JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. Qui foto legata alla vittoria d'andata
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE, INCLUSO, OVVIAMENTE: TUTTO SU JUVENTUS-ATALANTA 2-2: HIGHLIGHTS, RACONTO E DICHIARAZIONI

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:03 DI VENERDì 10 LLUGLIO 2020

ALLE 09:23 DI DOMENICA 12 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

CR7, DUE ANNI IN BIANCONERO
10 luglio 2020
10 luglio 2018-10 luglio 2020: i primi due anni di Cristiano a Torino. QUI TUTTA LA GALLERY DAL SITO UFFICIALE BIANCONERO.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

UCL, IL SORTEGGIO
10 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La fase finale della Champions League prende forma: a Nyon è stato definito tabellone della “Final Eight”, che si terrà dal 12 al 23 agosto a Lisbona, in attesa delle quattro gare ritorno degli ottavi di finale una delle quali vedrà la Juventus impegnata All’Allianz Stadium contro il Lione venerdì 7 agosto alle ore 21:00. Se i bianconeri riuscissero a ribaltare il risultato della partita di andata, giocata in Francia il 26 febbraio scorso e terminata 1-0 in favore dei transalpini, affronteranno nei quarti la vincente tra Manchester. City e Real Madrid. Anche inglesi e spagnoli devono giocare la gara di ritorno, dopo che l’andata giocata al Bernabeu, era terminata 2-1 per i citizens.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Prima di tutto dobbiamo passare il turno e sappiamo che ci aspetta un ritorno degli ottavi di finale molto difficile – è il commento di Pavel Nedved dopo il sorteggio – Gli accoppiamenti sono molto stimolanti, del resto dai quarti in poi è difficile scegliere un avversario, perché tutte le squadre sono forti. Real e City sono due squadre che possono ambire alla vittoria finale e sarebbe in ogni caso una sfida molto difficile. Ora il nostro obiettivo comunque è arrivare in Portogallo. Questo nuovo format, con tre gare secche è molto interessante per tutto il mondo del calcio, anche perché si giocherà in un periodo in cui normalmente il calcio è fermo».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Sono molto contento che abbiamo ricominciato a giocare in campionato- ha sottolineato Giorgio Chiellini – Non vediamo l’ora di riprendere anche in Champions per provare ad arrivare a Lisbona, ma prima abbiamo obiettivi importanti in Serie A e con il Lione nella gara di ritorno degli ottavi».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FOCUS | TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULL’ATALANTA
10 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani si torna in campo: all’Allianz Stadium arriva l’Atalanta. I bergamaschi, reduci dal successo 2-0 in casa contro la Sampdoria, sono una delle squadre più in forma della Serie A e, dalla ripresa del campionato, hanno collezionato sei vittorie in altrettante gare, portando a nove la striscia di successi consecutivi nella massima serie (record per loro).
RIPARTENZA SPRINT
Il percorso netto dei ragazzi di Gasperini, dopo il lockdown, è ricominciato con il 4-1 inflitto al Sassuolo il 21 giugno ed è proseguito con il 3-2 in rimonta contro la Lazio. Poi le vittorie contro Udinese, Napoli, Cagliari e la già citata Sampdoria. Nelle ultime tre gare, inoltre, i nerazzurri non hanno mai subito gol. Le reti segnate dal 21 giugno a oggi sono, invece, 15, confermando quanto fatto vedere in zona offensiva già prima dello stop.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
TUTTI I NUMERI
L’Atalanta, nel 2020, è la squadra che in trasferta vanta la media gol più alta nei cinque maggiori campionati europei ed è la squadra che ha segnato più reti fin qui in campionato: 85. Il capocannoniere è Luis Muriel con 17 reti, di cui quattro nelle ultime quattro gare, e una media di una ogni 63 minuti, seguito da Ilicic (15), Zapata (14) e Gosens (9). Il giocatore più impiegato è il Papu Gomez, con 2371 minuti all’attivo. L’argentino è un elemento cardine del gioco atalantino, come dimostrano anche la quantità di occasioni create (secondo migliore della Serie A dopo Luis Alberto) e gli assist regalati ai compagni: ben 13.
L’ATTACCO DELLA DEA
Quando si tratta di andare all’assalto delle difese avversarie, Gasperini ha tante frecce nel suo arco e ciò che ha colpito a più riprese è stata, senza dubbio, la capacità di adattamento della sua squadra alle varie situazioni e ai momenti di forma dei suoi uomini. Il miglior marcatore, Muriel, spesso parte dalla panchina e raramente fa coppia con l’altro attaccante, Duvan Zapata. Prezioso, per tessere le fila della manovra offensiva, il lavoro di Ilicic, oltre a quello, già citato, di Gomez, impiegato con costanza in posizione più arretrata e con la libertà di oscillare tra la trequarti e il centrocampo, dove, con la sua visione di gioco, è in grado di innescare i compagni anche quando gli spazi sono intasati. Oltre agli attaccanti per mestiere, poi, c’è il lavoro del resto dell’undici. Uno dei due terzi di difesa, solitamente Toloi, si sgancia spesso, andando a occupare la trequarti per poi riempire, sovente, l’area avversaria, con gli esterni deputati ad allargare il gioco e pronti a chiudere sul secondo palo in caso di cross dal lato opposto in una manovra cercata con costanza (da qui il gran numero di reti di Gosens e Hateboer). Ciò comporta, naturalmente, prendersi qualche rischio, accettando l’uno contro uno dietro.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA GARA D’ANDATA
L’unico confronto di questa stagione, a Bergamo, si è chiuso con il successo bianconero in rimonta (1-3). Al gol di Gosens avevano risposto Higuain (doppietta) e Dybala, che tornerà, tra l’altro, domani a disposizione dopo aver scontato la giornata di squalifica. Quella del 23 novembre 2019 era una Juve diversa da quella vista nelle ultime gare, priva di Cristiano Ronaldo e con il trequartista dietro la coppia d’attacco. Nel ruolo, a inizio gara, Mister Sarri aveva schierato Federico Bernardeschi, sostituito poi in quella posizione da Douglas Costa. Una staffetta vista spesso anche nelle ultime apparizioni, ma con compiti totalmente diversi per i due giocatori.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SARRI: «É UNA FASE IMPORTANTE DELLA STAGIONE»
10 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
»
Grande notte di calcio domani sera all’Allianz Stadium, con la Juventus capolista che ospita l’Atalanta, terza forza della Serie A. Oggi Mister Sarri ha presentato la sfida rispondendo alle domande dei giornalisti invitati. «É una fase importante della stagione. L’Atalanta sta facendo bene, ha numeri di grande livello da tutto il campionato soprattutto in trasferta ed è un avversario difficilissimo. É una squadra aggressiva, che viene a prenderti nella costruzione dell’azione ed è abile nelle ripartenze. Dal punto di vista fisico ha accelerazioni importanti».
ORDINE E CONTINUITÀ
«Sarebbe importante domani avere continuità. In questo periodo della stagione vedo che tutte le squadre hanno difficoltà all’interno dei 90 minuti. Le partite subiscono degli sbalzi improvvisi da un momento all’altro. Domani vorrei anche vedere ordine, che in questo periodo è determinante».
LA GARA D’ANDATA A BERGAMO
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«All’andata l’Atalanta fece 55 minuti di ritmo infernale, poi nella fase finale non riuscì più a sostenerlo. Il momento adesso però è diverso e penso che verrà fuori una gara differente».
LO STATO DI FORMA DELLA SQUADRA
«I numeri della prestazione fisica di Milano sono i migliori tra le partite dopo la sosta, sia in quantità che in qualità della corsa. Higuain sta meglio, a San Siro è riuscito a fare una buona partita soprattutto nel primo tempo, aiutandoci nelle uscite dalla nostra metà campo, e rispetto ad un paio di settimane fa l’ho visto in crescita. Douglas Costa per noi è un giocatore importante, che in certi momenti può fare la differenza. Chiellini e Alex Sandro? Sono due situazioni diverse. Alex è stato fermo 10 giorni e la sua fase di rientro in gruppo è stata molto più veloce, mentre il percorso di Giorgio è differente, si è allenato pochissimo con il gruppo per tutta la stagione».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 19: LA RIPARTENZA
10 LUGLIO 2020
I ragazzi della Primavera hanno ripreso gli allenamenti di gruppo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IN NUMBERS – SABATO SERA ALL’ALLIANZ STADIUM
11 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BIANCONERI E NERAZZURRI La Juventus è la squadra contro cui l’ Atalanta ha perso più partite in campionato (65) e quella contro cui i bergamaschi hanno subito più gol (214).
UNA STRISCIA DI 34 PARTITE La Juventus va in gol da 34 partite di fila contro l’Atalanta in Serie A: è la serie più lunga dei bianconeri contro una singola avversaria nel massimo campionato. L’ultima volta in cui la Juventus non ha trovato la rete in Serie A contro la squadra bergamasca risale al gennaio 1997 (0-0), con Marcello Lippi in panchina.
IMBATTUTI DA… La Juventus è imbattuta da 30 partite di Serie A contro l’Atalanta (24V, 6N): l’ultimo successo nerazzurro risale infatti al febbraio 2001, con Giovanni Vavassori alla guida del club.
I PRECEDENTI A TORINO Sono 57 le sfide in casa della Juventus, con l’ Atalanta in trasferta: il bilancio si compone di 38 vittorie interne, 15 pareggi e quattro successi esterni.
DAL 1989… L’Atalanta non vince in casa della Juventus dall’ottobre 1989 (1-0 con gol di Caniggia); da allora, 18 sconfitte e quattro pareggi, compreso l’ultimo nel girone di ritorno della scorsa stagione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I GOL ALL’ALLIANZ STADIUM La Juventus ha segnato almeno due reti nelle ultime nove partite di Serie A allo Stadium: i bianconeri non registrano più gare interne di fila con più di una rete all’attivo dal dicembre 2016.
IMBATTUTI IN CASA DA… La Juventus non perde in casa da 36 partite di campionato – ultima sconfitta contro il Napoli nell’aprile 2018 – soltanto il Liverpool vanta una serie aperta più lunga (57) nei cinque maggiori campionati europei.
CHE RIPARTENZA PER L’ATALANTA! Dopo la ripresa del campionato, l’Atalanta è la squadra che ha conquistato più punti in classifica (18) in Serie A.
NERAZZURRI DA CALCIO D’ANGOLO L’Atalanta è la squadra che ha segnato più gol su sviluppo di corner in questo campionato (13).
PAULO E CRISTIANO Paulo Dybala, a bersaglio nel match d’andata, ha trovato il gol in tutte le sue ultime cinque partite di campionato; soltanto una volta in carriera in Serie A, l’attaccante della Juventus ha segnato per sei match consecutivi: nel settembre 2017. Lui e Dries Mertens sono gli unici due giocatori ad aver fornito almeno quattro assist nelle ultime sei stagioni di Serie A. Invece, tra i giocatori che hanno esordito in Serie A dopo il 1994, Cristiano Ronaldo (47 gol in 58 gare) potrebbe diventare quello che raggiunge per primo quota 50 reti con meno partite giocate. Al momento in testa c’è Andriy Shevchenko (51 gol in 68 presenze).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I CONVOCATI PER JUVE-ATALANTA
11 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ terminata alla Continassa la rifinitura dei bianconeri in vista della sfida delle 21.45 contro l’Atalanta.
Ecco i convocati a disposizione del tecnico bianconero per la gara:
Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo, Alex Sandro); Rabiot, Bentancur, Matuidi, Ramsey); Bernardeschi, Douglas Costa), Dybala, Higuain), Ronaldo, Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Rugani, Pjanic, Olivieri, Muratore.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
WOMEN, IL PRIMO ALLENAMENTO DI SQUADRA DELLA NUOVA STAGIONE
11 luglio 2020
I preparativi per la stagione 2020/21 sono cominciati: primo allenamento di gruppo oggi, 11 luglio, a Vinovo per le Juventus Women.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DOPPIO CR7, 2-2 CON L’ATALANTA
11 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Due rigori di Ronaldo permettono alla Juve di uscire indenne dalla sfida contro l’Atalanta, che conferma, se mai ce ne fosse bisogno, di essere la squadra più pimpante di questo strano campionato. All’Allianz Stadium i bergamaschi passano in vantaggio per due volte e per due volte vengono raggiunti da CR7, che dal dischetto è infallibile e tiene a galla i bianconeri:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ZAPATA COLPISCE
I nerazzurri giocano con allegria, ma non con leggerezza. E ci mettono molto poco a far capire perché abbiano il miglior attacco d’Italia: prima prendono possesso del campo, grazie alla qualità e al carattere già mostrati nelle precedenti giornate, poi, al quarto d’ora, colpiscono, con la fiammata di Zapata che, servito in area da Gomez, infila il destro alle spalle di Szczesny.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ATALANTA IN CONTROLLO
La Juve patisce l’aggressività e il dinamismo degli ospiti e anche se Dybala riesce a rendersi pericoloso alla mezz’ora con un diagonale di sinistro, sono i bergamaschi a dettare il ritmo della gara, grazia ad un pressing alto e a una corsa continua. Solo nei minuti finali del primo tempo i bianconeri danno l’impressione di poter cambiare il copione della gara, aumentando il ritmo, ma non riuscendo comunque a costruire occasioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RONALDO DAL DISCHETTO
In avvio di ripresa l’Atalanta continua a spingere, ma quando la Juve si fa vedere in avanti al 10′ e Dybala cerca un cross, trovando il tocco con il braccio in area di De Roon, la gara torna in equilibrio, grazie alla perfetta esecuzione di Ronaldo dal dischetto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ATALANTA ANCORA AVANTI
Appena raggiunto il pareggio Sarri cambia, inserendo Alex Sandro e Douglas Costa al posto di Danilo e Bernardeschi. La Juve adesso gioca con maggior intensità, ma l’Atalanta non abbassa il ritmo, nonostante le energie spese nella prima ora di gioco. Sarri cerca una presenza più costante in area e manda in campo Higuain al posto di Dybala. I bergamaschi sono ancora pericolosi con il diagonale di Malinovskyi fuori di un soffio, mentre Ronaldo, con uno spettacolare controllo, addomestica il lungo lancio di Cuadrado e spara in porta, trovando la risposta di Gollini.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La gara sembra in completo equilibrio, ma la freschezza degli ospiti è decisiva, quando i nuovi entrati Muriel e Malinovskyi confezionano l’azione del raddoppio, con la fuga del primo sulla fascia e l’inserimento del secondo a centro area, concluso con un destro violento che si infila nell’angolino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ANCORA RIGORE, ANCORA CR7
La Juve si rituffa in avanti e ancora una volta trova un tocco con il braccio in area. Questa volta è Muriel a intercettare il tocco di Higuain, e dal dischetto è sempre Ronaldo a colpire e a ristabilire la parità. La gara si chiude così sul 2-2 e il pareggio per i bianconeri è prezioso quanto un successo. Ora la Lazio è staccata di otto lunghezze, l’Atalanta rimane a meno nove… Per lo scudetto ci sarà ancora da lottare parecchio, ma questa sera è stato compiuto un altro passo fondamentale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TABELLINO
JUVENTUS-ATALANTA 2-2
RETI: Zapata 16′ pt, Ronaldo rig. 10′ st, Malinovskyi 35′ st Ronaldo, rig 45′ st
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo (12′ st Alex Sandro); Rabiot, Bentancur, Matuidi (36′ st Ramsey); Bernardeschi (12′ st Douglas Costa), Dybala (25′ st Higuain), Ronaldo
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Rugani, Pjanic, Olivieri, Muratore
Allenatore: Sarri
ATALANTA
Gollini; Toloi, Palomino (30′ st Caldara), Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler (30′ s t Tameze), Gosens; Gomez(23′ st Malinovskyi ); Ilicic (13′ st Pasalic) , Zapata (23′ st Muriel)
A disposizione: Rossi, Sportiello, Bosko, Czyborra, Castagne, Bellanova, Colley
Allenatore: Gasperini
ARBITRO: Giacomelli
ASSISTENTI: Del Giovane, Valeriani
QUARTO UFFICIALE: Piccinini
VAR: Irrati, Schenone
AMMONITI: 10′ pt Bernardeschi, 30′ pt Cuadrado, 16′ st Pasalic. 28′ st Rabiot.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

SALA STAMPA | I COMMENTI DALL’ALLIANZ STADIUM
11 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sono nelle parole di Leonardo Bonucci e Maurizio Sarri le reazioni bianconere al pareggio contro l’Atalanta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MAURIZIO SARRI
«Il punto di questa sera è sudato e meritato. Abbiamo pareggiato contro una delle squadre più in forma d’Europa, ed è un risultato molto importante. Merito di un secondo tempo di qualità, nel quale abbiamo attaccato l’Atalanta più alti, puntando anche su un loro calo fisico e abbiamo preso gol nel nostro momento migliore. E merito della capacità di restare organizzati e non mollare. La partita di Milano, in cui abbiamo a lungo giocato bene, ci poteva lasciare delle scorie: nel primo tempo abbiamo sofferto ma nella ripresa siamo venuti fuori bene. Il discorso Scudetto non è assolutamente chiuso, ci sono ancora 18 punti a disposizione: è una fase della stagione difficilissima, le partite sono molto dispendiose e si fa fatica a trovare continuità. Cristiano? Un fuoriclasse nei piedi ma anche nella testa. Riesce a gestire le pressioni che ha addosso in un modo incredibile».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LEONARDO BONUCCI
«E’ sempre dura giocare contro di loro. La squadra ha fatto un grande lavoro di sacrificio, io personalmente non stavo benissimo, ma era troppo importante portare a casa il risultato. Abbiamo portato a casa un punto importante che tiene le inseguitrici lontane, stasera ha vinto il gruppo e questo è lo spirito che dobbiamo avere. Adesso recuperiamo le energie e pensiamo a mercoledì, perché incontriamo un’altra squadra che gioca bene e sta bene. E’ un punto importante, gli Scudetti si vincono anche con queste partite».   QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI!

