Tecnologia tutte le notizie in tempo reale! SEMPRE AGGIORNATE!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:21 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

ALLE 07:21 DI VENERDì 10 LUGLIO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Corte Ue, YouTube non dia mail di chi carica illegalmente
Si può chiedere indirizzo postale di chi ha fatto caricamento
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 luglio 2020
09:21
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
In caso di caricamento illegale di film su una piattaforma online, come YouTube, il titolare dei diritti d’autore può chiedere al gestore, ai sensi della direttiva sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale, unicamente l’indirizzo postale di chi ha effettuato il caricamento, ma non gli indirizzi e-mail o IP o il numero telefonico. Lo afferma la Corte Ue nella sentenza Constantin Film Verleih.
Nella nota si ricorda che nel 2013 e nel 2014, i film Parker e Scary Movie 5 sono stati caricati sulla piattaforma di video YouTube senza il consenso della Constantin Film Verleih, titolare dei diritti di sfruttamento esclusivi su tali opere in Germania. Tali film sono stati visualizzati decine di migliaia di volte.
La Constantin Film Verleih ha allora intimato a YouTube e Google – società madre della prima, presso la quale gli utenti devono anzitutto registrarsi con un account utente – di fornirle un insieme di informazioni relative a ciascuno degli utenti che aveva proceduto al caricamento.
Le due società hanno rifiutato di fornire alla Constantin Film Verleih le informazioni relative a detti utenti, in particolare i loro indirizzi di posta elettronica e numeri di telefono nonché gli indirizzi IP da loro utilizzati tanto al momento del caricamento dei file interessati quanto al momento dell’ultimo accesso al loro account Google/YouTube.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: rapporto, ‘non dà spazio a diritti civili’
Sandberg: “è solo l’inizio del nostro viaggio, non la fine”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2020
14:16
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook non ha fatto abbastanza per combattere la discriminazione sulla sua piattaforma e ha assunto decisioni che sono state una “significativa battuta d’arresto per i diritti civili”. E’ quanto emerge da una revisione indipendente sulle politiche e le pratiche della società.
Si tratta di un rapporto di 100 pagine che critica ripetutamente Facebook per non aver l’infrastruttura necessaria per la gestione dei diritti civili e per dare la priorità alla libertà di espressione sulla sulla piattaforma invece che alla non discriminazione.
La revisione indipendente della politiche e delle pratiche di Facebook è “solo l’inizio del nostro viaggio, non la fine”, ha affermato il numero due di Facebook, Sheryl Sandberg, commentando il rapporto.
“Quello che è sempre più chiaro è che abbiamo una lunga strada davanti a noi. Per quanto è stato difficile vedere i nostri limiti esposti dagli esperti, si tratta di un processo indubbiamente importante per la nostra società”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google: abbandona il piano per servizi cloud in Cina
Media, anche in altri mercati per timori geopolitici e virus
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google ha abbandonato il suo piano per offrire un nuovo servizio cloud in Cina e in altri paesi politicamente sensibili in seguito ai timori sulle tensioni geopolitiche e sulla pandemia del coronavirus. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti.
L’iniziativa si chiamava “Isolated Region” e puntava a rispondere alle esigenze dei governi di controllare i dati all’interno dei loro confini. Il piano avrebbe consentito a Google di offrire servizi cloud controllati da una terza parte, ad esempio una società locale o un’agenzia governativa. Home Mappa del sito

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Arriva il primo robot-scienziato, sa fare esperimenti da solo
Ha scoperto nuovo tipo di catalisi chimica
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:12
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le fabbriche, ecco che arriva il primo ‘robot-scienziato’, dotato di intelligenza artificiale e capace di lavorare 7 giorni su 7, 24 ore sue 24, compiendo gli esperimenti da solo, selezionando quelli più adatti a verificare una determinata ipotesi. Il test, descritto sulla rivista Nature dai ricercatori dell’università di Liverpool guidati da Andrew Cooper, è avvenuto in un laboratorio di chimica, dove il robot ha scoperto un nuovo tipo di catalisi;.
Pesa 400 chili, è alto 1,75 metri, può muoversi e lavorare in un laboratorio standard, usando gli stessi strumenti impiegati dai ricercatori e svolgendo compiti diversi. A differenza degli essere umani, il robot ha molta più pazienza e riposa solo il tempo necessario a caricare le batterie. Potrebbe aiutare a trovare materiali per la produzione di energia pulita o nuovi farmaci. Sfrutta una combinazione di scansioni laser abbinate e un riscontro tattile per il posizionamento, invece di affidarsi alla vista. Nel primo esempio descritto nello studio, il robot ha condotto 688 esperimenti in 8 giorni, lavorando tra le 172 e 192 ore, compiendo 319 movimenti, 6500 manipolazioni e viaggiato per una distanza totale di 2,17 chilometri.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google investe in Italia 900 milioni dollari in 5 anni
Per ‘Cloud region’ con Tim e progetto Italia Digitale per Pmi. Conte twitta:’ Importante investimento in Italia. L’innovazione è centrale’
A
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
15:06
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google investe in Italia 900 milioni di dollari in 5 anni, per aprire le due Google Cloud Region annunciate in partnership con Tim e per avviare l’iniziativa “Italia in Digitale” un nuovo piano dedicato alle piccole e medie imprese “con l’obiettivo di accelerare la trasformazione digitale del Paese”. “Google è orgogliosa di essere partner della ripresa economica dell’Italia”, dice Sundar Pichai, Ceo di Google.
“Accolgo con favore questo importante investimento in Italia da parte di Google e Sundar Pichai. La tecnologia e l’innovazione digitale sono elementi centrali dell’agenda del mio governo per il futuro del nostro Paese. Continuiamo così!”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.
Italia in Digitale – spiega Google – è “un nuovo piano per accelerare la ripresa economica del Paese attraverso una serie di momenti di formazione, strumenti gratuiti e partnership a supporto delle imprese e delle persone in cerca di opportunità lavorative”. Questo nuovo progetto – aggiunge la società – “trae forza dal successo di iniziative come Crescere in Digitale e Google Digital Training, che negli ultimi cinque anni hanno aiutato 500.000 persone a ottenere le competenze digitali necessarie per rilanciare un’attività o migliorare la propria carriera lavorativa. Con questo nuovo impegno, Google intende ora aiutare altre 700.000 persone e piccole e medie imprese a digitalizzarsi, con l’obiettivo di portare il numero complessivo a oltre 1 milione per la fine del 2021″.
“Da molti anni Google è impegnata in Italia per diffondere le competenze digitali utili a trovare un lavoro o far crescere un’attività – sottolinea Fabio Vaccarono, Managing Director, Google Italy – Se queste competenze erano importanti prima della pandemia, ora sono diventate tanto più necessarie: per superare le sfide del presente la digitalizzazione è un elemento imprescindibile, per trovare nuove opportunità lavorative, per rilanciare un’impresa, e a vantaggio dell’intera società. È su questa linea, arricchita da nuovi strumenti, che intendiamo proseguire con il nuovo progetto Italia in Digitale, rivolto in particolare alle piccole e medie imprese. La crisi ha accelerato il nostro uso della tecnologia: ora la tecnologia può aiutarci a uscire dalla crisi”.
Sempre a partire da oggi, Google.org fornirà un ‘grant’ di 1 milione di euro a Unioncamere, per supportare nella trasformazione digitale le piccole e medie imprese italiane in difficoltà. Le Camere di Commercio offriranno quindi formazione specifica e assistenza da parte di esperti a imprese e lavoratori, con particolare attenzione a quei settori maggiormente colpiti da Covid-19, per aiutare le persone a mantenere il proprio lavoro o a trovarne uno nuovo.
“Accolgo con favore questo importante investimento in Italia da parte di Google e Sundar Pichai. La tecnologia e l’innovazione digitale sono elementi centrali dell’agenda del mio governo per il futuro del nostro Paese. Continuiamo così!”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, commentando con un messaggio in inglese l’investimento annunciato in Italia dall’amministratore delegato di Google, del valore di 900 milioni di dollari in cinque anni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Spotify, il 15 luglio sbarcherà in Russia
E’ l’espansione più grande dopo il lancio in India nel 2019
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
15:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Spotify, leader mondiale della musica in streaming, si appresta a debuttare sul mercato russo, nella mossa espansiva più grande dopo quella messa in atto in India nel febbraio 2019. Lo riferisce in esclusiva il sito di Music Business Worldwide.
Per il colosso scandinavo, che detiene circa un terzo del mercato mondiale della musica in abbonamento, la Russia rappresenta l’ottantesimo Paese in cui è presente. Lo Stato conta circa 144 milioni di residenti, di cui oltre 95 milioni in possesso di uno smartphone.
Nell’aprile scorso il ceo di Spotify, Daniel Ek, aveva ribadito l’intenzione di lanciare il proprio servizio in Russia e Corea del Sud. Al momento non è noto se e quando ci sarà un esordio commerciale nel paese asiatico.
A fine marzo Spotify, che ha in catalogo 50 milioni di brani e oltre un milione di podcast, contava 286 milioni di utenti su scala globale, di cui 130 milioni di abbonati.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Con il lockdown musica in streaming a +35%
Analisti, boom abbonamenti nel primo trimestre, domina Spotify
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:13
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il coronavirus e il conseguente lockdown hanno spinto il mercato della musica in streaming. Tra gennaio e marzo gli abbonamenti ai servizi come Spotify e Amazon Music sono infatti aumentati del 35% su base annua, raggiungendo i 394 milioni su scala globale. Lo certificano gli analisti di Counterpoint.
A trainare, oltre ai periodi di prova gratuiti e agli sconti nei mercati emergenti, è stato l’ascolto da casa su smart speaker e tv, mentre sono diminuite le ore d’ascolto su Android Auto di Google e Car Play di Apple. A livello geografico, la crescita più consistente si è registrata in Asia Pacifico e America latina.
Tra le aziende Spotify conferma la leadership. Nel primo trimestre l’azienda svedese ha conquistato il 33% degli abbonamenti e il 30% dei ricavi complessivi. Segue Apple Music con il 21% degli abbonati e il 25% delle entrate. Raggiunge il terzo posto Amazon Music, che nel trimestre ha raddoppiato (+104%) il numero di abbonati ottenendo una market share del 12%. YouTube Music conta il 9% degli abbonati totali e Pandora il 5%, mentre tutti gli altri servizi, nel complesso, rappresentano il 19%.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A Hong Kong 4 persone su 5 usano Facebook e WhatsApp
Proibiti nella madrepatria. Analista, app cinesi contano poco
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
14:11
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Servizi come Facebook, Google, WhatsApp e Instagram, vietati in Cina, sono molto popolari a Hong Kong, dove più di quattro persone su cinque usano il social network di Mark Zuckerberg. A dirlo sono i dati raccolti da Statista e riferiti dal quotidiano South China Morning Post.
A usare Facebook è più dell’80% dei cittadini, mentre il tasso di penetrazione di WhatsApp è poco sotto l’80 e quello di Instagram al 60&. Al contrario WeChat, la chat più popolare in Cina, a Hong Kong si ferma al 54%.
“Google, Facebook e Instagram sono le app più popolari a Hong Kong”, mentre realtà cinesi come WeChat o Weibo “hanno una piccola influenza”, ha spiegato l’analista YC Tsao al quotidiano. “Che si usi un iPhone o uno smartphone Android, il motore di ricerca di Google è quello usato di default”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
‘Huawei esclusa da gara italiana per 5G’
Secondo la Reuters, ci saranno invece Cisco, Ericsson e Nokia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 luglio 2020
02:00
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Telecom Italia non ha invitato Huawei a partecipare alla gara per la fornitura di apparecchiature 5G per la sua rete che si appresta a costruire in Italia e in Brasile. Lo riporta la Reuters citando alcune fonti, secondo le quali fra i fornitori invitati ci sarebbero, invece Cisco, Ericsson, Nokia e Mavenir and Affirmed Networks, società recentemente acquistata da Microsoft. I vertici di Huawei in Italia e Brasile – prosegue Reuters – hanno rifiutato di commentare la notizia. La mossa di Tim arriva dopo che nei giorni scorsi era circolata la voce che l’Italia stava considerando se escludere il colosso cinese Huawei dalla realizzazione delle reti di nuova generazione, a seguito delle preoccupazioni che il 5G possa consentire alla Cina di spiare le principali reti di telecomunicazione del mondo occidentale, con gravi conseguenze per la sicurezza.

Annunci
Tecnologia tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:43 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

ALLE 09:21 DI GIOVEDì 09 LUGLIO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Lo smartphone ruba la batteria al tablet
Samsung ha avuto certificazione in Cina per un nuovo smartphone chiamato Galaxy M41
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
20:43
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Samsung potrebbe presto portare su un suo smartphone Galaxy la batteria più grande mai vista. La compagnia coreana ha ottenuto la certificazione in Cina per un nuovo smartphone chiamato Galaxy M41, che sotto il cofano monta una batteria da 6.800 mAh.
La capienza è simile alle batterie usate sui tablet. Il Tab S6 Lite e il Tab S5e di Samsung, entrambi da 10 pollici, ne hanno infatti una simile, da 7.040 mAh. Montata sul Galaxy M41, la batteria da 6.800 mAh potrebbe dare al telefono oltre due giorni di autonomia dalla presa elettrica. Richiederà però tempi più lunghi per la ricarica.
Lo smartphone, che si colloca nella fascia bassa del mercato ed è atteso sugli scaffali nei prossimi mesi, dovrebbe essere anche il primo di Samsung con uno schermo Oled non prodotto “in casa” ma commissionato alla cinese Tcl. Sempre secondo indiscrezioni, il dispositivo dovrebbe avere un display ampio, da 6,67 pollici.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Hong Kong, legge sulla sicurezza non è sventura
La governatrice Lam, ha aiutato a ripristinare fiducia e stabilità
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
14:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La governatrice di Hong Kong Carrie Lam ha difeso la nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino sull’ex colonia, non ritenendola una “sventura” e dicendosi certa che avrebbe aiutato a ripristinare fiducia e stabilità. A seguito della legge, TikTok sta interrompendo il servizio, mentre Facebook, Google e Twitter hanno bloccato le richieste del governo e della polizia di Hong Kong per avere informazioni sugli utenti.
Nella conferenza stampa del martedì prima di riunire il suo gabinetto, Lam ha assicurato che la legge sarà “applicata con vigore. Avverto quei radicali (è stato il monito verso gli attivisti e le proteste, ndr) di non tentare di violarla o di attraversare la linea rossa perché le conseguenze previste sono molto gravi”. Diritti e autonomia “sono tutelati”.
La legge sulla sicurezza nazionale è il cambiamento più forte da quando la città è stata restituita alla Cina dalla Gran Bretagna nel 1997. La norma sanziona, infatti, quattro tipi di reati: sovversione, secessione, terrorismo e collusione con forze straniere e dà alla Cina la giurisdizione in alcuni casi particolarmente gravi. Analisti, legali e nazioni occidentali hanno criticato le categorie particolarmente generiche che vanno a colpire anche molte opinioni pacifiche di dissenso. Molti residenti e attivisti dell’ex colonia hanno ripulito i loro account sui social media, mentre aziende, biblioteche, librerie e scuole hanno rimosso parole di sostegno ai movimenti pro-democrazia e libri incriminabili dalla nuova censura.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Agcom, con pandemia persi 4-6 mld sistema comunicazioni
E’ quanto si legge nella Relazione Annuale dell’Agcom
c
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
14:12
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’effetto negativo prodotto dalla pandemia nel 2020 nel settore delle comunicazioni “è stimabile tra i 4 e i 6 miliardi”.
E’ quanto si legge nella Relazione Annuale dell’Agcom nel suo approfondimento “Le comunicazioni nel 2020”. In particolare l’Autorità prevede “un valore complessivo del settore delle comunicazioni che alla fine del 2020 potrebbe scendere al di sotto dei 50 miliardi di euro, con una perdita rispetto al 2019 dai 3 ai 5 miliardi, corrispondente a una variazione compresa tra il -6% e il -10 per cento”.
“Guardando, dunque, a quello che avrebbe potuto essere l’andamento complessivo del sistema delle comunicazioni nel 2020 in assenza dell’evento congiunturale, l’effetto negativo prodotto dall’epidemia – precisa l’Agcom – è stimabile tra i 4 e i 6 miliardi”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Pompeo, Usa valutano di vietare l’app TikTok
Lo ha dichiarato il segretario di Stato in un’intervista a Fox News
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
14:15
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti stanno “esaminando” un possibile divieto per le app dei social media cinesi, tra cui TikTok. Lo ha dichiarato il segretario di Stato Mike Pompeo in un’intervista a Fox News.
“Stiamo prendendo molto sul serio” la possibilità, ha affermato Pompeo. Il segretario di Stato americano ha quindi aggiunto che scaricando l’app si consegnano “informazioni private nelle mani del Partito comunista cinese”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Da parte sua, un portavoce di TikTok ha commentato le dichiarazioni degli Usa affermando che “TikTok è guidata da un ad (amministratore delegato, ndr) americano, con centinaia di impiegati e figure chiave per quanto riguarda la sicurezza, la protezione, il prodotto e le politiche pubbliche, che operano negli Stati Uniti. La nostra priorità assoluta è promuovere un’esperienza sicura e un luogo protetto per i nostri utenti. Non abbiamo mai fornito dati degli utenti al governo cinese, né lo faremmo in caso di richiesta”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok blocca la sua app a Hong Kong
Fb, Google e Twitter respingono richieste governo
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
08:07
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok sta interrompendo il servizio della sua famosa app di condivisione di brevi video a Hong Kong, a causa dei “recenti eventi”. La mossa della società, di proprietà della ByteDance con sede in Cina, arriva mentre Facebook, Google e Twitter hanno bloccato le richieste del governo e della polizia di Hong Kong per avere informazioni sugli utenti, a seguito dell’imposizione cinese di una nuova legge sulla sicurezza.
La governatrice di Hong Kong Carrie Lam ha difeso la nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino sull’ex colonia, non ritenendola una “sventura” e dicendosi certa che avrebbe aiutato a ripristinare fiducia e stabilità. Nella conferenza stampa del martedì prima di riunire il suo gabinetto, Lam ha assicurato che la legge sarà “applicata con vigore. Avverto quei radicali (è stato il monito verso gli attivisti e le proteste, ndr) di non tentare di violarla o di attraversare la linea rossa perché le conseguenze previste sono molto gravi”. Diritti e autonomia “sono tutelati”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Innovazione: Pisano, presto sulla app ‘Io’ anche i servizi Inps
Spid sta prendendo piede, la possiedono 8 milioni di cittadini
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
14:37
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’app ‘Io’ diventerà “il canale della P.a per l’accesso ai servizi digitali”: già ce ne sono diversi “dal bollo auto al bonus vacanza” e “presto anche i servizi dell’Inps, con cui stiamo iniziando a collaborare”. Così la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, ai microfoni di Radio Rai Uno.
Pisano spiega come l’identità digitale ‘Spid’, il cosiddetto Pin unico, stia “prendendo piede”: nelle ultime tre settimane se ne contano “200 mila a settimana”, dice. I cittadini che ne sono in possesso hanno superato la soglia degli “8 milioni”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Motorola, lo smartphone 5G si fa economico
Moto G 5G, display da 6,7 pollici e 4 fotocamere posteriori
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
16:09
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Motorola va in scena sul palco di YouTube per svelare il suo smartphone 5G economico. Si chiama Moto G 5G Plus e tra i punti di forza, oltre al prezzo, ha il display ampio, la batteria a lunga durata e una quadrupla fotocamera posteriore.
Lo smartphone monta uno schermo da 6,7 pollici con due forellini in alto a sinistra dove trova posto una doppia fotocamera da selfie, con un sensore principale da 16 megapixel e un ultra-grandangolare da 8 mp. Sul retro l’obiettivo da 48 megapixel è affiancato da un ultra-grandangolare da 8 mp, una lente macro da 5 mp e un sensore di profondità da 2 mp.
Sotto al cofano c’è il processore 5G Snapdragon 765 di Qualcomm, supportato da 4 GB di Ram e 64 GB di memoria d’archiviazione, espandibile fino a 1 TB. La batteria è capiente, da 5mila mAh con ricarica rapida (20 W), e promette fino a due giorni di autonomia.
Il Moto G 5G Plus è disponibile in Italia da questo mese a un prezzo di circa 400 euro.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok, mai fornito dati al governo cinese nè lo faremo
“Nostro AD e figure chiave sicurezza operano negli Stati Uniti”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
07 luglio 2020
14:16
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“TikTok è guidata da un AD americano, con centinaia di impiegati e figure chiave per quanto riguarda la sicurezza, la protezione, il prodotto e le politiche pubbliche, che operano negli Stati Uniti. La nostra priorità assoluta è promuovere un’esperienza sicura e un luogo protetto per i nostri utenti. Non abbiamo mai fornito dati degli utenti al governo cinese, né lo faremmo in caso di richiesta”: così un portavoce di TikTok commenta le dichiarazioni degli Usa sul possibile divieto per le app dei social media cinesi, tra cui TikTok.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
AI: Commissione Ue, rivedere direttiva su sicurezza prodotti
Reynders, impatto importante su articoli come i giocattoli
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 luglio 2020
14:17
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
È necessaria una revisione della direttiva europea sulla sicurezza generale dei prodotti per tener conto dello sviluppo dell’intelligenza artificiale. Lo ha detto il commissario Ue per la Giustizia, Didier Reynders, secondo cui la direttiva “dovrebbe affrontare le problematiche connesse alla sicurezza dei prodotti nelle vendite online e all’impatto delle nuove tecnologie.
“Lo abbiamo spiegato nel libro bianco sull’intelligenza artificiale: dobbiamo lavorare sulla sicurezza dei prodotti” che utilizzano questa tecnologia, ha insistito Reynders, sottolineando come “ad esempio in futuro avremo sempre più giocattoli” con all’interno elementi di intelligenza artificiale.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: organizzatori boicottaggio spot bocciano Zuckerberg
‘Nessun impegno, partecipare a incontri basta’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 luglio 2020
08:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Ceo di Facebook Mark Zuckerberg non convince le associazioni dei diritti civili, che sono alla base della fuga della pubblicità di numerose aziende dalla piattaforma.
“Invece di impegnarsi a sradicare l’odio e la disinformazione da Facebook, i leader della società hanno presentato le stesse vecchie argomentazioni per cercare di placarci senza venire incontro alle nostre richieste”, dice Jessica Gonzalez, la co-amministratrice delegata di Free Press, che ha partecipato alla conference call con Zuckerberg e la direttrice operativa di Facebook Sheryl Sandberg.
“Si sono presentati all’incontro aspettandosi” il massimo voto solo per la “partecipazione. La sola partecipazione però non è abbastanza”, rincara la dose Rashad Robinson, alla guida di Color of Change.
Molte grandi compagnie – tra cui Coca-Cola, Starbucks, Unilever e Ford – hanno iniziato a boicottare Facebook per quella che ritengono la mancata azione del social network sui contenuti di odio e la disinformazione sulla sua piattaforma.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Instagram lancia il clone di TikTok in India
Il social ha iniziato a testare nel Paese asiatico
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 luglio 2020
15:03
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Instagram prova a trarre vantaggio dal blocco di TikTok in India. Il social appartenente all’ecosistema di Mark Zuckerberg ha iniziato a testare nel Paese asiatico il suo clone della app che spopola tra i giovanissimi. Si chiama Reels ed è una funzione interna a Instagram che consente di pubblicare video di 15 secondi con canzone in sottofondo, in modo simile alla app cinese.
Con Reels gli utenti possono pubblicare i video nel Feed e nelle Storie di Instagram, inviarli via messaggio diretto, e anche sperare di vederli all’interno della sezione “Top Reels” che, in modo analogo ai “Per te” di TikTok, raccoglie i filmati virali. Al momento Instagram non ha ancora reso noti i piani per l’introduzione della novità in Usa e in altri mercati europei.
Reels finora era presente in soli tre Paesi. Lanciato in Brasile nel novembre 2019, è stato esteso a Francia e Germania nelle scorse settimane.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon, su Prime Video arrivano i profili
Si allinea alle altre piattaforme di contenuti in streaming
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
08:46
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon si allinea alle altre piattaforme di contenuti in streaming, come Netflix, introducendo nel servizio Prime Video la possibilità di creare profili diversi per i vari membri della famiglia. Per ogni account Prime Video collegato a un account Amazon si potranno creare fino a sei profili utente, e cioè un profilo principale predefinito più cinque profili aggiuntivi, che potranno essere normali, cioè per adulti, o per bambini, con accesso limitato ai contenuti.
Non tutti e sei i profili potranno accedere a Prime Video contemporaneamente: la fruizione simultanea è limitata a tre profili alla volta, che scendono a due in caso si guardi lo stesso contenuto nello stesso momento. “Per ogni profilo vengono mostrati titoli consigliati, cronologia di visione, episodi già visti della stagione e Lista Video diversi, a seconda delle attività del profilo stesso”, spiega Amazon. In pratica ciascun utente avrà un profilo personalizzato che tiene traccia di ciò che vede e in base a quello consiglia altri titoli. ACQUISTA SU AMAZON

