Sport tutte le notizie tutte le discipline sportive sono qui e sempre aggiornate! LEGGI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI DAL MONDO DELLO SPORT NAZIONALE ED INTERNAZIONALE, IN TEMPO REALE: LEGGI!

Tempo di lettura: 538 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:04 DI DOMENICA 03 APRILE 2022

ALLE 10:26 DI SABATO 21 MAGGIO 2022

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Nba: Gallinari trascinatore, Durant non basta ai Nets
Atlanta batte Brooklyn con 15 punti e 5 rimbalzi dell’azzurro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
00:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Danilo Gallinari trascina Atlanta nella notte Nba, al punto da chiudere come miglior realizzatore a partita in corso, con 15 punti e 5 rimbalzi in meno di 25′.

Non è un caso che, in seguito, si sia presentato in conferenza stampa con un bicchiere di vino in mano.
Il coach della squadra georgiana, Nate McMillan, infatti, usa ‘premiare’ il migliore dei ‘suoi’ con una bottiglia di vino. Gallinari ha così potuto brindare davanti a microfoni e telecamere. Grazie anche alle sue prodezze, Atlanta si è aggiudicata la decima vittoria nelle ultime 13 partite. Ci ha messo del suo anche Trae Young che, nel 122-115 contro Brooklyn, ha confezionato 36 punti e 10 assist; doppia cifra anche per De’ Andre Hunter (15) e Timothe Luwawu-Cabarrot (11). Inutile per i Nets, ai fini del verdetto, i 55 punti siglati da Kevin Durant (massimo in carriera). Per evitare la sconfitta, evidentemente, serviva altro. Per il resto nella notte dell’Nba spiccano i 36 punti di Klay Thompson, che hanno guidato Golden State alla rimonta (da -16 nell’ultimo quarto) contro Utah.
Risultati: Atlanta-Brooklyn 122-115 Chicago-Miami 109-127 Golden State-Utah 111-107 New York-Cleveland 101-119 Filadelfia-Charlotte 144-114.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro Handbike: prima tappa a Bari e maglia rosa a Giagnoni
Paraciclista ed ex campione di hockey. Sindaco: “Sport è vita”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BARI
03 aprile 2022
13:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è svolta a Bari, con partenza dal Lungomare, la prima delle sette tappe italiane della dodicesima edizione del ‘Giro Handbike’, dedicata al mezzo a tre ruote azionato dalle braccia, aperta anche ad atleti normodotati.
Ad aggiudicarsi la maglia rosa è stato Cristian Giagnoni, paraciclista ed ex campione di hockey, già vincitore del Giro d’Italia Handbike dal 2016 al 2019.
Sul podio con lui gli atleti Mirko Testa e Mirko de Cortes. Alla tappa barese hanno partecipato in 63 provenienti da tutta l’Italia: ‘Bari pedala senza barriere’ lo slogan scelto per l’evento.
Emozionato il sindaco Antonio Decaro: “Torna il grande sport a Bari con la dodicesima edizione del ‘Giro Handbike’. È stato un onore riaprire la stagione degli eventi sportivi con gli atleti della Handbike che più di tutti ci insegnano ogni giorno che lo sport è vita. Un grazie speciale alla scuola di ciclismo ‘Franco Ballerini’ che ci ha permesso di ospitare questo evento”, conclude il primo cittadino”. Prossimo appuntamento con il Giro Handbike a Bellaria Igea Marina (Rimini).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Woods prende tempo, rinvia ancora decisione sul Masters
Californiano spiega, “non ho stabilito se giocherò o no”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
16:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un nuovo round di pratica all’Augusta National.
Ma ancora nessuna decisione circa la sua presenza in campo al The Masters, primo Major 2022 del golf maschile in programma dal 7 al 10 aprile in Georgia (Usa).
Tiger Woods non scioglie la riserva e prende ancora tempo. “La mia decisione arriverà in tempo per l’inizio del torneo”, ha annunciato sui propri profili social il campione californiano. Che intanto si è complimentato con Anna Davis “per l’incredibile vittoria all’Augusta National Women’s Amateur”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo, Giro delle Fiandre: vittoria di Van der Poel
L’olandese ha bissato il successo conquistato nel 2020
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
16:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mathieu Van der Poel ha vinto, dopo una volata a quattro, il 106/o Giro delle Fiandre di ciclismo, disputato da Anversa a Oudenaarde e lungo 272,5 chilometri.

L’olandese aveva già trionfato nel 2020.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Vivicittà, in 20mila hanno corso per la pace
Evento UISP anche al confine Romania-Ucraina, aiuti ai profughi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
16:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ventimila persone hanno colorato le strade di trenta città italiane per la 37/a edizione di Vivicittà, la corsa sociale che quest’anno aveva come tema fondante la pace.
La manifestazione, organizzata dalla Uisp, si è tenuta anche a Suceava, città romena al confine ucraino, dove si trova un importante centro di accoglienza per le persone in fuga dalla guerra: qui una delegazione Uisp ha portato aiuti e medicinali.
“Vivicittà ha dato vita ad una catena umana che dall’Italia è arrivata sino al confine con l’Ucraina – ha detto Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp – Una giornata che ha dimostrato la forza dello sport per tutti, al servizio di valori fondanti: convivenza sociale, solidarietà, accoglienza”. Nella classifica dei 10 km, i vincitori dell’edizione 2022 sono Léonce Bukuru (29’37”), ventenne atleta del Burundi che ha corso a Pescara, e Gloria Venturelli (34’28”), che si è aggiudicata la prova femminile vincendo a Reggio Emilia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Argentina, spagnolo Garcia vince gara Moto3
Per Italia secondo posto con Foggia e quinto con Riccardo Rossi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
21:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo spagnolo Sergio Garcia, in sella a una Gas Gas , ha vinto la gara della Moto3 del Gp di Argentina.
Al secondo posto l’italiano Dennis Foggia (Honda), terzo il giapponese Ayumu Sasaki (Husqvarna), che ha preceduto il connazionale Tatsuki Suzuki.
Al quinto posto l’altro italiano Riccardo Rossi.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: 6 Nazioni donne; Italia-Inghilterra 0-74
Azzurre annichilite a Parma, squadra ospite segna dodici mete
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
03 aprile 2022
18:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Italia-Inghilterra 0-74 (0-31) in una partita del 6 Nazioni femminile giocato davanti ai 1.700 spettatori del ‘Lanfranchi’ di Parma.
Nel corso del match, e come testimonia il risultato finale, le inglesi sono state assolute padrone di ogni aspetto del gioco e alla fine hanno realizzato ben dodici mete.

Domenica prossima prossimo impegno per l’Italrugby femminile a Cork, quindi in casa dell’Irlanda.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Van der Poel è il re delle Fiandre, Pogacar beffato
L’olandese bissa successo del 2020, lo sloveno sbaglia lo sprint
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 April 2022
18:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mathieu Van der Poel è tornato e ha dimostrato di essere il re delle Fiandre, dove aveva già vinto due anni fa.
In quell’occasione fulminò il belga Wout Van Aert, quest’anno messo fuori causa dal Covid-19, oggi ha beffato lo sloveno Tadej Pogacar, al termine di una volata dai contorni kafkiani.
‘La corsa’, come viene semplicemente chiamato il Giro delle Fiandre, sembrava infatti un affare riservato solo a chi poi lo avrebbe poi vinto e al doppio trionfatore degli ultimi due Tour de France: Van der Poel, ma soprattutto Pogacar, erano lanciati in una fuga che sembrava destinata a concludersi con l’affermazione di uno dei due contendenti. Invece, la frenata finale dei due – come se si trovassero sulla pista di un qualsiasi velodromo, fra sguardi penetranti e bici quasi bloccate – ha favorito la disperata rincorsa di altri due corridori. L’olandese Dylan Van Baarle e il francese Valentin Madouas sono piombati su Pogacar e Van der Poel che, ai -250 metri, si sono visti annullare il vantaggio di una quarantina di secondi, accumulato sulle pietre degli ultimi due muri. Morale: Van der Poel ha colto in anticipo Madouas (terzo) e Van Baarle (secondo), Pogacar è rimasto imbottigliato fra i tre e, alla fine, da possibile vincitore, è stato scaraventato giù dal podio, piazzandosi al quarto posto. Palpabile, e visibile visto il gesto di stizza che ha fatto, la sua delusione sul traguardo di Oudenaarde, dopo 272,5 chilometri vissuti fra tormenti, speranze e ambizioni. L’epilogo alla Hitchcock ha reso ancora più spettacolare la ‘corsa dei muri’ che già aveva regalato lampi di grande ciclismo, grazie all’azione di Pogacar e Van der Poel che, messo alla corda sui brevi ma terribili strappi finali, non ha perso un centimetro e, alla fine, è riuscito a centrare il bis della gara giunta alla 106/a edizione. La doppietta, primo e secondo posto, degli olandesi lascia l’amaro in bocca soprattutto ai belgi, a digiuno ormai dal 2017: l’ultimo a trionfare sul traguardo del Giro delle Fiandre fu Philippe Gilbert, che non è un fiammingo, bensì un vallone. A bocca asciutta anche l’Italia, che nel 2019 vinse con Alberto Bettiol, lo stesso corridore che oggi si è fatto vedere spesso, ma nel finale non è comunque riuscito a incidere. Matteo Trentin, invece, si è limitato al ruolo di copertura per il leader della UAE Emirates, Pogacar. “Pensavo di giocarmi la vittoria da solo con Pogacar, che aveva spinto a tutta per diversi chilometri, invece nel finale sia Madouas che Van Baarle sono riusciti a riagganciarci – le parole del vincitore, figlio e nipote d’arte (suo padre Adrie è stato un campione, aggiudicandosi anche lui il Fiandre, per non parlare del nonno Raymond Poulidor). In gara Tadej è stato fortissimo sull’Oude Kwaremont e sul Paterberg, mi ha messo in difficoltà e ho rischiato di staccarmi. Ho resistito e, se sono arrivato a questa vittoria, oltre alla mia caparbietà, devo ringraziare tante persone. Ho avuto un inverno difficile, davvero molto travagliato. È stata una gara durissima, forse Pogacar è stato il migliore: avrebbe quantomeno meritato il podio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rimonta ed errori, esordio Rossi in auto è sempre show
A Imola campione di Tavullia chiude 17/o il Gt World Challenge
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
19:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ti seguirei anche se giocassi a bocce”: la dedica è tutta per Valentino Rossi che oggi, nella 3 Ore di Imola, ha fatto il suo esordio ufficiale alla guida di una macchina nella prima gara del GTWC Europe 2022.
Ed in effetti l’attesa era tutta per il ‘dottore’ che smessi i panni del pilota di motogp si è lanciato in questa nuova avventura, stavolta a quattro ruote, al volante dell’Audi R8 GT3 LMS Evo II del Team belga WRT.
Il circuito di Imola è tutto per lui, tifo da stadio e striscioni per incoraggiare la nuova vita del campione di Tavullia. Alla fine della gara, Valentino Rossi ed il suo equipaggio chiudono al 17/o posto. Ma poco importa. La nuova avventura di Valentino Rossi nel mondo dell’endurance comincia a poco più di due ore dal termine della corsa sul circuito di Imola. Nico Müller è uno dei primi ad entrare per il pit-stop ad un terzo della gara, aiutando il Dottore a montare rapidamente sulla Audi del Team WRT #46. Il boato del pubblico quasi sovrasta il rombo dell’auto. Un inizio discreto per il pesarese, macchiato dall’errore al pit stop a metà gara, quando il numero 46 è stato tradito in corsia box: al momento di cedere il volante al compagno Vervisch, ha sbagliato piazzola ed è andato lungo. Il Dottore è stato così costretto a un altro passaggio perdendo molte posizioni. Fino a quel momento la gara di Rossi era andata via tranquilla, senza sbavature mantenendo stabilmente la 14esima posizione per tutto il suo stint, senza commettere errori e senza rischiare in manovre di sorpasso azzardate. Poi, a circa 60 minuti dal termine della prova, il rientro in massa in pit-lane della maggior parte dei piloti ha causato un’incomprensione tra il numero 46 ed i suoi meccanici, tardivi nel comunicare la piazzola di sosta al campione di Tavullia. In questo modo, Rossi ha dovuto compiere un altro giro, per poi cedere la sua Audi a Vervisch, a sua volta rientrato in 23esima posizione, poi divenuta 17esima al traguardo. Rossi è tornato in pista cinque mesi dopo l’addio alla MotoGp e 26 anni da star indiscussa del motomondiale per la seconda parte della sua carriera da pilota a 43 anni, neo papà di Giulietta, ma con la curiosità e la voglia di far bene di un ragazzino.
Un’avventura completamente inedita per il Dottore chiamato a dover imparare tante cose nuove in un campionato che prevede 10 round con due format di gare distinti (5 gare Sprint e 5 gare Endurance), ben 52 equipaggi in pista oltre 150 piloti a battagliare in pista e 9 marchi storici a sfidarsi (in rigoroso ordine alfabetico, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Ferrari, Lamborghini, McLaren, Mercedes-AMG e Porsche). “Sono contento. Mi è piaciuto gareggiare oggi. Peccato perché siamo stati molto tempo dietro la safety car. L’errore ai box? C’era tanta confusione” sono state le prime parole di Rossi al termine della sua gara. “Sono successe tante cose. Ho imparato molto. Alla prossima”, ha aggiunto pensando già al prossimo appuntamento. La gara di Imola, per la cronaca, è stata vinta da un’altra Audi R8 del Team WRT, quella guidata dal trio composto da Dries Vanthoor, Kelvin Van der Linde e Charles Weerts. I tre piloti si sono alternati gestendo al meglio la pole position conquistata ieri, senza perdere quasi mai la leadership in un evento caratterizzato da diverse Safety Car per i numerosi ritiri registrati nel corso delle tre ore. Secondo posto per la Mercedes #88 di Raffaele Marciello/Jules Gounon/Daniel Juncadella (Akkodis ASP Racing Team) ed alla vettura #2 di Maro Engel/Luca Stolz/Steijn Schothorst (Mercedes-AMG Team GetSpeed #2). Prossimo appuntamento a Brands Hatch a maggio. E sarà il primo round Sprint. Di sicuro il ‘Dottore’ vorrà fare meglio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Argentina; Vietti vince gara in Moto2
Pilota VR46Racing Team precede Chantra e Ogura,è leader Mondiale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
19:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Celestino Vietti, in sella a una Kalex del VR46 Racing Team, ha vinto la gara delle Moto2 del Gp di Argentina.
Al secondo posto il thailandese Somkiat Chantra (Honda), terzo il giapponese Ai Ogura (Honda).
Sesto l’altro italiano Tony Arbolino.
Vietti, con 70 punti, è anche al comando della classifica generale del Mondiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Argentina, Vietti vince gara in Moto2
Pilota VR46Racing Team precede Chantra e Ogura,è leader Mondiale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
21:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Celestino Vietti, in sella a una Kalex del VR46 Racing Team, ha vinto la gara delle Moto2 del Gp di Argentina.
Al secondo posto il thailandese Somkiat Chantra (Honda), terzo il giapponese Ai Ogura (Honda).
Sesto l’altro italiano Tony Arbolino. Vietti, con 70 punti, è anche al comando della classifica generale del Mondiale.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Argentina, spagnolo Garcia vince gara Moto3
Per Italia secondo posto con Foggia e quinto con Riccardo Rossi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
21:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo spagnolo Sergio Garcia, in sella a una Gas Gas , ha vinto la gara della Moto3 del Gp di Argentina.
Al secondo posto l’italiano Dennis Foggia (Honda), terzo il giapponese Ayumu Sasaki (Husqvarna), che ha preceduto il connazionale Tatsuki Suzuki.
Al quinto posto l’altro italiano Riccardo Rossi.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Aprilia nella storia, Espargarò vince in Argentina
Primo successo casa Noale nella classe regina. Seconda la Ducati
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
23:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Da Termas de Rio Hondo, in Argentina, arriva la prima storica vittoria per l’Aprilia nella MotoGP.
La firma Aleix Espargaró, spagnolo che stabilisce anche un altro primato.
E’ il pilota che impiegato più gran premi, nella classe regina, prima di cogliere la vittoria. Ce ne sono voluti duecento, numero tondo che ‘straccia’ il precedente, e particolare, record, le 125 gare di Danilo Petrucci. ORDINE DI ARRIVO E CLASSIFICA
Intanto Aleix Espargarò si porta anche al comando della classifica del Mondiale, Ma il Gp d’Argentina è stato soprattutto il trionfo dei piloti spagnoli e delle moto italiane., perchè dietro all’Aprilia si è piazzata la Ducati Pramac di Jorge Martin, come dire Veneto batte Emilia Romagna. Sul podio e anche ai piedi dello stesso è stata invece una sfilata di driver provenienti dalla Spagna, perché dietro ai primi due sono arrivati Rins e Mir. Poi il migliore degli italiani, ‘Pecco’ Bagnaia. Nei Top 10 anche Bezzecchi (nono) e Bastianini (decimo), subito dietro al campione del mondo Quartararo. Tornando ai mezzi e non a chi li guida, l’Aprilia è la sesta casa italiana a vincere un gran premio della classe regina del Motomondiale. La MV Augusta rimane irraggiungibile con i suoi 149 primi posti, poi ci sono i 59 della Ducati, i 35 della Gilera e i tre di Moto Guzzi e Cagiva.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per Italia secondo posto con Foggia e quinto con Riccardo Rossi
Oggi negli ultimi dieci giri i due spagnoli in sella alle italiane hanno dato spettacolo, duellando tra staccate e tentativi di sorpasso. Quello buono a Espargarò è riuscito a cinque tornare dalla fine, quando è riuscito a sopravanzare il madrileno della Ducati Pramac e poi non ha più mollato il primo posto. Per lui quindi, in questo fine settimana, è stato hat trick: pole, vittoria e giro più veloce. “Sono strafelice – le parole del vincitore -. E’ stata una gara speciale, la mia numero 200 in top.-class. Tutto era pronto, io sono stato forte, avevo il passo, ma la pressione era doppia, tutti dicevano che sarebbe stato facile, invece non è stato così”. In lacrime l’ad di Aprilia Racing, Massimo Rivola : “è una vittoria arrivata prima del previsto. Sono contento per tutti, è bellissimo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: il diciottenne Alcaraz vince il torneo di Miami
Battuto in finale il norvegese Ruud 7-5 6-4
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 aprile 2022
21:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Alcaraz ha vinto il torneo Masters 1000 di Miami.
Lo spagnolo in finale ha battuto il norvegese Casper Ruud con il punteggio di 7-5 6-4 in un’ora e 52 minuti.
Alacaraz, che ha 18 anni, con il successo di Miami diventa il più giovane campione nella storia del torneo, scavalcando Novak Djokovic che aveva 19 anni quando trionfò nel 2007 conquistando il primo dei suoi 37 titoli nei Masters 1000.
Alcaraz è complessivamente il terzo vincitore più giovane nei 283 Masters 1000 disputati dal 1990, dietro a Michael Chang e Rafa Nadal.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NBA: spareggi sempre più lontani per i Lakers
Con Denver sesto ko di fila, Enbiid trascina i Sixers
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
04 aprile 2022
09:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Lakers vedono gli spareggi di qualificazione per i playoff NBA sempre più lontani, dopo la sesta sconfitta consecutiva, contro Denver.
Luka Doncic ha rubato la scena a Giannis Antetokounmpo nel successo di Dallas a Milwaukee.
L.A. ha resistito a lungo ai Nuggets (129-118) ma alla fine ha pesato l’assenza di LeBron James, costretto al riposo dalla caviglia sinistra dolorante per la quarta volta in sei partite. Per la sua seconda partita consecutiva, dopo un mese e mezzo senza giocare, Anthony Davis ha comunque brillato (28 punti, 9 rimbalzi, 8 assist). E Russell Westbrook, spesso criticato per le sue scelte sbagliate in questa stagione, ha giocato bene (27 punti, 15/11 ai tiri, 10 rimbalzi). Ma dall’altra parte c’era Nikola Jokic. L’MVP in carica ha contabilizzato 38 pt, 18 rimbalzi e 6 assist, ben assistito da Will Barton, molto abile dietro l’arco (6/8) (25 punti). Se i Nuggets consolidano il loro 5/o posto in Occidente, i Lakers restano bloccati all’11/o, sempre davanti a San Antonio (10/o), che ha battuto Portland (113-92).
Ad occidente i Mavericks (quarti) si sono imposti sui Bucks campioni in carica (118-112), grazie a una nuova prestazione maiuscola di Luka Doncic. Il prodigio sloveno ha segnato 32 punti (15 assist, 8 rimbalzi), 11 dei quali nell’ultimo quarto.
Di fronte meno brillanti del solito Giannis Antetokounmpo (28 punti, 10 rimbalzi) e Jrue Holiday (20 punti, 9 assist).
Milwaukee, dopo la pesante battuta d’arresto con i Clippers di venerdì (153-119), deve ancora una volta lasciare il secondo posto a Boston. I Celtics hanno sovrastato i Wizards (144-102) al TD Garden. Jaylen Brown miglior realizzatore della sua squadra (32 punti), ben supportato da Jayson Tatum (22). Miami ha rafforzato le sue possibilità di andare ai playoff come testa di serie N.1 grazie alla vittoria con Toronto (114-109). Al quarto posto, con lo stesso record dei Bucks (48-30) c’è Philadelphia, vincitrice (112-108) dopo un match combattuto a Cleveland. I Sixers sono stati nuovamente trascinati da Joel Embiid (44 punti e 17 rimbalzi). James Harden che ha segnato una tripla doppia (21 punti, 10 assist, 10 rimbalzi).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ATP: balzo Alcaraz, più 5 posizioni e scavalca Sinner
Dopo il successo a Miami lo spagnolo è il numero 11 del mondo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 aprile 2022
16:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Continua la scalata di Carlos Alcaraz nella classifica ATP.
Grazie alla vittorie di domenica nel torneo Masters 1000 di Miami lo spagnolo avanza di cinque posizioni, diventando il n.11 del mondo, una posizione sopra Jannik Sinner che scende di una.
Colui che, a 18 anni, è ormai da tutti indicato come il nuovo Rafael Nadal è quindi ad un passo dalla Top 10, visto che è a soli 29 punti dal n.10, il britannico Cameron Norrie, che guadagna due posizioni.
Novak Djokovic mantiene il numero 1 del mondo con un piccolo margine sul secondo classificato Daniil Medvedev (10 punti), che sarà assente dai campi per uno o due mesi per curare un’ernia.
Scende dal podio Nadal. Infortunato a una costola, è stato scavalcato dal tedesco Alexander Zverev, giunto ai quarti a Miami. Il norvegese Casper Ruud, finalista in Florida, guadagna una posizione per salire al 7/o posto, alle spalle di Matteo Berrettini.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: parte WeSportUp, programma di accelerazione startup
Dopodomani scatta a Roma l’iniziativa promossa da Sport e Salute
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 aprile 2022
12:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopodomani, al Foro Italico di Roma, nascerà l’acceleratore WeSportUp per startup dello sport e del benessere-salute.
Verrà aperto il campus tecnologico e presentato il team operativo in uno spazio totalmente rinnovato all’interno del Parco del Foro Italico.

L’iniziativa punta a colmare il gap nazionale di investimenti in innovazione nello sport – che a livello globale negli ultimi 5 anni ha superato i 27,5 miliardi – aggregando in ottica di open innovation i principali attori dell’ecosistema nazionale e internazionale: startup e scaleup, associazioni e organizzazioni sportive, aziende leader di settore, università specializzate e investitori. WeSportUp, promosso da Sport e salute SpA e dal Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital, coinvolgerà in 3 anni, attraverso una call pubblica, circa 30 startup sportstech e wellnesstech – sia nazionali che internazionali interessate allo sviluppo in Italia – e contribuirà a fornire ulteriore supporto finanziario alle realtà più meritevoli insieme a investitori terzi già interessati al progetto.
La gestione del programma è affidata a Startupbootcamp – primo acceleratore in Europa con 1.200 società in portafoglio e con all’attivo la gestione di 2 acceleratori sportstech in Australia e Qatar – cui si affianca come partner nazionale Wylab, che dal 2016 è pioniere nella realizzazione di programmi di incubazione, sviluppo e investimento in startup sportive e protagonista della più importante exit di una startup italiana in ambito sport-tech con Wyscout. L’edizione 2022 di WeSportUp durerà 10 mesi e partirà con una fase di scouting di 4 mesi con l’obiettivo di cercare le realtà più interessanti che sviluppano soluzioni tecnologiche per lo sport e il benessere. La ricerca culminerà nel Selection Day, giorno in cui verranno selezionate le 10 startup che parteciperanno alla fase di accelerazione, un periodo di 13 settimane che rappresenta il clou del programma.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto-moto: Lorenzo come Rossi, passa dalle due alle 4 ruote
Spagnolo 5 volte iridato correrà con Porsche in Coppa Italia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 aprile 2022
15:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jorge Lorenzo come Valentino Rossi, passerà dalle due alle quattro ruote.
Ieri il ‘Dottore’ si è piazzato al 17/o posto, con i compagni Frederic Vervisch e Nico Müller, nella 3 ore di Imola valida per il GT World Challenge Europe, a bordo di un’Audi R8 del Team WRT.
Ora invece tocca a Lorenzo, annunciato come nuovo pilota del team Q8 Hi Perform. Il 5 volte campione del le moto sarà infatti l’Official Driver della scuderia nella Porsche Carrera Cup Italia 2022, il monomarca tricolore giunto alla 16/a edizione.
Il campionato, dopo i primi test ufficiali previsti a Monza il 13 aprile, aprirà ufficialmente i battenti nel weekend del 7-8 maggio ad Imola presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, per poi proseguire con le successive tappe di Misano (4-5 giugno), Mugello (16-17 luglio), Vallelunga (17-18 settembre), Franciacorta (1-2 ottobre) e Monza (8-9 ottobre). “Inizia una nuova e stimolante fase della mia vita – dice Jorge Lorenzo -.
Ringrazio molto il team Q8 Hi Perform per avermi accolto e per avermi scelto come pilota ufficiale. Non vedo l’ora di mettermi in gioco e dimostrare tutto il mio valore al volante. Abbiamo un team forte, affiatato ed ambizioso: tappa dopo tappa, il nostro obiettivo dovrà essere sempre quello di crescere e di vincere quante più gare possibili”.
“Siamo un team con le carte in regola per competere e vincere – spiega Gherardo Bisi, direttore marketing di Q8 -. Io sono un appassionato di motori e ho sempre seguito la MotoGP e i suoi piloti, un mix di talento, concentrazione e agonismo. Jorge rispecchia il professionista che cercavamo ed era nei nostri radar già da tempo. Lo abbiamo scelto convinti che possa raggiungere ottimi traguardi anche su quattro ruote”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arrampicata: Coppa Italia; a Ferrara vincono Tesio e Mabboni
Boulder spettacolo al Deva Wall, bene anche Moroni e Placci
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
FERRARA
04 aprile 2022
17:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una splendida Giorgia Tesio conquista la terza prova di Coppa Italia nel boulder, al Deva Wall di Ferrara, scalzando per la prima volta quest’anno dal gradino più alto del podio, in questa competizione, la fortissima Camilla Moroni, comunque d’argento.

L’arrampicatrice ligure dell’Esercito dopo aver fallito la prima placca in finale, con tre splendide flash sui successivi tre blocchi, si regala la vittoria nella prima domenica di aprile, a 7 giorni dalla prima gara di Coppa del Mondo in Svizzera.
Moroni delle Fiamme Oro è seconda non avendo centrato la zona al terzo blocco di finale, ma è apparsa comunque in un ottimo stato di forma, alla vigilia dell’appuntamento internazionale da sabato a Meiringen. Ottimo bronzo per Irina Daziano della Inout Chiusa Di Pesio: fatale anche per lei il terzo muro invalicabile.
Belle e intense le continue serie di tentativi e prese sui volumi. Fra incroci, sbandierate, rotazioni e traslazioni, piedi e mani a spingere al top, anche la gara maschile ha regalato forti emozioni, specie al momento delle semifinali e finali. Il quarto e decisivo blocco di finale, puramente fisico, davvero difficile per i 6 finalisti, si è rivelato determinante ai fini dei piazzamenti sul podio. Un po’ di stanchezza e un approccio meno aggressivo rispetto alle semifinali hanno fatto il resto.
Ha vinto l’esordiente Simone Mabboni del Crazy Center Prato, alla sua prima finale, con tre top e tre zone raggiunte in finale, gli stessi di Giovanni Placci della Carchidio Strocchi Faenza, ma con due tentativi in meno dell’atleta emiliano. Il climber faentino ha provato fino all’ultimo secondo a raggiungere almeno la zona, equivalente all’oro, senza riuscirci così come il veneto, Davide Picco del Maneton Schio, che si è dovuto accontentare del bronzo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: Fir non cambia, Zebre rimangono a Parma
Vengono a cadere ipotesi Padova e Roma. Checchinato si è dimesso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
04 aprile 2022
17:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è svolta alla Cittadella del Rugby di Parma l’assemblea societaria di Zebre Rugby Club in presenza del presidente della Federazione Italiana Rugby Marzio Innocenti, in qualità di legale rappresentante del Socio Unico della franchigia.

Nel corso della discussione è stata confermata la permanenza a Parma della franchigia federale almeno fino 30 giugno 2023 e vengono quindi a cadere le ipotesi di spostare le Zebre in altre sedi, come Padova o Roma.
Inoltre è stato deliberato il nuovo assetto societario, e sono state accolte le dimissioni del consiglio di amministrazione e dell’ad Carlo Checchinato, il quale rientrerà a pieno regime in federazione continuando a ricoprire il suo ruolo di direttore commerciale.
Successivamente è stato nominato Amministratore Unico Michele Dalai, che sarà affiancato da un board esterno di consulenti per il supporto amministrativo e gestionale. Franco Tonni continuerà invece a svolgere l’incarico di consulente dell’area tecnica della squadra.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Stella Rossa, in Lituania messa in scena politica
No a striscione ‘Stop alla guerra’ con colori dell’Ucraina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
04 aprile 2022
19:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Stella Rossa di Belgrado ha stigmatizzato quanto avvenuto ieri a Kaunas, in Lituania, a margine dell’incontro di Eurolega di basket contro la squadra locale dello Zalgiris.
In un comunicato diffuso oggi si sottolinea l’intenzione di evitare ogni tipo di speculazione e politicizzazione del comportamento dei propri giocatori prima dell’inizio dell’incontro.

Gli atleti della Stella Rossa, si ricorda nel comunicato, si sono rifiutati di apparire insieme agli arbitri e ai giocatori dello Zalgiris dietro a uno striscione con i colori della bandiera ucraina e la scritta ‘Stop alla guerra’.
Alcuni giorni prima dell’incontro, si afferma nel comunicato, la Stella Rossa aveva comunicato ufficialmente a Eurolega e allo Zalgiris che non avrebbe consentito alcuna politicizzazione né avrebbe sorretto alcuno striscione con i colori di un qualsiasi Paese, ritenendo che ciò avrebbe significato partecipare alla manipolazione e politicizzazione di uno degli slogan più umani e universali come ‘Stop alla guerra’. Ritenendo pericoloso mischiare politica e sport, il club serbo parla di “performance politica” a Kaunas e non di evento sportivo, portando a dimostrazione i cori ‘Fuck you Serbia’, gli attacchi ai tifosi della Stella Rossa solo perchè mostravano la bandiera della Serbia, insieme allo sventolio di bandiere della Nato (una provocazione per i serbi alla luce dei raid dell’Alleanza atlantica del 1999, ndr), e allo scandire dello slogan ‘Gloria all’Ucraina’. La Stella Rossa chiede pertanto a Eurolega “l’apertura di un procedimento disciplinare per sanzionare tali comportamenti inaccettabili”.
La Serbia, legata da stretta amicizia e alleanza con la Russia, ha condannato la violazione dell’integrità territoriale dell’Ucraina, ma si rifiuta di aderire alle sanzioni internazionali contro Mosca invocando i suoi interessi nazionali, in primo luogo le forniture energetiche a basso costo e l’appoggio sul Kosovo. I due presidenti Aleksandar Vucic e Vladimir Putin sono in ottimi rapporti e di grande stima personale, e oggi Putin si è congratulato con Vucic per il successo elettorale di ieri in Serbia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo sport e il giornalismo uniti nel nome di Franco Lauro
Sono stati consegnati a Roma i premi Ussi per l’anno 2021
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 aprile 2022
19:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La festa dello sport e del giornalismo, ma anche del modo di praticare la professione con garbo: come faceva Franco Lauro, che ha ispirato la giornata di consegna dei Premi Ussi 2021-‘Lo sport e chi lo racconta’.

L’evento è stato organizzato dall’Ussi, con la Federazione nazionale della stampa, l’Ordine dei giornalisti e la Fondazione Murialdi.
Alla cerimonia di consegna dei premi, al Coni, per la prima volta, ha preso parte anche Luca Pancalli, presidente del Comitato paralimpico. A ricevere il premio di mille euro i primi classificati delle cinque categorie in gara. Riconoscimenti anche per i secondi classificati: Dario Ricci (Radio 24) ha vinto nella sezione ‘reportage radio’, con il sevizio ‘Sulle strade di Valentino Rossi’; Maurizio Ruggeri Fasciani (Radio Rai 1); Monica Matano (Raisport) si è classificata al primo posto nella sezione ‘reportage video’, con il servizio ‘Nicole Orlando: vietato dire non ce la faccio’. Seconda piazza per il duo Stefania Cappa e Manuel Notari (Web Raisport). Nella sezione ‘fotografia’ vittoria della free lance Francesca Soli: l’immagine ‘All’alba vincerò, maratona di Roma 20-21’, ha colpito la giuria. Alle spalle della Soli il freelance Roberto Trabucchi. Fra i giovani ‘Under 40 carta stampata e web’ ha trionfato Alberto Dolfin (La Stampa) con il servizio dal titolo: ‘Oksana Masters, la straordinaria storia della stella delle Paralimpiadi’. Menzione speciale per la seconda classificata Gabriella Cantafio (VanityFair). Successo femminile anche fra gli ‘Over 40 carta stampata e web’, con Monica Colombo (Corriere della sera) autrice del servizio: ‘Milan-Inter, la coreografia del derby: nata nei giorni più bui del Covid’. Piazza d’onore per Alberto Caprotti (Avvenire). In sala è stato proiettato il video di Ilaria Alpi: ‘Avete dimenticato il cuore. Il mio ancora batte’, realizzato dalla Fondazione Murialdi. L’Ussi ha premiato anche Danilo Di Tommaso, capo della comunicazione del Coni.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Cuba si apre al professionismo, dopo 60 anni
L’annuncio del presidente federale Puig
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’AVANA
05 aprile 2022
03:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I pugili cubani potranno prendere parte alle competizioni professionistiche, per la prima volta dal 1962.
Lo ha annunciato il presidente della Federazione cubana di pugilato, Alberto Puig.

“Sono tre anni e mezzo che lavoriamo a un contratto che corrisponda davvero alla filosofia dello sport cubano, per quanto riguarda l’inserimento dei nostri pugili nella boxe professionistica”, ha detto Puig alla televisione di Stato. La federazione ha quindi firmato un “contratto di rappresentanza” con una società messicana, la Golden Ring, con i primi incontri previsti per maggio in Messico. “In una prima fase, coinvolgeremo una squadra di cinque o sei pugili, in Europa o in America Latina, che poi torneranno alla scuola di boxe cubana”, ha spiegato Puig aggiungendo che quattro pugili cubani hanno già firmato contratti quadriennali. “È un privilegio aver raggiunto questo storico accordo con le autorità sportive cubane, che segnerà un prima e un dopo nel pugilato”, ha affermato in un comunicato Gerardo Saldivar, presidente di Golden Ring Promotions.
Sulla scia della rivoluzione guidata da Fidel Castro, Cuba aveva abolito lo sport professionistico nel 1962 prima di fare un timido dietrofront per alcuni sport come il baseball, la pallavolo e il basket nel 2013. La boxe aveva potuto iniziare le competizioni a livello semi-professionistico nel 2014, tramite la squadra locale dei ‘Domatori di Cuba’ che partecipa alle World Series of Boxing (Wsb). Ha vinto tre delle cinque edizioni a cui ha partecipato, l’ultima delle quali è stata nel 2018. Sul ring l’isola caraibica è da tempo imbattibile nell’amatoriale, con 80 titoli mondiali e 41 olimpici, anche se negli anni ha subito numerose diserzioni da parte di pugili partiti per cercare altrove un futuro migliore.
“Ora partecipare ai campionati professionistici aumenterà il nostro livello di competizione, perché affronteremo pugili di alto livello come noi e questo ci permetterà di rimanere nell’élite della boxe”, ha commentato il pugile cubano Julio César La Cruz, doppio campione olimpico e cinque volte campione del mondo.   MONDO   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Basket: Kansas vince in rimonta il titolo Ncaa
Sotto di 15, batte 72-69 l’università della Carolina del Nord
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW ORLEANS
05 aprile 2022
09:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Università del Kansas ha vinto il suo quarto titolo nel campionato americano di basket universitario (NCAA) battendo quella della Carolina del Nord, dopo una storica rimonta nella finale di New Orleans.
I Kansas Jayhawks erano in svantaggio di 15 punti (40-25) con i Tar Heels della Carolina del Nord all’intervallo prima di sconfiggere l’UNC 72-69.

L’imponente pivot David McCormack, autore di 15 punti, ha permesso al Kansas di passare (70-69) grazie ad un prezioso rimbalzo a 1’16” dal termine. Poi ha segnato due punti, dando ai Jayhawks un vantaggio di 72-69 con 22,3 secondi sul cronometro.
Il tentativo di pareggio da tre punti di Caleb Love, sulla sirena, ha mancato il bersaglio.
“Ero negli spogliatoi all’intervallo e sorridevo ai miei compagni di squadra, pensavano che fossi pazzo – ha raccontato McCormack, 22 anni – Glio ho detto: ‘Ehi, adesso usciamo di qui per il secondo tempo e ci stiamo divertendo, stiamo facendo ciò per cui siamo nati, ciò che ci ha portato a questo momento’. E lo abbiamo fatto”.
L’ultimo titolo universiario degli Jayhawks risaliva al 2008.
Il loro difensore Ochai Agbaji (21), che si è distinto con 12 punti, è stato nominato miglior giocatore del torneo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino: Azzurri al Quirinale, Mattarella: ‘La Guerra è il contrario dello spirito olimpico’
Il presidente: ‘Avete onorato la bandiera con il vostro impegno’. Malagò: ‘Presidente, abbiamo fatto il tifo per lei’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
10:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale i medagliati Olimpici e Paralimpici e una rappresentanza di atleti italiani che ha partecipato ai Giochi invernali di Pechino 2022. La cerimonia  si è aperta con l’esecuzione dell’Inno nazionale da parte della Junior Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Sono intervenuti il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli e la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Valentina Vezzali.
Successivamente l’Alfiere della squadra olimpica, Michela Moioli e l’Alfiere della squadra paralimpica, Giacomo Bertagnolli, hanno riconsegnato al Capo dello Stato le Bandiere nazionali con le firme degli atleti vincitori di medaglia olimpica e paralimpica. Il Presidente Mattarella, dopo aver consegnato agli atleti una medaglia ricordo, ha rivolto un saluto ai presenti. All’incontro hanno partecipato i dirigenti del CIO, del CONI e del CIP, i Commissari tecnici delle discipline vincitrici di medaglie, e i vertici delle Forze Armate e dei Corpi dello Stato in rappresentanza dei rispettivi Gruppi sportivi. Al termine dell’evento sono stati eseguiti gli inni olimpico e paralimpico.
“Avete onorato la nostra bandiera con il vostro impegno e con i vostri risultati: ogni mattina guardavo la colonnina del complesso delle medaglie che dà l’idea della quantità di talenti”. Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di restituzione della bandiera da parte degli atleti italiani di ritorno dai Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali 2022.
“La guerra è il contrario dello spirito olimpico”. Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di restituzione della bandiera da parte degli atleti italiani di ritorno dai Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali 2022. “Aver continuato malgrado tutto ha rievocato il principio della pace della libertà della democrazia”.
“Malgrado le immagini orribili si recuperi ragiovenevolezza nel mondo, con il sostegno a chi resiste, con l’esortazione costante a ritrovare le ragioni della pace”, una esortazione alla “pace e alla collaborazione non è solo tale, è richiamo ai valori”. Così Sergio Mattarella alla cerimonia con gli atleti olimpici e paraolimpici
“Ben ritrovato Presidente”. Così il n.1 del Coni ha esordito alla cerimonia di consegna del Tricolore al Quirinale rivolto al Capo dello Stato, Sergio Mattarella. “Prima di celebrare le imprese realizzate a Pechino non posso non fare una considerazione. Ci eravamo lasciati il 23 dicembre alla consegna della bandiera con un affettuoso imbarazzo – ha detto riferendosi alla scadenza del mandato presidenziale e poi alla rielezione di Mattarella -. Siamo molto felici di dire ben ritrovato Presidente, le atlete e gli atleti hanno fatto il tifo per lei. Credo sia il giusto pensiero per tutto quello che ha fatto per noi in questi anni”.
“È stata una bella avventura”. Lo ha detto Michela Moioli, portabandiera olimpica a Pechino prima della cerimonia di riconsegna del tricolore in Quirinale con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlando dell’ olimpiade invernale cinese. Al fianco della Moioli anche Sofia Goggia. “Sono riuscita a fare qualcosa di incredibile – ha detto l’argento olimpico nella discesa libera – Il resto delle polemiche pre gara sono solo chiacchiere. Sono soddisfatta di quello che ho fatto perché non era affatto scontato”. Al Quirinale anche la delegazione paralimpica capitanata dall’alfiere Giacomo Bertagnolli. “Siamo arrivati qui e per me è la quarta volta ma è sempre emozionante. È sempre bello non capita a tutti. Se siamo qui è perché abbiamo fatto bene. Poi c’è ancora Mattarella. Siamo sempre i soliti” ha detto scherzando il portabandiera paralimpico a Pechino. “È stata una paralimpiade particolare non solo per le emozioni, questa ci ha lasciato tanto – ha continuato il quattro volte medagliato a Pechino – Il livello rispetto a 4 anni fa si è alzato, non ci aspettavamo questi risultati. Le prossime poi sono in casa e questo mi spinge a continuare. Ogni anno ci sono nuove motivazioni e Milano-Cortina è tra queste. Tra Corea e Cina si è sentita la mancanza de pubblico. Speriamo a Milano ci sia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: scherma; spadista Santarelli lancia asta solidale
Sono oggetti NFT, fiori virtuali realizzati in 3D
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
11:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I fiori contro le bombe.
La stoccata per la pace dello spadista azzurro Andrea Santarelli è una sfida solidale che si proietta al futuro.
“Dieci fiori per l’Ucraina” è il titolo del progetto appena lanciato dallo schermidore della Nazionale italiana di spada, già medaglia d’argento a squadre ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e quarto classificato nella gara individuale all’ultima Olimpiade di Tokyo 2020, con altri cinque promotori tra cui un ragazzo ucraino e un altro russo.
Consiste in una raccolta fondi da destinare alla popolazione che sta soffrendo le pene di una guerra. La gara di solidarietà si svolgerà online attraverso la vendita all’asta di NFT, oggetti virtuali di grande tendenza che stanno facendo breccia in un nuovo mercato in costante espansione. Gli NFT in questione sono appunto dei fiori realizzati in 3D, pubblicati all’interno del profilo Opensea de “La Clarice”, azienda agricola fondata da Diego e Davide Narcisi, due fratelli di Foligno, concittadini e amici da sempre di Santarelli.
“Vogliamo raggiungere i nostri obiettivi e, allo stesso tempo, dimostrare al mondo che la solidarietà non ha nessuna bandiera né religione. Siamo italiani, russi, ucraini”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Milano-Cortina: Fontana “vorrei esserci,incontro la federazione”
‘Bisogna capire se c’è possibilità di continuare serenamente’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
12:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono contenta, essere qui e ritrovarci dopo le belle gioie delle Olimpiadi è un onore.

Venendo qui ho ripensato al passato e alle altre volte che sono stata qui, sono tante belle emozioni”.
Così Arianna Fontana, azzurra dello short track, prima dell’ingresso al Quirinale per la cerimonia di riconsegna del tricolore con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I dubbi sulla sua presenza a Milano-Cortina, però, restano. “La mia voglia di continuare c’è, da capire se si potrà fare serenamente. Sicuramente è qualcosa a cui aspiro, avendo fatto la mia prima Olimpiade a Torino sarebbe incredibile concludere a Milano. Fosse stata da un’altra parte avrei smesso – ha continuato – Con la Federazione ci parleremo al più presto. Quando? Già, oggi pomeriggio. Da parte mia la buona volontà c’è, vediamo se ci sarà anche dall’altra”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò a Mattarella, “presidente, abbiamo fatto il tifo per lei”
N.1 Coni a consegna Tricolore al Quirinali dopo Giochi invernali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
12:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ben ritrovato Presidente”.
Così il n.1 del Coni ha esordito alla cerimonia di consegna del Tricolore al Quirinale rivolto al Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

“Prima di celebrare le imprese realizzate a Pechino non posso non fare una considerazione. Ci eravamo lasciati il 23 dicembre alla consegna della bandiera con un affettuoso imbarazzo – ha detto riferendosi alla scadenza del mandato presidenziale e poi alla rielezione di Mattarella -. Siamo molto felici di dire ben ritrovato Presidente, le atlete e gli atleti hanno fatto il tifo per lei. Credo sia il giusto pensiero per tutto quello che ha fatto per noi in questi anni”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Presentato all’ICS il libro “Laudato sì, Sport!”
Quale l’impatto dei cambiamenti sociali e culturali in atto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
12:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un viaggio nelle profondità dei valori e dei significati dello sport, alla ricerca dei suoi tratti essenziali e universali, osservando l’orizzonte accompagnati da una guida d’eccezione: l’Enciclica del Santo Padre “Laudato sì” sulla cura della casa comune.
Un momento di riflessione, che Daniele Pasquini, presidente della Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport, ha illustrato nel corso della presentazione del suo libro “Laudato sì, sport!”, orientamenti per una ecologia integrale attraverso lo sport (editrice AVE).

L’Istituto per il Credito Sportivo ha contribuito alla realizzazione del volume, ospitando presso la propria sede uno stimolante dibattito, moderato dal condirettore del Corriere dello Sport, Alessandro Barbano, al quale hanno partecipato, oltre all’autore, S.E. Monsignor Carlo Mazza, vescovo emerito di Fidenza e presidente onorario della Fondazione Giovanni Paolo II per lo Sport; Carlo Mornati, Segretario generale del CONI; il presidente dell’ICS, Andrea Abodi e Lucio Turra, Amministratore nazionale dell’Azione Cattolica Italiana.
L’ICS – ha dichiarato il presidente Abodi – ha deciso di sostenere il progetto editoriale che inizia con la pubblicazione di “Laudato sì, sport!”, perché ilsaggio di Daniele Pasquini offre una molteplicitàdi spunti valoriali orientati dal fattore-guida dell’Enciclica di Papa Francesco, l’ecologia integrale, e dalla sua relazione con lo sport. La qualità della vita della singola persona e della comunità della quale fa parte, nel rispetto del territorio di appartenenza, potrebbe avere dallo sport un contributo formidabile, ma dipende da come lo sport si predisporrà al cambiamento epocale che questi tempi stanno imponendo e determinando”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vezzali, sport unisce e ci rende fieri di essere italiani
Milano-Cortina opportunità di crescita nel segno sostenibilità
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
12:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport unisce e ci rende fieri di essere italiani”: così il sottosegretario allo sport, Valentina Vezzali, nel suo intervento durante la cerimonia di riconsegna del Tricolore dopo i Giochi olimpici e paralimpici invernali di Pechino.
“A nome del Governo, sono a esprimerle il mio grazie per l’attenzione e la vicinanza che ha sempre riservato allo sport, al quale lei stesso ha riconosciuto grande efficacia sul piano sociale, culturale ed educativo – le parole di Vezzali – Lo sport, nonostante la pandemia non si è mai fermato e ha emozionato gli italiani in un momento in cui il Paese aveva bisogno di messaggi positivi.
Con grande passione ha confermato il suo valore nel corso dei Giochi invernali di Pechino, dimostrando cuore, impegno e professionalità. Per questo, a ciascun componente della delegazione Olimpica e Paralimpica va il mio ringraziamento”.
“Raccogliere il testimone a Pechino è stata una grande emozione – ha aggiunto – Abbiamo preso in carico la Bandiera a 5 cerchi perché la prossima edizione dei Giochi Olimpici e Paralimpici invernali, nel 2026, vedrà protagonista l’Italia.
Sarà l’occasione per far conoscere le nostre bellezze naturali, la nostra storia e il nostro patrimonio culturale. Potenzieremo le infrastrutture e investiremo affinché questo appuntamento sia una concreta opportunità di crescita nel solco della sostenibilità”.
Vezzali ha poi ricordato l’impegno dello sport italiano nell’accoglienza degli ucraini: “Da sempre ambasciatore di pace e capace di promuovere l’accoglienza, lo sport italiano si è adoperato in queste settimane per ospitare gli atleti ucraini in fuga dal loro Paese o impossibilitati a rientrarvi: avvieremo a tal proposito dei progetti dedicati al sostegno degli Organismi sportivi che stanno ospitando o ospiteranno gli atleti in difficoltà. La solidarietà, uno dei principi cardine del mondo sportivo, sta consentendo a queste ragazze e a questi ragazzi di continuare gli allenamenti e dà loro l’opportunità di partecipare alle competizioni sportive previste nei prossimi mesi. Ancora una volta l’Italia e lo sport dimostrano di avere un grande cuore e di essere capaci di fratellanza. Lo sport unisce e ci rende fieri di essere italiani”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pancalli “peso conflitto su Giochi, Olimpiadi salvate da atleti”
N.1 Cip:”A Milano-Cortina per dare percezione diversa disabilità
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
12:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il conflitto russo-ucraino è entrato nelle Paralimpiadi e ha gettato una pesante e cupa ombra su quella che sarebbe dovuta essere una festa dello sport in grado di valorizzare le differenze e che deve essere strumento di pace, elogio di quella perfetta imperfetta realtà del genere umano.
Mai come questa volta i Giochi sono stati salvati dagli atleti che hanno deciso di onorare lo sport che amano, per questo i risultati vanno ancora più apprezzati”.
Così il presidente del Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli, nel suo intervento durante la consegna del Trucolore al Quirinale.
“Abbiamo conquistato sette medaglie, due in più rispetto a PyeongChang che ci hanno fatto guadagnare posizioni rispetto a quattro anni fa – ha aggiunto – Vogliamo vivere Milano-Cortina da protagonisti ma ricordandoci la nostra mission, che è quella di contaminare positivamente la nostra società dando la percezione della disabilità in modo diverso”.
Anche Pancalli ha poi salutato la rielezione del Presidente della Repubblica, con soddisfazione. “Siamo contenti di ritrovarci alla sua presenza – le parole del n.1 del Cip – noi siamo tra i tanti milioni di italiani che hanno salutato con affetto sua rielezione. Abbiamo bisogno di solidi riferimenti istituzionali e il mondo paralimpico ha trovato in lei un solido riferimento”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella ad atleti italiani, avete onorato il tricolore
Ogni mattina guardavo colonnina del complesso delle medaglie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
12:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Avete onorato la nostra bandiera con il vostro impegno e con i vostri risultati: ogni mattina guardavo la colonnina del complesso delle medaglie che dà l’idea della quantità di talenti”.
Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di restituzione della bandiera da parte degli atleti italiani di ritorno dai Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali 2022.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò, “siamo multidisciplinari, non lasciamo indietro nessuno”
Plauso del n.1 Coni a Federsci e Federghiaccio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
12:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Pechino è stata la seconda edizione dei Giochi Invernali più medagliata di sempre.
Siamo un Paese multidisciplinare.
Tra Tokyo e Pechino siamo il terzo Paese al mondo per medaglie conquistate in discipline diverse dopo Stati Uniti e Russia. Non lasciamo indietro nessuno”: così il presidente del Coni, Giovanni Malagò durante il suo intervento alla consegna del Tricolore al Quirinale.
Malagò ha ricordato l’oro conquistato nel curling “che dimostra la forza del nostro sport” ed ha ringraziato “le due federazioni protagoniste di Pechino: quella degli sport invernali e quella degli sport del ghiaccio, esempi di multidisciplinarità”.
“A Milano-Cortina avremo gli occhi del mondo addosso, ma saremo pronti”, ha concluso il n.1 del Coni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino: Moioli “emozione Tricolore, Giochi intensi”
Bertagnolli: “Milano-Cortina punto svolta per mondo paralimpico”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
13:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’un grande onore riconsegnare la bandiera che ci ha accompagnato nella nostra avventura olimpica.

E’ stata una Olimpiade intensa, affrontata con impegno, determinazione e resilienza”.
Così Michela Moioli, durante la cerimonia di riconsegna della bandiera italiana al Quirinale.
“Appuntamento ora a Milano-Cortina che sogniamo di affrontare per regalare grandi emozioni”.
Emozionato anche Giacomo Bertagnolli: “E’ onore essere nuovamente qui. E’ stata una Paralimpiade emozionante e un po’ strana – le sue parole – sono accaduti tanti avvenimenti che non ci si poteva aspettare ma questo non ha rovinato lo spirito di noi atleti. I risultati ottenuti sono un passo in avanti, soprattutto in chiave Milano-Cortina che ci permetterà di mettere in mostra le nostre qualità”. Bertagnolli ha sottolineato che le olimpiadi italiane saranno “un punto di svolta per il mondo paralimpico per dimostrate quello che gli atleti paralimpici possono fare non solo nello sport ma anche nella vita”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina; Malago ‘anche io a incontro Fontana-Fisg’
Parteciperanno anche il n.1 del Coni e Mornati
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
13:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Incontro tra Arianna Fontana e la federazione per discutere se proseguire o meno? Ci saremo anche io e Mornati.
Non mi sembra che altri sport e altri paesi siano scevri da situazioni e polemiche, rientra nella dinamica di questo mondo.
E poi voi di cosa avreste parlato altrimenti? È un po’ di peperoncino”, lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò dopo la cerimonia in Quirinale con Sergio Mattarella parlando del futuro di Arianna Fontana in vista dei Giochi di Milano-Cortina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: Andrea Mura di nuovo in mare alla Roma x 1
Con Vento di Sardegna pronto anche a Global solo challenge
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
05 aprile 2022
15:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il velista Andrea Mura torna di nuovo in mare.
Il navigatore cagliaritano – due volte vincitore della Ostar e primo italiano a vincere la Route du Rhum – parteciperà sabato 9 aprile alla Roma x 1, regata in solitario sul percorso di 530 miglia Riva di Traiano-Ventotene-Riva di Traiano, a bordo dello storico e plurivittorioso Open 50′ Vento di Sardegna.

Mura si presenta come detentore del record di percorrenza, fissato nell’edizione 2016 sempre con Vento di Sardegna.
La regata di sabato rappresenta il primo atto di un lungo e impegnativo percorso che nel settembre 2023, un volta trovati i fondi necessari, condurrà il velista cagliaritano di nuovo in Oceano nella Global Solo Challenge, giro del mondo in solitaria non stop, senza assistenza e senza scalo. La partecipazione di Andrea Mura e Vento di Sardegna alla Roma x 1 si svolge con il supporto di Moys e della Fondazione di Sardegna, e come portacolori del Circolo Nautico Olbia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Masters: per la “Cena dei campioni” sushi e carne Wagyu
Matsuyama sceglie il menù, c’è anche Black Cod al miso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
15:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sushi in tutte le salse, tra sashimi e nigiri.
E poi Black Cod al miso, prima di una pregiatissima carne Wagyu di Miyazaki.
Per chiudere, una torta giapponese con fragole e panna. E’ questo il menù scelto dal giapponese Hideki Matsuyama (campione in carica) per la tradizionale “Cena dei campioni” che questa sera si terrà ad Augusta, a due giorni dall’inizio della 86esima edizione del The Masters.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: tornano a Imola le ‘Frecce Tricolori’ in occasione Gp
Il 24 voleranno sopra autodromo. Domani la prova del sorvolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
05 aprile 2022
15:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tornano a Imola, le Frecce Tricolori.
Gli aerei della pattuglia acrobatica sorvoleranno la città romagnola e il suo autodromo dedicato a ‘Enzo e Dino Ferrari’ prima della partenza del “Formula 1 Rolex Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna”, in programma nel pomeriggio di domenica 24 aprile.
“Dopo lo spettacolare sorvolo dello scorso anno – osserva il sindaco di Imola, Marco Panieri – si tratta di un graditissimo ritorno, che suggella da un lato l’apertura al pubblico del Gran Premio di F.1, dopo il blocco imposto lo scorso anno dalla pandemia, e dall’altro il ritorno del nostro Autodromo nel calendario ufficiale della F.1, fino al 2025”.
Quindi, prosegue il primo cittadino imolese, “sarà un sorvolo che ci fa ancora più piacere, perché potremo condividere le emozioni fortissime di questo spettacolo con le migliaia e migliaia di persone che affolleranno l’autodromo, oltre che con i milioni di telespettatori che seguiranno in diretta tv il Gran Premio e con quanti vorranno seguire il sorvolo da ogni angolo della città”.
E una anteprima dello spettacolo delle ‘Frecce’ si vivrà domani quando, tra le 14 e le 16 la Pattuglia Acrobatica effettuerà la prova del sorvolo dell’Autodromo, con una formazione ridotta di velivoli.
“Voglio ringraziare l’Aeronautica Militare e la Pattuglia Acrobatica Nazionale per avere accolto, con grande sensibilità, il nostro invito – conclude il sindaco di Imola -: le ‘Frecce Tricolori’ rappresentano in tutto il mondo il Made in Italy, fra professionalità e innovazione, capacità e competenza, tecnologia e passione, e con le loro spettacolari acrobazie, con il verde, bianco e rosso che colorano il cielo di speranza, da oltre sessant’anni ci rendono ancora più orgogliosi del nostro Paese, ad ogni latitudine”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Short track: Arianna Fontana “pace con federazione più vicina”
‘Ora seguano fatti’. All’incontro presente anche Malagò
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
16:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Pace più vicina? Sì, la buona volontà che cercavo sembra esserci.
Ora vediamo se alle parole seguiranno i fatti”.
Segni di disgelo dopo l’incontro tra la regina dello short track, Arianna Fontana, e la Fisg andato in scena all’Acquacetosa per appianare la querelle e i veleni dopo i Giochi invernali di Pechino. Presente all’incontro anche Carlo Mornati (segretario Generale Coni) e il presidente Giovanni Malagò. “Chiacchierata positiva, vi do la mia parola d’onore” ha detto il presidente del Coni. Dichiarazioni confermate anche dal numero uno della Federghiaccio, Andrea Gios: “Riunione andata bene. Siamo soddisfatti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marquez prova in pista, tenta rientro per Gp Americhe
Spagnolo vittima nuovo caso diplopia dopo caduta in Indonesia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 aprile 2022
16:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marc Marquez ha pubblicato su Instagram una foto che lo ritrae in sella ad una Honda stradale.

E’ la dimostrazione che il pluricampione del mondo sta facendo di tutto per cercare di tornare in pista domenica prossima ad Austin, dove è in programma il Gp delle Americhe, dopo aver saltato due gare a causa della caduta nel ‘warm up’ del Gran Premio d’Indonesia.

Marquez ha provato sulla pista di Alcarras, a Lleida, per verificare se è pronto per partecipare alla gara che si corre questo fine settimana. Il problema principale è legato alla diplopia (disturbo alla vista, ndr) che lo ha colpito di nuovo dopo il terrificante volo sulla pista indonesiana.
Nell’unico Gp che ha potuto disputare quest’anno (in Qatar), lo spagnolo ha ottenuto un quinto posto. Il circuito di Austin è uno dei suoi preferiti: ha vinto la prova della MotGp in sette edizioni su otto.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Wimbledon valuta esclusione tennisti russi
Sotto la spinta del governo Johnson potrebbe arrivare il divieto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
05 aprile 2022
17:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli organizzatori di Wimbledon stanno valutando assieme al governo britannico l’ipotesi di escludere i tennisti russi e bielorussi dalla prossima edizione dei Championships.
Secondo il tabloid Daily Mail l’All England Club non ha ancora preso una decisione definitiva, ma alla luce della guerra in Ucraina nessuna soluzione è stata esclusa a priori.
Finora ai tennisti russi e bielorussi sia la ATP che la WTA e la ITF è stato consentito di partecipare ai tornei internazionali, purché lo facciano sotto bandiera neutra e senza suonare l’inno nazionale. Ma Wimbledon, sotto la spinta del governo di Boris Johnson in prima linea nelle sanzioni contro la Russia, potrebbe anche spingersi oltre, vietando la partecipazione – tra gli altri – anche al numero 2 al mondo, Daniil Medvedev.
“Resta una questione complessa e delicata, siamo in costante dialogo con il governo del Regno Unito, la Lawn Tennis Association e gli organi di governo internazionali del tennis.
Una decisione sarà annunciata prima della scadenza per l’iscrizione di metà maggio”, si legge in una nota ufficiale dell’organizzazione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sisma L’Aquila: atleti ucraini accendono braciere simbolo
Più di duemila persone alla fiaccolata in ricordo delle vittime
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’AQUILA
05 aprile 2022
23:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Valeria Kononenko, atleta 31enne affiancata dal 20enne Denys Khotulov, scelti tra i ciclisti della nazionale ucraina ospiti del capoluogo abruzzese da quasi un mese, hanno acceso il braciere nel Parco della Memoria, allestito in piazzale Paoli alle porte del centro in ricordo delle 309 vittime del sisma del 6 aprile 2009.

Un gesto di solidarietà in omaggio a una comunità colpita dalla guerra.
La delegazione degli atleti ucraini, rimasta bloccata in Turchia dopo l’inizio del conflitto, è ospite del progetto Case di Roio, uno dei quartieri antisismici costruiti proprio per ospitare le famiglie sfollate del sisma. Accanto agli atleti, una bandiera ucraina La fiaccolata, a cui hanno partecipato 2-3mila persone, ha raggiunto piazzale Paoli per dare il via alla cerimonia in ricordo del sisma, partendo proprio dall’accensione del braciere e, a seguire, la lettura di tutti i nomi delle vittime.
Alle 24, nella chiesa di Santa Maria del Suffragio, in Piazza Duomo – lì dove è stato acceso un alto fascio di luce, è prevista una Messa officiata dall’arcivescovo metropolita della città dell’Aquila, cardinale Giuseppe Petrocchi, cui seguirà una veglia di preghiera a cura dell’arcidiocesi. Alle 3:32 sono previsti i 309 rintocchi, uno per ognuna delle vittime.
A partecipare al raccoglimento anche il commissario straordinario alla Ricostruzione, Giovanni Legnini e il presidente della Regione, Marco Marsilio, oltre al sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.
Tutti insieme, aquilani, italiani, ucraini, con una fiaccola in mano e il fiore del ricordo al petto, nel segno dell’accoglienza, quella ricevuta e quella donata. Tra i tanti striscioni, spicca quello degli ultras della squadra di calcio del capoluogo: “6 aprile mai possiamo cambiare il corso della storia ma abbiamo il dovere di costruire la memoria”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Lakers ko a Phoenix e ora fuori dai Playoff
Embiid è il nuovo re dei canestri e Filadelfia vola
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
17:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fidadelfia sbanca il parquet degli Indiana Pacers grazie a un formidabile Joel Embiid, che sigla 45 punti: un bottino, quello messo a segno nella notte Nba, che vale al camerunense il primo posto nella classifica stagionale dei marcatori.
Non è da meno (anzi, lo è per poco) Nikola Jokic, che di punti ne firma 41.
Il suo contributo, tuttavia, non permette ai Nuggets di evitare la sconfitta interna contro San Antonio; il punteggio maturato in Colorado elimina i Lakers dal Playoff i Lakers. Il team californiano, infatti, esce sconfitto dal campo di Phoenix. Irving garantisce ai suoi 42 punti e i Nets volano in casa contro Houston. Atlanta esce sconfitta dalla sfida in Canada contro Toronto, con Gallinari che resta fuori per un problema al ginocchio sinistro.
Risultati: Phoenix-LA Lakers 121-110 Brooklyn-Houston 118-105 Miami-Charlotte 144-115 Toronto-Atlanta 118-108 Sacramento-New Orleans 109-123 Denver-San Antonio 97-116 Utah-Memphis 121-115 (o.t.) Chicago-Milwaukee 106-127 Minnesota-Washington 114-132 Oklahoma City-Portland 98-94 Indiana-Filadelfia 122-131 Orlando-Cleveland 120-115.   SEGUI TUTTO IL BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI: VAI!
SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Credito sportivo e Polisportive Salesiane per il sociale
Siglato un protocollo d’intesa a sostegno delle attività civiche
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
11:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il Credito Sportivo e le Polisportive Giovanili Salesiane hanno sottoscritto un protocollo d’ontesa finalizzato a nuove opportunità di sostegno per le attività con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, attraverso strumenti finanziari e servizi erogati dall’ICS in favore dell’ente.
Sin dalla sua costituzione, nel 1967, le PGS perseguono scopi educativi, culturali, ricreativi, assistenziali e formativi per valorizzare la domanda educativa dei ragazzi, di sviluppare le dimensioni educative-culturali-sociali dell’attività sportiva nella tradizione educativa salesiana e di promuovere lo sport come esercizio di partecipazione alla vita del territorio.
L’accordo triennale, siglato dai presidenti Andrea Abodi e Ciro Bisogno, offre la possibilità alle realtà affiliate alle PGS di poter usufruire di prodotti dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0, per finanziamenti da 10 mila euro fino a 60 mila euro dal solo Fondo di Garanzia, affidato in gestione separata all’ICS, e da una lettera di referenza dell’ente. Significativa la misura denominata ‘Valore Sport per tutti’, riservata all’Ente e alle sue articolazioni territoriali, per investimenti fino a 3 milioni a tassi d’interesse completamente azzerati, relativi alla realizzazione, la riqualificazione, la messa a norma, l’abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali e l’efficientamento energetico di impianti sportivi, compreso l’acquisto delle relative aree. “L’accordo – ha sottolineato il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi – nasce nel solco tracciato da San Giovanni Bosco, la cui opera meritoria è impersonificata nel lavoro quotidiano dei volontari delle Polisportive Giovanili Salesiane, che con grande passione e profondità di sentimenti si dedicano alla formazione dei nostri giovani negli oratori. E proprio degli oratori, luoghi di aggregazione, condivisione inclusione e coesione che per molti di noi sono stati scuole di vita e teatri di esperienze indimenticabili, vorrei sottolineare la funzione educativa della quale si avverte ancor di più oggi l’importanza. Ringrazio il presidente Bisogno per la fiducia nella banca”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Trentin alfiere della UAE Emirates alla Amstel
Azzurro sarà al fianco di Hirschi per una corsa da incorniciare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
11:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Matteo Trentin sarà al via domenica, sulle strade d’Olanda, della Amstel Gold Race di ciclismo.

L’esperto corridore della UAE Emirates, nella classica della birra, sarà al fianco dello svizzero Marc Hirschi, ma anche dello spagnolo Juan Ayuso, del francese Alexys Brunel, del neozelandese Finn Fisher-Black, del colombiano Sebastian Molano e del portoghese Ivo Oliveira.
Il team emiratino sarà diretto Fabio Baldato, dall’olandese Aart Vierhouten e da Marco Marcato (Ita). “E’ stato bello tornare in squadra e pedalare in gara dopo alcuni mesi ai margini – Hirschi -. La vittoria in Italia è stata importante a livello di fiducia, al Gp Indurain ho avuto buone sensazioni in salita, quindi penso che la mia condizione sia quella che desideravo; così posso nutrire ambizioni per la campagna delle Ardenne. La nostra squadra è forte, abbiamo varie opzioni per il finale, ci sono buoni presupposti per la corsa”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Circus e Twitter estendono la loro partnership
L’obiettivo è portare fan di tutto il mondo ancora più nel vivo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
12:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Formula 1© e Twitter hanno annunciato l’estensione della loro partnership sui contenuti e l’ulteriore ampliamento della copertura digitale dedicata ai fan della F1 e agli utenti di tutto il mondo attraverso la piattaforma.

Mentre la stagione 2022 di Formula 1 continua con il tanto atteso ritorno del Gran Premio d’Australia™, tifosi e appassionati su twitter saranno portati sempre più nel vivo della pista e del paddock con ancora più highlight.

Grazie al rinnovo pluriennale di questo accordo, i fan della F1 vedranno aumentare i videoclip durante i weekend di gara lungo l’arco di tutta la stagione, mostrando una copertura di gara maggiore, interviste, filmati d’archivio e momenti con i loro piloti preferiti su mobile e web. Gli inserzionisti saranno, inoltre, in grado di utilizzare i contenuti più coinvolgenti della Formula 1 attraverso Twitter Amplify, dando loro modo di lanciare video pre-roll branded durante il calendario da record del 2022.
La partnership si basa sulla fan base globale e diversificata della F1 su Twitter, che nel 2021 ha generato un volume di oltre 70 milioni di Tweet a livello globale – pari a un aumento del 63% rispetto al 2020.
Con oltre 7,5 milioni di follower sulla pagina Twitter ufficiale (@F1), questo sport continua ad attrarre un pubblico giovane e sempre più attivo: il 65% degli utenti che twitta sull’argomento, infatti, ha meno di 35 anni. Inoltre, anche grazie all’ultima stagione – una delle più avvincenti di sempre – sono 2 milioni le donne che si sono unite alla conversazione su Twitter nel 2021.
“Siamo davvero entusiasti di estendere la nostra partnership di lunga data con Twitter e di portare alla nostra comunità di F1 su Twitter ancora più contenuti”, ha dichiarato Ashwin Desai, Head of Digital Media Rights di F1. “Twitter è la piattaforma su cui si ritrovano i nostri fan per arrivare al cuore dell’azione e il nostro output migliorato contribuirà a generare ancora più conversazioni proprio in occasione della celebrazione di una nuova ed emozionante era per la Formula 1.”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1 Australia, Binotto: ‘Red Bull è la favorita e la più forte’
Team principal Ferrari: ‘Sfida è mantenere alto il livello’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
17:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Trovarci là davanti a lottare era il nostro obiettivo per l’inizio della stagione e possiamo essere davvero soddisfatti.
Mantenere alto il livello in una stagione tanto lunga sarà una sfida, ma non solo per noi, lo sarà per tutte le squadre”.
Parola di Mattia Binotto, team principal della Ferrari alla vigilia del Gran Premio d’Australia ai microfoni di Sky Sports F1 Uk. “Personalmente credo che la Red Bull sia la più forte e la favorita”.
Il pilota spagnolo della scuderia di Maranello Carlos Sainz ha invece elogiato le scuderie rivali: “Sono rimasto impressionato dalle vetture progettate dalla Red Bull e dalla Mercedes, considerando il minor tempo in galleria del vento che hanno avuto rispetto a noi e che stavano lottando in quel modo per il campionato”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Migliozzi, “Masters con Woods è sogno che si realizza”
Il vicentino guarda anche a Ryder 2023, “è un obiettivo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
12:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Giocare il Masters con in campo anche quello che è sempre stato il mio idolo, Tiger Woods, è un sogno che si realizza”.
Guido Migliozzi alla vigilia del Masters Tournament, primo Major maschile del 2022 in programma dal 7 al 10 aprile ad Augusta, in Georgia (Usa), racconta così le sue emozioni.
Il vicentino, al debutto nella competizione, ha le idee chiare. “Darò il massimo e mi godrò ogni istante. Qualificandomi per questo appuntamento – spiega Migliozzi – mi sono concesso l’opportunità di provare a raggiungere il miglior risultato possibile”.
Il Masters come punto di partenza ma non di arrivo. Perché il 25enne veneto, miglior azzurro nel world ranking, guarda anche alla Ryder Cup 2023 di Roma. “Caspita se ci penso. La Ryder è un obiettivo e Henrik Stenson, capitano del team Europe, ha carisma ed esperienza. Da lui tutti si aspettano grandi cose”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: rievocazione Gran Premio Bari,si scaldano motori per 25/4
Cinquanta auto d’epoca ‘sfrecceranno’ nel borgo antico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BARI
06 aprile 2022
12:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia, si scaldano i motori per la settima rievocazione del Gran Premio di Bari, gara di regolarità per auto d’epoca, organizzata da Old Cars Club, che si terrà nel quartiere Murat lunedì 25 aprile.
Il raduno è in programma alle 9, con l’Inno di Mameli e il briefing dei piloti.
Alle 10 partirà la prima delle tre manche di gara. Da Piazza Prefettura il circuito abbraccerà tutto il borgo antico e offrirà ai piloti la possibilità di sfilare in piena sicurezza: un concentrato adrenalinico ed emozionante per equipaggi e spettatori che potranno riassaporare il ricordo dello storico tracciato del Gran Premio di Bari, che si correva alle massime velocità della Formula 1 di allora.
Tra le 50 vetture che prenderanno parte alla gara, spiccano i leggendari marchi Stanguellini, Apache, Cisitalia, Ferrari, Taraschi, Alfa Romeo, Maserati, Lotus. Bolidi capaci di rievocare gli anni dei piloti del calibro di Ascari, Farina, Fangio, Gonzales, Bira, Taruffi, Lorenzetti (questi di origini baresi) e dell’indimenticabile Nuvolari. A Bari, ad esempio, ci sarà la Cooper Bristol MK1 del 1952, o altri due gioielli quali la Ac Ace Bristol del 1957 e la Ermini 1100 Sport del 1946 che ha già partecipato alla rievocazione del Gran Premio di Bari del 2015 e del 2019 (vincendo quest’ultima).
Tra gli appuntamenti collaterali che precedono l’evento conclusivo, c’è il Mini Gran Premio targato Unicef Italia, dedicato ai più piccoli, in programma domenica 10 aprile, dalle 8 alle 13.30 in Piazza del Ferrarese: Bambini e bambine dai 4 ai 9 anni, vestiti e accessoriati come i grandi piloti che corsero il Gran Premio di Bari negli anni ’50, ‘sfrecceranno’ in un circuito di gara creato per macchine a pedali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Imola;da 8 aprile in vendita pure biglietti prato e circolare
Dir. Autodromo:con ulteriore apertura puntiamo 80.000 spettatori
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
12:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una notizia molto attesa per gli appassionati di motori che non vogliono perdersi la possibilità di assistere dal vivo al Formula 1 Rolex Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, in programma dal 22 al 24 aprile all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari: Automobile Club d’Italia e Formula Imola hanno reso noto che a partire dalle ore 12.00 di venerdì 8 aprile aprirà la vendita dei biglietti per i settori Prato (Rivazza e Tosa) e Circolare.
I biglietti saranno disponibili sia sulla piattaforma online Ticketone.it che in tutti i punti vendita Ticketone presenti sul territorio nazionale.
Oltre a queste nuove tipologie, saranno messi in vendita al pubblico anche i restanti posti disponibili riguardanti le tribune precedentemente già aperte. “Finalmente si inizia a respirare quell’aria frizzante, forte e coinvolgente che solo i grandi eventi riescono a dare – ha detto Marco Ferrari, responsabile Direzione Centrale per lo Sport ACI – Questa dell’apertura della vendita dei biglietti Prato (Rivazza e Tosa) e Circolare è un ulteriore passo nel lungo cammino che ci sta conducendo dritti verso il Formula 1 Rolex Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna. Un viaggio che ha avuto momenti difficili ma che ora sti sta trasformando in una prepotente cavalcata. Le prime cifre delle vendite e il grande entusiasmo che circonda questa gara, che finalmente potrà godere dell’abbraccio diretto della sua gente e di quella che arriverà da tutte le parti del mondo, già preannunciano un grande successo. Siamo certi che, come di consueto, l’Italia dei motori sarà pronta a rendere indimenticabile questo grande evento”.
“Sono sicuro- ha aggiunto Pietro Benvenuti, direttore Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari – che questa notizia farà piacere ai tantissimi appassionati che non erano riusciti a trovare i biglietti a causa delle limitazioni dei posti disponibili dovute alle regolamentazioni anti-Covid. Dopo due edizioni nelle quali abbiamo dovuto fare a meno degli spettatori, sarà una grandissima emozione rivedere tribune e colline dell’autodromo piene e ritengo che questa ulteriore apertura di posti ci porterà a quel numero di 80.000 persone che auspicavo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nasce WeSportUp, Cozzoli “sport deve innovarsi e rinnovarsi”
Nasce al Foro Italico acceleratore per startup sport e benessere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
12:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nasce al Foro Italico l’acceleratore ‘WeSportUp’ per startup dello sport e del benessere.