Annunci
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. Qui foto d'archivio dell'andata
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE: MILAN VS JUVENTUS 4-2. TUTTO SUL MATCH: HIGHLIGHTS, RACCONTO E DICHIARAZIONI

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:40 DI MARTEDì 07 LUGLIO 2020

ALLE 08:02 DI MERCOLEDì 08 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

RIMONTA MILAN
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una partita assurda, fatta di assoluto equilibrio nel primo tempo e di pura follia nel secondo.Nella ripresa la Juve in sei minuti trova un doppio vantaggio con Rabiot e Ronaldo e, sempre in sei minuti lo dilapida, incassando il rigore di Ibrahimovic e le reti di Kessie e Leao. In quei dodici minuti c’è tutta la gara e la cronaca del definitivo 4-2 di Rebic è quasi superflua.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

PRIMO TEMPO IN EQUILIBRIO
Il cross di Bernardeschi che non trova Bonucci sotto porta e due sventole di Ronaldo e Rabiot fuori misura nel primo quarto d’ora: anche se il pressing è leggermente meno alto rispetto alle ultime uscite, complice anche la qualità di palleggio del Milan, la Juve si presenta a San Siro con il solito atteggiamento aggressivo, noncurante delle assenze di de Ligt e Dybala. I padroni di casa non si fanno comunque intimidire e ne esce una gara piacevole ed equilibrata anche se con poche occasioni.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

La migliore per i bianconeri arriva nel finale di tempo, con Higuain che si gira al limite e riesce ad angolare il destro, senza però imprimere sufficiente potenza alla conclusione, bloccata a terra da Donnarumma.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL SILURO DI RABIOT
Appena due minuti dal rientro in campo, ci pensa Rabiot, con una giocata pazzesca: il francese parte per una fuga di quaranta metri palla al piede e, arrivato al limite, dopo essersi accentrato, spara una saetta di sinistro sotto l’incrocio. Un gol semplicemente magnifico.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CR7 RADDOPPIA
Neanche il tempo di capire come potrebbe cambiare la gara e arriva il raddoppio: la fiondata di Cuadrado verso l’area scavalca Romagnoli ed Hernandez e trova Ronaldo solo davanti a Donnarumma con piazza il sinistro e raddoppia nell’arco di sei minuti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RIBALTONE MILAN

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan sembra scosso, ma a riaprire i giochi arriva il rigore concesso da Guida, dopo il consulto del VAR, per un tocco in area di Bonucci che sfiora con il braccio la deviazione con il petto di Rebic. Ibrahimovic dal dischetto non sbaglia e rimette i rossoneri in carreggiata. E se in sei minuti la Juve aveva raddoppiato, nello stesso arco di tempo i rossoneri ribaltano la gara. Prima Kessie infila il pareggio dopo una serpentina in area di rigore, poi Leao firma il vantaggio con una fuga sulla sinistra e un velenoso diagonale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
REBIC CHIUDE I CONTI
È una partita completamente diversa. La sicurezza mostrata dalla Juve in precedenza lascia il posto alla frenesia, mentre il Milan, galvanizzato dalla rimonta, può approfittare degli inevitabili spazi concessi e dopo aver sfiorato il quarto gol con il rasoterra di Rebic, respinto da Szczesny, lo trova quando Alex Sandro, entrato da pochi minuti al posto di Cuadrado, effettua un passaggio avventato in orizzontale a ridosso dell’area e serve involontariamente Bonaventura.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

A quel punto l’assist per Rebic è un gioco da ragazzi, così come il tiro al volo che chiude la gara e condanna la Juve a una sconfitta che, nella prima ora di gioco, sembrava davvero impossibile.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MILAN-JUVENTUS- 4-2
RETI: Rabiot 2′ st, Ronaldo 8′ st, Ibrahimovic 17′ st, Kessie 21′ st, Leao 23′ st, Rebic 35′ st
MILAN
G. Donnarumma; Conti (37′ st Calabria), Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers (14′ st Leao), Rebic (36′ st Krunic), Paquetà, Ibrahimovic (22′ st Bonaventura)**
A disposizione: Begovic, A. Donnarumma, Gabbia, Laxalt, Colombo, Maldini, Biglia, Calhanoglu
Allenatore: Pioli
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado (32′ st Alex Sandro), Rugani, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic (24′ st, Ramsey) Rabiot (24′ st Matuidi); Bernardeschi, Higuain (24′ st Douglas Costa), Ronaldo**
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Vrioni, Coccolo, Muratore, Olivieri
Allenatore: Sarri

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

ARBITRO: Guida
ASSISTENTI: Carbone, Longo
QUARTO UFFICIALE: La Penna
VAR: Giacomelli, Meli
AMMONITI: 31′ pt Paquetà, 36′ pt Bennacer, 14′ st Rebic, 17′ st Bonucci, 28′ st Conti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE PAROLE DI SARRI
07 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Così il tecnico bianconero al termine di Juve-Milan: «Abbiamo fatto sessanta minuti molto bene, siamo stati in controllo della partita, poi c’è stato un black out sul quale non è il caso di soffermarsi, visto che abbiamo un’altra gara tra pochi giorni. È capitato ad altre squadre, perché questo è un periodo difficile per tutti, fisicamente e mentalmente. Dobbiamo rimanere sereni, anche perché i motivi di certe situazioni sono difficili da trovare. In difesa abbiamo sofferto solo dopo il rigore, prima non avevamo concesso neanche una palla gol. Questa squadra ha nelle corde un ottimo calcio ed è da quello che dobbiamo ripartire. Rabiot? Si sta integrando, qualche infortunio lo aveva rallentato, ma ora sta facendo bene».  QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 4 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:13 DI DOMENICA 05 LLUGLIO 2020

ALLE 07:16 DI LUNEDì 06 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

STAT OF THE GAME – QUANTI GOL NEL DERBY!
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una stracittadina con tanti gol (cinque). Non accadeva da tempo: in particolare, un Derby di Torino in Serie A non vedeva tre reti nella prima frazione dal 2001: 3-0 per la Juve a fine primo tempo, 3-3 a fine gara. Non solo: la Juventus non realizzava più di una rete in un Derby di Torino in Serie A dal settembre 2017 (4-0 in quell’occasione).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
Quello di Dybala è solo il quinto gol realizzato nei primi 3 minuti di gioco nella storia del Derby di Torino in Serie A, il primo da quello di Gianluca Vialli nel 1995. Quello di Koffi Djidji, invece, è il primo autogol in un Derby di Torino in Serie A da quello di Comotto nell’aprile 2003.
40 tiri in questo match, record in un Derby di Torino in Serie A dalla stagione 2004/2005.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI
EFFETTO CR…
Cristiano Ronaldo non segnava un gol su punizione diretta con i club dal dicembre 2017, quando giocava al Real Madrid. Ha siglato il suo primo gol su punizione diretta con la maglia della Juventus. Ma soprattutto, con 29 gol in 38 partite, Ronaldo ha già superato il bottino di reti in tutte le competizioni della scorsa stagione (28 reti in 43 presenze). Ed è il sesto giocatore nella storia della Juventus a raggiungere le 25 reti in una singola stagione di Serie A ed il primo a riuscirci da Omar Enrique Sivori (25 gol nel 1960/61).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
PAULO & CUADRA
Paulo Dybala non trovava la rete per cinque presenze consecutive in Serie A dal settembre 2017.
Tutte le ultime sei reti di Juan Cuadrado in Serie A sono arrivate all’Allianz Stadium; tra gol e assist, Juan ha preso parte a sei reti in questa Serie A (due centri, quattro passaggi vincenti), il doppio rispetto allo scorso campionato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CENTENARI E PLURICENTENARI
Due cifre tonde da celebrare ieri, oltre al grande record di SuperGigi Buffon. Leonardo Bonucci ha giocato la sua partita numero 400 con la maglia della Juventus in tutte le competizioni. Negli ultimi 10 anni é il giocatore ad aver disputato più gare in bianconero.
100ª presenza con la maglia della Juventus in tutte le competizioni per Federico Bernardeschi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ON SOCIAL | LE REAZIONI BIANCONERE ALLA VITTORIA NEL DERBY
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un quattro a uno speciale, una giornata da ricordare. Ecco come, dai canali social dei giocatori bianconeri.
PAULO E GIGI:

#GIVEITALL PER BLAISE

IL MESSAGGIO DI MIRE A BUFFON:

DOUGLAS (E) L’ASSO NELLA MANICA…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Quando hai l’asso nella manica giocalo⚡ #JuveToro #FinoAllaFine #ForzaJuve

Un post condiviso da DC11 (@douglascosta) in data:

GRANDE VITTORIA, PER CR7:

CAPITAN CHIELLO E SUPER GIGI:

PINSO: NON C’ERA MODO MIGLIORE…

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

AL LAVORO PER IL MILAN
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Day-after Derby della Mole in campo per la Juve. I bianconeri, reduci dallo splendido poker con il Torino all’Allianz Stadium, si sono ritrovati questa mattina al JTC Continassa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nel mirino c’è la sfida di martedì sera a San Siro con il Milan. Lavoro di recupero per chi ha giocato ieri pomeriggio e lavoro tecnico con possessi palla e partita per il resto del gruppo. Gruppo al quale si sono aggiunti anche Alex Sandro e Giorgio Chiellini.
Domani i bianconeri sono in campo nel pomeriggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS -TORINO | REVIEW: IL GOL DI CUADRADO
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus travolge il Torino nel Derby della Mole, grazie ad una partita dominata nelle due frazioni di gioco. Grande fluidità nel palleggio e attenzione nel recupero palla testimoniano una costante crescita sul piano fisico degli uomini di Sarri. Straordinaria per la costruzione dell’azione e per la conclusione la rete del 2 a 0 siglata da Juan Cuadrado. Andiamo a descriverla:
JUVENTUS -TORINO | REVIEW: IL GOL DI CUADRADO
05 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus travolge il Torino nel Derby della Mole, grazie ad una partita dominata nelle due frazioni di gioco. Grande fluidità nel palleggio e attenzione nel recupero palla testimoniano una costante crescita sul piano fisico degli uomini di Sarri. Straordinaria per la costruzione dell’azione e per la conclusione la rete del 2 a 0 siglata da Juan Caudrado. Andiamo a rivederla
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS – TORINO | IL GOL DI CUADRADO
Il Torino sotto di un gol al 29esimo del primo tempo batte un calcio d’angolo: la ripartenza della Juventus è micidiale. Sul rinvio della difesa bianconera, Ronaldo e Cuadrado sono nella propria area di rigore.
Dybala, il giocatore più avanzato, addomestica il pallone con un grande stop e giocando di sponda serve Ronaldo sulla corsa, permettendo al portoghese, in gran velocità, di percorrere palla piede quasi tutto il campo.
Cuadrado accompagna l’azione sovrapponendosi sulla destra. CR7 si avvede dell’arrivo del compagno e gli crea spazio andando a puntare due difensori granata al limite dell’area di rigore avversaria.
Entrato nei sedici metri del Torino, il colombiano viene servito da Ronaldo e può puntare nell’1vs1 Lyanco. Il dribbling del numero 16 non lascia scampo al difensore: con una finta di corpo Cuadrado trova lo spazio per battere in diagonale Sirigu piazzato a difesa del primo palo.

 

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE. IL DERBY è BIANCONERO. 648 VOLTE BUFFON
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE: TUTTO SUL DERBY DELLA MOLE E 648 VOLTE BUFFON

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE ANCHE CON GLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS-TORINO E LA CELEBRAZIONE DI SUPERGIGI!

DALLE 14:01 DI SABATO 04 LUGLIO 2020

ALLE 00:13 DI DOMENICA 05 LUGLIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Intanto, notizia fresca: informo che i Bianconeri restano a +7 sui Laziali, avendo questi subito una sonora sconfitta 0-3 da parte dei Rossoneri che martedì affronteranno proprio la Capolista, in vetta ora con 75 punti, 63 goals fatti e 26 subiti.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