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Usa vagliano accuse a TikTok di violazione privacy minori
Mosse da gruppi a tutela privacy
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
08:51
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il dipartimento di Giustizia e la Commissione federale per il commercio (Ftc) statunitensi stanno esaminando le accuse mosse a TikTok da alcuni gruppi a tutela della privacy secondo cui il social cinese avrebbe fallito nel rispettare le norme sulla tutela la riservatezza dei dati dei ragazzini.
Lo riferisce Bloomberg. Il direttore esecutivo della coalizione Campaign for a Commercial-Free Childhood (Campagna per un’infanzia senza pubblicità), Josh Golin, ha reso noto di essere stato ascoltato dalla Ftc e dal dipartimento di Giustizia in merito al reclamo che il suo gruppo e altri hanno presentato nel maggio scorso alla Ftc.
I gruppi hanno accusato TikTok, app molto popolare tra i giovanissimi, di raccogliere le informazioni degli utenti minori di 13 anni senza il permesso dei genitori. La notizia arriva dopo che il segretario di Stato Mike Pompeo ha annunciato che gli Usa stanno valutando di vietare alcune app cinesi nel Paese, tra cui TikTok. Secondo Pompeo usando la app si consegnerebbero “informazioni private nelle mani del Partito comunista cinese”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
5G: Huawei, con l’Ue c’è collaborazione
L’amministrazione Usa rifiuta qualsiasi discussione
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 luglio 2020
08:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“I nostri rapporti con le istituzioni Ue sono di collaborazione, win to win, sono completamente diversi dalle relazioni con l’amministrazione Usa che rifiuta qualsiasi discussione con Huawei”. Così il responsabile per la comunicazione dell’Ufficio Ue di Huawei, Jakub Hera Adamowicz.
“Con i funzionari Ue, al Parlamento e alla Commissione, ci incontriamo, parliamo e confrontiamo”, spiega il portavoce di Huawei. “Riteniamo che l’Ue possa diventare leader per il 5G e Huawei possa avere un ruolo fondamentale nel supportarla in questo”. Nei mesi scorsi Huawei aveva annunciato l’intenzione di installare un centro di produzione per le reti 5G nel Continente, al fine di produrre un 5G ‘in Europa per l’Europa’.
L’Unione europea ha stabilito una pacchetto di interventi a supporto degli stati membri nello sviluppo della rete 5G in sicurezza. “Noi ci stiamo adeguando alle regole e stiamo anche applicando internamente a Huawei la normativa del regolamento Ue per la protezione dei dati (Gdpr)”, ha aggiunto il portavoce di Huawei a Bruxelles.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Samsung svelerà il Note 20 il 5 agosto
Evento in streaming per via della pandemia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
09 luglio 2020
08:52
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Samsung svelerà il Galaxy Note 20 in un evento – il Galaxy Unpacked – che si terrà in streaming il prossimo 5 agosto per via della pandemia. Lo ha reso noto la compagnia con un video in cui mostra il classico pennino della linea Note nel colore Mystic Bronze, che dovrebbe essere una delle finiture del nuovo dispositivo.
Il phablet, stando alle indiscrezioni, arriverà in due versioni: una normale e una Ultra. Quest’ultima potrebbe montare un display da 6,9 pollici e il processore Snapdragon 865 Plus, l’ultima novità di Qualcomm, coadiuvato da 12 o 16 GB di Ram e 128 o 256 GB di memoria interna. Sul retro ci si aspetta una tripla fotocamera con obiettivo principale da 108 megapixel, più un sensore di profondità.
Oltre al Note 20, l’evento agostano potrebbe ospitare anche due pieghevoli: il Galaxy Fold 2 e il Galaxy Z Flip 5G, anch’essi equipaggiati con lo Snapdragon 865 Plus.

Tecnologia tutte le notizie Tutti i fatti gli eventi tecnologici sempre approfonditi aggiornati completi e dettagliati!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 14 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 21:07 DI GIOVEDì 02 LUGLIO 2020

ALLE 20:43 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Facebook chiude Lasso, il clone di TikTok
Lanciato circa un anno e mezzo fa in Usa e Sud America
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
21:07
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook abbandona la sua app rivale di TikTok. Chiamata Lasso, lanciata circa un anno e mezzo fa e presente in Usa e Sud America, chiuderà i battenti il 10 luglio. Lo ha reso noto la stessa applicazione, comunicando la chiusura agli utenti. Introdotta a fine 2018, Lasso consente di pubblicare video di 15 secondi con colonna sonora, in modo analogo a TikTok.
“Facciamo molteplici scommesse sulla nostra famiglia di app per testare e imparare come le persone vogliono esprimersi. Uno di questi test è stato Lasso, che abbiamo deciso di chiudere”, ha detto un portavoce di Facebook al sito TechCrunch.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La compagnia di Mark Zuckerberg non rinuncia però a sfidare la popolarissima TikTok. La settimana scorsa Instagram ha infatti portato in Francia e in Germania “Reels”, il suo strumento per l’editing di brevi filmati lanciato in Brasile nel novembre scorso. La funzione serve a creare video di 15 secondi con canzoni in sottofondo.
Gli utenti possono pubblicare i video nel Feed e nelle Storie, inviarli via messaggio diretto, e anche sperare di vederli all’interno della sezione “Top Reels” che, in modo analogo ai “Per te” di TikTok, raccoglie i filmati virali. Al momento Instagram non ha ancora reso noti i piani per il lancio della novità in Usa e in altri mercati europei.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La mascherina che dialoga con lo smartphone
Narvalo è anti-smog e ha un filtro FFP3 per il coronavirus
e
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
12:50
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Una mascherina nata come anti-smog per chi si muove in bici e scooter, con un livello di protezione FFP3 che fa da barriera al coronavirus e che dialoga con lo smartphone grazie ad un’app. E’ realizzata dalla start up Narvalo, nata da uno ‘spin off’ del Politecnico di Milano e BLS, azienda italiana specializzata nella produzione di dispositivi per le vie respiratorie.
La mascherina è interamente prodotta in Italia, realizzata in tessuto 3D, è traspirante, lavabile, idrorepellente e antistrappo e filtra il 99,9% degli agenti inquinanti oltre a virus, batteri, polveri ed odori, grazie allo strato in carbone attivo. Inoltre è dotata di una valvola di espirazione studiata per assicurare grande traspirabilità. E prevede anche un tappo “anti-Covid” che, se applicato, blocca la fuoriuscita di goccioline anche durante l’espirazione.
La mascherina poi dialoga con un’app dedicata per monitorare la qualità dell’aria e dell’ambiente che ci circonda. La Narvalo App (disponibile per iOS e Android dal 10 luglio) con il Gps dello smartphone da’ un quadro sulla qualità dell’aria respirata durante il proprio tragitto, mostrando la differenza dell’aria che si respira con o senza la maschera.
Il nome del progetto, Narvalo Mask, si sipira al cetaceo che si orienta e si protegge con la sua lunga zanna.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon re dei brand, vale 416 miliardi di dollari
E’ il marchio più prezioso al mondo, Gucci unica azienda italiana
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
16:55
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon è il marchio più prezioso del mondo, in crescita del 32% a 415,9 miliardi di dollari. Da solo vale un terzo dei 100 brand che compongono la classifica mondiale di BrandZ, stilata annualmente da WPP e dall’agenzia di consulenza e di consumer insights Kantar.
Il Covid ha avuto un impatto su tutti, spiega il report 2020, “ma attraverso la creatività e l’innovazione, i marchi con un punto in più hanno dimostrato la loro capacità di recupero e sono pronti a trovare una crescita più veloce durante il recupero”. Tra i nuovi ingressi in classifica spicca la cinese TikTok, che balza subito al 79mo posto con 16,8 miliardi.
Nel complesso il valore totale dei primi 100 marchi al mondo è aumentato di 277 miliardi nell’ultimo anno per raggiungere i 5mila miliardi. I marchi tecnologici continuano a dominare la cima della classifica, crescendo complessivamente del 10%. Apple vale 352 miliardi (+14%), Microsoft 326 (+30%) e subito sotto il podio c’è Google con 323 miliardi (+5%).
L’unica italiana è Gucci, al 49mo posto con un valore del suo marchio di 27,23 miliardi (+8%).
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
FB e Instagram ricorderanno di indossare la mascherina
Per far fronte al picco di contagi da coronavirus negli Usa
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
13:19
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Per far fronte al picco di contagi da coronavirus negli Usa, Facebook e Instagram ricorderanno agli utenti di indossare la mascherina. I social hanno annunciato che a breve in cima alle due applicazioni comparirà un messaggio che invita all’uso del dispositivo di protezione per coprire naso e bocca, così da prevenire la diffusione del virus.
“Con l’aumento dei casi Covid-19 negli Stati Uniti, stiamo mettendo un avviso in cima a Facebook e Instagram per ricordare a tutti di indossare le mascherine e di trovare ulteriori suggerimenti di prevenzione nel nostro Centro informazioni sul Covid-19”, ha spiegato Facebook in una nota.
A parlare di mascherine è anche Twitter, con un messaggio sardonico del suo account ufficiale. Il social ha scritto che introdurrà un tasto per l’edit dei tweet – uno strumento chiesto a gran voce dagli utenti – “quando tutti indosseranno una mascherina”. Il tweet al momento ha raccolto 2 milioni di like e quasi 600mila condivisioni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple Card ha un portale web per pagare le bollette
Si può anche controllare il saldo e i movimenti precedenti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
09:27
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A quasi un anno dal lancio, Apple ha dotato la sua carta di credito – chiamata Apple Card – di un portale web su cui gli utenti possono svolgere da computer le classiche operazioni come pagare le bollette, controllare il saldo e i movimenti precedenti. La novità allinea l’offerta della compagnia di Cupertino a quella delle altre realtà che emettono carte di credito.
Svelata nell’aprile 2019, la carta è stata introdotta negli Stati Uniti ad agosto con Goldman Sachs. Finora l’unico modo per gestirla era avere l’applicazione Wallet installata su iPhone o iPad.
La possibilità di fare operazioni da un computer non svincola però la Apple Card dall’ecosistema della Mela. Per richiedere la carta, infatti, è ancora necessario usare la app Wallet, per cui il prodotto resta rivolto esclusivamente ai clienti Apple.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Record di rifiuti elettronici, 53 milioni di tonnellate nel 2019
7,3kg a testa, ma europei maglia nera. Solo 14% riciclato
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
15:01
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo nel 2019 ha prodotto 53,6 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici, una cifra mai toccata prima, corrispondente a 7,3 chilogrammi per abitante, con i cittadini europei che raggiungono i 16,2 chili. Lo afferma il rapporto annuale dell’università dell’Onu e della International Solid Waste Association, secondo cui la cifra è destinata ad arrivare a 74 milioni di tonnellate entro il 2030.

Tra i materiali scartati soprattutto plastica e silicio, ma anche grandi quantità di rame, oro e altri metalli preziosi. Se venissero recuperati varrebbero 57 miliardi di dollari. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Sony, i robot producono una PlayStation in 30 secondi
Stampa, nello stabilimento 4 impiegati e 32 bracci robotici
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
13:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Per produrre una PlayStation bastano 30 secondi. A renderlo possibile è uno stabilimento altamente automatizzato che Sony possiede nella baia di Tokyo, in Giappone, e che grazie a decine di robot riesce a sfornare due console da gioco al minuto senza la necessità di molti addetti in carne e ossa.
Come racconta il quotidiano giapponese Nikkei, la fabbrica ha una linea produttiva di una trentina di metri dedicata ad assemblare PlayStation 4. A lavorarci sono solo quattro persone: due aggiungono la scheda madre e altre due inseriscono la console finita nella confezione.
Il resto del lavoro lo fanno 32 robot, ognuno dedicato a un compito preciso. La maggior parte (26) si occupa di collegare fili, nastri e altre parti flessibili. Il cavo piatto flessibile della console, ad esempio, è collegato a un braccio robotico che lo regge a un altro che lo torce in una direzione e con una forza precise.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Uber compra Postmates per 2,65 mld dollari
L’app di consegna di pasti a domicilio
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
19:33
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Uber compra Postmates, societa’ di servizi per consegna di pranzi e cene a domicilio, per 2,65 miliardi di dollari. La transazione e’ tutta in azioni.
Postmates e Uber insieme offriranno più strumenti e tecnologia per connettere più facilmente e in modo più efficace dal punto di vista dei costi con una maggiore base di clienti, si legge in una nota.
Dall’unione i consumatori beneficeranno di una maggiore scelta dal punto di vista dei ristoranti, mentre coloro che effettuano le consegne godranno di maggiori opportunità per guadagnare. I cda delle due società hanno approvato la transazione. VAI ALL’ECONOMIA