L’iniziativa, promossa da Sport e Salute SpA e dal Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital, punta a colmare il gap nazionale di investimenti in innovazione nello sport che a livello globale negli ultimi 5 anni ha superato i 27,5 miliardi di euro.
“Oggi penso sia un giorno importante, lo sport italiano si prende un’altra medaglia che non aveva, quella di essere nel ranking dei paesi che possono crescere con lo sport tech” ha esordito il presidente e ad di Sport e Salute Vito Cozzoli.
“Tutti crediamo nell’innovazione, questo è il valore che ci lega – ha continuato -. Lo sport italiano deve cogliere le sfide del cambiamento, deve innovarsi e rinnovarsi. Il Foro Italico deve essere la Silicon Valley dello sport tech”. WeSportUp, nel campus tecnologico totalmente rinnovato all’interno del Parco del Foro Italico, coinvolgerà in 3 anni, attraverso una call pubblica, circa 30 startup sportstech e wellnesstech – sia nazionali che internazionali interessate allo sviluppo in Italia – e contribuirà a fornire ulteriore supporto finanziario alle realtà più meritevoli insieme ad investitori terzi già interessati al progetto. L’edizione 2022 durerà 10 mesi e partirà con una fase di scouting (della durata di 4 mesi) con l’obiettivo di cercare le realtà più interessanti e culminerà nel ‘Selection Day’, giorno in cui verranno selezionate le 10 startup che parteciperanno alla fase di accelerazione, un periodo di 13 settimane che prevede un lavoro quotidiano coordinato dal team di WeSportUp, fatto di momenti di accompagnamento one-to-one e coaching, attività di supporto allo sviluppo di business delle startup, sessioni di lavoro con le aziende corporate partner con l’obiettivo di sviluppare gli investimenti industriali nello sport.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Finals: Binaghi, vanno ancora scritte pagine importanti
Fine limitazioni Covid stimolo per esperienza migliore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 aprile 2022
12:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La fine delle limitazioni per la pandemia sarà uno stimolo per creare nuove opportunità e offrire un’esperienza ancora migliore”: così il presidente della Federazione Italiana Tennis, Angelo Binaghi, alla presentazione della seconda edizione torinese delle Atp Finals.

“Nella prima edizione abbiamo ottenuto risultati straordinari – ha aggiunto in video-collegamento con Palazzo Madama, sede della conferenza stampa – raggiungendo 113 Paesi nel mondo e quasi 110 milioni di persone: Torino deve affermarsi come capitale mondiale del tennis, vanno ancora scritte pagine importanti nella storia di questo sport”.   PIEMONTE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis:Atp Finals; Vezzali ‘evento internazionale, sport unisce’
“Promuoverà Torino e l’Italia nel mondo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 aprile 2022
13:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ un evento di interesse internazionale, il governo è impegnato al fianco della Federazione Italiana Tennis ed è una manifestazione che promuoverà la città di Torino e l’Italia nel mondo”.
Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con delega allo Sport, Valentina Vezzali in un video messaggio in occasione della presentazione della seconda edizione torinese delle Atp Finals, in programma dal 13 al 20 novembre.

“Sarà un’occasione per ribadire che lo sport unisce sacrificio e passione – ha aggiunto – anche in un momento difficile come questo per l’Europa, oggi teatro di guerra, lo sport è messaggero di pace e solidarietà”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Formula E:Henkel è partner di Porsche in Mondiale elettriche
Con marchio Loctite soluzioni per affidabilità 99X Electric
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
14:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Henkel, attraverso il suo marchio Loctite, è partner di Porsche nell’ABB FIA Formula E World Championship, l’unica competizione automobilistica per vetture completamente elettriche e sostenibili.
Con una forte tradizione di prestazione, innovazione, affidabilità e sostenibilità, Loctite è diventato il partner ufficiale per gli adesivi del TAG Heuer Porsche Formula E Team, offrendo prodotti professionali e una consolidata esperienza tecnica sulla Porsche 99X Electric, la prima vettura da corsa completamente elettrica della nota azienda automobilistica.

L’ABB FIA Formula E World Championship promuove attivamente la mobilità elettrica e soluzioni di mobilità innovative che contribuiscono a ridurre l’inquinamento atmosferico e a combattere il cambiamento climatico in tutto il mondo. Sia Henkel che Porsche si sono posti l’obiettivo di guidare il progresso verso un futuro sostenibile.
Nell’ambito della partnership, TAG Heuer Porsche Formula E utilizza un’ampia gamma di prodotti Loctite, tra cui una serie di adesivi epossidici ad alte prestazioni, bloccanti, adesivi riempitivi, frenafiletti (a media e alta resistenza), adesivi strutturali, sigillaraccordi e adesivi istantanei.
L’implementazione di questi prodotti garantisce la completa affidabilità meccanica per una serie di applicazioni chiave, che vanno dai cuscinetti delle sospensioni, alle parti dell’alloggiamento del cambio e ai bulloni del gruppo propulsore, fino ai componenti del volante, agli O-ring e ai cavi. Anche i banchi di prova Porsche per motori e cambi beneficiano delle soluzioni Loctite ad alte prestazioni. “Siamo orgogliosi di essere partner del TAG Heuer Porsche Formula E Team nell’ABB FIA Formula E World Championship – afferma Joerg von Ameln, Corporate Vice President di Henkel Adhesives Technologies – Insieme miriamo a spianare la strada a quello che sarà chiaramente il futuro del motorsport. E questa è una constatazione ovvia perché, proprio come noi, Porsche partecipa alle competizioni per vincere”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Formula E: a Roma il 9 e il 10 aprile tornano le gare all’Eur
Dopo fine stato emergenza Covid tifosi di nuovo sugli spalti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
06 aprile 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sabato 9 e domenica 10 aprile torna a Roma il Campionato del Mondo ABB FIA Formula E, che vedrà le monoposto elettriche sfrecciare nella Capitale per la quarta volta dall’esordio nel 2018.
La nuova edizione del Rome E-Prix è stata presentata oggi dal Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, dall’Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda Alessandro Onorato, dal Presidente e Fondatore di Formula E Alejandro Agag, dalla CEO di Enel X Way Elisabetta Ripa e dalla Direttrice Sostenibilità di Formula E Julia Pallé.
A Roma si disputeranno la gara 4 e 5 della Stagione 8 del Campionato, che è partito il 28 e 29 gennaio scorsi a Diriyah. Le due tappe romane si terranno nello spettacolare circuito cittadino dell’Eur, con il ritorno tra gli spalti di 20mila tifosi dopo la fine dello stato di emergenza. Formula E, per garantire un’esperienza sicura e piacevole agli spettatori, continuerà ad applicare misure di distanziamento nell’Allianz E-Village e manterrà la capienza limitata nella Green Arena.
“La tappa italiana del Campionato del Mondo ABB FIA Formula E è un appuntamento di grande importanza per Roma sotto molti punti di vista, oggi ancor più significativo con il ritorno al cento per cento del pubblico in tribuna. Oltre ad essere un evento sportivo seguito da milioni di appassionati in tutto il mondo, la Formula E è anche un modello di innovazione tecnologica ecosostenibile di grande efficacia nello stimolare il cambiamento verso una più diffusa adozione di veicoli elettrici”, ha detto il sindaco Gualtieri che poi ha aggiunto: “Quest’anno il programma di legacy del Rome E-Prix si è inoltre esteso oltre il IX municipio, includendo anche il X e il XV con progetti significativi che avranno importanti ricadute sui territori coinvolti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sabato 9 e domenica 10 aprile torna a Roma il Campionato del Mondo ABB FIA Formula E, che vedrà le monoposto elettriche sfrecciare nella Capitale per la quarta volta dall’esordio nel 2018.
La nuova edizione del Rome E-Prix è stata presentata oggi dal Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, dall’Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda Alessandro Onorato, dal Presidente e Fondatore di Formula E Alejandro Agag, dalla CEO di Enel X Way Elisabetta Ripa e dalla Direttrice Sostenibilità di Formula E Julia Pallé.
A Roma si disputeranno la gara 4 e 5 della Stagione 8 del Campionato, che è partito il 28 e 29 gennaio scorsi a Diriyah. Le due tappe romane si terranno nello spettacolare circuito cittadino dell’EUR, con il ritorno tra gli spalti dei tifosi dopo la fine dello stato di emergenza. Formula E, per garantire un’esperienza sicura e piacevole agli spettatori, continuerà ad applicare misure di distanziamento nell’Allianz E-Village e manterrà la capienza limitata nella Green Arena.
“La tappa italiana del Campionato del Mondo ABB FIA Formula E è un appuntamento di grande importanza per Roma sotto molti punti di vista, oggi ancor più significativo con il ritorno al cento per cento del pubblico in tribuna. Oltre ad essere un evento sportivo seguito da milioni di appassionati in tutto il mondo, la Formula E è anche un modello di innovazione tecnologica ecosostenibile di grande efficacia nello stimolare il cambiamento verso una più diffusa adozione di veicoli elettrici”, ha detto il sindaco Gualtieri che poi ha aggiunto: “Quest’anno il programma di legacy del Rome E-Prix si è inoltre esteso oltre il IX municipio, includendo anche il X e il XV con progetti significativi che avranno importanti ricadute sui territori coinvolti”.
“Finalmente torna il grande pubblico con 20.000 tifosi tra gli spalti e oltre 40 milioni di telespettatori che potranno vedere il Rome E-Prix in tutto il mondo. Sarà un grande spot per il settore congressuale di Roma che noi vogliamo promuovere nei circuiti internazionali – ha commentato l’Assessore Onorato – Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a coinvolgere quasi 1.000 studenti. Nella giornata di venerdì avranno la possibilità di affrontare direttamente con gli organizzatori le tematiche relative alla mobilità elettrica per una più rapida transizione ecologica nella vita quotidiana. Questa è Formula E: promozione turistica, consapevolezza ambientale e spettacolo”. Mentre Alejandro Agag, Presidente e Fondatore di Formula E ha infine affermato: “La Formula E è ormai una realtà consolidata, che esiste dal 2014, e in vista del doppio appuntamento con il Rome E-Prix del 9 e 10 aprile siamo incredibilmente orgogliosi dell’impatto positivo che la Formula E ha avuto sulla città di Roma, a partire dalla prima edizione del Campionato nel 2018. Ci aspettano due giorni di sport e spettacolo: non vediamo l’ora di gareggiare nel Circuito Cittadino dell’EUR, in assoluto uno dei più emozionanti dal punto di vista tecnico. Siamo pronti ad accogliere di nuovo migliaia di tifosi tra gli spalti in questa occasione, per superare la pandemia e godere nuovamente dello sport dal vivo insieme ad amici e familiari”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: domani al Coni il premio ‘Giuliano Gemma’
L’attore era anche boxeur e scultore.Premiati artisti e campioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
17:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Lo Sport mi ha sempre affascinato molto.
Invito i giovani a praticarlo perché richiede sacrificio e il sacrificio servirà anche in altri momenti della vita”.
E’ la regola di vita che ha lasciato Giuliano Gemma che, prima come stuntman e poi come attore, ha amato e praticato numerosi sport, fra i quali il pugilato, di cui oltre che praticante è stato tifoso seguendo da bordo ring tutti i più celebri campioni italiani della sua epoca, primo fra tutti Nino Benvenuti.
All’attore è dedicata la quinta edizione del Premio Giuliano Gemma & Fpi Awards 2021, nato nel 2016 ed organizzato dalla Federazione Pugilistica Italiana, grazie al presidente Flavio D’Ambrosi, insieme al promoter Vladimiro Riga e Agnus Dei Tiziana Rocca Production, in collaborazione con l’advisor Fpi Artmediasport e RomArtEventi e patrocinato dal Coni, da Sport e Salute, dal Consiglio Regionale del Lazio, dalla Regione Marche, da Roma Capitale, dalla Fondazione Film Commission di Roma e del Lazio, dalla Fondazione Marche Cultura e dall’Istituto per il Credito Sportivo.
Domani alle 19 nel Salone d’Onore del Coni, insieme al presidente Giovanni Malagò, saranno presenti le figlie Vera Gemma e Giuliana Gemma e la moglie Baba Richerme, mentre protagonisti al centro del ring/palco, personaggi e campioni della scena italiana: il Presidente di Croce Rossa Italiana Francesco Rocca, il Sottosegretario Cultura e Sport del Pontificio Consiglio della Cultura Mons. Melchor Sanchez de Toca, gli attori Eleonora Giorgi, Orso Maria Guerrini e Sebastiano Somma, il coreografo e direttore artistico Luca Tommassini, il regista Federico Zampaglione, il cantautore e regista Fabrizio Moro, il regista Alessio De Leonardis, il vicepresidente del Coni Silvia Salis, l’On. Giusy Versace e il Presidente dell’Osservatorio Nazionale Bullismo e Disagio Giovanile Luca Massaccesi. Presenti anche i campioni di oggi, come quello europeo dei pesi medi Matteo Signani, Emanuele Blandamura, Aziz Abbes Mouhiidine, Salvatore Cavallaro e altri.
A tutti loro andrà la statuetta che riproduce l’opera in bronzo ‘Il Pugile’ dell’artista Gemma, che era anche uno scultore. Alle medaglie azzurre del 2021 andrà il Guantone al Merito Sportivo Fpi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: via libera dai medici, Marquez in gara ad Austin
Lo spagnolo potrà partecipare con la Honda al Gp delle Americhe
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
17:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il sei volte campione del mondo della MotoGp, Marc Marquez, che ha saltato due Gp a causa di una caduta durante il riscaldamento in Indonesia, tornerà in gara questo fine settimana ad Austin.
Lo ha annunciato oggi il team Honda.
Afflitto da allora da problemi agli occhi, il 29enne pilota spagnolo “ha ricevuto l’autorizzazione dall’équipe medica”, per schierarsi al Gran premio delle Americhe, in programma domenica: “I medici hanno autorizzato Marc Marquez a riprendere le gare nel Gp dopo la sua caduta durante il riscaldamento del Gp dell’Indonesia e la diagnosi di diplopia che ne è seguita”, ha detto la ‘sua’ squadra in un comunicato.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: a Fasano parte Campionato Italiano Velocità Montagna 2022
Dall’8 al 10 aprile, in pista anche l’attore-pilota Ettore Bassi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
17:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con la 63^ Coppa Selva di Fasano dall’8 al 10 aprile si apre il Campionato Italiano Velocità Montagna 2022.
La gara pugliese organizzata dalla Scuderia Egnathia Corse torna dopo tre stagioni nella massima serie tricolore con validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna sud, di cui è secondo round ed inaugura anche il Campionato Italiano “Le Bicilindriche” con doppia validità Pista e Salita.

Tutte le tredici gare in calendario CIVM saranno trasmesse in live streaming con diretta su ACI Sport TV (228 Sky e 402 ddt), servizi dedicati alla massima serie ACI Sport della salita sono previsti sui maggiori quotidiani sportivi nazionali e sui periodici più seguiti, consolidata ed ampliata l’ampia visibilità garantita al CIVM grazie all’impegno della Federazione per una serie particolarmente seguita. Il fine settimana fasanese inizierà venerdì 8 aprile con le operazioni preliminari che si svolgeranno presso la sede della Scuderia Egnathia in via dell’Industria, 50 a partire dalle 10.30 e fino alle 19.30. Alle 9 di domenica 10 aprile il Direttore di Gara Rosario Moselli e l’aggiunto Carmine Capezzera, daranno il via alla gara 1, a cui seguirà la seconda, con la nuova procedura che favorisce la diretta TV e streaming con lo start dei protagonisti del CIVM al centro della giornata, ovvero ultima parte di gara 1 e prima parte di gara 2. Il parco chiuso e la Premiazione finale saranno come da tradizione presso la Casina Municipale della Selva di Fasano. Il folto elenco iscritti si conoscerà non appena vi sarà l’approvazione Federale, dopo la proroga delle iscrizioni fino all’intera giornata odierna.
Ettore Bassi nuovamente al volante della Wolf GB 08 Thunder con motore Aprilia, l’attore ed esperto pilota ha pianificato un programma racing sulla monoposto protagonista del Campionato Italiano Prototipi. Il noto attore ha anche prodotto un docufilm sulla preparazione parallela delle gare e dello spettacolo teatrale, di cui mostrerà un’anteprima al paddock di Fasano. Tra i nomi di spicco il pluri campione Faggioli e Caruso su Norma, su Osella Scola, Degasperi, Fazzino, Lombardi, Ligato e Maroni.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Johnson, no a transgender in eventi sportivi femminili
Parere premier su esclusione da gara di ciclista Emily Bridges
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 aprile 2022
18:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Secondo Boris Johnson, le persone nate di sesso maschile non dovrebbero competere in eventi sportivi femminili.
Il primo ministro è intervenuto così nello spinoso dibattito sorto in Gran Bretagna dopo che una ciclista transgender, Emily Bridges, è stata esclusa dai Campionati nazionali Omnium di sabato scorso, suo primo possibile evento femminile, a causa del divieto impostole dall’Uci, l’ente mondiale del ciclismo.
“Forse è una cosa controversa da dire, ma mi sembra sensato”, ha affermato Johnson.
La 21enne Bridges avrebbe dovuto affrontare alcuni grandi nomi del suo sport, tra cui la cinque volte campionessa olimpica Laura Kenny. La British Cycling, la federazione britannica, le aveva invece concesso l’idoneità a competere in eventi femminili dopo che si erano ridotti i suoi livelli di testosterone grazie alle terapie alle quali era stata sottoposta. In precedenza gareggiava nelle competizioni maschili.
All’interno del governo Tory i pareri sono discordi, con qualcuno che afferma che dovrebbero essere gli organismi sportivi a decidere in merito, ma il premier si è espresso chiaramente. “Se questo mi mette in conflitto con altri, allora dobbiamo risolvere il problema – ha proseguito il premier britannico -. Non significa che non sia immensamente solidale con le persone che vogliono cambiare genere. Diamo alle persone il massimo amore e sostegno nel prendere queste decisioni ma si tratta problemi complessi e non possono essere risolti con un atto legislativo rapido e facile. Ci vuole molta riflessione – ha concluso – per risolverli nel modo giusto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ecco l’Almanacco 2022, tutto sul mondo del pedale
Nuova edizione firmata ancora dall’ex ct Davide Cassani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
18:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Almanacco del ciclismo, compiuti nel 2021 i 30 anni, prosegue nella conservazione della memoria del ciclismo.
Il volume 2022 rappresenta un punto di riferimento per gli addetti ai lavori, gli appassionati e i dirigenti ed è considerato un’ autentica ‘Bibbia dei pedale’, per la completezza dei contenuti e le statistiche.
Firmato per la 18/a volta dall’ex ct Davide Cassani, insieme per il terzo anno col giornalista Beppe Conti, l’Almanacco si avvale del coordinamento di Roberto Ronchi e della collaborazione di Danilo Viganò, esperto delle categorie ciclistiche minori, ma anche di Gian Luca Giardini – commentatore di bike Channel – e Bruno Sueri, custode della memoria del ciclismo.
Nell’edizione 2022 si trovano, fra le altre cose, i risultati di tutte le corse su strada 2021, in linea e a tappe, italiane ed estere, dai prof agli allievi, uomini e donne, di ciclocross e mountain bike, e delle gare su pista; oltre tremila schede con la carriera dei protagonisti (World Tour e Professional Teams, e schede biografiche con vittorie dei Continental Teams) dilettanti e donne in attività nella stagione, l’elenco dei neo professionisti, i trasferimenti. Inoltre, i calendari dalle gare WorldTour ai Mondiali, fino alle categorie minori, e tante altre informazioni, statistiche e albi d’oro.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: la maglia rosa 2022 presentata al Maxxi di Roma
Corsa al via il 6 maggio da Budapest, arrivo il 29 a Verona
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
21:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ad un mese dalla partenza del Giro d’Italia 2022, il 6 maggio prossimo da Budapest, la maglia rosa è stata presentata al Maxxi di Roma.
Verrà indossata dal leader della classifica generale in tutte le tappe, fino alla cronometro conclusiva del 29 maggio a Verona.

Top sponsor della maglia è Enel, con un richiamo speciale dedicato ai 60 anni della principale azienda elettrica italiana.
Il legame con la maglia rosa, iniziato nel 2016, proseguirà fino al 2024, grazie all’ulteriore partnership triennale con Rcs Sport. La maglia rosa 2022 è disegnata da Castelli e realizzata con tessuto tecnico prodotto da Sitip. Alla presentazione hanno partecipato Giovanna Melandri, presidente della Fondazione MAxxi; Urbano Cairo, presidente e ad di Rcs MediaGroup; Francesco Starace, dg e amministratore del Gruppo Enel; Nicola Lanzetta, direttore Italia di Enel; Paolo Bellino, ad e dg di Rcs Sport; Mauro Vegni, direttore del Giro; Stefano Barigelli, direttore de La Gazzetta dello Sport.
Per l’occasione il Maxxi ha ospitato l’opera ‘Light Cycles’ di Arthur Duff, un progetto a cura di Valentina Ciarallo: un viaggio luminoso di proiezioni laser, un’orbita che corre da Sud a Nord parallelamente al 105/o Giro d’Italia, toccando alcune delle tappe della corsa rosa. Da Catania a Napoli, per poi salire a Parma, Torino e terminare a Verona. L’universo di pensiero si anima in maniera circolare, colmando le architetture delle piazze e le facciate dei monumenti nel buio cittadino.
L’allestimento prevede anche le ultime 6 maglie rosa legate alla partnership con Enel, oltre ad alcune maglie rosa storiche che fanno parte della collezione del Museo del Ghisallo.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: atleta nuota in stagno ‘insanguinato’ contro guerra
È successo davanti l’ambasciata russa in Lituania
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 aprile 2022
21:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rūta Meilutytė ha nuotato in uno stagno color rosso sangue di fronte all’ambasciata russa a Vilnius, in Lituania, in segno di protesta contro la guerra in Ucraina.
“Lo spettacolo Swimming Through è un invito a sostenere il popolo ucraino che sta affrontando il genocidio commesso dalla Russia”, scrive su twitter l’atleta ex olimpionica lituana.

Il gesto della campionessa è simbolico.
Le acque ‘insanguinate’ di fronte all’ambasciata russa rappresentano i presunti crimini di guerra commessi dai russi contro i cittadini ucraini. L’atto di nuotare, invece, intende comunicare la necessità di continuare a combattere. Le acque dello stagno sono state temporaneamente colorate con una tintura ecologica.
La 25enne lituana ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica nel 2019. Specializzata nei 50 e 100 metri rana, ai Giochi olimpici di Londra nel 2012 è stata campionessa olimpica nei 100 metri rana, diventando a soli 15 anni, la seconda atleta lituana a vincere un oro olimpico dopo quello ottenuto a Sidney 2000 dalla tiratrice a volo, Daina Gudzinevičiūtė.
Meilutytė.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Australia; Mick Schumacher ricorda suo padre prima del Gp
‘Venuto qui con lui e l’ho visto correre, è stato fantastico’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
09:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
– MELBOURNE, 07 APR – Alla vigilia del ritorno in Australia della Formula 1 Mick Schumacher ha ricordato gli exploit passati di suo padre Michael nel Gran Premio di Melbourne.
“Non vedo l’ora di conoscere il circuito e anche la città – ha detto il 23enne pilota del team Haas – Sono venuto qui con mio padre e l’ho visto correre a Melbourne, è stato davvero fantastico e non vedo l’ora di guidare qui da solo e di vivere la mia esperienza di guida in Formula 1 in Australia”, ha aggiunto.

Schumi Junior prenderà parte a questo Gran Premio per la prima volta dopo essere uscito illeso da un grave incidente durante le qualifiche del Gran Premio dell’Arabia Saudita due settimane fa. Il giovane pilota tedesco nato in Svizzera si è detto pronto ad affrontare il circuito di Melbourne dove suo padre, sette volte iridato, aveva ottenuto quattro vittorie al volante della sua Ferrari negli anni 2000.
Michael Scumacher ha stabilito un record sul giro a Melbourne nel 2004, che è ancora imbattuto, ma probabilmente sarà superato questo fine settimana dopo le modifiche al circuito per ridurre il tempo su ogni giro di almeno cinque secondi.
Michael Schumacher ha subito un grave incidente sugli sci nel 2013 che lo costringe ad un lungo e difficile recupero e da allora non è stato più visto in pubblico.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; Sainz, sogno vincere prima gara e Mondiale
Spagnolo Ferrari: ‘è pensiero con cui mi addormento tutte notti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
11:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Vorrei ottenere una vittoria, per il resto vediamo.
Continuo a inseguire il mio sogno in Formula 1, che è quello di vincere la prima gara, e poi un campionato.
Ma per conquistare un Mondiale, devi prima vincere le gare”. In vista del Gp d’Australia il pilota della Ferrari Carlos Sainz fissa i suoi obiettivi a breve e lungo termine in F1. “Non sto dicendo che accadrà – aggiunge lo spagnolo al podcast Beyond the Grid – ma è il pensiero con cui mi addormento tutte le notti e mi sveglio ogni mattina, è un chiodo fisso. Per vincere un campionato, hai bisogno di vittorie e podi costanti, e negli ultimi anni ho dimostrato di poter sfruttare ogni occasione per andare a podio. Per quanto riguarda la vittoria, ho avuto una reale possibilità solo una o due volte e ce l’ho quasi fatta: sono fiducioso, se ho la macchina giusta penso di potermela giocare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; sarà ancora testa a testa Red Bull-Ferrari
Verstappen avanti, Leclerc tiene, Rossa candidata al Costruttori
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
11:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I primi due appuntamenti del Mondiale 2022 di Formula 1 hanno confermato il grande equilibrio: una vittoria in Bahrein per Charles Leclerc e per la Ferrari, una a Gedda per Max Verstappen e la Red Bull.
Domenica si gareggia in Australia e, sul circuito di Melbourne, si riparte da quello che – Hamilton permettendo – sarà il testa a testa che si trascinerà per tutta la stagione.
Verstappen, nelle quote Snai, parte leggermente favorito per la vittoria del Gran Premio: il secondo successo di fila del figlio d’arte vale 2,25, con Leclerc subito dietro a 2,50. Più distante, a 8,00, l’altra Ferrari di Carlos Sainz, seguita da Sergio Perez a 12,00 e da Lewis Hamilton a 15,00. Quota, quest’ultima, che dimostra come la Mercedes non sia più considerata imbattibile. Se, per la gara, la Red Bull di Verstappen ha un minimo vantaggio, per il miglior tempo in qualifica gli analisti di Snai piazzano Leclerc e il rivale esattamente alla stessa quota, 2,25. Anche nella lotta sul giro secco non sembra esserci margine per l’inserimento di altri piloti, considerando che il primo inseguitore – ancora Sainz – si piazza a 7,50. La seconda pole di fila di Perez dopo quella in Arabia Saudita, infine, vale 12. E se prima dell’inizio del Mondiale l’antepost per il vincitore del Mondiale vedeva appaiati Verstappen e Hamilton, dopo le prime due gare la situazione è radicalmente cambiata grazie soprattutto alle prestazioni di Leclerc e della Ferrari.
Dopo il trionfo in Arabia, c’è Max a guidare la lavagna a 2,00, ma il monegasco resta lì a contatto, a 2,25, con Hamilton passato dai 2,75 di inizio Mondiale ai 7,50 che precedono la terza gara della stagione. E a dimostrazione di come ci sia fiducia sulla Ferrari, la scuderia di Maranello è favorita nel Mondiale costruttori a 1,65, con la Red Bull a 2,25 e la Mercedes a 7,50.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Berrettini nuovo stop, salto Montecarlo e Roma
‘Mi serve tempo per recuperare, non vedo l’ora’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
11:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo stop per Matteo Berrettini: il miglior tennista azzurro, numero 6 al mondo, ha annunciato la rinuncia a Montecarlo, Madrid e Roma (in programma dall’8 al 15 maggio), dopo l’operazione alla mano di fine marzo.
“Seguendo i consigli dei medici il mio team ed io abbiamo deciso di non forzare i tempi di recupero.
Sono quindi costretto a ritirarmi dai tornei di Montecarlo, Madrid e Roma, concedendomi il tempo necessario per raggiungere la forma migliore”, dice Berrettini su Instagram. “Non partecipare, in particolare a Roma, è una decisione estremamente difficile ma quella giusta per poter tornare ai massimi livelli. Non vedo l’ora”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Bologna il 41/o Italian Bowl, finale di Football Americano
Il 2 luglio allo stadio Dall’Ara dove si giocò la 6/a edizione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
07 aprile 2022
12:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bologna torna a respirare il profumo del grande Football Americano.
Dopo Piacenza – lo scorso anno – sarà ancora una volta l’Emilia-Romagna ad ospitare l”Italian Bowl’, la finalissima del campionato italiano di FootbaIl Americano, giunta alla 41/a edizione e in programma allo stadio Dall’Ara il prossimo 2 luglio.
Non si tratta di una novità per l’impianto felsineo: nel 1986, quando ancora si chiamava Superbowl, la 6/a edizione della finale era andata in scena sul prato del Dall’Ara teatro della vittoria dei Warriors Bologna sugli Angels Pesaro per 18 a 8, davanti ad oltre 21.000 spettatori.
Nelle prossime settimane, spiega l’Amministrazione Comunale della città emiliana, verranno definiti tutti i dettagli dell’evento. Bologna ha già ospitato i Campionati Europei Under 19 di Football Americano nel 2019 e dal 5 al 10 luglio prossimi ospiterà il Campionato Europeo Under 19 del Gruppo B, con la Nazionale Junior chiamata ad affrontare Finlandia, Gran Bretagna e Spagna per provare a tornare nel Gruppo A, dopo il settimo posto ottenuto nell’edizione del 2019.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Berrettini, un nuovo stop: ‘Salto Montecarlo e Roma’
‘Mi serve tempo per recuperare, non vedo l’ora’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
13:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo stop per Matteo Berrettini: il miglior tennista azzurro, numero 6 al mondo, ha annunciato la rinuncia a Montecarlo, Madrid e Roma (in programma dall’8 al 15 maggio), dopo l’operazione alla mano di fine marzo.
“Seguendo i consigli dei medici il mio team ed io abbiamo deciso di non forzare i tempi di recupero.
Sono quindi costretto a ritirarmi dai tornei di Montecarlo, Madrid e Roma, concedendomi il tempo necessario per raggiungere la forma migliore”, dice Berrettini su Instagram. “Non partecipare, in particolare a Roma, è una decisione estremamente difficile ma quella giusta per poter tornare ai massimi livelli. Non vedo l’ora”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Csi riparte, campionato corsa campestre nelle Marche
Oltre 1250 atleti in gara sabato e domenica prossimi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
15:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sabato e domenica prossimi, Fano (Pesaro Urbino) ospita il 23/o Campionato nazionale di corsa campestre del Centro sportivo italiano (Csi).
Il programma prevede il primo giorno le gare individuali al Parco Polverari, il seguente le staffette regionali nel lungomare di Marina dei Cesari, gare alle quali prenderanno parte oltre 1250 atleti, di cui il 60% sono U14, contendersi le 28 palme di campione di cross Csi.

Al di là dei risultati ottenuti, la Corsa campestre del Csi sarà un ulteriore momento di incontro e ripartenza dopo due anni di stop. “Questa edizione – spiega il presidente nazionale del Comitato, Vittorio Bosio – sarà contrassegnata dalla voglia di esserci, dopo mesi di chiusure, fermi e ripartenze. La grande famiglia del Csi può tornare finalmente a vivere insieme simili manifestazioni, per una finale ricca di festa, valori, emozioni.
Sono certo che anche nelle Marche vivremo una manifestazione straordinaria”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: ‘L’Uomo e il Mare’ in onda tra musica e avventura
Su rubrica RaiSport un direttore orchestra in porti Mediterraneo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
15:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La passione per il mare e per la musica.
Il fascino dell’avventura scandito dai ritmi della navigazione e dalla gestione quotidiana di tutto quello che comporta l’uso di un’imbarcazione trasformata in abitazione itinerante.
E’ la storia singolare di Roberto Soldatini, direttore d’orchestra, violoncellista e appassionato di mare che a un certo punto della propria vita, ha deciso di mollare tutto e cambiare vita. La sua testimonianza nella puntata odierna dell’ “UOMO E IL MARE”, la Rubrica curata e condotta da Giulio Guazzini in onda questa sera alle 22.50 su RAISPORT + HD.
Soldatini, che da oltre 10 anni dopo aver venduto la casa e comprato una barca a vela vive seguendo nuovi orizzonti, si racconta in un’intervista realizzata a Trani, in Puglia, recente porto di stazionamento. Nel corso dell’intervista presenta il suo ultimo libro sull’esperienza della pandemia vissuta in barca navigando lungo i porti del mediterraneo. Il ritorno ad una vita legata all’essenziale, il ritorno alla natura come anelito alla libertà perchè navigando la barca si pulisce dai microrganismi.
La stessa cosa succede alla nostra anima: più ti muovi e più la pulisci dalle incrostazioini!. La trasmissione si conclude con la voce del presidente della Lega Navale di Trani Romanelli che annuncia il fitto programma di stagione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Canoa: Ucraina in gara dal 29 all’Idroscalo
Confermata presenza, atleti si allenano in Bulgaria e Ungheria
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per la prima volta dall’inizio del conflitto i canoisti della nazionale dell’Ucraina torneranno ufficialmente in gara nell’ Icf International Race di canoa velocità, in programma dal 29 aprile al primo maggio sul bacino dell’Idroscalo di Milano.

Nei primi giorni dell’invasione il Presidente della Fick Luciano Buonfiglio si era immediatamente messo in contatto con il presidente della federazione ucraina Igor Slivinskiy rendendosi disponibile per ospitare la nazionale ucraina in Italia, ma con l’inasprimento del conflitto il mondo della canoa ha deciso di mobilitarsi attraverso un unico programma umanitario guidato l’Icf, grazie al quale è stato assicurato agli atleti un luogo sicuro dove rifugiarsi, e al contempo continuare gli allenamenti, in Bulgaria e Ungheria.

“Ci auguriamo che grazie all’invito della Federazione italiana gli atleti ucraini possano sentire il nostro affetto – il commento di Buonfiglio – ma anche che la vita deve continuare e che anche attraverso lo sport si può pretendere e perseguire la pace”.
La delegazione ucraina sarà composta da una trentina di persone tra atlete e atleti della nazionale senior e staff tecnico, e la Federcanoa si occuperà dell’organizzazione dell’intera permanenza, fornendo anche le barche da gara. Così grazie alla collaborazione tra le due federazioni gli atleti ucraini potranno tornare tra le corsie di un campo di gara e condividere la loro passione con gli azzurri della nazionale italiana.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Masters: Woods accolto da una standing ovation
E’ iniziata ad Augusta la gara del campione californiano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
17:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bagno di folla negli Stati Uniti per il ritorno di Tiger Woods.
All’Augusta National Golf Club (par 72), in Georgia, nella 86esima edizione del The Masters, il campione californiano – sul tee della buca 1 – è stato accolto da una standing ovation.
Pantaloni neri, così come scarpe e cappello, ma maglietta rosa per il fenomeno statunitense, che ha chiuso la prima buca in par. Venticinque anni dopo aver indossato per la prima volta la “Green Jacket” e a 14 mesi di distanza dal grave incidente d’auto a Los Angeles, è la star più attesa del primo Major maschile del 2022.
E’ iniziata anche la gara dei due azzurri. Il vicentino Guido Migliozzi, nelle prime otto buche giocate ha realizzato tre birdie, con un bogey e un doppio bogey (alla 7, par 4). Un birdie e quattro bogey per Francesco Molinari che qui, nel 2019, ha sfiorato la più grande impresa della carriera (chiudendo il torneo al quinto posto dopo essere stato a lungo in testa).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Maratona Boston, fuori atleti residenti in Russia e Bielorussia
Gli esclusi all’evento del 18 aprile sono 63
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
07 aprile 2022
17:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli atleti russi e bielorussi residenti nei loro rispettivi paesi non potranno partecipare alla maratona di Boston.
Gli organizzatori dell’evento in calendario il 18 aprile spiegano che i russi e bielorussi che al momento non sono residenti nei loro paesi potranno partecipare alla 126ma edizione della maratona se sono stati accettati nella competizione ma non potranno correre sotto la bandiera russa e bielorussa.

“Come molti altri al mondo siamo scioccati da quello che sta accadendo in Ucraina. Riteniamo che la corsa sia uno sport globale e, per questo, dobbiamo fare quello che possiamo per mostrare il nostro sostegno all’Ucraina”, afferma la Boston Athletic Association.
Il divieto imposto riguarda in tutto 63 atleti che avrebbero dovuto partecipare alla maratona o all’altra gara in programma da 5 chilometri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Masters, Woods accolto da una standing ovation
E’ iniziata ad Augusta la gara del campione californiano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
17:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bagno di folla negli Stati Uniti per il ritorno di Tiger Woods.
All’Augusta National Golf Club (par 72), in Georgia, nella 86esima edizione del The Masters, il campione californiano – sul tee della buca 1 – è stato accolto da una standing ovation.
Pantaloni neri, così come scarpe e cappello, ma maglietta rosa per il fenomeno statunitense, che ha chiuso la prima buca in par. Venticinque anni dopo aver indossato per la prima volta la “Green Jacket” e a 14 mesi di distanza dal grave incidente d’auto a Los Angeles, è la star più attesa del primo Major maschile del 2022.
E’ iniziata anche la gara dei due azzurri. Il vicentino Guido Migliozzi, nelle prime otto buche giocate ha realizzato tre birdie, con un bogey e un doppio bogey (alla 7, par 4). Un birdie e quattro bogey per Francesco Molinari che qui, nel 2019, ha sfiorato la più grande impresa della carriera (chiudendo il torneo al quinto posto dopo essere stato a lungo in testa).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Schwazer, Wada: impossibile che le provette siano state modificate
“Lo scenario della manipolazione prefigurato dal giudice non è plausibile”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
19:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’Agenzia mondiale antidoping (Wada) prende atto delle evidenze di ulteriori indagini sul caso del marciatore italiano Alex Schwazer, i cui risultati confermano come il campione dell’atleta raccolto l’1 gennaio 2016 da World Athletics non sia stato oggetto di alcuna forma di manipolazione”.

Lo sottolinea, in un comunicato, l’agenzia mondiale antidoping, Wada, in riferimento all’ordinanza del gip di Bolzano che a febbraio aveva stabilito che il campione di urina di Alex Schwazer che ha portato alla seconda squalifica per doping del marciatore azzurro possa essere stato manipolato.

“L’ordinanza del 18 febbraio 2021 del Giudice per le Indagini Preliminari di Bolzano, in Italia, Walter Pelino, ha stabilito che il campione del signor Schwazer potesse essere stato manipolato – è scritto nella nota della Wada -. Tale ordinanza si fondava sull’affermazione che la concentrazione di Dna nel campione fosse eccessivamente elevata per risultare fisiologicamente possibile e che per questo motivo il campione dovesse essere stato manipolato”. “Su richiesta della Wada, il Professor Martial Saugy, scienziato Antidoping dell’Università di Losanna, in Svizzera – continua il comunicato -, ha esaminato lo scenario di manipolazione descritto nell’ordinanza del Giudice Pelino. La relazione del Professor Saugy, che è stata pubblicata in queste ultime ore, stabilisce come lo scenario di manipolazione prefigurato dal Giudice Pelino sia del tutto implausibile e che non vi sia alcuna prova analitica a conferma di esso”.
“La Wada ha sempre creduto che la teoria della manipolazione del Giudice non fosse sostenuta da fatti – commenta il direttore generale dell’agenzia mondiale antidoping, Olivier Niggli -. I risultati dello studio del Dna e il riesame delle prove da parte del Professor Saugy confermano la nostra posizione e confutano pienamente la teoria del Giudice Pelino, fondata su una serie di presupposti errati”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Cdm a Lima, Italia vince nello Skeet Mixed Team
Scocchetti-Simeone battono la coppia americana dopo lo spareggio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LIMA
07 aprile 2022
19:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La coppia dell’Italia composta da Simona Scocchetti e Domenico Simeone ha vinto la gara di Skeet ‘Mixed Team’ (prova che a Parigi 2024 farà parte del programma olimpico) della ‘tappa’ della Coppa del Mondo di tiro a volo a Lima.
Migliori delle qualificazioni con 145/150, gli azzurri hanno duellato con il team statunitense composto da Austen Jewell Smith e Dustan Taylor nel medal match per l’oro dando vita ad una finale ad alta tensione.
Dopo aver costretto gli avversari al pareggio con 5-5, Scocchetti e Simeone li hanno battuti per 4-3 nello spareggio.
“Sono davvero contenta – il commento della Scocchetti -.
Ringrazio Andrea (il ct Filippetti, ndr) per avermi scelto per questa gara. E’ stata dura, sono partita male nella gara individuale ma piano piano sono riuscita a ricostruire la tranquillità che avevo. Questo anche grazie alla collaborazione con Domenico (Simeone, ndr), ottimo compagno di squadra. Non è stato facile, piattelli duri, caldo e tante difficoltà, ma alla fine il risultato è arrivato”.
Al terzo posto l’altra coppia statunitense formata da Catlin Connor e Hayden Stewart, alla pari con i francesi Lucie Anastassiou ed Eric Delaunay. Quinto posto gli azzurri Francesca Del Prete e Cristian Ciccotti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato, D’Ambrosi: ‘Boxe a Los Angeles 28 non mancherà’
Il numero 1 della Fpi: ‘L’Aiba convincerà il Cio a inizio 2023’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 aprile 2022
20:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il pugilato rischia di non esserci alle Olimpiadi di Los Angeles 2028? Non voglio pensare a questa possibilità”.
Parola di Flavio D’Ambrosi, presidente della Federpugilato, alla quinta edizione del Premio Giuliano Gemma, tenutosi al Coni in ricordo dell’attore scomparso nel 2013 e che era un amante e praticante della boxe.
“Sono convinto che l’Aiba per l’inizio del 2023 avrà completato il processo di adempimento alle indicazioni del Cio – continua D’Ambrosi -, e quindi che il Comitato Olimpico internazionale deciderà di far rientrare il pugilato nel programma olimpico”.
Il numero uno della Fpi commenta poi i prossimi importanti impegni di boxe professionistica, come la difesa del Mondiale Ibo superpiuma di Michael Magnesi, in programma sabato a Civitavecchia: “Michael è un grande campione, sono sicuro che una volta difesa la cintura si proietterà anche verso altri titoli”. Ma c’è anche l’atteso scontro tra i supermedi Giovanni De Carolis e Daniele Scardina a Milano il 13 maggio: “Non me lo perderò, è un march tra due grandissimi fighter che ci riporta indietro nel tempo”.
Intanto l’annata del pugilato dilettantistico azzurro è iniziata bene: “Agli Europei U22 abbiamo raccolto dieci medaglie – aggiunge D’Ambrosi -, e sono molto ottimista in vista degli Europei Elite di Erevan e dei Giochi del Mediterraneo”.
Presente al premio Giuliano Gemma anche il presidente del Coni Giovanni Malagò: “Aver fatto un percorso nello sport prima di dedicarsi a un’altra carriera, come Giuliano fece col pugilato, è una cosa che rimane dentro”, ha affermato Malagò, che ha aggiunto: “Sono convinto che l’assessore del Comune di Roma Onorato farà di tutto per riportare la boxe della città agli antichi fasti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Eurolega, Asvel-Ax Milano 80-81
Olimpia arriverà terza se domani Real Madrid perderà
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 aprile 2022
23:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’AX Milano chiude la stagione regolare di Eurolega con una vittoria in emergenza – senza ben 6 giocatori – e con un finale thrilling contro l’Asvel (80-81) e deve così aspettare ancora per conoscere sia il proprio posizionamento finale che l’accoppiamento per i playoff.

L’Olimpia chiuderà terza se domani il Real Madrid perderà con il Bayern Monaco e poi affronterà una tra Efes e Maccabi in base ai risultati dei loro ultimi impegni.
Milano rischia nel finale, anche per un pericolodo 6/16 ai liberi: da +12 si fa rimontare e, complice un fallo antisportivo fischiato contro Hall a 10” dalla fine sul +2, può esultare solo quando il tiro per vincere sulla sirena di Jones finisce sul ferro. “Ci siamo complicati la vita con le nostre percentuali ai liberi – spiega coach Messina – ma sono molto soddisfatto di chiudere con 21 vittorie. Ognuno oggi ha dato un buon contributo, mi è piaciuto il nostro spirito”.
Per Milano risultano decisive le prove di Delaney (24, migliore prestazione stagionale) e di Baldasso che non fa rimpiangere Rodriguez con 13 punti, 3/4 da tre e una tripla da 12 metri allo scadere del terzo periodo. All’Asvel non basta la balistica di Lighty (28) e il primo punto esclamativo della giovane carriera di Victor Wembanyama, classe 2004 e probabile prima scelta al draft 2023: il neo-18enne , 218 centimetri di altezza, è una croce per la difesa biancorossa con 18 punti e 4/5 da tre.

L’AX Milano chiude la stagione regolare di Eurolega con una vittoria in emergenza – senza ben 6 giocatori – e con un finale thrilling contro l’Asvel (80-81) e deve così aspettare ancora per conoscere sia il proprio posizionamento finale che l’accoppiamento per i playoff.

L’Olimpia chiuderà terza se domani il Real Madrid perderà con il Bayern Monaco e poi affronterà una tra Efes e Maccabi in base ai risultati dei loro ultimi impegni.
Milano rischia nel finale, anche per un pericolodo 6/16 ai liberi: da +12 si fa rimontare e, complice un fallo antisportivo fischiato contro Hall a 10” dalla fine sul +2, può esultare solo quando il tiro per vincere sulla sirena di Jones finisce sul ferro. “Ci siamo complicati la vita con le nostre percentuali ai liberi – spiega coach Messina – ma sono molto soddisfatto di chiudere con 21 vittorie. Ognuno oggi ha dato un buon contributo, mi è piaciuto il nostro spirito”.
Per Milano risultano decisive le prove di Delaney (24, migliore prestazione stagionale) e di Baldasso che non fa rimpiangere Rodriguez con 13 punti, 3/4 da tre e una tripla da 12 metri allo scadere del terzo periodo. All’Asvel non basta la balistica di Lighty (28) e il primo punto esclamativo della giovane carriera di Victor Wembanyama, classe 2004 e probabile prima scelta al draft 2023: il neo-18enne , 218 centimetri di altezza, è una croce per la difesa biancorossa con 18 punti e 4/5 da tre.

SEGUI TUTTO IL BASKET EUROLEGA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI: VAI!

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Australia; Ferrari Leclerc domina libere 2, poi Verstappen
Terzo tempo per Rossa Sainz, lontano Mercedes con Hamilton 13/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
09:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ la Ferrari di Charles Leclerc la più veloce nelle seconde prove libere del Gran Premio d’Australia.
Il pilota monegasco in 1’18”978 ha preceduto il campione del mondo della Red Bull Max Verstappen (+0”245) e il compagno di scuderia Carlos Sainz (+0”398).
Quarto tempo per la Alpine Renault di Fernando Alonso (+0”559) davanti alla Red Bull di Sergio Perez (+0”680).
Ancora lontano le Mercedes con Gerge Russell undicesimo (+1”234) e Lewis Hamilton tredicesimo (+1”543).
I risultati della prima sessione di prove libere del GP d’Australia avevano riproposto una Ferrari davanti a tutti.
Miglior tempo di Carlos Sainz davanti a Charles Leclerc con le due Red Bull staccate di oltre mezzo secondo e Sergio Perez davanti a Max Verstappen.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Australia;Verstappen ‘siamo un po’ dietro rispetto a Ferrari’
Olandese Red Bull: ma penso che potremo avvicinarci
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
10:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ci è mancato un po’ di bilanciamento siamo un po’ dietro rispetto alla Ferrari, ma penso che potremo avvicinarci”.
Così Max Verstappen ai microfoni di sky al termine delle libere del Gran Premio d’Australia: “la macchina – aggiunge il campione del mondo della Red Bull – comunque è abbastanza stabile e nel corso della giornata l’abbiamo migliorata.
Ora dobbiamo continuare così e fare del nostro meglio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: ruggito Ferrari in Australia, la Red Bull è dietro
Leclerc e Sainz si dividono primato libere, sempre male Mercedes
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
15:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ solo venerdì a Melbourne, ma l’alba sembra già tinta di rosso.
Quel colore che i ferraristi sperano di vedere davanti a tutti dall’inizio alla fine di una stagione, quella della Formula 1, che sta entrando nel vivo, con il Cavallino Rampante sempre più in grado di ruggire.
Come visto nella notte italiana nelle prima libere dominate da un Carlos Sainz, ispiratissimo quanto voglioso di dire la sua, e nelle prove numero due in cui Charles Leclerc ha piazzato la zampata finale azzeccando il tempone, unico a scendere sotto il muro dell’1”19 sul circuito dell’Albert Park, ora più veloce e sicuro. Dietro alla Ferrari del monegasco nel pomeriggio australiano la Red Bull del campione del mondo Max Verstappen, che dopo la vittoria in Arabia punta a tenere il passo della Ferrari. Ottimo quarto crono targato Fernando Alonso con la Renault-Alpine, mentre le Mercedes sono di nuovo lontanissime da quelle viste negli ultimi anni: il giovane più promettente del Circus, George Russell, è solo undicesimo a fine giornata, mentre il sette volte iridato Lewis Hamilton è addirittura tredicesimo. “Abbiamo fatto delle modifiche – dice sconsolato l’inglese -, ma sembra non siano servite a niente”. Un primo assaggio del nuovo tracciato cittadino di Melbourne rivisto e corretto dopo due anni di stop causa Covid che così sorride alle Rosse anche se almeno a parole due ferraristi vogliono andarci piano: “La qualifica è domani, e contiamo di poterci giocare le nostre carte – afferma Leclerc al termine delle libere 2 – Per quanto mi riguarda il mio venerdì è stato un pochino complicato. La prima sessione è stata difficile e sono riuscito a migliorare la mia guida nella seconda. Credo ci sia ancora parecchio lavoro da fare anche perché dubito che qualcuno sia veramente riuscito a mettere insieme un giro perfetto”. Oltre ad aver ottenuto il miglior tempo in entrambe le session la Ferrari ha portato a termine regolarmente il programma di giornata e ha potuto lavorare sulla messa a punto sia in configurazione gara che pensando alla qualifica. Sulle F1-75 sono state provate tutte e tre le mescole portate in Australia da Pirelli e nel complesso i due piloti hanno completato 99 giri. del rinnovato circuito di Melbourne. “È stato un venerdì interessante – ha aggiunto lo spagnolo Sainz – perché c’erano molti elementi nuovi da tenere in considerazione rispetto all’ultima volta che abbiamo corso qui. La pista è completamente diversa da come me la ricordavo: è decisamente più veloce e l’asfalto rinnovato mi ha trasmesso sensazioni del tutto diverse. Abbiamo bisogno di lavorare ancora sul comportamento delle gomme ma – ha concluso il ferrarista – nel complesso credo che abbiamo una buona base di partenza per cominciare a preparare le qualifiche di domani”. Ad inseguire le Rosse con la speranza di raggiungerle già in qualifica è l’olandese volante della Red Bull secondo nella sessione del pomeriggio: “Avevo sempre delle macchine davanti nel giro veloce, ci mancava un po’ il bilanciamento all’inizio delle FP2 – analizza Verstappen – Abbiamo cambiato set up ed è andata meglio. Siamo vicini alle Ferrari, loro sono un po’ più veloci. Bene anche il long-run. Sono stati miglioramenti necessari, la direzione è giusta. Penso che sarà ancora una battaglia con la Ferrari, loro sono molto forti ma anche noi siamo vicini. La pista nuova non è male, il grip è buono e attacchiamo meglio le curve. Spero che la macchina vada meglio, ci riproveremo come in Arabia. Come tutti tentiamo di migliorare la macchina e speriamo possa essere un buon weekend. Ogni pista è diversa, ma se guardiamo alle ultime due gare – ribadisce il pilota olandese – si potrebbe dire che sarà sfida tra noi e Ferrari”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; Sainz ‘è stato un venerdì interessante’
Spagnolo Ferrari: ‘abbiamo una buona base di partenza’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
11:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È stato un venerdì interessante, perché c’erano molti elementi nuovi da tenere in considerazione rispetto all’ultima volta che abbiamo corso qui.
La pista è completamente diversa da come me la ricordavo: è decisamente più veloce e l’asfalto rinnovato mi ha trasmesso sensazioni del tutto diverse”.
E’ soddisfatto il pilota spagnolo della Ferrari, Carlos Sainz, per il suo primo giorno in pista a Melbourne dove è stato il più veloce nelle prime libere. “Abbiamo bisogno di lavorare ancora sul comportamento delle gomme ma – aggiunge il ferrarista – nel complesso credo che abbiamo una buona base di partenza per cominciare a preparare le qualifiche di domani”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Domani il Mondiale di Magnesi, ‘diventerò il n.1’
A Civitavecchia ‘Lone Wolf’ difende titolo Ibo contro Contreras
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CIVITAVECCHIA
08 aprile 2022
14:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È tutto pronto presso il palasport di Civitavecchia, dove domani sera Michael ‘Lone Wolf’ Magnesi è intenzionato a confermarsi campione mondiale Ibo dei pesi superpiuma.
Il boxeur originario di Cave non ha mai perso un match ufficiale (20 vittorie nel suo curriculum) e la sua scalata alla riunificazione delle sigle prosegue a Civitavecchia, città dove risiede assieme alla moglie Alessandra Branco.

Così dopo la trasferta negli Stati Uniti, in cui ha fatto sentire il profumo dei suoi guantoni al pubblico di New York, il Lupo Solitario vuole mantenere la cintura iridata dei superpiuma conquistata nel 2020 stendendo Patrick Kinigamazi e confermata un anno fa mettendo ko Khanyle Bulana. Adesso sulla strada di Magnesi c’è il messicano Dennis Contreras, detto ‘El Martillo’, un combattente del ring che su 24 successi in carriera (11 sconfitte e un pari) 20 li ha vinti prima del limite. Il match verrà trasmesso su Discovery ed Eurosport 2.
Un’eventuale vittoria aprirà al 27enne italiano la strada verso l’assalto alle altre cinture, quelle in possesso dei vari Oscar Valdez, Roger Gutierrez, Kenichi Ogawae e Shakur Stevenson. Infatti l’obiettivo mai nascosto di Magnesi è di diventare il numero uno assoluto della sua categoria. Quindi sa cosa c’è in palio e per questo non vuole fallire. “Mi piace in particolare la boxe di Shakur Stevenson – dice ‘Lone Wolf’ -.
Ispira sicurezza e sembra sempre convinto di ciò che fa. E’ molto abile, senza togliere niente agli altri, ma io credo di essere alla loro altezza. Dopo questo match ho intenzione di chiedere al mio team di esplorare la disponibilità degli altri ‘titolati’ per una riunificazione. Intanto domani combatto a casa mia, e non posso deludere nessuno. So bene cosa devo fare e come farlo. Di certo sarà un match duro, ma il Lupo Solitario non si ferma. Ogni combattimento per me è una nuova sfida da affrontare e da vincere. In più questa volta avrò il pubblico, il mio pubblico, a sostenermi dal vivo”.
A organizzare la riunione sono la Bbt Boxing Team e la A&B Events, in collaborazione e con il contributo della Federazione Pugilistica Italiana. Nel sottoclou da vedere il welter Pietro ‘The Butcher’ Rossetti contro il georgiano Nika Nakashidze.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Schwazer: legali atleta, iniziativa Wada merita solo disprezzo
‘Perizie segrete sono tentativo disperato di giustificarsi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
15:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Errare potrebbe anche essere umano (non in questo caso, perché c’è, a dir poco, la mala fede) ma perseverare è diabolicum!”.
Si apre così una nota degli avvocati di Alex Schwazer, Gerhard Brandstaetter e Thomas Tiefenbrunner, in replica all’Agenzia mondiale antidoping (Wada), che ieri ha diffuso i risultati “di ulteriori indagini” sul caso del marciatore italiano, che escluderebbero una “qualsiasi forma di manipolazione” sul campione dell’atleta raccolto l’1 gennaio 2016 da World Athletics.

“Insistere con delle perizie segrete, al di fuori da ogni contraddittorio, da soggetti discussi, su urine fantomatiche, senza osservanza di procedura alcuna, tradisce solo il disperato tentativo di giustificare un procedimento ingiustificabile, gravemente viziato dall’inizio, da Racines fino a Rio, con violazione di ogni elementare principio di un giusto processo, anche arbitrale – scrivono gli avvocati di Schwazer -. Conferma il mancato rispetto del pronunciamento di un giudice italiano sulla base di un accertamento peritale tecnico scientifico di altissimo livello; in tale sede si sarebbe potuto e dovuto fornire controprove concrete, non prodotte, anzi si è ricorso anche in quella ad una perizia tardiva, fuori contraddittorio, assolutamente avventurosa ed insostenibile”.
“L’imbarazzo di Wada deve essere grande, se si tenta di riparare con iniziative così illegittime; il tutto di fronte ad una dichiarazione confessoria documentata di IAAF, che parla di un “plot against A.S.” e cioè’ di un complotto contro Alex Schwazer! Stiamo andando alla Corte Europea dei diritti dell’uomo (Cedu) di Strasburgo, mentre queste iniziative di Wada meritano solo disprezzo”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Boris Becker giudicato colpevole di bancarotta fraudolenta
Ex campione di Wimbledon giudicato a Londra
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
08 aprile 2022
18:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non finiscono i guai (legali) per Boris Becker, che – nonostante l’assoluzione da 20 capi d’accusa – continua a rischiare fino a sette anni di carcere dopo essere stato giudicato colpevole di reati connessi alla bancarotta dichiarata nel 2017.
L’ex campione di Wimbledon, che ha sempre respinto l’accusa di bancarotta fraudolenta, è stato condannato oggi dalla Southwark Crown Court, per quattro reati connessi alla vicenda del suo fallimento, stabilita cinque anni fa da una sentenza dell’Alta Corte per un debito insoluto di circa 60 milioni di euro contratto con l’istituto bancario Arbuthnot Latham.
Ai sensi dell’Insolvency Act, l’ex tennista tedesco avrebbe dovuto divulgare, in maniera dettagliata, tutte le attività e i beni del suo patrimonio, che viceversa – secondo l’accusa – sono stati, almeno in parte, occultati “in maniera disonesta”. Medaglie, premi, trofei – tra cui la coppa vinta a Wimbledon nel 1985 e quelle degli Australian Open 1991 e 1996 – nascosti al fisco, al pari di diverse proprietà immobiliari e attività imprenditoriali tra Londra e la Germania, e circa 1,3 milioni di euro in asset. Un tesoretto milionario sottratto all’erario per evitare che venisse conteggiato dal curatore fallimentare, utilizzandoli viceversa a copertura parziale dei creditori. Oggi, la corte londinese lo ha condannato per quattro imputazioni legate alla vicenda, che rischiano di costargli un periodo di detenzione fino a sette anni. Una sconfitta giudiziaria attenuata solo dalla sospensione della sentenza medesima, fino all’eventuale ulteriore appello, in attesa del quale Becker potrà dunque restare in libertà. Ma se a 17 anni “Bum Bum Boris” incantava l’All Englad Club, trionfando ai Championships da assoluto enfant prodige, a 54 anni continua inesorabile la sua ingloriosa parabola, tra difficoltà economiche e procedimenti giudiziari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Credito sportivo e Coni sottoscrivono protocollo d’intesa
Nuove opportunità finanziarie per migliorare le infrastrutture
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
17:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il Credito Sportivo (Ics) e il Comitato olimpico italiano (Coni), hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per contribuire a rendere ancor più efficace, strutturato e utile il ventaglio delle opportunità a disposizione del sistema sportivo italiano.
L’accordo, firmato presso la sede dell’Istituto, dai presidenti Andrea Abodi e Giovanni Malagò, è finalizzato, in primo luogo, al miglioramento degli strumenti e dei processi per lo sviluppo sostenibile delle infrastrutture sportive: da quelle dedicate alle attività di vertice, a partire dai Centri di preparazione olimpica, a quelle di base, affidate alla gestione di decine di migliaia di associazioni e società sportive dilettantistiche.

“Gli impegni assunti oggi con la firma della Convenzione tra Coni e Ics – ha dichiarato Abodi – assumono un valore e un significato speciale, perché finalizzati ad aumentare e migliorare il profilo della collaborazione, con un’agenda operativa che inizieremo a comporre fin da subito. La crisi presente che così duramente ha colpito anche il mondo dello sport e le sfide del futuro sostenibile dell’Italia da costruire anche grazie al contributo del sistema sportivo, dovranno fare affidamento su un sincero, convinto, sistematico e competente gioco di squadra”.
“Siamo molto felici dell’accordo con il Credito Sportivo, perché rientra nella genetica del rapporto che da anni accompagna le nostre realtà – le parole di Malagò -. Credo che l’Ics, avendo il suo naturale raggio d’azione e di competenza nel sistema degli organismi sportivi, eserciti al meglio il proprio ruolo grazie al Coni, e a sua volta il Comitato olimpico è orgoglioso che esista un istituto con queste peculiarità e con questa missione statutaria e sociale. Conosco bene il contesto internazionale e ritengo che il nostro rapporto di collaborazione, consolidato dalla firma del protocollo, rappresenti un valore aggiunto fondamentale. In un momento generale così complesso avere la possibilità di lavorare con questi presupposti rende più solido e importante l’intero movimento”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Pellegrini, ‘mi sposo a fine agosto a Venezia’
‘Non vediamo l’ora che succeda, con Matteo un pieno di emozioni’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
17:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Federica Pellegrini, ospite per la prima volta in tv insieme al fidanzato Matteo Giunta domenica a ‘Verissimo’ su Canale 5, svela la data del matrimonio della coppia in un’intervista che verrà mandata in onda nel corso della trasmissione, e di cui oggi è stata fornita un’anticipazione.

“Ci sposeremo verso fine agosto.
E lo faremo nella mia città d’origine, Venezia – dice l’olimpionica di Pechino 2008 -. Non pensavo che l’organizzazione di un matrimonio fosse così complicata, però siamo a buon punto”. E aggiunge: “Non vediamo l’ora che succeda: vogliamo coronare la nostra storia e iniziare un nuovo percorso insieme”.
E a Silvia Toffanin che le chiede del giorno della proposta, la campionessa olimpica ricorda: “È stato un momento che non dimenticherò mai. Non mi aspettavo che la proposta arrivasse così velocemente, pensavo che dopo il mio ritiro dalle gare Matteo facesse passare più tempo”.
Quella tra Federica e Matteo è una storia d’amore nata a bordo piscina. La Pellegrini, infatti, ha scelto Giunta come suo allenatore nel 2014. “Ormai stiamo insieme da quasi quattro anni, ma il nostro è stato un percorso pieno di emozioni – dice -, prima solo sportive, solo dopo sono subentrati i sentimenti”.
E racconta la scelta di ufficializzare il loro amore in diretta da Tokyo: “è stato emozionante. Dopo l’ultima gara olimpica ho deciso di liberarci e di svelare questo segreto di Pulcinella.
Ora stiamo vivendo tutto alla luce del sole, ed è bellissimo”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Americhe, vola la Suzuki di Rins nella FP1
Miglior italiano è Bastianini con il settimo tempo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
18:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alex Rins e la Suzuki sono stati i più veloci al termine delle prime libere della MotoGP sulla pista texana di Austin.
In 2’04″007 lo spagnolo ha preceduto il connazionale Maverick Vinales (Aprilia), staccato di 8 millesimi.
Terzo Jack Miller con la Ducati ufficiale (+0.430).
Seguono Fabio Quartararo (Yamaha, +0.443), Marc Marquez (Honda, +0.462), Pol Espargaro (Honda, +0.574) Enea Bastianini (Ducati, +0.587), Aleix Espargaro (Aprilia, +0.679), Takaaki Nakagami (Honda, +0.737). Il francese Johan Zarco (Ducati, +0.886) chiude la topten. Francesco Bagnaia (Ducati) ha chiuso con il 13/o tempo.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: olimpionica Meilutyte nuota in laguna rosso sangue
Performance oro Londra 2012 davanti ambasciata Russia a Vilnius
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
19:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Campionessa olimpica nei 100 rana ai Giochi di Londra nel 2012, quando aveva solo 15 anni, la lituana Ruta Meilutytè ha protestato contro la guerra in Ucraina, nuotando in acque colorate di rosso per simulare uno ‘stagno di sangue’ davanti all’ambasciata russa a Vilnius.
La performance è stata sostenuta dalle autorità locali e fa parte del progetto “Red-Blood”, diffuso in tutto il mondo per protestare contro l’attacco russo alle città ucraine.

Su Twitter, la Meilutytè ha spiegato di aver voluto fare un appello “a nome del popolo ucraino”, vittima dell’attacco russo.
Così la sua performance “Swimming Through” è un invito all’azione a sostegno del popolo ucraino che “sta affrontando il genocidio commesso dalla Russia”. “Con Paesi come la Germania che non si fanno avanti a imporre sanzioni adeguate all’autore del reato – spiega – scegliere il denaro al posto delle persone rende difficile mantenere la speranza. Pertanto, è fondamentale che continuiamo ad agire, diffondendo informazioni veritiere, col volontariato, protestando, donando e spingendo i nostri governi ad agire”. “Bloody Lagoon sottolinea la responsabilità della Russia per aver commesso crimini di guerra contro gli ucraini. Il nuoto simboleggia la necessità di uno sforzo continuo per combattere”. La campionessa olimpica ha anche tenuto a sottolineare che la laguna è stata tinta con vernice ecologica, approvata dalle autorità e utilizzata nei test scientifici.
Nel 2012 Meilutytè ha sbalordito il mondo vincendo l’oro olimpico all’età di 15 anni. Due anni dopo, ai Giochi della Gioventù di Nanchino, in Cina, è diventata la prima e unica nuotatrice fino a oggi a vincere l’oro olimpico prima di quello dei Giochi giovanili. In seguito ha nuotato in Brasile gareggiando per il team del Flamengo nel Trofeo Brasile e, a livello di nazionali, ha vinto titoli mondiali ed europei prima di ritirarsi all’età di 22 anni, nel 2019, per combattere la depressione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NBA: stagione finita per LeBron James
Lakers fuori dai playoff, si ferma per il problema alla caviglia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
09 aprile 2022
20:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LeBron James, eliminato dagli spareggi NBA con i Lakers, non giocherà le ultime due partite della stagione regolare a causa di un dolore alla caviglia sinistra.
James ha subito una distorsione nella sconfitta della sua squadra contro New Orleans il 27 marzo e ha saltato quattro delle cinque partite successive.

La sua assenza è stata un problema per LA, che non è riuscita a rimanere nella zona dei playoff, con San Antonio che ha preso il 10/o posto. Giovedì, in casa di Golden State, i Lakers hanno subito l’ottava sconfitta consecutiva. James non giocherà contro Oklahoma City questa sera, né domenica a Denver per la chiusura della stagione regolare.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Motogp Americhe, doppietta Ducati, Zarco davanti a Miller
Nelle libere seguono Quartararo e Bastianini, Bagnaia nono
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 aprile 2022
22:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il motomondiale si mette alle spalle il caotico fine settimana argentino – causa guasti aerei e conseguenti problemi logistici – ed in Texas torna alle consuete due sessioni libere del venerdì.
Dopo due appuntamenti saltati per problemi fisici, sul Circuit of The Americas si rivede Marc Marquez, che qui è il padrone di casa (sette successi in otto edizioni).
Domenica si corre la quarta prova della stagione ed in testa alla classifica piloti della MotoGP c’è la coppia Aleix Espargaro-Aprilia, che ha dominato la gara di Termas. Non una nuvola in vista ad Austin e condizioni ideali per mettere a punto le moto, se non fosse per le ondulazioni della pista, eredità della Formula 1, che – soprattutto in ingresso di alcune curve – scompongono la frenata e costringono i piloti ad equilibrismi altrimenti non necessari. Nella classifica combinata svetta la Ducati Pramac di Johann Zarco. Suo il miglior tempo a fine giornata. In 2’02″542 il francese precede la Ducati factory di Jack Miller (+0.247 millesimi) e la Yamaha ufficiale del campione del mondo Fabio Quartararo (+0.295). I tempi di riferimento fioccano nei minuti finali della FP2, quando vengono montate gomme morbide nuove. Sul veloce circuito statunitense le Ducati volano ed Enea Bastianini stampa il quarto crono, a 342 millesimi da Zarco. Quindi la Suzuki di Alex Rins (+0.488, lo spagnolo era stato il più veloce nella prima sessione), la Honda di Marc Marquez (+0.499, apparso comunque a proprio agio e completamente recuperato) e l’Aprilia di Maverick Vinales (+0.543). Joan Mir (Suzuki, +0.601), Francesco Bagnaia (Ducati, +0.645) e Jorge Martin (Ducati, +0.813) completano le prime 10 posizioni. Manca tra i migliori del venerdì Aleix Espargaro, che chiude con il tredicesimo tempo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; libere 3, McLaren Norris davanti Ferrari Leclerc
Rossa Sainz quinta, settima Red Bull Verstappen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
08:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I tempi della terza sessione di prove libere del GP d’Australia: 1.
Norris (McLaren) 1:19.117 2.
Leclerc (Ferrari) 1:19.249 3. Perez (Red Bull) 1:19.265 4. Alonso (Alpine) 1:19.275 5. Sainz (Ferrari) 1:19.419 6. Ricciardo (McLaren) 1:19.693 7. Verstappen (Red Bull) 1:19.809 8. Hamilton (Mercedes) 1:19.896 9. Bottas (Alfa Romeo) 1:20.008 10. Tsunoda (AlphaTauri) 1:20.071 11. Russell (Mercedes) 1:20.096 12. Gasly (AlphaTauri) 1:20.133 13. Ocon (Alpine) 1:20.205 14. Schumacher (Haas) 1:20.692 15. Zhou (Alfa Romeo) 1:20.836 16. Albon (Williams) 1:20.958 17. Magnussen (Haas) 1:21.025 18. Latifi (Williams) 1:21.050 19. Stroll (Aston Martin) 1:21.636 20. Vettel (Aston Martin)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; Williams Latifi sbatte in Q1, bandiera rossa
Dopo una collisione con la Aston Martin di Stroll
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
08:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bandiera rossa all’inizio della qualifiche del Gp d’Australia per l’incidente e l’uscita di pista della Williams di Latifi che in Q1 va a muro dopo una collisione con l’Aston Martin di Stroll, che probabilmente sbaglia manovra.
Stroll chiude la curva troppo tardi mentre arrivava il con nazionale canadese e il contatto è stato inevitabile inevitabile.
Intanto si lamenta Stroll via radio, ma l’incidente con Latifi, finito a muro, sembra essere un concorso di colpe tra canadesi.
Al momento il miglior tempo tempo è della Red Bull di Verstappen, poi Perez e le due Ferrari di Leclerc e Sainz.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; Ferrari Leclerc in pole, 2/o Verstappen
Terza Red Bull Perez, nona la Rossa di Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
11:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Charles Leclerc su Ferrari ha conquistato la pole position nel Gran Premio d’Australia di Formula 1.
Seconda la Red Bull del campione del mondo Max Verstappen e terzo il compagno di squadra Sergio Perez.
Solo nona la Rossa di Carlos Sainz. Quarta posizione sulla griglia di partenza del Gran Premio d’Australia per la McLaren di Norris davanti alle Mercedes di Hamilton e Russell. Settima la McLaren del pilota di casa Ricciardo che ha preceduto la Alpine-Renault di Ocon. Chiude la top ten l’altra Alpine-Renault di Alonso andato a sbattere all’inizio della Q3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; Leclerc, l’ultimo è stato un bel giro
‘Riuscito a mettere insieme tutto, è sensazione meravigliosa’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
09:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’ultimo è stato un bel giro.
Su questa pista ho sempre sofferto in passato, probabilmente non mi si addice tanto.
Ma questo weekend abbiamo lavorato tanto”.
Charles Leclerc si prende la pole position del Gp d’Australia andando sotto la barriera dell’1”18 con la sua Ferrari. “Nelle tre sessione di prove libere è stato tutto un po’ pasticciato.
Ho fatto buone sessioni, ma senza riuscire a mettere insieme tutto. Nel Q3 invece – aggiunge il pilota monegasco della scuderia di Maranello – ci sono riuscito ed è una sensazione meravigliosa. Sono molto contento di partire in prima posizione domani. La pista è bella da guidare, ma le Red Bull sono state molto veloci. Noi siamo rimasti sorpresi dal nostro ritmo in qualifica. Domani tutto sarà possibile. Dobbiamo partire bene dalla prima posizione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; Verstappen, non mi sono sentito alla grande
Perez, mi pento un po’ della strategia del Q3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
09:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi sento bene.
Finora in tutto il weekend non c’è stato un giro in cui in macchina ho sentito vera fiducia nella vettura.
Ho sofferto un po’. Il secondo posto è comunque un buon risultato, ma non mi sono sentito alla grande”.
Così il campione del mondo Max Verstappen secondo al termine delle qualifiche del Gp d’Australia. “Non ho avuto la fiducia per spingere fino al limite. Cercherò di analizzare. Passo gara? Sì, lì probabilmente tutto si stabilizza un po’, ma finora questo weekend è stato indecifrabile. Sono contento di essere secondo ma come team vogliamo di più”.
Per l’altro pilota della Red Bull Sergio Perez “in Q1 e Q2 le cose stavano andando bene. Poi sappiamo che dopo la bandiera rossa è sempre difficile proseguire di slancio. Mi pento un po’ della strategia del Q3, con le gomme, ma la terza piazza è comunque buona per domani. Sarà una bella gara, spero di poter rendere felici gli australiani. Speriamo di regalare loro una bella gara”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Australia;Sainz,oggi sicuramente ero in lotta per la pole
Spagnolo Ferrari:avuto un problema con il motorino di avviamento
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
10:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi sicuramente ero in lotta per la pole come nelle altre gare.
In Q3 ho preso bandiera rossa quando stavo finendo il giro e questo mi ha impedito di avere già un tempo in classifica.
Al secondo tentativo abbiamo avuto un problema con il motorino di avviamento della power unit”. Ai microfoni di Sky Carlos Sainz spiega la sua sfortunata qualifica che lo ha relegato in nona posizione nonostante la sua Ferrari avesse un potenziale da prima fila. “La macchina – aggiunge il pilota spagnolo – inizialmente non si accendeva e siamo usciti con 2-3 minuti di ritardo rispetto a quanto previsto. Abbiamo tanti problemi nella preparazione e nel riscaldamento delle gomme: non le ho potuto scaldare a dovere con un solo giro di preparazione, me ne servivano due come per Charles (Leclerc, ndr). Ho fatto tutto il giro con uno pneumatico freddo e per poco non sono andato a sbattere. Con la gomma fredda non abbiamo grip, è stato un disastro. Tutto quello che poteva succedere di negativo è accaduto in Q3″.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Montecarlo; da domani 4 azzurri in campo, subito Fognini
Sette i top ten al via, mancano n.2 Medvedev, Nadal e Berrettini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
13:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In attesa della conclusione delle qualificazioni sono già quattro gli azzurri al via già domani nel tabellone principale del torneo Master 1000 di Montecarlo.