648 VOLTE GIANLUIGI BUFFON!
04 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Stiamo vivendo un momento storico. Un momento che tutti aspettavamo ormai da tempo. Gianluigi Buffon è da oggi, in solitaria, il giocatore che ha fatto registrare più presenze nella storia della Serie A,648.
Buffon è Juve, è Campione del Mondo, è il Portiere con la P maiuscola, è detentore di tantissimi record.
Buffon è Super Gigi, è Unico, e da oggi lo è ancora di più.
Da oggi, letteralmente, mai nessuno come lui.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
TUTTO INIZIA NEL 1995
Il 19 novembre 1995 nasce la leggenda. Quel pomeriggio a Parma gli mancano ancora 70 giorni per arrivare ai 18 anni che gli permetterebbero di guidare e votare, ma che sono sufficienti per provare l’emozione di tuffarsi sull’erba della Serie A.
La Juventus ha «solo» 23 scudetti, le dogane europee si sono aperte da pochissime settimane, l’informatica sta facendo il suo ingresso nella vita delle persone. È un mondo diverso, senza Social Networks, i telefoni sono privi di display e hanno lunghissime antenne.
Eppure, il debutto di quel ragazzone di Carrara diventa argomento di discussione in tutte le case italiane. Nel giro di poche ore, il nome del portiere della Primavera del Parma diventa celebre: si chiama Gianluigi Buffon, imbattuto neppure maggiorenne contro il Milan allenato da Fabio Capello, quello che schiera in attacco due Palloni d’Oro,Roberto Baggio e George Weah.
Da quel momento, decolla la storia di colui che si affermerà come il portiere più forte del mondo e, senza dubbio, come uno dei più forti calciatori di tutti i tempi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BIANCONERO DAL 2001
Passano sei stagioni e Gianluigi è per tutti semplicemente Gigi. Una confidenza che si concede solo ai grandissimi, quelli che uniscono, al di là della maglia, perché sono unpatrimonio comune. È allora cheGigidà la svolta alla sua carriera: è l’estate del2001e lo chiama la Juventus. E lui ricambia già nel primo anno dimostrando di non essere nato per essere normale: quello è il suo primoScudetto, quella è l’indimenticabile stagione del 5 maggio.
Gigi diventa SuperGigi e non cambierà mai più nome.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UN PALMARÈS DA VERTIGINI
Vince come nessuno mai.Con la Juve: 11 scudetti, 4 Coppe Italia, 6 Supercoppe Italiane. A cui si aggiunge, naturalmente, il Campionato del Mondo 2006 e i trofei già vinti col Parma (una Coppa UEFA e una Coppa Italia). In seguito, troverà pure il modo di vincere il campionato e la Supercoppa francese.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIGI DEI RECORD
Nel frattempo, abbatte record come birilli. Fissa quello di imbattibilità (974 minuti), si afferma come bianconero con più presenze in Serie A (480), ma soprattutto ora ha firmato il record dei record: è il calciatore con più presenze nella massima serie in assoluto. Solo lui può vantare 648 presenze.
Solo SuperGigi svetta da lassù.
Un talento immenso a cui questo meraviglioso sport sa essere grato, perché ha mostrato il lato bello del calcio in ogni occasione, con dedizione, applicazione, umiltà e un innato senso della responsabilità, che gli ha sempre fatto anteporre l’interesse del gruppo a quello individuale. Così, Gianluigi Buffon, è diventato il più grande di tutti.
Ora lo dice anche un numero: 648.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL DERBY È BIANCONERO, NEL GIORNO DI BUFFON
04 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Derby consacra Buffon come l’uomo più presente di sempre in serie A, 648 volte, celebrato con una maglia e una patch speciali, e ribadisce ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, la bontà della coppia Ronaldo-Dybala, ancora in gol entrambi. Anche questa volta apre la Joya e chiude CR7 e in mezzo c’è il gol di Cuadrado, il migliore in campo a firmare un successo meritato, ma non semplice, perché il Toro, rivitalizzato dal rigore di Belotti allo scadere del primo tempo, gioca una ripresa gagliarda e servono tutta l’esperienza e la classe dei bianconeri per portare a casa i tre punti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DYBALA NON SI FERMA PIU’
Appena inizia la gara è subito Joya. Passa da Marassi all’Allianz Stadium, dal Genoa al Toro, dal martedì sera al sabato pomeriggio, ma Dybala non cambia copione: controllo in area, dribbling secco, palla sul sinistro e tiro a incrociare. Se vogliamo, rispetto a Genova, c’è la deviazione di Izzo a variare leggermente la trama, ma il finale è identico: palla in rete e vantaggio bianconero, dopo tre minuti appena.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BIS DI CUADRADO
Non basta certo un gol, specie ottenuto subito, ad appagare la squadra di Sarri, che continua a pressare altissimo e a comandare il gioco. Bentancur sfiora il raddoppio con un colpo di testa appena troppo angolato, Danilo cerca di sorprendere Sirigu da fuori area e Ronaldo lo impegna concludendo con una sventola una fuga di venti metri. Il Toro dimostra carattere e prova a farsi vedere in avanti, ma così facendo regala ancora più spazi alla Juve. E di questi tempi è piuttosto rischioso… L’esempio è la ripartenza che porta al raddoppio: due tocchi di Dybala lanciano Ronaldo, che porta palla fin in area e serve Cuadrado, arrivato a rimorchio come un treno. Il colombiano si procura lo spazio per il diagonale e infila il rasoterra sul palo opposto.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BELOTTI ACCORCIA DAL DISCHETTO
Il Toro cerca di reagire, Buffon respinge il tentativo di Verdi, ma i granata, pur non collezionando fior di occasioni, ora tengono la Juve lontana dalla loro porta, alzano il ritmo delle proprie giocate e accorciano le distanze proprio allo scadere del tempo. De Ligt intercetta in area la conclusione di Verdi toccando involontariamente con il braccio e Maresca, dopo aver consultato il VAR, concede il rigore che Belotti trasforma.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL TORO CI CREDE
Il Toro ora può credere nella rimonta e quando rientra in campo arriva ancora al tiro con Verdi e Meité. Sarri interviene immediatamente, cambiando Pjanic con Matuidi e spostando Bentancur in regia, ma c’è ancora da soffrire: Berenguer impegna Buffon dal limite, sulla respinta Belotti colpisce la traversa e Verdi corregge in rete di testa, ma la posizione del Gallo era irregolare e il gol non è valido.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CR7, PUNIZIONE ALL’INCROCIO
Le squadre adesso sono lunghe e a campo aperto può risultare determinante la rapidità di Douglas Costa, che entra al posto di Bernardeschi e al primo pallone toccato sfiora il palo con una fiondata da fuori. Anche Danilo è pericoloso dalla distanza e sul suo secondo tentativo Ola Aina “para” con il braccio al limite dell’area. È punizione, a circa 20 metri dalla porta. Batte Ronaldo che questa volta sceglie la precisione e non la potenza ed è una decisione quanto mai azzeccata, perché il pallone si infila sotto l’incrocio, rendendo inutile il volo di Sirigu.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
AUTORETE DI DJIDJI NEL FINALE
La Juve vuole chiudere i conti e cerca di sfruttare il campo concesso dal Toro, che si butta in avanti nel disperato tentativo di riaprire la partita. Douglas Costa conduce il contropiede e apre per Dybala, che torna sul sinistro e spara in porta, ma Sirigu è piazzato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Negli ultimi dieci minuti la Joya lascia spazio a Higuain, mentre Edera rileva De Silvestri e impegna subito Buffon con un bel mancino.Ora dominano il caldo e la stanchezza, ma la Juve rimpingua il bottino con la sfortunata autorete di Djidji che, entrato da pochi minuti, devia nella propria porta il traversone di Douglas Costa. La Juve fa suo il Derby, onorando nel miglior modo possibile il record dell’eterno Buffon e festeggiando degnamente anche le 400 presenze in bianconero di Bonucci e le 100 di Bernardeschi. Oltre alle celebrazioni poi, ci sono i tre punti, magari più prosaici, ma tremendamente importanti…
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS-TORINO 4-1
RETI: Dybala 3′ pt, Cuadrado 29′ pt, Belotti rig. 50′ pt, Ronaldo 16′ st, Djidji aut. 42′ st
JUVENTUS
Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic (4′ st Matuidi), Rabiot; Bernardeschi (10′ st Douglas Costa), Dybala (35′ st Higuain), Ronaldo
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Ramsey, Muratore, Wesley, Olivieri
Allenatore: Sarri
TORINO
Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer (39′ st Djidji); De Silvestri (35′ st Edera), Lukic, Meité, Ola Aina (39′ st Ansaldi), Berenguer; Verdi (23′ st Millico), Belotti
A disposizione: Rosati, Ujkani, Nkoulou, Singo, Ghazoini, Rincon, Adopo, Zaza
Allenatore: Longo
ARBITRO: Maresca
ASSISITENTI: Paganessi, Mondin
QUARTO UFFICIALE: Valeri
VAR: Irrati, Lo Cicero
AMMONITI: 26′ pt Bonucci 40′ pt Pjanic, 50′ pt de Ligt, 13′ st Izzo, 15′ st Aina, 25′ st Dybala.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SALA STAMPA | I COMMENTI POST DERBY
04 LUGLIO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIANLUIGI BUFFON
«Non era un problema aspettare per la partita del record: avrei atteso ancora più a lungo, perché questo è un momento della stagione delicato. La sola tensione che avevo oggi era riferita alla gara: l’importanza e la posta in palio erano più grandi del mio record personale. Com’ero 647 partite fa? Avevo tantissimi sogni, alcuni grandiosi… La vera motivazione per la quale continuo a giocare è il fatto che sto bene e che posso ancora giocare a un buon livello, dando ottime risposte. E se hai entusiasmo, è giusto continuare. Comunque, da quando ho superato i 40 anni, penso al futuro mese dopo mese: al momento, nulla mi rende più felice che giocare certe partite. La Champions? E’ qualcosa che ronza nella testa, è inevitabile, essendoci andati spesso vicini… »
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CRISTIANO RONALDO
«Sapevamo che non sarebbe stato facile, ma abbiamo meritato di vincere, abbiamo giocato bene. Il nostro obiettivo è stato concretizzato, possiamo mettere pressione alla Lazio. Il mio gol? Aspettavo di segnare su punizione, sono contento, ma è importante vincere indifferentemente da chi va in gol. Stiamo migliorando come squadra, questo è quello che conta»
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MAURIZIO SARRI
«Forse abbiamo pensato fosse facile dopo i due gol e il rigore ci ha innervosito perché credevano fosse ormai chiusa. Abbiamo lasciato un po’ la palla scoperta nella metà campo avversaria e venivamo infilati tra le linee. In un certo momento della partita non ci siamo mossi benissimo, poi nella seconda parte della ripresa le squadre erano stanche ed è venuta fuori la nostra qualità.
Su Dybala non ho mai avuto dubbi, gli ho sempre detto quello che penso riguardo a come debba allenarsi o giocare. Deve giocare vicino all’area e vicino a Cristiano, perché è un bene per entrambi. Ronaldo? A fine partita mi ha detto “finalmente” (riferito al gol su punizione). Cuadrado mi ha sorpreso per la disponibilità e l’applicazione a giocare sulla linea difensiva. È sempre molto concentrato in allenamento ed è diventato un difensore di ottimo livello, mantenendo le sue grandi qualità tecniche».  QUI TUTTI I VIDEO BIANCONERI

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO. TUTTO SUI BIANCONERI
Aggiornamenti, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO. TUTTO SUI BIANCONERI

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 22 minuti

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO

JUVENTUS: TUTTE LE NOTIZIE ED I VIDEO SUI BIANCONERI, SEMPRE AGGIORNATI, IN TEMPO REALE

DALLE 09:00 DI MARTEDì 30 GIUGNO 2020

ALLE 14:01 DI SABATO 04 LUGLIO 2020

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO

GENOA-JUVE, I CONVOCATI
30 GIUGNO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
La Juve è in partenza per la Liguria. Questa sera, alle 21.45, i bianconeri affrontano a Marassi il Genoa. Ecco i convocati da Mister Sarri per la gara:
Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic, Ramsey, Rabiot, Matuidi; Bernardeschi, Douglas Costa, Dybala, Olivieri, Ronaldo, Higuain
Buffon, Pinsoglio, Rugani, Wesley, Muratore
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
GRAZIE DI TUTTO E BUONA FORTUNA, MICHELA!
30 GIUGNO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Per tre anni, Michela Franco e le Juventus Women hanno camminato fianco a fianco, affrontando insieme tutte le sfide trovate sul percorso giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. Dopo tre stagioni ricche di momenti indimenticabili e meravigliosi successi è arrivato, però, il momento di salutarsi: Michela lascerà il bianconero.
Arrivata nell’estate del 2017, ha condiviso i primi passi delle Juventus Women, contribuendo a creare quel gruppo capace di laurearsi subito campione d’Italia combattendo fino alla fine e in grado poi di migliorarsi stagione dopo stagione. Lo dicono i trofei, con altri due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana, e soprattutto l’ha sempre detto il campo, dove, spesso, unitamente alla qualità, lo spirito di gruppo ha fatto la differenza.
IL SALUTO DI MICHELA
Cara Juventus, In questi anni mi hai fatto sentire a casa, mi hai “coccolato”, sostenuto e ti sei presa cura di me con molta professionalità. Sono stati tre anni ricchi di gioie ma anche di dolori, “grazie” alla mia squadra, alle mie compagne che mi hanno sempre sostenuta, non mi sono mai abbattuta, cercando di migliorarmi giorno dopo giorno. Da quando ho messo per la prima volta le scarpette da calcio ai piedi ho sempre desiderato, sentirmi così, mentalmente e fisicamente. Posso dirti, cara Juventus, che, grazie a te, esco da questa avventura diversa, più matura. Ringrazio tutte le mie compagne che hanno reso questi anni straordinari, ringrazio lo staff per la professionalità e i nostri fantastici tifosi per tutto il calore e la forza che ci hanno trasmesso. È stato un onore aver trascorso parte del mio viaggio con te. GRAZIE Juventus. Con stima e affetto.
Michela Franco
La sua personalità, il suo entusiasmo e la sua capacità di esserci sempre al momento e nei modi giusti hanno senz’altro contribuito a tutto ciò e la sua maglia numero 6 avrà sempre un valore particolare per tutti i tifosi, ma, soprattutto, per le sue compagne, che sicuramente sentiranno la sua mancanza.
Juventus ringrazia Franco per il suo contributo e le augura il meglio per il suo futuro.
Grazie, Michela!
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
GRAZIE DI TUTTO E BUONA FORTUNA, MICHELA!
30 GIUGNO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Per tre anni, Michela Franco e le Juventus Women hanno camminato fianco a fianco, affrontando insieme tutte le sfide trovate sul percorso giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. Dopo tre stagioni ricche di momenti indimenticabili e meravigliosi successi è arrivato, però, il momento di salutarsi: Michela lascerà il bianconero.
Arrivata nell’estate del 2017, ha condiviso i primi passi delle Juventus Women, contribuendo a creare quel gruppo capace di laurearsi subito campione d’Italia combattendo fino alla fine e in grado poi di migliorarsi stagione dopo stagione. Lo dicono i trofei, con altri due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana, e soprattutto l’ha sempre detto il campo, dove, spesso, unitamente alla qualità, lo spirito di gruppo ha fatto la differenza.
IL SALUTO DI MICHELA
Cara Juventus, In questi anni mi hai fatto sentire a casa, mi hai “coccolato”, sostenuto e ti sei presa cura di me con molta professionalità. Sono stati tre anni ricchi di gioie ma anche di dolori, “grazie” alla mia squadra, alle mie compagne che mi hanno sempre sostenuta, non mi sono mai abbattuta, cercando di migliorarmi giorno dopo giorno. Da quando ho messo per la prima volta le scarpette da calcio ai piedi ho sempre desiderato, sentirmi così, mentalmente e fisicamente. Posso dirti, cara Juventus, che, grazie a te, esco da questa avventura diversa, più matura. Ringrazio tutte le mie compagne che hanno reso questi anni straordinari, ringrazio lo staff per la professionalità e i nostri fantastici tifosi per tutto il calore e la forza che ci hanno trasmesso. È stato un onore aver trascorso parte del mio viaggio con te. GRAZIE Juventus. Con stima e affetto.
Michela Franco
La sua personalità, il suo entusiasmo e la sua capacità di esserci sempre al momento e nei modi giusti hanno senz’altro contribuito a tutto ciò e la sua maglia numero 6 avrà sempre un valore particolare per tutti i tifosi, ma, soprattutto, per le sue compagne, che sicuramente sentiranno la sua mancanza.
Juventus ringrazia Franco per il suo contributo e le augura il meglio per il suo futuro.
Grazie, Michela!
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
SIKORA LASCIA LE JUVENTUS WOMEN
30 giugno 2020
Due stagioni in Bianconero!
In bocca al lupo, Ola!
Dopo due anni, Ola Sikora, approdata in bianconero nell’estate 2018 dopo l’esperienza con la maglia del Brescia, lascia le Juventus Women.
La ventinovenne non vestirà la maglia bianconera la prossima stagione, ma porterà senz’altro con sé ricordi indimenticabili. Dal suo esordio, il 12 settembre 2018 in Champions League contro il Brondby, fino ai trofei: due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana.
Grazie di tutto, Ola! In bocca al lupo per il tuo futuro!
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
IN NUMBERS – VERSO IL MATCH DI GENOVA
30 GIUGNO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
I ROSSOBLU CONTRO LA JUVE La Juventus è la squadra contro cui il Genoa ha perso più partite (63) e subito più gol (213) in Serie A.
ATTENZIONE, PERO’… Il Genoa ha battuto la Juventus due volte dalla stagione 2016/17 in avanti – è una delle uniche cinque squadre a esserci riuscita in Serie A nel periodo e nessuna ha fatto meglio.
IL PUNTEGGIO PIU’ FREQUENTE In Serie A è l’1-0 a favore dei bianconeri, finale di 12 incontri, il più recente dei quali nel gennaio 2018.
3 VOLTE A GIUGNO Genoa e Juventus si sono incontrate nel mese di giugno tre volte e i rossoblù hanno sempre segnato almeno due gol: due successi liguri e uno bianconero – le tre gare in questione sono state tra il 1930 e il 1959 in Serie A.
52 VOLTE SOTTO LA LANTERNA Il Genoa ha affrontato 52 volte la Juventus in gare interne in Serie A: per i padroni di casa 19 vittorie, 11 pareggi e 22 sconfitte.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
IL PERCORSO CASALINGO DEL GENOA… Il Genoa è stato sconfitto in otto delle prime 13 gare casalinghe della Serie A 2019/20: in 52 precedenti partecipazioni alla competizione, i rossoblù non hanno mai fatto peggio a questo punto della competizione (otto sconfitte interne dopo 13 partite anche nel 2017/18).
… E QUELLO IN TRASFERTA DELLA JUVENTUS Di contro, la Juventus ha perso tre delle prime 14 partite in trasferta in questa Serie A: nelle ultime otto stagioni, ha fatto peggio solo nel campionato 2016/17 (quattro sconfitte esterne).
BIANCONERI ALMENO DUE VOLTE IN GOAL La Juventus ha segnato almeno due gol in tutte le ultime cinque partite di campionato: i bianconeri non fanno meglio da febbraio 2019 – serie che arrivò a sette.
I GOL DI CR Cristiano Ronaldo ha segnato cinque degli ultimi sette gol esterni della Juventus in campionato; inoltre, ha realizzato 18 dei 23 gol in questo campionato a partire da dicembre 2019, nessun giocatore ha segnato di più nel periodo nei top-5 campionati europei.
LA TRIPLETTA DELLA JOYA Nell’agosto 2017, Paulo Dybala ha siglato la sua prima tripletta in Serie A, al Ferraris contro il Genoa. Quella del grifone è la squadra contro cui l’attaccante argentino ha segnato di più in gare esterne nella competizione (quattro).
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
DA LUGLIO RIPARTONO LO JUVENTUS MUSEUM E GLI STADIUM TOUR!
30 GIUGNO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Luglio inizia nel migliore dei modi per lo Juventus Museum! Da mercoledì 1 riaprono i battenti del museo bianconero situato all’interno dell’Allianz Stadium: una tappa fissa per tifosi, appassionati e turisti di ogni tipo, come confermato dal 43° posto ottenuto tra “I 100 Musei più visitati d’Italia”, elenco pubblicato nel 2019 da “Il Giornale dell’Arte” (migliorando, tra l’altro, di 4 posizioni il risultato ottenuto l’anno precedente).
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Insieme allo Juventus Museum, ripartiranno anche i tour guidati dell’Allianz Stadium, che permettono di scoprire i lati più esclusivi del teatro bianconero. Con una novità: dal 1° luglio non solo sarà possibile acquistare i tagliandi per la visita del Museo, ma anche i biglietti per gli Stadium Tour, il tutto accessibile attraverso il nostro rinnovato sito e la nostra nuovissima App.
Cosa aspettate? Da luglio lo Juventus Museum vi aspetta! Info sulla PAGINA DEDICATA.

