Piemonte tutte le notizie. Tutte, sempre complete, approfondite ed aggiornate in tempo reale. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento 15 Gennaio, 2020, 13:32:19 di Maurizio Barra

Tempo di lettura: 10 minuti

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:17 DI MARTEDì 14 GENNAIO 2020

ALLE 13:32 DI MERCOLEDì 15 GENNAIO 2020

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Processo Eternit, protesta in piazza
Afeva, “speriamo che Schimidheiny non la faccia franca”

VERCELLI14 gennaio 2020 12:17

– “Speriamo che questa volta Schmidheiny non la faccia franca: vittime di amianto ce ne sono state e ce ne saranno ancora”. Parla così Italo Ferrero, rappresentante dell’Afeva, Associazione familiari vittime dell’amianto, che questa mattina ha occupato la piazza di fronte al tribunale di Vercelli per l’udienza preliminare del filone vercellese su Eternit che riguarda 392 casi di morte o malattia per l’esposizione alle fibre del minerale.
Tanti come lui hanno indossato il tricolore con la scritta “Eternit giustizia”. “Ho avuto quattro familiari morti di amianto, tra cui uno di 49 anni che non ha mai lavorato in fabbrica – racconta Ferrero -. L’unica sua ‘colpa’ è stata quella di aver respirato l’aria di Casale. Continueremo ad avere morti fino al 2040 solo per aver respirato la fibra killer: Schmidheiny deve pagare, perché era consapevole che stava uccidendo centinaia di persone”.
Presente al presidio Valter Bossoni, leader Cgil Vercelli: “Chiediamo giustizia in maniera definitiva”.

Shoah, nuove Pietre d’Inciampo a TorinoIn via Piazzi, progetto giunto al sesto anno consecutivo

TORINO14 gennaio 202014:54

– Sei nuove Pietre d’Inciampo a Torino, che da oggi vede salire a 114 gli Stolpersteine dell’artista tedesco Gunter Demnig, le piccole targhe di ottone che ricordano vittime della deportazione nazista e fascista di fronte alla loro ultima abitazione. Installate in quattro diversi luoghi della città, in uno ne sono state posizionate tre a ricordare un’intera famiglia, Alessandro Colombo, la moglie Wanda Debora Foà e la figlioletta Elena di soli 11 anni.
A queste tre Pietre d’Inciampo, in via Piazzi 3, si aggiungono quelle in memoria di Tranquillo Sartore, in via Bonelli 2, Marisa Ancona davanti al Liceo Cavour e Francesco Staccione al numero 10 di via Pianezza. Il progetto è stato portato a Torino per il sesto anno consecutivo dal Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà in collaborazione con la Comunità Ebraica di Torino, l’Associazione Nazionale Ex Deportati e il Goethe Institut Turin.

Sequestrate ambulanze non assicurateA Torino nel corso di un controllo polizia municipale e Asl

TORINO14 gennaio 202014:39

– Cinque ambulanze sono state sequestrate a Torino, perché non assicurate, dalla polizia municipale. Il provvedimento è scattato nel corso di un controllo congiunto con personale dell’Asl in una ditta di servizi sanitari. Sequestrata anche un’auto.

Turbativa d’asta, a processo CuccuredduL’ex vice sindaco di Alghero Usai patteggia due anni

SASSARI14 gennaio 202015:04

– E’ stato fissato per il 27 marzo, davanti ai giudici del tribunale di Sassari, il processo ad Antonello Cuccureddu, l’ex giocatore della Juventus e della Nazionale coinvolto nell’inchiesta legata all’affidamento in concessione dell’impianto sportivo comunale di Maria Pia, alla periferia di Alghero, che comprende un campo di calcio e una pista di atletica. Dovrà rispondere di turbativa d’asta. Nel 2017 il Comune assegnò l’impianto alla sua società, l’Asd Antonello Cuccureddu 1969, ma sulle procedure seguite avanzarono dei dubbi alcuni concorrenti, dando il via all’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica e condotta dai carabinieri. Con lui sono stati rinviati a giudizio il nipote, Efisio Balbina, segretario della società sportiva, Andrea Corona e Mirko Calisai, nominati come operatori sportivi cittadini nella commissione che assegnò l’impianto.
Per la stessa vicenda oggi l’ex vicesindaco di Alghero, Antonello Usai, ha invece patteggiato una condanna a due anni di reclusione

Gallerie d’Italia, a Torino quarta sedeSarà dedicata alla fotografia, pronta in due anni