Tutti sono stati sorteggiati nella parte bassa del tabellone, quella presidiata dal tedesco Alexander Zverev.
Jannik Sinner, n.12 ATP e nona testa di serie, debutterà contro il croato Borna Coric, n.199 ATP (in gara con il ranking protetto), rientrato ad Indian Wells dopo un anno di stop per l’infortunio alla spalla.
Lorenzo Sonego, n.21 del ranking e 16 del seeding, è stato invece sorteggiato al primo turno contro il bielorusso Ilya Ivashka, n.42 ATP, che sul “rosso” monegasco non ha mai vinto un match di main draw: anche tra il 26enne torinese ed il 28enne di Minsk non ci sono precedenti.
Fabio Fognini, n.32 ATP, trionfatore dell’edizione del 2019, troverà dall’altra parte della rete il francese Arthur Rinderknech, n.58 del ranking, mai affrontato in carriera dal 34enne di Arma di Taggia che sulla terra rossa del Principato vanta anche una semifinale nel 2013 (stoppato da Djokovic) ed i quarti lo scorso anno (fermato da Ruud). Il vincente di questo match sarà l’avversario d’esordio del campione in carica Stefanos Tsitsipas. Ostacolo francese anche per Lorenzo Musetti, n.82 ATP, opposto a Benoit Paire, n.49 del ranking, già battuto dal 20enne di Carrara al secondo turno del Masters 1000 di Miami dello scorso anno. Il vincitore di questa sfida sarà l’avversario d’esordio del canadese Felix Auger-Aliasime.
Sono sette i top ten al via: all’appello mancano il russo Medvedev (n.2 ATP), convalescente dopo l’operazione alla schiena, lo spagnolo Nadal (n.4 ATP), recordman con 11 trofei, alle prese con un problema alle costole, e Matteo Berrettini (n.6 ATP), convalescente dopo l’operazione alla mano destra.
A guidare il seeding è il serbo Novak Djokovic, da poco ritornato sul trono mondiale: il 34enne di Belgrado, a segno nel 2013 e nel 2015 (ed ancora finalista nel 2012 e nel 2009), quest’anno per la nota questione-vaccini ha giocato solo a Dubai, battuto nei quarti dal ceco Vesely.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Australia: troppo lento in Q1, Leclerc sotto investigazione
Ferrarista autore pole, anche Tsunoda e Zhou dai commissari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
14:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Charles Leclerc è sotto investigazione dopo le qualifiche del Gp d’Australia dove ha conquistato la pole position.
Il ferrarista dovrà presentarsi dai commissari per una indagine riguardante un giro di rientro nella Q1 in cui avrebbe rallentato troppo.
Stessa cosa per Tsunoda su Alpha Tauri e Zhou su Alpha Romeo.
Il pilota della Williams Alexander Albon è stato estromesso dalle qualifiche per non aver fornito un campione di carburante da un litro. Il pilota ha ottenuto il permesso dai commissari di gareggiare domenica.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
150 anni Canottieri Tevere Remo, delegazione dal Papa
Presidente Masala ricorda a Francesco storia solidarietà Circolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
09 aprile 2022
14:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In occasione dei 150 dalla fondazione, una delegazione di cento soci del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo si è recato dal Papa Francesco.
I soci guidati dal presidente Daniele Masala e accompagnati dai ragazzi Special Olympics con i loro allenatori, sono stati ricevuti all’interno del Palazzo Apostolico, nella Sala Clementina che è normalmente destinata agli eventi di maggiore rilievo, come l’inaugurazione dell’anno giudiziario o particolari comunicazioni del Santo Padre.
Dopo il ringraziamento del presidente che ha riassunto al Santo Padre, dalle origini, la storia del Circolo basata sulla solidarietà, sulla cultura dell’inclusione e del respingimento della cultura dello scarto Sua Santità ha a sua volta ringraziato della visita sottolineando dal discorso del presidente alcuni temi come quello dell’inclusione. “Questo incontro – ha detto Masala – che avrebbe dovuto essere solo di gioia, è velato di apprensione per i fatti di guerra in Ucraina, ma sono certo che capirà se, per un breve momento ci distacchiamo da questi pensieri, non certo per indifferenza ma, come avviene nello sport, per riprendere energia ed affrontare con maggior lena lo sforzo di pace che siamo chiamati a compiere”.
Una pagina importante nella storia del Tevere Remo, che per l’anniversario dei 150 anni ha anche avuto l’annullo speciale del timbro da parte di Poste Italiane, con la mascotte del Circolo. Al Santo Padre sono stati portati come doni un libro fotografico sull’attività svolta dal Circolo nell’ambito di Special Olympics, con le immagini di tutti i quaranta atleti speciali e degli sport praticati, primo fra tutti il canottaggio. la spettacolare “Linea temporale” in cartoncino, piegato su se stesso 13 volte, a “fisarmonica”, con tutti i 37 presidenti dal 1872 ad oggi con indicati i contemporanei Papi, Presidenti del Consiglio e Sindaci di Roma. La maglietta sportiva creata per il 150° con la scritta Francesco numero 1.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs al meeting di Savona, correrà i 200
Marcell torna sulla pista dove ‘spiccò il volo’ verso Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
14:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs prenderà parte all’11/a edizione del Meeting internazionale Città di Savona per correre sui 200 metri.
Il campione olimpico, fresco di titolo mondiale dei 60 indoor, è annunciato al via dagli organizzatori della manifestazione che andrà in scena mercoledì 18 maggio.

Sarà un ritorno sulla pista della Fontanassa da cui partì il viaggio verso il doppio oro ai Giochi di Tokyo e dove con 9.95 riuscì ad abbattere il muro dei dieci secondi nei 100 con il suo primo record italiano.
Lo sprinter delle Fiamme Oro sarà atteso sulla doppia distanza, affrontata solo una volta negli ultimi sei anni firmando il crono di 20.61 nel 2018. Il primato del meeting dedicato a Giulio Ottolina è il 20.50 con cui Davide Manenti nel 2016 ottenne lo standard olimpico, e il direttore organizzativo Marco Mura è al lavoro per allestire un cast con avversari di alto profilo: gli ultimi due vincitori sono stati il canadese Brendon Rodney nel 2019 (bronzo nella 4×100 alle Olimpiadi del 2016 e argento in quelle del 2021) e il dominicano Yancarlos Martinez nel 2021.
Per Marcell sarà la sesta partecipazione al meeting savonese: oltre al 9.95 in batteria del 2021, vinse i 100 nel 2016 e nel 2019 mentre si è piazzato al secondo posto nel 2018 e nel 2020.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Australia: nessuna sanzione, confermata la pole a Leclerc
Monegasco da commissari per aver rallentato troppo in Q1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
14:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ confermata la pole position di Charles Leclerc.
Dopo essere stato ascoltato dai commissari, il monegasco della Ferrari – come annuncia la Fia in un comunicato – è stato assolto dopo che era stato chiamato per aver rallentato troppo durante un giro nella prima manche delle qualifiche.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiale Medi Wba-Ibf; Golovkin ‘stende’ Murata
40enne kazako batte olimpionico giapponese per ko tecnico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SAITAMA
09 aprile 2022
15:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A 40 anni Gennady ‘GGG’ Golovkin rimane un fenomeno del pugilato, e oggi lo ha dimostrato battendo il giapponese Ryota Murata, sul ring di Saitama, per Ko tecnico alla nona ripresa, nel corso della quale l’angolo del pugile di casa ha gettato la spugna.

E’ stato un match di grande intensità, al termine del quale il kazako ha aggiunto la cintura di campione del mondo Wba dei pesi medi a quella dell’Ibf già in suo possesso.
Murata, oro olimpico a Londra 2012, è andato all’attacco nei primi round, ma dalla sesta ripresa in poi, quando il giapponese ha cominciato a subire una serie di colpi, il match è passato nella mani di Golovkin che poi alla nona lo ha chiuso con un gancio destro d’incontro seguito da un gancio sinistro che hanno mandato al tappeto Murata. Subito dopo il lancio dell’asciugamano che ha chiuso la sfida.
Ora Golovkin spera di incontrare per la terza volta il messicano ‘Canelo’ Alvarez, che però, almeno per ora, è passato nella categoria dei pesi mediomassimi per sfidare il campione del mondo Wba, l’imbattuto russo Dmitry Bivol, il prossimo 7 maggio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Formula E: Evans su Jaguar vince gara 1 dell’E-prix Roma
Neozelandese precede Frijns (Envision) e Vandoorne (Mercedes)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
16:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mitch Evans, su Jaguar, ha vinto gara 1 dell’E-prix di Roma di Formula E, sul tracciato cittadino dell’Eur.
Per il pilota neozelandese è il secondo successo nella capitale dopo quello ottenuto nel 2019.
Secondo classificato Robin Frijns su Envision, terzo Stoffel Vandoorne su Mercedes, che era partito in pole position.
Gara avvincente soprattutto nella prima frazione, con i tre piloti arrivati sul podio che si sono alternati in testa con ripetuti sorpassi, soprattutto nella zona delle Tre Fontane e sotto l’obelisco di piazzale Marconi. Poi Evans ha preso il sopravvento staccando gli inseguitori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Appia Run; effetto Jacobs, iscritti oltre 800 bambini
Boom adesioni a evento collaterale, in pista dai due ai 16 anni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
17:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’effetto Jacobs continua a farsi sentire, e dopo il boom di tesseramenti nell’atletica del post Tokyo, un altro segnale arriva dal ‘Fulmine dell’Appia’, evento collaterale all’Appia Run di domani e riservato a giovani e giovanissimi che ha fatto registrare il record di iscrizioni, con oltre 800 partecipanti.
Così oggi, complice appunto l’effetto Jacobs, sulla pista dello stadio ‘Nando Martellini’ delle Terme di Caracalla, bambini e ragazzi dai 2 ai 16 anni hanno corso e sprintato sulle distanze dai 30 agli 80 metri.

E proprio il bicampione olimpico di Tokyo nei 100, e fresco vincitore dell’oro dei 60 metri ai Mondiali indoor, ha mandato il proprio saluto ai partecipanti. “Sapere che i risultati che ho ottenuto alle Olimpiadi e ai Mondiali indoor – le parole di Jacobs nel suo videomessaggio – sono stati la spinta per questo boom di iscrizioni di giovanissimi praticanti mi riempie di orgoglio. Significa che il mio impegno ha un seguito da cui potrebbero nascere tanti nuovi ‘fulmini’ per l’atletica italiana. In questi giorni mi sto allenando nella mia Manerba, sul Lago di Garda, ma se fossi stato nella Capitale avrei portato i miei figli alla manifestazione che si svolge in uno stadio incorniciato in uno degli spazi più’ suggestivi della città, tra i resti dell’antica Roma”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Iapichino, obiettivo qualificarmi a Mondiali in Usa
‘Poi Europei Monaco di agosto. Più avanti penserò a Olimpiadi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
09 aprile 2022
17:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Adesso l’obiettivo principale è riuscire a qualificarmi per i Mondiali di Eugene, in Oregon, che si terranno a luglio, e agli Europei di Monaco di agosto.
Le tappe che mi porteranno, spero, a questi due eventi sono il Golden Gala, qualche meeting, un paio all’estero e un paio in Italia.
Stiamo ancora costruendo la nostra stagione che passerà anche per i campionati italiani che sono una tappa fondamentale, e poi tireremo le somme”. Lo ha detto Larissa Iapichino, la campionessa fiorentina del salto in lungo, che oggi proprio a Firenze ha presentato il suo libro ‘Correre in aria’, edito da Mondadori.
L’atleta, classe 2002, ha aggiunto che le “Olimpiadi sono sicuramente un obiettivo a lungo termine che mi sono posta.
Anche se preferisco pensare tappa per tappa, quindi voglio pensare a quest’anno che è già abbastanza pieno e poi più avanti penseremo ai Giochi di Parigi”. Tanti i giovanissimi, molti i bambini, davanti ai quali Larissa Iapichino ha presentato il libro e ai quali ha detto di “inseguire sempre i propri sogni, nonostante gli ostacoli, avere in mente il proprio obiettivo e cercare di raggiungerlo con passione e con dedizione. E poi ci si deve sempre divertire, penso che questo sia l’ingrediente fondamentale per riuscire a togliersi tante piccole e grandi soddisfazioni”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MotoGp: Americhe, alla Yamaha di Quartararo le terze libere
Seguono le Ducati di Bastianini e Miller, quarto tempo per Marquez
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 aprile 2022
18:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ del campione del mondo Fabio Quartararo, con la Yamaha ufficiale, il miglior tempo nelle terze libere del GP delle Americhe, classe MotoGP.
In 2’02″361 il francese ha preceduto la Ducati del team Gresini di Enea Bastianini (+0.059 millesimi) e la Ducati ufficiale di Jack Miller (+0.086).
Quarto tempo per la Honda di Marc Marquez (+0.129), molto vicino, e quinto per Francesco Bagnaia (Ducati, +0.260).
Più staccati, ma comunque tra i primi dieci che accedono direttamente alla Q2, ci sono poi gli spagnoli Pol Espargaro (Honda), Joan Mir (Suzuki), Takaaki Nakagami (Honda Lcr), Luca Marini (Ducati VR46) e il vincitore dell’ultima gara, Aleix Espargaro (Aprilia).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: pass mondiali per Castiglioni, Pilato, Quadarella
Azzurre al top agli Assoluti, qualificato anche Di Tullio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
RICCIONE
09 aprile 2022
20:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simona Quadarella negli 800 stile libero, Benedetta Pilato e Arianna Castiglioni nei 100 rana e Marco De Tullio nei 400 stile libero conquistano il pass per i campionati mondiali di Budapest e per i campionati europei di Roma; Lorenzo Galossi, 15 anni, diventa lo junior più veloce d’Europa nei 400 stile libero.
Questi i primi esiti dei campionati assoluti primaverili di nuoto in corso a Riccione, finalmente dopo due anni con il pubblico sulle tribune e Federica Pellegrini in versione dirigente internazionale.

Il pass iridato ed europeo è accompagnato dal titolo italiano degli 800 per Simona Quadarella, che vince in 8’24″23 davanti a Martina Rita Caramignoli. “Non vedo l’ora di nuotare gli europei davanti al mio pubblico, a casa mia. Sarà molto emozionante”, ha detto la romana. Doppio pass anche per Benedetta Pilato e Arianna Castiglioni, con la prima che segna il record italiano cadette (1’05″70).
Nei 400 De Tullio fa segnare il suo personale di 3’44″47 che migliora il precedente di 27 centesimi, mentre il 16enne romano Lorenzo Galossi diventa il primatista europeo juniores col tempo di 3’45″93. A Riccione non sono mancate le sorprese, con Giacomo Carini che vince i 200 farfalla sorprendendo il campione mondiale ed europeo in vasca corta Alberto Razzetti e il bronzo olimpico, nonché primatista italiano, Federico Burdisso. Nei 50 stile libero, Luca Dotto si riprende il titolo a quasi 32 anni a due centesimi dal personale. Il primo titolo del campionato se l’era preso nei 50 dorso Michele Lamberti che nuota a tre decimi del record italiano di Niccolò Bonacchi. L’ultimo titolo femminile è di Sara Franceschi nei 400 misti con una prestazione al di sotto delle aspettative.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

MotoGp Americhe: Martin in pole, cinque Ducati davanti a tutti
Miller e Bagnaia beffati all’ultimo dallo spagnolo, nono Marquez
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
15:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Ducati domina in lungo e in largo le qualifiche del Gran premio delle Americhe, che si correrà domani sulla pista texana di Austin.
Lo spagnolo Jorge Martín (Team Pramac), quando mancavano pochi secondi alla fine della sfida per la pole, ha firmato il tempo di 2’02″039, il più veloce in assoluto, bruciando le velleità dell’australiano Jack Miller, secondo, e di Francesco Bagnaia, entrambi con le ‘rosse’ di Borgo Panigale (Bologna).
Al quarto posto un’altra Ducati: quella del francese Johann Zarco, a sua volta davanti a Enea Bastianini. Fabio Quartararo, con la sua Yamaha, ha chiuso la seconda fila. Ducati ‘no limits’, insomma, veloce e affidabile, capace oggi di monopolizzare la scena della MotoGp. E’ stato appassionante e avvincente, il duello ravvicinato fra Martin e Miller, alla fine staccati di un nulla, ossia 3 millesimi. “Siamo veloci qui, ma onestamente non mi aspettavo la pole – le parole di un eccitatissimo Martin -. Sono andato male con la gomma soft, allora abbiamo deciso di cambiare qualcosa con la moto: devo ringraziare il team, tutti hanno lavorato come dei matti per garantirmi determinate prestazioni. Non sono favorito per la vittoria di domani, ma il ritmo-gara non sarà male e io cercherò di dare tutto”. Chi dovrà faticare parecchio ad Austin, dove ha vinto sette volte su otto, invece, è il rientrante spagnolo Marc Marquez, che nei giorni scorsi è stato arruolato e che non è stato capace di andare oltre il nono tempo, a 00″999 dal poleman. Per Marquez e la sua Honda si prevede una gara tutta in salita. Il più volte iridato sarà chiamato a una prestazione di altissimo profilo, se vuole ambire quantomeno a un posto sul podio. Anche se, va detto, con queste Ducati sarà davvero dura. Per scovare un altro team in grado di monopolizzare le prime cinque posizioni nella griglia di partenza bisogna andare indietro di molti anni e arrivare al Gp del Pacifico del 2003, che si disputò a Motegi. In quella circostanza la Honda piazzò al primo posto Max Biaggi, al secondo il giapponese Makoto Tamada, al terzo Valentino Rossi, al quarto lo spagnolo Sete Gibernau e al quinto lo statunitense Nicky Hayden.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Magnesi ancora campione mondiale IBO, Contreras ko
‘Lone Wolf’ batte il messicano al quinto round
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
00:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ la vittoria di Lone Wolf: nel PalaSport di Civitavecchia, Michael Magnesi ha difeso con successo il titolo mondiale IBO dei pesi superpiuma, sconfiggendo per ko tecnico il messicano Dennis Contreras (22-12-1) a 59″ dell’inizio della quinta ripresa.
Il ‘Lupo Solitario’, al 21/o match in carriera, chiude la pratica prima del limite: atterra l’avversario con una raffica di ganci e, aspettandolo quando si rialza, chiude la pratica definitivamente.
Per Magnesi, 27 anni, è il primo match di nuovo in Italia dopo l’esperienza negli Stati Uniti del novembre 2021.
Nell’altro incontro titolato della serata targata BBT Production, Christian Gasparri conquista il titolo Mondiale Youth IBO dei pesi leggeri: il rivale colombiano Santiago Garces (4-1-3) viene piegato ai punti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; Ferrari Leclerc parte davanti, poi Verstappen
Terza la Mercedes di Hamilton
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
07:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Partenza regolare nel Gran Premio di Formula 1 d’Australia.
Sul circuito cittadino di Melbourne parte davanti la Ferrari di Leclerc, poi la Red Bull di Verstappen e la Mercedes di Hamilton che scattava dalla quinta posizione.

Dietro l’altra Ferrari di Sainz.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Australia;subito fuori Ferrari Sainz, safety-car in pista
Rossa spagnolo in difficoltà fin dal via con gomme dure
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
07:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gran Premio d’Australia finito subito dopo i primi giri per la Ferrari di Carlos Sainz in difficoltà fin dal via.
Lo spagnolo che partiva con gomme dure dalla nona posizione dopo una qualifica sfortunata è uscita di pista andandosi ad insabbiare.
Safety-car in pista con l’altra Ferrari di Leclerc in testa alla gara.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; fumo al motore, si ferma Red Bull Verstappen
Al comando Ferrari Leclerc davanti a Perez e Mercedes Russell
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
08:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Colpo di scena al giro 39 del Gran Premio d’Australia.
Si ritira la Red Bull di Max Verstappen costretta ad accostarsi a bordo pista per un probabile problema al motore con un principio di incendio.
Al momento del ritiro Verstappen era secondo a 7′ dalla Ferrari di Leclerc al comando della gara. Scala in seconda posizione l’altra Red Bull di Perez davanti alle Mercedes di Russell e Hamilton.
Per Verstappen si tratta del secondo ritiro stagionale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; al comando Ferrari Leclerc davanti a Perez e Mercedes Russell 
Fumo al motore, si ferma Red Bull Verstappen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
08:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Colpo di scena al giro 39 del Gran Premio d’Australia.
Si ritira la Red Bull di Max Verstappen costretta ad accostarsi a bordo pista per un probabile problema al motore con un principio di incendio.
Al momento del ritiro Verstappen era secondo a 7′ dalla Ferrari di Leclerc al comando della gara. Scala in seconda posizione l’altra Red Bull di Perez davanti alle Mercedes di Russell e Hamilton. Per Verstappen si tratta del secondo ritiro stagionale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Australia; gioia Leclerc ‘la mia Ferrari è fortissima’
Monegasco ‘incredibile vincere qui e grandioso tornare davanti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
08:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ la prima vittoria in cui abbiamo controllato, ma che macchina che avevamo, è fortissima e molto affidabile”.
Tra sorrisi e sprazzi di gioia vera Charles Leclerc racconta la sua cavalcata con la Ferrari nel Gran Premio d’Australia davanti dall’inizio alla fine.
“Le gomme – aggiunge il pilota monegasco della scuderia di Maranello – hanno tenuto benissimo. Sono molto felice, è incredibile vincere qui. E’ grandioso tornare in queste posizioni dopo le due difficili annate che abbiamo avuto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: la Ferrari di Leclerc vince il Gran Premio d’Australia
Sul podio la Red Bull di Perez e la Mercedes di Russell
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
10:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Ferrari di Charles Leclerc ha vinto il Gran Premio d’Australia terza prova della stagione 2022 di Formula 1.
Sul circuito cittadino di Melbourne taglia il traguardo al secondo posto la Red Bull di Sergio Perez, mentre è terza la Mercedes di George Russell.
Quarta l’altra Mercedes di Lewis Hamilton.
“E’ la prima vittoria in cui abbiamo controllato, ma che macchina che avevamo, è fortissima e molto affidabile”. Tra sorrisi e sprazzi di gioia vera Charles Leclerc racconta la sua cavalcata con la Ferrari nel Gran Premio d’Australia davanti dall’inizio alla fine. “Le gomme – aggiunge il pilota monegasco della scuderia di Maranello – hanno tenuto benissimo. Sono molto felice, è incredibile vincere qui. E’ grandioso tornare in queste posizioni dopo le due difficili annate che abbiamo avuto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Australia; Binotto, sappiamo che è solo l’inizio
Team principal Ferrari: tutti lavorato per risultati migliori
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
10:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo felici e contenti, la vittoria è sempre bella.
Abbiamo avuto un inizio di stagione molto forte con squadra, macchina e piloti tutti veloci e competitivi”.
Così il team principal della Ferrari Mattia Bonotto dopo il trionfo di Leclerc a Melbourne in Australia: “Ci stiamo concentrando su noi stessi e siamo venuti qui cercando di fare del nostro meglio – aggiunge Binotto – Per vincere dobbiamo fare tutto in modo perfetto, l’abbiamo visto dopo il Bahrain. Questa è la mentalità con la quale stiamo approcciando. Girare bene in condizioni difficili come qui in Australia è sempre una bella soddisfazione.
“Non pensavamo di avere così tanti punti in classifica.
Speravamo di essere competitivi e di potercela giocare. La nostra felicità è di vedere questi risultati, ma sappiamo che è solo l’inizio. È la terza gara, le dobbiamo affrontare una alla volta ma, se queste sono le soddisfazioni, è davvero tanta roba – ha aggiunto Binotto – Il merito è del gruppo, non di una singola persona. Tutti abbiamo lavorato per avere risultati migliori, alzando l’asticella. Il frutto del lavoro si vede e personalmente sono contento di quello. Non vediamo l’ora di arrivare a Imola in questo momento di forma davanti ai nostri tifosi, è tanto che non c’è questa opportunità. La speranza è che sarà tutto pieno per festeggiare con loro questo momento. Ho ricordi bellissimi di quello che è stato Imola. Vedere la Rivazza gremita è uno spettacolo, ma prima ci godremo la Pasqua a casa”.
L’unico neo il ritiro di Carlos Sainz: “Bisogna essere perfetti per avere risultati giusti. Lui sicuramente ha avuto circostanze che non lo hanno aiutato. Già ieri in qualifica è stato penalizzato dalla bandiera rossa in Q3, mentre nel secondo tentativo un errore che gli è costato la possibilità di partire tra i primi quattro. Oggi poi – aggiunge Binotto – la scelta delle gomme dure in partenza e un problema al volante in griglia. Sono tutte circostanze che non hanno aiutato il pilota e che lo portano a commettere degli errori che poi si pagano cari. Conosco Carlos, trarrà una lezione importante da oggi e ne verrà fuori più forte di prima. Sono convinto che potrà riscattarsi già a Imola”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Australia; Leclerc allunga nel Mondiale, Verstappen a -46
In seconda posizione giovane Mercedes Russell
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
10:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con la seconda vittoria stagionale In Australia, Charles Leclerc allunga ulteriormente in testa al campionato: il monegasco ha ora 34 punti di vantaggio sul giovane pilota della Mercedes Russell.
Verstappen, ritirato per il secondo ko stagionale alla sua Red Bull, è addirittura a -46.

Ferrari in testa anche nel Costruttori. Il Mondiale torna tra due settimane a Imola.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Malagò, lampo Rosso illumina l’Australia
Presidente Coni:’grande segnale di forza , appuntamento a Imola’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
10:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Un lampo Rosso illumina l’#AustraliaGP di #Formula1: gradino più alto del podio per la #Ferrari grazie a uno strepitoso #Leclerc”.
Così su twitter il presidente del Coni Giovanni Malagò saluta il trionfo a Melbourne della scuderia di Maranello con Leclerc.
“Dominio totale e allungo in classifica generale – aggiunge Malagò – Un grande segnale di forza, complimenti a tutti����. E ora appuntamento a Imola!”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Giustini è nuovo campione italiano pesi massimi
Fiorentino conquista titolo battendo D’Adamo per abbandono
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
10:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il fiorentino Eduardo ‘Dado’ Giustini è il nuovo campione italiano dei pesi massimi.
Ha conquistato la corona che era in possesso di Ivan D’Adamo battendo il rivale per abbandono alla sesta ripresa nel match disputato ieri in tarda serata sul ring allestito presso gli Impianti Sportivi della Montagnola, a Firenze.

L’epilogo dell’incontro c’è stato, come detto, al sesto round, quando Giustini ha messo a segno una combinazione che D’Adamo ha visibilmente accusato. Il combattimento è poi ripreso ma D’Adamo non aveva recuperato e si è appoggiato nuovamente alle corde, ancora provato dai colpi. A quel punto dall’angolo dell’ormai ex campione è volato l’asciugamano che ha posto fine al match.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennistavolo:con Apuania Europe Cup torna in Italia dopo 38 anni
Team Carrara vince a Vienna.N.1 Fitet Di Napoli: impresa storica
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
13:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia torna a vincere in Europa nel tennistavolo, graziaal successo dell’Apuania Carrara.
La squadra campione d’Italia e detentrice della Supercoppa e della Coppa Italia si è imposta ieri sera nella Europe Cup maschile, seconda competizione continentale dopo la Champions League, e al suo esordio internazionale ha scritto una pagina della propria storia e del pongismo italiano, che torna sul tetto della manifestazione, a 38 anni di distanza dal successo del Tennistavolo Sant’Elpidio a Mare.
I toscani, guidati dal tecnico Claudio Volpi e dal dirigente Alessandro Merciadri, dopo aver ceduto il match di andata della finale in casa per 3-2, sono andati a prendersi il trofeo sul campo degli austriaci del SolexConsult TTC Wiener Neustadt, prevalendo per 3-1.
Protagonista assoluto della serata è stato l’azzurro Mihai Bobocica, che ha messo a segno una doppietta, con il 3-1 sul tedesco Felix Wetzel e il decisivo 3-2 sul croato Frane Kojic.
Il terzo punto è stato merito dello slovacco Lubomir Pistej, per 3-1 sul ceco Tomas Konecny. Il terzetto dell’Apuania Carrara è stato completato dal croato Andrej Gacina, che ha perso per 3-2 il derby di apertura contro il connazionale Kojic.
“L’Apuania Carrara – commenta il presidente federale, Renato Di Napoli – è stata autrice di un’impresa storica, che porta una compagine italiana alla conquista di questo prestigioso trofeo europeo. Il mio auspicio è che questo trionfo apra la strada a un percorso di successi internazionali, che possano essere di esempio e stimolo per tutto il movimento”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Amstel Race: storica prima volta di un’italiana, trionfa Cavalli
L’azzurra, 24 anni di Cremona, vince la classica del nord al femminile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VALKENBURG
10 aprile 2022
15:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Storica prima volta di un’italiana all’Amstel Gold Race. Marta Cavalli, 24enne di Cremona, ha vinto l’ottava edizione della classica del Nord di ciclismo donne.
L’azzurra – che gareggia con la maglia del team francese FDJ / Nouvelle-Aquitaine – ha tagliato il traguardo precedendo l’olandese Demi Vollering e la tedesca Liane Lippert, al termine dei 128,5 chilometri.
E’ andata all’attacco dopo la vetta del Cauberg, a 1.700 metri dal traguardo, dopo il forcing dell’olandese Annemiek van Vleuten che non è riuscita a superare le rivali nella quarta e ultima salita di Valkenburg.
Per il secondo posto, Vollering (SD Worx) ha regolato per un soffio il forte gruppo di sei concorrenti mentre la campionessa del mondo, l’italiana Elisa Balsamo (Trek), ha conquistato l’8/o posto. “Mi sono sentita abbastanza stanca negli ultimi 15 chilometri” ha ammesso la vincitrice di giornata. “Devo ringraziare il mio direttore sportivo che mi ha incoraggiato ad attaccare quando ci siamo ritrovati in otto-nove in cima al Cauberg. Ho deciso di andare, era tutto o niente!”. “Avevo immaginato di vivere questo al momento della ricognizione del percorso, sapevo che era il momento decisivo della gara”, ha aggiunto Cavalli, campionessa italiana 2018 all’età di 20 anni.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Amstel: vittoria del polacco Kwiatkowski al fotofinish
Francese Cosnefroy dato per vincitore volata, poi la rettifica
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 aprile 2022
16:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il polacco Michal Kwiatkowski (Ineos Grenadiers) ha vinto la 56/a edizione della Amstel Gold Race, 254 chilometri con partenza da Maastricht e arrivo a Berg En Terblijt, battendo al fotofinish il francese Benoit Cosnefroy (AG2R Citroën).

Arrivati da soli sul rettilineo finale dopo aver staccato il gruppo, i due si sono sfidati in volata, dove per qualche centimetro si è imposto il polacco, già vincitore della corsa nel 2015.
Per decretare il vincitore è stato necessario ricorrere al fotofinish e ad un primo annuncio il successo è stato assegnato al francese, ma il controllo ufficiale ha ribaltato il verdetto con gran delusione di Cosnefroy, che sperava di essere il primo transalpino a trionfare nella corsa dal lontano 1981.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Masters, vince il n.1 al mondo Scheffler
Il 25enne americano supera McIlroy e Smith-Lowry
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
AUGUSTA (USA)
11 aprile 2022
01:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il numero 1 del golf al mondo Scottie Scheffler ha vinto il Masters di Augusta, in Georgia, suo primo torneo del Grande slam.

Il 25enne americano ha battuto il nordirlandese Rory McIlroy (secondo), l’australiano Cameron Smith e l’irlandese Shane Lowry (terzi a pari merito).
Il cinque volte vincitore dell’evento, Tiger Woods, nonostante un totale di +13 (il suo peggior risultato in 24 partecipazioni), è riuscito in un affascinante ritorno alle competizioni 13 mesi dopo l’incidente d’auto che gli è quasi costato la gamba destra.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Australia;419.000 spettatori in 4 giorni su tribune Melbourne
Record assoluto risale a 1995 con 520.000 tifosi per Gp Adelaide
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
10:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Quasi 420.000 tifosi e appassionati di Formula 1, 419.114 per l’esattezza secondo gli organizzatori, hanno visitato l’Albert Park di Melbourne in quattro giorni per il ritorno del Gran Premio d’Australia nel calendario del Mondiale 2022, dopo le due cancellazioni dovute alla pandemia da Coronavirus.
Si tratta di un nuovo record per l’evento nella terra dei canguri entrando nella storia della F1: superato il punteggio di 401.000 spettatori raggiunto nel 1996 per la prima edizione del GP d’Australia a Melbourne, dopo undici anni ad Adelaide.

Charles Leclerc, il pilota monegasco della Ferrari, ha vinto domenica davanti a 128.294 tifosi, ma erano già 55.107 giovedì a godersi l’atmosfera rilassata al sole intorno al paddock e ai box, quando la F1 non era ancora entrata in pista.
Nel 2021, 400.000 spettatori hanno invaso il Circuit of the Americas per il GP degli Stati Uniti ad Austin (Texas).
Il record assoluto in Australia è di 520.000 spettatori nel 1995, per l’ultima edizione ad Adelaide, in un Paese pazzo per lo sport. Gli organizzatori ritengono che l’effetto Netflix, e quindi i nuovi fan creati dalla serie di documentari “Drive To Survive”, spieghi in parte questo successo, oltre alle cancellazioni del 2020, all’ultimo minuto, e nel 2021, per lo stesso motivo. L’idolo locale Daniel Ricciardo, di Perth, aveva un grande seguito, ma domenica si è dovuto accontentare del 6° posto con la sua McLaren con motore Mercedes, dietro al suo compagno di squadra il britannico Lando Norris.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolista Alessia Orro ancora vittima dello stesso stalker
L’uomo è stato arrestato, era già finito ai domiciliari nel 2019
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 aprile 2022
10:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un impiegato di banca di 55 anni di Novara, Angelo Persico, è stato nuovamente arrestato ieri, come tre anni fa, con la stessa l’accusa di stalking.
Anche la sua vittima era sempre la stessa: la pallavolista della Vero Volley Monza e della nazionale Alessia Orro, 23 anni.

Già nel 2019 l’uomo era infatti finito ai domiciliari con l’accusa di atti persecutori nei confronti della giocatrice che in quel periodo militava nella squadra di Busto Arsizio (Varese). Allora patteggiò una condanna a un anno e 8 mesi.
Da anni il 55enne è ossessionato dall’atleta e convinto che sia, come ha spiegato, “la donna della sua vita”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Orro, ‘la violenza va sempre denunciata non abbiate paura’
Così la pallavolista dopo il nuovo arresto del suo stalker
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 aprile 2022
11:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ragazzi e ragazze non abbiate paura di denunciare, la violenza, in qualsiasi forma essa sia, non va assolutamente sottovalutata”.
Lo scrive la pallavolista azzurra Alessia Orro, dopo che i carabinieri per la seconda volta hanno arrestato il suo stalker, un uomo di 55 anni.

“Siate coraggiosi, perché io in prima persona so benissimo quanto possa essere difficile, soprattutto – scrive su facebook la 23enne – quando ti rendi conto che il passato potrebbe tornare nel presente, ma vi posso assicurare che sarebbe ancora più difficile affrontarlo da soli!”,
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Minardi, ‘lavoriamo da tempo a Imola, sarà festa’
Presidente circuito emiliano:ancora qualche posto venerdì-sabato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
12:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Speriamo che sia un week end di festa a Imola, grazie a Dio è partito tutto prima che la Ferrari trionfasse in Australia.
Speriamo che la fortuna ci assista, ci sono ancora posti per sabato e venerdì.
La Rossa è la più forte, ma abbiamo fatto tre Gran Premi, non venti…”. Parola di Giancarlo Minardi, fondatore e storico patron della scuderia emiliana e ora presidente del circuito di Imola dove il 24 aprile si correrà il quarto Gp di Formula 1 della stagione con qualifiche al venerdì e la gara sprint il sabato: “Speriamo a Imola ci sia anche il sole oltre ad una Ferrari vincente e la festa sarà ancora più bella. C’e’ ancora spazio per il week-end.
Il record di spettatori in Australia a Melbourne? Il nostro è un pubblico esigente, un pubblico che viene per vedere la F1 non per fare altro. Non posso dare dei biglietti che non permettano di vedere le macchine o addirittura di non sentire il motore delle auto”.
Poi Minardi sull’inizio folgorante della Rossa invita ad andare con i piedi per terra in vista del resto del Mondiale di F1: “ora godrei di quello che la Ferrari ha fatto e di questa superiorità. Abbiamo una macchina al di sopra della concorrenza e la concorrenza non starà a guardare, stiamo con i piedi per terra. Il segreto di questa Ferrari sta nel fatto che hanno interpretato meglio il cambio del regolamento e non è vero che hanno avuto più tempo rispetto agli altri (Red Bull e Mercedes impegnate nella corsa al titolo nel 2021, ndr), sono stati più bravi a interpretare il regolamento. Il merito è di tutto il team e del suo comandante. Gli sviluppi della Ferrari? Non è vero che in questo caso la Rossa non sia forte, storicamente quando a Maranello hanno avuto una base buona sono sempre riusciti ad andare meglio. Hanno già vinto il Gran Premio dell’affidabilità e questo rispetto agli altri è un gran passo in avanti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Faggioli alza la 63/a Coppa Selva di Fasano
Pezzolla su Lamborghini ha vinto duello Gt con Ferrari Peruggini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
13:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek ha dominato e vinto la 63^ Coppa Selva di Fasano, round d’apertura del Campionato Italiano Velocità Montagna.
Il fiorentino della Best Lap ha ottenuto due tempi fotocopia con la biposto di gruppo E2SC equipaggiata con gomme Pirelli, 2’07″61 nella prima salita, crono poi aumentato di soli 36 centesimi sul secondo passaggio lungo i 5.600 metri del tracciato pugliese, reso più insidioso da un meteo prima umido e poi sempre freddo per il vento di maestrale che ha accompagnato l’intera lunga giornata.
Accesa lotta per completare il podio. Seconda posizione per il trentino Diego Degasperi che su Osella FA 30 Zytek è stato il primo tra le monoposto di gruppo E2SS, anche per l’alfiere Vimotorsport la scelta di gomme è stata determinante, complici le temperature più basse di gara 2 che sono costate qualcosa. Podio tutto all’insegna del Team Faggioli completato dal ragusano Franco Caruso che ha compiuto due salite in progressione sulla Nova Proto NP01-2 ed alla fine non ha nascosto la soddisfazione per un piazzamento molto gratificante con il 2° tempo di gara 2, quando ha osato decisamente.
Quarto posto assoluto per il potentino Achille Lombardi su Osella Pa 2000, molto contento per il modo in cui ha gestito le sue scalate nelle condizioni davvero complicate del tracciato, dove ha anche azzardato delle scelte.
Con la settima posizione assoluta Ivan Pezzolla su Lamborghini Huracàn Super trofeo EVO 2 ha vinto l’appassionante e coinvolgente duello per il gruppo Gt disputato con il tenace foggiano Lucio Peruggini su Ferrari 488 Challenge. Il padrone di casa dopo alcune regolazioni effettuate da Lamborghini Squadra Corse, ha caparbiamente rimontato con una perfetta gara 2 dove ha abbassato il tempo. Peruggini ha vinto gara 1 ed ha guadagnato la nona piazza generale al suo ritorno al volante dopo due anni, trovando un’immediata intesa con la 488 del Cavallino ed ora guarda con fiducia al campionato.
In ottava posizione Sebastiano Castellano, il giovane campano vincitore nel 2021, adesso sull’Osella PA 21 Jrb con motore Suzuki seguita dall’Autosport Sorrento, rallentato da qualche noia tecnica di troppo soprattutto in gara 1.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Montecarlo;Fognini al 2/o turno, battuto Rinderknech
Ora ligure contro campione in carica greco Tsitsipas
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
18:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Fognini avanza nel torneo di Montecarlo, primo Atp 1000 sulla terra rossa della stagione.
L’italiano ha battuto in tre set con il punteggio di 7-5, 4-6, 6-3 il francese Arthur Rinderknech , regalandosi un 2° turno durissimo contro il campione in carica, il greco Stefanos Tsitsipas.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pilota russo fa il saluto romano sulle note dell’inno di Mameli
La denuncia dell’emittente di opposizione bielorussa. Il team del pilota lo licenzia. Aci: ‘Domani ci sarà una giunta straordinaria per prendere provvedimenti urgenti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
18:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Un saluto nazi sul podio degli Europei juniores di kart dal russo Artyom Severyukhin, che corre sotto la bandiera italiana per le sanzioni imposte ai piloti della Russia”: lo denuncia, con un video sul suo profilo Twitter, Nexta tv, emittente di opposizione bielorussa che trasmette dalla Polonia.
Nel breve frame della premiazione della gara di Portimao, in Portogallo, si vede il giovane pilota sul gradino più alto del podio che si batte il petto e poi saluta a braccio teso, scoppiando poi in risate.
Sullo sfondo, le note dell’inno italiano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE

“Un comportamento deplorevole”. E’ immediata la “ferma condanna” da parte dell’Automobile club d’Italia del gesto del pilota russo di kart con licenza italiana, Artyom Severyukhin. Ora per il 15enne Severyukhin si apre un procedimento disciplinare, e si valuta anche il ritiro della licenza italiana. “Domani – scrive l’Aci, inviando anche un messaggio alla federazione ucraina – si terrà una giunta straordinaria per prendere provvedimenti urgenti riguardo al comportamento deplorevole del pilota russo Artyom Severyukhin”.
“Ci vergogniamo profondamente per il comportamento del nostro pilota”. Così Ward Racing, team svedese di kart per il quale ha corso e vinto ieri a Portimao il 15enne russo Artem Severyukhin, interviene sul “saluto nazista” mostrato dal pilota sul podio e denunciato dalla tv di opposizione bielorussa Nexta Tv. Il team, che parla di “azioni a titolo personale”, annuncia la volontà “di porre termine al suo contratto per le gare, non ritenendo più possibile continuare la cooperazione con Severyukhin”.
Con una nota apparsa sul proprio profilo Facebook “in risposta alle azioni personali” di Severyukhin, che “condanna nei termini più netti possibili”, Ward Racing sottolinea di essere “un team svedese di proprietà privata che unisce piloti di diverse nazionalità, che corrono sotto licenze di vari Paesi, a titolo personale”. “Le azioni di Severyukhin durante la cerimonia di premiazione, ieri, erano esclusivamente personali e non rappresentano in alcun modo punti di vista e valori di Ward Racing che, al contrario, condanna con la comunità internazionale l’invasione russa dell’Ucraina ed esprime la propria solidarietà con il suo popolo che soffre a causa di un terrificante attacco ingiustificato. Fin dall’inizio, abbiamo manifestato il nostro no alla guerra e, in aggiunta, ospitiamo tre famiglie ucraine che non hanno una casa dove tornare. Come cittadini svedesi – prosegue la nota – siamo inoltre orgogliosi del nostro paese che ha preso la storica decisione di inviare armi all’Ucraina per combattere contro l’esercito russo”. Nel condannare il gesto del suo pilota, il team lo definisce “la manifestazione di un comportamento antisportivo ed una violazione inaccettabile del codice etico e morale dello sport. Questa presa di posizione – conclude la nota – è la ferma convinzione di Ward Racing, di tutti i suoi atleti e del suo staff”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Montezemolo alla Ferrari, ‘bellissimo così dopo molti anni’
Ex presidente: Rossa è competitiva,bravi Binotto e team
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
17:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Vedere dopo tanto tempo una Ferrari così competitiva è una cosa bellissima.
Tanti complimenti, in particolare a Binotto, e a tutti i ragazzi della squadra che hanno lavorato benissimo, uniti e determinati”.
Luca di Montezemolo applaude l’avvio esaltante della Rossa nel Mondiale di F1.
vv”Con una macchina così competitiva – dice Montezemolo, presidente della casa di Maranello nell’anno dell’ultimo mondiale piloti vinto, con Raikkonen nel 2007 -anche Leclerc ha potuto dimostrare di essere un pilota di altissimo livello. La stagione è lunga, gli avversari non dormiranno ma meglio di così non si poteva cominciare. Avanti così”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Montecarlo: Sinner al secondo turno, battuto Coric
Altoatesino supera anche problema fisico, si impone in tre set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 aprile 2022
19:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Fabio Fognini, anche Jannik Sinner supera il primo turno al torneo di Montecarlo, primo Masters 1000 sulla terra rossa della stagione.
L’altoatesino ha sconfitto in tre set, col punteggio di 6-3, 2-6, 6-2, il croato Borna Coric, n.198 al mondo, ma nel corso del secondo set ha dovuto interrompere il match e chiedere l’intervento del medico per un problema muscolare agli addominali, poi superato.
Al secondo turno, Sinner affronterà il vincente del match tra il finlandese Emil Ruusuvuori e i cileno Cristian Garin.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Open Bnl Roma; nove dei primi 10 al mondo in entry list
Anche Sinner, Sonego e Fognini già ammessi nel tabellone
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
11 aprile 2022
20:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nove dei dieci migliori giocatori al mondo sono annunciati nel tabellone degli Internazionali Bnl d’Italia 2022.
Il torneo, che prenderà il via il 9 maggio e si concluderà il 15, vede infatti nell’entry list il numero 1 del mondo Novak Djokovic, il numero 2 Daniil Medvedev che si è operato a inizio del mese per un ernia, il numero 3 Alexander Zverev, il numero 4 Rafa Nadal.
Jannik Sinner, numero 12 ATP, Lorenzo Sonego, numero 26, e Fabio Fognini, numero 32, sono gli azzurri ammessi direttamente in tabellone.
Il cut-off del tabellone a 56 posti è al n.42. L’ultimo ammesso nel main draw è lo statunitense Sebastian Korda. C’è anche da segnalare la presenza con il ranking protetto di Borna Coric, Dominic Thiem e Stan Wawrinka. Non mancano i nuovi astri della Next Gen passata e presente come Denis Shapovalov, Felix Auger-Aliassime o Carlos Alcaraz. A loro si aggiungeranno quattro wild card e otto giocatori provenienti dalle qualificazioni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Lakers licenziano Vogel, James resta “per vincere ancora”
Infortuni ed errori, aver mancato playoff condanna il coach
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Los Angeles Lakers hanno licenziato l’allenatore Frank Vogel, che dopo tre stagioni alla guida della squadra paga il disastro del mancato accesso ai playoff della NBA.
Un annuncio atteso da parte del club californiano che dovrà avviare una rifondazione basata soprattutto su LeBron James, l’asso che non è bastato a cambiare il corso di un’annata storta, segnata da tanti infortuni ma anche da una gestione insufficiente da parte del manager, che pure nell’anno d’esordio era arrivato a conquistare il titolo.

Il direttore generale dei Lakers, Rob Pelinka, ha confermato l’esonero, di cui si parlava apertamente già da ieri: “Ho il massimo rispetto per Frank – le sue parole -. è un grande coach e un grande uomo, a cui saremo sempre grati per il suo lavoro nel guidarci al titolo 2020. Questa è una decisione incredibilmente difficile da prendere, ma che crediamo necessaria a questo punto”. I Lakers hanno concluso la stagione all’11/p posto nella Western Conference, con un bilancio di 33 vittorie e 49 sconfitte, su cui ha pesato la difficoltà a causa degli infortuni di schierare insieme a James le altre due stelle, Russel Westbrook e Anthony Davis. James parlando della stagione ha anche lamentato la continua altalena di rendimento: “Come potevamo essere così grandi una sera e quella successiva diventare tanto mediocri? Quell’aspetto è stato sicuramente la parte più impegnativa della stagione”. La delusione non sembra però allontanare il campione di Akron dai Lakers: “Sono venuto qui per vincere un campionato e ho realizzato ciò che volevo ottenere, ma sono ancora affamato. Sono fiducioso che questo club vuole lo stesso”. Intanto è aperta la caccia al sostituto di Vogel, e non sarà una scelta facile.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Giani, alla Francia vorrei dare continuità
Nuovo ct: “Grande squadra, dobbiamo imparare a conoscerci”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
10:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questa squadra è incredibile.

Ma gli è mancata continuità nelle prestazioni”.
Dare ai Blues questa continuità è l’obiettivo di Andrea Giani, da fine marzo nuovo allenatore del sestetto oro olimpico a Tokyo 2020, per mantenere la Francia ai massimi livelli nel lungo termine. Il tecnico del Modena, dove Earvin Ngapeth, figura di spicco dei Blues, gioca in questa stagione, ha chiuso in anticipo il rapporto con la Germania ed accettato di prendere il posto di Bernardinho, dimesso per motivi familiari.
“Era troppo facile trovare le motivazioni. La squadra francese è fantastica, conosco molto bene alcuni giocatori, che ho potuto avere nei club dove ho allenato, o dove alleno ancora – spiega Giani. L’ex azzurro, esponente della ‘generazione di fenomeni’ che vinse tutto negli anni 90, chiede “un po’ di tempo” per “imparare la cultura dello sport in Francia. I giocatori devono anche conoscere me, il mio sistema”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Forbes “142 mln ricavi Masters, ma potevano essere di più”
Torneo per scelta ha solo sei sponsor, potenzialità maggiori
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
11:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Secondo un rapporto di “Forbes”, il The Masters nel 2022 ha generato ricavi per 142 milioni di dollari, ma potrebbe fare molto di più.
Basti pensare che lo US Open, altro Major di golf maschile, quest’anno potrebbe produrre 160.000.000 di guadagni.
L’Augusta National rispetto al 2021 ha aumentato il montepremi del Masters Tournament, passato dagli 11.500.000 dello scorso anno ai 15.000.000 di questa edizione, di cui 2.700.000 sono andati al vincitore, Scottie Scheffler.
Tant’è, per scelta, il torneo ha solo sei sponsor e parte di quel denaro, per Forbes, va ai media partner, CBS ed ESPN, per coprire i costi di produzione del torneo. E se lo US Open raccoglierà 93 milioni solo per quel che riguarda i diritti tv nazionali, il Masters su questa voce, nell’America del Nord, non incassa alcunché. Visto che gli accordi con CBS ed ESPN consentono all’Augusta National il controllo completo della trasmissione dell’evento in cambio di nessun compenso. E’ una scelta precisa del Club (privato), tra i più esclusivi al mondo, che sembra accontentare anche l’intenzione dei soci. Tant’è, per Forbes, “se l’Augusta National decidesse di aprirsi maggiormente agli sponsor e alle tv, il torneo potrebbe generare 269 milioni in più di ricavi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Montecarlo: buon esordio Sonego, doppio 6-3 a Ivashka
Torinese “tanto vento ma ho fatto tutto quello che dovevo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
13:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Esordio convincente per Lorenzo Sonego a Montecarlo, dove è in corso il terzo Masters 1000 stagionale.
Il 26enne torinese ha battuto in due set con un doppio 6-3, il bielorusso Ilya Ivashka.

Primo set dominato dall’azzurro più di quanto non dica il punteggio: ha centrato il break al quarto gioco ed è stato ingiocabile al servizio, nonostante il forte vento. Il torinese ha preso un break di vantaggio anche in avvio di seconda frazione e lo ha difeso con successo, chiudendo il match in poco meno di un’ora e mezza di gioco.
“Mi è sembrato davvero di giocare in casa – ha detto soddisfatto Sonego -. Farlo con il vento è sempre complicato, ma oggi ho fatto tutto quello che dovevo. Ho un bellissimo ricordo dei quarti raggiunti qui nel 2019. Per me la cosa più importante è sempre riuscire a divertirmi in campo”. Al secondo turno troverà il vincente del match tra lo statunitense Maxime Cressy ed il serbo Laslo Djere.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Nadal sofferente, ancora non impugna la racchetta
Dopo la frattura alle costole lo spagnolo punta rientrare a maggio, è atteso a Roma
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
15:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafael Nadal soffre ancora per la frattura alle costole e non ha potuto riprendere l’allenamento con la racchetta.
Lo ha reso noto il suo entourage, confermando che il n.4 del mondo sarà ovviamente assente dal torneo di Barcellona della prossima settimana: “Rafa soffre ancora, non ha ripreso la racchetta in mano, e ha bisogno di quattro o sei settimane per riprendere.
Siamo a tre, quindi logicamente non è in grado di giocare a Barcellona”, ha detto un amico dello spagnolo.
Nadal ha dunque già saltato il Masters 1000 di Miami, sul cemento, e Montecarlo, che apre la stagione europea sulla terra battuta. La data del suo ritorno non è ancora determinata, ma dovrebbe presto riprendere gli allenamenti in campo. Il prossimo Masters 1000 è in programma a Madrid (1-8 maggio), prima di Roma (8-15 maggio), dove il campione maiorchino è annunciato in tabellone, e del Roland-Garros, che comincia il 22 maggio.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: King Cup; Francia, contro l’Italia Tan al posto di Burel
Da venerdì ad Alghero la sfida con le azzurre di Tathiana Garbin
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
12 aprile 2022
15:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Harmony Tan, n.107 del mondo, è stata convocata dal capitano Julien Benneteau per sostituire l’infortunata Clara Burel per la partita di qualificazione alla Billie Jean King Cup (ex Fed Cup) contro l’Italia, in programma venerdì e sabato prossimi ad Alghero.

Burel soffre di una “piccola lesione muscolare degli addominali” ha precisato la Fft.
Tan, 24 anni, viene convocata per la prima volta per la Francia e raggiunge Alize Cornet, Oceane Dodin (a sua volta chiamata dopo l’infortunio di Caroline Garcia) e Kristina Mladenovic.
L’Italia guidata dalla capitana, Tathiana Garbin, ha a disposizione Camila Giorgi, Jasmine Paolini, Martina Trevisan, Lucia Bronzetti ed Elisabetta Cocciaretto.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: dal 20 aprile Coppa del Mondo torna a Lonato
Ospiterà evento per la 13/ volta, con 481 atleti di 70 nazioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONATO DEL GARDA
12 aprile 2022
16:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per la 13/a volta, la Coppa del Mondo di tiro a volo fa tappa a Lonato del Garda, sulle pedane del Tav Concavede, che ospiterà l’evento dal 20 al 29 aprile e porterà nella località gardesana 481 tra i migliori tiratori al mondo in rappresentanza di 70 Nazioni in gara nella fossa olimpica e nello skeet (dirette Rai).
L’Italia schiererà in pedana le squadre dei Probabili Olimpici di entrambe le specialità.
In totale saranno venti gli atleti convocati, ma i ct azzurri Albano Pera (Fossa) e Andrea Benelli (Skeet) non hanno ancora sciolto la riserva sui dodici che gareggeranno per le medaglie e gli otto che compereranno solo per i ‘ranking points’ (fuori classifica). Su tutti spiccano i nomi, nello Skeet di Diana Bacosi, campionessa olimpica a Rio 2016 e argento a Tokyo 2020, e Gabriele Rossetti, campione Olimpico a Rio 2016, e nella Fossa del veterano Giovanni Pellielo, bronzo olimpico a Sydney 2000 e poi argento ad Atene 2004, Pechino 2008 e Rio 2016, e Massimo Fabbrizi, argento a Londra 2012.
A presentare oggi il calendario dettagliato dell’evento è stato Ivan Carella, presidente del Trap Concaverde. “Dopo 3 Mondiali e 3 Europei, questa sarà la tredicesima volta della Coppa del Mondo a Lonato – le sue parole -, che il Trap Concaverde ospiterà in collaborazione con la Federazione Italiana Tiro a Volo. Quest’anno per noi sarà un onore ancora più grande rispetto al passato perché festeggiamo il 40/o anniversario della fondazione e non c’è modo migliore per celebrare questo traguardo”.
Dell’evento ha parlato anche l’olimpionico della canoa Antonio Rossi, attuale sottosegretario della Regione Lombardia con Delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi Eventi. “sI inserisce nel più ampio progetto di sport che la Regione Lombardia ha intrapreso e che culminerà con le Olimpiadi Invernali del 2026 – ha detto Rossi -. Quelli che Carella ci ha descritto sono numeri importanti, che certificano il gradimento dell’impianto di tiro di Lonato da parte degli atleti. E’ un struttura che rappresenta una eccellenza”. Main sponsor dell’evento sono le aziende Beretta e Lacertosus.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
King Cup, Garbin: ‘Ragazze motivate, buone sensazioni’
Italia-Francia ad Alghero. Capitana: “Giorgi sta bene”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
12 aprile 2022
16:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Le ragazze sono molto motivate e soddisfatte della combinazione velocità del campo e delle palle.

Ho buone sensazioni.
Ho valutato questo aspetto attentamente, assieme alle ragazze e ai loro team, e abbiamo concordato di giocare sul cemento all’aperto perché può valorizzare le qualità delle nostre giocatrici. Pensiamo che questa superficie, non troppo veloce, possa esaltare le nostre caratteristiche”. Così Tathiana Garbin, capitana delle azzurre, in vista della sfida tra Italia e Francia valida per il turno preliminare della Billie Jean King Cup 2022, in programma venerdì 15 e sabato 16 aprile sul green set del Tennis Club Alghero.
“C’è tanto entusiasmo da parte nostra – aggiunge Garbin – e ciò potrà influire positivamente. Sono sicura che il pubblico di Alghero potrà darci un’ulteriore spinta per esprimerci al meglio. Non giocavamo in casa da molto tempo e ci stiamo preparando con attenzione guardando anche ai minimi dettagli per poter arrivare al top. Siamo state accolte benissimo e siamo felici di essere qui. Il circolo è ben attrezzato, abbiamo bellissime giornate di sole. Tutto perfetto per una grande prestazione della squadra”.
Sulle condizioni di Camila Giorgi, numero uno della squadra azzurra e 30 del ranking WTA, che ha saltato sia Indian Wells che Miami, la capitana azzurra spiega: “Ora sta bene, si sta allenando e non vede l’ora di giocare per la nazionale. E’ sempre bello vedere questo entusiasmo tra le giocatrici. Sono tutte pronte a mettersi a disposizione della squadra, aspetto fondamentale per un capitano”.
In Sardegna c’è anche la new entry Lucia Bronzetti, alla prima convocazione in azzurro. La 23enne è reduce dagli ottavi a Miami che l’hanno proiettata per la prima volta in carriera tra le top 100 della classifica mondiale (attualmente è numero 89). “E’ motivatissima, entusiasta di far parte di questo gruppo – dice Garbin -. Questa convocazione se l’è meritata e conquistata con i risultati”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Montecarlo: Djokovic subito fuori, tra azzurri ko Fognini
Serbo non giocava da febbraio, avanzano Sonego e Musetti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
20:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata una fugace apparizione quella, pur attesissima, di Novak Djokovic al Masters 1000 di Montecarlo.
Il n.1 al mondo è stato sconfitto nel secondo turno dallo spagnolo Alejandro Davidovich (n.46 Atp) per 6-3, 6-7, 6-1, in poco meno di tre ore di gioco in quella che è stata la sua quarta partita nel circuito nel 2022, dopo le tre all’ATP 500 di Dubai a febbraio.
A causa del rifiuto del vaccino anti-covid, Djokovic non aveva potuto giocare né agli Australian Open né ai Masters 1000 di Indian Wells e Miami e la sua forma evidentemente ne ha risentito. Tutto bene, invece, per gli italiani impegnati nel primo turno, con Lorenzo Musetti e Lorenzo Sonego che approdano al secondo, mentre Fabio Fognini, vincitore del torneo del principato nel 2019, ha ceduto nettamente al n.5 al mondo Stefanso Tsitsipas in due set 6-3 6-0 in un’ora e dieci minuti di gioco. Il 23enne di Atene si era aggiudicato tutte e tre le sfide precedenti con l’azzurro: Tsitsipas ha salvato palla-break già in avvio ma poi con un parziale di 11 punti a 2 è volato sul 3-0. E il match è diventato per lui in discesa, impossibile per Fognini che pure con la terra rossa di Montecarlo ha un bel feeling. Quanto a Djokovic, Davidovich sembrava l’avversario adatto ad un ritorno morbido, dato che nei due precedenti gli aveva lasciato solo sette game, ma un po’ le lunghe sedute di allenamento insieme a Marbella, un po’ la perduta vena agonistica del campione hanno fornito allo spagnolo l’occasione una vittoria di gran prestigio. Erano invece ben quattro anni, da Miami 2018, che il serbo non perdeva all’esordio in un Masters 1000. Allora a batterlo fu il Benoit Paire, che invece oggi ha lasciato strada a Musetti. Il giocatore toscano si è imposto per 2-1 sul francese, col punteggio di 6-2, 6-7, 6-2, e ora se la vedrà col canadese Felix Auger-Aliassime, n.9 della classifica mondiale, ammesso direttamente al secondo turno. Paire, che era stato in dubbio fino all’ultimo per problemi fisici, è riuscito solo nella seconda partita a creare qualche problema al 20enne dii Carrara. Convincente l’esordio di Sonego, che ha battuto in due set, con un doppio 6-3, il bielorusso Ilya Ivashka. “Mi è sembrato davvero di giocare in casa – ha detto soddisfatto il torinese -. Ho un bellissimo ricordo dei quarti raggiunti qui nel 2019. Per me la cosa più importante è sempre riuscire a divertirmi in campo”. Al secondo turno troverà il serbo Laslo Djere. Giornata di riposo invece per Jannik Sinner che al secondo turno ritroverà il finlandese Emil Ruusuvuori, n.81 ATP, promosso dalle qualificazioni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Pirro nominato ‘Ambasciatore dell’Automobile Club Roma’
Premiati i piloti Daniele Di Amato e Stefano Comandini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
17:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il premio “Pilota romano dell’anno” a Daniele Di Amato e quello “Alla carriera” a Stefano Comandini, sono stati conferiti da Giuseppina Fusco, presidente dell’Automobile Club Roma, in una cerimonia presso la nuova sede istituzionale di via Parigi.
Nell’anno del centenario della fondazione dell’Ente, poi, è stato nominato Emanuele Pirro “Ambasciatore dell’Automobile Club Roma per lo sport automobilistico”.

Di Amato, classe 1990, ha debuttato nel 2011. Vincitore nel 2017 del Challenge Ferrari, è uno dei piloti più costanti e in crescita nel Campionato GT. Comandini, pilota ufficiale BMW, ha esordito nel 1996, si è distinto nei Campionati monomarca Porsche, per poi proseguire la carriera nel Campionato Italiano Gran Turismo con ottimi risultati. Pirro ha partecipato ad oltre 500 gare nazionali e internazionali, mettendosi anche al volante di auto da Formula 1, Campionato Turismo e corse di durata. Ha vinto 5 volte la 24 Ore di Le Mans, 2 volte la formula Turismo italiana, l’American Le Mans Series, la 12 Ore di Sebring, 3 volte la Petit Le Mans, 1 volta la 24 Ore del Nurburgring. Ha rivestito anche prestigiosi incarichi nella Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA). Presente alla cerimonia il giovane pilota Andrea Cola, “Pilota romano dell’anno” nel 2019 e in forza, oggi, alla Lamborghini Corse. “L’Automobile Club Roma, nel suo ruolo di rappresentante regionale per lo sport automobilistico nel CONI Lazio prosegue nella tradizionale premiazione delle giovani promesse dell’automobilismo capitolino – ha dichiarato Fusco – Abbiamo voluto assegnare al giovane Daniele Di Amato il premio di pilota dell’anno, quale augurio speciale per il conseguimento dei migliori successi sportivi, e a Stefano Comandini un riconoscimento alla carriera, coronata, nel 2017, dalla vittoria del campionato Gran Turismo con la BMW”.
“Il motorismo da sempre esercita un grande fascino sugli italiani e sui romani – ha affermato Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma.
Moltissimi lo seguono da appassionati, tanti sognano di praticarlo. Per questo è importante l’iniziativa che l’Automobile Club di Roma porta avanti, proprio in occasione del centenario del Club”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: finale Coppa Italia avrà un arbitro donna
Sabato a Parma Clara Munarini dirigerà Fiamme Oro-Petrarca
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
18:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà Clara Munarini a dirigere la Finale di Coppa Italia 2021/22 in programma sabato allo Stadio Lanfranchi di Parma tra Fiamme Oro e Petrarca Rugby.
Lo ha annunciato la Commissione Nazionale Arbitri della Fir rendendo note le designazioni arbitrali per il prossimo week-end.

La 32enne di Parma aggiungerà un altro importante tassello nella propria carriera dirigendo una finale che assegna un trofeo nazionale maschile: già nell’aprile 2021 era stata designata quale direttore di gara di Viadana-Colorno, gara di Top 10, prima arbitra a cimentarsi nel massimo campionato nazionale maschile, Sono invece passati dieci anni dal suo esordio sui campi da rugby, e da allora Clara ha diretto tre finali della Serie A Femminile (2015, 2018, 2019). Nel 2019 ha anche debuttato nel Sei Nazioni femminile, arbitrando Galles-Inghilterra, e quest’anno nel Sei Nazioni maschile U20 (Scozia-Francia).
“La designazione di sabato è senz’altro una grande soddisfazione – il commento di Munarini – e un riconoscimento molto importante e inaspettato, visto che ho esordito in Top 10 solo un anno fa. Sono molto contenta che mi sia stata data fiducia, e spero di aver consolidato un buono standard nel nostro alto livello e in ambito internazionale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Montecarlo: Djokovic subito eliminato, ko con Davidovich
Serbo sconfitto 2-1 al ritorno in campo dopo lungo tempo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
18:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Esordio con eliminazione per il n.1 al mondo, Novak Djokovic, dal torneo di Montecarlo, primo Masters 1000 stagionale sulla terra rossa.
Il serbo, che non scendeva in campo per un match da oltre 45 giorni – perse a Dubai con Jiri Vesely, è stato battuto in tre set dal 22enne Alejandro Davidovich Fokina, n.46 Atp.
Lo spagnolo si è imposto col punteggio di 6-3, 6-7, 6-1, in poco più di tre ore di gioco.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Montecarlo; Fognini eliminato
Tsitsipas vince in due set, 6-3 6-0
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 aprile 2022
20:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si ferma al secondo turno del torneo di Montecarlo, terzo Masters 1000 stagionale, Fabio Fognini.

L’azzurro è stato battuto dal greco Stefanos Tsitsipas in due set con il punteggio di 6-3 6-0.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Francia: l’appello degli sportivi contro Le Pen
Sportivi su Le Parisien, ‘combattiamo estrema destra al potere’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
13 aprile 2022
11:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quegli sportivi che dicono no a Marine Le Pen”.
In un appello pubblicato oggi in prima pagina sul quotidiano Le Parisien, oltre una cinquantina di sportivi francesi – tra cui Yannick Noah, Dimitri Payet, Tony Parker, Laure Manaudou, Clarisse Aghbégnénou, dicono ‘no’ a una presidenza di estrema destra, e chiedono di “combattere l’arrivo al potere” della candidata del Rassemblement National in vista del ballottaggio del 24 aprile contro Emmanuel Macron.   MONDO   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ferrari: Elkann, campionato cominciato in modo emozionante
‘Ma stagione ai primi passi, dobbiamo lavorare instancabilmente’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 aprile 2022
18:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Per quanto riguarda la Formula 1, due anni fa abbiamo dichiarato che avremmo dovuto lavorare molto per tornare a essere competitivi e, dopo due stagioni difficili, il campionato 2022 è iniziato in modo emozionante.
Come tutti i nostri tifosi nel mondo, sono felice di essere tornato a competere al più alto livello”.
Lo ha sottolineato John Elkann, presidente della Ferrari, parlando agli azionisti del buon avvio della stagione per la Rossa. “Detto questo, sappiamo che la stagione è appena iniziata. Dobbiamo lavorare instancabilmente come squadra per ottimizzare ogni aspetto della nostra performance”, ha spiegato il presidente.
Vigna, buon inizio 2022 con nuove regole – “Come ha detto John, il 2021 è stata la nostra migliore stagione in assoluto nelle gare Gt, con la Ferrari che ha vinto i titoli mondiali Piloti e Costruttori nel Fia World Endurance Championship e con la vittoria alla 24 Ore di Le Mans con la nostra 488 Gte Evo”. Lo ha detto il ceo della Ferrari, Benedetto Vigna, durante l’assemblea degli azionisti. “Anche la stagione di Formula 1 2021 ha mostrato segnali incoraggianti verso la sua conclusione, con il terzo posto nel Campionato Costruttori, e la stagione 2022 è iniziata bene, il primo anno con una serie completamente nuova di regole tecniche e vettura”, ha aggiunto Vigna.   PIEMONTE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Ferrari; Vigna, buon inizio 2022 con nuove regole
Ceo, dopo un 2021 chiuso in crescita e ottimo per gare Gt
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 aprile 2022
12:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Come ha detto John, il 2021 è stata la nostra migliore stagione in assoluto nelle gare Gt, con la Ferrari che ha vinto i titoli mondiali Piloti e Costruttori nel Fia World Endurance Championship e con la vittoria alla 24 Ore di Le Mans con la nostra 488 Gte Evo”.
Lo ha detto il ceo della Ferrari, Benedetto Vigna, durante l’assemblea degli azionisti.

“Anche la stagione di Formula 1 2021 ha mostrato segnali incoraggianti verso la sua conclusione, con il terzo posto nel Campionato Costruttori, e la stagione 2022 è iniziata bene, il primo anno con una serie completamente nuova di regole tecniche e vettura”, ha aggiunto Vigna.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Montecarlo: Sonego eliminato dal serbo Djere
Piemontese sconfitto in due set al secondo turno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2022
13:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Lorenzo Sonego è stato eliminato nel secondo turno del torneo di Montecarlo, terzo Masters 1000 stagionale.
Il 26enne torinese, n.26 del ranking, dopo battuto in due set il bielorusso Ilya Ivashka, ha ceduto con lo stesso score il serbo Laslo Djere (n.62 Atp), che gli ha inflitto un doppio 6-4.
In giornata scenderanno in campo anche Lorenzo Musetti, che sfida il canadese Auger-Aliassime, e Jannik Sinner, opposto al finlandese Ruusuvuori, proveniente dalle qualificazioni.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Tortu riparte da Nairobi, in pista sui 100 il 7 maggio
La prima uscita sui 200 sarà a Doha pochi giorni dopo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2022
13:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’olimpionico della 4×100 Filippo Tortu comincia la sua stagione 2022 da Nairobi, in Kenya, dove aveva già chiuso quella felice del 2021.
Il velocista azzurro, il 7 maggio prossimo, scenderà in pista sui 100 metri piani al Kip Keino Classic, Gold meeting che fa parte della Word Athletics Continental Tour.
Sarà dopo meno di una settimana, il 13 maggio, l’esordio sui 200 metri piani a Doha nella prima tappa della Wanda Diamond League. “Non vedo l’ora di gareggiare – ha dichiarato Tortu -. Abbiamo scelto Nairobi perché lo scorso anno abbiamo chiuso la stagione con un ottimo tempo e fantastiche sensazioni. Il contesto e la pista mi sono piaciuti molto e voglio provare a cimentarmi lì anche sui 100 metri”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: Beccaria sfida i francesi con progetto tutto italiano
Alla Grande per ‘oceanica’ con il sostegno di Pirelli e Mapei
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2022
14:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia lancia la sfida alla Francia, finora dominatrice della vela oceanica.
Con il sostegno di Pirelli e Mapei si sta realizzando ‘Alla Grande’ il primo progetto di vela oceanica moderna completamente italiano: lo scafo è stato disegnato da Gianluca Guelfi ed è in fase di realizzazione in un giovane cantiere genovese, la Sangiorgio Marine.
A governarla sarà Ambrogio Beccaria, già vincitore nel 2019 della Mini Transat, la transatlantica per Mini 6.50. “E’ una storia di passione e tecnologia, una sfida con l’uomo al centro, ci farà vivere grandi emozioni” commenta il ceo di Pirelli Marco Tronchetti Provera che in questa nuova sponsorizzazione mette anche “la voglia di aiutare chi ha passione e talento”. “Crediamo nello sport e nelle sfide, è questo il Dna che ci accomuna, condividiamo la fatica e la tenacia di arrivare a un traguardo” aggiunge Veronica Squinzi, ceo di Mapei. “Sembrano valori antichi, la fatica e il coraggio – ripete il sindaco di Milano Beppe Sala – e invece non c’è niente di più moderno e Ambrogio Beccaria è già un simbolo per tanti milanesi, per tanti ragazzi”.
“Con la Transat ero sicuro di potermela giocare coi migliori, perchè ho fame! Di conoscenza. Da quando è finita ho in mente lei – dice Beccaria mentre viene presentato il nuovo scafo – Questo sogno lo sto realizzando e ormai ci credo anche io, con un main sponsor come Pirelli il progetto ha il respiro che immaginavo: Siamo dei pazzi a pensare di poter vincere e non solo partecipare”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: sorpresa a Montecarlo, Alcaraz già fuori
Baby prodigio eliminato in tre set dal 21enne Usa Korda
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2022
19:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Esordio con sconfitta, un po’ inattesa, per il baby prodigio del tennis Carlos Alcaraz al Masters 1000 di Montecarlo.
Il n.11 al mondo, attesissimo alla sua prima partecipazione sulla terra rossa del Principato, è stato eliminato in tre set dallo statunitense Sebastian Korda, col punteggio di 7-6, 6-7, 6-3.

Il 21enne della Florida si è preso così la rivincita, parziale, per la finale del Masters Next Gen dell’anno scorso proprio quando il più giovane rivale, da tutti ritenuto ormai un predestinato per il n.1 mondiale, sembrava in un gran momento di forma, confermato dalla vittoria nel Masters 1000 di Miami.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato:partnership Fpi-Croce Rossa per educare alla salute
Protocollo d’intesa firmato in occasione del premio ‘G. Gemma’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2022
15:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Croce Rossa Italiana e Fpi intendono stabilire forme di collaborazione destinate a sostenere attività volte a proteggere e promuovere l’educazione universale alla sicurezza e alla salute, intesa come benessere fisico e mentale”.
Così in una nota della Federboxe, in cui si sottolinea che la Fpi stessa e la Croce Rossa “hanno incrociato i loro percorsi valoriali, avviando una partnership a carattere nazionale”.

Il pugilato Italiano, negli ultimi anni, ha intensificato le attività legate alla formazione in campo sportivo, etico e sanitario, avendo come obiettivo principale la professionalizzazione di tutti gli operatori della boxe e garantendo un valido e concreto supporto. Per tale motivo la federazione, con 60.000 tesserati e più di 1000 società sportive, ha voluto legarsi alla Cri che si subito messa a disposizione offrendo attività di informazione e formazione delle persone riguardo gli stili di vita sani (anche attraverso la promozione di una corretta alimentazione e dell’importanza dello sport), alle pratiche di primo soccorso e all’educazione dei cittadini alla donazione di sangue, organi, tessuti e cellule.
La collaborazione ha come focus diverse attività, da veicolare attraverso un piano di comunicazione arricchito con il supporto dei Campioni/Ambassador della Fpi. Tali attività sono ricomprese nel protocollo d’intesa e nell’accordo quadro siglati in occasione del Premio Giuliano Gemma & FPI Awards 2021, in cui il Presidente della Fpi Flavio D’Ambrosi e quello del Coni Giovanni Malagò hanno conferito al Presidente della Cri Francesco Rocca il Premio Speciale “Hug-Abbraccio” per l’Impegno Sociale. “Questo riconoscimento – commenta Rocca – è un grande onore che desidero condividere con i 150mila volontari della Croce Rossa Italiana. Lo sport veicola valori simili a quelli che i nostri operatori mettono in atto sul campo e la collaborazione con la Fpi non potrà che rafforzare questo binomio”. “Sono lieto ed onorato – la replica di D’Ambrosi – della partnership avviata con Croce Rossa perché il pugilato Italiano ha l’opportunità di operare al fianco di una delle realtà più straordinarie del nostro paese”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Giro di Sicilia, a Caruso tappa e maglia di leader
Secondo Nibali che ha preceduto Pozzovivo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
13 aprile 2022
19:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Damiano Caruso ha vinto la seconda tappa del Giro di Sicilia da Palma di Montechiaro a Caltanissetta.
Il ciclista di Ragusa, che corre con la maglia azzurra della Nazionale Italiana, ha percorso i 152 chilometri della tappa in 3h 45′ 18″ con una media di 40,5 km/h.
Caruso, che con la vittoria di oggi ha conquistato anche la maglia giallorossa del leader della classifica, ha preceduto sul traguardo Vincenzo Nibali della Astana Qazaqstan Team e Domenico Pozzovivo della Intermarchè – Wanty – Gobert Matériaux. In classifica generale Caruso ha 4″ di vantaggio su Nibali e 6″ su Pozzovivo. Caruso con il primo posto di oggi balza al comando anche della classifica a punti e indossa la maglia ciclamino. La maglia verde pistacchio del leader del gran premio della montagna, invece, resta sulle spalle di Stefano Gandin del Team Corratec. Nicola Conci della Nazionale Italiana comanda infine la classifica dei giovani e da oggi indossa la maglia bianca.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Sinner e Musetti volano, a Montecarlo stop Alcaraz
Sonego eliminato dal serbo Djere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2022
17:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La linea verde del tennis grande protagonista a Montecarlo.
Anche per l’Italia che sulla terra del Country Club al Masters 1000 del Principato, il terzo della stagione tennistica, vede avanzare i due suoi giovani più lanciati: Jannick Sinner e Lorenzo Musetti si regalano infatti gli ottavi battendo rispettivamente il finlandese Emil Ruusuvuori e il canadese Auger Aliassime.
Sul “Court des Princes” il 20enne di Sesto Pusteria, n.12 ATP e nona testa di serie, dopo un esordio non facile contro il croato Borna Coric, ha sconfitto 7-5 6-3, in poco meno di un’ora e tre quarti di gioco, il finlandese n.81 ATP, promosso dalle qualificazioni.     Sinner si era imposto in tre delle quattro sfide precedenti anche se nella più recente – giocata tre settimane fa al secondo turno del “1000” di Miami. A compiere l’impresa, sulla carta decisamente più difficile, è stato Musetti, n.83, che sul “Court Ranieri III” dopo aver eliminato all’esordio il francese Benoit Paire, ha superato anche l’ostacolo Felix Auger-Aliasime, n.9 del ranking mondiale e 6 del seeding, in due set 6-2, 7-6 in un’ora e 42 minuti di gioco. E’ il secondo top ten battuto in carriera dal ventenne di Carrara, che domani agli ottavi dovrà vedersela con un altro osso duro, l’argentino Diego Schwartzman, n.16 del ranking e 12 del seeding, già battuto in tre set al primo turno di Acapulco lo scorso anno sul cemento.     Niente da fare invece per Lorenzo Sonego: il torinese, n.26 della classifica mondiale ha dovuto salutare il torneo battuto con un doppio 6-4 dal serbo Laslo Djere, n.62 del ranking.     Ma la vera sorpresa di giornata è l’uscita di scena all’esordio di Carlos Alcaraz: lo spagnolo, baby prodigio, già n.11 mondiale, attesissimo alla sua prima partecipazione al torneo di Montecarlo, è stato superato in tre set (7-6, 6-7, 6-3) dallo statunitense Sebastian Korda. Un altro Next Gen, e pure figlio d’arte, in una famiglia di grandi sportivi: papà Petr è infatti ex della racchetta oggi allenatore, le sorelle Nelly e Jessica sono tra le leader mondiali nel golf. Il 21enne della Florida (le origini sono cieche) si è preso così la rivincita, parziale, per la finale del Masters Next Gen dell’anno scorso proprio quando il più giovane rivale spagnolo, da tutti ritenuto ormai un predestinato per il n.1 mondiale, sembrava in un gran momento di forma, confermato dalla vittoria nel Masters 1000 di Miami. “Non pensavo alle aspettative che incombevano su di me. Mi sono concentrato solo su me e su cosa dovevo fare” le parole dello spagnolo, dopo il match con Korda durato oltre tre ore. Troppi errori per il 18enne iberico che non è riuscito a imporre il suo gioco su un avversario che si è mostrato abilissimo a rete. “E’ stata una partita difficile, ma mi sento mentalmente pronto per questo tipo di gare, lunghe e tirate. Mentalmente e fisicamente sono a posto”, ha detto, sottolineando di essere “pronto per tornare ad allenarsi” concentrato sui prossimi tornei.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Montecarlo; anche Musetti agli ottavi
Battuto il canadese Auger-Aliassime 6-2, 7-6
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 aprile 2022
18:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Jannik Sinner anche Lorenzo Musetti vola agli ottavi di finale del torneo di Montecarlo.