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
LA JUVE DOMINA A MARASSI, 3-1 AL GENOA
30 GIUGNO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Un primo tempo di dominio assoluto ma sterile, poi una serie di prodezze di Dybala, Ronaldo e Douglas Costa. La Juve passa a Genova con una prova di impressionante superiorità e il punteggio finale, in cui mette la firma anche Pinamonti per i rossoblu le sta perfino stretto. Szczesny, fino al gol dei padroni di casa, si era praticamente limitato a guardare i compagni giocare a settanta metri di distanza da lui.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO:

DOMINIO JUVE
In effetti la pressione che la Juve porta agli avversari è subito asfissiante e per lunghi minuti il Genoa non riesce a uscire dalla propria area. La squadra di Nicola si difende comunque con ordine e concede solo conclusioni dalla distanza, tentate da Bernardeschi e Ronaldo e neutralizzate da Perin. Il ritmo forsennato dei primi venti minuti non può che calare, ma i bianconeri rimangono comunque padroni assoluti del campo si fanno vedere ancora con il colpo di testa di Rabiot e soprattutto con il guizzo di CR7, che scarica un diagonale violento sul primo palo e costringe Perin a un mezzo miracolo. Le occasioni non sono molte, ma sono tutte per la Juve che meriterebbe ben più dello 0-0 indicato dal tabellone quando Calvarese manda le squadre al riposo.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
DYBALA, ALTRA MAGIA
La partita è complicata e per sbloccarla serve qualcosa di speciale. Dybala, fin dal rientro in campo, prova per due volte ad andarsene nello stretto sulla sinistra, venendo fermato, ma le sue intenzioni appaiono piuttosto chiare. E quando tenta per la terza volta lo slalom partendo dalla destra, prima mette a sedere Behrami, poi evita Sturaro e Masiello e piazza un sinistro preciso nell’angolino, segnando per la quarta partita consecutiva in campionato.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
LA SAETTA DI CR7
Ora il Genoa deve aprirsi maggiormente, la Juve ha più spazi a disposizione e ci mette ben poco ad approfittarne. Bernardeschi mette a lato di un soffio il traversone di Cuadrado, ma appena due minuti dopo Ronaldo prende palla sulla tre quarti, accelera puntando l’area e dai 25 metri lascia partire una sassata imparabile, che si infila sotto l’incrocio. E per la terza gara di fila, sul tabellino dei marcatori, finiscono sia CR7 che Dybala…
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
DOUGLAS COSTA, CHE DELIZIA
I bianconeri non si accontentano e, anche se potrebbero abbassare il ritmo, continuano ad attaccare come se si fosse in parità. Bernardeschi lascia il posto a Douglas Costa e il brasiliano premia la decisione di Sarri di mandarlo in campo con una delizia: un sinistro a giro dal limite che accarezza l’interno della rete e lascia pietrificato Perin.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
PINAMONTI ACCORCIA
Sul 3-0 Ronaldo e Pjanic possono concedersi un po’ di riposo e al loro posto entrano Ramsey e Higuain. Il Genoa ha un moto di orgoglio e Pinamonti accorcia le distanze con un destro violento da distanza ravvicinata sul quale Szczesny non può intervenire. Il portiere si rifà più avanti, uscendo con tempismo ancora su Pinamonti e impedendogli di riaprire la gara. Sarebbe stato un vero delitto, dopo un simile dominio. I bianconeri ritrovano invece concentrazione negli ultimi minuti, impegnano ancora Perin con il diagonale di Higuain e tornano a casa con i tre punti che servono a mantenere la Lazio a quattro lunghezze.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
GENOA-JUVENTUS 1-3
RETI: Dybala 5′ st, Ronaldo 11′ st, Douglas Costa 28′ st, Pinamonti 31′ st
GENOA
Perin; Romero, Soumaro, Masiello; Ghiglione (17′ st Barreca), Behrami, Schone (1′ st Lerager), Cassata (32′ st Pandev), Sturaro (30′ st Biraschi); Favilli (1′ st Sanabria), Pinamonti
A disposizione: Marchetti, Radaelli, Zapata, Goldaniga, Jagiello, Destro, Iago Falque
Allenatore: Nicola
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic (29′ st Ramsey), Rabiot (38′ st Matuidi); Bernardeschi (21′ st Douglas Costa), Dybala (38′ st Olivieri), Ronaldo (29′ st Higuain)
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Rugani, Wesley, Muratore
Allenatore: Sarri
ARBITRO: Calvarese
ASSISTENTI: Preti, Tolfo
QUARTO UFFICIALE: Aureliano
VAR: La Penna, Alassio
AMMONITI: 7′ pt Favilli, 33′ pt Schone, 46′ pt Bonucci, 13′ st Sturaro, 25′ st Cassata 35′ st Masiello.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
SALA STAMPA | I COMMENTI DAL FERRARIS
30 GIUGNO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Sono affidate alle parole del tecnico bianconero, Maurizio Sarri, e di Rodrigo Bentancur le dichiarazioni del dopogara a Genova:
RODRIGO BENTANCUR
«Abbiamo disputato una bellissima partita. Dobbiamo ancora migliorare, ma stiamo lavorando molto bene e manca tanto al traguardo. Abbiamo giocato in modo più aggressivo, era quello che ci ha chiesto Sarri in settimana: dobbiamo farlo anche nelle prossime gare. Io? Mi sento meglio a ogni partita, ma il nostro è un lavoro di squadra, e cresciamo insieme»
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
MAURIZIO SARRI
«La squadra ha fatto bene, la palla viaggiava veloce. Siamo arrivati spesso alla conclusione, senza concedere niente, e in una buona prestazione di squadra sono arrivati tre gol bellissimi. Dopo la delusione della Coppa Italia ci siamo ripresi molto bene, ma era solo una questione di condizione fisica. Pjanic? Sta benissimo, lavora bene con la squadra e non ha alcuna preoccupazione. Valuto positivamente la prestazione di Rabiot, che in questo periodo è in crescita; Cristiano nel primo tempo non aveva ancora segnato ma è stato pericolosissimo, segno che era in condizione. Lo ho sostituito perché è il giocatore che ha giocato più minuti, ma ne avevamo parlato prima della partita. Lui e Dybala si cercano molto più di prima e si portano vantaggi reciproci, lo vedo in allenamento e la prova sono i gol che segnano».
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
STAT OF THE GAME | IL MOMENTO D’ORO DI DYBALA
01 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Paulo Dybala ha segnato nelle ultime quattro partite di Serie A, sua miglior striscia da settembre 2017 e tra gol e assist ha partecipato ad almeno una rete nelle ultime tre trasferte di campionato. Sette dei suoi 10 gol in Serie A, inoltre, sono arrivati con il risultato bloccato sullo 0-0.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
GLI ALTRI FACTS
La Juventus ha segnato almeno due gol in tutte le ultime sei partite di campionato, miglior striscia dal febbraio 2019 per i bianconeri.
Nel 2020 Cristiano Ronaldo ha segnato 14 gol, più di ogni altro giocatore in Serie A; Cristiano ha già eguagliato il suo numero di gol della scorsa stagione (28, tutte le competizioni). Quello di ieri è stato il secondo gol da fuori area di CR7 in Serie A, dopo quello dell’ottobre 2018 contro l’Empoli.
Tre dei sei gol di Douglas Costa con la Juventus in Serie A sono arrivati da fuori area.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
ISCRIZIONI APERTE PER GLI JUVENTUS SUMMER CAMP!
01 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Che estate sarebbe senza gli Juventus Summer Camp?
Da mercoledì 1 luglio si sono aperte le iscrizioni del progetto che rende unica l’estate di ragazzi e ragazze tra i 7 e i 16 anni. Con gli Juventus Summer Camp 2020 si ha l’opportunità unica di indossare la maglia ufficiale della prima squadra e di allenarsi seguiti da tecnici Juventus, attraverso giochi, competizioni, sfide e tantissimo divertimento. I camp sono su base settimanale e offrono la possibilità di scegliere turno di allenamenti mattutino o pomeridiano, oppure il doppio turno.
Oltre ad una veste rinnovata, gli Juventus Summer Camp tornano con un numero più ampio di location. Sono infatti disponibili 24 settimane in 20 location italiane diverse: Torino, Vinovo-Chisola (Piemonte), Bardonecchia (Piemonte), Cantalupa (Piemonte), Asti (Piemonte), Cherasco (Piemonte), Ivrea (Piemonte), Gressan (Val d’Aosta), Trieste (FVG), Milano (Lombardia), Brescia (Lombardia), Gavirate (Lombardia), Matera (Basilicata), Rimini (Emilia Romagna), Bari (Puglia), Catania (Sicilia), Foligno (Umbria), Cosenza (Calabria), Castelfranco Veneto (Veneto).
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Questo per portare l’esperienza bianconera a quanti più ragazze e ragazzi possibili in tutta Italia, in un momento in cui la voglia di tornare a giocare è più forte che mai. Nell’edizione 2020, come segno di gratitudine per il lavoro svolto durante l’emergenza Covid-19, 50 posti verranno riservati ai figli degli operatori sanitari (medici, infermieri e OSS) direttamente coinvolti a livello professionale nella rete di gestione dell’emergenza nazionale dei mesi scorsi, perchè mai come adesso il calcio e lo sport possono riportare sul campo divertimento, passione e spirito di squadra.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Le prime attività partiranno nella settimana del 13 luglio e si prolungheranno fino al 14 agosto.
Cosa aspettate? Iscrivetevi subito! Ora più che mai: “Make it real!”
Info e iscrizione QUI.

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
GENOA – JUVENTUS | REVIEW: IL GOL DI CRISTIANO
01 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Con tre perle di rara bellezza la Juventus supera il Genoa a Marassi. Come contro il Lecce i bianconeri riescono a dilagare nei secondi 45 minuti dopo avere chiuso il primo tempo a reti inviolate. Nel momento in cui gli avversari calano di intensità ecco che la straordinaria superiorità tecnica degli ospiti fa la differenza. E lo fa all’insegna dello spettacolo. Andiamo a descrivere la rete di CR7, quella del raddoppio:
GENOA – JUVENTUS | REVIEW: IL GOL DI CRISTIANO
01 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Con tre perle di rara bellezza la Juventus supera il Genoa a Marassi. Come contro il Lecce i bianconeri riescono a dilagare nei secondi 45 minuti dopo avere chiuso il primo tempo a reti inviolate. Nel momento in cui gli avversari calano di intensità ecco che la straordinaria superiorità tecnica degli ospiti fa la differenza. E lo fa all’insegna dello spettacolo. Andiamo a rivedere la rete di CR7, quella del raddoppio
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
GENOA – JUVENTUS | IL GOL DI RONALDO
La conclusione di Ronaldo, da cineteca, è il coronamento di un’azione efficace e veloce costruita dai bianconeri, abili nel recupero palla e nel ribaltamento dell’azione. Anche dietro alle reti più spettacolari, ci sono sempre organizzazione di gioco e il funzionamento di determinati meccanismi.
Il Genoa è in possesso, Danilo bravo nella diagonale recupera palla una prima volta sul cambio di gioco dei padroni di casa. Lerager riesce a fermare la possibile ripartenza della Juventus, ma subito Rabiot riconquista palla.
La verticalizzazione di Pjanic di prima, apparentemente semplice, e in realtà la giocata che sorprende la difesa avversaria: Ronaldo può involarsi verso l’area del Genoa e i rossoblù non riescono a ricomporre la linea a 5. Rimangono isolati i tre centrali, costretti ad indietreggiare a palla scoperta.
Il portoghese ha così diverse opzioni a disposizione, considerando anche la sovrapposizione di Danilo sulla sua sinistra e di Bernardeschi largo a destra. La scelta di CR7 è la più efficace e la più spettacolare.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
POST GARA AL TRAINING CENTER
01 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
La marcia della Juve procede serrata, esattamente come il calendario di questa inedita Serie A di luglio, che già sabato (ore 17.15, Allianz Stadium) vede in agenda per i bianconeri un nuovo impegno.
E che impegno: il Derby della Mole, contro il Torino. La Juve, rientrata ieri da Genova, ha svolto quindi questa mattina la seduta di allenamento post gara, incentrata come sempre su una fase di scarico per chi ha giocato ieri, e lavoro personalizzato per il resto del gruppo.
Domani sarà già antivigilia: appuntamento in campo al mattino.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
LA MEMBERSHIP RIPARTE DA… SEI!
01 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Non c’è niente di meglio, per vivere l’estate bianconera e ripartire al massimo per la stagione 2020/2021, che farlo da Juventus Member. Anche perché la nuova Membership, che debutta proprio oggi, è pensata per venire ancora di più incontro alle esigenze dei tifosi bianconeri.
Intanto, i profili non saranno più tre, ma addirittura… sei: J1897, Black&White, Black&White Smart, Baby, Junior e Young.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
E allora, conosciamo meglio le varie tipologie: si parte dalla Membership più esclusiva e prestigiosa (J1897), che propone servizi Top Level, a partire dall’esclusivo Welcome Pack, che contiene l’Anthem Jacket adidas personalizzabile, un’intera stagione di contenuti esclusivi Juventus TV, da godersi sul nuovo Juventus.com e sulla nuova App Juventus, l’accesso alla prima fase di vendita riservata per ciascuna partita casalinga con tariffa speciale, e il 30% di sconto sull’acquisto della maglia gara 20/21.
Grande novità, si diceva, anche per la Black&White Membership. Il Welcome Pack contiene gadget ufficiali, il Pass per 6 mesi di contenuti Juventus TV e alla seconda fase di vendita riservata con una tariffa speciale.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Ma soprattutto, Black&White diventa anche Smart, pensata per i tifosi che vogliono vivere Juventus esclusivamente in digitale: un’intera stagione di Juventus TV e l’accesso ad eventi e ai servizi online.
E poi, spazio ai più giovani, ai quali sono riservate tre versioni di Black&White Membership, dedicate a fasce di età differenti, con Welcome Pack, eventi e servizi pensati appositamente per i Baby (0-2 anni), i Junior (3-11 anni) e gli Young (12-16 anni).
Inoltre per i giovani e giovanissimi da quest’anno sarà ancora più facile accedere alla vendita riservata insieme all’accompagnatore J1897 o Black&White Member, direttamente online.
Come prima, più di prima: tutti i Member avranno a disposizione sconti esclusivi su Juventus Official Online Store e Juventus Store fisici, tariffe speciali per Juventus Museum & Stadium Tour, J|Medical e offerte speciali riservate dai Partner Juventus.
Tutte le Membership, da quest’anno, avranno validità stagionale, quindi fino al 30 giugno 2021: i J1897 e Black&White Member che volessero già rinnovarla per la prossima stagione, riceveranno nei prossimi giorni uno sconto speciale di oltre il 25%.
PER TUTTE LE INFO, E PER SCOPRIRE LA NUOVA MEMBERSHIP, CLICCATE QUI.

