribadendo che “la variante Delta ha cambiato totalmente lo scenario”. “I dati sulla mutazione che abbiamo a disposizione oggi mostrano che il livello di infezione nelle mucose in una persona vaccinata è lo stesso di quello in una persona non vaccinata”, prosegue Fauci, aggiungendo però che in chi è vaccinato il rischio che la malattia si manifesti in forma grave è più basso. “E’ estremamente raro che una persona vaccinata, se pur contagiata, finisca in ospedale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per questo, è l’appello più volte ribadito in questi mesi dall’immunologo consigliere della Casa Bianca, “è necessario che la maggioranza delle persone in questo Paese si vaccini. Ci sono 100 milioni di persone negli Stati Uniti che non sono ancora state vaccinate”. “La variante Delta è qui. Se arriviamo all′85-90% di popolazione vaccinata, la variante Delta non avrebbe molti posti in cui andare e alla fine sparirebbe”, ha spiegato ancora Fauci in un’altra intervista alla stessa rete.
“La gente non si rende conto di una cosa: finché c’è circolazione elevata del virus tra le persone non vaccinate, diamo al virus la chance di variare ancora di più e rischiamo una variante peggiore della Delta, una variante che nemmeno i vaccinati potrebbero gestire”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia:su tavolo riunione Conte-deputati bozza intesa
In attesa che inizi consiglio dei ministri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
13:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Durante la riunione dei parlamentari del M55 con il leader in pectore del Movimento Giuseppe Conte, a quanto si apprende, si starebbe analizzando la bozza di intesa sulla riforma della giustizia uscita da Palazzo Chigi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: da Roma gli specialisti dei carabinieri
Inchieste Procura separate, individuato responsabile altro rogo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ORISTANO
29 luglio 2021
13:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà un gruppo di carabinieri specializzati negli incendi boschivi a coadiuvare le indagini del Corpo forestale sul gigantesco rogo che ha devastato il Montiferru, nell’Oristanese, negli ultimi giorni.
Il Comando Generale dell’Arma ha infatti messo a disposizione una squadra specializzata di militari dell’Arma che rientrano nell’ambito dei Carabinieri forestali, in arrivo da Roma, che si occuperanno, insieme al Nucleo investigativo regionale e provinciale del Corpo forestale di repertare e analizzare gli elementi utili a ricostruire tutte le fasi del gigantesco rogo per il quale la Procura di Oristano ha aperto un fascicolo per incendio colposo aggravato dal rischio per gli edifici e dal danno grave persistente all’ambiente.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il rogo ha percorso circa 50 chilometri, devastando oltre 20mila ettari di territorio.
Ma la Procura di Oristano e il Nucleo investigativo regionale del corpo forestale lavorano anche su altri tre incendi scoppiati nelle ore successive a quello divampato nel Montiferru. Si tratta di roghi diversi e in questo caso gli inquirenti sono sicuri che dietro questi ultimi tre eventi, separati dal rogo principale del Montiferru, ci sia la mano dell’uomo. Si tratta dei roghi scoppiati a Usellus-Villurbana, Seneghe e Cabras. In questo caso l’ipotesi è dolosa.
In particolare per il rogo di Villaurbana gli investigatori sarebbero vicini a individuare l’autore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Sardegna e Sicilia tornano rosse in mappe Ue
Casi aumentano in tutta Europa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
29 luglio 2021
14:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sicilia e Sardegna tornano in rosso nelle mappe aggiornate pubblicate oggi dall’Ecdc, il centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che vede un aumento dei casi almeno in mezza Europa. La maggior parte dell’Italia vira in giallo, mentre restano verdi soltanto Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata al Sud, e Valle d’Aosta e Piemonte al Nord.
La Spagna è quasi interamente rosso scuro, e rossa la maggior parte di Grecia e Francia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola, la bozza del piano: ‘La sfida è tornare in presenza’
‘I vaccini fondamentali per la prevenzione’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
20:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Slitta la presentazione del piano scuola agli enti locali. Il testo elaborato del ministero dell’Istruzione è pronto ma è stato deciso che sarà proposto alle regioni la prossima settimana.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con ogni probabilità, infatti, i governatori convocati oggi torneranno a riunirsi proprio per analizzare a fondo i vari step in vista del rientro a scuola.
“Per l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022 la sfida è assicurare a tutti, anche per quanto rilevato dal Comitato Tecnico Scientifico (CTS), lo svolgimento in presenza delle attività scolastiche, il recupero dei ritardi e il rafforzamento degli apprendimenti, la riconquista della dimensione relazionale e sociale dei nostri giovani, insieme a quella che si auspica essere la ripresa civile ed economica del Paese”. Lo si legge nella premessa della bozza del Piano scuola 2021-22 messo a punto dal ministero dell’Istruzione in vista della ripresa dell’attività scolastica.
“Viene dunque rafforzata, nel nuovo scenario epidemiologico e vaccinale – si legge nel documento – l’esigenza di bilanciamento tra sicurezza, in termini di contenimento del rischio di contagio, benessere socio emotivo di studenti e personale della scuola, qualità dei contesti educativi e dei processi di apprendimento e rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione”.
“Per garantire il ritorno alla pienezza della vita scolastica è essenziale che il personale docente e non docente, su tutto il territorio nazionale, assicuri piena partecipazione alla campagna di vaccinazioni, contribuendo al raggiungimento di un’elevata copertura vaccinale e alla ripresa in sicurezza delle attività e delle relazioni proprie del fare scuola”. E’ uno dei primi punti della bozza del Piano scuola 2021-22 messo a punto dal ministero dell’Istruzione in vista della ripresa dell’attività scolastica.
“È necessario – si legge nel documento – che la comunità scolastica, dopo aver svolto un ruolo fondamentale nel promuovere la conoscenza ed il rispetto delle regole anti-Covid, operi per far comprendere il valore della vaccinazione, sia nella sua dimensione di prevenzione del contagio e tutela della salute soprattutto dei soggetti più fragili, sia quale veicolo per la piena ripresa della vita sociale del Paese e, in particolare, della normale vita scolastica”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Camera, Fdi protesta con cartelli, seduta sospesa
Respinta richiesta voto segreto per “principio della prevalenza”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
15:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Seduta sospesa nell’Aula della Camera dove i deputati di Fdi hanno raggiunto il centro dell’Emiciclo esponendo cartelli con la scritta ‘No green pass’. La protesta è scattata durante l’esame della pregiudiziale di Fdi sul decreto legge Covid che contiene disposizioni sull’obbligo del Green Pass per lo svolgimento di determinate attività.
Fdi, con il capogruppo Lollobrigida, aveva chiesto il voto segreto che non è stato predisposto dalla presidenza in base al cosiddetto “principio della prevalenza”. A quel punto sono spuntati i cartelli. Richiamato all’ordine dal vicepresidente Fabio Rampelli il deputato Federico Mollicone.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ricci, non mi intimidiscono, vaccinarsi è un dovere
Sindaco Pesaro, denuncio tutti. Ho scritto a ministro Lamorgese
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PESARO
29 luglio 2021
15:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Se “volevano intimidirmi hanno avuto l’effetto contrario”: così il sindaco di Pesaro Matteo Ricci dopo le manifestazioni ieri sera dei no pass sotto casa sua. “Lo ha detto anche Mattarella – dice il primo cittadino in un video pubblicato sui social -, vaccinarsi è un dovere.
il Green Pass è uno strumento utile per incentivare la vaccinazione, per garantire la sicurezza sanitaria e anche la ripresa economica, perché noi non vogliamo più richiudere, vogliamo andare avanti con la stagione turistica, con la crescita nel Paese e nella nostra città”. Il primo cittadino annuncia azioni legali contro i manifestanti: “i social sono pieni di foto e video, il leader del movimento IOapro ha fatto anche una diretta Instagram sotto casa mia” . E annuncia di avere scritto al ministro dell’Interno Lamorgese, perché la gestione dell’ordine pubblico è stata “inadeguata”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Salvini, no a tifoserie no-vax, sì-vax
“Chi non lo fa non è un sorcio, chi lo fa non è un servo”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
15:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Io rifiuto la tifoseria no vax-si vax. Io ho fatto il vaccino.
Nessuno è legittimato a insultare gli altri. Invito a stemperare i toni. Chi non si vaccina non è un sorcio e chi si vaccina non è un marziano servo delle multinazionali”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a un banchetto per la raccolta delle firme per i referendum sulla Giustizia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Camera: Fico, restituisce 35 mln allo Stato per terremotati
Approvato bilancio interno. Ripartono concorsi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
15:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Camera dei deputati ha approvato con 390 voti a favore e nessuno contrario il Bilancio interno.
Con il via libera restituiamo allo Stato 35 milioni di euro, che saranno destinati alle popolazioni terremotate.
Questo significa raggiungere quota 300 milioni per le restituzioni dall’inizio della legislatura”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico commentando il via libera dell’Assemblea di Montecitorio sul bilancio interno. “Ci sono poi altri passaggi di cui vado orgoglioso, a partire dai concorsi che a distanza di 15 anni sono ripartiti e hanno permesso negli scorsi giorni l’ingresso a Montecitorio di nuovi assunti pronti a prendere servizio. Diversi inoltre gli ordini del giorno presentati dai deputati su cui lavoreremo nei prossimi mesi. Una priorità su tutte, sottolineata da vari gruppi parlamentari, resta quella dei collaboratori parlamentari su cui torneremo presto. C’è poi il tema delle audiotrascrizioni dell’attività parlamentare in commissione e in Aula su cui è attiva una sperimentazione.
Infine la collaborazione con il mondo dell’università e della ricerca”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bozza prescrizione, proroghe per mafia anche oltre 3 anni
Mediazione giustizia pure su terrorismo-violenza sessuale-droga
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
16:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il termine di improcedibilità in Appello può salire da 2 a 3 anni e in Cassazione da 1 anno a 18 mesi per i giudizi “particolarmente complessi”.Ma ulteriori proroghe della stessa durata “possono essere disposte” per i delitti di terrorismo o eversione, per associazioni di tipo mafioso (art.416 bis), per scambio elettorale politico-mafioso (art.416 ter), per violenza sessuale, per le associazioni per spaccio di stupefacenti. Lo prevede la bozza di modifica al testo sulla prescrizione.
Per impugnazioni entro il 31/12/2024 l’improcedibilità scatta dopo 3 anni in appello e 18 mesi in Cassazione (norma transitoria).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Consiglio dei ministri sospeso
Su tavolo trattativa per riforma
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
16:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio dei ministri è stato sospeso mentre non si è ancora chiusa la trattativa sulla riforma Cartabia. Il ministro Dario Franceschini è uscito da Palazzo Chigi per dirigersi alla Camera.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Giustizia: fonti M5S, su processi mafia non si transige
‘Non possono concludersi con un nulla di fatto’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
16:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIEDa quanto si apprende da fonti del Movimento il M5s “non transige sulla mafia.
I processi che riguardano i reati del 416 bis.1 che agevolano l’attività delle associazioni di tipo mafioso o si avvalgono dell’appartenenza alla mafia oltre al concorso esterno non possono concludersi con un nulla di fatto.
“Si tratta – si spiega – di casi come il tentato omicidio, corruzione, tentata strage, estorsione, riciclaggio, sequestro di persona commessi per agevolare la mafia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Direttore Egizio, cultura colonna spinale Italia
Greco all’apertura G20 Cultura assieme a Draghi e Franceschini
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
20:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Felice, emozionato e determinato a far capire come “la cultura non debba essere considerata marginale ma come la colonna spinale del nostro Paese”. E’ il pensiero di Christian Greco, direttore del museo Egizio di Torino, una delle punte di diamante del sistema museale italiano, invitato dal ministro Dario Franceschini a partecipare e parlare alla grande apertura del G20 della Cultura che si terrà tra poche ore in un luogo evocativo come l’arena del Colosseo alla presenza dei ministri delle venti maggiori economie mondiali e quasi 40 delegazioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono convinto che la cultura possa essere l’enciclopedia materiale della nostra società” dice Greco ribadendo che solo “grazie alla memoria del passato possiamo orientare il passo nel presente e soprattutto guardare al futuro”. E ammette: “Sento molto la responsabilità e sono onorato di avere la possibilità di parlare al mondo da un luogo molto evocativo e di cercare in pochi minuti di far capire come soprattutto in questa ripartenza post pandemica la cultura non deve più essere più considerata accessoria ma fondamentale all’interno della società”.
In un periodo non più di rivoluzione ma di transizione digitale, secondo il direttore, il Paese deve lanciare “un nuovo umanesimo digitale”. “Deve essere un tempo – spiega – in cui storici, architetti filosofi, neuroscienziati, psicologi possano lavorare fianco a fianco con chimici, fisici, esperti informatici perché si possa arrivare alla definizione di una nuova semantica per capire ed elaborare la complessità della realtà. I luoghi della cultura ci insegnano proprio questo: non ci sono risposte definitive e semplici a fenomeni complessi. In questo momento pandemico abbiamo vissuto tutto questo. E’ un po’ quello che chiamo il ‘metodo museale’: una disamina scrupolosa degli avvenimenti per sapere comprendere il presente e programmare l’innovazione”.
E per l’Italia in particolare Greco dice: “Potrebbe diventare il paese della paideia, dell’educazione globale, grazie a questo patrimonio culturale diffuso su tutto il paese basandosi sull’umanesimo digitale possiamo ricostruire i contesti e i disiecta membra, possiamo mettere in dialogo gli oggetti con la collettività in cui sono inseriti e riportare all’interno dei luoghi della cultura il paesaggio. Tutto questo può permettere lo sviluppo della creatività e dell’innovazione”. Greco parla proprio di rovesciare completamente la prospettiva: “La frequentazione assidua, e non sporadica, dei luoghi della cultura è ciò di cui abbiamo bisogno per fare una formazione vera delle nuove generazioni. Questo ci permetterà – rileva – anche di sviluppare progetti di ricerca che ci consentano di comprendere lo sviluppo diacronico dei momenti della società”.
Ma dai luoghi della cultura si possono comprendere anche i rapporti tra l’uomo e l’ambiente: “Ci possono aiutare – aggiunge – a leggere il paesaggio e trovare soluzione che ne permetta la cura e la preservazione”. I musei, secondo Greco, devono diventare necessariamente anche luoghi di inclusione, di creazione di cittadinanza, di dialogo e confronto. “L’articolo 27 della Dichiarazione dei diritti umani dell’Onu del 1948 – ricorda – mette la Cultura al centro per lo sviluppo di una società più armonica”. Greco tiene poi a chiarire che nel suo discorso non farà nessun accenno al turismo. “Quello, infatti, è un valore aggiunto. Si è molto parlato – dice – di come la crisi della cultura fosse una crisi del turismo ma non ci siamo resi conto di come con il Covid ci sia stata una cesura tra noi e i luoghi della cultura di cui ci dobbiamo riappropriare subito.
Non solo per la gita domenicale ma perché sono la nostra memoria e non possiamo vivere senza la memoria delle generazioni che ci hanno preceduto “. Infine Greco racconta come il museo Egizio sia sempre in continuo sviluppo e fermento: “Abbiamo aperto una nuova sala che si chiama “Alla ricerca della vita”, che illustra un po’ quello che io vorrei fosse il museo del futuro ovvero un luogo che ricrea i contesti e mette le persone al centro. Abbiamo rovesciato la prospettiva: facendo una sala sulla mummificazione raccontiamo la vita ricostruendo la storia di 6 mummie che rappresentano 6 tappe delle fasi della vita. Abbiamo ricostruito la loro biografia, usiamo documenti per capire quali fossero i dati demografici in quel tempo in quel determinato posto, quale fosse l’aspettativa di vita e quale fosse la vita stessa.
Abbiamo un papiro Michigan che ci dice quanto costava un libro o il cibo e quindi raccontiamo queste storie, anche in maniera innovativa, con delle vetrine e cristalli liquidi che si illuminano e usano delle modalità multimediali. Insomma un motivo per tronare presto al nostro museo e frequentarlo assiduamente”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ex Cardinale McCarrick incriminato per pedofilia
Più alto prelato Usa,ora spretato dal Papa,a rispondere su abusi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex cardinale americano Theodore McCarrick è stato incriminato per pedofilia in Massachusetts. E’ il più alto prelato negli Usa che finisce nei guai con la giustizia per un caso di abusi sessuali su un minore.
Lo riporta il Boston Globe.
McCarrick è stato accusato di aver aggredito sessualmente un ragazzo che allora aveva 16 anni. L’abuso sarebbe avvenuto negli anni Settanta, durante un ricevimento nuziale al Wellesley College, un ateneo femminile del Massachusetts. L’ex cardinale, uno dei prelati più in vista della Chiesa cattolica negli Usa, era stato ridotto allo stato laicale nel 2019 per abusi omosessuali su adulti e minori. Nel 2018 era stato rimosso dal ministero pubblico e si era poi dimesso dal collegio cardinalizio. Non era mai però finora finito nei guai con la giustizia penale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 6.171 positivi, 19 vittime
224.790 test, tasso positività salito al 2,7%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
17:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a crescere i positivi in Italia nelle ultime 24 ore. Sono 6.171 quelli individuati dai test Covid secondo i dati del ministero della Salute.
Ieri erano stati 5.696. Sono invece 19 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 15. Sono 224.790 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati . Ieri erano stati 248.472. Il tasso di positività è del 2,7%, in aumento rispetto al 2,3% di ieri.
Secondo i dati odierni sono 194 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 11 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 20. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.730, 45 in più rispetto a ieri. I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.336.906, i morti 128.029. I dimessi ed i guariti sono invece 4.130.393, con un incremento di 1.825 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 78.484, in aumento di 4.323 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Riccardi, 96 contagi e 2 persone in terapia intensiva
Il 55% dei nuovi positivi ha meno di 29 anni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
29 luglio 2021
17:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.895 tamponi molecolari sono stati rilevati 82 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,11%. Sono inoltre 1.786 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 14 casi (0,78%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella giornata odierna non si registrano decessi; ci sono 2 persone ricoverata in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti rimangono 10. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi, il quale ha evidenziato che dall’analisi dei dati a disposizione emerge che il 55 per cento dei nuovi contagi riguarda persone al di sotto dei 29 anni.
I decessi complessivamente ammontano a 3.790, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.012 a Udine, 672 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.437, i clinicamente guariti 33, mentre le persone in isolamento risultano essere 578.
Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 107.850 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.396 a Trieste, 50.578 a Udine, 21.328 a Pordenone, 13.132 a Gorizia (il totale è stato ridotto di uno dopo la revisione di un caso) e 1.416 da fuori regione.
Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, all’interno dell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale sono state rilevate le positività di un infermiere e di un tecnico radiologo, mentre all’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina è risultato positivo un infermiere. Non risultano esserci stati contagio tra gli ospiti delle strutture residenziali per anziani, mentre è stato rilevato un caso di positività tra gli operatori delle stesse.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Anfia, con rivoluzione green a rischio 70.000 posti
Nelle aziende di componentistica non attive nell’elettriico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una transizione green troppo rapida mette a rischio tra i 60.000 e i 70.000 posti di lavoro nelle aziende della componentistica auto che non sono attive nell’elettrificazione. Lo ha sottolineato l’Anfia nella prima riunione al Mise del gruppo Aspetti produttivi e industriali istituito nell’ambito del tavolo automotive.

“Le aziende che sentiranno l’impatto sono tra il 20 e il 40% delle 2.200 che producono componenti in Italia”, ha spiegato il direttore dell’Anfia, Gian Marco Gioda.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Malala a vertice istruzione, ‘lottare per futuro ragazze’
Oltre 130 milioni di ragazze non vanno a scuola nel mondo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il mondo sta affrontando una crisi dell’istruzione femminile” con oltre 130 milioni di ragazze che non vanno a scuola in tutto il mondo, e “vale la pena lottare per il loro futuro”. E’ questo l’appello lanciato dal’attivista e premio Nobel per la pace Malala Yousafzai, in occasione del summit mondiale sull’istruzione a Londra.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Intervenendo al vertice, l’attivista ha sottolineato l’importanza di investire nell’istruzione, in particolare per le ragazze che non hanno opportunità “solo a causa del loro genere”, riporta la Bbc. Malala ha inoltre sottolineato che la ripresa dalla pandemia doveva significare un accesso equo all’istruzione.
La pandemia ha infatti esacerbato i problemi già affrontati dalle scuole nei paesi più poveri, con i bambini che sono stati costretti a lasciare la scuola a causa del coronavirus che potrebbero non tornare mai più in classe.
Il summit vuole raccogliere 5 miliardi di dollari per sostenere l’istruzione in alcuni dei paesi più poveri del mondo.
Ospitato dal Regno Unito e dal Kenya, raccoglierà fondi per i prossimi cinque anni, creando 88 milioni di accessi alle scuole in più e sostenendo l’apprendimento di 175 milioni di bambini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Franceschini, cultura strumento decisivo crescita
”Grazie a Draghi per averla messa al centro azione governo”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
19:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
”In fondo anche oggi, dopo la pandemia, siamo tutti come dopo una grande guerra. Viviamo un momento di grande preoccupazione ma anche di grande speranza.
Ma sappiamo che le preoccupazioni non debbono mai prevalere sulla speranza. Sarà la cultura ad aiutarci. Sarà lo strumento decisivo per una crescita economica e uno sviluppo sostenibile delle nostre società. Sarà la frontiera su cui incrementare l’innovazione, la creatività, le opportunità dell’era digitale. Sarà la memoria del passato ma anche la bussola che ci indicherà la rotta per il futuro”. Lo ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini aprendo il G20 della Cultura al Colosseo alla presenza del premier Mario Draghi.
“Ringrazio il premier Draghi per aver messo la cultura al centro dell’azione di governo attraverso il Piano di ripresa e resilienza. La cultura ha il potere di unire il mondo: proteggere il patrimonio significa proteggere l’umanità stessa, contribuire al dialogo internazionale, al rispetto delle diversità”, ha detto ancora Franceschini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi al G20, sostegno a cultura cruciale per la ripartenza
Investimenti da 7 mld, tutela patrimonio per generazioni future
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
20:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il sostegno alla cultura è cruciale per la ripartenza del Paese”. Lo ha detto il premier Mario Draghi nel suo intervento al Colosseo al G20 della Cultura.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Aprendo prima ministeriale della Cultura nella storia del G20, il premier si è detto “molto orgoglioso che questo debutto avvenga in Italia. Storia e bellezza sono parti integranti dell’essere italiani. Quando il mondo ci guarda, vede prima di tutto arte, musica e letteratura. Voglio quindi ringraziare chi lavora nei nostri teatri, nelle nostre biblioteche e nei nostri musei. Perché la riscoperta del passato è condizione necessaria per la creazione del futuro”.
Draghi ha ricordato che “il settore dei viaggi e del turismo vale il 13% del prodotto interno lordo e impiega in maniera diretta o indiretta tre milioni e mezzo di persone. Nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza approvato dall’Unione Europea, investiamo in queste attività quasi 7 miliardi di euro”.
La tutela del patrimonio, ha sottolineato, “richiede anche maggiore sostenibilità ambientale. In Italia, più di dieci siti Patrimonio dell’Umanità sono in pericolo per l’innalzamento del livello del mare. Il rischio di alluvioni minaccia tra il 15 e il 20% dei beni culturali del nostro Paese. Dobbiamo agire subito, perché le generazioni di domani possano godere dei tesori che noi ammiriamo oggi”. Un impegno che passa per scelte coraggiose come lo stop al passaggio delle grandi navi davanti alla Basilica di San Marco e nel canale della Giudecca e le misure di sostegno alle categorie più colpite.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Unicredit tratta in esclusiva con il Mef per Mps
Sul piatto le attività commerciali del Monte dei Paschi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
20:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
UniCredit e il ministero dell’Economia e delle Finanze, nella sua qualità di azionista di maggioranza di Banca Monte dei Paschi di Siena, hanno approvato i presupposti per una potenziale operazione avente ad oggetto le attività commerciali di Mps, attraverso la definizione di un perimetro selezionato e di adeguate misure di mitigazione del rischio. A tal fine, avvieranno interlocuzioni in esclusiva per verificare la fattibilità dell’operazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: ok dal Cdm all’assunzione di 112.473 docenti
A tempo indeterminato, sui posti effettivamente vacanti e disponibili
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
20:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per la pubblica amministrazione Renato Brunetta e del ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco, ha approvato l’autorizzazione al Ministero dell’istruzione ad assumere, a tempo indeterminato, sui posti effettivamente vacanti e disponibili, per l’anno scolastico 2021/2022 un numero pari a 112.473 unità di personale docente. Lo si legge nel comunicato stampa del Consiglio dei ministri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendio a Portella della Ginestra, luogo strage del ’47
Cgil, ‘distrutto simbolo delle lotte dei lavoratori’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
29 luglio 2021
20:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Portella della Ginestra è distrutta. Brucia il luogo simbolo delle lotte dei lavoratori dove si festeggia il Primo maggio fin dai tempi di Nicola Barbato”, tra i fondatori dei Fasci siciliani dei lavoratori.

Così il segretario generale Cgil Palermo Mario Ridulfo e i segretari generali Flai Palermo e Sicilia Dario Fazzese e Tonino Russo. Portella della Ginestra, nel Comune di Piana degli Albanesi, è il luogo dove la banda di Salvatore Giuliano, l’1 maggio 1947, compì la strage che uccise 11 persone.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Procuratore Greco attacca pm Storari, ‘slealtà e menzogne’
Alla vigilia dell’udienza al Csm in lettera a pubblici ministeri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 luglio 2021
21:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Altro è difendersi, altro è lanciare gravi ed infondate accuse, dopo essere venuti meno ai più elementari principi di lealtà nei confronti di chi ha la responsabilità di dirigere un ufficio, non astenendosi, tra l’altro, da una indagine su un fatto in cui si è personalmente coinvolti”. Così in una lettera inviata per mail ai pm della Procura di Milano il procuratore Francesco Greco ‘attacca’ il pm Paolo Storari alla vigilia dell’udienza in commissione disciplinare del Csm che dovrà decidere sulla richiesta di trasferimento cautelare.
“Le tante menzogne, calunnie e diffamazioni sono e saranno attentamente denunciate”, scrive ancora.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PA: Senato, ok al decreto legge, passa alla Camera
Fondamentale per smaltire i processi, 16.500 assunzioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
01:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera dell’Aula del Senato al decreto legge relativo al rafforzamento delle pubbliche amministrazioni e sull’efficienza della giustizia, su cui il governo a Palazzo Madama ha posto la questione di fiducia. I voti a favore sono stati 168, 9 i contrari.
Il testo, che scade l’8 agosto, passa ora alla Camera. Il dl sulla pubblica amministrazione prevede la creazione di oltre 24 mila posti di lavoro nella Pubblica amministrazione, oltre 16 mila per garantire una maggiore efficienza della giustizia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Eni, in secondo trimestre Ebit a 2 miliardi, utile sale
Descalzi, risultati eccellenti in contesto economico favorevole
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre 2021 Eni ha registrato 2 miliardi di euro di Ebit e 0,93 miliardi di utile netto, con un incremento di 1,6 miliardi rispetto al secondo trimestre 2020. Lo rende noto il Gruppo petrolifero il cui Ad Claudio De Scalzi rileva che questi risultati “eccellenti” sono stati conseguiti “in un contesto economico più favorevole e uno scenario energetico con fondamentali migliorati”.
Questo consente, “allo scenario di riferimento Brent di 65 dollari/bbl, di riportare il dividendo 2021 al livello pre-Covid di 0,86 per azione” che quindi cresce di “oltre il 100% rispetto al 2020”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: a giugno tasso disoccupazione scende sotto il 10%
In 5 mesi +400mila occupati, ma ancora -470mila dal Covid
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il tasso di disoccupazione scende, nel mese di giugno, al 9,7% (-0,5 punti) e torna, dopo cinque mesi, sotto la soglia del 10%. Tra i giovani si attesta al 29,4% (-1,3 punti).
Lo indica l’Istat, spiegando che “si rafforza la tendenza alla crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021”. La crescita risulta pari a +166mila unità (+0,7%) rispetto al mese precedente. Nel confronto annuo, il numero di occupati è superiore a quello di giugno 2020 dell’1,2% (+267mila unità). Confrontando il secondo trimestre di quest’anno con il precedente, il livello dell’occupazione è più elevato dell’1,0%, con un aumento di 223mila unità.
“Nel corso dei cinque mesi si registra un aumento di oltre 400 mila occupati”, indica inoltre l’Istat. Rispetto a febbraio 2020, mese precedente a quello di inizio della pandemia, il numero di occupati è ancora inferiore di oltre 470 mila unità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Faraone,archiviata stagione giustizialista Bonafede
Alle spalle i disastri del Conte 1 e del Conte 2
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ieri è finita la stagione del giustizialismo con l’archiviazione della riforma Bonafede. E con questo ennesimo fatto ci siamo lasciati alle spalle i disastri del Conte 1 del Conte 2: abbiamo mandato a casa prima Arcuri e dopo Parisi e ieri messo in soffitta Bonafede.
L’ idea che un cittadino per mancanza di Stato possa rimanere imputato a vita è tramontata”.
Lo ha detto il presidente dei senatori di Italia Viva Davide Faraone ad Agorà.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: riprende pattugliamento italo-sloveno, anche droni
Da oggi nelle province di Trieste/Koper e Gorizia/Nova Gorica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
30 luglio 2021
09:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riprendono da oggi, nelle provincie di Trieste/Koper (Capodistria; Slovenia) e Gorizia/Nova-Gorica (Slovenia), i pattugliamenti congiunti italo sloveni lungo la comune fascia confinaria, al fine di rafforzare i rispettivi dispositivi di contrasto ai flussi migratori irregolari provenienti dalla rotta balcanica. L’accordo per la ripresa delle pattuglie miste italo-slovene, sopravvenuto a più di un anno dalla sospensione dei servizi congiunti interrotti a causa della pandemia in corso, è stato sottoscritto nei giorni scorsi dalle relative autorità di Polizia di Roma e di Lubiana.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le pattuglie miste, che opereranno lungo itinerari congiuntamente individuati attraverso una analisi del rischio elaborata dai competenti Uffici territoriali, potranno utilizzare anche strumenti tecnologici, come droni. Lo ha precisato la Questura di Trieste, spiegando che lo scopo principale dei servizi sarà il contrasto al favoreggiamento dell’immigrazione irregolare, ma da questi deriverà, più in generale, anche il potenziamento dell’attività di vigilanza lungo la fascia confinaria, in funzione di contrasto alla criminalità transfrontaliera.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pil vola a +2,7% nel secondo trimestre, trainano i servizi
Aumento del 17,3% rispetto a minimi dello stesso periodo 2020
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
10:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre del 2021 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali. Lo comunica l’Istat in base alle stime preliminari.
L’incremento “eccezionalmente marcato” registrato su base annua, spiega l’Istituto di statistica, deriva dal confronto con il punto di minimo toccato nel secondo trimestre del 2020 in corrispondenza dell’apice della crisi sanitaria dovuta alla diffusione del Covid.
L’aumento trimestrale è superiore alle attese degli analisti che prevedevano una crescita dell’1,3%. La variazione acquisita per il 2021, pari a +4,8% se nel terzo e quarto trimestre dell’anno il Pil dovesse essere pari a zero, è leggermente inferiore rispetto alle stime del governo, della Commissione Ue e di Bankitalia, concordi dell’indicare una crescita intorno al 5%.
Tra aprile e maggio, l’Istat ha registrato un forte recupero del settore dei servizi, il più penalizzato dalla crisi, una crescita dell’industria e una sostanziale stazionarietà dell’agricoltura.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: relatori presentano accordo in Commissione
Depositato in commissione Giustizia Camera testo accordo in cdm
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
10:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I relatori alla riforma del processo penale Franco Vazio e Giulia Sarti hanno depositato in Commissione Giustizia della Camera il testo dell’accordo siglato ieri in Consiglio dei ministri. Lo ha riferito ai cronisti il presidente della Commissione Mario Perantoni.

Da un punto di vista procedurale il testo è un subemendamento al precedente emendamento del Governo. La Commissione ha ora sospeso i lavori che riprenderanno alle 10,45.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ambiente: Comieco, pandemia influenza raccolta carta (-0,6%)
Presentato 26/o rapporto, Flessione non colpisce il Sud
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
27 luglio 2021
11:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In un anno caratterizzato dalla pandemia, dall’aumento dell’e-commerce e del delivery, la raccolta differenziata di carta e cartone si conferma una pratica consolidata. Il dato emerge dal 26/o rapporto annuale di Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, presentato oggi a Verona.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con una resa pro-capite media di 57,2 kg/abitante-anno, nel 2020 sono stati differenziati circa 3,5 milioni di tonnellate di carta, -0,6% sull’ultimo anno, effetto diretto dell’emergenza sanitaria, pari a circa 22 mila tonnellate. Una flessione che non riguarda il Sud, che con 34 mila tonnellate raccolte in più rispetto al 2019 continua il suo percorso di crescita, superando le 900.000 tonnellate complessive.
“I numeri del Rapporto – ha commentato il direttore di Comieco, Carlo Montalbetti – confermano la centralità della raccolta differenziata come abitudine quotidiana, anche in uno scenario profondamente mutato, a partire dalla riduzione della produzione dei rifiuti”.
Nonostante la leggera flessione, nel 2020 – ha spiegato il presidente di Comieco, Alberto Marchi – “è stata ulteriormente confermata la sussidiarietà al mercato del sistema consortile, capace di ammortizzare le variazioni del mercato e gestire volumi addizionali, garantendo il servizio di ritiro e dunque l’avvio a riciclo di carta e cartone su tutto il territorio nazionale”. Grazie al nuovo accordo Anci-Conai (2020-2024). in cui la carta, attraverso il proprio Allegato Tecnico, è stata la prima filiera a definire l’intesa, il Consorzio ha gestito nel 2020 400 mila tonnellate in più rispetto al 2019 (+19,3%), corrispondenti a 20 milioni di euro in più erogati ai Comuni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tlc: Asstel, contratto di espansione è misura decisiva
Di Raimondo, sostengo per le competenze e per le innovazioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
11:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Filiera delle Telecomunicazioni è per sua natura vocata all’innovazione e proprio in questa direzione è fondamentale promuovere lo sviluppo e l’aggiornamento delle competenze e favorire l’ingresso di nuovi talenti per affrontare in maniera inclusiva le sfide del futuro”, è quanto afferma il direttore di Asstel-Assotelecomunicazioni, Laura Di Raimondo commentando l’accordo raggiunto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali tra Vodafone e le Organizzazioni Sindacali.
“La digitalizzazione sta velocemente trasformando il mondo del lavoro – afferma Laura Di Raimondo – e per questo diventa strategico puntare su modelli che consentano un rapido e continuo adeguamento dei saperi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
È necessario, quindi, nell’ambito della più generale rivisitazione del sistema di protezione sociale del lavoro, promuovere strumenti di politica attiva e di carattere espansivo capaci di migliorare il grado di occupabilità delle persone”.
“Auspichiamo, pertanto, che il contratto di espansione, che costituisce una efficace declinazione di questi obiettivi – conclude Laura Di Raimondo – possa diventare una misura strutturale, anche alla luce delle sfide che il Paese si appresta ad affrontare. È questa l’occasione decisiva per realizzare un vero patto inter-generazionale, favorendo l’assunzione di giovani e donne con nuove professionalità e sostenendo le imprese e i lavoratori grazie a percorsi di formazione permanente e certificata che puntino al reskilling e all’upskilling delle competenze”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mef, ipotesi accorpamento Ag.Riscossione in Agenzia Entrate
Relazione alle Camere per la riforma, avrebbe dei vantaggi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
13:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fondere Agenzia delle entrate e Agenzia della riscossione. E’ la prospettiva di riforma contenuta nella Relazione sulla riscossione inviata al Parlamento dal ministro dell’Economia, Daniele Franco.
Guardando all’attuale modello organizzativo, si legge, “si prefigurano i vantaggi di una più stretta integrazione tra l’Agenzia delle entrate-Riscossione e l’Agenzia delle entrate, ponendo altresì le basi per valutare la possibilità di un definitivo superamento del modello ‘duale’, in favore di un sistema ‘monistico’ in cui sia attribuita ad una struttura organizzativa delle Entrate la riscossione delle entrate erariali e previdenziali”.
Una più stretta integrazione tra i due enti permetterebbe innanzitutto di semplificare la governance. L’incorporazione porterebbe all’eliminazione della duplicazione di organi collegiali (comitati di gestione e collegi dei revisori dei conti), lasciando solo quelli dell’Agenzia delle Entrate.
I cittadini si troverebber o inoltre ad avere a che fare con un unico interlocutore. Infine, sarebbe garantita la piena interoperabilità delle banche dati oggi a disposizione delle due Agenzie.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ripartono a Torino attività fieristiche e congressi
Con Expocasa riaprono in sicurezza i padiglioni del Lingotto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
27 luglio 2021
12:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
È un autunno di eventi in sicurezza e manifestazioni Covid-free quello che il quartiere espositivo torinese di Lingotto Fiere è pronto ad offrire a pubblico ed espositori. Spetta ad Expocasa, a settembre, segnare la partenza di una nuova stagione di appuntamenti dopo il lungo lockdown sanitario dei mesi scorsi: la 58esima edizione della storica rassegna dedicata ad arredamento e interior design si svolge dal 25/9 al 3/10 e apre il calendario dei grandi saloni in Piemonte, primo di una dozzina di eventi che animeranno il Lingotto Fiere fino all’inizio del 2022.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A rendere possibile il ritorno a pieno regime delle attività fieristiche e congressuali a Torino, insieme all’introduzione dell’obbligo del Green Pass per l’accesso, è l’impegno profuso da GL events Italia per garantire i massimi standard di tutela della salute pubblica nella gestione dell’area espositiva. La società, oltre alle norme dettate dal Decreto Legge 22 luglio 2021, ha predisposto specifiche procedure di gestione degli spazi e dei flussi, rifacendosi sia alle linee guida dettate dall’Aefi (Associazione esposizioni e fiere italiane), sia ai rigorosi protocolli adottati dal gruppo GL events a livello internazionale.
Si tratta, in particolare, dell’applicazione del modello di gestione igienico sanitaria adottato nelle strutture della multinazionale in tutto il mondo e a cui l’ente certificatore indipendente Apave ha riconosciuto l’attestazione “Safe&Clean”, varata proprio in funzione dell’attenzione nel contrasto alla pandemia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: chiede un altro anno cigs per 7.086 dipendenti
6.877 per Alitalia, 209 per Cityliner, fino settembre 2022
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
27 luglio 2021
18:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia in amministrazione straordinaria ha aperto la procedura per una proroga di un altro anno (dal 22 settembre 2021 al 23 settembre 2022) della cassa integrazione straordinaria a zero ore per complessivi 7.086 dipendenti, di cui 6.877 per Alitalia e 209 per la compagnia regional Cityliner. Lo si legge nelle comunicazione inviate dall’azienda ai sindacati.
La richiesta, che sarà oggetto di trattativa con i rappresentanti dei lavoratori, è superiore ai complessivi 6.828 lavoratori attualmente interessati dalla cigs scattata nel novembre 2020 e in scadenza il 23 settembre prossimo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: fiducia imprese a luglio ai massimi da sempre
Sale anche fiducia consumatori, al top dal 2018
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
21:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A luglio l’indice del clima di fiducia delle imprese migliora raggiungendo il valore più elevato di tutta la serie storica (l’indice è calcolato da marzo 2005). Lo annuncia l’Istat precisando che anche l’indice di fiducia dei consumatori continua a salire e registra un massimo da settembre 2018.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istat stima che l’indice del clima di fiducia dei consumatori sia salito a luglio da 115,1 a 116,6, mentre quello della fiducia delle imprese da 112,8 a 116,3. “I servizi registrano un rialzo marcato della fiducia superando decisamente i livelli precedenti la crisi”.
Per quello che riguarda la fiducia dei consumatori, l’Istat spiega che la crescita di luglio “è trainata soprattutto dal deciso miglioramento dei giudizi sia sulla situazione economica generale sia su quella personale” mentre risultano in lieve calo le attese. In particolare, tutte le componenti dell’indice di fiducia dei consumatori sono in crescita ad eccezione di quella futura: il clima economico passa da 126,9 a 129,6, quello personale sale da 111,1 a 112,2, quello corrente aumenta da 108,1 a 111,9; invece il clima futuro scende da 125,5 a 123,5.
Per quel che riguarda invece le imprese, si stima un miglioramento della fiducia in tutti i comparti oggetto di rilevazione. Nelle costruzioni, nei servizi e nel commercio al dettaglio l’indice aumenta decisamente (rispettivamente da 153,6 a 158,6, da 107,0 a 112,3 e da 107,2 a 111,0) mentre l’incremento è più contenuto nel comparto manifatturiero (da 114,8 a 115,7).
Con riferimento alle componenti degli indici di fiducia, nell’industria manifatturiera migliorano i giudizi sugli ordini e le scorte sono giudicate in diminuzione; le attese sulla produzione sono in lieve calo. Per quanto attiene alle costruzioni, tutte le componenti dell’indice sono in miglioramento.In relazione ai servizi di mercato, i giudizi sugli ordini e quelli sull’andamento degli affari segnalano un netto recupero; le attese sugli ordini sono in lieve diminuzione. Nel commercio al dettaglio, i giudizi e le attese sulle vendite sono in miglioramento; il saldo dei giudizi sulle scorte diminuisce. La fiducia è in aumento in entrambi i circuiti distributivi analizzati: nella distribuzione tradizionale l’indice passa da 101,7 a 104,6 e nella grande distribuzione sale da 109,0 a 112,8.
L’Istat rileva infine che sulla base delle domande trimestrali presenti nel questionario dell’indagine manifatturiera, a luglio cresce marcatamente la quota di imprese manifatturiere che lamenta insufficienza degli impianti o mancanza di materiali quali ostacoli alla produzione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tesoro: colloca Bot a sei mesi, rendimento in lieve calo
A -0,524%. In asta titoli per 7 miliardi di euro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
11:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tesoro ha collocato Bot semestrali per 7 miliardi di euro con un rendimento negativo a -0,524%, in lieve calo rispetto alla precedente emissione del 28 giugno quando aveva segnato -0,521%. Come informa la Banca d’Italia le domande sono state pari a 9 miliardi di euro con un rapporto di copertura fra domanda e offerta di 1,29.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ingv: eliminato un passaggio contabile intermedio
“Non mina equilibri”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
12:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Non mina gli equilibri ma elimina un passaggio intermedio’: arriva a stretto giro la risposta da parte dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) sui 15 milioni sottratti al Fondo di protezione civile per la prevenzione dei rischi e per il sostegno al volontariato nel decreto Sostegni bis.
Il finanziamento diretto dell’Ingv “è volto a eliminare un passaggio contabile intermedio, nell’ottica della semplificazione amministrativa senza sottrarre risorse alle attività svolte dal DPC e senza minare l’equilibrio nei rispettivi ruoli, anzi rafforzandolo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ita: assemblea delibera aumento capitale, ‘ora negoziato con Alitalia’
Altavilla, presidente di Ita: ‘Aumento di capitale è un passo importante. Auspichiamo bando di gara
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
15:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea dei soci di ITA – Italia Trasporto Aereo Spa, riunitasi in data odierna, ha deliberato, su proposta del consiglio di amministrazione, un aumento di capitale di 700 milioni di euro. Lo si legge nella nota diffusa al termine dell’assemblea.
“Quello di oggi è un altro importante passo del processo che vedrà il decollo della nuova compagnia il prossimo 15 ottobre.
Con l’aumento appena deliberato, l’azionista pubblico conferma la solidità del progetto in un’ottica di investitore privato”. Questo il commento del presidente di Ita Alfredo Altavilla sulla decisione dell’assemblea. “Il prossimo passo sarà l’avvio immediato della negoziazione con Alitalia in amministrazione straordinaria per l’acquisizione del perimetro ‘Aviation’, in attesa del bando di gara per la cessione del brand Alitalia che auspichiamo avvenga nei tempi più brevi possibili”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scatta esonero contributivo per autonomi e professionisti
Pubblicato su sito ministero Lavoro, risorse per 2,5 miliardi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’esonero contributivo per i lavoratori autonomi iscritti all’Inps ed i professionisti associati alle Casse private entra in vigore: è stato, infatti, pubblicato sul sito del ministero del Lavoro il decreto interministeriale che disciplina la misura da 2,5 miliardi. Per accedervi occorre avere un reddito 2019 fino a 50.000 euro e un calo del fatturato annuo 2020 almeno del 33%.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Sindacati: congresso First Cisl dall’ 11 al 14 aprile 2022
Lo ha deciso congresso nazionale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si terrà dall’11 al 14 aprile del 2022, a Roma, il Congresso nazionale di First Cisl. A deliberarlo, spiega una nota, è stato oggi il Consiglio generale della categoria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un appuntamento di grandissima importanza perché arriva in un momento di grandi trasformazioni per il nostro settore e per l’economia e la società italiane”, ha dichiarato il segretario generale di First Cisl Riccardo Colombani in apertura dei lavori.
“Il sistema bancario italiano è in buona salute ed è chiamato a dare un contributo fondamentale alla ripartenza. La qualità degli attivi è elevata, il flusso di nuovi Npl aumenterà con il venir meno delle moratorie ma i valori per adesso restano contenuti – ha proseguito Colombani – Anche le semestrali che verranno presentate alla fine della prossima settimana dalle banche maggiori si annunciano positive “Il rialzo dei tassi porterà ad una crescita del margine di gestione del denaro, cosa che dovrebbe frenare la ricerca ossessiva di ricavi da commissioni, causa principale delle pressioni commerciali- ha aggiunto il numero uno dei bancari della Cisl – Non si è arrestata però la tendenza a comprimere i costi tagliando la rete fisica delle banche: solo quest’anno chiuderanno mille sportelli. La desertificazione bancaria, che colpisce soprattutto le aree interne e il Sud, deriva anche dal consolidamento promosso dalle autorità europee ed italiane.
Siamo convinti che una nuova ondata di aggregazioni, in un sistema tra i più concentrati in Europa, sarebbe dannosa sia sotto il profilo sociale che per la crescita dell’economia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fed lascia invariati i tassi di interesse fra 0 e 0,25%
Inflazione è salita riflettendo in gran parte fattori transitori
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 luglio 2021
20:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Fed lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.

L’economia americana ha compiuto progressi verso gli obiettivi della Fed, afferma la banca centrale al termine della due giorni di riunione, sottolineando che l’inflazione è salita riflettendo in gran parte fattori transitori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Più tempo per invio spese sanitarie primo semestre 2021
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mef-Entrate, nessun impatto su tempistica precompilata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
20:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli operatori tenuti alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie avranno tempo fino al 30 settembre 2021 per inviare quelli relativi al primo semestre del 2021. Lo comunica una nota congiunta Mef-Agenzia delle Entrate.

Per venire incontro alle esigenze rappresentate dalle associazioni di categoria, – spiegano – il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 luglio 2021, nel modificare le scadenze già previste dal decreto dello stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze del 19 ottobre 2020, ha infatti differito al 30 settembre 2021 il termine previsto per la trasmissione al sistema Tessera Sanitaria da parte dei soggetti obbligati.
Il differimento del termine per l’invio dei dati del primo semestre del 2021 non comporta effetti sulla tempistica per l’elaborazione della dichiarazione precompilata 2022.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ArcelorMittal: utile semestre a 6,3 mld, al top dal 2008
Corrono risultati trimestre. Da aprile 1,6 miliardi ai soci
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
08:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ArcelorMittal ha chiuso il primo semestre dell’anno con un utile netto di 6,3 miliardi di dollari (circa 5,3 miliardi di euro), a fronte di una perdita di 0,9 miliardi di dollari nello stesso periodo del 2020. Si tratta, si legge in una nota del gruppo che ha rilevato l’ex Ilva, “della migliore performance semestrale dal 2008”.
Il risultato ha beneficiato di profitti per 4 miliardi di dollari conseguiti nel secondo semestre, il migliore dal 2008, con un ebitda di 5,1 miliardi, in crescita del 55,8% rispetto al primo trimestre dell’anno. Dallo scorso 1 aprile ArcelorMittal ha restituito ai propri azionisti 1,6 miliardi di dollari attraverso buyback e dividendi, con un ritorni totali che salgono a 2,8 miliardi se calcolati dal settembre 2020.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Contratti: Tessile; Piras (Uiltec), congedi a coppie fatto
‘Scudo contro concorrenza sleale, patto anti dumping salariale’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Uno scudo contro la concorrenza sleale, un patto tra lavoratori e imprese per contrastare il fenomeno del dumping salariale, che minaccia di aggravare la crisi di un comparto strategico dell’industria manifatturiera in Italia, in un contesto economico e sociale già minato dalle ripercussioni della pandemia. E’ questo, secondo le organizzazioni sindacali di categoria, il principale significato del rinnovo del contratto nazionale per 460 mila lavoratori della filiera del tessile e della moda siglato, ieri, a Milano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Un accordo – sottolinea Daniela Piras, segretario nazionale Uiltec – caratterizzato da molti elementi innovativi sul piano sociale, come il pieno riconoscimento dei diritti dei lavoratori sia in termini di conservazione del posto di lavoro in caso di malattia, che per quanto riguarda i permessi, le aspettative, e i congedi estesi alle coppie di fatto con il recepimento della legge Cirinnà. E’ stata poi definita una una rete di garanzie per il rafforzamento e il rilancio dell’intera filiera, incluso un aumento salariale di 74 euro sui minimi di stipendio. Per la numerosità della platea a cui si riferisce, si tratta del secondo contratto manifatturiero nel nostro Paese dopo quello dei metalmeccanici”. “E’ una leva propulsiva per la ripresa del Made in Italy nei settori del tessile e della moda – conclude Daniela Piras -, uno sguardo aperto e proiettato nel futuro dopo mesi di crisi profonda e strutturale”.
Il contratto, scaduto nella primavera 2020, è stato sottoscritto da Sistema Moda Italia, l’associazione industriale di settore aderente a Confindustria Moda, con i sindacati Filctem Cgil, Femca Cil e Uiltec Uil e resterà in vigore per quattro anni. Il testo dell’accordo sarà ora sottoposto alla valutazione e al voto dei dipendenti nel corso di assemblee che saranno convocate in tutte le aziende del settore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Meno frodi creditizie con lockdown ma danni per 125 milioni
Crif,vittime preferite uomini 40-50 anni in Campania e Lombardia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
11:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli uomini di mezz’età, fra i 41 e i 50 anni, sono le vittime preferite dai truffatori del web che rubano l’identità o carpiscono dati per ottenere credito o acquisire beni. L’ultimo aggiornamento dell’Osservatorio sulle Frodi Creditizie e i furti di identità realizzato da CRIF-MisterCredit mostra che nel 2020 i casi rilevati sono stati oltre 21.800 per un danno stimato che sfiora i 125 milioni di euro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rispetto all’anno precedente il numero di frodi risulta in netto calo (-32,4%) rispecchiando la contrazione delle erogazioni di credito alle famiglie dovuto all’emergenza sanitaria. Al contempo, però, è decisamente aumentato l’importo medio frodato (+21,8%), attestatosi a circa 5.650 euro, a dimostrazione dell’efficienza delle organizzazioni criminali.
La truffa consiste spesso nell’ottenere un prestito in modo fraudolento per acquistare, quasi in un terzo dei casi, elettrodomestici anche auto o moto (12,5%), elettronica, informatica e telefonia (9,7%) e arredamento (7,9%).
La fascia compresa tra i 41 e i 50 anni scalza i più giovani dalla prima posizione, raccogliendo il 22,7% delle vittime. la fascia di età nella quale si rileva il maggior incremento percentuale dei casi nel 2020 è quella degli over 60 anni (+10,6%), al contempo diminuiscono gli under 30 (-9,4%). La ripartizione dei casi mostra una maggiore incidenza in Campania (13,1%) che viene appaiata dalla Lombardia (+3,7%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Industria: Istat, a giugno prezzi produzione +1,4% su mese
Costruzioni di edifici +1% su mese e +4,5% su anno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
12:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A giugno 2021 i prezzi alla produzione dell’industria aumentano dell’1,4% su base mensile e del 9,1% su base annua. Lo rende noto l’Istat spiegando che sul mercato interno i prezzi crescono dell’1,7% rispetto a maggio e dell’11,0% su base annua.
Al netto del comparto energetico, i prezzi registrano invece un aumento meno marcato, sia a livello congiunturale (+1,0%) sia a livello tendenziale (+5,2%). Per quanto riguarda il mercato estero, i prezzi aumentano su base mensile dello 0,9% (+1,1% area euro, +0,8% area non euro) e registrano un incremento su base annua del 4,4% (+5,0% area euro, +4,0% area non euro). In aumento anche i prezzi alla produzione delle costruzioni per edifici residenziali e non residenziali, che crescono dell’1,0% su base mensile e del 4,5% su base annua. I prezzi di strade e ferrovie aumentano dell’1,2% in termini congiunturali e del 4,0% in termini tendenziali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: domande esonero contributivo autonomi prorogate a 30/9
Il decreto fissava la scadenza al 31 luglio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
13:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scadenza della presentazione delle domande per l’esonero contributivo per i lavoratori autonomi iscritti all’Inps prorogata dal 31 luglio al 30 settembre 2021.
L’Inps, con una circolare di prossima pubblicazione, comunicherà le modalità operative.
Ieri il ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto che disciplina l’esonero contributivo per gli iscritti all’Inps e alle Casse private.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Fiom-Cgil, scioperi in fabbriche Milano e provincia
Le astensioni domani. Turi, non siamo rassegnati a chiusure
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 luglio 2021
14:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non si fermano gli scioperi nelle aziende metalmeccaniche di Milano e provincia contro i licenziamenti e in solidarietà ai lavoratori in lotta per difendere l’occupazione. Lo rende noto la Fiom-Cgil.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In particolare dopo le mobilitazioni degli scorsi giorni, “che hanno registrato un’altissima percentuale di adesioni”, domani sono state programmate astensioni dal lavoro alla Lear di Pozzo d’Adda, alla Sirti, alla Modis, alla Uni, alla Abb e alla Siemens Energy di Milano, alla Fluid o Tech di Corsico, alla Parker di Gessate, alla Bono Energia di Peschiera, alla Obl di Segrate, alla Siae Microelettronica di Cologno, alla Fantini Cosmi di Settala, della Cofle di Trezzo. Sempre domani, i delegati della Rps di Cormano andranno in delegazione alla Gianetti Ruote per portare al presidio permanente dell’azienda di Ceriano Laghetto (Monza) la solidarietà concreta “delle lavoratrici e dei lavoratori della Rps e della Bitron” che hanno iniziato una raccolta fondi.
“La straordinaria riuscita degli scioperi degli scorsi giorni e il moltiplicarsi delle mobilitazioni e delle iniziative di solidarietà – dichiara Roberta Turi, segretaria generale della Fiom di Milano – sono l’esatto contrario della rassegnazione e restituiscono visibilità e plasticità alle questioni del lavoro, della difesa e del rilancio dell’occupazione. Si tratta del presente e del futuro di questo Paese che non possono essere affrontati a suon di licenziamenti, delocalizzazioni e chiusure come i gruppi dirigenti di troppe imprese stanno facendo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: a giugno tasso disoccupazione scende sotto il 10%
In 5 mesi +400mila occupati, ma ancora -470mila dal Covid
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
09:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il tasso di disoccupazione scende, nel mese di giugno, al 9,7% (-0,5 punti) e torna, dopo cinque mesi, sotto la soglia del 10%. Tra i giovani si attesta al 29,4% (-1,3 punti).
Lo indica l’Istat, spiegando che “si rafforza la tendenza alla crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021”. La crescita risulta pari a +166mila unità (+0,7%) rispetto al mese precedente. Nel confronto annuo, il numero di occupati è superiore a quello di giugno 2020 dell’1,2% (+267mila unità). Confrontando il secondo trimestre di quest’anno con il precedente, il livello dell’occupazione è più elevato dell’1,0%, con un aumento di 223mila unità.
“Nel corso dei cinque mesi si registra un aumento di oltre 400 mila occupati”, indica inoltre l’Istat. Rispetto a febbraio 2020, mese precedente a quello di inizio della pandemia, il numero di occupati è ancora inferiore di oltre 470 mila unità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pil vola a +2,7% nel secondo trimestre, trainano i servizi
Aumento del 17,3% rispetto a minimi dello stesso periodo 2020
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
10:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo trimestre del 2021 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali. Lo comunica l’Istat in base alle stime preliminari.
L’incremento “eccezionalmente marcato” registrato su base annua, spiega l’Istituto di statistica, deriva dal confronto con il punto di minimo toccato nel secondo trimestre del 2020 in corrispondenza dell’apice della crisi sanitaria dovuta alla diffusione del Covid.
L’aumento trimestrale è superiore alle attese degli analisti che prevedevano una crescita dell’1,3%. La variazione acquisita per il 2021, pari a +4,8% se nel terzo e quarto trimestre dell’anno il Pil dovesse essere pari a zero, è leggermente inferiore rispetto alle stime del governo, della Commissione Ue e di Bankitalia, concordi dell’indicare una crescita intorno al 5%.
Tra aprile e maggio, l’Istat ha registrato un forte recupero del settore dei servizi, il più penalizzato dalla crisi, una crescita dell’industria e una sostanziale stazionarietà dell’agricoltura.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Todde, per Mise e M5S, Fvg è regione strategica
Le parole della vice ministra con Confindustria Alto Adriatico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
30 luglio 2021
10:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Per il Mise e il M5S il Fvg è una regione di impotanza strategica e lo abbiamo dimostrato in tutti questi mesi, sostenendo lo sviluppo industriale del territorio e affrontando, con determinazione e riuscendo a portare i risultati che il territorio attendeva, anche sulle delicate situazioni di Safilo e della Ferriera”. Lo ha detto il vice ministro dello Sviluppo economico, Alessandra Todde, stamani a Pordenone, incontrando il presidente di Confindustria Alto Adriatico, Michelangelo Agrusti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzi: Istat, inflazione a luglio accelera all’1,8%
Beni energetici al top. Carrello della spesa risale del +0,2%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
11:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa dell’inflazione.
Secondo le stime preliminari dell’Istat, nel mese di luglio l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% su base annua (da +1,3% del mese precedente).
“La forte accelerazione dell’inflazione a luglio – commenta l’Istituto – è di nuovo dovuta ai prezzi dei Beni energetici, in particolare di quelli regolamentati” (che includono le tariffe di luce e gas), che registrano “la crescita più alta dal 1996”, ossia da quando è disponibile la serie storica relativa all’aggregato.
Inoltre, i prezzi del cosiddetto carrello della spesa, che include i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona, registrano a luglio un’inversione di tendenza passando da -0,7% del mese precedente a +0,2%, mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto accelerano (da +1,6% a +2,0%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ue-19: balzo del Pil, +2% nel II trimestre, in Italia +2,7% +
Nei primi tre mesi era sceso di 0,3% nella zona euro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
30 luglio 2021
11:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Balzo del Pil nel secondo trimestre 2021. E’ salito del 2% nella zona euro e dell’1,9% nella Ue-27 rispetto al trimestre precedente.
E’ la stima flash di Eurostat. Nel primo trimestre era sceso di 0,3% nella zona euro e di 0,1% nella Ue-27. In Italia schizza a +2,7%, dal +0,2% dei primi tre mesi dell’anno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: Inail, in 6 mesi +8,9% infortuni, 538 morti (-5,6%)
Denunce presentate tra gennaio e giugno, risalgono le malattie
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
12:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail tra gennaio e giugno sono state 266.804 (+8,9% rispetto allo stesso periodo del 2020), 538 delle quali con esito mortale (-5,6%). In aumento le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 28.855 (+41,9%).
Lo fa sapere lo stesso Istituto, rimarcando che i dati mensili sono fortemente influenzati dall’emergenza Coronavirus.
Per quanto riguarda in particolare i casi mortali, l’Inail sottolinea che Il confronto tra il 2020 e il 2021 “richiede cautela in quanto i dati delle denunce mortali degli open data mensili, più di quelli delle denunce in complesso, sono provvisori e influenzati fortemente dalla pandemia da Covid-19, con il risultato di non conteggiare un rilevante numero di ‘tardive’ denunce mortali da contagio, in particolare relative al mese di marzo 2020”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: da lunedì al via nuovo ecobonus
Prenotazioni su piattaforma Mise. Più tempo per vetture usate
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
19:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Partono lunedì i nuovi incentivi per l’acquisto di auto ecologiche previsti dal decreto Sostegni bis.
Dal 2 agosto alle 10 sarà possibile prenotare sulla piattaforma del ministero dello Sviluppo economico ecobonus.mise.gov.it i bonus per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni fino a 135 g/km di CO2, con e senza rottamazione, mentre dal 5 agosto potranno essere richieste le agevolazioni per i veicoli commerciali e speciali.
Ci vorrà invece un po’ più di tempo per gli incentivi alle auto usate, novità assoluta introdotta nell’iter parlamentare del dl che richiede modifiche tecniche della piattaforma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Poste: servizio di trasporto moto e bici per Italia e Spagna
Sistema di rilevazione satellitare consente il tracciamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
12:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Spedire la propria moto o la propria bici in tutta Italia e in Spagna (per la sola città di Barcellona), con un nuovo sistema di rilevazione satellitare, che consente di tracciare il trasporto per tutto il viaggio. E’ il servizio di trasporto 2ruotExpress di SDA Poste Italiane che, si legge in una nota, “permette di non rinunciare al proprio mezzo per gli spostamenti anche quando si è in vacanza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prevede in aggiunta il trasporto di oggetti voluminosi ed attrezzature sportive, che possono essere movimentate su lunghe e brevi distanze”. Il mezzo o l’attrezzatura trasportate, spiega Poste, sono protette e viaggiano in apposite gabbie metalliche di diverse dimensioni. Per la bici è disponibile un imballo dedicato che la protegge da urti e sfregamenti. La consegna, ricorda l’azienda, può essere effettuata a domicilio all’indirizzo indicato dal cliente. In alternativa, il mezzo può essere spedito e ritirato presso una filiale di SDA, con consegna in 24/48 ore in tutta Italia, inclusa Barcellona (Spagna) oppure in 72/96 ore per Torino, Milano, Padova, Bologna, Roma, Napoli. Il servizio include una garanzia assicurativa per incendio, furto, rapina e danneggiamenti fino a 1.500 euro. Su richiesta, a pagamento, è prevista una copertura assicurativa fino a 10.000 euro Incluso nel prezzo 1 giorno di giacenza presso la filiale di arrivo. QUI MAGGIORI INFORMAZIONI

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Aeroporti: al via lavori nuovo terminal ‘Catullo’ Verona
Valore dell’intervento 68 mln di euro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
28 luglio 2021
17:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato dato oggi il via i lavori del ‘Progetto Romeo’, il nuovo terminal passeggeri di ultima generazione per l’aeroporto Catullo di Verona. Un intervento infrastrutturale dal valore complessivo di 68 milioni di euro, che ha preso avvio con la posa della prima pietra, alla presenza dei rappresentanti dei Soci di Catullo Spa e delle istituzioni locali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un’opera che contribuisce al rilancio dell’economia di Verona, Veneto e Trentino, anche in vista degli importanti appuntamenti previsti nei prossimi anni, su tutti le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. Parte del Polo aeroportuale del Nord Est insieme a Venezia, Treviso e Brescia, l’aeroporto di Verona è gestito dal socio industriale Gruppo Save: un sistema che attraverso un rapporto sinergico tra gli scali ha gestito nel 2019, prima della pandemia, 18,5 milioni di passeggeri.
Progetto Romeo costituisce il principale intervento sul terminal dell’aeroporto Catullo previsto dal Piano di Sviluppo dell’aeroporto e riguarda la riqualificazione e l’ampliamento del terminal partenze, la cui superficie passerà dagli attuali 24.840 metri quadrati a 36.370 metri quadrati, a cui si aggiungerà la ristrutturazione di oltre 10.000 metri quadrati di aree già esistenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fimaa, la casa per le vacanze costa di più, 3,1% in un anno
Per un mese scelta da famiglie numerose. A Cortina top prezzi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
10:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La casa per le vacanze costa di più, quest’anno aumenta del 3,1%. La scelgono per un mese soprattutto le famiglie numerose, almeno con quattro persone.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E tra le località più care, al primo posto c’è Cortina d’Ampezzo. Questa la fotografia che emerge dall’Osservatorio nazionale immobiliare turistico 2021 di Fimaa (Federazione italiana mediatori agenti d’affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia) con la collaborazione di Nomisma sull’andamento del mercato 2021 di un panel di case per vacanza in Italia grazie all’analisi dei dati delle compravendite e delle locazioni di 111 località turistiche. “Nel 2021 il prezzo medio per l’acquisto di un’abitazione nelle località turistiche in Italia si attesta a 2.730 euro al metro quadro commerciale – viene spiegato – con un trend dei prezzi di vendita delle case per vacanza in aumento del +3,1% su base annua”.
L’affitto vince sull’acquisto per quanto riguarda la variazione dei prezzi delle case delle scelte dagli italiani per le vacanze. Tanto che “il dato medio evidenzia un +5,5% su base annua. La domanda di acquisto di abitazioni nelle località turistiche continua ad essere sostenuta prevalentemente dalla componente domestica nell’85% delle manifestazioni di interesse mentre nel restante 15% risulta alimentata da soggetti stranieri”. Dall’identikit delle famiglie che prendono in locazione una casa per vacanza per almeno un mese “si conferma anche quest’anno la netta prevalenza delle famiglie numerose con quattro e più componenti (oltre il 77,3% delle risposte)”. E “in cima alla classifica delle principali località turistiche, per quanto riguarda i prezzi massimi di compravendita, c’è Cortina d’Ampezzo (Bl), con valori che raggiungono i 13.500 euro al metro quadrato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: con smart working giù consumi ed emissioni banca
Calo ‘impronta carbonica’ del 28%, meno carta ed energia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
12:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La crisi pandemica ed il ricorso al lavoro da remoto hanno ridotto emissioni e consumi della Banca d’Italia nel 2020. Scorrendo il rapporto ambientale dell’istituto centrale si registra “una diminuzione dell’impronta carbonica complessiva del 28 per cento per effetto delle minori emissioni dovute agli spostamenti casa-lavoro e ai viaggi di lavoro”.
I consumi di carta per le pubblicazioni e degli acquisti di carta a uso ufficio sono calati, rispettivamente, del 30 e del 50 per cento rispetto al 2019. I consumi di acqua potabile ed energia elettrica si sono ridotti rispettivamente del 14 per cento e di oltre il 5 per cento mentre quelli di gas metano sono aumentati dell’1,2 per cento per assicurare un maggior numero di ricambi d’aria. “Non è possibile -ammette tuttavia il rapporto – stimare l’aumento dei consumi domestici di energia e acqua in mancanza di una metodologia standardizzata”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Anfia, con rivoluzione green a rischio 70.000 posti
Nelle aziende di componentistica non attive nell’elettriico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
29 luglio 2021
18:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una transizione green troppo rapida mette a rischio tra i 60.000 e i 70.000 posti di lavoro nelle aziende della componentistica auto che non sono attive nell’elettrificazione. Lo ha sottolineato l’Anfia nella prima riunione al Mise del gruppo Aspetti produttivi e industriali istituito nell’ambito del tavolo automotive.