L’azzurro ha superato 6-2, 7-6 il canadese Felix Auger Alissime, numero 9 del mondo e sesta testa di serie.
Agli ottavi Musetti affronterà l’argentino Diego Schwartzman.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Freccia del Brabante; vince americano Sheffield
Per 19enne neopro dell’Ineos è la seconda vittoria stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
OVERIJSE
13 aprile 2022
18:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il 19enne americano Magnus Sheffield, dell’Ineos Grenadier, ha vinto per distacco la 62/a edizione della Freccia del Brabante, gara in linea belga che di solito precede la Parigi-Roubaix (che si corre domenica).
Per il neoprofessionista statunitense è la seconda vittoria dell’anno dopo il successo in una tappa del giro dell’Andalusia, in febbraio.

L’azione decisiva si è sviluppata a una trentina di chilometri dal traguardo, quando un gruppo di sette corridori (Cosnefroy, Sheffield, Turner, Wellens, Pidcock, Barguil ed Evenepoel) è andato in fuga. A 5 km dall’arrivo c’è poi stata l’azione decisiva di Sheffield, favorita dai compagni di squadra Turner e Pidcock.
La volata degli inseguitori, per il secondo posto, è stata vinta dal francese Benoît Cosnefroy, secondo anche domenica scorsa all’Amstel Gold Race.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Freccia del Brabante, vince americano Sheffield
Per 19enne neopro dell’Ineos è la seconda vittoria stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
OVERIJSE
14 aprile 2022
20:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il 19enne americano Magnus Sheffield, dell’Ineos Grenadier, ha vinto per distacco la 62/a edizione della Freccia del Brabante, gara in linea belga che di solito precede la Parigi-Roubaix (che si corre domenica).
Per il neoprofessionista statunitense è la seconda vittoria dell’anno dopo il successo in una tappa del giro dell’Andalusia, in febbraio.

L’azione decisiva si è sviluppata a una trentina di chilometri dal traguardo, quando un gruppo di sette corridori (Cosnefroy, Sheffield, Turner, Wellens, Pidcock, Barguil ed Evenepoel) è andato in fuga. A 5 km dall’arrivo c’è poi stata l’azione decisiva di Sheffield, favorita dai compagni di squadra Turner e Pidcock.
La volata degli inseguitori, per il secondo posto, è stata vinta dal francese Benoît Cosnefroy, secondo anche domenica scorsa all’Amstel Gold Race.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: giocatore degli Hornets lancia paradenti su tifosa
Poi Miles Bridges si scusa:’quello che ho fatto è inaccettabile’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2022
16:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Precipita in pochi istanti la serata già storta per gli Hornets e in modo particolare per Miles Bridges: il giocatore di Charlotte, frustrato come tutta la squadra per una sconfitta ormai imminente, perde la testa a metà quarto periodo dopo che gli arbitri lo sanzionano per un’interferenza a canestro su tentativo di De’Andre Hunter.
Bridges non ci sta, inizia a lamentarsi e prende due falli tecnici nel giro di pochi istanti: partita finita, con il pubblico della Georgia che prova a sottolinearlo in tutti i modi dagli spalti.
Mentre il talento Hornets si dirige verso lo spogliatoio però, un tifoso gli urla qualcosa di particolare che fa scattare in lui la reazione: Bridges infatti non ci pensa su due volte, si toglie il paradenti e lo lancia verso il pubblico, colpendo però una ragazza vicino al tunnel che porta agli spogliatoi e che non aveva nulla a che fare con l’accaduto.
Stando a quanto raccontato dallo Charlotte Observer, la ragazza ha 16 anni ed è stata colpita sulla spalla sinistra.
“Quello che ho fatto è inaccettabile e me ne assumo completamente la responsabilità”, ha detto un pentito Miles Bridges poco dopo la partita, come riporta Sky sport. “È stato un gesto che non appartiene al mio modo di essere, non mi comporto così. Travolto dalle emozioni non ho avuto controllo: spero di poter essere messo in contatto con la ragazza per chiedere scusa di cuore e fare qualcosa di carino per farmi perdonare. È solo colpa mia”, ha affermato il giocatore. Coach Borrego ha detto che gli Hornets stanno cercando di chiarire quanto successo e che non tarderanno a prendere dei provvedimenti, così come la NBA che ha già avviato un procedimento sul conto di Bridges.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Automobile club Palermo al lavoro per la Targa Florio
L’ente siciliano sarà guidato dal commissario straordinario
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2022
10:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ente palermitano di Viale delle Alpi sarà guidato dal Commissario straordinario Giovanni Pellegrino, la cui nomina è appena stata formalizzata secondo la procedura di legge dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Pellegrino, trapanese di Campobello di Mazara classe 1957, attualmente è Presidente degli AC siciliani e da più mandati di quello trapanese.
Il neo nominato Commissario tra le mansioni più urgenti ha quella di garantire il lavoro necessario per lo svolgimento della 106^ Targa Florio, con il supporto diretto di ACI Sport.
Il Commissario Straordinario – informa una nota – è immediatamente entrato nell’esercizio delle funzioni previste, ha incontrato la Direttrice Serena Berti e tutto il personale dell’AC Palermo, con il quale ha condiviso propositi di proficua collaborazione.
L’Automobile Club Palermo è l’organizzatore della Targa Florio ed è in piena fase di lavoro per la 106^ edizione, in programma il 6 e 7 maggio, valida quale terzo appuntamento di Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e Campionato Italiano Rally Auto Storiche, oltre che prova della Coppa Rally di Zona. “L’incarico che mi è stato affidato prevede diverse responsabilità ed un lavoro che si articola in varie direzioni – ha affermato Pellegrino – come annunciato dal presidente dell’Automobile Club D’Italia Angelo Sticchi Damiani e dal delegato/fiduciario Aci Sport Sicilia Daniele Settimo, l’impegno più imminente è verso la 106^ Targa Florio. L’ente conta su valide figure professionali e sul supporto diretto di ACI Sport, già al fianco anche della competizione rally negli anni dal 2013 al 2019, pertanto è una macchina organizzativa perfettamente rodata che lavora in armonia. Come priorità ho firmato ed inviato per l’approvazione il Regolamento particolare di gara della manifestazione che tutto il popolo sportivo aspetta con particolare trepidazione e da siciliano condivido appieno questo sentimento”.
Continuano regolarmente come da programma le fasi di avvicinamento alla data della seconda domenica di Maggio quando i migliori equipaggi d’Italia e dell’isola si ritroveranno per sfidarsi sulle strade delle Madonie.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: King Cup; Paolini-Cronet apre sfida Italia-Francia
Domani via ad Alghero alle 14, a seguire Giorgi-Dodin
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
14 aprile 2022
13:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Saranno la numero due azzurra Jasmine Paolini (n.
48 WTA) e la numero uno francese Alize Cornet (n.
34 WTA) ad aprire domani alle 14 la sfida tra Italia e Francia di tennis femminile valida per i preliminari della Billie Jean King Cup by BNP Paribas, in programma sul green-set del Tennis Club Alghero. In palio un posto alle Finals di novembre (in sede unica ancora da definire). A seguire scenderanno in campo la numero uno azzurra Camila Giorgi (n.30 WTA) contro la 2 francese Ocean Dodin (n.96 WTA).
Questo l’esito del sorteggio effettuato stamani ad Alghero.
Sabato 16 aprile, invece, a partire dalle 12 la sfida tra le numero uno dei rispettivi team, Giorgi e Cornet; a seguire quella tra le numero due Paolini e Dodin. In chiusura il doppio tra la coppia azzurra Lucia Bronzetti/Martina Trevisan e quella francese Alize Cornet/Kristina Mladenovic.
L’Italia nel proprio palmares vanta quattro Fed Cup (2006, 2009, 2010 e 2013) e ha giocato un’altra finale (2007) oltre a cinque semifinali (1999, 2002, 2011, 2012 e 2014). Nei play-off dello scorso aprile a Cluj-Napoca le azzurre – Cocciaretto, Trevisan, Paolini e Gatto Monticone – hanno sconfitto per 3-1 la Romania (orfana di Simona Halep) conquistando un posto nel tabellone principale dell’edizione 2022.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis:Montecarlo; Sinner batte Rublev in rimonta e va ai quarti
Domani l’altoatesino sfida Zverev per un posto in semifinale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2022
20:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner conquista un posto nei quarti di finale del “Rolex Monte-Carlo Masters”, terzo Masters 1000 stagionale.
Nel match che chiudeva il programma di giornata il 20enne di Sesto Pusteria, n.12 ATP e nona testa di serie, si è imposto in rimonta, con il punteggio di 5-7 6-1 6-3, in due ore e 21 minuti di gioco, sul russo Andrey Rublev, n.8 del ranking e 5 del seeding, finalista dodici mesi fa.
Domani il 20enne azzurro per un posto in semifinale troverà sulla sua strada il tedesco Alexander Zverev, n.3 del mondo e seconda testa di serie.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono tutti per Jannick Sinner gli applausi degli spettatori del ‘Court Ranieri III’.
L’altoatesino n.12 del mondo conquista infatti un posto nei quarti di finale del Rolex Monte-Carlo Masters, dotato di un montepremi di 5.415.410 di euro, in corso sulla terra rossa del Country Club di Montecarlo.
Ma ciò che impressione è come Sinner lo fa, ovvero in rimonta, per5-7 6-1 6-3 in due ore e 21′ di gioco contro il russo Andrey Rublev, n.8 del ranking e qui testa di serie n.5, finalista a Montecarlo un anno fa.
Sinner è più forte anche della sfortuna, visto che durante l’incontro, nel corso del secondo set, deve fare i conti con il problema della vescica che ha sotto a un callo del piede destro, che gli provoca dolore e lo aveva costretto al ritiro al Masters 1000 di Miami. Così, chiama il ‘medical time out e riceve assistenza, con il medico che gli ha applica una serie di garze e cerotti al pollice. Poi Sinner, dopo aver cambiato le calze, torna in campo per fronteggiare il rivale moscovita e, prendendo il sopravvento, alla fine lo batte. Il punto che chiude l’incontro, nel nono gioco del terzo set, arriva con una risposta di rovescio lungolinea che lascia immobile il russo e manda in visibilio il pubblico.
“E’ stato un match incredibile, contro un giocatore fortissimo come Andrey. Ho cercato di farlo muovere e di dare il massimo anche dopo aver perso il primo set. Il pubblico è stato fantastico nel sostenermi e per me è davvero speciale giocare qui, davanti a tanti italiani, che fanno un tifo caloroso e che mi dà molta carica”, il commento di Sinner. Il quale domani, per guadagnare un posto in semifinale, dovrà vedersela con il tedesco Alexander Zverev, n.3 del mondo e seconda testa di serie. Il 24enne di Amburgo è in vantaggio per 2-1 nei precedenti essendosi aggiudicato le ultime due sfide, negli ottavi degli ultimi US Open e nella semifinale di Colonia (indoor) nel 2020, mentre l’italiano aveva fatto suo il primo testa a testa negli ottavi del Roland Garros 2020.
Lorenzo Musetti non è riuscito a compiere un’altra impresa dopo il “colpaccio” ai danni di Felix Auger-Aliassime. Sul “Court des Princes” il 20enne di Carrara, n.83 ATP, è stato battuto in rimonta 2-6 6-4 6-3, dopo oltre due ore e mezza di lotta, dall’argentino Diego Schwartzman, n.16 del ranking e 12 del seeding.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tokyo: doping; 4X100 Gran Bretagna restituisce medaglie
Annuncio comitato olimpico, ‘vera tristezza ma è verdetto Tas’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 aprile 2022
21:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La squadra britannica della staffetta 4x100m maschile ha riconsegnato le medaglie d’argento della gara delle Olimpiadi di Tokyo, che sono state tolte a causa della positività al doping di Chijindu Ujah.
Lo ha reso noto il comitato olimpico della Gran Bretagna (Boa).

Il test a cui è stato sottoposto Ujah dopo la gara ha evidenziato la presenza è di due sostanze proibite, ostarina e S-23, comunemente usate per ‘costruire’ i muscoli. Sulla pista di Tokyo il quartetto britannico è arrivato secondo dietro all’Italia medaglia d’oro per un centesimo di secondo.
Il Ceo del comitato olimpico britannico ha sottolineato che “è con vera tristezza che abbiamo dovuto chiedere la restituzione di medaglie, certificati e spille, soprattutto per i tre atleti che sono stati puniti non per colpa loro”. Tuttavia, questo è il verdetto del Tas e dobbiamo rispettarlo, così come siamo stati chiari che deve succedere ad altre nazioni i cui atleti hanno infranto le regole del doping”. Gli altri membri della staffetta britannica erano Nethaneel Mitchell-Blake, Zharnel Hughes e Richard Kilty.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo: doping, la 4X100 britannica restituisce le medaglie
Annuncio del comitato olimpico, ‘vera tristezza ma è verdetto del Tas’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
14 aprile 2022
21:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La squadra britannica della staffetta 4x100m maschile ha riconsegnato le medaglie d’argento della gara delle Olimpiadi di Tokyo, che sono state tolte a causa della positività al doping di Chijindu Ujah.
Lo ha reso noto il comitato olimpico della Gran Bretagna (Boa).

Il test a cui è stato sottoposto Ujah dopo la gara ha evidenziato la presenza è di due sostanze proibite, ostarina e S-23, comunemente usate per ‘costruire’ i muscoli. Sulla pista di Tokyo il quartetto britannico è arrivato secondo dietro all’Italia medaglia d’oro per un centesimo di secondo.
Il Ceo del comitato olimpico britannico ha sottolineato che “è con vera tristezza che abbiamo dovuto chiedere la restituzione di medaglie, certificati e spille, soprattutto per i tre atleti che sono stati puniti non per colpa loro”. Tuttavia, questo è il verdetto del Tas e dobbiamo rispettarlo, così come siamo stati chiari che deve succedere ad altre nazioni i cui atleti hanno infranto le regole del doping”. Gli altri membri della staffetta britannica erano Nethaneel Mitchell-Blake, Zharnel Hughes e Richard Kilty.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Allyson Felix annuncia ritiro a fine anno
Da piccola era ‘cosce di pollo’, da sprinter 7 ori ad Olimpiadi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 aprile 2022
22:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quando ero piccola mi chiamavano ‘cosce di pollo’ e neanche nel migliore dei miei sogni avrei immaginato di potere avere una carriera come questa.
Sono grata a questo sport che mi ha cambiato la vita, ho dato tutto alla corsa e per la prima volta non sono sicura di avere ancora da dare.
Voglio dire addio e ringraziare lo sport e le persone che mi hanno aiutato a plasmarmi nell’unico modo che conosco: con un’ultima corsa”.
Con questo post su Instagram la sprinter americana Allyson Felix, vincitrice di 11 medaglie olimpiche, di cui 7 d’oro, tra Pechino 2008 e Tokyo 2020, annuncia che a fine anno lascerà l’atletica e quindi lo sport agonistico. 37 anni a novembre, la Felix ha vinto anche 13 titoli mondiali, dei quali quattro individuali tra 200 e 400 metri.
“In questa stagione non penserò ai tempi, ma semplicemente a divertirmi – spiega -. Se mi vedete in pista quest’anno sarà per condividere con voi un momento, un ricordo e la mia gratitudine.
In questa stagione corro per le donne, per un futuro migliore per mia figlia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Leclerc, Imola e Monza saranno Gran Premi incredibili
Monegasco Ferrari:fiducioso team possa fare gran lavoro sviluppo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
09:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono fiducioso che la squadra possa fare un grande lavoro di sviluppo quest’anno.
Trentaquattro punti sono sempre un buon margine, ma non voglio concentrarmi troppo sul campionato per ora”.
Parola di Charles Leclerc dopo l’avvio folgorante della Ferrari nel Mondiale 2022 di Formula 1, come riportato da RaceFans. “Imola e Monza – agiunge il pilota monegasco – saranno Gran Premi incredibili, ma abbiamo bisogno di approcciare i weekend di gara esattamente come abbiamo fatto con questi primi tre fine settimana. Penso – conclude il ferrarista – che sia estremamente importante non mettere su noi stessi una pressione extra e non cercare di strafare. Stiamo lavorando molto bene dall’inizio della stagione e dobbiamo solo continuare a fare il nostro lavoro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: approvato il regolamento della 106/a Targa Florio
Iscrizioni in arrivo per evento dal 6 al 7 maggio in Sicilia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
09:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato approvato il Regolamento Particolare di Gara della 106^ Targa Florio.

Il Commissario Straordinario Giovanni Pellegrino, appena si è insediato, ha firmato il documento e lo ha inoltrato per il visto di competenza al Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo, successivamente il regolamento è stato approvato dal Direttore per lo sport di ACI Marco Ferrari.

Continua in modo regolare e fluido il percorso di avvicinamento alla competizione che dal 5 al 7 maggio sarà terzo appuntamento del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco, del Campionato Italiano Rally Auto Storiche e della Coppa Rally di Zona.
Tutti i documenti relativi alla gara nelle sue tre forme, sono disponibili sul sito della stessa competizione e sul quello ufficiale dei campionati italiani di ACI Sport. Sono state già formalizzate diverse iscrizioni, che sarà possibile perfezionare fino a mercoledì 27 aprile. Ufficiale anche il programma e gli orari.
“Un lavoro molto articolato che ha priorità dato l’approssimarsi dell’evento – ha spiegato Pellegrino – apprezzo la professionalità dello staff dell’Automobile Club Palermo che opera su competenze precise e sempre in stretta collaborazione con ACI Sport. L’approvazione dell’RPG da via libera a tutte le procedure necessarie e velocizza molte operazioni”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
US Open: atteso Woods, anche Mickelson tra gli iscritti
Il terzo Major del 2022 è in programma dal 16 al 19 giugno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
10:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiger Woods e Phil Mickelson sono tra gli iscritti della 122esima edizione dello US Open, terzo Major maschile del 2022 in programma dal 16 al 19 giugno al Country Club di Brookline (Massachusetts).

I tornei del Grande Slam ma non solo.
Dopo il ritorno in campo al The Masters, Woods ha prima annunciato che sarà tra i protagonisti del The Open a luglio (14-17), in Scozia. Dieci giorni prima dovrebbe invece giocare una Pro-Am benefica, organizzata da John Patrick McManus, all’Adare Manor di Limerick, in Irlanda. Mentre è ancora incerta la sua presenza per il PGA Championship di maggio (19-22).
Segnale importante anche da Phil Mickelson che, dopo le polemiche scaturite dalle sue dichiarazioni sul PGA Tour e l’Arabia Saudita, s’è preso una pausa di riflessione. Ma allo US Open intende esserci, per provare anche a coronare il sogno di completare il Grande Slam.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Caruso, vincendo in Sicilia ho realizzato un sogno
‘E’ fantastico farlo con la Nazionale. Non avevo mai corso qui’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
15 aprile 2022
16:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi sento felicissimo, perché in un certo senso ho realizzato un sogno.
Non avevo mai corso in Sicilia e farlo ora con maglia della nazionale è stato fantastico”.
Così il siciliano di Ragusa Damiano Caruso subito dopo la vittoria del Giro di Sicilia ottenuta grazie al successo nell’ultima tappa Ragalna-Etna di 140 chilometri.
Caruso, tesserato con la Bahrain Victorious, ha partecipato alla corsa a tappe siciliana con la maglia della Nazionale Italiana. “Voglio ringraziare la mia squadra di club – ha detto – che mi ha permesso di partecipare al Giro di Sicilia e la Federazione che mi ha messo nelle migliori condizioni per vincere. Da parte mia ho fatto il massimo, ho preparato questo appuntamento con il massimo impegno e oggi con la squadra abbiamo raccolto quello che abbiamo seminato”.
Nonostante sia siciliano, Caruso era alla prima partecipazione a una corsa in Sicilia, anche se conosceva bene le strade della tappa di oggi per averle percorse più volte in allenamento.
“Conoscevo l’ultima salita – ha sottolineato il ciclista arrivato secondo all’ultimo Giro d’Italia – sapevo che gli ultimi due chilometri erano i più duri e pensavo che quello sarebbe stato il momento giusto per provare ad attaccare. Lì le pendenze sono più dure e sapevo che se volevo provare a vincere tappa e giro era proprio lì che dovevo fare qualcosa”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Manuel Morugan vince l’Abruzzo Alps Open
Lo spagnolo fa festa a Miglianico. De Leo chiude quinto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
16:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con un birdie alla prima buca del play-off, Manuel Morugan (68 65 65) ha vinto l’Abruzzo Alps Open al Miglianico Golf & Country Club (par 70) di Miglianico (Chieti).
La prima tappa dell’Italian Pro Tour 2022 va quindi allo spagnolo che allo spareggio, dove ha sfiorato una “hole in one”, ha superato la concorrenza dell’irlandese David Carey (67 69 62) e dell’olandese Koen Kouwenaar (63 68 67), secondi.
Tutti e tre i giocatori hanno chiuso le 54 buche regolamentari con un totale di 198 (-12) ma, alla fine, a spuntarla è stato il 31enne Morugan. Risalito dalla quinta posizione con un 65 (-5) finale, frutto di un eagle e tre birdie, ha incassato 5.800 euro a fronte di un montepremi di 40.000. Per lo spagnolo – che ha ricevuto il trofeo alla presenza di Franco Chimenti, presidente della Federazione Italiana Golf – si tratta del primo successo in carriera sull’Alps Tour dopo un 2021 difficile, caratterizzato da un infortunio al polso.
Niente da fare per Gregorio De Leo. In testa al termine del secondo giro, il piemontese ha chiuso la competizione al quinto posto con uno score di 200 (-10) colpi. Professionista dal 2021, ha collezionato la ottava Top 10 sull’Alps Tour, il terzo circuito europeo maschile. Tra i migliori dieci ecco poi anche Alessandro Tadini, settimo con 201 (-9). E ancora: Edoardo Raffaele Lipparelli, Federico Livio e Luca Cianchetti (che nel 2015 ha vinto l’Abruzzo Alps Open da dilettante), tutti 10/i con 202 (-8) al pari, tra gli altri, del francese Tom Vaillant, “best” amateur della competizione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Manuel Morugan vince l’Abruzzo Alps Open
Lo spagnolo fa festa a Miglianico. De Leo chiude quinto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
16:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con un birdie alla prima buca del play-off, Manuel Morugan (68 65 65) ha vinto l’Abruzzo Alps Open al Miglianico Golf & Country Club (par 70) di Miglianico (Chieti).
La prima tappa dell’Italian Pro Tour 2022 va quindi allo spagnolo che allo spareggio, dove ha sfiorato una “hole in one”, ha superato la concorrenza dell’irlandese David Carey (67 69 62) e dell’olandese Koen Kouwenaar (63 68 67), secondi.
Tutti e tre i giocatori hanno chiuso le 54 buche regolamentari con un totale di 198 (-12) ma, alla fine, a spuntarla è stato il 31enne Morugan. Risalito dalla quinta posizione con un 65 (-5) finale, frutto di un eagle e tre birdie, ha incassato 5.800 euro a fronte di un montepremi di 40.000. Per lo spagnolo – che ha ricevuto il trofeo alla presenza di Franco Chimenti, presidente della Federazione Italiana Golf – si tratta del primo successo in carriera sull’Alps Tour dopo un 2021 difficile, caratterizzato da un infortunio al polso.
Niente da fare per Gregorio De Leo. In testa al termine del secondo giro, il piemontese ha chiuso la competizione al quinto posto con uno score di 200 (-10) colpi. Professionista dal 2021, ha collezionato la ottava Top 10 sull’Alps Tour, il terzo circuito europeo maschile. Tra i migliori dieci ecco poi anche Alessandro Tadini, settimo con 201 (-9). E ancora: Edoardo Raffaele Lipparelli, Federico Livio e Luca Cianchetti (che nel 2015 ha vinto l’Abruzzo Alps Open da dilettante), tutti 10/i con 202 (-8) al pari, tra gli altri, del francese Tom Vaillant, “best” amateur della competizione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: BJ King Cup; Paolini regala primo punto all’Italia
Vittoria al tie break del terzo contro la n.1 francese Cornet
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Italia in vantaggio 1-0 sulla Francia al termine dell’incontro inaugurale della sfida di ‘Billie Jean King Cup’ in corso al Tennis club di Alghero.
La sfida è valida per il turno preliminare della ex Fed Cup.

Jasmine Paolini, seconda forza azzurra dietro Camila Giorgi, ha battuto i pronostici e la numero uno transalpina Alizè Cornet, 34/a al mondo. Una vittoria al tie break, 7-2 dopo il 2-6 al primo set e la vendetta dell’italiana al secondo. La francese è partita a razzo con due break consecutivi portandosi presto sul quattro a zero. Prima reazione dell’azzurra, affaticata e irriconoscibile, al quinto game, ma troppo tardiva: sei a due per Cornet alla fine del primo set. Situazione ribaltata nella seconda grazione con Paolini che perde il servizio ma se lo riprende subito. E poi vola via restituendo con gli interessi quanto subito nel primo set: 6-1.
Set decisivo più equilibrato, con Paolini che si complica la vita lasciando andare l’avversaria sul 4-2 da un vantaggio di 30-0. Break e contro break con italiana comunque in partita. Poi capolavoro di Paolini: si salva da due match point. E poi conquista il tie break. Lì domina: 7-2. Ora tocca a Camila Giorgi contro Oceane Dodin.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: BJ King Cup, Paolini regala primo punto all’Italia
Vittoria al tie break del terzo contro la n.1 francese Cornet
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
17:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Italia in vantaggio 1-0 sulla Francia al termine dell’incontro inaugurale della sfida di ‘Billie Jean King Cup’ in corso al Tennis club di Alghero.
La sfida è valida per il turno preliminare della ex Fed Cup.

Jasmine Paolini, seconda forza azzurra dietro Camila Giorgi, ha battuto i pronostici e la numero uno transalpina Alizè Cornet, 34/a al mondo. Una vittoria al tie break, 7-2 dopo il 2-6 al primo set e la vendetta dell’italiana al secondo. La francese è partita a razzo con due break consecutivi portandosi presto sul quattro a zero. Prima reazione dell’azzurra, affaticata e irriconoscibile, al quinto game, ma troppo tardiva: sei a due per Cornet alla fine del primo set. Situazione ribaltata nella seconda grazione con Paolini che perde il servizio ma se lo riprende subito. E poi vola via restituendo con gli interessi quanto subito nel primo set: 6-1.
Set decisivo più equilibrato, con Paolini che si complica la vita lasciando andare l’avversaria sul 4-2 da un vantaggio di 30-0. Break e contro break con italiana comunque in partita. Poi capolavoro di Paolini: si salva da due match point. E poi conquista il tie break. Lì domina: 7-2. Ora tocca a Camila Giorgi contro Oceane Dodin.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola ‘si veste a festa’ con una settimana di eventi
Bandiere in tutta la città, mostre e degustazioni dal 18 al 24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
15 aprile 2022
17:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Eventi culturali e formativi, mostre, degustazioni, iniziative in centro storico, City dressing pensate per i turisti ed anche per gli imolesi.
La città si prepara per il ritorno del Gran Premio di Formula 1 ad Imola, il 22-24 aprile, un’opportunità importante per tutto il territorio di mettersi in mostra e accogliere nel migliore dei modi i tanti appassionati che arriveranno in occasione della gara.
Pertanto, il Comune di Imola ha organizzato e promosso, in collaborazione con le associazioni di categoria, una serie di attività ‘collaterali’, nella settimana dal 18 al 24 aprile. Il tutto nell’ottica di creare un legame saldo fra il Gran Premio di Formula 1 in autodromo e le attività economiche della città ed in particolare del centro storico.
“L’apertura al pubblico del Gran Premio segna la prospettiva di una ripartenza vera e propria, pure in un contesto ancora delicato”, ha sottolineato il sindaco, Marco Panieri. “Proprio per ospitare al meglio le persone che verranno ad Imola per la gara, abbiamo organizzato un programma di eventi in centro storico, abbinato al calendario di iniziative di ‘The Sound of Imola’, che rappresenta il banco di prova per collegare sempre di più l’autodromo con il centro storico, anche attraverso il progetto del City dressing. Dal grande cubo – ha aggiunto il primo cittadino – allestito nella rotonda all’uscita del casello dell’autostrada alla stazione ferroviaria, dal centro storico a viale Dante che conduce all’autodromo, tutta la città è ‘vestita a festa’. Inoltre “abbiamo voluto abbinare il motorsport ai luoghi della cultura, come la rocca sforzesca e il palazzo comunale che ospitano mostre dedicate a Marco Simoncelli e alla storia della Formula 1 in città”, ha aggiunto Panieri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Sinner battuto a Montecarlo, Zverev è in semifinale
Dimitrov supera Hurkacz, affronterà lo spagnolo Alejandro Davidovich
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONTECARLO
16 aprile 2022
11:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner è stato battuto in tre set da Alexander Zverev (n.3 del mondo).
Il tedesco si è così guadagnato l’accesso alla semifinale del torneo di Montecarlo, terzo Masters 1000 stagionale.
Risultato: 7-5, 3-6, 6-7(5/7) in tre ore e 7′ di gioco.
Grigor Dimitrov, n.29 nel mondo, ha battuto il polacco Hubert Hurkacz (n.14) 6-4, 3-6, 7-6 (7/2) raggiungendo la semifinale del torneo di Montecarlo, dove affronterà lo spagnolo Alejandro Davidovich (n.46). A 30 anni il bulgaro ripete l’exploit del 2018, il suo miglior risultato fino ad oggi in questo torneo che tradizionalmente apre la stagione europea sulla terra battuta.
Dimitrov ha brekkato l’avversario una volta nel primo set e ha mantenuto il comando, Hurkacz ha fatto lo stesso nel secondo.
La partita è stata più spettacolare nel terzo quando, per ben due volte, il polacco ha gestito il break: in avvio di set e quando è andato a servire per il match (5-4), ma ogni volta il bulgaro ha reagito subito. Tanto che il passaggio del turno si è giocato al tie-break, dominato dall’ex n.3 del mondo. Domani Dimotrov affronterà Davidovich che si è qualificato per la sua prima semifinale Masters 1000 battendo l’americano Taylor Fritz (n.13) 2-6, 6-4, 6-3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BJ King Cup, Garbin: ‘Bene 2-0 ma ora ricominciamo’
Azzurre avanti sullla Francia. Giorgi: ‘Ma non è per nulla facile’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
15 aprile 2022
19:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Italia avanti due a zero sulla Francia nei preliminari delle sfida di Billie Jean King Cup in corso al Tennis club di Alghero.
Domani è già mezzogiorno di fuoco con la sfida decisiva, almeno per le azzurre, tra le numero uno Camila Giorgi e Alizé Cornet.
All’Italia ora basta un punto.
Situazione di vantaggio, anche psicologico, apparecchiata dalla vittoria a sorpresa di Jasmine Paolini contro la favorita Cornet. Dopo il primo set nessuno avrebbe scommesso un centesimo sulla toscana, affaticata forse per il gran caldo. E invece Paolini, che aveva perso 2-6, ha risposto con un 6-1 che ha rimesso in equilibrio il match. Mitica nel set finale: si salva da due match point e poi domina al tie break. Nel finale anche un piccolo incidente: la rottura dei lacci delle scarpe.
“Sono partita male per colpa della troppa tensione – le parole di Paolini -, ma ho iniziato a sbloccarmi man mano che passavano i game. Ho dato tutto, per la fatica a un certo punto non riuscivo più a servire al massimo. Poi anche il problema ai lacci, per due volte. Sono strafelice”.
Per Giorgi partita facile. “Facile no – commenta -, soprattutto perché rientravo dopo tanto tempo. Non esistono partite facili, sono contenta di avere fatto le cose giuste al momento giusto”.
La capitana Tatiana Garbin è soddisfatta del 2-0: “Ci speravo – ammette -, ma non era assolutamente scontato visto che Camila con questa avversaria aveva perso due volte. Sono contentissima per lei. E per Jasmine: una partita iniziata male per la tensione. Poi si è sbloccata, ha giocato profondo. Infine la lotta sino alla fine con gli incidenti dei lacci. Domani però è un altro giorno, pensiamo di essere sullo zero a zero. Bisogna tenere la concentrazione altissima”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Baseball: Usa; 75 anni fa Robinson primo afroamericano nella MLB
Giocatore ruppe barriere razziali il 15 aprile 1947
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
16 aprile 2022
15:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jackie Robinson faceva la storia 75 anni fa diventando il primo afroamericano in epoca moderna a militare nella Major League Baseball (MLB), la lega professionistica di baseball nordamericana.
Era il 15 aprile del 1947 quando il giocatore ruppe le barriere razziali scendendo in campo all’Ebbets Field di Brooklyn con la maglia dei Dodgers.

Quest’anno, in occasione del 75/o anniversario, sono previsti tributi sul campo e anche fuori.
Ad esempio il network MLB manderà in onda un segmento in cui il defunto attore Chadwick Boseman parla della gioia che ha provato interpretando il ruolo del giocatore nel film ’42 – La vera storia di una leggenda americana’ (2013). Il numero era quello della sua maglia che nel 1997 la lega lo ha ritirato.
Mentre nel 2004 è stato ufficializzato un ‘Jackie Robinson Day’.
Sui social media della MLB, invece, si discuterà di come Robinson ha ispirato il baseball e la società. Non interverranno solo giocatori dei Brooklyn Dodgers, ma anche ragazzi che simbolicamente hanno scritto lettere a Jackie per raccontare l’impatto che lui ha avuto sulle loro vite e sulla loro passione per il baseball.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Montecarlo: Sinner battuto, Zverev è in semifinale
Il tedesco vince in tre set dopo oltre 3 ore di gioco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 aprile 2022
19:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner è stato battuto in tre set da Alexander Zverev (n.3 del mondo).
Il tedesco si è così guadagnato l’accesso alla semifinale del torneo di Montecarlo, terzo Masters 1000 stagionale.
Risultato: 7-5, 3-6, 6-7(5/7) in tre ore e 7′ di gioco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner è stato battuto in tre set da Alexander Zverev (n.3 del mondo).
Il tedesco si è così guadagnato l’accesso alla semifinale del torneo di Montecarlo, terzo Masters 1000 stagionale.
Risultato: 7-5, 3-6, 6-7(5/7) in tre ore e 7′ di gioco.
Grigor Dimitrov, n.29 nel mondo, ha battuto il polacco Hubert Hurkacz (n.14) 6-4, 3-6, 7-6 (7/2) raggiungendo la semifinale del torneo di Montecarlo, dove affronterà lo spagnolo Alejandro Davidovich (n.46). A 30 anni il bulgaro ripete l’exploit del 2018, il suo miglior risultato fino ad oggi in questo torneo che tradizionalmente apre la stagione europea sulla terra battuta.
Dimitrov ha brekkato l’avversario una volta nel primo set e ha mantenuto il comando, Hurkacz ha fatto lo stesso nel secondo.
La partita è stata più spettacolare nel terzo quando, per ben due volte, il polacco ha gestito il break: in avvio di set e quando è andato a servire per il match (5-4), ma ogni volta il bulgaro ha reagito subito. Tanto che il passaggio del turno si è giocato al tie-break, dominato dall’ex n.3 del mondo. Domani Dimotrov affronterà Davidovich che si è qualificato per la sua prima semifinale Masters 1000 battendo l’americano Taylor Fritz (n.13) 2-6, 6-4, 6-3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Montecarlo; Tsitsipas batte Schwartzman, è in semifinale
Il detentore del titolo affronterà Zverev
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 aprile 2022
00:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il detentore del titolo, Stefanos Tsitsipas, ha evitato la sconfitta nei quarti di finale di Montecarlo, dove si è trovato sotto 4-0 nel set decisivo, prima di eliminare l’argentino Diego Schwartzman 6-2, 6-7(3/7), 6-4.

Tsitsipas, n.5 del mondo, ha così raggiunto in semifinale il tedesco Alexander Zverev (n.3).
Proprio sulla terra rossa di Monaco, l’anno scorso, Tsitsipas ha vinto il suo primo torneo nella categoria Masters 1000.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: vincono Atlanta e New Orleans, Gallinari ai playoff
Definito il tabellone finale: fuori Cleveland e i Clippers
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 aprile 2022
15:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli Hawks e i Pelicans completano il tabellone finale dei playoff Nba.
Nelle ultime due sfide in programma sono arrivate le vittorie di Atlanta che sul parquet di Cleveland si è imposta 107-101 in rimonta (i Cavs erano arrivati ad avere un vantaggio di 14 punti) grazie a una prestazione super di Trae Young (38 punti e 9 assist): e vola così ai playoff Danilo Gallinari che ha dato il suo contributo al successo con 14 punti a referto.
Al primo turno della Eastern conference gli Hawks affronteranno Miami.
Successo fuori casa anche per New Orleans che a Los Angeles ha battuto 105-101 i Clippers privi di Paul George fermato dal Covid. Decisivi i punti (30) di Brandon Ingram. Ai playoff i Pelicans sfideranno Phoenix.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Parigi-Roubaix donne; Vos è positiva, non parte
Test in mattinata. Olandese, ‘per me è una delusione enorme’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
16 aprile 2022
12:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La seconda edizione della Parigi-Roubaix ha perso prima del via una delle sue protagoniste annunciate.
Infatti l’olandese Marianne Vos, tre volte campionessa del mondo, non si è presentata alla partenza essendo risultata positiva al Covid dopo un test fatto in mattinata, come tutte le sue compagne della Jumbo.
“Per me è una delusione enorme”, il commento della Vos che l’anno scorso si era piazzata al secondo posot nella ‘classicissima’ francese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Longo Borghini vince Parigi-Roubaix donne
Campionessa d’Italia ha vinto per distacco la gara femminile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 aprile 2022
17:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Due anni fa venne cancellata a causa della pandemia, nel 2021 si svolse in autunno e l’Italia si infiammò per l’impresa di un Sonny Colbrelli che vinse in nome e nel segno della fatica, coperto di fango.
Ora la Parigi-Roubaix, regina della classiche del Nord, torna nella tradizionale collocazione in primavera e per i francesi che non la vincono dal 1997, quando s’impose Frederic Guesdon, continua ad essere una maledizione da sfatare.
Ci riproveranno domani, lungo 257 chilometri (55 dei quali su tratti di pavé, compreso quello nella foresta di Arenberg) per arrivare nel velodromo della città del carbone. Intanto per l’Italia – che assente Colbrelli per i suoi problemi cardiaci punta tutto per un fantastico bis su Filippo Ganna, qui già vincitore nel 2016 da dilettante – arriva la gioia, che si spera sia anche un buon presagio, del successo di una grande Elisa Longo Borghini nella gara femminile: l’azzurra l’ha ottenuta nel modo più convincente, ovvero un imperioso allungo a 34 km dal traguardo che le ha permesso di andare a vincere per distacco e urlando dalla felicità nel velodromo di Roubaix. Ed è stato bello vederla vincere con addosso la maglia tricolore di campionessa d’Italia, un’altra emozione dopo quella di Colbrelli. Ottima quinta Marta Cavalli, che una settimana fa si era imposta nella Amstel Gold Race. “Pensare che non dovevo esserci – le parole della piemontese bronzo olimpico di Tokyo – e devo ringraziare la Trek Segafredo: avevo detto loro che non dovevano portarmi perché in questo inizio di stagione non avevo ottenuto bei risultati e invece loro hanno insistito, mi hanno dato fiducia dicendomi che ce l’avrei fatta e infatti avevano ragione”

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ora tocca agli uomini e l’attenzione in chiave italiana sarà tutta su Filippo Ganna, che non ha mai nascosto di puntare molte sue chance su questa prova, in vista quale ha svolto allenamenti specifici, anche in pista nel velodromo di Montichiari. A confortarlo c’è anche il fatto che qui ha compagni, come Van Baarle e Sheffield, che possono contribuire a lanciarlo, a meno che non lavorino per l’altro uomo di punta dell’Ineos, il polacco ex iridato Michal Kwiatkowski. Saranno gli sviluppi della corsa a stabilire su chi dovrà puntare questo team ritenuto il più forte. A contrastare Ganna ci saranno rivali del calibro di Mathieu Van der Poel, terzo l’anno scorso e favorito numero uno quest’anno, ruolo che non gradisce perché vorrebbe correre senza gli occhi di tutti addosso. Quest’anno ha vinto il Fiandre e se gli riuscisse quest’altra impresa, per lui il 2022 sarebbe già da incorniciare. Dovrà guardarsi da Wout Van Aert, il cui rientro in gara è stato ‘rallentato’ dai postumi del Covid ma il belga è uno che si disimpegna bene su tutti i terreni. “Negli allenamenti solo negli ultimi giorni ho potuto fare un po’ di più .- dice Van Aert -. Purtroppo ciò che hai perso con l’inattività non puoi semplicemente recuperarlo. Sono un po’ meno pronto ma è difficile dire quanto, specie quando sei abituato ad allenarti 365 giorni all’anno e all’improvviso devi fermarti”. Altro aspirante alla doppietta è lo sloveno Matej Mohoric, che però dopo aver vinto la Milano-Sanremo potrebbe non essere più al top della forma. Condizione in cui, invece, sembrano essere Stefan Kung, Alexander Kristoff e l’ex campione del mondo Mads Pedersen, gente che non teme certo le insidie del cosiddetto ‘Inferno del Nord’. Insomma, è un bel campo di partecipanti, che comunque non impedisce ai tifosi italiani di sognare un fantastico bis dopo il successo nel 2021 di Colbrelli: Ganna farà già gli scongiuri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Longo Borghini vince Parigi-Roubaix donne
Campionessa d’Italia si impone per distacco.Quinta Marta Cavalli
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROUBAIX
16 aprile 2022
16:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La campionessa d’Italia Elisa Longo Borghini ha vinto per distacco (l’allungo decisivo lo ha fatto a 34 km dal traguardo) la gara femminile della Parigi-Roubaix, svoltasi lungo 124 chilometri.
Al secondo posto la belga Lotte Kopecky, terza l’olandese Lucinda Brand.
La settimana scorsa un’altra italiana, la 24enne Marta Cavalli oggi quinta, aveva vinto l’Amstel Gold Race.
“Devo ringraziare la mia famiglia e il mio fidanzato Jacopo, ma soprattutto la Trek Segafredo – il commento della piemontese dopo la vittoria : avevo detto loro che non dovevano portarmi perché in questo inizio di stagione non avevo ottenuto bei risultati e invece loro hanno insistito, mi hanno dato fiducia, ha detto che e l’avrei fatta e infatti avevano ragione”. “Ho saltato Amstel Gold Race e Freccia del Brabante – dice ancora la campionessa italiana -, ho preso degli antibiotici, oggi mi sentivo bene e ho vinto. Devo portare sul podio con me tutta la mia squadra perché hanno fatto un lavoro straordinario. Mi dispiace per la squalifica di Elisa Balsamo, un pezzo di questa vittoria è anche per lei”. La Longo Borghini si riferisce alla campionessa del mondo, che è stata squalificata perché, durante le fasi ‘calde’ della corsa, si è attaccata all’ammiraglia.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Montecarlo, Davidovich Fokina in finale con Tsitsipas
Lo spagnolo batte il bulgaro in tre set, greco supera in 2 set Zverev
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 aprile 2022
19:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Montecarlo, il terzo Masters 1000 della stagion, la finale è tra Alejandro Davidovich Fokina e Stefanos Tsitsipas.
Lo spagnolo in semifinale ha battuto il bulgaro Grigor Dimitrov in tre set con il punteggio di 6-4 6-7(2/7) 6-3 .
Il greco si è imposto 6-4 62- sul tedesco Alexander Zverev.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: BJ King Cup; Giorgi decisiva, Italia alle finali
Ad Alghero Francia battuta 3-1. Garbin, coronamento di un sogno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
17 aprile 2022
09:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alla fine è 3-1, ma la sconfitta nel doppio è ininfluente e arriva dopo che le azzurre di Tathiana Garbin hanno già festeggiato a suon di gavettoni in campo e negli spogliatoi il successo con la Francia che vale l’accesso alle Finals della Billie Jean King Cup.
Ad Alghero, sul green set all’aperto, l’Italia di Camila Giorgi e Jasmine Paolini vince i primi tre singolari in programma e stacca il biglietto per la fase finale dell’ex Fed Cup, che si disputerà dall’1 al 6 novembre.

A conquistare il terzo e decisivo punto è stata la numero uno azzurra che ha battuto per 6-2, 6-0, in un’ora e 12 minuti, Harmony Tan, n.107 al mondo, schierata a sorpresa dal capitano francese Julien Benneteau al posto di Alizé Cornet, la n.34 Wta che ieri era stata sconfitta da una coriacea Jasmine Paolini al terzo.
Giorgi, dopo il successo alla prima giornata e reduce da uno stop per infortunio, parte male, un po’ contratta. Perde subito il servizio e anche il secondo game, ma saranno gli unici punti della francese, liquidata 6-2, 6-0 dall’azzurra apparsa nettamente superiore all’avversaria. Nel doppio che ha chiuso la sfida, la coppia francese Kristina Mladenovic-Océane Dodin ha superato Lucia Bronzetti e Martina Trevisan per 7-6 (4), 6-1.
La Sardegna, dunque, si conferma portafortuna per i colori azzurri. In 13 sfide complessive sia in campo maschile che femminile l’Italia ha sempre vinto, compreso una Fed Cup nel 2013 con la Russia e lo storico successo di Canè e compagni sulla Svezia di Wilander nel ’90. Per la capitana Garbin “le Finals sono il coronamento di un sogno, il premio per un lavoro quotidiano, portato avanti con tanta passione. Siamo al settimo cielo, questo gruppo se lo è meritato. La Francia è un’avversaria di grandissimo livello, che solo due anni fa ha vinto questa manifestazione”.
“E’ stata una vittoria straordinaria – commenta il presidente della Federtennis, il cagliaritano Angelo Binaghi – un risultato frutto di due ottime prestazioni di Camila Giorgi e di una partita di grande coraggio e passione da parte di Jasmine Paolini, capace di superare un’avversaria sulla carta più esperta e più forte”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Montecarlo; Zverev cede in due set, Tsitsipas in finale
Greco difenderà il titolo contro lo spagnolo Davidovich
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 aprile 2022
19:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Stefanos Tsitsipas è in finale del Masters 1000 di Monte-Carlo dopo aver battuto il tedesco Alexander Zverev 6-4, 6-2 in un’ora e 15′ di gioco.
Il 23enne greco, n.5 del mondo, domani difenderà il titolo contro lo spagnolo Alejandro Davidovich (22 anni, n.46), alla prima finale di un torneo del circuito ATP.

Tsitsipas aveva concluso solo alle 23 di venerdì un quarto molto duro (2h43′ di gioco) contro Diego Schwartzman. E’ parso comunque più fresco di Zverev, a sua volta reduce da oltre tre ore di lotta contro Jannik Sinner. Il tedesco, n.3 del ranking, oggi è apparso provato, ma soprattutto scarico mentalmente. Di fatto ha retto il confronto con Tsitsipas solo nel primo set, mentre nel secondo ha resistito fino al 2-2 per poi crollare.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Stefanos Tsitsipas è in finale del Masters 1000 di Monte-Carlo dopo aver battuto il tedesco Alexander Zverev 6-4, 6-2 in un’ora e 15′ di gioco.
Il 23enne greco, n.5 del mondo, domani difenderà il titolo contro lo spagnolo Alejandro Davidovich (22 anni, n.46), alla prima finale di un torneo del circuito ATP.

Tsitsipas aveva concluso solo alle 23 di venerdì un quarto molto duro (2h43′ di gioco) contro Diego Schwartzman. E’ parso comunque più fresco di Zverev, a sua volta reduce da oltre tre ore di lotta contro Jannik Sinner. Il tedesco, n.3 del ranking, oggi è apparso provato, ma soprattutto scarico mentalmente. Di fatto ha retto il confronto con Tsitsipas solo nel primo set, mentre nel secondo ha resistito fino al 2-2 per poi crollare.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: 23-11 a Fiamme Oro, Petrarca vince Coppa Italia
Team della Polizia in partita fino al 65′, poi prende tre mete
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
16 aprile 2022
20:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Petrarca Padova di coach Andrea Marcato ha vinto la Coppa Italia 2022 di rugby le Fiamme Oro per 23-11 nella finale giocata oggi al ‘Lanfranchi’ di Parma.
Il match, sempre in equilibrio fino al 65′, è stato poi deciso da tre mete segnate dal team veneto nell’ultimo quarto d’ora, con Nostran, Carnio e Schiabel.

Per il Petrarca è la terza Coppa Italia della sua storia.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiale welter, Spence vince e unifica 3 titoli
Americano campione Wbc e Ibf batte cubano Ugas detentore Wba
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 aprile 2022
15:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo statunitense Errol ‘The Truth’ Spence Jr, campione del mondo Wbc e Ibf dei pesi welter, ha battuto il detentore del titolo Wba, il cubano Yordenis Ugas, per intervento medico a 1’44” delle decima ripresa ieri notte sul ring dell’ AT&T Stadium di Arlington, in Texas.
Il match, al quale hanno assistito 39.946 spettatori, era valido per la riunificazione delle tre corone.

La svolta dell’incontro c’è stata a partire dal settimo round, quando Spence, colpito duro nella ripresa precedente da Ugas con un gancio destro che aveva fatto volare via il paradenti all’americano, ha cominciato a scuotere l’avversario con una serie di jab. Al decimo round l’epilogo, per intervento del medico dopo che a Ugas si era completamente chiuso l’occhio destro.
Al momento dell’interruzione del match, Spence era in vantaggio per tutti e tre i giudici: 88-82, 88-82, 88-83.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: azzurro Ihemeje vince triplo a Golden Games Walnut
Spettacolo nei 100 e 200 con Williams (9.83) e Kerley (19.80)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WALNUT
17 aprile 2022
16:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Riparte da un lancio a 21,04 il pesista azzurro Nick Ponzio ai Golden Games di Walnut, in California.
Il due volte campione italiano chiude al quinto posto nella gara che dà il via alla stagione primaverile-estiva, quattro settimane dopo essersi piazzato settimo ai Mondiali indoor di Belgrado.
È una conferma oltre i ventuno metri raggiunti nelle ultime sette uscite dal 27enne dell’Athletic Club 96 Alperia: per lui il miglior tentativo è il secondo.
Un salto a 17 metri esatti, ma con vento oltre la norma (+2.5) nel debutto vincente all’aperto di Emmanuel Ihemeje nel triplo.
Al primo ingresso in pedana il bergamasco torna a varcare la barriera già oltrepassata nei due trionfi della scorsa stagione ai campionati Ncaa (17,26 in sala e 17,14 outdoor). Anche quest’anno il 23enne azzurro ha conquistato il titolo universitario con la maglia degli Oregon Ducks, ma finora non era riuscito ad atterrare così lontano e coglie il successo con un centimetro di vantaggio sul 16,99 (+0.2) dello statunitense Chris Benard.
Nei 200 c’è un appassionante testa a testa con l’argento olimpico dei 100 metri Fred Kerley che vince in rimonta in 19.80 (+1.6) per firmare la migliore prestazione dell’anno al mondo superando sul filo di lana Michael Norman (19.83). Poi c’è il 20.01 di Rai Benjamin, che ai Giochi è salito sul secondo gradino del podio nei 400 ostacoli.
Assente il campione del mondo dei 100 Christian Coleman, annunciato tra i partecipanti, nei 100 vola nel vento il ventenne Micah Williams che impressiona in 9.83 (+2.5), seguito dal 9.93 dell’altro statunitense Brandon Carnes.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: LPGA Tour; Hyo Joo Kim regina alle Hawaii
Vince Lotte Championship, per sudcoreana è 5/o titolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 aprile 2022
16:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alle Hawaii, la sudcoreana Hyo Joo Kim ha vinto, con un totale di 277 (67 67 72 71, -11) colpi, il Lotte Championship.
All’età di 26 anni, 9 mesi e 2 giorni, la ‘proette’ di Gangwon ha festeggiato il quinto titolo in carriera sul LPGA Tour (cifra comprensiva di un Major, l’Evian Championship nel 2014), il massimo circuito statunitense femminile, superando la giapponese Hinako Shibuno, seconda con 279 (-9) davanti a un’altra sudcoreana, Hye-Jin Choi, terza con 281 (-7).

Sul percorso dell’Hoakalei Country Club (par 72), a Ewa Beach nell’isola di Oahu, s’è invece classificata 56/a con 292 (74 73 72 73, +4) Giulia Molinaro (unica azzurra in gara). Dopo aver trionfato allo Chevron Championship (primo Major del 2022), non è andata invece oltre il 18/o posto con 287 (-1), l’americana Jennifer Kupcho.
Quindi è festa grande alle Hawaii per Hyo Joo Kim, il cui exploit le ha fruttato 300.000 dollari a fronte di un montepremi di 2.000.000. In testa dal secondo round, ha completato l’opera dopo un ultimo giro chiuso in 71 (-1), con tre birdie (di cui uno decisivo alla buca 18, l’ultima di giornata) e due bogey.
Nel maggio 2021 s’era imposta all’HSBC Women’s Championship a distanza di cinque anni dall’ultimo successo sul LPGA Tour. Ma nel suo palmarès figurano anche 14 affermazioni sul LPGA of Korea Tour e una sul LPGA of Japan Tour.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: RBC Heritage; Harold Varner III è il nuovo leader
PGA Tour, l’americano è tallonato da Cantlay, Lowry e Van Rooyen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 aprile 2022
17:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Negli Usa, l’RBC Heritage sale di colpi.
Dopo il “moving day” a Hilton Head Island, in South Carolina, il torneo del PGA Tour ha un nuovo leader: Harold Varner III.
Lo statunitense, con una grande rimonta e un parziale bogey free di 63 (-8), con otto birdie, su un totale di 202 (67 72 63, -11) colpi, ha guadagnato 22 posizioni e ora è da solo in testa alla classifica.
Sul percorso dell’Harbour Town Golf Links (par 71), il 31enne di Akron – che punta a diventare l’ottavo giocatore di colore a vincere sul PGA Tour – ha un solo colpo di vantaggio nei confronti di un terzetto d’inseguitori, tutti secondi con 203 (-10), composto dal suo connazionale Patrick Cantlay (in testa a metà gara), dall’irlandese Shane Lowry e dal sudafricano Erik Van Rooyen. Mentre condividono la quinta posizione con 204 (-9), gli statunitensi Matt Kuchar, Aaron Wise, Hudson Swafford.
Stesso score pure per l’austriaco Sepp Straka. Chiudono la Top 10, noni con 205 (-8), l’inglese Tommy Fleetwood e gli americani Jordan Spieth, Billy Horschel e Joel Dahmen.
Nessuna chance di vittoria, invece, per Collin Morikawa. Il californiano, secondo nel world ranking, è 38/o con 209 (-4). In ritardo anche Justin Thomas, solo 56/o con 211 (-2).
Harold Varner III, che quest’anno ha vinto il Saudi International (Asian Tour) e nel 2016 s’è imposto all’Australian PGA Championship (DP World Tour), sogna la prima affermazione sul massimo circuito statunitense maschile. Prima di lui solo altri sette giocatori di colore sono riusciti in questa impresa: Tiger Woods (82 volte), Calvin Peete (12), Lee Elder (4), Jim Thorpe (3), Cameron Champ (3, è birazziale), Pete Brown (2) e Charlie Sifford (2).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Tsitsipas vince torneo Montecarlo
Greco si conferma, battuto Davidovich Fokina per 6-3 7-6
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONTECARLO
17 aprile 2022
17:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il greco Stefanos Tsitsipas ha vinto il torneo del ‘Rolex Monte-Carlo Masters’, terzo Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 5.415.410 di euro, che si è concluso sulla terra rossa del Country Club di Montecarlo.
In finale Tsitsipas, che ha bissato il successo del 2021, ha battuto lo spagnolo Alejandro Davidovich-Fokina, n.46 del ranking Atp, per 6-3 7-6 in un’ora e 36 minuti di partita.

Lo sconfitto, 22enne di Malaga, si consola pensando che con il secondo posto di oggi guadagnerà ben 19 posizioni nella classifica mondiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Roubaix; Ganna 35/o, ‘ma tornerò e ci riprovo’
Problemi meccanici lo rallentano,e vince suo compagno di squadra
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 aprile 2022
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Roubaix di Filippo Ganna è finita a 60 km dal traguardo, quando il campione del mondo a cronometro ha mollato, e perso contatto, dopo aver avuto per due volte problemi meccanici alla sua bici mentre attraversava dei tratti in pavé ma riuscendo sempre a rientrare sul gruppo dei migliori, facendo leva sulla potenza delle sue gambe.
Poi però ha pagato lo sforzo.

Quest’anno, quindi, non è andata come l’olimpionico di Tokyo sperava, Ganna si è piazzato 35/o a 4’47” dal vincitore, un suo compagno di squadra, quel Dylan Van Baarle che nei piani iniziali dell’Ineos Grenadier avrebbe dovuto dare una mano all’italiano. Ma così va il ciclismo, i ruoli si sono invertiti, si è imposto l’olandese vicecampione del mondo e Ganna promette già di riprovarci. “Mi piacerebbe avere la targhetta col mio nome delle docce, continuerò a tornare qui fino a quando ci riuscirò”, è il suo commento al termine della ‘classicissima’ francese. Ganna si riferisce al fatto che, alla Parigi-Roubaix, la targhetta con il nome nelle docce è un onore riservato ai vincitori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: Cdm fioretto; a Belgrado finale azzurra va a Marini
Battuto Avola per 15-9. E fra le donne Martina Batini è bronzo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
17 aprile 2022
22:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È una Pasqua tinta d’azzurro a Belgrado: la tappa di Coppa del Mondo di fioretto maschile e femminile regala un uovo con un oro, un argento e un bronzo alla scherma italiana.

E’ quindi una domenica da ricordare quella passata sulle pedane serbe: sancisce la prima vittoria nel circuito iridato per Tommaso Marini, poliziotto anconetano che, nel giorno del suo 22/o compleanno, trionfa nella gara degli uomini vincendo per 15-9 il derby di una finale tutta italiana contro Giorgio Avola, un senatore della specialità, e oro olimpico a squadre a Londra 2012, che di anni ne compirà 33 a maggio.
E proprio 33 sono gli anni compiuti sempre oggi da Martina Batini, che si è fatta un bel regalo salendo sul terzo gradino del podio nella prova delle donne.
Sia Marini che Avola arrivavano dalle qualificazioni e sono andati avanti fino all’atto conclusivo. In semifinale avevano battuto rispettivamente l’olandese Giacon per 15-9 e il giapponese Iimura. Nei quarti Avola si era imposto sul campione olimpico di Tokyo, il rappresentante di Hong Kong Cheung. Quanto a Batini, in semifinale ha perso contro la tedesca Ebert, poi superata in finale dalla connazionale Sauer.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Gallinari non basta, Atlanta parte male nei play off
Hawks perdono 115-91 a Miami. Giornata no per Trae Young
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MIAMI
17 aprile 2022
22:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un Danilo Gallinari top scorer con 17 punti non è bastato agli Atlanta Hawks per vincere gara-uno contro i Miami Heat per il primo turno dei play off della Nba.

E’ finita 115-91 per la franchigia della Florida, che ha avuto quattro uomini in doppia cifra: Robinson con 27 (e 8/9 nel tiro da tre), Butler con 21, Tucker con 16 e Lowry con 10.

Negli Hawks giornata da dimenticare per la superstar Trae Young: 8 punti con 1/12 al tiro e 0/8 da tre e 6 palle perse.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Montermini su Ferrari 488 GT3 sul podio della Le Mans Cup
Campione modenese al 3° posto con la Rossa al debutto stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 aprile 2022
11:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Montermini ha concluso la prima gara stagionale della Le Mans Cup portando sul terzo gradino del podio della categoria GT, la prima Ferrari al traguardo, nella gara francese di Le Castellet.

Il driver emiliano si è immediatamente messo in evidenza con la 488 GT3 curata dal Team AF Corse, che condivide con lo svizzero Gino Forgione.
Quinto tempo in qualifica per il campione modenese, tornato rapidamente in perfetta forma dopo un periodo di convalescenza post operatorio, poi come suo solito una gara in progressione costruita su tanta esperienza, una vettura con un set up perfetto ed un efficace intesa di squadra, ma eccessivamente limitata da un ‘balance of performance’ troppo avaro per la super car del Cavallino, penalizzata tra i 15 ed i 20 Km/h rispetto al resto della griglia GT. Due turni di guida esemplari con tempi al massimo delle possibilità, quelli disputati da Forgione prima e Montermini nella parte finale, quando è stata fondamentale la strategia di difesa verso auto evidentemente meno limitate dal bop, ma sempre nelle posizioni da podio. “Un debutto stagionale indubbiamente al top con un team di vertice ed un ottimo compagno di abitacolo, entrambi perfetti in ogni fase – ha dichiaro Montermini – sottolineo l’evidente ed eccessivo gap di potenza che il ‘BOP’ provoca alla nostra Ferrari, abbiamo dovuto faticare oltre il dovuto per rimanere sempre nelle posizioni alte di classifica, quando disponiamo di un potenziale decisamente più alto e che merita la possibilità di esprimersi al pari della accreditata e brava concorrenza”. Una particolare sottolineatura verso chi ha permesso al sempre incisivo driver di esprimersi al suo livello già alla prima gara della stagione: -“Il Professor Bernardo Rocco e la sua equìpe sono superlativi – sottolinea Montermini – a loro tutta la mia gratitudine. A poche settimane da un intervento operatorio ho potuto guidare al meglio delle mie potenzialità e lavorare adeguatamente in ogni fase. Nel nostro paese vantiamo delle autentiche eccellenze professionali ed umane, che fanno costantemente sentire la propria rassicurante presenza. Grazie a tutto questo adesso ci concentriamo sul prossimo appuntamento in casa ad Imola il 14 maggio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Horner, Red Bull non prevede molti aggiornamenti
In Gp Emilia Romagna torna la gara Sprint con qualifiche venerdì
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 aprile 2022
12:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non direi che abbiamo in programma un esteso pacchetto di aggiornamenti anche perché non c’è tanto tempo per valutare effettivamente se le novità funzionano o no dato che dopo soltanto una sessione di prove libere saremo già in qualifica”.
Così il team principal della Red Bull, Christian Horner, in vista del Gp di Imola dove tornerà la formula della gara Sprint con qualifiche al venerdì.
“Abbiamo indirizzato in maniera efficace il lavoro di sviluppo con i dati raccolti nelle prime gare e – aggiunge Horner come riporta racingnews365.com – porteremo in pista di gara in gara quello che stiamo preparando”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Barcellona; battuto argentino Baez, Musetti avanti
Azzurro vince in due set 7-5 7-5
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 aprile 2022
13:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti ha vinto al suo esordio nel “Barcelona Open”, ATP 500 contro l’argentino Sebastian Baez, n.60 ATP.
L’azzurro ha avuto la meglio in due set con il punteggio di 7-5 7-5 accedendo così al secondo turo del torneo su terra rossa spagnolo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Goggia si scusa, non volevo discriminare nè offendere
Le parole della campionessa hanno sollevato una pioggia di polemiche
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 aprile 2022
15:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce.
Mi dispiace e mi scuso con tutte le persone che si sono sentite offese per la frase che è uscita nell’intervista (…).
Sicuramente, quando l’ho pronunciata, non voleva essere di natura discriminatoria”. Sofia Goggia si scusa così per le sue affermazioni sugli omosessuali e i transgender nel mondo dello sci pubblicate ieri in una intervista sul Corriere della Sera:

Le parole della campionessa hanno sollevato una pioggia di polemiche sui social e sui media, tra cui quelle del presidente dell’Arcigay di Bergamo Marco Arlati, dei Sentinelli, dell’ex parlamentare del pd Anna Paola Concia, e di Vladimir Luxuria.
“Sono molto deluso dalle dichiarazioni dì Sofia Goggia. Sono sbagliate e fanno riferimento a una mentalità vecchia!”. Inoltre “danno la percezione del pensiero che purtroppo aleggia ancora nel mondo sportivo. Gli atleti e le atlete sono tali indipendentemente dal genere, dall’identità dì genere e dall’orientamento sessuale”,  scrive sui social Arlati.
Nella bufera sono finte alcune considerazioni della sciatrice bergamasca che rispondendo alla domanda se ci siano o no omosessuali tra gli atleti, ha detto: “Tra le donne qualcuna sì. Tra gli uomini direi di no. Devono gettarsi giù dalla Streif di Kitz…”, ritenuta la più bella e difficile pista di discesa libera di Coppa del Mondo.
A ciò si aggiunge anche la sua opinione sui transgender che gareggiano con le donne: “A livello di sport – ha detto – un uomo che si trasforma in donna ha caratteristiche fisiche, anche a livello ormonale, che consentono di spingere di più. Non credo che sia giusto”.
E poi ancora, sul fatto se si consideri o meno femminista: “Credo che le donne debbano lottare per i loro diritti, compresa la parità di retribuzione. Ma le donne sono donne; gli uomini, uomini. Non mi piace quando dicono: donna con le palle. Perché devi giudicarmi da quello che non ho, che non sono?”.
“Ma niente niente pensava di fare la spiritosa? – ha twittato Anna Paola Concia, ex parlamentare Pd – Se dobbiamo dirla tutta allora, neanche le femminucce perbene si gettano giù dalla Streif di Kitz o no?”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Pirelli annuncia set gomme per prima Sprint 2022
Regole pneumatici per nuovo format sono le stesse del 2021
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 aprile 2022
13:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Formula 1 torna ad Imola, la prima (l’altra è Monza) delle due gare di casa per Pirelli.
Per il Gran Premio dell’Emilia Romagna sono state nominate le mescole C2, C3 e C4 che saranno rispettivamente la P Zero White hard, la P Zero Yellow medium e la P Zero Red soft.
Stessa nomination dell’anno scorso, anche se le mescole dei 18 pollici sono ovviamente diverse.
I pneumatici sono completamente nuovi, ma la pista di Imola è rimasta invariata rispetto alla passata stagione: stile vecchia scuola e stretta. L’asfalto – ricorda il costruttore di gomme italiano – risale al 2011 quindi la superficie è piuttosto abrasiva. Ecco perché qui il salto di mescola tra medium e soft, adottato per l’Australia un paio di settimane fa, non è praticabile: la superficie più matura di Imola genera più grip e quindi più calore nei pneumatici e per questo è necessaria una mescola morbida più robusta.
Ad Imola – aggiunge Pirelli – si correrà la prima Sprint dell’anno. Le regole sono state leggermente riviste rispetto alla scorsa stagione ed ora ci sono anche più punti in palio.
Innanzitutto da quest’anno la pole position sarà attribuita al pilota più veloce nella sessione di qualifiche del venerdì che sarà anche il vincitore del Pirelli Pole Position Award. Le regole relative ai pneumatici sono le stesse degli eventi con gare sprint dell’anno scorso: invece di avere 13 set di pneumatici come nei weekend senza Sprint, ci saranno solo 12 set. Di questi due set di P Zero White hard, quattro di P Zero Yellow medium e sei di P Zero Red soft. In aggiunta, i team avranno a disposizione fino a sei set di Cinturato Green intermedie e tre set di Cinturato Blue full wet in caso di pioggia. “Imola – ricordano alla Pirelli – è una pista vecchio stile ed impegnativa, i sorpassi possono essere difficili anche perché il circuito in alcuni punti è piuttosto stretto. Quindi è probabile una strategia pensata per evitare il traffico. I team qui iniziano da zero in termini di conoscenza dei pneumatici sia perché le mescole sono completamente diverse quest’anno sia perché la gara del 2021 si è svolta con pneumatici da bagnato prima della lunga interruzione per la bandiera rossa”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Freccia Vallone,Alaphilippe in coppia con Evenepoel
Francese a caccia del 4/o successo nella classica delle Ardenne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 aprile 2022
14:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Julian Alaphilippe, campione del mondo in carica, fara’ coppia col belga Remco Evenepoel, mercoledì, nella Freccia Vallone: lo ha annunciato il team dei due ciclisti, la Quick Step, sottolineando come per Evenepoel si tratti della prima partecipazione alla classica delle Ardenne che si conclude sul muro di Huy.
Alaphilippe è invece veterano della gara, in cui e’ imbattuto dal 2018: ha infatti vinto le edizioni 2019 e 2021, saltando quella del 2020.
La gara su territorio belga si addice particolarmente al francese, che alla sue prime partecipazioni, nel 2015 e nel 2016, chiuse secondo dietro allo spagnolo Alejandro Valverde. Alaphilippe avrà al suo fianco in particolare i belgi Mauri Vansevenant, Ilan Van Wilder e Louis Vervaeke. Se vincesse per la quarta volta la Freccia Vallone, avvicinerebbe il record di Valverde, cinque volte vincitore tra il 2006 e il 2017.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Auto: buon debutto per Peccenini a Le Castellet
Pilota milanese inaugura sua seconda annata nell’ACO Le Mans
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 aprile 2022
15:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ un solido e competitivo esordio 2022 quello completato da Pietro Peccenini alla 4 Ore di Le Castellet, primo round della Le Mans Cup disputato in Francia.

Il pilota milanese ha inaugurato la sua seconda annata nella serie europea dell’ACO Le Mans lottando a lungo in zona top-10 e sfoderando una convincente prestazione generale al volante della Duqueine D08 Nissan di classe LMP3 preparata dalla TS Corse e condivisa con il compagno di squadra Cian Carey.
Dopo le prove libere, il sesto tempo nel “bronze test” e il grande lavoro di messa a punto condiviso al venerdì con la squadra, sabato il portacolori della scuderia lombarda si è a lungo confrontato con a una concorrenza mai così numerosa in Le Mans Cup. Malgrado una noia elettrica occorsa durante il turno, Peccenini ha qualificato a centro gruppo il prototipo da oltre 460 cavalli e con l’inseparabile numero 73 sulla livrea: sedicesima posizione a un soffio dalla top-10 su una griglia formata da 38 vetture (31 LMP3).
Nella gara da 110 minuti il driver milanese è stato autore di un ottimo spunto in partenza ed è rimasto nel gruppo dei migliori.
Emozionanti i duelli che lo hanno visto protagonista al curvone di Signes, dove ha guadagnato posizioni prima di lasciare il volante a Carey al pit-stop di metà corsa. Il 27enne pilota irlandese ha cercato di resistere al ritorno di alcuni rivali e al traguardo ha completato a pieni giri l’ottima prestazione globale della TS Corse (quattordicesimo posto). Il risultato del Paul Ricard rappresenta un incoraggiante viatico in vista del prossimo round del 13-14 maggio, quando la Le Mans Cup calcherà il circuito di Imola, primo round casalingo della stagione per Pietro e la scuderia diretta da Stefano Turchetto. “Sono davvero contento – afferma Peccenini – Abbiamo spezzato la sfortuna che a Le Castellet ci perseguitava da quando siamo passati ai prototipi, con i quali qui avevamo messo insieme solo due ritiri e non per colpe nostre. Siamo partiti con il piede giusto in questo 2022. Dopo un inverno quasi senza test possiamo essere fieri del lavoro svolto.
Peccato per la qualifica, avevamo un passo gara per puntare a top-5/top-10. Nel mio stint ho recuperato davvero bene qualche posizione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Azzurri a Lonato, da mercoledì Coppa del Mondo
In impianto gardesano si affrontano 470 tiratori di 71 nazioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONATO DEL GARDA
18 aprile 2022
16:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Al Trap Concaverde è tutto pronto per l’avvio della ‘tappa’ di Coppa del Mondo di tiro a volo (con le due specialità olimpiche di Trap e Skeet) che comincerà mercoledì con allenamenti e cerimonia di apertura In gara ci saranno 470 tiratori in rappresentanza di 71 Nazioni.

Da oggi sulle pedane lonatesi sono arrivati gli azzurri di Trap del ct Albano Pera.
In tutto sono dieci, tra tiratori in gara per la classifica ufficiale e quelli per i Ranking Points (RPO). I convocati si Pera sono fra gli uomini sono Massimo Fabbrizi, Lorenzo Ferrari e Giovanni Pellielo per la classifica ufficiale e Mauro De Filippis e Valerio Grazini come RPO.
Le convocate per il settore femminile sono invece Giulia Grassia, Maria Lucia Palmitessa e Silvana Maria Stanco, mentre nel comparto RPO ci saranno Fiammetta Rossi e Alessia Iezzi. Per tutti la gara inizierà il 21 aprile con i primi 75 piattelli di qualificazione.
“Lonato è sicuramente un test importante perché viene in un momento interessante della stagione e poi è sempre un posto in cui bisogna sparare bene per fare risultato – commenta Pera -.
E’ un campo tecnicamente di alto livello, possiamo tranquillamente definirlo l’università del tiro. Chi spara bene qui di norma spara bene anche in altri posti al mondo. Proprio per questo motivo ho deciso di venire qui con il massimo dei tiratori possibili, tre in gara e due per RPO, sfruttando questa nuova formula che prevede la possibilità per tutti di sparare in una vera e propria gara, ma limitando l’accesso alla finale per gli RPO. Sarà una ottima occasione per testare la preparazione.
Gareggiare in casa è sempre più emozionante del solito, ma credo che i miei siano pronti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: maratona Boston; tripletta Kenya, vince Chebet
Tra le donne vince Peres Jepchirchir, olimpionica di Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOSTON
18 aprile 2022
18:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tripletta del Kenya nella maratona di Boston, in cui si è imposto Evans Chebet con il tempo di 2h06’51”.
Al secondo posto (2h36’51”) il connazionale Lawrence Cherono, che a Boston aveva vinto nel 2019, terzo in 2h07’27” il vincitore dell’anno scorso, l’altro keniano Benson Kipruto.

