Mondo tutte le notizie! SONO TUTTE AGGIORNATE ED IN TEMPO REALE! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 125 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:59 DI DOMENICA 12 SETTEMBRE 2021

ALLE 06:56 DI GIOVEDÌ 16 SETTEMBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Usa, contagiati 13 gorilla nello zoo di Atlanta
Gli animali contagiati probabilmente da un custode
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
18:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tredici gorilla dello zoo di Atlanta, nello Stato della Georgia, hanno contratto il coronavirus: lo ha reso noto lo zoo, riporta il Guardian, secondo cui gli animali sono stati contagiati probabilmente da un custode. Tra i gorilla malati c’è anche Ozzie, un maschio di 60 anni particolarmente a rischio. In un comunicato suo sito web lo zoo pubblicato ha spiegato in question è vaccinato contro il Covid, è asintomatico e indossava dispositivi di protezione individuale quando è in contatto con gli animali.
Oltre ai gorilla verranno vaccinati contro il Covid altri animali, come gli orangutanghi, le tigri ei leoni. Lo scorso febbraio gli otto gorilla dello zoo di San Diego hanno contratto il Covid – incluso un esemplare di 49 anni – ma sono guariti nel giro di qualche settimana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: cade elicottero Protezione civile, un morto e 4 feriti
Incidente nel sud-est, ignote le cause
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 settembre 2021
20:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un elicottero della Protezione civile francese, con 5 persone a bordo, è precipitato nella regione dell’Isère, nel sud-est. L’apparecchio, un EC145, si è schiantato nel comune di Villard-de-Lans.A bordo 5 persone: erano soccorritori e personale dell’equipaggio.
Un meccanico della Protezione civile francese è morto.
Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, Gérald Darmanin. Le altre persone che erano a bordo sono 4 ferite. La notizia dell’incidente era stata data nel pomeriggio dalla prefettura della regione, che non aveva però fornito un bilancio delle vittime. Le cause dell’incidente sono per il momento ignote.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Media,

12 settembre 2021
23:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il piccolo Eitan è attualmente curato da medici in un ospedale alla periferia di Tel Aviv. Lo ha detto la famiglia materna del bambino in Israele citata dalla tv Canale 12.
“L’amato Eitan – ha spiegato – è tornato in Israele dopo aver perso tutta la sua famiglia, come volevano i suoi genitori”. Non appena arrivato in Israele – ha aggiunto – Eitan è stato affidato “ad uno staff medico presso l’ospedale Sheba”.
La stessa zia Gali Peleg questa mattina aveva spiegato alla radio 103 che il piccolo “adesso riceve l’assistenza” medica e psicologica “migliore possibile”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Laschet non esclude ruolo junior in alleanza Spd
“Ma lottiamo per primo posto”. Baerbock, svolta solista con Verdi
MONDO Tutte le notizie
BERLINO
12 settembre 2021
23:36
MONDO Tutte le notizie
Il candidato cancelliere tedesco Dell’Unione Cdu-Csu, Armin Laschet, non ha escluso un ruolo e dai ricercatori di socio minore a Una nel coalizione guidata Dai socialdemocratici prossimo governo: “ha affermatopo il voto i partiti democratici devono parlare fra loro”, ha affermato il leader della Cdu, rispondendo a una domanda nel corso del “Triell”, il dibattito tv fra i tre candidati per il post Merkel, in onda su Zdf e Ard. “Noi ci battiamo per il primo posto”, ha poi sottolineato.

La verde Annalena Baerbock ha invece risposto di ritenere una vera svolta possibile solo sotto la guida degli ecologisti, nel prossimo governo.   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

La Corea del Nord testa nuovo ‘missile a lungo raggio’
Diversi lanci durante fine settimana. ‘Un successo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SEUL
13 settembre 2021
00:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Nord ha testato nel fine settimana un nuovo “missile da crociera a lungo raggio”, secondo quanto scrive l’agenzia Kcna di Pyongyang. Vari lanci, precisa l’agenzia, sono stati compiuti sabato e domenica e sono stati osservati da autorità di alto livello.
Provo, aggiunge, hanno avuto “successo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile:

06:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diverse centinaia di persone hanno manifestato contro il presidente brasiliano Jair Bolsonaro su iniziativa dei movimenti di destra, pochi giorni dopo le massicce mobilitazioni a sostegno del leader conservatore.
Le proteste, a Rio de Janeiro e in altre città, sono state indette da gruppi come il Movimento Brasile Libero (MBL) e Vem Pra Rua (Vnez nelle strade, VPR), gli stessi che nel 2016 avevano chiesto e ottenuto l’estromissione della presidente di sinistra Dilma Rousseff (del Partito dei lavoratori, PT) e che difendono oggi una “terza via” per le elezioni presidenziali del 2022 con lo slogan “Né Bolsonaro né Lula”.

Gli organizzatori si aspettavano una massiccia adesione, ma senza il sostegno di partiti come il PT dell’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva, la manifestazione è apparsa contenuta.
A Rio de Janeiro, alcune centinaia di persone si sono radunate sulla spiaggia di Copacabana, molte indossando magliette bianche in segno di neutralità politica, mescolando bandiere brasiliane (identificate a destra), colori LGBT e magliette “Lula 2022”.
A San Paolo diverse centinaia di manifestanti vestiti di bianco si sono radunati in Avenida Paulista, dove martedì Bolsonaro ha raccolto circa 125.000 sostenitori.
Le più grandi proteste anti-Bolsonaro degli ultimi mesi, con decine di migliaia di partecipanti, sono state indette dai principali gruppi di sinistra, tra cui il PT e la Centrale dei Lavoratori Uniti (CUT). A quasi un anno dalle elezioni presidenziali, Bolsonaro e Lula guidano i voti nei sondaggi, che mostrare un vantaggio per l’ex leader sindacale in un possibile secondo turno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears annuncia il fidanzamento con Sam Asghari
Oltre un milione e mezzo di visualizzazioni sui social
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
13 settembre 2021
06:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cantante Britney Spears ha annunciato sui social il suo fidanzamento ufficiale con il personal trainer Sam Asghari, raccogliendo in poche ore oltre un milione e mezzo di visualizzazioni.
La principessa del pop, 39 anni, ha postato su Instagram un breve video in cui mostra l’anulare con un anello di diamanti e commenta: “Non ci posso credere!”.
Accanto a lei Sam Asghari, 27 anni che, a sua volta, ha postato sul suo profilo una foto in cui bacia la Spears e mostra il dito con l’anello.
I due si sono incontrati per la prima volta nel 2016, quando si sono esibiti insieme nel video musicale del suo successo “Slumber Party”.
La pop star ha due figli da un precedente matrimonio con il rapper Kevin Federline e ha avuto un breve matrimonio con l’amico d’infanzia Jason Alexander, che è stato annullato dopo appena 55 ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears annuncia il fidanzamento con il personal trainer
Lo scrive su Instagram mostrando un anello. Lui è Sam Asghari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
10:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cantante Britney Spears ha annunciato sui social il suo fidanzamento ufficiale con il suo personal trainer Sam Asghari, raccogliendo in poche ore oltre un milione e mezzo di visualizzazioni.
La principessa del pop, 39 anni, ha postato su Instagram un breve video in cui mostra l’anulare con un anello di diamanti e commenta: “Non ci posso credere!”.
Accanto a lei Sam Asghari, 27 anni che, a sua volta, ha postato sul suo profilo una foto in cui bacia la Spears e mostra il dito con l’anello. I due si sono incontrati per la prima volta nel 2016, quando si sono esibiti insieme nel video musicale del suo successo “Slumber Party”. La pop star ha due figli da un precedente matrimonio con il rapper Kevin Federline e ha avuto un breve matrimonio con l’amico d’infanzia Jason Alexander, che è stato annullato dopo appena 55 ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bbc, tangenti a Mugabe dalla British American Tobacco
Nel 2013, ‘

13 settembre 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una tangente di 300-500.000 sterline al partito di Robert Mugabe, presidente dello Zimbabwe, pagate dalla British American Tobacco (BAT), la prinicale compagnia di tabacco britannica. E’ quanto emerge da una inchiesta della Bbc.

La Bat “ha negoziato il pagamento al partito Zanu-Pf nel 2013, nell’ambito di pratiche simili in Sud Africa e all’uso di sorveglianza illegale, grazie a una rete di centinaia di informatori per danno i rivali”, scrive l’emittente .
Mugabe, rimasto al potere per 37 anni grazie e diverse frodi elettorali, è morto nel 2019.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Volo commerciale atterra a Kabul,primo da ritorno talebani
Della compagnia pachistana Pia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
11:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un aereo della compagnia pachistana Pia è atterrato oggi all’aeroporto di Kabul.Ed è il primo volo commerciale internazionale a posarsi sulle piste del lo scalo nella capitale afghana da quando lo scorso 15 agosto i talebani hanno ripreso il potere nel Paese.
Lo ha constatato un giornalista dell’Afp sul posto.
L’arrivo del primo volo commerciale internazionale a Kabul può essere visto come uno dei primi segnali di normalizzazione economico per il Paese a quasi un mese dal ritorno sotto il controllo dei talebani, e in particolare per l’aeroporto di Kabul, dove dopo il 15 agosto si sono riversati migliaia di afghani speranzose di partire lasciandosi alle spalle il nuovo regime islamista.L’aereo della Pia è atterrato verso le 10.30 locali (circa le 8 in Italia), con a bordo poche persone: “circa 10, probabilmente più membri dell’equipaggio che passeggeri”, ha riferito un giornalista dell’Afp a bordo del volo venuta da Islamabad. Ieri un portavoce della Pia aveva confermato che questo primo volo verso Kabul, precisando tuttavia che la compagnia aerea sta ancora lavorando a ristabilire la regolarità della tratta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gb fa piani per l’inverno, 3/a dose e niente lockdown
Domani annuncio Johnson. Stime, sfuggiti a quarantena in 300.000
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 settembre 2021
11:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera al terzo richiamo dei vaccini, a cominciare da anziani e vulnerabilità, porte aperte al mantenimento di alcune precauzioni, ma nessuna mancanza di tornare un lockdown generalizzato. Sono le linee del piano di contenimento del Covid in vista dell’inverno che il governo Tory britannico di Boris Johnson si appresta a formalizzare per bocca del premier dopo le ultime consultazioni di domani con i suoi esperti medico-scientifici.

Lo anticipano oggi i media, riportando che Johnson e i suoi ministri restano per ora contrari anche solo a immaginare un nuovo confinamento nazionale, riservandosi al limite – nel caso di una nuova impennata invernale dei contagi – di poter reimporre l’uso delle mascherine nei luoghi pubblici come vincolante (in Inghilterra non è più obbligatorio da nessuna parte dal 19 luglio, ma soltanto “raccomandato” sui trasporti pubblici o nei siti affollati al chiuso) e di riesumare l’indicazione diffusa del lavoro da casa. Da chiarire invece l’ipotesi d’un possibile alleggerimento delle residue restrizioni sui viaggi: in particolare sulla quarantena precauzionale a domicilio, che del resto secondo un inchiesta giornalistica non sarebbe stata rispettata nei mesi scorsi da circa 300.000 persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord: Cina invita alla moderazione dopo test missile
‘Risolvere i problemi attraverso i colloqui a tutela della pace’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 settembre 2021
12:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha chiesto “alle parti correlate di esercitare moderazione e di incontrarsi a metà strada” al fine di proteggere la pace e la stabilità della penisola coreana e dell’intera regione. Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, commentando nel briefing quotidiano il test del fine settimana di un nuovo missile cruise eseguito dalla Corea del Nord, ha invitato le parti “a risolvere i problemi attraverso i colloqui e le comunicazioni”.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

La Corea del Nord testa nuovo ‘missile a lungo raggio’
Diversi lanci durante fine settimana. ‘Un successo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SEUL
13 settembre 2021
00:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Nord ha testato nel fine settimana un nuovo “missile da crociera a lungo raggio”, secondo quanto scrive l’agenzia Kcna di Pyongyang. Vari lanci, precisa l’agenzia, sono stati compiuti sabato e domenica e sono stati osservati da autorità di alto livello.
I test, aggiunge, hanno avuto “successo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: destra in piazza contro Bolsonaro in varie città
Dopo le manifestazioni a sostegno del presidente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
13 settembre 2021
06:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Diverse centinaia di persone hanno manifestato contro il presidente brasiliano Jair Bolsonaro su iniziativa dei movimenti di destra, pochi giorni dopo le massicce mobilitazioni a sostegno del leader conservatore.
Le proteste, a Rio de Janeiro e in altre città, sono state indette da gruppi come il Movimento Brasile Libero (MBL) e Vem Pra Rua (Vnez nelle strade, VPR), gli stessi che nel 2016 avevano chiesto e ottenuto l’estromissione della presidente di sinistra Dilma Rousseff (del Partito dei lavoratori, PT) e che difendono oggi una “terza via” per le elezioni presidenziali del 2022 con lo slogan “Né Bolsonaro né Lula”.

Gli organizzatori si aspettavano una massiccia adesione, ma senza il sostegno di partiti come il PT dell’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva, la manifestazione è apparsa contenuta.
A Rio de Janeiro, alcune centinaia di persone si sono radunate sulla spiaggia di Copacabana, molte indossando magliette bianche in segno di neutralità politica, mescolando bandiere brasiliane (identificate a destra), colori LGBT e magliette “Lula 2022”.
A San Paolo diverse centinaia di manifestanti vestiti di bianco si sono radunati in Avenida Paulista, dove martedì Bolsonaro ha raccolto circa 125.000 sostenitori.
Le più grandi proteste anti-Bolsonaro degli ultimi mesi, con decine di migliaia di partecipanti, sono state indette dai principali gruppi di sinistra, tra cui il PT e la Centrale dei Lavoratori Uniti (CUT). A quasi un anno dalle elezioni presidenziali, Bolsonaro e Lula guidano i voti nei sondaggi, che mostrare un vantaggio per l’ex leader sindacale in un possibile secondo turno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears annuncia il fidanzamento con Sam Asghari
Oltre un milione e mezzo di visualizzazioni sui social
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
13 settembre 2021
06:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cantante Britney Spears ha annunciato sui social il suo fidanzamento ufficiale con il personal trainer Sam Asghari, raccogliendo in poche ore oltre un milione e mezzo di visualizzazioni.
La principessa del pop, 39 anni, ha postato su Instagram un breve video in cui mostra l’anulare con un anello di diamanti e commenta: “Non ci posso credere!”.
Accanto a lei Sam Asghari, 27 anni che, a sua volta, ha postato sul suo profilo una foto in cui bacia la Spears e mostra il dito con l’anello.
I due si sono incontrati per la prima volta nel 2016, quando si sono esibiti insieme nel video musicale del suo successo “Slumber Party”.
La pop star ha due figli da un precedente matrimonio con il rapper Kevin Federline e ha avuto un breve matrimonio con l’amico d’infanzia Jason Alexander, che è stato annullato dopo appena 55 ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears annuncia il fidanzamento con il personal trainer
Lo scrive su Instagram mostrando un anello. Lui è Sam Asghari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
10:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cantante Britney Spears ha annunciato sui social il suo fidanzamento ufficiale con il suo personal trainer Sam Asghari, raccogliendo in poche ore oltre un milione e mezzo di visualizzazioni.
La principessa del pop, 39 anni, ha postato su Instagram un breve video in cui mostra l’anulare con un anello di diamanti e commenta: “Non ci posso credere!”.
Accanto a lei Sam Asghari, 27 anni che, a sua volta, ha postato sul suo profilo una foto in cui bacia la Spears e mostra il dito con l’anello. I due si sono incontrati per la prima volta nel 2016, quando si sono esibiti insieme nel video musicale del suo successo “Slumber Party”. La pop star ha due figli da un precedente matrimonio con il rapper Kevin Federline e ha avuto un breve matrimonio con l’amico d’infanzia Jason Alexander, che è stato annullato dopo appena 55 ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bbc, tangenti a Mugabe dalla British American Tobacco
Nel 2013, ‘rete informatori in Sud Africa’

13 settembre 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una tangente di 300-500.000 sterline al partito di Robert Mugabe, presidente dello Zimbabwe, pagate dalla British American Tobacco (BAT), la prinicale compagnia di tabacco britannica. E’ quanto emerge da una inchiesta della Bbc.

La Bat “ha negoziato il pagamento al partito Zanu-Pf nel 2013, nell’ambito di pratiche simili in Sud Africa e all’uso di sorveglianza illegale, grazie a una rete di centinaia di informatori per danno i rivali”, scrive l’emittente .
Mugabe, rimasto al potere per 37 anni grazie e diverse frodi elettorali, è morto nel 2019.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Volo commerciale atterra a Kabul,primo da ritorno talebani
Della compagnia pachistana Pia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
11:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un aereo della compagnia pachistana Pia è atterrato oggi all’aeroporto di Kabul. Ed è il primo volo commerciale internazionale a posarsi sulle piste del lo scalo nella capitale afghana da quando lo scorso 15 agosto i talebani hanno ripreso il potere nel Paese.
Lo ha constatato un giornalista dell’Afp sul posto.
L’arrivo del primo volo commerciale internazionale a Kabul può essere visto come uno dei primi segnali di normalizzazione economica per il Paese a quasi un mese dal ritorno sotto il controllo dei talebani, e in particolare per l’aeroporto di Kabul, dove dopo il 15 agosto si sono riversati migliaia di afghani speranzose di partire lasciandosi alle spalle il nuovo regime islamista. L’aereo della Pia è atterrato verso le 10.30 locali (circa le 8 in Italia), con a bordo poche persone: “circa 10, probabilmente più membri dell’equipaggio che passeggeri”, ha riferito un giornalista dell’Afp a bordo del volo venuta da Islamabad. Ieri un portavoce della Pia aveva confermato che questo primo volo verso Kabul, precisando tuttavia che la compagnia aerea sta ancora lavorando a ristabilire la regolarità della tratta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gb fa piani per l’inverno, 3/a dose e niente lockdown
Domani annuncio Johnson. Stime, sfuggiti a quarantena in 300.000
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
13 settembre 2021
11:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera al terzo richiamo dei vaccini, a cominciare da anziani e vulnerabilità, porte aperte al mantenimento di alcune precauzioni, ma nessuna mancanza di tornare un lockdown generalizzato. Sono le linee del piano di contenimento del Covid in vista dell’inverno che il governo Tory britannico di Boris Johnson si appresta a formalizzare per bocca del premier dopo le ultime consultazioni di domani con i suoi esperti medico-scientifici.

Lo anticipano oggi i media, riportando che Johnson ei suoi ministeri restano per ora contrari anche solo a immaginare un nuovo confinamento nazionale, riservandosi al limite – nel caso di una nuova impennata invernale dei contagi – di poter reimporre l’uso delle mascherine nei luoghi pubblici come vincolante (in Inghilterra non è più obbligatorio da nessuna parte dal 19 luglio, ma soltanto “raccomandato” sui trasporti pubblici o nei siti affollati al chiuso) e di riesumare l’indicazione diffusa del lavoro da casa. Da chiarire invece l’ipotesi d’un possibile alleggerimento delle residue restrizioni sui viaggi: in particolare sulla quarantena precauzionale a domicilio, che del resto secondo un inchiesta giornalistica non sarebbe stata stata stata rispettata da circa 300.000 persone.

Corea Nord: Cina invita alla moderazione dopo test missile
‘Risolvere i problemi attraverso i colloqui a tutela della pace’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 settembre 2021
12:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha chiesto “alle parti correlate di moderazione e di incontrarsi a metà strada” al fine di proteggere la pace e la stabilità della penisola coreana e dell’intera regione. Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, ha invitato le parti “a risolvere i problemi attraverso i colloqui e le comunicazioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
13 settembre 2021
12:
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Rimane fuori controllo un incendio di caratteristiche “complesse ed eccezionali” scoppiato mercoledì scorso in provincia di Malaga, nel sud della Spagna.
Il rogo si è esteso in diversi comuni situazioni nella Sierra Bermeja, una zona montuosa contraddistinta da un’orografia che complica i lavori di spegnimento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non si riposa nella Sierra Bermeja. Si continua a lottare centimetro per centimetro per contenere un incendio devastante”, ha scritto su Twitter il presidente della regione Andalusia, Juanma Moreno.
Nel corso della giornata di ieri e, dopo più di 72 ore di lavoro costante per contenere le fiamme, l’incendio si è complicato di nuovo, ha portato le autorità a evacuare altre persone oltre alle circa 1.000 già fatto allontanare. Così, si è arrivati ​​ad avere circa 2.670 evacuati, di cui un migliaio è poi potuta tornare a casa in serata, secondo quanto fatto sapere dalle autorità regionali. In tutto, sono già stati bruciati circa 7.400 ettari di terreno, secondo le ultime informazioni fornite ai media spagnoli. “Sono due incendi che si sono uniti”, ha affermato Carmen Crespo, assessora allo Sviluppo Sostenibile della regione Andalusia, in un’intervista concessa stamattina alla radio Cadena Ser. Crespo ha aggiunto che non crede che l’incendio possa essere controllato nelle ore, anche se si conserva “
Ieri sera, il direttore del pianoforte antincendi regionale ha affermato che “negli ultimi tempi” in Spagna non si è mai visto un incendio “così complicato”. Accanto ai pompieri dell’Andalusia ora stanno lavorando anche uomini dell’Unità Militare d’Emergenza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan:Di Maio, contro estremismo serve risposta coordinata
Italia impegnata con tutti i partner, anche leader religiosi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
13 settembre 2021
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione in Afghanistan mostra che la minaccia di un crescente estremismo è ancora concreta e richiede una risposta internazionale coordinata.
L’Italia è impegnata in tale coordinamento con tutti i partner – anche, come presidenza del G20, proponendo il G20 come piattaforma inclusiva di dialogo sul dossier afghano.
La nostra priorità deve essere continuare a garantire assistenza al popolo afghano e preservare i risultati conseguiti negli ultimi vent’anni, soprattutto in termini di diritti umani e libertà civili. Il contributo dei leader religiosi del mondo in questo sforzo sarà fondamentale”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo in streaming al panel su ‘Foreign Policy and religion’ nell’ambito del G20 sul dialogo interreligioso in corso a Bologna.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corea Nord testa nuovo ‘missile a lungo raggio’
Usa: ‘Una minaccia per i paesi vicini e oltre, monitoriamo’. La Cina invita alla moderazione. ‘Risolvere i problemi attraverso i colloqui a tutela della pace’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 settembre 2021
13:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Nord ha testato nel fine settimana un nuovo “missile da crociera a lungo raggio”, secondo quanto scrive l’agenzia Kcna di Pyongyang. Vari lanci, precisa l’agenzia, sono stati compiuti sabato e domenica e sono stati osservati da autorità di alto livello.
Provo, aggiunge, hanno avuto “successo”.
Gli Stati Uniti sono una conoscenza delle notizie sul lancio di un nuovo missile a lungo raggio da parte della Corea del Nord e “continueranno a monitorare la situazione”, affermano fonti dell’amministrazioen Biden.
La Cina ha chiesto “alle parti correlate di esercitare moderazione e di incontrarsi a metà strada” al fine di proteggere la pace e la stabilità della penisola coreana e dell’intera regione. Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, ha invitato le parti “a risolvere i problemi attraverso i colloqui e le comunicazioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sisi riceve premier Israele, prima volta in 10 anni
L’
MONDO Tutte le notizie
IL CAIRO
13 settembre 2021
14:43
MONDO Tutte le notizie
MONDO Tutte le notizie
Per la prima volta nel decennio delle Nazioni Unite, un premier israeliano E in visita in Egitto: vieni annuncia la Presidenza egiziana, “il presidente Abdel Fattah El- Sisi ha incontrato oggi i il primo ministro israeliano Naftali Bennett” a Sharm El Sheik, la località balneare sul Mar Rosso. La visita del primo ministro israeliano nel più popoloso Paese arabo era stata preannunciata come imminente, ma senza precisare date, il mese scorso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta in un organizzato, un premier israeliano è in visita in Egitto: come annuncia la presidenza egiziana, “il presidente Abdel Fattah El-Sisi ha incontrato oggi i il primo ministro israeliano Naftali Bennett” a Sharm El Sheik, la località balneare sul Mar Rosso. La visita del primo ministro israeliano nel più popoloso Paese arabo era stata preannunciata come imminente, ma senza precisare date, il mese scorso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ultima visita di un premier israeliano in Egitto, anche quella volta a Sharm El Sheik, risale dal 6 gennaio 2011, pochi giorni prima della caduta dell’allora presidente Hosni Mubarak che ricevette il predecessore di Bennet, Benyamin Netanyahu (anche se media israeliani riferirono di un suo incontro segreto con Sisi nel 2018). L’Egitto era stato il primo paese arabo a fare pace con Israele nel 1979 dopo aver combattuto quattro guerre contro lo Stato ebraico dal 1948 e il ’73. Le relazioni tra i due Paesi sono ancora definibili come una “pace fredda”, testimoniata da critiche a Israele mosse da media egiziani e diffuse nell’opinione pubblica. Tutto sommato però le relazioni tra i due paesi sono migliorate negli ultimi anni: fra l’altro l’ Egitto ha svolto un ruolo chiave nel mediare i cessate il fuoco tra Israele e Hamas a Gaza in almeno tre conflitti fra il movimento islamico e lo stato ebraico. Al centro dell’incontro “una serie di questioni bilaterali tra le due parti in vari campi, nonché i mezzi e gli sforzi per rilanciare il processo di pace” in Medio Oriente e “gli ultimi sviluppi della scena regionale e internazionale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eitan: Di Maio, stiamo accertando l’accaduto per
Ministro degli Esteri parla delle iniziative governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SULMONA
13 settembre 2021
14:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo accertando l’accaduto per poi intervenire”. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha risposto ai giornalisti a proposito delle iniziative del Governo sulla vicenda di Etan, parlando a margine di una manifestazione elettorale M5s a Sulmona, in Abruzzo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: ancora da record i prezzi dell’elettricità
Oggi e domani i valori più alti di sempre, oltre i 150 €/M
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
13 settembre 2021
16:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
paga: oggi verrà toccata quota 154,16 euro al megawattora, la più alta mai registrata, mentre domani si attende un lieve calo, con un prezzo di 153,43 €/MWh, comunque al di sopra dei record precedenti. Lo comunica l’Operatore del Mercato Iberico dell’Energia (Omie).
I prezzi sono validi anche per il Portogallo.
Le ripercussioni di questi prezzi di mercato sulle bollette di famiglie e aziende spagnole dicono una delle principali emergenze per le quali l’pubblica chiede risposte al governo di centrosinistra guidato dal premier Pedro Sánchez.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Navalny, mi bloccano per zittirmi in vista del voto
Limitati incontri con l’avvocato, fa paura il voto intelligente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 settembre 2021
14:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alexei Navalny, in un post affidato a Instagram, sostiene che gli vengono limitati gli incontri con il suo avvocato nel tentativo, alla vigilia delle elezioni del 19 settembre, d’impedirgli di comunicare con i suoi sostenitori e di pubblicizzare la strategia del ‘voto intelligente’ e così “lottare per un futuro migliore per il nostro Paese contro coloro che ci trascinano nel fango”. “E’ da voi pappemolli, che vivete nel comfort, che vengono bloccati i siti su internet.

Mentre da noi, in prigione, bloccano direttamente le persone”, dice Navalny con una battuta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: chiesa luterana insedia il primo vescovo transgender
Megan Rohrer guiderà la Grace Cathedral di San Francisco
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 settembre 2021
15:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La chiesa evangelica luterana d’America, una delle chiese cristiane piu’ grandi degli Stati Uniti con circa 3,3 milioni di fedeli, ha insediato il suo primo vescovo apertamente transgender: il reverendo Megan Rohrer, che guidera’ la San Francisco’s Grace Cathedral in California, uno dei 65 sinodi della chiesa, sovrintendendo a quasi 200 congregazioni di un’ampia zona.
“Sono entrato in questo ruolo perche’ una comunita’ diversa di luterani della California e del Nevada del nord ha devotamente e premurosamente votato per fare questa cosa storica”, ha commentato Rohrer, sposato e con due figli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Navalny dal carcere: ‘Mi bloccano per zittirmi in vista del voto’
Limitati gli incontri con l’avvocato, fa paura il voto intelligente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
13 settembre 2021
15:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alexei Navalny, in un post affidato a Instagram, sostiene che gli vengono limitati gli incontri con il suo avvocato nel tentativo, alla vigilia delle elezioni del 19 settembre, d’impedirgli di comunicare con i suoi sostenitori e di pubblicizzare la strategia del ‘voto intelligente’ e così “lottare per un futuro migliore per il nostro Paese contro coloro che ci trascinano nel fango”. “E’ da voi pappemolli, che vivete nel comfort, che vengono bloccati i siti su internet. Mentre da noi, in prigione, bloccano direttamente le persone”, dice Navalny con una battuta.
“La paura del Cremlino nei confronti del voto intelligente è cosi grande, che hanno bloccato me.
Ora, quando mi viene a visitare un avvocato, lo fanno passare, ma subito dopo nella stanza dove parliamo attraverso il vetro giunge un addetto della colonia e ci informa che l’incontro con l’avvocato ‘viola l’orario quotidiano’ e lo interrompe. Vengo riportato indietro nella mia baracca”, dice Navalny. “E’ illegale, ovviamente. Ma perché lo fanno? A causa vostra. Perché io qui tutti i giorni vi incito ad andare a votare il 19 settembre e ad usare il “voto intelligente” per battere Russia Unita (sistema che, con l’uso di siti e app, suggerisce il voto verso candidati alternativi, ndr). Più persone riesco a convincere e più possibilità abbiamo di far uscire dalla Duma un paio di disgustosi ladri di Putin. Così qualcuno al Cremlino ha deciso che alla vigilia delle elezioni mi sarei ispirato e avrei scritto qualcosa che avrebbe convinto molte persone”, scrive ancora Navalny. “Non lasciate che pensino che semplicemente proibendomi di scrivere post faranno amare a tutti Russia Unita”, dice Navalny esortando a scaricare l’app Navalny (che ancora si trova negli store online poiché Apple e Google non la bloccano, così come invece chiesto dalle autorità russe, ndr) attraverso la quale si può consultare il ‘voto intelligente’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Acrobazie e bagliori, Moebius apre il RomaEuropa Festival
XXXVI ed. da 14/9 a 21/11, al via con il coreografo Ouramdane
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
15:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un'”intelligenza collettiva” di artisti acrobati a imitare il poetico volo degli stormi degli uccelli, in un palcoscenico che ambisce a diventare cielo. E poi bagliori improvvisi, traiettorie aeree e immagini visionarie dentro danze che celebrano e danno nuovo senso all’incontro dei corpi così a lungo negato.
Si apre il 14 settembre con le meraviglie di “Moebius”, lo spettacolo firmato dal coreografo Rachid Ouramdane e dalla Compagnie XY in scena nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, la XXXVI edizione del RomaEuropa Festival, in programma nella Capitale per più due mesi, fino al 21 novembre. Nel rispetto della vocazione internazionale e della sperimentazione tra i linguaggi, il RomaEuropa Festival torna a proporre un palinsesto ricco, che spazia dal teatro alla musica, dal nuovo circo alle arti digitali, dalla danza alle creazioni per l’infanzia.
Negli oltre 80 appuntamenti di questa edizione c’è anche parte, circa 20 spettacoli, del programma del 2020 che non è stato possibile mettere in scena, in una sorta di “continuità con questi due anni difficili della nostra vita”, dice il direttore Fabrizio Grifasi, “perché siamo qui per riaffermare il senso di un progetto culturale che si costruisce con gli artisti”. Circa 40 mila i biglietti, 800 gli artisti coinvolti e tante location in un cartellone con nomi importanti, come Gus Van Sant, Max Richter, Israel Galvan, Alva Noto, Olivier Dubois.
Una festa delle arti, la cui apertura con “Moebius”, in scena per tre serate (fino al 16/9), sarà all’insegna della spettacolarità e della poesia: sul palco, evoluzioni acrobatiche e “torri” di corpi cercheranno di riprodurre per il pubblico il mistero della Natura, rievocando i movimenti degli stormi e dei banchi di pesci, grazie allo sguardo del coreografo Ouramdane, oggi alla guida del Théâtre National de Chaillot, e all’arte sorprendente dei 19 performer della Compagnie XY.   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Cina, nuovo focolaio di variante Delta nel Fujian
Oltre 70 casi dal 10 settembre tra contagi certi e asintomatici
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
13 settembre 2021
15:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina è alle prese con un nuovo focolaio di variante Delta nella provincia del sudest di Fujian dove sono state rilevate più di 70 infezioni, di cui molte nei bambini, mettendo ancora alla prova la politica ‘Zero Covid’.
A meno di un mese dal contenimento del focolaio di giugno rilevato a Nanchino, sono dozzine i casi finora emersi nella regione, secondo le autorità locali.
Il cluster è stato scoperto grazie ai test di routine nelle scuole, dove venerdì due studenti sono risultati positivi: un padre dei due, tornato da Singapore all’inizio di agosto, è risultato infetto. I funzionari sanitari ritengono che possa essere questa l’origine dell’ultimo focolaio, in una regione che è un ricco polo produttivo di scarpe da ginnastica, abbigliamento e componenti di elettronica.
Sono più di 70 i contagi in tre città: Xiamen, Quanzhou e Putian, che nell’ultimo bollettino di domenica diffuso oggi dalla Commissione sanitaria nazionale hanno segnato 22 casi cumulativi. Altri 13 asintomatici sono stati trovati a Putian.
La provincia ha finora registrato 43 infezioni di trasmissione domestica dal 10 settembre e 32 asintomatici, tutti sotto osservazione medica, per un totale di 75 casi. A livello nazionale, sono 27 i nuovi casi importati relativi a domenica, di cui 17 nello Yunnan, 5 a Shanghai, 3 nel Guangdong e uno ciascuno nello Sichuan e nello Shaanxi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki: Amnesty, domani la prima udienza del processo
‘Gli è contestato uno scritto del 2019 in difesa dei copti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
13 settembre 2021
16:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Come si temeva, dopo un anno e sette mesi di detenzione preventiva, Patrick Zaki va a processo.
La prima udienza è prevista domani, 14 settembre.
Gli è contestato uno scritto del 2019 in difesa della minoranza copta”. Lo annuncia, su Twitter, il portavoce di Amnesty International in Italia Riccardo Noury.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si tiene oggi presso un tribunale di Mansura la prima udienza del processo a carico di Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna in carcere in Egitto dal febbraio dell’anno scorso. Come reso noto ieri da ong egiziane, il rinvio a giudizio è con l’accusa di “diffusione di notizie false dentro e fuori il Paese” sulla base di un articolo scritto da Patrick nel 2019 sui cristiani in Egitto, a suo dire perseguitati sebbene la circostanza sia del tutto controversa.
Il 30enne ricercatore e attivista rischia una multa o una pena fino a cinque anni di carcere, prevede Amnesty International. Trattandosi di una corte della Sicurezza dello Stato per i reati minori, la sentenza sarà inappellabile. Come avvenuto in tutte le udienze per il rinnovo della custodia cautelare, è data per certa al presenza a Mansura di un rappresentante diplomatico italiano nell’ambito di un monitoraggio processuale Ue. La Corte è la Seconda della città sul delta del Nilo dove Patrick è nato e cresciuto e dove fu incarcerato per quasi un mese l’anno scorso all’inizio della detenzione cautelare. Le udienze in tribunale iniziano alle 9 ora locale e italiana, ma quella di Patrick dovrebbe tenersi più tardi, verso le 10 o le 11 secondo quanto previsto da una sua legale. Al momento non è chiaro quante potrebbero essere le udienze. Almeno dalle informazioni diffuse ieri da dieci ong e da Amnesty, sembra che le accuse più gravi, quelle di istigazione al rovesciamento dello Stato e al terrorismo che erano basate su dieci post di un account Facebook, siano cadute.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Talebani, riparata lapide Massoud in Panshir
Scaduto ultimatum a civili, possibile nuovo blitz
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Talebani “hanno riparato e ripristinato la lapide di Ahmad Massoud”, il Leone del Panshir, danneggiata la scorsa settimana. Lo riferiscono diverse fonti vicine ai Talebani pubblicando sul web le immagini della tomba.

Intanto, sarebbe scaduto un ennesimo ultimatum ai civili per lasciare la Valle in vista di un ulteriore blitz contro le residue sacche di resistenza anti-talebana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Perù: terrorismo, disputa sul cadavere di Abimael Guzmán
Lo ha chiesto la moglie in carcere, ma si pensa a cremazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LIMA
13 settembre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una complessa disputa è in corso sulla sorte del cadavere di Abimael Guzmán, storico leader del movimento terroristico Sendero luminoso, incarcerato da anni nella base militare di El Callao, vicino a Lima, e morto sabato scorso a 86 anni per l’aggravarsi di una polmonite bilaterale.
La moglie Elena Iparraguirre, pure guerrigliera e in stato di detenzione, ha fatto presentare una sua procura alla Procura in cui chiede la consegna dei resti del ‘Camarada Gonzalo’, un’istanza – scrive oggi il quotidiano La Republica – che ha poche possibilità di essere accettata.

La vicenda sembra imbarazzare le autorità peruviane, aggiunge il giornale, perché la legislazione locale non sembra disporre di norme chiare per la sua gestione.
Il governo del premier Guido Bellido, via Twitter, ha comunicato che a suo avviso la decisione sul futuro destino del cadavere spetta alla Procura che ha disposto l’autopsia per la definitiva identificazione della persona deceduta.
Tuttavia vari specialisti hanno sostenuto che se nel giro di 36 ore non vi fosse alcuna richiesta che la Procura ritenga valida per consegnare la salma, “questa sarà messa a disposizione dell’autorità sanitaria, cioè del ministero della Salute, dipendente dal Governo”.
Il problema principale da risolvere, per chiunque debba assumere la decisione finale, è che si eviti che una eventuale tomba di Guzmán diventi un punto di riferimento e di ispirazione per chi volesse abbracciare l’ideologia di Sendero luminoso, movimento decimato, ma ancora in vita.
Di fronte a questa situazione, ex agenti del Gruppo speciale di intelligence (Gein) che catturano ‘Gonzalo’ 29 anni fa hanno proposto che il corpo venga cremato e le ceneri gettate in mare.
Giuristi hanno commentato che ciò sarebbe possibile “se per questo si creasse rapidamente una cornice legale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mali: media, rischio di mercenari russi nel Paese
Reuters, Francia tenta di impedire accordo giunta-Gruppo Wagner
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tensione alle stelle in Mali dove la Francia “sta tentando di impedire un accordo tra la giunta militare e il Gruppo Wagner” che consentirebbe lo schieramento nel Paese di “fino a mille mercenari russi”. Lo rivela una inchiesta esclusiva pubblicata dalla Reuters sul proprio sito.

Secondo sette fonti, diplomatiche e militari, la giunta sarebbe vicina a firmare un contratto che porterebbe nelle casse del Gruppo Wagner, formalmente privato ma sospettato di forti legami con il governo russo, 10 milioni di dollari al mese.
I mercenari schierati, il cui numero preciso la Reuters non è in grado di stimare, si occuperebbero dell’addestramento delle forze del Mali e fornirebbero assistenza sul fronte della sicurezza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel a Belgrado e Tirana, per ribadire sostegno Ue
Cancelliera in visita di congedo nella regione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
16:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cancelliera tedesca Angela Merkel è giunta nel pomeriggio a Belgrado, prima tappa di un viaggio di congedo nei Balcani occidentali. Ad accoglierla all’aeroporto si è recato il presidente serbo Aleksandar Vucic.

Merkel sarà domani a Tirana dove incontrerà i leader degli altri Paesi della regione. Ci si aspetta che il messaggio centrale sarà quello di ribadire il sostegno alla prospettiva europea della regione. I media serbi danno ampio spazio a tale visita, sottolineando come la decisione di visitare Belgrado alla vigilia della sua uscita di scena sia la conferma del grande e costante interesse della Merkel per i rapporti con la Serbia e il resto della regione dei Balcani occidentali. Angela Merkel ha avviato nel 2014 il cosiddetto Processo di Berlino, una iniziativa diretta a facilitare e accelerare il cammino dei Paesi del Balcani occidentali verso l’integrazione della Ue.
L’auspicio è che tale attenzione venga confermata nel successore di Merkel alla cancelleria. La Germania, davanti all’Italia, è il principale partner economico della Serbia, dove sono in crescita gli investimenti tedeschi che danno lavoro a oltre 70 mila persone. A Belgrado Angela Merkel avrà colloqui con il presidente Vucic, la premier Ana Brnabic e gli altri leader locali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Blinken sotto torchio al Congresso per caos ritiro da Kabul
Prima udienza davanti alla commissione esteri della Camera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 settembre 2021
16:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si attendono fuochi d’artificio oggi al Congresso, dove il segretario di stato Antony Blinken sara’ il primo esponente dell’amministrazione Biden ad essere messo sotto torchio sul caotico ritiro che ha messo fine a 20 anni di guerra in Afghanstan, davanti alla commissione esteri della Camera. Con questa deposizione si apre una lunga serie di udienze programmate dai parlamentari repubblicani e democratici per far luce sulle ombre che gravano sulla conclusione della missione americana in quel Paese ma pure su due decenni di aiuti militari ed economici cancellati dal ritorno dei talebani al potere.
Blinken deporra’ anche domani davanti alla commissione esteri del Senato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
All’aeroporto di Miami in servizio i primi cani anti-Covid
Programma pilota nello scalo tra i più trafficati degli Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 settembre 2021
16:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I primi due cani addestrati a riconoscere il Covid sono entrati in servizio all’aeroporto di Miami. Come spiegano i media Usa, si tratta di un programma pilota presso uno degli scali piu’ trafficati degli Usa, e il primo ad impiegare i cani nella battaglia contro il virus.

Secondo uno studio della Florida International University, i cani possono individuare la presenza del Covid con un tasso di accuratezza che va dal 96% al 99%. Il tasso di precisione di Cobra, una femmina di Malinois belga, è stato del 99,4%, e quello di One Betta, un pastore olandese, del 98,1%.
Cobra e One Betta annuseranno le mascherine dei dipendenti che passano attraverso un checkpoint per rilevare la presenza del virus nel sudore, nel respiro e negli odori dovuti ai cambiamenti metabolici che il Covid provoca nel corpo umano: se i cani segnalano l’odore del virus, a quell’individuo verrà chiesto di fare immediatamente un test rapido.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: chiesa luterana insedia il primo vescovo transgender
Megan Rohrer guiderà la Grace Cathedral di San Francisco
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 settembre 2021
16:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La chiesa evangelica luterana d’America, una delle chiese cristiane piu’ grandi degli Stati Uniti con circa 3,3 milioni di fedeli, ha insediato il suo primo vescovo apertamente transgender: il reverendo Megan Rohrer, che guidera’ la San Francisco’s Grace Cathedral in California, uno dei 65 sinodi della chiesa, sovrintendendo a quasi 200 congregazioni di un’ampia zona.
“Sono entrato in questo ruolo perche’ una comunita’ diversa di luterani della California e del Nevada del nord ha devotamente e premurosamente votato per fare questa cosa storica”, ha commentato Rohrer, sposato e con due figli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Louis Armstrong come cavallo di Troia dalla Cia in Congo’
Libro rivela come la star fu usata a sua insaputa in tour 1960
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 settembre 2021
16:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Louis Armstrong usato a sua insaputa come paravento dalla Cia durante una sua tournée in Congo nel 1960, in piena guerra fredda: lo rivela Susan Williams, una ricercatrice della London University’s School, nel libro ‘White Malice’, che alza il velo sull’incredibile ampiezza delle operazioni della Central Intelligence nell’Africa centrale e occidentale negli anni ’50 e nei primi anni ’60.
“Armstrong fu usato fondamentalmente come cavallo di Troia per la Cia.
E’ davvero straziante, fu portato a servire un interesse che era completamente contrario al suo senso di cosa fosse giusto o sbagliato. Sarebbe rimasto inorridito”, spiega l’autrice dell’opera.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il celebre trombettista era nel pieno di un lungo tour in Africa, organizzato e promosso dal dipartimento di Stato per migliorare l’immagine degli Usa in decine di Paesi che si erano appena liberati dei regimi coloniali. Armstrong tuttavia non sapeva che ad ospitare una sua esibizione non era l’attaché politico ma il capo della Cia in Congo, che utilizzò l’occasione per raccogliere informazioni cruciali che avrebbero facilitato alcune delle operazioni più controverse della Cia nell’intera guerra fredda.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Incendio in Spagna: elicottero ha un incidente, tutti illesi
Continua ad ardere una zona della Sierra Bermeja, in Andalusia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
13 settembre 2021
17:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un elicottero impiegato nelle operazioni di spegnimento di un incendio boschivo in provincia di Malaga, nel sud della Spagna, ha avuto un incidente. Le persone che si trovavano a bordo risultano illese.
Lo ha reso noto il servizio anti-incendi della regione Andalusia.
Secondo le agenzie di stampa Efe ed Europa Press, il velivolo si è trovato in una zona di bassa visibilità per una nube di polvere ed è caduto al suolo dopo un impatto con un albero. A bordo viaggiavano 19 persone.
Il rogo in questione è attivo da mercoledì scorso nella zona montuosa della Sierra Bermeja e sta a mettendo a dura prova le capacità di risposta dei servizi d’estinzione disponibili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: Corte Conti Ue, rimpatriato solo 1 irregolare su 5
Ogni anno in 500mila ricevono ingiunzione a lasciare Unione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
13 settembre 2021
17:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dal 2008, ogni anno circa mezzo milione di cittadini non-Ue ha ricevuto un’ingiunzione a lasciare l’Unione perché vi era entrato o soggiornava senza autorizzazione. Tuttavia, meno di uno su cinque è effettivamente ritornato nel proprio paese al di fuori dell’Europa”: lo rileva la Corte dei Conti Ue in un rapporto sulle riammissioni.
Una delle cause del basso numero di rimpatri di migranti irregolari è la difficoltà a cooperare con i loro Paesi di origine, spiega la Corte. Nel periodo 2015-2020, “l’Ue ha compiuto scarsi progressi nel concludere i negoziati per gli accordi di riammissione, che si sono incagliati prevalentemente in annosi problemi, primo fra tutti la clausola sui cittadini di paesi terzi”, ovvero quella norma che consente il rimpatrio di persone in un Paese terzo nel quale erano transitate prima di entrare nell’Ue. I Paesi terzi tendono a opporsi a questa clausola – spiegano gli esperti – in quanto politicamente molto sensibile e non radicata nel diritto internazionale. Nella pratica, la clausola sui cittadini di Paesi terzi è applicata sporadicamente per motivi giuridici, operativi e connessi ai diritti umani.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Papa Francesco in Slovacchia: condannare ogni antisemitismo
Il pontefice abbraccia la comunità ebraica: qui il nome di Dio venne disonorato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
11:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il nome di Dio è stato disonorato: nella follia dell’odio, durante la Seconda guerra mondiale, più di centomila ebrei slovacchi furono uccisi. E quando poi si vollero cancellare le tracce della comunità, qui la sinagoga fu demolita”.
Così papa Francesco incontrando la comunità ebraica a Bratislava. “Il nome divino, cioè la sua stessa realtà personale, è nominata invano quando si viola la dignità unica e irripetibile dell’uomo, creato a sua immagine – ha affermato -. Qui il nome di Dio è stato disonorato, perché la blasfemia peggiore che gli si può arrecare è quella di usarlo per i propri scopi, anziché per rispettare e amare gli altri”.
“Siamo uniti – lo ribadisco – nel condannare ogni violenza, ogni forma di antisemitismo, e nell’impegnarci perché non venga profanata l’immagine di Dio nella creatura umana”, ha detto Bergoglio. “Cari fratelli e sorelle, la vostra storia è la nostra storia, i vostri dolori sono i nostri dolori”, ha affermato il pontefice.
In queste terre, ha detto papa Francesco alle autorità della Slovacchia, “fino ad alcuni decenni fa un pensiero unico precludeva la libertà; oggi un altro pensiero unico la svuota di senso, riconducendo il progresso al guadagno e i diritti ai soli bisogni individualistici”. “Oggi, come allora – ha aggiunto -, il sale della fede non è una risposta secondo il mondo, non sta nell’ardore di intraprendere guerre culturali, ma nella semina mite e paziente del Regno di Dio, anzitutto con la testimonianza della carità, dell’amore”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sisi a Bennett, l’Egitto appoggia ogni sforzo di pace
Serve soluzione a due Stati e appoggio a ricostruzione Territori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
13 settembre 2021
18:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi, nel suo incontro con il premier israeliano Naftali Bennett, “ha affermato il sostegno dell’Egitto a tutti gli sforzi volti al raggiungimento di una pace globale in Medio Oriente, sulla base della soluzione dei due Stati e sulla base di risoluzioni di legittimità internazionale, che contribuiscono a rafforzare la sicurezza e la prosperità di tutti i popoli della regione”. Lo ha scritto su Facebook il portavoce della presidenza egiziana, Bassam Radi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, il Regno Unito rompe gli indugi: una dose di vaccino anche ai 12enni
I capi-medico ‘correggono’ i colleghi. Johnson: così si eviterà il lockdown
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
08:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Estendere ancora la platea dei vaccinati – giovanissimi inclusi – per evitare anche solo l’ipotesi di un nuovo lockdown nazionale oltre Manica. Boris Johnson traccia i piani anti Covid in vista dell’autunno e dell’inverno in un Paese in cui il vaccino ha già raggiunto l’81% degli over 16 con due dosi (il 90% con una).
E si affida alle massime autorità mediche del Paese – i chief medical officer delle 4 nazioni del Regno Unito – per rovesciare la raccomandazione di escludere per ora i bambini e ragazzi sani fra 12 e 15 anni avanzata appena un paio di settimane fa da altri specialisti, quelli del Joint Committee on Vaccination and Immunization (Jcvi).
I dettagli della strategia invernale britannica contro la pandemia sono affidati a una conferenza stampa in agenda domani a Downing Street, che il primo ministro Tory terrà con al fianco – come a fargli scudo – il professor Patrick Vallance, consigliere scientifico capo del governo, e soprattutto il professor Chris Whitty, virologo di fama internazionale e chief medical officer dell’Inghilterra. Ma il parere di Whitty e dei suoi omologhi di Scozia, Galles e Irlanda del Nord sul via libera alla somministrazione di massa di una singola dose vaccinale sotto i 16 anni è già stato formalizzato oggi. E apre le porte a un superamento delle riserve del Jcvi: il quale, pur senza mettere in discussione l’efficacia e la sicurezza complessiva degli antidoti approvati, aveva scelto di non raccomandarne al momento l’uso fra i 12-15enni – se non immunodepressi o alle prese con patologie croniche pregresse – evocando un margine di cautela ad hoc sulla valutazione del rapporto rischi/benefici in questa specifica fascia d’età.
“Aspettiamo di ascoltare ciò che i chief medical officer hanno da dire: penso stia a loro decidere piuttosto che ai politici”, ha glissato in mattinata BoJo incalzato dai giornalisti nel rinviare gli altri dettagli a domani. Il responso tuttavia è ormai pubblico nei suoi punti essenziali: con l’ok limitato per il momento a una sola dose ai più giovani e giustificato dalla convinzione che una maggior copertura immunitaria possa rendere più sicuro l’ambiente scolastico dopo la riapertura generalizzata delle aule del Regno nelle scorse settimane.
“Ciò che vogliamo è fare tutto il possibile per proteggere il Paese”, ha tagliato corto il premier a margine di una visita a Leicester. Un obiettivo che il governo Tory punta a raggiungere scommettendo in questa fase quasi tutto su un ulteriore balzo in avanti della campagna vaccinale pur di non riproporre lo spettro del lockdown; di accantonare o almeno rinviare l’imposizione del Green pass per l’accesso a locali pubblici o eventi collettivi; e di non ripristinare per adesso nessuna delle restrizioni revocate a luglio. Salvo riservarsi, nel caso di una nuova impennata invernale di contagi (assestatisi a settembre attorno a quota 30.000 al giorno sull’isola, seppur con meno ricoveri e molti meno morti delle ondate precedenti), di poter reintrodurre nei luoghi pubblici affollati o sui mezzi di trasporto urbano il vincolo delle mascherine (in Inghilterra non più obbligatorie da nessuna parte dal 19 luglio) o l’indicazione del lavoro da casa a vasto raggio.
Johnson ha intanto confermato che l’avvio della somministrazione di un terzo richiamo vaccinale a partire da questo mese per i vulnerabili e i più anziani andrà avanti “secondo i programmi approvati”. Mentre ha insistito nell’appellarsi a quel 10% residuo di britannici adulti che non ha ancora ricevuto la prima dose a farsi avanti, poiché “purtroppo ci sono ancora persone che muoiono di Covid”: quasi tutte, ha avvertito, “non vaccinate”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale la raccomandazione dei capi-medico (chief medical officer) del Regno Unito al governo di Boris Johnson sul via libera a una prima estensione delle vaccinazioni anti Covid anche ai bambini e ragazzi sani fra i 12 e i 15 anni. La nuova indicazione – che corregge quella più cauta di vaccinare solo gli under 16 immunodepressi o malati cronici avanzata inizialmente dai consulenti del Joint Committee on Vaccination and Immunisation britannico (JCVI) – è peraltro limitata al momento all’ok a una singola dose di vaccino Pfizer o Moderna. A formalizzare la correzione di rotta – che il governo secondo i media aveva sollecitato, per far fronte ai timori connessi alla riapertura di tutte le scuole – sono stati in un briefing Chris Whitty, chief medical officer dell’Inghilterra, il suo vice Jonathan Van-Tam, la responsabile dell’agenzia di regolazione britannica sui farmaci (MHRA), June Raine, e i chief medical officer di Scozia, Galles e Irlanda del Nord, Gregor Smith, Frank Atherton e Michael McBride. Presente pure un rappresentante del JCVI, il professor Wei Shen Lim. Il professor Whitty ha parlato di “una decisione difficile”, presa adottando una sorta di via mediana in modo da cercare di “bilanciare rischi e benefici” in una fascia d’età in cui i contagi in proporzione stanno aumentando, ma restano in larga parte asintomatici o comunque non gravi; mentre ha negato un contrasto di sostanza con il JCVI. Ha poi aggiunto che si è valutato che una dose possa garantire maggiore protezione immunitaria e ridurre il timore di contraccolpi negli ambienti scolastici, mentre ha assicurato che si continuerà a monitorare con cura tutte le indicazioni sui casi di effetti collaterali attribuiti nel mondo a Pfizer e Moderna. Casi che da parte sua la dottoressa Raine ha peraltro sottolineato essere stati finora “molto rari”, in particolare fra i giovanissimi. Fissato infine un meccanismo per garantire il diritto al “consenso informato” dei ragazzi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu, per fornire aiuti fondamentale parlare coi talebani
Guterres,se si comportano male non dobbiamo punire intero popolo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
13 settembre 2021
18:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ impossibile fornire assistenza umanitaria in Afghanistan senza parlare con le autorità de facto del Paese. Credo che sia molto importante parlare con i talebani in questo momento”.
Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, in conferenza stampa dopo la riunione ministeriale a Ginevra che mira a raccogliere oltre 600 milioni di dollari di aiuti per le organizzazioni umanitarie da destinare al popolo afghano. “Non credo che se le autorità di un Paese si comportano male, la soluzione sia punire collettivamente un intero popolo”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, i talebani si vendicano sui civili nel Panshir
Blinken primo sotto torchio al Congresso americano per Kabul. Onu: per fornire aiuti è fondamentale parlare con le autorità de facto del Paese. Biden all’assemblea delle Nazioni Unite il 21 settembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ogni giorno che passa i talebani, tornati al potere tra promesse di amnistia e moderazione, mostrano il loro vero volto, del tutto simile a quello degli anni Novanta: violento, spietato, oscurantista. A Kabul hanno appena vietato gli argomenti contrari alla Sharia dai programmi universitari, ma in queste ore è nella valle del Panshir che si consuma la loro vendetta contro la sparuta e inadeguata resistenza, guidata da Ahmad Massoud, figlio del più leggendario ‘Leone’, che ha cercato di dar loro filo da torcere: secondo la Bbc, i sedicenti studenti del Corano hanno ucciso almeno 20 civili nella valle dopo averne ripreso il controllo la settimana scorsa e issato la bandiera dell’Emirato islamico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo fonti dell’emittente britannica, i tagliagole del nuovo governo si sono scagliati anche contro un semplice commerciante, Abdul Sami, padre di due bambini. Di fronte all’avanzata dei talebani l’uomo aveva deciso di non fuggire: “Sono solo un povero negoziante e non ho niente a che fare con la guerra”, avrebbe detto. Poi però è stato arrestato con l’accusa di aver venduto delle sim card ai combattenti della resistenza e giorni dopo il suo corpo martoriato dalle torture è stato scaricato di fronte a casa sua. Ma è sempre con i talebani che bisogna parlare se si vuole aiutare il resto degli afghani a sopravvivere. E’ l’amara ma necessaria constatazione fatta anche dal segretario generale dell’Onu Antonio Guterres alla conferenza dei donatori che si è tenuta a Ginevra, con l’obiettivo di raccogliere almeno 600 milioni di dollari da destinare agli aiuti umanitari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A fine giornata il capo del Palazzo di Vetro, che aveva lanciato un appello alla comunità internazionale affinché si dimostrasse solidale con il popolo afghano, si è mostrato più che ottimista: “Abbiamo ricevuto promesse fino a un miliardo di dollari”, ha dichiarato in conferenza stampa. La stessa Onu destinerà 20 milioni dal suo fondo d’emergenza per sostenere 11 milioni di afghani (su una popolazione di 38 milioni), mentre gli Stati Uniti hanno annunciato lo stanziamento di quasi 64 milioni. Anche l’Italia, presente in videoconferenza con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ha ribadito “l’impegno a svolgere un ruolo attivo nel sostegno al popolo afghano, anche nella sua veste di presidente del G20”, sottolineando che i fondi italiani saranno destinati ad agenzie Onu e ong. L’urgenza rivelata da tutti a Ginevra, da Guterres come da Di Maio, è che “occorre agire ora per prevenire il collasso economico” dell’Afghanistan, “con il rischio – ha messo in guardia il titolare della Farnesina – di nuovi flussi migratori”. Dal canto loro, i talebani si sono impegnati nero su bianco, in una lettera consegnata la settimana scorsa a Kabul al vicesegretario generale Onu per gli affari umanitari, Martin Griffiths, a garantire un accesso sicuro agli aiuti internazionali, a proteggere la vita degli operatori umanitari e a non entrare nelle basi delle Nazioni Unite e delle altre organizzazioni. L’ennesima promessa del nuovo corso talebano, da prendere con la cautela ormai d’obbligo. Intanto un aereo della compagnia pachistana Pia è atterrato oggi all’aeroporto di Kabul: è il primo volo commerciale internazionale a posarsi sulle piste dello scalo afghano dal 15 agosto scorso, quando gli estremisti hanno ripreso il potere nella capitale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Resa dei conti sull’Afghanistan al Congresso Usa, dove il segretario di stato Antony Blinken è il primo esponente dell’amministrazione Biden ad essere messo sotto torchio per il caotico ritiro da Kabul, lunedì davanti alla commissione esteri della Camera e martedì davanti a quella del Senato. Una deposizione che apre una lunga serie di udienze programmate dai parlamentari repubblicani e democratici per far luce sulle ombre che gravano sulla conclusione della missione americana in quel Paese ma pure su due decenni di aiuti militari ed economici cancellati dal ritorno dei talebani al potere. Una passerella che rischia di minare ulteriormente l’immagine del presidente, che nonostante le polemiche ha difeso strenuamente la sua decisione di mettere fine alla più lunga guerra americana, definendo le operazioni di evacuazione un “grande successo” e sostenendo che il caos “era inevitabile”. Ma le audizioni potrebbero essere anche un campo di battaglia più ampio, per un “processo” alla politica fallimentare dei suoi predecessori in quel Paese, da George W. Bush a Barack Obama e Donald Trump, anche se Joe Biden rischia di fare da capro espiatorio per tutti. Alcuni repubblicani avevano già chiesto le sue dimissioni o il suo impeachment, come pure per la sua vice Kamala Harris e per lo stesso Blinken. Nel mirino dei parlamentari ci sono i nomi di tutti coloro che compongono il suo team per la sicurezza nazionale, ancora loro in attesa di essere convocati: da Jack Sullivan al segretario alla difesa Lloyd Austin e al capo di stato maggiore delle forze armate Mark Milley, che più di altri soffrono l’onta del ritiro da incubo delle truppe Usa da Kabul, con gli ultimi 13 marines morti nell’attentato kamikaze davanti all’ingresso dell’aeroporto Hamid Karzai. I membri del Congresso hanno preparato una lunga lista di domande sul rapido collasso del governo e dell’esercito afghani, sulle difficoltà nell’evacuazione di oltre 142 mila persone e sulle prospettive per gli americani e gli afghani alleati rimasti nel Paese. I repubblicani puntano il dito sul ritiro, chiedendo perché sono state ritirate le truppe prima delle evacuazioni, perché è stata abbandonata la base di Bagram, perché il governo non ha siglato accordi con i Paesi confinanti per la sorveglianza aerea e le azioni anti terrorismo, cosa è successo all’ aeroporto di Kabul nei giorni finali. I dem invece si concentrano sui 20 anni di guerra in Afghanistan, nel timore che i rivali trasformino le audizioni in uno show per addossare su Biden tutti gli errori di questo lungo periodo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dimenticando che il Grand Old Party aveva appoggiato la decisione di Trump per un ritiro ancora più rapido.
Joe Biden sara’ il 21 settembre all’Onu per l’assemblea generale delle Nazioni Unite, dove terra’ un intervento in persona. Lo rende noto la Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 20 civili uccisi dai talebani in valle Panshir
Lo riferisce la Bbc
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2021
19:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 20 civili sono stati uccisi nella valle del Panshir, teatro di scontri tra i talebani e la resistenza guidata da Ahmad Massoud. Lo riferisce la Bbc.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lettera talebani a Onu, garanzie per accesso sicuro aiuti
‘Impegno a proteggere la vita degli operatori umanitari’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
13 settembre 2021
19:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno assicurato per iscritto all’Onu accesso sicuro agli aiuti e libertà di movimento per gli operatori umanitari che operano in Afghanistan. Lo ha detto il vicesegretario Onu per gli affari umanitari, Martin Griffiths, che la settimana scorsa si era recato a Kabul, alla conferenza dei donatori di Ginevra.

Griffiths ha letto una lettera del governo talebano che si impegna tra le altre cose a “levare ogni ostacolo agli aiuti, proteggere la vita degli operatori umanitari” e a non entrare nelle basi dell’Onu e di altre ong, chiedendo aiuto alla comunità internazionale per la ricostruzione e la lotta al narcotraffico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Guterres, da donatori promesso 1 mld dollari
‘Non posso dare cifre ma pienamente soddisfatto’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
13 settembre 2021
19:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Non posso dare cifre sulla somma specifica, ma prendendo in considerazione l’appello, l’appoggio ai Paesi confinanti e ad altri programmi, abbiamo sentito promesse per circa un miliardo di dollari”. Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, al termine della conferenza sugli aiuti per l’Afghanistan.

L’incontro ha “pienamente soddisfatto le mie aspettative”, ha detto in una conferenza stampa, sottolineando l’ampia partecipazione di ministri e rappresentanti di organizzazioni e l’appoggio unanime della comunità internazionale per riconoscere che “è questo il momento di mobilitarsi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: pm, primi indizi indicano origine dolosa incendio
Un vigile del fuoco ha perso la vita nel rogo giovedì
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
13 settembre 2021
19:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I primi accertamenti per conoscere l’origine di un incendio attivo da giorni nella Sierra Bermeja, nel sud della Spagna, indicano che può trattarsi di un rogo “doloso”. Lo afferma la procura spagnola in un comunicato ripreso dall’agenzia di stampa Efe.
Il pm aggiunge che è ancora presto per avanzare ipotesi sugli autori.
A causa di questo incendio, che ha bruciato finora quasi 7.800 ettari di terreno ed è stato definito dalle autorità come un “mostro affamato” che sta mettendo a dura prova le loro capacità di risposta, un vigile del fuoco è morto e altri due sono rimasti feriti. Circa 2.700 persone sono state evacuate temporalmente per i rischi che le fiamme potevano comportare nei loro confronti. Di queste persone, ameno 1.600 sono ancora fuori dalle loro case, secondo le ultime informazioni disponibili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Epstein: il principe Andrea contesta notifica causa Giuffre
Media, no dei suoi legali in videoconferenza con giudice di Ny
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
13 settembre 2021
20:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il principe Andrea si appresta a contestare davanti alla giustizia americana di aver ricevuto i documenti della causa avviata nei suoi confronti da Virginia Giuffre Roberts, la grande accusatrice di Jeffrey Epstein. Lo riportano i media internazionali.

Uno dei legali del terzogenito della regina Elisabetta, accusato da Giuffre di aver avuto rapporti sessuali con lei quando ancora era minorenne, è atteso nel corso di un’udienza virtuale davanti a un giudice di New York, chiamato a decidere i prossimi passi, ovvero a stabilire se il principe ha ricevuto o meno i documenti in questione e quindi se il caso può procedere.
La notifica dei documenti, secondo indiscrezioni, sarebbe avvenuta lo scorso 27 agosto. Il principe Andrea, amico di Epstein, ha sempre negato le accuse nei suoi confronti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: altri 18 morti per monsoni, 182 da inizio stagione
Più colpita la provincia del Khyber Pakhtunkhwa, a nordovest
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
00:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il bilancio delle vittime delle piogge monsoniche ha raggiunto in Pakistan i 182 morti, con gli ultimi 18 decessi registrati in in incidenti legati alla pioggia nelle ultime 24 ore nel Paese.
Secondo la National Disaster Management Authority (NDMA), la provincia più colpita, ieri ma anche dall’inizio della stagione dei monsoni, in giugno, è quella nordoccidentale del Khyber Pakhtunkhwa (KP).

Dal 1° giugno, almeno 270 persone (5 nelle ultime 24 ore) sono state ferite in questa zona in incidenti legati alla pioggia, ed è qui che sono morte 82 persone e altre 120 sono rimaste ferite a causa dei monsoni.
Durante il monsone di quest’anno, 263 case sono state completamente distrutte e altre 262 case sono state parzialmente danneggiate in tutto il Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: soccorsi difficili per alpinisti sul Rakaposhi
Maltempo ostacola operazioni, riprenderanno in mattinata
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
14 settembre 2021
01:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante i numerosi tentativi, le squadre di soccorso non sono ancora riuscite a portare in salvo i tre alpinisti bloccati sul Monte Rakaposhi (7788 m.), nel nord del Pakistan. Il maltempo ostacola le operazioni che ora sono state sospese, e riprenderanno in mattinata.

Due alpinisti cechi, Peter Macek e Jakub Vicek e il loro compagno pakistano Wajidullah Nagri, sono rimasti bloccati giovedì scorso a causa del maltempo a un’altezza di 6900 metri mentre scendevano dopo aver raggiunto la vetta.
Secondo un funzionario pakistano, gli elicotteri dell’esercito sono intervenuti, ma non sono riusciti ad operare in quota a causa delle condizioni meteo. Gli scalatori dovranno perciò raggiungere a piedi il campo 2, obiettivo reso più difficile dal fatto che uno di loro sta accusando un malore per l’alta quota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Moda: Gala del Met celebra l’Indipendenza Americana
Edizione Generation Z, vaccini e altre precauzioni anti-Covid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 settembre 2021
01:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccino per tutti, test anti-Covid e mascherina haute couture: il primo gala del Met dopo il lockdown ha preso il via per la prima volta con una serie di madrine e padrini “under 26” – Amanda Gorman, Timothée Chalamet, Naomi Osaka e Billie Eilish – e la lista degli invitati ridotta di un terzo.
Amanda Gorman, la poetessa dell’insediamento di Joe Biden, è arrivata come una simbolica statua della Libertà blu cobalto firmata dalla stilista Vera Wang e in mano una pochette a forma di libro con scritto ‘Datemi i vostri stanchi…’, come nell’epigrafe della vera Lady Liberty all’ingresso del porto di New York.
Anna Wintour, l’organizzatrice del “party dell’anno” che usualmente si tiene il primo lunedì di maggio ma di cui la pandemia ha costretto a rivedere il calendario, è agli antipodi dei testimonials della serata, tutti parte della ‘Generation Z’: inossidabilmente da decenni la regina della moda, si è presentata in un Oscar de La Renta in omaggio all’amico scomparso ormai sette anni fa. Omaggio listato a lutto, ma più recente, quello di Gabrielle Union di “Bring It On” a Cecily Tyson, l’attrice e modella afro-americana che ci ha lasciato lo scorso gennaio a 97 anni. Tema della serata: “American Independence” in omaggio alla mostra del Costume Institute ‘In America’ sul vocabolario della moda a stelle e strisce. Chalamet, uno dei molti giovanissimi che includono anche gli stilisti al centro dello show, lo ha interpretato con una giacca smoking di seta bianca con risvolti neri che potrebbe essere appartenuta a Alexander Hamilton o George Washington, joggers candidi e Converse ai piedi.
Molti gli affondi politici nella serata ad altissimo contenuto Instagram, il colosso dell’immagine condivisa che è anche stato lo sponsor dell’evento: la deputata di New York Carolyn Maloney è arrivata esplicitamente vestita da paladina dell’Equal Rights Amendment.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Wsj, Facebook ha creato elite di vip esente dalle regole
‘Programma Xcheck difende milioni di account di alto profilo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 settembre 2021
03:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mark Zuckerberg ha affermato pubblicamente che Facebook consente ai suoi oltre tre miliardi di utenti di parlare sullo stesso piano delle elite della politica, della cultura e del giornalismo e che i suoi standard di comportamento si applicano indistintamente a tutti. Ma il Wall Street Journal rivela che non è così e che in privato la società ha creato un programma, “Xcheck”, che esenta milioni di celebrità da alcune o da tutte le regole, un privilegio di cui molti abusano.

Il programma, spiega il quotidiano, era inteso inizialmente come strumento di controllo di qualità per azioni prese contro account di alto profilo ma sino allo scorso anno proteggeva almeno 5,8 milioni di Vip dall’applicazione delle contromisure di Fb. Alcuni utenti sono in una ‘white list’, che li rende immuni dalle azioni della compagnia, mentre ad altri è consentito postare materiale che viola le norme in attesa di un esame dei dipendenti Fb che spesso non arriva mai.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Giappone 86.500 centenari, mai così tanti
In continuo aumento da oltre 50 anni, prevalgono le donne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
14 settembre 2021
06:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In continuo aggiornamento il record del numero dei centenari in Giappone, mai così tanti negli ultimi 50 anni, a quota 86.500, e con una netta prevalenza di donne.
I dati resi noti dal ministero della Salute in occasione della festività che celebra il Rispetto per la Terza Età, il prossimo lunedì, mostrano un rialzo costante dall’inizio delle statistiche, a partire dal 1963, quando le persone con più di 100 anni di età erano appena 153.
Nello specifico l’88,4% sono donne, a quota 76.450, mentre gli uomini hanno registrato un aumento a 10.060 unità.
I progressi della ricerca medica hanno fatto segnare una crescita significativa negli ultimi decenni, spiega il ministero, con le aspettative di vita che in Giappone sono le più alte al mondo per entrambe le identità di genere: 87,74 anni per le donne e 81,64 per gli uomini. Secondo il Guinness dei Primati, la persona più anziana al mondo, di 118 anni, è di fatto una donna giapponese. Residente a Fukuoka, Kane Tanaka, è nata nel 1903, lo stesso anno in cui i fratelli Wright realizzarono il primo volo aereo che poteva essere controllato dal pilota. A 111 anni, invece, Miziko Ueda, residente a Nara, è l’uomo più anziano in Giappone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, uragano Nicholas punta verso Houston
Venti fino a 120 km all’ora. Attesi fino a 45 cm. di pioggia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
HOUSTON
14 settembre 2021
06:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La tempesta tropicale Nicholas si è rafforzata trasformandosi in uragano e si avvicina alla costa degli Stati Uniti, puntando verso Houston. Lo afferma il Centro nazionale Usa per gli Uragani.

Nicholas sta arrivando con venti fino a 120 chilometri all’ora, con raffiche ancora più forti. Si prevede che la tempesta scaricherà fino a 45 centimetri di pioggia nell’area di Houston, hanno detto i meteorologi. Nicholas “sta portando forti piogge, forti venti e mareggiate in alcune aree delle coste centrali e settentrionali del Texas”.   METEO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa, l’uragano Nicholas è arrivato in Texas
Venti fino a un massimo di 120 km orari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
12:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’uragano Nicholas ha toccato terra sulla costa del Texas con venti fino a un massimo di 120 km orari: lo ha reso noto il Centro nazionale per il monitoraggio degli uragani (NHC).

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa, l’uragano Nicholas è arrivato in Texas
Venti fino a un massimo di 120 km orari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
12:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’uragano Nicholas ha toccato terra sulla costa del Texas con venti fino a un massimo di 120 km orari: lo ha reso noto il Centro nazionale per il monitoraggio degli uragani (NHC).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Assalto a Congresso Usa, Melania si rifiutò di calmare animi
Fonti, non volle inviare un tweet con appello a non violenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex fist lady statunitense, Melania Trump, si rifiutò di lanciare un appello per la pace e la non violenza durante l’assalto al Congresso dello scorso 6 gennaio: lo hanno reso noto alla Cnn due fonti informate sui fatti.
Secondo le fonti, l’allora assistente di Melania Trump, Stephanie Grisham, inviò alla first lady un messaggio di testo in cui le chiedeva: “Vuoi twittare che le proteste pacifiche sono un diritto di ogni americano, ma non c’è posto per l’illegalità e la violenza?”.
Al quale Melania Trump rispose con una sola parola: “No”.
Grisham ha scritto un libro dal titolo ‘I’ll Take Your Questions Now,’ (Ora risponderò alle vostre domande’) sulla rivolta al Capitol, che uscirà a breve.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: morta a 79 anni la madre del premier Johnson
‘Improvvisamente’, Charlotte Johnson Wahl era una pittrice
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Charlotte Johnson Wahl, la madre del primo ministro britannico Boris Johnson, è morta in un ospedale di Londra all’età di 79 anni, secondo quanto riferisce il Guardian. La madre del premier è deceduta “improvvisamente e pacificamente”, ha fatto sapere la famiglia in un comunicato.
Charlotte Johnson Wahl, una pittrice ritrattista, era stata descritta in passato dallo stesso Johnson come la “suprema autorità” della famiglia e come una persona che gli aveva insegnato “la uguale importanza, l’uguale dignità, l’uguale valore di ogni essere umano sul pianeta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, per lui udienza lampo ‘Io detenuto troppo a lungo’. Processo aggiornato al 28 settembre
I legale chiede il rilascio. Ong, rischia altri 3 anni e 5 mesi. Calcolando la custodia cautelare già patita dal febbraio 2020
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANSURA (EGITTO)
14 settembre 2021
18:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è appena conclusa la prima udienza del processo a Patrick Zaki presso il tribunale di Mansura, in Egitto. È durata poco più di cinque minuti e lo studente egiziano dell’università di Bologna ha preso la parola lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso.
Anche la sua legale ha sostenuto la stessa tesi chiedendone il rilascio o almeno l’accesso al dossier che lo riguarda. Il processo è stato aggiornato al 28 settembre: lo studente egiziano dell’università di Bologna rimarrà in carcere fino a quella data.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’annuncio è stato dato da un poliziotto al termine della prima udienza del processo che si svolge a Mansura. “28 settembre, 28 settembre”, hanno urlato parenti e attivisti rivolti alla piccola grata di un furgone blindato azzurro, dove sono sicuri di aver intravisto Patrick, ai quali premeva di fargli sapere la prossima scadenza che altrimenti nessuno gli avrebbe comunicato. La sua legale, Hoda Nasrallah, nel confermare la data, non ha saputo precisare se il suo assistito venga portato indietro al carcere di Torah, al Cairo, o in qualche prigione di Mansura.
Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati durante la sua udienza e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti e i due diplomatici italiani in aula. La legale ha chiesto l’accesso al suo dossier per avere certezza che le accuse di istigazione al terrorismo siano effettivamente decadute, come sembra dalla natura della Corte, ha spiegato una fonte. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancelliere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In caso di condanna al massimo della pena prevista per il tipo di reato che gli è contestato (“diffusione di notizie false dentro e fuori il Paese” sulla base di un articolo pubblicato due anni fa), Zaki rischia in teoria di rimanere in carcere altri 3 anni e 5 mesi: è quanto emerge da dichiarazioni fatte oggi da una rappresentante dell’ong per cui lo studente egiziano dell’Università di Bologna lavorava e da quanto avevano ricordato a suo tempo fonti della Giustizia egiziana.
“Sì, legalmente è vero. Non abbiamo motivo di immaginare che la pena sarebbe conteggiata diversamente”, ha detto Lobna Darwish dell’Eipr, l’ “Iniziativa egiziana per i diritti personali”, rispondendo alla domanda se i 19 mesi già passati in custodia cautelare in carcere da Patrick gli verrebbero abbonati in caso di condanna. Si desume dunque che, in caso di una sentenza inferiore ai 19 mesi, vi sarebbe un’immediata scarcerazione.
“Qualsiasi egiziano che ha pubblicato notizie, comunicazioni o indiscrezioni sulla situazione interna in modo tale da danneggiare lo Stato e gli interessi nazionali sarà condannato al carcere tra i 6 mesi e 5 anni e a una multa tra 100 a 500 sterline egiziane ai sensi dell’articolo 80 della legge”, avevano ricordato nel giugno scorso fonti giudiziarie riferendosi al caso di Patrick. A causa dell’inflazione altissima in Egitto soprattutto negli anni passati, ormai 100-500 sterline egiziane valgono tra 5 e 27 euro.
“Ovviamente siamo preoccupati, la vicenda è veramente sorprendente, per non dire surreale. Speriamo che le cose possano trovare una loro composizione al più presto e mi auguro che tutte le istituzioni possano lavorare in tal senso”. Così Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna, commenta il rinvio a giudizio di Patrick Zaki a margine dell’inaugurazione del nuovo data center del Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (European center for medium-range weather forecasts – Ecmwf). “In chi come noi si batte per la sua liberazione, per il suo ritorno a poter studiare qui a Bologna, c’è preoccupazione, inquietudine. Speriamo che tutto possa risolversi al meglio”.
“Come 19 mesi fa, Patrick è a Mansura e Bologna ritorna in piazza. Abbiamo sperato che non ce ne fosse bisogno ma ci tocca. Ci saranno tante persone come l’8 febbraio del 2020 a Bologna in piazza Maggiore a chiedere ‘Free Patrick Zaki'”. Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia annuncia un flashmob per stasera nel capoluogo emiliano, città dove Patrick frequentava un master europeo presso l’Alma Mater. L’iniziativa in occasione della prima udienza del processo in Egitto a carico dell’attivista.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lovely boy, eccessi e speranza di un trapper
Con Carpenzano film di Lettieri su disperazione di un talento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
10:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un talento giovane, difficile da gestire, una popolarità alle porte che esalta e spaventa ma soprattutto la dipendenza sempre più profonda dalle droghe, che finisce per distorcere il suo rapporto con la realtà. E’ il percorso di vita che attraversa Lovely Boy, nome d’arte di Niccolò, detto Nic (un bravissimo Andrea Carpenzano), ventenne ‘trapper’ con un’anima un po’ punk, tatuaggi sul viso e testi provocatori, in Lovely Boy di Francesco Lettieri, film Sky Original, prodotto da Indigo Film e Vision Distribution, che è stato presentato fuori concorso alle Giornate degli Autori alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia , è in sala il 13-14-15 settembre e poi dal 4 ottobre in prima tv assoluta su Sky Cinema e in streaming su NOW.
“Abbiamo scritto la storia prendendo molto della realtà dei ragazzi, usando come fonte anche i profili social di vari trapper. Poi ci siamo resi conto che il rischio per film era che scimmiottasse il mondo reale, per cui siamo passati a creare un mondo originale, dai tatuaggi alle canzoni” ha sottolineato Lettieri, già affermato autore di videoclip per, fra gli altri, Calcutta, Thegiornalisti, Noyz Narcos, Carl Brave x Franco 126, qui al secondo film dopo Ultras. “Le situazioni nel film sono davanti agli occhi di tutti” ha spiegato Carpenzano, che per prepararsi al ruolo si è basato “sull’osservazione, dal modo di cantare a quello di parlare, tra ricordi vecchi e recenti”.
Nella storia, il romano Nic, sempre più instabile, arriva alla rottura con l’amico Borneo (Enrico Borello), altra metà nel duo trap XXG, e distrugge il rapporto con la compagna Fabi (Ludovica Martino). Una situazione che spinge i genitori a portarlo in una comunità di recupero fra le Dolomiti, dove fra pazienti molto più grandi lui crea un legame profondo con uno degli operatori, Daniele (Daniele Del Plavignano, che ha veramente lavorato in una comunità).
“Anche nella disperazione, nel vuoto, nel nichilismo, la speranza sta nell’umanità e nell’amore – ha aggiuntp Lettieri -.
Questa è una storia molto semplice, di un ragazzo che si perde e che ritrova la normalità nel dialogo con una persona come Daniele”. Fabi nel racconto “è una bellissima luce che però non basta a Nic – ha commentato Ludovica Martino che aveva già recitato con Carpenzano in Il Campione -. Niccolò quando usa le droghe si allontana da tutto e tutti, lei porta avanti da sola la relazione fino a prendere a una decisione fondamentale”.
Venendo alla musica, grande protagonista nel film, “già conoscevo la trap, perché ascolto di tutto, da Paolo Conte a Sferaebbasta – ha spiegato Carpenzano -. Mi interessava il film anche perché era difficile raccontare questo mondo, come lo era raccontare il calcio ne Il campione… faccio il kamikaze in questo mestiere”. Qui in una scena “mi è anche venuto un attacco di panico”.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa, l’uragano Nicholas è arrivato in Texas
Venti fino a un massimo di 120 km orari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
12:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’uragano Nicholas ha toccato terra sulla costa del Texas con venti fino a un massimo di 120 km orari: lo ha reso noto il Centro nazionale per il monitoraggio degli uragani (NHC).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Assalto a Congresso Usa, Melania si rifiutò di calmare animi
Fonti, non volle inviare un tweet con appello a non violenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex fist lady statunitense, Melania Trump, si rifiutò di lanciare un appello per la pace e la non violenza durante l’assalto al Congresso dello scorso 6 gennaio: lo hanno reso noto alla Cnn due fonti informate sui fatti.
Secondo le fonti, l’allora assistente di Melania Trump, Stephanie Grisham, inviò alla first lady un messaggio di testo in cui le chiedeva: “Vuoi twittare che le proteste pacifiche sono un diritto di ogni americano, ma non c’è posto per l’illegalità e la violenza?”.
Al quale Melania Trump rispose con una sola parola: “No”.
Grisham ha scritto un libro dal titolo ‘I’ll Take Your Questions Now,’ (Ora risponderò alle vostre domande’) sulla rivolta al Capitol, che uscirà a breve.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: morta a 79 anni la madre del premier Johnson
‘Improvvisamente’, Charlotte Johnson Wahl era una pittrice
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Charlotte Johnson Wahl, la madre del primo ministro britannico Boris Johnson, è morta in un ospedale di Londra all’età di 79 anni, secondo quanto riferisce il Guardian. La madre del premier è deceduta “improvvisamente e pacificamente”, ha fatto sapere la famiglia in un comunicato.
Charlotte Johnson Wahl, una pittrice ritrattista, era stata descritta in passato dallo stesso Johnson come la “suprema autorità” della famiglia e come una persona che gli aveva insegnato “la uguale importanza, l’uguale dignità, l’uguale valore di ogni essere umano sul pianeta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, per lui udienza lampo ‘Io detenuto troppo a lungo’. Processo aggiornato al 28 settembre
I legale chiede il rilascio. Ong, rischia altri 3 anni e 5 mesi. Calcolando la custodia cautelare già patita dal febbraio 2020
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANSURA (EGITTO)
14 settembre 2021
18:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è appena conclusa la prima udienza del processo a Patrick Zaki presso il tribunale di Mansura, in Egitto. È durata poco più di cinque minuti e lo studente egiziano dell’università di Bologna ha preso la parola lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso.
Anche la sua legale ha sostenuto la stessa tesi chiedendone il rilascio o almeno l’accesso al dossier che lo riguarda. Il processo è stato aggiornato al 28 settembre: lo studente egiziano dell’università di Bologna rimarrà in carcere fino a quella data.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’annuncio è stato dato da un poliziotto al termine della prima udienza del processo che si svolge a Mansura. “28 settembre, 28 settembre”, hanno urlato parenti e attivisti rivolti alla piccola grata di un furgone blindato azzurro, dove sono sicuri di aver intravisto Patrick, ai quali premeva di fargli sapere la prossima scadenza che altrimenti nessuno gli avrebbe comunicato. La sua legale, Hoda Nasrallah, nel confermare la data, non ha saputo precisare se il suo assistito venga portato indietro al carcere di Torah, al Cairo, o in qualche prigione di Mansura.
Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati durante la sua udienza e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti e i due diplomatici italiani in aula. La legale ha chiesto l’accesso al suo dossier per avere certezza che le accuse di istigazione al terrorismo siano effettivamente decadute, come sembra dalla natura della Corte, ha spiegato una fonte. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancelliere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In caso di condanna al massimo della pena prevista per il tipo di reato che gli è contestato (“diffusione di notizie false dentro e fuori il Paese” sulla base di un articolo pubblicato due anni fa), Zaki rischia in teoria di rimanere in carcere altri 3 anni e 5 mesi: è quanto emerge da dichiarazioni fatte oggi da una rappresentante dell’ong per cui lo studente egiziano dell’Università di Bologna lavorava e da quanto avevano ricordato a suo tempo fonti della Giustizia egiziana.
“Sì, legalmente è vero. Non abbiamo motivo di immaginare che la pena sarebbe conteggiata diversamente”, ha detto Lobna Darwish dell’Eipr, l’ “Iniziativa egiziana per i diritti personali”, rispondendo alla domanda se i 19 mesi già passati in custodia cautelare in carcere da Patrick gli verrebbero abbonati in caso di condanna. Si desume dunque che, in caso di una sentenza inferiore ai 19 mesi, vi sarebbe un’immediata scarcerazione.
“Qualsiasi egiziano che ha pubblicato notizie, comunicazioni o indiscrezioni sulla situazione interna in modo tale da danneggiare lo Stato e gli interessi nazionali sarà condannato al carcere tra i 6 mesi e 5 anni e a una multa tra 100 a 500 sterline egiziane ai sensi dell’articolo 80 della legge”, avevano ricordato nel giugno scorso fonti giudiziarie riferendosi al caso di Patrick. A causa dell’inflazione altissima in Egitto soprattutto negli anni passati, ormai 100-500 sterline egiziane valgono tra 5 e 27 euro.
“Ovviamente siamo preoccupati, la vicenda è veramente sorprendente, per non dire surreale. Speriamo che le cose possano trovare una loro composizione al più presto e mi auguro che tutte le istituzioni possano lavorare in tal senso”. Così Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna, commenta il rinvio a giudizio di Patrick Zaki a margine dell’inaugurazione del nuovo data center del Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (European center for medium-range weather forecasts – Ecmwf). “In chi come noi si batte per la sua liberazione, per il suo ritorno a poter studiare qui a Bologna, c’è preoccupazione, inquietudine. Speriamo che tutto possa risolversi al meglio”.
“Come 19 mesi fa, Patrick è a Mansura e Bologna ritorna in piazza. Abbiamo sperato che non ce ne fosse bisogno ma ci tocca. Ci saranno tante persone come l’8 febbraio del 2020 a Bologna in piazza Maggiore a chiedere ‘Free Patrick Zaki'”. Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia annuncia un flashmob per stasera nel capoluogo emiliano, città dove Patrick frequentava un master europeo presso l’Alma Mater. L’iniziativa in occasione della prima udienza del processo in Egitto a carico dell’attivista.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lovely boy, eccessi e speranza di un trapper
Con Carpenzano film di Lettieri su disperazione di un talento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
10:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un talento giovane, difficile da gestire, una popolarità alle porte che esalta e spaventa ma soprattutto la dipendenza sempre più profonda dalle droghe, che finisce per distorcere il suo rapporto con la realtà. E’ il percorso di vita che attraversa Lovely Boy, nome d’arte di Niccolò, detto Nic (un bravissimo Andrea Carpenzano), ventenne ‘trapper’ con un’anima un po’ punk, tatuaggi sul viso e testi provocatori, in Lovely Boy di Francesco Lettieri, film Sky Original, prodotto da Indigo Film e Vision Distribution, che è stato presentato fuori concorso alle Giornate degli Autori alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia , è in sala il 13-14-15 settembre e poi dal 4 ottobre in prima tv assoluta su Sky Cinema e in streaming su NOW.
“Abbiamo scritto la storia prendendo molto della realtà dei ragazzi, usando come fonte anche i profili social di vari trapper. Poi ci siamo resi conto che il rischio per film era che scimmiottasse il mondo reale, per cui siamo passati a creare un mondo originale, dai tatuaggi alle canzoni” ha sottolineato Lettieri, già affermato autore di videoclip per, fra gli altri, Calcutta, Thegiornalisti, Noyz Narcos, Carl Brave x Franco 126, qui al secondo film dopo Ultras. “Le situazioni nel film sono davanti agli occhi di tutti” ha spiegato Carpenzano, che per prepararsi al ruolo si è basato “sull’osservazione, dal modo di cantare a quello di parlare, tra ricordi vecchi e recenti”.
Nella storia, il romano Nic, sempre più instabile, arriva alla rottura con l’amico Borneo (Enrico Borello), altra metà nel duo trap XXG, e distrugge il rapporto con la compagna Fabi (Ludovica Martino). Una situazione che spinge i genitori a portarlo in una comunità di recupero fra le Dolomiti, dove fra pazienti molto più grandi lui crea un legame profondo con uno degli operatori, Daniele (Daniele Del Plavignano, che ha veramente lavorato in una comunità).
“Anche nella disperazione, nel vuoto, nel nichilismo, la speranza sta nell’umanità e nell’amore – ha aggiuntp Lettieri -.
Questa è una storia molto semplice, di un ragazzo che si perde e che ritrova la normalità nel dialogo con una persona come Daniele”. Fabi nel racconto “è una bellissima luce che però non basta a Nic – ha commentato Ludovica Martino che aveva già recitato con Carpenzano in Il Campione -. Niccolò quando usa le droghe si allontana da tutto e tutti, lei porta avanti da sola la relazione fino a prendere a una decisione fondamentale”.
Venendo alla musica, grande protagonista nel film, “già conoscevo la trap, perché ascolto di tutto, da Paolo Conte a Sferaebbasta – ha spiegato Carpenzano -. Mi interessava il film anche perché era difficile raccontare questo mondo, come lo era raccontare il calcio ne Il campione… faccio il kamikaze in questo mestiere”. Qui in una scena “mi è anche venuto un attacco di panico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin in auto-isolamento, casi di Covid nel suo entourage
Prenderà parte a due meeting in remoto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 settembre 2021
11:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vladimir Putin osserverà il regime volontario di quarantena poiché all’interno del suo entourage si sono verificati dei casi di Covid-19. Lo ha fatto sapere il Cremlino, citato dalla Tass.
Putin prenderà dunque parte ai summit del CSTO (il trattato di sicurezza collettiva) e della SCO (la Shanghai Cooperation Organization) in remoto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eurocamera, tutti gli Stati Ue riconoscano le unioni Lgbt
Unioni registrate in uno Stato membro siano valide in tutta Ue
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
STRASBURGO
14 settembre 2021
11:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Unione europea deve rimuovere tutti gli ostacoli che le persone Lgbtiq affrontano nell’esercitare i loro diritti fondamentali e far sì che i matrimoni o le unioni registrate in uno Stato membro siano riconosciute in tutti i Paesi dell’Ue,. E’ quanto richiesto dagli eurodeputati in una risoluzione approvata dall’assemblea plenaria del Parlamento europeo con 387 voti favorevoli, 161 contrari e 123 astensioni.
Nel testo gli eurodeputati esortano tutti i gli Stati membri a riconoscere come genitori legali gli adulti menzionati nel certificato di nascita di un bambino ed a riconoscere il diritto al ricongiungimento familiare alla coppie dello stesso ed alle loro famiglie per evitare il rischio che i loro bambini diventino apolidi nel caso in cui le loro famiglie si spostino all’interno dell’Ue. Infine, i deputati sottolineano la discriminazione affrontata dalle comunità Lgbtiq in Polonia e Ungheria e, a tal riguardo, chiedono alla Commissione di intraprendere ulteriori azioni come procedure di infrazione, misure giudiziarie o strumenti di bilancio nei confronti questi Paesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: Gb rinvia controlli doganali su merci da Ue
Nuova mossa unilaterale da governo Johnson, scatteranno nel 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico di Boris Johnson ha annunciato oggi la decisione di rinviare al 2022 una serie di controlli sull’import-export di alcune merci fra Ue e Regno Unito, previsti dagli accordi post Brexit con Bruxelles e che in parte sarebbero dovuti entrare in vigore dal primo ottobre. Si tratta di un’altra mossa unilaterale di Londra, dopo quella sul protocollo per l’Irlanda del Nord.
Il ministro David Frost ha spiegato che il rinvio riguarderà prodotti farmaceutici e fitosanitari, provenienti sia dall’area Ue sia dal resto del mondo, e che si rende necessario a causa dei contraccolpi dalla pandemia da Covid sul business.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: altri 59 casi domestici in Cina, test massa in Fujian
Nella provincia di sudest l’ultimo focolaio della variante Delta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 settembre 2021
12:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione Covid si complica nella provincia cinese di sudest di Fujian, dove ieri sono stati rilevati lunedì 59 contagi locali di variante Delta, a fronte dei 22 di domenica, più un ulteriore asintomatico, tutti nelle città di Xiamen, Quanzhou e Putian.
Secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria provinciale, sono saliti a 102 i casi accertati dal 10 settembre, giorno dei primi due contagi accertati in una scuola.