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Pisano, app IO per servizi pubblici scaricata da 1 milione
Il minostro, “la digitalizzazionedella P.a. sta proseguendo”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
13:00
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’app IO, l’applicazione dei servizi pubblici lanciata ad aprile scorso, è stata scaricata da oltre 1 milione di persone. Lo si legge in una nota del ministero dell’Innovazione in cui si ricorda che attraverso l’app, con lo smartphone, è possibile fruire di molti servizi digitali anche degli enti territoriali, dal pagamento del bollo auto ai servizi legati all’anagrafe e ai servizi scolastici come la notifica dei bandi di iscrizione, il pagamento dei servizi di trasporto e di mensa, l’iscrizione al nido. Attraverso l’applicazione è anche possibile ricevere agevolazioni e bonus, come il bonus vacanza partito il primo luglio.
“È il segnale concreto che la digitalizzazione della P.a. sta proseguendo e si sta affermando come realtà nella vita dei cittadini – ha sottolineato il ministro dell’Innovazione Paola Pisano – Sono già diverse le amministrazioni che hanno fatto confluire nell’App IO i loro servizi digitali, soprattutto Comuni e alcune Regioni. Nelle prossime settimane se ne aggiungeranno altre 350”.
“È molto importante in questa fase che sempre più amministratori rendano disponibili i loro servizi digitali anche sull’app IO”, ha aggiunto Pisano. “Ne beneficeranno i cittadini che dal loro telefono, senza fare file agli sportelli, potranno accedere ai servizi e con pochi clic effettuare gli adempimenti richiesti”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Italia spinge su intelligenza artificiale, piano Mise
Da scuola a imprese: 82 mosse con occhio alla sostenibilità
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
16:55
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Iniziative per portare l’intelligenza artificiale tra le materie scolastiche e aiuti economici per l’introduzione nelle imprese e l’aggiornamento dei lavoratori. Ma anche una cabina di regia per coordinare le attività tra le pubbliche amministrazioni e un apposito “Istituto Italiano Ai” per favorire la ricerca, attrarre investimenti europei e collaborare con le eccellenze esistenti. L’Italia avvia un piano per affrontare la sfida dell’intelligenza artificiale. Il ministero dello sviluppo economico ha per questo diffuso un corposo documento, messo a punto da un pool di esperti, nel quale è contenuta la strategia che il Paese punta a seguire.
Sono 82 ‘mosse’ che il governo vuole realizzare per accelerare su una tecnologia considerata strategica, da realizzare con un’urgenza che l’emergenza Covid ha reso ancora più pressante. Il piano, che quantifica anche in 150-200 milioni l’anno l’impegno economico necessario nel prossimo quinquennio, spazia in tutti i settori e, con una forte attenzione ad un impatto ‘responsabile’ e un occhio alla sostenibilità. E prevede di concentrare gli investimenti in sei ambiti specifici: manifattura e robotica; servizi sanità e finanza; trasporti, agrifood ed energia;aerospazio e difesa; pubblica amministrazione; cultura, creatività e ‘digital humanities’.
La strategia italiana punta a favorire l’innovazione e la competitività delle imprese, e guarda alla trasformazione digitale dei processi produttivi, garantendo anche la tutela occupazionale, sociale e ambientale. E’ una sfida che alcuni grandi Paesi stanno già affrontando. Piani per l’intelligenza artificiale sono già stati lanciati da Cina – che ha dichiarato di voler diventare il leader mondiale di questa tecnologia entro il 2030 – e Stati Uniti, ma anche Giappone, Canada e paesi europei come Francia, Germania e Portogallo.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’approccio seguito – come indica il sottosegretario allo sviluppo Mirella Liuzzi – “suggerisce un uso inedito e responsabile dell’Intelligenza Artificiale indicando la via per un salto verso nuovi livelli di efficienza e sostenibilità per le imprese. L’obiettivo è quello di raccogliere i benefici che l’AI può apportare al Paese, con un approccio che integri tecnologia e sviluppo sostenibile e metta sempre al centro l’individuo e il suo contesto”.
Per questo il rapporto, che evidenzia le opportunità dell’Ai, ad esempio nel settore sanitario o nella gestione dell’immenso patrimonio artistico italiano, non nasconde anche i rischi che potrebbero arrivarne da un uso scorretto: l’esempio più evidente è nella diffusione di informazioni false, le fake news. Ecco allora che a governare le strategie, spiega gli esperti nel rapporto, deve essere quel “mettere al centro il pianeta” e l’uso della “AI for good” con l’intento di migliorare il benessere dei cittadini e di tutti gli individui che vivono sul nostro territorio e di minimizzare i rischi per l’individuo e la coesione sociale.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’intelligenza artificiale nel mondo dell’assistenza clienti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
18:40
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo spostamento della nostra vita quotidiana sull’online – shopping, lavoro, scuola – ha portato sempre più persone a confrontarsi con il mondo digitale con alterna fortuna. È proprio in questo senso che hanno assunto sempre più valore servizi di costumer care capaci di mixare l’efficienza della tecnologia con il calore dell’esperienza umana. Userbot porta l’intelligenza artificiale nel mondo dell’assistenza clienti. Un supporto non solo per gli utenti, che a loro disposizione hanno risposte efficaci e immediate, senza inutili minuti di attesa al telefono, ma anche delle aziende che in occasione del lockdown si sono ritrovate a dover gestire una mole enorme di domande da parte dei clienti, senza la giusta quantità di personale a disposizione. I settori che ne stanno traendo maggiori benefici, neanche a dirlo, sono le telecomunicazioni, l’ecommerce ma anche la vendita al dettaglio, oltre ovviamente alle attività che si occupano di servizi finanziari e energia.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Serranova, l’agricoltura 2.0 e in formato domestico
Serranova è una startup innovativa che lavora sull’agricoltura 2.0 e sulle tecnologie che consentono di coltivare all’interno di contesti urbanizzati o peri-urbani. Con sede a Perugia, il progetto Serranova, pluripremiato, consiste in una serra modulare che utilizza un metodo di stimolazione naturale brevettata a fotoluminescenza. A partire dai primi giorni di emergenza la produzione è stata convertita verso la progettazione di dispositivi più adatti all’uso domestico come delle piccole serre da appartamento, il tutto finalizzato a offrire agli abitanti delle nostre città margini sempre maggiori di autonomia e la possibilità di internalizzare crescenti quantità di produzione alimentare di alta qualità
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Una Delivery zone senza dimenticare il calore di casa
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
18:33
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Trovare nuove modalità per partecipare alla vita sociale lavorativa è sicuramente uno degli obiettivi fondamentali da raggiungere in quella che sarà l’era Post Covid. La Delivery Zone immaginata da Streeteat è un luogo fisico che unisce due servizi concreti: HOM, una struttura itinerante per portare ovunque il calore e l’armonia di sentirsi a casa, e Delò, il primo food delivery locker per ordinare e ricevere pasti contactless. Fondamentale è il ruolo che Delivery Zone avrà sull’impatto ambientale: questo punto di aggregazione permetterà ai dipendenti di un’azienda di effettuare un solo ordine cumulativo per la pausa pranzo, permettendo così la consegna fino a 48 pasti che verranno conservati nei locker refrigerati, abbattendo così i costi e le emissioni che comporterebbero queste operazioni svolte separatamente.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti in fiera virtualmente
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
18:30
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Le misure per contenere l’epidemia hanno reso impossibile il tradizionale svolgimento di fiere ed eventi. E anche la nuova normalità si annuncia penalizzante per il settore delle manifestazioni. Nasce proprio con l’intento di aiutare le imprese di questo comparto Coderblock, la startup siciliana fondata da Danilo Costa che mette la tecnologia 3D al servizio del mondo del lavoro. Un banchetto brandizzato, prodotti da utilizzare a scopo informativo o da vendere e personale pronto a rispondere alle esigenze di ospiti e dei clienti. Funziona esattamente come una normale fiera, quella ideata da Coderblock, con la sola differenza che non è dal vivo: sfrutta, infatti, l’avanzata tecnologia della tridimensionalità. Ma l’azienda non si ferma qui e mette il suo know how anche al servizio dello smart working: ecco allora uffici con avatar, stanze, inclusa quella con la propria scrivania e persino la zona relax, dove prendere un caffè da remoto con il collega.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Honor lancia lo smartphone X10 Max, supera i 7 pollici
Dispositivo 5G di fascia media presentato in Cina
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
03 luglio 2020
16:51
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Honor, il brand giovane di Huawei, svela uno smartphone dal display enorme, oltre i 7 pollici. Si tratta dell’X10 Max, un dispositivo 5G di fascia media presentato dalla compagnia cinese in Cina. Lo smartphone ha uno schermo Lcd da 7,09 pollici, doppia fotocamera posteriore (obiettivo principale da 48 megapixel e sensore di profondità da 2 megapixel) e un singola per i selfie, da 8 megapixel. Il sistema operativo è Android 10, senza i servizi e le app di Google.
Sotto la scocca c’è il processore MediaTek Dimensity 800, con Ram fino a 8 GB e 128 GB di memoria interna. La batteria è da 5.000 mAh a ricarica veloce. Tra le altre caratteristiche, il lettore delle impronte laterale. L’Honor X10 Max è disponibile in Cina in tre colorazioni – nero, blu e argento – a prezzi intorno ai 250-300 euro in base alla configurazione.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Svolta di Johnson sul 5G, pronto a bandire Huawei
Immediata la replica: ‘le politiche di Londra dettate dagli Usa’
e
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
05 luglio 2020
21:11
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Regno Unito è pronto a bandire l’uso della tecnologia cinese Huawei nella sua rete 5G già quest’anno per motivi di sicurezza: una vera e propria inversione a 180 gradi da parte del premier Boris Johnson, che a gennaio aveva consentito al colosso orientale delle telecomunicazioni di svolgere un ruolo limitato nella nuova rete mobile britannica, sfidando le pressioni degli Stati Uniti per tagliare fuori la società di Pechino.
A far cambiare idea al governo di Londra potrebbe ora essere uno studio che sarà presentato a Johnson questa settimana dall’agenzia governativa che si occupa di comunicazione e intelligence, la Gchq. La quale avrebbe riconsiderato la garanzia fornita a suo tempo sulla sicurezza delle tecnologie del colosso asiatico. Secondo il nuovo parere le sanzioni statunitensi imposte a Huawei costringeranno infatti la società a utilizzare una tecnologia cinese “non affidabile”.
La notizia per ora è soltanto un’indiscrezione, riportata dal Sunday Telegraph e dal Sunday Times e confermata anche da altri media britannici, su cui il governo Johnson non ha voluto rilasciare commenti ufficiali. Non è tardata invece ad arrivare la replica piccata di Huawei, per bocca del suo responsabile dei media internazionali, Paul Harrison. La società ha accusato Londra di “farsi dettare le politiche dall’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump”. Gli Usa, secondo il gigante delle tlc cinese, stanno semplicemente “lottando per recuperare la posizione di mercato” sul 5G rispetto al “leader globale” Huawei. Senza “fornire prove a sostegno delle loro infinite accuse”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google, formazione per le redazioni piccole e medie
Al via il Digital Growth Programme in sei paesi europei, compresa l’Italia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
12:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via il Google Digital Growth Programme, il nuovo programma di formazione aziendale gratuito per editori di piccole e medie dimensioni.
Viene inaugurato oggi in sei paesi: Spagna, Regno Unito, Germania, Italia, Polonia e Francia. Sarà nella lingua locale e altri paesi seguiranno nei prossimi mesi. Gli editori possono iscriversi ad un seminario o richiedere un laboratorio nella pagina del GNI Digital Growth Programme.
“Durante la pandemia – spiega Google in un post ufficiale – abbiamo visto aumentare la richiesta di contenuti locali per permettere alle persone di rimanere aggiornate. Ma il Covid-19 ha anche aumentato le sfide economiche che molte redazioni locali devono affrontare. In questo momento è più importante che mai supportare le notizie locali”.
“Insieme agli editori che parteciperanno – aggiunge – vogliamo misurare come questo programma può aiutare a migliorare le loro attività nel tempo. L’abbiamo realizzato sulla base dell’esperienza maturata negli anni grazie al supporto fornito al mondo dell’informazione con la Google News Initiative”.
“Sulla base dei suggerimenti ricevuti durante incontri con gli editori – osserva Google – abbiamo progettato dei seminari sui fondamenti di strategia aziendale, sul coinvolgimento del pubblico e sulle strategie di monetizzazione”.
In Europa l’azienda californiana ha collaborato con “FT Strategies e Table Stakes Europe di WAN-IFRA per fornire laboratori di approfondimento, compresi momenti di formazione intensiva e attività di mentoring nell’arco di diverse settimane e mesi. Come parte di questi laboratori, i nostri partner offriranno formazione da parte di esperti del settore su un’ampia gamma di argomenti, tra cui la gestione del cambiamento aziendale, i modelli di abbonamento e le attività per far crescere il proprio pubblico. La formazione sarà gratuita, mentre i posti sono limitati e disponibili su richiesta”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Un algoritmo prevede picchi e focolai Covid
Basato su dati ‘reali’, da ricerche Google a tweet
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
06 luglio 2020
19:35
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Le ricerche su Google, i post su Twitter, persino le misure dei termometri ‘smart’, se ‘letti’ sapientemente possono predire focolai e picchi nei casi di Covid-19. A mettere a punto un algoritmo in grado di analizzare diversi parametri ‘del mondo reale’ è stato un gruppo di ricercatori coordinato da Mauricio santillana dell’università di Harvard, secondo cui il sistema messo a punto riesce ad anticipare un aumento dei casi anche di tre settimane. Il modello sviluppato, per ora pubblicato su un sito di preprint, combina l’analisi delle ricerche su Google con quella dei post su Twitter, con le ricerche fatte dai medici sulla piattaforma specializzata UptoDate, con i dati anonimizzati degli spostamenti ricavati dagli smartphone e con le misure dei termometri ‘smart’ della Kinsa, che inviano i dati ad un server centrale.
Ognuno di questi elementi viene ‘pesato’ per importanza e integrato nel modello matematico. Il sistema è stato testato sull’andamento dei casi negli Usa a marzo e aprile, ed è riuscito ad anticipare i picchi anche di tre settimane. L’esplosione dei casi a New York, ad esempio, è stata anticipata da un aumento dei tweet sul Covid una settimana prima, e anche le misurazioni dei termometri e le ricerche su Google hanno avuto un picco. Nelle prossime settimane, ha previsto l’algoritmo, Nebraska e New Hampshire potrebbero vedere un aumento dei casi se non si prenderanno misure. “Penso che con il sistema si possa ottenere un preavviso di almeno una settimana – spiega al New York Times Mauricio Santillana, l’autore principale -. L’algoritmo si può affiancare alla sorveglianza tradizionale, aiutando a prendere le decisioni sulle misure”.
La tecnologia, compresa l’intelligenza artificiale, è massicciamente usata durante la pandemia, anche se non sempre con la diffusione voluta. E’ il caso delle app per il contact tracing, che sono indicate dagli esperti come uno degli strumenti fondamentali per prevenire che eventuali nuovi focolai si espandano incontrollati. Secondo un censimento sulla pagina dedicata a ‘Artificial intelligence and the control of Covid-19’ sul sito del consiglio d’Europa, ad esempio, nessun paese ha raggiunto una copertura della propria app per il contact tracing superiore al 20%. Anche Immuni, la app italiana, secondo le ultime cifre rese note è in circa 3,3 milioni di smartphone, corrispondenti a un 5% della popolazione.

Tecnologia tutte le notizie sempre aggiornate approfondite dettagliate complete oggettive affidabili! SEGUILE!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:25 DI DOMENICA 28 GIUGNO 2020

ALLE 21:07 DI GIOVEDì 02 LUGLIO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Uber verso acquisto Postmates, servizio consegne domicilio
Consentirebbe alla società di rafforzare il servizio Eats
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
28 giugno 2020
16:25
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Uber presenta un’offerta per acquistare Postmates, il servizio di consegna di pranzi e cene a domicilio. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti. L’acquisizione consentirebbe a Uber di rafforzare Uber Eats e compensare il crollo della sua attività di core di auto con conducente.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Parkinson, la realtà virtuale favorisce la riabilitazione
Lo indica lo studio dell’Universidad Rey Juan Carlos pubblicato sulla rivista Sensors.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
11:46
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La realtà virtuale favorisce la riabilitazione dei malati di Parkinson: migliora la forza, la destrezza e il coordinamento delle gambe. Lo indica lo studio dell’Universidad Rey Juan Carlos pubblicato sulla rivista Sensors. Il Parkinson è un disturbo neurodegenerativo che provoca, tra gli altri sintomi, l’alterazione delle funzioni motorie, causando tremore o rigidità muscolare alle estremità.
Proprio su questi effetti si è concentrata l’attenzione degli studiosi spagnoli. Nella ricerca è emerso l’effetto positivo di una serie di sessioni individuali di esercizi fatti per 30 minuti, tre volte alla settimana, per sei settimane. Ogni paziente, usando un particolare tipo di occhiali e un sistema di controllo gestuale, ha allenato il controllo degli arti superiori attraverso l’uso di alcuni giochi appositamente progettati da bioingegneri. “Senza alcun effetto negativo e con un alto livello di soddisfazione tra i pazienti, l’applicazione della realtà virtuale mostra risultati eccellenti nella riabilitazione degli arti superiori”, spiegano i ricercatori.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
New York Times rimuove i suoi contenuti da Apple News
Non si allinea con la nostra strategia di finanziare il giornalismo di qualità
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
11:48
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
11:48
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il New York Times rimuove i suoi contenuti da Apple News, infliggendo uno schiaffo al servizio di aggregazione di notizie di Cupertino. “Apple News non si allinea con la nostra strategia di finanziare il giornalismo di qualità costruendo una relazione diretta con i lettori che pagano”, afferma il New York Times, sottolineando come a suo avviso i contenuti di qualità “dovrebbero essere giustamente ricompensati. Abbiamo fiducia nel fatto che continueremo ad avere una partnership forte con Apple tramite altri prodotti”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Reddit e Twitch bloccano Trump per contenuti odio
Per la prima stop ai forum, la seconda mette al bando video
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
13:52
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Twitch e Reddit bloccano Trump sui contenuti d’odio. La prima, piattaforma livestreaming di proprieta’ di Amazon, ha annunciato di aver sospeso temporaneamente il canale del presidente americano Donald Trump per “condotta carica d’odio”. Il sito ha citato due violazioni delle regole. In un video rilanciato ora della campagna 2015 il tycoon accusa il Messico di mandare tramite il confine droga, criminali e stupratori. In un altro, legato al suo comizio a Tulsa, Trump se la prende con un “hombre” molto duro che entra a casa di una donna di notte.
Reddit, sito di social news e intrattenimento, ha annunciato invece di aver messo al bando un forum di lunga data usato dai fan di Donald Trump nell’ambito dei suoi sforzi contro l’odio.
Una mossa che arriva mentre il settore dei social media è sotto tiro per la gestione dei post incendiari del presidente. L’ad di Reddit Steve Huffman ha spiegato che il canale r/The_Donald, che vanta oltre 790 mila sottoscrittori, è stato chiuso per aver violato frequentemente le regole e per essersi messo contro la compagnia e altre comunità.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook, al via campagna informativa contro le fake news
Apparirà sul social con una serie di annunci, anche in parte dell’Ue
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
17:24
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Una campagna informativa per aiutare gli utenti a riconoscere ed evitare le fake news. E’ la nuova iniziativa di Facebook, grazie alla collaborazione con alcuni partner per il fact-checking, per far circolare sempre meno disinformazione, soprattutto sul Covid-19.
La campagna si chiama ‘Le tre domande per aiutare a sradicare le notizie false’, apparirà sulla piattaforma attraverso una serie di annunci pubblicitari e si collegherà ad un sito dedicato, che trovate qui. Questi annunci chiederanno alle persone di mettere in discussione le informazioni che vedono nei post partendo da tre domande sulle notizie: Da dove viene? (se non c’è una fonte, cercala); Cosa manca? (non fermarti al titolo, leggi tutto l’articolo). Come ti fa sentire? (chi costruisce notizie false cerca di manipolare le emozioni).
La campagna inizialmente raggiungerà un numero limitato di persone in tutta l’Unione Europea, oltre che nel Regno Unito e in Medio Oriente, Africa e Turchia, “verrà analizzata attraverso alcuni sondaggi che chiederanno alle persone cosa hanno imparato. Queste informazioni aiuteranno Facebook a creare altre iniziative di alfabetizzazione mediatica per il futuro”, spiega una nota del social network.
“Questa campagna – aggiunge – arriva sulla scia dell’aggiornamento della scorsa settimana sulle notifiche di contesto, che permettono alle persone di sapere se gli articoli che stanno per condividere sono più vecchi di 90 giorni.
Aggiornamenti come questo assicurano che le persone abbiano il contesto di cui hanno bisogno per prendere decisioni informate su cosa condividere con gli altri su Facebook. Durante la pandemia del Covid-19 e anche successivamente, Facebook continuerà a lavorare con gli esperti del settore e con le persone presenti sulle piattaforme per assicurarsi di affrontare efficacemente la disinformazione in questo modo e per dare agli utenti le risorse necessarie per individuare e mettere in discussione i contenuti che vedono online”.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

