Aggiornamenti, Notizie

AGGIORNAMENTO NEWS DALLE 18:10 DI GIOVEDì 10 MAGGIO 2018, ALLE 11:10 DI OGGI, SABATO 12 MAGGIO 2018

Tempo di lettura: 113 minuti

Ultimo aggiornamento 12 Maggio, 2018, 09:11:50 di Maurizio Barra

Alpini: sala interforze per la sicurezza
Organizzata in questura a Trento, per l’adunata nazionale

TRENTO10 maggio 201818:10

– TRENTO, 10 MAG – Una sala operativa interforze per garantire la sicurezza dell’adunata nazionale degli alpini a Trento è stata allestita in questura. Ne fanno parte, oltre alla polizia di Stato, carabinieri, finanza, polizia stradale, polizia locale, polizia penitenziaria e comitato organizzatore dell’adunata.
Presentata stamani, è in funzione da ieri e fino alla mattina di lunedì, 24 ore su 24. “Non sostituisce il pronto intervento, ma analizza le informazioni che riguardano l’adunata” hanno spiegato il capo di gabinetto facente funzioni e capo della squadra mobile della polizia, Salvatore Ascione, e il comandante del reparto operativo dei carabinieri di Trento, colonnello Giovanni Cuccurullo.
Al personale del posto, si sono aggiunte unità antiterrorismo di carabinieri e polizia, del reparto prevenzione crimine della polizia, unità cinofile antiesplosivo, artificieri antisabotaggio e tiratori scelti. Sabato e domenica ci saranno anche un elicottero e un aereo per il monitoraggio stradale e autostradale.
‘Patentino doppia legalità’ nelle MarcheProgetto pilota per prevenire bullismo e cyberbullismo

ANCONA10 maggio 201818:18

– ANCONA, 10 MAG – Gioco di squadra e cultura della legalità sono gli elementi fondamentali dell’attività svolta all’Isc Sud di San Benedetto del Tronto per prevenire ed affrontare bullismo e cyber bullismo attraverso il progetto pilota “Il patentino della doppia legalità”. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione tra la scuola secondaria di primo grado “Cappella” e offerta in forma gratuita dalla Lega delle Autonomie Locali Marche. Lo slogan del progetto potrebbe essere “Come vincere la partita con il bullo senza giocarla”. E’ un metodo didattico che prevede l’interpretazione da parte degli studenti di una storia a puntate messa in scena facendo recitare gruppi sul palco. Obiettivo è promuovere legalità da prevenzione e tutela di individuo e ambiente. Così l’azione di squadra è estesa a diversi soggetti-partner che dagli studenti, tramite i docenti fino ad arrivare ai genitori, condividono le proprie potenzialità, esperienze e abilità per anticipare e affrontare in modo positivo eventuali problematiche di bullismo.
Aggredì bancario dopo elemosina, mortoIl senzatetto batté la testa dopo essere stato spinto a Milano

MILANO10 maggio 201818:39

– MILANO, 10 MAG – E’ morto il clochard di 60 anni che lo scorso 13 febbraio è entrato in coma dopo aver battuto la testa in via Marghera, a Milano, a seguito della spinta ricevuta da un uomo che gli aveva offerto 5 euro e che era era stato a sua volta aggredito. A riferirlo è la polizia.
L’episodio avvenne all’ora di pranzo, il dipendente di banca di 49 anni aveva notato il senzatetto che rovistava in un cestino della spazzatura tra i civici 14 e 16. Aveva pensato di fare cosa gradita offrendogli 5 euro ma il clochard non apprezzò il gesto e lo colpì con un pugno al volto. Il 49enne, per allontanare l’aggressore, lo spinse via e l’uomo cadde battendo la testa. Le sue condizioni erano apparse da subito molto gravi ed era stato ricoverato all’ospedale San Carlo. La vicenda era stata seguita dai carabinieri che, in accordo con il pm di turno, avevano deciso di non arrestare il bancario ma di denunciarlo per lesioni personali aggravate. Accusa che ora dovrà essere riconfigurata.
Poggioreale, al via processo su pestaggiEx detenuti davanti tribunale,giustizia per vittime ‘cella zero’

NAPOLI10 maggio 201818:40

– NAPOLI, 7 MAG – Un sit-in di protesta nel piazzale tra il carcere di Poggioreale ed il nuovo palazzo di giustizia è stato organizzato stamane da un’associazione che riunisce ex detenuti campani, in occasione della prima udienza del processo a carico di 12 agenti penitenziari accusati di presunte violenze commesse nella cosiddetta ‘Cella zero’.
”Siamo qui – ha spiegato Pietro Ioia, responsabile dell’associazione – perchè questo processo iniziato oggi già puzza di prescrizione. Qui dentro – ha detto indicando il tribunale – si sta giudicando l’operato di 12 agenti per i quali, se ritenuti colpevoli, chiediamo che venga applicata la legge cosi’ come e’ stato fatto per tutte le persone che oggi sono in carcere”.
”La ‘Cella zero’ di Poggioreale – ha gridato al megafono Ioia – è stata per anni utilizzata per punire, spesso per futili motivi, i carcerati che lì venivano denudati e pestati. E’ capitato per due volte anche a me. Oggi siamo qui e ci rimarremo per vigilare e chiedere giustizia e dignità”.
Ex Prima Linea assolto a TorinoDa accusa tentata estorsione per conto di un boss

TORINO10 maggio 201819:04

– TORINO, 10 MAG – E’ stato assolto dall’accusa di tentata estorsione Francesco D’Onofrio, un ex militante nei Colp (formazione nata dopo lo scioglimento dell’organizzazione terroristica Prima Linea) che secondo numerosi filoni di indagine è in contatto con esponenti della ‘ndrangheta in Piemonte. Il processo era una propaggine dell’inchiesta ‘Big Bang’. D’Onofrio non rispondeva di associazione per delinquere, ma di complicità nelle richieste di denaro fatte da alcuni ‘ndranghetisti a un commerciante d’auto.
Il nome di D’Onofrio è stato accostato da un pentito all’omicidio, nel 1983, del magistrato torinese Bruno Caccia, ma la procura di Milano finora non ha preso alcun provvedimento.
Nel processo di oggi, D’Onofrio (che è difeso dall’avvocato Roberto Lamacchia) era accusato di essersi presentato dal commerciante annunciando “qualcuno ti verrà a cercare”. Lo stessa vittima, però, in aula ha negato di avere subito pressioni o minacce, tanto che il pm ha chiesto e ottenuto dal tribunale la trasmissione degli atti.
Sequestro discarica anni ’70 a ImperiaE’ vicina al torrente Nervia. Rifiuti stratificati

CAMPOROSSO (IMPERIA)10 maggio 201819:05

– CAMPOROSSO (IMPERIA), 10 MAG – I carabinieri forestali hanno sequestrato la maxi discarica di tre ettari rifiuti situata a Camporosso, in val Nervia (Imperia). Il provvedimento è stato emesso dal procuratore aggiunto di Imperia Grazia Pradella che con il pm Elisa Loris ha aperto un fascicolo per disastro colposo. La discarica, situata a ridosso del torrente Nervia, è stata portata alla luce dall’erosione del terreno dovuto alla piena provocata dalle recenti piogge. l’area è attualmente utilizzata per gli allenamenti da un’associazione sportiva di motocross. Alcuni motociclisti, infatti, sono stati allontanati dal terreno, durate le operazioni di sequestro ed ascoltati dagli inquirenti. Nel frattempo, il sindaco di Camporosso Davide Gibelli, che oggi ha effettuato un sopralluogo, afferma che si tratta di una discarica autorizzata negli anni ’70. “Dagli atti che ho potuto esaminare – ha detto Gibelli – la discarica sarebbe stata realizzata in un terreno di proprietà privata, con conferimento dei rifiuti tra il 1970 e il 1979”.
Raid in scuola, su pavimento ‘mafia’Materna nel mirino. Municipalità, istituzioni tutelino periferia

NAPOLI10 maggio 201819:15

– NAPOLI, 10 MAG – Raid notturno in una scuola materna nel rione Scampia a Napoli dove sconosciuti hanno messo a soqquadro gli uffici imbrattato pareti e pavimenti delle aule utilizzando tempere e pittura ed altro materiale didattico destinato ai bambini. Su uno dei pavimenti gli sconosciuti hanno lasciato la scritta ‘mafia’. Ancora da stabilire cosa sia stato sottratto dai locali.
“Stiamo ancora stabilendo il livello di danni arrecato alla scuola – ha detto all’ANSA la dirigente, dott.ssa Fedele – nel frattempo, anche per favorire i rilievi della Polizia scientifica siamo stati costretti a sospendere l’attività della scuola fino al ripristino dell’agibilità dei locali”.
“Indignati e abbandonati – così hanno commentato il raid il presidente Apostolos Paipais e Alberto Patruno assessore al Welfare e Politiche Giovanili dell’ottava Municipalità – tale atto vandalico lancia ancora una volta l’allarme nelle scuole soprattutto di periferia con le famiglie, bambini e genitori, che più degli altri sono le vittime”.
La casa d’oro del boss del narcotrafficoLeoni di porcellana e maniglie di cristallo in stile Gomorra

NAPOLI10 maggio 201819:46

– NAPOLI, 10 MAG – Una casa tutta d’oro dove anche le maniglie, di cristallo Swarovski, parlano della potenza del Marziano, il soprannome con cui è conosciuto Pasquale Fucito, arrestato nei giorni scorsi con l’accusa di essere esponente di primo piano di una organizzazione dedita al narcotraffico.
Negli atti depositati dalla DDA di Napoli le foto del lusso sfrenato di casa Fucito caratterizzato da uno stile kitsch che ricorda, e supera per sfarzo, le ambientazioni viste in Gomorra.
Tigri, leoni e pavoni di ceramica a grandezza naturale adornano ogni angolo della casa, mentre è nei particolari la massima ostentazione di ricchezza: maniglie dorate, pomelli di cristallo e porta asciugamani costellati di pietre luccicanti. Nella grande casa sviluppata su più piani, una delle stanze è trasformata in una cappella con l’immagine, chiaramente in cornice d’orata, della Madonna dell’Arco alla quale sono particolarmente devoti i napoletani. Stucchi e arredamento imbottito con sedie che assomigliano a troni completano l’opera.
Arresto Esposito, Reina sarà sentitoPer festa addio portiere Napoli in discoteca poi sequestrata

NAPOLI10 maggio 201819:53

– NAPOLI, 10 MAG – Pepe Reina sarà ascoltato come persona informata dei fatti dai magistrati della Dda di Napoli che indagano sulle attività dei fratelli Esposito, imprenditori ritenuti legati a clan della camorra e arrestati ieri con l’accusa di intestazione fittizia di beni. Tra gli elementi che gli inquirenti intendono approfondire vi sono infatti i legami con il mondo del calcio degli Esposito, in particolare Gabriele Esposito, destinatario ieri anche di un Daspo con il divieto di frequentare i luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive.
Il portiere del Napoli, in procinto di passare al Milan la prossima stagione, nei giorni scorsi aveva organizzato una festa di addio nella discoteca Club Partenopeo a Coroglio che è stata sottoposta a sequestro preventivo dal gip, che ha accolto le richieste della procura a conclusione delle indagini condotte dai pm della Dda Francesco De Falco, Enrica Parascandolo e Ida Teresi, coordinati dal procuratore Giovanni Melillo e dall’aggiunto Filippo Beatrice.
Rifiuti: Roma chiede aiuto a Puglia”Potenziali impianti Lazio non ancora fruibili, nostri a regime”

ROMA10 maggio 201819:58

– ROMA, 10 MAG – “Preso atto del perdurare della produzione eccezionale dei rifiuti e constatato che, nonostante i ripetuti appelli, la Regione non è ancora riuscita a rendere effettivamente fruibili le potenzialità impiantistiche già esistenti sul territorio regionale”, la municipalizzata dei rifiuti di Roma “ha chiesto alla Regione Lazio di attivare un accordo temporaneo con la Regione Puglia per il trattamento delle eccedenze di produzione”. Lo comunica la stessa Ama. Dopo i giorni che hanno registrato un nuovo ‘affanno’ nella raccolta dell’immondizia a Roma, l’azienda parla dello “sforzo profuso” per far fronte alla situazione anche con “squadre ad hoc”. “Gli impianti di trattamento dell’azienda continuano a lavorare a pieno ritmo – si legge in una nota -. La linea del termovalorizzatore di San Vittore, che è stata in manutenzione nei giorni scorsi, è tornata già da ieri sera in funzione”.
L’azienda è pronta anche ad attivare in via temporanea il trito-vagliatore.
Cabina regia, misure busta paga pesanteCommissaria illustra a Regioni provvedimenti modifica norme

CALDAROLA (MACERATA)10 maggio 201820:11

– CALDAROLA (MACERATA), 10 MAG – Estendere oltre il 31 maggio la proroga per la sospensione della restituzione della busta paga pesante, da allungare anche da due a cinque anni, rendere omogenee le agevolazioni della zona franca urbana. Sono due dei provvedimenti di legge di modifica delle normative collegate al terremoto illustrate oggi alle Regioni dalla commissaria alla ricostruzione Paola De Micheli durante una cabina di regia a Caldarola. Vi hanno partecipato il capo dipartimento della protezione civile Angelo Borrelli, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e gli assessori regionali Giuseppe Chianella (Umbria), Claudio Di Berardino (Lazio) e Giorgio D’Ignazio (Abruzzo). Sul tavolo anche misure per regolarizzare le difformità delle abitazioni lesionate che hanno limitato la presentazione delle domande per la ricostruzione, ma anche delle casette abusive tipo quella di ‘nonna Peppina’ a Fiastra, fenomeno diffuso nel ‘cratere’.
Litiga con fidanzato, trascinata da autoDonna grave, aggressore ricercato in provincia di Bergamo

BERGAMO10 maggio 201820:20

– BERGAMO, 10 MAG – Ha litigato con il fidanzato mentre era in auto e, quando ha tentato di scendere, lei, una donna di 31 anni, è rimasta incastrata nella portiera. Ma il fidanzato non si è fermato e l’ha trascinata per una ventina di metri. È successo a Covo, provincia di Bergamo. Alla donna è rimasta incastrata una mano nella portiera, così è stata trascinata per una ventina di metri. Le sue urla di dolore non hanno fermato il fidanzato, che ha proseguito la sua corsa: dopo una ventina di metri la donna è riuscita a divincolarsi ed è rotolata ancora per alcuni metri sull’asfalto, mentre l’uomo se n’è andato in auto.
La coppia, di origini marocchine, aveva avuto un acceso diverbio. Da lì il gesto d’ira: la donna ha riportato contusioni su tutto il corpo e ha perso sangue dalla testa. Immediatamente è stata soccorsa da alcuni passanti che hanno assistito alla terribile scena. Poi è stata trasferita in elisoccorso al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Sul posto anche i carabinieri, sulle tracce dell’uomo.
Cade dal balcone, morto bimbo di 4 anniIl piccolo inseguiva una palla rimbalzata fuori mentre giocava

PIOLTELLO (MILANO)10 maggio 201822:31

– PIOLTELLO (MILANO), 10 MAG – Un bambino afgano di quattro anni è morto dopo essere precipitato dal balcone del quarto piano del proprio appartamento a Seggiano di Pioltello (Milano). L’incidente è avvenuto attorno alle 20.30. Il piccolo inseguiva una palla che è caduta mentre giocava. E’ deceduto, dopo il trasporto d’urgenza all’ospedale San Raffaele, alle 21.30.
Rubata cassaforte su nave Genova-PalermoNon ancora quantificato il bottino, in corso controlli a bordo

PALERMO11 maggio 201800:12

– PALERMO, 10 MAG – Singolare furto a bordo della motonave Excelsior della Grandi Navi Veloci in viaggio da Genova a Palermo: ignoti hanno trafugato la cassaforte della nave contenente denaro in contante della società. E’ stata la stessa Compagnia a denunciare quanto era accaduto non appena l’Excelsior è approdata a Palermo. Non è stato ancora quantificato con esattezza l’ammontare del denaro contenuto nella cassaforte. In questo momento è in corso un sopralluogo sulla nave da parte della autorità di Polizia; la partenza del traghetto per Genova sta subendo un forte ritardo.
Usa: Bush avverte, pericoli isolazionismo incombonoMessaggio a Trump che però non nomina mai direttamente

NEW YORK11 maggio 201805:49

– NEW YORK, 11 MAG – “L’America è indispensabile per il mondo e i pericoli dell’isolazionismo incombono”. Lo afferma l’ex presidente americano, George W. Bush, criticando indirettamente Donald Trump, che ha da poco ritirato gli Stati Uniti dall’accordo sul nucleare iraniano. Bush non nomina mai l’attuale presidente durante il suo intervento al Distinguished International Leadership Award dell’Atlantic Council. Citando Wiston Churchill, Bush dice che gli Stati Uniti non possono emergere “nel mondo civilizzato senza essere coinvolti nei suoi problemi e senza essere ispirati dalle loro cause”.

Incendi a centraline treni in TrentinoInizia oggi l’adunata nazionale degli Alpini

TRENTO11 maggio 201809:34

– TRENTO, 11 MAG – Due incendi ad altrettante centraline elettriche ferroviarie in Trentino sono stati appiccati nella notte. È accaduto tra le 3.30 e le 4, a poche ore dunque dalla prima giornata dell’adunata nazionale degli alpini, a Trento, che inizia oggi.
Sugli episodi, per i quali non ci sono rivendicazioni, indaga la Digos della polizia. Hanno riguardato uno la linea del Verona-Brennero, a Lavis, l’altro quella della Valsugana, a Villazzano di Trento.
Abusi su nipotina, condannati i nonniRibaltata in appello assoluzione per coppia modenese

BOLOGNA11 maggio 201809:40

– BOLOGNA, 11 MAG – Assolti nel processo di primo grado, due coniugi residenti nella Bassa reggiana sono stati condannati in appello, a Bologna, per violenza sessuale sulla nipotina minorenne. Lo riporta l’edizione odierna del Resto del Carlino di Reggio Emilia.
Due anni e tre mesi di reclusione per il nonno, un anno e otto mesi per la nonna. Una condanna decisa dai giudici nonostante l’accusa avesse chiesto l’assoluzione. I fatti risalgono al 2010. Il nonno è stato accusato di aver molestato la minore; la moglie, secondo le ricostruzioni, sarebbe stata a conoscenza dei fatti e non avrebbe fatto nulla per impedirli.
Tutto era partito dalla denuncia sporta dalla madre della piccola.
Prostituzione minorile a Bari, 3 arrestiSono incensurati. Già in manette tre persone nei mesi scorsi

BARI11 maggio 201809:54

– BARI, 11 MAG – Avrebbero adescato minorenni su internet per compiere con loro atti sessuali in cambio di pochi spiccioli nelle vicinanze dello Stadio San Nicola di Bari. Tre incensurati della provincia di Bari sono stati arrestati dai carabinieri nell’ambito della più ampia indagine della Procura di Bari su un presunto giro di prostituzione minorile che nei mesi scorsi ha portato ad altri tre arresti. Sono finiti in carcere un 58enne e un 51enne e agli arresti domiciliari un 46enne, tutti residenti in comuni della provincia.
Carceri: tre agenti aggrediti a SassariDenuncia Sappe e Uil, piede di legno del tavolo per colpire

SASSARI11 maggio 201810:20

– SASSARI, 11 MAG – “In due differenti circostanze, nel carcere sassarese di Bancali tre agenti di polizia penitenziaria sono stati aggrediti da due detenuti di cittadinanza extracomunitaria”. A denunciare gli episodi che si sono susseguiti in 48 ore Antonio Cannas, delegato nazionale del Sappe, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria. Gli stessi fatti vengono riportati da Michele Cireddu della Uil Penitenziaria.
Secondo quanto riferiscono i sindacati, le modalità di aggressione sarebbero sempre le stesse, con l’uso delle gambe in legno del tavolo per colpire glia genti. Nel secondo dei due episodi denunciati “è avvenuto all’interno di una sezione aperta, dove l’agente addetto alla sorveglianza dinamica era da solo – spiega Cannas – Solo grazie all’intervento di un collega di turno al box si è scongiurato il peggio, aggiunge il sindacalista.
Rubano cavi, strada senza illuminazioneAsportati oltre 200 metri di rame dai tombini. Indaga la Polizia

NAPOLI11 maggio 201810:21

– NAPOLI, 11 MAG – Rubano i cavi di rame dai tombini e la strada rimane al buio: è successo nella zona di Marianella-Chiaiano di Napoli. All’imbrunire i residenti di piazza Sant’ Alfonso Maria dei Liquori si sono accorti che i lampioni non si erano accessi.
Hanno chiesto l’intervento dei tecnici che, giunti sul posto, si sono resi conto che i ladri avevano tagliato e portato via oltre duecento metri di cavi di rame dell’illuminazione pubblica e anche sei trasformatori. I tecnici della società si sono messi al lavoro per riallacciare i lampioni alla rete elettrica. Sul furto di rame sta indagando la Polizia di Stato.

Giovane inglese violentata in OgliastraVentiquattrenne presenta denuncia,sentita a lungo da Carabinieri

NUORO11 maggio 201810:33

– NUORO, 11 MAG – Ha denunciato di essere stata violentata qualche giorno fa a Cardedu in Ogliastra, dopo una serata passata in compagnia di altre persone in un bar del paese sulla costa orientale della Sardegna. La vittima, una ragazza inglese di 24 anni che si trovata a Cardedu per motivi di studio, subito dopo la violenza – come racconta L’Unione Sarda – ha avuto la forza di raccontare l’accaduto ai Carabinieri.
Le indagini per ricostruire la vicenda vengono portate avanti dai militari della locale stazione e da quelli della Compagnia di Jerzu al comando del capitano Giuseppe Merola. Gli inquirenti, che hanno sentito a lungo la giovane e raccolto la descrizione degli aggressori, non forniscono dettagli sulla violenza subita dalla ragazza inglese che dopo lo choc per quanto successo è immediatamente ripartita per l’Inghilterra.
Morta in Pakistan, indagate mamma e ziaPadre in carcere, ‘non è vero che abbiamo confessato’

MILANO11 maggio 201810:59

– MILANO, 11 MAG – Per l’omicidio di Sana Cheema, la giovane uccisa in Pakistan in giorno prima di rientrare a Brescia dove viveva, sarebbero indagate anche la mamma e la zia oltre al padre della ragazza, Mustafa Ghulam Cheema, e al fratello Adnan che sono in carcere. Lo riporta il ‘Giornale di Brescia’ spiegando che il capo della polizia locale quando ha riferito della confessione del padre ha comunicato che tra gli indagati ci sono appunto la mamma e la zia. Gli inquirenti hanno chiesto una proroga di 15 giorni delle indagini, in attesa anche di avere il risultato di tutti gli esami sul corpo della venticinquenne. Intanto Mustafa Ghulam Cheema, intervistato da Repubblica, ha negato di aver confessato l’omicidio anche se la polizia locale invece lo conferma. “Non è vero che abbiamo confessato. Se il referto dei medici legali dice che Sana aveva l’osso del collo rotto – ha detto – è perché deve aver battuto la testa contro il bordo del letto o il divano”.
C’è anche l’attuale assessore regionale dei Trasporti Careddu

CAGLIARI11 maggio 201811:04

– CAGLIARI, 11 MAG – Dopo la chiusura delle indagini sul filone d’inchiesta per l’alluvione del 18 novembre 2013 relativo a lavori di sistemazione idraulica dei canali a Olbia, La procura di Tempio ha chiesto il rinvio a giudizio di dieci persone con l’accusa di omicidio colposo plurimo e disastro colposo per la morte di Francesco Mazzoccu e del figlio Enrico, di Patrizia Corona e della figlia Morgana Giagoni e delle pensionate Maria Massa e Anna Ragnedda.
Tra i nomi eccellenti, come rivela L’Unione Sarda, l’ex vice sindaco di Olbia ed ex assessore comunale dell’Urbanistica e attuale assessore regionale di Trasporti, Carlo Careddu, l’ex assessore comunale ai Lavori pubblici di Olbia, Davide Bacciu, l’ex dirigente dell’Ufficio tecnico del Comune di Olbia, Costantino Azzena. Le altre sette persone sono tecnici, ingegneri e geometri.

Cade in crepaccio su M.Rosa,muore 17ennePolizia, su ghiacciaio con il padre senza attrezzatura adatta

AOSTA11 maggio 201811:34

– AOSTA, 11 MAG – Un diciassettenne giapponese è morto dopo essere caduto in un crepaccio profondo 12 metri sul versante Nord del massiccio del Monte Rosa, in Svizzera. Il giovane, domiciliato nel Canton Zurigo, era partito mercoledì scorso da Zermatt in compagnia del padre, per arrivare a capanna Monte Rosa, a 2.883 metri, in territorio elvetico. L’hanno raggiunta dopo aver attraversato il ghiacciaio di Gornergletscher con scarpe e ramponi: vedendo l’ equipaggiamento il guardiano del rifugio ha consigliato di rientrare a Zermatt.
Infortunio in cava Carrara, un mortoL’uomo sarebbe rimasto schiacciato sotto una pala meccanica

CARRARA (MASSA CARRARA)11 maggio 201811:36

– CARRARA (MASSA CARRARA), 11 MAG – Infortunio mortale sul lavoro stamani in una cava di marmo a Carrara (Massa Carrara). Stando alle prime informazioni un uomo sarebbe rimasto schiacciato sotto una pala meccanica. Sul posto intervenuti 118, vigili del fuoco e personale della medicina del lavoro della Asl.
Crollo palazzina,consegnati appartamentiPresidente Lombardia, in futuro questa sia la norma

LEGNANO (MILANO)11 maggio 201811:51

– LEGNANO (MILANO), 11 MAG – Sono state consegnate stamani a Legnano in una piccola cerimonia simbolica le chiavi di cinque appartamenti Aler (cioè dell’agenzia di edilizia popolare della Lombardia) ad altrettante famiglie rimaste senza casa a seguito del parziale crollo di una palazzina a Rescaldina (Milano) la vigilia di Pasqua, dovuto a un esplosione in un appartamento al piano terra.
Nell’esplosione e seguente crollo rimasero feriti quattro adulti e quattro bambini, oltre al sergente maggiore Saverio Sidella morto in ospedale 18 giorni dopo. Questo – ha sottolineato il presidente di Regione Lombardia, presente alla consegna chiavi insieme ai sindaci di Rescaldina, Michele Cattaneo, di Legnano, Giambattista Fratus e al presidente Aler Milano Angelo Sala – “viene visto come un gesto eccezionale, vediamo di fare in modo che in futuro sia la norma”.
Schiaffi e insulti,sospesa maestra asiloNel Salernitano. Denunce partite dai genitori

SALERNO11 maggio 201812:14

– SALERNO, 11 MAG – Schiaffi e insulti ai bimbi dell’asilo: un’insegnante 54enne di Giffoni Valle Piana (Salerno) è stata sospesa per un anno con l’accusa di maltrattamenti nei confronti dei bimbi della scuola dell’infanzia. A notificare l’ordinanza i carabinieri della Compagnia di Battipaglia. Il procedimento è scattato in seguito alle denunce di alcuni genitori che avevano segnalato agli inquirenti segnali di malessere manifestati dai figli. La vicenda si è svolta nella scuola dell’infanzia in località Santa Caterina a Giffoni Valle Piana. Le dichiarazioni sono state riscontrate dalle intercettazioni audio e video che hanno documentato i maltrattamenti subiti dai bimbi all’interno dell’aula scolastica. La donna si rivolgeva ai piccoli – di età tra i quattro e i cinque anni – apostrofandoli con vari epiteti, tra i quali “zozzosi, asini, scemi, cretini, cafoni”, schiaffeggiandoli, tirando i capelli e le orecchie, strattonandoli e trascinandoli con forza.
Sorrento vieta le nozze gay nel chiostroSindaco, “motivi di opportunità, è attiguo al monastero”

NAPOLI11 maggio 201812:17

– NAPOLI, 11 MAG – Sorrento vieta i matrimoni gay nel Chiostro di San Francesco di proprietà comunale. Il sindaco Giuseppe Cuomo commenta la notizia, riportata dall’Huffington Post, spiegando che “benché il chiostro sia proprietà del Comune, è un luogo attiguo al monastero francescano e non mi è sembra opportuno celebrare lì questo tipo di unione. Piena disponibilità per altri luoghi”. A chiedere la disponibilità del chiostro per il matrimonio Vincenzo D’Andrea, napoletano residente a Roma di 27 anni, e il suo compagno colombiano Beto.
Nel Chiostro di San Francesco, uno dei luoghi più suggestivi e visitati di Sorrento, si celebrano ogni anno in media 200 matrimoni civili. “Abbiamo espresso la nostra piena disponibilità per altri siti abitualmente utilizzati per nozze civili, come il Museo Correale, Villa Fiorentino o lo stesso municipio”, precisa il sindaco. D’Andrea però non ha accettato.
Si tagliò polsi per matrimonio combinatoPadre le aveva tolto cellulare, ora confessa a prof vera ragione

