Sport tutte le notizie. Tutte, sempre aggiornate, approfondite e complete. SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento 16 Gennaio, 2020, 14:50:42 di Maurizio Barra

Tempo di lettura: 15 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:48 DI MERCOLEDì 15 GENNAIO 2020

ALLE 14:50 DI GIOVEDì 16 GENNAIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis:Binaghi “Coppa Davis?Italia forte puntiamo a vincere”
Turno preliminare a marzo a Cagliari contro Corea del Sud

BARUMINI (CAGLIARI)15 gennaio 2020 12:48

– Il Nuraghe di Barumini monumento simbolo della Coppa Davis a Cagliari. Una fortezza che la Federtennis spera sia inespugnabile come lo è stata la Sardegna nelle altre otto occasioni in cui si è giocata la massima competizione a squadre maschile. Sarà il Tennis club del capoluogo sardo a ospitare il turno preliminare della Davis contro la Corea del Sud il 6 e 7 marzo prossimi. Venerdì due singolari, il giorno gli altri due e il doppio.
Il presidente della Fit, Angelo Binaghi, non si nasconde.
“Abbiamo due giocatori all’ottavo e al 12/o posto, Berrettini e Fognini. In passato, anche durante la Davis del 1976, non abbiamo mai avuto numeri così alti – spiega nella conferenza stampa convocata proprio davanti al nuraghe di Barumini -. Posso dire tranquillamente che possiamo puntare alla vittoria finale”.
Più prudente il coach Corrado Barazzutti. “Abbiamo una squadra molto forte ma non sempre – avverte – la somma delle posizioni Atp è decisiva perchè il responso lo dà il campo. Punteremo senz’altro ad un risultato di prestigio. Ma prima cerchiamo di battere la Corea del Sud, una squadra non facile da affrontare con due ottimi giocatori”.
A febbraio apertura del cantiere del Tennis club di Cagliari.
Ma la capienza non arriverà a 5.000 spettatori come per la Fed cup di sei anni fa: ci sarà posto per 3.200 appassionati, gli abbonamenti sono già in vendita: già staccati 300 ticket di ingresso.

Rally: Aci Team Italia, ecco la squadra piloti Mondiale 2020Approvato il programma dalla Giunta sportiva

15 gennaio 202013:58

– Indicati i nomi dei piloti che vestiranno i colori di ACI Team Italia nel Mondiale Rally 2020.
La selezione giovanile italiana organizzata e promossa da ACI Sport per conto dell’Automobile Club d’Italia porterà una formazione ampia ed agguerrita sulle strade del prossimo World Rally Championship. I drivers scelti si avvarranno del pieno supporto della Federazione per affrontare la stagione agonistica 2020 nella massima serie rallistica internazionale.
Questi i nomi dei selezionati: il varesino classe ’96 Damiano De Tommaso, vincitore del Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici 2018, correrà nella categoria WRC 3. Altri tre talenti di ACI Team Italia saranno impegnati nel WRC Junior; il savonese classe ’93 Fabio Andolfi, il fiorentino classe ’93 Tommaso Ciuffi Campione Italiano Due Ruote Motrici 2019 e il palermitano classe ’96 Marco Pollara Campione Italiano Rally Junior 2019.
Sempre per la nazionale italiana dei rally correrà anche il vicentino classe ’97 Alberto Battistolli, impegnato in alcune gare WRC3.
I particolari dell’operazione saranno svelati il 7 febbraio durante la presentazione ufficiale del team in programma presso il Monza Eni Circuit. Altri nomi ed altri programmi sono in fase di presa di considerazione.

