Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento 26 Novembre, 2019, 19:44:14 di Maurizio Barra

Tempo di lettura: 27 minuti

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:21 DI DOMENICA 24 NOVEMBRE 2019

ALLE 19:44 DI MARTEDì 26 NOVEMBRE 2019

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: serie A donne; Roma-Juventus 0-4
Netto successo della capolista nella capitale

4 novembre 2019 14:21

– La Juventus batte la Roma 4-0 (1-0) nella capitale e con 19 punti in classifica torna in testa al campionato di serie A femminile, mentre le giallorosse restano quarte con 12. In vantaggio al 30′ del primo tempo con 30′ Maria Alves, le bianconere dilagano nella ripresa con Girelli (19′), Rosucci (31′) e Caruso (47′).

Crolla tratto viadotto su Torino-SavonaCedimento su Autostrada Fiori, per ora non risultano vittime

TORINO24 novembre 201915:49

– Un tratto di viadotto lungo la Torino-Savona è crollato. Si tratta di una trentina di metri circa di autostrada dei Fiori, dopo l’innesto con la A10, a circa un chilometro e mezzo da Savona verso Altare. Sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco. Il cedimento è avvenuto sulla autostrada A6, gestita dal Gruppo Gavio.
Da una prima verifica dei vigili del fuoco sembra che il crollo del viadotto non abbia coinvolto persone. I vigili del fuoco sul posto continuano nelle attività, verificando l’eventuale presenza di un’auto, segnalata da alcuni testimoni.
Del mezzo però al momento non c’è traccia.
Si temono altre frane nella stessa zona di Altare, dove la collina ha ceduto facendo crollare il viadotto. La zona è sorvolata da un elicottero dei vigili del fuoco e sono in corso le verifiche statiche delle case sulla collina. L’autostrada resta chiusa in entrambe le direzioni.

Champions: Juve con l’Atletico senza Costa, dubbio De LigtStop di 15 giorni per il brasiliano, Bernardeschi verso recupero

TORINO24 novembre 201915:53

– Lesione muscolare per Douglas Costa, lussazione per De Ligt, trauma all’emitorace per Bernardeschi. E’ il pesante bilancio degli infortuni, in casa Juventus, a due giorni dalla partita di Champions League con l’Atletico Madrid. “Douglas Costa – si legge sul sito bianconero all’indomani della trasferta vinta contro l’Atalanta – ha subito una lesione di basso grado del muscolo semitendinoso della coscia destra” che lo terrà lontano dai campi per circa 15 giorni, mentre Bernardeschi, uscito anzitempo dal match, “ha subito un trauma all’emitorace destro” e ha svolto terapie.
Problemi anche per De Ligt, che ha subito “una lussazione della spalla destra e ha effettuato terapie e recupero”. Certa l’assenza di Douglas Costa per il match di martedì, in forte dubbio De Ligt, possibile invece il recupero di Bernardeschi.

Artigianato soffre,ma zoccolo duro ItaliaUltimo giorno a Novara della Vetrina dell’Eccellenza Artigiana

NOVARA24 novembre 201916:48

– Ci sono la cereria, che realizza uno stoppino in cotone ecologico, l’impresa edile e il liutaio che ricorrono nelle loro attività alle tecnologie di ultima generazione. La Vetrina dell’Eccellenza Artigiana, che si sta svolgendo nella Sala Borsa di Novara, dove sono presenti 35 imprese della eccellenza artigiana piemontese, non è solo l’occasione per conoscere antichi mestieri, ma anche di capire come queste attività hanno saputo rigenerarsi e innovarsi.
“L’artigianato rappresenta il 30% del tessuto imprenditoriale della provincia di Novara”, osserva Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara che da tredici anni organizza la rassegna con la collaborazione di Confartigianato imprese Piemonte orientale e Cna Piemonte Nord. Burocrazia, tasse, difficoltà nell’accesso al credito i problemi principali segnalati dagli artigiani, un saldo negativo tra aperture e chiusure negli ultimi anni, eppure ancora “lo zoccolo duro – conclude Comoli – del sistema economico italiano”.

Casellati, viadotto? Stop misure tampone”Sbagliato e fuorviante parlare di emergenza-maltempo”

24 novembre 201916:55

– “Il crollo del viadotto lungo la Savona-Torino è l’ennesima, drammatica fotografia di un’Italia che, sotto il profilo idrogeologico, vive una fase di pericolo permanente ed è sbagliato e fuorviante parlare di emergenza-maltempo ogni qualvolta si verificano avvenimenti di questo genere. Urgono misure strutturali e non più provvedimenti-tampone: mi riferisco a una mappatura strategica delle aree e delle infrastrutture a rischio e un piano per la messa in sicurezza dei territori. Non si può più sprecare un solo giorno”. Lo ha detto il Presidente del Senato Elisabetta Casellati in merito al crollo, causato da una frana dovuta alle forti piogge, di un tratto di viadotto di una trentina di metri lungo l’autostrada A6 Torino-Savona.

Vigilante fermo su orlo baratro viadotto”Ho visto tutto nero”. Testimoni, “abbiamo temuto nuovo Morandi”

24 novembre 201917:58

– “Ero in fase di sorpasso, ho visto una persona che sbracciava e ho pensato avesse qualche malore.
Poi mi sono voltato e ho visto tutto nero, il viadotto non c’era più”. E’ la testimonianza, di Daniele Cassol, vigilante 56enne riuscito a fermarsi a pochi metri dall’orlo del baratro sulla Torino-Savona. “Dietro di me arrivava anche un pullman con decine di persone, per fortuna siamo riusciti a fermarlo”, racconta. Altri testimoni, invece, raccontano di aver “sentito un botto”. “Abbiamo visto il ponte dell’autostrada che non c’era più – dicono -. Ovviamente abbiamo pensato subito ad un nuovo ponte Morandi”.

Trovata morta dispersa AlessandrinoCadavere 52enne recuperato da vigili del fuoco e carabinieri

ALESSANDRIA24 novembre 201917:59

– I vigili del fuoco, con l’ausilio dei carabinieri, hanno recuperato il cadavere di Rosanna Parodi, la 52enne travolta dal fiume Bormida e dispersa da questa mattina a Sezzadio, nell’Alessandrino.

Neve blocca escursionisti a 2.200 metriA Sauze di Cesana. Rischio valanghe impedisce soccorsi

TORINO24 novembre 201918:11

– Due escursionisti sono bloccati dalla neve ai 2.200 metri del bivacco Rattazzo, nel territorio di Sauze di Cesana (Torino). L’elevato rischio di valanghe, 4 su una scala di 5, ha impedito al Soccorso Alpino, contattato dagli stessi escursionisti, di intervenire e le ridotte condizioni di visibilità non consentono all’elicottero di alzarsi in volo. Per questo motivo si è deciso di aspettare il probabile miglioramento delle condizioni meteo, atteso per la giornata di domani.