L’India vieta 59 app cinesi, ‘minacce alla sicurezza’
Incluse le popolari TikTok e WeChat
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
14:38
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’India ha bloccato l’utilizzo di 59 app cinesi, incluse le popolarissime TikTok e WeChat, per questioni di sicurezza nazionale. Lo ha reso noto il ministero per l’information technology. La Cina “è impegnata in azioni che minacciano la sovranità e l’integrità dell’India, la sua difesa, la sicurezza dello stato e l’ordine pubblico”, si legge nel comunicato. Tra i due Paesi nelle ultime settimane le tensioni sono salite alle stelle per uno scontro tra militari al confine himalayano.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
YouTube oscura video suprematisti ed ex leader KKK
Stop anche a sei canali seguiti dai suprematisti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
30 giugno 2020
17:24
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Offensiva di YouTube contro alcune delle figure di spicco del razzismo in America. Il social media ha deciso di rimuovere dalla sua piattaforma i canali del suprematista bianco Richard Spencer e dell’ex leader del Ku Ku Klux Klan David Duke.
Oscurati anche altri sei canali molto seguiti dal popolo dei suprematisti, tra cui quello dello scrittore canadese Stefan Molyneux e il mensile online American Reinassance del giornalista americano dichiaratamente suprematista Jared Taylor.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Case ‘smart’ possono predire chi sta sviluppando demenza
Indizi dai dati dei sensori dei dispositivi connessi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 luglio 2020
14:21
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
I sensori sempre più presenti nelle ‘smart home’, dove molti dispositivi sono connessi, possono rivelare se una persona sta mostrando i primi segni di demenza, monitorando i comportamenti. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato dalla rivista Ieee Journal of Biomedical and Health Informatics, secondo cui lo stesso principio può essere usato per monitorare altri tipi di pazienti, come chi ha i postumi di un ictus.
Nello studio della Gonzaga University sono stati monitorati in continuo per un mese 14 volontari, sette dei quali già con una diagnosi di demenza, mentre gli altri soggetti erano sani ma con una età e un background simili ai primi. I dati dei sensori sono stati usati per valutare, attraverso un algoritmo, i movimenti fatti in 16 tipi di attività, dalla cucina al lavoro al sonno. Il confronto fra i dati dei due gruppi, spiegano gli autori, ha rivelato diverse differenze.
“Prima di tutto la velocità di camminata del gruppo con demenza era metà rispetto a quella dell’altro gruppo – spiega Gina Sprint, l’autrice principale -. Inoltre il primo gruppo ha mostrato una maggiore variabilità nella durata e nell’orario di inizio delle attività. L’algoritmo è studiato per capire le variazioni nel tempo, quindi ha il potenziale per aiutare in qualsiasi condizione in cui al medico serve sapere se una persona sta migliorando o peggiorando”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Immuni al palo, la usano solo 4 mln di Italiani
Appello governo, inutili le app delle Regioni
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 luglio 2020
16:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo mille peripezie Immuni funziona, ma solo tecnicamente. Tra gli italiani l’app di monitoraggio del contagio non ha fatto breccia e a scaricarla, pur in piena ripartenza, sono state solo 4 milioni di persone. Un andamento che, di fronte ai nuovi focolai di Covid nati da Nord a Sud del Paese, soddisfa ben poco il governo, pronto ad un vero e proprio appello all’utilizzo del sistema, a discapito delle simili applicazioni lanciate dalla singole Regioni, giudicate poco utili negli spostamenti di lavoro e ormai anche di vacanza.
“L’app tecnologicamente e tecnicamente sta funzionando”, ha sottolineato il ministro dell’Innovazione, Paola Pisano, fornendo i dati aggiornati sul download. Immuni “si sta integrando bene con il sistema sanitario, non più sotto pressione come prima: dialoghiamo settimanalmente con tutte le Regioni”, ha spiegato insistendo però proprio sul fatto che, nella Fase 3, la necessità è di un’app “unica, altrimenti non si ha il controllo dei dati e non si riescono a individuare focolai di ammalati”.
Un messaggio arrivato in modo ancora più esplicito dal ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, che, insieme al viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, ha invitato “tutti quanti a scaricare l’app che serve a proteggerci a livello nazionale. Non bisogna fare delle app per le singole Regioni, occorre – ha spiegato – avere una protezione a livello nazionale”.
A lanciare sistemi di tracciamento simili sono state diverse Regioni (come Lombardia, Sicilia e Sardegna), con esiti differenziati tra i cittadini a seconda della diffusione del contagio. Stando ai dati di metà giugno, quella della Lombardia, AllertaLom, sarebbe stata scaricata da 1,3 milioni di persone. In Sicilia è stata invece messa a disposizione “SiciliaSiCura”, nome simile a quello scelto dalla Sardegna per “SardegnaSicura”, disponibile dal 12 giugno soprattutto per i turisti in arrivo nell’isola per le vacanze estive.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon: le serie tv si guardano insieme a distanza
Negli Usa ha lanciato Watch Party, un servizio rivolto agli abbonati
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 luglio 2020
09:07
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Guardare film e serie tv insieme anche se a distanza, sincronizzando la visione e commentando le scene in chat. E’ l’idea di Amazon, che negli Usa ha lanciato Watch Party, un servizio rivolto agli abbonati.
La novità, ancora in versione beta, consente la fruizione condivisa dei contenuti del servizio Prime Video a gruppi fino a 100 persone, ma tutte abbonate. La gestione è affidata a una persona che, come su Zoom, potrà inviare gli inviti contenenti il link per unirsi alla sessione, e si occuperà della sincronizzazione dello streaming e della chat.
“E’ come guardare film e serie tv fianco a fianco nella vita reale, ma senza dover condividere i popcorn”, commenta Amazon. La nuova funzione è in fase di distribuzione in Usa ed è limitata al desktop. Al momento non è noto quando arriverà su altri dispositivi e in altri mercati.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook bandisce i suprematisti di Boogaloo
Gruppo protagonista di azioni distrubo durante proteste anti razziali
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 luglio 2020
16:13
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook ha deciso di bandire dalla sua piattaforma il gruppo di estrema destra e suprematista dei Boogaloo, resosi protagonista di azioni di disturbo durante le recenti proteste antirazziste, accusato di istigare la violenza e considerato una “pericolosa orgnizzaizione antigovernativa”.
Nei giorni scorsi offensiva anche di YouTube contro alcune delle figure di spicco del razzismo in America: ha deciso di rimuovere dalla sua piattaforma i canali del suprematista bianco Richard Spencer e dell’ex leader del Ku Ku Klux Klan David Duke. Oscurati anche altri sei canali molto seguiti dal popolo dei suprematisti.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Google rinvia a settembre riapertura uffici Usa
A causa del nuovo aumento di contagi in alcuni Stati americani
e
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 luglio 2020
14:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google ha rinviato di due mesi, fino a settembre, la riapertura dei suoi uffici in Usa, a causa del nuovo aumento di contagi in alcuni Stati americani. Tutti gli uffici statunitensi resteranno chiusi almeno fino al 7 settembre, ha fatto sapere la compagnia in una comunicazione interna di cui riferisce Bloomberg. In base ai piani precedenti, annunciati dal Ceo Sundar Pichai a maggio, la riapertura sarebbe dovuta iniziare il 6 luglio, limitatamente al 10% della capacità degli uffici.
“Anche se le condizioni variano da Stato a Stato, abbiamo bisogno di vedere che le prospettive statunitensi nel loro insieme siano stabili prima di andare avanti”, ha scritto nella nota Chris Rackow, vicepresidente della sicurezza globale. “Come dimostra la recente ripresa dei casi, il Covid-19 è ancora molto vivo nelle nostre comunità”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: la realtà virtuale è in un paio di occhiali
Lavora a nuovo visore diverso lontano dal classico dispositivo
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 luglio 2020
14:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook punta a rendere la realtà virtuale più comoda e portabile. La compagnia sta lavorando a un nuovo visore lontano dal classico dispositivo che copre metà del viso, avvicinandosi all’aspetto di un normale paio di occhiali da sole.
Si tratta di “un fattore forma confortevole e leggero, che può consentire sessioni di realtà virtuale più prolungate e anche nuovi casi d’uso, ad esempio nell’ambito della produttività”, spiegano i ricercatori di Facebook in un post.
Rispetto ai normali visori, gli occhiali sono molto più sottili. Le lenti hanno uno spessore di 9 millimetri, simile a quello di uno smartphone. Il campo visivo, tuttavia, “è comparabile con quello degli attuali prodotti consumer per la realtà virtuale”, sottolineano i ricercatori.
Attualmente non è noto se il concept si tradurrà in un prodotto che arriverà sugli scaffali. “Sebbene il nostro lavoro punti verso il futuro sviluppo di una tecnologia per la realtà virtuale e aumentata che si leggera, confortevole e ad alte prestazioni, al momento il nostro lavoro è puramente di ricerca”, precisa il team dei ricercatori di Facebook.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google, nella ricerca i dinosauri a realtà aumentata
E’ possibile grazie alla collaborazione con Universal Brand Development, Amblin Entertainment e Ludia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
15:08
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella ricerca di Google si può viaggiare nel tempo, scoprendo i dinosauri del film Jurassic World con la realtà aumentata. E’ possibile grazie alla collaborazione con Universal Brand Development, Amblin Entertainment e Ludia.
“Preparatevi ad accogliere l’enorme T. Rex in salotto o guardare il maestoso Brachiosaurus mentre domina il quartiere da un albero”, spiega Google.
Come fare? Bisogna digitare la parola “dinosauri” sulla barra di ricerca Google da un dispositivo mobile: toccando “Visualizza in 3D” si può far ruotare, ingrandire i dettagli e vederlo da vicino. Si può far anche muovere nello spazio intorno grazie alla realtà aumentata e regolarne le dimensioni per capire quanto è grande in relazione alle cose che vi circondano. Sui dispositivi Android, infine, si può alzare il volume per ascoltare i passi pesanti e i ruggiti.
I dinosauri di “Jurassic World” visualizzabili in realtà aumentata su Google includono: Tyrannosaurus Rex, Velociraptor, Triceratops, Spinosaurus, Stegosaurus, Brachiosaurus, Ankylosaurus, Dilophosaurus, Pteranodon e Parasaurolophus.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Da sticker animati a codici QR, ecco le novità di WhatsApp
Aggiornamenti dalle prossime settimane per gli oltre due miliardi di utenti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
01 luglio 2020
16:08
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Sticker animati, codici QR, miglioramenti nelle videochiamate: sono alcuni aggiornamenti che WhatsApp mette in campo dalle prossime settimane per gli oltre due miliardi di utenti.
Con le nuove funzioni del codice Qr sarà più facile aggiungere un nuovo contatto in maniera automatica e non manuale: basterà inquadrare il codice QR del nuovo contatto. Riguardo gli sticker, invece, la chat sta implementando nuovi pacchetti “sempre più divertenti ed espressivi”.
Ci saranno anche miglioramenti alle videochiamate di gruppo: ora che è possibile avviare una videochiamata con 8 partecipanti, ci si potrà concentrare su un partecipante alla volta, basterà tenere premuto il suo video per visualizzarlo a schermo intero. E’ stata aggiunta anche un’icona del video nelle chat con un massimo di 8 partecipanti, così si potrà avviare una videochiamata di gruppo con un solo tocco
Arriva poi la modalità scura anche sul computer, quindi per WhatsApp Web e Desktop. Infine, sbarca su KaiOS (il sistema operativo ‘mobile’ basato su Linux) la funzione che permette di condividere gli aggiornamenti allo stato per 24 ore.
“Queste funzioni saranno rese disponibili nel corso delle prossime settimane agli utenti che dispongono delle versioni più recenti di WhatsApp”, spiega la società di proprietà di Facebook.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Wiko svela uno smartphone che costa meno di 100 euro
Si chiama Y61 e arriva in Italia a inizi di luglio
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
09:59
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il brand francese Wiko svela un nuovo smartphone che punta sulle grandi dimensioni del display e sul prezzo piccolo, sotto i 100 euro. Si chiama Y61 e arriva sugli scaffali italiani agli inizi di luglio.
Lo smartphone entry level ha uno schermo da 6 pollici in formato 18:9, fotocamera posteriore da 8 megapixel e anteriore da 5 megapixel. Il sistema operativo è Android 10 Go Edition, il processore è il MediaTek 6761WE, coadiuvato da 1 Gb di Ram e 16 GB di memoria interna espandibile fino a 256 GB.
Non mancano il jack per le cuffie e un tasto dedicato all’assistente vocale Google Assistant. La batteria è da 3.000 mAh. In tre diverse varianti cromatiche – Deep Grey, Deep Green e Gold – ha un prezzo di listino di circa 90 euro.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 16,4 mln italiani cambiano abitudini d’acquisto
Boom vendite online, +1,5 miliardi euro il giro d’affari 2020
c
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
14:20
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
In seguito all’epidemia di coronavirus, 16,4 milioni di italiani sono convinti che cambieranno in maniera permanente le proprie abitudini di acquisto. Il dato emerge da un rapporto realizzato dalla società di consulenza globale Alvarez & Marsal in collaborazione con Retail Economics, basato su un campione di 6mila consumatori appartenenti a sei paesi europei: Italia, Germania, Gran Bretagna, Francia, Spagna e Svizzera.
L’indagine conferma che dalla pandemia esce rafforzata la vendita online, che quest’anno aumenterà di 13,6 miliardi il suo giro d’affari in Europa. In Italia l’incremento sarà di 1,5 miliardi, in Gran Bretagna di 5 miliardi e in Francia di 3 miliardi.
Più di quattro consumatori su dieci in tutta Europa hanno indicato di aver acquistato online per la prima volta, a causa del Covid, qualcosa che in precedenza avevano comprato solo in negozio. Questa percentuale sale al 55% per i consumatori in Italia e Spagna, nazioni più colpite dall’emergenza sanitaria.
L’Italia, evidenzia il report, è uno dei Paesi in esame in cui la penetrazione dell’online presso i consumatori è più bassa: 6,3% nel 2019 che, complice il coronavirus, schizza per quest’anno a 8,3% con un previsionale per il 2021 del 9,5%.
Peggio di noi solo la Spagna che, stando ai dati a disposizione, passerà dal 5,3% del 2019 al 7,3% nel 2020 al 7,6% nel 2021. Altri numeri in Gran Bretagna, che quest’anno salirà al 24% (+4% rispetto al 2019). Al secondo posto, a distanza, la Germania, con un 13,9% per il 2020.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Bezos sempre più paperone, vale 171,6 miliardi
La foruna del patron di Amazon è tornata ai livelli pre-divorzio
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
14:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Jeff Bezos sempre più ricco. Il patron di Amazon vale 171,6 miliardi di dollari grazie alla volata a Wall Street del gigante delle vendite online. E’ quanto emerge dal Bloomberg Billionaires Index, che rivela come la fortuna di Bezos è tornata ai livelli pre-divorzio. Bezos ha guadagnato solo quest’anno 56,7 miliardi di dollari.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli studi su Covid al setaccio dell’intelligenza artificiale
E’ l’obiettivo della nuova rivista lanciata dal Mit
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
14:18
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Filtrare il flusso ininterrotto di studi scientifici su Covid-19 selezionando quelli più rigorosi e affidabili attraverso una revisione ‘espresso’, fatta da esperti di tutto il mondo con l’aiuto dell’intelligenza artificiale: è l’obiettivo della nuova rivista ‘Rapid Reviews: COVID-19’ (RR:C19), lanciata da Mit Press, la casa editrice del Massachusetts Institute of Technology, in collaborazione con l’Università di Berkeley in California.
La rivista, sostenuta con un finanziamento di 350.000 dollari dalla fondazione Patrick J. McGovern, è ospitata su una piattaforma open source ed è accessibile a tutti, in modo da fornire in tempo quasi reale informazioni scientifiche validate che possano essere usate dalle autorità sanitarie e dai decisori politici.
Se la revisione tra pari a cui vengono sottoposti solitamente gli articoli scientifici può richiedere quattro o più settimane, il team editoriale di RR:C19 proverà a completarla nel giro di una manciata di giorni. Sfruttando gli algoritmi di intelligenza artificiale, verranno individuate le ricerche più promettenti nei siti di pre-print dove vengono condivise le bozze degli articoli prima della pubblicazione ufficiale. Dopo una revisione ultra rapida, i risultati verranno pubblicati in modo trasparente sulla piattaforma. Questa procedura sarà applicata alla più ampia varietà di studi possibili, prendendo in considerazione articoli prodotti in tutto il mondo e riguardanti le discipline più disparate, dalla medicina alla fisica, dalla biologia alle scienze sociali.
L’iniziativa intende contenere il dilagare della cattiva scienza, offrendo informazioni validate e affidabili per “valutare l’attuale crisi e il suo miglioramento”, afferma la direttrice di Mit Press, Amy Brand. “Il progetto intende inoltre fornire una prova di principio per nuovo modelli di revisione e pubblicazione rapida per applicazioni più ampie”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Speranza, app Immuni tra strumenti contro il coronavirus
Diritto alla salute senza colore politico
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
14:12
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Quando ci sono questioni che hanno a che fare con la salute bisogna abbassare le bandierine di appartenenza dei partiti. La app Immuni è uno degli strumenti che noi abbiamo messo in campo per provare a contenere e contrastare questo virus. Non c’è uno strumento salvifico e non c’è una bacchetta magica. Mi piacerebbe dire in televisione: ‘ok abbiamo una soluzione definitiva’. La soluzione definitiva sarà il vaccino su cui stiamo lavorando e su cui l’Italia è nel gruppo di testa e auspichiamo che nel più breve tempo possibile questo vaccino arrivi”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza intervenendo ad Agorà Estate su Rai3.
Fino ad allora “c’è tutta una serie di altri strumenti”, ha ricordato il ministro, dai presidi territoriali agli ospedali ai test “e – ha detto – c’è chiaramente la app che è uno degli strumenti. Uno strumento utile e importante e invito i cittadini del nostro Paese a scaricarla perché anche così si può dare una mano e penso che sulla tutela della salute non devono esserci differenze politiche. Dovremmo tutti quanti spingere nella stessa direzione di fronte la tutela del diritto alla salute non ha senso distinguersi non ha senso litigare non ha senso sollevare polveroni proviamo insieme a portare questo Paese fuori dalla crisi sanitaria e farlo ripartire con tutta l’energia che abbiamo”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Tesla costruisce microfabbriche Rna per vaccino
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
14:25
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Tesla sta costruendo “microfabbriche di Rna” per CureVac, l’azienda farmaceutica tedesca che sta sviluppando un vaccino contro il Covid-19. Lo ha reso noto il Ceo di Tesla, Elon Musk, con un tweet. Le microfabbriche di Rna “per CureVac e possibilmente altri”, ha scritto, sono un progetto parallelo di Tesla.
CureVac, in cui alcune settimane fa ha fatto ingresso il governo tedesco con una partecipazione di 300 milioni di euro, a metà giugno ha ottenuto il via libera per iniziare i test clinici del vaccino su candidati volontari.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gioia Ghezzi, prima donna presidente EIT
Con Covid mondo cambiato, in 2 mesi messi a disposizione 60 mln
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
17:25
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT) ha un nuovo presidente, per la prima volta è una donna ed è l’italiana Gioia Ghezzi. Si è insediata il primo luglio (il consiglio l’ha eletta all’unanimità a fine marzo in sostituzione di Dirk Jan van den Berg arrivato al termine del suo mandato), ha commentato il lavoro che l’attende, gli obiettivi che si pone EIT e, con un focus sull’Italia cosa significa stimolare innovazione dopo la crisi Covid 19.
“Lo EIT ha 10 anni, è un modello provato di successo, continueremo a lavorare in continuità ma nel frattempo il mondo è cambiato completamente a causa del Covid: ci sraà quindi un’ accelerazione di tutte le nostre attività” spiega Ghezzi ricordando che ” l’innovazione svolgerà un ruolo significativo non solo dal punto di vista sanitario o economico, ma in quasi tutti i settori, preparerà il futuro dell’Europa. L’EIT svolgerà un ruolo chiave nell’affrontare queste sfide”.
Gioia Ghezzi, si è laureata in fisica teorica a Milano e successivamente ha conseguito un MBA presso la London Business School.Tra i suoi incarichi quello di presidente del gruppo RGI (Corsair Capital), nel cda e presidente del comitato per le nomine di Atlantia (Edizione Holding), nel Comitato Scientifico di Confindustria (IT), Vice-Presidente Smart City & Sostenibilità di Assolombarda (IT). In precedenza è stata presidente del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane a Roma tra il 2014 e il 2018. L’EIT è organizzato in ‘comunità dell’innovazione’ (KIC tra le quali Climate; Energy; Digital; Health; RawMaterials; Food) e con più di 50 poli in tutta Europa sostengono oltre 2 000 imprese in fase di avviamento ed espansione. Ha ‘munizioni’ per 1.5 miliardi di capitale esterno raccolto dalle imprese sovvenzionate ed è stato capace di creare più di 13 000 posti di lavoro.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Avevamo il timore che le nostre start up non sopravvivessero alle ricadute economiche della Covid, tutte le attività di formazione dedicate agli imprenditori europei sono state gravemente colpite.
Abbiamo dispiegato fondi sostanziali in maniera molto rapida, messo a disposizione dei kics 60 milioni euro in due mesi da utilizzare in una ‘call for idea’ per progetti sul Covid e in parte a supporto delle società in portafoglio” spiega Ghezzi. In 10 anni lo EIT “ha dimostrato di essere modello che sa accelerare innovazione in europa, catalizza la connessione tra i mondi educazione ricerca business. Questo è quello che continueremo a fare con alto senso di integrità; vogliamo diventare sempre più una fabbrica dell’innovazione e far sì che 60 hub che abbiamo creato continuino a produrre progetti, prodotti e servizi innovativi, sempre maggior attenzione ad attirare talenti” ma soprattutto “adesso nei prossimi 10 anni bisogna focalizzarsi sull’impatto e portare a casa i risultati”. Vogliamo vedere molte delle nostre start up andare con le proprie gambe” e Ghezzi elenca alcuni degli ‘unicorni’ che lo European Institute for Innovation and Technology sta sostenendo; tra le più interessanti la svedese Northvolt (produce batterie ‘green’ per veicoli elettrici) o la tedesca Lilium Aviation ( produce piccolissimi aerei elettrici che si alzano verticalmente per una mobilità a corto raggio) o l’italiana CoRehab (come in un videogioco ma dedicato alla riabilitazione ortopedica, la prevenzione di infortuni sportivi o il recupero).
In Italia “c’è tanta capacità di innovare quello che serve all’Italia è disintossicarsi da questa idea che ‘piccolo è bello’, il Paese delle PMI deve spostarsi sulle medie e grandi imprese, è questa l’opportunità più grande grande che abbiamo per dare spazio all’innovazione” sottolinea Ghezzi. Un altro focus dell’EIT è quello della formazione dei giovani e il consiglio di Gioia Ghezzi è quello di “spingere sulla curiosità e non smettere mai di studiare e investire su se stessi, andando nei dettagli”. VAI ALLA SEZIONE DEDICATA ALL’ACCESSIBILITà

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Stampa, produzione iPhone 12 in ritardo 1-2 mesi
A causa del coronavirus che ha colpito fabbriche e uffici
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
02 luglio 2020
16:02
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A causa del coronavirus che ha colpito fabbriche e uffici, la produzione di massa dell’iPhone 12 sarebbe in ritardo di 1-2 mesi rispetto alla tabella di marcia. Lo ha riferito il quotidiano asiatico Nikkei, secondo cui la compagnia californiana starebbe facendo pressione sui fornitori per cercare di ridurre il ritardo.
In base alle fonti citate l’eventualità peggiore – cioè lo slittamento al 2021 del lancio del nuovo iPhone – è ora meno probabile rispetto a quanto fosse tre mesi fa. La nuova linea di melafonini, composta da quattro modelli con connettività 5G, dovrebbe quindi riuscire ad arrivare nei negozi in autunno, o comunque entro l’anno.
Stando alle indiscrezioni circolate negli ultimi mesi, di iPhone 12 ci sarà un modello da 5,4 pollici, due da 6,1 e uno da 6,7 pollici. Secondo l’analista Ming Chi-Kuo, la produzione di massa dei primi tre modelli dovrebbe iniziare a settembre, mentre per lo smartphone più grande slitterà a ottobre a causa di un design più complicato. Per l’esperto potrebbero sparire dalla confezione gli auricolari e il caricabatteria, da un lato per alleggerire i costi, dall’altro per spingere sulle vendite degli AirPods e del nuovo alimentatore da 20 watt, in grado di garantire una ricarica più veloce.
Gli iPhone inoltre – sostiene il Ceo di Display Supply Chain Consultants, Ross Young – non avrà lo schermo con frequenza di aggiornamento a 120 Hz, una caratteristica per cui bisognerà attendere il 2021.

Tecnologia tutte le notizie Tutte le novità in ambito tecnologico sono raccontate qui! SEGUILE!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 26 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:36 DI DOMENICA 21 GIUGNO 2020

ALLE 16:25 DI DOMENICA 28 GIUGNO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Google Android Auto ora integra YouTube Music in Maps
Per esperti restano però problemi con alcune altre App
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
21 giugno 2020
18:36
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Novità sui display delle vetture che offrono la possibilità di utilizzare Android dato che sono state rilasciati aggiornamenti di Google Maps e, più specificamente, la possibilità di integrare YouTube Music in Maps. Ciò permette di controllare o scegliere più facilmente ciò che si sta riproducendo in questa App senza uscire da Maps.
Questa novità è in linea con la politica di Google che, rinunciando a Google Play Music, e sta spostando gli utenti su YouTube Music. Come suggerisce il magazine specializzato Autoevolution, per configurare YouTube Music come App multimediale predefinita in Google Maps, occorre andare alle impostazioni dove si dovrebbe trovare un’opzione dedicata a questo scopo.
Il condizionale è d’obbligo perché questa funzione, come diverse altre, fanno parte di aggiornamenti a cui il colosso di Mountain View ha lavorato duramente lanciando non meno di quattro diversi aggiornamenti per la versione stabile di Google Maps su Android nel solo mese di giugno, oltre a due nuove build beta. Come riferisce Autoevolution tutto è iniziato in Usa con la versione 10.41.4 di Google Maps il primo giugno, seguita dalla versione 10.41.5 tre giorni dopo. La versione 10.43.2 di Google Maps è arrivata il 9 giugno, mentre l’aggiornamento più recente è la versione 10.43.3 ed è datato 17 giugno. Per quanto riguarda i build beta, il primo build di test di giugno ha ricevuto il via libera il 4 giugno come 10.43.1 , mentre il secondo è stato pubblicato ieri come 10.44.0.
Se è vero che Android Auto 5.4 presenta importanti miglioramenti, allo stesso tempo – secondo gli esperti Usa – porta anche alcune inaspettate problematiche, come quella relativa ad alcune App (come Spotify) che non si caricano più in Android Auto dopo aver installato l’aggiornamento più recente o, ancora, TuneIn e Deezer le cui icone appaiono sullo schermo ma non si caricano nel sistema.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple: analista, in arrivo pc con processore ‘fatto in casa’ èèè
Al via la conferenza sviluppatori, attese novità anche s iPhone
A
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
22 giugno 2020
19:08
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple potrebbe portare sul mercato il suo primo computer con primo processore “fatto in casa”, e alternativo ai chip di Intel, già entro la fine dell’anno. Lo prevede l’analista Ming-Chi Kuo, noto esperto del mondo Apple, secondo cui i primi due pc della Mela con architettura Arm saranno il MacBook Pro da 13,3 pollici e un nuovo iMac con schermo da 24 pollici. I nuovi processori dovrebbero essere al centro del WWDC20, la conferenza annuale di Apple dedicata agli sviluppatori che prenderà il via stasera, per la prima volta in un evento online a causa del coronavirus. All’appuntamento, in base alle indiscrezioni, saranno mostrate diverse novità software per iPhone. Stando alle previsioni dell’analista, i primi due computer con processore “made in Cupertino” arriveranno sugli scaffali nel quarto trimestre o agli inizi del 2021. Dall’anno prossimo, inoltre, tutti i nuovi pc targati Apple monteranno il nuovo chip. I processori sono solo uno dei capitoli del WWDC20, da cui si attendono novità su tutti i sistemi operativi della Mela: iOS per gli iPhone, MacOs per i pc, watchOS per Apple Watch, iPadOS per i tablet, tvOS per la Apple Tv. Su iPhone il nuovo sistema operativo dovrebbe portare una schermata home ridisegnata, multitasking migliorato e una nuova funzione “carKey” per aprire l’auto con l’iPhone o l’Apple Watch. Attesi miglioramenti anche sull’accessibilità, specialmente per chi ha problemi di udito. Tra le altre indiscrezioni, iMessagge potrebbe prendere un paio di “ingredienti” da WhatsApp: la possibilità di cancellare un messaggio inviato e di menzionare un utente.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
I teenager di TikTok dietro il flop di Donald Trump
Hanno prenotato i ticket per il comizio ma non ci sono andati
e
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
22 giugno 2020
14:31
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Comizio a Tulsa (Oklahoma) di Donald Trump è stato un flop causato, almeno in parte, da migliaia di utenti adolescenti di TikTok e fan del K-pop, il pop coreano. Sono stati loro, rivela il New York Times, a sabotarlo, prenotando i biglietti anche con falsi nomi e numeri di telefono per poi non presentarsi. La loro campagna si è propagata rapidamente su Twitter, Instagram e Snapchat. “Abbiamo un milione di richieste”, aveva gongolato a inizio settimana il presidente Usa. Ma l’arena indoor da 19 mila posti è rimasta mezza vuota e il suo staff ha dovuto cancellare l’intervento all’esterno per scarsa partecipazione. L’offensiva sulla rete è stata ispirata da una signora di 51 anni dell’Iowa. Aveva visto che gli utenti afroamericani di TikTok erano arrabbiati per la scelta iniziale del presidente di tenere il comizio durante il Juneteenth, giornata dell’emancipazione dalla schiavitù. Quindi ha suggerito con un video di prenotare i biglietti per il comizio “e lasciarlo in piedi da solo sul palco”. Quando ha controllato il cellulare il giorno dopo, la sua clip aveva oltre 700 mila like e più di due milioni di visualizzazioni. Si era mosso l’esercito degli zoomer, la Generazione Z nata nella seconda metà degli anni ’90 e la fine degli anni 2000, tra gli utenti di TikTok e i fan del pop coreano. Divertentissimi i video che hanno cominciato a girare, con le scuse più diverse per non andare più al raduno: tossi finte, improvvisi cambi di programma, auto senza benzina, emicranie insopportabili, gatti malati. Poi i teen hanno cancellato le tracce nel giro di 24-48 ore. Uno scherzo da ragazzi, che però non è piaciuto affatto a Trump.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple lancia il suo chip per il Mac, si separa da Intel
Rende il computer più potente. Arrivano Big Sur e IOS 14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
25 giugno 2020
11:07
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple si separa da Intel dopo 15 anni. Cupertino affida il Mac a un suo chip, l’Apple Silicon. “E’ un giorno storico per il Mac, lo lanciamo a un nuovo livello”, ha affermato Tim Cook nel corso della conferenza degli sviluppatori che quest’anno, a causa del coronavirus, è tutta virtuale. Con il suo chip Cupertino punta a rendere il Mac più veloce e potente: la transizione da Intel durerà circa due anni con i primi Mac dotati di Silicon disponibili entro la fine dell’anno.
Cook comunque rassicura: continuerà a lanciare nuove versioni di macOS per anni. Il nuovo chip consentirà ad Apple di migliorare la sicurezza e la vita della batteria del Mac, spiega Johny Srouji, il responsabile di Silicon. Il Mac non è più per Apple un motore dei ricavi ma vende circa 20 milioni di unità l’anno, con un fatturato di 25 miliardi di dollari. Il computer è però chiave per Apple per far leva sul mercato dei professionisti, con il quale Cupertino fa leva per spingere gli altri prodotti di famiglia, dall’iPhone agli Airpod e all’Apple Watch.
Nel corso della conferenza degli sviluppatori, Apple presenta anche il nuovo sistema operativo MAC OS Big Sur, con il quale il computer somiglia sempre più a un dispositivo mobile. Annunciate nel corso dell’evento anche altre importanti novità, quali iOS 14 con una Siri migliorata in grado di inviare anche messaggi vocali, e una app per le traduzioni che consente a due persone di avere una conversazione in due diverse lingue.
iOS 14 presenta anche la rivista e migliorata app Maps, che consente di trovare nuovi posti e località e di vagare seguendo le istruzioni e in modo rispettoso per l’ambiente. Per gli amanti della bicicletta Maps offre anche indicazioni dedicate che consentono di identificare piste ciclabili ma anche l’eventuale presenza di gradini e traffico.
Importanti novità anche per l’Apple Watch, che sarà in grado di monitorare come ci si lavano le mani, uno dei requisiti principe nella lotta al coronavirus, e come si dorme. Per gli sviluppatori molto quindi da digerire. E digerire fra le polemiche: ancora un volta si riapre infatti il fronte di coloro che accusano Apple di mantenere il suo potere di monopolio con la cosiddetta ‘Apple Tax’, ovvero la commissione del 30% sugli acquisti di app, e con l’imposizione di restrizioni che rendono difficile competere con Apple Pay.
Polemiche che comunque non rovinano la festa di Apple, aperta da Cook con un richiamo ai recenti avvenimenti, dal razzismo con l’uccisione “senza senso” di George Floyd al coronavirus.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Petizione impiegati Google, stop vendita prodotti a polizia
La lettera al Ceo Pichai, basta trarre profitto da polizia razzista
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 1.600 impiegati di Google hanno firmato una petizione indirizzata al Ceo, Sundar Pichai, per chiedere che la compagnia smetta di vendere tecnologia alle forze di polizia statunitensi. Lo riferisce la stampa Usa.
“Il retaggio razzista della polizia negli Stati Uniti risale alle sue radici, quando le forze di polizia sono emerse per proteggere la ricchezza ottenuta dalla schiavitù e dal genocidio”, si legge nella lettera.
“Abbiamo una lunga strada da percorrere per affrontare la piena eredità del razzismo ma, per cominciare, non dovremmo trarre profitto dalla polizia razzista”, proseguono gli impiegati di Google, che chiedono a Pichai di “smettere di rendere disponibile la nostra tecnologia alle forze di polizia”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
11mila le chiamate al numero verde del Pascale in due mesi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
23 giugno 2020
12:49
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nato in piena fase 1 dell’emergenza coronavirus, per supportare i pazienti da remoto e rendere quindi ancora più efficienti i sistemi di prenotazione, l’organizzazione delle visite mediche e la richiesta di informazioni, il numero Verde 800180718 del Pascale in due mesi ha toccato quota 11mila telefonate e dalla prossima settimana raddoppia estendendosi anche all’Ascalesi.
Il servizio affidato lo scorso aprile ad Innovaway, una delle principali realtà europee specializzata anche nella Sanità Digitale, ha messo in campo un team di dieci persone dedicate che in due mesi hanno risposto a undici mila chiamate, 5mila richieste di informazioni e 6mila per prenotazioni di visite. Il Gruppo Innovaway, con oltre mille dipendenti tra Milano, Torino, Roma, Napoli, Bari e Tirana opera nel settore ICT e offre soluzioni personalizzate in differenti settori, quali finance, retail e luxury , public sector.
. Un’iniziativa per Innovaway non isolata, da diversi mesi il team è impegnato, infatti, in un importante progetto di innovazione e trasformazione digitale della sanità regionale della Campania che sta iniziando a produrre i primi risultati tangibili, come questo del Pascale.
.
Il numero verde del Pascale è visibile sulla home page dell’Istituto