Scherma: fioretto,a Torino tappa italiana del Grand Prix FieDal 7 al 9 febbraio al Pala Alpitour azzurri a caccia pass Tokyo

TORINO15 gennaio 202014:16

– Dal 7 al 9 febbraio la scherma mondiale torna a Torino per il Grand Prix Fie di fioretto maschile e femminile, unica tappa italiana e primo appuntamento del calendario Grand Prix, che include anche Anaheim (USA) e Shangai (Cina).
Sulle pedane del Pala Alpitour si sfideranno anche quest’anno i protagonisti del fioretto internazionale in cerca della qualificazione per le prossime Olimpiadi di Tokyo 2020. Tra gli azzurri Alessio Foconi, Daniele Garozzo, Andrea Cassarà e Giorgio Avola per il fioretto maschile e, per quello femminile, Elisa Di Francisca, Alice Volpi, Arianna Errigo e Francesca Palumbo.
Il programma delle gare, con disputa della sola prova individuale, prevede venerdì 7 le qualifiche femminili, sabato 8 le qualifiche maschili e domenica 9 le finali maschili e femminili per l’assegnazione del titolo.

Auto: a Monza la premiazione dei campioni del 2019Venerdì 7 e sabato 8 febbraio con ACI Sport

15 gennaio 202014:36

– ACI Sport premierà i vincitori delle varie serie dell’automobilismo sportivo e del karting tricolore 2019 al Monza ENI Circuit il 7 e l’8 febbraio prossimi. Sarà il Presidente ACI Angelo Sticchi Damiani a fare gli onori di casa unitamente agli esponenti della Federazione e ai componenti delle numerose Commissioni di Settore ACI Sport, presenti per celebrare i successi sportivi 2019 e dare il via alla stagione agonistica 2020.
Nel dettaglio si inizierà venerdì 7 febbraio nel pomeriggio con la consegna dei premi ai campioni delle Autostoriche, proseguendo con i principali vincitori del settore rally.
Seguirà l’intervento del Presidente Sticchi Damiani che esporrà i programmi 2020 e presenterà ufficialmente i componenti della nazionale ACI Team Italia nel Mondiale Rally 2020.
La premiazione proseguirà poi con i piloti della velocità in Circuito, seguiti dalla consegna delle “Targhe Speciali”, che andranno a personaggi messisi in evidenza sia in campo nazionale che internazionale.
Nella seconda giornata, sabato 8 febbraio, si inizierà con la Mobilità sostenibile, per poi proseguire con lo Slalom, la Formula Challenge e la Salita. Infine saranno premiati i migliori della stagione 2019 del Karting, Off Road e dell’Automodellismo.

Tennis: Pietrangeli lancia la Davis “in Sardegna si vince”Amarcord ex campione a Cagliari “quel 5-0 all’Ungheria nel 1968”

BARUMINI (CAGLIARI)15 gennaio 202015:23

– Il primo grande del tennis italiano e internazionale a calcare i campi di gioco fu proprio lui, Nicola Pietrangeli, ancora detentore del record di presenze in Coppa Davis. Era l’incontro vinto dall’Italia contro l’Ungheria 5-0, anno 1968. “Un ricordo bellissimo è la foto che mi ritrae sotto rete – racconta – con un giovanissimo raccattapalle sullo sfondo, il presidente della Fit Angelo Binaghi. Qui in Sardegna si è sempre vinto. E allora dico: posto che vince non si cambia”. Tanti ricordi. “Giocare nell’Isola per me era bello, ma anche normalissimo come stare a Roma, a Napoli e a Palermo – confessa Pietrangeli – ricordo sempre un pubblico eccezionale, caldo ma corretto. Direi quasi sin troppo perché così si dà qualche vantaggio agli avversari”. Cinquantadue anni dopo ancora Cagliari. “Mi sembra che sia cambiato tutto – osserva – non vorrei passare per nostalgico ma prima mi sembrava tutto più bello. Ora sembra che il tennis l’abbiamo inventato negli ultimi vent’anni. Ma ricordo che c’eravamo anche noi”.

