Aggiornamenti, Notizie, Politica

POLITICA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI. DALLE 11:35 DI MERCOLEDì 30 MAGGIO 2018, ALLE 01:38 DI OGGI, GIOVEDì 31 MAGGIO 2018

Tempo di lettura: 5 minuti

Ultimo aggiornamento 30 Maggio, 2018, 23:38:41 di Maurizio Barra

Prefetto Milano, foto Mattarella a posto
Dopo decisione di rimuoverla di alcuni sindaci nel milanese

MILANO30 maggio 2018 11:35

– MILANO, 30 MAG – “Sono state rimesse” e sono quindi tornate al loro posto le foto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che alcuni sindaci del milanese avevano tolto dai loro uffici per protesta. Lo ha spiegato il prefetto di Milano, Luciana Lamorgese, a margine della cerimonia di conferimento delle onorificenze della repubblica.
“C’è stato un attimo di disorientamento – ha spiegato il prefetto – ma tutto è tornato nella normalità”.
2 giugno: corteo pacifista a CagliariCollettivo A Foras promuove contromanifestazione a Cagliari

CAGLIARI30 maggio 201812:55

– CAGLIARI, 30 MAG – “In piazza contro lo Stato che continua a imporre all’Isola poligoni, esercitazioni, basi segrete e altre servitù. E poi per ribadire che il nostro popolo non vuole essere più complice di nessun genocidio, da quello dei palestinesi perpetrato da Israele che fa ricerca bellica in Sardegna, fino alla guerra dello Yemen combattuta con le bombe costruite dalla Rwm di Domusnovas”. E’ il senso di “A Foras Fest”, la mobilitazione in programma il 2 giugno a Cagliari, parallelamente alla Festa della Repubblica, “per gridare allo Stato italiano che il popolo sardo è sempre più stufo dell’occupazione militare”.
Il collettivo A Foras ha presentato il programma dell’iniziativa a Calamosca, davanti alla Caserma Ederle, uno dei beni ritornati nelle mani della regione grazie all’accordo siglato con il ministero della Difesa.
Salvini. Di Maio riapre? Non è mercatoMai chiederemo aiuto al Pd, mai governo con Renzi

PISA30 maggio 201813:44

– PISA, 30 MAG – “La riapertura di Di Maio? Non siamo al mercato ed è anche una questione di dignità. Abbiamo provato a fare un governo con il centrodestra e poi con i cinque stelle ci hanno sempre detto no. Non svendiamo l’Italia”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini oggi a Pisa. “Leggo anche importanti commentatori che sui giornali mi chiedono di fare un gesto nobile chiedendo aiuto al Pd e allora voglio dire chiaro e tondo che noi non faremo mai un governo con Renzi e con il Pd”, ha concluso.
Cottarelli, possibile governo politicoPremier incaricato attende eventuali sviluppi

ROMA30 maggio 201813:45

– ROMA, 30 MAG – In riferimento ad alcune ricostruzioni apparse sulla stampa, in ambienti vicini al presidente del consiglio incaricato Cottarelli si fa osservare: “Durante l’attività del Presidente del Consiglio incaricato per la formazione del nuovo Governo sono emerse nuove possibilità per la nascita di un Governo politico. Questa circostanza, anche di fronte alle tensioni sui mercati, lo ha indotto – d’intesa con il Presidente della Repubblica – ad attendere gli eventuali sviluppi”.
Lega, soluzioni per emergenze, poi votoAbbiamo provato tutto per dare governo, ora urne prima possibile

ROMA30 maggio 201813:45

– ROMA, 30 MAG – Dal 4 marzo per dare un governo al Paese abbiamo provato tutto, abbiamo rinunciato alle presidenze di Camera e Senato, alla presidenza del Consiglio. Abbiamo provato la strada con il centrodestra e poi con il M5S. A questo punto non ostacoleremo soluzioni rapide per affrontare le emergenze ma ridiamo la parola agli italiani il prima possibile.
E’ questa, a quanto si apprende da fonti leghiste, la posizione delle ultime ore del partito di Matteo Salvini sulla crisi di governo.
Giorgetti, impossibile governo politicoAnche rispetto a ipotesi Esecutivo centrodestra sono solo voci

ROMA30 maggio 201813:47

– ROMA, 30 MAG – “Un governo politico? Ci abbiamo provato, non ci siamo riusciti”. Lo dice il capogruppo della Lega alla Camera Giancarlo Giorgetti a chi gli chiede come debbano essere interpretate le indiscrezioni circa l’attesa del premier incaricato per un governo politico. Anche riguardo alla possibilità che si formi un governo del centrodestra Giorgetti ha tagliato corto: “Sono solo voci”.
Di Maio, o governo politico o votoLa posizione del leader M5s sul governo Cottarelli

ROMA30 maggio 201815:21

– ROMA, 30 MAG – “Governo politico o voto”. Questa è la posizione ufficiale dei 5 stelle, espressa da Luigi Di Maio, circa la possibilità di non votare contro un esecutivo tecnico guidato da Carlo Cottarelli.
Governo: Di Maio e Cottarelli al ColleMattarella ha ricevuto prima leader M5s, poi premier incaricato

