Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

POLITICA

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:37 ALLE 23:33 DI MERCOLEDì 20 FEBBRAIO 2019

POLITICA

Renzi contrattacca: ‘Se la prendano con me, io sto qui’
‘Mia madre al gabbio, di più non potevano fare. Sarà un boomerang’

20 febbraio 2019 07:47

“Vorrebbero giudicarci tutti nelle piazze populiste e aspettare un mio fallo di reazione. C’è una tale campagna di odio contro di me… Lo sanno anche i sassi dove vogliono andare a parare. Però è da vigliacchi mettere in mezzo la mia famiglia. Se la prendessero con me, avessero questo coraggio. Io sto qui, non mi muovo e non ho paura”. Lo afferma l’ex premier Matteo Renzi in un colloquio con il Corriere della Sera, in cui commenta la vicenda giudiziaria che coinvolge i suoi genitori.”Hanno messo al gabbio mia madre, di più non potevano fare. Ora loro hanno finito e inizio io”. “Se anche i miei venissero condannati, e così non sarà, riceverebbero comunque una pena meno pesante dell’arresto, così dicono gli avvocati. E quindi perché metterli ai domiciliari? Solo per lo spettacolo mediatico”, osserva Renzi, secondo cui “tutta questa storia si rivelerà un boomerang”.”Anche se in tanti cercano parole di consolazione, io conosco la verità che nessuno vuole dire. Se non avessi fatto politica, oggi i miei genitori non subirebbero questo”, ribadisce Renzi. “Se loro sono in questa situazione umiliante è colpa del mio impegno politico di questi anni”.

Nessun accordo, Salvini e Di Maio vanno da soli alle EuropeeSalvini: ‘Nessun gruppo unico per le europee’

20 febbraio 201919:49

Nessun accordo Lega-M5s alle Europee del 26 maggio. Liste e gruppi separati a Strasburgo. Salvini smentisce le indiscrezioni sulle volontà di confermare l’intesa di governo anche all’Europarlamento. ‘Abbiamo già i nostri alleati a livello internazionale’, dice il leader leghista. E un post del M5s afferma che ‘non esiste e non è mai stata presa in considerazione l’idea di entrare nel gruppo della Lega’. Grillo chiede di ‘influenzare Salvini sui nostri temi, ambiente, ecologia, mobilità: questioni che M5s ha tralasciato’.”Non sto ragionando – ha detto Salvini – di gruppi unici di alleanze: le europee saranno un’opportunità di cambiamento, come Lega abbiamo le idee chiare su come deve cambiare l’Europa”. Nessun gruppo unico?, gli è stato chiesto: “Assolutamente no, abbiamo già i nostri alleati a livello internazionale”, ha detto. “Sugli equilibri politici scopro sui giornali di pensare cose che non sapevo che io pensassi”.”Il M5S nel prossimo Parlamento Europeo farà parte di un nuovo gruppo fondato sui valori della democrazia diretta – afferma in un post sul blog, il M5S -. Le prime 4 forze politiche che lo comporranno sono state presentate a Roma da Luigi Di Maio. Siamo in contatto con altre forze politiche di altri Paesi per allargare ulteriormente il gruppo. Non esiste e non è mai stata presa in considerazione l’idea di entrare nel gruppo della Lega e Le Pen o in altri gruppi che propongono da decenni la stessa vecchia ricetta”. Poi sui domiciliari ai genitori di Renzi, ha detto: “Non conosco l’inchiesta” e “non mi permetto di giudicare il lavoro dei magistrati. Da avversario politico non ho niente da festeggiare perché le battaglie le voglio vincere con le idee, con i fatti, voglio che gli italiani scelgano Salvini non perché hanno arrestato due anziani genitori. Io festeggio quando arrestano i camorristi”, ha spiegato.”Evidentemente è stato un eccesso, ma sentirsi insultare dai senatori del Pd può far perdere i nervi. Conosco Giarrusso, è tutt’altro che un manettaro”, ha detto ancora commentando il gesto delle “manette”, incrociando i polsi, fatto dal senatore M5S Mario Michele Giarrusso verso i senatori dem fuori dell’Aula della Giunta per le Immunità.Poi il ministro Salvini ha anche detto, ad Agorà, che “non ci sarà una manovra aggiuntiva” rispondendo al fatto se per disinnescare le clausole di salvaguardia potrebbe esserci una manovra bis. Salvini ha detto che “non ci saranno nuove tasse, non ci sarà una patrimoniale o tasse sulla nuova casa”. “Stiamo lavorando invece a una revisione delle aliquote Irpef, per esempio per portare quella al 23% al 20%”.”A me interessa – aveva detto in mattinata a Rtl 102.5 – che chi deve arrivare in Italia ci arrivi: il turismo per noi è come il petrolio per l’Arabia Saudita. Mi interessa che non ci sia una compagnia di bandiera venduta o svenduta a compagnie estere che poi farebbero gli interessi dei loro paesi. Senza commettere gli errori del passato, è troppo importante avere una compagnia di bandiera che punti sull’Italia e che riapra alcune rotte che sono state chiuse”.