BARI11 maggio 201812:24

– BARI, 11 MAG – Un mese fa svelò alla sua insegnante che si era tagliata i polsi perché il papà le aveva tolto lo smartphone. Per quella confessione erano intervenuti i servizi sociali che avevano allontanato la ragazza, 14 anni, dalla famiglia. Solo ora però la ragazzina di una famiglia dello Sri Lanka ha avuto il coraggio di raccontare le vere ragioni di quel gesto: temeva un matrimonio combinato dal padre quando lei aveva appena 10 anni. Ora – mentre il Tribunale dei minorenni deve stabilire se convalidare il provvedimento – la ragazza, ospitata in una struttura protetta, ha raccontato alla prof le vere ragioni che portarono il padre a sottrarle il telefonino: il genitore temeva che la figlia chattasse con qualche coetaneo, magari un fidanzatino, e questo avrebbe compromesso l’accordo raggiunto per darla in sposa a un ragazzo originario dello Sri Lanka attraverso un matrimonio combinato, accordo che risalirebbe a quando la giovane aveva appena 10 anni.
Niente quiz Invalsi in molte scuoleBoicottaggio Cobas con presidio davanti Consiglio regionale

CAGLIARI11 maggio 201812:36

– CAGLIARI, 11 MAG – In molte classi delle scuole elementari di Cagliari, Sestu, Quartu, Budoni, Arzana e altri centri oggi niente quiz Invalsi di matematica. È l’effetto dello sciopero-boicottaggio promosso da Cobas in tutta l’isola per protestare contro le prove ministeriale somministrate in tutta Italia per testare le abilità degli studenti. La giornata di protesta è diventata anche un sit in davanti al consiglio regionale con bandiere e striscioni. Alla manifestazione hanno aderito anche Caminera noa, Unione degli studenti e altre associazioni.
“Siamo al quinto sciopero dell’anno scolastico – spiega Nicola Giua, segretario Cobas per la scuola – e la adesione alla protesta con il mancato svolgimento di molte prove testimonia che le famiglie sono con noi. Stiamo parlando di standardizzazione della didattica: stiamo imitando in ritardo i modelli anglosassoni. Ma all’estero stanno già tornando indietro”. Non solo Invalsi. “È una protesta anche contro il dimensionamento scolastico”.
Lettera minacce a ‘parroco dei migranti’Don Rito Alvarez aveva aperto le porte della chiesa a profughi

VENTIMIGLIA (IMPERIA)11 maggio 201813:00

– VENTIMIGLIA (IMPERIA), 11 MAG – Una nuova lettera di insulti e minacce, dopo quella del maggio 2017, è stata recapitata nei giorni scorsi al parroco della chiesa di Sant’Antonio delle Gianchette a Ventimiglia, don Rito Alvarez.
Il tenore della missiva è lo stesso di quella precedente e riguarda l’ospitalità ai migranti che don Rito ha offerto aprendo le porte della parrocchia. Sul caso sta ora indagando la polizia. Don Rito non commenta l’accaduto. Il vescovo diocesano Antonio Suetta, comunque, ha già deciso il trasferimento per la prossima estate del sacerdote nella parrocchia di San Biagio, in val Crosia.
Metro C: domani apre stazione S.GiovanniDisco verde alle 12. Fermata linea A chiusa per ultimi lavori

ROMA11 maggio 201813:11

– ROMA, 11 MAG – Domani apre alle 12 la nuova stazione San Giovanni della metro C, linea che in tal modo sarà collegata con la metro A. I treni da Pantano Montecompatri raggiungeranno direttamente la stazione San Giovanni collegandosi alla prima linea metropolitana di Roma. Oggi intanto la stazione San Giovanni della linea A è chiusa per i lavori di interscambio.
Domani è prevista una inaugurazione ufficiale alla presenza, tra gli altri, della sindaca di Roma Virginia Raggi e dell’assessore alla Mobilità Linda Meleo. Sarà la prima archeo-stazione di Roma con allestimenti museali tematici. Gli scavi durati circa 3 anni a San Giovanni hanno consentito di esplorare una stratigrafia di oltre 20 metri in profondità. Il risultato è un tour lungo corridoi, scale mobili e banchine nuove di zecca, ma anche tra reperti archeologici esposti ovunque: gusci di molluschi della prima e media eta’ imperiale, grandi anfore del I-II secolo d.C., strumenti in osso lavorato e i piatti colorati dell’eta’ moderna e contemporanea.
Fatture false, chiesto processo T.RenziProcura di Firenze deposita richiesta rinvio a giudizio

FIRENZE11 maggio 201813:17

– FIRENZE, 11 MAG – La procura di Firenze ha fatto richiesta al gip di rinvio a giudizio per Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell’ex premier Matteo Renzi, accusati di emissione di fatture false da parte di loro aziende. Chiesto il processo anche per l’imprenditore pugliese degli outlet, Luigi Dagostino, che deve rispondere delle stesse accuse più di un’altra per truffa.
Salvini querelò Merola, giudice archiviaAccuse erano di istigazione a delinquere e minaccia

BOLOGNA11 maggio 201813:17

– BOLOGNA, 11 MAG – Il Gip di Bologna ha archiviato la denuncia del leader della Lega, Matteo Salvini, nei confronti del sindaco di Bologna, Virginio Merola. Le accuse erano istigazione a delinquere e minaccia per alcune frasi pronunciate dal primo cittadino durante le fasi finali della campagna elettorale per le Comunali di Bologna del 2016 nella quale si contrapponevano lo stesso Merola e la leghista Lucia Borgonzoni.
La decisione del Giudice è arrivata nonostante l’opposizione di Salvini alla richiesta già formulata dal Pm.
Buste esplosive a pm Torino, tracce dnaIl fatto un anno fa, plichi furono bloccati.Confronto banca dati

MILANO11 maggio 201813:39

– MILANO, 11 MAG – Svolta nell’inchiesta della Procura di Milano sulle buste esplosive indirizzate circa un anno fa ai pm di Torino Antonio Rinaudo e Roberto Sparagna, impegnati in importanti inchieste, tra cui quelle sulle frange violente del movimento no Tav e sull’area anarchica. Da quanto è trapelato, sulle buste è stato rinvenuto del Dna che nei prossimi giorni verrà analizzato nei laboratori del Ris di Parma. Inquirenti e investigatori confidano in un risultato positivo dal confronto con i profili genetici presenti nella Banca Dati del Dna.
Coetanei picchiano raggazzina, 6 denunceAccusa lesioni e violenza privata per giovani tra 13 e 16 anni

REGGIO EMILIA11 maggio 201813:41

– REGGIO EMILIA, 11 MAG – L’hanno presa di mira picchiandola e minacciandola, arrivando persino a imbrattarle lo zaino con l’urina. Un caso di bullismo tra coetanei è stato scoperto dai Carabinieri di Reggio Emilia: sei componenti del presunto branco sono stati denunciati alla Procura dei minori di Bologna per concorso in lesioni personali e violenza privata. Si tratta di quattro ragazzine e di due ragazzi fra i 13 e i 16 anni.
La loro vittima, una studentessa delle medie che sarebbe stata punita dopo una discussione con le coetanee sul social network Instagram. Presa di mira anche una compagna della giovane che aveva preso le sue difese. I genitori delle ragazze hanno sporto denuncia all’Arma.
L’aggressione è avvenuta nei giorni scorsi all’uscita da scuola, quando la ragazzina è stata accerchiata dalle quattro conoscenti in un’area verde della città, con il pretesto di chiarire. Lì l’avrebbero invece percossa e altri due coetanei, stando alle ricostruzioni, avrebbero infierito imbrattandole lo zaino con l’urina.
Igor esce dalla cella per la prima voltaIl killer arrestato in Spagna è in isolamento da dicembre

BOLOGNA11 maggio 201814:05

– BOLOGNA, 11 MAG – Dopo 138 giorni in isolamento Norbert Feher, meglio conosciuto come ‘Igor il russo’, è uscito per la prima volta dalla sua cella per fare una passeggiata e ha chiesto di utilizzare la palestra. Lo scrive la testata spagnola “Heraldo”. Il killer serbo, ritenuto l’autore di due omicidi in Italia e tre in Spagna, si trova nel carcere di massima sicurezza di Zuera da quando venne arrestato lo scorso dicembre, per aver ucciso due agenti della Guardia Civil e il titolare di una azienda agricola. Feher è in isolamento dal 21 dicembre ed è considerato un detenuto pericoloso, alla stregua dei jihadisti incarcerati nello stesso penitenziario. Ai prigionieri nelle sue condizioni è consentito di lasciare la cella per due ore e muoversi in uno dei quattro spazi esterni, sempre in solitudine. Secondo il giornale spagnolo durante la sua detenzione Feher non ha parlato con nessuno, né ci sono state visite da parte di familiari e amici. Ha ricevuto due o tre lettere da un ‘ammiratore’, ma non ha risposto.
Investito da treno, disagi nel RimineseL’uomo è morto. Circolazione interrotta tra Cattolica e Riccione

BOLOGNA11 maggio 201814:17

– BOLOGNA, 11 MAG – Disagi sulla linea ferroviaria Ancona-Rimini dopo l’investimento di una persona, rimasta uccisa, all’uscita della stazione di Cattolica. Il treno coinvolto è un Frecciabianca in viaggio da Lecce a Venezia. A seguito dell’investimento – non è escluso un gesto volontario – dalle 13.10 la circolazione è interrotta tra le stazioni di Cattolica e Riccione per permettere gli accertamenti del caso da parte dell’Autorità Giudiziaria.
Spray urticante a scuola,500 intossicati’Bravata’ studente, immette sostanza in presa d’aria istituto

VERONA11 maggio 201815:24

– VERONA, 11 MAG – Oltre 500 tra studenti e insegnanti sono rimasti intossicati dalle esalazioni emesse da una bomboletta usata da un ragazzo di spray urticante all’Istituto superiore statale “Maria Curie” di Bussolengo (Verona). Per 17 persone è stato necessario ricorrere alle cure negli ospedali di Bussolengo, Peschiera del Garda e al Policlinico di Verona.
Nessuno è in condizioni critiche. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con tre ambulanze, i Vigili del fuoco per la verifica delle condizioni di sicurezza dell’edificio scolastico e i Carabinieri che hanno avviato le indagini. La dinamica dell’incidente che ha provocato l’intossicazione collettiva è già stata ricostruita e il responsabile sarebbe già stato individuato; si tratterebbe di uno studente che avrebbe compiuto una “bravata” compiuta spruzzando lo spray all’interno dell’impianto di aerazione della scuola. Secondo quanto si è appreso sarebbe uno spray commerciale, di non elevata tossicità.
Aveva una pistola portachiavi, arrestatoControllo Polstrada, viaggiava verso Bulgaria

PADOVA11 maggio 201815:38

– PADOVA, 11 MAG – Un camionista bulgaro di 56 anni è stato arrestato nel pomeriggio di ieri dalla Polizia stradale di Padova perché trovato in possesso di una pistola a forma di portachiavi. Lo si è appreso oggi.
L’arma, molto piccola, all’apparenza un giocattolo ma in realtà capace di sparare, era nascosta in una scatola. Il camionista è stato fermato lungo l’autostrada A4, nel comune di Villafranca Padovana, mentre era in viaggio verso la Bulgaria.
Alla vista degli agenti l’uomo si è innervosito molto e ha cercato di nascondere la scatolina, così i poliziotti l’hanno perquisito e hanno trovato il contenitore sotto il sedile del guidatore. L’arma è stata sequestrata.
Furto da 200mila euro a sposi in hotelRubati gioielli, soldi e borse appena comprate, aperta inchiesta

MILANO11 maggio 201815:44

– MILANO, 11 MAG – Erano arrivati dall’Iran a Milano per la luna di miele e alloggiavano, assieme ad altri familiari, in un hotel a cinque stelle. Una sera, quando sono rientrati in camera, hanno scoperto che qualcuno aveva fatto razzia di orologi, bracciali, collane, vestiti e borse di lusso, comprati nelle vie dello shopping milanese, ma anche dei due anelli matrimoniali con diamanti incastonati per un valore totale di circa 200mila euro, sradicando addirittura la cassetta di sicurezza da un armadio. Presi fra l’altro un orologio Cartier, due bracciali Hermes e una spilla Chanel.
Il padre nella denuncia presentata ai carabinieri ha segnalato, tra l’altro, che la porta della camera non aveva all’apparenza segni d’effrazione o danneggiamento Sul furto ai danni dei due neo sposi, 35 anni lui e 31 lei, stanno indagando i carabinieri, coordinati dal pm David Monti, che ha aperto un’inchiesta per ora a carico di ignoti.
Grande Guerra, libro la raccontaGenerale Graziano presenta volume al Salone del Libro di Torino

esenta volume al Salone del Libro di Torino © ANSA © ANSA+CLICCA PER INGRANDIRERedazione ANSATORINO11 maggio 201815:44

– TORINO, 11 MAG – Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, è intervenuto oggi al Salone del Libro di Torino per presentare con lo storico Michele D’Andrea ‘Grande Guerra: un racconto in cento immagini’, volume edito dallo Stato Maggiore della Difesa.
Tratti dagli archivi delle Forze armate, gli scatti sono accompagnati da saggi di storici, giornalisti e ufficiali. Cento foto per restituire, a cento anni di distanza, un racconto in cui figurano i principali attori, i fatti più importanti. A questi si intrecciano storie minori e una serie di aspetti collaterali al conflitto, come la propaganda, l’arte, la posta.
“La Prima Guerra Mondiale, ed è addirittura riduttivo definirla così, è stata uno stravolgimento – osserva il generale Graziano – E ricordarne i caduti significa anche ricordare la grande trasformazione che è stata possibile. Gli eredi dei nemici che cento anni fa si combatterono con accanimento, siedono oggi negli stessi consessi internazionali”.
Bus in fiamme: Pm dispone periziaStabilire causa roghi,saranno acquisiti documenti delle officine

ROMA11 maggio 201815:44

– ROMA, 11 MAG – Finiranno nello stesso fascicolo di indagine i due incendi a bus dell’Atac avvenuti negli ultimi giorni nel centro di Roma, l’8 maggio in via del Tritone e ieri a piazza Venezia. I pm hanno affidato una perizia ad un ingegnere meccanico per stabilire le cause dei roghi. Alla luce delle conclusioni della perizia, nel caso in cui emergessero carenze nelle procedure di manutenzione, non è escluso che le indagini possano allargarsi anche agli di incendi registrati nei mesi scorsi. Nei prossimi giorni verranno acquisiti documenti presso l’officina di manutenzione dove sono stati fatti i controlli ai due mezzi pubblici andati in fiamme. Al momento il procedimento è a carico di ignoti e si ipotizza il reato colposo di danno in tema di incolumità pubblica.
Netanyahu, Iran oltrepassato linea rossa’Messaggio ad Assad, se esercito Siria ci colpisce reagiamo’

10 maggio 201818:55

– TEL AVIV, 10 MAG – L’Iran ha “oltrepassato una linea rossa” e la reazione di Israele “è stata adeguata”. Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu che lancia un monito a Damasco: “Ieri ho inoltrato un messaggio chiaro al regime di Assad: la nostra operazione è diretta contro obiettivi iraniani in Siria. Ma se l’esercito siriano agirà contro Israele, noi agiremo contro di lui, come è esattamente avvenuto ieri sera””.
“Ci troviamo in una campagna continua. Non consentiremo all’Iran di arroccarsi militarmente in Siria”.
Sanzioni Usa a Iran, colpiti 6 individuiNel mirino anche tre entità accusate di sostenere il terrore

WASHINGTON10 maggio 201823:41

– WASHINGTON, 10 MAG – L’amministrazione Trump ha varato nuove sanzioni contro l’Iran, colpendo sei individui legati alla forza di elite della Guardia Rivoluzionaria di Teheran, al-Quds.
Sanzioni anche contro tre entità iraniane accusate di sostenere finanziariamente il terrorismo. Lo rende noto il Tesoro americano.
Ctalogna, successore Puigdemont è TorraDopo 3 nomi ‘bruciati’, non è inseguito dalla giustizia spagnola

MADRID11 maggio 201800:13

Carles Puigdemont ha annunciato il nome scelto dalla sua coalizione indipendentista catalana, Junts per Catalunya, per succedergli come presidente della Generalitat, il governo catalano, mettendo fine a un’impasse politico-istituzionale durata 110 giorni. Lo scrivono i media spagnoli, fra cui El Pais.
Il nome è quello di Quim Torra, 55 anni, avvocato ed editore di Girone, che non è inseguito dalla giustizia di Madrid per sovversione, ed è quindi papabile, a differenza dello stesso Puigdemont, ancora in esilio all’estero, e i successivi due nomi scelti dagli indipendentisti, Jordi Sanchez, in carcere, e Jordi Turull, poi arrestato, tutti fuori gioco. Il primo turno dell’elezione del Parlament catalano potrebbe svolgersi già lunedì, il secondo mercoledì. Il nuovo presidente dovrebbe essere eletto al secondo turno a maggioranza semplice in quanto la sinistra della Cup dovrebbe astenersi facendo mancare la maggioranza assoluta necessaria al primo turno al candidato del fronte separatista.
Malaysia, Mahathir nominato ufficialmente premierA meno di 24 ore da trionfo elettorale 92enne leader politico

BANGKOK11 maggio 201800:04

Il 92enne Mahathir Mohamad è stato ufficialmente nominato primo ministro dal re della Malaysia, in una cerimonia tenutasi in serata a Kuala Lumpur, a meno di 24 ore dal trionfo elettorale della coalizione di opposizione per la prima volta nella storia del Paese.
Parla la moglie di Weinstein: ‘Non sapevo nulla’ ‘Provo rabbia, confusione, shock’, dice a Vogue Georgina Chapman

NEW YORK11 maggio 201808:37

Non sapeva nulla: “sono stata chiaramente naif”. Georgina Chapman, la moglie di Harvey Weinstein, rompe il silenzio e torna in pubblico, con un’intervista a Vogue, dopo cinque mesi di assenza. “Ero umiliata e pensavo che non fosse rispettoso uscire. Ho pensato: chi sono io per farmi vedere in giro mentre accade tutto questo?”. Chapman, stilista per il marchio Marchesa di cui è anche la co-fondatrice, ora sta provando a voltare pagina. Ma non è facile: “Ho momenti di rabbia. Ho momenti di confusione. Ho momenti di incredulità”, dice a Vogue, ammettendo di piangere spesso soprattutto per i figli. “Come saranno le loro vite? Cosa dirà loro la gente? Loro vogliono bene a loro padre”, aggiunge. Poi però, orgogliosa dice: “Non voglio essere vista come una vittima, perché non penso di esserlo. Sono una donna in una situazione orrenda, ma non unica”. Quando le indiscrezioni sulle molestie sessuali di Harvey Weinstein sono prima state pubblicate dal New York Times e poi dal New Yorker, “ho perso quasi cinque chili in cinque giorni”. Le ci sono voluti “circa due giorni” per metabolizzarle: “La mia testa girava all’impazzata. Ed è stato difficile perché il primo articolo era relativo a un arco temporale molto precedente a quando noi ci siamo incontrati, quindi c’è stato un momento in cui non potevo prendere una decisione informata. Le storie poi si sono susseguite e ho capito che non si trattava di un incidente isolato. Sapevo che dovevo andare e portare i bambini via da tutto questo”, racconta, ammettendo di farsi aiutare da uno psicologo dopo lo scandalo, ma di non averlo fatto subito, “perché – dice – ero troppo scioccata”. La moglie di Weinstein poi si racconta. Nata non lontano da Londra, ha avuto un’infanzia “strana” dovuta in parte a un difetto all’anca e in parte a una forte dislessia. “Era la bambina che veniva scelta per ultima in ogni sport. E ricordo anche quando andavo in biblioteca e tutti potevano leggere tranne me: questo mi dava molta ansia”. In questi mesi Chapman sta vivendo nella casa acquistata da Weinstein un anno prima del loro matrimonio e spesso riceve la madre, che vola da Londra. “E’ una persona allegra che tira su il morale”, confessa sorridendo Chapman. E la madre la aiuta con i figli India e Dash.
Nuove sanzioni Usa all’Iran, colpiti 6 individuiNel mirino anche tre entità accusate di sostenere il terrore

WASHINGTON11 maggio 201800:12

L’amministrazione Trump ha varato nuove sanzioni contro l’Iran, colpendo sei individui legati alla forza di elite della Guardia Rivoluzionaria di Teheran, al-Quds.
Sanzioni anche contro tre entità iraniane accusate di sostenere finanziariamente il terrorismo. Lo rende noto il Tesoro americano.
Usa: no McCain a Haspel? ‘Sta morendo’Lo afferma l’assistente di Trump. Tensione anche in Congresso

NEW YORK11 maggio 201802:25

– NEW YORK, 11 MAG – Bufera sulla Casa Bianca. Secondo quanto riferito dai media americani citando alcune fonti, l’assistente speciale del presidente Kelly Sadler avrebbe liquidato l’opposizione del senatore repubblicano John McCain alla nomina di Gina Haspel alla guida della Cia con le parole: “non importa” perché “sta morendo”.
La Casa Bianca non smentisce le parole e si limita a dire: “Rispettiamo il servizio del senatore McCain per il Paese, è nelle nostre preghiere in questo momento difficile, assieme alla sua famiglia”.
La moglie di McCain, Cindy McCain, afferma: “Posso ricordare che mio marito ha una famiglia, sette figli e cinque nipoti”.
Malumori per le parole di Sadler si sono registrati anche in Congresso, dove molti ricordando che McCain ha numerosi amici nella politica sia fra i democratici sia fra i repubblicani.
Trump, incontro con Kim sarà un successoFaremo un grande accordo per il mondo, sarà un futuro di pace

NEW YORK11 maggio 201804:04

– NEW YORK, 11 MAG – “Penso che l’incontro con “il leader nordcoreano “Kim Jong Un sarà un successo, faremo un grande accordo per il mondo”, un “futuro di pace”. Lo afferma il presidente americano Donald Trump intervenendo in Indiana.

Tesla, Musk annuncia tunnel sotto L.A.A breve corse gratis. Al lavoro su Hyperloop per San Francisco

NEW YORK11 maggio 201804:33

– NEW YORK, 11 MAG – “Il primo tunnel di The Boring Company” sotto Los Angeles è quasi pronto! In attesa dei via libera definitivi, saremo in grado di offrire le prime corse gratuite al pubblico in pochi mesi”. Lo annuncia Elon Musk, il visionario miliardario alla guida di The Boring Company e di Tesla. A chi gli chiedeva se il tunnel andasse a San Francisco, Musk risponde: “Abbiamo già iniziato la rotta Washington-New York.
Speriamo di poter iniziare quella fra Los Angeles e San Francisco il prossimo anno e questo sarà un vero Hyperloop più veloce di un aereo”.
Bush:pericoli isolazionismo incombonoMessaggio a Trump che però non nomina mai direttamente

NEW YORK11 maggio 201805:49

– NEW YORK, 11 MAG – “L’America è indispensabile per il mondo e i pericoli dell’isolazionismo incombono”. Lo afferma l’ex presidente americano, George W. Bush, criticando indirettamente Donald Trump, che ha da poco ritirato gli Stati Uniti dall’accordo sul nucleare iraniano. Bush non nomina mai l’attuale presidente durante il suo intervento al Distinguished International Leadership Award dell’Atlantic Council. Citando Wiston Churchill, Bush dice che gli Stati Uniti non possono emergere “nel mondo civilizzato senza essere coinvolti nei suoi problemi e senza essere ispirati dalle loro cause”.

News Corp contro Silicon ValleyGoverni dovrebbero creare ‘board’. Ricavi trimestre sopra attese

NEW YORK11 maggio 201806:08

– NEW YORK, 11 MAG – News Corp porta avanti la sua battaglia contro la Silicon Valley sulla raccolta dei dati e sulla trasparenza. L’amministratore delegato di News Corp, Robert Thomson, usa la conference call per la presentazione dei conti trimestrali per spingere la campagna avviata nei mesi scorsi da Rupert Murdoch: una campagna “contro gli effetti dannosi” che piattaforme come Facebook e Google “hanno avuto sul giornalismo”. E una campagna che sta riscuotendo crescente successo da parte di altre società editrici e governi, dice Thomson.
Secondo il numero uno di News Corp quello che servirebbe è un “board per la revisione degli algoritmi. L’ammontare dei dati raccolti da Facebook, Google e Amazon mette in evidenza come i governi – aggiunge Thomson – hanno ragione a considerare l’istituzione di un board per la revisione degli algoritmi che, se propriamente concepito, offrirà la necessaria trasparenza.
Gli algoritmi sono già potenti e sono destinati a esserlo ancora di più. Il loro potenziale per distorcere le informazioni deve essere capito meglio e monitorato”.
News Corp ha chiuso il terzo trimestre dell’esercizio fiscale con perdite per 1,13 miliardi di dollari, legate alla svalutazione del suo investimento australiano in Foxtel. I ricavi sono saliti del 6% a 2,1 miliardi di dollari, sopra le attese degli analisti, che scommettevano su 1,99 miliardi di dollari.