“Le aziende che sentiranno l’impatto sono tra il 20 e il 40% delle 2.200 che producono componenti in Italia”, ha spiegato il direttore dell’Anfia, Gian Marco Gioda.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fincantieri:semestre,confermata guidance, ricavi+28%, Ebitda+84%
Risultati tornano in positivo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
29 luglio 2021
18:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Conferma della guidance 2021 con ricavi in aumento di circa il 28% (3.026 milioni), EBITDA margin al 7% che sconta il trend crescente dei prezzi delle materie prime ed EBITDA a 219 milioni (+84%. Sono i principali risultati della semestrale Fincantieri, approvati oggi dal Cda, che torna in utile.
Il risultato di periodo adjusted è infatti positivo per 49 milioni (era negativo per 29 milioni) e il risultato del periodo è positivo per 7 milioni (era negativo per 137 milioni) dpo aver scontato oneri per amianto (euro 29 milioni) e per COVID-19 (euro 22 milioni).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn: non revochiamo i licenziamenti, chiudiamo
L’azienda: abbiamo rispettato le istituzioni, stop accuse
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
19:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La pre-condizione negoziale di revoca della procedura” di licenziamento per i 422 dipendenti della Gkn “non può essere accolta, stante la decisione di chiusura assunta”, afferma in una nota l’azienda che “respinge l’accusa di aver rifiutato qualunque ‘dialogo’, avendolo al contrario sollecitato in più occasioni all’interno della procedura attivata”.
Gkn Driveline Firenze “respinge ogni accusa su una sua presunta mancanza di rispetto nei confronti delle Istituzioni, legata alla legittima osservazione che il coinvolgimento del ministero dello Sviluppo economico in questa vertenza rappresenti una variazione dalla norma di legge”. Lo afferma in una nota l’azienda, riguardo alla vertenza che riguarda la chiusura dello stabilimento di Campi Bisenzio (Firenze).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La legge, afferma Gkn, “prevede infatti la competenza del ministero del Lavoro e della Regione Toscana, che potranno assumere la gestione della vertenza nella relativa fase, visto che solo il ministero del Lavoro è titolare degli strumenti che possono concretamente essere messi a disposizione dei lavoratori nei casi di chiusura aziendale”. La società nella stessa nota “auspica che non venga sprecato il tempo della procedura messo a disposizione della legge per la discussione tra le parti e che si proceda all’individuazione degli strumenti di sostegno ulteriori rispetto a quelli spettanti in caso di assenza di accordo sindacale”.
“La Fiom di Firenze oggi ha depositato un articolo 28 proprio perché contestiamo anche le procedure, il non rispetto degli accordi e della contrattazione nel nostro paese che questa multinazionale ha fatto”. Lo ha annunciato Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, parlando coi giornalisti al termine dell’assemblea coi lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio. L’articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori dispone che il giudice del lavoro, accertata la natura antisindacale di un certo comportamento, disponga anche la rimozione dei suoi effetti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pa: Brunetta, sul Portale avremo dati milioni professionisti
Agosto mese test. Mancheranno figure tecniche,serve formazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
18:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il portale per il reclutamento per la P.a. sarà “il luogo dove saranno collocate tutte le base dati e le liste di tutti gli specialisti, ordinisti e non, che saranno disponibili a lavorare con il settore pubblico”, cioè “5-10-15 milioni di figure professionali a vario titolo, con varie specializzazioni” e sarà uno strumento anche “per chi già lavora e potrà fare delle valutazioni delle sue potenzialità e valutare il suo percorso”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta intervenendo al convegno “Next generation Eu e la figura del Recovery plan specialist” promosso da Saf Academy – Scuola di alta formazione Medioadriatica Commercialisti. Il portale, previsto dal decreto sul reclutamento appena approvato dal Senato “è pronto, aspetto solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale: il decreto sarà approvato alla Camera il 5-6 e subito dopo sarà in Gazzetta ufficiale e sarà aperto, per tutto il mese di agosto ci sarà una sua gestione sperimentale”, in modo da essere pienamente operativi “a settembre”. “Siamo a caccia di figure tecniche in grado di seguire un progetto secondo le regole europee” ha ricordato il ministro, sottolineando che “avremo il problema della scarsità, faremo fatica a trovare risorse specialistiche” quindi “dovremo guardare da subito alla scuola e all’università, a come orientare l’offerta formativa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pnrr cambia il volto dei treni, giù i tempi di viaggio, meno Co2
Nell’allegato infrastrutture al Def, uso treno +66%, gap accessibilità -38%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
16:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La realizzazione della programmazione ferroviaria prevista dal Pnrr “porterebbe a una riduzione (rispetto al 2021) media ponderata del tempo medio di viaggio ferroviario di circa il 17,2%”. E’ quanto emerge dall’Allegato infrastrutture al Def, che analizza il contributo del Piano al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile nel trasporto ferroviario.
Si stima anche una riduzione del 38% delle diseguaglianze nella distribuzione dell’accessibilità ferroviaria. Mentre per quanto riguarda lo shift modale, si stima un incremento di utilizzo del trasporto ferroviario del 66% a discapito del trasporto privato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: al Mims 120 assunzioni per ingegneri e geologi
Bando pubblicato in Gu. Giovannini, scommettiamo sui giovani
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
14:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il bando di concorso pubblico per l’assunzione di 120 ingegneri e geologi a tempo pieno e indeterminato da inquadrare nell’organico del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, nelle sedi centrali e periferiche. Il concorso, annunciato nei giorni scorsi dal ministro Enrico Giovannini, risponde alla necessità di riqualificare il personale dell’amministrazione, anche in vista dell’attuazione dei progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La differenza la fanno le persone e l’amministrazione ha la necessità di contare su personale giovane e qualificato”, commenta Giovannini. “I nuovi assunti lavoreranno sui progetti del Pnrr, nei provveditorati e nelle motorizzazioni. Ma questo è solo il primo passo”, sottolinea il ministro: “Dopo la pausa estiva verrà lanciato anche il concorso per dirigenti tecnici.
Chiuderemo il primo concorso entro la fine dell’anno grazie alle nuove regole di reclutamento adottate dal Governo e proseguiremo la campagna di reclutamento anche nel 2022”.
Come indicato sulla piattaforma Formez la domanda di ammissione al concorso deve essere presentata attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (Spid), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, all’indirizzo https://www.ripam.cloud/ entro 30 giorni dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando in Gazzetta ufficiale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Corruzione: indagati ex sindaco di Amantea e imprenditore
Inchiesta su presunte irregolarità apertura centro diagnostico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
30 luglio 2021
13:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex sindaco di Amantea Mario Pizzino e l’imprenditore Alfredo Citrigno sono indagati per corruzione nell’ambito di una inchiesta condotta dai carabinieri del Nas di Cosenza con il coordinamento del procuratore della Repubblica di Paola Pierpaolo Bruni. I carabinieri hanno eseguito perquisizioni e acquisito documenti sia nella sede dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza che alla Regione, in merito all’apertura di un Centro diagnostico e poliambulatorio specialistico ad Amantea.
Secondo l’accusa, Pizzino, all’epoca dei fatti sindaco di Amantea, avrebbe procurato un ingiusto vantaggio ad alcuni suoi familiari che hanno ceduto i locali al gruppo Citrigno per la realizzazione del centro diagnostico. Per farlo Pizzino avrebbe sollecitato l’allora vicesindaco – estraneo alla vicenda – a firmare l’autorizzazione all’apertura del centro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Lamorgese, i controlli saranno rafforzati
E sui cortei no-vax, ‘regole vanno rispettate’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
30 luglio 2021
14:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“I controlli ci sono sempre stati ma ora verranno implementati”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sul tema green pass, parlando a margine del Comitato sicurezza e ordine pubblico cui ha partecipato in Prefettura a Venezia, presente il capo della Polizia Lamberto Giannini.
“Stamane alle 9.30 – – ha spiegato- abbiamo organizzato un incontro a livello di gabinetti dei vari ministeri, Interno, Salute e Difesa, proprio per capire come organizzare controlli più precisi del green pass, specie negli aeroporti. Verranno rafforzati tenendo conto dei diversi casi legati ai paesi di provenienza, ma anche delle quarantene”. E sulle manifestazioni non autorizzate dei no vax, la responsabile del Viminale ha aggiunto: “le regole vanno rispettate. Il governo – ha precisato – non può che essere per le regole e per le manifestazioni autorizzate, anche per gestire piazze che possono creare problemi di ordine pubblico. Ovvio che, diversamente, i manifestanti vengono identificati e denunciati, anche per il rispetto delle regole sanitarie”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tentato omicidio a Licata, arrestato consigliere comunale
Eletto in consiglio da civico in lista Lega, spari contro socio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LICATA
30 luglio 2021
14:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato arrestato il consigliere comunale di 48 anni, Gaetano Aronica, eletto da ‘civico’ a Licata con la lista ‘Lega noi con Salvini’, che ha sparato quattro colpi di pistola contro un suo socio di 71 anni, per un contenzioso nelle gestione di un’attività di onoranze funebri, ferendolo con un proiettile al braccio sinistro. Nei suoi confronti il gip di Agrigento, Stefano Zammuto, ha emesso un’ordinanza per la custodia cautelare ai domiciliari con il braccialetto elettronico.
L’uomo è accusato di tentato omicidio, porto e detenzione di arma clandestina e ricettazione. Sul caso indagano carabinieri e polizia di Licata.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 8.540 dosi in sette giorni in Alto Adige
Assessore Widmann, “proiettandoci verso l’autunno”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
30 luglio 2021
14:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ieri il numero totale di dosi somministrate in Alto Adige era 540.989 e questo significa che, rispetto alla settimana precedente, sono state effettuate altre 18.635 vaccinazioni. Anche se in maniera meno repentina, i numeri crescono costantemente, tanto che negli ultimi sette giorni il numero delle prime dosi di vaccino è aumentato di 8.540 unità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, nello stesso arco temporale, 10.095 persone hanno ricevuto la loro seconda dose portando a 270.787 il numero di cittadini e le cittadine completamente vaccinati, dato che corrisponde al 57,7% della popolazione vaccinabile.
L’assessore provinciale Thomas Widmann: “Proiettandoci verso l’autunno, è importante prevenire il più possibile la minaccia di un aumento del numero dei contagiati da Covid con un conseguenziale carico sul sistema sanitario. Ecco perché continueremo a mettere in campo campagne di vaccinazione mirate come i Vaxbus e le giornate vaccinali nei Comuni. Ciò al fine di immunizzare il maggior numero possibile di persone. Ogni vaccinazione è un piccolo passo verso una maggiore protezione per tutti e l’unica possibilità che abbiamo per mantenere quelle libertà che abbiamo riconquistato”.
Il direttore generale Florian Zerzer: “È piuttosto evidente che, come i paesi europei limitrofi, anche l’Italia stia adottando criteri sempre più severi nei confronti delle persone non vaccinate, sia per quanto riguarda la possibilità di prendere parte alle attività di svago nel tempo libero ma anche, ad esempio, per viaggiare. È opinione comune che solo le vaccinazioni possono proteggere la collettività e arginare le infezioni. Ecco perché abbiamo aumentato la nostra offerta di vaccini e sono lieto di costatare la crescita delle richieste nelle ultime settimane”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: medico in piazza, Aou avvia procedimento
Centoventi giorni per l’istruttoria
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NOVARA
30 luglio 2021
15:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Azienda Ospedaliera Universitaria (Aou) ‘Maggiore della Carità’ di Novara ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti di Pier Luigi Garavelli, primario di Malattie Infettive finito al centro delle polemiche per aver preso parte alla manifestazione ‘no pass’ di sabato scorso ad Alessandria. Al termine dell’istruttoria – i tempi sono di 120 giorni massimi – verrà deciso se proscioglierlo o comminargli una sanzione.
Nei giorni scorsi il medico si è difeso sostenendo di essere capitato per caso al corteo e di essere intervenuto per portare ai manifestanti gli elementi della comunità scientifica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nel Lazio 845 nuovi casi, Roma a quota 480
Nessuna critiità sulla rete ospedaliera
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
30 luglio 2021
17:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi su quasi 11mila tamponi nel Lazio (-911) e oltre 19mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 845 nuovi casi positivi (+65), 4 decessi (riferiti a recuperi di notifiche), i ricoverati sono 290 (+17), le terapie intensive sono 44 (+5) i guariti sono 211”. Così l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato.

“Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,8%.
I casi a Roma città sono a quota 480 – aggiunge -. Restano stabili i tassi di occupazione in Area medica e Terapia intensiva, lontani da soglie di rischio, non assistiamo a criticità sulla rete ospedaliera. Resta assolutamente prioritario vaccinarsi e completare il percorso di vaccinazione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Condannato per peculato a 11 anni ex assessore di Pavia
Accusato sottrazione soldi ad anziani di cui era amministratore
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PAVIA
30 luglio 2021
17:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato condannato a 11 anni di reclusione Sergio Contrini, 64 anni, ex assessore ai Servizi Sociali del Comune di Pavia, accusato di aver sottratto soldi e patrimoni ad una quarantina di anziani di cui era amministratore di sostegno. La sentenza è stata emessa oggi dal giudice Luigi Riganti.
Contrini era imputato per i reati di peculato e omissione di atti d’ufficio.
Il pubblico ministero Andrea Zanoncelli aveva chiesto, nella sua requisitoria di ieri, la condanna a 11 anni e 4 mesi. Il processo si è svolto con rito abbreviato, su richiesta dei difensori dell’ex assessore: in questo modo l’imputato ha potuto usufruire di un parziale sconto di pena, rispetto a quella base di 18 anni. Contrini si trova nel carcere di Torre del Gallo, a Pavia, dallo scorso 17 febbraio.
Gli altri due indagati dell’inchiesta hanno invece chiesto il patteggiamento: sono Douglas Di Modica, 41 anni (anche lui accusato di peculato, che secondo l’accusa avrebbe ricevuto circa 400mila euro provenienti dai conti degli anziani), e la sua convivente Adriana Hosodova, 43 anni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 6.619 positivi, 18 vittime
247.486 test effettuati, tasso positività al 2,67%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
17:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Leggero aumento dei positivi oggi in Italia. Secondo i dati diffusi dal ministero della Salute sono 6.619 quelli individuati nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 6.171.
Stabile il numero delle vittime: 18 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 19.
Sono 247.486 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati, ieri erano stati 224.790. Il tasso di positività è del 2,67%, in leggero calo rispetto al 2,7% di ieri.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 201, 7 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 20. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.812, 82 in più rispetto a ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.343.519, i morti 128.047. I dimessi ed i guariti sono invece 4.132.510, con un incremento di 2.117 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 82.962, in aumento di 4.478 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Caso pm Milano: indagato a Brescia procuratore Greco
E’ un atto dovuto dopo le denunce di Paolo Storari
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 luglio 2021
17:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il procuratore della Repubblica di Milano, Francesco Greco, è indagato a Brescia per aver ritardato l’apertura dell’indagine nata dalle dichiarazioni messe a verbale da Piero Amara sulla presunta ‘Loggia Ungheria’.
La sua iscrizione è un atto dovuto a seguito delle denunce ai pm bresciani del pm Paolo Storari, anch’egli indagato dalla magistratura bresciana per rivelazione di segreto d’ufficio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: Sardegna rischia giallo entro estate
Solo se casi e ospedalizzazioni continueranno a salire
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
30 luglio 2021
18:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con i vecchi parametri la Sardegna sarebbe già finita in zona gialla, ma il rischio non è del tutto scongiurato. Con 94,5 casi ogni 100mila abitanti l’Isola e un indice di ospedalizzazione che sale oltre al 5% in terapia intensiva a e al 4% in area medica, è tra le regioni che in prospettiva potrebbe cambiare colore entro l’estate.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una valutazione per ora prematura visto che il passaggio avverrebbe se il tasso di occupazione delle terapie intensive dovesse superare il 10% e quello in area non critica il 15%, ma il segnale arriva anche dall’Europa. Le due isole maggiori dell’Italia, infatti, sono state inserite tra le regioni rosse “a rischio”, nelle mappe aggiornate pubblicate all’Ecdc, il centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie.
I contagi giornalieri restano sopra i 300 e osservate speciali ci sono soprattutto la Città Metropolitana di Cagliari, quella di Oristano e il Sud Sardegna. Complessivamente ci sono 32 Comuni dell’Isola che superano la soglia critica dei 250 casi per 100mila abitanti, tanto che diversi sindaci hanno emanato delle ordinanza con le quali impongono l’uso obbligatorio delle mascherine anche all’aperto. A Siurgus Donigala (Sud Sardegna) è tornato il coprifuoco dalle 24 alle 5 del mattino successivo, mentre a Maracalagonis (Città Metropolitana di Cagliari) c’è l’obbligo di tenere una distanza di 10 metri in spiaggia tra un ombrellone e un altro. Altro dato negativo ma ora meno importante per il cambio di colore è l’indice Rt puntuale: quello più elevato si registra proprio in Sardegna con 2.44.
Sul fronte delle vaccinazioni la Sardegna, secondo quanto fa sapere la Regione, raggiunge quota un milione e 800 mila dosi di vaccini somministrati: un milione di prime dosi, 800 mila di seconde dosi. “Un traguardo importante per la nostra Regione – sottolinea il governatore Christian Solinas -. Negli ultimi giorni abbiamo spinto sull’acceleratore e siamo vicini al nostro obiettivo di somministrare almeno le prime dosi a tutti coloro che vogliono sottoporsi al vaccino. Questa milionesima dose ci fa bene sperare che ben presto avremo raggiunto la maggior parte dei cittadini sardi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Calasso, i funerali lunedì a Milano
Le esequie non saranno in forma privata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
18:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si terranno lunedì 2 agosto a Milano, alle 11 nella chiesa di San Satiro, i funerali di Roberto Calasso, scrittore e presidente della casa editrice Adelphi morto nella notte tra il 28 e 29 luglio all’età di 80 anni. Le esequie non saranno in forma privata.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Variety, premio a Barbera e alla Biennale per l’eccellenza
E’ il primo riconoscimento a un direttore artistico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
20:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Variety conferirà il suo International Achievement Film Award ad Alberto Barbera e alla Biennale di Venezia in una cerimonia che si terrà alla Mostra del Cinema di Venezia il mese prossimo. È la prima volta che Variety premia un’organizzazione con questo alloro.

Nel selezionare Barbera per il premio, Steven Gaydos di Variety ha dichiarato: “Il Festival di Venezia ha da sempre portato avanti l’eccellenza nel cinema internazionale. L’ultimo decennio sotto la guida di Alberto Barbera ha continuato questa tradizione, ma ha aggiunto anche la nuova dimensione del glamour di Hollywood, ovvero la rilevanza di una stagione dei premi cinematografici e una vitalità creativa che rendono questi anni del suo mandato uno dei periodi più emozionanti della illustre storia del festival”. E conclude Gaydos: “Non abbiamo mai onorato un direttore di festival, né festival cinematografici prima d’ora, ma è del tutto legittimo che Alberto Barbera e la Biennale siano i primi ad avere questo riconoscimento”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Don Ciotti a Giffoni, gli ultimi mi hanno cambiato la vita
La più bella definizione di politica? Da un Papa, Paolo VI
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
30 luglio 2021
20:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“A me la vita l’hanno cambiata i poveri e gli ultimi, solo quando ho dormito in treno con loro ho capito”. Don Luigi Ciotti, ospite oggi del Giffoni Film Festival, ha parlato con i ragazzi in un lungo incontro senza filtri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tanti i temi toccati, dalla politica alla criminalità: “Secondo me la più bella definizione di politica l’ha data un pontefice, Paolo VI , che aveva detto ‘è la più alta dimensione al servizio del bene comune’. La politica deve essere vicina alla strada, alla gente. Altrimenti non è politica. Siamo tutti chiamati ad essere cittadini non ad intermittenza, troppi guardano solo dalla finestra”. E ha analizzato l’attuale situazione “Ci sono 5 rischi dalla quale la società oggi deve vedersi: 1. La caduta della democrazia in molti paesi del mondo; 2. Le tante guerre in atto di cui non si parla; 3. La catastrofe ecologica, e su questo sono siete stati proprio voi giovani a mobilitarvi in modo sincero e meraviglioso; 4. I poteri dell’informazione che è nelle mani di pochi; 5. La globalizzazione della criminalità che ormai è su più fronti, sociale, ambientale, medico”. Il pensiero va anche ad uno delle persone a lui più care, Don Tonino Bello: “Ricordate sempre quello che disse Don Tonino ‘non mi interessa chi è Dio ma da che parte sta’. Il Vangelo ci indica la strada, giustizia, libertà, carità. Noi non lottiamo contro la mafia, noi lottiamo per la vita. Lottiamo per rendere liberi dall’usura, dal traffico di stupefacenti, dalla corruzione. Dobbiamo impegnarci per la giustizia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Ndrangheta: Gotha, condannato a 25 anni ex deputato Romeo
Assolti ex senatore Caridi ed ex presidente Provincia Raffa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
30 luglio 2021
21:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex parlamentare del Psdi Paolo Romeo é stato condannato a 25 anni di reclusione dal Tribunale di Reggio Calabria (presidente Silvia Capone) a conclusione del processo “Gotha”. Tredici anni sono stati comminati all’ex sottosegretario regionale Alberto Sarra.

Sono stati assolti, invece, l’ex senatore di Forza Italia Antonio Caridi e l’ex presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa.
Dopo oltre quattro anni di udienze si è concluso così il processo per gli imputati che hanno scelto il rito ordinario.
Dei trenta imputati, 15 sono stati condannati e 15 assolti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Casinò di St-Vincent, politici condannati a maxi risarcimento
Sentenza Corte dei conti, 18 politici dovranno restituire 16 mln
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
30 luglio 2021
22:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La terza sezione giurisdizionale centrale d’Appello della Corte dei conti ha condannato a un maxi risarcimento di 16 milioni di euro 18 tra consiglieri ed ex consiglieri regionali della Valle d’Aosta per il finanziamento di 140 milioni di euro erogati al Casinò di Saint-Vincent tra il 2012 e il 2015. Rispetto al primo grado la cifra è stata quasi dimezzata (era di 30 milioni).
Tra i condannati anche gli ex presidenti della Regione Augusto Rollandin (pagamento ridotto rispetto al primo grado da 4,5 milioni a 2,4 milioni di euro), Pierluigi Marquis, Renzo Testolin e Antonio Fosson (per tutti e tre da 807 mila a 586.666 euro ciascuno).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: riapre la terapia intensiva in Alto Adige
+3 pazienti, 27 nuovi casi e nessun decesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
12:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riapre la terapia intensiva in Alto Adige, che nelle ultime 24 ore è passata da zero a tre pazienti. I ricoveri nei normali reparti ospedalieri ora sono invece cinque.
L’ultimo bollettino Covid dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige indica zero decessi e – per il terzo giorno consecutivo – 27 nuovi casi: 14 tramite 705 tamponi pcr e 13 analizzando 3.282 test antigenici. I nuovi guariti sono 19 e gli altoatesini in quarantena 735.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: familiari vittime in piazza a Bergamo con striscioni
Protestano contro il funzionamento delle Commissioni d’inchiesta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
31 luglio 2021
12:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Una sessantina di familiari delle vittime del coronavirus si sono ritrovati questa mattina davanti a Palazzo Frizzoni, sede del municipio di Bergamo, con striscioni con la scritta ‘#sereni’ (riportato anche sulle mascherine), per criticare quanto stabilito dalle Commissioni parlamentari che si dovranno occupare soltanto di quanto avvenuto prima del 30 gennaio 2020, giorno prima della dichiarazione d’emergenza nazionale. In piazza con i familiari c’erano anche Giuseppe Marzulli, ex direttore sanitario dell’ospedale di Alzano Lombardo, che fu al centro dell’epidemia nella tragica primavera dell’anno scorso, il generale Pier Paolo Lunelli e i legali che hanno intrapreso la causa civile a Roma.

Tra loro l’avvocato Consuelo Locati, che ha mostrato alcuni documenti. Tanti familiari hanno invece mostrato la foto dei loro cari morti di Covid-19.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: scritta no-vax davanti hub Bari, indaga la Digos
Sindaco Decaro, ‘gesti inutili e dannosi per la città’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
31 luglio 2021
13:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Proteggete i bambini. Libertà.
I vaccini uccidono”. È la scritta comparsa questa mattina, impressa con vernice rossa sul marciapiede e su un totem, all’ingresso dell’hub vaccinale di Carbonara di Bari.
Sull’episodio sta indagando personale della Digos.
“Volete essere liberi di non vaccinarvi, ok, ma lasciate la libertà di vaccinarsi a chi ha scelto di farlo senza questi gesti inutili, oltre che dannosi per la città”, commenta il sindaco Antonio Decaro. Il sindaco evidenzia inoltre che proprio oggi la Asl “ci ha comunicato che Bari ha raggiunto l’80% di copertura di tutta la popolazione vaccinabile (sopra i 12 anni) con almeno una dose. Mi sembra – sottolinea Decaro – che la città abbia già fatto la sua scelta”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese:41mila firme per piantare 100 milioni alberi
Petizione on line, richiesta a Solinas per piano quinquennale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
10:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 41mila le firme raccolte in due giorni dalla petizione online che, su Change.org, chiede al presidente della Regione Sardegna Christian Solinas “che vengano messi a dimora 100 milioni di alberi in 5 anni” su tutto il territorio sardo. Le adesioni arrivano in risposta agli incendi che hanno devastato l’isola, in particolare il Montiferru, nell’Oristanese, negli ultimi sette giorni.

Il problema però è antico.
“La Sardegna e il suo immenso e straordinario patrimonio naturale vengono devastati ogni anno da centinaia di incendi dolosi – ricorda il testo dell’appello – Le fiamme distruggono tutto ciò che incontrano sul loro cammino”. Un movimento spontaneo che si mobilita per evitare ulteriori danni. “La desertificazione rischia di diventare un danno incalcolabile e irreversibile, non si può più aspettare, è tempo di agire prima che sia troppo tardi”, scrive la promotrice della petizione Bianca Maria Locci.
“Cambiamo rotta. Salviamo la Sardegna”. La petizione è tradotta anche in sardo e in inglese: un sos lanciato all’Isola e a tutto il mondo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: Molise, nelle ultime ore roghi in almeno 20 comuni
All’opera di spegnimento intervengono alcuni Canadair
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAMPOBASSO
30 luglio 2021
10:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Molise in piena emergenza per gli incendi. Nelle ultime 24 ore, segnate in tutta la regione da temperature elevatissime, sono stati almeno 20 i comuni interessati dai roghi.
L’ultimo in ordine di tempo è avvenuto durante la notte scorsa a Mirabello (Campobasso). In una contrada alcuni abitanti hanno dovuto abbandonare per alcune ore le loro abitazioni, l’emergenza è rientrata all’alba. Sempre in provincia di Campobasso altri roghi si sono verificati a Gildone, Pietracatella, Santa Croce di Magliano, Rotello, Ururi e poi sulla costa a Petacciato, Termoli e Campomarino. Fiamme e allarme anche in provincia di Isernia dove gli incendi hanno interessato i territori di Carovilli, Monteroduni, Agnone, Venafro, Longano, Sant’Elena Sannita, Macchiagodena e Frosolone.
Le fiamme in alcuni casi, oltre alle abitazioni, hanno minacciato anche aziende e stalle con animali. Per spegnere i roghi sono stati impegnati decine di uomini tra Vigili del fuoco e volontari. All’opera anche diversi canadair e elicotteri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Incendio nel Barese: dopo 36 ore rogo sotto controllo
Sindaco Gravina, ‘fiamme forse originate da accensione stoppie’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
30 luglio 2021
10:38
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ al momento sotto controllo anche se ci sono tuttora alcuni focolai attivi, l’incendio che dalla tarda serata di mercoledì è scoppiato nelle campagne di Gravina in Puglia, sulla murgia barese, a ridosso del bosco Difesa Grande.
L’area interessata dalle fiamme si estende su circa 200 ettari e comprende prevalentemente terreni privati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per domare le fiamme sono al lavoro a terra da ormai 36 ore squadre di Vigili del fuoco arrivate da diverse città pugliesi, personale Arif, Polizia locale, Protezione civile comunale e i carabinieri Forestali. Sono inoltre intervenuti nel pomeriggio di ieri fino a sera, e probabilmente torneranno questa mattina, due canadair e due fire boss per lanci d’acqua dall’altro sulle lingue di fuoco.
“Il loro intervento ha consentito di mettere sotto controllo un incendio pauroso, al momento ancora attivo ma almeno ben circoscritto”, conferma il sindaco di Gravina, Alesio Valente, che ha seguito le operazioni di spegnimento e contenimento dell’incendio per tutta la notte. “Le fiamme sono state contenute e l’area del fuoco delimitata e al momento sotto controllo” dice. “Le fiamme – riferisce inoltre il sindaco – potrebbero essere partite dall’accensione incauta di stoppie su terreni privati, poi propagatesi a causa del vento e delle alte temperature”.   CRONACA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Costa, punti di vaccinazioni nelle scuole dal 30/08 al 15/09
“Noi abbiamo fatto una proposta proprio ieri come già si faceva”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
10:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che dobbiamo portare i vaccini a scuola. Credo che all’interno dei nostri complessi scolastici bisogna prevedere punti di vaccinazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tra l’altro qualche anno fa nelle nostre scuole già si vaccinava e questo lo si potrebbe fare dal 30 di agosto al 15 settembre: una vera e propria campagna all’interno della scuola e credo che sia anche un messaggio positivo di andare in mezzo ai ragazzi all’interno delle scuole”. Così il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa a Rtl, sottolineando che “non possiamo fallire l’obiettivo della ripresa in presenza”.
Considerato che la vaccinazione dei più giovani è iniziata da poco, a oggi comunque il 30% dei ragazzi dai 12 ai 19 anni ha già ricevuto la prima dose” aggiunge Costa che evidenzia l’importanza della vaccinazione in queste fasce di età per fermare la circolazione del virus e quindi non permettere al virus di generare nuove varianti. E sulla vaccinazione dei docenti: “È chiaro che dobbiamo partire da quella del personale scolastico. Sotto questo aspetto oggi abbiamo ancora circa 200.000 concittadini che non si sono vaccinati. Noi abbiamo chiesto alle regioni di farci avere i dati precisi e confidiamo nei prossimi giorni, attraverso un’opera di sensibilizzazione, di poterli vaccinare. Qualora il problema dovesse continuare a essere presente, dobbiamo anche prevedere l’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale per questa categoria”. Sul tema poi dei trasporti, “c’è un tavolo aperto con le Regioni e nella prossima settimana verranno fatte delle scelte. Dobbiamo prevedere investimenti, dobbiamo potenziare il servizio di trasporto scolastico, dobbiamo garantire la sicurezza ai nostri ragazzi”, dice ancora Costa. E conclude: “Noi dobbiamo uscire da questa epidemia e per uscirne dobbiamo arrivare alla immunità di gregge, dobbiamo superare l’85% dei vaccinati. Questo è un obiettivo che dobbiamo raggiungere con qualsiasi mezzo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: chiude centro allestito dall’Esercito a Cosenza
Da marzo ha superato 52mila ingressi e 46mila somministrazioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
10:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fine delle attività per il centro vaccinale gestito dall’Esercito italiano a Vaglio Lise, a Cosenza. A darne notizia è l’ufficio stampa dell’Esercito.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Allestito nel novembre scorso come Ospedale da Campo, a marzo, ricorda l’Esercito in una nota, “è divenuto un Presidio vaccinale della Difesa nell’ambito dell’Operazione EOS, voluta dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini e diretta dal Comando operativo di vertice interforze (COVI)”.
Dal marzo scorso, il Presidio ha superato i 52 mila ingressi ed effettuato circa 46 mila somministrazioni “operando in supporto alla sanità locale nella campagna vaccinale, arrivando a somministrare fino a 600 dosi di vaccino al giorno”. Oggi il Presidio vaccinale difesa saluta Cosenza e i suoi cittadini.
“È stato un onore e un piacere essere d’aiuto alla collettività” ha affermato il dirigente Sanitario del Presidio, capitano medico dell’Esercito Andrea Benicchi, che ha successivamente ringraziato tutto il personale per “l’abnegazione, la professionalità e l’umanità mostrata in questo lungo periodo”. L’Esercito Italiano resta comunque nel Cosentino sia con i team sanitari inseriti negli hub vaccinali dell’Azienda sanitaria provinciale sia con i team mobili operanti sul territorio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5S: Fico, Conte leader, eccezionale su riforma giustizia
“A breve nuovo simbolo per movimento, che è patrimonio Paese”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
30 luglio 2021
11:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si va verso la definizione di Giuseppe Conte leader del M5S? “Sì, si procede in questa direzione” e “senza dubbio Giuseppe Conte, che a breve sarà votato dal Movimento come leader politico, in queste giornate ha gestito la trattativa sulla riforma della Giustizia e credo l’abbia fatto in modo eccezionale”. A dirlo, il presidente della Camera Roberto Fico al Libro Possibile, a Vieste.
“A breve – aggiunge – avremo la votazione del nuovo statuto del M5S con un nuovo simbolo M5s con la scritta 2050”.
Sbaglia Casaleggio quando dice che avete tradito i principi del Movimento delle origini? “Non lo condivido perché le origini ce le teniamo ben care e sono dentro di noi. Io conosco ogni passo di questa storia” e “in tanti momenti siamo cambiati, siamo cresciuti: un Movimento è in cammino e noi siamo in eterno cammino. Abbiamo affrontato anche questa ultima fase – aggiunge – che penso sia stata risolta con grande successo da parte di tutti. Oggi il Movimento è patrimonio del Paese”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pil vola a +2,7% nel secondo trimestre, sale l’occupazione a giugno
Aumento del 17,3% rispetto a minimi dello stesso periodo 2020.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
20:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I dati Istat su Pil e occupazione “sono un segnale molto positivo”. I servizi hanno “risposto prontamente alle riaperture. Vi è un progressivo miglioramento delle previsioni per la crescita nel complesso dell’anno, su livelli superiori a quelli indicati nel Def.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In uno scenario ancora incerto a causa dell’evoluzione della pandemia, resta massimo l’impegno del Governo a promuovere una ripresa robusta e sostenibile”. Così il Mef in una nota. Completato il recupero dei livelli antecedenti la pandemia, sarà fondamentale conseguire una dinamica del prodotto e dell’occupazione nettamente superiore a quella degli scorsi decenni”.

Nel secondo trimestre del 2021 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali. Lo comunica l’Istat in base alle stime preliminari. L’incremento “eccezionalmente marcato” registrato su base annua, spiega l’Istituto di statistica, deriva dal confronto con il punto di minimo toccato nel secondo trimestre del 2020 in corrispondenza dell’apice della crisi sanitaria dovuta alla diffusione del Covid.
Balzo del Pil nel secondo trimestre 2021, salito del 2% nella zona euro e dell’1,9% nella Ue-27 rispetto al trimestre precedente. E’ la stima flash di Eurostat. Nel primo trimestre era sceso di 0,3% nella zona euro e di 0,1% nella Ue-27. In Italia schizza a +2,7%, dal +0,2% dei primi tre mesi dell’anno. Il commissario Ue Paolo Gentiloni osserva che “Le prime stime Eurostat sul secondo trimestre danno una crescita superiore alle previsioni e trainata da Spagna e Italia”.
La crescita acquisita per il 2021, quella che si otterrebbe se nel terzo e quarto trimestre dell’anno il Pil italiano registrasse una variazione congiunturale nulla, è del 4,8%. E’ quanto calcola l’Istat in base alle stime preliminari sul periodo aprile-giugno. L’Istat ha rivisto leggermente al rialzo le stime sul Pil italiano del primo trimestre 2021. In base agli ultimi calcoli, l’economia italiana è cresciuta dello 0,2% contro il +0,1% stimato a giugno e il -0,4% della stima flash di aprile scorso.
Dati positivi anche dal fronte dell’occupazione: il tasso di disoccupazione scende, nel mese di giugno, al 9,7% (-0,5 punti) e torna, dopo cinque mesi, sotto la soglia del 10%. Tra i giovani si attesta al 29,4% (-1,3 punti). A giugno “si rafforza la tendenza alla crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021”: lo afferma l’Istat, indicando che la crescita risulta pari a +166mila unità (+0,7%) rispetto al mese precedente. Nel confronto annuo, il numero di occupati è superiore a quello di giugno 2020 dell’1,2% (+267mila unità). Confrontando il secondo trimestre di quest’anno con il precedente, il livello dell’occupazione è più elevato dell’1,0%, con un aumento di 223mila unità.
Nel mese di giugno 2021 si registra, rispetto al mese precedente, un aumento degli occupati e una diminuzione sia dei disoccupati sia degli inattivi, spiega l’Istituto di statistica diffondendo i dati provvisori mensili. La crescita dell’occupazione (+0,7%, pari a +166mila unità) si osserva per gli uomini, le donne, i dipendenti, gli autonomi e per tutte le classi d’età. Il tasso di occupazione sale al 57,9% (+0,5 punti). Anche la diminuzione del numero di persone in cerca di lavoro (-5,1% rispetto a maggio, pari a -131mila unità) riguarda sia gli uomini che le donne e tutte le classi d’età.Tra maggio e giugno si riduce anche il numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,3%, pari a -34mila unità); in questo caso il calo coinvolge le donne, i minori di 24 anni e gli ultra 50-enni. Il tasso di inattività scende al 35,8% (-0,1 punti). Nel confronto del secondo trimestre con quello precedente, la crescita dell’occupazione si associa alla diminuzione delle persone in cerca di occupazione (-0,8%, pari a -20mila unità) e a quella più consistente degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-2,0%, pari a -279mila unità). Nel confronto annuo, invece, la crescita degli occupati (+1,2%, pari a +267mila unità) riguarda uomini e donne, dipendenti e lavoratori di ogni classe di età ad eccezione dei 35-49enni, mentre il tasso di occupazione, in aumento di 1,1 punti percentuali, sale per tutte le classi di età. Rispetto a giugno 2020, cresce anche il numero di persone in cerca di lavoro (+3,5%, pari a +81mila unità) e risulta in forte diminuzione quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-4,2%, pari a -592mila), che era aumentato in misura eccezionale all’inizio dell’emergenza sanitaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PA: Senato, ok al decreto legge, passa alla Camera
I voti a favore sono stati 168, 9 i contrari.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
11:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera dell’Aula del Senato al decreto legge relativo al rafforzamento delle pubbliche amministrazioni e sull’efficienza della giustizia, su cui il governo a Palazzo Madama ha posto la questione di fiducia.
I voti a favore sono stati 168, 9 i contrari.

Il testo, che scade l’8 agosto, passa ora alla Camera.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Prezzi: Istat, inflazione a luglio accelera all’1,8%
Beni energetici al top. Carrello della spesa risale del +0,2%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
11:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continua la corsa dell’inflazione.
Secondo le stime preliminari dell’Istat, nel mese di luglio l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% su base annua (da +1,3% del mese precedente).
“La forte accelerazione dell’inflazione a luglio – commenta l’Istituto – è di nuovo dovuta ai prezzi dei Beni energetici, in particolare di quelli regolamentati” (che includono le tariffe di luce e gas), che registrano “la crescita più alta dal 1996”, ossia da quando è disponibile la serie storica relativa all’aggregato.
Inoltre, i prezzi del cosiddetto carrello della spesa, che include i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona, registrano a luglio un’inversione di tendenza passando da -0,7% del mese precedente a +0,2%, mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto accelerano (da +1,6% a +2,0%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Vivere nella Comunità’, aperte le iscrizioni della Scuola politica
Competenze per futuro ceto dirigente, 3 novità nella governance
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
11:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la prima edizione, che si è conclusa ad aprile con la consegna degli attestati a 30 giovani under40, continua il percorso della Scuola Politica ‘Vivere nella Comunità’, fondata da Pellegrino Capaldo insieme a Marcello Presicci, Sabino Cassese, Paolo Boccardelli ed altri, fra cui la ministro Cartabia, Bernardo Mattarella, Carlo Messina, Gabriele Galateri, Francesco Profumo, Giulio Anselmi e Massimo Lapucci.
La governance della Scuola Politica si è arricchita con la nomina di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo nel supervisory board, Maurizio Basile (senior advisor di Cdp) nel board esecutivo e Francesca di Carrobio (Ceo di Hermes Italia) nel comitato scientifico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Siamo davvero lieti di dare il benvenuto nella governance della Scuola ai nuovi membri, ognuno dei quali contribuirà ad accrescere notevolmente il valore della nostra iniziativa con le loro preziose competenze e la loro grande preparazione’, ha detto il presidente del Supervisory Board Boccardelli.
La Scuola Politica ha all’attivo collaborazioni concrete con FEduF, Banca d’Italia e ministero della Pa, in sinergia con i propri studenti. Per la seconda edizione sono previsti protocolli di cooperazione anche con Fondazione CRT e Fondazione Compagnia di San Paolo.
‘La nostra è una piattaforma formativa gratuita al servizio del Paese e dei giovani – ha affermato Presicci, segretario generale della Scuola – Vogliamo accrescere la preparazione delle future generazioni non solo nella sfera delle competenze politiche, ma anche in quelle manageriali, economico-finanziarie, civiche e sociali. Questo è il nostro obiettivo primario’.
La prossima edizione prenderà il via a novembre con lezioni previste sia in presenza sia attraverso piattaforma digitale.
Per inviare la candidatura è necessario consultare il bando presente sul sito ScuolaPoliticaNuovoMillennio entro il 31 agosto.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Strage Bologna: Bellini, non ho mai conosciuto Cavallini
Dichiarazioni spontanee dell’imputato nel nuovo processo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
30 luglio 2021
11:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Io non ho mai conosciuto Cavallini”. Lo ha detto Paolo Bellini, facendo una breve dichiarazione spontanea nel corso del nuovo processo sulla Strage del 2 agosto 1980 che lo vede imputato per concorso nell’attentato, proprio con l’ex Nar, condannato all’ergastolo in primo grado.
Bellini è intervenuto dopo la produzione di documentazione da parte della Procura generale su presunte relazioni tra lui e Cavallini, in Sud America negli anni ’80.
“Io – ha detto – non sono mai stato in Bolivia, la mia permanenza in Sud America è stata solo in certi periodi. Dal 1976 e dopo sette mesi rientrai in Italia. Poi sono stato in Brasile, ma non sono mai andato in Venezuela o Bolivia. Sono stato in Paraguay in due occasioni. Il 14 febbraio 1981 venni arrestato in Italia e sono e uscito a dicembre 1986. Negli anni ’82 e ’83 non sono mai stato in Bolivia”, ha detto l’ex Avanguardia Nazionale, che negli anni Ottanta era conosciuto anche con il nome brasiliano di Roberto Da Silva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alto Adige: sondaggio Swz-Apollis, Kompatscher stacca tutti
Primo per tasso di simpatia davanti ad Alfreider e Deeg
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
30 luglio 2021
11:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il governatore Arno Kompatscher è, con grande distacco, il politico altoatesino con il tasso di simpatia più alto. Lo rivela un sondaggio dell’istututo Apollis, pubblicato dalla Suedtiroler Wirtschaftszeitung.
Il presidente della Provincia di Bolzano è infatti in prima posizione con un tasso del 2,0, seguito dal vice presidente ladino Daniel Alfreider (1,0). Si dividono il gradino più basso del podio l’assessora Waltraud Deeg (0,9) e il consigliere provinciale del Pd Sandro Repetto, primo dei politici di lingua italiana e primo rappresentante non Svp. Seguono con un tasso dello 0,8 l’assessore leghista Massimo Bessone, la consigliera verde Brigitta Foppa e l’assessora Svp Maria Hochgruber Kuenzer. Paul Koellensperger, alle provinciali del 2018 ancora terzo con 30.000 preferenze, ora si ferma in 13/a posizione, anche se tra gli under 30 si conferma terzo. Kompatscher e Alfreider guidano la classifica anche tra le donne intervistate. Per il sondaggio sono stati interpellati complessivamente 1.001 altoatesini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen: attuare l’anima verde del Pnrr Italia
‘Ora riforme e investimenti si trasformino in realtà’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
30 luglio 2021
11:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Pnrr dell’Italia ha un’autentica anima verde. Il 37% di NextGenerationEU Italia sosterrà la transizione verde.
Ma adesso gli investimenti e le riforme previste dal piano devono trasformarsi in realtà”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen: un piano Marshall verde da 500 mld
‘Destinati a progetti in tutta l’Ue’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
30 luglio 2021
11:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oltre 500 miliardi di euro saranno destinati a progetti verdi e digitali in tutta l’Ue. A questo importo vanno poi aggiunti gli investimenti nazionali e privati.
E’ un autentico piano Marshall verde, che farà sorgere nuovi mercati e spalancherà gigantesche opportunità economiche, per l’Europa e per l’Italia”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un’intervista.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Giorgetti, per fortuna chiude sempre Draghi
Sulla riforma un pareggio, ma c’è stato gol in trasferta….
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GIFFONI VALLE PIANA
30 luglio 2021
12:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Chi ha vinto e chi ha perso sulla riforma della giustizia? Direi un pareggio ma con la vecchia regola del gol in trasferta. Quindi va bene così”.
Lo ha detto al Giffoni Film Festival il ministro per lo Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti in merito all’approvazione della riforma della Giustizia. “Supporto fondamentale? No, penso che di fondamentale c’è solo Mario Draghi. Alla fine la chiude sempre lui. E per fortuna che è così”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Italia divisa in 2 nel weekend tra città roventi e temporali
Sei le città col bollino rosso, secondo il bollettino del ministero della Salute
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
12:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Week end all’insegna del gran caldo in molte città italiane: sono 6 quelle contrassegnate per la giornata di oggi dal bollino rosso secondo il bollettino del ministero della Salute che monitora 27 centri urbani. Anche domani, sabato 31 luglio, le stesse sei città avranno il bollino rosso (sono Campobasso, Frosinone, Palermo, Perugia, Pescara, Trieste).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le città ‘roventi’ salgono invece a 8 per la giornata di domenica 1 agosto: alla lista si aggiungono infatti Bari e Catania. Oggi e domani 7 città sono arancioni (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Rieti, Roma, Viterbo). Una città, Ancona, sarà bollino arancione domenica.

Una perturbazione atlantica durante il fine settimana colpirà gran parte delle regioni settentrionali dell’Italia con temporali di forte intensità. Lo indica un’allerta meteo della Protezione civile. Da domani le precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, interesseranno Piemonte, Lombardia e Trentino. Previsti rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Valutata per domani allerta gialla in Piemonte, Trentino e su buona parte della Lombardia per rischio idrogeologico.
Nel corso dell’imminente fine settimana “l’Italia dovrà fare i conti con un vero e proprio boom di caldo, con temperature ad oltre 40°C, ma anche con forti temporali, vento e grandine, che tra sabato e domenica spazzeranno nuovamente molte regioni”. Lo riferisce in una nota il team del sito IlMeteo.it sottolineando che sabato 31 luglio sarà una giornata bollente sulle regioni centrali, al Sud e su molti tratti pianeggianti del Nordest, dove la colonnina di mercurio facilmente arriverà a toccare picchi di 38°C; punte oltre 40°C sono attese invece sulle zone interne della Sicilia e della Puglia. “Nel contempo però, con il passare delle ore lo scenario inizierà a mutare: le regioni di Nordovest dovranno infatti fare i conti con un graduale peggioramento temporalesco atteso già nel corso del pomeriggio di sabato, quando intensi rovesci e temporali colpiranno gran parte del Piemonte e della Valle d’Aosta, per poi estendersi in seguito anche ai rilievi e alte pianure della Lombardia, e infine del Veneto occidentale”. Nel corso della notte poi i fenomeni temporaleschi e le piogge intense insisteranno ancora su gran parte delle regioni, con rischio nubifragi su alto Piemonte e alta Lombardia; in questa fase le precipitazioni potranno interessare anche la Liguria di levante; un esaurimento dei fenomeni è atteso soltanto nel corso delle ore pomeridiane.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sole e caldo estremo insisteranno invece al Sud, e ancora una volta in particolare sulla Sicilia. Nel dettaglio – Venerdì 30: al Nord, temporali sul Alpi, Prealpi e localmente alte pianure. Asciutto altrove. Al Centro, bel tempo prevalente. Al Sud, prosegue la fase stabile, soleggiata e molto calda. – Sabato 31: al Nord, dapprima soleggiato, poi più nubi e temporali sparsi. Al Centro, tutto sole. Al Sud, ampio soleggiamento. – Domenica 1 agosto: al Nord, temporali sparsi e piogge anche intense specie al Nordovest e settori alpini. Al Centro, qualche piovasco sull’alta Toscana, sole e caldo altrove. Al Sud, bel tempo prevalente, forte caldo.   METEO

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Giornata contro la tratta: Oim, una piaga anche in Italia
‘Schiavi prostituzione, sfruttamento del lavoro, accattonaggio’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
13:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si celebra oggi la Giornata Mondiale contro la Tratta di persone, uno dei reati tra i più gravi a livello mondiale, nonché una delle forme di schiavitù moderna più diffusa del ventunesimo secolo. “La tratta di esseri umani è uno dei crimini transnazionali più seri al mondo e una delle sfide che riguardano i diritti umani più complesse del nostro tempo”, afferma in un comunicato Laurence Hart, direttore dell’Ufficio di Coordinamento per il Mediterraneo dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni.
Passa alla Fibra VODAFONE entro il 01/08 a 25,90€ e hai un buono Amazon.it da 100€!

Passa alla Fibra VODAFONE entro il 01/08 a 25,90€ e hai un buono Amazon.it da 100€!
Promo online VodafoneVodafone
Outbrain – content marketing

“Da anni – spiega Hart – lavoriamo per identificare e assistere le vittime di tratta e siamo riusciti a mettere in protezione centinaia di persone, ma vista la dimensione del fenomeno crediamo che occorra che tutti i soggetti coinvolti sul tema moltiplichino i loro sforzi per garantire che i migranti vulnerabili che si trovano in Italia siano protetti dallo sfruttamento. Inoltre, rafforzare il contrasto alla tratta vuol dire anche combattere reti di trafficanti e organizzazioni criminali spesso collegate a una molteplicità di traffici illeciti”.
Le forme di tratta che sono state identificate in questi anni dall’Oim in Italia sono molteplici e di diverso tipo. Già da molto tempo, sottolinea la nota, è stato innanzitutto registrato il grave fenomeno delle migliaia di ragazze nigeriane vittime di tratta, soprattutto a scopo di sfruttamento sessuale.
Recentemente è stato anche possibile far emergere casi di tratta a scopo di accattonaggio che vedono come vittime giovani uomini nigeriani sbarcati alcuni anni fa quando erano minori o neomaggiorenni e casi di tratta a scopo di matrimonio forzato/servitù domestica che vedono tra le vittime giovani donne ivoriane e guineane arrivate via mare.
A livello mondiale, secondo i dati riportati dal Global Report on Trafficking in Persons 2020 dell’UNODC (United Nations Office on Drugs and Crime), per quanto riguarda le donne lo sfruttamento è soprattutto sessuale (nel 77% dei casi) e lavorativo (nel 14% dei casi) mentre quando le vittime sono uomini lo sfruttamento è soprattutto lavorativo (nel 67 % dei casi) e sessuale (nel 17% dei casi).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, Pil sopra attese, Italia e Spagna trainano Ue
Prime stime Eurostat sul secondo trimestre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
30 luglio 2021
13:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Le prime stime Eurostat sul secondo trimestre danno una crescita superiore alle previsioni e trainata da Spagna e Italia”: lo scrive su Twitter il commissario Ue all’economia, Paolo Gentiloni, commentando i dati sul Pil.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Sileri, sarà modulabile secondo l’andamento del Covid
“Per quanto riguarda la scuola, l’obiettivo è la didattica in presenza”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CORTONA (AREZZO)
30 luglio 2021
13:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Green pass dipenderà dalla circolazione del virus: modulabile a seconda dell’andamento del Covid. Per quanto riguarda la scuola, l’obiettivo è la didattica in presenza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Convinciamo i docenti a vaccinarsi e continuiamo a usare i dispositivi di protezione individuale”. Così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ai giornalisti incontrati all’ospedale della Fratta di Cortona (Arezzo) dove si trova per un convegno sulla procreazione medicalmente assistita.
“I controlli ci sono sempre stati ma ora verranno implementati”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sul tema green pass, parlando a margine del Comitato sicurezza e ordine pubblico cui ha partecipato a Venezia, presente il capo della Polizia Lamberto Giannini. “Stamane alle 9.30 – ha spiegato- abbiamo organizzato un incontro a livello di gabinetti dei vari ministeri, Interno, Salute e Difesa, proprio per capire come organizzare controlli più precisi del green pass, specie negli aeroporti. Verranno rafforzati tenendo conto dei diversi casi legati ai paesi di provenienza, ma anche delle quarantene.
“Credo che si possa valutare l’ipotesi ‘no green pass’ ai ristoranti dentro gli alberghi quando i ristoranti fanno un servizio esclusivo alla clientela dell’albergo. Questo è un tema che è stato posto con forza anche dalle associazioni di categoria e credo sia un tema sul quale valga la pena fare una riflessione. Abbiamo qualche giorno di tempo per comprendere se possiamo dare questo tipo di risposta”, ha detto a La7 il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Il green pass “è lo strumento che ci permette di evitare nuove chiusure o passi indietro, è chiaro che stiamo chiedendo un ulteriore sforzo ai cittadini e agli operatori e credo che ci sia la diponibilità da parte del governo di comprendere in questi giorni che tipo di azioni correttive possiamo apportare per renderne l’applicabilità più fluida e più corretta”, ha detto Costa. “Comprendo le difficoltà, ci sono situazioni da approfondire ma la disponibilità da parte del governo è totale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Lamorgese, i controlli saranno rafforzati
E sui cortei no-vax, ‘regole vanno rispettate’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
30 luglio 2021
14:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“I controlli ci sono sempre stati ma ora verranno implementati”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sul tema green pass, parlando a margine del Comitato sicurezza e ordine pubblico cui ha partecipato in Prefettura a Venezia, presente il capo della Polizia Lamberto Giannini.
“Stamane alle 9.30 – – ha spiegato- abbiamo organizzato un incontro a livello di gabinetti dei vari ministeri, Interno, Salute e Difesa, proprio per capire come organizzare controlli più precisi del green pass, specie negli aeroporti. Verranno rafforzati tenendo conto dei diversi casi legati ai paesi di provenienza, ma anche delle quarantene”. E sulle manifestazioni non autorizzate dei no vax, la responsabile del Viminale ha aggiunto: “le regole vanno rispettate. Il governo – ha precisato – non può che essere per le regole e per le manifestazioni autorizzate, anche per gestire piazze che possono creare problemi di ordine pubblico. Ovvio che, diversamente, i manifestanti vengono identificati e denunciati, anche per il rispetto delle regole sanitarie”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn, Mise convoca il nuovo tavolo mercoledì 4 agosto
Todde, impegno costante, indispensabile fare un punto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
14:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo tavolo su Gkn mercoledì prossimo: il Mise ha riconvocato le parti per il 4 agosto (alle 15). Al tavolo, che sarà presieduto dal viceministro Alessandra Todde, sono invitati oltre al ministero del Lavoro i rappresentanti dell’azienda, dei sindacati e di Confindustria e delle amministrazioni locali.

“Dopo l’impegno costante di questi giorni – dice Todde – riteniamo indispensabile fare il punto sulla situazione relativa alla vertenza Gkn, per questo abbiamo deciso di convocare il tavolo a Firenze, invitando tutte le parti coinvolte”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Monitoraggio Iss, Rt Sardegna più alto in Italia, 2.44
Nell?Isola terapie intensive occupate oltre il 4%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
18:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel periodo 6-20 luglio, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,57 (range 1,34-1,82), in forte aumento rispetto alla settimana precedente e sopra uno in Italia. L’indice Rt puntuale (calcolato al 14 luglio) più elevato si registra in Sardegna con 2.44, seguita dalla Pa di Trento con 2.27 e dalla Liguria con 2.12.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Lazio è a 2.01.
Per quanto riguarda i nuovi casi segnalati nella settimana, il Lazio è in testa con 4.002, seguito dalla Sicilia con 3.953 nuovi casi nella settimana del monitoraggio, Veneto (3.942) e Lombardia (3.643). Abruzzo 0.89 Basilicata 1.16 Calabria 0.99 Campania 1.19 E-R 1.72 FVG 1.11 Lazio 2.01 Liguria 2.12 Lombardia 1.61 Marche 1.08 Molise 0.32 Piemonte 1.81 PA Bolzano 1.49 PA Trento 2.27 Puglia 1.49 Sardegna 2.44 Sicilia 1.55 Toscana 1.85 Umbria 1.66 V.d’Aosta 0.56 Veneto 1.97.
E sono le Regioni del Sud ad avere i parametri ospedalieri più elevati al 27 luglio. Sicilia, Calabria e Campania – secondo quanto riporta la bozza del monitoraggio, hanno un valore di occupazione nelle aree mediche rispettivamente dell’8%, del 6,6%, e del 4,9%. Sicilia e Sardegna ma anche il Lazio hanno, nello stesso periodo, un valore di occupazione delle terapie intensive rispettivamente del 4,7%, del 4,2% e del 3,7%. Per quanto riguarda, invece, l’incidenza su 100mila abitanti nella settimana del 23-29 luglio, sono Sardegna, Toscana e Lazio le regioni in testa rispettivamente con 136,2; 94,5; e 87,5.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Commissione approva primo emendamento Cartabia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
16:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione Giustizia della Camera ha approvato il primo dei 26 emendamenti del governo sulla riforma del processo penale.
Si tratta di un emendamento che riguarda i procedimenti speciali e in particolare l’applicazione delle pene, così da incentivare i riti alternativi e disincentivare le impugnazioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Annibali, una difesa in più per donne minacciate
Arresto in flagranza se si viola divieto di avvicinamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
16:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Da oggi c’è una difesa in più per le vittime di maltrattamenti e di atti persecutori”. Lo dichiara la deputata di Italia Viva Lucia Annibali, capogruppo in Commissione Giustizia, dopo il parere favorevole al suo emendamento alla riforma della Giustizia.

“La norma, che colma un vulnus del Codice Rosso, rende obbligatorio l’arresto in flagranza per i reati di violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare o di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. In questo modo – spiega – si darà una ulteriore garanzia alle vittime, che spesso vengono a trovarsi in situazioni di pericolo, impedendo che le minacce e i maltrattamenti vengano reiterati”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Approvata la Dichiarazione di Roma dei ministri G20 Cultura
L’annuncio del ministro Dario Franceschini al termine dei lavori
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
17:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stata approvata all’unanimità la Dichiarazione di Roma dei ministri del G20 della Cultura”. Lo dice il ministro della Cultura Dario Franceschini al termine dei lavori del G20 della Cultura a Palazzo Barberini a Roma.

“Non è una dichiarazione simbolica, ma un documento di 32 punti che è stato studiato e condiviso nei contenuti per mesi tra i Paesi. Ne dobbiamo essere davvero molto orgogliosi, Se ne parlerà per molti anni come un punto di inizio. Si introduce la Cultura nei lavori del G20”, aggiunge Franceschini.   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

SEGUE APPROFONDIMENTO:

G20 Cultura, un patto in 32 punti tra clima e tutela
Franceschini, diventerà permanente. ‘Caschi blu’ per il patrimonio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
06:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non è una dichiarazione simbolica, ma un documento in 32 punti che sono stati studiati e condivisi per mesi dai singoli Paesi. Ed è solo un punto di partenza di cui però si parlerà per molti anni, come dice molto soddisfatto il ministro della Cultura e “padrone di casa” Dario Franceschini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella Dichiarazione di Roma – approvata all’unanimità dai ministri delle venti maggiori economie mondiali – infatti, non solo si introduce la Cultura nei lavori del G20, riconoscendone il valore economico, e si prende l’impegno per sviluppare forze nazionali in coordinamento con l’Unesco, ma si richiedono azioni forti e coraggiose anche contro l’impatto dei cambiamenti climatici sempre più minacciosi come si è visto da poco in Germania e Belgio, contro il terrorismo e nei territori minati dai conflitti, contro il traffico illegale delle opere d’arte ma anche in favore della solidarietà, della tolleranza, della transizione digitale e della formazione (con una proposta di creare un network mondiale della Fondazione Scuola Beni e Attività culturali).
Franceschini ripercorre i due giorni appena trascorsi: “Abbiamo mostrato al mondo la bellezza infinita dell’Italia prima con la straordinaria apertura del tavolo del G20 nell’arena del Colosseo, poi con il concerto del maestro Riccardo Muti al Quirinale, quindi a Palazzo Barberini e stasera alla Galleria Borghese”. E ricorda la felice coincidenza con cui “l’Italia – dice – è tornata ad essere il Paese con maggior siti Unesco proprio in questi giorni ed è bello che questo primato sia stato festeggiato in concomitanza con la prima riunione della ministeriale della Cultura del G20”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il titolare del Mic ringrazia il premier italiano per avere investito nella cultura tanto da metterla al centro dell’azione del suo governo, attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e con questo G20 e dice con un gran sorriso: “C’è stato un consenso simbolico dei ministri sulla dichiarazione di ieri di Mario Draghi quando ha detto che l’Italia dovrebbe essere tutta sito Unesco. Sono orgoglioso di dire che oggi è stata ripresa da tanti ministri della Cultura durante le sessioni di lavoro. Fatichiamo talvolta a mostrare le bellezze italiche”. Franceschini ha anche ricordato cosa disse Umberto Eco all’Expo del 2015: “Tutti i contrasti e le guerre nascono perché non vi conoscete abbastanza, e la cultura deve farvi conoscere”. Tra i punti “molto qualificanti” della dichiarazione di Roma il ministro della Cultura sottolinea il fatto che “il G20 della Cultura è stato reso permanente come avevamo chiesto in questo foro che è per sua natura prettamente economico. E’ stato esplicitato che la cultura è un’opportunità di crescita in particolare per i giovani e i più vulnerabili”. E spiega: “Finalmente si riconosce che investire in cultura significa investire anche in crescita economica sostenibile e creazione di posti di lavoro”.
“La crisi ha dimostrato che senza cultura le nostre città sono più spente, più buie, più tristi, meno ricche. Ora finalmente la cultura va al centro delle scelte internazionali”, aggiunge, rilevando che “anche le crisi peggiori offrono delle opportunità”. Mentre in Italia sta per arrivare l’ora del Green Pass nei musei che sono gradualmente stati quasi tutti riaperti, il G20 è stato l’occasione per lanciare la difficile situazione di questi luoghi di cultura nel resto del mondo: “Dalle nostre ultime indagini internazionali emerge una situazione drammatica: ad oggi oltre il 60% dei musei nel mondo è ancora chiuso, il problema più riguarda riguarda le professionalità che vi lavorano che rischiano di essere perse in modo irrecuperabile” dice Alberto Garlandini, presidente dell’Icom international Council of Museums. Notizie più positive sul fronte del traffico illegale delle opere d’arte grazie a una cooperazione internazionale molto sviluppata e alle nuove tecnologie come testimonia Roberto Riccardi, generale del Comando dei Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale, al G20 assieme all’Interpol, all’Organizzazione mondiale delle Dogane (Wco) e all’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (Unodc). “Solo l’anno scorso, a dispetto del Covid, abbiamo recuperato oltre mezzo milione di beni culturali, dei tre milioni recuperati in 52 anni di storia della nostro Tpc. La sintesi? Il futuro ci restituisce il passato. Sempre meno furti e sempre più recuperi, stiamo riportando a casa tutto” conclude Riccardi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 6.619 positivi, 18 vittime
247.486 test effettuati, tasso positività al 2,67%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
17:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Leggero aumento dei positivi oggi in Italia. Secondo i dati diffusi dal ministero della Salute sono 6.619 quelli individuati nelle ultime 24 ore, ieri erano stati 6.171.
Stabile il numero delle vittime: 18 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 19.
Sono 247.486 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati, ieri erano stati 224.790. Il tasso di positività è del 2,67%, in leggero calo rispetto al 2,7% di ieri.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 201, 7 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 20. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.812, 82 in più rispetto a ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.343.519, i morti 128.047. I dimessi ed i guariti sono invece 4.132.510, con un incremento di 2.117 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 82.962, in aumento di 4.478 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia, ok in commissione alla riforma Cartabia, domenica in Aula
Arriva l’arresto in flagranza per l’ex violento sotto casa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
17:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rispedisce al mittente l’accusa di impunità nella riforma della giustizia da poco approvata dal Consiglio dei ministri la ministra Marta Cartabia ospite di un forum di Repubblica. “I termini che abbiamo messo sono raggiungibilissimi, alla luce dei dati statistici – spiega la guardasigilli replicando alle critiche – inoltre, tra le correzioni apportate da ultimo, ascoltando le richieste dei magistrati, c’è quella di prevedere un regime transitorio che ci consente di arrivare gradualmente agli obiettivi da raggiungere”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dunque la legge “non produce alcuna zona di impunità”, ribadisce la ministra, per la quale “la prima forma di impunità sono i processi che non terminano mai. Perché se il processo non si chiude i responsabili non sono assicurati alla giustizia”. Lo scontro tra partiti sulla riforma è stato estenuante. Cartabia confessa che, “sì”, c’è stato un momento in cui ha pensato di non farcela. “La partita politica si preoccupava delle proprie bandierine, ignorando i contenuti della legge”, racconta. “La tensione era altissima, su un tema su cui, lo sappiamo, tutte le forze politiche hanno convinzioni radicate e punti da difendere molto forti”. Il timore che non si arrivasse ad un accordo “c’è stato in vari momenti”, dice ancora. L’alleato più importante? “La determinazione del presidente Draghi di andare fino in fondo”. E questa riforma, aggiunge la ministra, è stata “veramente voluta da tutti, per cui non chiamatela ‘riforma Cartabia'”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’accordo politico in Consiglio dei ministri giovedì, la riforma del processo penale ha compiuto il primo passo parlamentare verso la sua approvazione: venerdì la Commissione Giustizia della Camera ha votato e approvato gli emendamenti che recepivano le intese tra i partiti di maggioranza, con la prospettiva di riuscire a giungere al sì della Camera già martedì prossimo, visto che il testo domenica sarà in Aula.
Il giorno dopo l’accordo, tutti i partiti di maggioranza rivendicano il successo mentre, per le opposizioni,Fdi critica la riforma come una “mediazione al ribasso che non risolve i problemi”. E gli ex M5s attaccano il Movimento. La riforma Cartabia consiste in una serie di emendamenti, 26 in tutto, al ddl Bonafede, ma tra essi l’attenzione è caduta solo su quello sulla prescrizione.
In realtà l’architettura complessiva mira a “sdrammatizzare” questo tema: le norme prevedono una serie di misure deflattive dei processi, ad esempio con l’incentivzione dei riti alternativi, la messa alla prova, la semplificazione e la digitalizzazione delle procedure, così da favorire la celere celebrazione. Dopo la sentenza di primo grado viene mantenuto il principio del ddl Bonafede e cioè che la prescrizione si blocca, ma con l’obbligo di chiudere i processi in due anni in Appello e in un anno in Cassazione, pena l’improcedibilità (la cosiddetta prescrizione del processo e non del reato). Nell’accordo, approvato in Commissione, i processi più complessi possono durare in Appello tre anni e 18 mesi in Cassazione e per i reati più gravi (mafia, terrorismo, spaccio, stupro), il giudice potrà chiedere di prolungarli per complessivi altri tre anni in Appello e altri 18 mesi in Cassazione. In più il nuovo processo entrerà a regime nel 2025, e nel frattempo sono previste assunzioni e digitalizzazione dei Tribunali. In commissione Giustizia la maggioranza ha votato compattamente, senza sbavature, mentre le opposizioni con Fdi e gli ex M5s di L’Alternativa c’è hanno fatto ostruzionismo per impedire l’approvazione, che comunque è avvenuta nel tardo pomeriggio.
Sono stati approvati anche una decina di emendamenti dei gruppi, tra cui uno di Lucia Annibali (Iv) che prevede l’arresto in flagranza per il marito o ex marito violento che viola i provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa”.
L’obiettivo della riforma della giustizia è “ottenere tempi certi” per i processi. Lo afferma la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, al Tg3. Cartabia ha anche spiegato di non temere sorprese per il voto in aula: “Direi di no, abbiamo preso un impegno tutte le forze politiche della maggioranza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Da Cdp in sei mesi mobilitate risorse per 11,6 miliardi, +50%
Gruppo torna in utile a 1,4 mld. +2% raccolta risparmio postale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
30 luglio 2021
20:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel primo semestre 2021 “sono state mobilitate risorse a beneficio di imprese, infrastrutture, pubblica amministrazione e cooperazione Internazionale per 11,6 miliardi di euro a livello di gruppo e 11,5 miliardi di euro a livello di Cdp spa, in crescita rispetto al primo semestre 2020, anche grazie a 5,2 miliardi di euro di rifinanziamento di mutui Mefalle Regioni (pari a 0,7 miliardi di euro nel primo semestre 2020)”. Lo comunica Cdp con i dati della relazione finanziaria semestrale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le risorse mobilitate sono aumentate del 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Nel primo semestre il gruppo Cdp ha registrato un utile netto consolidato a livello di gruppo pari a 1,4 miliardi di euro da confrontare con la perdita netta per 0,7 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente (+ 2 miliardi).
Per la capogruppo Cdp spa l’utile netto è risultato pari a 1,4 miliardi di euro “in lieve crescita – indica la società – rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente (+2%)”.
La raccolta complessiva nel primo semestre 2021 si attesta a 386 miliardi di euro, in crescita del 2% rispetto al dato di fine 2020. In particolare, la raccolta del risparmio postale è stata pari a 279 miliardi (+2 da fine 2020). La raccolta da banche e clientela è pari a 86 miliardi (+4%), la raccolta obbligazionaria è stata pari a 20 miliardi (-3%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Lopalco, ‘sì a chiusure graduali, coprifuoco non utile’
Non ci libereremo del virus, spingere su vaccinazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
11:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le chiusure graduali in base all’andamento dei ricoveri sono più utili del coprifuoco. Questo il parere dell’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, professore di Igiene generale e applicata all’Università di Pisa e assessore alla Sanità in Puglia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In un’intervista a Il Messaggero, Lopalco approva il sistema di controllo del rischio collegato ai ricoveri con regole che fanno scattare chiusure graduali (zona gialla, arancione, rossa). Regole che “servono – per l’esperto – ad evitare di finire in emergenza sanitaria”. “Credo meno nell’efficacia di altri provvedimenti estemporanei come il coprifuoco, salvo che non vi siano ragioni locali particolari”, prosegue.
La “stragrande maggioranza” dei ricoverati nei reparti Covid, riporta l’epidemiologo, non è vaccinata. “Vale ancora di più per le terapie intensive e i decessi”, e non parla solo di over 60, ma anche di quarantenni e cinquantenni. Dunque “dobbiamo convincere queste persone a vaccinarsi, perché anche se saranno raggiunte dal virus non avranno conseguenze serie per la loro salute”. La missione deve essere “vaccinare il più possibile, perché se pensiamo di eradicare questo virus, abbiamo perso in partenza”. Ormai è evidente per l’esperto “che non ce ne libereremo, ma se con i vaccini riusciremo a tenerlo sotto controllo e a limitare i ricoveri in ospedale, allora potremo conviverci”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Letta a Salvini: ‘Io palo? Parole da leghisti pistoleri’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
11:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Salvini: ‘…e Letta fa da palo’. Sì, il linguaggio col quale probabilmente sei abituato a parlare con i tuoi consiglieri facili di pistola, Adriatici a Voghera o Aronica a Licata”.
Lo scrive su Twitter il segretario del Pd Enrico Letta, commentando le frasi pronunciate ieri a Milano Marittima dal leader della Lega che ha definito il leader Dem il “palo” di Giuseppe Conte nel “sabotare” il governo.
“Letta palo di Conte sabotatore? Il leader della Lega usi questo linguaggio coi suoi amici facili di pistola e con le piazze no Vax. Il Papeete evidentemente continua a dargli alla testa”. Lo dicono fonti del Nazareno, sugli attacchi del leader della Lega al segretario Dem. “Salvini più volte ha sabotato Draghi e il governo. Noi tutti abbiamo dato un contributo a migliorare la riforma della giustizia”, aggiungono le stesse fonti.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: riapre la terapia intensiva in Alto Adige
+3 pazienti, 27 nuovi casi e nessun decesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
12:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riapre la terapia intensiva in Alto Adige, che nelle ultime 24 ore è passata da zero a tre pazienti. I ricoveri nei normali reparti ospedalieri ora sono invece cinque.
L’ultimo bollettino Covid dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige indica zero decessi e – per il terzo giorno consecutivo – 27 nuovi casi: 14 tramite 705 tamponi pcr e 13 analizzando 3.282 test antigenici. I nuovi guariti sono 19 e gli altoatesini in quarantena 735.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pnrr cambia il volto dei treni, giù i tempi di viaggio, meno Co2
Nell’allegato infrastrutture al Def, uso treno +66%, gap accessibilità -38%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
16:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La realizzazione della programmazione ferroviaria prevista dal Pnrr “porterebbe a una riduzione (rispetto al 2021) media ponderata del tempo medio di viaggio ferroviario di circa il 17,2%”. E’ quanto emerge dall’Allegato infrastrutture al Def, che analizza il contributo del Piano al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile nel trasporto ferroviario.
Si stima anche una riduzione del 38% delle diseguaglianze nella distribuzione dell’accessibilità ferroviaria. Mentre per quanto riguarda lo shift modale, si stima un incremento di utilizzo del trasporto ferroviario del 66% a discapito del trasporto privato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: al Mims 120 assunzioni per ingegneri e geologi
Bando pubblicato in Gu. Giovannini, scommettiamo sui giovani
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
14:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il bando di concorso pubblico per l’assunzione di 120 ingegneri e geologi a tempo pieno e indeterminato da inquadrare nell’organico del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, nelle sedi centrali e periferiche. Il concorso, annunciato nei giorni scorsi dal ministro Enrico Giovannini, risponde alla necessità di riqualificare il personale dell’amministrazione, anche in vista dell’attuazione dei progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La differenza la fanno le persone e l’amministrazione ha la necessità di contare su personale giovane e qualificato”, commenta Giovannini. “I nuovi assunti lavoreranno sui progetti del Pnrr, nei provveditorati e nelle motorizzazioni. Ma questo è solo il primo passo”, sottolinea il ministro: “Dopo la pausa estiva verrà lanciato anche il concorso per dirigenti tecnici.
Chiuderemo il primo concorso entro la fine dell’anno grazie alle nuove regole di reclutamento adottate dal Governo e proseguiremo la campagna di reclutamento anche nel 2022”.
Come indicato sulla piattaforma Formez la domanda di ammissione al concorso deve essere presentata attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (Spid), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, all’indirizzo https://www.ripam.cloud/ entro 30 giorni dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando in Gazzetta ufficiale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sanità: in Molise si dimette il commissario Degrassi
La decisione arriva ad appena quattro mesi dal suo arrivo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAMPOBASSO
31 luglio 2021
15:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il commissario alla sanità del Molise Flori Degrassi si è dimessa dall’incarico. Lo conferma lei stessa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La decisione arriva appena quattro mesi dopo il suo arrivo in Molise: la Degrassi era stata nominata dal Governo lo scorso 31 marzo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 88 contagi in Fvg, tre persone in terapia intensiva
Metà nuovi casi persone meno di 29 anni. Nessun decesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
31 luglio 2021
17:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.597 tamponi molecolari sono stati rilevati 70 nuovi contagi con una percentuale di positività del 1,95%. Sono inoltre 2.775 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 18 casi (0,65%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’analisi dei dati emerge che il 53% dei nuovi contagi riguarda persone con meno di 29 anni.
Nella giornata odierna non si registrano decessi; tre persone sono ricoverate in terapia intensiva (il nuovo paziente è un uomo del 1951, non vaccinato), mentre in altri reparti sono in cura 14 persone. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.790, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.012 a Udine, 672 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.511, i clinicamente guariti 40, mentre quelli in isolamento risultano essere 677. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 108.035 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.428 a Trieste, 50.632 a Udine, 21.407 a Pordenone, 13.147 a Gorizia e 1.421 da fuori regione. Tra i casi odierni sono stati rilevati 8 migranti nel territorio di Trieste.
Si registra un caso di positività tra il personale del Sistema sanitario regionale, in particolare un infermiere dell’Azienda sanitaria Friuli occidentale. Non sono stati rilevati invece casi tra gli operatori delle strutture residenziali per anziani presenti in regione così come non risultano esserci positivi tra gli ospiti delle stesse strutture.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: oggi 6.513 positivi, 16 vittime
In crescita ricoveri e terapie intensive, tasso al 2,4%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
31 luglio 2021
17:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 6.513 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute in una giornata in cui si registra la crescita di ricoveri e terapie intensive. Ieri i nuovi positivi erano stati 6.619.
Sono invece 16 le vittime in un giorno, due in meno rispetto a ieri.
Per quanto riguarda l’ospedalizzazione, salgono così a 214 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 13 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 25. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono invece 1.851, 39 in più rispetto a ieri.
In lieve calo, al 2,4%, il tasso di positività che ieri era al 2,67.
Sono 264.860 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia.
Ad oggi, i casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono dunque 4.350.028, i morti 128.063. I dimessi ed i guariti salgono a 4.134.680, con un incremento di 2.170 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 87.285, in aumento di 4.323 unità nelle ultime 24 ore.