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tiktok firma il Codice Ue contro disinformazione
Lanciato nel 2018, coinvolge già Google, Facebook e Twitter
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
23 giugno 2020
14:40
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La popolare applicazione Tiktok ha deciso di sottoscrivere il Codice europeo di buone pratiche contro la disinformazione, avviato nell’ottobre 2018 per combattere la diffusione delle fake news online.
Il codice è stato lanciato dalla Commissione Ue insieme alle più importanti piattaforme e grandi aziende leader nel campo informatico (Google, Facebook, Twitter, Mozilla e Microsoft) e a diverse associazioni del settore.
Nell’ottobre 2019 è stato pubblicato il primo rapporto annuale di autovalutazione relativo al nuovo codice di buone pratiche, da cui risultava che continuano a esistere fenomeni “di propaganda e disinformazione automatizzate su larga scala” e che c’è ancora “molto lavoro da fare in tutte le aree”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Samsung torna in Italia con tre portatili premium
Book S, Flex e Ion arrivano il 30/O6. Prezzi sopra i mille euro
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Samsung torna sul mercato italiano ed europeo dei personal computer con tre portatili premium. Sono il Galaxy Book S con tecnologia Intel, il Galaxy Book Flex e il Galaxy Book Ion, e saranno disponibili in Italia a fine giugno.
Il Book S ha un display da 13,3 pollici con pannello touch e un peso di 950 grammi. Sotto il cofano si trovano un processore Intel Core di nuova generazione con Hybrid Technology, 8 GB di memoria e 512 GB di archiviazione. La batteria promette fino a 17 ore di autonomia. Il pc ha un prezzo di 1.230 euro.
Galaxy Book Flex e Book Ion si presentano con il primo display Qled al mondo su un computer portatile. Entrambi hanno un pannello touch da 13,3 pollici e processore Intel di decima generazione (Ice Lake e Comet Lake rispettivamente). La funzionalità Wireless Power Share di consente anche di ricaricare smartphone, gli auricolari wireless Galaxy Buds o dispositivi indossabili compatibili con lo standard Qi attraverso il touchpad del laptop.
Il Book Flex pesa 1,16 kg, ha 12 GB di memoria, 512 GB di spazio d’archiviazione e integra la S Pen. Nel colore Royal Blu, costa 1.700 euro. Il Book Ion pesa 950 grammi e si presenta con 8 GB di memoria e 256 GB di archiviazione. Nel colore Aura Silver, ha un listino di 1.430 euro.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google estende il fact checking alle immagini
Etichetta informativa per foto e video mostrati nelle ricerche
c
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:28
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nella lotta alla disinformazione, Google estende il fact checking alle immagini. In un post sul suo blog, la compagnia di Mountain View spiega che le foto e i video mostrati tra i risultati delle ricerche potranno apparire con un’etichetta informativa, come già accade con le ricerche “normali” e su Google News.
“Foto e video sono un modo incredibile per aiutare le persone a capire cosa sta succedendo nel mondo. Ma il potere dei media visivi ha le sue insidie, specialmente quando ci sono interrogativi sull’origine, sull’autenticità o sul contesto di un’immagine”, si legge nel post firmato dal product manager Harris Cohen.
Le etichette con il fact checking, già mostrate anche che su YouTube, compaiono nei risultati di Google Immagini che provengono da fonti indipendenti e autorevoli sul web, spiega ancora Google. Queste fonti si basano su ClaimReview, un protocollo aperto usato dagli editori per indicare i contenuti di fact checking ai motori di ricerca.
Nei dettagli (NOTA AGGIUNTIVA DI MAURIZIO BARRA):
in realtà nei progetti SEO, è già da parecchio che è bene inserire il tag-alt delle immagini per migliorarne la ricerca, ciò ovviamente va a favore sia del proprietario del sito per il suo posizionamento, sia dell’utente che può trovare prima ciò che cerca.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue, poca trasparenza sui social in campagna elezioni 2019
Report Commissione, misure su annunci online non sufficienti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:35
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Le misure per la trasparenza delle pubblicità politiche online intraprese dai social media durante le elezioni europee del 2019 “non sono state sufficienti”. E’ quanto emerge dal rapporto della Commissione Ue sulle elezioni europee dello scorso anno, pubblicato in questi giorni.
Facebook, Google e Twitter, si legge, avevano intensificato gli sforzi per garantire una maggiore trasparenza degli annunci politici, individuando e chiudendo account falsi e riducendo i guadagni pubblicitari da fonti di disinformazione. Sebbene le piattaforme abbiano adottato misure per promuovere contenuti da fonti verificate, queste “non sono sufficienti” nel contesto elettorale, secondo la Commissione Ue.
“È necessario compiere progressi nella prospettiva di future elezioni” si legge. Inoltre, alcuni partiti politici lamentano che Facebook abbia reso difficile condurre vaste campagne online nell’Ue, perché la piattaforma avrebbe cambiato le regole sugli annunci un mese prima delle elezioni.
Sulle interferenze da parte di attori stranieri la Commissione non ha individuato grandi operazioni manipolatorie, nonostante negli ultimi mesi si siano intensificate le campagne di disinformazione da parte di Paesi come Russia e Cina. “Quasi la metà dei cittadini dell’Ue ha fatto affidamento sulle notizie online come fonte di informazione”, ha commentato la commissaria Ue per la Trasparenza Vera Jourova. “La minaccia di interferenze per manipolare l’opinione degli elettori era reale”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon, Google e Twitter criticano Trump, male su immigrati
‘Sui visti una decisione miope e dannosa per l’economia Usa’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
23 giugno 2020
14:31
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon, Google e Twitter criticano la decisione dell’amministrazione Trump di limitare l’immigrazione, inclusi i paletti ai visti H-1B. “Ci opponiamo alla decisione miope dell’amministrazione. Prevenire gli ingressi di lavoratori altamente specializzati nel paese mette a rischio la competitività americana”, afferma Amazon.
“L’immigrazione ha contribuito immensamente al successo economico dell’America e a Google. Delusi dalla decisione continuiamo a stare a fianco degli immigrati”, mette in evidenza l’amministratore delegato di Google, Sundar Pichai.
La decisione “mina uno dei maggiori asset economici dell’America: la sua diversità”, sottolinea Twitter, definendo la decisione dell’amministrazione “miope e profondamente dannosa per la forza economica degli Stati Uniti”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Soro, protezione dati in pandemia base tutela diritti
Attacchi via web cresciuti fino a 91,5%. Triplicato spionaggio
c
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
08:41
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nell’emergenza sanitaria con il ricorso massiccio al digitale la protezione dati “si è rivelata un presupposto ineludibile di ogni possibile equilibrio tra l’uomo e la tecnica, la libertà e il determinismo algoritmico”. Lo sottolinea detto Antonello Soro, presidente dell’Autorità Garante per la Privacy, durante la presentazione alla Camera, alla presenza di Roberto Fico, della relazione annuale 2019. Gli attacchi informatici “sono ulteriormente cresciuti nello scorso anno: persino del 91,5% nel settore dei servizi on line e del cloud” e gli atti di spionaggio/sabotaggio “sono triplicati, in misura percentuale, rispetto allo scorso anno”.
La pandemia “ha ulteriormente acuito questo fenomeno rivoltosi, addirittura, ai danni di strutture sanitarie di eccellenza anche italiane, al punto che si è proposto di qualificare tali atti come propriamente terroristici”. E’ indispensabile “fare della protezione dei dati, dei sistemi e delle infrastrutture un obiettivo prioritario delle politiche pubbliche”. In Italia “sono ancora troppi e troppo importanti i sistemi informativi, soprattutto pubblici, caratterizzati da vulnerabilità suscettibili di pregiudicare tanto la sicurezza nazionale quanto la dignità dei soggetti i cui dati siano divulgati” Il data breach dell’Inps, è, “in questo senso, significativo”. Per questo, di fronte “alla delocalizzazione in cloud di attività rilevantissime chiediamo al Parlamento e al Governo se non si debba investire in un’infrastruttura cloud pubblica, con stringenti requisiti di protezione”.
L’inattesa accelerazione impressa dalla pandemia alla transizione digitale impone, per Soro, di ripensare, con altrettanta tempestività, attività come lo smartworking, risolvendo problemi come come la sicurezza delle piattaforme o l’effettività del diritto alla disconnessione. Quale contributo utile all’attività di prevenzione sanitaria, “abbiamo indicato, al Parlamento e al Governo, i principali criteri da seguire per migliorare l’efficacia delle misure adottate, in particolare rispetto al contact tracing, che sin da subito abbiamo richiesto tracciasse i contatti, non le persone” e “abbiamo auspicato in relazione all’indagine di sieroprevalenza prevista rispetto al Covid 19, con indicazioni utili alla più efficace conduzione dello studio”.
Le emergenze “devono poter contemplare anche alcune significative deroghe ai diritti, purché non irreversibili e proporzionate”. Il nostro Paese “sta affrontando la prova più impegnativa dal secondo dopoguerra, utilizzando anche la tecnica in modo sostenibile, a fini di utilità sociale”. Il rischio da esorcizzare “è quello dello scivolamento inconsapevole dal molto evocato modello coreano a quello cinese, scambiando la rinuncia a ogni libertà per efficienza e la biosorveglianza totalitaria per soluzione salvifica”.
Fra i temi, Soro si è anche soffermato su come due tra le più elevate sanzioni di quest’anno (una di 27 e l’altra di oltre 11 milioni di euro) hanno riguardato il marketing selvaggio, “fenomeno, spesso indice sintomatico di una più generale negligenza rispetto agli obblighi sanciti in materia di protezione dati”. Rispetto all’azione di contrasto dell’evasione fiscale, l’azione del Garante si è rivelata”sinergica alla migliore efficacia degli accertamenti fiscali, nel rispetto peraltro del diritto dei cittadini a non essere erroneamente profilati come evasori”. Nell’uso delle intercettazioni “abbiamo sollecitato l’esigenza di una più puntuale selezione del materiale investigativo” e “auspicato un supplemento di riflessione in ordine alla progressiva estensione dell’ambito applicativo del trojan” che dovrebbe “restare circoscritto”.
Soro ha anche ribadito come Europa in tema di protezione dati deve “saper parlare con una voce sola”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Infine il garante ha ricordato come lo stallo nelle procedure di nomina, abbia prorogato il mandato dell’attuale collegio (che sarebbe dovuto terminare il 19 giugno 2019) “oltre ogni ragionevole misura”, e ha invitato il Parlamento “a procedere quanto prima all’elezione dei nuovi componenti”. Un punto sul quale era intervenuto Fico introducendo Soro: “Insieme alla presidente Casellati, faremo di tutto, per quanto rientra nelle nostre possibilità perché la nomina del nuovo collegio avvenga il prima possibile”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Senatori Usa contro WhatsApp, crittografia aiuta criminali
Presentata proposta legge. Facebook, ‘Senza saremmo meno sicuri’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
12:35
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Stop alla crittografia “a prova di mandato” delle chat come WhatsApp, che non consente alle autorità di accedere ai messaggi e così facendo fornisce uno scudo ai criminali. A chiederlo sono tre senatori repubblicani Usa in una proposta di legge. L’iniziativa vede il parere contrario di Facebook, proprietaria di WhatsApp, secondo cui farlo “non ci renderebbe più sicuri, ma meno sicuri”.
La proposta di legge si chiama “Accesso legale ai dati crittografati” e mette nel mirino la crittografia “end-to-end”, cioè da estremità a estremità, che consente l’accesso ai contenuti scambiati soltanto al mittente e al destinatario. A impiegarla sono app come WhatsApp, Signal e, in parte, Messenger, Telegram e Messaggi di Apple.
“I terroristi e i criminali usano abitualmente la tecnologia, smartphone e app per coordinare e comunicare le loro attività. Nella storia recente, abbiamo subito numerosi casi di terrorismo e attività criminali in cui non è stato possibile accedere alle informazioni vitali, anche dopo che è stato emesso un ordine del tribunale”, ha evidenziato Lindsey Graham, presidente della commissione Giustizia del Senato.
“Sfortunatamente le società tecnologiche si sono rifiutate di onorare questi ordini del tribunale e aiutare le forze dell’ordine nelle loro indagini”, ha aggiunto. Il riferimento sottinteso è innanzitutto ad Apple, cui più volte è stato chiesto di rendere accessibili i contenuti degli iPhone di criminali.
“La crittografia end-to-end è una necessità nella vita moderna: protegge miliardi di messaggi inviati ogni giorno”, ha affermato Facebook in una nota. “Fare marcia indietro su questa protezione vitale ci renderà tutti meno sicuri. Ci impegniamo a continuare a lavorare con le forze dell’ordine e a combattere gli abusi”, ma “preservando la capacità di tutti gli americani di comunicare in modo privato e sicuro”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Instagram amplia shopping, anche influencer potranno vendere
Nuove regole estendono la platea di chi può taggare i prodotti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
13:08
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Instagram punta a far crescere l’e-commerce dalla sua piattaforma. Il social ha allentato le regole che per ora consentono solo ad alcuni marchi e attività approvati di usare il tag Shopping nei post per vendere prodotti. Dal 9 luglio, annuncia la compagnia, entreranno in vigore i nuovi requisiti che estendono l’accesso allo strumento Shopping a diverse tipologie di aziende, “compresi i creator che desiderano mettersi in contatto con gli acquirenti e vendere i propri prodotti su Instagram”.
In base alla nuova normativa, riservata a chi ha un account business, le aziende per poter usare Shopping dovranno taggare i prodotti su Instagram da un unico sito web di loro proprietà e da cui vendono. Tra gli altri requisiti c’è l’avere una pagina Facebook collegata e il vedere prodotti “fisici”.
“Potrebbe trattarsi di un’azienda di candele che sta iniziando a sperimentare l’e-commerce, un musicista che vuole vendere i propri gadget oppure un food blogger che sta lanciando la sua linea di utensili da cucina: ogni account aziendale o creator approvato con almeno un prodotto idoneo può usare i tag di Shopping per generare traffico sul proprio sito web e incoraggiare gli utenti a effettuare un acquisto”, spiega Instagram.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon istituisce una Unità contro crimini contraffazione
Obiettivo, individuare e denunciare chi vende prodotti falsi sulla sua piattaforma di e-commerce
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
11:08
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon ha istituito una Unità contro i crimini di contraffazione volta a individuare e denunciare chi vende prodotti falsi sulla sua piattaforma di e-commerce. Si tratta di un team globale e interdisciplinare – spiega la compagnia in una nota – composto da ex procuratori federali, investigatori esperti e analisti di dati.
Obiettivo di Amazon è impedire che un prodotto contraffatto compaia tra gli annunci sul negozio online. Il colosso di Seattle nel 2019 ha investito oltre 500 milioni di dollari e impiegato oltre 8mila dipendenti per combattere le frodi, inclusa la contraffazione. Nello stesso anno, evidenzia la società – le attività messe in campo hanno portato al blocco di più di 6 miliardi di inserzioni sospette e alla sospensione di più di 2,5 milioni di account di sospetti venditori malintenzionati prima che fossero in grado di mettere in vendita un prodotto.
“Ogni contraffattore è avvisato che sarà ritenuto responsabile nella massima misura consentita dalla legge, indipendentemente da dove tenti di vendere i propri prodotti contraffatti o da dove si trovi”, ha dichiarato Dharmesh Mehta, vicepresidente Amazon Customer Trust and Partner Support.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon: media, valuta di trasmettere come tv tradizionale
Allo studio una programmazione con palinsesto 24 ore al giorno
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
24 giugno 2020
13:28
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon starebbe valutando la possibilità di trasmettere come un’emittente tv tradizionale, introducendo una programmazione lineare – e cioè un palinsesto con programmi 24 ore su 24 – al catalogo di film e serie on demand che offre con il servizio Prime Video. Lo riferisce il sito di informazione tecnologica Protocol, che cita una persona interna al settore. Stando alla fonte, Amazon ha “attivamente perseguito” accordi per la licenza finalizzati ad avere una programmazione in diretta, e su questo starebbe “parlando con tutti” gli attori del settore.
A confermare le intenzioni di Amazon ci sarebbero gli annunci di lavoro pubblicati recentemente dall’azienda. In uno si cerca una professionalità per “ridefinire il modo in cui i clienti guardano contenuti televisivi lineari 24 ore al giorno, sette giorni su sette”. In un altro annuncio pubblicato dalla compagnia di Seattle si guarda alla “creazione di sistemi di catalogo lineare di nuova generazione, per offrire ai clienti Prime Video la migliore esperienza di tv lineare”. “Sebbene il video on demand sia in aumento – si legge – le ore di visione globali pendono a favore della televisione tradizionale”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google modifica privacy, dati cancellati dopo 18 mesi
Il Ceo Pichai, lavoriamo per una normativa in Usa sul modello Ue
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
16:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Più controllo agli utenti sulla privacy di alcuni prodotti, eliminazione in automatico dei dati dopo 18 mesi, navigazione in incognito più facile: sono questi i principali aggiornamenti al via da oggi in tutto il mondo e annunciatI da Sundar Pichai, Ceo di Google.
“Mentre miglioriamo la privacy e la sicurezza nei nostri prodotti, continuiamo a farci portavoce dell’importanza di una regolamentazione equilibrata sull’uso dei dati in tutto il mondo, tra cui un’adeguata normativa sulla privacy negli Stati Uniti – dice Pichai in un post ufficiale – Per aiutare l’avanzamento di questo lavoro, abbiamo pubblicato una proposta di quadro normativo basato su alcune leggi e modelli realizzati nel resto del mondo, come per esempio il Gdpr europeo”, cioè la legge Ue sulla privacy in vigore da maggio 2018.
Tra le novità introdotte da Google, l’eliminazione dei dati dopo 18 mesi come impostazione predefinita nella ‘Cronologia delle posizioni’ e nelle ‘Attività web e app’ dei nuovi profili (impostazioni che possono sempre essere cambiate dall’utente).
Per chi ha invece già attivato questi prodotti, Google manderà delle notifiche per ricordare che esiste l’opzione eliminazione automatica. Questa novità non si applica a Gmail, Drive e Foto, che sono progettati – sottolinea la società – “per conservare in sicurezza i vostri contenuti personali per tutto il tempo di cui avete bisogno”. L’azienda ricorda poi che non vende “le informazioni a nessuno e nemmeno le usa per scopi pubblicitari”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
eBay, campagna social a sostegno Lgbt
#SullaBoccaDiTutti con mascherine arcobaleno
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