Australia: trovati 7 morti in casa nel sudovest, 4 bambini ‘No comment’ della polizia su possibile omicidio-suicidio

11 maggio 201812:06

I corpi senza vita di sette persone, tra cui quattro bambini, uccise con colpi di arma da fuoco, sono stati trovati oggi in una residenza vicino alla cittadina turistica di Margaret River, nel sudovest dell’Australia: lo ha reso noto la polizia sottolineando che potrebbe trattarsi del peggiore omicidio di massa mai visto nel Paese da 22 anni a questa parte.I cadaveri di due adulti si trovavano all’esterno della casa nel villaggio di Osmington, in Australia Occidentale, mentre gli altri sono stati trovati all’interno dell’abitazione, ha detto il capo della polizia Chris Dawson. Nella residenza c’erano anche due pistole. La scoperta è stata fatta in seguito ad una telefonata ricevuta prima dell’alba. Dawson non ha voluto rilasciare commenti sulla possibilità che si tratti di un omicidio-suicidio

Iran-Russia, incontro min.Esteri il 14/5Lo riporta Al Arabiya

ROMA11 maggio 201810:03

– ROMA, 11 MAG – Il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif incontrerà il suo omologo russo Serghiei Lavrov lunedì prossimo (il 14 maggio) a Mosca: lo riporta Al Arabiya.
Ue:Tajani,anacronistico uscire da EuropaAfferma presidente europarlamento a ‘The State of the Union’

FIRENZE11 maggio 201810:05

– FIRENZE, 11 MAG – “Uscire dall’Europa non ha alcun senso come non ha alcun senso uscire dalla moneta unica: sarebbe anacronistico”. Lo ha detto il presidente del parlamento Europeo Antonio Tajani aprendo il suo intervento a ‘The State of the Union’ a Firenze.
Siria: Iran, Israele viola sovranitàPrima reazione da Teheran. Nessun accenno a basi iraniane

11 maggio 201810:11

– BEIRUT, 11 MAG – “Una palese violazione della sovranità” della Siria. Così il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Bahram Qasemi, ha condannato oggi gli attacchi israeliani di due notti fa in Siria. In questa che è la prima reazione di Teheran, non si fa tuttavia alcun cenno alle basi iraniane che gli israeliani hanno detto di avere colpito. Attacchi come quelli dell’altra notte confermano “la natura egemonica del regime sionista”, ha aggiunto Qasemi, citato dall’agenzia Irna.
Turchia:mandati arresto per 300 militariA Istanbul, ‘legami Gulen’, la metà già in manette

ISTANBUL11 maggio 201810:19

– ISTANBUL, 11 MAG – Nuova maxi-operazione contro sospetti infiltrati nelle forze armate turche legati alla presunta rete golpista di Fethullah Gulen. La procura di Istanbul ha emesso stamani 300 mandati di cattura, 211 dei quali riguardano militari tuttora in servizio. Almeno 150 sono già stati arrestati in blitz condotti nella metropoli sul Bosforo.
Le operazioni di polizia proseguono per cercare di arrestare gli altri ricercati.
Nelle ultime 48 ore, sono stati spiccati quasi 500 mandati di cattura contro supposti ‘gulenisti’, per la maggior parte soldati.
May rilancia Grammar School, polemicheOk a nuovi fondi. Per sindacati, favoriranno divisioni sociali

LONDRA11 maggio 201811:53

– LONDRA, 11 MAG – Il governo conservatore britannico di Theresa May rilancia, come annunciato da tempo, il vecchio modello selettivo delle Grammar Schools nel sistema dell’istruzione pubblica, fra le polemiche di sindacati, associazioni d’insegnanti e opposizione laburista. Sscuole pubbliche di prestigio a cui ci si può iscrivere previo un test da superare a soli 11 anni d’età. Ossia attraverso un meccanismo che secondo i conservatori premia “il merito” e incrementa (associato alle scuole religiose) “la possibilità di scelta dei genitori”; ma che secondo le voci critiche in passato ha favorito le divisioni sociali nel Regno, punendo irrimediabilmente – data la selezione tanto precoce – i bambini provenienti da ceti marginali o ambienti disagiati.
“La Grammar School è stata riesumata dalla tomba a dispetto dell’evidenza dei danni che l’educazione selettiva di base provoca”, ha polemizzato Kevin Courtney, leader dell’Unione Nazionale insegnanti.
Francia: occupata facoltà NanterreContinua protesta contro riforma di Macron. Annullati esami

PARIGI11 maggio 201811:53

– PARIGI, 11 MAG – Primi esami della facoltà universitaria di Nanterre annullati questa mattina ad Arcueil (Parigi). I locali previsti per le prime prove parziali, oggi e domani, sono occupati da decine di studenti che manifestano contro la riforma dell’accesso all’università.
Gli esami di Nanterre erano stati “delocalizzati” ad Arcueil perché la facoltà è occupata dagli studenti già da diverse settimane. Questa mattina è stata annullata la prima prova in programma, quella di storia del diritto.
La polizia ha tentato di sgomberare i locali, facendo anche uso di gas lacrimogeni, ma buona parte degli studenti venuti per gli esami ha preferito tornare a casa. Gli oppositori hanno scandito lo slogan “niente esami con la polizia”. Agli studenti che protestavano si sono uniti una decina di ferrovieri – anche loro in agitazione contro la riforma del proprio settore – dei postini e alcuni sindacalisti.
Iran: Kerry Kennedy, Trump guerrafondaioFiglia Bob,malgrado Trump mio padre sarebbe felice progressi Usa

ROMA11 maggio 201811:56

– ROMA, 11 MAG – “Quando mio padre si era candidato alla presidenza degli Stati Uniti aveva detto: ‘Pace, giustizia e compassione per tutti coloro che soffrono sono i valori che devono rappresentare gli Stati Uniti’. Purtroppo questi valori oggi non rappresentano gli Stati Uniti e Donald Trump non li rappresenta assolutamente. Se guardiamo ad esempio all’ultima mossa di voler rigettare l’accordo nucleare con l’Iran”. Lo ha detto Kerry Kennedy in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000. Kerry è la figlia di Robert Kennedy, ex candidato alla presidenza Usa, assassinato durante la campagna elettorale a Los Angeles 50 anni fa. “E’ proprio la manifestazione – ha aggiunto – di un atteggiamento guerrafondaio”. “Ma nonostante Trump penso che mio padre sarebbe felice dei progressi realizzati in questi 50 anni. Quando ero piccola ricordo che gli afroamericani non potevano bere dalle stesse fontanelle dei bianchi, succedevano ancora queste cose. Come ci sono stati importanti cambiamenti anche sulla condizione femminile “.
Sudan: sposa bambina sarà impiccataPetizione di Italians for Darfur per salvarla da condanna morte

ROMA11 maggio 201812:02

– ROMA, 11 MAG – “Noura Hussein aveva 13 anni quando i genitori la diedero in moglie a un cugino di secondo grado con il doppio dei suoi anni. Lei si è opposta con tutte le sue forze ma non è bastato. Quando per sottrarsi all’ennesimo stupro si è difesa con un coltello uccidendo il suo carnefice è stata consegnata alla polizia dalla sua famiglia e sarà condannata a morte”. E’ quanto afferma Antonella Napoli, presidente di Italians for Darfur annunciando un appello per salvare la giovane che oggi ha 19 anni ed è in carcere, in catene, nella prigione femminile di Omdurman in Sudan.
“Gli avvocati di Noura, Adil Mohamed Al-Imam e Mohaned Mustafa Alnour, con il quale abbiamo già collaborato per il caso di Meriam Ibrahim, la donna incinta all’ottavo mese salvata dalla condanna a morte per apostasia, hanno già presentato un ricorso – sottolinea Napoli, che è in diretto contatto con i legali – ma se non venisse accolto Noura finirà sul patibolo per essere impiccata”.
Migranti: Juncker, riformare DublinoPer creare un nuovo sistema di asilo

FIRENZE11 maggio 201812:14

– FIRENZE, 11 MAG – “Riformare il sistema di Dublino” per creare un nuovo sistema di asilo: lo ha chiesto Jean Claude Juncker, presidente della Commissione Europea, intervenendo a ‘The State of the Union’. “In occasione della crisi migratoria – ha detto – e prima con la crisi economica e finanziaria, ho scoperto che ci sono europei che sono pronti” a uno sforzo solidale, “ed europei part-time, che a volte partecipano, a volte no, ma parlano molto: vorrei che tutti i paesi europei fossero europei a tempo pieno”. Secondo Juncker “ci sono state crepe nella solidarietà europea, apparse evidenti nel contesto della crisi migratoria. Io ero fra quelli che credevano si dovesse riconoscere la dignità del popolo italiano e greco che avevano chiesto più solidarietà: ci siamo uniti a loro, non si potevano lasciare quei paesi abbandonati a se stessi. La nostra risposta per dar loro man forte purtroppo è stata troppo tardiva”.
Iran: Mogherini, riunione con ZarifPrima summit Ue-Francia-Germania-Gb, poi gruppo vedrà iraniano

BRUXELLES11 maggio 201812:11

– BRUXELLES, 11 MAG – L’Alto rappresentante dell’Ue Federica Mogherini ha convocato, per martedì, a Bruxelles, un incontro con i ministri degli Esteri di Francia, Germania e Gran Bretagna, a cui seguirà un secondo incontro del gruppo col capo della diplomazia iraniana Mohammad Javad Zarif. La convocazione della doppia riunione arriva a distanza di qualche giorno dalla decisione del presidente Usa Donald Trump di voler uscire dall’accordo sul nucleare. L’Ue ha più volte ribadito che l’intesa funziona, ed il proprio impegno a preservarla.
Ue:Juncker,populismi negano solidarietàInvece essa fa parte del patto fondativo dell’Europa

FIRENZE11 maggio 201812:23

– FIRENZE, 11 MAG – “Populisti e nazionalisti hanno avuto materia per alimentare i loro sentimenti e aumentare il distacco dagli altri” a causa della crisi migratoria. Lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker.
Così la “solidarietà si sfilaccia e si perde poco a poco” e i Paesi del Nord Europa, per indicare quelli del Sud che affrontano il flusso dei profughi, hanno “riscoperto un’espressione che detesto: il club del Mediterraneo”. Invece “la solidarietà fa parte del patto fondativo dell’Europa”.
Netanyahu rafforzato da crisi con IranSondaggio, 54% favorevoli a confronto militare con Teheran

11 maggio 201812:26

– TEL AVIV, 11 MAG – Il premier Benyamin Netanyahu si vede molto rafforzato al termine di una settimana in cui il presidente Donald Trump ha annunciato l’uscita degli Usa dall’ accordo sul nucleare iraniano e dopo il primo confronto diretto sul Golan e in Siria fra le forze iraniane e quelle di Israele.
Secondo un sondaggio di Maariv due israeliani su tre si dicono soddisfatti del modo con cui Netanyahu ha gestito la opposizione israeliana ai progetti nucleari di Teheran e anche della sua linea determinata contro la presenza militare iraniana in Siria. Il 54 per cento ritengono che un conflitto più ampio con l’Iran sia vicino e la stessa percentuale concorda con la analisi di Netanyahu che in questo caso e’ preferibile per Israele che esso avvenga adesso e non quando l’Iran avesse completato una rete di basi militari permanenti in Siria.
Il Likud, il partito di Netanyahu, riceve nel sondaggio 36 seggi (dei 120 della Knesset), sei in più di quelli attuali. I laburisti all’opposizione calano da 24 a 10 seggi.
Undici contagi accertati, colpiti tre operatori sanitari

ROMA11 maggio 201812:48

– ROMA, 11 MAG – In Repubblica Democratica del Congo c’è la prima morte confermata per il virus Ebola, mentre per undici altre persone, inclusi tre operatori sanitari, il contagio è stato accertato con i test di laboratorio. Lo hanno affermato le autorità sanitarie locali, secondo cui nella stessa zona del contagio, a nord ovest del paese, ci sono state 17 morti per febbri emorragiche ‘sospette’, su nessuna delle quali è stato effettuato il test.
Tutte le vittime, riporta la Cnn, sono nella zona di Bikoro, a 400 chilometri dalla città di Mbandaka. L’Oms e le autorità locali hanno sviluppato un piano di contenimento che copre i prossimi tre mesi. L’estensione completa del focolaio non è ancora nota, afferma l’Organizzazione, che ha già inviato sul posto il proprio personale, ma la zona presenta difficoltà logistiche significative. “Uno degli aspetti più preoccupanti di questa epidemia è il fatto che tre operatori professionali sono stati colpiti – ha affermato il ministro della Salute Oly Ilunga -. Questa situazione è preoccupante, e richiede una risposta immediata ed energica”.
La malattia è endemica nel paese, che vede la nona epidemia da quando è stato isolato il video. Il focolaio ha messo in allarme anche i paesi vicini, a partire da Nigeria, Guinea e Gambia, che hanno aumentato i controlli alle frontiere.

Mosca, sventato attacco terroristico’20 arresti, preparavano esplosioni a corteo Giorno Vittoria’

MOSCA11 maggio 201814:36

– MOSCA, 11 MAG – I servizi di sicurezza russi hanno sventato un attentato terroristico a Mosca nel Giorno della Vittoria (9 maggio) arrestando 20 persone che intendevano prendere di mira con delle esplosioni la cosiddetta parata del Reggimento Immortale, un corteo di cittadini che sfilano con in mano la foto di un proprio caro che ha combattuto nella Seconda guerra mondiale. Lo sostiene il vice ministro degli Esteri russo Oleg Siromolotov in un’intervista alla Tass. Anche quest’anno i russi hanno inondato il centro di Mosca durante la “parata”.
Secondo le autorità, vi hanno partecipato addirittura un milione di persone.
Stando a Siromolotov, il presunto gruppo di terroristi è stato fermato alla vigilia delle celebrazioni per il 73esimo anniversario della vittoria sovietica sulle truppe naziste. “I gruppi – afferma il vice ministro – erano in viaggio dalla Siberia, da Novi Urengoi”, e “avevano preparato le armi in anticipo”.
Turchia: nel Ramadan ‘digiuno’ di webAppello ai fedeli su rivista di massima istituzione musulmana

ISTANBUL11 maggio 201815:39

Non solo astensione da cibo e bevande, ma anche da internet. È l’invito lanciato ai fedeli dalla Direzione per gli affari religiosi (Diyanet), massima istituzione islamica della Turchia, in vista del mese sacro per i musulmani del Ramadan, che inizierà martedì prossimo. “Dobbiamo trovare modi di affrontare l’impatto (del web).
Secondo me, la risposta è il digiuno informatico”, ha scritto il professor Ilhan Kilic nell’edizione di questo mese della rivista ufficiale della Diyanet, che offre indicazioni ai musulmani sulle pratiche della fede. In questo modo, potrebbero esserci “più momenti condivisi con le persone che vediamo ogni giorno e i nostri vicini, invece di passare ore con qualcuno che non abbiamo mai incontrato di persona e forse non incontreremo mai”, continua l’articolo. “Invece di essere alla moda, dobbiamo cercare di essere servi di Allah”, conclude nel suo appello Kilic.
Hawaii, da vulcano rischio lancio rocceAllarme esperti. Governatore chiede a Trump stato emergenza

NEW YORK10 maggio 201819:15

Il vulcano di Kilauea potrebbe eruttare rocce che sono come proiettili balistici. E’ l’allarme lanciato dagli esperti per l’isola di Big Island nell’arcipelago delle Hawaii da diversi giorni interessata da un’intensa attività vulcanica che ha ricoperto di lava un territorio pari a cento campi da football. Secondo l’US Geological Survey, l’agenzia che studia il territorio americano, il fenomeno potrebbe verificarsi se la lava continuasse a sprofondare in un lago all’interno di un cratere del vulcano creando un afflusso di acqua di falda che potrebbe interagire creando esplosioni di vapore. “Queste forze – spiega – potrebbero emettere proiettili balistici grandi come sassolini oppure rocce del peso di diverse tonnellate”. Finora la lava ha distrutto 36 strutture e costretto all’evacuazione di circa 1700 residenti. Il governatore David Ige ha chiesto a Trump lo stato di emergenza per sbloccare fondi in modo da proteggere la popolazione per i prossimi trenta giorni.
Vertice Trump-Kim il 12/6 a SingaporeLo annuncia su Twitter il presidente americano

NEW YORK10 maggio 201816:50

– NEW YORK, 10 MAG – Lo storico vertice tra il presidente Usa Donald Trump e il leader della Corea del Nord Kim Jong-un si terrà a Singapore il prossimo 12 giugno. Lo rivela su Twitter il presidente americano.
Ancora allarme incendio su bus a Roma, due sos in centro A Piazza Venezia e via Fori Imperiali, fiamme subito spente

ROMA11 maggio 201808:36

Sembrano non finire i guai per i bus della capitale. Dopo i due mezzi dell’Atac andati a fuoco due giorni con il rogo di un bus nella centralissima via del Tritone e un altro in fiamme in periferia, oggi un principio di incendio ha interessato un bus a Piazza Venezia. Le fiamme sono state spente e non ci sono stati problemi per i passeggeri. Ieri sera invece attimi di paura a bordo di un altro autobus di linea che percorreva via dei Fori Imperiali. A causa di un’avaria al motore è scattato il sistema antincendio sul bus della linea 85 che si trovava all’altezza del Vittoriano.Il conducente ha fermato il mezzo e ha fatto scendere i circa 100 passeggeri a bordo, tra cui molti turisti. A transitare in quel momento una pattuglia dei carabinieri del comando piazza Venezia che si è fermata a prestare assistenza ai passeggeri e all’autista. Insomma continuano i problemi alla flotta Atac, la più vecchia d’Europa, con una vita media delle vetture di circa 13 anni.Tra le cause che scatenano gli incendi sui mezzi, come quello di due giorni giorni fa a via del Tritone che ha causato ustioni ad una donna e danneggiato anche un negozio, non solo l’età dei mezzi ma anche l’assenza e l’inadeguatezza dei pezzi di ricambio. Dall’inizio del 2018 sono andati a fuoco 10 bus, 22 nel 2017, 14 nel 2016.”Il parco mezzi Atac e’ estremamente vecchio – riconosce la sindaca Virginia Raggi – l’autobus che e’ andato a fuoco questa mattina in via del Tritone aveva 15 anni. Quello che abbiamo fatto dall’inizio è stato mettere in strada oltre 200 autobus, che però non bastano. Quindi abbiamo stanziato 167 milioni di euro per acquistare 600 nuovi bus”.
Ivanka a apertura ambasciata GerusalemmePrenderanno parte anche a ricevimento organizzato da Netanyahu

NEW YORK11 maggio 201808:10

Ivanka Trump e Jared Kushner parteciperanno alla cerimonia di apertura dell’ambasciata americana a Gerusalemme, tornano sulla scena pubblica dopo mesi dietro le quinte. La figlia del presidente e il marito faranno parte della delegazione statunitense che partirà sabato per poi rientrare martedì, dopo aver preso parte anche a un ricevimento organizzato dal premier israeliano Benjamin Netanyahu domenica.
Della delegazione americana faranno parte anche l’ambasciatore americano David Friedman e il segretario al Tesoro Steven Mnuchin.
Mediobanca: balzo 11% utile 9 mesiNel terzo trimestre ricavi record a 630 milioni

MILANO11 maggio 201808:12

Mediobanca segna nei primi nove mesi dell’esercizio un utile di 681,9 milioni, in aumento dell’11,1%, e oltre il consensus degli analisti (660 milioni).I ricavi crescono dell’8,6% a 1.800,1 milioni (1.780 milioni il consensus).Il risultato riflette il progressivo consolidamento delle acquisizioni nel wealth management e il buon andamento di tutte le altre divisioni, consumer banking in particolare, spiega in una nota l’istituto, che vede un record di ricavi nel terzo trimestre a 630 milioni.
Durante la presentazione dei conti alle agenzie l’ad Alberto Nagel ha risposto anche ad una domanda sul ruolo di Vincent Bollore nell’istituto. “Su Bolloré non abbiamo avuto comunicazioni di uscita dal patto  – ha spiegato – Noi siamo pronti su entrambi gli scenari e entrambi gli scenari ci trovano preparati”, ha aggiunto riferendosi sia all’ipotesi che l’accordo sindacato prosegua almeno fino al 2019 e sia rispetto a uno scioglimento anticipato

Governo: Martina, nessuno nel Pd è euforico, io sono preoccupatoIl segretario reggente, ‘La legge Fornero da cambiare, se ci sono proposte discutiamo’

11 maggio 201811:53

“Nessuno di noi è euforico, io sono preoccupato per un’ipotesi di programma di governo sostanzialmente tutto giocato su deficit e debito, su una capacità di spesa improbabile dello Stato italiano. Vuol dire scaricare le risposte sulle generazioni future”. Lo ha detto il segretario reggente del Pd Maurizio Martina a Radio Anch’Io su Radio Uno.”Dobbiamo prepararci all’opposizione, che c’é, nel Paese reale, e preparare l’alternativa, con soluzioni socialmente più equilibrate”, aggiunge Martina secondo il quale le formule non sono “né l’ulivismo né il macronismo”, ma “un centrosinistra nuovo, aperto”.L’esponente del Pd parla anche di pensioni e afferma che “la legge Fornero va cambiata, va aggiustata, noi discuteremo se questo governo presenterà dei cambiamenti, ma in questi anni in parte si è già fatto. Con l’Ape (Anticipo pensionistico, ndr) 140 mila persone sono andate in pensione prima nell’ultimo anno. Ma tutte le leggi pensionistiche devono avere al centro la questione della giustizia generazionale, del futuro che lasciamo alle future generazioni”.

Mps torna in utile, 188 mln in trimestreRaccolta in calo, prosegue la riduzione dei crediti deteriorati

MILANO11 maggio 201809:15

Mps non fa prezzo e poi rientra e balza in apertura di seduta di Piazza Affari, segnando un rialzo dell’8,31% a 2,95 euro. Prima dell’apertura di Borsa l’istituto ha presentato i conti della trimestrale, con il ritorno all’utile: 188 milioni di euro. E’ la prima volta che i risultati sono positivi dopo l’intervento dello Stato, socio al 68% Banca Mps torna all’utile e chiude il primo trimestre in positivo di 188 milioni, contro la perdita di 169 milioni dello stesso periodo del 2017. In aumento di 900 milioni di euro anche gli impieghi commerciali da fine dicembre 2017, grazie alla crescita del 20% delle nuove erogazioni di mutui.Per quel che riguarda i crediti deteriorati è stato completato il processo di cartolarizzazione.Nel primo trimestre 2018, il gruppo ha realizzato ricavi per 877 milioni di euro, in calo del 6% rispetto allo stesso periodo del 2017, ma in crescita di 74 milioni rispetto al trimestre precedente.I volumi di raccolta complessiva sono stati di 193,2 miliardi di euro, in calo del 6,4% rispetto al 31 marzo 2017. Coefficienti patrimoniali: il Cet 1 ratio è al 14,4% (rispetto al 14,8% di fine 2017) ed il total capital ratio è al 15,8% (contro il 15% di fine 2017).
Renzi: M5S-Lega mantengano le loro folli promesseL’ex premier su Facebook: ‘La strada sarà lunga, faremo opposizione durissima’

11 maggio 201811:49

“Salvini e Di Maio hanno la maggioranza in Parlamento, con buona pace di chi diceva che il Movimento Cinque Stelle è un partito di sinistra. Devono rispettare le promesse folli e irrealizzabili che hanno lanciato e rilanciato sui social e nelle piazze: riusciranno a fare una sola aliquota al 15% (flat tax) e dare 1.680 euro netti al mese alle famiglie senza lavoro con due figli? Cosa racconteranno a chi farà la fila per il reddito di cittadinanza? Proveranno davvero a rimpatriare 600.000 persone e chiudere Ilva, bloccare Tav e Tap, fermare le grandi Opere? Avranno la forza di cancellare Jobs Act, Buona Scuola, le nostre leggi sui diritti civili e sociali?”. Lo scrive su Facebook l’ex segretario del Pd Matteo Renzi.“Hanno promesso tante cose – aggiunge – E su quelle promesse hanno vinto: chiederemo conto delle loro bugie elettorali, ogni giorno. Perché la democrazia non è uno scherzo e dopo questa esperienza di governo giallo-verde sarà chiara a tutti la differenza tra l’estremismo delle promesse a vuoto e il buon senso delle riforme”.”Oggi tanti dicono: il governo Lega-CinqueStelle non piace all’Europa. Probabile, dico io. Aggiungo: non piace nemmeno a me, nemmeno a molti di noi. Ma dobbiamo parlarci chiaramente, amici: quello che conta non è ciò che piace a noi o alla Commissione Europea, ma ciò che piace agli italiani. Il 4 marzo il popolo ha parlato. E se la democrazia è una cosa seria, adesso tocca a loro; altrimenti tanto varrebbe non votare”. “Sto ricevendo tante email di persone che hanno voglia di non arrendersi, di ripartire, di darci una mano. Teniamoci in contatto, amici, perché non sarà uno scherzo nemmeno la nostra opposizione, durissima”, sostiene ancora l’ex premier. “Diremo con forza NO quando si tratterà di dare la fiducia al Governo. Ma a differenza di altri lo faremo rispettando sempre le Istituzioni e il Governo della Repubblica. Perché noi siamo diversi da chi insulta, da chi odia, da chi illude. E lo dimostreremo anche dall’opposizione. Coraggio amici. Ci aspetta una strada lunga, facciamola insieme”, conclude.

Coogler, Black Panther scossa a comunità neraRegista afro-americano osannato a festival di Cannes racconta successo

CANNES11 maggio 201810:25

Trentadue anni tra pochi giorni, tre film e la standing ovation di Cannes. Non e’ da tutti i registi ricevere quest’accoglienza e un tale tributo cosi’ giovane. A meno che non ti chiami Ryan Coogler e hai firmato un film di svolta come Black Panther, non tanto per la cifra incredibile incassata di 1 miliardo 339 milioni di dollari più o meno equamente divisi tra mercato americano (693 milioni) e straniero (645 milioni) o per le eccellenti critiche cinematografiche, quanto per la portata socio culturale di questo film. Ragione per cui Coogler e’ a dir poco adorato e la folla che ha fatto la fila ore prima per ascoltare la sua masterclass oggi al festival era in gran parte nera. “E’ diventato qualcosa di piu’ grande di noi” ha ammesso persino timido il regista di Oakland, il cui debutto promettente Fruitvale Station (con Michael B. Jordan, suo amico e attore feticcio), aveva sfolgorato al Sundance nel 2013 ricevendo il Gran premio della giuria e il premio del pubblico e poi a Cannes a Un certain regard. Quello stesso anno il Time lo aveva messo nella lista dei 30 giovani sotto i 30 anni che stanno cambiando il mondo e sinceramente ci aveva preso. Black Panther, grazie anche ad un cast formidabile e al tocco registico di Coogler, e’ diventato molto piu’ di un ennesimo film di supereroi Marvel, mainstream da super incassi e merchandising. Raccontando la storia di T’Challa, la Pantera Nera (Chadwick Boseman) re e protettore della fittizia nazione africana del Wakanda ha colto incredibilmente il momento diventando un catalizzatore sul tema della riscossa afro-americana, come se da quello si riuscisse a trarre nuova energia per le lotte sui diritti dei neri. “Razzismo e pregiudizio sono gli effetti che abbiamo avuto dalla colonizzazione, la stessa industria cinematografica ne e’ coinvolta – ha detto Coogler – spero che il successo di Black Panther la migliori in un certo senso, sia una nuova opportunita’ per noi. Il film e’ anche un omaggio alle donne afro-americane, lottatrici, resistenti, come sono tante che io stesso conosco, come mia madre o la vedova di Oscar Grant ucciso da un poliziotto senza perche’ la cui storia ho raccontato nel mio primo film. Il film – aggiunge Coogler – ha dato alla comunita’ nera un esempio positivo, un’idea di rinascita”. Ex calciatore, ex giocatore di football, figlio di due laureati con la passione per il cinema (“mia madre mi faceva vedere gangster movie quando ero piccolo, mio padre Malcom X”), il regista si e’ laureato in cinema ma prosegue, sulle orme del padre, un’attivita’ di consigliere per i giovani detenuti. La visita nella township di Captown in Sudafrica e poi in una comunita’ simile in Kenia hanno dato a Coogler l’idea che Black Panther non fosse il film di supereroi, il “James Bond nero” che la Marvel si aspettava, ma un film “sulla diaspora africana, sulle radici comuni dell’Africa e dell’America colonizzata”. Tanti i suoi riferimenti cinematografici: Coogler cita ancora la saga di Bond (Casino’ Royal, Goldfinger) ma anche Star Wars, Rocky (Creed il suo secondo film ne e’ una conseguenza), City of God, il film sui gangster brasiliani diretto da Fernando Meirelles e Katia Lund, Amores Perros esordio di Inarritu e poi Un prophet di Jacques Audiard, L’odio di Kassowitz. Del nuovo film (Black Panther 2 o Wrong Answer secondo i rumors) ha solo cominciato a parlare. Per ora si gode il successo.

Salone libro già un successo, Bray “futuro è qui”Lunghe code a inaugurazione. Lagioia, Torino capitale cultura

TORINO11 maggio 201811:37

Parte overbooking con file lunghissime ai cancelli e grande affollamento tra gli stand, la 31/ma edizione del Salone del Libro di Torino, oggi al Lingotto.
La giornata inaugurale, che è già un successo, vede anche la nascita di una nuova associazione degli editori indipendenti, l’ADEI. “Abbiamo pensato con Nicola Lagioia, ma è soprattutto a lui che va il merito, un progetto culturale per un’edizione che voleva ancora una volta difendere il Salone. La storia e il suo futuro sono e rimarranno a Torino” ha detto il presidente della Cabina di Regia Massimo Bray che ha sottolineato: “faremo di tutto per seguire un percorso che metta in sicurezza il Salone e il suo futuro”. Per Bray che poi non ha esitato a dire “la fiera dell’editoria di Milano è stata un errore”, bisogna “anticipare e individuare i cambiamenti e riflettere sul passato. Torino deve essere la casa comune di questa riflessione”.
A tagliare il nastro, con Lagioia e Bray, il ministro Dario Franceschini, i presidenti della Camera Roberto Fico, del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, la presidente della Rai Monica Maggioni, la sindaca di Torino Chiara Appendino. Assente per questioni personali il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, che per il futuro del Salone aveva ipotizzato una formula con la parte commerciale affidata attraverso un bando. “Sarà una delle edizioni più ricche e speriamo più belle di sempre. Sono più di 40 i Paesi presenti.
Facciamo di Torino, per 5 giorni, una delle capitali della cultura mondiale” ha detto il direttore del Salone Lagioia. E anche per la Appendino questo Salone è “destinato ad essere il più bello di sempre. Non esiste Torino senza il Salone del Libro e non esiste il Salone del Libro senza Torino”.
L’aria che si respira è positiva nell’edizione che vede anche il ritorno dei grandi editori, ma la questione dei due Saloni (uno a Torino, l’altro a Milano) non è ancora risolta. Tutte le decisioni sono rimandate alla fine di questa edizione.
“Dedicheremo anche un momento, al termine del Salone, per affrontare il problema dei fornitori. Lo abbiamo deciso insieme a Chiamparino e Appendino” ha spiegato Bray che ci ha tenuto molto alla presenza di Franceschini all’inaugurazione. “Spero che questa legislatura, siamo alla vigilia di un nuovo governo, mantenga al centro delle scelte strategiche del Paese gli investimenti in cultura, ricerca e formazione” ha detto Franceschini. “Investire in conoscenza è una sfida per tutti, ma soprattutto per il nostro Paese” ha spiegato il ministro dopo aver ripercorso gli obiettivi raggiunti nei suoi quattro anni di mandato, “senza rivendicazioni”.
E nel giro tra gli stand il presidente della Camera, Roberto Fico, sottolinea che la cultura è uno dei settori in cui si deve investire di più perché può creare migliaia di posti di lavoro.
Questo Salone entra sotto la pelle”. “Il Salone è un’occasione preziosa per stabilire un contatto con i ragazzi e gli studenti. Non posso non apprezzare il fatto che molti incontri siano dedicati alla Costituzione” dice prima di scappare rapidamente per impegni istituzionali Maria Elisabetta Alberti Casellati. La Maggioni non ha dubbi che “il Salone di Torino è uno dei posti dove dobbiamo essere presenti” e quest’anno lo stand della Rai è molto piu’ grande. Lagioia, che si tranquillizza quando vede “cosa succede ai cancelli”, dice: “Mi entusiasmano le file e i grandi scrittori.
Il Salone non è solo la casa dell’editoria italiana è anche un grande laboratorio” spiega prima della lectio magistralis di Javier Cercas sull’Europa. “Un’Europa federale potrebbe se non rilevare il testimone dagli Stati Uniti, almeno occupare un posto rilevante nel mondo post-egemonico che alcuni prevedono.
In caso contrario potremmo mettere in serio pericolo un modo di vita privilegiato di cui godiamo da decenni” dice Cercas definendosi un europeista estremista.