Riquadro nero su Kanter, Turchia censura asso Nba IL VIDEOOscurate le azioni del centro dei Celtics oppositore di Erdogan

15 gennaio 202016:17

Episodio di censura online per il centro dei Boston Celtics, Enes Kanter. L’asso turco che gioca nella Nba americana ha condiviso sui social un video in cui un sito del suo Paese ha provato a censurare la sua presenza sul parquet nella sfida contro New Orleans: “Sono triste del fatto che gli appassionati NBA non possono vedere una partita in maniera corretta a causa della dittatura”. Nel video si vede un riquadro nero spuntare ogni volta che Kanter viene coinvolto dai compagni sul parquet. A Kanter la Turchia nel 2017 ha addirittura revocato la cittadinanza dopo il suo appoggio al dissidente turco Gulen e per una serie di dichiarazioni di fuoco contro il presidente turco Erdogan. GUARDA IL VIDEO

 VAI ALLE NOTIZIE DI CALCIO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Biathlon: cdm; quarto podio Wierer, è terza a Ruhpolding
Nella sprint vince Eckhoff, norvegese prima in classifica

15 gennaio 202017:05

– Quarto podio stagionale per Dorothea Wierer, che chiude al terzo posto nella sprint di Ruhpolding. La quinta tappa della Cdm di biathlon nella località tedesca si è aperta nel segno di Tiril Eckhoff, che chiude davanti a tutti una sprint disputata in poco meno di 19 minuti e con zero errori. Prova molto positiva anche quella dell’azzurra, tornata a salire sul podio a quasi un mese di distanza dal secondo posto nella Mass Start di Annecy dello scorso 22 dicembre.
L’altoatesina, attardata di 36″8 al traguardo, ha realizzato il terzo tempo, che non le ha permesso di restare in vetta della generale di Cdm. Adesso è seconda a tre lunghezze. Ha chiuso nella top ten anche Lisa Vittozzi, nona e capace di eguagliare il miglior piazzamento stagionale.

Milano-Cortina: da Spadafora incontro su legge olimpicaMinistro sport: “Clima di collaborazione, presto in cdm”

15 gennaio 202018:16

– Primi passi della ‘Legge’olimpica’ in vista di Milano-Cortina. Si è svolta a Roma una riunione presieduta dal Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora, alla quale hanno preso parte i componenti del comitato di indirizzo dei Giochi 20 Erano presenti il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il n.1 del Cip, Luca Pancalli, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il vice sindaco di Cortina, Luigi Alverà, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il dirigente della Regione Veneto, Maurizio Gasparin, il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti e quello della Provincia Autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher. Spadafora ha illustrato una prima versione della legge, i cui contenuti sono stati condivisi – fa sapere una nota – e che verrà limata nelle prossime ore. “Sono contento del clima di collaborazione e condivisione dimostrato da tutti. L’obiettivo – sottolinea il ministro – è sottoporla al Consiglio dei Ministri al più presto, in modo da sviluppare i seguiti necessari in armonia con i prossimi appuntamenti del Comitato Olimpico Internazionale previsti nel mese di marzo. Nel frattempo anche la Fondazione entrerà nella piena operatività”.

Sportivo dell’anno Laureus, Woods sfida Messi e HamiltonTra i candidati anche Marquez, Nadal e Kipchoge

15 gennaio 202018:24

– Oscar dello Sport, Tiger Woods tra i candidati al Laureus World Sportsman of the Year Award (Sportivo dell’anno). La leggenda del golf il prossimo 17 febbraio a Berlino si contenderà la statuetta con altri mostri sacri dello sport come Lionel Messi, Lewis Hamilton, Marc Marquez, Rafael Nadal e Eliud Kipchoge. La stampa internazionale ha decretato i nominati della 20/a edizione Laureus World Sports Awards.
L’impresa al Masters Tournament 2019, con Woods che ad Augusta ha conquistato il 15/o Major in carriera, ha concesso al californiano una chance per diventare sportivo dell’anno.