I 21 asintomatici sono sotto osservazione medica, insieme alle 3.597 persone risultate “in stretto contatto” con soggetti a rischio.
A Xiamen sono state avviati i test all’acido nucleico di massa, mentre le tratte a lunga percorrenza degli autobus sono stati sospesi. Scuole primarie, secondarie e università hanno fermato le lezioni in presenza a favore della modalità online.
Chiusi tutti gli asili. Misure simili sono state adottate anche a Quanzou e Putian.
Le autorità hanno affermato che il paziente zero del cluster potrebbe essere un uomo di Putian che era tornato di recente da Singapore, sviluppando i sintomi dopo aver completato la quarantena di 14 giorni, risultando inizialmente negativo al virus. Il figlio dodicenne dell’uomo e un compagno di classe sono stati tra i primi pazienti rilevati la scorsa settimana, poco dopo l’inizio del nuovo anno scolastico. La variante Delta ha guadagnato terreno nelle aule, infettando più di 36 bambini tra cui 8 di asili nido, hanno riferito le autorità locali.
La Cina ha somministrato finora più di 2,15 miliardi di dosi dei suoi vaccini contro il coronavirus, secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale, abbastanza per immunizzare del tutto quasi il 70% della popolazione.
Ma la maggior parte dei bambini non è vaccinata, suscitando il timore che l’ultimo focolaio del Fujian possa colpire la fascia più vulnerabile del Paese.
Lunedì l’ambasciata cinese a Singapore ha avvertito i suoi cittadini di essere “cauti” nel viaggiare nella città-Stato e di “essere preparati psicologicamente ed economicamente” per le difficoltà al rientro in Cina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eitan: media, istanza a corte Tel Aviv per rientro in Italia
Presentata da Aya Biran, la zia paterna del bambino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
14 settembre 2021
13:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Aya Biran – la zia paterna di Eitan di cui esercita la tutela – ha presentato al Tribunale per le questioni familiari di Tel Aviv la richiesta di far rientrare il piccolo in Italia sulla base della Convenzione dell’Aja. Lo riferisce l’israeliana Canale 13.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, boom esportazioni anche grazie al Patto per Export
‘Fortemente voluto dalla Farnesina. Nei primi 6 mesi +24,2%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
14:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Patto per l’Export, fortemente voluto dalla Farnesina e per cui il Governo ha stanziato 5,4 mld, rappresenta un esempio di inclusività ed efficacia. Ad oltre un anno dal suo varo”, ha detto Luigi Di Maio alla presentazione dell’edizione 2021 del rapporto export Sace, “secondo l’Istat l’export italiano dei primi 6 mesi del 2021 ha raggiunto esportazioni pari a 250 mld.
Non solo abbiamo registrato una crescita del 24,2% rispetto al 2020 ma abbiamo anche superato i 240 mld del primo semestre 2019, anno d’oro delle esportazioni italiane. Questi dati sono il segno tangibile della bontà dello sforzo di sistema intrapreso con il Patto”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: bolletta della luce aumentata del 34,9% in un anno
Madrid prova a limitare l’impatto dei prezzi dell’elettricità
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
14 settembre 2021
12:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La bolletta della luce ad agosto è costata in media agli spagnoli il 34,9% in più rispetto allo stesso mese dell’anno prima: lo rivelano gli ultimi dati dell’Istituto Nazionale di Statistica sull’indice dei prezzi al consumo. A agosto 2021, il costo della bolletta della luce è stato del 5,9% superiore rispetto allo stesso mese del 2020 La situazione attuale mette in luce l’impatto reale dell’aumento degli ultimi mesi, sinora inarrestabile, del prezzo dell’elettricità sul mercato.
Oggi, secondo l’operatore del Mercato Iberico dell’Energia il prezzo medio sarà il secondo più alto di sempre (153,43 euro al megawatt ora).
Il governo spagnolo ha applicato alcune misure, come l’abbassamento temporaneo dell’Iva sull’elettricità dal 21% al 10% per la maggior parte dei consumatori, per contenerne gli effetti sulle bollette.
Ieri il premier Pedro Sánchez ha annunciato alla televisione pubblica Tve che nel Consiglio dei Ministri di oggi verranno approvate altre misure.
In termini generali, la variazione annuale dell’indice dei prezzi al consumo di agosto arriva al 3,3%, quella mensile allo 0,5%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb, ok al terza dose di vaccino per tutti gli over 50
‘Grazie a vaccini salvate 112.000 vite, 24 mln di casi evitati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
13:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera ufficiale dai consulenti medico-scientifici del governo di Boris Johnson alla somministrazione nei prossimi mesi di una terza dose di vaccino anti-Covid per tutti gli over 50 del Regno Unito. Lo hanno annunciato a Downing Street Jonathan Van-Tam, deputy chief medical officer dell’Inghilterra, e la responsabile dell’agenzia del farmaco britannica (Mhra), June Raine.
Van-Tam ha definito “incredibile” il successo garantito finora dai vaccini, con una stima di 112.000 morti e 24 milioni di contagi evitati nel Regno. Ma ha avvertito che la pandemia non è ancora finita e che potranno esserci fasi “accidentate” nell’inverno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin in auto-isolamento, casi di Covid nel suo entourage
Prenderà parte a due meeting in remoto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 settembre 2021
13:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vladimir Putin osserverà il regime volontario di quarantena poiché all’interno del suo entourage si sono verificati dei casi di Covid-19. Lo ha fatto sapere il Cremlino, citato dalla Tass.
Putin prenderà dunque parte ai summit del CSTO (il trattato di sicurezza collettiva) e della SCO (la Shanghai Cooperation Organization) in remoto.
Putin, ha sottolineato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, è “assolutamente sano”. “Vladimir Putin ha detto che, dati i casi di coronavirus nel suo entourage, dovrà autoisolarsi per un certo periodo di tempo”, ha riportato il servizio stampa del Cremlino. “A causa di questo fatto, il presidente russo parteciperà a una sessione del Consiglio di sicurezza collettiva del CSTO, a una riunione del Consiglio dei capi di Stato dell’Organizzazione di cooperazione di Shanghai, e a una riunione congiunta dei capi degli stati membri del CSTO e della SCO, che sono previsti per questa settimana a Dushanbe, in un formato virtuale”, ha detto il servizio stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Qatar, nessun impegno su scalo Kabul senza accordi con talebani
Ministro: ‘Tutto deve essere affrontato in modo chiaro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DOHA
14 settembre 2021
14:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Qatar non si assumerà la “responsabilità” dell’aeroporto di Kabul senza accordi “chiari” sulle sue operazioni con tutte le parti coinvolte, compresi i talebani: lo ha detto oggi il ministro degli Esteri, Sheikh Mohammed bin Abdulrahman Al-Thani, durante una conferenza stampa.
“Dobbiamo assicurarci che tutto sia affrontato in modo molto chiaro, altrimenti…
non siamo in grado di assumerci alcuna responsabilità dell’aeroporto (se) tutte queste cose non vengono affrontate”, ha detto il ministro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bild, un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino
La polizia interviene subito, non è in pericolo di vita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
14 settembre 2021
15:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino ad Alexanderplatz ma i vigili del fuoco sono intervenuti subito e l’uomo non è in pericolo di vita. E’ stato trasportato in ospedale in ambulanza.
Secondo la polizia berlinese, “non ci sono indicazioni di un atto estremista”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Processo aggiornato al 28 settembre, Zaki resta in carcere
L’annuncio dato da un poliziotto al termine dell’udienza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANSURA
14 settembre 2021
15:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il processo a Patrick Zaki è stato aggiornato al 28 settembre: lo studente egiziano dell’università di Bologna rimarrà in carcere fino a quella data. L’annuncio è stato dato da un poliziotto al termine della prima udienza del processo che si svolge a Mansura.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati durante la sua udienza durata 5 minutiì e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti e i due diplomatici italiani in aula. Ha preso la parola lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso. La legale ha chiesto l’accesso al suo dossier per avere certezza che le accuse di istigazione al terrorismo siano effettivamente decadute, come sembra dalla natura della Corte, ha spiegato una fonte. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancelliere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, Usa siano generosi nell’aiutare l’Afghanistan
‘Comunità internazionale ha promesso 1mld li spenderemo bene’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
14 settembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno accolto l’impegno da oltre 1 miliardo di dollari in aiuti promessi dalla comunità internazionale ed hanno esortato gli Stati Uniti a essere più generosi. “L’Emirato islamico farà del suo meglio per fornire questo aiuto alle persone bisognose in modo del tutto trasparente”, ha affermato Amir Khan Muttaqi, attuale ministro degli Esteri nel nuovo esecutivo afghano.
“L’America è un grande Paese, devono mostrare generosità”, ha aggiunto in una conferenza stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden riduce gli aiuti militari all’Egitto per i diritti umani
Tratterrà circa 130 milioni di dollari su 300
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 settembre 2021
16:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione di Joe Biden ha deciso che tratterrà una parte dei 300 milioni di dollari di aiuti militari condizionati all’Egitto per questioni di diritti umani. Lo ha riferito un funzionario americano a Politico, precisando che 170 milioni verranno inviati al Cairo, mentre gli altri 130 dovrebbero essere trattenuti sino a che il governo egiziano non soddisferà determinate condizioni sui diritti umani.
Inoltre, il denaro che verrà inviato avrà delle restrizioni e potrà essere utilizzato solo per antiterrorismo, sicurezza delle frontiere e non proliferazione.
Gli Usa forniscono all’Egitto circa 1,3 miliardi di dollari in aiuti militari all’anno, ma su 300 milioni il Congresso ha posto determinati paletti relativi ai diritti umani. Il segretario di Stato, però, può decidere di derogare a tali condizioni e lasciare che tutti i fondi raggiungano il Cairo, e questa è stata la mossa standard con le precedenti amministrazioni. Il compromesso raggiunto dall’amministrazione Biden, tuttavia, potrebbe deludere alcuni membri del Congresso e attivisti preoccupati per gli abusi nel Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bild, un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino
La polizia interviene subito, non è in pericolo di vita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
14 settembre 2021
16:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino ad Alexanderplatz ma i vigili del fuoco sono intervenuti subito e l’uomo non è in pericolo di vita. E’ stato trasportato in ospedale in ambulanza.
Secondo la polizia berlinese, “non ci sono indicazioni di un atto estremista”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bill Gates,mondo ancora a rischio pandemie globali
Piano Biden per aumentare preparazione “va in giusta direzione”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 settembre 2021
17:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Era stato proprio Bill Gates, sei anni fa, a suggerire che “il peggiore killer potenziale per il globo” sarebbe stata una pandemia. Ora il fondatore di Microsoft mette in guardia che nonostante la lotta al covid il mondo e’ ancora a rischio di ulteriori pandemie e non si sta facendo abbastanza per prepararsi alla prossima.
“Sono preoccupato che l’ attenzione generale verso la messa a punto di una buona preparazione per le pandemie sia ancora bassa”. Gates ha tuttavia plaudito all’ iniziativa del presidente Biden: il piano per 65 miliardi di dollari proprio per il rafforzamento della preparazione alle pandemie – ha dichiarato – e’ un passo nella giusta direzione”. A suo avviso pero’, “l”unica soluzione sarebbe avere aziende pronte a mettere a punto un vaccino quando ce ne sarà necessità in 100 giorni e a produrne il necessario per tutti i Paesi del mondo nei seguenti 100 giorni”. In un rapporto appena pubblicato la Fondazione “Bill & Melinda Gates Foundation” ha sollecitato le nazioni ad investire di più nei sistemi sanitari e proprio nella capicità di creare e produrre vaccini. Il rapporto sottolinea fra l’altro la disuguaglianza creatasi nella distribuzione delle immunizzazioni anti-covid tra la nazioni ricche e povere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,42%)
Attesa dati inflazione Usa, sviluppi quadro politico Giappone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
14 settembre 2021
02:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi in positivo dopo il rimbalzo di Wall Street, con gli investitori che attendono maggiori indicazioni dall’inflazione negli Stati Uniti, attese per quest’oggi, e gli sviluppi sulla nomina del presidente del partito conservatore in Giappone, in vista delle elezioni di autunno.
In apertura il Nikkei segna un rialzo dello 0,42% a quota 30.574,55, e un progresso di 127 punti.

Sul fronte valutario lo yen è stabile sul dollaro, a 109,90, mentre perde terreno sull’euro a 129,90.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Evergrande, -8,61% a Hong Kong su crisi liquidità
Società immobiliare nega bancarotta, ma vendita asset in stallo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 settembre 2021
05:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Evergrande affonda alla Borsa di Hong Kong (-8,61%) per la montagna di debiti da oltre 300 miliardi di dollari: la società ha messo ancora in guardia dai rischi sulla liquidità per il calo delle vendite di case sul fronte domestico, con difficoltà attese anche a settembre sui report negativi dei media sul suo conto.
Il numero due cinese degli sviluppatori immobiliari ha detto di essere in trattative con potenziali investitori per la vendita di asset, ammettendo la mancanza di “progressi significativi”, in un file alla Borsa di Hong Kong.
La società, finita sotto “una tremenda pressione”, ha negato l’ipotesi di bancarotta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: Gb rinvia controlli doganali su merci da Ue
Nuova mossa unilaterale da governo Johnson, scatteranno nel 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico di Boris Johnson ha annunciato oggi la decisione di rinviare al 2022 una serie di controlli sull’import-export di alcune merci fra Ue e Regno Unito, previsti dagli accordi post Brexit con Bruxelles e che in parte sarebbero dovuti entrare in vigore dal primo ottobre. Si tratta di un’altra mossa unilaterale di Londra, dopo quella sul protocollo per l’Irlanda del Nord.
Il ministro David Frost ha spiegato che il rinvio riguarderà prodotti farmaceutici e fitosanitari, provenienti sia dall’area Ue sia dal resto del mondo, e che si rende necessario a causa dei contraccolpi dalla pandemia da Covid sul business.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Met Gala l’abito manifesto di Ocasio Cortez “Tax the Rich”
Indossava anche un fermaglio con fiore nazionale di Porto Rico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
13:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tra i bellissimi abiti indossati da dive, attrici e vip in occasione del primo gala del Met dopo il lockdown spiccava quello che era un vero “manifesto politico” della deputata Dem Alexandria Ocasio Cortez: bianco, a clessidra, scollato e con la sfolgorante scritta rossa sulla parte posteriore “Tax the Rich” ovvero “Tassate i ricchi”. A creare il vestito di AOC è stata Aurora James, stilista immigrata di colore fondatrice del marchio di moda Brother Vellies focalizzato sulla sostenibilità.

“Ora è il momento di prendersi cura dei più piccoli, dell’assistenza sanitaria e di agire tutti assieme per il clima.
Tassa i ricchi” ha spiegato la deputata in un post su Instagram.
E prima che si scatenasse la polemica per la sua partecipazione all’evento il cui biglietto costa ben 35 mila dollari ha chiarito: “E sì, prima che qualcuno cominci a scatenarsi, i funzionari eletti di New York sono regolarmente invitati a partecipare al Met a causa delle responsabilità che hanno nella supervisione delle istituzioni culturali della nostra città a servizio dei cittadini. Ero uno dei tanti presenti”.
La Ocasio Cortez indossava anche un fermaglio per capelli con il fiore nazionale di Porto Rico, il Paese di origine della sua famiglia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Gb, ok alla terza dose per tutti gli over 50
‘Grazie a vaccini salvate 112.000 vite, 24 mln di casi evitati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
13:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera ufficiale dai consulenti medico-scientifici del governo di Boris Johnson alla somministrazione nei prossimi mesi di una terza dose di vaccino anti-Covid per tutti gli over 50 del Regno Unito. Lo hanno annunciato a Downing Street Jonathan Van-Tam, deputy chief medical officer dell’Inghilterra, e la responsabile dell’agenzia del farmaco britannica (Mhra), June Raine.
Van-Tam ha definito “incredibile” il successo garantito finora dai vaccini, con una stima di 112.000 morti e 24 milioni di contagi evitati nel Regno. Ma ha avvertito che la pandemia non è ancora finita e che potranno esserci fasi “accidentate” nell’inverno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Patti Smith e Bill Viola tra grandi eventi Riemergere a Roma
All’Eur dal 15 settembre al 29 giugno con 600 artisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
14 settembre 2021
14:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mito Patti Smith, le potenti video installazioni di Bill Viola, la musica multietnica dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Ma anche Luca Zingaretti che legge Andrea Camilleri, Federico Rampini che parla di economia attraverso i Beatles, Emma Bonino voce recitante per un film di Werner Herzog.
E ancora il regista Romeo Castellucci, la scultrice Janet Echelman e l’artista, illustratore e animatore Gianluigi Toccafondo. Sono soltanto la punta dell’iceberg degli oltre 100 eventi con 600 artisti e personalità della mondo della cultura in 10 mesi di eventi (dal 15 settembre al 29 giugno) che animeranno la prima edizione di Riemergere, ideato da Eur Culture per Roma e realizzato da Eur Spa con la direzione artistica di Oscar Pizzo tra la Nuvola di Massimiliano Fuksas, il Palazzo dei Congressi e l’intero quartiere.
Concerti, festival di cinema, videoarte e fotografia, fiere dell’editoria e dell’arte contemporanea, messe musicali e lunghe notti sonore fra jazz, gospel, taranta, indie e trap; appuntamenti orchestrali, mostre d’arte e incontri con i rappresentanti del mondo del giornalismo e della cultura, omaggi a grandi scrittori e a icone pop, eventi speciali e progetti riservati ai più piccoli. Su http://www.eurspa.it/ e su http://www.facebook.com/eurspa e http://www.instagram.com/eurspa/ il programma dettagliato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, io detenuto troppo a lungo. Legale chiede il rilascio
Studente egiziano in manette nella gabbia degli imputati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANSURA
14 settembre 2021
15:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è appena conclusa la prima udienza del processo a Patrick Zaki presso il tribunale di Mansura, in Egitto. È durata poco più di cinque minuti e lo studente egiziano dell’università di Bologna ha preso la parola lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso.

Anche la sua legale, Hoda Nasrallah, ha sostenuto la stessa tesi chiedere il rilascio o almeno l’accesso al dossier che lo riguarda.
Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati durante la sua udienza e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti ei due diplomatici italiani in aula. La legale ha chiesto l’accesso al suo dossier per avere certezza che le accuse di istigazione al suo decadute, come risulta dalla natura della Corte, ha spiegato una fonte. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancellatore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa ai Rom: la Chiesa è casa vostra, nessuno vi tenga fuori
Francesco, ‘Switch to Dalle chiusure all’integrazione’
MONDO Tutte le notizie
KOSICE
14 settembre 2021
16:30
MONDO Tutte le notizie
“Nessuno Nella Chiesa DEVE sentirsi fuori posto o Messo da parte”. Lo ha detto papa Francesco nell’incontro con la comunità Rom a Kosice.
“Sì, la Chiesa è casa, è casa vostro. Perciò – vorrei dirvi con il cuore – siete benvenuti, sentitevi sempre di casa nella Chiesa e non abbiate mai paura di abitarci. Nessuno tenga fuori voi o qualcun altro dalla Chiesa!”, ha aggiunto il Pontefice, dopo il ricordo, da parte di un testimone, di quanto disse Paolo VI nell’incontro con i nomadi a Pomezia, il 26 settembre 1965: “Voi nella Chiesa non siete ai margini… Voi siete nel cuore della Chiesa”.
“Cari fratelli e sorelle, troppe volte siete stati oggetto di preconcetti e di giudizi impietosi, di stereotipi discriminatori, di parole e gesti diffamatori. Con ciò tutti siamo divenuti più poveri, poveri di umanità. Quello che ci serve per guadagnare dignità è passare dai pregiudizi al dialogo, dalle chiusure all’integrazione”, ha aggiunto. “Giudizi e detto pregiudizio solo le distanze – ha Contrasti e parole forti non aiutano. Ghettizzare le persone non risolve nulla. Quando si alimenta la chiusura prima o poi divampa la rabbia. La via per una una convivenza è l’integrazione” .
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi, ora Ue sia più forte economicamente e militarmente
Roma e Berlino hanno stesso obiettivo, sottolinea il premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
17:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Trovo molto appropriato il motto che la Camera di Commercio ha scelto per festeggiare il suo centenario: “Crescere Zusammen” – Crescere Insieme. Dopo i drammi della pandemia, vogliamo procedere uniti su un percorso di Sviluppo rapido, inclusivo e sostenibile.
Germania e Italia condividono LO STESSO Obiettivo Strategico:. Il completamento del percorso di integrazione Europea Un’Europa Più forte dal punto di vista economico, diplomatico e militare e Il solista modo per Avere un’Italia Più forte e una Germania più forte”. Lo ha detto il premier Mario Draghi in un videomessaggio al 15/o Forum economico italo-tedesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Draghi, obbligo morale su diritti e aiuti
‘Vediamo Buie immagini, per donne Rischio Divieto Anche lo sport’
MONDO Tutte le notizie
14 settembre 2021
17:50
MONDO Tutte le notizie
In Afghanistan “NEGLI Ultimi giorni, STIAMO assistendo a immagini di Che ci riportano Agli anni Più bui nella storia del Paese. In Particolare, alle donne, il Che NEGLI scorsi venti anni avevano riacquistato DIRITTI basilari, vieni Quello all’istruzione, Oggi rischia di Essere vietato persino di Praticare sport, reprimendo altresi la Loro rappresentanza nel Governo.
Venite Comunità Internazionale ABBIAMO uN Obbligo morale verso un Paese in cui siamo stati per venti anni”. Lo dice Mario Draghi al G20 Interreligioso Forum.
“Un obbligo di aiuto umanitario, di prevenzione del terrorismo, di sostegno alla tutela dei diritti umani”, aggiunge.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Futurismo di Laura Biagiotti sfila al Maxxi
La figlia Lavinia, con Campidoglio e Ara Pacis chiusa trilogia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
18:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La moda futurista della maison Laura Biagiotti ha sfilato ieri sera nel museo Maxxi a Roma. “Ho immaginato una trilogia – spiega Lavinia Biagiotti Cigna, alla guida dell’azienda dalla scomparsa di sua madre Laura -: la Piazza del Campidoglio con il suo spirito di Rinascimento (dove ha sfilato nel settembre 2020 ndr), l’Ara Pacis (dove Si e svolto il defilé a febbraio ndr) Che evoca la Roma augustea suggerendo una Nuova Età dell’oro, e adesso il Museo Maxxi, il Che Accoglie Le Arti del XXI Secolo, censendo Il Futuro.
Con il Museo Maxxi Il Gruppo Biagiotti condivide Valori e visioni per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale e una proficua collaborazione nata in occasione della mostra ‘Casa Balla. Dalla casa all’universo e ritorno'”.
“In questo terzo appuntamento a Roma – prosegue la stilista – investighiamo la connessione tra la donna e il nuovo tempo, tra la moda e l’arte, l’abito e lo spazio. In un progetto architettonico unico al mondo realizzato da Zaha Hadid va in scena l’atto del vestirsi come gesto espressivo e creativo, in divenire, in movimento, in veloce cammino verso una sempre più personale bellezza”.
“Tema centrale della mia nuova collezione che ho intitolato ReinventingtheUniverse – racconta Lavinia – è il Futurismo e il futuro, che per me è un’opportunità che ognuno di noi si disegna, un giardino da coltivare. La moda è qui e nello stesso tempo è già nel futuro.Anticipa cambiamenti, stati d’animo, innovazioni.È manifestazione dell’umano comportamento che si evolve nei ritmi della contemporaneità, comunicando un atteggiamento o un messaggio, generando bellezza e creatività.
L’abito veste il movimento della vita. Ho voluto rinnovare l’abito formale con il colore. Ho mutuato da mia madre Laura la passione per il futurismo, per Giacomo Balla, per colori e forme energizzanti. Le sollecitazioni futuriste ipotizzare di volgere lo sguardo avanti, atteggiamento più che mai necessario in uno scenario di pandemia globale quale quello che ha segnato in maniera indelebile l’umanità”.
La collezione Biagiotti P/E 2022 ha come testimonial l’etoile Eleonora Abbagnato che, oltre a prestarsi come modella indossando una gonna a ruota con un maxi fiore stampato, si esibisce in una danza. Sfila anche la figlia dell’etoile Julia Balzaretti che debutta in passerella con giovanissime fan del marchio, tra cui Vittoria Rosolino, figlia del campione Massimiliano e Natalia Titova. Nel parterre oltre al presidente della Camera della Moda Italiana Carlo Capasa, visto che si parla di Futurismo, il movimento che partiva dal tema della velocità, spicca il volto di Marcell Jacobs, il campione olimpionico dei cento metri e della staffetta, “l’uomo più veloce del mondo”.
Nella collezione stampe e colori fanno la parte del leone. Stampo sono un’esplosione d’energia. Quelle futuriste riproducono il “Bozzetto per sciarpa con linee andamentali” del 1930 di Giacomo Balla (Torino 1871 – Roma 1958), una delle opere del Maestro facenti parte della Fondazione Biagiotti-Cigna. Non manca il ‘Bianco Biagiotti’, vera e propria comfort-zone per compilare di luce le sfide del quotidiano, divide la scena con colori futuristi e accesi: fuxia e violacei, gialli vibranti, e verdi che sfumano nel blu. Le composizioni di fiori riproducono preziosi disegni degli archivi Biagiotti e raccontano il piacere di vestirsi con petali colorati anche in contest formali, blazer, spolverini e pantaloni sartoriali. La maglieria Biagiotti coniuga arte e artigianato, punti innovativi e lavorazioni sapienti fatti a mano. Il blazer bianco di cashmere e seta è il capo imperdibile della stagione, veste i tempi nuovi della donna avvolgendola come un abbraccio. Il maxi pull riproduce una composizione di trecce. Tagli asimmetrici come lampi di velocità uniscono maglia e tessuto negli abiti iper-femminili: incorniciano la silhouette. Nodi e intrecci di nuova scollatura spalle e schiena negli abiti di cashmere in toni accesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima, il mondo è bollente, raddoppiati i giorni con 50 gradi
Indagine dell’emittente Bbc. Il Medioriente e il Golfo si confermano le regioni più calde del pianeta. Ma Il Fenomeno si sta diffondendo: è Il caso dell’Italia e del Canada
MONDO Tutte le notizie
14 settembre 2021
19:21
MONDO Tutte le notizie
Il Cambiamento Climatico provocato Dalle Emissioni di gas serra sta trasformando il mondo in Una pentola in ebollizione: il numero dei giorni estremamente caldi, fino a 50 gradi, è raddoppiato dagli anni ’80. L’allarme è stato lanciato dalla Bbc in un’indagine da cui è emerso che le temperature torride interessano sempre più aree del pianeta, mettendo a rischio la salute umana e non solo.
Nell’analisi dell’emittente si nota che il numero totale dei giorni sopra i 50 gradi è aumentato ogni giorno
fino al britannico. In media, le temperature hanno superato tale soglia circa 14 giorni. Che sono diventati 26 tra il 2010 e il 2019. Nello stesso periodo, si sono toccati i 45 gradi per due settimane in più ogni anno. Il Medio Oriente ed il Golfo si confermano le regioni più calde, ma quest’estate ci sono state le prime avvisaglie che il fenomeno si sta diffondendo: è il caso dell’Italia, con il record di 48,8 gradi registrati in Sicilia, e del Canada, dove sono stati raggiunti i 49,6 gradi al culmine di una stagione nera costata oltre 700 morti per il caldo e centinaia di incendi. Secondo gli affermati, tra l’altro, questi valori si verificheranno anche altrove.
Il principale imputato, ancora una volta, è il combustibile fossile.
I picchi di calore che stanno diventando una costante indeboliscono l’eco-sistema, l’agricoltura e l’approvvigionamento idrico, ma mettono a rischio anche la sicurezza di edifici, strade e dei sistemi di alimentazione energetica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Biden, eventi meteo estremi 2021 costeranno 100 mld dlr
Più che nel 2020, colpita quasi una comunità su tre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
01:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli eventi climatici estremi costeranno quest’anno agli Stati Uniti più di 100 miliardi di dollari, oltre i 99 miliardi del 2020. Lo afferma Joe Biden, sottolineando che quasi una comunità americana su tre è stata colpita negli ultimi mesi da disastri provocati da eventi meteorologici esacerbati dal cambiamento climatico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: riapre Broadway dopo lo stop di 18 mesi per il Covid
Le produzioni più importanti tornano in scena
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
03:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Broadway riapre. Dopo uno stop dovuto al Covid di 18 mesi, il più lungo della sua storia, alcune delle maggiori produzioni – fra le quali Il Re Leone e Hamilton – ripartono.

Pur non trattandosi dei primi show a tornare in scena, gli spettacoli che hanno rialzato il sipario sono produzioni così grandi e importanti da essere divenute simbolo della forza dell’industria. La loro ripresa viene quindi letta come la riapertura ufficiale dei teatri di Broadway.
MONDO Tutte le notizie
Usa: Biden in calo, da solo il 42% l’approva, il 50% lo boccia
La Rilevazione di Quinnipiac
MONDO Tutte le notizie
NEW YORK
15 settembre 2021
04:24
MONDO Tutte le notizie
Joe Biden in calo Nei sondaggi.
Secondo una americana University di Quinnipiac, il 42% degli approva il presidente a fronte di un 50% che non approva la sua azione.
Agli inizi di agosto il 46% degli interpellati promuoveva Biden contro un 43% che lo appoggiava.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
California al voto, governatore Newsom alla prova sul Covid
Alta affluenza dovrebbe favorire una vittoria dem
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
04:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Covid è il tema centrale nelle elezioni in California sul governatore Gavin Newsom. E’ quanto emerge dagli exit poll, secondo i quali il 69% degli elettori ritiene che la crisi da coronavirus stia passando e il 45% promuove le politiche contro il Covid adottate dal democratico Newsom.
Il 32% le ritiene invece troppo rigido.
C’è ottimismo fra lo staff del governatore sull’esito del voto. Le urne sono ancora aperte ma l’elevata affluenza rilevata è una buona indicazione per Newsom, visto che per ogni repubblicano ci sono due democratici in California. E quindi più gente vota più alte sono le chance del governatore di essere confermato e superare il referendum indetto politiche anti Covid da lui adottate.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa, l’uragano Nicholas è arrivato in Texas
Venti fino a un massimo di 120 km orari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
12:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’uragano Nicholas ha toccato terra sulla costa del Texas con venti fino a un massimo di 120 km orari: lo ha reso noto il Centro nazionale per il monitoraggio degli uragani (NHC).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Assalto a Congresso Usa, Melania si rifiutò di calmare animi
Fonti, non volle inviare un tweet con appello a non violenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex fist lady statunitense, Melania Trump, si rifiutò di lanciare un appello per la pace e la non violenza durante l’assalto al Congresso dello scorso 6 gennaio: lo hanno reso noto alla Cnn due fonti informate sui fatti.
Secondo le fonti, l’allora assistente di Melania Trump, Stephanie Grisham, inviò alla first lady un messaggio di testo in cui le chiedeva: “Vuoi twittare che le proteste pacifiche sono un diritto di ogni americano, ma non c’è posto per l’illegalità e la violenza?”.
Al quale Melania Trump rispose con una sola parola: “No”.
Grisham ha scritto un libro dal titolo ‘I’ll Take Your Questions Now,’ (Ora risponderò alle vostre domande’) sulla rivolta al Capitol, che uscirà a breve.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: morta a 79 anni la madre del premier Johnson
‘Improvvisamente’, Charlotte Johnson Wahl era una pittrice
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
09:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Charlotte Johnson Wahl, la madre del primo ministro britannico Boris Johnson, è morta in un ospedale di Londra all’età di 79 anni, secondo quanto riferisce il Guardian. La madre del premier è deceduta “improvvisamente e pacificamente”, ha fatto sapere la famiglia in un comunicato.
Charlotte Johnson Wahl, una pittrice ritrattista, era stata descritta in passato dallo stesso Johnson come la “suprema autorità” della famiglia e come una persona che gli aveva insegnato “la uguale importanza, l’uguale dignità, l’uguale valore di ogni essere umano sul pianeta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, per lui udienza lampo ‘Io detenuto troppo a lungo’. Processo aggiornato al 28 settembre
I legale chiede il rilascio. Ong, rischia altri 3 anni e 5 mesi. Calcolando la custodia cautelare già patita dal febbraio 2020
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANSURA (EGITTO)
14 settembre 2021
18:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è appena conclusa la prima udienza del processo a Patrick Zaki presso il tribunale di Mansura, in Egitto. È durata poco più di cinque minuti e lo studente egiziano dell’università di Bologna ha preso la parola lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso.
Anche la sua legale ha sostenuto la stessa tesi chiedendone il rilascio o almeno l’accesso al dossier che lo riguarda. Il processo è stato aggiornato al 28 settembre: lo studente egiziano dell’università di Bologna rimarrà in carcere fino a quella data.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’annuncio è stato dato da un poliziotto al termine della prima udienza del processo che si svolge a Mansura. “28 settembre, 28 settembre”, hanno urlato parenti e attivisti rivolti alla piccola grata di un furgone blindato azzurro, dove sono sicuri di aver intravisto Patrick, ai quali premeva di fargli sapere la prossima scadenza che altrimenti nessuno gli avrebbe comunicato. La sua legale, Hoda Nasrallah, nel confermare la data, non ha saputo precisare se il suo assistito venga portato indietro al carcere di Torah, al Cairo, o in qualche prigione di Mansura.
Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati durante la sua udienza e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti e i due diplomatici italiani in aula. La legale ha chiesto l’accesso al suo dossier per avere certezza che le accuse di istigazione al terrorismo siano effettivamente decadute, come sembra dalla natura della Corte, ha spiegato una fonte. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancelliere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In caso di condanna al massimo della pena prevista per il tipo di reato che gli è contestato (“diffusione di notizie false dentro e fuori il Paese” sulla base di un articolo pubblicato due anni fa), Zaki rischia in teoria di rimanere in carcere altri 3 anni e 5 mesi: è quanto emerge da dichiarazioni fatte oggi da una rappresentante dell’ong per cui lo studente egiziano dell’Università di Bologna lavorava e da quanto avevano ricordato a suo tempo fonti della Giustizia egiziana.
“Sì, legalmente è vero. Non abbiamo motivo di immaginare che la pena sarebbe conteggiata diversamente”, ha detto Lobna Darwish dell’Eipr, l’ “Iniziativa egiziana per i diritti personali”, rispondendo alla domanda se i 19 mesi già passati in custodia cautelare in carcere da Patrick gli verrebbero abbonati in caso di condanna. Si desume dunque che, in caso di una sentenza inferiore ai 19 mesi, vi sarebbe un’immediata scarcerazione.
“Qualsiasi egiziano che ha pubblicato notizie, comunicazioni o indiscrezioni sulla situazione interna in modo tale da danneggiare lo Stato e gli interessi nazionali sarà condannato al carcere tra i 6 mesi e 5 anni e a una multa tra 100 a 500 sterline egiziane ai sensi dell’articolo 80 della legge”, avevano ricordato nel giugno scorso fonti giudiziarie riferendosi al caso di Patrick. A causa dell’inflazione altissima in Egitto soprattutto negli anni passati, ormai 100-500 sterline egiziane valgono tra 5 e 27 euro.
“Ovviamente siamo preoccupati, la vicenda è veramente sorprendente, per non dire surreale. Speriamo che le cose possano trovare una loro composizione al più presto e mi auguro che tutte le istituzioni possano lavorare in tal senso”. Così Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna, commenta il rinvio a giudizio di Patrick Zaki a margine dell’inaugurazione del nuovo data center del Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (European center for medium-range weather forecasts – Ecmwf). “In chi come noi si batte per la sua liberazione, per il suo ritorno a poter studiare qui a Bologna, c’è preoccupazione, inquietudine. Speriamo che tutto possa risolversi al meglio”.
“Come 19 mesi fa, Patrick è a Mansura e Bologna ritorna in piazza. Abbiamo sperato che non ce ne fosse bisogno ma ci tocca. Ci saranno tante persone come l’8 febbraio del 2020 a Bologna in piazza Maggiore a chiedere ‘Free Patrick Zaki'”. Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia annuncia un flashmob per stasera nel capoluogo emiliano, città dove Patrick frequentava un master europeo presso l’Alma Mater. L’iniziativa in occasione della prima udienza del processo in Egitto a carico dell’attivista.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lovely boy, eccessi e speranza di un trapper
Con Carpenzano film di Lettieri su disperazione di un talento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
10:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un talento giovane, difficile da gestire, una popolarità alle porte che esalta e spaventa ma soprattutto la dipendenza sempre più profonda dalle droghe, che finisce per distorcere il suo rapporto con la realtà. E’ il percorso di vita che attraversa Lovely Boy, nome d’arte di Niccolò, detto Nic (un bravissimo Andrea Carpenzano), ventenne ‘trapper’ con un’anima un po’ punk, tatuaggi sul viso e testi provocatori, in Lovely Boy di Francesco Lettieri, film Sky Original, prodotto da Indigo Film e Vision Distribution, che è stato presentato fuori concorso alle Giornate degli Autori alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia , è in sala il 13-14-15 settembre e poi dal 4 ottobre in prima tv assoluta su Sky Cinema e in streaming su NOW.
“Abbiamo scritto la storia prendendo molto della realtà dei ragazzi, usando come fonte anche i profili social di vari trapper. Poi ci siamo resi conto che il rischio per film era che scimmiottasse il mondo reale, per cui siamo passati a creare un mondo originale, dai tatuaggi alle canzoni” ha sottolineato Lettieri, già affermato autore di videoclip per, fra gli altri, Calcutta, Thegiornalisti, Noyz Narcos, Carl Brave x Franco 126, qui al secondo film dopo Ultras. “Le situazioni nel film sono davanti agli occhi di tutti” ha spiegato Carpenzano, che per prepararsi al ruolo si è basato “sull’osservazione, dal modo di cantare a quello di parlare, tra ricordi vecchi e recenti”.
Nella storia, il romano Nic, sempre più instabile, arriva alla rottura con l’amico Borneo (Enrico Borello), altra metà nel duo trap XXG, e distrugge il rapporto con la compagna Fabi (Ludovica Martino). Una situazione che spinge i genitori a portarlo in una comunità di recupero fra le Dolomiti, dove fra pazienti molto più grandi lui crea un legame profondo con uno degli operatori, Daniele (Daniele Del Plavignano, che ha veramente lavorato in una comunità).
“Anche nella disperazione, nel vuoto, nel nichilismo, la speranza sta nell’umanità e nell’amore – ha aggiuntp Lettieri -.
Questa è una storia molto semplice, di un ragazzo che si perde e che ritrova la normalità nel dialogo con una persona come Daniele”. Fabi nel racconto “è una bellissima luce che però non basta a Nic – ha commentato Ludovica Martino che aveva già recitato con Carpenzano in Il Campione -. Niccolò quando usa le droghe si allontana da tutto e tutti, lei porta avanti da sola la relazione fino a prendere a una decisione fondamentale”.
Venendo alla musica, grande protagonista nel film, “già conoscevo la trap, perché ascolto di tutto, da Paolo Conte a Sferaebbasta – ha spiegato Carpenzano -. Mi interessava il film anche perché era difficile raccontare questo mondo, come lo era raccontare il calcio ne Il campione… faccio il kamikaze in questo mestiere”. Qui in una scena “mi è anche venuto un attacco di panico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin in auto-isolamento, casi di Covid nel suo entourage
Prenderà parte a due meeting in remoto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 settembre 2021
11:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vladimir Putin osserverà il regime volontario di quarantena poiché all’interno del suo entourage si sono verificati dei casi di Covid-19. Lo ha fatto sapere il Cremlino, citato dalla Tass.
Putin prenderà dunque parte ai summit del CSTO (il trattato di sicurezza collettiva) e della SCO (la Shanghai Cooperation Organization) in remoto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eurocamera, tutti gli Stati Ue riconoscano le unioni Lgbt
Unioni registrate in uno Stato membro siano valide in tutta Ue
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
STRASBURGO
14 settembre 2021
11:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Unione europea deve rimuovere tutti gli ostacoli che le persone Lgbtiq affrontano nell’esercitare i loro diritti fondamentali e far sì che i matrimoni o le unioni registrate in uno Stato membro siano riconosciute in tutti i Paesi dell’Ue,. E’ quanto richiesto dagli eurodeputati in una risoluzione approvata dall’assemblea plenaria del Parlamento europeo con 387 voti favorevoli, 161 contrari e 123 astensioni.
Nel testo gli eurodeputati esortano tutti i gli Stati membri a riconoscere come genitori legali gli adulti menzionati nel certificato di nascita di un bambino ed a riconoscere il diritto al ricongiungimento familiare alla coppie dello stesso ed alle loro famiglie per evitare il rischio che i loro bambini diventino apolidi nel caso in cui le loro famiglie si spostino all’interno dell’Ue. Infine, i deputati sottolineano la discriminazione affrontata dalle comunità Lgbtiq in Polonia e Ungheria e, a tal riguardo, chiedono alla Commissione di intraprendere ulteriori azioni come procedure di infrazione, misure giudiziarie o strumenti di bilancio nei confronti questi Paesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: Gb rinvia controlli doganali su merci da Ue
Nuova mossa unilaterale da governo Johnson, scatteranno nel 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico di Boris Johnson ha annunciato oggi la decisione di rinviare al 2022 una serie di controlli sull’import-export di alcune merci fra Ue e Regno Unito, previsti dagli accordi post Brexit con Bruxelles e che in parte sarebbero dovuti entrare in vigore dal primo ottobre. Si tratta di un’altra mossa unilaterale di Londra, dopo quella sul protocollo per l’Irlanda del Nord.
Il ministro David Frost ha spiegato che il rinvio riguarderà prodotti farmaceutici e fitosanitari, provenienti sia dall’area Ue sia dal resto del mondo, e che si rende necessario a causa dei contraccolpi dalla pandemia da Covid sul business.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: altri 59 casi domestici in Cina, test massa in Fujian
Nella provincia di sudest l’ultimo focolaio della variante Delta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 settembre 2021
12:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione Covid si complica nella provincia cinese di sudest di Fujian, dove ieri sono stati rilevati lunedì 59 contagi locali di variante Delta, a fronte dei 22 di domenica, più un ulteriore asintomatico, tutti nelle città di Xiamen, Quanzhou e Putian.
Secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria provinciale, sono saliti a 102 i casi accertati dal 10 settembre, giorno dei primi due contagi accertati in una scuola.

I 21 asintomatici sono sotto osservazione medica, insieme alle 3.597 persone risultate “in stretto contatto” con soggetti a rischio.
A Xiamen sono state avviati i test all’acido nucleico di massa, mentre le tratte a lunga percorrenza degli autobus sono stati sospesi. Scuole primarie, secondarie e università hanno fermato le lezioni in presenza a favore della modalità online.
Chiusi tutti gli asili. Misure simili sono state adottate anche a Quanzou e Putian.
Le autorità hanno affermato che il paziente zero del cluster potrebbe essere un uomo di Putian che era tornato di recente da Singapore, sviluppando i sintomi dopo aver completato la quarantena di 14 giorni, risultando inizialmente negativo al virus. Il figlio dodicenne dell’uomo e un compagno di classe sono stati tra i primi pazienti rilevati la scorsa settimana, poco dopo l’inizio del nuovo anno scolastico. La variante Delta ha guadagnato terreno nelle aule, infettando più di 36 bambini tra cui 8 di asili nido, hanno riferito le autorità locali.
La Cina ha somministrato finora più di 2,15 miliardi di dosi dei suoi vaccini contro il coronavirus, secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale, abbastanza per immunizzare del tutto quasi il 70% della popolazione.
Ma la maggior parte dei bambini non è vaccinata, suscitando il timore che l’ultimo focolaio del Fujian possa colpire la fascia più vulnerabile del Paese.
Lunedì l’ambasciata cinese a Singapore ha avvertito i suoi cittadini di essere “cauti” nel viaggiare nella città-Stato e di “essere preparati psicologicamente ed economicamente” per le difficoltà al rientro in Cina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eitan: media, istanza a corte Tel Aviv per rientro in Italia
Presentata da Aya Biran, la zia paterna del bambino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
14 settembre 2021
13:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Aya Biran – la zia paterna di Eitan di cui esercita la tutela – ha presentato al Tribunale per le questioni familiari di Tel Aviv la richiesta di far rientrare il piccolo in Italia sulla base della Convenzione dell’Aja. Lo riferisce l’israeliana Canale 13.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, boom esportazioni anche grazie al Patto per Export
‘Fortemente voluto dalla Farnesina. Nei primi 6 mesi +24,2%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
14:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Patto per l’Export, fortemente voluto dalla Farnesina e per cui il Governo ha stanziato 5,4 mld, rappresenta un esempio di inclusività ed efficacia. Ad oltre un anno dal suo varo”, ha detto Luigi Di Maio alla presentazione dell’edizione 2021 del rapporto export Sace, “secondo l’Istat l’export italiano dei primi 6 mesi del 2021 ha raggiunto esportazioni pari a 250 mld.
Non solo abbiamo registrato una crescita del 24,2% rispetto al 2020 ma abbiamo anche superato i 240 mld del primo semestre 2019, anno d’oro delle esportazioni italiane. Questi dati sono il segno tangibile della bontà dello sforzo di sistema intrapreso con il Patto”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: bolletta della luce aumentata del 34,9% in un anno
Madrid prova a limitare l’impatto dei prezzi dell’elettricità
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
14 settembre 2021
12:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La bolletta della luce ad agosto è costata in media agli spagnoli il 34,9% in più rispetto allo stesso mese dell’anno prima: lo rivelano gli ultimi dati dell’Istituto Nazionale di Statistica sull’indice dei prezzi al consumo. A agosto 2021, il costo della bolletta della luce è stato del 5,9% superiore rispetto allo stesso mese del 2020 La situazione attuale mette in luce l’impatto reale dell’aumento degli ultimi mesi, sinora inarrestabile, del prezzo dell’elettricità sul mercato.
Oggi, secondo l’operatore del Mercato Iberico dell’Energia il prezzo medio sarà il secondo più alto di sempre (153,43 euro al megawatt ora).
Il governo spagnolo ha applicato alcune misure, come l’abbassamento temporaneo dell’Iva sull’elettricità dal 21% al 10% per la maggior parte dei consumatori, per contenerne gli effetti sulle bollette.
Ieri il premier Pedro Sánchez ha annunciato alla televisione pubblica Tve che nel Consiglio dei Ministri di oggi verranno approvate altre misure.
In termini generali, la variazione annuale dell’indice dei prezzi al consumo di agosto arriva al 3,3%, quella mensile allo 0,5%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb, ok al terza dose di vaccino per tutti gli over 50
‘Grazie a vaccini salvate 112.000 vite, 24 mln di casi evitati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
13:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera ufficiale dai consulenti medico-scientifici del governo di Boris Johnson alla somministrazione nei prossimi mesi di una terza dose di vaccino anti-Covid per tutti gli over 50 del Regno Unito. Lo hanno annunciato a Downing Street Jonathan Van-Tam, deputy chief medical officer dell’Inghilterra, e la responsabile dell’agenzia del farmaco britannica (Mhra), June Raine.
Van-Tam ha definito “incredibile” il successo garantito finora dai vaccini, con una stima di 112.000 morti e 24 milioni di contagi evitati nel Regno. Ma ha avvertito che la pandemia non è ancora finita e che potranno esserci fasi “accidentate” nell’inverno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin in auto-isolamento, casi di Covid nel suo entourage
Prenderà parte a due meeting in remoto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
14 settembre 2021
13:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vladimir Putin osserverà il regime volontario di quarantena poiché all’interno del suo entourage si sono verificati dei casi di Covid-19. Lo ha fatto sapere il Cremlino, citato dalla Tass.
Putin prenderà dunque parte ai summit del CSTO (il trattato di sicurezza collettiva) e della SCO (la Shanghai Cooperation Organization) in remoto.
Putin, ha sottolineato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, è “assolutamente sano”. “Vladimir Putin ha detto che, dati i casi di coronavirus nel suo entourage, dovrà autoisolarsi per un certo periodo di tempo”, ha riportato il servizio stampa del Cremlino. “A causa di questo fatto, il presidente russo parteciperà a una sessione del Consiglio di sicurezza collettiva del CSTO, a una riunione del Consiglio dei capi di Stato dell’Organizzazione di cooperazione di Shanghai, e a una riunione congiunta dei capi degli stati membri del CSTO e della SCO, che sono previsti per questa settimana a Dushanbe, in un formato virtuale”, ha detto il servizio stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Qatar, nessun impegno su scalo Kabul senza accordi con talebani
Ministro: ‘Tutto deve essere affrontato in modo chiaro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DOHA
14 settembre 2021
14:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Qatar non si assumerà la “responsabilità” dell’aeroporto di Kabul senza accordi “chiari” sulle sue operazioni con tutte le parti coinvolte, compresi i talebani: lo ha detto oggi il ministro degli Esteri, Sheikh Mohammed bin Abdulrahman Al-Thani, durante una conferenza stampa.
“Dobbiamo assicurarci che tutto sia affrontato in modo molto chiaro, altrimenti…
non siamo in grado di assumerci alcuna responsabilità dell’aeroporto (se) tutte queste cose non vengono affrontate”, ha detto il ministro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bild, un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino
La polizia interviene subito, non è in pericolo di vita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
14 settembre 2021
15:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino ad Alexanderplatz ma i vigili del fuoco sono intervenuti subito e l’uomo non è in pericolo di vita. E’ stato trasportato in ospedale in ambulanza.
Secondo la polizia berlinese, “non ci sono indicazioni di un atto estremista”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Processo aggiornato al 28 settembre, Zaki resta in carcere
L’annuncio dato da un poliziotto al termine dell’udienza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANSURA
14 settembre 2021
15:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il processo a Patrick Zaki è stato aggiornato al 28 settembre: lo studente egiziano dell’università di Bologna rimarrà in carcere fino a quella data. L’annuncio è stato dato da un poliziotto al termine della prima udienza del processo che si svolge a Mansura.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati durante la sua udienza durata 5 minutiì e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti e i due diplomatici italiani in aula. Ha preso la parola lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso. La legale ha chiesto l’accesso al suo dossier per avere certezza che le accuse di istigazione al terrorismo siano effettivamente decadute, come sembra dalla natura della Corte, ha spiegato una fonte. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancelliere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, Usa siano generosi nell’aiutare l’Afghanistan
‘Comunità internazionale ha promesso 1mld li spenderemo bene’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
14 settembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno accolto l’impegno da oltre 1 miliardo di dollari in aiuti promessi dalla comunità internazionale ed hanno esortato gli Stati Uniti a essere più generosi. “L’Emirato islamico farà del suo meglio per fornire questo aiuto alle persone bisognose in modo del tutto trasparente”, ha affermato Amir Khan Muttaqi, attuale ministro degli Esteri nel nuovo esecutivo afghano.
“L’America è un grande Paese, devono mostrare generosità”, ha aggiunto in una conferenza stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden riduce gli aiuti militari all’Egitto per i diritti umani
Tratterrà circa 130 milioni di dollari su 300
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 settembre 2021
16:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione di Joe Biden ha deciso che tratterrà una parte dei 300 milioni di dollari di aiuti militari condizionati all’Egitto per questioni di diritti umani. Lo ha riferito un funzionario americano a Politico, precisando che 170 milioni verranno inviati al Cairo, mentre gli altri 130 dovrebbero essere trattenuti sino a che il governo egiziano non soddisferà determinate condizioni sui diritti umani.
Inoltre, il denaro che verrà inviato avrà delle restrizioni e potrà essere utilizzato solo per antiterrorismo, sicurezza delle frontiere e non proliferazione.
Gli Usa forniscono all’Egitto circa 1,3 miliardi di dollari in aiuti militari all’anno, ma su 300 milioni il Congresso ha posto determinati paletti relativi ai diritti umani. Il segretario di Stato, però, può decidere di derogare a tali condizioni e lasciare che tutti i fondi raggiungano il Cairo, e questa è stata la mossa standard con le precedenti amministrazioni. Il compromesso raggiunto dall’amministrazione Biden, tuttavia, potrebbe deludere alcuni membri del Congresso e attivisti preoccupati per gli abusi nel Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bild, un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino
La polizia interviene subito, non è in pericolo di vita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
14 settembre 2021
16:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo si è dato fuoco nel centro di Berlino ad Alexanderplatz ma i vigili del fuoco sono intervenuti subito e l’uomo non è in pericolo di vita. E’ stato trasportato in ospedale in ambulanza.
Secondo la polizia berlinese, “non ci sono indicazioni di un atto estremista”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bill Gates,mondo ancora a rischio pandemie globali
Piano Biden per aumentare preparazione “va in giusta direzione”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
14 settembre 2021
17:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Era stato proprio Bill Gates, sei anni fa, a suggerire che “il peggiore killer potenziale per il globo” sarebbe stata una pandemia. Ora il fondatore di Microsoft mette in guardia che nonostante la lotta al covid il mondo e’ ancora a rischio di ulteriori pandemie e non si sta facendo abbastanza per prepararsi alla prossima.
“Sono preoccupato che l’ attenzione generale verso la messa a punto di una buona preparazione per le pandemie sia ancora bassa”. Gates ha tuttavia plaudito all’ iniziativa del presidente Biden: il piano per 65 miliardi di dollari proprio per il rafforzamento della preparazione alle pandemie – ha dichiarato – e’ un passo nella giusta direzione”. A suo avviso pero’, “l”unica soluzione sarebbe avere aziende pronte a mettere a punto un vaccino quando ce ne sarà necessità in 100 giorni e a produrne il necessario per tutti i Paesi del mondo nei seguenti 100 giorni”. In un rapporto appena pubblicato la Fondazione “Bill & Melinda Gates Foundation” ha sollecitato le nazioni ad investire di più nei sistemi sanitari e proprio nella capicità di creare e produrre vaccini. Il rapporto sottolinea fra l’altro la disuguaglianza creatasi nella distribuzione delle immunizzazioni anti-covid tra la nazioni ricche e povere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,42%)
Attesa dati inflazione Usa, sviluppi quadro politico Giappone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
14 settembre 2021
02:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi in positivo dopo il rimbalzo di Wall Street, con gli investitori che attendono maggiori indicazioni dall’inflazione negli Stati Uniti, attese per quest’oggi, e gli sviluppi sulla nomina del presidente del partito conservatore in Giappone, in vista delle elezioni di autunno.
In apertura il Nikkei segna un rialzo dello 0,42% a quota 30.574,55, e un progresso di 127 punti.

Sul fronte valutario lo yen è stabile sul dollaro, a 109,90, mentre perde terreno sull’euro a 129,90.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Evergrande, -8,61% a Hong Kong su crisi liquidità
Società immobiliare nega bancarotta, ma vendita asset in stallo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
14 settembre 2021
05:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Evergrande affonda alla Borsa di Hong Kong (-8,61%) per la montagna di debiti da oltre 300 miliardi di dollari: la società ha messo ancora in guardia dai rischi sulla liquidità per il calo delle vendite di case sul fronte domestico, con difficoltà attese anche a settembre sui report negativi dei media sul suo conto.
Il numero due cinese degli sviluppatori immobiliari ha detto di essere in trattative con potenziali investitori per la vendita di asset, ammettendo la mancanza di “progressi significativi”, in un file alla Borsa di Hong Kong.
La società, finita sotto “una tremenda pressione”, ha negato l’ipotesi di bancarotta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brexit: Gb rinvia controlli doganali su merci da Ue
Nuova mossa unilaterale da governo Johnson, scatteranno nel 2022
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico di Boris Johnson ha annunciato oggi la decisione di rinviare al 2022 una serie di controlli sull’import-export di alcune merci fra Ue e Regno Unito, previsti dagli accordi post Brexit con Bruxelles e che in parte sarebbero dovuti entrare in vigore dal primo ottobre. Si tratta di un’altra mossa unilaterale di Londra, dopo quella sul protocollo per l’Irlanda del Nord.
Il ministro David Frost ha spiegato che il rinvio riguarderà prodotti farmaceutici e fitosanitari, provenienti sia dall’area Ue sia dal resto del mondo, e che si rende necessario a causa dei contraccolpi dalla pandemia da Covid sul business.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Met Gala l’abito manifesto di Ocasio Cortez “Tax the Rich”
Indossava anche un fermaglio con fiore nazionale di Porto Rico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
13:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tra i bellissimi abiti indossati da dive, attrici e vip in occasione del primo gala del Met dopo il lockdown spiccava quello che era un vero “manifesto politico” della deputata Dem Alexandria Ocasio Cortez: bianco, a clessidra, scollato e con la sfolgorante scritta rossa sulla parte posteriore “Tax the Rich” ovvero “Tassate i ricchi”. A creare il vestito di AOC è stata Aurora James, stilista immigrata di colore fondatrice del marchio di moda Brother Vellies focalizzato sulla sostenibilità.

“Ora è il momento di prendersi cura dei più piccoli, dell’assistenza sanitaria e di agire tutti assieme per il clima.
Tassa i ricchi” ha spiegato la deputata in un post su Instagram.
E prima che si scatenasse la polemica per la sua partecipazione all’evento il cui biglietto costa ben 35 mila dollari ha chiarito: “E sì, prima che qualcuno cominci a scatenarsi, i funzionari eletti di New York sono regolarmente invitati a partecipare al Met a causa delle responsabilità che hanno nella supervisione delle istituzioni culturali della nostra città a servizio dei cittadini. Ero uno dei tanti presenti”.
La Ocasio Cortez indossava anche un fermaglio per capelli con il fiore nazionale di Porto Rico, il Paese di origine della sua famiglia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Gb, ok alla terza dose per tutti gli over 50
‘Grazie a vaccini salvate 112.000 vite, 24 mln di casi evitati’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 settembre 2021
13:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera ufficiale dai consulenti medico-scientifici del governo di Boris Johnson alla somministrazione nei prossimi mesi di una terza dose di vaccino anti-Covid per tutti gli over 50 del Regno Unito. Lo hanno annunciato a Downing Street Jonathan Van-Tam, deputy chief medical officer dell’Inghilterra, e la responsabile dell’agenzia del farmaco britannica (Mhra), June Raine.
Van-Tam ha definito “incredibile” il successo garantito finora dai vaccini, con una stima di 112.000 morti e 24 milioni di contagi evitati nel Regno. Ma ha avvertito che la pandemia non è ancora finita e che potranno esserci fasi “accidentate” nell’inverno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Patti Smith e Bill Viola tra grandi eventi Riemergere a Roma
All’Eur dal 15 settembre al 29 giugno con 600 artisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
14 settembre 2021
14:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mito Patti Smith, le potenti video installazioni di Bill Viola, la musica multietnica dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Ma anche Luca Zingaretti che legge Andrea Camilleri, Federico Rampini che parla di economia attraverso i Beatles, Emma Bonino voce recitante per un film di Werner Herzog.
E ancora il regista Romeo Castellucci, la scultrice Janet Echelman e l’artista, illustratore e animatore Gianluigi Toccafondo. Sono soltanto la punta dell’iceberg degli oltre 100 eventi con 600 artisti e personalità della mondo della cultura in 10 mesi di eventi (dal 15 settembre al 29 giugno) che animeranno la prima edizione di Riemergere, ideato da Eur Culture per Roma e realizzato da Eur Spa con la direzione artistica di Oscar Pizzo tra la Nuvola di Massimiliano Fuksas, il Palazzo dei Congressi e l’intero quartiere.
Concerti, festival di cinema, videoarte e fotografia, fiere dell’editoria e dell’arte contemporanea, messe musicali e lunghe notti sonore fra jazz, gospel, taranta, indie e trap; appuntamenti orchestrali, mostre d’arte e incontri con i rappresentanti del mondo del giornalismo e della cultura, omaggi a grandi scrittori e a icone pop, eventi speciali e progetti riservati ai più piccoli. Su http://www.eurspa.it/ e su http://www.facebook.com/eurspa e http://www.instagram.com/eurspa/ il programma dettagliato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, io detenuto troppo a lungo. Legale chiede il rilascio
Studente egiziano in manette nella gabbia degli imputati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANSURA
14 settembre 2021
15:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è appena conclusa la prima udienza del processo a Patrick Zaki presso il tribunale di Mansura, in Egitto. È durata poco più di cinque minuti e lo studente egiziano dell’università di Bologna ha preso la parola lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso.

Anche la sua legale, Hoda Nasrallah, ha sostenuto la stessa tesi chiedendone il rilascio o almeno l’accesso al dossier che lo riguarda.
Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati durante la sua udienza e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti e i due diplomatici italiani in aula. La legale ha chiesto l’accesso al suo dossier per avere certezza che le accuse di istigazione al terrorismo siano effettivamente decadute, come sembra dalla natura della Corte, ha spiegato una fonte. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancelliere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa ai Rom: la Chiesa è casa vostra, nessuno vi tenga fuori
Francesco, ‘Passare dalle chiusure all’integrazione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KOSICE
14 settembre 2021
16:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nessuno nella Chiesa deve sentirsi fuori posto o messo da parte”. Lo ha detto papa Francesco nell’incontro con la comunità Rom a Kosice.
“Sì, la Chiesa è casa, è casa vostra. Perciò – vorrei dirvi con il cuore – siete benvenuti, sentitevi sempre di casa nella Chiesa e non abbiate mai paura di abitarci. Nessuno tenga fuori voi o qualcun altro dalla Chiesa!”, ha aggiunto il Pontefice, dopo il ricordo, da parte di un testimone, di quanto disse Paolo VI nell’incontro con i nomadi a Pomezia, il 26 settembre 1965: “Voi nella Chiesa non siete ai margini… Voi siete nel cuore della Chiesa”.
“Cari fratelli e sorelle, troppe volte siete stati oggetto di preconcetti e di giudizi impietosi, di stereotipi discriminatori, di parole e gesti diffamatori. Con ciò tutti siamo divenuti più poveri, poveri di umanità. Quello che ci serve per recuperare dignità è passare dai pregiudizi al dialogo, dalle chiusure all’integrazione”, ha aggiunto. “Giudizi e pregiudizi aumentano solo le distanze – ha detto -. Contrasti e parole forti non aiutano. Ghettizzare le persone non risolve nulla. Quando si alimenta la chiusura prima o poi divampa la rabbia. La via per una convivenza pacifica è l’integrazione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi, ora Ue sia più forte economicamente e militarmente
Roma e Berlino hanno stesso obiettivo, sottolinea il premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
17:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Trovo molto appropriato il motto che la Camera di Commercio ha scelto per festeggiare il suo centenario: “Crescere Zusammen” – Crescere Insieme. Dopo i drammi della pandemia, vogliamo procedere uniti su un percorso di sviluppo rapido, inclusivo e sostenibile.
Germania e Italia condividono lo stesso obiettivo strategico: il completamento del percorso di integrazione europea. Un’Europa più forte dal punto di vista economico, diplomatico e militare è il solo modo per avere un’Italia più forte e una Germania più forte”. Lo ha detto il premier Mario Draghi in un videomessaggio al 15/o Forum economico italo-tedesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Draghi, obbligo morale su diritti e aiuti
‘Vediamo immagini buie, per donne rischio divieto anche sport’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
17:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Afghanistan “negli ultimi giorni, stiamo assistendo a immagini che ci riportano agli anni più bui nella storia del Paese. In particolare, alle donne, che negli scorsi venti anni avevano riacquistato diritti basilari, come quello all’istruzione, oggi rischia di essere vietato persino di praticare sport, reprimendo altresì la loro rappresentanza nel governo.
Come comunità internazionale abbiamo un obbligo morale verso un Paese in cui siamo stati per venti anni”. Lo dice Mario Draghi al G20 Interfaith Forum.
“Un obbligo di aiuto umanitario, di prevenzione del terrorismo, di sostegno alla tutela dei diritti umani”, aggiunge.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Futurismo di Laura Biagiotti sfila al Maxxi
La figlia Lavinia, con Campidoglio e Ara Pacis chiusa trilogia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
18:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La moda futurista della maison Laura Biagiotti ha sfilato ieri sera nel museo Maxxi a Roma. “Ho immaginato una trilogia – spiega Lavinia Biagiotti Cigna, alla guida dell’azienda dalla scomparsa di sua madre Laura -: la Piazza del Campidoglio con il suo spirito di Rinascimento (dove ha sfilato nel settembre 2020 ndr), l’Ara Pacis (dove si è svolto il defilé a febbraio ndr) che evoca la Roma augustea suggerendo una nuova età dell’oro, e adesso il Museo Maxxi, che accoglie le arti del XXI secolo, censendo il futuro.
Con il Museo Maxxi il Gruppo Biagiotti condivide valori e visioni per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale e una proficua collaborazione nata in occasione della mostra ‘Casa Balla. Dalla casa all’universo e ritorno'”.
“In questo terzo appuntamento a Roma – prosegue la stilista – investighiamo la connessione tra la donna e il nuovo tempo, tra la moda e l’arte, l’abito e lo spazio. In un progetto architettonico unico al mondo realizzato da Zaha Hadid va in scena l’atto del vestirsi come gesto espressivo e creativo, in divenire, in movimento, in veloce cammino verso una sempre più personale bellezza”.
“Tema centrale della mia nuova collezione che ho intitolato ReinventingtheUniverse – racconta Lavinia – è il Futurismo e il futuro, che per me è un’opportunità che ognuno di noi si disegna, un giardino da coltivare. La moda è qui e nello stesso tempo è già nel futuro. Anticipa cambiamenti, stati d’animo, innovazioni. È manifestazione dell’umano comportamento che si evolve nei ritmi della contemporaneità, comunicando un atteggiamento o un messaggio, generando bellezza e creatività.
L’abito veste il movimento della vita. Ho voluto rinnovare l’abito formale con il colore. Ho mutuato da mia madre Laura la passione per il futurismo, per Giacomo Balla, per colori e forme energizzanti. Le sollecitazioni futuriste suggeriscono di volgere lo sguardo avanti, atteggiamento più che mai necessario in uno scenario di pandemia globale quale quello che ha segnato in maniera indelebile l’umanità”.
La collezione Biagiotti S/S 2022 ha come testimonial l’etoile Eleonora Abbagnato che, oltre a prestarsi come modella indossando una gonna a ruota con un maxi fiore stampato, si esibisce in una danza. Sfila anche la figlia dell’etoile Julia Balzaretti che debutta in passerella con giovanissime fan del marchio, tra cui Vittoria Rosolino, figlia del campione Massimiliano e Natalia Titova. Nel parterre oltre al presidente della Camera della Moda Italiana Carlo Capasa, visto che si parla di Futurismo, il movimento che partiva dal tema della velocità, spicca il volto di Marcell Jacobs, il campione olimpionico dei cento metri e della staffetta, “l’uomo più veloce del mondo”.
Nella collezione stampe e colori fanno la parte del leone. I print sono un’esplosione d’energia. Quelle futuriste riproducono il “Bozzetto per sciarpa con linee andamentali” del 1930 di Giacomo Balla (Torino 1871 – Roma 1958), una delle opere del Maestro facenti parte della Fondazione Biagiotti-Cigna. Non manca il ‘Bianco Biagiotti’, vera e propria comfort-zone per riempire di luce le sfide del quotidiano, divide la scena con colori futuristi e accesi: fuxia e violacei, gialli vibranti, arancione e verdi che sfumano nel blu. Le composizioni di fiori riproducono preziosi disegni degli archivi Biagiotti e raccontano il piacere di vestirsi con petali colorati anche in contesti formali, blazer, spolverini e pantaloni sartoriali. La maglieria Biagiotti coniuga arte e artigianato, punti innovativi e lavorazioni sapienti fatte a mano. Il blazer bianco di cashmere e seta è il capo imperdibile della stagione, veste i tempi nuovi della donna avvolgendola come un abbraccio. Il maxi pull riproduce una composizione di trecce. Tagli asimmetrici come lampi di velocità uniscono maglia e tessuto negli abiti iper-femminili: incorniciano la silhouette. Nodi e intrecci definiscono la nuova scollatura di spalle e schiena negli abiti di cashmere in toni accesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima, il mondo è bollente, raddoppiati i giorni con 50 gradi
Indagine dell’emittente Bbc. Il Medioriente e il Golfo si confermano le regioni più calde del pianeta. Ma il fenomeno si sta diffondendo: è il caso dell’Italia e del Canada
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre 2021
19:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cambiamento climatico provocato dalle emissioni di gas serra sta trasformando il mondo in una pentola in ebollizione: il numero dei giorni estremamente caldi, fino a 50 gradi, è raddoppiato dagli anni ’80. L’allarme è stato lanciato dalla Bbc in un’indagine da cui è emerso che le temperature torride interessano sempre più aree del pianeta, mettendo a rischio la salute umana e non solo.
Nell’analisi dell’emittente britannica si nota che il numero totale dei giorni sopra i 50 gradi è aumentato ogni decennio dal 1980.
In media, fino al 2009, le temperature hanno superato tale soglia circa 14 giorni all’anno. Che sono diventati 26 tra il 2010 e il 2019. Nello stesso periodo, si sono toccati i 45 gradi per due settimane in più ogni anno. Il Medio Oriente ed il Golfo si confermano le regioni più calde, ma quest’estate ci sono state le prime avvisaglie che il fenomeno si sta diffondendo: è il caso dell’Italia, con il record di 48,8 gradi registrato in Sicilia, e del Canada, dove sono stati raggiunti i 49,6 gradi al culmine di una stagione nera costata oltre 700 morti per il caldo e centinaia di incendi. Secondo gli scienziati, tra l’altro, questi valori si verificheranno anche altrove.
Il principale imputato, ancora una volta, è il combustibile fossile.
I picchi di calore che stanno diventando una costante indeboliscono l’eco-sistema, l’agricoltura e l’approvvigionamento idrico, ma mettono a rischio anche la sicurezza di edifici, strade e dei sistemi di alimentazione energetica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Biden, eventi meteo estremi 2021 costeranno 100 mld dlr
Più che nel 2020, colpita quasi una comunità su tre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
01:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli eventi climatici estremi costeranno quest’anno agli Stati Uniti più di 100 miliardi di dollari, oltre i 99 miliardi del 2020. Lo afferma Joe Biden, sottolineando che quasi una comunità americane su tre è stata colpita negli ultimi mesi da disastri provocati da eventi meteorologici esacerbati dal cambiamento climatico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: riapre Broadway dopo lo stop di 18 mesi per il Covid
Le produzioni più importanti tornano in scena
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
03:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Broadway riapre. Dopo uno stop dovuto al Covid di 18 mesi, il più lungo della sua storia, alcune delle maggiori produzioni – fra le quali Il Re Leone e Hamilton – ripartono.

Pur non trattandosi dei primi show a tornare in scena, gli spettacoli che hanno rialzato il sipario sono produzioni talmente grandi e importanti da essere divenute simbolo della forza dell’industria. La loro ripresa viene quindi letta come la riapertura ufficiale dei teatri di Broadway.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Biden in calo, solo 42% lo approva, il 50% lo boccia
La rilevazione di Quinnipiac
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
04:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden in calo nei sondaggi.
Secondo una rilevazione di Quinnipiac University, il 42% degli americani approva il presidente a fronte di un 50% che non approva la sua azione.
Agli inizi di agosto il 46% degli interpellati promuoveva Biden contro un 43% che lo appoggiava.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
California al voto, governatore Newsom alla prova sul Covid
Alta affluenza dovrebbe favorire una vittoria dem
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
04:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Covid è il tema centrale nelle elezioni in California sul governatore Gavin Newsom. E’ quanto emerge dagli exit poll, secondo i quali il 69% degli elettori ritiene che la crisi da coronavirus stia passando e il 45% promuove le politiche contro il Covid adottate dal democratico Newsom.
Il 32% le ritiene invece troppo rigide.
C’è ottimismo fra lo staff del governatore sull’esito del voto. Le urne sono ancora aperte ma l’elevata affluenza rilevata è una buona indicazione per Newsom, visto che per ogni repubblicano ci sono due democratici in California. E quindi più gente vota più alte sono le chance del governatore di essere confermato e superare il referendum indetto sulle politiche anti Covid da lui adottate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ministero Giustizia Usa chiede blocco legge Texas su aborto
Presentata una mozione di emergenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
05:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Dipartimento di Giustizia americano presenta una mozione di emergenza per bloccare temporaneamente la legge sull’aborto del Texas, che vieta l’interruzione di gravidanza dopo sei settimane.
Il ministro della Giustizia Merrick Garland aveva annunciato che il Dipartimento avrebbe presentato un’azione legale contro una legge “chiaramente incostituzionale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Newsom supera test voto, resta governatore della California
Fallito il tentativo di rimuoverlo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
06:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gavin Newsom resta governatore della California, secondo le proiezioni dei media americani, inclusa Cnn. Il tentativo di rimuoverlo è fallito alle urne con il ‘no’ alla sua rimozione bocciato.
Per qualche tempo la sua riconferma era apparsa in bilico anche se l’alta affluenza alle urne sembrava favorirlo. Il risultato non è ancora ufficiale ma secondo i media americani per Newsom si sarebbero espressi circa i due terzi degli votanti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Nazionale calcio femminile fugge in Pakistan
Con le famiglie. Accolte da ministro e Federcalcio locale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
15 settembre 2021
14:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’intera nazionale di calcio femminile dell’Afghanistan è arrivata in Pakistan con i familiari, in cerca di un rifugio.
Le giocatrici e le loro famiglie, in tutto 115 persone, sono arrivate ieri sera al confine di Torkham, dove sono state accolte da un funzionario della Federcalcio pakistana.

Il ministro federale pakistano per l’informazione, Fawad Chaudhry, ha dato il benvenuto alla squadra di calcio femminile dell’Afghanistan, precisando che “le giocatrici erano in possesso di passaporti afghani validi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord: Seul, lanciati due missili balistici in mare
Dalla costa orientale nel mar del Giappone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2021
06:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il comando di Stato maggiore congiunto sudcoreano ha affermato che la Corea del Nord ha lanciato oggi due missili balistici dalla costa orientale nel mar del Giappone. Lo riporta l’agenzia Yonhap, precisando che “le valutazioni sull’accaduto sono ancora in corso”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hong Kong: condannati 9 attivisti per veglia Tienanmen
Da 6 a 10 mesi di carcere, altri 3 beneficiano sospensione pena
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2021
07:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nove attivisti pro-democrazia di Hong Kong sono stati condannati a pene tra i sei e i 10 mesi di carcere per aver promosso e partecipato alla veglia del 4 giugno in memoria delle vittime della strage di Piazza Tienanmen, vietata per la prima volta dalla polizia dal 1990. Altri tre sono stati condannati, ma hanno beneficiato della pena per le stesse accuse di adesione a un’assemblea illecita o di incitamento ad altri ai fini della partecipazione.
Tutti quanti, già il 9 settembre, si erano dichiarati colpevoli delle accuse di incitamento e partecipazione a una manifestazione non autorizzata in vista di una pena più morbida.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mattanza di delfini alle isole Faroe, shock e rabbia
Massacrati 1.500 animali nella tradizionale caccia Grindadrap,
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
12:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Orrore e rabbia alle isole Faroe dove domenica scorsa sono stati massacrati oltre 1.500 delfini nella tradizionale caccia che da secoli si svolge nel Paese. Le terribili immagini che mostrano i cadaveri dei mammiferi sulla battigia di Skalabotnur a Eysturoy, e il mare color rosso sangue hanno fatto il giro dei social media scatenando l’ira degli ambientalisti ma anche di alcune organizzazioni che partecipano all’evento.

La Grindadrap, così si chiama la pratica barbarica, consiste nel trascinare i mammiferi, soprattutto balene, a riva e poi massacrarli con dei coltelli. Ogni anno, riporta la Bbc, vengono sgozzate circa 600 balene e 35-40 delfini. Il massacro di domenica è senza precedenti. Nel 1940 ne furono uccisi 1200.
“E’ stato un grande errore”, ha ammesso il presidente dell’Associazione balenieri delle isole, Olavur Sjurdarberg.
Secondo i media locali, la reazione della popolazione è stata “di smarrimento e shock a causa del numero straordinariamente grande” di delfini uccisi Tuttavia un sondaggio effettuato dalla tv pubblica Kringvarp Foroya ha rivelato che mentre il 50% delle persone è contraria alla caccia dei delfini, l’80% è favorevole a quella delle balene.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: MeToo, cadono le accuse di molestie contro noto volto tv
Tribunale archivia caso alla base del dibattito su tutela donne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2021
09:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il movimento MeToo segna una brusca battuta d’arresto in Cina. Il tribunale distrettuale di Haidian, a Pechino, ha respinto per mancanza di prove una causa per molestie sessuali contro uno dei conduttori televisivi del network statale Cctv più famosi del Paese, Zhu Jun.
Zhou Xiaoxuan, conosciuta con il soprannome online di Xianzi, aveva raccontato le vessazioni subite da Zhu in un saggio diventato subito virale sui social media nel 2018, in cui spiegava che nel 2014, impegnata in uno stage alla Cctv, il conduttore la aveva palpeggiata e baciata con la forza. Il caso aveva contribuito a rianimare il movimento MeToo in Cina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, il Ministero della Giustizia chiede il blocco della legge del Texas sull’ aborto
Presentata una mozione di emergenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
12:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Dipartimento di Giustizia americano presenta una mozione di emergenza per bloccare temporaneamente la legge sull’aborto del Texas, che vieta l’interruzione di gravidanza dopo sei settimane.
Il ministro della Giustizia Merrick Garland aveva annunciato che il Dipartimento avrebbe presentato un’azione legale contro una legge “chiaramente incostituzionale”.
La legge sull’aborto del Texas “impedisce alle donne di esercitare i loro diritti costituzionali” e un blocco “è necessario per tutelare i diritti costituzionali delle donne in Texas e l’interesse sovrano degli Stati Uniti”, afferma il Dipartimento di Giustizia nella documentazione depositata in tribunale, con la quale apre lo scontro fra l’amministrazione Biden e i leader repubblicani del Texas.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord: Seul, lanciati due missili balistici in mare
Dalla costa orientale nel mar del Giappone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2021
11:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il comando di Stato maggiore congiunto sudcoreano ha affermato che la Corea del Nord ha lanciato oggi due missili balistici dalla costa orientale nel mar del Giappone. Lo riporta l’agenzia Yonhap, precisando che “le valutazioni sull’accaduto sono ancora in corso”.
I tipi di vettori balistici usati, lanciati da zone interne della Corea del Nord, non sono stati ancora identificati e le autorità di intelligence sudcoreane e statunitensi sono impegnate a analizzare i dettagli per ulteriori informazioni, ha chiarito in una nota il comando di Stato maggiore congiunto sudcoreano. “Il nostro esercito mantiene una posizione di piena prontezza in stretta collaborazione con gli Stati Uniti”, hanno aggiunto i militari di Seul.
Ulteriori dettagli non sono stati diffusi ad esempio da dove sono stati lanciati con precisione e il percorso di volo seguito, anche se il Giappone ha escluso che i vettori possano aver violazioni la zona economica esclusiva nipponica.
L’ultimo test è il secondo lancio di missili balistici da parte del Nord fatto finora quest’anno e il quinto importante test di armi se si tiene conto di quelli che hanno visto i nuovi vettori cruise a lungo raggio provati nel fine settimana.
Lunedì, l’agenzia di stampa nordcoreana Kcna ha riferito che Pyongyang aveva effettuato con successo un test con “un’arma strategica di grande importanza”, indicando che la nuova arma possa avere capacità nucleare. Il Nord ha intensificato le operazioni militari nelle ultime settimane, mentre ad agosto ha rimarcato una “grave crisi di sicurezza” per protestare contro le manovre militari estive congiunte tra Corea del Sud e Stati Uniti. Lo Stato eremita ha anche mostrato segnali di riavvio del reattore nucleare del complesso di Yongbyon, come segnalato dall’Aiea, l’agenzia dell’Onu. L’impianto è strategico in quanto produce plutonio per le testate nucleari. In base alle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, alla Corea del Nord è vietata qualsiasi attività su missili balistici e nucleare.
Intanto la Corea del Sud rivendica il successo del test di un missile balistico da lancio sottomarino, facendo del Paese il settimo al mondo in possesso della tecnologia militare di questo genere. Lo ha riferito l’Ufficio presidenziale sudcoreano, precisando che lo stesso presidente Moon Jae-in ha ispezionato il lancio presso un locale centro dell’Agency for Defense Development (Add), a poche ore dal lancio dei due vettori balistici finiti nel mar del Giappone ed effettuati dalla Corea del Nord.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, Ue leader mondiale nelle vaccinazioni
‘Oltre il 79% della nostra popolazione immunizzata’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 settembre 2021
09:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo leader nel mondo sui vaccini. Oltre il 79% della nostra popolazione è vaccinata.

Siamo stati gli unici ad aver diviso oltre la metà dei nostri vaccini col resto del mondo, con oltre 700milioni”. Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen nel suo discorso sullo Stato dell’Unione. “Il lavoro che dobbiamo fare verso una unione europea sanitaria è un grande passo avanti abbiamo dimostrato che quando agiamo insieme agiamo rapidamente”, ha detto ancora citando il Green Pass. “Se rifletto sull’anno passato e sullo Stato dell’Unione vedo una forte anima in tutto quello che facciamo”, ha aggiunto sottolineando che “nella principale crisi sanitaria mondiale ci siamo uniti per garantire a tutti gli angoli d’Europa di avere dei vaccini salvavita e abbiamo proceduto con Next generation Eu e con il Green deal. Abbiamo agito come Europa unita e di questo possiamo essere fieri”

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Newsom supera il test del voto, resta governatore della California
Fallito il tentativo di rimuoverlo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
09:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gavin Newsom resta governatore della California, secondo le proiezioni dei media americani, inclusa Cnn. Il tentativo di rimuoverlo è fallito alle urne con il ‘no’ alla sua rimozione bocciato.
Per qualche tempo la sua riconferma era apparsa in bilico anche se l’alta affluenza alle urne sembrava favorirlo. Il risultato non è ancora ufficiale ma secondo i media americani per Newsom si sarebbero espressi circa i due terzi degli votanti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: von der Leyen,100mln in più di aiuti umanitari
‘Evitare il disastro umanitario’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 settembre 2021
09:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo al fianco degli afghani.
Dobbiamo fare di tutto per evitare il rischio di una grande carestia e di un disastro umanitario.
Per questo aumenteremo il nostro aiuto umanitario per l’Afghanistan di 100milioni di euro, parte di un nuovo pacchetto di sostegno per l’Afghanistan”. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Corea Sud testa con successo missile da lancio sottomarino
A poche ore dai due vettori balistici provati da Pyongyang
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2021
09:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Sud rivendica il successo del test di un missile balistico da lancio sottomarino, facendo del Paese il settimo al mondo in possesso della tecnologia militare di questo genere. Lo ha riferito l’Ufficio presidenziale sudcoreano, precisando che lo stesso presidente Moon Jae-in ha ispezionato il lancio presso un locale centro dell’Agency for Defense Development (Add), a poche ore dal lancio dei due vettori balistici finiti nel mar del Giappone ed effettuati dalla Corea del Nord.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, l’Ue deve fare di più da sola sulla difesa
Prima di fine anno nuova dichiarazione congiunta con la Nato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 settembre 2021
10:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Lavoriamo con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg su una nuova dichiarazione congiunta che sarà presentata prima della fine dell’anno.
Dobbiamo investire nella nostra partnership.
Ma questa è solo una parte dell’equazione. Dobbiamo fare di più da soli” sulla difesa. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen annunciando che l’Unione europea terrà un summit sulla Difesa il prossimo anno, durante la presidenza di turno francese. “Con Macron convocheremo un vertice sulla Difesa europea”, ha detto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Partito Maori lancia campagna per cambiare nome a Nuova Zelanda
Vorrebbero chiamarla Aotearoa, nella lingua autoctona
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
10:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il partito Maori ha lanciato una campagna per cambiare il nome della Nuova Zelanda in Aotearoa, ovvero la sua traduzione nella lingua te reo. Lo riporta la Cnn.

L’iniziativa punta anche a ripristinare i nomi maori di tutte le città e toponimi neozelandesi. “È tempo che il Te Reo Maori sia riportato al suo posto come prima lingua ufficiale. Siamo un paese polinesiano, siamo la Aotearoa”, si legge nel comunicato del partito che annuncia di voler completare il processo di ridenominazione entro il 2026.
La padronanza della lingua maori in Nuova Zelanda è scesa dal 90% del 1910 al 26% nel 1950. Oggi soltanto il 3% degli abitanti è in grado di parlarla. La petizione ha raccolto finora 12.000 firma, un risultato “enorme”, secondo quanto scritto su Twitter dal partito. La premier Jacinda Ardern non ha ancora commentato l’iniziativa. Un anno fa aveva definito positivo il fatto che ‘Nuova Zelanda’ e ‘Aotearoa’ fossero intercambiabili ma aveva anche precisato che non era nelle intenzioni del governo cambiare ufficialmente il nome del Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, a Vienna 400 classi in quarantena
Da oggi obbligo Ffp2 per non vaccinati in negozi e sui mezzi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
15 settembre 2021
18:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Vienna, dove l’anno scolastico è iniziato il 6 settembre, quasi 400 classi sono già in quarantena per casi Covid. Per l’esattezza si tratta di 393 classi in 388 dei 700 istituti scolastici della capitale austriaca.
Un asilo è stato completamente chiuso, mentre 58 scuole d’infanzia sono parzialmente in quarantena. Nel vicino land Bassa Austria, grazie a un’interpretazione più morbida delle normative, solo 80 classi risultano in quarantena. Secondo le nuove direttive, presentate ieri sera dal governo, con un singolo caso di positività solo il compagno di banco passa in Dad, mentre gli altri compagni di classe restano in presenza. Inoltre, già dopo cinque giorni, un tampone pcr negativo segna la fine della quarantena. Da tempo Vienna applica una linea dura nella lotta contro la pandemia, non avendo per esempio mai sospeso l’obbligo di mascherina nei negozi, che da oggi torna obbligatoria anche nel resto del paese nei supermercati e sui mezzi pubblici. I non vaccinati devono invece indossare una Ffp2, anche in tutti gli altri negozi, nei musei e nelle biblioteche. La Ffp2 torna invece obbligatoria per tutti e non solo per i non vaccinati nelle chiese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen elogia Bebe Vio, lungo applauso Parlamento Ue
‘Una leader della sua generazione da cui trarre ispirazione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
11:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ad aprile le avevano detto che rischiava di morire, poi è riuscita a vincere una medaglia olimpica”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen citando Bebe Vio presente al Parlamento Ue, che le ha dedicato un lungo e caloroso applauso.
Von der Leyen ha elogiato la campionessa come “una leader, immagine della sua generazione, da cui trarre ispirazione” per la sua determinazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Baradar ricoverato dopo scontro con uomini Haqqani
Pashtun Times: ‘E’ sotto la protezione del Pakistan’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
12:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mullah Abdul Ghani Baradar, vicepremier del governo talebano, è ricoverato a Kandahar dopo essere rimasto ferito in uno scontro con membri della rete Haqqani la scorsa settimana. Lo scrive il Pashtun Times su Twitter citando “un membro della famiglia del leader talebano”.

Baradar “è sotto la protezione del Pakistan e i familiari non sono ancora autorizzati a vederlo”, aggiunge il tweet. Nei giorni scorsi il mullah avrebbe avuto una violenta lite con gli Haqqani nel palazzo presidenziale di Kabul dopo la quale, hanno riferito fonti talebane alla Bbc, avrebbe lasciato Kabul per tornare a Kandahar dove non è più apparso in pubblico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima: Germania, ragazzi in sciopero della fame dal 31 agosto
Da oggi non berranno neanche più succo di frutta. Uno ricoverato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
15 settembre 2021
12:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alcuni giovani attivisti del clima sono in sciopero della fame dal 31 agosto e ieri hanno annunciato di voler rinunciare anche al succo di frutta diluito: andranno avanti solo con acqua e qualche vitamina in pillole. Il loro obiettivo – si sono assiepati a poca distanza dall’edificio del Reichstag, dove si trova il parlamento tedesco – è quello di essere ascoltati dai candidati cancellieri in vista del voto del 26 settembre, e di incidere nel dibattito in corso sulle misure contro il cambiamento climatico del prossimo governo.

Uno dei giovani, di 27 anni, è stato portato all’ospedale Charitè a causa della forte debolezza generata dall’astensione dal cibo. “Colpisce vedere l’impegno civico di questi giovani”, ha affermato oggi la ministra della Famiglia Christine Lambrecht, sollecitata sull’argomento in un punto stampa. Ma lo sciopero della fame non è il giusto strumento per affermare un tema in politica, ha continuato. rivolgendo un appello ai giovani perché riprendano ad alimentarsi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Irlanda del Nord: 4 uomini arrestati per la morte di Lyra McKee
La giornalista colpita da un proiettile vagante nel 2019
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
12:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quattro uomini, tra i 19 e i 30 anni, sono stati arrestati oggi per la morte di Lyra McKee, la giornalista 29enne uccisa nell’aprile del 2019 da un proiettile vagante a Derry, in Irlanda del Nord, mentre documentava la sparatoria scatenata da militanti locali legati alla New Ira contro la polizia a margine di una perquisizione. Lo riporta la Bbc.
Uno di loro è già stato incriminato per omicidio, un altro per rivolta aggravata. Tutti gli arresti sono stati effettuati sulla base della legge anti-terrorismo.
“Questi arresti sono il culmine di un’indagine di due anni sull’omicidio di Lyra e sugli eventi che l’hanno preceduta”, ha spiegato il tenente della polizia Jason Murphy ringraziando la comunità per la collaborazione e il sostegno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella: ‘La crisi afghana pone l’Ue di fronte a scelte’
Lo afferma il Presidente della Repubblica in occasione della XVI riunione del gruppo Arraiolos
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
17:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Unione deve essere in grado di far sentire nel mondo la propria voce. Per rafforzare quello spazio di libertà, di sicurezza, di giustizia di cui siamo orgogliosi”.
Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel secondo panel del vertice del “Gruppo Arrajolos” in corso al Quirinale. “L’Europa deve adoperarsi – ha aggiunto Mattarella secondo il testo diffuso dal Quirinale – per disinnescare la logica competitiva che ha contrassegnato gli ultimi anni, che hanno fatto apparire un mondo sempre più multipolare e sempre meno multilaterale; ponendo a rischio sviluppo e benessere futuri. Autonomia non significa rinchiudersi in se stessi. Noi europei conosciamo bene i vantaggi della cooperazione e l’Unione deve avvertire la responsabilità di essere protagonista dello sviluppo di un sistema internazionale basato nuovamente sul metodo multilaterale, con regole condivise rispettate da tutti. Il metodo multilaterale, espresso nelle regole sorte all’indomani del secondo conflitto mondiale, ha subito in questi due decenni una progressiva erosione, prodotta anche da una globalizzazione sempre più veloce. Tocca soprattutto agli europei evitare che il passaggio da un sistema a un altro generi un periodo di pericolosa anomia, di mancanza di regole. La contrapposizione tra Paesi, tra grandi soggetti internazionali, tra aree geografiche, di per sé pericolosa, condurrebbe – ha aggiunto il presidente – a una “corsa al ribasso” degli standard di protezione della libertà, della salute, della condizione dei cittadini. Basta pensare alla tutela dei dati personali, al contrasto ai mutamenti climatici, agli standard alimentari”.
“Ci troviamo a un punto di svolta per il futuro dell’Unione europea, integrare e completare i tanti cantieri aperti: questo lo dobbiamo alle nuove generazioni. Le sfide di questi anni ci portano ad alzare le nostre ambizioni. E’ ineludibile un passo avanti per costruire una credibilità maggiore in tema di sicurezza che sia naturalmente complementare con la Nato. Serve una maggior presenza dell’Europa, bisogna colmare il divario tra attese e risposta. Serve una Ue protagonista, autorevole e con una identità precisa”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella a conclusione del vertice del “Gruppo Arrajolos”.
“Nelle ultime settimane abbiamo assistito al precipitare della situazione in Afghanistan. Ancor più vicino a noi le crisi non si placano: dalla Siria al Mediterraneo Orientale; dall’irrisolta questione ucraina alla allarmante situazione in Bielorussia. Tutto ciò ci pone di fronte a scelte che riguardano tanto la dimensione interna quanto quella esterna dell’Unione Europea”. Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella sessione ‘Unione Europea sulla via dell’autonomia strategica: responsabilità e opportunità’.
“Da un lato – aggiunge Mattarella – è necessario riflettere su quali siano gli interessi condivisi dell’Unione e cosa occorra per tutelarli, per conseguire una effettiva autonomia strategica. Dall’altro dobbiamo definire il ruolo che l’Unione deve esercitare nella comunità internazionale: in che modo possiamo essere incisivi nell’affermazione del multilateralismo efficace che da anni indichiamo nella nostra azione esterna; come proiettare, anche al di fuori dei nostri confini, i valori e i principi su cui si fonda l’Europa”.
“L’Unione si pone in piena complementarietà con la Nato, rafforzando il suo ruolo di produttore di sicurezza – ha aggunto il Capo dello Stato – Accrescere le nostre capacità, fare dell’Unione un attore più credibile è importante per l’Europa e, vorrei aggiungere, lo è anche per gli Stati Uniti, in un mondo sempre più caratterizzato dal protagonismo di grandi soggetti internazionali”.
“La Conferenza sul futuro dell’Unione rappresenta una grande storica occasione. Non dobbiamo ridurla a uno scialbo momento di ordinaria amministrazione. Dovremo impegnarci – senza remore e senza temi intoccabili – per completare i tanti “cantieri aperti” della nostra integrazione. L’Unione Economica e Monetaria, l’effettiva capacità fiscale, un vero pilastro sociale”, ha inoltre sottolineato il presidente intervendo alla riunione del “Gruppo Arrajolos”.
“Next Generation non è soltanto un piano di resilienza e ripresa ma un programma a lungo termine verso una doppia transizione, verde e digitale. Si tratta di costruire il nostro futuro”. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo alla prima sessione di lavori del sedicesimo incontro del Gruppo Arraiolos al Quirinale. “Next Generation – ha detto tra l’altro il Capo dello Stato nel suo intervento, la cui sintesi è stata diffusa dal Quirinale – è la strategia. Il percorso per realizzarlo è l’autonomia dell’Unione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fonti, Massoud in Panshir, resistenza pronta a battaglia
Nella Valle ‘arrivati equipaggiamenti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
13:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il figlio del Leone del Panshir, Ahmad Massoud, ora al comando del Fronte di Resistenza Nazionale afghano, “si trova ancora nella Valle”: lo riferisce una fonte affidabile vicina alla resistenza anti-talebana. Le forze di Massoud, di cui resta imprecisato il numero, “hanno ricevuto equipaggiamenti”, soprattutto di “natura logistica”.

“Stanno consolidando le proprie posizioni e sono pronti alla battaglia. L’inverno per i Talebani sarà complicato, visto che sono abituati a un clima decisamente più mite”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fine effetto Covid, a New York affitti aumentano fino al 70%
Gli sconti della pandemia sono terminati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
15:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’era della pandemia è finita e i prezzi degli affitti a New York tornano a correre con aumenti fino al 70%. Lo scorso anno con il Covid che ha chiuso la Grande Mela, molti proprietari di case hanno offerto forti sconti per attirare affittuari, in una mossa che ha spinto molti a scegliere appartamenti più grandi a prezzi convenienti.
Con la riapertura ora però il trend si è invertito e i contratti sono rivisti al rialzo, con aumenti del 50, 60 o 70% soprattutto nelle aree più richieste.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, trovati 12 mln di dollari in case di ex funzionari
In contanti e oro, consegnati alla banca centrale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
15 settembre 2021
15:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La banca centrale dell’Afghanistan ha reso noto che i talebani hanno consegnato oltre 12,3 milioni di dollari in contanti e diversi lingotti d’oro recuperati dalle case di ex funzionari del governo, tra cui l’ex vicepresidente Amrullah Saleh.
“Il denaro recuperato proveniva da alti funzionari del governo precedente e da un certo numero di agenzie di sicurezza nazionale che tenevano contanti e oro nelle loro case”, si legge in una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mario Draghi tra i 100 di Time, unico italiano
Yellen: ‘Gli Usa sono grati di averlo di nuovo come partner’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
16:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mario Draghi è per la terza volta tra i 100 di Time. Il presidente del Consiglio è l’unico italiano nella lista e a spiegare le ragioni dell’inclusione stavolta è Janet Yellen: “Gli Stati Uniti sono grati di avere Mario di nuovo come partner”, scrive la segretario al Tesoro americana che ne traccia il breve profilo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Coree: sorella Kim minaccia ‘distruzione rapporti’ con Sud
Attacca presidente Seul dopo test missile a lancio sottomarino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2021
16:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kim Yo-jong, la sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un, ha rimproverato il presidente sudcoreano Moon Jae-in per il test del missile a lancio sottomarino effettuato oggi, minacciando la “completa distruzione” delle relazioni intercoreane nel caso Moon si unisca “alle operazioni di calunnia” contro Pyongyang. La sorella del leader nordcoreano, secondo i media ufficiali, ha preso di mira “l’ispezione di Moon al test del missile”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Stanotte il lancio del primo volo spaziale di soli civili
Con la prima pilota di colore e la prima disabile con protesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
16:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
È previsto per questa notte il lancio della missione Inspiration4, la prima con un equipaggio interamente formato da civili e non astronauti professionisti.
Gli avventurieri che inaugureranno la nuova era del turismo spaziale sono quattro, tra cui due donne pronte ad entrare nella storia rispettivamente come la prima portatrice di protesi nello spazio e la prima donna di colore nel ruolo di pilota.
Fra poche ore saliranno a bordo della navetta Crew Dragon della SpaceX per intraprendere un avventuroso viaggio di tre giorni intorno alla Terra che li vedrà orbitare a un’altezza di 575 chilometri, ben oltre la Stazione spaziale internazionale. Il lancio con il razzo Falcon 9 avverrà dalla storica piattaforma 39A del Kennedy Space Center in Florida: la finestra di lancio si aprirà alle 20:02 ora locale, quando in Italia saranno le 2:02 di giovedì.
Nel ruolo di comandante ci sarà l’imprenditore miliardario Jared Isaacman, che ha ideato la missione appena 10 mesi fa per raccogliere fondi a favore del St. Jude Children’s Research Hospital di Memphis. Con lui a bordo ci saranno anche l’ingegnere aerospaziale Chris Sembroski (scelto tra i donatori della raccolta fondi), la divulgatrice Sian Proctor, prima donna di colore a ricoprire il ruolo di pilota, e la 29enne Hayley Arceneaux, sopravvissuta a un tumore e portatrice di protesi. Proprio Arceneaux, nell’ultima conferenza stampa prima del lancio, si è detta entusiasta per gli studi scientifici che i quattro condurranno a bordo della Crew Dragon per capire come il corpo umano reagisce ai viaggi nello spazio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mario Draghi tra i 100 di Time, unico italiano
Yellen: ‘Gli Usa sono grati di averlo di nuovo come partner’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
15 settembre 2021
17:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Unico italiano in lista, Mario Draghi è per la terza volta tra i 100 personaggi più influenti di Time nel 2021. Janet Yellen spiega le ragioni dell’inclusione: “Gli Stati Uniti sono grati di avere Mario di nuovo come partner”, scrive la segretario al Tesoro americana ed ex capo della Fed tracciando il breve profilo del presidente del Consiglio.
Draghi è tra i venti leader globali selezionati quest’anno da Time che includono, tra gli altri, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il suo predecessore Donald Trump. La Yellen va indietro al celebre messaggio del luglio 2012, quando dalla Lancaster House di Londra Draghi proclamò che la Bce “era pronta a tutto” per salvare l’Euro: il famoso ‘whatever it takes’.
“Draghi e la Bce aiutarono a stabilizzare l’economia europea. All’epoca ero alla Fed e fui particolarmente grata di avere un partner come Mario dall’altro lato dell’Atlantico, qualcuno con grande esperienza e nervi saldi”, osserva la Yellen. Ora alla testa del governo italiano Draghi “guida il Paese attraverso la pandemia con mano abile, difendendo una rapida campagna vaccinale e misure di ristoro per imprese e lavoratori”. Sostenuto da un vasto stanziamento di fondi Ue, il premier italiano “ha messo in moto politiche necessarie e politicamente difficili per rendere più verde l’economia, ridurre le diseguaglianze e avanzare con la digitalizzazione”. Un accenno anche alla presidenza di turno del G20 per mettere assieme le maggiori economie mondiali: “Sono passati nove anni da quel famoso discorso, ma l’approccio di Mario di fare tutto il possibile è più rilevante e stimolante che mai”, scrive la Yellen. Il numero con i top 100 di Time è uscito oggi con sette diverse copertine, ciascuna con altrettanti protagonisti della lista: ci sono il principe Harry e la moglie Meghan, la ginnasta Simone Biles, l’attrice Kate Winslet, la cantante Billie Eilish, la direttrice del Wto, Ngozi Okonjo-Iweala, l’amministratore delegato di Nvidia Jensen Huang e la scrittrice Cathy Park Hong.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India: 77 stupri al giorno,nel 2020 Rajasthan più pericoloso
Dati del NCRB, oltre 84mila i rapiti, più di metà bambini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
15 settembre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2020 in India ci sono stati 77 stupri al giorno, per un totale di 28.046, meno di quelli registrati nel 2019. Questo conteggio comunque sconfortante è stato reso noto oggi dal NCRB, National Crime Record Bureau, l’istituto del ministero gli Interni che raccoglie i dati sui crimini in tutto il paese.

