Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 9 minuti

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 10:44 DI LUNEDì 14 GENNAIO 2019

ALLE 06:17 DI MARTEDì 15 GENNAIO 2019

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Vento su cime Piemonte, 15 gradi pianura
Montagne a secco, ma foehn spazza smog. Attesa decisioni blocchi

TORINO14 gennaio 2019 10:44

– Vento fino a 136 kmh questa mattina sulle montagne del Piemonte. La raffica più forte finora è stata registrata nella stazione Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) sul Monte Fraiteve, sopra Sestriere. Il foehn ha soffiato a 121 km orari al Colle Barant (Torino), in valle Pellice. Raffiche forti anche a Torino: tra la notte e il mattino oltre i 65 kmh. Il termometro è salito rapidamente: alle 9 del mattino misurati 15.5 gradi a Cumiana (Torino), 14.9 nel parco Vallere, al confine tra Torino e Moncalieri.
Il vento dovrebbe attenuarsi nel pomeriggio e – secondo le previsioni – la settimana proseguirà all’insegna del tempo stabile e soleggiato. A patirne saranno soprattutto le montagne, in particolare le località sciistiche. Oggi qualche debole nevicata solo sulle creste di confine. Ma il vento potrebbe se non altro attenuare i blocchi del traffico: la decisione per Torino, dove da giorni sono fermi anche i veicoli diesel Euro 5 e benzina euro 1, è attesa nella tarda mattinata.
‘Comica assegnare scudetto 2006 a Inter’Capello:’non rispettati tempi e regole,Rossi troppo frettoloso’

14 gennaio 201910:51

– ”E’ stata una comica averlo assegnato all’Inter, una cosa nettamente ingiusta”. E’ quanto afferma Fabio Capello, a Radio Anch’io Sport, sulla vicenda dell’assegnazione dello scudetto 2006 all’Inter ai tempi di Calciopoli, dopo la revoca dei titoli vinti dalla Juve da lui allenata. ”Non sono stati rispettati i tempi e le regole non è stata data la possibilità alla giustizia sportiva di operare correttamente. Guido Rossi agì troppo frettolosamente”, ha aggiunto l’ex tecnico riferendosi all’operato dell’allora commissario straordinario della Figc, poi deceduto nel 2017.
Ruba casa-mobile a morto, denunciatoE’ stato il figlio del defunto a rivolgersi ai carabinieri

TORINO14 gennaio 201912:50

– Ha rubato una roulotte a un 75enne morto per un malore. Un 31enne di Orbassano è stato denunciato per furto dai carabinieri. Quando ha saputo del decesso del proprietario della ‘casa mobile’, l’uomo l’ha agganciata alla macchina e l’ha portata nel suo giardino, in strada Rivalta, dove c’è un insediamento Sinti. A denunciare il furto è stato il figlio del defunto.
Sorpreso a rubare in scuola, arrestato47enne bloccato dai carabinieri dopo breve inseguimento

TORINO14 gennaio 201913:17

– I carabinieri della compagnia di Ivrea (Torino) hanno arrestato per tentato furto aggravato un 47enne già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, sabato notte, è stato sorpreso a tentare un furto all’interno dell’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Cena’ di Ivrea, in cui si era introdotto forzando una finestra.
I carabinieri sono intervenuti su segnalazione di alcuni cittadini che hanno notato un uomo scavalcare la recinzione dell’Istituto scolastico. Giunti all’interno della scuola, i militari lo hanno sorpreso mentre armeggiava vicino ai distributori automatici. Lo stesso, alla vista dei carabinieri, si è dato alla fuga, scagliando contro di loro un arnese da scasso, successivamente sequestrato. Dopo un brevissimo inseguimento, è stato bloccato.
Questa mattina il Gip del Tribunale di Ivrea ha convalidato l’arresto, applicando nei confronti del 47enne la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Ivrea, con la prescrizione di non allontanarsi nelle ore notturne.
Smog cala,Torino revoca misure emergenzaTornano a circolare diesel Euro 4 e 5 e benzina Euro 1