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
STORIA – I DERBY VINTI A LUGLIO
02 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
1928
Si gioca il primo luglio al Campo Torino, com’è denominato lo stadio Filadelfia, casa granata inaugurata due anni prima. Il campionato è ancora organizzato secondo aree geografiche, il girone unico non c’è ancora. Lo scudetto andrà proprio alla formazione granata, ma i bianconeri nel derby di ritorno si prendono la soddisfazione di battere i cugini. Vi riescono grazie ai gol di Munerati nel primo tempo e di Rosetta nella ripresa, alle quali fa seguito la rete di Libonatti. Curiosità: rispetto all’odierno torneo, che vedrà l’avvio alle ore 17,15 di sabato 4 luglio, si iniziò la gara 45 minuti più tardi, alle 18.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
1958
Anche per il derby del 1958 l’orario è quello delle 18. Juventus e Torino si sfidano il 13 luglio, i Mondiali in Svezia sono persino già terminati e hanno visto l’affermazione del Brasile trascinato dai gol di un diciassettenne che risponde al nome di Pelé. Il derby chiude il girone di Coppa Italia e i bianconeri, che hanno appena conquistato il decimo scudetto, si presentano al Filadelfia con il morale a mille, mentre il Toro ha chiuso all’ottavo posto.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
UNA LEGGENDA CHIAMATA BONIPERTI
Il primo tempo è favorevole ai padroni di casa: vanno in vantaggio con Petris e vanno vicini al punto del raddoppio con Arce, impedito da una rovesciata di Ferrario sulla linea. All’inizio della ripresa sale in cattedra il goleador record-man dei derby: Giampiero Boniperti. Il capitano firma la rete del pareggio con un calcio di punizione rasoterra. A sei minuti dalla conclusione la Signora fa sua la stracittadina con un rigore conquistato da Charles e trasformato da Montico.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
VERSO IL DERBY DELLA MOLE
02 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
L’ora X del Derby della Mole sta per scattare. Sabato all’Allianz Stadium si gioca infatti la stracittadina con il Torino (fischio d’inizio alle 17.15).
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
I bianconeri, reduci da 3 splendide vittorie in campionato, sono scesi in campo questa mattina al JTC Continassa per preparare la sfida di sabato. Allenamento differenziato per chi ha giocato con il Genoa ed esercitazioni tecniche con partita finale per il resto del gruppo.
Szczesny, Cuadrado, Bernardeschi, Pjanic, Ronaldo, Dybala e Danilo hanno usufruito di un giorno di riposo. Seduta di domani in programma al pomeriggio.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
OPPOSITIONWATCH: LA RIPARTENZA DEL TORINO
03 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
All’andata, all’Olimpico Grande Torino, decise il derby la partita la zampata di de Ligt, che difficilmente avrebbe potuto immaginare una prima esultanza in bianconero più bella. Era il 2 novembre 2019 e da allora sono passati 8 mesi. Mesi sicuramente particolari, e domani la Juve si troverà davanti un Torino decisamente diverso.
IL VOLTO DEL TORO
Un avversario notevolmente cambiato, si diceva. Il Torino, per prima cosa, ha un tecnico diverso rispetto a quello della gara d’andata: a guidare i granata, al posto di Walter Mazzarri, c’è Moreno Longo, in carica dall’8 febbraio 2020 e che finora ha uno score di una vittoria, un pareggio e cinque sconfitte. Il giocatore con più presenze è l’estremo difensore Salvatore Sirigu, che fin qui le ha giocate tutte, seguito da Andrea Belotti, che è anche il capocannoniere della squadra con 12 reti all’attivo. Il secondo miglior marcatore è Alex Berenguer (5 reti), con Ansaldi a chiudere il virtuale podio dei cannonieri (4 gol).
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
LA RIPARTENZA
Quattro punti in quattro gare (pari col Parma, vittoria con l’Udinese e sconfitte con Cagliari e Lazio): questo il bottino post lockdown dei granata, che occupano la tredicesima posizione in classifica, con a quota 31 punti. Nell’ultima gara, contro la Lazio, prima inseguitrice della Juve in classifica, i ragazzi di Longo sono stati sconfitti 2-1 in rimonta, con Immobile e Parolo che hanno ribaltato il vantaggio iniziale firmato Belotti. Con tre gol nelle ultime tre gare l’attaccante ex Palermo è senz’altro uno degli osservati speciali per la difesa bianconera.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
HIGHLIGHTS SERIE A | TORINO – JUVENTUS
LA GARA D’ANDATA
Decise de Ligt, come detto, depositando in rete la sponda di Higuain al 70′. In quell’occasione, Mister Sarri puntò sul 4-3-1-2, con Bernardeschi ad agire dietro la coppia formata da Dybala e Cristiano Ronaldo, stesso tridente impiegato nelle ultime gare, pur con posizioni differenti. I numeri furono decisamente a favore dei bianconeri, che giocarono la gara prevalentemente nella metà campo avversaria, chiudendo con 14 tiri totali e ben 9 occasioni da gol, contro le due dei granata.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
TASSELLI RINNOVA FINO AL 2021!
03 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Sabrina Tasselli, portiere classe 1990, sarà bianconera anche la prossima stagione. Approdata alla Juve la scorsa estate dal Sassuolo, ha rinnovato il suo contratto fino al 2021.
Per lei, con alle spalle una lunga serie di esperienze – dai primi passi alla Reggiana, con cui ha vinto una Coppa Italia, passando tra le altre per Tavagnacco e Bardolino Verona, fino, appunto, al Sassuolo -, si tratta sicuramente di una riconferma importante, guadagnata giorno dopo giorno con professionalità e dedizione. Arrivata in bianconero per completare la squadra dei portieri, si è inserita benissimo nel gruppo che quest’anno ha dominato in Italia, conquistando il terzo scudetto della storia bianconera.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Sabrina ha festeggiato il suo primo campionato, messo in bacheca accanto alla Supercoppa Italiana, vinta sempre in questa stagione, nella finale di Cesena contro la Fiorentina. Momenti che porterà sicuramente nel cuore, insieme al suo esordio con la maglia della Juve, datato 11 dicembre 2019, nel successo in Coppa Italia contro la Fortitudo Mozzecane. Ricordi speciali da arricchire il prossimo anno.
Congratulazioni, Sabrina!
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
RIMBORSI JUVE-LIONE, TUTTE LE INFO
03 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Vista l’assoluta peculiarità del contesto nazionale, e in attesa della definizione di data, orario e luogo della gara valida per il ritorno degli Ottavi di Finale di Champions League 2019.20 Juventus Lione, Juventus F.C. ha deciso in eccezionale deroga alla recente normativa applicabile, nonché alle condizioni contrattuali attualmente in vigore – di rimborsare il prezzo del biglietto singolo acquistato e pagato dai tifosi attraverso i canali di vendita ufficiali per la partita originariamente in programma il 17 marzo 2020.
Le modalità con cui i tifosi potranno ricevere, a partire da venerdì 3 luglio 2020, il rimborso del prezzo versato per il/i biglietto/i per il match Juventus vs Lione:
1. I tifosi che hanno acquistato il biglietto sul sito web Sport.ticketone.it o tramite il call center Ticketone, otterranno automaticamente e senza necessità di richieste, un rimborso pari all’importo indicato sul titolo di accesso, tramite riaccredito sulla medesima carta di credito utilizzata per acquistare i biglietti;
2. I tifosi che hanno acquistato il biglietto in ricevitoria dovranno accedere alla pagina dedicata ai RIMBORSI e seguire la procedura per richiedere il rimborso del biglietto acquistato. Nella procedura viene richiesto di inserire il numero del tipografico e copia dei tagliandi. Si consiglia di verificare pertanto l’ottima qualità dell’immagine prima dell’invio. Non è richiesto l’invio tramite raccomandata dei tagliandi. L’unica procedura sarà quella online. Il modulo di rimborso con gli allegati dovranno pervenire a TicketOne entro il 3 agosto 2020;
3. I soci iscritti ad un Official Fan Club che hanno acquistato il singolo biglietto, si dovranno rivolgere al proprio Club – che ha fatto richiesta dei biglietti per loro conto tramite il portale dedicato – al fine di ottenere il rimborso del prezzo specificato sul tagliando. Maggiori informazioni saranno comunicate tramite il portale dedicato JOFC;
4. I tifosi che hanno acquistato tramite Fan Service Juventus riceveranno indicazioni su come procedere tramite e-mail dedicata;
5. Per il rimborso dei tagliandi della tribuna Legends Club, gli acquirenti verranno contattati tramite i consueti canali a loro dedicati.
Il rimborso prevede il riaccredito del prezzo del biglietto pertanto sono escluse eventuali commissioni di servizio e/o oneri aggiuntivi applicati dal fornitore del servizio di biglietteria.
Tale iniziativa di rimborso riguarda esclusivamente l’acquisto da parte dei tifosi di singoli biglietti per la partita Juventus vs Lione di Champions League acquistati tramite i canali ufficiali Juventus. Sono esclusi gli abbonamenti, i pacchetti riguardanti più match o servizi: in relazione a tali situazioni, restano ferme le previsioni contrattuali vigenti anche in attesa delle determinazioni ufficiali in merito alle competizioni attualmente sospese. Ulteriori informazioni e comunicazioni saranno pubblicate sul sito Juventus.com.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
SARRI: «IL DERBY È UNA PARTITA PARTICOLARE»
03 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Domani è il giorno del Derby della Mole, con la Juventus che arriva alla gara dopo la bella vittoria sul Genoa firmata Dybala, Ronaldo e Douglas Costa. Mister Sarri, rispondendo alle domande dei giornalisti invitati all’Allianz Stadium, ha presentato la sfida: «La nostra mentalità deve essere sempre rivolta al miglioramento, quindi la gara del Marassi deve essere un punto di partenza. Questo è un derby, una partita particolare che esula da ogni discorso logico. Affrontiamo una squadra stramotivata, perché per tanti motivi diversi il Torino può contare su motivazioni extra e noi dovremo essere molto attenti e preparare la gara bene anche mentalmente per pareggiare il livello di motivazione».
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
IL MOMENTO
«È un periodo atipico, difficile per tutti. Si gioca continuamente e in un periodo in cui solitamente non si gioca, la pericolosità è insita nel momento a prescindere dall’avversario. Penso si possa spendere un luogo comune ora validissimo: giochiamo partita dopo partita. L’assenza di pubblica fa sicuramente incidere meno il fattore campo, ma come ho già detto per un giocatore è utile vivere il pre-partita nel proprio spogliatoio. Le rotazioni? Ora dopo tanta inattività non penso siano necessarie grandi rotazioni, magari dopo sette o otto partite arriverà il momento di alternare qualcuno per concedere un po’ di riposo».
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
I SINGOLI
«Chiellini non è ancora a disposizione dello staff tecnico, sembra però che potrà tornare in gruppo a breve, la speranze è qualche giorno dopo questa partita. Il recupero di Alex Sandro procedere piuttosto bene, ieri ha lavorato in parte con noi tatticamente, evitando i contrasti, ma spero che la prossima settimana possa essere a disposizione per lavorare in gruppo. Bernardeschi sta bene mentalmente e fisicamente, Douglas Costa in questo momento meriterebbe di giocare dall’inizio, però con le squadre stanche diventa un’arma letale e questo va considerato. Danilo e Matuidi vanno ringraziati per generosità e interpretazione del ruolo, non ci hanno fatto mancare niente, ognuno con le sue caratteristiche. Dybala e Ronaldo? Giocano più vicini e possono cercare più spesso lo scambio in velocità».
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
BUFFON
«A fine allenamento faremo una riunione con lo staff e decideremo. Lui è sempre preso in considerazione, mi sembra abbia giocato tra tutte le competizioni una quindicina di partite, come è giusto che sia perché sta benissimo ed è sempre pronto per giocare. È ancora un portiere estremamente forte e in allenamento gli ho visto fare cose impensabili per un estremo difensore della sua età. È integro fisicamente e gode della fiducia da parte nostra e di tutto lo staff sia come portiere che come uomo».
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
I CONVOCATI PER IL DERBY DELLA MOLE
03 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Domani pomeriggio sarà un sabato di Derby della Mole per la Juventus.
I bianconeri si sono allenati oggi al Training Center, per la consueta seduta di rifinitura della vigilia.
Ecco i convocati di Mister Sarri per la gara (kick-off ore 17.15):
Portieri: Szczesny, Buffon, Pinsoglio.
Difensori: De Ligt, Danilo, Bonucci, Rugani, Wesley.
Centrocampisti: Pjanic, Ramsey, Matuidi, Rabiot, Bentancur, Muratore.
Attaccanti: Ronaldo, Dybala, Douglas Costa, Cuadrado, Higuain, Bernardeschi, Olivieri.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
BUON COMPLEANNO, PRESIDENTISSIMO!
03 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Era il 4 luglio 1928.
A Barengo, provincia piemontese (vicino a Novara, per la precisione) nasceva Giampiero Boniperti. Ancora nessuno lo sapeva, ma l’epopea che lo attendeva era una di quelle che meritano di finire nella storia del calcio.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Di certo occupa un capitolo fondamentale nel libro della leggenda bianconera. Il giovane Boniperti sposò infatti i colori della Juventus nel 1947, a nemmeno 20 anni compiuti. E fin dai mesi successivi fu chiaro a tutti che la sua avventura juventina sarebbe stata duratura e piena di soddisfazioni.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Capocannoniere della Serie A nella stagione successiva, e poi vincitore del campionato con la Signora. Cinque gli Scudetti vinti da giocatore, una delle punte di quel diamante chiamato (appunto) Boniperti-Charles-Sivori: un trittico così famoso da essere quasi una filastrocca, da pronunciare a memoria.
E il bello di questa storia è che la fantastica avventura in campo ne è solo la prima parte. La seconda inizia infatti nel 1971, quando Boniperti diventa Presidente bianconero. Un Presidente vincente come nessuno mai prima di lui: 16 i trofei conquistati in meno di 20 anni, una media da capogiro, un’epoca di trionfi straordinari che hanno portato la Juventus sul trono del mondo.
Non poteva che essere sua la frase che ogni tifoso bianconero ha letteralmente tatuata nel cuore. Da ripetere tutti in coro, mentre facciamo gli auguri al nostro Presidentissimo:
VINCERE NON È IMPORTANTE, MA È L’UNICA COSA CHE CONTA.

JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO

ALL’ALLIANZ STADIUM TRE STELLE… ANCHE IN CUCINA
04 LUGLIO 2020
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
All’Allianz Stadium ci sono tre stelle in più. Non simboleggiano scudetti in questo caso, ma un’eccellenza riconosciuta nel mondo: quella del gruppo Da Vittorio, che dal 1° luglio si occupa dei servizi di ristorazione nello Juventus Premium club e nel Legends Club, per quanto riguarda sia il giorno partita sia gli eventi business.
«Siamo orgogliosi di mettere a disposizione degli ospiti delle aree Hospitality dello stadio, grazie alla collaborazione con Da Vittorio, il meglio che ci possa essere in tema di ristorazione – sottolinea Alberto Pairetto, Head of Stadium Revenue – Lo Juventus Premium Club e il Club Legends nascono per offrire l’eccellenza assoluta e la famiglia Cerea da sempre persegue lo stesso obiettivo. La cura dei dettagli, l’attenzione riservata ai propri ospiti, la continua volontà di migliorarsi nonostante i successi ottenuti sono solo alcuni dei valori che accomunano Juventus e Da Vittorio. Ed è proprio grazie a questa condivisione di intenti che l’esperienza proposta all’Allianz Stadium, da oggi, sarà ancora più esclusiva e ambita»
«Per Juventus come Da Vittorio, la vera forza sta da sempre nel gioco di squadra: un team di qualità, coeso, che condivide visioni, sta alla base del successo – dichiara la famiglia Cerea – I valori che animano la nostra Famiglia si rispecchiano perfettamente in quelli del Club più prestigioso del nostro Paese: entrambi cerchiamo di rappresentare e valorizzare al meglio l’eccellenza che l’Italia sa produrre. Siamo molto felici di aver avviato questa collaborazione e con la nostra offerta gastronomica vogliamo aggiungere ancora più gusto alle emozioni che vivono gli ospiti dell’Allianz Stadium».
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
DA VITTORIO: UN MARCHIO DI ECCELLENZA
Un nome, una garanzia. Un marchio di eccellenza nella ristorazione e nell’accoglienza, dedizione premiata dalle guide di settore con le Tre Stelle Michelin e numerosi altri riconoscimenti.
Uno stile culinario inconfondibile da quasi 55 anni, grazie all’intuizione dei fondatori — papà Vittorio Cerea e sua moglie Bruna — e all’evoluzione compiuta dai figli, che negli ultimi anni hanno integrato la tradizione con le tecniche più moderne. Un’armonia che si traduce nella valorizzazione di materie prime di qualità assoluta dalle migliori aree di produzione.
Oggi, ad occuparsi di Da Vittorio, sono la signora Bruna Cerea e quattro dei cinque figli. Enrico e Roberto sono entrambi chef, Francesco ha la responsabilità della cantina e della ristorazione esterna, mentre Rossella gestisce l’ospitalità nel Ristorante e nella Dimora.
JUVENTUS: NOTIZIE E VIDEO
Il ristorante Da Vittorio apre la prima volta nel 1966 nel centro di Bergamo, spostandosi nel 2005 nella Cantalupa a Brusaporto, diventando così il primo locale del circuito Relais & Chateaux della zona.
Nel frattempo ha già acquisito due stelle Michelin, che diventano tre nel 2010. Negli anni successivi apre anche due lussuosi ristoranti a Shanghai e St. Moritz, che nel giro di poco tempo ricevono rispettivamente una e due Stelle Michelin.
Altro fiore all’occhiello è la ristorazione esterna grazie alla quale i Cerea portano in giro per il mondo il loro gustosissimo pret-à-porter gastronomico, contribuendo al successo di prestigiosi eventi di respiro nazionale e internazionale: dal servizio in occasione della visita della Regina Elisabetta II nel 2000, alla cena in onore dell’ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, a quella organizzata per il lancio del nuovo logo della Juventus, entrambe nel 2017.
Fin dall’inizio dell’attività, l’offerta si è distinta per la tipologia di preparazioni “dal vivo”, merito di una struttura di cucina da esportazione appositamente studiata, con i piatti cucinati direttamente in loco.
E adesso, la straordinaria cucina di Da Vittorio entra anche all’Allianz Stadium, per rendere ancora più indimenticabile l’esperienza nella casa bianconera. JUVENTUS

Juventus tutte le notizie
Aggiornamenti, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE CON GLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS-LECCE 4-0, LA VITTORIA DELL’U23 E TUTTO SUL MONDO BIANCONERO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 20 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:40 DI VENERDì 26 GIUGNO 2020

ALLE 22:32 DI LUNEDì 29 GIUGNO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

POKER AL LECCE
26 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
POKER AL LECCE
Mezz’ora di equilibrio e un’ora di dominio. Questa è l’estrema sintesi della gara contro il Lecce, che la Juve porta a casa con il poker firmato Dybala, Ronaldo, sempre loro, Higuain e de Ligt. L’espulsione di Lucioni nel primo tempo certo non aiuta i pugliesi, ma l’autorevolezza con cui i bianconeri approfittano della superiorità numerica è comunque fuori discussione:

LECCE A VISO APERTO
Del Lecce va premiato il coraggio, perché nonostante sia rimaneggiata, la formazione di Liverani non rinuncia a giocare e anzi è la prima a rendersi pericolosa con Rispoli, che calcia da buona posizione, mettendo a lato. Gli ospiti fanno densità in mezzo al campo, lasciando qualche minimo spazio solo sugli esterni, dove però la Juve ha assenze pesanti, tanto che Mautidi è costretto a riadattarsi come terzino. La conseguenza è che i bianconeri faticano a dare continuità all’azione, mentre i pugliesi arrivano di nuovo al tiro con Mancosu, che calcia tra le braccia di Szczesny.
PUGLIESI IN DIECI
Il primo intervento di Gabriel arriva al 20′ ed è un tuffo plastico per deviare la sventola di sinistro di Rabiot dalla distanza. Da questo momento in avanti la Juve prende campo e alza il ritmo. Ronaldo cerca prima l’eurogol in rovesciata, ma colpisce male il pallone crossato da Bernardeschi, quindi mette a lato un rasoterra dal limite. Alla mezz’ora l’aggressività dei bianconeri viene premiata: Lucioni controlla male un pallone innocuo e Bentancur se ne impossessa e andrebbe in porta se non venisse steso dal difensore, che viene inevitabilmente espulso.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MIRA SBAGLIATA
Ora, per quanto il Lecce si mostri ancora coraggioso e arrivi al tiro da fuori con Tachtsidis, la Juve trova spazi maggiori e le occasioni arrivano e alcune sono clamorose: sull’angolo di Dybala, Ronaldo ha il pallone buono sulla testa, ma sbaglia la mira a pochi metri dalla porta e due minuti dopo Bernardeschi, pur essendo ancora più vicino, calcia alto l’assist di di CR7. Sono fuori dallo specchio anche il destro di Bentancur e il colpo di testa di de Ligt e così il primo tempo va in archivio senza reti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL GIOIELLO DI DYBALA
Quando si torna in campo la Juve ricomincia a martellare e Gabriel ha il suo da fare per respingere l’incornata di Bonucci, servito in area da Dybala. L’argentino allora decide di fare da solo e dopo aver mancato il bersaglio dal vertice sinistro dell’area, centra l’angolino quando riceve in posizione centrale da Ronaldo e ha il tempo di prendere la mira e firmare l’ennesimo capolavoro.
CR7 RADDOPPIA DAL DISCHETTO
Un minuto prima del vantaggio Sarri aveva cambiato Rabiot con Douglas Costa che aggiunge dinamismo alla manovra bianconera. Si gioca praticamente solo più negli ultimi venti metri della metà campo pugliese, perché il Lecce oltre a chiudersi non può fare molto e la Juve pressa alto e recupera subito palla. Il monologo frutta un rigore al quarto d’ora, quando Ronaldo, servito in area da Cuadrado, viene steso da Rossettini e può così andare dal dischetto e segnare il suo ventitreesimo gol in campionato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RIECCO HIGUAIN
La gara continua a senso unico, Ramsey sostituisce Bentancur e Gabriel evita che Ronaldo festeggia la doppietta, volando per mettere in angolo il colpo di testa del portoghese. Il portiere leccese risponde anche ai fendenti di de Ligt e Rasmey. Negli ultimi 15 minuti c’è tempo di assistere all’esordio in A di Muratore, che rileva Bernardeschi, e di rivedere Higuain, dentro per Dybala. Il Pipita prova subito a colpire dalla distanza e sfiora il palo, ma si rifà quando riceve il colpo di tacco di Ronaldo e può scaricare il sinistro alle spalle di Gabriel.
DE LIGT CALA IL POKER
La partita è chiusa, ma non è finita, perché c’è ancora il tempo di assistere al gol di de Ligt, che da un metro spinge in rete di testa la pennellata di Douglas Costa. Il brasiliano meriterebbe la gloria personale, ma Gabriel evita il tracollo, bloccando anche un’altra conclusione di Higuain. Del resto un punteggio ancor più corposo sarebbe stata una punizione eccessiva per un Lecce che ha comunque mostrato coraggio e buone trame. Contro questa Juve però, ora a più sette sulla Lazio, oggi c’era davvero poco da fare.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS-LECCE 4-0
RETI: Dybala 8′ st, Ronaldo rig. 17′ st, Higuain 38′ st, de Ligt 41′ st
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Matuidi; Bentancur (23′ st Ramsey), Pjanic, Rabiot (7′ st Douglas Costa); Bernardeschi (33′ st Muratore), Dybala (32′ st Higuain), Ronaldo
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Rugani, Olivieri, Wesley
Allenatore: Sarri
LECCE
Gabriel; Rispoli, Donati, Lucioni, Paz, Vera (34′ st Calderoni); Petriccione, Tachtsidis, Mancosu (27′ st Barak); Shakhov, Falco (18′ st Babacar)
A disposizione: Vigorito, Chironi, Radicchio, Rossettini, Monterisi, Meccariello, Saponara, Colella, Maselli
Allenatore: Liverani
ARBITRO: Piccinini
ASSISTENTI: Bindoni Del Giovane
QUARTO UFFICIALE: Ghersini
VAR: Valeri, Schenone
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
AMMONITI: 38′ pt Bentancur
ESPULSI: 31′ pt Lucioni
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SALA STAMPA | I COMMENTI DALL’ALLIANZ STADIUM
26 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SALA STAMPA | I COMMENTI DALL’ALLIANZ STADIUM
I commenti del poker al Lecce sono affidati al tecnico bianconero, Maurizio Sarri, e all’autore della terza rete della Juventus, il rientrante Gonzalo Higuain.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ecco le loro parole:
MAURIZIO SARRI
«È stata una partita più sofferta, abbiamo faticato all’inizio e poi siamo riusciti a carburare nella parte finale del primo tempo. Giocando ogni tre giorni possono starci approcci simili, la superiorità numerica ci ha permesso di avere ragione di un avversario che nella ripresa era anche stanco. Ho visto una bella mentalità, perché abbiamo continuato ad attaccare fino alla fine, ora dobbiamo mantenerla e continuare a fare risultati. I centrali hanno fatto molto bene, giocando molto alti, ma in questo momento stiamo difendendo bene a livello di squadra. De Ligt sta facendo partite di alto livello. A centrocampo abbiamo sofferto fisicamente all’inizio. Bentancur ha suonato la carica, è stato uno dei primi a reagire e Pjanic è cresciuto con il passare dei minuti. L’uscita di Rabiot? Ci serviva più ampiezza. Douglas Costa in panchina è un’arma straordinaria, specie quando le squadre avversarie sono stanche. Higuain? ha passato un momento difficile a livello personale e globale. Il COVID lo aveva colpito molto, ha avuto un piccolo infortunio, ora sta tornando e sono contento che abbia segnato subito, ci darà molto nella parte finale della stagione».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GONZALO HIGUAIN
«Non è stato un periodo facile, ma ho capito che la squadra aveva bisogno, mi dovevo rimettere in moto per rispondere a questa squadra, questa società e questi tifosi che mi hanno dato tanto. Stasera noi abbiamo fatto il nostro dovere, ma il campionato è lungo, e sappiamo che può cambiare da un momento all’altro».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, I CONVOCATI PER TERNANA – JUVENTUS
27 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, I CONVOCATI PER TERNANA – JUVENTUS
La Juventus U23 torna in campo oggi, a Cesena, per la finale di Coppa Italia di Serie C contro la Ternana. Di seguito la lista dei convocati di Mister Pecchia per la sfida in programma alle 20:45 al Dino Manuzzi. La finale si gioca in gara secca, in caso di parità tempi supplementari ed eventualmente calci di rigore per decretare il vincitore.
LA LISTA
1. Nocchi
2. Rosa
3. Coccolo
4. Zanandrea
6. Peeters
7. Marchi
8. Portanova
9. Brunori
13. Mule
14. Marques Mendez
15. Toure
17. Zanimacchia
18. Di Pardo
19. Rafia
20. Beruatto
21. Vrioni
22. Loria
24. Frabotta
26. Fagioli
27. Del Sole
30. Siano
31. Dragusin
32. Wesley
33. Delli Carri
35. Alcibiade
36. Minelli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STAT OF THE GAME – SETTE DI FILA!
27 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STAT OF THE GAME – SETTE DI FILA!
Settima vittoria casalinga consecutiva ieri per i bianconeri. Non accadeva dall’aprile 2018.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GLI ALTRI FACTS
La Juventus ha subito un solo gol in casa nel 2020, nessuna squadra nei top-5 campionati europei ne ha incassati di meno nel periodo – l’altra a quota uno è il Lione.
Il Lecce è la 20ª avversaria differente contro cui Cristiano Ronaldo va a segno in Serie A – il portoghese ha finora trovato il gol contro 20 delle 21 squadre affrontate nella competizione. Nessun giocatore ha realizzato più gol in casa di Cristiano nella Serie A 2019/20 (16, al pari di Immobile).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Paulo Dybala ha realizzato la sua 50ª rete casalinga in Serie A. Era da gennaio 2016 che la Joya non prendeva parte ad almeno un gol in cinque gare di fila in una singola stagione di Serie A – quattro reti e un assist nel periodo.
Matthijs de Ligt è il più giovane difensore tra quelli ad aver segnato almeno tre gol nella Serie A 2019/20.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Gonzalo Higuaín ha eguagliato il numero di gol messi a segno nella scorsa stagione in Serie A (sei).
Rodrigo Bentancur ha collezionato la sua 100ª presenza in tutte le competizioni con la maglia della Juventus.
Simone Muratore ha collezionato la sua prima presenza in Serie A.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, È IL GIORNO DELLA FINALE!
27 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23, È IL GIORNO DELLA FINALE!
Oggi la Juventus Under 23 torna in campo dopo 125 giorni e si gioca un trofeo. La seconda squadra bianconera affronterà, alle 20:45, al Dino Manuzzi di Cesena, la Ternana per la finale di Coppa Italia di Serie C (qui i convocati bianconeri). Una finale conquistata dopo un percorso lungo e che ha messo sulla strada dei ragazzi di Mister Pecchia ostacoli non facili da superare, ma affrontati sempre con lo spirito giusto. Lo stesso spirito messo negli allenamenti dalla ripresa, per focalizzarsi al massimo sul finale di stagione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL CAMMINO DELLA JUVE
Tutto è cominciato la scorsa estate. Era il 4 agosto 2019 e ad Alessandria arrivava la Pergolettese, per la prima gara del girone C. L’avvio somiglia subito a una bella promessa: 2-0 con le reti bellissime di Pietro Beruatto e Idrissa Toure, casualmente due al secondo anno di Under 23, nel segno della continuità e della progettualità. Per proseguire, però, serve fare risultato anche contro la Reggio Audace: si gioca il 18 agosto 2019 ancora ad Alessandria, ma formalmente in casa degli emiliani. Il 3-3 firmato Lanini (tripletta) tinge così di bianconero il pass per i sedicesimi di finale.
Il calendario scorre e arriviamo al 6 novembre 2019. Cambia il clima, ma non lo stadio, sempre al Moccagatta, avversario l’Alessandria: finisce 1-0, decisivo il rigore di Han. In poco più di venti giorni, condensati tra gli impegni del campionato, per i bianconeri arrivano anche ottavi e quarti, superati brillantemente. I primi ancora in casa contro la Pro Vercelli, con il successo 2-0 firmato Clemenza e Frederiksen, i secondi a Piacenza, dove Rafia e Mota Carvalho rimontano lo svantaggio iniziale firmato Cattaneo.
L’ultimo ostacolo prima della finale si chiama FeralpiSalò: andata in trasferta il 29 gennaio 2020, ritorno, in casa, il 12 febbraio successivo. Al Lino Turina di Salò i bianconeri vengono sconfitti 2-0 al termine di una partita interpretata benissimo e ricca di occasioni e la strada per la finale diventa ripida e complicata da percorrere. Servirebbe una reazione da grandissima squadra, un’impresa, ed è esattamente ciò che accade al Moccagatta al ritorno. Marchi e Zanimacchia portano il match ai supplementari, poi ancora Zanimacchia trasforma il rigore del 3-0, con la fuga con annesso dribbling sul portiere di Rafia a chiudere la partita e spedire la Juve in finale.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Luogo e tempo saranno diversi rispetto a quelli pensati in quel momento, ma oggi il giorno è arrivato: l’ultimo atto di un cammino comunque splendido.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
U23 | STORIA DI UNA RIMONTA
LA TERNANA
L’ultima gara per i neroverdi è datata 8 marzo: sconfitta 2-0 contro l’Avellino. La squadra guidata da Fabio Gallo ha chiuso la stagione al quinto posto in classifica, con 65 punti collezionati in 30 gare di campionato. Il cammino in Coppa Italia ha avuto la stessa lunghezza di quello della Juve: girone superato sconfiggendo 3-2 l’Olbia e 3-1 il Rieti, poi 4-1 alla Fermana, 1-0 ad Avellino e Siena e infine vittoria 2-0 in casa e pareggio 0-0 in trasferta con il Catania in semifinale.
Il giocatore più utilizzato da Gallo in Coppa è stato Federico Furlan, trequartista classe 1990 con all’attivo oltre 100 presenze in Serie B, mentre il capocannoniere Anthony Partipilo, con tre reti. L’attaccante scuola Bari è anche il miglior marcatore della squadra allargando lo sguardo a tutte le competizioni, con 9 gol, seguito da Alexis Ferrante e Daniele Vantaggiato, giocatore di grande esperienza. L’esperienza sicuramente sarà uno dei punti di forza degli umbri, la cui età media si aggira intorno ai 28,5 anni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
POST-LECCE IN CAMPO
27 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
POST-LECCE IN CAMPO
Si è svegliata con il sorriso la Juve questa mattina. Con il poker rifilato al Lecce ieri sera all’Allianz Stadium, i bianconeri hanno consolidato il proprio posto in vetta al campionato. E’ già però tempo di guardare avanti, perché martedì sera, al Luigi Ferraris, è in programma la sfida con il Genoa.
Mattinata di lavoro per gli uomini di Sarri: recupero per chi ha giocato ieri sera con i pugliesi, e lavoro personalizzato per il resto della squadra.
Prossima seduta in programma lunedì.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS – LECCE | L’AZIONE DECISIVA DELLA PARTITA
27 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUVENTUS – LECCE | L’AZIONE DECISIVA DELLA PARTITA
La Juventus supera il Lecce con un poker realizzato nel secondo tempo. I pugliesi hanno retto, chiudendosi con ordine in difesa, nei primi 45 minuti. Alla distanza, e con un uomo in meno per l’espulsione di Lucioni al 30’, gli ospiti non sono riusciti a reggere la forza d’urto dei bianconeri. Il primo gol lo realizza Dybala. Andiamo a descrivere l’azione:
JUVENTUS – LECCE | IL GOL DI DYBALA
Nella ripresa la Juventus aumenta il ritmo, sia nella velocità delle giocate, sia attraverso un maggior pressing per recuperare subito palla a ridosso della trequarti leccese.
All’ottavo minuto gli ospiti cercano di uscire palla al piede dalla propria area di rigore. Nel momento in cui Donati cerca di far ripartire l’azione e serve Shakhov, i tre leccesi sull’out sinistro del fronte d’attacco bianconero sono immediatamente pressati da tre avversari.
Shakhov prova una giocata di prima, che risulta imprecisa. La palla in area giunge tra i piedi di Ronaldo. Appena il portoghese entra in possesso, immediatamente Dybala si propone per lo scarico. L’argentino viene servito sulla lunetta dell’area avversaria e con un preciso quanto potente sinistro porta in vantaggio la Juventus.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23 STORICA: CONQUISTA LA COPPA ITALIA SERIE C!
27 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNDER 23 STORICA: CONQUISTA LA COPPA ITALIA SERIE C!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA COPPA ITALIA SERIE C È DELLA JUVENTUS UNDER 23!
Oggi scriviamo la storia un’altra volta. La Juventus Under 23, nella finale di Cesena, vince il suo primo trofeo, al suo secondo anno di storia: la Coppa Italia di Serie C. Un percorso lungo e tortuoso quello di coppa, cominciato lo scorso agosto, e chiuso con l’urlo di gioia di una squadra che ha saputo crescere e soffrire quando necessario, ma soprattutto ha saputo capire i momenti, facendo valere tutte le sue qualità, presentandosi alla finale con maturità e consapevolezza rinnovate. Il 2-1 inflitto alla Ternana a Cesena, firmato Brunori e Rafia, è lo specchio del lavoro di tutta la società, è anche la vittoria di un progetto e di un’idea. La Coppa Italia di Serie C è della Juventus Under 23.
Ed è una vittoria importante anche per l’immediato futuro: il trofeo assicura infatti alla Juventus il diritto di disputare i playoff di Serie C, partendo dal Primo Turno della Fase Nazionale. La gara sarà in casa per i bianconeri, il prossimo  9 luglio, con orario e avversaria da definire in base alle qualificate dopo i primi turni Play Off che si disputeranno i prossimi 1 e 5 luglio. Il 6 si svolgerà il sorteggio per gli accoppiamenti.
Ma torniamo alla partita di Cesena.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BOTTA E RISPOSTA
L’avvicinamento al fischio d’inizio è ovviamente caratterizzato dalle incognite legate alla condizione fisica, ma entrambe le squadre rispondono ai dubbi con la grinta di chi vuole azzannare la partita e ne viene fuori un avvio scoppiettante e che cancella presto lo 0-0. Dopo due buone azioni della Juve, a passare in vantaggio è la Ternana, al 6′. Punizione dal limite trasformata perfettamente da Carlo Mammarella, che con il mancino spedisce la sfera all’incrocio dei pali.
Il gol potrebbe tagliare le gambe, ma i bianconeri partono a testa bassa a caccia dell’immediato pareggio, telecomandati da Mister Pecchia in panchina, costante nell’accompagnare le azioni dei suoi con consigli e indicazioni. Lo sforzo viene premiato all’11’. Brunori mette giù splendidamente il pallone nel cuore dell’area umbra, scambia a tutta velocità con Marchi e viene sgambettato da Russo: calcio di rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Brunori, che è perfetto nell’esecuzione e riporta l’equilibrio al Manuzzi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RAFIA LETALE
I gol cambiano il parziale, ma non lo svolgimento del match. I ritmi restano alti, con qualche errore da una parte e dell’altra spesso indotto anche dalla pressione avversaria. In mezzo alla battaglia, prima della mezz’ora, spunta il colpo di testa di Paghera, che svetta bene nel cuore dell’area bianconera, ma non inquadra lo specchio. La risposta della Juve arriva al 32′ e fa tremare gli avversari. Frabotta interrompe l’azione della Ternana e affida il contropiede a Brunori, intelligentissimo nell’aspettare e poi servire Fagioli: cross in mezzo per Del Sole che, di testa, colpisce la traversa con Iannarilli immobile.
Il conto delle occasioni si arricchisce al 36′ con un cross forte e velenoso di Frabotta respinto dal portiere avversario dopo un’inarrestabile azione solitaria di Rafia, cresciuto vistosamente di tono con il passare dei minuti, poi al 40′ è la Ternana a spaventare, con una conclusione di prima intenzione con il sinistro a giro di Partipilo che accarezza l’incrocio dei pali. Negli spogliatoi, però, si rientra con la Juve in vantaggio. Splendido lavoro di Marchi spalle alla porta, palla a rimorchio per Brunori e conclusione murata che termina in zona Rafia. Il tunisino non si fa pregare e spara, nella porta rimasta quasi sguarnita, il pallone del raddoppio, premio per un finale di frazione interpretato benissimo dai ragazzi di Mister Pecchia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
NOCCHI SALVA
Dagli spogliatoi la Juve esce con un cambio: c’è Wesley al posto di Del Sole. Proprio il brasiliano, dopo una manciata di minuti, ha l’occasione per il tris. Ancora grande lavoro di Marchi e Brunori, che armano il destro del compagno, che, però, non inquadra lo specchio. I bianconeri continuano a tenere in mano le redini della partita e si rendono pericolosi ancora con Rafia al 55′. Quattro minuti più tardi, spiacevole sensazione di deja-vu, con Mammarella sul pallone per una punizione dal limite. Altra traiettoria indirizzata all’incrocio, ma Nocchi vola e blinda il 2-1. La difesa si fa trovare pronta anche davanti agli altri tentativi avversari, arrivando su tutti i palloni. Al 75′, però, su una conclusione scagliata all’improvviso da Salzano serve ancora il tuffo di Nocchi, che risponde presente.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
FINO ALLA FINE
Con il passare dei minuti la pressione della Ternana sale e la Juve ha la saggezza di capire che direzione prenderà la gara. Mister Pecchia pesca energie fresche dalla panchina e i ragazzi in campo capiscono il valore di ogni singolo pallone e danno semplicemente tutto. Con l’ordine, quando possibile, con la grinta quando la qualità non basta. Negli occhi e nelle giocate si legge la crescita del gruppo, anche quando i riflettori erano lontani, e il risultato finale è il premio del lavoro. È un trofeo storico. Tinto di bianconero:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