Politica tutte le notizie in tempo reale rigorosamente e dettagliatamente approfondite ed aggiornate! SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 147 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 22:03 DI MARTEDÌ 20 LUGLIO 2021

ALLE 10:02 DI LUNEDÌ 26 LUGLIO 2021

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Antitrust, procedimento contro Autostrade su pedaggi
Non ha ridotto i prezzi nelle tratte con problemi viabilità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
22:03
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ Autorità Antitrust ha avviato procedimento di inottemperanza nei confronti di Autostrade per l’Italia in quanto “la società concessionaria a marzo ha ricevuto una sanzione di 5 milioni e non ha ancora ridotto il costo del pedaggio nelle tratte con notevoli problemi di viabilità”. Lo annuncia l’Autorità in una nota.
La mancata riduzione dei pedaggi riguarda le tratte sulla A/16 Napoli/Canosa, A/14 Bologna/Taranto, A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce e, per le parti di sua competenza, A/7 Milano-Serravalle-Genova, A/10 Genova-Savona-Ventimiglia e A/12 Genova-Rosignano.ECONOMIA
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marinella Soldi presidente Rai con 29 si da Vigilanza
La ratifica della bicamerale è vincolante per la nomina
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
08:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La nomina di Marinella Soldi a presidente Rai è stata ratificata dalla Commissione di Vigilanza con 29 voti favorevoli, 5 no e 3 schede bianche. Erano presenti 37 membri della commissione bicamerale su 40.
La ratifica della bicamerale con una maggioranza di due terzi è vincolante per la nomina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un sorriso per fotografi e operatori ammessi in sala Orsello per il giro di tavolo con il nuovo cda, le congratulazioni di rito, l’impegno dichiarato da tutti a lavorare insieme per il bene dell’azienda: è filata via in una ventina di minuti a Viale Mazzini la prima riunione del nuovo vertice Rai, che ha preso atto della nomina di Marinella Soldi alla presidenza a poche ore dal via libera della Vigilanza. Una ‘prova’ che la manager ha superato con 29 voti a favore (la soglia minima era 27, i due terzi della bicamerale), cinque contrari e tre schede bianche, su 37 votanti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Assente per motivi personali Dimitri Coin della Lega, non hanno partecipato al voto i due esponenti di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè e Federico Mollicone, a rimarcare la protesta del partito di Giorgia Meloni contro l’esclusione dal board della tv pubblica. “Non abbiamo voluto essere complici di uno scempio del nostro sistema democratico”, ha ribadito la capogruppo Santanchè lasciando San Macuto. Se era apparso scontato l’appoggio di Pd, Iv e Leu all’ex ad di Discovery Network Southern Europe, indicata dall’azionista ministero dell’Economia, Forza Italia e Lega hanno messo da parte le diffidenze dei giorni scorsi nei confronti di un nome non condiviso, anche per evitare di ‘strappare’ contro il governo Draghi, che sui vertici di Viale Mazzini – Soldi presidente e Carlo Fuortes amministratore delegato – è andato dritto per la sua strada, nell’intento di archiviare la stagione gialloverde. Qualche perplessità sarebbe rimasta nei Cinque Stelle nei confronti di una figura considerata troppo vicina a Matteo Renzi. E’ difficile, comunque, ‘attribuire’ la manciata di voti contrari, anche se Michele Anzaldi (Iv) parla di “sventato blitz di una parte della maggioranza” contro il premier. Tutte le forze di governo fanno gli auguri di buon lavoro alla neo presidente, auspicando che rilanci il servizio pubblico. Un percorso “necessario e urgente”, sottolinea Valeria Fedeli dal Pd, mentre i pentastellati auspicano che la riforma della governance “venga presto approvata e ci consegni organi autonomi e indipendenti”. “Equilibrio, obiettività dell’informazione e risanamento dei conti dovranno caratterizzare il nuovo corso”, chiede il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani. E la Lega, con il capogruppo in commissione Massimiliano Capitanio, rivendica “il senso di responsabilità” e chiede ai nuovi vertici “attenzione alla qualità dei prodotti, valorizzazione delle risorse interne, una proiezione internazionale anche grazie al nuovo polo di Milano”. Resta sulle barricate Fratelli d’Italia, che ha visto sfumare la riconferma in cda del suo candidato Giampaolo Rossi in seguito all’accordo tra Lega e Forza Italia che ha portato all’elezione di Igor De Biasio e Simona Agnes, mentre Pd e Cinque Stelle hanno fatto convergere i voti su Francesca Bria e Alessandro Di Majo. “Abbiamo assistito a un vulnus della democrazia, con l’unica forza di opposizione esclusa da tutto”, ribadisce Santanchè, che non vuole sentir parlare di ‘compensazioni’: “Non ne facciamo una questione di poltrone, ma di difesa dei principi democratici”. Per Rossi, rumors non confermati danno possibile un approdo a Rai Com, anche se il complesso sistema di riequilibrio di Viale Mazzini potrebbe coinvolgere altre nomine, comprese quelle dei direttori generali, dei responsabili di rete e testata, nonché dei direttori di area corporate: un puzzle sul quale potrebbe pesare anche l’esito delle elezioni amministrative. L’auspicio dell’Usigrai, che augura buon lavoro a Soldi, è che “ad e presidente sappiano lasciare fuori dai cancelli di Viale Mazzini il peso e il condizionamento” della politica e che i partiti mettano mano in tempi rapidi alla riforma della governance. Dopo la seduta lampo di oggi, con i consiglieri De Biasio e Bria in collegamento, Soldi – abito chiaro, occhiali da sole, capelli raccolti – si è allontanata dal palazzo, dove ha preso possesso della stanza del suo predecessore, Marcello Foa. Si è trattenuto più a lungo, invece, l’ad Fuortes.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La prossima riunione con ogni probabilità si terrà prima della pausa estiva, anche per definire – si apprende – alcuni contratti in scadenza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza, arrestato assessore
Colpo di pistola a straniero dopo una lite
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PAVIA
21 luglio 2021
09:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), a sparare il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina.
Il fatto è accaduto in piazza Meardi nella città oltrepadana.

Adriatici si trova ora agli arresti domiciliari. Sul posto sono subito intervenuti gli operatori del 118 che hanno trasportato in ambulanza il ferito al pronto soccorso del locale ospedale.
Inizialmente le condizioni dell’uomo non sembravano gravi, poi si sono aggravate sino al decesso. Sul fatto stanno indagando i carabinieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cartabia, indagine su tutte le carceri delle rivolte
‘A S.Maria Capua Vetere violenze a freddo’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
10:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Occorre un’indagine ampia perchè si conosca quello che è successo in tutte le carceri nell’ultimo anno dove la pandemia ha esaperato tutti”: lo ha detto la ministra della giustizia Marta Cartabia in Aula alla Camera e ha annunciato che una Commissione ispettiva del Dap visiterà tutti gli istituti pentienziari dove si sono verificati “i gravi eventi del marzo 2020”, per valutare la correttezza degli interventi legati alle rivolte nelle carceri. Infine a suo dire il sovraffollamento nelle carceri “sta peggiorando”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5S: Torino sceglie candidato sindaco, si vota fino alle 22
Su nuova piattaforma, Sganga e Russi i candidati
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2021
16:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Urne virtuali aperte per la scelta del candidato sindaco di Torino del Movimento 5 Stelle. Dalle 10 alle 22 di oggi sulla nuova piattaforma SkyVote l’assemblea degli iscritti torinesi, 1.500 gli aventi diritto certificati, potrà esprimere la preferenza fra i due candidati in corsa, la capogruppo Valentina Sganga e il presidente della Commissione consiliare commercio Andrea Russi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Se la sindaca Chiara Appendino non ha mai voluto esprimere preferenze, dichiarando solo di essere “contenta che a differenza degli altri partiti noi abbiamo un candidato e una candidata”, sono diversi i consiglieri pentastellati di Palazzo Civico che in queste ore si sono schierati sui social con uno o con l’altra aspirante candidato sindaco. Fra i sostenitori di Russi, il presidente della Sala Rossa Francesco Sicari per il quale “c’è un progetto di rinnovamento da portare avanti, ed è importante che ciò avvenga con quelle persone che in questo percorso credono veramente e non con coloro che vogliono farne parte a prescindere”. Post che raccoglie il like della collega Serena Imbesi. Il suo predecessore alla presidenza Fabio Versaci, invece, annuncia il suo voto a Sganga, così come Daniela Albano. “Dopo 5 anni in Sala Rossa non ho dubbi sulla mia scelta – afferma -. Una persona che ha lavorato con determinazione e coraggio per il M5s e per la nostra città”.   PIEMONTE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Inps: per le nuove pensioni delle donne 498 euro in meno rispetto agli uomini
Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le nuove pensioni liquidate agli uomini nei primi sei mesi del 2021 hanno avuto un importo medio di 1.429 euro, superiore di 498 euro all’importo medio delle pensioni liquidate nello stesso periodo alle donne (931 euro). E’ quanto emerge dal Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi del 2021 pubblicato dall’Inps.
Per i maschi c’è un alto numero di pensioni anticipate (79.935 per 2.104 euro medi) basate sugli anni di contributi e un basso numero di pensioni ai superstiti. Per le donne le pensioni anticipate, quelle di importo più alto, sono 44.204 per 1.609 euro medi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le nuove pensioni liquidate agli uomini nei primi sei mesi del 2021 hanno avuto un importo medio di 1.429 euro, superiore di 498 euro all’importo medio delle pensioni liquidate nello stesso periodo alle donne (931 euro).
E’ quanto emerge dal Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi del 2021 pubblicato dall’Inps.
Per i maschi c’è un alto numero di pensioni anticipate (79.935 per 2.104 euro medi) basate sugli anni di contributi e un basso numero di pensioni ai superstiti. Per le donne le pensioni anticipate, quelle di importo più alto, sono 44.204 per 1.609 euro medi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Malta, oltre 500 gli studenti di inglese positivi
Ministero salute, da stranieri il 60% dei nuovi casi quotidiani
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
21 luglio 2021
11:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 500 i giovani studenti di lingue risultati positivi a Malta, circa un quarto di tutti i casi attivi nell’arcipelago dove ai primi di luglio si sono accesi focolai in una dozzina di scuole d’inglese. Il dato è stato fornito dal ministero della salute al Times of Malta, mentre da lunedì scorso l’agenzia statale per il turismo (Mta) ha cominciato a rimpatriare con voli speciali gli studenti di Italia, Francia, Germania e Spagna negativi ai test ma messi in quarantena per essere stati a contatto con compagni positivi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Circa il 60% dei nuovi casi giornalieri viene da non residenti. Va anche notato che la maggioranza di questi è nella fascia degli under 19″ ha affermato un portavoce del ministero.
Le oltre 40 scuole d’inglese presenti a Malta sono state chiuse mercoledì scorso dopo che erano state fortemente promosse dal ministero del turismo con una serie di incentivi, tra cui voucher del valore di 300 euro (da spendere ovunque sull’arcipelago per ristoranti e servizi) ad ogni studente che avesse prenotato una vacanza-studio.
Nonostante la chiusura delle scuole, è visibile sull’arcipelago la presenza di migliaia di studenti che hanno comunque deciso di concludere la vacanza a Malta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Visco, vaccini aiutano ripresa ma incertezza resta elevata
Finanza può concorrere a rilancio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
21 luglio 2021
16:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il buon andamento della campagna vaccinale sta contribuendo alla ripresa economica anche se l’incertezza resta elevata”. Lo afferma il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco in un videomessaggio in occasione della presentazione dell’operatività di Milano Hub.

“In questo contesto il settore finanziario può concorrere attivamente al rilancio della nostra economia”, aggiunge.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Istat: costruzioni a -3,6% a maggio, su trimestre +7,8%
Media primi cinque mesi 2021 indice +46,3% rispetto periodo 2020
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
11:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A maggio 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni diminuisca del 3,6% rispetto ad aprile. Lo afferma l’Istat.

Nella media del trimestre marzo-maggio 2021 la produzione nelle costruzioni aumenta del 7,8% rispetto al trimestre precedente.
Su base tendenziale l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni aumenta del 37,3%, mentre l’indice corretto per effetti di calendario (21 giorni lavorativi contro 20 di maggio 2020) registra una crescita del 32,6%. Nella media dei primi 5 mesi 2021, l’indice grezzo mostra un incremento del 46,3% rispetto allo stesso periodo del 2020.
“La produzione nelle costruzioni arretra nel mese di maggio (al netto dei fattori stagionali) dopo quattro mesi di crescita – osserva l’Istituto di statistica – rispetto alla stima preliminare diffusa in precedenza, il valore del mese di aprile è stato rivisto sostanzialmente al rialzo, determinando un incremento congiunturale anche in quel mese”.
“Nonostante il calo dell’ultimo mese – viene spiegato – i livelli produttivi restano elevati, ben superiori a quelli immediatamente precedenti la crisi sanitaria”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: ecologia ed energia per la prima volta insieme
Domani e venerdì a Napoli si cercano soluzioni a crisi climatica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
11:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si apre domani, giovedì 22, al Palazzo Reale di Napoli il G20 Ambiente, la riunione dei ministri dell’Ambiente dei 20 paesi. Domani sarà la giornata dedicata alla tutela dell’Ambiente, mentre il 23 a essere protagonisti saranno Clima ed Energia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta ambiente ed energia sono uniti in un G20, e la ragione è la crisi climatica.
Con l’avanzare del riscaldamento globale, le politiche ambientali non possono più essere soltanto di tutela, ma devono riguardare anche gli investimenti sull’energia, per decarbonizzare l’economia, passando dalle fonti fossili alle fonti rinnovabili. In Francia e poi in Italia questo cambio di prospettiva è stato sancito dal passaggio delle competenze sull’energia al Ministero dell’Ambiente, ribattezzato Ministero della Transizione ecologica.
Quello di Napoli è anche il primo G20 che vede protagonista l’economia circolare, cioè l’economia basata sul riciclo delle risorse e non sul loro consumo massivo. Al tema sarà dedicata una ministeriale il 22 luglio.
I lavori a Palazzo Reale saranno aperti domani alle 10 dal ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani. Le delegazioni stanno lavorando per produrre, al termine di ogni giornata, un comunicato condiviso tra i venti Paesi. Al termine della due giorni, venerdì 23 luglio, intorno alle ore 17, è prevista la conferenza stampa finale, che sarà trasmessa in streaming.
Al G20 Ambiente di Napoli “abbiamo scelto di far prevalere l’ambizione e di lavorare incessantemente a un documento comune tra tutti – commenta in una nota il ministro Cingolani -.
Sappiamo bene che la transizione ecologica non è un pranzo di gala, ma non abbiamo alternative che lavorare insieme in un’unica direzione, senza lasciare indietro nessuno”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Separazione non è annotata da 6 anni, non possono divorziare
Caso a Milano. Avv. Marina Martini, Comune non risponde da mesi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
21 luglio 2021
11:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono separati da quasi sei anni ma l’Ufficio Anagrafe-Stato Civile del Comune di Milano si è dimenticato di annotarlo nell’Atto di Matrimonio. E così mancando la registrazione una coppia residente nel capoluogo lombardo non può divorziare con tutte le conseguenze del caso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha reso noto l’avvocato Marina Martini, del Foro di Milano, che ha prodotto la certificazione relativa.
Il legale ha anche spiegato di avere più volte chiesto al Comune, a partire da ottobre 2020 cioè nove mesi fa (sempre producendo le richieste in posta certificata), di provvedere all’annotazione per consentire finalmente lo scioglimento del matrimonio ma “senza ottenere nulla”. Una prima risposta è arrivata a marzo 2021, 5 mesi dopo, ma solo “per chiedere un nuovo inoltro della richiesta in un formato telematico diverso”.
Ma ancora una volta non è stata data risposta della eventuale registrazione.
“In una città la cui amministrazione si definisce efficiente e attenta ai bisogni dei cittadini e che viene spesso definita una metropoli europea – ha detto l’avvocato Marina Martini – è incredibile che dalla separazione, il cui verbale è stato trasmesso all’Ufficiale di Stato Civile del Comune il 17 settembre 2015, non sia stata fatta l’annotazione. Ancora più incredibile la mancata risposta e il mancato intervento negli ultimi nove mesi dell’amministrazione. E in più nemmeno le scuse. I danni per la coppia sono importanti e ogni sollecitazione è stata al momento inutile. Rimarco che siamo a quasi sei anni di distanza dalla separazione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Malta, in settimana volo rimpatrio degli studenti positivi
157 italiani. Forse venerdì charter finanziato da ente turismo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
21 luglio 2021
11:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’agenzia governativa per il turismo maltese (Mta) ha deciso di organizzare voli di rientro in patria per gli studenti d’inglese risultati positivi e posti in quarantena. Complessivamente a Malta sono oltre 500, di cui 157 italiani secondo i dati delle autorità maltesi.
Il charter per i nostri connazionali dovrebbe partire entro la fine della settimana, probabilmente venerdì. La Mta, a quanto si apprende, stamani ha chiesto ai responsabili dei gruppi di studenti delle scuole d’inglese di compilare gli elenchi degli studenti posti in quarantena che vogliano anticipare il rientro raccogliendo anche il consenso delle famiglie.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inps: per nuove pensioni donne 498 euro in meno di uomini
In media
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
12:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le nuove pensioni liquidate agli uomini con decorrenza nei primi sei mesi del 2021 hanno avuto un importo medio di 1.429 euro, superiore di 498 euro all’importo medio delle pensioni liquidate nello stesso periodo alle donne (931 euro). E’ quanto emerge dal Monitoraggio sui flussi di pensionamento nei primi sei mesi del 2021 pubblicato dall’Inps.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per i maschi c’è un alto numero di pensioni anticipate (79.935 per 2.104 euro medi) basate sugli anni di contributi e un basso numero di pensioni ai superstiti. Per le donne le pensioni anticipate, quelle di importo più alto, sono 44.204 per 1.609 euro medi.
L’Inps ha liquidato nel complesso nei primi sei mesi del 2021 nel complesso 389.924 nuove pensioni con un importo medio di 1.155 euro. Le pensioni anticipate rispetto all’età di vecchiaia sono state 124.139 per un importo medio di 1.928 euro.
Le pensioni di vecchiaia liquidate con decorrenza nel periodo sono state 126.853 per un importo medio di 818 euro, quelle di invalidità previdenziale sono state 19.065 per 791 euro medi mentre quelle liquidate ai superstiti sono state 119.867 per 773 euro medi. Nell’intero 2020 sono state liquidate 856.004 pensioni per 1.243 euro medi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Antitrust: Aspi, già attivate riduzioni pedaggi per 77 mln
In via definizione cashback per ristorare utenti in caso ritardi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
12:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Autostrade per l’Italia, “d’intesa con il MIMS e nell’ambito della più ampia gestione della concessione”, ha attivato già dal 2020 riduzioni o azzeramenti del pedaggio a favore dell’utenza nelle tratte oggetto di sensibili disagi a causa di lavori di manutenzione, per un totale di 77 milioni di euro. Lo rende noto Aspi dopo il procedimento avviato dall’Antitrust.
La società specifica anche che insieme allo stesso ministero “è in corso di ultimazione il nuovo sistema di ‘cashback del pedaggio'” con l’obiettivo di ristorare gli utenti “che possano incorrere in ritardi sui tempi medi di percorrenza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: a breve richiesta proroga Cig altri 12 mesi
Sindacati, indifferibile tavolo istituzionale permanente
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
12:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In previsione della scadenza della Cigs fissata per il prossimo 23 settembre, i Commissari di Alitalia avvieranno a breve la procedura di richiesta di proroga per i successivi 12 mesi per i lavoratori di Alitalia.
E’ quanto si apprende dai sindacati che sottolineano come anche alla luce degli ultimi sviluppi relativi alla nuova Alitalia-Ita, sia “indifferibile” l’apertura di un tavolo istituzionale permanente di confronto tra tutti gli attori coinvolti nella vertenza.In occasione dell’incontro odierno inoltre i commissari del Gruppo Alitalia in a.s.
hanno confermato la regolare tempistica di erogazione delle retribuzioni per il corrente mese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: a breve richiesta proroga Cig altri 12 mesi
Sindacati, indifferibile tavolo istituzionale permanente
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
12:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In previsione della scadenza della Cigs fissata per il prossimo 23 settembre, i Commissari di Alitalia avvieranno a breve la procedura di richiesta di proroga per i successivi 12 mesi per i lavoratori di Alitalia.
E’ quanto si apprende dai sindacati che sottolineano come anche alla luce degli ultimi sviluppi relativi alla nuova Alitalia-Ita, sia “indifferibile” l’apertura di un tavolo istituzionale permanente di confronto tra tutti gli attori coinvolti nella vertenza.In occasione dell’incontro odierno inoltre i commissari del Gruppo Alitalia in a.s.
hanno confermato la regolare tempistica di erogazione delle retribuzioni per il corrente mese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
SOGLIA DEL 20% DELLE TERAPIE INTENSIVE E DEL 30% DEI RICOVERI PER LE REGIONI IN GIALLO
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
13:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Parametri e green pass, braccio di ferro Governo-Regioni
Pass con una dose per ristoranti. Soglia 10% intensive per giallo Fedriga: ‘Le proposte al governo in ottica di collaborazione’. Gelmini: ‘Il green pass serve a non chiudere’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
11:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non c’è ancora accordo nella maggioranza e tra governo e regioni sull’utilizzo del green pass e sulla revisione dei parametri del monitoraggio con i quali vengono assegnati i colori delle regioni: sia la cabina di regia politica sia la Stato-Regioni sono slittate, anche se viene confermato che ci sarà il Consiglio dei ministri nelle prossime ore per approvare il nuovo decreto.
Tutti segnali delle tensioni tra le diverse forze politiche che ancora una volta toccherà al premier Mario Draghi stemperare per trovare una sintesi. La linea di palazzo Chigi è però netta: bisogna intervenire subito per evitare di trovarsi di fronte all’incubo di nuove chiusure.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I numeri, d’altronde, sono chiari: una settimana fa l’incremento dei casi in 24 ore è stato di 1.534 mentre ora quel numero è schizzato a 4.259. Le posizioni restano per il momento distanti e il documento della Conferenza delle Regioni lo conferma, anche se il presidente Massimiliano Fedriga parla di proposte elaborate in “un’ottica positiva e di collaborazione istituzionale”.
LA PROPOSTA DELLE REGIONI – I presidenti hanno messo nero su bianco la loro richiesta: utilizzare il pass solo “per permettere in sicurezza la ripresa di attività fino ad oggi non consentite o limitate”: eventi sportivi, concerti, discoteche, fiere e congressi. Dunque niente ristoranti, cinema, teatri, palestre, piscine. Posizione che Matteo Salvini appoggia: è una “proposta assolutamente equilibrata – dice il leader della Lega – se applicassimo il green pass da domani mattina come vuole qualche ultra significherebbe impedire il lavoro, il diritto alla salute, il diritto allo studio, allo spostamento e alla vita ad almeno la metà della popolazione italiana”. All’opposto c’è chi, come il ministro della Salute Roberto Speranza ed altri nella maggioranza, spinge per un uso ‘estensivo’ dei certificati. “L’obiettivo – spiega una fonte di governo – è avere un impianto solido che permetta una convivenza con la circolazione del virus in condizioni di sicurezza. Non si può chiedere un allentamento dei parametri e un utilizzo del green pass limitato e in tempi non ragionevoli”. Il certificato, dice il leader Dem Enrico Letta, “è essenziale” e serve un’applicazione “intelligente e scrupolosa, per essere tutti più liberi”.
Il confronto, come conferma il ministro per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini, è andato avanti tutto il giorno: “sono fiduciosa che si trovi un accordo non solo all’interno della maggioranza, ma anche con le Regioni, il green pass serve per incentivare le vaccinazioni e dall’altro evitare possibili nuove chiusure”. Palazzo Chigi è in ogni caso orientato per un intervento immediato e deciso, mantenendo una certa gradualità nelle scelte: in sostanza, si lascerà il tempo di vaccinarsi a chi ancora non lo ha fatto, almeno con la prima dose, e contestualmente verranno fissate date certe e paletti chiari per l’utilizzo del pass il cui scopo, viene ribadito, è proprio quello di evitare chiusure che potrebbero scattare già nelle prossime settimane. L’ipotesi che si sta facendo strada è dunque quella di partire da subito con l’obbligo del pass per tutta una serie di attività non essenziali e da settembre estenderlo a quelle essenziali. Già dalla settimana prossima o al più tardi all’inizio d’agosto per sedersi nei bar e nei ristoranti al chiuso potrebbe essere necessario avere il pass, ottenibile in questa prima fase con una sola dose (o con il certificato di guarigione o il tampone negativo), mentre nessun obbligo ci sarà per prendere il caffè al bancone. Le due dosi saranno invece necessarie per entrare in discoteca o per prendere treni, aerei e navi a lunga percorrenza.
I PARAMETRI DEL MONITORAGGIO – Si resta in zona bianca se l’occupazione delle terapie intensive non supera il 20% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari non supera il 30%. E’ questa la proposta della Conferenza delle Regioni al governo in vista della revisione dei parametri del monitoraggio “in un’ottica – dice il presidente Massimiliano Fedriga – di collaborazione istituzionale”.
Il trasporto pubblico locale non sarà tra i temi oggetto del decreto legge Covid atteso domani in Cdm.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo si apprende da fonti governative, secondo le quali una decisione sull’eventuale uso del Green pass per autobus e metropolitane sarà presa in un secondo momento. La decisione potrebbe arrivare insieme a quella sulla scuola per la quale, come viene confermato, la valutazione sarà fatta più avanti, alla luce dei dati su contagi e vaccinazioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:Renzi,obbligo per prof e medici e Green pass diffuso
La penso all’opposto di Salvini e Meloni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
14:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In questo momento il primo tema e il più preoccupante per i cittadini c’è quello dei vaccini e Green pass. Io ho una posizione diametralmente opposta a quella di Matteo Salvini e Giorgia Meloni: io sono per l’obbligatorietà dei vaccini per scuola e sanità e sono per l’utilizzo spinto del Green pass”.
Così il leader di Italia viva, Matteo Renzi rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se c’è un asse fra lui e il segretario della Lega, Salvini. L’ha detto a Roma, davanti al gazebo per la raccolta firme per i referendum sulla giustizia promossi da Lega e Radicali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5s: Appendino, voto Torino nuova tappa percorso
In bocca al lupo a Russi e Sganga
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2021
14:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ vero, oggi si vota una persona. Ma si tratta, comunque andrà a finire, di una persona che porterà avanti la visione di un gruppo che ha lavorato duramente in questi 5 anni.
Allora in bocca al lupo, Andrea Russi e Valentina Sganga! Oggi inizia una nuova tappa di questo percorso che guarda al futuro”. Così su Facebook, la sindaca Chiara Appendino, in un post dedicato ai dati in crescita della raccolta differenziata, a proposito delle votazioni online in corso per eleggere il candidato sindaco del M5s.
“Una visione chiara, ben definita – aggiunge Appendino -, con dei punti, come l’ambiente, dove non è possibile alcuna marcia indietro e dove, anzi, dovremo fare ancora di più. Una visione differente da chi ci ha preceduto. Una visione differente da chi considera i temi ambientali una scocciatura o un tema elettorale nel quale è meglio non addentrarsi”.   PIEMONTE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: scontri Roma; 12 indagati, anche leader Forza Nuova
Tra i nomi Giuliano Castellino e Roberto Fiore
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
14:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dodici persone sono state indagate in seguito agli scontri di fine ottobre a piazza del Popolo, a Roma, durante la manifestazione contro le misure restrittive anti-Covid. Tra gli indagati compaiono anche Giuliano Castellino e Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, ma anche altri esponenti del movimento di estrema destra, come il figlio di Castellino, Fabio Corradetti.
I reati che vengono contestati, a seconda delle posizioni, sono istigazione a disobbedire alle leggi, adunata sediziosa e resistenza a pubblico ufficiale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza: M5S, Far West inaccettabile
“Inquietante quello che è accaduto a Voghera”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
14:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Quello che è accaduto a Voghera è inquietante e desta sgomento e rabbia. E’ inaccettabile che un uomo disarmato possa perdere la vita per un colpo d’arma da fuoco partito in pubblica piazza, come se fossimo nel far West.

Saranno le autorità adesso a ricostruire la dinamica e le eventuali responsabilità dell’assessore comunale, dalla cui pistola sarebbe partito il colpo. Posso solo esprimere, al momento, le mie condoglianze alla famiglia della vittima”. Lo afferma la deputata del Movimento 5 Stelle Valentina Barzotti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: incontro Salvini-Di Maio su flussi irregolari
Al centro del colloquio anche connazionali blocati all’estero
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
14:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Incontro cordiale” questa mattina alla Farnesina tra il segretario della Lega Matteo Salvini e il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio. Al centro del colloquio, si apprende da fonti della Lega, il tema dei flussi migratori irregolari e la situazione di alcuni nostri connazionali bloccati all’estero.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery: al via discussione generale in Aula Camera
Verso richiesta di rinvio in commissione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
14:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via, nell’Aula della Camera, della discussione generale del decreto legge Recovery. Il testo però dovrebbe tornare in commissione: la richiesta, secondo quanto si apprende, sarà formalizzata in mattinata ed è dettata dalla necessità di alcuni ritocchi formali ma anche di alcune modifiche sul fronte delle coperture.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Aggressione gazebo Lega: sette denunciati a Cagliari
La Digos ha già identificato un primo gruppo di antagonisti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
21 luglio 2021
14:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I poliziotti della Digos di Cagliari hanno identificato gli autori del raid, con aggressione e danneggiamento, ai danni del gazebo che la Lega aveva allestito ieri sera nella centralissima piazza Garibaldi per la raccolta firme sulla riforma della giustizia.
Gli investigatori della Questura di Cagliari, coordinati dal dirigente Antonio Nicolli, hanno denunciato sette persone, sei uomini e una donna di età compresa tra i 20 e i 60 anni per danneggiamento, lesioni, violenza privata e attentato contro la libertà individuale della persona.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I sette, che sono solo i primi denunciati, facevano parte del gruppo, circa una ventina di persone, di anarchici e antagonisti che ieri sera intorno alle 20 ha circondato il gazebo della Lega. I 20 dopo aver urlato attraverso dei megafoni il loro dissenso verso la campagna della Lega, si sono scagliati contro il gazebo, aggredendo i militanti, uno di loro ha riportato lievi escoriazioni, e poi hanno distrutto il gazebo stesso.
Sul posto sono arrivati gli agenti della squadra volante e gli uomini della Digos. Gli specialisti della Sezione Antiterrorismo della Digos hanno avviato subito le indagini, acquisendo i diversi filmati amatoriali (girati dai numerosi cittadini testimoni del fatto) e quelli delle telecamere di sicurezza presenti nell’area. Le indagini proseguono per individuare tutte le altre persone coinvolte nel raid.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rai: Malpezzi, ora via a rinnovamento servizio pubblico
Soldi ha esperienza necessaria, buon lavoro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
14:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Con il voto favorevole della Commissione di Vigilanza, Marinella Soldi è la nuova Presidente della Rai. Ha la competenza e l’esperienza necessarie per dare il via a una stagione di rinnovamento del servizio pubblico.

Buon lavoro”. Così su Twitter la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Renzi firma referendum, è pressione sul Parlamento
Leader Iv sottoscrive tutti e sei i quesiti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
14:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I referendum sulla giustizia promossi dalla Lega e dai Radicali sono “uno straordinario strumento di pressione perché il Parlamento faccia la propria parte”. L’ha detto il leader di Italia viva, Matteo Renzi dopo aver firmato i referendum in un gazebo dei Radicali a Roma.
Renzi ha chiarito di aver firmato tutti i sei quesiti, “non ho firmato quelli sull’eutanasia”, ha aggiunto.
Sulle motivazioni, ha spiegato: “Ho firmato perché quando si parla di riforma della giustizia e si ricorda l’impegno dei Radicali, il primo nome che viene in mente è quello di Enzo Tortora. In nome della battaglia per la giustizia giusta, ha sacrificato una parte della sua vita. Io sono grato ai Radicali per lo sforzo che stanno facendo e che fa riferimento a un’esperienza politica con la quale non sempre mi sono trovato in piena sintonia, ma che in questo momento è l’unico vero strumento di pressione sul Parlamento per poter fare una legge ulteriore rispetto alla legge Cartabia che vada nella direzione della giustizia giusta”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola, i presidi: ‘Oltre il green pass, serve l’obbligo del vaccino per i prof’
Primo incontro giovedì al ministero in vista della ripartenza a settembre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
17:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Bisogna andare oltre le ipotesi sul green pass a scuola. Per riaprire gli istituti in presenza e in totale sicurezza serve l’obbligo del vaccino per il personale scolastico.
In questo modo non bisognerebbe applicare il distanziamento, che necessita invece della disponibilità di spazi”. E’ quanto sostiene l’Anp, l’Associazione Nazionale Presidi, che giovedì avrà un primo incontro al ministero in vista della ripartenza delle scuole a settembre. “La prossima settimana vedremo il ministro Bianchi e riferiremo anche a lui le nostre posizioni sul vaccino ai prof”, ha anche fatto sapere l’Anp.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Violenze su detenuti a Torino, chiesto processo per 25
Fra indagati direttore carcere e comandante agenti dell’epoca
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2021
15:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La procura di Torino ha chiesto 25 rinvii a giudizio in un procedimento che riguarda episodi di violenza commessi da agenti di polizia penitenziaria ai danni di detenuti nel carcere Torinese delle Vallette. Per alcuni casi è contestato il reato di tortura.
Fra gli indagati ci sono Domenico Minervini e Giovanni Battista Alberotanza, all’epoca dei fatti direttore del carcere e comandante degli agenti, ai quali sono stati contestati comportamenti riconducibili, secondo gli inquirenti, a nascondere o a minimizzare la portata degli episodi. I detenuti elencati come persone offese dalla procura sono undici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Embraco: firmato verbale accordo, via libera alla cigs
Assessore Piemonte, percorso a ostacoli ma obiettivo raggiunto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2021
15:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato firmato oggi il verbale d’accordo tra ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Regione Piemonte, curatela fallimentare e parti sociali per procedere alla richiesta della proroga della cassa integrazione per i lavoratori della ex Embraco. Lo rende noto l’assessore regionale al Lavoro, Elena Chiorino.

“Il primo obiettivo è stato raggiunto – commenta Chiorino – è stato un percorso ad ostacoli, ma con responsabilità comune si è riusciti nell’intento di tutelare quanto più possibile i lavoratori. Il via libera di oggi consente alle 391 famiglie di tirare un momentaneo sospiro di sollievo. La cassa integrazione prolungata è soltanto temporanea, adesso bisogna che il Mise corra sul piano industriale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bankitalia: Visco, Milano Hub sosterrà evoluzione digitale
Entra nella piena operatività il polo tecnologico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Entra in piena operatività il Milano Hub di Banca d’Italia. Si tratta del polo tecnologico progettato per “sostenere l’evoluzione digitale del mercato finanziario, rafforzare il dialogo con tutti gli attori che ne sono parte, favorire l’attrazione di talenti e di investimenti”, spiega in un videomessaggio il Governatore, Ignazio Visco.

Milano Hub – sottolinea il Governatore – “mira a rappresentare il luogo fisico e virtuale dove la Banca d’Italia assiste gli operatori nella collaborazione in iniziative di analisi e ricerca, nello sviluppo di progetti, nella verifica della qualità e della sicurezza di innovazioni specifiche in grado di apportare vantaggi diffusi”.
Per quanto riguarda la selezione dei progetti Visco evidenzia che “avverrà sulla base di criteri oggetti e trasparenti e le nostre conoscenze e competenze tecniche e regolamentari, in materia bancaria e finanziaria, saranno volte a valorizzare, nell’ambito della rete di collaborazioni e di dialogo con altre autorità e istituzioni, le più promettenti iniziative”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mims, da Milano a Sassari, parte rigenerazione urbana
Selezionati 271 progetti. Fondi ammontano a 3,2 miliardi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Da Nord a Sud dell’Italia, dalle grandi città come Roma e Milano a capoluoghi più piccoli come Cuneo e Vercelli, sono 271 i progetti – molti firmati da grandi studi di architettura italiani – ammessi in graduatoria per i finanziamenti del Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua) del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili. Le proposte saranno finanziate con 3,2 miliardi: ai fondi inizialmente previsti (400 milioni), spiega il Mims, si aggiungono i 2,8 miliardi del Fondo complementare al Pnrr.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella lista figurano quelli per la riqualificazione del centro storico di Sassari (ripopolamento del Centro Storico attraverso il recupero di immobili abbandonati o degradati da destinare a residenza) e del Comune di Messina (risanamento delle aree baraccate ancora esistenti a seguito del terremoto del 1908, attraverso la demolizione e ricostruzione di abitazioni e servizi), progettazioni innovative che riguardano Teramo (rigenerazione urbana con recupero, demolizione e ricostruzione di residenze pubbliche e valorizzazione degli spazi pubblici) e proposte di social housing a Bari e Piacenza.
Pone l’accento su aspetti di inclusione sociale la proposta di rigenerazione del porto Fluviale di Roma, che prevede la riqualificazione di un immobile vincolato e riallocazione di 53 nuclei famigliari provenienti da 21 Paesi diversi.
Il Comune di Vercelli, spiega il Mims, propone interventi di rigenerazione urbana nel centro storico, sul lungofiume e il territorio agricolo, quello del Comune di Cuneo prevede l’aumento dell’accessibilità e la rigenerazione del tessuto urbano anche attraverso la realizzazione di residenze per giovani, anziani e famiglie fragili. I progetti dei Comuni di Corigliano Rossano, della Città Metropolitana di Bologna e del Comune di Foggia prevedono la riqualificazione di quartieri, a sostituzione degli edifici abusivi e fatiscenti con nuovi fabbricati. La proposta del Comune di Milano prevede il potenziamento e ottimizzazione della rete dei servizi di prossimità anche attraverso la sperimentazione di nuovi modelli di gestione sociale dei servizi abitativi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Temussi (Ats), età media ricoverati Sardegna è 33,7 anni
“Situazione sotto controllo, aumentati posti osservazione breve”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
21 luglio 2021
16:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ats Sardegna riorganizza i servizi e gli assetti per combattere la battaglia contro il Covid 19 alla luce dei nuovi dati che vedono una crescita dei casi, come nel resto d’Italia, ma una bassa ospedalizzazione dei positivi. Lo spiega il commissario straordinario Ares-Ats Massimo Temussi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione nei reparti è sotto controlli e il numero dei ricoveri è più basso di quello reale per due motivi principali: il primo è che si è abbassata l’età media dei pazienti con sintomi che sono lievi, che è passata da 46 a 33,7 anni ed è in continua discesa. la seconda ragione – aggiunge – è che questi pazienti giovani restano in ospedale per un periodo breve e poi vengono rimandati a casa per seguire la terapia farmacologica. Per questo abbiamo aumentato i posti di osservazione breve che diventano 25 e sono stati dimessi 14 ricoverati”. Nel frattempo scade giovedì il termine ultimo e perentorio dato da Ats ai circa 300 operatori sanitari che ancora non si sono vaccinati: “se venerdì non ci saranno riscontri alle nostre richieste, partiranno i provvedimenti del caso”.
Temussi infine annuncia che nei prossimi giorni ci sarà un’ispezione di una delegazione della struttura commissariale che sarà nell’Isola per verificare gli investimenti fatti con il Dm 34 e per discutere della possibilità di farne altri nei presidi ospedalieri”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ricambio generazionale, parte il portale ‘Più impresa’
Ismea, carta d’identità del servizio per under41 di tutta Italia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
16:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via il portale Ismea che favorisce il ricambio generazionale in agricoltura, ampliando al tempo stesso le aziende esistenti da almeno da due anni condotte da giovani. Si chiama ‘Più Impresa’ ed è dedicato all’imprenditoria under 41.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si tratta di un nuovo strumento agevolativo che prevede investimenti fino a 1,5 milione di euro per una durata tra i 5 e i 15 anni per finanziare progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione e della diversificazione del reddito agricolo; un ambito quest’ultimo che comprende anche le attività di agriturismo per il quale sono concesse agevolazioni per un limite massimo di 200 mila euro. Si rivolge a micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, composte da giovani tra i 18 e i 41 anni non compiuti, a patto che siano costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio nazionale, con l’azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana. La misura prevede contributi a fondo perduto, fino al 35% della spesa ammissibile, e mutui agevolati a tasso zero per un importo non superiore al 60%.

L’impresa beneficiaria, ricorda Ismea, deve fornire garanzie di valore pari al 100 % del mutuo agevolato concesso, anche acquisibili nell’ambito degli investimenti da realizzare. Sono ammissibili garanzie ipotecarie, come anche fideiussione bancaria o assicurativa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Terrorismo: Corte Milano conferma, prescritta pena Bergamin
Respinto ricorso pm dopo ordinanza su ‘estinzione’ ad aprile
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
21 luglio 2021
17:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Corte d’Assise di Milano, respingendo il ricorso della Procura, ha confermato l’ordinanza con cui a maggio ha dichiarato l'”estinzione” per prescrizione della pena di 16 anni e 11 mesi per l’ex terrorista Luigi Bergamin, difeso dal legale Giovanni Ceola e condannato per concorso morale negli omicidi commessi da Cesare Battisti del maresciallo Antonio Santoro e dell’agente Andrea Campagna (pena prescritta nel 2008), avvenuti nel 1978 e 1979.
L’ex militante dei Proletari armati per il comunismo si è costituito in Francia dopo l’ormai noto blitz della fine di aprile.

Contro il provvedimento in cui si ribadisce che la pena è prescritta l”8 aprile di quest’anno, il pm dell’esecuzione Adriana Blasco può ricorrere in Cassazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mafia: condannato 6 anni l’ex senatore D’Alì
Parlamentare di Fi è stato anche sottosegretario all’Interno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
22 luglio 2021
08:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La corte d’appello di Palermo ha condannato a 6 anni l’ex senatore di Fi e sottosegretario all’Interno Antonio D’Ali’ imputato di concorso esterno in associazione mafiosa nel processo d’appello bis celebrato dopo che la Corte di Cassazione aveva annullato con rinvio la sentenza della Corte d’appello di Palermo che, a settembre del 2016, mando’ assolto l’ex politico per le contestazioni successive al 1994 e dichiarato prescritti i reati a lui contestati nel periodo antecedente a quella data.
D’Alì era accusato di avere “contribuito al sostegno e al rafforzamento di Cosa nostra, mettendo a disposizione dei boss le proprie risorse economiche, e, successivamente, il proprio ruolo istituzionale di senatore della Repubblica e di sottosegretario di Stato”. Per i pm, che avevano chiesto la condanna a 7 anni e 4 mesi, l’ex senatore trapanese avrebbe avuto rapporti con le cosche e con esponenti di spicco dell’organizzazione come il superlatitante Matteo Messina Denaro, Vincenzo Virga e Francesco Pace, fin dai primi anni ’90, e avrebbe cercato l’appoggio elettorale delle “famiglie”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il politico avrebbe poi svolto un ruolo fondamentale nella gestione degli appalti per importanti opere pubbliche, dal porto di Castellammare del Golfo agli interventi per l’America’s Cup.
Dei presunti collegamenti di D’Alì con le cosche hanno parlato vari pentiti tra cui Antonino Giuffrè, Antonio Sinacori, Francesco Campanella e da ultimo don Ninni Treppiedi e Antonino Birrittella. La corte d’appello ha anche condannato l’ex senatore a risarcire le associazioni antimafia costituite parti civili e lo ha dichiarato interdetto dai pubblici uffici per tre anni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riconversione Tirreno Power a Vado Ligure vale fino 4,4 mld
Studio Ref-e su impatto reindustrializzazione sito savonese
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
21 luglio 2021
17:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’arco di 20 anni dalle iniziative messe in campo dalla reindustrializzazione del sito Tirreno Power di Vado Ligure (Savona) è atteso un impatto tra gli 1,9 di uno scenario più conservativo e fino a 4,4 miliardi di euro in uno scenario più aggressivo. L’impatto sociale è valutato tra i 200 e 400 milioni, in termini di capitale umano, nuove imprese (tra 16 e le 30), maggiore attrattività dell’area e incremento degli investimenti diretti esteri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova occupazione attesa a regime tra posti diretti e indotti è tra 600 e 1.100 unità. E’ quanto emerge da uno studio di Ref-e presentato da Paolo Garbellini (senior advisor) in un digital talk online di Tirreno Power al quale è intervenuto anche il ministro per la Transizione Roberto Cingolani. Dopo la chiusura dei gruppi a carbone Tirreno Power ha realizzato un rilancio dell’area di Vado, divenuta polo tecnologico industriale in cui convivono produzione di energia, attività produttive di diversi settori e aree destinate ad aule e laboratori di ricerca dell’Università di Genova.
“Da emittente come Mediocredito centrale di un social bond, quindi di un sustenibility bond, ho trovato questa esperienza della reindustrializzazione dell’area di Vado Ligure un paradigma per la finanza sostenibile”, ha commentato Bernardo Mattarella, amministratore delegato del Mediocredito centrale nel corso della tavola rotonda ospitata nel ‘digital talk’. “C’è tutto: l’approccio green e l’approccio social, un approccio che contempla sia l’impresa che la persona al suo interno” e può “aiutare le banche a sollecitare alle imprese investimenti con contenuti sostenibili e portare anche a una accelerazione della transizione”.
“Lo sviluppo di Vado Ligure e del comprensorio ad ovest di Savona è un esempio”, ha detto il presidente della Liguria Giovanni Toti. “Credo che il recupero di quell’area possa diventare un modello del rapporto tra pubbliche amministrazioni e imprese private che sanno riconvertirsi, e in termini di sviluppo e di logistica sta avendo un ritorno molto importante”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:4.259 positivi,21 vittime.Tasso positività sale a 1,8%
In calo le terapie intensive (meno 7), aumentano di 2 i ricoveri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
17:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora in aumento i casi Covid in Italia. Sono 4.259 i positivi ai test individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.
Ieri erano stati 3.558. Sono invece 21 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 10. I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia sono 235.097. Il tasso di positività è dell’1,8%, in lieve aumento rispetto all’1,6% di ieri. Sono 158 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 7 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 9 (ieri 11). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.196, due in più rispetto a ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: il governo pone la fiducia al Senato
Convocata la capigruppo sui tempi di voto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo pone la questione di fiducia sul dl sostegni bis nel testo approvato dalla Camera senza modifiche. Lo ha chiesto in Aula al Senato il ministro per i rapporti con il parlamento Federico D’Incà.
Il presidente di turno, Ignazio La Russa, ha quindi sospeso l’Aula e convocato la riunione dei capigruppo per stabilire le modalità della discussione e i tempi del voto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
De Luca apre edizione 50plus, speranza nel futuro
Governatore, evento da vivere con senso di responsabilità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GIFFONI VALLE PIANA
21 luglio 2021
18:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un grido di felicità per la cerimonia di inaugurazione di #Giffoni50Plus con l’auspicio che l’anno prossimo possa trasformarsi in un grido di libertà”. Così Claudio Gubitosi, fondatore e direttore di Giffoni, ha dato il via all’edizione 2021, in programma fino al 31 luglio, accogliendo nella Cittadella del Cinema Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Giffoni si fa e si fa in totale sicurezza. In questa edizione ci sarà più Italia, ci sarà più Campania. Vogliamo ripartire così. Lo facciamo dai ragazzi per i quali abbiamo un fortissimo senso di rispetto”, ha detto Gubitosi. Giffoni, ha ricordato il governatore, “è cultura, società civile, scambio umano, crescita economica”. Ma De Luca ha colto l’occasione anche per insistere sull’esigenza di comportamenti responsabili contro la pandemia: “Siamo in Italia l’unica regione in cui resta l’obbligo di indossare la mascherina anche all’esterno. Vi dico perciò di usarla sempre. Non è un martirio, ma un aiuto importante ad impedire una nuova diffusione del contagio. Dobbiamo completare la vaccinazione. Dobbiamo essere rigorosi nei comportamenti. Invece si preferisce in alcuni casi assumere comportamenti idioti scambiandoli per prove di libertà. Qui bisogna comprendere che di questo passo si chiude di nuovo tutto. Chi assume una posizione del genere è un nemico della libertà, delle relazioni in presenza, della didattica in presenza ed uccide l’economia. Chi si comporta così è amico delle chiusure”. Accorato l’appello finale: “Se vi trovate in gruppo – ha detto rivolti ai ragazzi – non vi fate condizionare. La logica del gruppo non ci deve spingere verso la stupidità. Ancora una volta per ritornare ad essere umani, dobbiamo avere rigore e senso di responsabilità”. Dopo l’inaugurazione Giffoni entra nel vivo con un programma ricco e variegato: sette anteprime, sedici eventi speciali, oltre 120 ospiti, quindici innovatori nella sezione Dream Team e sette progetti speciali con enti, associazioni e aziende. Sono 3000 i giurati coinvolti fisicamente e 36 hub di cui 26 in Italia e 10 all’estero (Bulgaria, Croazia, Germania, Grecia, Inghilterra, Irlanda, Macedonia, Romania, Serbia, Spagna, Qatar) con 2000 juror in collegamento. Sono 101 le opere in concorso da 35 nazioni compresa l’Italia. Lungometraggi e cortometraggi provenienti da tutto il mondo, dalle Antille alla Colombia, dalla Germania, all’ Estonia, dalla Nuova Zelanda agli Stati Uniti. Saranno proprio i giurati a decretare i vincitori del Gryphon Award, il premio assegnato dai juror di ogni sezione alle opere in competizione. Tornano anche le grandi anteprime cinematografiche e la grande musica con Vivo Giffoni – Giffoni Music Concept: 11 showcase con 25 artisti del panorama musicale del momento.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Stadio Roma: Raggi,revoca Tor di Valle, ora nuovo progetto
Ok arrivato dall’assemblea capitolina. Approvati emendamenti Pd
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
18:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi ok Assemblea capitolina a revoca Tor di Valle. Ora possibile nuovo progetto stadio della Roma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si apre nuovo capitolo per rilancio città”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in un tweet annuncia la revoca, decisa dall’aula, del progetto dello Stadio della Roma a Tor di Valle L’Assemblea capitolina, riunita oggi in seconda convocazione, ha approvato la delibera sulla revoca di pubblico interesse sul progetto dello Stadio della Roma nell’area di Tor Di Valle. L’Aula, con appello nominale richiesto dai consiglieri M5s presenti, ha approvato la delibera con 17 voti favorevoli, su 17 votanti.
“Ringrazio i consiglieri del M5S in Aula che oggi sono qui presenti e fino all’ultimo giorno si stanno prendendo la responsabilità di votare delibere importanti come queste. Gli emendamenti presentati dal Pd che abbiamo votato e sottoscritto non correggono la delibera ma la vanno ad attualizzare: il provvedimento era formalmente corretto ma successivamente ci sono stati eventi che hanno reso necessaria una modifica dello stesso”, ha detto Giuliano Pacetti, capogruppo M5s in Campidoglio. “Con questa votazione -spiega – voltiamo pagina e chiudiamo un capitolo che non poteva andare avanti perché mancava il presupposto fondamentale, ovvero che anche la squadra di calcio, così come prevede la legge, sia disposta a firmare gli atti e portare avanti la progettualità presentata dal proponente”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In crisi causa Covid, più romani chiedono buoni spesa
In crisi causa Covid, più romani chiedono buoni spesa
Rapporto Campidoglio, ‘stipendi ridotti e disoccupazione’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
21 luglio 2021
18:38
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Stipendi fortemente ridotti (73,5%), perdita del lavoro (57,3%), fine dei risparmi (39,3%): sono queste le principali cause che hanno portato i cittadini romani, nell’anno Covid, a chiedere aiuti socio-assistenziali e buoni spesa. Lo rivela un rapporto di ricerca sulle nuove povertà nel territorio cittadino promosso e finanziato dall’Amministrazione Capitolina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, sempre secondo lo studio, in tre casi su quattro (76,1%), si tratta di cittadini che hanno usufruito di questo tipo di aiuti per la prima volta e la stragrande maggioranza di loro (85,7%) non vede all’orizzonte un miglioramento della propria condizione. “Questo lavoro di ricerca è stato avviato durante il periodo della pandemia. Un lavoro nato da un’esigenza fondamentale: provare a governare la pandemia. Abbiamo lavorato giorno e notte per intensificare i servizi”, ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi, durante la conferenza stampa in Campidoglio. Lo studio, condotto dalla Fondazione Unicampus San Pellegrino per il tramite del suo SocioLab – Istituto di studi sociali, con la direzione scientifica del prof. Nicola Ferrigni, punta ad approfondire l’impatto dell’emergenza sanitaria da Covid-19 sul tessuto socio-economico capitolino, al fine di sondare l’impatto dei servizi e definire azioni amministrative sempre più capaci di rispondere ai bisogni dei cittadini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Roma boom di contagi, nel Lazio variante Delta oltre il 60%
L’onda lunga dei festeggiamenti per gli Europei continua a pesare sui nuovi contagi nella Capitale. Nel Lazio zero decessi dopo tre giorni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
21 luglio 2021
18:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’onda lunga dei festeggiamenti per gli Europei continua a pesare sui nuovi contagi a Roma. Nelle ultime 24 ore la Capitale, che ieri ha visto quintuplicare i casi in una settimana, ha registrato 348 nuove positività, oltre la metà dei 616 casi di tutta la regione Lazio che torna a registrare zero decessi per la prima volta dopo tre giorni. A incidere sul bilancio giornaliero è soprattutto la variante Delta che rappresenta oltre il 60% del totale.
La fascia d’età più colpita è quella dei giovani, per i quali la Regione ritiene indispensabile il vaccino. Solo con l’immunizzazione degli under 30, è il sentimento comune, si potrà arrivare alla drastica riduzione dei contagi e, soprattutto, all’agognata immunità di gregge. “L’incidenza nel Lazio dei casi positivi ogni 100mila abitanti nella fascia di popolazione over 50 – spiega l’Unità di crisi – rappresenta meno del 5% ed è più bassa di almeno 10 volte l’incidenza complessiva.
Questo significa che il virus sta circolando soprattutto tra i giovani ed è indispensabile che si vaccinino, per due motivi: contribuire a ridurre la diffusione e raggiungere l’obiettivo dell’immunità di gregge che significa la messa in sicurezza dell’intera comunità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mps chiude contenzioso con la Fondazione,pagherà 150 milioni
Si riducono di 3,8 miliardi di euro le richieste risarcitorie
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Fondazione Monte dei Paschi di Siena e la Banca Mps comunicano che è stato raggiunto un accordo preliminare in ordine alle richieste risarcitorie stragiudiziali riferite all’acquisizione Antonveneta e agli aumenti di capitale del 2011, del 2014 e del 2015. L’intesa prevede che Mps sottoponga al cda del 5 agosto sui conti una transazione che definisce in maniera conclusiva il contenzioso a fronte del pagamento di 150 milioni di euro e di impegni sulla valorizzazione del patrimonio artistico della banca.
Grazie all’accordo Mps riduce di 3,8 miliardi di euro le richieste risarcitorie che gravano sulla banca.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia:salta data ddl penale,non più in aula 23 luglio
Perantoni incaricato di inviare richiesta a Fico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salta l’approdo nell’aula della Camera della riforma del processo penale per il 23 luglio, data decisa a suo tempo dalla Conferenza dei capigruppo. La Commissione Giustizia della Camera ha incaricato il presidente Mario Perantoni di scrivere una lettera al presidente della Camera Roberto Fico in cui si chiede di fissare una nuova data per l’approdo del testo in Aula.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: fonti, decisione su trasporto locale non in questo dl
Si deciderà in un secondo momento, insieme alla scuola
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il trasporto pubblico locale non sarà tra i temi oggetto del decreto legge Covid atteso domani in Cdm.
Lo si apprende da fonti governative, secondo le quali una decisione sull’eventuale uso del Green pass per autobus e metropolitane sarà presa in un secondo momento.
La decisione potrebbe arrivare insieme a quella sulla scuola per la quale, come viene confermato, la valutazione sarà fatta più avanti, alla luce dei dati su contagi e vaccinazioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza: Letta, ora stop alle armi private
“Oggi a Voghera un uomo è morto per colpa di una pistola”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
21 luglio 2021
19:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi a Voghera un uomo è morto, per colpa di una pistola. È un giorno triste.
Saranno inquirenti e autorità giudiziarie a decidere. Nessuno si sostituisca a loro. Ma una cosa dobbiamo e possiamo farla: StopArmiPrivate. In giro con le armi solo poliziotti e carabinieri”. Lo scrive su Twitter il segretario del Pd Enrico Letta, in riferimento ai fatti di Voghera.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: salta data ddl penale, non più in Aula il 23 luglio
La Commissione Giustizia della Camera ha incaricato il presidente Mario Perantoni di scrivere una lettera al presidente della Camera Roberto Fico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salta l’approdo nell’aula della Camera della riforma del processo penale per il 23 luglio, data decisa a suo tempo dalla Conferenza dei capigruppo. La Commissione Giustizia della Camera ha incaricato il presidente Mario Perantoni di scrivere una lettera al presidente della Camera Roberto Fico in cui si chiede di fissare una nuova data per l’approdo del testo in Aula.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: governo pone fiducia su dl al Senato
Convocata capigruppo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo pone la questione di fiducia sul dl sostegni bis nel testo approvato dalla Camera senza modifiche. Lo ha chiesto in Aula al Senato il ministro per i rapporti con il parlamento Federico D’Incà.
Il presidente di turno, Ignazio La Russa, ha quindi sospeso l’Aula e convocato la riunione dei capigruppo per stabilire le modalità della discussione e i tempi del voto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass al lavoro, monta la protesta dei sindacati
Landini, botta di caldo. Il no di Fico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
08:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Come era prevedibile l’ipotesi di Confindustria su un green pass anche nelle fabbriche, forse nell’intenzione di spronare il governo a misure più restrittive in termini di prevenzione dei contagi sui luoghi di lavoro, trova l’opposizione rinnovata dei sindacati. Accanto a loro si schiera anche il presidente della Camera, Roberto Fico, che si dice contrario alla proposta filtrata ieri dagli industriali mentre riserve arrivano anche da un’altra delle associazioni di categoria, la Coldiretti, che mette in guardia sulla possibilità di avere scarsità di raccoglitori e di approvvigionamento alimentare.
Il tema resta in ogni caso divisivo al momento, come l’obbligo vaccinale di altre categorie di lavoratori, ad iniziare dagli insegnanti e dal personale della scuola dove l’attesa degli ultimi giorni dovrebbe servire a convincere gli operatori del settore prima di prendere in considerazione una stretta ulteriore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Cgil interviene con il suo segretario generale, Maurizio Landini, sottolineando che Confindustria non può decidere su questioni demandate alla sola responsabilità dell’Esecutivo. “Spero che sia il caldo”, commenta il leader di Corso d’Italia la proposta sul Green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro. Poi spiega: “In questo anno di pandemia i lavoratori sono sempre andati in fabbrica in sicurezza. Rispettando i protocolli e le norme di distanziamento. Non sono le aziende che devono stabilire chi entra e chi esce”. Landini aggiunge: “Certamente una scelta di questo tipo la può compiere solo il governo”. Per la Cisl “il ruolo delle parti sociali è favorire in maniera responsabile la vaccinazione in tutti i luoghi di lavoro e nelle aziende che si sono rese disponibili a costituire hub vaccinali aggiuntivi a quelli della sanità pubblica, come avevamo sottoscritto il 6 aprile scorso insieme alla Confindustria ed alle altre associazioni imprenditoriali per tutelare la salute collettiva e quella dei lavoratori. Porre dei vincoli di accesso ai luoghi di lavoro mediante il green pass non rientra nel perimetro del protocollo ed in ogni caso è una modalità discriminatoria di controllo che non può essere imposta con una circolare alle aziende”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gimbe, raddoppiati i casi settimanali, +115%
Impennata che va di pari passo con l’incremento dei ricoveri del 5%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
10:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La settimana 14-20 luglio 2021, rispetto alla precedente, mostra un incremento del 115,7% di nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2, ovvero 19.390 rispetto a 8.989. Questa “impennata di nuovi casi va di pari passo a un’inversione di tendenza sul fronte ospedaliero”: i ricoveri con sintomi sono stati 1.194 rispetto a 1.128, pari a +5,9, e le terapie intensive 165 rispetto a 157, pari a +5,1%.
È quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione Gimbe che vede anche crescere, dopo mesi di decremento i casi attualmente positivi (49.310 rispetto a 40.649) mentre sono ancora in calo i decessi (76 rispetto a 104, pari a -26,9%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Malta, domani volo per studenti positivi italiani
Oggi charter speciale per 128 francesi in isolamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
22 luglio 2021
10:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Domani potranno rientrare in Italia i 157 giovani studenti italiani in quarantena a Malta perché risultati positivi al Covid durante una vacanza-studio nelle scuole d’inglese dell’arcipelago. L’ente nazionale del turismo maltese (Mta) ha messo a disposizione un volo speciale per Roma.
Un altro charter è stato predisposto, sempre domani, per gli studenti spagnoli. Lo si apprende da fonti diplomatiche europee. Oggi un primo volo sanitario riporterà a Parigi 128 studenti francesi. I voli seguono quelli che lunedì e martedì scorso hanno evacuato i ‘negativi’ verso Italia, Germania, Francia e Spagna.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza: legale, andava curato
“Non siamo nemmeno stati avvisati dell’autopsia”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PAVIA
22 luglio 2021
11:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Youns El Bossettaoui “andava curato, non ucciso, perché non faceva male a nessuno ed era malato”. Lo ha spiegato l’avvocato Debora Piazza che con il collega Marco Romagnoli difende i famigliari dell’immigrato ucciso in piazza a Voghera dall’assessore alla Sicurezza Massimo Adriatici.
“Non siamo nemmeno stati avvisati dell’autopsia – ha spiegato il legale – perché pensavano non avesse parenti che invece sono tutti italiani”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Montanelli, 20 anni fa moriva l’ultimo inviato d’assalto. Il ricordo di Mattarella
Il presidente della Repubblica: ‘Un maestro di scrittura’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
11:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Moriva 20 anni fa, alle 17,30 del 22 luglio 2001 nella clinica Madonnina di Milano, Indro Montanelli, il decano del giornalismo italiano. ”La mia vita professionale
e’ la mia vita, tout court”, disse l’ultimo vero inviato d’assalto il giorno del suo ottantesimo compleanno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ed e’ stato
proprio cosi’.
A ricordarlo oggi anche il presidente della Repubblica
“Il ricordo di Indro Montanelli, a vent’anni dalla morte, suscita ancora intensa partecipazione, non soltanto in coloro che lo hanno conosciuto più da vicino, ma anche nei tanti che ne hanno apprezzato le qualità di cronista, di narratore, di divulgatore storico, di polemista che non rinunciava ai toni forti anche a rischio di disorientare i propri ammiratori”, afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una dichiarazione.
“Il giornalismo di Indro Montanelli ha attraversato gran parte del Novecento. Iniziata la sua attività durante il regime fascista, fu inviato di guerra, e si distinse in quegli anni per dare completezza al suo lavoro, sottraendosi per quanto possibile alle strette maglie della propaganda.
Divenuto critico verso il fascismo, fu imprigionato a Milano nell’ultimo periodo della seconda guerra mondiale. Evaso dal carcere raggiunse la Svizzera, dove attese la fine del conflitto.
La Repubblica vide intensificarsi il suo impegno di giornalista e di scrittore.
Fu una delle firme più prestigiose del Corriere della Sera.
Fondò il Giornale e poi la Voce. Scelse strade nuove ogni qualvolta vide, o temette, invasioni di campo o limitazioni del proprio spazio di autonomia.
Le Brigate rosse lo individuarono come obiettivo, e l’agguato che provocò il suo ferimento fu un crimine contro la libertà dell’informazione.
Rifiutava con cocciutaggine qualsiasi omologazione, rivendicandolo al suo carattere di toscano.
Intellettuale dalle inesauribili energie, maestro di scrittura, giornalista intransigente nella difesa della autonomia professionale, è stato per decenni – conclude il presidente – una personalità di rilievo nella cultura italiana e nel dibattito pubblico”.
APPROFONDIMENTO:
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Moriva 20 anni fa, alle 17,30 del 22 luglio 2001 nella clinica Madonnina di Milano, Indro Montanelli, il decano del giornalismo italiano. ”La mia vita professionale
e’ la mia vita, tout court”, disse l’ultimo vero inviato d’assalto il giorno del suo ottantesimo compleanno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ed e’ stato
proprio cosi’.
A ricordare Montanelli anche il presidente della Repubblica. “Il ricordo di Indro Montanelli, a vent’anni dalla morte, suscita ancora intensa partecipazione, non soltanto in coloro che lo hanno conosciuto più da vicino, ma anche nei tanti che ne hanno apprezzato le qualità di cronista, di narratore, di divulgatore storico, di polemista che non rinunciava ai toni forti anche a rischio di disorientare i propri ammiratori”, afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una dichiarazione.
“Il giornalismo di Indro Montanelli ha attraversato gran parte del Novecento. Iniziata la sua attività durante il regime fascista, fu inviato di guerra, e si distinse in quegli anni per dare completezza al suo lavoro, sottraendosi per quanto possibile alle strette maglie della propaganda.
Divenuto critico verso il fascismo, fu imprigionato a Milano nell’ultimo periodo della seconda guerra mondiale. Evaso dal carcere raggiunse la Svizzera, dove attese la fine del conflitto.
La Repubblica vide intensificarsi il suo impegno di giornalista e di scrittore.
Fu una delle firme più prestigiose del Corriere della Sera.
Fondò il Giornale e poi la Voce. Scelse strade nuove ogni qualvolta vide, o temette, invasioni di campo o limitazioni del proprio spazio di autonomia.
Le Brigate rosse lo individuarono come obiettivo, e l’agguato che provocò il suo ferimento fu un crimine contro la libertà dell’informazione.
Rifiutava con cocciutaggine qualsiasi omologazione, rivendicandolo al suo carattere di toscano.
Intellettuale dalle inesauribili energie, maestro di scrittura, giornalista intransigente nella difesa della autonomia professionale, è stato per decenni – conclude il presidente – una personalità di rilievo nella cultura italiana e nel dibattito pubblico”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ecco un profilo dell’ultimo inviato d’assalto:
Dopo aver conseguito due lauree, in giurisprudenza e scienze politiche, Montanelli emigra in Francia, dove viene assunto a Paris soir. Nel 1935, poco piu’ che ventenne, si arruola nel ventesimo battaglione eritreo. Grazie al diario ‘Ventesimo battaglione eritreo’ ottiene dal direttore del Corriere Aldo Borelli la promessa di un contratto. Intanto va in Spagna per il Messaggero, dove scrive contro il regime. Il fascismo romano ne ordina il rimpatrio, lo espelle dal partito e dall’albo professionale. Va a dirigere l’Istituto italiano di cultura in Estonia per un anno. Tornato in Italia, riceve la tessera di giornalista, ma rifiuta di richiedere quella del Partito fascista.
Nel 1938 entra al Corriere, dove restera’ per 40 anni. In Germania segue l’avanzata del Terzo Reich e parla con Hitler in persona. A Roma, finisce in prigione per antifascismo e viene condannato a morte, ma scampa miracolosamente alla fucilazione. La prigionia gli suggerisce ‘Il generale Della Rovere’, che tradotto in film riceve il Leone d’oro a Venezia. Finita la guerra, viene reintegrato al Corriere come inviato. Nel 1974 fonda il ‘Giornale nuovo’, poi divenuto il Giornale. Nel 1977 i terroristi delle brigate rosse gli sparano gambizzandolo. L’anno successivo la Fininvest acquista circa il 30% delle quote del Giornale. Tra l’80 e l’81 il gruppo acquisisce la maggioranza della Societa’ Europea Edizioni, che pubblica appunto il quotidiano. Nell’87 la quota azionaria di Berlusconi passa dal 37,5 al 70%. Nel ’91 la Fininvest detiene l’86,62% della proprieta’, quota che scende al 36% nel ’92, quando il controllo passa alla Editoria Arcus di Paolo Berlusconi. La situazione precipita con la ”scesa in campo” del Cavaliere. Il quale pero’ lo difende dagli attacchi di Emilio Fede, che suggerisce il suo allontanamento per aver sposato la causa di Mario Segni. ”Montanelli ha la mia piena fiducia”, dice Berlusconi l’8 gennaio 1994.
Ma l’11 gennaio, dopo 20 anni, lascia il suo Giornale. Sigla l’accordo per la direzione di un nuovo quotidiano, La Voce, che pero’ non ha lunga vita. Continua pero’ a far sentire la sua ‘voce’: con i suoi editoriali su Tmc e dalle pagine del Corriere, che gli riserva una ‘Stanza’ per dialogare con i lettori. Scrittore prolifico, tra i suoi libri sono da ricordare ‘Storia di Roma’ (Bur) e ‘Storia d’Italia’, insieme a Mario Cervi e Roberto Gervaso: una collana di 22 volumi a cura di Sergio Romano. Oltre a ‘Ve lo avevo detto – Berlusconi visto da chi lo conosceva bene’ (Rizzoli); ‘I conti con me stesso. I diari 1957-1978’ (Rizzoli); e ‘La mia eredita’ sono io. Pagine da un secolo’ (Bur Biblioteca Univ. Rizzoli).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inps, per Covid quasi 6 mld ore di cig, boom a giugno
Lo scorso mese autorizzate per pandemia 520 mln di ore (+154%)
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
11:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le ore di cassa integrazione con causale Covid-19 autorizzate durante l’emergenza pandemia, ovvero nel periodo dal primo aprile 2020 al 30 giugno 2021, sono state complessivamente 5.935,4 milioni. Lo rende noto l’Inps spiegando che nel solo mese di giugno sono state autorizzate 527,6 milioni di ore di Cig di cui il 99,7% (pari a 520,2 milioni di ore, il 153,9% in più rispetto a maggio) di cassa ordinaria, in deroga e fondi di solidarietà con causale “emergenza sanitaria COVID-19”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Debito Eurozona sfonda tetto 100% Pil per la prima volta
Nel I trimestre, Grecia al 209%, Italia al 160%, Francia al 118%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
22 luglio 2021
11:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alla fine del primo trimestre 2021, mentre erano ancora in atto misure tese a mitigare l’impatto della pandemia di Covid-19 sull’economia, il debito pubblico dell’area euro è salito al 100,5% del Pil, superando per la prima volta il tetto del 100%. Alla fine del quarto trimestre 2020 si attestava al 97,8%.
Lo comunica Eurostat.
I Paesi con il debito pubblico più elevato sono Grecia (209,3%), Italia (160%), Portogallo (137,2%), Cipro (125,7%), Spagna 125,2%), Belgio (118,6%) e Francia (118%); i meno indebitati Estonia (18,5%), Bulgaria (25,1%) e Lussemburgo (28,1%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: Senato approva fiducia con 213 sì e 28 no
Il governo l’aveva posta ieri pomeriggio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Aula del Senato ha approvato la questione di fiducia, posta dal Governo ieri pomeriggio, sul decreto sostegni bis. I voti favorevoli sono stati 213, quelli contrari 28 e un astenuto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: riunione cabina di regia prevista alle 15
Incontro tra Draghi e i capidelegazione sul nuovo decreto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La cabina di regia del premier Mario Draghi con i capi delegazione sul nuovo decreto legge Covid è stata convocata alle 15. Lo si apprende da diverse fonti ministeriali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Governo pone fiducia su Recovery, domani Camera vota
Le dichiarazioni di voto inizieranno alle 9.30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo, con il ministro per il rapporti con il parlamento D’Incà, ha posto la fiducia sul dl recovery. Le dichiarazioni di voto inizieranno alle 9.30 di domani alla Camera, ha spiegato il vicepresidente Ettore Rosato comunicando gli esiti della conferenza dei capigruppo di questa mattina.
L’inizio della prima chiama è previsto per le 11,17.
Seguiranno le ulteriori fasi dell’esame del provvedimento fino alla votazione finale. Il termine per la presentazione degli ordini del giorno è fissato per le 16 di oggi.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Camera: Lollobrigida, Governo pone fiducia contro se stesso
Fdi abbandona in anticipo Conferenza dei capigruppo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Governo pone la fiducia contro se stesso. Ci appelliamo ai presidenti di Camera e Senato e scriveremo al Presidente della Repubblica per il rispetto delle norme”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A dirlo, Francesco Lollobrigida, capogruppo alla Camera per Fratelli d’Italia, che ha abbandonato in anticipo la seduta di questa mattina.
“Il Governo – dice – pone la fiducia contro se stesso a fronte della proposta delle opposizioni di fissare il termine della chiusura prima di qualsiasi termine che la maggioranza avrebbe invece ottenuto ponendo la fiducia”. Lollobrigida cita “ritiro di emendamenti, selezione veloce e anche fissazione di orario. Insomma – dice – abbiamo dato al governo tutte le garanzie per arrivare al voto in tempi più rapidi” ma con un “provvedimento ‘aperto’ al Senato. E’ evidente – prosegue – che la maggioranza pone la fiducia contro se stesso per evitare un dibattito. Dimostra che la maggioranza è frantumata. Ha terrore dell’aula e del dibattito tra le forze politiche, quindi sceglie una scorciatoia che però mina un rapporto istituzionale delle Camere con il governo”. Per questo, dice, abbiamo formalizzato ieri la nostra richiesta al presidente Fico e oggi alla presidente Casellati di farsi garanti, dopodiché ricorreremo al presidente della Repubblica perché oggi si è reso del tutto evidente che si aggira la normale procedura di approvazione delle norme senza i passi che invece la Costituzione prevede”.
Quanto alla Conferenza dei Capigruppo, aggiunge, “nel momento in cui ci siamo accorti che la dialettica in questo Parlamento è solo all’interno della maggioranza e che non c’era uno strumento per far rispettare le regole, abbiamo deciso di abbandonare un consesso che è diventato di fatto un consesso formale e non sostanziale. Ribadiamo l’appello ai presidenti di Camera e Senato a difendere le isituzioni che rappresentano oppure a prenderne atto e non dirsene garanti, ma parte organica di una maggiornaza che fa prevalere l’interesse di parte. Fatto gravissimo, specie in una fase congiunturale come questa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: green pass e parametri, convocato il Cdm alle 17
Prima la cabina di regia. Fedriga: ‘No a una lotta di forza tra Regioni e Governo’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
16:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
È stato convocato alle 17 il Consiglio dei ministri sul nuovo decreto legge Covid Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, al termine del Consiglio terrà una conferenza stampa presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio. Interverranno, a quanto rende noto Palazzo Chigi, i ministri Roberto Speranza e Marta Cartabia.
Il Cdm sarà preceduto da una riunione della cabina di regia del premier Mario Draghi con i ministri rappresentanti dei partiti della maggioranza che è stata convocata per le 15.
Prima del Consiglio dei ministri è previsto anche un tavolo di confronto del governo con le regioni sui parametri di rischio e sull’obbligo di Green pass, che saranno disciplinati dal nuovo decreto.
“Noi – sottolinea il il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga – abbiamo fatto una proposta e su questa discutiamo con il Governo. Non penso debba essere una lotta di forza tra Regioni e Governo, bisogna trovare punto di incontro utile al Paese”.
“Stiamo lavorando in modo costruttivo con il Governo – ha aggiunto – ci stiamo sentendo regolarmente. Questo pomeriggio avremo un altro incontro e vediamo che punto di caduta riusciamo a trovare per dare risposte al Paese in questo momento”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sostegni bis: Senato approva fiducia con 213 sì e 28 no – LE MISURE
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
16:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il decreto Sostegni bis ottiene la fiducia al Senato e diventa legge, portando con sé oltre 40 miliardi di interventi a favore dell’economia danneggiata dal Covid. Le misure messe a punto dal governo vanno dai nuovi contributi a fondo perduto, strutturati su tre diversi binari, alle indennità per gli stagionali, dal rifinanziamento del reddito di emergenza ai fondi per le partite Iva e al rafforzamento del bonus prima casa a favore dei giovani under 36.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ma il Parlamento, prima con un esame approfondito alla Camera poi blindato a Palazzo Madama, è intervenuto con una serie di modifiche, dagli ecoincentivi ai contratti a termine. Le novità sono state inserite subito dopo la mediazione di Mario Draghi sul nodo licenziamenti e l’assorbimento nel provvedimento anche delle altre norme contenute nel decreto del primo luglio.
BLOCCO LICENZIAMENTI SELETTIVO – Dopo le accelerazioni, le retromarce e le polemiche con i sindacati e nella maggioranza, lo sblocco dei licenziamenti resta ma non per il tessile e i settori collegati. Prolungata di conseguenza anche la Cig Covid. STOP AL CASHBACK – Anche in questo caso non senza polemiche, il programma anti-contante nato sotto il governo Conte viene sospeso fino al 31 dicembre 2021.
SI AMPLIA LA PLATEA DEI CONTRIBUTI, AUMENTANO GLI AIUTI – La soglia di fatturato per accedere ai contributi a fondo perduto sale da 10 a 15 milioni di euro. Aumentano di 40 milioni i sostegni per le attività obbligate a chiudere. Aiuti aggiuntivi arrivano al wedding, al settore degli eventi, alle mense e alle concerie. Viene creato un fondo da 100 milioni per la ristorazione collettiva, altri 50 milioni andranno al settore fiere e 60 milioni al Terzo settore. Per la montagna arrivano 30 milioni da destinare alla sicurezza e all’innovazione tecnologica di piste da sci e impianti di risalita. TORNANO GLI INCENTIVI AUTO, ANCHE SULL’USATO – Sono stanziati 350 milioni per l’ecobonus auto, prorogato al 31 dicembre 2021. Gli aiuti vanno anche alle auto usate Euro 6 con contestuale rottamazione.
PIU’ SEMPLICI I CONTRATTI A TERMINE FINO A 24 MESI – La durata del tempo determinato sarà più flessibile ma solo fino al 30 settembre 2022. Alle causali per la proroga fino a 24 mesi vengono aggiunte anche ‘specifiche esigenze previste dai contratti collettivi’.
SLITTANO CARTELLE E RATE DELLA ROTTAMAZIONE – Vengono rinviate le scadenze della rottamazione ter e del Saldo e stralcio. Quelle del 28 febbraio e del 31 marzo 2020 slittano al 31 luglio 2021 (2 agosto primo giorno feriale); quella del 31 maggio 2020 al 31 agosto 2021; quella del 31 luglio 2020 al 30 settembre 2021. Quella del 30 novembre 2020 al 31 ottobre 2021; infine quelle del 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio 2021 slittano al 30 novembre 2021. Spostata ancora in avanti la sospensione delle cartelle, dal 30 giugno al 31 agosto.
PIU’ TEMPO PER GLI ACCONTI DELLE PARTITE IVA – Per i 4,3 milioni di partite Iva soggette agli ISA il saldo e il primo acconto delle imposte dirette e dell’Irap in scadenza il 30 giugno slittano al 31 agosto, con ulteriore proroga al 15 settembre senza alcuna maggiorazione.
STOP IMU – Niente seconda rata Imu a dicembre per i 100mila proprietari di immobili bloccati dalla sospensione degli sfratti. L’acconto del 16 giugno sarà restituito come credito di imposta.
NUOVA SALVA COMUNI – Per salvare dal default oltre 800 comuni, si prevede la possibilità di ripianare l’extra deficit in dieci anni anche grazie ad altri 160 milioni aggiuntivi rispetto ai 500 già stanziati dal decreto.
PIU’ INSEGNANTI NELLA SCUOLA – Vengono stanziati altri 400 milioni per rinnovare, anche nel 2021-2022, l’organico aggiuntivo Covid della scuola. I docenti dovranno essere utilizzati per attività di recupero dopo la Dad. Previsto uno stanziamento di 10 milioni per il 2021 per favorire l’accesso ai servizi psicologici delle fasce più deboli della popolazione, con priorità per i pazienti oncologici e per il supporto dei ragazzi in età scolare.
LABORATORI ANTI-COVID – Viene prevista una nuova rete di laboratori per sequenziare la malattia e scoprire nuove varianti. Sarà coordinata dall’Iss con un primo finanziamento di 10 milioni.
STOP AL CARO-MATERIE PRIME – Per fronteggiare gli aumenti eccezionali di alcuni materiali, il Mims monitorerà i prezzi negli appalti pubblici e, in caso di oscillazioni superiori all’8%, si procederà a compensazioni a favore delle imprese con uno stanziamento da 100 milioni di euro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giubileo: Draghi incontra Fisichella e Bell a Palazzo Chigi
Presente anche il sottosegretario Garofoli
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, e il sottosegretario alla Presidenza, Roberto Garofoli, hanno incontrato oggi a Palazzo Chigi monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione, e monsignor Graham Bell, sottosegretario del medesimo Pontificio Consiglio. Al centro del colloquio i temi legati alla preparazione del Giubileo del 2025.
Lo rende noto Palazzo Chigi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Torino:Grillo,Sganga difenderà straordinaria opera Appendino
Congratulazioni alla candidata, è città delle donne
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Lo straordinario lavoro della nostra Chiara Appendino sarà difeso e portato avanti da Valentina Sganga, la nostra candidata a sindaco di Torino. Congratulazioni Valentina! Grazie anche ad Andrea Russi per essersi messo a disposizione del M5S.
Torino, città delle donne!”. Lo scrive su Twitter Beppe Grillo commentando la scelta del candidato sindaco del Movimento 5 stelle a Torino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Boschi, sì ai vaccini, no alla dad
“I nostri ragazzi meritano di tornare tra i banchi”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Salvini dice no ai vaccini obbligatori per i professori. Noi diciamo il contrario.
Senza vaccini, torna la Dad, ma i nostri ragazzi meritano di tornare a scuola, non di continuare con la Dad. Si al vaccino, no alla Dad”. Lo scrive in un post su Facebook Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia Viva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Calabria: Ronzulli (FI), Occhiuto resta nostro candidato
Invito Meloni a confronto per trovare soluzioni equilibrate
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In Calabria il nostro candidato è e resta Roberto Occhiuto. Si sono svolti diversi tavoli nazionali con tutti i vertici del centrodestra, abbiamo preso una decisione seguendo il criterio del candidato migliore che è Occhiuto e noi restiamo su questa scelta che è quella che ci consentirà di vincere ancora una volta in Calabria.
Poi, verbi come ‘rivendico’ non mi fanno impazzire, preferisco espresssioni come ‘parliamone’, ‘sediamoci e confrontiamoci’ per trovare delle soluzioni. Invito quindi Giorgia Meloni a incontrarsi con i leader del centrodestra e trovare delle soluzioni equilibrate.
Questo vale anche per la commissione di Vigilanza Rai”. Lo ha detto Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato e responsabile del movimento azzurro per i rapporti con gli alleati, ad Agorà su Rai 3.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: Salvini, con Maresca opportunità di cambiamento
Costretti a mascherina a 40 gradi,male amministrati da sinistra
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
22 luglio 2021
12:55
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono in questa città in cui c’è un sindaco ancora per poco, de Magistris, e un governatore che costringe solo i napoletani e i campani a tenere la mascherina anche a 40 gradi senza alcun senso”. Così Matteo Salvini ha esordito dal palco di Piazza Nazionale a Napoli, con indosso la mascherina e criticando il governatore campano Vincenzo De Luca.

