JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

HIGHLIGHTS Juventus – FERENCVAROS video

Tempo di lettura: 3 minuti

HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO

IL VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS – FERENCVAROS 2-1 FIRMATO CR7 E MORATA

HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO

RETI: Uzuni 19′ pt, Ronaldo 35′ pt, Morata 47′ st

LA JUVENTUS CON 9 PUNTI VOLA AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS E MORATA è MOMENTANEAMENTE CAPOCANNONIERE DEL TORNEO

La Juve centra la qualificazione agli ottavi di Champions con due turni di anticipo e con un po’ di fatica, complice l’ottima prova del Ferencváros, che all’Allianz passa addirittura in vantaggio e, dopo il pareggio di Ronaldo, resiste a lungo, fino al recupero della ripresa, quando Morata, ancora una volta spietato in Champions, infila il colpo di testa che decide l’incontro.
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
VANTAGGIO UNGHERESE CON UZUNI
Pirlo ritrova Alex Sandro sulla sinistra e piazza Danilo al centro della difesa al fianco di de Ligt, nel mezzo la regia è ancora affidata ad Arthur, mentre in avanti riposa Morata ed è Dybala a fare coppia con Ronaldo e la prima azione pericolosa è proprio confezionata dal tandem d’attacco, con il traversone del portoghese e il destro al volo dell’argentino, intercettato da Dibusz.
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
Il ritmo non è irresistibile, la Juve cerca di manovrare con calma, ma lascia qualche spazio per le ripartenze degli ungheresi e quando Danilo scivola a metà campo e Nguen punta l’area e arriva al cross, Uzuni è piazzato a pochi metri dalla porta e riesce a deviare alle spalle di Szczesny.
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
CR7 INVENTA IL PAREGGIO
La Juve si scuote e aumenta la pressione, ma non riesce a portare uomini al tiro e quando Arthur si libera con un buon movimento, non centra la porta dal limite. Per superare la difesa ospite serve uno spunto o un’invenzione. Li regala entrambi Ronaldo, ricevendo palla sulla destra, accentrandosi e sparando un sinistro rasoterra sul primo palo che Dibusz non riesce neanche a intuire e che manda il primo tempo in archivio sull’1-1.
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
DECIDE ALVARO!
Per quanto la Juve controlli nettamente il gioco, l’avvio di ripresa non offre molto, ma al quarto d’ora Bernardeschi scuote il palo dal limite, complice una decisiva deviazione di Dibusz. Pirlo opera tre cambi contemporaneamente e inserisce Kulusevski, Chiesa e Morata al posto di McKennie, Bernardeschi e Dybala. Lo spagnolo confeziona un’assist delizioso per Ronaldo, che prova a saltare Dibusz sullo slancio, ma il portiere, riesce a toccare la palla e vanifica l’azione.
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
La gara è un monologo, il Ferencváros non esce dalla propria metà campo e per quanto difenda bene sembra patire la velocità di Morata, che alla mezz’ora parte centralmente, si allarga sulla sinistra e calcia sulla faccia esterna del palo. Ci prova anche Bentancur, con una fiondata da fuori area che Dibusz alza sopra la traversa, quindi Pirlo cambia ancora, sostituendo l’uruguaiano con Ramsey e Arthur con Rabiot.
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
Il Ferencváros con il passare dei minuti si sente più sicuro e prova anche ad alzare il baricentro. Un cambio di atteggiamento che gli ungheresi pagano carissimo, perché in pieno recupero vengono infilati dal lancio di Danilo e dal perfetto cross di controbalzo di Cuadrado, che trova Morata libero a centro area. L’incornata dello spagnolo passa tra le gambe di Dibusz, decide la partita e soprattutto manda la Juve agli ottavi, con due turni di anticipo.
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
JUVENTUS-FERENCVÁROS 2-1
RETI: Uzuni 19′ pt, Ronaldo 35′ pt, Morata 47′ st
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado, Danilo, De Ligt, Alex Sandro; McKennie (17′ st Kulusevski), Arthur (38′ st Rabiot), Bentancur (38′ st Ramsey), Bernardeschi (17′ st Chiesa); Dybala(17′ st Morata), Ronaldo
A disposizione: Pinsoglio, Isreael, Dragusin, Frabotta, Portanova
Allenatore: Pirlo
HIGHLIGHTS JUVENTUS – FERENCVAROS VIDEO
FERENCVÁROS
Dibusz; Lovrencsics (30′ st Botka), Blazic, Frimpong, Dvali, Heister; Siger (30′ st Laiduni), Somalia; Zubkov (25′ st Boli), Uzuni, Nguen (25′ st Isael)
A disposizione: Szecsi, Ori, Baturina, Csontos, Mak, Kovacevic, Kharatin
Allenatore: Rebrov
ARBITRO: Siebert (GER)
ASSISTENTI: Seidel (GER), Foltyn (GER)
QUARTO UFFICIALE: Osmers (GER)(GER)
VAR: Fritz (GER), Borsch (GER)
AMMONITI: 22′ st Siger, 35′ st Danilo, 48′ st Chiesa.   JUVENTUS   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS   CALCIO

CONFERENZA JUVE - FERENCVAROS VIDEO
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA JUVE – FERENCVAROS VIDEO INTEGRALE

Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZA JUVE – FERENCVAROS VIDEO

CONFERENZA JUVE – FERENCVAROS VIDEO

IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA DELLA JUVENTUS DELLE 14:30 DI LUNEDì 23 NOVEMBRE 2020

ALLA VIGILIA DI JUVE – FERENCVAROS IN PROGRAMMA ALLE 21:00 DI MARTEDì 24 NOVEMBRE 2020 ALL’ALLIANZ STADIUM

CONFERENZA JUVE – FERENCVAROS VIDEO

     JUVENTUS   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. TUTTO SU JUVE – CAGLIARI 2-0 DOPPIETTA RONALDO: RACCONTO, IMMAGINI, VIDEO E DICHIARAZIONI

Tempo di lettura: 3 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 22:40 DI SABATO 21 NOVEMBRE 2020

ALLE 04:12 DI DOMENICA 22 NOVEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DOPPIO CR7, LA JUVE STENDE IL CAGLIARI
21 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Che la Juve fosse in netta crescita si era già visto contro la Lazio prima della sosta e se mai fosse stata necessaria una conferma, questa è arrivata puntuale contro il Cagliari. I bianconeri sono subito attenti, aggressivi, rapidi e dominano con impressionante autorevolezza il primo tempo, chiuso con il doppio vantaggio firmato Ronaldo e nella ripresa gestiscono il match, sfiorando più volte il terzo gol e legittimando ulteriormente un successo meritatissimo.  HIGHLIGHTS Juventus &#8211; Cagliari video   JUVENTUS   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS   CALCIO   PIEMONTE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

A TESTA BASSA
Successo meritatissimo ma non scontato, perché il Cagliari è difficile da superare e per quanto la manovra bianconera, guidata dall’ottima regia di Arthur, sia veloce ed elegante, all’inizio il muro sardo riesce a ribattere o intercettare spesso l’ultimo passaggio. Dopo una decina di minuti però i bianconeri riescono a trovare il varco giusto e Bernardeschi colpisce, ma Morata, autore dell’assist, è in fuorigioco per una manciata di centimetri.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve continua a spingere, arriva al tiro con Rabiot, Bernardeschi e Ronaldo e di fatto si gioca in una sola metà campo. Il pressing alto è efficace, gli ospiti vengono schiacciati e le occasioni non si contano più. Ne ha una particolarmente ghiotta Kulusevski che prova a piazzare il sinistro e sfiora il palo, quindi ci prova Bernardeschi con un rasoterra dal limite che trova Cragno piazzato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DOPPIO CR7
Una simile pressione, alla lunga, non può non pagare e infatti, a forza di insistere, i bianconeri passano. L’azione è ancora una volta splendida, con una fitta e avvolgente trama di passaggi che si conclude con l’apertura di Morata per Ronaldo e con il portoghese che si accentra e, dopo aver fatto ballare due avversari, scarica nell’angolino il meritato vantaggio. La rete non appaga la squadra e tantomeno CR7 che, dopo aver liberato Kulusevski al tiro, si fa trovare al posto giusto nel momento giusto per deviare al volo il colpo di testa di Demiral e mandare la Juve negli spogliatoi sopra di due gol.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Juventus (@juventus)

LE IMMAGINI DI JUVENTUS – CAGLIARI 2-0 21 NOVEMBRE 2020

SALA STAMPA | I COMMENTI DOPO JUVE-CAGLIARI
21 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve riprende la marcia in campionato con una vittoria convincente contro il Cagliari. La doppietta di Ronaldo premia una prestazione autorevole, un atteggiamento aggressivo fin dall’inizio e una manovra a tratti irresistibile.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A fine gara sono Andrea Pirlo, Juan Cuadrado e Matthijs de Ligt a commentare il successo sui sardi. Queste le loro dichiarazioni:
ANDREA PIRLO
«Oggi era importante avere il dominio del gioco, per la crescita e la convinzione della squadra serviva una partita del genere. Abbiamo tanta qualità, è importante giocare la palla velocemente per avere il predominio territoriale, oggi l’abbiamo fatto bene e i ragazzi si sono anche divertiti. Quando si rientra dalla sosta è sempre difficile, invece siamo stati bravi fin dal primo minuto e siamo entrati in campo con lo spirito giusto perché dovevamo e volevamo vincere la partita.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Arthur? È il giocatore che ci aspettavamo, veniva da un campionato diverso, un po’ di ambientamento ci vuole, adesso sta molto bene ed è un giocatore importante soprattutto per le nostre uscite: ci dà grande sicurezza e trova sempre la soluzione giusta. Dybala ha lavorato bene in questi giorni ed è entrato bene in campo, Ronaldo ha dato grande disponibilità in allenamento e anche in partita, solo quando sei un grande campione come lui puoi ottenere questi risultati. È un esempio per tutti e lo dimostra in tutte le partite».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUAN CUADRADO
«Sono contento, abbiamo giocato una bella partita, si è vista la determinazione e la voglia di vincere. Abbiamo pressato alto e in questo modo è più semplice recuperare la palla e giocare. Oggi ci siamo divertiti, potevamo segnare anche qualche gol in più, ma l’importante è il risultato. Siamo una squadra in costruzione, ci sono tanti giocatori nuovi, ma ci stiamo adattando al modo di giocare del Mister. Dobbiamo cercare di giocare ogni partita come se fosse una finale, perché la cosa più importante è il risultato. Sono orgoglioso di aver indossato la fascia di capitano, dopo tanti anni che sono qui. Io cerco di dare il meglio sempre, ma qui ci sono tanti capitani, anche se non indossano la fascia».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MATTHIJS DE LIGT
«Sono molto felice di essere tornato, soprattutto di averlo fatto in una grande partita di tutta la squadra e siamo anche contenti di non aver subito gol. Fisicamente sto bene, ho lavorato tanto questi ultimi due mesi, Mister Pirlo è un tecnico molto moderno che vuole che la squadra sia sempre alta e faccia tanta pressione in avanti. Questo mi piace moltissimo».