Escursionisti bloccati, ripresi soccorsiElicottero bloccato da nevischio, squadra con sci e pelli foca

TORINO25 novembre 201909:41

– Sono riprese questa mattina le operazioni di soccorso ai due escursionisti bloccati dalla neve al bivacco Rattazzo, 2.200 metri di altitudine nel territorio di Sauze di Cesana (Torino). una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese si sta preparando per effettuare una prima perlustrazione con sci e pelli di foca lungo la carrozzabile che conduce alla frazione Bessè Haut, isolata per l’elevato pericolo valanghe.
Da lì si valuteranno le condizioni di sicurezza per proseguire via terra nel caso non fosse possibile intervenire con l’elicottero, ancora bloccato al momento dal nevischio e dal pericolo valanghe, ancora di grado 4 su una scala di 5.
Collaborano alle operazioni il soccorso alpino della guardia di finanza, i vigili del fuoco e i carabinieri.

Maltempo: frana Quincinetto, riapre A5Tratto Pont-Saint-Martin Ivrea chiuso sabato scorso per allerta

AOSTA25 novembre 201909:54

– Riapre il tratto dell’autostrada A5, tra Ivrea e Pont-Saint-Martin, che era stato chiuso sabato scorso per l’allerta sulla frana in località Chiappetti a Quincinetto. Lo ha comunicato la Presidenza della Regione Valle d’Aosta, in accordo con la prefettura di Torino. La riapertura è valida sia per il traffico leggero e che per i mezzi pesanti.

Riapre A21, dalle 10 ritorno normalitàIeri voragine ad Asti su Torino-Piacenza

25 novembre 201910:04

– Sulla A21 Torino-Piacenza, dove ieri sera a causa delle forti piogge di era aperta una voragine tra Asti e Villanova, dalle 6.30 di stamane è stato ripristinato l’esercizio autostradale a una corsia per senso di marcia, “mentre il ritorno all’esercizio originario è previsto per le ore 10 di questa mattina”. Lo comunica la Satap (gruppo Gavio) sottolineando che “mezzi e tecnici hanno lavorato tutta la notte per riparare il rilevato e la sovrastruttura”.

Cirio, in Piemonte è bollettino guerraGovernatore chiederà stato emergenza. “Far partire i cantieri”

TORINO25 novembre 201915:16

– “Abbiamo almeno 130 strade chiude, una Regione bloccata completamente, oltre 550 sfollati e altre 600 persone isolate. E, purtroppo, abbiamo una vittima, che si unisce alle due di un mese fa”. E’ il “bollettino di guerra di una due giorni incredibili” tracciato dal presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che ha fatto il punto dell’emergenza maltempo ai microfoni de La7. “Chiederemo lo stato di calamità – aggiunge in collegamento con la trasmissione Coffee Break – e lo stato di emergenza”.
Il Piemonte ha bisogno che il governo, invece di fare articoli sui giornali, faccia partire per davvero i cantieri – sottolinea il governatore -. Non è un problema di soldi, ma di burocrazia, che investe innanzitutto il ministero dell’Ambiente.
Il dramma principale è che oggi abbiamo i sindaci che non possono nemmeno pulire i fiumi. Sono fermi una serie di interventi legati a quel sistema Italia che fanno piangere vite umane. Il fatto che non siano morte persone sulla A6 o sulla A21 è stato solo un caso”.

Dopo ciclone Luis massime a 15-17 gradiSalgono le temperature. Pericolo valanghe molto forte

TORINO25 novembre 2019

– Dopo aver portato piogge torrenziali e nevicate copiose da 1500-1800 metri, il ciclone ‘Luis’ ha lasciato il Piemonte e si apre ora una breve parentesi con temperature tipiche dell’estate di San Martino, come era chiamata la pausa dopo i primi freddi che di solito si verificava in corrispondenza dell’11 novembre. Oggi le massime saliranno a 15-17 gradi nelle zone di pianura e bassa collina, 11-15 in montagna fino a 1000 metri di altitudine, riporta Smi (Società Meteorologica Italiana). Il pericolo valanghe sarà “molto forte”, il grado massimo nella scala di rischio adottata in Europa, dalle Alpi Graie alle Pennine, “forte” sugli altri settori dell’arco alpino piemontese. Le valanghe – spiega Arpa – “saranno di neve umida o bagnata sotto i 2200-2400m, mentre i distacchi alle quote superiori saranno di neve asciutta che si appesantisce lungo il percorso, incorporando neve più umida e materiali (legno, pietre)”. Domani è previsto un pericolo valanghe “forte” su tutte le Alpi piemontesi. VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Mobilità smart, a Torino Spazio IrenGo
Auto elettriche ma anche bici e monopattini da accordo Iren-Aci

ORINO25 novembre 201912:48

– Iren e Aci insieme per la mobilità elettrica. È l’obiettivo della collaborazione che vede oggi l’inaugurazione, nella sede Aci di piazzale Gabriele da Gorizia, dello Spazio IrenGo, primo showroom dedicato alla mobilità smart. Non solo auto elettriche ma anche bici e monopattini. “Si sta facendo un pezzo di storia della mobilità – dice l’assessora comunale Maria Lapietra – E’ un piccolo miracolo il fatto che, all’Aci, mi avete fatto salire su un monopattino”.
L’accordo prevede anche l’installazione di stazioni di ricarica IrenGo nei parcheggi Aci, gratuite per i soci.
“Comincia un percorso – dice il presidente di Aci, Piergiorgio Re -, ragioniamo in modo serio e concreto per creare qualcosa nel mondo dell’elettrico, anche per quanto riguarda i nuovi mezzi di mobilità alternativa a cui siamo favorevoli e che vanno regolamentati”. Per Renato Boero, presidente Gruppo Iren, “l’urgenza dei problemi ambientali comporta un cambio di passo e oggi ne stiamo facendo uno concreto verso la mobilità sostenibile”.

Mauriziano inaugura panchina rossaPer sensibilizzare opinione pubblica. A cerimonia dg Dall’Acqua

TORINO25 novembre 201914:58

– Una panchina rossa, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza di genere, è stata inaugurata all’ospedale Mauriziano di Torino, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donna. Sulla panchina sono raffigurati gli occhi di una donna con il volto tumefatto, una mano davanti alla bocca e la scritta “Ora basta!”.
All’inaugurazione è intervenuti, tra gli altri, il direttore generale del Mauriziano, dottor Maurizio Dall’Acqua.

Calcio: Juve; Higuain, devo ancora dimostrare tanto’Quando ci sono dei grandi giocatori, la staffetta va accettata’

ORINO25 novembre 201914:44

– “La staffetta, quando ci sono grandi giocatori, si deve accettare e ogni opportunità deve essere sfruttata al massimo”. Così Higuain sulla concorrenza nell’attacco della Juventus e sulla staffetta con Dybala per il ruolo di spalla di Ronaldo: “Sono felice non solo per la scelta di rimanere ma anche per come mi hanno trattato i compagni e la società quando sono arrivato – ha proseguito l’argentino -. La stagione è lunga, devo ancora dimostrare tanto. Dybala e Ronaldo? Due grandi giocatori, non vedo nessuna particolare differenza e provo ad adattarmi alle loro caratteristiche”.