“La città – ha aggiunto Salvini – da troppi anni è male amministrata dalla sinistra che fa promesse e la lascia più sporca di come l’hanno trovata. Io oggi ringrazio Maresca che poteva stare tranquillo a fare il suo mestiere dando una mano da fuori e invece si è mostrato uomo di coraggio, dopo tanti anni per la prima volta ai napoletani viene data una opportunità di cambiamento e il centrodestra l’ha colta. Per tante volte ha corso diviso in passato, questa volta sono divisi a sinistra, ho perso conto di quanti candidati hanno, mentre dopo tanti anni il centrodestra con Maresca parte in netto vantaggio al primo turno e la sinistra è dietro”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cdm alle 17 poi conferenza stampa Draghi
Con i ministri della Salute Speranza e della Giustizia Cartabia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
12:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
È stato convocato alle 17 il Consiglio dei ministri sul nuovo decreto legge COVID. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, al termine del Consiglio terrà una conferenza stampa presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Interverranno, a quanto rende noto Palazzo Chigi, i ministri Roberto Speranza e Marta Cartabia.
L’orario della conferenza stampa sarà comunicato in seguito.
Nel frattempo sarà possibile procedere con gli accrediti collegandosi al portale AMEI (Accreditamento Media Eventi Istituzionali) tramite l’indirizzo https://amei.palazzochigi.it e accreditarsi entro le ore 14.00 odierne. Nel rispetto delle normative anti Covid, la conferenza stampa potrà essere seguita da 25 giornalisti, individuati in base all’ordine di accreditamento e seguendo un criterio di rotazione rispetto agli eventi passati e prossimi. I giornalisti ammessi in presenza saranno ricontattati. Le immagini saranno messe a disposizione dalla Rai e sui canali della Presidenza del Consiglio.
L’accesso sarà consentito mediante l’ingresso da via Santa Maria in Via 37b, esibendo il referto di esito negativo del tampone antigenico rapido effettuato non oltre le 24 ore precedenti e con l’obbligo della mascherina Ffp2.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I lavoratori Whirlpool in piazza a Roma, sciopero di 8 ore
Stop in tutti gli stabilimenti del gruppo, sindacati al Mise
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
13:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoratori Whirlpool ancora in piazza, questa volta a Roma, per protestare contro la chiusura dello stabilimento di Napoli, contestualmente allo sciopero di otto ore proclamato per tutti gli stabilimenti del gruppo.
L’adesione, rende noto la Fiom sul proprio profilo Facebook, è stata del 100%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Circa 200 lavoratori si sono mossi dalla stazione Termini verso il Mise, dove i viceministri dello Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin e Alessandra Todde stanno ricevendo una delegazione di Fim, Fiom e Uilm per discutere della vertenza. “Stiamo lavorando ad un piano industriale serio e concreto che non solo metta in sicurezza i lavoratori ma garantisca un futuro per il sito produttivo di Napoli salvaguardando l’occupazione”, ha detto, secondo quanto si apprende, la viceministra Todde. “Chiediamo che” a Napoli “la Whirlpool non venga chiusa, anzi rilanciata.
“E’ notizia di stamattina, data dall’azienda, che a livello mondiale compresa l’Italia la Whirlpool registra un 20% in più di utili. Mi pare difficile annoverarla tra le aziende in crisi”, ha dichiarato la segretaria generale della Fiom, Francesca Re David. Dello stesso avviso il segretario nazionale Uilm e responsabile del settore elettrodomestico, Gianluca Ficco: “Chiediamo al governo di prendere provvedimenti, che siano in grado di aiutare anche nei casi di tante altre multinazionali che dimostrano la stessa arroganza”. Per il segretario della Cisl, Luigi Sbarra, il governo deve mettere “in campo ogni strumento per salvare i posti di lavoro ed il destino di centinaia di famiglie che meritano più rispetto”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ambiente: in Puglia il mare più pulito d’Italia
‘Eccellente’ il 99,9% delle acque, poi Sardegna e Toscana(98,5%)
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
22 luglio 2021
13:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il mare della Puglia è il più pulito d’Italia. Con il 99,9% delle acque balneabili giudicate di qualità “eccellente”, è prima tra le regioni costiere.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Seguono Toscana e Sardegna, entrambe con qualità “eccellente” nel 98,5% dei casi. È quanto emerge dal monitoraggio del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente, che coordina in Italia le Agenzie regionali per l’ambiente, tra cui Arpa Puglia che ha presentato i dati.
Un risultato ottenuto “grazie allo sforzo corale di tutti”, commenta il governatore della Puglia, Michele Emiliano, “comprese le imprese che hanno adottato misure più innovative.
E’ un trionfo dell’intera comunità che ha capito che il mare è la sua risorsa più importante”. “Da anni siamo testa a testa con la Sardegna”, sottolinea precisando però che “c’è un abisso di condizioni ambientali tra noi e loro. Noi – precisa Emiliano – siamo una zona continentale nel mare Adriatico dove sfociano porti. Per raggiungere questo risultato occorre una grandissima fatica”.
Per l’assessora regionale all’Ambiente, Anna Grazia Maraschio, questo dato conferma la strada già seguita: “investimenti in infrastrutture, tutela dell’ecosistema marino che porta con sé una sterminata prateria di occasioni di crescita sostenibile”.
Lungo i mille km circa di costa pugliese la Regione ha individuato 676 “acque” (tratti) destinate alla balneazione, che corrispondono a circa 800 km (254 acque a Foggia, 46 nella Bat, 78 a Bari, 88 a Brindisi, 139 a Lecce e 71 a Taranto), sui quali sono stati effettuati più di 4mila campionamenti e 9mila analisi di laboratorio.
“Questo è anche il frutto – spiega il direttore generale di Arpa Puglia, Vito Bruno – del prezioso lavoro dei tecnici di Arpa Puglia, che hanno continuato a svolgere il loro ruolo di controllo nonostante l’emergenza pandemica, e della qualità di elaborazione scientifica del Centro regionale Mare”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ministero: scuola in presenza, vaccinazione doverosa
Il Capo Dipartimento scrive agli istituti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
14:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In vista dell’avvio del prossimo anno scolastico, l’obiettivo prioritario è quello di realizzare le condizioni atte ad assicurare la didattica in presenza a scuola, nelle aule, nei laboratori, nelle mense, nelle palestre, negli spazi di servizio, nei cortili e nei giardini all’aperto, in ogni altro ambiente scolastico. Occorre riuscire a costruire (e a ricostruire) le condizioni relazionali e sociali che forniscono il substrato vitale per l’apprendimento, la crescita e lo sviluppo delle nuove generazioni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo scrive in una circolare alle scuole il capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione Stefano Versari il quale aggiunge che è “eticamente doverosa la vaccinazione” del personale scolastico.
“Siamo tutti consapevoli – è detto nella circolare – che l’emergenza pandemica non è conclusa, che la sua evoluzione è mutevole e che per il mondo della scuola resta fondamentale comprendere, condividere e declinare per ciascun singolo contesto territoriale e scolastico, le indicazioni tecniche che progressivamente pervengono dalle autorità sanitarie”. Nel documento il capo dipartimento del Ministero cita alcuni richiami all’ultimo parere sanitario del Cts del 12 luglio scorso.
“Nell’ottica di ‘fare bene e in sicurezza’ questo Ministero – prosegue la circolare – emanerà a breve il ‘Documento di pianificazione delle attività didattiche, educative e formative in tutte le istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione (Piano scuola 2021/2022)” finalizzato per quanto possibile alla ripresa in presenza”. Nella circolare si aggiunge che “la mutevolezza (propria delle pandemie virali) costituisce elemento di incertezza. Ma questa non può consentire – afferma Versari – prevalgano attendismo o ‘timore di sbagliare’, sul dovere di ponderatamente agire per organizzare il nuovo anno scolastico.
Il dovere di ‘buon andamento’ non può essere frenato dall’attesa di una sempre nuova circolare, parere tecnico, indicazione guida che definisca, chiarisca, interpreti sempre più e meglio un realtà in divenire e per sua natura cangiante e differenziata. Gli strumenti normativi e le indicazioni tecniche disponibili consentono che in ogni istituzione scolastica continuino ad organizzarsi le modalità concrete di avvio del nuovo anno scolastico”. Il ministero dell’Istruzione ha anche inviato una nota alle scuole con riferimento all’avvio dell’anno scolastico 2021/22 con le indicazioni del Cts.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ecdc: Lazio, Veneto e Isole in giallo in nuova mappa Covid
In rosso scuro aree dell’Olanda e della Spagna
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
22 luglio 2021
13:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lazio, Veneto, Sicilia e Sardegna in giallo, come buona parte della Francia e del Belgio.
L’Ecdc ha pubblicato mappe aggiornate sull’incidenza del contagio da Covid, con i numeri di casi per abitante, che aumentano in tutta Europa.
Quelli più alti, in rosso scuro sulla mappa, sono in diverse regioni dell’Olanda e della Spagna, a Cipro e in alcune isole greche. La Regione di Bruxelles è in rosso, come la Corsica, il Lussemburgo e l’Irlanda.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano: parte progetto per la valutazione dei dipendenti
Via a fase sperimentale. Tra i fini anche la mobilità interna
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
22 luglio 2021
13:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Vaticano è partito un “progetto pilota” per la valutazione del personale e un’analisi globale del livello di “operatività, competenza e comportamento” dei dipendenti. L’iniziativa è della Segreteria per l’Economia il cui prefetto, padre Juan Antonio Guerrero Alves, ha scritto ai capi dicastero e responsabili di enti e organismi della Santa Sede, allegando la “scheda di valutazione ed autovalutazione del dipendente”, le relative istruzioni e le “linee guida di valutazione delle risorse”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto, tra i cui fini c’è una “mobilità virtuosa” in seno alla Curia, coinvolge dapprima alcuni uffici e in seguito tutti gli altri enti.
Ogni dipendente, con una scheda molto dettagliata, sarà sottoposto a una valutazione riguardante le categorie dell’efficienza e metodicità (“operatività”), della preparazione specifica (“competenza”) e dell’atteggiamento sul luogo di lavoro e i rapporti con i colleghi e gli altri referenti (“comportamento”). La scala di valutazione – e anche di autovalutazione da parte dell’interessato – prevede per ogni settore punteggi dall’1 al 5, dal “non adeguato”, al “migliorabile”, all'”adeguato”, fino al “buono” e all'”eccellente”. Il foglio Excel elabora poi un punteggio parziale per ogni categoria e uno complessivo finale, sempre dall’1 al 5.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: tassi fermi, politica monetaria resta accomodante
Rivista forward guidance
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
14:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca centrale europea lascia, come atteso, i tassi d’interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce dopo la riunione di politica monetaria.
E l’istituto conferma l’orientamento “molto accomodante” della sua politica monetaria. “Il Consiglio direttivo ha rivisto oggi la sua forward guidance sui tassi di interesse” e sottolinea “il suo impegno a mantenere un orientamento di politica monetaria costantemente accomodante per raggiungere il suo obiettivo di inflazione”. I tassi “rimarranno ai livelli attuali o inferiori fino a quando non vedrà l’inflazione raggiungere il due per cento ben prima della fine del suo orizzonte di proiezione e durevolmente per il resto dell’orizzonte di proiezione”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Costa, se prof non vaccinati entro 20/8 valutare obbligo
Commissario per l’emergenza Covid, nessun elenco dei non vaccinati solo generica quantificazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
18:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Auspichiamo che entro il 20 agosto” tutto il personale scolastico, docente e non docente “risponda in maniera convinta all’invito a vaccinarsi, comprendendo il valore civico di questo gesto. Qualora, però, a quella data il problema dovesse persistere, credo opportuno valutare l’ipotesi dell’obbligo vaccinale per questa categoria”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così, in una nota, il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, in merito alla lettera inviata dal Generale Figliuolo alle Regioni. La scuola, dice Costa “è priorità e bisogna fare di tutto per garantire la didattica in presenza”.
“Il ritorno a scuola in presenza – prosegue Costa – è stata sin da subito una priorità per il Governo Draghi. Non possiamo più pensare di far ripartire il prossimo anno scolastico senza i nostri studenti in classe. Per fare ciò il personale docente e non docente deve essere vaccinato. Così come i nostri giovani”.
La linea dell’Esecutivo, prosegue il sottosegretario alla Salute, “è chiara e condivisa ed è per questo che abbiamo chiesto alle Regioni di dare priorità alle somministrazioni nei confronti degli alunni dai 12 anni in su e di comunicare entro il prossimo 20 agosto le mancate adesioni da parte del personale scolastico alla campagna di vaccinazione”. “Davanti a noi – spiega Costa – abbiamo ancora un mese per convincere gli scettici dell’intera comunità scolastica a vaccinarsi e ci auguriamo di poterlo fare attraverso una forte e persuasiva opera di sensibilizzazione. Il vaccino salva vite umane, protegge noi e chi ci sta intorno e soprattutto ci permette di costruire il domani delle future generazioni. Al momento il personale scolastico indeciso è concentrato in alcune Regioni. Auspichiamo dunque che entro il 20 agosto tutta la categoria risponda in maniera convinta all’invito a vaccinarsi”.
Nessun “elenco” ma una generica “quantificazione” delle mancate adesioni a fini statistici, nel rispetto della privacy e delle scelte personali: è quanto precisa la struttura del Commissario per l’emergenza Covid a proposito di notizie relative alla presunta richiesta di “elenchi” di tutti coloro che non possono o non vogliono vaccinarsi relativamente al personale scolastico. A questo riguardo viene precisato che nella lettera della Struttura Commissariale non viene mai indicata, appunto, la parola “elenco”, trattandosi solo di una quantificazione delle mancate adesioni a fini statistici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Levi rieletto all’unanimità alla presidenza Aie
Eletti anche 4 vicepresidenti: Messina, Tartaglino, Guida, Tarò
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ricardo Franco Levi è stato rieletto all’unanimità presidente dell’Associazione Italiana Editori. E’ stato comunicato nella conferenza stampa seguita all’assemblea elettiva dell’Associazione.
Eletti anche i quattro vicepresidenti, ognuno a capo di uno dei quattro gruppi dell’Aie: Maurizio Messina (presidente Gruppo Accademico); Paolo Tartaglino (presidente del gruppo educativo); Diego Guida (presidente del Gruppo piccoli editori) e Marco Tarò (presidente del Gruppo editoria di Varia).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: ddl penale il 30/7 in Aula, domani Commissione
Calendarizzata riforma Cartabia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La riforma del processo penale è calendarizzata in aula alla Camera per venerdì prossimo, 30 luglio. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio.

Subito dopo si è riunito l’ufficio si presidenza della Commissione Giustizia che ha convocato una seduta per domani, dedicata solo alle ammissibilità dei subemendmenti agli emendamenti del governo. Dopo quella seduta verrà deciso il successivo calendario della Commissione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: Lagarde, siamo pazienti, no a stretta prematura
Economia in ripresa ma Covid resta minaccia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Bce sarà “paziente” , “nessuno di noi vuole una prematura stretta” della politica monetaria. Lo afferma la presidente Christine Lagarde al termine della riunione del board.

La ripresa dell’economia dell’eurozona è in marcia ma la pandemia continua a rappresentare un’ombra”, ha detto, aprendo la conferenza stampa a seguito della riunione che ha lasciato invariati e tassi e rivisto la forward guidance. I rischi sulle prospettive dell’Eurozona “sono ampiamente bilanciati” ha detto poi puntualizzando che l’outlook dipende dall’andamento della pandemia e delle vaccinazioni .
Per la ripresa – ha aggiunto – c’è ancora molta strada da fare, ma il piano Ngeu riveste “un ruolo chiave” . Riguardo all’inflazione, Lagarde ha affermato che si prevede che “aumenterà ancora per poi diminuire nel 2022”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Mediobanca: Caltagirone arrotonda quota dal 2,88 a oltre 3%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
21 luglio 2021
19:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Francesco Gaetano Caltagirone è salito il 20 luglio al 3,003% di Mediobanca. E’ quanto emerge dagli aggiornamenti alla Consob sulle partecipazioni rilevanti.  Alla vigilia era emerso che il costruttore romano il 12 luglio aveva una quota in azioni pari al 2,88% nonché opzioni su un altro 2,175% del capitale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Franco,riforma fisco organica,non cambio tasse una per volta
Irap non più giustificata , possibile revisione Iva
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il sistema fiscale “necessita di una riforma ampia e organica”, “non è una buona idea cambiare le tasse una alla volta”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, in audizione alle Commissioni Finanze.
“I pilastri fondamentali del sistema, l’imposta sul reddito delle persone fisiche, progressiva, e l’imposta sul valore aggiunto restano validi, ma necessitano di un profondo rinnovamento delle loro caratteristiche e del loro funzionamento”, ha aggiunto. opo molti ritocchi e revisioni, che ne hanno modificato la struttura originaria, il mantenimento dell’Irap “non appare più giustificato, c’è un’esigenza di semplificazione”.e commissioni suggeriscono di ridefinire “la disciplina per la semplificazione” dell’Iva e “una possibile riduzione dell’aliquota ordinaria: direi che la semplificazione e soprattutto l’aumento dell’efficienza dell’imposta attraverso riduzione di evasione ed elusione possono anche suggerire di ampliare questa prospettiva non escludendo che il legislatore delegato possa agire sul livello delle aliquote ridotte e la distribuzione delle basi imponibili tra le diverse aliquote, interventi che possono anche avere luogo a parità di gettito Iva”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola,il 22 giugno 2022 la prima prova scritta della maturità
Lo stabilisce una ordinanza ministeriale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si terrà il 22 giugno 2022 dalle ore 8,30 la prima prova scritta per gli esami di maturità. Lo stabilisce il calendario scolastico appena emanato dal ministero dell’Istruzione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: Cingolani, Covid ci dà possibilità di cambiare
“Servono economie robuste, ma entro limiti ambientali e sociali”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ vitale che resistiamo alla tentazione di ricostruire le nostre economie sul modello pre-pandemia. Il Covid-19 ci ha offerto una possibilità di immaginare nuovi e migliori modi di organizzare le nostre società.
Questo nuovo approccio richiede economie robuste, che tuttavia operino entro i limiti ambientali e sociali”. Lo ha detto stamani il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, nel suo discorso di apertura del G20 dell’Ambiente, al Palazzo Reale di Napoli. “Le azioni chiave che dobbiamo prendere ciascuno di noi e tutti insieme – ha proseguito – includono soluzioni basate sulla natura per affrontare il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e la povertà; uso sostenibile e circolare delle risorse; educazione e formazione dei giovani; finanza sostenibile”. “Gli stati del G20, quelli con le economie più grandi e con la maggior capacità di ricerca e innovazione, devono mostrare visione e una forte leadership” ha detto ancora Cingolani.
In mattinata, il ministro tenuto due bilaterali, con l’inviato speciale per il clima del presidente Usa, John Kerry, e con la ministra della Transizione ecologica della Francia, Barbara Pompili.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inps, per Covid quasi 6 mld ore di cig, boom a giugno
Lo scorso mese autorizzate per pandemia 520 mln di ore (+154%)
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le ore di cassa integrazione con causale Covid-19 autorizzate durante l’emergenza pandemia, ovvero nel periodo dal primo aprile 2020 al 30 giugno 2021, sono state complessivamente 5.935,4 milioni. Lo rende noto l’Inps spiegando che nel solo mese di giugno sono state autorizzate 527,6 milioni di ore di Cig di cui il 99,7% (pari a 520,2 milioni di ore, il 153,9% in più rispetto a maggio) di cassa ordinaria, in deroga e fondi di solidarietà con causale “emergenza sanitaria COVID-19”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Evitata l’iscrizione di Venezia tra i siti Unesco in pericolo
Franceschini, attenzione resti alta per sviluppo sostenibile
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
15:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Scongiurata l’iscrizione di Venezia nella lista del patrimonio dell’umanità in pericolo. Grazie alle decisioni del Governo sul blocco del passaggio delle grandi navi davanti a San Marco e al canale della Giudecca si è raggiunto un primo, importante risultato.
Adesso, l’attenzione mondiale su Venezia deve rimanere alta ed è dovere di tutti lavorare per la protezione della laguna e individuare un percorso di sviluppo sostenibile per questa realtà unica, in cui la cultura e l’industria creativa sono chiamate a giocare un ruolo da protagoniste”. Così il ministro della cultura, Dario Franceschini, commenta la decisione del Comitato del Patrimonio Mondiale Unesco, presa in seno alla 44° sessione in corso in modalità remota a Fuzhou (Repubblica Popolare Cinese), di non iscrivere la città di Venezia e la sua laguna nella lista dei patrimoni dell’umanità in pericolo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20: Confindustria, nuovo pacchetto clima Ue è sfida globale
Piovesana,creare il contesto per sviluppare l’economia circolare
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
17:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo pacchetto clima Ue ‘Fit for 55’ pone “nuovi e ambizioni obiettivi” che “incideranno profondamente sull’assetto produttivo Europeo”. Così Maria Cristina Piovesana, vicepresidente di Confindustria per l’Ambiente, la Sostenibilità e la Cultura partecipando a un evento on-line del G20 Ambiente in corso a Napoli.

Secondo Piovesana “serve una riflessione su quelle che sono le modalità con cui l’Europa intende affrontare strategicamente la sfida geopolitica a livello globale”. Per questo – osserva – “per consentire all’economia circolare di liberare tutto il suo potenziale nel nostro Paese” è necessario “creare il contesto giuridico adatto allo sviluppo dell’economia circolare, aumentare la nostra capacità di riciclo, innalzando la capacità impiantistica virtuosa del Paese, e creare le condizioni per favorire la crescita di un mercato di sbocco per le materie prime ‘seconde'”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La diretta della conferenza stampa di Draghi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
19:47

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: tasso positività sale al 2,3%, 15 vittime
Infetti salgono a 5.057, ricoveri +38, stabili terapie intensive
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
17:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora in netto aumento i casi di Covid in Italia. Sono 5.057 i positivi ai test individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.
Ieri erano stati 4.259. Sono invece 15 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 21.
Sono 219.778 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 235.097. Il tasso di positività è dell’ 2,3%, in sensibile aumento rispetto all’1,8% di ieri.
Restano 158 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 12 (ieri 9). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.234, 38 in più rispetto a ieri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, appello di Draghi agli italiani: ‘Vaccinatevi. Il Green pass serve a non chiudere non è un arbitrio’
‘L’ economia dell’Italia cresce ma la variante Delta è una minaccia’ dice il premier. Green pass al chiuso per i ristoranti dal 6 agosto. Le discoteche saranno risarcite, multe per le violazioni fino a 1000 euro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
19:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto legge Covid.  Il Cdm  ha dato anche l’autorizzazione della fiducia sulla riforma della giustizia
“L’economia va bene, si sta riprendendo e l’Italia cresce a un ritmo anche superiore a quello di altri Paesi europei. La variante Delta è anche più minacciosa di altre varianti”, ha detto il premier, Mario Draghi, in conferenza stampa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non ti vaccini, ti ammali, muori. Oppure fai morire: non ti vaccini, ti ammali, contagi, qualcuno muore”. Sono raggelanti le parole del premier Mario Draghi. Una pietra tombale sulle timidezze di alcuni politici sulle vaccinazioni e soprattutto una bocciatura definitiva della posizione espressa da Matteo Salvini, che qualche giorno fa aveva detto che ai giovani vaccinarsi “non serve” e che dai 40 ai 59 si può decidere liberamente se farlo. Il leader della Lega risponde puntuto: “L’obiettivo di tutti, mio come di Draghi, è salvare vite, proteggere gli italiani. Comunità scientifiche e governi, come quelli di Germania e Gran Bretagna, che invitano alla prudenza sui vaccini per i minorenni, invitano forse a morire? Per fortuna no”, afferma, limitando le sue perplessità ai giovanissimi. Poi, dopo aver chiesto con i suoi ministri in Cdm di limitare il più possibile l’obbligo di Green pass, ripete più volte la parola “libertà”, come principio guida per gli italiani.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ma anche qui Draghi, nella conferenza stampa che segue il Consiglio dei ministri, ribatte alle perplessità leghiste con una posizione netta: “Senza vaccinazione si deve chiudere tutto di nuovo, il vaccino si sta diffondendo e con il vaccino abbiamo visto che le conseguenze, per quanto riguarda ricoverati e morti, sono molto meno serie”. Insomma, Green pass o chiusure. Il confronto nel governo proseguirà già dalla prossima settimana sui temi che per ora il nuovo decreto legge Covid non affronta: lavoro, trasporti e scuola. I leghisti chiedono di non imporre il Green pass (e i vaccini) per salire sugli autobus, entrare in classe o al lavoro. Ma Draghi tiene questa opzione sul tavolo e, a partire dai trasporti, è probabile che da settembre l’obbligo del certificato verde venga ampliato. Non solo. Il premier apre alla possibilità anche di chiedere il Green pass per l’ingresso nei luoghi di lavoro. “Ci stiamo pensando, è una questione complessa ed è una questione da discutere anche con i sindacati”, si limita per ora a dire il premier. Un lavoro che il ministro Andrea Orlando avvierà nei prossimi giorni, convocando le parti sociali per discutere il tema.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro ha detto no a “proposte unilaterali” come quella di Confindustria di imporre l’obbligo negli uffici e nelle fabbriche, ma ha rilanciato il metodo del “confronto costante”, come quello che ha portato alle vaccinazioni sui luoghi di lavoro, per vedere come “calare” negli uffici la nuova normativa sul Green pass. Quanto al possibile ritorno in presenza di tutti i lavoratori della P.a., Draghi rinvia al ministro Renato Brunetta. Le decisioni su lavoro, eventuale obbligo di vaccini a scuola e trasporti, che potrebbero essere prese a partire da una riunione della prossima settimana, saranno tra loro intersecate a partire da un principio cardine: tutto quello che si dovrà fare per assicurare l’obiettivo di tutti in presenza all’inizio della scuola sarà fatto.
LE MISURE DEL DECRETO
Lo stato d’emergenza per il Covid dovrebbe essere prorogato fino al 31 dicembre 2021. E’ quanto emerge dalla cabina di regia a Palazzo Chigi, confermando le ipotesi della vigilia.
Il Green pass dal 6 agosto servirà per accedere ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il certificato verde – spiegano fonti governative – non sarà invece necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso.
Terapie intensive al 20% e al 30% per le aree mediche per diventare arancioni e rispettivamente al 30 e al 40% per entrare in zona rossa. Sono questi i parametri per il cambio di colore delle regioni messi a punto in Cabina di regia
Le discoteche resteranno chiuse. Lo ha deciso la cabina di regia che si è riunita a Palazzo Chigi. Nessun accesso, dunque, neanche per i possessori di Green pass. La Lega in cabina di regia avrebbe insistito per l’apertura, con nuove regole.
Arriva anche l’obbligo di Green pass per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi, sia al chiuso che all’aperto. E’ quanto si apprende da fonti di governo sulle misure del nuovo decreto legge Covid.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In zona gialla si entrerà a cinema e teatro con Green pass, mascherina e distanziamento, ma gli spettatori potranno salire all’aperto dagli attuali 1000 fino a un massimo di 2500 e al chiuso da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tesei, Governo ha cercato compromesso
“Accolte in parte richieste Regioni” dice presidente Umbria
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
22 luglio 2021
19:13
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Governo ha accolto in parte le richieste avanzate dalla Regioni, cercando un compromesso tra quanto proposto dal Cts e dalla Conferenza delle Regioni”: a dirlo è la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei.
Commentando così i nuovi parametri per passare da una fascia di rischio Covid all’altra.

“Come Umbria abbiamo fatto presente che le regioni più piccole, avendo numeri assoluti bassi, rischiano di essere penalizzate dal calcolo per il cambio di colore” ha aggiunto Tesei.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, il G20 Ambiente riconosce la visione dell’Italia
Momenti di tensione a Napoli durante le proteste delle reti sociali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
22 luglio 2021
23:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La prima giornata del G20 dei ministri dell’Ambiente a Napoli si è conclusa con un successo per la presidenza italiana. Il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, dopo mesi di negoziati, e una notte e un giorno di frenetiche limature, riesce a far firmare ai Venti Grandi un documento sulla tutela della natura che riprende la visione del Pnrr italiano: tutela degli ecosistemi e della bidoversità, economia circolare, finanza green.
Il comunicato finale della prima giornata del G20 Ambiente di Napoli “è particolarmente ambizioso e individua 10 linee di intervento che riflettono la visione del Pnrr italiano: soluzioni naturali per il clima, lotta al degrado del suolo, sicurezza alimentare, uso sostenibile dell’acqua, tutela degli oceani, lotta alla plastica in mare, uso sostenibile e circolare delle risorse, città sostenibili, educazione, finanza verde – sottolinea il ministro – .
E’ la prima volta che queste categorie vengono riconosciute dal G20 e diventano vincolanti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia, via libera alla fiducia Draghi: ‘Nessuno vuole l’impunità’
Il Csm boccia riforma della prescrizione, troppi processi in fumo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
21:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità l’autorizzazione della fiducia sulla riforma della giustizia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La conferenza stampa. “Oggi abbiamo fatto un passaggio abbastanza rapido in Consiglio dei Ministri per ciò che riguarda la giustizia. La presenza della ministra Cartabia è un impegno a tenervi informati sempre in tema di cambiamenti sulla giustizia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa dopo il CdM.
Sulla riforma della giustizia “ho chiesto l’autorizzazione a porre la fiducia. C’è stato un testo approvato all’unanimità in Cdm e questo è un punto di partenza, siamo aperti a miglioramenti di carattere tecnico, si tratterà di tornare in Consiglio dei Ministri” ha aggiunto Draghi precisando che “il ministro Cartabia è molto disponibile”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La richiesta di autorizzazione di fiducia è dovuta al fatto di voler porre un punto fermo – ha sottolineato il premier – . C’è tutta la buona volontà ad accogliere emendamenti che siano di carattere tecnico e non stravolgano l’impianto della riforma e siano condivisi. Non mi riferirei solo agli emendamenti di una parte, perché ci sono anche altre parti”.
“Nessuno vuole sacche di impunità, bene processi rapidi e tutti i colpevoli puniti, è bene mettere in chiaro da che parte stiamo. Il testo della riforma della giustizia – ha proseguito Draghi – è stato approvato dal CdM poi faremo di tutto per arrivare ad un testo condiviso.
“Chiedere la fiducia può avere delle conseguenze diverse prima del semestre bianco o durante il semestre bianco, ma la diversità è molto sopravvalutata. Chiederla cinque o sei giorni prima è come chiederla durante – ha detto Draghi  – perché i tempi per organizzare una consultazione elettorale non ci sarebbero comunque. Una riforma come quella della giustizia deve essere condivisa ma non è giusto minacciare un evento, la consultazione elettorale, se non la sia approva”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La ministra Marta Cartabia in conferenza stampa ha sottolineato che il tema affrontato dalla riforma della giustizia è “difficile ma ineludibile, il problema della durata dei processi è grave in Italia”. La ricerca di un “punto di mediazione” “non è una novità di oggi, non inizia dopo il Consiglio dei Ministri di oggi ma è il tratto metodologico con cui abbiamo affrontato un tema che sapevamo essere difficile, per trovare una composizione di punti di vista molto diversi”. La riforma della giustizia non risponde solo alla richiesta delle “condizioni del Pnrr”, che chiede “di ridurre del 25% i processi penali” ma secondo il ministro è legata a “alle esigenze dei cittadini. La ragionevole durata del processo evita la prescrizione. La ragionevole durata del processo è una garanzia dei diritti”.
Intanto dal Csm arriva una prima bocciatura della norma sulla improcedibilità contenuta nella riforma della prescrizione approvata dal governo. La Sesta Commissione ha approvato a larga maggioranza, con 4 voti a favore e 2 astensioni, un parere nettamente contrario. “Riteniamo negativo l’impatto della norma”, dice il presidente della Commissione Fulvio Gigliotti (5S), perchè comporta “l’impossibilità di chiudere un gran numero di processi”. Non solo: secondo la Commissione “la disciplina non si coordina con alcuni principi dell’ordinamento come l’obbligatorietà dell’azione penale e la ragionevole durata del processo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il problema centrale è il termine di due anni entro il quale va celebrato il processo di appello, oltre il quale scatta la tagliola della improcedibilità: “non è sostenibile in termini fattuali in una serie di realtà territoriali, dove il dato medio è ben superiore ai 2 anni, ed arriva sino a 4-5 anni”, spiega Gigliotti. Il che significa che con la nuova norma “si impedisce la trattazione di un gran numero di processi”.
Gli scenari. La riforma del processo penale approderà in Aula alla Camera venerdì prossimo 30 luglio. La fiducia approvata dal Cdm potrebbe prefigurare due scenari opposti: uno di rottura con M5s o una sua parte, ed uno di accordo raggiunto nel frattempo in Commissione. La fiducia inoltre rappresenta anche una risposta indiretta alla bordata del Csm – si ragiona in ambienti della maggioranza – la cui Sesta Commissione ha bocciato la riforma del ministro Marta Cartabia, e alle parole più delegittimanti che critiche di alcuni Pm, come anche in giornata Nicola Gratteri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Consulenti pm, medici non sono responsabili della morte di Fadil
Depositata nelle nuove indagini decise da gip su dottori
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
22 luglio 2021
19:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non si ravvede alcuna responsabilità professionale da imputare sotto il profilo penalistico a carico dei sanitari intervenuti”. Lo scrive il pool di esperti, guidato dal medico legale Cristina Cattaneo e nominato dalla Procura di Milano, nella consulenza depositata nelle nuove indagini, ordinate dal gip nei mesi scorsi, sulla morte di Imane Fadil, modella marocchina e testimone ‘chiave’ nei processi sul caso Ruby, deceduta il primo marzo 2019 dopo oltre un mese di ricovero e una lunga agonia per una rara forma di aplasia midollare.
Indagati, come atto dovuto e a garanzia, per omicidio colposo 12 medici dell’Humanitas di Rozzano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi, discuteremo con sindacati del green pass al lavoro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
20:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono due punti che suonano come una non risposta, ci stiamo pensando. E’ una questione complessa e da discutere con i sindacati”.
Lo afferma il premier Mario Draghi rispondendo a una domanda sul green pass per accedere nei luoghi di lavoro, come proposto da Confindustria. Il premier l’ha detto durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi, Green pass è garanzia di tranquillità
Permette attività tra persone non contagiose
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
20:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’estate è già serena e vogliamo che rimanga tale. Il Green pass è una misura con i quali i cittadini possono continuare a svolgere attività con la garanzia di ritrovarsi tra persone che non sono contagiose.
E’ una misura che dà serenità, non che toglie serenità”. Lo ha detto il premier Mario Draghi durante la conferenza stampa che ha svolto insieme alla ministra della Giustizia, Marta Cartabia dopo l’ok del governo alle nuove norme anti Covid.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cartabia, è riforma complessiva della giustizia
“Ma non considero provocazioni preoccupazioni espresse su tema’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
21:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi pare che siano provocazioni, mi pare siano preoccupazioni da analizzare e prendere in considerazione seriamente sulle quali si può lavorare”. Così la ministra della Giustizia, Marta Cartabia ha commentato le preoccupazioni espresse da vari magistrati sul rischio che le novità sulla prescrizione fermino i processi, favorendo l’impunità.

E ha chiarito: “Questa riforma non è la riforma della prescrizione” ma “è una riforma complessiva della giustizia che ha uno scopo: quello di abbreviare i processi anche per evitare le zone di impunità”, considerate le “percentuali molto alte di prescrizioni oggi già nelle fase iniziali”. La ministra l’ha detto nella conferenza stampa che si è svolta al termine del Consiglio dei ministri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Intesa del governo su ristori a discoteche
Premier parla in conferenza stampa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
21:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ne abbiamo discusso nel Consiglio dei ministri e c’è accordo pieno a risarcire le discoteche”. E’ la rassicurazione del premier Mario Draghi dopo le novità sul green pass volute dal governo e annunciate nella conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri, insieme alla ministra della Giustizia, Marta Cartabia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Draghi assicura, no all’impunità
Poi faremo di tutto per arrivare a testo condiviso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
21:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nessuno vuole sacche di impunità, bene i processi rapidi e tutti i colpevoli puniti, è bene mettere in chiaro da che parte stiamo. Il testo della riforma della giustizia è stato approvato dal Consiglio dei ministri, poi faremo di tutto per arrivare a un testo condiviso”.
Lo assicura il premier Mario Draghi parlando della riforma sulla giustizia, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi, dopo l’ultima riunione del governo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Regioni da bianche a gialle o rosse, quali sono i parametri e le condizioni
Cifre guida le terapie intensive e ricoveri, se si sfora un solo parametro nessuna bocciatura
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
22:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si passa dalla zona bianca a quella gialla solo se si sforano ambedue le soglie fissate sui parametri di ospedalizzazione, ovvero occupazione di terapie intensive e ricoveri. Lo prevede la bozza del nuovo decreto legge covid.
Una regione resta dunque in zona bianca se presenta un’incidenza settimanale dei contagi inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti per tre settimane consecutive, ma, anche se l’incidenza settimanale dei contagi dovesse essere pari o superiore a questa soglia, resterebbe in quest’area se il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti Covid fosse uguale o inferiore al 15% oppure se il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per Covid fosse uguale o inferiore al 10%.
Se invece si arriva contemporaneamente a sforare entrambe le soglie – e cioè il 10% delle terapie intensive e il 15% delle ospedalizzazioni di area medica per Covid – si passa da bianca a gialla.
Per entrare in arancione bisognerà superare il 20% delle terapie intensive e il 30% dei posti di area medica, mentre per la per zona rossa il 30% delle terapie intensive e il 40% dei posti di area medica.
Il nuovo decreto lascia poi invariato il parametro sull’incidenza settimanale dei contagi, che da solo non è comunque determinante per far cambiare colore alla regione: per la zona gialla è valutata l’incidenza dei contagi pari o superiore a 50 e inferiore a 150 casi ogni 100mila abitanti; in arancione con incidenza contagi pari o superiore a 150 casi ogni 100mila abitanti; in zona rossa con incidenza dei contagi pari o superiore a 150 casi ogni 100mila abitanti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Liguria, 163 tamponi positivi, 158 di non vaccinati
Il dato del direttore del dipartimento Igiene del San Martino
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
22 luglio 2021
22:50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dei 163 tamponi positivi al covid processati al laboratorio di Igiene del policlinico San Martino di Genova, 158 sono di persone non vaccinate. Dei cinque positivi vaccinati, tre avevano fatto due dosi e e due una.
Lo ha rivelato il professor Giancarlo Icardi, direttore del Dipartimento di Igiene del San Martino alla trasmissione “Più vaccinati, più liberi”, organizzata dalla Regione su Telenord per promuovere le vaccinazioni.
Icardi ha fornito questo dato rispondendo a chi chiedeva perché fosse giusto vaccinarsi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Video auguri con Mancini e Morandi per gli 80 anni di Mattarella
Realizzato dal Comune di Firenze. Da oggi sul sito di Palazzo Vecchio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
23 luglio 2021
10:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono Roberto Mancini e Gianni Morandi, Stefano Accorsi e Paolo Fresu, Irene Grandi e Bebe Vio, Nicole Orlando e Fiona May, Piefrancesco Favino, Giorgio Panariello e molti altri: 20 personalità tra musica, spettacolo, tv, letteratura e sport fanno, ognuno a suo modo, gli auguri al presidente della Repubblica Sergio Mattarella che oggi compie 80 anni.
Il tutto in un video, ideato e realizzato dal Comune di Firenze, che sarà visibile oggi sul sito e sui canali social dell’ente. Tra gli auguri, anche quelli di un coro di medici e infermieri fiorentini in memoria del duro lavoro sanitario nei mesi appena trascorsi.
“Il presidente Mattarella – spiega il sindaco Dario Nardella – è una figura di garanzia insostituibile che ha dato prova di lungimiranza, fermezza ed equità in tutto il suo mandato e in particolare nel momento difficilissimo della pandemia e della transizione politica che ne è seguita.
Ci fa un immenso piacere, ed è anche un onore, potergli inviare questi auguri speciali, un piccolo pensiero da Firenze e da tanti artisti e personaggi popolari che lo hanno conosciuto e che lo stimano e apprezzano. Voglio ringraziarli tutti per i contributi appassionati e sinceri che hanno condiviso”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass per ristoranti al chiuso ed eventi. Stato di emergenza per tutto l’anno
Anche cinema e stadi ma più pubblico. Stato di emergenza fino al 31 dicembre. Multe fino a mille euro per i trasgressori. Le discoteche rimarranno chiuse. In arrivo 20 milioni di rimborsi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass obbligatorio, dal 6 agosto, per entrare nei ristoranti al chiuso e consumare al tavolo anche nei bar. Certificazione verde anche per palestre e teatri, cinema e manifestazioni sportive e culturali, per prendere parte ai concorsi. E’ la novità che arriva per fronteggiare la variante Delta e provare a frenare la risalita dei contagi, con un nuovo decreto legge Covid.    Il Green pass si ottiene con la prima dose di vaccino, con tampone rapido fatto nelle 48 ore precedenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per chi sia guarito dal Covid è in vigore per sei mesi dopo la guarigione.

STATO DI EMERGENZA – Lo stato di emergenza per il Covid, in vigore dal 31 gennaio 2020 e in scadenza il 31 luglio, è prorogato fino al 31 dicembre 2021.
PARAMETRI DI RISCHIO – Cambiano i parametri per l’ingresso delle Regioni, che sono oggi tutte in zona bianca, nelle fasce di rischio con più restrizioni. Resta di 50 per 100mila abitanti l’incidenza per passare dalla zona bianca alla zona gialla ma da oggi saranno determinanti anche gli indicatori ospedalieri cioè l’occupazione delle terapie intensive e delle aree mediche. Quelli per entrare nella zona di rischio gialla sono fissati rispettivamente a 10% e 15% per le intensive e le aree mediche; 20% e 30% per entrare in zona arancione e 30% e 40% per le zone rosse (percentuale che resta invariata rispetto ai precedenti parametri).
OBBLIGO DI GREEN PASS – Scatterà dal 6 agosto l’obbligo di Green pass per accedere a una serie di servizi e attività non essenziali. I prossimi quindici giorni sono un tempo fissato per consentire a chi non l’ha ancora fatto di vaccinarsi e alle attività coinvolte dall’introduzione dell’obbligo di organizzarsi. Il certificato servirà per le consumazioni al tavolo al chiuso in ristoranti e bar, dove non sarà invece necessario per il servizio al bancone. Servirà inoltre per spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi; musei, luoghi della cultura e mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, solo a chiuso; centri culturali, centri sociali e ricreativi al chiuso; sagre e fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò, concorsi pubblici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono esclusi dal Green pass i centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione.
CINEMA E TEATRI – Arriva l’obbligo di Green pass per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi. In zona gialla si entrerà con Green pass, mascherina e distanziamento, ma gli spettatori potranno salire all’aperto dagli attuali 1000 a un massimo di 2500 e al chiuso da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.
SPORT – Per gli eventi e le competizioni sportive in zona bianca la capienza consentita non può essere superiore 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso. In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 25% e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.
DISCOTECHE – Restano chiuse, ma arrivano 20 milioni di rimborsi.
SANZIONI – Per chi viola le regole c’è una sanzione da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Se le violazioni si ripetono in 3 giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.
SCONTO SUI TAMPONI – Fino al 30 settembre 2021 la somministrazione di test antigenici rapidi sarà assicurato a prezzi contenuti.
TRASPORTI, SCUOLA, LAVORO – Il governo non tocca per ora il tema dell’ipotesi di Green pass per i trasporti a lunga percorrenza e locali, cruciali in vista di settembre, con il ritorno dalle ferie e la riapertura delle scuole. Il capitolo istruzione e l’eventuale obbligo di vaccino per docenti e personale, ma anche il tema del Green pass nei luoghi di lavoro saranno oggetto di una nuova riunione, probabilmente la prossima settimana.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Draghi gela Salvini, è tensione sui vaccini
Il premier apre al green pass su lavoro, Orlando convocherà le parti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
23:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente. Non ti vaccini, ti ammali, muori.
Oppure fai morire: non ti vaccini, ti ammali, contagi, qualcuno muore”. Sono raggelanti le parole del premier Mario Draghi. Una pietra tombale sulle timidezze di alcuni politici sulle vaccinazioni e soprattutto una bocciatura definitiva della posizione espressa da Matteo Salvini, che qualche giorno fa aveva detto che ai giovani vaccinarsi “non serve” e che dai 40 ai 59 si può decidere liberamente se farlo.
Il leader della Lega risponde puntuto: “L’obiettivo di tutti, mio come di Draghi, è salvare vite, proteggere gli italiani. Comunità scientifiche e governi, come quelli di Germania e Gran Bretagna, che invitano alla prudenza sui vaccini per i minorenni, invitano forse a morire? Per fortuna no”, afferma, limitando le sue perplessità ai giovanissimi.
Ma anche qui Draghi, nella conferenza stampa che segue il Consiglio dei ministri, ribatte alle perplessità leghiste con una posizione netta: “Senza vaccinazione si deve chiudere tutto di nuovo, il vaccino si sta diffondendo e con il vaccino abbiamo visto che le conseguenze, per quanto riguarda ricoverati e morti, sono molto meno serie”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Protesta a Torino contro il green pass, folla in piazza
“La Digos ha contato 2000 persone e quindi siamo almeno il doppio” ha detto uno speaker da un furgone
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
22 luglio 2021
23:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si è riempita di persone questa sera Piazza Castello a Torino per il No paura Day, manifestazione lanciata due giorni fa via internet per protestare contro il Green pass e l’obbligo vaccinale.
“La Digos ha contato 2000 persone e quindi siamo almeno il doppio” ha detto uno speaker da un furgone. “Facciamo vedere a tutti cosa vuol dire uomini liberi”, ha aggiunto mentre la gente scandiva Il grido “libertà”.
Durante l’iniziativa in Piazza Castello si sono levati cori di dissenso, da parte dei manifestanti che protestano contro il green pass e l’obbligo vaccinale, quando dal palco è stato fatto il nome del generale Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza.

Tra gli speaker c’è il professor Ugo Mattei, docente universitario e candidato a sindaco nel capoluogo piemontese per una lista civica.
Un avvocato, Maurizio Giordano, ha sostenuto che il green pass “è contro la normativa europea”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: oltre 2.000 somministrati in open night a Genova
Toti, effetto Draghi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
22 luglio 2021
23:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati oltre 2.000 i vaccini somministrati a Genova questa sera durante l’open night organizzata dalla Regione Liguria che ha coinvolto tutte le Asl liguri. Sono stati più di 1300 i vaccini somministrati alla Fiera di Genova e 700 all’ hub di San Benigno.
Alta l’affluenza anche negli atri hub della regione, ma non ci sono stati problemi di scorte e di organizzazione.
“C’è stato sicuramente un effetto Draghi sulla campagna vaccinale”, commenta il presidente della Liguria Giovanni Toti visitando con il sottosegretario alla Salute Andrea Costa l’hub alla Fiera del mare di Genova. Toti annuncia “nuovi probabili open day e open night la settimana prossima”. “C’è una Italia che ragiona, che ha voglia di normalità, che non ha voglia di farsi rimettere chiusa in casa. Sono molto soddisfatto delle decisioni del Governo e credo che la nostra sanità da qui ai primi di agosto avrà numeri straordinari nella campagna di vaccinazione”, aggiunge Toti ricordando che l’unico tema non condiviso delle decisioni del governo è la chiusura delle discoteche.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Open Arms, 50 in difficoltà a largo Lampedusa
Tra loro un neonato, alcuni bambini e due donne incinte
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
01:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un barchino in difficoltà con “oltre 50 persone, tra cui due donne incinte, un bimbo di 10 mesi, uno di un anno e altri bambini” è stato individuato a 30 milia da Lampedusa. Lo annuncia il fondatore di Open Arms, Oscar Camps, sul proprio profilo Twitter.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fedriga, su vaccini troppe tensioni, è scontro tra bande
‘Non mettere su graticola chi non vuole siero. Occorre spiegare’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
23 luglio 2021
09:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ importante accompagnare il Paese, vedo una tensione che mi preoccupa, uno scontro fra bande”. Lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni intervenendo a Radio anch’io.
Per Fedriga “non bisogna accusare nessuno e non bisogna mettere sulla graticola chi non vuole vaccinarsi, ma occorre spiegare”. Secondo Fedriga, comunque, “le notizie false stanno devastando il Paese”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: oggi i temi più difficili, clima ed energia
Spaccatura sulla decarbonizzazione fra Usa-Europa e gli altri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
10:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ cominciata stamani a Napoli la seconda e ultima giornata del G20 dei ministri dell’Ambiente.
Dopo la giornata di ieri dedicata alla tutela di ecosistemi e biodiversità, oggi vengono affrontati gli argomenti più complessi e divisivi: il clima e l’energia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Su questi temi, il vertice registra una profonda divisione fra Usa ed Europa da una parte, Cina, Russia, economie emergenti e paesi petroliferi dall’altra. Stati Uniti, Unione europea e Gran Bretagna, ricchi di capitali e di tecnologie, vorrebbero accelerare sulla decarbonizzazione e sul passaggio alle fonti rinnovabili, per mantenere il riscaldamento globale al 2030 entro 1,5 gradi dai livelli pre-industriali. Gli altri paesi del G20 frenano su questo processo: Cina e India non possono rinunciare alle fonti fossili per alimentare la loro forte crescita, Russia ed Arabia Saudita basano le loro economie sugli idrocarburi.
Anche per i paesi più ricchi uscire dalle fonti fossili non è un processo semplice: servono tempo e capitali per costruire centrali eoliche e solari, e una rapida decarbonizzazione rischia di danneggiare industrie nazionali come l’automotive o le acciaierie.
La vicenda dei gilet gialli in Francia è stata citata ieri dal ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani come un esempio dei possibili “danni collaterali” della decarbonizzazione: una tassa sui carburanti imposta per spigere la gente ad andare meno in auto, è stata vista come un ulteriore balzello da chi (come gli agricoltori francesi) era costretto ad usare il mezzo privato e non poteva permettersi un’auto elettrica.
Poi c’è il problema del dumping ecologico, più volte citato dal ministro Cingolani: i paesi più ricchi possono impegnarsi a produrre acciaio con tecnologie pulite, ma poi rischiano di subire la concorrenza dell’acciaio più a buon mercato prodotto da paesi che non rispettano standard di sostenibilità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Recovery: Hahn, per arrivo prefinanziamento 2-3 settimane
Buona notizia è che Italia si è preparata molto bene
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
08:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia ha chiesto complessivamente 190 miliardi e ci saranno anticipi di 25 miliardi e suppongo che nelle prossime 2-3 settimane i soldi saranno trasferiti”. Lo ha detto il commissario Ue al bilancio Johannes Hahn ad Agorà su Rai3 interpellato sui tempi per l’erogazione del prefinanziamento del Recovery Fund.
“La buona notizia è che l’Italia si è preparata molto bene, il suo programma è stato ottimamente preparato. Per questo sono molto sicuro che gli investimenti saranno positivi, ma l’accento ora va posto sull’attuazione, sulla messa in atto”, ha aggiunto. “La cosa più importante è l’attuazione: nell’iniettare questi soldi nell’economia creando posti di lavoro. In quel caso ho fiducia che anche l’Italia possa dare l’esempio”, ha detto Hahn.
In tema di vaccini, Hahn ha osservato: “Io posso solo sottolineare quello che ha detto il presidente del consiglio Draghi, l’importante è che la gente si vaccini. La nostra impressione è che ci siano persone riluttanti, ma servono più persone vaccinate per poter creare un’immunità di gregge. Ora abbiamo abbastanza vaccini, ma la gente deve continuare ad andare a vaccinarsi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sileri, difficile inizio in presenza, sarà graduale
Dadone, no all’obbligo di vaccini per il personale scolastico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
12:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Se sono preoccupato per settembre? È una grande sfida, bisogna capire quanti italiani saranno vaccinati in quel momento. I contagi non avvengono a scuola, ma sui mezzi pubblici: è difficile ricominciare in presenza a settembre, sarà un processo graduale”.
Così il Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri su Radio Capital. “Il Green pass per docenti non credo che si farà, per ora andiamo avanti con la vaccinazione.

“Personalmente non sono favorevole alla obbligatorietà della vaccinazione per il personale scolastico. Credo sia più importante spingere le persone a vaccinarsi con delle campagne forti, con iniziative di sensibilizzazione forte. L’obbligatorietà non credo sia la soluzione risolutiva”. Lo ha detto la ministra per le Politiche Giovanili, Fabiana Dadone, ad Agorà Estate su Rai3, in merito alla necessità dell’obbligo vaccinale per il personale scolastico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Venezia, niente parità di genere per regatanti Storica
Comune non cambia regola compensi differenti maschi-femmine
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
23 luglio 2021
12:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scontro in Consiglio comunale a Venezia sulla parità dei compensi tra i vogatori, uomini e donne, nella Regata Storica. Il Pd con un emendamento aveva chiesto che si rispettasse la parità di genere sul fronte economico, ma dopo un acceso dibattito la maggioranza di centrodestra ha avuto la meglio lasciando le attuali cifre sui compensi, differenti tra campioni e campionesse dei gondolini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
All’ordine del giorno due variazioni del documento finanziario con le quali il Pd che aveva tentato di introdurre due emendamenti che proponevano la cifra di 7.300 euro da destinare alle regatanti, per alzarne il premio gara. Ma a compattare la maggioranza sul ‘no’ allo stanziamento è stato l’intervento di uno dei consiglieri, in quota Lega, con delega alle tradizioni ed esperto di voga veneta, il quale ha ricordato che è “l’assemblea dei regatanti l’organo deputato a stabilire la distribuzione dei premi. Il compito del Comune è creare il montepremi non deciderne la distribuzione”. Sui social è scoppiata la delusione delle regatanti che ancora una volta non hanno visto riconosciuta la parità nell’impegno agonistico non professionistico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Camera approva il Dl Recovery con la fiducia, 350 sì
Più facili i superbonus e lo stop ai brevetti sui farmaci
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
12:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Camera ha approvato la fiducia posta dal governo sul decreto Recovery. I sì sono stati 350, i no 44.
Il testo passa ora al Senato. Fra le misure introdotte da Montecitorio (durante i lavori delle commissioni), ci sono la sburocratizzazione del superbonus (ma niente proroga, se ne riparla in Manovra) e la possibilità per il governo di obbligare temporaneamente i possessori di un brevetto su medicinali essenziali per la salute a concederne l’uso ad altri soggetti qualora si trovi ad affrontare un’emergenza sanitaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella festeggia in famiglia i suoi 80 anni
Pranzo casalingo con i figli ed i nipoti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
13:04
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sergio Mattarella si ritaglia qualche ora di relax per festeggiare in famiglia il suo ottantesimo compleanno. Un pranzo con i figli ed i nipoti rigorosamente casalingo e senza amici, anche in ossequio alle regole anti-covid.
Momenti scanditi dalle tante telefonate di auguri che arrivano ai centralini del Quirinale. Per il resto, una giornata normale di lavoro per il presidente della Repubblica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fico chiede istruttoria su uso Green Pass alla Camera
Anche alla luce delle misure adottate ieri dal governo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
13:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Camera Roberto Fico ha chiesto al Collegio dei Questori un’istruttoria rispetto all’utilizzo del Green Pass all’interno della Camera dei deputati, anche alla luce delle misure adottate ieri dal governo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Inail, a giugno crollano i contagi sul lavoro
Con i vaccini cala l’incidenza tra sanitari e assistenza sociale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
12:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I contagi sul lavoro da Covid-19 segnalati all’Inail dall’inizio della pandemia al 30 giugno sono 176.925, oltre un quinto del totale delle denunce di infortunio e il 4,2% del complesso dei contagiati nazionali comunicati dall’Istituto superiore di sanità. Rispetto alle 175.323 denunce registrate fino a maggio, i casi in più sono 1.602 (+0,9%), di cui solo 157 riferiti a giugno, 227 a maggio, 236 ad aprile, 234 a marzo, 135 a febbraio e 169 a gennaio, 444 riconducibili allo scorso anno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il dato di giugno è il più basso da un anno e mezzo, sensibilmente inferiore anche al minimo di luglio 2020, con circa 500 infezioni su lavoro.
Grazie ai vaccini inoltre è in forte calo l’incidenza della sanità e assistenza sociale. Negli ultimi cinque mesi fino a giugno l’incidenza della sanità e assistenza sociale è scesa sotto la soglia del 41% dei casi codificati, posizionandosi su livelli ancora più bassi dell’estate 2020 grazie all’efficacia delle vaccinazioni, che hanno coinvolto prioritariamente il personale sanitario, mentre per altri settori produttivi si registrano incidenze in crescita, nonostante il calo in assoluto dei contagi professionali denunciati rispetto al quadrimestre ottobre 2020-gennaio 2021.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: negoziato bloccato sulla decarbonizzazione
Kerry e Cingolani trattano per uscire dall’impasse
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
13:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’inviato per il clima del presidente Usa, John Kerry, e il ministro italiano della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, stanno cercando di sbloccare il negoziato sulla decarbonizzazione al G20 Ambiente di Napoli, che si è impantanato per le opposizioni di alcuni Paesi. Cingolani, che presiede il vertice, ha stabilito che alla ripresa dei lavori dopo la pausa pranzo, alle 14, saranno presenti tutti i ministri dei Venti, non solo i capi-negoziatori.
L’obiettivo è arrivare a un documento condiviso nel pomeriggio. Per le 17 è prevista un conferenza stampa finale, ma non è escluso che l’orario slitti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass, le istruzioni per ottenerlo
Dove trovare la certificazione dopo essersi vaccinati
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
14:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dal 6 agosto sarà obbligatorio per sedersi al ristorante e nei bar al chiuso, ma anche per grandi eventi, cinema, palestre, stadi, concorsi pubblici: il green pass è valido con una dose di vaccino, un tampone negativo eseguito nelle 48 ore precedenti o per chi è guarito da 6 mesi dal covid.
QUANDO VIENE RILASCIATO – Il green pass italiano, o certificazione verde, è rilasciato dal Ministero della Salute e si ottiene una volta che si è in possesso di un certificato di vaccinazione. Tale certificato si ottiene 15 giorni dopo la prima dose (e in questo caso è valido fino alla seconda) o dopo la seconda dose (con validità 9 mesi) ma anche con un documento che attesti l’avvenuta guarigione (valido 6 mesi) o con l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il green pass europeo viene invece rilasciato solo dopo due dosi di vaccino o con il certificato di guarigione o il tampone negativo.
COME OTTENERLO – Una volta che il certificato è stato emesso dalle autorità sanitarie, l’utente riceve una mail o un messaggio dal Ministero della Salute. A quel punto la certificazione verde, che riporta un Qr Code, può essere scaricata dal sito dgc.gov.it, utilizzando la tessera sanitaria o l’identità digitale (Spid/Cie), dalle App ‘Immuni’ o ‘Io’, dal fascicolo sanitario. Chi non ha strumenti digitali o non è in grado di utilizzarli può richiedere la stampa del proprio pass al medico di base, al pediatra o anche in farmacia.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Green pass: Zaia, per vaccinarsi assalto alla diligenza
Le forniture restano costanti impennarsi delle richieste
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
23 luglio 2021
14:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Per vaccinarsi, dalle telefonate ricevute dai call center, registriamo un assalto alla diligenza”. Lo ha detto Luca Zaia, governatore del Veneto su un possibile effetto vaccinazione rapportato con l’obbligo del Green pass.
“Le forniture restano costanti – ha aggiunto – ma il nostro ‘tran tran’ sul livello vaccinale ha visto un impennarsi delle richieste”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bruxelles introduce nuove semplificazioni per aiuti Stato
Le misure si potranno attuare senza controllo preventivo Ue
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
23 luglio 2021
14:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bruxelles introduce semplificazioni sugli aiuti di Stato, con un’estensione delle esenzioni per categoria, che permetterà ai 27 di attuare alcune misure di aiuto senza il controllo preventivo della Commissione Ue. Le norme riviste riguardano gli aiuti concessi dagli Stati per progetti finanziati con alcuni programmi del Bilancio Ue (come Horizon); e misure per la transizione verde e digitale (come l’efficientamento energetico) rilevanti anche per la ripresa.
L’esenzione degli aiuti dalla notifica preventiva, facilita la rapida attuazione. Gli aiuti devono soddisfare le condizioni che limitano la distorsione della concorrenza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Hahn, vaccinarsi è responsabilità,a rischio ripresa
Appello soprattutto ai giovani
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
14:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per la ripresa dell’economia europea “le prospettive in generale sono buone e sono molto fiducioso ma posso solo sottolineare quello che il vostro primo ministro e altri hanno detto, che ora è importante vaccinarsi”. Così il commissario Ue al bilancio, Johannes Hahn.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ora ci sono molti vaccini disponibili e la gente è riluttante a vaccinarsi, soprattutto tra i giovani. Tutti devono capire che c’è anche una responsabilità individuale nei confronti del benessere della società, questo non può essere dimenticato: sollecito soprattutto i più giovani su questa responsabilità, si rischia la ripresa della società e dell’economia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lavoro: licenziamenti Timken, sciopero in aziende bresciane
Cgil, decisione multinazionale è inaccettabile
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIANO
23 luglio 2021
14:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi sciopero di quattro ore nelle aziende metalmeccaniche in solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori della Timken di Villa Carcina (Brescia). La multinazionale nei giorni scorsi ha comunicato la cessazione delle attività pur non avendo problemi di mercato e di volumi.