TORINO14 gennaio 201913:42

– Il forte vento che spazza Torino riporta le micropolveri sotto la soglia di allerta. Terminano quindi le misure anti-smog d’emergenza e, da domani, si torna alle sole misure a carattere permanente. Possono circolare dunque auto e furgoni diesel Euro 4 ed Euro 5 e benzina Euro 1.
Il blocco riguarderà gli Euro 0 di qualsiasi tipo – 0-24, sette giorni su sette – e i diesel Euro 1, 2 e 3 dalle ore 8 alle 19 – dalle ore 8.30 alle ore 14 e dalle ore 16 alle ore 19 per i veicoli commerciali e per quelli per il trasporto persone ad otto posti – dal lunedì al venerdì.
Il prossimo controllo è previsto per giovedì 17 gennaio.
Hockey,8° Torneo Internazionale Para-IceAl PalaTazzoli dal 21 al 26 gennaio. Dedicato a Ciaz Chiarotti

TORINO14 gennaio 201915:39

– Per l’8/o anno Torino ospita al PalaTazzoli, dal 21 al 26 gennaio il Torneo Internazionale di Para-Ice Hochey, al quale partecipano 82 atleti di 4 paesi, Italia, Corea del Sud, Norvegia e Slovacchia e organizzato dall’Associazione Sportdipiù.
“Un evento sempre più amato dal pubblico che conferma quanto Torino sia impegnata nella promozione dello sport per disabili”, dicono gli assessori allo Sport della Città e della Regione Piemonte, Roberto Finardi e Giovanni Maria Ferraris.
L’edizione di quest’anno è dedicata a Ciaz Chiarotti, Capitano della Nazionale Italiana, fondatore e promotore del para-ice hockey a partire dalle Paralimpiadi di Torino 2006, morto nel 2018. “Ciaz ha lasciato un vuoto incolmabile – dicono i presidenti di Fisip e Spordipiù Tiziana Nasi e Fabrizio Benintendi – di sprone per tutti i disabili di ogni età, soprattutto per i più giovani”. Nell’ambito di queste iniziative sono stati coinvolti studenti di alcune scuole cittadine.
Conte, referendum Tav? Ora non ha sensoPremier, se poi ci sarà un’istanza non lo vedrò negativamente

14 gennaio 201916:03

– “La mia personale valutazione è che di referendum sulla Tav non ha senso parlarne ora, qualsiasi referendum non deve esprimersi su reazioni emotive, ma deve muovere da un consenso informato. Aspettiamo le valutazioni costi-benefici, legali, poi il governo non si sottrae ad una valutazione di sintesi politica. Poi se ci sarà un’istanza, io non vedo negativamente l’istituto referendario”. Lo afferma il premier Giuseppe Conte in una conferenza a Palazzo Chigi.
Gtt, task force per manutenzione mezziCittà e azienda hanno varato un ‘piano d’azione’ straordinario

TORINO14 gennaio 201916:22

– Un piano d’azione “urgente, straordinario e coordinato” che prevede, fra le altre cose, una “task force per la ripresa intensa delle attività manutentive” dei mezzi di trasporto pubblici. È quello messo in campo da Città e Gtt e illustrato dall’assessora Maria Lapietra durante le comunicazioni sugli episodi di incendi che si sono verificati sui bus nei giorni scorsi.
Il piano prevede una commissione interna d’indagine per la verifica delle cause degli incendi, un ‘tagliando’ su tutti gli 800 bus in servizio entro giugno, controllo dei cablaggi “sui 280 bus di più recente acquisizione della serie di quelli che hanno riscontrato problemi all’impianto elettrico”.
L’assessora Lapietra ha ribadito che “non c’è un trend in crescita” spiegando che dal 2010 al 2018 i casi di principi d’incendio sono stati 21, 29, 12, 12, 19, 21, 22, 28 e 18.
Incendi boschivi, 66 casi in 15 giorniImpiegati 180 mezzi e 507 volontari. Casi più gravi nel Torinese

TORINO14 gennaio 201916:51

– Dal 30 dicembre, quando è stato dichiarato lo stato di massima pericolosità, sono stati 66 gli incendi boschivi scoppiati in Piemonte. Sono stati impiegati 180 mezzi del sistema antincendi boschivi e 507 volontari del corpo Aib.
I roghi e i principi di incendio si sono moltiplicati nelle ultime ore, complice il forte vento di foehn nelle vallate alpine e il rialzo delle temperature. In provincia di Torino i più impegnativi, a Corio e Coazze, che da ieri stanno impegnando Aib e Vigili del Fuoco.
“Il Sistema operativo regionale antincendi boschivi – spiega la Regione – sta contrastando operativamente l’emergenza incendi che da diversi giorni interessa il Piemonte. La Protezione civile regionale monitora costantemente la situazione. Ha attivato in disponibilità continua il proprio servizio di elicotteri e la Sala Operativa Unificata Permanente presso la direzione regionale dei Vigili del fuoco”.
Jordi Alba: “Rinnovo? Chiedete al Barca”In Spagna intanto si parla di un interessamento della Juventus