Successo del Kenya anche nella gara femminile. A imporsi è stata la campionessa olimpica di Tokyo (e vincitrice della maratona di New York), Peres Jepchirchir in 2h 21’01”. Al secondo posto l’etiope Ababel Yeshaneh, terza l’altra keniana Mary Ngugi.
Per la Jepchirchir è la quinta vittoria consecutiva in una maratona a cui prende parte.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Belgrado; a Fognini derby italiano contro Checchinato
‘Serbia Open’, il ligure batte il rivale in rimonta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
18 aprile 2022
21:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ di Fabio Fognini il derby tricolore contro Marco Checchinato al primo turno del ‘Serbia Open’, torneo Atp 250 con un montepremi di 534.555 euro che si sta disputando sui campi in terra rossa del Novak Tennis Center (l’impianto dove si allena regolarmente Djokovic) di Belgrado.

Il 34enne di Arma di Taggia, n.62 del ranking e qui testa di serie n.6, si è imposto in rimonta, con il punteggio di 6-7 6-2 6-2.
Per Checchinato è la decima sconfitta consecutiva in questa stagione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Serbia Open: a Fognini derby italiano contro Checchinato
A Belgrado il ligure batte il rivale in rimonta con il punteggio di 6-7 6-2 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
19 aprile 2022
15:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ di Fabio Fognini il derby tricolore contro Marco Checchinato al primo turno del ‘Serbia Open’, torneo Atp 250 con un montepremi di 534.555 euro che si sta disputando sui campi in terra rossa del Novak Tennis Center (l’impianto dove si allena regolarmente Djokovic) di Belgrado.

Il 34enne di Arma di Taggia, n.62 del ranking e qui testa di serie n.6, si è imposto in rimonta, con il punteggio di 6-7 6-2 6-2.
Per Checchinato è la decima sconfitta consecutiva in questa stagione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: play off; Trentino vince anche gara2 contro Lube
Semifinali scudetto, Michieletto trascina Itas contro Civitanova
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
18 aprile 2022
22:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pasquetta dolcissima per l’Itas Trentino alla BLM Group Arena.
Dopo lo splendido exploit di giovedì scorso a Civitanova Marche in gara 1, la formazione gialloblù si è tenuta stretta il fattore campo, assicurandosi anche la seconda partita della serie (al meglio delle cinque) delle semifinali scudetto della Superlega di pallavolo.

Anche in questo caso il risultato finale è stato di 3-0 (25-20, 25-21, 25-23), che proietta Kaziyski e compagni sul 2-0 nel computo totale, consentendo loro di avere ora tre occasioni per qualificarsi alla Finale; il primo match ball già giovedì nelle Marche.
Per conquistarlo la squadra di Lorenzetti ha dovuto nuovamente mostrare i muscoli, come aveva fatto quattro giorni prima, nel lungo braccio di ferro che ha caratterizzato l’intera partita con gli avversari. Michieletto e compagni hanno avuto un migliore impatto su ogni set e si sono trovati costantemente a contenere il tentativo di replica dei marchigiani, a cui non è bastato migliorare le percentuali in attacco per riuscire a portare la contesa almeno sino al quarto parziale. La grande regia di Sbertoli, alla fine mvp per aver fatto girare a mille tutti i propri attaccanti (53% complessivo), l’ennesima serata di grazia di Capitan Kaziyski (best scorer gialloblù assieme a Lavia, col 57% in attacco) ed il grande apporto offerto dalla coppia centrale serba Podrascanin-Lisinac (14 punti in due con sei muri) sono stati tutti fattori fondamentali per indirizzare la partita e ad esaltare i 3.300 spettatori accorsi nell’impianto di via Fersina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: play off; Trentino vince anche gara2 contro Lube
Semifinali scudetto, Michieletto trascina Itas contro Civitanova
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
18 aprile 2022
22:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pasquetta dolcissima per l’Itas Trentino alla BLM Group Arena.
Dopo lo splendido exploit di giovedì scorso a Civitanova Marche in gara 1, la formazione gialloblù si è tenuta stretta il fattore campo, assicurandosi anche la seconda partita della serie (al meglio delle cinque) delle semifinali scudetto della Superlega di pallavolo.

Anche in questo caso il risultato finale è stato di 3-0 (25-20, 25-21, 25-23), che proietta Kaziyski e compagni sul 2-0 nel computo totale, consentendo loro di avere ora tre occasioni per qualificarsi alla Finale; il primo match ball già giovedì nelle Marche.
Per conquistarlo la squadra di Lorenzetti ha dovuto nuovamente mostrare i muscoli, come aveva fatto quattro giorni prima, nel lungo braccio di ferro che ha caratterizzato l’intera partita con gli avversari. Michieletto e compagni hanno avuto un migliore impatto su ogni set e si sono trovati costantemente a contenere il tentativo di replica dei marchigiani, a cui non è bastato migliorare le percentuali in attacco per riuscire a portare la contesa almeno sino al quarto parziale. La grande regia di Sbertoli, alla fine mvp per aver fatto girare a mille tutti i propri attaccanti (53% complessivo), l’ennesima serata di grazia di Capitan Kaziyski (best scorer gialloblù assieme a Lavia, col 57% in attacco) ed il grande apporto offerto dalla coppia centrale serba Podrascanin-Lisinac (14 punti in due con sei muri) sono stati tutti fattori fondamentali per indirizzare la partita e ad esaltare i 3.300 spettatori accorsi nell’impianto di via Fersina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: Cdm fioretto a Belgrado; è ancora Grande Italia
Uomini primi nella prova a squadre, ragazze al terzo posto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
18 aprile 2022
23:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora vincente.
Il fioretto azzurro fa il pieno di medaglie a Belgrado, in una tappa di Coppa del Mondo che si iscrive tra l’elenco delle più ricche per la scherma italiana: dopo i tre podi arrivati nelle gare individuali di ieri, infatti, la Pasquetta sulle pedane serbe dedicata alle prove a squadre ha regalato il trionfo dei fiorettisti Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Tommaso Marini e Guillaume Bianchi, e il terzo posto del team femminile composto da Alice Volpi, Arianna Errigo, Erica Cipressa e Martina Favaretto.

E’ quindi un’altra giornata memorabile per il gruppo guidato dal ct Stefano Cerioni e dal maestro Fabio Galli. Il millennial Tommaso Marini, fresco vincitore dell’individuale di Pasqua (dopo il derby azzurro di finale contro Giorgio Avola), si è ritrovato per la seconda volta in 24 ore sul gradino più alto del podio, questa volta scortato dai più esperti compagni Daniele Garozzo e Alessio Foconi e dall’altra new entry degli ultimi mesi, Guillaume Bianchi. In apertura il successo per 45-25 su Singapore, poi con lo stesso punteggio la vittoria sull’Egitto che è valsa un posto tra le ‘magnifiche quattro’, e in semifinale un altro match dominato contro la Francia, sconfitta 45-29. In finale il quartetto Garozzo-Foconi-Marini-Bianchi ha incontrato la Polonia, imponendosi per 45-27.
Sorride anche il fioretto femminile italiano che si conferma sul podio a squadre per la terza volta in quattro gare stagionali (con una vittoria). Il team Volpi-Errigo-Cipressa-Favaretto chiude al terzo posto, superando prima la Romania per 45-24 e poi la Corea del Sud per 45-22, fermandosi solo in semifinale contro la Francia (poi oro) che l’ha spuntata all’ultima stoccata, 45-44, dopo un assalto che era stato a lungo condotto dalle ragazze guidate in panchina dal CT Cerioni e dalla maestra Giovanna Trillini. Poi azzurre, brave a tornare in pedana determinate e a prendersi il terzo posto grazie al netto 45-15 rifilato al Giappone.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Warriors e Sixers sul 2-0, Dallas pari con Utah
Tre vittorie casalinghe nella notte di stelle a canestro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 aprile 2022
15:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tre vittorie casalinghe nella notte dei playoff NBA.
I Dallas Mavericks vincono 110-104 e si riportano in parità nella serie contro gli Utah Jazz grazie ai 41 punti di Jalen Brunson per sopperire all’assenza di Luka Doncic.
Nessun problema invece per Philadelphia e Golden State: i Sixers hanno regolato Toronto 112-97 con i 31 punti e 11 rimbalzi di Joel Embiid, gli Warriors hanno travolto Denver 126-106 con 34 punti in 23 minuti di Steph Curry e i 50 della coppia Poole-Thompson. Entrambe le serie sono ora sul 2-0.
In particolare dopo il 9/32 da tre punti di gara-1, i Dallas Mavericks ritrovano la mira dalla lunga distanza e rimontano da -10, pareggiando la serie contro gli Utah Jazz. Merito di una frazione finale da 33-23 per i padroni di casa, che anche senza Luka Doncic (le cui condizioni sono in miglioramento) riescono a punire le scelte difensive degli avversari, in particolare con una serata da 22/47 da tre punti — nuovo record di franchigia ai playoff.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuova sfida Fmsi nell’alpinismo, parte la scalata al Makalù
Casasco: studiamo rapporto mente e muscolo in ambienti estremi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 aprile 2022
11:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La bandiera della Fmsi sta partendo per una nuova conquista: il Makalù, la quinta cima più alta del mondo.
La Federazione Medico Sportiva Italiana, il cui statuto prevede tra l’altro attività di promozione e attuazione di ricerche scientifiche e applicate nei vari campi della Medicina dello Sport, sosterrà l’impresa degli alpinisti Roberto Manni e Silvio Mondinelli, che proveranno la scalata di una delle vette più temute e complicate della catena dell’Himalaya.

Dopo l’Everest, il K2, il Lhotse e il Kangchenjunga, il Makalù rappresenta una delle mete più ambite da alpinisti e scalatori: avventurarsi su quella cima è senza dubbio un’impresa, a causa della sua posizione isolata, che la rende particolarmente soggetta ai forti venti himalayani, e per la necessità di superare il maggior dislivello, visto che si parte dai 470 metri da Thumlingtar per arrivare ai 8.463 metri della vetta. Manni e Mondinelli sono due tra i più esperti scalatori italiani e tra i pochi al mondo ad aver raggiunto già diversi 8.000, anche senza l’utilizzo delle bombole d’ossigeno: Mondinelli, detto “Gnaro”, già nel 2007 aveva raggiunto tutti i quattordici 8.000 senza l’uso di ossigeno supplementare, compiendo altre sette volte l’ascesa oltre gli 8.000, e oggi tenterà la scalata per la ventiduesima volta. “Per la Federazione Medico Sportiva Italiana – spiega il presidente Maurizio Casasco – è un grande onore brandizzare questa spedizione e studiarne gli aspetti scientifici. La Fmsi ha interesse, infatti, a indagare il rapporto tra mente e muscolo negli ambienti estremi e ha definito uno specifico protocollo di visita medico-sportiva, che prevede l’effettuazione di test fisiologici per il monitoraggio delle capacità condizionali e la valutazione della performance fisica e prestativa negli alpinisti, in collaborazione con l’Istituto di Scienza dello Sport del Coni e l’Istituto di Medicina dello Sport di Sport e Salute”. Silvio Mondelli si trova già in Nepal, Roberto Manni lo raggiungerà oggi, 19 aprile. Pochi giorni dopo, inizierà la lunga scalata che li porterà al campo base, per poi tentare la vetta, dopo circa un mese di adattamento fisiologico.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Leclerc scippato a Viareggio, via l’orologio dal polso
Il pilota Ferrari era in compagnia del suo personal trainer
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VIAREGGIO (LUCCA)
20 aprile 2022
09:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il pilota di Formula Uno in forza alla Ferrari Charles Leclerc è stato vittima di furto in Darsena a Viareggio (Lucca) dove gli è stato strappato dal polso un orologio del valore di svariate migliaia di euro.
Il pilota era in compagnia del suo personal trainer, quando è stato avvicinato con la scusa di scattare delle foto.
All’improvviso gli è stato strappato l’orologio da un uomo che poi si è dato alla fuga. Ai due non è rimasto altro che allertare i carabinieri, che sono intervenuti sul posto per iniziare i primi accertamenti e raccogliere la denuncia. Il personal trainer del pilota Andrea Ferrari che è viareggino ha postato su Instagram la foto del luogo in cui è avvenuto il furto, una via completamente al buio e ha reso pubblico quanto accaduto.
“Sono mesi che via Salvatori è completamente al buio, sono mesi che facciamo segnalazioni di questo” problema, scrive Ferrari. “Lunedì sera – prosegue – ci hanno rapinato in via Salvatori. Pensate di sistemare i lampioni prima o poi? Chiedo per un amico al Comune”. Dal municipio fanno sapere che le lampade sono in sostituzione come è stato approvato nell’ultimo bilancio. Charles Leclerc a Viareggio (Lucca) c’è già stato in altre occasioni dato che il suo personal trainer abita qui. Nel tempo si è pure allenato in spiaggia ed ha assistito anche a partite di beach soccer al bagno Flora. Prima di approdare alla Ferrari il pilota monegasco è stato seguito dal dottor Riccardo Ceccarelli, direttore del centro Formula Medicine a Capezzano Pianore (Lucca), con il quale è rimasto in ottimi rapporti. Ed è lì dove Charles Leclerc, 25 anni, ha iniziato il suo percorso preparatorio alle gare che oggi lo hanno portato ad essere un pilota di Formula Uno della Ferrari tra i più talentuosi in circolazione. Indagini sull’episodio dei carabinieri della Compagnia di Viareggio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Barcellona: Sonego batte Ymer e passa agli ottavi
Torinese si impone in due set sullo svedese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 aprile 2022
16:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Lorenzo Sonego si è qualificato per gli ottavi di finale del torneo Atp 500 di Barcellona, battendo in due set (6-4, 6-2) lo svedese Elias Ymer, proveniente dalle qualificazioni.
Al prossimo turno, il 26enne torinese affronterà il vincente del derby spagnolo in programma domani tra Pablo Carreno Busta, n.19 Atp, e Bernabe Zapata Miralles.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica:Patta-Desalu,a Savona sui 100 sfida tra olimpionici
Nel meeting del 18 maggio Jacobs correrà i 200 metri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 aprile 2022
17:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Due campioni olimpici nei 100 metri di Savona.
Mentre cresce l’attesa in tutto il mondo per i 200 metri di Marcell Jacobs, è di oggi la notizia che al Memorial Ottolia del 18 maggio gareggeranno altri due protagonisti della staffetta 4×100 medaglia d’oro all’Olimpiade di Tokyo: Fausto Desalu e Lorenzo Patta.
I due sprinter azzurri delle Fiamme Gialle si ritroveranno da avversari sul doppio rettilineo della Fontanassa che nella scorsa stagione ha ospitato il 9.95 di Jacobs, primo record italiano del velocista del Garda sulla strada verso l’oro olimpico.
In quella stessa giornata, un’altra notizia per l’atletica italiana era stato proprio il 10.13 con cui Lorenzo Patta si candidava con forza per un posto in staffetta. Il sardo, poi primo frazionista in Giappone, aveva vinto la finale dopo la rinuncia di Jacobs che aveva siglato il record in batteria: torna a Savona per tentare il bis su una pista tradizionalmente apprezzata dagli sprinter.
Anche per Fausto Desalu, Savona significa primato personale: i suoi migliori 100 metri in carriera li ha corsi proprio in Liguria, nell’edizione del 2020, con 10.29, nella gara del testa a testa tra Tortu e Jacobs. Un crono che il duecentista è intenzionato a migliorare in questa stagione, in prospettiva 200 metri, con lo sguardo verso i Mondiali di Eugene e gli Europei di Monaco di Baviera. La gara-sprint avrà al via l’altro staffettista azzurro che ha fatto parte, come riserva, del gruppo della 4×100 a Tokyo Wanderson Polanco, e diversi interpreti internazionali.
Il nome di maggior richiamo è il francese ex primatista d’Europa Jimmy Vicaut, privato proprio da Jacobs del record continentale in semifinale all’ Olimpiade per lui 9.86 in carriera, 10.06 nella scorsa stagione. L’altro francese ai blocchi è Mouhamadou Fall (10.04 di primato personale) che ha incrociato le armi con Patta agli Europei a squadre dello scorso anno a Chorzow. Di nuovo sulla Riviera di Ponente l’ivoriano Arthur Cissé, uomo da 9.93 e recente finalista nei 60 metri ai Mondiali indoor.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Barcellona: Sonego e Musetti agli ottavi
Battuti lo svedese Yemer e il britannico Evans
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 aprile 2022
20:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti accede agli ottavi di finale del torneo Atp 500 di Barcellona grazie al successo in due set sul britannico Daniel Evans (n.36 Atp).
Il giovane tennista di Carrara si è imposto col punteggio di 6-4, 7-6, dopo quasi due ore di gioco e affronterà ora l’argentino Diego Sebastian Schwartzman (n.15).
L’azzurro Lorenzo Sonego si è qualificato per gli ottavi di finale del torneo Atp 500 di Barcellona, battendo in due set (6-4, 6-2) lo svedese Elias Ymer, proveniente dalle qualificazioni.
Al prossimo turno, il 26enne torinese affronterà il vincente del derby spagnolo in programma  tra Pablo Carreno Busta, n.19 Atp, e Bernabe Zapata Miralles.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Eurolega, AX Milano-Efes 48-64
Olimpia sotto 0-1 e in crisi in attacco, giovedì gara2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 aprile 2022
20:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Salta subito il fattore campo nei playoff di Eurolega: l’Ax Milano viene sconfitta 48-64 dai campioni d’Europa dell’Anadolu Efes e giovedì sarà costretta a vincere per non trovarsi con le spalle al muro in Turchia.

L’Olimpia nel complesso riesce a impastare gli ingranaggi dell’attacco atomico della squadra di Ataman ma non trova mai il canestro, fermandosi a 18 punti complessivi nei 20′ dei due quarti centrali e finendo sotto di -12 (26-38) dopo un break da 13-0.

Un passivo che risulterà decisivo, visto che nel finale Larkin (16) e Micic (16) respingono il timido tentativo di rimonta firmato Daniels (8, tutti nel finale). Molto negative le prestazioni di Delaney (1, beccato dal pubblico) e Rodriguez (2). Da valutare le condizioni di Melli (10, unico in doppia cifra) ma uscito a 90” dal termine per un problema fisico.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff NBA: Phoenix sconfitta in casa a sorpresa
Miami supera ancora Atlanta e porta la serie sul 2-0
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
15:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Phoenix è stata sorpresa in casa da New Orleans, passata in Arizona 125-114, nella seconda partita di questo primo turno dei playoff (risultato 1-1).
Nella stessa serata vittoria di Miami su Atlanta (2-0).
L’incontro è cambiato nel terzo quarto, quando Devin Booker, comunque in ottima forma (31 punti), ha dovuto lasciare la sua squadra a causa di un infortunio alla coscia. I Pelicans hanno colto l’occasione per passare in vantaggio prima di allargare il gap nell’ultimo quarto, guidati da uno spumeggiante Brandon Ingram, autore di 37 punti, 11 rimbalzi e 9 assist. Il suo compagno di squadra CJ McCollum ha aggiunto 23 punti, 8 rimbalzi e 9 assist.
Miami, spinta da un ottimo Jimmy Butler, ha battuto per la seconda volta Atlanta (115-105). Sconfitta largamente due giorni fa (115-91), Atlanta ha resistito meglio questa volta, mantenendo a lungo la partita in equilibrio. Ma Miami e Butler (45 punti) si sono rivelati di nuovo troppo forti.
Memphis ha portato la serie sull’1-1 battendo Minnesota (124-96). I Grizzlies hanno messo in scena un’esibizione collettiva con sette giocatori che hanno superato i 10 punti. Ja Morant ha brillato con 23 punti di cui 11 segnati nel terzo quarto. Ha concluso la serata molto vicino a una tripla doppia aggiungendo 10 assist e 9 rimbalzi. Per Minnesota, Karl-Anthony Towns è stato limitato (15 punti in totale). Anthony Edwards, autore di 36 punti sabato, ha comunque disputato una buona partita con 20 punti e 6 rimbalzi.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Maria Sharapova in attesa del primo figlio
L’annuncio della ex n.1 del mondo nel giorno del 35/o compleanno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Maria Sharapova è incinta del suo primo figlio, ha annunciato l’ex n.1 del tennis mondiale, nel giorno del suo 35esimo compleanno.
“Un bellissimo inizio! Mangiare una torta di compleanno per due è sempre stata la mia specialità”, ha pubblicato l’ex campionessa russa sul proprio account Instagram nella didascalia di una foto in cui mostra il pancione mentre posa su una spiaggia. Sharapova è fidanzata da dicembre 2020 con l’uomo d’affari britannico Alexander Gilkes.
L’ex numero 1 del mondo, ritiratasi nel febbraio 2020, ha vinto cinque titoli del Grande Slam (Australian Open 2008, Roland-Garros 2012 e 2014, Wimbledon 2004 e US Open 2006).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Roma;Cozzoli, copertura centrale? Scelta in 3 mesi
‘Rimasti sette progetti, entro luglio sceglieremo il migliore’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
20 aprile 2022
12:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La copertura del centrale ci sta a cuore.
Dopo lo scorsa edizione degli Internazionali, i primi 33 progetti sono stati scrutinati e ne sono rimasti sette ed entro luglio sarà scelto il progetto che dovrà essere rispettoso del Parco del Foro Italico”: lo ha annunciato Vito Cozzoli, presidente Sport e Salute, parlando della copertura del campo centrale in occasione della conferenza stampa di presentazione degli Internazionali di Roma.
“Questo significa avere un valore aggiunto per Roma – ha spiegato il n.1 di Sport e Salute – Vogliamo una città sempre più suggestiva e dare ai turisti un’opportunità con un Foro Italico aperto tutto l’anno. Deve diventare un collante sociale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: tegola Ax Milano, per Melli stop di un mese
Lesione al polpaccio, già finita serie con Efes
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
20 aprile 2022
13:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà di un mese lo stop di Nicolò Melli per una lesione al gemello della gamba destra.
E’ l’esito degli esami a cui si è sottoposto il capitano dell’AX Milano, uscito nel finale di gara1 persa contro l’Efes.
La serie dei playoff di Eurolega è quindi già finita per l’azzurro che conta di rientrare per la post season del campionato italiano.
Una notizia pessima per Milano che, già sotto 0-1, deve rinunciare all’ennesimo giocatore: sono infatti fuori anche Gigi Datome (operato al ginocchio) e Dinos Mitoglou (sospeso per doping).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Marta Cavalli vince Freccia Vallone donne
Va in fuga con olandese van Vleuten, poi la batte allo sprint
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
HUY
21 aprile 2022
08:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora un successo italiano nella Classiche del Nord del ciclismo femminile.
La cremonese Marta Cavalli (FDJ Nouvelle-Aquitaine) ha infatti vinto oggi la Freccia Vallone battendo allo sprint la compagna di fuga, l’olandese Annemiek van Vleuten.
Al terzo posto, staccata di 10″, l’altra olandese Demi Vollering, sesta Elisa Longo Borghini a 30″. Quest’anno la Cavalli aveva già vinto l’Amstel Gold Race, mentre sabato scorso, nella Parigi-Roubaix si era imposta la Longo Borghini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La cremonese vince Freccia Vallone, pedale ‘rosa’ Italia fa poker.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Orologio scippato a Leclerc è pezzo raro, può valere 2 mln
Indagini, pilota avrebbe tentato inseguire ladri con sua Rossa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VIAREGGIO (LUCCA)
20 aprile 2022
14:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ un pezzo unico l’orologio scippato al pilota della Ferrari Charles Leclerc lunedì sera, a Pasquetta, in una via della Darsena di Viareggio (Lucca).
Si tratta, secondo quanto emerge dall’inventario delle indagini, di un Richard Mille Rm 67-02, cronografo di lusso cui è impraticabile dare un valore reale, comunque un prototipo dell’orologio rubato a Leclerc era stato venduto all’asta nel 2021 per circa 2 milioni di franchi svizzeri, quasi due milioni di euro ai valori odierni.

I carabinieri stanno procedendo con le indagini visionando anche le telecamere della zona dove è avvenuto il furto. Leclerc stava facendo delle foto con dei tifosi e tra questi si sono inseriti anche i ladri. Tra le varie versioni al vaglio, c’è che gli autori siano fuggiti in scooter e che lo stesso pilota, con la sua Ferrari stradale, abbia pure cercato di inseguirli. I malviventi sono spariti tra strade sterrate che portano dentro la vicina pineta di Ponente. Il furto è avvenuto intorno alle 23 e ha ridestato le polemiche di residenti e commercianti sulla sicurezza della Darsena, dato che la strada in cui Leclerc è stato aggredito è al buio da mesi nonostante le segnalazioni fatte al Comune per ripristinare illuminazione pubblica adeguata.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Regata Rolex Giraglia ferma barche russe, stop per 60
Emanata direttiva per esclusione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
20 aprile 2022
14:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Federazione Internazionale Vela e la Federazione Italiana Vela hanno emanato una direttiva che escluderà tra 50 e 60 imbarcazioni a vela di proprietà russa o battenti bandiera russa dalla regata mediterranea ‘Rolex Giraglia’ in programma dal 10 al 18 giugno da Sanremo a Saint Tropez fino a Genova.
Lo comunica il presidente dello Yacht Club Italiano Gerolamo Bianchi alla presentazione della stagione delle regate che coinvolgeranno la Liguria nei prossimi mesi.
“A seguito dell’invasione russa in Ucraina le federazioni della vela hanno emanato una direttiva che dice sostanzialmente di non ammettere alle regate le imbarcazioni ‘russe’ – spiega Bianchi -. Avrà un impatto significativo sulla Giraglia perchè mediamente nelle scorse edizioni avevamo un 30% di imbarcazioni russe o charteizzate da russi alla Giraglia su oltre 200 partecipanti, significa che non potranno partecipare circa 50-60 imbarcazioni, che sicuramente avremo in meno”. La ‘Rolex Giraglia è organizzata dallo Yacht Club Italiano sotto l’egida della Federazione italiana Vela, la 69/ma edizione è in programma da 10 al 18 giugno: partenza per il prologo da Sanremo verso Saint Tropez, 3 giorni di regate costiere in Francia e poi via alla regata ‘Lunga’ che da Saint Tropez porterà le barche a Genova, per quella che è considerata dai velisti di tutto il mondo la prova ‘Regina del Mediterraneo’. Parteciperanno barche d’altura di classe Irc e Orc con una misura minima di 9,44 metri fino a oltre 30 metri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
No di Wimbledon ai tennisti russi e bielorussi. Atp: ‘Ingiusto’
Federazione: ‘Può essere un pericoloso precedente’. Non escluse sanzioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
18:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il comitato organizzatore del torneo di Wimbledon ha ufficializzato l’esclusione dei tennisti russi e bielorussi dalla prossima edizione dei Championships: dopo le anticipazioni delle ultime settimane, oggi è stato lo stesso All England Club a rendere nota la decisione, presa in accordo con il governo britannico dopo lo scoppio della guerra in Ucraina.
Il terzo Slam della stagione, al via a fine giugno, non vedrà la partecipazione di quattro giocatori tra i top30 Atp, a cominciare dal numero due, Daniil Medvedev, e cinque tra le top40 Wta, tra cui le bielorussa Sabalenka (n.4) e la ex n.1 Azarenka.
Una scelta “ingiusta” che “può creare un un precedente dannoso per il tennis”.
Così l’Atp commenta la “decisione unilaterale” presa dagli organizzatori di Wimbledon e della federtennis britannica di escludere dal torneo i giocatori di Russia e Bielorussia, che potrebbe portare a delle sanzioni. “La discriminazione basata sulla nazionalità è anche una violazione dell’ accordo con Wimbledon secondo cui l’ammissione dei giocatori si basa solo sulle classifiche”, scrive ancora l’associazione dei tennisti presieduta da Andrea Gaudenzi, che riunirà il Consiglio per valutare la situazione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto, Marquez: ‘Portimao pista impegnativa ma divertente’
In Portogallo “voglio di nuovo lottare in testa”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
15:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non vedo l’ora di correre in Portogallo, è un circuito impegnativo, molto fisico ma molto divertente”.
Nel 2021 l’autodromo dell’Algarve ha ospitato il ritorno di Marc Marquez alle competizioni dopo l’infortunio del 2020, quando riuscì ad ottenere il settimo posto con una prestazione eroica.
Lo spagnolo non prese parte invece alla gara bis, a novembre, a causa di una caduta in allenamento con una moto da cross e conseguente commozione cerebrale. Incidente che segnò il ritorno dei disturbi alla vista, con la diplopia.
“In America abbiamo mostrato la nostra velocità e quello di cui siamo capaci, anche se tutto non è andato alla perfezione.
Voglio di nuovo lottare in testa e ottenere buoni punti dopo un inizio anno non ottimale – è il proposito di Marquez per la gara MotoGP di domenica, con la quale il motomondiale arriva in Europa – Dobbiamo continuare a lavorare su noi stessi e sulla moto per poter ottenere il massimo, ma so che io e la Honda stiamo lavorando sodo”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: Sei Nazioni 2023; esordio Italia con la Francia a Roma
Match azzurri 5/2, all’Olimpico attesi anche Irlanda e Galles
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
16:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ospiterà all’Olimpico di Roma la Francia campione in carica domenica 5 febbraio, giorno del suo esordio al Sei nazioni 2023, torneo che comincerà 24 ore prima con Galles-Irlanda e quindi Inghilterra-Scozia.
Lo ha stabilito il calendario ufficializzato oggi, che vedrà quindi gli azzurri in trasferta a Twickenham contro l’Inghilterra il 12 febbraio.

Sabato 25 febbraio la squadra guidata da Kieran Crowley aprirà la terza giornata affrontando l’Irlanda allo stadio Olimpico e stesso copione sabato 11 marzo quando l’Italia ospiterà, sempre nell’impianto romano, il Galles, mentre la chiusura del torneo è in programma il 18 marzo con Scozia-Italia a Murrayfield, prima partita del ‘Super Saturday’.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ciclismo: olandese Van Baarle vince Parigi-Roubaix
Problemi meccanici rallentano Ganna, 35/o: ‘Ma tornerò e ci riprovo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 aprile 2022
17:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’olandese Dylan Van Baarle, dell’Ineos Grenadier, ha vinto per distacco la Parigi-Roubaix.
Al secondo posto il campione del Belgio Wout Van Aert , terzo lo svizzero Stefan Kung. Van Baarle quest’anno si era piazzato secondo nel giro delle Fiandre, mentre l’anno scorso era arrivato secondo nella prova in linea dei Mondiali, dietro al francese Alaphilippe.
La Roubaix di Filippo Ganna è finita a 60 km dal traguardo, quando il campione del mondo a cronometro ha mollato, e perso contatto, dopo aver avuto per due volte problemi meccanici alla sua bici mentre attraversava dei tratti in pavé ma riuscendo sempre a rientrare sul gruppo dei migliori, facendo leva sulla potenza delle sue gambe.
Poi però ha pagato lo sforzo. Quest’anno, quindi, non è andata come l’olimpionico di Tokyo sperava, Ganna si è piazzato 35/o a 4’47” dal vincitore, un suo compagno di squadra, quel Dylan Van Baarle che nei piani iniziali dell’Ineos Grenadier avrebbe dovuto dare una mano all’italiano. Ma così va il ciclismo, i ruoli si sono invertiti, si è imposto l’olandese vicecampione del mondo e Ganna promette già di riprovarci. “Mi piacerebbe avere la targhetta col mio nome delle docce, continuerò a tornare qui fino a quando ci riuscirò”, è il suo commento al termine della ‘classicissima’ francese. Ganna si riferisce al fatto che, alla Parigi-Roubaix, la targhetta con il nome nelle docce è un onore riservato ai vincitori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il belga Teuns vince la Freccia Vallone
Dopo testa a testa finale con lo spagnolo Valverde
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
16:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il belga Dylan Teuns (Bahrain-Victorius) vinto la Freccia Vallone, classica in linea svoltasi oggi lungo 202,1 km con arrivo a Huy.
Al secondo posto lo spagnolo ex campione del mondo Alejandro Valverde, terzo il russo Aleksandr Vlasov, davanti all’iridato Julian Alaphilippe.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Wimbledon ufficializza, stop a tennisti russi e bielorussi
Lo annuncia l’All England Club, decisione in accordo col governo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
20 aprile 2022
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il comitato organizzatore del torneo di Wimbledon ha ufficializzato l’esclusione dei tennisti russi e bielorussi dalla prossima edizione dei Championships: dopo le anticipazioni delle ultime settimane, oggi è stato lo stesso All England Club a rendere nota la decisione, presa in accordo con il governo britannico dopo lo scoppio della guerra in Ucraina.
Il terzo Slam della stagione, al via a fine giugno, non vedrà la partecipazione di quattro giocatori tra i top30 Atp, a cominciare dal numero due, Daniil Medvedev, e cinque tra le top40 Wta, tra cui le bielorussa Sabalenka (n.4) e la ex n.1 Azarenka.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo settimane di anticipazioni, mancava ormai solo l’ufficializzazione da parte dell’All England Club, arrivata a poco più di due mesi dall’inizio dei Championships 2022: i tennisti russi e bielorussi non potranno partecipare alla prossima edizione di Wimbledon, la numero 145 del torneo più antico e più iconico al mondo.
La decisione, drastica e senza precedenti nel mondo del tennis, è stata presa dal comitato organizzatore del prestigioso torneo londinese in accordo con il governo britannico, schierato in prima linea sul fronte occidentale nella rappresaglia antirussa in seguito allo scoppio della guerra in Ucraina.
E così dopo aver imposto sanzioni durissime a società e oligarchi ritenuti vicini al Cremlino, che sono costate al Premier Boris Johnson e a numerosi membri del suo governo l’interdizione ad entrare in Russia, ora Londra estende le sue ritorsioni anche in ambito sportivo. Con la reazione del Cremlino, che parla di “decisione inaccettabile”.
Una scelta “ingiusta” che “può creare un un precedente dannoso per il tennis”. Così l’Atp commenta la “decisione unilaterale” presa dagli organizzatori di Wimbledon e della federtennis britannica di escludere dal torneo i giocatori di Russia e Bielorussia, che potrebbe portare a delle sanzioni. “La discriminazione basata sulla nazionalità è anche una violazione dell’ accordo con Wimbledon secondo cui l’ammissione dei giocatori si basa solo sulle classifiche”, scrive ancora l’associazione dei tennisti presieduta da Andrea Gaudenzi, che riunirà il Consiglio per valutare la situazione.
In una nota ufficiale, gli organizzatori – condannando “le azioni illegali, inaccettabili e ingiustificate della Russia”, e tenuto conto del “profilo internazionale dei Championships e della loro responsabilità nel diffondere gli sforzi del governo britannico, delle imprese e delle istituzioni sportive nel limitare l’influenza globale della Russia” – hanno fatto sapere che “con profondo rammarico” hanno deciso di respingere le richieste di partecipazione dei giocatori della Russia e della Bielorussia per i Championships 2022. E questo nonostante diversi di loro, da Medvedev a Rublev, avessero espresso il loro dolore ivocando la pace, anche se senza mai condannare esplicitamente le scelte di Putin. Anche per questo nelle settimane scorse si era ventilata l’ipotesi di subordinare la partecipazione a esplcite prese di posizione anti-guerra, ma ha prevalso la linea ancora piu’ dura: niente Wimbledon, punto e basta.
Come peraltro era già stato ampiamente anticipato da diversi organi di stampa, che hanno anche sottolineato come la decisione di Wimbledon vada oltre le misure fin qui adottate dalla Federtennis internazionale, così come dagli altri tornei dello Slam, che hanno sì messo al bando Russia e Bielorussia dai tornei a squadra (come la Davis Cup o la Billie Jean King Cup), consentendo però ai singoli atleti delle due nazioni di continuare a partecipare agli eventi internazionali (dagli Slam agli ATP 1000), seppur gareggiando senza bandiera. Una deroga che, viceversa, il torneo londinese non ha voluto adottare, rinunciando, in ambito maschile, a quattro giocatori tra i top30 del ranking mondiale, a cominciare dal numero due al mondo Daniil Medvedev, e a cinque giocatrici tra le prime 40 della graduatoria mondiale, come la bielorussa n.4 Aryna Sabalenka, o la sua compatriota, ex n.1 Victoria Azarenka. Se la mossa di Wimbledon rappresenta una novità assoluta in campo tennistico, come confermato solo ieri dal Roland Garros che ha deciso di non imporre alcun tipo di restrizione per la partecipazione, altri sport – dall’atletica al badminton, dalla canoa al canottaggio – hanno già imposto l’esclusione non solo delle rappresentative nazionali ma anche dei singoli atleti. “Ci rendiamo conto che è una decisione molto dura per i singoli atleti – ha commentato il presidente dell’All England Club, Ian Hewitt -. Abbiamo attentamente valutato anche altre misure, che potevamo essere assunte all’interno delle linee guida del governo. Ma alla luce del profilo del torneo, siamo arrivati alla conclusione che non c’erano altre soluzioni praticabili”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: a Trieste la prima uscita italiana di Tamberi
Olimpionico il 28 maggio al Grezar dopo due tappe Diamond League
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
18:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà a Trieste, il 28 maggio prossimo, la prima uscita italiana di Gianmarco Tamberi.
Il campione olimpico di salto in alto sarà in pedana allo stadio Grezarin occasione del 15/o Triveneto Meeting Internazionale-Memorial Jack Benvenuti.
La presenza del fuoriclasse delle Fiamme Oro è stata annunciata dagli organizzatori: Gimbo gareggerà a Trieste dopo due impegni all’estero, il 13 maggio a Doha nella prima tappa della Diamond League e il 21 a Birmingham, sempre nel massimo circuito mondiale. In calendario anche la trasferta di Ostrava del 31 maggio, per completare un maggio fitto di gare.
Dopo aver conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali indoor di Belgrado con la misura di 2,31 al debutto stagionale, il 29enne marchigiano si sta preparando all’appuntamento cardine dell’atletica globale nel 2022, i Mondiali di Eugene, in Oregon, dal 15 al 24 luglio, con l’obiettivo di centrare l’unico oro internazionale che ancora gli manca.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: ancora la Cavalli, azzurre dominano al Nord
La cremonese vince Freccia Vallone, pedale ‘rosa’ Italia fa poker
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
18:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un 2022 che rimarrà nella storia del ciclismo italiano femminile.
Le Classiche del Nord si stanno infatti rivelando terreno di caccia per le migliori rappresentanti del pedale azzurro, che con il successo di Marta Cavalli nella Freccia Vallone ha ottenuto in primavera un incredibile poker di vittorie.
Si va dal trionfo della campionessa del mondo Elisa Balsamo nella Gand-Wevelgem (in precedenza, era arrivata prima anche nella Brugge-De Panne) a quello della Cavalli nella Amstel Gold Race, al quale è seguito il trionfo della campionessa d’Italia Elisa Longo Borghini che ha tagliato il traguardo della Parigi-Roubaix in solitudine e con la maglia tricolore addosso, e a molti ha fatto un certo effetto.
Ora arriva il bis della Cavalli, questa volta in Belgio e sul muro di Huy dove nemmeno lei si aspettava di andare così bene. La ragazza cremonese nel finale di corsa ha indovinato tutto, riuscendo a tenere la ruota di una rivale pericolosa come Annemiek van Vleuten quando l’olandese ha sferrato l’attacco decisivo sul muro di Huy, e poi superandola nell’ultimo centinaio di metri.
“Oggi stavo bene – il suo commento dopo la gara – ma non pensavo di ottenere questo risultato. Comunque tanto meglio. Sono riuscita a stare a ruota della van Vleuten che sul muro ha dato una bella ‘scremata’ al gruppo di quelle che erano davanti, poi negli ultimi metri ho dato tutto, e i miei sforzi sono stati premiati”. Detto che nella Freccia Vallone ‘rosa’ erano venti anni che non vinceva un’italiana, oggi va sottolineato anche l’ottimo sesto posto di Longo Borghini. Bene anche Anastasia Carbonari e Katia Ragusa, protagoniste di una bella azione nelle fasi iniziali della corsa.
Tanto hanno fatto bene le donne, in chiave italiana, quanto (come nella Roubaix) hanno fatto male gli uomini, mai protagonisti nella prova a loro riservata.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Rally Italia Talent sbarca in Sardegna a ‘caccia’nuovi piloti
Ad Alghero da 23 a 24 aprile con Aci e Suzuki Swift Sport Hybrid
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
18:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Rally Italia Talent 2022 targato Aci sbarca in Sardegna.
Nel prossimo fine settimana, 23 e 24 aprile, il Grande Fratello dei motori farà tappa sulla pista del Corallo di Alghero (SS) alla ricerca di altri nuovi talenti da lanciare nel mondo del Motorsport.
Gli aspiranti piloti e navigatori della Sardegna cercheranno di mettersi in luce dando prova delle loro doti a bordo di Suzuki Swift Sport Hybrid, auto ufficiale della manifestazione, gommate Toyo. Per tutti loro c’è un obiettivo preciso: ottenere l’accesso alle semifinali per sognare di partecipare gratuitamente a una gara valida per i Campionati o i Trofei titolati Aci Sport nel Team ufficiale di Rally Italia Talent. Con il suo format unico e inimitabile, ideato da Renzo Magnani nel 2014, il Gf dei motori resta fedele allo spirito originario, incarnato dall’hashtag #rallypertutti.
Al via sono ammessi appassionati che non hanno mai gareggiato, non hanno mai avuto una licenza per correre o addirittura senza patente. RIT mette in palio una vera gara di rally, a chi si distinguerà nelle varie categorie ACI Talent +14, Under 18, Under 23, Under 35, Over 35, Femminile, Licenziati Aci Sport e Non Licenziati, oltre che nella classifica Rally Italia Talent Ability, riservata alle persone con disabilità agli arti inferiori. Il regolamento 2022 apre le porte anche ai giovanissimi e pone come unico requisito per gli iscritti l’aver compiuto 14 anni (per i minorenni è necessaria la liberatoria dei genitori). Aci Sport e Suzuki vedono in Rally Italia Talent uno strumento importante per diffondere tra i ragazzi e le ragazze una sana passione per i motori e una cultura automobilistica attenta all’educazione e alla sicurezza stradale. In quest’ottica giocano un ruolo chiave gli esaminatori, tutti esperti rallisti di fama internazionale, che non si limitano a valutare le qualità dei candidati: lo staff di Rally Italia Talent trasmette quei valori di lealtà, di sportività e di rispetto delle regole e degli avversari che caratterizzano anche la presenza di Suzuki sulle piste di tutto il mondo. Ancora aperte le iscrizioni su http://www.rallyitaliatalent.it per le 7 selezioni regionali da disputare con tassa ridotta a 55 euro.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp, ingiusta esclusione russi e bielorussi da Wimbledon
“Può essere pericoloso precedente”. Non escluse sanzioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 aprile 2022
18:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una scelta “ingiusta” che “può creare un un precedente dannoso per il tennis”.
Così l’Atp commenta la “decisione unilaterale” presa dagli organizzatori di Wimbledon e della federtennis britannica di escludere dal torneo i giocatori di Russia e Bielorussia, che potrebbe portare a delle sanzioni.

“La discriminazione basata sulla nazionalità è anche una violazione dell’ accordo con Wimbledon secondo cui l’ammissione dei giocatori si basa solo sulle classifiche”, scrive ancora l’associazione dei tennisti presieduta da Andrea Gaudenzi, che riunirà il Consiglio per valutare la situazione. L’Atp, pur “condannando fermamente la riprovevole invasione dell’Ucraina da parte della Russia”, sottolinea che “russi e bielorussi continueranno a essere autorizzati a partecipare ai tornei sotto una bandiera neutrale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Fita; Cito, orgogliosi di fare la nostra parte
Sette ucraini del taekwondo ospitati al Giulio Onesti di Roma
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
20 aprile 2022
23:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo orgogliosi di fare la nostra parte per quanto ci è possibile, prima come esseri umani e poi come membri della grande famiglia olimpica”.
Parola del presidente della Fita, Angelo Cito, a margine della visita di Sergej Bubka al centro sportivo ‘Giulio Onesti’ di Roma.
“La nostra federazione ha accolto immediatamente la richiesta di aiuto che è pervenuta dalla federazione Ucraina, senza se e senza ma” ha sottolineato Cito.
Sono sette, infatti, gli atleti ucraini di taekwondo ospitati dalla federazione italiana nel ritiro romano della nazionale. Un gesto di solidarietà che, sommato a quelli di altre federazioni, hanno reso orgoglioso il premier, Mario Draghi come raccontato dal presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Sono molti inoltre gli atleti ucraini che stanno trovando ospitalità anche presso le nostre Asd in tutta Italia” ha proseguito Cito. Ognuno di loro con un costo medio mensile di circa due mila euro, al momento a carico delle singole federazioni. “Come centro di preparazione olimpica Fita – ha sottolineato Cito – ci stiamo facendo carico di tutto il necessario per ospitare atleti di alto livello, garantendo loro ospitalità piena e continuità di allenamento”.
Una mano tesa arriva dal Governo con l’annuncio della sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali: “È motivo di orgoglio poter dire che il Dipartimento per lo sport ha pubblicato un avviso per destinare 1,5 milioni di euro per supportare gli organismi sportivi (federazioni comprese, ndr) impegnati in questa emergenza umanitaria”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, Playoff Nba: una tripla di Embiid fa volare Filadelfia
Dopo il 3-0 la serie contro Toronto sembra ormai decisa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
09:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff incandescenti nella notte dell’Nba, fra spettacolo e colpi a sorpresa.
Joel Embiid, con una tripla realizzata a soli 8 decimi dalla conclusione del tempo supplementare, regala Gara-3 ai Sixers.
Filadelfia, grazie anche alle sue prodezze, mette così le mani sulla serie contro Toronto, portandosi sul 3-0. La strada verso il successo sembra ormai tracciata. Boston vince in rimonta contro Brooklyn, grazie a un formidabile ultimo quarto, e si porta sul 2-0 nella serie sui Nets. DeMar Darnell DeRozan firma 41 punti e il pareggio di Chicago nella serie contro i Milwaukee Bucks. Brutta tegola per il team del Wisconsin, che perde Khris Middleton, uscito dal campo per infortunio.
Risultati Conference Est: Toronto-Filadelfia 101-104 (o.t.) Boston-Brooklyn 114-107 Milwaukee-Chicago 110-114
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Sainz in Ferrari fino al 2024: “Non esiste team migliore”
Lo spagnolo: “Questa mia esperienza oltre ogni aspettativa”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
10:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Sainz si lega alla Ferrari per altri due anni.
Il pilota spagnolo, come rende noto la casa di Maranello, guiderà una ‘rossa’ almeno fino al 2024.
“Sono molto felice di avere rinnovato il contratto con la Scuderia Ferrari – spiega -. Ho sempre detto che in Formula 1 non esiste una squadra migliore per la quale correre e, dopo oltre un anno in questo team, posso dire che l’esperienza è andata anche oltre le mie aspettative. Indossare la divisa rossa e rappresentare la scuderia è un grande onore per me: sono orgoglioso di continuare questa avventura insieme. La mia prima stagione a Maranello è stata solida e costruttiva”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Sainz si lega alla Ferrari per altri due anni.
Il pilota spagnolo, come rende noto la casa di Maranello, guiderà una ‘rossa’ almeno fino al 2024.
“Sono molto felice di avere rinnovato il contratto con la Scuderia Ferrari – spiega -. Ho sempre detto che in Formula 1 non esiste una squadra migliore per la quale correre e, dopo oltre un anno in questo team, posso dire che l’esperienza è andata anche oltre le mie aspettative. Indossare la divisa rossa e rappresentare la scuderia è un grande onore per me: sono orgoglioso di continuare questa avventura insieme. La mia prima stagione a Maranello è stata solida e costruttiva”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: protocollo d’intesa Us Acli-ICS, “è un aiuto tangibile”
Abodi ‘motivati nel sostenere le realtà che hanno sofferto’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
11:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il Credito Sportivo e l’Us Acli hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa, che attraverso gli strumenti finanziari e i servizi erogati dall’ICS in favore dell’Ente e dei suoi associati, si propone di creare nuove opportunità per il sostegno ad attività con finalità assistenziali, ricreative e culturali.
L’accordo, con validità triennale, offre la possibilità a tutte le realtà affiliate all’U.S.
Acli di poter usufruire di prodotti dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0. “La fiducia riposta dal presidente Lembo nella nostra banca, non può che renderci orgogliosi – ha sottolineato il presidente dell’ICS, Andrea Abodi – ma al tempo stesso siamo ancor più motivati nel sostenere, mediante i nostri prodotti finanziari, tutte quelle realtà che non solo hanno sofferto nel corso dell’emergenza sanitaria, ma che si sono prodigate, tramite il volontariato, nella diffusione di buone pratiche al servizio dei territori e delle rispettive comunità”.
“Oggi è una giornata importante perché ci dà il senso e la misura del nostro ruolo – ha invece dichiarato il presidente dell’US Acli, Damiano Lembo – Accordi come questi aprono sempre di più al concetto di ‘sport per tutti’. L’ICS, inoltre, ci è sempre stato vicino, soprattutto in quei momenti, come durante il primo lockdown, dove lo sconforto era tanto. Ci ha aiutato con i finanziamenti agevolati per il mondo dello sport e non solo perché, al di là dell’importante e apprezzato strumento finanziario, è stato bello avere un’Istituzione al nostro fianco. Per questo ringrazio il presidente Abodi per il duro lavoro svolto e che continuerà a svolgere perché il suo e quello di tutto l’ICS è un aiuto tangibile e rassicurante per il nostro mondo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: ‘Verbania Boxing Night’, Zucco promette spettacolo
Combatte per Internazionale Wbc Supermedi. ‘Non vi deluderò’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VERBANIA
21 aprile 2022
11:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ il giorno di Ivan Zucco.
Sul ring del Palazzo dello Sport di Verbania il 26enne pugile piemontese, originario proprio di Verbania e imbattuto da professionista con 15 incontri tuti vinti (13 prima del limite sfiderà il serbo Marko Nikolic per il titolo internazionale WBC dei pesi supermedi sulla distanza delle 10 riprese.

Dopo aver conquistato il titolo italiano ad aprile – con una vittoria in sei riprese su Luca Capuano a Milano – e averlo difeso con una vittoria in tre round contro Ignazio Crivello a luglio, Zucco cercherà di conquistarsi il primo titolo internazionale. “Da bambino – dice – non avrei mai pensato di trovarmi qui, nella mia città, per combattere per il mio primo primo titolo internazionale. Sono fiero di questo, e mi sono allenato come non mai, perché Marko Nikolic è un valido avversario, e perché per la prima volta combatto nel main event di una grande manifestazione trasmessa in diretta streaming in tanti paesi.”. “Diventare campione internazionale dei pesi supermedi Wbc – continua Zucco – mi permetterebbe di avere una posizione alta nella classifica del Wbc stesso”.
World Boxing Council”.
Poi un pizzico di presunzione, come si addice ai pugili. “Sono mancino, e nel mondo dello sport ci sono tanti mancini famosi, Rafa Nadal e Lionel Messi per nominarne solo due . dice Zucco -.
Dicono che io abbia un sinistro devastante ma anche il destro non scherza, e per questa occasione ho allenato al meglio anche quel braccio. Vedrete un grande Ivan Zucco: ho preso tante botte per arrivare qui, anche metaforicamente parlando. Mi sono sempre rialzato e ora punto in alto”.
Organizzata da Opi Since 82-Matchroom-DAZN la ‘Verbania Boxing Night’ sarà trasmessa in diretta streaming ed in seguito on demand da DAZN.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: a Imola attesa per la Ferrari, Red Bull insegue
Riflettori su Leclerc anche nella gara Sprint
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
12:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il Bahrein, l’Arabia Saudita e l’Australia, il Mondiale di Formula 1 sbarca in Europa con il Gran Premio dell’Emilia-Romagna che sarà un altro esame per le Ferrari, soprattutto per Charles Leclerc, partito fortissimo con due vittorie e un 2° posto nei primi tre appuntamenti.

Risultati che hanno stravolto le previsioni, a cominciare da quella del favorito per il successo nel Gran Premio: sul circuito di Imola, con tantissimi tifosi pronti a sostenere la Rossa, un altro trionfo del pilota monegasco con Snai si gioca a 2,00, con il solito Max Verstappen primo inseguitore a 2,75 e l’altro ferrarista Carlos Sainz a 6,50.
Le difficoltà in questo inizio di stagione di Lewis Hamilton (che ha conquistato soltanto 28 punti nelle prime tre gare) si riflettono nelle quote Snai, tanto che la vittoria a Imola del britannico è schizzata a 12, con Perez a 10 che si piazza dietro i primi tre favoriti. La novità del GP di Imola è la presenza della gara F1 Sprint, un mini Gran Premio sulla distanza di 100 chilometri che si correrà sabato alle ore 16.30 (l’appuntamento si ripeterà in Austria e in Brasile). A differenza del formato 2021, non andranno a punti soltanto i primi tre, ma i primi otto, con l’ordine di arrivo che definirà anche la griglia di partenza del Gran Premio di domenica. Le quote Snai della gara Sprint riflettono quelle della gara principale, ma soltanto nei primi tre favoriti: Leclerc (2,00), Verstappen (2,75) e Sainz (6,50); Perez sale da 10 a 12, Hamilton invece passa da 12 a 15. La griglia di partenza della F1 Sprint sarà invece definita dalle qualifiche del venerdì: anche in questo caso, Leclerc è il dominatore della lavagna a 2,00, con Verstappen a 2,75 e Sainz a 4,50. Molto più distanti, rispetto alle altre offerte di Snai, Perez a 15 e Hamilton a 20. L’avvio straordinario della Ferrari ha cambiato le quote antepost per il vincitore del Mondiale: Leclerc, che prima di Melbourne era alle spalle di Verstappen, ha messo la freccia e ora comanda a 1,50, con l’olandese a 3,25 (due settimane fa era a 2,00, con Leclerc a 2,25). La fiducia nei confronti della Ferrari è totale: a 1,60 si gioca anche il titolo costruttori, con la Red Bull a 2,75.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: al via vendita biglietti Gp Monza senza limitazioni pubblico
Dal 9 all’11 settembre, sarà festa per centenario Autodromo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
13:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Let’s go Monza! Da oggi è aperta ufficialmente la vendita dei biglietti Gran Premio d’Italia 2022 di Formula 1 in programma all’Autodromo Nazionale Monza dal 9 all’11 settembre.
La tradizionale “marea rossa” dei tifosi potrà tornare a riempire, con una capienza piena, le tribune e il prato del Circuito più veloce del Campionato del Mondo di Formula 1.

La gara farà da apripista alle celebrazioni del centenario dell’Autodromo Nazionale Monza, inaugurato proprio nel settembre 1922 e sede del secondo Gran Premio d’Italia. Il ritorno del pubblico, senza limiti di capienza come prima della pandemia – assicurano gli organizzatori – “riporterà il calore e il colore che ha reso l’Autodromo Nazionale Monza un’icona della F1 nel mondo. Lo spettacolo si preannuncia imperdibile. La competitività tra i team sin dal primo giorno della stagione, grazie alle nuove monoposto in pista, ha acceso i cuori dei tifosi e mostrato l’alto livello di agonismo non solo tra Charles Leclerc e Max Verstappen ma anche tra gli stessi compagni di scuderia come George Russell e Lewis Hamilton, in un continuo rincorrersi di emozioni”.
Il crescente interesse per il Gran Premio di Monza è testimoniato dalle numerose richieste di prenotazione che clienti business e importanti player hanno già presentato al Circuito, tanto da raggiungere un volume di circa 40mila accessi già garantiti e opzionati dalle aziende nel fine settimana del GP. “Il ritorno del tradizionale entusiasmo dei tifosi di tutto il mondo per il Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia – spiega Giuseppe Redaelli, Presidente di Autodromo Nazionale Monza – è ormai una certezza grazie non solo al ripristino della piena capienza di tribune e prato ma anche e soprattutto al fantastico ritorno sul podio della Scuderia Ferrari. Lo spettacolo in pista è assicurato dalla grande competitività dei Teams che in questa stagione stanno offrendo continue emozioni ai propri fans.
L’edizione di quest’anno rimarrà nel cuore degli appassionati anche perché festeggeremo il centenario della costruzione del Circuito e nel contempo i 150 anni di Pirelli che, novità, è Title Sponsor del Gran Premio d’Italia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis:Malagò “Wimbledon senza russi?In linea con decisioni Cio”
‘Capisco faccia discutere, mai finora un’azione così chiara”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
13:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tennisti russi e bielorussi esclusi da Wimbledon? E’ giusto che faccia discutere, fino ad adesso non c’era stata un’azione così chiara”.
Così il presidente del Coni Giovanni Malagò ai margini della conferenza per il rinnovo della partnership tra Herbalife24 e Comitato olimpico.
“Sapete benissimo che il tennis è regolato a livello sportivo da tre soggetti: dalla federazione internazionale, ATP e WTA e associazioni come il Grande Slam, che sono un mondo a parte – ha proseguito Malagò – Capisco il dispiacere da parte dell’ATP, ma devo dire con grande franchezza che questa situazione è in linea con quanto deciso dal Cio sugli sport individuali”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Wimbledon, Djokovic: ‘Decisione folle escludere i russi’
‘Condannerò sempre la guerra, ma gli atleti non c’entrano niente’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
14:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una decisione folle, quando il governo interferisce con lo sport il risultato non è mai buono”.
Il numero uno del mondo del tennis Novak Djokovic ha definito così il divieto ai giocatori russi e bielorussi di gareggiare a Wimbledon quest’estate.
“Condannerò sempre la guerra – ha spiegato dopo il match vinto contro Djere a Belgrado – non la sosterrò mai, essendo io stesso figlio della guerra essendo cresciuto durante i conflitti civili che hanno seguito il crollo della Jugoslavia. Ma i tennisti, gli atleti – ha aggiunto – non c’entrano niente”.
Dopo settimane di anticipazioni, ieri è arrivata la conferma: i tennisti russi e bielorussi non potranno partecipare alla prossima edizione di Wimbledon, la numero 145 del torneo più antico e più iconico al mondo. La decisione, drastica e senza precedenti nel mondo del tennis, è stata presa dal comitato organizzatore del prestigioso torneo londinese in accordo con il governo britannico, schierato in prima linea sul fronte occidentale nella rappresaglia antirussa in seguito allo scoppio della guerra in Ucraina. E così dopo aver imposto sanzioni durissime a società e oligarchi ritenuti vicini al Cremlino, che sono costate al Premier Boris Johnson e a numerosi membri del suo governo l’interdizione ad entrare in Russia, ora Londra estende le sue ritorsioni anche in ambito sportivo. Con la reazione del Cremlino, che parla di “decisione inaccettabile”.
Una scelta “ingiusta” che “può creare un un precedente dannoso per il tennis”. Così l’Atp commenta la “decisione unilaterale” presa dagli organizzatori di Wimbledon e della federtennis britannica di escludere dal torneo i giocatori di Russia e Bielorussia, che potrebbe portare a delle sanzioni. “La discriminazione basata sulla nazionalità è anche una violazione dell’ accordo con Wimbledon secondo cui l’ammissione dei giocatori si basa solo sulle classifiche”, scrive ancora l’associazione dei tennisti presieduta da Andrea Gaudenzi, che riunirà il Consiglio per valutare la situazione.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: Errigo, ‘Gay nello sport? Domanda errata a priori’
‘Perché bisogna chiedere se ce ne sono nella mia disciplina?’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
13:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’omosessualità nello sport? Certo che esiste, penso che sia anche sbagliato chiederlo.
L’errore sta a monte: perché bisogna chiedere se nella scherma ci sono omosessuali? Già a priori la domanda è sbagliata”.
Lo ha detto Arianna Errigo, stella del fioretto e della sciabola azzurri, oro nel fioretto a squadre ai Giochi di Londra 2012, interrogata sulla recente e controversa frase di Sofia Goggia al ‘Corriere della Sera’.
L’atleta monzese ha poi parlato di quello che le riserverà il futuro: “Non ho pensato ancora al post carriera, mi sento atleta e voglio continuare a fare l’atleta, non so quando smetterò. Di sicuro vorrei fare la mamma, ma per adesso sono concentrata sull’attività sportiva: l’obiettivo è arrivare a Parigi 2024, dove spero di vincere l’oro individuale che ancora mi manca (è stata argento a Londra ndr)”. Ma la Errigo ritiene che comunque “non sarà a Parigi” la sua ultima gara. “Ho tanti progetti in mente, mi piacerebbe rimanere nel mondo della scherma, magari nei panni di una figura nuova, che funga da collante fra le tre armi a livello organizzativo”, ha concluso la Errigo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Serbia: Fognini in semifinale
Per la finale dovrà battere il vincitore tra il giapponese Daniel e il russo Rublev
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
15:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Fognini si è qualificato per la semifinale del torneo Atp 250 di Belgrado, battendo il tedesco Oscar Otte, n.67 del ranking, col punteggio di 7-5, 6-4, in poco meno di un’ora e tre quarti di gioco.
Nonostante il forte vento e un inizio non proprio incoraggiante.
il 34enne ligure è uscito fuori alla distanza archiviando la pratica senza complicarsi eccessivamente la vita. Per un posto in finale, Fognini dovrà battere il vincitore del match tra il giapponese Taro Daniel e il russo Andrey Rublev, n.8 Atp.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Short track: Fontana, “Fisg? Primo passo è stato compiuto”
‘A breve capiremo se dalle parole passeremo ai fatti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
14:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Nell’incontro a Roma ho espresso il desiderio di continuare, la federghiaccio ha manifestato l’intenzione di supportarmi, quindi il primo passo è stato compiuto.
A breve definiremo i programmi, bisogna capire se dalle parole passeremo ai fatti”.
E’ quanto detto da Arianna Fontana, campionessa di short track, a margine della presentazione al Coni del rinnovo della partnership tra Herbalife24, di cui Fontana è testimonial, e Coni. “Quando saprò qualcosa di più concreto, lo saprete tutti. Spero succeda presto, mancano quattro anni a Milano-Cortina ma il tempo corre: io non sono più giovane e dovrò gestirmi bene durante questo periodo – ha proseguito l’atleta azzurra più medagliata di tutti i tempi – Sarà una nuova avventura, una nuova sfida con me stessa, qualcosa di molto importante”. Chiusura sul rapporto col collega Tommaso Dotti, da lei accusato in passato di averla spintonata: “Non l’ho più visto, non ci ho parlato, ma io ho già perdonato e non ho altro da aggiungere”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Leclerc’inizio oltre aspettative, qui sarà speciale’
Monegasco Ferrari: voglio vincere, non mi concentro su gerarchie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
14:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Un inizio oltre le nostre aspettative.
Sapevamo di aver fatto un buon lavoro ma prima delle gare non puoi saperlo esattamente e ora possiamo dire d’aver fatto un gran lavoro”.
Parola di Charles Leclerc in vista del Gran Premio di Imola nello speciale di Sky Sport ‘Doppio Rosso’ di stasera: “E’ una bellissima sensazione – aggiunge il pilota monegasco – poi sul fatto se mi senta leader devo dire che sto provando a fare il mio e fino ad ora è andata molto bene. Non mi concentro sulle gerarchie ma sul lavoro da fare i pista. Io voglio vincere e dopo le prime tre gare abbiamo la visto che la nostra macchina può lottare per la vittoria e il mio obiettivo è vincere”.
“Imola? L’approccio – aggiunge Leclerc – sarà lo stesso, ma qui è chiaro che sarà un weekend molto speciale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: ucraina Svitolina “a Wimbledon russi contrari a Putin”
Giocatrice propone una deroga per atleti che si dissociano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
21 aprile 2022
14:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I tennisti di Russia e Bielorussia disposti a schierarsi apertamente contro l’aggressione russa in Ucraina devono poter giocare a Wimbledon: pur condividendo la decisione dell’All England Club di escludere dai prossimi Championships i tennisti dei due paesi, la tennista ucraina Elina Svitolina ha proposto di introdurre un’eccezione per quegli atleti che prenderanno una posizione netta di condanna contro il Cremlino.

“Non vogliamo che siano tutti esclusi – ha dichiarato la ex n.3 al mondo alla BBC -.
Se i giocatori non criticano pubblicamente il governo russo, è giusto non farli giocare.
Vogliamo che facciano sentire la loro voce, che si schierino con il governo russo o con il resto del mondo. Questo per me è il punto centrale”. Alle critiche di ATP e WTA, che hanno definito ingiusta l’esclusione degli atleti russi e bielorussi da parte del torneo londinese, Svitolina ha risposto che i due organismi non “hanno preso una posizione rapidamente come avremmo voluto”.
“Abbiamo visto che sono state imposte sanzioni ai cittadini russi. Perché i tennisti devono essere trattati in maniera diversa? – la replica di Svitolina -. Non penso che sia giusto.
Ci sono molti tennisti russi che possono fare di più. Posso contarli su una mano quelli che mi hanno chiesto come sto, o come sta la mia famiglia. E’ una situazione che mi rende molto triste, perché sono colleghi che incontri tutte le settimane in giro per il mondo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: doping; ex azzurro Filippelli stop 1 anno
E’ risultato ‘irreperibile’ in occasione di un controllo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
14:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Riccardo Filippelli, 41enne azzurro del tiro a volo, campione europeo di Skeet nel 2016 a Lonato del Garda, e oro a squadre ai Mondiali del 2014, è stato squalificato per un anno dal Tribunale Nazionale Antidoping.
Lo rende noto NadoItalia.

Motivo del provvedimento a suo carico è che, nel 2021 in occasione di un controllo antidoping a sorpresa, Filippelli non si è fatto trovare nella località dove aveva fatto sapere di essere reperibile.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Europei Youth; azzurra Marra oro 63 kg donne
Liceale pesarese che gioca anche a calcio batte tedesca Tutal
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SOFIA
21 aprile 2022
16:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arriva una medaglia d’oro per la nazionale italiana di pugilato impegnata negli Europei Youth sul ring della Sports Hall di Sofia.
A vincerla è stata Valentina Marra, 17enne liceale pesarese che gioca anche a calcio nel San Marino.
In finale ha battuto ai punti la tedesca Lutfiye Tutal.
Ieri a Sofia per l’Italia erano arrivate le medaglie di bronzo di Salvatore Di Stefano nei 57 kg e di Maria Teresa Sannino nei 54 kg donne.
Oggi invece, dopo la finale vinta dalla Marra, altri due azzurri saliranno sul quadrato per combattere per l’oro: sono Rontani nei 71 kg contro l’irlandese Duggan Flood e Caruso negli 86 kg contro il bulgaro Stoyanov.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: L’Uomo e il Mare’ parte con gara d’altura transtirrenica
Su rubrica Rai Sport le novità dello Yacht Club Costa Smeralda
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
16:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Apertura di stagione per la vela d’altura nostrana con la classica del mediterraneo: la transtirrenica Roma x2 , Roma per 1, Roma per tutti che a causa delle condizioni meteo avverse ha preso il via, con 22 ore di ritardo, nelle acque di Riva di Traiano, a Civitavecchia ad un passo dalla capitale.

La cronaca della regata in apertura della Rubrica “L’UOMO E IL MARE”, il consueto appuntamento della Rai dedicato al mare, alla vela ed ai suoi protagonisti, curato e condotto da Giulio Guazzini, in onda questa sera alle 22.50 su RAISPORT +HD.
Di seguito il servizio dalle acque della Liguria sulla Genova Sail Week, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Italiano di Genova. In fine, la presentazione, a Milano, del programma agonistico dello Yacht Club Costa Smeralda con tante novità oltre alle voci autorevoli del Commodoro dello Yacht Club, Michael Illbruck e del direttore sportivo Com. te Edoardo Recchi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tapiro a Leclerc per il furto dell’orologio
Ferrarista: ‘Hanno proprio fatto bel lavoro, organizzati e veloci’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
18:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Hanno proprio fatto un bel lavoro, organizzati e veloci” .
Così Charles Leclerc all’inviato di Striscia la notizia (questa sera su Canale 5) a Imola Valerio Staffelli che gli ha consegnato il Tapiro d’oro, il secondo della carriera per il pilota della Ferrari, che pochi giorni fa, a Viareggio, mentre posava per un selfie, si è visto sfilare dal polso un rarissimo orologio del valore di circa due milioni di euro.
«Orologio a parte – ha aggiunto il pilota della Ferrari – questa stagione per ora è solo positiva. E spero che nel prossimo gran premio qui in Italia (Imola, ndr) ci possano essere ancora soddisfazioni: stiamo andando molto veloci».
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis:Panatta: russi esclusi da Wimbledon? Ipocrisia totale
‘Medvedev e Rublev mi pare abbiano già dissentito da loro Paese’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
17:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“I tennisti russi esclusi da Wimbledon? La trovo una stupidaggine.
Tra l’altro Medvedev e Rublev mi pare abbiano già dissentito da quanto sta facendo il loro paese, sono due persone che fanno i tennisti di lavoro.
Un ingegnere russo che vive a Londra allora non dovrebbe più lavorare? E’ una stupidaggine ed è un’ipocrisia totale”. La pensa così Adriano Panatta, ospite di Rai Radio1 alla trasmissione Un Giorno da Pecora . Oggi lei andrebbe a giocare in Russia la finale di Coppa Davis? “No, non ci andrei – ha detto Panatta – è una nazione in guerra”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Rublev, russi fuori da Wimbledon atto “discriminatorio”
N.8 del mondo: “Hanno fornito spiegazioni prive di logica”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 aprile 2022
19:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Andrey Rublev giudica “totalmente discriminatoria” l’esclusione dei tennisti russi e bielorussi dal prossimo torneo di Wimbledon, a causa del conflitto in Ucraina.
Secondo il giocatore russo, numero 8 del mondo, impegnato nel torneo di Belgrado, “le ragioni che ci hanno fornito (da Wimbledon, ndr) non avevano, come dire, alcun senso, non erano logiche.
Quello che sta accadendo ora è totalmente discriminatorio nei nostri confronti”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mike Tyson prende a pugni un passeggero su un volo in Usa VIDEO
Ex pugile è stato fatto scendere prima del decollo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
21 aprile 2022
20:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Irritato per l’insistenza di un altro passeggero a voler parlare con lui, l’ex pugile Mike Tyson ha perso le staffe e lo ha preso a pugni a bordo di un volo Jet Blue che stava per partire da San Francisco diretto in Florida.
L’ex campione dei pesi massimi è stato ripreso da un cellulare mentre assestava una raffica di pugni sul suo compagno di viaggio che apparentemente ha riportato lividi e perso un po’ di sangue a causa dell’incidente.
Inizialmente “Iron Mike” sarebbe stato gentile con i suoi vicini di posto ma avrebbe reagito quando l’uomo “non ha smesso di provocarlo”, ha scritto il sito di gossip Tmz.
Tyson è stato fatto poi scendere prima del decollo dell’aereo:

Il pugile è considerato uno dei migliori campioni di boxe di tutti i tempi ma è anche celebre per i suoi comportamenti imprevedibilmente aggressivi come quando prese a morsi l’orecchio del rivale Evander Holyfield nel 1997 e per frequenti incontri ravvicinati con la giustizia che lo hanno fatto condannare per stupro e dipendenza dalla cocaina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Atp Serbia, Djokovic perde un altro set ma è in semifinale
Kecmanovic battuto con il punteggio di 4-6, 6-3, 6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
22 aprile 2022
15:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic è in semifinale nel torneo ATP 250 di Belgrado, ma il numero 1 del mondo ha ancora una volta concesso un set al suo avversario, il connazionale Miomir Kecmanovic (N.38) battuto con il punteggio di 4-6, 6-3, 6-3.
“Kecmanovic era molto solido, si muoveva bene ma in generale mi sentivo meglio di ieri – ha detto Djokovic dopo l’incontro, che è durato quasi due ore e mezza – Mi ha aiutato un po’ commettendo qualche errore verso la fine del secondo set e mi ha permesso di rientrare in partita.
Dopo di che è stata tutta un’altra storia” ha riassunto il numero 1 del mondo.
Nel turno precedente, dopo aver già perso il primo set, Djokovic, 34 anni, ha dovuto lottare per liberarsi di un altro suo connazionale, Lazlo Djere (N. 50), invertendo il corso del match in quasi tre ore e mezza di gioco. “Nole” affronterà per un posto in finale il russo Karen Khachanov (N.26), che ha eliminato il brasiliano Thiago Monteiro (7-5, 6-4), proveniente dalle qualificazioni.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Golden State va sul 3-0, Memphis che rimonta
Ja Morant è il protagonista del successo sul campo di Minnesota
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
15:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golden State mette le mani sulla serie dei Playoff dell’Nba contro Denver, portandosi sul 3-0.
La squadra della capitale del Colorado lotta per una quarantina di minuti, trascinata da Nikola Jokic, che garantisce ai suoi 37 punti: la differenza la fa il parziale di 9-2 dei Warriors che volano.
Dallas vince a Salt Lake City anche senza Luka Doncic e accorcia le distanze nella serie contro Utah: Jalen Brunson e Spencer Dinwiddie fanno la differenza per i texani. Infine, dopo essersi trovati sotto di 26 punti, i Grizzlies rimontano grazie al parziale di 37-12 nell’ultima frazione e battono Minnesota in Gara-3: la tripla doppia di Ja Morant incide. Eccome. Risultati Conference Ovest: Utah-Dallas 118-126 (serie 2-1) Minnesota-Memphis 95-104 (serie 1-2) Denver-Golden State 113-118 (serie 0-3).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: pioggia battente su Imola, tifosi in fila dal mattino
Entusiasmo per il ritorno del pubblico, attesi in 130 mila
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA (BOLOGNA)
22 aprile 2022
09:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La pioggia cade battente dalla serata di ieri su Imola e sarà una delle variabili della prima giornata del weekend del Gran Premio di Rolex del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna di F1, quarta prova del Mondiale.
Il maltempo gonfia il fiume Santerno che attraversa la città e costeggia l’autodromo ‘Enzo e Dino Ferrari’, ma non ferma l’afflusso di tifosi e appassionati attesi in oltre 130mila nei tre giorni di gare.
È il ritorno del pubblico a Imola dopo 16 anni, dopo le due gare del 2021 con le restrizioni della pandemia.
Tanti camper e roulotte nei prati e dalle prime ore del mattino una fila persone con ombrelli e impermeabili, non pochi rossi e marchiati dal Cavallino della Ferrari, si avvicinano agli spalti del circuito, si fermano a scattare foto con le tribune sullo sfondo o nei pressi del monumento intitolato ad Ayrton Senna, il pilota brasiliano che morì a Imola il primo maggio 1994.
Alle 13.30 sono in programma le prove libere, poi dalle 17 alle 18 le qualifiche, il primo momento chiave del weekend per la griglia di partenza della gara sprint di domani, il mini Gp di 21 giri che assegna punti e le posizioni di partenza di domenica. Nell’autodromo saranno in azione anche la Formula 2, la Formula 3 e la Porsche Supercup, nella quale esordisce sulle quattro ruote il tri-campione del mondo MotoGP Jorge Lorenzo.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Zurich Classic, avvio sprint per duo Cantlay/Schauffele
Nel torneo a coppie del PGA Tour, Scheffler/Palmer sono 17/i
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
10:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ad Avondale, nello stato della Louisiana (Usa), avvio da record per il duo tutto americano composto da Patrick Cantlay e Xander Schauffele che, dopo il primo round dello Zurich Classic of New Orleans – torneo a coppie del PGA Tour – guidano la classifica con uno score di 59 (-13) colpi.
Dal 2017, e quindi da quando l’evento si gioca a squadre, mai nessuna coppia che ha chiuso il round d’apertura (formula fourball) in testa è riuscita poi a festeggiare l’impresa.
Il duo Cantlay/Schauffele vuole dunque invertire questa tendenza, forte anche del fatto del primato, in un singolo round, stabilito al TPC Louisiana (par 72). Cantlay e Schauffele, rispettivamente numero 4 e 12 del world ranking, precedono in graduatoria i connazionali Matthew NeSmith/Taylor Moore, secondi con 60 (-12). Buon avvio pure per Aaron Rai/David Lipsky, Tommy Gainey/Robert Garrigus, Doc Redman/Sam Ryder, tutti 3/i con 61 (-11). Scottie Scheffler (numero 1 mondiale e vincitore del The Masters), in tandem con Ryan Palmer (che questo appuntamento lo ha vinto nel 2019 con lo spagnolo Jon Rahm), è al 17/o posto con 64 (-8). Sono invece 28/i con 65 (-7), gli australiani Cameron Smith/Marc Leishman, campioni uscenti. Stesso score anche per il californiano Collin Morikawa e il norvegese Viktor Hovland.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Sainz, Imola scenario perfetto per regalare emozioni
‘Abbiamo una macchina forte, sono eccitato di essere qui’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
10:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Annunciare il prolungamento del contratto a Imola faceva parte della bellezza.
Gli spalti pieni sono lo scenario perfetto per mettere insieme un weekend positivo e non vedo l’ora di regalare momenti emozionanti ai tifosi”.
Fiducia e ottimismo nelle parole del pilota della Ferrari Carlos Sainz, in conferenza stampa a Imola dove oggi sono in programma libere e qualifiche del Gran premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna.
“Sono felice di essere qui, sono molto eccitato, abbiamo una macchina forte e credo sia il momento migliore per rilanciarmi”, ha aggiunto lo spagnolo che ieri ha annunciato il rinnovo fino al 2024 con la Scuderia di Maranello.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Leclerc “piove, importante partire col piede giusto”
‘Presto per dire come andrà, mi piace il format del Gp sprint’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
10:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con la pioggia “è importante iniziare il weekend col piede giusto per sviluppare la macchina in queste condizioni”.
Lo dice Charles Leclerc, pilota della Ferrari in testa alla classifica del Mondiale dopo tre Gp e pronto a dare il massimo nel Gran Premio di Imola.