11:55
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Quest’anno, per la prima volta dal 2013, la manifestazione Milano Pride non sfila per le strade della città, per questo eBay, che da anni vi partecipa ha voluto sostenere la comunità LGBT+ attraverso la campagna social #SullaBoccaDiTutti.
La piattaforma ha fatto realizzare una collezione di mascherine che rappresentano, attraverso le bandiere colorate, la comunità LGBT+. Sono distribuite gratuitamente con il sostegno di ArciGay Milano e altre associazioni durante la Milano Pride Week. Inoltre, all’interno di ogni mascherina è stampato un QR code per accedere ad una pagina di eBay dedicata alla storia del Pride e al significato di ogni bandierina.
“Abbiamo particolarmente a cuore i valori di diversità e inclusione e sosteniamo da sempre la comunità LGBT+, per questo vogliamo che se ne parli, affinché non venga ignorata ma conosciuta. – afferma Alina Banasiak, Head of Communication di eBay in Italia – L’obiettivo della campagna quello di ‘portare sulla bocca di tutti’ la comunità LGBT+ e la sua storia, per far comprendere a pieno il valore e la ricchezza della diversità”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Instagram copia TikTok, porta nuova funzione in Europa
Lancia Reels in Francia e in Germania, video di 15 secondi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
10:29
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Instagram va avanti nel suo inseguimento di TikTok. Il social network californiano ha portato in Francia e in Germania “Reels”, il suo strumento per l’editing di brevi filmati lanciato in Brasile nel novembre scorso.
La funzione consente di creare video di 15 secondi usando canzoni note come colonna sonora. Con Reels gli utenti possono pubblicare i video nel Feed e nelle Storie, inviarli via messaggio diretto, e anche sperare di vederli all’interno della sezione “Top Reels” che, in modo analogo ai “Per te” di TikTok, raccoglie i filmati virali. Al momento Instagram non ha ancora reso noti i piani per il lancio della novità in Usa e in altri mercati europei.
Instagram non è l’unica piattaforma che tenta di rincorrere il cinese TikTok. Facebook in Brasile sta testando Lasso, una nuova app per pubblicare video in cui si balla o si fa lip-sync sulle canzoni di tendenza, mentre YouTube – secondo recenti indiscrezioni – dovrebbe svelare entro l’anno Shorts, uno spazio dedicato ai video di breve durata.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa, arrestato per errore riconoscimento facciale
Ong accusa polizia Detroit: stop all’uso di tecnologia razzista
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
16:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Una Ong per i diritti civili ha presentato un reclamo formale contro la polizia di Detroit in quello che afferma essere il primo caso noto di un arresto sbagliato dovuto all’errore di un software per il riconoscimento facciale. Ad essere finito in manette il 9 gennaio scorso, spiega ora la American Civil Liberty Union, è stato un afroamericano, Robert Williams, erroneamente identificato dal software come l’uomo ripreso dalle videocamere di sicurezza mentre compiva un furto in un negozio.
La Ong accusa la polizia di essersi “basata su una tecnologia difettosa e razzista, senza prendere misure ragionevoli per verificare le informazioni”, e chiede, oltre all’archiviazione e alle pubbliche scuse per Williams, lo stop all’uso della tecnologia del riconoscimento facciale come strumento d’indagine.
L’impiego di questi software – di cui sono noti i pregiudizi su etnia e genere – da parte della polizia è un tema molto dibattuto negli Usa. Nel corso delle ultime settimane aziende del calibro di Ibm, Amazon e Microsoft hanno annunciato che non forniranno più i software per il riconoscimento del volto alle forze dell’ordine.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Pentagono, Huawei sostenuta da forze armate cinesi
Colosso tlc inserito in lista di 20 aziende, c’è anche Hikvision
c
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
12:53
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Pentagono ha rilasciato una lista di 20 aziende che sarebbero di proprietà o sotto il controllo delle forze armate cinesi. Lo riferisce Bloomberg, secondo cui nell’elenco ci sarebbero anche il colosso delle tlc Huawei e la società di soluzioni per videosorveglianza Hikvision.
Entrambe le aziende nel 2019 sono state inserite dal governo americano nella blacklist del commercio. La nuova lista include aziende “detenute, controllate o affiliate al governo, alle forze armate o alla difesa cinesi”, ha dichiarato il portavoce del Pentagono, Jonathan Hoffman.
“Mentre la Repubblica popolare cinese tenta di confondere i confini tra il settore civile e militare, conoscere il proprio fornitore è fondamentale”, ha affermato Hoffman, secondo cui l’elenco “sarà uno strumento utile per il governo Usa, le società, gli investitori, le istituzioni accademiche e i partner per condurre operazioni di due diligence in merito alle partnership con queste entità, in particolare man mano che l’elenco cresce”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft, durante lockdown ricerche web italiani +67%
Al top l’elettronica e i siti di notizie
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
12:55
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Durante il lockdown il volume totale delle ricerche online effettuate dagli utenti italiani è aumentato del 67%, con una crescita significativa del settore elettronica al consumo (tv, computer, tablet e smartphone) +123%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Forte aumento per i siti di editoria e news (+60%), cibo e spesa online (+58%) e formazione online (51%). Sono i risultati di una indagine di Microsoft che ha monitorato i trend sul suo motore di ricerca Bing.
Impennata anche per le ricerche riguardanti la cucina (i principali marchi di distribuzione hanno avuto un aumento del 1.000%); la cura della casa, del giardino e alla formazione personale con una crescita del 786% dei corsi online. Come invece è facile immaginare, il settore automotive, il real estate e il mondo del credito hanno subito cali di ricerche, con una ripresa del traffico tra aprile e le prime settimane di maggio.
Con la ripresa, hanno invece registrato una forte crescita i settori dell’abbigliamento, della bellezza e della cura della persona, che durante il lockdown avevano visto un calo del 2%.
Nel mese di maggio, l’abbigliamento ha visto una crescita anno su anno del 50%, mentre le ricerche di calzature hanno registrato un aumento del 120%. Sono cresciute le ricerche anche in ambito bellezza dove spicca in particolare il settore cosmetici che ha visto tassi di crescita annui vicini al 100% nella seconda metà di maggio.
“Gli italiani non vedono l’ora di tornare alla normalità anche per quanto riguarda le proprie abitudini di shopping e per il tempo libero, ma la pandemia ha anche portato la voglia di cambiare qualcosa nelle nostre vite: il 26% degli italiani ha infatti dichiarato di voler vivere in maniera più sostenibile, il 20% vorrebbe trovare un nuovo lavoro e il 15% cambiare casa”, spiega Francesca Romagnoli, Sr Account Director di Microsoft Advertising.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La Banca centrale del Brasile sospende i pagamenti via WhatsApp
Per la necessità di “preservare ambiente competitivo adeguato”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
14:53
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
I consumatori brasiliani non potranno utilizzare il nuovo servizio di WhatsApp che consente pagamenti e trasferimenti di denaro: lo ha deciso la Banca centrale locale, che ha ordinato a Visa e Mastercard di sospendere le attività del servizio, lanciato la scorsa settimana dall’applicazione di messaggistica istantanea.
In una nota, la Banca centrale ha sottolineato la necessità di valutare i rischi della nuova tecnologia, che sta venendo impiegata gradualmente in Brasile. Il gigante sudamericano è stato il primo ad essere scelto da Facebook, proprietaria di WhatsApp, per testare il servizio. Nella nota, la Banca centrale ha evidenziato l’esigenza di “preservare un ambiente competitivo adeguato, che garantisca il funzionamento di un sistema di pagamento interoperabile, veloce, sicuro, trasparente, aperto ed economico”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
YouTube sfida TikTok, testa video da 15 secondi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
14:40
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
YouTube è pronta a sfidare TikTok.
La compagnia di proprietà di Google ha annunciato l’avvio del test di una nuova funzione per registrare e pubblicare filmati brevi, da 15 secondi. La notizia conferma l’indiscrezione circolata nei mesi scorsi, secondo cui il nuovo strumento di TouTube si chiamerà “Shorts” e sarà messo a disposizione degli utenti entro l’anno. In base a quanto spiega YouTube sul suo sito, la novità consentirà agli utenti di registrare brevi clip dall’applicazione per smartphone, che saranno poi pubblicati sulla piattaforma come un unico video. Il funzionamento descritto è simile a quello di TikTok. Il test è in corso con un numero ristretto di utenti, e non è ancora noto quando avverrà il lancio ufficiale. YouTube è solo una delle compagnie hi-tech che puntano a inseguire il successo di TikTok. Instagram sta sperimentando in Brasile – e da questa settimana anche in Francia e in Germania – un suo strumento per video brevi chiamato Reels, e Facebook sempre in Brasile sta testando Lasso, una app per pubblicare video in cui si balla o si fa lip-sync sulle canzoni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa: ‘americani che lavorano da casa in mirino hacker russi’
Lo riporta il New York Times citando le rilevazioni di Symantec Corporation
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 giugno 2020
16:21
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Gli americani che lavorano da casa sarebbero finiti nel mirino di hacker russi che vogliono usarli per entrare nelle reti delle loro società e del governo americano. Lo riporta il New York Times citando le rilevazioni di Symantec Corporation, una divisione di Broadcom. Nelle ultime settimane gli hacker avrebbero cercato di iniettare nelle reti aziendali un ransomware, ovvero un malware che limita l’accesso al proprio computer e chiede un riscatto per ‘liberarlo’. La denuncia di Symantec Corporation preoccupa le autorità statunitensi in vista delle elezioni presidenziali di novembre.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon scommette su auto autonome, verso acquisizione Zoox
Operazione da 1,2 miliardi di dollari
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
26 giugno 2020
16:20
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon scommette sulle auto autonome. Il colosso delle vendite online si appresta ad acquistare la start up Zoox in un’operazione da 1,2 miliardi di dollari. Secondo le indiscrezioni riportate dal Financial Times, Amazon intende lavorare con Zoox per creare una flotta di auto senza guidatore sfidando Waymo, la divisione di vetture autonome di Google.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: anche Verizon la boicotta, sospesa pubblicità
Si va ad aggiungere a The North Face, Ben & Jerry e Goodby Silverstein
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
16:46
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La lista delle aziende che hanno deciso di boicottare in termini di pubblicità Facebook per le sue politiche sulla gestione contenuti si allunga. L’ultima in ordine temporale è Verizon che, nell’annunciare il suo passo indietro, afferma: il social media “creare una soluzione accettabile che ci mette a nostro agio”. Il colosso delle telecomunicazioni si va così ad aggiungere a The North Face, Ben & Jerry e Goodby Silverstein.
Verizon ha speso circa 850.000 dollari in pubblicità su Facebook nelle prime tre settimane di giugno. La protesta è scattata dopo che Mark Zuckerberg ha deciso di non rimuovere o segnalare alcuni tweet controversi di Donald Trump sulle manifestazioni seguite alla morte di George Floyd.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft cambia strategia: chiude gli Store, tutto on line
La mossa costerà circa 450 milioni di dollari
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
16:18
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Microsoft rivede la sua strategia retail e annuncia che chiuderà i suoi negozi fisici, i Microsoft Store. La mossa costerà circa 450 milioni di dollari prima delle imposte e i costi di rifletteranno nel trimestre in corso che si chiudo il 30 giugno. “Le nostre vendite sono cresciute online con il nostro portafoglio prodotti che si è evoluto verso un’offerta digitale. Siamo grati ai nostri clienti dei Microsoft Store e continueremo a servirli online”, afferma Microsoft.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: stretta di Zuckerberg su contenuti odio negli spot
Link per verificare i fatti sotto ai messaggi elettorali
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
27 giugno 2020
06:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Mark Zuckerberg cerca di placare le polemiche e fermare la fuga della pubblicità delle grandi aziende dalla sua piattaforma. Facebook inizierà a ‘etichettare’ e segnalare tutti i post che includono informazioni legate alle elezioni con un link per incoraggiare gli utenti a verificare i fatti nel nuovo hub per le elezioni della società.
Zuckerberg annuncia anche una stretta su un ampia categoria di contenuti d’odio nelle pubblicità, vietando ogni spot che identifica una razza, una etnia, un orientamento sessuale o un genere come un “pericolo”.
“Non c’e’ alcuna eccezione per la politica in nessuna delle azioni che sto annunciando oggi”, ha dichiarato il fondatore di Facebook.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Boom auricolari senza fili, consegne mondiali a +86%
Analisti, Apple conferma la leadership. Primo calo smart speaker
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
23 giugno 2020
14:35
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il mercato mondiale dell’audio “smart” non conosce crisi. Tra auricolari e cuffie senza fili, altoparlanti e schermi intelligenti, il primo trimestre si è chiuso con consegne globali in crescita a 96,2 milioni di unità.
Lo riferiscono gli analisti di Canalys. Il mercato degli smart speaker, con e senza schermo, ha registrato la sua prima flessione (-1,9% a 20,3 milioni di unità), ma le consegne di auricolari e cuffie sono aumentate del 19,4% a 75,9 milioni. A trainare sono gli auricolari senza fili come gli AirPods e simili, con un +86% a quota 43,8 milioni di unità. Seguono gli altri tipi di auricolari wireless con 20 milioni (-15%) e le cuffie senza fili a 12,1 milioni di pezzi (-26%). Sempre nel periodo gennaio-marzo, le consegne di smart speaker registrano un calo del 16% a 14,6 milioni di unità. Crescono gli smart display, con un +68% a 5,8 milioni.
Guardando agli auricolari senza fili, Apple è in testa con 18,1 milioni di pezzi consegnati, pari a una crescita del 60%. Seguono a distanza Samsung con 4,5 milioni (+30%) e l’esordiente Redmi a 3,1 milioni. Fuori dal podio Qcy a 2,5 milioni (+172%) e Huawei, che riporta l’incremento maggiore: +261% a quota 2 milioni di unità.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook avverte se si condividono notizie vecchie
Nei prossimi mesi evidenzierà anche la fonte delle news su Covid
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
26 giugno 2020
13:11
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel contrasto alla disinformazione, Facebook avvertirà gli utenti che stanno per condividere notizie vecchie. La compagnia ha annunciato che mostrerà un avviso quando ci si accinge a pubblicare un articolo che ha più di tre mesi, così da evitare che la notizia sia usata fuori contesto e in modo ingannevole. Nei prossimi mesi, inoltre, Facebook mostrerà un avviso anche quando si condivideranno notizie sulla Covid, specificandone la fonte.
La prima novità, in arrivo su scala globale, prevede la comparsa di una finestra che avvisa quando si sta per pubblicare una notizia che ha oltre 90 giorni. L’utente potrà comunque decidere di procedere con la condivisione. “L’attualità di un articolo è un pezzo importante del contesto che aiuta le persone a decidere cosa leggere, di cosa fidarsi e che condividere”, evidenzia Facebook. “Gli editori hanno espresso preoccupazione per le notizie più vecchie condivise sui social media come notizie attuali, perché possono portare a fraintendere lo stato corrente degli eventi”.
Quanto al Covid-19, nei mesi a venire Facebook intende mostrare in un avviso le informazioni sulla fonte della notizia che si sta per pubblicare, insieme al link al Centro informazioni sul coronavirus creato dal social agli inizi dell’emergenza sanitaria per fornire informazioni autorevoli.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: fuga pubblicità e società ammette, deficit fiducia
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
25 giugno 2020
10:59
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ fuga della pubblicità da Facebook.
La lista delle società che hanno deciso di boicottare il social di Mark Zuckerberg per il suo approccio alla moderazione dei contenuti si allunga con il passare dei giorni, tanto che la stessa Facebook ammette l’esistenza di un “deficit di fiducia”.
Lo riporta il Finacial Times citando una conference call con circa 200 inserzionisti di Neil Potts, uno dei manager del social. Potts ha ammesso “un deficit di fiducia”, spiegando che la società punta a eliminare questo deficit. La lobby di Facebook con gli inserzionisti segue la fuga dalla piattaforma di alcuni importanti marchi per il mese di luglio. Si tratta di The North face, Ben & Jerry e Patagonia. Una fuga legata al protrarsi delle polemiche per la decisione di Zuckerberg di non rimuovere o segnalare alcuni tweet controversi di Donald Trump.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche Coca Cola boicotta FB: ‘Fanno poco contro il razzismo’
Stop pubblicità per un mese anche su Instagram, Twitter, YouTube
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
27 giugno 2020
17:14
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La Coca Cola ha annunciato di essersi unita al boicottaggio di Facebook, Instagram, YouTube, Twitter e degli altri social media accusati di non fare abbastanza per combattere la presenza di contenuti d’odio e razzisti nelle proprie piattaforme. Il gigante americano ha detto che fermerà tutte le sue pubblicita’ digitale almeno per un mese a partire dal primo luglio. Al boicottaggio, promosso dalla campagna Stop Hate for Profit, hanno aderito altri colossi come Unilever e Verizon.
Ma Fb si difende:  “Investiamo miliardi di dollari ogni anno per mantenere la nostra comunità sicura e lavoriamo costantemente con esperti esterni per rivedere e aggiornare le nostre policy”. Così in una nota Facebook interviene in merito alla vicenda della sospensione della pubblicità sulla piattaforma da parte di alcune aziende. “Ci siamo sottoposti a una audit sui diritti civili e abbiamo bandito 250 organizzazioni della supremazia bianca da Facebook e Instagram. Gli investimenti che abbiamo fatto in Intelligenza Artificiale – si legge nella nota – ci permettono di individuare quasi il 90% dei discorsi d’odio su cui interveniamo prima che gli utenti ce li segnalino, mentre un recente rapporto dell’Unione Europea ha rilevato che Facebook ha esaminato più segnalazioni di hate speech in 24 ore rispetto a Twitter e YouTube. Sappiamo di avere ancora molto lavoro da fare, e continueremo a collaborare con i gruppi per i diritti civili, il GARM e altri esperti per sviluppare ancora più strumenti, tecnologie e policy per continuare questa lotta”. VAI ALLA SEZIONE DEDICATA ALL’ACCESSIBILITà

