Juventus tutte le notizie. In tempo reale, esclusive, complete e sempre aggiornate! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 24 minuti

Ultimo aggiornamento 13 Febbraio, 2020, 20:32:04 di Maurizio Barra

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:24 DI DOMENICA 09 FEBBRAIO 2020

ALLE 20:32 DI GIOVEDì 13 FEBBRAIO 2020

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Women Matchday Stats!
Empoli-Juve, andata dei quarti di finale di Coppa Italia Femminile. Ecco le statistiche pre gara
Quarti di finale di Coppa Italia Femminile oggi, in Toscana. Nella gara di andata, la Juve affronta l’Empoli.
IL PERCORSO Otto a zero in trasferta per le bianconere contro la Fortitudo Mozzecane a dicembre in gara unica; l’Empoli, invece, ha battuto uno a zero il Tavagnacco.
IN CAMPIONATO La Juve è saldamente capolista, con 38 punti, un percorso quasi netto con due soli pareggi. Quindici i punti dell’Empoli, che ha vinto 4 gare e ne ha impattate 3.
GIRONE DI RITORNO L’Empoli ha iniziato il girone di ritorno esattamente come aveva iniziato quello di andata: tre sconfitte su tre contro Juventus, Inter e Roma.
VARRIALE, PRIMO GOL Primo gol in Serie A per Marta Varriale nell’ultima partita di campionato, in questo che è il suo quarto massimo campionato femminile.
NON IN GOL PER LA PRIMA VOLTA DA… La Juventus non ha trovato il gol nell’ultimo turno di Serie A; è la prima volta che accade da febbraio 2019 (0-0 con l’Atalanta Mozzanica). Più in generale, sono solo tre le gare nel massimo campionato in cui le bianconere non sono riuscite ad andare a segno (vs Florentia, Atalanta e Milan).
CLEAN SHEET! Sesto clean sheet per la Juventus in questo campionato contro la Florentia: nessuna formazione ne ha ottenuti di più.
BIANCONERE IMBATTUTE DA… La Juventus allunga la sua striscia di imbattibilità a 16 gare consecutive (14V, 2N) e rimane la squadra che non viene sconfitta da più tempo in Serie A.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Stat of the Game | Verona-Juve
I numeri post gara della sfida di sabato sera
La Juventus ha perso una partita di Serie A contro una squadra neopromossa per la prima volta dal maggio 2013 (2-3 v Sampdoria).
Le due partite di questa Serie A in cui la Juventus ha effettuato meno tiri nello specchio sono state le due contro il Verona (tre in entrambe le occasioni).
GLI ALTRI FACTS
Cristiano Ronaldo è l’unico giocatore ad aver realizzato almeno 20 gol in tutte le ultime 11 stagioni nei maggiori cinque campionati europei. E’ anche è il primo giocatore della Juventus ad aver trovato il gol per 10 partite consecutive giocate dai bianconeri nella storia della Serie A.
Dall’inizio di dicembre, Cristiano ha realizzato almeno cinque gol più di qualsiasi altro giocatore nei cinque maggiori campionati europei (15). Ha segnato il 71% dei gol della Juventus in Serie A dall’inizio di dicembre (15/21), percentuale record per un giocatore dei Top-5 campionati europei nel periodo.
Con il Bentegodi, CR7 ha ora trovato il gol in 13 dei 15 stadi in cui ha giocato in Serie A (87%) – nell’era dei tre punti a vittoria, solo Immobile ha fatto meglio (92% – 24/26, min. 5 presenze).
100ª presenza da titolare in Serie A con la maglia della Juventus per Miralem Pjanic.
TUTTI I NUMERI DELLA PARTITA
Generale
Possesso
46,3%
46,3%
53,7%
53,7%
% Duelli vinti
53,3%
53,3%
46,7%
46,7%
Duelli aerei vinti
47,2%
47,2%
52,8%
52,8%
Intercetti
12
12
11
11
Fuorigioco
1
1
2
2
Corner
3
3
4
4
Distribuzione
Passaggi
414
414
478
478
Passaggi lunghi
61
61
38
38
Precisione passaggi (%)
80,4%
80,4%
82,0%
82,0%
Precisione passaggi metà avv. (%)
70,9%
70,9%
74,6%
74,6%
Cross
19
19
18
18
Precisione cross
26,3%
26,3%
16,7%
16,7%
Attacco
Gol
2
2
1
1
Tiri
16
16
15
15
Tiri nello specchio
5
5
3
3
Tiri ribattuti
5
5
5
5
Tiri da fuori area
3
3
8
8
Tiri da dentro l’area
13
13
7
7
Precisione al tiro (%)
31,3%
31,3%
20,0%
20,0%
Difesa
Contrasti
13
13
12
12
% di contrasti vinti
53,8%
53,8%
50,0%
50,0%
Respinte difensive
21
21
15
15
Disciplina
Falli fatti
11
11
18
18
Cartellini gialli
2
2
3
3
Cartellini rossi
0
0
0
0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 19, pari a Cagliari
Alla Sardegna Arena finisce 1-1: Sekulov risponde a Lombardi.
Lo scontro d’alta classifica di questo turno di campionato, che chiude un trittico di partite ad alto coefficiente di difficoltà, finisce in parità e i bianconeri tornano a casa con un punto. Il bellissimo gol del pareggio arriva nel finale e lo firma Sekulov. Esordio per il classe 2003 Chibozo.
LA GARA:

I padroni di casa, galvanizzati anche dal fatto di giocare alla Sardegna Arena, partono forte, costruendo quattro occasioni nel primo quarto d’ora.
Dopo un minuto Israel deve negare il gol a Marigosu, poi è Gagliano, con una conclusione con il sinistro, a sfiorare il palo. Il portiere uruguaiano si supera pochi minuti dopo su Contini, lanciato a campo aperto contro di lui, e al 15′ è ancora Gagliano a rendersi pericoloso senza inquadrare lo specchio. L’ottimo approccio dei sardi viene premiato al 20′: Lombardi deposita in rete il vantaggio dopo un’altra parata di Israel.