Basket: Ax Milano taglia il vegano WhiteRendimento ala deludente, va a Tenerife

15 gennaio 202018:49

L’Ax Milano ha trovato un accordo per la risoluzione del contratto di Aaron White, come ufficializzato da un comunicato apparso sul sito dell’Olimpia, sconfitta ieri sera dall’Efes in Eurolega e attesa domani dalla gara contro il Maccabi a Tel Aviv. L’ala americana, 28 anni, si è già accasata a Tenerife.
L’Olimpia, che ha già consumato 17 tesseramenti, non dovrebbe sostituirlo nel roster, almeno nell’immediato.
Una storia d’amore mai sbocciata quella tra White e l’Olimpia: il giocatore infatti ha raccolto appena 23 presenze complessive in stagione, realizzando 60 punti con un rendimento molto lontano dalle aspettative. White, arrivato in estate dallo Zalgiris Kaunas con un contratto biennale, lo scorso giugno è diventato vegano: una scelta di vita presa a causa di un problema di salute di suo zio, risolto proprio eliminando la carne dalla dieta.

Pallanuoto: Europei; secondo ko Setterosa, 10-4 con OlandaOra decisive le gare con Israele e Francia

15 gennaio 202019:36

– Seconda sconfitta per le azzurre della pallanuoto agli Europei in corso a Budapest. Il Setterosa è stato sconfitto 10-4 dalle campionesse continentali dell’Olanda: la nazionale del ct Paolo Zizza ancora non si è ripresa dai disturbi gastrointestinali che hanno debilitato diverse azzurre nella notte tra il 12 e 13 gennaio. Dopo la vittoria all’esordio con la Germania, le azzurre erano state battute dalla Spagna. Adesso è fondamentale battere Israele e la Francia (che ha sconfitto 17-5 la Germania) rispettivamente venerdì alle 16 e domenica alle 17.30 per chiudere il girone B al terzo posto. “L’inizio è stato molto buono poi ci siamo disuniti, sbagliando troppo in fase offensiva – il commento del ct -, specialmente in superiorità numerica: il 2 su 11 è un dato che ci deve far riflettere e ovviamente da correggere, in vista delle prossime partite, soprattutto della fase a eliminazione diretta. Creiamo abbastanza ma finalizziamo poco. Resto comunque fiducioso perché le ragazze hanno ampi margini di miglioramento”.

Scherma:niente sciabola,Errigo fa ricorso contro FederazioneAzzurra sognava di poter gareggiare a Tokyo in due armi

15 gennaio 202020:39

– Arianna Errigo ha deciso di ricorrere al Collegio di Garanzia dello Sport contro la Federscherma per l’annullamento della decisione della Corte Federale d’Appello che aveva respinto il ricorso proposto dall’azzurra che sognava di poter gareggiare alle Olimpiadi di Tokyo sia nel fioretto che nella sciabola. La Errigo chiede al Collegio di Garanzia che, in riforma dei provvedimenti impugnati, venga accertato il proprio diritto a essere convocata nelle gare di qualificazione olimpica a squadre della sciabola.

Nuoto, Pellegrini: ‘Dopo Tokyo potrei anche continuare…’Olimpionica a Sky: ‘La gara con me stessa è sempre accesa’

16 gennaio 202012:19

“Potrei continuare dopo l’Olimpiade di Tokyo 2020. La gara con me stessa è sempre accesa”: Federica Pellegrini a Sky riaccende il tormentone sul suo futuro che potrebbe non concludersi con le prossime Olimpiadi estive.”Sento ancora le farfalle nello stomaco ed è meglio così – esordisce – Se fossi troppo tranquilla significherebbe che non mi interessa più il risultato, invece quella tensione mi porta ad essere sempre attiva e più concentrata e il fatto di sentire così ogni gara è una fortuna”.Per questo, fa sapere l’olimpionica di Pechino, “sto pensando seriamente di andare avanti, ma solamente per non sentire più ‘è l’ultima, è l’ultima – scherza – Chissà, i colpi di testa fanno parte della mia vita. Però adesso facciamo Tokyo e poi ci pensiamo. Vedremo, non voglio sbilanciarmi, adesso facciamo prima le qualifiche e poi vediamo. Il ritiro è una scelta personale, non deve essere imposta da altri. Se la farò sarà la quinta Olimpiade per me non cambia niente: l’Olimpiade è una cosa talmente grande per uno sportivo è che non cambia nulla se è la prima o la quinta, a parte la fifa. E poi il fatto di aver raccolto tanto, soprattutto negli ultimi due Mondiali, mi dà sicurezza. Questo non significa andare a Tokio e vincere, ma sotto questo aspetto sono molto più tranquilla”

