Juventus tutte le notizie. Tutte le notizie della Juve! Sempre aggiornate in tempo reale!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 5 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:02 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

ALLE 07:16 DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

MARKO PJACA IN PRESTITO AL GENOA
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nella prossima stagione, Marko Pjaca giocherà a Genova. Più precisamente nelle fila del Genoa: è infatti ufficiale l’accordo con la squadra rossoblu per il prestito del giocatore, che avrà durata fino al 30 giugno 2021.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL NUOVO BUS DELLA PRIMA SQUADRA!
19 settembre 2020

Un nuovo design, scelto dai tifosi attraverso la votazione su Socios.com: LA GALLERY

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

GALLERY | VIGILIA DI JUVE-SAMP… A CASA!
19 settembre 2020

L’allenamento dei bianconeri sul terreno dell’Allianz Stadium, a un giorno dall’esordio in campionato

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

PROVE GENERALI ALLO STADIO
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani sera finalmente si scende in campo all’Allianz Stadium.
In realtà, il gruppo bianconero è sceso in campo anche questa mattina, sul prato dello stadio di casa, per ultimare la messa a punto in vista dell’esordio in Serie A contro la Sampdoria, come si diceva domani sera, alle 20.45.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La squadra ha lavorato ancora sulla tattica, per poi disputare una partitella.
Paulo Dybala si è allenato parzialmente in gruppo, mentre gli accertamenti radiologici cui è stato sottoposto questa mattina presso il J|Medical Alex Sandro hanno evidenziato una lesione di medio grado del muscolo semimembranoso della coscia destra; tra 15 giorni sarà sottoposto a nuovi controlli.
Fra poco, alle 14.30, LIVE sulla sezione Juventus Tv, Mister Pirlo incontra sempre all’Allianz Stadium i giornalisti invitati.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PIRLO: «VOGLIAMO PARTIRE BENE»
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani sera si comincia. Alle 20,45, all’Allianz Stadium, la Juventus ospiterà la Sampdoria nel match valevole per la prima giornata della Serie A. Sarà la partita d’esordio sulla panchina bianconera per Andrea Pirlo, che oggi ha risposto alle domande dei giornalisti invitati nel classico incontro della vigilia.  GUARDA IN ESCLUSIVA IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA DI ANDREA PIRLO ALLA VIGILIA DI JUVENTUS-SAMPDORIA:  «Contro la Sampdoria mi aspetto una gara difficile. Ha un allenatore molto bravo come Ranieri e verrà qui con due linee molto strette, noi dovremo essere bravi sulle loro ripartenze. Abbiamo fatto una settimana di lavoro importante per preparare questo match».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ANALISI DELLA ROSA BIANCONERA
«Dybala sta recuperando piano piano, mentre per de Ligt ci vorrà ancora un po’ di tempo. Douglas Costa è un giocatore forte che in queste ultime stagioni ha avuto delle difficoltà fisiche, stiamo cercando di riportarlo nella migliore condizione. Kulusevski può giocare in qualsiasi posizione d’attacco, è molto intelligente e lo stiamo preparando per varie situazioni. E’ un trequarti/seconda punta che può giocare anche da esterno. Ha grossi margini di miglioramento e grande padronanza del suo corpo, cosa che lo può aiutare in qualsiasi posizione».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA NUOVA STAGIONE
«Inizia una nuova stagione e si parte da zero. Dobbiamo avere voglia e ferocia per gli obiettivi che ci siamo prefissati. Vogliamo partire bene: chi parte bene è avvantaggiato. Ci ha fatto comodo che i ragazzi siano andati a giocare con le varie nazionali, hanno messo minuti nelle gambe e sono tornati abbastanza allenati. Io porto avanti la mia idea di calcio, che deve essere aggressivo e con padronanza del gioco. Non ho dubbi. Ho tante certezze perché alleno una squadra di campioni».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GALLERY | LA FINALE SCUDETTO UNDER 19
19 settembre 2020

Le immagini della sfida contro la Roma del 19 settembre 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

UN’OTTIMA JUVE NON BASTA: LO SCUDETTO FEMMINILE UNDER 19 VA ALLA ROMA
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve va vicina alla clamorosa rimonta, ma non basta: a Tirrenia, nella Finale Scudetto, si impone la Roma per 2-1 e porta a casa il tricolore 2019/20. Ma le indicazioni sono ottime e le ragazze possono guardare con un sorriso alla stagione che sta per iniziare, al termine di una gara messasi subito in salita, con la Roma subito in gol e avanti 2-0 al riposo, ma poi quasi raddrizzata, grazie a una punizione di Musolino e a un grande secondo tempo.
Ma andiamo per ordine.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PARTITA
La Roma parte fortissimo, pressando le bianconere con convinzione e trova il vantaggio dopo 3 minuti con Corelli che scappa via sulla destra e batte Soggiu. È un inizio complicato, le giallorosse sfiorano il raddoppio ancora con Corelli, su cui Soggiu compie un grande intervento, poi c’è la risposta bianconera: ci provano Scarpelli prima, Beccari poi, ma il pari non arriva. Arriva, invece, il 2-0 della Roma, firmato Petrara, con una conclusione dalla lunga distanza che beffa Soggiu, bravissima pochi minuti prima sul colpo di testa a botta sicura di Corelli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le ragazze non si scoraggiano e scendono in campo dopo l’intervallo con lo spirito di chi vuole ribellarsi allo status quo: Ippolito, subentrata a Scarpelli, con una meravigliosa conclusione di esterno colpisce la traversa. Il gol spaventa la Roma che sfiora il tris con Petrara, ma il meritato gol che accorcia le distanze arriva al 62′. Punizione di Musolino, traversa, palla che colpisce Ghioc e 2-1. È l’inizio di una nuova partita con le giallorosse che si difendono e resistono. Ghioc chiude la porta a Beccari a centro area nell’occasione più grossa per il 2-2 e le bianconere ci provano fino alla fine, ma gli sforzi non vengono premiati. Ora comincia la nuova stagione, con la consueta voglia di crescere.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
Juventus – Roma 1-2
Centro di Preparazione Olimpica Tirrenia, Vione dei Vannini s.n.c. – Tirrenia (PI)
Marcatori: 3’ pt Corelli (R); 27’ pt Petrara (R); 16’ st Musolino (J).
Juventus: Soggiu, Giordano, Bertucci, Giai, Caiazzo, D’Auria, Arcangeli (1’ st Pfattner), Carrer (24’ st Distefano), Beccari, Musolino (24’ st Talle), Scarpelli (Cap) (1’st Ippolito). A disposizione: Sargenti, Candeloro, Nava, Giachetto, Verna. Allenatrice: Piccini Silvia
Roma: Ghioc, Battistini (43’ pt Zannini), Vigliucci (20’ st Pienzi), Corrado, Pacioni (Cap), Massimino, Corelli, Severini, Petrara (20’ st Boldrini), Ferrara (20’ st Massa), Landa. A disposizione: Maurilli, Percuoco, Comodi, Massimi, Tarantino. Allenatore: Melillo Fabio
Ammoniti: 18’ st Musolino (J)
Arbitri: Anna Frazza di Schio (Assistenti: Martina Corsini di Livorno, Ylenia Di Milta di Pistoia)
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I COMMENTI POST- PARTITA
«Era una partita che sentivamo molto, affrontata da una squadra completamente nuova da quella che ha affrontato il campionato scorso – l’analisi di Stefano Braghin, Head of Juventus Women -. Nella prima mezz’ora ha fatto al differenza l’esperienza della Roma, poi credo sia stata una partita equilibrata. Un po’ di sfortuna, ma questo è il calcio. Oggi queste ragazze si portano a casa tanta esperienza e tanta consapevolezza nei propri mezzi. Si torna a far parlare il campo e il campo ci dirà qual è il percorso migliore per ognuna delle nostre ragazze, senza dimenticare che lo scopo reale nel settore giovanile è la costruzione del giocatore.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Silvia Piccini è un profilo di grandissimo futuro, crescerà come le ragazze, ma parte da una base di conoscenza e talento non comune».
«Avevo chiesto alle ragazze l’atteggiamento in primis e il secondo tempo l’hanno dimostrato – il commento di coach Silvia Piccini -. Questa è una grande partenza, con grandi emozioni. Abbiamo messo il primo mattoncino e ne metteremo altri. L’entusiasmo per essere partiti così non può che essere in crescendo, l’asticella si è alzata e credo farà crescere le ragazze».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVE-SAMP SI GIOCHERÀ ALLA PRESENZA DI MILLE INVITATI
19 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sarà una serata importante e speciale, quella di domani.
Non solo perché sarà l’inizio di una nuova stagione per la Juventus, proprio contro la Samp contro cui, poche settimane fa, i bianconeri hanno portato a casa i tre punti che significavano Scudetto.
Sarà importante perché, per la prima volta dall’inizio dell’emergenza Covid-19, all’Allianz Stadium sarà presente, seppur in misura molto limitata, il pubblico.
Il Presidente della Regione Piemonte lo ha appena ratificato tramite il Decreto Regionale n° 96 che permette l’accesso fino a 1000 spettatori a partire dalla gara di domani contro la Sampdoria. Così è stato deciso nella Videoconferenza odierna tra i Ministri Boccia, Speranza e Spadafora insieme al Presidente della Conferenza delle Regioni Bonaccini e ai Governatori Regionali Fedriga, Marsilio, Toma, Bardi, Cirio e Fontana.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ importante sottolineare che si tratterà di circa mille persone invitate tra gli ospiti Sponsor; pertanto specifichiamo che non saranno venduti biglietti per la partita e chiediamo ai tifosi bianconeri di non recarsi presso l’Allianz Stadium per evitare di creare qualsiasi assembramento all’esterno dell’impianto.   TUTTI I VIDEO BIANCONERI! NON PERDERLI!

Juventus tutte le notizie. Qui presentazione Dejan Kulusevski
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:56 DI VENERDì 18 SETTEMBRE 2020

ALLE 02:02 DI SABATO 19 SETTEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

FOCUS | EYE ON SAMPDORIA
18 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Sampdoria è la nostra prima avversaria in questa stagione. Domenica sera farà visita ai bianconeri all’Allianz Stadium a distanza di 56 giorni dall’ultima volta, serata nella quale la Juventus si impose 2-0 (reti di Ronaldo e Bernardeschi) conquistando matematicamente lo Scudetto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La formazione blucerchiata non è cambiata molto rispetto a quella del passato torneo. Il timone è sempre nelle mani di Claudio Ranieri (domenica sera 400° gara in Serie A per lui), in carica dal 12 ottobre 2019. Il tecnico romano ha portato la Samp, nello scorso campionato, alla salvezza grazie ad un finale in crescendo. Quarantadue i punti totali che sono valsi il 15° posto, con sette lunghezze di margine sull’ultima squadra retrocessa in Serie B, il Lecce.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA ROSA BLUCERCHIATA
L’acquisto più importante è quello del danese Mikkel Damsgaard, centrocampista con spiccate doti offensive prelevato dal Nordsjaelland: è uno dei due giocatori nati negli anni 2000 ad essere andato in doppia cifra di gol (11) nella scorsa Superligaen. É rientrato dal prestito all’Hellas Verona invece Valerio Verre, che in terra veneta ha fatto bene (32 gare e 3 gol), ritagliandosi un ruolo da protagonista nell’ottima stagione della squadra di Juric.
Poche variazioni nell’organico permettono alla Sampdoria di mantenere di fatto l’organico dell’ultimo campionato, con un 4-4-2 di partenza che può essere però molto camaleontico a gara in corso. La stella è sempre Fabio Quagliarella (11 reti nel 2019/2020), affiancato in attacco da un giocatore in vera e propria rampa di lancio: Federico Bonazzoli. Una punta che nella seconda parte della passata stagione ha fatto la differenza, andando a segno 5 volte, spesso con reti di pregevole fattura.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI EX BIANCONERI
Sono tanti gli ex della partita. A partire proprio dal tecnico, Claudio Ranieri, allenatore della Juventus per 93 partite tra il 2007 e il 2009. Fabio Quagliarella è quello con l’esperienza in bianconero più illustre: quattro stagioni tra il 2010 e il 2014, nelle quali ha segnato tanto (30 gol in 102 partite) e soprattutto alzato numerosi trofei, ben 5 (3 Scudetti e 2 Supercoppe Italiane). Il portiere titolare dei blucerchiati, Emil Audero, è cresciuto proprio nel Settore Giovanile della Juventus, ed ormai da due anni a questa parte difende da numero 1 i pali della formazione ligure. Gli altri sono Albin Ekdal e Mehdi Léris, con il primo che ha “assaggiato” la Prima Squadra per poco tempo (4 partite) e il secondo che ha giocato con l’Under 19 nel 2016/2017.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
TRAINING CENTER | VENERDÌ DEDICATO ALLA TATTICA
18 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ci siamo quasi: poco più di quarantott’ore e sarà luce verde per il campionato dei bianconeri, che prende il via domenica alle 20.45 contro la Samp all’Allianz Stadium.
A meno due dalla gara, la Juve ha dedicato il lavoro della mattinata dedicata alla tattica; Alex Sandro ha interrotto l’allenamento a seguito di un problema muscolare alla coscia destra e domani verrà sottoposto ad esami strumentali.
Domani si torna in campo sempre al mattino, ma in un’altra location: il terreno dell’Allianz Stadium.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PROGETTO DI BILANCIO D’ESERCIZIO AL 30 GIUGNO 2020
18 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A seguito della risoluzione consensuale del contratto per le prestazioni sportive con il calciatore Gerardo Gonzalo Higuain e della svalutazione del valore residuo del calciatore, che genera un effetto economico negativo sull’esercizio 2019/2020 pari a € 18,3 milioni, il Consiglio di Amministrazione ha modificato e approvato il progetto di bilancio per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2020.  IL COMUNICATO UFFICIALE ED INTEGRALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

BLACK & WHITE STORIES: COME CONOSCEMMO CAMORANESI
18 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una delle emozioni più forti che il calcio regala è la scoperta di un talento e misurarne poi la crescita. Quella di Mauro German Camoranesi è una storia esemplare in tal senso, valutato prima come avversario e poi esploso definitivamente nel suo passaggio da Verona a Torino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL SUDAMERICANO
Quando arriva in Italia nel 2000, l’argentino Camoranesi ha 23 anni e un’esperienza non legata esclusivamente alla sua patria d’origine, avendo giocato in Messico e Uruguay. Sono 51 le partite disputate in Serie A nei suoi primi 2 campionati. Hurrà Juventus citerà in seguito come sue principali caratteristiche la tenacia del suo gioco e la capacità di vedere la porta, qualità che i bianconeri vedranno direttamente nella sfida del Bentegodi nel 2001-02, quando il numero 13 gialloblù non solo va in gol, ma si dimostra un giocatore dalla spiccata personalità.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA GRANDE OCCASIONE
Nel 2002, Camoranesi è il quattordicesimo argentino a vestire la maglia bianconera, proseguendo una tradizione inaugurata da Renato Cesarini e che ha avuto fino a quel momento in Omar Sivori il suo elemento di maggior spicco. Per quanto sia facile la tentazione di cercare paragoni con altri giocatori, appare evidente come Mauro sappia che è arrivato il momento di dare una svolta definitiva alla sua carriera: «Questa è l’occasione, la grande occasione della vita che un calciatore come me deve poter sfruttare al meglio delle proprie possibilità. lo sono stato scelto dalla Juventus, una sorta di mito per chi pratica questo sport, una leggenda contemporanea del calcio mondiale. Questa chance va va difesa e capitalizzata ad ogni costo…».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SCOPRIRE LA JUVE
Marcello Lippi accoglie il nuovo acquisto enunciando il suo programma: «Vorrei che tutti entrassero subito nella mentalità bianconera, che ognuno capisse la parte che gli tocca, ciò che gli permetterebbe di integrarsi in fretta». Mauro non è preoccupato dalla nuova responsabilità, anzi si sente stimolato nelle intenzioni. E quando Hurrà gli chiede una sua presentazione, risponde così: «Sono un centrocampista di fascia con propensioni offensive, in grado di fornire assist, ma anche qualche giocata di qualità. Questo è il mio bagaglio tecnico che metto a disposizione di Lippi e della Juventus, convinto in ogni caso di entrare in un gruppo di supercampioni».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ARCOBALENO
Le aspettative sono tante, la risposta sul campo è immediatamente all’altezza. Al suo debutto Camo si aggiudica il primo trofeo della stagione, la Supercoppa italiana. In campionato gioca 90 minuti nel 3-0 sull’Atalanta. Ed in Europa, nell’esordio in Champions League contro il Feyenoord, va in gol ed è una rete capolavoro. Un gol descritto da Hurrà come «un improvviso e bellissimo arcobaleno a illuminare la notte olandese, un arcobaleno che nasce dal vertice dell’area per finire appena sotto la traversa, una traiettoria impossibile da intercettare per il portiere Zoetebier». Non male per uno che riteneva di considerarsi «un atleta sconosciuto» al grande pubblico, «soprattutto quello europeo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MISTER CAMO
«Qui è tutto molto organizzato e molto preciso, tutto ha terribilmente senso. C’è più pressione, è un habitat diverso, ma oltre la constatazione che questo sviluppo della professione è più impegnativo, c’è la mia piena disponibilità per aderire al sistema e per dare il massimo». La prima impressione di Camoranesi arrivato alla Juventus è riassunta perfettamente in questo pensiero. E sulla base di questo, Mauro stabilirà un legame duraturo e profondo, ancora molto vivo anche oggi che ha intrapreso la carriera di allenatore e la esercita in Slovenia, nel Maribor.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
KULUSEVSKI: «SONO IL RAGAZZO PIÙ FELICE DEL MONDO»
18 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dejan Kulusevski respira il mondo Juventus dall’inizio della preparazione e oggi, dalla sala stampa dell’Allianz Stadium, ha risposto alle domande dei giornalisti invitati. Il classe 2000, che indosserà la maglia numero 44, ha le idee chiare, ma soprattutto esprime tutta la sua felicità:    Potete godervi il video integrale, anche cliccando qui:  GUARDA IL VIDEO INTEGRALE DELLA PRESENTAZIONE DI DEJAN KULUSEVSKI DEL 18 SETTEMBRE 2020 ORE 14:00

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

«Sono fortunato a essere qui, in questo momento sono il ragazzo più felice del mondo e non vedo l’ora di dare il mio massimo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CRESCITA
«Sono venuto qui per migliorare in campo e fuori dal terreno di gioco, nessuno ha, nei miei confronti, aspettative più alte delle mie. Ogni giorno voglio diventare più forte del precedente, voglio vincere sempre, rendere felici i miei compagni e la città. Alla Juve devi andare in campo e dare il 100% in ogni allenamento, non puoi avere altro in testa se non la volontà di migliorare continuamente».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GRUPPO ED ESEMPI
«Cristiano Ronaldo è fantastico, sono fortunato a poter giocare con lui e spero di poter imparare tanto. Lui è molto simpatico, parliamo spesso e spero di aiutarlo in campo. I suoi complimenti, per me, sono come benzina. Mister Pirlo? È un onore essere allenato da lui, mi aiuta tanto e mi dà tanti piccoli consigli che poi possono fare la differenza».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SI PARTE!
Domenica, contro la Sampdoria, Dejan potrebbe fare l’esordio ufficiale con la maglia della Juventus: «Ci aspetta una partita importante, finalmente si gioca! Se il Mister sceglierà di mandarmi in campo sarò pronto: non vedo l’ora! Sul ruolo non ho preferenze, ho giocato in tantissimi ruoli in questi anni. Deciderà il Mister».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FOTOSTORY | LA GIORNATA DI DEJAN
18 settembre 2020

La presentazione, il giro allo stadio e allo Juventus Museum: Kulusevski Day!     GUARDA TUTTI I VIDEO BIANCONERI!