La Juve si fa vedere al 26′, con Moreno, ma soprattutto al 35′, quando Vlasenko, di tacco, costringe Ciocci a rifugiarsi in angolo. Il portiere cagliaritano se la cava anche tre minuti dopo su Ranocchia, che non riesce a controllare il pallone dai due passi e a ridosso dell’intervallo su Sene, subentrato intanto a Petrelli. Il primo tempo si chiude sull’1-0 per il Cagliari.
A inizio ripresa serve un grande intervento di Israel per negare il raddoppio ai rossoblu e con il passare dei minuti la pressione della Juve comincia a salire. I sardi difendono ordinati, ma i tentativi bianconeri si fanno sempre più convinti, fino all’89’, minuto del pareggio. Buon lavoro del classe 2003 Chibozo, all’esordio con l’Under 19, e palla per Sekulov, che con una conclusione stupenda mette il pallone sotto l’incrocio dei pali e scrive l’1-1. Nel finale la Juve prova anche a vincerla, ma il Cagliari resiste: un punto per parte.
Prossimo impegno sabato 15 febbraio, in casa, contro l’Inter.
LE PAROLE POST-GARA
«I primi 20 minuti loro sono stati bravi a verticalizzare subito e costruirsi le occasioni, poi la squadra ha preso in mano la gara e nel secondo tempo la gestione della palla è stata nostra, con qualche ripartenza del Cagliari – l’analisi di mister Zauli -. Complessivamente credo il pareggio sia stato giusto: si sono affrontate due squadre propositive, che provano a pressare alto l’avversario e prendere l’iniziativa. Siamo contenti di questo punto, continuiamo la nostra crescita e oggi sono molto contento dell’atteggiamento mentale dei ragazzi, anche quando c’è stato bisogno di saper soffrire. Siamo proiettati già alla prossima partita»
Campionato Nazionale Primavera 1 – 3° Giornata di ritorno
Stadio “Sardegna Arena” – Cagliari
Cagliari-Juve 1-1
Marcatori: 20′ pt Lombardi (C), 44′ st Sekulov (J)
Cagliari: Ciocci, Porru, Cusumano (26′ st Aly), Carboni, Ladinetti (cap.), Boccia, Marigosu (19′ st Mas) Kanyamuna (37′ st Michelotti), Contini, Lombardi, Gagliano. A disposizione: Atzeni, Iovu, Acella, Michelotti, Zinfollino, Dore, Conti, Cossu, Degosus. Allenatore: Massimiliano Canzi
Juventus: Israel, Leo, Anzolin (cap.), Leone, Vlasenko, Gozzi, Tongya, Ranocchia (19′ st Chibozo), Petrelli (39′ pt Sene), Fagioli (13′ st Ahamada), Moreno (13′ st Sekulov). A disposizione: Garofani, Senko, Riccio, Ntenda, Barrenechea, De Winter. Allenatore: Lamberto Zauli
Ammoniti: 18′ pt Vlasenko (J), 35′ st Sekulov (J), 37′ st Porru (C), 44’ st Tongya (J)
Prossimo impegno:
Campionato Primavera 1 – 4° giornata di ritorno
Juventus vs. Inter
Campo “Ale & Ricky” – Vinovo (TO)
Sabato 15 febbraio – ore 13.00.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Subito al lavoro
Squadra già in campo al JTC in mattinata
Archiviata la partita di Verona, la Juve si è immediatamente messa al lavoro per preparare al massimo i prossimi impegni all’orizzonte. Giovedì sera a San Siro i bianconeri sono attesi dall’andata della semifinale di Coppa Italia con il Milan, mentre domenica pomeriggio si torna all’Allianz Stadium, per la sfida di campionato con il Brescia.
Come di consueto nei post-partita, la squadra ha lavorato divisa in due: scarico per chi ha giocato al “Bentegodi” e lavoro in campo per il resto del gruppo. Domani, lunedì 10 febbraio, la seduta è in programma al mattino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Women, sei gol all’Empoli!
Le bianconere, in trasferta, dominano e ipotecano le semifinali. Tripletta di Staskova.
La gara d’andata dei quarti di finali di Coppa Italia è un lungo monologo delle Juventus Women. L’Empoli viene travolto 6-0: tripletta di Staskova e reti di capitan Gama, Zamanian e Sembrant.
LA PARTITA:

La Juve approccia alla gara con l’atteggiamento giusto, dando fin da subito l’impressione di poter andare in gol da un momento all’altro. Impressione che diventa realtà dopo 7 minuti: conclusione di Zamanian, Lugli respinge e sul pallone piomba Staskova, che segna anche nella quarta competizione giocata dopo i gol in campionato, Champions League e Supercoppa.
Il gol stappa la partita e in campo c’è solo la squadra bianconera. Staskova e Pedersen vengono anticipate al momento della conclusione da ottima posizione, poi Zamanian, su punizione, scalda i guantoni di Lugli. Il portiere dell’Empoli, non perfetta nel rinvio, al 42′ apre lo spazio a Staskova, che resiste a tutto e appoggia in porta il raddoppio.
Prima dell’intervallo c’è tempo anche per il gol di Sara Gama. Cross di Bonansea e capitana liberissima di appoggiare in rete di testa la sua prima rete stagionale. Al rientro dagli spogliatoi, il copione non cambia. Staskova, Pedersen e Zamanian si alternano nel creare pericoli, a caccia del poker, calato infine da Staskova, che spinge in porta l’assist di Bonansea e festeggia la sua tripletta.
L’Empoli non reagisce, Zamanian firma il quinto gol e poi assiste Sembrant, che fissa il risultato sul definitivo 6-0. Prima del triplice fischio, Bonansea va vicina anche al settimo gol, con una conclusione della lunga distanza che si stampa sulla traversa.
Appuntamento con la gara di ritorno il prossimo 26 febbraio, prima in campionato ci sarà l’Inter.