Milano-Cortina: Sala, legge olimpica procede nomi a breve”Il ministro ci ha rassicurato sui tempi”

MILANO15 gennaio 202021:17

– “L’incontro a Roma è andato molto bene. La legge olimpica procede molto bene”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, commentando l’incontro di oggi a Roma, a margine della presentazione del libro di Claudio Martelli su Bettino Craxi.
“Da un lato il ministro ci ha rassicurato sul fatto che i tempi della legge olimpica saranno in linea con le necessità del Cio, dall’altro tutti i soci hanno assicurato che le nostre nomine nella fondazione avverranno a breve. Per quanto riguarda Milano a metà della settimana prossima certamente lo faremo”, ha aggiunto.
Ai giornalisti che gli hanno chiesto se tra i nomi che saranno nel board olimpico ci sarà Luca Bianchi, attuale presidente di Atm, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico di Milano, ha risposto: “Domani si riunisce il comitato dei saggi e sarebbe sleale anticipare un giudizio rispetto al loro”, ha concluso.

Nba, cadono in casa Lakers e Boston, sale MiamiI Raptors piegano i Thunder di un ottimo Gallinari

16 gennaio 202009:30

– Serata di ricca di sorprese in Nba.
Nelle dieci partite in calendario spiccano due clamorosi tonfi casalinghi. Il primo è quello dei Los Angeles Lakers, formazione capolista nella Western Conference, piegata di misura, 119-118, dagli Orlando Magic. Neanche la doppia doppia di Lebron James, con 19 punti e 19 rimbalzi, è servita a evitare il ko dei californiani. In campo avverso ottima partita di Markelle Fultz, che mette a segno una tripla doppia (21 punti, 11 rimbalzi e altrettanti assist) e guida i suoi al successo. Con questa vittoria Orlando sale al settimo posto in classifica a est.
L’altro tonfo rumoroso è quello dei Boston Celtics, che perdono sul terreno amico contro i Detroit Pistons per 116-103 e soprattutto vengono scavalcati in classifica dai Miami Heat, che stanotte invece sono usciti vincitori dalla sfida con i San Antonio Spurs di Marco Belinelli per 106-100. Anche l’altro azzurro in campo, Danilo Gallinari, è uscito sconfitto: i suoi Oklahoma City Thunder infatti hanno perso per 130-121 contro i Toronto Raptors, campioni in carica e sempre più su in classifica. Gallinari comunque può essere soddisfatto della sua gara, chiusa con 23 punti all’attivo.
Serata negativa pure per i Rockets, battuti in casa a sorpresa da Portland per 117-107, nonostante la tripla doppia di Russell Westbrook (31 punti, 11 rimbalzi e 12 assist), in ombra James Harden, per lui solo 13 punti.
Nelle altre partite, vittoria esterna di Dallas sui Kings per 127-123, con l’ennesima tripla doppia di Luka Doncic (25 punti, 15 rimbalzi e 17 assist); i Nuggets hanno piegato gli Hornets per 100-86 e Chicago ha vinto sul campo dei Wizards per 115-106.