Juventus tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 3 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:20 DI DOMENICA 13 SETTEMBRE 2020

ALLE 09:43 DI LUNEDì 14 SETTEMBRE 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

MATCH REPORT | BUONA LA PRIMA: CINQUINA AL NOVARA
13 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La prima Juve della stagione batte al Training Center il Novara per 5-0, andando in gol nel primo tempo con Ronaldo e poi, nella ripresa, con Ramsey, Pjaca e due volte con Portanova.  GUARDA IN ESCLUSIVA GLI HIGHLIGHTS DI JUVE-NOVARA 5-0

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

In una domenica mattina di settembre, ma con un caldo decisamente agostano, i bianconeri (oggi in campo con la divisa Third) scendono in campo alla Continassa per testare per la prima volta in partita il lavoro fatto finora.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
NOVITA’ E CERTEZZE
Ed è un test decisamente utile, a una settimana dal kick-off del campionato, per vedere ad esempio come procede l’inserimento dei nuovi arrivati in gruppo.
Nell’undici iniziale, c’è la presenza di due di loro, Kulusevski (in attacco a fianco a Ronaldo) e McKennie a centrocampo. Proprio da Weston arriva il primo squillo della gara, un sinistro dal limite al 5’ minuto, bissato da un fendente di Cuadrado allo scoccare del quarto d’ora: in entrambi i casi, fondamentale l’intervento del portiere ospite Lanni nel respingere.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono le novità, e ci sono le sicurezze: la sintesi migliore è il gol con cui Ronaldo sblocca la gara al 20’ con un destro secco dei suoi, che si infila imparabile nell’angolino basso, al termine di un pregevole fraseggio sullo stretto con Kulusevski.
Il leit-motiv della partita è quello che ci si aspetta: il Novara, che milita in Serie C (lo scorso anno ha disputato lo stesso girone della Under 23), disputa un match attendista, per limitare i danni senza rinunciare a pungere in contropiede. La Juve quindi mantiene il possesso, prova gli schemi, cerca di mettere il più possibile giocatori davanti alla porta: succede, nel primo tempo, due volte con Ramsey e una con Ronaldo, ma in tutte le occasioni non si trova la via del gol.

  RIPRESA, SUBITO RAMSEY E PJACA
Gol che invece arriva dopo 11 minuti nella ripresa: Douglas Costa, uno dei subentrati dopo l’intervallo, pennella in mezzo per l’accorrente Ramsey che supera Lanni con un gran tocco. Dieci minuti dopo un altro nuovo entrato è protagonista: si tratta di Pjaca, che in due tentativi consecutivi riesce a battere l’estremo difensore novarese per il 3-0. E’ molto attivo in fase offensiva, Marko, che impegnerà ancora Lanni a pochi minuti dalla fine dal match.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nella ripresa si vedono in campo altri due “nuovi”: Arthur e Pellegrini. Buono il loro impatto sulla gara, con Pellegrini a spingere a sinistra e Arthur che spazia nella metà campo avversaria, portando palla e dettando spesso i tempi della manovra.
Proprio allo scadere c’è tempo per applaudire anche Manolo Portanova, in gol due volte in due minuti, per una brillante doppietta personale.
Finisce 5-0, dunque: un buon inizio, in vista dello start ufficiale della stagione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO DI COACH PIRLO
«Sono soddisfatto perché è la prima partita e abbiamo avuto solo due giorni per prepararla dopo i rientri dei Nazionali. I ragazzi si sono impegnati, hanno fatto un bell’allenamento e questa era la cosa più importante; stiamo provando tante soluzioni, nel primo tempo abbiamo giocato con una difesa a quattro che in fase di impostazione diventava a tre, Mentre nella ripresa siamo rimasti con i tre fissi dietro e con i tre davanti. Adesso prepariamo l’esordio di domenica, abbiamo una settimana a disposizione».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
TABELLINO
Juventus-Novara 5-0
Reti: 20’ Ronaldo, 56′ Ramsey, 66′ Pjaca, 90’+1 e 90’+3 Portanova
Juventus Szczesny (46′ Buffon); Danilo (62′ Rugani), Bonucci (46′ Demiral), Chiellini (46′ Pellegrini); Cuadrado (62′ Portanova), McKennie (46′ Arthur), Rabiot (46′ Bentancur), Alex Sandro (62′ De Sciglio); Ramsey (62′ Nicolussi Caviglia); Kulusevski (46′ Pjaca), Ronaldo (46′ Douglas Costa). Allenatore: Pirlo A disposizione: Pinsoglio, Vrioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Novara (4-3-2-1): Lanni; Pagani (66′ Lorenzi), Bellich (46′ Lamanna), Bove (66′ Pogliano), Cagnano; Nardi (46′ Hrkać) (66′ Bianchi), Collodel (80′ Spitale), Schiavi (66′ Zunno); Cisco (66′ Buzzegoli), Panico (66′ M. Tordini); Bortolussi (46′ Gonzalez). Allenatore: Banchieri. A disposizione: Ujkaj, Marricchi, Spada, N. Tordini, Baldi, Pinotti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FOTOSTORY | L’AMICHEVOLE AL TRAINING CENTER
13 settembre 2020

Le immagini della vittoria dei bianconeri in amichevole alla Continassa

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

BUON COMPLEANNO, DOUGLAS COSTA!
13 SETTEMBRE 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A sei giorni dall’avvio del campionato, che si aprirà all’Allianz Stadium con Juventus-Sampdoria, prima giornata della Serie A 2020/21, DouglasCostaspegne trenta candeline, festeggiando il quarto compleanno da giocatore della Juventus.
Douglas ha saputo entrare nel cuore dei tifosi bianconeri grazie alle sue qualità uniche: capace di colpi eccezionali, inarrestabile palla al piede, dotato di una velocità incredibile, tanto da guadagnarsi l’azzeccatissimo soprannome Flash.
Nell’ultima stagione, culminata con la conquista del nono scudetto consecutivo, ha saputo regalare grandi giocate, segnando tre reti: una in Coppa Italia, su rigore, un gioiello in campionato e un altro in Champions League.
Tanti auguri, Flash!  CALCIO

Calcio tutte le notizie in tempo reale! TUTTO SUL MONDO DEL CALCIO PROPRIO TUTTO E SEMPRE AGGIORNATO! INFORMATI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:50 ALLE 19:15 DI DOMENICA 13 SETTEMBRE 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Juve, primo gol stagionale è di Ronaldo
Bianconeri in amichevole con il Novara, alla Continassa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 settembre 2020
10:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo gol stagionale della Juventus è di Cristiano Ronaldo, Il fuoriclasse portoghese ha segnato l’1-0, risultato parziale dopo i primi 45′ nell’amichevole dei bianconeri contro il Novara (serie C), che si gioca alla Continassa, nel centro di allenamenti della Juventus. Nel giorno dell’esordio nella prima partita del tecnico Andrea Pirlo la Juventus indossa la nuova terza maglia arancione, con qualche schizzo nero e trama mimetica.

GUARDA IN ESCLUSIVA GLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS-NOVARA 5-0 PRIMA USCITA UFFICIALE DEI BIANCONERI DI ANDREA PIRLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Juve, 5 gol al Novara in amichevole
A segno Ronaldo, Ramsey, Pjaca e Portanova due volte
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 settembre 2020
13:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ronaldo, Ramsey, Pjaca e Portanova due volte: la Juventus riparte con un 5-0 al Novara, nell’amichevole giocata alla Continassa che è stata la prima uscita di Andrea Pirlo sulla panchina dei bianconeri. Addio alla difesa a quattro, si torna al terzetto: Pirlo comincia con Danilo-Bonucci-Chiellini, davanti il tandem Ronaldo-Kulusevski, titolare il nuovo acquisto McKennie mentre Arthur parte fuori e Ramsey unisce centrocampo e attacco in un 3-4-1-2 ibrido. da uno scambio stretto con Kuluvseski il primo gol stagionale, di Cristiano Ronaldo. Nella ripresa, Pirlo rivoluziona gli uomini ma non l’assetto, a segno Ramsey su assist di Douglas Costa, il 3-0 è di Pjaca poic’è gloria per il ventenne Portanova, autore di una doppietta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pirlo,attaccante? Mi serve prima possibile
Tecnico Juve: Ronaldo pronto a fare grande stagione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 settembre 2020
13:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Cristiano sta bene, lo ha dimostrato in nazionale, lo abbiamo visto anche oggi nella partita con il Novara. Si muove con disinvoltura, è pronto per fare una grande stagione”. Così Andrea Pirlo su Ronaldo, subito a segno nella prima partita stagionale della Juventus,.
l’amichevole con il Novara. il tecnico aspetta l’attaccante che ancora manca: “MI serve il prima possibile, – dice il tecnico – però il mercato è lungo, durerà fino al 4 ottobre: c’è tempo per poter lavorare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“So che devo vincere, era così da giocatore e lo sarà anche da allenatore. I ragazzi si stanno abituando al nuovo tipo di lavoro, si divertono. Abbiamo davanti una lunga stagione per lavorare tutti insieme”. Il primo test l’ha soddisfatto: “Ho riavuto tutti i giocatori solo giovedì, l’importante è fare un bell’allenamento e così è stato. I ragazzi si sono impegnati. Stiamo provando diverse soluzioni. La speranza di riavere il pubblico ce l’abbiamo – dice ancora il tecnico – e che si possa riaprire almeno una parte dello stadio. Ne abbiamo bisogno noi, come tutto il movimento calcistico italiano ed europeo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PSG, Florenzi subito in campo contro OM di Strootman
Terzino appena arrivato schierato in squadra decimata dal Covid
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
13 settembre 2020
13:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Appena sbarcato a Parigi, Alessandro Florenzi scende in campo questa sera al Parco dei Principi – davanti a 4.000 spettatori (quelli consentiti dalle regole sanitarie) – nella partita più attesa del Paris Saint-Germain, il “derby” di Francia contro l’Olympique Marsiglia.
I parigini, che negli ultimi anni hanno sempre surclassato i più tradizionali nemici, rischiano stavolta soprattutto a causa del Covid, che ha decimato la squadra. Dei positivi, il solo Neymar è al rientro, mentre restano assenti Di Maria, Paredes, Navas, Icardi, Marquinho e – soprattutto – Kylian Mbappé, risultato positivo a sorpresa durante il ritiro con la nazionale francese.
Florenzi, con la sua maglia 24, avrà di fronte sulla fascia destra Dimitri Payet, inviso ai parigini per le sue battute ironiche sulla sconfitta del PSG contro il Bayern in finale di Champions postate su Twitter. Al suo fianco, l’ex romanista avrà il compagno di nazionale Marco Verratti, mentre di fronte si troverà ad affrontare una vecchia conoscenza in giallorosso, Kevin Strootman.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino: Rodriguez s’infortuna, Firenze a rischio
Problema agli adduttori per lo svizzero, Firenze a rischio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 settembre 2020
14:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il tecnico del Torino Marco Giampaolo è alle prese con un nuovo infortunato, a fermarsi durante l’allenamento odierna è Ricardo Rodriguez: l’esterno, uno dei nuovi granata, ha dovuto terminare anzitempo la seduta a causa di “un evento traumatico con interessamento agli adduttori della coscia destra”.
Le condizioni dello svizzero verranno valutate dallo staff medico in vista dell’esordio in campionato sabato prossimo al Franchi di Firenze contro i viola. Intanto, il terzo giro di tamponi ha dato esito negativo per tutto il gruppo: di conseguenza è terminato il ritiro in un albergo cittadino.
Belotti e compagni godranno 24 ore libere domani, i granata si ritroveranno martedì pomeriggio per la ripresa al Filadelfia.  PIEMONTE  VAI ALLO SPORT

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Zaniolo operato a Innsbruck: “Comincia il conto alla rovescia”
Giocatore restera’ in clinica dal professor Finck per 3/4 giorni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2020
16:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nicolò Zaniolo è stato operato al crociato del ginocchio sinistro dal professor Fink presso la clinica Hochrum di Innsbruck. L’intervento “è terminato con successo. Il calciatore resterà nella clinica austriaca per i prossimi tre/quattro giorni”, ha comunicato la Roma.
“Inizia il conto alla rovescia!”: così, con una foto dal letto della clinica di Innsbruck dove si e’ sottoposto al secondo intervento a un ginocchio, Nicolo’ Zaniolo posta il suo messaggio appena uscito dalla sala operatoria. “Intervento perfettamente riuscito..”, scrive il centrocampista della Roma, a lato della sua immagine col pollice alzato dal letto di sopedale. “Un grosso abraccio a tutti quelli che anche con un piccolo messaggio mi hanno scritto come stavo,sono stati giorni difficili ma anche grazie a voi,alla fine, nemmeno più di tanto. Da ora conto alla rovescia per tornare a fare ciò che amo…cioè giocare con la maglia della Roma ed esultare insieme a voi.. Sempre forza Roma,innamorato follemente di questa maglia !!!
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spezia; fatta per esterno offensivo Verde
Arriva in prestito con diritto di riscatto da Aek Atene
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
13 settembre 2020
15:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In arrivo un nuovo acquisto per lo Spezia, neo promosso in serie A. Praticamente fatta per l’esterno offensivo dell’Aek Atene Daniele Verde. Il 24enne, cresciuto nel settore giovanile della Roma, dovrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto per 3,5 milioni di euro. Negli ultimi due campionati ha giocato in Grecia collezionato 30 presenze e 6 gol. Mentre in precedenza aveva indossato anche la maglia del Valladolid.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro; Ghirelli, mancano tanto tifosi negli stadi
“Incontro con arbitri C, dal 27 campionato di regole e novità”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 settembre 2020
16:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Riprendere e tornare alla normalità: è quel che stiamo facendo tutti assieme come una squadra per la Lega Pro, per il calcio che fa bene al Paese. Vi ringrazio per metterci sempre passione e professionalità”. A due settimane dall’inizio del campionato di serie C, il 27 settembre, il presidente di Lega Pro, Francesco Ghirelli, si è recato a Sportilia al raduno degli arbitri della C.
“Sarà una stagione nuova per molti aspetti: perché il calcio riprende il suo corso e per novità come l’introduzione del quarto uomo” ha affermato Ghirelli, rivolto agli arbitri che in questa stagione saranno designati anche per la Serie A femminile”. “La Lega Pro è pronta a ripartire ma, senza un fattore determinate come i tifosi allo stadio, non può farcela – ha sottolineato -. Il nostro appello al Governo è la graduale riapertura degli stadi, magari iniziando con gli abbonati, nel rispetto della sicurezza e delle regole”.
A 14 giorni dal fischio di iniziò, Ghirelli non nasconde l’emozione. “Sarà un campionato speciale, dal significato profondo. Sarà ancora di più il campionato del cuore, che si lega alla metafora delle vele, che disegnano il nostro nuovo logo. Vele con il vento per andare avanti e continuare tutti assieme un percorso tracciato con due capisaldi: i valori e le regole”, ha concluso Ghirelli. All’incontro erano presenti la Can, il designatore Antonio Damato, il presidente Aia, Marcello Nicchi, il segretario, Francesco Meloni, e il segretario generale Lega Pro, Emanuele Paolucci.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Azzurre, attesa su conferma o rinvio gara con Israele
Capitan Girelli: Noi ci alleniamo come dovessimo giocare sempre
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
13 settembre 2020
17:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Nazionale femminile di calcio è ancora in attesa di sapere se verrà confermata o rinviata la partita con Israele in programma allo stadio ‘Castellani’ di Empoli giovedì prossimo alle 20.45, valida per le qualificazioni all’Europeo 2022. A dare la comunicazione saranno l’Uefa e la Federazione israeliana ala luce del nuovo lockdown che dovrebeb scattare nel Paese dal 18 settembre per l’aumento dei positivi al Covid-19.Nel frattempo le azzurre di Milena Bertolini proseguono la preparazione a Coverciano. ”Noi ci alleniamo come se dovessimo giocare sempre – ha detto Cristiana Girelli, capitana dell’Italia per l’infortunio della compagna di squadra Sara Gama – Bisogna tenere alti l’entusiasmo e la concentrazione ricordandoci che il 22 settembre avremo comunque la trasferta con la Bosnia. Da parte di tutte noi c’è una voglia tremenda di giocare”. Lo stop per l’emergenza sanitaria ha impedito alle azzurre di disputare a marzo la finale dell’Algarve Cup con la Germania: ”Puntiamo a ripartire da dove abbiamo lasciato – ha ribadito l’attaccante della Juve – un squadra che diverte, vuol fare bene e regalare sorrisi ai nostri tifosi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio: Muriqi a Roma, domani le visite mediche
Tweet biancocelesti con bandiera Pirata’, poi firma quinquennale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
13 settembre 2020
19:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un ‘Pirata’ per la Lazio. Dopo una lunga trattativa con il Fenerbahce, Vedat Muriqi è sbarcato oggi all’aeroporto di Ciampino con un volo privato e domani mattina si sottoporrà alle 8 alle visite mediche presso la clinica Paideia, prima di firmare un contratto di cinque anni con i biancocelesti. Ad annunciare lo sbarco del kosovaro nella Capitale è stato lo stesso club laziale, che fin da stamane aveva pubblicato un tweet con una bandiera nera con teschio, proprio a ricordare il soprannome ‘Pirata’ di Muriqi.