Autonomia: Salvini, prevista da CartaNon è idea della Lega, ne guadagnerà soprattutto il sud

20 febbraio 201910:23

– Sulle autonomie “la strada maestra è la Costituzione, noi stiamo applicando quanto previsto dalla Costituzione: non c’è un’idea della Lega, è la Costituzione che prevede che le Regioni possano chiedere fino a 23 competenze. A guadagnarne sarebbe soprattutto il sud”. Lo ha detto Matteo Salvini, intervistato ad Agorà. Ma la proposta potrà essere modificata?”Il Parlamento è sovrano: c’è proposta del governo su cui il Parlamento potrà dire la sua, poi si discuterà con le Regioni. Poi l’accordo viene o bocciato o ratificato”.
Fico, Parlamento legiferi su eutanasiaDare seguito a sollecitazione della Corte Costituzionale

20 febbraio 201911:04

– “In coerenza con il mio ruolo istituzionale, ritengo che la sollecitazione” da parte della Corte Costituzionale ad aggiornare la normativa con disposizioni sul fine vita, “non possa essere in alcun modo lasciata senza adeguata, compiuta e tempestiva risposta dalle Camere”. Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico che ha incontrato oggi Beppino Englaro, padre di Eluana, nel giorno in cui ricorre anche l’anniversario della morte di Luca Coscioni.
M5S, nessun eurogruppo con LegaSaremo con altre forze sulla base valore democrazia diretta

20 febbraio 201911:12

– “Il M5S nel prossimo Parlamento Europeo farà parte di un nuovo gruppo fondato sui valori della democrazia diretta. Le prime 4 forze politiche che lo comporranno sono state presentate a Roma da Luigi Di Maio. Siamo in contatto con altre forze politiche di altri Paesi per allargare ulteriormente il gruppo. Non esiste e non è mai stata presa in considerazione l’idea di entrare nel gruppo della Lega e Le Pen o in altri gruppi che propongono da decenni la stessa vecchia ricetta”. E’ quanto afferma in un post sul blog, il M5S.
Striscione contro Salvini a CarboniaStasera leader Lega nel Sulcis, rimarrà nell’Isola tre giorni

CAGLIARI20 febbraio 201912:21

– Ancora scritte contro il vicepremier Matteo Salvini in visita in Sardegna per un tour in vista delle elezioni regionali di domenica. Questa mattina uno striscione è stato appeso sul ponte di Sirai lungo la strada provinciale a Carbonia, dove il leader della Lega sarà questa sera per un incontro all’hotel Tanit. Nello striscione viene riportato in parte un vecchio slogan del Carroccio e poi, in sardo la scritta “Salvini vattene” (“Salvini Bairindi”). Il vicepremier è atteso domani a Iglesias, Assemini e Cagliari e chiuderà la campagna elettorale a San Gavino Monserale, nel Medio Campidano.
Crosetto:Sardegna a c.destra,primato FdiRicetta per l’Isola Zona economica speciale e meno burocrazia