Coppa Italia femminile – Gara di Andata Quarti di finale
Stadio Comunale “Carlo Castellani” – Via Marconi – Montelupo Fiorentino (FI)
Empoli Ladies-Juventus 0-6
Marcatori: 7′ pt Staskova (J); 42’ pt Staskova (J); 45’ pt Gama (J); 20’ st Staskova (J); 30’ st Zamanian (J); 34’ st Sembrant (J)
Empoli Ladies: Lugli, Di Guglielmo (Cap.), Cinotti, De Vecchis (28’ st Hjohlman), Garnier, De Rita (30’ st Boglioni), Simonetti, Acuti, Giatras, Morucci, Cotrer (10’ st Anghileri). A disposizione: Fabiano, Papaleo, Ness, Palama, Prugna, Viscuso. Allenatore: Pistolesi Alessandro
Juventus: Bacic, Gama (Cap.) (9’ st Sikora), Galli, Cernoia (17’ st Souza Alves), Bonansea, Boattin, Pedersen (28’ st Caruso), Staskova, Zamanian, Salvai, Sembrant. A disposizione: Giuliani, Hyyrynen, Franco, Rosucci, Girelli, Tasselli. Allenatrice: Rita Guarino
Ammoniti: nessuno
Prossimo impegno:
Juventus – Inter
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 4° Giornata Girone di Ritorno.
Domenica 16 Febbraio 2020 ore 12:30 (diretta Sky)
Campo Ale&Ricky – Via Stupinigi, 182 – Vinovo (TO)
Prossimo impegno di Coppa Italia:
Coppa Italia femminile – Gara di Ritorno Quarti di finale
Juventus – Empoli Ladies
Mercoledì 26 Febbraio 2020 ore 16:30
Campo Ale&Ricky – Via Stupinigi, 182 – Vinovo (TO).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under23, un punto a testa con l’Albinoleffe
I bianconeri per poco non trovano la vittoria ribaltando lo svantaggio iniziale grazie al tap-in di Del Sole e spingendo fino alla fine
Una domenica partita in salita che per poco avrebbe potuto rivelarsi dolcissima. E’ quella dell’Under 23, che al Moccagatta di Alessandria, passa subito in svantaggio con l’Albinoleffe (colpo di testa di Mondonico), ma reagisce, trovando il pari con Del Sole (tap-in su assist di Brunori) e non riesce a concretizzare il pressing offensivo di tutta la seconda parte di gara. Un punto quindi per gli uomini di Pecchia, che mercoledì ospiteranno la FeralpiSalò nella semifinale di ritorno di Coppa Italia.
LA GARA:

La gara parte in salita per i bianconeri, perché dopo 6’ l’Albinoleffe è già in vantaggio con il colpo di testa di Mondonico sulla punizione di Genevier. Al 20’ è strepitoso Loria nell’impedire il raddoppio degli ospiti con uno splendio allungo sulla conclusione di Sibilli dal limite. L’Under 23 comincia così la propria reazione e col passare dei minuti aumenta il pressing offensivo. La chance più grossa del primo tempo passa del destro di Brunori, che sfiora di pochissimo il palo difeso da Abagnale (suo il tocco decisivo, così come qualche minuto prima sulla conclusione di Wesley).
Come nella prima frazione, anche nei secondi 45’ l’Albinoleffe ci prova subito: altra gran palla di Genevier per Petrungaro, che però spreca da buona posizione. La Juve però non sta a guardare, vuole il gol, e decide così di prendere in mano definitivamente la partita. Al 75’ arriva quindi il pareggio: Brunori lavora sulla sinistra una palla in mezzo per il tap-in perfetto del subentrato Del Sole. Gli uomini di Pecchia, come da tradizione, non si accontentano, e aumentano ancora di più il forcing. Ci provano Brunori, Del Sole e soprattutto Rafia: il suo tiro sporcato all’85’ per poco non si trasforma in un assist perfetto per Vrioni e Brunori. Il tabellino però non si aggiorna più fino al triplice fischio e Juve e Albinoleffe si spartiscono un punto a testa
LE PAROLE NEL POST-PARTITA
«Abbiamo pagato l’approccio – spiega mister Pecchia – perché poi dalla parte finale del secondo tempo abbiamo fatto bene. Stiamo lavorando per inserire i giocatori nuovi e mantenere una squadra equilibrata. Sono contento dei nuovi ma anche di Portanova e di Delli Carri. Mercoledì voglio una squadra diversa, perchè sarà una partita diversa sia dal punto di vista tattico che mentale»
«Oggi non abbiamo mai mollato ma potevamo fare qualcosa di più – le parole di Matteo Brunori nel post-gara –. Sono venuto qui per dare il meglio di me. Ho trovato un gruppo che sa giocare molto bene a calcio, dobbiamo solo migliorare l’approccio».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve-OL, via alle vendite!
Il 17 marzo match di ritorno degli ottavi di finale della massima competizione europea. Qui tutte le fasi di vendita
Il 17 marzo è una di quelle date da segnare sul calendario. Alle 21, all’Allianz Stadium, la Juve scenderà in campo per il match di ritorno degli ottavi di finale contro l’Olympique Lyonnais (andata in Francia il 26 febbraio).
Ecco tutte le fasi di vendita.
PRELAZIONE ABBONATI
Da lunedì 10 febbraio alle 11 a giovedì 13 alle 23.59
PRELAZIONE ABBONATI POSTI UEFA
Da venerdì 14 febbraio alle 14 a domenica 16 alle 23.59
VENDITA RISERVATA J1897 MEMBER
Lunedì 17 febbraio dalle 12 alle 23.59
VENDITA RISERVATA J1897 E BLACK&WHITE MEMBER
18 febbraio, dalle 10 alle 23.59
VENDITA LIBERA
A partire dal 19 febbraio alle 10
LINK E INFO UTILI
I canali di acquisto: Ticketone.it (sport.ticketone.it),
le ricevitorie Listicket abilitate e il call center Ticketone 892.101 (servizio a pagamento). QUI TUTTE LE INFO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Women | Juve-Inter, le informazioni per l’ingresso a Vinovo
L’accesso sarà gratuito come sempre, ma occorrerà richiedere l’accredito entro le 15:00 di sabato 15 febbraio.
La prossima gara in casa delle Juventus Women sarà domenica 16 febbraio alle 12:30, con diretta su Sky Sport. Al campo Ale&Ricky di Vinovo arriverà l’Inter e, ne siamo sicuri, i tifosi bianconeri non faranno mancare il supporto alle nostre ragazze.