Juventus tutte le notizie in tempo reale. Sempre aggiornate ed approfondite. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 6 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE, IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:32 DI MARTEDì 25 AGOSTO 2020

ALLE 10:30 DI VENERDì 28 AGOSTO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

SECONDO GIORNO DI LAVORO
25 agosto 2020
Prosegue la preparazione dei bianconeri agli ordini di Mister Pirlo.LE IMMAGINI DELL’ALLENAMENTO DEL 25 AGOSTO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DOPPIA SEDUTA AL JTC
25 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nel secondo giorno di preparazione, la Juventus raddoppia: la squadra, agli ordini di mister Pirlo è scesa sui campi del JTC sia al mattino, che nel pomeriggio. Nel primo allenamento della giornata i bianconeri, ancora divisi in piccoli gruppi nel rispetto del protocollo federale, sono stati impegnati in una serie di test atletici, mentre nella seconda seduta si sono dedicati a esercizi di tecnica.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani si replica, con la squadra nuovamente in campo sia al mattino che al pomeriggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA TERZA MAGLIA 2020/21
26 agosto 2020

Un colore inedito nella storia della Juventus e il mondo dell’arte scelto ancora come ispirazione

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LA TERZA MAGLIA PER LA STAGIONE 2020/21
26 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un design sorprendente, un colore inedito nella storia della Juventus e il mondo dell’arte scelto ancora come ispirazione: il risultato è la terza divisa per la stagione 2020/21, caratterizzato da un audace colore arancione, che, attraverso un’espressione di vitalità vuole riflettere lo spirito della squadra in campo.
La novità è un’ulteriore prova della costante evoluzione del club, della sua volontà di sorprendere e di proporre idee inaspettate. Un approccio che adidas, con le maglie per la prossima stagione, è riuscita a coniugare alle tradizioni proprie del DNA della Juventus.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
“Volevamo creare le tre divise della Juventus per la stagione 2020/21 attraverso la lente dell’arte – spiega Francesca Venturini, la designer adidas che ha contribuito alla creazione delle maglie – I modelli che siamo stati in grado di realizzare dimostrano come il mondo del design e dell’arte possono sposarsi. La Juventus è un club che è sinonimo di innovazione ed è leader globale nel calcio, ci siamo quindi concentrati su come portare elementi unici in ciascuna divisa. Per la terza maglia utilizzando l’arancione per la prima volta nella storia del club”.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Proseguendo con le novità della nuova divisa, la terza maglia presenta le tecnologie HEAT.RDY e KEEP COOL, permettono di mantenere asciutto chi la indossa durante tutta la partita e la maglia replica offre benefici simili con la tecnologia AEROREADY – FEEL READY.
Per celebrare ulteriormente il lancio della nuova maglia, Juventus e adidas stanno collaborando con un creator, come parte di un approccio open source per creare a settembre, in concomitanza con l’inizio della nuova stagione di Serie A, un’esperienza di arte virtuale AR.
La nuova terza maglia della Juventus 2020/21, è disponibile da oggi per l’acquisto, presso tutti gli store Juventus fisici e sullo STORE ONLINE UFFICIALE.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

BIANCONERE AL LAVORO VERSO L’EMPOLI
26 agosto 2020

Le immagini dell’allenamento del 26 Agosto 2020, con la gara contro l’Empoli nel mirino

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

GRUPPO COMPATTO AL LAVORO
26 agosto 2020

Due sedute anche oggi per i Bianconeri, incentrate sulla tattica

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

TATTICA AL JTC
26 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Prime sedute collettive e prime esercitazioni tattiche per la Juventus: dopo gli allenamenti dei giorni scorsi, affrontati a piccoli gruppi, in linea con il protocollo federale la squadra ha avuto la possibilità di ricompattarsi e Andrea Pirlo e il suo staff hanno subito sfruttato l’occasione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La tattica è stata così il tema portante delle due sessioni odierne sostenute al JTC e i bianconeri hanno iniziato a lavorare sui movimenti e i meccanismi che dovranno assimilare in vista delle prime gare della stagione. Domani si torna in campo, ma per una sola seduta, in programma nel pomeriggio.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

L’UNDER 19 PREPARA LA NUOVA STAGIONE
27 agosto 2020

I bianconeri, agli ordini di Mister Bonatti, preparano, a Vinovo, la nuova stagione

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

IN CAMPO NEL POMERIGGIO
27 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo due giorni interamente trascorsi al JTC, i bianconeri hanno beneficiato di qualche ora di riposo supplementare al mattino. Oggi era infatti in programma un solo allenamento e la squadra si è ritrovata nel tardo pomeriggio per dedicarsi, dopo il riscaldamento, ad una seduta tattica, chiusa poi da una partitella. È tornato al JTC anche Paulo Dybala per proseguire nel suo programma di recupero.
Domani stesso copione: i bianconeri saranno in campo nuovamente nel pomeriggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
WESTON MCKENNIE È A TORINO!
27 agosto 2020

Le immagini del centrocampista statunitense, atterrato in serata a Caselle   GUARDA TUTTI I VIDEO BIANCONERI!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

MCKENNIE AL J|MEDICAL
28 agosto 2020

Visite mediche per il centrocampista Americano

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

VISITE MEDICHE PER WESTON MCKENNIE
28 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
È atterrato ieri sera a Torino e oggi ha iniziato presto la giornata: Weston McKennie è infatti arrivato al J|Medical intorno alle 09:00 per sostenere le visite mediche, il tutto nel giorno del suo compleanno. Auguri Weston!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

BLACK&WHITE STORIES SUMMER: LA COPPA ITALIA AD AGOSTO
28 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Per molti anni, il mese di agosto ha significato la spasmodica attesa per i primi impegni ufficiali. Ed era la Coppa Italia ad aprire la stagione con formule molto diverse da quella attuale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PIOVE SU TORINO
30 agosto 1981, terza gara del girone, debutto stagionale davanti al pubblico del Comunale. Sono presenti 20.000 spettatori, disturbati da un improvviso acquazzone (dove c’è Perugia, c’è pioggia, anche se non lo sapevamo ancora…). Anche la Juve subisce un rovescio. Parte benissimo con gol di Liam Brady dopo 11 minuti. Raddoppia Roberto Bettega a inizio ripresa con una deviazione di destro su cross di Domenico Marocchino. Ma gli umbri riescono a rimontare e la gara si chiude sul 2-2. Un segnale che per i campioni d’Italia in carica – destinati peraltro a ripetersi – le cose non vanno ancora benissimo, come certificherà la successiva sconfitta nel derby.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA JUVE “ITALIANA”
Un altro 30 agosto, sei anni dopo. La presentazione della squadra al pubblico di casa avviene con il Catanzaro. Stavolta fila tutto liscio, i bianconeri vincono con le reti di Gigi De Agostini, Renato Buso e Beniamino Vignola. Gol tutti italiani. L’attrazione straniera, invece, siede in tribuna, è il gallese Ian Rush. L’acquisto dell’estate non riuscirà ad essere all’altezza delle grandi e legittime aspettative che ha suscitato il suo arrivo da Liverpool.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
TRE PUNTURE DI SPILLO
1988-89, la Juve di Dino Zoff mostra il suo volto ai tifosi di Torino dopo uno 0-0 maturato a Cosenza. Contro il Vicenza la prova è più che mai convincente, come certifica il risultato finale di 5-1. A spartirsi i gol ci sono i due attaccanti: il debuttante Alessandro Altobelli detto Spillo ne realizza tre, il danese Michael Ladrup firma una doppietta. L’ex interista segna in tutti i modi: con un facile tocco di piatto su assist di Giancarlo Marocchi; su calcio di rigore; infine, riprendendo una corta respinta del portiere su una conclusione di Roberto Galia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DUE SOVIETICI SULL’ISOLA
23 agosto 1989, ore 17, Sardegna. Mettete insieme data, ora e luogo e capirete quanto la partita del Sant’Elia risulti calda e non per modo di dire. In più, la gara è secca, chi vince va avanti, chi perde non ha occasioni di riscatto. Nell’undici titolare c’è Sergej Alejnijkov, uno dei nuovi volti della seconda Juve di Zoff, che a fine gara si proclama soddisfatto di ciò che ha visto. A decidere l’incontro ai tempi supplementari ci pensa Oleksandr Zavarov, il suo compagno di Nazionale dell’Europeo 1988, quando ancora un bielorusso poteva giocare insieme a un ucraino nell’Unione Sovietica.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
POKER AL DELLE ALPI
1992-93: a vedere la prima Juve di stagione ci sono 10.000 spettatori e nella grandezza del Delle Alpi sembrano anche di meno. Tra di loro c’è Gianni Agnelli, incuriosito da una squadra che si esprime su buoni livelli dopo una prima mezzora di lenta carburazione. A determinare i 4 gol sulla Fidelis Andria sono Dino Baggio, Jurgen Kohler, Andreas Moeller e Roberto Baggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CHI MAL COMINCIA VINCE COMUNQUE
Quando una squadra esordisce in modo convincente si usa dire che chi ben comincia è a metà dell’opera. Nel caso della Juventus di Marcello Lippi è un’affermazione che si rovescia nel suo esatto contrario. Il debutto in Coppa Italia è uno scialbo 0-0 contro il Chievo di Alberto Malesani, formazione neopromossa in Serie B. Quella bianconera non è ancora la squadra edificata poi sul tridente ed è una creatura da plasmare, come conferma 4 giorni dopo l’1-1 di Brescia nella prima giornata di campionato. Inizi balbettanti, per poi vincere tanto la Coppa Italia quanto lo scudetto, a ricordare che i verdetti estivi non vanno mai presi per oro colato.

Pirlo presenta la stagione 2020-2021
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

PIRLO PRESENTA LA STAGIONE 2020-2021: TESTO E VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA

Tempo di lettura: 2 minuti

PIRLO PRESENTA LA STAGIONE

MISTER ANDREA PIRLO PRESENTA LA STAGIONE 2020-2021 ALLE 15:00 DI MARTEDì 25 AGOSTO 2020 TESTO E VIDEO INTEGRALE

AGGIORNAMENTO DELLE 17:32 DI MARTEDì 25 AGOSTO 2020

PIRLO PRESENTA LA STAGIONE

PIRLO: «SONO AL POSTO GIUSTO NEL MOMENTO GIUSTO»
Dopo aver diretto nella giornata di ieri il primo allenamento, oggi Mister Pirlo si è presentato per la prima volta di fronte ai microfoni da allenatore della Juventus, rispondendo alle domande dei giornalisti invitati.

PIRLO PRESENTA LA STAGIONE VIDEO INTEGRALE:

«Sono convinto di essere al posto giusto nel momento giusto. Voglio portare entusiasmo e il mio modo di giocare, proponendo un calcio propositivo con grande padronanza del gioco. Ai giocatori ho detto due cose: bisogna avere sempre il pallone e quando si perde bisogna recuperarlo velocemente».
L’IDEA DI CALCIO
«Il mio sarà un calcio di rotazioni e di movimento, fatto di gente che abbia gioia di riconquistare il pallone e voglia di tenerlo. Il nostro modello di gioco potrà variare di partita in partita. Ieri nel primo allenamento mi sono sentito subito a mio agio. Abbiamo poco tempo prima dell’inizio del campionato, dovremo sfruttare tutti i momenti e tutti i giocatori che avremo a disposizione.
Pirlo presenta la stagione
L’obiettivo? Cercare di vincere, siamo qui per questo. Sarà un anno difficile, il Covid 19 ha fatto saltare tutti i piani a livello di preparazione e di partite».
Pirlo presenta la stagione
RONALDO, DYBALA E ARTHUR
«Con Ronaldo ci eravamo sentiti qualche giorno fa, ieri abbiamo fatto una chiacchierata sul campo così come con gli altri. Avremo tempo di parlare nelle prossime settimane. Dybala? Non è mai stato sul mercato, per me è un giocatore importante come gli altri. Arthur è un bravo giocatore, lo abbiamo visto e ammirato nel Barcellona e con il Brasile. Può ricoprire più ruoli a centrocampo».
Pirlo presenta la stagione
GONZALO HIGUAIN
«Ho parlato con lui. É una persona che ammiro tantissimo e che ha fatto un ciclo importante qui, è stato un grandissimo giocatore, però abbiamo deciso che le strade si devono separare. I cicli finiscono, e da persone serie ci siamo guardati negli occhi e abbiamo deciso di prendere questa decisione».
Pirlo presenta la stagione
LA SCELTA DI IGOR TUDOR
«É stata una mia scelta. Avevo bisogno di un assistente con esperienza che avesse già fatto l’allenatore in una Prima Squadra da qualche parte, che fosse un ex difensore e che avesse un certo tipo di personalità all’interno del campo e dello spogliatoio. É anche un ex juventino: una persona perfetta per entrare nel mio staff».  CLICCA QUI PER TUTTI I VIDEO BIANCONERI!

JUVENTUS RIMONTA MA NON BASTA. 2-1 PER I BIANCONERI E PASSA IL LIONE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVE RIMONTA MA NON BASTA: 2-1 PER I BIANCONERI E LIONE A LISBONA. HIGHLIGHTS E TUTTO SUL MATCH

Tempo di lettura: 7 minuti

JUVE RIMONTA MA NON BASTA

LA JUVENTUS RIMONTA LO SVANTAGGIO DELL’ANDATA VINCENDO 2-1, MA NON BASTA PER QUALIFICARSI, PASSANO I FRANCESI

AGGIORNAMENTO DALLE 22:55 DI VENERDì 07 AGOSTO 2020 ALLE 08:10 DI SABATO 08 AGOSTO 2020

JUVE RIMONTA MA NON BASTA

CR7 NON BASTA, A LISBONA VA IL LIONE
07 AGOSTO 2020
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
Alla Juve non basta il solito Ronaldo formato Champions per staccare il biglietto per Lisbona. All’Allianz Stadium il portoghese guida la rimonta, ma non riesce a completarla e dopo il rigore di Depay, le due reti di CR7, non bastano a qualificarsi. Il Lione capitalizza al massimo l’1-0 della gara di andata e passa il turno, nonostante venga sconfitto 2-1.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA GUARDA GLI HIGHLIGHTS:

IL LIONE PASSA DAL DISCHETTO
Che sia una serata complicata si capisce subito: i francesi difendono con cinque uomini e tengono la squadra corta dietro la linea della palla, affidandosi poi al lancio lungo per eludere il pressing alto dei bianconeri. Quando attaccano poi hanno sufficiente rapidità per creare problemi e la prima conclusione pericolosa dell’incontro è di Aouar, che costringe Szczesny al tuffo pere deviare in angolo. Il pericolo creato regala fiducia agli ospiti e quando al 10′ ancora Aouar entra in area in piena velocità, Bernardeschi evidentemente lo ostacola. Questa almeno sembra l’unica spiegazione possibile, perché Bentancur, che interviene in scivolata, prende in pieno il pallone. Il signor Zwauyer indica subito il dischetto, confermando la propria decisione anche dopo l’intervento del VAR e Depay trasforma e complica decisamente la vita alla Juve.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
CR7 RISPONDE A DEPAY
Ora servono tre gol per qualificarsi e i bianconeri sfiorano il primo al 20′, con Bernardeschi che se ne va sulla linea di fondo, salta anche Lopes, ma viene chiuso in angolo prima di calciare in porta. Il Lione ora però ha la strada in discesa e può giocare la sua partite ideale, chiudendosi e puntando sulle ripartenze. La Juve cerca spesso il cross, ma con la difesa schierata diventa difficile trovare l’uomo in area e non si va oltre una girata di testa di Higuain bloccata da Lopes. I bianconeri si affidano allora alle percussioni centrali e il Lione ricorre alle maniere forti. Arrivano così due punizione dal limite: la prima la calcia Ronaldo, e Lopes vola a mettere in angolo, la seconda Pjanic e Depay tocca con il braccio. È rigore e CR7 infila il pareggio nell’angolino.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
LA SAETTA DI RONALDO
L’avvio di ripresa è confuso. I bianconeri ci mettono corsa e agonismo, ma l’essere costretti a segnare due gol senza subirne toglie lucidità e precisione alla manovra. In una gara del genere però contano più il carattere, il coraggio e la classe. Ronaldo ha tutto questo e anche parecchio di più: la potenza ad esempio. Quella che scarica nel sinistro con il quale, al quarto d’ora, fulmina Lopes dal limite, infilando una saetta imprendibile a fil di palo.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
L’ASSEDIO NON BASTA
A Lisbona ora mancherebbe un solo gol e Bonucci va vicino a segnarlo, sfiorando il palo con un colpo di testa sugli sviluppi di un angolo. Sarri manda in campo Ramsey al posto di Pjanic e ormai si gioca in una sola metà campo. Ronaldo è scatenato e veste anche i panni dell’uomo assist, servendo un pallone d’oro a Higuain, che il Pipita gira a lato di testa. Sarri cambia ancora, inserendo Danilo e Dybala al posto di Cuadrado e Bernardeschi e proprio la Joya pennella un corner per Ronaldo che stacca con perfetta scelta di tempo e mette alto di un soffio. L’argentino però non è evidentemente ancora al meglio e dopo appena 14 minuti dal suo ingresso è costretto a fermarsi e a lasciare il posto a Olivieri. La Juve ci prova fino all’ultimo dei sei minuti di recupero, ma il Lione non lascia un centimetro, quando serve spende qualche ammonizione e riesce a resistere. Il cammino dei bianconeri in Champions termina qui. A Lisbona vanno i francesi.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
IL TABELLINO DELLA GARA
JUVENTUS- OLYMPIQUE LYONNAIS 2-1
*
RETI*: Depay rig. 12′ pt, Ronaldo rig. 43′ pt e 15′ st
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado (25′ st Danilo), de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (15′ st Ramsey), Rabiot; Bernardeschi (25′ st Dybala, 39′ st Olivieri)) Higuain, Ronaldo
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Danilo, Rugani, Demiral, Chiellini, De Sciglio, Matuidi, Muratore
Allenatore: Sarri
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
OLYMPIQUE LYONNAIS
Lopes; Denayer (16′ st Andersen), Marcelo, Marcal; Dubois (46′ st Tete), Caqueret, Bruno Guimaraes, Aouar (46′ st Mendes), Cornet; Ekambi (22′ st Reine-Adelaide), Depay (22′ st Dembele)
A disposizione: Tatarusanu, Rafael, Diomande, Bard, Jean Lucas, Traoré, Cherki
Allenatore: Garcia
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
ARBITRO: Zwayer (GER)*
ASSISTENTI: Schiffner (GER), Achmüller (GER)
QUARTO UFFICIALE: Sidiropoulos (GRE)
VAR*: Dingert (GER), Stieler (GER)
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
AMMONITI: 19′ pt Aouar, 21′ pt Cuadrado, 38′ pt Dubois, 42′ pt Depay, 44′ pt Bentancur, 34′ st Cornet, 37′ st Sarri, 42′ st Caqueret, 44′ st Marcal.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA

07 AGOSTO 2020

LE IMMAGINI DI JUVENTUS-OL

GODITI TUTTI I VIDEO BIANCONERI!