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

HIGHLIGHTS Juventus – Cagliari video

Tempo di lettura: < 1 minuto

HIGHLIGHTS JUVENTUS – CAGLIARI VIDEO

IL VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS – CAGLIARI 2-0 DOPPIETTA CR7

HIGHLIGHTS JUVENTUS – CAGLIARI VIDEO

Nell’anticipo delle 20:45 di sabato 21 Novembre 2020, ottava giornata di Serie A, i Bianconeri all’Allianz Stadium vincono e convincono e portano a casa una preziosa vittoria che li pone momentaneamente al secondo posto, a 16 punti, con differenza reti 11 (17 fols fatti e 6 subiti).

A segno Cristiano Ronaldo con doppietta ai minuti 38 e 42.

HIGHLIGHTS JUVENTUS – CAGLIARI VIDEO

     JUVENTUS    TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

CONFERENZA JUVE - FERENCVAROS VIDEO
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE CON IL VIDEO INTEGRALE ESCLUSIVO DELLE PAROLE DI ANDREA PIRLO ALLA VIGILIA DI JUVENTUS – CAGLIARI E TUTTO SUL MONDO JUVE

Tempo di lettura: 5 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:52 DI VENERDì 20 NOVEMBRE 2020

ALLE 01:41 DI SABATO 21 NOVEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

FOCUS | EYE ON CAGLIARI
20 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Cagliari della stagione 2020/2021, targato Eusebio Di Francesco, arriva sabato sera all’Allianz Stadium con 10 punti, l’undicesimo posto in classifica e 14 reti segnate a fronte delle 15 subìte.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo un avvio di stagione non semplice, con 1 punto conquistato (1-1 in trasferta contro il Sassuolo) nelle prime tre gare, i sardi cambiano marcia e nelle successive quattro partite riescono a portare a casa tre vittorie. Sono due i successi consecutivi per i rossoblù, nella quarta e quinta giornata, rispettivamente 2-3 fuori casa contro il Torino e 4-2 alla Sardegna Arena contro il Crotone.
Poi arriva la seconda sconfitta in trasferta, dopo quella pesante di Bergamo contro l’Atalanta (5-2) di inizio campionato. A Bologna, il Cagliari, cade 3-2, ma nell’ultimo turno di campionato, quello prima della sosta, riesce a invertire la tendenza trovando la terza vittoria stagionale, la seconda interna, per 2-0 contro la Sampdoria.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Questo è il biglietto da visita della squadra di mister Di Francesco: 3 sconfitte, 3 vittorie e 1 pareggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JOAO PEDRO – SIMEONE: MIGLIORE COPPIA GOL IN SERIE A
Un dato interessante, già citato in precedenza, ma meritevole di un approfondimento, è quello riguardante il numero di reti segnate dalla formazione rossoblù in questo avvio di campionato: 14, in 7 partite. Un dato chiaro, a dimostrazione di quanto il Cagliari di quest’anno, seguendo i dettami tattici del suo nuovo tecnico, sia una squadra che prediliga imporre il proprio gioco a costo di subire qualche rete in più del dovuto e le 15 incassate ne sono la conferma.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Soffermandosi, però, sull’efficacia della manovra d’attacco, è eloquente il dato legato alla media realizzativa: i sardi, fino a questo momento, hanno segnato una media di due gol a partita.
Numeri che i rossoblù sono riusciti a realizzare grazie anche e soprattutto allo straordinario momento di forma di Joao Pedro e Simeone, che sono sembrati altamente stimolati dalla “cura” Di Francesco.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Con 10 reti (di cui soltanto una segnata su calcio di rigore), divise equamente, sono loro il duo d’attacco più prolifico della Serie A. Eccezion fatta per il match casalingo perso 0-2 contro la Lazio, le restanti sei partite si sono chiuse con, almeno, una rete messa a segno da uno dei due giocatori.
L’ALLENATORE: I NUMERI DI EUSEBIO DI FRANCESCO
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani sera il tecnico pescarese affronterà la Juventus, da allenatore, per la dodicesima volta. Questi gli undici precedenti: 8 sconfitte, 2 pareggi e 1 vittoria. Quella bianconera è la squadra contro cui ha perso più volte in Serie A.
L’ex allenatore di Sassuolo e Roma, tra le altre, è arrivato sulla panchina del Cagliari quest’anno ed è stato inevitabile il confronto con l’esperienza avuta a Genova, sponda Sampdoria: dopo 7 giornate di campionato il bilancio era di 1 successo e 6 sconfitte, che hanno portato alla separazione con il club ligure. Di Francesco, però, a parte questa parentesi poco fortunata, ha sempre mostrato un ottimo feeling con la massima serie italiana e le sue 237 panchine in carriera (91 vittorie, 59 pareggi e 87 sconfitte) ne sono la dimostrazione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BLACK & WHITE STORIES: CAROLI, IL CALCIATORE-GIORNALISTA
20 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Giocatore della Juventus insieme a Giampiero Boniperti, con la soddisfazione di partecipare alla vittoria del dodicesimo scudetto. Poi, giornalista sportivo che ha raccontato la squadra del suo cuore in tantissimi articoli. E anche scrittore, soprattutto di gialli. Tutto questo – e molto altro ancora – è stato Angelo Caroli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LO SCUDETTO DEL 1961
Così come ci sono state diverse fasi nelle esperienze lavorative di Caroli, anche da calciatore della Juventus Angelo ha vissuto due periodi separati. Nel primo, che va dal 1955 al 1957, esordisce in Serie A andando in gol a Bologna quando ha 18 anni. Un giovanissimo in una squadra dall’età media molto bassa, affidata all’allenatore Sandro Puppo (da qui la definizione di Puppanti ai suoi giocatori dall’esperienza limitata). Due anni di difficoltà per la squadra bianconera e Caroli va via da Torino. Prima di farvi ritorno gira l’Italia: Catania, Lucca, Pordenone. Quando nel 1960 è nuovamente alla Juventus, il mondo è cambiato. La Signora è nel pieno di un ciclo di successi. Non c’è grande spazio in una squadra di campioni, nonostante Angelo si presti anche a cambiare ruolo quando c’è bisogno, passando da mediano a terzino destro. La Juve vince il campionato (nella foto, la festa), Caroli si fa apprezzare in particolare nel derby, calciando la punizione che Sivori trasforma in rete con una deviazione di testa. L’anno successivo sarà l’ultimo che trascorrerà in squadra.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
COME SCHIAFFINO
Si è detto della versatilità di Caroli. A tal proposito è illuminante il racconto che fece a proposito dei mesi trascorsi con il nuovo mister della Juventus nel 1957, Ljubisa Brocic (nella foto con Giampiero Boniperti), con il quale poi non avrebbe giocato, cambiando casacca nella sessione di mercato di novembre. Lo jugoslavo lo studiò e gli fece una proposta che sorprende alquanto il giovane Angelo: «Senta, lei si metta a centrocampo. Ha presente Schiaffino? Sì? Benissimo: allora mi giochi allo Schiaffino». Il modello proposto era irraggiungibile. L’uruguaiano è stato uno dei registi più straordinari di tutti i tempi, troppo raffinato per provare ad imitarlo. Troppo geniale, come ha poi cantato Paolo Conte nel brano Sudamerica.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I RITRATTI
Il 2020 ci ha portato via due delle firme più care ai tifosi bianconeri, accomunati in questa immagine: Bruno Bernardi e Angelo Caroli. Colleghi a La Stampa, giornalisti che hanno scritto fiumi d’inchiostro sulla Juventus. Caroli ha collaborato per anni anche con Hurrà Juventus. Tra i primi pezzi scritti, nell’aprile del 1971, c’è un ritratto di Roberto Bettega. Il suo stile narrativo, l’attenzione alla precisione linguistica, è assolutamente evidente, si percepisce la sensibilità di chi è stato un calciatore che sa benissimo quanto i giudizi possano pesare su un giovane: «Adesso bisognerebbe fare un viaggio torno torno Bettega. Ma pulire le corde per cantare i pregi che tutti conoscono, che tutti vedono, è un rischio. Rischio dì ripetere ciò che su di lui è stato detto, oppure, e sarebbe il guaio peggiore, omettere dettagli di rilievo. Bettega significa futuro».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
HO CONOSCIUTO LA SIGNORA
Un giornalista da quotidiano, Angelo Caroli. Di quelli con la penna e il taccuino in mano, a cercare la notizia, come in questa foto dove è uno dei cronisti intento a seguire Umberto Agnelli e Giampiero Boniperti arrivati al Combi a trovare la squadra. Ma il suo interesse per la Juventus è andato oltre l’esercizio del mestiere. Ha scritto libri importanti, come Fischia il Trap. Vittorie e tormenti di un re della panchina (Limina Edizioni), con la voglia di approfondire soprattutto l’umanità presente dentro i grandi personaggi, estraendogli una delle frasi più trapattoniane possibili: «Lascia perdere coi sogni, studia di più il vocabolario. Soltanto con la scienza oggi si va avanti». E in Ho conosciuto la Signora. Juventus intima (Graphot Editrice) ha espresso sin dall’incipit tutta un’esistenza, partendo da un giorno del 1955: «Quando scesi dal direttissimo Roma-Torino non sapevo che avrei fatto il giornalista e che avrei raccontato una storia semplice, sulla Juventus».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23 AL LAVORO A VINOVO
20 novembre 2020

Le foto dell’allenamento della Juventus Under 23 in vista della sfida di campionato contro la Pistoiese

NON PERDERTI TUTTI I VIDEO BIANCONERI!    JUVENTUS

TRAINING CENTER | TATTICA ALLA VIGILIA DI JUVE-CAGLIARI
20 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Vigilia di Juventus-Cagliari. Domani i bianconeri tornano in campo in Serie A all’Allianz Stadium, con fischio d’inizio alle 20:45. Il gruppo nella sessione pomeridiana di oggi ha lavorato sulla tattica, concludendo l’allenamento con una partitella.
Rodrigo Bentancur ieri e oggi è stato sottoposto a tampone, il cui esito ha dato risultato negativo. Il calciatore, nella giornata odierna, ha svolto un allenamento individuale. Domani mattina, nel rispetto delle indicazioni federali, sarà sottoposto ad un ulteriore tampone di controllo.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LE PAROLE DI ANDREA PIRLO ALLA VIGILIA DI JUVENTUS – CAGLIARI OTTAVA DI SERIE A VIDEO INTEGRALE:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE CON IL VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DI LAZIO – JUVENTUS 1-1 E TUTTE LE ULTIMISSIME SUL MONDO BIANCONERO

Tempo di lettura: 10 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:01 ALLE 23:01 DI DOMENICA 08 NOVEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LE IMMAGINI DI LAZIO – JUVENTUS 1-1 DELL’08 NOVEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

CAICEDO RIPRENDE RONALDO ALL’ULTIMO SECONDO. 1-1 ALL’OLIMPICO
08 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
All’ultimo secondo la Lazio riacciuffa la partita e la Juve, probabilmente la migliore della stagione, vede sfumare una vittoria che sembrava ormai in cassaforte e che per quanto prodotto in tutta la gara sarebbe stata ampiamente meritata. Caicedo al 94′ infila il gol che pareggia i conti con quello segnato da Ronaldo al 15′ e che lascia inevitabilmente l’amaro in bocca per i tre punti sfumati in questo modo.