Cannes: dopo Dogman, Garrone torna a PinocchioRiprese meta’ novembre, storia di Collodi diventa ‘horror bimbi’

11 maggio 201815:09

La versione live-action del classico di Carlo Collodi ‘Pinocchio’, che Matteo Garrone aveva sospeso anche per realizzare prioritariamente Dogman, con cui concorre alla Palma d’oro a Cannes il 17 maggio, e’ tornato in auge. Il film e’ di nuovo in pre produzione con una data probabile di meta’ novembre e il casting risulta gia’ in corso. Il team produttivo, scrive Variety dal Marche’ di Cannes, e’ lo stesso di Dogman con Jeremy Thomas, la produzione dello stesso Garrone (la Archimede), e poi Thomas-Recorded e Le Pact.Dimenticate il Pinocchio disneyano, il film di Garrone riprende in mano il libro di Collodi per riportarlo ad una storia che, dice il produttore, “e’ un horror per bambini”. “Ci sono molte parti del libro che mi hanno sorpreso – ha detto a Variety Garrone che ha scritto anche la sceneggiatura – e’ raccontato un mondo contadino, pieno di poverta’ e dove c’e’ anche molta violenza. L’uscita del film potrebbe essere nella seconda meta’ del 2019. Intanto anche Disney prepara una versione live action di Pinocchio affidando a Paul King (Paddington 2) la regia.

Stretta nei controlli sulle armi, ok al decreto Da sei a cinque anni la durata delle licenze di tiro a volo e di caccia

ROMA11 maggio 201813:31

Il Cdm ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, nell’attuare la nuova direttiva Ue, integra la disciplina esistente sul controllo dell’acquisizione e detenzione di armi per uso civile.Tra le novità c’è un sistema di tracciabilità delle armi, il divieto di “armi camuffate”, l’obbligo di attestare di aver avvisato i familiari.Infine, si riduce da sei a cinque anni la durata delle licenze di tiro a volo e di caccia e si introduce l’obbligo di presentare ogni cinque anni certificazione medica.

A Teheran bruciano le bandiere UsaMigliaia protestano contro Trump che ha lasciato intesa nucleare

ROMA11 maggio 201815:30

– ROMA, 11 MAG – Si accende la protesta nelle piazze iraniane dopo la decisione di Donald Trump di lasciare l’accordo nucleare siglato nel 2015: dopo la preghiera del venerdì, a Teheran, la gente si è riversata nelle strade e ha dato fuoco alle bandiere a stelle e strisce. Lo riporta la Cnn che mostra le immagini.
Premio Sociale Bearzot AcliProgetto per disabili

ROMA11 maggio 201816:02

La VI Edizione del Premio Nazionale Us Acli ‘Enzo Bearzot – La sfida Sociale dell’Us Acli’ è stata assegnata al Comitato provinciale di Lecce, che tramite l’Asd ‘Mollare Mai’ ha promosso il progetto ‘Lo sport: strumento di riscatto umano e sociale’. A stabilirlo è stata, all’unanimità, la Giuria riunita oggi presso la sede nazionale dell’Us Acli. Secondo posto ex aequo i progetti ‘Camminare nei Musei’ dell’Us Acli di Ascoli Piceno e ‘La cura del cavallo (Grooming) e autismo’ dell’Us Acli di Avellino. La cerimonia di consegna, il 21 maggio alle 12 al Salone d’Onore del Coni, dove verrà premiato anche l’allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco (vincitore dell’VIII edizione del Premio ‘Enzo Bearzot’) e l’arbitro Fabio Maresca con il premio memoria di Stefano Farina.
Sequestro 5 mila cartelle in casa curaProcura Velletri ipotizza raggiro a Sistema sanitario Lazio

ROMA11 maggio 201816:10

– ROMA, 11 MAG – Su disposizione della Procura di Velletri i carabinieri del Nas hanno proceduto al sequestro di 5.418 cartelle cliniche presso la casa di cura Ini di Grottaferrata, nell’ambito dell’inchiesta che vede indagate 10 persone, tra personale medico e proprietari della struttura, per i reati di truffa e falso. I carabinieri hanno acquisito anche le pratiche su fatturazioni e liquidazioni e i registri delle attività nelle sale operatorie e negli ambulatori. I magistrati puntano a chiarire se nel periodo 2012-2017 siano stati riportati falsamente sulle schede di dimissione delle cartelle cliniche interventi diversi da quelli realmente effettuati sui pazienti. Gli indagati avrebbero falsamente attestato di avere somministrato “tramite iniezione o infusione sostanze terapeutiche e agenti modificatori” ottenendo un rimborso di 371 euro a paziente dalla Regione Lazio ma in realtà avrebbero dato ai pazienti “il farmaco solo per via orale come attestato dalla cartella clinica”.
Ipotesi coppia causò crollo palazzinaIndagati per strage, l’uomo poi è morto, lei sopravvissuta

RESCALDINA (MILANO)11 maggio 201816:18

– RESCALDINA (MILANO), 11 MAG – Alessandro Saverio Sidella, 45 enne sergente maggiore dell’esercito deceduto in seguito all’esplosione del suo appartamento che ha provocato il crollo di parte di una palazzina di Rescaldina (Milano), il 31 marzo scorso, e sua moglie Maria Cristina Segreto, sopravvissuta e fuori pericolo, avrebbero volontariamente causato il disastro.
Secondo quanto confermato dalla Procura di Busto Arsizio (Varese), i loro nomi sono stati iscritti da subito – prima che Sidella morisse – nel registro degli indagati per strage. Nel disastro sono rimasti feriti quattro adulti adulti e quattro bambini, tra cui la stessa Segreto e i suoi due figli.
Ripristinata ferrovia Brennero sabotataDopo incendi, notte prima dell’inizio dell’adunata degli alpini

TRENTO11 maggio 201816:20

– TRENTO, 11 MAG – In anticipo rispetto alle previsioni iniziali, è stata ripristinata la tratta tra Mezzocorona e Trento della ferrovia del Brennero. Lo rende noto la Provincia di Trento, dopo i sabotaggi avvenuti nella notte.
La linea ha ripreso da almeno due ore (viene riferito poco prima delle 16, ndr) il normale traffico ferroviario. Qualche problema si segnala lungo la ferrovia della Valsugana, dopo la scoperta, stamani, di una presunta manomissione del sistema di scambi all’altezza della stazione di Caldonazzo. La percorrenza lungo la ferrovia Valsugana risulta regolare, con qualche lieve ritardo, quantificabile nell’ordine di 10 minuti.
Sequestrati reperti per 900 mila euroDoppia operazione carabinieri. Beni venduti anche su Facebook

ROMA11 maggio 201816:43

– ROMA, 11 MAG – Reperti archeologici importantissimi, risalenti tra il IV secolo a.C. ed il II secolo d.C., detenuti in casa o commercializzati addirittura su Facebook. Beni di un valore che si aggira sui 900 mila euro recuperati dai carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale in una doppia operazione nel Lazio.
La prima ha preso il via in seguito alla movimentazione di ingenti somme di denaro da parte di due imprenditori romani per l’acquisto di opere d’arte. Uno dei due aveva allestito un piccolo museo privato con decine di reperti di alto interesse storico-artistico. Tra questi alcuni crateri e due teste da coroplastica architettonica, una taurina ed una equina, probabilmente appartenenti ad un un gruppo scultoreo di grandi dimensioni.
La seconda operazione si è sviluppata in seguito al monitoraggio di siti internet. In particolare un profilo Facebook utilizzava il social network per vendere un frammento di colonna romana in tufo, senza avere alcuna denuncia di detenzione.
Uccisa a bastonate, chiusa istruttoriaCorte Assise Ravenna fissa date discussione.Sentenza attesa 20/6

RAVENNA11 maggio 201816:44

– RAVENNA, 11 MAG – Si è chiusa nel primo pomeriggio l’istruttoria dibattimentale del processo che vede davanti alla Corte d’Assise di Ravenna il dermatologo 53enne Matteo Cagnoni accusato dell’omicidio pluriaggravato da crudeltà e premeditazione della moglie 39enne,Giulia Ballestri.
Il presidente della Corte, Corrado Schiaretti, ha fissato le tappe della discussione: si partirà il 12 giugno con la requisitoria del Pm, Cristina D’Aniello; il 14 sarà la volta delle parti civili; quindi il 18 toccherà alle arringhe degli avvocati difensori, Giovanni Trombini e Francesco Dalaiti. La sentenza è attesa per il 20 giugno dopo eventuali repliche e camera di consiglio.
Cagnoni, in carcere dal giorno del fermo, è tornato a chiedere i domiciliari con braccialetto elettronico. Pm e parti civili si sono opposti; la Corte si è riservata la decisione.
L’omicidio era stato commesso la mattina del 16 settembre 2016 a bastonate in una villa di famiglia da tempo disabitata in centro a Ravenna.
Stalking: 4 anni per violenze su exCagliari, urla dei familiari alla lettura della sentenza

CAGLIARI11 maggio 201816:53

– CAGLIARI, 11 MAG – Quattro anni e sei mesi, praticamente la condanna chiesta dal pubblico ministero. E’ la pena che il giudice del Tribunale di Cagliari, Giampaolo Sanna, ha inflitto a Massimo Saba, 27 anni di Quartu (Cagliari), accusato di stalking e violenze nei confronti dell’ex compagna.
Il processo si è chiuso oggi con la condanna inflitta all’imputato, fratello di Monica Saba, la 34enne arrestata nelle scorse settimane per tentato omicidio. La donna aveva sparato due colpi di pistola verso il padre della giovane che ha denunciato l’uomo per i maltrattamenti e che risulta parte offesa nel processo che si è appena chiuso.
La sentenza è stata accolta da urla e proteste nei confronti del giudice da parte dei familiari del ventisettenne, difeso dall’avvocato Marco Lisu. Non era in aula invece l’ex compagna, assistita dall’avvocata Anna Maria Busia.
De Micheli, prorogare stop canone RaiCommissario, è tra provvedimenti che porteremo a nuovo governo

ROMA11 maggio 201816:54

– ROMA, 11 MAG – Tra le misure normative che verranno presentate al nuovo governo, “prevediamo anche la proroga della sospensione del pagamento del canone Rai nelle aree terremotate” delle regioni del centro Italia. Lo afferma il commissario alla ricostruzione Paola De Micheli annunciando che la prossima settimana ci saranno una serie di incontri con tutti i gruppi parlamentari e con le forze sociali “per condividere insieme gli interventi in un provvedimento di legge”.
Insieme alla proroga della sospensione del canone Rai, le altre misure riguardano il rinvio dell’inizio della restituzione dei contributi Irpef sospesi per lavoratori e pensionati (la cosiddetta ‘busta paga pesante’) oltre la data del 31 maggio e l’allungamento del periodo di rateizzazione da 2 ad almeno 5 anni; l’omogeneizzazione delle agevolazioni previste per la zona franca urbana; la regolarizzazione sia delle ‘difformità gravi’ delle abitazioni lesionate inagibili, sia delle casette abusive amovibili”.
Crolla soffitto in asilo durante lezioneEboli, tre bimbi in ospedale per la paura ma subito dimessi

EBOLI (SALERNO)11 maggio 201817:09

– EBOLI (SALERNO), 11 MAG – Momenti di paura questa mattina nella scuola Vincenzo Giudice di Eboli: alcuni calcinacci e pannelli si sono staccati dal soffitto di un’aula dell’asilo. Al momento nell’aula c’erano una ventina di bambini, molti dei quali in piedi per giocare. Tre di loro sono stati portati in ospedale per un controllo, e dimessi subito dopo: erano incolumi ma visibilmente spaventati per l’accaduto. Il sindaco Massimo Cariello ha firmato la chiusura del plesso scolastico per la giornata di domani, 12 maggio, in modo da consentire un ulteriore controllo. Molto probabilmente, lunedì riapriranno il piano terra e il primo piano del plesso, mentre l’ala interessata dal crollo dei calcinacci dovrebbe essere oggetto di ulteriori controlli. “Troveremo il modo di risistemare le classi. Solo tre anni fa – conclude il sindaco – abbiamo effettuato i lavori di pannellatura e, all’epoca, non risultarono problematiche all’intonaco”. La causa del crollo di oggi potrebbe essere un’infiltrazione d’acqua.
Sparatorie nel vibonese,1 morto e feritiAvvenute in due luoghi diversi, autore dovrebbe essere lo stesso

VIBO VALENTIA11 maggio 201818:12

– VIBO VALENTIA, 11 MAG – Un morto e quattro persone ferite è il bilancio di due sparatorie in due distinte località del vibonese, Limbadi e Nicotera, probabilmente ad opera della stessa persona che viene ricercata dai carabinieri. La vittima è Michele Valarioti, di 63 anni. L’uomo è stato ucciso a colpi di fucile a Nicotera nella sua abitazione. Nello stesso paese è stata ferita una donna le cui condizioni sono gravi. In precedenza, a Limbadi, tre persone, una delle quali sarebbe imparentata con la vittima, erano state ferite in un bar. In quest’ultimo caso, secondo una prima ricostruzione, l’individuo – di una trentina d’anni e a volto scoperto – è arrivato a bordo della propria auto. Quindi è sceso imbracciando un fucile da caccia ed ha esploso un colpo sull’uscio del locale e un secondo all’interno, ferendo tre persone. Dopo di che si è allontanato, sempre in auto, dileguandosi.
Aggressione in bar,indagati 12 CasaPoundDietro non vi sarebbero cause politiche ma diverbio

MILANO11 maggio 201819:02

– MILANO, 11 MAG – La polizia ha eseguito 12 perquisizioni a carico di altrettanti esponenti milanesi di CasaPound indagati per lesioni personali in concorso in relazione all’aggressione avvenuta la sera del 10 marzo scorso nei confronti di due ragazzi all’esterno di un locale di Corso Garibaldi, a Milano.
Secondo quanto ricostruito dalla Digos, l’aggressione non ha cause politiche ma è scaturita a seguito di un diverbio tra alcuni membri del gruppo e i due altri avventori del bar: dopo una discussione verbale, il gruppo dei militanti di CasaPound, in maniera compatta ed organizzata, ha seguito all’esterno del locale i due ragazzi che sono stati colpiti con calci, pugni e un casco da moto (riportando entrambi ferite, giudicate guaribili in otto e dieci giorni).
Studente non ammesso, prof ‘aggredito’Aveva fatto troppe assenze, donna per ora non è stata denunciata

CESANO MADERNO (MONZA)11 maggio 201819:13

– CESANO MADERNO (MONZA), 11 MAG – La madre di uno studente di quinta dell’istituto Majorana di Cesano Maderno (Monza) ha aggredito, per lo meno verbalmente, un professore e il preside, perché il figlio non è stato ammesso agli esami di maturità. Il ragazzo non è stato ammesso per le troppe assenze.
Ma, a quanto si apprende, la madre sarebbe convinta che il motivo è un’antipatia provata dal docente nei suoi confronti.
La donna – per ora non denunciata – si sarebbe presentata in istituto due giorni fa, aggredendo il coordinatore scolastico dell’Istituto, il quale avrebbe cercato di calmarla spiegandole che la mancata ammissione agli esami è stata causata dalle diverse assenze dello studente, tutte annotate sul registro elettronico d’istituto. Sarebbe poi tornata insieme alla sorella il giorno dopo in istituto, per parlare nuovamente con professore e preside. Nemmeno in quell’occasione però, i toni sarebbero stati sereni, tanto che docente e dirigente scolastico hanno poi deciso di segnalare l’accaduto ai carabinieri.
Alpini: a Trento 140.000 per l’adunataArrivati oggi 90 altri bus

TRENTO11 maggio 201819:15

– TRENTO, 11 MAG – Sono 140.000 a stasera gli arrivi a Trento nella prima giornata dell’adunata nazionale degli Alpini, con 90 bus giunti in città. Il punto della situazione è stato fatto nella sala operativa della protezione civile del Trentino, che nel tardo pomeriggio si è riunita con il capo dipartimento della protezione civile nazionale, Angelo Borrelli, l’assessore provinciale trentino alla protezione civile, Tiziano Mellarini, e i responsabili dei settori coinvolti nella gestione dell’evento.
“Grazie a tutti per il lavoro che state facendo – ha sottolineato Borrelli – per l’organizzazione che avete messo in campo che rende onore a questo evento. È un orgoglio per gli alpini, per la città di Trento, per il Trentino, ma soprattutto per tutto il Paese. Voglio infine ringraziare l’Associazione nazionale alpini per il contributo fondamentale che quotidianamente dà al sistema della protezione civile nazionale”.
Genova vieta l’alcol nei caruggiTutti giorni dalle 7 alle 21 contro ubriachezza e degrado

GENOVA11 maggio 201820:01

– GENOVA, 11 MAG – Genova vieta il consumo di bevande alcoliche per strada in gran parte del centro storico.
L’obiettivo è combattere il degrado provocato da episodi di ubriachezza. Il provvedimento del Comune stabilisce che in alcune zone è vietato “dalle 7 alle 21 il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e in qualsiasi contenitore, in area pubblica e o aperta al pubblico ad eccezione dei dehor”.
Previste multe fino a 500 euro. “Considerato il successo e l’efficacia che l’ordinanza ha avuto a Sampierdarena – dice l’ assessore alla sicurezza Stefano Garassino – abbiamo considerato non solo necessario ma prioritario estendere tale provvedimento in quelle zone dove il ripristino della vivibilità è ineludibile”. “La zona di Sottoripa merita un’attenzione particolare – sottolinea l’assessore Paola Bordilli -. Si tratta di una parte di città che costituisce un polo attrattivo per le attività turistiche e di svago in cui non possiamo permettere fenomeni ripetuti di ubriachezza che creino degrado e insicurezza”.
Treno deragliato: controlli su carrelliA giugno analisi decisive su ruote terzo vagone e su giunto

MILANO11 maggio 201820:02

– MILANO, 11 MAG – E’ iniziata oggi la fase degli accertamenti “non ripetibili”, ossia alla presenza anche dei consulenti di indagati e persone offese, su carrelli e ruote del treno 10452 che lo scorso 25 gennaio è deragliato nei pressi della stazione di Pioltello, nel Milanese, causando tre morti e cinquanta feriti. Da quanto si è saputo, però, le analisi ‘decisive’ sui carrelli del terzo vagone, il primo a uscire dai binari, e sul giunto con problemi di manutenzione collocato nel cosiddetto ‘punto zero’ dove si staccò un pezzo di rotaia, verranno fissate nei prossimi giorni e potrebbero essere effettuate non prima di giugno.
Gli accertamenti tecnici, con misurazioni specifiche e complesse, sulle ruote dei due carrelli della prima carrozza e di un carrello della seconda sono iniziati in mattinata nelle officine Trenord di via Triboniano e proseguiranno, con analisi su carrelli anche di altri vagoni (escluso il terzo), almeno fino a lunedì.
Save The Children, povero 1 bimbo su 10La metà non legge libri, 1/3 non usa Internet e 40% non fa sport

ROMA12 maggio 201807:31

Per Save The Children l’Italia è un paese “vietato ai minori” visto che un milione e 300 mila bambini e ragazzi, il 12,5% del totale, più di 1 su 10 vivono in povertà assoluta, secondo il dato Istat riferito al 2016; oltre la metà non legge un libro, quasi 1 su 3 non usa internet e più del 40% non fa sport. Un paese dove “i minori non riescono a emanciparsi dalle condizioni di disagio delle loro famiglie e non hanno opportunità educative e spazi per svolgere attività sportive, artistiche e culturali. Luoghi che se restituiti ai bambini attiverebbero percorsi di resilienza, grazie ai quali potrebbe raddoppiare la possibilità di miglioramento.
Il nuovo rapporto di Save The Children “Nuotare contro corrente. Povertà educativa e resilienza in Italia” viene diffuso oggi in occasione del lancio della campagna “Illuminiamo il futuro” per il contrasto della povertà educativa.
Iran, pronti ad arricchire uranioZarif: ‘Se l’accordo nucleare dovesse decadere dopo uscita Usa’

ROMA11 maggio 201815:33

– ROMA, 11 MAG – L’Iran è pronto a riprendere l’arricchimento dell’uranio su “scala industriale” se l’accordo internazionale sul nucleare dovesse decadere. Lo ha detto il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, come riporta la Cnn. Zarif ha spiegato che tenterà di salvare l’accordo attraverso consultazioni con i partner internazionali, ma allo stesso tempo Teheran si sta preparando a riprendere il programma nucleare.

Giappone: ‘donne senza figli sono peso’Bufera su parlamentare, criticato per frasi sessiste

ROMA11 maggio 201816:05

– ROMA, 11 mag – Un deputato giapponese è finito nella bufera per aver affermato che “le donne in Giappone devono fare figli perchè se no saranno un peso per la casse dello stato”.
Almeno tre figli, secondo Kanji Kato che ne ha avuti ben sei.
Quando incontro una donna che dice di non avere intenzione di sposarsi, ha raccontato il parlamentare al giornale giapponese Asahi Shimbun, le dico che finirà in una casa di cura pagata con le tasse dei nostri figli. Immediate le proteste di parlamentari donne che hanno accusato il 72enne di essere sessista e lo hanno invitato a chiedere scusa. Alla fine Kato ha ritrattato dichiarando di non aver voluto minimamente offendere la donne ma ha ribadito che il tasso di natalità, che l’hanno scorso è crollato ai minimi storici, è una delle questioni più importanti per il Giappone.
Gaza: fonti, ucciso manifestanteA sud della Striscia in scontri con l’esercito di Israele

11 maggio 201816:30

– TEL AVIV, 11 MAG – Un manifestante palestinese è stato ucciso negli scontri con l’esercito israeliano lungo la barriera difensiva tra Gaza e lo stato ebraico. Lo riferisce l’agenzia palestinese Wafa che cita fonti mediche della Striscia secondo cui l’uomo, Jaber Salem Abu Mustafa (40 anni) “è stato colpito al petto dall’occupazione” a est di Khan Yunis nel sud di Gaza.
Berlino, ‘pronti a litigare con Usa’Ministro Esteri a Spiegel, decisione su Iran avrà conseguenze

BERLINO11 maggio 201816:40

– BERLINO, 11 MAG – Le relazioni transatlantiche hanno già subito dei danni da tempo, e la Germania, pur disposta al dialogo, è pronta a litigare per le sue posizioni. Lo ha detto il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, allo Spiegel, secondo un’anticipazione. La decisione sull’Iran è “un errore che avrà conseguenze gravi nel lungo periodo. Dobbiamo purtroppo prendere atto che da parte degli Usa non c’è disponibilità alcuna a prender sul serio gli argomenti degli alleati”, ha sottolineato. “Il cambiamento che è in atto negli Usa ha già da tempo coinvolto le relazioni transatlantiche”, ha affermato il ministro degli Esteri tedesco, sottolineando che lo strappo nel rapporto “non è stato percepito per la prima volta con la delusione di martedì sera”. “Siamo pronti a dialogare e a trattare, ma se necessario anche a litigare per le nostre posizioni”, ha concluso.
Eruzione monte Fuji bloccherebbe TokyoVulcano inattivo da quasi 60 anni, governo studia contromisure

TOKYO11 maggio 201819:14

Un’eventuale eruzione del monte Fuji, il vulcano più alto del Giappone, potrebbe causare una pioggia di cenere che porterebbe Tokyo a uno stato di completa paralisi.
E’ l’interpretazione di un rapporto del governo, reso pubblico dall’agenzia Kyodo, che verrà adottato come la principale linea guida per approntare un piano di emergenza, che include l’evacuazione dei residenti e l’impiego di bulldozer per liberare le vie d’accesso della capitale. Il ‘Fuji-san’, come è comunemente conosciuto dai residenti, è un vulcano attivo che dista appena 100 chilometri dal centro di Tokyo. I precedenti storici raccontano di almeno 10 potenti eruzioni a partire dall’anno 781, sebbene siano passati tre secoli dall’ultimo avvenimento di un certo livello; e dagli anni ’60 il vulcano non ha più mostrato segnali di attività. Secondo il rapporto, dopo un’eruzione una coltre di cenere alta oltre 10 cm si depositerebbe sulle strade dei 23 comuni della capitale, rendendo inservibili le strade e impedendo il passaggio di merci e persone

Congo: rapito gruppo turisti, due da GbStavano visitando parco naturale di Virunga, riserva dei gorilla

LONDRA11 maggio 201818:16

– LONDRA, 11 MAG – Un gruppo di turisti, fra cui due britannici, è stato rapito nella turbolenta Repubblica Democratica del Congo, sulla base di ricostruzioni della stampa locale riprese oggi da veri media del Regno Unito.
L’episodio risulta essere avvenuto a nord della città di Goma, nel grande parco nazionale di Virunga (provincia settentrionale di Kivu), una riserva naturale a ridosso dei confini con Uganda e Ruanda nota per la presenza di specie protette fra cui i gorilla di montagna e cara agli appassionati di safari. Secondo alcune testate congolesi, i sequestratori avrebbero anche ucciso una ranger locale che accompagnava i visitatori. Un portavoce del Foreign Office, citato dalla Bbc, ha sottolineato da parte sua che il governo di Londra “è in contatto con le autorità della Repubblica Democratica del Congo” in relazione a “un incidente che ha coinvolto due cittadini britannici”. Non sono stati precisati né il numero né le nazionalità degli altri turisti rapiti.
Barnier, ‘trattativa Brexit può fallire’Spiegel, preoccupa soprattutto questione dei confini irlandesi

BERLINO11 maggio 201818:22

– BERLINO, 11 MAG – Il rischio di un fallimenTo delle trattative della Brexit “esiste”. Lo ha detto il responsabile delle trattative per l’Ue Michel Barnier, allo Spiegel, secondo un’anticipazione. Barnier si è mostrato particolarmente preoccupato del negoziato relativo al futuro confine fra Irlanda del nord e l’Irlanda.
Gaza: fonti, ucciso manifestanteA sud della Striscia in scontri con l’esercito di Israele

11 maggio 201819:10

Un manifestante palestinese è stato ucciso negli scontri con l’esercito israeliano lungo la barriera difensiva tra Gaza e lo stato ebraico. Lo riferisce l’agenzia palestinese Wafa che cita fonti mediche della Striscia secondo cui l’uomo, Jaber Salem Abu Mustafa (40 anni) “è stato colpito al petto dall’occupazione” a est di Khan Yunis nel sud di Gaza. Fonti locali, che citano il ministero della sanità a Gaza, hanno precisato che il secondo manifestante, dato per morto in un primo momento, è invece stato trasportato in ospedale dove, tuttavia, le sue condizioni sono state definite gravissime.

Legale Trump tentò contatto con la FordNuove rivelazioni del Wsj su Cohen, su episodio indaga Mueller

NEW YORK12 maggio 201801:27

– NEW YORK, 12 MAG – Nel gennaio del 2017, quando Donald Trump si insediò alla Casa Bianca, l’ex avvocato personale del tycoon fece una proposta di lavoro alla Ford per fornire servizi di consulenza. L’offerta fu però respinta dalla casa automobilistica, a differenza di quanto hanno fatto altre società come la At&t. Lo rivela il Wall Street Journal, secondo cui gli uomini del procuratore speciale Robert Mueller avrebbero chiesto alla Ford tutte le informazioni sui contatti avuti col discusso legale finito nell’occhio del ciclone. Anche in questo caso Cohen, vantando la sua vicinanza al nuovo presidente, contattò la sede di Washington della Ford ma senza successo.

Wonder contro West su ‘schiavitù scelta’Il cantante al rapper: ‘Una follia, è come negare l’Olocausto’

12 maggio 201801:55

– HOLLYWOOD, 12 MAG – “Dire che la schiavitù fu una scelta è una follia, è come sostenere che l’Olocausto non sia mai esistito”. E’ dura la presa di posizione di Stevie Wonder contro la tesi sostenuta da Kanye West, nei giorni scorsi: “Quando senti che la schiavitù è durata 400 anni… 400 anni? Mi sembra una scelta”, aveva detto il marito di Kim Kardashian durante una intervista a TMZ. “Se conosci la tua storia – ha ribattuto Wonder – se conosci la verità, sai che è una sciocchezza: sappiamo tutti che la schiavitù non è una scelta. Le osservazioni di West – ha detto ancora – sono come dire che l’Olocausto non è esistito”. Wonder ha ricordato anche di esser stato anche solidale con West, soprattutto quando nel 2007 questi ha perso la madre per le complicanze di un intervento di chirurgia estetica.
Dopo l’intervista del produttore e rapper, si era alzato il polverone mediatico e Naacp, l’organizzazione Usa per i diritti della gente di colore, aveva precisato che “i neri hanno combattuto contro la schiavitù da quando per la prima volta sono approdati sul continente”.