JUVE RIMONTA MA NON BASTA

SALA STAMPA | LE DICHIARAZIONI DOPO JUVE-LIONE
07 AGOSTO 2020
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
Al termine della sfida contro il Lione c’è amarezza tra i bianconeri. Il 2-1 sul Lione non basta e il cammino in Champions dei bianconeri termina prima della final eight di Lisbona.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
Queste le parole di mister Sarri e dei giocatori al termine della gara contro i francesi:
MAURIZIO SARRI
«Questa sera abbiamo fatto una grande partita, il rigore avrebbe potuto mandarci fuori di testa, ma abbiamo pareggiato, siamo andati in vantaggio e sul 2-1 abbiamo creato tre o quattro occasioni. Se non fossi devastato moralmente per l’eliminazione, sarei contento per la prestazione di questa sera, perché abbiamo tirato fuori tanta energia e la squadra ha risposto con carattere e ha dimostrato di essersi rigenerata negli ultimi giorni. Settimana scorsa il Lione in 120 minuti contro il PSG non è stato mai in difficoltà come questa sera. Con tutto quello che è successo non era facile arrivare al top in questo momento, ma la squadra mi pare che questa sera abbia comunque risposto bene».
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
LEONARDO BONUCCI
«C’è delusione, ci aspettavamo una partita del genere, abbiamo subito gol su rigore, poi l’abbiamo ribaltata e abbiamo creato tanto, ma il calcio è così e a volte non raccogli quello che semini. Questa sera abbiamo dato tutto, dovevamo fare meglio a Lione nella gara di andata. Oggi abbiamo dimostrato che la condizione c’era, creando cinque palle gol nitide, ma vanno fatti i complimenti a loro per il passaggio del turno. È stata una stagione anomala. L’obiettivo principale era vincere il campionato e l’abbiamo centrato, poi sapevamo che in Champions, con questa formula, sarebbe potuto accadere di tutto e che avremmo dovuto fare tutto il possibile per qualificarci per Lisbona. Abbiamo dato il massimo, ma non ci siamo riusciti».
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
MIRALEM PJANIC
«Ci tenevamo veramente a passare il turno. Abbiamo iniziato male la gara, subendo il rigore, ma siamo tornati in partita e ci dispiace tantissimo non essere riusciti a qualificarci. Paghiamo il match di andata, dove non abbiamo giocato benissimo e c’è grande delusione, perché questo club deve ambire a molto di più in Europa. Non dobbiamo sminuire quanto fatto, perché vincere non è semplice, siamo noi che lo abbiamo fatto sembrare tale negli ultimi anni, ma certo in Champions, con questa rosa, questa squadra può e deve provare a vincere. Sono comunque convinto che questo gruppo continuerà a fare bene».
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
GIANLUIGI BUFFON
«Abbiamo preparato la partita per non concedere gol, ma dopo 12 minuti il programma è saltato e non ci ha agevolato le cose. Siamo stati bravi a non andare in maniera scriteriata all’arrembaggio, continuando a creare occasioni e sul 2-1 ci credevamo. Non siamo arrivati dove pensavamo e volevamo. C’è tanta amarezza in ognuno di noi, perché ogni volta che si gioca la Champions lo si fa per raggiungere un obiettivo che in questi anni ci è sempre sfuggito, ma poi ti scontri con avversari di immenso valore. La mancata qualificazione di oggi però credo sia stata condizionata dalla brutta gara di andata, non da questa sera. Vincere lo scudetto per nove volte di fila è straordinario e va sottolineato, ma non era il nostro unico obiettivo. Chiaramente in questa stagione ci sono state anche delle nuvole e dobbiamo fare in modo che si diradino e splenda un bel sole».
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
MATTHIJS DE LIGT
«Mi dispiace davvero molto non aver centrato la qualificazione. Siamo più forti del Lion,e ma in entrambe le partite abbiamo trovato delle difficoltà. Oggi abbiamo giocato bene, ma subire il gol su rigore dopo appena 12 minuti è stata dura. Siamo contenti di aver vinto lo scudetto, ma delusi per aver perso la Coppa Italia in finale e per l’eliminazione di oggi».
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
AGNELLI: «RIFLETTEREMO SULLA STAGIONE»
07 AGOSTO 2020
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
Il presidente Agnelli prende la parola al termine della partita contro il Lione e pur manifestando la comprensibile delusione per l’eliminazione dalla Champions League, ricorda con orgoglio il nono scudetto consecutivo appena conquistato e rilancia la sfida per la prossima stagione:
«Il bilancio quest’anno è agrodolce – sottolinea il Presidente – È stata una stagione difficilissima, in cui abbiamo ottenuto un grande risultato col nono campionato. Sarri è arrivato dalle categorie più basse fino alla vetta d’Italia e ha scritto una pagina storica nel calcio del nostro paese.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
Riguardo alla Champions, prima era un sogno, ora è un obiettivo e uscire in questo modo è deludente per noi, per i giocatori e per i tifosi. La Juventus ogni anno parte con tanti obiettivi e questi devono essere onorati, perché abbiamo grandi giocatori e il miglior giocatore della storia della Champions, Ronaldo, che è un pilastro della Juventus. Ora ci prenderemo qualche giorno, faremo delle valutazioni complessive, per ripartire nella prossima stagione con un rinnovato entusiasmo, senza dare per scontato ciò che avviene in Italia: gli scudetti non si vincono per inerzia, hanno tutti una storia diversa e ogni anno si parte tutti con zero punti.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
Quest’anno abbiamo cambiato molto e questo può portare a delle difficoltà, ma le abbiamo superate vincendo il nono scudetto consecutivo. Si fa perfino fatica a dire “nove scudetti” di fila e di questo dobbiamo essere orgogliosi. Qualche giorno fa ho fatto grandi complimenti a Nedved, Paratici e Cherubini e ribadisco la stima che nei confronti di questo gruppo dirigente che continuerà a perseguire i nostri obiettivi.
JUVE RIMONTA MA NON BASTA
Questa sera c’è delusione, perché usciamo con un avversario abbordabile, ma non dev’essere una partita a far esprimere il giudizio su una stagione. Serve invece un’analisi fredda e lucida, nsapendo che tra qualche settimana si riparte da zero e dovremo farlo con entusiasmo e con la voglia di vincere che questa società ha sempre avuto».

Juventus tutte le notizie in tempo reale Tutte le notizie della Juventus! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 22 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE! TUTTO SUL MONDO BIANCONERO!

DALLE 09:29 DI GIOVEDì 30 LUGLIO 2020

ALLE 05:10 DI LUNEDì 03 AGOSTO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

L’HOME JERSEY 20/21 BIANCONERA
30 luglio 2020

La nuova maglia per la prossima stagione: tradizione, arte, eleganza, eccellenza e innovazione. Disponibile sull’Online Store

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LA NUOVA DIVISA BIANCONERA
30 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tradizione, arte, eleganza, eccellenza, innovazione. Tutto in un’unica maglia, o meglio, in una maglia unica: la prima divisa ufficiale della Juventus per la stagione 2020/21, svelata oggi da adidas.
La tradizione è rappresentata dal ritorno delle strisce bianco e nere, che si presentano però in una forma nuova e più moderna. Ecco allora il richiamo all’arte contemporanea: le stripes sono proposte come un’unica pennellata su fronte e maniche, regalando alla divisa un design nuovo e accattivante, che mantiene il DNA del club, comunicando al tempo stesso l’inizio di una nuova era.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il colore oro poi, presente in tutta la divisa, aggiunge un tocco di eleganza nelle strisce, nel logo del club e nei dettagli dello sponsor. L’eccellenza è data dalle tecnologie HEAT.RDY e KEEP COOL, che permettono di mantenere asciutti i giocatori durante tutta la partita, e da AEROREADY – FEEL READY, che offre benefici simili per la maglia replica.
L’innovazione, infine, con l’ultima evoluzione del logo: un unico simbolo che da solo basta a rappresentare Juventus e a identificarla nel mondo.
Tutto questo in un’unica maglia, ma non basta. C’è un altro valore che emerge prepotente sulla nuova divisa: il successo. E a rappresentarlo, c’è lo scudetto tricolore ancora una volta. La nona di fila.
La nuova maglia Juventus 2020/21, è disponibile da oggi per l’acquisto, presso tutti gli store Juventus fisici e sullo Store Online ufficiale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
AGOSTO… ALLO JUVENTUS MUSEUM!
30 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sabato inizia il mese di agosto e saranno giorni da vivere allo Juventus Museum, per tutti i tifosi e gli appassionati.
I battenti del luogo dove più di ogni altro si respirano le emozioni della leggenda bianconera saranno aperti, per tutto il mese, con questa modalità.
Sabato, 1 agosto, con orario 10.30/19.30. Non sono previsti Matchday Tour. Il giorno dopo stesso orario di apertura e undici Stadium Tour previsti, con queste partenze: 11.00 – 11.30 – 12.00 – 12.30 – 15.00 – 15.30 – 16.00 – 16.30 – 17.00 – 17.30 – 18.00.
Durante la settimana successiva, il Museo osserverà chiusura martedì, mentre negli altri giorni l’orario sarà 10.30/19. Gli Allianz Stadium Tour saranno disponibili lunedì, mercoledì e giovedì, con questi orari di partenza: 11.00 – 12.30 – 14.45 – 16.15 – 17.00. Non si terranno Matchday Tour il 7 agosto, giorno gara in Champions League.
Dall’8 al 23 agosto, invece, sempre aperti: l’orario sarà 10.30/19.30 e i tour, tutti i giorni, partiranno in questi orari: 11.00 – 11.30 – 12.00 – 12.30 – 15.00 – 15.30 – 16.00 – 16.30 – 17.00 – 17.30 – 18.00.
Dal 24 al 31 agosto, infine, si tornerà al giorno di chiusura al martedì; in settimana (24, 26, 27, 28 e 31 agosto) il Museo sarà aperto dalle 10.30 alle 19, e gli Allianz Stadium Tour partiranno alle 11.00 – 12.30 – 14.45 – 16.15 – 17.00; nel weekend (29 e 30 agosto) orario 10.30/19.30 e tour in partenza con questi orari: 11.00 – 11.30 – 12.00 – 12.30 – 15.00 – 15.30 – 16.00 – 16.30 – 17.00 – 17.30 – 18.00.
Ultimo, ma non meno importante. Nei giorni 9 e 23 agosto verrà dedicato uno Stadium Tour (alle 15.30) esclusivamente alle persone non deambulanti o con difficoltà motorie, permanenti o temporanee. Per partecipare sarà necessario prenotare la propria visita all’indirizzo juventus.museum@juventus.com.   ORGANIZZA LA TUA VISITA ALLO JUVENTUS MUSEUM