Tecnologia tutte le notizie Se vuoi sapere tutto sulle notizie di Tecnologia allora clicca qui e leggi!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:10 DI GIOVEDì 18 GIUGNO 2020

ALLE 18:36 DI DOMENICA 21 GIUGNO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Lo smartwatch di Samsung ora misura la pressione
In arrivo anche l’elettrocardiogramma, ma solo in Corea del Sud
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
23:10
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Lo smartwatch di Samsung ora può misurare anche la pressione arteriosa. La compagnia ha infatti rilasciato l’applicazione Samsung Health Monitor che consente all’orologio Galaxy Watch Active2 di rilevare la pressione dell’utente. La novità arriva dopo il via libera da parte del ministero sudcoreano competente, e per ora è disponibile solo in Corea del Sud. Per monitorare la pressione, gli utenti dovranno prima calibrare lo smartwatch con un tradizionale misuratore da braccio. Una volta fatto, l’orologio userà il sensore che rileva il battito cardiaco per determinare la pressione arteriosa. L’applicazione di Samsung per monitorare la salute porterà sullo smartwatch anche la possibilità di fare l’elettrocardiogramma, una funzione già presente sull’Apple Watch. L’elettrocardiogramma sarà disponibile nel terzo trimestre, attraverso un aggiornamento, ma anche in questo caso il lancio sarà limitato alla Corea del Sud.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Moda: Amazon e Valentino, causa congiunta contro falsi
Contraffattori con sede a New York su modello iconico scarpe
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
19 giugno 2020
14:42
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Amazon e il brand italiano di lusso Maison Valentino hanno intentato una causa congiunta contro Buffalo, Kaitlyn Pan Group, LLC con sede a New York, e contro Hao Pan, residente a New York, per la contraffazione delle iconiche scarpe Valentino Garavani Rockstud e per la messa in vendita dei prodotti illeciti su https:// kaitlynpanshoes.com/ e Amazon.com, in violazione delle politiche di Amazon e dei diritti di proprietà intellettuale di Valentino.
Si tratta della prima causa congiunta per entrambi i brand.
Per Valentino il primo contenzioso congiunto con un retailer online, e per Amazon il primo contenzioso congiunto con un brand di moda di lusso.
“Gran parte dei partner di vendita nel nostro store sono onesti imprenditori, ma non esitiamo a intraprendere azioni offensive per proteggere i clienti, i brand e il nostro store dai falsari”, ha detto Dharmesh Mehta, VP Customer Trust and Partner Support di Amazon.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Rifugiati, un’app per aiutare nel lavoro
Workeen nasce da progetto europeo guidato dall’ateneo di Parma
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
20 giugno 2020
13:59
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Aiutare i rifugiati, i richiedenti asilo e i migranti a orientarsi nel mercato del lavoro europeo, a capirne i meccanismi burocratici, ad esercitarsi per un colloquio di lavoro, sotto forma di gioco: è lo scopo dell’applicazione per smartphone ‘Workeen’ appena sbarcata sull’app store di Google (il Play Store), rilasciata in occasione della Giornata mondiale del rifugiato che ricorre domani 20 giugno.
L’app nasce dal progetto di ricerca europeo Horizon 2020 Sirius ed è coordinato dal dipartimento di Scienze economiche e aziendali dell’Università di Parma. Si tratta, spiega l’ateneo, di una delle prime app che offre un training interattivo per aiutare non solo i migranti e rifugiati arrivati in Europa ma anche gli stessi cittadini europei nella ricerca del primo impiego. Il gioco è creato da un team di ricercatori di scienze sociali ed economiche e da ingegneri con sede in sette Paesi europei e in Canada. L’obiettivo è dare un servizio di tutorial e training sulle abilità per chi si affaccia sul mercato del lavoro.
Due sono i livelli di Workeen: il primo guida nella ricerca e il secondo è concentrato sull’integrazione nel posto di lavoro fornendo informazioni anche su aspetti legati alla comunicazione, all’abbigliamento e agli standard lavorativi.
Crea scenari che aiutano i giocatori a destreggiarsi in situazioni complesse, da quelle create da semplici fraintendimenti sino a comportamenti di stalking o abuso. L’app può essere usata anche da agenzie di somministrazione del lavoro, sindacati, e organizzazioni che lavorano con i rifugiati. È disponibile in italiano, inglese, arabo, farsi, ceco, danese, finlandese, francese e greco.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in Germania 9,6 milioni hanno scaricato app
Bitkom: ’58 milioni di tedeschi possiedono uno smartphone’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 giugno 2020
14:43
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’app per il tracciamento del Coronavirus è stata scaricata già quasi 9,6 milioni di volte. Lo ha reso noto oggi il Robert Koch Institut. Se i Verdi contestano che per scaricare l’app siano indispensabili smartphone di recente produzione, il che escluderebbe una parte della popolazione, l’associazione digitale Bitkom ha affermato che in Germania 58 milioni di persone posseggono uno smartphone, l’80% delle quali lo avrebbe acquistato negli ultimi due anni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: il Giappone lancia una app di tracciamento
Basata sul sistem Apple-Google, è in fase di test per un mese
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
13:53
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero giapponese della Salute ha rilasciato oggi un’applicazione per il tracciamento dei contatti. Si chiama Cocoa (Covid-19 Contact Confirming Application) e si basa sulla tecnologia decentralizzata messa a disposizione da Apple e Google. La app – spiega il ministero in una nota – sarà in una versione di prova per un mese, per poi arrivare alla versione definitiva.
Come Immuni e le altre app basate sul sistema Apple-Google, il software nipponico sfrutta il segnale Bluetooth per registrare la vicinanza di due smartphone. Ad ogni telefono vengono assegnati codici casuali e temporanei per tutelare la privacy ed evitare la geolocalizzazione. La persona che risulta positiva al test può scegliere se comunicare la propria infezione sull’app.
Se lo fa, chi è venuto in contatto con lei riceverà una notifica e potrà rivolgersi al sistema sanitario pubblico. “Si prevede che l’aumento del numero di utenti contribuirà a prevenire la diffusione dell’infezione”, si legge nella nota del ministero giapponese in cui si invitano i cittadini a scaricare l’applicazione.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
AI e digitale, Eurocamera si dota di una commissione’ad hoc’
Per individuare sfide, obiettivi e misure da prendere
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 giugno 2020
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il Parlamento europeo ha dato il via libera all’istituzione di una commissione speciale sul digitale e l’intelligenza artificiale con 574 sì, 41 voti contrari e 72 astensioni.
La nuova commissione speciale, che ha un mandato di 12 mesi potenzialmente prorogabile, studierà l’impatto e le sfide dell’introduzione dell’intelligenza artificiale (Ai) e proporrà una tabella di marcia con gli obiettivi dell’Ue per il settore e le misure da adottare per raggiungerli. I nomi dei 33 membri della commissione speciale saranno annunciati in una delle prossime plenarie dell’Europarlamento.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Da Usa schiaffo a Ue su web tax, Bruxelles reagisce
Gentiloni, andremo avanti comunque. Per Le Maire è provocazione
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
20 giugno 2020
13:52
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Si riaccende la tensione tra Usa e Ue sulla web tax. La decisione di Trump di sospendere le trattative al tavolo dell’Ocse ha fatto infuriare le capitali europee. Dopo aver tolto i sigilli dalla lettera di ‘ritiro’ del segretario americano al Tesoro, Steve Mnuchin – indirizzata ai ministri dell’Economia di Italia, Francia, Spagna e Regno Unito – Parigi non le ha mandate a dire.
“E’ una provocazione”, ha tuonato il ministro francese Bruno Le Maire. E anche Bruxelles tira dritto e non si piega alle minacce di Washington di imporre dazi se i Ventisette decideranno di mettere le mani nelle tasche dei colossi americani del digitale come Google, Amazon e Facebook.
“Abbiamo chiesto agli Usa di tornare” a trattare, hanno fatto sapere dalla Commissione Ue. Ma se entro quest’anno non si troverà un’intesa globale sulla tassa “andremo avanti” da soli, “con una nuova proposta a livello europeo”, ha scandito il commissario Ue per l’Economia, Paolo Gentiloni.
Aumentare le risorse proprie dell’Ue, con nuove entrate comunitarie come la web tax, e legarle al Recovery Fund è uno degli scenari auspicati da Bruxelles per riprendersi dalla crisi. L’imposta digitale porterebbe nelle casse continentali fino a 5 miliardi di euro in più all’anno ed è tra le proposte più gettonate. Ma fin qui le capitali Ue non sono mai riuscite a trovare l’unità.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook fa causa per furto dati e finti like
Azioni legali in Usa e Ue, nel mirino software automatizzati
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
13:56
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook ha intentato azioni legali in Usa ed Europa contro chi ha usato le sue piattaforme per creare e offrire software automatizzati con cui rubare dati personali degli utenti e ottenere finti like su Instagram. Lo ha reso noto il social network in un post.
Gli imputati nella causa europea, intentata a Madrid, gestivano un servizio con base in Spagna volto a offrire like e commenti finti su Instagram in modo da far aumentare l’engagement dei post. “Gli imputati lo hanno fatto a scopo di lucro, e hanno continuato a farlo anche dopo che abbiamo inviato una lettera di diffida e abbiamo disabilitato i loro account” si legge nel post.
Gli imputati negli Usa, invece, gestivano un servizio di raccolta dei dati con legami in California. Il servizio, chiamato “Massroot8”, chiedeva agli utenti di registrarsi con le credenziali di Facebook, che venivano poi usate per rubare dati personali.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok ora scommette sui video didattici
Al via il programma #ImparaConTikTok, da letteratura a cucina
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
13:58
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok punta a diversificare i contenuti con video di taglio educativo e didattico che vanno ad affiancarsi a quelli di intrattenimento. Il social ha avviato il programma #ImparaConTikTok, volto a divulgare i video didattici dalla letteratura allo sport, dalla musica al lifestyle, dalla cucina ai viaggi, fino alle questioni sociali.
Il programma coinvolge esperti, associazioni, educatori e creators con varie competenze. In Italia tra i primi ad aver accolto l’iniziativa ci sono gli Uffizi di Firenze, l’Unione nazionale consumatori e l’ente no-profit Diversity, che si aggiungono ad alcuni personaggi popolari su TikTok come lo chef Bruno Barbieri e il pasticciere Damiano Carrara.
“Dal suo lancio, nel 2018, TikTok è rapidamente diventata una destinazione di riferimento per l’intrattenimento in video pillole brevi. Ora il nostro obiettivo è costruire su questa eredità, riunendo sulla stessa piattaforma divertimento e apprendimento”, ha detto Rich Waterworth, general manager di TikTok per l’Ue.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Pisano, Immuni scaricata da oltre 3,3 mln, siamo all’inizio
La campagna di comunicazione deve entrare ancora nel vivo
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
20 giugno 2020
20:11
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’app Immuni è stata scaricata da 3.352.902, “siamo all’inizio, sono passati poco giorni da quando è finito il periodo di sperimentazione, dobbiamo ancora entrare nel vivo della campagna di comunicazione”. Così la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, a ‘Eta Beta’ su Rai Radio. “In questo momento molto sta a ciascuno di noi”, dice. E Immuni, sottolinea la ministra, “è uno strumento fondamentale per limitare la diffusione del Coronavirus”.
Intanto l’app ha fatto la sua prima segnalazione in Puglia. L’Asl di Bari e il dipartimento regionale della Salute hanno avviato accertamenti sul primo caso di contagio segnalato in Puglia dall’App Immuni. Una donna di 63 anni, di Bari, aprendo l’applicazione ha ricevuto un messaggio che l’avvisava di essere stata in contatto con una persona risultata positiva al Covid19. La notifica è stata letta lunedì scorso, la signora ha contattato l’Asl ed è stata messa in isolamento precauzionale per 14 giorni. La donna è in buone condizioni di salute e non ha sintomi. Il dipartimento di Prevenzione ha effettuato oggi il tampone e si è in attesa di verifica.
In Germania un’app per il tracciamento è stata presentata il 16 giugno, è già stata scaricata 6,5 milioni di volte. VAI ALLA SEZIONE DEDICATA ALL’ACCESSIBILITà

Tecnologia tutte le notizie Tutta la Tecnologia è qui con tutte le ultimissime sempre aggiornate! STAY UPDATED!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:16 DI MERCOLEDì 17 GIUGNO 2020

ALLE 18:05 DI GIOVEDì 18 GIUGNO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Ue, condivisione dati app sia volontaria
Comitato privacy, con apertura frontiere non si raccolgano più informazioni
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
17 giugno 2020
17:16
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“La condivisione dei dati tramite le app, di persone a cui è stato diagnosticato il coronavirus o che sono risultate positive, deve essere attivata solo da un’azione volontaria dell’utente”. Lo ha chiarito in una nota il Comitato Ue per la protezione dei dati (Edpb). Secondo il Comitato, con l’apertura delle frontiere, l’interoperabilità delle app tra i vari paesi non dovrebbe essere usata per estendere la raccolta di dati personali oltre ciò che è necessario.
Le app di tracciamento dei contatti, si legge nel documento dell’Edpb, devono rientrare “in una strategia globale della sanità pubblica per combattere la pandemia”, come i test e la successiva tracciabilità manuale dei contatti “allo scopo di migliorare l’efficacia delle misure eseguite”. Il Comitato Ue sottolinea che “i responsabili del trattamento dei dati devono garantire che le misure siano efficaci e proporzionate e devono valutare se un’alternativa meno invadente può raggiungere lo stesso scopo”.
L’Edpb si è poi pronunciato sulla riapertura delle frontiere e ha esortato gli stati membri ad adottare un approccio comune nel decidere quale trattamento dei dati personali sia necessario e proporzionato nel contesto della pandemia. Inoltre, “la decisione di consentire l’ingresso in un Paese non dovrebbe basarsi solo sulle tecnologie automatizzate”, che non dovrebbero applicarsi ai bambini e dovrebbero garantire il diritto alla persona di essere informata e poter contestare la decisione.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google, gioco insegna a bimbi sicurezza online
Messo a punto con esperti e rivolto a fascia età 6-13 anni
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
14:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Con la quarantena per il coronavrus famiglie e bambini stanno trascorrendo più tempo su Internet e forse è il momento giusto per capire come vivere la rete in modo sicuro. Per questo Google ha messo a punto Interland, un gioco online interattivo pensato per far capire ai ragazzini dai sei ai 13 anni “i fondamenti della sicurezza online in modo divertente e coinvolgente”.
Interland è un mondo immaginario composto da quattro territori in cui i bambini devono fronteggiare hacker, phishing, chiacchieroni e bulli. Attraversando il Fiume della realtà, che attraversa Interland scorrendo tra realtà e finzioni, i bambini imparano a non cadere nelle trappole del web e fare attenzione a cosa condividere e con chi ed avere più controllo del web.
Creato con l’aiuto di esperti di sviluppo di sicurezza digitale ed è adatto a tutte le età, il gioco si inserisce all’interno del programma Vivi Internet, al meglio, sviluppato per aiutare ragazzi, famiglie e insegnanti a vivere il mondo online in modo più consapevole.
In occasione del lancio di Interland e insieme a Fondazione Mondo Digitale, nuovo partner di Vivi Internet, al Meglio, tutto il prossimo weekend – sabato 20 e domenica 21 giugno – sarà dedicato alla scoperta degli Interland Lab, laboratori online gratuiti di 40 minuti ciascuno, in cui bambini nella fascia di età tra i 6 e i 13 anni potranno esplorare il mondo di Internet mettendosi alla prova col gioco. Ci si può iscrivere a questa pagina.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Su Twitter si cinguetterà con la voce
In arrivo i tweet vocali, avranno una durata di 140 secondi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
12:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Non solo frasi, foto, video e gif: Twitter a breve consentirà di cinguettare anche con la voce. Il social network sta infatti testando una nuova funzione che permette di pubblicare messaggi audio. Il test al momento riguarda una piccola percentuale di utenti che usano Twitter su iPhone, ma “nelle prossime settimane” tutti i possessori del melafonino avranno accesso alla novità.
“A volte 280 caratteri non sono sufficienti, e alcune sfumature della conversazione si perdono. Per questo a partire da oggi stiamo testando una nuova funzione che aggiungerà un tocco più umano al modo in cui utilizziamo Twitter: la vostra voce”, spiega la compagnia sul blog.
I tweet vocali hanno una durata di 140 secondi. Per registrarli basterà premere l’icona dell’onda sonora. Nel caso in cui il tweet supera la durata massima, inizierà in automatico una seconda registrazione e si creerà un thread.
“Che si tratti di raccontare il vostro incontro con le oche selvatiche nel quartiere, di un giornalista che condivide le ultime notizie o di un resoconto di prima mano di una protesta, speriamo che i tweet vocali diano la possibilità di condividere le vostre prospettive in modo semplice e rapido”, scrive Twitter.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Jourova: disinformazione, bene misure piattaforme web
‘Ma si deve fare di più’ contro le fake news’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 giugno 2020
15:50
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Accanto alla pandemia c’è una Infodemia, ecco perché abbiamo deciso di preparare una comunicazione sulla disinformazione per presentare i fatti in modo corretto. Abbiamo iniziato in modo molto radicale a bloccare la disinformazione durante la pandemia e poi abbiamo visto quello che si deve fare e abbiamo indicato tre punti da seguire: le fonti della disinformazione, il loro lavoro di amplificazione e poi i loro obiettivi”. Lo ha detto la vicepresidente della Commissione Ue per la Trasparenza ed i Valori, Vera Jourova, nel suo intervento al Parlamento europeo sulla disinformazioni e le fake news al tempo del coronavirus.
“Sulle piattaforme online mi fa piacere che abbiamo preso delle misure – ha aggiunto -, il loro intervento era necessario, Google ha rimosso più di 80 milioni di disinformazioni sul coronavirus, ma si può fare di meglio, questo era solo il primo passo”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google Chrome sfruttato per cyberattacco
Estensioni del browser erano ‘spyware’ che rubano dati utenti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
15:43
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Chrome, il browser di Google per navigare sul web, è stato sfruttato per “una massiccia operazione di spyware”, cioè di un attacco informatico in cui si usano software che raccolgono informazioni sull’attività online delle persone a loro insaputa. Lo scrive online Reuters citando un report della società di sicurezza informatica Awake Security.
I cybercriminali hanno usato le estensioni di Chrome, il browser di gran lunga più usato al mondo con una quota del mercato globale di circa due terzi (64%). Tali estensioni, scaricate 32 milioni di volte, sulla carta si presentavano come strumenti gratuiti per normali attività, ad esempio per convertire un file da un formato a un altro. In realtà erano spyware in grado di carpire la cronologia di navigazione in rete e le credenziali per accedere a strumenti aziendali interni.
Google ha spiegato a Reuters di aver eliminato una settantina di queste estensioni dal negozio ufficiale per Chrome il mese scorso, dopo essere stato avvisato dagli esperti di sicurezza.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Web tax: Ue a Usa, torni al tavolo Ocse
‘Oppure procederemo da soli’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
18 giugno 2020
15:50
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Ci rammarichiamo e chiediamo agli Usa di tornare al tavolo dell’Ocse, la priorità è garantire che tutti, anche i giganti digitali, paghino la loro giusta quota di tasse, ancora di più oggi. Continuiamo a sostenere un approccio ambizioso sulla web tax e siamo pronti a proporre una tassa Ue se le discussioni a livello Ocse si arrestano”: lo ha detto un portavoce della Commissione Ue dopo lo stop alla web tax arrivato ieri sera dagli Stati Uniti.
Senza una soluzione condivisa sulla web tax, i Paesi potrebbero agire unilateralmente e questo “darebbe luogo a controversie fiscali e, inevitabilmente, a un aumento delle tensioni commerciali. Una guerra commerciale, soprattutto in questo momento, in cui l’economia mondiale sta attraversando una recessione storica, danneggerebbe ulteriormente l’economia, i posti di lavoro e la fiducia”. E’ l’allarme lanciato dal segretario dell’Ocse, Angel Gurria,
“La posizione dell’Italia sulla digital tax non cambia. Abbiamo sempre sostenuto l’importanza di una soluzione globale e, nonostante l’emergenza Covid19, con Francia, Spagna e UK siamo determinati a continuare a lavorare per una soluzione entro il 2020, come deciso dal G20″. Lo scrive su Twitter il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.
Esprimo profondo rammarico per la decisione degli Usa di frenare le discussioni internazionali sulla tassazione dell’economia digitale. Spero che questo sarà un contrattempo temporaneo e non uno stop definitivo”. Ma se non si troverà un’intesa globale quest’anno “siamo stati chiari che andremo avanti con una nuova proposta a livello Ue”. Così il commissario Ue all’economia, Paolo Gentiloni.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Mercato smartwatch +12% nel primo trimestre
Apple resta i testa ma cede terreno, Huawei raddoppia i volumi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
15:44
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante l’epidemia di coronavirus e il lockdown conseguente, il mercato mondiale degli smartwatch ha chiuso il primo trimestre con consegne in crescita del 12% a quota 14,6 milioni di unità. Lo riferiscono gli analisti di Canalys, secondo cui a trainare è stata la Cina con un +66%.
Apple resta saldamente in testa al mercato, anche se nel primo trimestre le consegne di Apple Watch hanno registrato una flessione del 13%, da 6 a 5,2 milioni di unità. Di riflesso la market share della Mela è scesa dal 46,7% al 36,3%. Da gennaio a marzo – stimano gli esperti – Apple ha comunque registrato 4 milioni di nuovi utenti del Watch, che hanno portato la base installata a circa 70 milioni di utenti. Sempre secondo gli esperti, tra aprile e giugno la compagnia californiana venderà il centomilionesimo Apple Watch.
Al secondo posto Huawei scavalca Samsung, grazie a consegne più che raddoppiate (+113%) a quota 2,1 milioni di unità. Terza è Samsung con 1,8 milioni di smartwatch (+46%). Fuori dal podio Garmin (1,1 milioni, + 39%) e Fitbit (0,9 milioni, +21%).
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook, con Intelligenza Artificiale previsioni diffusione Covid
Test in Austria, elaborazione dati pubblici forniti da governo
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
16:00
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Usare l’Intelligenza Artificiale (AI) per formulare proiezioni a livello distrettuale di dove e con quale velocità il coronavirus si sta diffondendo. E’ l’esperimento che Facebook sta portando avanti in Austria in collaborazione con la Facoltà di Matematica e la Research Platform Data Science dell’Università di Vienna. L’annuncio è arrivato in occasione della celebrazione online dei cinque anni del Facebook AI Research (Fair) Lab di Parigi, fondato nel 2015.
“Dato che in alcuni luoghi si cominciano ad allentare le restrizioni e cambiano i regolamenti, queste previsioni locali – spiega Facebook – potrebbero aiutare le autorità e gli operatori sanitari a capire meglio come sta evolvendo la pandemia”. E, ad esempio, far prendere decisioni importanti come la destinazione di ventilatori, mascherine e domande di terapia intensiva in alcune zone in particolare. Per far questo, la piattaforma utilizza i dati pubblici sui casi confermati di Covid-19 condivisi dal governo austriaco per poi generare previsioni settimanali a 7 giorni e “costruire modelli adattabili e in grado di rispondere a rapidi cambiamenti in ogni determinata area”.
Le proiezioni vengono fornite ai partner dell’Università di Vienna, che usano le loro competenze in materia di sanità pubblica ed epidemiologia per analizzare le tendenze e condividere i risultati con i funzionari sanitari. L’iniziativa si basa sul lavoro di previsione localizzata di Covid-19 che Facebook ha già messo in campo a New York e nel New Jersey. In futuro, la società potrebbe valutare altre fonti di dati, come le mappe di mobilità del team Data for Good – già usate da istituzioni e università di tutto il mondo, Italia compresa – per vedere se aiutano a migliorare le prestazioni del modello.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Telepass e Arval insieme per noleggio auto e guida connessa
Con app possibilità di avere vettura a casa; utilizzo Next
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
16:29
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Telepass, in partnership con Arval Italia, azienda impegnata nel noleggio a lungo termine e nei servizi di mobilità, offre in anteprima ai clienti che hanno scaricato l’app Telepass Pay, la possibilità di attivare il primo servizio sul mercato che consente in pochi click di noleggiare un’auto, sottoscrivere in modalità paperless tutti i contratti, e ricevere sotto casa il proprio veicolo.
Attraverso l’app Telepass Pay, sarà infatti possibile scegliere l’auto desiderata, riceverla in consegna a domicilio e, in un unico canone mensile, disporre del noleggio per 36 mesi con 100.000 Km inclusi comprensivo di manutenzione ordinaria e straordinaria, assistenza h24 e soccorso stradale, bollo auto, copertura assicurativa.
Il noleggio a lungo termine Arval è un servizio pensato per poter avere un’auto nuova, sempre in perfette condizioni e semplice da gestire, così da permettere una mobilità senza pensieri. Arval Italia offre inoltre ai clienti Telepass Pay i propri veicoli connessi. Chi attiverà il servizio potrà sperimentare in anteprima la mobilità intelligente di Next, piattaforma sviluppata per agevolare l’esperienza della ‘guida connessa’ in grado di far interagire l’auto con i servizi Telepass Pay. In questo modo sarà possibile accedere al pagamento delle strisce blu, al servizio carburante e al lavaggio auto, usufruibile direttamente nel luogo dove l’auto è parcheggiata.Coronavirus: anche app Gb passa a sistema Google-Apple
Bbc, dietrofront sistema centralizzato sperimentato per 1 mese
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
17:22
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche l’app britannica per il tracciamento del coronavirus si baserà sulla piattaforma messa a punto da Google e Apple. Lo riporta la Bbc online. Il Regno Unito dopo aver sperimentato un sistema diverso ha deciso di fare dietrofront, seguendo l’esempio di Italia, Germania e Danimarca che hanno optato per un approccio decentralizzato, con i dati conservati sui dispositivi degli utenti.
Il servizio sanitario nazionale ha testato il primo modello, centralizzato, sull’Isola di Wight per 1 mese ma ha visto che non è molto compatibile con gli iPhone di Apple. Un vantaggio del cambiamento di sistema è anche l’interoperabilità con le app di altri paesi, in un momento in cui si stanno aprendo le frontiere. Resta ancora con un sistema tutto suo la Francia, a cui sarà difficile, a questo punto, collegarsi alle app di altri paesi.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Lotta al razzismo, da Google impegno a stanziare 175 milioni
Si aggiungono al fondo da 100 mln di YouTube
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
18 giugno 2020
09:35
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google si impegna a stanziare oltre 175 milioni di dollari contro il razzismo con un pacchetto destinato ad agevolare le imprese e le start up di
afroamericani. I fondi vanno ad aggiungersi al fondo da 100 milioni varato da YouTube nelle scorse settimane. In un post sul blog, l’amministratore delegato Sundar Pichai si impegna anche a migliorare la rappresentanza afroamericana fra i livelli manageriali piu’ alti entro il 2025. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE TUTTA L'INFORMAZIONE SUL MONDO TECNOLOGICO A 360° TUTTA LA TECNOLOGIA è QUI: LEGGI!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 6 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:58 DI MARTEDì 16 GIUGNO 2020