Oltre ai casi di violenza sulle donne, il NCRB ha registrato 29.139 omicidi, 80 al giorno, con l’Uttar Pradesh che sale in vetta alla classifica degli stati più violenti, con 3.779 assassinii, seguito da Bihar, Maharashtra, Madhya Pradesh e Bengala occidentale. Delhi si rivela relativamente tranquilla con “appena” 472 omicidi in tutto il 2020.
Lo stato più pericoloso per le donne è il Rajasthan, il territorio semideserto del nord, dove, nel 2020, sono stati denunciati 5.310 stupri; seguono l’Uttar Pradesh con 2.769 denunce e il Madhya Pradesh con 2.339.
Alto anche il numero totale dei rapimenti: nel 2020 sono state rapite 84.805 persone, contro le 105.036 del 2019. Il totale mostra un calo rispetto all’anno precedente, ma il dato preoccupante è che più della metà dei rapiti, oltre 56mila, erano bambini.
Le organizzazioni per la difesa delle donne e la protezione dei bambini sottolineano che i casi di violenza denunciati raffigurano una minima parte di ciò che avviene davvero, soprattutto in tema di stupri, per le difficoltà persistenti, le intimidazioni, e la ritrosia delle vittime a denunciare gli aguzzini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: maxi rimpasto nel governo Johnson
Liz Truss al ministero degli Esteri al posto di Dominic Raab, che va alla Giustizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
15 settembre 2021
18:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dominic Raab lascia l’incarico di ministro degli Esteri britannico e va ad occupare quello di ministro della Giustizia, nell’ampio rimpasto lanciato dal premier britannico Boris Johnson. L’annuncio è arrivato dopo una lunga discussione fra il primo ministro conservatore e l’ormai ex capo del Foreign Office.
Secondo Sky News, in un primo momento Raab non voleva accettare la nomina a titolare della Giustizia vista come una forma di ‘degradazione’. È stato fortemente criticato per il caos del ritiro dall’Afghanistan e l’accusa d’essersi sottratto ai suoi doveri nei giorni della presa di Kabul rimanendo in vacanza a Creta. Prende il posto di Robert Buckland il quale, sul suo profilo Twitter, ha affermato di essere onorato per aver servito il governo Tory e profondamente orgoglioso per i risultati raggiunti alla guida del ministero. Ma il suo programma di riforme, riguardante in particolare il dossier delle carceri, non avrebbe raggiunto i risultati richiesti dal leader conservatore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Liz Truss è stata scelta per guidare il ministero degli Esteri britannico al posto di Dominic Raab nel rimpasto di governo voluto dal premier Boris Johnson. Lascia l’incarico di ministra del Commercio estero. Come sottolineano i media del Regno Unito, due donne occupano i ministeri chiave dell’esecutivo Tory, Truss al Foreign Office mentre Priti Patel è stata da poco confermata come titolare degli Interni.
La prima ‘testa’ a saltare nel rimpasto voluto dal premier britannico Boris Johnson è stata quella del ministro dell’Istruzione, Gavin Williamson. Ne ha dato notizia lui stesso sul suo profilo Twitter. Annunciando la notizia, Gavin Williamson ha twittato: “È stato un privilegio ricoprire il ruolo di ministro dell’Istruzione dal 2019”. E ha aggiunto: “Nonostante le sfide della pandemia globale, sono particolarmente orgoglioso delle riforme portate a termine negli istituti di istruzione superiore”, sottolineando che i provvedimenti introdotti offriranno migliori opportunità a molti studenti. Williamson è stato particolarmente criticato per la gestione fallimentare degli esami di maturita’ durante il lockdown.
È stato rimosso dal suo incarico anche il ministro per le Aree Urbane, Robert Jenrick, nel corso del rimpasto di governo voluto dal premier britannico Boris Johnson. Come per gli altri ministri, l’annuncio è arrivato dal suo profilo Twitter. Sembra che dal suo breve messaggio non emerga la possibilità di nuovi incarichi di governo all’orizzonte. Importante era stato il ruolo di Jenrick nella gestione della pandemia a livello di comunità locali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mullah Baradar ricoverato dopo scontro con uomini Haqqani
Pashtun Times: ‘E’ sotto la protezione del Pakistan’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
17:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mullah Abdul Ghani Baradar, vicepremier del governo talebano, è ricoverato a Kandahar dopo essere rimasto ferito in uno scontro con membri della rete Haqqani la scorsa settimana. Lo scrive il Pashtun Times su Twitter citando “un membro della famiglia del leader talebano”.

Baradar “è sotto la protezione del Pakistan e i familiari non sono ancora autorizzati a vederlo”, aggiunge il tweet. Nei giorni scorsi il mullah avrebbe avuto una violenta lite con gli Haqqani nel palazzo presidenziale di Kabul dopo la quale, hanno riferito fonti talebane alla Bbc, avrebbe lasciato Kabul per tornare a Kandahar dove non è più apparso in pubblico.
Dopo il violento scontro con esponenti della rete Haqqani, il mullah Baradar avrebbe contattato le autorità del Qatar per denunciare l’impossibilità di rispettare gli accordi firmati a Doha con gli Stati Uniti proprio a causa della linea intransigente degli Haqqani. Lo riporta il network indiano Republic, citando fonti informate, secondo cui Baradar avrebbe anche fatto trasmettere il messaggio all’amministrazione di Joe Biden negli Usa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Medici prescrivono riposo per Sassoli, negativo test Covid
Annullati tutti gli impegni previsti in agenda fino a lunedì 20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
15 settembre 2021
17:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli è stato sottoposto oggi a test antigenico e test Pcr anticovid, in seguito ad uno stato febbrile che si è manifestato durante la notte. Entrambi i test hanno dato esito negativo.
I medici curanti hanno prescritto a David Sassoli alcuni giorni di riposo. Di conseguenza tutti gli impegni del presidente dell’Europarlamento previsti in agenda fino a lunedì 20 sono stati annullati”. Lo comunica Roberto Cuillo, portavoce del Presidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Israele e Ue riconoscono reciproca vaccinazione
Intesa su certificati immunizzazione o guarigione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
15 settembre 2021
17:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele e la Ue hanno concordato il reciproco riconoscimento dei certificati di immunizzazione o di guarigione dal covid. Lo riferiscono i media secondo cui Israele è entrata a far parte del Programma di certificazione digitale della Ue.
In base all’accordo che dovrebbe essere effettivo dai primi di ottobre, si renderanno si renderanno più facili – è stato spiegato – gli spostamenti tra la Ue ( o altri paesi che abbiano aderito al Programma) e Israele e viceversa.
Secondo i media, l’intesa dovrebbe consentire agli israeliani anche l’accesso al Green Pass europeo per entrare in ristoranti, musei, pubblica amministrazione ed eventi in accordo con le linee guida di ogni paese. Il ministro della sanità Nitzan Horowitz ha detto che “la Ue riconosce la vaccinazione israeliana e noi quella europea. Questo permetterà un significativo sollievo al settore aereo, al turismo e all’economia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Premier Pakistan, ‘se i Talebani falliscono sarà il caos’
Imran Khan: ‘Diamo tempo ai mullah, potrebbero portare la pace’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
19:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I Talebani controllano l’intero Afghanistan e, se riescono a formare un governo inclusivo e mettere insieme tutte le fazioni, l’Afghanistan potrebbe avere 40 anni di pace. Ma se le cose vanno male, ed è ciò di cui siamo veramente preoccupati, potrebbe esserci il caos, la più grande crisi umanitaria e un enorme problema di rifugiati”.
Lo ha detto il premier pakistano Imran Khan in un’intervista alla Cnn, invitando la comunità internazionale a “dare tempo” ai sedicenti studenti coranici di formare un governo definitivo e mantenere le promesse fatte.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Expo Dubai: Di Maio, opportunità formidabile per l’Italia
‘Potremo promuovere il modello italiano di mobilità’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
19:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“EXPO Dubai è un’opportunità formidabile per l’Italia. Oltre 190 Paesi presenteranno all’Esposizione Universale modelli di integrazione tra conoscenze e tra competenze ed esperienze, per generare valore sociale, economico e culturale”.
Lo ha detto il ministro degli esteri Luigi Di Maio partecipando all’evento di presentazione della partecipazione di Fs a Expo Dubai.
“Il progetto di partecipazione dell’Italia, dal titolo “La Bellezza unisce le Persone”, racconta attraverso soluzioni tecnologiche innovative l’identità del nostro Paese e la capacità italiana di combinare competenze, talenti e culture, e di integrare territori e città in ecosistemi di imprese, università, arte, scienza e natura”, ha detto il ministro, aggiungendo che “insieme a “Sostenibilità” e “Opportunità”, la “Mobilità” sarà uno dei temi trasversali all’intera Esposizione Universale, a testimonianza della necessità di incrementare e migliorare sul piano globale le connessioni fisiche e digitali tra luoghi e persone, in modo rapido, sostenibile e inclusivo.
Grazie anche alla partnership tra Ferrovie dello Stato e Padiglione Italia, potremo promuovere a Expo Dubai il modello italiano di mobilità sostenibile ed integrata, sempre più indispensabile per generare sviluppo, inclusione sociale e attrattività nei nostri territori”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: ‘Ci sono no vax tra i cardinali, uno è ricoverato’
Il pontefice apre alle unioni gay ma ‘il matrimonio è solo tra un uomo e una donna’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
20:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sui vaccini “anche nel collegio cardinalizio ci sono alcuni negazionisti: e uno di questi, poveretto, è ricoverato col virus”. Lo ha detto papa Francesco rispondendo ai giornalisti durante il volo di ritorno dalla Slovacchia.
“In Vaticano sono tutti vaccinati – ha comunque spiegato – tranne un piccolo gruppetto che si sta studiando come aiutare”.
L’aborto è “un omicidio”, è come “affittare un sicario per risolvere un problema”, ma sulla comunione ai politici che difendono la possibilità di scelta delle donne “i vescovi devono agire come pastori: nella storia della Chiesa, tutte le volte che i vescovi hanno gestito un problema non come pastori si sono schierati sul versante politico”. Lo ha detto papa Francesco rispondendo ai giornalisti sul volo di ritorno dalla Slovacchia.
“Il matrimonio – ha detto il Papa – è solo tra un uomo e una donna: è un sacramento e la Chiesa non ha il potere di cambiare i sacramenti. Ma ci sono leggi che civilmente cercano di aiutare tanta gente di orientamento sessuale diverso: è importante aiutare la gente, ma senza imporre cose che, per loro natura, nella Chiesa non vanno”. Il Pontefice ha fatto anche l’esempio della legge francese sui Pacs, “senza però che questo abbia a che vedere con le nozze omosessuali: possono usarli ma il matrimonio come sacramento è uomo-donna”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa-Gb-Australia, partnership indo-pacifica anti Cina
Alleanza si chiamerà Aukus
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
15 settembre 2021
23:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, Gran Bretagna e Australia lanciano un partneriato di sicurezza per la zona indo-pacifica per contenere in particolare la minaccia cinese: lo ha riferito una fonte dell’amministrazione in una conference call con i media, poco prima che i leader dei tre Paesi parlassero in un vertice virtuale.
La nuova alleanza si chiamera’ Aukus, acronimo dei tre Paesi.

Lo rende noto la Casa Bianca.
Il nuovo partenariato consentirà tra l’altro all’Australia di dotarsi di sottomarini a propulsione nucleare.
La partnership tra i tre Paesi “aggiornera’ la nostra capacita’ condivisa di affrontare insieme il XXI secolo e le sue minacce”, ha detto il presidente americano Joe Biden. La Francia, ha aggiunto, resta comunque un partner chiave nell’area indo-pacifica. Non c’e’ alcuna divisione ragionevole che separa gli interessi dei partner atlantici e pacifici, ha affermato Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Capo jihadisti del Gran Sahara ucciso dalle forze francesi
Lo ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2021
05:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capo del gruppo jihadista dello Stato islamico del Gran Sahara (Eigs), Adnan Abou Walid al-Sahrawi è stato “neutralizzato” dalle forze francesi. Lo ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron su Twitter.

“Questo è un altro grande successo nella nostra lotta contro i gruppi terroristici nel Sahel”, ha aggiunto il presidente francese.
L’EIGS è considerato responsabile della maggior parte degli attentati nell’area dei tre confini, a cavallo tra Mali, Niger e Burkina Faso.
L’Eliseo ha confermato che il leader dell’Isis del Sahara, attivo tra Mali, Niger e Burkina Faso, è stato “ucciso”.
Al-Sahrawi era nato a El Aaiún, in Marocco, zona contesa del Sahara occidentale, da una ricca famiglia di commercianti fuggita poi in Algeria. Da giovane si era unito al Fronte Polisario, poi dopo la laurea in Algeria aveva aderito, nel 1998, all’Unione dei Giovani Sahrawi. Nel 2010 si era unito ad una fazione di al-Qaeda nel Maghreb islamico, diventandone presto il portavoce.
Nel 2013, si autodefiniva capo di un’organizzazione chiamata Mujahideen Shura Council a Gao, in Mali. Nel 2015 dichiarava la sua fedeltà ad Abu Bakr al-Baghdadi. A lui si fanno risalire numerosi attentati, anche ad occidentali, nella ‘zona dei tre confini’, tanto che il 4 ottobre 2019, gli Stati Uniti hanno offerto a chi avesse fornito informazioni su di lui una taglia da 5 milioni di dollari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: rallenta produzione industriale ad agosto, a +5,3%
Pesano variante Delta, materie prime e problemi catena forniture
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
15 settembre 2021
05:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La produzione Industriale in Cina ha segnato un brusco rallentamento al 5,3% annuo, contro il 6,4% di luglio e il 5,8% atteso dagli analisti, attestandosi ai minimi da luglio 2020 a causa dei focolai di variante Delta, dei costi delle materie prime e dei problemi legati alle strozzature nella catena delle forniture.
La crescita economica sta perdendo slancio e in base ai dati diffusi dall’Ufficio nazionale di statistica, la produzione si è contratta in settori come il tessile (-2,5% contro il -1,0% di luglio) e i materiali ferrosi (-5,3% contro 2,6%).
Nei primi otto mesi del 2021 la produzione industriale ha segnato un rialzo annuo del 13,1%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Prosecco:Patuanelli,altro Paese non può mettere a rischio Dop
Prosek sarebbe una istituzionalizzazione dell’italian sounding
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
11:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ evidente che il prosecco è una Dop italiana e non possiamo accettare che venga messa a rischio da una piccola produzione in un altro paese”. E’ quanto ha affermato il ministro dell’agricoltura Stefano Patuanelli intervistato stamattina a Uno Mattina.

Secondo il ministro “l’eventuale autorizzazione all’uso del Prosek croato sarebbe una istituzionalizzazione dell’italian sounding” e ha annunciato che sta già lavorando con il sottosegretario Centinaio che ha la delega alla sotto filiera vinicola “su un tavolo tecnico che dia le risposte in modo giusto, motivandole in modo concreto”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vertice Arrajolos:al via al Quirinale riunione capi di stato
Al termine dichiarazioni alla stampa dei leader
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
11:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ iniziato al Quirinale il 16esimo vertice dei capi di Stato del “Gruppo Arraiolos” o “Uniti per l’Europa”. I presidenti sono arrivati al palazzo del Quirinale in successione e, dopo la classica foto di famiglia, si sono riuniti per il primo panel di lavoro.
Sono presenti a Roma i rappresentanti di Bulgaria, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Croazia, Lettonia, Ungheria, Malta, Austria, Polonia, Portogallo, Slovenia e Finlandia. Oltre naturalmente l’Italia rappresentata dal padrone di casa Sergio Mattarella.
Dopo una colazione offerta dal presidente Mattarella si svolgerà la seconda sessione di lavoro che sarà conclusa da dichiarazioni alla stampa dei leader nel cortile d’onore del palazzo. Chiuderà la lunga giornata di lavori una cena ufficiale offerta dal presidente della Repubblica in onore di capi di Stato, consorti e delegazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue: Tajani, bene von der Leyen, serve esercito europeo
Avanti con coraggio verso Unione della difesa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
12:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Bene la Presidente von der Leyen.
Avanti con coraggio verso un’Unione europea della difesa.

Lavoriamo insieme a Usa e Nato contro terrorismo, guerra batteriologica e cyber-attacchi a tutela dei cittadini. Serve un esercito comune europeo”. Lo scrive su Twitter il Vicepresidente del Partito popolare europeo Antonio Tajani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eitan: zio paterno, con lui breve colloquio
‘Su affidamento decide il tribunale Italiano, la sua vita è qui’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRAVACÒ SICCOMARIO (PAVIA)
15 settembre 2021
14:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hanno sentito Eitan gli zii paterni Aya Biran e Or Nirko. Un “piccolo colloquio” col bambino, unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone portato in Israele dal nonno materno “c’è stato” ha detto lo zio.

Lui e Aya, che è stata nominata dal tribunale tutrice di Eitan, andranno nel Paese mediorientale. “Tornare con EItan in Italia? Non posso prevedere il futuro, speriamo” ha detto aggiungendo che “la strada per riportarlo a casa ancora lunga”.
“Mi affido alle autorità israeliane e italiane per risolvere la situazione nel più breve tempo possibile” ha proseguito, sottolineando però che “sull’affidamento del bambino deve decidere Tribunale italiano e non quello israeliano, il centro della sua vita è in Italia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Branagh, il mio ritorno a casa con Belfast
A Toronto film più autobiografico dell’attore e regista
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
15 settembre 2021
18:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un “ritorno a casa” attraverso un film che ha iniziato a scrivere nelle prime settimane di lockdown. “E’ Belfast, il film più autobiografico di Kenneth Branagh, racconto della sua infanzia nella natia capitale nordirlandese, che la sua famiglia, protestante, ha lasciato nel 1969 per trasferirsi in Inghilterra all’inizio della prima fase dei Troubles, gli scontri fra Irlandesi Cattolici Repubblicani e gli Irlandesi Protestanti Unionisti.
Al debutto a Telluride e poi al Toronto International Film Festival, il film interpretato fra gli altri da Caitriona Balfe, Judi Dench, Jamie Dornan, Ciaran Hinds, Colin Morgan, e Jude Hill nei panni del piccolo protagonista, Buddy, girato in gran parte in bianco e nero ha conquistato i critici che lo indicano fra i titoli papabili per varie nomination agli Oscar.
“Lavorare a Belfast per me ha costituito un ritorno in un luogo di sicurezze in un momento come questo nel quale viviamo una generalizzata incertezza a causa della pandemia – spiega Branagh nell’incontro in streaming organizzato al Tiff -. Volevo tornare in un momento nel quale i miei rapporti con il mondo erano definiti, dove potevo essere me stesso con facilità ed era impossibile perdersi, anche fisicamente, visto che conoscevi mezza città e nell’altra metà c’erano persone con cui sicuramente avresti trovati qualche legame o conoscenza in comune”. Il film “è anche un ringraziamento a tutti quelli che hanno vegliato su di me e mi hanno aiutato a crescere in quegli anni”. Belfast esplora anche come il conflitto in Irlanda si sia manifestato repentinamente, sconvolgendo la realtà “a cui eravamo abituati. Ho sentito come se mi togliessero il terreno da sotto i piedi, ho iniziato a vedere barricate erette alla fine delle strade dove giocavo”. La sua famiglia, “come molte altre ha dovuto imparare a navigare in una realtà del tutto nuova e piena di incognite, qualcosa che penso stiamo vivendo anche in questo periodo di pandemia”. Guardando il film “spero che emerga la resilienza, lo humour, la fierezza, la determinazione dei nordirlandesi, dimostrata anche nel sostenere l’accordo di pace raggiunto nel 1998, lasciandosi alle spalle il dolore del passato”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in aumento (+0,25%)
Ottimismo sul piano di stimolo economico in vista delle elezioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
16 settembre 2021
02:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia gli scambi in positivo, in scia al rimbalzo degli indici azionari Usa, e sulle aspettative del varo di un nuovo piano di stimolo economico in Giappone, in concomitanza con l’avvio della campagna elettorale, che porterà alla nomina del presidente del partito conservatore a fine mese, prima del termine della legislatura in autunno.
In apertura il Nikkei avanza dello 0,25% a quota 30.586,99, aggiungendo 75 punti.
Sul mercato delle valute lo yen è poco variato sul dollaro, a 109,40, e a 129,30 sulla moneta unica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: forte terremoto nel Sichuan, ‘due morti’
Ma si teme che possano essere molti di più
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 settembre 2021
06:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due persone, secondo i media statali cinesi, hanno perso la vita e tre sono rimaste ferite in un terremoto poco profondo che ha scosso nelle prime ore del mattino la provincia del Sichuan, nel sud-ovest della Cina. Ma si teme che il bilancio finale possa essere ben più grave.

Il sisma ha innescato il secondo livello più alto di risposta di emergenza. L’osservatorio statunitense dei terremoti (Usgs) ha calcolato la magnitudo del terremoto a 5.4, mentre la rete sismica cinese ha parlato di magnitudo 6.0. Entrambi hanno individuato l’origine del sisma ad una profondità di 10 chilometri.
Il terremoto ha colpito una zona a circa 120 chilometri a sud-ovest della tentacolare megalopoli di Chongqing.
L’agenzia di stampa Xinhua ha affermato che la città di Luzhou ha inviato personale di emergenza nell’area.
Secondo l’Usgs “è probabile un disastro significativo e diffuso”.
Un terremoto di magnitudo 7,9 nella provincia di Sichuan nel 2008 causò 87 mila vittime, tra morti e dispersi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spazio: partito SpaceX, primo volo di soli civili
Il lancio nella notte dal Kennedy space center in Florida

MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2021
02:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ partito poco dopo le 2 di notte ora italiana, le 20 ora locale, come previsto, il razzo SpaceX Falcon 9 di Elon Musk con a bordo, per la prima volta, un equipaggio di soli 4 civili senza alcun astronauta professionista, Il razzo è decollato dal Kennedy Space Center in Florida per una missione di tre giorni in orbita intorno alla Terra, a un’altezza di 575 chilometri, ben oltre la Stazione spaziale internazionale.
Un’enorme palla di fuoco ha illuminato il cielo mentre i nove motori del razzo iniziavano ad allontanarsi dalla Terra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spazio: separato secondo stadio, SpaceX in orbita
Il primo stadio recuperato in mare per essere riutilizzato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
16 settembre 2021
02:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo stadio del razzo Falcon 9 di SpaceX si è separato come previsto circa 12 minuti dopo il decollo, lasciando la capsula Dragon con quattro turisti spaziali a bordo da soli nel cosmo: lo ha riferito la società di Elon Musk.

Il primo stadio, dopo avere strappato il razzo alla gravità terrestre, è stato recuperato in in sicurezza su una chiatta in mare, per poter essere riutilizzata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Australia acquisterà da Usa missili Tomahawk a lungo raggio
E conferma ritiro dall’accordo con la Francia sui sottomarini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
16 settembre 2021
05:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro australiano Scott Morrison ha annunciato che il Paese acquisterà missili da crociera statunitensi Tomahawk a lungo raggio, poiché rafforzano le difese militari di fronte a una Cina in crescita.
“Miglioreremo la nostra capacità di attacco a lungo raggio con dei missili da crociera Tomahawk da schierare sui cacciatorpediniere della classe Hobart della Royal Australian Navy, e i missili congiunti aria-terra a portata estesa per i nostri arsenali della Royal Australian Air Force”, ha detto Morrison ai giornalisti a Canberra.

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha anche confermato che il Paese non finalizzerà un accordo da 90 miliardi di dollari australiani (66 miliardi di dollari) con la Francia per la fornitura di sottomarini, ma ne costruirà di propri, a propulsione nucleare, utilizzando la tecnologia statunitense e britannica.
“La decisione che abbiamo preso di non continuare con il sottomarino Attack Class e di percorrere questa strada non è un voltafaccia ma una necessità”, ha detto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sottomarini australiani: Francia, ‘decisione deplorevole’
Ministero degli Esteri di Parigi, ‘scelta Usa incoerente’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
16 settembre 2021
05:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La decisione dell’Australia di costruire sottomarini nucleari in una nuova partnership con Usa e Gran Bretagna è stata “deplorevole”: è l’opinione del ministero degli Esteri francese. “Si tratta di una decisione contraria alla lettera e allo spirito della cooperazione che ha prevalso tra Francia e Australia”, si legge in una nota -.
“La scelta americana, che porta a rimuovere un alleato e un partner europeo come la Francia da una partnership di lunga data con l’Australia, mentre ci troviamo di fronte a sfide senza precedenti nella regione indo-pacifica, segna una mancanza di coerenza di cui la Francia non può che rammaricarsi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Astronauti cinesi da tre mesi nello spazio, battuto record
E’ la missione più lunga della Cina, incerta data rientro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
16 settembre 2021
05:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tre astronauti cinesi hanno completato una missione spaziale di 3 mesi, la più lunga mai effettuata dalla Cina, nel cantiere della sua stazione spaziale.
Lo fa sapere l’agenzia Xinhua.

I tre uomini avevano lasciato la Terra alla fine di giugno a bordo della navicella spaziale Shenzhou-12. La loro missione è la più lunga mai effettuata nello spazio da astronauti cinesi, ha detto l’agenzia di stampa ufficiale, senza specificare quando è previsto il loro ritorno sulla Terra.

Mondo tutte le notizie! IN TEMPO REALE E SEMPRE AGGIORNATE! CLICCA LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 86 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:23 DI GIOVEDÌ 09 SETTEMBRE 2021

ALLE 18:59 DI DOMENICA 12 SETTEMBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Afghanistan: nuove proteste in piazza malgrado il divieto
Bbc: ‘Talebani aprono il fuoco per disperdere la folla a Kabul’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
12:09
AGGIORNATO ALLE
12:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuove proteste hanno avuto luogo in Afghanistan nonostante il divieto a manifestare sancito ieri dai telebani, che hanno intimato alla popolazione di rimanere in casa. Lo riferisce la Bbc.
I manifestanti sono scesi in piazza in diverse parti del Paese, decine si sono radunati anche nei pressi dell’ambasciata del Pakistan a Kabul, dove i talebani hanno aperto il fuoco nel tentativo di disperdere la folla.
Altre manifestazioni si sono svolte nelle province di Parwan e Nimruz.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani danno via libera partenza 200 stranieri da Kabul
Wsj, oggi su un volo diretto in Qatar
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
12:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità talebane in Afghanistan hanno consentito la partenza dal Paese di 200, fra cittadini americani e di altre nazionalità, a bordo di un volo diretto in Qatar previsto per oggi. Si tratterebbe della prima partenza di questo tipo dal ritiro delle forze Usa.
Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti americane e del Qatar.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia: Erdogan a New York per Assemblea Onu
Possibili bilaterali con Biden e israeliano Herzog
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
09 settembre 2021
13:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si recherà negli Stati Uniti tra il 19 e il 22 settembre prossimi per partecipare a New York all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Lo riferisce il ministero degli Esteri di Ankara.

Tra i temi attesi al centro del suo intervento, ci sono la questione migratoria, la lotta al terrorismo e il sistema stesso di governance dell’Onu, spesso criticato dal leader turco con riferimento al potere di veto dei membri permanenti del Consiglio di sicurezza. A margine della visita, riferiscono fonti diplomatiche turche, potrebbero tenersi colloqui bilaterali con il presidente Usa Joe Biden e quello israeliano Yithzak Herzog. Erdogan inaugurerà inoltre un centro culturale turco a New York.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘E’ nata Poesia’, la bimba di una cittadina afghana fuggita da Kabul
A darne notizia il presidente della Regione Lazio Zingaretti. La madre ringrazia il personale sanitario
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
09:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ nata a Roma all’ospedale San Filippo Neri la prima bimba di una cittadina afghana fuggita da Kabul. A darne notizia ieri sera il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dal San Filippo Neri una bella notizia. E’ nata la prima bambina di una cittadina afghana fuggita da Kabul che avevo incontrato qualche giorno fa visitando un centro di accoglienza delle suore carmelitane – ha scritto su Twitter-. Benvenuta Ghazal! Il tuo nome vuol dire Poesia, ne abbiamo bisogno!”. Dopo il parto la mamma ha voluto ringraziare il personale sanitario per l’assistenza e l’accoglienza.
“Nonostante in consultorio vediamo tante situazioni difficili, questa è un’esperienza che ti cambia la vita”. A dirlo Laura Anelli, ginecologa responsabile dei consultori dell’Asl Roma 1 che ha seguito dal suo arrivo in Italia la donna afghana che ieri sera ha partorito una bimba al San Filippo Neri. “Nonostante l’organizzazione eccellente delle strutture di accoglienza ci sono storie tragiche, famiglie divise – aggiunge – davanti a tanto dolore non si può rimanere indifferenti. Ho iniziato a seguire la donna dal suo arrivo a Roma, 15 giorni fa circa. Quando l’ho vista la prima volta aveva gli occhi tristi, lo sguardo perso. Poi le cose sono andate meglio. Abbiamo cercato di fornire tutta l’assistenza necessaria e di farla sentire accolta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Ema, finora 528 mln dosi, effetti collaterali lievi
Monitoraggio mensile, estremamente rari seri problemi sicurezza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
12:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dall’inizio della campagna vaccinale Covid-19 fino a inizio settembre 2021 sono state somministrate oltre 528 milioni di dosi di vaccini nell’UE e nello Spazio economico europeo (SEE). La grande maggioranza degli effetti collaterali noti sono “lievi e di breve durata.
Seri problemi di sicurezza sono stati estremamente rari”. Lo rileva l’aggiornamento mensile sulla sicurezza a cura dell’Agenzia Europea dei Medicinali che sottolinea come gli effetti collaterali sono monitorati e “sono valutati in decine di migliaia di partecipanti a studi clinici” e soddisfano “gli standard scientifici dell’EMA per sicurezza, efficacia e qualità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Cdm discussione su dossier Alitalia. Ue: ‘Nessuna decisione presa sul prestito ponte’
Nessuna ipotesi di decreto ad hoc sul tavolo del governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
13:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il dossier Alitalia – al centro delle proteste sindacali di queste ore – è stato tra i temi in discussione nel Consiglio dei ministri appena terminato. E’ quanto si apprende da fonti di governo che sottolineano come, sul tavolo, non sia stata però esaminata alcuna ipotesi di un decreto ad hoc.
In mattinata la commissione Ue ha ribadito che nessuna decisione è stata presa ancora sul prestito ponte di 900 milioni concesso alla compagnia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: internet fuori uso in alcune zone di Kabul
In concomitanza proteste. Fonti locali, ‘bloccata dai Talebani’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
09 settembre 2021
13:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il collegamento a internet è stato interrotto in diverse zone di Kabul. Lo riferisce la Bbc, citando media locali.

Il giornalista afgano Bilal Sawary ha riferito su Twitter che diverse fonti nel settore delle telecomunicazioni gli hanno confermato che i Talebani hanno ordinato un blocco temporaneo della connessione via cellulare in vari quartieri della capitale, in concomitanza con le nuove proteste di stamani.   TECNOLOGIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Migranti: Francia, ‘Gb non violi diritto e no a ricatti’
Dura replica ministro Darmanin a minacce Londra di respingimenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 settembre 2021
14:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scontro tra Francia e Gran Bretagna sui migranti che attraversano la Manica. Il governo britannico di Boris Johnson è pronto ad adottare la strategia del rimpatrio delle imbarcazioni cariche di migranti che attraversano illegalmente le rischiose acque della Manica dalla Francia verso il Regno Unito: un fenomeno arrivato a picchi record di quasi mille sbarchi al giorno nelle ultime settimane malgrado il giro di vite post Brexit ai confini promesso a suo tempo.
Lo riportano alcuni giornali del Regno attribuendo l’intenzione in particolare alla ministra dell’Interno, Priiti Patel, responsabile del dossier e falco della compagine Tory.
Il ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin, ha fatto sapere che la Francia non accetterà “nessuna pratica contraria al diritto del mare, né alcun ricatto finanziario” del governo britannico che ha annunciato di voler rispedire Oltremanica le barche di migranti che attraversano il mare tra la Francia e la Gran Bretagna “L’impegno della Gran Bretagna dev’essere mantenuto. L’ho detto chiaramente alla mia omologa Priti Patel” ha scritto Darmanin su Twitter, con riferimento al colloquio avuto ieri con la ministra inglese durante una riunione dei responsabili degli Interni del G7, a Londra.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord: a parata militare unità cinofile e anti-Covid
Tenuta nella notte, trasmessa nel pomeriggio da tv statale Kctv
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 settembre 2021
14:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La parata “militare di civili e forze armate di sicurezza” si è tenuta a mezzanotte nella piazza Kim Il-sung di Pyongyang, ma l’evento principale per celebrare il 73/esimo anniversario della fondazione della Repubblica popolare democratica di Corea è stato trasmesso dal network statale Kctv solo nel primo pomeriggio.
Le immagini hanno mostrato soldati e lavoratori in marcia in tute ignifughe, con il leader Kim Jong-un, visibilmente più magro e con indosso un abito grigio chiaro, impegnato in lunghi saluti alla folla priva di mascherina anti-coronavirus o mentre abbraccia bambini.
Tra toni trionfalistici “sull’unità della popolazione e di totale lealtà verso la leadership”, in Piazza Kim Il-sung si sono visti camion dei pompieri, trattori e fuochi d’artificio a illuminare la parata, nonché mezzi pesanti come blindati, carri armati e cingolati, ma non i missili balistici.
In una sezione si sono viste decine di tute di tipo ignifugo dal colore rosso vivo e maschere antigas, che potrebbe essere il segnale della costituzione di una forza speciale creata per aiutare a prevenire la diffusione di Covid-19. Al 19 agosto, la Corea del Nord non aveva registrato casi di coronavirus, secondo gli ultimi aggiornamenti dell’Oms: su quasi 38mila persone testate, tra operatori sanitari e soggetti con malattie simil-influenzali, tutte sono risultate negative.
Altro colpo a effetto, le unità cinofile militari di ricerca, che il Rodong Sinmun, la ‘voce’ del Partito dei Lavoratori, ha descritto come “pronte a reprimere velocemente e completamente le manovre dei nemici, come le bestie rosse della lotta di classe”. E poi ancora, studenti con piccole armi e le unità d’elite tra piloti e reparti speciali d’assalto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bce alza stime crescita Eurozona, +5% nel 2021
La banca centrale europea ha lasciato i tassi fermi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
15:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Banca centrale europea lascia, come atteso, i tassi d’interesse fermi: il tasso principale rimane a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%. Lo comunica la Bce dopo la riunione di politica monetaria.
La Bce ha alzato la sua stima di crescita per l’area euro nel 2021, portandola al 5%, ha annunciato Lagarde, spiegando che le stime per il 2022 e 2023 restano pressoché invariate a 4,6% e 2,1%.
Riviste al rialzo anche le stime d’inflazione per l’area euro per il 2021, 2022 e 2023, portandole rispettivamente a 2,2%, 1,7% e 1,5%.
Lo ha detto la presidente Christine Lagarde, spiegando che dopo l’inflazione al 3% ad agosto “ci aspettiamo un rialzo ulteriore in autunno, ma un calo nel prossimo anno”.   ECONOMIA   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Francia: contraccezione gratis per tutte fino a 25 anni
Da gennaio. Véran, ‘molte rinunciavano per motivi economici’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 settembre 2021
13:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha annunciato che sarà innalzata a 25 anni l’età entro la quale lo Stato si fa totalmente carico delle spese di contraccezione delle donne. Attualmente, la Sanità pubblica copre le spese della contraccezione fino a 18 anni.

“Sarà gratuita la contraccezione ormonale e le analisi necessarie per prescriverla, ma anche tutti i trattamenti e i metodi prescritti legati alla contraccezione fino all’età di 25 anni”, ha dichiarato Véran sull’emittente pubblica France 2.
In Francia tutte le spese per la contraccezione delle ragazze minorenni sono coperte dalla Sanità pubblica, nel 2020 il governo aveva esteso già la gratuità alle minori di 15 anni.
“C’è un calo della contraccezione da parte di alcune giovani donne e il primo motivo – ha lamentato Véran – è quello finanziario. E’ inaccettabile”. Il limite è stato fissato a 25 anni in quanto, ha detto il ministro, “è un’età che corrisponde, in termini di vita economica, sociale e di reddito” a “una maggiore autonomia”.
Per Véran, il provvedimento annunciato oggi avrà un costo di 21 milioni di euro per le casse dello Stato e sarà operativo dal 1 gennaio 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: Sánchez, gli attacchi omofobi sono una realtà
Dopo il caso della ‘denuncia falsa’ di un giovane a Madrid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
09 settembre 2021
14:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una “denuncia falsa” non può “impedire di descrivere” la “realtà” delle aggressioni omofobe: è quanto affermato oggi dal premier spagnolo Pedro Sánchez in merito a un dibattito pubblico incendiatosi negli ultimi giorni nel Paese iberico, dopo che un giovane gay ha denunciato di esser stato attaccato da varie persone a Madrid prima di ritrattare e dichiarare alla polizia di esserselo inventato.
Lo stesso Sánchez, leader di governo della coalizione di centro-sinistra Psoe-Unidas Podemos, aveva descritto in precedenza questa presunta aggressione come “un attacco omofobo”.

In alcune delle sue ultime apparizioni pubbliche, il ministro dell’Interno, Fernando Grande Marlaska, ha dichiarato ai media iberici che in Spagna si è registrato nel 2021, rispetto allo stesso periodo del 2019, un aumento di circa il 10% dei “reati d’odio”, quelli commessi contro una persona per “qualsiasi circostanza personale o sociale” della vittima.
Marlaska ha aggiunto che sono state constatate aggressioni “più violente” ai danni di persone Lgbt.
Il caso di Madrid non è l’unico su cui si è incentrato negli ultimi mesi il dibattito pubblico sull’omofobia in Spagna: l’episodio più eclatante è stata la morte violenta di un 24enne, avvenuta lo scorso luglio a La Coruña (Galizia): secondo la polizia e testimoni dei fatti, il giovane è stato aggredito e massacrato di botte da varie persone. Amici delle vittima sostengono che gli aggressori gli hanno proferito insulti omofobi prima di attaccarlo. Per questi fatti sono state arrestate sei persone. Una giudice sta portando avanti un’inchiesta su quanto avvenuto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Processo Bataclan, Abdeslam Salah scagiona tre co-imputati
‘Non sapevano assolutamente nulla’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 settembre 2021
14:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Salah Abdeslam, l’unico attentatore superstite degli attacchi a Parigi del 13 novembre 2015, ha nuovamente preso la parola, durante il maxi-processo iniziato ieri nella capitale francese, per scagionare altri tre imputati alla sbarra per quella tragica notte di sangue.
“Mi hanno reso dei servizi, ma non sapevano assolutamente nulla” circa gli attentati che si stavano preparando a Parigi, ha dichiarato Abdeslam.
“Sono in carcere e non hanno fatto nulla”, ha aggiunto, prima che il suo microfono venisse silenziato dal presidente della corte speciale, che ha poi sospeso la seduta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, il conteggio dei voti si fa il giorno delle elezioni
“Siamo nel pieno della campagna elettorale e si sta lottando”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
09 settembre 2021
15:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il conteggio si fa il giorno delle elezioni. Così Angela Merkel ha risposto alla stampa sui sondaggi negativi della Cdu-Csu, a Berlino, a margine di un incontro del PPE.
“Siamo nel pieno della campagna elettorale, e io sento che si sta lottando. Ma il conteggio finale si fa il giorno delle elezioni”, ha affermato la cancelliera. I socialdemocratici di Olaf Scholz, in vista del voto del 26 settembre, sono dati da tutti i sondagi in testa, con diversi punti di vantaggio rispetto all’Unione di Armin Laschet.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Institutional Investor, Messina miglior ceo bancario in Ue
Intesa Sanpaolo si conferma la miglior banca in Europa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
19:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Sanpaolo si conferma la miglior banca europea e miglior società italiana per le relazioni con gli analisti finanziari e gli investitori istituzionali e per gli aspetti Esg secondo la classifica 2021 stilata dalla società di ricerca specializzata Institutional Investor.
Nell’ambito del settore bancario europeo, Carlo Messina – consigliere delegato e ceo del Gruppo – è il miglior Chief Executive Officer per il quarto anno dall’introduzione, sei anni fa, della classifica che tiene conto sia del voto degli analisti finanziari sia degli investitori istituzionali.
Stefano Del Punta è risultato miglior Chief Financial Officer per il quinto anno; Marco Delfrate è primo nella classifica dedicata agli Investor Relations Professional per il quarto anno.
I premi assegnati da Institutional Investor – che si basano sui risultati di un ampio sondaggio condotto tra circa 2.000 tra analisti finanziari e investitori istituzionali, in rappresentanza di oltre 900 società – testimoniano il forte “apprezzamento della comunità internazionale per una eccellenza italiana con una vocazione internazionale e una grande attenzione alle tematiche Esg, riconoscendo nel contempo la qualità del ceo e del management team da tempo al vertice europeo nelle preferenze degli investitori”, spiega una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Italia-Ue: Michel arrivato a P. Chigi, incontro con Draghi
Presidente del Consiglio Ue accolto nel cortile dal premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
09 settembre 2021
15:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio Ue Charles Michel è arrivato a Palazzo Chigi per il faccia a faccia con Mario Draghi. Michel è stato accolto nel cortile di Palazzo Chigi dal premier italiano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: rogo in Andalusia ha bruciato più di 2.100 ettari
Sfollate oltre 700 persone in provincia di Malaga
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
09 settembre 2021
17:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’incendio scoppiato ieri sera in provincia di Malaga, nel sud della Spagna, ha bruciato più di 2.100 ettari di terreno nei comuni di Jubrique, Estepona, Benahavís e Genalguacil: lo ha reso noto Carmen Crespo, assessora regionale allo Sviluppo Sostenibile dell’Andalusia.
Le autorità hanno proceduto all’evacuazione di più di 700 persone residenti nella zona colpita dalle fiamme e interrotto la circolazione su un tratto dell’autostrada Ap-7 (in due circostanze, stamattina e poi di nuovo nel primo pomeriggio) e su due strade provinciali.

Crespo ha spiegato ai giornalisti inviati sul posto che si tratta di un incendio “abbastanza grande” e che il forte vento, con “raffiche di vento di più di 50 chilometri all’ora”, ha complicato nelle scorse ore le operazioni di spegnimento.
Il premier spagnolo, Pedro Sánchez, ha espresso su Twitter la sua “solidarietà” per le persone sfollate. “Immagino la loro desolazione e impotenza”, ha scritto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli orfani dell’attacco alle Torri gemelle
Circa 3000 erano bimbi e persero un genitore. Lezione resilienza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 settembre 2021
15:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
C’è chi era molto piccolo, e del padre o della madre ha pochi ricordi sfocati, chi era a scuola e ha capito subito che la sua vita sarebbe cambiata per sempre, e poi c’è la ‘Generazione 11 settembre’, gli oltre cento nati dopo gli attentati del 2001 nei quali hanno perso il padre. In tutto sono quasi 3.000 i bambini orfani degli attacchi che hanno cambiato la storia dell’America: ora sono giovani adulti e in occasione del ventesimo anniversario raccontano com’è stato crescere con costanti incubi notturni, il dolore di non aver mai conosciuto un genitore, e il peso di essere costantemente visti come le vittime di un disastro storico.
Ma parlano anche dell’orgoglio per la loro determinazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ashley Bisman, 36enne di Port Washington, New York, per esempio l’11 settembre 2001 stava seguendo una lezione di storia al liceo e ha visto in tv l’edificio dove lavorava il padre in fiamme: il suo corpo non è mai stato trovato, solo la sua carta di credito. “C’è una tristezza che non se andrà mai”, racconta al Wall Street Journal, precisando però che la vita è fatta anche di speranza, amore e risate: “Non si tratta della tragedia che ti è capitata, ma di come ti rialzi e la superi”. Mentre la 19enne Leah Quigley di Wellesley, Massachusetts, è nata un mese dopo la morte del padre: Patrick Quigley IV era un passeggero del volo United Airlines 175, il secondo aereo a colpire il World Trade Center. Quando aveva 7 anni ha trovato conforto nel frequentare un campo estivo per gli orfani degli attentati: “E’ stato di grande aiuto sapere che non c’ero solo io”. Per lei, essere etichettata come figlia dell’11 settembre è stato difficile, “qualcosa che nessuno sa davvero come affrontare”.
Celia Rose Gooding invece è un’attrice 21enne, e afferma che recitare l’ha aiutata a superare il dolore per la morte del padre, trader finanziario alla Cantor Fitzgerald. Sua madre anni fa le ha regalato la fede nuziale del genitore, e la porta sempre con lei, “per mantenere la sua energia”. Poi ci sono i due fratelli Julia e Michael Gardner, 22 e 24 anni, di New York City: hanno scoperto che coltivare gli hobby del padre – come ascoltare i suoi vinili di Beatles e Led Zeppelin – li aiuta a sentirsi più vicini a lui. Nicholas Gorki, 19enne di Rye Brook, New York, non era ancora nato durante l’attacco alle Torri Gemelle e sua madre, incinta di circa sette settimane, a causa delle nausee ha fatto tardi al lavoro. Era analista presso la Morgan Stanley Dean Witter e stava per entrare nella Torre Sud quando ha visto il primo aereo colpire la Torre Nord. Sorte opposta è purtroppo toccata al padre, Sebastian Gorki, un dirigente di Deutsche Bank che lavorava a Midtown Manhattan: si era offerto volontario per un incontro di lavoro all’ultimo minuto nelle Torri, ed è morto nel crollo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dorothy, broker e mamma, solo ora identificata
L’ultima telefonata alla figlia dal 94esimo piano del WTC
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
13:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Faceva la broker per una compagnia di assicurazioni al 94esimo piano della Torre Nord, ma fuori dell’orario di ufficio era una mamma e una nonna devota. I resti di Dorothy Morgan, morta a 47 anni l’11 settembre 2001 al World Trade Center, sono stati finalmente identificati grazie ad un minuscolo frammento di ossa a pochi giorni dal ventesimo anniversario dalle stragi.
Nella sua casa a Hempstead, Long Island, aveva una sfarzosa collezione di Barbie in abito da sera, ma non era questo lo stile da ‘working woman’ di Dorothy Morgan, ogni giorno impeccabile e attenta alle richieste di clienti vip nei suoi tailleur in tinta unita come quello bordeaux della foto che la ricorda.
Dorothy viaggiava per oltre un’ora sul treno da Long Island per raggiungere ogni giorno l’ufficio della Marsh and McLennan, un colosso del settore che occupava vari piani della prima torre colpita dagli aerei di al Qaida e che, quell’11 settembre, perse 358 dipendenti. Dorothy arrivava presto ogni mattina e anche quel giorno, dieci minuti prima dell’impatto del primo aereo di al Qaida, aveva parlato al telefono con la figlia Nykiah, allora 22 anni e già madre di un bambino. Nei giorni dopo le stragi, Nykiah si era agganciata a un barlume di speranza: per giorni aveva cercato la madre a Manhattan, convinta che stesse vagando disorientata per lo shock dell’esplosione. Solo dopo un mese senza notizie la giovane donna aveva accettato l’inevitabile. “Non me l’aspettavo, dopo tutti questi anni. Ora non so che fare con quei resti”, ha detto dopo che due detective hanno bussato alla sua casa di Long Island con l’annuncio dell’identificazione: un nuovo shock che ha riaperto la ferita. Nelle stragi dell’11 settembre sono morte a Ground Zero 2.753 persone. Dorothy è la 1.646esima identificata grazie al Dna: dopo due anni senza risultati, pochi giorni dopo di lei l’ufficio del coroner ha identificato una seconda persona, un uomo, la cui famiglia ha chiesto di rimanere anonima. Per altre 1.106 vittime, il 40% circa dei morti, mancano ancora risultati, ma il lavoro dei medici legali non si ferma grazie a nuove tecniche di analisi del Dna. Si stanno testando e ritestando oltre 22 mila frammenti di ossa, molti non più grandi di una caramella Tic Tac, e il fatto che due nuove identificazioni siano arrivate a pochi giorni una dall’altra viene ritenuto un segnale incoraggiante.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Droni e raggi X, Ny sotto sorveglianza dopo 11/9
A polizia città forniti strumenti da guerra, ‘creato un mostro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 settembre 2021
18:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Droni, raggi X, software per il riconoscimento facciale . L’11 settembre ha radicalmente cambiato il New York Police Department, munendolo di strumenti sviluppati per i combattimenti in guerra ma riadattati alla vita di tutti i giorni.
E se da un lato questo ha rafforzato la lotta al terrorismo, dall’altra parte ha reso New York una città quasi sotto costante sorveglianza.
Milioni di telecamere e camioncini con raggi X in grado di vedere all’interno delle auto ‘controllano’ i comuni cittadini e aiutano a identificare sospettati di tutti i generi, da possibili terroristi a borseggiatori ma anche attivisti, creando non pochi problemi di privacy e non solo. Il peso del sofisticato arsenale a disposizione degli agenti sembra infatti ricadere soprattutto sugli afroamericani tanto che Eric Adams, il favorito a diventare sindaco di New York a novembre, si è impegnato a rivedere le pratiche di sorveglianza usate dalla polizia.
“Sono un convinto sostenitore dell’uso di queste tecnologie per mantenerci al sicuro. Non sostengo invece il loro uso per lo smantellamento dei diritti che esistono nel paese”, ha detto il democratico Adams. Il dibattito è aperto e infuocato sul tema.
Per gli agenti che hanno vissuto la pressione post 11/9, il legame fra antiterrorismo e il crimine sulle strade è logico e chiaro, una sorta di progressione naturale. Il rischio però – avvertono i critici – è quello di identificare come ‘terroristi’ tutti coloro con cui non si è d’accordo, generalizzando eccessivamente il termine. Questo potrebbe spingere, in mancanza di appropriati controlli, a usare gli strumenti contro il terrore per altri motivi non altrettanto validi creando di fatto un ‘mostro’. In un momento in cui la polizia continua a essere nell’occhio del ciclone per l’uso eccessivo della forza, le polemiche sull’eccessiva sorveglianza rischiano di spaccare il partito democratico – all’interno del quale molti premono per un taglio di fondi agli agenti – mettendo in difficoltà il presidente Joe Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: Biden, non c’è nulla che l’America non possa superare
‘Semi di caos fioriti in campi di speranza per futuro migliore’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 settembre 2021
19:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Mentre continuiamo a riprenderci da questa tragedia, sappiamo per certo che non c’è nulla che l’America non possa superare”: lo afferma Joe Biden proclamando il 10 e l’11 settembre ‘Giorni nazionali di preghiera e ricordo’ in occasione del ventennale degli attacchi di Al-Qaida alle Torri Gemelle e al Pentagono. “I semi del caos, piantati quel settembre da coloro che desideravano ferirci, sono fioriti invece in campi di speranza per un futuro più luminoso”, sottolinea, assicurando che le vittime dell’11/9 non saranno “mai dimenticate”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Decollato da Kabul il primo volo per evacuare stranieri
Aereo della Qatar per Doha con 200 persone. Domani secondo volo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
19:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL, 09 SET – Il primo volo per l’evacuazione di stranieri dal ritiro delle truppe Usa è decollato da Kabul, mentre domani è previsto il decollo di un secondo. A bordo dell’aereo della Qatar Airways con destinazione Doha, decollato nel pomeriggio, ci sono 200 persone, tra le quali un gruppo di americani.
Dopo le formalità per l’imbarco, i passeggeri sono stati trasferiti su bus sotto la sorveglianza di agenti del Qatar, che sovrintende all’operazione. Su ogni mezzo una trentina di persone che, dopo essere scese sulla pista, sono salite sull’aereo che è decollato immediatamente dopo.
Il secondo volo di domani sarà anch’esso delle Qatar Airways e volerà a Doha da Kabul per evacuare un secondo gruppo di stranieri dei quali non si conosce la nazionalità, riporta la Bbc.
Intanto l’inviato speciale del Qatar in Afghanistan, Mutlaq al-Qahtani, commentando il volo partito oggi, ha parlato di “giorno storico” per l’aeroporto della capitale afghana. Si tratta – ha aggiunto citato dall’Afp – di un passo fondamentale sulla via della riapertura dell’aeroporto ai voli internazionali che però sarà “graduale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: rapporto Ue, i talebani rastrellano i giornalisti
Easo, oltre 100 tra tv e radio hanno cessato attività in agosto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
09 settembre 2021
19:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I talebani rastrellano i giornalisti afghani casa per casa, seguendo una lista nera su cui sono segante tutte le persone con sospetti legami con la precedente amministrazione o con le forze guidate dagli Stati Uniti”. Questo quanto riportato dal rapporto dell’Easo, l’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo, sull’evoluzione della situazione in Afghanistan, sulla base di un insieme di testimonianze di giornalisti e operatori delle organizzazioni internazionali presenti sul campo.
Secondo la relazione, ci sarebbe ancora “un numero molto elevato di individui presi di mira dalle nuove autorità. Per completare questa lista nera i talebani sarebbero in contatto con le moschee locali e gli uffici di polizia per ricevere informazioni sulla popolazione”.
“La situazione dell’informazione inoltre è drammatica, oltre 100 media hanno smesso di funzionare lo scorso mese e decine di televisioni e radio che hanno interrotto le loro trasmissioni o sono state sequestrate dai talebani costringendo diverse centinaia di giornalisti afghani a lasciare il Paese”, spiega il rapporto. “I media ancora operativi lavorano in conformità con le nuove condizioni stabilite dai talebani ma le promesse talebane di libertà di stampa possono essere considerate solo con il massimo scetticismo”, aggiungono dall’Easo.
Stando al rapporto, la scarsa presenza di stampa internazionale rende accessibili solo alcune notizie da Kabul ma ha “completamente oscurato la situazione nelle province fuori dalla capitale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Elezioni Germania, procura indaga su attacchi hacker russi
Media, nel mirino politici di Cdu-Csu e Spd
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
09 settembre 2021
19:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il procuratore generale federale di Karlsruhe ha aperto un’indagine sugli attacchi hacker nella campagna elettorale tedesca ad opera della Russia. Lo ha confermato oggi un portavoce della procura a Spiegel.
Da mesi il gruppo di hacker “Ghostwriter” sta cercando di accedere alle email private dei deputati del Bundestag e del Landestag (la Camera delle regioni). Secondo le ipotesi dietro gli attacchi ci sarebbero le autorità di sicurezza russe e i servizi segreti militari del Gru. In particolare nel mirino degli hacker sono finiti i deputati della coalizione di governo Cdu-Csu e Spd.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: Biden, non c’è nulla che l’America non possa superare
‘Semi di caos fioriti in campi di speranza per futuro migliore’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 settembre 2021
18:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Mentre continuiamo a riprenderci da questa tragedia, sappiamo per certo che non c’è nulla che l’America non possa superare”: lo afferma Joe Biden proclamando il 10 e l’11 settembre ‘Giorni nazionali di preghiera e ricordo’ in occasione del ventennale degli attacchi di Al-Qaida alle Torri Gemelle e al Pentagono. “I semi del caos, piantati quel settembre da coloro che desideravano ferirci, sono fioriti invece in campi di speranza per un futuro più luminoso”, sottolinea, assicurando che le vittime dell’11/9 non saranno “mai dimenticate”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: fuga palestinesi, domani ‘Giornata Collera’ a Gaza
Indetta da Hamas e Jihad in protesta provvedimenti su detenuti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
09 settembre 2021
19:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le fazioni di Gaza, Hamas e Jihad islamica comprese, hanno annunciato una ‘Giornata di collera’ per domani per protestare contro la decisione di trasferire detenuti palestinesi a seguito della fuga di 6 di loro dal carcere di Gilboa tre giorni fa. “Alla luce del frenetico attacco contro i nostri prigionieri – ha annunciato Hamas in un comunicato ripreso dai media – facciamo appello al popolo palestinese di fare di venerdì una ‘Giornata di collera’ a fronte dell’arroganza dell’occupazione della sua aggressione ai prigionieri, Andate nei punti di contatto e scontratevi con l’esercito nemico”.

Akram Rajoub – governatore della città di Jenin in Cisgiordania, di cui sono originari gli evasi – ha ammonito Israele sulla possibilità di disordini maggiori se uno dei fuggitivi dovesse essere ucciso nelle operazione di cattura. “Se le loro vite saranno messe in pericolo – ha detto alla tv Kan Akrma, ritenuto vicino al presidente Abu Mazen – la situazione potrebbe diventare molto brutta”.
Rajoub ha anche sottolineato che l’Autorità nazionale palestinese (Anp) non collaborerà con Israele nei tentativi di localizzare i fuggitivi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre, più vittime per il cancro che per gli aerei
40 mila risarcimenti per un massacro che dura da 20 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 settembre 2021
10:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A 20 anni dalle stragi dell’11 settembre sono più le vittime collaterali degli attentati che quelle uccise dagli aerei di al Qaida. La Commissione che distribuisce il sostegno finanziario alle vittime dell’11 settembre ha pubblicato il suo ’20th Anniversary Special Report’ in cui delinea un massacro durato due decenni con un numero di persone uccise da tumori e altre malattie provocate dalle esalazioni degli incendi di gran lunga maggiore rispetto a quello delle vittime dell’impatto dei jet dirottati dai terroristi di Osama bin Laden.

“Non dobbiamo mai dimenticare i morti e i feriti degli attacchi, ma dobbiamo affrontare il fatto che le sofferenze continuano”, ha detto il ministro della Giustizia Merrick Garland presentando il rapporto della Commissione che, si apprende adesso, in vent’anni ha erogato compensi a 40 mila individui e famiglie per un totale di oltre 8,95 miliardi di dollari, nella maggior parte di soccorritori che si sono avvelenati per i veleni tossici di Ground Zero. Molti, si scopre anche, venivano da fuori New York: quasi 4.000 dalla Florida, oltre mille dalla Pennsylvania e poi a seguire, tutti gli Stati americani, 35 da Portorico, quattro dalle Isole Vergini, più una trentina da nazioni estere, grazie all’ondata di solidarietà globale di fronte al crollo delle Torri Gemelle.
Oltre 67 mila pratiche di risarcimento sono state sbrigate negli ultimi dieci anni, dopo che la Commissione nel 2011 ha riaperto l’accesso al Fondo di Compensazione: nel 48% dei casi si trattava di persone malate di cancro o con altre malattie che rendevano legittima l’inclusione.
Il Fondo di Compensazione delle vittime dell’11 settembre era stato creato due mesi dopo le stragi: nel biennio successivo quasi tremila famiglie sono state risarcite con somme da due a sette milioni di dollari per aver perso un parente negli attentati. “Quanto vale una vita?”, era stato il mantra che in quei due anni aveva guidato Kenneth Feinberg, l’avvocato del Massachusetts amico di Ted Kennedy a cui il Congresso aveva affidato l’impossibile compito di attribuire un valore monetario ad ogni vita perduta negli attacchi.
Feinberg aveva alle spalle una vasta esperienza in cause di vittime dell’agente Orange in Vietnam e dell’amianto. In quei due anni amministrò a sua discrezione un budget illimitato e senza precedenti, in una vicenda che oggi è diventata un film prodotto per Netflix da Higher Ground, la società di produzione dell’ex presidente Barak Obama: Michael Keaton è il protagonista mentre Stanley Tucci ha la parte di Charles Wolf, un vedovo del World Trade Center che a lungo aveva contestato l’approccio della Commissione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo incidente a Suez, nave blocca per ore il canale
Il traffico è poi ripreso regolarmente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
19:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo incidente nel Canale di Suez dove una nave battente bandiera panamense ha bloccato per alcune ore il passaggio. Lo ha reso noto Al Arabiya, citando fonti locali secondo le quali il traffico è poi ripreso.
La nave Coral Crystal in viaggio per il Sudan, lunga 225 metri e larga 32, si è insabbiata causando il ritardo del transito di almeno altre quattro imbarcazioni.
Si tratta di un nuovo episodio di rilievo nel Canale di Suez, che collega il Mar Rosso con il Mediterraneo, dopo il caso della portacontainer Ever Given che a marzo scorso rimase bloccata per giorni causando una congestione di 422 navi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Elezioni Germania, procura indaga su attacchi hacker russi
Media, nel mirino politici di Cdu-Csu e Spd
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
09 settembre 2021
19:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il procuratore generale federale di Karlsruhe ha aperto un’indagine sugli attacchi hacker nella campagna elettorale tedesca ad opera della Russia. Lo ha confermato oggi un portavoce della procura a Spiegel.
Da mesi il gruppo di hacker “Ghostwriter” sta cercando di accedere alle email private dei deputati del Bundestag e del Landestag (la Camera delle regioni). Secondo le ipotesi dietro gli attacchi ci sarebbero le autorità di sicurezza russe e i servizi segreti militari del Gru. In particolare nel mirino degli hacker sono finiti i deputati della coalizione di governo Cdu-Csu e Spd.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa, Los Angeles impone l’obbligo di vaccino a scuola
E’ il primo grande distretto a farlo, la misura da 12 anni in su
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 settembre 2021
01:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quello di Los Angeles diventa il primo grande distretto scolastico americano a rendere obbligatorio il vaccino anti Covid-19 per gli studenti dai 12 anni in su che partecipano alle lezioni in presenza. Il board del distretto, il secondo più grande del Paese con oltre 450 mila alunni, ha approvato la misura all’unanimità: 6 a 0.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,35%)
Cambi: yen si apprezza su dollaro ed euro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
10 settembre 2021
02:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia l’ultima seduta della settimana col segno più, malgrado la contrazione degli indici azionari Usa e con gli investitori che attendono sviluppi sull’evoluzione del quadro politico in Giappone in vista delle primarie del partito conservatore previste a fine mese. In apertura il Nikkei segna un progresso dello 0,35% a quota 30.113,97, aggiungendo 105 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si apprezza sul dollaro a 109,70 e guadagna terreno sull’euro a 129,70.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, Guterres: mantenere un dialogo con i talebani
Il segretario generale dell’Onu: solidali con popolo che soffre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
03:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, si die a favore di un “dialogo” continuo con i talebani in Afghanistan, temendo un impatto anche nel Sahel dello scenario verificatosi quest’estate in questo Paese.
“Dobbiamo mantenere un dialogo con i talebani, in cui affermiamo direttamente i nostri principi; un dialogo con un sentimento di solidarietà con il popolo afghano”, ha affermato Guterres ieri sera in un’intervista all’Afp.
“Il nostro dovere è di estendere la nostra solidarietà a un popolo che soffre molto, dove milioni e milioni rischiano di morire di fame”, ha insistito il capo delle Nazioni Unite. Secondo lui, dobbiamo a tutti i costi evitare un “crollo economico” in Afghanistan.
Senza menzionare una revoca delle sanzioni internazionali e uno sblocco dei fondi afgani congelati nel mondo, ha stimato che “strumenti finanziari” potrebbero aiutare a mantenere a galla il Paese e consentire all’economia di “respirare”.
“Ci sono garanzie” per la comunità internazionale in termini di protezione dei diritti delle donne e delle ragazze? “No, la situazione è imprevedibile e poiché è imprevedibile, dobbiamo coinvolgere (nella discussione) i talebani: se vogliamo che l’Afghanistan non sia un centro di terrorismo, se vogliamo che le donne e le ragazze non perdano tutti i diritti acquisiti nel periodo precedente, se vogliamo che le diverse etnie si sentano rappresentate”, ha risposto Guterres.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Xi a Biden: la politica degli Usa ha causato gravi difficoltà
Prima telefonata in sette mesi tra i due leader
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 settembre 2021
06:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La politica Usa sulla Cina ha portato a “gravi difficoltà nei legami bilaterali”, con impatto sul mondo intero. Il presidente cinese Xi Jinping, nel colloquio telefonico avuto stamattina con il suo omologo americano Joe Biden, ha detto che “quando Cina e Stati Uniti lavoreranno insieme, entrambi i paesi e il mondo intero ne trarranno beneficio”.
Al contrario, ha riferito l’agenzia Xinhua, “entrambi i Paesi e il mondo intero soffriranno se Cina e Stati Uniti si affrontano”.
Il colloquio trai due leader è il primo dopo il ritiro Usa dall’Afghanistan e il secondo in assoluto dopo quello di febbraio alla vigilia del Capodanno lunare. Xi ha avuto una discussione “candida e approfondita” con Biden durante la loro prima chiamata fatta in sette mesi: i leader “hanno condotto comunicazioni e scambi strategici schietti, approfonditi ed estesi sulle relazioni tra Cina e Usa e su questioni di reciproco interesse”, ha aggiunto la Xinhua.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Incendi: morto un pompiere nel sud della Spagna
Premier Sánchez, condoglianze di tutto il governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
10 settembre 2021
08:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un pompiere è morto mentre era impegnato ieri nelle operazioni di spegnimento di un incendio boschivo scoppiato mercoledì sera in provincia di Malaga, nel sud della Spagna. Lo hanno reso noto le autorità.
La vittima aveva 44 anni.
“La dedizione e il coraggio dei vigili del fuoco è encomiabile – ha scritto su Twitter il premier spagnolo Pedro Sánchez -. Un abbraccio e la solidarietà di tutto il governo alla famiglia e ai colleghi del pompiere che ha perso la vita”.
Le fiamme, grazie anche al forte vento, hanno colpito una parte della zona montagnosa della Sierra Bermeja. Almeno 1.000 persone sono state evacuate. Il rogo ha già bruciato oltre 2.100 ettari di terreno nei Comuni di Jubrique, Estepona, Benahavís e Genalguacil.
I pompieri hanno lavorato tutta la notte per cercare di arginare l’incendio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa, Los Angeles impone l’obbligo di vaccino a scuola
E’ il primo grande distretto a farlo, la misura da 12 anni in su
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
10 settembre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quello di Los Angeles diventa il primo grande distretto scolastico americano a rendere obbligatorio il vaccino anti Covid-19 per gli studenti dai 12 anni in su che partecipano alle lezioni in presenza. Il board del distretto, il secondo più grande del Paese con oltre 450 mila alunni, ha approvato la misura all’unanimità: 6 a 0.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Vietnam riapre un’isola a turisti stranieri vaccinati
Phu Quoc, per un periodo di prova di sei mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
10:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Vietnam riaprirà il mese prossimo ai turisti stranieri l’isola di Phu Quoc, mentre il resto del Paese rimane chiuso ai visitatori a causa dell’emergenza Covid: lo hanno reso noto le autorità, secondo quanto riporta la Cnn.
L’isola, che si trova a 10 km dalla costa della Cambogia, rimarrà aperta per un periodo di prova di sei mesi e accoglierà i turisti stranieri a patto che siano completamente vaccinati e in possesso di un test anti Covid negativo.
Le autorità sanitarie, ha inoltre reso noto il ministero del Turismo, vaccineranno tutti i residenti dell’isola prima della riapertura.
A causa della pandemia, gli arrivi di turisti stranieri in Vietnam sono passati da 18 milioni nel 2019 – quando questo settore rappresentava quasi il 12% del pil nazionale – a 3,8 milioni l’anno scorso.
La vicina Thailandia ha già riaperto parzialmente ai turisti stranieri, inclusa l’isola di Phuket, dove circa il 70% dei residenti sono stati vaccinati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BIONTECH CHIEDERÀ PRESTO L’OK PER IL VACCINO AI BIMBI DAI 5 ANNI
Ozlem Tureci a Spiegel, ‘stesso prodotto Pfizer ma dose minore’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
10 settembre 2021
11:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La tedesca Biontech è in procinto di chiedere l’autorizzazione per il vaccino anticovid anche per i bambini dai 5 anni agli 11. Si tratta dello stesso prodotto Biontech-Pfizer usato per gli adulti, ha spiegato allo Spiegel la cofondatrice Ozlem Tureci, “ma verrà somministrato in dosi minori e avrà bisogno di temperature meno basse” per la conservazione.
Biontech sta “già preparando la produzione” e conta sulla distribuzione già da metà ottobre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Israele, scendono casi e anche Rt, ora allo 0,8
Scalpore per ebrei ortodossi da Ucraina con test contraffatti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
10 settembre 2021
11:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Continuano a scendere gli indicatori della pandemia in Israele. Nelle passate 24 ore – secondo i dati del ministero della sanità – i nuovi positivi sono stati 7.813 a fronte di 125.463 test e l’Rt – il tasso di trasmissione del virus – è sceso allo 0,8.
In calo anche i casi gravi arrivati a 672 mentre cresce ancora la platea dei vaccinati con la terza dose: quasi 2.800.000.
Ha destato scalpore nel Paese la notizia che oltre 150 ebrei ortodossi di ritorno da un pellegrinaggio per il Capodanno in Ucraina siano sospettati di aver contraffatto i tamponi in quanto positivi al virus. La polizia sta indagando sulla vicenda e ha rintracciato i sospetti. Il premier Naftali Bennett ha minacciato misure severe inclusi procedimenti legali. “Il governo – ha detto Bennett – considera in maniera grave l’ingresso in Israele di persone con documenti contraffatti, che possono deliberatamente diffondere il virus”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: ministro Esteri Spagna in missione in Pakistan
Madrid cerca di evacuare collaboratori da Kabul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
10 settembre 2021
11:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri spagnolo, José Manuel Albares, è atterrato oggi a Islamabad, capitale del Pakistan, per incontrare le autorità del Paese. Lo ha reso noto lui stesso con un video diffuso sui social.

Tra gli obiettivi della missione, ha affermato, c’è quello di “trovare possibilità sicure” per l’evacuazione dei collaboratori della Spagna rimasti in Afghanistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, dai talebani i fatti sono già scoraggianti
‘Dire li giudicheremo dalle azioni è un’espressone già superata’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dire ‘giudicheremo i talebani dai fatti e non dalle parole’ è già un’espressione anacronistica”, perché “dopo 15 giorni i fatti sono già ampiamente scoraggianti, per usare parole gentili”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, alla presentazione del Libro Blu dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, riferendosi alla repressione in corso di donne e giornalisti e alla composizione del nuovo governo dei talebani.

Dall’Afghanistan “la pressione migratoria non è ancora iniziata” ma “la nostra grande preoccupazione ora è che la siccità, il rischio di conflitto interno e il rischio del terrorismo non provochino un collasso del Paese e trasformino l’Afghanistan in un Paese fallito”, ha aggiunto il ministro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Zelensky,possibile guerra vera e propria con Russia
Presidente, questo sarebbe ‘il più grande errore’
event type=click&id=c72778f5-3…event type=click&id=c72778f5-3…
Ford Hybrid Extra
Puma Hybrid Anticipo Zero € 235 al mese TAN 3,45% TAEG 4,71% Extra bonus con inc
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
10 settembre 2021
11:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha ammesso la possibilità di una guerra vera e propria con la Russia e crede che questo sarebbe “il più grande errore”.
“Penso, forse”, ha dichiarato il leader ucraino al forum YES Brainstorming, rispondendo alla domanda sulla possibilità di una guerra vera e propria con la Russia.
Allo stesso tempo, Zelensky è convinto che questo sarebbe uno scenario sbagliato per lo sviluppo degli eventi. “In tal caso, il vicinato tra Russia, Ucraina e Bielorussia non esisterà più”, ha detto. Lo riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, donne non possono fare ministri, devono fare figli
‘Le manifestanti che protestano non sono rappresentative’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
11:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Una donna non può fare il ministro.
E’ come se le mettessi sul collo un peso che non può sostenere.

Non è necessario che le donne siano nel governo, loro devono fare figli”. Così il portavoce talebano Sayed Zekrullah Hashim, rispondendo in un’intervista alla rete afgana Tolo News a una domanda sul nuovo esecutivo esclusivamente maschile. “Le donne che protestano non rappresentano tutte le donne afghane”, ha aggiunto il portavoce.
“Le quattro donne che protestano nelle strade non rappresentano le donne dell’Afghanistan. Le donne dell’Afghanistan sono quelle che danno figli al popolo dell’Afghanistan, che li educano secondo i valori islamici”, ha proseguito il portavoce dei sedicenti studenti coranici.
“Negli ultimi 20 anni, qualunque cosa abbia detto questo media — ha aggiunto Hashimi, rispondendo all’intervistatore di Tolo News -, cosa hanno fatto gli Stati Uniti e il suo governo fantoccio in Afghanistan se non permettere la prostituzione negli uffici?”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, dai talebani i fatti sono già scoraggianti
‘Dire li giudicheremo dalle azioni è un’espressone già superata’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
11:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Dire ‘giudicheremo i talebani dai fatti e non dalle parole’ è già un’espressione anacronistica”, perché “dopo 15 giorni i fatti sono già ampiamente scoraggianti, per usare parole gentili”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, alla presentazione del Libro Blu dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, riferendosi alla repressione in corso di donne e giornalisti e alla composizione del nuovo governo dei talebani.

Dall’Afghanistan “la pressione migratoria non è ancora iniziata” ma “la nostra grande preoccupazione ora è che la siccità, il rischio di conflitto interno e il rischio del terrorismo non provochino un collasso del Paese e trasformino l’Afghanistan in un Paese fallito”, ha aggiunto il ministro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, le donne non possono fare i ministri, devono fare i figli
‘Le manifestanti che protestano non sono rappresentative’
(2)
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
10:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Una donna non può fare il ministro. E’ come se le mettessi sul collo un peso che non può sostenere.
Non è necessario che le donne siano nel governo, loro devono fare figli”.
Così il portavoce talebano Sayed Zekrullah Hashim, rispondendo in un’intervista alla rete afgana Tolo News a una domanda sul nuovo esecutivo esclusivamente maschile. “Le donne che protestano non rappresentano tutte le donne afghane”, ha aggiunto il portavoce.
“Le quattro donne che protestano nelle strade non rappresentano le donne dell’Afghanistan. Le donne dell’Afghanistan sono quelle che danno figli al popolo dell’Afghanistan, che li educano secondo i valori islamici”, ha proseguito il portavoce dei sedicenti studenti coranici.
“Negli ultimi 20 anni, qualunque cosa abbia detto questo media — ha aggiunto Hashimi, rispondendo all’intervistatore di Tolo News -, cosa hanno fatto gli Stati Uniti e il suo governo fantoccio in Afghanistan se non permettere la prostituzione negli uffici?”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Intanto Inamullah Samangani, membro della commissione Cultura dei sedicenti studenti coranici, ha scritto su Twitter che la cerimonia di insediamento del nuovo governo dei Talebani non si terrà domani.  “La cerimonia di inaugurazione è stata cancellata alcuni giorni fa. Per non confondere ulteriormente la popolazione, la leadership dell’Emirato islamico ha annunciato parte del gabinetto, che ha già iniziato a lavorare”, ha spiegato Samangani.
Mohammad Hassan Akhund, il nuovo premier dei Talebani, nel corso di un’intervista ad Al Jazeera – la prima con un media straniero dopo l’entrata in carica – ha detto che “il controllo dell’Emirato islamico sull’Afghanistan ha posto fine alla guerra e ai massacri e porterà pace e stabilità”. Lo riferisce un portavoce del gruppo jihadista, citato da Tolo News.
L’Unesco, invece, lancia l’allarme: dopo la presa del potere da parte dei Talebani, in Afghanistan c’è il rischio di una “catastrofe generazionale” in materia di educazione. In un rapporto gli “immensi progressi” ottenuti finora vengono giudicati “in pericolo”. “In Afghanistan c’è in gioco la necessità assoluta di preservare i progressi raggiunti in materia di educazione, in particolare per le ragazze e le donne”, ha dichiarato Audrey Azoulay, direttore generale dell’Unesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Zelensky,possibile guerra vera e propria con Russia
Presidente, questo sarebbe ‘il più grande errore’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
10 settembre 2021
18:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha ammesso la possibilità di una guerra vera e propria con la Russia e crede che questo sarebbe “il più grande errore”.
“Penso, forse”, ha dichiarato il leader ucraino al forum YES Brainstorming, rispondendo alla domanda sulla possibilità di una guerra vera e propria con la Russia.
Allo stesso tempo, Zelensky è convinto che questo sarebbe uno scenario sbagliato per lo sviluppo degli eventi. “In tal caso, il vicinato tra Russia, Ucraina e Bielorussia non esisterà più”, ha detto. Lo riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Israele, scendono casi e anche Rt, ora allo 0,8
Scalpore per ebrei ortodossi giunti dall’ Ucraina con test contraffatti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
10 settembre 2021
18:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Continuano a scendere gli indicatori della pandemia in Israele. Nelle passate 24 ore – secondo i dati del ministero della sanità – i nuovi positivi sono stati 7.813 a fronte di 125.463 test e l’Rt – il tasso di trasmissione del virus – è sceso allo 0,8.
In calo anche i casi gravi arrivati a 672 mentre cresce ancora la platea dei vaccinati con la terza dose: quasi 2.800.000.
Ha destato scalpore nel Paese la notizia che oltre 150 ebrei ortodossi di ritorno da un pellegrinaggio per il Capodanno in Ucraina siano sospettati di aver contraffatto i tamponi in quanto positivi al virus. La polizia sta indagando sulla vicenda e ha rintracciato i sospetti. Il premier Naftali Bennett ha minacciato misure severe inclusi procedimenti legali. “Il governo – ha detto Bennett – considera in maniera grave l’ingresso in Israele di persone con documenti contraffatti, che possono deliberatamente diffondere il virus”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biontech chiederà presto ok per vaccino a bimbi dai 5 anni
Ozlem Tureci a Spiegel, ‘stesso prodotto Pfizer ma dose minore’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
10 settembre 2021
18:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La tedesca Biontech è in procinto di chiedere l’autorizzazione per il vaccino anticovid anche per i bambini dai 5 anni agli 11. Si tratta dello stesso prodotto Biontech-Pfizer usato per gli adulti, ha spiegato allo Spiegel la cofondatrice Ozlem Tureci, “ma verrà somministrato in dosi minori e avrà bisogno di temperature meno basse” per la conservazione.
Biontech sta “già preparando la produzione” e conta sulla distribuzione già da metà ottobre.

Per il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, l’annuncio di Biontech, che in questi giorni chiederà l’autorizzazione per la somministrazione dei vaccini anticovid Biontech-Pfizer anche sui bambini piccoli, dai 5 anni ai 12, “è una buona notizia”. “Questo permetterebbe di proteggere anche l’infanzia dal virus”, ha commentato il ministro, citato dal sito Redaktionsnetzwerk.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Vietnam riapre un’isola a turisti stranieri vaccinati
Phu Quoc, per un periodo di prova di sei mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
18:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Vietnam riaprirà il mese prossimo ai turisti stranieri l’isola di Phu Quoc, mentre il resto del Paese rimane chiuso ai visitatori a causa dell’emergenza Covid: lo hanno reso noto le autorità, secondo quanto riporta la Cnn.
L’isola, che si trova a 10 km dalla costa della Cambogia, rimarrà aperta per un periodo di prova di sei mesi e accoglierà i turisti stranieri a patto che siano completamente vaccinati e in possesso di un test anti Covid negativo.
Le autorità sanitarie, ha inoltre reso noto il ministero del Turismo, vaccineranno tutti i residenti dell’isola prima della riapertura.
A causa della pandemia, gli arrivi di turisti stranieri in Vietnam sono passati da 18 milioni nel 2019 – quando questo settore rappresentava quasi il 12% del pil nazionale – a 3,8 milioni l’anno scorso.
La vicina Thailandia ha già riaperto parzialmente ai turisti stranieri, inclusa l’isola di Phuket, dove circa il 70% dei residenti sono stati vaccinati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Colombia: corruzione, si dimette ministra delle Tecnologie
Per un appalto volto a migliorare la connettività in zone rurali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOGOTA
10 settembre 2021
12:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Colombia, Iván Duque, ha disposto l’uscita dal governo di Karen Abudinen, ministra delle Tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni. Lo riferisce Radio Blu di Bogotà.

La decisione, precisa l’emittente, è stata adottata per una denuncia per corruzione presentata nei confronti della ministra, e per il fatto che la Camera dei deputati si preparava a votare nei suoi confronti una mozione di censura.
Le accuse contro Abudinen riguardano un appalto da lei firmato con l’Unión Temporal Centros Poblados, che aveva presentato false garanzie nel processo di aggiudicazione e grazie a questo aveva ricevuto un anticipo di 70 miliardi di pesos (quasi 15,5 milioni di euro).
Il contratto, rivelatosi irregolare, puntava a migliorare la connettività nelle zone rurali del Paese, e da quando è stata denunciata l’operazione illecita, la ministra è stata ampiamente criticata sui social.
Gli analisti politici locali commentano che con il suo energico intervento, il capo dello Stato ha cercato di evitare un ulteriore logorio della sua amministrazione, già colpita dall’ondata di proteste, dalla crisi economica e dalla pandemia di Covid-19.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Danimarca riapre tutto, è il primo Paese Ue
Da oggi via ultime restrizioni. Vaccini ok, morti quasi azzerati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
COPENAGHEN
10 settembre 2021
12:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ultime misure restrittive anti-Covid rimosse da oggi in Danimarca, compreso l’obbligo del Green Pass in versione locale per entrare nelle discoteche e negli stadi, dopo che le autorità sanitarie hanno giudicato la pandemia “sotto controllo” e il coronavirus “non più una minaccia critica”.
Ad aprile la Danimarca era stato il primo Paese in Europa a imporre il certificato sanitario digitale per l’ingresso in bar, ristoranti, musei, impianti sportivi, teatri, eccetera.
Ma grazie al successo del piano vaccinale, che ha già portato all’immunizzazione completa del 75% della popolazione sopra i 12 anni, le autorità danesi – di nuovo prime in seno all’Ue – hanno potuto eliminare adesso le residue limitazioni (incluso l’obbligo di mascherina nei luoghi pubblici, salvo gli aeroporti) dopo aver revocato le principali dall’1 settembre.
Nel Paese i contagi quotidiani, seppure calati, restano nell’ordine delle centinaia, ma concentrati soprattutto fra i giovanissimi e in forma prevalentemente non grave, con un impatto sui ricoveri ospedalieri ora molto basso e un bilancio medio di morti giornalieri quasi azzerato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel a Parigi giovedì per cena lavoro con Macron
Lo ha annunciato il portavoce della cancelliera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
10 settembre 2021
12:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Angela Merkel volerà a Parigi giovedì sera, per una cena di lavoro con il presidente francese Emmanuel Macron. Lo ha annunciato il portavoce della cancelliera Steffen Seibert, in conferenza stampa a Berlino.
È previsto uno statement davanti alla stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
agna, 3.600 ettari bruciati dalle fiamme nel sud
Velivoli al lavoro per contenerlo, alzato il livello di rischio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
10 settembre 2021
12:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’incendio scoppiato mercoledì sera nella Sierra Bermeja, zona montuosa della provincia di Malaga, nel sud della Spagna, ha già “attraversato” 3.600 ettari di terreno. Lo ha reso noto Carmen Crespo, assessora dell’Andalusia allo Sviluppo Sostenibile.

In dichiarazioni ai cronisti sul posto, Crespo ha aggiunto che in mattinata sono ripartiti i lavori dei mezzi aerei per cercare di estinguere il rogo, approfittando del fatto che l’intensità del vento è calata. “Sono ore decisive”, ha detto.
Nel frattempo, le autorità regionali hanno attivato il livello 2 di emergenza, il che permette di chiedere l’intervento di unità o mezzi dello Stato qualora fosse necessario.
“Ciò che abbiamo di fronte è un mostro affamato”, ha affermato ai media locali Alejandro García, vicedirettore del centro operativo regionale del piano antincendi dell’Andalusia, per dare l’idea della pericolosità di questo rogo. Ieri un pompiere 44enne è morto nel corso delle operazioni di spegnimento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Danimarca riapre tutto, è il primo Paese Ue
Da oggi via ultime restrizioni. Vaccini ok, morti quasi azzerati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
COPENAGHEN
10 settembre 2021
18:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ultime misure restrittive anti-Covid rimosse da oggi in Danimarca, compreso l’obbligo del Green Pass in versione locale per entrare nelle discoteche e negli stadi, dopo che le autorità sanitarie hanno giudicato la pandemia “sotto controllo” e il coronavirus “non più una minaccia critica”.
Ad aprile la Danimarca era stato il primo Paese in Europa a imporre il certificato sanitario digitale per l’ingresso in bar, ristoranti, musei, impianti sportivi, teatri, eccetera.
Ma grazie al successo del piano vaccinale, che ha già portato all’immunizzazione completa del 75% della popolazione sopra i 12 anni, le autorità danesi – di nuovo prime in seno all’Ue – hanno potuto eliminare adesso le residue limitazioni (incluso l’obbligo di mascherina nei luoghi pubblici, salvo gli aeroporti) dopo aver revocato le principali dall’1 settembre.
Nel Paese i contagi quotidiani, seppure calati, restano nell’ordine delle centinaia, ma concentrati soprattutto fra i giovanissimi e in forma prevalentemente non grave, con un impatto sui ricoveri ospedalieri ora molto basso e un bilancio medio di morti giornalieri quasi azzerato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alitalia: Ue, aiuti da 900 milioni illegali, Italia li recuperi
Dimostrata discontinuità economica di Ita. Lavoratori in piazza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
12:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione europea ha concluso che i due prestiti statali per un importo complessivo di 900 milioni di euro concessi dall’Italia ad Alitalia nel 2017 sono illegali ai sensi delle norme Ue in materia di aiuti di Stato.
L’Italia deve pertanto recuperare gli aiuti da Alitalia maggiorati degli interessi.
Lo ha annunciato la stessa Commissione europea. Resta invece aperta l’indagine Ue per valutare la conformità alle norme comunitarie dell’ulteriore prestito ponte di 400 milioni concesso alla compagnia nel 2019.
Inoltre, la Commissione europea ha concluso che Italia Trasporto Aereo non è il successore economico di Alitalia e quindi non è responsabile del rimborso degli aiuti di Stato illegali ricevuti da Alitalia. Lo riferisce lo stesso esecutivo Ue, precisando che i conferimenti di capitale pari a 1,35 miliardi di euro a favore della newco sono conformi alle condizioni di mercato e non si configurano quindi come aiuti di Stato ai sensi delle norme Ue.
“L’Italia ha dimostrato che esiste una chiara discontinuità tra Alitalia e la nuova compagnia aerea Ita”, ha detto la vice presidente Ue Margrethe Vestager.
A Roma, intanto, è in corso la manifestazione dei lavoratori, in piazza San Silvestro, a poca distanza da Palazzo Chigi. In piazza con slogan, striscioni, bandiere sindacali e cori contro il premier Mario Draghi e i vertici di Ita. In centinaia protestano contro il piano della newco, che prevede l’assunzione di sole 2.800 persone, contro i 10.500 lavoratori della vecchia compagnia di bandiera.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: luminare Gb contro terza dose a tutti, non serve
Ma studio evidenzia immunità rafforzata. E governo spinge
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
10 settembre 2021
12:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’immunità garantita dalla doppia dose dei vaccini anti Covid più usati, seppure ridotta marginalmente dopo un certo periodo di tempo, “regge bene” e garantisce una buona protezione nella maggioranza dei casi anche a lungo termine; per questo non è necessario estendere per ora il terzo richiamo alla generalità della popolazione. A sostenerlo, in linea con alcune raccomandazioni recenti dell’Oms, è Sarah Gilbert, luminare dell’università britannica di Oxford e madrina del vaccino poi prodotto da AstraZeneca, secondo la quale la priorità del momento dovrebbe essere semmai contrastare la diffusione globale della pandemia concentrando le forniture di vaccini in quei Paesi più svantaggiati in cui “solo una piccola fetta di popolazione è stata finora immunizzata”.

“E’ bene che in questa fase gli immunodepressi e i più anziani ricevano la terza dose” nel Regno Unito, ha detto dame Sarah al Telegraph. “Ma non penso che serva un richiamo esteso a tutti poiché l’immunità (garantita da 2 dosi) regge bene per la maggioranza delle persone”, ha aggiunto, spalleggiata dal professor Andrew Pollard, co-protagonista delle ricerche vaccinali a Oxford.
Per il momento nel Regno è stato dato il via libera alla terza dose solo per una minoranza di vulnerabili, a differenza di altri Paesi occidentali. Ma il governo di Boris Johnson preme stando al Times per avere l’ok degli organi consultivi medico-scientifici a una maggiore estensione dell’ulteriore richiamo: che secondo alcune ricerche rafforza comunque notevolmente l’immunità.
Ieri il ministro della Sanità, Sajid Javid, ha del resto sottolineato d’essere fiducioso di poter avere entro settembre una “raccomandazione finale” dal Joint Committee on Vaccination and Immunisation britannico (Jcvi) – il quale per ora ha invece frenato sull’estensione della campagna vaccinale ai minori di 16 anni, dopo una valutazione del rapporto rischi/benefici sui giovanissimi – favorevole al possibile allargamento dei piani di somministrazione della terza dose agli adulti fino a tutti gli over 50 residenti nel Paese: circa 30 milioni di persone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: La giornata di Ridley Scott e l’omaggio a Morricone
In gara film di Brizé e Matti. A Giornate autori docu su Vanoni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
14:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia arrivano gli ultimi due film del concorso: ON THE JOB: THE MISSING 8 di Erik Matti, racconto/affresco (tre ore e 28 minuti di durata) delle ombre nella società filippina, analizzate attraverso la scomparsa di otto persone e UN AUTRE MONDE di Stéphane Brizé su un dirigente d’azienda (Vincent Lindon) che deve rimettere in discussione le proprie scelte.
Protagonista della giornata è anche Ridley Scott: il regista riceve il Cartier Glory to the Filmmaker Award e presenta fuori concorso THE LAST DUEL, storia, basata su fatti realmente accaduti, di violenza, oltraggio tradimento e vendetta, ambientata nella Francia del XIV secolo, con Adam Driver e il ritorno di Matt Damon e Ben Affleck (arrivato a Venezia con Jennifer Lopez) in doppia veste di interpreti e cosceneggiatori.
Grande spazio alla musica attraverso il debutto fuori concorso di ENNIO, il ritratto a tutto tondo dedicato da Giuseppe Tornatore a Morricone e DEANDRÉ#DEANDRÉ. STORIA DI UN IMPIEGATO di Roberta Lena, che esplora l’omaggio artistico e personale tributato da Cristiano De André (che in occasione della proiezione si esibirà anche in un live) al padre.
Alle Giornate degli Autori vengono presentati SENZA FINE, documentario di Elisa Fuksas che tratteggia con una prospettiva personale l’arte e la personalità di Ornella Vanoni e LOVELY BOY dramma di Francesco Lettieri con Andrea Carpenzano nei panni di un astro nascente della musica costretto a confrontarsi con le sue dipendenze.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

India: al via festival per dio Ganesh, vietati riti pubblici
Proibiti per Covid riunioni e bagni collettivi, timori 3a ondata
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
10 settembre 2021
18:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il calendario indiano segna oggi il primo giorno del festival Ganesh Chaturthi, che celebra, per dieci giorni, il “compleanno” dell’amatissimo dio bambino con la testa d’elefante.
Nello stato del Maharastra, dove questo è il periodo festivo più sentito e partecipato dell’anno, tutti i riti e le riunioni che abitualmente vedono la partecipazione di grandi folle, sono stati vietati ieri a causa della pandemia di coronavirus per il secondo anno consecutivo.
Proibite all’ultimo minuto anche le visite ai “pandal”, gli altari con le statue del dio allestiti dalle innumerevoli associazioni dei devoti, oltre 2.400 nella sola città di Mumbai.
“Accetteremo le regole per la salute di tutti, ma siamo stupiti che il divieto arrivi il giorno prima dell’inaugurazione”, ha detto il portavoce delle congregazioni cittadine. “Il bando porterà a gravi danni economici per le nostre associazioni che, grazie alle offerte dei fedeli, finanziano iniziative di beneficenza e sostegno ai bisognosi”, ha aggiunto.
Durante le festività, tutte le famiglie acquistano statue, più o meno grandi, di Ganesh, che poi immergono, l’ultimo giorno, nei fiumi o, nel caso di Mumbai, in mare, durante un bagno collettivo che quest’anno però è vietato.
Per timore della terza ondata della pandemia, che si teme sia “dietro l’angolo”, le autorità hanno proibito in tutta l’India le celebrazioni pubbliche, che si terranno solo online, facendo chiudere tutti i templi. A dispetto dei divieti, tuttavia, nei mercati e lungo le strade sono già stati venduti milioni di idoli di Ganesh, gran parte dei quali realizzati in gesso da artigiani che lavorano dodici mesi all’anno in vista di questo festival.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: sì autorità tedesca per donne incinte
Stiko, e anche in fase di allattamento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
10 settembre 2021
13:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La commissione permanente per i vaccini tedesca, la Stiko, si è dichiarata a favore della vaccinazione anti coronavirus delle donne incinte e in fase di allattamento. Lo ha annunciato oggi il Robert Koch Institut.