GLIARI20 febbraio 201914:00

– “La sensazione è che, come in Abruzzo, anche qui in Sardegna possa replicarsi la vittoria del centrodestra. Tuttavia, c’è una tale quantità di liste che è difficile avere gli stessi risultati”. Così il coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia, Guido Crosetto, a Cagliari per un incontro elettorale a sostegno del candidato della coalizione Christian Solinas.
“Il senso politico di questa tornata elettorale per noi è che anche qui Fdi punta a fare la seconda gamba del centrodestra”, ha spiegato. Per il resto, “questa Regione necessita di un profondo cambiamento. L’intellighenzia della sinistra e una visione improntata sul pauperismo hanno bloccato l’Isola”. Qual è la sua ricetta? “Le possibilità per la Sardegna sono straordinarie. L’unione intelligente di zona economica speciale, la Zes, burocrazia e tasse abbattute farebbe fare la fila ai più grandi investitori al mondo”.
Anm,inammissibile dire giustizia a tempoSindacato toghe replica a reazioni su inchiesta genitori Renzi

20 febbraio 201914:49

– “Riteniamo sia inammissibile parlare di ‘giustizia ad orologeria’: l’azione della magistratura non si arresta mai e non e’ mai rivolta a una contingenza politica o a favorire o danneggiare una parte politica”. La Giunta dell’Anm replica alle reazioni all’inchiesta sui genitori di Matteo Renzi e definisce “non accettabile” parlare di “interventi orientati, mediaticamente pilotati o aventi finalità politiche”. I provvedimenti della magistratura “hanno sempre un unico obiettivo, la tutela dei diritti dei cittadini, senza distinzioni”. Per questo non si può dire che “sono giusti quando trovano il nostro gradimento o che sono politici quando non ci piacciono”, afferma ancora l’Anm che invita a “evitare dannosi tuffi in un passato che non vogliamo più rivivere”

Attentati Sardegna:telecamere 370 ComuniCompletata valutazione richieste per contributi Regione

CAGLIARI20 febbraio 201916:28

– Sono 370 su un totale di 377, i Comuni sardi che beneficeranno dei contributi della Regione destinati alle nuove reti di videosorveglianza. I sette esclusi non hanno presentato domanda. Il finanziamento complessivo è di 23,9 milioni di euro, 7 stanziati in una prima fase per le reti di 110 Comuni, e 16,9 nella seconda. “Obiettivo degli interventi – spiega la Giunta Pigliaru, che ha appena concluso la valutazione di tutte le richieste – garantire ai centri dell’isola la possibilità di disporre di un sistema avanzato per il controllo del territorio, soprattutto alla luce degli attentati agli amministratori locali”.
I Comuni dovranno avviare le fasi progettuali della propria rete di sicurezza entro 30 giorni dalla data di ricezione dei finanziamenti. I progetti dovranno essere condivisi per l’approvazione prima con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, quindi quelli definitivi dovranno essere inviati per la valutazione alla direzione generale degli Affari Generali

Ex M5s Favia condannato per diffamazioneE’ una vergogna, ho solo raccontato i fatti, protesta

20 febbraio 201916:56

– Il giudice monocratico di Roma ha condannato a una pena pecuniaria di 500 euro, l’ex consigliere regionale M5S dell’Emilia Romagna, Giovanni Favia accusato di diffamazione dopo alcune affermazioni fatte nel 2014. Favia aveva definito come poco chiari i rapporti economici tra il blog di Grillo e la Casaleggio Associati. Alla luce di questa affermazione Gianroberto Casaleggio lo aveva querelato, in quanto titolare della società. Il giudice ha anche disposto una provvisionale di 10 mila euro in favore della Casaleggio Associati e di 5 mila euro in favore di Davide Casaleggio. “E’ una vergogna – ha commentato Favia – Io mi sono limitato a raccontare solo fatti”.
Diciotti: archiviare Conte e ministri 5SFonti Palazzo Chigi, arrivata notifica procura Catania

20 febbraio 201917:04

– Questa mattina è stata notificata la richiesta di archiviazione sul caso Diciotti da parte della Procura di Catania per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per il vicepremier Luigi Di Maio e per il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. E’ quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi.
Governo: Grillo, M5s influenzi SalviniAmbiente, ecologia, mobilità: questioni che M5s ha tralasciato