Rockefeller, asta record: oltre 800 mlnUna tela di Picasso e Ninfee di Monet i lotti più cari

12 maggio 201804:03

– NEW YORK, 12 MAG – La vendita dell’imponente collezione di arte e altri tesori di Peggy e David Rockefeller ha stabilito un nuovo record mondiale: con 828 milioni di dollari, si attesta come la più costosa asta di oggetti appartenuti a un singolo proprietario di sempre.
Il precedente record era di ‘soli’ 484 milioni, raccolti con la vendita a Parigi della tenuta dello stilista Yves Saint Laurent, avvenuta nel 2009.
L’oggetto venduto alla cifra più alta è un dipinto di Picasso, una ragazza con un cesto di fiori, battuto a 115 milioni di dollari. Subito dietro, con 84 milioni, una tela di Monet raffigurante le sue famose ninfee.
Christie’s, che ha curato la vendita, ha piazzato tutti gli 893 lotti che componevano il tesoro dei Rockefeller. L’asta non è però ancora finita: online è ancora possibile acquistare gli articoli meno costosi, come gemelli e fermasoldi.

Sclerosi multipla, Fda: sì farmaco bimbiProdotto per malattia recidiva, era già usato sugli adulti

WASHINGTON12 maggio 201806:00

– WASHINGTON, 12 MAG – La Food and drug administration ha dato per la prima volta la sua approvazione ad un farmaco per il trattamento della sclerosi multipla in bambini ed adolescenti.
L’agenzia Usa per il controllo sui medicinali ha dato disco verde al prodotto a base di ‘fingolimod’ per ragazzini dai 10 anni in su, che soffrono di sclerosi multipla recidiva.
Già approvato nel 2010 per malati adulti sofferenti della malattia con episodi ricorrenti, il medicinale è stato sperimentato su un gruppo di teen-ager. Dopo due anni dall’avvio dei test, l’86% dei volontari giovanissimi sottoposti a ‘fingolimod’ non aveva più sintomi della patologia, contro il 46% dei ragazzi sottoposti ai trattamenti standard a base di interferone beta-1a.
Billy Dunn, direttore dei prodotti neurologici della Fda, ha osservato che “questa approvazione rappresenta un importante e necessario avanzamento nella cura della sclerosi multipla pediatrica. Un disturbo che può avere un impatto forte sulla vita di una ragazzo”.

Trump, tariffa del 20% su auto da UeWsj, lo ha detto incontrando i vertici delle case produttrici

NEW YORK12 maggio 201806:11

– NEW YORK, 12 MAG – Donald Trump vuole imporre una tariffa del 20% sulle auto importate dall’Europa e dal resto del mondo negli Stato Uniti. Il presidente americano – secondo quanto riporta il Wall Street Journal – ha avanzato la proposta durante l’incontro avuto alla Casa Bianca con i vertici dei principali costruttori d’auto mondiali.
Trump avrebbe rivelato anche l’intenzione di applicare alle auto importate standard sulle emissioni più duri rispetto a quelli che riguardano i costruttori americani.

Iraq: aperti seggi primo voto post-IsisTimori di violenze delle cellule jihadiste

BAGHDAD12 maggio 201808:08

– BAGHDAD, 12 MAG – Sono state aperte le urne elettorali in tutto l’Iraq, che fino alle 18 locali (le 17 italiane), si cimenta con le sue quarte elezioni legislative dalla caduta del regime di Saddam Hussein, 15 anni fa, le prime dopo la sconfitta dell’Isis. Un voto che si tiene fra misure di sicurezza eccezionali, per scongiurare, oltre che le violenze settarie, proprio lo spettro dell’Isis, che mantiene ancora delle cellule attive in Iraq e che si teme possa colpire, dopo l’uccisione di tre candidati nelle ultime settimane.
Il premier uscente, Haidar al Abadi, che ha condotto con successo la guerra contro lo ‘Stato islamico’, ieri ha lanciato un appello agli iracheni perché non disertino i seggi. Sono ben 88 le liste che si contendono i 329 seggi parlamentari, di cui nove riservati alle minoranze religiose non islamiche. E questa volta, oltre alle tradizionali contrapposizioni confessionali ed etniche tra sciiti e sunniti e tra arabi e curdi, si aggiungono le spaccature all’interno di questi stessi campi.
Malaysia: ex premier bloccato in patriaNajib Razak, sconfitto a voto,sospettato appropriazione indebita

BANGKOK12 maggio 201808:12

– BANGKOK, 12 MAG – L’ex premier della Malaysia Najib Razak, sconfitto tre giorni fa alle elezioni, e la moglie, Rosmah Mansor, sono stati inseriti nella lista nera dal dipartimento dell’immigrazione nazionale e non potranno quindi lasciare il Paese, come sembravano intenzionati a fare oggi pomeriggio. Lo hanno annunciato le stesse autorità dell’immigrazione malesi.
Najib e la consorte sarebbero dovuti partire nel pomeriggio “per una breve vacanza”, facendo una prima tappa in Indonesia.
Alcuni temevano però una fuga strategica per sfuggire alle possibili conseguenze giudiziarie per il presunto coinvolgimento di Najib nello scandalo di corruzione e appropriazione indebita relativo al fondo sovrano 1Mdb, da lui fondato nel 2009. Da esso sono infatti spariti 4,5 miliardi di dollari tra cui 700 milioni trasferiti direttamente sul conto di Najib e altri 30 milioni spesi per l’acquisto di gioielli per Rosmah. Najib si è sempre detto innocente.
Torre acquedotto Moasca sarà abbattutaIntervento finanziato da Regione. Paesaggio valore irripetibile

ASTI10 maggio 201818:44

– ASTI, 10 MAG – La torre dell’acquedotto di Moasca, nell’Astigiano, sarà abbattuta perché “interferisce nello skyline del castello e dei due torrioni circolari e si configura di forte impatto percettivo nei confronti di un territorio che presenta indubbie peculiarità paesaggistiche”. Lo dice il sindaco del paese, Andrea Ghignone, che annuncia per il 15 maggio l’inizio delle operazioni.
“La Giunta regionale – spiega il primo cittadino – ha riconosciuto il progetto meritevole di finanziamento per la qualità paesaggistica in quanto ricade nell’area di protezione del sito Unesco dei paesaggi vitivinicoli ed ha provveduto a finanziarlo con un contributo di 150 mila euro”. Al posto della vecchia torre verrà costruita una nuova vasca interrata.
“Stiamo assistendo all’avvio dell’auspicato cambiamento culturale che riconosce il paesaggio come irripetibile valore, risorsa e strategia fondamentale”, spiega l’assessore all’Urbanistica della Regione Piemonte, Alberto Valmaggia.
Salone Libro: Boeti, fiera record? Sì, se creditori pagati

TORINO10 maggio 201816:23

– TORINO, 10 MAG – “Questo Salone del Libro sarà davvero l’edizione dei record solo se i creditori saranno tutti pagati”: lo afferma il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Nino Boeti, che sottolinea le parole pronunciate al taglio del nastro dal presidente Massimo Bray, cioè che alla fine della manifestazione verrà affrontato il problema dei fornitori.
“Se il Salone è sopravvissuto a momenti di grande difficoltà, ha vinto la sfida con Milano e si è confermato l’evento culturale più importante e amato della nostra città – rimarca Boeti a margine dell’inaugurazione – lo si deve anche a loro.
Sono fiducioso che l’impegno assunto oggi dal presidente Bray si concretizzerà in una soluzione positiva di questa vicenda che coinvolge lavoratori, imprese e famiglie. Una soluzione eticamente doverosa, senza la quale non potremo parlare di un vero successo del Salone del Libro”.

Ex Prima Linea assolto a TorinoDa accusa tentata estorsione per conto di un boss

TORINO10 maggio 201819:04

– TORINO, 10 MAG – E’ stato assolto dall’accusa di tentata estorsione Francesco D’Onofrio, un ex militante nei Colp (formazione nata dopo lo scioglimento dell’organizzazione terroristica Prima Linea) che secondo numerosi filoni di indagine è in contatto con esponenti della ‘ndrangheta in Piemonte. Il processo era una propaggine dell’inchiesta ‘Big Bang’. D’Onofrio non rispondeva di associazione per delinquere, ma di complicità nelle richieste di denaro fatte da alcuni ‘ndranghetisti a un commerciante d’auto.
Il nome di D’Onofrio è stato accostato da un pentito all’omicidio, nel 1983, del magistrato torinese Bruno Caccia, ma la procura di Milano finora non ha preso alcun provvedimento.
Nel processo di oggi, D’Onofrio (che è difeso dall’avvocato Roberto Lamacchia) era accusato di essersi presentato dal commerciante annunciando “qualcuno ti verrà a cercare”. Lo stessa vittima, però, in aula ha negato di avere subito pressioni o minacce, tanto che il pm ha chiesto e ottenuto dal tribunale la trasmissione degli atti.
Golf, The Player show, in 6 al comandoSpettacolo in Florida, anche Johnson in testa. Woods 69/o

ROMA11 maggio 201809:27

– ROMA, 11 MAG – E’ il n.1 da 64 settimane e vuole continuare ad esserlo a lungo. Dustin Johnson show al “The Players”, uno degli appuntamenti più affascinanti della stagione del PGA Tour di golf. In Florida dopo il primo giro il 33enne di Columbia (Carolina del Sud) è al comando della classifica insieme allo svedese Alex Noren e ai connazionali Patrick Cantlay, Matt Kuchar, Chesson Hadley, Webb Simpson. Grazie a un round super concluso in 66 (-6).
Sei giocatori in vetta, non accadeva da tempo sul massimo circuito americano. Sul percorso del TPC Sawgrass, a Ponte Vedra Beach, dove si sfidano i migliori giocatori del mondo, lo spettacolo sul green non è assolutamente mancato. Con il sudcoreano Si Woo Kim, campione in carica, che tallona i leader al 7/o posto (-5) insieme ad altri 5 inseguitori. Non ha iniziato al meglio, Francesco Molinari. Il piemontese, unico azzurro in gara, al termine della prima manche è 86/o (+1).
Anno liceo all’estero, +111% studentiA Caorle l’Orientation Wep, per preparare giovani all’esperienza

TORINO11 maggio 201809:41

– TORINO, 11 MAG – Circa 1.200 giovani provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento a Caorle (Venezia) per l’Orientation WEP, organizzazione internazionale che promuove scambi culturali e linguistici nel mondo. I tre giorni di Orientation sono pensati per preparare i ragazzi ai prossimi mesi vissuti lontano da casa con l’High School, programma attraverso il quale gli studenti della quarta superiore hanno modo di frequentare una scuola straniera ospiti di una famiglia del posto per un trimestre, un semestre o un anno scolastico.
I liceali in partenza dalla penisola, che dal 2009 sono aumentati del 111%, con l’High School possono approfondire una cultura differente, scoprendo le abitudini dei loro coetanei all’estero. “Lasciare casa e amici a 16 o 17 anni non è una scelta sempre facile. Per questo – racconta Lorenzo Agati, co-fondatore e direttore WEP Italia – ogni anno organizziamo l’Orientation, per preparare i ragazzi alla loro nuova esperienza”.
Mostre: ‘Roero’, omaggio al patrimonio Unesco PiemonteFoto Avataneo al Palazzo della Regione dall’11 al 27 maggio

TORINO11 maggio 201809:50

– TORINO, 10 MAG – Roero, terra variegata e affascinante, il cui nome è inserito dal 2014 nel Patrimonio dell’Umanità Unesco. Un’area collinare alla sinistra idrografica del fiume Tanaro, meta enogastronomica e culturale per i tanti borghi e castelli che ne caratterizzano il paesaggio. A questa parte del Piemonte è dedicata la mostra fotografica Roero, da domani al 27 maggio al Palazzo della Regione di piazza Castello, a Torino, con apertura straordinaria serale per la Notte Bianca della Fotografia, sabato 12 maggio.
L’autore è Carlo Avataneo, fotografo che da oltre 35 anni racconta per immagini i luoghi storici, l’arte, la cultura e i paesaggi del Piemonte, dedicando a questi temi un Calendario arrivato alla 32/a edizione. Una produzione in cui il Roero ha da sempre un posto speciale. I paesaggi del vino, le rocche, gli alberi, gli elementi tipici del paesaggio, i castelli, il lavoro, le tradizioni e le cantine sono le sezioni della mostra, che include 39 fotografie di grande formato per raccontare una zona piemontese dalle sorprendenti sfaccettature.
La mostra Roero è patrocinata dalla Regione e dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, in collaborazione con il Consorzio Tutela Roero.

Secondo giorno Salone Libro, ancora codeControlli ai varchi rallentano accesso anche degli espositori

TORINO11 maggio 201810:54

– TORINO, 11 MAG – Anche la seconda giornata del Salone del Libro si apre all’insegna delle code anche a causa dei controlli di borse e zaini ai varchi. Dall’ingresso di via Nizza, da dove entra il pubblico, si fa già quasi un’ora in fila per accedere al Lingotto. Anche oggi tant’è le scolaresche. LA fila è molto lunga anche dall’entrata dedicata a stampa ed espositori e c’è stato qualche momento di tensione.
Tra gli incontri attesi oggi quelli con lo scrittore irlandese Roddy Doyle, quello con Dori Ghezzi e con Niccolò Ammaniti e la lectio di Corrado Augias sulla Costituzione. Nel pomeriggio l’incontro con Giovanni Floris ‘Perché insegnanti e studenti possono salvare l’Italia’, con l’intervento dell’ex ministro Elsa Fornero, mentre il presidente dell’Inps Tito Boeri parlerà delle relazioni pericolose tra lavoro e tecnologia nel XXI secolo. ‘Verità e giustizia per Giulio Regeni’ è invece il titolo dell’incontro a cui è prevista la partecipazione dei genitori del ricercatore morto in Egitto.
Cade in crepaccio su M.Rosa,muore 17ennePolizia, su ghiacciaio con il padre senza attrezzatura adatta

AOSTA11 maggio 201812:32

– AOSTA, 11 MAG – Un diciassettenne giapponese è morto dopo essere caduto in un crepaccio profondo 12 metri sul versante Nord del massiccio del Monte Rosa, in Svizzera. Il giovane, domiciliato nel Canton Zurigo, era partito mercoledì scorso da Zermatt in compagnia del padre, per arrivare a capanna Monte Rosa, a 2.883 metri, in territorio elvetico. L’hanno raggiunta dopo aver attraversato il ghiacciaio di Gornergletscher con scarpe e ramponi: vedendo l’ equipaggiamento il guardiano del rifugio ha consigliato di rientrare a Zermatt.
Piemonte, altri 13,5 mln per giovaniPer insediamento e ammodernamento delle aziende

TORINO11 maggio 201812:38

– TORINO, 11 MAG – Altri 13,5 milioni di euro per i giovani agricoltori del Piemonte. Sono le risorse destinate dalla giunta regionale per i bandi 2017 del Psr (piano di sviluppo rurale), andranno a 131 giovani in 72 aziende di pianura e collina, 59 in montagna.
Alla misura 4.1.2 del psr, insediamento dei giovani agricoltori, vengono destinati 7,7 milioni di euro, mentre per l’ammodernamento delle aziende andranno 5,7 milioni.
“E’ una decisione – spiega Giorgio Ferrero, assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte – che va incontro alle tante richieste venute da giovani che vogliono intraprendere in agricoltura o ammodernare le aziende, magari ereditate dalla famiglia. E’ un segnale molto positivo, – aggiunge – che dimostra quanta attenzione diamo al ruolo dei giovani nel nostro settore. Anche perché stiamo sostenendo persone, spesso animate da entusiasmo e passione, che saranno il fulcro dell’agricoltura di domani”.
Ilva: da lunedì via ad assembleeSi decideranno eventuali forme di mobilitazione

TARANTO11 maggio 201813:09

– TARANTO, 11 MAG – Da lunedì inizieranno le assemblee nello stabilimento Ilva di Taranto a conclusione delle quali (entro una decina di giorni) si decideranno eventuali forme di mobilitazione dopo la nuova rottura della trattativa sindacale per la cessione dell’azienda ad Am InvestCo. I sindacati ieri hanno bocciato il testo dell’accordo che il Governo aveva proposto alle parti. La cordata acquirente si impegna ad assumere 10mila lavoratori a tempo indeterminato, con la garanzia di escludere il ricorso a licenziamenti collettivi per 5 anni (nelle procedure di vendita da Amministrazione Straordinaria la garanzia è per 2 anni) e una garanzia “di continuità occupazionale a tempo indeterminato” per tutti i lavoratori anche attraverso la creazione di una newco “La Società per Taranto” costituita da Ilva in Amministrazione straordinaria e da Invitalia. Una proposta non convince le organizzazione sindacali perchè Am InvestCo resta sulle posizioni iniziali in merito al personale di assumere al termine del piano industriale.
Open Italia, cinque italiani in garaCinque gli azzurri in campo. Oltre ai Molinari pure Paratore

ROMA11 maggio 201813:24

– ROMA, 11 MAG – European Tour, alla 75/a edizione dell’Open d’Italia (31 maggio – 3 giugno) gli azzurri potranno contare su un pokerissimo d’eccezione. Nel secondo evento stagionale delle Rolex Series, oltre a Francesco Molinari (a caccia del tris dopo i successi del 2006 e del 2016) ci sarà pure il fratello Edoardo. Ma anche Renato Paratore, Nino Bertasio e Matteo Manassero. Proprio quest’ultimi due a Soiano del Lago (Brescia) giocheranno in casa. E potranno contare sull’affetto del pubblico che nella passata stagione del torneo, al Parco di Monza, ha fatto registrare il nuovo record di presenze (73.000 spettatori in 4 giorni di gare). “E’ semplicemente fantastico -ha detto Manassero- poter giocare l’Open nel mio circolo. Non vedo l’ora”. Sulla stessa lunghezza d’onda Bertasio. “Sarà la prima volta che parteciperò a un evento così importante nel campo in cui sono cresciuto. Il percorso è bellissimo e si estende tra le montagne e il lago di Garda. Mi aspetto una gara divertente e impegnativa”.
Migranti,eurodeputati incontrano sindaciMini-tour a Bardonecchia e Ventimiglia, presenti associazioni

TORINO11 maggio 201813:38

– TORINO, 11 MAG – Incontro a Bardonecchia sulla questione migranti tra i parlamentari europei Daniele Viotti e Jean Arthuis (ex ministro francese dell’Economia), i sindaci dei paesi di confine tra Francia e Italia e le associazioni e organizzazioni che si occupano dell’accoglienza.
“Ho organizzato il viaggio di Arthuis, la persona più vicina a Macron nel Parlamento europeo – spiega Viotti – perché la Francia e l’Europa aprano gli occhi su ciò che sta accadendo ai nostri confini”. All’incontro hanno partecipato l’assessora regionale Monica Cerutti, i sindaci di Bardonecchia, Oulx, Claviere, Briancon, Nevache e Forneaux, il vice sindaco di Condove, il vice questore e Commissario di Bardonecchia Michele Capobianco. “Tre sono i livelli su cui si deve intervenire: – dice Viotti – l’accordo di Dublino deve essere cambiato. Il secondo punto è l’aspetto economico: abbiamo bisogno di capire che quello delle migrazioni è un fenomeno su cui bisogna prevedere delle risorse. E, infine, abbiamo bisogno di maggior solidarietà europea”.
A Salone Libro Una notte al centralinoScrittore poliziotto racconta sogni dell’uomo che indossa divisa

TORINO11 maggio 201814:15

– TORINO, 11 MAG – “Una notte al centralino può trasformarsi in un’imprevedibile scommessa da condividere per poco tempo oppure in una meravigliosa avventura da custodire per sempre”. Parla di questo, delle ore passate in centrale operativa, dei sogni, dei ricordi, delle aspettative “dell’uomo che indossa la divisa”, il libro Una notte al centralino di Rocco Campochiaro, alle spalle una lunga carriera e dal 1995 alla Questura di Torino.
Il volume, edito da Impremix Edizioni Visual Grafika e in vendita al Salone Internazionale del libro di Torino, racconta i sentimenti di un poliziotto che, mentre annota quello che succede in città e dà disposizioni sugli interventi in corso, raccoglie i suoi pensieri.
“Il centralino per un poliziotto – spiega Campochiaro – è una sorta di vita, che incomincia a inizio turno e si conclude all’alba. Spesso, alle 7 di mattina, si finisce con un ‘nulla da segnalare’, ma nella testa dell’agente è successo tanto”.
A Torino dipinto del ‘500 dopo restauroA Palazzo Madama Madonna con Bambino Gesù, poi tornerà a Roma

TORINO11 maggio 201814:41

– TORINO, 11 MAG – Un inedito dipinto del primo Cinquecento, raffigurante la ‘Madonna con il Bambino Gesù’, è esposto in anteprima a Torino dopo un restauro di un paio d’anni. L’opera si trova nella Camera delle Guardie di Palazzo Madama.
Il quadro, un olio su tavola danneggiato dalla piena del Tevere del 1598, venne commissionato a un artista rimasto ignoto per la chiesa di San Giacomo Scossacavalli a Roma. Da qui fu poi trasferito, dopo la demolizione dell’edificio sacro e di tutte le case intorno, nei depositi della Fabbrica di San Pietro dove già nel XVII e XVIII secolo ci furono i primi tentativi di restauro.
Solo nel 2016 è stato avviato il lavoro definitivo sull’opera, che si è concluso a Pasqua. L’esposizione, realizzata da Fondazione Torino Musei col patrocinio di Fabbrica di San Pietro e il sostegno di Fideuram, è un modo per ammirare l’opera e conoscerne la storia. La mostra è allestita fino al 12 luglio, quando il dipinto tornerà in Vaticano.
Temporali e neve fino a 1.500 metriTempo più asciutto e caldo solo dal 20 maggio

TORINO11 maggio 201815:13

– TORINO, 11 MAG – Nuova ondata di temporali in Piemonte, questa volta con un deciso abbassamento delle temperature. Dopo un sabato con il tempo variabile, tra domenica e lunedì la quota della neve si abbasserà fino a 1.500 metri sulle Alpi occidentali. Rovesci e temporali forti si estenderanno – prevede Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) – anche sulle pianure. In calo, fino a 2.100 metri a ovest 2.400 a est dello zero termico.
La fase temporalesca proseguirà per tutta la settimana prossima: solo intorno al 20 maggio Smi (Società Meteorologica Italiana) prevede un ritorno a tempo più asciutto e a temperature più in linea con la media del periodo, dopo qualche giorno più freddo.
Filo attorno corna, salvato stambeccoIn Valle Varaita, nel Cuneese. Era rimasto impigliato in rete

CUNEO11 maggio 201815:27

– CUNEO, 11 MAG – Uno esemplare di stambecco di circa vent’anni, dal peso di un quintale, è rimasto impigliato in una recinzione sopra Chianale, in Alta Valle Varaita, nel Cunueese.
Da un paio di giorni l’animale si aggirava nella zona, dove in primavera si concentrano gli stambecchi, con circa due metri di filo elettrico attorcigliato alle corna, trascinando con sè un picchetto di legno del recinto.
Avvistato dai dipendenti del Comprensorio Alpino Caccia della Valle Varaita, l’animale è stato soccorso dagli agenti faunistici della provincia di Cuneo. Lo stambecco è stato narcotizzato e, in pochi minuti, liberato del fastidioso fardello.
Il selvatico è stato anche segnato con una marca auricolare che permette di seguirne gli spostamenti. Al risveglio lo stambecco ha raggiunto il suo gruppo che, incuriosito, ha osservato tutto l’intervento svolto sul loro compagno.
Uefa apre procedimento contro BuffonPer l’espulsione e le successive dichiarazioni fatte a Madrid

TORINO11 maggio 201817:31

– TORINO, 11 MAG – L’Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti di Gigi Buffon per l’espulsione e le successive dichiarazioni fatte a Madrid. Al ‘Bernabeu’ il portiere e capitano bianconero fu allontanato dall’arbitro Oliver per le proteste dopo il rigore concesso al Real all’ultimo minuto di recupero, che sancì l’eliminazione della Juventus. Il caso verrà discusso il 31 maggio dalla commissione Controllo, Etica e Disciplinare.
Omaggio a Einaudi, Mattarella a DoglianiNel 70esimo anniversario del suo discorso di insediamento

DOGLIANI (CUNEO)11 maggio 201818:27

– DOGLIANI (CUNEO), 11 MAG – E’ tutto pronto a Dogliani, sulle colline delle Langhe Cuneesi, per la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Domani pomeriggio il Capo dello Stato renderà omaggio alla tomba di Luigi Einaudi, che il 12 maggio di settant’anni fa pronunciò alle Camere il suo discorso d’insediamento alla presidenza della Repubblica. In programma anche un incontro in municipio e la visita privata alla residenza della famiglia Einaudi, a Villa San Giacomo, sulla collina che sovrasta Dogliani.
Mattarella è il quarto Capo dello Stato, dopo Cossiga, Ciampi e Napolitano, a visitare Dogliani. “Commemorerà la figura del presidente Einaudi, uno dei padri costituenti, quando persone di idee politiche diverse si misero insieme e si confrontarono per scrivere insieme la Costituzione – commenta il sindaco Franco Paruzzo -. Per noi doglianesi, Einaudi è una figura storica. È il presidente che ha amato la terra e che, non solo per questo, è ricordato e in tutta la Langa con infinita riconoscenza”.
Nuovo formato e grafica per La StampaRestyling del quotidiano torinese, cambiano anche i contenuti

TORINO11 maggio 201820:32

– TORINO, 11 MAG – Dal 12/5 La Stampa si presenterà ai lettori con una nuova veste e nuovi contenuti. Il restyling, realizzato dall’art director Cynthia Sgarallino in collaborazione con lo studio Cases di Barcellona, è stato illustrato dal direttore, Maurizio Molinari, e dal vicedirettore, Luca Ubaldeschi, al Museo dell’Automobile di Torino. In prima fila John Elkann, vicepresidente di Gedi, l’ad Laura Cioli e la sindaca Chiara Appendino.
Lo slogan è ‘Un passo avanti nel mondo che cambia’. Nella prima parte del giornale ci saranno cronaca e attualità con notizie dall’Italia e dall’estero scritte e firmate dai giornalisti che avranno la responsabilità di scegliere, nella seconda parte, approfondimenti su cultura, spettacoli e sport.
Tra le novità fotografie più grandi, l’uso del colore e un diverso carattere. Agli inserti tradizionali si aggiungono ‘Tuttosalute’ e ‘Tuttogusti’, in edicola rispettivamente il giovedì e il venerdì.
I quotidiani locali del gruppo Gedi cambieranno veste a giugno.
Vino, rassegne docg per Ruché e NizzaA Castagnole Monferrato e Nizza feste e banchi d’assaggio

ASTI11 maggio 201820:37

– ASTI, 11 MAG – Doppio festival dei vini docg nel fine settimana in Piemonte, di scena il Ruchè, Nizza e Barbera.
La festa del Ruchè è organizzata a Castagnole Monferrato, ma coinvolgerà i produttori degli altri sei comuni terra di produzione (Grana, Montemagno, Portacomaro, Refrancore, Scurzolengo e Viarigi). Banchi d’assaggio aperti, alla Tenuta La Mercantile, venerdì e sabato dalle 19 alle 24, domenica dalle 10.30 alle 18. In vetrina le annate 2016 e 2017, ma anche alcune precedenti.
Al ‘Barbera Forum’ di Nizza Monferrato, a Palazzo Crova sabato 12 maggio e nel Foro Boario domenica 13 va in scena ‘Nizza è Barbera’, alla presenza di 55 produttori di Barbera d’Asti docg e Nizza docg; ospiti i vini dello Jura e lo Champagne, con due degustazioni dedicate. La manifestazione è organizzata dal Comune di Nizza e dall’Enoteca Regionale di Nizza con il supporto di Consorzio della Barbera d’asti e Vini del Monferrato, Associazione Produttori del Nizza e Astesana Strada del Vino.
M5S,in programma flat tax-r.cittadinanzaEsito primo tavolo contratto su programma governo con Lega

ROMA10 maggio 201818:34

– ROMA, 10 MAG – Flat-tax e reddito di cittadinanza sono “punti di partenza importanti”. Lo ha detto il deputato M5s Alfonso Bonafede al termine del primo tavolo sul contratto di programma del governo tra M5s e Lega.
M5S, contratto entro 3 giorniIl primo step del programma sul contratto

ROMA10 maggio 201818:42

– ROMA, 10 MAG – Il primo step del programma sul contratto di governo tra M5s e Lega “sarà pronto a breve, anzi brevissimo: entro tre giorni”. Così il deputato M5s Alfonso Bonafede, uno degli incaricati dal Movimento a seguire il lavoro per il coordinamento dei programmi di M5s e Lega, al termine del primo tavolo di lavoro sui temi.
Renzi a Ue, M5S-Lega? Ora tocca a loro’Il 4 marzo il popolo ha parlato’

ROMA11 maggio 201810:10

– ROMA, 11 MAG – “Oggi tanti dicono: il governo Lega-CinqueStelle non piace all’Europa. Probabile, dico io.
Aggiungo: non piace nemmeno a me, nemmeno a molti di noi. Ma dobbiamo parlarci chiaramente, amici: quello che conta non è ciò che piace a noi o alla Commissione Europea, ma ciò che piace agli italiani. Il 4 marzo il popolo ha parlato. E se la democrazia è una cosa seria, adesso tocca a loro; altrimenti tanto varrebbe non votare”. Lo scrive su Facebook l’ex segretario del Pd Matteo Renzi.
Governo: Salvini, più tardi vedo Di MaioSono per chiudere il prima possibile

11 maggio 201810:46

“Sono per chiudere il prima possibile: più tardi mi vedo con Di Maio. Parlo dopo”. Così il leader della Lega Matteo Salvini, lasciando il suo ufficio al gruppo del Senato.