Open Australia: sorteggio tabellone, Berrettini sfida HarrisAnche Fognini testa di serie affronta Opelka, facile per Nadal

16 gennaio 202011:06

Gli Australian Open di tennis entrano nel vivo. Si comincia il 20 gennaio e subito scende in campo il numero 2 del mondo Novak Djokovic contro il tedesco Jan Lennard Struff (n. 37 del ranking). Compito facile, deciso dai sorteggi effettuati a Melbourne, per il numero uno Rafa Nadal, che al primo turno trova il boliviano Hugo Dellien (n.72), e per l’altro big Roger Federer (n. 3) che affronterà l’americano Steve Johnson (81). Due italiani sono teste di serie, Matteo Berrettini (n.8) e Fabio Fognini (n. 12). Al primo è toccato il sudafricano Lloyd Harris (91) avversario certamente abbordabile, mentre il secondo se la vedrà con l’americano Reilly Opelka (n.
38). Nel tabellone principale c’è posto anche per il 18enne altoatesino Jannik Sinner (n. 79), che sfiderà uno proveniente dalle qualificazioni. Sorteggio negativo per gli altri italiani in campo: a Marco Cecchinato (76) è toccato Alexandr Zverev (n.
7), Lorenzo Sonego (n. 52) dovrà sfidare Nick Kyrgios (n. 26), mentre Salvatore Caruso (94) avrà uun compito proibitivo con il fenomeno greco Stefanos Tsitsipas (n.6). E’ andata meglio a Andreas Seppi (n. 84), che affronterà il serbo Kecmanovic (n. 53).

Dakar: Peterhansel vince 11/a tappa auto, Sainz resta leaderTra le moto successo Quintanilla, dimezzato distacco da Brabec

16 gennaio 202012:55

Il francese Stéphane Peterhansel (Mini) ha vinto l’undicesima tappa della Dakar-2020 nella categoria auto tra Shubaytah e Haradh (Arabia Saudita), mentre lo spagnolo Carlos Sainz (Mini) ha visto il suo vantaggio complessivo ridotto a 10 minuti alla vigilia della fine della corsa. Lo spagnolo però mantiene un buon margine , salvo incidenti, per poter vincere la sua 3/a Dakar.
Tra le moto il cileno Pablo Quintanilla (Husqvarna) ha vinto riducendo a metà il distacco sul leader della classifica generale, l’americano Ricky Brabec ( Honda). Brabec ha ancora 13’56” di vantaggio su Quintanilla contro i 25’44” del giorno prima.

Pallavolo: Piccinini torna a 41 anni “ci divertiremo”Firma per Busto Arsizio nell’anno delle Olimpiadi di Tokyo

16 gennaio 202014:27

– Francesca Piccinini torna in campo: la 41enne icona della pallavolo femminile ha firmato un contratto con Busto Arsizio, club di A1, pochi mesi dopo l’annuncio del suo ritiro, nell’anno di Tokyo 2020. “Ho grandi obiettivi e stimoli, l’entusiasmo è quello della ragazzina che esordì in serie A a 14 anni – le parole di Piccinini – Sono pronta ad accogliere questa sfida insieme a un club che ho sempre stimato molto. Ci divertiremo, ve lo prometto”. “Vedo nelle sue parole e nei suoi occhi la voglia di sorprendere ancora”, ha aggiunto il presidente, Giuseppe Pirola.

Coni: Corte dei Conti, bene gestione finanziaria 2018Evidenziati timori Cio su riforma, ora più controlli