“Dopo una consultazione approfondita e la valutazione delle prove disponibili”, lo Stiko raccomanda la vaccinazione con due dosi di siero mRna per le gestanti a partire dal secondo trimestre e per le donne che allattano, ha reso noto l’istituto.
“Le donne incinte e che allattano ora hanno anche una chiara raccomandazione per la vaccinazione – ha commentato il ministro della Sanità, Jens Spahn -. Dopo diversi mesi con molte domande senza risposta significa che ora abbiamo finalmente una certezza scientificamente fondata” .
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue: caso Barnier, per Bruxelles legge comunitaria ha primato
Polemiche su piano ‘scudo migratorio’ di ex negoziatore Brexit
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 settembre 2021
13:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione europea sceglie di non commentare direttamente le parole dell’ex negoziatore Ue per la Brexit, Michel Barnier, che durante un comizio per le presidenziali in Francia, ha fatto sapere che in caso di vittoria proporrà “uno scudo costituzionale” rispetto alla politica migratoria dell’Unione, al fine di riconquistare “la libertà di manovra e interpretazione”.
Dichiarazioni che hanno destato un vespaio di polemiche e di fronte alle quali Bruxelles ha risposto in generale, ribadendo il primato della legge Ue.
“I trattati sono chiari. La migrazione è una competenza condivisa” dai 27 “su cui la Corte Ue ha giurisdizione”, ha ricordato il portavoce dell’Esecutivo comunitario, Eric Mamer, alle domande.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Michel, sostegno al lavoro di Fao, Ifad e Wfp
Anche a livello globale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
10 settembre 2021
13:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha ringraziato in un incontro a Roma il “pieno sostegno al lavoro a livello globale della Fao, dell’Ifad (Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo) e del World Food Program (programma alimentare mondiale Wfp/Pam) e soprattutto in Afghanistan”. Lo scrive su Twitter il politico belga precisando che “la vostra continua presenza sul campo è fondamentale.
Siamo con il popolo afghano”.
Michel ha poi annunciato che nel corso dell’incontro si è discussa la “necessità di fermare la violenza in Etiopia e dare accesso agli aiuti umanitari”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: formato il governo Mikati dopo 13 mesi di stallo
Nuovo premier, saremo al servizio dei libanesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
15:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 13 mesi di vuoto e stallo istituzionali e 7 settimane dopo la sua nomina, il premier incaricato Najib Mikati ha annunciato dal palazzo presidenziale libanese di Baabda di aver ottenuto l’approvazione del presidente della Repubblica Michel Aoun per formare il tanto atteso nuovo governo, con lo scopo prima di tutto di negoziare con le istituzioni finanziarie internazionale gli aiuti al Libano al collasso economico. “Non formo un governo ma una squadra di lavoro al servizio dei libanesi”, ha detto Mikati.
Il governo è formato da 24 ministri, ripartiti tra personalità cristiane e musulmane come previsto per convenzione in Libano.
Mikati, 66 anni, miliardario originario di Tripoli nel nord del Paese, è stato già premier negli anni passati: dal 2004 al 2005 e dal 2011 al 2014. E’ da anni indicato come uno degli uomini più ricchi di tutto il Medio Oriente e vanta ottime relazioni familiari con il presidente siriano Bashar al Assad.
Negli ultimi due anni è stato accusato di atti di corruzione e clientelismo ed è uno dei leader politici libanesi fortemente contestati dal movimento di contestazione scoppiato in corrispondenza del palesarsi, nell’autunno del 2019, delle massicce proteste popolari anti-governative.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 13 mesi di vuoto e stallo istituzionali e 7 settimane dopo la sua nomina, il premier incaricato Najib Mikati ha annunciato dal palazzo presidenziale libanese di Baabda di aver ottenuto l’approvazione del presidente della Repubblica Michel Aoun per formare il tanto atteso nuovo governo, con lo scopo prima di tutto di negoziare con le istituzioni finanziarie internazionale gli aiuti al Libano al collasso economico. “Non formo un governo ma una squadra di lavoro al servizio dei libanesi”, ha detto Mikati.
Il governo è formato da 24 ministri, ripartiti tra personalità cristiane e musulmane come previsto per convenzione in Libano. Tra questi una sola donna, Najla Riachi, alla quale è stato affidato il dicastero delle Riforme amministrative, senza portafoglio.
Mikati, 66 anni, miliardario originario di Tripoli nel nord del Paese, è stato già premier negli anni passati: dal 2004 al 2005 e dal 2011 al 2014. E’ da anni indicato come uno degli uomini più ricchi di tutto il Medio Oriente e vanta ottime relazioni familiari con il presidente siriano Bashar al Assad.
Negli ultimi due anni è stato accusato di atti di corruzione e clientelismo ed è uno dei leader politici libanesi fortemente contestati dal movimento di contestazione scoppiato in corrispondenza del palesarsi, nell’autunno del 2019, delle massicce proteste popolari anti-governative.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre: circolare capo polizia, tutelare obiettivi Usa
Invito a prefetti e questori, anche in relazione a crisi afghana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
15:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per il ventesimo anniversario dell’11 settembre una circolare firmata dal capo della Polizia, Lamberto Giannini, invita prefetti e questori, “anche in relazione alla crisi afghana”, a sensibilizzare “misure di vigilanza e sicurezza a protezione degli obiettivi diplomatico-consolari, turistici culturali e commerciali degli Stati Uniti, nonchè di ogni altro sito o obiettivo ritenuto a rischio per la circostanza”. Nel contempo la circolare raccomanda di “implementare al massimo l’attività informativa” per prevenire illegalità e “garantire l’ordine e la sicurezza pubblica”.

Il documento del capo della Polizia segnala inoltre, in relazione a quanto avvenuto in Afghanistan, “l’innalzamento del livello di conflittualità tra vari gruppi terroristici, tesi ad acquisire o a confermare un ruolo di leadership nell’ambito della variegata galassia jihadista”. E la data dell’11 settembre assume dunque “particolare rilevanza alla luce dell’attuale scenario internazionale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca, approvata maggiore integrazione con la Bielorussia
Ieri l’incontro tra Putin e Lukashenko
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
10 settembre 2021
15:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha annunciato l’approvazione dell’integrazione fra Russia e Bielorussia nel quadro dello Stato dell’Unione sulla base dei 28 capitoli settoriali concordati. “La riunione del Consiglio dei ministri dello Stato dell’Unione si è appena conclusa, la cosa più importante è che le decisioni sull’approfondimento dell’integrazione sulla base dei 28 capitoli concordati sono state tutte approvate”, ha detto citato dalla Tass.
Al momento non si conoscono ancora i dettagli sui vari punti. Ieri il presidente Putin e il bielorusso Lukashenko si sono incontrati a Mosca per finalizzare l’operazione.
L’attuazione del pacchetto di programmi d’integrazione con la Federazione Russa aumenterà il PIL della Bielorussia di circa 1 miliardo di dollari, ha detto il primo ministro della Bielorussia Roman Golovchenko. “Secondo le nostre stime, solo l’effetto diretto dell’implementazione del pacchetto d’integrazione dovrebbe portare alla Bielorussia una crescita del PIL di circa 1 miliardo di dollari, senza contare le opportunità aggiuntive per il business bielorusso nel mercato russo che saranno create durante l’implementazione dei programmi siglati sullo Stato dell’Unione”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha annunciato l’approvazione dell’integrazione fra Russia e Bielorussia nel quadro dello Stato dell’Unione sulla base dei 28 capitoli settoriali concordati. “La riunione del Consiglio dei ministri dello Stato dell’Unione si è appena conclusa, la cosa più importante è che le decisioni sull’approfondimento dell’integrazione sulla base dei 28 capitoli concordati sono state tutte approvate”, ha detto citato dalla Tass.
Al momento non si conoscono ancora i dettagli sui vari punti. Ieri il presidente Putin e il bielorusso Lukashenko si sono incontrati a Mosca per finalizzare l’operazione.
L’attuazione del pacchetto di programmi d’integrazione con la Federazione Russa aumenterà il PIL della Bielorussia di circa 1 miliardo di dollari, ha detto il primo ministro della Bielorussia Roman Golovchenko. “Secondo le nostre stime, solo l’effetto diretto dell’implementazione del pacchetto d’integrazione dovrebbe portare alla Bielorussia una crescita del PIL di circa 1 miliardo di dollari, senza contare le opportunità aggiuntive per il business bielorusso nel mercato russo che saranno create durante l’implementazione dei programmi siglati sullo Stato dell’Unione”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Venezia Un Autre Monde, le ragioni dei dirigenti
Lindon un ad contro il sistema in ultima parte trilogia di Brizé
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 settembre 2021
16:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono anche le ragioni dei Ceo, non solo quelle degli operai e sindacalisti. UN AUTRE MONDE di Stéphane Brizé, con un grandissimo Vincent Lindon, e in corsa per il Leone d’oro al Festival di Venezia, sposta la prospettiva dalla parte opposta mettendo in scena Philippe Lemesle (Lindon), affermato dirigente di un’industria di elettrodomestici american,a che deve fronteggiare le assurde richieste della casa madre di nuovi ulteriori tagli al personale.
Non solo, in questa terza parte della trilogia di Brizé sul lavoro, Lemesle si trova alle prese con un imminente divorzio con la moglie (Sandrine Kimberlain) e con un figlio adolescente problematico. Tra i meriti di UN AUTRE MONDE quello di mostrare forse per la prima volta sul grande schermo che un cuore ce l’ha anche chi di soldi ne guadagna tanti e sembra non capire mai le ragioni degli operai. E ancora, far vedere che il capitalismo assoluto alla fine stritola tutti, gli operai che rischiano di perdere il posto in un mercato globale in cui la delocalizzazione è dietro l’angolo, ma questo vale anche per chi è in questa macchina un ingranaggio più grande. Anche lui può essere stritolato se incapace di stritolare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Premier Talebani, abbiamo riportato la pace
‘Con noi basta guerra e massacri in Afghanistan’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
16:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il controllo dell’Emirato islamico sull’Afghanistan ha posto fine alla guerra e ai massacri e porterà pace e stabilità”. Lo ha detto ad Al Jazeera il nuovo premier dei Talebani, Mohammad Hassan Akhund, nella sua prima intervista con un media straniero dopo l’entrata in carica, secondo quanto riferisce un portavoce del gruppo jihadista, citato da Tolo News.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo volo con cittadini stranieri partito da Kabul
A bordo anche 49 cittadini francesi e loro familiari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
10 settembre 2021
17:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un secondo aereo della Qatar Airways, dopo quello con il quale ieri un centinaio di cittadini con passaporto straniero avevano lasciato l’Afghanistan, è partito oggi da Kabul. A bordo, secondo quanto fatto sapere dal ministero degli Esteri di Parigi, vi sono anche 49 cittadini francesi e i loro familiari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Unesco, rischio catastrofe generazionale
‘In gioco gli immensi progressi sull’educazione delle ragazze’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
17:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la presa del potere da parte dei Talebani, in Afghanistan c’è il rischio di una “catastrofe generazionale” in materia di educazione. E’ l’allarme lanciato dall’Unesco, che in un rapporto giudica “in pericolo” gli “immensi progressi” ottenuti finora.
“In Afghanistan c’è in gioco la necessità assoluta di preservare i progressi raggiunti in materia di educazione, in particolare per le ragazze e le donne”, ha dichiarato Audrey Azoulay, direttore generale dell’Unesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima: in Usa è stata l’estate più calda di sempre
Superato di poco il record del 1936
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 settembre 2021
18:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quest’estate negli Usa e’ stata in media la più calda di sempre, superando di poco il precedente record stabilito 85 anni fa. La National Oceanic and Atmospheric Administration ha annunciato giovedì che la temperatura media di quest’estate per gli Usa e’ stata di 74 gradi farenheit (23, 3 gradi celsius): si e’ trattato di una stagione piena di estremi con siccità, incendi, ondate di calore mai viste prima, uragani e alluvioni.
Il precedente record era stato stabilito nel 1936, l’anno del cosiddetto Dust Bowl, quando vaste porzioni dell’Ovest e delle Grandi Pianure furono bruciate da una grave siccità.   METEO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Gb: prima donna capo di Scotland Yard resta malgrado critiche
Confermata dopo intesa Tory-Labour. A vuoto appello a Johnson
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
10 settembre 2021
17:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Resterà in sella per altri due anni Cressida Dick, primo comandante donna di Scotland Yard, la polizia metropolitana di Londra e massimo organismo investigativo britannico, confermata nell’incarico dal governo d’intesa con l’amministrazione municipale malgrado non poche critiche ricevute negli ultimi mesi. Designata nel 2017, e in scadenza sulla carta a inizio 2022, dame Cressida – decorata a suo tempo con la massima onorificenza del Regno da Elisabetta II – ha incassato oggi il via libera alla proroga fino al gennaio 2024 da parte del premier Tory, Boris Johnson, il quale ha accolto la proposta al riguardo avanzata dalla ministra dell’Interno, Priti Patel, con il parere favorevole del sindaco laburista della capitale, Sadiq Khan.

Accolta 4 anni fa dai media e dall’opinione pubblica come un simbolo di novità al femminile ai vertici della polizia, Dick, 60 anni compiuti e dichiaratamente lesbica, si è ritrovata tuttavia nel corso di quest’anno al centro di polemiche roventi alimentate in primis da alcuni ambienti femministi e progressisti della società inglese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ben Affleck, dal Medioevo una storia femminista
Damon, Driver e Jodie Comer nel kolossal The Last Duel di Scott
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
10 settembre 2021
17:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di armi e di eroi, di cavalieri e scudieri, di battaglie e di danze, la Guerra dei Cento Anni e i feudi francesi, l’epoca della cavalleria francese torna al cinema con un kolossal visivamente potente con scenografie, duelli, costumi che sono una gioia per gli occhi: The Last Duel di Ridley Scott, Fuori Concorso a Venezia 78 (in sala con Disney dal 14 ottobre), non è però solo un classico film epico medievale, ma molto di più. Scritto, interpretato e prodotto da Matt Damon e Ben Affleck (e altri), tratto dal romanzo di Eric Jager del 2004, racconta una storia vera ma non a caso diventa film oggi.

Al centro c’è la vicenda di Marguerite de Carrouges (Jodie Comer), la moglie del cavaliere coraggioso e fedelissimo al re Jean de Carrouges (Matt Damon), che l’affascinante scudiero Jacques Le Gris (Adam Driver) protetto dal conte Pierre d’Alencon (Ben Affleck) ha aggredito sessualmente. Anziché tacere su quella che era una pratica del tempo, Marguerite si assume il rischio di denunciare: il duello all’ultimo sangue tra il marito e il rivale stabilirà se è stata o no violenza e se dovesse essere il marito a morire, a lei spetterà l’immediata sorte di essere bruciata viva lentamente.
“Immagino che vedere questo film genererà molta empatia tra il pubblico, e catarsi. E’ un film femminista sotto tanti aspetti, io stesso mi considero femminista e con orgoglio pensiamo a far conoscere questa storia vera accaduta nella Francia del 1380 ma incredibilmente moderna” dice Affleck a Venezia insieme alla compagna Jennifer Lopez, un ritorno di fiamma dopo 20 anni che li ha messi al top dei più paparazzati dell’estate. Affleck è di nuovo in coppia anche con Matt Damon: i due giovani, belli, talentuosi insieme hanno prodotto e scritto questo film. “Ma abbiamo affidato il terzo capitolo – dice Damon – ad una donna, Nicole Holofcener”.
Tutta la sceneggiatura, nella parte per Marguerite, “è stata scritta da un punto di vista femminista ma senza forzature, sapevamo come questa esperienza è figlia della stagione del #MeToo – spiega la Holofcener – ma il bello è che è tutto vero”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: Saied a Borrell,’misure prese per salvare lo Stato’
L’Alto rappresentante Ue ricevuto al Palazzo di Cartagine
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
10 settembre 2021
19:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente tunisino Kais Saied nel ricevere, al Palazzo di Cartagine, l’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, ha sottolineato che “questa visita traduce i rapporti di amicizia e cooperazione che esistono tra Tunisia e Unione Europea e conferma, ancora una volta, la reciproca volontà di perpetuare i concetti di dialogo e consultazione su alcune questioni comuni”. E’ quanto si legge in una nota della presidenza di Cartagine che mette in evidenza come Saied abbia con Borrell “sottolineato il forte impegno della Tunisia a continuare a rafforzare il suo partenariato strategico con lo spazio europeo e la sua ferma convinzione nei valori di libertà, democrazia, diritti umani e Stato di diritto che condivide con il Unione europea”.

In riferimento alle decisioni del presidente tunisino del 25 luglio scorso con le quali ha licenziato il premier e sospeso i lavori del parlamento, Saied “ha ricordato, secondo il comunicato, che le misure prese il 25 luglio, “nell’ambito della Costituzione” miravano a “salvare lo Stato e rispondere a un’ampia volontà popolare, senza alcuna intenzione di perdere le conquiste realizzate” in termini di democrazia, osservando “che queste misure saranno seguite da prossimi passi per rafforzare il percorso democratico in Tunisia”, si legge nella nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: monsoni nel Punjab, 5 morti e 30 feriti
Tetti crollati e abitazioni danneggiate. Da giugno 161 vittime
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
10 settembre 2021
20:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 5 persone hanno perso la vita e altre 30 sono rimaste ferite per le conseguenze dei monsoni che hanno colpito oggi la provincia del Punjab in Pakistan. Le forti piogge hanno provocato il crollo di tetti e danneggiato numerose abitazioni nel capoluogo Lahore.
Le autorità locali hanno confermato la morte di 3 persone, mentre gli altri 2 decessi si registrano in altre parti della provincia.
Secondo l’autorità pakistana per la Gestione dei disastri (Ndma), dal primo giugno c’erano già stati almeno 161 morti e 244 feriti per le conseguenze dei monsoni. Dall’inizio dell’anno, inoltre, almeno 257 case sono state distrutte e altre 240 parzialmente danneggiate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Libano governo senza donne, accuse di ‘talebanismo’
Attivisti e intellettuali insorgono sui social
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
19:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT, 10 SET – Non c’è nessuna donna tra i 24 ministri del nuovo e tanto atteso governo libanese presieduto da Najib Miqati e annunciato oggi a Beirut. E sui social attivisti della società civile e intellettuali se la prendono con una classe politica “corrotta” e “talebana”.

“E’ forse l’effetto del talebanismo dilagante?”, si chiede un attivista libanese su Twitter. Altri ricordano come nei governi precedenti il numero delle donne fosse comunque sempre molto ridotto, quasi simbolico. “E anche se le donne figuravano tra i ministri, erano comunque mogli o sorelle o figlie di leader politici maschi più potenti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, nuovo interrogatorio. Ong, possibile rinvio giudizio
Eipr, ‘è preludio ad accuse inventate’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
10 settembre 2021
20:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo quello del 13 luglio, ieri c’è stato un nuovo interrogatorio per Patrick Zaki. Lo ha reso noto oggi sul proprio sito ‘Eipr’, l’ong egiziana per cui lavorava lo studente egiziano dell’Università di Bologna, esprimendo il timore che questo sviluppo sia il segnale – quasi un “preludio” – di un rinvio a giudizio basato su “accuse inventate” o “fabbricate”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: giustiziato fratello ex vicepresidente Saleh
Media indiani, dopo la cattura nella Valle del Panshir
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
20:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il fratello dell’ex vicepresidente afghano Amrullah Saleh, Rohullah Azizi, “è stato catturato e giustiziato dai Talebani” dopo la conquista della Valle del Panshir. Lo riferiscono i media indiani citando fonti della famiglia, secondo le quali il cadavere non è stato ancora riconsegnato.
Il corpo “deve marcire” avrebbero detto i Talebani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zaki, nuovo interrogatorio. Ong, possibile rinvio giudizio
Eipr, ‘è preludio ad accuse inventate’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
10 settembre 2021
20:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo quello del 13 luglio, ieri c’è stato un nuovo interrogatorio per Patrick Zaki. Lo ha reso noto oggi sul proprio sito ‘Eipr’, l’ong egiziana per cui lavorava lo studente egiziano dell’Università di Bologna, esprimendo il timore che questo sviluppo sia il segnale – quasi un “preludio” – di un rinvio a giudizio basato su “accuse inventate” o “fabbricate”.
“Ieri, giovedì 9 settembre 2021, l’ufficio dell’Alta Procura per la Sicurezza dello Stato” ha “tenuto una nuova udienza d’interrogatorio con Patrick George Zaki”, precisa l’Iniziativa egiziana per i diritti personali (Eipr), una delle maggiori ong in Egitto, impegnata nella difesa dei diritti politici, civili, economici e sociali, con particolare attenzione ai diritti e alle libertà personali.
“L’accusa aveva convocato Zaki per completare l’interrogatorio con lui, inizialmente il 13 luglio 2021, un anno e mezzo dopo il suo arresto all’aeroporto del Cairo nel febbraio 2020”, ricorda l’Eipr per cui Patrick era ricercatore in studi di genere. “L’Iniziativa egiziana teme che le due nuove sessioni investigative possano essere un preludio al rinvio a giudizio di Zaki, come è successo nei mesi scorsi con altri ricercatori e opinion maker”, sostiene l’ong aggiungendo che “se questa previsione è vera, allora questo rinvio si baserà su accuse infondate e inventate, basate su un falso rapporto di accusa, senza prove tecniche che confermino che Zaki possieda questi account” (Facebook per i post dei quali viene detenuto). “Questo rinvio arriverà anche alla luce del fatto che l’ufficio del massimo procuratore per la sicurezza dello Stato ha ignorato le ripetute richieste della difesa di Patrick” che chiede sia di controllare “le telecamere di sorveglianza all’aeroporto del Cairo per verificare la manomissione del rapporto di arresto, sia” di dimostrare che lo studente “era stato intimidito, minacciato e torturato con percosse e scosse elettriche dalle forze di sicurezza nazionali in una delle loro sedi”.

“Noi continuiamo a lavorare ogni giorno, l’abbiamo fatto durante il Governo Conte II e lo continuiamo a fare come Farnesina in questo Governo, e continuiamo a portare avanti l’obiettivo, il prima possibile, di portare in libertà Patrick Zaki e restituirgli tutti i suoi diritti”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, a Bologna con il leader M5S Giuseppe Conte.
“La sua città si è stretta intorno a lui sempre di più. Ho sempre parlato con Bonaccini, con il sindaco e l’assessore Lepore. Continueremo a lavorare in stretta sintonia con la società civile e le autorità e dobbiamo solo metterci tutte le energie possibili e dobbiamo portare a casa l’obiettivo. Patrick Zaki deve tornare dalla sua famiglia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ex ministra francese indagata per gestione pandemia
‘Messa in pericolo della vita altrui’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
10 settembre 2021
20:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex-ministra della Salute francese, Agnès Buzyn, è stata iscritta nel registro degli indagati per “messa in pericolo della vita altrui” al termine di un’audizione da parte dei magistrati della Corte di Giustizia della Repubblica che sta attualmente indagando sulla gestione dell’epidemia da Covid-19: è quanto annunciato dalla procura generale.
Nominata nel 2017 al ministero della Salute, poi dimessasi per candidarsi con la République En Marche alle elezioni municipali di Parigi, Buzyn è stata iscritta nel registro degli indagati per “messa in pericolo della vita altrui”, quando era alla guida del ministero della Salute, fino a febbraio 2020.
A quei tempi, in piena crisi da Covid-19, Buzyn lasciò il dicastero per sostituire l’allora candidato sindaco macronista, Benjamin Griveaux, travolto a sua volta dalla vicenda dei video hot.
L’inizio di una lunga via crucis. Al termine di una campagna municipale finita malissimo (non venne neanche eletta come consigliera al Consiglio di Parigi), l’ex ministra cinquattottenne lascia la politica, tra amarezza, veleni e polemiche. Si ritira dalla vita pubblica tornando ad indossare il camice bianco all’ospedale Percy-di-Clamart poi, dal gennaio scorso, viene chiamata all’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) di Ginevra, incaricata delle questioni multilaterali. Da indagata, dovrà adesso difendersi dinanzi alla Corte di Giustizia della Repubblica – che in Francia è incaricata di giudicare componenti o ex componenti del governo – per le accuse di cattiva gestione della pandemia nei primi mesi della crisi sanitaria.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex-ministra della Salute francese, Agnès Buzyn, è stata iscritta nel registro degli indagati per “messa in pericolo della vita altrui” al termine di un’audizione da parte dei magistrati della Corte di Giustizia della Repubblica che sta attualmente indagando sulla gestione dell’epidemia da Covid-19: è quanto annunciato dalla procura generale.
Nominata nel 2017 al ministero della Salute, poi dimessasi per candidarsi con la République En Marche alle elezioni municipali di Parigi, Buzyn è stata iscritta nel registro degli indagati per “messa in pericolo della vita altrui”, quando era alla guida del ministero della Salute, fino a febbraio 2020.
A quei tempi, in piena crisi da Covid-19, Buzyn lasciò il dicastero per sostituire l’allora candidato sindaco macronista, Benjamin Griveaux, travolto a sua volta dalla vicenda dei video hot.
L’inizio di una lunga via crucis. Al termine di una campagna municipale finita malissimo (non venne neanche eletta come consigliera al Consiglio di Parigi), l’ex ministra cinquattottenne lascia la politica, tra amarezza, veleni e polemiche. Si ritira dalla vita pubblica tornando ad indossare il camice bianco all’ospedale Percy-di-Clamart poi, dal gennaio scorso, viene chiamata all’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) di Ginevra, incaricata delle questioni multilaterali. Da indagata, dovrà adesso difendersi dinanzi alla Corte di Giustizia della Repubblica – che in Francia è incaricata di giudicare componenti o ex componenti del governo – per le accuse di cattiva gestione della pandemia nei primi mesi della crisi sanitaria.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele, catturati due dei sei palestinesi evasi
A Nazareth, proseguono le ricerche degli altri quattro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
10 settembre 2021
22:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due dei 6 palestinesi evasi dal carcere di Gilboa 4 giorni fa sono stati catturati dalle forze di sicurezza israeliane a Nazareth, in Galilea. Lo riferiscono i media.
Da giorni in tutta Israele è in corso una caccia all’uomo per rintracciare i sei, 5 della Jihad islamica e uno ex Fatah.

Non si conoscono al momento i nomi dei 2 fuggitivi catturati.La polizia ha poi confermato l’avvenuta cattura. “Gli agenti della zona nord – ha detto – hanno catturato poco tempo fa due dei prigionieri evasi nella città di Nazareth”. Secondo Haaretz, i due catturati sono uno dei due fratelli Aradeh e Yakub Kadari, membri della Jihad Islamica. Entrambi sarebbero stati presi dopo che un civile ha visto “due figure sospette” ed informato la polizia. Secondo i media, non hanno opposto resistenza. Subito dopo sono stati consegnati allo Shin Bet (il servizio di sicurezza interno) per essere interrogati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Texas lancia azione legale contro Biden su obbligo vaccini
Lo ha annunciato il procuratore generale del Texas, Ken Paxton
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 settembre 2021
21:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Texas affila le armi e annuncia che a breve presenterà un’azione legale contro l’obbligo di vaccinazione imposto da Joe Biden alle imprese.
“L’obbligo alle aziende private è la cosa più incostituzionale e illegale che ho mai visto fare a un’amministrazione nella storia moderna.
Farò causa a breve”, afferma il procuratore generale del Texas, Ken Paxton.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Marocco: tycoon Akhannouch incaricato di formare il governo
Leader dei liberali di centrodestra ha stravinto le elezioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RABAT
10 settembre 2021
21:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Come nelle attese, il re del Marocco Mohammed VI ha incaricato Aziz Akhannouch, il tycoon liberale che ha vinto a valanga le recenti elezioni, di formare il nuovo governo.
L’imprenditore, che guida i liberali di centrodestra è stato ricevuto a Palazzo Reale dove ha ricevuto l’incarico.

Il presidente del partito Rni che ha ottenuto la maggioranza alle legislative dell’8 settembre è stato ricevuto oggi nel Palazzo reale di Fes.
Secondo il comunicato della Casa reale all’investitura era presente anche il principe ereditario Moulay El Hassan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Offerta Usa per risolvere la disputa con Ue su dazi acciaio
Lo riporta l’agenzia Bloomberg, è quella iniziale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
10 settembre 2021
21:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti hanno presentato un’offerta iniziale all’Unione Europea per risolvere la disputa triennale sulle importazioni di acciaio negli Usa. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti, secondo le quali l’offerta spiana la strada a una soluzione entro la fine dell’anno.
Donald Trump ha imposto nel 2018 dazi del 25% sull’importazioni di acciaio dall’Ue. La proposta americana includerebbe dei contingenti tariffari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Onu,4 dimostranti uccisi dai Talebani dalla presa del potere
Rapporto dell’Alto commissariato per i diritti umani di Ginevra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
21:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Talebani hanno ucciso almeno 4 dimostranti dalla presa del potere a Kabul il 15 agosto scorso.
Lo afferma un rapporto dell’Alto commissariato Onu per i diritti umani basato a Ginevra.

Nel testo si condannano i Talebani per “la crescente repressione” del dissenso, con l’uso di armi da fuoco, bastoni e fruste contro i dimostranti.
“Chiediamo l’immediato stop delle violenze contro cittadini che esprimono il loro diritto a radunarsi pacificamente e i giornalisti che seguono le proteste”, ha detto una portavoce.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Marocco, tycoon Akhannouch incaricato di formare il governo
Leader dei liberali di centrodestra ha stravinto le elezioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RABAT
10 settembre 2021
22:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Come nelle attese, il re del Marocco Mohammed VI ha incaricato Aziz Akhannouch, il tycoon liberale che ha vinto a valanga le recenti elezioni, di formare il nuovo governo.
L’imprenditore, che guida i liberali di centrodestra è stato ricevuto a Palazzo Reale dove ha ricevuto l’incarico.

Il presidente del partito Rni che ha ottenuto la maggioranza alle legislative dell’8 settembre è stato ricevuto oggi nel Palazzo reale di Fes.
Secondo il comunicato della Casa reale all’investitura era presente anche il principe ereditario Moulay El Hassan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Arrestato a Kiev boss bulgaro della droga Evelin Banev
Giudicato in Italia per traffici con ‘ndrangheta calabrese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SOFIA
10 settembre 2021
22:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato arrestato in Ucraina il boss della cocaina, il bulgaro Evelin Banev detto ‘Brendo’, ex capo di una banda criminale bulgaro-italiana attiva nel traffico internazionale di droga.
L’uomo, 56 anni, è stato fermato a Kiev.
La sua banda era stata sgominata a fine maggio del 2012 in Bulgaria, nell’ambito di una operazione denominata ‘I re della cocaina’, attuata dai servizi speciali bulgari e italiani con l’assistenza dell’Interpol.
L’organizzazione legata alla ‘ndrangheta calabrese, composta di oltre trenta persone delle quali 15 bulgari e 12 italiani, faceva entrare in Italia dal Sud America, prevalentemente via mare, una media di 40 tonnellate di cocaina all’anno.
Il 25 giugno 2012 il boss fu estradato in Italia, dove fu condannato a 20 anni di carcere per traffico di droga.
Successivamente però fu ricondotto a Sofia, dove riuscì a darsi alla macchia nel 2015.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: un ministro donna ma non cadono accuse ‘talebanismo’
E’ Najla Riachi, ministra senza portafoglio delle Riforme
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
10 settembre 2021
22:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT, 10 SET – C’è una donna tra i 24 ministri del nuovo e tanto atteso governo libanese presieduto da Najib Miqati e annunciato oggi a Beirut ma sui social non si arrestano le polemiche sollevate da attivisti della società civile e intellettuali nei confronti di una compagine giudicata troppo ‘talebana’.
La ministra è Najla Riachi, alla quale è stato affidato il dicastero delle Riforme amministrative, senza portafoglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Arrestato a Kiev boss bulgaro della droga Evelin Banev
Giudicato in Italia per traffici con ‘ndrangheta calabrese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SOFIA
10 settembre 2021
23:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato arrestato in Ucraina il boss della cocaina, il bulgaro Evelin Banev detto ‘Brendo’, ex capo di una banda criminale bulgaro-italiana attiva nel traffico internazionale di droga.
L’uomo, 56 anni, è stato fermato a Kiev.
La sua banda era stata sgominata a fine maggio del 2012 in Bulgaria, nell’ambito di una operazione denominata ‘I re della cocaina’, attuata dai servizi speciali bulgari e italiani con l’assistenza dell’Interpol.
L’organizzazione legata alla ‘ndrangheta calabrese, composta di oltre trenta persone delle quali 15 bulgari e 12 italiani, faceva entrare in Italia dal Sud America, prevalentemente via mare, una media di 40 tonnellate di cocaina all’anno.
Il 25 giugno 2012 il boss fu estradato in Italia, dove fu condannato a 20 anni di carcere per traffico di droga.
Successivamente però fu ricondotto a Sofia, dove riuscì a darsi alla macchia nel 2015.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Paleontologia: scoperto in Cile fossile di pterosauro
E’ il primo mai ritrovato nell’emisfero australe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SANTIAGO DEL CILE
11 settembre 2021
10:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scienziati cileni hanno annunciato la scoperta dei resti di uno pterosauro, una specie di ‘lucertola alata’ vissuta nell’era giurassica, nel deserto di Atacama. Si tratta – hanno aggiunto – del primo ritrovamento di resti di questo animale, che aveva una apertura alare fino a due metri, nell’emisfero australe e dell’esemplare più antico mai ritrovato.

I fossili del dinosauro, vissuto circa 160 milioni di anni fa in quello che oggi è il deserto di Atacama, sono stati portati alla luce nel 2009, ma solo ora è stato confermato che si tratta di uno pterosauro ranforinchine, la prima creatura del genere trovata nel Gondwana, il supercontinente preistorico che in seguito formarono le masse continentali dell’emisfero australe.
Il ricercatore Johnatan Alarcon dell’Università del Cile ha affermato che le creature avevano un’apertura alare fino a due metri, una coda lung e un muso appuntito. “Si è dimostrato che la distribuzione di questi animali era più ampia di quanto noto fino ad oggi”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Biden:nostro piano ridurrà numero americani non vaccinati
Repubblicani contro il presidente: obbligo è “incostituzionale”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
03:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il nostro nuovo piano contro il Covid-19 ridurrà il numero di americani non vaccinati, i ricoveri e i decessi; consentirà ai nostri figli di andare a scuola in sicurezza e manterrà forte la nostra economia lasciando aperte le attività”: così il presidente americano Joe Biden, in un post pubblicato sul suo account Twitter. “Non risparmieremo sforzi per salvare vite e sconfiggere questo virus”, conclude il leader Usa.

La stretta di Biden sui vaccini ha acceso l’ira dei repubblicani americani, che ieri sono tornati a scagliarsi contro il presidente democratico: l’obbligo che Biden ha paventato è “incostituzionale”, ha affermato il deputato conservatore Thomas Massie. “Non è la risposta” all’emergenza pandemica: “il vaccino è una decisione che spetta al singolo e al suo medico”, gli ha fatto eco il parlamentare Neal Dunn. La governatrice del South Dakota, Kristi Noem, una delle possibili candidate alla Casa Bianca nel 2024, si dice pronta a sfidare l’amministrazione Biden in tribunale “su quella che è un’intrusione del governo federale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: tra gli evasi arrestati anche Zakaria Zubeidi
Protagonista Seconda Intifada. In fuga restano altri due
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
11 settembre 2021
09:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I due arrestati questa mattina dalle forze di sicurezza israeliane sono Zakaria Zubeidi – ex comandante a Jenin (Cisgiordania) delle Brigate Martiri di Al-Aqsa, ala militare di Fatah – e Mohammed Aradeh (39 anni), fratello più giovane di Mahmoud catturato ieri sera.
I due sono stati scovati dalla polizia e dalla Shin Bet (Servizio di sicurezza interna) a Umm al-Ghanam, una cittadina araba nel nord mentre si trovavano tra un campo di olivi e un parcheggio di camion.
Zubeidi, protagonista della Seconda Intifada e personaggio di spicco nei Territori, secondo i media ha opposto resistenza ma è stato sopraffatto dalle forze di sicurezza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Birmania: scontri nel nordovest, almeno 15 morti
Dopo appello della resistenza alla ‘guerra difensiva popolare’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
09:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 15 persone, inclusi alcuni adolescenti, sono morti negli ultimi giorni in un villaggio nel nordovest della Birmania durante scontri tra forze governative e gruppi armati della resistenza: lo riportano un residente del villaggio e media indipendenti, secondo quanto scrive il Guardian.
Gli scontri sono cominciati giovedì vicino a Gangaw, nella regione di Magway, due giorni dopo un appello alla “guerra difensiva popolare” lanciato dal Governo di Unità Nazionale, un’organizzazione di opposizione nata per coordinare la resistenza al regime militare.

Secondo il residente della zona almeno 11 membri della resistenza sono morti, inclusi cinque studenti. Sarebbe stato ucciso anche un insegnante di una scuola media. Il testimone ha spiegato che la maggior parte dei membri delle forze di difesa del villaggio sono giovani.
Dall’inizio delle proteste anti-golpe, secondo l’Associazione per l’assistenza ai prigionieri politici (Aapp) – un’organizzazione non profit per la difesa dei diritti umani basata in Thailandia – i militari hanno ucciso 1.062 persone (dato aggiornato a ieri).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: lunedì il primo volo commerciale verso Kabul
Un Airbus A320 della pachistana PIA decollerà da Islamabad
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
11 settembre 2021
09:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà la compagnia aerea pachistana PIA la prima a volare a Kabul dopo l’ascesa dei talebani al potere in Afghanistan: lo ha annunciato oggi un portavoce della società, Abdullah Hafeez Khan. Il primo collegamento è previsto per lunedì prossimo da Islamabad.

“Abbiamo tutte le autorizzazioni tecniche per le operazioni aeree”, ha detto il portavoce. “Il nostro primo aereo commerciale, un Airbus A320, decollerà da Islamabad per Kabul il 13 settembre”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà la compagnia aerea pachistana PIA la prima a volare a Kabul dopo l’ascesa dei talebani al potere in Afghanistan: lo ha annunciato oggi un portavoce della società, Abdullah Hafeez Khan. Il primo collegamento è previsto per lunedì prossimo da Islamabad.
“Abbiamo tutte le autorizzazioni tecniche per le operazioni aeree”, ha detto il portavoce.
“Il nostro primo aereo commerciale, un Airbus A320, decollerà da Islamabad per Kabul il 13 settembre”.
Il portavoce ha spiegato che finora la compagnia ha “ricevuto 73 richieste” per il volo: “il che è molto incoraggiante”, ha aggiunto sottolineando che molte delle richieste provengono da organizzazioni umanitarie e giornalisti che desiderano recarsi a Kabul. Negli ultimi due giorni la Qatar Airways ha effettuato due voli charter dall’aeroporto di Kabul per evacuare soprattutto cittadini stranieri che erano ancora in attesa di lasciare il Paese. La settimana scorsa un compagnia aerea afghana ha ripreso i collegamenti interni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Epstein: notificata al principe Andrea causa Giuffre
Per abusi sessuali, la risposta attesa entro il 17 settembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
09:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I legali di Virginia Giuffre Roberts, una delle vittime del defunto miliardario pedofilo Jeffrey Epstein, hanno consegnato al principe Andrea i documenti della causa avviata negli Stati Uniti dalla donna, che accusa il terzogenito della regina Elisabetta di avere abusato sessualmente di lei quando era ancora minorenne.
Secondo quanto riporta la Bbc, la notifica è avvenuta il 27 agosto scorso nella residenza del principe, il Royal Lodge, nel Berkshire a pochi km dal castello di Windsor.

Gli avvocati del duca di York dovranno rispondere entro venerdì prossimo (il 17 settembre). In caso contrario, secondo i documenti depositati dai legali di Giuffre presso il tribunale di New York, il principe – che ha sempre negato tutto – verrà condannato “in contumacia” a pagare il risarcimento richiesto nel ricorso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: Sassoli, lotta a terrorismo non finita. Restiamo vigili
Scrive su Twitter il presidente del Parlamento europeo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 settembre 2021
09:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’11 settembre ha cambiato la storia del mondo. Quel giorno rimane una ferita aperta in tutti i nostri cuori, non sarà mai dimenticato”.
Lo scrive su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Sassoli.
“Venti anni dopo, la lotta al terrorismo non è finita.
Resteremo sempre vigili”, conclude Sassoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: Michel,orribili attacchi cambiarono corso della storia
Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio europeo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 settembre 2021
09:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Gli orribili attacchi dell’11 settembre 20 anni fa hanno cambiato il corso della storia”. Così su Twitter il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

“Ricordiamo le vittime e il nobile sacrificio di tanti soccorritori e operatori umanitari – precisa Michel -. L’Ue sta dalla parte degli Stati Uniti e del loro presidente nella continua lotta al terrorismo e all’estremismo in tutte le sue forme”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: von der Leyen, Ue a fianco degli Usa a difesa libertà
Dice su Twitter la presidente della Commissione Ue von der Leyen
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 settembre 2021
09:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’11 settembre ricordiamo coloro che hanno perso la vita e onoriamo coloro che hanno rischiato tutto per aiutarli”. Così su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

“Anche nei momenti più bui e difficili, il meglio della natura umana può trasparire – aggiunge -. L’Ue è al fianco degli Usa nella difesa della libertà e della compassione contro l’odio”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: L’America si ferma, da Biden-Harris appello all’unità
Con Joe e Jill Biden anche Clinton e Obama. Springsteen canta in ricordo delle vittime. L’appello del presidente e di Kamala Harris da Shanksville, in Pennsylvania: ‘L’unità è fondamentale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 settembre 2021
08:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden e la First Lady Jill a Ground Zero per le commemorazioni dell’11 settembre. Con loro Barack e Michelle Obama e Bill e Hillary Clinton, tutti con indosso la mascherina. Nel parterre che ospita il presidente e i due ex ci sono anche l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg e la Speaker della Camera Nancy Pelosi.  In un videomessaggio di 6 minuti e 23 secondi in occasione del 20/o anniversario dell’attacco all’America.
il presidente Biden ha lanciato un appello all’unità. “Abbiamo visto come l’unità è una di quelle cose che va mai distrutta. L’unità è quella che ci rende l’America al meglio. E questa per me è la lezione più importante dell’11 settembre”.
Il ricordo si apre con un minuto di silenzio alle 8.46, quando il primo aereo si scagliò contro la Torre nord. Bruce Springsteen canta in ricordo delle vittime.Il Boss sale sul palco in abito scuro e con la chitarra dopo il secondo minuto di silenzio, tenuto per commemorare lo schianto del secondo aereo nelle Torre Sud. Springsteen canta ‘I’ll See in My Dreams’.
L’appello all’unità di Biden viene rilanciato anche dalla sua vice. “I giorni che sono seguiti all’11 settembre ci ricordano che l’unità è possibile in America. L’unità è fondamentale: è essenziale per la nostra prosperità, per la nostra sicurezza nazionale”. Lo afferma la vicepresidente Kamala Harris. Harris è a Shanksville, in Pennsylvania, dove si è schiantato il volo 93 diretto a Washington.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Intanto i canali della rete di al Qaeda hanno iniziato a pubblicare online una massiccia campagna di propaganda sul web, con foto, video e articoli, legata alla celebrazioni degli attacchi in Usa dell’11 settembre. Lo riferiscono esperti del settore. “E’ qualcosa senza precedenti”, afferma tra gli altri Rita Katz, responsabile di Site, il centro di monitoraggio sul jihadismo:

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

IL VIDEO DELLA CERIMONIA A GROUND ZERO:

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Le istituzioni italiane ed europee ricordano l’11 settembre di 20 anni fa e commemorano le vittime nell’anniversario di quella tragedia.
“Quella tragedia ci ha uniti nel segno del dolore. La memoria della barbara aggressione di vent’anni or sono ci spinge con sempre maggiore vigore a proteggere quella cornice comune di valori che risponde ai principi di libertà e pacifica convivenza tra popoli”. Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una dichiarazione in occasione del ventesimo anniversario degli attentati negli Usa dell’11 settembre 2001. “L’impegno dell’Italia in questo ambito – ribadisce il Capo dello Stato – non verrà mai meno, a partire dal contributo alla definizione di una cornice di sicurezza che sappia sconfiggere il terrorismo e i suoi inganni”.
“La drammatica vicenda afgana che è seguita” agli attentati dell’11 settembre, “sino al recente gravissimo attentato presso l’aeroporto di Kabul, ultimo di una sequela di brutali attacchi terroristici susseguitisi negli anni in tanti Paesi, conferma quanto sia impervia la strada della affermazione dei diritti dell’uomo. Libertà, democrazia, pace e sicurezza sono valori indivisibili che non possono mai essere considerati acquisiti, bensì devono essere preservati e alimentati dalla comunità internazionale”.
“L’11 settembre ricordiamo coloro che hanno perso la vita e onoriamo coloro che hanno rischiato tutto per aiutarli”. Così su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. “Anche nei momenti più bui e difficili, il meglio della natura umana può trasparire – aggiunge -. L’Ue è al fianco degli Usa nella difesa della libertà e della compassione contro l’odio”.
“L’11 settembre ha cambiato la storia del mondo. Quel giorno rimane una ferita aperta in tutti i nostri cuori, non sarà mai dimenticato”, commenta il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. “Venti anni dopo, la lotta al terrorismo non è finita. Resteremo sempre vigili”, conclude Sassoli.
“Gli orribili attacchi dell’11 settembre 20 anni fa hanno cambiato il corso della storia”, scrive il presidente del Consiglio europeo Charles Michel. “Ricordiamo le vittime e il nobile sacrificio di tanti soccorritori e operatori umanitari – precisa Michel -. L’Ue sta dalla parte degli Stati Uniti e del loro presidente nella continua lotta al terrorismo e all’estremismo in tutte le sue forme”.
L’11 settembre “ha cambiato ogni giorno degli ultimi venti anni in maniera radicale nelle nostre società, nelle nostre civiltà e nel nostro modo di gestire gli affari esteri come governi alleati. Questa è un’occasione per rinnovare l’impegno della nostra alleanza con gli Stati Uniti, nella Nato, dell’Alleanza euroatlantica” anche di fronte “a pericoli che non possiamo affrontare da soli. La lotta al terrorismo non è finita”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Roma alla commemorazione degli attentati dell’11 settembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Epstein: notificata al principe Andrea causa Giuffre
Per abusi sessuali, la risposta attesa entro il 17 settembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
10:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I legali di Virginia Giuffre Roberts, una delle vittime del defunto miliardario pedofilo Jeffrey Epstein, hanno consegnato al principe Andrea i documenti della causa avviata negli Stati Uniti dalla donna, che accusa il terzogenito della regina Elisabetta di avere abusato sessualmente di lei quando era ancora minorenne.
Secondo quanto riporta la Bbc, la notifica è avvenuta il 27 agosto scorso nella residenza del principe, il Royal Lodge, nel Berkshire a pochi km dal castello di Windsor.

Gli avvocati del duca di York dovranno rispondere entro venerdì prossimo (il 17 settembre). In caso contrario, secondo i documenti depositati dai legali di Giuffre presso il tribunale di New York, il principe – che ha sempre negato tutto – verrà condannato “in contumacia” a pagare il risarcimento richiesto nel ricorso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Birmania: scontri nel nordovest, almeno 15 morti
Dopo appello della resistenza alla ‘guerra difensiva popolare’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
10:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 15 persone, inclusi alcuni adolescenti, sono morti negli ultimi giorni in un villaggio nel nordovest della Birmania durante scontri tra forze governative e gruppi armati della resistenza: lo riportano un residente del villaggio e media indipendenti, secondo quanto scrive il Guardian.
Gli scontri sono cominciati giovedì vicino a Gangaw, nella regione di Magway, due giorni dopo un appello alla “guerra difensiva popolare” lanciato dal Governo di Unità Nazionale, un’organizzazione di opposizione nata per coordinare la resistenza al regime militare.

Secondo il residente della zona almeno 11 membri della resistenza sono morti, inclusi cinque studenti. Sarebbe stato ucciso anche un insegnante di una scuola media. Il testimone ha spiegato che la maggior parte dei membri delle forze di difesa del villaggio sono giovani.
Dall’inizio delle proteste anti-golpe, secondo l’Associazione per l’assistenza ai prigionieri politici (Aapp) – un’organizzazione non profit per la difesa dei diritti umani basata in Thailandia – i militari hanno ucciso 1.062 persone (dato aggiornato a ieri).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: tra gli evasi arrestati anche Zakaria Zubeidi
Protagonista Seconda Intifada. In fuga restano altri due
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
11 settembre 2021
10:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I due arrestati questa mattina dalle forze di sicurezza israeliane sono Zakaria Zubeidi – ex comandante a Jenin (Cisgiordania) delle Brigate Martiri di Al-Aqsa, ala militare di Fatah – e Mohammed Aradeh (39 anni), fratello più giovane di Mahmoud catturato ieri sera.
I due sono stati scovati dalla polizia e dalla Shin Bet (Servizio di sicurezza interna) a Umm al-Ghanam, una cittadina araba nel nord mentre si trovavano tra un campo di olivi e un parcheggio di camion.
Zubeidi, protagonista della Seconda Intifada e personaggio di spicco nei Territori, secondo i media ha opposto resistenza ma è stato sopraffatto dalle forze di sicurezza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 18.891 nuovi casi e 796 morti in 24 ore
Dall’inizio della pandemia le infezioni salgono a 7.121.516
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
11 settembre 2021
11:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 18.891 nuovi casi di Covid-19 e 796 decessi provocati dalla malattia: lo riporta il centro operativo nazionale anticoronavirus, ripreso dall’agenzia Interfax. In totale, dall’inizio dell’epidemia, in Russia sono stati accertati 7.121.516 casi di coronavirus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: regina Elisabetta a Biden, vittime nelle mie preghiere
Johnson: terroristi non hanno scosso fede in democrazia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
11:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La regina Elisabetta ha inviato un messaggio al presidente americano Joe Biden in occasione del 20mo anniversario dell’attacco alle Torri Gemelle affermando che le vittime ed i sopravvissuti dell’attentato – così come le loro famiglie – sono nelle sue preghiere.
Nel suo messaggio, riporta la Bbc, la sovrana ha inoltre reso omaggio alla resilienza delle comunità che si sono unite per ricostruire.

Omaggio anche da parte del premier britannico Boris Johnson, secondo il quale i terroristi non sono riusciti a “scuotere la nostra fede nella libertà e nella democrazia”.
Nell’attacco morirono 67 cittadini britannici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: inviato Onu, elezioni o rischio nuovo conflitto
Tregua regge ma preoccupa presenza forze straniere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
12:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Se le elezioni previste in Libia per il prossimo 24 dicembre non si dovessero svolgere “ci sarebbe un peggioramento delle condizioni nel Paese che potrebbero portare a divisioni e a un nuovo conflitto”: è il monito dell’inviato speciale Onu per la Libia, Jan Kubis, nella relazione al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
La tregua per ora “regge, ma la presenza di mercenari, combattenti e forze straniere è causa di grande preoccupazione, per la Libia, la comunità internazionale e i Paesi confinanti”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, 2021 cruciale, successo su vaccini e Recovery
Mantenere lo stesso ritmo, a porre fine alla pandemia ovunque
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
11 settembre 2021
12:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Che anno cruciale! Insieme, abbiamo ottenuto molto: una campagna di vaccinazione di successo; uno storico Recovery plan e un pacchetto climatico unico nel suo genere”. Lo scrive la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen su Twitter in vista del discorso sullo Stato dell’Unione 2021 che terrà mercoledì prossimo a Strasburgo alla plenaria del Parlamento europeo.

“Questo ci incoraggia a mantenere lo stesso ritmo, a porre fine alla pandemia ovunque e a proteggere il nostro pianeta”, aggiunge la politica tedesca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cile: l’altro 11/9, ricordo di Allende più forte con la Costituente
Avanzano lavori per sostituire la Costituzione di Pinochet. Numerose iniziative sono state annunciate per ricordareil golpe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SANTIAGO DEL CILE
11 settembre 2021
13:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alla vigilia dell’11 settembre, giorno in cui nel 1973 il generale Augusto Pinochet realizzò un colpo di stato contro il presidente Salvador Allende, il membro dell’Assemblea costituente cilena, Roberto Celedón, ha reso ieri al leader di ‘Unidad popular’ un emotivo omaggio, sostenendo che “preferì perdere il potere senza lanciare un appello alla resistenza che avrebbe provocato una guerra civile”.
Numerose iniziative sono state annunciate per ricordare oggi il golpe militare che mise fine all’esperienza di Allende. La principale sarà un corteo che alle 10 (le 15 italiane) partirà da Plaza Los Héroes di Santiago per dirigersi verso il Memoriale dei detenuti desaparecidos del Cimitero generale nel quartiere della Recoleta.
Il governo, basandosi sulle restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19, ha autorizzato per quel corteo un massimo di 5mila partecipanti, mentre altre commemorazioni dovranno svolgersi con un massimo di 50-100 persone.
Molte di queste ultime si svolgeranno, per un tempo limitato di 30 minuti, davanti al monumento a Salvador Allende che si trova fra le vie Morandé e Moneda, al lato del palazzo presidenziale. Daniela Serrano, uno dei membri dell’Assemblea costituente che sta lavorando al testo della nuova Costituzione cilena, ha ricordato che nel suo ultimo discorso Allende lanciò un messaggio di speranza sostenendo che “molto presto si apriranno di nuovo i grandi viali su cui camminerà l’uomo libero, per costruire una società migliore”.
Per Serrano quella nuova fase storica “è cominciata il 19 ottobre 2019 con l’inizio delle proteste sociali in Cile e si sta materializzando con la redazione della nuova Costituzione che archivierà quella di Pinochet”.
Dal 10 al 12 settembre per la prima volta in quasi mezzo secolo, la tv pubblica cilena propone la trilogia ‘La batalla de Chile’ del regista cileno Patricio Guzmán.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio a Blinken, minaccia terrorismo resta, Italia con Usa
Lettera per anniversario 11/9, insieme per sfide globali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
13:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Benché siano stati inferti duri colpi al terrorismo internazionale, la sua minaccia continua ad essere attuale. L’Italia proseguirà nel suo impegno volto a contrastarlo, a fianco degli Usa e dei partner internazionali”.

Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in una lettera al segretario di Stato Usa Antony Blinken nell’anniversario degli attentati dell’11 settembre. “La solidarietà e la cooperazione sviluppate negli anni passati contro il terrorismo hanno ulteriormente unito i nostri due Paesi. Il legame tra Roma e Washington, è ora più che mai fondamentale per affrontare le sfide che si profilano sullo scenario globale”.
“Rinnovare la memoria di questo tragico evento è responsabilità di tutti coloro che credono ai nostri valori comuni. Quella barbara aggressione non colpì soltanto gli Stati Uniti, ma il mondo intero. Con la sua azione terroristica Al-Qaeda volle colpire il messaggio universale di democrazia, libertà e dignità della persona. In quel drammatico frangente, la comunità euro-atlantica seppe reagire – in modo coeso, deciso e responsabile – a difesa della pace e della sicurezza internazionale”, aggiunge Di Maio Nella lettera il titolare della Farnesina esprime a tutti i cittadini americani la “più sentita vicinanza” nell’anniversario degli attentati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: BIDEN E LA FIRST LADY ARRIVATI A GROUND ZERO
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
11 settembre 2021
14:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden e la First Lady Jill sono arrivati a Ground Zero per le commemorazioni dell’11 settembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden e la First Lady Jill sono arrivati a Ground Zero per le commemorazioni dell’11 settembre. Con Joe e Jill Biden a Ground Zero ci sono Barack e Michelle Obama e Bill e Hillary Clinton, tutti con indosso la mascherina.
Nel parterre che ospita il presidente e i due ex ci sono anche l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg e la Speaker della Camera Nancy Pelosi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La7: a Omnibus ventennale dell’attentato alle Torri Gemelle
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11 settembre 2021
15:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ventennale delle Torri Gemelle e le pressioni commerciali scorrette in banca. Di questo si discute domani, domenica 12 settembre 2021, ad Omnibus su La7.

Ospiti di Frediano Finucci a partire dalle 8, l’ex primo ministro greco George Papandreou, il direttore di Repubblica Maurizio Molinari, Gabriele Dan Segre direttore della Fondazione Dan Segre, Carla Ruocco (presidente della commissione parlamentare sulle banche – M5s) il segretario generale della Fabi Lando Sileoni, Salvatore Poloni (ABI) e il giornalista Angelo Mincuzzi (Il Sole 24 Ore).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sisi, imporre i diritti umani all’Egitto è ‘dittatoriale’
Presidente al lancio della prima ‘strategia nazionale’ sul tema
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL CAIRO
11 settembre 2021
17:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha sostenuto che voler imporre all’Egitto una tutela dei diritti umani considerata valida in altri Paesi, accelerando i tempi rispetto alle esigenze di sviluppo economico-sociale, è un “approccio dittatoriale”. Il capo di Stato egiziano ha fatto la dichiarazione parlando alla cerimonia per il varo della prima “Strategia nazionale per i diritti umani” egiziana, svoltasi nella nuova capitale amministrativa che sta sorgendo a est del Cairo.
Notando che ad assistere all’evento c’erano “stranieri” (tra cui molti ambasciatori), Sisi ha ricordato che “ognuno crede di essere migliore degli altri a livello di capacità intellettuali o culturali e vuole imporlo ad altre società”.
Rivolgendosi a “quelli che la pensano così”, il presidente egiziano ha detto: “Per favore tenete a mente che questo potrebbe essere un approccio dittatoriale”.
“Potete applicarlo e considerarlo il massimo per le vostre società, ma non per le nostre”, ha aggiunto Sisi. “Perché volete imporcelo? Perché non volete che le nostre società seguano il loro processo naturale di sviluppo e si prendano il loro tempo?”, ha insistito durante una tavola rotonda.
Nel presentare la strategia nazionale, il Rappresentante permanente dell’Egitto alle Nazioni unite a Ginevra, Ahmed Gamal El-Din, ha elencato come diritti umani da tutelare quelli alla salute, istruzione, lavoro, sicurezza sociale, cibo, acqua potabile, casa, identità culturali e religiose (donne, bambini, disabili e anziani saranno particolari obbiettivi della tutela).
Questa “visione egiziana per i diritti umani” da attuare nel quinquennio 2021-2026 “è basata su pilastri fondamentali” tra cui “lo stretto legame fra democrazia e diritti umani” e il “bilanciamento” fra “diritti individuali” e “sociali” (fra gli altri anche “i servizi sanitari” sono “un diritto”), ha detto Sisi in discorso tenuto in una sala congressi.
“Questa è la prima strategia nazionale prodotta da un’autonoma filosofia egiziana che è basata sulla società”, ha sottolineato il presidente il quale ha sostenuto che “lo Stato egiziano afferma il proprio impegno a promuovere e proteggere il diritto all’integrità fisica, libertà personale, esercizio dei diritti politici, libertà di espressione” e altro.
Sisi – intervenendo alla tavola rotonda – ha ammesso che il varo della strategia nazionale “non è altro che un passo iniziale di migliaia di passi verso un moderno Stato democratico che rispetta e promuove i diritti umani del suo popolo”. La presidente di turno del Consiglio per i diritti umani dell’Onu, Nazhat Shameem Khan, in un videomessaggio ha fatto le proprie “congratulazioni” all’Egitto per il varo della strategia definendola un “passo importante verso la promozione e protezione dei diritti umani” nel Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi, continua tensione fra no-green pass e polizia
Lacrimogeni e scontri su Grands Boulevards e sulla rive Gauche
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
11 settembre 2021
17:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Continuano i tafferugli ed è molta la tensione a Parigi nelle manifestazioni – quattro in tutto – che per il 9/o sabato consecutivo sono state organizzate per protestare contro il green pass. Dopo i primi scontri per l’intervento della polizia che ha vietato a gruppi di gilet gialli di raggiungere la zona vietata degli Champs-Elysées, le violenze si sono estese ad altri quartieri.

Nella zona dei primi tafferugli, continuano i faccia a faccia di manifestanti e polizia, soprattutto dopo che gli agenti hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale uno degli organizzatori. Su Twitter, i manifestanti respinti attorno alla avenue de Wagram si sono dati appuntamento poco distante, a Duroc, per unirsi ad un altro corteo diretto a Denfert-Rochereau. Dai gruppi che si radunano, partono petardi e fumogeni lanciati da parte della composita galassia di contestatori, fra i quali si vedono bandiere di indipendentisti normanni, di sovranisti e monarchici, di gruppuscoli di estrema sinistra.
Sulla rive droite, alcuni manifestanti hanno danneggiato pensiline, secchi della spazzatura, transenne, lanciandole contro le forze dell’ordine soprattutto lungo i Grands Boulevards, dove molti erano i clienti seduti ai tavolini dei bistrot. Il lancio di lacrimogeni da parte della polizia ha costretto molti ad abbandonare i tavolini dove sorseggiavano bibite al sole.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mottarone: media, Eitan portato in Israele dal nonno
Tv Kan, denuncia a polizia italiana per ‘sospetto rapimento’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
11 settembre 2021
22:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eitan Biran, il bambino di 6 anni unico sopravvissuto della sua famiglia alla tragedia del Mottarone, è stato portato dall’Italia in Israele in quello che i media israeliani definiscono un “sospetto rapimento” da parte dei parenti in Israele. Lo ha riferito la tv Kan secondo cui la custode legale del piccolo e zia paterna Aya Biran-Nirko, che vive a Pavia, ha presentato una denuncia alla polizia italiana affermando che “il bambino è stato rapito da suo nonno Shmuel Peleg”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: Saied,presto nuovo governo e riforma costituzionale
Ieri sera bagno di folla nella capitale, poi discorsi in tv
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
12 settembre 2021
04:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente tunisino Kais Saied ha annunciato la nomina “al più presto” di un nuovo governo e ha parlato di un’imminente riforma della Costituzione, parlando alla tv durante una passeggiata tra la folla ieri sera a Tunisi.
Un nuovo governo sarà “formato al più presto” dopo una “selezione delle personalità più oneste”, ha affermato Saied alle emittenti Wataniya e Sky News Arabia dopo un bagno di folla, sotto scorta, sul viale che attraversa il cuore della capitale.
Non ha fornito una data precisa per la formazione del governo, aggiungendo: “Stiamo continuando la ricerca di personalità che si assumeranno questa responsabilità”.
Il presidente Saied ha fatto riferimento anche alla Costituzione del 2014, dicendo che “la rispetta ma che possiamo introdurre emendamenti al testo”. Secondo lui, “il popolo tunisino ha rifiutato la Costituzione” e “le Costituzioni non sono eterne”. Si tratta quindi, ai suoi occhi, di «modificare nel rispetto della Costituzione”, tenendo presente che “la sovranità appartiene al popolo”.
Nei giorni scorsi molti media hanno speculato sull’imminente annuncio di un governo provvisorio seguito da una revisione della Costituzione da sottoporre poi a suffragio universale tramite referendum, prima di nuove elezioni legislative. Il 25 luglio Saied ha licenziato il primo ministro e sospeso le attività del parlamento “fino a nuovo avviso”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa partito per Budapest e Slovacchia,atteso incontro con Orban
L’Airbus A320 dell’Alitalia è decollato alle 6.10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
12 settembre 2021
06:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa Francesco è partito alle 6.10 di questa mattina per il suo viaggio a Budapest e in Slovacchia che si concluderà mercoledì 15 settembre: il 34/o del suo Pontificato, il primo dopo l’operazione chirurgica al colon che Bergoglio ha subito lo scorso 4 luglio al Policlinico Gemelli.
Oggi stesso il Pontefice toccherà entrambi i Paesi che lo attendono, fermandosi in Ungheria per una visita-lampo di appena sette ore, dedicata in particolare alla messa conclusiva, nella Piazza degli Eroi di Budapest, del 52/o Congresso eucaristico internazionale svoltosi nella capitale magiara.

Il programma prevede la partenza del Papa da Roma-Fiumicino per Budapest alle 6.00 , con arrivo alle 7.45 e accoglienza ufficiale nell’Aeroporto internazionale da parte del vice primo ministro Zsolt Semjen. Alle 8.45, presso il Museo delle Belle Arti, il Papa incontrerà il presidente della Repubblica Janos Ader e il primo ministro Viktor Orban – incontro quest’ultimo particolarmente atteso -, quindi alle 9.15 i vescovi e alle 10.00 i rappresentanti del Consiglio ecumenico delle Chiese e alcune comunità ebraiche dell’Ungheria. Alle 11.30 la messa nella Piazza degli Eroi e di seguito l’Angelus.
Alle 14.30 la cerimonia di congedo all’Aeroporto di Budapest e alle 14.40 la partenza per Bratislava, dove papa Francesco atterrerà alle 15.30, con l’accoglienza ufficiale presso lo scalo aereo da parte della presidente della Repubblica, Zuzana Caputova. Ancora due gli appuntamenti della giornata nella capitale slovacca, entrambi presso la Nunziatura apostolica dove alloggerà il Papa: alle 16.30 l’incontro ecumenico e alle 17.30 quello privato con i membri della Compagnia di Gesù .
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fbi pubblica rapporto indagini sugli attacchi dell’11/9
E sul sospetto sostegno saudita ai dirottatori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
06:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Federal Bureau of Investigation (Fbi) ha diffuso il primo di una serie di documenti relativi alla sua indagine sugli attacchi terroristici dell’11 settembre e al sospetto sostegno del governo saudita ai dirottatori, a seguito di un ordine esecutivo del presidente Joe Biden. Lo riporta la Cnn.
Il documento, che risale al 2016, fornisce una serie di dettagli circa le indagini dell’Fbi sul presunto supporto logistico che un funzionario consolare saudita e un sospetto agente dell’intelligence saudita a Los Angeles avrebbero fornito ad almeno due degli uomini che hanno dirottato gli aerei l’11 settembre 2001. In particolare descrive molteplici connessioni e testimonianze che hanno spinto l’FBI a sospettare di Omar al-Bayoumi, ufficialmente uno studente arabo a Los Angeles, ma che l’FBI sospettava essere un agente dell’intelligence saudita che avrebbe poi fornito “assistenza di viaggio, alloggio e finanziamenti” per aiutare i due dirottatori. L’ambasciata saudita a Washington aveva dichiarato mercoledì di “accogliere con favore il rilascio” dei documenti dell’FBI ma che “qualsiasi accusa contro l’Arabia Saudita di complicità negli attacchi dell’11 settembre sarebbe categoricamente falsa”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tifone Chanthu sfiora Taiwan, piogge e alluvioni
Collegamenti interrotti e diffusi blackout
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TAIPEI
12 settembre 2021
07:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il tifone Chanthu ha investito Taiwan con forti venti e piogge interrompendo i collegamenti e provocando diffusi blackout, ma con meno danni di quelli attesi.
Declassato da supertifone a tempesta tropicale, Chanthu ha colpito la costa orientale con la sua coda sfogando la sua forza in mare aperto.
Sull’est dell’isola sono caduti finora circa 200 millimetri di pioggia, ha fatto sapere il Centro meteo. Onde fino a sette metri sono state registrate sull’isola di Orchid, al largo della costa orientale di Taiwan.
Un totale di 159 voli nazionali e internazionali sono stati cancellati a causa del tifone. Sospesi anche tutti i servizi di traghetto per le isole minori e alcune tratte ferroviarie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
9/11: Cnn, Fbi diffonde documento sulle indagini sugli attacchi
E sul sospetto sostegno saudita ai dirottatori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
18:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Federal Bureau of Investigation (Fbi) ha diffuso il primo di una serie di documenti relativi alla sua indagine sugli attacchi terroristici dell’11 settembre e al sospetto sostegno del governo saudita ai dirottatori, a seguito di un ordine esecutivo del presidente Joe Biden. Lo riporta la Cnn.
Il documento, che risale al 2016, fornisce una serie di dettagli circa le indagini dell’Fbi sul presunto supporto logistico che un funzionario consolare saudita e un sospetto agente dell’intelligence saudita a Los Angeles avrebbero fornito ad almeno due degli uomini che hanno dirottato gli aerei l’11 settembre 2001.
In particolare descrive molteplici connessioni e testimonianze che hanno spinto l’FBI a sospettare di Omar al-Bayoumi, ufficialmente uno studente arabo a Los Angeles, ma che l’FBI sospettava essere un agente dell’intelligence saudita che avrebbe poi fornito “assistenza di viaggio, alloggio e finanziamenti” per aiutare i due dirottatori.
L’ambasciata saudita a Washington aveva dichiarato mercoledì di “accogliere con favore il rilascio” dei documenti dell’FBI ma che “qualsiasi accusa contro l’Arabia Saudita di complicità negli attacchi dell’11 settembre sarebbe categoricamente falsa”.
L’ordine esecutivo di Biden è giunto dopo che più di 1.600 persone, feriti o familiari di vittime degli attacchi, gli hanno scritto una lettera chiedendogli di astenersi dall’andare a Ground Zero a New York per celebrare il 20/o anniversario a meno che non avesse pubblicato le informazioni sul ruolo dell’Arabia Saudita.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
++ Anne Hidalgo annuncia la candidatura all’Eliseo ++
La sindaca socialista di Parigi: ‘Per futuro dei nostri figli’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 settembre 2021
11:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho deciso di essere candidata alla presidenza della Repubblica francese”: lo ha annunciato questa mattina a Rouen, in Normandia, la sindaca socialista di Parigi, Anne Hidalgo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eliseo, la carica delle dames. Si candidano Le Pen e Hidalgo
La sindaca socialista di Parigi: ‘Per futuro dei nostri figli’. La leader del Rassemblement National lascia la presidenza del partito: ”Siamo a incrocio fra abisso e vetta”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 settembre 2021
13:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Anne Hidalgo, sindaca di Parigi, socialista, e Marine Le Pen, leader del Rassemblement National si candidano all’Eliseo. Sfideranno il presidente Macron
“La logica mi impone oggi di uscire dalle logiche partigiane, ho preso la decisione di lasciare la presidenza del nostro movimento”: lo ha annunciato in un comizio a Fréjus, nel sud della Francia, la leader del Rassemblement National, Marine Le Pen, entrando ufficialmente in campagna elettorale per le presidenziali di aprile.
“Siamo diventati un partito di governo in questi 10 anni” ha detto, sottolineando che in questo momento il paese è “ad un incrocio fra l’abisso e la vetta”. “Secondo la volontà degli aderenti – ha annunciato – al vicepresidente Jordan Bardella spetta da oggi assumere la direzione del Rassemblement National”.
“Ho deciso di essere candidata alla presidenza della Repubblica francese”  ha annunciato a Rouen, in Normandia, la sindaca socialista di Parigi, Anne Hidalgo.
“Sotto i nostri occhi, il modello repubblicano si disintegra”, ha detto Hidalgo ricordando di essere “una donna francese nata in Spagna” e di avere, in questi anni, “ascoltato le francesi e i francesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi – ha aggiunto parlando davanti a un gruppo di sostenitori nella zona dei ‘docks’ del porto di Rouen – sono pronta. Oggi, su questo porto di Rouen, penso a mio padre che era operaio sul cantiere navale di Cadice. Penso anche a mia madre, sarta”. In quello che è apparso un chiaro attacco in prima persona al presidente in carica, Emmanuel Macron, la Hidalgo ha dichiarato: “Voglio cominciare col mettere fine al disprezzo, all’arroganza, alla condiscendenza di coloro che conoscono tanto male le nostre vite”. Voglio, ha continuato, “offrire un futuro a tutti i nostri figli”.
Il suo programma è centrato su “una Repubblica decentralizzata, più vicina ai cittadini, con i cittadini”. Fra gli altri capisaldi del suo ideale di Francia, un Paese “a bassa emissione di carbonio”, più “giusto”, con salari più alti “soprattutto per gli insegnanti e il personale sanitario”.La Hidalgo ha parlato di una scelta fatta “in umiltà e con la coscienza della gravità del momento”: “Sarà l’appuntamento – ha aggiunto – della prima donna presidente della Repubblica con le donne francesi”. La sindaca socialista è stata contestata da qualche decina di persone che hanno gridato slogan e dispiegato uno striscione: “Ieri Parigi, oggi la Francia, basta con il saccheggio”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le Pen lancia campagna Eliseo e lascia presidenza partito
‘Siamo a incrocio fra abisso e vetta’. Bardella leader partito
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La logica mi impone oggi di uscire dalle logiche partigiane, ho preso la decisione di lasciare la presidenza del nostro movimento”: lo ha annunciato in un comizio a Fréjus, nel sud della Francia, la leader del Rassemblement National, Marine Le Pen, entrando ufficialmente in campagna elettorale per le presidenziali di aprile. “Siamo diventati un partito di governo in questi 10 anni” ha detto, sottolineando che in questo momento il paese è “ad un incrocio fra l’abisso e la vetta”.

“Secondo la volontà degli aderenti – ha annunciato – al vicepresidente Jordan Bardella spetta da oggi assumere la direzione del Rassemblement National”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani,scatta amnistia per collaboratori forze straniere
Media, vale anche per chi ha lavorato con l’ex governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo dei Talebani ha varato l’annunciata amnistia generale per chi ha collaborato con l’ex governo e le forze straniere. Rientrano nella misura anche militari, agenti di polizia e di altri settori della sicurezza.

Lo riferiscono i media di New Delhi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Accordo con Iran, Aiea accederà a videocamere sorveglianza
Le apparecchiature sulle quali Teheran aveva impedito controlli
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VIENNA
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran e l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) hanno raggiunto un accordo per la manutenzione delle apparecchiature di sorveglianza dell’agenzia, alle quali Teheran ha limitato l’accesso dall’inizio di quest’anno.
“Agli ispettori dell’Aiea è consentito riparare le apparecchiature identificate e sostituire i loro supporti di memorizzazione, che saranno tenuti sotto il sigillo congiunto dell’Aiea e dell’Aeoi (l’Organizzazione per l’energia atomica dell’Iran, ndr) nella Repubblica islamica dell’Iran.
I modi e i tempi sono concordati dalle due parti”, recita un comunicato congiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zia in Israele, agito per il suo bene di Eitan
Gali Peleg alla radio israeliana: ha detto ‘finalmente a casa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Parlo solo per chiarire che abbiamo agito per il bene di Eitan”. Lo ha detto in una intervista alla Radio israeliana 103 Gali Peleg zia materna del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, che è stato portato in Israele dal nonno, nonostante un giudice l’avesse affidato alla zia paterna in Italia.
“Eitan – ha aggiunto – ha urlato di emozione quando ci ha visto ed ha detto ‘finalmente sono in Israele'”.
“Non ha cessato di emozionarsi – ha proseguito – e di dire che noi siamo la sua vera famiglia. Ha detto di sentirsi fra le nuvole. Finalmente gli è tornato il colore sul viso”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani,11/9 alzabandiera governo a palazzo presidenziale
Portavoce: segna l’avvio formale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Talebani hanno formalmente issato ieri il proprio stendardo sul palazzo presidenziale di Kabul, con una cerimonia che sancisce “l’avvio ufficiale del governo”, riferisce un portavoce citato dal Guardian.
La bandiera, bianca con un versetto del Corano, già piazzata sul palazzo il giorno stesso della conquista della capitale, è stata issata dal primo ministro, il mullah Mohammad Hassan Akhund, ha riferito il portavoce Ahmadullah Muttaqi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le Pen lancia campagna Eliseo e lascia presidenza partito
‘Siamo a incrocio fra abisso e vetta’. Bardella leader partito
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La logica mi impone oggi di uscire dalle logiche partigiane, ho preso la decisione di lasciare la presidenza del nostro movimento”: lo ha annunciato in un comizio a Fréjus, nel sud della Francia, la leader del Rassemblement National, Marine Le Pen, entrando ufficialmente in campagna elettorale per le presidenziali di aprile. “Siamo diventati un partito di governo in questi 10 anni” ha detto, sottolineando che in questo momento il paese è “ad un incrocio fra l’abisso e la vetta”.

“Secondo la volontà degli aderenti – ha annunciato – al vicepresidente Jordan Bardella spetta da oggi assumere la direzione del Rassemblement National”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, alzata la bandiera dei talebani sul palazzo presidenziale
L’alzabandiera l’11/9. Il Portavoce dei talebani: segna l’avvio formale. Confermate classi separate tra ragazzi e ragazze e hijab per le donne all’università
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
16:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Talebani hanno formalmente issato ieri il proprio stendardo sul palazzo presidenziale di Kabul, con una cerimonia che sancisce “l’avvio ufficiale del governo”, riferisce un portavoce citato dal Guardian.
La bandiera, bianca con un versetto del Corano, già piazzata sul palazzo il giorno stesso della conquista della capitale, è stata issata dal primo ministro, il mullah Mohammad Hassan Akhund, ha riferito il portavoce Ahmadullah Muttaqi.
Lezioni separate e hijab per le donne nelle università afghane: il ministro talebano dell’Istruzione, Abdul Baqi Haqqani, conferma oggi le misure preannunciate nei giorni scorsi in una conferenza stampa rilanciata dai media internazionali.
“Non permetteremo che ragazzi e ragazze studino assieme”, ha detto, “non consentiremo una educazione congiunta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani,scatta amnistia per collaboratori forze straniere
Media, vale anche per chi ha lavorato con l’ex governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo dei Talebani ha varato l’annunciata amnistia generale per chi ha collaborato con l’ex governo e le forze straniere. Rientrano nella misura anche militari, agenti di polizia e di altri settori della sicurezza.

Lo riferiscono i media di New Delhi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Accordo con Iran, Aiea accederà a videocamere sorveglianza
Le apparecchiature sulle quali Teheran aveva impedito controlli
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VIENNA
12 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Iran e l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) hanno raggiunto un accordo per la manutenzione delle apparecchiature di sorveglianza dell’agenzia, alle quali Teheran ha limitato l’accesso dall’inizio di quest’anno.
“Agli ispettori dell’Aiea è consentito riparare le apparecchiature identificate e sostituire i loro supporti di memorizzazione, che saranno tenuti sotto il sigillo congiunto dell’Aiea e dell’Aeoi (l’Organizzazione per l’energia atomica dell’Iran, ndr) nella Repubblica islamica dell’Iran.
I modi e i tempi sono concordati dalle due parti”, recita un comunicato congiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Giappone, vaccinato oltre il 50% della popolazione
Dopo inizio a rilento accelera campagna immunizzazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
12 settembre 2021
13:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo un ritardo iniziale, prosegue a ritmo sostenuto la campagna di vaccinazione anti Covid in Giappone, superando di poco il 50% della popolazione e avvicinandosi così ai valori dei principali Paesi europei. Lo ha detto il ministro per la gestione dell’emergenza sanitaria, Yasutoshi Nishimura, in un’intervista televisiva.

Nishimura ha previsto che al ritmo attuale la soglia del 60% verrà superata entro la fine del mese. In base ai centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, negli Stati Uniti la percentuale dei vaccinati è ferma al 53%, mentre oltre l’80% della popolazione di Singapore ha ricevuto entrambe le due dosi.
In Giappone la campagna vaccinale è iniziata lo scorso febbraio, con notevole ritardo per via di test clinici più rigorosi, e ha iniziato a stringere i tempi da aprile con la priorità per gli over 65, che costituiscono il 28% della popolazione di 124 milioni di abitanti.
Il Paese del Sol Levante sta affrontando la quinta ondata di infezioni, alimentata soprattutto dalla variante Delta. Lo stato di emergenza è stato appena prolungato in 19 delle 47 prefetture dell’arcipelago fino al 30 settembre. A livello nazionale dall’inizio della pandemia sono stati segnalati 1.632.000 contagi, inclusi 16.740 decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: è morto a 31 anni uno dei pinguini più vecchi al mondo
Mochica, era nato e viveva nell’Oregon Zoo di Portland
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
14:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Uno dei pinguini più vecchi al mondo – Mochica, un pinguino di Humboldt – è morto la settimana scorsa in uno zoo statunitense all’età di 31 anni: nato il sei luglio del 1990, ‘Mo’ – come veniva chiamato dai suoi custodi – è vissuto circa 11 anni in più rispetto alla media di questa specie allo stato brado.
A dare l’annuncio, riporta Nbc News, è stato lo stesso Oregon Zoo di Portland (Oregon), dove Mochica era nato e viveva in una grande colonia di pinguini di Humboldt.
‘Mo’, ha spiegato lo zoo, è stato soppresso poiche’ le sue malattie legate alla vecchiaia erano diventate troppo numerose per le cure palliative.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Gb, Londra rinuncia al pass per locali ed eventi
Ministro: non è necessario dato l’elevato numero di vaccinati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
12 settembre 2021
15:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico non imporrà il pass anti Covid per entrare nei luoghi affollati al chiuso in Inghilterra come i nightclub o accedere a grandi eventi: lo ha reso noto oggi il ministro della Salute, Sajid Javid.
Sin tratta di un dietrofront da parte di Londra, che in precedenza aveva annunciato l’arrivo del pass vaccinale per questi siti entro la fine di settembre, nonostante l’opposizione degli esercenti del settore e di alcuni parlamentari conservatori.

Il governo, ha spiegato Javid, ritiene che questa misura non sia più necessaria alla luce dell’elevato numero di persone vaccinate nel Paese. Ad oggi oltre l’80% della popolazione con più di 16 anni è completamente vaccinata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: salgono di nuovo casi Israele, oltre 10mila in 24 ore
Dirigente Sanità, non vaccinata maggioranza pazienti gravi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
12 settembre 2021
16:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo alcuni giorni di calo, sono tornati a salire i casi di coronavirus in Israele: nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 10.084 contagi, con un tasso del 6.6%, a fronte di 155.871 test, un numero alto visto che ieri era shabbat, il tradizionale giorno di riposo ebraico.
Di nuovo in salita anche il numero dei malati gravi, arrivati a 697, e l’Rt che si attesta ora a 0.96 mentre nei giorni scorsi era sceso a 0.8.

Continua a crescere intanto la quota di Israeliani che anno ricevuto la terza dose: ad oggi sono 2.800.000. Nei giorni scorsi Sharon Alroy-Preis, direttore della Sanità pubblica al ministero, ha detto che una larga maggioranza dei nuovi casi gravi si riferiscono a “persone non vaccinate”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: California al voto su governatore, test per democratici
Referendum su Newsom, i candidati sono 46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 settembre 2021
16:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La California al voto su Gavin Newsom. Per la seconda volta nella loro storia i californiani saranno chiamati a decidere se un governatore può mantenere il suo incarico o deve essere rimosso.
Sul voto sono puntati gli occhi del partito democratico: una sconfitta del liberal Newsom sarebbe uno schiaffo al partito mettendo a rischio anche le politiche della Casa Bianca, a partire dalla lotta al cambiamento climatico.
Gli elettori potranno scegliere fra 46 candidature. Fra gli sfidanti di Newsom in testa c’è il conservatore Larry Elder. A sostegno di Newsom sono già scesi in campo la vicepresidente Kamala Harris e l’ex presidente Barack Obama. Lunedì sarà la volta di Joe Biden, che vola in California consapevole che una sconfitta di Newsom sarebbe un segnale negativo per i democratici in vista delle elezioni di midterm. “Abbiamo sconfitto Donald Trump ma non il Trumpismo: il voto è una scelta fra me e Trump”, ha ribadito in più occasioni Newsom per mettere in evidenza la differenza fra la California e gli stati repubblicani come il Texas che hanno avviato una stretta conservatrice.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: allerta a Shanghai per il tifone Chanthu
L’arrivo è previsto per domani. Allarme in tutta la provincia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
12 settembre 2021
16:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Allerta a Shangai e in tutta la provincia dello Zhejiang per il tifone Chanthu, che dovrebbe arrivare domani.
Il centro meteorologico provinciale ha emesso un avviso precisando che il quattordicesimo tifone dell’anno dovrebbe atterrare sulle zone costiere della provincia tra Zhoushan e Ningbo o transitare per le isole Zhoushan durante la giornata di domani.

Le sedi provinciali per il controllo delle inondazioni, dei tifoni e di soccorso in caso di siccità hanno aggiornato la risposta di emergenza al tifone al livello II. Le autorità locali sono invitate a prepararsi alle inondazioni e a intensificare le operazioni di evacuazione dei cittadini nelle aree a rischio.
Stando al dipartimento provinciale dell’Agricoltura e degli Affari Rurali, a mezzogiorno di oggi tutti i pescherecci dello Zhejiang, oltre 10.000, esclusi quelli in acque sicure, sono tornati in porto e sono più di 4.000 i residenti coinvolti nel settore marittimo ad essere stati evacuati.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Gran Bretagna rinuncia al pass per locali ed eventi
Il ministro della Salute Javid: non è necessario dato l’elevato numero di vaccinati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
12 settembre 2021
16:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo di Boris Johnson ci ripensa e rinuncia all’idea d’introdurre il Green pass anti Covid in Gran Bretagna. Ad annunciarlo è stato il ministro della Sanità, Sajid Javid, stando al quale sarebbe inutile “fare qualcosa tanto per farla” e non appare più necessario adottare questa precauzione restrittiva nel contesto dell’isola, quand’anche in forma decisamente più limitata rispetto ai provvedimenti messi in cantiere da altri Paesi, Italia inclusa.
La misura, secondo le anticipazioni, avrebbe dovuto essere approvata entro fine settembre e imporre l’obbligo della certificazione vaccinale (o di un test negativo) per poter accedere esclusivamente a locali notturni, discoteche o eventi di massa inglesi (concerti, spettacoli, manifestazioni sportive), così come stabilito dal primo ottobre finora dalla sola Scozia fra le 4 nazioni del Regno.
Javid ha tuttavia reso noto alla Bbc che la decisione finale del governo centrale Tory, competente sull’emergenza sanitaria in Inghilterra, è ora di non procedere più. “Sono lieto di poter dire che non andremo avanti su questa strada”, ha tagliato corto. Il ministro ha osservato come altrove il Green pass (tendenzialmente impopolare oltremanica, e non meno sgradito a sinistra che a destra dello schieramento politico) sia stato introdotto di fatto per incoraggiare la gente a vaccinarsi. Obiettivo che in Gran Bretagna è in via di raggiungimento comunque, ha argomentato, con oltre l’81% dell’intera popolazione over 16 già immunizzata con 2 dosi e il 90% con una. Resta da accelerare la campagna fra 16enni e 17enni, gli ultimi a essere coinvolti in ordine di tempo, dove finora si è giunti “al 55-60%”, ha ammesso Javid, mostrandosi peraltro incoraggiato dalla tendenza attuale pure in questa fascia d’età. Il contrordine del governo Johnson è stato seguito criticato dalle opposizioni nel metodo, come un nuovo “ondeggiamento” sulla gestione della pandemia. Ma nel merito le contestazione sono poche, limitate a una parte di esperti, mentre il business plaude sollevato. Sul fronte parlamentare, del resto, i laburisti di Keir Starmer avevano fatto campagna per settimane contro qualsiasi estensione ad ampio spettro del passaporto vaccinale ad opera del governo conservatore; mentre i liberaldemocratici s’erano dichiarati sempre contrari alla certificazione: e ora rivendicano semmai d’aver spinto l’esecutivo a tornare sui suoi passi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: cade elicottero Protezione civile, 5 a bordo
Incidente nel sud-est, ignote le cause
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 settembre 2021
18:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un elicottero della Protezione civile francese, con 5 persone a bordo, è precipitato per motivi al momento ignoti nella regione dell’Isère, nel sud-est.
L’apparecchio, un EC145, si è schiantato nel comune di Villard-de-Lans.
Le 5 persone che erano a bordo, secondo la prefettura, erano soccorritori e personale dell’equipaggio.

Mondo tutte le notizie! IN TEMPO REALE E SEMPRE AGGIORNATE! CLICCA LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 103 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:59 DI LUNEDÌ 06 SETTEMBRE 2021

ALLE 12:23 DI GIOVEDÌ 09 SETTEMBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

I talebani uccidono una poliziotta
La donna, incinta, freddata nella sua casa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
09:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo governo dei talebani, annunciato da giorni come imminente, sembra ancora in alto mare mentre si inasprisce la battaglia per la conquista della Valle del Panshir, dove è stato ucciso il portavoce della resistenza, e gli Stati Uniti evocano lo spettro di una “guerra civile” dagli esiti imprevedibili. È un Afghanistan molto vicino al caos e molto lontano dalla “sicurezza” e dall’ “inclusività” promesse dal mullah (e probabile prossimo capo politico) Abdul Ghani Baradar quello che mostrano le confuse notizie che filtrano dal Paese, dove la macchina repressiva degli studenti coranici si è già messa in moto offuscando quel volto moderato che i nuovi padroni di Kabul stanno cercando di vendere al mondo.
Una poliziotta incinta di otto mesi è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco nella sua casa di fronte ai familiari. L’assassinio è avvenuto nella provincia centrale di Ghor. La donna, che lavorava nella prigione locale, è stata freddata in casa di fronte ai suoi parenti da uomini che, secondo un testimone, parlavano arabo e non pashtu. I familiari della vittima hanno puntato il dito contro i talebani e fornito delle foto che mostrano schizzi di sangue sul muro in un angolo della stanza e un cadavere con il volto sfigurato, ma la ricostruzione della dinamica è complicata dalla paura che spinge al silenzio i parenti. Un’uccisione che segna un’escalation della violenza contro le donne dopo la repressione, sabato, con lacrimogeni e colpi con i caricatori dei fucili di una manifestazione a Kabul. E da domani, ha stabilito un decreto dei talebani, le studentesse potranno andare all’università solo con il volto coperto dal niqab e in classi rigidamente separate in base al sesso. Gli studenti coranici si sono invece chiamati fuori dall’omicidio di uno studioso di religione di nome Rumi Obaidullah Mutawakel e di uno dei suoi studenti, rapiti qualche giorno fa e i cui corpi sono stati ritrovati oggi. Il portavoce Zabihullah Mujahid ha fatto sapere che il duplice omicidio non ha nulla a che fare con i mujaheddin dell’Emirato islamico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Massoud agli afghani: ‘Rivolta nazionale’. Talebani: ‘Colpiremo duramente ogni insurrezione’
Portavoce dopo l’annuncio del controllo della valle del Panshir
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
09:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Qualsiasi tentativo di insurrezione sarà “duramente colpito”. Lo ha detto il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid nel corso di una conferenza stampa, dopo aver annunciato il totale controllo della valle del Panjshir, l’ultima sacca di resistenza da quando hanno preso il potere in Afghanistan a metà agosto.
“L’Emirato islamico è molto sensibile alle insurrezioni. Chiunque tenti di portarne aventi una sarà colpito duramente. Non ne permetteremo un’altra”, ha aggiunto.
Il leader del movimento di resistenza nella valle afghana del Panshir ha rivolto oggi un appello per una “rivolta nazionale” contro i talebani.
In un messaggio audio inviato ai media, il comandante del Fronte di Resistenza Nazionale Ahmad Massoud ha dichiarato: “Ovunque tu sia, dentro o fuori, ti invito a iniziare una rivolta nazionale per la dignità, la libertà e la prosperità del nostro Paese”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A quanto si apprende, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è arrivato a Islamabad. A breve si trasferirà in elicottero alla frontiera di Torkham, tra Pakistan e Afghanistan. Prima un passaggio alla base militare di Torkhan, a seguire briefing sui transiti e sulle misure predisposte da parte pakistana alla frontiera con l’Afghanistan. Subito dopo incontrerà il capo di stato maggiore dell’esercito pakistano. A seguire incontro con il ministro degli Esteri e il primo ministro pakistano.
L’Iran, intanto, condanna “con fermezza l’assalto” dei Talebani contro il Panshir, ultima sacca di resistenza in Afghanistan, di cui il movimento fondamentalista ha rivendicato di aver conquistato il “totale” controllo. “Le notizie provenienti dal Panshir sono davvero inquietanti”, ha detto stamani il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Saeed Khatibzadeh, nel consueto punto stampa del lunedì. Parole di condanna anche contro “ogni ingerenza straniera” in Afghanistan, in un apparente riferimento al Pakistan, che nei giorni scorsi ha inviato a Kabul il capo dei suoi servizi segreti (Isi) per colloqui con i talebani sul futuro governo e la sicurezza nel Paese. “Vorremmo informare i nostri amici, e quelli che potrebbero fare l’errore strategico di entrare in Afghanistan con diverse intenzioni, che l’Afghanistan non è un Paese che accetta il nemico o l’aggressore”, ha dichiarato il portavoce iraniano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La forza di resistenza anti-talebana ha reso noto che continuerà a combattere: poche ore dopo l’annuncio dei talebani di aver preso il controllo “totale” della valle, il Fronte di resistenza nazionale (Nfr) ha affermato di essere presente in “posizioni strategiche” in tutta la valle, aggiungendo che “la lotta contro i talebani e i loro partner continuerà”.
“Dobbiamo insistere perché i talebani rispettino le loro promesse e sviluppino un Afghanistan moderato”. Così l’ambasciatore Ue in Afghanistan, Andreas Von Brandt in audizione al Parlamento europeo, auspicando che il neo governo dei talebani sia “più inclusivo da tutti i punti di vista, non solo simbolico”, ha aggiunto. “L’Ue sarà ferma rispetto alle condizioni poste – ha precisato -: il rispetto delle donne e delle bambine sarà una condizione per qualsiasi dialogo politico e interazione con i talebani e il nuovo governo, per garantire che i progressi degli ultimi 20 anni vengano salvaguardati”.
“Stiamo valutando gli sviluppi sul campo in Afghanistan”, mentre sulla futura presenza diplomatica Ue per ora “è prematuro fare speculazioni”. Lo ha detto Nabila Massrali, una delle portavoce dell’Alto rappresentante Ue Josep Borrell, precisando che è importante che “la situazione della sicurezza lo consenta” e che arrivi una “risposta da parte dei talebani sulle cinque condizioni annunciate da Borrell”. Borrell nel corso della ministeriale esteri in Slovenia la scorsa settimana ha elencato cinque condizioni, sulla base delle quali sarà giudicato il comportamento dei talebani: che il Paese non diventi la base per il terrorismo; il rispetto dei diritti delle donne; la formazione di un governo inclusivo; accesso libero per gli aiuti umanitari; la partenza degli stranieri e gli afghani a rischio che vogliono lasciare il Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il soldato Adler rientra negli Usa e cade, ricoverato
‘E’ molto confuso e chiama la moglie, non mollare Martin’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
06 settembre 2021
10:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Appena rientrato dall’Italia, dopo il viaggio che lo ha portato a incontrare il suo passato ai tempi della Seconda guerra mondiale, il veterano Martin Adler, 97 anni è caduto mentre andava a letto, ha sbattuto la testa ed è ricoverato in ospedale, a Boca Raton, in Florida. Nonostante i controlli non abbiano riscontrati danni, dovrà fare esami neurologici e cardiologici.

A informare dell’incidente è Matteo Incerti, giornalista che lo ha accompagnato nel suo tour tra Bologna, Firenze, Napoli e Roma e che ha scritto il libro ‘I bambini del soldato Adler’, sulla storia dei tre ‘bambini’ sbucati da una cesta, fotografati nel 1944 a Monterenzio, ritrovati e riabbracciati da Adler, ultraottantenni, dopo un appello sui social. A causa delle restrizioni anti Covid, “nessuno dei suoi famigliari può visitarlo in ospedale e continua a chiamare la sua amata Elaine (che è riuscita comunque a parlare con lui) . E’ comunque molto confuso senza di lei al fianco, l’amore della sua vita con la quale vive da 65 anni. La figlia Rachelle Shelley Adler Donley e io vi terremo costantemente informati. Forza Martin non mollare! Ti voglio bene, tanto! Ti aspettiamo presto per ridere e coltivare la sete di pace e amore insieme a te!”, scrive Incerti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Morto ambasciatore tedesco in Cina, in carica da poco
Jan Hecker, 54 anni, ex consigliere politico di Angela Merkel
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 settembre 2021
11:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ambasciatore tedesco in Cina, Jan Hecker, è deceduto pochi giorni dopo essersi insediato nel suo ufficio a Pechino: lo ha annunciato nella notte il ministero degli Esteri di Berlino, senza precisarne le circostanze. “È con profonda tristezza e sgomento che abbiamo appreso della morte improvvisa dell’ambasciatore tedesco in Cina. I nostri pensieri in questo momento sono con la sua famiglia e le persone che gli erano vicine”, si legge in una nota postata sul sito web del ministero.
Hecker, 54 anni, era arrivato a Pechino ad agosto, dopo aver lavorato come consigliere per la politica estera della cancelliera Angela Merkel.
La scorsa settimana, Hecker, insieme ad altri capi missione dell’Ue in Cina, aveva partecipato a un incontro alla rappresentanza europea in segno di solidarietà alla collega lituana Diana Mickeviciene, costretta a lasciare l’ambasciata di Pechino a causa del duro scontro diplomatico tra i due Paesi sull’apertura a Vilnius di una rappresentanza commerciale di Taipei, facendo uso del nome di Taiwan.
L’ambasciata tedesca ha da questa mattina le sue bandiere a mezz’asta, in segno di lutto. Hecker, nell’incarico di 14/esimo ambasciatore in Cina dal 24 agosto, giorno di consegna delle lettere credenziali, è stato direttore del Dipartimento per la politica estera, la sicurezza e la politica di sviluppo ed è stato consigliere per la politica estera della Merkel dal 2017, secondo quanto pubblicato dalla stessa sede diplomatica sul suo account ufficale su Weibo. “La morte di Jan Hecker mi ha profondamente sconvolto”, ha detto la cancelliera Angela Merkel, che ha espresso in una nota grande dolore “per la perdita di un consulente di lungo corso, estremamente apprezzato e di eccezionali competenze”. “Penso con grande gratitudine alla nostra collaborazione e sono felice di aver potuto per anni essere così strettamente legata a lui – ha aggiunto – La mie più vive condoglianze vanno alla moglie, ai figli e i parenti, il cui dolore è incommensurabile”. Hecker aveva lavorato per anni al fianco della Merkel come consulente, ed è morto improvvisamente a Pechino, dove si era recentemente insediato come ambasciatore tedesco.
All’inizio del nuovo ruolo, Hecker aveva affermato che i suoi obiettivi per la missione in Cina erano quelli di “contribuire allo sviluppo stabile e a lungo termine delle relazioni Germania-Cina attraverso il nostro lavoro”, rafforzando ulteriormente “il dialogo e il partenariato”. Appena venerdì, Hecker aveva ospitato un evento sull’artista tedesco Joseph Beuys.   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Russia, i casi superano la soglia dei 7 milioni
17.856 nuove infezioni e 790 decessi in 24 ore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
06 settembre 2021
11:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 17.856 nuovi casi di Covid-19, un dato che porta il totale delle infezioni dall’inizio dell’epidemia a quota 7.030.455: lo riferisce il centro operativo nazionale anti-coronavirus, ripreso dall’agenzia Interfax. Sempre nelle ultime 24 ore i decessi provocati dalla malattia sono stati 790.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: India, in agosto record 180 mln dosi somministrate
Ministero Salute, più dei Paesi G7, coperto il 12% popolazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
06 settembre 2021
11:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India ha segnato nel mese di agosto il record di oltre 180 milioni di dosi di vaccini anti-coronavirus somministrate: lo ha reso noto il ministero della Sanità, sottolineando che si tratta di un numero superiore a quello ottenuto dai Paesi del G7.
Le dosi somministrate il mese scorso hanno fatto salire il totale dei vaccinati dai 470.298.596 del primo agosto ai 651.214.767 del 31 agosto.