Governo: Salvini-Di Maio,atteso nuovo vertice. Distanze su premierLega e M5s continuano a trattare sulla formazione del nuovo esecutivo. ‘Convergenze su migranti e conflitto interessi’, dice Di Maio

12 maggio 201800:23

E’ in salita la strada che porta alla conclusione dell’accordo di governo tra M5s e Lega. Un incontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini si è concluso con un nulla di fatto sulla figura da proporre per il premier. e un nuovo vertice si terrà oggi a Milano. Il leader di M5s ha detto che passi avanti sono stati fatti sul programma, ma è emersa una divergenza su uno dei temi caldi che dovrà affrontare il nuovo governo, l’Ilva. Il capo politico insiste sulla premiership a lui stesso o a un esponente del Movimento. Come si capisce bene dopo un incontro a sorpresa con Giorgia Meloni che in serata riferisce che Di Maio gli avrebbe chiesto un parere favorevole a un Governo da lui guidato. Aggiungendo che Fratelli d’Italia gli avrebbe risposto un secco no. A far fibrillare ultimamente l’atmosfera ci ha pensato poi Silvio Berlusconi da Milano. Pur premettendo di non considerarsi tradito da Salvini è stato tranchant sul governo: “Speriamo che questi due non vadano avanti perché mettono la patrimoniale”. E’ basta la parola patrimoniale per scatenare il caos al punto che in serata il Cavaliere è stato costretto a smentire: “la frase non è stata mai pronunciata”, ha precisato il suo staff. In serata vertice a Roma tra Luigi Di Maio, Beppe Grillo e Davide Casaleggio. Di ritorno da New York Beppe Grillo sceglie – dunque – di fermarsi a Roma nel momento piu’ delicato della trattativa tra M5S e Lega per il governo. E il Garante del Movimento convoca un vertice, a cena all’hotel Forum, con Davide Casaleggio (anche lui a Roma per un evento su Rousseau) e Luigi Di Maio. Poche, pochissime parole ai cronisti, ai quali ribadisce, comunque, come la sua presenza nel M5S sia tutt’altro che sbiadita. “Io fuori? Ma state scherzando?”, afferma prima di entrare al Forum, dove, tra i presenti alla cena c’è anche Enrica Sabatini, tra i membri del direttivo dell’associazione Rousseau. Il vertice dura poco meno di un’ora, prima che Di Maio – che viene visto trattenersi a lungo a telefono durante la cena – lasci l’albergo. Atmosfera “tranquilla”, spiegano dal Movimento, sebbene nel giorno piu’ buio del dialogo M5S-Lega. “Stiamo trovando altre convergenze, l’incontro è stato positivo”, ha detto Di Maio dopo il vertice con Salvini spiegando che domani, a Milano, si terrà un nuovo incontro per arrivare “alla firma del contratto di un governo di cambiamento”. “Non si è parlato del nome del presidente del Consiglio”, ha detto ancora il leader del M5S. “Stiamo facendo notevoli passi avanti con il programma di governo, stiamo trovando ampie convergenze su reddito di cittadinanza – ha spiegato -, flat tax, legge Fornero, sulla questione che riguarda la lotta al business dell’immigrazione, del conflitto di interessi”. “Speriamo di chiudere il prima possibile, perché se non si chiude si torna al voto”, ha detto ancora Di Maio. “Oggi noi conosciamo la situazione dell’Ue, sappiamo che ci sono delle cose che vanno fatte – ha detto Di Maio rispondendo ad una domanda sulle dichiarazioni del presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani -, ci sono anche nell’ambito del bilancio europeo delle pretese che l’Italia deve portare avanti, sul fondo sociale europeo, sui finanziamenti che devono arrivare, c’è tanto da fare e chi vede questa ipotesi come una minaccia per Ue forse vede una minaccia per la sua poltrona”. “Il fatto di chiedere ai nostri iscritti un parere sul contratto di governo significa proprio dover fare un buon contratto di governo”, ha detto Di Maio a chi gli chiede se con il “no” degli iscritti al M5S nel voto online l’accordo con la Lega salterebbe. “La mia garanzia sta nel fatto che faremo un buon lavoro per soddisfare quello che gli italiani si aspettano da un governo di questa portata”, spiega. Davide Casaleggio ha detto che l’eventuale contratto di governo che sarà sottoscritto da M5s e Lega sarà posto ai voti sulla piattaforma Rousseau.E Luigi Di Maio ha incontrato per circa un’ora nel pomeriggio la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. “Con Giorgia Meloni – ha detto Di Maio – ho avuto un incontro cortese, le ho spiegato perché Fdi non può stare nel contratto di governo tra M5S e Lega”. “Ho ricevuto oggi, su sua richiesta – è invece la versione della Meloni – Luigi Di Maio. Nel corso dell’incontro ha chiesto il sostegno di Fdi ad una premiership sua o di un altro esponente del M5S in cambio di un via libera a un nostro ingresso nel governo. Ho ribadito al leader pentastellato che FdI – che non ha avanzato alcuna richiesta di ingresso nel nuovo esecutivo – non potrebbe mai far parte di un governo a guida grillina. La risposta è che in questo caso lui avrebbe posto un veto sulla nostra presenza perché ‘troppo di destra'”. Alcuni di Fdi avevano dato disponibilità al sostegno esterno, da qui Luigi Di Maio ha chiesto l’incontro con Giorgia Meloni. E’ una “follia” la versione secondo cui Di Maio avrebbe chiesto sostegno alla sua premiership. Cosi’, all’Ansa fonti del M5S secondo cui Di Maio avrebbe detto che con Fdi al governo sarebbe un esecutivo “troppo a destra”, da bilanciare, a quel punto, con una premiership del M5S.In serata Beppe Grillo è giunto a Roma dove è in corso un vertice con Luigi Di Maio e Davide Casaleggio. L’incontro si è svolto all’hotel Forum, dove soggiorna Grillo quando è nella capitale.Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, non si sente tradito dall’alleato della Lega, Matteo Salvini, per il tentativo di formare un nuovo governo con Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle. “No, no”, ha risposto Berlusconi ai cronisti che gli hanno chiesto se si sente tradito da Salvini, mentre usciva dal Palazzo della Permanente dove ha visitato la mostra mercato degli antiquari.

Alpini: aperta 91/a adunata a TrentoSerata precedente con festa e canti nel centro della città

TRENTO11 maggio 201811:54

– TRENTO, 11 MAG – Si è aperta con la cerimonia dell’alzabandiera la 91/a adunata nazionale degli alpini a Trento, in piazza Duomo. Autorità civili e militari e una folla di curiosi si sono ritrovati nel cuore della città per l’appuntamento.
Tappa successiva è stato il trasferimento a Rovereto, al Colle di Miravalle, per una cerimonia alla Campana dei caduti, simbolo di pace mondiale, dove gli alpini hanno portato appunto ‘Una fiaccola per la pace’. A realizzare la fiaccola sono stati i giovani delle sezioni Ana di Trento e di Bolzano, che sono saliti a piedi dal Sacrario di Castel Dante fino alla Campana dei Caduti per consegnarla nelle mani del reduce Guido Vettorazzo.
La serata di ieri ha visto intanto già una folta presenza di alpini per le strade a festeggiare e a cantare, soprattutto in piazza Duomo, in piazza Fiera e in via Verdi, nel centro storico del capoluogo.
Governo,iniziato vertice Di Maio-SalviniPreceduto da breve riunione dalle delegazioni di M5S e Lega

ROMA11 maggio 201812:22

– ROMA, 11 MAG – E’ iniziato il nuovo vertice tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini alla Camera. Il vertice è stato preceduto da due brevi riunioni interne delle delegazioni di M5S e Lega.
Casaleggio: contratto sarà votato onlineSu piattaforma Rousseau. Presentata funzione ‘Scudo della Rete’

ROMA11 maggio 201812:32

– ROMA, 11 MAG – L’eventuale contratto di governo che sarà sottoscritto da M5s e Lega sarà posto ai voti sulla piattaforma Rousseau. Lo ha detto Davide Casaleggio in una conferenza stampa in Senato durante la quale è stata presentata la funzione “Scudo della Rete” della piattaforma.
M5S: con Ue nessuna forzatura su deficit”Procederemo con garbo, governo sarà razionale e ragionevole”

ROMA11 maggio 2018

– ROMA, 11 MAG – Non ci saranno forzature sul deficit.
È la linea che M5S indica mentre è in corso il confronto con la Lega per la stesura del contratto di governo. Un fronte su cui ci sarebbe intesa con i leghisti. L’obiettivo iniziale, viene spiegato, è quello di rispettare i target e non superare l’1,5%.
Se ci sarà necessità di sforare sarà discusso con la Ue perché non c’è nessuna volontà di forzare contro i partner europei.
L’idea è quella di “procedere con garbo” da parte di un governo che sarà “razionale e ragionevole”.
Salvini, incontrerò Di Maio su programmaQuando avremo qualcosa da dire lo diremo

ROMA11 maggio 201813:35

– ROMA, 11 MAG – “Quando abbiamo qualcosa da dire lo diremo”. Si è limitato a questa risposta il leader della Lega Matteo Salvini, lasciando Montecitorio per andare a Milano al termine dell’incontro con il capo politico M5S Luigi Di Maio, a chi gli chiede se sia stata individuata la figura da proporre per il premier. Con Di Maio, ha aggiunto, ci sarà “un nuovo incontro sul programma”.
A chi gli chiede se vedrà anche Silvio Berlusconi risponde solo “vediamo vediamo”.
M5S, da flat tax benefici al ceto medioElemento interessante, c’è fortissima convergenza

ROMA11 maggio 201813:40

– ROMA, 11 MAG – C’è una “fortissima convergenza tra M5S e Lega sulla flat tax, che presenta enormi benefici sul ceto medio”. Lo spiegano fonti del M5S a margine dell’incontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. La flat tax, sottolineano, è un elemento interessante che può essere concepita senza che sia né troppo penalizzante per i ceti bassi né troppo vantaggiosa per quelli alti.
Governo: Toti, Fi decide dopo nomiScelte Fi dopo decisioni su ministri

GENOVA11 maggio 201814:41

– GENOVA, 11 MAG – “Dal programma di Governo, dalle priorità, dalle figure ministeriali che usciranno, dalla figura del premier, scaturirà la decisione definitiva di Forza Italia”.
Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a Corriere Tv ribadisce che Forza Italia non ha ancora preso una decisione definitiva sul voto di fiducia al primo Governo M5S-Lega.
Colloquio Di Maio-Meloni alla CameraIncontro di circa un’ora tra leader della Lega e di FdI

ROMA11 maggio 201817:21

– ROMA, 11 MAG – Il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, ha incontrato per circa un’ora nel pomeriggio la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Lo apprende l’Ansa da fonti parlamentari.
Gentiloni, risposte sovraniste sbagliateSono illusorie, ma il contagio delle illusioni è andato avanti

FIRENZE11 maggio 201818:39

– FIRENZE, 11 MAG – “Le risposte sovraniste non sono solo sbagliate ma illusorie anche se sappiamo che il contagio di queste illusioni è andato avanti” e non si tratta solo di fenomeni come il Gruppo di Visegrad ma parliamo anche del “risultato elettorale italiano”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nell’intervento che ha concluso a Palazzo Vecchio l’ottava edizione di ‘State of the Union’.
Di Maio, avanti su conflitto interessiStiamo facendo notevoli passi avanti sul programma di governo

ROMA11 maggio 201818:42

– ROMA, 11 MAG – “Stiamo facendo notevoli passi avanti con il programma di governo, stiamo trovando ampie convergenze su reddito di cittadinanza, flat tax, legge Fornero, sulla questione che riguarda la lotta al business dell’immigrazione, del conflitto di interessi”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio dopo il nuovo incontro con Matteo Salvini per la formazione del governo.
Governo: si ragiona su primi nomi, si apre trattativa premier: tra i ‘tecnici’ spuntano Della Cananea e Becchi Per i ministeri Siri, Calderoli, Molteni, Bonafede, Fraccaro e Spadafora

11 maggio 201819:12

Spuntano i primi nomi per la formazione della squadra di governo, a margine dell’incontro di vertice tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Per ora si tratta di rumors, di voci alimentate da ambienti parlamentari che tuttavia mostrano come, a margine della trattativa sul programma, si sia aperta, ufficiosamente, quella per la squadra dei ministri.Tra i nomi su cui si starebbe ragionando, per la premiership o anche per i ministeri ecco quelli di Giacinto Della Canenea e Paolo Becchi, due personalità terze, sebbene legate all’universo pentastellato.Della Cananea, docente a Tor Vergata, è infatti il curatore della relazione sui punti di contatto programmatici tra M5S, Lega e Pd. Becchi, filosofo genovese, qualche anno fa era definito addirittura “l’ideologo del Movimento” ma, successivamente, si è allontanato dai Cinque Stelle avvicinandosi alla Lega.Perde quota, per ora, il nome di Giampiero Massolo per Palazzo Chigi: sull’affinità del presidente di Fincantieri al contratto di governo ci sarebbero, nel M5S, alcuni dubbi.Per i ministeri, invece, a correre sarebbero diversi esponenti dei due partiti, dai leghisti Armando Siri, Roberto Calderoli e Nicola Molteni ai pentastellati Alfonso Bonafede, Riccardo Fraccaro e Vincenzo Spadafora.

Governo: Cav, Salvini non ha traditoCav, non è il caso fare dichiarazioni,vediamo come vanno le cose

MILANO11 maggio 201819:30

– MILANO, 11 MAG – Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, non si sente tradito dall’alleato della Lega, Matteo Salvini, per il tentativo di formare un nuovo governo con Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle. “No, no”, ha risposto Berlusconi ai cronisti che gli hanno chiesto se si sente tradito da Salvini, mentre usciva dal Palazzo della Permanente dove ha visitato la mostra mercato degli antiquari.
“Non voglio fare nessuna dichiarazione non è il caso. Vediamo come vanno le cose”, si è limitato a dire.
Governo: Cav, spero non si facciaIl leader di Forza Italia confida di temere patrimoniale

MILANO11 maggio 201819:45

– MILANO, 11 MAG – “Speriamo che questi due non vadano avanti perché mettono la patrimoniale”. È quanto pronunciato da Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, nel corso della sua visita alla mostra mercato Amart, alla Permanente di Milano, conversando con uno degli espositori che gli stava mostrando la sua collezione.
Grillo a Roma, vertice con Casaleggio-Di MaioGarante in campo in nodo cruciale. Comico ai cronisti: ‘Io fuori M5S? “State scherzando?”

12 maggio 201800:24

Vertice a Roma tra Luigi Di Maio, Beppe Grillo e Davide Casaleggio. Di ritorno da New York Beppe Grillo sceglie – dunque – di fermarsi a Roma nel momento piu’ delicato della trattativa tra M5S e Lega per il governo. E il Garante del Movimento convoca un vertice, a cena all’hotel Forum, con Davide Casaleggio (anche lui a Roma per un evento su Rousseau) e Luigi Di Maio. Poche, pochissime parole ai cronisti, ai quali ribadisce, comunque, come la sua presenza nel M5S sia tutt’altro che sbiadita. “Io fuori? Ma state scherzando?”, afferma prima di entrare al Forum, dove, tra i presenti alla cena c’è anche Enrica Sabatini, tra i membri del direttivo dell’associazione Rousseau. Il vertice dura poco meno di un’ora, prima che Di Maio – che viene visto trattenersi a lungo a telefono durante la cena – lasci l’albergo. Atmosfera “tranquilla”, spiegano dal Movimento, sebbene nel giorno piu’ buio del dialogo M5S-Lega.

Di Maio chiesto sostegno Meloni? FolliaLeader FdI: Ho detto no, noi mai in esecutivo grillino

ROMA12 maggio 201801:05

– ROMA, 12 MAG – Giallo sulla presenza di Fratelli d’Italia in un governo a guida M5S, che il MoVimento bolla come ‘una follia’. L’unica cosa certa è un incontro tra i due leader, Meloni e Di Maio. “Il capo politico di M5S ha chiesto di incontrarmi – è la versione della presidente di FdI – e mi ha proposto un via libera a un nostro ingresso nel governo in cambio del sostegno ad una premiership sua o di un altro esponente del M5S. Ho risposto che FdI – che non ha avanzato alcuna richiesta di ingresso nel nuovo esecutivo – non potrebbe mai far parte di un governo a guida grillina. La risposta è che in questo caso, Di Maio avrebbe posto un veto sulla nostra presenza perché ‘troppo di destra'”. Dissonante la versione del MoVimento: alcuni di Fdi – ricostruiscono fonti interne – avevano dato disponibilità al sostegno esterno, da qui Luigi Di Maio ha chiesto l’incontro con Giorgia Meloni. Ma è una “follia” la versione secondo cui Di Maio avrebbe chiesto sostegno alla sua premiership.
“Berlusconi candidabile”, sì del giudice alla riabilitazioneCorsera: via dopo 5 anni il divieto della Severino

12 maggio 201807:21

Silvio Berlusconi ha ottenuto dal tribunale di sorveglianza di Milano la “riabilitazione”. Una decisione – scrive il Corriere della Sera in edicola oggi – che di fatto cancella tutti gli effetti della condanna subita nell’ambito del processo sui diritti Mediaset nel 2013. Sentenza che aveva fatto scattare l’incandidabilità imposta dalla Legge Severino. Se in questo momento si dovesse andare alle urne, Berlusconi avrebbe il diritto di presentarsi alla Camera dei deputati o al Senato della Repubblica.

Giro: Aru, mi sento sempre meglio’Importante non perdere tanto, soddisfatto di esserci riuscito’

ROMA10 maggio 201819:00

– ROMA, 10 MAG – “Come ho detto ieri, mi sento sempre meglio, anche oggi è andata meglio e prendo il ritmo. C’è chi è più in forma di me, ma il Giro è molto lungo, quindi serenità e tranquillità. Sono contento della prestazione di oggi. Mi manca ancora un po’ il ritmo, però è normale, siamo solo alla 6/a tappa e al primo arrivo in salita; era importante non perdere tanto e così è stato. Per me la giornata è andata bene”. Così Fabio Aru, dopo l’arrivo sull’Etna, prima tappa in salita del 101/o Giro d’Italia di ciclismo. Il sardo ha accusato un distacco di 26″ dal vincitore Esteban Chaves.
Froome “Più forte nella 3/a settimana””Mi sento come se stessi ogni giorno meglio”

ETNA (CATANIA)10 maggio 201819:07

– ETNA (CATANIA), 10 MAG – “Mi sento come se stessi sempre meglio giorno dopo giorno, immagino di arrivare alla terza settimana del Giro d’Italia più forte possibile”. Così, in tweet pubblicato dal Team Sky, Chris Froome, favorito per la vittoria al Giro d’Italia 2018, dopo l’arrivo odierno sull’Etna.
Il capitano della squadra inglese si è presentato all’arrivo con un ritardo di 26″.
Open Bnl: Venus Williams arrivata a RomaStatunitense cerca riscatto dopo rapida eliminazione a Madrid

FIUMICINO11 maggio 201816:46

E’ stata Venus Williams ad inaugurare questa sera, all’aeroporto di Fiumicino, la serie di arrivi dei protagonisti più attesi agli Internazionali d’Italia di tennis. La campionessa statunitense, attuale n.8 nel ranking mondiale, è sbarcata poco prima delle 19 con il volo da Madrid.
Dopo il forfait annunciato ieri dalla sorella minore, Serena, a Roma è atteso un suo riscatto dopo che, nel Master della Capitale iberica, il suo cammino si è subito interrotto ai 32/i di finale, sconfitta dalla 22enne Anett Kontaveit. Anche la tennista estone, insieme ad un primo folto gruppo di tennisti e tenniste, è arrivata questa sera a Roma da Madrid.
Atp Madrid: avanza Thiem, out Del PotroL’austriaco ha ottenuto il pass a spese del croato Borna

ROMA10 maggio 201820:12

– ROMA, 10 MAG – Anche Dominic Thiem accede ai quarti di finale del torneo di Madrid, in corso sulla terra rossa della Caja Magica, mentre a sorpresa esce di scena Juan-Martin Del Potro. L’argentino, n.4 del seeding, è stato sconfitto dal serbo Dusan Lajovic in tre set 3-6 6-4 7-6. L’austriaco ha invece ottenuto il pass a spese del croato Borna Coric, superato in rimonta 2-6 7-6 6-4. per chiudere il lotto dei quarti mancano all’appello i match tra John Isner e Pablo Cuevas e quello tra il n.1 del mondo Rafa Nadal e l’argentino Diego Sebastian Schwartzman.
Taekwondo: Dell’Aquila bronzo a EuropeiPerde in semifinale per ammonizioni: imparero’ da errori

ROMA10 maggio 201820:36

– ROMA, 10 MAG – Prima giornata agli Europei di taekwondo in agrodolce per la spedizione azzurra. A Kazan dopo aver dominato i primi incontri con il serbo Kubrovic e il belga Willemsen, l’azzurro Vito Dell’Aquila è stato eliminato in semifinale per raggiunto limite di ammonizioni mentre conduceva per 35-15 sullo spagnolo Vicente . “Ero molto ansioso per questo evento – ha spiegato Dell’Aquila – poi mi sono caricato. Dopo i primi due buoni incontri, penso di aver combattuto bene anche in semifinale ma sono stato poco furbo. Se avessi vinto sono sicuro che avrei vinto anche la finale, perché lo spagnolo poi ha vinto l’Europeo senza problemi”. Buonissima prova per l’altro -54 kg in gara, Daniel Lo Pinto, sconfitto ai quarti dal russo Gagev.
Si ferma ai quarti anche Martina Corelli (-46 kg). Il bilancio del team manager azzurro, Carlo Molfetta: “E’ stato un vero peccato per Vito ma è una medaglia che dà morale. Speriamo che possa far bene a tutti i ragazzi che dovranno combattere già domani”.
Spada-Geografo a Roma per tricolore mediMatch in programma domani è derby capitolino

ROMA10 maggio 201821:28

– ROMA, 10 MAG – Vigilia dedicata alla cerimonia del peso quello della sfida per il titolo italiano dei pesi medi tra il detentore, Domenico Spada, e lo sfidante Mirko Geografo, in programma a Roma, la città dei due pugili. “Mi sono preparato alla grande e mi sento più in forma che mai. Dimostrerò che questo “vecchietto” è ancora il migliore su piazza”, ha detto Spada,che compirà 38 anni a settembre. “Sono due mesi che non faccio altro che pensare a questo match e ad allenarmi. Non sono mai stato così bene e non vedo l’ora di salire sul ring per combattere. Il poterlo fare a Roma è un qualcosa di straordinario”, le parole dello sfidante 27enne.
Atp Madrid: Schwartzman ko, Nadal ai quarti con record Spagnolo ha vinto 50 set di fila sul rosso,batte primato McEnroe

ROMA11 maggio 201811:26

Rafa Nadal batte in due set l’argentino Diego Sebastian Schwartzman col punteggio di 6-3, 6-4 e si qualifica per i quarti di finale del torneo Master 1000 di Madrid stabilendo anche un record: 50 set di fila vinti sulla stessa superficie, in questo caso la terra rossa. Finora il primato apparteneva a John McEnroe, che nel 1984 era arrivato a 49 sul veloce indoor. Il numero 1 al mondo affronterà l’austriaco Dominic Thiem, curiosamente l’ultimo a batterlo sulla terra, lo scorso anno agli Internazionali di Roma. Nadal, 30 anni, è alla 16/a partecipazione a Madrid, dove ha vinto finora sei volte, l’ultima lo scorso anno.
Golf, The Player show, in 6 al comandoSpettacolo in Florida, anche Johnson in testa. Woods 69/o

ROMA11 maggio 201809:27

– ROMA, 11 MAG – E’ il n.1 da 64 settimane e vuole continuare ad esserlo a lungo. Dustin Johnson show al “The Players”, uno degli appuntamenti più affascinanti della stagione del PGA Tour di golf. In Florida dopo il primo giro il 33enne di Columbia (Carolina del Sud) è al comando della classifica insieme allo svedese Alex Noren e ai connazionali Patrick Cantlay, Matt Kuchar, Chesson Hadley, Webb Simpson. Grazie a un round super concluso in 66 (-6).
Sei giocatori in vetta, non accadeva da tempo sul massimo circuito americano. Sul percorso del TPC Sawgrass, a Ponte Vedra Beach, dove si sfidano i migliori giocatori del mondo, lo spettacolo sul green non è assolutamente mancato. Con il sudcoreano Si Woo Kim, campione in carica, che tallona i leader al 7/o posto (-5) insieme ad altri 5 inseguitori. Non ha iniziato al meglio, Francesco Molinari. Il piemontese, unico azzurro in gara, al termine della prima manche è 86/o (+1).
Totti e Cassano alla Partita del CuoreIl 30 maggio a Genova per l’ospedale Gaslini e l’Airc

GENOVA11 maggio 201811:55

– GENOVA, 11 MAG – Come nella Roma: Francesco Totti e Antonio Cassano di nuovo assieme su un campo di calcio.
Succederà il 30 maggio al Ferraris di Genova per la 27° Partita del Cuore. Totti e Cassano sono solo due tra le tantissime stelle che hanno confermato la loro presenza per la sfida tra Nazionale Cantanti e Campioni del Sorriso in una serata che servirà a raccogliere fondi a favore dell’ospedale pediatrico Gaslini di Genova e dell’Associazione italiana per la ricerca sul Cancro (Airc). Tra le ultime conferme anche quelle di Bruno Conti e delle due madrine Bebe Vio e Penelope Cruz, il presidente della Fifa Gianni Infantino e il vice segretario Zvonomir Boban che si aggiungono alle stelle di musica, cinema, sport e televisione: da Gianni Morandi a Jack Savoretti, da Mattia Perin a Fabio Quagliarella solo per citarne alcuni.
F1, Gp Spagna: seconde libere a Hamilton, 4/o tempo Vettel Problemi alla power unit per la Ferrari di Raikkonen

ROMA11 maggio 201816:59

Lewis Hamilton è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere in vista del gran premio di Spagna che si correrà domenica sul circuito di Montmelò. Il pilota della Mercedes ha girato in 1’18’259. Alle sue spalle le Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen. Quarto tempo per la Ferrari di Sebastian Vettel, sesto per quella di Kimi Raikkonen che è stato costretto a terminare prima del tempo le prove per un problema alla power unit. Bottas, che era stato il più veloce nelle prove della mattina, ha chiuso la seconda sessione con il quinto tempo.

https://twitter.com/F1/status/994949887715405825/photo/1?tfw_site=Agenzia_Ansa&ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.ansa.it%2Fsito%2Fnotizie%2Fsport%2Ff1%2F2018%2F05%2F11%2Fgp-spagna-bottas-domina-le-prime-libere_de6c1023-79f7-4f94-a5db-b554c1f5ea6d.html

Informazioni e privacy per gli annunci di TwitterLe Mercedes vanno forte, la Ferrari di Vettel e’ appena dietro. E’ del finlandese Valtteri Bottas il miglior tempo della prima sessione di libere del Gp di Spagna, sul circuito di Montmelo’. Bottas ha chiuso la mattinata in 18.148, precedendo il compagno di scuderia e campione in carica Lewis Hamilton (1.18.997) e la Ferrari di Sebastian Vettel (1.19.096). Le incognite della mattinata sono state il degrado delle gomme supersoft e il vento. Daniel Ricciardo su Red Bull è finito fuori pista alla curva 3, mentre il suo compagno di scuderia Max Verstappen ha fatto registrare il quarto tempo, davanti al ferrarista Kimi Raikkonen, quinto. Ritorno in pista per Robert Kubica, nel primo dei tre appuntamenti in cui sostituisce al volante della Williams Sergey Sorotkin; per il polacco penultimo tempo.
Genoa: Ballardini, evitare brutte figureNove assenti per la trasferta di Benevento, anche Perin

