Cronaca tutte le notizie in tempo reale, sempre aggiornate ed approfondite, non perderle. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 5 minuti

Ultimo aggiornamento 25 Dicembre, 2019, 15:53:06 di Maurizio Barra

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:23 ALLE 15:53 DI MERCOLEDì 25 DICEMBRE 2019

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Incidente con 17enne alla guida,4 feriti
Scontro frontale, l’altro conducente è in gravi condizioni

BARI25 dicembre 201911:28

– Uno scontro frontale tra due auto, una delle quali era guidata da un 17enne senza patente, è avvenuto all’alba a Bari: nell’impatto tra i due mezzi, una Smart e una Polo, quattro persone sono rimaste ferite, tra cui una in modo grave. Si tratta del conducente della Smart che ora è ricoverato in condizioni critiche. Il 17enne senza patente era alla guida della Polo.
L’incidente è avvenuto in via Candura, al quartiere San Paolo.
Sul posto è intervenuto il personale del 118.

Incidente mortale in Versilia, muore un 16enne La vittima è campione italiano under 18 di nuoto pinnato

VIAREGGIO25 dicembre 201914:41

Incidente mortale la notte scorsa, intorno alle 2.30, a Capezzano Pianore, frazione di Camaiore in Versilia, in provincia di Lucca. La vittima è un 16enne del posto, Dario D’Alessandro, campione italiano under 18 di nuoto pinnato. Da quanto emerso, il ragazzo, mentre viaggiava lungo la via Sarzanese in sella al suo scooter avrebbe prima urtato un’auto che lo precedeva e poi sarebbe finito contro un muretto. Sul posto l’auto medica della Misericordia e i carabinieri.

Per musica alta accoltella vicini, presoIn ospedale madre e figlio, uomo in carcere per tentato omicidio

MILANO25 dicembre 201913:00

– Un uomo di 55 anni è stato arrestato dagli agenti della Questura per aver accoltellato due vicini, madre e figlio, nel corso di una lite nata per il fatto che, a suo dire, tenevano la musica troppo alta nel loro appartamento. Gli agenti sono intervenuti nella serata di ieri, in un condominio in viale Cerosa, e hanno trovato una donna di 50 anni, di origine dominicana e suo figlio di 20 con ferite da coltello all’addome e alle braccia. Era stati feriti lungo le scale del condominio dal vicino che è stato arrestato per tentato omicidio. La donna è quella in condizioni più gravi all’ospedale Niguarda di Milano ma non corre pericolo di vita.

Commando irrompe in hotel a MilanoErano almeno otto, uno armato di pistola

MILANO25 dicembre 201913:01

– Un commando di otto, dieci persone, col volto coperto e almeno una armata di pistola, ha fatto irruzione la notte di Natale nell’hotel “The Hub”, alla periferia di Milano, sfondando la porta d’ingresso e minacciando l’addetto alla reception. Mentre tenevano sotto tiro l’uomo, un 26enne di origine romena, hanno asportato uno sportello bancomat nella hall e hanno arraffato 1000 euro dalla cassa. Sono poi fuggiti a bordo di due Suv. Le indagini sono affidate ai carabinieri del Nucleo radiomobile e della compagnia Porta Magenta di Milano.

Migranti: Viminale, sbarchi dimezzati nel 2019 Arrivati in 11mila, -90% rispetto al 2017

25 dicembre 201913:22

Gli sbarchi dei migranti in Italia sono dimezzati nel 2019. A rivelarlo sono i dati del Viminale, secondo i quali quest’anno sono arrivati 11.439 migranti, il 50,72% in meno rispetto al 2018, quando ne sbarcarono 23.210. Un dato che aumenta ancora di più rapportandolo con il 2017, quando arrivarono 118.914 migranti, il 90,38% in più rispetto a quest’anno.

Papa e Welby a leader Sud Sudan, ‘Pace’Messaggio natalizio con primate anglicano e leader Chiesa Scozia

CITTA’ DEL VATICANO25 dicembre 201913:45

– “In occasione del Santo Natale e dell’inizio del Nuovo Anno, desideriamo formulare a voi e al popolo Sud-Sudanese i migliori auguri di pace e di prosperità, assicurando la nostra vicinanza ai vostri sforzi per l’attuazione sollecita degli Accordi di pace”. Così il Papa e il primate anglicano Justin Welby in un messaggio natalizio ai leader del Sud Sudan. “Eleviamo pertanto le nostre preghiere al Cristo Salvatore per un rinnovato impegno nel cammino di riconciliazione e di fraternità e invochiamo abbondanti benedizioni su ciascuno di voi e sull’intera Nazione”.

Deflusso senza problemi per piena del PoRimane l’allerta arancione nel tratto finale del fiume

BOLOGNA25 dicembre 201914:25

– Sta defluendo senza particolari criticità la piena del Po, nella parte finale del fiume, tra il Ferrarese e il Rodigino, dove, nei giorni scorsi era stata attivata l’allerta arancione.
L’attenzione rimane, secondo la Protezione civile, fino a domani per i livelli idrometrici a Polesella e Ariano mentre a Pontelagoscuro, alle porte della città di Ferrara, la piena tornerà sotto controllo fin dalle prime ore di domani.