14 gennaio 201916:53

– “Sulla mia situazione non ci sono novità, dovete chiedere ai dirigenti”. Così Jordi Alba, dopo la vittoria del Barcellona in casa contro l’Eibar, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano notizie sul suo rinnovo contrattuale. “Io sono tranquillo – ha aggiunto il terzino fluidificante dei blaugrana e della Nazionale spagnola -.
Barcellona è la mia vita e so che il mio futuro dipende dal mio rendimento”. Il Mundo deportivo, intanto, parla di un interesse della Juventus per il giocatore, nel caso in cui dovesse sfumare l’arrivo di Marcelo a Torino.
Di Maio, se non sta in piedi niente TavDobbiamo essere lineari, soluzione migliore è la più semplice

STRASBURGO14 gennaio 201917:39

– “Se dei tecnici ci dicono che quell’opera non sta in piedi, ditemi che senso ha fare quell’opera”. Così il vicepremier Luigi Di Maio sulla Tav. “Io credo che dobbiamo essere anche molto lineari – aggiunge – la soluzione migliore è la più semplice. Se c’è un’analisi e ci dice, quando la pubblicheremo vedremo, se ci dirà che non sta in piedi si blocca il processo di costruzione, poi tutto quello che verrà dopo si vedrà”.
Strangola il figlio con cavo del pc, poi chiama i carabinieriTragedia familiare nel Torinese, vittima un 36enne

TORINO14 gennaio 201918:19

Ha ucciso il figlio adottivo, soffocandolo con un cavetto del computer, poi ha chiamato i carabinieri: “Venite a prendermi”. Tragedia familiare oggi pomeriggio a Sant’Antonino di Susa (Torino). L’omicidio nella loro abitazione, in via Superga 5, al culmine di un litigio.
Secondo le prime informazioni dei carabinieri, intervenuti sul posto, la vittima, un 36enne, soffriva di crisi depressive. Il padre, dentista in pensione incensurato, ha atteso l’arrivo dei carabinieri.
Aste Bolaffi acquista società a LondraAd, ‘legislature rischia cancellare settore che muove milioni’

TORINO14 gennaio 201918:20

– Le nuove norme sui beni culturali rischiano di avere pesanti ripercussioni sul business del collezionismo. Lo sostiene Filippo Bolaffi, amministratore delegato dell’omonima casa d’aste, che invita la politica a “fermarsi e a ragionare”. Il riferimento è al ddl Orlando-Franceschini, che sta per diventare legge innalzando le pene e introducendo nuovi reati collegati ai beni culturali.
Il rischio è che la casa d’aste debba rivolgere altrove le proprie attenzioni: “Se passa questa legge in Italia muore il collezionismo. Quindi, per una casa d’aste non essendoci più mercato, bisogna cercarlo altrove – spiega -. Per un’opportunità commerciale, a fine 2018 Aste Bolaffi ha acquistato una società a Londra. Acquisto più che mai utile alla luce delle funeste idee del legislatore. C’è preoccupazione, ma anche entusiasmo per questa nuova avventura inglese – sottolinea – anche se non è per nulla scontato che possa continuare a dare lavoro a chi in Italia rischia di perderlo per le nuove norme”.
Juve atterrata a Gedda con 21 giocatoriNon fanno parte della comitiva infortunati Benatia e Mandzukic

TORINO14 gennaio 201918:31

– Il charter che ha portato la Juventus in Arabia Saudita per la Supercoppa italiana contro il Milan è atterrato nel tardo pomeriggio a Gedda. Della spedizione bianconera fanno parte i 21 calciatori convocati da Massimiliano Allegri, il vicepresidente Nedved e il direttore sportivo Paratici. Assenti, come previsto, i due infortunati Mandzukic e Benatia.
Regione Piemonte, Batzella nei ModeratiIn squadra più forti. Portas, nuova consigliera rafforza gruppo