Calcio: Juve; Sarri ‘tridente Dybala-CR7-Pipita difficile'”Tre attaccanti forti per due posti, non possono giocare sempre”

ORINO25 novembre 201914:48

– “Il tridente Dybala-Ronaldo-Higuain è difficile da attuare, per loro caratteristiche dei tre giocatori”. Si allontana l’ipotesi dei tre insieme in campo per la Juventus di Sarri, idea intrigante ma di difficile attuazione secondo il tecnico: “Gonzalo è un attaccante puro, Cristiano è il centravanti più forte del mondo, ma parte da sinistra e Dybala non è un trequartista ma un attaccante – ha spiegato Sarri – . In certe situazioni siamo disposti a tutto, ma sono situazioni contingenti. Abbiamo comunque tre attaccanti forti per due posti e mi sembra ideale perché nessuno dei tre potrà fare tutte le partite”.

Salvi escursionisti bloccati in bivaccoRaggiunti dal soccorso alpino con sci e pelli di foca

TORINO25 novembre 201917:20

– Si sono concluse le operazioni di recupero dei due escursionisti bloccati a causa della neve presso il Bivacco Rattazzo intorno a quota 2.200 metri nel comune di Sauze di Cesana (To). Raggiunti dai soccorritori con sci e pelli di foca, sono stati dotati di racchette da neve e riaccompagnati a valle illesi, anche se stanchi e infreddoliti.
Nel corso della mattina, vista l’impossibilità di procedere con l’elicottero a causa della scarsa visibilità, è stata costituita una squadra mista di tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco che sono partiti dall’abitato di Sestriere in motoslitta.
Dopo aver raggiunto la frazione di Bessè Haut, ancora isolata per le abbondanti nevicate, hanno valutato il terreno sufficientemente sicuro, nonostante il grado di pericolo valanghe 4 su una scala di 5, e hanno proseguito con gli sci e le pelli di foca fino al bivacco.

Tff: Verdone, quei film che mi hanno cambiato la vitaSuo nuovo lavoro ‘Si vive una volta sola’ in sala da 27 febbraio

ORINO25 novembre 201915:44

– Un lungo amarcord di Carlo Verdone, guest director della 37/ma edizione del Tff, oggi negli storici Studi Rai di Via Verdi dove si è tenuta la conferenza stampa di ‘Cinque grandi emozioni’, ovvero le cinque pellicole che hanno cambiato la sua vita. Tutto nasce al photocall dove il regista-attore romano posa vicino a una vecchia telecamera anni Sessanta. “Professionalmente – dice Verdone – sono nato in questi studi con ‘Non Stop’ di Enzo Trapani. E oggi, vedendo quella telecamera, mi sono ricordato tutto: il fatto di essere rimasto qui sei mesi e di non essere stato poi molto convinto di quello che stavo facendo. A un certo punto però – continua il regista – Trapani mi chiama e mi dice: ‘lo sai che funzioni davvero ‘. E così la mia esperienza a Torino continuò. Quando poi andai via parlai con il capostruttura Gambarotta che, saputo che coi soldi guadagnati mi sarei comprato una Fiat 127, mi disse: ‘Si fidi di me: non la compri! Vedrà che giorno tornerà qui con tanto di autista’. Proprio quello che è successo oggi, una cosa che mi ha davvero toccato il cuore”. Questi i film scelti da Verdone: Ordet (1955) di Carl Theodor Dreyer; Buon compleanno Mr. Grape (1993) di Lasse Hallström; Divorzio all’italiana (1961) di Pietro Germi; Oltre il giardino di Hal Ashby (1979) e Viale del tramonto di Billy Wilder (1950). “Tutti scelti non da critico, ma da spettatore che si è formato – anche grazie a mio padre che mi regalò la tessera del Filmstudio – nei cineclub romani da il Tevere a l’Azzurro Scipioni. È li mi sono fatto una cultura con Grifi, Schifano, Kenneth Anger, Andy Warhol, Yoko Ono e con le grandi rassegne su Pabst, Dreyer, Lang e Welles”. Il suo nuovo film ‘Si vive una volta sola’, infine, arriverà in sala il 27 febbraio: “E’ una buona data che ci permette di non avere tante battaglie da fare con altri titoli e di ottenere un numero elevato di sale”.

Crolla soffitto materna, bimbi a casaNella notte in un istituto di Torino,verifiche tecniche in corso

TORINO25 novembre 201917:19

– Il controsoffitto di un’aula della scuola dell’infanzia Borgarello è crollato, la scorsa notte a Torino. Questa mattina i bambini accompagnati nell’istituto di corso Sicilia sono stati rimandati a casa. Sono in corso le verifiche necessarie a mettere in sicurezza l’edificio, dove nei mesi scorsi erano stati fatti dei lavori al tetto, e a stabilire se il crollo sia stato causato dal maltempo di questi giorni.
Il crollo avrebbe riguardato solo una piccola porzione del controsoffitto di un aula. I bambini che erano già stati lasciati a scuola dai genitori, sono stati trasferiti in altre aule. Tecnici dell’edilizia scolastica stanno effettuando un sopralluogo per decidere come intervenire.

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Cascina Fossata, modello housing sociale
Progetto da 18 mln di InvestiRe, Cdp, Fondazioni e Città

TORINO25 novembre 201917:19

– È pronta Cascina Fossata, realtà di social housing, realizzata con un intervento di riqualificazione urbana che ha permesso il recupero di una cascina seicentesca nella periferia di Torino. Un progetto da 18 milioni di euro, promosso da InvestiRE Sgr, società di gestione del Fondo Abitare Sostenibile Piemonte, Sharing, il Comune di Torino, Cassa Depositi e Prestiti, Compagnia di San Paolo e Fondazione Crt.
Convivono una residenza temporanea con 104 appartamenti, che possono essere affittati per un periodo da 6 a 18 mesi a giovani coppie, famiglie, lavoratori in trasferta, studenti, un albergo con 55 camere e una sala convegni da 100 posti, attività commerciali e artigianali. Slow Food aiuterà a gestire il ristorante. “È un grande regalo alla cittadinanza. Ci sono ingredienti di riqualificazione e rigenerazione materiale, ma è anche un grande investimento immateriale che permette l’integrazione con il quartiere e affronta il tema welfare in modo nuovo”, sottolinea la sindaca Chiara Appendino.

A Sestriere un metro e mezzo di neve frescaSindaco Poncet, stagione inizia oltre ogni più rosea aspettativa

TORINO25 novembre 201917:20

– Il maltempo del fine settimana, che in Piemonte ha fatto scattare l’allerta rossa, ha avuto anche un aspetto positivo. A meno di due settimana dall’apertura degli impianti di risalita, e ad un mese esatto dal Natale, Sestriere può contare su un metro e mezzo di neve fresca. Una nevicata importante, con i battipista che hanno battuto il manto per assestarlo e preparare un ottimo fondo.
“Quest’abbondante nevicata – dichiarato il sindaco di Sestriere, Gianni Poncet – ci mette in condizione di avviare positivamente la stagione oltre ogni più rosea aspettativa. Come amministrazione comunale stiamo lavorando per accogliere al meglio coloro che frequenteranno Sestriere durante la stagione invernale che inizierà ufficialmente il prossimo 7 dicembre”.