TORINO14 gennaio 202015:17

– Lo storico Palazzo Turinetti, sede legale della banca in piazza San Carlo, il salotto di Torino, ospiterà la quarta sede – dopo Milano, Napoli e Vicenza – delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo. Dedicata soprattutto alla fotografia, esporrà una selezione di opere delle collezioni della banca, tra cui l’Archivio Publifoto, costituito da circa 7 milioni di scatti fotografici su eventi, personalità e luoghi realizzati dall’inizio degli anni Trenta agli anni Novanta del ‘900 e acquisito recentemente da Intesa Sanpaolo. Il cantiere sarà avviato nei prossimi mesi e avrà una durata di un paio di anni.
Il progetto, curato dall’architetto Michele De Lucchi, è stato presentato dai vertici della banca, il presidente emerito Giovanni Bazoli, il presidente Gian Maria Gros-Pietro e il consigliere delegato Carlo Messina, davanti ai rappresentanti delle istituzioni, il governatore del Piemonte, Alberto Cirio e la sindaca Chiara Appendino.

50 anni Regione Piemonte, un anno eventiCirio, istituzioni vengono prima. Allasia, traguardo importante

TORINO14 gennaio 202016:32

– Nel 2020 la Regione Piemonte, costituita nel 1970, compie 50 anni. Per festeggiare il traguardo è stato messo a punto un ricco calendario di iniziative, presentato oggi dai presidenti di Consiglio e Giunta, Stefano Allasia e Alberto Cirio.
Numerose le mostre, fra cui in luglio e agosto a Palazzo Lascaris una dedicata al ‘Piemonte che ripercorrerà il mezzo secolo di storia dell’istituzione.
“E’ traguardo importante – afferma Allasia – le celebrazioni scriveranno una bella pagina della nostra storia istituzionale.
Abbiamo anche creato un logo, nel quale figurano i nomi di tutti i Comuni del Piemonte”.
“Le istituzioni – rimarca Cirio – vengono prima delle persone e dell’appartenenza politica: abbiamo il dovere di proteggerle, difenderne l’identità e anche di festeggiarle. Abbiamo preparato un programma ambizioso che punta a trasmettere il senso delle istituzioni ai nostri giovani”.

Sciopero trasporti Torino il 24 gennaioProtesta di 24 ore contro il piano industriale Gtt

TORINO14 gennaio 202016:00

– I sindacati di base Usb e l’Ugl confermano lo sciopero del trasporto urbano di 24 ore per venerdì 24 gennaio. La protesta contro il piano industriale di Gtt era già prevista, ma era stata sospesa in attesa dell’incontro con gli assessori ai Trasporti del Comune e della Regione, Maria Lapietra e e Marco Gabusi, che si è tenuto questa mattina a Palazzo di Città. “Il piano industriale non rilancia Gtt e mira soprattutto all’abbassamento del costo lavoro con l’esternalizzazione di linee ad aziende come CaNova che hanno un costo del lavoro molto più basso. Ogni giorno 10-15 autisti di ognuno dei 5 depositi di Torino, quindi una sessantina, dalle 6 alle 8 restano senza vetture a disposizione perché i mezzi sono guasti con gravi ripercussioni sul trasporto pubblico cittadino. E’ una situazione insostenibile”, spiega MIchele Schifone dell’Usb.

Uso cellulare può causare tumoreA Torino confermata pronuncia Ivrea del 2017.Si riapre dibattito

TORINO14 gennaio 202017:21

– L’uso prolungato del telefono cellulare può causare tumori alla testa. Lo sostiene la Corte d’Appello di Torino che, oggi, ha confermato la sentenza di primo grado del Tribunale di Ivrea, emessa nel 2017, sul caso sollevato da un dipendente Telecom Italia colpito da neurinoma del nervo acustico. Il pronunciamento riapre il dibattito, ma l’estate scorsa un rapporto curato da Istituto Superiore di Sanità, Arpa Piemonte, Enea e Cnr-Irea non ha dato conferme all’aumento di neoplasie legato all’uso del cellulare. La sentenza condanna l’Inail a corrispondere una rendita vitalizia da malattia professionale a un dipendente di Telecom Italia, Roberto Romeo, affetto da neurinoma del nervo acustico. Per i giudici c’è un nesso con l’utilizzo frequente del telefono fatto dal lavoratore, anche 4 o 5 ore al giorno.