Tuttavia, finora solo il 12% degli oltre 1,3 miliardi di indiani è completamente vaccinato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: condannati gli oppositori Kolesnikova e Znak
Rispettivamente a 11 e 10 anni di carcere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
06 settembre 2021
11:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli oppositori bielorussi Maria Kolesnikova e Maxim Znak sono stati condannati a 11 e 10 anni di prigione, rispettivamente. Lo riporta l’emittente Dozhd.
Il tribunale regionale di Minsk ha trovato colpevoli i due membri del Presidium del Consiglio di coordinamento dell’opposizione bielorussa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: scavano tunnel ed evadono, caccia a 6 palestinesi
Sono tutti di Jenin in Cisgiordania
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
06 settembre 2021
16:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’esercito e lo Shin Bet (il servizio di sicurezza interno) sono in campo per assistere la polizia nelle ricerche di sei palestinesi evasi dal carcere di sicurezza di Gilboa attraverso un tunnel. Lo ha fatto sapere il portavoce militare secondo cui truppe sono state schierate in Cisgiordania.

Tra gli evasi – che sono tutti di Jenin, che dista circa 13 chilometri dal carcere di Gilboa – c’è Zakaria Zubeidi, capo della Brigate dei Martiri di al Aqsa a Jenin che nel 2002 condusse un attacco ad una sezione del Likud in cui furono uccisi sei israeliani. Oltre a lui, il Servizio carcerario israeliano ha fatto sapere che ci sono 5 sono membri della Jihad islamica: Munadil Nafayat (26 anni), i fratelli Mahmoud e Mohammad al-Arida, Iham Kahamji (35 anni), Yaqoub Qadiri (49 anni).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: talebani, governo provvisorio ‘nei prossimi giorni’
Il portavoce chiarisce: ‘Elezioni per ora non sono in vista’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nei prossimi giorni assisteremo all’annuncio del governo”, ha detto oggi il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid. “Il governo sarà probabilmente un governo provvisorio, con margini di riforma, cambiamento e altri passi fondamentali”, ha aggiunto Mujahid in una conferenza stampa, di cui riferisce al Jazeera online.

“Il prossimo governo deciderà come andare avanti”, ha detto ancora Mujahid, precisando che le elezioni “per ora non sono in vista”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia: commissario Ue per Allargamento in visita ad Ankara
Varhelyi visiterà centro migranti e incontrerà autorità locali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
06 settembre 2021
12:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il commissario Ue per l’Allargamento e la Politica di vicinato, Oliver Varhelyi, sarà oggi e domani in visita in Turchia. Lo annuncia la delegazione di Bruxelles nel Paese, spiegando che il programma prevede una visita questo pomeriggio a un centro di salute per migranti ad Ankara, finanziato dal programma di assistenza previsto dall’accordo Ue-Turchia.

Nel corso della missione, Varhelyi ha in programma incontri con le autorità locali, tra cui il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu e quello dell’Interno Suleyman Soylu.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Malta:ex commissario Ue Dalli accusato di tentata corruzione
Suo assistente cercò estorcere 60 mln ad azienda tabacco svedese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
06 settembre 2021
12:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Torna alla ribalta giudiziaria a Malta il ‘cold case’ di John Dalli, che nel 2012 era il Commissario europeo per Salute quando venne bruscamente ‘licenziato’ dall’allora presidente Barroso per lo scandalo di una tentata concussione denunciata da un’azienda svedese produttrice di tabacco da masticare (il cosiddetto ‘snus’ particolarmente diffuso nei paesi scandinavi). Secondo quanto riporta il Times of Malta, Dalli dovrà affrontare accuse penali per il tentativo compiuto dal suo assistente Silvio Zammit di chiedere una tangente da 60 milioni di euro in cambio di un parere favorevole a permettere la vendita dello ‘snus’ in tutta l’Unione Europea.

Del dicembre 2012, poco dopo il ‘licenziamento’ del suo capo dall’incarico europeo, Zammit fu incriminato per commercio di influenze e complicità nella tentata estorsione. Dalli tornò a Malta solo nel 2013, dopo che il neo eletto governo laburista aveva rimosso l’allora capo della polizia John Rizzo.
Rizzo negli anni ha sempre insistito che l’ex Commissario Ue dovesse andare a giudizio. Ma il suo successore, Peter Paul Zammit, aveva deciso che non ci fossero prove sufficienti per l’apertura di un processo. Il governo laburista di Robert Abela, succeduto a Joseph Muscat nel gennaio 2020 dopo le rivelazioni sul caso Caruana, ha nominato a capo della polizia Angelo Gafà, che nel 2012 era l’ispettore che condusse materialmente le indagini su Zammit e Dalli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guinea: militari golpe ordinano riunione con i ministri
Coloro che oggi non si presentano saranno considerati ribelli
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I militari che ieri in Guinea hanno deposto il presidente Alpha Condé con un colpo di Stato hanno ordinato ai ministri del governo del Paese di prendere parte a una riunione odierna, specificando che gli assenti saranno considerati ribelli: lo hanno affermato in una dichiarazione fatta alla televisione di Stato e citata dalla Bbc. L’83enne Condé, rieletto l’anno scorso per un controverso terzo mandato tra violente proteste, rimane in carcere ma al sicuro, secondo quanto comunicato dai soldati, mentre i governatori regionali sono stati sostituiti da comandanti militari.

L’Onu, l’Unione africana (Ua) e la Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (Ecowas) hanno condannato il golpe in Guinea e chiesto il ritorno del governo civile. António Guterres, segretario generale dell’Onu, ha chiesto in un tweet anche “l’immediato rilascio del presidente Alpha Condé”.
I militari hanno annunciato lo scioglimento della Costituzione, la chiusura delle frontiere e il coprifuoco nazionale. Il capo delle forze speciali della Guinea, colonnello Mamady Doumbouya, ha affermato che i suoi soldati hanno preso il potere per porre fine alla corruzione dilagante e alla cattiva gestione del Paese.
Condé ha conquistato il potere nel 2010, per la prima volta in modo democratico. Nonostante sotto di lui ci siano stati alcuni progressi economici in Guinea, l’uomo è stato accusato di numerose violazioni dei diritti umani e persecuzione nei confronti dei suoi oppositori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: Bennett, fatto grave evasione 6 palestinesi
Premier, occorre sforzo da parte di tutti gli apparati sicurezza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
06 settembre 2021
12:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Un fatto serio”. Così il premier Naftali Bennett ha definito la fuga di sei palestinesi dal carcere di massima sicurezza di Gilboa la notte scorsa attraverso un tunnel.
Bennett – che ha parlato con il ministro della Sicurezza pubblica Omer Barlev – ha detto che “occorre uno sforzo complessivo da parte di tutti i servizi di sicurezza” per catturare gli evasi.
Secondo alcune valutazioni dello Shin Bet (il servizio di sicurezza interno) – riprese dai media – i sei (che sono tutti di Jenin) si sarebbero separati una volta fuori dalla prigione: 2 in Giordania e 4 nel nord della Cisgiordania. Cinque dei fuggitivi sono della Jihad islamica e uno – Zakaria Zubeidi – è un ex comandante a Jenin delle Brigate Martiri al Aqsa, ala militare di Fatah. Le ricerche stanno coinvolgendo esercito e apparati di sicurezza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iran, sul nucleare non aspetteremo gli Usa per sempre
‘Finestra dialogo per ora aperta, Washington tolga le sanzioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
06 settembre 2021
12:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Iran non aspetterà per sempre mentre gli Stati Uniti mettono pressione al popolo iraniano con la leva illegale delle sanzioni. Questa finestra non sarà aperta per sempre per Washington”.
Così il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Saeed Khatibzadeh, commentando l’impasse sui negoziati a Vienna per il ritorno degli Usa all’intesa nucleare del 2015 (Jcpoa) e la revoca delle sanzioni a Teheran.
“Mi auguro che i funzionari americani sappiano come rispettare i loro impegni. Se gli interessi dell’Iran verranno garantiti nell’ambito del Jcpoa e questo sarà accertato, l’Iran rispetterà tutti i suoi obblighi” derivanti dall’accordo, ha aggiunto il portavoce, lanciando anche un avvertimento contro un possibile “uso politico” dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), che “porterebbe a una reazione dell’Iran”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: condannati gli oppositori Kolesnikova e Znak
Rispettivamente a 11 e 10 anni di carcere. Erano nel Consiglio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
06 settembre 2021
12:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli oppositori bielorussi Maria Kolesnikova e Maksim Znak sono stati condannati a 11 e 10 anni di prigione, rispettivamente. Lo riporta l’emittente Dozhd.
Il tribunale regionale di Minsk ha trovato colpevoli i due membri del Presidium del Consiglio di coordinamento dell’opposizione bielorussa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: meno di 1.000 casi a Tokyo, prima volta dal 19 luglio
I decessi sono stati 16, infezioni gravi ancora alte
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
12:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo ha registrato 968 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, scendendo così sotto quota 1.000 per la prima volta dal 19 luglio scorso: lo riporta il Japan Times.
I dati indicano un progressivo calo delle infezioni nella capitale giapponese, con una media giornaliera (calcolata sull’ultima settimana) di 2.414 contagi contro i 3.708 della settimana precedente.

Nonostante il trend al ribasso, il numero dei casi gravi rimane elevato a quota 267, tre in più rispetto a domenica.
Nelle ultime 24 ore Tokyo ha registrato 16 decessi provocati dal Covid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Leader milizia di al-Fatah evaso da carcere israeliano
Zacharia Zbeidi, insieme a cinque compagni ‘terroristi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV, 06 SET – Zacharia Zbeidi, carismatico leader di una milizia di al-Fatah attiva in Cisgiordania nella seconda intifada, è evaso la scorsa notte dal carcere israeliano di Gilboa con cinque compagni definiti ”terroristi” dalla radio militare.
Secondo l’emittente i detenuti palestinesi hanno scavato per mesi un tunnel sotto la torre di guardia del carcere e sono riusciti a raggiungere un’arteria vicina.

La fuga è stata scoperta stamane con molte ore di ritardo e non è noto se i fuggiaschi si siano diretti verso la vicina Cisgiordania, verso la Giordania o se siano ancora in territorio israeliano. Polizia ed esercito cercano di catturarli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Leader milizia di al-Fatah evaso da carcere israeliano
Zacharia Zbeidi, insieme a cinque compagni ‘terroristi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zacharia Zbeidi, carismatico leader di una milizia di al-Fatah attiva in Cisgiordania nella seconda intifada, è evaso la scorsa notte dal carcere israeliano di Gilboa con cinque compagni definiti ”terroristi” dalla radio militare.
Secondo l’emittente i detenuti palestinesi hanno scavato per mesi un tunnel sotto la torre di guardia del carcere e sono riusciti a raggiungere un’arteria vicina.

La fuga è stata scoperta stamane con molte ore di ritardo e non è noto se i fuggiaschi si siano diretti verso la vicina Cisgiordania, verso la Giordania o se siano ancora in territorio israeliano. Polizia ed esercito cercano di catturarli.
“Un fatto serio”: così il premier Naftali Bennett ha definito la fuga dei sei palestinesi, sottolineando che “occorre uno sforzo complessivo da parte di tutti i servizi di sicurezza” per catturare gli evasi.
Secondo alcune valutazioni dello Shin Bet (il servizio di sicurezza interno) – riprese dai media – i sei (che sono tutti di Jenin) si sarebbero separati una volta fuori dalla prigione: 2 in Giordania e 4 nel nord della Cisgiordania. Cinque dei fuggitivi sono della Jihad islamica e uno – Zakaria Zubeidi – è un ex comandante a Jenin delle Brigate Martiri al Aqsa, ala militare di Fatah. Partecipano alle ricerche l’esercito e gli apparati di sicurezza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: meno di 1.000 casi a Tokyo, prima volta dal 19 luglio
I decessi sono stati 16, infezioni gravi ancora alte
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo ha registrato 968 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, scendendo così sotto quota 1.000 per la prima volta dal 19 luglio scorso: lo riporta il Japan Times.
I dati indicano un progressivo calo delle infezioni nella capitale giapponese, con una media giornaliera (calcolata sull’ultima settimana) di 2.414 contagi contro i 3.708 della settimana precedente.

Nonostante il trend al ribasso, il numero dei casi gravi rimane elevato a quota 267, tre in più rispetto a domenica.
Nelle ultime 24 ore Tokyo ha registrato 16 decessi provocati dal Covid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: India, con chiusura scuole il 37% ha abbandonato
Studio sui 18 mesi di Dad, gravi conseguenze in campagne e città
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
06 settembre 2021
13:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un’indagine resa nota oggi, condotta da volontari di alcune organizzazioni non-governative mostra l’impatto devastante della chiusura delle scuole nelle campagne indiane: nei 18 mesi di chiusura, il 37% dei bambini è uscito dai percorsi scolastici mentre solo l’8% ha studiato regolarmente con la didattica a distanza. Ma anche tra chi ha continuato in qualche modo a studiare, almeno la metà risulta incapace di leggere più di qualche parola.

Lo studio, che ha coinvolto oltre 1.500 famiglie in 15 stati del paese, si è incentrato, oltre che sulle campagne, sulle aree più povere delle città, gli slum e i quartieri degradati, dove i bambini non hanno alternative alle scuole pubbliche. Nelle aree urbane la situazione è solo leggermente migliore, con il 24% degli scolari che hanno seguito le lezioni online regolarmente.
Le difficoltà principali per i bambini sono state ovunque la mancanza di smartphone o tablet, la cattiva qualità delle connessioni e l’impossibilità di pagare i costi.
Nelle campagne, appena il 51% delle famiglie ha uno smartphone, a differenza del 77% che lo possiede nelle zone urbane. Nelle aree rurali, inoltre, solo raramente gli insegnanti hanno inviato ai bambini i materiali per lo studio online. Lo studio mostra che anche l’insegnamento attraverso le televisioni, tentato in vari stati, non ha funzionato come alternativa alle lezioni in presenza, mentre quasi ovunque la chiusura ha messo in pericolo la sicurezza alimentare garantita ai bambini dal pasto quotidiano fornito dalle scuole .
A fronte della stragrande maggioranza dei genitori, il 90%, che chiede la riapertura delle scuole, chiuse dal marzo del 2020, quando il Premier decretò il primo lockdown nazionale, sono appena cinque gli stati, l’Uttar Pradesh, Delhi, l’Haryana, il Maharashtra e il Punjab che hanno riaperto le aule dall’inizio di settembre. Tra moltissime cautele: solo per gli studenti delle superiori, con tutto il personale scolastico vaccinato, e limitando al 50% le presenze ammesse. New Delhi ha annunciato oggi la costituzione di una cabina di regia per coordinare le riaperture a livello nazionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio in Pakistan, visita il confine con l’Afghanistan
Incontrerà anche il ministro degli Esteri e il premier pakistani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A quanto si apprende, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è arrivato a Islamabad. A breve si trasferirà in elicottero alla frontiera di Torkham, tra Pakistan e Afghanistan.
Prima un passaggio alla base militare di Torkhan, a seguire briefing sui transiti e sulle misure predisposte da parte pakistana alla frontiera con l’Afghanistan.
Subito dopo incontrerà il capo di stato maggiore dell’esercito pakistano. A seguire incontro con il ministro degli Esteri e il primo ministro pakistano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia: condannati gli oppositori Kolesnikova e Znak
Rispettivamente a 11 e 10 anni di carcere. Erano nel Consiglio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
06 settembre 2021
13:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli oppositori bielorussi Maria Kolesnikova e Maksim Znak sono stati condannati a 11 e 10 anni di prigione, rispettivamente. Lo riporta l’emittente Dozhd.
Il tribunale regionale di Minsk ha trovato colpevoli i due membri del Presidium del Consiglio di coordinamento dell’opposizione bielorussa.
Kolesnikova e Znak sono stati accusati di aver incitato ad azioni che minacciano la sicurezza nazionale della Bielorussia, cospirazione per impadronirsi del potere con mezzi incostituzionali e creazione e direzione di una formazione estremista. Kolesnikova e Znak sono stati arrestati nel settembre dello scorso anno e da allora sono in prigione. Prima dell’arresto, le autorità bielorusse hanno cercato di portare Kolesnikova fuori dal Paese ma al confine lei ha strappato il suo passaporto. Nel 2020 Kolesnikova ha diretto il quartier generale del candidato presidenziale della Bielorussia Viktor Babariko mentre Maxim Znak ha lavorato al quartier generale come avvocato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio in Pakistan, visita il confine con l’Afghanistan
Incontrerà anche il ministro degli Esteri e il premier pakistani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A quanto si apprende, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è arrivato a Islamabad. A breve si trasferirà in elicottero alla frontiera di Torkham, tra Pakistan e Afghanistan.
Prima un passaggio alla base militare di Torkhan, a seguire briefing sui transiti e sulle misure predisposte da parte pakistana alla frontiera con l’Afghanistan.
Subito dopo incontrerà il capo di stato maggiore dell’esercito pakistano. A seguire incontro con il ministro degli Esteri e il primo ministro pakistano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guinea: militari golpe ordinano riunione con i ministri
Coloro che oggi non si presentano saranno considerati ribelli
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
13:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I militari che ieri in Guinea hanno deposto il presidente Alpha Condé con un colpo di Stato hanno ordinato ai ministri del governo del Paese di prendere parte a una riunione odierna, specificando che gli assenti saranno considerati ribelli: lo hanno affermato in una dichiarazione fatta alla televisione di Stato e citata dalla Bbc. L’83enne Condé, rieletto l’anno scorso per un controverso terzo mandato tra violente proteste, rimane in carcere ma al sicuro, secondo quanto comunicato dai soldati, mentre i governatori regionali sono stati sostituiti da comandanti militari.

L’Onu, l’Unione africana (Ua) e la Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (Ecowas) hanno condannato il golpe in Guinea e chiesto il ritorno del governo civile. António Guterres, segretario generale dell’Onu, ha chiesto in un tweet anche “l’immediato rilascio del presidente Alpha Condé”.
I militari hanno annunciato lo scioglimento della Costituzione, la chiusura delle frontiere e il coprifuoco nazionale. Il capo delle forze speciali della Guinea, colonnello Mamady Doumbouya, ha affermato che i suoi soldati hanno preso il potere per porre fine alla corruzione dilagante e alla cattiva gestione del Paese.
Condé ha conquistato il potere nel 2010, per la prima volta in modo democratico. Nonostante sotto di lui ci siano stati alcuni progressi economici in Guinea, l’uomo è stato accusato di numerose violazioni dei diritti umani e persecuzione nei confronti dei suoi oppositori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezuela: Guaidó a Maduro, ‘non puoi andare fra la gente’
‘Sogno che il Venezuela sia libero e democratico’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CARACAS
06 settembre 2021
13:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il leader dell’opposizione venezuelana, Juan Guaidó, ha risposto al presidente Nicolás Maduro, che ieri ha previsto per lui un pesante intervento della giustizia, che “sei tu quello che è stato denunciato davanti alla Corte penale internazionale (Cpi) per aver violato i diritti umani e che non può avventurarsi ad uscire in strada”.
In una intervista alla tv statale Vtv, Maduro ha spiegato riferendosi a Guaidó che “ci deve essere una giustizia severa per i molti danni che lui ed i suoi hanno fatto al nostro Paese, con l’alienazione delle compagnie Citgo e Monomeros, il blocco di denaro e oro all’estero, e per le sanzioni che hanno impedito il libero commercio per il Venezuela”.
“Magari la giustizia tarderà – ha concluso – ma sono certo che arriverà”.
Via Twitter Guaidó ha replicato: “Io sogno che il Venezuela sia libero e democratico. Vedremo quel giorno. Ecco perché siamo in strada a lottare e a cercare un accordo in Messico”.
Il leader oppositore ha quindi detto a Maduro: “Ricordati che sei tu quello che è stato denunciato davanti alla Cpi e quello su cui pende una taglia di 15 milioni di dollari. Per questo non hai il coraggio di scendere in strada per ascoltare la gente”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Terminato il Nord Stream 2, operativo entro fine anno
Lo fa sapere l’operatore del progetto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
06 settembre 2021
15:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo e ultimo troncone del Nord Stream 2, il gasdotto che porterà il metano russo in Germania, è stato ultimato. Lo ha fatto sapere l’operatore del progetto in una nota, citata dalle agenzie russe.
Il gasdotto, si legge, entrerà in funzione “entro la fine dell’anno”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto Jean-Paul Belmondo
Monumento del cinema francese, aveva 88 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 settembre 2021
16:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto all’età di 88 anni l’attore francese Jean-Paul Belmondo. Lo si è appreso dai suoi più stretti collaboratori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Ema valuta una terza dose di Pfizer
Sei mesi dopo la seconda, decisione nelle prossime settimane
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 settembre 2021
16:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha iniziato a valutare una domanda per l’uso di una dose di richiamo del vaccino Comirnaty (Pfizer-BioNTech) da somministrare sei mesi dopo la seconda dose a persone di età pari o superiore ai 16 anni.
“Le dosi di richiamo vengono somministrate alle persone vaccinate (cioè persone che hanno completato la vaccinazione primaria) per ripristinare la protezione dopo che è diminuita”, spiega la stessa Ema.
La valutazione sarà fatta sulla base dei dati presentati dalla casa farmaceutica e l’esito è atteso “entro le prossime settimane, a meno che non siano necessarie informazioni supplementari”.
Tra le informazioni fornite da Pfizer-BioNTech al vaglio del comitato per i medicinali umani (Chmp) dell’Ema ci sono anche i risultati di uno studio clinico in corso in cui circa trecento adulti con sistema immunitario sano hanno ricevuto una dose di richiamo circa sei mesi dopo la seconda dose.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha iniziato a valutare una domanda per l’uso di una dose di richiamo del vaccino Comirnaty (Pfizer-BioNTech) da somministrare sei mesi dopo la seconda dose a persone di età pari o superiore ai 16 anni.
“Le dosi di richiamo vengono somministrate alle persone vaccinate (cioè persone che hanno completato la vaccinazione primaria) per ripristinare la protezione dopo che è diminuita”, spiega la stessa Ema.
La valutazione sarà fatta sulla base dei dati presentati dalla casa farmaceutica e l’esito è atteso “entro le prossime settimane, a meno che non siano necessarie informazioni supplementari”.
Tra le informazioni fornite da Pfizer-BioNTech al vaglio del comitato per i medicinali umani (Chmp) dell’Ema ci sono anche i risultati di uno studio clinico in corso in cui circa trecento adulti con sistema immunitario sano hanno ricevuto una dose di richiamo circa sei mesi dopo la seconda dose.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Ema, possibile dose aggiuntiva per immunodepressi
‘Come parte della loro vaccinazione primaria’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 settembre 2021
16:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Le persone con un sistema immunitario gravemente indebolito che non raggiungono un livello adeguato di protezione dalla loro vaccinazione primaria standard potrebbero aver bisogno di una dose ‘aggiuntiva’ come parte della loro vaccinazione primaria”. E’ quanto riferisce l’Agenzia europea del farmaco (Ema) mentre è in corso la valutazione dei dati sull’uso di una terza dose aggiuntiva di un vaccino mRNA (Comirnaty di Pfizer-BioNTech o SpikeVax di Moderna) in persone gravemente immunocompromesse, cioè con sistema immunitario indebolito.

L’Ema comunicherà l’esito delle valutazioni “a tempo debito”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio insiste, serve G20 straordinario sull’Afghanistan
‘Per decidere insieme come aiutare questo popolo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
16:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Come presidente del G20 l’Italia sta lavorando alla convocazione di un G20 straordinario sull’Afghanistan che cercherà di mettere insieme attorno a un tavolo le più grandi potenze mondiali per decidere insieme come aiutare questo popolo, le donne, i ragazzi, i meno giovani”. Lo afferma il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in Pakistan, ultima tappa della sua missione nella regione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan:Stoltenberg, crisi non riduce ruolo rilievo Nato
Europa e Nord America stiano assieme per rafforzare alleanza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 settembre 2021
16:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La crisi in Afghanistan non ha cambiato l’esigenza fondamentale dell’Europa e del Nord America di stare insieme per rafforzare la Nato ed il suo ruolo, al contrario l’ha resa più importante””. Così il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, durante il suo intervento alla Conferenza annuale della Nato sul controllo degli armamenti, il disarmo e la non proliferazione delle armi di distruzione di massa in corso a Copenaghen.

“Siamo andati in Afghanistan per negare ai terroristi un rifugio sicuro da dove avrebbero potuto condurre attacchi contro di noi, e infatti per vent’anni anni nessun attacco terroristico contro gli Stati della Nato è stato organizzato dall’Afghanistan. Ora dobbiamo rimanere vigili affinché il Paese non ritorni ad essere un rifugio per terroristi ed al contempo è nostro dovere aiutare qualsiasi afgano che desideri lasciare il Paese creando un passaggio sicuro”, ha concluso Stoltenberg.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: Onu,6 milioni dollari per evitare chiusura ospedali
Sostegno a centinaia di migliaia di famiglie senza assistenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT
06 settembre 2021
17:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il servizio di coordinamento umanitario dell’ONU (Ocha) in Libano ha oggi annunciato lo stanziamento di 6 milioni di dollari per consentire, per i prossimi tre mesi, a ospedali, cliniche mediche e dispensari di medicine di rimanere aperti e funzionanti in un paese al collasso economico e che soffre ormai di una cronica carenza di combustibile, necessario per alimentare generatori e centrali elettrici.
Lo ha reso noto la coordinatrice umanitaria dell’Onu in Libano, Najaf Rochdi, con un comunicato nel quale si precisa che questi 6 milioni mirano a sostenere indirettamente centinaia di migliaia di famiglie private dell’assistenza medica in un contesto di assenza di servizi essenziali nel Libano allo sbando.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Questi 6 milioni, afferma Ocha, si aggiungono ai 4 già stanziati nei giorni scorsi dall’Onu per sopperire alla mancanza di acqua in diverse regioni del paese, messo in ginocchio dalla sua peggiore crisi economica degli ultimi 30 anni.
Lo stanziamento annunciato oggi non sarà rinnovato al termine dei tre mesi, afferma Ocha, secondo cui è responsabilità dei governanti libanesi trovare, col sostegno della comunità internazionale, modalità sostenibili per uscire dalla crisi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Johnson in Parlamento, Gb accoglierà afghani in fuga
‘Faremo l’impossibile. Lavoriamo con alleati su corridoio sicuro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 settembre 2021
17:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico intende fare “tutto il possibile” per consentire la partenza dall’Afghanistan di coloro che sono in pericolo anche dopo il ritiro Nato e per dare asilo a chiunque abbia collaborato con Londra o abbia comunque “titolo a essere accolto nel Regno Unito”. Lo ha detto il premier Tory, Boris Johnson, aggiornando la Camera dei Comuni al rientro dalla pausa estiva sul dossier afghano e difendendo l’azione della sua compagine dalle accuse sulla gestione del ritiro rivoltegli dall’opposizione laburista e da altri.

“Abbiamo preso degli impegni”, ha sottolineato, e stiamo “lavorando con urgenza con i nostri alleati e amici nella regione” per far sì che i talebani garantiscano “un passaggio sicuro” a coloro che – afghani o stranieri – siano tuttora in cerca di “sicurezza”.
Johnson ha quindi ribadito che il Regno intende ospitare circa 20.000 profughi afghani a rischio, fra chi è rimasto nel Paese, 5.000 dei quali entro la fine del 2021. Un contingente che dovrebbe sommarsi agli oltre 8.000 evacuati in extremis verso l’isola con il ponte aereo della Raf di fine agosto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
All’asta nuovo cappello di Napoleone con il suo Dna
Per la prima volta provata l’appartenenza. Messo in mostra da Bonhams nella sua sede di Hong Kong, a Londra verrà battuto il prossimo 27 ottobre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
18:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di sicuro ne possedeva più d’uno Napoleone Bonaparte di quei suoi copricapi dalla forma inconfondibile, ma mai prima d’ora il Dna dell’imperatore, di cui quest’anno ricorrono i 200 anni dalla morte, era stato trovato su uno dei cappelli in circolazione a lui attribuiti.
L’oggetto – per questo preziosissimo – è approdato quasi per caso presso la casa d’aste Bonhams, che lo ha messo in mostra nella sua sede di Hong Kong, prima che venga trasferito a Parigi e poi a Londra dove verrà battuto il prossimo 27 ottobre, secondo quanto riferiscono alcuni media internazionali.

L’attuale proprietario lo ha scovato in una piccola casa d’aste tedesca, ignaro in un primo momento che potesse essere appartenuto a Napoleone. Poi alcuni dettagli lo hanno incuriosito e ha cominciato ad indagare, fino a sottoporre l’oggetto ai test più specifici e accurati a disposizione.
“Sono stati scoperti cinque capelli. Su due sono state effettuate approfondite verifiche sono risultati appartenere a Napoleone”, ha spiegato Simon Cottle, managing director di Bonhams Europe.
E poi c’è l’unicità della strada che ha percorso questo oggetto, diversa rispetto alla provenienza degli altri cappelli di Napoleone in circolazioni, donati da famiglie nobili legate all’imperatore o da soldati che li avevano raccolti sul campo di battaglia. Al momento si stima che valga fra le 100 mila e le 150 mila sterline, ma è una stima volutamente contenuta, dovuta al fatto che l’attribuzione è molto recente. Altri cappelli sono stati venduti anche a un milione di sterline.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, prime partenze americani dall’ Afghanistan dopo ritiro
‘Quattro cittadini usciti via terra col consenso dei talebani’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 settembre 2021
18:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quattro americani hanno lasciato via terra l’Afghanistan con il consenso dei talebani.
Lo ha annunciato un dirigente Usa ai reporter che stanno accompagnando il segretario di Stato Antony Blinken nel suo viaggio in Qatar.
Si tratta delle prime partenze organizzate dal governo Usa dopo il ritiro da Kabul. I quattro cittadini americani sono stati accolti da diplomatici statunitensi ma non è stato precisato attraverso quale Paese hanno lasciato l’Afghanistan.
Intanto il segretario di Stato Usa Antony Blinken, in visita a Doha, si è detto “riconoscente per la stretta collaborazione del Qatar sull’Afghanistan e il suo sostegno indispensabile per aiutare il trasferimento di cittadini americani, di personale dell’ambasciata di Kabul, di afghani minacciati (dai talebani, ndr) e di altre persone evacuate tramite il Qatar”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: contagi in Gb restano oltre 40.000, in calo i morti
Stabili i ricoveri, il Paese verso l’80% degli over 16 vaccinati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 settembre 2021
18:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Restano attorno a 41.000 (un migliaio meno di venerdì 3 quando si era toccato il picco dal 19 luglio, ma comunque sopra quota 40.000) i contagi giornalieri da Covid alimentati dalla variante Delta nel Regno Unito, conteggiati nelle ultime 24 ore su oltre un milione di tamponi.
Mentre il bilancio dei morti torna a scendere fino a 45, seppure alleggerito come di consueto il lunedì dal ritardo statistico di parte dei dati riferiti al weekend, il cui recupero va poi ad appesantire invece i bilanci di metà settimana.
E il totale dei ricoveri si assesta a 7.600 circa: con un impatto che rimane nettamente inferiore rispetto a quello delle ondate di contagi pre-vaccini della pandemia, in un panorama nel quale la copertura vaccinale nazionale si accosta all’80% degli over 16 con 2 dosi e a quasi il 90% con una.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Restano attorno a 41.000 (un migliaio meno di venerdì 3 quando si era toccato il picco dal 19 luglio, ma comunque sopra quota 40.000) i contagi giornalieri da Covid alimentati dalla variante Delta nel Regno Unito, conteggiati nelle ultime 24 ore su oltre un milione di tamponi.
Mentre il bilancio dei morti torna a scendere fino a 45, seppure alleggerito come di consueto il lunedì dal ritardo statistico di parte dei dati riferiti al weekend, il cui recupero va poi ad appesantire invece i bilanci di metà settimana.
E il totale dei ricoveri si assesta a 7.600 circa: con un impatto che rimane nettamente inferiore rispetto a quello delle ondate di contagi pre-vaccini della pandemia, in un panorama nel quale la copertura vaccinale nazionale si accosta all’80% degli over 16 con 2 dosi e a quasi il 90% con una.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: voci su presunta fuga di Saleh in Tagikistan
Lo riferisce da Kabul al Jazeera ma la notizia non è confermata
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
18:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’offensiva dei talebani nella valle del Panshir, l’ex vicepresidente dell’Afghanistan, Amrullah Saleh, leader della resistenza assieme ad Ahmad Massoud, sarebbe fuggito in Tagikistan. Lo riferisce da Kabul l’inviata di al Jazeera, Charlotte Bellis, ma la notizia non trova al momento ulteriori conferme e già nei giorni scorsi i talebani avevano detto che i due capi della resistenza armata nella Valle erano fuggiti all’estero.

“Il destino di Massoud rimane sconosciuto”, ha scritto Bellis, aggiungendo che “nel frattempo i talebani dicono che l’ex vicepresidente Amrullah Saleh è fuggito in Tagikistan”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scoperto nuovo cappello di Napoleone, in mostra a Hong Kong
Per la prima volta appartenenza provata da test del Dna
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
18:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di sicuro ne possedeva più d’uno Napoleone Bonaparte di quei suoi copricapi dalla forma inconfondibile, ma mai prima d’ora il Dna dell’imperatore, di cui quest’anno ricorrono i 200 anni dalla morte, era stato trovato su uno dei cappelli in circolazione a lui attribuiti.
L’oggetto – per questo preziosissimo – è approdato quasi per caso presso la casa d’aste Bonhams, che lo ha messo in mostra nella sua sede di Hong Kong, prima che venga trasferito a Parigi e poi a Londra dove verrà battuto il prossimo 27 ottobre, secondo quanto riferiscono alcuni media internazionali.

L’attuale proprietario lo ha scovato in una piccola casa d’aste tedesca, ignaro in un primo momento che potesse essere appartenuto a Napoleone. Poi alcuni dettagli lo hanno incuriosito e ha cominciato ad indagare, fino a sottoporre l’oggetto ai test più specifici e accurati a disposizione. “Sono stati scoperti cinque capelli. Su due sono state effettuate approfondite verifiche sono risultati appartenere a Napoleone”, ha spiegato Simon Cottle, managing director di Bonhams Europe. E poi c’è l’unicità della strada che ha percorso questo oggetto, diversa rispetto alla provenienza degli altri cappelli di Napoleone in circolazioni, donati da famiglie nobili legate all’imperatore o da soldati che li avevano raccolti sul campo di battaglia. Al momento si stima che valga fra le 100 mila e le 150 mila sterline, ma è una stima volutamente contenuta, dovuta al fatto che l’attribuzione è molto recente. Altri cappelli sono stati venduti anche a un milione di sterline.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Johnson in Parlamento, Gb accoglierà afghani in fuga
‘Faremo l’impossibile.Lavoriamo con alleati su corridoio sicuro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 settembre 2021
17:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo britannico intende fare “tutto il possibile” per consentire la partenza dall’Afghanistan di coloro che sono in pericolo anche dopo il ritiro Nato e per dare asilo a chiunque abbia collaborato con Londra o abbia comunque “titolo a essere accolto nel Regno Unito”. Lo ha detto il premier Tory, Boris Johnson, aggiornando la Camera dei Comuni al rientro dalla pausa estiva sul dossier afghano e difendendo l’azione della sua compagine dalle accuse sulla gestione del ritiro rivoltegli dall’opposizione laburista e da altri.

“Abbiamo preso degli impegni”, ha sottolineato, e stiamo “lavorando con urgenza con i nostri alleati e amici nella regione” per far sì che i talebani garantiscano “un passaggio sicuro” a coloro che – afghani o stranieri – siano tuttora in cerca di “sicurezza”.
Johnson ha quindi ribadito che il Regno intende ospitare circa 20.000 profughi afghani a rischio, fra chi è rimasto nel Paese, 5.000 dei quali entro la fine del 2021. Un contingente che dovrebbe sommarsi agli oltre 8.000 evacuati in extremis verso l’isola con il ponte aereo della Raf di fine agosto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: protesta delle donne raggiunge Mazar-e-Sharif
Chiedono rappresentanza nel futuro governo e conferma conquiste
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
20:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La protesta delle donne afghane, da giorni diffusa in varie città del Paese, ha raggiunto oggi la quarta città più grande dell’Afghanistan, Mazar-e-Sharif, capitale della provincia di Balkh, dove in tante hanno marciato oggi in corteo sollecitando con cartelli e slogan la presenza di donne nel futuro governo e la conferma delle conquiste civili degli ultimi 20 anni. Lo riporta Tolonews pubblicando un video della marcia.

Tra gli slogan, rimbalzati con hashtag su twitter, “the single sex society stinks”, “la società di un solo sesso puzza”.
Sui social le immagini del corteo sono state condivise con commenti inneggianti alle “eroine anti talebani” e alla resistenza in atto nel Panshir.
Nel 2018 Mazar-e-Sharif è stata la prima in Afghanistan ad eleggere una donna, Friba Ahmadi, 36 anni e laureata, a capo del distretto.
La protesta fa seguito ad altre svolte negli ultimi giorni in tutte le principali città dell’Afghanistan, inclusa la capitale Kabul.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: calciatrici da Herat a Firenze, ‘ora al sicuro’
‘Vogliamo studiare ed essere un esempio di speranza e fiducia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
06 settembre 2021
21:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Da quando siamo entrate in Italia ci sentiamo bene, siamo al sicuro. Prima avevamo paura dei talebani.
Noi vorremmo essere un esempio di speranza e fiducia per chi ancora vive in Afghanistan ma che spera di poter vivere in una società libera: è un messaggio per tutte le donne in Afghanistan”. Lo hanno detto le tre calciatrici di Herat arrivate a Firenze dall’Afghanistan nei giorni scorsi, che oggi hanno incontrato la stampa a Palazzo Vecchio. Per motivi di sicurezza non è stato divulgato il nome delle calciatrici e del loro allenatore. Il viaggio fino a Kabul, hanno raccontato, “è durato 24 ore ed è stato molto pericoloso. Se i talebani ci avessero scoperto per noi sarebbe stato molto rischioso, così abbiamo viaggiato in modo che nessuno potesse rendersi conto di chi eravamo. Per 24 ore non abbiamo dormito”. Le calciatrici hanno anche ringraziato il loro allenatore perché “ci ha aiutato a crescere. Non è stato solo un allenatore ma anche un appoggio”. Sul futuro in Italia, hanno spiegato, “vorremmo studiare”. Nel gruppo c’è chi ha fatto informatica, chi letteratura inglese e ora spera di iniziare “con quella italiana”. Il futuro è anche legato allo sport: “Da sempre guardavamo il calcio in tv – hanno detto -. Qualcuna di noi gioca in difesa, altre in attacco. Adesso potremo continuare il nostro sport, andare all’università, lavorare e avere una vita felice, in sicurezza. Vogliamo ringraziare tutti”.   CALCIO   CRONACA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,72%)
Nikkei sopra quota 30 mila per prima volta in 5 mesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
07 settembre 2021
02:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo prosegue la fase di consolidamento, con l’indice di riferimento che supera quota 30 mila per la prima volta in 5 mesi, mentre prevalgono le aspettative per il varo di un nuovo piano di stimolo economico in Giappone in vista delle elezioni politiche di autunno. Il Nikkei segna un progresso dello 0,72% a quota 29.872,89, con un guadagno di 213 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si rivaluta sul dollaro a 109,80 ed è poco variato sull’euro a 130,40.   ECONOMIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Giappone, terzo decesso dopo vaccino Moderna
Un uomo di 49 anni. Cause ancora in fase di investigazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
07 settembre 2021
04:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una terza persona in Giappone è morta dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino anti-Covid Moderna, appartenente ai lotti ritirati dal commercio.
Lo ha riferito il Ministero della Salute nipponico, spiegando che all’uomo di 49 anni, risultato allergico alla farina di grano saraceno, era stata somministrata la seconda dose in data 11 agosto ed è deceduto il giorno dopo.
Una autopsia, spiega ancora il dicastero, non ha riscontrato emorragie cerebrali o anomalie cardiopatiche; un legame causale tra il vaccino e la morte, tuttavia, non è stato ancora accertato.
Il decesso segue quello di altri due uomini nelle scorse settimane, rispettivamente di 30 e 38 anni, dopo la seconda inoculazione del vaccino, e le cui cause sono ancora in fase di investigazione. A fine agosto il governo giapponese aveva dovuto sospendere l’uso di 1,63 milioni di dosi del vaccino Moderna contaminate con ‘sostanze estranee’. La Takeda, società responsabile della vendita e della distribuzione del vaccino statunitense nel Paese, aveva precisato di avere “ricevuto notizie da numerosi centri di immunizzazione secondo cui sostanze estranee erano state trovate nelle fiale ancora chiuse” provenienti da tre lotti diversi. L’azienda farmaceutica aveva precisato successivamente che si trattava con ogni probabilità di frammenti di acciaio inossidabile dovuti a un errore nei processi di confezionamento. Il Ministero della Salute non ha escluso provvedimenti amministrativi contro Takeda, una volta conclusa l’indagine.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile, decreto Bolsonaro contro rimozione fake news dai social
Presidente ha subito moderazione contenuti Covid disinformativi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
07 settembre 2021
06:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha emesso ieri un decreto che modifica le regole per la moderazione dei contenuti sui social media e potrebbe, secondo i critici, ostacolare la lotta alla disinformazione.
Il decreto, con effetto immediato ma che deve essere ratificato dal Congresso per avere forza di legge, mira a contrastare “la cancellazione arbitraria e ingiustificata di account, profili e contenuti da parte dei fornitori”, spiega la segreteria alla Comunicazione del governo.
Il presidente di estrema destra, che ha già subito la rimozione di contenuti per diffusione di informazioni false sul Covid-19, qualifica come “censura” la sospensione degli account o la cancellazione dei contenuti che le piattaforme hanno applicato nei suoi confronti e a quella di alcuni suoi sostenitori. Il nuovo provvedimento stabilisce una serie di presupposti per i quali ci debba essere “giusta causa” per rimuovere contenuti o sospendere utenti (per esempio commissione di reati, violenza) e impone nuovi protocolli alle piattaforme per applicare tali sospensioni.
“Questa misura provvisoria limita in modo significativo la possibilità di limitare gli abusi sulle nostre piattaforme”, commenta un portavoce di Facebook. Il social network “è in linea con l’espressione di diversi specialisti e avvocati, i quali sostengono che la proposta violi diritti e garanzie costituzionali”. Alessandro Molon, deputato dell’opposizione, ha assicurato che sta preparando un’azione legale per invalidare il decreto presidenziale. “Il suo scopo non è proteggere la libertà di espressione. Quello che vuole è impedire che la disinformazione e l’incitamento all’odio che lui e i suoi sostenitori diffondono continuino a essere rimossi dalle piattaforme pubbliche”, ha affermato il parlamentare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Talebani annunciano un governo, Cina apre al dialogo
Primo ministro ad interim mullah Mohammad Hasan, numero 2 Baradar, negoziatore con gli Usa a Doha. Il figlio del mullah Omar alla Difesa, Haqqani all’Interno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
14:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nominato il governo talebano alla guida dell’Afghanistan che vede come ministro dell’Interno Sirajuddin Haqqani, leader dell’omonima rete di milizie ritenuta vicina ad Al Qaida, è attualmente ricercato dall’Fbi per terrorismo, con una taglia di 5 milioni di dollari, secondo quanto riferisce la stessa agenzia Usa. Mohammad Hassan Akhund, il nuovo primo ministro afghano nel governo dei Talebani, figura nella lista dell’Onu di persone designate come “terroristi o associati a terroristi”. Mohammad Hassan è stato in passato consigliere politico del Mullah Omar, già leader dei Talebani, oltre che governatore di Kandahar e ministro degli Esteri negli anni del primo governo degli studenti coranici, tra il 1996 e il 2001.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina “dà grande importanza all’annuncio dei talebani sull’istituzione di un governo ad interim che ha posto fine alle oltre tre settimane di anarchia in Afghanistan”.
E’ il commento nel consueto briefing del portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, per il quale quanto annunciato “è stato un passo necessario per il ripristino dell’ordine interno e della ricostruzione postbellica”. L’ambasciata cinese a Kabul “sta ancora svolgendo normalmente le sue funzioni. Siamo disposti a mantenere le comunicazioni con il nuovo governo e i leader afghani”. E’ la risposta del portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin alla domanda sull’ipotesi che Pechino possa riconoscere i talebani. “Ci auguriamo – ha aggiunto – che il nuovo regime ascolti ampiamente le opinioni di tutti i gruppi etnici e le fazioni durante il governo provvisorio e risponda ai desideri della gente del Paese e della comunità internazionale. Abbiamo notato che la parte afghana ha sottolineato che tutte le persone trarranno beneficio dal nuovo regime”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante le precedenti promesse sulla moderazione e la inclusività, il nuovo governo afghano è composto esclusivamente da ranghi lealisti con estremisti affermati in tutti i posti chiave, oltre a non avere donne. Mentre gran parte del mondo ha adottato un approccio attendista per l’impegno con i talebani, la Cina ha affermato da subito di essere pronta a costruire relazioni amichevoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Unione europea ha criticato oggi la composizione del nuovo governo afghano dei Talebani, affermando che non è né “inclusivo” né “rappresentativo”. L’esecuvito presentato ieri “non sembra una formazione inclusiva e rappresentativa della ricca diversità etnica e religiosa dell’Afghanistan che speriamo di vedere e che i Talebani hanno promesso nelle ultime settimane”, ha detto un portavoce in un comunicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti sono “preoccupati” dal governo formato dai talebani e lo giudicheranno sulla base dei fatti. Lo afferma il Dipartimento di Stato. “Notiamo che la lista dei nomi annunciati” per la composizione del governo “include tutti membri dei talebani o loro alleati e nessuna donna”, afferma il Dipartimento di Stato, dicendosi “preoccupato dai precedenti di alcuni membri. In ogni caso giudicheremo i talebani sulla base delle loro azioni e non delle parole”. E fra le azioni sotto osservazione c’è la disponibilità o meno del nuovo governo di lasciare uscire dal paese gli afghani che lo vogliono.
Il mullah Mohammad Hasan è stato nominato primo ministro ad interim del nuovo governo “provvisorio” dei talebani. Il mullah Mohammad Hasan (anche detto Mohammad Hasan Akhund, laddove akhund è un sinonimo di mullah) è figura meno nota di altre nella leadership dei Talebani, ma non per questo meno potente. A lui era infatti affidata fino ad oggi la presidenza del Rahbari Shura, (letteralmente il ‘Consiglio della guida’, cioè il Consiglio direttivo), che ha svolto praticamente le funzioni di governo dei Talebani, prendendo tutte le maggiori decisioni prima di sottoporle all’approvazione della guida suprema del movimento, il mullah Hibatullah Akhundzada. Nei giorni scorsi media pachistani avevano riferito che lo stesso Akhundzada aveva scelto Mohammad Hasan come nuovo primo ministro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mullah Abdul Ghani Baradar, co-fondatore dei talebani, negoziatore con gli Usa a Doha e capo politico in pectore degli studenti coranici, sarà il vice leader del nuovo governo a Kabul. Il figlio del mullah Omar, il mullah Yaqoub, sarà il ministro della Difesa del nuovo governo provvisorio dei talebani. All’Interno c’è Serajuddin Haqqani, leader della temibile e omonima rete alleata dei talebani Lo ha annunciato il portavoce Mujahid in conferenza stampa. “I preparativi per l’annuncio del governo islamico (in Afghanistan) sono stati completati, il governo sarà annunciato a breve, a Dio piacendo”: ha scritto su Twitter Ahmadullah Muttaqi, capo del settore multimedia della commissione culturale dell’Emirato islamico, che aggiunge che “sarà l’unico governo in 40 anni di storia afghana a governare sull’intero Afghanistan”. Sono diversi giorni che viene dato come imminente l’annuncio del nuovo governo dei talebani, ma negli ultimi giorni si è combattuto nella Valle del Panshir per sottomettere l’ultima sacca di resistenza contro l’Emirato talebano.
Il segretario di Stato americano Antony Blinken, in una conferenza stampa in Qatar, ha dichiarato che i talebani hanno rinnovato la promessa di consentire agli afghani di partire liberamente, dopo il diffondersi di timori per una serie di voli charter bloccati a Kabul. I talebani hanno detto agli Stati Uniti che “lasceranno partire liberamente le persone in possesso dei documenti di viaggio”, ha detto Blinken in una conferenza stampa in Qatar. “Ci aspettiamo che si attengano a questo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani a Kabul hanno sparato per disperdere una manifestazione di protesta contro il Pakistan. Lo rivelano fonti giornalistiche sul posto. La manifestazione di una settantina di persone, in maggioranza donne, ha protestato davanti all’ambasciata pachistana. ToloNews su Twitter parla di “centinaia di manifestanti oggi a Kabul” che “gridano slogan contro il Pakistan”. Nelle foto di ToloNews si vedono in prima fila diverse donne che reggono uno striscione.
I testimoni affermano che gli spari erano diretti in aria. Filmati ripresi sui social e diffusi da ToloNews mostrano centinaia di donne che gridano rabbiosamente slogan di protesta contro il Pakistan, accusato di appoggiare il regime talebano. Le donne reggono cartelli, striscioni e alcune bandierine nazionali afghane. In un altro breve filmato si vede della gente fuggire mentre in sottofondo si sentono spari e raffiche.

Afghanistan, manifestazione contro i talebani spari in aria per disperdere la folla. Mercoledì 08 Settembre 2021 VIDEO:

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

“Preoccupa l’emergenza umanitaria nel Panshir, dove i talebani stanno stroncando nel sangue la rivolta dei cittadini. Migliaia di persone senza né cibo, né farmaci: sì a un corridoio umanitario per dare urgente soccorso a chi ha bisogno”. Lo scrive il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, su Twitter
I talebani hanno annunciano di avere il controllo totale del Panshir, ultima sacca di resistenza in Afghanistan e hanno avvertito  che “qualsiasi tentativo di insurrezione sarà duramente colpito”. L’Iran condanna “con fermezza l’assalto” dei Talebani. E intanto il leader del movimento di resistenza nella valle afghana, Ahmad Massoud, lancia l’appello per una “rivolta nazionale” contro i talebani: “Ovunque tu sia, dentro o fuori, ti invito a iniziare una rivolta nazionale per la dignità, la libertà e la prosperità del nostro Paese”. Secondo Al Arabiya, un aiuto ai talebani per espugnare il Panshir è arrivato dalle forze armate del Pakistan, con “appoggio dall’aria e lancio di paracadutisti”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Austria possibili restrizioni per non vaccinati
Per movida e grandi eventi. Kurz: ‘Protezione nei loro confronti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
07 settembre 2021
13:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Austria non ci sarà più un lockdown totale, ma semmai saranno introdotte limitazioni solo per le persone non vaccinate. Lo ha annunciato il cancelliere Sebastian Kurz in un’intervista alla Orf.
Si tratta – ha spiegato – di “misure di protezione” nei confronti dei non vaccinati, visto il rischio 50 volte superiore di un percorso grave della malattia che potrebbero riguardare la movida serale e i grandi eventi. Per le misure non si terrà più conto dell’incidenza settimanale dei contagi, ma dell’occupazione dei letti ospedalieri. Per garantire la didattica in presenza ci saranno test costanti nelle scuole, ha aggiunto Kurz.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Merkel sostiene Laschet, contestata al Bundestag
Cancelliera entra a gamba tesa nella campagna elettorale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
07 settembre 2021
15:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Queste elezioni sono particolari, perché avvengono in un tempo difficile. E non è un dato indifferente chi governerà questo Paese”.
Lo ha detto Angela Merkel, esprimendo esplicitamente appoggio al candidato dell’Unione Armin Laschet al Bundestag, in vista delle elezioni del 26 settembre. In un lungo passaggio del suo discorso, all’ultima seduta del parlamento di questa legislatura, mentre veniva contestata a voce alta da diversi parlamentari che si sono ribellati, la cancelliera ha tirato dritto ripetendo che non si possa affidare il Paese a chi “non esclude un’alleanza con la Linke”.
Intanto, a venti giorni dal voto, un nuovo sondaggio Forsa assesta un altro colpo al cattivo umore dei conservatori tedeschi, con l’Unione di Armin Laschet che scivola al 19% dei consensi, sotto la soglia del 20. I socialdemocratici di Olaf Scholz sono dati invece al 25%, con sei punti di vantaggio. I Verdi di Annalena Baerbock sono al 17%. Fra gli altri partiti, i liberali registrano un 13%, l’ultradestra di Afd l’11 e la sinistra della Linke il 6%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ecuador, scoperti 1.000 chili di cocaina in porto Guayaquil
Su una nave in partenza per la Libia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
QUITO
07 settembre 2021
16:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Grazie a un lavoro di intelligence e all’olfatto di cani dell’unità antinarcotici, agenti della polizia portuale di Guayaquil, in Ecuador, hanno localizzato all’interno di un container una tonnellata di cocaina. Lo riferisce la tv Ecuavisa di Quito.

La droga, ha precisato l’emittente, si trovava celata fra scatole contenenti banane su una nave in partenza dallo scalo marittimo ecuadoriano verso l’Africa. Secondo la polizia, la destinazione finale della spedizione era il porto di Bengasi, in Libia.
Gli esperti hanno indicato che il valore commerciale dello stupefacente è di circa 60 milioni di dollari. Dopo il sequestro i rappresentanti della società esportatrice sono stati arrestati, mentre prosegue una indagine per definire l’origine della cocaina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele, raro intervento separa due gemelline siamesi
Erano unite per la testa, ‘stanno bene’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
07 settembre 2021
11:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due gemelline di un anno, nate unite dietro la testa, si sono potute guardare per la prima volta dopo aver subito un raro intervento chirurgico di separazione in Israele. L’operazione, durata 12 ore al Soroka Medical Center nella città di Beersheba la scorsa settimana, ha richiesto mesi di preparazione e ha incluso gli innesti di cuoio capelluto per entrambe le bimbe, coinvolgendo decine di esperti anche stranieri.
Le gemelline si stanno riprendendo bene: “Respirano e mangiano da sole”, ha detto Eldad Silberstein, capo del dipartimento di chirurgia plastica di Soroka, a Channel 12. È la prima volta che un’operazione del genere, condotta solo 20 volte in tutto il mondo, viene eseguita in Israele.
Mesi prima dell’intervento, nelle loro teste sono stati inseriti sacchetti gonfiabili di silicone periodicamente espansi per allungare la pelle che è stata poi utilizzata per richiudere dopo la ricostruzione dei rispettivi crani. “Con nostra grande gioia, tutto è andato come speravamo”, ha affermato Mickey Gideon, il capo neurochirurgo del Soroka.   MEDICINA SALUTE E BENESSERE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Cina, completato ciclo vaccinale su quasi 70% popolazione
Somministrate 2,11 miliardi dosi, immunizzati in 969,7 milioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 settembre 2021
11:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha somministrato finora oltre 2,11 miliardi di dosi di vaccino contro il Covid-19, completando il ciclo su un totale di poco più di 969,7 milioni di persone. Lo ha riferito il portavoce della Commissione sanitaria nazionale Mi Feng, fornendo gli ultimi aggiornamenti relativi a lunedì. In base ai dati, la quota di popolazione immunizzata sfiora il 70%, intorno al 68,8%, degli 1,411 miliardi di abitanti della Cina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, ‘governo imminente, primo su tutto Afghanistan’
Lo annuncia il capo del settore multimedia, Muttaqi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
12:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I preparativi per l’annuncio del governo islamico (in Afghanistan) sono stati completati, il governo sarà annunciato a breve, a Dio piacendo”: lo scrive su Twitter Ahmadullah Muttaqi, capo del settore multimedia della commissione culturale dell’Emirato islamico, che aggiunge che “sarà l’unico governo in 40 anni di storia afghana a governare sull’intero Afghanistan”.
Sono diversi giorni che viene dato come imminente l’annuncio del nuovo governo dei Talebani, ma negli ultimi giorni si è combattuto nella Valle del Panshir per sottomettere l’ultima sacca di resistenza contro l’Emirato talebano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue, Corte multi Varsavia, non rispetta misure sui giudici
Bruxelles invia anche una lettera di messa in mora
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 settembre 2021
12:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione europea ha chiesto alla Corte Ue di imporre sanzioni pecuniarie alla Polonia per non aver rispettato le misure ad interim per la salvaguardia dell’indipendenza dei giudici. Bruxelles ha inoltre inviato una lettera di messa in mora a Varsavia sollecitandola a conformarsi alla sentenza della Corte Ue del 15 luglio sul regime disciplinare dei giudici.

Si legge in una nota della Commissione europea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, rischio di flussi migratori più ampi
‘Al momento situazione sotto controllo ma timori per inverno’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
12:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“In Pakistan, dove abbiamo istituito in Ambasciata una situation room per la gestione dei profughi afghani, ho tenuto a visitare la frontiera con l’Afghanistan, a Torkham. Dai sopralluoghi che ho svolto e come mi hanno confermato gli interlocutori della cooperazione allo sviluppo sul campo, almeno per il momento, dal punto di vista dei flussi migratori la situazione rimane sotto controllo, ma il rischio è che la crisi economica e alimentare, anche in vista dell’inverno, possa innescare flussi più ampi”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio nell’informativa sull’Afghanistan al Senato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, valutiamo presenza congiunta a Kabul con partner
Dopo trasferimento delle rappresentanze diplomatiche in Qatar
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
12:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Con i Paesi dell’area e con i nostri partner che hanno già dislocato in Qatar i propri punti di rappresentanza competenti per l’Afghanistan, stiamo riflettendo sulla creazione di una presenza congiunta in Afghanistan – un nucleo formato da funzionari di più Paesi sotto l’ombrello dell’Unione Europea o, eventualmente, delle Nazioni Unite – con funzioni prevalentemente consolari e che serva da punto di contatto immediato. Si tratterebbe di una soluzione innovativa, per la quale sarà necessario un efficace coordinamento preventivo”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio nell’informativa sull’Afghanistan al Senato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: nuovo calo, Unione di Laschet scivola al 19%
Per il Forsa, 6 punti di distanza dall’ Spd di Scholz al 25%
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
07 settembre 2021
12:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A venti giorni dal voto, un nuovo sondaggio Forsa assesta un altro colpo al cattivo umore dei conservatori tedeschi, con l’Unione di Armin Laschet che scivola sotto la soglia del 20, al 19% dei consensi. I socialdemocratici di Olaf Scholz sono dati invece al 25%, con sei punti di vantaggio.
I Verdi di Annalena Baerbock sono al 17%. Fra gli altri partiti, i liberali registrano un 13%, l’ultradestra di Afd l’11 e la sinistra della Linke il 6%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: nuova offensiva Corte contro sostenitori Bolsonaro
Perquisizioni ed arresti per incitazione ‘atti antidemocratici’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
13:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova offensiva del giudice della Corte suprema (Stf), Alexandre de Moraes, contro alcuni sostenitori del presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, alla vigilia delle manifestazioni convocate dai simpatizzanti del presidente della Repubblica: mandati di perquisizione e sequestro, nonché ordini di arresto, sono stati emessi nelle ultime ore nei confronti di persone ed entità accusate di finanziare e stimolare “atti antidemocratici”.
Ieri è stata perquisita la casa di Gilmar Joao Alba, sindaco di Cerro Grande do Sul, comune dello Stato meridionale di Rio Grande do Sul, dopo che con lo stesso il 26 agosto erano stati trovati 505.000 reais in contanti all’aeroporto di Congonhas (San Paolo).

Tra le altre misure autorizzata da Moraes, secondo Folhapress e il portale di notizie G1 – anche l’arresto preventivo e il blocco dei social di Marcio Giovani Niquelatti e Cassio Rodrigues Costa Souza, per minacce ai giudici della Corte.
Perquisizioni e sequestri sono inoltre stati eseguiti presso gli indirizzi dell’Associazione nazionale dei produttori di soia (Aprosoja), accusata di finanziare le proteste contro la Corte suprema, nonché il blocco dei prelievi dai conti bancari dell’Associazione stessa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi, rapinata una gioielleria in Place Vendome
Fermati due sospetti, altri sei in fuga
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
07 settembre 2021
13:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Rapina in una gioielleria di Place Vendome, una delle piazze piu chic di Parigi. Il colpo, precisa l’emittente Bfm-Paris, è stato perpetrato intorno alle 12:10.
Un poliziotto ha aperto il fuoco contro uno dei rapinatori in fuga, che è rimasto leggermente ferito ed è stato poi fermato assieme a un complice. Il bottino è ancora in corso di valutazione. In totale, gli inquirenti sono sulle tracce di almeno sei criminali, alcuni fuggiti in auto e altri in scooter.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Roma punta sulla sponda cinese per un G20 sull’Afghanistan
Di Maio chiude missione in Pakistan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
13:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’apertura di Vladimir Putin è alla sponda della Cina che il governo italiano punta per poter organizzare quel G20 straordinario sull’Afghanistan che, per il premier Mario Draghi e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, continua ad essere necessario. L’idea di Draghi e del governo italiano resta quello di mettere in campo il più possibile un approccio multilaterale alla questione. Non è facile ma a Palazzo Chigi  c’è un prudente ottimismo sulla possibilità di organizzare l’incontro. Si tratterebbe, chiaramente, di un vertice in videocall.
Che potrebbe tenersi solo dopo l’Assemblea Generale dell’Onu.
“Stiamo lavorando alla convocazione di un G20 straordinario sull’Afghanistan che cercherà di mettere insieme attorno a un tavolo le più grandi potenze mondiali per decidere insieme come aiutare questo popolo”, ha sottolineato Di Maio dal Pakistan, tappa finale della sua missione nei Paesi limitrofi all’Afghanistan. Ed è un concetto che Draghi potrebbe recapitare a Xi. Da un punto di vista diplomatico il momento resta delicato anche perché, finora, le grandi potenze mondiali si sono mosse in ordine sparso. Ma l’idea dell’Italia è che per evitare una crisi umanitaria in Afghanistan e per far fronte al possibile rischio di un escalation terroristica ci sia bisogno di tutti: dagli Usa alla Russia, dalla Cina ai Paesi dell’Asia Centrale.
È su questo binario che Di Maio ha impostato la sua missione in Uzbekistan, Tagikistan, Qatar e Pakistan. “Il grande problema ci sarà nei prossimi mesi se non aiuteremo il popolo afghano. La crisi alimentare e la crisi economica potrebbero scatenare flussi migratori significativi ed è per questo che l’Italia ha elaborato un piano per gli afghani e stiamo spingendo in tutti contesti per aiutare ad evitare una crisi umanitaria”, ha spiegato il titolare della Farnesina. Di Maio, dopo aver fatto tappa ad Islamabad, ha visitato in giornata anche la frontiera di Torkham, tra Pakistan e Afghanistan. “Lavoreremo con il Pakistan e con gli altri Paesi confinanti per costruire una strategia comune”, ha insistito. Strategia comune che tra l’Occidente e il nuovo governo Talebano al momento resta lontanissima. E mentre le prossime mosse di Washington appaiono ancora un’incognita, un sì di Pechino al G20 straordinario potrebbe sbloccare, nei prossimi giorni, lo stallo sul vertice voluto dalla presidenza italiana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: attacchi Usa uccidono 22mila civili in 20 anni
Nella lotta al terrorismo, secondo l’analisi di Airwar
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 settembre 2021
15:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I bombardamenti aerei e gli attacchi con droni degli Usa hanno ucciso almeno 22 mila civili – e potenzialmente sino a 48 mila – nei 20 anni di guerra al terrore seguiti all’11/9. Lo riferisce il Guardian citando le analisi di Airwar, un gruppo che monitora i danni della guerra ai civili.
I dati sono stati diffusi in vista del ventennale degli attacchi dell’11 settembre, dove morirono quasi 3.000 persone. Gli Usa hanno dichiarato di aver condotto almeno 91.340 attacchi in 20 anni, compresi 9.000 contro l’Isis.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi a Draghi, Italia svolga ruolo attivo su legami Cina-Ue
Colloquio telefonico tra il presidente e il premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 settembre 2021
15:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina auspica che l’Italia svolga un ruolo attivo nel promuovere “lo sviluppo sano e stabile delle relazioni Cina-Ue”. E’ quanto ha detto il presidente Xi Jinping nel colloquio telefonico avuto oggi con il premier italiano Mario Draghi, nel resoconto del network statale Cctv.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
07 settembre 2021
15:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alain Robert, ribattezzato lo ‘Spider-Man francese’ ha scalato oggi a mani nude un grattacielo de La Défense, il quartiere degli affari alle porte di Parigi, per manifestare la sua opposizione al pass sanitario voluto dal presidente Emmanuel Macron per contrastare il coronavirus.
Dopo poco piu’ di un’ora di ascensione, senza equipaggiamento, se non dei semplici ‘straps’ intorno alle dita, l”uomo ragno’ francese, ormai sull’orlo della sessantina, è stato fermato e posto in stato di fermo per “messa in pericolo della vita altrui”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russia: fugge in Georgia l’avvocato degli oppositori
Ivan Pavlov ha difeso lo staff di Navalny e il reporter Safronov
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
07 settembre 2021
15:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un importante avvocato difensore russo coinvolto in casi di alto profilo (e lui stesso implicato in accuse penali) è fuggito dal Paese in quello che ormai è stato definito come un esodo di figure dell’opposizione in vista delle elezioni di questo mese. Ivan Pavlov era a capo del Team 29, studio legale che si è auto-sciolto quest’estate dopo che le autorità russe lo hanno dichiarato un’organizzazione “indesiderabile” con legami stranieri, etichetta che contesta.

Pavlov stesso è stato arrestato in aprile con l’accusa di aver rivelato i dettagli dell’indagine per tradimento sul suo cliente, il giornalista di spicco Ivan Safronov.
Pavlov ha anche rappresentato il team di Alexei Navalny nel caso di alto profilo di quest’estate che ha portato alla messa fuori legge delle reti politiche e di attivisti del nemico numero uno del Cremlino, tutte bollate come “estremiste”. In un post sui social media, Pavlov ha detto di essere stato costretto a lasciare il Paese dopo che gli è stato vietato l’uso del telefono e di internet, così come di comunicare con Safronov e alcuni colleghi.
“I divieti imposti su di me in relazione al caso Safronov hanno gradualmente reso il mio lavoro impossibile”, ha scritto Pavlov sul suo canale Telegram. “Ora sono un emigrante”, ha detto Pavlov, specificando che si è stabilito nella repubblica ex sovietica della Georgia, dove ha trascorso la sua infanzia.
Lo riporta il Moscow Times.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Merkel sostiene Laschet, contestata al Bundestag
Cancelliera entra a gamba tesa nella campagna elettorale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
07 settembre 2021
15:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Queste elezioni sono particolari, perché avvengono in un tempo difficile. E non è un dato indifferente chi governerà questo Paese”.
Lo ha detto Angela Merkel, esprimendo, a sorpresa, esplicitamente appoggio al candidato dell’Unione Armin Laschet parlando al Bundestag, in vista delle elezioni del 26 settembre.
In un lungo passaggio del suo discorso, all’ultima seduta del parlamento di questa legislatura, mentre veniva contestata a voce alta da diversi parlamentari che si sono ribellati, la cancelliera ha tirato dritto ripetendo che non si possa affidare il Paese a chi “non esclude un’alleanza con la Linke”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gb esclude rinvio conferenza su clima CoP26
Nonostante l’appello di 1500 ong. Londra assicura precauzioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
07 settembre 2021
15:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’organizzazione della conferenza internazionale sul clima Cop26, in calendario a novembre a Glasgow dopo essere stata già riprogrammata l’anno scorso causa Covid, va avanti. Lo ha ribadito il ministro britannico Alok Sharma, presidente designato dell’assise, in risposta all’appello per un rinvio lanciato da circa 1500 ong.
Sharma ha sottolineato l’ok confermato ad agosto dal Panel intergovernativo contro i cambiamenti climatici, assicurando ogni sforzo per garantire la sicurezza sanitaria e la partecipazione globale più ampia; nonché l’impegno di Londra a finanziare i costi della quarantena a tutti i delegati tenuti a osservarla.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Kabul i talebani sostituiscono murales con bandiera e slogan
Sparito anche quello sull’accordo di pace con gli Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
15:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I segni del regime talebano sono già visibili per le strade di Kabul. Gli studenti coranici hanno cancellato i murales della capitale afghana per sostituirli con i dipinti delle loro bandiere e slogan della propaganda islamica.
Lo scrive il Guardian pubblicando anche alcune foto.
Negli ultimi vent’anni murales sono spuntati dappertutto a Kabul, raffigurando i più svariati temi, dall’uccisione di George Floyd negli Stati Uniti e l’annegamento dei rifugiati afghani in Iran alla firma dell’accordo Usa-talebani per la pace. Le opere erano del collettivo di artisti ‘Artlords’. Un murale nel centro della capitale era dedicato a un medico e operatore umanitario giapponese ucciso nel 2019. Il suo ritratto è stato sostituito da uno slogan che si congratula con la nazione per la “vittoria”, riferendosi alla nuova presa del potere dei talebani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani sparano per disperdere una protesta a Kabul
Fonti, manifestazione con molte donne contro il Pakistan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
15:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani a Kabul hanno sparato per disperdere una manifestazione di protesta contro il Pakistan. Lo rivelano fonti giornalistiche sul posto.
La manifestazione di una settantina di persone, in maggioranza donne, ha protestato davanti all’ambasciata pachistana.
ToloNews su Twitter parla di “centinaia di manifestanti oggi a Kabul” che “gridano slogan contro il Pakistan”. Nelle foto di ToloNews si vedono in prima fila diverse donne che reggono uno striscione. I testimoni affermano che gli spari erano diretti in aria. Filmati ripresi sui social e diffusi da ToloNews mostrano centinaia di donne che gridano rabbiosamente slogan di protesta contro il Pakistan, accusato di appoggiare il regime talebano.
Le donne reggono cartelli, striscioni e alcune bandierine nazionali afghane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue, Corte multi Varsavia, non rispetta misure sui giudici
Polonia, sanzioni Ue è atto di aggressione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 settembre 2021
15:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Commissione europea ha chiesto alla Corte Ue di imporre sanzioni pecuniarie alla Polonia per non aver rispettato le misure ad interim per la salvaguardia dell’indipendenza dei giudici. Bruxelles ha inoltre inviato una lettera di messa in mora a Varsavia sollecitandola a conformarsi alla sentenza della Corte Ue del 15 luglio sul regime disciplinare dei giudici.
Si legge in una nota della Commissione europea.
Dura replica del governo polacco dopo la decisione della Commissione europea.
“La Commissione europea blocca illegalmente i fondi in Polonia e chiede sanzioni. Questi sono atti di aggressione. Dopo l’approvazione del bilancio Ue, gli organi Ue hanno lanciato un attacco illegittimo”. Lo scrive su Twitter il vice ministro della Giustizia Sebastian Kaleta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: boom dei contagi Usa. Fauci: ‘Autunno sotto controllo con i vaccini’
Oltre 40 milioni di casi dall’inizio della pandemia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 settembre 2021
19:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I casi di coronavirus negli Usa nell’ultima settimana sono aumentati del 300% rispetto alla settimana del Labor Day dello scorso anno (31 agosto-7 settembre 2020). E’ quanto emerge dai dati della John Hopkins University.
Nella settimana dal 30 agosto al 6 settembre 2021, infatti, i contagi sono stati 1,14 milioni contro i 287.235 dello scorso anno.
Gli Stati Uniti hanno superato i 40 milioni di casi di Covid-19 dall’inizio della pandemia, un numero maggiore della popolazione della California, lo Stato più popoloso del Paese: lo scrive il New York Times sulla base del proprio database.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il 47% degli americani non è pienamente vaccinato, consentendo una più facile diffusione della variante Delta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’unica via per tornare alla normalità e passare un autunno sereno è quella dei vaccini. Ne è convinto Anthony Fauci, il più celebre immunologo americano, che però si dice preoccupato da scettici e no-vax, e dalla disinformazione che corre sui social. Intervistato da La Stampa, il consigliere medico capo del presidente Joe Biden parteciperà venerdì in video collegamento al Festival della Salute di Torino. “Se ci sarà un’alta percentuale di vaccinati, ci si avvicinerà gradualmente a una forma di normalità”, afferma. “Se sarete veloci, in autunno si potrà tenere tutto sotto controllo”, dice Fauci all’Italia. E spiega: “Penso che siate nella stessa condizione degli Usa. È necessario vaccinare il maggior numero possibile di individui”. A impensierire il consulente della Casa Bianca sono scettici e no vax: “Sono molto preoccupato. Si tratta di contagi e di morti evitabili”, afferma.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“C’è molta disinformazione, soprattutto nei social”. Per l’immunologo la terza dose anti-Covid è una “buona idea”. Si è visto infatti che dopo alcuni mesi l’efficacia dei vaccini diminuisce. Per questo “prevediamo entro settembre di iniziare a distribuire negli Usa la terza dose”. Il vaccino “dovrebbe essere obbligatorio” per Fauci. In particolare in alcuni luoghi: “Scuole e università e i luoghi del business dovrebbero richiedere che chi lavora in quegli ambienti sia vaccinato”. Che fine farà il virus? “Spero che scompaia, però non ne sono così sicuro. Credo che terremo sotto controllo la pandemia”, e “la potremo domare con i vaccini”, ribadisce il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi a Draghi, Italia svolga ruolo attivo su legami Cina-Ue
Colloquio telefonico tra il presidente e il premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 settembre 2021
15:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina auspica che l’Italia svolga un ruolo attivo nel promuovere “lo sviluppo sano e stabile delle relazioni Cina-Ue”. E’ quanto ha detto il presidente Xi Jinping nel colloquio telefonico avuto oggi con il premier italiano Mario Draghi, nel resoconto del network statale Cctv. La Cina “apprezza la promozione attiva dell’Italia della cooperazione globale in materia di salute pubblica e cooperazione economica”, quale presidente di turno del G20 e assicura il suo sostegno per la riuscita del summit di Roma di ottobre: la lotta globale al Covid-19 e la ripresa dell’economia mondiale sono “in una fase critica”.
Il presidente Xi Jinping, nel colloquio telefonico odeirno con il premier Mario Draghi, ha detto che “in quanto piattaforma principale per la cooperazione economica internazionale, il G20 dovrebbe aderire al vero multilateralismo e promuovere lo spirito di solidarietà e cooperazione contro la pandemia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russia: fugge in Georgia l’avvocato degli oppositori
Ivan Pavlov ha difeso lo staff di Navalny e il reporter Safronov
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
07 settembre 2021
16:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un importante avvocato difensore russo coinvolto in casi di alto profilo (e lui stesso implicato in accuse penali) è fuggito dal Paese in quello che ormai è stato definito come un esodo di figure dell’opposizione in vista delle elezioni di questo mese. Ivan Pavlov era a capo del Team 29, studio legale che si è auto-sciolto quest’estate dopo che le autorità russe lo hanno dichiarato un’organizzazione “indesiderabile” con legami stranieri, etichetta che contesta.

Pavlov stesso è stato arrestato in aprile con l’accusa di aver rivelato i dettagli dell’indagine per tradimento sul suo cliente, il giornalista di spicco Ivan Safronov.
Pavlov ha anche rappresentato il team di Alexei Navalny nel caso di alto profilo di quest’estate che ha portato alla messa fuori legge delle reti politiche e di attivisti del nemico numero uno del Cremlino, tutte bollate come “estremiste”. In un post sui social media, Pavlov ha detto di essere stato costretto a lasciare il Paese dopo che gli è stato vietato l’uso del telefono e di internet, così come di comunicare con Safronov e alcuni colleghi.
“I divieti imposti su di me in relazione al caso Safronov hanno gradualmente reso il mio lavoro impossibile”, ha scritto Pavlov sul suo canale Telegram. “Ora sono un emigrante”, ha detto Pavlov, specificando che si è stabilito nella repubblica ex sovietica della Georgia, dove ha trascorso la sua infanzia.
Lo riporta il Moscow Times.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: colloquio telefonico Draghi-Xi
La Cina auspica che l’Italia svolga un ruolo attivo nel promuovere ‘lo sviluppo sano e stabile delle relazioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
08 settembre 2021
11:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto questa mattina una conversazione telefonica con il Presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping.
La discussione si è concentrata principalmente sugli ultimi sviluppi della crisi afghana e sui possibili fori di cooperazione internazionale per farvi fronte, ivi compreso il G20. Il Presidente Draghi e il Presidente Xi hanno discusso anche della collaborazione tra i due Paesi sia in vista del Summit di Roma sia sul piano bilaterale.
La Cina auspica che l’Italia svolga un ruolo attivo nel promuovere “lo sviluppo sano e stabile delle relazioni Cina-Ue”.
E’ quanto ha detto il presidente Xi Jinping nel colloquio telefonico avuto oggi con il premier italiano Mario Draghi, nel resoconto del network statale Cctv.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: ‘spider-man’ francese contro pass sanitario
Alain Robert si arrampica su grattacielo La Défense, fermato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
07 settembre 2021
16:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alain Robert, ribattezzato lo ‘Spider-Man francese’ ha scalato oggi a mani nude un grattacielo de La Défense, il quartiere degli affari alle porte di Parigi, per manifestare la sua opposizione al pass sanitario voluto dal presidente Emmanuel Macron per contrastare il coronavirus.
Dopo poco piu’ di un’ora di ascensione, senza equipaggiamento, se non dei semplici ‘straps’ intorno alle dita, l”uomo ragno’ francese, ormai sull’orlo della sessantina, è stato fermato e posto in stato di fermo per “messa in pericolo della vita altrui”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mosca, non prenderemo parte al G7 sull’Afghanistan
Lo ha annunciato il ministero degli Esteri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
07 settembre 2021
16:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia non prenderà parte “alla riunione ministeriale sull’Afghanistan” dell’8 settembre. Lo ha detto il ministero degli Esteri russo a Interfax.
In precedenza la portavoce del ministero, Maria Zakharova, aveva evidenziato come non ci fosse chiarezza da parte dei partner occidentali sul formato dell’incontro, con Parigi e Berlino che si erano limitati a parlare di un vertice mentre Tokyo aveva chiaramente parlato di G7. “I partner non hanno un’idea chiara di ciò che vogliono da loro stessi e dal mondo che li circonda”, ha sottolineato Zakharova.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: cortei 7 settembre, primi tafferugli a Brasilia
Manifestanti pro-Bolsonaro cercano di sfondare blocchi polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
07 settembre 2021
16:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I manifestanti a favore del presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, che oggi partecipano ai cortei del 7 settembre sono già concentrati nella Spianata dei Ministeri, nel centro di Brasilia. Secondo i media locali, alcuni gruppi hanno cercato di sfondare i blocchi fatti dalla polizia militare, che ha reagito con bombe stordenti.

Diversi autobus e dimostranti sventolando la bandiera brasiliana sono scesi per le strade di Brasilia, Rio de Janeiro e San Paolo fin dalle prime ore di questa mattina. Sono previste manifestazioni anche in altre capitali.
Nella notte, alcuni sostenitori di Bolsonaro – tra cui il figlio del capo dello Stato, deputato Eduardo Bolsonaro – erano già a Brasilia, dove hanno sfondato un blocco della polizia e invaso l’Esplanada dos Ministerios, la piazza dove sono concentrati i principali ministeri della capitale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: appello con ortodossi e anglicani per il clima
Prima volta documento congiunto Bartolomeo e Welby per Cop26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
07 settembre 2021
16:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta, i leader della Chiesa cattolica romana, la Chiesa ortodossa orientale e la Comunione anglicana hanno lanciato un appello congiunto per la sostenibilità ambientale, il suo impatto sulla povertà e l’importanza della cooperazione globale. Papa Francesco, il Patriarca ecumenico Bartolomeo e l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby esortano a fare ciascuno la propria parte nello “scegliere la vita” per il futuro del pianeta.
I leader cristiani invitano le persone a pregare per i leader mondiali in vista della Cop26 di novembre: “Qualunque sia la fede o visione del mondo, ascoltiamo il grido della terra”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: cortei 7 settembre, primi tafferugli a Brasilia
Manifestanti pro-Bolsonaro cercano di sfondare blocchi polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
07 settembre 2021
16:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I manifestanti a favore del presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, che oggi partecipano ai cortei del 7 settembre sono già concentrati nella Spianata dei Ministeri, nel centro di Brasilia. Secondo i media locali, alcuni gruppi hanno cercato di sfondare i blocchi fatti dalla polizia militare, che ha reagito con bombe stordenti.

Diversi autobus e dimostranti sventolando la bandiera brasiliana sono scesi per le strade di Brasilia, Rio de Janeiro e San Paolo fin dalle prime ore di questa mattina. Sono previste manifestazioni anche in altre capitali.
Nella notte, alcuni sostenitori di Bolsonaro – tra cui il figlio del capo dello Stato, deputato Eduardo Bolsonaro – erano già a Brasilia, dove hanno sfondato un blocco della polizia e invaso l’Esplanada dos Ministerios, la piazza dove sono concentrati i principali ministeri della capitale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: BoJo lancia mega riforma sociale, ma su tasse è scontro
Miliardi per sanità e welfare, polemica su incremento contributi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
07 settembre 2021
16:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una riforma attesa da anni, destinata nelle intenzioni a rilanciare l’assistenza sociale nel Regno Unito e affiancata da uno stanziamento extra pronta cassa pari a quasi 5,5 miliardi di sterline (6 miliardi di euro) per il servizio sanitario pubblico britannico (Nhs) alle prese con gli effetti dell’emergenza Covid. E’ l’iniziativa preannunciata oggi alla Camera dei Comuni dal primo ministro conservatore, Boris Johnson, sullo sfondo di un piano di copertura basato tuttavia su un incremento generalizzato dell’1,25% della tassazione sulla previdenza sociale.
Un incremento che non rispetta una delle promesse del manifesto elettorale Tory e suscita proteste: da parte delle opposizioni (Labour in testa), di alcuni sindacati e di esponenti della stessa maggioranza, fra voci di dissensi interni al gabinetto che potrebbero innescare finanche un rimpasto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mullah Mohammad Hasan guiderà il nuovo governo talebano
Baradar sarà il numero 2
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
16:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il mullah Mohammad Hasan è stato nominato primo ministro ad interim del nuovo governo “provvisorio” dei talebani. Lo annuncia il portavoce Zabihullah Mujahid.

Il mullah Abdul Ghani Baradar, co-fondatore dei talebani, negoziatore con gli Usa a Doha e capo politico in pectore degli studenti coranici, sarà invece il vice leader del nuovo governo a Kabul, ha aggiunto Mujahid in conferenza stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
G20: Xi a Draghi, sostegno per successo del summit di Roma
Colloquio telefonico con il premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 settembre 2021
16:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina “apprezza la promozione attiva dell’Italia della cooperazione globale in materia di salute pubblica e cooperazione economica”, quale presidente di turno del G20 e assicura il suo sostegno per la riuscita del summit di Roma di ottobre: la lotta globale al Covid-19 e la ripresa dell’economia mondiale sono “in una fase critica”. Il presidente Xi Jinping, nel colloquio telefonico odierno con il premier Mario Draghi, ha detto che “in quanto piattaforma principale per la cooperazione economica internazionale, il G20 dovrebbe aderire al vero multilateralismo e promuovere lo spirito di solidarietà e cooperazione contro la pandemia”.

Xi ha auspicato un lavoro più stretto per affrontare insieme le sfide comuni come il ripristino dell’economia globale e uno sviluppo che sia inclusivo e sostenibile.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa: Jill Biden torna a insegnare in classe
Dopo mesi di dad ora in presenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
16:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Jill Biden torna in classe. Dopo mesi di insegnamento di Inglese agli studenti con didattica a distanza, la first lady ha ripreso a insegnare in presenza nel Northern Virginia Community College, dove lavora dal 2009.
Lo riporta Ksby News.
È la prima first lady a lasciare la Casa Bianca e a lavorare a tempo pieno.
“Ci sono alcune cose che non puoi sostituire e non vedo l’ora di tornare in classe”, ha detto di recente alla rivista Good Housekeeping.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, problema sicurezza risolto, priorità è povertà
‘La guerra ora non c’è più’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
17:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo governo afghano “dovrà affrontare i problemi immediati, soprattutto la povertà”. Lo ha detto il portavoce dei Talebani, Zabihullah Mujahid, dopo avere annunciato la lista dei ministri.
“Il problema della sicurezza è risolto, perché non c’è più la guerra”, ha aggiunto.
L’Afghanistan “ha affrontato una grave crisi e l’emirato islamico ha deciso di formare questa amministrazione. Alcuni ministeri devono essere ancora assegnati” e “noi cerchiamo di nominare figure di alta professionalità anche nel ruolo di vice e sottosegretari”, ha concluso il portavoce dei talebani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia non parteciperà alla conferenza di Durban
‘In linea con altri Paesi occidentali’. Rischi di antisemitismo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
17:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A quanto si apprende da fonti diplomatiche, nemmeno l’Italia parteciperà alla prossima Conferenza Mondiale Contro il Razzismo di Durban che si svolgerà a settembre a New York, in linea con altri Paesi occidentali.
Nei mesi scorsi erano emerse polemiche per il fatto che la nuova conferenza intergovernativa dell’Unesco rischia di trasformarsi in una nuova conferenza antisemita e anti israeliana.
Nella Conferenza svoltasi nel 2001 in Sudafrica Israele venne definito uno “stato razzista e di apartheid”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
All’ateneo di Kabul, una tenda divide uomini e donne
Ma molti studenti hanno disertato le aule per paura dei talebani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
23:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli studenti afghani tornano all’università dopo la crisi di agosto. Ma secondo le nuove regole imposte dai talebani: il divieto di classi miste e l’obbligo per le studentesse di coprirsi il capo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la presa di Kabul, i talebani avevano tentato di rassicurare la comunità internazionale sul fatto che le ragazze avrebbero potuto continuare a studiare, ma avevano chiarito che l’istruzione per uomini e donne sarebbe stata separata.
Le studentesse delle università devono quindi indossare una lunga e ampia tunica nera che copre i capelli e un velo che lascia vedere solo gli occhi (il niqab). E a lezione devono restare fuori dalla vista dei colleghi maschi: in classi tutte femminili se sono più di 15, altrimenti in aule comuni ma separate dagli uomini.
E’ il caso dell’ateneo di Kabul Ibn-e-Sina dove, alla prima giornata di lezioni, è stata scattata una foto presto diventata virale sui social: in una classe 6 studentesse con il capo coperto sono sedute ai banchi separate dai colleghi maschi da una tenda grigia che spacca l’aula in due.
In molti però non si sono presentati a lezione per paura dei talebani, mentre di altri non si ha alcuna notizia e si spera siano tra quelle decine di migliaia che sono riuscite a lasciare il Paese con un ponte aereo occidentale.
“Non c’è nessuno, niente studenti”, hanno detto all’Afp i guardiani di due istituti privati della capitale, mentre in altri due la presenza in classe era molto limitata a causa del “clima incerto” imposto dagli studenti coranici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Protesta anti Talebani a Herat, due morti e 8 feriti
Lo riferiscono fonti mediche
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
07 settembre 2021
18:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due persone sono morte e altre 8 sono rimaste ferite dopo una manifestazione a Herat contro i Talebani. Lo riferisce un medico.
I cadaveri sono stati trasporti nell’ospedale locale dal luogo della protesta, ha raccontato il medico che ha chiesto di non essere identificato per timori di rappresaglie. “Hanno tutti ferite da arma da fuoco”, ha detto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scontro sulla casa di Al Capone a Miami, forse sarà demolita
Ma potrebbe anche essere designata come abitazione storica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
07 settembre 2021
18:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La casa di Al Capone a Miami, dove il gangster è vissuto ed è morto, è al centro di una controversia. I costruttori che hanno acquistato la proprietà durante l’estate vogliono demolirla e costruire al suo posto una villa moderna su due piani con otto camere da letto, otto bagni, una sauna e una spa.
Ma i loro piani potrebbero saltare: il prossimo 13 settembre è infatti in calendario una riunione del Miami Beach Historic Preservation Board, chiamato a esprimersi sulla possibilità di concedere all’abitazione di Al Capone la designazione di ‘casa storica’.
La proprietà, che si trova al 93 Palm Ave., era stata acquistata da Al Capone nel 1928 per 400.000 dollari. Il gangster vi aveva trascorso anni e si ritiene che proprio nella casa pianificò il massacro di San valentino, durante il quale sette membri di una gang rivale furono uccisi in un parcheggio di Chicago da uomini travestiti da poliziotti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
G20: Xi a Draghi, sostegno per successo del summit di Roma
Colloquio telefonico con il premier
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 settembre 2021
18:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto questa mattina una conversazione telefonica con il Presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping. La discussione si è concentrata principalmente sugli ultimi sviluppi della crisi afghana e sui possibili fori di cooperazione internazionale per farvi fronte, ivi compreso il G20.
Il Presidente Draghi e il Presidente Xi hanno discusso anche della collaborazione tra i due Paesi sia in vista del Summit di Roma, sia sul piano bilaterale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Canada: premier Trudeau contestato con lancio di sassolini
Durante campagna elettorale itinerante. Forse è azione no-vax
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
18:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier canadese, Justin Trudeau, è stato bersaglio del lancio di sassolini, che non lo hanno ferito, in una tappa della sua campagna elettorale itinerante in cui è stato più volte contestato da alcuni manifestanti no-vax o contrari alle misure restrittive anti-Covid. Lo scrivono diversi media, fra cui la Bbc.

L’incidente è avvenuto a London, in Ontario, dove il premier di centrosinistra, che a metà luglio ha indetto nuove elezioni per il 20 settembre, chiedendo all’elettorato un mandato politico più forte, aveva appena visitato una distilleria di birra. Trudeau ha detto che la ghiaia lo ha colpito a una spalla e ha comparato l’incidente a quando nel 2016 una donna gli lanciò dei semi di zucca.
Erin O’Toole, la leader del Partito conservatore, all’opposizione, ha condannato il gesto, definendo il gesto “disgustoso”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Camilla patrona primo centro per vittime stupro in Nigeria
Fondato nel 2013, ha assistito circa 6500 sopravvissute
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
07 settembre 2021
18:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Camilla, da tempo impegnata in una intensa attività di volontariato nel Regno Unito e all’estero, è diventata la patrona del primo centro che assiste le donne sopravvissute allo stupro in Nigeria. “Un’organizzazione davvero pionieristica”, così la duchessa di Cornovaglia ha descritto su Twitter il Mirabel Centre di Lagos, fondato nel 2013 da Itoro Eze-Anaba, attiva da tempo nella difesa delle donne nel Paese africano.
Negli anni di attività l’istituzione ha fornito supporto medico e psicosociale gratuito a più di 6.450 sopravvissute delle età più diverse. Le violenze sessuali rappresentano un problema sociale per la Nigeria, nazione che fa parte del Commonwealth.
“Il lavoro del centro è vitale – ha commentato Camilla – significa che le donne non devono più soffrire in silenzio. Sono profondamente grata a tutto il meraviglioso staff e ai volontari di Mirabel”. Nel suo nuovo ruolo la duchessa collaborerà con donne nigeriane e britannico-nigeriane residenti nel Regno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bulgaria: fallito terzo tentativo governo, voto a novembre
Terze elezioni anticipate quest’anno. Prosegue stallo politico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
18:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SOFIA, 07 SET – La leader del partito socialista bulgaro (Bsp) Kornelia Ninova ha rimesso oggi nelle mani del presidente Rumen Radev il mandato esplorativo per la formazione di un nuovo governo, conferitole il 27 agosto scorso. Il Bsp è la terza forza politica in parlamento, e la costituzione prevede al massimo tre mandati per il nuovo esecutivo, dopodiché si torna a votare.
A rinunciare al mandato sono già stati nei giorni scorsi il nuovo partito populista e antisistema ‘C’è un popolo come questo’ (Itn) dello showman televisivo Slavi Trifonov, vincitore delle elezioni parlamentari anticipate dell’11 luglio scorso, e il partito conservatore Gerb, la seconda forza politica in parlamento, il cui leader Boyko Borissov era rimasto al governo per quasi dieci anni consecutivi.
“Abbiamo fatto ogni sforzo per ottenere una soluzione ragionevole, per un dialogo nel nome della responsabilità davanti allo Stato e ai bulgari, ma non abbiamo incontrato il sostegno dell’Itn e degli altri partiti”, ha detto Ninova nell’incontro con il Capo dello Stato. L’impossibilità di formare un governo appesantisce lo stallo politico in Bulgaria e porta il Paese verso nuove elezioni parlamentari, le terze quest’anno. Secondo la costituzione, adesso spetta al presidente Radev sciogliere il Parlamento, nominare un esecutivo provvisorio e convocare nuove elezioni.
La tornata elettorale potrebbe svolgersi al più presto il 7 novembre, oppure potrebbe essere abbinata a uno dei due turni delle elezioni presidenziali, fissati rispettivamente il 14 e il 21 novembre, per l’eventuale ballottaggio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: doppio vaccino all’80% in Gb ma è picco morti da marzo
209 nelle 24 ore, in parte riferiti a weekend. Calano i contagi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
07 settembre 2021
18:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a calare a 37.489 (contro i 41.000 di ieri) i contagi giornalieri da Covid alimentati dalla variante Delta nel Regno Unito su un numero di tamponi quotidiano incrementato peraltro a 1,4 milioni. Mentre il bilancio dei morti, appesantito in parte dal recupero dei ritardi statistici di dati riferiti al weekend, tocca quota 209 nelle 24 ore, contro i 207 di martedì scorso, picco da marzo.

Intanto il totale dei ricoveri rimbalza a 7.976, pur con un impatto ancora nettamente inferiore rispetto alle ondate pre vaccini della pandemia in un Paese in cui la copertura sfonda ora l’ 80% degli over 16 con 2 dosi (quasi il 90% con una).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: natalità in ripresa, a luglio massimi da due anni
Nati oltre 30.000 bimbi, cifra più alta da ottobre 2019
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
07 settembre 2021
19:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A luglio in Spagna sono nati 30.838 bambini, una cifra mai così alta da ottobre 2019, quando furono 31.896: lo mettono in luce in nuovi dati sulla natalità pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica.
A luglio 2020 i nuovi nati erano stati quasi 1.000 in meno, e a giugno di quest’anno quasi 3.000 in meno.

Il numero di bambini nati nel 2021 (191.081) è tuttavia inferiore a quelli degli stessi periodo (gennaio-luglio) dei due anni precedenti, quando nacquero, rispettivamente, 199.412 e 205.831 bambini.
Complice il forte abbassamento della natalità registrato tra dicembre 2020 e febbraio 2021, ovvero i mesi in cui sono stati dati alla luce i bambini concepiti grosso modo nel periodo di lock-down generale per il coronavirus.
In termini di tendenza a più lungo termine, la Spagna registra un progressivo calo di natalità che si prolunga da anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: contagi variante Delta aumentano in nord-ovest Siria
Autorità locali a Idlib decretano il lockdown
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
19:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT, 07 SET – Nel nord-ovest siriano fuori dal controllo governativo e sotto influenza turca le autorità locali hanno decretato un lockdown di due settimane a causa dell’aumento dei casi di contagio della variante Delta del coronavirus.
Lo riferisce l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui nelle cittadine di Harem e Kfar Takharim, tra Aleppo e Idlib, si sono registrati picchi di contagiati in un contesto medico-sanitario estremamente precario a causa del conflitto in corso da più di dieci anni.

Un comunicato diffuso nelle ultime ore dal governo di salvezza, entità pseudo-governativa locale diretta da gruppi qaidisti sostenuti dalla Turchia a Idlib e a ovest di Aleppo riferisce che i contagi dovuti alla variante Delta del covid hanno fatto esaurire in poco tempo i già esigui posti letto negli ospedali da campo e nelle cliniche improvvisate della zona.
Secondo l’Onu, a Idlib e dintorni, al confine con la Turchia e con le zone siriane controllate dal governo appoggiato dalla Russia, vivono circa quattro milioni di civili siriani con urgenti bisogni umanitari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nucleare: Aiea, compromesso nostro monitoraggio in Iran
‘Teheran aumenta scorte di uranio altamente arricchito’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VIENNA
07 settembre 2021
20:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) afferma che il compito di monitoraggio del programma nucleare in Iran è stato “gravemente compromesso” e annuncia che Teheran ha aumentato le scorte di uranio altamente arricchito. E’ quanto si legge in un rapporto ottenuto in anteprima dalla France Presse.