Semafori con TRed, 2 dicembre i primi 3Entreranno in funzione 3 impianti, 14 entro il 2020

TORINO25 novembre 201917:23

– Entrano in funzione lunedì 2 dicembre, sui primi 3 dei 14 incroci previsti, i semafori dotati del sistema ‘TRed’ in grado di rilevare e segnalare chi passa con il rosso. I primi impianti saranno attivi agli incroci fra i corsi Regina Margherita e Potenza, Peschiera e Trapani, Novara e Vercelli, altri 4 fra fine 2019 inizio 2020, per finire nel corso del prossimo anno. “L’obiettivo è di prevenzione e sicurezza – evidenzia il comandante della polizia municipale Emiliano Bezzon – non certo fare cassa. Abbiamo fatto tutte le prove possibili, testato tutti i possibili casi, messo la segnaletica che informa sulla presenza del semaforo che non scatta solo un fotogramma ma una decina, il che consente di fare una analisi di contesto e capire se c’è stata effettivamente un’infrazione. Tutti – dice – hanno la possibilità di non incappare nelle sanzioni”.

Donne, Consiglio Piemonte in rossoGavazza, contrastare violenza di genere è un dovere civile

TORINO25 novembre 201917:42

– In occasione della Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte, si illumina di rosso.
Luce rossa anche sulla statua di Eva nel cortile, sotto la quale è posta la panchina rossa simbolo delle vittime di femminicidio.
Fra le iniziative delle giornata, una staffetta fotografica all’interno del palazzo, dove sono confluite per gli scatti molte testimonial. L’appuntamento, introdotto da Gianluca Gavazza, esponente del dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa, ha visto anche gli interventi delle assessore Chiara Caucino e Vittoria Poggio.
“Rispondere alla violenza contro le donne – ha affermato Gavazza – è un dovere civile, un imperativo etico a cui anche le istituzioni devono rispondere”.
“I dati – ha aggiunto – sono drammatici e indicano un fenomeno che non accenna a diminuire: in Italia, il 30% delle donne ha subito nel corso della vita violenza e il 90% non l’ha denunciata”.

Commercio, con Caleidos Lab +30% venditeCoppa, è uno dei più importanti percorsi Ascom sull’innovazione

ORINO25 novembre 201917:47

– Le imprese del commercio che hanno partecipato al progetto Caleidos Lab – messo a punto dall’Ascom Confcommercio con Kiki Lab e con il sostegno della Camera di commercio – grazie agli interventi effettuati per il rinnovo degli spazi di vendita, la fidelizzazione della clientela e la gestione della comunicazione, hanno aumentato le vendite del 30%. Lo hanno reso noto nell’incontro organizzato dall’Ascom per fare il punto sull’iniziativa.
“Caleidos Lab è uno dei più importanti percorsi sull’innovazione che stiamo portando avanti a supporto alle imprese che si devono muovere in un mercato sempre più complesso e competitivo, senza regole”, spiega Maria Luisa Coppa, presidente Ascom Confcommercio Torino e provincia. “Ho apprezzato la vivacità e l’impegno degli imprenditori nel mettersi in gioco”, osserva Fabrizio Valente, fondatore di Kiki Lab. Al progetto lanciato a giugno hanno partecipato nove aziende – tra le quali Stratta, Sary Calze e Convitto Cafè – del fashion, del design e del food.

Scontri Torino-Inter, arrestati 5 ultrà granataLe indagini proseguono per individuare gli altri responsabili

TORINO25 novembre 201920:21

– Cinque ultrà del gruppo ‘Torino hoolingans’ sono stati arrestati dagli agenti della Digos per i tafferugli scoppiati sabato scorso nella curva ‘Primavera’ dello stadio Olimpico Grande Torino prima della partita con l’Inter.
Sono accusati di rissa, violenza e lesioni a incaricato di pubblico servizio.
Le tensioni sono scoppiate poco prima del fischio d’inizio, quando una ventina di ultrà sono entrati sugli spalti del secondo anello della curva sud e hanno aggredito alcuni supporter interisti, entrati con biglietto regolare, spintonando alcuni steward. Tra i due gruppi sono volati calci e pugni.
Qualcuno ha anche roteato la cintura e brandito aste di bandiera. Gli agenti della Digos hanno identificato gli aggressori grazie all’analisi delle immagini delle telecamere di sorveglianza e hanno eseguito il provvedimento di arresto differito. Gli ultrà saranno sottoposti a Daspo e le indagini proseguono per individuare gli altri responsabili.

Appendino, combattere violenza donneIn Sala Rossa un minuto di silenzio

TORINO25 novembre 201919:04

– La violenza sulle donne è “un dramma, anzi una priorità, che abbiamo il dovere di ricordare e combattere con tutte le nostre forze”. Così la sindaca di Torino Chiara Appendino in occasione della Giornata nazionale contro la violenza sulle donne celebrata in Sala Rossa dai consiglieri con un fiocchetto rosso e con una sedia con la scritta ‘posto occupato’ simbolo dei femminicidi.
Per Appendino si tratta di un fenomeno “ancor più pericoloso poiché, prima che nei fatti atroci narrati dalla cronaca, la violenza maschile e di genere sedimenta nella cultura. Molto più di quel che pensiamo. Auspico, ancora una volta – scrive su Fb – che si faccia forza sulla cultura, sull’educazione e sulla formazione, e ringrazio chi agisce e persegue quotidianamente questo cambiamento”.
“Se siete vittime di violenza o conoscete qualcuno che lo è, non esitate a contattare i numeri di emergenza, gli sportelli di ascolto e i centri antiviolenza. Le Istituzioni sono al vostro fianco”, è l’appello di Appendino.

Fisco, scoperta evasione da 100 milioniVentidue indagati tra cui 9 arresti, sequestrati beni per 20mln

TORINO25 novembre 201920:01

– Un’evasione fiscale di oltre 100 milioni di euro, commessa attraverso fatture false, indebite compensazioni e teste di legno al vertice di società in fallimento, è stata scoperta dalla guardia di finanza di Torino che, insieme ai colleghi di Cuneo, hanno eseguito nove misure di custodia cautelare (tre in carcere e sei ai domiciliari). Ben 22 gli indagati, tra cui numerosi prestanome. Sequestrati beni per 20 milioni di euro.
In manette sono finiti Riccardo Bontempo, ex commercialista 52enne; Nicola Fanelli, ristoratore 46enne; Carmelo Accolla, commercialista 61enne di Catania. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta, frode fiscale, indebite compensazioni, emissione di fatture false. A capo dell’organizzazione, Bontempo e Fanelli. I due avrebbero intestato diverse società, fallite o sull’orlo del fallimento, a prestanome pagati poche centinaia di euro e avrebbero gestito transazioni illecite tra Italia, Inghilterra, Usa, Arabia Saudita e Russia.