Per il monegasco “è ancora presto per dire se siamo favoriti per la vittoria”. In ogni caso il suo giudizio è positivo sul format che prevede la gara sprint, con le qualifiche oggi e domani il minigp da 100 chilometri. “Mi piace tanto il venerdì così, trovo che il venerdì ‘normale’ sia noioso. Per il sabato si può fare qualcosa meglio, magari una gara indipendente da quella di domenica”. Contento anche per il rinnovo del compagno di squadra Sainz: “Un grande pilota e un grande ragazzo, è importante lavorare entrambi nella stessa direzione. Ora potremo lavorare a lungo termine, è grandioso”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Verstappen “non so come andremo con la pioggia”
‘Non sono un fan della formula con la gara sprint’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
10:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La situazione è questa…
Non so che cosa è successo, di solito si dice che in Italia c’è il sole.
Non ho mai guidato con questa macchina sotto la pioggia, vediamo come sarà il meteo”. Così Max Verstappen, pilota Red Bull campione del mondo, parla della variabile maltempo sul Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna di Imola.
Il giovane iridato, attualmente sesto nella classifica piloti, ha detto anche di non essere un “fan” del format con la corsa Sprint: “Sarebbe meglio avere un weekend più corto, ora invece è ancora più lungo, nonostante ci siano più gare con più giorni di attività in pista e questo dovrebbe cambiare”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Giro donne: confermata la presenza delle tre big italiane
Balsamo, Cavalli ed Elisa Longo Borghini al via da Cagliari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
15:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Confermata la presenza al Giro d’Italia donne 2022 delle tre italiane che dominano la scena ciclistica internazionale: Elisa Balsamo, campionessa del mondo e protagonista quest’anno della tripletta Trofeo Alfredo Binda, Classic Brugge-De Panne e Gand-Wevelgem; Marta Cavalli, maglia azzurra del Giro d’Italia 2021, fresca vincitrice della Freccia Vallone e dell’Amstel Gold Race; Elisa Longo Borghini, bronzo alle ultime due Olimpiadi e regina della Parigi-Roubaix.
L’edizione n.33 del Giro donne, in partenza il 30 giugno da Cagliari, si concluderà a Padova il 10 luglio; la gara è suddivisa in 10 tappe, per oltre 900 km di percorso, passando dalla Sardegna, dall’Emilia-Romagna, dalla Lombardia, dal Trentino-Alto Adige e dal Veneto.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Hamilton conferma, ‘Chelsea? Wow è grande occasione’
‘Ne ho parlato con Serena Williams, vogliamo essere coinvolti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
11:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono un fan dello sport e il calcio è lo sport più importante al mondo.
Il Chelsea è uno dei più importanti.
Ho sentito di questa opportunità e ho detto ‘Wow, è una grande opportunità e sto cercando di coglierla'”. Così Lewis Hamilton, pilota Mercedes e grande campione di F1, dalla conferenza stampa del venerdì all’autodromo di Imola conferma il suo interesse per entrare per entrare nel consorzio che vuole rilevare il Chelsea da Roman Abramovich.
“Io sono tifoso di calcio – ha detto il britannico – da quando sono bambino. Ho giocato fino a quando ero teenager, nelle squadre della scuola. Giocavo all’angolo della strada dove vivevo, ero l’unico bambino di colore ma volevo ambientarmi e questo era uno dei modi. Mia sorella mi dava dei pugni al braccio e mi diceva ‘devi fare il tifo per l’Arsenal’ e io per 5-6 anni sono stato tifoso dell’Arsenal, ma mio zio Terry era tifoso dei Blues e ho visto tante partite con lui”. Hamilton conferma anche la partecipazione di Serena Williams al progetto: “Ne abbiamo parlato diverse volte, abbiamo un rapporto molto stretto, lei è un’atleta e una donna fenomenale. Lei mi ha chiesto cosa ne pensassi e io le ho detto che volevo esserne coinvolto e anche lei ha deciso di esserla”.
“Da ragazzino – ha continuato – ricordo che collezionavo le figurine, le scambiavo con i dolci, con i penny, con gli altri bambini e volevo avere quelle più preziose. Cercavo di essere il migliore nel calcio, alla fine ho seguito una strada da pilota, ma era comunque un sogno essere parte integrante di una squadra”.   CALCIO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Imola; Hamilton “per il Mondiale è dura, spero in progressi”
‘La strada è lunga e so che in fabbrica lavorano moltissimo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
11:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questa è una gara fantastica con grandissima storia.
Io non sono un matematico non saprei valutare le percentuali, è dura, è un compito molto complicato”.

Così Lewis Hamilton, interpellato sulle possibilità di competere per il campionato del mondo di F1 dopo le prime tre gare, che lo vedono attualmente quinto in classifica con la sua Mercedes e dopo che il team principal Toto Wolff ha parlato di un 20% di possibilità.
“La strada è lunga, abbiamo visto quanto può succedere in una stagione, ci sono tante gare, c’è ancora tempo per noi per ribaltare la situazione ed estrarre il massimo potenziale dalla macchina. Ogni volta che salgo in macchina spero di provare sensazioni migliori, ma la macchina è sempre la stessa. So che in fabbrica stanno lavorando moltissimo per piccoli aggiornamenti, ora non c’è nulla che si possa fare di straordinario. Spero in piccoli progressi in questo weekend”, ha aggiunto il britannico nella conferenza stampa prima delle prove libere al Gran Premio di Imola.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Cio e Uci al fianco degli atleti ucraini e Afghani
Bach: “Sostegno spirito olimpico”.Lappartient:”Noi una famiglia”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
11:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Uci, che è stata coinvolta nel trasferimento e nell’ospitalità di corridori dall’Ucraina e dall’Afghanistan, ha accolto una delegazione del Cio – guidata dal presidente Thomas Bach – nell’Uci World Cycling Center ad Aigle (Svizzera).
La delegazione del Cio ha incontrato gli atleti ucraini di BMX Racing, mountain bike e pista in allenamento sulla pista BMX, sul pump track e sul velodromo del centro, poi hanno dialogato con i 32 atleti e allenatori ucraini, ma anche con i 23 afgani delle discipline su strada.
Il presidente della Federciclismo afgana, Fazli Ahmad Fazli, era presente all’incontro con la delegazione del Cio. Dallo scoppio della guerra in Ucraina nel febbraio di quest’anno, l’Uci ha anche lavorato a stretto contatto con il presidente del Comitato olimpico nazionale ucraino e membro del Cio, Sergej Bubka, e l’Unione Europea di ciclismo, presieduta da Enrico Della Casa.
“L’Uci e il nostro World Cycling Center s’impegnano per il benessere dell’intera famiglia di ciclisti – ha detto il presidente dell’Uci, David Lappartient -. Con l’attuale crisi in Afghanistan e in Ucraina era ovvio che avremmo dovuto mettere le nostre strutture ricettive e d’allenamento a disposizione degli atleti in pericolo nei rispettivi paesi. L’intero movimento olimpico sta facendo del proprio meglio per aiutare tutti gli atleti in questi tempi difficili, è stato un piacere e un onore accogliere ad Aigle i rappresentanti del Cio e del Comitato Olimpico Nazionale ucraino. È importante che questi giovani ciclisti si sentano supportati, sono sicuro che le attività svolte qui ad Aigle rafforzeranno il loro senso di sicurezza”.
“È stato particolarmente toccante vedere che gli atleti ucraini e afgani stanno entrambi beneficiando della solidarietà del movimento olimpico – ha aggiunto il presidente del Cio, Thomas Bach -. Questo riflette il vero spirito olimpico.
Continueremo a sostenere gli atleti ucraini e afgani nello stesso modo in cui supportiamo altri membri della comunità olimpica globale che sono colpiti da guerre e aggressioni”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Alonso “A Imola ero il nemico, una grande pista”
‘Gara sprint e pioggia sono una sfida ulteriore per tutti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
11:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho grandi ricordi qui, anche se i ricordi più belli non sono su Ferrari: ero il nemico.
Comunque è un gran bel circuito, tante cose sono accadute in questo posto”.

Fernando Alonso aveva corso a Imola anche nel 2006 con la Renault, prima dello stop di 15 anni e ora l’ex ferrarista risponde alle domande della sala stampa dell’autodromo intitolato ‘Enzo e Dino Ferrari’ con i colori della Alpine.
“L’anno scorso – ha detto – non è stata una grande gara, è il ricordo più recente e voglio migliorarlo. Credo che questo formato della gara sprint, con solo una prova libera per trovare l’assetto giusto e prendere le decisioni e poi sul bagnato sia una sfida ulteriore per tutti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina, Bach: “Il sostegno del Cio agli atleti non si fermerà”
Fondo solidarietà cresce, oggi ammonta a oltre 2 mln di dollari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
12:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli atleti ucraini che si allenano all’estero non sono tornati in patria dopo l’invasione da parte dell’esercito russo il 24 febbraio scorso.
Dall’inizio della guerra, il Cio ha guidato gli sforzi di solidarietà del movimento olimpico per aiutare il comunità olimpica in Ucraina.

Il Cio ha istituito un fondo di solidarietà e ha fornito, insieme a olympic solidarity, un milione di dollari. I Comitati olimpici europei hanno fornito finanziamenti per mezzo milione di dollari. Con le donazioni ricevute dalle parti interessate del movimento olimpico, il fondo ora ammonta a oltre 2 milioni di dollari ed è in distribuzione.
Gli sforzi del Cio e del movimento olimpico sono coordinati da una task-force guidata da Sergej Bubka. Il sostegno mira a consentire agli atleti ucraini di continuare a prendere parte alle competizioni internazionali. Non solo di aiuti finanziari, ma anche di supporto logistico e per i viaggi. Bubka e il ministro della Gioventù ucraino, Guttsait, hanno visitato numerosi centri d’allenamento in Ucraina e si sono incontrati con gli atleti. Il sostegno che il Cio sta estendendo alla comunità olimpica in Ucraina non è unico, ma è simile al sostegno esteso ad altri membri della comunità olimpica globale.
Si basa sulla solidarietà, uno dei valori fondamentali per cui si batte il movimento olimpico. “Il sostegno del Cio alla comunità olimpica in Ucraina continuerà – spiega Thomas Bach -.
Ci stiamo offrendo di coordinare questa iniziativa con la comunità olimpica mondiale e siamo molto fiduciosi che la grande ondata di solidarietà con l’Ucraina non finirà. Li incoraggeremo ad andare avanti e daremo l’esempio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Malagò “esclusione russi? Atleti vittime, ma Cio chiaro”
N.1 Coni: “Intendo chi non ha parlato a favore della guerra”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
12:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Faccio parte di un mondo che è il Cio, l’organizzazione da cui dipende il sistema sportivo mondiale.
L’indicazione del Cio nei confronti di atleti russi e bielorussi è molto chiara.
Poi ci sono organizzazioni che possono decidere, in quanto private, di accettare o meno questa indicazione. Chiaramente gli atleti sono vittime di questa situazione, parlo ovviamente di quelli che non sono usciti con dichiarazioni a favore della guerra”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine della conferenza stampa di presentazione della Race for the Cure al Salone d’Onore del Comitato olimpico, parlando dell’esclusione degli atleti russi e bielorussi dalle competizioni internazionali. Il capo dello sport italiano ha ricordato poi la scelta presa durante le Paralimpiadi di Pechino dove “l’organizzazione internazionale aveva ritenuto di bypassare l’invito perché gli atleti paralimpici erano già sul posto, ma non si poteva fare altrimenti perché gli altri si rifiutavano di gareggiare”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ecco i mondiali di wakeboard, Malagó ‘sport cresciuto molto’
Si svolgeranno dal 25 al 30 luglio al Lago del Salto a Rieti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
12:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ impressionante come questa federazione sia cresciuta e grazie a Luciano Serafica il wakebord è cresciuto molto in appeal e popolarità.
Quando il surf è entrato nel programma olimpico, ho pensato che fosse il completamento di un percorso.
Ora non mi sento di dire o garantire che anche il wakeboard entrerà tra qualche anno nel programma olimpico perché sono tanti i fattori ma ad esempio i numeri del surf a Tokyo sono stati impressionanti, soprattutto a livello di visibilità digitale”. Così il presidente del Coni Giovanni Malagò durante la presentazione dei Campionati Mondiali di Wakeboard (sport acquatico che fonde lo sci nautico allo snowboard) IWWF 2022 in programma al Lago del Salto (Rieti) dal 25 al 30 luglio 2022. “Arriviamo da due anni di pandemia che hanno creato problemi enormi, ma mi sembra che siamo più forti di prima” ha concluso il numero uno del Coni prima di lasciare la parola al presidente della FISW, Luciano Serafica. “La società cambia e lo sport ne è una componente essenziale. Oggi abbiamo capito che per vincere non basta il talento, ma serve la competenza organizzativa. Gli sport acquatici una volta erano stagionali, ora bisogna stare sul pezzo 365 giorni l’anno e noi siamo tra le prime tre nazioni al mondo nel wakeboard, dopo Stati Uniti e Australia”. I mondiali 2022, intanto fanno già registrare numeri record con 35 nazioni coinvolte, 250 atleti e un’affluenza prevista di 40 mila persone. Insomma “un’occasione che darà visibilità internazionale al nostro paese portando appassionati e turisti”, ha concluso la Sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Cdm; oligarca russo Lisin arrivato Lonato
E’ rimasto presidente Issf, nonostante richieste sue dimissioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONATO DEL GARDA
22 aprile 2022
12:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’oligarca Vladimir Lisin, secondo ‘Forbes’ l’uomo più ricco di Russia, ‘re dell’acciaio’ e amico personale del Presidente Vladimir Putin, è arrivato a Lonato del Garda, dove è in corso la ‘tappa’ della Coppa del Mondo di tiro a volo.
La sua presenza al Tav Concaverde non è casuale, infatti Lisin, nonostante le innumerevoli richieste di sue dimissioni (per ultima, ieri quella del governo australiano per bocca del ministro dello Sport Richard Colbeck) o al Cio affinché venga sollevato dall’incarico, continua a essere il presidente della Issf, ente mondiale degli sport del tiro (a segno e a volo).

Ma le critiche e i commenti gli scivolano addosso, compreso il fatto che in molti paesi (come Norvegia, Svezia, Usa e Australia) sia stato dichiarato “persona non gradita”.
Oltretutto, finora Lisin non è stato colpito da sanzioni e divieti a carico di tutti gli altri uomini d’affari e dirigenti del suo paese, e viaggia in possesso di passaporto diplomatico di San Marino. Così non ha alcuna intenzione di lasciare l’incarico, e anzi ha fatto sapere che vuole ricandidarsi.
“Non potevamo impedirgli di venire, non tocca a noi decidere”, il commento che filtra dal Tav di Lonato, impianto all’avanguardia nel mondo del tiro che ha ospitato varie edizioni dei Mondiali e degli Europei.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna ‘Race for the Cure’:Gualtieri “orgogliosi si tenga a Roma”
Malagò ‘Sport incisivo veicolo di promozione e prevenzione’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
13:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna la Race for The Cure, la più grande manifestazione organizzata da Komen Italia per la lotta ai tumori del seno nel nostro paese, e lo fa nella cornice del Circo Massimo a Roma dal 5 all’8 maggio 2022.
“La corsa sono convinto tornerà ai grandissimi numeri pre-covid, siamo orgogliosi che si tenga a Roma che è in prima fila nella lotta ai tumori” ha detto il Sindaco capitolino, Roberto Gualtieri, alla presentazione dell’evento al Salone d’Onore del Coni.

“Vogliamo mettere al centro della città e del paese, la cura, la prevenzione, il contrasto ai tumori al seno delle donne, lo sport e l’alimentazione perché con il Covid purtroppo c’è stato un rallentamento negli screening – ha continuato il Sindaco -.
La città si unisce ed è contenta. Sarà un grande momento di sport e partecipazione per un messaggio che ci vede tutti uniti”.
Una ventitreesima edizione “che ha qualcosa di incredibile e impressionate” ha poi detto il presidente del Coni Giovanni Malagò. “Credo che il nostro mondo, quello dello sport, sia il più incisivo veicolo di promozione. Siamo il soggetto che più di tutti può aiutare e prevenire” ha aggiunto il capo dello sport italiano. Nel Villaggio della Salute, attivo da giovedì 5 a sabato 7 dalle ore 10 alle ore 20, saranno offerte gratuitamente consulenze specialistiche ed esami diagnostici (prevalentemente a donne selezionate da associazioni di volontariato sociale), in collaborazione con il Policlinico Universitario Gemelli IRCCS.
Dal 2000 a oggi, intanto, Komen Italia ha investito più di 21 milioni di euro in oltre 1000 progetti per la salute delle donne. Grazie ai fondi raccolti con la Race for the Cure 2022, Komen tornerà ad erogare fondi destinati ad associazioni impegnate nella lotta ai tumori del seno che operano in Italia, istituire premi di studio e incrementare le tappe della Carovana della Prevenzione rivolte alle donne che vivono in condizione di fragilità sociale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuotatore russo Rylov pro Putin, Fina lo squalifica
Doppio campione olimpico Tokyo ha sostenuto guerra: 9 mesi stop
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
07:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nove mesi di squalifica per aver sostenuto, anche con uscite pubbliche, la guerra in Ucraina.
La Federnuoto internazionale ha sanzionato così il russo Evgeny Rylov, doppio campione olimpico a Tokyo nei 100 e 200 dorso, proprio perché dichiaratamente filo Cremlino sull’invasione.
La decisione è stata presa dalla commissione disciplinare della Fina, che aveva già bandito gli atleti russi da tutte le competizioni. Lo stop nei confronti di Rylov è stato deciso “in seguito alla sua partecipazione e ai comportamenti a un evento allo stadio Luzhniki di Mosca il 18 marzo scorso”. La sospensione è scattata mercoledì scorso.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; cambio motore ‘precauzionale’ per Ferrari Sainz
Dopo impatto a Melbourne si è preferito non correre rischi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
14:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La monoposto Ferrari di Carlos Sainz è in pista a Imola per le prove libere con un motore cambiato rispetto all’Australia.
La scelta è stata fatta a scopo precauzionale, spiega Maranello, dopo l’impatto a Melbourne, per non correre alcun rischio visto il format del weekend con le qualifiche oggi e il Gp sprint di domani.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Imola: Ferrari subito davanti a tutti nelle libere
Leclerc precede Sainz e Verstappen, indietro le Mercedes
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
15:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ferrari subito davanti a tutti a Imola nelle prime libere del Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna.
Nonostante la pioggia e un paio di testacoda, Charles Leclerc segna il miglior tempo con 1:29.402.
Seconda l’altra Rossa di Carlos Sainz, con 1:30.279, davanti alla Red Bull di Max Verstappen (1:30.867). Seguono le due Haas di Kevin Magnussen (1:32.439) e Mick Schumacher (1:32.988) poi l’altra Red Bull di Sergio Perez (1:33.012). Indietro le Mercedes: 10/o tempo per George Russel (1:34.262), 17/o Lewis Hamilton (1:36.464).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Barcellona: Musetti eliminato agli ottavi da Schwartzman
Azzurro battuto in due set col punteggio di 6-4, 7-5
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
14:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti è stato eliminato negli ottavi di finale del torneo Atp 500 di Barcellona, battuto in due set dall’argentino Diego Schwartzman, n.15 del ranking Atp, che si è imposto col punteggio di 6-4, 7-5.

Il 29enne di Buenos Aires aveva già battuto l’azzurro la scorsa settimana negli ottavi del Masters 1000 di Monte-Carlo.

Nel primo set, approdati con un certo equilibrio fino al 4-4, Musetti ha subito un break nel decimo game che ha permesso al sudamericano di aggiudicarsi la partita. In un match altalenante, il toscano è andato a servire per il set sul 5-4 ma poi ha perso tre game di fila, salutando così il torneo.
L’argentino ai quarti affronterà il canadese Felix Auger-Aliassime.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Portogallo: Marquez è il più veloce nelle prime prove
Lo spagnolo precede Mir e Bezzecchi. Bastianini ha il 14/o tempo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
15:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marc Marquez, in sella a un’Honda, è stato il più veloce nella prima sessione delle prove libere del Gran premio del Portogallo, per quanto riguarda la Classe MotoGp.
Lo spagnolo, con il tempo di 1’50″666, ha preceduto nell’ordine il connazionale Joan Mir (Suzuki), in 1’51″031, e la Ducati di Marco Bezzecchi, che ha chiuso invece in 1’51″136.
Enea Bastianini, leader del Mondiale, ha completato le prove, facendo registrare il 14/o tempo, mentre il campione iridato in carica Fabio Quartararo è solo 18/o. Alle ore 15,10 è in programma la seconda sessione di prove. La prima, che si è conclusa poco fa, è andata in scena su una pista bagnata.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Belgrado; Fognini batte Otte, è in semifinale
Il ligure si impone 7-5, 6-4 sul tedesco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
15:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Fognini si è qualificato per la semifinale del torneo Atp 250 di Belgrado, battendo il tedesco Oscar Otte, n.67 del ranking, col punteggio di 7-5, 6-4, in poco meno di un’ora e tre quarti di gioco.

Nonostante il forte vento e un inizio non proprio incoraggiante.
il 34enne ligure è uscito fuori alla distanza archiviando la pratica senza complicarsi eccessivamente la vita.
Per un posto in finale, Fognini dovrà battere il vincitore del match tra il giapponese Taro Daniel e il russo Andrey Rublev, n.8 Atp.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Barcellona: Carreno Busta elimina Sonego e va ai quarti
Il torinese cede in tre set allo spagnolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
15:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Poco dopo Lorenzo Musetti, anche Lorenzo Sonego è stato eliminato dal torneo Atp 500 di Barcellona, battuto negli ottavi dallo spagnolo Pablo Carreno Busta, n.19 Atp, col punteggio di 6-2- 5-7- 6-2, dopo poco meno di due ore e tre quarti partita.

Il torinese ha perso la battuta in avvio e il suo avversario si è portato in breve sul 4-0, incamerando poi il primo set per 6-2.
Molto più equilibrato il secondo parziale, con Sonego diventato più incisivo anche in risposta. Nel dodicesimo gioco, Sonego si è procurato le prime palle-break del match e alla quarta opportunità è riuscito a trascinare la partita al terzo, dove però Carreno ha ritrovato lo smalto del primo set e si è imposto con lo stesso punteggio. Lo spagnolo ai quarti affronterà il norvegese Casper Ruud.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tour of The Alps: tappa a Pinot, la corsa a Bardet
L’ex Giro del Trentino parla una sola lingua: il francese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
16:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Tour of The Alps di ciclismo, che si è concluso oggi, parla chiaramente il francese.
Due corridori transalpini, infatti, hanno trionfato nell’ultima giornata dell’ex Giro del Trentino, che proponeva la 5/a tappa, la Lienz-Lienz, in Tirolo, lunga 114,5 chilometri, ma ricchissima di salite.

La frazione è andata a Thibout Pinot, che ha regolato in una volata a due lo spagnolo David de la Curz. Il transalpino della Groupama-FdJ è tornato alla vittoria dopo quasi tre anni. Il successo della corsa a tappe è invece andato all’altro francese Romain Bardet, che è riuscito a staccare un altro spagnolo, Pello Bilbao, sull’ultima salita.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: cdm; Lisin ‘chiamateli atleti, non tiratori’
Oligarca russo n1. Issf ferma gara a Lonato,’ora ‘cambio regole’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONATO DEL GARDA
22 aprile 2022
16:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arrivato nell’impianto Tav Concaverde dove si sta svolgendo la ‘tappa’ di Coppa del Mondo di tiro a volo, l’oligarca russo Vladimir Lisin, presidente della Issf (l’ente mondiale del tiro) si sta comportando da autentico ‘padre padrone’ del suo sport.
Durante la semifinale della prova di Trap ha interrotto la gara chiedendo che lo speaker non aggiornasse il pubblico sulla situazione ogni cinque piattelli, come prescrivono le regole.
Al rifiuto dei giudici si è lasciato sfuggire un “allora le regole le cambio”, poi la semifinale è ripresa.
Lisin vorrebbe anche che coloro che stanno gareggiando vengano chiamati, anche dai media, “atleti” e non “tiratori”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MotoGp in pista a Portimao, primo guizzo di Marquez
Nelle venerdì del Gp del Portogallo spagnolo subito veloce
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
21:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Honda torna in gran forma in coincidenza con l’approdo del Motomondiale in Europa, che però ha riservato ai campioni delle due ruote un’accoglienza poco calorosa, con vento e pioggia.
E proprio le condizioni un po’ al limite nelle due sessioni di libere del venerdì vedono svettare Marc Marquez, il pluricampione del mondo che chiude col primo posto nella classifica combinata dei tempi, davanti al compagno di squadra Pol Espargaro, autore del miglior tempo nel pomeriggio e unico a migliorarsi rispetto alla mattinata.
Nel complesso, sono ben poche le indicazioni emerse dal lavoro odierno e la Fp3 di domattina, quando si dovrebbe girare sull’asciutto, sarà quindi più importante del solito. Molte le cadute nel corso della seconda sessione, con i piloti che si fanno via via più prudenti vedendo i rischi corsi da Francesco Bagnaia, Johann Zarco e soprattutto Marco Bezzecchi, disarcionato in malo modo dalla sua Ducati che lo ha portato coimunque al quarto tempo complessivo. Le Rosse di Borgo Panigale faticano un po’ a tenere il ritmo indiavolato della Honda e alla fine anche Joan Mir, terzo con la Suzuki, le precede. Meno in palla le Aprilia, ma anche in questo caso sarà da vedere quel che accade domani. Piuttosto male le Yamaha, molto indietro sia con Franco Morbidelli sia con Fabio Quartararo, che pregano per una Fp3 asciutta per puntare direttamente alla Q2. Intanto a sorridere è Marquez, contento di aver trovato subito “un buon feeling” con la sua moto e convinto di poter fare bene anche nel resto del fine settimana. “Fisicamente sto molto bene – ha detto il campione – ma mi rendo conto di essere un Marc Marquez diverso, devo gestire ogni week end bene per essere al massimo la domenica. Qui sul bagnato ho capito che devo cambiare il mio modo di guidare e il team mi sta aiutando in questo proprio per essere più comodo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Padel: a maggio a Roma l’Italy Premier Padel Major
Al Foro Italico dal 23 al 29 la tappa italiana
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
17:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il grande padel arriva in Italia.

Federtennis, Federazione internazionale padel (Fip) e Sport e Salute hanno sottoscritto un accordo pluriennale che permetterà all’Italia di ospitare uno dei quattro tornei Premier Padel Major.
L’Italy Premier Padel Major si svolgerà a Roma, al Foro Italico, dal 23 al 29 maggio prossimi e metterà in palio 2000 punti per la classifica giocatori e avrà un montepremi record.
“Questo accordo permetterà di organizzare a Roma uno dei quattro eventi mondiali più importanti del Premier Padel Tour – le parole del presidente Fit, Angelo Binaghi -. Si tratta di un ulteriore segnale dell’impegno che la federazione pone in uno sport in grande crescita, raggiunto grazie alla collaborazione con Fip, Sport e Salute e Governo”. Soddisfazione da parte della sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali: “Il padel è cresciuto tanto nel Paese e mi fa molto piacere che la sinergia tra Fit, Sport e Salute e Fip abbia permesso di ospitare a Roma una tapps del Premier Padel Major, subito dopo l’Open d’Italia”.
“Questo è un momento meraviglioso per lo sport in Italia, nella magica sede del Foro Italico, e anche un momento meraviglioso per il padel – ha detto il presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli -. L’Italia ospiterà un torneo spettacolare: lo renderemo un’occasione davvero speciale”.
L’entusiasmo è condiviso dal presidente della Fip, Luigi Carraro, che ha parlato di “un momento speciale ed emozionante per il padel in Italia. Grazie all’ottimo lavoro della Fit e di Sport e Salute, il nostro sport è enormemente cresciuto ed è per me un grande piacere essere stati in grado di portare un Premier Padel Major in Italia. I fan di Roma, e milioni di spettatori in tutto il mondo, potranno assistere allo spettacolo di altissimo livello del Premier Padel”. Infine, il chairman di Qatar Sports Investments (Qsi), Nasser Al-Khelaifi, ha sottolineato l’eccezionalità di una cornice come quella del Foro Italico: “Questo è un altro momento importante per lo sviluppo del padel nell’ambito del nuovo tour. L’Italia è una nazione sportiva orgogliosa e appassionata e Roma offre un altro luogo fantastico per i professionisti per mostrare il loro talento”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: a Imola Verstappen vince la Sprint davanti a Leclerc
Terzo posto per Sergio Perez con la Red Bull, 4/o Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
24 aprile 2022
07:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen ha vinto la gara sprint del gp di Imola.
L’olandese campione del mondo ha preceduto la Ferrari di Charles Leclerc.
Terzo posto per Sergio Perez con la Red Bull, 4/a la Ferrari di Carlos Sainz.

“E’ incredibile ogni volta che corriamo in Italia vedere questo sostegno pazzesco, speriamo che domani ci sia un altro finale”. Sono le parole del pilota della Ferrari Charles Leclerc, passato in testa all’inizio della Sprint Race nel Gp di Imola e superato al penultimo giro da Max Verstappen della Red Bull. “Partiremo comunque in prima fila domani. Abbiamo faticato con le gomme, dobbiamo analizzare tutto per domani e fare in modo di essere pronti”, ha aggiunto il monegasco che ha salutato i tifosi del Cavallino presenti sugli spalti.

“La partenza è stata molto brutta e non so il perché, troppo pattinamento. Poi ho mantenuto la calma e Leclerc ha finito le gomme, così ho provato il sorpasso alla curva due”. E’ il commento di Max Verstappen, vittorioso nella Sprint race del Gp di Imola dopo una rimonta sul ferrarista e domani in pole position per il Gran premio vero e proprio. “So che domani sarà diverso, ma oggi è andata meglio con queste mescole. Sono contento di aver fatto una sprint race pulita”, ha aggiunto l’olandese della Red Bull campione del mondo.

La gara sprint – La Ferrari di Leclerc passa subito davanti alla Red Bull di Verstappen alla partenza della gara Sprint a Imola, ma la corsa si deve poco dopo fermare con l’ingresso della Safety Car. A provocare lo stop un contatto tra l’Alfa Romeo di Zhou e l’Alpha Tauri di Gasly, con il primo che finisce contro le barriere di protezione fuori dalla pista, all’uscita dalla curva Piratella.

Il circuito – Imola si sveglia con il sole e il caldo per il sabato del weekend del Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna. Dopo la pioggia di ieri, che ha inciso anche sulle prestazioni in pista, il bel tempo incornicia l’autodromo Enzo e Dino Ferrari dove stanno arrivando in massa i tifosi con rosso e cavallini rampanti un po’ ovunque: bandiere, cappellini, magliette, tute, borsette insieme a qualche tricolore.
Una marea di persone ha raggiunto spalti e prati del circuito per assistere, prima alle 12.30, alla seconda sessione di prove libere e poi alle 16.30 alla gara Sprint, il mini gran premio da 21 giri che assegnerà punti e la griglia per domani. In testa c’è Max Verstappen, seguito dal ferrarista Charles Leclerc, che guida la classifica piloti dopo tre prove.

Seconde libere a Russell, terzo Leclerc – La Mercedes di George Russell è stata la vettura più veloce nelle seconde libere del Gp di F1 del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna di Imola, con pista asciutta. Il britannico ha girato in 1:19.457 davanti alla Red Bull di Sergio Perez (1:19.538). Terza la Ferrari di Charles Leclerc (1:19.740), quarto Lewis Hamilton sull’altra Mercedes (1:19.992), poi Fernando Alonso su Alpine (1:20.174) e l’altra Rossa, di Carlos Sainz (1:20.258). Settima la Red Bull di Max Verstappen (1:20.371), che partirà per primo nella attesissima gara Sprint del pomeriggio. Problemi per entrambe le McLaren, di Lando Norris e Daniel Ricciardo.

Il circuito ‘Enzo e Dino Ferrari’ ha ottenuto la certificazione Fia3 Stars dalla Federazione internazionale per il terzo livello ambientale, il più alto ottenibile. Lo annuncia Formula Imola: “un risultato – spiega una nota – che premia il forte impegno ambientale dell’Autodromo, concretizzatosi soprattutto attraverso la realizzazione di un sistema di monitoraggio e contenimento del rumore, la dotazione di pannelli fotovoltaici a supporto del fabbisogno energetico rinnovabile del circuito e di attività concernenti la gestione della produzione di rifiuti e la riduzione della plastica monouso. Il tutto grazie alla totale sinergia tra l’assessorato all’Autodromo e l’assessorato all’Ambiente del Comune di Imola, Formula Imola e il Con.Ami”. Il programma ‘Autodromo Sostenibile’ comprende progetti per la mitigazione attiva e passiva del rumore, per la mobilità sostenibile da e verso l’autodromo con servizio bike sharing a flusso libero e installazione di colonnine di ricarica elettriche, azioni plastic free con la messa in uso di distributori di acqua nelle aree comuni (uffici, sala stampa) e la distribuzione di borracce. Attraverso la sinergia con Unibo è stata sviluppata una tesi che permette di calcolare gli impatti dei grandi eventi che potranno essere compensati grazie al progetto ‘Un bosco per l’Autodromo’, un intervento di forestazione all’interno di una strategia più ampia che ha permesso al Comune di Imola di vincere il Bando del Ministero per la transizione ecologica. L’attestato è stato consegnato al presidente di Formula Imola, Giancarlo Minardi, dal presidente del Senato Fia, Carmelo Sanz de Barros, in rappresentanza del presidente Fia, Mohammed Ben Sulayem. Erano presenti il presidente Aci, Angelo Sticchi Damiani, il sindaco di Imola, Marco Panieri, e l’assessora all’Autodromo, Elena Penazzi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Imola: Leclerc ‘che bello il rosso in tribuna ma sono deluso’
‘Volevo la pole, ma il weekend è ancora lungo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
22 aprile 2022
18:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ molto bello vedere il rosso in tribuna, ma sono deluso”.
Reagisce così Charles Leclerc alla seconda posizione dopo le rocambolesche qualifiche del Gp di Imola, con il primo posto per Vestappen in pole nella gara Sprint di domani.
“Sarebbe stata bella la pole oggi, ma sono secondo e il weekend è ancora lungo”, aggiunge il monegasco.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Tour of the Alps, vince il francese Romain Bardet
Secondo Micheal Storer, terzo Thymen Arensman
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
22 aprile 2022
19:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una spettacolare ultima frazione, con partenza e arrivo a Lienz, ha regalato al francese Romain Bardet il successo finale al Tour of the Alps 2022, e al connazionale Thibaut Pinot una splendida rivincita dopo la delusione di Kals am Grossglockner.
Bilbao cede sulla salita di Stronach consegnando alla Francia una giornata da ricordare.

La quinta, ultima e decisiva frazione del Tour of the Alps 2022, 114,5 Km da Lienz a Lienz si è conclusa nel pomeriggio e ha visto due talenti francesi riprendersi la scena dopo stagioni difficili. Che Romain Bardet fosse in un ottimo stato di forma lo si era visto già lunedì sul traguardo di Primiero/S. Martino di Castrozza, confermandolo poi negli arrivi successivi, ma l’atleta del Team DSM ha corso le prime quattro frazioni senza mai attaccare. Gli è bastata una sola offensiva, sulla durissima ascesa di Stronach, per distanziare il leader della generale fino a questa mattina, Pello Bilbao (Bahrain-Victorious), e andarsi a prendere la Maglia Verde Melinda sul traguardo di Lienz.
Una vittoria di forza e astuzia, confezionata insieme al compagno di squadra Thymen Arensman terzo nella generale, che rafforza la posizione del francese in vista del Giro d’Italia.
Con loro è salito invece sul podio Micheal Storer (Groupama-FDJ), secondo con un ritardo di soli 14″ da Bardet, a conferma di quanto questo Tour of the Alps 2022 sia rimasto aperto fino all’ultimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Barcellona; Alcaraz batte Tsitsipas e vola in semifinale
Spagnolo supera il greco 6-4 5-7 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 aprile 2022
23:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Diego Schwartzman, Pablo Carreno Busta, Alex De Minaur e Carlos Alcaraz sono i quattro semifinalisti dell’ATP 500 di Barcellona.
La sorpresa è l’uscita di scena della testa di serie numero 1, Stefanos Tsitsipas.
Il greco ha perso nei quarti di finale contro Carlos Alcaraz: 6-4 5-7 6-2 il punteggio finale dopo due ore e 12 minuti di gioco. Era la sfida più attesa di giornata e ha rispettato le aspettative. Per Alcaraz si tratta della terza vittoria in altrettanti match contro Tsitsipas: in semifinale affronterà l’australiano Alex De Minaur che ha avuto la meglio ai quarti su Cameron Norrie. Intanto lo spagnolo, a 18 anni, è già certo di entrare da lunedì tra i primi 10 giocatori al mondo. È il più giovane tennista ad approdare in top 10 da Nadal (2005) e il ventesimo teenager a centrare questo risultato.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff Nba: Atlanta recupera, Bucks e Suns tornano avanti
Gran rimonta degli Hawks a Miami, bene Young e Gallinari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
09:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I tre incontri disputati nella notte nei playoff Nba hanno riportato equilibrio nelle sfide in corso tra Miami e Atlanta, Milwaukee e Chicago e Phoenix e New Orleans, tutte ora sul punteggio di 2-1 per le prime.

Gli Atlanta Hawks hanno conquistato la prima vittoria sugli Heat grazie ad un canestro nei momenti finali di Trae Young che ha permesso loro di imporsi per 111-110 in Florida e riacquistare un po’ di speranza.
Se Young ha portato ai suoi un bottino di 24 punti, è stata positiva anche la prova di Danilo Gallinari (11), con Atlanta capace di rimontare nell’ultimo quarto da un pesante -14.
Sugli altri due campi, Bucks and Suns, finalisti lo scorso anno, si sono riportati avanti sui rispettivi rivali. Il fattore campo ha aiutato i campioni in carica a travolgere i Bulls, battuti 111-81 e traditi soprattutto da DeMar DeRozan. Dopo aver segnato 41 punti in gara-2, il fuoriclasse di Chicago ne ha fatti ben 30 di meno, proprio come il passivo nel punteggio finale. I Suns hanno vinto 114-111 a New Orleans, prendendo il controllo della loro serie grazie all’esempio del loro leader, Chris Paul, autore di un grande match: 28 punti, di cui 19 nell’ultimo quarto, 14 assist, nessuna palla persa. Dopo aver chiuso la stagione regolare con il miglior record del campionato (64 vittorie e 18 sconfitte), Phoenix ha le carte in regola per riprovare a vincere l’anello sfuggito nel 2021.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Imola: sole sul circuito, marea rossa verso spalti e prati
In programma le seconde libere e nel pomeriggio la Sprint
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
23 aprile 2022
09:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Imola si sveglia con il sole e il caldo per il sabato del weekend del Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna.
Dopo la pioggia di ieri, che ha inciso anche sulle prestazioni in pista, il bel tempo incornicia l’autodromo Enzo e Dino Ferrari dove stanno arrivando in massa i tifosi con rosso e cavallini rampanti un po’ ovunque: bandiere, cappellini, magliette, tute, borsette insieme a qualche tricolore.

Una marea di persone sta raggiungendo spalti e prati del circuito per assistere, alle 12.30, alla seconda sessione di prove libere e alle 16.30 alla gara Sprint, il mini gran premio da 21 giri che assegnerà punti e la griglia per domani. In testa c’è Max Verstappen, seguito dal ferrarista Charles Leclerc, che guida la classifica piloti dopo tre prove.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Zurich Classic: il duo Cantlay/Schauffele sempre in testa
Torneo a coppie Pga Tour, storico risultato per Jay Haas
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
09:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Negli Usa, anche dopo il secondo round (che s’è giocato con formula foursome) dello Zurich Classic of New Orleans, torneo a coppie del PGA Tour, a guidare la classifica – con un totale di 127 (59 68, -17) colpi – c’è sempre il duo tutto californiano composto da Patrick Cantlay e Xander Schauffele, rispettivamente numero 4 e 12 del world ranking.

Ad Avondale (Louisiana), a metà gara i due americani sono tallonati dai connazionali Doc Redman/Sam Ryder, secondi con 128 (-16) al pari di un altro statunitense, David Lipsky, in tandem con l’inglese Aaron Rai.
Al TPC Louisiana (par 72), rimontano gli australiani Cameron Smith/Marc Leishman. Campioni in carica, sono risaliti di 20 posizioni e ora occupano l’ottava piazza con uno score di 133 (-11). Più lontani il californiano Collin Morikawa e il norvegese Viktor Hovland, 22/i con 135 (-9).
Ancora più indietro gli americani Scottie Scheffler (numero 1 mondiale) e Ryan Palmer (che questa competizione, che si gioca a squadre dal 2017, l’ha vinta nel 2019 con lo spagnolo Jon Rahm), 29/i con 136 (-8) e distanti nove colpi dalla vetta. Stesso score per Jay Haas che, in coppia con il figlio Bill, taglia un traguardo storico. Alla 799/a partenza sul PGA Tour e all’età di 68 anni, quattro mesi e 20 giorni, grazie a questo risultato s’è affermato quale più anziano giocatore nella storia del circuito ad aver superato il taglio. Superando così il precedente primato di Sam Snead che, nel 1979 al FedEx St. Jude Championship, staccò il pass per la fase finale del torneo a 67 anni, due mesi e 23 giorni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Binotto, è presto per valutare la competitività
‘Sainz? Ha fatto un paio di errori ma va sempre più veloce’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
23 aprile 2022
12:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È troppo presto per dare un giudizio sulla competitività delle vetture.
Siamo consapevoli che la strada è lunga, e credo si potrà farlo dopo cinque gare.

A Barcellona potremo avere un’idea migliore, quando diverse squadre potranno fare aggiornamenti”. Il team principal della Ferrari Mattia Binotto non si sbilancia sulle prestazioni delle Rosse, in conferenza stampa all’autodromo di Imola poco prima della seconda sessione di prove libere del Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna di F1.
L’errore di Carlos Sainz, che gli è costato l’uscita di strada ieri in Q2 e la partenza dalla decima posizione nella Sprint di oggi? “Non penso sia una questione di adattamento. Ha fatto un paio di errori, ma va sempre più veloce. Forse deve gestire la pressione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Stano vince la 35 km di Dudince e stacca pass mondiale
Olimpionico marcia al debutto stagionale trionfa in rimonta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
12:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Debutto stagionale con vittoria per Massimo Stano.
L’oro olimpico trionfa con una strepitosa rimonta finale a Dudince (Slovacchia) e si qualifica per i Mondiali di Eugene nella 35 km di marcia: nella classicissima Dudinska50 detta legge con il tempo di 2h29:09 sulla nuova distanza internazionale che farà il debutto iridato a luglio in Oregon e scende ampiamente sotto le 2h33:00 richieste, offrendo peraltro una splendida dimostrazione di forma in vista di una stagione ricca di impegni.

L’azzurro delle Fiamme Oro – oro a Tokyo sui 20 km – tornava a marciare sulla distanza più lunga dopo oltre tre anni dalla prima (e unica) volta in carriera a Gioiosa Marea nel 2019 (2h35:03). Con una prova in progressione e lanciandosi in un finale magistrale in cui sfoggia tutta la propria classe negli ultimi 5 km (completati in un super 20:18, con una media inferiore ai 4:05 al km), riprende i due avversari che lo avevano staccato ai -11 km (il messicano Jose Luis Doctor e il cinese He Xianghong) e si invola, scatenato, verso la vittoria.
È la conferma che anche su questa distanza (che ha sostituito la ‘cinquanta’) potrà primeggiare a livello internazionale e che il piano studiato con il tecnico Patrizio Parcesepe si potrà concretizzare: farà la 35 km ai Mondiali di luglio negli Stati Uniti e poi la 20 km agli Europei di Monaco di Baviera in agosto.
A Dudince precede il messicano Doctor (2h29:24) recuperando i quasi quaranta secondi di ritardo accusati al passaggio al trentesimo chilometro. Terzo il cinese He (2h29:35). Centra lo standard per i Mondiali anche l’altro azzurro Teodorico Caporaso (Virtus Emilsider Bologna), quattordicesimo al traguardo con 2h32:19. Più indietro Michele Antonelli (Aeronautica) diciannovesimo in 2h33:59 e Stefano Chiesa (Carabinieri) ventinovesimo con il tempo di 2h38:17. Cinquantaduesimo Aldo Andrei (Quercia Trentingrana, 2h55:33). Nella gara femminile si impone la cinese Qieyang Shijie, argento olimpico della ‘venti’ a Londra e due volte sul podio iridato: 2h43:06, davanti alla peruviana Kimberly Garcia Leon (2h43:19) e all’altra cinese Li Maocuo (2h45:46), l’argento mondiale della ‘cinquanta’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Liegi; lutto in famiglia, Pogacar rinuncia
Vincitore 2021 resta con compagna cui è morta la madre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
12:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente Liegi-Bastogne-Liegi per lo sloveno Tadej Pogacar, che oggi ha deciso di rinunciare alla corsa in programma domani per stare vicino alla compagna, Urska Zygart, in lutto per la morte della madre.
Vincitore della Liegi lo scorso anno, e terzo nel 2020, Pogacar era tra i favoriti d’obbligo, ma dopo essere rientrato precipitosamente in Slovenia giovedì scorso, ha rinunciato al proposito annunciato di tornare oggi in Belgio, in accordo con la sua squadra, la Uae Emirates.

“Purtroppo domani non sarò al via della Liegi-Bastogne-Liegi per difendere il mio titolo. Questi ultimi giorni sono stati difficili ma vorrei ringraziare tutti per la comprensione”, ha scritto lo sloveno sul suo account Instagram, ringraziando il team e il suo direttore, lo svizzero Mauro Gianetti. Pogacar sarà sostituito dall’americano Brandon McNulty.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Imola: seconde libere a Russell, terzo Leclerc
Secondo tempo per Perez, sesto per Sainz, settimo Verstappen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
23 aprile 2022
13:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Mercedes di George Russell è stata la vettura più veloce nelle seconde libere del Gp di F1 del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna di Imola, con pista asciutta.
Il britannico ha girato in 1:19.457 davanti alla Red Bull di Sergio Perez (1:19.538).
Terza la Ferrari di Charles Leclerc (1:19.740), quarto Lewis Hamilton sull’altra Mercedes (1:19.992), poi Fernando Alonso su Alpine (1:20.174) e l’altra Rossa, di Carlos Sainz (1:20.258).
Settima la Red Bull di Max Verstappen (1:20.371), che partirà per primo nella attesissima gara Sprint del pomeriggio. Problemi per entrambe le McLaren, di Lando Norris e Daniel Ricciardo.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MotoGp, Zarco in pole con la Ducati in Portogallo
In prima fila anche Mir e Alex Espargaro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
16:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il francese Johann Zarco con la Ducati Pramac ha conquistato la pole position nel Gp del Portogallo, quinta prova del mondiale MotoGp.
Con il tempo di 1:42.003 ha preceduto lo spagnolo Joan Mir su Suzuki e Alex Espargaro con l’Aprilia.
Seconda fila per jack Miller (Ducati), Fabio Quartararo (Yamaha) e Marco Bezzecchi (Ducati VR46). Nono tempo per Marc Marquez con la Honda, subito davanti al compagno di squadra Pol Espargaro.
Nella Q1 hanno svettato Alex Marquez e Luca Marini, trovano un posto nella sessione decisiva, mentre una scelta azzardata di pneumatici ha portato alle cadute di Francesco Bagnaia ed Enea Bastianini.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Verstappen vince la gara sprint, Leclerc 2/o
Terzo posto per Sergio Perez con la Red Bull, 4/o Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
17:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen ha vinto la gara sprint del gp di Imola.
L’olandese campione del mondo ha preceduto la Ferrari di Charles Leclerc.
Terzo posto per Sergio Perez con la Red Bull, 4/a la Ferrari di Carlos Sainz.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Leclerc, sostegno pazzesco, speriamo in altro finale
“Dobbiamo analizzare tutto per essere pronti domani”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
23 aprile 2022
17:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ incredibile ogni volta che corriamo in Italia vedere questo sostegno pazzesco, speriamo che domani ci sia un altro finale”.
Sono le parole del pilota della Ferrari Charles Leclerc, passato in testa all’inizio della Sprint Race nel Gp di Imola e superato al penultimo giro da Max Verstappen della Red Bull.
“Partiremo comunque in prima fila domani. Abbiamo faticato con le gomme, dobbiamo analizzare tutto per domani e fare in modo di essere pronti”, ha aggiunto il monegasco che ha salutato i tifosi del Cavallino presenti sugli spalti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen “bella Sprint race pulita, ma domani è diverso”
“Partenza brutta, poi ho provato il sorpasso”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
23 aprile 2022
17:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La partenza è stata molto brutta e non so il perché, troppo pattinamento.
Poi ho mantenuto la calma e Leclerc ha finito le gomme, così ho provato il sorpasso alla curva due”.
E’ il commento di Max Verstappen, vittorioso nella Sprint race del Gp di Imola dopo una rimonta sul ferrarista e domani in pole position per il Gran premio vero e proprio. “So che domani sarà diverso, ma oggi è andata meglio con queste mescole. Sono contento di aver fatto una sprint race pulita”, ha aggiunto l’olandese della Red Bull campione del mondo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Sainz, con questa Ferrari è semplice sorpassare
‘Per domani siamo in lotta, oggi ho fatto una gara solida’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
23 aprile 2022
17:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rimontare “è stato un po’ più semplice di quello che mi aspettavo, questa macchina aiuta a fare i sorpassi, con quella dell’anno scorso sarebbe stato più difficile”.
Lo ha detto Carlos Sainz, quarto alla fine della Sprint race al Gp di Imola, dopo essere partito dalla decima posizione e, con i punti conquistati, secondo nella classifica generale piloti.

“Ho fatto una gara solida – ha detto lo spagnolo – ma ancora manca un po'”. Il pubblico? “Peccato che per il motore non ho potuto sentire i boati, me li hanno raccontati. Dopo una giornata dura come quella di ieri è importante per noi piloti avere questo appoggio”, ha detto a SkySport.
Il quarto posto “mi mette già in lotta per domani, oggi è stata una bella rimonta. Abbiamo visto che la Red Bull nell’asciutto è stata più veloce ma per domani metteremo la macchina a posto per essere in lotta con loro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Belgrado, Fognini ko, finale Djokovic-Rublev
Ligure sconfitto in due set. Serbo in rimonta batte Khachanov
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
17:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si ferma in semifinale la corsa di Fabio Fognini nel “Serbia Open”.
Il 34enne di Arma di Taggia è stato battuto dal russo Andrey Rublev 6-2 6-2 in un’ora e 3 minuti di gioco.
In finale Riblev troverà il padrone di casa Novak Djokovic che, in rimonta, ha sconfitto 4-6, 6-1, 6-2 il russo Karen Khachanov.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
DP Tour: stop per maltempo, azzurri lontani in Spagna
Terzo round complicato a Tarragona, Jamieson resta in vetta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 aprile 2022
19:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In Spagna, prima il maltempo e poi l’oscurità fermano ancora una volta l’ISPS Handa Championship, torneo del DP World Tour.
All’Infinitum Lake Course (par 70) di Tarragona, il “moving day” è stato sospeso e riprenderà soltanto domani quando poi inizierà anche la volata per il titolo.
Solo 26 i giocatori che sono riusciti ad ultimare il terzo round, con gli azzurri che sembrano tagliati fuori dalla sfida per aggiudicarsi la contesa. Il fiorentino Lorenzo Gagli, dopo 15 buche giocate del penultimo giro, è 25/o con “-5”, mentre il vicentino Guido Migliozzi è 55/o con “-2” dopo 13. Quattro birdie e due bogey per Gagli, due birdie e tre bogey per Migliozzi. In testa alla classifica, con uno score di “-11” dopo cinque, c’è ancora lo scozzese Scott Jamieson. Al secondo posto con 200 (69 69 62, -10) ecco invece il canadese Aaron Cockerill, protagonista di un parziale super chiuso in 62 (-8) colpi e avvalorato da sei birdie e un eagle.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Di Maio nella palestra dove nascono i campioni
Il ministro degli Esteri visita la palestra di Irma Testa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
23 aprile 2022
21:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È la prima volta che la politica si interessa di noi.
Qui siamo abituati a invitare sindaci e assessori che non si presentano”.
Lo dice, parlando al microfono, uno dei responsabili della palestra ‘Boxe Vesuviana’ di Torre Annunziata (Napoli), visitata nel pomeriggio dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Il presidente del Coni Campania, Sergio Roncelli, consegna al maestro Lucio Zurlo un contributo di 5 mila euro”. “Con questi – dice lui, emozionato – rifacciamo i finestroni, che cadono a pezzi”.
‘Boxe Vesuviana’ è la palestra di Irma Testa, medaglia di bronzo a Tokyo Lei non c’è, ma di campioni e campioncini c’e ne sono tanti: Michele Baldassi, campione europeo pesi leggeri under 21, che abita a 50 metri dalla palestra, GIanluca Gega, possibile olimpionico a Parigi, e la marocchina Caterina ( un soprannome), 14 ann, fortissima, che si dedica anche al cinema.
Nello staff tecnico c’è Biagio Zurlo, figlio d’arte, che è stato campione italiano dei Welter.
“Da qui – dice il maestro Zurlo – sono usciti pugili per cinque Olimpiadi. Abbiamo una cinquantina di agonisti, non pochi per la nostra disciplina, poi ci sono gli amatori”. Ma basta una palestra come questa per una fabbrica di campioni? “Per la boxe- risponde – a Torre Annunziata ci vorrebbe un palazzetto. E’ il mio sogno ma…”. E allarga le braccia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: ciclone Fury, si conferma iridato dei Massimi WBC
L’inglese ha battuto il connazionale Whyte per ko al 6/o round
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
23 aprile 2022
23:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Davanti a quasi 100 mila spettatori, sul ring della Wembley Arena di Londra, l’inglese Tyson Fury ha difeso vittoriosamente il titolo dei Pesi Massimi versione WBC (World Boxing Coucil) di pugilato, battendo per ko alla 6/a ripresa l’ex ‘kick-boxer’ e connazionale Dillian Whyte.

Fury – soprannominato ‘The Gipsy King’, per via delle origini nomadi – si presentava al match con un record di 31 vittorie su 32 incontri, l’altro è un pareggio: al termine di un confronto quasi senza storia ha conservato la propria imbattibilità.
Se dovesse confermare il proprio ritiro, lascerebbe da imbattuto campione del mondo dei Massimi.
Ha deciso l’incontro di questa sera un destro terrificante di Fury, mai in difficoltà contro Whyte, che si è infranto sul mento dell’avversario, crollato al tappeto senza nemmeno rendersene conto. Per lui è stato l’inizio della fine del match, per il campione iridato l’ennesima conferma di un predominio pressoché assoluto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba; Tatum fa volare Boston, Nets verso l’eliminazione
Celtics avanti 3-0, Utah e Minnesota conquistano il pareggio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 aprile 2022
11:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Boston vola, Brooklyn si avvia verso una triste eliminazione.
Si avvicinano i primi verdetti dei playoff Nba: i Celtics infliggono un’altra sconfitta a Brooklyn, ko in casa 109-103, e si portano sul 3-0 nella serie trascinati da un Jayson Tatum che ha messo a referto 39 punti, 5 rimbalzi e 6 assist.
Mettendo in ombra le stelle dei Nets, Kevin Durant e Kyrie Irving: un flop per Brooklyn che rischia il cappotto.
Nessuna squadra è riuscita infatti a rimontare dal 3-0 negli spareggi Nba.
Gli Utah Jazz intanto pareggiano i conti (2-2) vincendo 100-99 in casa contro Dallas, che aveva comunque fatto registrare il ritorno di Luka Doncic, assente dall’inizio dei play-off. Anche i Minnesota Timberwolves sono tornati sul 2-2 nella serie contro i Memphis Grizzlies dopo la vittoria casalinga per 119-118. Karl-Anthony Towns firma una doppia doppia con 33 punti e 14 rimbalzi. Infine, a Toronto, i Raptors fermano la corsa dei Philadelphia Sixers (110-102). Pascal Siakam ha segnato 34 punti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Leclerc “che tifo, è una carica speciale”
‘Con la pioggia gara insidiosa e imprevedibile, darò tutto’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
24 aprile 2022
13:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mamma mia, mamma mia è incredibile.

Vedere tutti voi con un tempo così ci dà una carica in più, forza e energia, proveremo a dare tutto come facciamo sempre”.

Il pilota della Ferrari Charles Leclerc prima del Gran Premio di Imola saluta così le migliaia di tifosi del Cavallino arrivati per sostenere lui e Carlos Sainz.
Continua a piovere da oltre un’ora sul circuito Enzo e Dino Ferrari. “Speriamo – dice il monegasco ai microfoni di SkySport di partire come ieri e poi sarà una gara molto insidiosa, le corse con la pioggia sono imprevedibili. Cercheremo di fare il miglior lavoro possibile e il maggior numero punti di possibili, poi speriamo nella vittoria”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp di Imola, vince Verstappen. Leclerc solo sesto, out Sainz
Corsa dominata dalle Red Bull, alle spalle del campione del mondo il compagno di scuderia Perez
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 aprile 2022
17:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen ha vinto a Imola il Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna.
Il campione del mondo ha preceduto il compagno di squadra della Red Bull Sergio Perez.
Chiude al sesto posto la Ferrari di Charles Leclerc.
Sul podio anche Lando Norris con la McLaren. Quarto è George Russel con la Mercedes, poi Valtteri Bottas con l’Alfa Romeo, quindi Leclerc e Yuki Tsunoda su Alpha Tauri. Poi Sebastian Vettel su Aston Martin, Kevin Magnussen su Haas e completa la top ten Lance Stroll su Aston Martin. L’altra Mercedes di Lewis Hamilton è solo 13/a, Mick Schumacher 17/o. Non ha concluso la gara, oltre a Carlos Sainz uscito alla prima curva, anche Fernando Alonso, con la pancia destra della sua Alpin bucata e costretto al ritiro dopo pochi giri.

“Questa stagione ho sempre guidato molte bene dal primo Gp. Oggi ho guidato bene fino all’errore. Abbiamo perso sette punti potenziali, perdiamo punti importanti a fine campionato. La responsabilità è mia, non ci sono scuse”. Non cerca alibi Charles Leclerc, dopo il sesto posto nel Gp di casa a Imola, dove ha trionfato la Red Bull. “Ho visto che era un giro dove forse c’era l’opportunità di passare secondo, ho provato a fare troppa velocità e ho perso la macchina. Sono dispiaciuto per tutto il team, per i tifosi. Dobbiamo guardare a cosa è successo e tornerò più forte”, aggiunge il ferrarista a SkySport.

Doppietta Red Bull a Imola con Max Verstappen che dopo la Sprint di ieri, oggi ottiene i punti del primo posto e quello addizionale del giro più veloce. “È sempre difficile – commenta a caldo a Sky Sport il pilota olandese campione del mondo – raggiungere un risultato simile. Già ieri e il giorno prima eravamo sul pezzo. Oggi non potevo sapere come sarebbe andata, però abbiamo fatto tutto bene. La doppietta è stata molto meritata”, ha aggiunto il vincitore.

I momenti clou della gara
Al giro numero 53 del Gran Premio di Imola il ferrarista Charles Leclerc perde il controllo della sua F1-75 alla variante alta ed esce di pista. Era in terza posizione ed è costretto al pit stop per cambiare l’ala, danneggiata. Quando rientra in pista è in nona posizione. Davanti a tutti sempre le due Red Bull di Verstappen e Perez.
Partenza da incubo per la Ferrari a Imola con Charles Leclerc, scattato secondo e superato da Perez e Norris. Ma ancora peggio l’altro ferrarista, Carlos Sainz, finito nella ghiaia dopo un contatto con Ricciardo e subito out.
La folla ad Imola. “Mamma mia, mamma mia è incredibile. Vedere tutti voi con un tempo così ci dà una carica in più, forza e energia, proveremo a dare tutto come facciamo sempre”. Il pilota della Ferrari Charles Leclerc prima del Gran Premio di Imola saluta così le migliaia di tifosi del Cavallino arrivati per sostenere lui e Carlos Sainz. Continua a piovere da oltre un’ora sul circuito Enzo e Dino Ferrari. “Speriamo – dice il monegasco ai microfoni di SkySport di partire come ieri e poi sarà una gara molto insidiosa, le corse con la pioggia sono imprevedibili. Cercheremo di fare il miglior lavoro possibile e il maggior numero punti di possibili, poi speriamo nella vittoria”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Evenepoel vince per distacco la Liegi-Bastogne-Liegi
Belga fa sua con una grande impresa l’edizione n.108 della ‘Decana’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 aprile 2022
17:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La campagna del nord nel ciclismo si è chiusa oggi con la Liegi-Bastogne-Liegi e il trionfo di un’altra stella nascente: l’anno scorso era stata la volta dello sloveno Tadej Pogacar, quest’anno è toccato al belga Remco Evenepoel, 22 anni, uno dei tanti Eddy Merckx di nuova generazione, che in carriera ha già dato prova di grande classe.
Evenepoel si era presentato al via di questa mattina per sostenere Julian Alaphilippe, che è finito contro un albero e poi in ospedale ai -60 km, lasciando campo aperto al compagno di squadra.
Evenepoel, ambizioso e forte com’è, non s’è fatto sfuggire l’occasione e ha azzannato il successo, scattando sulla Redoute (un muro lungo 2 km, con il 9% di pendenza media) e rimontando uno per uno i fuggitivi, fino a raggiungere il tetto della corsa più antica fra le classiche monumento.
Gli ultimi 21 chilometri, Remco li ha affrontati a tuttogas, pedalando con una rabbia e una determinazione senza freni. Alla fine, dopo vari tentennamenti, i rivali del giovane belga si sono dati una mossa e sono partiti al contrattacco, ma ormai era troppo tardi. Evenepoel ha prenso coraggio a ogni chilometro ed è volato verso una vittoria magnifica, che segna in positivo la sua carriera.
Il migliore degli italiani al traguardo è stato il toscano Diego Ulissi, solo 22/o, mentre Damiano Caruso – che a questa gara non avrebbe dovuto nemmeno esserci – si è spremuto per la squadra. Adesso lo attende il Giro di Romandia. Grande festa per Philippe Gilber, che vinse a Liegi 11 anni addietro e che quest’anno era all’ultima recita di una carriera straordinaria. Lo attendono altre ultime esibizioni, prima dell’addio al ciclismo attivo. Sul podio, assieme a Evenepoel, ci sono finiti i connazionali Quinten Hermans, in ritardo di 48″, e Wout van Aert, con lo stesso tempo del predecessor
e. “E’ pazzesco! La mia prima Liegi e arriva la vittoria – le parole, fra le lacrime, di Evenepoel dopo l’arrivo -: il mio sogno si è avverato. E’ il giorno più bello per me Volevo mettere fare esplodere la corsa sulla Redoute e ci sono riuscito, tenendo fino al traguardo. Incredibile… Non ho parole. Ho chiuso la mia gara preferita con quasi un minuto di vantaggio sul secondo, sono molto contento, spero che i miei compagni di squadra che oggi sono caduti si riprendano presto e bene. Ringrazio i tifosi, mi hanno fatto venire i brividi. Ringrazio anche chi mi ha sostenuto. L’anno scorso ho passato un anno difficile: i miei familiari, gli amici, la squadra, hanno sempre creduto in me. Posso dire oggi che sono tornato al mio miglior livello, fra i migliori del mondo”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: trionfo Red Bull, Verstappen rovina festa Ferrari a Imola
Vince l’olandese, Leclerc sbaglia nel finale e chiude sesto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 aprile 2022
16:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ festa Red Bull a Imola.
Il campione del mondo Max Verstappen, dopo aver vinto la gara sprint del sabato, si prende il Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna davanti al compagno di squadra Sergio Perez, e alla McLaren di Lando Norris.
Un errore nel finale costa a Charles Leclerc il podio: il pilota della Ferrari, dopo una brutta partenza che già lo aveva retrocesso di qualche posizione, sbaglia e pochi giri dal termine e chiude sesto.
Peggio l’altra rossa di Carlos Sainz, finita nella ghiaia poco dopo il via: lo spagnolo è stato costretto a ritirarsi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Imola: Leclerc, ho sbagliato io non ci sono scuse
‘Ho guidato bene fino all’errore, tornerò più forte’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
24 aprile 2022
17:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questa stagione ho sempre guidato molte bene dal primo Gp.
Oggi ho guidato bene fino all’errore.

Abbiamo perso sette punti potenziali, perdiamo punti importanti a fine campionato. La responsabilità è mia, non ci sono scuse”.
Non cerca alibi Charles Leclerc, dopo il sesto posto nel Gp di casa a Imola, dove ha trionfato la Red Bull. “Ho visto che era un giro dove forse c’era l’opportunità di passare secondo, ho provato a fare troppa velocità e ho perso la macchina. Sono dispiaciuto per tutto il team, per i tifosi. Dobbiamo guardare a cosa è successo e tornerò più forte”, aggiunge il ferrarista a SkySport.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Imola; Binotto, delusi, ma non dobbiamo abbatterci
‘La differenza l’hanno fatta i dettagli, teniamo il sorriso’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
24 aprile 2022
17:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non ci dobbiamo abbattere, eravamo qui per lottare.
Oggi la differenza l’hanno fatta i dettagli”.

E’ il commento del team principal della Ferrari Mattia Binotto, al termine del Gran premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna concluso con un sesto posto per Charles Leclerc, Sainz fuori al primo giro e la Red Bull che ha vinto e recupera punti in classifica sul Cavallino.
“C’è delusione, disappunto – ha aggiunto a SkySport Binotto – non abbiamo potuto raccogliere tutto quello che si poteva raccogliere. Lo spirito è quello giusto, non dobbiamo abbatterci, oggi bisogna tenere il morale alto, ci sono stati piccoli episodi, piccoli dettagli. Penso alla partenza e poi a un pit stop non perfetto e magari quel margine serviva a Charles a stare davanti”. Per Carlos Sainz “sono due gare che non riesce a completare il che significherebbe anche fare esperienza e guadagnare confidenza con la vettura. Ma fa parte della gara, fa parte di questo sport. Bisogna mantenere il sorriso e pensare alle prossime sfide”, aggiunge il capo della gestione sportiva di Maranello.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Sainz, è un momento difficile ma resto positivo
Il ferrarista: “Continuo a fare bene il mio lavoro”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
IMOLA
24 aprile 2022
17:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alla seconda gara consecutiva uscito poco dopo la partenza, il pilota spagnolo della Ferrari Carlos Sainz è dispiaciuto.
“E’ un momento difficile – dice a SkySport al termine del Gp di Imola – avevo voglia di fare questa gara sul bagnato, ma per qualche ragione non ho avuto fortuna in questo weekend.
Sono due gare consecutive che non riesco a fare più di due giri, mi manca il rodaggio che vorrei avere in questo momento”. Ma “è così questo sport, bisogna rimanere positivi, i miei momenti arriveranno se continuo a fare bene il mio lavoro”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic ko a Belgrado, il Serbia Open a Rublev
Il n.1 perde la finale in casa, nessun titolo nel 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 aprile 2022
18:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic manca l’occasione di aggiudicarsi il primo titolo dell’anno.
A Belgrado, in casa, il serbo è stato battuto in finale dal russo Andrey Rublev in tre set, con l’ultimo chiuso a zero (6-2, 6-7(4), 6-0 il punteggio finale contro il numero 8 della classifica).
Per il campione serbo ancora nessun trofeo anche a causa della partecipazione ridotta ai tornei per il no al vaccino anti covid.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arrampicata: Bombardi e Moroni vincono Coppa Italia assoluta
A Torino assegnati i primi due trofei nazionali 2022 Boulder
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 aprile 2022
21:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Camilla Moroni e Marcello Bombardi conquistano a Collegno la Coppa Italia Boulder assoluta, dopo le quattro tappe del circuito.
Sulle pareti dell’Escape Climbing Garden l’atleta delle Fiamme Oro si conferma leader incontrastata, vincendo, con un percorso di 4 top raggiunti in finale, anche l’ultima prova piemontese, dopo i due ori ottenuti a L’Aquila e a Prato e l’argento di Ferrara nelle prime precedenti tre tappe.
In finale la genovese ha sorpassato con due top negli ultimi due blocchi l’ottima Irina Daziano, della Inout Chiusa Di Pesio, finita quarta nella gara di oggi, ma d’argento nella graduatoria cumulata del circuito. Sul podio torinese salgono invece Miriam Fogu (Arrampicata Libera Perugia) con un bell’argento che sommando i punti delle altre tappe le regala anche il bronzo assoluto, e Federica Papetti (Rock Brescia) bronzo anche lei con 4 top conquistati nelle ascese di finale.
Gare combattutissime all’ultima presa anche nel maschile, dove la stagione 2022 della Coppa Italia sorride a Marcello Bombardi, dell’Esercito, grazie al bronzo ottenuto oggi all’Escape Climbing Garden, metallo che va ad aggiungersi anche all’oro e all’argento ottenute nelle prime due prove del circuito. Al terzo posto della classifica assoluta uno splendido Pietro Vidi, oggi secondo nella gara torinese, staccato di soli tre punti dall’altotesino Filip Schenk, portentoso eroe di giornata, il “rosso” in maglia Fiamme Oro, che si prende i 100 punti ed il successo di tappa con un en plein assoluto: 4 straordinari flash sui 4 blocchi di finale per l’atleta della Polizia.
Nella classifica generale di Coppa Italia a squadre vincono le Fiamme Oro, davanti al Crazy Center Prato ed al Centro Sportivo dell’Esercito.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: New Orleans 2-2 con Phoenix, Miami travolge Atlanta
I Pelicans vincono anche in gara-4 e pareggiano la serie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 aprile 2022
15:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I New Orleans Pelicans vincono 118-103 anche in gara-4 e pareggiano la serie contro i Phoenix – privi dell’infortunato Devin Booker e più in difficoltà di quanto previsto contro New Orleans.
Miami invece sbanca Atlanta (86-110) grazie ai 36 punti di Jimmy Butler e ipoteca il passaggio del turno.
Denver trascinata dai 37 punti di Nikola Jokic allunga la serie contro Golden State (126-121 il risultato finale), mentre Milwaukee ha conquistato un altro successo (95-119) a Chicago: ora i Bulls sono sotto 1-3.
In particolare la miglior difesa è quella di squadra: lo sa bene Miami che ingabbia Trae Young per oltre mezz’ora, domina in un secondo quarto da 30-15 contro Atlanta e si prende un successo che vale il 3-1 e mette spalle al muro gli Hawks. Gli Heat interrompono così la striscia di sei successi casalinghi in fila della squadra della Georgia, nonostante l’assenza dell’infortunato Kyle Lowry, dominando nel pitturato (47-26 i punti in area) e impedendo ogni possibilità di rientro ad Atlanta.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: ranking, spagnolo Alcaraz entra nella top ten a 18 anni
Berrettini mantiene il sesto posto, Sinner è n.12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 aprile 2022
16:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A soli 18 anni, il baby fenomeno spagnolo Carlos Alcaraz ha fatto il suo ingresso nella top 10 della classifica mondiale di tennis ATP, al nono posto.

L’iberico diventa il più giovane ad entrare in questo circolo ristretto dai tempi dell’icona Rafael Nadal nel 2005.

Il campioncino spagnolo ha continuato il suo fragoroso inizio anno vincendo il torneo ATP 500 di Barcellona, dopo aver già vinto il Masters 1000 all’inizio di questo mese e il torneo di Rio a febbraio. Questo successo gli permette di scalare due posizioni nella classifica Atp, che così vede fuori dalla top 10 il britannico Cameron Norrie (undicesimo), eliminato ai quarti di finale nel torneo catalano. Finalista a Belgrado, dove è stato battuto dal russo Andrey Rublev (ancora N.8 al mondo), Novak Djokovic è ancora al primo posto della classifica ATP, davanti a un altro russo, Daniil Medvedev, che a inizio aprile aveva annunciato uno stop di 1-2 mesi per un infortunio.
Per quanto riguarda glia italiani Matteo Berrettini – ancora convalescente dopo l’intervento alla mano destra: salterà anche i prossimi Masters 1000 di Madrid e Roma – si conferma il primo italiano in classifica. Il 25enne romano, entrato prepotentemente nell’elite mondiale a novembre 2019 – quarto azzurro nell’Era Open a riuscirci – e primo tennista del nostro Paese a raggiungere la finale a Wimbledon, si mantiene sulla sesta poltrona, adesso con 460 punti di vantaggio sul norvegese Casper Ruud. E’ stabile al 12° posto anche Jannik Sinner (capace di entrare per la prima volta in top ten nel novembre scorso a 20 anni e due mesi: solo Nadal, Djokovic e Murray erano più giovani al momento del loro primo ingresso) a 596 punti di distanza dal canadese Auger-Aliassime (10°), mentre fa un passo avanti Lorenzo Sonego, questa settimana al numero 27. La semifinale a Belgrado consente di recuperare dodici posizioni a Fabio Fognini, ora al 50° posto, mentre grazie agli ottavi a Barcellona risale sette gradini Lorenzo Musetti, portandosi alla casella 61.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MotoGp, a Portimao trionfa l’iridato Quartararo
Francese precede nell’ordine Zarco ed Espargarò. Bagnaia ottavo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 aprile 2022
11:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Quartararo (Yamaha Factory Racing), con il tempo di 41’39″611, ha vinto il Gp del Portogallo della Classe MotoGp, disputato sulla pista di Portimao.
Il francese, campione del mondo in carica, al termine di una gara dominata, ha preceduto sul traguardo il connazionale Johann Zarco (Pramac Racing), secondo a 05″409, e lo spagnolo Aleix Espargarò (Aprilia Racing Team), terzo a 06″068.
Ottavo, e primo degli italiani, Francesco Bagnaia (Ducati Team), a 16″511.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Imola; ascolti, oltre 5 milioni spettatori medi tra Sky e Tv8
Gp Made in Italy programma più visto della domenica pomeriggio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 aprile 2022
14:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora ascolti al top per la Formula 1 su Sky Sport e TV8.
Il GP del Made in Italy e dell’Emilia Romagna è stato visto da 5 milioni 98 mila spettatori medi, con il 32% di share e 8 milioni 742 mila spettatori unici.

Il picco di spettatori è stato di 5 milioni 425 mila alle 15.40, mentre il picco di share è stato del 33,9% alle 15.49.
E’ stato il programma della domenica pomeriggio più visto in tv.
Nel dettaglio, la gara su Sky Sport è stata seguita da 1 milione 506 mila spettatori medi, con il 9,6% di share, mentre su TV8 da 3 milioni 592 mila spettatori medi, con il 22,8% di share.
Da segnalare anche gli ascolti della Sprint Race di sabato 23 aprile che ha raccolto complessivamente su Sky Sport e TV8 più di 2 milioni di spettatori medi, con il 17% di share.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LPGA Tour: Hataoka vince a Los Angeles
Per la giapponese è il sesto titolo sul massimo circuito Usa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 aprile 2022
15:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sesta vittoria in carriera sul LPGA Tour per Nasa Hataoka che, a Los Angeles (Usa), ha vinto – con un totale di 269 (67 68 67 67, -15) colpi – il DIO Implant LA Open.
In California, sul percorso del Wilshire Country Club (par 71), la nipponica è volata in testa dopo il secondo round e, nel terzo come nel quarto, chiuso in 67 (-4), ha ribadito la sua leadership realizzando quattro birdie, con un eagle e due bogey.

