Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 4 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 10:08 ALLE 15:30

DI DOMENICA 09 DICEMBRE 2018

SOMMARIO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A, le partite del prossimo turno
Le partite del 16mo turno del girone di andata

Champions,gli arbitri per Napoli e InterLe designazioni Uefa per le partite di martedì sera

Milan: Paquetà sbarcato a MilanoNuovo acquisto questa sera a San Siro,in settimana test atletici

Serie A: Sassuolo-Fiorentina 3-3I viola sotto di due gol pareggiano nel recupero

Loew, mio tempo da ct sta per finireTecnico pensa a un club all’estero, “Real? Sarebbe interessante”

Champions, Allegri vuole vincere gironeMercoledì la sfida agli svizzeri dello Young Boys – Calcio, Pozzo “è ora delle 2/e squadre”
A Udine si ripercorrono tappe arrivo tecnologia in campo

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

le partite del prossimo turno, il 16mo del girone di andata, del campionato di calcio di Serie A: Inter-Udinese (sab. 15, h 18) Torino-Juventus (sab. 15, h 20.30) Spal-Chievo (dom. 16, h 12.30) Fiorentina-Empoli (dom. 16, h 15) Sampdoria-Parma (dom 16, h 15) Frosinone-Sassuolo (dom 16, h 15) Cagliari-Napoli (dom 16, h 18) Roma-Genoa (dom 16, h 20.30) Atalanta-Lazio (lun 17, h 20.30) Bologna-Milan (mar 18, h 20.30)

– Sarà il 42enne sloveno Damir Skomina l’arbitro di Liverpool-Napoli, partita del gruppo C di Champions in programma martedì ad Anfield. I guardalinee saranno Jure Praprotnik e Robert Vukan, quarto uomo Tomaz Klancnik, mentre gli addizionali saranno Slavko Vincic e Matej Jug.
Per Inter-Psv, gara valida per la sesta e ultima giornata del girone B di Champions League in programma martedì sera a San Siro, l’arbitro sarà il tedesco Felix Zwayer, coadiuvato dagli assistenti Thorsten Schiffner e Marco Achmüller, quarto uomo Eduard Beitinger, Daniel Siebert e Sascha Stegemann gli addizionali.
– È sbarcato a Malpensa Lucas Paquetà, il nuovo acquisto del Milan che sarà tesserato a partire da gennaio. Sorridente, accompagnato dalla moglie, il talento brasiliano proveniente dal Flamengo, appena atterrato con un volo da Rio de Janeiro, davanti alle telecamere si è limitato a un saluto, spiegando di aver scelto il Milan “per la sua storia”. Paquetà sarà in tribuna questa sera a San Siro per assistere alla partita contro il Torino, poi per qualche giorno a Milanello sosterrà i test atletici e sarà a disposizione della sua nuova squadra dai primi giorni del 2019.
– REGGIO EMILIA

– Sassuolo e Fiorentina hanno pareggiato 3-3 (0-0) nell’anticipo dell’ora di pranzo della 15/a giornata di Serie A. Dopo i 2-2 di Cagliari-Roma e Lazio-Sampdoria di ieri, a Reggio Emilia si è vista un’altra partita dal finale choc. In vantaggio 2-0 per le reti di Duncan e Babacar al 18′ e al 23′, il Sassuolo ha subito al 25′ il gol di Simeone ma al 35′ si è riportato avanti di due lunghezze grazie a Sensi. L’espulsione del da poco entrato Djuricic a 3′ dal 90′ ha dato coraggio ai viola, in gol al 44′ con Benassi e al 98′ con Mirallas, a completare un’insperata rimonta. Il Sassuolo sale a quota 21 in classifica, insieme con Roma e Torino – che gioca stasera in casa del Milan -, mentre la Fiorentina va a 19.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Joachim Loew comincia a guardarsi intorno. Nel mirino per i deludenti risultati ottenuti di recente sulla panchina della Germania, il ct 58enne appare pronto per una nuova avventura e nel suo futuro lui vede una squadra di club. Intervistato dall’emittente tedesca Zdf, il tecnico ha sottolineato che “gran parte della mio tempo come allenatore della nazionale è passato. Arriva un momento in cui devi pensare a cosa fare dopo e io continuo ad essere interessato a dirigere un club e penso che sarebbe all’estero, non in Germania”. Prima del Mondiale, era stato contattato dal Real Madrid come possibile sostituto di Zinedine Zidane, ma l’allenatore non aveva voluto lasciare la guida della nazionale.
Ora le cose sono cambiate: “Il Real Madrid? E’ un club interessante per ogni allenatore”, si è limitato a commentare.
– TORINO

– Domenica di lavoro per la Juventus che, archiviato il riposo concesso da Allegri dopo la vittoria sull’Inter, ha iniziato a preparare la trasferta di Champions League contro lo Young Boys. Sulla carta un impegno alla portata dei bianconeri, ma da non sottovalutare: in ballo c’è infatti il primato nel girone, un bel vantaggio in vista del sorteggio degli ottavi.
La seduta -informa la Juventus sul proprio sito internet – si è concentrata su esercitazioni in fase difensiva e su esercizi di tecnica e possesso palla, con Alex Sandro che ha lavorato parzialmente con la squadra. Il brasiliano è fermo per un problema muscolare dalla partita casalinga di Champions contro il Valencia.
I bianconeri torneranno in campo domani, alla Continassa, dove si alleneranno anche martedì mattina prima della partenza per Berna. La conferenza stampa della vigilia è in programma allo Stade de Suisse alle 18.

– UDINE

– “Ho sempre fatto fatica a accettare i verdetti, sono sempre stato un pò polemico con gli arbitri ma devo riconoscere che è un mestiere molto difficile. Oggi che abbiamo la Var vediamo episodi che solo la moviola riesce a rilevare; senza l’aiuto della tecnologia è molto difficile fare l’arbitro”. Così il patron dell’Udinese Gianpaolo Pozzo, nell’incontro organizzato nell’auditorium dello Stadio Friuli prima di Udinese-Atalanta per ripercorrere le tappe della genesi del Var. Fu proprio Pozzo nel 2001 a lanciare l’idea di un sistema tecnologico per eliminare i torti subiti nei casi di gol fantasma e fuorigioco e a farsi carico direttamente di sviluppare un brevetto e un prototipo con il Cnr di Bari e la Figc. La prima applicazione avvenne in un test “cieco”, senza comunicazione con l’arbitro, in un Udinese-Reggina nel 2006. “Il Var è una vittoria della nostra federazione a livello mondiale, ora c’è l’esigenza di una seconda squadra in Lega Pro”. NOTA: ricordo al Sig. Pozzo che in Italia c’è già la prima squadra che ha la formazione per la Lega Pro e si chiama Juventus U23, per cui la realtà già esiste, dovrebbero anche incominciare gli altri, pure con gli stadi di proprietà.      [print-me title=”STAMPA”]