Champions: Ronaldo prepara il rientro, ‘sono tornato’Ormai superato il problema al ginocchio delle ultime settimane

TORINO25 novembre 201920:16

– Cristiano Ronaldo si prepara a tornare in campo con la Juventus, dopo lo stop per il problema al ginocchio delle ultime settimane. A confermare le indicazioni della vigilia sull’impiego dell’attaccante contro l’Atletico Madrid, arrivano le sue parole sui social. “I’m back”, “sono tornato”, scrive CR7 su Instagram, commentando una immagine che lo mostra in allenamento palla al piede.

Tff: nel primo week end incassi e presenze in linea con 2018Dati definitivi saranno comunicati al termine manifestazione

TORINO25 novembre 201920:20

– I dati del primo week end del Torino Film Festival si confermano in linea con quelli del primo week end della scorsa edizione, sia per quanto riguarda gli incassi (163.500 contro i 164.000 dello scorso anno) sia per quanto riguarda il numero di biglietti abbonamenti e pass giornalieri. Lo rendono noto gli organizzatori. I dati definitivi – spiegano – saranno forniti nei giorni successivi al termine della manifestazione, quando sarà disponibile un quadro completo dell’andamento dei dati delle biglietterie e delle presenze del pubblico.

Passione Sordevolo promuove bielleseRappresentazione secolare avrà 35 repliche, Giletti testimonial

ORINO25 novembre 201920:14

– La Passione di Sordevolo, rappresentazione di teatro popolare che impegna 400 attori ogni cinque anni da due secoli e che sarà al via il 13 giugno prossimo con 35 repliche, è stata presentata a Torino a Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte.
Un teatro all’aperto si trasforma nella Gerusalemme dell’anno 33 d.C., con la reggia di Erode, il Sinedrio, il Pretorio di Pilato, l’orto degli ulivi, il cenacolo, il monte Calvario. L’evento è realizzato dall’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo e dal Comune. Per l’edizione 2020 si avvarrà del sostegno della Regione Piemonte e di VisitPiemonte, società in house della Regione e di Unioncamere, oltre alla storica collaborazione con l’Atl Biella.
Testimonial d’eccezione Massimo Giletti, che ha sottolineato l’intento degli organizzatori di promuovere La Passione nel più ampio contesto delle bellezze del territorio biellese. Per l’occasione sono stati creati pacchetti soggiorno alla scoperta delle eccellenze del territorio.

Ivrea dà cittadinanza Segre, sì da LegaConsiglio comunale unanime, centrodestra e opposizione insieme

TORINO26 novembre 201909:06

– Il Consiglio comunale di Ivrea (Torino), all’unanimità, ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, sotto scorta a seguito delle minacce nei suoi confronti. La proposta, partita qualche settimana fa da un gruppo di cittadini, ha trovato l’accordo di tutti i gruppi politici che fanno parte del Consiglio comunale, dalla maggioranza di centrodestra a trazione Lega ai consiglieri di minoranza di Pd e Movimento 5 Stelle.
Ivrea è soltanto uno dei numerosi comuni che in queste settimane, anche in Piemonte, si sono mobilitati per conferire la cittadinanza alla senatrice a vita.

Valle Champorcher,scialpinista disperso55enne torinese in escursione sabato scorso sotto forte nevicata

AOSTA26 novembre 201909:13

– Uno scialpinista di 55 anni di Torino risulta disperso sulla Cimetta Rossa (2.495 metri), nella valle di Champorcher. Aveva detto ai familiari che avrebbe affrontato la salita in solitaria sabato mattina. Nei giorni scorsi però nella zona si sono registrate nevicate che hanno provocato accumuli fino a due metri di altezza, fa sapere la Centrale unica del soccorso della Valle d’Aosta. Oggi la protezione civile (soccorso alpino valdostano, soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia, corpo forestale, vigili del fuoco e 118) ha attivato il piano di ricerca delle persone scomparse. Ieri è stato fatto un sopralluogo con i gatti delle nevi della Monterosa ski, arrivati fino a quota 2.200 metri.
Oggi è previsto un sorvolo in elicottero. L’itinerario su Cimetta Rossa prevede un tratto lungo le piste di sci, che in questo periodo non sono né battute, né segnalate con paline perché gli impianti di risalita sono ancora chiusi. Le zone adiacenti alle piste non sono quindi bonificate dalle abbondanti nevicate.

Detenzione esplosivo,arrestato anarchicoOperazione Digos Torino sugli sviluppi inchiesta ‘Scintilla’

TORINO26 novembre 201912:24

– La Digos di Torino ha arrestato, su ordine di custodia cautelare in carcere, un 40enne anarchico ritenuto responsabile di fabbricazione, detenzione e porto in luogo pubblico di ordigno esplosivo. Il provvedimento in seguito all’operazione ‘Scintilla’ dello scorso febbraio, quando vennero arrestati sei anarchici dell’Asilo occupato di via Alessandria accusati, a vario titolo, di associazione sovversiva, istigazione a delinquere, detenzione, fabbricazione e porto, in luogo pubblico, di ordigni esplosivi.
Gli investigatori della Digos ritengono il gruppo responsabile di 21 attentati in diverse città italiane. Il 40enne, arrestato questa mattina con la collaborazione della Digos di Verona, sarebbe “l’esperto degli ordigni”.

Musei: Egizio proroga fino a giugno Archeologia InvisibileMostra diventa anche accessibile in remoto con virtual tour

ORINO26 novembre 201909:40

– Resta aperta fino a giugno Archeologia Invisibile, la mostra con cui il Museo Egizio svela al pubblico le tecniche dello studio degli oggetti giunti a noi dal passato. La proroga per l’intero anno scolastico non è l’unica novità: con il nuovo virtual tour in 3D, l’esposizione diventa fruibile anche in remoto.
Inaugurata a marzo, la proroga va incontro alle “sollecitazioni delle scuole – spiega Evelina Christillin, presidente della Fondazione – consentendo alle classi di inserire la visita dell’allestimento temporaneo fra le uscite al Museo Egizio programmate nella primavera”.
L’interesse suscitato dalla mostra, in particolare nei più giovani, “conferma quanto la ricerca e il rapporto tra egittologia e nuove tecnologie – aggiunge il direttore del Museo Egizio, Christian Greco – siano temi in grado di mettere in comunicazione i diversi pubblici che visitano il nostro Museo e coloro che ci lavorano. Un valore aggiunto importante, che siamo lieti possa continuare a essere apprezzato e approfondito”.