La 23enne di Ibaraki ha superato nettamente le avversarie.
L’australiana Hannah Green, s’è classificata seconda con 274 (-10) davanti alla connazionale Minjee Lee, terza con 277 (-7) al pari della sudcoreana Inbee Park e della svedese Madalene Sagstrom. Mentre la regina del golf, Jin Young Ko, non è andata oltre il 21/o posto con 282 (-2), dopo un torneo tra alti e bassi che l’ha vista anche in testa al termine del secondo giro.
Gara sottotono per Giulia Molinaro. Unica azzurra in campo, s’è classificata 63/a con 290 (+6).
A far festa a Los Angeles è stata dunque la Hataoka il cui exploit le ha fruttato 225.000 dollari a fronte di un montepremi di 1.500.000 dollari. E le ha permesso di passare dal 27/o al 7/o posto nella Race to The Cme Globe. Nona alle Olimpiadi di Tokyo, può vantare anche quattro affermazioni sul LPGA of Japan Tour e un secondo posto in un Major (allo US Open 2021).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: ‘incubo Imola e addio Mondiale’, Hamilton al tramonto
Inglesi contro la Mercedes: ‘Monoposto indegna e inguidabile’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 aprile 2022
16:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un Gran Premio da “incubo” quello di Imola e un Mondiale “già perso” a solo quattro gare dal via del Campionato 2022.
E’ l’amara ammissione targata Lewis Hamilton ripresa dall’intera stampa britannica, dal Sun al Times, che puntano il dito contro una Mercedes “inguidabile” e “indegna” di un sette volte campione del mondo.

Nel Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, Hamilton ha tagliato il traguardo in 13esima posizione, doppiato senza appello dall’ex rivale per il titolo Max Verstappen e incapace per l’intera gara di sopravanzare l’AlphaTauri di Pierre Gasly, più lenta della W13 dell’inglese ma veloce abbastanza per impedire al #44 di trovare il varco giusto per il sorpasso. A rendere la disfatta del pilota inglese della Mercedes ancora più frustrante è la bella prova del giovane compagno di scuderia George Russell, quarto con l’altra freccia d’argento.
Nel momento più duro per il sette volte campione del mondo dall’inizio dell’era ibrida e nonostante si sia cominciato a parlare già di alcune forti divergenze con Toto Wolff, tutto il team Mercedes e lo stesso team principal tedesco si è stretto attorno a Hamilton chiedendo scusa per la monoposto con cui l’ormai ex re nero è costretto a gareggiare quest’anno, l’era della svolta tecnica della Formula 1 che ha evidentemente cambiato gli equilibri nel Circus: “Lewis, ciao. Scusa – ha detto Wolff nel primo team radio appena finita la gara a Imola – per quello che hai dovuto guidare oggi. So che questa macchina era inguidabile e questo non è quello che meritiamo di ottenere come risultato. Ripartiremo da qui, ma questa è stata una gara terribile. Verremo fuori da tutto questo”.
Una debacle che ha certificato l’impossibilità della Mercedes di lottare per il titolo per il quale Ferrari e Red Bull con Leclerc e Verstappen sembrano gli unici a poter competere per ora. “Sicuramente io continuerò a lavorare, anche se sono molto deluso – ha affermato Hamilton – Ci proverò, proverò a rimettere insieme i cocci. Incubo è la parola giusta, per questo weekend assolutamente. L’unica cosa buona è che abbiamo finito la gara, per il resto è tutto da buttare. Sono fuori dal campionato e su questo non ci sono dubbi. È stato un fine settimana da dimenticare di sicuro. Almeno George ha ottenuto dei punti, quindi mi scuso con tutti per non essere stato in grado di fare lo stesso. Sono sicuro – conclude Hamilton pensando già alla prossima gara a Miami – che in settimana avrò uno stato d’animo positivo. Oggi sarò in fabbrica per vedere cosa possiamo migliorare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis: conto alla rovescia Open Italia, rebus sui russi
Fit spera che prima del tabellone le regole saranno chiarite
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 aprile 2022
20:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nell’anno del ritorno del pubblico al 100% il nodo da sciogliere agli Internazionali di Roma è sulla presenza degli atleti russi e bielorussi.
Il caso era pronto a venir fuori e la scintilla puntualmente è arrivata il giorno della presentazione del Master 1000 italiano, con l’affondo di Wimbledon che ha tagliato fuori i tennisti di Mosca dal torneo dello Slam causa invasione dell’Ucraina.
La prima reazione del Governo italiano è arrivata dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali. “Seguiamo la linea dettata dal Cio” e la raccomandazione di Bach a comitati olimpici nazionali e federazioni a riguardo è chiara: esclusione dalle competizioni internazionali di atleti russi e bielorussi. A poco meno di due settimane dall’inizio degli Internazionali, però, non è ancora chiaro se a Roma potranno giocare Daniil Medvedev o la bielorussa Aryna Sabalenka.
Per Atp e Wta, le organizzazioni private che gestiscono i circuiti maschili e femminili del tennis professionistico, hanno tutto il diritto di scendere in campo, tanto che nei tornei fin qui disputati, basti pensare ai più recenti Master 1000 e 500 di Montecarlo e Barcellona, hanno giocato diversi russi come Andrej Rublev (che ha pure vinto la finale contro Novak Djokovic) e Aslan Karatsev. Il presidente del Coni da giorni ripete: “Non faccio politica, ma faccio parte di un mondo che è il Cio, l’organizzazione da cui dipende il sistema sportivo mondiale.
L’indicazione di Bach nei confronti di atleti russi e bielorussi è molto chiara. Poi ci sono organizzazioni che possono decidere, in quanto private, di accettare o meno questa indicazione.
Chiaramente gli atleti sono vittime di questa situazione, parlo ovviamente di quelli che non sono usciti con dichiarazioni a favore della guerra, ma la raccomandazione da seguire del Cio è ben delineata”. Intanto nelle entry list del torneo che comincerà il prossimo 8 maggio sono presenti giocatori come Medvedev, Rublev, Karen Kachanov e Karatsev per il maschile o la Sabalenka nel femminile.
L’augurio della Federtennis è che, nel bene o nel male, non si decida troppo a ridosso dell’inizio del torneo e che le regole siano chiare già entro il giorno dei sorteggi del tabellone principale, previsti per il tardo pomeriggio di venerdì 6 maggio. Nel frattempo il Governo è al lavoro, ma il margine d’azione sembra poco perché prendere una decisione collettiva portando tutti i paesi anti Putin a escludere i tennisti russi dai propri tornei è difficile e ancora più complicato sembra convincere Atp e Wta a cambiare idea.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Boston vince a Brooklyn ed elimina i Nets
Toronto evita il ko a Philadelphia, Dallas va 3-2 sui Jazz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
13:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Boston Celtics accedono al secondo turno dei playoff del campionato Nba, chiudendo con un netto 4-0 la sfida con i Brooklyn Nets.
Ed è proprio a New York che i bostoniani si impongono 116-112 in gara-4, riuscendo a tenere a bada l’ultimo tentativo dei padroni di casa di evitare l’eliminazione.
Le altre due partite della scorsa notte vedono le vittorie di Toronto a Philadelphia per 103-88, con i Sixers che restano in vantaggio 3-2 nella serie, e di Dallas su Utah per 102-77, con i Mavericks avanti 3-2.
Kevin Durant è stato il protagonista della sfida al Barclays Center di Brooklyn, realizzando 39 punti, ma nemmeno con l’aiuto dei 23 di Seth Curry e dei 20 di Kyrie Irving i Nets sono riusciti a recuperare il distacco di 15 lunghezze accumulato nel terzo quarto, arrivando solo a -1 prima di arrendersi definitivamente. Per Boston, Jayson Tatum è stato il miglior realizzatore con 29 punti (20 per Smart e 22 per Brown).
A Philadelphia, i Sixers hanno sono stati sorpresi dalla tenacia dei Raptors, che sono sempre stati in vantaggio e hanno portato ben cinque giocatori in doppia cifra. Ora la serie prosegue a Toronto e per i canadesi c’è la concreta speranza di andare a gara-7. Dallas, trascinata da Luka Doncic (33 punti, 13 rimbalzi e 5 assist), ha invece la possibilità al prossimo turno di chiudere la sfida con i Jazz.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Da Mickelson a Garcia, la Superlega araba punta su di loro
Campioni presentano richiesta per giocare primo evento a Londra
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
10:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Da Phil Mickelson a Sergio Garcia, da Lee Westwood a Ian Poulter, passando per Louis Oosthuizen.
Sono solo alcuni dei big che hanno presentato richiesta ai principali circuiti mondiali (PGA Tour e DP World Tour) per giocare, dal 9 all’11 giugno a Londra, il primo evento della LIV Golf Invitational Series, gara della Superlega araba.

Si attendono ora le risposte ufficiali del PGA Tour e del DP World Tour che a più riprese hanno invitato i loro membri a disertare gli appuntamenti della nuova realtà del green. La competizione, in programma al Centurion Golf Club, vedrà in campo 48 giocatori e metterà in palio 20 milioni di dollari. Tra questi potrebbero esserci anche 15 tra i migliori 100 del world ranking.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Credito sportivo: firmata intesa con Federazione cronometristi
Protocollo sottoscritto da presidenti Abodi e Rondinone
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
13:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I presidenti dell’Istituto per il Credito Sportivo (Ics), Andrea Abodi, e della Federazione italiana cronometristi (Ficr), Antonio Rondinone, hanno firmato a Roma un protocollo d’intesa per supportare la Federazione e le associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate, attraverso prodotti finanziari e servizi dedicati.
La convenzione, informa l’Ics, prevede una gamma di opportunità come i prodotti “Top of The Sport”, dedicato alle Federazioni sportive, e il “Mutuo Light 2.0 – FSN”, per le associazioni e le società affiliate.
L’Istituto ha, inoltre, aggiunto anche il finanziamento di crediti fiscali, il factoring e l’advisory per lo sviluppo di progetti infrastrutturali.
“La Federazione cronometristi – ha dichiarato Abodi – è unica nel suo genere e, ha contribuito a scrivere pagine gloriose per lo sport italiano. Con questo accordo, l’Istituto si pone l’obiettivo di offrire supporto allo sviluppo e all’implementazione degli strumenti e delle attrezzature di altissimo livello che costituiscano un patrimonio da non disperdere, sempre più apprezzato anche a livello internazionale”.
“A riprova della centralità della Ficr e delle Asd Cronometristi sul territorio, quali acceleratori per lo sviluppo del mondo sportivo – ha detto a Rondinone – l’accordo con un partner storico garantisce la possibilità di investire in apparecchiature innovative e versatili. Sono felice di questa sinergia che sostiene la vocazione tecnologica della Ficr e rappresenta per la nostra base un’opportunità per l’accesso al credito con l’obiettivo di fornire servizi di timing sempre più al passo con i tempi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
The Open: la 150/a edizione è già da record
Attesi 290.000 spettatori a luglio in Scozia, nuovo primato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
13:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una richiesta e una presenza da record.
La 150esima edizione del The Open (il Major più antico del golf con prima edizione datata 1860), in programma dal 14 al 17 luglio in Scozia, ancor prima di cominciare è già da primato.

Saranno 290.000 gli spettatori che affolleranno lo storico Old Course di St.Andrews, cifra che supera il precedente record di 239.000 spettatori raggiunto nel 2000 quando Tiger Woods alzò per la prima volta al cielo la Claret Jug.
Ma come rivelato da R&A, le domande per assicurarsi un biglietto per assistere all’ambito torneo hanno superato quota 1,3 milioni. Lo show dovrebbe generare circa 200 milioni di sterline – secondo una previsione dello Sport Industry Research Center (Sirc) della Sheffield Hallam University – di benefici economici alla Scozia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Davis: Italia nel girone con Croazia, Argentina e Svezia
Azzurri a Bologna dal 14 al 18 settembre per giocarsi le Finals
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
15:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Saranno Croazia, Argentina e Svezia le avversarie dell’Italia nella fase a gironi della Coppa Davis.
Gli azzurri di capitan Filippo Volandri saranno impegnati nel girone A, all’Unipol Arena di Bologna, dal 14 al 18 settembre.
E’ questo l’esito del sorteggio svoltosi a Malaga (Spagna), sede della fase finale dell’evento, ad eliminazione diretta, con quarti, semifinali e finale dal 21 al 27 novembre.
Le sfide dei quattro gruppi – in calendario dal 14 al 18 settembre – saranno ospitate da quattro diverse città. Oltre a Bologna, ci sono Glasgow, Amburgo e Valencia con quest’ultima – annunciata stamane – che ha preso il posto di Malaga, designata appunto per ospitare quarti, semifinali e finale a novembre.
Gli altri gironi sono così composti: Spagna, Canada, Serbia, Repubblica Ceca (Valencia); Francia, Germania, Belgio, Australia (Amburgo); Stati Uniti, Gran Bretagna, Kazakhstan, Olanda (Glasgow).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ok Wimbledon ai no vax, Djokovic potrà difendere titolo
Gli organizzatori: ‘Per entrare in Gb vaccino non obbligatorio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
17:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Via libera di Wimbledon ai no vax.
Novak Djokovic potrà così difendere il suo titolo vinto sull’erba londinese dopo che gli organizzatori hanno annunciato che i giocatori non vaccinati contro il Covid-19 potranno competere nel torneo dello Slam.
Il numero uno del mondo serbo aveva dovuto saltare gli Australian Open a gennaio, protagonista di un caso di stato perché non era vaccinato e quindi non poteva restare nel Paese.
“Il requisito stabilito dal governo per entrare nel Regno Unito non include la vaccinazione obbligatoria”, ha detto l’amministratore delegato dell’All England Lawn Tennis Club Sally Bolton in una conferenza stampa. “Pertanto, sebbene sia ovviamente consigliata, non è una condizione obbligatoria per l’ingresso”. Wimbledon, che invece è stato negato ai tennisti russi e bielorussi a causa della guerra in Ucraina, è in programma dal 27 giugno al 10 luglio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Federer ad ottobre a torneo Basilea, ‘Non vedo l’ora’
Annuncio degli organizzatori. Lo svizzero conferma sui social
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
14:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Roger Federer, che non gioca in competizioni da Wimbledon 2021, “ha confermato la sua partecipazione” al torneo di Basilea di fine ottobre: lo hanno annunciato gli organizzatori in un comunicato stampa oggi.

“Roger Federer sarà testa di serie” del torneo organizzato nella sua città natale dal 24 al 30 ottobre, si legge nella nota.

“Dopo la Laver Cup di Londra (23-25 settembre), Federer ha aggiunto il Basilea al suo programma e ha confermato la sua partecipazione al torneo”.
“Non vedo l’ora di tornare a giocare in casa”, ha commentato sui social lo svizzero che ad agosto compirà 41 anni e che non gioca una partita dallo scorso 7 luglio, quando perse nettamente da Robert Hurkacz nei quarti di finale a Wimbledon. Da allora ha subito diversi interventi al ginocchio, scivolando in classifica fino all’attuale n. 41 del ranking.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nadal: ‘Torno a Madrid, ho troppa voglia di giocare’
Spagnolo reduce da infortunio punta a tornare al top per Parigi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
19:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafael Nadal tornerà in campo all’Open di Madrid della prossima settimana, a meno di un mese dall’inizio del Roland Garros, il torneo che lo spagnolo ha vinto 13 volte.
Il 35enne maiorchino ha ripreso ad allenarsi giorni fa dopo essere stato fermo quattro settimane a causa di un’infrazione alle costole e ha annunciato sui social che vuole partecipare al Masters 1000 madrileno nonostante sia “a corto di preparazione” ma, ha sottolineato, “ho tanta voglia di giocare e giocare in casa perché le occasioni sono poche.
Ci vediamo a Madrid”.
Nadal si era infortunato contro lo statunitense Taylor Fritz nella finale di Indian Wells il 22 marzo scorso e annunciò di prevedere uno stop di quattro/sei settimane. Quella sconfitta pose fine alla sua serie di 20 vittorie consecutive cominciata a inizio 2022 comprendente il trionfo agli Australian Open contro Daniil Medvedev. Quel successo gli valse il 21/o titolo in un torneo dello slam, facendolo sopravanzare Novak Djokovic e Roger Federer, fermi a venti.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 settembre – Laver Cup di Londra
Tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
18:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 ottobre – Torneo di Basilea
Tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
18:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 settembre Coppa Davis, in palio le Finals
Tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
18:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 novembre Coppa Davis
Tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
18:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Malaga si disputano quarti, semifinali e finale di Coppa Davis di tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 giugno – Torneo di Wimbledon
Tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
18:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: Mondiali hockey su ghiaccio 2023 non più in Russia
Federazione russa: ‘peccato presidente Iihf uccida questo sport’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
18:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI, 26 APR – L’organizzazione del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio maschile 2023 è stata tolta dalla Russia, a causa del conflitto in Ucraina.
Lo ha annunciato l’International Ice Hockey Federation (Iihf).
“Preoccupandosi della sicurezza e del benessere di tutti i giocatori, funzionari, media e sostenitori, l’Iihf ha deciso di ritirare l’organizzazione della Coppa del Mondo 2023 dalla Russia”, ha reso noto l’organismo con sede a Zurigo, in Svizzera.
Per lo stesso motivo, la federazione internazionale aveva ritirato dalla Russia all’inizio di aprile l’organizzazione della Coppa del Mondo juniores 2023, che si sarebbe dovuta disputare a Omsk e Novosibirsk. “Certo, questa decisione non è giusta, anche se si sperava che la dirigenza dell’IIHF fosse più matura e iniziasse a pensare nell’interesse dello sport. È un vero peccato che il nuovo presidente dell’organizzazione, Luc Tardif, inizi con uccidere l’hockey – si è rammaricato Valeri Kamensky, membro del comitato direttivo della Federazione russa di hockey, all’agenzia di stampa Ria Novosti – Non abbiamo il diritto di arrenderci e non abbiamo piani per farlo”.
L’Iihf aveva assegnato la Coppa del Mondo maschile 2023 alla Russia nel 2018 e la competizione si sarebbe svolta dal 5 al 21 maggio 2023 a San Pietroburgo. La Russia è stata sospesa dalla Federazione internazionale in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte dell’esercito russo il 24 febbraio. Il nuovo paese ospitante sarà annunciato al congresso annuale dell’Iihf a Tampere (Finlandia), durante l’ultima settimana di World-2022 (13-29 maggio).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: a Chieffi e Colaninno il Campionato Italiano Open Star
Si sono imposti per il secondo anno. Secondi Favini e Serravalle
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2022
20:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’equipaggio formato da Enrico Chieffi e Ferdinando Colaninno si è laureato campione italiano della Classe Star di vela per il secondo anno consecutivo, con i seguenti parziali: 1-1-2-5-2-2).
Al secondo posto si sono piazzati Flavio Favini e Nicolas Serravalle, terzi gli svizzeri Piet Eckert e Frederico Melo.
Al Campionato italiano Open della Classe Star, che è stato organizzato dallo Yacht Club Gaeta e dal Circolo Nautico Caposele Formia, hanno partecipato 21 equipaggi provenienti da 6 nazioni. Al termine delle sei regate, quasi tutte disputate in condizioni di vento leggero e medio, Chieffi e Colaninno hanno confermato la loro continuità in un percorso di successo che, nel 2021, li ha già visti salire sul gradino più alto del podio al Campionato Europeo Star a Spalato (Croazia) e al Campionato italiano Star a Castelletto di Brenzone (Lago di Garda) dell’ottobre 2021. Enrico Chieffi, ad di Slam.com e senior advisor di Nautor’s Swan, vanta una lunga carriera sportiva ricca di successi internazionali: ha vinto due titoli mondiali nelle classi 470 (1985) e nella Star (1996), è stato il tattico del Moro di Venezia nell’America’s Cup 1992, contribuendo alla vittoria della Louis Vuitton Cup, e ha rappresentato l’Italia alle Olimpiadi nel 1984 (Los Angeles) e 1996 (Atlanta). “Siamo molto contenti di questo risultato, che ha confermato quello dello scorso anno – ha detto Enrico Chieffi -. Regatare nel golfo di Gaeta è sempre un’emozione. In questi giorni abbiamo avuto condizioni meteo ideali in un periodo dove altrove non si è regatato per il maltempo e abbiamo completato il programma di sei prove, grazie anche alla perfetta organizzazione dello Yacht Club Gaeta in mare e a terra.
Complimenti a Favini e al suo prodiere Serravalle, con i quali abbiamo ingaggiato un duello serrato”.
Gli equipaggi della Classe Star torneranno in acqua già da mercoledì a Napoli dove, da domani al primo maggio, è in programma lo Star Eastern Hemisphere Championship 2022, organizzato dal Real Club Nautico Canottieri Savoia. All’evento parteciperanno 45 equipaggi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Eurolega playoff gara3, Efes-Ax Milano 77-65
Olimpia sotto 1-2, giovedì può solo vincere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 aprile 2022
21:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il coraggio non basta all’Olimpia Milano, sconfitta 77-65 in gara 3 dei playoff di Eurolega.
L’Ax lotta fino alla fine nonostante il largo numero degli indisponibili (Melli, Delaney, Mitoglou, Kell) e degli acciaccati che stringono i denti (Rodriguez, Shields e Datome) ma, avanti 63-61 a 5’09 dalla sirena, subisce un parziale di 11-0 che decide la gara.
La squadra di coach Messina ora è con le spalle al muro: giovedì sera potrà solo vincere per continuare a cullare il sogno di andare per il secondo anno consecutivo alle Final Four.
A decidere la gara, su cui Milano è gagliarda a rimbalzo (33-24, 14 a 3 in quelli offensivi), è il solito talento di Micic (20), Pleiss (17) e Larkin (16, di cui 14 nella ripresa).
Milano invece resta a lungo aggrappata a Hall (16) e Grant (11, 3/3 da tre) ma nel finale viene “tradita” da Shields, eroe di gara-2 che si ferma ad un modesto 3/13 dal campo (9).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Wimbledon: non c’erano alternative al no a russi e bielorussi
Hewitt: seguite linee Governo britannico, rischio è propaganda
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
16:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Wimbledon non aveva “nessuna altra opzione” se non quella di bandire i giocatori russi e bielorussi dalla prossima edizione che si svolgerà tra giugno e luglio: lo hanno detto oggi gli organizzatori all’All England Club. Per partecipare al torneo, i giocatori russi e bielorussi avrebbero dovuto compilare “una dichiarazione scritta contro l’invasione dell’Ucraina, situazione che avrebbe potuto mettere a rischio i giocatori e le loro famiglie”, ha spiegato il presidente di All England Club, Ian Hewitt, chiarendo che questa era una condizione posta dal governo del Regno Unito. A queste condizioni, “riteniamo di aver preso la decisione più responsabile possibile e che non ci fosse altra opzione”, ha sottolineato.
“Anche se dovessimo accettare iscrizioni di giocatori russi e bielorussi con dichiarazioni scritte, rischieremmo che il loro successo o la loro partecipazione a Wimbledon possano essere utilizzati a beneficio della macchina di propaganda del regime russo, cosa che non potremmo accettare”, ha aggiunto Hewitt.
Il bando dei tennisti russi e bielorussi è stato fortemente criticato dall’ATP e dalla WTA, e da molti giocatori. Novak Djokovic lo ha definito “pazzesco” e Rublev “totalmente discriminatorio”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff NBA: Miami supera Atlanta e va in semifinale
Memphis batte Minnesota con un ultimo quarto dominato da Morant
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
27 aprile 2022
16:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con la vittoria su Atlanta (97-94) Miami ha raggiunto le semifinali della Eastern Conference nei playoff NBA, mentre Phoenix ci si è avvicinata a Occidente, grazie al successo su New Orleans (112-97).
Come Memphis, salvata da Ja Morant contro Minnesota (111-109).

Senza il loro leader Jimmy Butler (ginocchio ko) e Kyle Lowry (bicipite femorale), gli Heat non hanno comunque avuto problemi a chiudere la serie (4-1). La star avversaria Trae Young (11 punti, 8 rimbalzi e 6 assist) non ha brillato e, poiché l’attacco degli Hawks dipende in gran parte dalla sua vena, è stato impossibile per loro competere, nonostante l’ottima prestazione di DeAndre Hunter (35 punti, 11 rimbalzi, 3 intercetti). Ora Miami attende di conoscere il suo prossimo avversario: Philadelphia o Toronto (3-2) che si incontreranno domani.
In Occidente, i Grizzlies sono in vantaggio 3-2 contro i Timberwolves grazie a Ja Morant. Il fenomeno 22enne da solo ha ribaltato una situazione messasi male, perché la sua squadra era sotto di 12 punti all’inizio dell’ultimo quarto. Negli ultimi due minuti di gioco ha segnato tutti gli 11 punti per i Grizzlies, per chiudere il quarto con 18 e finire la partita con 30 in totale, vicino alla tripla doppia (13 rimbalzi , 9 assist, 3 intercetti). Minnesota può nutrire qualche rimpianto, dopo aver sfiorato la vittoria sulla scia di Karl-Anthony Towns (28 pt, 12 rimbalzi) che si è illuso di aver messo a tacere il Forum FedEx sul 106-102. Anthony Edwards (22 punti) ha pareggiato sul 109-109 a 3,7 secondi dalla fine. Ma Morant è stato incontenibile.
I Suns hanno riguadagnato il vantaggio (3-2) anche contro i Pelicans, con una vittoria logica visto che sono sempre stati in vantaggio, fino a +18. Invisibile nel precedente match perso in Louisiana, Chris Paul ha recuperato (22 pt, 11 assist), seguendo le orme di Mikal Bridges (31 pt, 12/17 ai tiri), efficacissimo.
Ha contribuito anche DeAndre Ayton (19 punti, 9 rimbalzi).
Coraggiosi, come Brandon Ingram (22 pt) e CJ McCollum (21 pt, 8 rimbalzi), ma spreconi nei tiri da tre (5/25), Louisia proverà, domani in casa, a spingere la migliore squadra della regular season nella secisiva partita numero 7.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dp Tour in Spagna con sette azzurri, c’è Migliozzi
Gara a Girona dove 50 anni fa iniziò la storia del circuito
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
12:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cinquant’anni dopo il suo primo evento ufficiale, il DP World Tour torna a Girona per il Catalunya Championship.
In Spagna, ad aprire la competizione (in programma dal 28 aprile al 1° maggio) con un tee shot simbolico sarà Antonio Garrido (oggi 78enne e primo europeo continentale a giocare la Ryder Cup nel 1979) che, nel 1972, conquistò l’Open di Spagna affermandosi quale primo vincitore del circuito (che fino a pochi mesi fa si chiamava European Tour).
Al PGA Catalunya Golf and Wellness (Stadium Course), scenderanno in campo anche 7 azzurri: Guido Migliozzi, Francesco Laporta, Edoardo Molinari, Renato Paratore, Nino Bertasio, Andrea Pavan e Lorenzo Gagli, miglior italiano (30/o) la scorsa settimana a Tarragona nell’ISPS Handa Championship vinto da Pablo Larrazabal. Quarto nella “Race to Dubai”, l’ordine di merito del circuito e 68/o nel world ranking (sua miglior posizione dal 2014), Larrazabal – 38enne di Barcellona – partirà ancora con i favori del pronostico. Con lui, inseguiranno il successo davanti al proprio pubblico anche Adrian Otaegui, Adri Arnaus e Jorge Campillo. Nel field ci sono inoltre i gemelli danesi Hojgaard, Rasmus e Nicolai (vincitore nel 2021 dell’Open d’Italia).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bertasio ha l’influenza, salta Catalunya Championship
Bresciano costretto a dare forfait per il Catalunya Championship
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
12:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una forte influenza dell’ultimo minuto costringerà il bresciano Nino Bertasio a saltare il Catalunya Championship, torneo del DP World Tour in programma dal 28 aprile al 1° maggio a Girona.
“Sfortunatamente sono stato costretto a ritirarmi dal torneo per via di una forte influenza.

Cercherò di recuperare al meglio per essere disponibile già dalla prossima settimana per il British Masters”, l’annuncio, attraverso una storia su Instagram, di Bertasio. Saranno dunque sei gli azzurri in campo in Spagna: Guido Migliozzi, Francesco Laporta, Edoardo Molinari, Renato Paratore, Andrea Pavan e Lorenzo Gagli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto:equipaggio Chiodi-Gennari vince 14° Ecorally San Marino
2/a gara Trofeo Aci-Sport Green Challange Cup a Como 22 luglio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
12:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è concluso a San Marino con la cerimonia di premiazione il 14° Ecorally San Marino, competizione di regolarità su strada riservata ai mezzi a basso impatto ambientale, quest’anno dedicata alla Giornata Mondiale della Terra.

I veicoli ecologici hanno percorso 125 chilometri lungo le strade più suggestive della Repubblica del Titano, con una puntata in territorio italiano.
I concorrenti, dotati di Road Book, lo speciale navigatore cartaceo utilizzato nelle gare di regolarità, sono stati sottoposti a prove speciali a pressostato.
“La quattordicesima edizione – spiega Ennio Morri della San Marino Racing Organization, la società sportiva che organizza l’evento da 15 anni – si è svolta per la prima volta in abbinamento al 29° San Marino Revival, gara tradizionalmente riservata alle auto storiche, unendo passato, presente e futuro dell’automobile, dando vita al Green San Marino Revival. I vincitori concorrono per il Trofeo Aci-Sport Green Challenge Cup 2022, che prende il via proprio con il 14° Ecorally San Marino, prima gara in programma dell’anno”.
Le vetture in gara sono partite a un minuto di distanza l’una dall’altra dal Multieventi Sport Domus di Serravalle (RSM) e hanno attraversato diversi castelli del Titano. Al termine delle due semitappe i mezzi in gara nell’Ecorally hanno tagliato il traguardo di fine gara al Centro Vacanze San Marino in strada di San Michele. Si è aggiudicato il gradino più alto del podio l’equipaggio Roberto Chiodi – Lorenzo Gennari su Lancia Y a GPL, che ha quindi vinto il 14° Ecorally San Marino, gara inserita nell’evento Green San Marino Revival. Al secondo posto l’equipaggio Andrea Cajani – Valentina Pitacco, in gara con una Opel Corsa elettrica; completa il podio l’equipaggio polacco-canadese Lucasz Nytko – Artur Najder su Toyota Yaris Hybrid. Ad aggiudicarsi lo speciale Trofeo “Concessionaria Green – Anno 2022” la concessionaria auto Japancar di Rimini con l’equipaggio Pasini – Fazzoli, che ha scalato la classifica dedicata a bordo di una Suzuki Swift 12 Hybrid.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina:Malagò, russi esclusi Giochi Parigi?’Direzione è quella’
N.1 Coni ‘al momento ci saranno agli Internazionali’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
13:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Gli atleti russi rischiano la partecipazione a Parigi 2024? Non posso dire nulla ma in questo momento la direzione è questa.
Il rischio è che la situazione possa influenzare moltissimo” lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò nella conferenza stampa post Giunta parlando della possibile esclusione degli atleti russi dai prossimi Giochi olimpici.

Sul caso degli Internazionali, invece, torna a ribadire quanto detto nei giorni scorsi. “Al momento gli atleti russi ci saranno – ha spiegato il numero uno del Coni – Rispettiamo le situazioni, ma quello che evidenziamo è che il Cio ha invitato tutti le federazioni internazionali a escludere atleti russi e bielorussi. Vi sembra giusto che tutti si adeguino e un sindacato di giocatori no? Il Coni è il Cio, quindi seguiamo il Cio”. Poi conclude su come la vicenda possa risolversi: “Non basta un intervento sportivo. O cambia l’opinione l’Atp e la Wta oppure la posizione non può che prenderla il Governo, non so cosa succederà ma non mi sento di escludere nulla”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: tre tuffatori ucraini accolti a Bolzano
Barelli: “Sempre pronti ad aiutare nel nome dello sport”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
14:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Campioni nello sport e nella vita.

Succede a Bolzano dove alcuni tuffatori ucraini sono stati accolti dopo la telefonata arrivata a Tania Cagnotto da parte del plurimedagliato internazionale Illya Kvasha: “Ciao, in Ucraina è tutto distrutto, potete darci una mano?”.

Anche i tuffatori ucraini sono in difficoltà. Molti impianti sono inagibili perché bombardati dalla guerra ed è impossibile proseguire le attività sportive, soprattutto nell’area est del Paese e nelle città vicine al confine russo. La Cagnotto ha informa il padre Giorgio, il direttore tecnico della nazionale di tuffi Oscar Bertone e la Federazione Italiana Nuoto ed è stata individuata la soluzione: Bolzano. Così il coach Iryna Zhyravleva, insieme a Oleg Serbin (argento europeo, finalista mondiale ed olimpico nel sincro piattaforma con Oleksiy Sereda), alla sua sorellina Sofia, e a Evgen Naymenko, già medagliato mondiale ed europeo a livello giovanile e più volte sul podio del Grand Prix FINA, giungono in città. Alloggiano all’hotel Chrys, nell’ambito del programma di solidarietà e sostegno della provincia autonoma di Bolzano, e terminato l’iter amministrativo-burocratico, cominciano ad allenarsi nella piscina dei campioni azzurri dove, attraverso Federnuoto e Bolzano Nuoto, hanno a disposizione struttura e spazi acqua gratuiti. “Nell’ambito delle nostre competenze, conoscenze e possibilità siamo sempre pronti ad aiutare atleti e tecnici che chiedono il nostro supporto direttamente o attraverso i nostri atleti” sottolinea Paolo Barelli, presidente della Federnuoto.
Intanto continuano ad aumentare le iniziative di accoglienza portate avanti nel mondo degli sport natatori. Un altro gruppo di giovani atleti è ospite della ASD Bergamo Tuffi grazie all’intervento di Roman Volodkov, ex tuffatore ucraino plurimedagliato e allenatore nella società orobica; così come a Genova si sta allenando nella piscina di Albaro un gruppo di giovani pallanotisti grazie ad un’iniziativa condivisa dalle famiglie degli atleti juniores della Iren Quinto e da Vadim Rojdestvensky, già nazionale ucraino, da molti anni allenatore in Italia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto, Quartararo: ‘A Jerez per vincere ancora’
“E’ un altro circuito che evidenzia punti forti della Yamaha”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
16:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’anno scorso a Jerez avrei potuto vincere facilmente, se non fosse stato per il problema al braccio.
Ci riproverò domenica”.
Rinfrancato dal primo successo stagionale, colto lo scorso fine settimana in Portogallo, Fabio Quartararo arriva in Spagna in vetta alla classifica mondiale, condivisa con Alex Rins, spagnolo della Suzuki, anche lui a 69 punti.
“A Portimão siamo stati fortunati in un certo senso perché è un circuito che si adatta abbastanza bene alla nostra moto – aggiunge il pilota Yamaha -. Jerez è un altro di quei circuiti che evidenziano i nostri punti forti, quindi farò del mio meglio”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ucraina: presidente Fipav visita gruppo atlete ospitato a Milano
Manfredi “fate già parte della famiglia del volley italiano”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo felicissimi di avervi qui, tutto quello che potremo fare per voi lo faremo.
Vi auguriamo di potervi integrare quanto prima nella vita sociale in Italia per poter vivere le vostre giornate in maniera più tranquilla e con maggiore serenità.
Sappiate che siete già parte della grande famiglia della pallavolo italiana”. Queste alcune delle frasi che il presidente della Federazione italiana pallavolo (Fipav), Giuseppe Manfredi, ha rivolto alle atlete ucraine ospitate nel Centro Federale Pavesi di Milano. Accompagnato nella visita dal segretario generale, Stefano Bellotti, Manfredi ha avuto modo di interagire con il gruppo di persone arrivate in Italia nelle scorse settimane e ribadire l’impegno assunto dalla Fipav nel fornire un aiuto concreto a tutte loro.
Il presidente ha avuto anche un colloquio telefonico con il presidente della federazione ucraina di pallavolo, Mykhailo Melnyk, al quale ha ribadito il pieno sostegno della federazione alla comunità ucraina ed espresso a lui e al popolo ucraino la massina solidarietà e vicinanza. Nel corso dell’incontro ognuna delle atlete ha ricevuto in dono una maglia da gioco della Nazionale italiana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Domenicali incoraggia Sainz dopo Imola ‘farà bene’
‘Verstappen è campione come lo è Leclerc, tanti piloti talento’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
17:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Carlos Sainz è un pilota di grande talento, purtroppo con una pista scivolosa Ricciardo l’ha toccato.
Questi, però, sono episodi che se non li sai gestire bene entri in difficoltà psicologica che non devi affrontare.
Ha rinnovato per altri due anni con il suo team, dunque le garanzie ci sono, deve solo stare tranquillo e sicuramente farà degli ottimi risultati”. Stefano Domenicali, Ceo della F1, ha incoraggia il pilota Ferrari in una intervista a “Rai 2”, per commentare quanto accaduto nel GP di Imola. Il pilota spagnolo della Ferrari è uscito di pista al primo giro, mentre il compagno di squadra Charles Leclerc ha chiuso in sesta posizione dopo aver toccato il muro nel finale.
Domenicali ha poi parlato del vincitore a Imola, Max Verstappen (Red Bull): “E’ un campione, lo ha dimostrato nella sua caparbietà fino all’ultima curva dello scorso anno e lo ha dimostrato anche in passato. Sta maturando come pilota, sa gestire la macchina e sa quando deve attaccare. È un campione come lo è Leclerc e lo sono tanti altri. La bellezza della Formula 1 di questi anni è di certo la presenza di piloti di talento”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pnrr: 500 manifestazioni interesse per Sport e inclusione
Vezzali, al lavoro per avviare maggior numero cantieri possibile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
17:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
All’esito della chiusura degli avvisi del Pnrr Sport e Inclusione sociale, il Dipartimento per lo Sport comunica che sono giunte circa 500 manifestazioni di interesse.
Il tasso di partecipazione degli enti coinvolti è stato pressoché totale e ha compreso il 91% delle federazioni sportive, di cui il 100% delle federazioni paralimpiche, e il 97% dei Comuni aventi diritto.

“La piena partecipazione degli enti interessati e il gioco di squadra messo in campo mi riempiono di grande soddisfazione – le parole della sottosegretaria allo Sport, Valentin Vezzali -. Ora subito al lavoro per analizzare la documentazione ricevuta e avviare il maggior numero di cantieri possibile al fine di consentire a un sempre più crescente numero di persone lo svolgimento di una sana pratica sportiva in ambienti adeguati e funzionali, in coerenza con la riforma in atto che inserirà le attività sportive nella carta costituzionale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Cdm a Lonato; Skeet, vince azzurro Lodde
Biologo sardo 40/40, batte fuoriclasse Usa Hancock
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONATO DEL GARDA
27 aprile 2022
19:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Trionfo azzurro nella gara di Skeet della Coppa del Mondo di tiro a volo a Lonato.

Nella finale su 40 piattelli si e’ imposto Luigi Lodde, biologo sardo tesserato a livello di club per l’Esercito, che ha fatto un percorso ‘netto’ non commettendo errori.
A impreziosire il suo successo il fatto di aver battuto il fuoriclasse americano Vincent Hancock, detto “il Maradona del tiro a volo”, 3 ori olimpici in altrettante edizioni dei Giochi (Pechino, Londra e Tokyo), che ha chiuso a 38. Terzo posto per il campione olimpico di Rio Gabriele Rossetti, con 28/30. “Nel mio sport le regole cambiano di continuo – il commento di Lodde dopo la gara – e non e’ facile adeguarsi, c’e’ un momento di confusione. Il rimedio e’ rompere tutti i piattelli, come ho fatto io oggi. In Italia siamo d’esempio a tutti, grazie alla Fitav, e Parigi (i Giochi del 2024 ndr) e’ vicina. Sono ancora piu’ felice perche’ oggi ho battuto due olimpionici: ora ho il cuore che mi batte a mille.
Il futuro? Quando smettero’ vorrei fare l’allenatore, ma non e’ facile dopo 25 anni in giro per il mondo”. Nella gara femminile di Skeet successo dell’americana Cathlyn Connor, quarta l’azzurra Martina Bartolomei, toscana di Laterina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Fury conferma addio, nessuna somma mi farà tornare
“Sono ricco, lascio al top, ora mi dedicherò alla famiglia”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2022
23:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tyson Fury dichiara che “nessuna somma di denaro” lo indurrà a tornare sul ring dopo il ritiro annunciato in seguito la sua vittoriosa difesa del titolo dei massimi Wbc su Dillian Whyte, sabato scorso davanti a 94.000 persone a Wembley.
Le voci secondo cui sarebbe tentato di affrontare il campione Wba, Ibf e Wbo Oleksandr Usyk o dare la rivincita a Anthony Joshua sono state smentite dallo stesso colosso britannico durante un’intervista tv: “Questa è la verità, la verità del Vangelo.
Ho finito”, ha detto Fury.
“Io sono felice, sono in salute, ho ancora il cervello, posso ancora parlare. Ho una bellissima moglie, ho sei figli e la boxe è uno sport molto pericoloso, basta un solo colpo sfortunato e potresti non alzarti più – ha dichiarato -. Lascio da campione, sono solo il secondo uomo nella storia a ritirarsi campione imbattuto dei pesi massimi. I soldi? Ne ho abbastanza per avere tutto ciò di cui ho bisogno”.
“Sono stato sempre in viaggio negli ultimi dieci anni, in tutto il mondo, per la boxe. Ora avrò tempo per essere padre o marito, fratello o figlio. Ho bisogno di questo tempo per me – ha proseguito -. Volevo solo uscire dalla cima, con il botto.
Quasi 100.000 a Wembley, non dimenticheranno tanto presto il ‘Gypsy King’, e nessuna somma mi farà tornare dalla pensione, perché sono molto felice”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, Nba: nei Playoff Golden State e Milwaukee qualificati
I Bulls e i Nuggets eliminati. Grande prova di Antetokounmpo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
09:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arrivano verdetti inappellabili nella notte italiana dai Playoff Nba di basket.
Golden State e Milwaukee chiudono i conti contro i rispettivi avversari, portandosi entrambi sul 4-1.
In Gara-5 Denver si arrende per 102-98 (4-1 la serie), mentre Chicago cede per 116-100. Nikola Jokic, con la propria dote da 30 punti, 19 rimbalzi e 8 assist, non basta ai Nuggets, che vengono travolti nel finale dai Warriors, trascinati da un Steph Curry incontenibile. Golden State adesso attende la vincente della sfida che oppone Memphis e Minnesota. Per Milwaukee nessun problema contro Chicago: i padroni di casa si portano in doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto: Giannis Antetokounmpo, con 33 punti realizzati in 30′ fa la differenza contro i Bulls e la qualificazione per i suoi è servita.
Risultati: Golden State-Denver 102-98 (4-1) Milwaukee-Chicago 116-100 (4-1)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: TestaCuore Race precede tutti nella 5/a Ran 630
Cookson 50 dello Yacht Club Capri chiude in 3 giorni, 20h08’58”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
10:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alle ore 5,11 il Cookson 50 TestaCuore Race di Riccardo Ciciriello, portacolori dello Yacht Club Capri, ha tagliato per primo in tempo reale il traguardo della 5/a RAN 630 di vela, con il tempo complessivo di 3 giorni, 20h08’58”.
Il gruppo dei primi inseguitori, tutte imbarcazioni più piccole e meno veloci, segue compatto all’altezza dell’arcipelago pontino, con oltre 180 miglia di distacco, dopo avere girato la boa di Capri nel pomeriggio di ieri.
Il Grand Soleil 40 Renoir naviga in seconda posizione sottocosta con vento leggerissimo da Nordest, quasi appaiato a Ummagumma e La Cucciola. Ultravox e Blues hanno invece scelto di portarsi al largo, passando all’esterno di Ponza e stanno beneficiando di maggior pressione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: a Ravenna verrà celebrata l’epopea del Moro di Venezia
Trent’anni dopo la vittoria nella Louis Vuitton Cup a San Diego
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
RAVENNA
28 aprile 2022
10:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si prospetta un week-end intenso a Ravenna per gli appassionati della grande vela.
Fra sabato e domenica verrà celebrato il trentennale del trionfo del Moro di Venezia nella Louis Vuitton Cup 1992, il trofeo assegnato allo sfidante ufficiale del detentore dell’America’s Cup.
La barca voluta da Raul Gardini, proprio il 30 aprile 1992, fu protagonista nel mare di San Diego, in California, battendo nella finale degli sfidanti il team di New Zealand. Per ricordare quel successo, la Fondazione Gardini, il Circolo Velico Ravennate e Molino Spadoni, con il Mercato Coperto, hanno organizzato degli eventi celebrativi: sabato, proprio nel Mercato Coperto di Ravenna, alle 17,30, andrà in scena il talk-show ‘Il Moro e l’evoluzione tecnologica in Coppa America’, con i protagonisti dell’avventura del Moro, ma anche con progettisti e costruttori di altre barche di Coppa America Max Sirena, Fabrizio Marabini). Alle 20,30 si svolgerà la cena-evento, in compagnia dei protagonisti dell’impresa che ha caratterizzato la storia della vela italiana. Il primo maggio tornerà a Marina di Ravenna l’annunciata regata Festivela, alla quale potranno iscriversi tutte le barche d’altura: organizzata da Europa Yacht Club e Circolo Velico Ravennate, la regata si disputò per la prima volta nel 1996. La competizione è rimasta in calendario per alcuni anni ed è stata riservata alle barche d’altura, per poi migrare verso i giovani timonieri dell’Optimist. Il Circolo Velico Ravennate è tornato alla vecchia formula dedicata alle imbarcazioni più grandi che navigano in alto mare. Per i giovani timonieri dell’Optimist verrà istituito, per volere della Fondazione Gardini, il Trofeo Raul Gardini che quest’anno è in calendario per il 16 e 17 luglio con la formula Team Race.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport, Malagò: “Russi a Internazionali? Regola valga per tutti”
‘Se concesse eccezioni, allora rivedere cose per altri atleti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
12:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il Cio ha detto che russi e bielorussi non potevano partecipare e tutte le federazioni hanno seguito le indicazioni, così come anche alcuni privati come la F1 e Wimbledon.
ATP e WTA non hanno ritenuto giusto il provvedimento? È un loro diritto ma devono sapere che il resto del mondo si comporta in modo diverso.
Ho solo detto, cari tennisti, siete gli unici che ragionano in questo modo: se vincete la vostra battaglia, a questo punto bisogna chiedere scusa a tutti gli altri e li riporti dentro tutti. Deve essere uguale per tutti”: lo dice il presidente del Coni Giovanni Malagò durante l’intervento a ‘Il Foglio a San Siro’ parlando della possibilità di non far partecipare gli atleti russi agli Internazionali di Tennis a Roma. “Se si devono concedere delle eccezioni, allora vale la pena rivedere le cose per gli altri”, conclude.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vezzali: “Russi agli Internazionali? In corso approfondimenti”
“Dal Cio linee da seguire, la partecipazione a Wimbledon è diversa”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2022
09:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tennisti russi agli Internazionali? Il Cio ha dettato delle linee da seguire, delle indicazioni alle federazioni Internazionali.
L’Italia è in sintonia con le linee decise dal Comitato Olimpico.
Per la partecipazione agli Internazionali è diversa da Wimbledon. Sono in corso approfondimenti di carattere formale”: lo dice la sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali intervenuta alla giornata di sport ‘Il Foglio a San Siro’.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Hamilton “lavoro a capolavoro, decido io quando sarà finito”
Su Instagram il britannico allontana voci ritiro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
16:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Al lavoro per il mio capolavoro, sarò io a decidere quando sarà finito”.
Con un post su Instagram Lewis Hamilton allontana le voci di un suo ritiro dalla formula 1.
Il pilota della Mercedes, sette volte campione del mondo, sta vivendo un inizio di stagione poco esaltante tanto che nei giorni scorsi si era sparsa la voce di un suo addio al circus a fine stagione. Voci smentite via social.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: tragedia a Giro Sardegna,amatore muore di infarto
Si tratta di uno sportivo 64enne di Monza
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SAN TEODORO
28 aprile 2022
16:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un ciclista amatoriale, Rosario Poli, 64 anni di Monza, è morto a San Teodoro (Sassari) a fine mattinata in seguito a un malore accusato mentre partecipava alla quinta tappa del Giro di Sardegna, gara riservata ad agonisti e amatori che si sta svolgendo in questi giorni in Gallura.

Il ciclista del team Cus Pro Patria Milano si è sentito male mentre la gara transitava nei pressi di Straulus, frazione di San Teodoro, quando mancavano ormai pochi chilometri all’arrivo a Budoni.
Immediatamente soccorso, il 64enne non ce l’ha fatta e ha cessato di vivere nelle mani dei medici del 118. “Rivolgiamo il cordoglio di tutta la comunità alla famiglia del ciclista”, commenta affranto il sindaco di Budoni, Giuseppe Porcheddu. “La sua scomparsa è una tragedia che ci tocca tutti, in momento in cui ci si apprestava a un ritorno alla normalità dopo due anni di sofferenza”. La manifestazione Giro di Sardegna proseguirà anche domani con l’ultima tappa, ma cerimonie di premiazione e altri eventi a margine si svolgeranno in tono minore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Roma PadelForyou, quando la solidarietà diventa ‘cool’
7 e 8 maggio al circolo sportivo e culturale Antico Tiro a Volo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
28 aprile 2022
17:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Quando la solidarietà diventa cool.

E’ il caso di PadelForyou in programma a Roma il 7 e l’8 maggio nella splendida cornice del prestigioso circolo sportivo e culturale Antico Tiro a Volo: il torneo di beneficenza che ha come obiettivo la raccolta fondi per l’acquisto di attrezzature balneari destinate ai disabili.

PadelForyou non sarà un semplice torneo sportivo, ma un vero e proprio evento in cui tra i vari match, i partecipanti ed il pubblico presente verranno intrattenuti da performance artistiche, dj set e avranno la possibilità di incontrare personaggi di spicco del mondo dello sport.
Nelle fasi finali del torneo, inoltre, i giocatori potranno ricevere suggerimenti e consigli sulla loro tecnica di gioco da due coach spagnoli (argentini).
Il torneo si svolgerà in due giornate e vedrà 100 «atleti» (10 soci del circolo – 10 atleti dell’AS Roma – 80 partecipanti esterni) sfidarsi a colpi di bandeja, vibora e chiquita.
Gli iscritti al torneo avranno la possibilità di partecipare alla Charity Dinner che si terrà nell’ esclusiva sala del ristorante del circolo “Nuovo Tiro a Volo”, con la presenza di ospiti vip e atleti che hanno fatto la storia dell’AS Roma.
Nel corso della serata, saranno presentate e verranno messe in palio le nuove racchette Alphapadel brandizzate AS Roma. Il ricavato della raccolta fondi verrà devoluto in beneficenza.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pesi: rinnovata convenzione tra Istituto credito sportivo e Fipe
A supporto della pratica pesistica olimpica e paralimpica
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
18:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il Credito Sportivo e la Federazione Italiana Pesistica hanno sottoscritto un protocollo d’Intesa finalizzato ad un ulteriore supporto per il miglioramento della pesistica olimpica e paralimpica, e a favore dello sviluppo delle discipline della cultura fisica, del fitness e del wellness, attraverso prodotti finanziari e servizi erogati dall’Ics in favore della Federazione e dei suoi associati.

Elementi centrali dell’accordo, siglato dai presidenti dell’Ics e della Fipe, Andrea Abodi Antonio Urso, sono i prodotti “Top of The Sport”, dedicato alle Federazioni Sportive Nazionali, e “Mutuo Light 2.0 – FSN”, per le associazioni e le società affiliate.
Al portafoglio delle opportunità l’Istituto ha aggiunto anche il finanziamento di crediti fiscali, il factoring e l’advisory per lo sviluppo di progetti infrastrutturali.
Il prodotto “Top of The Sport” consente alle federazioni di contrarre un finanziamento a 20 anni e a tasso zero, grazie all’intervento del Fondo dedicato alla contribuzione in conto interessi, per un importo massimo di 6 milioni di euro. La misura è finalizzata a investimenti relativi a realizzazione, ristrutturazione, ampliamento, messa a norma, abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali ed efficientamento energetico dei centri federali, compreso l’acquisto delle aree relative, purché contestuale alla realizzazione dei predetti interventi. Il finanziamento è accessibile anche per l’acquisto di attrezzature sportive.
“Il rinnovo della Convenzione con la Federazione Italiana Pesistica – ha detto Abodi – rientra in quello spirito di collaborazione proattiva che l’Istituto ha convintamente potenziato in questi anni nella piena consapevolezza dell’efficacia delle azioni sinergiche, che si possono sviluppare con obiettivi comuni. Ringrazio il presidente Urso non solo per la fiducia nei nostri confronti, ma anche per aver lavorato alacremente in questi anni a favore della crescita della pesistica italiana, battendosi a livello internazionale per uno sport più pulito, facendo della lotta al doping una bandiera personale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: prima volta solo donne, sabato Europeo a Roma
Titolo Supermosca,è sfida tra romana Silva e torinese Di Stefano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
18:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mentre a New York il Madison Square Garden apre al pugilato femminile, lo stesso accade a Roma, dove sabato è in programma al PalaSantoro, ‘targata’ Opi 82 e Phoenix Gym con il patrocinio della Fpi, la sfida per l’Europeo dei Supermosca tra la romana Stephanie Silva e la torinese Giuseppina Di Stefano.
E’ un match che si annuncia spettacolare e sarà anche il primo evento tutto di boxe femminile organizzato in Italia.
Infatti anche il sottoclou proporrò solo sfide ‘in rosa’.
Per le due contendenti per l’Europeo è un incontro molto atteso, previsto sulla distanza delle dieci riprese da due minuti l’una.
Stephanie Silva, 26 anni, ha debuttato nel pugilato professionistico nel 2021, dopo aver praticato calcio e kick boxing. Da boxeur dilettante, allenata dalla madre Gloria Anticoli, è stata campionessa italiana nel 2015 (46-48 Kg), vicecampionessa nel 2014, 2016 e 2017, ha vinto il bronzo ai Campionati UE 2013 e agli Europei 2016.
Giuseppina Di Stefano, 37enne, professionista dal 2019, ha cominciato a boxare quando aveva già 29 anni e da dilettante è stata bronzo ai campionati italiani. “Conosco bene la mia rivale – dice – e so di non essere favorita dal pronostico, ma sono sicura di essermi preparata al meglio per questo derby europeo in chiave tricolore. Per il pugilato femminile in Italia sarà una serata da ricordare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Malagò, Lisin in Italia? ne ha tutto il diritto
‘E’ il presidente della federazione mondiale, io sono corretto’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONATO DEL GARDA
28 aprile 2022
18:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Vladimir Lisin è il presidente della federazione mondiale del tiro, e quindi aveva tutto il diritto di essere qui”.
Il presidente del Coni Giovanni Malagò, a Lonato per assistere alla penultima giornata di gare della Coppa del mondo di tiro a volo e per partecipare alla presentazione del libro ‘Il nuovo management sportivo tra passione e professionalità’ a cura di Alessandro Calamita e Sara Zuccarino (“sarà un utile strumento di lavoro”), risponde così a chi gli chiede un commento sulla presenza in Italia dell’oligarca russo n.1 della Issf, ente internazionale del tiro.

Ma è normale che nel Tav Concaverde e sul Garda ci sia Lisin ma non la nazionale della Russia? “La cosa peggiore che un dirigente sportivo può fare – risponde Malagò – è sostituirsi a un ruolo di quelle che sono decisioni politiche e istituzionali.
Su questo io sono molto corretto”.
Ma, in generale, cosa pensa delle ingerenze di un dirigente durante una gara? “E’ quanto di più sbagliato si possa fare.
Prevaricare i ruoli è devastante”.
Intanto oggi dalle prove di Skeet a squadre di Coppa del Mondo sono arrivate due medaglie d’argento per l’Italia. Nella finale maschile gli azzurri sono stati battuti dalla Repubblica Ceca, mentre il team femminile con l’olimpionica Diana Bacosi ha perso contro gli Usa la sfida per l’oro.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: prima volta solo donne, sabato l’Europeo a Roma
Titolo supermosca, è sfida tra la romana Silva e la torinese Di Stefano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2022
18:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mentre a New York il Madison Square Garden apre al pugilato femminile, lo stesso accade a Roma, dove sabato è in programma al PalaSantoro, ‘targata’ Opi 82 e Phoenix Gym con il patrocinio della Fpi, la sfida per l’Europeo dei Supermosca tra la romana Stephanie Silva e la torinese Giuseppina Di Stefano.
E’ un match che si annuncia spettacolare e sarà anche il primo evento tutto di boxe femminile organizzato in Italia.
Infatti anche il sottoclou proporrò solo sfide ‘in rosa’.
Per le due contendenti per l’Europeo è un incontro molto atteso, previsto sulla distanza delle dieci riprese da due minuti l’una.
Stephanie Silva, 26 anni, ha debuttato nel pugilato professionistico nel 2021, dopo aver praticato calcio e kick boxing. Da boxeur dilettante, allenata dalla madre Gloria Anticoli, è stata campionessa italiana nel 2015 (46-48 Kg), vicecampionessa nel 2014, 2016 e 2017, ha vinto il bronzo ai Campionati UE 2013 e agli Europei 2016.
Giuseppina Di Stefano, 37enne, professionista dal 2019, ha cominciato a boxare quando aveva già 29 anni e da dilettante è stata bronzo ai campionati italiani. “Conosco bene la mia rivale – dice – e so di non essere favorita dal pronostico, ma sono sicura di essermi preparata al meglio per questo derby europeo in chiave tricolore. Per il pugilato femminile in Italia sarà una serata da ricordare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Milano perde 75-70 con Efes, è fuori da Eurolega
Pleiss condanna l’Olimpia in gara4, serie finisce 3-1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 aprile 2022
21:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Finisce qui l’avventura dell’Ax Milano in Eurolega e sfuma il sogno Final Four.
L’Efes vince anche gara4 (75-70) e chiude la serie 3-1, volando a Belgrado e raggiungendo il Real Madrid.
L’Olimpia, tra strappi e frenate, resta in gara fino alla fine nonostante le tante assenze, anche sfruttando i 21 punti di Datome (di cui 14 nei primi 20′) e la doppia doppia di Hines (10 e 12 rimbalzi, di cui 8 offensivi), prima di alzare bandiera bianca contro i campioni d’Europa che cavalcano uno straordinario Pleiss (25 con 37 di valutazione) capace di offuscare le stelle Micic (20 + 5 assist) e Larkin (8 + 7 assist): il finale è nuovamente fatale per la squadra di Messina che, avanti 68-64 a 3’10 dalla fine, subisce un parziale decisivo di 9-0. Milano – che sembra in pole position per firmare Kevin Pangos per il prossimo anno – ha ben due chance per pareggiare la partita sul -3 a 13” dalla sirena ma le triple di Datome prima e di Shields poi si infrangono sul ferro.
E così le speranze di Milano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff NBA: avanzano Philadelphia, Phoenix e Dallas
I Sixers battono i Raptors trascinati dai 33 punti di Embiid
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
29 aprile 2022
09:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Philadelphia, vincitrice a Toronto, ha dato appuntamento a Miami nelle semifinali dei playoff NBA della Eastern Conference.
A Occidente Phoenix, guidata da Chris Paul in modalità record a New Orleans, e Dallas, che ha eliminato Utah, si ritroveranno tra le semifinaliste.

I Sixer hanno chiuso la serie (132-97), dissipando l’ombra di un dubbio che aleggiava sulla loro capacità di portare a termine la missione, dopo aver condotto 3-0 per poi far risalire Toronto fino al 3-2. Ma ad oggi mai una squadra che ha vinto le prime tre partite ha perso le successive quattro. Trascinati da Joel Embiid – 33 punti, 10 rimbalzi, 3 stoppate – i Sixer hanno dominato, nonostante la bella prova di Pascal Siakam (24 punti, 7 rimbalzi, 7 assist, 3 intercett). Altro motivo di soddisfazione per i 76ers, la solida prestazione di James Harden (22 punti, 15 assist) e anche Tyrese Maxey non è stato a guardare (25 punti, 8 assist). Tutti ingredienti che serviranno a Filadelfia contro Miami, guidata da Jimmy Butler.
Missione compiuta anche per Phoenix. La migliore squadra della regular season ha avuto l’ultima parola (115-109), anche se in sei partite, contro i Pelicans ed è stato l’immancabile Chris Paul a pronunciarla. “CP3” ha dimostrato ancora una volta il suo know-how, segnando 10 dei suoi 33 punti nel finale, per finire con un perfetto 100 % sui tiri (14/14) e 8 assist. I Pelicans comunque non hanno demeritato, come Brandon Ingram (21 punti, 11 rimbalzi), senza però riuscire a sfruttare il vantaggio di dieci lunghezze all’intervallo.
I Suns affronteranno i Mavs, vincitori al Jazz (98-96) e finalmente oltre il primo turno, per la prima volta dal 2011, anno del loro unico titolo. Abile Dallas, sulla scia di Luka Doncic (24 pt, 9 assist, 8 rimbalzi) che ha superato la soglia dei 500 punti negli spareggi in 16 partite. Solo Michael Jordan ha fatto meglio, in 14 partite.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto, Hunter Armstrong stabilisce un nuovo record mondiale nei 50 dorso
Ha nuotato in 23,71 secondi, durante i Campionati mondiali di nuoto in corso a Greensboro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2022
09:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Hunter Armstrong ha stabilito un nuovo record mondiale nei 50 metri dorso, nuotando in 23,71 secondi, durante i Campionati mondiali di nuoto in corso a Greensboro, negli Stati Uniti Armstrong, 21 anni, medaglia d’oro olimpica a Tokyo con la staffetta mista 4×100, ha battuto il precedente record di 23,80 secondi stabilito dal russo Kliment Kolesnikov durante i Campionati Europei di Budapest il 18 maggio 2021.
“È qualcosa che ho sempre voluto e sono al settimo cielo in questo momento”, ha detto dopo la gara che ha convalidato la sua qualificazione ai prossimi Mondiali che si terranno a Budapest dal 18 giugno al 3 luglio.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Berrettini: ‘Riabilitazione ok ma non so quando rientro’
‘Parigi più no che sì, trasformerò momento no in cattiveria’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
15:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La riabilitazione al mignolo della mano destra operata a fine marzo “procede secondo i programmi” ma Matteo Berrettini non sa ancora rivelare quando rientrerà.
“Non ho ancora deciso se parteciperò al Roland Garros – spiega durante un evento nella sede milanese della Red Bull – che al momento è più no che sì, altrimenti passerò direttamente ai tornei sull’erba.
Non voglio prendere rischi. Wimbledon? L’anno scorso ho preso il palo perdendo in finale, la prossima volta spero di segnare”. Berrettini ammette di non aver passato un “momento facile” dopo l’infortunio, anche per aver dovuto rinunciare ai tornei di casa – Montecarlo e Roma – ma è determinato a trasformarlo in “cattiveria agonistica”: “Ho sempre sentito una spinta più forte dopo una sconfitta, forse per la voglia di rivalsa che diventa uno stimolo. Per questo dopo i tanti infortuni sono sempre tornato più forte di prima”.  Berrettini nega di sentire il peso della fama, moltiplicata dalla sua partecipazione a Sanremo: “Non me la sarei mai aspettata, ma fa piacere essere riconosciuto. La notorietà va gestita ma non è mai stata un ingombro”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bancarotta fraudolenta, 2 anni e mezzo di prigione a Becker
Definita pena detentiva per ex tennista tedesco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2022
17:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ex campione di tennis Boris Becker è stato condannato a due anni e mezzo di prigione per bancarotta fraudolenta.
Ad inizio mese Becker, 54 anni, era stato giudicato colpevole dalla Southwark Crown Court di quattro dei 24 reati a lui contestati nel processo per fallimento dichiarato nel 2017.
Oggi il tribunale londinese ha stabilito l’entità della condanna che dovrà scontare.
Con Becker in tribunale la compagna Lilian de Carvalho Monteiro e il figlio Noah.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Corre 102 maratone in 102 giorni, record di un’atleta con una gamba amputata
Jacky Hunt-Broersma ha 46 anni, ha iniziato dopo un tumore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
29 aprile 2022
19:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Record per l’americana Jacky Hunt-Broersma che ha corso con una gamba amputata ben 102 maratone in 102 giorni.
“Sono felice di avercela fatta – ha detto – non riesco a crederci.
La cosa più bella è stato l’incredibile sostegno che ho ricevuto da persone in tutto il mondo.
Mi hanno detto che sono un’ispirazione per spingersi oltre i propri limiti”.
Ma Jacky, 46 anni, non vuole fermarsi e ha deciso di chiudere il mese di aprile correndo altre due maratone e quindi arrivare a 104. Il suo record al momento è ancora non ufficiale, il Guinness World Records, infatti, potrebbe impiegare anche un anno per certificare il risultato.
In passato Jacky non era affatto una persona sportiva. Poi nel 2001 le fu diagnosticato un sarcoma di Ewing, una rara forma di cancro, e le è stata amputata la gamba sinistra dal ginocchio in giù.
La corsa le ha cambiato la vita.
L’impresa di Jacky è iniziata lo scorso 17 gennaio, quando ha corso la distanza di una classica maratona (42,2 km) su una pista nei pressi della sua abitazione in Arizona. Da allora sono seguite una corsa dietro l’altra. Inizialmente voleva correre 100 maratone in 100 giorni ma dopo aver saputo che l’atleta non disabile inglese Kate Jayden ne aveva corso 101 in 101 giorni, ha deciso di spingersi a 102.
Jacky ha corso un totale di 4,300 km pari, come da New York a Città del Messico.
Anche un italiano è nel Guinness dei primati per numero di maratone corse consecutivamente: Enzo Caporaso che ne ha fatte 59 di seguito nel 2019.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Judo: Europei; Manzi bronzo nei 66 kg, delusione Giuffrida
L’azzurro batte l’azero Najafov, la romana solo 7/a nella 52 kg
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2022
19:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Elios Manzi ha conquistato la medaglia di bronzo nei 66 kg agli Europei di judo che hanno preso il via a Sofia.
C’è voluto solo un minuto e mezzo al golden score perché il siciliano chiudesse per ippon la partita con l’azero Yashar Najafov.
L’Italia ha sfiorato la seconda medaglia con Francesca Milani, che ha chiuso quinta nei 48 kg, mentre Assunta Scutto nei 48 kg e – a sorpresa – Odette Giuffrida nei 52 kg si sono piazzate al settimo posto.
“Sono felicissimo di questo risultato – ha dichiarato Manzi – ho passato un brutto periodo per via di infortuni e altro e questa iniezione di fiducia era quello che ci voleva. Ho gareggiato con l’idea di affrontare un incontro per volta divertendomi e facendo divertire il pubblico”. Milani ha pagato caro un solo unico errore nella finale per il bronzo dei 48 kg contro l’israeliana Rishony. Il settimo posto delude Giuffrida, che era andata in finale nelle due precedenti edizioni degli Europei, vincendo l’oro nel 2020 a Praga e conquistando l’argento nel 2021 a Lisbona.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo, Romandia: 3/a tappa a Bevin, Dennis resta leader
Damiano Caruso è il primo degli italiani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2022
20:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il neozelandese Patrick Bevin, con il tempo di 3h53’27”, ha vinto la 3/a tappa del Giro di Romandia di ciclismo, che si è disputata con partenza e arrivo a Valbroye (Svizzera), su una distanza di 165 chilometri.
Il 31enne della Israel Premier Tech si è imposto allo sprint sul britannico Ethan Hayter – già vincitore di due tappe – e sull’australiano Rohan Dennis.
Primo degli italiani Damiano Caruso: il siciliano si è piazzato al 6/o posto.
In classifica generale Dennis è sempre al comando, con il tempo di 12h28’06”, davanti a Bevin, che accusa un ritardo di 14″. Primo degli italiani è sempre Caruso, 17/o con un ritardo di 30″ dalla vetta della corsa.
Domani la 4/a tappa porterà i corridori da Aigle a Zinal (Val d’Anniviers), per un totale di 180 chilometri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sinner, Sonego e Fognini preparano gli Open d’Italia a Madrid
Cerca qualificazione anche Musetti, in campo 14 dei top 16 Atp
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2022
20:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner, Lorenzo Sonego e Fabio Fognini sono i tre azzurri al via nel main draw Masters 1000 di Madrid al via lunedì, come prologo agli Internazionali d’Italia.

A loro potrebbe aggiungersi Lorenzo Musetti, che proverà da domani a superare le qualificazioni.

Il sorteggio ha riservato per Sinner al primo turno lo statunitense Tommy Paul, n.34 Atp, che non ha mai incontrato, e quindi uno tra l’australiano Alex Del Minaur e lo spagnolo Pedro Martinez. Sonego dovrà vedersela con il britannico Jack Draper e poi eventualmente col russo Andrey Rublev, ammesso direttamente al secondo turno. Fognini, infine, avrà di fronte il georgiano Nikoloz Basilashvili e in prospettiva lo spagnolo Carlos Alcaraz.
In campo a Madrid si vedranno 14 dei primi 16 giocatori del ranking mondiale. Mancheranno solo il russo Daniil Medvedev, che sta recuperando dopo l’operazione alla schiena, e l’azzurro Matteo Berrettini, in riabilitazione dopo l’intervento alla mano destra. Novak Djokovic, favorito, e le prime otto teste di serie entreranno in gara direttamente al secondo turno. Interessante la sfida al primo turno tra il britannico Andy Murray, vincitore del torneo nel 2008 e nel 2015, e l’austriaco Dominic Thiem,in gara con il ranking protetto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Padel: Vaticano diventa membro federazione internazionale
Il riconoscimento è ufficiale. ‘Si gioca molto anche da noi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
09:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora sport in Vaticano, sognando una rappresentativa pontificia ai Giochi di Parigi 2024 o Los Angeles 2028.
Athletica Vaticana è diventata membro ufficiale della Federazione Internazionale del Padel, disciplina che sta vivendo un autentico boom di praticanti, è in continua espansione ed è praticata anche al di là del Tevere.

La ‘International Padel Federation’ ha riconosciuto Athletica Vaticana, come riferisce una nota, “in quanto Associazione sportiva della Santa Sede e come riferimento per l’organizzazione dell’attività padelistica vaticana”.
Il riconoscimento per Vatican Padel (sezione della polisportiva Athletica Vaticana) è avvenuto a Roma, nel Salone d’Onore del Coni, in occasione dell’Assemblea generale annuale.
Athletica Vaticana è già membro ufficiale dell’Unione Ciclistica Internazionale e di World Taekwondo. Ed è in via di definizione l’iter per divenire membro ufficiale di World Athletics per l’atletica leggera.
Affidata dalla Segreteria di Stato al Pontificio Consiglio della Cultura, con personalità giuridica canonica e sede nella Città del Vaticano, Athletica Vaticana ha iniziato tre anni fa il suo servizio tra le donne e gli uomini di sport. È formata da cittadini e dipendenti vaticani e dai loro familiari di primo grado. “In considerazione della particolarità e anche della piccolezza della realtà vaticana, il riconoscimento dell’International Padel Federation – è scritto in una nota dell’ente sportivo dello Stato pontificio – ha anzitutto l’obiettivo di favorire la pratica del padel come esperienza sportiva di comunità, con una forte attenzione alle dimensioni del servizio, della gratuità, della amatorialità, dell’inclusione e della solidarietà con le persone più fragili”.
La scelta di Athletica Vaticana di promuovere il padel nasce dalla popolarità di questo sport anche nel mondo vaticano, e dalla constatazione delle opportunità di creare “ponti” tra le diverse culture e religioni. Uno stile che fa parte dell’essenza stessa di Athletica Vaticana, “per essere davvero, anche nello sport, ‘Fratelli tutti’ come suggerisce Papa Francesco”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Rahm prova la fuga in Messico, è da solo in testa
Spagnolo ancora protagonista, Smalley prova a contenerlo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
09:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Continua la grande prova di Jon Rahm al Mexico Open.
A Vallarta, lo spagnolo con un parziale di 66 (-5) su un totale di 130 (64 66, -12), è rimasto da solo in testa alla classifica del torneo del PGA Tour e, a metà gara, precede di due colpi l’americano Alex Smalley, secondo con 132 (-10).
Sul percorso del Vidanta Vallarta (par 71), è bagarre al terzo posto (133, -9), occupato da sei statunitensi: Adam Long, Andrew Novak, Cameron Champ, Patrick Reed, Trey Mullinax e Brandon Hagy.
Otto birdie e tre bogey per Rahm. Il numero 2 mondiale, per la settima volta nella sua carriera e in 123 apparizioni sul circuito, è in testa a un torneo del PGA Tour dopo 36 buche.
Finora, però, il 27enne di Barrika non è mai riuscito a convertire questo vantaggio (a metà gara) in vittoria. Alla undicesima presenza in stagione, la prima dal The Masters (dove s’è classificato 27/o), nel 2022 ha già ottenuto quattro Top 10.
Ma lo spagnolo in Messico, in un evento che mette in palio 7.300.000 dollari, insegue il settimo exploit (cifra comprensiva di un Major, lo US Open vinto nel 2021) sul PGA Tour.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba;altra rimonta, Memphis vince serie con Minnesota
Grizzlies sotto di 13 recuperano, battono ed eliminano Wolves
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MINNEAPOLIS
30 aprile 2022
10:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vincitori in rimonta per la terza volta in sei partite, i Memphis Grizzlies si sono imposti ieri notte per 114-106 sui Minnesota Timberwolves, cogliendo la quarta vittoria e quindi aggiudicandosi la serie (4-2) contro i rivali.
Ora i Grizzlies giocheranno, da domani notte, le semifinali della Western Conference contro i Golden State Warriors.

Sotto di 13 a 6’58” dalla fine del terzo quarto, Memphis ha poi ritrovato la chimica giusta e alla fine ha chiuso davanti, grazie in particolare a Dillon Brooks e Desmond Bane, autori di 23 punti a testa, a Jaren Jackson Jr., in doppia doppia con 18 punti e 14 rimbalzi, e a Jamel Morant, anche lui in doppia doppia con 17 punti e 11 assist.
Intanto c’è una pessima notizia per i Philadelphia 76ers, che stanno per giocare la serie di semifinale di Eastern Conference contro i Miami Heat. La superstar Joel Embiid, infortunatosi per un colpo al volto nella sfida contro i Toronto Raptors, dovrà rimanere fermo a tempo indeterminato avendo riportato una frattura dell’orbita oculare destra.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba;altra rimonta, Memphis vince serie con Minnesota
Grizzlies sotto di 13 recuperano, battono ed eliminano Wolves
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MINNEAPOLIS
30 aprile 2022
10:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vincitori in rimonta per la terza volta in sei partite, i Memphis Grizzlies si sono imposti ieri notte per 114-106 sui Minnesota Timberwolves, cogliendo la quarta vittoria e quindi aggiudicandosi la serie (4-2) contro i rivali.
Ora i Grizzlies giocheranno, da domani notte, le semifinali della Western Conference contro i Golden State Warriors.

Sotto di 13 a 6’58” dalla fine del terzo quarto, Memphis ha poi ritrovato la chimica giusta e alla fine ha chiuso davanti, grazie in particolare a Dillon Brooks e Desmond Bane, autori di 23 punti a testa, a Jaren Jackson Jr., in doppia doppia con 18 punti e 14 rimbalzi, e a Jamel Morant, anche lui in doppia doppia con 17 punti e 11 assist.
Intanto c’è una pessima notizia per i Philadelphia 76ers, che stanno per giocare la serie di semifinale di Eastern Conference contro i Miami Heat. La superstar Joel Embiid, infortunatosi per un colpo al volto nella sfida contro i Toronto Raptors, dovrà rimanere fermo a tempo indeterminato avendo riportato una frattura dell’orbita oculare destra.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Scardina-De Carolis che attesa, si va verso sold out
13 maggio a Milano un match d’altri tempi. ‘toretto’, vincerò io
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
11:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Venerdì 13 maggio, all’Allianz Cloud di Milano, nel clou della ‘Milano Boxing Night’ organizzata da Opi Since 82-Matchroom-Dazn e trasmessa in diretta streaming e on demand da Dazn, il campione intercontinentale Wbo dei pesi supermedi Daniele ‘Toretto’ Scardina (20-0 con 16 ko) difenderà il titolo contro l’ex campione del mondo Wba Giovanni De Carolis (30-10-1 con 14 ko).