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

VERSO L’ULTIMA DI CAMPIONATO
30 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sabato sera si chiude la stagione bianconera in Serie A. Stagione che ha coronato la Juve Campione d’Italia con due giornate d’anticipo, e per la nona volta consecutiva.
Sabato sera, alle 20:45 con la Roma, sarà l’occasione per festeggiare in casa e alzare al cielo lo Scudetto.
Per preparare la sfida con i giallorossi, la squadra, dopo essere rientrata in nottata da Cagliari, è scesa in campo questa mattina al JTC Continassa: lavoro di scarico per chi ha giocato alla Sardegna Arena, lavoro tecnico e di possesso palla per il resto del gruppo.
Domani l’allenamento è in programma al pomeriggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STRON9ER IN THE MAKING | 2013-14: I PRIMATISTI
30 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un campionato irripetibile quello del 2013-14. Per la prima volta dal dopoguerra, la Juventus ottiene il terzo scudetto consecutivo. E a rendere ancora più storica l’impresa c’è il raggiungimento di un record del calcio italiano, 102 punti, un obiettivo destinato a durare nel tempo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PRIMA DELL’APACHE
C’è una grande novità in casa Juve ai nastri di partenza della nuova stagione. Dall’Inghilterra è arrivato l’argentino Carlos Tevez. Un campione dotato di una voglia di vincere senza eguali. Per capirlo basta la gara d’esordio: a Genova è suo il gol che permette alla Juve di sconfiggere la Sampdoria.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DUE POKER SERVITI
La Juve dei record non può che spiegarsi così, con un abbraccio collettivo. Questa è la celebrazione per il gol di Arturo Vidal che apre la sfida con la Lazio, risolta con 4 gol. Particolare non da poco: il debutto in casa ripropone la stessa quantità di reti siglata in Supercoppa pochi giorni prima, sempre contro i biancocelesti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UN’ISTANTANEA DEL FUTURO
Derby d’andata, in casa Toro prevale la Juve con rete di Paul Pogba. Antonio Conte esulta rivolto ai suoi tifosi, sullo sfondo si intuisce la delusione di Gian Piero Ventura. Un’immagine perfetta per illustrare insieme il verdetto della stracittadina ma anche il futuro della Nazionale azzurra, destinata a un ottimo Europeo con l’ex bianconero come Ct e a una clamorosa mancata partecipazione ai Mondiali con l’ex granata.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PAR CONDICIO
Nei big-match d’andata la Juve mostra una netta differenza contro avversari che pure stanno facendo bene e si candidano a essere i più strenui concorrenti nella corsa al titolo. Sia il Napoli che la Roma subiscono un inequivocabile 3-0 a Torino, pur presentandosi con la credibilità regalata da un’ottima classifica.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL RITORNO DI UN GRANDE CLASSICO
Il primo gol ufficiale visto allo Stadium l’11 settembre 2011 nasce da un lancio di Andrea Pirlo finalizzato dall’arrivo puntuale di Stephan Lichtseiner a concludere in rete. Le cose belle non passano mai di moda, semmai si impreziosiscono. Due campionati dopo, in Juventus-Inter, si ripete la scena della gara con il Parma, ma stavolta lo svizzero colpisce di testa invece che di piede.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
EN-PLEIN
Non si raccolgono 102 punti senza l’obiettivo della perfezione. Lo si vede quando si scende in campo davanti al proprio pubblico: la Juve conquista l’intera posta sempre, 19 gare su 19. E contro le squadre della parte destra della classifica non lascia neanche un punto, 60 su 60. A definire tutto questo pazzesco si corre il rischio di fare la parte dei moderati…
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STAT OF THE GAME – LA GARA DI CAGLIARI
30 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una sconfitta, quella di ieri per la Juve, totalmente ininfluente per la classifica, ormai chiusa dopo il matematico Scudetto conquistato domenica.
Eppure i bianconeri non hanno preso sottogamba l’impegno: lo confermano i 34 tiri sferrati verso la porta di Cragno, mai così tanti senza gol dal 2004/2005
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
Era da novembre 2009 che il Cagliari non vinceva una partita di Serie A contro la Juventus, un 2-0 con Massimiliano Allegri in panchina.
Per la prima volta in questo campionato, la Juventus ha schierato cinque italiani dal primo minuto di gioco.
Questa è stata la 100ª gara in bianconero per Daniele Rugani, considerando tutte le competizioni.
Per Federico Bernardeschi si è trattata della 150ª gara in Serie A.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANDREA PIRLO È IL NUOVO ALLENATORE DELL’UNDER 23!
30 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Inizia oggi una nuova avventura, per Andrea Pirlo e per la Juventus, che dopo 5 anni tornano a lavorare insieme.
Andrea è infatti il nuovo allenatore dell’Under 23.
Dunque, da Maestro… a Mister; Pirlo ha salutato la Juventus dopo quattro stagioni nell’estate del 2015, con un palmarès bianconero incredibile: quattro Scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane. Una storia costellata di tante, tantissime gemme: goal decisivi, assist dipinti su tela, visione di gioco comune a nessuno.
E un’esperienza, quella stessa che ha portato Andrea sul tetto del mondo con la Nazionale azzurra nel 2006, che ora metterà a disposizione dei ragazzi dell’Under 23, un progetto recente, in crescita continua e che quest’anno ha portato, alla sua seconda stagione, il suo primo e storico frutto, la Coppa Italia di categoria.
Una sfida è alle porte, per un ritorno che non può che far piacere.
Welcome Back, coach Pirlo!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GRAZIE DI TUTTO, FILIPPO FUSCO
31 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo una stagione dalle tante note positive, Filippo Fusco saluta la Juventus. Arrivato nel gennaio del 2019, e nell’ultima stagione U23s Manager, Fusco ha contribuito alla crescita del settore giovanile in particolare attraverso la gestione della Under 23.
Un lavoro che ha portato, proprio in questa stagione, tante soddisfazioni: dalla vittoria della Coppa Italia Serie C, il primo storico trofeo della Juventus Under 23 (e primo per una seconda squadra in Italia), allo splendido percorso della stessa Under 23 nei playoff di categoria
La Juventus ringrazia calorosamente Filippo Fusco per la propria professionalità, augurandogli il meglio per le esperienze future.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STRON9ER IN THE MAKING | 2014-15: I DOMINATORI
31 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve cambia, non cambia il risultato finale. Con il passaggio dalla gestione di Antonio Conte a quella di Massimiliano Allegri i bianconeri vincono il quarto campionato di fila con una progressione da squadra dominatrice: +5 i punti al giro di boa; addirittura +17 nella classifica finale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CHI BEN COMINCIA…
Non è facile raccogliere l’eredità di tre anni vincenti. Ma che la scelta di Massimiliano Allegri sia quella giusta lo si capisce sin dalla prima gara, con i 3 punti guadagnati a Verona col Chievo. Non è che l’avvio per un’ottima partenza, che culminerà nello scontro diretto con la Roma allo Stadium, superata per 3-2.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA VERITA’ DEI NUMERI
Juventus-Cesena, il 3-0 non fa notizia. Semmai, a colpire, è ancora una volta la forza di un gruppo che si poteva pensare andasse incontro – prima o poi – a una crisi di rigetto. E invece, nelle prime 5 giornate, i bianconeri mettono a segno 10 gol e non ne incassano neanche uno.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
COAST TO COAST
Juventus-Parma è una gara a senso unico. La Signora realizza ben 7 reti. Ma nella goleada, si distingue comunque un’azione più bella e implacabile di tutte. La inventa Carlos Tevez, partendo dalla propria metà campo e superando gli avversari come birilli. Chi c’è si alza in piedi, grato di così tanta feroce bellezza.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’OROLOGIO DI ANDREA
Derby d’andata, terzo minuto di recupero, Juventus e Torino sull’1-1 e bianconeri in inferiorità numerica. Il tempo corre veloce. Lo ferma Andrea Pirlo, a 3 secondi dal termine, con un destro dalla precisione chirurgica. Difficile immaginare un godimento calcistico superiore.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ULTIMA CONCORRENTE
Il campionato è un monologo bianconero. A 7 giornate dalla fine del torneo, c’è un ultimo ostacolo tra la Juve e il tricolore, rappresentato dalla Lazio seconda in classifica. Il margine di vantaggio è rassicurante, ma l’idea è quella di non lasciare spazio a dubbi. Di conseguenza, Tevez e Bonucci in gol nella prima mezz’ora, vittoria certa e scudetto sempre più vicino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL SEGNO DEL COMANDO
La Juventus ottiene la certezza matematica del titolo a Genova con un gol di Arturo Vidal. La giornata è la numero 34. Non era mai successo prima alla Signora di diventare campione d’Italia con così ampio anticipo sulla conclusione del torneo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA COPPA DEL CAMPIONATO FEMMINILE È STATA CONSEGNATA ALLE JUVENTUS WOMEN!
31 luglio 2020LE IMMAGINI DEL MOMENTO UFFICIALE ALL’ALLIANZ STADIUM, IL 31 LUGLIO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LE #LEAD3RS FESTEGGIANO CON LA COPPA DELLO SCUDETTO!
31 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tre su Tre.
Ancora Juventus Women.
Le bianconere hanno finalmente festeggiato oggi la vittoria del terzo Scudetto consecutivo, ricevendo insieme a Stefano Braghin, Head of Juventus Women, dalle mani del Presidente della Divisione Calcio Femminile, Ludovica Mantovani, il trofeo del Campionato, sotto gli occhi Federico Cherubini, Head of Football Teams & Technical Areas.
E’ stato un campionato particolare, più breve, nell’arco di un anno mai visto prima: per questo anche la premiazione è stata inedita, a porte chiuse.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ma ancora una volta, il teatro della virtuale passerella per le nostre splendide ragazze – che nel frattempo hanno già ricominciato ad allenarsi, per costruire una nuova stagione di successi – è stato l’Allianz Stadium, teatro della magnifica “première” dello scorso anno e anche della premiazione dello Scudetto 2018/19.
Godetevi la Coppa, Campionesse: è tutta vostra!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SARRI: «DOMANI VOGLIAMO FARE FESTA»
31 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Sarà una partita tra due squadre in questo momento spensierate, questo può portare a demotivazioni oppure favorire lo spettacolo. È difficile dirlo. Domani comunque vogliamo fare soprattutto festa». Maurizio Sarri presenta così Juventus-Roma, l’ultima gara di campionato, che la Juve affronterà con lo scudetto già matematicamente conquistato per la nona stagione di fila. E al termine di una competizione infinita, estenuante, ma conclusa ancora una volta con un successo, il bilancio non può che essere positivo: «Abbiamo alzato il baricentro, il possesso palla, la supremazia territoriale, e abbiamo ancora margini di crescita. Per essere il primo anno si può essere soddisfatti. È stato un campionato atipico, devastante per tutti. Non era mai successo finire 12 mesi dopo l’inizio e questo ha affaticato le squadre mentalmente e fisicamente. Abbiamo dovuto gestire situazioni assolutamente nuove, in cui nessuno aveva alcun tipo di esperienza».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FORMAZIONE DA DECIDERE
Per la gara con la Roma, Sarri non anticipa le scelte di formazione: «Chi giocherà domani verrà valutato tra oggi e domani mattina. Ronaldo? Vedremo come sta e quali sono le sue sensazioni. Dybala è in mano allo staff medico e tutto sta procedendo in modo regolare. Ramsey forse rientrerà in gruppo oggi e dovremo vedere come uscirà da questi giorni di inattività. Per la Champions ci sono buone possibilità di averlo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IN ATTESA DEL LIONE
La Champions, già… Juve e Roma non hanno più nulla da chiedere alla classifica ed è quindi più che comprensibile che l’attenzione si sposti già sulla prossima sfida che attende i bianconeri: la gara di ritorno degli ottavi di Champions contro il Lione, in programma venerdì 7 agosto all’Allianz Stadium. «Meglio arrivare più freschi senza l’abitudine ai 90 minuti o dopo 14 partite in poche settimane? Non si sa, ci vorrà una capacità di adattamento straordinaria. Ora emotivamente, avendo vinto lo scudetto da una settimana, è comprensibile che ci sia un calo e dovremo ricaricarci in vista della prossima partita».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL PROSSIMO CAMPIONATO
In questi giorni si discute sulla possibile ripartenza del campionato e Sarri ha le idee piuttosto chiare in proposito: «Staccare sarà inevitabile e necessario e un periodo minimo di 20 giorni di inattività dovrebbe essere obbligatorio. Mi auguro che il campionato riprenda dopo aver permesso ai giocatori e agli staff di recuperare».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BENVENUTO COACH PIRLO
L’ultimo pensiero è per Andrea Pirlo, nuovo allenatore dell’Under 23 bianconera: «Se mi sarebbe piaciuto allenarlo? Credo che sarebbe piaciuto a tutti e penso che si sarebbe anche trovato bene con il mio modo di vedere il calcio. Troverà ragazzi a posto, che hanno qualità con i quali si può lavorare bene».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PIRLO: «NON VEDO L’ORA DI COMINCIARE»
31 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Bentornato, Andrea. Nei quattro anni nei quali ha indossato la maglia bianconera, tutti noi abbiamo scoperto le sue qualità, come uomo e come calciatore. Siamo fieri ed orgogliosi di averlo di nuovo con noi, questa volta come allenatore della Juventus Under 23, sperando sia il primo passo di una lunghissima carriera».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Queste le parole del Presidente della Juventus, Andrea Agnelli, per la presentazione ufficiale di Andrea Pirlo, che a partire dalla stagione 2020/21 guiderà la Seconda Squadra bianconera. «L’Under 23 è un progetto che abbiamo fortemente voluto fin dal mio insediamento – ha ribadito il Presidente -. Pirlo inizia un percorso che parte da qui e che magari un giorno lo porterà a fare un salto in Prima Squadra». L’ultima considerazione è sulla fresca vittoria del nono Scudetto consecutivo. «É stato un anno durissimo e difficilissimo. La pandemia ha fermato i giocatori per mesi, non era facile, considerando anche che all’inizio abbiamo cambiato ben 13 persone dello staff tecnico. Faccio i complimenti a Pavel Nedved, Fabio Paratici e Federico Cherubini, hanno avuto il grande merito di ricalibrare la macchina e per questo li ringrazio. Adesso siamo focalizzati sulla Champions League, a partire dalla partita contro il Lione che sarà difficilissima, nella speranza di poter staccare il biglietto per Lisbona».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA FILOSOFIA CALCISTICA DI ANDREA PIRLO
«Ringrazio innanzitutto il Presidente, Fabio Paratici e Federico Cherubini – esordisce Pirlo -. É una grande opportunità per me tornare nella famiglia Juventus, spero di poter ripercorrere la strada che ho fatto da calciatore, le ambizioni sono le stesse. Per me è un lavoro nuovo, tutto da scoprire e non vedo l’ora di cominciare. Sono felicissimo. Ho iniziato i corsI da allenatore quando ho smesso di giocare. Facendoli mi è cresciuta la voglia di conoscere e capire le dinamiche e mi è subito piaciuto molto. Ho avuto tanti tecnici e tutti mi hanno dato qualcosa. La mia squadra dovrà giocare bene e avere la padronanza del gioco». Una squadra, la Juventus Under 23, che Andrea conosce molto bene. «L’ho seguita in questi due anni. I ragazzi sono migliorati grazie agli allenamenti che hanno fatto con la Prima Squadra. A loro dovrò spiegare cosa significa giocare nella Juventus e fare sacrifici per arrivare con i più grandi. Tutti contro di noi vorranno vincere e dovremo essere pronti a calarci in questa realtà.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La mia idea di calcio? Non sono fondamentali i moduli, è l’occupazione degli spazi la cosa più importante. La scintilla per questo mestiere è scattata facilmente. Mi è anche capitato, di notte, di pensare a dove posizionare i giocatori in campo piuttosto che dormire».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE PAROLE DI PARATICI E CHERUBINI
All’Allianz Stadium, per presentare Andrea Pirlo, erano presenti anche il Chief Football Officer di Juventus – Fabio Paratici – e l’Head of Football Teams & Technical Areas di Juventus – Federico Cherubini. «Il progetto dell’Under 23 è nato due anni fa – ricorda Paratici – con grande difficoltà. Siamo partiti con Zironelli, persona solida che conosceva la categoria. Poi abbiamo scelto Fabio Pecchia, che ha portato appartenenza e ambizione alla squadra. Adesso tocca a Pirlo: Andrea ha tutte le caratteristiche per avere una grande carriera da allenatore». Cherubini ha invece spiegato come l’obiettivo societario sia quello di «portare stabilmente 2-3 giocatori della rosa in Prima Squadra. Di Pirlo mi ha colpito la grande umiltà con la quale si è approcciato a questo percorso e la conoscenza di tutti i nostri calciatori. Ha iniziato con il piede giusto».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PRESENTAZIONE DI COACH PIRLO, IL NUOVO ALLENATORE DELL’UNDER 23
31 luglio 2020

LE IMMAGINI DELL’EVENTO IL 31 LUGLIO ALL’ALLIANZ STADIUM

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

STRON9ER IN THE MAKING | 2015-16: GLI IMPOSSIBILI
01 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Non c’è una sola possibilità statistica che possa permettere alla Juventus di vincere il suo quinto scudetto consecutivo. Lo dicono in molti alla decima giornata, quando i bianconeri occupano la parte destra della classifica e accusano un ritardo di 11 punti dalla vetta. Ed invece, la Signora, non solo riesce a eguagliare la squadra del Quinquennio d’oro degli anni ’30, ma si laurea campione d’Italia addirittura alla quartultima giornata…
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNO STRANO INIZIO
Nona giornata, Juventus-Atalanta 2-0, gol di Dybala e Mandzukic. Gli stessi marcatori della finale di Supercoppa con la Lazio, un inizio di stagione con la vittoria di un trofeo, un ottimo percorso in Champions League e un andamento in campionato più che mai balbettante. Come conferma la successiva sconfitta col Sassuolo, quando i veterani scuotono il gruppo con parole forti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ZONA DERBY
L’anno prima Andrea Pirlo decide Juve-Toro negli ultimi secondi. Stesso copione stavolta, con Juan Cuadrado a mettere dentro il pallone. Apparentemente, un’affernazione per uscire da un momento difficile. In realtà, è la prima di un’incredibile sequenza di 15 vittorie consecutive che nessuno in quel momento può immaginare.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNA PARTITA ALLA VOLTA
Non si fanno tabelle di rimonta. Non si può che lottare su ogni pallone, sapendo che la strada è lunghissima. Con questo spirito, la Juve supera il Milan vincendo di misura. Prima di sognare, è bene costruire fondamenta ben salde.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA CONSAPEVOLEZZA
Se lo stop con il Sassuolo ha il pregio della presa d’atto della crisi, il successo di Udine certifica la ritrovata grandezza della Juve. Iniziare il girone di ritorno rifilando 4 gol agli avversari nel primo tempo dice a chiare lettere che la macchina è ripartita e viaggia a mille.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL SORPASSO
La quindicesima vittoria di fila coincide con il sorpasso sul Napoli. La foto dice tutto: la scritta sul tabellone a sottolineare l’urlo per la prodezza inventata da Simone Zaza a 2 minuti dal novantesimo, i giocatori bianconeri riuniti in un abbraccio collettivo. Lo scudetto non è più un’utopia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
974 MINUTI
Il derby di ritorno vede la Juve trionfare in casa granata per 4-1. Ma più dei 3 punti, c’è da celebrare il record d’imbattibilità strappato da Gigi Buffon a Sebastiano Rossi, che l’ha tenuto per 22 anni. 974 minuti senza subire gol, con la complicità di guardiani della difesa che rispondono al nome di Andrea Barzagli, Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini, altrimenti noti come la BBC. Con gente così, niente è impossibile.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IN NUMBERS | ATTO FINALE ALL’ALLIANZ STADIUM
01 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
NUMERO 172 172ª sfida nella massima serie tra Juventus e Roma: conducono i bianconeri con 82 successi, contro i 40 giallorossi – 49 pareggi completano il bilancio
264 GOL Sono inoltre 264 le reti messe a segno dalla Juventus contro la Roma, alle spalle solo di Lazio (271) e Fiorentina (266) tra i bersagli preferiti dei bianconeri in Serie A.
LA TERZA… ALL’ULTIMA Juventus e Roma si sfidano all’ultima giornata di un campionato di Serie A per la terza volta, dopo il 1958 e il 1973: in entrambi i casi vinse la Juventus, che in quelle stagioni alzò lo Scudetto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
OTTO SU OTTO La Juventus ha vinto tutte le ultime otto sfide interne contro la Roma in Serie A: dal 2012 contro nessuna squadra ha ottenuto più successi allo Stadium.
UNO A ZERO Tutti gli ultimi quattro successi interni della Juventus contro la Roma sono arrivati col punteggio di 1-0, dopo che nelle quattro vittorie prececenti i bianconeri avevano realizzato 3.5 gol in media a partita.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ALLA RICERCA DI… La Juventus potrebbe restare imbattuta in casa in una singola stagione nel massimo campionato per la 22ª volta nella sua storia in Serie A, almeno 13 volte in più di ogni altra squadra (Torino e Inter a nove).
ALMENO DUE GOL La Juventus ha segnato almeno due reti in tutte le ultime 12 partite casalinghe di campionato: solo una volta ha fatto meglio in una singola stagione di Serie A, nel 1932/33 (15).
STRISCIA GIALLOROSSA La Roma ha vinto le ultime tre partite di campionato e potrebbe arrivare a quattro di fila in Serie A per la prima volta dal maggio 2018, sotto la guida di Eusebio Di Francesco.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LEO E LA ROMA La Roma è una delle cinque squadre contro cui Leonardo Bonucci ha segnato più di una rete in Serie A (due): entrambi i gol sono arrivati allo Stadium nel 2014.
RONALDO E DZEKO Ronaldo (208) e Dzeko (122) sono due dei tre giocatori che hanno tentato più tiri nel corso di questa Serie A – tra loro Immobile (141).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I CONVOCATI PER L’ULTIMA DI CAMPIONATO
01 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ore 20.45: ultima passerella in Serie A per i Campioni d’Italia.
Ecco i convocati da Mister Sarri per la gara
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Buffon
Difensori: Chiellini, Alex Sandro, Danilo, Bonucci, Rugani, Demiral, Coccolo, Wesley, Frabotta
Centrocampisti: Ramsey, Matuidi, Rabiot, Bentancur, Muratore, Peeters
Attaccanti: Cuadrado, Higuain, Bernardeschi, Olivieri, Vrioni, Zanimacchia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UN LOGO, UN’ICONA
01 agosto 2020

Juventus è la sua Icon, e l’Icon è la rappresentazione più sintetica e completa di quello che è il Club, nel suo profondo

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

ICONICI
01 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Messaggio affidato all’immagine.
Questo è il senso profondo, per chi studia i segni, della parola “icona”: un’immagine, o un logo, al quale ci si identifica in modo univoco.
Non a caso il logo della Juventus si chiama proprio così: Icon.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Fa parte della nostra nuova identità visiva fin dal 16 gennaio 2017, data del suo unveiling al mondo. Finora, però, la avete sempre vista associata al nome Juventus: da oggi c’è qualcosa di differente.
Oggi si completa un percorso, iniziato proprio quel giorno, che ci ha portato, anche a livello visivo, a essere un brand globale, che vive nel calcio la sua massima espressione e la sua massima vicinanza a un’audience mondiale.
La nuova identità visiva e il brand Juventus sono cresciuti, come visibilità e conseguentemente come awareness, grazie a numerose iniziative in questi anni; ora siamo pronti a fare un ultimo step che ha l’ambizioso obiettivo di essere riconosciuti con un semplice simbolo.
Un logo. Un’Icon.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUST J
Da qualche settimana, lo avrete notato, abbiamo iniziato a dare concretezza a quest’idea: Juventus è la sua Icon, e l’Icon è la rappresentazione più sintetica e completa di quello che è il Club, nel suo profondo, qualcosa **che lo racchiude e lo rappresenta al 100%, senza bisogno di ulteriori parole.
Il logo della Juventus è la Juventus:** è la sua iniziale, è creato dalle strisce bianconere, e ne rappresenta l’ambizione di vittoria, con una linea grafica che idealmente va a comporre quello Scudetto che anche nella prossima stagione sarà sulle nostre maglie.
A proposito di maglie: questa sera, contro la Roma, sulla divisa dei bianconeri esordirà proprio la versione Icon del logo, completando definitivamente il percorso iniziato quel 16 gennaio 2017.
Da allora, i successi e l’ambizione a essere sempre un passo avanti, in campo e fuori dal campo, secondo la filosofia racchiusa dal concetto “Live Ahead”, hanno portato quel simbolo a diventare il logo di un vero e proprio brand, ormai uno dei più riconosciuti al mondo, che rappresenta in profondità ogni aspetto della vita di Juventus.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un brand che grazie alla sua nuova identità, dal 2017 ha potuto affacciarsi, in modo sempre distintivo, in ambiti differenti riuscendo però ad essere sempre coerente e fedele alla proprie radici. Un percorso articolato che è stato fondamentale affinché il simbolo del Club assumesse agli occhi di tutti il suo vero significato: racchiudere e rappresentare l’essenza di Juventus.
E da questa sera, la nostra Icon sarà tutt’uno con la nostra divisa: il processo è completo, l’Icon è il logo, il logo è l’icon
Benvenuta in campo, Icon!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ULTIMO ATTO ALLA ROMA
01 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Roma si aggiudica l’ultimo atto del campionato, superando 3-1 la Juventus che, dopo il vantaggio di Higuain, subisce la rimonta firmata da Kalinic e Perotti. La partita non ha molto da dire per quanto riguarda la classifica, visto che i bianconeri sono già Campioni d’Italia e i giallorossi qualificati per l’Europa League, ma offre comunque buoni spunti, specie considerando il caldo proibitivo e la mancanza di motivazioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE  GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH:

