Tecnologia tutte le notizie in tempo reale - sempre aggiornate
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 8 minuti

Ultimo aggiornamento 8 Aprile, 2021, 20:51:06 di Maurizio Barra

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:55 DI MERCOLEDì 07 APRILE 2021

ALLE 20:51 DI GIOVEDì 08 APRILE 2021

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Facebook testa Hotline, concorrente di Clubhouse
Supporta sia l’audio che il video ed è in beta testing pubblico
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2021
17:55
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Il gruppo interno di ricerca e sviluppo di Facebook, NPE Team, ha lanciato oggi il suo ultimo esperimento, Hotline, applicazione in fase di beta testing pubblico. Techcrunch, che l’ha individuata per primo, la descrive come un mix tra Clubhouse e le live di Instagram, visto che permette ai creator di rispondere alle domande inviate, in diretta, dagli ascoltatori con la particolarità di poter sfruttare sia il canale audio che video.
Hotline è guidata da Eric Hazzard, che è entrato in Facebook nel momento in cui il colosso ha acquisito il suo precedente progetto, l’app ‘tbh’ focalizzata su sessioni di domande e risposte tra esperti e utenti, su vari argomenti.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Con Hotline, Hazzard ha intenzione di riportare le stesse metriche su un palcoscenico più ampio ma dedicato al business. I primi a testare l’app sono infatti i professionisti: l’investitore immobiliare americano Nick Huber ha tenuto una diretta stanotte, in anticipo sugli altri.
L’interfaccia di Hotline è molto simile a quella di Clubhouse, minimalista per quanto possibile, con la bacheca delle live in corso e, all’interno di ogni stanza, la lista dei partecipanti. Curiosamente, per accedere viene richiesto un collegamento con Twitter e non Facebook, che è il proprietario della piattaforma.
Non si conoscono ancora eventuali tempistiche di rilascio globale dell’app, così come la presenza, o meno, al supporto per entrambe le piattaforme regine del mercato mobile, iOS e Android.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
LG, fino a tre aggiornamenti Android per gli smartphone
Update periodici nonostante la chiusura della divisione mobile
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
12:23
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver confermato la chiusura della sua divisione mobile durante una riunione con gli investitori, LG ha comunicato che continuerà ad aggiornare il software dei principali smartphone in commercio. I principali dubbi dei possessori di un modello della coreana erano infatti sulla fine del supporto per Android, che invece continuerà.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
LG ha rilasciato un comunicato stampa dove dichiara che “fornirà assistenza e aggiornamenti software ai clienti dei prodotti mobili esistenti per un periodo di tempo che varierà in base al Paese”. Per quanto riguarda Android 11, l’elenco degli smartphone pronti a riceverlo include Velvet 5G, G8X, Velvet 4G, G8S, Wing, K52 e K42.
Sul fronte Android 12 invece, LG ha spiegato che il rilascio dell’aggiornamento dipenderà dal piano di distribuzione di Google e dalla capacità dei modelli di reggere l’update. Ad ogni modo, tutti gli smartphone LG premium riceveranno fino a tre aggiornamenti software dall’anno d’acquisto del dispositivo. Gli smartphone di fascia alta, con una garanzia di tre update del sistema operativo sono, secondo i dettagli di LG, quelli rilasciati nel 2019, quindi la serie G, V, VELVET e Wing.
Le famiglie del 2020, come LG Stylo e K, riceveranno invece due aggiornamenti. I telefoni LG g ancora nei negozi non saranno ritirati e godranno ancora di una garanzia di due anni dal momento dell’acquisto. In sostanza, oltre al supporto software, ci sarà anche quello hardware, visto che i centri assistenza non verranno chiusi.   ANDROID

