Aggiornamenti, ECONOMIA, Notizie

ECONOMIA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Tempo di lettura: 2 minuti

Ultimo aggiornamento 16 Giugno, 2018, 20:11:40 di Maurizio Barra

DALLE 16:00 ALLE 20:11

DI SABATO 16 GIUGNO 2018

Dai condoni quasi 132 miliardi in 45 anni
Cgia di Mestre, incasso maggiore dalla sanatoria 2003 (34,1 miliardi)

VENEZIA16 giugno 201816:00

Tra “scudi”, concordati, sanatorie, condoni, l’erario ha incassato negli ultimi 45 anni 131,8 miliardi di euro. Il calcolo, con valori rivalutati al 2017, è stato fatto dalla Cgia di Mestre. Considerando i gettiti delle singole misure, l’operazione più “vantaggiosa” per le casse dello Stato è stata la sanatoria del 2003, che ha permesso al fisco di riscuotere 34,1 miliardi.Altrettanto significativo è stato quello fiscale-valutario, che nel 1973 ha aperto la lunga stagione dei condoni. La misura, avviata prima della riforma fiscale che ha introdotto l’Irpef, ha consentito di incassare 31,6 miliardi. Anche le sanatorie applicate negli anni ’80 sono state particolarmente “generose”: tra il condono fiscale e quello edilizio intercorsi tra il 1982 e il 1988, lo Stato ha beneficiato di 18,4 miliardi di euro.Anche la voluntary disclosure 2015-2017 è stata inserita dall’Istat tra l’elenco dei principali condoni introdotti dal legislatore italiano, e ha consentito un gettito di 5,2 miliardi.
Ilva, lunedì Di Maio vede i sindacatiNei giorni scorsi il ministro ha già incontrato i commissari

ROMA16 giugno 201816:23

Dopo aver incontrato nei giorni scorsi i commissari straordinari dell’Ilva, il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha convocato i sindacati al Mise per lunedi’ prossimo alle 15. All’incontro sarà presente lo stesso Di Maio.
Entro agosto via flat tax e pace fiscalePrima imprese, allargare modelli forfettari pmi e partite Iva

ROMA16 giugno 201819:41

– ROMA, 16 GIU – “Penso sinceramente che qualcosa si possa fare subito nel 2018, in particolare per le imprese”. Lo ha detto il viceministro all’Economia Massimo Garavaglia a ‘L’intervista’ di Maria Latella su Skytg24 a proposito della flat tax, sottolineando che si tratterà della “prima fase su cui si sta già lavorando, legata anche alla pace fiscale, sono anticipi che si possono fare in tempi ragionevolmente rapidi, mi auguro prima di agosto qualcosa di concreto, per allargare modelli di sistemi forfettari per fatturati ridotti di pmi e partite Iva”. La pace fiscale non sarà “assolutamente” un condono, ha assicurato Garavaglia, spiegando che invece sul contante, che in effetti non è tema del contratto di governo, bisognerà comunque “ragionare insieme” agli “amici 5 Stelle”.
Il capitolo pensioni, invece, sarà affrontato “di sicuro con la legge di Bilancio”.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.