HIGHLIGHTS LAZIO – JUVENTUS 1-1 VIDEO:JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CUADRADO-RONALDO, VANTAGGIO JUVE
Fin dall’inizio la Juve manovra bene, facendo girare il pallone e aspettando il momento giusto per verticalizzare. Frabotta trova subito un varco sulla sinistra, affonda lo scatto, e crossa basso in area, non trovando Morata per un soffio. Il pressing viene portato alto, ma la squadra è pronta anche a ripiegare e a sfruttare le ripartenze.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Rabiot ne conduce una interessante, conclusa da Ronaldo con un rasoterra centrale, ma meglio ancora è quella di Cuadrado, che salta due uomini in progressione ribaltando il fronte offensivo, poi, dopo una serie di scambi al limite, riceve da Bentancur, arriva sul fondo e libera Ronaldo che, appostato nell’area piccola, anticipa Reina infilando il suo 27° gol del 2020. Nessuno, nei cinque maggiori campionati europei, ha fatto meglio di lui.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CR7 SULL’INCROCIO DEI PALI
La Lazio reagisce con un tentativo di Correa alto, ma soprattutto con Milinkovic-Savic, che stacca sul cross di Radu e serve Muriqi che ha di fronte a sé la porta spalancata, ma è in ritardo e non raggiunge la sponda del serbo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Correa arriva ancora al tiro e impegna Szczesny con un rasoterra dal limite, stessa soluzione scelta da Ronaldo, che sfiora il palo dopo l’ennesima ripartenza. La gara è divertente, perché la Lazio spinge alla ricerca del pareggio e colpisce l’esterno della rete con Muriqi, mentre la Juve controlla e, non appena gli avversari abbassano la pressione, dà sempre l’impressione di poter colpire. I bianconeri vanno vicinissimi al raddoppio ancora con CR7, che centra un clamoroso incrocio dei pali con un destro a giro delizioso e chiude il primo tempo con una sventola su punizione che costringe Reina ad un intervento tutt’altro che semplice.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MORATA A TUTTO GAS
La Juve riparte con un pressing alto ed efficace, che porta Ronaldo a riconquistare palla nell’area avversaria e Bentancur a calciare a lato dalla distanza, La Lazio risponde con il sinistro di Marusic, alto di poco, ma la velocità di Morata crea più di un’apprensione ai biancocelesti e dopo il suo l’ennesimo scatto palla al piede, Rabiot arriva al tiro e serve ancora un tuffo di Reina per evitare il raddoppio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Correa rimane il più pericoloso tra i padroni di casa e una sua fuga sulla sinistra potrebbe trasformarsi in una ghiotta occasione se Bonucci, alla sua 400° presenza da titolare con la Juve, non chiudesse con perfetto tempismo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CAICEDO, PAREGGIO ALL’ULTIMO SECONDO
Pirlo cambia alla mezz’ora, richiamando Ronaldo e Kulusevski e inserendo Dybala e McKennie. La Juve rischia di subire il pareggio quando Marusic prende posizione in area e dall’area piccola riesce a colpire di testa il cross di Milinkovic-Savic, ma centra Szczesny, che blocca in due tempi. A tre minuti dal novantesimo anche Morata lascia il campo. Al suo posto entra Bernardeschi e la Juve tiene, ma quando mancano pochi secondi, quando il tempo di recupero è praticamente scaduto, Caicedo riesce a girarsi in area, nell’ultima azione possibile, e a infilare Szczesny. È il pareggio. E subirlo a gara praticamente finita è una terribile beffa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LAZIO-JUVENTUS 1-1
RETI: Ronaldo 15′ pt, Caicedo 49′ st
LAZIO
Reina; Luiz Felipe, Radu (8′ st Hoedt), Acerbi; Marusic, Cataldi (31′ st Pereira), Luis Alberto (31′ st Akpa-Akpro), Milinkovic-Savic, Fares (8′ st Lazzari); Muriqi (8′ st Caicedo), Correa
A disposizione: Furlanetto, Alia, Patric, Anderson, Armini, Parolo, Moro
Allenatore: S. Inzaghi
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Demiral, Danilo; Kulusevski (30′ st McKennie), Rabiot, Bentancur, Frabotta; Morata (42′ st Bernardeschi), Ronaldo (30′ st Dybala)
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Dragusin, Arthur, Portanova
Allenatore: Pirlo
ARBITRO: Massa*
ASSISTENTI: Meli, Alassio
QUARTO UFFICIALE: Sacchi
VAR*: Mazzoleni, Cecconi
AMMONITI: 46′ pt Cataldi, 6′ st Bentancur, 33′ st Akpa-Akpro, 35′ st Cuadrado.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FOTOSTORY | CHE VITTORIA DELLE JUVENTUS WOMEN!
08 novembre 2020

Sembrant, Caruso, Cernoia e Zamanian: 4-0 delle Juventus Women al Sassuolo

POKER AL SASSUOLO, LE JUVENTUS WOMEN FANNO SETTE SU SETTE!
08 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Lo scontro al vertice in scena a Vinovo oggi, lancia ulteriormente le Juventus Women in classifica, che infliggono al Sassuolo la prima sconfitta in campionato. Dopo un primo tempo equilibrato e bloccato, le bianconere, oggi in campo con il quarto kit curato da Adidas e Humanrace FC, fanno valere le proprie qualità con i gol di Sembrant, Caruso, Cernoia e Zamanian: 4-0 il risultato finale. Settima vittoria in altrettante gare di campionato e vetta della classifica solitaria.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PARTITA
Senza Salvai e Gama, coach Rita Guarino si affida a Hyyrynen al centro della difesa accanto a Sembrant, con Lundorf a ricoprire il ruolo di terzino destro. In mezzo al campo parte dal primo minuto Caruso con Pedersen e Galli, davanti il tridente composto da Bonansea, oggi capitana, Girelli e Cernoia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Sassuolo si presenta a Vinovo con lo stesso vestito tattico di sempre, per provare a superare le bianconere in classifica.
Le squadra si affrontano con grande attenzione e nel primo tempo si assiste a una sfida bloccata, con le difese praticamente perfette. La prima occasione della partita è targata Cernoia, intorno alla mezz’ora, ma la sua conclusione, su calcio di punizione, sfiora soltanto l’incrocio dei pali. Il Sassuolo risponde con Dubcova, che svetta di testa su un corner, senza però trovare la porta, e soprattutto con un’azione di Bugeja, osservata speciale, affrontata sempre benissimo da Lundorf. Al 43′ la maltese riesce, per la prima volta, a scappare via alla difesa bianconera e cerca Pirone sul secondo palo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Decisiva la chiusura di Boattin. A riposo si va sullo 0-0.
La Juve rimescola le carte nella ripresa con Maria Alves e, soprattutto, mette tanta lucidità in campo. Le bianconere, con pazienza, aspettano il momento giusto, che arriva al 57′.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Corner di Cernoia, sul primo palo, davanti a tutte, svetta Linda Sembrant, che gira in porta l’1-0. Decisiva anche nell’area avversaria. La reazione del Sassuolo è veemente, ma Mihashi, da buona posizione, spara alto e Cambiaghi, appena entrata, non riesce a dare potenza alla conclusione a tu per tu con Giuliani. Serve il raddoppio per indirizzare ulteriormente la partita e arriva puntuale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Minuto 68, azione insistita della Juve, la girata di testa di Pedersen, sul cross di Maria Alves, viene rimpallata e sulla palla vagante piomba Arianna Caruso, decisiva e al posto giusto come sempre, per insaccare il 2-0. Per lei quarto gol in campionato e un gol dal sapore di un regalo di compleanno, avendo compiuto 21 anni lo scorso venerdì.
Il raddoppio demoralizza il Sassuolo e la Juve può dilagare. Cernoia prima colpisce il palo, poi, all’85’, con la fascia da capitana al braccio, firma il 3-0, raccogliendo a centro area un pallone vagante.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A pochi istanti dal 90′, primo gol a Vinovo per Zamanian, da poco in campo, che deve solo spingere in porta l’assist di Maria Alves. Finisce 4-0, settima vittoria in sette partite di Serie A, vetta solitaria e sesta partita su sette senza subire gol. Un’altra prova di forza di un grande gruppo, in grado di nascondere assenze importanti e lanciare un altro segnale a tutte le avversarie.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I COMMENTI POST-GARA
«Oggi era importante, come tutte le partite – il commento di Rita Guaarino -. Se si vuole arrivare fino alla fine in vetta alla classifica bisogna vincerle queste gare. Era una partita delicata dopo la sosta contro una squadra che non aveva subito una sconfitta e aveva mostrato, come oggi soprattutto nel primo tempo, di sviluppare un buon gioco. Cerchiamo di allenare il nostro atteggiamento tutti i giorni, sappiamo che le insidie possono esserci in ogni momento e in ogni partita, quindi bisogna essere in grado di fare squadra e compattarci».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«La stagione è iniziata molto bene, sono contenta, ma la cosa più importante oggi era portare a casa i tre punti – la soddisfazione di Arianna Caruso -. Speriamo di continuare così, questo è il quarto anno che c’è una squadra solida e costruita su una base molto forte. Sapevamo la squadra che dovevamo affrontare, l’abbiamo preparata bene e siamo contente del risultato portato a casa».
«Sapevamo di affrontare una squadra tosta, che ci avrebbe messo in difficoltà e oggi ha dimostrato le sue qualità- così Galli -. Noi siamo costruite per riconfermarci di anno in anno e vincere ogni partita, oggi abbiamo dimostrato di avere tanta fame e voglia di vincere»
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
Juventus – Sassuolo 4 – 0
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 7° Giornata Girone di Andata.
Campo “Ale&Ricky” – Via Stupinigi, 182 – Vinovo (TO)
Marcatori: 12’ st Sembrant (J), 23’ st Caruso (J), 39’ st Cernoia (J), 43’ st Zamanian (J)
Juventus: Giuliani, Hyyrynen, Lundorf, Boattin, Sembrant, Galli (41’ st Zamanian), Cernoia, Pedersen, Caruso (33’ st Rosucci), Girelli (26’ st Staskova), Bonansea (Cap) (1’ st Souza Alves). A disposizione: Bacic, Caiazzo, Giordano, Ippolito, Berti. Allenatrice: Rita Guarino
Sassuolo: Lemey, Philt Jens, Mihashi, Santoro (35’ st Orsi), Lenzini, Filangeri (45’ st Pellinghelli), Dubcova, Brignoli (18’ st Pondini), Bugeja (35’ st Monterubbiano), Pirone (Cap), Battelani (18’ st Cambiaghi). A disposizione: De Bona, Brundin, Fuentes, Rossi Allenatore: Piovani Gianpiero
Arbitro: Claudio Panettella di Gallarate (Assistenti: Gianluca D’Elia di Ozieri, Alessandro Munerati di Rovigo).
Ammonite: 27’ st Sembrant (J)
Prossimo impegno:
Florentia – Juventus
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 8° Giornata Girone di Andata.
Sabato 14 novembre 2020 ore 14:30
Campo Comunale Santa Lucia – Loc. S. Lucia – San Gimignano (SI).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SALA STAMPA | LE VOCI DALL’OLIMPICO
08 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ nelle parole di Mister Pirlo e di Leo Bonucci l’analisi del pareggio contro la Lazio.
ANDREA PIRLO
«Oggi abbiamo giocato una bella partita. Sul piano del gioco ci possiamo ritenere soddisfatti; non ci sono state avvisaglie di pericoli imminenti fino al recupero, ma quando si vuole portare a casa il risultato non ci si possono permettere cali di concentrazione. Si devono curare tutti i dettagli e oggi non siamo riusciti a gestire bene la palla negli ultimi dieci secondi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La prestazione è stata positiva per gran parte della gara. La nostra mentalità ci porta a voler dominare tutte le partite, oggi tutti i ragazzi hanno dato il massimo e spiace soltanto per il risultato, ma ci servirà da lezione. A questo livello non bisogna mollare mai.
Ogni partita dovrà essere importante per il nostro percorso di crescita che è in continua evoluzione. Si sono viste delle buone giocate e i miei giocatori hanno occupato molto bene le posizioni in campo e ripartiremo proprio da questo aspetto, che per me è stato molto importante».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LEONARDO BONUCCI
«Abbiamo giocato 93 minuti e 45 secondi da Juve, solidi nella fase difensiva, con un buon palleggio e zero occasioni subite. Poi abbiamo preso un gol per troppa leggerezza. Dobbiamo migliorare per raggiungere i nostri obiettivi, dal primo all’ultimo secondo. Perchè i momenti della partita sono differenti, e dobbiamo saperli leggere: se siamo aggressivi, cattivi e solidi nessuna squadra ci impensierisce.
Fino al gol non abbiamo rischiato nulla, e abbiamo creato buone situazioni; dobbiamo trarre tutti insegnamento da quello che è successo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GALLERY | IL PAREGGIO DELL’UNDER 23 CON IL NOVARA
08 novembre 2020