Piemonte, scuola promuova il NataleValorizzare identità ed essere inclusivi con chi viene da fuori

TORINO26 novembre 201910:02

– “Promuovete presepi, recite e canti natalizi”: è, in sintesi, l’invito che l’assessora all’Istruzione della Regione Elena Chiorino (FdI) rivolge ai dirigenti scolasti delle scuole del Piemonte. Di ogni ordine e grado. Una richiesta che, nelle intenzioni dell’assessora, intende valorizzare tradizioni, cultura e identità del territorio, ma che vuole essere anche inclusiva per i ragazzi che provengono da realtà con usi e costumi, o credi, differenti.
“Ritengo – scrive Chiorino – che la ricorrenza natalizia e le conseguenti tradizioni come il Presepe, l’Albero di Natale e le recite sulla Natività, siano parte fondante della nostra identità che la Regione Piemonte intende tutelare e mantenere vive. Non si può e non si deve privare i nostri ragazzi, soprattutto i nostri bambini, dell’atmosfera e della magia del Natale. Per coloro i quali vengono da altre realtà, si tratta di una preziosa occasione per conoscere usi e costumi del Paese, a vantaggio di una più concreta e armoniosa integrazione”.

Stop lavoratori Amazon per Black FridayNelle sedi di Torino e Cuneo, carichi di lavoro estenuanti

TORINO26 novembre 201915:53

– Hanno scelto i giorni immediatamente precedenti al Black Friday i lavoratori Amazon delle sedi di Brandizzo (Torino) e Marene (Cuneo), addetti alla distribuzione merci, per incrociare le braccia. Secondo quanto riferiscono gli stessi lavoratori, la protesta è stata indetta dalla Uil Trasporti del settore logistica per denunciare “i carichi di lavoro estenuanti” e chiedere più sicurezza sul lavoro. Il pacchetto è di 16 ore di sciopero, da domani, che si terranno senza preavviso.
Amazon precisa che le agitazioni non coinvolgono il suo personale in Italia e che i suoi dipendenti stanno lavorando per mantenere la promessa di consegna fatta ai clienti.

Bomba dopo che ex rifiuta regalo, preso28enne in manette nel Novarese in Giornata internazionale

NOVARA26 novembre 201910:56

– Una bomba-carta contro l’abitazione della ex: è accaduto ieri, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a Cameri (Novara). L’autore del gesto, un 28enne di Novara, è stato arrestato dai carabinieri. E’ accusato di minacce e danneggiamento aggravato, nonché di porto e detenzione illegale di esplosivi.
Il giovane si è presentato a casa della ex con un orso di peluche altezza uomo. “Voglio regalarti un peluche, aprimi”, le ha detto. Al rifiuto della donna, è sceso nell’androne dell’edificio e ha fatto esplodere la bomba carta, danneggiando il pavimento, alcuni vetri e l’auto della vittima parcheggiata di fronte a casa. E’ stato bloccato da una pattuglia dei carabinieri che si trovava in zona ed è stata richiamata dal forte boato. Nell’esplosione ha riportato ustioni ad una mano. I resti della bomba sono stati recuperati su un’area di 60 metri quadrati.

Da Bolaffi all’asta le maglie di Pelè e di altri campioniAll’incanto sul web 365 lotti,c’è anche maglia Tour Fausto Coppi

ORINO26 novembre 201911:20

– La maglia della Nazionale brasiliana indossata da Pelè nel 1971, quella del Tour de France del 1952 di Fausto Coppi e la medaglia d’oro vinta dal milanista Giuseppe Sabadini nella finale della Coppa delle Coppe del 1973.
Sono alcuni lotti dell’asta Bolaffi di Sport Memorabilia, La vendita all’incanto il 5 dicembre, alle ore 15, in modalità internet live sul sito web della casa d’aste.
La maglia di Pelè nell’amichevole Brasile-Jugoslavia del luglio ’71, a Rio, è valutata 10-15 mila euro. Tra i lotti anche quella portata da Gaetano Scirea nei Mondiali in Messico, dell’interista Gianpiero Marini nel Mundial 1982, di Giampiero Boniperti e la maglia di una rappresentativa Milan-Inter indossata in amichevole col Chelsea.
Tra le memorabilia del ciclismo, oltre alla maglia di Coppi, alcuni lotti provengono dalla collezione di Atos Pirovano, massaggiatore personale di Felice Gimondi. C’è anche una mazza di Michael Jordan da baseball, parentesi sportiva non di grande successo del campione di basket.

Fine vita, Viale ‘pronto a praticarlo’Medico radicale invita ospedale ad esaudire eventuali richieste

TORINO26 novembre 201911:35

– Il medico torinese ed esponente Radicale Silvio Viale dà la sua disponibilità, “qualora fosse necessario” a praticare il suicidio assistito secondo i parametri previsti dalla sentenza della Corte Costituzionale del 25 settembre. Chiede inoltre alla Città della Salute, dove è dirigente medico dell’ospedale Sant’Anna, “di prevedere l’eventualità di esaudire” una richiesta. “Come membro del Consiglio Generale della Associazione Luca Coscioni – dice -, responsabile scientifico di Exit-Italia e presidente del Comitato Nazionale di Radicali Italiani, non posso esimermi dal sollecitare l’Azienda ad adempiere agli obblighi conseguenti la sentenza della Consulta sul caso Cappato/Antoniani”. Viale, già noto per le battaglia a favore della Ru486, ha inviato una lettera alla direzione della Città della Salute e del Sant’Anna, in cui “nel confermare la mia disponibilità professionale, ritengo che si debba prevedere il percorso adeguato per dotarsi dei farmaci necessari, qualora non immediatamente disponibili”.

Tsw Industries, minibond per crescitaFatturato decuplicato tra 2015 e 2018

26 novembre 201912:09

– “L’anno scorso a fronte di crescita molto importante della società abbiamo deciso di richiedere un finanziamento importante e questo ci sta consentendo di crescere in maniera importante, principalmente all’estero, dove realizziamo oltre il 95% del nostro fatturato”. Così, il presidente di Tsw Industries, Flavio Abbondati, racconta l’esperienza dell’azienda astigiana che ha emesso complessivamente 5 milioni di euro di minibond sul segmento ExtraMot Pro di Borsa Italiana. “Questa finanza ci consente di proseguire gli investimenti e lo sviluppo di un’azienda che in quattro anni ha più che decuplicato il fatturato”, spiega Abbondati, che “probabilmente” proseguirà questo cammino con il passaggio a EstraMot Pro 3, il segmento lanciato quest’anno dedicato alle emissioni di obbligazioni o titoli di debito da parte di società non quotate su mercati regolamentati. Grazie ai minibond “abbiamo avuto la possibilità di accelerare gli investimenti, ottenere risorse umane e completare un’acquisizione

Voragine A21, procura Asti indagaUna decina di metri di diametro,domenica sera auto l’ha sfiorata

ASTI26 novembre 201913:06

– La procura di Asti ha aperto un fascicolo sulla voragine che domenica sera si è aperta nell’asfalto dell’autostrada A21 Torino-Piacenza, all’altezza del comune di Villafranca d’Asti. Si tratta modello 45, di atti relativi, cioè senza indagati né ipotesi di reato. “E’ un avvio esplorativo per capire cosa possa essere accaduto e quali possano essere le cause”, dicono in procura, dove sono state depositate le relazioni tecniche di forze dell’ordine e tecnici incaricati, materiale ora al vaglio dei magistrati.