ALLE 17:16 DI MERCOLEDì 17 GIUGNO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Arriva in Italia Echo Auto, Alexa va su strada
Si potrà richiamare musica o notizie mentre si guida
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
16 giugno 2020
08:58
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva in Italia Echo Auto, il dispositivo di Amazon, con l’assistente vocale Alexa che sbarca a bordo. Il formato somiglia a quello di una vecchia audiocassetta, si alimenta con la presa da 12V o la porta Usb presenti nell’automobile e si connette all’impianto stereo attraverso un cavo audio con jack da 3,5mm o via Bluetooth.
Il dispositivo è supportato da 8 microfoni, che sfidano l’acustica interna di un’automobile con musica e rumori della strada; si connette all’assistente vocale attraverso l’app Alexa sul proprio smartphone, iOS o Android, e utilizza, per la connessione, il piano dati già esistente del cliente, dando così accesso a moltissime funzionalità Alexa come la musica, le telefonate, la lettura delle notizie o di un audiolibro. Oppure impostare un memo per andare a ritirare i vestiti in lavanderia, creare la apropria lista della spesa o controllare i dispositivi della smart home, senza distogliere lo sguardo dalla strada.
“Molti clienti ci hanno segnalato il desiderio di avere accesso ad Alexa ovunque si trovino. Siamo lieti di offrire loro un modo semplice per aggiungere Alexa alla loro automobile”, afferma Eric Saarnio, Vice Presidente, Amazon Devices EU. Echo Auto è disponibile da oggi su Amazon.it a 59,99 euro.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook vuol far registrare 4 mln di elettori in Usa
Zuckerberg lancia ‘la più grande campagna informativa sul voto’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
15:48
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
In vista delle elezioni presidenziali, Facebook intende aiutare 4 milioni di statunitensi a registrarsi nelle liste elettorali, il doppio rispetto a quanti ne ha aiutati nel 2016. Lo ha scritto il Ceo Mark Zuckerberg in un intervento su Usa Today, in cui ha annunciato “la più grande campagna informativa sul voto nella storia americana”.
Facebook lancerà un Centro informazioni sul voto (simile a quello introdotto per l’emergenza Covid), in cui fornirà “informazioni autorevoli”, incluso come e quando votare, e dettagli sulla registrazione e il voto via mail. Nella sezione, presente anche su Instagram, saranno poi mostrati post di funzionari elettorali statali e autorità elettorali locali verificate.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Complessivamente prevediamo che oltre 160 milioni di persone negli Stati Uniti vedranno su Facebook informazioni autorevoli su come votare alle elezioni generali da luglio a novembre”, ha scritto Zuckerberg. “Credo che piattaforme come Facebook possano svolgere un ruolo positivo in queste elezioni, aiutando gli americani a usare la loro voce dove conta di più: votando”.
Facebook separatamente ha fatto sapere ce contrassegnerà con un’etichetta anche le pubblicità politiche che vengono condivise dagli utenti sulle loro bacheche. L’etichetta “pagato da…” contraddistingue le inserzioni politiche dal 2018, ma finora non era mostrata quando quei post venivano condivisi.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
App Store, nel 2019 giro d’affari di 519 miliardi
Categorie pù redditizie mobile commerce e beni-servizi digitali
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
13:00
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple ha annunciato che nel 2019 l’ecosistema dell’App Store ha mosso 519 miliardi di dollari in pagamenti e vendite a livello mondiale. Secondo un nuovo studio condotto da economisti indipendenti di Analysis Group, le categorie più redditizie sono state le app per il mobile commerce (m-commerce), le app per beni e servizi digitali, e la pubblicità in-app. I risultati rappresentano la portata dell’app economy, una realtà dinamica che ha rivoluzionato il nostro modo di imparare, lavorare e restare in contatto, a pochi giorni dalla conferenza degli sviluppatori di Apple (Wwdc2020).
Lo studio rivela che i pagamenti diretti fatti da Apple agli sviluppatori rappresentano solo una piccola parte del totale quando si considerano le vendite generate da altre fonti, come i beni e i servizi fisici. Poiché Apple trattiene solo una commissione sulle transazioni associate a beni e servizi digitali, oltre l’85% dei 519 miliardi di dollari totali viene incassato da sviluppatori di terze parti e da aziende grandi e piccole.
“In un momento difficile e preoccupante come quello che stiamo vivendo, l’App Store continua a offrire opportunità per l’imprenditorialità, la salute e il benessere, l’istruzione e la creazione di posti lavoro, aiutando le persone ad adattarsi rapidamente a un mondo che sta cambiando – dice Tim Cook, Ceo di Apple – Ci impegniamo a fare ancora di più per sostenere la comunità globale dell’App Store, dai singoli sviluppatori in ogni angolo del mondo fino alle aziende con migliaia di dipendenti, perché possa continuare a promuovere l’innovazione, creare lavoro e favorire la crescita economica per il futuro” L’App Store è stato lanciato nel 2008 e ha un catalogo di quasi due milioni di app, oltre mezzo miliardo di persone lo visitano ogni settimana in 175 Paesi.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Rapporto Reuters, politici e social veicolo fake news
Studio su 40 paesi, lo pensa 40% interpellati
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
14:19
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
I social media sono i principali veicoli di fake news, i politici in ciascun Paese ne sono spesso la fonte. Sono le opinioni degli utenti che emergono nei dati del Digital News Report 2020 di Reuters condotto in 40 Paesi, tra cui l’Italia. Per la maggior parte degli interpellati, dunque, i social media sono il principale veicolo di notizie false (40%), molto più dei siti di notizie (20%), delle app di messaggistica (14%) e dei motori di ricerca come Google (10%).
Nella maggioranza dei Paesi considerati dal rapporto, gli utenti sono più preoccupati di Facebook (29%) che delle altre piattaforme. In paesi come Brasile Messico, Malesia e Cile gli utenti sono invece piu’ preoccupati di app di messaggistica. Per gli utenti, inoltre, i politici nazionali sono considerati fonte di disinformazione nel 40% dei casi. Secondo il 52% degli utenti i social media devono riportare anche le loro dichiarazioni imprecise perchè “è importante sapere cosa hanno detto”.
Dopo i politici, gli utenti considerano fonte di disinformazione gli attivisti (14%), i giornalisti e le persone comuni (entrambi al 13%), infine i governi stranieri (10%). Gli utenti non sono invece favorevoli al fatto che le piattaforme social ospitino le pubblicità politiche perché possono essere inaccurate. Il 56% degli utenti è interessato a ciò che è vero o falso riguardo le notizie che legge su Internet.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Huawei: ‘Con il 5G risposta più efficace alla pandemia’
Chen, le persone saranno più favorevoli alle nuove reti mobili
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
13:56
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Con la pandemia probabilmente abbiamo avuto modo di riflettere sul fatto che se avessimo iniziato prima a implementare il 5G, forse avremmo avuto la possibilità di trattare questa crisi sanitaria pubblica con più efficacia” sotto vari punti di vista, dalla formulazione del vaccino alla messa in atto di misure di prevenzione del contagio. Lo afferma Catherine Chen, President of the Public Affairs and Communications Dept e membro del cda di Huawei.
Vista l’utilità delle nuove reti 5G, “prevedo che le persone diventeranno più favorevoli a questa tecnologia”, dichiara Chen, secondo cui “tecnologie come il 5G, l’intelligenza artificiale, il cloud e i big data in futuro saranno utilizzate sempre di più anche in uno scenario misto. Da questo punto di vista – aggiunge – vedo già un’attenzione molto dinamica da parte di tutti i Paesi”. “In Cina, anche se con il lockdown tante persone hanno dovuto rallentare il ritmo di lavoro, abbiamo accelerato l’implementazione del 5G e per quest’anno abbiamo l’obiettivo di implementare 550.000 base station 5G”, rileva la manager di Huawei.
Tra le popolazioni mondiali “oggi esiste ancora un divario molto ampio dal punto di vista tecnologico” e “questa crisi sanitaria pubblica ci ha fatto riconoscere meglio le vere sfide che stiamo affrontando. Metà della popolazione mondiale non ha ancora internet, un miliardo di persone non hanno ancora accesso alla banda larga mobile”, afferma Chen. “L’obiettivo di Huawei, con il progetto Tech4All, è che tutti possano beneficiare dell’inclusione digitale – spiega – lavoriamo su diversi ambiti, ad esempio la parità dell’istruzione. Stiamo portando la connettività nelle zone povere per dare la possibilità a donne, bambini e giovani che non possono andare a scuola di avere un’occasione di formazione a distanza. Inoltre nelle aree remote africane stiamo facendo formazione sia alle donne che agli imprenditori che hanno avviato startup, per aiutarli ad avere un accesso più diretto alla tecnologia”.
Le iniziative riguardano anche la protezione ambientale. “Abbiamo un progetto in collaborazione con alcune organizzazioni per proteggere le foreste pluviali”, prosegue Chen. “Usiamo vecchi smartphone e tablet come sensori per rilevare, grazie all’intelligenza artificiale, i rumori relativi all’abbattimento degli alberi. Abbiamo implementato questo progetto in più di 10 Paesi e lo stiamo estendendo ad altre aree”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Huawei: Usa consentono collaborazione su standard 5G
Emendamento a iscrizione dell’azienda cinese nella ‘lista nera’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
14:52
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Le aziende americane potranno lavorare con Huawei nello sviluppo di nuovi standard, inclusi quelli relativi al 5G, ai veicoli autonomi e all’intelligenza artificiale. Lo ha annunciato il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. La mossa rappresenta un emendamento all’iscrizione di Huawei nella Entity List, la “lista nera” del commercio Usa, avvenuta nel maggio 2019, che impedisce alle aziende statunitensi di vendere prodotti e servizi alla compagnia cinese.
La nuova norma “ha lo scopo di garantire che l’inserimento di Huawei nella Entity List non impedisca alle aziende americane di contribuire ad attività importanti di sviluppo degli standard, nonostante la partecipazione pervasiva di Huawei nelle organizzazioni di sviluppo di standard”, si legge in una nota del Dipartimento.
La novità, si legge ancora, “promuove gli interessi di sicurezza nazionale e politica estera degli Stati Uniti, facilitando la leadership degli Usa negli organismi di sviluppo degli standard”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Pisano, investire di più su cybersicurezza e cloud
Ministra Innovazione “se vogliamo un Paese digitale”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
17 giugno 2020
15:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Se vogliamo un Paese digitale dobbiamo investire di più nella cyber-security e nel cloud della P.a, essenziali per la sicurezza dei nostri dati e dei nostri servizi digitali e quindi per la sicurezza di tutti noi cittadini”. Così la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, nel corso del Question Time alla Camera, in risposta all’interrogazione con prima firmataria la deputata del Pd, Vincenza Bruno Bossio, illustrata in Aula dalla deputata dem, Marianna Madia.
“Occorre coinvolgere in modo modo più ampio amministrazioni centrali e locali” così da spingere la diffusione dell’app ‘Io’, lanciata ad aprile, come accesso unico e virtuale ai servizi pubblici”, ha poi aggiunto la ministra nel corso del Question Time. VAI ALLA POLITICA

Tecnologia tutte le notizie Tutta l'informazione tecnologica aggiornata e dettagliata in un click! SEGUILA!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 13:28 DI LUNEDì 15 GIUGNO 2020

ALLE 08:58 DI MARTEDì 16 GIUGNO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Editoria: Australia, Facebook contraria a condivisione ricavi
‘Togliere le news dal social non avrebbe impatto significativo’
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2020
13:28
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Facebook dice no alla richiesta, avanzata dal governo australiano, di condividere i ricavi con i media. In risposta all’Autorità locale della concorrenza, il social network ha spiegato che le news rappresentano una “frazione molto piccola” dei contenuti presenti sulle bacheche degli utenti.
“Se non ci fossero notizie disponibili su Facebook in Australia, siamo certi che l’impatto sui numeri e sulle entrate non sarebbe significativo”, ha evidenziato la compagnia di Menlo Park in quella che potrebbe sembrare una velata minaccia agli editori. “Dato il valore sociale e i vantaggi per gli editori, preferiremmo fortemente continuare a consentire alle notizie di essere disponibili sulla nostra piattaforma”, ha dichiarato Facebook.
L’obiettivo dell’Australia è costringere Facebook e Google a condividere le entrate pubblicitarie che derivano dalle news.
L’iniziativa, sostenuta dal governo, è stata promossa dalle due maggiori compagnie mediatiche australiane, Nine Entertainment e News Corp di Rupert Murdoch. Sostengono che la crisi che ha colpito l’informazione nel mondo sia principalmente dovuta a Google, Facebook e altre grandi aziende tecnologiche che catturano la stragrande maggioranza delle entrate pubblicitarie online, senza compensare in modo equo gli editori.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Lanciati altri 58 satelliti Starlink per l’internet globale
Con tre satelliti SkySat, inaugurato servizio lancio condiviso
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2020
15:04
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Lanciati altri 58 satelliti della costellazione Starlink di SpaceX per l’internet globale. La missione ha inaugurato anche il nuovo servizio di ‘lancio condiviso’ commerciale (rideshare launch) dell’azienda di Elon Musk, trasportando tre satelliti SkySat per l’osservazione del pianeta della società americana Planet Labs. Il lancio è avvenuto con un razzo Falcon 9 dalla base di Cape Canaveral da dove 10 giorni fa l’azienda di Musk aveva lanciato altri 60 satelliti Starlink, superando il record per la distanza più breve tra due missioni dalla stessa piattaforma di lancio nella storia dell’azienda.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dalla stessa base, il 30 maggio era partita anche la navetta Crew Dragon costruita per la Nasa dalla SpaceX e che ha portato sulla Stazione Spaziale gli astronauti della Nasa, Bob Behnken e Doug Hurley. Dopo aver spento i suoi nove motori principali, due minuti e mezzo dopo la partenza della missione Starlink, il primo stadio del Falcon 9 si è sganciato e ha invertito la marcia per atterrare sulla piattaforma galleggiante nell’Oceano Atlantico a 630 chilometri a nord-est di Cape Canaveral. Nel frattempo, il secondo stadio del Falcon 9 ha continuato la sua corsa portando i 58 satelliti Starlink e i tre satelliti SkySat a un’altitudine media di quasi 300 chilometri, da dove ha liberato prima i tre SkySat e poi i 58 Starlink.
Questa è la nona missione del progetto Starlink di SpaceX, che porta il numero totale di satelliti a 540, compresi due prototipi lanciati nel febbraio 2018. SpaceX punta a lanciare circa 1.000 satelliti Starlink entro il 2021 per iniziare ad offrire i primi servizi Internet, ma per una copertura globale che comprende le aree più remote non raggiunte dalla banda larga via cavo, l’azienda ha in programma di lanciare una costellazione di 12.000 satelliti.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via pagamenti con WhatsApp in Brasile, primo paese al mondo
Zuckerberg, invio denaro facile come condividere foto
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2020
19:20
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Al via i pagamenti digitali per WhatsApp in Brasile: è il primo paese al mondo a sperimentarli. “Stiamo rendendo l’invio e la ricezione di denaro facile come condividere le foto, stiamo anche consentendo alle piccole imprese di effettuare vendite direttamente all’interno di WhatsApp”, scrive Mark Zuckerberg su Facebook.
“Le persone saranno in grado di inviare denaro in modo sicuro o effettuare un acquisto da un’azienda locale senza uscire dalla chat – spiega la società sul suo blog -. Gli oltre 10 milioni di piccole e micro-imprese sono il battito del cuore delle comunità brasiliane. Ora, oltre a visualizzare il catalogo di un negozio, i clienti potranno anche inviare pagamenti per i prodotti”.
WhatsApp precisa che il sistema tiene conto della sicurezza e “per impedire transazioni non autorizzate, sarà richiesto un Pin speciale a sei cifre o un’impronta digitale”. Per iniziare, aggiunge, “supporteremo le carte di debito o di credito del Banco do Brasil, Nubank e Sicredi sulle reti Visa e Mastercard, e stiamo lavorando con Cielo, il principale processore di pagamenti in Brasile. Abbiamo creato un modello aperto per accogliere più partner in futuro”.
L’invio di denaro o l’acquisto su WhatsApp è gratuito per gli utenti. Le aziende invece pagheranno una commissione, in linea con quanto accade con le transazioni per le carte di credito. I pagamenti avverranno grazie alla piattaforma Facebook Pay, che permette agli utenti di inviare denaro o effettuare un acquisto da un’azienda locale senza uscire dall’APP.
E visto che le piattaforme comunicano tra loro, “in futuro – spiega WhatsApp – vogliamo consentire a persone e aziende di utilizzare gli stessi dati della carta nella famiglia di app di Facebook”. La società intende “estendere i pagamenti a tutti”. ACQUISTA SU AMAZON

Tecnologia tutte le notizie Tutte le notizie sulle innovazioni tecnologiche e su tutta la Tecnologia! LEGGI!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 4 minuti

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:31 DI DOMENICA 14 GIUGNO 2020

ALLE 13:28 DI LUNEDì 15 GIUGNO 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Smartphone, ricavi Europa Ovest a -10%
Analisti, nel primo trimestre Apple detiene il 49% delle entrate
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
14 giugno 2020
12:31
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il coronavirus e il conseguente lockdown pesano sul mercato degli smartphone, che in Europa occidentale ha chiuso il primo trimestre con ricavi in calo del 10%, a quota 10 miliardi di dollari. Lo riferiscono i ricercatori di Strategy Analytics.

A fare la parte del leone è Apple, che nel periodo gennaio-marzo si è intestata quasi la metà (49%) dei ricavi complessivi. Segue Samsung – che è prima in termini di volumi – con circa un terzo (32%) dei ricavi totali.
Al terzo posto, a distanza, c’è Huawei con il 7%. L’azienda cinese “continua a veder diminuire la propria quota a causa del divieto di usare i servizi di Google” sui suoi smartphone, osservano gli analisti. Alle spalle di Huawei, in crescita, si piazzano Xiaomi e OnePlus, entrambe con il 2% dei ricavi complessivi.
“Xiaomi ha avuto successo in diversi mercati dell’Europa occidentale, e in particolare sta registrando una forte domanda per i suoi modelli Redmi Note 8 e Redmi 8”, mentre “OnePlus, con una recente crescita in Norvegia, Svizzera e Paesi Bassi, è un astro nascente”, spiegano gli analisti. Quanto a Oppo, “ha attualmente una quota di mercato modesta, ma il suo recente accordo con Vodafone farà una grande differenza in futuro”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Bending Spoons,non c’è geolocalizzazione
Totale attenzione a privacy, invio dati è minimo indispensabile
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2020
12:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Immuni non ha assolutamente accesso ad alcun dato di geolocalizzazione”. Lo ribadisce Bending Spoons, sviluppatore della app, in una sessione di domande e risposte sul social Reddit.
“Sugli smartphone Android, a causa di una limitazione del sistema operativo, il servizio di geolocalizzazione deve essere abilitato per permettere al sistema di notifiche di esposizione di Google di cercare segnali Bluetooth Low Energy e salvare i codici casuali degli smartphone degli utenti che si trovano lì vicino”, spiega Bending Spoons. “Tuttavia, come si può vedere dalla lista di permessi richiesti da Immuni, l’app non è autorizzata ad accedere ad alcun dato di geolocalizzazione (inclusi i dati del Gps) e non può quindi sapere dove si trova l’utente”.
Sempre in tema di privacy, “l’invio di dati al server è limitato al minimo indispensabile affinché il Servizio Sanitario Nazionale possa gestire l’emergenza al meglio”, scrivono gli sviluppatori. “In questo senso, i requisiti sono forniti dal Governo, mentre noi ci limitiamo a implementarli”. “Confermiamo che l’attenzione alla privacy è stata e continua a essere totale”.
Bending Spoons torna poi a rispondere sul ritorno economico di Immuni, ribadendo che non c’è: “Abbiamo fatto tutto gratis.
In realtà ci abbiamo rimesso i costi di sviluppo (e anche un po’ la salute)”, scrivono gli sviluppatori. “Abbiamo anche dovuto posticipare progetti di natura commerciale, con il conseguente costo/opportunità. Speriamo di aver fatto qualcosa che risulti utile e possa aiutare a salvare qualche vita. Sicuramente abbiamo fatto del nostro meglio”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Berlino, domani app contro virus
Governo, dati cancellati automaticamente ogni 14 giorni
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2020
12:42
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il governo tedesco presenterà domani, insieme al Robert Koch Institut, l’app ideata contro il coronavirus. Lo ha annunciato il portavoce Steffen Seibert, in conferenza stampa a Berlino. Oggi, invece in Italia viene estesa a livello nazionale l’app Immuni testata dall’8 giugno in 4 regioni. L’app tedesca ha come obiettivo esclusivamente l’interruzione delle catene di contagio, “e non servirà a null’altro”, ha affermato il portavoce, rispondendo alle domande dei giornalisti. Seibert ha anche sottolineato che i dati, attribuiti a pseudonimi, “vengono cancellati automaticamente ogni 14 giorni”. Alla presentazione parteciperanno, fra gli altri, i ministri della Salute, dell’Interno, della Giustizia, il presidente del Robert Koch Institut, l’ad di Telekom e un membro del cda del gruppo SAP.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Ue, con coronavirus ondata fake news
‘Infodemia’ cavalcata da ‘attori stranieri’ come la Cina
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2020
12:45
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Durante la crisi per la pandemia da Coronavirus “abbiamo assistito ad un’infodemia”, “un’ondata di false informazioni e operazioni mirate” da parte di “attori stranieri mai vista prima”. Lo ha ribadito la vicepresidente della Commissione Ue per la Trasparenza ed i Valori, Vera Jourova, nel suo intervento nella commissione Giustizia dell’Eurocamera. “La Cina ha utilizzato la crisi per promuovere la propria immagine, per presentare il suo sistema come meglio organizzato nell’affrontare la crisi delle democrazie, e per deviare le responsabilità della gestione” del Covid-19. Jourova ha anche sottolineato che “c’è il rischio reale che governi utilizzino l’infodemia per limitare diritti fondamentali e libertà di espressione. L’Unione deve quindi contrastare questo fenomeno”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Stati Generali, spinta alla fibra ottica e al 5G
Progetto del governo punta a un Paese “completamente digitale”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
15 giugno 2020
11:07
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Un Paese completamente digitale”. E’ uno dei 9 capitoli del masterplan “Progettiamo il rilancio” messo a punto dalla Presidenza del Consiglio con le proposte che saranno presentate negli Stati Generali alle forze sociali.
Molti gli interventi previsti: da una spinta alla fibra ottica e al 5G. Il capitolo che riguarda la tecnologia prevede una ‘rete nazionale unica in fibra ottica’ e la ‘rete 5G’, ma anche voucher per famiglie e imprese finalizzati a superare il digital divide, una rete unica per le cosiddette ‘aree bianche’ (nelle quale non è conveniente investire per un privato. ndr) e internet ultraveloce nelle aree rurali per sviluppare l’agricoltura 4.0. Investimenti anche nel settore della robotica, dell’intellicenza artificiale e nella cybersicuriti. Home Mappa del sito