Al Piola di Novara finisce 1-1: di Marques, dagli undici metri, la rete bianconera

UNDER 23, PAREGGIO A NOVARA
08 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Pareggio in trasferta per la Juventus Under 23, che sorride sicuramente per il ritorno in panchina di Mister Lamberto Zauli. I bianconeri giocano un grande primo tempo contro il Novara, chiuso però in parità, sul risultato di 1-1. Di Marques, dal dischetto, il gol che sblocca la partita, pareggio firmato Lanini. Nel secondo tempo lo stesso Marques ha un’altra occasione dagli undici metri, ma stavolta Lanni para. Alla fine, nonostante il Novara in inferiorità numerica, il risultato non cambia. Un punto per parte.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PARTITA
La Juve, come detto, ritrova Mister Zauli in panchina, miglior notizia con cui cominciare la sfida. L’avvio di gara è subito ricco di emozioni ed occasioni. All’8′, al termine di una splendida azione, Felix Correia colpisce il palo, un minuto dopo è Fagioli a provarci, non trovando lo specchio della porta. Al 12′ risponde il Novara: bravissimo Israel su Zigoni, poi sulla respinta Firenze colpisce il palo, pareggiando i legni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I ragazzi di Zauli hanno però le idee chiare, continuano a provarci, sfiorano ancora il gol con Correia e poi, al 22′, passano in vantaggio. Delli Carri viene trattenuto in area: calcio di rigore. Dal dischetto Marques non sbaglia e scrive l’1-0. Una manciata di minuti più tardi altro legno: Rafia, su punizione da posizione defilata, colpisce la traversa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Novara, nonostante lo svantaggio e le occasioni bianconere, non si arrende e al 35′ trova il pareggio. Lo firma l’ex Lanini, che controlla bene al limite dell’area con il petto e poi, con una conclusione al volo, batte Israel. Al 42′ la Juve ha la chance per il nuovo vantaggio, ma Delli Carri, lanciato in contropiede con Felix Correia, entrato in area si fa ipnotizzare da Lanni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
All’uscita dagli spogliatoi i padroni di casa provano a partire forte e serve subito un grande intervento di Israel per negare a Lanini la doppietta. Il portiere uruguaiano è bravo anche su Bianchi poco dopo. Al 54′ la Juve può riportarsi avanti. Panico blocca con un braccio la punizione di Ranocchia: rigore e secondo giallo. Della battuta si incarica nuovamente Marques, ma questa volta è Lanni a vincere il duello, mantenendo il risultato sull’1-1.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In dieci, il Novara si abbassa, intasa gli spazi e riesce a tenere la Juve lontana dalla porta di Lanni. I bianconeri cercano lo spiraglio fino all’ultimo minuto, ma di fatto la gara scivola fino al triplice fischio senza più brividi. Terzo 1-1 consecutivo per la Juventus, che termina un filotto di sette partite in poco più di un mese.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO POST-GARA
«Siamo rammaricati, abbiamo disputato un bel primo tempo contro una delle squadre più esperte e forti del girone e abbiamo avuto diverse palle gol, oltre al rigore – il commento di Mister Zauli -. Dopo l’espulsione c’è stato il rigore sbagliato, che sicuramente incide, e il Novara si è abbassato moltissimo. Noi abbiamo cercato di portar troppo palla e gli abbiamo reso più facile difendersi. Torniamo a casa con il rammarico di non aver portato a casa la vittoria contro una squadra forte, quindi guardiamo il bicchiere mezzo pieno».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
Novara – Juventus 1-1
Campionato di Serie C, Girone A – 9a giornata
Stadio “Silvio Piola” – Novara
Marcatori: 22’ pt rig. Marques (J), 36’ pt Lanini (N).
Novara: Lanni, Cagnano, Bove, Firenze, Lanini (22’ st Cisco), Buzzegoli (cap.) (46’ st Mbaye), Panico, Migliorini, Natalucci (1’ st Sbraga), Zigoni (13’ st Piscitella), Bianchi (22’ st Collodel). A disposizione: Spada, Desjardins, Pogliano, Lamanna, Bellich, Rusconi, Tordini. Allenatore: Michele Marcolini.
Juventus: Israel, Delli Carri, Coccolo (cap.), Capellini, Correia, Fagioli (20’ st Del Sole), Ranocchia (27’ st Troiano), Peeters, Leo (37’ st Tongya), Marques (20’ st Petrelli), Rafia. A disposizione: Nocchi, Garofani, Leone, Gozzi, Barbieri. Allenatore: Lamberto Zauli.
Arbitro: Francesco Carrione di Castellammare di Stabia (Assistenti: Giuseppe Centrone di Molfetta e Paolo Laudato di Taranto; Quarto Ufficiale: Ettore Longo di Cuneo).
Ammoniti: 19’ pt Panico (N), 24’ pt Delli Carri (J), 12’ st Buzzegoli (N), 17’ st Bianchi (N).
Espulso: al 10’ st Panico (N) per somma di ammonizione.
Prossimo impegno:
Juventus – Pistoiese
Domenica 22 novembre, ore 15
Stadio “Giuseppe Moccagatta”, Alessandria.   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS    JUVENTUS   CALCIO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:32 DI MERCOLEDì 04 NOVEMBRE 2020