Donna muore in incidente:doveva sposarsiRicevuta dal suo fidanzato sulla ruota panoramica a Foggia

FOGGIA25 dicembre 201914:47

– Aveva ricevuto pochi giorni fa una proposta di matrimonio Ilaria Adriatico, la 34enne morta ieri sera alla periferia di Foggia nell’impatto della sua auto contro un albero. Ilaria e il suo fidanzato avevano pubblicato su Facebook le foto di quel momento, quando erano sulla ruota panoramica montata in città per il Natale, e lui le ha chiesto di sposarla mostrandole dall’alto uno striscione con un grande cuore rosso piazzato a terra dai suoi amici, e sul quale si leggeva: “Ilaria mi vuoi sposare?”. La 34enne vittima dell’incidente era la titolare di un negozio di abbigliamento da donna che gestiva insieme alla famiglia, ed era molto conosciuta in città. Adesso sono tanti i messaggi di cordoglio che amici e conoscenti stanno lasciando sul suo profilo Facebook. La dinamica dell’incidente è ancora da ricostruire con esattezza, e stando a quanto accertato finora la donna stava guidando la sua Suzuki quando, per cause da accertare, è finita fuori strada e la sua auto si è schiantata contro un albero.

Morto partigiano 98enne Gennaro Di PaolaSindaco, contribuì a liberare città da occupazione nazifascista

NAPOLI25 dicembre 201915:19

– Il Gonfalone della città di Napoli, decorato per le Quattro giornate, accompagnerà per l’ultimo saluto Gennaro Di Paola, scomparso oggi a 98 anni a Massa di Somma (Napoli) dove ha visutto negli ultimi anni. Di Paola, evidenzia il Comune di Napoli, “giovanissimo combattè per le strade della nostra città per la liberazione dal nazifascismo”.
Il sindaco Luigi de Magistris lo ricorda così: “È morto Gennaro Di Paola, partigiano, protagonista delle quattro giornate di Napoli del settembre del 1943. Gennaro, insieme a tantissimi napoletani, donne e uomini spesso nemmeno maggiorenni, contribuì a liberare Napoli dall’occupazione nazifascista. Ogni anno ci incontravamo in piazza per le commemorazioni ufficiali e cantavamo bella ciao. Un anziano fiero e dolcissimo, un partigiano vero. Ciao Gennaro, mi sei stato tanto caro”.

Coldiretti,finisce quarto anno più caldoAlberi già in fiore, ortaggi maturati improvvisamente

25 dicembre 201915:19

– Un Natale bollente con temperature anomale chiude un 2019 che si classifica fino a ora in Italia come il quarto più caldo dal 1800 facendo registrare una temperatura media nei primi undici mesi superiore di 0,88 gradi la media storica. È quanto emerge dalle elaborazioni Coldiretti sulla base degli ultimi dati di Isac Cnr dei primi dieci undici mesi dell’anno, che rileva le temperature da oltre 200 anni.
“Gli effetti del caldo – sottolinea Coldiretti – si fanno sentire sulla natura dove sono stati sconvolti i normali cicli stagionali come in Puglia dove gli alberi di pero a causa del clima pazzo sono già in fiore a dicembre mentre a nulla vale più la programmazione degli agricoltori che raccolgono broccoli, cavoli, sedano, prezzemolo, finocchi, cicorie, bietole, tutti maturati contemporaneamente per le temperature primaverili. La classifica degli anni interi più caldi lungo la Penisola negli ultimi due secoli si concentra nell’ultimo periodo e comprende il 2018, il 2015, il 2014 e il 2003”.

Messa Natale tra macerie chiesa NorciaVescovo, è un grido di dolore e di speranza

NORCIA (PERUGIA)25 dicembre 201913:40

– Messa di Natale a Norcia tra le macerie della concattedrale di Santa Maria Argentea, pesantemente ferita dai terremoti di tre anni fa.
L’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo ha sottolineato che la “celebrazione può essere ancora un grido di dolore e di speranza: dolore per il prolungarsi dell’attesa che affievolisce fino a spegnerli sogni e progetti; speranza che, nonostante tutto, mantiene viva la fiducia nell’uomo e nella sua capacità di lavorare efficacemente per l’edificazione del bene comune, al di fuori e al di sopra di interessi e fazioni”. “Può essere infine una implorazione accorata che sale a Dio – ha detto il presule – affinché continui a prendersi cura provvidente dei suoi figli, e si rivolge alle Istituzioni perché il grande cantiere della ricostruzione imbocchi finalmente il cammino della concretezza”.
Il vescovo ha parlato anche della “sobrietà del luogo che ci accoglie”. VAI ALLE NOTIZIE INTERNAZIONALI

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.