Aggiornamenti, Calcio, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

CALCIO

TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:24 DI SABATO 02 MARZO 2019

ALLE 04:54 DI DOMENICA 03 MARZO 2019

CALCIO

Musacchio, sorpasso a Inter importante
“Ma strada è lunga. Autogol? Conta che palla sia entrata

MILANO02 marzo 2019 20:24

– “Aver sorpassato l’Inter è molto importante per noi. Ma mancano molte partite, dobbiamo continuare a lavorare e pensare partita dopo partita”. Lo dice il difensore del Milan, Mateo Musacchio, ai microfoni di Sky Sport, dopo la vittoria 1-0 sul Sassuolo che ha permesso ai rossoneri di scavalcare l’Inter al terzo posto in classifica.
“Vincere questa partita era molto importante – aggiunge Musacchio -, sono molto contento del risultato. La nostra rete è un autogol di Lirola? Mi sono reso conto di non averla toccata ma l’importante è che la palla sia entrata”.

Gattuso, Milan terzo? Nessuno si esaltiMi tengo risultato con Sassuolo, dobbiamo fare di più

MILANO02 marzo 201921:13

– Rino Gattuso vuole mantenere il profilo basso e i piedi per terra. Il Milan ha sorpassato l’Inter, è al terzo posto nel girone di ritorno per la prima volta dopo 6 anni ma il tecnico predica calma: ‘Dobbiamo giocare ancora dodici finali di campionato, non voglio che nessuno si esalti, né giocatori né tifosi. Quello che stiamo facendo non basta, bisogna fare di più. Gattuso non è soddisfatto della prestazione contro il Sassuolo ma si tiene il risultato: ‘Ora bisogna essere bravi non stiamo attraversando un momento positivo da 10/15 giorni, riusciamo a fare solo una fase. Dopo la partita con l’Empoli, all’Olimpico, quella di stasera, mi tengo i risultati positivi ma dobbiamo fare meglio a livello tecnico. Non voglio sentir parlare di stanchezza, voglio capire il perché non riusciamo ad essere brillanti. Abbiamo fatto fatica contro un avversario organizzato, bene in fase difensiva ma possiamo fare molto meglio quando abbiamo la palla, a livello tecnico’.

Junior Tim Cup in campo prima Lazio-RomaAll’Olimpico la sfida tra l’oratorio Smem e S.Lucia Filippini

ROMA02 marzo 201921:56

– Lo stadio Olimpico di Roma ha aperto le porte alla Junior TIM Cup, il torneo di calcio a 7 riservato agli Under 14 promosso da Lega Serie A, TIM e Centro Sportivo Italiano. Nel pre-gara del match Lazio-Roma, le squadre dell’Oratorio SMEM (Santa Maria Mater Ecclesiae) e dell’Oratorio S.Lucia Filippini si sono affrontate in un’amichevole terminata con il risultato di 13-1.
Grande entusiasmo e forti emozioni hanno accompagnato i giovani calciatori degli oratori scesi in campo sotto lo sguardo dei loro idoli. I ragazzi degli oratori hanno consegnato ai capitani della S.S. Lazio e dell’A.S. Roma la sciarpa della Junior TIM Cup per poi accompagnarli all’ingresso in campo con il loro entusiasmo. La VII edizione della Junior TIM Cup continua a disputarsi nelle 16 città le cui squadre militano nella Serie A TIM 2018-2019. Gli oratori vincitori di ciascun torneo cittadino si contenderanno il trofeo durante la fase Finale nel mese di maggio che sarà ospitata in uno dei prestigiosi stadi della Serie A TIM.

Serie A: Lazio-Roma 3-0I gol di Caicedo, Immobile su rigore e Cataldi decidono il derby

ROMA02 marzo 201922:26

– La Lazio vince il derby della Capitale. La formazione biancoceleste batte la Roma 3-0 (1-0) all’Olimpico in un anticipo della 26/a giornata del campionato di Serie A. Decisivi i gol di Caicedo (12′ pt), Immobile su rigore (28′ st) e Cataldi (44′ st).

CALCIO

Immobile dedica gol a moglie “è incinta”
“Vittoria importante, per la classifica ed il morale”

ROMA02 marzo 201922:54

– “E’ una partita molto importante per la classifica e per il morale, a parte il fatto di aver vinto una stracittadina che non portavamo a casa da tempo”. Ciro Immobile è felice dopo la vittoria nel derby, ma non solo per quello: “Dedico il gol a mia moglie che è incinta, aspetta un maschio dopo due femmine”. “I ragazzi ed io hanno lavorato benissimo in questo ultimo periodo e abbiamo fatto bene anche senza i risultati che volevamo – ha proseguito l’attaccante biancoceleste – Ma siamo rimasti concentrati. Queste ultime settimane avevo alcuni problemi fisici ma non volevo fermarmi, anche se bisogna riposarsi perchè se non sei al 100% giocare è sempre difficile”.

Clasico: al Barcellona basta RakiticReal Madrid ancora ko dopo Coppa del Re, scintille Messi-Ramos

02 marzo 201922:58

– Un gol firmato Rakitic a metà del primo tempo. Tanto basta al Barcellona per vincere il Clasico al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid che ora si ritrova a -12 punti da Messi e compagni nel massimo campionato spagnolo. I blaugrana fanno festa e mettono una bella ipoteca sulla Liga 2019 che da tempo sembrava comunque decisa in loro favore. Tre giorni dopo lo 0-3 con cui si erano guadagnati la finale di Coppa del Re, i blaugrana vincono anche il Clasico di campionato. Un match che ha vissuto anche momenti di tensione, in particolare tra Sergio Ramos e Messi. A decidere la gara il bel gol di Rakitic: Sergi Roberto vede l’inserimento del centrocampista croato, che sfugge alle spalle di Ramos. Rakitic supera poi Courtois in uscita con un delizioso scavetto. Una volta andato sotto il Real ci prova a riequilibrare il risultato soprattutto con la buona vena di Vinicius che nonostante qualche buono spunto non riesce a metterla dentro.

Di Francesco,rigore ci ha tagliato gambeTecnico Roma’3-0 risultato troppo pesante,non pensavamo a Porto’

ROMA02 marzo 201923:07

– ”Nel primo tempo siamo stati al di sotto delle aspettative, meglio nel secondo poi il rigore ci ha tagliato le gambe”. Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco sintetizza così la dura sconfitta 3-0 nel derby: ”mentalmente quest’anno gira in un certo modo, è stato un approccio non positivo, ma il 3-0 è stato un risultato troppo pesante per quello che si è visto nel primo tempo. Nessuno pensava alla Champions e al Porto”.         [print-me title=”STAMPA”]