“Una decisione inaccettabile, che colpisce 106 famiglie e che va ad aggiungersi alle altre crisi che stanno colpendo l’insieme del mondo del lavoro”, commenta la Cgil di Brescia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: Mite, trattative serrate su clima e carbonio
“Lavoriamo per obiettivo comune e più ambizioso”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
14:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Seconda giornata di #G20 a Napoli.
Trattative serrate, in particolare su decarbonizzazione e clima.

La presidenza italiana lavora per alzare l’asticella dell’ambizione al livello mondiale. Fondamentale trovare una strada comune: unico modo per affrontare i #CambiamentiClimatici”. Lo scrive su Twitter il Ministero della Transizione ecologica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20: appello Lula a Draghi, garantire vaccini a Paesi poveri
Stessa richiesta ex presidente Brasile a Biden, Macron e Merkel
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
12:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“I Paesi ricchi devono poter garantire che tutti i Paesi, a prescindere dalla loro condizione economica, possano ricevere i vaccini, perché tutti gli abitanti del pianeta hanno il diritto di essere curati con dignità. Ho già mandato un messaggio a Biden, a Macron, ad Angela Merkel e in Cina: devono porgere la mano a quelli che non hanno possibilità: Cuba, Venezuela e Iran sono vittime di un blocco e non ricevono i vaccini per l’embargo, in molti Paesi non hanno soldi.
C’è sempre un modo di emarginare una parte della umanità.
Quindi, se potessi mandare un messaggio al Presidente Draghi direi che è importante che al G20 di ottobre sia presa la decisione da parte di tutti i Paesi di sopperire alle deficienze dei vaccini nei Paesi più poveri. L’appello che vorrei fare è questo: il vaccino non è solo per chi lo può comprare ma per tutti gli esseri umani”. Lo ha detto a Sky TG24 Luiz Inacio Lula da Silva, ex presidente del Brasile e candidato alle prossime elezioni presidenziali del 2022, in un’intervista che andrà in onda integralmente oggi alle 19:30.   MONDO

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Colao, il digitale aiuta la Città a rigenerarsi
Ministro, la città di domani è luogo incontro di futuri diversi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PESCARA
23 luglio 2021
14:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il futuro delle città non è un tema nuovo ma con la pandemia si è arricchito di elementi importanti, inediti, e in qualche caso addirittura dirompenti” è un tema “strategico” e in modo trasversale si interseca anche con il digitale e l’innovazione, spiega il ministro Vittorio Colao. “La crisi pandemica ci ha spinti a ripensare gli equilibri del passato che pensavamo solidi: quello a cui tutti pensiamo subito è l’equilibrio tra spazio privato e spazio di lavoro ma nel caso dell’Italia anche tra Nord e Sud del Paese, tra le grandi città e i piccoli conglomerati, quelli tra centri e periferie.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il digitale è rispetto a tutti questi equilibri trasversale. Gioca un ruolo cruciale all’interno del delicato su questo processo di riallineamento innescato dalla pandemia” sottolinea il ministro intervenendo in collegamento all’evento “Quale Città. Identità, dimensioni, bellezza e diritti di cittadinanza” a Pescara.
“Se ci pensate, la transizione digitale è uno strumento per aiutare le città a rigenerarsi: Anzitutto, ovviamente sul piano sociale, perché offre a tutti pari condizioni di accesso alla rete ad alta velocità, e riducendo i divari tra fasce di residenti; sul piano amministrativo, promuovendo servizi pubblici digitali più inclusivi, trasparenti ed efficienti – pensiamo ad esempio all’impatto che ha avuto su tutti noi poter ricevere il certificato digitale anti-Covid sul nostro telefono.
Ho avuto tanti amici e persone che mi hanno manifestato entusiasmo perché per la prima volta lo Stato raggiunge e offre qualcosa ai cittadini in modo facile e immediato; infine, sul piano della vivibilità degli spazi urbani. Il digitale ci offre la possibilità di lavorare, di studiare da remoto, modificando i nostri spostamenti in modo tra l’altro più sostenibile e quindi il nostro rapporto con i quartieri”.
“La città di domani – conclude – è il luogo di incontro di tanti futuri diversi: delle persone che la abiteranno, delle regole che si daranno, il futuro delle opportunità di benessere economico che sapranno creare, e anche delle istituzioni che ne avranno la guida. Io sono convinto che il digitale è una eccellente opportunità che abbiamo per garantire l’incontro, l’integrazione e l’arricchimento reciproco tra questi futuri, a beneficio di tutti”.
Costruire la città di domani comporta delle sfide, due quelle che mette a fuoco il ministro Vittorio Colao. “Su queste si concentra il mio lavoro da qui ai prossimi mesi – dice Colao -: la sfida infrastrutturale anzitutto. Entro i prossimi 5 anni vogliamo garantire a tutti il pieno godimento del diritto di connessione, a prescindere dal luogo in cui si abita. Proprio perché i vantaggi di cui parlavo prima non devono essere limitati a pochi”. La seconda sfida riguarda la digitalizzazione dei servizi pubblici, che attualmente ci vede al 19/o posto in Europa. “Assieme e quindi non in maniera disgiunta, costituiranno la base per esplicare i benefici digitali a favore di tutti i cittadini. Sono ottimista’ Sì. Guardo con ottimismo al futuro. Penso ci siano gli ingredienti giusti per riuscire”, ricordando che ci sono le risorse economiche (i fondi del Pnrr).   ECONOMIA   TECNOLOGIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Vaccini, boom di prenotazioni in Lombardia per il green pass
Solo ieri sono state più di 48mila, 30mila in più di mercoledì
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 luglio 2021
15:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cresce, probabilmente complici le nuove norme sul green pass varate dal governo, l’adesione alla campagna vaccinale in Lombardia. Ieri, infatti, circa 49mila cittadini si sono prenotati per la vaccinazione sul portale di Poste Italiane e Regione.
Ben 30mila in più rispetto a mercoledì 21 luglio, quando le prenotazioni furono 28.368.
In realtà, dopo una prima parte del mese di luglio in cui le prenotazioni raramente avevano superato quota 15mila, da lunedì 19 – guarda caso proprio da quando si è fatta largo l’ipotesi del green pass – sono stabilmente sopra i 20mila.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Fedriga, oggi già prenotate 2.782 somministrazioni
Assessore Sanità, forte crescita negli ultimi giorni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
23 luglio 2021
15:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Negli ultimi giorni abbiamo assistito a una forte crescita dell’adesione alla campagna vaccinale, con un probabile picco nella giornata odierna, dato che alle 11 di questa mattina i sistemi regionali hanno già registrato 2.728 prenotazioni. Si tratta di un dato importante, che è sicuramente influenzato dall’introduzione da parte del Governo delle restrizioni per chi non ha il Green pass”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo hanno annunciato il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga e il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, evidenziando che “la seconda settimana di questo mese, ovvero quella dal 5 all’11 luglio, sono state registrate mediamente 1.492 prenotazioni di vaccino al giorno, quella successiva, dal 12 al 18 luglio, la media è salita a 2.005 e questa settimana è già di 3.562”.
Fedriga e Riccardi hanno sottolineato “che questi numeri evidenziano una forte presenza di persone indecise sulla vaccinazione, le quali hanno, con tutta probabilità, scelto di prenotare per non essere soggette a limitazioni o restrizioni nella propria vita quotidiana. L’auspicio è quindi che questo trend si confermi e che l’aumento del numero di vaccinati si rifletta anche sull’andamento dei contagi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Effetto Draghi sui vaccini, boom di prenotazioni. Figliuolo: ‘Aumento dal 15 al 200%’
In Lazio, Piemonte, Lombardia, Veneto e Campania. Zaia: ‘Per vacccinarsi, assalto alla diligenza, ma le forniture sono sempre quelle’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
09:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Effetto Draghi sulle prenotazioni dei vaccini raddoppiate in poche ore in diverse regioni italiane. “Oggi abbiamo registrato un incremento delle prenotazioni che va da un +15% a +200% a seconda delle regioni. In Friuli Venezia Giulia abbiamo registrato un +6.000%”. Lo ha detto il Commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo al Tg5 sottolineando che si sta procedendo con 500mila vaccinazioni al giorno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La macchina viaggia al 100%”
In Piemonte a poche ore dalle decisioni del Governo in materia, “le prenotazioni per le vaccinazioni contro il Covid-19 sono raddoppiate” ha detto il governatore Alberto Cirio, a margine di un appuntamento in Regione. “Le decisioni di ieri del Governo – ha sottolineato Cirio – hanno avuto in Piemonte l’effetto di raddoppiare le richieste per le vaccinazioni: ogni ora sul nostro portale registriamo il doppio delle adesioni rispetto alle media dei giorni precedenti”.
Lazio- “Dall’annuncio di ieri, da parte del presidente del Consiglio Mario Draghi in merito al Green Pass abbiamo avuto oltre 38mila nuove prenotazioni per i vaccini, una spinta importante in una regione come il Lazio che oggi ha superato le 6,5 milioni di dosi somministrazioni e in cui il 62% della popolazione adulta ha completato il ciclo vaccinale”. Lo ha detto l’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.
Lombardia – Cresce l’adesione alla campagna vaccinale in Lombardia. Ieri, infatti, circa 49mila cittadini si sono prenotati per la vaccinazione sul portale di Poste Italiane e Regione. Ben 30mila in più rispetto a mercoledì 21 luglio, quando le prenotazioni furono 28.368. In realtà, dopo una prima parte del mese di luglio in cui le prenotazioni raramente avevano superato quota 15mila, da lunedì 19 – guarda caso proprio da quando si è fatta largo l’ipotesi del Green Pass – sono stabilmente sopra i 20mila.
Veneto – “Per vaccinarsi, dalle telefonate ricevute dai call center, registriamo un assalto alla diligenza”. Lo ha detto Luca Zaia, governatore del Veneto su un possibile effetto vaccinazione rapportato con l’obbligo del Green pass. “Le forniture restano costanti – ha aggiunto – ma il nostro ‘tran tran’ sul livello vaccinale ha visto un impennarsi delle richieste”.
Campania – Si impennano in Campania le adesioni dei cittadini al portale per la somministrazione della prima dose del vaccino contro il covid19. “La media – spiega Massimo Bisogno, dell’Unità di Crisi regionale – era nelle ultime settimane di 4-5.000 adesioni al giorno. Ma già ieri c’è stato un boom con la giornata che si è chiusa con 10.000 nuove adesioni. Oggi intorno alle 15.30 c’erano già 8.000 nuovi prenotati”. Attualmente in Campania sono stati somministrati 6.207.899 vaccini, 2,7 milioni di cittadini hanno avuto la doppia dose. Gli abitanti della regione sono 5,7 milioni.
Puglia – “Ho fatto una verifica questa mattina e in tutte le Asl pugliesi”, dopo l’annuncio dell’obbligo del Green pass “abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di prenotazione” dei vaccini anti Covid: lo dice l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco. Al momento non è ancora possibile fare un conteggio definitivo dell’aumento ma, secondo i dati dell’Asl, si viaggia al momento attorno ad un +10%. Anche se – dicono fonti sanitarie – bisognerà attendere qualche giorno per valutare con maggiore precisione l’effetto Green pass.
Abruzzo –  Boom di prenotazioni per il vaccino contro il Covid-19, in Abruzzo, dopo l’annuncio del premier Mario Draghi relativo all’estensione del Green pass. Ieri ci sono state 800 prenotazioni in più rispetto al giorno precedente e rispetto alla media quotidiana dell’ultimo periodo, mentre stamani, alle 10.30, le richieste erano 1.611, dato di poco inferiore al totale che, negli ultimi giorni, si registrava nelle 24 ore. L’auspicio della task force regionale è che le misure adottate dal Governo spingano gli abruzzesi che non lo hanno ancora fatto a prenotare la vaccinazione. Circa 400mila, in Abruzzo, le persone che non hanno ancora ricevuto la prima dose (il dato comprende anche coloro che hanno prenotato e sono in attesa della somministrazione). Al momento ha ricevuto almeno una dose l’80,22% degli over 80, l’83,47% della fascia 70-79 anni, il 78,22% di quella 60-69 anni, il 69,18% della fascia 50-59 anni, il 61,91% di quella 40-49 anni, il 53,4% di quella 30-39 anni, il 59,41% della fascia 20-29 anni e il 33,57% di quella 12-19 anni. Si lavora, in particolare, per sensibilizzare gli over 50, fascia a rischio di ospedalizzazione in caso di Covid-19.
Trentino – Aumenta il fronte dei contagi con altri 54 nuovi positivi, ma, dopo 18 giorni consecutivi, resta a zero il dato dei decessi da Covid-19 ed anche negli ospedali la situazione migliora grazie ad una dimissione che porta da 4 a 3 il numero dei ricoverati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ieri il laboratorio di Microbiologia dell’ospedale Santa Chiara ha analizzato 729 tamponi molecolari che hanno riscontrato 28 nuovi casi positivi, confermando nel frattempo anche una positività intercettata nei giorni scorsi dai test rapidi. Questi ultimi sono stati 1.349, i positivi individuati 26. Fra i nuovi casi di oggi c’è anche un piccolissimo (0-2 anni), ma anche 4 bambini tra 6-10 anni, 8 ragazzi tra 11 e 13 anni e 11 della fascia 14-19 anni. Nelle classi più anziane, nessun caso fra gli ultrasettantenni e 4 invece in fascia 60-69 anni.
Friuli Venezia Giulia – “Negli ultimi giorni abbiamo assistito a una forte crescita dell’adesione alla campagna vaccinale, con un probabile picco nella giornata odierna, dato che alle 11 di questa mattina i sistemi regionali hanno già registrato 2.728 prenotazioni. Si tratta di un dato importante, che è sicuramente influenzato dall’introduzione da parte del Governo delle restrizioni per chi non ha il Green pass”. Lo hanno annunciato il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga e il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, evidenziando che “la seconda settimana di questo mese, ovvero quella dal 5 all’11 luglio, sono state registrate mediamente 1.492 prenotazioni di vaccino al giorno, quella successiva, dal 12 al 18 luglio, la media è salita a 2.005 e questa settimana è già di 3.562”. Fedriga e Riccardi hanno sottolineato “che questi numeri evidenziano una forte presenza di persone indecise sulla vaccinazione, le quali hanno, con tutta probabilità, scelto di prenotare per non essere soggette a limitazioni o restrizioni nella propria vita quotidiana. L’auspicio è quindi che questo trend si confermi e che l’aumento del numero di vaccinati si rifletta anche sull’andamento dei contagi”.
Marche – In aumento il numero di positivi nella regione: sono 106 nell’ultima giornata, con tasso di incidenza cumulativo di 31,30 su 100mila abitanti. Ci sono inoltre 17 ricoverati (-2), di cui 3 in terapia intensiva, e nessun decesso, con il totale che resta fermo a 3.039.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

No-greenpass oggi in piazza
Il leader della Lega pubblica una foto sui social dopo la somministrazione del vaccino
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
16:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il leader della Lega, Matteo Salvini, si è vaccinato. Giorgia Meloni, numero uno di Fratelli d’Italia lo farà.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ma sul greenpass il loro no è fermo.

“Sul Green pass non sono d’accordo – dice Meloni – la considero una misura inefficace, economicida, una misura che uccide la nostra economia. Nasceva da parte dell’Ue per favorire il turismo, applicato alla vita sociale, e in Italia quando non viene applicato negli altri paesi vuol dire far fallire un’altra stagione turistica”. Non sono contraria al vaccino – dice Meloni – ma se mi chiedi di vaccinare mia figlia di 12 anni neanche in catene. Mia madre ha dei problemi e l’ho fatta vaccinare 5 mesi fa ma devi valutare i rischi e secondo me vaccinare un bambino di 12 anni è un errore. Le affermazioni di Draghi – prosegue – sono efficaci ma imprudenti. Draghi ieri ha detto che l’invito a non vaccinarsi è invito a morire. Se sei per l’obbligo vaccinale, abbi il coraggio di farlo

Sulla stessa linea Salvini:  “C’è qualcuno che ideologicamente odia i giovani, il divertimento e la libera impresa. Se il Green Pass funziona e limita i contagi al ristorante e nelle palestre, non capisco perché si continui a tenere chiuse le discoteche”, ha sottolineato il senatore.
Da Aosta a Ragusa, da Lecce a Pordenone. Sono un’ottantina le città italiane in cui domani promette di scendere in piazza la galassia negazionista. Una iniziativa lanciata via internet che arriva a quarantotto ore dell’exploit di Torino, dove un “No Paura Day” è arrivato a raccogliere migliaia di persone e a riempire piazza Castello. Risalendo un passo alla volta le catene di Telegram si viene a sapere che la mobilitazione di sabato (l’appuntamento è ovunque alle 17:30) si inserisce, secondo i promotori, in un elenco assai più vasto di manifestazioni chiamato “World wide demonstration”, dal nome di un movimento internazionale che rivendica l’adesione di oltre 180 località sparse in giro per il mondo. La declinazione italiana cade in coincidenza con l’arrivo del Green Pass, su cui naturalmente si concentrano gli strali degli attivisti: il “passaporto schiavitù”, come viene definito. Ma ci sono anche le solite prese di posizione “contro l’obbligo vaccinale, la truffa Covid, la dittatura”. Più o meno gli stessi concetti che, con altre parole, sono stati espressi giovedì sera a Torino. Il raduno era stato organizzato da un gruppo “apartitico” di cittadini, operativo dallo scorso ottobre, che non nega l’esistenza di una pandemia, ma contesta le politiche dei governi e denuncia le condizioni in cui, fra un lockdown e una restrizione, versano varie categorie di lavoratori. Altre associazioni germogliate negli ultimi mesi hanno aderito e il risultato è stata una manifestazione che è andata oltre le aspettative. I volti della protesta torinese sono ormai piuttosto conosciuti. C’è per esempio quello di Mario Liccione, 31 anni, con un passato in Fratelli d’Italia. Poi Ugo Mattei, giurista di chiara fama, docente universitario di diritto privato, candidato sindaco alle prossime comunali a Torino per una lista civica. E l’avvocato Maurizio Giordano, da Moncalieri, che segue le vertenze legali degli infermieri No Vax e che in un suo curriculum del 2020 ha scritto “querela contro il Presidente del Consiglio e le istituzioni politiche piemontesi per la pessima gestione dell’emergenza Covid”. Ogni tanto la Digos riconosce qualche simpatizzante di Forza Nuova. Ieri sera invece sono mancati gli anarchici, che pure dalla scorsa estate battono il tasto della necessità di ribellarsi alle imposizioni dello Stato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi la sindaca Chiara Appendino è intervenuta per spiegare che “il green pass non è una limitazione di libertà, ma un ampliamento, non una forma di chiusura ma di riapertura che altrimenti non sarebbe possibile. A chi parla di ‘dittatura’ , vorrei dire la scelta che rivendicate, di fatto, ritarda e rende più difficoltoso quel ritorno alla normalità che noi tutti auspichiamo avvenga il prima possibile”. Poi, l’invito: “Vaccinatevi: io l’ho fatto, fatelo anche voi”. Parole che da una chat un tizio ha accolto nei seguenti termini: “quando la vedo la prendo a schiaffi”. La rissa a Torino è stata soltanto verbale ieri sera quando, in un paio di occasioni, dei passanti con la mascherina si sono intrufolati fra i manifestanti. Il tam-tam per l’appuntamento di domani rimbalza in prevalenza su canali Telegram dove si trova un po’ di tutto: dati spaventevoli sugli effetti dei vaccini, vignette contro i ‘Covidioti’, i link verso gli articoli degli odiati “media di regime” affiancati a notizie abbastanza strampalate di testate inesistenti, sfoghi e prese di posizione di semplici cittadini arrabbiati o preoccupati, paginate complottiste, video di virologi e serissimi interventi di avvocati, ormai diventati delle vere e proprie star, che dissertano di Costituzione e di diritti violati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Che Banca!: masse Tfa oltre 32,5 mld, utile balza a 48,7 mln
Da inizio anno raccolti 3,7 miliardi. Ricavi +13% a 358 milioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
16:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Che Banca! (gruppo Mediobanca) ha chiuso l’esercizio 202/2021 con masse Tfa in crescita del 17,2% a 32,5 miliardi di euro. La raccolta netta è stata dci 3,7 miliardi, mentre i ricavi sono saliti del 13% a 358 milioni, con un margine di interesse in rialzo del 7% a 229 milioni.
Bene le commissioni (+24% a 127 milioni), balzo dell’utile (+52,7% a 48,7 milioni).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5s all’attacco sulla giustizia, mossa del Colle sul Csm
Dadone ipotizza le dimissioni dei ministri pentastellati, poi frena. Conte: Mediazione? ‘Ci stiamo lavorando’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
21:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ipotesi di dimissioni dei ministri M5s dal governo Draghi, se non ci saranno “miglioramenti” alla riforma della giustizia, “è una cosa da valutare insieme a Giuseppe Conte”. Così la ministra alle Politiche Giovanili, Fabiana Dadone, ad Agorà Estate.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Se è a rischio l’appoggio dei Cinque Stella al governo? – ha aggiunto -. Dipende quale sarà l’apertura sulle modifiche tecniche. L’obiettivo di tutti non è certo garantire le impunità in certi casi, ma velocizzare i processi. La tematica della prescrizione così come impostata non credo raggiunga l’obiettivo. Ci aspettiamo una discussione costruttiva, vedremo le decisioni da prendere”.  “La riforma della giustizia così come presentata rischia di avere delle fasce di impunità, c’è una chiara apertura del presidente Draghi e della ministra Cartabia di cui va preso atto. Non è nel mio stile minacciare quindi respingo i titoli apparsi in tal senso ma è nel nostro stile dialogare e confrontarci. Lo stanno facendo Draghi e Conte che sono due persone di alto profilo e sono certa troveranno punti di incontro. Ho fiducia nella politica e meno nel gossip”, ha scritto su Fb la ministra Dadone, con una precisazione rispetto a quanto detto in tv stamane sull’ipotesi di uscita del M5s dal governo se non c’è accordo.
Una mediazione sulla riforma della giustizia è possibile? “Ci stiamo lavorando”. Così Giuseppe Conte, leader in pectore del Movimento 5 stelle, risponde a chi lo interpella all’uscita da Montecitorio, dove ha trascorso l’intero pomeriggio. Conte non risponde a chi gli domanda delle parole pronunciate oggi dalla ministra Dadone e di possibili strappi del M5s rispetto al governo.
Il parere sulla riforma del processo penale, ‘reso limitatamente all’istituto dell’improcedibilità dell’azione penale, approvato ieri dalla Sesta commissione non è stato inserito nell’ordine del giorno ordinario del prossimo plenum per consentire al Csm di esprimersi sull’intera riforma del processo penale’.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo comunica il vicepresidente David Ermini recependo in tal modo le indicazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella contenute nell’assenso all’ordine del giorno ordinario predisposto per il plenum.  La ministra della Giustizia, spiega Ermini, “ha infatti chiesto al Consiglio superiore il parere su tutti gli emendamenti governativi presentati in Parlamento, e dunque – prosegue il vicepresidente riferendo quanto precisato dal capo dello Stato – è necessario che il Consiglio non ometta di esprimersi su tutti gli aspetti della proposta del governo, circostanza che potrebbe assumere il significato di valutazione di ridotta importanza o di implicito consenso su tutti gli altri temi non trattati nel parere sull’improcedibilità”. Il presidente Mattarella pertanto, conclude il vicepresidente del Csm, ha ritenuto opportuno che “sia posticipata, anche solo di pochi giorni, l’iscrizione della pratica all’ordine del giorno del plenum in modo da completare la proposta di parere con riguardo al complesso della riforma, offrendo così al Parlamento una approfondita e completa valutazione tecnica”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marò, Girone ascoltato per oltre tre ore in Procura a Roma
A quasi dieci anni dal primo atto istruttorio, il militare ha ricostruito le fasi della vicenda fornendo la sua versione dei fatti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
09:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Occhiali da sole, giacca blu, nessuna divisa. Così Salvatore Girone, il marò accusato assieme al collega Massimiliano Latorre di omicidio volontario per la morte di due pescatori in India nel 2012, ha varcato l’ingresso della Procura di Roma per essere interrogato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un atto istruttorio che è arrivato a quasi dieci anni dal primo, svolto sempre a piazzale Clodio dopo il rientro in Italia dei due militari di Marina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Girone è stato ascoltato per oltre tre ore dal sostituto procuratore Erminio Amelio, titolare del procedimento. Davanti al magistrato il militare ha ricostruito le fasi della vicenda fornendo la sua versione dei fatti. Lasciando la cittadella giudiziaria di Roma il militare non ha voluto rilasciare dichiarazioni lasciando che a parlare fossero i suoi difensori che non hanno nascosto la soddisfazione per l’andamento del confronto con il magistrato. “Girone ha risposto alle domande del pm e ci auguriamo che presto arrivi l’archiviazione per chiudere una vicenda durata molti anni”, hanno affermato gli avvocati Fabio Federico e Michele Cinquepalmi. L’interrogatorio per l’altro militare coinvolto nella vicenda è stato fissato per il 27 luglio. L’indagine della procura ordinaria ha vissuto un’accelerazione nel luglio dello scorso anno dopo che il Tribunale internazionale dell’Aja ha deciso in favore dell’Italia la competenza giurisdizionale. Negli ultimi mesi il titolare del fascicolo ha proceduto alla lettura e analisi dell’incartamento, oltre cento pagine di atti, giunto dall’Olanda. Nel fascicolo del procedimento romano sono presenti i verbali del primo interrogatorio svolto.
“Abbiamo sparato 7-8 colpi in mare per scoraggiare l’avvicinamento di un’imbarcazione diversa da quella mostrata dalle autorità indiane”, raccontarono all’epoca i due militari. Un faccia a faccia che durò circa 5 ore e al quale i due militari si recarono per rendere dichiarazioni spontanee. Tra le carte del fascicolo anche l’audizione degli altri quattro fucilieri del Nucleo militare di protezione, che hanno detto di non essere stati testimoni diretti dell’accaduto. In pratica, di non aver visto niente. Sempre al 2013 risale la perizia che la Procura dispose sul computer e su una macchina fotografica che si trovavano a bordo della Enrica Lexie, la nave dove erano in servizio i due militari. Un lavoro che puntava a chiarire quanto avvenuto nel febbraio di otto anni quando furono uccisi Valentine Jelastine e Ajeesh Pink, due pescatori imbarcati su un peschereccio indiano, a largo di Kochi. Sul pc di bordo sono registrate le conversazioni tra il comandante dell’equipaggio e l’armatore, nonché le comunicazioni fatte dagli organismi italiani mentre la macchina fotografica sarebbero state memorizzate le immagini del presunto attacco di pirati. Sui due fucilieri anche la Procura Militare aveva avviato un procedimento per i reati di ”violata consegna aggravata” e ”dispersione di oggetti di armamento militare” per poi spogliarsi del caso, lasciando tutta l’inchiesta in mano alla magistratura ordinaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Studenti italiani positivi rientrati a Roma da Malta
A Fiumicino presi sottobordo poi tampone in Covid hotel
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
24 luglio 2021
08:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono rientrati questa sera a Roma da Malta gli studenti italiani finiti in quarantena perché risultati positivi al Covid durante una vacanza-studio. Per permettere il loro rimpatrio, l’ente nazionale del turismo maltese (Mta) ha organizzato un charter per Roma Fiumicino operato dalla Neos Air con un Boeing 787-9 Dremliner che è giunto nello scalo romano poco dopo le 20.
I giovani, non transiteranno nell’aerostazione ma verranno presi direttamente sottobordo da personale medico e Protezione Civile, saranno quindi suddivisi e trasferiti in Covid hotel.
I giovani saranno ora sottoposti a un tampone presso il covid hotel di destinazione. La quarantena potrà poi essere ultimata nelle proprie abitazioni a patto che venga garantito l’isolamento. Lunedì scorso, prima di loro, erano tornati a casa da Malta i primi 58 studenti che, seppur risultati negativi al test Covid, erano stati messi ugualmente in quarantena.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G20 Ambiente: trattativa al termine, ok dalla Cina
Via libera a documento finale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
17:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Cina avrebbe dato il suo assenso al documento finale su energia e clima del G20 dell’Ambiente in corso a Napoli. Lo si apprende da fonti del G20.
Alla notizia ci sarebbe stato un applauso nel salone del Palazzo Reale. L’inviato sul clima del presidente Biden, John Kerry, e il ministro italiano della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, hanno contattato uno per uno i delegati dei paesi per arrivare ad un documento condiviso. Kerry ha lasciato il Palazzo Reale di Napoli venti minuti fa. Cingolani sta ancora lavorando per definire gli ultimi dettagli con i paesi più ostici. La conferenza stampa slitta alle 18.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Legali Adriatici, è stato vittima di una violenza inattesa
‘Gli ha procurato stato di confusione, è affranto e distrutto’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VOGHERA (PAVIA)
23 luglio 2021
17:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’assessore alla Sicurezza del Comune di Voghera Massimo Adriatici, martedì sera quando ha ucciso con un colpo di pistola il trentottenne Yous El Boussettaoui è stato “vittima di una violenza inattesa che l’ha fatto cadere a terra procurandogli uno stato di confusione”. Lo hanno detto i legali dell’uomo politico secondo cui “sono insussistenti le ragioni di una custodia cautelare”.

Adriatici, hanno aggiunto i suoi avvocati Colette Gazzaniga e Gabriele Pipicelli, è “affranto e distrutto”, spiegando che l’assessore si era attivato perché l’immigrato ucciso “‘aveva avuto comportamenti violenti’ scagliando anche una bottiglia nella piazza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gli 80 anni di Mattarella,lavoro e festa in famiglia
Omaggio da istituzioni e politica. Videomessaggio degli azzurri da Tokio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
09:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La cifra tonda, forse, per qualcuno avrebbe meritato altri fasti. Ma non per lui, il presidente rigoroso, morigerato, ma amatissimo dai suoi cittadini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata dunque torta in famiglia per Sergio Mattarella, il 12mo presidente della Repubblica italiana, che oggi compie 80 anni (è nato Palermo il 23 luglio del 1941) e che per l’occasione si è ritagliato qualche ora di relax per un pranzo con i tre figli, Laura, Bernardo Giorgio e Francesco, i loro consorti e i nipoti.
Nessun altro amico o rappresentante istituzionale (anche in ossequio alle regole anti-Covid), seppur, va detto, nelle stanze uniche del Palazzo del Quirinale. Con la sorpresa del videomessaggio degli atleti azzurri impegnati alle Olimpiadi di Tokio.
Poi a lavoro, tante sono le questioni sul tavolo. “Sono vecchio tra qualche mese potrò riposarmi”, raccontava lui un paio di mesi fa agli alunni di una scuola di Roma. Ma sono tanti che invece vorrebbero un Mattarella Bis. A testimoniarlo anche lo squillo dei telefoni del Quirinale, che ha scandito la giornata per gli auguri e i tanti messaggi dal mondo della politica, della cultura, dello spettacolo o da semplici cittadini.
Lo scorso anno l’hashtag #auguripresidente era subito diventato “trend topic” sui social con una valanga di post ai quali lo stesso Mattarella aveva risposto via twitter. Quest’anno il primo videomessaggio è arrivato dall’altra parte del mondo, con gli atelti azzurri riuniti al Villaggio olimpico di Tokyo prima della cerimonia di apertura dei Giochi e i portabandiera Elia Viviani e Jessica Rossi a intonare “tanti auguri a te”.
Poi uno dopo l’altro, ecco i messaggi più istituzionali, dai presidenti di Senato e Camera ,Elisabetta Casellati e Roberto Fico ( “La sua fiducia è sprone per noi tutti”, dice Casellati; è il Garante della nostra Costituzione e dei suoi valori”, scrive Fico; ), al Premier Mario Draghi, che proprio da Matteralla è stato chiamato a Palazzo Chigi lo scorso febbraio e che oggi definisce il Presidente “guida ferma e salda”. C’è chi ne ricorda i più recenti trascorsi politici (“i grillini volevano metterlo sotto accusa”, ricorda sarcastico Matteo Renzi) e chi si concede qualcosa in più, in nome di conoscenza di lunga data: una telefonata personale per Silvio Berlusconi, un telegramma con “auguri affettuosi” dall’amico Umberto Bossi.
“Faro”, “guida per tutti noi”, “Padre degli italiani” e soprattutto “grazie”, è il fiume di parole lasciato intanto dai cittadini sui social, tra chi ricorda il suo volto, in fila per ricevere il vaccino. O l’esultanza allo stadio di Wembley per la vittoria dell’Italia agli europei.  E in serata il presidente ha ringraziato tutti:

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Diritti Tv: Tim risponde a dubbi Antitrust con remedies
Garanzie su offerta servizi ultrabanda e contenuti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
18:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tim è pronta a rispondere con delle ‘remedies’ ai timori dell’Antitrust sull’accordo con Dazn per la distribuzione e il supporto tecnologico sulla visione delle partite del Campionato di calcio di Serie A nel triennio 2021-2024.
Nessun commento dall’azienda ma, secondo quanto si apprende e come peraltro già sottolineato, Tim invierà a breve una risposta all’Antitrust in cui garantirà che l’offerta dei servizi ultrabroadband non si andrà a sovrapporre a quella dei contenuti e i clienti, era questa una delle preoccupazioni dell’Authority in merito alla concorrenza, potranno scegliere gli abbonamenti internet indipendentemente dai contenuti Dazn.

“Dazn sara’ felice di offrire la visione di tutte e 10 le partite di Serie A TIM in streaming, a tutti gli appassionati di calcio, e questo a prescindere dall’operatore internet prescelto dai consumatori. Gli utenti rimarranno liberi di decidere con quale operatore accedere al nostro servizio, mediante un’ampia gamma di device mobili e fissi” aveva spiegato Dazn in una nota, dopo l’apertura dell’istruttoria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: 5.143 POSITIVI, 17 VITTIME
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
18:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano a salire i casi Covid in Italia. Sono 5.143 i positivi ai test individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.
Ieri erano stati 5.057 Sono invece 17 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 15.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Regione Fvg, misure incidono, balzo prenotazioni
Vicegovernatore Riccardi, 7.059 alle 17.30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
23 luglio 2021
18:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Solo oggi si sono prenotate per la vaccinazione anti Covid-19 ben 7.059 persone. Un risultato importante che conferma quanto la decisione di introdurre alcune limitazioni nell’accesso a locali ed eventi pubblici per chi non è in possesso del Green pass a partire dal 6 agosto abbia già inciso su coloro che sono indecisi riguardo al vaccino”.
Lo ha detto il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, commentando la rilevazione effettuata alle 17.30 sui dati odierni delle prenotazioni per la somministrazione del vaccino.
Riccardi ha precisato: “In questi giorni stiamo assistendo a un incremento dei contagi e il vaccino è l’unico strumento con il quale potremo sconfiggere definitivamente il coronavirus e ritornare alla normalità. Inoltre, vaccinarsi è, oltre a una forma di tutela per se stessi, un gesto di responsabilità nei confronti degli altri, in particolare di coloro che per motivi di salute non possono essere immunizzati”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 5.143 positivi, 17 vittime
237.635 tamponi effettuati, stabile tasso di positività al 2,2%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
18:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continuano a salire i casi Covid in Italia. Sono 5.143 i positivi ai test individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.
Ieri erano stati 5.057 Sono invece 17 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 15.
I tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 237.635, ieri erano 219.778. Il tasso di positività è del 2,2%, stabile rispetto al 2,3% di ieri. In pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 155, 3 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 10 (ieri 12). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.307, in aumento di 70 rispetto a ieri.
In totale i casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.307.535, i morti 127.937. I dimessi ed i guariti sono invece 4.120.846, con un incremento di 1.239 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 58.752, in aumento di 3.886 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, su 2 punti non abbiamo trovato accordo
Rinviati al G20 dei capi di stato e governo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
19:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Su due punti non abbiamo trovato l’accordo al G20 Ambiente e li abbiamo rinviati al G20 dei capi di stato e di governo: rimanere sotto 1,5 gradi di riscaldamento globale al 2030 ed eliminare il carbone dalla produzione energetica al 2025. Usa, Europa, Giappone e Canada sono favorevoli, ma quattro o cinque paesi, fra i quali Cina, India e Russia, hanno detto che non se la sentono di dare questa accelerazione, anche se vogliono rimanere nei limiti dell’Accordo di Parigi”.
Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, in conferenza stampa al termine del G20 Ambiente di Napoli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: non si arresta corsa virus in Sardegna
261 casi, Rt e incidenza per 100mila abitanti più alti d’Italia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
23 luglio 2021
19:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La corsa alla prenotazione per i vaccini in Sardegna non c’è stata neppure dopo l’annuncio delle nuove regole per il green passa da parte del Governo, mentre invece prosegue quella dei nuovi contagi. Nell’ultimo aggiornamento del bollettino nazionale del ministero della Salute sono stati riportati 261 nuovi casi – rispetto ai 246 di ieri – su 6.890 tamponi effettuati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Non si registra nessun decesso (1.496 in totale nell’Isola) mentre scendono da 60 a 51 i ricoverati in area medica ma si registra l’ingresso di 2 persone in terapia intensiva (sei in totale).
Il tutto mentre schizza verso l’alto il valore dell’indice di trasmissibilità del contagio Rt che nell’Isola raggiunge il valore di 2.24 (il doppio rispetto a 1.12 della scorsa settimana), secondo il monitoraggio settimanale dell’Iss-Ministero della Salute sull’andamento dei contagi da Covid-19 esaminato della cabina di regia.. La Sardegna continua ad essere classificata a rischio moderato.
L’Isola rientra anche tra le quattro regioni che nel periodo tra il 16 e il 22 luglio hanno superato la soglia dei 50 casi per 100mila abitanti e che quindi, se non fosse stato previsto l’aggiornamento dei parametri nel nuovo decreto, sarebbero finite in zona gialla dalla prossima settimana. Nello specifico, la Sardegna, con 82,8 contagi su 100mila abitanti è in testa a tutte le altre. Seguono poi il Veneto (68,9), il Lazio (68,8) e la Sicilia (64,9).
all’interno del territorio regione, dopo l’impennata di casi che ha riguardato il sud dell’Isola, crescono anche i positivi al Covid a Sassari e Alghero. Nel capoluogo di provincia il numero di contagiati supera di nuovo quota cento con 19 nuovi positivi in un giorno per un totale di 102 persone che hanno contratto il virus e 11 in quarantena. Una settimana fa casi positivi erano solo 45. Ad Alghero le persone contagiate sono attualmente 69 e 72 quelle in quarantena per essere entrate in contatto con casi positivi. Complessivamente nel nord ovest dell’Isola sono tre i pazienti Covid ricoverati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cingolani, su 2 punti non abbiamo trovato accordo
Rinviati al G20 dei capi di stato e governo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
19:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Accordo al G20 Ambiente ma con alcune riserve, “Su due punti non abbiamo trovato l’accordo al G20 Ambiente e li abbiamo rinviati al G20 dei capi di stato e di governo: rimanere sotto 1,5 gradi di riscaldamento globale al 2030 ed eliminare il carbone dalla produzione energetica al 2025. Usa, Europa, Giappone e Canada sono favorevoli, ma quattro o cinque paesi, fra i quali Cina, India e Russia, hanno detto che non se la sentono di dare questa accelerazione, anche se vogliono rimanere nei limiti dell’Accordo di Parigi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, in conferenza stampa al termine del G20 Ambiente di Napoli.
Non c’è nessuno dei G20 che abbia messo in dubbio l’Accordo di Parigi – ha spiegato Cingolani -. Tutti hanno detto che vogliono rispettarlo. Ma 15 paesi, fra i quali Usa, Europa, Giappone e Canada, hanno detto che vogliono fare di più: puntare a rimanere entro 1,5 gradi di riscaldamento nella decade. Cinque paesi, fra i quali Cina, India e Russia, hanno detto che non se la sentono di dare questa accelerata: economicamente non ce la fanno, e preferirebbero ribadire quanto scritto nell’Accordo di Parigi”. Qui al G20 Ambiente volevamo essere più ambiziosi sulla decarbonizzazione, ma oltre non si poetav andare – ha aggiunto il ministro -. Così abbiamo rinviato la decisione a un livello politico più alto, quello dei capi di stato e di governo”. ”
Abbiamo comunque raggiunto l’accordo su 58 punti del documento finale – ha proseguito Cingolani -: Era la prima volta che a un G20 clima ed energia venivano trattati assieme. Qui a Napoli abbiamo negoziato due giorni e due notti di seguito, è stata una maratona estenuante. Ma abbiamo ottenuto un accordo senza precedenti”. “Abbiamo concordato sull’accelerazione del passaggio alle energie pulite in questa decade – ha detto il ministro -, sull’allineamento dei flussi finanziari agli impegni dell’Accordo di Parigi, sull’adattamento e la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico, sugli strumenti di finanza verde, sulla condivisione delle migliori pratiche tecnolgoiche, sul ruolo di ricerca e sviluppo, sulle città intelligenti e resilienti, le smart city. Sono stati approvati due documenti della Presidenza italiana sulle smart city e le comunità energetiche e sulle rinnovabili offshore, e due allegati sulla poverta energetica e sulla sicurezza energetica” “Quattro mesi fa diversi paesi non volevano neppure sentire parlare di questi argomenti, ora hanno firmato – ha concluso il ministro -. C’è stata una maturazione culturale. Non a caso, i lavori si sono aperti con le condoglianze ai delegati di Germania e Olanda per le vittime delle alluvioni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green Pass:protesta a Trieste, in centinaia senza mascherina
Assembrati in centro, contestano ‘vaccino sperimentale’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
23 luglio 2021
20:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alcune centinaia di persone, senza mascherine e vicine tra loro, stanno manifestando in piazza della Borsa a Trieste contro il Green pass e “il vaccino genetico sperimentale ‘per vivere'”. L’iniziativa è promossa da Alister (Associazione per la libertà di scelta delle terapie mediche) e da ‘Vivere o sopravvivere’.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Su un palco, allestito nel centro della piazza, si alternano interventi per ribadire il no alle misure introdotte dal governo. “Il Green pass non è giustificato da niente – afferma Walter Pansini, presidente di Alister Trieste – perché tutta l’architettura del Covid si poggia sull’analisi di un tampone che viene usato in modo non scientifico”.
“Vergogna”, “Assassini”, “Non si toccano i bambini” sono tra i cori che si levano tra la folla, alternati a fischi. Alcuni manifestanti indossano al collo cartelli con su scritto “Cittadina italiana discriminata’ o “Green pass uguale Apartheid”. Sono stati esposti striscioni con lo slogan “No Green Pass”, con la parola Green sostituita da Black.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella,in caso gravi anomalie valuterò rinvio Camere dl
Il capo dello Stato ha scritto a governo e Parlamento
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Per quanto riguarda le mie responsabilità, valuterò l’eventuale ricorso alla facoltà prevista dall’articolo 74 della Costituzione nei confronti di leggi di conversione di decreti-legge caratterizzati da gravi anomalie che mi venissero sottoposti. E’ un passaggio della lettera che il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha inviato a Governo e Parlamento avvertendo che in caso di gravi anomalie nei contenuti di leggi di conversione potrebbe avvalersi della facoltà di rinviarli alle Camere.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bce: da ottobre ‘mani libere’ banche su dividendi
Raccomandazione non sarà più estesa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Da ottobre ‘mani libere’ per le banche europee sulla distribuzione dei dividendi. La Banca centrale europea ha deciso, spiega una nota, “di non estendere oltre settembre 2021 la propria raccomandazione rivolta a tutte le banche di limitare i dividendi.
Le autorità di vigilanza riprenderanno invece a valutare i piani patrimoniali e di distribuzione dei dividendi di ciascuna banca nell’ambito del regolare processo prudenziale”: La Bce aveva imposto uno stop ai dividendi nel marzo 2020, reiterato a luglio di quell’anno e poi ridotto a una raccomandazione a limitarli nel dicembre dello scorso anno.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: Letta, governo non scricchiola
‘E’ passaggio complesso, discussioni normali’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
23 luglio 2021
20:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Governo non scricchiola, è naturale che di fronte a passaggi complessi ci siano discussioni. Questo è un passaggio complesso come lo sono stati altri e lo saranno altri”.
Così, a Napoli, il segretario del Pd, Enrico Letta in merito alla riforma della giustizia e alla ipotesi di dimissioni da parte dei ministri M5S.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, mi sono vaccinato ma non è risposta a Draghi
Mia libera scelta, non ho diritto di imporla a bimbi e ragazzi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
23 luglio 2021
20:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Stamani mi sono vaccinato, ma non è una risposta all’appello di Draghi”: a dirlo è il segretario della Lega, Matteo Salvini, oggi a Macerata per sostenere il referendum sulla giustizia. “La mia – ha detto – è stata una libera scelta, ma non ho alcun diritto a imporre niente a nessuno, soprattutto quando si parla di bimbi e ragazzi”.
“Gli scienziati inglesi e tedeschi non penso che siano matti quando dicono che vaccinare giovani sotto i 18 anni, in salute, non è saggio. Ci sono da vaccinare ancora tanti settanta-ottantenni, senza rinchiudere di nuovo in casa i diciottenni che hanno già tanto sofferto” ha concluso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Meloni, mi vaccino, non sono no vax
“Non sono contraria ai vaccini”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PIETRASANTA
23 luglio 2021
20:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sì mi vaccino, non sono no vax, non sono contraria ai vaccini”. Lo ha detto il leader Fdi Giorgia Meloni a margine della presentazione del suo libro al Caffè de La Versiliana a Marina di Pietrasanta (Lucca).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Abuso ufficio: sì governo ipotesi revisione legge Severino
Accolto emendamento di Enrico Costa al dl Recovery
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo ha accolto un ordine del giorno al decreto Recovery presentato da Enrico Costa (Azione) in cui l’esecutivo è invitato a studiare le modifiche alla legge Severino, nel punto che prevede la sospensione degli amministratori locali dopo la condanna in primo grado per abuso di ufficio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: Meloni, stiamo picconando lo stato di diritto
Questi sono precedenti che pagheremo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PIETRASANTA
23 luglio 2021
20:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo picconando il nostro stato di diritto. Se devio esibire un certificato per esser liberi vuol dire che non sei libero.
Questi sono precedenti che pagheremo”. Così il leader Fdi Giorgia Meloni presentando il suo libro al Caffè de La Versiliana a Marina di Pietrasanta (Lucca).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Colle promulga sostegni bis ma avverte,stop norme fuori tema
Lettera al Parlamento, ecco cosa non va bene
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il capo dello Stato Sergio Mattarella ha firmato la legge cosiddetta “sostegni bis” aggiungendo però una lettera di accompagnamento alla promulgazione indirizzata al Parlamento che in sostanza contesta l’eccessivo uso di emendamenti con norme fuori tema, facendo anche un elenco delle misure fuori tema contenute in questa legge.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ministri Lega, su discoteche ok ristori ma ripensamento
Giorgetti, Stefani, Garavaglia, non più condizioni rischio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Aver previsto i ristori per le attività obbligate ancora alla chiusura è importante, lo abbiamo chiesto come Lega, anche se riteniamo che non ci siano più le condizioni di pericolo e rischio per una possibile apertura delle discoteche all’aperto con l’utilizzo del green pass come previsto dal CTS interpellato dal Mise a suo tempo. Auspichiamo dunque su questo un’ulteriore e rapida riflessione di tutto il governo”.
Così i ministri della Lega Giancarlo Giorgetti, Erika Stefani e Massimo Garavaglia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia:Fi,allargare perimetro dl penale a abuso ufficio
Si potrebbero allungare i tempi per la riforma Cartabia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
23 luglio 2021
20:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il capogruppo di Fi in commissione Giustizia della Camera, Pierantonio Zanettin, ha chiesto di “allargare il petimetro” del dl di riforma del processo penale, così da far rientrare gli emendamenti sull’abuso d’ ufficio, dichiarati inammissibili per estraneità di materia dal presidente Mario Pierantonio. L’allargamento del perimetro potrebbe allungare i tempi di esame del testo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: in Lombardia oltre 62mila prenotazioni
Oltre 20mila di ragazzi in età scolare
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 luglio 2021
21:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 62mila le persone che oggi (fino alle 20) si sono prenotate per la vaccinazione anticovid in Lombardia, e di queste un terzo sono ragazzi in età scolare.
A quanto riferisce la Regione, le prenotazioni sono state 62.606.
Di queste 21.223 sono di studenti. Sette prenotazioni sono di operatori sanitari, 40 di disabili o di chi si prende cura di loro e 77 di persone estremamente vulnerabili.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nuovo dl pubblicato in Gazzetta, è in vigore
Nuovi parametri per zone di rischio. Green pass dal 6 agosto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
00:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo decreto legge Covid che introduce l’obbligo di Green pass dal 6 agosto è stato pubblicato il 23 luglio in Gazzetta ufficiale. Il provvedimento è in vigore e dunque si applicano i nuovi parametri per definire le zone di rischio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass: raddoppiate prenotazioni prime dosi in Calabria
Ieri 4.500 iscritti negli elenchi delle persone da vaccinare
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
24 luglio 2021
10:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono raddoppiate le prenotazioni in Calabria per sottoporsi alla prima vaccinazione anti Covid.
Ieri ne sono state registrate 4.500, il 50% in più rispetto al giorno precedente.
Un incremento che è chiaro effetto dell’introduzione dell’obbligatorietà del Green pass per frequentare determinati luoghi annunciata dal premier Mario Draghi.
Complessivamente, due giorni fa sono state somministrate 18.177 dosi di vaccino. Ad oggi, con i dati dell’Agenzia italiana del farmaco aggiornati alle 6, in Calabria sono state somministrate 1.880.117 dosi a fronte dei 2.100.281 disponibili, pari all’89,5%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pastasciutta antifascista a Casa Cervi e in tutta Italia
Il 25 luglio, a Gattatico 800 persone per via della pandemia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
24 luglio 2021
10:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Come ogni anno, domani, 25 luglio si terrà a Casa Cervi di Gattatico (Reggio Emilia) la storica Pastasciutta Antifascista. Visti i tempi di pandemia, si tratta, come l’anno scorso, di una edizione limitata: saranno circa 800 i presenti alla festa, con i posti disponibili esauriti pochi giorni dopo l’apertura delle prenotazioni.

La Pastasciutta ha origine il 25 luglio del 1943, quando la Famiglia Cervi organizzò una grande pastasciuttata nella piazza del vicino paese di Campegine, offerta a tutti i presenti, per festeggiare la destituzione e l’arresto di Benito Mussolini dopo la riunione del Gran Consiglio del Fascismo.
Giunta alla sua 27/a edizione, con gli anni è diventata una festa conosciuta e celebrata a livello nazionale come simbolo di libertà, pace e antifascismo. Sono oltre ottanta le Pastasciutte ufficiali che quest’anno si sono iscritte alla Rete delle Pastasciutte, oltre un centinaio se si considera il totale. Dal Friuli alla Calabria, dal Piemonte alla Puglia, e all’estero, grazie a due comunità italiane negli Stati Uniti e nella Repubblica Dominicana. Tutti uniti per festeggiare la storica celebrazione nata grazie ai Cervi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Caso Eni, pg Cassazione chiede trasferimento Storari da Milano
La richiesta alla Sezione disciplinare del Csm
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
11:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via dalla Procura di Milano il pm del caso Amara, Paolo Storari. A chiederlo alla sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura- che ha convocato l’udienza per il 30 luglio- è il procuratore generale della Cassazione, Giovanni Salvi, che ha avviato l’ azione disciplinare nei confronti del magistrato.

La richiesta è quella di allontanare d’urgenza dalla Procura di Milano Storari, che nell’aprile del 2020 aveva consegnato i verbali segretati in formato word sulla presunta associazione segreta ‘Loggia Ungheria’ all’allora consigliere del Csm Piercamillo Davigo, e trasferirlo d’ufficio in via cautelare senza che possa più esercitare le funzioni di pm nemmeno nella nuova sede. Tra le gravi scorrettezze che Salvi contesta a Storari sul piano disciplinare c’è- a quanto scrive il Corriere della Sera- “l’informale e irrituale” consegna a Davigo di copie non firmate di verbali “su una supposta associazione segreta di cui avrebbero fatto parte anche due consiglieri Csm”: essendo stata fatta “a un singolo consigliere Csm” e “a insaputa del procuratore di Milano”, avrebbe violato le modalità formali ricavabili da due circolari Csm del 1994 e 1995.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, sosteniamo proteste di discoteche e giovani è razzismo contro di loro
L’intervento durante un incontro a Rimini
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
RIMINI
24 luglio 2021
19:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Fanno bene, fanno assolutamente bene: qualunque protesta facciano avranno il nostro sostegno perché è razzismo nei confronti delle discoteche e dei giovani”. Così, a margine di un incontro a Rimini, il segretario della Lega Matteo Salvini, ha replicato a chi gli chiedeva se ritenesse giusto un eventuale ricorso al Tar o al Consiglio di Stato da parte delle discoteche, la cui riapertura è stata bloccata dal Governo.
Salvini si è detto “stupito negativamente” dalle parole di Draghi contro gli appelli a non vaccinarsi. ‘Ma non voglio commentare’, dice il leader della Lega al Corriere della Sera.
“Il Green pass? Resto contrario, sono contento che non sia passato il modello francese molto più restrittivo. Abbiamo cercato di limitare i danni di un’applicazione estensiva (nei bar, sui treni, nei luoghi di lavoro). Avremmo tolto i diritti civili a 30 milioni di persone. Vedremo fra 15 giorni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza: il sindaco, Voghera è una città moderata
Garlaschelli, Adriatici assessore apprezzato per il suo lavoro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 luglio 2021
11:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Massimo Adriatici, l’assessore alla sicurezza di Voghera agli arresti domiciliari per aver sparato in piazza a Youns El Boussetaoui, trentottenne marocchino conosciuto come Musta, è “persona stimata e rispettata in città di cui abbiamo apprezzato il lavoro di questi mesi”. Lo ha spiegato il sindaco Paola Garlaschelli in un messaggio agli abitanti della cittadina pavese parlando della “tragedia che si è consumata” e della “strumentalizzazione mediatica che hanno assunto fatti che la magistratura è stata chiamata a chiarire”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un messaggio con cui ha rotto il silenzio dopo giorni in cui ha preferito non intervenire.
“Voghera è una città oggi ferita come lo siamo noi tutti. Ho il dovere di difenderla e di descrivere la realtà, che è ben diversa da quella che sta emergendo. Voghera – ha sottolineato – è una città moderata e accogliente in cui un pilastro portante del vivere sociale è costituito da associazioni di volontariato e da una fitta rete di servizi sociali”. “Mi rivolgo a tutti – aggiunge in vista della manifestazione organizzata per il pomeriggio di oggi 24 luglio – richiamando i valori più veri in ognuno di noi, affinché la tragedia già avvenuta non inneschi una spirale di violenza” .”Spegniamo le ostilità – ha concluso – e uniamoci solidali, perché il modo migliore per rispettare la memoria di chi non c’è più è preferire il dialogo all’odio e alle barricate”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Confermati gli arresti domiciliari per l’assessore Adriatici, sparò e uccise un uomo a Voghera
Proposta del Pd per maggiori controlli sulla detenzione delle armi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 luglio 2021
12:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
le-tue-scelte
Pubblicità 4w
GLC NIGHT Edition.
Con un vantaggio cliente di oltre 4.500€.
http://www.mercedes-benz.it
Renault
A luglio Nuova Renault Clio E-Tech Hybrid da 119 € al mese.
Scopri l’offerta
Il gip di Pavia ha convalidato l’arresto dell’assessore alla Sicurezza del Comune di Voghera Massimo Adriatici confermando, per l’uomo politico, gli arresti domiciliari. Adriatici è accusato di eccesso colposo di legittima difesa per l’uccisione di Youns El Boussetaoui, avvenuta martedì sera con un colpo di pistola in piazza.
Più controlli sulla detenzione di armi da fuoco e per il rilascio e il rinnovo della licenza di porto d’armi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto prevede una proposta di legge depositata dal deputato Pd Walter Verini alla Camera, con firme di deputati Pd, M5s, Iv e Leu. Il testo, presentato prima dei fatti di Voghera, è di 4 articoli e prevede che sia una commissione medica a rilasciare un certificato di idoneità psicofisica alla richiesta e al rinnovo del porto d’armi, con revoca per “segni anche iniziali di disturbi psico-comportamentali”. Aumenta i controlli sulla vendita ed estende gli obblighi di comunicazione ai familiari.
Massimo Adriatici è “persona stimata e rispettata in città di cui abbiamo apprezzato il lavoro di questi mesi,”. Lo ha scritto il sindaco Paola Garlaschelli in una lettera agli abitanti della cittadina pavese parlando della “tragedia che si è consumata” e della “strumentalizzazione mediatica che hanno assunto fatti che la magistratura è stata chiamata a chiarire”. “Sono giorni difficili per la nostra comunità – scrive il sindaco nella lettera aperta -. Siamo increduli per la tragedia che si è consumata, scossi dal clamore che ha investito la nostra città e dalla strumentalizzazione mediatica che hanno assunto fatti che la magistratura è stata chiamata a chiarire. E’ successo qualcosa di molto grave che inevitabilmente ci induce a riflettere profondamente. E’ morta una persona in circostanze drammatiche e un assessore della mia giunta, persona stimata e rispettata in città, di cui abbiamo apprezzato il lavoro di questi mesi, è stato travolto da un fatto tragico. Non sta a noi giudicarne le responsabilità o le colpe. Insieme ai colleghi della giunta ed ai consiglieri di maggioranza ho ritenuto che un rispettoso silenzio fosse in questi giorni la scelta più saggia”.
“Indagare, ricostruire i fatti ed emettere sentenze non è compito di chi amministra la città, anzi – aggiunge Garlaschelli – rischierebbe solo di complicare il lavoro delle forze dell’ordine e della Magistratura, che stanno lavorando con grande impegno per accertare le responsabilità dell’accaduto. Voghera è una città oggi ferita come lo siamo noi tutti. Ho il dovere di difenderla e di descrivere la realtà, che è ben diversa da quella che sta emergendo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Salvini, nessuno deve essere obbligato
‘A scuola in presenza, nessuno escluso, no famiglie di serie B’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
RIMINI
24 luglio 2021
12:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Io ieri mi sono vaccinato, ma nessuno deve essere obbligato a farlo”. Lo ha detto, nel corso di un incontro a Rimini, il segretario della Lega Matteo Salvini, riferendosi alla sua vaccinazione di ieri.
“Stiamo lavorando perché in autunno tornino tutti a scuola in presenza, nessuno escluso, perché non ci siano bambini di serie A o di serie B e genitori di serie A e di serie B”, ha aggiunto.
“Dobbiamo lavorare per mettere in sicurezza chi rischia di più: anziani, coloro che hanno altre malattie senza complicare l’estate e rovinare la vita ad altri milioni di italiani. La vaccinazione deve essere una libera scelta per tutti, soprattutto per i ragazzi”. E a a proposito del boom di prenotazioni per il vaccino dopo l’annuncio del Green Pass, “io ho fiducia negli italiani, che non hanno bisogno di divieti, di multe, di obblighi e di burocrazia e sanno cosa devono fare.
Quindi – ha detto – invito tutti a informarsi e a scegliere.
Quello che non accetto è la multa, il divieto, la burocrazia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sos rifiuti Roma,discarica Albano rischia di non riaprire lunedì
Ecoambiente a Raggi, ‘mancano fidejussioni per il riavvio’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
13:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A rischio l’apertura della discarica di Albano dove dovrebbero essere smaltiti parte dei rifiuti di Roma. Ecoambiente, società titolare dell’impianto, in una lettera inviata a Città Metropolitana di Roma Capitale, sindaca Virginia Raggi, al Ministero della Transazione Ecologica, al prefetto di Roma e alla Regione Lazio, informa che non sono mai arrivate le fidejussioni necessarie per la riapertura del sito.

E che per questo “non sarà garantito il servizio di conferimento previsto per lunedì 26”. Raggi aveva firmato il 15 luglio l’ordinanza per la riapertura della discarica di Albano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Regione Fvg, oggi rioccupate terapie intensive
Vicegovernatore Riccardi, due nuovi casi, a Udine
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MARTIGNACCO
24 luglio 2021
13:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi riapriamo la terapia intensiva di Udine con due pazienti”. Lo ha reso noto il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi a margine del convegno “Come si organizza un evento inclusivo” ma ricordando che il giorno successivo alla decisione del governo di introdurre il greenpass le prenotazioni sono aumentate, superando le 7.000 richieste in una sola giornata.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo adesioni oltre il 63 per cento della platea complessiva, il 71 per cento se teniamo conto della popolazione dai 20 anni in su. In una condizione di normalità, senza il rischio delle varianti, questa percentuale determinerebbe l’aver quasi raggiunto la soglia di immunità, ma purtroppo non è così.
Davanti alle mutazione del virus dobbiamo andare più avanti.
L’obiettivo di vaccinare almeno 900mila persone dunque – ha ribadito Riccardi – resta determinante”.
In merito al greenpass per Riccardi “chi può vaccinarsi e decide di non farlo, con questo andamento del contagio, potrebbe trovarsi in condizioni di agibilità diverse. Non sono limitazioni delle persone ma indispensabili misure di sicurezza per contenere un’epidemia dalla quale non siamo ancora usciti.
Ciò però deve distinguere chi non si è vaccinato per ragioni di salute”. Sugli indecisi: “Dopo tutto quello che è accaduto in questi mesi, dove professionisti e presunti esperti dicevano la loro, si è creata un’inevitabile situazione di incertezza che può essere sciolta solo analizzando e comunicando i dati: solo lo 0,01 per cento di chi si è vaccinato ha dovuto ricoverarsi in ospedale. È la fotografia della realtà che va affrontata ancora con decisione.”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Vaticano: bilancio della S. Sede, il deficit sale a 66,3 milioni
Un anno difficile che ha richiesto ai dicasteri vaticani di ridurre le spese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
25 luglio 2021
09:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un anno difficile che ha richiesto ai dicasteri vaticani di ridurre le spese. Un anno in cui si è attinto in misura minore rispetto al passato dall’Obolo di San Pietro per sostenere il servizio dei dicasteri per la missione del Papa ma si sono aiutate maggiormente le Chiese nei Paesi più colpiti dalla pandemia. È quanto emerge dal bilancio consolidato della Santa Sede, che padre Juan Antonio Guerrero Alves, prefetto della Segreteria per l’Economia presenta oggi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta viene pubblicato il bilancio dell’Apsa (Amministrazione patrimonio Sede apostolica), relativo all’esercizio 2020, da cui emerge un risultato gestionale di 21,99 milioni di euro, in calo di 51,2 milioni rispetto al 2019 (era di 73,21 mln). La gestione mobiliare ha prodotto un risultato di 15,29 milioni (-27,1 rispetto al 2019), la gestione immobiliare 15,25 milioni (-8,3), le altre attività un disavanzo di 8,56 milioni (con un calo di 15,8 mln sul 2019). Malgrado i “ridotti risultati economici”, dovuti in gran parte alla crisi Covid, l’Apsa ha però contribuito alla copertura del deficit della Curia per 20,6 mln.
“Il deficit dell’anno scorso era di 11,1 milioni di euro e quello di quest’anno è di 66,3 milioni di euro”, spiega Guerrero Alves in un’intervista ai media vaticani. “Tutto sommato, meglio di quanto ci aspettassimo – sottolinea il prefetto vaticano per l’Economia -. Non posso dire che sia stato un buon anno. Ma date le circostanze, posso dire che per il 2020, prima della pandemia, avevamo previsto a budget un deficit di 53 milioni di euro. Quando è apparso il Covid, le previsioni di deficit che abbiamo fatto nel migliore scenario sarebbero state di 68 milioni di euro e nel peggiore di 146 milioni di euro. Nello scenario medio il deficit si prevedeva di 97 milioni di euro”. “Così abbiamo rivisto il bilancio in marzo accettando un deficit di 82 milioni di euro. Il risultato che si è invece verificato, con un deficit di 66,3 milioni di euro, è stato leggermente migliore del migliore degli scenari ipotizzati, e decisamente migliore di quanto avevamo previsto nel bilancio rivisto in marzo”, osserva Guerrero Alves, secondo cui “la buona notizia è che, grazie agli sforzi fatti, i risultati si avvicinano molto a quelli di un anno normale. Il deficit ordinario è inferiore di 14,4 milioni di euro rispetto al 2019: 64,8 milioni di euro nel 2020, rispetto ai 79,2 milioni di euro del 2019”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Novità dl Recovery, il ricorso al Tar non bloccherà le opere
Brunetta, garanzia che l’Italia procederà in velocità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
13:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In caso di ricorso al Tar, le opere del Pnrr proseguiranno il loro iter e non subiranno interruzioni. E’ quanto prevede il decreto Recovery approvato ieri alla Camera.
Per gli investimenti previsti dal Recovery, la norma stabilisce che in caso di impugnazione degli atti relativi alle procedure di affidamento, si applichino le disposizioni del codice del processo amministrativo concernenti le controversie relative alle infrastrutture strategiche. “E’ la garanzia – sottolinea il ministro della P.A Renato Brunetta – che l’Italia procederà in velocità, senza pregiudicare le legittime tutele per le imprese”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva Cila-Superbonus, modello unico valido in tutta Italia
Ministero P.A e Anci al lavoro per modello presentazione Cila
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
13:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva un modulo unico, valido in tutta Italia, per la Comunicazione di inizio lavori per il Superbonus. Lo annuncia il ministero della P.A, spiegando che “per assicurare la massima operatività e l’uniforme applicazione delle semplificazioni su tutto il territorio nazionale, il Dipartimento della Funzione pubblica sta lavorando con le Regioni, l’ANCI e tutte le altre amministrazioni interessate alla predisposizione di un modulo per presentare al Comune la comunicazione dei lavori per il superbonus (CILA-Superbonus), valido su tutto il territorio nazionale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tra le misure di semplificazione, tutti gli interventi che rientrano nel Superbonus (compresi quelli che riguardano parti strutturali degli edifici e i prospetti) potranno essere realizzati con la semplice comunicazione al Comune, asseverata dal tecnico (CILA-Superbonus). Sono esclusi solo gli interventi che prevedono la demolizione e la ricostruzione degli edifici.
Nella CILA dovranno essere indicati gli estremi del permesso di costruire o del provvedimento (data di rilascio, etc.) che ha legittimato l’immobile. Per gli edifici più antichi è sufficiente dichiarare che la costruzione dell’immobile è stata completata prima del primo settembre 1967. In tutti casi, spiega ancora il ministero, non sarà più necessaria l’attestazione di stato legittimo, particolarmente complessa e onerosa. In questo modo si accelerano gli interventi di efficientamento energetico e antisismico e si eliminano le lunghe attese per accedere alla documentazione degli archivi edilizi dei Comuni (3 mesi in media per ogni immobile oggetto di verifica). L’eliminazione dell’attestazione di stato legittimo comporta inoltre un risparmio di spesa per adempimenti burocratici stimabile in 110 milioni di euro (da reinvestire in spesa produttiva, ossia in progettazione e realizzazione degli interventi).
Ulteriori novità, introdotte dal Parlamento, riguardano la massima semplificazione per gli interventi in edilizia libera, per i quali basterà una semplice descrizione. Non sarà necessario neanche presentare l’agibilità, dato che gli interventi previsti dal Superbonus migliorano l’efficientamento energetico e quello antisismico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: studenti rientrati da Malta, per tutti fatti tamponi
Ospiti in Covid Hotel, 11 negativi già andati via con famiglie
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
13:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Servizio Sanitario regionale del Lazio ha risposto alla chiamata della Protezione Civile Nazionale prendendo in carico i ragazzi provenienti da Malta, che sono stati tutti sottoposti a tampone. I tamponi effettuati sono stati 167 e in questo momento i ragazzi son ospiti in una struttura Covid hotel, con il supporto dell’Ares 118 e di un team di sei psicologi esperti in emergenza.
I giovani verranno, via via che si conoscerà l’esito dei test, riportati nelle rispettive regioni di provenienza. I primi ad andare via sono stati 11 ragazzi accompagnati dalle famiglie con un pullman messo a disposizione dalla Regione Piemonte. Desidero ringraziare tutti i nostri operatori per la preziosa collaborazione e per la professionalità che stanno dimostrando anche in questa circostanza, un ringraziamento particolare va al team dell’Ares 118”. Lo scrive in una nota l’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Costa, riflessione su criteri governo per piccole realtà
Apertura da sottosegretario Salute dopo richiesta Regione Vda
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
24 luglio 2021
14:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ci sono realtà con specificità diverse. Sono realtà piccole dove a volte anche percentuali e parametri possono mettere in difficoltà, o possono prefigurare scenari di criticità.
Su questo ovviamente dobbiamo aprire una riflessione e comprendere se possiamo dare risposte differenziate tenendo conto di quelle che sono specificità dei diversi territori del nostro paese”. Lo ha detto Andrea Costa, sottosegretario di Stato al Ministero della Salute, intervenendo durante la rassegna aCourma!, organizzata a Courmayeur. Lo spunto, ha riferito, è stato un colloquio con l’assessore alla Sanità della Valle d’Aosta, Roberto Barmasse.
Il presidente della Regione, Erik Lavevaz, nei giorni scorsi aveva dichiarato che con i nuovi criteri relativi alle percentuali di occupazione dei posti di terapia intensiva e dei posti di area medica la Valle d’Aosta “rischia di ‘chiudere’ per soli due o tre pazienti positivi ricoverati” nell’unico ospedale regionale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bernardo, ho portato l’arma in ospedale ma non in corsia
Il candidato sindaco del centrodestra a Milano,denuncerò Usuelli
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 luglio 2021
14:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La pistola non l’ho mai portata in corsia in mezzo ai bambini. Sono sicuro al 100%.
Se qualcuno mi ha visto vada in Procura con le fotografie. Io sono entrato con l’arma in ospedale, l’ho avuta addosso, se la notte rimango in ospedale. Visto che sono stato minacciato, mi è capitato di portarla, ma mai in corsia ne mai succederà”: il candidato sindaco del centrodestra a Milano, Luca Bernardo, che è primario di Pediatria all’ospedale Fatebenefratelli ha replicato così all’accusa del consigliere lombardo di +Europa, Michele Usuelli di essere entrato con un’arma in reparto. E spiega di aver dato “mandato al mio legale di denunciare penalmente per diffamazione”.
Nel frattempo si è infiammata la polemica politica fra il centrodestra e il centrosinistra.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Unesco: Montecatini Terme in lista patrimonio
Borgonzoni, è una giornata storica per l’Italia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
15:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi è una giornata storica per l’Italia: Montecatini Terme è iscritto nella lista del patrimonio Unesco” così il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni, che sta partecipando in collegamento da Roma alla sessione del 44/o Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Fuzhou, in Cina. “Montecatini Terme – dice Borgonzoni -, che rientra in una candidatura transanazionale “The Great Spas of Europe” assieme ad altri 7 Stati, è l’esempio di sistema termale italiano unico, da tutelare e valorizzare.
Il riconoscimento – conclude – è il risultato di un impegnativo percorso compiuto dal Ministero della Cultura e dal Comune”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn, in 5mila sfilano contro i licenziamenti
In corteo anche operai Whirlpool di Napoli e leader Sardine
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
25 luglio 2021
15:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono arrivati a quota 5mila, secondo le stime degli operai, i partecipanti al corteo a difesa dei circa 500 dipendenti licenziati con una mail da Gkn a Campi Bisenzio (Firenze). I manifestanti stanno sfilando lungo il viale davanti allo stabilimento, arteria che collega la zona con la vicina Prato, bloccando il traffico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In corteo anche il leader delle sardine Mattia Santori, che partecipa all’iniziativa a titolo personale, e a sfilare ci sono anche molti lavoratori di altre aziende, toscane e non, come quelli della Sammontana di Empoli (Firenze) o gli operai Fca di Melfi in Basilicata e Pomigliano d’Arco in Campania o della Whirlpool di Napoli, e altri lavoratori da Milano e Bologna. Tra i cori anche “non c’è disperazione ma solo tanta rabbia che cresce in me”. Il corteo si è diretto verso la fabbrica dove dovrebbe concludersi la manifestazione mentre prosegue il presidio permanente degli operai allo stabilimento.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La pittura del ‘300 a Padova è patrimonio Unesco
Scrovegni di Giotto e altre meraviglie di Urbs Picta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
15:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tutto il ciclo pittorico di Padova del Trecento è patrimonio Unesco: è arrivato il via libera ad entrare nella World Heritage List da Fuzhou in Cina dove si è svolta la 44ma sessione del Comitato del Patrimonio mondiale Unesco. La Padova Urbs Picta comprende tutto il ciclo pittorico degli otto edifici e complessi monumentali nel centro storico della città, tra i quali la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto, e gli affreschi del Palazzo della Ragione.
E’ il secondo sito Unesco della città, che è già nella lista con l’Orto Botanico.   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Csm: toghe Milano a Storari, sei ottimo pm e ti stimiamo
Messaggi di solidarietà, azione disciplinare ingiusta e viziata
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 luglio 2021
15:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono senza parole. Ti conosco come un ottimo pm e la stima che tu hai fra di noi penso debba darti l’energia per superare tutto questo”.
E’ uno di una serie di messaggi inviati oggi dai magistrati di Milano al pubblico ministero Paolo Storari, nei cui confronti il pg della Cassazione ha chiesto al Csm il trasferimento d’urgenza per incompatibilità ambientale e il cambio di funzioni per il caso dei verbali di Amara. L’azione disciplinare è stata definita da un’altra toga “profondamente ingiusta e viziata” anche perché “sei tra i migliori pm” che lavorano al Palazzo di Giustizia milanese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Disabilità: per i ciechi bastone che ‘dialoga’ con la città
Da Trieste progetto LETIsmart che Unci diffonderà in Italia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
24 luglio 2021
16:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si chiama LETIsmart ed è un dispositivo applicato al tradizionale bastone bianco per ciechi che permetterà ai disabili visivi di orientarsi e interagire con l’ambiente urbano muovendosi in autonomia. Un sistema collocabile in incroci, semafori, fermate dell’autobus, uffici, negozi ma anche siti turistici, ospedali, scuole, applicato per la prima volta a Trieste, dove il dispositivo è stato ideato e adottato e da cui parte l’implementazione nazionale per volontà dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (Uici), che ha assunto LETIsmart come standard di riferimento nazionale sottoscrivendo oggi un Accordo per lo sviluppo con la triestina SCEN.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un microchip di 8 grammi consente di mettere in comunicazione il bastone bianco con mezzi pubblici e semafori, di orientarsi in negozi, scuole, uffici, lavori in corso. Il dispositivo si avvale di un altoparlante integrato ed è stato ideato da Marino Attini, esperto di elettronica ipovedente, e realizzato come progetto etico dalla SCEN, azienda leader nel mondo per la prototipizzazione snella con microcomponenti elettronici.
L’Uici, che rappresenta circa 2 milioni di ciechi e ipovedenti, ha supportato le fasi iniziali del progetto per poi validare la tecnologia come standard di riferimento nazionale. Presto LETIsmart sarà disponibile a Mantova e Como, il sito turistico di Paestum, e altri luoghi.
“Con questo sistema l’autonomia dei ciechi fa un passo avanti notevole – ha commentato il Presidente dell’UICI Mario Barbuto – La tecnologia è una delle chiavi più importanti per migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità visiva, da affiancare agli elementi tradizionali, che restano insostituibili”.
“Una città a misura per le persone diversamente abili è una città a misura per tutti”, ha affermato il Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza.   ACCESSIBILITÀ