20 febbraio 201917:05

– “Dobbiamo noi influenzare Salvini sui nostri temi che forse abbiamo un po’ tralasciato, che sono l’ambiente, l’ecologia, la mobilità e come questa si evolverà tra 10 anni”. E’ quanto affermato da Beppe Grillo lasciando il tribunale di Roma dove è stato ascoltato in veste di testimone in un processo a carico dell’ex consigliere regionale degli M5S dell’Emilia Romagna, Giovanni Favia, imputato per diffamazione.
Berlusconi, via chi non condivide valoriBerlusconi ad assemblea parlamentari, falso che non ha direzione

20 febbraio 201917:07

– “Quando sento che Forza Italia non sa dove andare, ricordo a tutti che Forza Italia è un movimento missionario di libertà e chi non condivide i nostri valori é pregato di andare fuori dal partito”. Così Silvio Berlusconi all’assemblea dei parlamentari di Forza Italia al Senato, secondo quanto si apprende, parole che hanno fatto alzare in piedi tutti i presenti per un lungo applauso.
Corea Nord: M5s, Salvini venga in AulaVice presidente Camera, a Roma accaduto fatto gravissimo

20 febbraio 201917:24

– “L’Intelligence nord coreana ha sequestrato su suolo italiano la figlia dell’ambasciatore Jo Song-Gil? Episodio gravissimo. Matteo Salvini venga a riferire in aula quanto prima”. Lo scrive in un tweet la vice presidente della Camera M5S Maria Edera Spadoni. Favorevoli ad audire il Ministro anche i deputati e i senatori M5s delle Commissioni esteri di Montecitorio e palazzo Madama.
Autonomia: Giuristi, Camere emendinoIntese per Veneto, Lombardia e Emilia Romagna siano emendabili

20 febbraio 201917:28

– Le intese per il regionalismo differenziato di Veneto, Lombardia e Emilia Romagna devono poter essere “pienamente emendabili” dal Parlamento, altrimenti ogni singolo parlamentare potrà fare un ricorso alla Consulta sollevando conflitto di attribuzione, come la recente ordinanza della stessa Corte ha indicato come possibilità. E’ quanto è emerso ad un incontro in Senato organizzato dai capigruppo di Leu, Loredana De Petris e Federico Fornaro al quale hanno partecipato giuristi come Massimo Villone e Gianfranco Viesti e parlamentari di diversi gruppi.

POLITICA

Cav, non scordo Remzi mi disse game over
Quando venni estromesso da Senato. Ma noi siamo garantisti

20 febbraio 201917:28

– “E’ una vicenda dolorosa e noi siamo quello che siamo, garantisti nel profondo. Anche se non dimentico che quando venni estromesso dal Senato Renzi commentò con un ‘Game over'”. Così Silvio Berlusconi parlando del caso dei genitori di Matteo Renzi all’assemblea dei parlamentari di Forza Italia al Senato, secondo quanto si apprende.
Eutanasia: Fico, ora risposta ParlamentoSollecitazione Consulta non può essere trascurata

20 febbraio 201917:50

– “In coerenza con il mio ruolo istituzionale, ritengo che la sollecitazione” da parte della Corte Costituzionale ad aggiornare la normativa con disposizioni sul fine vita, “non possa essere in alcun modo lasciata senza adeguata, compiuta e tempestiva risposta dalle Camere”. Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico che ha incontrato oggi Beppino Englaro, padre di Eluana, nel giorno in cui ricorre anche l’anniversario della morte di Luca Coscioni.
Pittella lascia, Trerotola al suo postoIn serata l’annuncio a Potenza dell’ex governatore lucano

POTENZA20 febbraio 201919:42

– Il farmacista potentino Carlo Trerotola è il candidato del Centrosinistra alle elezioni regionali in programma in Basilicata il 24 marzo. Lo ha annunciato poco fa a Potenza Marcello Pittella (Pd), che ha detto di aver fatto un passo indietro “per unire il centrosinistra”. Trerotola – ha precisato Pittella – è stato scelto in una rosa di nomi in virtù anche del suo essere “esterno alla politica vissuta istituzionalmente”.
Conte, con investimenti cresceremoCon sostegno alle imprese e attenzione al territorio

febbraio 201920:31

– “Investimenti, attenzione al territorio, sostegno alle imprese: il nostro obiettivo è tornare a crescere”. Lo scrive in un post su facebook il premier Giuseppe Conte.