GENOVA11 maggio 201814:24

– GENOVA, 11 MAG – Ultima trasferta della stagione a Benevento per il Genoa di Ballardini che chiede ai suoi di non abbassare la guardia nonostante un avversario già retrocesso.
“Bisogna essere seri, altrimenti si rischia di fare brutta figura – ha detto -. Magari le motivazioni non sono più quelle di un po’ di tempo fa e ci può stare”.
Sarà però un Genoa diverso. Due squalificati, Pandev e Zukanovic, ma soprattutto sette indisponibili a partire dal portiere Mattia Perin. “Non sarà convocato per un leggero fastidio all’adduttore, in un altro momento ci sarebbe stato ma vista la situazione tranquilla può riposare un turno.
Mancheranno anche Laxalt, Bessa, Rigoni, Taarabt, Pereira e Migliore tutti con problemi fisici”. A fronte delle tante assenze Ballardini ritrova Izzo, assente per motivi fisici da fine gennaio. “Izzo ha buone chance di giocare titolare – ha confermato il tecnico -. Sono contento che torni a disposizione.
E’ un ragazzo dalle qualità non comuni ed è un gran giocatore”.
Malagò,su maratona Roma decisioni prestoPresidente Coni: “Organizzazione primo anno sarà complicata”

ROMA11 maggio 201814:29

– ROMA, 11 MAG – “È indispensabile che qualunque decisione arrivi in tempo utile per far sì che qualcuno, o il nuovo aggiudicatario o l’amministrazione comunale, sia in grado di poter organizzare la Maratona”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò sulla questione della Maratona di Roma, per cui il Comune ha approntato un bando verso cui lo storico organizzatore, Italia Marathon Club, ha presentato ricorso al Tar. “Figuratevi se mi stupisco che in Italia, a Roma, non ci sia uno strascico dei ricorrenti su presunti o certi diritti per ciò che riguarda l’organizzazione della Maratona”, ha aggiunto Malagò”. Ma per il numero uno dello sport italiano devono arrivare rassicurazioni sul futuro della manifestazione podistica più partecipata d’Italia, con l’edizione 2019 a rischio per ritardi nell’organizzazione. “Loro devono dirci ‘state tranquilli che la Maratona si farà’. Poi, se mi chiedete se si potrà fare al meglio, rispondo che soprattutto il primo anno sarà complicato, perché tutto va pianificato”.
Giro: Rosolino con fondazione VeronesiSarà all’arrivo dell’11/a tappa da Assisi a Osimo

PRAIA A MARE (COSENZA)11 maggio 201816:30

– PRAIA A MARE (COSENZA), 11 MAG – La fondazione Umberto Veronesi ritorna al Giro d’Italia in veste di charity partner e per comunicare al pubblico maschile l’importanza della prevenzione contro numerose patologie che ancora oggi colpiscono diversi uomini. All’arrivo dell’11/a tappa, il 16 maggio da Assisi (Perugia) a Osimo (Ancona), Massimiliano Rosolino sarà presente all’arrivo, per sostenere la fondazione e per la diffusione di messaggi di prevenzione attraverso lo sport.
Nicchi, valutare parole De Laurentiis…Sulla Var il bilancio è positivo. Ha portato serenità

ROMA11 maggio 201816:46

– ROMA, 11 MAG – ”Da parte mia affermazioni del genere non sono meritevoli di nessun commento. C’è la procura federale che se vuole valuterà le affermazioni del presidente del Napoli”: così il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi ai microfoni di Radio Sportiva sulle pesanti accuse lanciate ieri dal presidente del Napoli Aurelio de Laurentiis secondo il quale alla sua squadra sono stati ”tolti otto punti”.
Parlando della Var Nicchi ha detto che “il bilancio è positivo ed è sotto gli occhi di tutti, tanto che tutti cercano di emularci e vengono a studiare da noi. Se in 5 mesi siamo arrivati a questi importanti risultati, credo che il prossimo anno i pochi errori potrebbero essere limati e non dico che si arriverà a 0 errori, ma molto vicino. Ha portato serenità, giustizia e rispetto delle regole”.
Gravina, candidatura Abete per rilancioN.1 Lega Pro: in serie C qualità che De Laurentiis ignora

ROMA11 maggio 201816:49

– ROMA, 11 MAG – “La candidatura di Abete? Abbiamo dato grande risalto al progetto e alle idee di rilancio del nostro mondo e avevamo bisogno di garanzie. La Lega Pro aveva suggerito un nome importante, ma le altre componenti di comune accordo hanno voluto riprendere una sorta di usato garantito”.
Così ai microfoni di Radio Crc il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina.
“La Lega Pro ha fatto dell’innovazione il suo punto di forza Il progetto seconde squadre è un progetto su cui credere e va sostenuto. E’ articolato e complesso e richiede una serie di approfondimenti e paletti che devono dare dei riferimenti e delle certezze a tutto il sistema per evitare che poi i punti di forza si trasformino in una serie di criticità” ha spiegato. Il numero uno di Lega Pro risponde poi a De Laurentiis, sottolineando che ”in serie C non si prendono solo calci, c’è un livello qualitativo che probabilmente De Laurentiis ignora, non dimentichiamo che Insigne si è formato in un club di serie C”.
Gp Spagna, 2/e libere a HamiltonProblemi alla power unit per la Ferrari di Raikkonen

ROMA11 maggio 201817:21

– ROMA, 11 MAG – Lewis Hamilton è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere in vista del gran premio di Spagna che si correrà domenica sul circuito di Montmelò. Il pilota della Mercedes ha girato in 1’18’259. Alle sue spalle le Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen. Quarto tempo per la Ferrari di Sebastian Vettel, sesto per quella di Kimi Raikkonen che è stato costretto a terminare prima del tempo le prove per un problema alla power unit. Bottas, che era stato il più veloce nelle prove della mattina, ha chiuso la seconda sessione con il quinto tempo.
Gp Spagna, Vettel punta la pole’Con nuovi specchietti meglio’. Raikkonen: un giorno non lineare

ROMA11 maggio 201817:22

– ROMA, 11 MAG – “Davvero non ho mai fatto la pole su questo circuito? Vorra’ dire che ci proviamo domani. Partire dalla prima fila qui e’ importante, perche’ inseguire e’ difficile”: dopo le prime libere al Montmelo Seb Vettel tira le somme. “Tutto quello che abbiamo messo sulla macchina – ha detto il tedesco della Ferrari – sembra funzionare. Oggi c’era vento, la pista era scivolosa, vedremo di migliorare domani”. Positivo il giudizio sui nuovi specchietti: “Cosi’ vedo meglio chi mi sta dietro”.
Kimi Raikkonen parla invece del problema che ne ha rallentato la corsa. “Non sappiamo ancora cosa sia stato, non e’ stato un venerdi’ lineare – le parole dell’altro pilota della Rossa – Un problema ha costretto a fermarmi. Ma sappiamo cosa dobbiamo fare, nelle ultime volte è andata bene e conto vada cosi’ anche questa volta”.
Figc vara seconde squadre in C,la B ‘blocchiamo torneo’ Dilettanti: firme a unanimità per elezioni. Ma lite con Malagò

11 maggio 201822:04

Mentre si litiga sulla richiesta di convocazione dell’assemblea elettiva e sulla candidatura unica di Giancarlo Abete alla presidenza Figc, il commissario Roberto Fabbricini ha firmato la delibera per le seconde squadre dei club di serie A nel campionato di C, a partire dalla prossima stagione. E la serie B ha risposto duramente, minacciando di bloccare il prossimo campionato e di ritardare play off e play out di questa stagione. La delibera Figc prevede che la riforma parta a settembre con i ripescaggi, e dal 2019 a regime (magari con la riforma dei campionati). In pratica, dal campionato 2018-2019 quante tra le 60 societa’ di C non potranno iscriversi saranno sostituite nell’ordine da una seconda squadra di A (sempre che i club vogliano e facciano a tempo a presentar domanda, c’e’ tempo fino al 27 luglio), da una retrocessa di C e da una di Interregionale, per poi ricominciare il giro. Le seconde squadre avranno rose da “23 calciatori, di cui 19 nati dopo il 1/o gennaio 1996”, a patto che non siano inseriti nella rosa di 25 dei calciatori della prima squadra e non abbiano disputato piu’ di 50 gare nel massimo campionato. Di questi, almeno 16 calciatori devono essere tesserati con la Figc da almeno sette stagioni sportive. Saranno possibili i passaggi dalla prima squadra alla seconda, a meno che il giocatore non raggiunga nella prossima stagione 5 presenze in prima squadra.Alle seconde squadre sarà consentita la promozione in B, ma non oltre, e in caso di compresenza con la prima squadra (retrocessione di una e promozione dell’altra) sarà la seconda squadra a dover disputare il campionato inferiore. Se invece retrocedono, i club di A possono reiscriversi ma finendo in fondo alla lista. Ora il commissario dovrà anche fissare criteri di graduatoria. A far scattare la protesta della Lega di B guidata da Mauro Balata la possibilita’ di promozioni nel suo campionato. “Non ci hanno consultato, subiamo danni economici”, la valutazione dell’Esecutivo che ha convocato un’assemblea urgente per chiedere abolizione o modifica della riforma, che per il vicecommissario Costacurta “colma un gap italiano nella formazione dei giovani calciatori”. Ma la B minaccia di ritardare i play off e play out e bloccare il prossimo campionato. Favorevole alla riforma Tommasi: “Chi vede nelle seconde squadre un’opportunità e non un ostacolo e’ lungimirante”.Ma c’e’ un altro fronte caldo, ed e’ quello delle elezioni. La Lega Dilettanti ha completato la raccolta firme per la richiesta di convocazione dell’assemblea elettiva: la fine del commissariamento e il voto e’ una volontà espressa all’unanimità dai delegati della Lnd. Nei giorni scorsi, Dilettanti, Lega Pro, Aic e Aia avevano trovato l’accordo per una candidatura unica alla presidenza, quella di Giancarlo Abete. Il presidente del Coni e commissario della Lega di A, Giovanni Malagò ribadisce la convinziopne che la modalità che ha portato alla candidatura di Abete sia ”non solo inelegante ma anche profondamente sbagliata”. “Concetti labili elegante/inelegante – replica con ironia Tommasi – Se non riesci, perche’ non riesci; se provi, perche’ provi; se fai, perche’ fai…”.Replicano a Malago’ anche Gravina (“andiamo sull’usato garantito per un programma articolato”) e Nicchi (“dal 29 gennaio nulla è cambiato, e allora noi ci impegniamo perche’ tutto cambi”). Candidatura di Abete a parte, Malagò deve affrontare anche la grana diritti tv. Il commissario della Lega di A ha ribadito la necessità che ”nell’assemblea del 22 maggio si debba prendere con coraggio una decisione. Decisione che io mi auguro sia all’unanimità o la più ampia possibile”. Secondo Malagò ”se il 22 maggio non abbiamo elementi certi è chiaro che non possiamo non tenerne conto per le strategie future della Lega. Onestamente andare avanti senza risposte oltre il 22 maggio secondo me è da incoscienti”. “Mediapro ha lasciato intendere di voler aspettare l’esito del ricorso al Tribunale di Milano – aggiunge il capo dello sport italiano -, ed è giusto che loro pensino di voler attendere la risposta dell’appello, ma credo che qualsiasi persona di buon senso si renda conto che con queste tempistiche si va fuori tempo massimo. E onestamente questo non cambia la sostanza degli adempimenti contrattuali che ci devono essere”.

Giro: Bennett brucia Viviani,ma volata è tutta italiana L’irlandese vince a Praia a Mare, Yates leader

PRAIA A MARE (COSENZA)11 maggio 201822:32

Dopo la grande montagna, la dolce pianura. Dopo il freddo e la nebbia, il tepore del mare. Dopo i lapilli dell’Etna, le spiagge della Calabria, che regalano cartoline coloratissime dal 101/o Giro d’Italia e rilanciano gli uomini-jet. Sulla rampa di lancio di Praia a Mare, Elia Viviani prova a calare il tris (aveva già vinto a Tel Aviv ed Eilat, sempre in Israele), ma viene bruciato dall’irlandese Sam Bennett, che parte qualche metro dopo l’olimpionico di Rio e lo infila da destra. Una volata da manuale, la sua, un modo per dire ai rivali: “Ehi, ci sono anch’io”. Nel giorno in cui Simon Yates difende senza patemi la sua prima maglia rosa, il ciclismo italiano dimostra di godere di buona salute, con quattro piazzati nei primi sei dell’ordine d’arrivo: Bonifazio, Modolo e Mareczko sono alle spalle di Viviani, sparpagliati fra la seconda e la sesta posizione, con la sola intrusione di Van Poppel. Meglio di così? Soprattutto se si considera che, quello odierno, è il primo dei tre sprint disputati finora che Viviani non riesce ad aggiudicarsi.Dopo un attacco al chilometro 0 di Ballerini e Masnada della Androni, Irizar della Trek e Martin della Katusha Alpecin, la tappa calabrese – disputata fra la province di Vibo Valentia, Catanzaro e Cosenza – vive sulla lunga fuga di Markel Irizar della Trek Segafredo, Maxim Belkov della Katusha Alpecin e del solito Ballerini, che sono partiti a tutta dopo circa 5 chilometri e sono rimasti in fuga fino ai -16 dall’arrivo; il solo Ballerini ha preferito proseguire, prima di arrendersi alla grande andatura del gruppo che ha trainato i velocisti fino allo sprint in riva al mare vinto da Bennett. Da domani si torna con il naso all’insù, per un week-end tutto da vivere in alta quota: domani il primo dei due arrivi in salita sul santuario di Montevergine di Mercogliano, al culmine di una scorribanda fra la parte nord della Calabria e la Campania, con le province di Salerno e Avellino tagliare in due dalla corsa. La salita non è di quelle che sfiancano, ma di certo possono lasciare il segno in una corsa che, sia pure lentamente, disegna le proprie gerarchie.Domenica, poi, il bis sul Gran Sasso, dopo la scalata a Roccaraso, prima dell’arrivo a Campo Imperatore, la località dove nel 1999 Marco Pantani staccò tutti. Resta da stabilire se Simon Yates, apparso in forma smagliante sull’Etna, deciderà di giocare in difesa, oppure se sceglierà di attaccare, per lanciare ulteriori segnali a una corsa ancora in cerca di un padrone vero e affidabile. E bisognerà vedere, inoltre, se i big, da Aru a Froome, da Dumoulin a Pozzovivo, proveranno a isolare il leader che può peraltro contare sull’appoggio del compagno Chaves, ieri vittorioso sull’Etna per gentile concessione del britannico. Il colombiano gli deve un favore e da domani c’è da giurare che comincerà a sdebitarsi con il compagno della Mitchelton-Scott.

Bullismo e femminicidio, convegno a Roma’La cultura del non rispetto’, 15 maggio al Salone d’Onore Coni

ROMA11 maggio 201820:44

– ROMA, 11 MAG – ‘Dal Bullismo al Femminicidio: la cultura del non rispetto’ è il titolo del convegno – organizzato dall’Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping – che si terrà martedì 15 maggio presso il Salone d’Onore del Coni, con inizio alle 15. Nelle vesti di moderatrice ci sarà Paola Ferrari, che è anche portavoce dell’Osservatorio.
L’On. Felice Mariani, già medaglia olimpica del Judo italiano ed ora deputato alla Camera, è il Presidente del Comitato promotore della Campagna Nazionale di prevenzione 2018/2019 e con lui hanno aderito al progetto, e interverranno al convegno, il senatore Gianluigi Paragone e gli onorevoli Cosimo Ferri, Lorenzo Fieramonti, Federica Zanella, oltre all’assessore allo sport Roma Capitale, Daniele Frongia. Atteso anche il Saluto del vice presidente del Senato, Paola Taverna.
Presente l’Oro Olimpico di nuoto Gregorio Paltrinieri insieme ai campioni del mondo Giovanni De Carolis (pugilato pro Wba) e Simone Perrotta nelle vesti anche di responsabile dipartimento junior Aic.
Tennis: ancora Thiem, Nadal eliminato a MadridAustriaco vince 7-5, 6-3, in semifinale incrocia Anderson

11 maggio 201821:05

Ancora Domenic Thiem sulla strada di Rafa Nadal. Dopo l’anno scorso a Roma, l’austriaco riesce a bloccare lo spagnolo anche a Madrid  imponendosi in due set con il punteggio di 7-5, 6-3. In semifinale incrocia il sudafricano Kevin Anderson che ha regolato 7-6(7-3), 3-6, 6-3, il serbo Dusan Lajovic. Nel torneo femminile, la Bertens attende in finale la vincente nel derby ceco tra la Pliskova e la Kvitova: l’olandese ha infatti battuto la francese garcia 6-2, 6-2

Chelsea ultimo assalto Champions al Liverpool Il City, che ha gia’ battuto il record di punti, prova a chiudere a 100

11 maggio 201821:40

Ultimo atto in Premier con il Chelsea che torna all’assalto del quarto posto del Liverpool. Il Chelsea si morde le mani avendo sprecato l’aggancio dei Reds al quarto posto pareggiando con l’Huddersfield . Ora Conte deve sperare, per addolcire l’addio, di vincere nell’ultimo turno col Newcastle con un contemporaneo, improbabile stop del Liverpool ad Anfield col Brighton. Il City, che ha gia’ battuto il record di punti, prova a chiudere a 100, in casa del Southampton di Gabbiadini che pero’ ha bisogno di un punto per salvarsi. Facile infatti e’ il compito dell’antagonista Swansea (-3) che ospita il gia’ retrocesso Stoke. Ultima panchina di Wenger con l’Arsenal ad Huddersfield mentre il Tottenham festeggia la Champions ricevendo il Leicester.Il quadro della 38/ma giornata (RISULTATI E CLASSIFICA) Liverpool-Brighton domenica ore 16
Manchester United-Watford
Newcastle-Chelsea
Southampton-Manchester City
Tottenham-Leicester
West Ham-Everton
Crystal Palace-West Bromwich
Burnley-Bournemouth
Huddersfield-Arsenal
Swansea-Stoke

Bundesliga saluta con Hoffenheim-Dortmund Leverkusen punta a al quarto posto Champions

11 maggio 201821:54

Si annunciano 90 minuti all’ultimo respiro in Bundesliga. Hoffenheim e Leverkusen a 52 punti si contendono il quarto posto Champions con la prima che ha il compito piu’ complicato ospitando il Dortmund, mentre la seconda riceve l’Hannover ormai salvo. Nell’improbabile caso di una doppia sconfitta potrebbe inserirsi il Lipsia vincendo in casa dell’Hertha.Per l’ultimo posto in Europa League hanno vaghe speranze anche Francoforte, Stoccarda (che hanno pero’ impegni improbi con Schalke e Bayern) e Moenchengladbach. Al Friburgo basta un punto in casa con l’Augsburg per salvarsi e rendere vano l’inseguimento del Wolfsburg a cui basta un punto col Colonia per garantirsi almeno il terzultimo posto, e quindi lo spareggio per restare in prima divisione. Un appello ai tifosi per stare vicini alla squadra e’ stata inviato da un grande ex, Edin Dzeko.Il quadro della 34/ma giornata (Risultati e classifica)Hertha Berlino-Lipsia sabato ore 15.30Friburgo-AugustaAmburgo-Mönchengladbach Bayer Leverkusen-HannoverBayern Monaco-StoccardaSchalke 04-Eintracht FrancoforteWolfsburg-ColoniaMagonza-Werder BremaHoffenheim-Borussia Dortmund

LaLiga: penultimo atto, Barça cerca nuovi recordCatalani vogliono mantenere imbattibilità. Derby Siviglia vale l’Europa

11 maggio 201822:03

Penultimo atto in Liga col Barcellona che cerca di mantenere la sua imbattibilita’ e gioca in casa del Levante con Messi approdato a 33 gol in 34 partite. Ma l’unico interrogativo riguarda l’ultimo posto per l’Europa League col Siviglia che nel recupero ha schiaffeggiato il Real e ha +2 sul Getafe che ha un compito improbo ospitando l’Atletico. Ma anche per il Siviglia non sara’ una passeggiata visto che deve affrontare il derby col Betis, gia’ qualificato all’Europa League.Il quadro della 37/ma giornata (RISULTATI E CLASSIFICA)Real Sociedad-Leganés sabato ore 16:15Alavés-Athletic ore 18:30Deportivo-VillarrealBetis-SivigliaGetafe-Atlético Madrid Eibar-Las Palmas Girona-València Real Madrid-Celta Vigo ore 20:45 Espanyol-Málaga domenica ore 16:15 Levante-Barcelona ore 20:45

Giro: a Montevergine il secondo arrivo il salitaDomani l’8/a tappa: il via da Praia a Mare, l’arrivo in Campania

PRAIA A MARE (COSENZA)11 maggio 201822:31

L’8/a tappa del 101/o Giro d’Italia di ciclismo proporrà domani il secondo arrivo in salita, portando i corridori da Praia a Mare (Cosenza) a Montevergine di Mercogliano (Avellino), dopo 209 km. La corsa interesserà tre regioni, Calabria, Basilicata, Campania, e toccherà le province di Cosenza, Potenza, Salerno, Avellino. Il ritrovo di partenza è fissato in piazza Resistenza, il via della frazione in corso Aldo Moro, alle 12. L’arrivo è previsto fra le 17 e le 17,30 davanti al Santuario di Montevergine. E’ una tappa molto lunga che, nella prima parte, attraversa strade Statali a scorrimento veloce, caratterizzate dalla presenza di gallerie. Dopo Agropoli, il percorso diventa rettilineo e pianeggiante lungo la costa tirrenica fino a Salerno, da dove cominceranno gli ultimi e decisivi 55 km sempre in salita, più o meno dura, che portano alla periferia di Avellino, con rotatorie e spartitraffico negli attraversamenti cittadini. Poco fuori l’abitato di Torrette di Mercogliano comincerà la salita verso Montevergine di Mercogliano. L’ascesa finale è lunga 17,1 km, presenta un dislivello di 856 metri, una pendenza media del 5%, massima del 10 nella parte iniziale. La strada si snoda in una sequenza di brevi tratti rettilinei, con semicurve e ampi tornanti (18). Poco dopo l’ultimo chilometro i corridori passeranno sotto la funicolare e ai 60 metri supereranno l’ultimo tornante. Il rettilineo d’arrivo di 150 metri al 5% di pendenza è largo 6 metri.
L’arrivo è posto a 1.260 d’altezza e vale come Gran premio della montagna di 2/a Categoria. Saranno due i traguardi volanti: il primo ai 110,1 km di Agropoli, il secondo ai 154,6 km di Salerno. Praia a Mare ha già ospitato ieri l’arrivo della 7/a tappa; anche a Montevergine di Mercogliano il Giro ha fatto tappa: nel 1962 (vittoria del belga Desmet), nel 2001 (Di Luca), nel 2004 (Cunego), nel 2007 (Di Luca) e nel 2011 (il belga De Clercq).
Serie B: Avellino-Spezia 1-0Una rete di Castaldo consegna tre punti d’oro agli irpini

AVELLINO11 maggio 201823:25

Una rete di Castaldo (75′) consegna tre punti d’oro all’Avellino che al Partenio-Lombardi batte lo Spezia nell’anticipo della 41/a giornata e può guardare con maggiore serenità all’ultima sfida della stagione, sabato prossimo a Terni, per evitare la lotteria dei playout. Sospinto da 10 mila tifosi, l’Avellino trova il suo portafortuna ancora una volta in Castaldo, 12 le reti realizzate, che alla mezzora della ripresa si avventa su un pallone respinto dalla difesa ospite su conclusione di Ardemagni e dopo aver guadagnato con una finta su difensore avversario lo specchio della porta, infila Manfredini. Due minuti dopo, lo stesso Castaldo va di nuovo in rete, complice un goffo intervento di Manfredini, ma l’arbitro annulla su segnalazione del collaboratore di linea in quanto l’assist calciato da Molina, aveva oltrepassato la linea di fondo. Dopo un primo tempo giocato a ritmi bassi, in cui l’Avellino colleziona comunque due importanti occasioni da rete con Gavazzi (35′ e 41′), la gara si accende nella ripresa con i padroni di casa subito pericolosi con le conclusioni ravvicinate di Wilmots e Bidaoui (48′) sulle quali Manfredini si salva. Lo Spezia controlla, ma non rinuncia a pungere e potrebbe passare con Pessina (59′) che conclude di testa a colpo sicuro sul quale Radu prodigiosamente alza sulla traversa.Il quadro della 41/ma giornata (RISULTATI E CLASSIFICA)Avellino-Spezia 1-0
Brescia-Empoli sabato ore 15
Perugia-Novara
Palermo-Cesena
Parma-Bari
Pescara-Ascoli
Pro Vercelli-Ternana
Carpi-Cittadella
Virtus Entella-Frosinone
Cremonese-Venezia
Foggia-Salernitana

Ligue1: Marsiglia pareggia 3-3 in casa del GuingampTre squadre in corsa per due posti Champions

11 maggio 201823:30

Frena in campionato il Marsiglia con la testa alla finale di Europa League di mercoledì contro l’Atletico Madrid. La squadra di Garcia si fa rimontare 2 gol in casa del Guingamp, per poi rischiare di perdere. Alla fine ci pensa Thauvin, autore di una doppietta, a fissare il risultato sul 3-3 definitivo. Un pareggio che lascia il Marsiglia al quarto posto, a pari punti con il Lione atteso dallo Strasburgo impegnato per non retrocedere. Impegno ostico per il Monaco che riceve il St.Etienne, in corsa per l’Europa League. Il Nizza di Balotelli, settimo, spera di inserirsi visto che, oltre al St.Etienne, anche il Rennes (quinto) difficilmente fara’ risultato in casa del Psg. I parigini hanno vinto anche la Coppa di Francia, ma temono le decisioni Uefa per il prossimo mercato.Il quadro della 37/ma giornataGuingamp-Marsiglia 3-3Amiens-Metz sabato alle 21
Angers-Nantes
Bordeaux-Tolosa
Lilla-DigioneMonaco-St. Etienne
Montpellier-Troyes
Nizza-Caen
Paris SG-Rennes
Strasburgo-Lione

The Players, record e leadership SimpsonFlorida: Johnson 11/o, Woods salvo e Molinari eliminato

ROMA12 maggio 201809:12

– ROMA, 12 MAG – Tiger Woods salvo. Francesco Molinari, Rory McIlroy, Hideki Matsuyama, Rickie Fowler, Tyrrell Hatton e Phil Mickelson eliminati. Questi i primi verdetti del “The Players”, tra i tornei più attesi della stagione del PGA Tour. Sul percorso del TPC Sawgrass, a Ponte Vedra Beach, in Florida, record del circuito e prima posizione per Webb Simpson.
Che grazie a un secondo giro chiuso in 63 (-9 di parziale) è passato al comando della classifica. Prove di fuga per l’americano (-15 sul totale) che a metà gara vanta cinque colpi di vantaggio sul connazionale Patrick Cantlay, l’australiano Danny Lee e il sudafricano Charl Schwartzel (tutti 2/i a -10).
Quinta piazza per lo svedese Alex Noren e gli statunitensi Chesson Hadley e Charles Howell III (-9). All’interno della Top 10, in 8/a posizione, Steven Stricker, Xander Schauffele e Jason Day (-8). Mentre Dustin Johnson, leader mondiale, è scivolato all’11/o posto al fianco, tra gli altri, dello spagnolo Sergio Garcia (-7).
Cdm sciabola, 24 azzurri in gara a MoscaE’ il penultimo appuntamento della stagione

ROMA12 maggio 201809:40

– ROMA, 12 MAG – Sono 24 gli atleti della Nazionale azzurra di scherma impegnati in gara a Mosca per la gara di Coppa del mondo di sciabola. E’il penultimo appuntamento della stagione prima dei Campionati Europei e dei Mondiali. Stamattina è in programma la fase preliminare della sciabola femminile, mentre nel pomeriggio si svolgeranno gli assalti del tabellone principale della gara maschile. Domani la prova si concluderà con la gara individuale femminile.
Fra gli uomini che saliranno sulle pedane moscovite, il ct Giovanni Sirovich ha convocato Luca Curatoli, Luigi Samele, Enrico Berrè, Aldo Montano, Leonardo Affede, Dario Cavaliere, Francesco D’Armiento, Leonardo Dreossi, Matteo Neri, Riccardo Nuccio, Alberto Pellegrini e Stefano Scepi.
Nella gara femminile invece occhi puntati su Michela Battiston, Sofia Ciaraglia, Martina Criscio, Arianna Errigo, Camilla Fondi, Rebecca Gargano, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta, Lucia Lucarini, Chiara Mormile, Caterina Navarria ed Irene Vecchi.
A Tardelli il ‘Premio Azeglio Vicini’Il riconoscimento gli verrà consegnato a Cesenatico il 14/9