16 gennaio 202014:27

– Anche quest’anno, come già avvenne a inizio di quello passato, dalla Corte dei Conti arriva apprezzamento per la gestione finanziaria del Coni. Per la magistratura contabile l’analisi del bilancio 2018 dell’ente presieduto da Giovanni Malagò ha fornito “un andamento positivo” con un avanzo economico pari a 586.291 euro e con un lieve incremento (1,4%) del patrimonio netto passato a 41.970.855 euro. E’ quanto emerge dalla relazione della Corte dei Conti, approvata lo scorso 16 dicembre (relatore Piergiorgio Della Ventura). Nel report si sottolinea anche che nel 2018 il Coni ha applicato le norme in materia di contenimento della spesa pubblica, realizzando risparmi su funzionamento degli Organi (Presidenza, Segreteria Generale, Giunta e Consiglio) nonché sulle spese di rappresentanza “pressoché azzerate”. Il bilancio 2018 del Coni è l’ultimo prima delle “profonde riforme di cui è stato oggetto l’Ente”, scrive la Corte nelle conclusioni, evidenziando anche le “serie preoccupazioni del CIO secondo il quale “il Coni non dovrebbe essere “riorganizzato” mediante decisioni unilaterali da parte del Governo”. Infine la magistratura contabile raccomanda al Coni ” di rafforzare le misure e gli strumenti di monitoraggio e di controllo sull’utilizzo dei contributi e nei confronti degli enti finanziati, affinché le risorse pubbliche siano gestite nel rispetto di rigorosi criteri di economicità.”

I 70 anni di Meneghin, un uomo di nome pallacanestroNba solo sfiorata, ma Usa lo hanno fatto entrare in Hall of Fame

15 gennaio 202015:10

Lasciate stare le ‘stelle’ italiane che giocano, o lo hanno fatto, nella NBA. Il miglior azzurro di sempre quel pianeta dell’iperbasket lo ha solo sfiorato ma nessuno può togliergli lo scettro. Il top rimane lui, Dino Meneghin, 70 anni sabato prossimo, l’uomo il cui cognome è sinonimo di pallacanestro.

Il fatto che l’America, nelle cui leghe non ha mai giocato, lo abbia comunque ammesso nella Hall of Fame a Springfield, accanto alle altre leggende, dice tutto.

E poi per Meneghin, la cui maglia numero 11 è stata ritirata dall’Olimpia Milano, parlano le cifre: nel corso della sua carriera, terminata a 44 anni, ha disputato 13 finali di Coppa dei Campioni, vincendone 7, a cui vanno aggiunte 2 Coppe delle Coppe, 1 Coppa Korac, 4 Coppe Intercontinentali, 12 scudetti, 6 Coppe Italia, un oro e due bronzi agli Europei con la Nazionale, un argento olimpico a Mosca 1980.

Il tutto tra Varese, Milano e Trieste in quasi un trentennio di carriera.

A renderlo unico è stata la sua cultura del lavoro, la voglia di sacrificarsi per i compagni e per la squadra, quel suo istinto di non mollare mai, come in un’epica finale di Coppa Campioni contro il Maccabi giocata ‘piegato’ dai crampi. Fuori dal campo è sempre stato un amante degli scherzi, ma sul parquet diventava serio, e un rivale quasi sempre fischiato dai tifosi delle altre squadre ma allo stesso tempo ammirato. Chi amava il basket non poteva far altro che apprezzare Dino Meneghin, il monumento dell’Ignis Varese che poi, a 31 anni, fu protagonista di un clamoroso trasferimento ai ‘cugini’ dell’Olimpia milanese dove, ad onta degli scettici, visse una seconda giovinezza continuando a vincere sotto la guida di Dan Peterson.

Australian Open: Berrettini “sono pronto e in forma””Mi sembra strano dire che sono fra i migliori del mondo”

16 gennaio 202010:59

“Sto sempre meglio, sia sul piano fisico sia su quello mentale, e mi sento pronto”: Matteo Berrettini si presenta così alla vigilia dell’esordio nel primo Slam da numero 8 del mondo. Per completare la preparazione, il tennista italiano oggi ha affrontato Stefanos Tsitsipas nel torneo esibizione di Kooyong,la partita è finita con un doppio 7-6 per il greco. “A fine 2018 ero andato a Londra -dice il tennista azzurro- per seguire un corso organizzato dall’Atp e mai avrei pensato di ritrovarmi dopo un anno con i big alle Finals. Per cui mi sembra strano dire che faccio parte del gruppo dei migliori del mondo, ma è quel che racconta la classifica”. “A parte ricevere richieste per interviste radiofoniche ad orari improbabili” – scherza poi l’atleta romano – “anche da top 10 continuo a vivere la mia vita di tennista con lo stesso atteggiamento, la stessa adrenalina e la stessa voglia di fare che ho sempre avuto. L’importante è cercare di rimanere con i piedi per terra”.