Chiamparino,mozione Tav è pietra tombaleLa Lega svela il suo vero volto dopo salvataggio Salvini

RINO20 febbraio 201920:53

– “Alla luce delle dichiarazioni di ieri del rappresentante della Ue che chiedeva di fare in fretta nell’avvio dei bandi, questo vuol dire una sola cosa: se la maggioranza approverà questa mozione, sarà come mettere una pietra tombale sulla Torino-Lione”. Così in una nota il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. “La Lega svela il suo vero volto – aggiunge – non a caso dopo il salvataggio del ministro dell’Interno da parte dei cinquestelle”.

Ponte: a marzo sfollati ancora in caseMa il recupero dei beni avverrà a spese dei privati

GENOVA20 febbraio 201920:12

– Ci sarà un quarto ingresso degli sfollati di ponte Morandi nelle case abbandonate e avverrà a marzo, ultimate le torri temporanee che metteranno in sicurezza le pile 10 e 11 del moncone est. E’ stato deciso nell’incontro tra il sindaco e commissario Marco Bucci e il Comitato degli sfollati. Il recupero dei beni questa volta sarà a carico dei privati. “Abbiamo anche avuto rassicurazioni sullo sblocco degli indennizzi per gli inquilini non proprietari delle case – dice il presidente del Comitato Franco Ravera – sabato, all’assemblea degli sfollati, sapremo quando arriveranno”. Erano presenti anche l’assessore al Bilancio Pietro Piciocchi, delegato ai rapporti con la struttura commissariale, e il consigliere delegato alla protezione civile Sergio Gambino. “La condizione – dice Gambino – è che non portino via arredi o infissi, che erano compresi nella i valutazione degli appartamenti acquisiti dalla struttura commissariale. Trasporto e recupero saranno a spese dei privati, noi gestiamo ingressi e sicurezza”.

Mozione concordata, tregua armata M5s-Lega sulla Tav Si vota alla Camera. Chiamparino: “Se passa è pietra tombale opera”

20 febbraio 201922:10

“Ridiscutere integralmente il progetto della Torino-Lione, nell’applicazione dell’accordo tra Italia e Francia”: rimanda al contratto di governo la mozione sulla Tav, a firma del capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari, che sarà messa in votazione domani, quando l’Aula di Montecitorio esaminerà anche la mozione sì Tav di Forza Italia. La maggioranza sceglie così di non scegliere, in barba all’ultimatum dell’Unione Europea sul rischio fondi.Per il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, approvare il documento significa “mettere una pietra tombale” sull’opera, ma a chiarirne il senso arrivano le parole dello stesso Molinari: la posizione della Lega, dice, “resta la stessa”, ovvero “valutare come realizzare quest’opera nel rispetto degli accordi internazionali”. In sostanza, dopo il caso Diciotti, i due partiti di governo hanno deciso per una tregua armata in vista della conclusione della tornata delle elezioni amministrative e delle prossime europee. Il progetto rimane nel cassetto di Matteo Salvini,si ragiona in ambienti della maggioranza, pronto per essere tirato fuori al momento opportuno.

Legge dignità: protesta Sapar, ‘a rischio 150mila posti lavoro’Manifestazione davanti a Montecitorio

20 febbraio 201919:07

Manifestazione davanti a Montecitorio della delegazione di Sapar, Servizi e Apparecchi per le Pubbliche attrazioni Ricreative contro le nuove disposizioni del decreto dignità con il quale il Governo “rischia di far perdere il lavoro a 150.000 persone”.”Dalle ultime dichiarazioni del Ministro Luigi di Maio ci siamo resi conto che non a tutti è chiaro chi rappresenta l’esercito Sapar: 5000 piccole e medie imprese del settore con oltre 150.000 dipendenti – dichiara il presidente Sapar Domenico Distante – noi siamo una fetta significativa di piccole e medie imprese di gestione degli apparecchi di intrattenimento, di baristi, di tabaccai, di sale giochi e di agenzie di scommesse che seguendo iter formativi importanti hanno messo impegno e risorse nel settore. Portiamo alla casse erariali un indotto di oltre 5 miliardi di euro. Siamo la parte buona e pulita di un settore troppo spesso mortificato e bistrattato”.         [print-me title=”STAMPA”]