“Dal febbraio 2021, le attività di verifica e sorveglianza sono state seriamente ostacolate dalla decisione dell’Iran” di limitare le ispezioni, scrive l’organismo delle Nazioni Unite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Colpo da 10 milioni di euro da Bulgari a Parigi
Maxirapina da film nel salotto chic della capitale francese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 September 2021
21:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi a mano armata. Una banda di rapinatori, di cui due componenti fermati dalla polizia, ha svaligiato oggi la gioielleria Bulgari di Place Vendome, nel salotto chic della capitale francese, per un bottino stimato intorno ai dieci milioni di euro.
“La polizia, informata verso le 12 di una possibile rapina in Place Vendome, è partita a caccia di un’auto con tre occupanti e due scooter”, ha riferito una fonte di polizia mentre su Twitter, la Préfecture de Police rende omaggio alla “reattività” degli agenti in questa operazione ad alto rischio nel cuore di Parigi.
Nota nel mondo intero per la bellezza dei suoi palazzi e la colonna napoleonica fatta erigere sul modello della colonna Traiana a Roma, Place Vendome è una delle piazze più importanti della capitale francese, sede di numerose gioiellerie e negozi di ultralusso oltre che del celeberrimo Hotel Ritz, recentemente restaurato e del ministero della Giustizia. Secondo fonti vicine all’inchiesta, il bottino del colpo da Bulgari ammonta a circa 10 milioni di euro.
Il veicolo a bordo del quale i rapinatori hanno preso la fuga, una Bmw grigia, è stato ritrovato abbandonata dopo l’inseguimento con la polizia nel centro della capitale. Durante la fuga, scrive Le Parisien, i presunti autori avrebbero circolato sul marciapiede. Un agente di polizia ha aperto il fuoco e ferito alla gamba uno dei rapinatori, che è stato poi fermato dagli agenti. Arrestato anche un secondo uomo, rifugiatosi nel parcheggio sotterraneo del centralissimo Forum des Halles, mentre gli altri componenti della banda, almeno sei secondo Le Parisien, sarebbero ancora in fuga.
L’inchiesta per “furto a mano armata in banda organizzata” e “associazione a delinquere” è stata affidata alla Brigata anti-crimine (Brb) della polizia giudiziaria. Quest’estate, Parigi è stata già segnata da due importanti rapine. Il 27 luglio, un uomo in monopattino elettrico ha fatto incetta in un punto vendita del gioiellerie Chaumet. Bottino stimato: 2 milioni di euro. E’ stato fermato l’indomani assieme al suo complice, con il recupero quasi integrale della refurtiva. Tre giorni dopo, due uomini armati di una pistola a scariche elettriche ed un lacrimogeno hanno sottratto gioielli per 400.000 euro in una boutique del marchio Dinh Van.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corte suprema messicana boccia criminalizzazione aborto
Con un voto unanime
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL MESSICO
08 settembre 2021
01:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Suprema del Messico ha dichiarato questa sera incostituzionale la criminalizzazione dell’aborto, con un voto unanime. “E’ un passo in più nella storica lotta per l’uguaglianza (delle donne), la dignità e il pieno esercizio dei loro diritti”, ha affermato il presidente della Corte, Arturo Zaldivar.

“D’ora in poi non sarà possibile, senza violare i criteri del tribunale e della Costituzione, perseguire una donna che abortisce nei casi convalidati da questo tribunale”, ha sottolineato Arturo Zaldívar. La corte si è riunita in sessione plenaria per due giorni per valutare la costituzionalità degli articoli del codice penale dello stato di Coahuila, nel nord del Messico, che puniscono le donne che abortiscono, con pene fino a tre anni di reclusione.
Questi articoli sono stati dichiarati all’unanimità incostituzionali dai dieci giudici presenti, cosa che stabilisce una giurisprudenza per i tribunali del paese. Una fonte giudiziaria ha spiegato che questa sentenza ha effettivamente una portata nazionale perché consentirà alle donne che vivono in Stati in cui l’aborto è criminalizzato di accedere all’aborto su decisione di un giudice.
“La donna deve chiedere ai servizi sanitari di eseguire l’aborto, e se si rifiutano di farlo, può andare da un giudice e presentare ricorso. Il giudice ora avrà il potere di ordinare l’aborto”, ha detto all’Afp Alex Alí Méndez, costituzionalista ed esperto di aborto. Una terza conseguenza della sentenza della Corte Suprema, ha aggiunto l’avvocato, è che sarà uno strumento per le donne detenute per aver abortito per riconquistare la propria libertà. Città del Messico ha depenalizzato l’aborto fino a 12 settimane di gestazione nel 2007 ed è praticato gratuitamente nelle cliniche comunali, indipendentemente dal fatto che le donne vivano o meno in altri quartieri. Oaxaca, Veracruz e Hidalgo sono altri stati che hanno depenalizzato l’aborto fino a 12 settimane di gravidanza.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Biden, clima minaccia esistenziale, agire subito
Presidente in aree colpite da Ida,siamo determinati a combattere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 settembre 2021
01:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli effetti del cambiamento climatico sono davanti agli occhi di tutti, anche degli scettici. Lo afferma Joe Biden a New York, visitando le aree più colpite dall’uragano Ida.

“Dobbiamo agire sul clima: siamo determinati a combattere il cambiamento climatico”, aggiunge il presidente americano mettendo in evidenza come il cambiamento climatico è una “minaccia esistenziale. Dobbiamo ascoltare gli esperti quando ci dicono che è una situazione da “codice rosso”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli effetti del cambiamento climatico sono davanti agli occhi di tutti, anche degli scettici. Lo afferma Joe Biden a New York, visitando le aree più colpite dall’uragano Ida.

“Dobbiamo agire sul clima: siamo determinati a combattere il cambiamento climatico”, aggiunge il presidente americano mettendo in evidenza come il cambiamento climatico è una “minaccia esistenziale. Dobbiamo ascoltare gli esperti quando ci dicono che è una situazione da “codice rosso”.
Il cambiamento climatico mette il “paese e il mondo in pericolo. Non è una iperbole, è la verità”, afferma Biden sottolineando come gli esperti ci “mettono in guardia da anni” sui rischi del clima che ora “stiamo vedendo” di persona. Il presidente americano coglie quindi l’occasione per invitare il Congresso ad approvare la sua agenda, che include la lotta al cambiamento climatico con la creazione allo stesso tempo di posti di lavoro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: identificate altre due vittime degli attacchi
Una è Dorothy Morgan, dell’altra non è stato comunicato il nome
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 settembre 2021
01:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il medico legale della città di New York ha annunciato l’identificazione di altre due vittime degli attacchi dell’11 settembre. Una di queste è Dorothy Morgan, dell’altra invece non è stato comunicato il nome su richiesta della famiglia.
L’identificazione arriva quasi a 20 anni dall’attacco.
L’ufficio del medico legale di New York sta continuando a effettuare i test sul Dna dei resti rinvenuti. “Venti anni fa abbiamo promesso alle famiglie delle vittime degli attacchi che avremmo fatto il possibile per identificare i loro cari e con le due nuove identificazioni continuiamo a rispettare il nostro impegno”, afferma l’ufficio del medico legale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Svolta Britney Spears, padre chiede fine custodia legale
Media, James Spears vuole solo il meglio per la figlia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 settembre 2021
02:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Svolta nel caso di Britney Spears. Il padre, James Spears, ha presentato una richiesta per mettere fine alla custodia legale degli asset della figlia, che controlla da 13 anni.
“Come ha più volte ripetuto, James Spears vuole il meglio per sua figlia. Se Britney Spears vuole mettere fine alla custodia” del padre e “ritiene di poter gestire la sua vita allora è giusto che abbia una chance”, afferma James Spears nella documentazione depositata in tribunale e riportata da alcuni media americani.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden sicuro, Cina cercherà raggiungere intesa con talebani
Media, anche Russia e Iran stanno cercando di capire cosa fare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 settembre 2021
02:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden è sicuro che la Cina cercherà di lavorare a un’intesa con i talebani. “La Cina ha un problema reale con i talebani e sono sicuro cercherà di raggiungere un qualche accordo”, afferma il presidente americano, secondo quanto riportato dai media.
Lo stesso, ha aggiunto, cercheranno di fare Pakistan, Russia e Iran: “Stanno tutti cercando di capire cosa fare ora”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, preoccupa governo talebani, lo valuteremo sui fatti
Lo afferma il Dipartimento di Stato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 settembre 2021
02:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli Stati Uniti sono “preoccupati” dal governo formato dai talebani e lo giudicheranno sulla base dei fatti. Lo afferma il Dipartimento di Stato.

“Notiamo che la lista dei nomi annunciati” per la composizione del governo “include tutti membri dei talebani o loro alleati e nessuna donna”, afferma il Dipartimento di Stato, dicendosi “preoccupato dai precedenti di alcuni membri. In ogni caso giudicheremo i talebani sulla base delle loro azioni e non delle parole”. E fra le azioni sotto osservazione c’è la disponibilità o meno del nuovo governo di lasciare uscire dal paese gli afghani che lo vogliono.
Le parole del Dipartimento di Stato fanno eco a quelle della portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, secondo la quale “non c’è fretta di riconoscere i talebani”: tutto dipenderà dal loro comportamento, ha spiegato, e soprattutto dal trattamento riservato agli americani e agli afghani che vogliono lasciare il paese. Il nuovo governo dei talebani include come ministro dell’Interno Sirajuddin Haqqani, che è attualmente ricercato dall’Fbi per terrorismo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: boom dei contagi Usa, +300% rispetto a un anno fa
Nella settimana dal 30 agosto al 6 settembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 settembre 2021
03:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I casi di coronavirus negli Stati Uniti nell’ultima settimana sono aumentati del 300% rispetto alla settimana del Labor Day dello scorso anno (31 agosto-7 settembre 2020). E’ quanto emerge dai dati della John Hopkins University.
Nella settimana dal 30 agosto al 6 settembre 2021, infatti, i contagi sono stati 1,14 milioni contro i 287.235 dello scorso anno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Terremoti: scossa di magnitudo 7 in Messico
Alle porte di Acapulco, nello Stato di Guerrero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
04:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una scossa di terremoto di magnitudo 7 ha colpito il Messico. Il sisma, secondo l’Istituto geofisico statunitense (Usgs), è stato registrato quattro km a est di Los Órganos de San Agustín (sudest), nello Stato di Guerrero, alle porte di Acapulco.
L’ipocentro è stato individuato ad una profondità di 12,6 km. Non si hanno notizie per il momento di danni o vittime.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Terremoti: scossa di magnitudo 7 in Messico, almeno un morto
Alle porte di Acapulco, nello Stato di Guerrero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
13:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una scossa di terremoto di magnitudo 7 ha colpito il Messico provocando almeno una vittima. Il sisma, secondo l’Istituto geofisico statunitense (Usgs), è stato registrato quattro km a est di Los Órganos de San Agustín (sudest), nello Stato di Guerrero, alle porte di Acapulco.
L’ipocentro è stato individuato ad una profondità di 12,6 km.
La scossa, che è durata meno di un minuto, è stata avvertita anche nella capitale Città del Messico dove – ha riferito il sindaco Claudia Sheinbaum su Twitter – vi sono state interruzioni di corrente elettrica ma la rete dei trasporti pubblici ha continuato a funzionare.
Il governatore dello Stato di Guerrero, Hector Astudillo, ha riferito  che un uomo è stato colpito da un palo della luce ed è deceduto nella vicina cittadina di Coyuca de Benitez.
Il presidente del Paese, Manuel Lopez Obrador, ha affermato che nello Stato di Guerrero o in quelli limitrofi “non ci sono stati danni gravi”.
Il precedente forte terremoto in Messico (di magnitudo 7.1) risaliva al 19 settembre 2017, quando morirono 369 persone. Nel 1985 un terremoto di magnitudo 8.2 causò la morte di 10.000 persone e circa 30.000 rimasero ferite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tienanmen: polizia Hong Kong arresta promotori della veglia
Quattro attivisti in manette, operazione eseguita questa mattina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
08 settembre 2021
05:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia di Hong Kong ha arrestato oggi diversi attivisti dell’Alleanza di Hong Kong, il gruppo che per circa 30 anni ha promosso e organizzato la veglia in memoria dei fatti sanguinosi di Piazza Tienanmen, all’indomani del rifiuto dell’associazione di collaborare con un’indagine sulla sicurezza nazionale.
In una nota, l’Alleanza ha confermato che tre attivisti – Simon Leung, Sean Tang e Chan To-wai – sono stati arrestati questa mattina, mentre un quarto, l’avvocato Chow Hang-tung, è stato portato via in manette dal suo ufficio dagli agenti.
La polizia, secondo i media locali, non ha ancora confermato arresti e accuse.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Terremoti: Messico, almeno un morto
Secondo il governatore dello Stato di Guerrero
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ACAPULCO DE JUÁREZ
08 settembre 2021
06:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno una persona è morta a causa del terremoto di magnitudo 7 (fonte Usgs) che ha colpito ieri (oggi in Italia) l’area di Acapulco, nello Stato messicano di Guerrero (sudest): lo ha detto all’emittente Milenio TV il governatore dello Stato, Hector Astudillo, precisando che la vittima – un uomo – è stata colpita da un palo della luce nella vicina cittadina di Coyuca de Benitez.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: deputato Ayari annuncia sciopero fame per protesta
Ayari primo caduto sotto revoca immunità parlamentare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
08 settembre 2021
08:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il deputato indipendente Yassine Ayari, primo caduto sotto la scure della revoca dell’immunità parlamentare in Tunisia dopo il colpo di mano del presidente Kais Saied, ha iniziato lo sciopero della fame in carcere.
Ayari, che si trova in cella dal 30 luglio per scontare una condanna di un tribunale militare a due mesi per offesa alle forze armate, protesta contro un nuovo procedimento avviato nei suoi confronti dalla giustizia militare a causa dei suoi post sui social contro le mosse del presidente.
Lo ha annunciato il suo partito Amal wa Âamal (Speranza e Lavoro) in un comunicato nel quale Ayari considera quanto avvenuto il 25 luglio e nei suoi confronti una “grave violazione della libertà di espressione” e critica “il coinvolgimento dei tribunali militari per soffocare la voce dei civili”.
La decisione di iniziare lo sciopero della fame, secondo il suo partito, è motivata anche dalla negazione ingiustificata di un’istanza di liberazione, sebbene in possesso di tutte le condizioni richieste. Inoltre, denuncia Amal wa Aamal, lo stato di salute di Ayari è peggiorato nonostante la presentazione di un certificato medico attestante la necessità di una dieta alimentare specifica” e la corrispondenza a lui indirizzata non gli è stata consegnata nel tentativo di isolarlo dal mondo esterno. Il partito ha anche riferito che Ayari e altri detenuti nel carcere di Mornaguia a Manouba – Tunisi, non sono stati vaccinati contro il covid, nonostante gli impegni presi dalle autorità competenti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: resistenza, fermate il genocidio nel Panshir
Appello a comunità internazionale. ‘Il nuovo governo è illegale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
08 settembre 2021
10:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Fronte di resistenza nazionale dell’Afghanistan ha rivolto un appello alla comunità internazionale, l’Onu e altre organizzazioni regionali e internazionali per fermare il genocidio dei Talebani nella valle del Panshir. Ha quindi definito “illegale” il governo ad interim.
La resistenza afferma che i Talebani continuano gli attacchi deliberati e su larga scala contro i civili. Hanno fatto ricorso a una “campagna continua di massacri di persone” in tutta la provincia dopo che la resistenza ha inflitto loro pesanti perdite in diverse parti del Panshir, si legge in una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Fronte di resistenza nazionale dell’Afghanistan ha rivolto un appello alla comunità internazionale, l’Onu e altre organizzazioni regionali e internazionali per fermare il genocidio dei Talebani nella valle del Panshir. Ha quindi definito “illegale” il governo ad interim.
La resistenza afferma che i Talebani continuano gli attacchi deliberati e su larga scala contro i civili. Hanno fatto ricorso a una “campagna continua di massacri di persone” in tutta la provincia dopo che la resistenza ha inflitto loro pesanti perdite in diverse parti del Panshir, si legge in una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Weber, non mi candiderò alla presidenza del Parlamento Ue
Seconda metà mandato presidenza Eurocamera appartiene al Ppe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 settembre 2021
10:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Manfred Weber, presidente del gruppo del Ppe al Parlamento Ue, ha annunciato che non si candiderà alla presidenza del Parlamento europeo nel rinnovo delle cariche di metà mandato. Weber precisa che “la seconda metà del mandato alla presidenza dell’Eurocamera appartiene al Gruppo del Ppe”, dopo la staffetta con i Socialisti e Democratici.

“Alle ultime elezioni, il Ppe ha mantenuto in modo convincente la sua posizione di più grande partito politico in Europa.
Durante i negoziati politici che sono seguiti tra i tre maggiori gruppi politici, il mandato del presidente del Parlamento è stato diviso tra S&D e Ppe”, spiega Weber.
“Quindi, con l’avvicinarsi del medio termine alla fine dell’anno, il Gruppo del Ppe sta ora avviando il processo per designare il nostro candidato ad assumere il ruolo di Presidente dalla sessione plenaria di gennaio in poi”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Al via processo 13/11 a Parigi, Abdeslam in tribunale
Ministro Giustizia, ‘il mondo ci guarda’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
08 settembre 2021
10:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Salah Abdeslam, l’ultimo terrorista superstite degli attentati parigini del 13 novembre 2015, ha lasciato il carcere di Fleury-Mérogis, a sud di Parigi, sotto un’ingente protezione di polizia, per partecipare al maxi-processo su quella tragica giornata di sangue che causò 130 morti tra Parigi e Saint-Denis. Il processo si aprirà oggi alle 12:30, in una sala specialmente adibita al Palazzo di Giustizia di Parigi, sull’Ile-de-laCité, nel cuore della capitale francese.

“Il mondo intero ci guarda”: ha detto il ministro francese della Giustizia, Eric Dupond-Moretti. Intervistato da BFM-TV, il ministro ha detto che oggi c’è una doppia sfida: rendere giustizia “in conformità con le nostre regole secolari ed essere all’altezza da un punto di vista logistico”. “Ciò che fa la differenza tra una civiltà e la barbarie sono le regole del diritto”, ha aggiunto il ministro di origini italiane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Cina, nuovo governo necessario per ricostruire
‘E per l’ordine interno dopo oltre tre settimane di anarchia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
08 settembre 2021
11:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina “dà grande importanza all’annuncio dei talebani sull’istituzione di un governo ad interim che ha posto fine alle oltre tre settimane di anarchia in Afghanistan”. E’ il commento nel consueto briefing del portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, per il quale quanto annunciato “è stato un passo necessario per il ripristino dell’ordine interno e della ricostruzione postbellica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oxfam,in Grecia l’Europa volta le spalle ai profughi afghani
Nuovo rapporto sulle condizioni ‘disumane’ nel campo di Lesbo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
13:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“È solo a parole che i leader europei esprimono preoccupazione per la sicurezza dei profughi afghani perché di fatto stanno voltando le spalle a migliaia di persone in fuga da guerra e violenza”. È la denuncia contenuta nel nuovo rapporto di Oxfam e Greek Refugees Council diffuso oggi.

“A dimostrarlo le condizioni disumane in cui vivono i migranti intrappolati nel campo di Mavrovouni a Lesbo, ribattezzato ‘Moria 2.0’, che per il 63% sono afghani; o la decisione presa a giugno dal Governo greco di riconoscere la Turchia come paese sicuro, con l’obiettivo di mandare indietro gli afghani, oltre che i siriani, i somali, i pakistani e i bengalesi. Famiglie spesso in fuga da guerre e persecuzioni, che avrebbero il diritto ad essere accolte in Europa come rifugiati”, si legge nel rapporto.
“Un anno fa bruciava il campo Moria di Lesbo, quando il Commissario Ue Ylva Johansson dichiarò “mai più campi come questo”. Eppure per i rifugiati che stanno a Moria 2, una struttura temporanea e allestita in tutta fretta, le condizioni di vita sono tutt’ora indicibili”, ha detto Paolo Pezzati, policy advisor per le emergenze umanitarie. Allo stesso tempo nulla è cambiato nell’impostazione dell’Unione europea e dei leader dei Paesi membri sull’accoglienza di chi è in fuga in cerca di salvezza come gli afghani, ora al centro dell’attenzione internazionale, nessun passo concreto è stato fatto per garantire diritti e dignità. Al contrario, dopo la prima fase di evacuazione e il grande moto di solidarietà espresso al popolo afghano, l’unica strategia messa in atto è bloccare i flussi migratori a monte e lungo la rotta balcanica, nel tentativo di delegare a paesi terzi il controllo delle frontiere e di scaricare sui Paesi al confine con l’Afghanistan, la gestione del possibile esodo che si registrerà nei prossimi mesi”.
“La decisione del governo greco di bandire gli afghani dall’Europa è semplicemente immorale – ha aggiunto Vasilis Papastergiou, esperto legale del Greek Refugees Council.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Yemen: fonti, 80 uccisi in scontri a Marib
Tra ribelli Houthi e soldati filo-governativi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
11:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 80 tra ribelli e soldati filo-governativi sono rimasti uccisi nella battaglia ancora in corso Marib, regione dello Yemen ricca di petrolio e ultima roccaforte del governo filo-saudita nel nord del Paese. Lo riferiscono fonti militari lealiste.

“Sessanta ribelli Houthi sono stati uccisi, la maggior parte in attacchi aerei condotti nelle ultime 24 ore, mentre 18 soldati filo-governativi sono morti e decine sono rimasti feriti negli scontri delle ultime 48 ore”, ha detto un funzionario militare del governo.
Il bilancio è stato confermato da altre fonti militari, mentre i ribelli riportano raramente i numeri delle vittime. Gli scontri tra il governo dello Yemen, che è sostenuto da una coalizione militare a guida saudita, e i ribelli houthi alleati dell’Iran si sono intensificati negli ultimi giorni a Marib, secondo il funzionario militare. I combattimenti e gli attacchi aerei si sono concentrati nel nord e nell’ovest del governatorato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Regina Elisabetta scrive ad alunni di scuola a Campobasso
In risposta alle condoglianze per la morte di Filippo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CAMPOBASSO
08 settembre 2021
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Regina Elisabetta II scrive ad alcuni studenti di una scuola di Campobasso. Nei giorni scorsi all’Istituto comprensivo “Igino Petrone” del capoluogo molisano è stata recapitata una missiva speciale.
Era indirizzata a due classi prime della scuola secondaria di primo grado, la 1A e la 1B (i ragazzi tra pochi giorni cominceranno a frequentare la seconda) che alla fine dello scorso anno scolastico avevano inviato un messaggio di cordoglio alla Regina d’Inghilterra per la morte del marito, il Principe Filippo Duca di Edimburgo.
Gli studenti avevano realizzato nella loro aula un murale con l’effigie della Regina, accompagnato da un messaggio collettivo di partecipazione al suo dolore per la perdita del consorte.
Da Buckingham Palace è arrivata quindi, a sorpresa, la risposta con un biglietto molto raffinato: la Regina ringrazia infatti i ragazzi inviando loro una fotografia del principe e firmandosi in maniera colloquiale “Elizabeth R”, dove “R” sta per “Regina” in latino.
Soddisfazione tra alunni, insegnanti e dirigenti della scuola per aver ricevuto i ringraziamenti di uno dei personaggi più celebri e conosciuti al mondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina apre ai talebani: ‘Pronti a parlare’
‘Nuovo governo necessario per ricostruire e per l’ordine interno dopo oltre tre settimane di anarchia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
08 settembre 2021
11:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ambasciata cinese a Kabul “sta ancora svolgendo normalmente le sue funzioni. Siamo disposti a mantenere le comunicazioni con il nuovo governo e i leader afghani”.
E’ la risposta del portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin alla domanda sull’ipotesi che Pechino possa riconoscere i talebani. “Ci auguriamo – ha aggiunto – che il nuovo regime ascolti ampiamente le opinioni di tutti i gruppi etnici e le fazioni durante il governo provvisorio e risponda ai desideri della gente del Paese e della comunità internazionale. Abbiamo notato che la parte afghana ha sottolineato che tutte le persone trarranno beneficio dal nuovo regime”.
La Cina “dà grande importanza all’annuncio dei talebani sull’istituzione di un governo ad interim che ha posto fine alle oltre tre settimane di anarchia in Afghanistan”. E’ il commento nel consueto briefing del portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, per il quale quanto annunciato “è stato un passo necessario per il ripristino dell’ordine interno e della ricostruzione postbellica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina, disposti a comunicare con nuovo governo afghano
‘Nostra ambasciata a Kabul sta ancora svolgendo le sue funzioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
08 settembre 2021
11:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ambasciata cinese a Kabul “sta ancora svolgendo normalmente le sue funzioni. Siamo disposti a mantenere le comunicazioni con il nuovo governo e i leader afghani”.
E’ la risposta del portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin alla domanda sull’ipotesi che Pechino possa riconoscere i talebani. “Ci auguriamo – ha aggiunto – che il nuovo regime ascolti ampiamente le opinioni di tutti i gruppi etnici e le fazioni durante il governo provvisorio e risponda ai desideri della gente del Paese e della comunità internazionale.
Abbiamo notato che la parte afghana ha sottolineato che tutte le persone trarranno beneficio dal nuovo regime”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Siria: Ong, nuovi raid a Idlib, uccisa una donna
Poche ore dopo l’uccisione di 4 civili nella stessa zona
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
12:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BEIRUT, 08 SET – Una donna è stata uccisa e un bambino è rimasto ferito nel nord-ovest della Siria da bombardamenti di artiglieria governativi, secondo quanto riferito stamani dall’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria.
Questo avviene poche ore dopo l’uccisione, ieri sera, di quattro civili nella stessa regione nord-occidentale di Idlib, fuori dal controllo governativo e presa di mira regolarmente dalle forze di Damasco sostenute dalla Russia.
La zona di Idlib è sotto influenza diretta turca ed è gestita da una coalizione di gruppi armati di orientamento qaedista.
L’attacco di stamani è avvenuto a sud di Idlib nel distretto di Jabal Zawiya. Ieri sera l’Osservatorio aveva documentato l’uccisione di una donna, suo figlio e di suo marito, oltre all’uccisione di un altro uomo a Saraqeb, a sud di Idlib. I feriti nell’attacco di ieri sono circa 10 e versano in condizioni gravi, per cui il bilancio potrebbe aggravarsi nelle prossime ore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Msf, a un anno da incendio Moria, Ue nega dignità migranti
‘Il nuovo campo simile a una prigione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
12:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nella notte fra l’8 e il 9 settembre 2020, il campo di Moria fu completamente distrutto da un incendio diventato simbolo del totale fallimento della politica migratoria dell’Unione Europea basata sugli hotspot nelle isole greche. A un anno dalle promesse dell’Ue di un nuovo approccio, Medici Senza Frontiere denuncia come i leader di Europa e Grecia continuino a negare dignità a richiedenti asilo e migranti in cerca di sicurezza in Europa, mentre va avanti l’odioso progetto di costruire campi simili a prigioni nelle cinque isole dell’Egeo settentrionale”.
E’ quanto si legge in un comunicato di Msf.
“È tragicamente ironico che mentre il mondo tiene gli occhi puntati sulla situazione afghana, l’Unione Europea e la Grecia stiano inaugurando un nuovo campo simile a una prigione per intrappolare i rifugiati sull’isola di Samos. È la dimostrazione più chiara della crudeltà delle politiche migratorie dell’Ue”, dichiara Konstantinos Psykakos, capomissione di Msf in Grecia. I pazienti assistiti da Msf continuano a raccontare come la situazione di limbo in cui vivono sulle isole, il processo di richiesta di asilo gestito in modo arbitrario e sbrigativo, la paura dell’espulsione e le condizioni di vita precarie contribuiscano al deterioramento del loro stato di salute fisica e mentale. I minori che ricevono supporto mentale nella clinica di Msf a Lesbo spesso manifestano comportamenti regressivi come aggressività, enuresi secondaria o ritardi nello sviluppo cognitivo, emotivo e sociale. Le persone che hanno sperimentato traumi significativi hanno difficoltà nell’elaborare i ricordi più dolorosi e a lungo continuano a vivere nella paura. Msf chiede ai leader europei di implementare le politiche di protezione e assistenza a rifugiati e richiedenti asilo anziché concentrarsi sul trovare modi per scoraggiare, fermare e respingere le persone che cercano salvezza in Europa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue, governo Talebani né inclusivo né rappresentativo
‘Non sembra la formazione con i Talebani avevano promesso’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 settembre 2021
12:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Unione europea ha criticato oggi la composizione del nuovo governo afghano dei Talebani, affermando che non è né “inclusivo” né “rappresentativo”.
L’esecuvito presentato ieri “non sembra una formazione inclusiva e rappresentativa della ricca diversità etnica e religiosa dell’Afghanistan che speriamo di vedere e che i Talebani hanno promesso nelle ultime settimane”, ha detto un portavoce in un comunicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bataclan, via al maxiprocesso per le stragi. Abdeslam: ‘Imputati trattati come cani’
‘E’ l’unico dei 10 kamikaze dei commando che è sopravvissuto’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
08 settembre 2021
12:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è aperto oggi nella nuova aula bunker costruita ad hoc a palazzo di giustizia di Parigi, il maxiprocesso contro gli autori delle stragi terroristiche del 13 novembre 2015 allo Stade de France, al Bataclan e davanti ai bistrot parigini. Presenti 14 imputati, fra questi l’unico dei 10 kamikaze dei commando che è sopravvissuto, il franco-marocchino Salah Abdselam, da 5 anni detenuto in un carcere di massima sicurezza.
Il processo durerà 9 mesi.
“Allah è l’unico dio”: queste le prime parole di Salah Abdeslam, il franco-marocchino unico sopravvissuto fra i kamikaze dei commando terroristici del 13 novembre 2015, rivolte ai giudici del tribunale di Parigi dove si è appena aperto il maxiprocesso per le stragi jihadiste. Abdeslam ha parlato prima che il presidente del tribunale lo interrogasse per chiedergli, come da prassi, la sua identità. “Ci tengo, innanzitutto – ha detto il franco-marocchino – a testimoniare che Allah è l’unico dio e che Maometto è il suo messaggero”.
Il presidente della Corte, Jean-Louis Périès, ha tagliato corto a queste dichiarazioni, replicando semplicemente ma seccamente: “questo lo vedremo dopo”. In seguito, Abdeslam ha confermato la sua identità, rifiutando però di declinare le generalità dei genitori: “i nomi di mio padre e di mia madre – ha detto – non hanno nulla a che vedere qui”. Infine, alla domanda sulla sua professione – rivolta a tutti gli imputati – Salah Abdeslam ha risposto di aver “abbandonato la professione per diventare un combattente dello Stato Islamico”.
Abdeslam ha dichiarato che “gli imputati sono trattati come dei cani”. L’accusa arriva dopo un malore di un altro imputato, Kharkhach.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spettro antisemitismo, Roma diserta Conferenza di Durban
Come altri Paesi occidentali l’Italia non andrà a New York
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 settembre 2021
19:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia non parteciperà alla Conferenza mondiale contro il Razzismo che si svolgerà il 22 settembre a New York a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Un appuntamento che, a 20 anni dalla prima edizione del 2001, sarà disertato da molti Paesi occidentali dopo le polemiche dei mesi scorsi sul fatto che la conferenza intergovernativa dell’Unesco rischia di trasformarsi in un vertice antisemita e anti israeliano come già avvenuto negli appuntamenti precedenti.

I Paesi che hanno già deciso per il boicottaggio, oltre all’Italia, sono Usa, Canada, Australia, Regno Unito, Francia, Germania, Austria, Olanda, Ungheria, Repubblica Ceca e ovviamente Israele. Tutti Paesi che hanno già boicottato l’edizione del 2011, a New York, e molti di quelli che hanno disertato anche quella del 2009 a Ginevra.
Una vita travagliata, quella della Conferenza, che ebbe inizio nel 2001, quando nel primo appuntamento appunto a Durban, in Sudafrica, Israele venne definito uno “stato razzista e di apartheid” e la Conferenza si trasformò in un atto d’accusa contro lo Stato ebraico con la distribuzione, tra l’altro, di materiali antisemiti come I protocolli dei Savi di Sion. La situazione si ripeté nel 2009 con uno show anti-israeliano dell’allora presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, unico leader a salire sul palco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In quell’occasione, che venne boicottata dall’Italia, l’Unione europea si spaccò con l’uscita dalla sala dei 23 ministri dell’Ue presenti. Rimase invece la Francia, rappresentata però solo a livello di ambasciatore, per “far sentire un’altra voce, quella della tolleranza e della responsabilità”.
Nel 2011 l’Italia confermò il boicottaggio delle celebrazioni del decennale di Durban perché, nelle parole dell’allora ministro degli Esteri Franco Frattini, “non esistono le condizioni minime per partecipare all’evento”. E anche Parigi si sfilò: una posizione riconfermata dal presidente Emmanuel Macron che a metà agosto ha ribadito l’assenza dalla Conferenza della Francia, scioccata peraltro dalle manifestazioni no-vax che hanno paragonato il pass sanitario alla Shoah. “La Francia continuerà a lottare contro ogni forma di razzismo e veglierà affinché la conferenza di Durban si svolga nel rispetto dei princìpi fondatori delle Nazioni Unite”, ha precisato l’Eliseo in una nota a metà agosto.
“La Conferenza di Durban è stata usata e continua ad essere usata per promuovere atteggiamenti anti-israeliani e antisemiti”, ha sintetizzato il portavoce del ministero degli Esteri canadese, Grantly Franklin, annunciando la non partecipazione del suo Paese. Non si sono ancora espressi, invece, Stati come Bulgaria, Nuova Zelanda e Polonia, che non furono presenti nel 2011.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Via da Kabul, l’ultimo ebreo lascia l’Afghanistan
Zevulon Siman Tov andrà a New York grazie all’aiuto d’un rabbino
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
08 settembre 2021
13:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Anche Zevulon Siman Tov, ultimo ebreo rimasto a Kabul, alla fine se n’è andato dall’Afghanistan.
Aveva resistito a lungo ma prima di Rosh Hashanà, il Capodanno ebraico, ha lasciato il Paese diretto verso New York.
E mentre i Talebani erano alle prese con la formazione del governo e l’aeroporto è chiuso da giorni, Siman Tov, insieme ad alcuni suoi vicini, è stato portato con un autobus in un Paese confinante e da lì andrà negli Usa. A dare la notizia è stato l’uomo di affari israelo-americano Moti Kahana, che in queste settimane ha parlato a lungo con Siman Tov con l’obiettivo di convincerlo a fuggire da Kabul. “Vogliamo condividere con voi tutti – ha scritto Kahana su Twitter – la notizia che non ci sono più ebrei in Afghanistan. L’ultimo, Zevulon, è in salvo e sulla via degli Usa. Grazie molto al nostro sponsor, l’Associazione Tzedek e a tutti gli impiegati della Gdc sul posto e nella regione che continuano a salvare vite. Buon anno”. Ora, ha aggiunto, celebrerà la festa di Succot nella città americana.
L’operazione che ha condotto Siman Tov fuori dall’Afghanistan è stata dunque attuata dalla ‘Gdc’ di Kahana e finanziata da ‘Tzedek’ (Giustizia), che fa capo al rabbino di New York Moshe Margarten, attivissimo nell’aiuto agli afghani che volevano lasciare il Paese. “Non dimentichiamo – ha detto il rabbino in una recente intervista alla tv israeliana Kan – che siamo la seconda e la terza generazione di sopravvissuti alla Shoah.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I nostri genitori hanno sofferto situazioni simili e non vogliamo che nessuno soffra più così”.
Siman Tov – che è uscito insieme a un nutrito gruppo di vicini, tra cui donne e bambini – per molto tempo si è opposto all’idea di abbandonare l’Afghanistan: nato ad Herat 69 anni fa da una famiglia ebraica ortodossa e trasferitosi a Kabul, aveva resistito anche sotto la prima presa del potere da parte dei Talebani. Ed è stato l’unico ad occuparsi della sinagoga della città dove si era trasferito. Commerciante di tappeti e decoratore, Siman Tov ha una moglie e due figlie che vivono in Israele ma ha non mai espresso la volontà di trasferirsi nello Stato ebraico. La tv Kan ha ricordato che il rifiuto di lasciare Kabul era dovuto anche a motivi personali, tra cui il rifiuto di divorziare da sua moglie e a causa di debiti finanziari. Ma alla fine, anche grazie all’intervento di Kahane e del rabbino Margarten, si è persuaso ad andare via.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue, governo Talebani né inclusivo né rappresentativo
‘Non sembra la formazione con i Talebani avevano promesso’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 settembre 2021
12:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Unione europea ha criticato oggi la composizione del nuovo governo afghano dei Talebani, affermando che non è né “inclusivo” né “rappresentativo”.
L’esecuvito presentato ieri “non sembra una formazione inclusiva e rappresentativa della ricca diversità etnica e religiosa dell’Afghanistan che speriamo di vedere e che i Talebani hanno promesso nelle ultime settimane”, ha detto un portavoce in un comunicato.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Msf, a un anno da incendio Moria, Ue nega dignità migranti
‘Il nuovo campo simile a una prigione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
12:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Nella notte fra l’8 e il 9 settembre 2020, il campo di Moria fu completamente distrutto da un incendio diventato simbolo del totale fallimento della politica migratoria dell’Unione Europea basata sugli hotspot nelle isole greche. A un anno dalle promesse dell’Ue di un nuovo approccio, Medici Senza Frontiere denuncia come i leader di Europa e Grecia continuino a negare dignità a richiedenti asilo e migranti in cerca di sicurezza in Europa, mentre va avanti l’odioso progetto di costruire campi simili a prigioni nelle cinque isole dell’Egeo settentrionale”.
E’ quanto si legge in un comunicato di Msf.
“È tragicamente ironico che mentre il mondo tiene gli occhi puntati sulla situazione afghana, l’Unione Europea e la Grecia stiano inaugurando un nuovo campo simile a una prigione per intrappolare i rifugiati sull’isola di Samos. È la dimostrazione più chiara della crudeltà delle politiche migratorie dell’Ue”, dichiara Konstantinos Psykakos, capomissione di Msf in Grecia. I pazienti assistiti da Msf continuano a raccontare come la situazione di limbo in cui vivono sulle isole, il processo di richiesta di asilo gestito in modo arbitrario e sbrigativo, la paura dell’espulsione e le condizioni di vita precarie contribuiscano al deterioramento del loro stato di salute fisica e mentale. I minori che ricevono supporto mentale nella clinica di Msf a Lesbo spesso manifestano comportamenti regressivi come aggressività, enuresi secondaria o ritardi nello sviluppo cognitivo, emotivo e sociale. Le persone che hanno sperimentato traumi significativi hanno difficoltà nell’elaborare i ricordi più dolorosi e a lungo continuano a vivere nella paura. Msf chiede ai leader europei di implementare le politiche di protezione e assistenza a rifugiati e richiedenti asilo anziché concentrarsi sul trovare modi per scoraggiare, fermare e respingere le persone che cercano salvezza in Europa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue: Draghi incontra domani Michel a P.Chigi
L’incontro con presidente Consiglio europeo alle 15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
13:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio Mario Draghi domani giovedì 9 settembre incontrerà alle ore 15.00 a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. Lo si legge in una nota di Palazzo Chigi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: deputato Ayari annuncia sciopero fame per protesta
Ayari primo caduto sotto revoca immunità parlamentare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
08 settembre 2021
08:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il deputato indipendente Yassine Ayari, primo caduto sotto la scure della revoca dell’immunità parlamentare in Tunisia dopo il colpo di mano del presidente Kais Saied, ha iniziato lo sciopero della fame in carcere.
Ayari, che si trova in cella dal 30 luglio per scontare una condanna di un tribunale militare a due mesi per offesa alle forze armate, protesta contro un nuovo procedimento avviato nei suoi confronti dalla giustizia militare a causa dei suoi post sui social contro le mosse del presidente.
Lo ha annunciato il suo partito Amal wa Âamal (Speranza e Lavoro) in un comunicato nel quale Ayari considera quanto avvenuto il 25 luglio e nei suoi confronti una “grave violazione della libertà di espressione” e critica “il coinvolgimento dei tribunali militari per soffocare la voce dei civili”.
La decisione di iniziare lo sciopero della fame, secondo il suo partito, è motivata anche dalla negazione ingiustificata di un’istanza di liberazione, sebbene in possesso di tutte le condizioni richieste. Inoltre, denuncia Amal wa Aamal, lo stato di salute di Ayari è peggiorato nonostante la presentazione di un certificato medico attestante la necessità di una dieta alimentare specifica” e la corrispondenza a lui indirizzata non gli è stata consegnata nel tentativo di isolarlo dal mondo esterno. Il partito ha anche riferito che Ayari e altri detenuti nel carcere di Mornaguia a Manouba – Tunisi, non sono stati vaccinati contro il covid, nonostante gli impegni presi dalle autorità competenti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Weber, non mi candiderò alla presidenza del Parlamento Ue
Seconda metà mandato presidenza Eurocamera appartiene al Ppe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 settembre 2021
13:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Manfred Weber, presidente del gruppo del Ppe al Parlamento Ue, ha annunciato che non si candiderà alla presidenza del Parlamento europeo nel rinnovo delle cariche di metà mandato. Weber precisa che “la seconda metà del mandato alla presidenza dell’Eurocamera appartiene al Gruppo del Ppe”, dopo la staffetta con i Socialisti e Democratici.

“Alle ultime elezioni, il Ppe ha mantenuto in modo convincente la sua posizione di più grande partito politico in Europa.
Durante i negoziati politici che sono seguiti tra i tre maggiori gruppi politici, il mandato del presidente del Parlamento è stato diviso tra S&D e Ppe”, spiega Weber.
“Quindi, con l’avvicinarsi del medio termine alla fine dell’anno, il Gruppo del Ppe sta ora avviando il processo per designare il nostro candidato ad assumere il ruolo di Presidente dalla sessione plenaria di gennaio in poi”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi, aperto maxiprocesso per stragi terroristiche
Salah, ‘Allah è l’unico Dio’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
08 settembre 2021
13:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si è aperto oggi nella nuova aula bunker costruita ad hoc a palazzo di giustizia di Parigi, il maxiprocesso contro gli autori delle stragi terroristiche del 13 novembre 2015 allo Stade de France, al Bataclan e davanti ai bistrot parigini. Presenti 14 imputati, fra questi l’unico dei 10 kamikaze dei commando che è sopravvissuto, il franco-marocchino Salah Abdselam, da 5 anni detenuto in un carcere di massima sicurezza.
Il processo durerà 9 mesi. “Allah è l’unico dio”: sono state le prime parole di Abdeslam, rivolte ai giudici del tribunale di Parigi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani vietano lo sport alle donne, ‘espone loro corpi’
Vicecapo commissione cultura: ‘Niente cricket né altri giochi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
18:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno deciso che le donne afghane non potranno più giocare a cricket né a nessun altro sport che “esponga i loro corpi” o le mostrino ai media. Lo ha detto in un’intervista all’emittente australiana Sbs news il vicecapo della Commissione cultura dei talebani, Ahmadullah Wasiq.
“Non credo che alle donne sarà consentito di giocare a cricket perché non è necessario che le donne giochino a cricket”, ha dichiarato Wasiq, spiegando che nel gioco “potrebbero dover affrontare situazioni in cui il loro viso o il loro corpo non siano coperti. L’Islam non permette che le donne siano viste così”. Inoltre, “questa è l’era dei media, e ci saranno foto e video, e la gente li guarderà. L’Islam e l’Emirato islamico non consente alle donne di giocare a cricket o qualunque altro tipo di sport che le esponga”. La mossa dei talebani mette a rischio l’atteso match di cricket previsto in Australia a novembre tra le due nazionali maschili, perché per poter giocare l’International Cricket Council richiede a tutti i suoi 12 membri di avere anche una squadra nazionale femminile.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: scambiate alla nascita, chiesti danni per 3 mln
Fatti accaduti nel 2002. Autorità: ‘Fu un errore umano’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
08 settembre 2021
15:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una 19enne nata a Logroño, in Spagna, reclama un risarcimento di oltre tre milioni di euro per esser stata scambiata alla nascita con un’altra persona ed essere cresciuta in una famiglia diversa da quella biologica. È il caso clamoroso svelato dal giornale locale La Rioja (nome anche della regione dove sono avvenuti i fatti) e poi ripreso dai media nazionali.

Secondo quanto riportato, le due bimbe nacquero lo stesso giorno in un ospedale di Logroño ora dismesso. Le neonate furono incubate prima del contatto con le rispettive madri; lo scambio sarebbe avvenuto dopo quella fase.
Ci sono voluti però 15 anni prima che una delle due coinvolte – la cui identità non è stata resa pubblica – venisse a conoscenza dell’errore. Ed è stato per una disputa giudiziaria avviata da sua nonna (teorica) nei confronti del padre (anche lui non biologico): la donna, che aveva avuto in carico la tutela della bambina, lo aveva accusato di non passare gli alimenti per la bimba. L’uomo si rifiutò di farlo, dicendo che non era sua figlia. Analisi del dna disposti da un tribunale confermarono quella versione.
La ragazza accortasi di esser stata scambiata alla nascita ha poi avviato una battaglia legale per farsi riconoscere i danni subiti. La richiesta di tre milioni è attualmente congelata perché la giustizia è in attesa di un esame del dna del possibile padre biologico, spiega il giornale La Rioja. La probabile madre biologica è invece deceduta nel 2018.
Secondo El País, l’altra 19enne coinvolta nella vicenda è stata informata dei fatti, ma la sua posizione a riguardo non è stata resa nota. L’assessora regionale alla Salute de La Rioja, Sara Alba, ha dichiarato ai cronisti che lo scambio fu causato da “un errore umano” ma “non è stato possibile” individuare il responsabile.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ex presidente afghano Ghani si scusa con la nazione
‘Rammaricato per come è andata a finire’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
08 settembre 2021
15:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente afghano Ashraf Ghani si è scusato con la nazione e si è detto rammaricato per come “è finita”, con la presa del potere dei Talebani. Ghani è fuggito da Kabul mentre le milizie dei cosiddetti studenti coranici entravano nella capitale, il 15 agosto scorso.
“Mi scuso con il popolo afghano per non essere riuscito a far sì che le cose finissero diversamente”, ha dichiarato in un comunicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb verso Green Pass, ma non varrà per i servizi essenziali
Opposizioni contrarie, governo Johnson rassicura il Parlamento
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
08 settembre 2021
15:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La certificazione obbligatoria del vaccino anti-Covid – o Green Pass, come è stato ribattezzato in Italia – sarà introdotta in forma limitata nel Regno Unito nelle prossime settimane, ma non dovrà essere esibita per l’accesso ai servizi essenziali: dai negozi di prima necessità (supermercati, farmacie, alimentari, eccetera) ai trasporti pubblici locali. Lo ha sottolineato oggi alla Camera dei Comuni Nadhim Zahawi, viceministro responsabile della campagna vaccinale nel governo Tory di Boris Johnson, rispondendo alle interrogazioni dei deputati dopo il tradizionale Question Time del primo ministro (sfidato nella circostanza dal leader dell’opposizione laburista Keir Starmer sul tema della riforma dell’assistenza sociale e sanitaria che l’esecutivo si appresta a finanziare con un aumento di tasse).

Zahawi non ha indicato una data esatta per l’entrata in vigore del Green Pass britannico, prevista verso fine settembre.
Mentre ha dato rassicurazioni alle opposizioni – laburisti e indipendentisti scozzesi in testa – che chiedevano garanzie sull’esenzione di qualsiasi obbligo appunto per i servizi essenziali. Nelle attese la certificazione, in versione d’Oltremanica, dovrebbe essere imposta di fatto solo per poter accedere a locali notturni, eventi collettivi come concerti, spettacoli o competizioni sportive e poco altro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani vietano lo sport alle donne, ‘espone i loro corpi’
Vicecapo commissione cultura: ‘Niente cricket né altri giochi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 settembre 2021
15:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno deciso che le donne afghane non potranno più giocare a cricket né a nessun altro sport che “esponga i loro corpi” o le mostrino ai media. Lo ha detto in un’intervista all’emittente australiana Sbs news il vicecapo della Commissione cultura dei talebani, Ahmadullah Wasiq.

“Non credo che alle donne sarà consentito di giocare a cricket perché non è necessario che le donne giochino a cricket”, ha dichiarato Wasiq, spiegando che nel gioco “potrebbero dover affrontare situazioni in cui il loro viso o il loro corpo non siano coperti. L’Islam non permette che le donne siano viste così”. Inoltre, “questa è l’era dei media, e ci saranno foto e video, e la gente li guarderà. L’Islam e l’Emirato islamico non consente alle donne di giocare a cricket o qualunque altro tipo di sport che le esponga”.
La mossa dei talebani mette a rischio l’atteso match di cricket previsto in Australia a novembre tra le due nazionali maschili, perché per poter giocare l’International Cricket Council richiede a tutti i suoi 12 membri di avere anche una squadra nazionale femminile.   SPORT

MONDON TUTTE LE NOTIZIE

Nyt, piano Biden per energia solare dal 4% al 45% entro 2050
Nell’ambito degli sforzi per combattere i cambiamenti climatici
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 settembre 2021
15:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden intende annunciare oggi l’ambizioso obiettivo di produrre entro il 2050 quasi metà dell’elettricità del Paese (il 45%) con l’energia solare, nell’ambito dei suoi sforzi per combattere i cambiamenti climatici. Lo anticipa il New York Times, sottolineando che si tratta di un grande balzo, dato che lo scorso anno l’energia solare era meno del 4% dell’elettricità prodotta negli Usa.

In un nuovo rapporto, il dipartimento per l’energia afferma che il Paese deve raddoppiare la quantità di energia solare installata ogni anno per i prossimi quattro anni, rispetto al 2020, e che deve raddoppiare le installazioni annuali entro il 2030.
Molti dettagli, precisa il quotidiano, saranno decisi dal Congresso, che sta lavorando ad una legge bipartisan sulle infrastrutture e ad altre misure che potrebbero portare ad approvare un piano di spesa di 3500 miliardi di dollari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: in Israele indice Rt sotto l’1, prima volta da 3 mesi
Ora è a 0,95. Non accadeva da giugno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
08 settembre 2021
16:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Israele l’indice Rt è sceso sotto l’1 e ora si attesta a 0,95. Lo riferisce, citato dai media, il ministero della sanità secondo cui il dato è il più basso nel Paese da tre mesi a questa parte.

L’Rt indica la capacità di un positivo al Covid di infettare altre persone ed è considerato un segnale dell’andamento dell’epidemia. E, in questo caso, del suo rallentamento.
L’ultima volta che l’Rt era sceso sotto l’1 è stata agli inizi di giugno all’avvio della diffusione della variante Delta che ha poi portato alla quarta ondata dell’infezione.
Eran Segal, un esperto del Weizmann Institute e consigliere del governo, confermando il dato ha escluso che questo possa dipendere dalla diminuzione dei test registrata in questi giorni di festività in Israele.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia:Hidalgo annuncerà candidatura a presidenziali 2022
Domenica l’annuncio della sindaca socialista di Parigi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
08 settembre 2021
16:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Era da tempo nell’aria ma adesso sta per diventare una realtà. La sindaca socialista di Parigi, Anne Hidalgo, dovrebbe annunciare domenica la sua candidatura nelle elezioni presidenziali francesi del 2022: è quanto riferiscono diversi esponenti del Partito socialista, citati dai media transalpini.
Quella di Hidalgo, sarà soltanto una tra le numerose candidature alla funzione suprema nella sinistra francese. Francese di origini spagnole, rieletta nel 2020 alla guida del comune di Parigi, Hidalgo dovrebbe confermare le sue ambizioni presidenziali in occasione di una missione domenica a Rouen, nell’ovest della Francia, il cui sindaco Nicolas Mayer-Rossignol è un suo stretto alleato. Hidalgo aggiungerà il suo nome alla lunga lista di candiadti possibili o dichiarati della gauche, tra cui Jean-Luc Mélenchon (estrema sinistra), l’ex-socialista Arnaud Montebourg, il comunista Fabien Roussel o anche il candidato che verrà scelto nelle primarie ecologiste.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: palestinesi evasi,arrestati parenti in Cisgiordania
Continua la caccia all’uomo dopo fuga dal carcere di Gilboa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
08 settembre 2021
16:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato nel corso di operazioni la notte scorsa alcuni parenti dei 6 palestinesi fuggiti nei giorni scorsi dal carcere di Gilboa. Lo riportano i media secondo cui tra gli arrestati ad Arruba – nel nord della Cisgiordania, vicino a Jenin – ci sono familiari di Mahmoud e Mohammed Al-Arida, i due fratelli della Jihad islamica che fanno parte degli evasi, entrambi condannati all’ergastolo.
A 48 ore dalla fuga continua da parte dell’esercito e della polizia la caccia all’uomo ai fuggitivi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: sondaggio, per 46% americani il Paese è peggiorato
49% ritiene che gli Usa siano meni sicuri rispetto a 20 anni fa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 settembre 2021
16:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sempre più americani pensano che gli eventi dell’11/9 abbiano avuto un impatto più negativo che positivo sul Paese. Alla vigilia del ventennale degli attacchi di Al-Qaida, il 46% ritiene che gli attentati abbiano cambiato gli Usa in peggio, mentre il 33% è convinto del contrario, secondo un sondaggio Washington Post-Abc News.
Una svolta rispetto a 10 anni fa, quando gli americani erano più o meno divisi su questa domanda, e soprattutto rispetto al 2002, quando il 55% degli statunitensi pensavano che la nazione fosse cambiata in meglio. In ogni caso oltre l’80% ritiene che quegli eventi abbiano mutato il Paese in modo duraturo.
In calo anche la percentuale di americani convinti che gli Usa siano più sicuri oggi che prima dell’11/9: il 49%, a un punto dal minimo storico del 48% del 2010, e ben al di sotto del 64% del settembre 2011, quattro mesi dopo l’uccisione di Osama bin Laden. Come sempre ci sono differenze a seconda dell’orientamento politico: il 57% dei democratici affema che il Paese ora è più sicuro, mentre il 54% dei repubblicani dice l’opposto. Gli indipendenti sono più vicini ai dem su questo tema (52% a 38%). Il sondaggio indica infine che circa 8 americani su 10 pensano che la pandemia cambierà gli Stati Uniti in modo durevole, per il peggio il 50% e per il meglio il 21%.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: Gassmann, sarò meno pop
Il silenzio grande da De Giovanni con Buy, Confalone e Gallo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
08 settembre 2021
17:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Uno scrittore egocentrico chiuso nel suo studio e nei suoi libri che ama forse più dei familiari, una moglie piuttosto invisibile, due figli adolescenti che aspettano attenzioni e approvazione: è il quadretto familiare del Silenzio Grande, il film di Alessandro Gassmann alle Giornate degli Autori a Venezia 78 con un cast importante con Massimiliano Gallo, Margherita Buy e Marina Confalone, affiancati da due giovani emergenti Antonia Fotaras ed Emanuele Linfatti.
La storia del film è tratta dall’omonima pièce teatrale di Maurizio de Giovanni, che firma anche la sceneggiatura insieme ad Andrea Ozza e lo stesso Gassmann e che Gassmann aveva già diretto a teatro.
“Al centro della storia sono i silenzi che giorno dopo giorno creano un distacco così grande che è impossibile da recuperare. La storia è ambientata negli anni ’60 a Napoli praticamente tutta dentro una grande villa, Villa Primic, un tempo lussuosa ora malmessa che ora la signora Rose (Buy) mette in vendita d’accordo con i figli Massimiliano e Adele e in contrasto con il marito Valerio (Gallo), che scoprirà di non aver mai davvero conosciuto la sua famiglia, mentre la governante (Confalone) sembra essere l’unica con cui comunica.
Gassmann si è ritagliato un piccolo ruolo, una pubblicità stile pasta del capitano.
“Io amo il silenzio, in pubblico parlo tanto ma a me – svela Gassmann – i silenzi piacciono, solo due persone erano più silenziose: mio padre e Erri De Luca”.
Il Silenzio Grande prodotto da Paco Cinematografica in collaborazione con Vision Distribution, Amazon Prime Video, SKY e Rai Cinema, sarà distribuito da Vision Distribution a partire dal 16 settembre. “Il lockdown mi ha dato tanto tempo per riflettere, anche su me stesso, per me ha determinato una ripartenza: non rinnego nulla del mio passato, ho fatto tantissima commedia, film drammatici, ma ora mi sembra di conoscermi meglio, ho 56 anni e vorrei seguito quello che amo nella vita molto più di prima. Sarò meno pop e spero che questo film sia un buon passaggio per dimostrare di sapere fare bene anche la regia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La ‘leonessa’ Jamie Lee Curtis, più creativa di prima
L’attrice racconta di sé, dei figli e di politica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
08 settembre 2021
19:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Capelli corti, come sempre, sguardo limpido e tanta disponibilità e voglia di comunicare.
Jaime Lee Curtis è tutta un sorriso al Lido dove riceve il Leone d’oro alla carriera e presenta anche fuori concorso HALLOWEEN KILLS di David Gordon Green in sala dal 21 ottobre con Universal Pictures dove interpreta, ancora una volta, Laurie Strode.
“Ho fatto questo ruolo per 43 anni e tutti noi siamo cambiati nel frattempo, ma alla fine siamo tutti umani in fondo è quello che dice questo film: tutti sono Laurie e hanno paura, siamo insomma tutti nella stessa barca”.
Sulla politica americana: “Non è un bel momento – dice – ma anche in altri periodi storici è stato così. L’America è oggi un paese diviso più che mai, ma non sempre vince il male spesso viene anche battuto. Donald Trump non è certo l’unica persona che ha diffuso il male e la disinformazione. Penso che sarebbe molto turbato se dicessi che è solo colpa sua, questo è un problema molto più grande del signor Trump, è un problema sistemico. Siamo tutti coinvolti”.
La figlia di Tony Curtis e Janet Leigh, fa un accenno al figlio transgender ora di nome Ruby: “La bellezza di essere un genitore è che sostieni i tuoi figli durante tutte le loro vite come sei stato sostenuto tu. Ho imparato molto nel vedere mio figlio cambiare genere, in fondo la stessa vita è una metamorfosi costante. Quindi, dal mio punto di vista, è la sua storia da raccontare, non la mia”. Infine sul Leone alla carriera: “Mi fa piacere, ma oggi sono più creativa di prima”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani vietano ogni manifestazione non autorizzata
‘Molestano le persone e creano problemi di sicurezza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
08 settembre 2021
22:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Talebani hanno annunciato il divieto di ogni tipo di manifestazione in tutto l’Afghanistan, affermando che tali proteste “disturbano la vita normale, molestano le persone” e creano problemi di sicurezza.
Secondo una dichiarazione del ministero dell’Interno dei Talebani, “non è permesso tenere alcun tipo di manifestazione” senza autorizzazione del ministero della Giustizia, “da richiedere almeno 24 ore prima”, comunicando tutti i dettagli.

“A meno che non vengano adempiute tutte le formalità, nessuno è autorizzato a tenere alcuna manifestazione”, si legge nel comunicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Macedonia Nord: incendio in ospedale Covid, 10 morti
A Tetovo, nel nord-ovest del Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
00:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dieci persone sono morte in un incendio in un ospedale che cura pazienti affetti da coronavirus nella Macedonia del Nord. Lo ha reso noto il ministro della salute del paese.
L’incendio è divampato in una clinica per il Covid-19 a Tetovo, nel nord-ovest del Paese balcanico, ha scritto su Twitter il ministro della Sanità Venko Filipce. “Al momento sono confermate 10 persone decedute, ma il numero potrebbe aumentare”, ha scritto, esprimendo il suo “profondo cordoglio” alle famiglie delle vittime.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: Francia, record storico di pioggia ad Agen
Una ventina di persone tratte in salvo, nessuna vittima
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
AGEN
09 settembre 2021
01:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La cittadina francese di Agen, nella Nuova Aquitania (sudovest), ha registrato ieri sera una “record assoluto” di pioggia – l’equivalente di due mesi di precipitazioni in sole tre ore – con allagamenti, traffico in tilt e una ventina di persone tratte in salvo dalle squadre di soccorso: lo ha reso noto Météo-France, il servizio meteorologico nazionale.
Non si segnalano vittime, ma circa 60 vigili del fuoco sono stati mobilitati per rispondere a più di 150 chiamate.
Sul suo account Twitter, il Comune di Agen ha indicato che la città “ha vissuto un episodio di pioggia di eccezionale intensità con oltre due metri d’acqua in alcune strade”.
Il temporale, durato fino a circa le 23:00, ha paralizzato la città: in molte strade, secondo un giornalista dell’agenzia di stampa Afp sul posto, il livello dell’acqua raggiungeva le ginocchia dei passanti e in alcune l’acqua arrivava quasi fino ai finestrini delle auto.   METEO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa: la tempesta tropicale Mindy minaccia la Florida
Previste forti piogge anche in Georgia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 settembre 2021
01:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La tempesta tropicale Mindy minaccia la Florida, dove è attesa nelle prossime ore con venti fino a 75 chilometri all’ora. Mindy porterà forti piogge anche nel vicino Stato della Georgia con la possibilità di tornado.
Lo riportano i media statunitensi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Amazon: ok senato California a limiti quote produttività
Il provvedimento riguarda i magazzinieri, ora passa alla Camera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
09 settembre 2021
03:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Senato della California approva un provvedimento che impone paletti alle quote di produttività dei lavoratori nei magazzini. Una misura che ha nel mirino Amazon e che risponde all’elevato numero di incidenti che si verifica nei magazzini del colosso delle vendite al dettaglio.

Il provvedimento passa ora alla Camera che dovrebbe approvarlo senza difficoltà. La misura vieta l’imposizione di quote di produttività che impediscono ai magazzinieri di prendersi delle pause, come previsto dalla legge dello Stato, o di usare il bagno quando necessario.
La norma chiede inoltre agli operatori di magazzini che usano quote di produttività di offrire una descrizione dettagliata dei target che i dipendenti devono centrare e le eventuali ripercussioni qualora non lo facessero.   ACQUISTA SU AMAZON   TECNOLOGIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Corea Nord, parata militare per i 73 anni della fondazione
Il leader Kim Jong-un presenzia all’evento tenuto nella notte
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 settembre 2021
05:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Nord ha tenuto nella notte una parata militare per celebrare i 73 anni della sua fondazione alla presenza del leader Kim Jong-un, confermando le anticipazioni date dai militari sudcoreani.
L’agenzia ufficiale Kcna, nell’annunciare l’evento, non ha menzionato la sfilata di armamenti, uno dei fattori di maggiore attenzione.
Il Rodong Sinmun, la ‘voce’ del Partito dei Lavoratori, ha pubblicato varie foto tra fuochi d’artificio e Kim che saluta la folla e le truppe avendo accanto i collaboratori più stretti quali Jo Yong-won, vice del segretariato generale del partito.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Marocco: voto, liberali sconfiggono filo-islamisti al potere
Alle legislative di ieri, secondo i risultati preliminari
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RABAT
09 settembre 2021
06:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Partito filo-islamista della giustizia e dello sviluppo (PJD) al governo in Marocco ha subito una bruciante sconfitta da parte dei partiti liberali alle legislative di ieri: è quanto emerge dai risultati preliminari del voto resi noti dal ministro dell’Interno Abdelouafi Laftit.
Il PJD ha perso 113 seggi, passando da 125 a 12, di gran lunga dietro i rivali liberali: il Raggruppamento nazionale degli indipendenti (NRI) del miliardario Aziz Akhannouch con 97 seggi, il Partito Autenticità e Modernità (PAM) con 82 e il Partito dell’Indipendenza (centrodestra) con 78.

L’affluenza alle urne è stata del 50,35% rispetto al 43% delle precedenti elezioni legislative tenute del 2016, ma inferiore al 53% delle elezioni locali del 2015.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Partito filo-islamista della giustizia e dello sviluppo (PJD) al governo in Marocco ha subito una bruciante sconfitta da parte dei partiti liberali alle legislative di ieri: è quanto emerge dai risultati preliminari del voto resi noti dal ministro dell’Interno Abdelouafi Laftit.
Il PJD ha perso 113 seggi, passando da 125 a 12, di gran lunga dietro i rivali liberali: il Raggruppamento nazionale degli indipendenti (NRI) del miliardario Aziz Akhannouch con 97 seggi, il Partito Autenticità e Modernità (PAM) con 82 e il Partito dell’Indipendenza (centrodestra) con 78.

L’affluenza alle urne è stata del 50,35% rispetto al 43% delle precedenti elezioni legislative tenute del 2016, ma inferiore al 53% delle elezioni locali del 2015.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hong Kong: raid polizia al museo vittime di Piazza Tienanmen
All’indomani dell’arresto 4 attivisti del gruppo che lo gestisce
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 settembre 2021
10:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia di sicurezza nazionale di Hong Kong ha fatto irruzione oggi nel museo dedicato alla “memoria delle vittime” della sanguinosa repressione di Piazza Tienanmen avvenuta a Pechino il 4 giugno del 1989.
L’iniziativa è maturata all’indomani dell’arresto per “non aver fornito informazioni” secondo la legge sulla sicurezza nazionale di quattro attivisti di primo piano dell’Alleanza di Hong Kong, il gruppo che oltre a curare il museo ha promosso e organizzato per circa 30 anni la veglia in memoria dei fatti di Tienanmen, tra cui la vicepresidente Chow Hang-tung.
Decine di agenti sono stati dispiegati per perquisire il museo, ora chiuso, dopo aver isolato l’intero edificio.
Nel pomeriggio, hanno riferito i media locali, sono stati portati via, come possibili elementi di prova, il logo del museo, un modello di carta della Dea della Democrazia (un simbolo del movimento studentesco pro-democrazia del 1989), le foto delle veglie annuali a lume di candela tenute a Victoria Park e almeno 36 scatole di materiale di vario tipo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: evacuate 400 persone per un incendio in Andalusia
Fiamme in provincia di Malaga. Chiuso un tratto di autostrada
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
09 settembre 2021
10:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un incendio in un bosco scoppiato in serata in provincia di Malaga (Andalusia), nel sud della Spagna, ha portato le autorità nelle ore successive a evacuare oltre 400 persone e chiudere un tratto dell’autostrada Ap-7 e di due strade provinciali. Lo rendono noto i servizi d’emergenza regionale e media locali.

Le fiamme stanno lambendo le località di Jubrique, Estepona e Genuacil, situate nei pressi di una zona di montagna chiamata Sierra Bermeja. Nella notte, le autorità regionali dell’Andalusia hanno attivato un piano d’emergenza che permetti di adottare misure di protezione di persone e beni.
Sul posto sono attivi pompieri e mezzi antincendio terrestri e aerei. Il forte vento che si registra nella zona sta complicando i lavori di spegnimento, riferiscono i media locali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord:Xi e Putin a Kim, sforzi per rafforzare relazioni
Leader inviano messaggi per 73 anni della fondazione dello Stato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 settembre 2021
10:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I presidenti cinese Xi Jinping e russo Vladimir Putin hanno promesso sforzi per far progredire le relazioni con la Corea del Nord nei messaggi inviati al leader Kim Jong-un in occasione dei 73 anni della fondazione dello Stato eremita.
“Io e il compagno segretario generale abbiamo mantenuto una stretta comunicazione e guidato le relazioni bilaterali affinché si sviluppassero in modo stabile, ottenendo un buon successo che ha ulteriormente arricchito la tradizionale amicizia bilaterale”, ha affermato Xi nel resoconto della Kcna, aggiungendo di apprezzare “molto lo sviluppo delle relazioni” bilaterali, puntando a un ulteriore “sviluppo di questi legami di amicizia e cooperazione su una base a lungo termine e in modo stabile”.

La Kcna ha riferito che Putin ha espresso la speranza di far progredire le loro relazioni bilaterali “basate sulle buone tradizioni di amicizia e rispetto reciproco”.
“Esprimendo la convinzione che entrambi i Paesi svilupperanno ancora di più il dialogo bilaterale costruttivo e la cooperazione sotto vari aspetti grazie ai loro sforzi”, il presidente russo ha notato che le azioni congiunte “senza dubbio soddisferanno gli interessi dei due popoli e contribuiranno a promuovere la sicurezza e la stabilità nella penisola coreana e nell’intero nordest asiatico”.
La Corea del Nord ha rafforzato i legami con Cina e Russia nel mezzo del prolungato stallo negoziale con gli Usa sulla denuclearizzazione, mentre le sanzioni internazionali e la pandemia del Covid-19 continuano a strozzare la sua economia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Tagikistan, sosterremo solo governo inclusivo
‘Comunità internazionale aiuti a trovare soluzione a crisi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
09 settembre 2021
10:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Tagikistan sosterrà solo un governo inclusivo in Afghanistan che coinvolga tutti i gruppi etnici, un governo in cui i tagiki afghani avranno il loro giusto posto. Lo ha detto il ministro degli Esteri del Tagikistan Sirojiddin Muhriddin al summit online sull’Afghanistan.

“La comunità internazionale non è stata in grado per ben 20 anni di ristabilire l’ordine in Afghanistan e ha lasciato “un’eredità” di decine di migliaia di terroristi in questo paese, diventato un terreno fertile per il caos. Cosa dovrebbe fare il Tagikistan, che ha un confine lungo e vulnerabile con questo paese, in questa situazione?”, si legge sul sito web del Ministero degli Esteri tagiko.
Nel suo discorso, il ministro ha anche toccato i continui combattimenti nel Panshir: “I talebani – ha detto – hanno usato gli aerei nei loro attacchi nel Panshir con l’aiuto di paesi terzi, uccidendo un gran numero di tagiki. In questo contesto, chiedo alla comunità internazionale di influenzare i talebani e di aiutare a trovare una soluzione politica alla crisi in corso”, ha detto il ministro, citato da Interfax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: contraccezione gratis per tutte fino a 25 anni
Da gennaio. Véran, ‘molte rinunciavano per motivi economici’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 settembre 2021
10:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha annunciato che sarà innalzata a 25 anni l’età entro la quale lo Stato si fa totalmente carico delle spese di contraccezione delle donne. Attualmente, la Sanità pubblica copre le spese della contraccezione fino a 18 anni.

“Sarà gratuita la contraccezione ormonale e le analisi necessarie per prescriverla, ma anche tutti i trattamenti e i metodi prescritti legati alla contraccezione fino all’età di 25 anni”, ha dichiarato Véran sull’emittente pubblica France 2.
In Francia tutte le spese per la contraccezione delle ragazze minorenni sono coperte dalla Sanità pubblica, nel 2020 il governo aveva esteso già la gratuità alle minori di 15 anni.
“C’è un calo della contraccezione da parte di alcune giovani donne e il primo motivo – ha lamentato Véran – è quello finanziario. E’ inaccettabile”. Il limite è stato fissato a 25 anni in quanto, ha detto il ministro, “è un’età che corrisponde, in termini di vita economica, sociale e di reddito” a “una maggiore autonomia”.
Per Véran, il provvedimento annunciato oggi avrà un costo di 21 milioni di euro per le casse dello Stato e sarà operativo dal 1 gennaio 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fumo nel modulo russo della Iss, equipaggio in salvo
Confermata anche uscita all’ esterno per oggi pomeriggio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
09 settembre 2021
10:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fumo e odore di plastica bruciata sono stati rilevati nel segmento russo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), ha detto Roscosmos, assicurando che l’equipaggio è al sicuro e che i programmi di ricerca non subiranno modifiche. Confermata anche una passeggiata nello spazio.

“Il 9 settembre alle 4:55 ora di Mosca, un rilevatore di fumo è esploso nel modulo di servizio Zvezda del segmento russo della ISS durante il cambio automatico della batteria ed è stato attivato un allarme”, si legge in un comunicato stampa di Roscosmos.
L’agenzia spaziale russa ha chiarito che è stato utilizzato un filtro atmosferico “per eliminare il possibile inquinamento da fumo” e che l’equipaggio ha passato la notte senza conseguenze. “Tutti i sistemi funzionano normalmente”, ha rassicurato Roscosmos, aggiungendo che “l’equipaggio continua ad allenarsi normalmente per la passeggiata spaziale” prevista per oggi pomeriggio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani danno via libera partenza 200 stranieri da Kabul
Wsj, oggi su un volo diretto in Qatar
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
12:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità talebane in Afghanistan hanno consentito la partenza dal Paese di 200, fra cittadini americani e di altre nazionalità, a bordo di un volo diretto in Qatar previsto per oggi. Si tratterebbe della prima partenza di questo tipo dal ritiro delle forze Usa.
Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti americane e del Qatar.
Nuove proteste hanno avuto luogo in Afghanistan nonostante il divieto a manifestare sancito ieri dai telebani, che hanno intimato alla popolazione di rimanere in casa. Lo riferisce la Bbc. I manifestanti sono scesi in piazza in diverse parti del Paese, decine si sono radunati anche nei pressi dell’ambasciata del Pakistan a Kabul, dove i talebani hanno aperto il fuoco nel tentativo di disperdere la folla. Altre manifestazioni si sono svolte nelle province di Parwan e Nimruz.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: l’ Australia minaccia lo stop alla sfida di cricket maschile
Dopo il bando dei talebani allo sport per le donne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
11:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Australia è pronta ad annullare l’importante partita di cricket maschile dell’International Cricket Council, prevista a novembre, contro l’Afghanistan se i talebani non faranno marcia indietro sull’annunciato divieto alle donne di praticare sport. Lo ha detto la federazione di cricket australiana dopo che il vice capo della commissione culturale dei talebani, Ahmadullah Wasiq, ha affermato che le donne non potranno praticare, sotto il nuovo regime, alcuno sport che ‘esponga i loro corpi’, compreso il cricket.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘Quello di Putin ormai è neofeudalesimo’
Intervista ad Anastasia Udaltsova, star del Partito Comunista in corsa a Mosca
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 settembre 2021
12:11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Più che un incontro con i propri elettori di un candidato al parlamento federale si ha l’impressione di una riunione di carbonari. Un gruppo di poliziotti vigila solerte, mentre a due passi della stazione metro di Nagatinskaya Anastasia Udaltsova raggruppa i suoi seguaci (massimo una ventina) in uno spiazzo stritolato fra due giardinetti per bambini.
Che imperterriti manovrano ‘gira gira’ e altalene. Ma queste sono le elezioni al tempo dell’ultima Russia di Putin, che Udaltsova definisce un modello “neo-feudale” dove a comandare sono “un centinaio di famiglie” e tutti “sono obbligati a lavorare per loro”. Calzoni a pinocchietto, scarpe da ginnastica immacolate, giacca sportiva e capelli corti d’un nero intenso, Anastasia Udaltsova corre per la Duma con il Partito Comunista. Dunque un partito di razza, perno di quell’opposizione definita “sistemica” poiché funzionale al modello-Putin, che della democrazia tiene in vita i simulacri salvo eviscerare tutto il resto. Non proprio un complimento. Ma Udaltsova è anche una pasionaria dal pedigree specchiato, in lotta da sempre, moglie di Serghei Udaltsov, capo-popolo al tempo delle proteste del 2011-12 e che per questo ha pagato con oltre quattro anni di carcere duro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dietro di lei, insomma, non c’è solo il Partito Comunista ma anche quella galassia di sigle e movimenti in cui Anastasia e Serghei hanno militato, o sostenuto se non direttamente costruito, da quando sono scesi in politica.
La coppia rivoluzionaria, la chiamano. Il collegio in cui corre adesso, il 201, insiste su un quartiere semicentrale di Mosca fatto di colletti bianchi e blu, molto eterogeneo. E il sostegno per il partito di Putin, Russia Unita, è al minimo storico. Anastasia potrebbe dunque farcela, proprio per questo la lotta è senza esclusione di colpi. “La loro candidata ora si veste come me e si è anche tinta i capelli”, racconta ai suoi potenziali sostenitori mentre illustra il programma. Pensione base di almeno 30mila rubli al mese (circa 350 euro), salario minimo decente, tetto del 5% delle utenze domestiche rispetto al reddito famigliare, ospedali migliori, un freno ai palazzinari, edilizia pubblica di qualità. Un programma senz’altro di sinistra. Ma è ancora possibile fare politica in Russia, soprattutto nelle fila dei partiti tradizionali? Udaltsova ci pensa un attimo prima di rispondere.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Partito Comunista è l’unico che ha fatto opposizione alle leggi impopolari, compresa la riforma costituzionale”, spiega. “Il cambiamento può solo venire da qui”. E cambiare si deve. “Voglio vivere in un Paese senza povertà, corruzione, disuguaglianza e impunità per le autorità, in sicurezza. Perché criminalità e povertà vanno di pari passo”.
Udaltsova è concreta, si concentra sul pratico. Paura non ne ha, anche se le noie non mancano, tra fermi e continui ostacoli alla sua attività. “Cerco di non dare spunti alle autorità. Ma non sono una che se vede un poliziotto scappa all’estero”, dice con orgoglio. La stoccata è per il movimento di Navalny, smantellato in pochi mesi dal Cremlino, con tutte le figure apicali in esilio. “Alexei Navalny ha commesso tanti errori, senz’altro quello di volersi sbarazzare di chi gli dava fastidio ed essere il leader unico dell’opposizione”, dice. “L’altro è stato quello di fare perno sulle forze straniere. Per chi lavora uno che aveva gli ambasciatori occidentali al suo processo? Il fronte di sinistra è pienamente patriottico, gli elettori lo devono sapere”. Certo, lo smart voting lanciato da Navalny, con app e sito annessi, così da indirizzare il voto di protesta verso candidati alternativi, potrebbe dare “una mano” e Udaltsova non lo nega. “Ma preferisco che gli elettori sappiano chi scelgono: il vero voto intelligente, oggi, è per il Partito Comunista”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’obiettivo è rovesciare il neo-feudalesimo instaurato da Putin. “Il popolo russo sopporta molto. Eppure la storia è ciclica e spero che non finisca nel sangue come 100 anni fa. Ecco, noi vogliamo partecipare alle elezioni per evitare proprio che scorra il sangue”.

Mondo tutte le notizie in tempo reale!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 82 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:31 DI VENERDÌ 03 SETTEMBRE 2021

ALLE 09:59 DI LUNEDÌ 06 SETTEMBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Afghanistan: Isis, kamikaze aeroporto liberato da prigione
Dopo il crollo del governo filo-occidentale con altri ‘fratelli’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
03 settembre 2021
14:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il kamikaze dell’Isis-K che lo scorso 26 agosto si è fatto esplodere all’aeroporto di Kabul, provocando 170 vittime, tra cui 13 soldati americani, era stato liberato da una prigione afgana dopo il crollo dell’esecutivo filo-occidentale di Ashraf Ghani. Lo sostiene lo stesso gruppo jihadista in una newsletter online, ripresa dalla Bbc.
Secondo questa ricostruzione, “dopo che le forze del precedente governo sono fuggite”, l’attentatore Abdul-Rahman al-Logari e “diversi suoi fratelli” sono scappati dal carcere e “si sono precipitati a raggiungere i loro fratelli” dell’Isis-Khorasan per compiere l’attacco suicida.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bild, ‘ansia per Charlène di Monaco, è in ospedale’
Un collasso mercoledì notte, per complicanze dopo un’operazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
03 settembre 2021
14:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La principessa Charlène di Monaco, stando alla Bild, è stata trasportata mercoledì notte in una clinica in Sudafrica, a bordo di un’ambulanza, in seguito a un collasso. Secondo un comunicato, la principessa è affetta da maggio da una brutta infezione che ha coinvolto naso, orecchie e gola, e che l’ha costretta a un intervento chirurgico con delle complicazioni.
A darne notizia al tabloid è un comunicato della cognata Chantell Wittstock. Charlène vive da mesi in Sudafrica, separata dal marito Alberto e dalle sue due gemelle.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: riprendono voli interni
Della compagnia afghana Ariana, a partire da oggi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
14:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Riprenderanno oggi i voli interni in Afghanistan, operati dall’Ariana Afghan Airline, che conferma alla Afp la riattivazione, appunto, delle sue tratte interne.
L’Ariana Afghan Airline è la più grande compagnia aerea del Paese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Niger: epidemia di colera provoca oltre 100 morti
Impennata casi,da zone a confine con Nigeria toccata da malattia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
15:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un’epidemia di colera ha provocato la morte di 104 persone in Niger fra i circa 2.874 malati registrati nelle sei regioni del Paese africano, lo ha annunciato il locale ministero della Sanità. Lo scorso 19 agosto lo stesso ministero contava 845 casi e 35 decessi nella capitale Niamey e in quattro regioni, tutte alla frontiera con la Nigeria, pure toccata dalla malattia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Saleh, i Talebani hanno isolato il Panshir
‘Bloccati aiuti e medicine, il mondo condanni crimini di guerra’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
03 settembre 2021
15:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I Talebani hanno bloccato l’accesso degli aiuti umanitari nel Panshir, tagliato collegamenti telefonici ed elettricità e non permettono neppure l’arrivo di medicine”. Lo denuncia su Twitter Amrullah Saleh, il vicepresidente del governo afghano spodestato dai mullah, che si è unito alla resistenza nella valle del Panshir, a nord-est di Kabul.
“I Talebani stanno commettendo crimini di guerra”, aggiunge Saleh, che si definisce come il legittimo presidente ad interim, chiedendo “alle Nazioni Unite e ai leader mondiali di prendere atto di questo chiaro comportamento criminale e terroristico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, Talebani: ‘siamo entrati nel Panshir’. La resistenza nega
Saleh smentisce di essere fuggito in un messaggio alla Bbc
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
04 settembre 2021
08:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fonti dei Talebani, citate da Trt World, hanno rivendicato di essere entrati nella valle del Panshir, ultima sacca di resistenza in Afghanistan, sostenendo che i leader dei ribelli, Ahmed Massoud e l’ex vicepresidente Amrullah Saleh, sarebbero fuggiti, forse in Tagikistan. Il Fronte nazionale della resistenza, citato da media regionali, smentisce invece la resa.
Lo stesso Saleh, che aveva parlato poche ore fa di un isolamento di fatto della provincia con un taglio delle linee di comunicazione, ha negato la fuga in un messaggio audio alla Bbc.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I talebani hanno bloccato l’accesso degli aiuti umanitari nel Panshir, tagliato collegamenti telefonici ed elettricità e non permettono neppure l’arrivo di medicine”, aveva denunciato su Twitter Amrullah Saleh, il vicepresidente del governo afghano spodestato dai mullah, che si è unito alla resistenza nella valle del Panshir, a nord-est di Kabul. “I talebani stanno commettendo crimini di guerra”, aveva aggiunto Saleh, che si definisce come il legittimo presidente ad interim, chiedendo “alle Nazioni Unite e ai leader mondiali di prendere atto di questo chiaro comportamento criminale e terroristico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Intanto una riunione internazionale per gli aiuti umanitari all’Afghanistan è stata convocata dal segretario generale dell’Onu Antonio Guterres per il 13 settembre a Ginevra. Le Nazioni Uniti chiederanno “un aumento rapido in materia di finanziamenti perché le operazioni umanitarie che salvano delle vite possano continuare”, ha detto il portavoce Stephane Dujarric.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Massoud, non smetteremo mai di lottare contro i talebani
Capo della resistenza su Facebook: ‘Il popolo non teme minacce’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
04 settembre 2021
19:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capo della resistenza afghana contro i talebani, Ahmad Massoud, torna con un messaggio su Facebook dopo che ieri era circolata la notizia di una sua fuga in Tagikistan. “Non rinunceremo mai alla lotta per la libertà e per la giustizia”, ha scritto il figlio del leggendario ‘Leone del Panshir’, il generale Massoud.
“La lotta in Panjshir e ad Herat, con le nostre coraggiose sorelle, dimostra che il popolo non ha rinunciato a rivendicare i suoi diritti e non teme alcuna minaccia”, ha incalzato, secondo quanto riportato da Tolo news.
I talebani hanno dichiarato di “non aver bisogno degli Stati Uniti o di altri nella lotta al terrorismo” pochi giorni dopo che dal Pentagono era stata ventilata l’ipotesi di una collaborazione contro l’Isis-K. “Siamo pienamente preparati a garantire la sicurezza dell’Afghanistan. Non abbiamo bisogno della cooperazione degli Stati Uniti o di nessun altro Paese in questo senso”, ha detto Inamullah Samangani, membro della commissione culturale dei talebani, secondo quanto riportato a Tolo news.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Parigi 35 alloggi in spazio storico ex grandi-magazzini Tati
Entro il 2024 nel quartiere Barbès, sulle pendici di Montmartre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
03 settembre 2021
15:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 35 alloggi verranno creati entro il 2024 negli ex grandi magazzini Tati, nel quartiere parigino di Barbès, sulle pendici di Montmartre, la cui chiusura è stata accelerata a causa della crisi sanitaria legata al coronavirus.
Equivalente degli ex Magazzini allo Statuto, nel quartiere dell’Esquilino a Roma, i grandi magazzini Tati di Parigi sono iscritti nell’immaginario collettivo di generazioni di parigini e turisti per il prezzo molto conveniente se non stracciato dei prodotti messi in vendita.

Questo storico spazio verrà adesso trasformato in 8.000 metri quadri di alloggi, negozi, un albergo e degli uffici, “senza snaturare questo luogo emblematico del 18/o arrondissement”, assicura il municipio di Parigi, riferendosi al progetto sviluppato dalla società Immobel France.
Tra la trentina di alloggi famigliari realizzati sul posto, per una superficie totale di 2.400 metri quadri, un terzo verrà riservato ad alloggi sociali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: creati 235.000 posti lavoro, cifra più bassa da 7 mesi
Sotto le attese degli analisti che scommettevano su 732.500
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 settembre 2021
15:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’economia americana ha creato in agosto 235.000 posti di lavoro, sotto le attese degli analisti che scommettevano su 732.500. Il tasso di disoccupazione è sceso al 5,2% dal 5,4% di luglio.
I posti di lavoro creati negli Stati Uniti in agosto sono la cifra più bassa degli ultimi sette mesi. Il dato rischia di complicare la decisione della Fed sulla riduzione degli acquisti di asset.
Sui dati del lavoro di agosto pesa la variante Delta. Lo afferma il ministro del Lavoro
americano Marty Walsh.   ECONOMIA   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Afghanistan: incontro tra Salvini e l’ambasciatore cinese
Condivisione su sicurezza popolazione e impegno anti terrorismo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
15:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il leader della Lega, Matteo Salvini ha incontrato l’ambasciatore della Cina in Italia, Li Junhua.
Come riferisce la Lega, si tratta dell’ennesimo colloquio organizzato da Salvini per discutere della crisi in Afghanistan.

L’ambasciatore ha riferito a Salvini che la Cina non farà alcun passo politico in autonomia – continua il partito – e anzi si coordinerà con l’Unione europea, la Russia e la Nato. Salvini ha ribadito all’ambasciatore che non è ipotizzabile alcun riconoscimento del governo dei talebani.
Inoltre, si legge in una nota “piena condivisione a proposito della messa in sicurezza della popolazione afghana, con l’impegno di moltiplicare gli sforzi per riportare il Paese alla normalità coinvolgendo tutti gli attori internazionali.
Salvini e l’ambasciatore hanno convenuto anche sull’impegno comune per contrastare il terrorismo”. Si è discusso inoltre della collaborazione tra Roma e Pechino, della partecipazione della Cina al G20 e della telefonata di martedì prossimo tra il presidente del Consiglio Italiano e il presidente cinese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Merkel torna nella zona dell’alluvione
Dopo 7 settimane nella valle dell’Ahr, ‘non vi dimenticheremo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
03 settembre 2021
15:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il mio messaggio è che non dimenticheremo questa alluvione” “anche se ci vorranno mesi, se non anni per rimediare agli incredibili danni che ha provocato” ha detto la cancelliera Angela Merkel in occasione della seconda visita nella valle dell’Ahr, a 7 settimane dalla disastrosa alluvione del 15 luglio, che ha provocato 133 vittime. Ancora una volta alla presenza della governatrice della Renania-Palatinato, Malu Dreyer, Merkel ha sottolineato: “non vi dimenticheremo, non lo farà nemmeno il prossimo governo”.

La cancelliera durante la prima visita aveva annunciato che sarebbe tornata per verificare di persona il procedere della ricostruzione. “E’ stato fatto molto e molto è stato messo a posto” ha detto la cancelliera, tranquillizzando i cittadini sul fatto che non saranno lasciati soli anche in futuro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Cnn, sciamano si dichiarerà colpevole assalto Congresso
Indossava sul petto nudo tatuato una pelle d’orso con le corna
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
03 settembre 2021
15:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Jacob Chansley, lo ‘sciamano’ cospirazionista di QAnon che partecipo’ all’assalto di Capitol Hill indossando sul petto nudo tatuato una pelle d’orso con le corna, è pronto a dichiararsi colpevole. Lo riporta la Cnn, citando atti processuali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Chansley, in carcere dall’attacco del 6 gennaio, è stato incriminato per sei reati federali, compreso aver causato disordine civile e aver ostacolato l’attività del Congresso che doveva certificare la vittoria di Joe Biden, ma i documenti giudiziari non indicano di quali capi di imputazione si assumerà la responsabilità oggi. Finora il dipartimento di giustizia si è assicurato 50 dichiarazioni di colpevolezza tra i quasi 600 incriminati per l’assalto al parlamento americano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A rischio gli edifici in stile europeo nel cuore di Tunisi
Alle porte della Medina, hanno bisogno di ristrutturazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
16:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel centro di Tunisi, molti edifici Art Nouveau e Art Déco, tipici della città moderna nata durante il protettorato francese, stanno crollando, per mancanza di lavori di ristrutturazione e di fronte all’appetito dei promotori immobiliari. Questi edifici di architettura europea furono costruiti nel XIX e XX secolo alle porte della Medina, il centro storico arabo tradizionale delle città, per costituire un centro urbano “moderno” adattato alle esigenze dell’industrializzazione.
Questi edifici, cui hanno contribuito magistralmente anche architetti, ingegneri, imprenditori e artisti decoratori italiani, sono stati abitati dai francesi e dagli italiani fino alla loro frettolosa partenza dopo l’indipendenza della Tunisia nel 1956. Ma 65 anni dopo, molti edifici fatiscenti sono minacciati di distruzione, per mancanza di una strategia di ristrutturazione da parte dello Stato, che ha sequestrato parte degli stabili.
Almeno 160 sono a rischio crollo, secondo l’ultimo censimento ufficiale del 2019. Alcuni residenti hanno effettuato riparazioni che hanno però snaturato il patrimonio architettonico mentre altri edifici abbandonati sono utilizzati come discariche oppure sono stati occupati. Infine, alcuni edifici sono minacciati da promotori immobiliari che cercano di metterci le mani addosso per raderli al suolo e sostituirli con costruzioni moderne.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: almeno 40 morti e 6 dispersi per uragano Ida in area Ny
Quindici i morti in Stato New York, 15 in New Jersey
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 settembre 2021
16:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ di almeno 40 morti e sei dispersi il bilancio del passaggio dell’uragano Ida negli Stati del nord est degli Stati Uniti. Lo riferiscono i governatori dello Stato di New York, Kathryn Hochul, e di quello del New Jersey, Phil Murphy.
L’uragano Ida ha causato 15 morti nello Stato di New York e 25 in New Jersey, dove sei persone restano ancora disperse.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, evitare esodo di massa verso l’Ue
‘L’obiettivo è aiutare gli afghani e i Paesi confinanti in loco’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
16:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’obiettivo dell’Italia e dell’Ue è “aiutare il popolo afghano e i Paesi confinanti lì, fare in modo di poter gestire insieme, in loco, quelli che sono i flussi migratori e che possono diventare un esodo di massa verso l’Europa. Dobbiamo evitarlo e dobbiamo farlo sostenendo i progetti Onu e anche i progetti italiani di cooperazione”.
Lo afferma Luigi Di Maio al termine della riunione dei ministri degli Esteri Ue in Slovenia, prima di partire per una missione nella regione, in Qatar, Uzbekistan, Tajikistan e Pakistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Italiani all’estero al voto il 3/12 per eleggere Comitati
Ne nascono altri 13,altrettante città superano i 3.000 residenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
17:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Si terranno il 3 dicembre di quest’anno le elezioni per il rinnovo di 107 Comitati degli Italiani all’Estero e di 13 nuovi Comitati, da eleggere nelle circoscrizioni consolari che hanno raggiunto e superato la soglia dei 3.000 connazionali residenti: si tratta dei Comitati di nuova istituzione che si insedieranno ad Helsinki, Capodistria, La Valletta, Mosca, Arona (nelle Canarie), Istanbul, Budapest, Santo Domingo, Casablanca, Gerusalemme, Tokyo, Singapore e Canberra.
Per partecipare al voto – precisa il decreto consolare diffuso dalla Farnesina – è necessario far pervenire apposita domanda al proprio Ufficio consolare di riferimento (via posta ordinaria, posta elettronica, Posta Elettronica Certificata, recandosi di persona in consolato o attraverso richiesta sull’applicativo informatico Fast-It) entro e non oltre il 3 novembre 2021.
Il Comitato da eleggere sarà composto di 12 o 18 membri, in base alla consistenza numerica della collettività residente.
Quest’anno le elezioni dei Comitati degli Italiani all’Estero daranno modo di sperimentare per la prima volta il voto elettronico che, in un numero limitato di Sedi diplomatico-consolari e a determinate condizioni, si affiancherà al voto per corrispondenza.
Il ministero degli Esteri sottolinea, in una nota,l’importanza della partecipazione. L’invito della Farnesina a tutti i connazionali all’estero è pertanto quello di iscriversi al voto e di contribuire attivamente a sostenere la propria collettività italiana di riferimento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kristen Stewart, la mia Diana che voleva essere libera
In concorso Spencer di Larrain
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
03 settembre 2021
17:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cosa ancora non sappiamo di un persona così mediatica, amata, popolare, fotografata, inseguita (fino alle estreme conseguenze dell’incidente stradale sotto il ponte dell’Alma a Parigi il 31 agosto 1997), vivisezionata come Lady Diana? Eppure il regista cileno Pablo Larrain, che già aveva restituito sul grande schermo un altro complesso personaggio come Jacqueline Kennedy in Jackie, ci prova di nuovo. E’ SPENCER, in concorso alla Mostra di Venezia, in cui l’ex ragazzina di Twilight ora adulta di talento Kristen Stewart letteralmente si trasforma, il broncio sul viso, la piega ai lati dei capelli imitata da migliaia di donne, lo sguardo triste nella Principessa del Galles.

Nel film, che alterna stravaganze poetiche a scene persino thriller, la Stewart indossa alcuni degli abiti che sono nell’immaginario popolare legati a Diana (una delle scene più belle è una specie di clip in cui lei danza e cambia look continuamente), ma la sua missione era un’altra a parte rievocarne la somiglianza. “Diana icona famosa, giovane bellissima ma soprattutto persona capace di stabilire, pure in una situazione così privilegiata, un contatto con le persone, un’empatia immediata, che la faceva scendere in terra, nell’ordinary people”, spiega Larrain.
Il film si concentra nel weekend in cui Diana sofferente, fragile, decise di riprendersi la vita: era il Natale del 1991 trascorso con la famiglia reale nel castello di Sandrigham nel Norfolk spartanamente tenuto al gelo per scelta della regina Elisabetta. Tre giorni di disperazione e di tentativi di smarcarsi da una famiglia che non sopportava più mentre i fotografi avevano scatti più per lei che per The Queen. “Il tocco di Diana è irraggiungibile – aggiunge Kristen Stewart – è stato un impegno grande interpretarla mi è piaciuta la sua follia, imprevedibilità, l’ansia di essere libera in un contesto che era davvero una gabbia dorata in cui anche togliersi le scarpe e correre era vietato, i suoi vestiti erano come un’armatura. Ecco spero di aver fatto capire quanto fosse vitale e libera, un’autentica outsider”.   CINEMA   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Charlene di Monaco in condizioni stabili dopo un collasso
Ricoverata per complicazioni dovute a una infezione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
JOHANNESBURG
03 settembre 2021
17:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La principessa Charlene di Monaco è in condizioni stabili dopo essere stata ricoverata l’altro ieri sera in una clinica in Sudafrica a seguito di un collasso. Lo riferisce la sua Fondazione.

“La principessa Charlene di Monaco è stata portata d’urgenza in ospedale in ambulanza nella tarda serata di mercoledì dopo un collasso in seguito a complicazioni dovute a una grave infezione all’orecchio, al naso e alla gola che ha contratto a maggio”, si legge nella nota della Fondazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Madagascar: almeno 30mila persone al livello massimo di fame
Insicurezza alimentare riguarda oltre 1,1 milioni causa siccità
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
17:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Madagascar la siccità giunta al suo quarto anno e causata dal cambiamento climatico ha spinto almeno 30 mila persone al livello cinque di carestia, il maggiore di insicurezza alimentare secondo gli standard internazionali: l’allarme è del Programma alimentare mondiale (Pam), secondo il quale la cifra potrebbe salire in modo vertiginoso e che chiede finanziamenti per alleviare le sofferenze del popolo malgascio. Più di 1,1 milioni di persone nel Paese insulare africano stanno vivendo infatti una qualche forma di grave insicurezza alimentare e richiedono urgente assistenza alimentare, ha affermato ancora l’agenzia dell’Onu.