OPPOSITIONWATCH: IL GENOA
28 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
OPPOSITIONWATCH: IL GENOA
Il Genoa arriva alla partita di martedì sera contro la Juventus reduce dal pareggio per 2-2 ottenuto sabato a Brescia. Una gara che ha visto la squadra ligure andare sotto di due gol nel primo tempo, ma due rigori perfettamente realizzati (il primo da Iago Falque, il secondo da Pinamonti) hanno permesso alla squadra allenata da Davide Nicola di tornare a casa con un punto. Un punticino che ha porta il Grifone a quota 26 in classifica, rimanendo in piena lotta per evitare la retrocessione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL RENDIMENTO IN CASA
Tra le mura amiche il Genoa fino a questo momento ha ottenuto 4 vittorie, un pareggio e 8 sconfitte, l’ultima lo scorso 23 giugno, quando perse 4-1 contro il Parma. A Marassi non vince dal 9 febbraio, quando piegò 1-0 il Cagliari grazie alla rete firmata da Goran Pandev. Le altre vittorie sono arrivate contro Fiorentina (2-1), Brescia (3-1) e Sassuolo (2-1).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
12 MARCATORI IN CAMPIONATO
In questo campionato, il Genoa non ha avuto un vero e proprio bomber, ma è una sorta di cooperativa del gol. Sono infatti 12 i giocatori che sono andati a segno in Serie A, con Pandev e Criscito in testa con 7 reti. Alle loro spalle ecco Kouamè (5), Pinamonti e Sanabria (3), Cassata e Iago Falque (2) e Schone, Zapata, Agudelo, Soumaoro e Sturaro con 1. Proprio quest’ultimo è il grande ex della sfida: il centrocampista originario di Sanremo ha giocato con la maglia della Juventus da gennaio 2015 a giugno 2018, collezionando 90 partite ufficiali e 3 reti. Ma, soprattutto, ha conquistato in bianconero ben 9 trofei. Oltre a lui, gli altri ex della sfida sono Perin, Masiello, Criscito, Cassata, Iago Falque e Favilli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STORIA | GENOA-JUVE: PARA UN RIGORE, VINCI I MONDIALI
29 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STORIA | GENOA-JUVE: PARA UN RIGORE, VINCI I MONDIALI
C’è un filo bianconero ed azzurro a unificare tre portieri che hanno fatto la storia della Juventus e della Nazionale italiana: Giampiero Combi, Dino Zoff e Gianluigi Buffon, tre campioni del mondo, sono riusciti a neutralizzare un calcio di rigore a casa del Grifone.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIAMPIERO COMBI
1923-24: Juve impegnata a Genova, al Campo di via del Piano. Nella ripresa, sul risultato di 1-1, i rossoblu hanno l’occasione per portarsi in vantaggio. Sul dischetto ci va il terzino destro Delfo Bellini, destinato a esordire in Nazionale otto mesi dopo: gli ha lasciato l’incarico il capitano genoano, Renzo De Vecchi. La conclusione è potente ma non angolata, il portiere bianconero si dimostra pronto alla risposta e devia il pallone in calcio d’angolo. Il punteggio non cambia più. Il Genoa riuscirà a vincere il suo nono e ultimo titolo, succedendo proprio alla Juventus. Dieci anni dopo, Giampiero Combi difenderà la porta dell’Italia vincitrice del Mondiale organizzato in casa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DINO ZOFF
10 marzo 1974. La Juve sta conducendo per 1-0 sul campo di Marassi grazie a una rete siglata da Antonello Cuccureddu. A 5 minuti dal fischio finale, l’arbitro Pasquale Gialluisi decreta un calcio di rigore a favore dei liguri. Sul dischetto si presenta Mario Corso, scomparso di recente: sinistro raffinato, famoso per i calci di punizione detti “a foglia morta” per come il pallone scende dopo avere superato la barriera. Di fronte a lui, Dino Zoff. Il numero 1 bianconero intuisce la conclusione sulla sua sinistra e arriva persino a bloccare la sfera. Per Zoff è il primo penalty parato con la Juventus: «Quello dei rigori era un po’ il mio complesso», ammette a fine gara colui che diventerà il capitano della Nazionale Mundial ’82.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIANLUIGI BUFFON
2006-07. Se i suoi predecessori hanno vinto il Mondiale dopo aver parato un rigore a Genova, Buffon si presenta invece pochi mesi dopo il trionfo di Berlino. L’impresa è ancora molto viva nel cuore della gente, tutto lo stadio lo accoglie con un caloroso applauso. La partita termina 1-1, gol di Pavel Nedved e Ivan Juric. Sullo 0-0, Gigi si trova contro Adailton dal dischetto. Il brasiliano calcia di sinistro e chiude il tiro: Buffon risponde parando in due tempi. Ma il portiere juventino non sarebbe Superman se non si ripetesse. Succede nel 2014, in una sfida decisa da Andrea Pirlo su punizione. Stessa porta sotto la gradinata Sud ed esecuzione molto simile, stavolta ad opera di Emanuele Calaiò: la risposta del Gigi è assolutamente perfetta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UFFICIALE – SIMONE MURATORE CEDUTO ALL’ATALANTA
29 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UFFICIALE – SIMONE MURATORE CEDUTO ALL’ATALANTA
Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto l’accordo con la società Atalanta B.C. S.p.A. per la cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Muratore a fronte di un corrispettivo di € 7 milioni, pagabili in quattro esercizi.
Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 6,8 milioni, al netto degli oneri accessori.