Arriva Mondovisioni con docufilm SakawaRassegna della rivista Internazionale presso la Circoscrizione 5

TORINO14 gennaio 202017:09

– Arriva a Torino Mondovisioni, la rassegna del cinema documentario della rivista Internazionale.
Primo appuntamento giovedì 16 gennaio con Sakawa di Ben Asamoah, docufilm ambientato in Ghana, alle 17 presso la sala consiliare della Circoscrizione 5, in via Stradella 192. Una storia di povertà e truffe online, orchestrate cercando tra i rifiuti elettronici i dati personali dei vecchi proprietari. L’opera, produzione belga del 2018, ha ottenuto molti riconoscimenti.
“La rassegna rientra tra le azioni previste in Alfabeto Urbano, parole, musica e immagini per vivere bene il quartiere.
Un progetto finanziato dal Ministero per i Beni Culturali, di cui è capofila il Centro per l’Istruzione degli Adulti Cpia1.
Vogliamo promuovere una diffusione culturale di qualità, aperta ai cittadini”, spiegano il presidente della Circoscrizione 5 Marco Novello e la coordinatrice della commissione cultura Martina Monachino. Paolo Tazio del Cpia1 sottolinea il ruolo strategico delle scuole come laboratori di innovazione.

Malato, conoscere rischi cellulare”Apporre su confezioni ‘nuoce gravemente alla salute'”

TORINO14 gennaio 202017:18

– “Nuoce gravemente alla salute, a meno che non venga utilizzato correttamente”. È questa l’etichetta che Roberto Romeo, dipendente Telecom Italia affetto da un tumore al cervello, benigno ma invalidante, per uso prolungato del telefonino, vorrebbe apporre sulle confezioni dei cellulari. Lo ha detto, assistito dai suoi legali, commentando la sentenza della Corte d’Appello di Torino che ha confermato quella di primo grado con cui i giudici hanno condannato l’Inail a corrispondergli una rendita vitalizia da malattia professionale.
“Una sentenza storica – afferma Roberto Romeo – che ribadisce il nesso tra il tumore e l’uso prolungato del cellulare. Una sentenza che promuove l’informazione sul tema, una battaglia che sto portando avanti da diversi anni. Le persone devono conoscere i rischi dell’uso dei telefonini, soprattutto da quando ad utilizzarli sono anche i bambini”.

Casaleggio-L’Incontro,fallita mediazioneAzione legale per un articolo. Segre, siamo stati intransigenti

TORINO14 gennaio 202018:59

– E’ fallito il tentativo di mediazione tra la Casaleggio e il periodico torinese L’Incontro.
La società ha intrapreso un’azione legale per un articolo, intitolato “Rousseau – Una distorsione paradossale della democrazia” pubblicato lo scorso novembre. “Le parti sono rimaste sulle rispettive posizioni”, ha detto l’autore, Riccardo Rossotto.
Alla seduta era presente anche Bruno Segre, 101 anni, che fondò l’Incontro nel 1949. “Siamo stati intransigenti. Il giornale ha sempre ospitato posizioni diverse e quell’articolo, semmai, ne esigeva uno contrapposto, non una causa priva di fondamento”. “Avevamo sollevato – spiega Fabio Ghiberti, socio e membro del cda – un tema di rilievo costituzionale: il rapporto tra enti privati e gruppi parlamentari. Volevamo discuterne. Ma l’esperto di comunicazione ha preferito la via giudiziaria. Il problema è che noi non siamo abituati a normalizzarci”.
La ricorrente afferma che l’articolo avrebbe attribuito alla Casaleggio una sorta di traffico di influenze.

Ivrea,ripresi mentre abbandonano rifiutiBalzola, inciviltà inaccettabile pesa su tasche cittadini

IVREA (TORINO)14 gennaio 202018:21

– Gli agenti della polizia municipale di Ivrea hanno multato gli autori di un abbandono di rifiuti nel quartiere Bellavista. Le indagini sono state supportate dalle immagini registrate dalla nuova “fototrappola”, facilmente occultabile e in grado di realizzare filmati ad alta qualità sia di giorno che di notte. Gli autori sono stati denunciati ed è scattata una salatissima multa.
“L’abbandono dei rifiuti è un atto di inciviltà inaccettabile che si ripercuote sulle tasche di tutti i cittadini eporediesi – dice l’assessore all’Ambiente del Comune di Ivrea, Giuliano Balzola – alcune settimane fa è stata acquistata una nuova videocamera che, posizionata nei punti sensibili della città, ha già dato i suoi frutti”.