SUBITO IL PIPITA
I ritmi non sono certo non sono ossessivi, ma l’atteggiamento con cui i bianconeri iniziano la gara è quello dovuto a una passerella scudetto e viene premiato dopo soli cinque minuti, quando Rabiot devia un traversone dalla bandierina e Higuain si avventa sul pallone a due passi dalla porta, infilando in rete il vantaggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PAREGGIA KALINIC
La Roma reagisce con qualche spunto di Zaniolo, tra i più pimpanti, ben controllato dalla difesa bianconera, ma soprattutto con l’incornata di Kalinic che pareggia i conti infilando il traversone dalla bandierina di Perotti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RIGORE DI PEROTTI, ROMA IN VANTAGGIO
La gara rimane vivace e gli Under 23 messi in campo da Sarri, Muratore, Zanimacchia e Frabotta, si mettono in luce, in particolare l’ultimo dei tre, protagonista di una bella discesa sulla sinistra conclusa da un triangolo con Matuidi e da un violento diagonale rasoterra che esce di poco. A proposito di giovani, dall’altra parte, brilla Calafiori, che nel finale di tempo entra in area e viene atterrato da Danilo, procurandosi il rigore che Perotti trasforma, mandando i giallorossi negli spogliatoi con un gol di vantaggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANCORA PEROTTI
Appena tornata in campo la Juve si butta in avanti alla ricerca del pareggio, esponendosi però al contropiede dei giallorossi. Sarri cambia Bonucci e Rabiot con Ramsey e Demiral, che torna in campo sette mesi dopo l’infortunio patito proprio contro i giallorossi. Le sostituzioni non smuovono l’andamento del match e sono gli ospiti a essere prima pericolosi con il sinistro di Kalinic da limite, alzato sopra la traversa da Szczesny, poi letali con l’assist di Zaniolo e il destro di Perotti, libero di infilare il 3-1.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RAMSEY SI FERMA AL PALO
La Juve reagisce e sfiora il gol con Ramsey, che riceve in corsa l’assist di Higuain e prende in pieno il palo alla destra di Fuzato. Szczesny deve ancora intervenire per fermare i tentativi del solito Perotti e di Under, mentre Danilo prova il sinistro dal limite, sbagliando di poco la mira.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La gara non ha più molto da raccontare, anche se c’è ancora modo di apprezzare i diagonali di Zappacosta e Higuain, quest’ultimo sostituito da Vrioni nel finale. La Juve archivia così un campionato già vinto da tempo, alza la sua nona coppa di Campione d’Italia, ma si concede il minimo indispensabile di festeggiamenti: tra meno di una settimana, all’Allianz Stadium arriva il Lione, per il ritorno degli ottavi di Champions. La stagione non è finita. C’è ancora molto da fare.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS-ROMA 1-3
RETI: Higuain 5′ pt, Kalinic 23′ pt, Perotti rig. 44′ pt e 7′ st
JUVENTUS
Szczesny; (27′ st Pinsoglio) Danilo, Bonucci (6′ st Demiral), Rugani, Frabotta; Rabiot (6′ st Ramsey), Muratore, Matuidi; Zanimacchia, Higuain (34′ st Vrioni), Bernardeschi (27′ st Olivieri)
A disposizione: Buffon, Chiellini, Alex Sandro, Cuadrado, Wesley, Bentancur, Peeters
Allenatore: Martusciello.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
Fuzato; Ibanez (11′ st Juan Jesus), Smalling, Fazio; Zappacosta, Cristante (11′ st Santon), Villar, Calafiori (15′ st Bruno Peres); Zaniolo (11′ st Under), Perotti (28′ st Kluivert); Kalinic
A disposizione: Lopez, Dzeko, Kolarov, Cetin, Perez, Diawara, Mkhitaryan
Allenatore: Fonseca
ARBITRO: Rocchi
ASSISTENTI: Schenone, Paganessi
QUARTO UFFICIALE: Orsato
VAR: Banti, Meli
AMMONITI: 21′ pt Rugani, 40′ pt Smalling, 46′ pt Perotti, 9′ st Cristante , 49′ st Fazio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA SIGNORA E LA COPPA
01 agosto 2020
I bianconeri festeggiano la vittoria dello Scudetto con il Trofeo dei Campioni d’Italia!  LE IMMAGINI

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DOPO LA COPPA, LE PAROLE DEL MISTER
01 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A fine campionato, dopo la cerimonia, c’è spazio per un sorriso per Mister Sarri. Messa però subito da parte la sfida di questa sera, e assaporata la gioia della premiazione e della Coppa, è tempo di pensare al grande appuntamento di venerdì, con il ritorno della Champions League.
«Le energie fisiche si possono recuperare in fretta, quelle mentali e nervose vanno riprese subito, per dare tutto venerdì contro il Lione – spiega – Ci può far bene avere un po’ di timore: abbiamo avuto un calo inconscio, inevitabile, dopo la vittoria contro la Lazio. Dobbiamo tenere quindi in grande considerazione l’avversario; inoltre, partire da 0-1, in un momento come questo, è difficilissimo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sono convinto che la partita di venerdì ci darà grandi stimoli, e che entreremo in campo con un atteggiamento completamente diverso: dovremo essere bravi in questi giorni a monitorare chi ci può dare più affidabilità.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dybala? Sta piuttosto bene, domattina inizierà a muoversi in campo»
«Resta la solita domanda: è meglio arrivare dopo aver speso tante energie in poco tempo, come noi, oppure freschi ma non più abituati a una partita vera? E’ tutto inedito e la risposta la avremo solo venerdì»
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E infine: «Alla Juve ci sono le condizioni per fare bene; dobbiamo essere molto contenti di quello che abbiamo fatto quest’anno, che è stato totalmente atipico. È stata una stagione in cui la più forte poteva perdere».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STRON9ER IN THE MAKING | 2016-17: I LEGGENDARI
02 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Conquistando il sesto tricolore di fila la Juventus compie un’impresa che mai nessun club in Italia è riuscito a fare. Un campionato totalmente dominato, con la conquista della vetta in solitaria già alla quinta giornata: quel primo posto non verrà mai abbandonato, in un cammino di regolarità ad altissimo livello.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL PRIMO GOL
Juventus-Fiorentina, giornata inaugurale del torneo. A siglare la rete d’apertura è Sami Khedira, con un colpo di testa indirizzato all’incrocio. Il centrocampista tedesco si ripeterà anche la settimana successiva con la Lazio, giusto per chiarire come vanno le cose.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’IMMEDIATA RISPOSTA
Alla nona giornata la Juve risponde a qualche perplessità suscitata dalla sconfitta maturata a San Siro con il Milan. A esprimere concetti forti ci pensa Giorgio Chiellini, protagonista di metà dei 4 gol con i quali si supera la Sampdoria.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL FATTORE H
L’estate è ornai lontana da un pezzo, ma ad ogni partita Higuain ricorda il perché la si sia trascorsa nella febbrile attesa delle sue apparizioni con la maglia bianconera. Gonzalo decide diverse gare e il gol con la Roma è tra i più belli e decisivi del girone d’andata.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL NUOVO ABITO
Seconda giornata di ritorno. Massimiliano Allegri cuce per la squadra una veste tattica inedita, un 4-2-3-1 volto a dare un’identità diversa per il finale di stagione. Contro la Lazio Paulo Dybala impiega 5 minuti a mostrare quanto la Signora sia sempre più elegante.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
Un anno prima, Sassuolo-Juventus lasciò intendere – erroneamente – che la continuità delle vittorie della Juve avesse un’altissima probabilità di arrestarsi. Un anno dopo, il 2-0 sul Sassuolo maturato già a metà del primo tempo traduce perfettamente la sempre più granitica convinzione della squadra.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
WELCOME HOME
Lo Stadium continua ad avere un peso determinante nelle sorti del campionato. La Juventus edizione 2016-17 conquista 18 vittorie su 19 partite. Un capitale di punti che nessuna delle concorrenti riesce a ottenere dalle sue prestazioni casalinghe.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DOPO LA FESTA, SUBITO AL LAVORO
02 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Vinto il campionato, festeggiata la Coppa, la Juve è tornata subito ad allenarsi, perché la stagione è tutt’altro che finita.
Venerdì sera, all’Allianz Stadium, riparte l’avventura in Champions League, e la Juve è chiamata dopo quasi sei mesi alla rimonta, contro il Lione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La squadra si è dunque ritrovata oggi, al Training Center, per una seduta di scarico e recupero per chi ha giocato ieri, mentre il resto del gruppo ha lavorato in modo personalizzato.
Domani riposo per tutti, l’appuntamento per il prossimo allenamento è fissato martedì nel pomeriggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STAT OF THE GAME | ESORDI NELL’ULTIMA DI CAMPIONATO
02 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Giornata di esordi, ieri all’Allianz Stadium. Per la nuova maglia, per il logo Icon. Ma non solo.
Nelle file della Juventus esordio in Serie A per Gianluca Frabotta e prima partita da titolare per Luca Zanimacchia nel massimo campionato italiano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
La Juventus ha subito tre gol in casa contro la Roma dopo che aveva tenuto la porta inviolata nelle quattro precedenti gare interne di campionato contro i giallorossi.
Ottavo gol in questo campionato per Gonzalo Higuain; tre delle ultime quattro marcature dell’attaccante bianconero sono arrivate allo Stadium.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GOLEADA PER LA PRIMA AMICHEVOLE JUVENTUS WOMEN
02 AGOSTO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
C’è una stagione, quella maschile, che non si è ancora conclusa. E ce n’è un’altra, quella femminile, che è già ripartita. Con gli allenamenti e oggi con la prima amichevole stagionale per le Juventus Women.
Fresche di consegna della Coppa, le #Lead3rs sono scese oggi in campo a Parma contro la Florentia San Gimignano in una partita vera, dal sapore davvero speciale: era infatti la prima, dopo oltre cinque mesi.

DA PEDERSEN… A PEDERSEN
E il test è stato più che positivo: sei a uno il punteggio che ha visto le juventine superare le avversarie: nel primo tempo a segno Pedersen (autrice, curiosamente, dell’ultimo gol prima del lockdown e del primo alla ripresa) e Bonansea; poi la goleada arriva nella ripresa. In gol Staskova, due volte Maria Alves e ancora Bonansea, anche per lei doppietta.
Al di là, però, del punteggio, contano le risposte delle ragazze, come conferma Coach Guarino: «E’ stato emozionante rivedere le ragazze in campo, anche se solo in amichevole. Non giocavamo partite da cinque mesi, quindi è stato meraviglioso. C’era anche voglia di trovare condizione, e abbiamo avuto ottime risposte su tutti i concetti sui quali stiamo lavorando. A breve ripartirà il campionato, quindi continuiamo a mettere carburante per trovare la condizione e il ritmo gara».  GODETEVI TUTTI I VIDEO BIANCONERI!

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE JUVENTUS TUTTI I VIDEO
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE. TUTTE LE NOTIZIE ED I VIDEO BIANCONERI

Tempo di lettura: 12 minuti

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

JUVENTUS: TUTTI I VIDEO E LE NOTIZIE BIANCONERI SEMPRE AGGIORNATI IN TEMPO REALE

DALLE 04:15 DI LUNEDì 27 LUGLIO 2020

ALLE 09:29 DI GIOVEDì 30 LUGLIO 2020

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

ON SOCIAL | LE REAZIONI DEI CAMPIONI D’ITALIA
27 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
E sono nove… di fila.
E all’Allianz Stadium esplode la festa!  Ecco come i bianconeri hanno celebrato la vittoria sui loro canali social

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

LE CONDIZIONI DI DYBALA E DANILO
27 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Paulo Dybala è stato sottoposto questa mattina presso il J|Medical ad accertamenti radiologici che hanno evidenziato un’elongazione del muscolo retto femorale della coscia sinistra. Le sue condizioni verranno valutate di giorno in giorno.
Anche Danilo è stato sottoposto ad accertamenti diagnostici che sono risultati negativi.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
JUVE – SAMPDORIA REVIEW – IL GOL DI RONALDO
27 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
La Juventus supera i blucerchiati e si laurea campione d’Italia per la nona volta consecutiva. Il gol di Ronaldo è fondamentale per indirizzare la gara nei binari giusti dopo un primo tempo avaro di palle gol. Andiamo a descrivere l’azione: frutto di uno schema perfetto oltre alla solita abilità tecnica di CR7:
IL GOL DI CR7
La Juventus sta per battere un calcio di punizione al limite dell’area di rigore della Sampdoria. Nel momento in cui l’arbitro fischia Ronaldo si trova dietro alla difesa della Sampdoria in posizione di offside.
Un primo veloce movimento, quando ancora Pjanic non ha preso la rincorsa per calciare punizione, permette al portoghese di liberarsi in area in posizione regolare, nascondendosi alla difesa blucerchiata intenta a controllare altri bianconeri.
Proprio nel momento in cui il bosniaco parte per la battuta, Ronaldo compie un altro e decisivo movimento dettando il passaggio per il compagno al limite dell’area, dove il portoghese si presenta pronto per la battuta.
CR7 riesce a tenere la palla bassa caricando il destro con precisione e potenza: nulla da fare per Audero. La strada per lo scudetto si fa così in discesa.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
STAT OF THE GAME – UNA VITTORIA CHE SIGNIFICA SCUDETTO
27 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
La Juventus si è laureata Campione d’Italia per la nona stagione consecutiva, striscia record nella storia dei cinque maggiori campionati europei. In tutte le precedenti otto stagioni di dominio, la squadra bianconera ha sempre vinto matematicamente il trofeo con almeno una giornata d’anticipo. Trend confermato anche ieri.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
Per la prima volta nella storia della Serie A a girone unico, lo Scudetto è stato vinto da un allenatore italiano per 10 stagioni consecutive
Cristiano Ronaldo ha segnato 31 gol in questo campionato: nella storia della Juventus, solo Felice Borel ha fatto meglio in una singola stagione di Serie A (32 nel 1933/34). Cristiano ha segnato 10 gol nel post lockdown, piú di qualsiasi altro giocatore nei top-5 campionati europei; tra massimo campionato portoghese, inglese, spagnolo e italiano, quello di ier di Ronaldo é stato il gol numero 450.
Per Pjanic 3 assist nelle ultime due presenze in Serie A, tanti quanti in tutto il resto del suo campionato.
Primo gol per Federico Bernardeschi in questo campionato, con il suo tiro numero 43 nella Serie A in corso; Fede non segnava allo Stadium in Serie A da ottobre 2017 contro la SPAL.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
STRON9ER IN THE MAKING | 2011-12: GLI INVINCIBILI
28 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Un campionato incredibile: 38 partite senza perdere mai. La prima Juventus di Antonio Conte conquista il tricolore in un anno di emozioni intensissime. Dopo due tornei conclusi al settimo posto, lo scudetto ha il gusto della rinascita e produce la più grande festa di popolo della nostra storia.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
UN ALTRO PIANETA
Nel discorso d’inaugurazione dello Stadium, il presidente Andrea Agnelli invita i tifosi a chiudere gli occhi per un attimo. Idealmente li riapriamo tre giorni dopo: sono le 12,30, c’è una luce accecante e si gioca Juventus-Parma. La vittoria per 4-1, piena di gol bellissimi, fa capire subito che la costruzione di una nuova casa si accompagna alla nascita di una nuova epoca, è tutto un altro mondo.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
IL PASSAGGIO DEL TESTIMONE
Può sembrare prematuro pensare che si inizi a vincere lo scudetto alla quinta partita. Ma il 2-0 sul Milan, campione d’Italia in carica, è un messaggio molto forte per le modalità in cui avviene. La Juve domina gli interi 90 minuti, con una ferocia inimmaginabile per una squadra che sta muovendo i primi passi. La doppietta di Claudio Marchisio arriva nel finale a tradurre una superiorità apparsa troppo evidente per non rappresentare un segnale per il futuro.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
L’URLO DEL MAESTRO
Ci sono immagini che dicono tutto. Juventus-Fiorentina è decisa da un gol di Alessandro Matri ma a rubare l’occhio è l’esultanza di Andrea Pirlo. Siamo alla nona giornata, per la prima volta la Juve è in testa da soli, ma quel che più conta è che se anche un imperturbabile come il Maestro è così scatenato, allora si può credere davvero che ciò che sta accadendo sia assolutamente vero.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
LA SCOPERTA DELLA NORMALITA’
Il 2012 inizia con una Juve che supera il Lecce grazie a un gol di Alessandro Matri. Non è la solita prestazione a mille all’ora, i 3 punti arrivano con una condotta di gara meno impetuosa del solito. Ed è proprio questo a colpire: la vittoria sta diventando una situazione abituale, ci si può permettere di respirare. Un ritmo più sostenuto verrà riproposto al momento necessario, quando ci sarà da rimontare sul Milan andato in fuga.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
TRIESTE
Era una delle città dove la Juve era scesa in campo nell’Inferno della Serie B. Sei anni dopo, diventa il luogo del Paradiso che ospita la gara con il Cagliari, quella che il 6 maggio del 2012 ci regala la certezza matematica dello scudetto. Al gol di Mirko Vucinic il mondo bianconero si comporta esattamente come lui: non guarda neanche il pallone in rete, continua a correre per arrivare più in fretta al traguardo.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
ALEX
La festa scudetto allo Stadium coincide con il saluto di Alessandro Del Piero. Davanti agli occhi passano 20 anni racchiusi nel giorno di massima felicità: quando la gioia, l’orgoglio e la riconoscenza si incontrano, non deve stupire che migliaia e migliaia di persone, nello stesso istante e nello stesso luogo, si abbandonino alle lacrime.