ALLE 09:42 DI GIOVEDì 05NOVEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LE CITTÀ DELLA SIGNORA: BUDAPEST
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo viaggio europeo della Juventus in questa edizione della Champions League porta stasera i bianconeri a Budapest. La Capitale dell’Ungheria è una città bellissima, ricca di storia e di fascino, piena di cultura, di fatto il risultato di tre luoghi: Buda, Pest e Óbuda, unite tra di loro da otto ponti. Una città con tanti simboli: uno di questi è senza dubbio il Parlamento. Un edificio che si affaccia sul Danubio e si distingue sia per la sua bellissima cupola che per le sue dimensioni, essendo grande 268 metri in lunghezza e 96 in altezza. Su una collina si trova invece il Castello di Buda, che dal 1987 è stato inserito dall’UNESCO nella lista dei patrimoni dell’Umanità. Lo si può raggiungere dal Ponte delle Catene (anche conosciuto come Szechenyi, dal nome del conte ungherese che ne volle la costruzione), un ponte che si illumina di notte e mette in evidenza le splendide statue dei leoni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una delle piazze più iconiche della città è invece Piazzale degli Eroi (Hosok Tere), situata a nord del centro vicino al parco Varosliget, dove è posto il Monumento del Millenario, una colonna ai cui piedi si trovano statue di eroi antichi che hanno fatto la storia dell’Ungheria.
Un posto unico, con tante cose da vedere, insomma: non a caso è definita la Parigi dell’Est.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LO STADIO: PUSKÁS ARENA
La Juventus questa sera giocherà per la prima volta nella sua storia nella Puskás Aréna, intitolata al grande attaccante magiaro Ferenc Puskás. L’impianto, molto moderno, è stato inaugurato il 15 novembre 2019 con l’amichevole tra Ungheria e Uruguay vinta 2-1 dalla squadra sudamericana. In quella partita partì titolare Rodrigo Bentancur. Lo stadio – che si trova nel 14° distretto di Budapest (Zuglò) – ha una capienza di quasi 68mila spettatori ed ospiterà alcune partite degli Europei itineranti del 2021.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DID YOU KNOW? LE MATCHDAY STATS DI UCL
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ferencvaros e Juventus si affronteranno per la seconda volta in competizioni europee. Il precedente è stato vinto 1-0 dagli ungheresi nel 1964-65 nella finale di Coppa delle Fiere.
Per la seconda volta la Juventus affronterà un avversario ungherese in Coppa Campioni/Champions League, dopo aver eliminato l’Ujpest nei quarti di finale andata e ritorno nel 1972/73 (2-2 in totale, passaggio del turno per i gol in trasferta).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Ferencvaros non affronta un avversario italiano dalla stagione 1965/66 in Coppa Campioni, quando fu eliminato ai quarti di finale dall’Inter (1-5 risultato aggregato).
La Juventus vuole evitare di perdere due partite consecutive nella fase a gironi di Champions League per la prima volta dall’ottobre 2014, quando l’attuale allenatore Andrea Pirlo era in campo nel secondo di questi ko contro l’Olympiakos.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Ferencvaros ha subito 26 gol in otto partite di Champions League (3.3 a partita), la seconda media più alta nella storia della competizione, dietro solo al Nordsjaelland (22 in sei partite, 3.7 a match).
La Juventus non ha effettuato un singolo tiro nello specchio della porta nella seconda giornata contro il Barcellona, anche se ha avuto tre gol annullati – tutti per fuorigioco – ad Alvaro Morata. Dall’inizio della scorsa stagione, nessun giocatore è finito offside più volte dello spagnolo in Champions League (13, come Timo Werner).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Ferencvaros ha perso solo due delle 13 sfide interne in Coppa Campioni/Champions League (6V, 5N): contro il Leeds nel novembre 1969 e contro l’Ajax nel settembre 1995.
L’undici titolare della Juventus contro il Barcellona aveva un’età media di 26 anni e 325 giorni, la più giovane per i bianconeri in Champions League dal marzo 2002 contro l’Arsenal (26 anni 109 giorni). Per la prima volta dal dicembre 2015 contro il Siviglia nell’undici di partenza c’erano quattro giocatori con massimo 23 anni.
Il Ferencvaros ha subito sette gol nelle prime due partite in questa Champions League, più di ogni altra squadra. Solo tre formazioni in precedenza hanno incassato sette o più reti nelle prime due partite del girone passando poi il girone, la più recente il Tottenham nel 2019/20.
Il Ferencvaros potrebbe diventare la 34a squadra diversa contro cui Cristiano Ronaldo trova il gol in Champions League; solo Lionel Messi (36) ha segnato contro più avversari nella competizione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS TV SBARCA SU PRIME VIDEO
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
“Juventus TV sempre con te”: il claim che accompagna il canale tematico bianconero, da oggi è ancora più appropriato. Già, perché il canale ufficiale della Juventus sbarca anche su Prime Video, dando così ai tifosi e agli appassionati una nuova opportunità di scoprire tutti i propri contenuti.
Amazon infatti rende oggi disponibile ai propri utenti Prime i Prime Video Channels, i quali saranno fruibili attraverso sottoscrizione ai singoli canali. Fra questi c’è Juventus Tv e si tratta di un altro primato in bianconero: il nostro è infatti il primo, e finora unico, canale ufficiale di un club calcistico in Europa ad essere disponibile tramite l’app Prime Video.
Ora quindi per entrare nel mondo dei contenuti più esclusivi proposti da Juventus TV ci sono due possibilità: abbonarsi nel modo “classico”, vale a dire attraverso l’App (ANDROID    iOS) o il sito ufficiale di Juventus, oppure tramite i Prime Video Channels.
Scegliendo l’una o l’altra formula, la tariffa sarà la stessa, 3,99 Euro al mese, ma cambierà la modalità di fruizione: nel primo caso si potrà vedere Juventus TV tramite le piattaforme ufficiali Juventus, su mobile, tablet e computer e sul televisore di casa grazie a Google Chromecast. Nel secondo, il canale bianconero sarà disponibile per tutti i clienti Prime tramite l’app Prime Video.
In un caso o nell’altro, ancora una volta, “Juventus TV sempre con te”. Sempre di più!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23 IN ISOLAMENTO FIDUCIARIO
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid-19 del calciatore dell’U23 Raffaele Alcibiade. In ossequio alla normativa e al protocollo il gruppo squadra è entrato in isolamento fiduciario ed è stato sottoposto a nuovo ciclo di tamponi in vista della gara di questa sera a Livorno che hanno dato tutti esito negativo. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita, ma non consentirà contatti con l’esterno del gruppo. La Società è in costante contatto con le autorità sanitarie competenti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MVP OF THE MONTH POWERED BY EFOOTBALL PES 2021: A SETTEMBRE E OTTOBRE AVETE VOTATO CRISTIANO E ALVARO!
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Non c’è miglior sintesi della gara che hanno disputato insieme, domenica scorsa a Cesena. Tre dei quattro gol bianconeri, infatti, portavano la loro firma.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Parliamo di Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata, nominati “MVP of the Month Powered by eFootball PES 2021” rispettivamente per il mese di settembre e di ottobre.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I due campioni bianconeri hanno vinto, letteralmente, a suon di gol, esattamente come è accaduto nel match contro lo Spezia: le loro prestazioni, le loro grandi giocate e le loro reti hanno fatto si che i fans li votassero, partita dopo partita, su Juventus.com.
Continuate a votare il miglior bianconero di ogni partita, cominciando da questa sera!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CHIUSURA TEMPORANEA DELLO JUVENTUS MUSEUM
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’emergenza Covid-19 prosegue in Italia e come tutti i Musei nazionali, anche lo Juventus Museum, in ottemperanza al DPCM del 3 novembre 2020, dovrà chiudere temporaneamente al pubblico, fino al prossimo 3 dicembre. Parallelamente, sono sospese, nello stesso periodo, anche tutte le tipologie di Stadium Tour.
Ovviamente qualsiasi variazione in tema sarà comunicata tempestivamente.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

04 NOVEMBRE 2020

LE IMMAGINI DI FERENCVÁROS – JUVENTUS

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

MORATA DYBALA, 4-1 AL FERENCVÁROS
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dal campionato alla Champions, due poker in due partite, entrambi calati in trasferta. Dopo quello rifilato allo Spezia, la Juve concede la replica a Budapest, grazie al solito, immenso Morata, autore di un’altra doppietta dopo quella di Kiev, e a Paulo Dybala, che firma il terzo gol e propizia l’autorete di Dvali. Al di là del rotondo punteggio, in cui nel finale si inserisce anche la rete degli di Boli per gli ungheresi, va sottolineata la solidità della prova dei bianconeri, sempre costantemente in controllo del match e ora a un passo dal passaggio del turno.

FERENCVAROS-JUVENTUS 1-4 HIGHLIGHTS VIDEO:

SUBITO MORATA
Il dominio bianconero è netto fin dall’inizio e Cuadrado dà subito l’impressione di poter affondare sulla destra. Alla prima occasione viene fermato, alla seconda piazza un traversone basso in area che è un perfetto invito sia per Ronaldo che per Morata. Il portoghese non riesce a colpire di tacco, ma lo spagnolo si trova il pallone sul destro con la porta spalancata e deve solo spingere in rete il gol del vantaggio.

    VICINI AL RADDOPPIO
Gli ungheresi affidano la reazione a due imprecisi tentativi dalla distanza di Nguen, ma rischiano più di quel che producono. La Juve ora ha più spazi e dopo una ripartenza di Chiesa e una ribattuta in area, Cuadrado cerca di infilare dal limite la porta sguarnita, alzando troppo la mira. La gara rimane comunque aperta e Zubkov ha un’ottima opportunità per pareggiare, ma da centro area spara il destro a lato. Dalla parte opposta il raddoppio sembra cosa fatta al 35′, quando Morata, a tu per tu con Dibusz, invece di calciare, apre per Ronaldo, che viene però anticipato prima di poter chiudere l’azione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Minuto dopo minuto la solidità della Juve aumenta, anche grazie all’ubiquità di Ramsey, primo uomo a portare il pressing e ultimo a chiudere in difesa. In avanti manca forse un po’ di precisione, ma è piuttosto evidente quale delle due squadre comandi il gioco.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SEMPRE ALVARO!
Pirlo inizia la ripresa con Bentancur al posto di Arthur e deve presto rinunciare a Ramsey, sostituito da McKennie. Anche se i ritmi sono decisamente più bassi rispetto al primo tempo, la Juve rimane in pieno controllo Ronaldo ha un’altra occasione, quando ruba un pallone in avanti e prova il diagonale, ma angola troppo il sinistro. Quando però CR7 parte sulla destra, crossa rasoterra e McKennie fa velo, c’è Morata appostato all’ingresso dell’area e il destro di prima intenzione è, ancora una volta, una sentenza.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DIBUSZ REGALA, DYBALA PUNISCE
Lo spagnolo lascia il posto per gli ultimi venti minuti a Dybala che sfiora subito il gol con un delizioso tocco dal limite che non centra la porta. La Joya si rifà però con gli interessi e sfrutta come meglio non potrebbe due clamorosi svarioni di Dibusz. Per capitalizzare il primo è sufficiente un semplice appoggio nella porta sguarnita, mentre sul secondo, lo stesso Dibusz tocca la conclusione e Dvali, nel disperato e vano tentativo di evitare il gol, spedisce nella propria porta. La gara è ampiamente chiusa e la rete nel finale di Boli serve solo a rendere meno pesante la sconfitta per gli ungheresi. Finisce 4-1 per la Juve, che compie un passo, se non decisivo, sicuramente prezioso, verso gli ottavi di finale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

THE MASK IS BACK 💎 #FerencvarosJuve #JuveUCL #FinoAllaFine #ForzaJuve #Dybala

Un post condiviso da Juventus (@juventus) in data:

FERENCVÁROS-JUVENTUS 1-4
RETI: Morata 8′ pt e 15′ st, Dybala 27′ st, Dvali (aut.) 36′ st, Boli 45′ st
FERENCVÁROS
Dibusz; Lovrencsics, Blazic, Dvali, Botka (23′ st Heister); Somalia, Kharatin, Siger; Zubkov (35′ st Uzuni), Isael (29′ st Boli), Nguen (28′ st Mak)
A disposizione: Szécsi,Őri, Frimpong, Kovačević, Baturina
Allenatore: Rebrov
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado(31′ st Frabotta), Bonucci, Chiellini, Danilo; Chiesa (31′ st Bernardeschi), Arthur (1′ st Bentancur), Rabiot; Ramsey (8′ st McKennie); Morata (22′ st Dybala), Ronaldo
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Riccio, Portanova, Kulusevski
Allenatore: Pirlo
ARBITRO: Grinfeld (ISR)
ASSISTENTI: Hassan (ISR), Yarkoni (ISR)
QUARTO UFFICIALE: Leibovitz (ISR)
VAR: Dankert (GER), Osmers (GER)
AMMONITI: 18′ pt Botka.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, PARI CON IL LIVORNO
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un punto per parte all’Armando “Picchi”. Juventus Under 23 e Livorno si dividono la posta in palio al termine di una gara combattuta, che entrambe le squadre provano a vincere fino alla fine. Al vantaggio toscano firmato Braken risponde Elia Petrelli, al primo gol tra i grandi. Il match conferma il carattere e lo spirito del gruppo bianconero.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PARTITA
All’Armando Picchi di Livorno, i padroni di casa e la Juventus Under 23 recuperano la quarta giornata di campionato. Per entrambe le squadre i tre punti in palio sono importanti: i toscani vogliono dare continuità al successo sul Renate, i bianconeri ritrovare il successo per volare verso le zone alte di una classifica molto corta.
La Juve, che ritrova Felix Correia, parte subito a caccia del gol e Tongya, dopo due minuti, ha sul destro la prima occasione. Stancampiano, all’esordio con la maglia livornese, però, è attento. La gara sancisce anche l’esordio stagionale di Nocchi, che non è da meno del collega, quando chiamato in causa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In un primo tempo equilibrato, infatti, il Livorno si fa vedere due volte con intenzioni serie e, in entrambe le occasioni, il portiere bianconero risponde presente, con due ottimi interventi. Prima su Braken, poi su Murilo. La Juve si rende pericolosa ancora con Fagioli e in generale prova a sfondare soprattutto con le combinazioni tra Rafia e Felix Correia, ma si va a riposo con lo stesso risultato dell’avvio: 0-0.
La ripresa si sviluppa sui medesimi binari, con l’equilibrio a farla da padrone. Al 60′ Murilo colpisce di testa all’interno dell’area piccola, non trovando però la porta, la Juve risponde con Tongya pochi minuti più tardi. La sua conclusione, al termine di un bello spunto, termina sul fondo. Stesso esito per il destro di Marques, ben liberato al limite dell’area.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Al 72′ il Livorno si porta in vantaggio: Braken si ritrova il pallone tra i piedi al centro dell’area ed è lesto a battere Nocchi. La Juve, però, non si arrende mai. L’ha mostrato in ogni singola gara di questa stagione e la gara del Picchi non fa eccezione. Mister Mirko Conte pesca energie fresche e qualità dalla panchina, mix che conduce al pareggio, con l’aggiunta dell’ingrediente Rafia. L’azione dell’1-1 è avviata e conclusa da neoentrati: comincia Del Sole, la spinge dentro, di petto, di forza, Elia Petrelli, al primo gol tra i professionisti. In mezzo, come detto, Rafia, che riceve dal primo e ha dà al secondo un pallone solo da spingere in rete.
Nessuna delle due squadre si accontenta del pareggio e l’occasione più grossa per cambiare il risultato sul gong è di marca bianconera e capita sul piede di Felix Correia. Stancampiano, però, è bravissimo e nega l’1-2. Secondo pareggio consecutivo per i bianconeri, che si mettono in pari con il girone e si confermano una squadra con le idee molto chiare e l’atteggiamento giusto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO POST-GARA
«È stata una delle più belle partite dall’inizio del campionato, i ragazzi hanno fatto una partita straordinaria sotto tutti i punti di vista – così un soddisfatto Mister Mirko Conte -. Giocavamo contro una squadra forte, con giocatori davanti di grande esperienza, quindi per noi non era facile, ma abbiamo preparato la gara molto bene e i ragazzi hanno risposto in modo eccellente sotto ogni punto di vista. La crescita, dopo tante partite consecutive, è evidente. Abbiamo retto fisicamente, la squadra risponde bene anche dal punto di vista tattico e, inoltre, sta dimostrando di essere matura, consapevole dei propri mezzi e ogni partita mette qualcosa in più in campo. Questo ci rende contenti e ci fa ben sperare per il futuro».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
Livorno – Juventus Under 23 1-1
Campionato di Serie C, Girone A – Recupero 4a giornata
Stadio Comunale “Armando Picchi” – Livorno
Marcatori: 27’ st Braken (L), 35’ st Petrelli (J).
Livorno: Stancampiano, Parisi, Di Gennaro (cap.), Deverian, Porcino (31’ st Pallecchi), Haoudi, Agazzi, Gemignani, Murilo (46’ st Canessa), Braken (44’ st Marsura), Mazzeo. A disposizione: Neri, Romboli, Morelli, Merie Sainte, Sosa, Fremura, Nunziatini, Pecchia, Caia. Allenatore: Alessandro Dal Canto.
Juventus: Nocchi, Delli Carri, Coccolo (cap.), Capellini, Correia, Fagioli (40’ st Leone), Peeters (26’ st Troiano), Leo, Tongya (31’ st Del Sole), Marques (26’ st Petrelli), Rafia. A disposizione: Israel, Garofani, Leone, Gozzi, Ranocchia, Parodi. Allenatore: Mirko Conte.
Arbitro: Francesco Luciani di Roma1 (Assistenti: Mattia Rigattieri di Finale Emilia e Ivano Agostino di Cinisello Balsamo; Quarto Ufficiale: Claudio Petrella).
Ammoniti: 37’ pt Di Gennaro (L), 6’ st Gemignani (L), 16’ st Murilo (L), 37’ pt Marques (J), 40’ st Rafia (J).
Prossimo impegno:
Novara – Juventus
Domenica 8 novembre, ore 15
Stadio “Silvio Piola”, Novara.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SALA STAMPA | I COMMENTI DOPO FERENCVÁROS-JUVE
04 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quattro gol segnati e una gara mai in discussione. Il processo di crescita della Juve continua spedito e il rotondo successo sul Ferencváros ne è la prova più evidente. Al termine della gara sono mister Pirlo, capitan Chiellini e Alvaro Morata, mattatore della serata di Budapest, a commentare la prestazione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Queste le loro dichiarazioni:
ANDREA PIRLO
«Le partite a volte diventano facili anche grazie a noi, siamo partite bene, poi ci siamo un po’ adagiati nel primo tempo, rallentando il ritmo e gestendo quando dovevamo accelerare. Siamo andati meglio nella ripresa e abbiamo spinto di più. Il punteggio non ci deve illudere, il gap era notevole, ma ci dà fiducia e ora sarebbe importante fornire una buona prestazione anche a Roma con la Lazio».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIORGIO CHIELLINI
«Siamo soddisfatti del risultato, ma potevamo fare meglio come gioco. Abbiamo fatto un po’ troppi errori, dovuti anche al fatto che la gara si era messa in discesa, ma dobbiamo migliorare. Dobbiamo fare le scelte giuste ed essere meno egoisti, chiudere le partite prima, essere più aggressivi e seguire gli inserimenti con i centrocampisti».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ALVARO MORATA
«Siamo felici dei tre punti ottenuti, è importante aver vinto due partite dopo un periodo di adattamento, ma sappiamo di poter migliorare ancora molto. Se continuiamo così possiamo arrivare lontano. Io mi sento bene, più completo, non ho più 20 anni e quanto ho vissuto in carriera mi è servito per crescere. Qui poi ho tutto quello di cui ho bisogno, mi sento ben voluto e ho grandi compagni».   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

Juventus tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:36 DI MARTEDì 03 NOVEMBRE 2020

ALLE 07:32 DI MERCOLEDì 04 NOVEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

L’ALLENAMENTO VERSO IL FERENCVAROS
03 novembre 2020
Aria di Champions League! Le immagini dell’allenamento della Juventus, al JTC, alla vigilia della sfida con il Ferencvaros

I CONVOCATI PER FERENCVAROS-JUVE
03 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus è pronta per la sfida di Champions League di domani, in Ungheria, contro il Ferencvaros, con fischio d’inizio alle 21:00. Di seguito la lista dei giocatori convocati da Mister Pirlo per la gara.
Curiosità:
la foto di Whatsapp inserita dal sito ufficiale Juventus, riporta l’ora esatta, naturalmente, dello scatto:
15:25:44, dunque l’ora in cui sono stati ufficializzati i convocati. Eccoli:
PORTIERI: Szczesny, Pinsoglio, Buffon.
DIFENSORI: Chiellini, Danilo, Cuadrado, Bonucci, Frabotta, Riccio.
CENTROCAMPISTI: Arthur, Ramsey, McKennie, Chiesa, Rabiot, Bentancur, Bernardeschi, Portanova, Kulusevski.
ATTACCANTI: Ronaldo, Dybala, Morata.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DA TORINO A BUDAPEST, IL VIAGGIO DELLA JUVE
03 novembre 2020
I bianconeri sono in Ungheria. Domani sera la sfida contro il Ferencvaros.   LE IMMAGINI DEL VIAGGIO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

PIRLO E CUADRADO ALLA VIGILIA DI FERENCVÁROS-JUVE
03 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta nella sua storia la Juventus domani sera giocherà nella Puskas Arena, stadio di recente costruzione (2019) e teatro della sfida contro il Ferencváros. Un impianto dal quale hanno parlato, oggi, Mister Andrea Pirlo e Juan Cuadrado per presentare la sfida contro la squadra ungherese, match valido per la terza giornata del girone G di UEFA Champions League.   CONFERENZA JUVE VIGILIA FERENCVAROS VIDEO INTEGRALE   TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

OBIETTIVO TRE PUNTI
Andrea Pirlo ha ben chiaro in testa l’obiettivo della partita. «Siamo qui per vincere. Abbiamo visto e studiato il Ferencváros, è una squadra che gioca con personalità e con buone trame di gioco, non meritava di perdere in quel modo (5-1) contro il Barcellona. Dispone di giocatori veloci e aggressivi».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani alla Puskas Arena ci sarà il pubblico (il 30 per cento della capienza dello stadio, che può contenere fino a 68mila spettatori), proprio come successo a Kiev. «Scendere in campo con la gente sugli spalti ci condiziona in meglio. Il pubblico ti permette di sentire di più le sensazioni della partita, come le difficoltà o i rischi in fase difensiva». Infine una considerazione tattica sull’ultima gara giocata a Cesena contro lo Spezia. «Domenica McKennie ha svolto lo stesso lavoro di Ramsey e Kulusevski in altre partite. Il nostro concetto di calcio non cambierà neanche domani».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA FIDUCIA DI CUADRADO
«Veniamo qui a Budapest con grande fiducia visto l’andamento dell’ultima partita giocata in campionato. Domani vogliamo dimostrare quello che siamo, scenderemo in campo con la voglia di fare un buon risultato in uno stadio molto bello. Vogliamo proporre un bel gioco, dobbiamo essere corti e compatti e avere grande determinazione».

CONFERENZA JUVE - FERENCVAROS VIDEO
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA JUVE VIGILIA FERENCVAROS VIDEO INTEGRALE

Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZA JUVE VIGILIA FERENCVAROS VIDEO INTEGRALE

IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA DELLA JUVENTUS ALLA VIGILIA DI FERENCVAROS-JUVENTUS TERZO TURNO DI CHAMPIONS LEAGUE

CONFERENZA JUVE VIGILIA FERENCVAROS VIDEO INTEGRALE

     TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 12 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:47 DI DOMENICA 01 NOVEMBRE 2020

ALLE 10:36 DI MARTEDì 03 NOVEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

01 NOVEMBRE 2020

LE IMMAGINNI DI SPEZIA – JUVENTUS

POKER ALLO SPEZIA
01 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve torna dalla sfida contro lo Spezia con tre punti, quattro gol e 800 alberi. I primi sono frutto dei secondi e i terzi sono la splendida conseguenza dell’iniziativa, presentata oggi, che vedrà i bianconeri piantare, al fianco di One Tree Planted, 200 alberi per ogni rete segnata in questa stagione. Morata, Rabiot e Ronaldo, rientrato con una doppietta, regalano le piante al mondo e tre punti tanto importanti quanto meritati alla Signora, nel giorno del suo 123° compleanno.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SEMPRE MORATA!