L’ingresso, come di consueto, sarà gratuito, ma come accaduto in altre occasioni sarà necessario accreditarsi per accedere. Come? Semplicissimo: basta mandare una mail di richiesta entro le 15:00 di sabato 15 febbraio a accrediti.women@juventus.com indicando nel testo dell’email COGNOME e NOME per ognuna delle persone che si desidera accreditare (massimo 4 nominativi per ogni richiesta).
Domenica 16 febbraio i cancelli verranno aperti al pubblico dalle ore 11:30. Basterà presentarsi all’ingresso con la stampa dell’email di conferma di avvenuto accreditamento.
Attenzione: le richieste che perverranno oltre l’orario indicato non verranno prese in considerazione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve-Milan, vendita libera!
Semifinale di Coppa Italia: tutti all’Allianz Stadium
Grande appuntamento il 4 marzo all’Allianz Stadium. La Juventus si giocherà contro il Milan, nel ritorno della semifinale di Coppa Italia, l’accesso alla Finalissima di Roma.
Terminata la fase di vendita riservata Juventus Member, è in corso la vendita libera. Qui tutte le info e i prezzi speciali previsti mentre questa è la pagina per acquistare i tagliandi. TUTTI ALLO STADIO!

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Under 19 femminile, le convocate per la Viareggio Women’s Cup
Ecco le ragazze a disposizione di Mister Spugna per il torneo che le vide trionfare lo scorso anno
Sta per cominciare l’avventura 2020 per la Under 19 femminile alla Viareggio Women’s Cup.
Un torneo che vede le bianconere campionesse in carica, in virtù della bellissima vittoria dello scorso anno.
Questo il calendario:
Juve-Empoli, 11 febbraio ore 15
Juve-Inter, 13 febbraio ore 15
Roma-Juve, 15 febbraio ore 11
Ed ecco le convocate di Mister Spugna.
1. Beretta
2 Maino
3 Toniolo
4 Giai
5 Caiazzo
6 Brscic
7 Carrer
8 Silvioni
9 Scarpelli
10 Bellucci
11 Bragonzi
12 Serafino
13 Verna
14 Arcangeli
15 Panzeri
16 Sciberras
17 Staskova
18 Musolino
19 Gianesin
20 Berti
21 Beccari
22 Accornero
23 Giordano
24 Airola
25 Distefano
26 Masu
27 Giachetto
30 Soggiu.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Coach Guarino: «Affrontare l’Inter con rispetto»
Così le Juventus Women si avvicinano alla sfida di domenica
Il Derby d’Italia femminile si avvicina. Domenica alle 12.30 la Juve a Vinovo affronta l’Inter: nonostante la differenza di classifica, un match di grande fascino e un nuovo crocevia per le bianconere in campionato.
«Arriviamo alla partita contro l’Inter consapevoli che il percorso è ancora lungo – spiega Coach Guarino – L’inter non sarà semplice da affrontare, arriva da un buon cammino nel girone di ritorno: approcciamo con il massimo rispetto».
E aggiunge: «Se vogliamo mantenere la vetta e arrivare con un buon vantaggio agli scontri diretti dobbiamo fare più punti possibile. Quando si preme sempre sull’acceleratore, ci possono essere anche dei momenti di calo, ma la meta da raggiungere deve essere sempre davanti a noi».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Lunedì in campo
La squadra ha lavorato questa mattina alla Continassa:

La partita di sabato sera è da mettere immediatamente alle spalle: la Juve è attesa, già giovedì, da una gara molto importante, la semifinale di andata di Coppa Italia contro il Milan a San Siro.
Ecco perché, dopo l’allenamento di ieri, la squadra si è ritrovata anche oggi nella soleggiata mattina torinese. Alla Continassa, i bianconeri hanno lavorato su fase atletica, per poi dedicarsi a una lunga sessione con la palla (attacchi contro difese) e concludere con una partitella.
AGGIORNAMENTO: DOUGLAS COSTA E DANILO
Douglas Costa: gli accertamenti diagnostici a cui è stato sottoposto questa mattina hanno evidenziato una lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia sinistra. I tempi per il suo completo recupero sono di circa 15 -20 giorni.
Danilo: è rientrato parzialmente in gruppo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Vieni a sfidare i campioni di PES al Flagship Store di Milano!
febbraio Undici Shot (presso il Flagship Store di Milano) si trasforma in un’arena eSports, dove i tifosi potranno giocare a PES contro il Team Juventus. E’ il Meet&Beat bianconero: oltre alle partite, tante sorprese, un Q&A con i giocatori e la telecronaca live di Enrico Zambruno
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Hai mai pensato di sfidare la Juventus a PES?
Venerdì 14 febbraio, da Undici Shot (presso il Flagship Store di Milano in Corso Matteotti 8), puoi metterti alla prova! Arriva infatti il “Meet&Beat”, l’evento bianconero che dà l’opportunità ai tifosi di sfidare in prima persona i campioni del Team eSports Juventus (Ettore Giannuzzi, Renzo Lodeserto, Luca Tubelli), secondi in classifica nel campionato eFootball.Pro di PES.
In programma, oltre alle partite 1vs1, ci sono tantissime sorprese, tra cui un Q&A in cui i fan potranno chiedere ai giocatori consigli su tattiche, skills, formazioni e curiosità inerenti al gioco di PES e il commento LIVE delle partite con la voce delle telecronache bianconere, Enrico Zambruno.
Pensi di essere in grado di pareggiare, o addirittura, battere il Team Juventus? Vieni a dimostrarlo! Ti aspettiamo da Undici Shot a partire dalle ore 15:00 di venerdì 14 febbraio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Milan-Juve: Coppa Italia story!