Gli effetti della siccità, oltre ad aver costretto le persone a mangiare locuste, foglie, fango e frutti di cactus per sopravvivere, hanno anche portato a perdite agricole fino al 60 per cento nelle province più popolate. Intervistata da Al Jazeera, Shelley Thakral, portavoce del Pam, ha affermato che la siccità sta avendo un effetto catastrofico sulla vita dei cittadini malgasci.
“Queste sono persone che vivono grazie alla terra e sono state sfollate dalla siccità. Hanno perso i loro mezzi di sussistenza, hanno dovuto vendere tutto”, ha detto Thakral. “La situazione è stata ulteriormente aggravata dalla pandemia di Covid-19. Alcuni si sono messi alla ricerca di lavoro stagionale nel turismo, ma negli ultimi 18 mesi non ci sono stati visitatori entrati nel Paese”, ha aggiunto, specificando che “questo è un momento molto critico per le persone del sud, per le comunità che dipendono da quel poco di terra che hanno e da cui purtroppo non stanno traendo alcun beneficio”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Casi Gb risalgono a oltre 40.000, picco da 19 luglio
Mentre il bilancio dei morti scende: 121 contro i 178 di ieri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
03 settembre 2021
17:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Risalgono a 42.076 (circa 2500 più di ieri e per la prima volta oltre quota 40.000 dal 19 luglio) i contagi giornalieri Covid alimentati dalla variante Delta nel Regno Unito e conteggiati nelle ultime 24 ore; sebbene su un numero quotidiano di test incrementato da uno a 1,15 milioni.
Mentre il bilancio dei morti torna a scendere (a 121, contro 178 di ieri) e il totale dei ricoveri si stabilizza attorno a quota 7.500: con un impatto nettamente inferiore rispetto a quello delle ondate pre vaccini della pandemia sullo sfondo d’una copertura vaccinale nazionale giunta a quasi l’80% degli over 16 con 2 dosi e a quasi il 90% con una.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Qatar auspica corridoi umanitari entro 48 ore
Lo riferisce l’inviato di Doha a Kabul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DOHA
03 settembre 2021
17:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Qatar spera di vedere l’istituzione di corridoi per gli aiuti umanitari negli aeroporti afgani entro 48 ore. Lo ha detto l’inviato di Doha in Afghanistan ad al Jazeera.
“Speriamo di vedere l’apertura di corridoi nelle prossime 24 o 48 ore in modo che gli aiuti umanitari possano entrare attraverso l’aeroporto di Kabul – e altri aeroporti funzionanti”, ha detto Mutlaq al-Qahtani. La nazione del Golfo ha collaborato con i talebani per riaprire rapidamente l’aeroporto di Kabul, la cui chiusura dopo la partenza delle truppe statunitensi minaccia grandi sfide strategiche e umanitarie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Gb, niente vaccini fra i 12 e i 15 anni
Esperti Londra non li raccomandano per ragazzi e bambini sani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
03 settembre 2021
17:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli esperti del comitato medico-scientifico britannico indipendente che assiste il governo di Boris Johnson sulla campagna vaccinale anti Covid (Jcvi) hanno negato oggi la luce verde alla somministrazione – pur autorizzata dalle agenzie del farmaco – dei vaccini ai bambini e ragazzi sani fra i 12 e i 15 anni. Secondo l’organismo, il rapporto fra rischi e benefici per questa fascia d’età non suggerisce il via libera basato solo su considerazioni di cautela sanitaria generale, mentre la vaccinazione fra i giovanissimi rischierebbe di creare intoppi all’attività scolastica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dune, il blockbuster 4.0 che fa sognare
Chalamet, questo film per me è il lavoro di una vita
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
03 settembre 2021
17:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DUNE di Denis Villeneuve è un blockbuster 4.0 fatto della stessa pasta dei sogni. Un film-monstre, passato fuori concorso al Festival di Venezia, pieno di sabbia, insetti assassini, spezie, elicotteri a forma di libellula, magia, tragedia greca, religione, culto di Mitra e ovviamente quel deserto ‘che si porta via i deboli’.
Protagonista principale Timothée Chalamet nel ruolo di una sorta di nuovo Cristo, di iniziato, di nome Paul Atreides.
Adattamento dell’omonimo romanzo di Frank Herbert, già portato sul grande schermo da David Lynch, DUNE, in sala con la Warner Bros dal 16 settembre, è ambientato in un molto lontano futuro (si parla del 10037) e racconta come il Duca Leto Atreides (Oscar Isaac), padre di Paul, abbia l’incarico di governare il pianeta Arrakis, meglio noto come Dune, un luogo dal quale scaturisce naturalmente La Spezia, preziosa droga, che si trova mischiata nella sabbia, che conferisce strani poteri.
Nonostante la pericolosità di tale incarico, Leto si trasferisce su Dune insieme alla concubina Lady Jessica (Rebecca Ferguson), al figlio Paul e i suoi più fidati consiglieri. Arrakis non è certo un luogo facile, sede di una civiltà indigena, guerriera e leale, chiamata Fremen è stata aspramente contesa per generazioni perché lì si può appunto avere il controllo de la Spezia. Ma coloro che cercano di raccoglierla devono sopravvivere al caldo inospitale del pianeta, alle tempeste di sabbia della forza degli uragani e ai monolitici vermi delle sabbia che hanno una bocca grande come uno stadio .
Per Chalamet il film “è il lavoro di una vita. Mi sono lasciato guidare da Denis e sono lieto di poter definire chi ha lavorato con me a questo come miei fratelli e sorelle. Spero ci sia la possibilità di fare un secondo capitolo”. Nel cast di DUNE, girato in Ungheria e Giordania, anche: Josh Brolin, Stellan Skarsgård, Dave Bautista, Zendaya, Chen Chang, David Dastmalchian, Sharon Duncan-Brewster, Charlotte Rampling, Jason Momoa e Javier Bardem.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libano: Onu, due terzi dei libanesi vive in povertà
Allarmante relazione sulla povertà multidimensionale nel Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
18:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Libano tre quarti della popolazione vive in povertà: è in sintesi la conclusione dell’ultima relazione della Commissione economica e sociale Onu per l’Asia occidentale (Escwa) reso noto oggi a Beirut, dove ha sede l’alto organismo delle Nazioni Unite.
Escwa ha aggiornato così la stima della povertà diffusa in Libano (74% della popolazione) rispetto alle indicazioni Onu dei mesi precedenti, che indicavano che più della metà della popolazione viveva in povertà.

Il Libano è attraversato dal 2019 dalla sua peggiore crisi economica, palesatasi ben prima della pandemia e aggravata però dalle conseguenze della diffusione del covid e delle turbolenze regionali.
“La povertà in Libano è aumentata drasticamente nell’ultimo anno, colpendo ora circa il 74% della popolazione”, ha affermato Escwa in una relazione intitolata “Povertà multidimensionale in Libano: una realtà dolorosa e prospettive incerte”.
“Tenere conto di fattori diversi dal reddito, compreso l’accesso all’assistenza sanitaria, all’istruzione e ai servizi pubblici, porta il tasso all’82% della popolazione che vive in condizioni di povertà multidimensionale”, afferma l’organizzazione. Una cifra che è quasi raddoppiata tra il 2019 e il 2021.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, è il momento del taglio delle tasse per classe media
Presidente, progressi economia ma non siamo dove dovremmo essere
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 settembre 2021
18:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I ricchi non pagano abbastanza tasse: “noi vogliamo una crescita economica che parta dal basso verso l’alto, non il contrario e quindi solo a beneficio dei più abbienti”. Lo afferma Joe Biden, sottolineando che ora è il momento di una riduzione delle tasse per la classe media e le famiglie che lavorano.

“Nonostante i progressi non siamo dove dovremmo essere nella ripresa economica”, prosegue Biden sottolineando che è necessario spingere sulle vaccinazioni per aiutare l’economia.
“La variante Delta è il motivo perché i dati di oggi sul mercato del lavoro non sono migliori”, aggiunge il presidente americano annunciando che la prossima settimana presenterà nuove misure per combattere Delta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Haiti: stop a operazioni soccorso attivate dopo il sisma
Il bilancio della scossa di 7,2 Richter è di almeno 2.200 morti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PORT AU PRINCE
03 settembre 2021
18:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le operazioni di ricerca e soccorso attivate dopo la forte scossa di terremoto di magnitudo 7,2 che ha colpito il 14 agosto scorso tre province meridionali di Haiti, si sono concluse oggi. Lo riferisce il portale di notizie Haiti Libre.

La decisione è stata adottata al termine di una riunione di lavoro promossa dalla Direzione tecnica del Centro operativo nazionale di emergenza (COUN) con i rappresentanti degli organismi nazionali e internazionali che hanno contribuito alle operazioni di salvataggio di persone ancora in vita, di recupero di cadaveri e rimozione delle macerie.
Il sisma, che è stato seguito da decine di repliche, ha causato un bilancio provvisorio di almeno 2.200 morti, moltissimi feriti e gravissimi danni in tre province del Grande Sud haitiano (Nippes, Grand’Anse e Sud).
Oltre a centinaia di civili, uomini e donne, e membri di corpi specializzati di Haiti, hanno partecipato ai soccorsi anche squadre provenienti da Colombia, Stati Uniti, Brasile, Cile, Gran Bretagna, Francia, Messico e Repubblica dominicana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nigeria: si arrendono quasi 6 mila miliziani di Boko Haram
Offensiva dell’esercito nel nord-est
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
18:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’esercito nigeriano afferma che quasi 6 mila miliziani di Boko Haram tra comandanti, combattenti e loro famiglie si sono arresi alle autorità nelle ultime due settimane. Lo riporta la Bbc, ricordando che anche il Camerun aveva annunciato di recente la resa di centinaia di miliziani di Boko Haram nel Paese.

In Nigeria, la bandiera bianca di massa dei membri del gruppo islamista è il risultato dell’intensa offensiva militare nel nord-est del Paese, dichiara ancora l’esercito. La morte del leader di Boko Haram Abubakar Shekau, avvenuta a maggio, potrebbe rappresentare un’altra ragione di tale fenomeno.
Molti dei miliziani di Boko Haram si sono arresi alle autorità o si sono uniti al gruppo rivale, lo Stato Islamico della provincia dell’Africa occidentale (Iswap). Le autorità nigeriane affermano di schedare coloro che si sono arresi per una possibile deradicalizzazione e riabilitazione.
Alcuni nigeriani sono però scettici sulla reintegrazione degli ex miliziani nella società, citando possibili rischi.
Secondo l’Onu, gli attacchi di Boko Haram, iniziati nel 2009, hanno causato la morte di oltre 300 mila persone, milioni sono gli sfollati in Nigeria e in diversi altri Paesi della regione del lago Ciad.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, evitare esodo di massa verso l’Ue
‘L’obiettivo è aiutare gli afghani e i Paesi confinanti in loco’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
18:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’obiettivo dell’Italia e dell’Ue è “aiutare il popolo afghano e i Paesi confinanti lì, fare in modo di poter gestire insieme, in loco, quelli che sono i flussi migratori e che possono diventare un esodo di massa verso l’Europa. Dobbiamo evitarlo e dobbiamo farlo sostenendo i progetti Onu e anche i progetti italiani di cooperazione”.
Lo afferma Luigi Di Maio al termine della riunione dei ministri degli Esteri Ue in Slovenia, prima di partire per una missione nella regione, in Qatar, Uzbekistan, Tajikistan e Pakistan.
Il titolare della Farnesina ha ricordato che l’Italia vuole “convertire i soldi che utilizzavamo per formare l’esercito afghano in progetti di cooperazione allo sviluppo con il Pakistan, il Tajikistan, l’Uzbekistan e con altri Paesi della regione” per aiutare a gestire i flussi dall’Afghanistan. Questi Paesi, ha aggiunto Di Maio, “non possono essere lasciati soli”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Laschet presenta team, il primo è l’ex rivale Merz
Si occuperà di finanze, freno al debito e rispetto regole euro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
03 settembre 2021
18:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il candidato cancelliere dell’Unione Armin Laschet presenta “la squadra del futuro”, e come primo esponente presenta Friedrich Merz, l’avvocato finanziario, che aveva sconfitto alla corsa per la guida della Cdu.
L’ex rivale di Angela Merkel, che incarnerà il volto delle politiche finanziarie ed economiche di un eventuale esecutivo Laschet, promette solide finanze: “siamo per la reintroduzione del freno al debito” e per “un euro stabile”, “con il rispetto delle regole”, ha affermato Merz.
Laschet, sotto enorme pressione a causa del drammatico calo delle preferenze, personali e di partito, punta da giorni sul team, per provare a riconquistare consensi. I socialdemocratici di Olaf Scholz sono da settimane in netto vantaggio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, ‘siamo entrati nel Panshir’. La resistenza nega
Saleh smentisce di essere fuggito in un messaggio alla Bbc
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
03 settembre 2021
18:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fonti dei Talebani, citate da Trt World, hanno rivendicato di essere entrati nella valle del Panshir, ultima sacca di resistenza in Afghanistan, sostenendo che i leader dei ribelli, Ahmed Massoud e l’ex vicepresidente Amrullah Saleh, sarebbero fuggiti, forse in Tagikistan. Il Fronte nazionale della resistenza, citato da media regionali, smentisce invece la resa.
Lo stesso Saleh, che aveva parlato poche ore fa di un isolamento di fatto della provincia con un taglio delle linee di comunicazione, ha negato la fuga in un messaggio audio alla Bbc.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: Bolsonaro, proteste 7 settembre ultimatum a giudici
Cordone sicurezza attorno a Corte suprema per evitare invasioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
03 settembre 2021
19:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha affermato oggi che le proteste del 7 settembre, indette dai suoi sostenitori, saranno un “ultimatum” per la Corte suprema (Std), la cui sede, a Brasilia, verrà circondata da un cordone di sicurezza contro eventuali invasioni.
“Il messaggio che darai scendendo in piazza, popolo brasiliano, sarà un ultimatum per queste due persone”, ha detto il capo dello Stato, riferendosi, senza nominarli, ai giudici Alexandre de Moraes e Roberto Barroso, due degli undici componenti della Stf con i quali Bolsonaro ha mantenuto i diverbi più accesi.

“Non possiamo ammettere che una o due persone usino il loro potere per dare una nuova direzione al nostro Paese”, ha continuato il leader di estrema destra durante una cerimonia a Tanhaçu, nell’entroterra dello Stato di Bahia.
Moraes è autore delle indagini sulle fake news a carico di Bolsonaro, mentre Barroso, che è anche presidente del Tribunale superiore elettorale (Tse), è accusato dal presidente della Repubblica di ostacolare la sua richiesta di maggiore trasparenza nel sistema di voto per favorire il suo rivale politico, Luiz Inacio Lula da Silva, alle elezioni del 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Addio a Carolyn, la cacciatrice di comete
Casalinga autodidatta, stabilì record scoperte di corpi celesti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 settembre 2021
19:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli astronomi di tutto il mondo dicono addio alla cacciatrice di comete. Carolyn Shoemaker, una casalinga che al seguito del marito e senza aver mai studiato la scienze delle stelle si era messa a censire corpi celesti, è morta a 92 anni in un ospedale di Flagstaff, in Arizona.

Figlia di un allevatore di polli, Carolyn una volta sposata aveva lasciato il lavoro di insegnante per dedicarsi interamente alla famiglia. Solo dopo aver compiuto 50 anni era arrivata alla carriera di osservatrice delle stelle: “Per riempire il tempo con un interesse significativo”, aveva spiegato in un saggio autobiografico, dopo che il nido familiare era rimasto vuoto con la partenza della figlia minore per l’università.
Quello che era cominciato come un hobby – far da assistente al marito Eugene, noto geologo dei pianeti, in un progetto per la raccolta di dati su comete e asteroidi – ben presto si rivelò un lavoro a tempo pieno. Per molti anni Mrs. Shoemaker ha detenuto il record del maggior numero di comete scovate in cielo da un individuo: 32 tra il 1980 e il 1994, più 400 asteroidi.
La scoperta in assoluto più ‘esplosiva’ fu la cometa Shoemaker-Levy 9, i cui frammenti nel luglio 1994 si scontrarono con Giove, dando vita al più drammatico impatto cosmico nel sistema solare mai osservato da un essere umano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Raab a Islamabad per colloqui su Afghanistan
Qureshi, ‘necessario proteggere i diritti di tutti gli afghani’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
03 settembre 2021
19:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gli ultimi sviluppi in Afghanistan sono stati discussi stamane a Islamabad durante l’incontro tra il ministro degli Esteri pachistano, Shah Mahmood Qureshi, e il collega britannico Dominic Raab.
Qureshi ha sottolineato la necessità di proteggere i diritti di tutti gli afghani e di una soluzione politica inclusiva, sostenendo di essere in stretto contatto con i partner regionali e internazionali, si legge in una nota.
Ha quindi affermato che alla luce della mutata realtà in Afghanistan, la comunità mondiale ha dovuto adottare un approccio pragmatico e pratico.
“Era essenziale rimanere impegnati per sostenere il popolo afgano, economicamente e per aiutare a ricostruire il Paese con priorità urgente”, ha aggiunto.
Qureshi ha ricordato poi che il Pakistan ha facilitato l’evacuazione di oltre 12.000 persone, tra cui personale diplomatico e di organizzazioni internazionali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: Biden ordina la declassificazione di alcuni documenti
Per venire incontro alla richiesta delle famiglie delle vittime
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 settembre 2021
21:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden come promesso ha firmato un decreto in cui ordina la declassificazione di alcuni documenti finora top secret relativi alle indagini sugli attacchi dell’11 settembre 2001. I documenti, che secondo molti osservatori e le famiglie delle vittime potrebbero rivelare il presunto coinvolgimento dell’Arabia Saudita, saranno resi pubblici nel giro di sei mesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austin, Italia esportatore di sicurezza
Incontro tra capo Pentagono e il ministro della Difesa Guerini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
03 settembre 2021
22:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia è un esportatore di sicurezza e noi apprezziamo il suo ruolo, il suo contributo internazionale”: lo ha detto il capo del Pentagono Lloyd Austin incontrando il ministro della Difesa Lorenzo Guerini. In agenda, ha detto il segretario alla difesa, anche le minacce di Russia e Cina, oltre ad Africa e Medio Oriente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Piano Casa Bianca da 65 miliardi contro future pandemie
‘Probabilità di un’altra peggiore del Covid’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
03 settembre 2021
22:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Casa Bianca propone un piano da 65 miliardi di dollari per combattere le future pandemie.
“C’è una ragionevole probabilità che una pandemia peggiore del Covid possa verificarsi nel prossimo decennio.
Per la prima volta nella storia del nostro Paese, abbiamo l’occasione di trasformare le nostre capacità” nella battaglia, afferma Eric Lander, direttore dell’Office of Science, Technology and Policy.
“Dobbiamo iniziare a prepararci ora”, aggiunge.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guerini, rischi infitrazioni ma dovere accoglienza afghani
‘L’Europa faccia la sua parte, l’Italia lo sta facendo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
03 settembre 2021
22:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il rischio terrorismo legato ai profughi afghani “richiede una attenzione alta ma che non neghi la responsabilita’ dell’accoglienza”: lo ha detto il ministro della difesa Lorenzo Guerini alla stampa italiana dopo l’incontro con il segretario alla difesa Usa Lloyd Austin al Pentagono. “L’Europa deve essere all’altezza dei suoi valori e fare la propria parte”, ha aggiunto, ricordando che “l’Italia la sta facendo” dopo aver accolto circa 5000 profughi e sottolineando che “dovremmo essere pronti a confrontarci con gli sviluppi della crisi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb, blackout dei social media quando morirà la regina
Nuove rivelazioni sul piano ‘London Bridge’ del governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
03 settembre 2021
22:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ci sarà anche un blackout delle comunicazioni via social media da parte di tutte le istituzioni pubbliche britanniche il giorno in cui – quanto più tardi possibile, nelle speranze di tanti sudditi – la regina Elisabetta II morirà. A rivelarlo è Politico, che è stato in grado di visionare elementi inediti del cosiddetto Piano London Bridge: predisposto dal governo di Londra con ovvio anticipo in previsione di un destino che è di tutti, e le cui linee fondamentali erano peraltro già trapelate sui giornali del Regno Unito oltre 4 anni fa.

Come si sa dal 2017, la parola d’ordine con cui Buckingham Palace e Downing Street si daranno riservatamente notizia immediata dell’evento luttuoso sarà ‘London Bridge is down’: ossia ‘il Ponte di Londra è crollato’. Ora Politico aggiunge che l’informazione pubblica – destinata a essere affidata in esclusiva come primo flash all’agenzia nazionale PA – sarà poi gestita secondo paletti ben precisi dai siti web governativi e della famiglia reale. La notizia ufficiale sarà data dal portale di Buckingham Palace su sfondo nero, mentre tutti i siti istituzionali e di governo verranno contemporaneamente listati a lutto: con interruzione della diffusione di qualsiasi contenuto non urgente e sospensione temporanea della possibilità di ritwittare i messaggi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austin, Italia esportatore di sicurezza
Incontro tra il capo del Pentagono e il ministro della Difesa Guerini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
03 settembre 2021
22:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia è un esportatore di sicurezza e noi apprezziamo il suo ruolo, il suo contributo internazionale”, ha detto il capo del Pentagono Lloyd Austin incontrando il ministro della Difesa Lorenzo Guerini. Austin, ha poi riferito Guerini alla stampa italiana, ha rimarcato il ruolo dell’Italia come “provider di sicurezza”, anche dentro l’alleanza Atlantica, per i suoi contributi a varie missioni internazionali, non solo in termini di numeri ma anche di leadership, dal Libano all’Iraq, dalla Libia al Sahel, ove saranno possibili “interazioni con gli Usa”.
Sulle minacce di Russia e Cina “la posizione dell’Italia e’ chiara: costruire tutte le occasioni di dialogo ma grande fermezza nel tutelare la nostra sicurezza”, ha detto il ministro della difesa alla stampa italiana riferendo di aver discusso della questione con il segretario alla difesa Usa Lloyd Austin, nel quadro della “crescita della competizione globale” e di “posture potenzialmente minacciose”.
Il rischio terrorismo legato ai profughi afghani “richiede una attenzione alta ma che non neghi la responsabilita’ dell’accoglienza”, secondo Guerini dopo l’incontro con il segretario alla difesa Usa. “L’Europa deve essere all’altezza dei suoi valori e fare la propria parte”, ha aggiunto, ricordando che “l’Italia la sta facendo” dopo aver accolto circa 5000 profughi e sottolineando che “dovremmo essere pronti a confrontarci con gli sviluppi della crisi”.
“L’epilogo della missione in Afghanistan ha accelerato la riflessione su una revisione strategica della sicurezza sia in ambito Nato che Ue”, ha detto ancora Guerini ribadendo di essere a favore di un “rafforzamento della difesa europea con l’assunzione di responsabilita’ quando bisogna prendersele” ma “sempre sotto l’ombrello delle relazione transatlantiche e della Nato”.
Un tema tuttavia di cui ha riferito di non aver discusso con Austin.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, risale il numero delle vittime negli Usa: 1.500 al giorno
Più decessi negli stati del Sud con basso tasso di vaccinazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
04 settembre 2021
00:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale il numero delle vittime di Covid-19 negli Stati Uniti, con una media di circa 1.500 morti al giorno nell’ultima settimana, dopo le circa 200 di inizio luglio.
Lo riporta il Washington Post, sottolineando che i nuovi contagi aumentano in quasi tutto il Paese ma solo alcune aree, in gran parte gli stati del Sud con tassi di vaccinazione piu’ bassi, vedono una crescita parallela di decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale il numero delle vittime di Covid-19 negli Stati Uniti, con una media di circa 1.500 morti al giorno nell’ultima settimana, dopo le circa 200 di inizio luglio.
Lo riporta il Washington Post, sottolineando che i nuovi contagi aumentano in quasi tutto il Paese ma solo alcune aree, in gran parte gli stati del Sud con tassi di vaccinazione piu’ bassi, vedono una crescita parallela di decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Cuba avvia vaccinazione bimbi-ragazzi da 2 a 18 anni
Sarà primo Paese a farlo. Scuole apriranno solo a fine campagna
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’AVANA
04 settembre 2021
03:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cuba ha lanciato ieri una campagna nazionale di vaccinazione contro il coronavirus per bambini e adolescenti dai due ai 18 anni, condizione fissata dal governo comunista prima della riapertura delle scuole.
Se anche altri paesi come Cina e Venezuela hanno annunciato l’intenzione di vaccinare i bambini, Cuba, di fronte a un aumento dei casi che sta scuotendo il suo sistema sanitario, è la prima a farlo.
Questa campagna, realizzata con i vaccini cubani Abdala e Soberana, riguarderà inizialmente gli adolescenti dai 12 anni in su, per poi essere estesa ai bambini dai due agli 11 anni dal 15 settembre.
Il governo cubano ha infatti deciso che le scuole non riapriranno prima di aver vaccinato tutti i bambini del Paese: una volta terminata la campagna, prevede di riaprire gli istituti in maniera graduale nei mesi di ottobre e novembre. In serata, l’agenzia regolatoria dei medicinali Cecmed ha annunciato di aver autorizzato l’uso d’emergenza del vaccino Soberana 2, uno dei vaccini che verranno utilizzati in questa campagna, per bambini e adolescenti di età compresa tra i due e i 18 anni.
L’isola da 11,2 milioni di abitanti ha registrato 672.599 casi di Covid-19, di cui 5.538 morti. All’inizio di agosto 95.100 minori cubani hanno contratto il coronavirus e sette sono morti. La composizione dei vaccini cubani, non riconosciuti dall’Oms, si basa su una proteina ricombinante, la stessa tecnica utilizzata dalla società americana Novavax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb, blackout dei social media quando morirà la regina
Nuove rivelazioni sul piano ‘London Bridge’ del governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
04 settembre 2021
19:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ci sarà anche un blackout delle comunicazioni via social media da parte di tutte le istituzioni pubbliche britanniche il giorno in cui – quanto più tardi possibile, nelle speranze di tanti sudditi – la regina Elisabetta II morirà. A rivelarlo è Politico, che è stato in grado di visionare elementi inediti del cosiddetto Piano London Bridge: predisposto dal governo di Londra con ovvio anticipo in previsione di un destino che è di tutti, e le cui linee fondamentali erano peraltro già trapelate sui giornali del Regno Unito oltre 4 anni fa.
Come si sa dal 2017, la parola d’ordine con cui Buckingham Palace e Downing Street si daranno riservatamente notizia immediata dell’evento luttuoso sarà ‘London Bridge is down’: ossia ‘il Ponte di Londra è crollato’.
Ora Politico aggiunge che l’informazione pubblica – destinata a essere affidata in esclusiva come primo flash all’agenzia nazionale PA – sarà poi gestita secondo paletti ben precisi dai siti web governativi e della famiglia reale. La notizia ufficiale sarà data dal portale di Buckingham Palace su sfondo nero, mentre tutti i siti istituzionali e di governo verranno contemporaneamente listati a lutto: con interruzione della diffusione di qualsiasi contenuto non urgente e sospensione temporanea della possibilità di ritwittare i messaggi.
Confermate inoltre le disposizioni sull’ultimo saluto alla regina dei record: fra l’altro con la traslazione della salma nel Palazzo di Westminster, sede del Parlamento, dove sarà istituita la camera ardente e vi sarà l’opportunità di far affluire il pubblico per tre giorni di omaggio. Mentre i funerali di Stato solenni si terranno 10 giorni dopo il decesso, sullo sfondo d’una giornata di lutto nazionale. Il piano elenca infine i passaggi formali verso la successiva incoronazione del principe Carlo, indicato personalmente nella sua veste di erede al trono. Non senza attribuire al ministero degli Esteri specifiche responsabilità per l’accoglienza di ospiti d’onore stranieri e per far fronte al previsto incremento di turisti; nonché a quello della Difesa per la cura degli aspetti cerimoniali militari delle parate funebri, incluso il fuoco a salve dei cannoni in vista delle esequie. L’accesso ai documenti consentito a Politico – nota il Guardian – non pare sia legato ad alcun allarme o ipotetico peggioramento delle condizioni della sovrana, 95 anni, quasi 70 di quali sul trono. Condizioni su cui la corte resta semmai rassicurante.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: i talebani hanno cancellato murale iconico a Kabul
Dipinto dopo gli accordi di Doha, ricoperto da una scritta nera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
08:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un iconico murale realizzato a Kabul dal collettivo di artisti ArtLords dopo gli accordi di Doha è stato cancellato dai talebani. Lo ha denunciato su Twitter uno degli autori, Omaid H.
Sharifi, che ha lasciato l’Afghanistan con la sua famiglia nei giorni scorsi.
“Hanno cominciato. I talebani hanno cominciato a dipingere sopra i nostri murales. Hanno cominciato con quello storico che ha segnato la firma degli accordi di Doha. Il murale Baradar Khalilzad non c’è più. Al suo posto una scritta in bianco e nero che dice ‘Non ti fidare della propaganda del nemico’, una citazione del mullah Haibatullah”, ha scritto l’artista pubblicando una foto dell’opera com’era accanto all’immagine del muro dopo il passaggio dei talebani.
L’opera, diventata una delle immagini simbolo degli accordi del febbraio 2020, ritraeva l’inviato speciale di Trump per l’Afghanistan, Zalmay Khalilzad, che tende la mano al mullah Abdul Ghani Baradar.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Attacco in Nuova Zelanda, sono sette le persone ferite
Ardern: ‘Inasprimento legge anti-terrorismo entro fine mese’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
08:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono sette le persone accoltellate nell’attacco terroristico avvenuto ieri in un supermercato di Auckland, in Nuova Zelanda. Lo ha detto la premier Jacinda Ardern in una conferenza stampa precisando che cinque dei feriti sono stati ricoverati in ospedale e tre di questi sono in condizioni critiche.

L’identità del terrorista, un uomo di 32 anni dello Sri Lanka che è stato ucciso dalla polizia dopo l’attacco, rimane sconosciuta ma è emerso che si trovava in Nuova Zelanda da 10 anni ed era noto alla polizia da cinque, quando si era radicalizzato. Nel 2018 era stato arrestato per possesso di un coltello e per il sospetto che stesse pianificando un attentato come “lupo solitario”. Mentre si trovava in carcere, era stato ulteriormente accusato di aggressione a degli agenti, ma dopo tre anni, a luglio, era stato rilasciato. “Erano state esplorate tutte le strade per tenerlo in carcere”, ha detto Ardern annunciando entro fine mese un inasprimento del Terrorism Suppression Act, la legge anti-terrorismo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Massoud, non smetteremo mai di lottare contro i talebani
Capo della resistenza su Facebook: ‘Il popolo non teme minacce’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
09:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il capo della resistenza afghana contro i talebani, Ahmad Massoud, torna con un messaggio su Facebook dopo che ieri era circolata la notizia di una sua fuga in Tagikistan.
“Non rinunceremo mai alla lotta per la libertà e per la giustizia”, ;;ha scritto il figlio del leggendario ‘Leone del Panshir’, il generale Massoud.
“La lotta in Panjshir e ad Herat, con le nostre coraggiose sorelle, dimostra che il popolo non ha rinunciato a rivendicare i suoi diritti e non teme alcuna minaccia”, ha incalzato, secondo quanto riportato da Tolo news.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Conferenza Onu per aiuti ad Afghanistan il 13 settembre
Convocata dal segretario generale Guterres a Ginevra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
09:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una riunione internazionale per gli aiuti umanitari all’Afghanistan è stata convocata dal segretario generale dell’Onu Antonio Guterres per il 13 settembre a Ginevra. Le Nazioni Uniti chiederanno “un aumento rapido in materia di finanziamenti perché le operazioni umanitarie che salvano delle vite possano continuare”, ha detto il portavoce Stephane Dujarric.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Attacco in Nuova Zelanda, sono sette le persone ferite
Ardern: ‘Inasprimento legge anti-terrorismo entro fine mese’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
08:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono sette le persone accoltellate nell’attacco terroristico avvenuto ieri in un supermercato di Auckland, in Nuova Zelanda. Lo ha detto la premier Jacinda Ardern in una conferenza stampa precisando che cinque dei feriti sono stati ricoverati in ospedale e tre di questi sono in condizioni critiche.

L’identità del terrorista, un uomo di 32 anni dello Sri Lanka che è stato ucciso dalla polizia dopo l’attacco, rimane sconosciuta ma è emerso che si trovava in Nuova Zelanda da 10 anni ed era noto alla polizia da cinque, quando si era radicalizzato. Nel 2018 era stato arrestato per possesso di un coltello e per il sospetto che stesse pianificando un attentato come “lupo solitario”. Mentre si trovava in carcere, era stato ulteriormente accusato di aggressione a degli agenti, ma dopo tre anni, a luglio, era stato rilasciato. “Erano state esplorate tutte le strade per tenerlo in carcere”, ha detto Ardern annunciando entro fine mese un inasprimento del Terrorism Suppression Act, la legge anti-terrorismo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Perù: poche donne nel governo, ‘mea culpa’ del presidente
Dei 18 ministri, 16 sono uomini e solo due di sesso femminile
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LIMA
04 settembre 2021
10:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica peruviano, Pedro Castillo, ha pronunciato un esplicito ‘mea culpa’ per non aver integrato un numero abbastanza alto di ministri donne nel suo governo, prevalentemente maschile.
Incontrando un gruppo di sindache peruviane in vista dei festeggiamenti per il Bicentenario dell’indipendenza nazionale.

Castillo ha assicurato che questo problema verrà risolto nelle sue scelte future, “assegnando progressivamente nel governo più voce e potere a donne con esperienza”.
In questo senso ha anche auspicato che in occasione delle prossime elezioni amministrative emergeranno più sindaci ed amministratori di sesso femminile.
Nel governo del presidente del consiglio Guido Bellido che ha giurato a fine luglio, 16 ministri sono uomini e solo due donne: la vicepresidente, Dina Boluarte, che ha anche la responsabilità del ministero dello Sviluppo e Inclusione sociale, e Anahí Durand Guevara, scelta come ministra della Donna e delle Popolazioni vulnerabili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Perù: poche donne nel governo, ‘mea culpa’ del presidente
Dei 18 ministri, 16 sono uomini e solo due di sesso femminile
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LIMA
05 settembre 2021
00:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica peruviano, Pedro Castillo, ha pronunciato un esplicito ‘mea culpa’ per non aver integrato un numero abbastanza alto di ministri donne nel suo governo, prevalentemente maschile.
Incontrando un gruppo di sindache peruviane in vista dei festeggiamenti per il Bicentenario dell’indipendenza nazionale.

Castillo ha assicurato che questo problema verrà risolto nelle sue scelte future, “assegnando progressivamente nel governo più voce e potere a donne con esperienza”.
In questo senso ha anche auspicato che in occasione delle prossime elezioni amministrative emergeranno più sindaci ed amministratori di sesso femminile.
Nel governo del presidente del consiglio Guido Bellido che ha giurato a fine luglio, 16 ministri sono uomini e solo due donne: la vicepresidente, Dina Boluarte, che ha anche la responsabilità del ministero dello Sviluppo e Inclusione sociale, e Anahí Durand Guevara, scelta come ministra della Donna e delle Popolazioni vulnerabili.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: morto un altro bambino afghano per funghi velenosi
Arrivati da Kabul con la famiglia, fratello deceduto 2 giorni fa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
10:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un altro bambino afghano è morto in Polonia dopo aver mangiato dei funghi velenosi. Si tratta, riporta l’Associated Press, del fratello del bambino che era morto due giorni fa per la stessa causa.
Era stato sottoposto ad un trapianto di fegato ma non ce l’ha fatta.
I due piccoli, di sei e cinque anni erano arrivati con la famiglia da Kabul il 23 agosto ed erano stati messi in quarantena in una struttura per migranti nella città di Podkowa Lesna, vicino a Varsavia. Sono stati avvelenati da una zuppa preparato con funghi raccolti in un bosco da quelle parti.
Intossicata anche la sorella di 17 anni che però è guarita.
Le autorità stanno interrogando il personale del centro per accertare se ci siano delle responsabilità in termini di negligenza o “esposizione involontaria a una grave minaccia per la salute”, ha spiegato la portavoce del pubblico ministero Aleksandra Skrzyniarz.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Covid: risalgono casi in Australia,1.756 nelle ultime 24 ore
Il più colpito dalla variante Delta è il Nuovo Galles del Sud
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
10:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tendenza al rialzo dei contagi da Covid 19 in Australia, dove nelle ultime 24 ore si è registrato un picco di casi giornalieri: 1.756. Quasi tutti i nuovi infetti, 1.533, sono nel Nuovo Galles del Sud, dove si contano anche quattro decessi.
Lo stato australiano ancora paga le conseguenze di un focolaio della variante Delta verificatosi a metà giugno. Lo riporta il Guardian.
“La tendenza generale è un aumento lento e costante. Ecco perché la vaccinazione è così importante, così come seguire le regole”, ha dichiarato Brett Sutton, capo della sanità di Victoria, in una conferenza stampa.
Victoria, Nuovo Galles del Sud e Territorio della Capitale Australiana, che insieme ospitano quasi il 60% dei 25 milioni di australiani, sono stati sottoposti a un rigoroso lockdown per settimane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: il Bahrein approva lo Sputnik Light per i richiami
Si può scegliere anche Pfizer/Biontech
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
04 settembre 2021
11:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Bahrein ha approvato l’uso del vaccino russo contro il coronavirus Sputnik Light per i richiami. Lo ha detto il Russian Direct Investment Fund (RDIF).

“Il Regno del Bahrein ha ufficialmente autorizzato l’uso del vaccino Sputnik Light come uno dei due possibili richiami nel programma nazionale di richiamo”, ha detto RDIF in una nota.
I residenti del Bahrain possono scegliere tra lo Sputnik Light e una dose del vaccino Pfizer/Biontech per il richiamo, si legge nella nota. Il vaccino Sputnik V è già stato approvato in 70 paesi con una popolazione totale di oltre quattro miliardi di persone, sottolinea RDIF. Dopo l’autorizzazione in Russia il 6 maggio, il vaccino Sputnik Light è stato approvato anche in Angola, Bahrain, Kazakistan, Kirghizistan, Mauritius, Nicaragua, Palestina e Venezuela.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: in Serbia verso produzione cinese Sinopharm
Giunta materia prima, previste 6 mln dosi entro l’anno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
11:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La materia prima per la produzione del vaccino cinese Sinopharm in Serbia è giunta la notte scorsa a Belgrado. Come ha detto il ministro della sanità Zlatibor Loncar, che si è recato all’aeroporto unitamente all’ambasciatore cinese, signora Cen Bo, dalla Cina sono giunti anche esperti e specialisti che seguiranno l’intero processo di sperimentazione e inizio produzione, previsto per ottobre.

Il programma è di produrre circa sei milioni di dosi entro la fine dell’anno, destinate ai bisogni sanitari della popolazione serba, e eventualmente anche ai Paesi della regione. Il 9 settembre è previsto l’avvio dei lavori di costruzione della fabbrica dove verrà prodotto il vaccino cinese.
Il relativo accordo fra Serbia, Cina e rappresentanti degli Emirati arabi uniti è stato siglato il 12 luglio scorso.
L’ambasciatore Cen Bo ha sottolineato che la Serbia sarà il primo Paese europeo a produrre il vaccino cinese, dopo essere stato anche il primo in Europa a somministrare il vaccino Sinopharm. La Serbia nei mesi scorsi ha avviato anche la produzione del vaccino russo Sputnik V. Entrambi i vaccini vengono somministrati nel Paese balcanico, unitamente a AstraZeneca e Pfizer-BioNTech.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, ipotesi Doha per ricollocare ambasciata di Kabul
Ministro in Uzbekistan: ‘In Afghanistan non ci sono condizioni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
11:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“In queste ore insieme ai nostri partner ci stiamo confrontando sul luogo dove ricollocare le ambasciate. A Kabul al momento non ci sono le condizioni di sicurezza per riaprirle, per questo motivo prende sempre più consistenza l’idea di ricollocarle, in maniera temporanea, a Doha.
Ovviamente sarà una decisione da prendere insieme ai nostri principali partner, ne discuterò domani con le autorità qatarine in occasione della mia visita a Doha”. Così il ministro degli esteri Luigi Di Maio durante la sua missione in Uzbekistan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: assalto al congresso, ‘sciamano’ si dichiara colpevole
Rischia 4 anni. Per l’avvocato è ‘un non violento’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
12:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Jacob Chansley, lo ‘sciamano’ cospirazionista di QAnon che partecipo’ all’assalto di Capitol Hill indossando sul petto nudo tatuato una pelle d’orso con le corna, si è dichiarato colpevole. Lo riporta la Bbc.

Chansley, in carcere dall’attacco del 6 gennaio, è stato incriminato per sei reati federali, ma si è dichiarato colpevole solo di aver ostacolato l’attività del Congresso che doveva certificare la vittoria di Joe Biden. Per il suo avvocato Albert Watkins, lo sciamano “è una persona non violenta e pacifica, affetto da veri problemi mentali”. La sentenza a suo carico è prevista a novembre, rischia fino a 4 anni di carcere.
Finora il dipartimento di giustizia si è assicurato 50 dichiarazioni di colpevolezza tra i quasi 600 incriminati per l’assalto al Congresso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, non abbiamo bisogno degli Usa contro terrorismo
‘Siamo preparati a garantire sicurezza dell’Afghanistan’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
12:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno dichiarato di “non aver bisogno degli Stati Uniti o di altri nella lotta al terrorismo” pochi giorni dopo che dal Pentagono era stata ventilata l’ipotesi di una collaborazione contro l’Isis-K.
“Siamo pienamente preparati a garantire la sicurezza dell’Afghanistan.
Non abbiamo bisogno della cooperazione degli Stati Uniti o di nessun altro Paese in questo senso”, ha detto Inamullah Samangani, membro della commissione culturale dei talebani, secondo quanto riportato a Tolo news.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, i talebani raggiungono il centro Emergency nella Valle del Panshir
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
19:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nella notte di sabato 4 settembre, le forze talebane si sono spinte dentro la valle del Panshir, raggiungendo il villaggio di Anabah, dove si trovano il centro chirurgico e pediatrico e il centro di maternità di Emergency. Lo rende noto in un comunicato la stessa organizzazione, che precisa: “al momento, l’attività dell’ospedale non ha subito interferenze e continua normalmente. Finora abbiamo ricevuto un numero esiguo di feriti, ma non comunichiamo i dati esatti né la provenienza dei pazienti per evitare possibili rischi di strumentalizzazione”.
I talebani hanno dichiarato di “non aver bisogno degli Stati Uniti o di altri nella lotta al terrorismo” pochi giorni dopo che dal Pentagono era stata ventilata l’ipotesi di una collaborazione contro l’Isis-K.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo pienamente preparati a garantire la sicurezza dell’Afghanistan. Non abbiamo bisogno della cooperazione degli Stati Uniti o di nessun altro Paese in questo senso”, ha detto Inamullah Samangani, membro della commissione culturale dei talebani, secondo quanto riportato a Tolo news.

Ma il capo della resistenza afghana contro i talebani, Ahmad Massoud, torna con un messaggio su Facebook dopo che ieri era circolata la notizia di una sua fuga in Tagikistan. “Non rinunceremo mai alla lotta per la libertà e per la giustizia”, ha scritto il figlio del leggendario ‘Leone del Panshir’, il generale Massoud. “La lotta in Panjshir e ad Herat, con le nostre coraggiose sorelle, dimostra che il popolo non ha rinunciato a rivendicare i suoi diritti e non teme alcuna minaccia”, ha incalzato.
Intanto una delegazione di funzionari militari pakistani guidata dal direttore generale dell’Isi, i servizi di intelligence del Pakistan, è arrivata a Kabul. “Abbiamo lavorato per la pace in Afghanistan e lo faremo in futuro; non c’è nulla di cui preoccuparsi”, ha detto il generale Faiz Hameed parlando con i media. La delegazione dovrebbe incontrare i giornata la leadership dei talebani.
Il ministro degli esteri Luigi Di Maio, durante la sua missione in Uzbekistan, ha chiarito che “In queste ore insieme ai nostri partner ci stiamo confrontando sul luogo dove ricollocare le ambasciate. A Kabul al momento non ci sono le condizioni di sicurezza per riaprirle, per questo motivo prende sempre più consistenza l’idea di ricollocarle, in maniera temporanea, a Doha. Ovviamente sarà una decisione da prendere insieme ai nostri principali partner, ne discuterò domani con le autorità qatarine in occasione della mia visita a Doha”.
Il rischio di una escalation terroristica? “Le cellule terroristiche, dopo la lotta all’Isis, si sono spostate in altre aree del mondo, come il Sahel. Ma se l’Afghanistan diventa uno Stato fallito vi si addenseranno maggiormente, ad esempio, i campi di addestramento dei terroristi” e “potrebbero continuare a proliferare cellule terroristiche come l’Isis-K”, ha detto poi Di Maio alla festa del Fatto Quotidiano, in collegamento dal Qatar, sottolineando l’obiettivo di “non permettere” che l’Afghanistan “diventi una comfort zone dei terroristi”.
“Il riconoscimento del governo talebano è molto improbabile. Non credo che ci sia”, dice Di Maio. “Ci sono tanti interrogativi, in alcune province assistiamo al degenerare della situazione contro le donne ma anche all’uccisione di figure famose nel Paese come un comico e un musicista. La linea del governo italiano è costruire un G20 straordinario anche per evitare corse in avanti nei confronti del governo afghano”, aggiunge.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Stella Michelin per noodle a 2,50 dlr, ambulante ora la perde
Bancarella a Singapore, era dal 2016 nella Bibbia ristorazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
13:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il venditore ambulante di Singapore noto per aver ottenuto una stella Michelin ha perso il suo prestigioso riconoscimento. Chan Hong Meng è diventato famoso cinque anni fa quando i suoi noodle di pollo, venduti a soli 2,50 dollari, furono insigniti della stella e inseriti nella prima guida Michelin dedicata a Singapore.
Da quel giorno, riporta la Cnn, la vita dell’ambulante è cambiata: dall’umile bancarella nel quartiere di Chinatown è arrivato ad aprire ristoranti in Thailandia, nelle Filippine e in altri Paesi con il nome di Hawker Chan. Ma quando il 1 settembre è uscita l’ultima edizione della Bibbia della ristorazione, i suoi celebri noodle non c’erano più.
Secondo qualcuno la popolarità e il franchising hanno inciso sulla qualità dei piatti di Chan. Ma per l’esperto di cibo di Singapore KF Seetoh, grande amico di Anthony Bourdain, la Michelin ha “deciso di proteggere la dignità delle sue stelle” e “aiutare i ristoranti che adesso hanno bisogno”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Colao, la prossima Google può essere europea
NextGenEu opportunità per creare terreno fertile
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CERNOBBIO
04 settembre 2021
16:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Europa è al lavoro perchè la prossima Google possa nascere nel Vecchio Continente. “Ci sono grandi opportunità, dobbiamo usare questi fondi per rendere l’Europa un terreno fertile per far sì che la prossima giant tech sia europea, dobbiamo creare l’ambiente, l’infrastruttura, il quadro normativo e gli incentivi finanziari” perchè sia possibile, dice il ministro Vittorio Colao rispondendo a una domanda a margine del Workshop Ambrosetti.
La prossima Google, Amazon o Netflix la deciderà il mercato “ma non possiamo pensare che sia impossibile”.
La tecnologia e la digitalizzazione “possono essere un’opportunità per creare più equità e coesione sociale ma anche per ricreare un orgoglio europeo”, ha detto Colao che con la spagnola Nadia Calvino e il francese Bruno Le Maire al workshop Ambrosetti hanno fatto il punto sul Next Generation Eu. “Le quote del NGEu sono massicce, possono contribuire a un cambiamento di autopercezione dell’Europa, qualcuno la chiama indipendenza, autonomia tecnologica e strategica, qualcuno chiama sovranità ma sostanzialmente vuol dire il futuro nelle mani degli europei”.   TECNOLOGIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Talebani in villaggio con centro Emergency nel Panshir
Ad Anabah, ‘ospedale continua sua attività senza interferenze’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
14:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nella notte di sabato 4 settembre, le forze talebane si sono spinte dentro la valle del Panshir, raggiungendo il villaggio di Anabah, dove si trovano il centro chirurgico e pediatrico e il centro di maternità di Emergency.
Lo rende noto in un comunicato la stessa organizzazione, che precisa: “al momento, l’attività dell’ospedale non ha subito interferenze e continua normalmente.
Finora abbiamo ricevuto un numero esiguo di feriti, ma non comunichiamo i dati esatti né la provenienza dei pazienti per evitare possibili rischi di strumentalizzazione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Moderna, a Ema i dati per richiesta approvazione 3/a dose
Lo comunica l’azienda in una nota
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
14:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’azienda Moderna ha annunciato di aver presentato all’Agenzia europea per i medicinali (EMA) i dati per l’approvazione condizionata alla commercializzazione (CMA) per la valutazione di una dose di 50 μg per il richiamo (terza dose) del vaccino Moderna COVID-19 (mRNA-1273). Lo comunica l’azienda in una nota.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: autorità sanitarie Usa frenano su terza dose vaccino
‘Casa Bianca ridimensioni piano, forse ok solo a Pfizer’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
04 settembre 2021
15:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le massime autorità sanitarie Usa (Fda e Cdc) hanno suggerito alla Casa Bianca di ridimensionare il suo piano di offrire a partire da settembre una terza dose di vaccino a otto mesi dalla seconda (il “booster”), spiegando che potrebbero essere in grado di determinare nelle prossime settimane se raccomandarla solo per chi ha ricevuto il vaccino Pfizer e probabilmente solo per alcune categorie. Le autorità regolatorie, insomma, hanno fatto sapere di avere bisogno di più tempo per raccogliere ed esaminare tutti i dati necessari.

Meno di tre settimane fa Joe Biden aveva annunciato che, previa autorizzazione della Fda, il governo dal 20 settembre avrebbe offerto il “booster” di Pfizer e Moderna, e probabilmente anche di Johnson & Johnson, partendo dalle categorie più vulnerabili.
Ora il presidente, che ha sempre detto di voler ascoltare i consigli degli scienziati, sarà costretto probabilmente a frenare la campagna, sperando di poterla iniziare almeno con Pfizer.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Siria acconsente a transito di energia verso il Libano
Di gas da Egitto e elettricità da Giordania, malgrado sanzioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
15:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DAMASCO, 04 SET – La Siria ha acconsentito alla richiesta del Libano, che da oltre un anno è al buio con l’economia alla paralisi, di far passare attraverso le sue infrastrutture gas che Beirut vorrebbe importare dall’Egitto ed elettricità dalla Giordania, malgrado le sanzioni statunitensi al regime di Bashar el Assad.
La presidenza libanese in agosto dichiarò che Washington era d’accordo nel consentire il passaggio dell’energia in territorio siriano.
Hezbollah di recente ha inoltre dichiarato che due petroliere sono in arrivo dall’Iran.
La Siria è “pronta” ad aiutare il Libano facendo transitare l’energia sul suo territorio, ha detto un alto dirigente libanese, Nasri Khouri, che faceva parte della delegazione del governo di Beirut che ha fatto visita a Damasco. “Le parti – ha detto – si sono dette d’accordo a formare una task force per elaborare i dettagli tecnici”, evidentemente con il beneplacito degli Stati Uniti, che hanno imposto sanzioni contro il regime siriano.
Della delegazione del governo libanese a interim, accolta al confine dal ministro degli esteri siriano, Faisal Mekdad, facevano parte la vicepremier Zeina Akar, il ministro delle Finanze Ghazi Wazni, quello all’Energia Raymond Ghajar e il capo dell’agenzia d’intelligence (Gs) Abbas Ibrahim. Si tratta della prima visita libanese di alto livello dallo scoppio della guerra civile in Siria nel 2011.
La banca centrale libanese sta faticosamente cercando di finanziare l’importazione di materie prima e beni di prima necessità e di carburante. Ci sono giorni in cui i black-out elettrici arrivano a 22 ore al giorno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Siria ha acconsentito alla richiesta del Libano, che da oltre un anno è al buio con l’economia alla paralisi, di far passare attraverso le sue infrastrutture gas che Beirut vorrebbe importare dall’Egitto ed elettricità dalla Giordania, malgrado le sanzioni statunitensi al regime di Bashar el Assad.
La presidenza libanese in agosto dichiarò che Washington era d’accordo nel consentire il passaggio dell’energia in territorio siriano.
Hezbollah di recente ha inoltre dichiarato che due petroliere sono in arrivo dall’Iran.
La Siria è “pronta” ad aiutare il Libano facendo transitare l’energia sul suo territorio, ha detto un alto dirigente libanese, Nasri Khouri, che faceva parte della delegazione del governo di Beirut che ha fatto visita a Damasco. “Le parti – ha detto – si sono dette d’accordo a formare una task force per elaborare i dettagli tecnici”, evidentemente con il beneplacito degli Stati Uniti, che hanno imposto sanzioni contro il regime siriano.
Della delegazione del governo libanese a interim, accolta al confine dal ministro degli esteri siriano, Faisal Mekdad, facevano parte la vicepremier Zeina Akar, il ministro delle Finanze Ghazi Wazni, quello all’Energia Raymond Ghajar e il capo dell’agenzia d’intelligence (Gs) Abbas Ibrahim. Si tratta della prima visita libanese di alto livello dallo scoppio della guerra civile in Siria nel 2011.
La banca centrale libanese sta faticosamente cercando di finanziare l’importazione di materie prima e beni di prima necessità e di carburante. Ci sono giorni in cui i black-out elettrici arrivano a 22 ore al giorno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da Lisbona a Parigi, in viaggio sul treno dell’Europa
Oltre 20.000 km in 36 giorni. Domani l’arrivo in Italia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
04 settembre 2021
15:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il treno ha fischiato.
Dall’Estação do Oriente di Lisbona alla Gare de l’Est di Parigi, passando per oltre 100 città in tutta Europa.
Un viaggio lungo 36 giorni e più di 20.000 km attraverso 26 Stati e 33 valichi di frontiera. E ancora mostre ed eventi ad animare il Connecting Europe Express, il treno speciale partito giovedì scorso dalla capitale portoghese che farà il suo arrivo in Italia domani alle 21.20 alla stazione di Torino Porta Nuova. Da lì muoverà per Milano e Roma per poi risalire verso Verona e Bolzano, prima di sferragliare lungo le montagne austriache.
L’iniziativa, promossa dalla Commissione Ue, si svolge nell’ambito dell’Anno europeo delle ferrovie, voluto da Bruxelles per sensibilizzare l’opinione pubblica all’uso di mezzi di trasporto sostenibili. La decarbonizzazione dell’intero settore, responsabile da solo di un quarto delle emissioni di gas serra, è cruciale per il raggiungimento degli obiettivi del Green deal: taglio delle emissioni al 2030 del 55% rispetto ai livelli del 1990 e neutralità climatica entro il 2050.
Da qui la scommessa europea sulle ferrovie, le meno inquinanti tra i mezzi di trasporto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ambasciatore del Qatar, riaperto l’aeroporto di Kabul
Su Al Jazeera, ‘pronto per aiuti umanitari e voli con civili’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
17:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una squadra di tecnici è riuscita a riaprire l’aeroporto di Kabul, che è quindi pronto per sbarcare aiuti e per i voli per trasportare i civili: lo ha dichiarato l’ambasciatore del Qatar in Afghanistan, citato dall’emittente qatariota Al Jazeera.
Il diplomatico ha detto che la pista di atterraggio è stata riparata in collaborazione con le autorità talebane.

Ieri sono ripresi i voli interni in Afghanistan e l’Onu ha ricominciato a inviare aiuti umanitari attraverso l’aeroporto di Mazar-i-Sharif al nord e di Kandahar al sud.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia, anti-green pass in piazza per l’8/o sabato di fila
A Parigi 5 manifestazioni, anche gilet gialli ed estrema destra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
04 settembre 2021
17:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di oppositori al “pass sanitario”, il green pass francese, di antivax, di oppositori del presidente Emmanuel Macron e di contestatori della politica sanitaria del governo sono in piazza oggi in diverse città della Francia per l’8/o sabato consecutivo. Cinque le manifestazioni a Parigi, fra cui una di gilet gialli e una guidata dell’ex braccio destro di Marine Le Pen nel Front National, Florian Philippot, ora leader dei “Patriotes”.

Sono stati loro, i “Patriotes”, i primi manifestanti a cominciare a sfilare oggi a Parigi dalla Tour Eiffel, dove si erano dati appuntamento, fino agli Invalides. Gli slogan erano “Macron, non vogliamo il tuo pass”, “libertà libertà”.
Puntuali le tensioni al passaggio dei manifestanti davanti ai bar, che in questi giorni hanno dispiegato decine di tavolini sui marciapiede, con grande afflusso di clienti forniti di pass sanitario. I manifestanti hanno spesso fischiato e urlato slogan contro gli avventori, definendoli “collaborazionisti”. Un secondo corteo, di circa 500 gilet gialli, ha percorso le vie del centro dalla Bourse a Palais Royal, gridando slogan contro il “terrore sanitario”.
A Marsiglia, nel sud, dove si è conclusa una visita di 3 giorni del presidente Emmanuel Macron, migliaia di persone hanno sfilato dal Vecchio Porto senza mascherine, sventolando bandiere francesi. Alcune centinaia di loro hanno successivamente invaso la stazione ferroviaria di Saint-Charles.
Cortei sono previsti in circa 200 città del Paese, la polizia si aspetta fra 130.000 e 170.000 partecipanti in totale. Negli scorsi fine settimana, la partecipazione a queste manifestazioni è andata costantemente calando.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: il giorno di Frammartino e di Banderas e Cruz
Il mio è un cinema carsico’ dice il regista de ‘Il Buco’ e sul red carpet sono tutti in tuta da speleologi. Risate a crepapelle per Competencia Official, secondo film in concorso. Fuori concorso, il documentario rock ‘Becoming Led Zeppelin’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
04 settembre 2021
22:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ un cinema lontano da tutto, senza ansie, senza pressioni “oggi siamo qui ma tra 48 ore siamo di nuovo lì sotto” dice il regista Michelangelo Frammartino prendendo in prestito il linguaggio del suo film IL BUCO, in concorso a Venezia 78, secondo dei cinque italiani a debuttare in Sala Grande dopo ‘E’ stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino’. “Il mio – spiega – è un cinema carsico, sotterraneo.
Fingo di essere a mio agio qui a Venezia in realtà non lo sono, mi sento fuori da questo e anche a sorpresa in concorso, pensavamo di andare magari in altre sezioni”.
Frammartino, che ammette di essere “un po’ lentino” torna al cinema (il film, una produzione Doppio Nodo Double Bind con Rai Cinema, uscirà nel 2022 con Lucky Red) dopo 11 anni dalle Quattro volte, “nel mezzo un film non fatto, nel 2015, un lutto da elaborare”. Sul red carpet indossa tuta e caschetto come tutta la delegazione guidata dai veterani speleologi Beppe De Matteis, 86 anni, e Giulio Gècchele, 84, che nel 1961 fecero l’impresa esplorando l’allora seconda (oggi è la terza) grotta più profonda, l’Abisso del Bifurto in Calabria, 700 metri sottoterra. Con loro i non attori, i giovani speleologi come Leonardo Zaccaro e vari altri, che hanno interpretato il film, sei settimane nella cavità immensa nell’entroterra calabrese del Pollino, arrivando a toccare quota 400 (più sei settimane sopra, oltre a preparazione, montaggio, edizione).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In concorso anche COMPETENCIA OFICIAL di Gastón Duprat e Mariano Cohn è un film delizioso che fa ridere e pensare allo stesso tempo grazie a una prova attoriale e di scrittura di altissimo livello. In concorso al Festival di Venezia per l’Argentina racconta della principale malattia della modernità: il narcisismo. Tutti ne sono affetti tanto più attori e registi, quelli di scena appunto in questa commedia dai toni surreali. Stiamo parlando di Penelope Cruz, Antonio Banderas e l’attore argentino Oscar Martinez. Partiamo dall’inizio. Un milionario è legittimamente messo in crisi dall’aver compiuto ottant’anni. Cosa fare per lasciare un segno di sè. Prima pensa di costruire un ponte da donare allo stato poi, invece, cambia idea e pensa di produrre un film di successo. Ingaggia così una singolare troupe capeggiata dalla presuntuosa regista Lola Cuevas (Cruz) dalle idee molto originali e spesso sadiche. Davanti alla cinepresa, con una sua ponderosa sceneggiatura si misurano due star tanto talentuose quanto egocentriche e vanitose: l’attore hollywoodiano Félix Rivero (Banderas), belloccio e votato ai soldi, e l’attore teatrale più stagionato e impegnato Iván Torres (Martínez) che considera il primo una star da fiction. Che succede tra i tre? Scintille, ‘una competizione ufficiale’ senza esclusione di colpi e tutta da ridere, una ‘competizione’ piena di vezzi, cattiverie, bugie, vanagloria e vanità senza limiti.
Fuori concorso il documentario rock ‘Becoming Led Zeppelin’ di Bernard MacMaho.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: Jimmy Page, noi Led Zeppelin come mai visti
Mitico chitarrista, io autodidatta, bisogna credere nei sogni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
04 settembre 2021
18:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un signore gentile, con i capelli bianchi, in là con gli anni ma decisamente ben portati, la memoria di ferro e tanta voglia di raccontare. E’ Jimmy Page, si proprio il chitarrista scatenato dei Led Zeppelin, tra i fondatori della super band del rock, quello con i capelli lunghi e i vestiti stravaganti.
Accompagna Becoming Led Zeppelin, il film documentario fuori concorso a Venezia 78, il primo sui mitici in 50 anni di carriera. Il motivo lo spiega lui stesso: “in questi anni abbiamo rifiutato decine di proposte cinematografiche e approvato alla fine solo questa: l’unica con al centro la nostra musica”.
Il film portato qui da Bernard MacMahon è una specie di baule dei tesori: il regista è andato a rintracciare ogni minimo dettaglio su Page, John Paul Jones, John Bonham e Robert Plant, prima di unirsi e dopo da rock band: “un lavoro di ricerca che ci ha portati a scovare in tutto il mondo materiali moltissimi dei quali erano di fan dei Led Zeppelin che si sono offerti di aiutarci”. Per un appassionato del gruppo inglese fondato nel 1968 il film è un bengodi: vedere i quattro ragazzini alle prime armi è una delizia in bianco e nero ad esempio. Dice Jimmy Page: “ci tenevo proprio a questo, quando il film ci racconta da adolescenti appassionati di musica regala agli spettatori un grande messaggio: guardate come eravamo fanatici di musica, suonate anche voi, non abbandonate i sogni, credeteci. Io sono un autodidatta, non ho mai studiato in accademie musicali, sono cresciuto ad ascoltare musica degli altri, a fare pellegrinaggio nei negozi di dischi per cercare tutti i lavori possibili da sentire. Ed è così che tutti abbiamo imparato, anche oggi che pure ci sono tante informazioni a disposizioni, dico ai giovani la stessa cosa: lavorate su qualcosa che amate, può essere un hobby anche se il mio, cominciato a 13 anni prendendo una chitarra in mano che poi mi ha accompagnato per tutta la vita, è diventato il mestiere di una vita. Becoming Led Zeppelin – prosegue Page – è un film sull’apprendistato, sulla perseveranza e su come i sogni si possano realizzare”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia, anti-green pass in piazza per l’8/o sabato di fila
A Parigi 5 manifestazioni, anche gilet gialli ed estrema destra
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
04 settembre 2021
19:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migliaia di oppositori al “pass sanitario”, il green pass francese, di antivax, di oppositori del presidente Emmanuel Macron e di contestatori della politica sanitaria del governo sono in piazza oggi in diverse città della Francia per l’8/o sabato consecutivo. Cinque le manifestazioni a Parigi, fra cui una di gilet gialli e una guidata dell’ex braccio destro di Marine Le Pen nel Front National, Florian Philippot, ora leader dei “Patriotes”.

Sono stati loro, i “Patriotes”, i primi manifestanti a cominciare a sfilare oggi a Parigi dalla Tour Eiffel, dove si erano dati appuntamento, fino agli Invalides. Gli slogan erano “Macron, non vogliamo il tuo pass”, “libertà libertà”.
Puntuali le tensioni al passaggio dei manifestanti davanti ai bar, che in questi giorni hanno dispiegato decine di tavolini sui marciapiede, con grande afflusso di clienti forniti di pass sanitario. I manifestanti hanno spesso fischiato e urlato slogan contro gli avventori, definendoli “collaborazionisti”. Un secondo corteo, di circa 500 gilet gialli, ha percorso le vie del centro dalla Bourse a Palais Royal, gridando slogan contro il “terrore sanitario”.
A Marsiglia, nel sud, dove si è conclusa una visita di 3 giorni del presidente Emmanuel Macron, migliaia di persone hanno sfilato dal Vecchio Porto senza mascherine, sventolando bandiere francesi. Alcune centinaia di loro hanno successivamente invaso la stazione ferroviaria di Saint-Charles.
Cortei sono previsti in circa 200 città del Paese, la polizia si aspetta fra 130.000 e 170.000 partecipanti in totale. Negli scorsi fine settimana, la partecipazione a queste manifestazioni è andata costantemente calando.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nove sparatorie a Chicago, bimbo di 4 anni tra i 13 feriti
Raggiunto in casa da proiettili esplosi dall’esterno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
04 settembre 2021
18:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 13 persone, tra cui un bambino di 4 anni, sono rimaste ferite in nove sparatorie nella notte a Chicago, una delle città più violente d’America. Lo riferisce la polizia.
Il bimbo è stato portato in ospedale in condizioni critiche dopo essere stato colpito due volte alla testa mentre si trovava in casa. I proiettili sono stati esplosi dall’esterno e sono penetrati attraverso la finestra.
Nella sparatoria più intensa della notte, due uomini e tre donne sono stati colpiti da un automobilista mentre erano in mezzo alla folla. Sono tutti in discrete condizioni. E’ stato poi registrato un ferito in ciascuna delle altre sette sparatorie.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi, tafferugli a manifestazione anti-green pass
Alcuni manifestanti in centro commerciale Les Halles, respinti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
04 settembre 2021
18:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alcuni tafferugli sono scoppiati questo pomeriggio a Parigi quando una delle 5 manifestazioni organizzate dagli anti-green pass – un corteo autonomo partito dalla Bastiglia – ha provato ad invadere il centro commerciale di Les Halles. La polizia ha respinto i manifestanti e ci sono stati alcuni tafferugli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, emergenza a Tokyo e dintorni fino a fine settembre
Sotto restrizioni 80% del Giappone, ma scadenza fissata al 12/9
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
18:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo stato d’emergenza per la diffusione del Covid-19 a Tokyo e dintorni, che avrebbe dovuto scadere il 12 settembre, è stato esteso di altre due settimane fino agli ultimi giorni del mese: lo ha deciso il governo giapponese, secondo il giornale Mainichi. L’emergenza, che attualmente copra lì”80% del Giappone, resta per ora in vigore solo fino al 12 fuori dalla capitale, anche se la prossima settimana si deciderà se estenderla per alcune aree nel centro e nell’ovest del Paese, come la prefettura di Aichi, sede della Toyota.

In stato di emergenza si privilegia il lavoro da casa e i locali pubblici sono invitati a chiudere in anticipo, con restrizioni sulla vendita di alcolici.
La variante Delta ha portato una recrudescenza dell’epidemia in Giappone, che ieri ha toccato i 16.729 contagi e 63 morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Kurz ribadisce, ‘profughi afghani vadano nei Paesi vicini’
‘Non devono venire in Europa. Difendere i confini’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
19:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO, 04 SET – Gli afghani che lasciano il loro Paese dovranno essere accolti negli stati confinanti e non in Europa. Lo ha ribadito il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, secondo il quale Vienna è in contatto con tali Paesi.

Parlando oggi a Belgrado al termine di un colloquio con il presidente serbo Aleksandar Vucic, Kurz ha sottolineato l’importanza di proteggere le frontiere e contrastare il traffico di esseri umani. “Oggi la situazione ai confini della Ue è migliore rispetto al 2015. La Grecia sta facendo grandi sforzi a difesa della frontiera, e in Germania è cambiato il modo di pensare”, ha affermato il cancelliere conservatore austriaco. Kurz ha poi ribadito il pieno appoggio dell’Austria all’integrazione nella Ue della Serbia e degli altri Paesi dei Balcani occidentali.
Lo stesso Vucic si è poi espresso sui profughi afghani, affermando che la Serbia è pronta a coordinarsi con gli altri Paesi per affrontare il problema dei profughi dall’Afghanistan, ma non intende diventare “un parcheggio per migranti”. Vucic ha affermato che il suo Paese ha ricevuto finora una richiesta per accogliere circa 150 donne o ragazze di squadre calcistiche afghane. “Quelli che lasciano l’Afghanistan vogliono andare in Europa occidentale o negli Stati Uniti, in pochi intendono raggiungere i Balcani”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: la Regina di scacchi in thriller-horror
Fuori concorso ‘Last Night Soho’ di Edgar Wright
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
04 settembre 2021
19:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Thriller psicologico con venature horror, un pizzico di moda e tanti anni Sessanta nella sua forma più glamour, quelli della fascinosa swinging London, vissuta come realtà parallela a quella contemporanea. LAST NIGHT IN SOHO di Edgar Wright, che passa oggi Fuori Concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, si presenta così e con il valore aggiunto di avere nel cast Anya Taylor-Joy (l’attrice protagonista de LA REGINA DI SCACCHI) nel ruolo di una cantante.
A raccontare il tutto è la giovane, solitaria e timida Sandy (Thomasin McKenzie) che dalla provincia si è da poco trasferita nella capitale inglese per studiare moda e design.
E questo anche per realizzare il sogno di sua madre che si è tragicamente suicidata e che gli appare ogni tanto. Un carattere visionario, il suo, che gli fa accettare poi con una certa disinvoltura il fatto che, pur seguendo un corso di moda nella Londra contemporanea, si ritrovi quasi ogni sera in quei favolosi anni Sessanta dove la sua vita si confonde con quella della scintillante cantante Eloise (Taylor-Joy), un’artista disposta a tutto pur di sfondare. Il film, che uscirà nelle sale italiane il 4 novembre con Universal ha nel cast anche: Matt Smith, Terrence Stamp, Diana Rigg, Rita Tushingham, Michael Ajao e Synn›ve Karlsen.
Che rapporto a Taylor-Joy con il canto? “Ho sempre e solo cantato sotto la doccia: farlo sul set mi terrorizzava, ma allo stesso tempo era emozionante”.
Gli anni Sessanta? “Ho sempre amato la musica di quegli anni.
Faccio sempre playlist per i miei personaggi: questa volta la playlist era già nel film. A me la musica a recitare, a visualizzare il film nella mente”.
Mentre sulla sua strada per il successo dice: “La battaglia per farcela è qualcosa che tutti affrontiamo. Sì mi sento in sintonia con il personaggio di Eloise, con la sua fame, la sua voglia di essere parte di questo mondo, perché anche io non conoscevo nessuno nell’industria del cinema, e continuavo a sentirmi dire che dovevo essere ‘nel posto giusto al momento giusto’, ma come fai a sapere qual è il posto giusto al momento giusto? Sì proprio come lei”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, emergenza a Tokyo e dintorni fino a fine settembre
Sotto restrizioni 80% del Giappone, ma scadenza fissata al 12/9
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
00:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo stato d’emergenza per la diffusione del Covid-19 a Tokyo e dintorni, che avrebbe dovuto scadere il 12 settembre, è stato esteso di altre due settimane fino agli ultimi giorni del mese: lo ha deciso il governo giapponese, secondo il giornale Mainichi. L’emergenza, che attualmente copra lì”80% del Giappone, resta per ora in vigore solo fino al 12 fuori dalla capitale, anche se la prossima settimana si deciderà se estenderla per alcune aree nel centro e nell’ovest del Paese, come la prefettura di Aichi, sede della Toyota.

In stato di emergenza si privilegia il lavoro da casa e i locali pubblici sono invitati a chiudere in anticipo, con restrizioni sulla vendita di alcolici.
La variante Delta ha portato una recrudescenza dell’epidemia in Giappone, che ieri ha toccato i 16.729 contagi e 63 morti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezuela, Maduro e opposizione dialogano in Messico
Dopo due negoziati falliti, Usa e Ue tifano per un successo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
04 settembre 2021
19:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La prospettiva di un miglioramento delle condizioni di vita della popolazione venezuelana è la principale posta in gioco del secondo round di colloqui in corso a Città del Messico fra i delegati del governo del presidente Nicolás Maduro e quelli del suo principale avversario, l’autoproclamato presidente ad interim, Juan Guaidó.
Dopo i precedenti fallimenti dei negoziati nella Repubblica dominicana (2018) e a Barbados (2019), la pazienza della diplomazia norvegese e un più favorevole scenario internazionale hanno permesso di organizzare, a partire dal mese scorso, un nuovo processo negoziale, questa volta in Messico.

Al termine del primo round svoltosi nella capitale messicana dal 13 al 15 agosto, il ministero degli Esteri norvegese ha pubblicato un comunicato, a nome di Maduro e Guaidó, in cui si parla di “riunioni costruttive” e si aggiunge che “abbiamo discusso l’istituzione di un meccanismo di consultazione con attori politici e sociali che sia il più inclusivo possibile”.
Anche se dovesse davvero risultare costruttivo, notano gli analisti a Caracas, il “negoziato sarà lungo e difficile”. Ma un fatto incoraggiante è dato dal fatto che, sedendosi ad un tavolo con rappresentanti del governo e accettando di partecipare alle elezioni di novembre convocate da Maduro, l’opposizione sembra avere scritto la parola fine sul presunto governo parallelo nato dalla “ribellione” di Guaidó, sostenuta a lungo da una cinquantina di Paesi occidentali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezuela, Maduro e opposizione dialogano in Messico
Dopo due negoziati falliti, Usa e Ue tifano per un successo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
05 settembre 2021
00:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La prospettiva di un miglioramento delle condizioni di vita della popolazione venezuelana è la principale posta in gioco del secondo round di colloqui in corso a Città del Messico fra i delegati del governo del presidente Nicolás Maduro e quelli del suo principale avversario, l’autoproclamato presidente ad interim, Juan Guaidó.
Dopo i precedenti fallimenti dei negoziati nella Repubblica dominicana (2018) e a Barbados (2019), la pazienza della diplomazia norvegese e un più favorevole scenario internazionale hanno permesso di organizzare, a partire dal mese scorso, un nuovo processo negoziale, questa volta in Messico.

Al termine del primo round svoltosi nella capitale messicana dal 13 al 15 agosto, il ministero degli Esteri norvegese ha pubblicato un comunicato, a nome di Maduro e Guaidó, in cui si parla di “riunioni costruttive” e si aggiunge che “abbiamo discusso l’istituzione di un meccanismo di consultazione con attori politici e sociali che sia il più inclusivo possibile”.
Anche se dovesse davvero risultare costruttivo, notano gli analisti a Caracas, il “negoziato sarà lungo e difficile”. Ma un fatto incoraggiante è dato dal fatto che, sedendosi ad un tavolo con rappresentanti del governo e accettando di partecipare alle elezioni di novembre convocate da Maduro, l’opposizione sembra avere scritto la parola fine sul presunto governo parallelo nato dalla “ribellione” di Guaidó, sostenuta a lungo da una cinquantina di Paesi occidentali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Isaac-Chastain, scene da un matrimonio
Hagai Levi rilegge classico di Bergman, serie Hbo su Sky da 20/9
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
04 settembre 2021
19:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scene da un matrimonio è un capolavoro senza tempo. Ingmar Bergman diresse la miniserie tv nel ’73, ispirandosi anche alla sua esperienza personale, alla sua relazione con Liv Ullman che con Erland Josephson fu poi la protagonista.
Da quell’opera, che fu poi ridotta anche in una versione cinematografica nel ’74 (Fellini, che era amico di Bergman, scrisse con altri una lettera all’Academy per chiedere l’inclusione agli Oscar nonostante l’uscita precedente in tv, ma invano), ci si riferisce come uno spartiacque pensando alla rappresentazione della crisi di coppia. Ma quanto è ancora attuale? Quanto ancora quello che accade dopo dieci anni insieme ai due protagonisti Marianne e Johan ossia altre storie, riavvicinamenti, litigate, rinfacci, tentativi di riprovarci, appartiene ancora alla dinamica di una relazione? Prova a rispondere Hagai Levi con una nuova attesa versione di Scene da un matrimonio, prodotta da Hbo, in onda in Italia su Sky e Now dal 20 settembre. Un remake che trasporta la vicenda in una coppia americana contemporanea: i nuovi Marianne e Johan sono Jessica Chastain e Oscar Isaac, entrambi anche produttori. A Venezia 78, unico prodotto tv della selezione, sono stati mostrati in anteprima fuori concorso due dei cinque episodi.
Nel remake Jessica Chastain interpreta Mira, una dirigente tecnologica di successo, sposata con Jonathan, un professore di filosofia interpretato da Oscar Isaac. Hanno una giovane figlia Ava, (Sophia Kopera) . “E’ come vederci attraverso una lente d’ingrandimento”, ha detto Chastain sottolineando che un ruolo come quello di Mira “capita una volta nella carriera”. La serie ha avuto l’approvazione della famiglia Bergman. In Treatment è un grande successo anche in Svezia così, ha raccontato Hagai Levi, ha ricevuto da Daniel Bergman, figlio di Ingmar e nel cda della The Ingmar Bergman Foundation, che cura l’archivio del grande regista e detiene i diritti delle sceneggiature, la proposta, sentendo che “era il momento giusto per una nuova versione di Scene da un matrimonio”. La differenza fondamentale con l’originale è un certo ribaltamento dei ruoli: sentendo l’aria del tempo è Mira-Chastain a guidare le scelte. “E’ un racconto onesto, sincero, spero faccia intendere bene – ha concluso Oscar Isaac mattatore a Venezia 78 con tre film (Il collezionista di carte, Dune e questo Scene da un matrimonio) – cosa succede quando l’amore sta finendo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: nuova carovana dal sud del Messico verso gli Usa
500 persone formano la 4/a dal 28/8. Le altre fermate da polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL MESSICO
04 settembre 2021
20:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova carovana di migranti, la quarta degli ultimi giorni, è partita oggi dalla città di Tapachula, nello Stato messicano di Chiapas alla frontiera con il Guatemala, diretta verso gli Stati Uniti. Lo scrive il quotidiano Sol de México.

Come le precedenti, si tratta di circa 500 persone di tutte le età provenienti per lo più dall’America centrale e da Venezuela, Cuba e Haiti, determinate ad attraversare tutto il territorio messicano per cercare di “toccare con mano il sogno di una nuova vita negli Usa”.
I giornalisti che seguono la carovana sostengono che è ben organizzata, disponendo di un servizio d’ordine che durante il viaggio si preoccupa in particolare di proteggere le donne e i bambini che ne fanno parte.
Tre precedenti iniziative di migranti sono state affrontate a partire dal 28 agosto da agenti dell’Istituto nazionale delle migrazioni e da uomini della Guardia nazionale, intervenuti in modo molto energico nella città di Mapastepec disperdendo e arrestando i marciatori..
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: nuova carovana dal sud del Messico verso gli Usa
500 persone formano la 4/a dal 28/8. Le altre fermate da polizia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL MESSICO
05 settembre 2021
00:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova carovana di migranti, la quarta degli ultimi giorni, è partita oggi dalla città di Tapachula, nello Stato messicano di Chiapas alla frontiera con il Guatemala, diretta verso gli Stati Uniti. Lo scrive il quotidiano Sol de México.

Come le precedenti, si tratta di circa 500 persone di tutte le età provenienti per lo più dall’America centrale e da Venezuela, Cuba e Haiti, determinate ad attraversare tutto il territorio messicano per cercare di “toccare con mano il sogno di una nuova vita negli Usa”.
I giornalisti che seguono la carovana sostengono che è ben organizzata, disponendo di un servizio d’ordine che durante il viaggio si preoccupa in particolare di proteggere le donne e i bambini che ne fanno parte.
Tre precedenti iniziative di migranti sono state affrontate a partire dal 28 agosto da agenti dell’Istituto nazionale delle migrazioni e da uomini della Guardia nazionale, intervenuti in modo molto energico nella città di Mapastepec disperdendo e arrestando i marciatori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, non riconosceremo il governo dei talebani
A Doha la sede provvisoria dell’ambasciata italiana di Kabul
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 settembre 2021
21:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà probabilmente Doha la destinazione provvisoria dell’Ambasciata italiana di Kabul e di altre sedi diplomatiche occidentali mentre si fa remota la possibilità di un riconoscimento del governo talebano che è “molto improbabile”. E’ stato il ministro degli Esteri Luigi di Maio dall’Uzbekistan, dove è stato oggi in missione, a ribadire che nella capitale afghana “al momento non ci sono le condizioni di sicurezza per riaprirle, per questo motivo prende sempre più consistenza l’idea di ricollocarle, in maniera temporanea, a Doha”.
E a escludere la possibilità di un riconoscimento del neonato emirato islamico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Slovacchia revoca divieti a non vaccinati per visita Papa
Basterà un tampone negativo o un certificato di guarigione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRATISLAVA
04 settembre 2021
21:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Slovacchia ha deciso di revocare la sua decisione di consentire solo alle persone vaccinate contro il Covid-19 la partecipazione agli eventi pubblici durante l’imminente visita di Papa Francesco, a causa del basso numero di registrazioni.
“Un test negativo o una prova di guarigione dal Covid-19 negli ultimi 180 giorni sarà sufficiente per ottenere un biglietto”, ha affermato in una nota la conferenza episcopale della Chiesa cattolica slovacca (Sbc).

Il divieto per le persone non vaccinate era stato oggetto di contestazione nello Stato membro dell’UE, dove solo il 49,5% degli adulti è completamente vaccinato, rispetto a oltre il 70% nell’UE nel suo insieme. La Slovacchia è stata particolarmente colpita dalla pandemia all’inizio di quest’anno, registrando alcuni dei tassi di contagio e mortalità pro capite più alti in Europa.
Fino ad ora, solo gli slovacchi con la vaccinazione completa contro il Covid-19 avevano potuto registrarsi per la visita papale in programma dal 12 al 15 settembre e il numero degli iscritti è stato molto inferiore al previsto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Slovacchia revoca divieti a non vaccinati per visita Papa
Basterà un tampone negativo o un certificato di guarigione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRATISLAVA
05 settembre 2021
00:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Slovacchia ha deciso di revocare la sua decisione di consentire solo alle persone vaccinate contro il Covid-19 la partecipazione agli eventi pubblici durante l’imminente visita di Papa Francesco, a causa del basso numero di registrazioni.
“Un test negativo o una prova di guarigione dal Covid-19 negli ultimi 180 giorni sarà sufficiente per ottenere un biglietto”, ha affermato in una nota la conferenza episcopale della Chiesa cattolica slovacca (Sbc).

Il divieto per le persone non vaccinate era stato oggetto di contestazione nello Stato membro dell’UE, dove solo il 49,5% degli adulti è completamente vaccinato, rispetto a oltre il 70% nell’UE nel suo insieme. La Slovacchia è stata particolarmente colpita dalla pandemia all’inizio di quest’anno, registrando alcuni dei tassi di contagio e mortalità pro capite più alti in Europa.
Fino ad ora, solo gli slovacchi con la vaccinazione completa contro il Covid-19 avevano potuto registrarsi per la visita papale in programma dal 12 al 15 settembre e il numero degli iscritti è stato molto inferiore al previsto.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Sparatoria centro Trieste: faida interna comunità kosovara
Lotta tra due famiglie integrate in città
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIESTE
04 settembre 2021
21:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Non si tratterebbe di una controversia tra kosovari e albanesi residenti a Trieste ma di una faida interna alla comunità kosovara, in particolare a una lotta tra due famiglie, quanto accaduto nella sparatoria di questa mattina a Trieste. Lo si apprende da fonti inquirenti.
Le persone coinvolte hanno tutte età compresa tra i 20 e i 40 anni e sono considerate perfettamente inserite nel tessuto sociale, si tratta in particolare di operai del settore edile.
Secondo quanto si è appreso l’antagonismo tra le due famiglie sarebbe dovuto a un appalto edile che una delle due famiglie ha sottratto all’altra secondo modalità che quest’ultima ha considerato scorrette.
Un’altra ragione sarebbe quella di un rapporto sentimentale che la ragazza di una famiglia avrebbe intrattenuto con un componente dell’altro nucleo familiare.
Quello di oggi è soltanto l’ultimo atto di una lotta tra famiglie che in passato è stata caratterizzata da risse e scontri e viene definita come una spedizione punitiva.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
11/9: Biden visiterà tutti e tre i siti con la first lady
Harris in Pennsylvania, poi col presidente al Pentagono
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
04 settembre 2021
21:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden e la first lady renderanno omaggio alle vittime degli attentati dell’11/9 visitando quel giorno, nel ventesimo anniversario, tutti e tre i siti degli attacchi: New York, Shanksville in Pennsylvania e il Pentagono ad Arlington, Virginia. Lo rende noto la Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La vicepresidente Kamala Harris e il marito andranno invece a Shanksville per un evento separato e poi raggiungeranno il presidente e Jill al Pentagono.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 159 morti per i monsoni in Pakistan
E 242 feriti, a Karachi tre fulminati da fili elettrici caduti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
04 settembre 2021
23:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno 159 le vittime dei monsoni di quest’anno in Pakistan e 242 i feriti. Lo ha reso noto la National Disaster Management Authority (Ndma).

Solo oggi sono morte tre persone a Karachi, fulminate a causa di fili scoperti che scendono da pali della corrente.
Secondo i dati dell’ Ndma inondazioni e piogge hanno distrutto finora 257 case mentre altre 234 sono state parzialmente danneggiate. Danni a anche a 13 strade e 9 ponti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Mucca pazza: due casi in Brasile, stop all’export verso la Cina
Il Ministero assicura: nessun rischio per la salute umana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
05 settembre 2021
01:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Due casi atipici di mucca pazza sono stati rilevati in Brasile, con conseguente sospensione delle esportazioni di carne bovina in Cina. Lo ha detto reso noto ieri sera il Ministero dell’Agricoltura brasiliano.

Si tratta di una misura presa nell’ambito di un protocollo bilaterale esistente tra i due paesi, sebbene il dicastero abbia sottolineato che “non vi è alcun rischio per la salute umana o animale”. I due casi risultano “atipici” poiché la malattia è apparsa “spontaneamente e sporadicamente, non correlata all’ingestione di cibo contaminato”, ha spiegato un comunicato ministeriale.
I due casi di encefalopatia spongiforme bovina (Bse) sono stati identificati durante le ispezioni sanitarie negli stati di Minas Gerais e Mato Grosso in bovini anziani, viene specificato dal dicastero brasiliano. “Il Brasile non ha mai registrato un caso classico di Bse”, ha affermato il ministero, che ha notificato ufficialmente il fatto all’Organizzazione mondiale per la salute animale (Oie).
Il morbo della mucca pazza è apparso per la prima volta nel Regno Unito negli anni ’80 e si è diffuso in molti paesi d’Europa e nel mondo, provocando l’allarme dei consumatori e innescando una grave crisi nel settore della carne bovina. La malattia è stata diffusa ampiamente dagli allevatori che nutrivano il bestiame con la farina di carne e ossa di animali morti e infetti. Persone sono morte dopo aver contratto la variante umana, la malattia di Creutzfeldt-Jakob, che si ritiene si trasmetta consumando carne infetta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo, uomo colpisce l’auto di Takeshi Kitano a picconate
Nessun ferito nell’aggressione contro il regista giapponese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
05 settembre 2021
06:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un individuo armato di piccone e coltello ha attaccato ieri sera a Tokyo il veicolo che trasportava il famoso regista giapponese Takeshi Kitano, senza provocare feriti. Lo rendono noto oggi i media giapponesi.

Kitano stava lasciando intorno alle 23:40 ora locale la sede dell’emittente privata Tbs, dove era appena apparso in una trasmissione in diretta, secondo l’emittente pubblica Nhk.
L’aggressore, un uomo sulla quarantina, si è precipitato sul veicolo del regista e ha iniziato a colpirlo con un piccone, danneggiando il parabrezza e altre parti. È stato arrestato sul posto ed è stato interrogato oggi dalla polizia, che ancora non ha fornito dettagli sull’accaduto.
Takeshi Kitano, 74 anni, è noto all’estero per i suoi film dall’estetica molto personale e per i personaggi tormentati, spesso caratterizzati dal mondo violento della yakuza, la mafia giapponese. In Giappone è famoso anche come comico e conduttore televisivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani nel Panshir, “pronti al nuovo governo”. Di Maio a Doha: ‘Famiglie afghane salve grazie alla solidarietà’
Fuga dai villaggi, rischio crisi umanitaria. Emergency continua a operare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha visitato il compound per la prima accoglienza e il transito dei profughi afghani di Doha. “Intere famiglie evacuate dall’Afghanistan grazie a questa solidarietà internazionale sono in salvo e possono garantire un futuro migliore ai propri figli”, ha scritto su Facebook il titolare della Farnesina dopo la sua visita.
“Durante gli incontri con le massime autorità qatarine ho comunicato loro che nei prossimi giorni abbiamo intenzione di ricollocare a Doha l’Ambasciata a Kabul”, ha aggiunto Di Maio. “Intanto anche oggi – ha proseguito il ministro – ci sono stati altri morti al confine tra Afghanistan e Pakistan a causa di un attentato”. “Con il Qatar, i Paesi limitrofi all’Afghanistan e i principali attori internazionali, oltre a costruire un percorso comune per sostenere il popolo afghano, dobbiamo intensificare le iniziative di contrasto al terrorismo. Serve il massimo impegno da parte di tutti”, ha concluso Di Maio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La situazione in Afghanistan – I combattenti Talebani stanno penetrando in profondità nella Valle del Panshir, l’ultimo baluardo della resistenza in Afghanistan: resistenza che fatica a tenere le proprie posizioni, mentre in molti fuggono dai villaggi, innescando una potenziale crisi umanitaria. Lo rivelano fonti locali, secondo le quali i jihadisti, ormai dotati di armi moderne confiscate all’ex esercito esercito regolare afghano e di unità di élite, avrebbero conquistato nuovi distretti nella valle.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ali Maisam Nazary, portavoce della resistenza ma che non si trova nella valle, afferma che i miliziani che combattono i Talebani “non cederanno mai”, mentre l’ex vicepresidente Amrullah Saleh, che è al fianco di Ahmed Massoud – figlio del “Leone del Panshir”, Ahmed Shah Massoud, ucciso dai talebani nel 2001 -, constata che la situazione è difficile per la resistenza e parla del rischio di una “crisi umanitaria su larga scala” innescata dalle migliaia di abitanti del Panshir “sfollati dall’avanzata talebana”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fino a ieri i distretti caduti nelle mani degli Styudenrti del Corano erano almeno quattro. L’unica certezza è che sono arrivati fino al villaggio di Anabah, a 25 km dall’ingresso meridionale della valle del Panshir, che è lunga 115 km. Ad Anabah sorge l’ospedale di Emergency: finora i Talebani “non hanno interferito con le attività di Emergency”, scrive l’ong fondata da Gino Strada, che aggiunge tuttavia che “molte persone hanno lasciato i loro villaggi negli ultimi giorni”.
Intanto i talebani sono pronti ad annunciare il loro nuovo governo, dopo tre settimane di gestazione: lo afferma Inamullah Samangani, membro della commissione culturale talebana, citato da Tolo News, secondo il quale l’annuncio sarà fatto a breve. Samangani ha affermato che “non ci sono ostacoli all’annuncio di un nuovo governo” e che l’annuncio avverrà a ufficialmente “a breve”. Tolo News rileva come non ci siano indiscrezioni sulla composizione dell’esecutivo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ma secondo un analista afghano, Syed Ishaq Gilani, citato dall’emittente, “ci saranno decine di ministeri tecnici e ad occuparli dovrebbero essere dei tecnici competenti”. Secondo Gilani, inoltre, i Talebani “dovranno prendere in considerazione la democrazia nel futuro sistema politico”. Tolo News sottolinea la presenza a Kabul da ieri di Faiz Hameed, capo dei servizi di intelligence del Pakistan (Is), in coincidenza con gli ultimi preparativi per la formazione del governo. Hameed è stato fotografato assieme all’ambasciatore pachistano al Serena Hotel della capitale afghana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, 120 milioni per progetti umanitari
‘Convertiti fondi utilizzati per formazione forze sicurezza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
10:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia, nel corso dell’ultimo consiglio dei ministri, ha convertito i 120 milioni di euro che utilizzava per la formazione delle forze di sicurezza afghane in progetti di assistenza umanitaria”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso del Forum Ambrosetti a Cernobbio, in collegamento da Doha.

“E dopo che avremo avviato la collaborazione – ha aggiunto – ad esempio con il Pakistan, potremo avviare la fase due che ruota intorno ad un piano italiano per il popolo afghano. Il nostro Piano ha già mosso i primi passi con una riunione interministeriale coinvolgendo tutte le istituzioni, le onlus e la società civile. Stiamo cercando di fare sistema per gestire una fase completamente diversa da quella che si è conclusa”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq: 13 poliziotti uccisi in un attacco dell’Isis
A Kirkuk, nel nord
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KIRKUK
05 settembre 2021
10:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 13 agenti di polizia sono stati uccisi la scorsa notte in Iraq in un attacco dell’Isis, secondo quanto reso noto da fonti mediche e di sicurezza.
L’attacco è stato compiuto contro un posto di blocco vicino a Kirkuk, nel nord del Paese.

Nonostante le autorità irachene abbiano dichiarato la vittoria contro lo Stato islamico nel dicembre del 2017, cellule dell’Isis rimangono attive nel Paese, specie in questa regione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani in profondità in Panshir, rischio crisi umanitaria
Fuga dai villaggi. Emergency continua a operare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
05 settembre 2021
10:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I combattenti Talebani stanno penetrando in profondità nella Valle del Panshir, l’ultimo baluardo della resistenza in Afghanistan: resistenza che fatica a tenere le proprie posizioni, mentre in molti fuggono dai villaggi, innescando una potenziale crisi umanitaria. Lo rivelano fonti locali, secondo le quali i jihadisti, ormai dotati di armi moderne confiscate all’ex esercito esercito regolare afghano e di unità di élite, avrebbero conquistato nuovi distretti nella valle.

Ali Maisam Nazary, portavoce della resistenza ma che non si trova nella valle, afferma che i miliziani che combattono i Talebani “non cederanno mai”, mentre l’ex vicepresidente Amrullah Saleh, che è al fianco di Ahmed Massoud – figlio del “Leone del Panshir”, Ahmed Shah Massoud, ucciso dai talebani nel 2001 -, constata che la situazione è difficile per la resistenza e parla del rischio di una “crisi umanitaria su larga scala” innescata dalle migliaia di abitanti del Panshir “sfollati dall’avanzata talebana”.
Fino a ieri i distretti caduti nelle mani degli Studenti del Corano erano almeno quattro. L’unica certezza è che sono arrivati fino al villaggio di Anabah, a 25 km dall’ingresso meridionale della valle del Panshir, che è lunga 115 km. Ad Anabah sorge l’ospedale di Emergency: finora i Talebani “non hanno interferito con le attività di Emergency”, scrive l’ong fondata da Gino Strada, che aggiunge tuttavia che “molte persone hanno lasciato i loro villaggi negli ultimi giorni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gen. Milley, condizioni per guerra civile in Afghanistan
Capo di stato maggiore esercito Usa a Fox
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
10:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Afghanistan “ci sono le condizioni per una guerra civile”, secondo il capo di stato maggiore dell’Esercito Usa, gen. Mark Milley, intervistato da Fox News.
“Non so dire se i Talebani riusciranno a governare, a consolidare il loro potere, ma vedo buone probabilità per una guerra civile estesa che potrebbe portare a una ricostituzione di Al Qaida o a una crescita dell’Isis o di altri gruppi terroristici”, ha detto il militare americano.
Milley ha ribadito che il terrorismo potrebbe “risorgere” nella regione “entro 12 o 24 o 36 mesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Iraq: 13 poliziotti uccisi in un attacco dell’Isis
A Kirkuk, nel nord
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KIRKUK
05 settembre 2021
11:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 13 agenti di polizia sono stati uccisi la scorsa notte in Iraq in un attacco dell’Isis, secondo quanto reso noto da fonti mediche e di sicurezza.
L’attacco è stato compiuto contro un posto di blocco vicino a Kirkuk, nel nord del Paese.