HIGHLIGHTS SPEZIA &#8211; JUVENTUS VIDEO

QUI TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

L’approccio alla gara è subito corretto. La Juve manovra bene, spesso è Bonucci a dare il via all’azione, e la palla gira veloce. Morata colpisce subito l’esterno della rete, quindi Dybala, innescato da Mckennie, arriva in area, si accentra e calcia, mettendo a lato di poco. I ritmi non sono certo altissimi, ma questo agevola il palleggio della Juve e la qualità paga al quarto d’ora: Danilo, trova il filtrante per McKennie che di prima serve Morata. Il tocco dello spagnolo a porta vuota viene valutato dal VAR e questa volta, dopo cinque reti annullate tra campionato e Champions, i centimetri sono a suo favore. Il gol è buono. Ed è bellissimo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PAREGGIA POBEGA
La Juve è rinvigorita dal vantaggio e Chiesa potrebbe subito raddoppiare, ma il suo destro dal limite è a fil di palo. Morata trova un altro gol partendo palla al piede da metà campo, ma questa volta la posizione di partenza viene giudicata irregolare. La Juve è in pieno controllo del match, il dominio è netto, ma basta un’azione a ristabilire l’equilibrio e quando Pobega arriva al tiro dal limite e trova la deviazione fortuita di Demiral, i padroni di casa trovano il pareggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MCKENNIE, STOP SULLA LINEA
Per quanto si è visto l’1-1 è ingeneroso nei confronti dei bianconeri, ma la squadra di Pirlo prova subito a fare giustizia. Morata è indemoniato, parte ancora in velocità, bruciando la metà campo dei padroni di casa, e serve McKennie davanti alla linea di porta, ma c’è il provvidenziale intervento di Chabot a negare alla Juve il nuovo vantaggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BENTORNATO CR7!
In avvio di ripresa lo Spezia è meno timido, anzi l’ingresso di Agudelo al posto di Verde crea qualche fastidio alla difesa bianconera. Pirlo allora cambia, inserendo Ronaldo per Dybala. E al portoghese bastano tre minuti. Giusto il tempo di toccare due palloni e di ricevere il terzo in area da Morata, saltare Provedel e infilare comodamente in rete. Semplicemente CR7…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

HE’S BACK! 🔥 #SpeziaJuve #FinoAllaFine #ForzaJuve #CR7JUVE #Cristiano #Ronaldo

Un post condiviso da Juventus (@juventus) in data:

  RABIOT ALLUNGA
Pirlo cambia ancora, con Ramsey e Rabiot al posto di McKennie e Bentancur, per avere forze fresche, gestire il vantaggio e cercare di colpire ancora. La soglia di attenzione non va abbassata, e lo dimostra Chabot, che costringe Buffon a un miracolo per respingere il suo colpo di testa; Agudelo ribadisce in rete, ma la posizione è ampiamente irregolare. La Juve comunque è in controllo e mette subito in cassaforte il risultato, con il lancio di Chiesa e la fuga di Rabiot che entra in area, dà l’impressione di voler servire Morata in mezzo e invece incrocia il destro, non il suo piede, infilando il 3-1 nell’angolino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RONALDO CHIUDE I CONTI
La Juve ora ha spazi da sfruttare e Chiesa può colpire con la sua velocità. Alla mezz’ora lo fa alla perfezione, prendendo un pallone a metà campo e involandosi in area. L’intervento di Bartolomei è falloso e Ronaldo può firmare la doppietta, il suo quinto gol in campionato con un delizioso cucchiaio dal dischetto, e sigillare i tre punti. Meritato e doveroso regalo per il compleanno della Signora.

    SPEZIA-JUVENTUS 1-4
RETI: Morata 15′ pt, Pobega, 32′ pt, Ronaldo 14′ st, Rabiot 22′ st, Ronaldo rig. 31 st
SPEZIA
Provedel; Ferrer, Terzi (44′ st Ismajli), Chabot (28′ stDell’Orco), Bastoni; Bartolomei, Ricci, Pobega (28′ st Estevez); Verde (1′ st Agudelo) Nzola, Farias (28′ st Gyasi)
A disposizione: Krapikas, Rafael, Deiola, Agoume, Vignali, Mora, Piccoli
Allenatore: Italiano
JUVENTUS
Buffon; Danilo, Bonucci (33′ st Frabotta), Demiral; Cuadrado, Bentancur (27′ st Ramsey), Arthur, McKennie (27′ st Rabiot), Chiesa; Dybala (11′ st Ronaldo), Morata (33′ st Kulusevski)
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Bernardeschi, Portanova
Allenatore: Pirlo
ARBITRO: Abisso
ASSISTENTI: Carbone, Cipressa
QUARTO UFFICIALE: Abbattista
VAR: Doveri, Preti
AMMONITI: 5′ st Chabot, 23′ st Rabiot, 30′ st Bartolomei, 42′ st Estevez.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, LA GALLERY DEL PARI CON IL LECCO
01 novembre 2020

Al Moccagatta, Juventus Under 23 – Lecco termina 1-1. Di Fagioli il gol bianconero

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

UNDER 23, UN PUNTO PER PARTE AL MOCCAGATTA
01 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Finisce 1-1 tra Juventus Under 23 e Lecco al Moccagatta. Al vantaggio ospite con Capogna ha risposto Nicolò Fagioli, al suo primo gol tra i professionisti. I bianconeri, con questo pareggio, raggiungono quota 11 in classifica e si preparano già alla prossima sfida di campionato, in programma mercoledì.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PARTITA
La Juve ritrova Peeters e Rafia e parte con Fagioli dal primo minuto e Del Sole largo a sinistra a calpestare le mattonelle normalmente occupate da Felix Correia, che sconta la seconda e ultima giornata di squalifica. Il Lecco, dal canto suo, vuole subito dare una svolta alla gara e parte fortissimo, rischiando su una conclusione di Rafia che sorvola di poco la traversa, ma trovando il vantaggio all’8′. Nesta di testa colpisce il palo e sulla ribattuta Capogna è il più lesto di tutti nell’insaccare il pallone dell’1-0.
I bianconeri subiscono il contraccolpo psicologico del gol e rischiano ancora con Nesta protagonista, con un colpo di testa identico a quello dell’azione del vantaggio, che ha anche lo stesso esito: palo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quattro minuti più tardi è Israel, con una splendida uscita, a negare a Nesta il 2-0.
La Juve, però, continua a studiare le mosse per il pari e gli sforzi vengono premiati al 19′. Del Sole lascia la sfera a Rafia, che premia l’inserimento di Fagioli, freddissimo nell’uno contro uno. Risultato di nuovo in parità e per lui primo gol tra i professionisti. Il Lecco reagisce con Giudici, che scappa via alla difesa bianconera, ma viene neutralizzato da un’altra uscita perfetta di Israel. Prima dell’intervallo occasione anche per la Juve, con Malgrati che rischia l’autorete su cross di Del Sole.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’intervallo si apre con una grandissima occasione per la Juve. Marques con uno splendido pallonetto colpisce la traversa, sulla ribattuta si fionda Rafia, ma la sua conclusione a botta sicura viene bloccata da uno splendido recupero di Malgrati. Al 58′ il Lecco alza ancora il muro davanti a Marques, servito a centro area da Ranocchia al termine di un’azione solitaria inarrestabile ed è sempre il numero 9 bianconero a cercare il gol, al 75′, sfiorando la traversa. Il Lecco prova a rispondere in qualche occasione, ma Israel non rischia più e il risultato non si sblocca: la gara termina 1-1.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO POST-GARA
«Nel complesso la squadra ha fatto le cose che doveva fare – l’analisi di Mister Mirko Conte -. Abbiamo trovato davanti a noi una squadra attrezzata ed esperta, in alcuni momenti abbiamo sofferto, in altri hanno sofferto loro, credo che nel complesso della partita il pareggio sia giusto. Peeters e Rafia ci hanno portato, oltre alle loro qualità, anche energie fresche».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
Juventus Under23 – Lecco 1-1
Campionato di Serie C, Girone A – 8a giornata
Stadio Comunale “Giuseppe Moccagatta” – Alessandria
Marcatori: 8’ pt Capogna (L), 19’ pt Fagioli (J).
Juventus: Israel, Coccolo, Peeters, Ranocchia, Marques, Fagioli (1’ st Tongya), Alcibiade (cap.), Capellini, Rafia (47’ st Petrelli), Del Sole (11’ st Troiano), Leo. A disposizione: Nocchi, Garofani, Leone, Parodi, Gozzi, Sekulov, Delli Carri. Allenatore: Mirko Conte.
Lecco: Oliveira Bertinato, Celjak, Galli, Giudici (27’ st Lora), Mastroianni (41’ st Mangni), Malgrati (cap.), Marotta (44’ st Moleri), Merli Sala, Capogna, Purro (41’ st Capoferri), Nesta. A disposizione: Pissardo, Marzorati, Del Grosso, D’Anna, Porru, Haidara, Raggio, Bolzoni. Allenatore: Gaetano D’Agostino.
Arbitro: Michele Delrio di Reggio Emilia (Assistenti: Egidio Marchetti di Trento e Francesco Perrelli di Isernia; Quarto Ufficiale: Giuseppe Repace di Perugia).
Ammoniti: 14’ st Leo (J), 34’ st Purro (L).
Prossimo impegno:
Livorno – Juventus
Mercoledì 4 novembre, ore 17
Stadio “Armando Picchi”, Livorno.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SALA STAMPA | I COMMENTI DOPO SPEZIA-JUVE
01 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quattro gol e tre punti importanti. Pirlo, Ronaldo, autore di una doppietta, e Arthur non nascondono la soddisfazione per il risultato ottenuto contro lo Spezia. Queste le loro dichiarazioni al termine della gara:
ANDREA PIRLO
«Abbiamo fatto una buona partita, dovevamo essere più cattivi nel primo tempo e chiuderla, ma nonostante le occasioni create non ci siamo riusciti. Però nel secondo tempo siamo entrati bene in campo, con la voglia di vincere e Cristiano ci ha dato una mano. Visto l’atteggiamento dello Spezia, che giocava con tre centrocampisti, abbiamo abbassato un po’ Arthur perché sapevamo che avrebbe avuto un po’ più di libertà dietro il loro attacco.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dybala? Ha fatto una buona partita, gli manca un po’ la condizione, ma sta crescendo e lo aspettiamo»
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CRISTIANO RONALDO
«Sono stato molto tempo fermo, nonostante non avessi sintomi e mi sentissi bene. Oggi sono tornato a fare quello che mi piace, giocare a calcio. Cristiano è tornato, questo è quello che conta. Il campionato? È competitivo. Il Milan sta facendo un grande lavoro, così come la Lazio o il Napoli…Dobbiamo lavorare sodo, ma stiamo crescendo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ARTHUR
«Avevamo bisogno di questi punti e di giocare bene. Era una vittoria fondamentale, per trovare fiducia e per continuare a lavorare con tranquillità. Io mi sento bene fisicamente, ma credo di poter dare di più. I compagni e il mister mi stanno aiutando e sto lavorando per dare il massimo per la squadra. Sono sorpreso dal campionato italiano, ci sono molte squadre forti, con tipi di gioco differenti. La Juve però ha un progetto molto ambizioso, che mi piace e che è stato uno dei motivi per i quali ho deciso di venire qui».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PHOTO OF THE GAME | CRISTIANO E ALVARO, CHE IMPATTO!
02 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo non segnava una doppietta subentrando dalla panchina dal dicembre 2006 (Man United vs Wigan). Questa é la sua seconda doppietta da subentrato in carriera tra club e Nazionale. CR7 due volte é subentrato in Serie A e in entrambe le occasioni ha segnato (contro l’Atalanta a dicembre 2018 e oggi). Tra Serie A e Liga ha fin qui segnato a 53 delle 55 squadre affrontate – solo contro Leganés (un match) e Chievo (due) il portoghese non ha trovato la rete.
Non solo: Ronaldo ha segnato 126 secondi dopo il suo ingresso in campo: é il suo secondo gol piú veloce in A (dopo quello con la Samp al minuto 2 nel dicembre 2018).