Vincere a San Siro (1990-2012): una finale e due semifinali
E’ una classica della Coppa Italia la sfida tra Milan e Juventus e negli ultimi anni ci sono state ben due appuntamenti in finale a Roma, entrambi vinti dai bianconeri, nel 2016 e nel 2018. A San Siro, dove si scenderà in campo giovedì sera, sono tre gli appuntamenti da ricordare per la Signora.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
25 APRILE 1990 0-1
E’ la finale di ritorno di Coppa Italia. All’andata, al Comunale, le due squadre non sono riuscite a segnare, nonostante ai punti i bianconeri abbiano meritato di più. La sfida tra la Juve di Dino Zoff e il Milan di Arrigo Sacchi prosegue a San Siro e viene decisa da un’incursione di Galia, che sorprende la difesa rossonera e con un tocco mette il pallone alle spalle di Galli. Sono trascorsi solo 17 minuti, Van Basten e compagni reagiscono ma non riescono a passare. La Coppa Italia va a Torino, 7 anni dopo il successo del 1983. Una particolare soddisfazione per l’allenatore bianconero, che poco dopo riuscirà anche ad aggiudicarsi la Coppa Uefa.
23 GENNAIO 2002 1-2
Esattamente come per il Milan-Juventus di questa stagione, la sfida che si gioca nel 2001-02 è la semifinale d’andata. Carlo Ancelotti contro Marcello Lippi è la sfida degli allenatori, che peraltro si sono avvicendati proprio alla guida della Juventus. Il primo tempo è favorevole ai padroni di casa: il Milan colpisce con lo spagnolo Javi Moreno, in Italia per una sola stagione. Nella ripresa il risultato viene capovolto totalmente dai due Alessandro bianconeri. Una punizione viene trasformata da Birindelli all’inizio della frazione di gioco e una deviazione a pochi passi dalla porta di Del Piero a 4 minuti dal termine premia la scelta di Lippi che lo ha mandato in campo nel finale al posto di Amoruso.
8 FEBBRAIO 2012 1-2
Anche in questo caso siamo nell’andata della semifinale, in una stagione dove il Milan di Allegri e la Juve di Conte si contendono il campionato. A San Siro fa il suo nuovo esordio Martin Caceres, tornato alla corte della Signora dopo un anno trascorso a Siviglia. Ed esattamente come la volta precedente, quando segnò al debutto con la Lazio, l’uruguaiano dimostra di essere bravissimo nel calarsi immediatamente nella parte del protagonista. E’ lui infatti a segnare i 2 gol della vittoria, inframmezzati dal momentaneo pareggio di El Shaarawy. La rete dello 0-1 è una comoda deviazione da una respinta di Amelia. L’1-2 è un capolavoro: un destro a effetto dal limite dell’area, che va a depositare il pallone all’incrocio dei pali.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Meno due al Milan
Allenamento mattutino oggi al JTC
Antivigilia di Coppa Italia: la Juve si è ritrovata nella mattinata di oggi alla Continassa, con focus sulla semifinale di giovedì.
La squadra ha lavorato sulla rapidità, dopodichè si è concentrata sulla tattica e, specificamente, sulla preparazione della partita contro i rossoneri.
Danilo si è allenato interamente con il gruppo.
IL PROGRAMMA DI DOMANI
La vigilia di Milan-Juve prevede, prima della partenza per Milano, l’allenamento pomeridiano al JTC e la conferenza stampa di Mister Sarri. L’appuntamento
è previsto per le 13.45.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Szczesny, è rinnovo!
Il portiere polacco sarà bianconero fino al 2024
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

La Juventus annuncia il rinnovo del contratto di Wojciech Szczesny, che vestirà la nostra maglia fino al 2024.
Approdato a Torino nella stagione 2017/2018 dopo aver giocato con Arsenal e Roma, Wojciech con la casacca della Juventus fino ad ora ha disputato 84 gare ufficiali, vincendo già due Scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana.
Dal suo arrivo alla Juventus, nessun portiere ha registrato in percentuale più clean sheet in rapporto ai match disputati: il 46% (28 su 61). In questi anni ha subito in media 0.7 gol a partita in Serie A, il rapporto più basso tenendo conto dei portieri con almeno cinque presenze.
Nella sua prima stagione Szczesny parte alle spalle di Gianluigi Buffon, giocando comunque in tutto 21 partite e garantendo alla squadra una grande solidità. Parate decisive, che gli permettono nell’annata successiva di guadagnarsi la maglia da titolare, che anche quest’anno porta sulle sue spalle.
La meravigliosa storia tra Szczesny e la Juventus continuerà quindi fino al 2024. Un rinnovo meritato, perché è un grande portiere.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 23, i convocati per la semifinale di ritorno
La lista dei ragazzi a disposizione di mister Pecchi per la gara di domani
Novanta minuti per giocarsi il pass per la finale di Coppa Italia di Serie C. Domani alle 15:00 la Juventus U23, al Moccagatta, ospita la FeralpiSalò per il ritorno delle semifinali: si riparte dal 2-0 dell’andata per i lombardi.
Di seguito l’elenco dei convocati di mister Pecchia per provare la rimonta:
1 Nocchi
5 Muratore
6 Peeters
7 Marchi
8 Portanova
9 Brunori
13 Mule
14 Marques
15 Toure
17 Zanimacchia
18 Di Pardo
19 Rafia
20 Beruatto
21 Vrioni
22 Loria
24 Frabotta
26 Fagioli
27 Del Sole
31 Dragusin
33 Delli Carri
34 Dadone.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Prometto di dare sempre tutto per questo club»
Le parole del portiere bianconero dopo il rinnovo: IL VIDEO DA YOUTUBEOppositionWatch: il Milan
Il rendimento della squadra rossonera tra Campionato e Coppa Italia
Il Milan arriva alla doppia semifinale di Coppa Italia contro la Juventus dopo aver superato – proprio come i bianconeri – due turni nella manifestazione. Negli ottavi di finale i rossoneri hanno battuto 3-0 a San Siro la SPAL. Una vittoria agevole, con due reti nella prima frazione (Piatek e Castillejo) e una nella ripresa (Hernandez).
Nei quarti invece la partita è stata molto più difficile, anche se alla fine è arrivata comunque la qualificazione. Sempre tra le mura amiche il Milan ha vinto 4-2 dopo i tempi supplementari contro il Torino. Un successo in rimonta, con i granata che in vantaggio per 2-1 (dopo la rete firmata da Bonaventura siglò una doppietta Bremer) si fecero riprendere dal gol nel recupero di Calhanoglu. Lo stesso giocatore turco mise a segno anche il 3-2, prima che Ibrahimovic chiudesse la pratica definitivamente.