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Google I/O 2021, la conferenza per sviluppatori sarà online
Edizione annuale dal 18 al 20 maggio con iscrizione gratuita
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
12:23
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Google ha confermato le date della conferenza I/0 2021, evento dedicato ai suoi sviluppatori. Dopo la cancellazione dell’edizione 2020 in piena pandemia, il colosso americano non rinuncia all’appuntamento per la comunità di creatori, che si terrà in modalità solo online il 18, 19 e 20 maggio.
P
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La notizia ufficiale arriva dal CEO di Google, Sundar Pichai, che ha pubblicato le date direttamente su Twitter. Gli utenti potranno iscriversi gratuitamente sul sito ufficiale di I/O 2021 e da qui prenotare i vari workshop e le sessioni a cui partecipare. L’intero evento sarà trasmesso in diretta e i contenuti resi disponibili anche successivamente.
Come da tradizione, Google terrà un keynote di apertura dall’interesse globale. Proprio durante i keynote degli scorsi anni erano state svelate le nuove generazioni di portatili Chromebook e la funzionalità Duplex dell’Assistente Google, l’intelligenza artificiale che poteva prenotare il parrucchiere o posti al ristorante. Per maggio, sono attese novità sul fronte dello sviluppo di Android 12, già diffuso in varie Developer Preview, e annunci di nuovi dispositivi hardware, tra cui lo smartphone Pixel 5a e una versione rinnovata degli auricolari Pixel Buds A.
Le principali conferenze tecnologiche del 2020 sono state cancellate o tenute in forma esclusivamente digitale. Per il 2021, resta in piedi il Mobile World Congress di Barcellona, dal 28 giugno al 1 luglio. Tuttavia, i principali big del settore, come la stessa Google ma anche Ericsson, Sony e Nokia hanno già escluso la loro presenza tra i padiglioni della fiera catalana.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Twitter ha valutato acquisto Clubhouse per 4 miliardi
Bloomberg, ma ora nessuna trattativa in corso
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
15:21
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Twitter ha valutato l’acquisizione dell’app Clubhouse per 4 miliardi di dollari. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti, secondo le quali però non ci sono ora trattative in corso dopo gli iniziali contatti.
Il social network dei cinìnguettii nel frattempo ha lanciato Spaces, una funzione che imita Clubhouse e propone dirette live solo audio in spazi sonori.
Dopo una fase di test, Spaces è stato allargato anche agli utenti Android e da questo mese di aprile sarà disponibile per tutti. E arriverà anche la versione web, quindi anche per desktop.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
In Usa coppia si sposa e scambia anelli virtuali Nft
Sono i certificati di proprietà su opere digitali
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
15:20
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Diventa sempre più virale e talvolta anche bizzarro, l’uso di Nft, i non fungible token, i certificati di proprietà su opere digitali. Dopo una prima e significativa applicazione nel campo dell’arte, l’utilizzo di Nft ora si sta espandendo, addirittura arrivando a sancire un matrimonio.
A San Francisco, infatti, una coppia si è sposata scambiandosi le fedi sotto forma di Nft.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
In sostanza, durante la celebrazione non è avvenuto uno scambio fisico degli anelli, ma questo è stato sostituito da una transazione sulla blockchain tramite gli smartphone degli sposi. Il token che identifica gli anelli nuziali è stato chiamto Tabaat, termine ebraico che significa ‘anello’, ed è unico, non se ne possono più fare altri. La coppia ha inserito anche un’animazione digitale creata dall’artista Carl Johan Hasselrot. Su Twitter Rebecca Rose, la sposa, ha scritto che gli anelli virtuali si possono vedere sulla blockchain “come prova dell’impegno reciproco”.
Va detto che i due protagonisti della vicenda sono sensibili alla tecnologia, lavorando entrambi per una società americana di scambio di criptovalute. Quella degli Nft sta diventando una vera e propria mania. Qualche giorno fa anche un giornalista del New York Times ha venduto un suo articolo in formato Nft per 563.000 dollari.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Twitter include anche informazioni su vaccini
In collaborazione con il Ministero della Salute
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
16:19
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Twitter e il Ministero della Salute estendono la funzione di ricerca sul Covid-19 fornendo anche informazioni accurate sui vaccini. Il messaggio realizzato in collaborazione con il Ministero appare quando gli utenti in Italia cercano informazioni sul coronavirus includendo, appunto, anche le informazioni sui vaccini affinchè “i cittadini trovino agevolmente informazioni corrette da fonti autorevoli quando cercano termini e hashtag legati a questi temi” Il nuovo messaggio aggiornato permetterà agli utenti – spiega una nota – di visitare due differenti pagine sul sito del Ministero della Salute in base alle loro esigenze: informazioni generali sul Covid-19 o informazioni sui vaccini.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo lavorato con il Ministero della Salute sin dall’inizio della pandemia per assicurarci che i cittadini che utilizzano Twitter abbiano facilmente accesso ad informazioni di salute pubblica accurate e tempestive. Le persone che cercano termini relativi al Coronavirus e ai vaccini sono così indirizzate alle pagine dedicate sul sito del Ministero della Salute. Twitter è impegnata nella protezione delle conversazioni sulla piattaforma e garantire a tutti la possibilità di trovare informazioni provenienti da fonti autorevoli è parte di questa mission”, spiega Ronan Costello, Senior Public Publicy Manager di Twitter in Europa.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Anche Spotify al lavoro su un assistente vocale