CESENA12 maggio 201810:20

– CESENA, 12 MAG – Il Panathlon Club Cesena, insieme alla famiglia Vicini e ai comuni di Cesena e Cesenatico, ha organizzato il ‘Premio Azeglio Vicini’ in memoria dell’ex Ct azzurro e proprio presidente onorario scomparso il 30 gennaio scorso a Brescia. La cerimonia si terrà il 14 settembre a Cesenatico. Con questo riconoscimento si vuole premiare ogni anno un allenatore, un personaggio sportivo (non solo calcistico) che come modo di interpretare lo sport e il lavoro con i giovani abbia valori simili a quelli dell’ex allenatore della Nazionale. Per questa prima edizione è stato scelto Marco Tardelli, ex campione del mondo, per il suo modo di concepire il calcio e per i successi ottenuti con l’Under 21.
Vicenza,”Mr Diesel” prova a salvare clubRenzo Rosso annuncia offerta al Tribunale, fusione con Bassano

VENEZIA12 maggio 201810:23

– VENEZIA, 12 MAG – Arriva da “Mister Diesel” la salvezza per il Vicenza Calcio, dopo che era andata deserta la seconda asta al tribunale fallimentare berico per la società biancorossa.
Renzo Rosso lo ha annunciato oggi in un’intervista al quotidiano Il Giornale di Vicenza, aggiungendo l’intenzione di fondere il “Lane” alla società che già possiede, il Bassano Virtus. “Poco prima delle 12 – ha reso noto Rosso – alcuni professionisti per conto di Otb, la capogruppo della mia holding, hanno presentato alla cancelleria del tribunale una busta contenente un assegno circolare per una somma importante e una lettera che elenca le condizioni in base alle quali sono pronto a rilevare il Vicenza Calcio”. Quanto al destino del nuovo sodalizio, Rosso è chiaro: “Vicenza e Bassano diventeranno una sola società”, e la squadra “godrà del titolo sportivo del Bassano, e disputerà le partite al Menti”.
Pompei, sagoma cavallo tra scavi CivitaScoperta tra i cunicoli di scavi condotti in maniera clandestina

POMPEI (NAPOLI)10 maggio 201819:20

– POMPEI (NAPOLI), 10 MAG – E’ un cavallo la prima sagoma che emerge dai più recenti scavi condotti a Pompei sotto la guida del direttore generale del Parco Archeologico, Massimo Osanna, che ha sperimentato con successo la riproposizione della tecnica dei calchi, ideata dall’archeologo Giuseppe Fiorelli proprio a Pompei, nella seconda metà dell’800. La straordinaria scoperta è avvenuta nell’area di Civita Giuliana, ovvero nella zona Nord, fuori le mura del sito archeologico, dove erano stati intercettati dei cunicoli clandestini utilizzati per trafugare i preziosi reperti antichi. I lavori per individuare questi passaggi segreti illecitamente realizzati dai ”cacciatori” di antichità, sono stati effettuati grazie all’operazione congiunta del Parco Archeologico di Pompei con la Procura della Repubblica di Torre Annunziata e gli investigatori del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Napoli, collaborati dal Comando Gruppo Carabinieri di Torre Annunziata, che stavano già indagando su queste attività criminali.
Borsa: Tokyo, chiusura in rialzo, +1,16%Cambi: yen stabile su dollaro ed euro

TOKYO11 maggio 201808:43

– TOKYO, 11 MAG – La Borsa di Tokyo conclude l’ultima seduta della settimana in rialzo, trainate dall’andamento incoraggiante della stagione delle trimestrali, e l’annuncio del prossimo vertice tra il presidente Usa e il leader coreano Kim Jong Un. Il Nikkei mette a segno una variazione positiva dell’1,16%, a quota 22.758,48, con un guadagno di 261 punti. Sul fronte dei cambi lo yen si stabilizza sul dollaro, a quota 109,40, e sulla moneta unica a un valore di 130,20.
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,37%)Indice principali titoli a 24.123 punti

MILANO11 maggio 201809:04

– MILANO, 11 MAG – Piazza Affari apre in terreno positivo. L’indice Ftse Mib ha avviato le contrattazioni in rialzo dello 0,37% a 24.123 punti.
Unicredit:Caius scrive Mustier su cashesLettera fondo, chiarimenti su autorizzazioni e termini accordo

MILANO11 maggio 201815:25

– MILANO, 11 MAG – Caius Capital incalza Unicredit sui cashes 2008 e dopo la lettera all’Eba, scrive anche a Jean Pierre Mustier. “Sfortunatamente” le risposte arrivate “non hanno alterato la nostra convinzione” che i titoli ibridi non siano da computare nel Cet1, evidenzia il fondo. “Persistono incertezze significative” per cui serve “un chiarimento urgente” sulle autorizzazioni regolamentari, sui termini dell’accordo di usufrutto e se scatterà una conversione automatica qualora l’Authority decidesse delle modifiche. Unicredit non commenta. Ieri in occasione della trimestrale, Mustier sul tema ha indicato che la banca sta valutando azioni legali nei confronti del fondo e che le azioni sottostanti i cashes non hanno un impatto materiale sugli indici patrimoniali.
Il Ceo ha anche detto che il trattamento regolamentare dei cashes è stato completamente reso noto al mercato e confermato e rivisto da tutti i regolatori ed e’ pienamente conforme a tutte le normative passate e attuali.
Draghi,ricambiare fiducia con prosperitàTre quarti cittadini credono nell’euro ma vogliono stabilità

FIRENZE11 maggio 201816:14

– FIRENZE, 11 MAG – “Tre quarti dei cittadini dell’Eurozona ora sono a favore della moneta unica”. Lo ha sottolineato il presidente della Bce, Mario Draghi, durante lo State of the Union a Palazzo Vecchio. I cittadini europei – ha detto Draghi – “si aspettano che l’euro dia la stabilità e la prosperità promesse” ed “è nostro dovere, come autorità, ricambiare la loro fiducia”.
In Italia Le riforme strutturali a livello nazionale restano una priorità”, ha detto.
Draghi: serve strumento Ue anticrisiPer assorbire shock senza lasciare tutto il peso alla Bce

FIRENZE11 maggio 201816:25

– FIRENZE, 11 MAG – “Abbiamo bisogno di un ulteriore strumento di bilancio per mantenere la convergenza (fra i Paesi, ndr) durante grandi shock, senza dover aggravare i compiti della politica monetaria”. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, prendendo posizione nel negoziato per riformare l’architettura istituzionale dell’Eurozona. Draghi ha evidenziato il ruolo centrale della Bce nel gestire la crisi, di fatto invitando gli Stati a creare una rete di sicurezza basata sul bilancio europeo.
La 2CV fa 70 anni ed entra nelle scuoleFull immersion in modello che ha fatto la storia dell’auto

ROMA11 maggio 201816:59

– ROMA, 11 MAG – La 2CV è stata per tanti molto più di un’automobile: compagna di vita, mezzo per l’avventura, status symbol, mito, una vera e propria icona. Pur non essendo nata per essere simbolo della velocità, il suo obiettivo era modesto ma piuttosto chiaro: avere la capacità di trasportare due contadini, 50 chili di patate e un paniere di uova attraverso un campo arato senza romperne uno. Prodotta dal 1948 al 1990 in oltre 5 milioni di esemplari, per tanti appassionati è legata a ricordi indelebili di viaggi epici per scoprire la bellezza del mondo attraverso un piccolo parabrezza e un grande tetto apribile. A settant’anni dalla nascita, 30 dalla fine di produzione, la 2CV è praticamente una vettura sconosciuta ai bambini e ai ragazzi di oggi. Per questo motivo Citroen ha deciso di lanciare ‘Citroën 2CV sui banchi di scuola’, l’iniziativa promossa da Federica Bussandri dell’omonima concessionaria Citroën di Fiorenzuola d’Arda, allo scopo di far conoscere la 2CV a studenti di diverse età.
Le donne a Cannes, arriva il #MeTooIl 14 maggio per la prima volta riunite le associazioni mondiali

CANNES11 maggio 201816:38

– CANNES, 11 MAG – Arrivano le donne. Su per la Montee des Marches il 12 maggio tante star da tutto il mondo. Si sale insieme per Les Filles du Soleil di Eva Husson con Emmanelle Bercot e Golshifteh Farahani, un film femminista dichiarato, sul battaglione di soldatesse curde, un gruppo di donne eccezionali, sopravvissute a violenze. Sarà un colpo d’occhio particolare, un atto spettacolare, e tale vuole essere, con 82 donne che rappresentano gli 82 film di registe passati in concorso dalla prima edizione a oggi. Per l’occasione il red carpet s’interromperà a metà per indicare la strada ancora lunga da percorrere. Non solo: Agnes Varda in francese e Cate Blanchett in inglese si fermeranno sulla Montee e dialogheranno sui temi della parità. Blanchett presidentessa della giuria ha sottolineato come una sola Palma è stata assegnata ad una regista ed era Jane Campion per Lezioni di piano in 70 anni di storia. Nel caso in gara sono Alice Rohrwacher, Nadine Labaki, Eva Husson. Lunedì 14 a Cannes, tutto il movimento #MeToo.
Diaz si dimette da presidente PulitzerScrittore “Oscar Dao” sotto inchiesta per molestie, anche al Mit

NEW YORK11 maggio 201817:10

– NEW YORK, 11 MAG – Junot Diaz, lo scrittore di “La vita meravigliosa di Oscar Dao” si è dimesso da presidente del board del Pulitzer in seguito a una serie di accuse di molestie sessuali. Il comitato che assegna il prestigioso premio letterario e giornalistico ha aperto un’inchiesta e così ha fatto il Mit, l’ateneo del Massachusetts dove insegna lo scrittore.
Diaz, che è di origine dominicana e nel 2008 per “Oscar Dao” ha vinto un Pulitzer, ha dato il benvenuto alle indagini. Lo scrittore resterà nel board del premio il cui compito è di vigilare sulla giuria che ogni anno assegna i riconoscimenti.
Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,52%)Indice principale a 24.159 punti

MILANO11 maggio 201817:37

– MILANO, 11 MAG – La Borsa di Milano chiude in rialzo. Il Ftse Mib guadagna lo 0,52% a 24.159 punti.
Colloquio Di Maio-Meloni alla CameraIncontro di circa un’ora

ROMA11 maggio 201817:31

– ROMA, 11 MAG – Il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, ha incontrato per circa un’ora nel pomeriggio la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Lo apprende l’Ansa da fonti parlamentari.
Hit parade, Capo Plaza spodesta GemitaizThomas entra al terzo posto, tra i singoli primo Peace & Love

ROMA11 maggio 201819:09

– ROMA, 11 MAG – Il rapper Capo Plaza conquista la vetta della hit parade degli album più venduti della settimana con 20, suo disco di debutto. L’artista salernitano ha spodestato il collega Gemitaiz, ora secondo con Davide, suo nome di battesimo e anche titolo del suo terzo disco da solista.
Entra direttamente al terzo posto Thomas, cantante veneto che si è fatto conoscere dal pubblico ad Amici e Io Canto, con Thomas 18 edition, ristampa dell’omonimo disco uscito nel 2017 e ripubblicato in occasione dei suoi 18 anni. Ancora rap al quarto posto con Rockstar di Sfera Ebbasta, che scende dal gradino più basso del podio conquistato la scorsa settimana. Altra new entry in quinta posizione con la giovane promessa della scena rap italiana Gionnyscandal e il suo Emo. Due new entry al vertice della classifica dei singoli: al primo posto Peace & love di Charlie Charles, Sfera Ebbasta & Ghali seguito da Italiana di J-Ax & Fedez. Tra i vinili primo The dark side of the moon dei Pink Floyd.
Di Maio chiesto sostegno Meloni? FolliaLeader FdI: Ho detto no, noi mai in esecutivo grillino

ROMA12 maggio 201801:05

– ROMA, 12 MAG – Giallo sulla presenza di Fratelli d’Italia in un governo a guida M5S, che il MoVimento bolla come ‘una follia’. L’unica cosa certa è un incontro tra i due leader, Meloni e Di Maio. “Il capo politico di M5S ha chiesto di incontrarmi – è la versione della presidente di FdI – e mi ha proposto un via libera a un nostro ingresso nel governo in cambio del sostegno ad una premiership sua o di un altro esponente del M5S. Ho risposto che FdI – che non ha avanzato alcuna richiesta di ingresso nel nuovo esecutivo – non potrebbe mai far parte di un governo a guida grillina. La risposta è che in questo caso, Di Maio avrebbe posto un veto sulla nostra presenza perché ‘troppo di destra'”. Dissonante la versione del MoVimento: alcuni di Fdi – ricostruiscono fonti interne – avevano dato disponibilità al sostegno esterno, da qui Luigi Di Maio ha chiesto l’incontro con Giorgia Meloni. Ma è una “follia” la versione secondo cui Di Maio avrebbe chiesto sostegno alla sua premiership.
Alaska, intercettati 2 bombardieri russiLo rivela comando aereo americano citato da media

ROMA12 maggio 201809:11

– ROMA, 12 MAG – Due bombardieri strategici russi Tupolev Tu-95 ‘Bear’ sono stati intercettati da caccia ‘invisibili’ F-22 dell’aeronautica statunitense nello spazio aereo internazionale al largo delle coste dell’Alaska.
L’episodio, avvenuto ieri, è stato rivelato dal comando di difesa aerea degli Usa (North American Aerospace Defense Command), citato dai media americani, fra cui Cnn.
Nuovo film su BerlusconiVariety, produzione americana tratta dal libro di Luca Telese

CANNES12 maggio 201809:39

– CANNES, 12 MAG – Il produttore, nominato agli Emmy, Steve Jones, sta sviluppando un film in lingua inglese su Silvio Berlusconi e su un discutibile affare immobiliare che riguarda una delle ex residenze del Cavaliere fuori Milano. Lo annuncia Variety. Il film, che si chiamerà ‘La Marchesa’, è basato sul libro del 2011 di Luca Telese ‘La marchesa, la villa e il cavaliere. Una storia di sesso e potere da Arcore’ (Aliberti Editore) e sarà sviluppato in due parti proprio come ‘Loro’ di Paolo Sorrentino attualmente nelle sale italiane.
Birmania: ribelli uccidono 19 civiliFra vittime anche poliziotto, nello stato di Shan

BANGKOK12 maggio 201809:51

– BANGKOK, 12 MAG – Almeno 19 persone, tra cui 18 civili e un poliziotto, sono morti questa mattina nello stato birmano di Shan, nel nord del Paese, durante l’attacco da parte di un gruppo ribelle etnico contro la città di Muse, al confine con la Cina. Lo hanno riferito fonti governative.
L’Esercito di liberazione nazionale Ta’ang (Tnla) ha rivendicato l’attacco sulla sua pagina Facebook, spiegando che si è trattato di una rappresaglia alla recente offensiva dell’esercito birmano contro l’Esercito di indipendenza Kachin (Kia), un altro gruppo ribelle nel nord. Secondo il portavoce governativo, Zaw Htay, nell’attacco sono morti 16 uomini, due donne e un poliziotto. Una dozzina di altre persone sono rimaste ferite. Negli ultimi mesi, i gruppi di difesa dei diritti umani hanno denunciato un’escalation delle operazioni delle forze armate birmane contro gruppi ribelli nel nord del Paese, anche sfruttando il fatto che l’attenzione internazionale è spostata sull’odissea della minoranza Rohingya nello stato Rakhine.
Dispersi in mare, recuperati i corpiGiovani gambiani si erano tuffati per recuperare un pallone

CATANZARO12 maggio 201810:01

– CATANZARO, 12 MAG – Sono stati recuperati i corpi dei due giovani originari del Gambia dispersi da ieri pomeriggio nelle acque antistanti il quartiere Lido di Catanzaro.
I cadaveri sono stati avvistati alla ripresa delle ricerche dall’elicottero della Protezione civile regionale e poi sono stati recuperati da una pilotina della Guardia costiera che li ha condotti nel porto di Catanzaro. I due giovani si erano tuffati in acqua per recuperare un pallone. Le operazioni di ricerca dei due dispersi, che hanno visto impegnati vigili del fuoco e sommozzatori del Corpo, polizia, carabinieri e Guardia costiera, sono andate avanti senza esito fino alla tarda serata di ieri.
I due giovani, di cui non si conoscono le generalità ma che dovrebbero avere circa 25 anni, erano in spiaggia assieme ad altri giovani extracomunitari. Per recuperare un pallone con cui stavano giocando finito in acqua i ragazzi, prima uno e poi l’altro, si sono gettati in acqua ma, probabilmente a causa delle correnti, non sono più riemersi.
Catalogna: incertezze su elezioni TorraOggi primo turno, Cup minaccia voto contrario al secondo

BARCELLONA12 maggio 201810:07

– BARCELLONA, 12 MAG – Inizia a mezzogiorno, in un imprevisto clima di incertezza, l’elezione da parte del Parlament catalano del candidato presidente della Catalogna l’indipendentista, Quim Torra, designato giovedì dal presidente deposto Carles Puigdemont nell’esilio di Berlino.
Al primo turno Torra ha bisogno della maggioranza assoluta di 68 voti su 135 per essere eletto. Gli indipendentisti hanno 70 seggi, ma la sinistra antisistema della Cup prevede di astenersi. Torra dovrebbe ottenere quindi 66 voti a favore, e 65 contrari, quelli dei partiti unionisti e di Podemos. Lunedì ci sarà il secondo turno. La Cup però, che riunisce domani gli organi dirigenti, non esclude ora di passare dall’astensione al voto contrario nella seconda votazione. Questo porterebbe alla bocciatura di Torra e, con ogni probabilità, a nuove elezioni.
Il ritorno alle urne sarà automatico se la Catalogna non avrà un nuovo presidente entro il 22 maggio. In quel caso andrebbe avanti il commissariamento della Catalogna da parte di Madrid.
Destituiti carabinieri accusati stuproErano stati denunciati da due studentesse americane a Firenze

ROMA12 maggio 201810:16

– ROMA, 12 MAG – L’Arma dei Carabinieri ha destituito Marco Camuffo e Pietro Costa, accusati di violenza sessuale nei confronto di due studentesse americane. Lo scrive il Corriere della Sera. La decisione arriva al termine dell’indagine disciplinare che era stata avviata dopo la denuncia delle due giovani, che accusano i due carabinieri di averle violentate nella notte fra il 5 e il 6 settembre a Firenze. I due sono in attesa della decisione sul loro rinvio a giudizio. L’udienza è fissata per il 30 maggio.
La destituzione dal servizio arriva in base alla valutazione sul comportamento tenuto dai due carabinieri quando furono chiamati per una rissa in una discoteca; al termine dell’operazione, i due si sono trattenuti nel locale per “agganciare” le giovani, e poi le hanno accompagnate a casa usando l’auto di servizio, cosa possibile solo in casi eccezionali, che poi è stata parcheggiata sotto l’abitazione delle studentesse, dove sarebbe stata consumata la violenza.
Aggredito con acido, arrestati suoceriCoppia ‘contraria’ matrimonio figlia, da identificare esecutori

SIENA12 maggio 201809:55

– SIENA, 12 MAG – Aggredito due volte con acido solforico, una punizione ordinata dai suoceri contrari al fatto che la figlia si fosse sposata con un uomo più grande di lei di oltre 20 anni. E’ quanto ricostruito dai carabinieri di Poggibonsi (Siena) che hanno arrestato, su misura cautelare, un coppia di torinesi, lui 54 anni lei 45, per le lesioni subite dal genero 48enne che ha riportato danni permanenti al volto.
Indagini in corso per identificare gli autori materiali delle aggressioni, avvenute il 23 febbraio scorso a San Gimignano e il 19 aprile a Torino.
Cyberbullismo: nuova legge Regione Piemonte all’avanguardiaDibattito al Salone del Libro. Boeti a ragazzi, siate gentili

TORINO11 maggio 201817:18

– TORINO, 11 MAG – La recente legge regionale sul cyberbullismo è stata al centro del dibattito ‘Quando le parole fanno male’, allo spazio Arena Piemonte del Salone del Libro di Torino. Moderati dal presidente del Corecom Piemonte, Alessandro De Cillis, i relatori hanno analizzato un fenomeno che – è stato detto – sta assumendo dimensioni preoccupanti. Tra il pubblico decine di studentesse e studenti delle scuole piemontesi.
“Dovete essere generosi con le persone con cui dividete la vostra vita quotidiana – è stato l’invito del presidente del Consiglio regionale, Nino Boeti – la generosità, la gentilezza, la disponibilità sono tre elementi fondamentali per il futuro dei giovani”.
Nel corso del dibattito, il commissario Agcom Francesco Posteraro ha sottolineato che la nuova legge regionale sul cyberbullismo “è l’intervento più completo nel panorama nazionale, con importanti elementi di novità. All’incontro è intervenuto anche Paolo Picchio, padre di Carolina, la giovane vittima di cyberbullismo morta a Novara. “La storia di mia figlia è la storia di milioni di ragazzi, grazie al suo caso è nata la legge nazionale. Con la Fondazione che abbiamo voluto creare e con l’aiuto di esperti speriamo possa nascere un sistema per aiutare i giovani”.

Salone Libro: a ‘Lezio d’amore’ col Consiglio regionale

TORINO11 maggio 201817:45

– TORINO, 11 MAG – Una scuola di affettività e di rispetto al tempo dei social network. Al Salone del Libro oggi c’è stato anche questo. Occasione, un incontro organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte.
“La violenza sulle donne rappresenta il momento patologico finale di un rapporto malato – ha detto in apertura Gabriele Molinari, componente dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, delegato alla Consulta Giovani – è importante che fin da ragazzi si abbia la consapevolezza di sé e dell’altro che sarà poi essenziale all’interno di un rapporto”.
L’incontro ha presentato il format delle ‘Lezioni d’Amore’ che si terranno nelle scuole di Torino e del Piemonte nel prossimo anno scolastico. Come ha detto Paolo Ercolani, professore di Filosofia dell’educazione all’università di Urbino, “il rapporto conflittuale tra un uomo e una donna nasce spesso dalla cattiva educazione sentimentale ricevuta dai giovani, spesso non siamo stati educati ad avere un rapporto alla pari con un altro essere umano e questo è particolarmente pericoloso nell’era di internet e dei social dove i contenuti circolano molto più velocemente di un tempo e diventano quindi più dannosi”.

Salone Libro, folla per il terzo giornoCentinaia di visitatori in fila, metro presa d’assalto

TORINO12 maggio 201810:44

– TORINO, 12 MAG – Ancora folla a Torino per la terza giornata del Salone del Libro. Centinaia i visitatori che hanno già raggiunto il Lingotto, dove per cercare di limitare i disagi delle lunghe code sono aumentati gli addetti ai controlli per la sicurezza. Tra le contromisure adottate anche l’apertura anticipata alle 8 per gli espositori. Presa d’assalto sin dalla mattina la metropolitana che collega le stazioni di Porta Susa e Porta Nuova con il centro fieristico.
Tra gli incontri attesi nella terza giornata, quelli in Sala Gialla con il poeta e intellettuale Eduard Limonov, alle 12, con il regista Bernardo Bertolucci, alle 15.30, e con lo scrittore Roberto Saviano, alle 17. Alle 11 in Sala Azzurra l’economista francese Jacques Attali parla del futuro col direttore di Repubblica, Mario Calabresi; e sempre in Sala Azzurra Olivier Guez presenta il premiatissimo La scomparsa di Josef Mengele.
Imperdibili, per gli appassionati di Harry Potter, le letture di Francesco Pannofino in Arena Bookstock (ore 16.30).
Catalogna: incertezze su elezioni TorraOggi primo turno, Cup minaccia voto contrario al secondo

BARCELLONA12 maggio 201810:07

– BARCELLONA, 12 MAG – Inizia a mezzogiorno, in un imprevisto clima di incertezza, l’elezione da parte del Parlament catalano del candidato presidente della Catalogna l’indipendentista, Quim Torra, designato giovedì dal presidente deposto Carles Puigdemont nell’esilio di Berlino.
Al primo turno Torra ha bisogno della maggioranza assoluta di 68 voti su 135 per essere eletto. Gli indipendentisti hanno 70 seggi, ma la sinistra antisistema della Cup prevede di astenersi. Torra dovrebbe ottenere quindi 66 voti a favore, e 65 contrari, quelli dei partiti unionisti e di Podemos. Lunedì ci sarà il secondo turno. La Cup però, che riunisce domani gli organi dirigenti, non esclude ora di passare dall’astensione al voto contrario nella seconda votazione. Questo porterebbe alla bocciatura di Torra e, con ogni probabilità, a nuove elezioni.
Il ritorno alle urne sarà automatico se la Catalogna non avrà un nuovo presidente entro il 22 maggio. In quel caso andrebbe avanti il commissariamento della Catalogna da parte di Madrid.
Asp Reggio C. pagato fatture due volteTruffa scoperta da Gdf, clinica stava per avere terzo versamento

CATANZARO12 maggio 201809:41

– CATANZARO, 12 MAG – Fatture per 6 milioni di euro pagate due volte dall’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria ad una clinica privata, Villa Aurora, e in procinto di essere pagate una terza volta per via giudiziale. E’ quanto hanno scoperto i finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria del Comando provinciale reggino che hanno notificato un avviso di conclusione indagine nei confronti di dieci persone, tra le quali 8 funzionari dell’Asp, per tentata truffa aggravata ai danni dello Stato e falso ideologico commesso da privato in atti pubblici. Le indagini sono iniziate nel 2015 quando i finanzieri acquisirono all’Asp una serie di documenti su un atto di transazione tra il debitore Asp ed il creditore Villa Aurora per il pagamento di 6 milioni per prestazioni pregresse di varia natura. I finanzieri hanno acquisito anche la contabilità della casa di cura dal 2008 al 2014 ed i bilanci scoprendo che tutte le fatture in realtà erano già state riscosse in via ordinaria nel corso degli anni.
Tre accoltellamenti all’alba a MestreForse episodi collegati, due in ospedale

VENEZIA12 maggio 201810:38

– VENEZIA, 12 MAG – Tre accoltellamenti in pochi metri di distanza stamattina a Mestre (Venezia). Accertamenti sono in corso per capire e si tratta di episodi collegati tra di loro.
Gli operatori sanitari del 118 sono intervenuti alle ore 6.30 nella centrale via Pepe, all’altezza di una sala bingo, per soccorrere una persona ferita in maniera superficiale alla spalla.
Poco più in là, in via Mestrina, sono state trovate invece altre due persone, alle prese sempre con ferite da accoltellamento. Queste versavano in condizioni più preoccupanti e sono state trasportate d’urgenza all’ospedale.
Sulla vicenda sta indagando la Questura, che ha effettuato rilievi davanti alla sala bingo e nell’area verde dove sono stati individuati gli altri due feriti. Tutti i protagonisti della vicenda sarebbero di nazionalità straniera.
Continua caccia autore sparatorie ViboAutore ricercato dei carabinieri anche nel reggino

VIBO VALENTIA12 maggio 201810:40

– VIBO VALENTIA, 12 MAG – Continua la caccia all’uomo che ieri pomeriggio si è reso protagonista di due sparatorie tra Limbadi e Ricadi, provocando due morti ed un ferito (altri due sono stati presi solo di striscio), e fuggendo a piedi subito dopo.
Le ricerche dei carabinieri di Francesco Olivieri, di 32 anni, identificato come l’autore del duplice omicidio, vanno avanti ininterrottamente dal pomeriggio di ieri e sono state estese anche alla zona di Rosarno, nel reggino, attigua a quella di Ricadi, paese di origine del ricercato.
L’uomo è ancora armato del fucile con il quale ha ucciso Giuseppina Mollese, di 69 anni, e Michele Valarioti (63) e ferito Pantaleone Timpano. Alle battute partecipano anche i Cacciatori di Calabria e gli elicotteri del reparto volo dei carabinieri oltre alle altre forze dell’ordine. Olivieri viene indicato come un “soggetto problematico e pericoloso”.
Sbarco nel Reggino,arrestati 3 scafistiErano a bordo di una barca a vela soccorsa nello Jonio

ROCCELLA JONICA (REGGIO CALABR12 maggio 201810:44

– ROCCELLA JONICA (REGGIO CALABRIA), 12 MAG – Sono stati arrestati i tre presunti scafisti di una barca a vela, con a bordo 11 migranti e battente bandiera americana, intercettata dalla Guardia costiera al largo di Brancaleone. L’imbarcazione raggiunta da una motovedetta è stata successivamente scortata nel porto di Roccella Jonica.
Dalle indagini svolte dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo assieme agli investigatori del Commissariato di Ps di Siderno e della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Roccella, è emerso che i tre presunti scafisti di origine turca avrebbero organizzato il viaggio partendo proprio dalle coste della Turchia.
Gli arrestati sono stati condotti nel carcere di Locri, mentre gli altri migranti, tutti in buone condizioni di salute, sono stati sistemati al momento in una struttura messa a disposizione dal Comune di Roccella Jonica, per la prima accoglienza. La barca è stata posta sotto sequestro.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.