Tra Serie A e Coppa Italia, il giocatore che in questa stagione è andato più a segno non è un attaccante, bensì un difensore. Si tratta del terzino sinistro Theo Hernandez, ex Real Madrid e Real Sociedad, in rete ben 6 volte. Seguono Piatek (ceduto pochi giorni fa all’Herta Berlino) e Calhanoglu con 5, Rebić (4), Bonaventura e Ibrahimović (3), Leao (2), Kessiè, Castillejo e Suso (1). Anche quest’ultimo ha lasciato Milano qualche settimana fa per far ritorno in Spagna, nel Siviglia.
L’unico giocatore invece ad aver disputato tutte le partite (25) e tutti i minuti è Alessio Romagnoli.
IL MILAN DI STEFANO PIOLI
Nonostante arrivi da un’amara serata quella di domenica con la sconfitta contro l’Inter nel derby di San Siro, il Milan di Pioli, dopo una fase di difficoltà prima della pausa invernale, nel nuovo anno sembra avere trovato una maggior continuità di rendimento e una sua identità di squadra, cambiata notevolmente con l’arrivo di Ibrahimović.
Il giocatore svedese infatti ha migliorato la capacità realizzativa dei rossoneri, che nelle prima parte di stagione difettavano soprattutto in questa voce, ed ha consentito a Pioli di lavorare meglio sulla fase difensiva, demandando alla genialità e fisicità del neo acquisto gran parte del lavoro dalla metà campo in su.
Già nella gara di campionato all’Allianz Stadium, alla dodicesima giornata, il 10 novembre, la Juventus ha avuto la meglio dei rossoneri grazie ad una rete capolavoro di Dybala nel finale. I bianconeri, pur con una maggior possesso palla (54 a 46%) e una maggior vantaggio territoriale (55 a 45%) sono giunti alla conclusione solo 13 volte tanto quanto gli avversari.
Domenica contro i nerazzurri il Milan ha mostrato una buona condizione fisica (109 Km percorsi) soprattutto nel primo tempo, mentre è nettamente calato nella seconda parte della gara.
Il modulo maggiormente utilizzato nelle ultime partite è il 4-4-1-1 o il 4-3-2-1 a seconda della posizione occupata da Rebić. Il croato, uno dei giocatori più in forma in questo periodo, parte largo a sinistra, ma spesso si accentra per inserirsi in area (una delle sue caratteristiche principali) o per dialogare sulla trequarti con Calhanoglu, entrambi a supporto dell’unica punta Ibrahimović.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sarri: «Contro il Milan sarà una partita complessa»
Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della gara di Coppa Italia:

Maurizio Sarri, alla vigilia della gara d’andata delle semifinali di Coppa Italia, che opporrà alla Juve il Milan, ha parlato in conferenza stampa all’Allianz Stadium: «Il Milan è migliorato molto sia a livello di rendimento che di risultati e viene da un derby perso dopo averlo giocato bene per larghi tratti. La partita sarà complicata, giocheremo in uno stadio pieno, e sappiamo che giocare una semifinale di Coppa Italia contro la Juve è stimolante per tutti».
IL MOMENTO
«Siamo in linea con gli obiettivi iniziali, poi comprendo che una brutta partita abbia ripercussioni all’esterno. In certe situazioni ci perdiamo un pochino, stiamo lavorando per risolvere questo problema, che viene fuori soprattutto quando siamo in vantaggio. I giocatori comunque si allenano ad altissima intensità e alla Juventus c’è l’ambiente giusto per lavorare bene».
I SINGOLI
«Cristiano Ronaldo in questo momento sta bene, ho parlato con lui e mi ha detto che quando avrà sensazioni di stanchezza me lo dirà e valuteremo se sarà necessario un po’ di riposo. Chiellini ha fatto 50 minuti di partita inserito in una nostra rappresentativa giovanile contro una squadra di dilettanti, ha fatto bene, ma ovviamente serviranno altri test: la strada sembra buona. Ramsey si sta abituando a un calcio diverso e non è semplice, ma la sensazione è che sia in crescita sia fisicamente che mentalmente. Pjanic ha fatto un grande inizio di stagione, poi nell’arco di una stagione un piccolo calo stagionale capita. Sono convinto che presto sarà di nuovo determinante».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tutto esaurito per Juventus Women-Inter
Sarà un Vinovo al completo per il derby d’Italia femminile di domenica
Full house, come direbbero gli inglesi. Sarà un Vinovo al completo, quello che accoglierà le Juventus Women domenica 16 febbraio per la sfida di campionato con l’Inter: esauriti infatti tutti i posti disponibili per il match.
Un derby d’Italia che si preannuncia quindi spettacolare sia in campo che nella cornice di pubblico.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 23, rimonta capolavoro e finale!
I ragazzi di Pecchia scrivono la storia: per la prima volta una seconda squadra in finale di Coppa Italia di Serie C.
Un gruppo unito, il talento e ovviamente una sconfinata fame di vittorie. Questi alcuni degli ingredienti che hanno permesso alla Juventus U23 di compiere una grandissima rimonta. Si ripartiva dal 2-0 dell’andata per la FeralpiSalò, pareggiato da Marchi e da una punizione capolavoro di Zanimacchia. Poi, nei supplementari, il rigore di Zanimacchia e la rete di Rafia completano l’opera. I bianconeri sono in finale!
LA PARTITA:

La Juve approccia benissimo alla sfida. I ragazzi di Pecchia scendono in campo aggressivi e concentrati per indirizzare subito la gara e provare a ribaltare il 2-0 dell’andata e gli sforzi vengono premiati al 14′. Azione di Del Sole, chiuso dalla difesa avversaria, con la sfera resta nella disponibilità di Marchi: conclusione da fuori area di prima intenzione e bianconeri in vantaggio.
Il gol dà ulteriore energia, la pressione alta continua a essere una costante e la FeralpiSalò fatica a reagire. Ci provano, così, Del Sole, Marchi e Brunori, senza riuscire, però, a costruire un’altra occasione nitida. Gli ospiti provano ad affacciarsi dalle parti di Nocchi al 33′, ma il portiere bianconero è attento sulla punizione di Maiorino. Si va a riposo in vantaggio 1-0.