ROMA30 maggio 201818:06

– ROMA, 30 MAG – IL leader dei 5 stelle Luigi Di Maio si e’ recato nel pomeriggio al Quirinale. Dopo il ‘capo’ politico del Movimento Cinque Stelle, al Colle si è recato il presidente incaricato Carlo Cottarelli.
Colle, non si forzano tempi per governoCottarelli non tornerà al Colle per sciogliere riserva

ROMA30 maggio 201818:17

– ROMA, 30 MAG – Il presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli non tornerà già questa sera al Quirinale per sciogliere la riserva. Al Colle, si e’ appreso, Mattarella e Cottarelli hanno deciso insieme di non forzare i tempi per un eventuale governo politico

Salvini, a Roma il caos è completoIn caso negativo si torni a voto il prima possibile,non a luglio

ROMA30 maggio 201818:26

– ROMA, 30 MAG – “A chi mi chiede come sia la situazione a Roma io rispondo: boh?! Pensate che venendo da Sarzana ad ogni uscita di galleria mi giungeva una telefonata da Roma segnalando ora uno ora un altro governo tecnico, insomma un caos completo. Io spero si possa fare un governo di centro destra o un governo con i 5 Stelle ma la mia pazienza è al limite”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini in un comizio politico a Sestri Levante.
“Mi auguro che in caso negativo si possa votare prima possibile, non certo il 29 luglio quando molte persone si trovano fuori della loro residenza”, ha aggiunto.
Castelli, stupisce Savona non si ritiriC’è grande instabilità, rischia di essere pagata da cittadini

ROMA30 maggio 201818:33

– ROMA, 30 MAG – “Abbiamo sempre detto che o parte un governo politico con la maggioranza esistente in Parlamento e che ha scritto il contratto di governo, M5S e Lega, o per noi si deve tornare al voto subito. Sono ore cruciali e c’è una situazione di instabilità che rischia di essere pagata dai cittadini e dal Paese. Stupisce che Paolo Savona, persona di grande spessore culturale e sensibilità politica, non abbia ancora maturato la decisione di fare un passo indietro”. Lo afferma la parlamentare M5S Laura Castelli

Di Maio,governo politico dipende da LegaSe sì alla proposta su Savona richiamiamo Conte per l’incarico

ROMA30 maggio 201819:00

– ROMA, 30 MAG – La buona riuscita della proposta di un nome alternativo al Mef a Paolo Savona, con l’economista sardo comunque nella squadra di governo, “non dipende da noi, il M5S ci sta, dipende dall’altra forza politica che fa parte del contratto. Se ci sta chiederemo di richiamare Conte al Quirinale per l’incarico, è una grande occasione”. Lo afferma il capo politico M5S Luigi Di Maio in diretta su Facebook.
Salvini, spero governo ma stessa squadraSe tirano via anche un solo uomo, governo non ha senso

ROMA30 maggio 201819:02

– ROMA, 30 MAG – “Se mi tirano via anche un solo uomo di quella squadra di governo, il governo non ha senso che esista. C’è quel programma e quella squadra, se vanno bene ci mettiamo la faccia e lavoriamo. Se qualcuno per i motivi più bizzarri non va bene all’Europa, a Berlino, ai mercati, alla Merkel e alle banche, cosa possiamo farci?”. Così Matteo Salvini in un comizio a Sestri Levante. “Io sono ancora nel mood per cui spero che ci sia un governo che risponde al voto dei cittadini.
Ma non fatemi anticipare quello che è nelle mani di altri”.
I numeri del potenziale governo CottarelliServe asse Pd-centrodestra per contrastare il no del M5S

ROMA30 maggio 201819:11

Un asse Pd-centrodestra o almeno Partito Democratico-Forza Italia sarebbe l’unica strada che potrebbe consentire numericamente di far nascere il governo Cottarelli e contrastare il no alla fiducia annunciato dal leader pentastellato Luigi Di Maio. Uno scenario che però, al momento, è difficile da immaginare dato che Matteo Salvini, leader del Carroccio, ha fatto intendere di essere al più disponibile ad astenersi. Qualora questa posizione fosse confermata, sarebbe complicato per Forza Italia schierarsi a favore dell’Esecutivo dell’ex commissario alla spendig review, e anche il Pd fa sapere di sposare la linea dell’astensione.Guardando la distribuzione dei seggi in Parlamento i 222 voti contrari dei 5S potrebbero infatti essere contrastati dall’unione dei 111 deputati democratici sommati alla pattuglia di 261 deputati di Lega, Fi e Fratelli d’Italia. Più risicata e bisognosa di un aiutino da parte di qualche deputato del gruppo Misto, che conta in tutto una ventina di deputati, la coppia Pd-Fi: in questo caso infatti il totale dei seggi arriva solo a quota 216. Cinque in meno dei pentastellati. Passando al Senato, lo scenario cambia di poco. Il Movimento 5S può contare su 109 senatori e quindi a Palazzo Madama basterebbe che Pd e Forza Italia, che insieme totalizzano 113 seggi, unissero le forze per neutralizzarli; quota che raggiungerebbe i 189 senatori, se i Dem e senatori del centrodestra (quindi aggiungendo 58 leghisti e i 18 esponenti di Fdi) facessero fronte compatto.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.