Segre, striscione studenti bruciatoViceministra Ascani ‘inqualificabile, studenti ne faranno altro’

TORINO14 gennaio 202018:42

– Atto vandalico ieri notte all’istituto Majorana di Moncalieri, comune alle porte di Torino, dove è stato bruciato uno striscione realizzato dagli studenti in solidarietà con la senatrice Liliana Segre, da tempo vittima di insulti razzisti e maschilisti sui social. Il sindaco di Moncalieri Paolo Montagna si dice “disgustato e preoccupato.
Un atto vile – commenta – Spero che i responsabili vengano individuati”.
“Inqualificabile bruciare lo striscione che gli studenti del Liceo Majorana di Moncalieri avevano realizzato per testimoniare solidarietà alla senatrice #LilianaSegre oggetto di insulti sui social. Non basterà a fermarli: ne realizzeranno un altro più resistente. Bravi!”, commenta su Twitter la viceministra dell’Istruzione, Anna Ascani. Home Mappa del sito

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: Torino recupera pezzi, Rincon di nuovo in gruppo
Migliorano infortunati, ma contro Sassuolo Ansaldi ancora out

TORINO14 gennaio 202018:56

– C’è Rincon alla ripresa degli allenamenti del Torino. Il venezuelano, che ha saltato l’impegno casalingo col Bologna per un attacco influenzale, è tornato oggi in gruppo e si candida per una maglia da titolare contro il Sassuolo. Verso il recupero anche Baselli, che ha svolto una parte atletica individuale ma è vicino al rientro, e Zaza, bloccato da un affaticamento muscolare alla coscia destra e oggi impegnato in un programma personalizzato.
Il Toro prova dunque a uscire dall’emergenza dei giorni scorsi. E’ difficile però che Mazzarri possa impiegare Ansaldi.
Questa settimana l’argentino proseguirà il lavoro differenziato “in progressivo aumento”, spiega il club granata. Personalizzato anche per Lyanco, che ha svolto solo una parte della seduta odierna con i compagni.

Juve: Sarri, infortuni Olimpico non colpa del campo”Quest’anno il prato mi sembra migliore rispetto ad anni scorsi”

TORINO14 gennaio 202019:02

– “Dalla dinamica degli infortuni di domenica dubito che possa essere stata colpa del campo”.
Maurizio Sarri dice la sua sui gravi infortuni al ginocchio occorsi durante Roma-Juventus a Zaniolo e Demiral: “Quest’anno il prato dell’Olimpico mi sembra migliore rispetto agli anni scorsi – ha spiegato l’allenatore bianconero -. Inoltre entrambi hanno avuto cedimenti strutturali e Demiral veniva da un grande salto. Ci dispiace che in un momento così speciale sia andato incontro ad un infortunio così pesante”.
Lo stesso infortunio al ginocchio che ha messo fuori gioco capitan Chiellini, atteso per marzo: “Vedendolo al lavoro mi sembra abbia una corsa abbastanza fluida. Quando sarà col gruppo sarà più facile da valutare”.

Smog peggiora per incendi sterpaglieCittà Metropolitana, da roghi peggioramento notevole aria

TORINO14 gennaio 202019:42

– Non bruciare sterpaglie e scarti vegetali per non aggravare l’inquinamento atmosferico. L’appello arriva dalla Città Metropolitana, anche se il divieto, dal 1° novembre al 31 marzo, è regolamentato da una legge regionale in vigore dal 2018.
“Gli agenti della Città Metropolitana con qualifica di ufficiali di polizia giudiziaria e le Guardie Ecologiche Volontarie – si legge in una nota – constatano spesso nelle zone rurali e suburbane violazioni al divieto di abbruciamento di materiali vegetali in orti, giardini e aziende agricole”.
Barbara Azzarà, consigliera metropolitana delegata all’Ambiente, fa osservare le conseguenze dei “piccoli incendi di materia vegetale. Sono considerati – spiega – non inquinanti da molti, ma provocano un peggioramento notevole nella qualità dell’aria, già molto compromessa. Inoltre l’orografia e le condizioni meteo del nostro territorio fanno sì che il fumo prodotto dagli abbruciamenti ristagni e venga anche portato verso le zone più basse della pianura e verso Torino”.