TORINO14 gennaio 201918:57

– La consigliera regionale Stefania Batzella, ex grillina poi nel gruppo misto con la sigla ‘Movimento Libero Indipendente’, entra nei Moderati.
“In questi anni – spiega Batzella – ho avuto modo di apprezzare il lavoro dei Moderati. Ho sempre avuto buoni rapporti con la collega Maria Carla Chiapello e nutro una grande stima per il segretario Giacomo Portas. Nei Moderati continuerò a portare avanti le battaglie combattute finora, che potranno essere ancora più forti grazie al lavoro di squadra con quella che da oggi è la mia nuova famiglia. In questo anno e mezzo da sola ho cercato una mia identità e una collocazione politica in cui sentirmi a mio agio, ora l’ho trovata”.
“Siamo contenti – aggiunge Portas – questa decisione porterà il nostro gruppo regionale a rafforzarsi e a lavorare con ancora più impegno in quest’ultima, fondamentale, fase di governo”.
Con Batzella il gruppo dei Moderati in Regione Piemonte sale a tre consiglieri.
Robiola Roccaverano, i 40 anni della dopAssessore Ferrero, “esempio di disciplinare rigidissimo”

TORINO14 gennaio 201919:09

– Festeggia i 40 anni di vita la dop della Robiola di Roccaverano, tuttora uno dei due unici formaggi caprini italiani tutelati da una denominazione. E’ prodotto in 400-420 mila forme all’anno, con una crescita della domanda difficile da soddisfare per il disciplinare rigidissimo che deve essere seguito.
Il lancio delle iniziative per celebrare la dop oggi a Torino, al Circolo dei Lettori, dove sono intervenuti, tra gli altri, il presidente del Consorzio di tutela, Fabrizio Garbarino, l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte Giorgio Ferrero, il sindaco di Roccaverano, con i suoi 800 metri il Comune più alto nella provincia di Asti.
“E’ un esempio – ha detto Ferrero – di territorio marginale divenuto esempio di modernità. E la Robiola di Roccaverano si fa ammirare per uno dei disciplinari più rigidi a livello nazionale, che seleziona gli animali, i pascoli, l’alimentazione con un’attenzione quasi maniacale”.
Manley, rivediamo piano Italia FcaReuters, per la tassa sulle auto di cilindrata media-alta

NEW YORK14 gennaio 201919:11

– Fca sta rivedendo il suo piano di investimenti in Italia dopo il via libera alle tasse sugli acquisti di auto di cilindrata medio-alta e diesel. Lo ha detto l’amministratore delegato di Fca, Mike Manley, secondo quanto riporta la Reuters sul proprio sito. “Lo stiamo rivedendo. Fino a che la revisione non sara’ ultimata non posso commentare ulteriormente”.
Teatro,Eugenio Barba in ‘Gregorio Samsa’A Torino nuova produzione di Tpe e Odin Teatret ispirata a Kafka

TORINO14 gennaio 201919:57

– Eugenio Barba, tra i registi di teatro contemporaneo viventi più importanti d’Europa a fianco di Peter Brook, ha firmato per e con il Tpe (Teatro Piemonte Europa) la sua prima regia esterna al suo famoso teatro, Odin Teatret di Holstebro, in Danimarca.
Si tratta dello spettacolo ‘Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa’ con Lorenzo Gleijeses, straordinario attore di teatro sperimentale e di cinema (tra i tanti premi anche l’Ubu nel 2006 per lo spettacolo ‘Il figlio di Gertrude’ con Julia Valley dell’Odin Teatret), in scena all’Astra di Torino in prima assoluta dal 15 al 20 gennaio.
Lo spettacolo, ispirato all’omonimo protagonista de La Metamorfosi di Kafka, Gregorio Sansa, ha la co-regia di Barba, Gleijeses e Julia Varley ed è coprodotto tra Tpe e Odin Teatret.
Sul palco il protagonista svolge all’infinito la sua routine quotidiana ripetendo maniacalmente sei movimenti. Una sfida come per uscire da se stesso rincorrendo la perfezione e quindi la libertà.

Calcio: da curva Roma cori contro NapoliTifosi giallorossi cantano anche contro Juve,Liverpool e Bergamo

ROMA14 gennaio 201922:33

– Cori di discriminazione territoriale contro Napoli e contro i carabinieri dalla curva Sud gremita di tifosi della Roma per la partita di Coppa Italia con l’Entella.
Dopo la vicenda Koulibaly, anche dalla curva giallorossa si alzano cori di intolleranza e discriminazione. “Odio Napoli” è stato il canto intonato al 37′ pt, accompagnato da cori di odio verso Liverpool, Juventus e Bergamo. Cori anche contro i carabinieri. In precedenza anche un coro, più ristretto, “Vesuvio lavali col fuoco”.        [print-me title=”STAMPA”]