Al rientro dagli spogliatoi, ancora Maiorino spaventa Nocchi, ma la sua conclusione finisce a lato, poi, al 59′, un lampo illumina il Moccagatta. La firma è di Luca Zanimacchia, che con una punizione capolavoro scrive il 2-0 e ristabilisce l’equilibrio in ottica qualificazione.
Due minuti più tardi serve lo zampino di Nocchi per non vanificare un’ora di altissimo livello: il portiere bianconero è superlativo sul solito Maiorino. La Juve rifiata, senza rinunciare ovviamente ad attaccare, ma rischia all’85’ sulla conclusione dalla distanza di Ceccarelli, che finisce a lato di poco. Finirebbe in porta, invece, la seconda punizione perfetta di giornata di Zanimacchia all’ultimo istante dei tempi regolamentari, ma Liverani si salva con la punta delle dita.
La Juve inaugura i tempi supplementari con la stessa grinta esibita nel corso della gara. Al 5′ Marques semina avversari, ma Liverani gli nega la gioia del primo gol in bianconero, poi, sul corner seguente, Caracciolo rischia l’autogol, prima di un’altra occasione su cui Liverani è attento.
Si potrebbe cominciare a pensare ai rigori, a riflettere sulla gestione delle energie, ma vince ancora una volta la voglia di prendere la penna e scrivere la propria storia. Così Zanimacchia fugge via, inarrestabile, per guadagnarsi il rigore del possibile 3-0. Il pallone pesa, ma lui non fa una piega: doppietta personale e rimonta completata. Con il poker di Rafia come punto esclamativo di una gara da applausi.
Mai una seconda squadra era approdata in finale di Coppa Italia: ancora una volta una prima volta storica è a tinte bianconere.
LE PAROLE DEL POST-PARTITA
«Io avevo negli occhi la partita dell’andata, dove avevamo dominato e creato dieci palle gol – il commento di mister Fabio Pecchia -. Oggi in una partita più sporca, siamo stati premiati: nell’arco del doppio confronto penso il passaggio del turno sia meritato. La squadra era dentro la partita, ero dentro anche io con loro, abbiamo vissuto un’esperienza intensa e questo è il giusto premio per quello che abbiamo fatto tutti: dal mio staff ai ragazzi. Questa prestazione deve essere un punto di partenza sia tecnico che psicologico, dovremo arrivare a giugno continuando a migliorare. Il fatto di avere in campo tanti giovani quest’oggi è uno step di crescita importante. La possibilità di giocarsi un titolo per una seconda squadra deve essere qualcosa di bello, da vivere con entusiasmo e per il club motivo d’orgoglio».
«Sono sceso in campo con la cattiveria giusta, volevo segnare o far segnare – le parole di Luca Zanimacchia, autore della doppietta -. Abbiamo ottenuto il risultato che volevamo, all’andata avremmo meritato di più, oggi abbiamo raccolto quello che meritavamo. Ci credevamo tanto a questa vittoria, sicuramente è stata una serata positiva. Adesso ci sarà una finale e faremo il massimo».
Coppa Italia Serie C – Semifinale di Ritorno
Stadio “Giuseppe Moccagatta”, Alessandria
Juventus U23 – FeralpiSalò 4-0
Marcatore: 14’ pt. Marchi (J), 14’ st. Zanimacchia (J), 10’ sts. rig. Zanimacchia (J), 15’ sts. Rafia (J).
Juventus U23: Nocchi, Peeters (10’ st. Fagioli), Marchi (Cap.), Portanova (10’ st. Rafia), Brunori (24’ st. Marques), Toure (1’ sts. Muratore), Di Pardo, Frabotta, Del Sole (10’ st. Zanimacchia), Dragusin, Delli Carri. A disposizione: Loria, Dadone, Mulè, Beruatto, Vrioni. Allenatore: Fabio Pecchia.
FeralpiSalò: Liverani, Mordini, Rinaldi, Miracoli (31’ st. Caracciolo), Legati, Scarsella (31’ st. Ceccarelli), Pesce (Cap.), Altobelli, Baldassin (20’ st. Magnino), Maiorino, Zambelli (6’ sts. Guidetti). A disposizione: De Lucia, Eguelfi, Tirelli, Bertoli, Hergheligiu. Allenatore: Stefano Sottili.
Arbitro: Nicolò Marini di Trieste (Barone di Roma 1, Mariottini di Arezzo). Quarto Ufficiale: Bitonti di Bologna.
Ammoniti: 32’ Portanova (J), 45’ st. Zambelli (F), 15’ pts. Pesce (F), 14’ sts. Rafia (J), 10’ sts. Mordini (F), 16’ sts. Frabotta (J), 16’ sts. Caracciolo (F).
JUVENTUS U23 QUALIFICATA ALLA FINALE DELLA MANIFESTAZIONE
Prossimo impegno:
Campionato – 7° Giornata Girone di Ritorno
Monza – Juventus U23
Domenica 16 febbraio ore 15.00.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cernoia verso Juve-Inter: «Siamo pronte»
La nostra numero 7, ai microfoni di Sky Sport, presenta la sfida di domenica a Vinovo.
Posti esauriti all’Ale & Ricky.
Dopo il bel 6-0 rifilato all’Empoli in Coppa Italia, le Juventus Women sono pronte a tuffarsi nuovamente sul campionato: domenica, a Vinovo, arriva l’Inter. Valentina Cernoia è pronta: «Sono carica e concentrata, sarà una gara importantissima, abbiamo gli stimoli giusti e ci sono i presupposti per fare bene ed affrontare la settimana con entusiasmo. Anche la squadra è carica, veniamo da una partita in cui siamo riuscite a esprimere un bel gioco: lo spirito è quello giusto».
Juve-Inter è sempre una partita affascinante: «È una sfida entusiasmante anche solo a leggere i nomi delle due squadre sulla carta. Lo è da tanti anni nel maschile e sta diventando sempre più emozionante anche nel panorama femminile. È un derby d’Italia, ci sono tre punti importanti in palio, ci sono tutti gli ingredienti per una grande partita».