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

LA COPPA ITALIA SERIE C ALLO JUVENTUS MUSEUM
28 luglio 2020
La consegna del primo trofeo conquistato dalla Juventus Under 23, in esposizione ora al museo bianconero. QUI LA GALLERY

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

LA COPPA ITALIA VINTA DALL UNDER 23 È ALLO JUVENTUS MUSEUM!
28 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
LA COPPA ITALIA VINTA DALL UNDER 23 È ALLO JUVENTUS MUSEUM!
Il Tempio dei Trofei dello Juventus Museum ha una nuova, graditissima ospite: la Coppa Italia di Serie C, che la Under 23 ha sollevato lo scorso 27 giugno, dopo aver battuto in finale la Ternana.
Il trofeo, primo successo del progetto Under 23 in soli 2 anni di vita, è stato consegnato al Presidente dello Juventus Museum Paolo Garimberti da Coccolo, Muratore e Zanimacchia, alla presenza di Federico Cherubini, Head of Football Teams & Technical Areas di Juventus e di Gianluca Pessotto, Football Teams Staff Coordination Manager.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Una Coppa che testimonia la ottima stagione della Under 23, che ha saputo ricominciare dopo il periodo di stop non solo portando a casa questa scintillante vittoria, ma ben figurando anche nei Playoff di categoria, da cui è stata eliminata solo dopo un combattuto pareggio contro la Carrarese.
Un trofeo che presto avrà compagnia nel Museo bianconero…  SCOPRI COME VISITARE LO SPLENDIDO JUVENTUS MUSEUM!

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

BIANCONERE AL LAVORO A VINOVO
28 luglio 2020
Continua la preparazione pre-campionato della Juventus Women.   GUARDA LE FOTO

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

FOCUS – IL CAGLIARI
28 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Il Cagliari, a due giornate dal termine, occupa il 13° posto in classifica con 42 punti, a braccetto con l’Udinese. La formazione sarda ha ottenuto 10 vittorie, 12 pareggi e 14 sconfitte, con 50 reti fatte e 53 subite. La squadra allenata da Walter Zenga (che il 3 marzo scorso ha preso il posto di Rolando Maran) è reduce da due sconfitte consecutive e non vince dal 27 giugno, quando alla Sardegna Arena superò 4-2 il Torino. All’Allianz Stadium, nella gara d’andata contro la Juventus, i rossoblù vennero piegati 4-0, travolti dalla tripletta di Cristiano Ronaldo e dal gol di Gonzalo Higuain.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
L’ALLENATORE: WALTER ZENGA
Il tecnico dei sardi lo scorso marzo è tornato in Serie A a distanza di un anno e mezzo dall’ultima volta, quando dal dicembre 2017 al giugno 2018 aveva guidato il Crotone. Dopo la breve parentesi in Calabria, ha pilotato per cinque mesi il Venezia in Serie B. Un allenatore che vanta una lunga carriera all’estero, avendo guidato negli Stati Uniti, Romania, Serbia, Turchia, Emirati Arabi, Arabia Saudita e Inghilterra. In tutti questi anni lontano dall’Italia ha conquistato un titolo rumeno (Dinamo Bucarest 2004/2005) e la doppietta campionato-coppa nazionale in Serbia con la Stella Rossa nella stagione 2005/2006.
JOAO PEDRO: LA MIGLIOR STAGIONE DELLA CARRIERA
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
C’è un giocatore, della rosa dei sardi, che sta per completare la miglior stagione della sua carriera. Si tratta dell’attaccante brasiliano Joao Pedro, autore di 18 reti in campionato, ben 11 in più rispetto al suo passato primato in Serie A. In doppia cifra c’è anche Giovanni Simeone, in gol 11 volte. Seguono a ruota Nainggolan (6), Nandez, Ceppitelli e Castro (2), Pisacane, Rog, Ragatzu, Faragò, Oliva, Cerri e Pereiro (1). Joao Pedro è anche il giocatore che ha collezionato più minuti di tutti in campo, seguito sul podio da Nandez e Simeone.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
PRIMO ALLENAMENTO DA CAMPIONI D’ITALIA
28 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Dopo aver festeggiato il nono Scudetto consecutivo, ottenuto domenica sera all’Allianz Stadium nel match con la Sampdoria, la Juve si è ritrovata oggi al JTC Continassa. Domani, alle 21:45, i bianconeri sono attesi dalla sfida in casa del Cagliari, nel penultimo match della stagione di Serie A; impegno che i Campioni d’Italia vogliono onorare al meglio.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Per gli uomini di Sarri oggi seduta focalizzata sulla preparazione della gara con i rossoblù. Domani, in mattinata la partenza per la Sardegna.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
BUON COMPLEANNO, DANIELE!
28 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Quella di oggi è una festa speciale per Daniele Rugani. Per tanti motivi.
Perché intanto è un compleanno di lavoro, di campionato, cosa di certo non usuale a luglio.
Poi, perché Daniele ha appena festeggiato, insieme ai suoi compagni, la vittoria dello Scudetto. Nono di fila per la Juve, quinto per lui, e non è poco.
E poi perché arriva in un anno particolare, che per Daniele significa tanto, significa un ritorno in campo dopo un periodo complicato, e non certo per motivi calcistici.
E allora, più forte del solito, giunga da parte di tutti noi l’augurio di trascorrere il più bel compleanno possibile. Magari coronato da una bella vittoria questa sera.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
I CONVOCATI IN PARTENZA PER CAGLIARI
29 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
I CONVOCATI IN PARTENZA PER CAGLIARI
I Campioni d’Italia sono in partenza per la Sardegna. Questa sera, alle 21.45, fischio d’inizio di Cagliari-Juve
Ecco i giocatori a disposizione di Mister Sarri:
Szczesny, Pinsoglio, Buffon. Alex Sandro, Bonucci, Rugani, Demiral, Coccolo, Wesley, Frabotta, Pjanic, Matuidi, Bentancur, Muratore, Peeters, Ronaldo, Cuadrado, Higuain, Bernardeschi, Olivieri, Vrioni, Zanimacchia.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
STRON9ER IN THE MAKING | 2012-13: I FUGGITIVI
29 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
La Signora fa il bis. Ci riesce con una condotta coerente per tutto l’anno, a dispetto di chi pensava che l’impegno in Champions League avrebbe condizionato il cammino in campionato. La Juve allunga all’ottava giornata e non viene più ripresa, chiudendo con un vantaggio di 9 punti.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
LA COINCIDENZA
Giornata inaugurale del campionato. La rete che avvia la stagione è di Stephan Lichtsteiner in Juventus-Parma. Proprio come l’anno prima, se non ci fosse lo scudetto sul petto a dire che qualcosa è cambiato: la squadra ha ancora di più la consapevolezza del proprio valore
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
LE CERTEZZE
Alla prima trasferta del torneo la Juve è impegnata a Udine. Vince 4-1 e la sensazione è molto netta: a dispetto della momentanea assenza del suo allenatore in panchina, le coordinate del gioco di Antonio Conte sono delle assolute certezze. Anche i nuovi, come Sebastian Giovinco, autore di una doppietta, sanno esattamente quel che c’è da fare.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
LO SCATTO IN AVANTI
Ottava giornata, il campionato presenta già la sua svolta. Juventus e Napoli, appaiate in testa alla classifica, si affrontano nello scontro diretto. Il match si decide alla fine, con le reti di due giocatori alzatisi dalla panchina: Paul Pogba e Martin Caceres.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
LA SIGNORA VA DI FRETTA
Una volta conquistato il primato, la Juve accelera. Lo fa anche all’interno della partita, come si vede contro l’Atalanta. Dopo appena 2 minuti Mirko Vucinic ha già sbloccato il risultato. E non si è ancora arrivati alla mezz’ora di gioco che Andrea Pirlo e Claudio Marchisio hanno definito il divario con altre due reti.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
CARPE DIEM
Girone di ritorno. I bianconeri hanno l’opportunità di scavare un solco incolmabile nella giornata in cui il Napoli cade con il Chievo. Ma la gara con il Catania sembra stregata, l’assalto non produce effetti. Fino a quando, al minuto 92, spunta Emanuele Giaccherini e coglie l’attimo decisivo sotto porta. Più difficile per il fotografo riuscire a individuarlo nel mucchio di compagni che lo nasconde nell’abbraccio.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
FABIO E ALESSANDRO
La coppia gol Quagliarella-Matri trova la sua consacrazione a San Siro. Entrambi in gol contro Samir Handanovic, entrambi decisivi sulla rete del compagno: Fabio a sfruttare un velo per una delle sue folli conclusioni da lontano; Alessandro a farsi trovare pronto in area piccola intuendo dove sarebbe arrivato il pallone.

JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

IN NUMBERS | LA SFIDA DELLA SARDEGNA ARENA
29 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
JUVE IMBATTUTA CON IL CAGLIARI DA… La Juventus è imbattuta nelle ultime 18 partite di Serie A contro il Cagliari, grazie a 15 vittorie e tre pareggi.
DAL 2009 L’ultimo successo del Cagliari sulla Juventus in campionato risale a novembre 2009, 2-0 con i gol di Nenê e Matri.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
PRECEDENTI IN SARDEGNA Sono 38 le sfide tra Cagliari e Juventus in casa dei sardi in Serie A: il bilancio si compone di nove vittorie interne, 12 pareggi e 17 successi esterni.
OTTO SU OTTO La Juventus è stata l’unica squadra capace di battere il Cagliari in tutte le otto trasferte di Serie A giocate dal 2010/11 in avanti.
DOPO IL TRICOLORE… La Juventus non ha mai perso la sfida successiva a quella in cui ha conquistato lo scudetto in tutte le ultime otto stagioni in Serie A (6V, 2N).
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
810 PUNTI! La Juventus ha conquistato 810 punti negli ultimi nove campionati di Serie A (media esatta di 90 a torneo): solo il Barcellona (815) ha fatto meglio nei top-5 campionati europei dal 2011/12 ad oggi.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
CAGLIARI UNA SU DIECI Il Cagliari ha vinto solo una delle ultime 10 gare casalinghe in campionato (3N, 6P), 4-2 contro il Torino a giugno.
STAT JUVE Quella bianconera è la formazione con meno gol subiti nel corso dei primi 60 minuti di gioco in questa Serie A (18)
GOL DA CALCIO DA FERMO La squadra di Sarri è quella che ha segnato più gol su calcio da fermo nel torneo in corso: 28.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
TRIPLETTA CR7 Cristiano Ronaldo ha realizzato la sua unica tripletta in Serie A nella gara d’andata contro il Cagliari (4-0, gennaio 2020).
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
IL CAGLIARI FERMA LA SIGNORA
29 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
La Juve si ferma alla Sardegna Arena, superata dal Cagliari grazie alle reti di Gagliano e Simeone che nel primo tempo decidono la gara. Una partita che aveva poco da dire, visto che i bianconeri arrivano sull’isola con lo scudetto già in tasca, mentre i sardi sono già salvi.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE

SUBITO CAGLIARI
Nonostante le premesse la gara è vivace, anche perché la mancanza di pressioni permette alle squadre di limitare i tatticismi e favorisce il gioco, nonostante il caldo. La Juve ci prova con Muratore, all’esordio da titolare in A, e con Higuain, ma Cragno è attento, quindi tocca al Cagliari, che alla prima occasione passa: due cross attraversano l’area per tutta la sua larghezza e il secondo di Mattiello, trova libero in mezzo il giovane Gagliano, che infila il vantaggio di prima intenzione.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
RADDOPPIA SIMEONE
I sardi non si accontentano e cercano subito il bis con Mattiello e Joao Pedro e tengono il campo con autorevolezza. La Juve cerca soprattutto di manovrare per vie centrali e ha due ottime occasioni da calcio d’angolo, la prima con il destro di Bonucci dal limite, la seconda con l’acrobazia Higuain, entrambe a lato di poco. A cinque minuti dal riposo si rende pericoloso anche Cuadrado che conclude una discesa sulla destra con un diagonale a fil di palo, quindi è Bentancur da due passi a impegnare Cragno. La Juve meriterebbe il pareggio e invece, prima dell’intervallo si ritrova sotto di due gol: al 47′ Gagliano lancia in profondità Simeone, che controlla e spara un destro in diagonale che fulmina Buffon.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
RITMI BLANDI NELLA RIPRESA
I ritmi blandi e gli spazi che si aprono di conseguenza favoriscono le occasioni: il Cagliari ne ha due in avvio di ripresa con Joao Pedro e Simeone e la Juve risponde con Muratore e Alex Sandro. Sarri cambia Pajnic e Muratore con Matuidi e Zanimacchia e porta Bentancur in regia. Ronaldo scalda i guantoni di Cragno con una sventola dalla distanza e Simeone calcia a lato da centro area, quindi la gara cala di tono. Il portiere dei sardi ferma un’altra conclusione in diagonale di CR7, quindi arrivano ancora i tentativi di Zanimacchia e Bernardeschi, ma il risultato non si schioda dal 2-0 e il Cagliari può festeggiare, mentre alla squadra di Sarri rimane l’ultima passerella, sabato sera, contro la Roma, prima di sollevare la coppa di Campioni d’Italia per la nona volta consecutiva.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
CAGLIARI-JUVENTUS 2-0
RETI: Gagliano 8′ pt, Simeone 47′ pt
CAGLIARI
Cragno; Walukiewicz, Ceppitelli, Klavan; Faragò, Ionita, Rog (2′ st Paloschi), Mattiello; Joao Pedro (43′ st Pereiro); Gaglianom (1′ st Lykogiannis), Simeone (39′ st Birsa)
A disposizione: Rafael, Pisacane, Marigosu, Ragatzu, Lombardi, Delpupo, Ladinetti, Carboni
Allenatore: Zenga
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
JUVENTUS
Buffon; Cuadrado, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Muratore (16′ st Zanimacchia), Pjanic (16′ st Matuidi), Bentancur (31′ st Peeters); Bernardeschi, Higuain (43′ st Olivieri), Ronaldo
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Demiral, Coccolo, Wesley, Frabotta, Vrioni
Allenatore: Sarri
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
ARBITRO: Ghersini
ASSISTENTI: Tolfo, Pagliardini
QUARTO UFFICIALE: Marini
VAR: Mariani, Paganessi
AMMONITI: 17′ pt Rog, 25′ pt Pjanic, 30′ st Joao Pedro.
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
L’ANALISI DI SARRI AL TERMINE DI CAGLIARI-JUVE
29 LUGLIO 2020
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Recuperare energie, per ritrovare brillantezza e dare il massimo venerdì prossimo contro il Lione. A questo pensa Mister Sarri, che prende con filosofia la sconfitta di questa sera. «La partita di oggi non ci preoccupa, arriviamo da una vittoria dello Scudetto pochi giorni fa. E’ stata una serata atipica, per tanti motivi. Ora è importante recuperare in vista della partita di venerdì prossimo».
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Argomento tecnica: «A livello di mentalità e di proposta il palleggio è soddisfacente: quello che si deve alzare è il ritmo del passaggio e la velocità della palla, ma è anche vero che per fare questo c’è bisogno di una maggiore brillantezza atletica».
JUVENTUS: VIDEO E NOTIZIE
Capitolo attacco: «Ronaldo non è identificabile a livello di movimenti, è un istintivo, e spesso è l’altro attaccante che si deve adattare a lui. In campo tutti lo cercano, ma è normale, inevitabile, è il giocatore che può risolvere qualsiasi situazione di gioco. La sua presenza oggi? Ieri ci siamo parlati ed era molto motivato, aveva voglia di giocare; questa è la sua forza e quando un giocatore ha questa voglia e questo entusiasmo, è giusto che scenda in campo». QUI TUTTI I VIDEO DELLA SIGNORA!

JUVENTUS CAMPIONE D'ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Aggiornamenti, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA. 2-0 ALLA SAMP E SCUDETTO 38 IN CASSAFORTE. è ACCADUTO alle 23:42 di domenica 26 luglio 2020. HIGHLIGHTS, FOTO, RACCONTO DEL MATCH E DELLA STAGIONE, LE IMMAGINI PIù BELLE. TUTTO CIò CHE C’è DA SAPERE! DA NON PERDERE!

Tempo di lettura: 12 minuti

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

LA JUVENTUS SI LAUREA CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA, CUCENDOSI SULLA MAGLIA IL TRICOLORE N. 38 (PER LE CLASSIFICHE STANDARDS36), MA CIò CHE CONTA è IL CAMPO CHE DICE E GRIDA 38!

AGGIORNAMENTO IN “JUVENTUS” E “TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS” DALLE 23:42 DI DOMENICA 26 LUGLIO 2020

ALLE 04:15 DI LUNEDì 27 LUGLIO 2020

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

TUTTO, PROPRIO TUTTO CIò CHE C’è DA LEGGERE, SENTIRE E GUARDARE! TUTTO SULLO SCUDETTO N. 38! IL NONO DI FILA!

Iniziamo con questi 2 video, quindi alle 00:45 è stata segnalata una Premiere, quindi, sempre da questa pagina, avremo tutto sul match Juventus-Sampdoria 2-0, con le reti di Ronaldo e Bernardeschi.

JUVENTUS

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

LA GRINTA E LA FORZA, PARTITA DOPO PARTITA
26 luglio 2020
Azione. Determinazione. Le più belle immagini dei bianconeri in campo  QUI LA GALLERY

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA DI FILA

DIETRO LE QUINTE DELLA NONA SINFONIA
26 luglio 2020
Uno sguardo a tutto ciò che non avevate ancora visto…:   DIETRO LE QUINTE DELLA NONA SINFONIA: LA GALLERY

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

UNO PER UNO, I CAMPIONI D’ITALIA
26 luglio 2020
Ognuno di loro ha contribuito. Ognuno di loro è un pezzo di Scudetto.  LA GALLERY

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

JUVENTUS-SAMPDORIA LE FOTO

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

GRIDARE LA GIOIA: SGUARDI, SORRISI, ESULTANZE
26 luglio 2020
Nulla è come la gioia di un gol. Di una vittoria. Tutte le esultanze più iconiche della stagione.  GRIDARE LA GIOIA! SGUARDI SORRISI ESULTANZE

STRON9ER – I NUMERI DIETRO LA “NONA” BIANCONERA
26 LUGLIO 2020
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Per la nona volta consecutiva, la squadra campione d’Italia è la Juventus.
Per la nona volta consecutiva il lungo cammino che è la Serie A, con i suoi snodi e i suoi ostacoli, vede i bianconeri chiudere davanti a tutti. È stato un campionato particolare, che ha portato ad attingere non solo dal bacino del talento, ma anche quello della forza di volontà, della resilienza, della capacità di adattarsi ai momenti e continuare a crescere.
Di essere semplicemente più forti. Stronger.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
LA PRIMA DI SARRI, UN FILOTTO DA RECORD
Innanzitutto, il Mister: quello appena conquistato è stato il primo Scudetto in carriera per Maurizio Sarri.
Il nono titolo di fila rappresenta anche il record di vittorie consecutive nei cinque maggiori campionati europei e i numeri sbalorditivi non finiscono qui.
La Juventus, contro il Sassuolo, il 15 luglio, ha festeggiato le 300 gare consecutive da campione d’Italia, mentre in settimana, ha tagliato il traguardo dei 3000 giorni con lo scudetto sul petto. 3000 e non è finita…
In questo campionato, inoltre, per la prima volta nella sua storia, la Juventus ha segnato almeno due gol in 12 gare di fila in Serie A.