  Da quando é tornato alla Juventus, Alvaro Morata ha partecipato attivamente a 6 delle 10 reti segnate dalla Juventus in tutte le competizioni: quattro gol e due assist. Álvaro ha segnato il 35% delle sue reti in Serie A contro squadre neopromosse (6/17). Era da ottobre 2015 contro il Bologna che non segnava un gol e faceva un assist nella stessa gara di Serie A.

    GLI ALTRI FACTS
La Juventus non vinceva una partita di Serie A in trasferta con almeno tre gol di scarto da febbraio 2019 (0-3 con il Sassuolo in quel caso) e non segnava almeno 4 gol in una trasferta di Serie A da aprile 2018 contro il Benevento.
La Juventus non segnava 3 gol con giocatori subentrati dalla panchina in Serie A dal dicembre 2012 contro il Cagliari.
La Juventus ha fatto un solo clean sheet nelle ultime 16 trasferte di Serie A (27 gol incassati in totale).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Pobega ha segnato il suo primo gol in Serie A nella sua quinta presenza: nella scorsa Serie B aveva partecipato a 4 gol nelle prime 5 presenze (2 gol e 2 assist).
Presenza numero 651 in Serie A per Gianluigi Buffon: lo Spezia é la 47esima squadra differente che incontra nel massimo campionato (contro 44 ha vinto almeno una volta).
Solo Svanberg e Damsgaard sono piú giovani di Weston McKennie tra i centrocampisti che hanno servito almeno un assist in questo campionato.
Secondo gol in A per Rabiot: in totale questo é solo il secondo centro in carriera da subentrato dopo quello al Guingamp nell’agosto 2013.

    TRAINING CENTER | ALLENAMENTO VERSO BUDAPEST
02 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Va verso il rush finale prima della sosta di novembre la Juventus, che dopo i quattro gol di ieri a Cesena è tornata ad allenarsi questa mattina al Training Center.
La squadra come sempre ha suddiviso la seduta di oggi, dedicata allo scarico per chi ha giocato ieri contro lo Spezia, mentre per il resto del gruppo l’allenamento in campo aveva come menu possessi palla, gioco a tema e partitella finale.
Domani è già vigilia della sfida contro il Ferencvaros: i bianconeri sono attesi in campo per la rifinitura al mattino, dopodichè partiranno per Budapest dove, alle 18:30, è prevista la conferenza stampa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
REVIEW: SPEZIA – JUVENTUS, LA RETE DI MORATA
02 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’azione che porta al gol di Alvaro Morata contro lo Spezia è tra le più belle realizzate in questo inizio di stagione dalla squadra di Pirlo. Una Juventus che porta a casa tre punti importanti dilagando nella ripresa, dopo che nei primi 45 minuti di gioco aveva creato diverse palle gol, tutte costruite con movimenti senza palla e precisione nei passaggi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quella della rete del vantaggio è la più esemplificativa. Andiamo a riviverla:
IL GOL DI MORATA
Danilo, come esterno sinistro dei 4 di difesa, conquista palla sul lancio lungo dello Spezia, e subito si butta in avanti entrando dentro al campo, servendo poi Morata che, da prima punta, viene incontro alla palla e gioca di sponda.
Lo spagnolo difende il possesso e cerca un compagno libero per lo scarico. Mentre Danilo prosegue la sua corsa sul centro sinistra, dalla parte opposta sono i movimenti di Dybala e McKennie ad essere importanti: l’argentino si propone per il passaggio, mentre l’americano l’attacca lo spazio lasciato libero da Dybala e si posiziona tra le linee.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo uno scambio veloce troviamo Danilo e McKennie in posizione di trequartisti e Morata di nuovo punta centrale.
Il centrocampista statunitense detta il passaggio per il terzino brasiliano: la difesa dello Spezia è tagliata fuori dalla combinazione e Morata può calciare a porta completamente sguarnita.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FOCUS | EYE ON FERENCVÁROS
02 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nel match valido per la terza giornata del gruppo G di Champions League, la Juventus mercoledì sera sarà di scena (ore 21) alla Puskas Arena di Budapest ospite del Ferencváros. La squadra biancoverde, la più titolata in Ungheria con i 31 titoli nazionali conquistati (gli ultimi due consecutivi), arriva alla sfida contro i bianconeri dopo la sconfitta all’esordio contro il Barcellona (5-1, gol della bandiera di Kharatin su rigore) e il pareggio in extremis nell’ultimo turno contro la Dinamo Kiev (2-2, reti di Tokmac Nguen e Boli). In campionato la squadra allenata da Serhiy Rebrov è però al primo posto con 17 punti, frutto di 5 vittorie e 2 pareggi, con 15 gol fatti e solamente 4 subiti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nell’ultimo match disputato, sabato sera contro il MOL Fehervar, ha pareggiato 1-1 con rete di Somalia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I MIGLIORI MARCATORI STAGIONALI
In tutte le competizioni, il miglior marcatore fino a questo momento del Ferencváros è il 27enne norvegese Tokmac Nguen con 9 reti. Il centrocampista offensivo, che indossa la casacca numero 10, ha segnato 5 gol nella serie A magiara, 3 nei preliminari di Champions League e una martedì scorso contro la Dinamo Kiev nella fase a gironi. Dopo di lui, ecco spiccare dal punto di vista realizzativo l’attaccante ivoriano Franck Boli (4), seguito poi da Isael e Kharatin (3), Somalia, Baturina e Uzuni (2) e da Siger, Zubkov, Lovrencsics, Skvarka, Civic, Varga e Katona tutti a quota uno. L’unico giocatore invece ad avere disputato tutte e 14 le partite ufficiali stagionali senza saltare neppure un minuto è il portiere Denes Dibusz.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ALLENATORE: SERHIJ REBROV
Per la terza stagione sulla panchina del Ferencváros, il 46enne ucraino Serhij Rebrov sta ottenendo ottimi risultati alla guida della più famosa squadra d’Ungheria. Arrivato nell’estate del 2018, è reduce da due campionati vinti su due. Prima dell’esperienza a Budapest aveva allenato la Dinamo Kiev (squadra della quale è stato per tanti anni un grande attaccante) dal 2013 al 2017 per poi fare un’esperienza di una stagione (2017/2018) alla guida della squadra saudita dell’Al-Ahli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL CAMMINO NEI PRELIMINARI
Per arrivare a far parte del gruppo G di Champions League, il Ferencváros è partito da molto lontano, superando quattro turni preliminari. Un cammino iniziato il 19 agosto con la vittoria in gara secca contro il Djurgården per 2-0, seguito poi dal successo esterno a Glasgow in casa del Celtic per 2-1. Nel terzo turno ha piegato 2-1 la Dinamo Zagabria, mentre è stato il Molde ad arrendersi negli spareggi: 3-3 in Norvegia e 0-0 a Budapest.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE BIANCONERE TORNANO AL LAVORO
02 novembre 2020

Dopo la pausa Nazionali, le ragazze di Rita Guarino ricominciano gli allenamenti a Vinovo. LE IMMAGINI

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

I PRECEDENTI COL FERENCVAROS
03 NOVEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I precedenti tra Ferencvaros e Juventus in Ungheria risalgono tutti all’altro secolo, quando il calcio magiaro era sulla cresta dell’onda e rappresentava una scuola tecnica di grande pregio. Tre le sfide disputate a Budapest con una situazione di perfetto equilibrio tra i due club: una vittoria a testa e un pareggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
1932: UNA GARA DA ROMANZO
La partita del 1932 tra Ferencvaros e Juventus è decisamente avvincente. Si giocano i quarti di finale della Coppa dell’Europa Centrale. I bianconeri si presentano forti del 4-0 maturato a Torino, ma tra i padroni di casa c’è la profonda convinzione di poter comunque mettere in difficoltà i campioni d’Italia, anche se nessuno si fa troppe illusioni sulle prospettive di qualificazione. Su un campo che le cronache dell’epoca descrivono come totalmente privo d’erba i biancoverdi dopo 18 minuti si trovano sul 2-0. Ma la risposta bianconera è fulminea e allo scoccare della mezz’ora si è già sul risultato di parità grazie ai gol di Orsi e Cesarini. Nel secondo tempo la Juve si porta avanti ancora con Cesarini, ma il Ferencvaros riesce a evitare la sconfitta. Particolare non trascurabile, una sorta di record: tutti i gol degli ungheresi sono realizzati su calcio di rigore. E a incaricarsi della trasformazione è Gyorgi Sarosi, 18 anni di militanza nel club, prima di intraprendere la carriera di allenatore in Serie A. Figlio di un’italiana, sarà lui a guidare dalla panchina la Juventus che nel 1952 vince il suo nono scudetto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
1938: LA RIVINCITA DEL MONDIALE
Stessa competizione, sei anni più tardi si gioca la semifinale di ritorno e la Juve si presenta con un capitale meno sicuro, il 3-2 ottenuto in casa. La tradizione a Budapest è favorevole, nei precedenti 5 incontri (oltre al Ferencvaros ha affrontato l’Ujpest Dosza e l’MTK Hungaria), la Signora è imbattuta. Si gioca poco più di un mese dopo la finale del Mondiale in Francia che ha visto gli azzurri battere gli ungheresi per 4-2. A Parigi in campo c’era la coppia di terzini bianconeri, Alfredo Foni e Pietro Rava (nella foto), a Budapest proprio loro sono i migliori ma i biancoverdi prevalgono nel finale per 2-0 davanti a 25.000 spettatori. Ancora una volta protagonista è Sarosi, autore del primo dei due gol.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
1962: LA VITTORIA BIANCONERA
La competizione ha cambiato nome, adesso si chiama Mitropa Cup. Ed anche la formula è variata, è imperniata su una fase a gironi e non più su gare a eliminazione diretta. Stavolta la Juve vince 1-0 grazie a una rete dell’argentino Humberto Rosa, una sola stagione in bianconero e 8 gol complessivi. A fine gara non mancano i rimpianti per un risultato troppo striminzito rispetto al volume delle occasioni prodotte. Il Ferencvaros è privo di 4 titolari che stanno partecipando con la nazionale ungherese al Mondiale in Cile, al pari dei bianconeri Omar Sivori e Bruno Mora. I magiari hanno una sola opportunità, che trova pronto alla risposta il portiere juventino Anzolin sul tiro di Orosz.