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Maltempo,danni infrastrutture per 80 mln
Regione, entro domani la quantificazione

ORINO26 novembre 201916:44

– “Entro questa sera o al più tardi domani mattina manderemo a Roma la prima richiesta sommaria riguardante i danni alle infrastrutture. Credo si tratterà di non meno di 50 milioni per l’area più colpita, che è l’asta del Bormida, da Saliceto nel cuneese attraverso la Langa astigiana, l’acquese, l’ovadese, e fino ad Alessandria. A questi andranno sommati altri 20-30 milioni per i danni nel territorio rimanente. Tutto questo senza considerare i danni ai privati”.
Così l’assessore piemontese alla Difesa del suolo, Marco Gabusi, in occasione delle comunicazioni oggi in consiglio regionale sul maltempo che ha colpito il Piemonte negli ultimi giorni.

‘Vignaioli in città’ per Caluso docgA Ivrea il 30/11. A dicembre tre domeniche ‘Natale in cantina’

AZZE’ (TORINO)26 novembre 201914:42

– Un sabato di shopping a Ivrea con i vini protagonisti e tre domeniche, prima di Natale, nelle cantine per degustazioni degli speciali panettoni con vini canavesani sono il prologo dei festeggiamenti per i 10 anni della denominazione Caluso docg che culmineranno nell’ottobre 2020. Il programma è stato presentato oggi, a Mazzè (Torino), nella sede dell’azienda Rossetto, da Caterina Andorno, presidente del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione dei vini docg di Caluso e doc di Carema e Canavese. La prima iniziativa il 30 novembre, in collaborazione con Ascom e il contributo di Camera di Commercio e Comune di Ivrea: vignaioli e commercianti (di settori diversi da bar e ristoranti) saranno uniti nelle degustazioni itineranti all’interno dei negozi previste dal programma ‘Vignaioli in città’. A dicembre il concorso per il miglior panettone con vino canavesano precederà le tre domeniche (8, 15 e 22 dicembre) del ‘Natale in cantina’: partecipano 13 pasticcerie abbinate e altrettante aziende vinicole.

Cirio, aerospazio leva sviluppo PiemonteAl via a Torino il Salone con 900 operatori e 7.500 incontri

TORINO26 novembre 201914:57

– “Stiamo lavorando per rendere l’aerospazio una delle leve per lo sviluppo di quell’industria di eccellenza del Piemonte e dell’Italia che sa essere protagonista nel mondo”. Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, all’inaugurazione degli Aerospace&Defense Meeting, il Salone dell’aerospazio al via all’Oval Lingotto di Torino con più di 900 operatori, tra grandi gruppi multinazionali, pmi, start-up e centri di ricerca e oltre 7.500 incontri B2B. Tra i big del settore Leonardo con Thales Alenia Space, Avio Aero, Collins Aerospace e Altec.
“E’ una manifestazione che acquisisce sempre più importanza – ha detto Cirio – e questo vuol dire che serve alle aziende per incrementare il volume di affari e quindi un’occupazione di qualità. La Regione Piemonte fornirà il suo supporto con i fondi europei dedicati ai progetti di ricerca e innovazione e aiuterà non solo i grandi player, ma anche le piccole e medie industrie del settore ad essere più presenti sul mercato internazionale”.

Università a fianco Fridays For FutureIl 29 quarto sciopero globale. Rettore Geuna, piena adesione

TORINO26 novembre 201915:23

– Gli studenti tornano in piazza venerdì per il quarto sciopero globale per il clima lanciato dal movimento Fridays for Future, e l’Università di Torino è al loro fianco. “C’è il pieno sostegno dell’ateneo e il mio personale, questo sciopero ha motivazioni valide. In questo campo ci sono troppi negazionisti. E’ importante agire con politiche a impatto zero e con la formazione”, afferma il rettore Stefano Geuna che ha presentato con Egidio Dansero, vice rettore per la Sostenibilità e Marco Bagliani, docente di Geografia e Politica, il progetto Capiamo i cambiamenti climatici. Si tratta di un ciclo di 8 incontri, organizzati dal green office dell’ateneo UniToGo con Agorà Scienza e Fridays For Future, destinati a insegnanti e studenti e aperti ai cittadini.
“Il nostro è un movimento apartitico, spontaneo, trasversale e pacifico, ma soprattutto scientifico. Noi siamo portavoce delle conoscenze acquisite dalle comunità scientifiche”, spiegano Tommaso Felici e Sofia Lepsoy, attivisti di Fridays for Future.

Natale,aiuola in dono a oratorio montanoIn settecentesca parrocchia di Cantoira, in val di Lanzo

TORINO26 novembre 201915:35

– Un’aiuola votiva in dono per Natale a un oratorio di montagna. E’ il regalo di due imprenditori e benefattori torinesi, Paolo Garrone e Maurizio Scandurra, alla settecentesca parrocchia di San Pietro e Paolo di Cantoira, nelle valli di Lanzo dove è stata creata un’aiuola intitolata a Maria Ausiliatrice e a Santa Cristina. “L’opera – spiega Garrone – prevede l’installazione di una statua realizzata a mano della Santa Vergine in un punto di grande passaggio, in linea con la tradizione degli antichi piloni votivi di cui è ricca Cantoira”.
“Verrà apposta anche una grande targa commemorativa – prosegue Scandurra – narrante la storia del Santuario di Santa Cristina per consentire ai passanti impossibilitati a salirvi di raccogliersi idealmente in preghiera con il pluricentenario luogo-simbolo del paese situato a 1340 metri sul livello del mare”. L’aiuola sarà benedetta e inaugurata il 1° Dicembre dal parroco di Cantoira Don Claudio Pavesio al termine della consueta funzione domenicale delle 11.

Piemonte,allerta gialla per nuove pioggeForti precipitazioni al confine con l’Appennino genovese

TORINO26 novembre 201915:34

– Allerta gialla in Piemonte, oggi per il rischio di valanghe, domani per una nuova perturbazione che dovrebbe colpire soprattutto le zone appenniniche al confine con la Liguria, già danneggiate dal ciclone degli scorsi giorni e dalle piogge del 21 e 22 ottobre. La neve – informa Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) – cadrà solo a quote di media e alta montagna, “con valori forti o molto forti al confine con l’Appennino genovese”. Questa volta, tuttavia, il maltempo dovrebbe essere di breve durata e già nel pomeriggio di domani è previsto un miglioramento generale in Piemonte.
Nel frattempo, i corsi d’acqua sono tutti in diminuzione. In esaurimento anche la piena del Po a Isola S.Antonio (Alessandria). Solo i laghi Maggiore e d’Orta rimarranno ancora per tutto oggi su livelli di guardia.