SCARICA IL COMUNICATO UFFICIALEJUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

RIPARTE “UN CALCIO AL RAZZISMO” INSIEME A TEDXTORINO
29 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
RIPARTE “UN CALCIO AL RAZZISMO” INSIEME A TEDXTORINO
La prima edizione del progetto scolastico Un Calcio al Razzismo ha visto partecipare oltre settecento classi in tutto il Piemonte. Grazie a questo progetto più di quindicimila ragazze e ragazzi hanno potuto discutere attivamente su termini quali razza, discriminazione, pregiudizio e stereotipo.
L’entusiasmo degli studenti e i feedback raccolti sono andati ben oltre le criticità dell’attuale periodo storico e ci hanno così portato a rafforzare e ad ampliare il nostro impegno, rinnovando e innovando le nostre proposte in collaborazione con i nostri partner.
Con questi presupposti, e insieme a TEDxTorino, il percorso di Un Calcio al Razzismo riprende in questo suo decimo anno di vita con grandi novità.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il primo passo di questo percorso saranno dieci TED Circles, un format di videocall a cui potranno partecipare un massimo di dieci persone per volta; la finalità è condividere pensieri per crearne di nuovi attraverso momenti di ascolto e confronto in stile TED.
Dieci parole chiave, dieci incontri a cui prenderanno parte dieci giovani partecipanti per volta e che per un’ora e mezza si lasceranno coinvolgere da moderatori del team di TEDxTorino e parteciperanno a un dibattito su un tema da sempre attuale. Una nuova formula per stimolare il confronto attivo attorno a quei concetti chiave che sembrano essere oggi quelli relativi alla discriminazione.
La partecipazione ai Circles sarà aperta a tutti i ragazzi e ragazze che desiderino prendervi parte per condividere la propria opinione e per ascoltare il pensiero degli altri.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Questo nuovo percorso, ricco di appuntamenti durante i prossimi mesi, sarà funzionale alla realizzazione del TEDxTorinoSalon dedicato alla lotta contro le discriminazioni. L’evento, che si terrà nella primavera/estate 2021 presso l’Allianz Stadium, sarà costruito insieme a tutte le persone che vorranno portare il loro contributo in questi mesi.
La collaborazione tra Juventus e TEDxTorino conferma infatti la forte volontà del club di guardare avanti, utilizzando il calcio e i propri valori per ispirare azioni e comportamenti delle future generazioni anche al di fuori del campo di gioco.
I TED Circles di Un Calcio al Razzismo sono quindi aperti a chi voglia contribuire attivamente a questa rivoluzione culturale, apportando la propria esperienza e il proprio pensiero con una modalità aperta e costruttiva. PRENOTATI SUBITO QUI! Il progetto un “Calcio al Razzismo”_ nasce nella stagione 2009/2010 come bando rivolto a tutte quelle realtà del territorio piemontese e nazionali interessate a sviluppare e attivare un progetto di impiego che prevedesse azioni concrete contro il razzismo e volte a favorire l’inclusione e l’integrazione sociale._
Tali contributi e riscontri raccolti in questi anni di attività hanno fatto emergere l’esigenza di rivolgerci direttamente a quella generazione che dovrà vivere il futuro con un ruolo da protagonista e conduttore: i giovani. “Un Calcio al Razzismo” è oggi un programma educativo che parla alle nuove generazioni per formarle e metterle alla guida del cambiamento.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIORGIO E GIGI, UNA VITA IN BIANCONERO
29 giugno 2020
Un altro anno insieme per due Leggende della Juventus!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIGI E CHIELLO, 2021!
29 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIGI E CHIELLO, 2021!
Ci sono giocatori che non hanno bisogno di presentazioni.
Campioni la cui storia parla da sola, e il cui legame con la maglia che indossano è indissolubile.
Esempi in campo e in spogliatoio, leader, trascinatori, portatori del DNA bianconero, che vestono come una seconda pelle.
Gianluigi Buffon.
Giorgio Chiellini.
Capitani, bandiere.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Bianconeri da sempre. Per sempre. E a confermarlo, casomai ce ne sia bisogno, c’è l’ufficialità, da oggi, del loro rinnovo contrattuale, per un altro anno: 2021.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UNA LEGGENDA CHIAMATA BUFFON
«…Probabilmente ognuno di noi sperava, e in fondo sapeva, che quel filo che ci ha unito per così tanti anni non era destinato a spezzarsi. Così sarà».
Così scrivevamo proprio noi, poco meno di un anno fa, quando annunciavamo il ritorno alla Juventus di Gianluigi Buffon dopo un anno in Francia. Quel filo, dunque, non solo non si spezza, ma se possibile si rafforza. Il 2021 è un numero che fa effetto, perché a questa scadenza saranno trascorsi 20 anni tondi dal suo arrivo in bianconero.
Anche nella stagione in corso, finora, la presenza di Super Gigi è stata fondamentale, in campo e fuori; restando nei limiti del terreno di gioco, parliamo di 13 presenze, fra campionato, Champions League e Coppa Italia. Con prestazioni sempre di altissimo livello.
E poi, altri record lui: Gigi, per anni capitano bianconero – la sua fascia ora la indossa proprio Chiello – è diventato il giocatore con più presenze nella storia della Juventus in Serie A (479) e ha eguagliato Paolo Maldini come primatista di presenze nella storia della Serie A (quota 647). E l’Europa: con la presenza contro il Bayer Leverkusen, Gianluigi Buffon (41 anni e 317 giorni) è diventato il secondo giocatore per età nella storia della Champions League dopo Marco Ballotta (43 anni e 252 giorni).
Buffon è infatti la dimostrazione che l’età può essere solo un fatto anagrafico.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CHIELLO, SEDICI ANNI DI AMORE BIANCONERO
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CAPITAN CHIELLINI, IL MURO INVALICABILE
Arrivato alla corte della Signora nell’estate del 2004 dal Livorno, Chiellini torna alla Juventus l’anno successivo e conquista subito i cuori dei tifosi bianconeri, i quali riconoscono un senso di appartenenza e di attaccamento alla maglia davvero forte, nonché la professionalità, passione e caratteristiche degne di un vero leader.
Con la casacca della Juventus fino ad ora ha disputato 509 presenze in tutte le competizioni, vincendo otto Scudetti, quattro Coppe Italia, quattro Supercoppe Italiane e contribuendo in prima persona a inaugurare uno dei cicli più vincenti del club.
In 16 anni di Juve ha scritto pagine di storia indelebili, come l’#Hi5tory, i due Scudetti vinti da #Le6end e #My7h, fino a diventare – insieme ad Andrea Barzagli – l’unico giocatore nella storia della Serie A a vincere otto campionati di fila.
Chiellini incarna lo spirito combattivo e vincente, la fame e la determinazione: termini che per la Juventus sono dei veri e propri mantra.
Un vero Capitano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SARRI: «A GENOVA CI ASPETTA UNA PARTITA DIFFICILE»
29 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SARRI: «A GENOVA CI ASPETTA UNA PARTITA DIFFICILE»
Domani sera la Juventus va in scena a Marassi, ospite del Genoa, nel match valevole per la 29° giornata di Serie A. Una partita importante, presentata oggi da Mister Sarri all’Allianz Stadium. «Giocare in casa del Genoa è difficile per tutti, nelle gare interne negli ultimi anni ha sempre fatto bene. La partita è complicata, come lo sono sempre le gare contro le squadre che stanno lottando per non retrocedere. Dobbiamo essere consapevoli di questa difficoltà, i ragazzi lo sanno».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PREPARAZIONE DELLE PARTITE
«Adesso siamo ancora nella fase dove si deve trovare la migliore condizione fisica, ed è così per tutte le squadre. Con il passare delle giornate si prospetterà poi il problema inverso con l’accumularsi delle partite. Noi stiamo cambiando la gestione dei post partita, non abbiamo la possibilità di fare allenamenti impegnativi, è tutto un lavoro di scarico e di preparazione alla gara successiva. Le 5 sostituzioni? E’ una cosa da maneggiare con cura, ma è anche un’esperienza nuova e stimolante».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA CONDIZIONE DEI GIOCATORI BIANCONERI
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«In questo momento numericamente non ci possiamo permettere di alternare più di 2-3 giocatori, nell’ultima partita tra i convocati avevamo 3 ragazzi dell’Under 23 e 3 portieri. Non abbiamo molte variabili, spero nei prossimi 7-8 giorni di recuperare qualche giocatore. Higuain sta meglio, ho solo un’incertezza sul suo minutaggio. Bentancur l’ho visto crescere abbastanza velocemente, è ancora più forte di quello che mi aspettavo. Ha acquisito personalità e convinzione, comincia ad avere più esperienza ed ha ancora dei margini di miglioramento. Ramsey sta meglio, l’ho visto più frizzante nella gara contro il Lecce rjspetto a Bologna. Buffon? Non ho ancora deciso se giocherà domani, ma il giorno del record arriverà tranquillamente, penso in questa stagione».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL FATTORE CAMPO
«Un po’ continua ad esserci. È vero che non c’è il pubblico, ma chi gioca in casa può fare affidamento sulle delle piccole certezze, sono abitudini che danno sicurezze ai giocatori».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UFFICIALE | ARTHUR E PJANIC, GLI ACCORDI CON IL BARCELLONA
29 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UFFICIALE | ARTHUR E PJANIC, GLI ACCORDI CON IL BARCELLONA
Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato con la società FC Barcelona i seguenti accordi:
Acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Arthur Henrique Ramos De Oliveira Melo a fronte di un corrispettivo di € 72 milioni pagabili in quattro esercizi. Il valore di acquisto potrà incrementarsi di massimi € 10 milioni al maturare di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quinquennale valevole fino al 30 giugno 2025.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Miralem Pjanic a fronte di un corrispettivo di € 60 milioni, pagabili in quattro esercizi, che potrà incrementarsi di ulteriori € 5 milioni al verificarsi di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 41,8 milioni, al netto del contributo di solidarietà e degli oneri accessori.

SCARICA IL COMUNICATO UFFICIALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

A UN GIORNO DA MARASSI
29 GIUGNO 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A UN GIORNO DA MARASSI
Dopo la domenica di riposo, oggi la squadra si è ritrovata al JTC per l’allenamento della vigilia in vista della gara contro il Genoa, in programma allo stadio Luigi Ferraris domani sera alle 21.45. Il gruppo bianconero ha svolto un lavoro di preparazione alla partita, match valido per la 29° giornata della Serie A.
Domani, in mattinata, la Juve partirà alla volta del capoluogo ligure. JUVENTUS

Juventus tutti i video in tempo reale. Tutti i video della Juventus sempre aggiornati ed esclusivi
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI E SEMPRE PIù ESCLUSIVI!

DALLE 08:40 DI GIOVEDì 18 GIUGNO 2020

ALLE 08:05 DI LUNEDì 22 GIUGNO 2020

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

QUI TUTTE LE NOTIZIE BIANCONERE

COPPA ITALIA AL NAPOLI
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

COPPA ITALIA AL NAPOLI: TUTTO SUL MATCH DELL’OLIMPICO DI ROMA

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

COPPA ITALIA AL NAPOLI

LA COPPA ITALIA 2020 VA AL NAPOLI, BATTUTI I BIANCONERI 4-2 DOPO I CALCI DI RIGORE

COPPA ITALIA AL NAPOLI

La Coppa va a Napoli
COPPA ITALIA AL NAPOLI
Dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari gli azzurri centrano il successo dal dischetto
È il Napoli ad alzare la Coppa Italia nel deserto dello stadio Olimpico di Roma. La squadra di  Gattuso vince dal dischetto, dal quale Dybala e Danilo falliscono i primi due tiri, e porta a casa il primo trofeo della stagione. E dal dischetto arrivano in effetti le uniche emozioni dell’incontro, se si eccettuano le parate di Buffon nel finale dei tempi regolamentari.
COPPA ITALIA AL NAPOLI

LA JUVE SPINGE, IL NAPOLI PUNGE
E dire che la Juve parte meglio, prendendo subito il possesso della metà campo avversaria e sfiorando il gol dopo appena cinque minuti, quando Dybala recupera palla in zona offensiva e appoggia a Ronaldo, che dal limite scarica il destro trovando la risposta di Meret. Il possesso palla con cui i bianconeri schiacciano il Napoli non impedisce di correre rischi e lo dimostra il palo colpito da Insigne da calcio piazzato, concesso per il fallo di Bentancur su Zielinski. La formazione di Gattuso è ben organizzata, chiude gli spazi e se commette un errore, che consente a Dybala di mettere Ronaldo davanti a Meret, il portiere anticipa il portoghese. Dalla parte opposta del campo Buffon apprezza e risponde, deviando in angolo il diagonale di Demme e la sventola dal limite di Insigne, mandando così il primo tempo in archivio senza reti.
COPPA ITALIA AL NAPOLI
BUFFON NON BASTA, VINCE IL NAPOLI AI RIGORI
La ripresa è piatta e il primo tiro, a lato, è di Fabian  Ruiz al 15′. Rispetto alla prima  parte di gara, la Juve fa più fatica a manovrare e questo consente al Napoli di alzare il baricentro. Sarri prova a cambiare, inserendo Danilo al posto di Douglas Costa e avanzando Cuadrado e Gattuso risponde con  Politano e Milik al posto di Callejon e Mertens. Il primo cerca di sorprendere Buffon con un rasoterra, che il portiere bianconero riesce a bloccare, il secondo calcia alto un ottimo pallone ricevuto a centro area. Bernardeschi rileva Pjanic e Bentancur si sposta in cabina di regia, ma poco cambia. Buffon blocca agevolmente un colpo di testa di Politano e controlla che il diagonale sinistro
di Insigne termine oltre la traversa. A cinque minuti da  novantesimo Sarri manda in campo Ramsey al osto di Cuadrado. Il gallese va in mediana e Bernardeschi avanza il raggio d’azione, ma anche così non si riesce a sfondare, anzi  è il Napoli a  sfiorare il successo negli ultimi secondi: Maksimovic di testa costringe Buffon a respingere sulla linea e il portierone riesce ancora con un riflesso prodigioso a deviare  sul palo la conclusione a botta sicura di Elmas e a mandare la partita ai rigori.
COPPA ITALIA AL NAPOLI
NAPOLI-JUVENTUS 4-2 (0-0 d.t.r)
SEQUENZA RIGORI: Dybala parato, Insigne gol, Danilo alto, Politano gol, Bonucci gol, Maksimovic gol, Ramsey gol, Milik gol
NAPOLI
Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (35′ st Hysaj); Fabian Ruiz (35′ st Allan), Demme, Zielinski (42′ st Elmas); Callejon (22′ st Politano), Mertens (22′ st Milik), Insigne
A disposizione: Karnesis, Luperto, Manolas, Ghoulam, Younes, Lozano, Llorente
Allenatore: Gattuso
JUVENTUS
Buffon; Cuadrado (40′ st Ramsey), De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (29′ st Bernardeschi), Matuidi; Dybala, Cristiano Ronaldo, Douglas Costa (20′ st  Danilo)
A disposizione: Szczensy, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Rabiot, Muratore, Zanimacchia, Vrioni, Olivieri
Allenatore: Sarri
ARBITRO: Doveri
ASSISTENTI: Paganessi, Alassio
QUARTO UFFICIALE:  Calvarese
VAR: Irrati, Schenone
AMMONITI: 37′ st Mario Rui, 38′ st Dybala.
COPPA ITALIA AL NAPOLI
I commenti dall’Olimpico
COPPA ITALIA AL NAPOLI
Le interviste a Maurizio Sarri e Juan Cuadrado al termine della finale di Coppa Italia Coca-Cola
COPPA ITALIA AL NAPOLI
All’Olimpico di Roma, i calci di rigore premiano il Napoli, dopo lo 0-0 dei 90 minuti regolamentari. Al termine del match, Mister Maurizio Sarri e Juan Cuadrado hanno commentato così la gara:

MAURIZIO SARRI
«C’è delusione per i ragazzi, per la società, per i tifosi, però questo è un momento particolare, sia per la condizione fisica, sia per qualche assenza importante. Oggi abbiamo fatto scelte diverse rispetto al solito, pressando meno alti per avere una maggiore tenuta alla distanza e la partita l’abbiamo giocata con buoni livelli di applicazione. In questo momento, però, ci manca brillantezza per rendere pericolosa la mole di gioco prodotta e senza quella brillantezza diventa più difficile saltare l’uomo, cosa che i nostri giocatori normalmente sono abituati a fare con facilità, e trovare altre soluzioni. Due 0-0 sono un fatto inedito e penso sia caratteristico di questo periodo».
COPPA ITALIA AL NAPOLI
JUAN CUADRADO
«Siamo scesi in campo con convinzione e con la voglia di vincere la partita, però il Napoli si è difeso bene, ed era difficile trovare lo spazio per andare al tiro. Normale ci sia amarezza, perché abbiamo giocato il calcio che voleva il mister e ci tenevamo a conquistare la coppa, ma siamo una grande squadra, quindi adesso dobbiamo guardare avanti e pensare ai nostri obiettivi. Da queste situazioni si impara». JUVENTUS

Juventus tutti i video in tempo reale! ESCLUSIVI INTROVABILI! GUARDA E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO: SEMPRE PIù ESCLUSIVI!

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI

DALLE 22:26 DI LUNEDì 15 GIUGNO 2020

ALLE 19:45 DI MERCOLEDì 17 GIUGNO 2020

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Mentre attendiamo la finale di Coppa Italia di questa sera, alle 21:00 a Roma, la n. 19 per i Bianconeri, ecco il miglior modo per ingannare l’attesa! Da dietro le quinte, all’allenamento, alla trasferta, alla conferenza stampa, senza dimenticare il passato ed anche le Juventus Women. Un menù molto ricco ed esclusivo, che spero vi serva da buon antipasto per il match di questa sera. Buona visione.

Intanto le ultimissime notizie Bianconere, le potete leggere qui: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN AVVICINAMENTO ALLA FINALE

Conferenza Sarri vigilia JUVENTUS-NAPOLI
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA SARRI VIGILIA FINALE COPPA ITALIA JUVENTUS-NAPOLI | VIDEO INTEGRALE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZA SARRI VIGILIA FINALE COPPA ITALIA JUVENTUS-NAPOLI | VIDEO INTEGRALE

LA CONFERENZA STAMPA DI MAURIZIO SARRI ALLA VIGILIA DEL MATCH DI FINALE DI COPPA ITALIA COCACOLA 2020 JUVENTUS-NAPOLI | VIDEO INTEGRALE

CONFERENZA SARRI VIGILIA FINALE COPPA ITALIA JUVENTUS-NAPOLI

QUI TUTTE LE NOTIZIE JUVE!