Calcio: Demiral operato in Austria, 6-7 mesi per il recupero”Intervento perfettamente riuscito” fa sapere il club

TORINO14 gennaio 202021:15

– È perfettamente riuscito l’intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato anteriore e sutura del menisco laterale a cui è stato sottoposto questa sera Merih Demiral. L’intervento, informa sul suo sito la Juventus, è stato eseguito presso la clinica Hochrum di Innsbruck dal professor Christian Fink, alla presenza del medico sociale bianconero. Per il difensore, infortunatosi contro la Roma, i tempi necessari per un recupero ottimale sono di 6-7 mesi.

Incendio in cascina, morti vitelliLe fiamme a Caramagna Piemonte, vigili del fuoco al lavoro

SAVIGLIANO (CUNEO)15 gennaio 202009:55

– Vigili del fuoco al lavoro questa mattina, dalle 6, per domare un incendio che ha colpito una cascina in località Tagliata, a Caramagna Piemonte, nella pianura Cuneese. Le fiamme, divampate in un fienile di circa 2.500 metri quadrati dove era ricoverato il foraggio, si sono estese rapidamente anche alla stalla adiacente, dove c’erano circa 65 vitelli. Morti una decina di animali.
Danneggiati anche alcuni macchinari agricoli custoditi all’interno della struttura.

Presenza in aumento al Polo del ‘900Soave, confermata la validità della nostra offerta culturale

TORINO15 gennaio 202011:11

– Presenze in aumento al Polo del ‘900, centro culturale nel cuore di Torino, che nel 2019 ha registrato 79.195 visitatori, il 18% in più rispetto al 2018 e il 39% in più del 2017. Risultati che “confermano la validità dell’offerta che il Polo del ‘900, insieme ai 22 Enti partner, costruisce con e per la cittadinanza”, commenta soddisfatto il presidente della Fondazione del Polo del ‘900, Sergio Soave.
“Oggi possiamo dire con certezza che il Polo è un punto di riferimento per studenti, insegnanti, ricercatori – aggiunge – ma anche per chi vive gli spazi come luogo di incontro e confronto”. Un esempio di gestione innovativa a livello nazionale, come conferma anche il Premio cultura di Gestione di Federculture.
Tante le novità introdotte, come il Cortile di San Daniele, ricorda il direttore della Fondazione Alessandro Bollo, che annuncia per il 2020 altre novità con “l’obiettivo di fornire ai cittadini uno spazio culturale dove approfondire e riflettere sulle grandi domande e sulle sfide del presente”.

Scoperto con kit chiavi alterateFermato dai carabinieri 53enne a Bussoleno

TORINO15 gennaio 202011:53

– Si aggirava di notte intorno alle abitazioni più isolate di Bussoleno, in Valle di Susa, con in borsa un kit per effettuare furti in appartamento. Un 53enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per possesso di chiavi alterate di abitazioni e saracinesche e grimaldelli. I militari ne hanno sequestrate una ventina. L’uomo non ha saputo spiegarne provenienza e utilizzo. Il sospetto degli inquirenti è che il 53enne volesse svaligiare case e negozi della zona.

Droga in gabbie per piccioni, 3 arrestiOperazione Carabinieri Alessandria, tre arrestati e un ricercato

ACQUI TERME (ALESSANDRIA)15 gennaio 202013:12

– ACQUI TERME (ALESSANDRIA)

– Nascondeva la droga, cocaina e hashish, nelle gabbie per i piccioni d’allevamento, convinto che in caso di perquisizione nessuno avrebbe pensato di cercarla lì e, quand’anche lo avesse fatto, gli escrementi ne avrebbero ‘coperto’ l’odore anche ai cani addestrati. Ma i carabinieri del comando provinciale di Alessandria impegnati nell’operazione ‘Pigeon’ (Piccione), hanno scoperto lo stratagemma e arrestato 3 albanesi di 35, 39 e 29 anni; un connazionale è ricercato. Con loro coinvolto anche un italiano 56enne per il quale è stato disposto l’obbligo quotidiano di presentazione alla pg. Con quest’operazione i carabinieri hanno stroncato un fiorente mercato di spaccio nell’Acquese, grazie anche alle segnalazioni di alcuni residenti vicino allo stabile abitato da 2 degli arrestati, insospettiti da un insolito viavai. Gli investigatori sono risaliti alla cascina con le gabbie in cui il 35enne, soggetto di spicco del sodalizio, allevava i piccioni. Gli episodi di spaccio sarebbero oltre 300.

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.