Piemonte Best Travel Lonely pssa manoAssessora Poggio, riconoscimento è punto partenza e non arrivo

TORINO26 novembre 201916:08

– Il Piemonte, Regione Best in Travel di Lonely Planet, passa il testimone dopo un anno dall’assegnazione del prestigioso riconoscimento e festeggia con un evento alla Fondazione Sandretto di Torino. In attesa dei dati sui flussi turistici, non ancora disponibili, sarà l’occasione per fare il punto su quanto è stato fatto a un anno dalla consacrazione a Regione numero uno al mondo da visitare per la guida turistica più diffusa.
“Questo riconoscimento – afferma l’assessore regionale al Turismo, Elena Poggio – è stata anche una occasione aggiuntiva di promozione internazionale del territorio. Vorrei invitare tutti a considerarlo come un punto di partenza, non di arrivo.
L’essere stati ‘Best in Travel 2019′ certifica tutte le potenzialità del Piemonte quale destinazione capace di attrarre flussi internazionali: sta a noi far sì che queste potenzialità di esprimano appieno. Per questo sto lavorando al Piano Strategico del Turismo, con la massima condivisione dei territori, che sarà presentato a inizio 2020”.

Cirio e Toti, serve scudo penale sindaciPer consentire loro di mettere in sicurezza territori

TORINO26 novembre 201916:32

– “Chiederemo al governo un Piano straordinario sul dissesto idrogeologico e lo scudo penale per i sindaci affinché possano agire senza rischiare una denuncia”.
Così i governatori di Piemonte e Liguria, Alberto Cirio e Giovanni Toti, che annunciano in una nota iniziative congiunte da attivare dopo il maltempo che ha colpito le due Regioni.
“Piemonte e Liguria hanno molte analogie, sono territori fragili. Bisogna agire sulla prevenzione. Non possiamo andare avanti di stato di emergenza in stato di emergenza”.
“Non si possono tenere le risorse bloccate al Ministero dell’Ambiente senza far partire le opere, per poi spendere i soldi rincorrendo l’emergenza come si sta facendo oggi – aggiungono i presidenti delle due Regioni -. Insieme a questo serve una profonda semplificazione normativa. Si parla tanto di scudo penale, diamolo ai sindaci per consentire loro di mettere in sicurezza il loro territorio senza rischiare una denuncia”.

Tav: ‘trasloco’ per rare farfalle cantiere,No Tav contestanoProteste contro uno studio Università,’opera distrugge ambiente’

TORINO26 novembre 201913:57

– Un corridoio ecologico per salvaguardare la farfalla Zerynthia polyxena, specie protetta scoperta lo scorso anno nell’area del cantiere della Torino-Lione. Il Consorzio Forestale Alta Valle di Susa, al termine di uno studio dell’ateneo di Torino in collaborazione con Regione Piemonte e Telt, la società incaricata di realizzare la nuova linea ferroviaria, realizzerà un ‘percorso’ attraverso il bosco, con ‘piazzole di sosta’ in cui riprodurre l’habitat per lo sviluppo di uova e larve della Zerynthia, così da permettergli di traslocare e, quindi, di sopravvivere.
Il progetto, presentato oggi a Torino, è stato contestato da una decina di No Tav. “Quanti soldi volete per dire che gli asini volano”, si intitola il volantino distribuito dai manifestanti, che hanno lasciato l’aula di Palazzo Campana prima ancora che lo studio venisse illustrato. “Non esistono mitigazioni per un’opera che distrugge l’ambiente”, ha detto un portavoce della protesta, rifiutando l’invito di Simona Bonelli, docente di Zoologia, ad ascoltare i dati raccolti dallo studio in un anno e mezzo di attività.

Colpiti al cuore, anni di piombo e cinemaA Festa Mobile il documentario di Alessandro Bignami

26 novembre 201918:54

– C’è stato un tempo in cui realtà e cinema correvano insieme, un’epoca felice nonostante terrorismo e anni di piombo. Il bel documentario ‘Colpiti al cuore’ di Alessandro Bignami, passato oggi al Torino Film Festival, racconta questo con dentro tanta nostalgia di un’Italia che non c’è più e dove politici, registi, sindacalisti erano di un’altra pasta. Un’epoca che il cinema ha raccontato, anticipato, evocato, con autori che vanno da Elio Petri a Gianfranco Rosi, da Marco Tullio Giordana a Gianni Amelio fino a Marco Bellocchio.
A cinquant’anni dalla strage di Piazza Fontana arrivano così le testimonianze di Marco Bellocchio e Marco Tullio Giordana che si trovavano casualmente a Milano quel 12 dicembre del 1969.
Scorrono poi sullo schermo i tanti film intrisi di quel tempo, da ‘Le mani sulla città’ di Francesco Rosi a ‘Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto’ di Elio Petri (uscito subito dopo la strage, ma del tutto profetico). Un’opera che lo stesso Petri in una intervista d’archivio definisce “politica, ma solo perché popolare”. E in quegli anni, fa notare il documentario, anche il film di genere trasudavano della realtà in cui erano immersi. Non solo gli spaghetti western come ‘Giù la testa’ o ‘Vamos a matar companeros’ avevano al loro interno un’anima, rossa, rivoluzionaria, rappresentando, tra l’altro, l’eterna guerra tra poveri e ricchi. Ma anche i cosiddetti polizzioteschi non erano da meno come La polizia ringrazia, con una polizia in sofferenza per non poter agire contro criminalità e terroristi come vorrebbe.
Non mancano, tra tante voci di cineasti, la testimonianze dello storico Giovanni De Luna e quelle dello scrittore Giuseppe Genna. Passano poi le immagini di Buongiorno notte di Bellocchio che il regista commenta parlando della “disumanità totale” delle Br. E ancora nel docu, Marco Tullio Giordana che, con lucidità da storico, spiega come l’uccisione di Aldo Moro creò una vera e propria frattura nella sinistra mai ricucita. Arrivano infine gli anni Ottanta con tanto di riflusso che portano in sala film come Il cacciatore dove i khmer rossi sono dei ‘cattivi’.

Biella ci ripensa, cittadinanza a SegreVia libera all’unanimità a nuova mozione bipartisan

BIELLA26 novembre 201919:29

– La Città di Biella conferirà la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Dopo le polemiche dei giorni scorsi per il diniego della maggioranza di centrodestra, che aveva portato lo showman Ezio Greggio a rifiutare un analogo riconoscimento, oggi il Consiglio comunale ha votato una nuova mozione, priva di riferimenti politici, che è stata sottoscritta e votata da tutti i consiglieri di maggioranza e di opposizione.
Il via libera alla mozione che conferisce la cittadinanza onoraria a Liliana Segre è, nelle intenzioni bipartisan del Consiglio comunale, un “segnale forte” da parte di una città, Biella, Medaglia d’Oro della Resistenza. Fuori da Palazzo Oropa, in occasione del Consiglio comunale, un centinaio di persone si è riunita dopo che sui social è nato l’hashtag ‘#nonsiamocretini’, in riferimento all’affermazione del sindaco Claudio Corradino che si è definito “un cretino” per la strumentalizzazione della vicenda, sulla quale – aveva sostenuto – “è stata fatta una speculazione indegna”.

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.