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Ucciso in piazza: presidio per Musta, ‘Adriatici assassino’
Protesta a Voghera: ‘Vogliamo giustizia’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VOGHERA (PAVIA)
24 luglio 2021
17:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono alcune centinaia, in gran parte di origini arabe, le persone che a Voghera stanno protestando per l’uccisione di Youns El Boussettaoui’ il marocchino ucciso martedì dall’assessore alla sicurezza Massimo Adriatici, conosciuto nella cittadina pavese come Musta.
Al presidio davanti al luogo in cui l’immigrato è stato colpito anche esponenti di varie realtà di sinistra.
“Vogliamo giustizia” scandiscono i manifestanti che accusano Adriatici di essere un “assassino”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fvg, 68 contagi e 2 persone in terapia intensiva
Nessun decesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
24 luglio 2021
17:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.343 tamponi molecolari sono stati rilevati 56 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,67%. Sono inoltre 3.039 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 12 casi (0,39%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella giornata odierna non si registrano decessi; due persone sono ricoverate in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti sono 7. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
I decessi complessivamente ammontano a 3.789, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.012 a Udine, 671 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.313, i clinicamente guariti 26, mentre quelli in isolamento risultano essere 396.
Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 107.533 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.334 a Trieste, 50.497 a Udine, 21.191 a Pordenone, 13.105 a Gorizia e 1.406 da fuori regione.
Tra il personale del Sistema sanitario regionale si registra la positività di un infermiere di Asugi. Inoltre è stato rilevato un caso tra gli operatori delle strutture residenziali per anziani ed un positivo tra gli ospiti delle stesse strutture.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza: gip,assessore consapevole delle sue azioni
‘Ha estratto la pistola prima di essere colpito’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VOGHERA (PAVIA)
24 luglio 2021
17:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’ordinanza con cui conferma i domiciliari per l’assessore alla Sicurezza di Voghera Massimo Adriatici per l’uccisione di Youns El Bossettiaou il gip di Pavia scrive di “pericolosità dell’indagato” intesa come attitudine a “porre in essere reazioni sovradimensionate nel caso in cui si trovi in situazione di criticità”. “Ciò che si vuole evidenziare è che lo stesso Adriatici ha dichiarato di aver estratto la pistola dalla tasca in un momento in cui era ancora lucido e consapevole delle proprie azioni”, scrive il gip nell’ordinanza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“E questo è avvenuto “prima che El Boussettaoui lo colpisse e prima dello stordimento”.
“Tale azione appare decisamente spropositata a fronte di un uomo che lo stava aggredendo disarmato, nei cui confronti si è posto in una fase decisamente anticipata in una posizione predominante – scrive il gip – ma in modo gravemente sproporzionato e creando le condizioni perché si addivenisse all’evento nefasto che poi purtroppo è effettivamente accaduto; e ciò si ritiene soprattutto in considerazione della consapevolezza qualificata che si deve richiedere a un uomo con la professionalità dell’indagato per anni nelle forze dell’ordine ed esperto penalista, istruttore delle forze dell’ordine, esperienza in base alla quale l’uomo avrebbe dovuto essere in grado di discernere il rischio effettivamente corso e i valori che era chiamato a bilanciare in tale situazione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Måneskin martedì in Campidoglio per ricevere Lupa capitolina
Raggi consegnerà riconoscimento in Aula Giulio Cesare
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
17:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I Måneskin saranno martedì prossimo in Campidoglio per ricevere la Lupa capitolina. A consegnare il simbolo di Roma alla band romana pluripremiata sarà la sindaca Virginia Raggi.
Poco prima della cerimonia di consegna, fissata per le 11 in Aula Giulio Cesare, i Måneskin si affacceranno dal balcone dello studio della sindaca, con vista sui Fori, come è tradizione per chi è ospite in Campidoglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini:Regione Fvg, in due giorni quasi 12.500 prenotazioni
Riccardi, ieri sera erano 9.422 unità, alle 13 di oggi 3067
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
24 luglio 2021
17:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In soli due giorni le prenotazioni per sottoporsi alla prima dose di vaccino hanno sfiorato quota 12.500 unità: a fine giornata di ieri le richieste si sono assestate a quota 9422, mentre alle 13 di oggi le prenotazioni sono state 3067”. A darne notizia è il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

“Rispetto ad una media giornaliera che fino a metà giugno si aggirava al disotto delle 2 mila richieste ogni 24 ore, nell’ultima settimana si è registrata una decisa crescita che è andata incrementandosi a livello esponenziale negli ultimi due giorni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Milano in centinaia manifestano contro il green pass
In piazza senza mascherine, tensione con i giornalisti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
24 luglio 2021
17:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono diverse centinaia le persone che stanno manifestando a Milano in piazza Fontana, a due passi dal duomo di Milano, contro il green pass nell’ambito della mobilitazione che si svolge in molte città italiane.
I manifestanti sono tanti e la piccola piazza Fontana non li contiene tutti per questo stanno sfilando verso la più capiente piazza Duomo, scandendo slogan come “No Green pass”, “Libertà, libertà” e “Noi siamo popolo”.
I manifestanti sono praticamente tutti senza mascherine e non mantengono le distanze di sicurezza.
In piazza Fontana quando la manifestazione di protesta ha preso il via ci sono state delle tensioni tra manifestanti no green pass e i giornalisti. I manifestanti hanno urlato “venduti” alla stampa e hanno cercato di allontanarli anche con degli spintoni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“No al green pass”, in migliaia contro l’obbligo
Manifestazioni in tutta Italia, anche Casapound. Disordini a Roma
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
25 luglio 2021
20:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In migliaia in piazza in tutta Italia per dire “No Green Pass”. Tremila persone a Roma, dove ci sono stati disordini, cinquemila a Torino, cinquecento ad Aosta, mille ad Alessandria e Bologna, duemila a Cagliari, duecento a Saluzzo, altre migliaia a Milano e poi ancora a Genova, Lecce, Cremona, Messina e in altre località da un capo all’altro della Penisola hanno aderito alla mobilitazione lanciata attraverso un tam-tam su social e canali Telegram contro quella che senza mezzi termini è stata definita “dittatura” con tanto di paragoni al nazismo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Foto di Mario Draghi con i baffetti à la Hitler esibite a Milano e Torino, dove l’urlo che ha raccolto i maggiori consensi è stato “Norimberga Norimberga” con evidente riferimento ai processi ai gerarchi dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Poi stelle di David con la scritta “non vaccinati = ebrei” e cartelli con le svastiche. I dimostranti di Cagliari si sono esibiti in un funambolismo storico srotolando uno striscione che paragonava il Green pass all’Ahnenpass, il passaporto ariano introdotto in Germania nel 1933. “Sentire pronunciare parole come ‘schiavitù’ e ‘truffa del Covid’ – interviene Licia Ronzulli, vicepresidente di Forza Italia al Senato – mi fa rabbrividire. Secondo questi irresponsabili, 130 mila morti forse li abbiamo solo sognati”. Francesco Boccia, deputato e responsabile Enti locali del Pd, esprime “amarezza” per “la mancanza di rispetto verso chi ha perso la vita, verso chi è stato in terapia intensiva, verso medici e infermieri che continuano a sacrificarsi per curare chi arriva in ospedale”.

Raduni e cortei si sono inseriti nel solco di una mobilitazione internazionale, animata da collettivi chiamati World Wide Demonstration e World wide rally for freedom , che oggi ha visto scendere in piazza gente in diversi Paesi del mondo come la Francia, dove a Parigi ci sono stati scontri tra dimostranti e polizia, e l’Australia, anche qui teatro di disordini e arresti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In tutta Italia tra la folla pensionati, artigiani, lavoratori dipendenti. Anche alcuni ristoratori preoccupati per le ricadute economiche per l’obbligo del green pass che scatterà il 6 agosto: “Non sono contro il vaccino, ma il green pass è un danno per l’economia. In molti rischiamo di fallire”, ha detto il proprietario di un locale che manifestava a Roma. Una galassia composita quella dei “no green pass” che incita alla disobbedienza e a “non scaricare il certificato verde”, che “si batte per la libertà, una galassia alla quale si sono mescolati militanti di CasaPound e Forza Nuova, il cui leader romano, Giuliano Castellino, ha sottolineato di essere sceso in piazza anche se in teoria non avrebbe dovuto, visto che si trova sotto sorveglianza speciale. “Ma dovevo esserci”, ha chiosato. E proprio a Roma si sono vissuti attimi di tensione sfociati in disordini a piazza del Popolo con le forze dell’ordine intervenute anche con i mezzi blindati per disperdere i manifestanti che volevano partire in corteo verso via del Corso. La tensione è rientrata ma un gruppo si è comunque staccato improvvisando un corteo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Torino sono stati notati degli attivisti dei centri sociali arrivati alla chetichella, e su Telegram qualcuno ha detto di avere notato una bandiera anarchica a Firenze. Non sono mancate le contestazioni ai giornalisti. La parola d’ordine era di ignorarli ma a Milano è volato qualche spintone. E a Pescara alcuni esponenti di Forza Italia che stavano raccogliendo firme per il referendum sulla giustizia sono stati aggrediti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Green pass come Ahnenpass del 1933”, un migliaio a Cagliari
Manifestazione, “nessuna discriminazione per chi non ha vaccino”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
24 luglio 2021
19:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo striscione più grande cita il passaporto ariano del 1933, l’Ahnenpass. Paragonandolo al Green pass che entrerà in vigore in Italia ad agosto.
È uno dei messaggi lanciati in piazza Garibaldi a Cagliari per protestare contro il “lasciapassare” Covid per ristoranti e locali al chiuso. Anche in Sardegna, come nel resto d’Italia, grande mobilitazione: nello slargo al centro di Cagliari c’erano circa duemila persone. Mentre nei prossimi giorni saranno a Cagliari, Oristano e Sassari i banchetti per firmare la petizione per fermare il Green pass. Dal palco molti interventi al microfono: “Non possono discriminare – questo il messaggio – che non si vuole fare il vaccino”.
Alcune decine di persone si sono staccate dalla piazza e hanno percorso via Garibaldi gridando” No Green pass-No Green pass”.
Urlati anche slogan in lingua sarda: “Is pipius non si tocant”, “i bambini non si toccano”. Il corteo si è poi fermato in piazza Costituzione, davanti al Bastione. “Perché c’erano tante persone per la festa degli Europei?- ha detto al microfono una manifestante- forse quel giorno il Covid non c’era?”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Budapest si tinge d’arcobaleno, migliaia sfidano Orban
Il Gay Pride segnato dalla protesta contro la legge omofoba
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
11:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di persone hanno sfilato al Gay Pride di Budapest contro l’escalation omofoba del governo di Viktor Orban che a inizio mese ha introdotto una legge che vieta il tema dell’omosessualità nelle scuole. Trentamila persone, ottomila in più rispetto a due anni fa, che hanno celebrato i diritti Lgbtq e protestato in modo pacifico tra musica, balli, bandiere, ventagli e ombrellini arcobaleno per difendersi da un insolito caldo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
All’evento anche una delegazione di politici italiani, tra cui Brando Benifei e Alessandro Zan del Pd, Vladimir Luxuria ed esponenti di Più Europa che hanno sfilato assieme al sindaco della capitale, Gergely Karácsony, esponente di punta dell’opposizione.
“Quella legge è un oltraggio. Viviamo nel ventunesimo secolo e cose del genere non dovrebbero accadere. Non siamo più in epoca comunista, siamo in Ue e tutti dovrebbero poter vivere liberamente”, ha detto Istvan, 27 anni, che ha partecipato alla marcia nel centro di Budapest con il suo ragazzo.
La Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione contro il governo di Orban definendo la legge discriminatoria e contraria ai valori europei della tolleranza e delle libertà individuali. Il premier nazionalista ha risposto annunciando un referendum sul controverso provvedimento “per fermare Bruxelles come avvenne cinque anni fa sulla questione dei migranti”. Il leader di Fidesz già guarda alle elezioni del 2022 e con questo nuovo braccio di ferro con l’Europa vuole dimostrare che la sua presa sul Paese è ancora solida, così da raccogliere i consensi che gli garantirono la vittoria allo scorso voto. Eppure, secondo un sondaggio Ipsos del mese scorso, il 46% degli ungheresi è favorevole alle nozze gay. E secondo una ricerca del think-tank Globsec il 55% non è d’accordo con la “demonizzazione della comunità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Svastiche e stelle di David, per i no vax il ‘pass è dittatura’
I simboli del nazismo alle manifestazioni, ‘non vaccinati=ebrei’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
24 luglio 2021
20:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non vaccinati = ebrei”. E ancora svastiche, stelle di David e la parola ‘dittatura’ scandita come slogan.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Addirittura la richiesta di una nuova Norimberga. Nelle piazze anti green pass serpeggia il paragone che in più di un’occasione ambienti contrari ai vaccini hanno azzardato tra la discriminazione subita dagli ebrei durante la Shoah e quella che secondo gli anti vax introdurrebbe il certificato verde per i non vaccinati.
A Napoli come a Genova e Roma in tanti hanno sfilato con appuntate sulle magliette delle stelle di David per ricordare le famigerate stelle gialle di stoffa che gli ebrei furono costretti a mostrare con il varo delle leggi razziali durante il nazismo. Un marchio distintivo che precedette e accompagnò tutta la persecuzione. Un segno doloroso che ora il popolo no vax mutua e di conseguenza appella tutte le disposizioni anti covid, prima le mascherine poi il lockdown e ora il green pass come frutto di una “dittatura”. Proseguendo ancora con la simbologia nazista, in piazza cartelli mostravano il green pass accostato a svastiche proprio per sottolineare quello che è considerato un “atteggiamento discriminatorio e lesivo della libertà costituzionale da parte del governo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In alcune piazze si è levato anche il grido ‘Norimberga, Norimberga’, anche qui lugubre richiamo al processo ai gerarchi del Reich dopo la seconda guerra mondiale. A Roma il paradosso: accanto alle svastiche e al grido di ‘dittatura’ ha sfilato anche l’estrema destra.
Già nei giorni scorsi la comunità ebraica era intervenuta per stigmatizzare il parallelo offensivo e improprio Shoah – Green pass. “Sta montando un clima di odio e di intolleranza molto pericoloso. Far riferimento alla Shoah con tanta superficialità, è un segnale di forte allarme. La politica inizi a moderare i toni”, aveva detto la presidente della Comunità Ruth Dureghello.
E anche un sopravvissuto alla Shoah come Sami Modiano, una vita spesa a ricordate gli orrori dei campi di sterminio, è dovuto intervenire per dire che “è un paragone inaccettabile, la stella gialla è stato dolore, ha significato abbandonare la propria casa, è stata sofferenza. Nulla di ciò che ho visto è uguale a tutto questo, nulla”.
Il parallelo sdoganato dalle piazze anti vax oggi in realtà ha all’origine un padre filosofico: infatti l’accademico Giorgio Agamben, suscitando non poche prese di posizione contrarie, in un articolo dal titolo ‘Cittadini di seconda classe’ introduce il paragone sostenendo che “la tessera verde costituisce coloro che ne sono privi in portatori di una stella gialla virtuale”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vertice sul clima a Londra per 51 Paesi verso Cop26
Partecipano tra gli altri Stati Uniti, Cina e India
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
09:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ministri dell’ambiente e rappresentanti di 51 Paesi si incontreranno oggi e domani a Londra per discussioni cruciali per il successo della Cop26 sul clima, prevista a novembre a Glasgow.
Durante questo incontro, a cui partecipano tra gli altri Stati Uniti, Cina e India, si discuteranno “problemi chiave da risolvere al vertice”, secondo un comunicato del Governo britannico. Dopo quasi tre settimane di discussioni infatti, i negoziatori internazionali sono rimasti senza progressi a metà giugno, rimanendo bloccati su questioni di finanziamento e trasparenza, in particolare il monitoraggio degli impegni per ridurre le emissioni di gas serra, il calendario di attuazione e i mercati del carbonio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Unhcr, da ieri 248 riportati in Libia
Intercettati dalla Guardia costiera
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
25 luglio 2021
09:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Circa 147 persone sono state riportate a Tripoli dopo essere state soccorse/intercettate nella notte dalla Guardia costiera libica”. Lo scrive su Twitter l’Agenzia dell’Onu per i Rifugiati (Unhcr) in Libia aggiungendo che Unhcr e il partner International Rescue Commitee (Irc) sono sul campo per fornire gli aiuti umanitari e l’assistenza medica necessari.
L’Unhcr.
Sempre su Twitter, si dà conto di un’ analogo intervento della Guardia costiera libica avvenuto ieri nel quale sono stati riportati a Tripoli altri 101 migranti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Italiani pronti a partire per le vacanze il 54% viaggerà
Indagine Federalberghi, pesa la perdita fatturato 73,4% nei primi 6 mesi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
14:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sarà ancora “un’estate al mare” quella degli italiani ma “lo stile balneare” dovrà fare inevitabilmente i conti con la pandemia. Ecco allora che pur non tradendo la preferenza per le località marine, si viaggia principalmente in Italia preferendo l’auto come mezzo di trasporto, oltre al relax ci si dedica a passeggiate ed escursioni, non si rinuncia a serate al ristorante o in casa di amici ma ci si tiene alla larga dalle notti in discoteca per paura dei contagi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Almeno secondo l’indagine di Federalberghi sull’estate 2021 secondo cui circa il 54,5% della popolazione, pari a 32,5 milioni di persone, tra maggiorenni (25,8 milioni) e minorenni (6,7 milioni), ha già fatto una vacanza nel mese di giugno o si appresta a farla nei mesi di luglio, agosto e di settembre.
Se è vero che, rispetto all’anno scorso, gli italiani sembrano aver ripreso confidenza con le vacanze estive, rispetto all’estate 2019, quando gli italiani in vacanza furono 34,6 milioni, mancano ancora all’appello 2,1 milioni di persone.
Il 93,3% degli italiani che ha effettuato o effettuerà una vacanza nel corso dell’estate rimarrà in Italia, per un totale di 30,1 milioni di persone. Il mare si conferma la meta preferita, seppur in leggera flessione rispetto allo scorso anno (75 contro il 77%), seguito dalla montagna (9,7%). La sensazione di ripresa non si avverte ancora nelle città d’arte e nelle altre località che costituiscono la meta tradizionale dei turisti stranieri. Basti considerare che nei primi mesi del 2021 a Venezia, Roma e Firenze il tasso di occupazione delle camere è crollato di oltre il 70% rispetto al 2019.
“Che il movimento turistico degli italiani in questa estate 2021 stia riprendendo quota non può che essere una buona notizia – commenta Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi – e questo è un passaggio essenziale che ci dà la misura di quanto sia stata significativa la campagna vaccinale messa in atto dal nostro Governo in modo radicale. Con la percentuale sempre crescente di vaccinati, la paura di nuovi contagi sembra infatti diminuire rispetto allo scorso anno, malgrado il manifestarsi delle nuove varianti”.
“Le ultime norme sul green pass – continua Bocca – hanno tuttavia generato qualche incertezza che potrebbe ripercuotersi sull’andamento della stagione in corso. A fronte di queste impreviste restrizioni che prevederebbero il controllo della certificazione verde nei ristoranti interni all’hotel anche per gli alloggiati, si teme che vi possano essere cancellazioni.
Ricordiamo che gli albergatori hanno già posto in essere con la clientela contratti di mezze pensioni che nessuno vorrebbe assolutamente disattendere”. Nella valutazione di una possibile ripresa, è importante notare che la durata media della vacanza principale degli italiani si attesta sulle 10 notti rispetto alle 9 del 2020 e conseguentemente la spesa pro capite raggiunge gli 876 euro, contro i 673 euro dello scorso anno. “Gli italiani in sostanza – aggiunge Bocca – stanno tornando a ragionare per sé e per la propria famiglia in termini di vacanze più lunghe. La maggior parte di coloro che si negheranno una vacanza invece, lo farà principalmente per motivi economici. Questo è un dato che non avremmo mai voluto rilevare”.
Secondo l’indagine, ciò che verrà prodotto in termini di giro d’affari (includendo le spese di viaggio, vitto, alloggio e divertimenti) toccherà i 22,7 miliardi di euro contro i 14,3 miliardi di euro dello scorso anno (+58,7% circa). Di questi, però, solo il 21,4% è destinato ad essere speso per il pernottamento, quindi in sostanza arriveranno alle imprese ricettive meno di 5 miliardi. “In tempi normali canteremmo vittoria – conclude Bocca – ma sfortunatamente troppe ferite sono ancora aperte nel nostro comparto. Abbiamo pagato più di altri le conseguenze dovute al dramma della pandemia: non possiamo dimenticare che nei primi 6 mesi dell’anno nel settore ricettivo sono già andati persi 6,7 miliardi di euro in termini di fatturato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Clima: oggi e domani vertice a Londra verso Cop26
Partecipano ministri dell’ambiente e rappresentanti di 51 paesi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
25 luglio 2021
11:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ministri dell’ambiente e rappresentanti di 51 paesi si incontreranno oggi e domani a Londra per discussioni cruciali per il successo della Cop26 sul clima, prevista a novembre a Glasgow. Durante questo incontro, a cui partecipano tra gli altri Stati Uniti, Cina e India, si discuteranno “problemi chiave da risolvere al vertice”, secondo un comunicato del Governo britannico.
Dopo quasi tre settimane di discussioni infatti, i negoziatori internazionali sono rimasti senza progressi a metà giugno, rimanendo bloccati su questioni di finanziamento e trasparenza, in particolare il monitoraggio degli impegni per ridurre le emissioni di gas serra, il calendario di attuazione e i mercati del carbonio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ucciso in piazza: gip, da assessore rischi a collettività
Il giudice conferma i domiciliari per uccisione immigrato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 luglio 2021
11:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo il gip di Pavia Maria Cristina Lapi, l’assessore alla Sicurezza di Voghera, Massimo Adriatici, che martedì sera durante una colluttazione ha ucciso con un colpo di pistola il marocchino Youns El Bossettaoui, deve rimanere ai domiciliari in quanto necessaria una “misura che limiti provvisoriamente ma fortemente la libertà di circolazione in capo a un soggetto che, per sua stessa ammissione, ha dichiarato di non essere in grado di gestirla (una situazione come quella, ndr) senza gravissimi rischi per la collettività”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Caso Eni: pm Milano, serenità Procura non turbata da Storari
45 pubblici ministeri milanesi firmano lettera a favore collega
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 luglio 2021
11:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 45 i pm milanesi che hanno finora firmato una lettera in cui si afferma che “esclusa ogni valutazione di merito, la loro serenità non è turbata dalla permanenza del collega” Paolo Storari, “nell’esercizio delle sue funzioni presso la Procura della Repubblica di Milano. Siamo turbati dalla situazione che sta emergendo da notizie incontrollate e fonti aperte e sentiamo solo il bisogno impellente di chiarezza”.

E’ un passaggio del testo che sta circolando tra i pubblici ministeri dopo aver saputo della richiesta del pg della Cassazione di trasferimento per incompatibilità ambientale del pm Storari per il casi dei verbali di Amara.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Marina, positivi 20 membri equipaggio Amerigo Vespucci
Prevista sosta a La Spezia per isolamento di 10 giorni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
12:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Venti membri dell’equipaggio della Amerigo Vespucci sono risultati positivi, asintomatici o paucisintomatici. Lo comunica la Marina Militare spiegando di aver “prontamente messo in atto tutte le misure cautelative a tutela della salute del personale, prevedendo una sosta nel porto della Spezia dove verrà attuato un protocollo specifico che prevede l’isolamento di 10 giorni in idonee strutture a terra per tutto il personale risultato positivo, nuovi controlli su tutti i membri dell’equipaggio e la completa sanificazione dell’unità”.
L’equipaggio a bordo è composto da 360 persone.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, positivi 20 membri dell’equipaggio dell’Amerigo Vespucci
La Marina fa sapere che sono tutti vaccinati. Prevista sosta a La Spezia per isolamento di 10 giorni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
12:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Venti membri dell’equipaggio della Amerigo Vespucci sono risultati positivi, asintomatici o paucisintomatici. Lo comunica la Marina Militare spiegando di aver “prontamente messo in atto tutte le misure cautelative a tutela della salute del personale, prevedendo una sosta nel porto della Spezia dove verrà attuato un protocollo specifico che prevede l’isolamento di 10 giorni in idonee strutture a terra per tutto il personale risultato positivo, nuovi controlli su tutti i membri dell’equipaggio e la completa sanificazione dell’unità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’equipaggio a bordo è composto da 360 persone.
L’intero equipaggio di Nave Vespucci “ha aderito alla campagna vaccinale della Difesa e ben prima dell’inizio della campagna aveva completato il doppio ciclo di vaccinazione”. Lo spiega la Marina Militare in una nota aggiungendo che “in linea col protocollo della Forza Armata per impedire la diffusione del Covid, continueranno con regolarità i controlli periodici”. Al termine del periodo di isolamento dei 20 positivi, verrà eseguito nuovo controllo e la campagna allievi verrà ripresa “appena possibile”. “La Marina Militare – si legge ancora – ha da tempo adottato procedure molto rigorose sulla prevenzione e sul controllo della diffusione del Covid-19, che le hanno consentito di continuare a operare senza soluzione di continuità, con la massima attenzione alla sicurezza del proprio personale nel corso di tutta l’emergenza dovuta alla pandemia da Covid-19”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Oristanese: Solinas a Draghi, quota PNRR per danni
Governatore sardo conferma, almeno 10mila ettari in fumo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
25 luglio 2021
13:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Chiediamo al Governo un sostegno economico immediato per ristorare i danni e aiutare le comunità colpite a ripartire. Scriverò al presidente Draghi per chiedere anche che una quota del PNRR sia subito destinata alla Regione per un grande progetto di riforestazione, che rimargini queste terribili ferite”- Così il governatore sardo Christian Solinas in merito al rogo nell’Oristanese.
“Non è ancora possibile effettuare una stima dei danni causati dagli incendi ancora in corso nell’Oristanese, ma si tratta di un disastro senza precedenti: 10mila ettari di vegetazione distrutti, aziende e case bruciate, bestiame ucciso”, osserva.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G8: scritta ‘Scajola assassino’. Ex ministro, io per dialogo
‘Non temo confronto ma scritta insozza un luogo pubblico’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
IMPERIA
25 luglio 2021
13:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Carlo vive, Scajola assassino”. E’ una scritta comparsa su un muro di Imperia contro il sindaco Claudio Scajola, che venti anni fa fu ministro dell’Interno all’epoca del G8 di Genova.
E’ stato lo stesso Scajola a pubblicare la foto della scritta sui social. “Non temo il dibattito, apprezzo il confronto soprattutto con chi ha idee molto diverse dalle mie – afferma in un post di denuncia pubblicato sulla propria pagina Facebook -. Proprio sul G8 di Genova in questi giorni non mi sono mai tirato indietro da tutte le richieste di domande e di interviste, dando il mio contributo per una ricostruzione storicamente fedele di quelle drammatiche giornate. E non ho esitato a definire vergognosi e in alcun modo giustificabili gli episodi della Diaz e di Bolzaneto”.
Sulle scritte diffamatorie aggiunge: “Insozzare un luogo pubblico, cioè di tutti, non è simbolo di ribellione ma soltanto di inciviltà. Non si fa un dispetto a Scajola, si fa a tutta la città. È già in corso l’esame delle immagini di videosorveglianza che, come dimostrano anche i più recenti fatti di cronaca, sono ormai molto efficaci per accertare le responsabilità”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tabaccherie diventano gourmet, in vendita le tipicità italiane
Iniziativa da settembre firmata da Agrocepi e Uit, federazioni dell’agroalimentare e dei tabaccai aderenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
15:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I prodotti tipici dell’agroalimentare italiano sbarcano in tabaccheria dove da settembre sarà possibile acquistare dagli oli toscani e pugliesi alle bibite di agrumi calabresi, passando dalle nocciole di Giffoni alla pasta di Gragnano Igp.
Si chiama ‘Tipicità in Tabaccheria’ l’iniziativa firmata da Agrocepi e Uit, federazioni dell’agroalimentare e dei tabaccai aderenti a Cepi (Confederazione europea piccole imprese), e realizzata in collaborazione con Soleo, azienda di commercializzazione e logistica alimentare e Ita-International tobacco agency. Due gli obiettivi del progetto che partirà a settembre in 23 mila punti, aiutare i piccoli e medi produttori agricoli a trovare nuovi sbocchi di mercato e i tabaccai a compensare la crisi del fumo.
“È un’alleanza a favore del prodotto 100% italiano che sarà sotto il nostro marchio ‘La Bella e Buona Italia’ con certificazione rilasciata dalla piattaforma blockchain Authentico”, fa sapere il presidente di Agrocepi, Corrado Martinangelo, anticipando l’iniziativa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nessuna concorrenza al negozio alimentare di prossimità o altro esercizio commerciale perché “sarà una proposta di eccellenza medio-alta per un consumatore consapevole e gourmet”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Spunta ddl bipartisan, marchio ‘doc’ anche per l’artigianato
Per laboratori prodotti artistici sconti fisco e botteghe-scuole
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
15:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Difendere i prodotti dell’artigianato artistico e le botteghe storiche con una sorta di marchio ‘doc’ sulla falsariga di quelli per l’alimentare, favorire la trasmissione tra generazioni del “saper fare artigiano” portando i maestri artigiani nelle scuole: sono i propositi del disegno di legge bipartisan all’esame della commissione Industria del Senato in sede redigente. A settembre potrebbe quindi arrivare il primo via libera alla legge (a prima firma del dem Collina) che chiede di utilizzare 60 milioni per introdurre incentivi fiscali ad hoc, dalla cedolare secca al 10% sui laboratori a sgravi per i contratti di apprendistato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Farmacie a Roma: assalto per i green pass, non siamo stamperie
Federfarma Roma, anche 120 al giorno. Tempo tolto a chi sta male
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
25 luglio 2021
15:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ormai stampiamo Green pass all’impazzata. Alcune persone vengono con tessere sanitarie di tutta la famiglia e chiedono anche più copie.
Ci siamo ridotti a copisteria, pur non essendolo”. Così Andrea Cicconetti, presidente di Federfarma Roma. “Secondo me c’è un grosso problema – dice – Un conto è stampare 10 Green pass al giorno e un conto è che ne stampi 100-120. Siamo arrivati a stampare green pass per intere famiglie – prosegue – Tutto questo ha un costo sia in termini economici sia di tempo che viene sottratto a persone che stanno male e sono in fila per prendere medicine o magari per l’ossigeno”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: E-R: 565 nuovi casi e ricoveri stabili, morto 81enne
In testa province di Bologna e Rimini. Effettuati 15.059 tamponi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
25 luglio 2021
15:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 565 – 391.422 da inizio epidemia – i casi di Coronavirus registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore a fronte di 15.059 tamponi effettuati. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 9 e risultano stabili rispetto a ieri, così come i 150 ricoverati negli altri reparti Covid.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo di 81 anni, residente nel Parmense ha perso la vita portando a quota 13.273 il computo totale dei deceduti.
Dei nuovi contagiati 217 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di tracciamento e screening. La situazione nelle province vede Bologna in testa con 104 casi, seguita da Rimini con 90 e Reggio Emilia con 82, poi Modena (80), Parma (70), Piacenza (52), Cesena (22), Ravenna (20), Forlì e Ferrara (entrambe a 16) e il Circondario Imolese (13).
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 4.833, 524 in più rispetto a ieri: le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.674 (+524 rispetto a ieri), il 97% del totale dei casi attivi.
Sul fronte della campagna vaccinale questa alle 14, vede somministrate complessivamente 4.811.728 dosi; sul totale, 2.152.527 sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nuova impennata contagi in Sardegna e un decesso
324 i positivi nelle ultime 24 ore, 2 nuovi ricoverati
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
25 luglio 2021
15:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Superata la soglie dei 60mila casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati riportati 324 nuovi casi, in forte aumento rispetto al dato delle ultime 24 ore, 285.

Si registrano anche un decesso, un 78enne residente della Città metropolitana di Cagliari (1.497 in totale), mentre salgono lievemente i ricoveri ospedalieri: 53 pazienti in area medica (+1 rispetto al report precedente) e 10 in terapia intensiva (+1).
Attualmente in Sardegna sono 3.255 le persone in isolamento domiciliare e 55.291 i guariti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Puglia no decessi e 164 positivi, il 2,5% dei test
Sono 2.213 i casi attualmente infetti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
25 luglio 2021
16:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Su 6.610 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 164 casi positivi: 43 in provincia di Bari, 12 in provincia di Brindisi, 15 nella provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, 72 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. Il tasso di positività è pari al 2,5% (ieri 1,04%).
Non sono stati registrati decessi.
Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.834.769 test. 246.172 sono i pazienti guariti. 2.213 sono i casi attualmente positivi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Campania; 301 nuovi casi, +4 le degenze
Nessuna nuova vittima, intensive -1
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
25 luglio 2021
16:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 301 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 5.958 test molecolari esaminati. Il tasso di incidenza, calcolato senza tenere conto dei tamponi antigenici, sale al 5,05%, contro il 4,26 di ieri.
Nel bollettino odierno dell’Unità di crisi non si segnalano vittime. I posti letto occupati nelle terapie intensive sono 11 (-1), quelli di degenza salgono a 180 (+4).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Lombardia tasso di positività in crescita all’1.6%
461 i nuovi casi positivi e un decesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
25 luglio 2021
17:12
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con 28.092 tamponi eseguiti, sono 461 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con un tasso di positività in crescita all’1.6% (ieri 1.4%).
Crescono di una unità i pazienti in terapia intensiva (che ora sono 27), mentre calano i ricoverati negli altri reparti (-3, 150).
C’è un nuovo decesso e il totale da inizio pandemia è di 33.816 morti in regione.
Per quanto riguarda le province, sono 128 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, 61 a Monza e Brianza, 37 a Bergamo, 36 a Brescia, 34 a Como, 30 a Cremona, 26 a Mantova, 22 a Varese, 17 a Pavia, 16 a Lodi, 9 a Lecco e 5 a Sondrio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Regione Fvg; 41 contagi,2 persone in terapia intensiva
Riccardi, in settimana 19-25 luglio +96% nuovi casi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
25 luglio 2021
17:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.185 tamponi molecolari sono stati rilevati 30 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,37%. Sono inoltre 1.727 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 11 casi (0,64%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’88% dei contagi odierni colpiscono persone al di sotto dei 49 anni. Non si registrano decessi; due persone sono ricoverate in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti sono 9. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, rendendo noto che la settimana da 19 al 25 luglio si conclude con un incremento del numero di nuovi casi del 96% rispetto alla precedente (da 161 a 316 contagi). Ad oggi l’incidenza su sette giorni è pari a 26 su 100.000 abitanti.
“Stante l’attuale trend è verosimile che l’incidenza superi la soglia dei 50 casi ogni 100.000 abitanti entro la fine del mese”, spiega Riccardi.
I decessi complessivamente ammontano a 3.789, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.012 a Udine, 671 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.329, i clinicamente guariti 27, mentre quelli in isolamento risultano essere 417.
Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 107.573 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.337 a Trieste, 50.502 a Udine, 21.214 a Pordenone (il numero è stato ridotto di un’unità dopo la revisione di un caso), 13.113 a Gorizia e 1.407 da fuori regione.
Tra il personale del Sistema sanitario regionale si segnala la positività di un operatore socio sanitario di Asugi, mentre non sono stati rilevati casi né tra gli ospiti delle strutture residenziali per anziani né tra gli operatori delle stesse.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, il vaccino è l’unico modo per uscire dalla crisi
‘Il governo tutela libertà e vita, ora i cittadini ci aiutino’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
17:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La vaccinazione è l’unico modo per uscire dalla crisi sanitaria e da quella economica”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio incontrando i ragazzi al Festival di Giffoni.
“Le scelte che stiamo facendo come governano tutelano la vita, perché la libertà è la tutela della vita e per tutelare la vita in questo momento abbiamo bisogno che tutti gli italiani possano fare il vaccino il prima possibile”, ha sottolineato. “Le dosi ci sono, non abbiamo più la criticità dell’inizio dell’anno, adesso sta ai cittadini darci una mano”, ha detto Di Maio.
Se la scelta è tra la vita e la morte, nessuno sceglierebbe la morte. E proteggere la vita significa vaccinarsi”, ha detto ancora Di Maio. “Quindi vacciniamoci tutti e facciamolo il prima possibile”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Qonto: punta su pmi Italia per supporto transizione digitale
Spalletti, Covid ha accelerato tendenza. Nuova sede a Milano
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
18:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Covid ha accelerato la transizione digitale anche per le pmi italiane, spina dorsale della nostra economia ma un po’ restie al cambiamento e Qonto, la fintech di servizi finanziari nata in Francia nel 2016, punta ad andare incontro alla loro domanda. La fintech, come spiega in un’intervista online Mariano Spalletti il country manager per l’Italia, vuole contribuire a quella transizione al digitale che ha innescato la pandemia “abbattendo alcune barriere culturali che persistevano nel nostro paese” e che il recovery plan accelererà ulteriormente.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Come Qonto sottolinea – -offriamo servizi business per pmi, professionisti e startup che consentono di sostituire integralmente quelli offerti da una banca alle micro imprese le quali hanno, sostanzialmente, bisogno di gestire la liquidità e pagare le tasse. Abbiamo per questo introdotto le funzione del pagamento dell’F24 e, per necessità di liquidità, siglato un accordo con October per ottenere in pochi giorni dai 15 ai 30mila euro”. Il sistema delle partership con altre realtà, consente a Qonto di erogare una gamma di servizi ampia: October appunto per la liquidità, Satispay e Yolo con la quale nei giorni scorsi ha siglato un’intesa per offrire una soluzione assicurativa allo scopo di proteggere le aziende clienti da attacchi hacker. Tutti i rapporti con la clientela possono essere aperti e gestiti online senza necessità della presenza fisica.
In poco tempo le attività in Italia sono cresciute, raggiungendo i 3 miliardi di euro di transazioni, ed è stato aperto un ufficio a Milano con 30 persone che dovrebbero crescere a 100 entro il 2023. Per espandersi nel vasto bacino potenziale degli oltre 4 milioni di pmi italiane, la fintech si affiderà alla diffusione online, agli accordi di partnership e alla collaborazione con acceleratori e incubatori. A livello globale Qonto annovera 150.000 clienti ed è arrivata a gestire in totale 22 miliardi di euro di transazioni nel 2020.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva il ddl concorrenza, da farmaci a impianti rifiuti
Interventi anche su dirigenza medici, delega per servizi locali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
25 luglio 2021
21:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Porti e distribuzione del gas naturale. Ma anche farmaci e scelta della dirigenza medica: sarà ad ampio spettro il disegno di legge sulla concorrenza che dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei ministri in settimana.
Il testo è ancora in via di definizione ma, secondo quanto si apprende da fonti di governo, si sarebbero già raggiunte intese di massima su alcuni capitoli da inserire nel ddl, come un intervento per dare tempi certi alle procedure per l’autorizzazione degli impianti di smaltimento rifiuti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per il riordino dei servizi pubblici locali dovrebbe invece essere prevista una apposita delega.

Cronaca tutte le notizie! SONO TUTTE IN TEMPO REALE APPROFONDITE E DETTAGLIATE! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 99 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 22:25 DI VENERDÌ 16 LUGLIO 2021

ALLE 22:03 DI MARTEDÌ 20 LUGLIO 2021

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Verso nuovi criteri per i colori, ‘via il numero di casi’
Speranza: ‘Peseranno di più i numeri delle ospedalizzazioni’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
16 luglio 2021
22:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Aumentano i contagi tra i giovani mentre due milioni e mezzo di italiani tra gli over 60 sono ancora senza vaccino e – con i parametri attuali – alcune regioni rischiano la zona gialla. Il Governo si prepara ad affrontare una settimana decisiva, l’ultima utile per dare una sterzata alla curva dei nuovi contagi, che cominciano a salire spinti dalla variante Delta.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con il prossimo ‘decreto emergenza’ sembra ormai certo che il green pass sarà rilasciato – in linea con l’Ue – solo con la seconda dose. E resta in piedi l’ipotesi di un lasciapassare alla francese includendo, oltre ad aerei, treni ed eventi, anche ristoranti, palestre e piscine al chiuso. Secondo diversi componenti del Comitato Tecnico Scientifico – che sarà riunito sul tema tra lunedì e martedì – bisogna “dare maggiore significatività al green pass”. Sul fronte politico, per superare le divisioni, una mediazione potrebbe essere quella di inserire la misura ‘estensiva’ soltanto nelle regioni fuori dalla zona bianca (non è ancora chiaro se già a partire dalla zona gialla): una modalità che eviterebbe il ritorno a chiusure pesanti in piena estate. Ma anche se alcune regioni si avvicinano al giallo nelle prossime settimane, visto il trend di aumento dell’incidenza dei contagi (in cima Sardegna, Sicilia, Veneto, Lazio e Campania), a scongiurarne il rischio sarà un nuovo cambio di rotta sulla valutazione dei parametri.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della Salute, Roberto Speranza, annuncia che nei cambi di colore e nelle conseguenti misure di contenimento peserà di più “il tasso di ospedalizzazione rispetto agli altri indicatori”. Una soluzione che mette d’accordo anche i territori, pronti a mettersi al riparo da misure più stringenti. “Chiederemo al Governo di togliere l’incidenza dei positivi dai parametri che muovono zone e colorazioni perché il rischio è di decidere delle chiusure per gente positiva a casa, quando il sistema sanitario è pienamente efficiente”, sottolineano le Regioni. Ma il calcolo dell’incidenza dei positivi ogni centomila abitanti, il cosiddetto Rt sintomi, probabilmente resterà tra i parametri, pur perdendo la sua discrezionalità nel caso in cui l’occupazione di posti letto in terapia intensiva e nei reparti ordinari non superi le percentuali di rischio del 30 e 40%. Anche su quest’ultimo dato, non si esclude una discussione sulla revisione di queste percentuali, così come diventerà sempre più tassativa la necessità di eseguire un numero minimo di tamponi (in zona bianca 150 test ogni 100mila abitanti). Nel prossimo decreto sarà anche prevista la proroga dello stato di emergenza, che al momento termina il 31 luglio. Due sono le ipotesi sulla sua prossima scadenza: fine ottobre oppure fine dicembre. I nuovi provvedimenti aspettano di essere supportati dal progressivo incremento delle vaccinazioni, che hanno raggiunto in queste ore quota 60 milioni e sono quasi 26 milioni gli italiani che hanno completato il ciclo, pari al 48,12% della popolazione over 12.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Lombardia, intanto, si aggiunge alla lista delle regioni in cui sarà possibile l’inoculazione dei richiami ai turisti di tutte le fasce d’età, in particolare per quelli che trascorrono un periodo di vacanza di almeno 15 giorni. L’altra urgenza, in vista del rientro a scuola, è l’immunizzazione dei docenti. In un documento, il Cts fa una forte raccomandazione alla politica affinché ogni sforzo sia fatto per raggiungere un’elevata copertura vaccinale di docenti e non docenti, sia promuovendo delle campagne informative, sia individuando delle misure, anche legislative, appropriate, per garantire la più elevata soglia di persone vaccinate. E il presidente dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, Enrico Coscioni, aggiunge: l’obbligo per alcune categorie oltre a quella dei sanitari va esteso “al mondo della scuola e del pubblico impiego, in particolare quando si hanno rapporti obbligati con il pubblico”. Ma, secondo alcuni, i tempi sarebbero troppo lunghi per arrivare a settembre con una legge che vada in questo senso.   PIEMONTE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Rai: ok del cda a Fuortes ad e Soldi presidente
L’ira di Meloni: ‘Buttato fuori il primo partito e nessuno parla’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
11:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Via libera del consiglio di amministrazione Rai alla ratifica della nomina di Carlo Fuortes come ad della tv pubblica con cinque voti favorevoli e l’astensione di Riccardo Laganà, consigliere eletto dai dipendenti. Identico il risultato della votazione per Marinella Soldi, il consigliere indicato dal Tesoro, che è stata eletta presidente.
Il Consiglio di amministrazione della Rai, presieduto da Carlo Fuortes in qualità di consigliere anziano, dopo l’assemblea degli azionisti, ha nominato per la carica di presidente, Marinella Soldi, che – informa una nota di Viale Mazzini – entrerà nel pieno delle sue funzioni dopo l’approvazione da parte dei due terzi dei componenti della commissione parlamentare di Vigilanza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo amministratore delegato, a seguito dell’indicazione del Mef, è Carlo Fuortes.
La riunione della Commissione di Vigilanza Rai per il parere vincolante sulla nomina del presidente del cda Rai, Marinella Soldi, è stata convocata per è mercoledì 21 luglio alle 8.
“In bocca al lupo e buon lavoro al neo Amministratore Delegato della Rai Carlo Fuortes. Come è noto, ritieniamo profondamente sbagliato il meccanismo di nomina che – come abbiamo denunciato ieri – affida al governo e ai partiti di governo un controllo eccessivo sulla Rai. Per questo la priorità per il Servizio Pubblico resta la riforma della governance”. Così l’esecutivo Usigrai in una nota. “Ci auguriamo che il percorso che ha portato alla sua nomina non interferisca sul lavoro di Fuortes – sottolinea ancora l’Usigrai -. La Rai ha bisogno di rimettersi in moto con urgenza: il Servizio Pubblico ha bisogno di investimenti e rilancio. Per questo, auspichiamo di incontrare quanto prima il neo Amministratore Delegato per conoscere il suo mandato, le sue idee, i suoi progetti, e poterci confrontare sulle urgenze e sulle riforme necessarie alla Rai”. “Restiamo poi in attesa – conclude la nota – del completamento del vertice aziendale, quindi rispettosamente aspettiamo il pronunciamento della Commissione di Vigilanza sulla nomina di Marinella Soldi a Presidente”.

“Se quello che è successo nel Cda Rai avrà conseguenze? Enormi per la democrazia italiana. Sono basita dal fatto che nessuno dica una parola su questo tema. L’unico partito di opposizione, stimato come primo partito italiano è stato buttato fuori. Io penso che se fosse accaduto in Ungheria avremmo sentito anche von der Leyen. Non l’ho sentita”. Lo dice la leader di FdI Giorgia Meloni a margine della presentazione del libro ‘Io sono Giorgia’ a Latina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: schizza sopra l’1 Rt in Sardegna
Sono 140 i nuovi casi, ma nessuna pressione in ospedali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
16 luglio 2021
19:20
AGGIORNATO ALLE
22:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Preoccupazione in Sardegna per la diffusione della variante Delta. Con l’aumento dei contagi, oggi schizzati a 140 con un tasso di positività che sale al 35, l’Isola mostra un Rt pari a 1.12 – tra le regioni con l’indice più alto – e l’incidenza più alta in Italia (33,2%) nel periodo di riferimento relativo alla settimana 9-15 luglio L’isola teme il passaggio in zona gialla anche se per ora i parametri non sono così alti da giustificare un cambio di colore immediato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tanto più che alcuni criteri dovrebbero essere presto rivisti dalla cabina di regia nazionale a fronte dell’aumento del numero dei vaccinati e della bassa ospedalizzazione.
Nel frattempo dall’ultimo monitoraggio settimanale dell’Iss-ministero della Salute emerge che sono sei le Regioni e Province autonome con un valore dell’indice di trasmissibilità Rt puntuale superiore a 1 questa settimana (Abruzzo, Campania, Liguria, Provincia Autonoma di Bolzano, Sardegna, Veneto). E sempre la Sardegna, con Sicilia e Veneto è tra le tre Regioni con l’incidenza più alta, mentre è solo allo 0,5% per l’occupazione delle terapie intensive. Non si registrano decessi ma solo un ricovero in più in area medica.
Prosegue, nel mentre, la campagna di vaccinazione e con il 91,7% delle dosi a disposizione somministrate, la Sardegna è settima tra le regioni italiane (la media è 91,2%). Intanto sono arrivate nell’Isola altre 53mila dosi del vaccino Pfizer e sono attese anche ulteriori dosi di Moderna.
“La vera sfida per non avere problemi, e già non abbiamo più tempo, è quello di avere certezza di vaccinare subito tutti gli operatori del settore turistico: la sicurezza delle vacanze passa per il vaccino non per il green pass”, dice il presidente regionale di Federalberghi, Paolo Manca. Dopo i numeri bassi di giugno, è buono il trend di prenotazioni per fine luglio e agosto. “Il vero banco di prova sono settembre e ottobre – conclude -: dobbiamo portare gli stranieri e garantire da subito quell’alto livello di sicurezza che evidentemente ancora oggi i mercati esteri non sentono, preferendo destinazioni più vicine”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Caso Eni: ex pm Davigo indagato a Brescia
Per via dei verbali dell’avvocato Amara consegnati da Storari
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 luglio 2021
08:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo, ex pm del pool Mani Pulite è indagato a Brescia per rivelazione del segreto d’ufficio. A Davigo nell’aprile 2020 il pm Storari consegnò verbali segreti che da dicembre 2019 a gennaio 2020 il plurindagato Amara, ex avvocato esterno Eni, aveva reso su un’asserita associazione segreta, denominata «Ungheria» e condizionante toghe e alti burocrati dello Stato: controverse dichiarazioni che per Storari andavano chiarite rapidamente, anziché a suo avviso relegate “in un limbo di immobilismo investigativo dai vertici della Procura”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Piercamillo Davigo indagato a Brescia
Per rivelazione del segreto d’ufficio sul caso Eni
APPROFONDIMENTO
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 luglio 2021
18:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo, ex pm del pool Mani Pulite è indagato a Brescia per rivelazione del segreto d’ufficio. Secondo quanto scrive” Il Corriere della Sera”, a Davigo nell’aprile 2020 il pm Storari consegnò verbali segreti che da dicembre 2019 a gennaio 2020 il plurindagato Amara, ex avvocato esterno Eni, aveva reso su un’asserita associazione segreta, denominata «Ungheria» e condizionante toghe e alti burocrati dello Stato: controverse dichiarazioni che per Storari andavano chiarite rapidamente, anziché a suo avviso relegate “in un limbo di immobilismo investigativo dai vertici della Procura”.

Piercamillo Davigo, scrive “Il Corriere della Sera”, era consigliere Csm sino al pensionamento nell’ottobre 2020, ex pm di Mani pulite e giudice di Cassazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Davigo nell’aprile 2020 il pm Storari consegnò (in formato word non firmato) i verbali segreti che da dicembre 2019 a gennaio 2020 il plurindagato Amara, ex avvocato esterno Eni, aveva reso (appunto a Storari e al procuratore aggiunto Laura Pedio) su un’asserita associazione segreta, denominata «Ungheria» e condizionante. L’11 maggio scorso in tv a Di Martedì Davigo spiegò che Storari gli aveva «segnalato una situazione critica e dato il materiale necessario per farmi un’opinione, dopo essersi accertato che fosse lecito. Io spiegai che il segreto investigativo, per espressa circolare del Csm, non è opponibile al Csm». Circa l’impasse in Procura a Milano, per Davigo il problema era “che, quando uno ha dichiarazioni che riguardano persone in posti istituzionali importanti, se sono vere è grave, ma se sono false è gravissimo: quindi, in un caso e nell’altro, quelle cose richiedevano indagini tempestive. Mi sembrava incomprensibile la mancata iscrizione”. Per Davigo, “la necessità di informare in maniera diretta e sicura i componenti del Comitato di presidenza Csm (perché questo dicono le circolari”). L’ex pm di Mani Pulite ne aveva parlato, “in misura e in momenti diversi, quantomeno al vicepresidente Csm Ermini; agli altri due membri del Comitato, il procuratore generale e il presidente della Cassazione, Giovanni Salvi e Pietro Curzio; nonché (per spiegare i propri raffreddati rapporti con il consigliere Ardita evocato da Amara) ad alcuni consiglieri Csm e all’onorevole Morra, presidente dell’Antimafia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cresce la dispersione scolastica, mancano tecnici
Studio Cgia: Italia al terzo posto in Ue con 13,1%, peggio Malta e Spagna
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
17 luglio 2021
13:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Con 543mila giovani che nel 2020 hanno lasciato la scuola dopo la licenza media, l’Italia è al terzo posto nell’ Ue per tasso di dispersione scolastica. Lo rileva la Cgia la quale evidenzia che le Pmi, specie del Nord, hanno difficoltà di reperire figure professionali di elevata specializzazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E nei prossimi anni, con l’avvento della cosiddetta “rivoluzione digitale”, queste criticità rischiano di assumere dimensioni ancor più preoccupanti. Secondo Unioncamere del milione e 280mila nuove assunzioni previste dalle imprese tra luglio e settembre di quest’anno, quasi il 31% sarà difficilmente reperibile. Sono circa 400 mila posizioni lavorative inevase. La dispersione scolastica in Italia è 8 volte superiore ai cosiddetti “cervelli in fuga”. Nel 2020, infatti, sono stati 543mila gli studenti che hanno abbandonato prematuramente la scuola contro i 68mila con un titolo di studio medio-alto che sono andati all’estero per ragioni di lavoro. Le cause della “fuga” dalla scuola sono principalmente culturali, sociali e economiche: i ragazzi che provengono da ambienti socialmente svantaggiati e da famiglie con un basso livello di istruzione hanno maggiori probabilità di fermarsi prima di aver completato il percorso di studi che li porta a conseguire almeno il diploma. Talvolta l’abbandono può essere causato da una insoddisfazione per l’offerta formativa disponibile. In questo senso va sottolineato il lavoro inclusivo svolto dagli istituti di Istruzione e Formazione Professionale che sono diventati un punto di riferimento per gli allievi di nazionalità straniera, per quelli con disabilità e per gli studenti reduci da insuccessi scolastici precedenti. Nel 2020 l’Italia si è collocata al terzo posto tra i 19 paesi Ue per abbandono scolastico tra i giovani tra 18 e 24 anni: il 13,1% (543mila).
Solo Malta (16,7%) e Spagna (16%) fanno peggio. La media Ue è al 10,2% (quasi 3 punti in meno che da noi). Tra il 2010 e il 2020 la contrazione del fenomeno in Italia è stata del 5,5%, pressoché in linea con la media UE (-5,2%). Il Sud registra i livelli più alti di abbandono: in Sicilia il 19,4%, poi la Campania (17,3%) e la Calabria (16,6%) dove, in 10 anni, l’abbandono scolastico è aumentato dello 0,6%. Le più virtuose: Abruzzo (8%), Friuli V.G. (8,5%), Molise (8,6%) e Emilia R.
(9,3%).Il Nordest è l’area che soffre meno di questo fenomeno sia per l’incidenza percentuale di abbandono (9,9%) che per il più basso numero in termini assoluti di “uscite” premature dalla scuola (-77mila).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: anche in Sardegna rivolta contro green pass in locali
Locandina sulle vetrine del ristorante,”ingresso libero a tutti”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CURCURIS
17 luglio 2021
10:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Parte da Curcuris, piccolo centro dell’Oristanese ai piedi del monte Arci, la rivolta sarda contro i paventati divieti di ingresso in ristoranti, piscine e altri luoghi pubblici senza Green pass.
Jonata Cancedda, 32 anni, ha affisso una locandina all’ingresso del suo bar-ristorante-pizzeria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Testo molto chiaro e diretto.
“Qui non chiediamo il green pass per entrare”. Cancedda, che è coordinatore provinciale di Oristano di Italexit di Paragone, appoggia l’iniziativa nazionale portata avanti dal candidato sindaco di Torino Ivano Verra.
“Non ritengo giusto che vengano lesi i diritti di chi non è vaccinato- spiega – io non sono contro i vaccini. Non è questo il problema. Ma non sopporto che ci possano essere discriminazioni e diversità tra chi è vaccinato e chi con è vaccinato. Non vogliamo differenze o marchiature condannate ora e nel passato dalla storia”.
Prime reazioni? “Chi ha visto la locandina – continua Cancedda – ha detto che l’iniziativa è giusta. D’altra parte un terzo della popolazione non è vaccinata. E tanti, per molte ragioni, non vogliono questo vaccino”. Il motto è “il pass non passa”. E il messaggio diffuso a livello nazionale è molto esplicito: “Ce l’hai? Bene. Non ce l’hai? Va bene uguale. Noi vogliamo solo fare il nostro lavoro, che non è quello di fare i controllori”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via il comitato Fintech per digitalizzare la finanza
Cabina regia Mef con Bankitalia-Consob-Ivass
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ operativo il Comitato FinTech che sotto la regia del Mef riunisce Banca d’Italia, Consob e Ivass allo scopo di digitalizzare i servizi finanziari. Come si legge in una nota congiunta è entrato in vigore il decreto che disciplina l’operatività e le attribuzioni del Comitato e le condizioni e le modalità di svolgimento della sperimentazione in Italia di attività di tecno-finanza (FinTech).

Per la prima volta, infatti, l’Italia si dota di una sandbox regolamentare, uno spazio protetto dedicato alla sperimentazione digitale nei settori bancario, finanziario e assicurativo. La sperimentazione, spiega il Comitato, “consentirà agli operatori FinTech di testare soluzioni innovative, potendo beneficiare di un regime semplificato transitorio e in costante dialogo con le autorità di vigilanza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Solinas, ordinanza su controlli arrivi in Sardegna
“Chiesto a Ue e Governo di controllare green pass con biglietto”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
17 luglio 2021
12:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, firmerà in giornata l’ordinanza regionale con cui saranno ripristinati i controlli covid sui passeggeri in arrivo nei porti e negli aeroporti dell’isola.
L’imminente pubblicazione dell’ordinanza è stata annunciata dallo stesso Solinas, a Sassari, a margine di un convegno organizzato dall’Università per intitolare la Sala consiliare dell’Ateneo a Camillo Bellieni: “Stiamo lavorando per poter firmare l’ordinanza in giornata.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ripristiniamo una intensificazione dei controlli rispetto agli arrivi dai Paesi che in questo momento hanno il più alto tasso di incidenza della variante Delta del virus”, ha spiegato il presidente della Regione. “Purtroppo, ancora una volta, la Sardegna deve provvedere da sé perché questi controlli avrebbero dovuto essere svolti alla fonte, cioè prima che si imbarchino sulle navi e sugli aerei. Avevamo chiesto allo Stato e all’Europa di chiedere una verifica insieme al biglietto del green pass, delle condizioni di negatività, purtroppo dobbiamo ancora intervenire direttamente”, ha precisato Solinas. “Diciamo anche che attualmente la situazione è sotto controllo; fortunatamente le ospedalizzazioni sono basse e questo ci consente di governare il tempo in maniera migliore”. Il presidente si è detto invece contrario al green pass stile francese, per consentire l’ingresso nei locali pubblici: “Il tema vero è il controllo della circolazione virale. Se la Sardegna raggiunge una neutralità di fondo, come aveva fatto, rispetto ai contagi, è sufficiente evitare che arrivino nell’isola persone che portino il contagio. Se chi è positivo non può imbarcarsi su navi e aerei, in Sardegna non c’è bisogno di utilizzare il green pass per ristoranti, hotel e altri locali”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Speranza firma un decreto per la prevenzione e la cura della ludopatia
‘Il gioco d’azzardo è patologico anche per i giovani, necessario un intervento’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La ludopatia è una dipendenza pericolosa che colpisce anche i più giovani. Il primo passo è riconoscerla ma poi è necessario intervenire: per questo ho firmato oggi un decreto per l’adozione di un regolamento nazionale per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle persone affette dal gioco d’azzardo patologico”.
Lo annuncia su Fb il ministro della Salute, Roberto Speranza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia:Lazzerini,traffico debole, adeguati 52 aerei di Ita
Flotta sale a 78 velivoli nel 2022 se prosegue ripresa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
12:40
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La nuova Ita che parte con soli 52 aerei “può competere” perchè è vero che le altre compagnie hanno flotte maggiori “ma bisogna guardare agli aerei che volano” ora effettivamente i quali, vista la crisi “Covid, sono pochi”. Lo afferma l’ad della newco nata dopo il fallimento Alitalia, Fabio Lazzerini all’evento ‘La ripartenza’ in corso a Bari.
“Per evitare di far fuori tutti i soldi del governo noi abbiamo un approccio graduale legato ai volumi del traffico previsto” nei prossimi mesi” e quindi se le varianti non porteranno a nuove chiusure la compagnia aumenterà gli aerei “a 78 nel 2022” di pari passo con l’incremento del traffico.   ECONOMIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Lombardia, tra 4 o 5 giorni l’immunità di comunità
Il 20 o 21 luglio la Regione toccherà il 70% di copertura totale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 luglio 2021
14:08
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tra martedì 20 luglio e mercoledì 21 la Lombardia potrà raggiungere la cosiddetta ‘immunità di comunità’. Dai dati forniti oggi dalla Direzione Welfare di Regione Lombardia emerge che attualmente il totale delle adesioni alla campagna vaccinale è di 6.929.818 persone.
Dato che la media giornaliera delle prenotazioni degli ultimi sette giorni è di 14.848 persone (16.665 solo ieri), per arrivare a 7 milioni di persone, quindi al 70% della popolazione coperta – pari alla quota comunemente fissata per il raggiungimento dell’immunità di gregge – occorrono in media ancora 4,7 giorni per arrivare a questo risultato per la Lombardia.
Nel frattempo, come scrive la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione, Letizia Moratti, “Sono 4.554.741 i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale, il 96% degli aderenti ha ricevuto almeno una dose di vaccino, il 65,7% ha la copertura completa”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ddl Zan, Salvini a Letta: ‘Vediamoci martedì o finirà male’
“Per una mediazione come chiesto anche dalla Santa sede”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
14:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Propongo a Enrico Letta, per l’ennesima volta, una mediazione come chiesto anche dalla Santa Sede. Vediamoci martedì, prima che il testo arrivi in Aula, per togliere i punti critici degli articoli 1, 4 e 7.
Se Letta non accettasse, la legge Zan finirebbe male e tutta la responsabilità cadrebbe sulle spalle del Pd”. Lo dice il leader della Lega, Matteo Salvini in riferimento al disegno di legge contro l’omotransfobia che sarà discusso di nuovo al Senato il 20 luglio.
“A oggi per noi la Lega non ha nessuna credibilità come interlocutore e di fatto ci sta dicendo che per approvare la legge Zan, dobbiamo togliere quelli che per noi sono punti qualificanti. Mi pare evidente che non sia un compromesso”. A dirlo è Franco Mirabelli, capogruppo del Pd nella commissione Giustizia del Senato sul disegno di legge contro l’omotransfobia. Sulla nuova richiesta di incontro lanciata da Matteo Salvini al segretario Dem, Enrico Letta prima di martedì (giorno in cui scade il termine per la presentazione degli emendamenti, ndr), Mirabelli ha tagliato corto: “Per noi la trattativa è impraticabile”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Riapre punto nascite Termoli, Tar accoglie ricorso sindaci
Comitati e 8 Comuni chiedevano sospensione provvedimento Asrem
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TERMOLI
17 luglio 2021
14:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tar Molise ha accolto il ricorso presentato da 8 Comuni, insieme a comitati locali, sospendendo il provvedimento dell’Azienda sanitaria regionale (Asrem) che decretava lo stop ai ricoveri nel reparto di Ostetricia dell’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli (Campobasso).
La decisione dell’Asrem era arrivata due giorni dopo la morte di un neonato, episodio sul quale indaga la Procura di Larino (Campobasso).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La conferma arriva dagli avvocati Vincenzo Iacovino, Vincenzo Fiorni, Massimo Romano e Giuseppe Fabbiano che avevano presentato ricorso ai giudici amministrativi molisani su mandato del sindaco di Termoli, Francesco Roberti, e degli amministratori dei Comuni di Campomarino, San Giacomo degli Schiavoni, Portocannone, Guglionesi, Palata, Montefalcone nel Sannio e Montecilfone, tutti in provincia di Campobasso, insieme a cittadini e comitati locali.
“Considerato che il ricorso si presenta a un primo esame sorretto da censure meritevoli di attento vaglio in sede collegiale – si legge sul dispositivo del Tar Molise – rilevato che la misura oggetto d’impugnativa potrebbe giustificarsi solo se dotata di efficacia contenuta entro un intervallo temporale predeterminato e assai breve. Osservato che i provvedimenti impugnati dispongono, invece, una sospensione a tempo indeterminato del servizio, ritenuto che il ‘periculum in mora’ prospettato integra il requisito della estrema gravità e urgenza, l’istanza cautelare in esame merita accoglimento”. Il giudizio di merito con la trattazione collegiale è fissato per il prossimo 8 settembre. Soddisfatti i legali, che già nel 2019 presentarono ricorso al Tar Molise e in Consiglio di Stato, riuscendo a far riaprire il punto nascite dell’ospedale termolese, chiuso per carenza di personale da un provvedimento dell’allora Commissario ad acta Angelo Giustini.
Per ovviare alle inevitabili difficoltà conseguenti alla chiusura del punto nascite di Termoli, nei giorni scorsi la Asl Lanciano Vasto Chieti aveva assicurato la disponibilità del vicino ospedale abruzzese di Vasto (Chieti) ad accogliere le donne in gravidanza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: nelle Marche 53 positivi, incidenza 18,5 su 100mila
Ricoverati restano 13, nessun decesso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
17 luglio 2021
15:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nelle Marche sono stati rilevati 53 positivi nell’ultima giornata, con un tasso cumulativo di incidenza su 100mila abitanti di 18,5. I ricoverati sono 13 (di cui 2 in intensiva) e nessun decesso, con il totale quindi fermo a 3.038.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Secondo i dati del Servizio Sanità della regione, in positivi rappresentano una positività del 4% su 1.309 tamponi del eprcorso diagnostico screening, sono 2.234 i tamponi testati complessivamente, 634 i test antigenici del percorso screening (con 13 positivi da sottoporre al tampone molecolare), 1.231 i tampini del percorso guariti Sono 19 in positivi rilevati nella provincia di Pesaro Urbino, 13 in quella di Ancona, 13 in quella di Ascoli Piceno, 4 in quella di Macerata, 2 in quella di Fermo e ci sono altri 2 di fuori regione. I 53 nuovi casi comprendono 9 sintomatici, 20 contatti stretti di caso positivo, 12 di contatti domestici, 2 contatti in ambiente di vita/socialità, 1 contato in setting lavorativo, 2 casi extra regione, per altri 2 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. Invariato il quadro dei ricoverati:; 2 in intensiva a Marche Nord, 11 in reparti non intensivi tra Marche Nord, Ancona e Fermo.
Nell’ultima giornata c’è stato un dimesso. C’è un paziente in osservazione al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata, sono 8 gli ospiti della Rsa di Campofilone, unica struttura territoriale rimasta ad occuparsi dei casi covid. In aumento i positivi alla data di oggi 1.454 (+35), di cui 1.441 in isolamento domiciliare, e le persone in quarantena per contatti con contagiati, 1.945 (+67). I guariti dall’inizio della pandemia salgono a 99.760.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Fvg,tra vaccinati 0,1% positivi e 0 terapie intensive
Vicepresidente Riccardi, 35 sono stati ricoverati in ospedale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
17 luglio 2021
15:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“I nuovi positivi dopo il ciclo vaccinale concluso da 14 giorni sono lo 0,1 per cento: di questa quota solo una percentuale minimale (35 persone in Fvg, 7,8%) è stato ricoverato e nessun caso ha richiesto l’accesso alla terapia intensiva”. Il dato è stato reso noto dal vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, in occasione del suo intervento alla tavola rotonda ‘Le Regioni a confronto sull’emergenza pandemica. – Stato dell’arte nella pandemia: rapporti tra organi dello Stato e Regioni e Province autonome’, organizzata a conclusione del 53° Congresso straordinario della Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (Siti).
Nel corso del dibattito online il vicepresidente Riccardi ha tracciato un bilancio positivo dei rapporti tra Stato e Regioni nel corso della pandemia: “non credo ci possa essere distinzione tra la gestione delle Regioni ordinarie e quella delle speciali.
Nei confronti dello Stato le Regioni hanno avuto opinioni e posizioni spesso diverse, ma sia sotto la presidenza Bonaccini sia nella continuità del mandato del presidente Fedriga c’è stato sempre un rapporto di lealtà. Se oggi siamo in grado di presentare questi risultati è anche merito della collaborazione con lo Stato e le altre Regioni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Lazio, 500 nuovi positivi, 339 a Roma
Assessore, salgono casi ma rimane bassa la pressione su ospedali
c
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
17 luglio 2021
15:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi su quasi 8mila tamponi nel Lazio (-1187) e oltre 27mila antigenici per un totale di quasi 35mila test, si registrano 500 nuovi casi positivi (+57) e 2 decessi. I ricoverati sono 105, le terapie intensive sono 25, i guariti sono 175”.
Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato.
“Il rapporto tra positivi e tamponi è al 6,5% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 1,4%. I casi a Roma città sono a quota 339” aggiunge D’Amato.
“Salgono i casi ma rimane bassa la pressione sugli ospedali” spiega l’assessore sottolineando: “rinnovo il mio appello a vaccinarsi o a completare il percorso vaccinale prima di partire per le vacanze”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid:Campania;238 positivi,sale indice del contagio,2 morti
Invariata situazione intensive, aumentano ricoveri degenza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
17 luglio 2021
16:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 238 in Campania i casi positivi al Covid su 7.681 tamponi molecolari esaminati. Sale, dunque, l’indice di contagio che oggi è pari al 3,09% rispetto al 2,78% precedente.

Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione nelle ultime 48 ore si sono registrati due decessi. Resta ancora invariato, negli ospedali, il numero dei posti letto occupati nelle terapie intensive (12), mentre aumentano quelli in degenza (ieri 171, oggi 182).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G8: Strasburgo, inammissibili i ricorsi dei poliziotti condannati per l’irruzione alla scuola Diaz
‘Le accuse sulla violazione dei diritti umani infondate’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 luglio 2021
13:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu) ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da alcuni poliziotti che erano stati condannati per l’irruzione alla scuola Diaz durante il G8 di Genova del 2001.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Alla luce di tutte le prove di cui dispone – si legge nella sentenza -, la Corte ritiene che i fatti presentati non rivelino alcuna apparenza di violazione dei diritti e delle libertà enunciati nella Convenzione o nei suoi Protocolli”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ne consegue che le “accuse” mosse dai ricorrenti “sono manifestamente infondate” e il ricorso è “irricevibile”.
La decisione dei giudici di Strasburgo fa riferimento ai ricorsi presentati da Massimo Nucera, all’epoca dei fatti agente scelto del Nucleo speciale del settimo Reparto Mobile di Roma, Maurizio Panzieri, ispettore capo aggregato allo stesso Nucleo speciale, entrambi condannati a tre anni e cinque mesi (di cui tre condannati), Angelo Cenni e altri due colleghi, capisquadra del settimo Nucleo primo Reparto Mobile di Roma.
Nel provvedimento relativo ai primi due agenti, Nucera e Panzieri, la Cedu, riunitasi in veste di giudice unico, “ritiene che il ricorrente ha potuto presentare le sue ragioni in tribunale alle quali è stata data risposta con decisioni che non sembrano essere arbitrarie o manifestamente irragionevoli, e non ci sono prove che suggeriscano il fatto che il procedimento è stato ingiusto”. Pertanto “queste accuse sono manifestamente infondate” e il ricorso è “irricevibile”.
Lo stesso giudizio è stato espresso anche per il ricorso presentato da Angelo Cenni e dai colleghi, per i quali “alla luce di tutte le prove di cui dispone, la Corte ritiene che i fatti presentati non rivelino alcuna apparenza di violazione dei diritti e delle libertà enunciati nella Convenzione o nei suoi Protocolli”. La decisione della Corte in composizione di giudice unico è definitiva e non può essere oggetto di ulteriori ricorsi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: oltre 3 mila casi, risalgono ricoverati con sintomi
13 morti,stabili pazienti in rianimazione. Tasso positività cala
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
17 luglio 2021
16:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono ancora i positivi al test per il Covid individuati nelle ultime 24 ore, sono 3.121 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 2.898.
Sono invece 13 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 11.
Sono 244.797 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 205.602. Il tasso di positività è dell’1,3%, in calo rispetto all’1,4% di ieri.
Sono 162 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, in aumento di uno nel saldo tra entrate e uscite, terzo giorno di fila di risalita del dato. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 9 (ieri 13). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.111, quindi 23 in più rispetto a ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.284.332, i morti 127.864. I dimessi ed i guariti sono invece 4.112.977, con un incremento di 2.328 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 43.491, in aumento di 777 unità nelle ultime 24 ore. Le persone in isolamento domiciliare sono 42.218 (+753).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Caso vaccini: su morti anomale entra in campo Eurojust
Pm Genova, coordinamento per capire estensione fenomeno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
17 luglio 2021
16:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le inchieste sulle morti anomale dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca verranno coordinate da Eurojust, l’Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione giudiziaria penale. I magistrati liguri, così come quelli delle altre procure italiane ed europee, metteranno a disposizione gli elementi raccolti in questi mesi di indagini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il coordinamento è necessario “per capire l’estensione del fenomeno e i vari provvedimenti giudiziari adottati”, conferma il procuratore capo di Genova facente funzioni Francesco Pinto.
A Genova sono stati due i casi che hanno suscitato maggiore clamore: quello di Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta a giugno 10 giorni dopo avere partecipato a un open day del vaccino anglo-svedese, e quello di Francesca Tuscano, l’insegnante di 32 anni stroncata ad aprile anche lei da una trombosi. Sotto la lente dei pm del pool sanità erano finiti anche i casi di tre anziani, tra i 70 e gli 80, a cui erano stati somministrati AstraZeneca e Pfizer. A occuparsi delle autopsie sono il medico legale Luca Tajana e l’ematologo Franco Piovella che dovranno capire se vi sia una correlazione tra le morti e il siero. Per Camilla, però, potrebbero esserci state degli errori da parte dei medici dell’ospedale di Lavagna. La ragazza, infatti, si era presentata in ospedale il tre giugno con un forte mal di testa, fotosensibilità e piastrinopenia. Le era stata fatta una tac senza contrasto ed era stata dimessa il giorno dopo. Il cinque era stata ricoverata di nuovo ma le sue condizioni erano apparse da subito drammatiche. Trasferita all’ospedale San Martino era stata sottoposta a un doppio intervento per rimuovere i trombi e ridurre la pressione cranica ma dopo alcuni giorni per la studentessa era stata dichiarata la morte cerebrale e i suoi organi erano stati donati.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G8: Strasburgo, inammissibili ricorsi poliziotti scuola Diaz
‘Accuse su violazione diritti umani infondate’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 luglio 2021
16:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu) ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da alcuni poliziotti che erano stati condannati per l’irruzione alla scuola Diaz durante il G8 di Genova del 2001.
“Alla luce di tutte le prove di cui dispone – si legge nella sentenza -, la Corte ritiene che i fatti presentati non rivelino alcuna apparenza di violazione dei diritti e delle libertà enunciati nella Convenzione o nei suoi Protocolli”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ne consegue che le “accuse” mosse dai ricorrenti “sono manifestamente infondate” e il ricorso è “irricevibile”.
La decisione dei giudici di Strasburgo fa riferimento ai ricorsi presentati da Massimo Nucera, all’epoca dei fatti agente scelto del Nucleo speciale del settimo Reparto Mobile di Roma, Maurizio Panzieri, ispettore capo aggregato allo stesso Nucleo speciale, entrambi condannati a tre anni e cinque mesi (di cui tre condannati), Angelo Cenni e altri due colleghi, capisquadra del settimo Nucleo primo Reparto Mobile di Roma. Nel provvedimento relativo ai primi due agenti, Nucera e Panzieri, la Cedu, riunitasi in veste di giudice unico, “ritiene che il ricorrente ha potuto presentare le sue ragioni in tribunale alle quali è stata data risposta con decisioni che non sembrano essere arbitrarie o manifestamente irragionevoli, e non ci sono prove che suggeriscano il fatto che il procedimento è stato ingiusto”. Pertanto “queste accuse sono manifestamente infondate” e il ricorso è “irricevibile”. Lo stesso giudizio è stato espresso anche per il ricorso presentato da Angelo Cenni e dai colleghi, per i quali “alla luce di tutte le prove di cui dispone, la Corte ritiene che i fatti presentati non rivelino alcuna apparenza di violazione dei diritti e delle libertà enunciati nella Convenzione o nei suoi Protocolli”. La decisione della Corte in composizione di giudice unico è definitiva e non può essere oggetto di ulteriori ricorsi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Conte scende in campo e blinda le riforme M5s: ‘Non lasceremo siano cancellate’
L’ex premier presenta lo statuto e si dice ‘pronto’ per il nuovo corso’. Al MoVimento chiede compattezza. Di Maio: ‘E’ un uomo di mediazione, ha tutto il mio sostegno’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
15:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giuseppe Conte torna in campo dopo la pace di Marina di Bibbona con Beppe Grillo e si dice pronto a guidare il nuovo corso del Movimento. Chiede compattezza ai compagni pentastellati e mette suoi paletti sulle riforme che il movimento ha finora portato a casa, a partire da giustizia e reddito di cittadinanza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Voglio spendere tutto me stesso, tutta la mia passione. Io sono pronto e non intendo mollare di un centimetro”, dice in una diretta facebook parlando del nuovo corso M5s.
IL VIDEO:

“Il M5s riparte con nuovo slancio. Sono stati mesi difficili, abbiamo superato momenti di stanchezza. Possiamo ripartire con il vento delle battaglie che verranno. A partire da oggi potete leggere lo statuto, dopo 15 giorni ci sarà la votazione. Un nuovo corso”. “Oggi questo progetto ha bisogno di nuova linfa, una forza trainante è quello che i cittadini si aspettano da noi. E oggi non possiamo lasciare che gli impegni presi con i cittadini vengano abbandonati: è una questione di rispetto per i cittadini”.
“Anche il Movimento è cambiato nel tempo ma mantenendo il suo tratto distintivo cioè mettere al centro sempre e soltanto gli interesse di voi cittadini”. “Siamo quelli della legge spazzacorrotti”, del “superbonus” e del “reddito di cittadinanza, che qualcuno vorrebbe smantellare per interessi di bottega. Piuttosto rinnoviamolo nella parte delle politiche attive”. “Vogliamo processi veloci ma non accetteremo mai che vengano introdotte soglie di impunità e venga negata giustizia alle vittime dei reati, non accetteremo mai che il processo penale per il crollo del ponte Morandi possa rischiare l’estinzione”.
“Noi ci saremo sempre con la nostra forza e la nostra coerenza ma per ottenere risultati, è necessario essere uniti e in tanti. Il Movimento dovrà essere compatto per confermare la fiducia dei 10 milioni di elettori che ci hanno votato, per riconquistare anche la loro fiducia e di tanti altri che hanno perso la speranza di cambiare l’Italia”.
“Abbiamo realizzato gran parte delle riforme promesse e che oggi non possiamo lasciare che vengano cancellate. E’ una questione di rispetto della democrazia e degli elettori”. Lo dice il leader in pectore del M5s Giuseppe Conte in una diretta fb.
Il 2-3 agosto il voto sul nuovo statuto. “In qualità di Presidente del Comitato di Garanzia revoco, su indicazione del Garante, l’indizione assembleare di cui alla mia precedente comunicazione del 2 luglio 2021 e convoco l’Assemblea degli iscritti dalle ore 10 alle ore 22 dei giorni 2 e 3 agosto in prima convocazione e dalle ore 10 alle ore 22 dei giorni 5 e 6 agosto in seconda convocazione per votare la proposta di modifica dello Statuto e contestuale revoca della deliberazione assembleare del 17 febbraio 2021.” Lo annuncia Vito Crimi sul sito del M5S.
Il garante del M5s è “il custode dei valori fondamentali dell’azione politica del MoVimento 5 Stelle”, “ha il potere di interpretazione autentica, non sindacabile, delle norme” dello statuto”. E’ quanto scritto nel nuovo statuto del M5s che andrà in votazione i primi di agosto. Il garante è “eletto mediante consultazione in rete, all’interno di una rosa di candidati non inferiore a 3” e “resta in carica a tempo indeterminato” nonostante sia revocabile “su proposta deliberata dal Comitato di Garanzia all’unanimità e ratificata da una consultazione in rete degli Iscritti, purché prenda parte alla votazione la maggioranza assoluta”.
Basta espressioni verbali aggressive che possono essere considerate al pari di comportamenti violenti. Lo si legge in un paragrafo del nuovo Statuto del M5s. “La cura delle parole, l’attenzione per il linguaggio adoperato sono importanti anche al fine di migliorare i legami di integrazione e di rafforzare la coesione sociale. Le espressioni verbali aggressive devono essere considerate al pari di comportamenti violenti. La facilità di comunicare consentita dalle tecnologie digitali e alcune dinamiche innescate dal sistema dell’informazione non devono indurre a dichiarazioni irriflesse o alla superficialità di pensiero. Il dialogo profondo, il confronto rispettoso delle opinioni altrui contribuiscono ad arricchire la propria esperienza personale e l’esperienza culturale delle comunità di rispettiva appartenenza”, si legge.
Al leader M5s in pectore il sostegno di Luigi Di Maio: “Credo di avere dimostrato in questi ultimi 10 giorni – dice Di Maio – che credo nella mediazione e nel trovare sempre un’intesa, e su questo Giuseppe Conte ha tutto il mio sostegno perché è sempre stato un uomo di mediazione che ha lavorato per un’intesa non al ribasso ma sempre al rialzo che potesse aiutare i cittadini a migliorare la loro qualità della vita. Sono stato con lui in due governi e adesso sono contento e sto sostenendo questo nuovo corso”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5s: cambia il logo, svelato nel nuovo statuto
Più colore rosso e in basso la data 2050
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
12:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cambia il logo del Movimento cinque stelle. Lo si legge nel nuovo Statuto che lo descrive dettagliatamente.
Più colore rosso e in basso la data 2050.
Cambiano le 5 Stelle del Movimento. Quando Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio lo crearono le stelle rappresentavano: Acqua, Ambiente, Trasporti, Connettività, Sviluppo. Nel nuovo Statuto viene scritto: “le cinque stelle che costellano il nostro orizzonte e orientano la nostra azione sono i beni comuni, l’ecologia integrale, la giustizia sociale, l’innovazione tecnologica e l’economia eco-sociale di mercato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rincorsa delle Regioni ai non vaccinati, attesa green pass
Ancora 2,4 milioni over 60 senza copertura. Sardegna si blinda
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
14:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Potrebbero essere l’aumento rapido dei contagi e quello, per ora lento, dei ricoveri in ospedale, spinti dalla variante Delta del coronavirus, a convincere almeno una parte dei riluttanti a vaccinarsi, se non dei no vax tetragoni, oltre a chi ha rimandato la prenotazione per non condizionarsi le vacanze. La sfida per le Regioni di immunizzare decine di milioni di italiani che mancano ancora all’appello passa dalle campagne di informazione – che appaiono carenti -, ma anche da provvedimenti come il green pass allargato in arrivo la prossima settimana e da misure come i controlli all’ingresso dei turisti in Sardegna, con un’ordinanza in preparazione. Quest’ultima è una delle 5 Regioni che rischiano la zona gialla, in attesa di nuovi criteri per i cambi di colore basati sui ricoverati.
L’ultima settimana non ha portato svolte nella campagna vaccinale tra le fasce più a rischio di sviluppare una forma grave di Covid-19, nonostante i ripetuti appelli del generale Francesco Figliuolo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Restano oltre 2,4 milioni gli over 60 che non hanno ancora fatto nemmeno una dose.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E non è tutto. Dal report della struttura commissariale si scopre che, a due mesi dall’inizio delle somministrazioni in quel range di età, il 26,4% dei cittadini tra i 50 e i 59 anni – mai conteggiati prima – è ancora in attesa della prima inoculazione. Poi resta il nodo scuola: 221.354 senza vaccino nel personale docente e non docente, appena duemila in meno di 7 giorni prima. Con il 43% ancora da raggiungere in Sicilia.
Secondo alcuni esperti di comunicazione del rischio è stata forse data l’idea, anche da parti delle istituzioni, di un pericolo diminuito nettamente con l’estate, spingendo una fetta della popolazione a sottovalutare la necessità del vaccino. La prossima settimana il governo varerà il decreto con le nuove misure, una volta analizzati i dati con gli esperti. Il green pass allargato all’italiana potrebbe prevedere l’obbligo della certificazione di vaccinazione, tampone negativo o guarigione per entrare in bar e ristoranti, con possibili sanzioni ai gestori – chiusura per 5 giorni – e multa agli avventori fino a 400 euro. Il certificato verde dovrebbe valere per teatri, cinema, musei, concerti e discoteche, queste ultime se e quando verranno. Inoltre per piscine e palestre e per aumentare la capienza consentita di pubblico negli stadi. Infine per treni e aerei a lunga percorrenza – con un maggiore tempo di presenza a bordo -, ma non per metropolitane e autobus.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Etna: Musumeci, 5 milioni per rimuovere la cenere vulcanica
Presidente, Roma accoglie la nostra richiesta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
18 luglio 2021
10:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il dipartimento nazionale della Protezione civile ha deliberato la assegnazione di cinque milioni di euro a favore della Regione siciliana per le spese sostenute per la rimozione della cenere vulcanica nei Comuni colpiti. Lo ha comunicato il capo della Pc Fabrizio Curcio al presidente Nello Musumeci, che aveva inoltrato nel marzo scorso una apposita richiesta a Roma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La risorsa, in aggiunta a quella già disposta dalla Protezione civile regionale, servirà – spiega Musumeci – a far fronte alle prime spese sostenute dai Comuni afflitti dalla cenere.
Pagheremo appena il dipartimento guidato da Salvo Cocina avrà ricevuto dai Comuni la documentazione necessaria. Intanto martedì mattina si riunirà al PalaRegione di Catania l’Unita di crisi nazionale, presente lo stesso Ingegnere Curcio, come da me richiesto, per pianificare ogni iniziativa utile ad affrontare una calamità che continua a provocare disagi e danni ai privati.
Ringrazio il capo della Protezione civile nazionale per la attenzione e la disponibilità dimostrata. Lavoreremo per stare accanto ai sindaci ed ai cittadini etnei, tormentati ormai da cinque mesi da questa attività effusiva del vulcano”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool:de Magistris,tragedia che dimostra debolezza Stato
Sindaco Napoli, la criminalità pesca dove c’è disperazione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
18 luglio 2021
10:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, articolo 1 della Costituzione, l’inizio di una delle Costituzioni più belle al mondo che, il più delle volte, viene profondamente mortificata. Oggi purtroppo è uno di quei giorni.

Sono iniziati i licenziamenti dei dipendenti dello stabilimento Whirlpool di Napoli, una vera e propria tragedia per le lavoratrici, i lavoratori e le famiglie che hanno duramente operato in quell’azienda. È sempre una tragedia quando un’impresa chiude ma in questo territorio e, in questo periodo storico, lo è ancor di più.
State per l’ennesima volta dimostrando la debolezza di uno Stato non in grado di affermarsi come garante dei diritti fondamentali di un Paese democratico”. È il post pubblicato sui social dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.
“La mancanza di lavoro è alla base di scelte sbagliate, la criminalità pesca dove c’è disperazione, dove non c’è un’immediata via d’uscita e offre facili alternative. Voi da che parte state davvero? Noi e gli operai della Whirlpool aspettiamo ancora una risposta. Senza lavoro non c’è dignità” aggiunge l’ex pm.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: assessore Lazio, vaccinarsi è la strada maestra
“Oggi superiamo 6,2 mln dosi somministrate”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
18 luglio 2021
12:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Vaccinarsi è la strada maestra per mettersi in sicurezza, limitando le complicazioni della malattia e favorendo la riduzione della circolazione del virus. Chi non lo ha ancora fatto deve vaccinarsi.
Un invito particolare lo rivolgo alla fascia di età 12-16 anni e alle loro famiglie”.
Così l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato.
“Vaccinarsi ora consentirà di riprendere in sicurezza l’anno scolastico – aggiunge – Oggi nel Lazio raggiungiamo il tetto di 6,2 milioni di dosi somministrate, ovvero il 71% della popolazione adulta ha ricevuto almeno una dose e il 58% ha completato il percorso vaccinale. Da oggi ritorniamo alla quota di 60mila vaccinazioni al giorno e nella prima settimana di agosto il 70% della popolazione adulta avrà ricevuto entrambe le dosi di vaccino”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rapina Napoli: consigliere Borrelli,nuova aggressione al 118
(V. ‘Rapina a Napoli a bordo scooter,due donne…’ delle 10:42), che potete trovare in questo articolo

NAPOLI
18 luglio 2021
12:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“A Napoli c’è stata una nuova aggressione a un equipaggio del ‘118’ che aveva soccorso una donna dopo una rapina; un episodio allucinante: invece di prendersela con i delinquenti aggrediscono il personale medico” afferma il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.
“Nella tarda serata di ieri, come denunciato dall’associazione ‘Nessuno tocchi Ippocrate’, si è registrata l’ennesima aggressione, siamo arrivati a 43 dall’inizio dell’anno, ai danni di un equipaggio del 118 intervenuto in via Salvator Rosa per soccorrere una donna caduta da uno scooter, vittima di una rapina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante l’ambulanza sia arrivata pochissimi minuti dopo la chiamata, un parente della donna ha ritenuto giusto aggredire l’autista mentre medico e infermiere soccorrevano la vittima. Aggressione ripetuta anche nel Pronto soccorso del Cardarelli, secondo Nessuno Tocchi Ippocrate, dove la donna, seppur a fatica, era stata portata” evidenzia Borelli.
“Un atto assurdo e irresponsabile quello di aggredire i soccorritori che deve essere punito con la massima severità – afferma il consigliere regionale – Ma la cosa più grave è un’altra. Infatti la donna sarebbe caduta in seguito a un tentativo di rapina ad opera di due malviventi che, pistola in pugno, volevano sottrarle lo scooter dove viaggiava. Nessuno però se l’è presa contro i criminali che sono andati via tranquillamente mentre incredibilmente si sono scagliati contro i medici. Un paradosso vergognoso e inaccettabile che dimostra quanto ancora ci sia da lavorare sul senso civico e sulla responsabilità di tanti nostri concittadini. I nemici dei napoletani sono i criminali, i delinquenti, i banditi e i camorristi non certo i medici e gli infermieri” conclude Francesco Emilio Borrelli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: torna Angelus a S.Pietro dopo ricovero, file di fedeli
Famiglie, gruppi parrocchiali e turisti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
18 luglio 2021
12:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tornano le file di fedeli per entrare in Piazza San Pietro per l’Angelus del Papa.
Oggi Francesco tornerà a recitare la preghiera mariana affacciato dal Palazzo apostolico dopo il ricovero che aveva ‘trasferito’, la scorsa domenica, l’Angelus al Policlinico Gemelli.
E’ lunga la coda per passare i controlli e accedere nella piazza. Ci sono famiglie, gruppi parrocchiali ma anche turisti che ormai, passata la fase più dura della pandemia, da qualche tempo sono tornati nella zona del Vaticano.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: ferie non siano una corsa, spegniamo il telefonino
Prega per popolazioni colpite da alluvioni, per Cuba e Sudafrica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
18 luglio 2021
12:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa all’Angelus ha sottolineato l’importanza del riposo che “non è solo riposo fisico, è anche riposo del cuore”. Per Papa Francesco “non basta ‘staccare la spina’, occorre riposare davvero” e “per farlo, bisogna ritornare al cuore delle cose: fermarsi, stare in silenzio, pregare, per non passare dalle corse del lavoro alle corse delle ferie.
Gesù – ha detto commentando il Vangelo di oggi – non si sottraeva ai bisogni della folla, ma ogni giorno, prima di ogni cosa, si ritirava in preghiera, in silenzio, nell’intimità con il Padre. Il suo tenero invito – riposatevi un po’ – dovrebbe accompagnarci: guardiamoci, fratelli e sorelle, dall’efficientismo, fermiamo la corsa frenetica che detta le nostre agende. Impariamo a sostare, a spegnere il telefonino, a contemplare la natura, a rigenerarci nel dialogo con Dio”.
Alla fine dell’Angelus Papa Francesco ha pregato per le popolazioni europee colpite dalle alluvioni, per Cuba e per il Sudafrica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’Enac avverte le compagnie aeree low cost, multe contro gli extra costi
Per i posti di minori e disabili. Giovannini, bene decisione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
13:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sugli aerei i minori e le persone disabili o a mobilità ridotta devono viaggiare vicino a genitori e accompagnatori senza pagare costi aggiuntivi. A metterlo in chiaro è l’Enac, l’Ente per l’aviazione civile, che scende in campo per arginare una pratica attuata da varie compagnie low cost, adottando un provvedimento d’urgenza che prevede sanzioni da 10mila a 50 mila euro contro chi viola queste disposizioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La decisione dell’Ente arriva al termine dell’istruttoria di un gruppo di lavoro chiamato a verificare l’ammissibilità delle procedure attuate da varie compagnie aeree low cost che chiedono il pagamento di una tariffa aggiuntiva, a volte superiore al costo del biglietto, per consentire ai genitori di sedersi accanto ai propri figli minori, e ai familiari di stare vicino a persone disabili e a ridotta mobilità. “Dividere le famiglie, i papà e le mamme dai figli, i disabili dagli accompagnatori, facendo pagare un sovrapprezzo come vorrebbero alcune low cost, non va nella direzione giusta”, afferma su Twitter il presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma.
In base al provvedimento dell’Enac, dunque, tutte le compagnie aeree che operano in Italia hanno l’obbligo di adattare i propri sistemi informatici di prenotazione e assegnazione dei posti per garantire questo diritto a tutela del passeggero e della sicurezza del volo. Il provvedimento tutela i minori tra i 2 e i 12 anni e i passeggeri disabili (devono avere un posto vicino al genitore/accompagnatore e qualora non fosse possibile, nella medesima fila di sedili, oppure a non più di una fila di sedili di distanza dall’accompagnatore) e stabilisce oltre alle sanzioni, anche il rimborso delle somme versate alle compagnie a titolo di sovrapprezzo.
“Condivido questa iniziativa dell’Enac che argina e previene una pratica scorretta che viola i diritti dei passeggeri, soprattutto di coloro che sono più fragili e più bisognosi di assistenza”, plaude il ministro delle infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini.
Soddisfatti i consumatori, per i quali però la misura non basta.
Il Codacons, che su questo aveva fatto un esposto, chiede che l’extra-costo per la scelta del posto a sedere venga “abolito per tutti i passeggeri”; l’Unione consumatori si appella all’Antitrust perché intervenga con “sanzioni serie e milionarie”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In Umbria un ricoverato Covid in più e 67 nuovi positivi
Stabili intensive, si rialza tasso positività dei test
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
18 luglio 2021
13:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un ricoverato Covid in più negli ospedali dell’Umbria a fronte di una nuova impennata di nuovi casi giornalieri, 67 (contro i 30 di sabato), è il quadro delineato dai dati della pandemia sul sito della Regione. Rimane invece stabile a uno il numero dei pazienti in intensiva e ancora per un giorno non sono state segnalate nuove vittime.

Non viene segnalato alcun nuovo guarito e gli attualmente positivi sono ora 753, 67 in più del giorno precedente.
I tamponi analizzati sono stati 1.424 e 2.853 i test antigenici, con un tasso di positività in rialzo all’1,56 per cento (era 0,6 nelle 24 ore precedenti).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Più Europa: Bonino al congresso, riprendo la strada con voi
“Litigheremo ancora, ma il rispetto non venga meno”. Standing ovation
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
13:21
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Questo vostro congresso mi riscalda e sono contenta di riprendere la strada di più Europa con voi.
Poi litigheremo ancora, sia ben chiaro, ma una cosa ho imparato in questi otto mesi e spero anche voi: che il rispetto non deve mai venire meno”.
Lo ha annunciato Emma Bonino al congresso di Più Europa. La sala ha accolto l’annuncio del rientro della Bonino con una standing ovation.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Settimana cruciale per ddl Zan, Lega-Iv contro Letta
Pesa inoltre il voto segreto, che potrebbe essere chiesto già sugli emendamenti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
21:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Invocano il dialogo fino all’ultimo secondo. Ma continuano a battagliare attaccando Enrico Letta e la parte più intransigente del Pd, specie dopo che il segretario dem ha rifiutato di incontrare il leader della Lega.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A tenere alto lo scontro sul disegno di legge Zan sono i due Matteo, da un lato Salvini e dall’altro Renzi. Entrambi ripetono il mantra della mediazione ancora possibile per modificare il testo. E’ necessaria anche dopo le richieste della Santa sede – ricorda la Lega – o per “rispetto del Parlamento” di cui mancherebbe il segretario Dem, denuncia il senatore Andrea Ostellari. Oppure come sollecita Italia viva, per arrivare a un patto che, una volta cambiati alcuni articoli, possa approvare la legge a breve nonostante il necessario ritorno alla Camera per l’ok definitivo. Ma il tempo scorre e alla vigilia della settimana decisiva per il provvedimento contro l’omotransfobia al Senato, non c’è aria di tregua.
Il Pd respinge le accuse come “propaganda” e tira dritto. La discussione ricomincia in Aula martedì pomeriggio, a mezzogiorno scade il termine per presentare gli emendamenti. Sul provvedimento incombe il rischio di un rinvio dell’esame a settembre: sempre più concreto, per via dei decreti legge in arrivo a partire da mercoledì e della pausa agostana di Palazzo Madama. Pesa inoltre il voto segreto, che potrebbe essere chiesto già sugli emendamenti. Dopo la discussione, li proporrà il centrodestra (la Lega in testa), ne annuncia uno il senatore del Partito socialista, Riccardo Nencini (sull’articolo 4, la cosiddetta ‘clausola salva-idee’ perché “la libertà di espressione va difesa”, spiega) e altri verranno dai senatori delle Autonomie più scettici.
Italia viva annuncia che non ne presenterà, perché con “ottimismo” confida ancora in un’intesa. Lo dice Laura Garavini, numero due al Senato, forte del fatto che “sempre più colleghi nel Pd si stanno rendendo conto dei rischi sul ddl e spingono per modifiche e per un accordo blindato. E’ quanto mi risulta sia emerso nella riunione dei senatori Dem di giovedì scorso”. Ufficialmente riscontri dal Nazareno non ce ne sono. Non a caso Renzi bolla il suo ex partito come “il vero partito no Zan”, altro che “l’ostruzionismo fatto per mesi della Lega”, dice alla Stampa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa Francesco: ‘Le ferie non siano una corsa, spegniamo il telefonino’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
19 luglio 2021
08:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa all’Angelus sottolinea l’importanza del riposo che “non è solo riposo fisico, è anche riposo del cuore”. Per Papa Francesco “non basta ‘staccare la spina’, occorre riposare davvero” e “per farlo, bisogna ritornare al cuore delle cose: fermarsi, stare in silenzio, pregare, per non passare dalle corse del lavoro alle corse delle ferie.
Gesù – ha detto commentando il Vangelo di oggi – non si sottraeva ai bisogni della folla, ma ogni giorno, prima di ogni cosa, si ritirava in preghiera, in silenzio, nell’intimità con il Padre. Il suo tenero invito – riposatevi un po’ – dovrebbe accompagnarci: guardiamoci, fratelli e sorelle, dall’efficientismo, fermiamo la corsa frenetica che detta le nostre agende. Impariamo a sostare, a spegnere il telefonino, a contemplare la natura, a rigenerarci nel dialogo con Dio”.
Francesco ha anche espresso vicinanza al popolo cubano “in questi momenti difficili, in particolare alle famiglie che maggiormente ne soffrono. Prego il Signore che lo aiuti a costruire in pace, dialogo e solidarietà una società sempre più giusta e fraterna”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: casi ancora sopra 3 mila, ma solo 3 morti. Tasso 1,9%
80 mila test in meno, calano terapie intensive, salgono ricoveri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 luglio 2021
17:06
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salgono ancora leggermente i positivi ai test per i Covid individuati nelle ultime 24 ore, sono 3.127 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.121.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono invece appena 3 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 13.
Sono 165.269 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 244.797, circa 80 mila in più. Il tasso di positività è dell’1,9%, in aumento rispetto all’1,3% di ieri (+0,6%).
Sono 156 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, in calo di 6 nel saldo tra entrate e uscite, dato che torna a scendere dopo tre giorni consecutivi di risalita. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 3 (ieri 9). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.136, quindi 25 in più rispetto a ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.287.458, i morti 127.867. I dimessi ed i guariti sono invece 4.113.478, con un incremento di 501 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 46.113, in aumento di 2.622 unità nelle ultime 24 ore. Le persone in isolamento domiciliare sono 44.821 (+2.603).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G8: marcia zapatista Genova, tra ragazzi Mark Cowell
Finì in coma dopo pestaggio alla Diaz da parte della polizia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
18 luglio 2021
20:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i 600 ragazzi dei movimenti zapatista e altormondista che stanno dando vita al corteo genovese in memoria del G8 del 2001 c’è anche Mark Cowell, il giornalista inglese che fu vittima dei pestaggi da parte della polizia all’interno della Diaz. Cowell venne gravemente ferito: riportò danni alla spina dorsale, la perforazione di un polmone causata dalla frattura di quattro costole oltre a alcuni denti rotti.
Rimase in coma per una settimana.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Media, cellulari di reporter e attivisti spiati da governi
Indagine condotta da Wp e altre 16 testate internazionali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
18 luglio 2021
20:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Diversi governi ‘autoritari’ hanno usato un software israeliano per spiare i cellulari di giornalisti, attivisti e manager nel mondo. E’ quanto emerge dai leak di un’indagine condotta dal Washington Post e altre 16 testate internazionali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il software, venduto dall’israeliana NSO Group e chiamato Pegasus, è nato per consentire ai governi di seguire terroristi e criminali. Tra i governi che l’hanno usato per spiare ci sarebbe – scrive il Wp – anche quello di Victor Orban. E dalle carte emergerebbe che nel mirino siano finite anche persone vicine a Jamal Khashoggi, il reporter saudita ucciso.
L’indagine, alla quale ha partecipato anche il Guardian, rivela che giornalisti e attivisti sono finiti del mirino di governi ‘autoritari’. Il software israeliano sarebbe stato usato dall’Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti per prendere di mira i cellulari di alcune persone vicine a Jamal Kashoggi, il giornalista ucciso del Washington Post. Ma anche dal governo ungherese di Victor Orban, che avrebbe usato la tecnologia sviluppata da NSO nell’ambito della sua guerra ai media, prendendo di mira i giornalisti investigativi ma anche il ristretto circolo di manager dei media indipendenti.
La lista dei numeri di telefono segnalati dall’inchiesta su Pegasus include più di 50.000 numeri, concentrati in paesi rinomati per la sorveglianza dei loro cittadini e clienti di NSO Group. La lista non indentifica chi ha ha deciso l’inserimento dei numeri di telefono o perché e non è chiaro neanche quanti siano stati i cellulari presi nel mirino o spiati.
Fra i numeri identificati finora dall’inchiesta ci sarebbero quelli di diversi capi di stato e premier. E quelli di giornalisti che compaiono nell’elenco, datato 2016, ci sono reporter di varie testate fra le quali Cnn, New York Times, Wall Street Journal, Financial Times, Voice of America e Al Jazeera.   MONDO      TECNOLOGIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Inchiesta, cellulari di reporter e attivisti spiati da governi
Indagine condotta da Wp e altre 16 testate internazionali. Sotto la lente anche Orban
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
19 luglio 2021
15:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Diversi governi ‘autoritari’ hanno usato un software israeliano per spiare i cellulari di giornalisti, attivisti e manager nel mondo. E’ quanto emerge dai leak di un’indagine condotta dal Washington Post e altre 16 testate internazionali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il software, venduto dall’israeliana NSO Group e chiamato Pegasus, è nato per consentire ai governi di seguire terroristi e criminali. Tra i governi che l’hanno usato per spiare ci sarebbe – scrive il Wp – anche quello di Victor Orban. E dalle carte emergerebbe che nel mirino siano finite anche persone vicine a Jamal Khashoggi, il reporter saudita ucciso.

“La vicenda è totalmente inaccettabile, se è vera”, ha commentato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel corso di una conferenza stampa a Praga.
L’indagine, alla quale ha partecipato anche il Guardian, rivela che giornalisti e attivisti sono finiti nel mirino di governi ‘autoritari’. Il software israeliano sarebbe stato usato dall’Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti per prendere di mira i cellulari di alcune persone vicine a Jamal Kashoggi, il giornalista ucciso del Washington Post. Ma anche dal governo ungherese di Victor Orban, che avrebbe usato la tecnologia sviluppata da NSO nell’ambito della sua guerra ai media, prendendo di mira i giornalisti investigativi ma anche il ristretto circolo di manager dei media indipendenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La lista dei numeri di telefono segnalati dall’inchiesta su Pegasus include più di 50.000 numeri, concentrati in paesi rinomati per la sorveglianza dei loro cittadini e clienti di NSO Group. La lista non indentifica chi ha deciso l’inserimento dei numeri di telefono o perché e non è chiaro neanche quanti siano stati i cellulari presi di mira o spiati. Fra i numeri identificati finora ci sarebbero quelli di diversi capi di Stato e premier. E tra quelli di giornalisti che compaiono nell’elenco, datato 2016, ci sono reporter di varie testate fra le quali Cnn, New York Times, Wall Street Journal, Financial Times, Voice of America e Al Jazeera.

Secondo quanto riferito dal Guardian, in India il rivale politico più importante del primo ministro Narendra Modi – l’esponente dell’opposizione Rahul Gandhi – è stato selezionato due volte come possibile obiettivo di sorveglianza tra le decine di politici, giornalisti, attivisti e critici del governo indiano presenti nella lista.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Battesimo di fuoco per Conte. L’ex premier vede Draghi: ‘Incontro proficuo’
Prima uscita da leader M5s
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’incontro tra il premier Mario Draghi e il leader in pectore del M5S, Giuseppe Conte, è durato poco meno di un’ora.  “È stato un incontro proficuo e cordiale. Ho ribadito e anticipato il pieno sostegno del M5S al piano vaccinale e alla politica sanitaria”, ha detto Conte.
Suppletive? “No, per me la politica è dappertutto, in piazza, nei territori.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
In questo momento il mio impegno prioritario è lavorare per il rilancio del M5S”, ha aggiunto l’ex premier:

Sul nodo della giustizia, Conte ha detto:  “Ho assicurato il contributo del M5S” sulla giustizia. “Daremo il contributo per velocizzare i processi ma saremo molto vigili nello scongiurare soglie di impunita”. Lo dice Giuseppe Conte dopo aver visto Mario Draghi. “Mettiamo da parte le bandierine, dobbiamo parlare agli italiani”
“Ho assicurato l’atteggiamento costruttivo da parte del M5S. Anche durante i lavori parlamentari adesso daremo il nostro contributo per migliorare e velocizzare i processi”, ha affermato ancora Conte.  “Il governo ha a cuore tempi rapidi ma c’è una dialettica parlamentare. Non abbiamo parlato di fiducia ma di eventuali interventi che possano migliorare il testo”, spiega.
Suppletive? “No, per me la politica è dappertutto, in piazza, nei territori – ha risposto Conte – . In questo momento il mio impegno prioritario è lavorare per il rilancio del M5S”
Quanto al Ddl Zan, ha detto Conte: “E’ una legge che ha il nostro appoggio”.
“Quella che attualmente è all’esame del Parlamento è una riforma approvata dall’intero governo dopo mesi di dialoghi, di confronti a 360 gradi e di lunghe e pazienti trattative e mediazioni a cui hanno partecipato e dato il loro contributo tutti i protagonisti politici della maggioranza, nessuno escluso. E tutti lo hanno approvato nel Consiglio dei ministri, fatti salvi i necessari aggiustamenti tecnici”. Così il ministro della Giustizia Marta Cartabia, intervenendo a Firenze a una tavola rotonda organizzata dalla Corte d’appello e dall’Università sulla ‘riforma dell’Ufficio per il processo’.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Green pass, Tajani: ok per i grandi eventi, a fine estate un check
Attesa per cabina regia e Cts, la politica resta divisa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
00:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono in arrivo le convocazioni per le riunioni del Comitato tecnico scientifico (Cts) e poi della cabina di regia con il presidente del Consiglio Mario Draghi sulla spinosa questione del green pass che porterà al nuovo decreto anti-Covid da varare in settimana con un “lasciapassare” allargato e più stringente.
In questo clima trovare la via all’italiana richiederà la mediazione e il decisionismo del premier.
“Inutile creare confusione intorno al green pass. Gli allarmismi sono dannosi per i cittadini, il Turismo e per tutta l’economia nel suo complesso”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dice il ministro del turismo Massimo Garavaglia, che sottolinea: “Il green pass ha senso solo per entrare in discoteca o allo stadio o per partecipare a grandi eventi, che prevedono una grande affluenza di pubblico”.
“Sono assolutamente d’accordo sull’utilizzo del Green pass, che non è l’obbligo di vaccinarsi, va usato molto e soprattutto va vaccinato il maggior numero possibile di italiani per scongiurare nuove chiusure”. Così il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani ospite di ‘Quarta Repubblica’ su Rete4. Tajani ha precisato che lo esclude per entrare nei bar, mentre “va usato per eventi dove ci sono molte persone come partite, teatri, cinema cerimonie. Se un ristorante ha 10 posti a sedere, no”. E ha concluso: “Va fatto un ckeck a fine estate per vedere se è sufficiente”.
COSA PREVEDE IL GREEN PASS – Il green pass allargato – con il ciclo completo di vaccinazione e non più con una sola dose – dovrebbe entrare in vigore a inizio agosto anche per evitare cambi di colore delle Regioni e mantenere l’Italia bianca almeno fino a metà mese. Il certificato per immunizzati, guariti dal Covid o ‘tamponati’ negativi entro le 48 ore potrebbe essere obbligatorio anche per i ristoranti al chiuso, ma ci sarà battaglia. Scontato che venga richiesto per stadi, piscine, palestre, concerti e tutte le attività collettive. I nuovi parametri di rischio per le Regioni e la proroga dello stato d’emergenza dovrebbero incontrare meno ostacoli, secondo le previsioni.
I principali partner della maggioranza hanno visioni distanti su vaccini e utilizzo del certificato verde. In un panorama che vede i contagi e il tasso di positività crescere con la variante Delta del coronavirus, anche se le terapie intensive e i reparti ordinari non preoccupano. Polemiche dalla Lega di Matteo Salvini, che nega di essere no vax, ricorda i genitori vaccinati, ma poi evoca il figlio 18enne: “Mi rifiuto di vedere qualcuno che lo insegue con un tampone o una siringa. Prudenti sì, terrorizzati no”. E sul green pass dice: “”Leggevo di multe di 400 euro se uno deve farlo per andare a prendere il caffè in piazza…intanto ne sbarcano a carrettate in Sicilia senza”, i migranti. Se dall’opposizione Fratelli d’Italia con Francesco Lollobrigida consiglia agli under 40 di non vaccinarsi e il partito bolla il green pass di “obbligo nascosto”, nella maggioranza il Pd con Nicola Zingaretti e Leu con Federico Fornaro parlano di “sovranisti irresponsabili e ambigui”, dentro e fuori l’esecutivo.
PROSEGUE L’AUMENTO DEI CONTAGI – Intanto la pandemia domenica fa segnare un altro giorno oltre i 3.200 casi, con un tasso di positività che a fronte dell’usuale crollo dei test del sabato sale fino all’1,9%. I pazienti in terapia intensiva però dopo tre giorni di aumento tornano a calare e quelli nei reparti ordinari salgono di 25, non un dato impressionante. Le vittime sono solo 3, ai livelli tra i più bassi dell’anno. Spiccano però i 471 positivi nel Lazio e i 404 in Sicilia e così alcune Regioni, come la Sardegna, annunciano o varano provvedimenti per controllare i turisti in arrivo, tra cui i tamponi in aeroporto.
I FOCOLAI – Un focolaio da Euro 2020 si segnala a Firenze, con 3 persone positive e 9 in quarantena a seguito della finale Italia-Inghilterra davanti a un maxischermo di un locale all’aperto. Quello di Roma nel pub di Monteverde per la sfida degli azzurri con il Belgio ai quarti è al momento il più grande in Italia con oltre 90 casi. In Francia invece un gruppo di 70 maestri di sci del Friuli Venezia Giulia sono rimasti bloccati per diverse positività durante un corso.
LA MARATONA DEI VACCINI – Sul fronte dei vaccini tra domenica scorsa e sabato sono state fatte 553 mila prime dosi, un numero che dà il senso del rallentamento su certe fasce, per una campagna che d’altra parte prosegue con ritmi sostenuti grazie alle secondo dosi, continuando a sfiorare le quattro milioni di somministrazioni a settimana. Ma il 16 luglio le prime dosi sono state 87 mila e i richiami 486 mila. Insomma, farsi inoculare l’anti-Covid sono per lo più sempre gli stessi. In frigorifero ci sono attualmente 4,6 milioni di dosi, 2,3 milioni delle quali circa – solo la metà – di Pfizer e Moderna, i farmaci percepiti come più affidabili dall’opinione pubblica. In attesa che in settimana ne arrivino gli altri milioni di vaccini previsti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Università: Bologna, Padova e La Sapienza al top
La classifica degli atenei italiani. Non calano le iscrizioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tra i mega atenei statali (quelli con oltre 40.000 iscritti) nelle prime due posizioni si confermano l’università di Bologna, prima con un punteggio complessivo pari a 91,8, inseguita dall’Università di Padova (88,7). Sono i risultati dell’annuale classifica degli atenei italiani del Censis.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Seguono, scambiandosi le posizioni della precedente annualità, La Sapienza di Roma, che con un punteggio di 85,5 sale dal quarto al terzo posto, e l’Università di Firenze, che retrocede dal terzo al quarto, riportando il valore complessivo di 85,0.

Stabile in quinta posizione l’Università di Pisa, con 84,8 punti, cui segue Università di Torino, che si riprende una posizione in graduatoria (82,8). Ultima tra i mega atenei statali è l’Università di Napoli Federico II (73,5), preceduta dall’Università di Bari in penultima posizione (79,5).

La temuta contrazione delle iscrizioni a causa della pandemia nell’anno accademico 2020-2021, sottolinea il Censis, non c’è stata, anche grazie alle misure eccezionali di sostegno del diritto allo studio approvate. Al contrario, la crescita del 4,4% degli immatricolati consolida l’andamento positivo che si ripete ormai da sette anni. Calcolato sulla popolazione diciannovenne, il tasso di immatricolazione ha raggiunto quota 56,8%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020, a fronte di un tasso di immatricolazione maschile pari a 48,5%, quello femminile è stato del 65,7%. Per le femmine si è registrato un incremento annuo del 5,3% rispetto al +3,3% dei maschi immatricolati. Con il 77,7% di studentesse immatricolate, l’area disciplinare Artistica-Letteraria-Insegnamento è quella con il tasso di femminilizzazione più elevato. All’opposto, nell’area Stem (Science, Technology, Engineering and Mathematics) l’universo femminile è rappresentato da una quota che, pur crescendo di anno in anno, resta ancora minoritaria (il 39,4%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Strage di Via d’Amelio, 29 anni fa moriva il giudice Paolo Borsellino in un attentato di mafia
Nell’esplosione rimasero uccisi anche i 5 agenti della sua scorta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
10:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ricorre oggi il 29mo anniversario della strage di Via D’Amelio nella quale perse la vita il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.
Un fascio di luce tricolore ad avvolgere e abbracciare l’albero di ulivo di via D’Amelio che ricorda l’uccisione del giudice Paolo Borsellino e della sua scorta. Il nuovo impianto di illuminazione artistica, proposto dal fratello del magistrato ucciso dalla mafia il 19 luglio del 1992, Salvatore Borsellino, e voluto dal sindaco di PalermoLeoluca Orlando, si accenderà stasera alle 21 alla presenza del sindaco.
“L’attentato di via D’Amelio, ventinove anni or sono, venne concepito e messo in atto con brutale disumanità.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Paolo Borsellino pagò con la vita la propria rettitudine e la coerenza di uomo delle Istituzioni. Con lui morirono gli agenti della scorta, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina. La memoria di quella strage, che ha segnato così profondamente la storia repubblicana, suscita tuttora una immutata commozione, e insieme rinnova la consapevolezza della necessità dell’impegno comune per sradicare le mafie, per contrastare l’illegalità, per spezzare connivenze e complicità che favoriscono la presenza criminale”. Lo scrive in un messaggio il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
“A 29 anni dalla Strage di via D’Amelio, l’Italia non dimentica il giudice Paolo Borsellino. L’esplosione che il 19 luglio 1992 uccise il magistrato e gli agenti della scorta ci ammonisce che nella lotta alla mafia nessun compromesso può essere tollerato. A quasi 30 anni di distanza è inaccettabile che non si sia arrivati a una reale ricostruzione dei fatti. Solo la piena verità può consentire alla giustizia di liberare l’Italia da questo peso doloroso e insostenibile”. Lo ha dichiarato il Presidente del Senato Elisabetta Casellati
“Quando commemoriamo uomini come Paolo Borsellino, il dovere della memoria non deve essere fine a sé stesso, ma deve sempre richiamare il valore di una salda responsabilità civile, ispirata ai principi della Carta costituzionale, che faccia di noi una comunità sempre più unita nella solidarietà, nella giustizia e nel progetto, irrinunciabile, di un Paese finalmente libero dalle mafie”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico
“Il 19 Luglio 1992 in un vile attentato ha perso la vita Paolo Borsellino. Ricordarne la forza e il coraggio è un dovere morale per chi non si piegherà mai alle mafie e per chi lotta ogni giorno per cancellare questo cancro dal nostro Paese.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Borsellino non è solo l’espressione massima del sacrificio ma un modello di riferimento, insieme a Falcone, per molte generazioni”. Così in una nota Matteo Perego, vicepresidente dei deputati di Forza Italia.
“Esempio, sacrificio, coraggio. Questo rappresentavano Paolo Borsellino e i 5 poliziotti che il 19 luglio 1992 vennero uccisi a Palermo dalla mafia. Uomini che hanno anteposto la difesa della giustizia e della legalità alla loro vita. Onoriamoli sempre”. Lo scrive su Twitter Antonio Tajani, Coordinatore nazionale di Forza Italia.
“Il 19 luglio del 1992, la criminalità organizzata sferrava un altro duro colpo al cuore dello Stato: pochi mesi dopo la morte del giudice Falcone, la mafia – con la sua furia criminale – uccise anche il giudice Paolo Borsellino. A distanza di anni, noi continuiamo a ricordare il sacrificio di chi ha donato la propria vita per difendere la Legalità e la Giustizia. La sua memoria, il suo esempio e il suo insegnamento resteranno impressi nelle nostre menti e nelle nostre coscienze. Paolo Vive, nel ricordo di tutte le persone perbene”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“In questo 29esimo anniversario della strage di Via D’Amelio tornano alla mente le immagini terribili dell’attentato, degli effetti devastanti dell’autobomba. Per chi ha vissuto quei giorni la memoria di quell’orrore è indelebile, ma conforta che il ricordo delle vittime resti vivo a dispetto del tempo passato e che sia diventato patrimonio di tutti, anche di chi quel giorno non era nato”. Lo ha detto la professoressa Maria Falcone, sorella di Giovanni Falcone, il giudice ucciso a Capaci e presidente della Fondazione che del magistrato porta il nome.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gimbe,Green pass per grandi eventi, altrove difficile
Aumentano le ospedalizzazioni di over 50
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
10:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Green pass “va preso in considerazione per i grandi eventi come l’accesso a stadi, concerti. Diventa sempre più difficile il suo utilizzo per assembramenti più piccoli perché non abbiamo un’equità di accesso al vaccino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono vari aspetti di tipo giuridico e sociale da considerare”. Così Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’è desta’ su Radio Cusano Campus.
Per Cartabellotta “in una campagna vaccinale di massa si può fare la prenotazione volontaria, la chiamata attiva, la spinta gentile, ovvero il Green pass, e poi l’ultima strategia che è rappresentata dall’obbligo. In questo momento la strategia del Green pass è una di quelle che si possono prendere in considerazione, verosimilmente non per tutte le applicazioni perché se uno deve esibire il pass per andare al bar e al ristorante è doveroso che siano vaccinati coloro che in quei locali ci lavorano”.
Quanto ai contagi, per Cartabellotta “stiamo vedendo un incremento sostenuto, in linea con quanto avvenuto prima in altri Paesi europei ed è certo che questi numeri aumenteranno nelle prossime settimane, perché la variante Delta è più contagiosa di quella Alfa e sappiamo che entro fine agosto diventerà prevalente. Tuttavia, non avremo un grande impatto sugli ospedali perché abbiamo una rilevante quota di popolazione vaccinata”. L’impatto dei ricoveri, però, ha precisato, “sarà inversamente proporzionale alla quota di over 60 vaccinati, ce ne sono oltre 2 milioni non vaccinati. Ma attenzione anche gli over 50, perché nell’ultimo mese le ospedalizzazioni riguardano in maniera importante anche quella fascia d’età”.
Attualmente si stanno somministrando “soprattutto seconde dosi mentre le prime sono solo 100mila al giorno” e “nel terzo trimestre avremo 45 milioni di dosi, numero dimezzato” rispetto al previsto precisa Cartabellotta. Rispetto alle forniture del terzo trimestre, ha detto, “abbiamo una situazione un po’ anomala, in teoria dovremmo ricevere oltre 94 milioni di dosi, però vanno tolte le 6 milioni di Curevac non autorizzato e 26 milioni di Astrazeneca e 15 milioni di J&J che noi non stiamo utilizzando. E’ verosimile che questi vaccini in Italia non arrivino mai, quindi ne avremo circa 45 milioni di dosi di Pfizer e Moderna. Rispetto ai numeri iniziali, quindi avremo un numero quasi dimezzato”. Inoltre, ha aggiunto, “in questo momento i vaccini li stiamo utilizzando quasi esclusivamente per le seconde dosi e il numero di persone che possono fare le seconde dosi è basso. Quindi per la quantità di vaccini che stiamo ricevendo possiamo prevalentemente completare le seconde dosi. Al momento facciamo meno di 100mila prime dosi al giorno”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arrestato a Parigi ex Br Di Marzio
E’ l’ultimo ex terrorista per cui Italia chiede l’estradizione
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
11:16
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La polizia francese ha arrestato questa mattina a Parigi anche l’ultimo ex terrorista, per cui l ‘Italia chiede l’estradizione, Maurizio Di Marzio, sfuggito all’operazione di fine aprile. Il provvedimento depositato l’ 8 luglio dalla Corte d’Assise di Roma ha stabilito infatti che non è ancora prescritta la sua pena.
Lo rendono noto fonti di via Arenula.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa ringrazia il Gemelli, ‘mi sono sentito a casa’
Una lettera dopo l’intervento e il ricovero nell’ospedale romano
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
19 luglio 2021
11:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa ha scritto una lettera al presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Policlinico Agostino Gemelli, Carlo Fratta Pasini, per ringraziare l’ospedale romano per l’attenzione ricevuta nei giorni dell’intervento e del ricovero. “Come in famiglia ho toccato con mano una accoglienza fraterna e una premura cordiale, che mi hanno fatto sentire a casa”, scrive il Papa.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La Riforma Cartabia, nodi e numeri in campo
Obiettivo ridurre del 25% la durata processo penale, stretta sulle Corti d’Appello
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
11:42
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ridurre del 25% entro i prossimi cinque anni i i tempi della durata del processo penale in Italia, abbattendo soprattutto l’imbuto della fase di appello che dura mediamente 850 giorni contro uno standard europeo di 104 giorni. La sfida è portare tutte le 29 corti di appello a rispettare un limite di due anni, oggi sforato da 10 uffici. Corre su queste cifre e obiettivi ‘macro’ – fissati dal Pnrr cui è subordinato lo stanziamento dei fondi del Recovery plan, circa 191,5 miliardi di euro – la scommessa sulla riforma della giustizia penale della ministra Marta Cartabia approvata dal Cdm lo scorso 8 luglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il provvedimento è atteso in aula il 23 luglio.
PRESCRIZIONE PROCESSUALE – E’ il punto più divisivo, aggredisce la riforma Bonafede del 2019 che aveva congelato la prescrizione. Si prevede che durante il primo grado decorra regolarmente, mentre in appello ci sono due anni per celebrare il processo, un anno per il giudizio di Cassazione. Se il timing non viene rispettato il processo si ferma, diventa “improcedibile”. Possibile prevedere l’allungamento dei tempi di un ulteriore anno in appello, e di altri sei mesi in Cassazione. Dovrebbero anche essere fatti salvi i diritti delle vittime dei reati di proseguire la causa per il risarcimento dei danni davanti al giudice civile, anche nel caso di processi ‘fermati’ dalla nuova tempistica. Questo ‘nodo’ è il più difficile da digerire per i Cinquestelle e la loro “lotta all’impunità”. Secondo l’Associazione nazionale magistrati, sono 150mila i processi che in appello finirebbero nella ‘tagliola’ per il contingentamento dei tempi.
REATI PUNITI CON L’ERGASTOLO – Restano imprescrittibili. Non è da escludere che per la corruzione si possano allungare i tempi, se si cerca una mediazione con M5s. La cosa potrebbe non piacere a Lega, Fi e Iv.
GIUSTIZIA RIPARATIVA – Sfoltire, drasticamente, i fascicoli penali. Con ampia apertura alle sanzioni alternative, in base allo studio elaborato dalla commissione presieduta dall’ex presidente della Consulta Giorgio Lattanzi. Avanti tutta con l’istituto della ‘messa alla prova’ che contempla la possibilità per l’indagato – per reati fino a 6 anni di reclusione – di chiedere subito al giudice nella fase delle indagini preliminari di essere impiegato in lavori socialmente utili non retribuiti. Il processo viene sospeso e, se l’indagato svolge correttamente il lavoro, arriva Il proscioglimento per prescrizione. Si pensa di allargare questa ‘chance’ a molti reati di scarso allarme sociale. Si punta sui riti alternativi come i patteggiamenti. Ampliamento della giustizia ‘pecuniaria’: convertibili in ‘multe’ le condanne fino a 12 mesi.
PENE DETENTIVE, MENO CARCERE – Per condanne fino ai 4 anni di reclusione, il giudice può decidere per gli arresti domiciliari oppure per la semilibertà con rientro serale in cella, secondo la valutazione che viene fatta dell’imputato, che potrà comunque ottenere il lavoro esterno. Le valutazioni saranno fatte caso per caso, senza automatismi.
FILTRI DEFLATTIVI – Introdotta la inappellabilità per alcuni reati minori, l’inammissibilità degli appelli privi di specifiche motivazioni e viene ampliata la non punibilità per fatti di lieve entità.
RIFORMA ORDINAMENTO PENITENZIARIO – E’ un impegno che ha preso la ministra Cartabia dopo la visita del 14 luglio a Santa Maria Capua Vetere, luogo del pestaggio dei detenuti avvenuto il 6 aprile 2020. Presto nuove assunzioni per la polizia penitenziaria e la costruzione di 8 nuovi padiglioni con i fondi comunitari. Più formazione per il personale aiuterà a far sì che la pena sia finalizzata al recupero sociale del detenuto come prevede la Costituzione e non sia fine a se stessa. Mai più violenze.
UFFICIO DEL PROCESSO – Lo staff del magistrato è l’arma – alla voce ‘risorse umane’ – per velocizzare del 25% il processo penale e del 40% quello civile. Il Pnrr ha stanziato 2,3 miliardi di euro per l’assunzione a tempo determinato nei prossimi 5 anni di 21.910 persone, pari ai due terzi dell’attuale organico degli ausiliari dei magistrati oggi in servizio. Si tratta di 5.410 unità di personale tecnico-amministrativo e di 16.500 laureati in Giurisprudenza, Economia e Scienze Politiche.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tensione nel centrodestra, Meloni si prende Malan
La leader di Fdi: ‘Nell’alleanza serve sicuramente un chiarimento’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi la candidatura di Roberto Occhiuto alla presidenza della Calabria è frutto di una delle regole che sono saltate e quindi la valutazione va fatta”. Così la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni riferendosi al candidato del centrodestra per le elezioni regionali in Calabria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’ha detto in una conferenza stampa a Roma. E ha ribadito: “Su questo stiamo discutendo al nostro interno”.
“Oggi se saltano le regole, la valutazione va fatta su quale sia il candidato più competitivo. Sono valutazioni che stiamo ancora facendo”, ha aggiunto Meloni. Rispondendo a una domanda sul ticket tra Mario Occhiuto e Nino Spirlì, ha detto: “Stiamo discutendo al nostro interno e noi non facciamo scelte di partito che vengano prima del bene dei cittadini, partiamo sempre da quello che serva ai cittadini”.
E sul centrodestra ha dichiarato “continuo a crederci ma voglio capire se ci credono anche gli altri, perché troppe cose sono accadute che mi fanno temere”  parlando dei rapporti nella coalizione dopo le nomine dei consiglieri Rai. “Non capisco cosa stia accadendo e che si lavori per farci perdere la pazienza e favorire l’attuale maggioranza”, ha aggiunto.
“I componenti del consiglio di amministrazione Rai votati – ha precisato – sono stati scelti di partiti e non del governo. Sono loro che si devono assumere la responsabilità di una roba senza precedenti”.
Durante la conferenza stampa la presidente di Fratelli d’Italia ha presentare l’adesione di Lucio Malan, ex senatore di Forza Italia al partito. Attualmente al Senato ha il ruolo di vicepresidente vicario del gruppo. Malan ha aderito a FI nel 1996, è al Senato nel 2001. Nel 2013 è stato eletto senatore questore con il Popolo delle libertà.
“Sono molto fiera della sua esperienza, serietà e compatibilità con le battaglie di Fratelli d’Italia” ha detto Meloni sottolineando che sua adesione “dimostra che siamo in grado di attrarre classe dirigente” ed è un esempio dei parlamentari che “vedono in noi il loro naturale approdo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: obbligo di vaccini ai prof, pressing del Pd ma è scontro con la Lega
Il ministro, insegnamento in presenza è priorità assoluta
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
SAN VITO AL TAGLIAMENTO
20 luglio 2021
11:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Una decisione da prendere insieme e su cui confrontarsi” ma che al momento trova ancora troppe divisioni. Nel giorno in cui l’Italia supera la soglia del 50% dei vaccinati over 12 con entrambe le dosi, l’obbligo del vaccino anti-Covid, in particolare per il personale scolastico, torna a dividere le forze politiche nel Governo: il Pd ne chiede l’applicazione per i prof ma dalla Lega arriva un secco ‘no’.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E, almeno per il momento, la linea di Palazzo Chigi è quella della prudenza.
Ad alimentare un dibattito già in fermento sono le parole del ministro della Pubblica Istruzione Patrizio Bianchi, che – parlando in generale del rientro a scuola in sicurezza – spiega: “Ci troveremo questa settimana col Consiglio dei ministri e la decisione sull’obbligo vaccinale o meno per gli insegnanti andrà presa dall’intero collegio”. L’ipotesi per ora resta comunque nel cassetto, ma molti – dal Partito Democratico ad alcuni governatori, come Stefano Bonaccini – sperano sia tirata fuori il prima possibile per contrastare il rischio di nuove chiusure, a partire dalla scuola.
“Le vaccinazioni sono una priorità assoluta, invitiamo il governo a prendere iniziative stringenti”, chiede il leader dem, Enrico Letta, auspicando il massimo impegno affinché le scuole rimangano aperte contro “il disastro” della Dad. Tutt’altra la posizione del segretario del Carroccio, Matteo Salvini, per il quale va messa in sicurezza la popolazione “dai 60 in su, da 40 a 59 scelgano, per i giovani non serve”, dice. E aggiunge: “parlare di obbligo per studenti di 13 o 14 anni o per gli insegnanti non fa parte del mio modo di pensare un paese libero”. Ed inoltre, “entro settembre si stima di arrivare oltre il 90% di copertura volontaria fra gli insegnanti. Che senso ha parlare di obblighi o licenziamenti a scuola?”. Parole che innescano la polemica, con la reazione di Letta: “Salvini ride e scherza. Penso che questo atteggiamento sia completamente irresponsabile”. Il leghista replica: “il caldo fa brutti scherzi”. Una bacchettata arriva però dallo stesso ministro della Salute, Roberto Speranza, per il quale “nel dibattito sui vaccini non sono ammissibili ambiguità da parte di nessuna forza politica”. Anche il segretario di Italia Viva, Matteo Renzi, attacca: “dire che non bisogna vaccinarsi sotto i 40 anni è una follia”.
Al di là del dibattito tra le forze politiche, il dato certo è che il Paese ha raggiunto un altro traguardo significativo, l’immunizzazione della metà dell’intera popolazione vaccinabile: un italiano su due ha infatti completato il ciclo con entrambe le dosi. Secondo il report del governo, i cittadini immunizzati sono 27.311.228, pari al 50,57% della popolazione over 12. La stessa percentuale raggiunta in Europa dove, viene fatto notare, “è già stato consegnato un numero sufficiente di dosi per raggiungere il target del 70% a fine luglio”. Ma “per raggiungere l’obiettivo occorre che gli Stati continuino a somministrare velocemente i vaccini appena arrivano”.
Le indicazioni e le possibili strette sulle inoculazioni irritano il fronte No Vax, anche in Italia. Dopo le proteste in Francia, nella campagna vaccinale nostrana irrompono alcuni episodi provocatori sui social contro eventuali obblighi: Riccardo Blengio, vicesindaco di Bistagno, Comune in provincia di Alessandria, pubblica su Facebook un fotomontaggio in cui compare l’insegna sul cancello del campo di concentramento di Auschwitz ‘Arbeit macht frei’ (il lavoro rende liberi), sostituita dalla scritta ‘Il vaccino rende liberi’. E il deputato siciliano di Attiva Sicilia, ex M5S, Sergio Tancredi posta una foto con un tatuaggio che ricorda quelli fatti agli ebrei nei campi di concentramento associandolo al Green Pass e scrive: “A breve…per chi non si allinea…Magari pratica inserita in un Dpcm !”.
Aldilà delle proteste, provvedimenti reali invece arrivano con un emendamento al dl Recovery approvato in commissione alla Camera: secondo la modifica, il governo potrà obbligare temporaneamente i possessori di un brevetto relativo a medicinali o vaccini – considerati essenziali per la salute – a concederne l’uso ad altri soggetti qualora si trovi ad affrontare un’emergenza sanitaria.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini: “Farò il vaccino nei prossimi giorni, demenziale obbligare 15enni”
Il leader della Lega: “Chi vuole l’obbligo per i nostri figli fa male all’Italia”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
19 luglio 2021
13:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Finora Matteo Salvini, leader della Lega, non si è vaccinato: “Io lo farò nei prossimi giorni.
La metà dei miei coetanei non si è ancora vaccinata.
Quindi io rispetto la fila come tutti gli altri. Io la prima dose l’avrei potuta avere se non fossi stato in tribunale, un lunedì mattina a Cuneo. Purtroppo passo parecchie delle mie giornate nei tribunali e il vaccino non è un legittimo impedimento, quindi ho dovuto rinviare”.
Salvini, poi ribadisce la contrarietà all’obbligo per gli adolescenti: “Mi sembra giusto mettere in sicurezza genitori e nonni, mi sembra demenziale minacciare, obbligare, costringere e multare i 15enni e i 18enni. Chi parla di Green Pass già per quest’estate per i nostri figli fa un danno enorme ai nostri figli e al sistema Italia, perché nessun ventenne avrà la seconda dose ben che vada prima dell’autunno. Quindi se tu impedisci ai nostri ragazzi di andare a divertirsi quest’estate fai un danno al paese”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arrestato a Parigi l’ex Br Maurizio Di Marzio
L ‘Italia chiede l’estradizione, il terrorista era sfuggito all’operazione di fine aprile.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:47
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La polizia francese ha arrestato questa mattina a Parigi anche l’ultimo ex terrorista, per cui l ‘Italia chiede l’estradizione, Maurizio Di Marzio, sfuggito all’operazione di fine aprile. Il provvedimento depositato l’ 8 luglio dalla Corte d’Assise di Roma ha stabilito infatti che non è ancora prescritta la sua pena.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo rendono noto fonti di via Arenula.

Negli archivi di polizia, il nome di Di Marzio è legato all’attentato al dirigente dell’ufficio provinciale del collocamento di Roma Enzo Retrosi, nel 1981, e soprattutto al tentato sequestro del vicecapo della Digos della capitale Nicola Simone il giorno della Befana del 1982. “Un brigatista travestito da postino, con divisa e blocchetto delle ricevute in mano, bussò verso le 15 – scriveva il quotidiano L’Unità una settimana dopo -. Simone guardò prima attraverso lo spioncino poi aprì, ma in pugno aveva la sua 38 special perché non si fidava. Secondo la prima ricostruzione il terrorista avrebbe sparato contro il funzionario di polizia, il quale avrebbe avuto la forza di reagire esplodendo a sua volta due colpi. Stando alla nuova versione, invece, altri componenti del commando Br erano appostati sul pianerottolo e avrebbero cercato di aggredire Simone per immobilizzarlo e rapinarlo. Allora il vicecapo della Digos avrebbe aperto il fuoco per primo, ferendo con due colpi uno dei terroristi e poi sarebbe caduto a terra ferito a sua volta da tre proiettili al volto”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arrivato a Roma il primo charter con gli  studenti bloccati a Malta per il covid
58 italiani e una trentina di tedeschi, tutti negativi al test ripetuto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
20 luglio 2021
10:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Felici di essere rientrati, dispiaciuti per non essere riusciti a completare il corso di inglese, per molti di loro sospeso solo dopo pochi giorni dall’inizio, e preoccupati per i loro amici rimasti ancora a Malta perché risultati positivi al Covid. Questo lo stato d’animo del primo gruppo di 58 studenti italiani che, messi in quarantena seppur risultati negativi al test Covid, sono arrivati a Fiumicino con un volo charter organizzato dalle autorità maltesi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ad attenderli in aeroporto, genitori e parenti. “Non posso dire che per me, con il rientro di mia figlia, sia la fine di un incubo, ma poco ci manca”, dicono in molti.