Australian Open, sfida Gauff-V. WilliamsMatch inedito al primo turno. Esordio facile per numero 1 Barty

16 gennaio 202011:04

Definiti i sorteggi nel torneo femminile agli Australian Open di tennis. Il primo turno riserva un’inedita e interessante sfida tra la campionessa più giovane, la 15enne Coco Gauff (n. 66), e quella più anziana, la 39enne Venus Williams (n. 55). Anche la regina del tennis mondiale Serena Williams, ormai 38enne, debutterà contro una giovanissima, il sorteggio infatti le ha riservato la 18enne e promettente russa Anastasia Potapova (n. 90). La numero uno attualmente in carica, Ashleigh Barty esordirà contro l’ucraina Lesia Tsurenko che a Melbourne non è mai andata lontano. La giapponese Naomi Osaka, a lungo numero uno e oggi numero 3 del ranking, affronta la ceca Marie Bouzkova (n. 59). In avanti potrebbe trovare Serena Williams In campo a Melbourne anche due italiane: Jasmine Paolini (n. 94 del ranking) al primo turno giocherà contro la russa Anna Blinkova (n. 58) , mentre Camila Giorgi se la vedrà con una proveniente dalle qualificazioni.

Berrettini sfida HarrisOpen Australia

16 gennaio 202014:27

Gli Au Si comincia il 20 gennaio e subito scende in campo il numero 2 del mondo Novak Djokovic contro il tedesco Jan Lennard Struff (n. 37 del ranking). Compito facile, deciso dai sorteggi effettuati a Melbourne, per il numero uno Rafa Nadal, che al primo turno trova il boliviano Hugo Dellien (n.72), e per l’altro big Roger Federer (n. 3) che affronterà l’americano Steve Johnson (81). Due italiani sono teste di serie, Matteo Berrettini (n.8) e Fabio Fognini (n. 12). Al primo è toccato il sudafricano Lloyd Harris (91) avversario certamente abbordabile, mentre il secondo se la vedrà con l’americano Reilly Opelka (n. 38). Nel tabellone principale c’è posto anche per il 18enne altoatesino Jannik Sinner (n. 79), che sfiderà uno proveniente dalle qualificazioni. Sorteggio negativo per gli altri italiani in campo: a Marco Cecchinato (76) è toccato Alexandr Zverev (n.7), Lorenzo Sonego (n. 52) dovrà sfidare Nick Kyrgios (n. 26), mentre Salvatore Caruso (94) avrà uun compito proibitivo con il fenomeno greco Stefanos Tsitsipas (n.6). E’ andata meglio a Andreas Seppi (n. 84), che affronterà il serbo Kecmanovic (n. 53). Nel torneo femminile il primo turno riserva un’inedita e interessante sfida tra la campionessa più giovane, la 15enne Coco Gauff (n. 66), e quella più anziana, la 39enne Venus Williams (n. 55). Anche la regina del tennis mondiale Serena Williams, ormai 38enne, debutterà contro una giovanissima, il sorteggio infatti le ha riservato la 18enne e promettente russa Anastasia Potapova (n. 90). La numero uno attualmente in carica, Ashleigh Barty esordirà contro l’ucraina Lesia Tsurenko che a Melbourne non è mai andata lontano. La giapponese Naomi Osaka, a lungo numero uno e oggi numero 3 del ranking, affronta la ceca Marie Bouzkova (n. 59). In avanti potrebbe trovare Serena Williams In campo a Melbourne anche due italiane: Jasmine Paolini (n. 94 del ranking) al primo turno giocherà contro la russa Anna Blinkova (n. 58) , mentre Camila Giorgi se la vedrà con una proveniente dalle qualificazioni.

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.