Dopo il pari con la Florentia San Gimignano, i punti sulla seconda in classifica sono sei: «Il vantaggio, oltre a essere meritato sul campo, è uno stimolo a migliorarsi continuamente, partita dopo partita. Questi sei punti vengono dal lavoro quotidiano e costante, settimana dopo settimana, pensando sempre ai tre punti successivi. Dipende tutto da noi e lavoriamo con serenità. La più in forma della squadra? Dopo la tripletta direi Staskova, è stata autrice di una prova strepitosa in Coppa Italia».
All’Ale & Ricky di Vinovo non è rimasto nemmeno un seggiolino libero e Valentina spera sia davvero una grande domenica: «Mi auguro che il popolo bianconero, alla fine, possa sorridere e festeggiare».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Con Allianz fino al 2030!
Siglato un nuovo accordo con il colosso del settore assicurativo per l’estensione del naming right dell’Allianz Stadium, la visibilità sul training kit della Prima Squadra e alcuni diritti di sponsorizzazione del settore femminile
Quando domani sera la Juventus scenderà in campo a San Siro, per iniziare il riscaldamento prima della semifinale di andata di Coppa Italia contro il Milan, sarà più che evidente a tutti una significativa novità: sul petto dei bianconeri, sarà infatti presente il logo Allianz che da oggi, e per dieci anni, accompagnerà ogni singola seduta e ogni sessione di riscaldamento della squadra.
La comparsa di Allianz sulle maglie di allenamento della Juventus è frutto del nuovo accordo siglato tra il club e il colosso del settore assicurativo che prevede, oltre all’estensione del naming right dell’Allianz Stadium dal 1° luglio 2023 al 30 giugno 2030, la visibilità sul training kit della Prima Squadra e alcuni diritti di sponsorizzazione del settore femminile.
«Siamo molto felici di aver ampliato la nostra partnership con Allianz, uno dei marchi globali più attivi nell’industry dello sport professionistico – sottolinea Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer di Juventus – Questo accordo, che definisce un perimetro di diritti più esteso, visibili ogni giorno sui campi di allenamento e di partita, consente oggi inoltre di dire con certezza che il nostro stadio sarà una venue Allianz fino al 30 giugno 2030».
Giacomo Campora, Amministratore Delegato di Allianz S.p.A., commenta: «Con oggi la nostra partnership con la Juventus diventa ancora più solida, duratura e rilevante a livello nazionale e internazionale. Non solo abbiamo esteso l’accordo con questo club calcistico di prima grandezza sui naming rights per l’Allianz Stadium fino al 2030, ma abbiamo identificato numerose ulteriori soluzioni di sponsorizzazione che abbineranno il brand Allianz alla Prima Squadra, così come abbiamo preso un impegno importante con il settore femminile della Società».
Di seguito il comunicato.
JUVENTUS E ALLIANZ RAFFORZANO LA LORO PARTNERSHIP
Torino, 12 febbraio 2020 – Juventus Football Club S.p.A. ha raggiunto un accordo di sponsorizzazione con Allianz S.p.A. avente ad oggetto, a partire dall’esercizio corrente, la visibilità sul training kit della Prima Squadra e alcuni diritti di sponsorizzazione legati al settore femminile, nonché l’estensione del naming right dell’Allianz Stadium per sette stagioni sportive, a partire dal 1° luglio 2023 e fino al 30 giugno 2030. L’accordo prevede un corrispettivo complessivo di € 103,1 milioni che si aggiunge a quanto previsto dagli accordi già in essere. SCARICA IL COMUNICATO.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

In Numbers | La Semifinale di Coppa Italia
Le statistiche in vista della sfida di questa sera a San Siro
Milan e Juventus si sono affrontate 25 volte in Coppa Italia: sette successi rossoneri, 11 vittorie bianconere e sette pareggi.
Bilancio in equilibrio nelle nove sfide tra Milan e Juventus in casa dei rossoneri in Coppa Italia: tre vittorie per parte e tre pareggi.
Il Milan non vince una partita di Coppa Italia contro la Juventus dal 1985: da allora quattro pareggi e otto successi bianconeri.
Il Milan ha passato il turno in due delle ultime tre semifinali disputate in Coppa Italia – contro la Juventus invece ha passato il turno solo nel 1967, venendo eliminato nelle tre occasioni successive.
Il Milan ha vinto solamente due delle 16 semifinali di andata disputate in Coppa Italia: quattro sconfitte e ben 10 pareggi completano il bilancio.
La Juventus ha passato il turno in tutte le ultime quattro occasioni in cui ha disputato le semifinali di Coppa Italia: è già record per i bianconeri, che non avevano nemmeno mai passato questo turno per tre volte di fila.
La Juventus ha passato il turno in sei delle nove occasioni in cui ha giocato la semifinale di andata di Coppa Italia in trasferta, incluse tre contro il Milan (1992, 2002 e 2012).
Tra ottavi e quarti di finale di questa Coppa Italia, il Milan è la squadra che ha effettuato più conclusioni: 42, nove in più degli avversari bianconeri.
La Juventus è stata la prima squadra italiana di Zlatan Ibrahimovic (2004-06): lo svedese non ha trovato il gol nelle ultime quattro partite giocate contro i bianconeri con la maglia del Milan (inclusa la doppia semifinale di Coppa Italia 2011/12).
Paulo Dybala ha segnato sei gol contro il Milan da quando è alla Juventus: la Joya ha fatto meglio solo contro Udinese (otto) e Lazio (nove).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
San Valentino allo Juventus Museum!
Domani venite con la persona amata al Museo bianconero: un biglietto sarà omaggio!
Storia di un grande amore.
Da vivere insieme, allo Juventus Museum. Domani, in occasione della giornata di San Valentino, visitare il Museo bianconero con la persona amata sarà ancora più bello.
A tutte le coppie che si presenteranno alle casse nell’orario di apertura (10:30 – 18:00) verrà data la possibilità di usufruire di una promozione speciale: acquistando un biglietto intero per il museo, il secondo sarà omaggio.
Qualora i visitatori dedicassero di visitare anche l’Allianz Stadium potranno acquistare l’integrazione direttamente al Museo.
Vi aspettiamo, per un San Valentino bianconero!

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.