Mondo tutte le notizie. Tutte ed in tempo reale. In costante aggiornamento. NON PERDERLE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 2 minuti

Ultimo aggiornamento 31 Dicembre, 2019, 23:26:05 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 20:13 ALLE 23:26 DI MARTEDì 31 DICEMBRE 2019

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Assediata ambasciata Usa a Baghdad
Pentagono: ‘Pronti ad inviare nuove forze’

WASHINGTON31 dicembre 2019 20:13

Gli Stati Uniti invieranno ulteriori forze in Iraq per difendere il personale dell’ambasciata Usa a Baghdad: lo ha affermato il capo del Pentagono Mark Esper, mentre centinaia di manifestanti iracheni filo-iraniani continuano a presidiare l’esterno della sede diplomatica. “Gli Usa hanno preso misure adeguate di protezione per assicurare la sicurezza dei cittadini, dei militari e del personale diplomatico americani”, ha detto il segretario alla difesa, chiedendo al governo iracheno di adempiere alle sue responsabilità internazionali.La protesta è scoppiata dopo gli attacchi aerei statunitensi in Iraq di domenica scorsa, sferrati a loro volta in reazione ad un lancio di missili condotto dalle milizie sciite irachene filo-Teheran contro una base con dei militari americani a Kirkuk. Nell’attacco era rimasto ucciso un contractor statunitense ed erano rimasti feriti alcuni dipendenti della base e agenti della sicurezza irachena.Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha parlato al telefono con il primo ministro iracheno Adel Abdel Mahdi, mentre prosegue l’assedio di migliaia di iracheni filo-iraniani intorno all’ambasciata degli Stati Uniti a Baghdad. “I due leader hanno discusso questioni di sicurezza regionale – ha fatto sapere la Casa Bianca – e il presidente Trump ha sottolineato la necessità di proteggere le strutture statunitensi in Iraq e le persone che vi lavorano”.

Hong Kong, Capodanno con lacrimogeniRaduni Pro democracy nella notte, primo gennaio corteo di massa

HONG KONG31 dicembre 201922:15

La polizia di Hong Kong ha sparato gas lacrimogeni sui manifestanti pro democrazia poco dopo lo scoccare del Capodanno 2020, una scadenza che gli attivisti hanno trasformato in una occasione di protesta. Lo riportano i media internazionali. I manifestanti hanno organizzato raduni a tarda sera salutando il nuovo anno in piazza, in vista di un corteo di massa previsto per il primo gennaio. Poco prima della mezzanotte, migliaia di persone si sono radunate nel quartiere degli affari, lungo il lungomare di Victoria Harbour e nella zona della movida di Lan Kwai Fong. All’inizio della serata, migliaia di persone hanno inscenato catene umane che si estendevano per miglia lungo le trafficate strade dello shopping e i quartieri residenziali. Il tradizionale spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio della vigilia di Capodanno è stato annullato per motivi di sicurezza. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DI TECNOLOGIA VAI ALLA CRONACA VAI ALLA POLITICA

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.