CR7 DA RECORD, JOYA DELLE MERAVIGLIE
I record li ha frantumati, come è sua abitudine, Cristiano Ronaldo. CR7, 31 gol in campionato finora, è stato il giocatore che ha segnato il 50° gol in Serie A con il minor numero di presenze (61), tra chi ha debuttato nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95), il primo nella storia del calcio a segnare 50 reti in Serie A, Liga e Premier League e, con il terzo bianconero a toccare quota 30 reti in campionato (per lui ottava volta in carriera) dopo Felice Borel (32 nel 1933/34) e John Hansen (30 nel 1951/52).
E poi Dybala, che ha chiuso la “prima” parte del campionato con un gol decisivo all’Inter, lo scorso 8 marzo, e che alla ripresa ha messo a segno un filotto di 5 gare consecutive in rete.
Se sommiamo i gol dei due, arriviamo a 42 finora: meglio di così, nella storia juventina, solo Charles e Sivori nel 1959/60 (51).
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
UNA STORIA… IN BIANCONERO
Una stagione, questa, in cui i campioni bianconeri hanno ancora una volta riscritto la Storia, con la S maiuscola. Gianluigi Buffon ha ulteriormente inciso il suo nome nel libro della Serie A, diventando il giocatore con più presenze di sempre in campionato (648).
Storia fa rima con tanti nomi bianconeri. Nell’attuale rosa della Juventus ci sono i tre giocatori che hanno vinto più Scudetti nella storia della Serie A: Gianluigi Buffon (12), Giorgio Chiellini (unico giocatore ad aver collezionato almeno una presenza in tutte le ultime nove stagioni di Serie A in cui abbiamo vinto il titolo), e Leonardo Bonucci (otto tricolori in bianconero).
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
I NUMERI DEI CAMPIONI D’ITALIA
Menzione inevitabile e meritatissima per Szczesny, che è l’estremo difensore con la più alta percentuale di parate in Serie A (76%) tra quelli con almeno quindici presenze all’attivo.
E poi, carrellata dei primati interni tra i Campioni d’Italia. Cristiano Ronaldo, come già detto, è il giocatore bianconero ad aver segnato di più ed è anche quello ad aver calciato di più verso la porta avversaria (198) e ad aver colpito più legni (6).Il bianconero con il minutaggio più alto in questo campionato è stato Leonardo Bonucci (2944), quello ad aver effettuato più assist Rodrigo Bentancur (7). Bonucci è anche il giocatore ad aver respinto più tiri (26), mentre Matthijs de Ligt, nella sua prima esaltante stagione in bianconero quello con più respinte difensive: ben 97. Juan Cuadrado, infine, è lo juventino ad aver subito più falli (74), ad aver completato più passaggi nella metà campo avversaria (1077) e quello con più contrasti (67) in questo campionato.CAMPIONI D’ITALIA. ANCORA. STRON9ER.
26 LUGLIO 2020
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Il mondo spezza tutti e poi molti sono forti proprio nei punti spezzati.
Ernest Hemingway
Quello che è accaduto in questa stagione non lo dimenticheremo mai. Non lo dimenticheremo più.
Sono stati giorni di esultanze strozzate, di lacrime e sorrisi, di motori (mai) spenti e di una gran voglia di tornare a esultare. E ad abbracciarci.
E adesso siamo qui, in un giorno di fine luglio, a celebrare qualcosa che siamo dolcemente abituati a vincere: il nostro Scudetto, il numero 38.
Siamo abituati a celebrarlo, è vero, ma non certo così.
Non certo alla fine di una stagione così.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Resilienza. Sostantivo femminile che indica la capacità di un materiale di assorbire un urto, senza rompersi. In senso lato, la capacità di affrontare una difficoltà e di superarla. Di piegarsi, senza spezzarsi.
DI ESSERE PIÙ FORTI. STRONGER.
Il romanzo di ogni stagione, da otto anni a questa parte, recitava lo stesso finale, fatto di abbracci, sorrisi, applausi. Sempre, solamente, in bianconero.
Logico quindi, che la prima cosa di cui quest’anno abbiamo dovuto essere più forti è stata la concorrenza. Mai così agguerrita, mai così decisa a cambiarlo, quel finale.
Ma questa storia è stata diversa, fin dall’inizio: un inizio di cambiamento. Profondo, radicale, coraggioso: il cambio della guida tecnica, dopo anni di successi indimenticabili.
Ecco, un altro appello a essere più forti: della curiosità di chi ci aspettava ancora una volta al varco, di chi aveva dubbi sulla nostra fame e sulla nostra voglia di ripeterci ancora.
I numeri, come sempre, hanno parlato.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Ogni romanzo ha i momenti alti e quelli più bassi. Quelli complicati, in cui la macchina sembra non funzionare come dovrebbe. Per noi è stato l’inverno, a cavallo fra il 2019 e il 2020: qualche difficoltà, alcuni passaggi a vuoto, come a Riad, a Napoli o a Lione.
Essere più forti è esattamente questo: vivere il pericolo come un’opportunità di crescita, come ci insegna l’ideogramma cinese Weiji, che indica la parola “crisi” e che è composta da due caratteri.
危机
Pericolo e opportunità.
E allora, anche in questo caso, la Juve ha risposto nell’unico modo che conosce: sul campo. Dopo la Coppa Italia, e la voglia di sorridere strozzata in gola dai calci di rigore di Roma, ha inanellato una serie di vittorie e una quantità di gol incredibile. Con grinta e orgoglio, con forza ed esultanze. Con sudore e sorrisi ritrovati.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Ma fermiamoci un attimo, siamo andati troppo avanti. Perché fra quelle partite d’inverno e questa pazza estate c’è qualcosa di cui non possiamo non parlare.
L’emergenza che ha colpito il mondo, l’Europa e l’Italia, lo sapete, ha toccato anche noi. Sono stati giorni irreali, di pausa forzata, di voglia di vedersi e di impossibilità a farlo, di abbracci trattenuti e vicinanza virtuale.
Sono stati giorni di bollettini medici, di positività o negatività al virus finora sconosciuto ma prepotentemente balzato in testa a qualsiasi notiziario per settimane.
Giorni di voglia di tornare.
Ma tornare non è facile, in una stagione prima sventrata e poi ricomposta, in luoghi, giorni e orari mai visti prima. Anche in questo caso siamo stati forti: abbiamo continuato a stare insieme, vi abbiamo fatto entrare in casa nostra e siamo entrati nelle vostre, abbiamo continuato a tenervi compagnia, a starvi vicino. Noi, con voi, e voi sempre presenti.
Distanti, ma uniti.
E poi la palla ha ricominciato a correre, e in un certo senso è come se non si fosse mai fermata.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
PIÙ FORTI DEL SILENZIO
VIVERE UN PASSO AVANTI, LIVE AHEAD.
Significa anche questo: ripartire, dopo qualcosa di mai visto, e avere la capacità di continuare a essere leader.
Non a caso, proprio dopo la ripresa abbiamo messo quel vantaggio, fra noi e gli avversari, che ci ha portato fino a oggi.
E ora siamo qui, alla fine di questa storia così inedita. Ma con un finale che, ancora una volta, è simile agli anni scorsi; simile, ma non uguale. Perché manca una parte, fondamentale.
Mancano gli applausi dell’Allianz Stadium, il boato di gioia del nostro pubblico, il fiato sospeso prima di un rigore o le lacrime per una giornata indimenticabile, mentre il nostro pensiero già corre avanti, alle nuove sfide che ci aspettano, cominciando fra pochi giorni, in Europa.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Sappiamo però che, presto o tardi, tutto questo ritornerà, che voi ritornerete.
Ed è per questo che dedichiamo a voi la nostra Nona Sinfonia.
Perché voi, con noi, siete stati più forti di tutto.
STRON9ER.
BUONA FESTA, CAMPIONI D’ITALIA.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Celebra con noi la vittoria dello scudetto, la nona consecutiva nella storia della squadra, con la T-shirt Celebrativa STRON9ER, un omaggio alla forza che ci tiene uniti sul campo e nella vita.
Il lettering STRON9ER, stampato sul davanti e ripetuto all’infinito, ci ricorda l’importanza del carattere e della tenacia dei grandi campioni.
Festeggia lo scudetto acquistando la T-shirt Celebrativa STRON9ER sull’Official Online Store, cliccando qui.

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LANONA VOLTA CONSECUTIVA

 

NOVE DI FILA!!!
26 LUGLIO 2020
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
Campioni d’Italia, nove volte di fila. Qualcosa di inimmaginabile, probabilmente di irripetibile, ma la Juve, ormai è noto, ama ridefinire sé stessa e i suoi limiti stagione dopo stagione. L’ha fatto ancora, andando a prendersi l’ennesimo titolo di questi anni incredibili contro la Sampdoria, in una calda notte di fine luglio, in uno stadio deserto, in cui a fine partita si sentono solo le grida di gioia dei giocatori. E anche per questo, il nuovo trionfo è già storia.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA GLI HIGHLIGHTS ESCLUSIVI:

SAMP BLINDATA
Prima della partita lo scudetto è forse già blindato dalla logica, ma non dalla matematica. Per il timbro definitivo servono tre punti e non sono scontati, nonostante un avversario già salvo. Le ultime giornate hanno raccontato un calcio diverso, in cui niente è certo e nemmeno pronosticabile e la Juve lo ha imparato a sue spese. La gara di oggi non fa eccezione, perché i doriani sono ordinati, tecnici e rapidi e arrivano per primi alla conclusione con Ramirez, che di testa spedisce tra le braccia di Szczesny il cross di Augello. Come spesso accade, quando la Juve attacca la densità che si crea nella metà campo avversaria chiude ogni spazio e per quanto la manovra sia paziente e ragionata, la difesa della squadra di Ranieri respinge ogni tentativo.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
DANILO E DYBALA OUT
Come se non bastassero le difficoltà della gara in dieci minuti Sarri perde due uomini. Poco prima della mezz’ora, dopo uno scontro aereo con Ramirez, Danilo è costretto a uscire e al suo posto entra Bernardeschi con Cuadrado che, inizialmente schierato in avanti, torna al ruolo ormai abituale di terzino. Al 40′ si ferma anche Dybala, costretto a lasciare il posto a Higuain. La Samp intanto è fa venire i brividi a Szczesny con Quagliarella, che arriva per due volte al tiro, trovando sempre il portiere bianconero piazzato.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
RONALDO NEL RECUPERO
La Juve non si scompone, continua a macinare gioco e, dopo la sponda di Ronaldo, Bernardeschi dai sedici metri spara una sventola centrale e Audero riesce a respingere. Rabiot è tra i più attivi e guadagna due calci di punizione dal limite nei minuti di recupero: il primo viene calciato alto da Bernardeschi, ma il secondo è sfruttato perfettamente da Pjanic. Il bosniaco finta il cross alto e appoggia rasoterra per Ronaldo, colpevolmente libero appena dentro l’area di rigore. Da quella posizione, con il tempo di prendere la mira, CR7 è una sentenza e infatti piazza il pallone nell’angolino e manda la Juve al riposo sopra di un gol.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

That’s the way we like it! 🔥 #JuveSamp #FinoAllaFine #ForzaJuve

Un post condiviso da #Stron9er🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆 (@juventus) in data:

  RADDOPPIA BERNARDESCHI
Rientrata in campo, la Samp cambia atteggiamento, gioca più aperta ed è subito pericolosa con Leris, che mette a lato di un soffio il traversone di Jankto, con la punizione di Ramirez, che costringe Szczesny alla deviazione in angolo, e con Tonelli, che sfiora il palo di testa. La Juve fa sfogare i doriani, e ora può approfittare degli spazi che ora inevitabilmente concedonoPrima Rabiot ruba un pallone a metà campo e conduce un contropiede concluso dal destro di Ronaldo, respinto da Audero. Poi tocca ad Higuain ripartire in velocità e appoggiare ancora a CR7. Il tiro del portoghese trova ancora pronto Audero, ma questa volta la respinta è centrale e sul pallone si avventa Bernardeschi che infila il raddoppio nella porta sguarnita.

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

ROSSO PER THORSBY
A questo punto allo scudetto mancano poco più di 20 minuti, ma non si può abbassare la guardia, anche perché la Samp sfiora subito il gol con l’incornata di Quagliarella che colpisce solo al centro dell’area e trova un prodigioso riflesso di Szczesny. Alla mezz’ora gli ospiti rimangono in dieci perché Thorsby, già ammonito nel primo tempo, interviene in maniera scomposta su Pjanic e rimedia il secondo giallo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

We. Are. #Stron9er 🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆 CHAMPIONS OF ITALY 2019/20 🇮🇹⚪️⚫️ #LiveAhead

Un post condiviso da #Stron9er🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆 (@juventus) in data:

38 VOLTE JUVE
Sarri manda in campo Rugani e Bentancur al posto di de Ligt e Pjanic per gli ultimi dieci minuti. La Juve ora, forte del doppio vantaggio e della superiorità numerica può gestire la gara e avrebbe anche l’occasione per chiuderla definitivamente se Higuain non mettesse a lato da ottima posizione l’assist di Ronaldo, o se, a due giri di orologio dal 90′, il rigore di Ronaldo, concesso per il fallo di Depaoli su Alex Sandro, non si stampasse in pieno sulla traversa, o ancora, se il destro di Bonucci a botta sicura non venisse salvato sulla linea. Poco importa, ora non c’è da festeggiare un gol: c’è da sgolarsi per lo scudetto.
Il 38esimo.
Il nono di fila.
Semplicemente pazzesco.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
JUVENTUS-SAMPDORIA 2-0
RETI: Ronaldo 51′ pt, Bernardeschi 22′ st
JUVENTUS
Szczesny; Danilo (29′ st Bernardeschi), de Ligt (33′ st Rugani), Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic (33′ st Bentancur), Matuidi; Cuadrado, Dybala (40′ st Higuain), Ronaldo
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Demiral, Ramsey, Muratore, Olivieri, Zanimacchia
Allenatore: Sarri
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
SAMPDORIA
Audero; Tonelli, Chabot (22′ st Leris), Yoshida; Depaoli, Linetty, Jankto (28′ st Gabbiadini), Thorsby, Augello; Ramirez (46′ st Maroni), Quagliarella
A disposizione: Seculin, Falcone, Rocha, Murru, Ferrari, Bertolacci, Askildesn, Bonazzoli, La Gumina
Allenatore: Ranieri
ARBITRO: Fourneau
ASSISTENTI: Giallatini, Costanzo
QUARTO UFFICIALE: Piccinini
VAR: Banti, Alassio
AMMONITI: 47′ pt Thorsby, 51′ pt Tonelli, 21′ st Jankto, 32′ st Thorsby, 41′ st Rabiot, 43′ st Depaoli
ESPULSI: 32′ st Thorsby.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#Stron9er than EVERYTHING 💪💪💪💪💪💪💪💪💪 CHAMPIONS OF ITALY 🇮🇹🏆 #LiveAhead

Un post condiviso da #Stron9er🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆🏆 (@juventus) in data:

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

BRINDISI IN SPOGLIATOIO
26 luglio 2020
Lo Scudetto numero 38 celebrato con le bollicine Ferrari Trento!  GUARDA LA GALLERY

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

IN CAMPO | ESPLODE LA FESTA
26 luglio 2020
Al triplice fischio, gli abbracci dei Campioni d’Italia   IN CAMPO ESPLODE LA FESTA!

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA

SALA STAMPA | I COMMENTI DEI CAMPIONI D’ITALIA
26 LUGLIO 2020
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
La vittoria 2-0 sulla Sampdoria consegna il nono scudetto consecutivo alla Juventus. A fine gara, Mister MaurizioSarri, Leonardo Bonucci, Adrien Rabiot e Federico Bernardeschi, autore del secondo gol, hanno commentato il cammino bianconero concluso ancora una volta davanti a tutti. Un cammino da Stron9er.
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
MAURIZIO SARRI
«Questo scudetto ha un sapore particolare, sicuramente forte: vincere è difficile, questa squadra vince da tanti anni e quindi ogni anno diventa più difficile. È stato un anno faticoso, un campionato lunghissimo, ne siamo venuti a capo con due giornate di anticipo ed è merito di questo gruppo, perché continuare a trovare motivazioni dopo aver vinto tanto, come ho detto, non è scontato. La costante in questi anni è stata sicuramente la società: il presidente ti sta sempre vicino, soprattutto nei momenti difficili e anche i dirigenti sono costantemente presenti, permettendoti di pianificare ogni cosa giorno per giorno. Ora godiamoci questa soddisfazione, poi penseremo alla Champions».
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
LEONARDO BONUCCI
«Abbiamo iniziato un percorso nuovo, con una filosofia nuova: abbiamo continuato a dare tutto quello che avevamo, in un anno complicato anche fuori dal campo. E’ stato un periodo difficile per tutti, e lo è stato anche ricominciare. Lo abbiamo voluto, abbiamo sofferto e abbiamo tirato fuori tutto quello che avevamo per dare soddisfazione a noi, alla società, ai tifosi, e a chi ci ha salutato in questi mesi e ci ha guardato dall’alto. Un anno intenso, ma ci siamo confermati una squadra, fatta da grandi uomini. Adesso recuperiamo le energie e pensiamo al Lione».
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
FEDERICO BERNARDESCHI
«Nella nostra testa abbiamo sempre avuto la convinzione di vincere lo scudetto. Questo è stato un anno particolare per tutti e ovviamente anche per il mondo del calcio: non è stato facile vedere tanta sofferenza e avere poi la testa libera per rimettersi in campo. Credo che questa sera abbiamo centrato un obiettivo stratosferico, costruito dal primo giorno che ci siamo visti quest’anno, abbiamo sudato tutti insieme e con sacrificio e abnegazione ci siamo meritati questo titolo».
JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA PER LA NONA VOLTA CONSECUTIVA
ADRIEN RABIOT
«Sono davvero molto felice, è stata una grande vittoria: avevo già vinto il campionato in Francia ma qui è più difficile. Vincere è sempre meraviglioso, anche se ci sono mancati i tifosi e speriamo di rivederli il prima possibile. Adesso ci concentriamo sulle prossime partite, che sono importanti e da affrontare con serietà, per preparare al meglio la sfida con il Lione».