Il charter era partito attorno alle 10,15 dall’aeroporto internazionale di Malta organizzato dalle autorità maltesi per il rientro degli studenti delle scuole di lingue messi in quarantena ma negativi al test Covid.
Il primo gruppo comprende 58 italiani ed una trentina di tedeschi, tutti sottoposti a nuovo test prima dell’imbarco.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il volo, finanziato dalla Malta Tourism Authority (Mta, agenzia governativa del turismo maltese), ha fatto scalo prima a Roma poi a Francoforte. Altri voli sono previsti nei prossimi giorni.
Domani sarà la volta di francesi e spagnoli.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Salvini, poltrona Rai non vale unità centrodestra
‘Da mesi stiamo cercando di concludere su Bologna’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
19 luglio 2021
14:15
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“È da mesi che stiamo cercando di concludere su Bologna. Mi rifiuto di pensare che una poltrona in Rai valga il centrodestra e il cambiamento, anche perché il pluralismo sarà garantito con o senza posto in consiglio di amministrazione”.
Così Matteo Salvini, leader della Lega, sullo stallo nella definizione del candidato sindaco di centrodestra e sul possibile ruolo della spaccatura nelle nomine in Rai, con Fratelli d’Italia rimasta senza rappresentanti nel cda di Viale Mazzini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Conte, incontro con Draghi proficuo, sostegno piano vaccini
Da M5s collaborazione anche sulla politica sanitaria
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“È stato un incontro proficuo e cordiale. Ho ribadito e anticipato il pieno sostegno del M5S al piano vaccinale e alla politica sanitaria”.
Lo dice Giuseppe Conte al termine dell’incontro con Mario Draghi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FdI: Meloni, adesione Malan segno che siamo attrattivi
Fiera della sua esperienza e compatibilità con nostre battaglie
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono molto fiera della sua esperienza, serietà e compatibilità con le battaglie di Fratelli d’Italia”. Così la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni parlando dell’adesione di Lucio Malan nel partito, che siede accanto a lei in una conferenza stampa a Roma.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La sua adesione “dimostra che siamo in grado di attrarre classe dirigente” ed è un esempio dei parlamentari che “vedono in noi il loro naturale approdo”, ha aggiunto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Senatore Malan lascia FI e aderisce a FdI
Era il vice della Bernini
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il senatore di Forza Italia, Lucio Malan lascia il suo partito e aderisce a Fratelli d’Italia.
Attualmente al Senato ha il ruolo di vicepresidente vicario del gruppo.
L’ha annunciato la presidente di FdI, Giorgia Meloni “con grande orgoglio” in una conferenza stampa a Roma.
Malan ha aderito a FI nel 1996, è al Senato nel 2001. Nel 2013 è stato eletto senatore questore con il Popolo delle libertà.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Caso Eni: il Csm convoca gli aggiunti di Milano, non De Pasquale
Anche presidente del Tribunale Bichi e giudice Marco Tremolada
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 luglio 2021
14:19
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I procuratori aggiunti di Milano, tranne Fabio De Pasquale, tra i pm indagati a Brescia, sono stati convocati dal Csm nell’ambito dell’attività di “vigilanza” avviata per verificare se si sono determinate situazioni di incompatibilità ambientale o funzionale negli uffici giudiziari di Milano a partire dalle vicende del “caso Eni”. Le convocazioni di gran parte dei vice del Procuratore capo Francesco Greco, di alcuni pm e anche del Presidente del Tribunale Roberto Bichi e del giudice Marco Tremolada, che ha presieduto il collegio che ha assolto tutti gli imputati per la vicenda su Opl245, sono state fissate per il 26 e il 27 luglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Meloni, continuo a credere in c.destra, ma gli altri?
Lavorano per farci perdere la pazienza e favorire maggioranza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Continuo a credere nel centrodestra ma voglio capire se ci credono anche gli altri, perché troppe cose sono accadute che mi fanno temere”. Così la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni parlando dei rapporti nella coalizione dopo le nomine dei consiglieri Rai, in una conferenza stampa a Roma.

“Non capisco cosa stia accadendo e che si lavori per farci perdere la pazienza e favorire l’attuale maggioranza”, ha aggiunto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Meloni,obbligo sarebbe scelta liberticida e inutile
Non è tema ideologico ma lo stanno affrontando così
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“L’obbligo vaccinale allontana ancora di più, oltre che devastare la nostra economia”. Così la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni che ha definito un’eventuale decisione del governo in quel senso come “una scelta liberticida e inutile”.
L’ha detto in una conferenza stampa a Roma.
“Per me non è un tema ideologico ma mi pare che si stia affrontando così”, ha aggiunto sottolineando che “noi dobbiamo favorire la campagna vaccinale e per farlo serve una campagna trasparente, seria, che è mancata in tutta questa vicenda”.

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Calabria:Meloni,FdI sta valutando, accordo su regole saltate
“Su questo stiamo discutendo al nostro interno”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:24
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi la candidatura di Roberto Occhiuto alla presidenza della Calabria è frutto di una delle regole che sono saltate e quindi la valutazione va fatta”. Così la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni riferendosi al candidato del centrodestra per le elezioni regionali in Calabria.
L’ha detto in una conferenza stampa a Roma.
E ha ribadito: “Su questo stiamo discutendo al nostro interno”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Draghi riceve Conte,giustizia-transizione ecologica tra temi
A Palazzo Chigi discusso anche di evoluzione epidemiologica
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato a Palazzo Chigi il professor Giuseppe Conte. Durante il colloquio – si legge in una nota di Palazzo Chigi – sono stati affrontati temi legati all’evoluzione della situazione epidemiologica, alla transizione ecologica e alla riforma della Giustizia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FdI: Malan, non mi sento più di sostenere governo
C’è troppo poco cambiamento rispetto al governo Conte 2
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
14:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi sento di sostenere più col mio voto questo governo”. Così il senatore Lucio Malan che ha lasciato Forza Italia per aderire a Fratelli d’Italia, spiegando la sua scelta nella conferenza stampa di FdI in corso a Roma “Di recente ho dato voto di dissenso o non voto ma c’è troppo poco cambiamento rispetto al governo Conte 2 su una serie di temi, ad esempio la questione dell’assegno per i figli”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sicilia: Enrico Letta, giudizio su Musumeci molto negativo
Leader Pd, ha dimostrato inadeguatezza totale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
19 luglio 2021
17:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Sicilia ha bisogno di una svolta, la gestione Musumeci ha dimostrato fino ad adesso e ulteriormente con la vicenda dell’emergenza Covid, una inadeguatezza totale. Il nostro giudizio è molto negativo.
Ce la metteremo tutta per mettere in campo una proposta auterevole e forte, in questo senso vogliamo allargare la nostra coalizione.
Le Agorà democratiche sono rivolte a tutti coloro che hanno voglia insieme a noi di costruire idee nuove per il futuro della Sicilia”. Così il segretario del Pd, Enrico Letta, ai cronisti a Palermo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
COVID: 2.072 POSITIVI, 7 VITTIME
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:44
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Speranza : ‘il vaccino è essenziale anche sotto i 40 anni’
L’ipotesi per la revisione dei parametri : soglia 5% delle terapie intensive e 10% ricoveri per andare in giallo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
17:41
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Il vaccino è essenziale anche sotto i 40 anni. I nostri scienziati lo raccomandano fortemente anche sotto i 40 nelle fasce autorizzate dalle agenzie regolatorie”.
E’ quanto ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza ne corso del convegno organizzato da Cittadinanzattiva/Forum Disuguaglianze e Diversità sul tema: ‘quale riforma per gli anziani non autosufficienti e le loro famiglie?’
Si andrà in zona gialla se l’occupazione delle terapie intensive è superiore al 5% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari supera il 10%.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sarebbe questa, secondo quanto si apprende da diverse fonti di governo e delle regioni, l’ipotesi alla quale si sta lavorando per rivedere i parametri del monitoraggio con il quale vengono attribuite le fasce di colore alle regioni.
Scendono leggermente i positivi ai test per i Covid individuati nelle ultime 24 ore, sono 2.072 secondo i dati del ministero della Salute. Sono invece 7 le vittime in un giorno. Sono 89.089 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Il tasso di positività è del 2,3%, in aumento rispetto all’1,9% di ieri. Tornano a salire le terapie intensive per Covid, oltre ai ricoveri nei reparti ordinari. Sono 162 i pazienti in rianimazione per il coronavirus in Italia, in aumento di sei nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 16 (ieri 3). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.188, quindi 52 in più rispetto a ieri.
Superata la soglia del 50% di vaccinati over 12 in Italia – Un italiano su due di quelli vaccinabili ha completato il ciclo con entrambe le dosi. Secondo quanto emerge dal report del governo, aggiornato alle 17 di oggi, gli italiani immunizzati sono 27.311.228, pari al 50,57% della popolazione over 12.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Veltroni prepara un film su Pio La Torre
“E’ un onore ricordare eroe mafia 40 anni dopo”.Produce Minerva
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
17:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
A Pio La Torre, segretario regionale del Pci in Sicilia, ucciso dalla mafia il 30 aprile del 1982 a Palermo, è dedicato il nuovo documentario di Walter Veltroni. Lo annuncia la produzione, la società indipendente Minerva Pictures.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Le riprese tra Palermo, la Sicilia e Roma.
La Torre fu ucciso quando in Sicilia l’intreccio tra mafia, terrorismo politico e Stato deviato si manifestò nel modo più cruento. In tre anni, 40 anni fa insieme a esponenti delle forze dell’ordine, magistrati e professionisti, furono uccisi Boris Giuliano, Cesare Terranova, Piersanti Mattarella, Gaetano Costa, Carlo Alberto dalla Chiesa. La mafia, come tornerà a fare dieci anni dopo con gli omicidi di Falcone e Borsellino (di cui oggi ricorre l’anniversario della morte in Via D’Amelio), si intreccia con la politica e il potere, si fa, di volta in volta, mandante ed esecutore di assassini e stragi. Pio la Torre e Rosario di Salvo, suo autista e amico, vengono uccisi perché il leader politico della sinistra siciliana ha denunciato con forza il carattere della mafia come sistema, ha approntato una legge che introduceva il reato di associazione mafiosa e la confisca dei beni e si è opposto alla costruzione di una base americana a Comiso che aveva destato forte interesse nelle organizzazioni criminali.
Veltroni torna così a raccontare il nostro passato recente attraverso il ritratto di un uomo intenso, schivo, determinato, che la morte ha reso drammaticamente uno dei tanti eroi di cui, purtroppo, il Paese ha avuto bisogno: “Conoscevo da anni Pio e gli volevo bene. Occuparmi della sua vita e dell’assassinio suo e di Rosario di Salvo è un onore e una grande responsabilità.
Con la collaborazione dei suoi figli Franco e Filippo e dei suoi tanti amici e compagni cercheremo di ricostruire la vita di un dirigente della sinistra, di un uomo che non ha mai smesso di combattere mafia e poteri forti, che ha aiutato il paese a comprendere e combattere il sistema mafioso”.
La vita di Pio La Torre emergerà da interviste, registrazioni di processi, testimonianze, archivi delle tv locali siciliane, interventi ai congressi di partito o in Parlamento, dai ricordi e dalle immagini inedite condivise dalla famiglia.   CINEMA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: 2.072 positivi, 7 vittime
89.089 test, tasso positività sale al 2,3%

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
18:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scendono leggermente i positivi ai test per i Covid individuati nelle ultime 24 ore, sono 2.072 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.127.
Sono invece 7 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 3. Sono 89.089 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 165.269. Il tasso di positività è del 2,3%, in aumento rispetto all’1,9% di ieri.
Tornano a salire le terapie intensive per Covid, oltre ai ricoveri nei reparti ordinari. Sono 162 i pazienti in rianimazione per il coronavirus in Italia, in aumento di sei nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 16 (ieri 3). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.188, quindi 52 in più rispetto a ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.289.528, i morti 127.874. I dimessi ed i guariti sono invece 4.114.129, con un incremento di 651 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 47.525, in aumento di 1.412 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Crollo cavalcavia: intesa sui risarcimenti, il 6/9 sentenza
Chiesta la condanna per i quattro imputati
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LECCO
19 luglio 2021
18:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il 6 settembre – a quasi cinque anni dal crollo del ponte di Annone Brianza (Lecco) che è costato la vita al Lecchese Claudio Bertini, 68 anni, e ferito sei persone – sarà letta la sentenza nei confronti dei quattro imputati. Il pm Andrea Figoni ha chiesto la condanna a quattro anni per Andrea Sesana e Giovanni Salvatore, il primo funzionario della Provincia di Lecco e l’altro capo compartimento Anas Lombardia, tre anni e sei mesi per Angelo Valsecchi, dirigente della Provincia di Lecco e due anni per Silvia Garbelli, funzionario della Provincia di Bergamo, che aveva firmato l’autorizzazione richiesta dalla Nicoli Trasporti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ponte crollò al passaggio di un Tir della società di Albino (Bergamo) provocando una vittima e sei feriti.
Oggi, nell’ultima udienza, le parti civili si sono sfilate perché è stato trovato l’accordo con le assicurazioni sul risarcimento nei confronti della famiglia di Claudio Bertini e dei sei feriti. L’unica parte civile rimasta è il Codacons che nell’udienza odierna, con l’avvocato Marco Colombo, ha depositato una memoria scritta con la richiesta di danni per 50mila euro. Il giudice monocratico Enrico Manzi ha aggiornato l’udienza al 6 settembre per la sentenza.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
‘Ndrangheta: Marco Sorbara, libero dopo 909 giorni devastanti
Ex consigliere Vda assolto in appello, “grazie a mio fratello”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
19 luglio 2021
20:59
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sono stati giorni terribili, devastanti, e non mi sembra ancora vero che siano finiti. Da oggi dopo 909 giorni sono un uomo libero”.
Sono le parole di Marco Sorbara, ex consigliere regionale della Valle d’Aosta, assolto dai giudici della Corte d’appello di Torino dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa nel processo Geenna con rito ordinario. In primo grado era stato condannato a dieci anni di reclusione.
”Questa Corte – continua – sin da subito ha portato ha mostrato grande attenzione per la nostre argomentazioni. Ma soprattutto questo lo devo a mio fratello Sandro, che è anche il mio avvocato. Grazie a lui non ho mai perso fiducia nella giustizia. Grazie alle sue istanze sono uscito dal carcere e ho avuto i domiciliari, poi la possibilità di uscire per andare a lavorare e ora l’assoluzione. In questi 30 mesi, c’è stata sempre la convinzione che qualcuno ci avrebbe ascoltato. E così è stato”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Renzi: “Firmo i referendum sulla giustizia, penso a Tortora”
“È una guerra che dura da 30 anni, quella tra magistratura e politica”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il leader di Italia viva Matteo Renzi firmerà i referendum sulla giustizia promossi dalla Lega e dal Partito radicale mercoledì 21 luglio alle 11.30, nella sede dei Radicali a Roma. “Quando penso al referendum sulla giustizia, non penso a Salvini ma a Enzo Tortora”.
L’ha detto il leader di Italia viva, Matteo Renzi alla presentazione del suo libro “Controcorrente” a Castenedolo, in provincia di Brescia.
“È una guerra che dura da 30 anni, quella tra magistratura e politica, da Tangentopoli a oggi – ha aggiunto Renzi – C’è una contrapposizione che arriva all’estremo con Bonafede, un dj più che un ministro. Ecco, va detto che non mi faccio tantissimi nuovi amici con questo libro, se mi querelano rinuncio all’immunità. Da boy-scout di provincia mi hanno fatto diventare un gangster internazionale. Tra le varie vicende quella che più mi fa arrabbiare è quella di Open: è lo stesso procuratore che ha arrestato i miei genitori, portato a processo mio cognato, indagato me, manca la mia nonna che ha 101 anni. Di fronte a questo andazzo della giustizia, domattina vado e firmo i referendum sulla giustizia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ddl Zan, dalle lega 700 emendamenti: ‘Li ritiriamo se il Pd dialoga’
Gli emendamenti in totale sono circa mille. La Conferenza dei capigruppo del Senato è convocata oggi alle 15.30. Alle 16.30, quando si riunirà l’Aula per riprendere la discussione sul disegno di legge
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:51
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre mille emendamenti sono stati presentati questa mattina al Ddl Zan allo scadere del termine alle 12. Proposte che chiedono per lo più la modifica degli articoli 1, 4 e 7: libertà di espressione, salva idea e gender nelle scuole.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La parte del leone la fa la Lega con 672 emendamenti, ai quali si aggiungono 20 solo dal senatore Roberto Calderoli. Ma a sorpresa anche Italia viva presenta le sue richieste per modificare il ddl Zan. Sono 4 di cui due a firma del capogruppo, Davide Faraone insieme al collega Giuseppe Cucca e due di Cucca con il socialista Riccardo Nencini. Forza Italia ne presenta 134 mentre da Fratelli d’Italia sono 127. La senatrice Udc, Paola Binetti da sola chiede un’ottantina di modifiche. Le Autonomie ne propongono 4. Un po’ più difficili i conti delle richieste che provengono dal gruppo Misto: 5 da Gregorio De Falco; 3 da Mattia Crucioli dell’Alternativa C’è. Alle 15.30 si riunisce la capigruppo del Senato per capire, prima dell’avvio dei lavori d’Aula previsti per le 16.30, come procedere con l’iter parlamentare.
Settecento emendamenti sono quelli presentati dalla Lega al Ddl Zan che riprenderà la discussione in Aula del Senato oggi alle 16.30. La conferma da fonti dello stesso gruppo.
“Come volevasi dimostrare, dopo tre settimane di appelli accorati al dialogo e dopo centinaia di dichiarazioni in cui si sosteneva l’importanza di approvare una legge contro l’omotransfobia, alla prova dei fatti la Lega ha presentato 700 emendamenti. Avevamo ragione, 8 mesi di ostruzionismo la dicevano già lunga sulle reali volontà di Salvini, che si dimostra per l’ennesima volta un interlocutore non credibile. Ora in Aula ci confronteremo sul merito con le altre forze politiche per approvare al più presto il ddl Zan”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dice il senatore Franco Mirabelli, capogruppo dem in commissione Giustizia e vicepresidente del gruppo.
Ma il Carroccio rilancia: “Se si dialoga, la Lega è pronta a ritirare gran parte degli emendamenti presentati al Ddl Zan. Se invece il Pd continuerà a volere lo scontro, affosserà la legge e la tutela dei diritti di migliaia di persone”, dice Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
Quattro emendamenti al disegno di legge Zan, all’esame del Senato, sono stati presentati da Italia viva: due sono sottoscritti dal senatore Giuseppe Cucca insieme al capogruppo di Iv, Davide Faraone e altri due firmati da Cucca insieme al socialista Riccardo Nencini. E’ quanto si apprende da fonti parlamentari. Le modifiche riguardano gli articoli 1,4 e 7 del provvedimento, tra i più contestati.
“Ho presentato un’ottantina di emendamenti al disegno di legge Zan che vanno a toccare sostanzialmente gli articoli 1,4 e 7 ma anche l’articolo 2 che disciplina le sanzioni, nell’ottica che non intendiamo tutelare solo le persone che hanno più diritto di essere tutelate ma anche la libertà di espressione in sè”. Così la senatrice dell’Udc, Paola Binetti interpellata sulle modifiche proposte al disegno di legge contro l’omotransfobia che è all’esame del Senato. Sul numero elevato di emendamenti, la senatrice ha spiegato che in fondo obiettivo diffuso è che l’esame del provvedimento possa slittare a settembre, dopo la pausa estiva di Palazzo Madama. “A settembre ci sono le campagne elettorali per le amministrative e diventerà un tema”, ha aggiunto e concluso: “L’obiettivo è prendere tempo, che mi auguro che possa portare a una riflessione seria e quindi a una legge che sia migliore nel testo”.
La Conferenza dei capigruppo del Senato è convocata oggi alle 15.30. Alle 16.30, quando si riunirà l’Aula per riprendere la discussione sul disegno di legge.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: in Italia superato 50% completamente vaccinati
Il totale delle persone vaccinate sono 27.581.936
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
08:28
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il totale delle persone vaccinate in Italia (persone che hanno completato il ciclo vaccinale) sono 27.581.936, il 51,07 % della popolazione over 12. E’ quanto emerge dall’ultimo Report del governo, con i dati aggiornati a questa mattina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Genova ricorda la morte di Carlo Giuliani a piazza Alimonda
Da due giorni manifestazioni in città per il ventennale dei fatti del G8
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
20 luglio 2021
20:00
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Genova 20 luglio, piazza Alimonda, ore 17.27 vent’anni fa. In quel momento Carlo Giuliani viene ucciso dal colpo di pistola sparato dal carabiniere Mario Placanica.
Vent’anni dopo la morte di Carlo Giuliani in piazza Alimonda, a Genova, in migliaia arrivano per ricordare quel ragazzo di 23 anni morto nel corso degli eventi del G8 del 2001.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Questa piazza deve servire perché se quelli che sentono queste cose, le conoscono, le capiscono e le continuano a raccontare e le fanno conoscere è possibile cambiare un po’ questo Paese e rimetterlo sulla strada giusta”, dice da sotto il palco il padre Giuliano, da vent’anni suo malgrado testimone e primo portavoce, con la moglie Heidi, di una ricostruzione dei fatti di quei giorni ben diversa da quella giudiziaria, per cui su quella morte non ci fu un processo.
Piazza Alimonda è gremita, per il ventennale sono arrivati in centinaia anche da altre città, ‘reduci’ delle manifestazioni di allora ma anche ragazzi che non erano ancora nati. La musica si alterna alle testimonianze, passa per un saluto “per Carlo” anche il cantante spagnolo Manu Chao, anche lui a Genova vent’anni fa. Alle 17.27, poco prima del momento della morte di Carlo, il padre Giuliano prende la parola dal palco e mette in fila ancora una volta i fatti di quel 20 luglio: la carica al corteo delle tute bianche, le fughe, gli scontri.
Fatti ripetuti mille volte. La piazza non fiata. Quando parla di “legittima difesa” del figlio parte un lungo applauso. Tra gli striscioni, uno, in inglese, richiama la parola d’ordine di vent’anni fa: “un altro mondo è – ancora – possibile”. Alla fine il presidio dovrebbe sciogliersi ma si trasforma in corteo. Giuliani è contrario, l’organizzazione autorizzata non era quella. I partecipanti però sembrano quasi moltiplicarsi e la gente inizia a riappropriarsi simbolicamente di quella via Tolemaide, già simbolo storico di una svolta nelle manifestazioni alter-mondialiste, con quella carica al corteo mai del tutto chiarita. Il corteo, guidato da bandiere dell’antifa, no tav, con uno striscione in testa che convoca tutti al G20 di ottobre, prosegue per i luoghi centrali di Genova e infine irrompe al Ducale, che allora ospitò i capi di Stato, riuniti per i lavori del G8, allora nell’inviolabile ‘zona rossa’. E’ una sfilata pacifica e simbolica, come entrano da un varco, defluiscono dall’altro e il corteo si scioglie.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Depurazione:Calabria;10 misure cautelari, coinvolto sindaco
Inchiesta della Procura della Repubblica di Paola
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
PAOLA
20 luglio 2021
09:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dieci misure cautelari, tra interdittive e arresti domiciliari, sono state emesse dal Gip di Paola, Rosa Maria Misiti ed eseguite dai carabinieri in alcuni comuni dell’alto Tirreno cosentino, tra cui S.Nicola Arcella, Buonvicino e Diamante.
Fra gli indagati, un sindaco, tre responsabili degli Uffici tecnici di comuni, vari imprenditori e un tecnico dell’Arpacal.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’indagine riguarda una serie di illeciti riguardanti procedure ad evidenza pubblica nel settore della depurazione. In particolare, sono state ricostruite condotte collusive e fraudolente finalizzate ad avvantaggiare uno o più operatori economici con riguardo ad appalti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Enac, per gestori aeroporti perdita oltre 1mld 2020
Solo nel periodo marzo-settembre
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:38
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il crollo del traffico aereo nel 2020, in conseguenza alla crisi Covid, ha condizionato fortemente la situazione economico-finanziaria dei gestori aeroportuali e di tutta la filiera del settore. I dati trasmessi dalle società di gestione hanno consentito di stimare una perdita economica complessiva subita dal sistema di oltre 1 miliardo di euro, nel solo periodo marzo-settembre 2020.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ quanto emerge da un Focus sul ‘La gestione della pandemia da Covid-19′ contenuto nel Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell’Enac, che viene presentato oggi. Nel corso del 2020, il traffico aereo è stato fortemente condizionato dalla crisi innescata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 che ne ha causato una forte contrazione, in linea con quanto registrato nel resto del mondo: sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2020, tra traffico nazionale e internazionale, con un decremento rispetto al 2019 del -72,5%. Sono i numeri del Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell’Enac, che confermano i dati già diffusi dall’Ente ad aprile. In particolare, il traffico nazionale, con i suoi 25 milioni di passeggeri ha registrato una diminuzione più moderata, -61,1%, rispetto al traffico internazionale, 78,3%, con un totale di circa 27.700.000 passeggeri. La graduatoria dei primi vettori operanti in Italia vede la low cost irlandese Ryanair al primo posto (11.836.904 passeggeri), cui segue con poco più della metà dei passeggeri Alitalia (6.514.579); terza EasyJet (3,5 milioni di passeggeri). Alitalia però supera di poco Ryanair nella graduatoria dei primi vettori per il traffico nazionale (4.388.984 passeggeri trasportati dall’ex compagnia di bandiera contro i 4.081.277 della low cost). Guardando agli scali con il maggior numero di passeggeri, infine, Roma Fiumicino si conferma al primo posto con 9,7 milioni (-77,5% dal 2019), seguita da Milano Malpensa (7,2 milioni, -74,9%) e Bergamo (3,83 milioni, -72,2%).
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery:governo sotto sul dissesto idrogeologico
In nottata la mediazione sul Superbonus. Atteso in Aula domani, esame blindato al Senato
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Governo nuovamente battuto in commissione alla Camera durante l’esame degli emendamenti al dl Recovery: i deputati hanno approvato una proposta di modifica presentata dalla Lega al pacchetto dei relatori sul dissesto idrogeologico che rende necessaria l’intesa con “il Presidente di ciascuna regione territorialmente competente” da parte del ministro per la transizione ecologica nella predisposizione del decreto o dei decreti attraverso cui mettere in campo “gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico e i rispettivi cronoprogrammi”. L’esecutivo la scorsa settimana è stato già battuto in commissione sulle opere green.
Ok intanto ad un emendamento, riformulato assorbendo richieste in modo bipartisan, per nuove semplificazioni (dalla Cila ai tempi per la residenza) ma nessun allargamento per il Superbonus. Un emendamento al dl Recovery approvato in nottata, riformulato assorbendo le numerose richieste delle forze politiche in modo bipartisan, prevede ritocchi che vanno dalla Cila (la comunicazione di inizio lavori asseverata) ai tempi per richiedere la residenza in caso di acquisto di immobile oggetto di interventi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un’ulteriore semplificazione riguarda anche i casi di violazione. Il governo ha già specificato in più occasioni che di eventuale allargamento ed estensione nel tempo del 110% si parlerà in autunno con la legge di bilancio.
E nulla di fatto per l’innalzamento dei limiti del 5G. L’emendamento prima accantonato e poi, in nottata, bocciato. L’emendamento presentato al dl Recovery è stato prima accantonato e poi, in nottata, bocciato insieme a tutti quelli non ancora esaminati e su cui non era stato espresso esplicito parere dei relatori e del governo. La proposta di modifica – presentata da Iv – alzava i limiti all’elettrosmog italiani (oggi a 6 volt/metro) portandoli a 61 volt/metro ed adeguandoli così a quelli di altri Paesi europei.
Non passa la proposta di inserire il Ponte sullo Stretto tra le opere con procedura semplificata e accelerata previste nella lista del dl Recovery. L’emendamento a prima firma Stefania Prestigiacomo, in un Primo momento accantonato, non ha superato l’esame notturno delle Commissioni Affari costituzionali e Ambiente della Camera.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: 275 emendamenti presentati, uno solo da M5s. Conte: ‘Obiettivo è risposta equa ed efficace’
‘La riforma Cartabia deve essere modificata’, precisa il Movimento. Allarme di Gratteri, il 50% dei processi sarà improcedibile
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
19:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 275 gli emendamenti presentati dai gruppi parlamentari all’ articolo 14 della riforma penale riguardante la prescrizione, che si aggiungono ai 1356 depositati stamani sugli altri articoli, per compressive 1631 proposte di modifica agli emendamenti del governo. Sulla prescrizione M5s ha presentato un solo emendamento alla proposta Cartabia, soppressivo, mentre il gruppo che ne ha presentati di più è L’Alternativa c’è, con 246. Sulla giustizia “il nostro obiettivo è offrire una risposta che sia equa ed efficace nell’interesse dei cittadini”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Lo dice il leader in pectore del M5S Giuseppe Conte alle telecamere di ilfattoquotidiano.it e Fanpage, interpellato mentre rientrava nel suo appartamento sulla riforma Cartabia.
“Il 50 % dei processi” finiranno sotto la scure della improcedibilità con la riforma della prescrizione della ministra della Giustizia Marta Cartabia. “E temo che i 7 maxi processi” contro la ‘ndrangheta che si stanno celebrando nel distretto di Catanzaro “saranno dichiarati tutti improcedibili in appello”. A lanciare quello che lui stesso definisce “un grande allarme sociale che riguarda la sicurezza” è il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri davanti alla Commissione Giustizia della Camera. Il problema non riguarda solo i processi di mafia, spiega il procuratore, ma anche i reati contro la pubblica amministrazione.  In termini concreti le conseguenze saranno la diminuzione del livello di sicurezza per la nazione, visto che certamente ancor di più conviene delinquere”, ha aggiunto il procuratore di Catanzaro sulle nuove norme sulla prescrizione contenute nella riforma che prevedono che scatti la tagliola dell’improcedibilità se il processo di appello e quello in Cassazione non terminano rispettivamente entro 2 e un anno.
“Mina la sicurezza del Paese la riforma della prescrizione con la norma sulla improcedibilità che scatta se il processo in appello non si conclude in 2 anni e in Cassazione in uno, indipedentemente dalla gravità dei reati per i quali si procede. E senza risorse aggiuntive per gli uffici giudiziari ,con “tempi così brevi per l’appello”, si prospettano “conseguenze molto gravi nel contrasto alle mafie, al terrorismo e alle altre illegalità”. Sono le parole del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero De Raho, in audizione davanti alla Commissione Giustizia della Camera.
“L’audizione oggi in commissione Giustizia alla Camera di Nicola Gratteri, procuratore capo di Catanzaro, è stata drammaticamente chiara: la riforma del processo penale messa a punto dalla ministra Marta Cartabia deve essere modificata”. Lo dichiarano in una nota le deputate e i deputati del Movimento 5 stelle in commissione Giustizia. “Tra tutte le critiche espresse da Gratteri – aggiungono – quelle che più preoccupano, poiché prefigurano scenari inquietanti, sono relative alle conseguenze concrete: ‘convenienza a delinquere’ e ‘diminuzione del livello di sicurezza per la Nazione'”.  “Il procuratore capo di Catanzaro – proseguono i parlamentari pentastellati – ha parlato anche di un abbassamento della qualità del lavoro dei magistrati causato dalla fissazione di una ‘tagliola’ con termini troppo rapidi. Gratteri ha correttamente preannunciato un ‘aumento smisurato di appelli e ricorsi in Cassazione’ perché ‘con questa riforma a tutti, nessuno escluso, conviene presentare appello e poi ricorso in Cassazione non foss’altro per dare più lavoro ed ingolfare maggiormente la macchina della giustizia’. Si tratta di considerazioni che devono indurre tutti a rivedere e modificare nel profondo la riforma, soprattutto con riguardo a prescrizione e improcedibilità. Ne va del futuro del Paese” concludono.
“Le forze politiche spingono in direzioni diametralmente opposte, ma questa riforma deve essere fatta perché lo status quo non può rimanere tale”. Lo ha detto la ministra della Giustizia Marta Cartabia, a Napoli per incontrare i capi degli uffici giudiziaria della Corte di Appello di Napoli. “So molto bene che i termini che sono stati indicati sono esigenti per queste realtà, – ha aggiunto Cartabia – perché partiamo da un ritardo enorme, ma non sono termini inventati, sono quelli che il nostro ordinamento e l’Europa definisce come termini della ragionevole durata del processo, che è un principio costituzionale”. “Io credo che siamo di fronte a un’occasione unica, non perdiamo il treno del recovery che sta passando, non facciamoci intrappolare in quello che è accaduto da decenni sulla giustizia italiana” – ha aggiunto- “Non possiamo stare fermi, abbiamo occasione di metterci in moto anche perché mai come in questo momento sono state mobilitate tante risorse che possono far fronte ai problemi”.
Intanto sono 916 gli emendamenti presentati dai gruppi parlamentari in Commisisone Giustizia della Camera ai 24 emendamenti del governo sul processo penale. Questi subemendamenti non includono quelli sulla prescrizione (articolo 14 del ddl Bonafede) in quanto il termine per i sub emendamenti scade alle 18.
Norma transitoria per l’entrata in vigore della nuova prescrizione: lo prevede uno degli emendamenti del Pd che saranno presentati alla riforma del processo penale in modo da ottenere un “atterraggio più morbido” della stessa. Lo spiega il capogruppo del Pd in Commissione Giustizia della Camera, Alfredo Bazoli: “è una delle proposte che offriamo alla Ministra Cartabia e alla maggioranza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: per posti letto in Statale obbligo Green Pass
Gli studenti avranno tempo per adeguarsi fino al 31 dicembre
c
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
20 luglio 2021
10:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Avranno tempo fino al il 31 dicembre per vaccinarsi contro il covid gli studenti che desiderano aver un posto letto negli studentati dell’Università Statale di Milano. Come scrivono Il Giorno e La Repubblica nelle pagine locali, la decisione è stata deliberata dal Cda dell’Ateneo, che ha approvato nuovi criteri per l’assegnazione degli alloggi, fra i quali la vaccinazione.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Durante la pandemia il numero di posti letto è stato dimezzato per garantire il distanziamento: le doppie sono state trasformate in singole, come nelle altre università. Così sarà fino al 31 dicembre. “Nel frattempo, l’amministrazione si farà parte attiva per estendere progressivamente l’utilizzo delle camere, garantendo la graduale assegnazione di tutti i posti disponibili – è scritto nella delibera -. La situazione di utilizzo a pieno regime sarà ottenuta entro la data indicata attraverso la copertura vaccinale dei beneficiari del posto alloggio”.
L’obiettivo è quindi tornare a tutti i 1.088 posti a disposizione (le richieste sono storicamente molte di più).
Questo con il Green pass. “È una misura presa in primis per poter tornare alla capienza piena nelle residenze – sottolinea la prorettrice ai Servizi agli studenti, Marina Brambilla -.
Nell’ultimo anno abbiamo dovuto bandire tutte le doppie e anche le triple in singole, questo per evitare la condivisione dei bagni e problemi nella gestione delle quarantene. Situazione che si è protratta già per un anno e mezzo, ma va contro a un altro diritto: quello degli studenti di avere posti letto. Di fatto bisogna prendere delle scelte, visto che già l’offerta è inferiore alle richieste. Noi abbiamo 64mila studenti e una quota del 15-20% è fuorisede”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arcigay Napoli, ‘aggredita altra coppia di ragazze lesbiche’
Ad Arzano. Falanga, faremo chiarezza su ennesimo episodio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
20 luglio 2021
10:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo Bacoli, violenta l’aggressione anche ad Arzano: due ragazze di 21 e 23 anni sarebbero state avvicinate da un signore che le aveva viste baciarsi in auto e successivamente le ha aggredite verbalmente schiaffeggiato poi la ragazza più giovane”. Lo rende noto Antinoo Arcigay Napoli che aggiunge: “Il tutto – questa volta – in un clima omertoso di un quartiere che non è intervenuto in alcun modo”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Arcigay riporta quanto scritto da una delle ragazze. “Vi contatto – si legge – perché abbiamo bisogno di aiuto. Ho avuto la fortuna di innamorarmi di una bellissima ragazza. Stavamo in auto, nel solito vicoletto sotto casa e un signore con tanto odio e rabbia si è avvicinato urlando contro di noi e nonostante la mia risposta pacata, mentre la mia ragazza stava facendo partire l’auto per allontanarci, il signore mi ha aggredito con due schiaffi, minacciando di dar fuoco all’auto con noi dentro se ci fossimo ripresentati nello stesso posto”.
“Anche in questo caso, oltre a portare tutta la vicinanza e la solidarietà della nostra associazione, stiamo seguendo il caso con i nostri avvocati per valutare tutte le possibili e percorribili vie legali per fare chiarezza su questo ennesimo terribile episodio di lesbofobia. Questo doppio episodio di lesbofobia, unito ad un altro caso gravissimo di cui ci siamo fatti carico un mese fa – dice Daniela Lourdes Falanga, presidente di Antinoo Arcigay Napoli – chiarisce come gli atti di omolesbobitrasfobia si verificano con maggiore frequenza, e quanto un clima sempre più ostile si fa sentire nel Paese. Per questo rivendichiamo l’urgenza della legge Zan, perché questi episodi vengano chiariti definitivamente come atti di violenza e negazione e puniti come di dovere”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fornero consulente a Palazzo Chigi. Salvini: ‘Per me conta meno di zero’
L’ex ministra del Lavoro: ‘Mi fa piacere che ora si pensi che la mia opinione possa essere utile’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
13:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La Fornero? Con tutto il rispetto, per me conta men che zero. E’ una consulente del signor Tabacci”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così il leader della Lega Matteo Salvini, risponde sulla nomina dell’ex ministra Elsa Fornero a consulente a Palazzo Chigi per le Politiche economiche, oggi nel corso della presentazione del Dipartimento Integrazione e rapporti con le comunità starniere presenti in Italia. Quanto a un eventuale timore che si possa mettere da parte la Quota 100, risponde secco: “Assolutamente no”.
“All’allegra brigata di Draghi mancava solo la Fornero. Et voilà, rieccola a Palazzo Chigi nominata nel team di consulenti del Presidente del Consiglio. Noi dell’Italia dei Valori la ricordiamo ancora quando piangendo alzò l’età pensionabile ritardando la possibilità per tutti i lavoratori di andare in pensione. Oggi, candidamente dichiara che la politica la chiama ‘forse perché sente che è venuto il momento di compiere scelte impopolari'”, afferma il segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina. “E visto che il lupo perde il pelo ma non il vizio, al prossimo pianto la pensione gli italiani se la possono scordare. Ci batteremo in Parlamento per impedire l’ennesimo abuso a danno dei cittadini con la complicità di Salvini e Di Maio che un tempo, come noi, contestavano la Fornero e la sua riforma e che invece oggi, causa poltronite, ci vanno a nozze”, conclude.
Interviene sulle polemiche Bruno Tabacci, sottosegretario alla presidenza del Consiglio. “Leggo di polemiche strumentali con riferimento alle nomine del Consiglio di indirizzo del Dipartimento per il coordinamento della politica economica da me istituito, nominato e presieduto. Il Consiglio avrà il compito di fornire indicazioni e suggerimenti ai nuclei di esperti costituiti presso il Dipe, in forza di legge e oggetto della mia delega. Ovviamente se ci saranno interrogazioni a me rivolte risponderò in Parlamento come già fatto in altra occasione. Le persone nominate, compresa la professoressa Fornero, godono ovviamente della mia piena fiducia. Il Consiglio di indirizzo non ha tra i suoi compiti la riforma della previdenza né l’invasione di competenze del ministero del Lavoro o di altri ministeri, né la gestione diretta del Pnrr”.
Fornero: ‘Contenta che ora la mia opinione sia stata ritenuta utile’
“La scorsa settimana mi ha telefonato Tabacci. Mi ha detto che gli avrebbe fatto molto piacere se fossi entrata nella commissione sulla programmazione economica. Sono rimasta molto sorpresa”. A raccontarlo, in un’intervista alla Stampa, la ex ministra Elsa Fornero nominata consulente a Palazzo Chigi per le Politiche economiche. Del suo nuovo impegno Fornero spiega: “Come sempre dirò la verità. La verità è che abbiamo davanti sei anni per spendere bene molti soldi. Ma la verità è anche che se non li spenderemo bene, quei soldi diventeranno debito e gli altri Paesi ce ne chiederanno conto, saranno sempre lì, pronti a saltarci addosso”.
Poi parlando del ruolo dei tecnici afferma: “Ci sono dei momenti in cui la politica ci chiama. Forse perché sente che è venuto il momento di compiere scelte impopolari”. La politica non ama le scelte impopolari? “Diciamo – dice Fornero – che preferisce in quei casi delegare ad altri”.
Alla Repubblica Elsa Fornero racconta: “Qualcuno mi aveva anche consigliato di non accettare la proposta di entrare nella commissione, ma invece ho detto sì perché per tanto tempo sono stata considerata un’appestata e ho avuto attacchi personali”. Poi aggiunge: “Mi fa piacere che dopo l’incitamento all’odio ci sia chi pensa che la mia opinione possa essere utile. Comunque sono una semplice consulente con un ruolo modestissimo, se mi chiedono dei pareri li darò”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, transizione ecologica non deve essere shock
‘Le nostre imprese devono avere il tempo di adattarsi’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
11:32
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La transizione ecologica deve essere transizione, se è shock le nostre imprese chiudono”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio all’evento di Confindustria ‘Esportare la Dolce Vita’.

“C’è qualcuno in Europa che pensa che la transizione ecologica possa terminare in due anni. Faremo presente che le nostre aziende devono avere il tempo di adattarsi”, ha detto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: 39 nuovi casi in Alto Adige
Calano i ricoveri in ospedale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
20 luglio 2021
11:39
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Continua a crescere, dopo la ‘pausa’ del fine settimana, il numero dei casi covid in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore se ne sono aggiunti 39: 22 analizzando 765 tamponi pcr e 17 tramite 3021 test antigenici.
I nuovi guariti sono appena 24. Cala invece da 9 a 7 il numero dei pazienti nei normali reparti ospedalieri e la terapia intensiva resta vuota. In aumento invece il numero di altoatesini in quarantena, che ieri erano 476 e oggi sono 526.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, transizione ecologica non deve essere shock
‘Le nostre imprese devono avere il tempo di adattarsi’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
11:57
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La transizione ecologica deve essere transizione, se è shock le nostre imprese chiudono”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio all’evento di Confindustria ‘Esportare la Dolce Vita’.

“C’è qualcuno in Europa che pensa che la transizione ecologica possa terminare in due anni. Faremo presente che le nostre aziende devono avere il tempo di adattarsi”, ha detto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia:Cartabia,Italia deve rinascere a partire da Napoli
“Sono venuta in città per guardare in faccia ai problemi”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
20 luglio 2021
12:29
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ma se l’Italia non rinasce da qui, se la giustizia non riparte da qui, non ce la farà da nessuna parte”. Lo ha detto, da Napoli, il ministro della Giustizia Marta Cartabia, che oggi ha incontrato nel Nuovo Palazzo di Giustizia i capi degli uffici giudiziaria della Corte di Appello partenopea.

“Quando ho visto i dati di Napoli, mi sono chiesta cosa deve fare il ministero ma anche cosa negli anni, non ora, è successo anche nelle comunicazioni tra Roma e Napoli, perché si arrivasse a una situazione così?”, ha aggiunto Cartabia.
“Dobbiamo metterci in moto – è l’invito del ministro – e sono qui a Napoli. Sapevo che non sarei venuta solo in città paradisiaca, non sono venuta solo per incontrare dei grandi giuristi, una scuola di giuristi così significativa che anche molti dei miei più stretti collaboratori vengono da Napoli, sono venuta perché sapevo che sarei andata a incontrare la realtà più complessa e più difficile, quella con maggiori problemi. Per questo sono venuta, non solo per ricevere complimenti che giustamente non sono arrivati, ma per guardare in faccia i problemi”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ruffini: evasione fiscale per 79,8 miliardi nel 2018
Dati 2018; qualcosa si sta muovendo, erano 88 mld nel 2011
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
12:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
L’evasione fiscale Irpef, Ires, Iva e Irap nel 2018 era di 79,8 miliardi, in calo di quasi 9 miliardi rispetto al 2011. Lo ha detto il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini in un webinar della Uil sull’evasione fiscale sottolineando che “qualcosa si sta muovendo”.
“E’ solo una tendenza che bisogna consolidare e tentare di migliorare. Il tema però – è come ridurre il tax gap e non quanti accertamenti debba fare l’Agenzia delle entrate.
L’Agenzia funziona se riesce a controllare tutti gli evasori ma funziona ancora di più il sistema Paese se riesce a far si che gli evasori non ci siano o vengano ridotti”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ben and Jerry’s, ‘niente gelati in Cisgiordania occupata’
Netanyahu: ‘Adesso sappiamo quale gelato non acquistare’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ben and Jerry’s, ‘niente gelati in Cisgiordania occupata’
Netanyahu: ‘Adesso sappiamo quale gelato non acquistare’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
13:05
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
propri prodotti nei ‘Territori palestinesi occupati’. I rapporti con la società israeliana che ha mantenuto finora la licenza giungeranno a termine alla fine dell’anno prossimo.
Queste decisioni, ha spiegato in un comunicato, sono “in ossequio ai nostri valori”, legate ad una serie di “preoccupazioni” raccolte fra i suoi fan ed i suoi partner. “Noi utilizziamo le nostra attività commerciali – spiega la Ben and Jerry’s – per fare un mondo migliore”. Fra gli obiettivi che menziona vi sono “la difesa dei diritti umani, il sostegno alla giustizia sociale ed economica per comunità marginalizzate storicamente, nonchè la protezione del sistema naturale della terra. Usiamo il gelato per cambiare il mondo”. Immediata, su Facebook, la reazione dell’ex premier Benyamin Netanyahu.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Adesso – ha scritto – sappiamo bene quale gelato non acquistare”. Il messaggio è corredato da una bandiera israeliana e da un braccio muscoloso.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ddl Zan: Lega, se Pd dialoga, pronti a ritirare emendamenti
“Se invece vuole lo scontro, affosserà la legge”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
13:53
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Se si dialoga, la Lega è pronta a ritirare gran parte degli emendamenti presentati al Ddl Zan. Se invece il Pd continuerà a volere lo scontro, affosserà la legge e la tutela dei diritti di migliaia di persone”.
Così Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Reddito cittadinanza:Conte,Draghi prenda posizione chiara
Sollecitato ieri, giù le mani da protezione per più deboli
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
13:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Ieri ho sollecitato il Presidente Draghi a prendere una posizione chiara e ferma in merito a un dibattito ‘inquinato’ che si trascina da giorni. Alcuni leader di partito hanno deciso di prendere di mira gli aiuti alle fasce più deboli e più esposte della popolazione”.
Lo scrive su Fb il leader in pectore del M5s Giuseppe Conte. “Il Movimento 5 Stelle sta lavorando per migliorare il Reddito di cittadinanza”, ma “non consentiremo a nessuno di togliere gli ombrelli di protezione ai più deboli in mezzo a un diluvio. Abbiamo scelto di stare dalla parte di chi non ha voce”, aggiunge.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Derivati: Procura C. Conti, contestazioni a 66, anche Pisapia
Su contratti ‘diseconomici’ della Città metropolitana di Milano
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
20 luglio 2021
14:11
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 64 gli ex amministratori e dirigenti della Città metropolitana di Milano, incluso l’ex sindaco Giuliano Pisapia ma anche consiglieri e assessori della giunte Colli e Penati, e due gli intermediari finanziari (Bank of America e Dexa Prediop spa) a cui la Procura regionale della Corte dei conti per la Lombardia ha notificato un invito a dedurre sulla conclusione e gestione di alcuni contratti derivati (“swap”) manifestamente diseconomici per l’ente.
Una situazione che, secondo la Procura della Corte, ha creato un danno erariale “allo stato attuale” superiore ai 70 milioni di euro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
La contestazione preliminare di responsabilità risarcitoria amministrativo – contabile è stata fatta dopo una consulenza dei funzionari del Nucleo di Supporto all’Autorità Giudiziaria della Banca d’Italia e una attività istruttoria a cui ha collaborato il Nucleo di Polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Milano.
In una nota, la Procura della Corte dei Conti parla di “un doloso occultamento delle reali condizioni finanziarie sottese alle operazioni in derivati”.
Pisapia è chiamato in causa non per l’istruttoria e la stipula degli swap (che risalgono a ben prima) ma perché “disattendendo sia il parere fornito dall’Avvocatura che dai legali incaricati” ha deciso di “ignorare il claim notificatigli sia da Merrill Lynch che da Dexia” e quindi di non costituirsi nel giudizio poi azionato e vinto da Dexia dinanzi alla Corte ingleseò In questo modo avrebbe causato così all’ente un “grave pregiudizio in termine di costi processuali che di preclusione per la successiva azione di annullamento” dello strumento finanziario.
L’invito al contraddittorio, spiega il comunicato, servirà alla Procura per calibrare le responsabilità di ciascuno nel causare il danno e quindi la correttezza “del riparto soggettivo degli importi oggetto di indagine”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Inchiesta Lfc: Scillieri a domande su Lega, ‘io minacciato’
‘Intimidazioni fisiche, telefoniche e epistolari, ho denunciato’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
20 luglio 2021
14:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Michele Scillieri, l’ex commercialista di fiducia della Lega sentito nel processo milanese a carico dell’imprenditore Francesco Barachetti sul caso Lombardia Film Commission, ha raccontato di aver ricevuto “minacce” e “intimidazioni fisiche, epistolari e telefoniche”, in particolare dopo l’udienza del primo luglio quando aveva iniziato a parlare in aula.
Ha sollevato il tema delle minacce “anonime” e di “tre denunce” già presentate quando il procuratore aggiunto Eugenio Fusco gli ha chiesto se avesse mai “fatturato alla Lega e a Pontidafin” e non sentendosi tranquillo non ha voluto rispondere su questo tema.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Farnesina a 400 ragazzi verso la Grecia, rischio sanitario
Lettera Unità Crisi a società che organizza il viaggio dal 23/7
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Qualsiasi spostamento, in questo periodo, può comportare un rischio sanitario: in molte isole greche, inclusa Corfù, la presenza di stranieri risultati positivi è significativa e sta comportando rallentamenti e difficoltà alle autorità sanitarie locali nel reperire alloggi adeguati nei Covid-hotel”. Lo scrive l’Unità di crisi della Farnesina ad una società che ha organizzato un viaggio in Grecia, con partenza il 23 luglio, di 400 ragazzi italiani.

Nella missiva – secondo quanto appreso – si invitano gli organizzatori ad informare “anche i familiari dei ragazzi” dei rischi e “dei possibili costi aggiuntivi” legati a questi viaggi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl Recovery:mediazione su Superbonus,ritocchi non estensione
Da Cila a residenza in arrivo nuove semplificazioni
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
14:38
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nuove semplificazioni ma nessun allargamento per il Superbonus. Un emendamento al dl Recovery approvato in nottata, riformulato assorbendo le numerose richieste delle forze politiche in modo bipartisan, prevede ritocchi che vanno dalla Cila (la comunicazione di inizio lavori asseverata) ai tempi per richiedere la residenza in caso di acquisto di immobile oggetto di interventi.
Un’ulteriore semplificazione riguarda anche i casi di violazione. Il governo ha già specificato in più occasioni che di eventuale allargamento ed estensione nel tempo del 110% si parlerà in autunno con la legge di bilancio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Rai: Rampelli, gravissima violazione, intervenga Mattarella
Differenza regimi totalitari-democrazie è equilibrio poteri
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La differenza tra regimi totalitari e democrazie avanzate sta nell’equilibrio dei poteri tra chi governa e chi sta all’opposizione. Prima con il Copasir, ora con la Rai risulta evidente che il nostro sistema è in una posizione di squilibrio e si assiste periodicamente a gravi violazioni dei diritti dell’opposizione, che sarebbe meglio definire per quello che sono: aggressioni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Per quanto riguarda la Rai quanto accaduto è ancora più grave perché mina il valore non negoziabile del pluralismo nell’informazione all’interno del sistema radiotelevisivo pubblico”. E’ quanto ha dichiarato Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi, intervenendo alla trasmissione ‘Start’ su SkyTg24.
“La questione è gravissima e non può finire così. Credo sia opportuno coinvolgere il Capo dello Stato per rimettere in equilibrio la Rai e richiamare i presidenti delle Camere, anche dopo gli scippi delle commissioni d’inchiesta, a rappresentare e difendere i diritti dell’opposizione e, successivamente, a riformare i regolamenti parlamentari con l’introduzione dello statuto dell’opposizione. Non si può andare avanti con strappi e prepotenze a turno e con il tentativo di ridurre FDI a elemosiniere della maggioranza. A noi non interessano poltrone, altrimenti avremmo sostenuto Draghi e preso quelle di serie A, non gli strapuntini. Ma non accettiamo che la democrazia italiana venga ridotta in barzelletta”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Referendum: Magi, ok a firma elettronica da subito
Nella notte via libera dalle commissioni all’unanimità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:09
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Alle 1.30 di questa notte le commissioni Affari costituzionali e Ambiente hanno approvato all’unanimità l’emendamento al Dl Semplificazioni a mia prima firma che consentirà di sottoscrivere i referendum con firma elettronica qualificata. Una piccola grande rivoluzione a favore dei diritti politici dei cittadini.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E una bella pagina per il Parlamento. Grazie a Mario Staderini con cui ho condiviso ogni passo di questa iniziativa e grazie a tutti i colleghi che lo hanno firmato e votato”. A raccontarlo su Facebook è il deputato Riccardo Magi, presidente di Più Europa.
“Grazie ai 25 militanti referendari che avevano iniziato a digiunare per questo obiettivo – dice – grazie a Marco Gentili e a tutta l’Associazione Luca Coscioni e grazie alla tigna radicale che mi ha fatto resistere giorni a seguire lavori interminabili per convincere tutti i colleghi in commissione a votare nonostante il parere contrario del governo che aveva proposto una riformulazione non accettabile. La norma sarà in vigore appena la conversione sarà completata e quindi sarà da subito possibile per i comitati promotori di referendum offrire ai cittadini anche questa nuova modalità di raccolta delle loro firme”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Governo:Tabacci, su nomine e Fornero polemiche strumentali
La prof. gode della mia piena fiducia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:14
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Leggo di polemiche strumentali con riferimento alle nomine del Consiglio di indirizzo del Dipartimento per il coordinamento della politica economica da me istituito, nominato e presieduto. Il Consiglio avrà il compito di fornire indicazioni e suggerimenti ai nuclei di esperti costituiti presso il Dipe, in forza di legge e oggetto della mia delega.
Ovviamente se ci saranno interrogazioni a me rivolte risponderò in Parlamento come già fatto in altra occasione. Le persone nominate, compresa la professoressa Fornero, godono ovviamente della mia piena fiducia. Il Consiglio di indirizzo non ha tra i suoi compiti la riforma della previdenza né l’invasione di competenze del ministero del Lavoro o di altri ministeri, né la gestione diretta del Pnrr”. Lo dichiara Bruno Tabacci, sottosegretario alla presidenza del Consiglio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Allerta della Farnesina sui viaggi in Grecia: ‘Rischio sanitario’
Lettera Unità Crisi alla società Scuolazoo che organizza il viaggio dal 23 luglio: ‘abbiamo una polizza covid che copre gli eventuali costi extra’. L’appello di Di Maio: ‘Scegliamo l’Italia’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
19:35
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Qualsiasi spostamento, in questo periodo, può comportare un rischio sanitario: in molte isole greche, inclusa Corfù, la presenza di stranieri risultati positivi è significativa e sta comportando rallentamenti e difficoltà alle autorità sanitarie locali nel reperire alloggi adeguati nei Covid-hotel”. Lo scrive l’Unità di crisi della Farnesina ad una società che ha organizzato un viaggio in Grecia, con partenza il 23 luglio, di 400 ragazzi italiani.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nella missiva – secondo quanto appreso – si invitano gli organizzatori ad informare “anche i familiari dei ragazzi” dei rischi e “dei possibili costi aggiuntivi” legati a questi viaggi.
“Tutti i nostri pacchetti viaggio hanno inclusa una polizza assicurativa covid che copre tutti gli eventuali costi extra della degenza, compresa quindi la quarantena e, in caso fosse necessario, abbiamo già individuato grazie al nostro partner locale adeguate strutture ricettive da dedicare agli eventuali connazionali che risultassero positivi, senza attendere eventuali comunicazioni o direttive delle autorità greche”. Così Scuolazoo, il tour operator che gestisce la partenza dei 400 ragazzi italiani in Grecia, commenta l’avviso della Farnesina sul rischio sanitario nel Paese estero.
Non manca l’appello del miistro degli affari esteri Luigi Di Maio. “L’Italia è un Paese bellissimo, fatto di arte, cultura, luoghi meravigliosi. Da italiano, se dovessi scegliere una meta dove trascorrere le vacanze estive, non avrei dubbi: sarebbe sicuramente l’Italia. La stessa meta che stanno scegliendo anche tanti stranieri, che vengono sulla base delle indicazioni e delle raccomandazioni stabilite”. Lo scrive il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Fb. “Scegliamo l’Italia, compriamo italiano e sosteniamo i nostri artigiani, le nostre imprese, i nostri commercianti. Ogni regione del nostro Paese racchiude luoghi incantevoli, ricchi di storia, che tutto il mondo ci invidia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giustizia: emendamenti Pd, norma transitoria su prescrizione
Bazoli, per avere entrata in vigore più morbida
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Norma transitoria per l’entrata in vigore della nuova prescrizione: lo prevede uno degli emendamenti del Pd che saranno presentati alla riforma del processo penale in modo da ottenere un “atterraggio più morbido” della stessa. Lo spiega il capogruppo del Pd in Commissione Giustizia della Camera, Alfredo Bazoli: “è una delle proposte che offriamo alla Ministra Cartabia e alla maggioranza”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Ronzulli, ddl obbligo vaccino, Bianchi favorisca iter
Presidente Commissione Infanzia, sia come per ddl su sanitari
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:30
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Mi auguro ora che – così come è successo per il disegno di legge per l’obbligo di vaccino ai sanitari – il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, e tutto il Governo accelerino l’iter per il ddl che ho presentato sull’obbligo di vaccino al personale docente e non. Il documento prevede la sospensione dalla mansione in caso di inadempienza e il docente sarebbe sostituito dai tanti insegnanti non di ruolo che fanno supplenze”.
Così la senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli, presidente della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, che ha presentato il ddl.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Torino: Appendino, domani ufficializzeremo candidato M5S
“Comunità torinese orgogliosa di essere apripista nuova fase”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La comunità del M5S di Torino è orgogliosissima di essere apripista di questa nuova fase. I nostri due candidati Andrea e Valentina arrivano da giorni di partecipazione anche in presenza, domani sera immagino potremo ufficializzare il candidato sindaco del M5S a Torino”.
Lo dice la sindaca di Torino Chiara Appendino in collegamento con la conferenza stampa del M5S sulla nuova piattaforma di voto SkyVote Cloud.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
G8: Fico, a Genova Stato fallì ma Istituzioni restano
Mattanza Diaz e orrore Bolzaneto sono ferite che bruciano ancora
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Vent’anni fa, per le strade di Genova, lo Stato fallì. Le violenze perpetrate nei confronti di manifestanti che nulla avevano a che fare con i Black Bloc, la mattanza notturna nel complesso della Diaz, l’orrore di Bolzaneto: sono ferite che bruciano ancora.
Non è possibile dimenticare, come non è possibile costruire su quei fatti una memoria condivisa. Troppa ferocia, troppo dolore. Dopo 20 anni ci sono però elementi su cui riflettere. Cosa rimane di quei giorni, cosa rimane dietro quella coltre di fumo. Dopo Genova non sono naufragate le istituzioni democratiche, e non è naufragato quel movimento”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
M5S: Crimi, esordisce ‘SkyVote’, voto certificato e sicuro
Reggente Movimento, democrazia diretta resta cuore pulsante
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
15:52
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“La democrazia diretta ha avuto l’effetto di aumentare sensibilmente la partecipazione. Vengono eliminate quelle difficoltà che portavano qualcuno a non esprimere il proprio voto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Si può fare anche per le elezioni una possibilità di voto da remoto, ovviamente con tutte le misure di sicurezza necessarie”. Lo spiega il reggente del M5S Vito Crimi presentando la nuova piattaforma SkyVote, che domani esordirà con il voto sulle “comunarie” di Torino.
“La società SkyVote non ha alcun ruolo nella definizione del corpo elettorale, che viene fatto dagli organi del M5S. Il corpo elettorale viene consegnato poi a SkyVote con dei dati che servono esclusivamente all’identificazione del votante. SkyVote controlla che ad accedere alla piattaforma sia chi ha indicato il M5S. Un link viene inviato al votante ed è come se fosse la tessera elettorale. Al momento del voto c’è un ulteriore elemento di certificazione, che è l’sms via cellulare. Questo meccanismo ha una serie di sistemi che garantiscono la segretezza, l’autenticità e l’unicità del voto”, spiega Crimi che incalza: “La democrazia diretta è il nostro cuore pulsante, anche per il nuovo statuto continua a essere fondamentale”.
“Il nostro sforzo è coniugare il principio di democrazia con la certezze di verità e trasparenza. Ogni seggio elettorale è criptato e la chiave di decriptazione è nelle mani del notaio”, sottolinea Alfonso Colucci, notaio che si occupa dei voti su Skyvote.
Alfonso Di Sotto, ad della società, assicura che la piattaforma ha sistemi che individuano “attacchi e intrusioni”.
“Il dato – aggiunge – è conoscibile solo alla fine ed è la garanzia che è immodificabile”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: assessore Lazio,paghiamo calo tensione per feste Europei
Più casi,spesso giovani non vaccinati ma no ricadute su ospedali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
16:02
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo pagando il cosiddetto ‘effetto Gravina’ ma senza complicazioni negli ospedali. I casi sono ancora destinati ad aumentare per l’effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durerà ancora alcuni giorni”.
Lo ha dichiarato l’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria del Lazio, Alessio D’Amato, a margine della consegna degli attestati di benemerenza per l’impegno profuso durante la pandemia agli operatori informatici di Laziocrea. “I positivi sono perlopiù giovani – aggiunge – ancora non vaccinati e questo significa, ancora una volta, quanto sia importante vaccinarsi e raggiungere l’immunità di gregge. La situazione è sotto controllo e nel Lazio i casi attualmente positivi complessivi sono la metà di altre grandi regioni, quindi nessun allarme e vaccinarsi. Ancora una volta ricadono sulle spalle del Ssr e dei suoi operatori, l’onere e gli effetti del calo di tensione” .
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Zingaretti, chi ha responsabilità si vada a vaccinare
Basta chiacchiere, cultura no vax pericolosa
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
20 luglio 2021
16:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Basta chiacchiere! Chi ha responsabilità si vada a vaccinare e inviti tutti a farlo. La cultura no vax nel corso di una pandemia è ancora più pericolosa.
È fatta di rifiuti espliciti ma anche di furbizie, omissioni, messaggi sbagliati e silenzi”. Lo scrive, su Facebook, Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio. “In questi momenti si vede davvero chi è in grado di guidare un grande e straordinario Paese come il nostro verso la libertà dal Covid”, conclude Zingaretti.
Covid: 2.072 positivi, 7 vittime
89.089 test, tasso positività sale al 2,3%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
18:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scendono leggermente i positivi ai test per i Covid individuati nelle ultime 24 ore, sono 2.072 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.127.
Sono invece 7 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 3. Sono 89.089 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 165.269. Il tasso di positività è del 2,3%, in aumento rispetto all’1,9% di ieri.
Tornano a salire le terapie intensive per Covid, oltre ai ricoveri nei reparti ordinari. Sono 162 i pazienti in rianimazione per il coronavirus in Italia, in aumento di sei nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 16 (ieri 3). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.188, quindi 52 in più rispetto a ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.289.528, i morti 127.874. I dimessi ed i guariti sono invece 4.114.129, con un incremento di 651 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 47.525, in aumento di 1.412 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: aumentano contagi, 3.558 positivi, 10 vittime
218.705 test, tasso positività scende all’1,6%
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
19:26
Balzo dei positivi ai test per i Covid individuati nelle ultime 24 ore, sono 3.558 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 2.072.
Sono invece 10 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 7.
Salgono le terapie intensive, oltre ai ricoveri nei reparti ordinari. Sono 165 i pazienti in rianimazione per il coronavirus in Italia. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 11 (ieri 16). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.194, quindi 6 in più rispetto a ieri.
Nelle ultime 24 ore sono 218.705 i tamponi molecolari e antigenici effettuati. Ieri erano stati 89.089. Il tasso di positività è dell’1,6%, in calo rispetto al 2,3% di ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.293.083, i morti 127.884. I dimessi ed i guariti sono invece 4.115.889, con un incremento di 1.760 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 49.310, in aumento di 1.785 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Balzo dei positivi ai test per i Covid individuati nelle ultime 24 ore, sono 3.558 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 2.072.
Sono invece 10 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 7.
Salgono le terapie intensive, oltre ai ricoveri nei reparti ordinari. Sono 165 i pazienti in rianimazione per il coronavirus in Italia. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 11 (ieri 16). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.194, quindi 6 in più rispetto a ieri.
Nelle ultime 24 ore sono 218.705 i tamponi molecolari e antigenici effettuati. Ieri erano stati 89.089. Il tasso di positività è dell’1,6%, in calo rispetto al 2,3% di ieri.
I casi in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.293.083, i morti 127.884. I dimessi ed i guariti sono invece 4.115.889, con un incremento di 1.760 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 49.310, in aumento di 1.785 unità nelle ultime 24 ore.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: procura Lodi, archiviazione per 77 morti Rsa
Il procuratore, nessuna certezza su nessi causa-effetto
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
LODI
20 luglio 2021
17:07
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata notificata ai parenti delle persone offese individuate, dalla Procura di Lodi, la richiesta di archiviazione dell’inchiesta, per omicidio colposo e epidemia colposa, nata dall’esposto che era stato presentato nella primavera dello scorso anno da parenti di 77 anziani ricoverati nella Residenza sanitaria assistita Borromea di Mediglia, che avevano perso la vita contagiati da covid-19. Lo ha spiegato il Procuratore della Repubblica di Lodi Domenico Chiaro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Nelle nostre indagini – ha sottolineato Chiaro – abbiamo svolto anche un confronto con altre Rsa che hanno adottato misure più restrittive e siamo arrivati alla conclusione che non c’è ragionevole certezza che siano state proprio le condotte commissive o omissive di soggetti ricoprenti cariche apicali a cagionare l’evento, la morte di 77 pazienti ospiti della struttura”.
Secondo il Procuratore, “sicuramente non c’è stata attenzione per tutta una serie di presupposti, anche facendo il confronto con altre strutture come quella di Somaglia, nel Lodigiano, e di Dresano, nel Milanese, che sono stati assunti come modello. E, sotto questo profilo, sicuramente c’è stata una gestione che può essere oggetto di critica”. “Però – ha aggiunto – non è sufficiente, sotto il profilo del reato colposo, che vi sia un comportamento rischioso perché ci deve esser la certezza che questo comportamento sia, poi, da mettersi in ragione di causa con lo sviluppo della pandemia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: a Roma nuovi casi quintuplicati da finale Europei
Assessore, ci sono aumenti ma senza complicazioni negli ospedali
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
20 luglio 2021
20:37
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
I nuovi casi di Covid si sono quasi quintuplicati nella Capitale rispetto all’11 luglio scorso, giorno della finale degli Europei di calcio. Oggi Roma supera quota 500 (557 per l’esattezza i contagi registrati nelle ultime 24 ore) mentre l’11 luglio i nuovi contagiati erano 122.
Stesso andamento per i contagi registrati nella Regione Lazio che oggi sono 681 nuovi positivi (su quasi 33mila test) a fronte di 164 registrati l’11 luglio (su circa 20mila test). “Stiamo pagando il cosiddetto ‘effetto Gravina’ ma senza complicazioni negli ospedali – ha detto stamattina l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato -. I casi sono ancora destinati ad aumentare per l’effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durerà ancora alcuni giorni”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Cittadinanza Digitale: più consapevoli, più sicuri, più liberi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
20:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sensibilizzare le nuove generazioni e stimolarne la partecipazione attiva alla società civile, formando cittadini digitali consapevoli. E’ questo l’obiettivo principale di “Cittadinanza Digitale: più consapevoli, più sicuri, più liberi”, il progetto formativo realizzato da Telefono Azzurro con il supporto di Google.org e parte delle iniziative di Repubblica Digitale, avviato lo scorso ottobre, le cui attività saranno presentate a Roma, a Palazzo Altieri, con l’evento “Sfide del digitale per le nuove generazioni” alla presenza di Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Gkn: al via sciopero e manifestazione in Santa Croce Firenze
Con slogan in difesa del lavoro già in piazza in centinaia
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
19 luglio 2021
12:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Al via questa mattina in piazza Santa Croce a Firenze la manifestazione e lo sciopero generale territoriale dell’area metropolitana fiorentina indetto da Cgil, Cisl e Uil a sostegno della vertenza della Gkn, contro la chiusura dello stabilimento di Campi Bisenzio (Firenze) e il licenziamento dei 422 dipendenti annunciati dalla proprietà.
Alcune centinaia di persone erano già in piazza, prima delle ore 9, in attesa dell’avvio della manifestazione che prevede sei interventi di lavoratori e lavoratrici dal palco, insieme ai tre interventi della segretaria generale di Cgil Firenze Paola Galgani, del segretario generale di Cisl Firenze-Prato Fabio Franchi e del coordinatore Uil area fiorentina Leonardo Mugnaini.
“Firenze difende il lavoro” è lo slogan dello sciopero generale (dalle 9 alle 13) che negli ultimi giorni ha registrato numerose adesioni: associazioni, delegazioni dalle fabbriche, rappresentanti di partiti saranno in piazza per “il ritiro di tutti i licenziamenti, per la dignità del lavoro, per la tutela del tessuto industriale, per un sistema economico basato sui diritti, la legalità e il rispetto del lavoro”, spiega una nota.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Landini avverte, mobilitazione se necessario
A settembre rilanciare la discussione nel Paese
w
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
19 luglio 2021
13:43
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo farci sentire di più e quindi prepararci se necessario anche chiamare i lavoratori alla mobilitazione perché questa è davvero un’occasione irripetibile per il nostro Paese ma anche per il mondo del lavoro”. Lo dice il leader della Cgil, Maurizio Landini a ‘Ri)programmare il paese Pnrr, Trasporti e infrastrutture’.

“Credo che dobbiamo pensare, visto che ormai siamo verso la fine di luglio, che con la ripresa nel mese di settembre dobbiamo rilanciare un momento di discussione nel Paese, a partire da luoghi di lavoro, con maggiore forza di quello che siamo riusciti a fare fino ad ora”, rileva ancora il segretario generale della Cgil che parla di una “grande fase di ascolto, di proposta ma allo stesso tempo di mettere in campo una serie di iniziative e di mobilitazione” a sostegno delle riforme che degli investimenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Pensioni: Orlando convoca i sindacati il 27 luglio
Incontro per discutere della previdenza
w
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
19 luglio 2021
15:46
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha convocato i sindacati sulla previdenza per martedì 27 luglio. Lo si apprende da fonti sindacali.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Parte progetto italiano per decarbonizzare industria vetro
Gruppo guidato da Snam,Rina e Bormioli testerà utilizzo idrogeno
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
20 luglio 2021
09:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Parte in Italia un progetto per la decarbonizzazione dell’industria del vetro con l’utilizzo dell’idrogeno. Il progetto è nato dalla collaborazione di un gruppo di lavoro composto da Snam, Rina, Bormioli Luigi, Bormioli Rocco, Stara Glass, Università degli studi di Genova, Stazione Sperimentale del Vetro, Ifrf Italia, Sgrpro e Rjc Soft.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo rappresenta l’intera filiera e coinvolge specialisti del settore energetico, gruppi vetrari di primo livello, player nel campo della produzione e del trasporto di combustibile, aziende della certificazione e nell’integrazione di sistemi, imprese di progettazione di forni fusori e centri universitari di ricerca. L’idrogeno avrà un “ruolo fondamentale nella decarbonizzazione di settori a elevata intensità energetica come quello del vetro per centrare gli obiettivi climatici nazionali ed europei”, afferma l’amministratore delegato di Snam,Marco Alverà.
Il progetto, chiamato ‘Divina’ (Decarbonizzazione dell’Industria Vetraria: Idrogeno e Nuovi Assetti), nel breve e medio periodo, di valutare il risultato dell’introduzione di una percentuale crescente di idrogeno miscelato al gas naturale in forni fusori esistenti e in regolare regime di produzione.
“Continuiamo a lavorare con Snam e con altre realtà per contribuire alla transizione ecologica delle principali filiere energivore”, sostiene Ugo Salerno, presidente e amministratore delegato di Rina.
“In qualità di eredi di una delle più antiche tradizioni industriali europee di produzione di vetro di alta qualità, vogliamo essere protagonisti del processo di decarbonizzazione del nostro settore catalogato come hard-to-abate”, afferma Vincenzo Di Giuseppantonio, amministratore delegato del gruppo Bormioli Luigi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Whirlpool: lavoratori bloccano binari Alta Velocità e Piazza Garibaldi a Napoli
In 200 opera