Nonostante le autorità irachene abbiano dichiarato la vittoria contro lo Stato islamico nel dicembre del 2017, cellule dell’Isis rimangono attive nel Paese, specie in questa regione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Montenegro: insediato nuovo metropolita Joanikije
In cerimonia a Cetinje, assediata da manifestanti antiserbi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
05 settembre 2021
11:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo metropolita ortodosso del Montenegro Joanikije è stato ufficialmente intronizzato nel corso di una cerimonia nel monastero di Cetinje, località nel sud del Paese, antica capitale reale del Montenegro, che ospita attualmente la residenza ufficiale della presidenza montenegrina.
A presiedere la cerimonia religiosa è stato il patriarca serbo ortodosso Porfirije, alla presenza di un ristretto numero di fedeli e del personale del monastero.
Le decine di vescovi e altri esponenti religiosi, unitamente a ospiti civili, che dovevano assistere alla cerimonia, non hanno potuto raggiungere Cetinje a causa di blocchi stradali e barricare erette da migliaia di manifestanti nazionalisti antiserbi, ostili alla politica di Belgrado e contrari all’elezione di Joanikije, considerato diretta emanazione di Belgrado e della sua politica espansionistica.
Joanikije, che subentra al metropolita Amfilohije, morto lo scorso anno per le conseguenze del Covid, è stato eletto lo scorso marzo nel corso dei lavori del Sinodo della Chiesa ortodossa serba.
Il Montenegro non dispone ufficialmente di una propria Chiesa autonoma, e una Chiesa ortodossa montenegrina sorta nel Paese è ritenuta illegale. Per l’insediamento del nuovo metropolita, le campane di tutte le chiese del Montenegro hanno suonato a festa.
Una cerimonia parallela si è tenuta alla cattedrale della capitale Podgorica, dove per Belgrado era presente il ministro per l’innovazione tecnologica Nenad Popovic.
Il patriarca Porfirije e il metropolita Joanikije si recheranno a Podgorica a metà giornata, per partecipare a un pranzo in loro onore. Stamane erano giunti a Cetinje in elicottero, a causa dei blocchi stradali.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tunisia: Saied a delegazione Usa, nessun colpo di Stato
“Sovranità appartiene al popolo”, ha ribadito il Presidente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
05 settembre 2021
11:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente tunisino, Kais Saied, nel ricevere una delegazione del Congresso degli Stati Uniti a Tunisi, ha riaffermato che le decisioni eccezionali dello scorso 25 luglio, di licenziare il premier e sospendere i lavori del parlamento per 30 giorni, poi rinnovate “fino a nuovo avviso” sono state adottate “nel pieno rispetto della Costituzione, al contrario delle accuse infondate di colpo di Stato, e riflettono la volontà del popolo e mirano anzi proteggere lo Stato”. Lo si legge in un comunicato della presidenza tunisina.

La nota sottolinea come l’incontro, avvenuto a Palazzo di Cartagine, con la delegazione guidata dai dai senatori Chris Murphy e Jon Ossof, sia stata soprattutto un’opportunità per smentire alcune inesattezze e false notizie: “Parlano di colpo di stato, solo che non capiscono la legge e la distorcono. Un colpo di Stato avviene al di fuori del quadro costituzionale mentre io ho applicato un testo della Costituzione per salvare la Tunisia da un pericolo imminente”, ha detto Saied, in riferimento alla crisi sanitaria e a una classe politica che “ha affamato il popolo tunisino”. “Ho dovuto sequestrare la costituzione che mi consente di prendere provvedimenti eccezionali, nel rispetto del testo e delle sue disposizioni, ma anche dell’etica”, ha ribadito il presidente tunisino.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan: attacco suicida vicino al confine afghano, 3 morti
A Quetta. Rivendicano i Talebani pachistani (Ttp). 20 i feriti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
05 settembre 2021
11:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno tre membri delle forze di sicurezza pachistane sono rimasti uccisi e altre 20 persone ferite in un attacco suicida, rivendicato dai talebani pachistani del Ttp, non lontano dal confine afghano a un posto di blocco a Quetta, nel Beluchistan, nell’ovest del Pakistan. Lo fa sapere la polizia pachistana.

Da parte sua Tehrik-e-Taliban Pakistan (Ttp) ha dichiarato: “Un nostro combattente con indosso un corpetto esplosivo ha colpito un posto di blocco della polizia di frontiera a bordo di un veicolo riempito di esplosivo. Oltre 25 agenti sono stati uccisi”, ha aggiunto, anche se quest’ultima informazione non è confermata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, lotta al terrorismo rimane fondamentale
Oggi colloqui in Qatar sulla situazione in Afghanistan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
12:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La lotta al terrorismo rimane fondamentale: c’è in ballo la sicurezza dell’Afghanistan, ma anche di tutta l’Ue, e non possiamo permetterci di abbassare la guardia”. Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, spiegando gli argomenti dei colloqui che ha in programma oggi con le autorità del Qatar durante la tappa a Doha della sua missione nella regione.
“Oggi missione in Qatar, da tempo ormai centro nevralgico delle relazioni di tutto il mondo con l’Afghanistan”, scrive Di Maio, che poi aggiunge: “Dobbiamo continuare a lavorare su quattro fronti: lotta al terrorismo; accoglienza e sostegno ai civili afghani; corridoi umanitari tramite Paesi terzi; supporto alle organizzazioni umanitarie sul posto. Punti cardine che sono stati anche al centro dei colloqui che ho avuto ieri in Uzbekistan e Tajikistan con i rappresentanti delle Istituzioni locali”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Muore a 39 anni Sarah Harding cantante delle ‘Girls Aloud’
‘Ha lottato con forza’ contro il tumore, la diagnosi un anno fa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
17:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morta, all’età di 39 anni, l’ex cantante del gruppo pop britannico ‘Girls Aloud’ Sarah Harding, a causa di un tumore contro cui combatteva da tempo. Lo ha annunciato la madre della cantante con un post su Instagram.
La diagnosi di cancro al seno era stata resa nota un anno fa.
“Molti di voi erano al corrente della battaglia di Sarah contro il cancro e sanno cha ha lottato con tutte le sue forze fino all’ultimo giorno”, ha scritto la madre dell’artista. Il gruppo ‘Girls Aloud’, per un periodo considerato anche rivale delle ‘Spice Girls’, era composto da cinque ragazze -Sarah Harding, Nadine Coyle, Nicola Roberts, Cheryl Tweedy e Kimberley Walsh- e conobbe un decennio di successo nei primi anni 2000, prima che si sciogliesse nel 2013, con diversi brani che scalarono le classifiche britanniche, come il pezzo dal titolo ‘Sound Of The Underground’ che fu numero uno nel Natale 2002.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, ambasciata italiana si sposta a Doha
Il ministro: ‘Lo abbiamo riferito alle autorità del Qatar’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
17:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo riferito alle autorità qatarine che abbiamo intenzione di sostare l’ambasciata che era a Kabul qui a Doha come ufficio diplomatico per continuare a seguire la crisi afghana”. Lo annuncia il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che ha lasciato da poco il Qatar – dove ha incontrato tra gli l’altri l’Emiro e il ministro degli Esteri – per recarsi in Pakistan, prossima tappa della sua missione nella regione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: poliziotta uccisa dai talebani
Lo denunciano i familiari della donna. ‘Freddata in casa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
17:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una poliziotta è stata uccisa dai talebani in Afghanistan. Lo hanno denunciato i familiari della donna alla Bbc.
L’agente, Banu Negar, è stata freddata nella sua casa di fronte ad alcuni parenti a Firozkoh, capitale della provincia centrale di Ghor.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo governo dei talebani, annunciato da giorni come imminente, sembra ancora in alto mare mentre si inasprisce la battaglia per la conquista della Valle del Panshir e gli Stati Uniti evocano lo spettro di una “guerra civile” dagli esiti imprevedibili. E’ un’Afghanistan molto vicino al caos e molto lontano dalla “sicurezza” e dall’ “inclusività” promesse dal mullah (e probabile prossimo capo politico) Abdul Ghani Baradar quello che mostrano le confuse notizie che filtrano dal Paese, dove la macchina repressiva degli studenti coranici si è già messa in moto offuscando quel volto moderato che i nuovi padroni di Kabul stanno cercando di vendere al mondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sudafrica: Zuma in libertà vigilata per motivi di salute
E’ ricoverato in ospedale dal 6 agosto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
JOHANNESBURG
05 settembre 2021
17:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente sudafricano Jacob Zuma, in prigione dall’8 luglio per oltraggio alla giustizia, ha ottenuto la libertà vigilata per motivi di salute.
Lo hanno annunciato oggi le autorità carcerarie del Sudafrica.

Zuma, 79 anni, sta scontando una pena di 15 mesi per essersi rifiutato di comparire davanti ad una commissione d’inchiesta sulla corruzione dello Stato durante la sua presidenza dal 2009 al 2018. Il suo agosto era uscito per essere ricoverato in ospedale per ragioni che non sono state rese pubbliche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Golpe in Guinea, ‘catturato il presidente Condè’
Caos a Conakry, la rivolta guidata dal capo delle forze speciali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
20:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Colpo di Stato oggi in Guinea, dove il capo delle forze speciali militari, il tenente colonnello Mamady Doumbouya, un ex ufficiale della Legione straniera, ha annunciato alla tv di Stato di avere “sciolto il governo e annullato la Costituzione” e di avere catturato il presidente Alpha Conde.
Doumbouya ha detto di aver rovesciato il governo a causa della “cattiva gestione”, al termine di una giornata confusa di spari e paura per gli abitanti della capitale e di notizie contrastanti.
Testimoni hanno riferito di spari fin dalla prima mattinata e militari nelle strade del centrale quartiere di Kaloum, dove si trovava il presidente. Poi i golpisti hanno proclamato la sua cattura mentre, nelle stesse ore, dal governo giungevano annunci di un tentativo respinto con l’arresto di 25 ribelli.
L’Onu ha condannato l’azione, chiedendo la liberazione di Conde. Nelle strade deserte si aggirano solo uomini in divisa. I civili si tengono al sicuro, compresa la nazionale di calcio del Marocco che domani avrebbe dovuto disputare con la Guinea una partita di qualificazione per i Mondiali, rimasta chiusa in albergo in attesa di un volo che la riporti a casa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venezia: Tim Roth, violenza e libertà a Acapulco
Sundown di Michel Franco sulla quotidianità del male in Messico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 settembre 2021
19:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il Leone d’argento con il thriller distopico Nuevo Orden, conquistato lo scorso anno a Venezia 77, il messicano Michel Franco è tornato a Venezia con il suo nuovo film Sundown, in gara per il Leone d’oro, girato a tempo di record. Un dramma più intimo e personale, evidentemente urgente, in cui dirige Tim Roth, amico di vecchia data da quando 10 anni fa quest’ultimo da presidente di giuria a Un Certain Regard sostenne After Lucia facendogli vincere il primo premio, diventando poi anche produttore dei suoi film.

In Sundown, Tim Roth – è tra gli attori più versatili del cinema capace di alternare Tarantino e Wender – interpreta un uomo ricco londinese in piena crisi esistenziale durante una vacanza con la sua famiglia ad Acapulco (interpretata da Charlotte Gainsbourg, Albertine Kotting McMillan e Samuel Bottomley). La notizia dall’Inghilterra di una persona in gravi condizioni di salute spezzerà la magia assolata del mare messicano e dividerà il gruppo per sempre. Tim Roth, Neil, resterà ad Acapulco con uno stratagemma, mentre gli altri partiranno: da quel momento per lui comincia un’altra vita ma, senza rivelare i tanti colpi di scena, non sarà una passeggiata.
In questa storia due sono i veri protagonisti: Acapulco e la violenza, sottintesa, quotidiana, pronta ad esplodere. “Non dovrebbe essere essere accettata come normalità e invece di fatto nel mio paese lo è”, spiega Michel Franco la cui fonte, parziale, di ispirazione è stata lui stesso vittima di un tentativo violento di rapina da due banditi travestiti da poliziotti.
42 anni, nativo di Città del Messico, Franco, racconta di aver vissuto “una crisi personale alla boa dei 40 anni, è stato il momento delle grandi domande e altrettanto grandi paure”‘. Tutte riversate sul personaggio di Tim Roth che infatti aggiunge “mi è rimasto nel cuore così come il paesaggio. Ho adorato il modo in cui abbiamo filmato tutto”. Michel Franco ha scelto di realizzare il film tra la gente “per restituire quest’atmosfera di violenza palpabile e feroce che è nella quotidianità delle persone”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: sparatoria in Florida, ‘survivalista’ uccide 4 persone
Anche un bimbo tra le braccia della madre. Si è arreso ad agenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 settembre 2021
20:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un uomo con giubbetto antiproiettile che si è definito un survivalista, ossia pronto ad un mondo post apocalittico, ha ucciso a colpi d’arma da fuoco quattro persone, tra cui un bimbo tra le braccia della madre, ferendo anche una ragazzina di 11 anni, a Lakeland, Florida. Lo rende noto lo sceriffo della contea di Polk.

L’assalitore ha ingaggiato un conflitto a fuoco con gli agenti, prima di essere ferito e arrendersi, ma in ospedale ha tentato di rubare una pistola ad un poliziotto. Ha confessato di fare uso di metadone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Golpe in Guinea: ‘Catturato il presidente Condè’
Caos a Conakry, la rivolta guidata dal capo delle forze speciali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Colpo di Stato oggi in Guinea, dove il capo delle forze speciali militari, il tenente colonnello Mamady Doumbouya, un ex ufficiale della Legione straniera, ha annunciato alla tv di Stato di avere “sciolto il governo e annullato la Costituzione” e di avere catturato il presidente Alpha Conde.
Doumbouya ha detto di aver rovesciato il governo a causa della “cattiva gestione”, al termine di una giornata confusa di spari e paura per gli abitanti della capitale e di notizie contrastanti. Testimoni hanno riferito di spari fin dalla prima mattinata e militari nelle strade del centrale quartiere di Kaloum, dove si trovava il presidente.
Poi i golpisti hanno proclamato la sua cattura mentre, nelle stesse ore, dal governo giungevano annunci di un tentativo respinto con l’arresto di 25 ribelli.
L’Onu ha condannato l’azione, chiedendo la liberazione di Conde. Nelle strade deserte si aggirano solo uomini in divisa. I civili si tengono al sicuro, compresa la nazionale di calcio del Marocco che domani avrebbe dovuto disputare con la Guinea una partita di qualificazione per i Mondiali, rimasta chiusa in albergo in attesa di un volo che la riporti a casa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Messico: polizia disperde carovana di 400 migranti
Volevano raggiungere a piedi il confine con gli Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La polizia messicana ha disperso oggi una carovana di circa 400 migranti, principalmente centroamericani, che speravano di raggiungere a piedi il confine con gli Stati Uniti.
Gli agenti hanno intercettato il gruppo quando stavano per lasciare la città di Huixtla, nello Stato meridionale del Chiapas, bloccando le strade e l’autostrada e arrestando alcune persone.
Le persone che componevano la carovana erano quasi tutte di El Salvador, Honduras, Guatemala, Haiti e Venezuela.
Attivisti e funzionari delle Nazioni Unite che viaggiano con loro hanno denunciato l’uso eccessivo della forza. Due agenti sono stati sospesi per aver investito uno dei migranti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Montenegro: 60 feriti e otto arresti in scontri Cetinje
Da Usa e Ue appelli alla calma e a convivenza pacifica
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO, 05 SET – Sono state 60 le persone che tra ieri e oggi hanno dovuto far ricorso alle cure dei medici in conseguenza delle proteste antiserbe e degli scontri avvenuti a Cetinje, in Montenegro, in occasione dell’insediamento del nuovo metropolita ortodosso Joanikije.
Come ha riferito il sito della radiotelevisione montenegrina Rtcg, che cita fonti ospedaliere, si tratta di 30 manifestanti e 30 poliziotti, quattro dei quali sono stati ricoverati in ospedale.

Gli arresti sono stati otto, fra i quali un consigliere del presidente montenegrino Milo Djukanovic, ritenuto fra gli ispiratori delle proteste. Condanna degli incidenti sono giunte dall’ambasciata Usa a Podgorica, dalla rappresentanza Ue e dalle ambasciate di vari Paesi, fra cui l’Italia, con appelli alla calma e alla convivenza pacifica fra le varie componenti etniche.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Portavoce della resistenza ucciso dai talebani
In uno scontro nel Panshir
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il portavoce della resistenza in Afghanistan e noto giornalista, Fahim Dashti, è stato ucciso oggi in uno scontro con i talebani nel Panshir. Lo ha riferito una fonte a Tolonews.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, talebani: preso il totale controllo del Panshir
La resistenza annuncia l’uccisione del suo alto comandante Dashtay
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 settembre 2021
08:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno annunciato di aver preso il controllo “totale” della valle del Panshir, ultima sacca di resistenza contro di loro da quando hanno preso il potere in Afghanistan a metà agosto. “Con questa vittoria il nostro Paese è ora completamente fuori dal marasma della guerra”, ha detto in una nota il principale portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid.
“Alcuni degli insorti sono stati sconfitti mentre i rimanenti sono fuggiti dalla valle”, ha detto Mujahid assicurando alla gente del Panshir che non ci saranno discriminazioni nei loro confronti: “Voi siete tutti nostri fratelli; serviremo insieme per un obiettivo e una nazione”. Il Fronte di resistenza nazionale (Nfr) dell’Afghanistan ha annunciato l’uccisione del suo alto comandante Fahim Dashtay nell’attacco dei talebani. Nel frattempo un portavoce dell’Nrf in un messaggio su Twitter ha affermato: “Siamo bombardati da droni pakistani, siamo sotto l’invasione diretta dell’Isi (agenzia pakistana di spionaggio)”.
La forza di resistenza anti-talebana nella valle afghana del Panshir, ha reso noto che continuerà a combattere: poche ore dopo l’annuncio dei talebani di aver preso il controllo “totale” della valle, il Fronte di resistenza nazionale (Nfr) ha affermato di essere presente in “posizioni strategiche” in tutta la valle, aggiungendo che “la lotta contro i talebani e i loro partner continuerà”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo governo dei talebani, annunciato da giorni come imminente, sembra ancora in alto mare mentre si inasprisce la battaglia per la conquista della Valle del Panshir, dove è stato ucciso il portavoce della resistenza, e gli Stati Uniti evocano lo spettro di una “guerra civile” dagli esiti imprevedibili. E’ un Afghanistan molto vicino al caos e molto lontano dalla “sicurezza” e dall’ “inclusività” promesse dal mullah (e probabile prossimo capo politico) Abdul Ghani Baradar quello che mostrano le confuse notizie che filtrano dal Paese, dove la macchina repressiva degli studenti coranici si è già messa in moto offuscando quel volto moderato che i nuovi padroni di Kabul stanno cercando di vendere al mondo. Oggi una poliziotta incinta di otto mesi è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco nella sua casa di fronte ai familiari e ha appena visto la luce un decreto che vieta le classi miste nelle università e impone il niqab alle studentesse.
La nebbia che circonda la formazione della struttura teocratica che guiderà il nuovo Emirato islamico racconta di probabili contrasti e lotte di potere tra le anime della complessa ragnatela tribale che pervade il Paese. Le uniche certezze sono quelle di Hibatullah Akhudzada come guida suprema, e di Baradar, co-fondatore dei talebani, come capo politico. In primo piano anche il figlio del defunto mullah Omar, Mohammad Yakoob e Sher Mohammad Abbas Stanikzai, vice capo dell’ufficio politico di Doha. Per il resto non trapela nulla, a parte il fatto che di donne al governo non se ne parla. Intanto la guerra di propaganda va di pari passo con quella di posizione per la conquista del Panshir, dove sono arroccate le forze del Fronte nazionale della resistenza (Fnr) guidate da Ahmad Massoud e dall’ex vicepresidente Amrullah Saleh. I talebani hanno annunciato che le loro forze sono penetrate nella capitale provinciale Bazarak. Una notizia impossibile da verificare, mentre una fonte ha riferito a Tolonews dell’uccisione, proprio in uno scontro con i talebani nel Panshir, del portavoce della resistenza in Afghanistan e noto giornalista, Fahim Dashti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guinea: nazionale di calcio del Marocco bloccata in hotel
Federcalcio marocchina sta organizzando rientro in patria
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
21:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La squadra nazionale di calcio del Marocco è “al sicuro” in un hotel di Conakry, la capitale della Guinea dove è in corso un colpo di Stato. Il Marocco domani avrebbe dovuto affrontare la Guinea in una partita per le qualificazioni ai Mondiali 2022.

Secondo quanto riferito da un funzionario della federcalcio marocchina, Mohamed Makrouf, all’agenzia AFP i componenti della nazionale “sono al sicuro e attualmente si trovano in un hotel lontano dal centro degli scontri”. La federazione “sta lavorando per evacuare la squadra oggi. C’è già un aereo in aeroporto”, ha aggiunto.   CALCIO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Venezuela: Maduro, ‘Guaidó è stato sconfitto e pagherà’
Per il capo dello Stato la giustizia forse tarderà, ma arriverà
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CARACAS
05 settembre 2021
22:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha sostenuto che “in Venezuela non è mai esistita una dualità politica” frutto di un governo parallelo al suo, assicurando che “sì c’è stata una campagna brutale che ha sfiorato la stupidità con una persona che si è creduta presidente” ad interim del Paese.
In una intervista con la tv statale Vtv, Maduro ha aggiunto che “gli Stati Uniti si sono scelti un fantoccio, un burattino (il riferimento è al leader oppositore Juan Guaidó, ndr.) per ottenere un rovesciamento di un governo nazionale e la distruzione della rivoluzione”.

Per la storia del Venezuela, ha proseguito, Guaidó “è stato schiacciato, sconfitto come protagonista di un tentativo di grave ingerenza nella politica interna del Venezuela”.
Ad una domanda dell’intervistatore riguardante una possibile “impunità” per Guaidó nell’ambito del negoziato in corso in Messico, il capo dello Stato ha assicurato che “non ci sarà impunità né in Messico, né su Marte”.
“Ci deve essere una giustizia severa – ha aggiunto – per i molti danni che lui ed i suoi hanno fatto al nostro Paese, con l’alienazione incoraggiata delle compagnie venezuelane Citgo e Monomeros, il blocco di oltre 8.000 milioni di dollari all’estero e di 2.200 milioni di dollari d’oro congelato nella Banca d’Inghilterra. E per le sanzioni che hanno proibito le esportazioni ed il libero commercio per il Venezuela”.
“Magari forse la giustizia tarderà – ha concluso – ma sono certo che ad un certo punto arriverà”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Soldi per onorificenze, bufera sulla fondazione di Carlo
Si dimette uno dei più stretti collaboratori del principe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
22:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Uno dei più stretti collaboratori del principe Carlo, che è stato a lungo il suo assistente personale (valet), Michael Fawcett, si è dimesso dall’incarico di chief executive della ‘The Prince’s Foundation’ in seguito a sospetti che abbia facilitato una onorificenza reale per un businessman saudita e donatore della stessa Fondazione. Fra i primi a darne notizia il Sunday Times, secondo cui il tycoon saudita Mahfouz Marei Mubarak bin Mahfouz avrebbe pagato decine di migliaia di sterline a ‘facilitatori’ per ottenere il titolo di Cbe, poi in effetti consegnatogli dal principe Carlo in una cerimonia privata a Buckingham Palace nel novembre 2016.
L’evento – scrive il domenicale del Times – non fu pubblicato sulla ‘Court Circular’, una sorta di pubblicazione ufficiale su cui compare la lista degli impegni reali. L’accusa a Fawcett è di aver coordinato il sostegno per il conferimento dell’onorificenza, stando alla stampa britannica.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guinea: golpisti annunciano coprifuoco in tutto il Paese
Francia condanna ‘tentato’ golpe, ‘liberate Condè’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CONAKRY
05 settembre 2021
23:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le forze speciali che hanno preso il potere in Guinea, arrestando il presidente Alpha Condè, hanno annunciato un coprifuoco nazionale “fino a nuovo avviso” e la sostituzione dei governatori con i militari.
La giunta ha anche affermato in una dichiarazione letta alla televisione di Stato che convocherà i ministri del gabinetto di Condè e altri alti funzionari alle 11 di domani mattina, ora locale (le 13 in Italia), nella capitale Conakry.

La Francia ha intanto condannato, attraverso il suo ministero degli Esteri, “la tentata presa del potere con la forza” in Guinea e ha chiesto “il rilascio immediato e incondizionato del presidente Condé”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Onu, da talebani impegno per accesso aiuti
‘Garanzie per sicurezza operatori, uomini e donne’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 settembre 2021
23:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani, in un incontro con il capo delle azioni umanitarie delle Nazioni Unite a Kabul, si sono impegnati a garantire la sicurezza degli operatori umanitari e l’accesso agli aiuti in Afghanistan: lo ha detto una portavoce delle Nazioni Unite.
Martin Griffiths è giunto oggi nella capitale afghana per diversi giorni di incontri con la leadership talebana.
“Le autorità si sono impegnate a garantire la sicurezza e l’incolumità del personale umanitario e l’accesso umanitario alle persone bisognose e che agli operatori umanitari, sia uomini che donne, sarà garantita la libertà di movimento”, ha fatto sapere la portavoce delle Nazioni Unite Stephane disse Dujarric.
Griffiths ha ribadito durante l’incontro che la comunità internazionale umanitaria è pronta a fornire “assistenza imparziale e indipendente” e ha invitato tutte le parti a garantire i diritti e la sicurezza delle donne, sia quelle che contribuiscono alla consegna degli aiuti che le civili afghane.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’autore della sparatoria in Florida è un ex marine 33enne
Abitava a 30 chilometri dal luogo della strage
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 settembre 2021
23:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato identificato l’uomo accusato della sparatoria in Florida in cui sono morte quattro persone. Si tratta di Brian Riley, 33 anni, un ex marine che vive a Brandon, a circa 30 km dal luogo della strage.

Lo sceriffo Grady Judd ha riferito che non è emersa finora alcuna connessione tra il sospetto e le vittime e non ha saputo fornire alcuna spiegazione sul perchè il killer abbia scelto proprio quella famiglia.
“Sappiamo solo che è un pazzo con un sacco di armi e che ha ucciso gente innocente”, ha osservato. Le vittime sono una coppia, lui di 40 anni e lei di 33, il figlio di solo 3 mesi e la 62enne nonna del neonato, quest’ultima trovata in una abitazione vicina. Nella sparatoria è morto anche il cane della famiglia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guinea: Nazionale Marocco ha lasciato il Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RABAT
05 settembre 2021
23:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La squadra nazionale di calcio del Marocco, che era rimasta bloccata in un albergo di Conakry durante il colpo di Stato, è riuscita a lasciare la Guinea in serata: lo ha detto un funzionario marocchino.
Il Marocco avrebbe dovuto affrontare domani la Guinea nelle qualificazioni per la Coppa del Mondo 2022.
Un funzionario della Federcalcio marocchina, Mohamed Makrouf, ha detto alla Afp che i giocatori “si sono imbarcati su un aereo e stanno tornando in Marocco”.
In una dichiarazione, la FIFA ha dichiarato che la partita sarà rinviata “per garantire la sicurezza di tutti i giocatori e per proteggere tutti gli ufficiali di gara”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Deputato Usa, talebani bloccano partenza americani e afghani
Secondo ong circa mille persone in attesa ma islamici negano
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 settembre 2021
00:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un deputato repubblicano, Michael McCaul, il rappresentante più alto del Grand Old Party nella commissione Affari esteri, ha accusato su Fox News i talebani di non lasciar partire afghani e americani dall’aeroporto della città di Mazar-e-Sharif, contrariamente alle loro promesse.
A suo dire, ci sono aerei che hanno tentato di decollare dallo scalo “negli ultimi due giorni”.
“Il Dipartimento di Stato ha dato l’ok a questi voli e i talebani non li lasciano partire”, ha dichiarato, sostenendo che “vogliono qualcosa in cambio”.
Una ong ha confermato alla Bbc di avere persone in attesa di imbarcarsi su uno di questi voli. Marina LeGree, fondatrice e ceo della Ong Ascend Athletics, ha riferito che il numero di aerei in attesa di partire potrebbe essere superiore a sei e di aver sentito che potrebbero esserci circa 1000 persone pronte ad imbarcarsi. Portavoce dei talebani però negano, affermando che si tratta di propaganda e che in realtà molti dei passeggeri non hanno i documenti richiesti per partire.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: scarcerato Saadi, il figlio di Gheddafi
Avrebbe già lasciato il Paese diretto in Turchia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIPOLI
06 settembre 2021
00:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Saadi Gheddafi, figlio dell’ex leader libico Muammar Gheddafi, detenuto in una prigione nella capitale Tripoli dal 2014, è stato scarcerato in esecuzione di un ordine del tribunale, secondo il ministero della Giustizia.
“Saadi Mouammar Ghedhafi è stato scarcerato, in esecuzione di una decisione del tribunale” emessa diversi anni fa, ha detto ad Afp una fonte del ministero della Giustizia.
Molti media locali riferiscono che Saadi Gheddafi avrebbe già lasciato il territorio libico con un volo diretto in Turchia.
Estradato dal Niger il 6 marzo 2014, Saadi Gheddafi, oggi 47 anni, è stato processato e assolto nell’aprile 2018 dalla Corte d’Appello di Tripoli per l’omicidio nel 2005 di un ex allenatore della squadra di calcio Al-Ittihad di Tripoli, Bachir Rayani, ma è rimasto in carcere. Doveva anche essere processato per il suo presunto coinvolgimento nella repressione della rivolta che ha posto fine al regime di suo padre Muammar Gheddafi nel 2011.
Nell’agosto del 2015 venne diffuso un video in cui Saadi veniva torturato dalle milizie islamiche. Il 19 dicembre 2017 la famiglia denunciò di aver perso ogni contatto con lui, detenuto in isolamento senza la possibilità di vedere neanche il suo avvocato.
In Italia si ricorda la sua attività calcistica: è stato un giocatore professionista, presidente della federazione calcistica libica e capitano della nazionale libica oltre che azionista di Juventus, Roma e Triestina tramite il Libyan Arab Foreign Investment Company e la Tamoil.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in netto rialzo (+1,31%)
Cambi: lo yen si rafforza sul dollaro, stabile sull’euro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
06 settembre 2021
02:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo ha aperto oggi la prima seduta della settimana in netto rialzo, con l’attenzione degli investitori focalizzata sulla politica giapponese dopo che il primo ministro Yoshihide Suga ha annunciato che non cercherà la rielezione.
Nei primi scambi l’indice di riferimento Nikkei è salito dell’1,31% a 29.508,63 punti, mentre il più ampio Topix ha guadagnato lo 0,93% a quota 2.034,27.

Sul mercato valutario lo yen si rafforza stamani leggermente sul dollaro, poco sotto un livello di 110, mentre rimane stabile sull’euro, a 130,30.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: morto l’ambasciatore in Cina, in carica da poco
Jan Hecker aveva 54 anni, ex consigliere politico della Merkel
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 settembre 2021
06:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ambasciatore tedesco in Cina, Jan Hecker, è deceduto pochi giorni dopo essersi insediato nel suo ufficio a Pechino: lo ha annunciato nella notte il ministero degli Esteri di Berlino, senza precisarne le circostanze.
“È con profonda tristezza e sgomento che abbiamo appreso della morte improvvisa dell’ambasciatore tedesco in Cina.
I nostri pensieri in questo momento sono con la sua famiglia e le persone che gli erano vicine”, si legge in una nota postata sul sito web del ministero. Hecker, 54 anni, era arrivato a Pechino ad agosto, dopo aver lavorato come consigliere per la politica estera della cancelliera Angela Merkel.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, talebani: preso il totale controllo del Panshir
Resistenza annuncia uccisione del suo alto comandante Dashtay
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
KABUL
06 settembre 2021
07:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno annunciato oggi di aver preso il controllo “totale” della valle del Panshir, ultima sacca di resistenza contro di loro da quando hanno preso il potere in Afghanistan a metà agosto.
“Con questa vittoria il nostro Paese è ora completamente fuori dal marasma della guerra”, ha detto in una nota il principale portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid.
“Alcuni degli insorti sono stati sconfitti mentre i rimanenti sono fuggiti dalla valle”, ha detto Mujahid assicurando alla gente del Panshir che non ci saranno discriminazioni nei loro confronti: “Voi siete tutti nostri fratelli; serviremo insieme per un obiettivo e una nazione”.
Il Fronte di resistenza nazionale (Nfr) dell’Afghanistan ha annunciato l’uccisione del suo alto comandante Fahim Dashtay nell’attacco dei talebani. Nel frattempo un portavoce dell’Nrf in un messaggio su Twitter ha affermato: “Siamo bombardati da droni pakistani, siamo sotto l’invasione diretta dell’Isi (agenzia pakistana di spionaggio)”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia: scarcerato Saadi, il figlio di Gheddafi
Avrebbe già lasciato il Paese diretto in Turchia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIPOLI
06 settembre 2021
08:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Saadi Gheddafi, figlio dell’ex leader libico Muammar Gheddafi, detenuto in una prigione nella capitale Tripoli dal 2014, è stato scarcerato in esecuzione di un ordine del tribunale, secondo il ministero della Giustizia.
“Saadi Mouammar Ghedhafi è stato scarcerato, in esecuzione di una decisione del tribunale” emessa diversi anni fa, ha detto ad Afp una fonte del ministero della Giustizia.
Molti media locali riferiscono che Saadi Gheddafi avrebbe già lasciato il territorio libico con un volo diretto in Turchia.
Estradato dal Niger il 6 marzo 2014, Saadi Gheddafi, oggi 47 anni, è stato processato e assolto nell’aprile 2018 dalla Corte d’Appello di Tripoli per l’omicidio nel 2005 di un ex allenatore della squadra di calcio Al-Ittihad di Tripoli, Bachir Rayani, ma è rimasto in carcere. Doveva anche essere processato per il suo presunto coinvolgimento nella repressione della rivolta che ha posto fine al regime di suo padre Muammar Gheddafi nel 2011.
Nell’agosto del 2015 venne diffuso un video in cui Saadi veniva torturato dalle milizie islamiche. Il 19 dicembre 2017 la famiglia denunciò di aver perso ogni contatto con lui, detenuto in isolamento senza la possibilità di vedere neanche il suo avvocato.
In Italia si ricorda la sua attività calcistica: è stato un giocatore professionista, presidente della federazione calcistica libica e capitano della nazionale libica oltre che azionista di Juventus, Roma e Triestina tramite il Libyan Arab Foreign Investment Company e la Tamoil.

Mondo tutte le notizie in tempo reale. Sempre aggiornate. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 85 minuti

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:31 DI MARTEDÌ 31 AGOSTO 2021

ALLE 14:31 DI VENERDÌ 03 SETTEMBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

L’ultimo segreto di Mitterrand, ‘amò giovane studentessa’
Relazione segreta con Claire, di 50 anni più giovane di lui
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
31 agosto 2021
17:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ecco svelato “L’ultimo segreto” – questo il titolo di un libro che sarà pubblicato in Francia il 6 ottobre – sulla vita di François Mitterrand: una storia d’amore fra le tante che hanno costellato la vita del defunto ex presidente socialista, una “liason” segreta con Claire, una studentessa di diritto che aveva 50 anni meno di lui.
La relazione durò fino alla morte di Mitterrand, nel 1996, a 80 anni, dell’ormai ex presidente.
A raccontare la vicenda è l’inviata di Le Monde Solenn de Royer.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Draghi da Macron giovedì a Marsiglia
Si parlerà della crisi in corso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
31 agosto 2021
17:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio Mario Draghi sarà a cena giovedì sera a Marsiglia, ospite del presidente francese Emmanuel Macron. Si parlerà soprattutto di Afghanistan, dice l’Eliseo.   POLITICA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Afghanistan: torna il capo della sicurezza di Bin Laden
Sul web il video dell’arrivo a Nangarhar al confine col Pakistan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
31 agosto 2021
18:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nelle stesse ore in cui gli ultimi soldati americani lasciavano dopo 20 anni l’Afghanistan, nel Paese è rientrato Amin-ul-Haq, ex capo della sicurezza di Osama bin Laden nel suo rifugio di Tora Bora. L’arrivo dell’esponente di spicco di Al Qaida nella sua provincia d’origine di Nangarhar, al confine con il Pakistan, viene mostrato in un video che circola in queste ore sul web e ripreso anche dalla Bbc.
A lungo tra i responsabili anche della fornitura di armi al gruppo jihadista, l’uomo compare a bordo di un suv accolto con entusiasmo da alcuni abitanti del posto, che gli baciano la mano e si fanno fotografare con lui.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, a settembre forum Ue sui reinsediamenti
Collaboreremo con altri leader globali per approccio coordinato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
31 agosto 2021
19:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Come seguito del consiglio Interni Ue di oggi, convocherò a settembre un forum ad alto livello sui reinsediamenti per discutere delle priorità concrete con gli Stati membri e fornire soluzioni sostenibili agli afghani più vulnerabili, in particolare donne e bambini, ma anche attivisti dei diritti umani, giornalisti e avvocati”. Lo scrive la commissaria agli Affari interni, Ylva Johansson, su Twitter, a margine del Consiglio straordinario sull’Afghanistan.

“Collaboreremo con altri leader globali per un approccio coordinato per vie legali e sicure per i reinsediamenti”, scrive, aggiungendo, in risposta a una domanda, che sui profughi “occorre una risposta globale”. Non sono sfide “che riguardano solo l’Ue – ha detto -. Dobbiamo lavorare con l’Onu e le altre organizzazioni internazionali”.
Un giudizio positivo sull’esito della riunione è stato espresso dalla ministra italiana dell’Interno Luciana Lamorgese.
“E’ stata manifestata da parte di tutti i Paesi la piena disponibilità ad un approccio ordinato e completo degli arrivi degli afghani – ha aggiunto – e a partecipare anche all’accoglienza di persone che fuggono da situazioni difficili”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Allarme Cipro nord per perdita carburante da centrale Siria
‘Fuoriuscite 20 mila tonnellate,rischio disastro per ecosistema’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
31 agosto 2021
19:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità turche che controllano la parte settentrionale di Cipro hanno denunciato il rischio di un “disastro per l’ecosistema marittimo” a seguito di una fuoriuscita di carburante da una centrale elettrica in Siria. Secondo i responsabili locali, citati dall’agenzia Tak, le perdite ammonterebbero a circa 20 mila tonnellate e sarebbero giunte a una trentina di chilometri dalle coste nordorientali dell’isola.

Un team di esperti ambientali è stato inviato da Ankara per valutare la situazione. Le autorità di Damasco hanno invece ridimensionato l’incidente, parlando di una perdita compresa tra 2 e 4 tonnellate di carburante.
Dal canto suo, il governo di Nicosia ha riferito di non aver “localizzato” finora segnali di inquinamento nelle acque al largo delle zone costiere sotto il suo controllo, assicurando comunque di essere pronto a intervenire in caso di necessità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Torri Gemelle a 20 anni da distruzione in ’11’ di Marinelli
Romanzo esce 2 settembre per La nave di Teseo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
19:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GIANCARLO MARINELLI, ’11’ (LA NAVE DI TESEO, PP 320, EURO 18). A vent’anni dall’attacco terroristico che le ha distrutte, le Torri Gemelle diventano protagoniste di un epico e originale romanzo corale: ’11’ di Giancarlo Marinelli, in libreria il 2 settembre per La nave di Teseo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ il 10 settembre 2001. Konstantin Petrov è un giovane esule estone che ha deciso di rifugiarsi a New York, dove vive ospite di un vecchio cieco, David, che non gli fa pagare l’affitto a patto che il ragazzo se lo porti sempre dietro “per fargli vedere le cose al posto suo”. Konstantin lavora come elettricista al centoseiesimo piano della Torre Nord del World Trade Center e sfruttando il turno di notte, racconta con la sua macchina fotografica il cuore dell’economia mondiale da un punto di vista inedito, concentra la sua attenzione su oggetti piccoli, minuscoli: i pulsanti dell’ascensore, i fogli sulle scrivanie, le sedie ribaltate sui tavoli dei ristoranti, gli asciugamani nei bagni.
A partire da quegli scatti rubati, riprodotti nel libro, la più grande tragedia del nostro tempo prende corpo nelle storie di uomini e donne, famosi o del tutto sconosciuti, che si toccano e si sfiorano. Il presidente George W. Bush alle prese con i fantasmi e i sensi di colpa della moglie Laura; Alia Ghanem, la madre di Osama Bin Laden, in attesa del figlio in mezzo al deserto afghano; padre Mychal Judge, la prima vittima certificata a Ground Zero, prete devoto ai vigili del fuoco fino a seguirli dentro le Torri Gemelle; lo scrittore Harold Pinter che riceve, il giorno prima dell’attentato, la laurea honoris causa dall’Università di Firenze con un discorso violentissimo, e premonitore, contro gli Stati Uniti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Scrittore, sceneggiatore, regista cinematografico e teatrale, Marinelli, nato a Vicenza nel 1973, direttore artistico del Ciclo dei Classici del Teatro Olimpico di Vicenza, della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza e del circuito teatrale Arteven, è autore fra l’altro di ‘Amori in stazione’ ‘Dopo l’amore’ e ‘Ti lascio il meglio di me’, entrambi Premio Campiello – Selezione Giuria dei letterati e de ‘Il silenzio di averti accanto’. In ’11’ porta con una scrittura precisa e fulminea, la letteratura nella nostra storia e nel nostro presente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: in vigore nuovi divieti a pubblicità gioco d’azzardo
In radio e tv ammesse solo di notte, vietati sponsor nello sport
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
31 agosto 2021
19:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono entrate in vigore in Spagna nuove proibizioni riguardanti le pubblicità di attività di scommesse o altri giochi d’azzardo: d’ora in poi, spiega il Ministero del Consumo, questi tipi di réclame saranno consentiti in radio e tv solo tra l’1 di notte e le 5 del mattino, mentre saranno vietati sponsor che pubblicizzino le scommesse nel mondo dello sport. Inoltre, le pubblicità di scommesse sul web saranno permesse solo con il consenso espresso delle persone a cui sono rivolte e i personaggi pubblici non potranno prestare la loro immagine per promuovere le scommesse.

Questi divieti sono previsti da un reale decreto approvato a novembre 2020. “Il calcio e il resto delle competizioni saranno più sani, puliti e in linea con i valori dello sport”, ha twittato il ministro del Consumo, Alberto Garzón.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord:Kim ancor più magro, foto con giovani ex detenuti
Leader ha partecipato a Pyongyang alla Giornata della Gioventù
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
11:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il leader nordcoreano Kim Jong-un è apparso ancora più magro nelle immagini trasmesse dal network statale Kctv sulla sua partecipazione a Pyongyang alla Giornata della Gioventù, mentre è salutato da centinaia di persone pronte per la consueta foto ricordo. L’evento, tenuto ieri, ha mostrato Kim, 37 anni, con una giacca bianca ampia intorno al collo e molto larga sui fianchi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Kcna, inoltre, ha diffuso le foto scattate con alcuni giovani ex detenuti che si sono offerti per lavorare in “settori difficili e impegnativi”, esortati da Kim a diventare una “scintilla” per lo sviluppo nazionale. Il leader, nel resoconto diffuso oggi, “ha tenuto per mano ciascuno dei giovani che si sono offerti volontari per lavorare in settori difficili e impegnativi con grande consapevolezza ed entusiasmo per glorificare la loro giovinezza”. Quei giovani, che “erano rimasti indietro rispetto agli altri, si sono resi conto della gratitudine del Partito dei Lavoratori e del sistema socialista che li ha abbracciati e allevati, offrendosi volontari per lavorare nei posti più difficili e impegnativi”, ha aggiunto la Kcna.
La Corea del Nord ha intensificato gli sforzi per l’educazione ideologica, soprattutto tra i giovani, nel timore che possano essere eccessivamente esposti a culture straniere, varando anche una legge a fine 2020 per inasprire le sanzioni al possesso di video realizzati in Corea del Sud o all’estero.
Quanto al peso di Kim, a inizio luglio l’intelligence di Seul (Nis) aveva stimato fino ad allora un calo tra i 10 e i 20 chilogrammi, sgombrando il campo dalle ipotesi sui problemi di salute. Che erano stati rilanciati poco prima, il 28 giugno, quando la Kctv mandò in onda un’insolita intervista a un residente della capitale in cui diceva che “vedere il rispettato generale emaciato ci spezza il cuore”. Per gli osservatori, la dieta del leader potrebbe essere più legata a motivi di propaganda, di partecipazione e vicinanza al popolo che affronta sfide come la crisi alimentare ed economica, inasprite dalla pandemia del Covid-19 e dalle sanzioni per le turbolenze missilistiche e nucleari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Al Qaida si congratula con i talebani per la ‘vittoria’
‘Un esempio per tutti i jihadisti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
31 agosto 2021
19:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A poche ore dal ritiro definitivo degli Usa in Afghanistan Al Qaida si è fatta sentire congratulandosi con i talebani per la “vittoria”. “E’ una lezione e un esempio per tutti i jihadisti”, si legge nel comunicato in inglese e arabo riportato dal Site, il sito che monitora l’estremismo islamico sul web.
Il gruppo terroristico invita inoltre “le masse” in Europa e nell’est dell’Asia a “liberarsi dall’egemonia americana-occidentale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, la decisione più saggia per l’America
‘Ora guardare al futuro’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
31 agosto 2021
22:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ arrivato il momento di guardare al futuro. Questa è la decisione giusta, la decisione più saggia per l’America”: così Joe Biden ha concluso il suo discorso alla nazione sulla fine della guerra in Afghanistan.
Il presidente americano ha sottolineato che “era ora di finire questa guerra. C’è un mondo nuovo e dobbiamo difendere gli Usa da nuove minacce. La nostra strategia deve cambiare. Non avevamo bisogno di continuare una guerra di terra”. E rivolgendosi direttamente ai terroristi: “Gli Stati Uniti non dimenticheranno, non perdoneranno, vi inseguiremo fino agli inferi e pagherete il vostro prezzo”,.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Di Maio, corridoi umanitari da Paesi terzi
Il ministro in streaming al Festival dell’Unità di Firenze
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
31 agosto 2021
23:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Noi sosteniamo i corridoi umanitari” – ha affermato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo in streaming al Festival dell’Unità di Firenze – ma “una cosa non possiamo fare, non possiamo pensare a corridoi umanitari direttamente dall’Afghanistan, perché significherebbe dare le liste direttamente ai talebani, dobbiamo farlo attraverso i Paesi terzi e le Ong”.
“L’Europa subirà un forte stress test rispetto alla gestione della crisi afghana – ha detto ancora -: spero sia all’altezza, noi ce la metteremo tutta come Italia perché lo sia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: a Tokyo apertura in aumento (+0,40%)
Nikkei ai massimi in un mese e mezzo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
01 settembre 2021
02:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia gli scambi in positivo con l’indice di riferimento ai massimi da sei settimane, sostenuta dalla svalutazione dello yen, e malgrado la chiusura mista degli indici azionari statunitensi, con gli investitori che attendono indicazioni dal mercato del lavoro Usa.
Il Nikkei avanza dello 0,40% a quota 28,200,67, aggiungendo 111 punti.
Sul mercato valutario lo yen si deprezza sul dollaro a 110,10, e poco sopra a 130 sull’euro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Britney Spears, papà lasci subito e senza buonuscita
Legale popstar, situazione intollerabile, ora “basta estorsioni”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 settembre 2021
03:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo affondo di Britney Spears contro il padre: la popstar ha chiesto che il potere di controllare ogni sua azione che Jamie Spears si è arrogato nel 2008 finisca al più presto possibile e senza nessuna buonuscita.
“Jamie se ne deve andare al più presto possibile.
Lo status quo non è più tollerabile”, ha detto l’avvocato Matthew Rosengart definendo Britney “un ostaggio” e ribadendo che, “se Jamie ama la figlia deve dimettersi oggi stesso, prima di essere sospeso. Sarebbe la cosa corretta e decente da fare”.
Rosengart ha aggiunto che Britney non deve essere oggetto di “estorsioni” e che “i due milioni che ora Jamie chiede non sono un punto di partenza”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Shanghai apre a -0,07%, Shenzhen a +0,08%
I mercati cinesi aprono la seduta poco mossi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
03:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le Borse cinesi aprono la seduta poco mosse: l’indice Composite di Shanghai cede nelle prime battute lo 0,07%, scivolando a 3.543,87 punti, mentre quello di Shenzhen sale dello 0,08%, a quota 2.431,72.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Hong Kong negativa, apre a -0,66%
L’indice Hang Seng a 25.708,30 punti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
03:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Hong Kong apre la seduta iin territorio negativo: nei primi minuti di contrattazione, l’indice Hang Seng cede lo 0,66%, attestandosi a 25.708,30 punti.   ECONOMIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Giappone: principessa Mako convolerà a nozze entro fine anno
Sposerà il cittadino borghese Komuro, dopo attesa di 4 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
01 settembre 2021
04:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La principessa Mako, nipote dell’Imperatore Naruhito, sposerà il suo fidanzato entro la fine dell’anno. Lo anticipano i media giapponesi citando fonti a conoscenza dei fatti, aggiungendo che non è prevista una cerimonia sullo stile che concerne la famiglia reale, e che la stessa principessa ha optato per non ricevere l’indennizzo governativo previsto alle donne della casa imperiale.
Nel novembre 2017, Mako e l’ex compagno di università, il cittadino borghese Kei Komuro, avevano annunciato il fidanzamento ufficiale tramite l’Agenzia imperiale. Successivamente i media giapponesi avevano raccontato delle difficoltà finanziarie della famiglia e dei prestiti di dubbia provenienza ottenuti dalla madre di Komuro. Pochi mesi dopo, nel febbraio 2018, la stessa principessa 29enne, tramite l’agenzia della Casa reale, si era trovata costretta a rettificare il programma, citando ‘la mancanza di un’adeguata preparazione per un evento di tale portata’, e scusandosi con l’opinione pubblica. Lo scorso novembre, il principe Akishino, papà di Mako e fratello minore dell’attuale sovrano, si era detto favorevole al matrimonio della figlia primogenita, mettendo fine alle perplessità sollevate dopo il fidanzamento e il controverso rinvio delle nozze. In aprile lo stesso Komuro – che sta seguendo un percorso di studi negli Stati Uniti per ottenere una specializzazione in legge – si era impegnato a restituire personalmente la somma di denaro. In base alle attuali norme del trono del Crisantemo – la più antica monarchia ereditaria al mondo senza aver subito interruzioni, le donne sono escluse dalla linea di successione, e se sposano un borghese le principesse perdono anche l’appartenenza alla famiglia imperiale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Johnson, afghani benvenuti in Gb, li sosterremo
Premier rassicura su accoglienza profughi nel Regno Unito
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
01 settembre 2021
10:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Regno Unito ha alle spalle “una storia di aiuto a chi ha bisogno di cui deve andare orgoglioso” e saprà “dimostrarne” di esserne degno “ancora una volta garantendo sostegno agli afghani che abbiamo accolto”. Lo ha assicurato oggi in un tweet il primo ministro britannico, Boris Johnson.

Londra ha contribuito negli ultimi giorni all’evacuazione da Kabul di 15.000 persone in fuga dai talebani, inclusi oltre 8000 afghani (più di qualunque altra missione europea e seconda solo agli Usa), ma non ha potuto portar via almeno un migliaio di suoi ex collaboratori locali oltre a 100-200 britannici: cosa che è valsa critiche al governo Tory. Johnson ha tuttavia promesso di voler accogliere nei prossimi mesi fino ad altri 20.000 afghani, 5.000 dei quali entro quest’anno, per la cui uscita dal Paese asiatico, dopo il completamento del ritiro militare occidentale, trattative sono già in corso con i talebani attraverso la mediazione del Qatar. Evacuazioni che in primo luogo dovranno riguardare gli ex collaboratori e familiari rimasti indietro. “Noi – ha sottolineato lo stesso premier ieri sera – abbiamo un immenso debito verso chi ha lavorato con le nostre forze armate in Afghanistan e sono sono determinato a offrire a tutti loro, famiglie incluse, il sostegno di cui hanno bisogno per ricostruirsi una vita qui nel Regno Unito”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borrell, ritorno dei talebani un duro colpo all’Occidente
‘Ci siamo trovati a dipendere da Usa, l’Ue impari la lezione”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
01 settembre 2021
10:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La presa del potere da parte dei talebani in Afghanistan è, prima di tutto, una tragedia per gli afghani”, ma anche “un duro colpo per l’Occidente” che deve “servire da campanello d’allarme per chiunque abbia a cuore l’Alleanza Atlantica”. Questa la valutazione dell’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, in un intervento pubblicato sul New York Times.

Europa e Usa “sono stati uniti come mai prima in Afghanistan”, spiega Borrell, che sottolinea tuttavia come alla fine “i tempi e la natura del ritiro” siano stati definiti a Washington. “Noi europei ci siamo trovati — non solo per le evacuazioni dall’aeroporto di Kabul, ma anche più in generale — a dipendere dalle decisioni americane”, scrive l’Alto rappresentante.
Gli eventi in Afghanistan devono, tuttavia, servire ad “approfondire l’alleanza con l’America”, prosegue Borrell, spiegando come “un’Ue strategicamente più autonoma e militarmente capace sarebbe in grado di affrontare meglio le sfide future nel vicinato europeo e oltre” e sarebbe anche “un vantaggio” per Usa e Nato.
Un compito quanto mai “urgente”, secondo l’Alto rappresentante che esorta Ue e Usa a “riformulare il proprio impegno” in Afghanistan, non da ultimo dialogando con i talebani, e a “sostenere il popolo afghano, in particolare le minoranze, le donne e le ragazze”.
“Alcuni eventi catalizzano la storia: la debacle in Afghanistan è uno di questi – conclude Borrell-. Noi europei dobbiamo imparare la lezione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani: nuovo governo sarà senza alcun dubbio islamico
Portavoce auspica’buona conclusione’ consultazioni per esecutivo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
10:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo governo dei talebani in Afghanistan “senza alcun dubbio, sarà un governo islamico.
Qualunque sia la combinazione, che sia islamico è garantito”.
Lo ha detto il portavoce Zabihullah Mujahid, in un’intervista alla Cgtn, canale in lingua inglese del network statale cinese Cctv.
Mujahid ha aggiunto di sperare che le discussioni e le consultazioni sulla formazione dell’esecutivo portino a una buona conclusione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hong Kong: condannati 7 attivisti pro-democrazia
Pene tra gli 11 e i 16 mesi per manifestazione illegale del 2019
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
10:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sette attivisti pro-democrazia di Hong Kong sono stati condannati con pene tra gli 11 e i 16 mesi di carcere per il ruolo avuto in una manifestazione non autorizzata nel culmine delle proteste antigovernative del 2019.
Tra i nomi più noti ci sono Figo Chan, sostenitore del Civil Human Rights Front ormai sciolto, Raphael Wong e Avery Ng (Lega dei socialdemocratici) e gli ex deputati Cyd Ho, Yeung Sum, Albert Ho e Leung Kwok-hung, noto come ‘Long Hair’.
Tutti si erano dichiarati colpevoli delle accuse contestate a vario titolo, tra cui organizzazione e incitamento di altri a prendere parte a un evento illegale del 20 ottobre 2019.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Turismo: Spagna, a luglio 4,4 milioni di visite dall’estero
+78% rispetto a un anno fa, -55% rispetto al 2019
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
01 settembre 2021
10:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono 4.395.384 i turisti stranieri che hanno visitato la Spagna a luglio, una cifra aumentata del 78,3% rispetto allo stesso mese del 2020 ma ridotta del 55% rispetto a luglio 2019. Lo si apprende dai dati pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica.

La spesa dei turisti internazionali che hanno visitato la Spagna aa luglio è stata di oltre 5,2 miliardi di euro, un aumento del 112% rispetto a quella di luglio 2020.
I principali Paesi di origine dei turisti stranieri per numero di visite sono Francia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi e Italia.
Da inizio anno, le visite al Paese iberico sono state 9,8 milioni, un 25,8% in meno rispetto allo stesso periodo del 2020, quando furono 13,2 milioni. Bisogna tuttavia tener presente che a gennaio e febbraio 2020 non era ancora iniziata la pandemia di Covid. Nel periodo gennaio-luglio 2019, le visite internazionali furono quasi 48 milioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Venezuela, dosi anche ai bambini di più di 3 anni
Lo annuncia Maduro. Vaccinato meno del 12% della popolazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CARACAS
01 settembre 2021
10:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica venezuelano, Nicolás Maduro, ha annunciato che a partire da ottobre comincerà a vaccinare anche i bambini di più di 3 anni: una fascia giovane della popolazione fino ai 18 anni.
In Venezuela, secondo i dati dell’Organizzazione panamericana della salute (Ops), sono pienamente vaccinate solo 3,3 milioni di persone (con il prodotto russo Sputnik V o cinese Sinopharm), pari all’11,62% della popolazione, mentre sono circa 6 milioni ad aver ricevuto in solo la prima dose.

In dichiarazioni rilanciate dalla tv statale Vtv, Maduro ha indicato che “avremo in Venezuela vaccini per tutti i bambini e gli adolescenti. Vaccini – ha assicurato – sperimentati e provati”.
Finora, ha ricordato il capo dello Stato, “ci siamo posti un obiettivo di vaccinare 100.000 persone al giorno, ma ora questo obiettivo è stato alzato fino a 300.000 persone che intendiamo vaccinare nelle 24 ore”.
In attesa di partire con il programma di vaccinazione per bambini e adolescenti, ha infine detto Maduro, “dal 5 settembre saranno chiamati a ricevere il vaccino le persone dai 50 anni, mentre già la popolazione over 60 può recarsi presso i centri di immunizzazione senza appuntamento”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Talebani, stiamo riparando scalo Kabul e ripristinando sicurezza
Portavoce Mujiahid a network cinese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
10:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani hanno dispiegato forze di sicurezza e tecnici all’aeroporto di Kabul per riparare le strutture, intensificando gli sforzi per ristabilire l’ordine e la sicurezza.
Lo ha detto il portavoce Zabihullah Mujahid, in un’intervista alla Cgtn, canale in lingua inglese del network statale cinese Cctv.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan, operazione contro l’Isis-K, 11 terroristi uccisi
Nel Beluchistan sequestrate armi e cinture esplosive
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
11:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Pakistan almeno 11 combattenti dell’Isis-Khorasan sono rimasti uccisi in un’operazione antiterrorismo condotta nella provincia del Beluchistan, distretto di Mastung, dal Dipartimenti anti-terrorismo (Ctd).
In una nota la polizia pachistana, citata dall’Independent, fa sapere che la cellula, ritenuta responsabile fra l’altro dell’uccisione di due poliziotti nel maggio 2020, è stata circondata e invitata ad arrendersi.
I terroristi hanno risposto sparando e nel combattimento che ne è seguito sono stati uccisi, dice ancora la polizia, che all’i9nterno dell’edificio ha trovato 11 cadaveri. Nell’operazione sono stati sequestrati giubbotti e cinture esplosivi, granate, armi automatiche e munizioni.
La turbolenta provincia pachistana del Beluchistan, la più grande del Paese, ha porosi confini con l’Afghanistan e l’Iran.
Quetta, capoluogo della provincia. è stata attaccata più volte dall’Isis, che ha preso anche di mira cittadini e attività economiche cinesi. Cinesi erano infatti 9 delle 13 persone uccise in luglio in un attentato contro un pullman.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Downing St., negoziati con talebani in corso
Emissario di Johnson a Doha. Gb tratta per ulteriori evacuazioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
01 settembre 2021
11:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono iniziati in Qatar i colloqui fra Londra e i talebani destinati nelle intenzioni del governo di Boris Johnson a cercare di assicurare un corridoio di uscita dall’Afghanistan a cittadini britannici e afghani rimasti indietro dopo il ritiro militare occidentale, ma intenzionati a lasciare il Paese. “Il rappresentante speciale del primo ministro per la transizione afghana, Simon Grass, è a Doha e sta incontrando alti rappresentanti talebani per sottolineare l’importanza di un passaggio sicuro dall’Afghanistan ai cittadini britannici e a quegli afghani che hanno lavorato con noi negli ultimi 20 anni”, ha dichiarato Downing Street.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Sassoli, deluso da risposta Ue su rifugiati
‘Non possiamo fare finta che questione afghana non ci riguardi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
01 settembre 2021
11:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo rimasti molto delusi dalle conclusioni del Consiglio Affari interni di ieri. Abbiamo visto Paesi fuori dall’Unione europea farsi avanti per offrire accoglienza ai richiedenti asilo afghani, ma non abbiamo visto un solo Paese membro fare altrettanto”.
Cosi il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, nel discorso di apertura del Forum Strategico di Bled, in Slovenia.
“Non possiamo fare finta che la questione afghana non ci riguardi, perché’ abbiamo partecipato a quella missione condividendone obiettivi e le finalità”, ha aggiunto Sassoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Hong Kong: condannati 7 attivisti pro-democrazia
Pene tra gli 11 e i 16 mesi per manifestazione illegale del 2019
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
12:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sette attivisti pro-democrazia di Hong Kong sono stati condannati con pene tra gli 11 e i 16 mesi di carcere per il ruolo avuto in una manifestazione non autorizzata nel culmine delle proteste antigovernative del 2019.
Tra i nomi più noti ci sono Figo Chan, sostenitore del Civil Human Rights Front ormai sciolto, Raphael Wong e Avery Ng (Lega dei socialdemocratici) e gli ex deputati Cyd Ho, Yeung Sum, Albert Ho e Leung Kwok-hung, noto come ‘Long Hair’.
Tutti si erano dichiarati colpevoli delle accuse contestate a vario titolo, tra cui organizzazione e incitamento di altri a prendere parte a un evento illegale del 20 ottobre 2019.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Venezuela, dosi anche ai bambini di più di 3 anni
Lo annuncia Maduro. Vaccinato meno del 12% della popolazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CARACAS
01 settembre 2021
15:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica venezuelano, Nicolás Maduro, ha annunciato che a partire da ottobre comincerà a vaccinare anche i bambini di più di 3 anni: una fascia giovane della popolazione fino ai 18 anni.
In Venezuela, secondo i dati dell’Organizzazione panamericana della salute (Ops), sono pienamente vaccinate solo 3,3 milioni di persone (con il prodotto russo Sputnik V o cinese Sinopharm), pari all’11,62% della popolazione, mentre sono circa 6 milioni ad aver ricevuto in solo la prima dose.

In dichiarazioni rilanciate dalla tv statale Vtv, Maduro ha indicato che “avremo in Venezuela vaccini per tutti i bambini e gli adolescenti. Vaccini – ha assicurato – sperimentati e provati”.
Finora, ha ricordato il capo dello Stato, “ci siamo posti un obiettivo di vaccinare 100.000 persone al giorno, ma ora questo obiettivo è stato alzato fino a 300.000 persone che intendiamo vaccinare nelle 24 ore”.
In attesa di partire con il programma di vaccinazione per bambini e adolescenti, ha infine detto Maduro, “dal 5 settembre saranno chiamati a ricevere il vaccino le persone dai 50 anni, mentre già la popolazione over 60 può recarsi presso i centri di immunizzazione senza appuntamento”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: riapre scuola in Israele nonostante picchi infezione
Circa 2milioni e mezzo sui banchi tra test e mascherine
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
01 settembre 2021
11:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Circa 2 milioni e mezzo di studenti (dall’asilo nido alle classi maggiori) hanno cominciato in Israele l’anno scolastico in presenza, nonostante i picchi di nuove infezioni nel Paese dovuti alla variante Delta e quindi i possibili ritorni sul sistema educativo.
Il premier Naftali Bennett ha ricordato che prima della riapertura degli istituti “è stata svolta la più grande campagna di test” della storia di Israele che ha visto in un giorno “due milioni di controlli” antigenici rapidi su tutti gli studenti.

Va ricordato che da pochi giorni nel Paese è prevista la vaccinazione con la 3/a dose a partire dai 12 anni in su e che a scuola si starà con la maschera. Gli insegnanti che non sono vaccinati devono presentare un test negativo due volte a settimana.
Il ministro dell’educazione Yifat Shasha-Biton ha spiegato che il modello della riapertura in presenza potrà essere “adattato sulla base del numero settimane e mesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Google ricorre in appello su maxi-multa da 500 mln
In dossier legato ai diritti connessi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
01 settembre 2021
11:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Google, il colosso americano del web, ricorre in appello contro la multa da 500 milioni di euro inflittqgli dall’Autorità francese per la concorrenza nel dossier legato ai diritti connessi. “Siamo in disaccordo con alcuni elementi giuridici e consideriamo che il totale della multa sia sproporzionato rispetto agli sforzi che abbiamo messo in atto” per applicare i diritti connessi, il cui obiettivo è remunerare i media per l’utilizzo dei contenuti di loro proprietà sul motore di ricerca Usa, afferma in una nota il direttore generale di Google France, Sébastien Missoffe.

“Riconosciamo il diritto connessi e restiamo impegnati per firmare accordi” con gli editori della Francia, ha aggiunto. Il 13 luglio scorso, l’authority parigina per la concorrenza ha inflitto al mastondonte del web a pagare una multa da 500 milioni di euro per non aver negoziato in buona fede con gli editori l’applicazione dei diritti connessi. Una prima in Europa.   TECNOLOGIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Vaccini: record in India, 13,3 milioni di dosi in 24 ore
Ministero, confermato trend medio contagi, 42 mila al giorno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
01 settembre 2021
11:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Record di vaccinazioni ieri in India con oltre 13 milioni e 318 mila dosi somministrate in 24 ore: lo dicono i dati diffusi dal ministero della Sanità.
La corsa all’immunizzazione è così giunta a oltre 654 milioni di indiani che hanno avuto almeno la prima iniezione.
Degli oltre 1,3 miliardi di indiani, circa l’11% è completamente vaccinato.
Sempre secondo il ministero, i nuovi casi di positività al Covid registrati ieri sono stati quasi 42 mila, un dato che conferma il trend medio della settimana scorsa, e i decessi 460.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: Qatar a Talebani, aprire corridoio umanitario
Ministro esteri, ‘passaggio sicuro a chi vuole lasciare Paese’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
11:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Qatar ha invitato con urgenza i Talebani di aprire un corridoio umanitario, garantendo un “passaggio sicuro” a chi voglia lasciare l’Afghanistan. L’invito è venuto per bocca del ministro degli Esteri del piccolo regno del Golfo: “Insistiamo con i Talebani perché decretino la libertà di movimento e un salvacondotto per chi vuole entrare e uscire” dal Paese, ha detto in conferenza stampa Sheikh Mohammed bin Abdulrahman al-Thani, dopo un colloqui con la sua omologa olandese, Sigrid Kaag, in visita a Doha.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corea Nord:Kim ancor più magro, foto con giovani ex detenuti
Leader ha partecipato a Pyongyang alla Giornata della Gioventù
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
01 settembre 2021
17:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il leader nordcoreano Kim Jong-un è apparso ancora più magro nelle immagini trasmesse dal network statale Kctv sulla sua partecipazione a Pyongyang alla Giornata della Gioventù, mentre è salutato da centinaia di persone pronte per la consueta foto ricordo. L’evento, tenuto ieri, ha mostrato Kim, 37 anni, con una giacca bianca ampia intorno al collo e molto larga sui fianchi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Kcna, inoltre, ha diffuso le foto scattate con alcuni giovani ex detenuti che si sono offerti per lavorare in “settori difficili e impegnativi”, esortati da Kim a diventare una “scintilla” per lo sviluppo nazionale. Il leader, nel resoconto diffuso oggi, “ha tenuto per mano ciascuno dei giovani che si sono offerti volontari per lavorare in settori difficili e impegnativi con grande consapevolezza ed entusiasmo per glorificare la loro giovinezza”. Quei giovani, che “erano rimasti indietro rispetto agli altri, si sono resi conto della gratitudine del Partito dei Lavoratori e del sistema socialista che li ha abbracciati e allevati, offrendosi volontari per lavorare nei posti più difficili e impegnativi”, ha aggiunto la Kcna.
La Corea del Nord ha intensificato gli sforzi per l’educazione ideologica, soprattutto tra i giovani, nel timore che possano essere eccessivamente esposti a culture straniere, varando anche una legge a fine 2020 per inasprire le sanzioni al possesso di video realizzati in Corea del Sud o all’estero.
Quanto al peso di Kim, a inizio luglio l’intelligence di Seul (Nis) aveva stimato fino ad allora un calo tra i 10 e i 20 chilogrammi, sgombrando il campo dalle ipotesi sui problemi di salute. Che erano stati rilanciati poco prima, il 28 giugno, quando la Kctv mandò in onda un’insolita intervista a un residente della capitale in cui diceva che “vedere il rispettato generale emaciato ci spezza il cuore”. Per gli osservatori, la dieta del leader potrebbe essere più legata a motivi di propaganda, di partecipazione e vicinanza al popolo che affronta sfide come la crisi alimentare ed economica, inasprite dalla pandemia del Covid-19 e dalle sanzioni per le turbolenze missilistiche e nucleari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: Sánchez promette un aumento del salario minimo
Il premier illustra le priorità del governo dopo la sosta estiva
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
01 settembre 2021
12:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una delle priorità del governo di centrosinistra spagnolo per l’autunno alle porte è approvare “un aumento immediato” del salario minimo, misura che stabilisce la barriera remunerativa sotto la quale la paga di un lavoratore è considerata illegale. Lo ha detto il premier Pedro Sánchez in un discorso di presentazione dei piani del governo dopo la sosta estiva.
Attualmente il salario minimo in Spagna è di 950 euro al mese.
A differenza rispetto al Paese iberico e ad altre nazioni europee, in Italia non c’è una norma nazionale che fissa il salario minimo. Nel suo intervento, Sánchez ha affermato che le priorità del suo governo — formato da una coalizione tra il Partito Socialista e Unidas Podemos e rinnovato a luglio con un rimpasto storico — sono quelle di “far coincidere la ripresa economica” dopo la pandemia “con più giustizia sociale”, attraverso “l’unità di attori pubblici e privati” e “avanzare con un’agenda riformista grazie ai fondi europei”.
Tra le principali sfide che lo attendono nel futuro prossimo, secondo quanto sostenuto dalla maggior parte degli osservatori, ci sono le riforme del mercato del lavoro — indicata da Bruxelles come uno dei requisiti per ottenere gli aiuti del Recovery — e quella delle pensioni. Tra le emergenze più immediate, c’è l’aumento continuo e su livelli sempre più insostenibili per molte famiglie e aziende dei prezzi dell’elettricità. “Abbiamo agito e continueremo ad agire” per frenare questi incrementi, ha affermato a proposito Sánchez.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Allerta meteo in Spagna, timori per forti piogge e grandine
Nelle ultime ore disagi su strade e mezzi pubblici a Madrid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
01 settembre 2021
12:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
È allerta meteo in Spagna per una perturbazione di passaggio su gran parte del Paese che si prevede porti forti temporali e grandinate, accompagnate in certi casi da violente raffiche di vento, con possibilità di allagamenti e altri disagi in alcune zone. Lo si apprende dalle previsioni dell’Agenzia Statale di Meteorologia.

In particolare, sono considerate ad alto rischio per oggi zone del centro e dell’est della Spagna, come la regione di Madrid o l’area costiera orientale tra Valencia e Castellón de la Plana. Dovrebbe rimanere esclusa, invece, buona parte dell’Andalusia.
Come riportato dai media iberici, già nelle scorse ore si sono registrati disagi in alcune zone del Paese dopo forti temporali notturni. In particolare, a Madrid la grande quantità di pioggia caduta in nottata ha provocato allagamenti in alcune zone della città, con conseguenti code e rallentamenti in diversi punti della rete stradale e autostradale e interruzioni sulle linee di treni e metropolitane. Problemi anche in Navarra e Castiglia La Mancia.   METEO

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa: grazia postuma a 7 neri messi a morte nel 1951
Accusati di stupro donna bianca. ‘Non ebbero giusto processo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
12:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sette giovani afroamericani che nel 1951 furono messi a morte sulla sedia elettrica in Virginia con l’accusa di aver stuprato una donna bianca, hanno ottenuto oggi una “grazia” postuma a 70 anni dalla loro morte dal governatore dello Stato. Lo scrive la Cnn.

La sentenza di morte nei confronti dei “Sette di Martinsville”, decisa su verdetto di una giuria tutta bianca, suscitò manifestazioni di protesta fino a Washington e una richiesta di grazia all’allora presidente Harry Truman, che la negò.
La vittima, la 32/enne Ruby Stroud Floyd, nel gennaio del 1949 fu stuprata quando andò in un sobborgo a maggioranza nera di Martinsville.
“Questi provvedimenti di clemenza non entrano nel merito se fossero o meno colpevoli, ma sono il riconoscimento che questi uomini furono condannati senza un processo giusto e ricevettero una condanna a morte razzialmente motivata che non hanno ricevuto altri imputati bianchi” ha dichiarato il governatore della Virginia, Ralph Northam. “Tutti – ha aggiunto il governatore Dem – meritiamo una giustizia penale che sia giusta, equa ed efficace, senza riguardo a chi siamo e che aspetto abbiamo. Sono grato ai legali e alle famiglie dei Sette di Martinsville per la loro dedizione e perseveranza” in favore della giustizia.
Il governatore Northam ha ricevuto i discendenti dei sette afroamericani condannati a morte.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: ritarda nave con profughi diretti in Sardegna
Approdo intorno alle 15 in porto a Cagliari, già allestite tende
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
01 settembre 2021
13:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A causa delle avverse condizione meteo, con forte vento e mare mosso, la nave con a bordo i profughi afghani destinati all’ospitalità in Sardegna ha accumulato quasi tre ore di ritardo e approderà nel porto di Cagliari intorno alle 14.45. Il suo arrivo era previsto per mezzogiorno.
Rispetto ai numeri iniziali, si è ridotto il primo gruppo di rifugiati atteso nell’Isola, passato da 87 a 79.
Nello scalo del capoluogo tutto è pronto per lo sbarco: sono state già allestite le tende per l’accoglienza e le visite mediche predisposte da Ats, Croce rossa e Corpo forestale. Al molo sono presenti Polizia, Carabinieri e Capitaneria. I profughi saranno poi trasferiti in pullman nelle varie province dell’Isola: a Cagliari ne saranno ospitati 41, a Sassari 26 nella struttura Casa Suor Nicole delle Figlie della Carità di San Vincenzo, a Nuoro 12 e a Oristano 8.   CRONACA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Gb: ‘assolto’ anchorman che diede della bugiarda a Meghan
Ofcom critica Piers Morgan, ma ne difende libertà d’opinione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
01 settembre 2021
13:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Niente punizione da parte dell’Ofcom, l’ente britannico di regolazione dei media, per Piers Morgan, popolare quanto controverso giornalista e anchorman d’Oltremanica costretto a dimettersi a marzo da conduttore di Good Morning Britain, seguitissimo talk show del mattino di Itv, dopo essere finito nella bufera per aver attaccato frontalmente i duchi di Sussex. E in particolare per aver fatto tacciato di menzogna Meghan Markle a proposito quanto da lei dichiarato con Harry nell’esplosiva intervista dei mesi scorsi a Oprah Winfrey sui propri pensieri suicidi nel periodo di vita a corte e sulla sensazione di atteggiamenti d’impronta razzista contro il figlio Archie nella famiglia reale britannica.

Il verdetto in effetti non offre alcun sostegno al contenuto delle affermazioni di Morgan, che anzi vengono definite “potenzialmente offensive” e animate da toni di “disprezzo” verso una questione delicata come quella della salute mentale; ma riconosce all’anchorman il diritto a esprimere le proprie opinioni, sottolineando che un provvedimento punitivo nei suoi confronti – richiesto in una petizione firmata da quasi 60.000 persone – rappresenterebbe una forma di “congelamento della libertà di espressione”. La vicenda quel giorno era sfociata in un furioso battibecco fra Morgan (noto per la verve polemico-populista e la dichiarata antipatia verso la consorte di Harry, da lui bollata da mesi con l’epiteto di Principessa Pinocchio) e il meteorologo Alex Beresford, figlio di padre di radici africane come la madre della Markle, il quale lo aveva accusato d’essere mosso dal pregiudizio. Un battibecco chiusosi con l’uscita plateale dallo studio del primo e poi dall’annuncio del suo addio a Itv. Epilogo che adesso il ‘reprobo’ chiede sia rivisto, in un tweet in cui si domanda sarcasticamente se non sia il caso di riavere indietro il suo vecchio lavoro, e interpreta le conclusioni dell’Ofcom come “una clamorosa vittoria per la libertà di parola e una clamorosa sconfitta per la Principessa Pinocchio”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Irlanda: popolazione torna sopra 5mln dopo carestia dell’800
Fra fattori determinanti saldo demografico attivo e immigrazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
01 settembre 2021
13:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La popolazione irlandese ha superato i 5 milioni per la prima volta dopo la Grande carestia che aveva colpito l’isola di smeraldo nel XIX secolo. L’annuncio è stato fatto dall’Istituto nazionale di statistica (Cso) secondo cui il traguardo è stato raggiunto lo scorso aprile.
Per avere un numero paragonabile a questo bisogna ritornare al censimento compiuto nel lontano 1851, quando gli abitanti raggiungevano i 5,11 milioni. Il calcolo è stato fatto considerando solo la popolazione dell’attuale repubblica d’Irlanda. Se si prende in esame invece l’isola nel suo insieme, con anche l’Irlanda del Nord (parte del Regno Unito), nel 1851 si contavano 6,6 milioni di persone, mentre oggi sono 6,9 milioni. La crescita degli ultimi anni è stata possibile per due fattori: il saldo demografico positivo e l’apporto fornito dall’immigrazione.
La Grande carestia, nota in inglese come ‘Great Famine’ (1845-1852), è stata uno dei periodi più traumatici nella storia irlandese. Nel 1840 la popolazione dell’isola superava gli 8 milioni di abitanti prima che una serie di fattori, fra cui la sovrappolazione e una patologia in grado di devastare la coltivazione di patate, fecero sprofondare il Paese (allora parte integrante del Regno Unito) nella crisi più nera, con la morte di circa un milione di persone e l’emigrazione all’estero di milioni di irlandesi. La popolazione della Repubblica aveva continuato a diminuire per gran parte del XX secolo attraverso l’emigrazione in Gran Bretagna, negli Stati Uniti e altrove, creando una vasta ‘diaspora’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bce: Weidmann, non trascurare rischi dell’ inflazione
Presidente Bundesbank, ma politica accomodante resta appropriata
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
14:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Bce “non dovrebbe trascurare i rischi di un’inflazione” in forte crescita anche se “la politica monetaria accomodante resta appropriata” in questa fase. Lo afferma il presidente della Bundesbank Jens Weidmann in un discorso all’indomani dei dati sul balzo dei prezzi in Europa e in Germania e una settimana prima della riunione del consiglio dell’istituto centrale, il 9 settembre.

“Dobbiamo vigilare i rischi” sui prezzi ha aggiunto. “Secondo la mia opinione i rischi di rialzo sono predominanti”. Il programma di acquisti di titoli pubblici e privati della Bce per contrastare la crisi pandemica (Pepp) “deve essere ridotto in maniera graduale, passo a passo e non improvvisamente” una volta che l’emergenza è finita ma vista l’incertezza non possiamo “determinarlo con largo anticipo”. Il banchiere ha quindi aggiunto che “la prima lettera ‘P’ del programma Pepp sta per ‘pandemia’ ” e la sua flessibilità “dovrebbe essere riservata a una situazione straordinaria” come la crisi sanitaria.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Federazione ginnastica, 425 mln a vittime abusi Nassar
Offerta per patteggiare e chiudere centinaia di cause
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
01 settembre 2021
15:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La federazione Usa di ginnastica proporrà un patteggiamento da 425 milioni di dollari per chiudere le cause intentate dalle vittime dell’ex medico del team Larry Nassar, comprese alcune delle maggiori star della disciplina. Lo riporta il Wall Street Journal, precisando che non è però chiaro come possa essere pagata una tale somma senza sostanziali contributi aggiuntivi da parte delle assicurazioni e potenzialmente del comitato olimpico e paralimpico americano.

L’offerta arriva cinque anni dopo le prime accuse, secondo cui Nassar ha assaltato sessualmente le atlete con il pretesto di trattamenti medici, e tre anni e mezzo dopo che la federazione Usa ha chiesto la bancarotta, travolta da centinaia di cause.
La proposta sarà sottoscritta da un comitato di vittime formatosi nell’ambito della procedura fallimentare. La cifra è in linea con l’accordo da 500 milioni di dollari siglato nel 2018 dalla Michigan State University, dove Nassar – che lavorava lì – abusò di numerose donne e ragazze.   SPORT

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Bce: Lagarde, usciamo da pandemia con economia in ripresa
Covid non ha fatto danni su disoccupazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
15:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo emergendo dalla pandemia con le economie che sono state stabilizzate” e in ripresa. Lo afferma la presidente della Bce Christine Lagarde in un’intervista con il Time diffusa dalla banca centrale, “Quando si guarda ai livelli di disoccupazione nelle economie avanzate la pandemia non ha lasciato molti danni.
E se si vede il livello del Pil, torneremo a quello di prima della pandemia alla fine dell’anno”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Aborto: in vigore in Texas la legge più stringente d’America
Nessuna interruzione dopo la sesta settimana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 settembre 2021
15:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Entra in vigore in Texas la legge che vieta l’aborto dopo la sesta settimana, la più stringente d’America. Il divieto diventa effettivo dopo che la Corte Suprema non si è pronunciata sulla richiesta di emergenza di ospedali e sostenitori dei diritti dell’aborto, che le avevano chiesto di bloccarlo.
La legge prevede che non si possa procedere con l’aborto se si è in grado di rilevare il battito cardiaco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: a Berlino si inaugura il centro Oms per le pandemie
Spahn, questo hub permetterà un coordinamento migliore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
01 settembre 2021
15:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Hub dell’Oms promette tre cose: dati migliori, analisi migliori e decisioni migliori” lo ha detto il ministro della Salute Jens Spahn in occasione dell’inaugurazione del centro di pre-allarme per le pandemie a Berlino dellïOms, l’organizzazione mondiale della Sanità. Alla cerimonia inaugurale parteciperà il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Il centro servirà a potenziare la collaborazione e il coordinamento tra gli Stati, elemento essenziale in una pandemia, ha ricordato il ministro della Salute tedesco.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bong Joon-ho a Venezia, il Covid non fermerà il cinema
Barbera, scegliere dove vedere un film è un guadagno per tutti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
01 settembre 2021
16:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La pandemia non fermerà il cinema” dice Bong Joon-ho, il regista piglia Oscar di Parasite, Leone d’oro con quel film alla Mostra del cinema 2019, parlando da presidente della giuria di Venezia 78 che l’11 settembre assegnerà il Leone d’oro 2021. L’autore coreano parla delle “sofferenze che il Covid ha procurato in tutto il mondo a chiunque e dunque anche ai registi, tuttavia prendiamola come una prova”.
Bong Joon-ho è un appassionato del cinema italiano (in Parasite c’era anche una canzone di Gianni Morandi) e si dice “emozionato di poter vedere la nuova generazione di registi. Il cinema italiano ha un storia lunga – aggiunge citando Antonioni, Rossellini, De Sica, Olmi, Bellocchio, Bertolucci – e aspetto con ansia di vedere il lavoro dei giovani, mi ricordo quando vidi 10 anni fa Corpo Celeste di Alice Rohrwacher mi piacque moltissimo”.
Sul lavoro della giuria l’autore sudcoreano non si sbilancia “sono pronto a tante belle discussioni tra noi per assegnare i premi”, dice, avendo come compagni di avventura la regista Leone d’oro 2020 e Oscar per Nomadland, Chloe Zhao (attesa in sala a novembre con il film Marvel Studios, Eternals), il nostro Saverio Costanzo, le attrici Virginie Efira e Cynthia Erivo, Sarah Gadon , Alexander Nanau.
Con la pandemia e la chiusura delle sale c’è stata l’esplosione e la moltiplicazione delle piattaforme, “uno scenario in evoluzione – osserva il direttore di Venezia 78 Alberto Barbera -, un rapporto di forza destinato a modificarsi completamente: non penso che le sale scompariranno, io stesso ritengo un’esperienza unica e diversa la visione di un film sul grande schermo, ma penso che scegliere dove vedere un film sia una bella opzione e un guadagno per tutti. Resta il gran lavoro da fare sulle nuove generazioni che non conoscono l’esperienza del film in sala: senza pubblico il cinema non esiste”.   CINEMA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Almodovar al Lido, le madri imperfette e la storia
Madres Paralelas film d’apertura su desaparecidos di Spagna
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
01 settembre 2021
16:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Storia, dolore e ‘madri imperfette’, tutto questo e molto di più in MADRES PARALELAS, film d’apertura di questa edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Un film di Pedro Almodovar meno rumoroso, colorato e barocco del solito, ma più maturo e con tanta voglia di fare i conti, oltre che con il mondo femminile, anche con la storia di Spagna e i suoi desaparecidos.
“Oggi mi interessano di più le ‘madri imperfette’ – dice il regista in conferenza stampa a Venezia -, le madri precedenti che ho raccontato erano diverse, erano ispirate per lo più a mia madre o a quelle figure femminili che mi hanno educato, donne che vedevo da bambino come onnipotenti”.
Chi sono queste madri parallele e imperfette? Per quel poco che si può dire senza fare troppo spoiler, sono Janis (Penélope Cruz), fotografa di successo quarantenne, e la diciassettenne Ana (Milena Smit). Le due si ritrovano a condividere la stanza di ospedale nella quale stanno per partorire, due donne single totalmente diverse per carattere, ma entrambe in una gravidanza non attesa. Janis non ha rimpianti e nessuna paura, mentre Ana è più che spaventata. Quello che succede tra queste due donne in un breve arco di tempo e davvero straordinario è pieno di pathos. A questo si aggiunga il fatto che Janis aspetta un figlio da un rapporto occasionale con antropologo forense (Israel Elejalde) a cui la donna a un certo punto fa un appello: quello di recuperare i corpi dei bisnonni, vittime dei falangisti, che sono stati sepolti in una fossa comune che lei ha individuato. “La memoria storica spagnola rispetto ai desaperecidos è ancora in sospeso nella società spagnola che è molto in debito rispetto a queste vittime”, sottolinea il regista.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Penelope Cruz, io e Almodovar pura meraviglia
“E’ la telefonata più attesa. Stavolta il ruolo più difficile”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
01 settembre 2021
16:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Avevo 16 anni quando decisi di fare l’attrice e fu dopo aver visto Legami!, sperando un giorno di lavorare per Almodovar”: quella tra Penelope Cruz e il regista spagnolo è una lunga storia di cinema, amore, passione, rispetto. Sette film insieme ma per Madres Paralelas quella madre imperfetta, complicata “è forse il personaggio più difficile che abbia mai interpretato”.
La Cruz parla di Pedro con complicità e, si percepisce bene, anche con venerazione.
“Ogni volta è un regalo, la partenza per un viaggio intenso e avvincente. Quando mi propone una parte ogni volta penso: ‘quest’uomo ha scritto un’altra meraviglia. Inutile dire che la sua è la telefonata più attesa”. Penelope, confessa Almodovar, “è la prima a cui penso quando scrivo un personaggio femminile della sua età. E so che lei aspetta e spera che in ogni mio film ci sia un ruolo per lei.
Non c’è bisogno che mi faccia pressioni, mi bombardi di telefonate, lei sa che penso a lei”. Carne trémula, Tutto su mia madre, Volver – Tornare, Gli abbracci spezzati, Gli amanti passeggeri, Dolor y gloria e adesso Madres paralelas: questa la filmografia insieme “ma c’è sempre stata una grande sintonia sin dal primo personaggio, ci siamo subito capiti. E anche quando è un lavoro duro, come questo, in fondo è una passeggiata perché lui non ti fa sentire sola, è la mia sicurezza – dice adorante – Pedro è totalmente al servizio del suo film, sul set è concentratissimo, non lo vedi fare altro, neanche prendere una telefonata e poi la preparazione, mesi di prove, di recitazione della sceneggiatura, di spiegazioni, dedizione reciproca, costruisce ogni film come un artigiano e lo cura nei minimi dettagli”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, Berlino è la città giusta per il centro allarme pandemie
La cancelliera e il direttore dell’Oms inaugurano il nuovo hub
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
01 settembre 2021
16:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Berlino è la città giusta per ospitare l’hub di pre-allarme sulle pandemie. Lo hanno detto Angela Merkel e il direttore dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, intervenendo alla inaugurazione del centro.

Ghebreyesus ha lodato la “città aperta e moderna”.
“Credo anche io che Berlino sia una buona location per questo centro”, ha aggiunto Merkel, che ha citato le istituzioni del Robert Koch Institut e dello Charitè e sottolineato che Berlino è “una città di start up”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: brucia area Lake Tahoe, meta turistica californiana
Incendio minaccia 34 mila strutture, evacuate 20 mila persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 settembre 2021
17:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Caldor Fire, che ha costretto all’evacuazione di circa 20 mila persone dalla famosa località turistica di Lake Tahoe, in California, sta ora minacciando più di 34.000 strutture dopo aver già distrutto centinaia di case.
Secondo quanto riporta la Cnn, la città di South Lake Tahoe, normalmente brulicante di vacanzieri, ieri era un luogo fantasma con parcheggi vuoti, strade e attività commerciali chiuse, mentre il fumo denso aleggiava sulla zona.

“C’era un’enorme quantità di granito tra il fuoco e noi, ma mi sono svegliata domenica e le fiamme l’avevano sorpassato, ora sono nel bacino del lago. Le case sono minacciate e la nostra comunità è minacciata, non ho mai pensato che fosse possibile”, ha detto il sindaco della città Tamara Wallace. Lake Tahoe è circondato dalle montagne ed è anche la più famosa destinazione sciistica della California.
Per tentare di proteggere i resort dal fuoco, i proprietari stanno utilizzando anche le attrezzature per l’innevamento artificiale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, ‘basta col passato, è ora di guardare al futuro’
In un lungo post su Facebook ribadisce scelte in Afghanistan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
01 settembre 2021
17:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ ora di guardare al futuro, basta con il passato”: lo afferma Joe Biden in un lungo post su Facebook in cui ribadisce come fosse giunto il momento di chiudere venti anni di guerra in Afghanistan. “E’ ora di guardare a un futuro più sicuro e che onori quelli che hanno servito il nostro Paese”, aggiunge il presidente americano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Breton, Ue pronta con terza dose se Ema approva
Commissario fiducioso su diffusione richiamo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
01 settembre 2021
17:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Se l’Ema o le agenzie sanitarie nazionali ritengono necessaria una terza dose, l’Ue è pronta grazie alle sue grandi capacità produttive. E’ il messaggio del commissario Ue per il Mercato interno, Thierry Breton, che parlando con i giornalisti ha respinto le critiche dell’Oms sulla corsa dei Paesi ricchi alla somministrazione di una dose di richiamo mentre quelli poveri sono ancora in attesa dei primi vaccini.

Per dimostrarsi utili, le dosi di richiamo dovrebbero essere somministrate “sei mesi” dopo il completamento del ciclo vaccinale, ha sottolineato Breton, aggiungendo di aspettarsi che la pratica si diffonda in tutta Europa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: risalgono i contagi in Gb, picco morti da marzo
I decessi sono 207, seppur appesantiti dai dati del weekend
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
01 settembre 2021
17:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a salire a 35.000, circa 3.000 più di ieri seppure su una somma di test risalita da 700.000 a quasi un milione, i contagi giornalieri da Covid alimentati dalla variante Delta nel Regno Unito. Mentre il bilancio dei morti, appesantito solo in parte dai ritardi statistici di dati riferiti al weekend, tocca quota 207 nelle 24 ore, picco dal primo marzo.
Intanto il totale dei ricoveri rimbalza a oltre 7.500, con un impatto che resta nettamente inferiore rispetto a quello delle ondate precedenti della pandemia, ma che comunque inquieta malgrado una copertura vaccinale giunta al 78,9% degli over 16 con due dosi e al 88,5% con una.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A New York Banksy, genio o vandalo?
Con oltre cento opere del controverso ‘street artist’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 settembre 2021
18:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Genio o vandalo? E’ l’interrogativo a cui viene posto di fronte il pubblico visitando ‘Banksy: Genius or Vandal?’ la mostra che ha aperto a New York con oltre cento opere del controverso esponente della ‘street art’. Una mostra unica nel suo genere che mette insieme opere originali provenienti da collezioni private, con anche sculture, un’installazione multimediale, foto, video che svelano dettagli sul misterioso artista britannico.

“Banksy – ha spiegato il curatore Alexander Nachkebiya – è uno degli artisti più brillanti e importanti del nostro tempo.
La sua arte sfida il sistema, è una forma di protesta, un mistero, una violazione delle leggi. Ogni visitatore sarà in grado di decidere da sé chi è Banksy, un genio o un vandalo, un artista o un uomo d’affari, un provocatore o un ribelle”. La mostra è divisa in sezioni ed ognuna di esse è legata ad un tipo di arte. Tra gli argomenti, la guerra, la pop art, la Brexit, il consumismo, la polizia.
La mostra, organizzata da Exhibition Hub e Fever, arriva a New York dopo il successo di pubblico ottenuto, tra le altre, in città come Mosca, San Pietroburgo, Madrid, Málaga, Hong Kong, Milano, Lisbona, Las Vegas. Tra le opere esposte anche ‘Devolved Parliament’, realizzato nel 2009, e originariamente intitolato ‘Question Time’. Ha cambiato titolo successivamente con gli eventi legati alla brexit. Il quadro rappresenta il parlamento inglese ma al posto dei deputati vengono raffigurate delle scimmie.   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Vaccini: Francia, al via campagna per la terza dose
Véran, ‘200.000 persone vulnerabili si sono già prenotate’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
01 settembre 2021
18:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La campagna di richiamo vaccinale anti-Covid per la cosiddetta ‘terza dose’, è stata lanciata oggi in Francia per le persone più anziane e vulnerabili, con l’obiettivo di compensare il calo di efficacia dei vaccini dopo diversi mesi dall’assunzione della prima dose.
“Con questo richiamo, sarete armati per i mesi a venire”, ha dichiarato il ministro della Salute, Olivier Véran, parlando con una persona che stava per ricevere una terza dose durante una visita ad un centro di vaccinazione parigino.

Rivolgendosi alla stampa, il ministro ha precisato che 200.000 persone hanno già preso appuntamento per la dose di richiamo.
La campagna lanciata oggi in Francia riguarda, in particolare, gli over-80 immunodepressi e altri individui ritenuti ad alto rischio Covid, come i malati di cancro in corso di trattamento o i pazienti sotto dialisi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spice Girls, esce Spice 25 per 25 anni dall’album di debutto
Nuova expanded deluxe edition in uscita il 29 ottobre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
01 settembre 2021
18:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Per celebrare il 25/o anniversario di “Spice”, l’album di debutto della band femminile più venduto di tutti i tempi, il 29 ottobre 2021 verranno pubblicate una Expanded Deluxe Edition in doppio CD, un Vinile Picture Zoetrope, 5 Vinili Colorati Limited Edition, e la versione digitale. “Dai primi piccoli passi, alla conquista del mondo intero con un team di “Spices”, un grazie non sembra abbastanza a tutti voi che ci avete sostenuto, seguito lungo il nostro percorso, camminato sempre al nostro fianco e che avete condiviso i nostri sogni.
Sono stati 25 anni di pura magia. Spice Girls forever!!!”, dichiara Emma, alla quale fa eco Geri: “Ai nostri irriducibili e fedeli fan; senza voi non esisteremmo noi – vi mandiamo amore e gratitudine infiniti. Chiunque voi siate, qualunque siano i vostri sogni, viveteli. Il motto delle Spice Girls ne è la prova”. “25 anni, wow! Ho così tanti meravigliosi ricordi – aggiunge Melanie C -. Questo è l’album che ha dato il via al nostro incredibile viaggio. Grazie per aver reso realtà i nostri sogni”. L’altra Melanie (B) rincara: “Tutto quello che ho sempre voluto era essere accettata e far sì che tutti intorno a me – gay, etero, bruni, neri, timidi o estroversi come me – sentissero di poter celebrare chi sono e di essere liberi di essere sé stessi. Tutto ciò che spero – 25 anni dopo – è che il messaggio sia stato ascoltato forte e chiaro”. Infine Victoria: “Non potevamo far passare 25 anni senza ringraziare tutti i nostri fan per il loro incredibile supporto”. Curata dalle stesse Spice Girls, questa expanded version, comprende l’album originale ed alcune delle bonus track e lati B preferiti, insieme a registrazioni inedite dagli archivi Virgin e una serie di remix. L’iconico album “Spice”, pubblicato il 4 novembre 1996, è rimasto ben 15 settimane al n. 1 della Official Charts UK Album Chart in quattro periodi separati, restando più di un anno nella Top 40. L’album ha anche raggiunto la vetta della Billboard chart statunitense ed è stato numero 1 in altri tredici paesi in tutto il mondo. Da allora, Spice ha venduto oltre 31 milioni di copie in tutto il mondo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, legge Texas su aborto apertamente incostituzionale
‘Difenderemo il diritto all’interruzione di gravidanza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
01 settembre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden denuncia la legge texana che limita l’aborto come “apertamente incostituzionale” e promette che la sua amministrazione proteggerà e difenderà il diritto all’interruzione di grav