Funzione “Hey Spotify” scoperta su un Samsung Galaxy S21
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
12:24
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Amazon, Google, Samsung ed Apple anche Spotify starebbe per lanciare il suo assistente vocale personale. Permetterà di richiamare brani, playlist e podcast con il solo utilizzo della voce.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
A rivelarlo sono alcune immagine pubblicate dal sito GSMArena, che segnala la disponibilità di “Hey Spotify” su un dispositivo Samsung, nello specifico un Galaxy S21. Stando alle informazioni descritte online, gli utenti potrebbero chiedere all’assistente di riprodurre musica senza dover toccare lo schermo del telefono, proprio come succede con i dispositivi e speaker con a bordo Alexa, Assistente Google e Siri.
Un occhio di riguardo per la privacy, vista la possibilità di attivare il comando vocale solo con l’applicazione aperta e lo smartphone con lo schermo sbloccato. Sia Google che Alexa possono invece ascoltare le richieste delle persone in qualsiasi momento e condizione.
Non si conoscono tutti i dettagli ed eventuali versioni di lancio dell’assistente di Spotify, che potrebbe approdare sia su Android che iOS o, almeno in partenza, solo su una delle due piattaforme. Non si esclude nemmeno la presenza di una declinazione per le interfacce delle automobili, dove al momento l’utilizzo di Spotify, sia su Android Auto che Apple CarPlay, avviene esclusivamente tramite tocco sullo schermo, per accedere a menu e schermate. L’arrivo di una voce alla guida darebbe invece modo di gestire l’app con la sola voce.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Virus informatico sfrutta popolarità di Netflix e WhatsApp
Ruba le credenziali e le informazioni della carta di credito
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
16:18
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo virus informatico sfrutta la popolarità di Netflix e WhatsApp. Camuffato come se fosse un’app di Netflix, arrivando a copiare spudoratamente il logo, il malware risponde ai messaggi in arrivo per conto delle vittime e consente di eseguire una serie di attività dannose, tra cui il furto di dati e credenziali.
P
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
L’app fasulla che si chiama ‘FlixOnline’ è stata scoperta su Google Play Store dai ricercatori della società di sicurezza Check Point Software Technologies: hanno avvisato Google che l’ha rimossa ma nel frattempo l’app era stata scaricata 500 volte.
L’applicazione ‘FlixOnline’ si è rivelata essere un falso servizio che prometteva agli utenti di visualizzare i contenuti di Netflix da tutto il mondo sui loro cellulari. Invece, l’app era progettata per monitorare le notifiche WhatsApp di un utente, inviare risposte automatiche ai messaggi in arrivo, utilizzando il contenuto che riceve da un server remoto. Il malware ha inviato una risposta automatica ai messaggi WhatsApp in entrata, tentando di attirare altre vittime con l’offerta di un servizio Netflix gratuito (“2 mesi gratis di Netflix Premium per via del lockdown da Coronavirus Ottieni 2 mesi gratis di Netflix Premium in tutto il mondo per 60 giorni”).
Oltre che con Google, i ricercatori di Check Point Software Technologies hanno condiviso i risultati della ricerca con WhatsApp, “anche se – precisano – non c’è alcuna vulnerabilità da parte dell’app di messaggistica”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
LinkedIn, 500 milioni di profili in vendita sul dark web
Credenziali potrebbero essere usate per truffe o attacchi
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2021
19:50
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
E’ in vendita sul dark web un archivio con i dati di 500 milioni di profili LinkedIn tra cui e-mail, numeri di telefono, link a profili di altri social e dettagli professionali. E’ l’allarme lanciato da Cyber News a pochi giorni dalla notizia dei dati personali di oltre 500 milioni di utenti Facebook rubati nel 2019 e riapparsi online.
Le credenziali degli utenti LinkedIn potrebbero essere utilizzate per ulteriori attacchi e truffe online. Secondo Cyber News non è chiaro se i cybercriminali “stiano vendendo profili aggiornati o se i dati siano stati presi da una precedente violazione subita da LinkedIn o da altre aziende”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Nel mondo sono iscritti a LinkedIn circa 600 milioni di utenti. Come spiega Cyber New, per dimostrare la legittimità delle informazioni, il venditore consentirebbe di scaricare due milioni di dati come campione, al prezzo di soli 2 dollari, mentre per l’accesso al database completo di informazioni rubate viene richiesto il pagamento di circa 1.800 dollari.
Come è accaduto per Facebook anche per LinkedIn si tratta del cosiddetto “scraping”, cioè di una estrazione di dati da un sito web per mezzo di un software e quindi non un ‘data breach’, cioè una violazione delle piattaforme condotta con un cyber-attacco. Per gli esperti, la prima cosa da fare è cambiare le password di accesso al profilo e tutte le password degli account e-mail associati ai profili LinkedIn e diffidare dei messaggi LinkedIn e delle richieste di connessione da parte di persone sconosciute. Cyber News ha inoltre uno strumento che si chiama ‘personal data leak checker’, in cui inserendo la propria mail si può capire se si è stati compromessi.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.