I biglietti stanno andando a ruba, e si prevede il tutto esaurito.

Questo incontro è molto atteso dagli appassionati perché mette uno contro l’altro un astro nascente (Scardina) e un campione affermato (De Carolis) che ha sostenuto il doppio dei combattimenti e compiuto, nel gennaio del 2016, l’impresa di conquistare per ko tecnico il titolo mondiale in Germania, contro l’idolo locale Vincent Feigenbutz.
Scardina e De Carolis sono diversi anche caratterialmente: Scardina è diventato un fenomeno mediatico, ha partecipato a programmi televisivi di successo come ‘Ballando con le stelle’ e si trova a suo agio negli eventi pubblici. De Carolis è di poche parole e non ha mai voluto diventare un personaggio mediatico.
In vista del match, Scardina si sta allenando a Miami Beach, dove risiede da diversi anni, alla 5th Street Gym di Dino Spencer, la palestra in cui si sono allenati tanti campioni divenuti leggendari come Muhammad Ali. “L’allenamento procede nel migliore dei modi – dice Scardina -. La mattina sono alla 5th Street Gym per un paio d’ore e curo la parte pugilistica con il maestro Dino Spencer e faccio sparring. Il pomeriggio mi dedico alla preparazione atletica per un’ora e mezza. Qui in Florida sono stato contattato dal team del campione del mondo dei pesi medi Gennady Golovkin, ho accettato e sono andato. Ho fatto una seduta di sparring con Golovkin che si è complimentato con me e quindi ho fatto una seconda seduta e poi una terza. E’ stata una grande esperienza scambiare pugni con uno dei più grandi campioni della nostra epoca”. Che opinione hai di De Carolis? “Ha dimostrato di essere un campione. L’ho conosciuto e ho grande stima di lui. Ma sono consapevole che combatterò nel match dell’anno per la boxe italiana, e questo mi fornisce un’ulteriore motivazione per allenarmi al meglio e vincere”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Spagna;Bagnaia miglior tempo nelle prove libere MotoGp
Precede Quartararo di 67 centesimi,Bastianini sesta performance
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
JEREZ DE LA FRONTERA
30 aprile 2022
12:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Francesco Bagnaia, in sella a una Ducati, ha fatto registrare oggi il miglior tempo assoluto delle tre sessioni di prove libere del Gp di Spagna della classe MotoGp, in programma domani.

Bagnaia ha girato in 1:36.782 e ha migliorato di 67 centesimi la performance ottenuta dal campione del mondo in carica, il francese Fabio Quartararo, mentre il giapponese della Honda Takaaki Nakagami ha ottenuto il terzo miglior tempo.
Quarto il pluricampione del mondo Marc Marquez, protagonista sui giornali spagnoli di una feroce polemica con il collega e connazionale Aleix Espargarò, sesto Enea Bastianini sulla Ducati del Team Gresini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Spagna: per Bagnaia una pole position da record a Jerez
Il torinese della Ducati il più veloce nelle qualifiche di Jerez
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
15:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Francesco Bagnaia ha conquistato la pole position del Gp Spagna, sulla pista di Jerez de la Frontera, con il tempo record di 1’36″170.
Il pilota torinese della Ducati ha preceduto la Yamaha del campione del mondo francese Fabio Quartararo, in ritardo di 00″453, e l’Aprilia dello spagnolo Aleix Espargaró, a 00″763.
Quarto tempo per la Ducati dell’australiano Jack Miller, mentre lo spagnolo Marc Marquez su Honda ha ottenuto il quinto tempo. Caduta per Enea Bastianini, che partirà 11/o. Domani la gara andalusa della MotoGp è in programma alle ore 14.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Judo: Europei; azzurro Esposito è argento nei -73 kg
24enne campano perde in finale con azero Heydarov, n.3 del mondo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SOFIA
30 aprile 2022
16:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro del Judo Giovanni Esposito, 24enne agente della polizia penitenziaria, ha conquistato la medaglia d’argento nella categoria -73 kg degli Europei in corso a Sofia.
In finale il judoka napoletano ha perso per ippon al golden score contro l’azero Hidayat Heydarov, numero 3 del mondo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Edoardo Molinari e Gagli volano al 3/o posto a Girona
Dp Tour, dopo il ‘moving day’ sono a tre colpi dal leader Bekker
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
16:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Girona, grande rimonta di Edoardo Molinari (73 69 66) e Lorenzo Gagli (71 72 65) che, dopo il “moving day” del Catalunya Championship, occupano entrambi la 3/a posizione con uno score di 208 (-8).
Ad un giro dal termine del torneo del DP World Tour, i due azzurri sono distanti tre colpi dalla vetta occupata dal sudafricano Oliver Bekker (205, -11).

Al PGA Catalunya Golf and Wellness (Stadium Course, par 72), il torinese Edoardo Molinari è risalito dalla 26/a posizione grazie a un giro bogey free chiuso in 66 (-6) colpi, con un eagle e quattro birdie. Ancora meglio ha fatto il fiorentino Gagli, che era 35/o a metà gara. Il toscano ha realizzato un eagle e sei birdie, con un bogey (parziale di 65, -7). Passo in avanti pure per il romano Andrea Pavan, ora 28/o con 214 (-2).
In ritardo il vicentino Guido Migliozzi, solo 65/o con 219 (+3).
Bekker guida, l’inglese Laurie Canter (era in testa a metà gara) insegue al secondo posto con 207 (-9). Ma in piena corsa per la vittoria ci sono anche due azzurri, Gagli ed Edo Molinari. Con l’Italgolf che insegue un successo sul DP World Tour che manca dal luglio 2020 (Paratore al British Masters).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Crippa fa record europeo 5 km su strada
In Baviera bene gli azzurri, Battocletti primato italiano donne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
HERZOGENAURACH
30 aprile 2022
16:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuova impresa del poliziotto Yeman Crippa, che stabilisce il nuovo record europeo dei 5 km su strada a Herzogenaurach, in Germania.
13:14 è il tempo che lo porta in vetta alle liste continentali di sempre su questa distanza, abbassando di quattro secondi il 13:18 del francese Jimmy Gressier a Montecarlo nel 2020.
Crippa conferma così la propria classe dopo il primato italiano di 59:26 in mezza maratona a Napoli in febbraio, e ora si prepara per una super stagione in pista ai Mondiali di Eugene e degli Europei di Monaco di Baviera.
Il trentino allenato da Massimo Pegoretti era reduce da un mese di allenamento in Marocco ai 1700 metri di Ifrane, e nell’evento di oggi in Baviera si classifica al settimo posto, in una gara dominata dall’etiope Yomif Kejelcha, autore della terza prestazione mondiale di sempre con 12:53, davanti ai keniani Nicholas Kimeli (12:55) e Levy Kibet (13:02).
Per Crippa si tratta di un miglioramento di sei secondi rispetto al precedente primato personale (e record italiano) di 13:20 firmato alla BOclassic del dicembre 2020.
Ma la gara svoltasi oggi in Baviera riserva un altro primato in chiave italiana. Per Nadia Battocletti è infatti un record nazionale dopo l’altro, e l’impressione è che sia soltanto l’inizio. In sette giorni, per lei è il secondo primato italiano e il terzo in pochi mesi se si considera anche quello dei 3000 indoor. Sabato scorso si è presa lo scettro delle 2 miglia in pista a Milano, oggi quello dei 5 km su strada in Germania, a Herzogenaurach. Un limite che resisteva da 21 anni, e che era il 15:45 della compianta Maura Viceconte. Oggi quel record viene infranto dal talento purissimo della trentina delle Fiamme Azzurre, capace di esprimersi in 15:13 e di chiudere al sesto posto nella gara che vive dell’assolo dell’etiope Senbere Teferi (14:37). Sul podio anche l’altra etiope Medina Eisa (14:53) e la keniana Mercy Cherono (14:56). Quinto e sesto posto ancora per l’Etiopia (Melknet Wudu 15:11 e Nigsti Haftu 15:12) ma Nadia, seguita in Germania dal papà-coach Giuliano, è incollata a loro due ed è la prima europea al traguardo, con un progresso di 42 secondi sul precedente primato personale di 15:55.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: cdm fioretto; azzurri si prendono il podio a Plovdiv
In Germania, nella coppa femminile, terzo posto per Cipressa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
19:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tripletta italiana nella tappa di Coppa del Mondo di fioretto maschile, in corso a Plovdiv (Bulgaria): Alessio Foconi vince la prova del circuito iridato aggiudicandosi il derby con Daniele Garozzo, mentre Tommaso Marini sale sul terzo gradino del podio.

Un trionfo per i fiorettisti guidati da Stefano Cerioni, ma festeggiano anche le azzurre, con Erica Cipressa che ha conquistato il terzo posto nella prova del circuito iridato di fioretto femminile a Tauber (Germania).

Foconi in finale l’ha spuntata 15-11 su Garozzo, che in semifinale ha battuto 15-6, Marini, che si conferma sul podio due settimane dopo il successo di Belgrado. Un’apoteosi italiana, completata pure dall’ottavo posto di Guillaume Bianchi, rimasto ai piedi del podio solo per la sconfitta 15-13 nel derby con Marini. E domani c’è la prova a squadre, in cui il quartetto azzurro sarà composto da Foconi, Garozzo, Marini e Bianchi.
A Tauber, Cipressa ha il solo rammarico della semifinale persa 15-13 contro la francese Anita Blaze dopo una rimonta solo sfiorata. Inoltre, Arianna Errigo, si consolida tra le “top 8” con una sola stoccata mancata per entrare in zona medaglia, a causa del 15-14 con cui l’ha spuntata nei quarti di finale la statunitense Lee Kiefer, vincitrice della prova. Nona piazza per Alice Volpi, seguita da Martina Favaretto (13/a), le altre due componenti del quartetto che scenderà in pedana domani per la prova a squadre.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Taekwondo: Dell’Aquila vince l’oro allo Swedish Open
Campione azzurro si consolida al vertice del ranking olimpico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
20:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vito Dell’Aquila ha vinto la medaglia d’oro allo Swedish Open 2022 di taekwondo, ultimo test utile prima dei Campionati Europei e soprattutto del World Taekwondo Roma Grand Prix 2022, che si terrà al Foro Italico dal 3 al 5 giugno.
Per il campione italiano si tratta anche di punti preziosi che consolidano la sua posizione al vertice del ranking olimpico.

L’atleta pugliese si è imposto in finale contro l’irlandese Jack Wolley per 14 a 9. Negli incontri precedenti ha aveva vinto 7-6, in semifinale, contro Ababakirov (KAZ), ai quarti, 8-5 contro Yu-Xiang Huang (TPE) e agli ottavi per point gap sul punteggio di 23-1 contro Dominic Brookes (GB).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: greco Filippatos è nuovo presidente ente europeo
Franco Falcinelli ha lasciato l’Eubc dopo dieci anni al vertice
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ASSISI
30 aprile 2022
20:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È greco il nuovo Presidente della Eubc – European Boxing Confederation.
Ioannis Filippatos è stato eletto oggi presso l’Hotel Cenacolo di Santa Maria degli Angeli ad Assisi in occasione del Congresso Ordinario dell’ente.
Dei quattro candidati alla Presidenza, Boris Van der Vorst (Olanda), Eyüp Gözgeç (Turchia), che ha ritirato la candidatura, Ioannis Filippatos (Grecia) e Volodymyr Prodyvus (Ucraina), la sfida fino all’ultimo voto ha visto protagonisti Van Der Vorst (22 voti) e Filippatos (25 voti).
Insieme a Filippatos sono stati eletti anche i membri del consiglio direttivo, e il presidente uscente Franco Falcinelli e’ stato eletto per acclamazione Presidente Onorario. Delegato al voto per l’Italia il Presidente Onorario Fpi Vittorio Lai mentre l’attuale n.1 della Fpi Flavio D’Ambrosi ha portato il saluto di tutto il movimento pugilistico italiano. A intervenire sono stati anche il Sindaco di Assisi Stefania Proietti e il Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, oltre al Board dell’Iba, ente mondiale del pugilato olimpico, con il suo presidente Umar Kremlev.
L’assisano Franco Falcinelli lascia la presidenza dell’Eubc dopo dieci anni e conclude un’attività dirigenziale che considera “tra le migliori esperienze della mia lunga carriera sportiva”. Sotto la sua guida la Confederazione Europea di Pugilato ha raggiunto risultati eccellenti, visto che i pugili europei hanno conquistato nelle tre edizioni dei Giochi Olimpici di Londra, Rio de Janeiro e Tokyo rispettivamente 27 medaglie olimpiche a Londra, 19 a Rio e 23 a Tokyo. In totale alle Olimpiadi sono stati vinti 17 ori, 17 argenti e 35 medaglie di bronzo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: riunione ‘rosa’ a Roma, Silva conquista Europeo
Per titolo supermosca ha battuto la rivale Di Stefano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2022
23:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Al Palasantoro di Roma è terminata la riunione pugilistica con esclusivamente incontri tra donne in cartellone (prima volta in Italia) promossa dalla Phoenix Gym e OPI Since 82, con il patrocinio della Fpi.
Il match clou era la sfida per il titolo europeo vacante dei supermosca tra la romana Stephanie Silva e la piemontese Giuseppina Di Stefano.
La prima ha vinto ai punti in dieci round con i punteggi di 98-92, 100-93, 98-92. Ma, nonostante questi numeri, non bisogna pensare a un incontro a senso unico. Al contrario, è stato combattuto e valido sia agonisticamente che tecnicamente. Onore quindi alla Di Stefano, 37enne che ha cominciato a boxare a 29 anni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Stano vince il titolo italiano 20 km di marcia
L’oro olimpico di Tokyo si prende la scena nella sua Puglia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
13:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Successo per Massimo Stano ai campionati italiani di 20 km di marcia.
Ad Alberobello, nella sua Puglia, il campione olimpico di Tokyo si prende la scena, attaccando negli ultimi tre chilometri per conquistare il titolo con il tempo di 1h21:21.
E completa al top il doppio test di impegni ravvicinati, otto giorni dopo il successo di Dudince, in Slovacchia, dove con 2h29:09 sui 35 km ha ottenuto ampiamente lo standard per i Mondiali di luglio a Eugene. Nella specialità che invece lo vedrà impegnato agli Europei di Monaco di Baviera in agosto, si aggiudica il terzo tricolore della carriera su questa distanza.
“È stata molto divertente – sorride Stano – anche se più dura rispetto a una settimana fa. Ci tenevo tantissimo a vincere nella mia terra, da campione olimpico, su un percorso meraviglioso. Nelle gambe sentivo la 35 km di sabato scorso e allora ho scelto di partire tranquillo. Una verifica importante per valutare il recupero nell’arco di una settimana e quindi la possibilità di doppiare ai Mondiali del prossimo anno, quelli del 2023 a Budapest”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MotoGP: in Spagna è festa Ducati, a Jerez vince Bagnaia
Secondo Quartararo, completa il podio Aleix Espargarò
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
17:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Successo di Francesco Bagnaia al gp di Spagna.
Sulla pista di Jerez il pilota della Ducati, dopo aver conquistato la pole e fatto il record del circuito, vince la prova, sesto appuntamento del mondiale motogp, dominando la gara dall’inizio alla fine.
Bagnaia, al primo successo stagionale, è riuscito a resistere agli attacchi della Yamaha di Quartararo, che chiude secondo ma resta in testa alla classifica iridata. Completa il podio l’Aprilia di Aleix Espargarò. Ottavo posto per Bastianini.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs a Nairobi, il 7 maggio l’esordio nei 100
Il campione olimpico a sorpresa anticipa la prima stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
15:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non bisognerà attendere fino al Prefontaine Classic di Eugene del 28 maggio per rivedere Marcell Jacobs in pista nei 100 metri.
Il campione olimpico ha annunciato che esordirà sabato 7 maggio in Kenya al Kip Keino Classic di Nairobi, nella tappa del Gold del Continental Tour, il secondo circuito per importanza dopo la Diamond League.
Lo sprinter azzurro delle Fiamme Oro potrà sfruttare le condizioni ambientali, con i circa 1800 metri di altitudine della capitale keniana. Il doppio oro di Tokyo ha scelto quindi di anticipare il suo primo 100 metri da campione olimpico, prima di affrontare la sfida dei 200 in programma a Savona il 18 maggio e poi il big match ad Hayward Field nello stadio dei Mondiali il 28 maggio, contro moltissimi dei migliori sprinter. A Nairobi era stata già annunciata nelle settimane scorse la presenza di Filippo Tortu (Fiamme Gialle), campione olimpico con la staffetta. Jacobs si troverà anche per la prima volta faccia a faccia nel post-Tokyo con lo statunitense Fred Kerley, l’argento olimpico in Giappone.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Taekwondo: show degli azzurri in Svezia, è poker di ori
All’Open anche l’argento al femminile di Smiraglia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
15:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Show degli azzurri del taekwondo allo Swedish Open.
Nell’ultimo test utile prima dei prossimi Campionati Europei e soprattutto prima del World Taekwondo Roma Grand Prix 2022 che si terrà al Foro Italico dal 3 al 5 giugno, Vito Dell’Aquila (cat.
-58 kg), Dennis Baretta (63 kg), Antonio Gerrone (80 kg) e Roberto Botta (-87 kg) conquistano quattro ori. Sul podio anche Maristella Smiraglia, argento nella categoria -73 kg.
Cinque medaglie che regalano agli azzurri punti importanti nel ranking olimpico.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Sonego subito fuori a Madrid, Musetti si qualifica
Sono così tre gli azzurri nel main draw, con Sinner e Fognini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
16:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Sonego esce subito di scena all’Open di Madrid, quarto Masters 1000 stagionale, che si sta disputando sulla terra battuta della “Caja Magica” della capitale spagnola.
Il torinese, n.27 del ranking, ha ceduto 6-4 6-3 al britannico Jack Draper, n.124 ATP, in tabellone grazie ad una wild card.
Ci sono altri tre azzurri al via nel main draw.
Jannik Sinner, n.12 del ranking e 10 del seeding, è stato sorteggiato al primo turno contro lo statunitense Tommy Paul, n.34 ATP. Fabio Fognini, n.50 del ranking, se la vedrà con il georgiano Nikoloz Basilashvili, n.20 ATP. A loro si è aggiunto Lorenzo Musetti, promosso dalle qualificazioni. Il 20enne di Carrara dopo l’affermazione in due set sul giapponese Yoshihito Nishioka, ha battuto in rimonta 5-7 7-5 6-2 lo spagnolo Alejandro Moro Canas, n.440 ATP e in gara con una wild card.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Nadal contro esclusione russi a Wimbledon “è ingiusto”
Il campione spagnolo: “La guerra non è colpa loro”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
17:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MADRID, 01 MAG – “Molto ingiusta”.
Rafael Nadal considera così la decisione di Wimbledon di escludere i giocatori russi e bielorussi dal torneo dello Slam a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.
“Non possono fare molto loro – ha detto il campione spagnolo a Madrid dove disputerà il Masters 1000 di casa – che colpa hanno per quanto sta succedendo, mi dispiace davvero per loro. Dico comunque che quanto succede nel nostro sport è irrilevante di fronte a così tante persone che muoiono e soffrono”. Wimbledon ha annunciato dieci giorni fa di lasciare fuori russi e bielorussi dall’edizione 2022 (27 giugno-10 luglio) del torneo: tra i giocatori interessati ci sono il n.2 del mondo Daniil Medvedev, Andrey Rublev (N.8) e Aryna Sabalenka (N.4). Novak Djokovic, che aveva già definito “folle” la decisione, ha ribadito la sua posizione a Madrid dove è atteso in campo: “Penso che sia ingiusto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Festa Arnaus a Girona, Top 10 per Edo Molinari e Gagli
Vince in casa il Catalunya Championship, Bekker ko al play-off
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
19:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Girona, dopo una sfida infinita che s’è decisa solo alla sesta buca del play-off, Adri Arnaus (68 76 68 65) supera con un par il sudafricano Oliver Bekker (66 72 67 72) e vince in casa il Catalunya Championship.
Per lo spagnolo è il primo successo in carriera sul DP World Tour che, per la seconda settimana consecutiva, parla spagnolo.
Entrambi i giocatori hanno chiuso le 72 buche regolamentari con un totale di 277 (-11) colpi, ma un bogey all’over time di Bekker ha spalancato le porte del successo ad Arnaus dopo una grande rimonta nel round finale che lo ha visto risalire di 15 posizioni con un giro in 65 (-7), frutto di un eagle e cinque birdie.
Al PGA Catalunya Golf and Wellness (Stadium Course, par 72), non è arrivata l’impresa per gli azzurri, con Edoardo Molinari che ha chiuso il torneo al sesto posto con 280 (73 69 66 72, -8) colpi davanti al fiorentino Lorenzo Gagli, nono con 282 (71 72 65 74, -6). Entrambi terzi al termine del “moving day”, hanno concluso la competizione con una Top 10 e diversi rimpianti. Il torinese Molinari, ha cominciato il quarto round alla grande, realizzando un eagle alla buca 3 e un birdie alla 5. Poi, tre bogey pesantissimi (alla 8, 10 e 11) lo hanno fatto scivolare indietro. Con il piemontese che ha ultimato la gara con un birdie alla 15 e un altro bogey alla 17 (per lui parziale di 72, par). Giro complicato (74, +2) per il toscano Gagli, autore di un birdie, con tre bogey. Mentre s’è classificato 42/o con 288 (par) il romano Andrea Pavan, che ha preceduto in classifica il vicentino Guido Migliozzi, solo 66/o con 293 (+5).
Dopo l’exploit di Pablo Larrazabal all’ISPS Handa Championship, ancora un successo in casa per gli spagnoli. Che stavolta porta la firma di Arnaus. Dopo essere stato battuto per tre volte allo spareggio, il 27enne di Barcellona può finalmente esultare e celebrare il primo titolo sul circuito. Nel suo palmarès anche due affermazioni (da amateur e entrambe in Italia nel 2017) sull’Alps Tour prima di quella arrivata nel Grand Final del Challenge Tour 2018. Ora la prima impresa, indimenticabile, sul DP World Tour e davanti al pubblico di casa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Judo: due bronzi agli Europei di Sofia, Italia chiude con 4 podi
In chiusura le medaglie al femminile di Bellandi e Tavano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2022
19:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia del judo chiude con quattro medaglie agli europei di Sofia.
Nell’ultima giornata di gare sono arrivati i bronzi al femminile di Alice Bellandi nei 78 kg ed Asya Tavano nei +78 kg che si aggiungono a quello di Elios Manzi in avvio e all’argento di Giovanni Esposito.

“Sono felice, ma anche un po’ dispiaciuta per non aver raggiunto l’oro – ha detto Bellandi – perché ero in piena forma e ne ho avuta la certezza quando ho battuto la francese Malonga numero 1 del ranking mondiale. Ma sono pronta per vincere al prossimo europeo. Per me, per la mia famiglia la mia società, il mio coach e la mia compagna. Tutti i miei affetti che non hanno mai smesso di credere in me”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Al russo Vlasov il tour di Romandia, Caruso sesto
Ribaltata nell’ultima tappa la classifica generale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
15:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il russo Aleksandr Vlasov ha vinto la 75/a edizione del Tour di Romandia, centrando il primo successo importante in carriera.
Vlasov ha riscritto la classifica nella crono finale, andandosi a prendere tappa e maglia di leader: chiude la prova davanti a Simon Geschke e Gino Mäder.
L’australiano Rohan Dennis, che era al comando della corsa fin dalla prima tappa, crolla e finisce fuori dalla top 10. Damiano Caruso, quarto in tappa, è riuscito a risalire chiudendo al sesto posto. Il 26enne russo ha vinto con 50 secondi di vantaggio su Mäder e 55 su Geschke.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Successi in Coppa del mondo, vola l’Italia del fioretto
A Plovdiv gli azzurri, a Tauber prime le donne:sempre Francia ko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
15:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primo maggio super per la scherma azzurra in coppa del mondo.
L’Italia del fioretto vince tutto, con la squadra maschile che si prende il primo posto a Plovdiv e quella femminile che conquista Tauber.
Gli azzurri chiudono la tappa bulgara dominando anche la gara a squadre e facendo suonare ancora l’Inno di Mameli. Accade per la seconda volta in meno di 24 ore, dopo la tripletta nella prova individuale, il quartetto italiano composto da Alessio Foconi, Daniele Garozzo, Tommaso Marini e Guillaume Bianchi ha superato 45-28 la Francia in finale. Nella tappa femminile in Germania, il team composto da Alice Volpi, Arianna Errigo, Martina Favaretto ed Erica Cipressa ha dominato, anche qui, la Francia sconfitta in finale 45-31, per la seconda vittoria stagionale della squadra di fioretto femminile.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs sul green a Roma
Campione olimpico si esibisce al Country Club di Castelgandolfo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
02 maggio 2022
15:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs va forte, anche sul “green”.
L’uomo più veloce del mondo sabato 7 maggio sarà di scena in Kenya al Kip Keino Classic di Nairobi, terza tappa Gold del World Athletics Continental Tour 2022, dove tornerà in azione sui 100 metri, la distanza che lo ha consacrato campione olimpico.
Intanto, al Country Club Castelgandolfo di Roma, Jacobs ha conosciuto da vicino il golf. Le foto postate dal circolo capitolino mostrano lo sprinter azzurro alle prese con il gioco corto. Tra divertimento e relax.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

SPECIALE GIRO: 11/a tappa, ordine di arrivo e classifiche
Primo acuto Italia con Dainese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 202218:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ordine d’arrivo della 11/a tappa del Giro d’Italia.
1.
Alberto Dainese (Team DSM) 4h19’04”
2. Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) s.t.
3. Simone Consonni (Cofidis) s.t.
4. Arnaud Démare (Groupama-FDJ) s.t.
5. Cale Ewan (Lotto Soudal) s.t.
6. Mark Cavendish (Quick-Step Alpha Vinyl) s.t.
7. Edward Theuns (Trek-Segafredo) s.t.
8. Sacha Modolo (Bardiani-CSF-Faizanè) s.t.
9. Phil Bauhaus (Bahrain-Victorious) s.t.
10. Lawrence Naesen (AG2R Citroën) s.t.
Classifica generale
1. Juan Pedro Lopez (Trek-Segafredo) 42h24’08”
2. Richard Carapaz (Ineos) a 12”
3. João Almeida (UAE) a 12”
4. Romain Bardet (DSM) a 14”
5. Jai Hindley (Bora) a 20”
6. Guillaume Martin (Cofidis) a 28”
7. Mikel Landa (Bahrain-Victorious) a 29”
8 Domenico Pozzovivo (Intermarché-Wanty-Gobert) a 54”
9. Emanuel Buchmann (Bora) a 1’09”
10. Pello Bilbao (Bahrain-Victorious) a 1’22”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
2/a tappa Giro d’Italia
Ciclismo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
17:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Madrid Sinner vince in rimonta e va al secondo turno
Battuto lo statunitense Tommy Paul per 6-7, 7-6, 6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
16:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner ha superato il primo turno del “Mutua Madrid Open”, quarto Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 6.744.165 euro, che si sta disputando sulla terra battuta della “Caja Magica” della capitale spagnola.
Il 20enne di Sesto Pusteria, n.12 del ranking e 10 del seeding, ha battuto in rimonta per 6-7, 7-6, 6-3, dopo una battaglia di tre ore, lo statunitense Tommy Paul, n.35 Atp, annullando tre match-point nel secondo set (due nel nono game ed uno nel dodicesimo).
Al secondo turno Sinner troverà l’australiano Alex Del Minaur (n.22 Atp), semifinalista a Barcellona l’altra settimana.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela, RAN 60: TestaCuore Race vincitore assoluto a Livorno
Ultravox è stato il primo a classificarsi in Double Handed
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
16:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Cookson 50 TestaCuore Race di Riccardo Cicciriello, portacolori dello Yacht Club Capri, ha dominato la 5/a RAN 630 di vela, che si è conclusa a Livorno, aggiudicandosi il premio Challenge perpetuo Pierre Hamon per il primo in tempo reale, il Challenge perpetuo Accademia Navale per il primo nella classe più numerosa (ORC), il Trofeo One Ocean, il premio ‘dell’amante inglese’ messo in palio dallo Yacht Club Capri per essere stato il primo a tagliare il traguardo in tempo reale alla boa di Capri.
Ultravox, X-Yachts 332 di Leonardo Fonti, si è aggiudicato la vittoria in Double Handed assieme al co-skipper Filippo Buti.
L’impresa marinaresca è stata completata anche dal successo in classe Irc, il secondo posto assoluto in Orc e la vittoria in Orc-B. In classe Irc il podio è stato completato da due Grand Soleil 40: Blues di Antonio Maglione e Lorenzo Villi e Renoir di Mario Pellegrini, chi si è aggiudicato anche il terzo gradino podio in Classe Orc e la vittoria in classe Gran Crociera. Il Trofeo Medaglia d’oro al valor militare capitano di corvetta Saverio Marotta, assegnato alle imbarcazioni che partecipano in rappresentanza di un corpo militar,e è andato a Gemini, splendido Prima classe Ior del 1983, progettato da Vallicelli e appartenente alla Marina Militare. La Ran 630 – regata dell’Accademia Navale – è parte del Campionato italiano Offshore dell’Unione Italiana Vela d’Altura, con coefficiente 3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela,Star Eastern Hemisphere: Enrico Chieffi e Colaninno secondi
Grande successo per la regata disputata nel Golfo di Napoli
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
16:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Enrico Chieffi e Nando Colaninno, reduci dalla vittoria nel Campionato Italiano Star del 25 aprile a Gaeta, hanno confermato il ruolo di protagonisti a livello internazionale nella Classe Star, con un secondo posto finale nello Star Eastern Hemisphere Championship 2022 di vela organizzato dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia.
All’evento hanno partecipato 45 equipaggi, provenienti da 12 nazioni.
Sette le regate disputate nei quattro giorni di competizione, che è andata in scena con perfette condizioni meteorologiche e vento medio nel golfo di Napoli.
Enrico Chieffi, che nella vita professionale è amministratore delegato di SLAM.com, al termine della premiazione ha dichiarato: “Prima di tutto complimenti a Diego Negri e Sergio Lambertenghi per questo successo. Sono stati quattro giorni davvero eccezionali per il meteo, per l’accoglienza, per l’organizzazione a terra e in mare senza precedenti, gestita in maniera impeccabile dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia.
Napoli si conferma una volta di più come uno dei migliori campi di regata a livello internazionale. Nando e io siamo contenti del risultato e del confronto di altissimo livello che ci ha visti protagonisti. Infine voglio dire che siamo fieri di come SLAM ha supportato una manifestazione cosi importante della classe Internazionale Star”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallanuoto: con Fiorillo campus estivi a Roma
Per ragazzi e ragazze dagli 8 ai 14 anni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
16:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un campus estivo di pallanuoto e nuoto sincronizzato (dal 13 giugno al 29 luglio) destinato ai ragazzi e ragazze tra gli 8 e i 14 anni: è quello organizzato dalla Fiorillo Academy e dal CSI Roma per “una occasione di crescita umana e sportiva per tutti i bambini e le bambine appassionati allo sport e non solo”.

Il campus di pallanuoto verrà seguito dal campione olimpico, d’Europa e del mondo Mario Fiorillo.

Attualmente allenatore e presidente dell’Olympic Roma, Fiorillo ha sposato con grande entusiasmo l’idea di dedicarsi alla crescita di giovani sportivi. Sarà coadiuvato da uno staff di tecnici di primissimo livello, per la pallanuoto così come per il nuoto sincronizzato.
L’obiettivo è quello di far divertire bambini e bambine tra gli 8 e i 14 anni, offrendo loro una settimana ricca di sport, aspetti educativi e ludici.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: prigione da incubo per Becker, tra topi e violenza
Ex campione di Wimbledon sconta 2 anni e mezzo per reati fiscali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
03 maggio 2022
10:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una prigione da incubo, violenta e sovraffollata, piena di topi, dove l’abuso di droghe e i problemi di salute mentale sono all’ordine del giorno: così viene descritto dai media inglesi il carcere di Wandsworth, Londra, dove da tre giorni si trova anche l’ex campione di Wimbledon Boris Becker.
Condannato a due anni e mezzo di reclusione dalla Southwark Crown Court per reati fiscali, venerdì scorso Becker, 54 anni è stato trasportato nel penitenziario londinese, che – ironia della sorte – si trova a meno di 5 Km dal prestigioso Old England Club, dove “Bum Bum” ha trionfato tre volte in carriera.

La prigione di Wandsworth – scrive il tabloid Daily Mail – è uno squallido edificio vittoriano vecchio di 170 anni, sovraffollato (oltre 1.300 detenuti) e infestato dai topi.
Secondo il rapporto stilato dall’ispettore capo delle prigioni britanniche, Charlie Taylor, si tratta di uno dei carceri più violenti del Regno, dove il personale è stato costretto ad intervenire con la forza 1.295 volte nel periodo preso in esame, quasi quattro volte al giorno. Secondo fonti carcerarie citate dal tabloid, però, Becker trascorrerà solo due settimane a Wandsworth (di categoria B), prima di essere spostato in un altro carcere, di categoria C, ovvero di sicurezza inferiore, dal momento che non viene considerato un detenuto pericoloso, trovandosi in galera per il reato di bancarotta fraudolenta.
Nonostante la condanna a due anni e mezzo di reclusione è molto probabile – conclude il Mail – che Becker venga liberato già tra 10 mesi, scontando il resto della pena con il braccialetto elettronico.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Madrid, Fognini fuori al primo turno
L’azzurro battuto dal georgiano Basilashvili 7-5, 6-4
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
18:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non va oltre il primo turno Fabio Fognini all’Atp di Madrid, quarto Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 6.744.165 euro, che si sta disputando sulla terra battuta della “Caja Magica” della capitale spagnola.
L’azzurro è stato battuto dal georgiano Nikoloz Basilashvili, n.27 ATP,7-5, 6-4.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: celebrata impresa Moro di Venezia nella Vuitton 1992
A Ravenna fra ricordi dei protagonisti e suggestioni del tempo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
17:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il 30 aprile 1992 anche l’Italia della vela ebbe la propria notte magica: in quell’occasione, infatti, il Moro di Venezia conquistò la quinta vittoria nei confronti di New Zealand, diventando così il ‘challenger’ dell’edizione n.28 dell’America’s Cup.
Per ricordare quelle imprese la Fondazione Raul Gardini, il Circolo Velico Ravennate e Mercato Coperto Molino Spadoni hanno collaborato per realizzare un programma intenso, con tanto di esposizione della Louis Vuitton Cup, arrivata da Parigi.
Un talk-show sulla tecnologia del Moro ha visto la partecipazione, tra gli altri, in collegamento, di Grant Dalton, ceo di Emirates Team New Zealand, di Max Sirena (Luna Rossa); di German Frers, designer del Moro. La serata, una cena per 300 persone all’interno del Mercato Coperto arredato per l’occasione con numerosi cimeli del tempo, condotta da Antonio Vettese e Cristiana Monina, è stata l’occasione per rivivere tanti momenti di quell’impresa, con i saluti a Cino Ricci che allora era il commentatore tv, ma anche un dialogo fra Rod Davis e Paul Cayard, che a San Diego erano i due skipper. A seguire una sessantina di partecipanti sono scesi in acqua a Marina di Ravenna per partecipare alle regate del ritrovato Trofeo Festivela. Fra le barche in regata il maxi Ior Moro di Venezia II, ora di proprietà dell’armatore Maurizio Vecchiola, con a bordo ‘ragazzi’ che hanno navigato sui diversi Moro di Venezia, come Andrea Merani e Massimo Bottura. In regata anche Naif, il progetto di Dick Carter che è stato il primo one off di Raul Gardini, ora del figlio Ivan, e Moretto, il V classe Ior recentemente ritornato a Ravenna. Il Trofeo Festivela ovviamente ha un vincitore ed è Irina, un Farr 40 dell’armatore Maurizio Guglielmo: a consegnare il premio è stata Sofia Gardini, nipote di Raul e a sua volta velista. Il Trofeo Festivela è un “trofeo challenge”e significa che verrà rimesso in palio il prossimo anno, più o meno alla stessa stagione.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Murray: ‘Non appoggio il bando dei russi da Wimbledon’
Nadal: ‘E’ ingiusto’. Stakhovsky: ‘Allora è giusto che ucraini muoiano?’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
19:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’esclusione dei tennisti russi e bielorussi decisa dagli organizzatori del torneo di Wimbledon lascia perplesso il britannico ex n.1 al mondo Andy Murray, che parlando da Madrid, dove esordirà stasera nel Masters 1000, ha spiegato di essere “dalla parte di tutti, anche dei giocatori che non possono giocare, e non sostengo una parte o l’altra”.

“Non appoggio l’esclusione – ha aggiunto – ma non c’è una risposta giusta” a questa situazione.

“Io avevo capito che russi e bielorussi avrebbero potuto giocare se avessero firmato una dichiarazione di essere contro la guerra e contro il regime russo – ha detto ancora lo scozzese -. Ho parlato con alcuni giocatori russi e ho parlato con alcuni giocatori ucraini. Mi dispiace davvero per coloro a cui non è permesso giocare e capisco che sembrerà loro ingiusto. Ma sono dispiaciuto anche per le persone che lavorano a Wimbledon e so quanto sia difficile la posizione in cui si sono trovati”. Molti colleghi hanno criticato la scelta della Federtennis britannica e dell’All England Club, tra loro Novak Djokovic e Rafa Nadal.
Lo spagnolo, componente del consiglio dei giocatori della Afp, ha ritenuto il bando “molto ingiusto nei confronti dei miei colleghi: qual è la loro colpa per quello che sta succedendo con la guerra? Mi dispiace per loro e vorrei che non fosse così”.
Sui social è arrivata la replica di Ergiy Stakhovsky, l’ex tennista ucraino che è tornato a casa e ha imbracciato un’arma per difendere il suo Paese dall’invasione russa: “Per favore, dimmi se è anche ingiusto che i tennisti ucraini non possano tornare a casa, che i bambini ucraini non possano giocare a tennis e se è giusto che gli ucraini stiano morendo”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Madrid: Musetti in rimonta va al secondo turno
Al secondo turno anche Sinner, Fognini fuori al primo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2022
19:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Successo in rimonta anche per Lorenzo Musetti nel primo turno del “Mutua Madrid Open”, quarto Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 6.744.165 euro, che si sta disputando sulla terra battuta della “Caja Magica” della capitale spagnola.

A Madrid Sinner vince in rimonta e va al secondo turno – Tennis
Battuto lo statunitense Tommy Paul per 6-7, 7-6, 6-3

Il toscano, n.63 del ranking, promosso dalle qualificazioni, ha superato 2-6 6-3 7-5, dopo oltre due ore di gioco, il bielorusso Ilya Ivashka, n.48 del ranking.
Mercoledì al secondo turno Musetti affronterà il vincente del derby a stelle e strisce – in programma domani – tra Reilly Opelka, n.17 ATP e quindicesimo favorito del seeding, e Sebastian Korda, n.30 del ranking.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: play off Nba; vincono Miami e Phoenix
Partite le serie di semifinale, subito bene Booker nei Suns
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MIAMI
03 maggio 2022
09:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I 45 punti segnati dal fenomeno sloveno Luka Doncic non sono bastati ai Dallas Mavericks per battere i Phoenix Suns, squadra con il miglior record nella stagione regolare 2021-’22, e principale favorita il titolo Nba.

In gara-uno della serie di semifinale della Western Conference, i Suns hanno vinto in casa per 121-114, grazie in particolare alle prestazioni di Deandre Ayton, autore di 25 punti, e del solito Devin Booker, mvp con 23 punti, 9 rimbalzi e 8 assist.
In doppia cifra anche Chris Paul (19 punti) e, uscendo dalla panchina, Cameron Johnson (17). Gara-due si giocherà domani notte.
A Miami, in gara-uno della semifinale di Eastern Conference, i Philadelphia 76ers hanno risentito, come previsto, dell’assenza della loro superstar Joel Embiid, infortunato. Così gli Heat, con cinque giocatori in doppia cifra, si sono imposti per 106-92, dopo una prima metà di gioco molto più combattuta del previsto (51-50). Notevole per Miami il contributo di Tyler Herro che, partito dalla panchina, ha segnato 25 punti, con 9/17 dal campo, e preso 9 rimbalzi. Doppia doppia per Bam Adebayo, con 25 punti e 12 rimbalzi, mentre Jimmy Butler, al rientro in quintetto base dopo i problemi fisici, ha messo insieme 15 punti, 9 rimbalzi e 3 assist.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: ecco l’Almanacco 2022, torna la Bibbia del pedale
Volume per appassionati firmato da Davide Cassani e Beppe Conti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
03 maggio 2022
10:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sonny Colbrelli sporco di fango e trionfante nel velodromo di Roubaix.
Filippo Ganna e Julian Alaphilippe confermati in maglia iridata a cronometro e in linea.
Lo sloveno Tadej Pogacar e il colombiano Egan Bernal vincenti sulle strade del Tour de France e del Giro d’Italia.
Sono le foto che riassumono la stagione 2021 scelte per la copertina della 31/a edizione dell’Almanacco del ciclismo, l’annuario più apprezzato dedicato alle due ruote. Il volume, in libreria, è firmato per il 18/o anno da Davide Cassani, ex ct della Nazionale azzurra, e per il 3/o da Beppe Conti, firma del ciclismo.
Considerato da sempre una ‘Bibbia del pedale’ perla completezza dei contenuti, l’Almanacco in 416 pagine offre tutto quello che un appassionato di ciclismo può chiedere: i risultati 2021 di ogni gara, specialità, categoria; oltre tremila schede con la carriera di professionisti, dilettanti, donne e juniores; il calendario delle gare 2022; la presentazione di tutti i gruppi sportivi 2022, dai Pro Tour ai dilettanti, alle donne; gli albi d’oro dai professioni agli allievi di tutte le corse su strada, pista, ciclocross e mountain bike; i record e le Pagine azzurre con tutti i successi delle Nazionali nel 2021.
L’almanacco, edito da Gianni Marchesini Edizioni, è l’unico prodotto del genere in Italia si avvale del coordinamento di Roberto Ronchi e della collaborazione di Danilo Viganò, Gian Luca Giardini e Bruno Sueri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato, De Caroli: “Sono in gran forma e batterò Scardina”
Cresce attesa per ‘Milano Boxing Night’, verso il tutto esaurito
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2022
13:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un ex campione del mondo contro un astro nascente, o presunto tale.
Di sicuro c’è comunque che quello fra Giovanni De Carolis e Daniele ‘Toretto’ Scardina è un match molto atteso, per il quale i biglietti sono già in via di esaurimento.
Il prossimo 18 maggio, sul ring dell’Allianz Cloud a Milano e con diretta televisiva su Dazn, sarà in palio il titolo intercontinentale Wbo dei supermedi, e De Carolis, che di questa categoria è stato in passato campione del mondo, andando a prendersi la corona in Germania contro Vincent Feigenbutz, è deciso a far vedere che il migliore è ancora lui, nonostante l’età giochi a favore del rivale (Scardina ha 7 anni di meno, 30 conto 37), che vive e si allena a Miami.
De Carolis è invece romano ma viterbese di adozione, e dice di essere fiero “di essere uno dei due protagonisti del match dell’anno in Italia. Come ha detto Daniele, sarei felicissimo se questo match aiutasse la boxe a recuperare i tifosi che hanno smesso di seguirla e facesse appassionare persone che non l’hanno mai seguita”. “Ho 37 anni – aggiunge -, ma la mia passione per il pugilato non si affievolisce. Ho aperto una palestra a Monterosi proprio perché voglio rimanere nell’ambiente della boxe anche dopo il ritiro. Sono pugile professionista dal 2007, ho sostenuto 41 incontri, ma ho ancora voglia di salire sul ring per combattere ad alto livello.
Battere Daniele Scardina per il titolo intercontinentale Wbo mi aprirebbe nuove porte nella categoria dei pesi supermedi e questo mi motiva tantissimo”. “Ogni match è diverso dagli altri – dice ancora -, ma l’esperienza è un fattore importante e voglio sottolineare una cosa: la metà dei miei 41 incontri erano per un titolo. Ora mi sento al top della forma e sono sicuro di battere Scardina. Del resto, è normale che ogni pugile sia sicuro dei propri mezzi e vada sul ring per vincere”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Casilino Sky Park: Cozzoli: “occasione di sport e inclusione”
N.1 Sport e Salute ‘non è solo una riqualificazione urbana’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2022
13:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo disseminando l’Italia di progetti e iniziative per consentire allo sport di arrivare in ogni angolo del Paese.
Anche oggi abbiamo portato avanti la mission della Società, che è promuovere lo sport, il diritto allo sport e i corretti stili di vita”.
A dirlo è Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute S.p.A., durante la conferenza stampa di presentazione del Casilino Sky Park, un progetto del Comune di Roma finanziato da Sport e Salute attraverso il bando “Sport di Tutti – Quartieri”. “Con la trasformazione del parcheggio multipiano in un’area di sport, cultura e socialità, non ci sarà soltanto una importante riqualificazione dell’area urbana, ma anche una concreta opportunità di sport e inclusione per 5mila beneficiari, tra cui bambini, ragazzi, over 65 e disabili”, ha concluso Cozzoli.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jacobs al Golden Gala, sfida con Kerley e Bromell
Parata di stelle il 9 giugno a Roma, anche con l’olimpionico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2022
15:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Al ‘Golden Gala Pietro Mennea’ del 9 giugno, all’Olimpico di Roma, sfreccerà l’uomo più veloce del mondo.
Infatti il campione olimpico Marcell Jacobs, fuoriclasse che ai Giochi di Tokyo ha fatto sognare milioni di italiani regalando agli azzurri la prima medaglia d’oro di sempre nei 100 metri, sarà tra gli uomini più attesi dell’edizione n.
42 che si preannuncia imperdibile.
Tutto in un anno: doppio oro olimpico in Giappone con il record europeo di 9.80 nella finale nei 100, poi protagonista della staffetta 4×100 con Patta, Desalu e Tortu (al trionfo con 37.50), quindi campione mondiale indoor a Belgrado nei 60 con un altro record europeo (6.41) nella specialità su cui l’anno scorso aveva lanciato la propria campagna d’oro agli Euroindoor di Torun.
Il 27enne velocista che si allena proprio a Roma, sulla pista del ‘Paolo Rosi’, impianto non certo lontano dall’Olimpico, gareggerà nella Capitale a due anni dall’ultima volta. In pista sarà tutto pronto per una sfida di fuoco, a poche settimane dai Mondiali di Eugene. Tra gli avversari di Jacobs ci saranno infatti gli statunitensi Fred Kerley e Trayvon Bromell, due dei migliori sprinter in circolazione, rispettivamente l’argento olimpico dei 100 e il leader mondiale della scorsa stagione (9.76). Kerley ha già ribadito la propria classe correndo in 19.80 i 200 metri a Walnut in 16 aprile. È il “Diamond League champion” del 2021, l’attuale leader del ranking mondiale e vanta un personale di 9.84 sulla distanza, realizzato proprio in finale a Tokyo nel testa a testa con Jacobs. Il 26enne Kerley ha già corso e vinto in passato al Golden Gala, nel 2018, ma nei 400 metri, specialità nella quale l’anno successivo ha conquistato il bronzo mondiale a Doha.
L’unica presenza a Roma di Bromell risale invece al 2016, settimo nei 200, pochi mesi dopo aver trionfato nei 60 ai Mondiali indoor di Portland. Lo sprinter, 26 anni, che è stato anche bronzo mondiale a Pechino 2015 nei 100 metri, ha chiuso lo scorso anno al vertice delle liste mondiali con il 9.76 di Nairobi, pista in altura (1.865metri) dove sabato Jacobs farà l’esordio stagionale sui 100 metri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A luglio e agosto Umbria capitale mondiale del tiro a volo
Ospiterà cinque eventi internazionali, venerdì la presentazione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MASSA MARTANA
03 maggio 2022
14:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Venerdì alle ore 10.30 il Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia ospiterà la conferenza stampa di presentazione dei cinque eventi internazionali che, tra il Primo luglio e il 28 agosto di quest’anno, trasformeranno l’Umbria nell’ombelico del mondo del tiro a volo mondiale.

Il Presidente della Regione Donatella Tesei e il presidente della Federazione Italiana Tiro a Volo Luciano Rossi accoglieranno nella sede della Giunta della Regione Umbria gli organizzatori delle competizioni per presentare alla stampa il dettaglio delle singole manifestazioni.

Il primo appuntamento, in programma dall’1 al 3 luglio, sarà il 14/o Campionato Europeo di Tiro Combinato ospitato dalle pedane del Tav Piancardato di Collazzone e si proseguirà con la 12/a Green Cup di Trap e Skeet, in calendario dal 12 al 25 luglio nell’impianto del Tav Umbriaverde-Todi di Massa Martana.
Contestualmente, tra il 14 e il 17 luglio, l’Orvieto Shooting Range farà da palcoscenico alla 44/a edizione dei Mondiali di Sporting.
Ad agosto il Tav Umbiraverde-Todi di Massa Martana tornerà protagonista con due eventi: dall’1 all’8 ospiterà il 40/o Mondiale di Fossa Universale e dal 18 al 28 la 12/a edizione della Emir Cup, durante la quale sarà assegnato anche il Trofeo ‘Nando Rossi’, memorial dedicato a Ferdinando Rossi, presidente del Coni Umbria e vicepresidente della Fitav scomparso nel 2008.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: tutti dicono Carapaz per edizione n.105, Nibali ci prova
Almeida, Yates e Landa i possibili rivali dell’ecuadoriano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2022
16:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Parte dall’Ungheria l’edizione numero 105 del Giro d’Italia.
Venerdì 6, da Budapest, scatta la corsa rosa che si chiuderà domenica 29 con la crono di Verona.
Un Giro che vede al via giovani di grandi ambizioni ma anche i soliti noti, come Richard Carapaz, vincitore dell’edizione 2019 e campione olimpico su strada a Tokyo: l’ecuadoriano della Ineos Grenadiers, che compirà 29 anni proprio nel giorno dell’ultima tappa, è il favorito numero uno secondo i quotisti Snai, con il bis del trionfo di tre anni fa quotato 2,50.
Alle sue spalle, una coppia a 6,50, formata dal portoghese Joao Almeida (UAE Team Emirates) e dal britannico Simon Yates (Team BikeExchange-Jayco); subito fuori dal podio, a 7,50, il basco Mikel Landa (Bahrain Victorious). L’azzurro più in alto nella lavagna è Damiano Caruso, che lo scorso anno chiuse al secondo posto: il trionfo del 34enne di Ragusa è quotato 15, al pari di Miguel Angel Lopez Moreno e Pello Bilbao, con il vincitore dell’edizione 2017 Tom Dumoulin a 20 in compagnia di Emanuel Buchmann e di un altro italiano, Giulio Ciccone. Dopo i successi del 2013 e del 2016, Vincenzo Nibali proverà a 37 anni a entrare nella storia, diventando il più anziano vincitore nella storia del Giro d’Italia: il tris dello Squalo di Messina è a 25, come Richie Porte e Wilco Kelderman. E a proposito di grande esperienza, per chi volesse puntare sull’eterno Alejandro Valverde – che a 42 anni correrà probabilmente l’ultimo Giro della sua carriera – la quota è di 75.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: Moser non ha dubbi, Carapaz è il principale favorito
‘Difficile vinca un italiano. Speriamo nel miracolo di Nibali’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2022
17:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ difficile che quest’anno un italiano possa vincere a Verona.
Molto…
Speriamo che Vincenzo Nibali faccia il miracolo, oppure che venga fuori Giulio Ciccone, già vincitore della maglia azzurra di leader della classifica del Gran premio della montagna”. Francesco Moser avanza seri dubbi sulle chance di successo finale di un italiano al Giro d’Italia, a pochi giorni dall’inizio dell’edizione n.105/o, venerdì da Budapest. Tuttavia, l’ex campione trentino punta tutto sull’ecuadoriano Richard Carapaz. “E’ lui – dice Moser – il favorito in senso assoluto, perché ha già vinto il Giro (nel 2019, sempre a Verona, ndr), perché è forte e perché ha una squadra molto quotata come la Ineos Granadiers, in grado supportarlo in ogni dove”. L’ex recordman dell’ora quest’anno sarà al Giro ancora una volta nei panni di testimonial della Banca Mediolanum, sponsor del Gran premio della montagna per il 20/o anno consecutivo. La nuova maglia azzurra, che verrà assegnata al miglior scalatore del Giro d’Italia 2022, sul colletto reca la scritta ricamata ‘C’è anche domani’, in omaggio al fondatore Ennio Doris. Moser sarà affiancato da altri testimonial d’eccezione, come gli ex campioni del mondo su strada in linea Alessandro Ballan, Paolo Bettini e Maurizio Fondriest, oltre che dall’ex maglia rosa Gianni Motta.
“Senza Damiano Caruso e senza Filippo Ganna sarà dura per i colori italiani – è l’opinione di Moser -. Il percorso è difficilissimo, prevede salite tutti i giorni e un dislivello-monstre di oltre 50.000 metri. L’olandese Tom Dumoulin? Finora non ha fatto nulla, bisognerà tenere d’occhio anche il britannico Simon Yates che, nel 2018, vide sfumare la vittoria nelle ultime tappe, a causa degli exploit di Chris Froome. Vedremo, inoltre, cosa farà Alejandro Valverde che, però, ha un’età e alla lunga può accusare un certo logorio in una corsa così dura”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: ecco Miami, Gp inedito tra glamour e proteste
Attesa per i campioni, biglietti carissimi, una causa dai cittadini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2022
18:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
C’è già il tutto esaurito, e a prezzi non proprio popolari, ma i residenti hanno avviato, e per ora perso, una causa per il disturbo loro arrecato; c’è un testimonial d’eccezione, come Mario Andretti, ma manca un pilota a stelle e strisce da tifare; c’è il glamour, un po’ pompato, come una Monte Carlo sotto steroidi, ma anche l’agonismo, con una Ferrari competitiva e l’accesa rivalità con la Red Bull.
E’ questo, ma anche tanto altro il Gp di Miami in programma domenica prossima, una corsa attesissima e che nei piani di Liberty Media contribuirà finalmente a fare breccia in un Paese in cui la Formula 1, un po’ come il calcio, non ha ancora davvero sfondato.
Il tracciato è nuovissimo, realizzato a Miami Gardens intorno all’area che ospita l’Hard Rock Stadium, l’impianto del team Nfl dei Miami Dolphins che ha ospitato più volte il Super Bowl, con tribune super lusso, un porto turistico per yacht, piscine e altre varie strutture di attrazione.

A ‘garanzia’ di un successo annunciato, lo sponsor del gran premio (per tutti i dieci anni del contratto attuale) è la piattaforma di cripto valuta Crypto.com, ormai tentacolare nel mondo dello sport Usa e non solo. L’enorme investimento ha rischiato però di saltare per la causa intentata da un agguerrito gruppo di residenti che si è rivolto al tribunale chiedendo l’annullamento della prova a causa del rumore e del disturbo provocato dai bolidi. In una zona abitata soprattutto da persone di colore, c’è chi ha anche sollevato la questione della possibile discriminazione razziale. Il giudice ha respinto il ricorso, al momento, ma lasciando ai querelanti la possibilità di insistere in base ai risultati dei test fonometrici, e non solo, che saranno effettuati durante il weekend di gara. Gli organizzatori stanno cercando di superare le critiche facendo costruire varie barriere antirumore ma anche sottolineando che il Gp avrà un impatto economico per centinaia di milioni di dollari e creerà migliaia di posti di lavoro. Questioni che poco importano a chi ha già acquistato un biglietto per i tre giorni di gara, versando nelle tasche di Liberty Media e delle strutture ricettive locali oltre 1.300 dollari a testa. Ma cosa ha creato tanta attesa, in un Paese cresciuto a pane e Indycar o Nascar? Di certo non la troppo fresca rinascita della Ferrari, pur molto amata negli Usa, e neanche l’attesa per un pilota in particolare, visto soprattutto che non ce n’è nessuno in pista nato in Usa. Andretti, ora testimonial, vinse il Mondiale nel 1978 e prima di lui unico campione a stelle e strisce fu Phil Hill, guarda caso nato proprio a Miami, ben 61 anni fa con la Rossa di Maranello. Secondo i più, in realtà, la Formula 1 ha fatto breccia in Usa grazie al programma di Netflix “Drive to Survive”, la serie che racconta il dietro le quinte del Mondiale, mostrando le ansie, le tensioni e tanti aspetti del quotidiano dei piloti e dei team. Uno spettacolo per creare attesa dello spettacolo e una vera e propria scommessa per il 2023, quando in Usa i Gran Premi saranno tre: Miami, Austin e la da poco annunciata Las Vegas.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Iapichino, obiettivo Mondiali a Eugene
‘Spero potermi confrontare le migliori atlete, è stimolante’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
03 maggio 2022
19:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Penso alle prossime Olimpiadi a Parigi, anche se si tratta di un pensiero a lungo termine.
E penso anche ai Mondiali di atletica ad Eugene: devo ancora qualificarmi, ma è un mio obiettivo.
Spero di potermi confrontare le migliori atlete, è sempre bello e stimolante”. Lo ha detto la saltatrice in lungo azzurra Larissa Iapichino, a margine della presentazione del suo libro, dal titolo ‘Correre in aria’ (Mondadori), nella sede della Regione Toscana a Firenze.
L’atletica da quest’anno, ha sottolineato, “sta iniziando a diventare un vero e proprio lavoro. Mi ci sto dedicando ma non al 100%, un piccolo spazio lo lascio all’università. Dal punto di vista sportivo mi sto preparando per le gare outdoor, spero di migliorarmi rispetto all’inverno scorso”. Sul libro “racconto la mia vita durante un periodo un po’ travagliato tra maturità, infortunio, problemi adolescenziali”.
Alla presentazione del libro sono intervenuti anche il presidente della Regione, Eugenio Giani, e l’assessore allo sport di Palazzo Vecchio, Cosimo Guccione: “Il libro testimonia come dietro Larissa, una delle più grandi promesse dell’atletica e dello sport, in realtà ci sia una donna di grande personalità, una ragazza che sta studiando con risultati proficui – ha detto Giani -. Larissa è una figlia d’arte e tutti ci aspettavamo che mostrasse talento ma un talento così forte, la determinazione e le sue caratteristiche psicofisiche così esaltanti, un’applicazione allo studio come quella che traspare dal libro, ci rivelano una gran bella persona oltre all’atleta”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Morto a 90 anni Tony Brooks, gareggiò anche in Ferrari
Britannico vinse vari Gp, lo ricorda figlia che vive a Siracusa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SIRACUSA
03 maggio 2022
20:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto a Londra all’età di 90 anni Tony Brooks, campione di Formula 1 degli anni ’50.
Brooks, conosciuto come “il dentista volante” (era figlio di un chirurgo dentista) diventò uno dei principali piloti di gran premio del suo tempo.
Per tutta la sua carriera ha evitato la pubblicità tanto che sir Stirling Moss, compagno di squadra di Tony in Formula 1 e nelle gare di auto sportive, lo ha descritto come “il più grande pilota ‘poco conosciuto’ di tutti i tempi”.
Grazie alla combinazione perfetta di velocità e fluidità di guida, Brooks vinse la metà dei Gran Premi in cui si classificò.
Solo Fangio, Moss e Ascari hanno vinto più Gran Premi durante il decennio 1950/60. Durante la sua carriera ha guidato per l’Aston Martin, la Vanwall e la Ferrari, nella stagione 1959, ottenendo vittorie sia con le monoposto nei Gran Premi che con le auto sportive su molti circuiti, compresi i tre più impegnativi d’Europa: Spa-Francorchamps, il Nurburgring e Monza.
La figlia, che è sposata con un siracusano e risiede a Siracusa, ricorda il suo coraggio, il suo talento e i suoi successi durante un decennio molto avvincente nella storia delle corse automobilistiche.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Madrid; Djokovic batte per la 18/a volta Monfils
Esordio vincente per il serbo nel torneo spagnolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2022
22:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic da record: nel suo match d’esordio “Mutua Madrid Open”, quarto Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 6.744.165 euro, che si sta disputando sulla terra battuta della “Caja Magica”, il serbo ha battuto per la 18/a volta di fila Gael Monfils.
Djokovic diventa così il primo giocatore nell’era Open a sconfiggere così tante volte, senza mai perdere, uno stesso avversario.
Il numero 1 del mondo ha iniziato il suo percorso a Madrid con un 6-3 6-2 ai danni del francese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, Nba: incontenibile Morant, Memphis batte Golden State
Ora la serie è sull’1-1. Brown invece trascina i Boston Celtics
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
12:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Temetrius Jamel ‘Ja’ Morant domina la notte dei Playoff Nba, realizzando addirittura 47 punti (nuovo massimo in carriera negli spareggi), 8 rimbalzi e 8 assist nella vittoria per 10-6-101 dei Memphis Grizzlies.
La squadra del Tennessee risolve tutto nel finale di partita, realizzando canestri assai pesanti e mandando al tappeto Golden State che si ferma ai 27 punti di Steph Curry.
Adesso la serie è sull’1-1 e il prossimo episodio andrà in scena sul parquet di San Francisco.
Anche i Boston Celtics riescono a pareggiare i conti nella serie contro Milwaukee; lo fanno grazie alle prodezze di Jaylen Brown, che garantisce ai suoi un bottino di 30 punti. Giannis Antetokounmpo, invece, non riesce ad andare oltre la dotazione di 28 punti, Risultati Conférence Est: Boston-Milwaukee 109-86 (1-1) Conférence Ovest: Memphis-Golden State 106-101 (1-1).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: a Bari la prima mezza maratona del Mediterraneo
Prevista anche una gara di 10 km, per aziende e lavoratori
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BARI
04 maggio 2022
12:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arriva a Bari la prima mezza maratona del Mediterraneo, ma “Bari Med Marathon” non si presenta solo come una manifestazione podistica.
E’ organizzata da “La Fabrica di corsa” ed è stata presentata questa mattina nella sede di Confindustria Bari Bat, alla presenza del sindaco del capoluogo pugliese, Antonio Decaro, del presidente di Confindustria Bari e Bat Sergio Fontana, della presidente della sezione Sanità, Annabella Cascione, del segretario generale del corpo consolare di Puglia e Basilicata Massimo Salomone e di Pierdavide Losavio de La Fabrica di Corsa.

Bari per la prima volta promuove un’iniziativa sportiva dedicata ai popoli dei 22 Paesi del Mediterraneo con una tre giorni, il 20, 21 e 22 maggio, in cui si alterneranno eventi, gare, dimostrazioni sportive e conferenze su sport e benessere, turismo e welfare aziendale.
La gara competitiva di 21 chilometri è aperta a tutti gli atleti amatoriali; Bari è la prima città in Italia che promuove una Factory Run, gara di 10 chilometri competitiva e non competitiva, dedicata alle aziende e ai lavoratori, nata per incoraggiarle ad adottare forme di welfare aziendale che favoriscano il benessere fisico dei dipendenti. L’evento è aperto a tutti ma con un’attenzione particolare alle squadre aziendali per sensibilizzare le imprese pubbliche e private.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Molinari rientra e affronta McIlroy al Wells Fargo
PGA Tour di scena a Potomac. Il nordirlandese difende il titolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
12:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un mese dopo l’uscita al taglio al The Masters, Francesco Molinari torna sul green.
Il torinese sarà tra i protagonisti del Wells Fargo Championship, torneo del PGA Tour in programma dal 5 all’8 maggio a Potomac, nel Maryland.
L’evento, che mette in palio 9.000.000 di dollari, si giocherà al TPC Potomac at Avenel Farm, sullo stesso percorso che nel 2018 vide proprio Chicco Molinari trionfare al Quicken Loans National.
Chance di riscatto per il piemontese che giocherà i primi due round della competizione al fianco dell’americano Webb Simpson e di Rory McIlroy. Proprio il nordirlandese (settimo nel world ranking) sarà l’avversario da battere. Ha vinto infatti il torneo nel 2021, ma anche nel 2010 e nel 2015. Tra i favoriti della vigilia ecco poi il messicano Abraham Ancer (runner up nel lo scorso anno), lo spagnolo Sergio Garcia, l’inglese Tyrrell Hatton e gli australiani Jason Day (conquistò la competizione nel 2018) e Marc Leishman.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Credito Sportivo ok bilancio 2021, utile è di 15 mln
Record di impieghi a conferma del sostegno per sport e cultura
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
12:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Cda dell’Istituto del Credito Sportivo, presieduto da Andrea Abodi ha approvato i risultati dell’esercizio 2021, chiuso con un utile netto di 15 milioni (+37% anno su anno), con indici di patrimonializzazione e redditività rilevanti (CET1/Tier 1/Total Capital ratio pari a 79,4%, Return on SREP pari al 9,9%).
ICS raggiunge un nuovo record di impieghi: sono stati erogati 341,9 milioni, in crescita di circa 18,9 milioni rispetto al 2020; erogati 264,2 milioni per attività di sviluppo infrastrutturale nei settori di riferimento (+44,9% anno su anno) e 77,7 milioni per liquidità e circolante.
Significativo l’impegno nella cultura, uno degli obiettivi qualificanti del Piano Industriale 2020/23: 43,1 milioni di finanziamenti, di cui 37,1 a beneficio di enti pubblici e 6 milioni verso controparti private. Grazie ai finanziamenti dell’Istituto si sono potuti sviluppare progetti in ambito cultura per oltre 104 milioni. Fondamentale il supporto alla liquidità di imprese, società e Asd nel contesto pandemico, con erogazioni di 65 milioni agevolate dall’intervento dei fondi speciali, garanzia e contributi in conto interessi, alimentati grazie alle misure previste dal ‘Sostegni bis’ dedicate allo sport e gestite per conto dello Stato da ICS. In coerenza con il Piano industriale è stato elaborato ed approvato un preciso piano di responsabilità sociale e di sviluppo sostenibile che guiderà le attività 2022, è proseguito il rafforzamento della struttura con un organico che ha raggiunto le 209 risorse. Per il presidente Andrea Abodi “i gratificanti risultati di ICS nel 2021 rappresentano un’importante tappa nel percorso di crescita delineato dal Piano Industriale 2020/23, orientato alla creazione di valore economico e sociale a beneficio del nostro Paese, attraverso lo sviluppo sostenibile dello sport e della cultura. Essere utili e produrre utili, come siamo riusciti a fare lo scorso anno a livelli mai raggiunti, rappresenta un elemento qualificante della nostra missione di banca pubblica che sente il dovere di contribuire al rilancio dell’Italia e al miglioramento del benessere e della qualità della vita. Ci inorgoglisce il percorso avviato nel 2021”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gravina a Governo ‘professionismo donne? serve concretezza’
Su Pnrr ‘Coni avrebbe dato contributo straordinario’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
13:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo creduto che la sensibilità del mondo dello sport dovesse aprire a una pari dignità delle nostre ragazze.
Il decreto Nannicini ci aiuta, ma non risolve il problema.
Noi confidiamo nella modifica di quel provvedimento che riguarda il lavoratore sportivo perché potrebbe essere un valido auto, chiediamo questo alle autorità governative.
Chiediamo concretezza nell’accompagnare questo processo del professionismo femminile perché è un processo costosissimo”.
Lo ha detto Gabriele Gravina, presidente della Figc, durante il Consiglio Nazionale del Coni. Poi una riflessione sul Pnrr.
“Mi dispiace di esser accusato di non aver fatto – ha spiegato Gravina -. Abbiamo ricevuto 347 domande, perché la nostra federazione avrebbe dovuto sceglierne una e penalizzare le altre? Il mondo dello sport, in termini di investimenti coordinato, come ne esce? Perché alcune regioni sono state avvantaggiate rispetto ad altre?”. “Forse il Coni avrebbe potuto dare contributo straordinario – ha concluso il presidente della Figc – e trovare una quadra diversa da quella che si presenterà agli occhi degli spettatori più attenti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: sono 45 gli italiani al via, Bardiani tutta tricolore
La Eolo Cometa invece ne schiererà 7 al via da Budapest
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
14:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Saranno 45 i corridori italiani al via del 105/o Giro d’Italia di ciclismo, pronto a scattare venerdì da Budapest.
Il numero è stato ufficializzato poco fa, dopo la presentazione della ‘starting list’ definitiva della corsa rosa.
La squadra col maggior numero di atleti di casa è la Bardiani Csf Faizané, che ne schiererà 8: Luca COVILI, Filippo FIORELLI, Davide GABBURO, Sacha MODOLO, Luca RASTELLI, Alessandro TONELLI, Filipoo ZANA, Samuele ZOCCARATO. Al secondo posto la Eolo Cometa, con 7: Vincenzo ALBANESE, Davide BAIS, Lorenzo FORTUNATO, Mirco MAESTRI, Samuele RIVI, Diego ROSA, Francesco GAVAZZI. Segue la Drone Hopper Androni Giocattoli, con 4: Mattia BAIS, Simone RAVANELLI, Filippo TAGLIANI, Edoardo ZARDINI. La Astana Qazaqstan ne avrà 3: Valerio CONTI, Fabio FELLINE, Vincenzo NIBALI. Anche la Cofidis presenterà al via 3 concorrenti: Davide CIMOLAI, Simone CONSONNI, Davide VILLELLA.
Stesso discorso per la Trek: (Dario CATALDO, Giulio CICCONE, Jacopo MOSCA. La UAE Emirates avrà Alessandro COVI, Davide FORMOLO, Diego ULISSI. La Alpecin Fenix sarà al via con 2: Jakub MARECZKO, Stefano OLDANI. La Intermarché Wanty Gobert idem: Domenico POZZOVIVO, Lorenzo ROTA. Altri 2 corridori per la Israel PremierTech: Giacomo NIZZOLO, Alessandro DE MARCHI. Un corrdore a testa avranno la Ag2r Citroen (Andrea VENDRAME), la Bora Hansgrohe (Giovanni ALEOTTI), la Groupama Fdj (Jacopo GUARNIERI), la Ineos Grenadiers (Salvatore PUCCIO), la Jumbo Visma (Edoardo AFFINI), la Quick Step Alpha Vynil (Davide BALLERINI), la Team BikeExchange Jayco (Matteo SOBRERO) e il Team Dsm (Alberto DAINESE).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: nasce l’inno dell’Associazione Olimpici Azzurri
In prima mondiale domani al Teatro Ariston di Sanremo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
15:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Anche gli atleti olimpici d’Italia hanno il loro inno grazie a Lorenzo Porzio, bronzo olimpico nel canottaggio ad Atene 2004, oggi affermato musicista e direttore d’orchestra.
L’inno degli azzurri domani aprirà la finale mondiale del Sanremo junior, primo evento del 23/a edizione del Festival mondiale di creatività nella scuola.
Proprio il maestro Porzio dirigerà i 50 elementi dell’orchestra dell’Ariston di Sanremo. All’evento saranno presenti molti consiglieri dell’Associazione olimpici azzurri d’Italia. La finale mondiale di Sanremo Junior, concorso canoro riservato ai giovanissimi fra i 6 e i 15 anni, è patrocinata dal Comune di Sanremo e da Unicef: si svolgerà domani al Teatro Ariston di Sanremo.
Il Comitato ha inoltre deciso di assegnare ad Anaoai il ‘Gef Sport Award 2022′, prestigioso riconoscimento che premia l’Associazione per il proprio impegno nel promuovere lo sport, facendone volano di cultura e stile di vita, oltre naturalmente alla diffusione della maglia azzurra, intesa come simbolo dei valori olimpici, sportivi e culturali dell’Italia che sarà ritirato dalla pluricampionessa del mondo di pattinaggio a rotelle e vicepresidente vicario Anaoai.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: ecco la 106/a Targa Florio, dal 6 al 7 maggio
Sarà il terzo round del Campionato Italiano Assoluto Rally
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
16:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata presentata oggi la 106^ Targa Florio, la gara organizzata dall’AC Palermo con il supporto diretto di ACI Sport, che il 6 e 7 maggio sarà 3° appuntamento di Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco con 60 iscritti, poi la Coppa Rally di Zona con 80 iscritti e la Targa Florio Historic Rally che è 3° round di Campionato Italiano con 63 iscritti.

CRZ ed Historic inaugureranno il Campionato Siciliano Rally che assegna punteggio doppio.
Sono 203 in tutto gli equipaggi che animeranno l’edizione 2022 della corsa automobilistica più antica del mondo, che per 2 giorni si sfideranno sulle strade delle Madonie. I motori si accenderanno venerdì mattina dalle 8 con i test per le vetture da gara, shakedown, in programma sulla SP 121, in località Cangemi, presso Termini Imerese. Alle 14 lo start dal Targa Florio Village ubicato presso il Porto di Termini, sede anche del Parco Assistenza e del Traguardo nella serata di Sabato 7. Presenti tutti i protagonisti annunciati delle tre gare e sono 5 i marchi ufficialmente rappresentati.
Ad illustrare i particolari della 106^ Targa Florio, presenti il Commissario Straordinario dell’AC Palermo Giovanni Pellegrino, il Direttore Giovanni Caturano e Marco Rogano Direttore Generale ACI Sport. “La diversità può favorire la collaborazione purché libera da pregiudizi” – ha sottolineato Giovanni Pellegrino, evidenziando la rapidità con cui si è lavorato presso l’ente di Viale della Alpi, per garantire il regolare svolgimento di un evento che è “Continuità nella tradizione” – ed ha poi concluso portando il saluto del Presidente dell’Automobile Club D’Italia Angelo Sticchi Damiani e ringraziando per la costante collaborazione il Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia e Presidente della Commissione Rally Daniele Settimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: al Canottieri Tevere Remo torneo internazionale donne
60 mila dollari montepremi per l’edizione speciale dei 150 anni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
04 maggio 2022
16:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In collaborazione con l’Itf (International Tennis Federation) il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo organizza il torneo internazionale femminile di tennis.
La XVII edizione si svolgerà dal 16 al 22 maggio prossimi presso la sede sportiva del Circolo in Lungotevere dell’Acqua Acetosa.
La entry list è pronta e sarà definitiva entro sette giorni, protagoniste le tenniste classificate tra le prime 250 del mondo.
Anche per questa edizione il Direttore del torneo sarà Piero Marchiani, esperto di tennis e responsabile della scuola tennis presso il Circolo nonché autore del libro “Il barone del tennis”.
Oltre al montepremi di 60 mila dollari ed alla prestigiosa BMW Cup per la vincitrice del Torneo, come per ogni edizione del Torneo sono previsti altri riconoscimenti individuali quali quello per la “Giovane più promettente” in ricordo di Alberto Santevecchi e il Premio Fair Play in ricordo del campione di tennis Giorgio de’ Stefani.
Appuntamento per venerdì 13 maggio presso la terrazza del Circolo sul Tevere per la conferenza stampa di presentazione ufficiale del Torneo alla presenza del Presidente del Circolo Daniele Masala e dei tanti sponsor che hanno contribuito alla realizzazione del Torneo (BMW, Carpineto Grandi Vini di Toscana, Numero Blu, Coldwell Banker, BCC Roma, Head, Omnia Hotel, Egeria, Physio life).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Van der Poel: ‘Completare Giro e Tour per essere il più forte’
Olandese alla sua prima partecipazione alla corsa rosa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
19:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Concludere una delle grandi corse a tappe per diventare un corridore più forte: Mathieu van der Poel, è alla sua prima partecipazione al Giro d’Italia (che prenderà il via venerdì da Budapest).
“Voglio finire il Giro e il Tour de France quest’anno”, ha spiegato l’olandese che aveva abbandonato il Tour a luglio dopo sei giorni in giallo per prepararsi ai Giochi Olimpici.

Il vincitore dell’ultimo Giro delle Fiandre, che a 27 anni non ha mai completato una gara di tre settimane, ha ammesso che “la terza settimana sarà un punto interrogativo”. “E’ uno dei motivi per cui voglio davvero finire la gara – ha aggiunto – Si dice che si diventi un ciclista più forte dopo un Grand Tour, è uno dei miei obiettivi”. L’altro sarà quello di vestire la maglia rosa di leader dopo aver vestito il giallo al Tour de France: “Ci proverò, certo – ha assicurato – Ma non sarà facile”.
Arrivato mercoledì in Ungheria, dove venerdì è data la partenza del Giro, Van der Poel ha visionato il percorso della prima tappa con arrivo in salita al Castello di Visegrad (3,8 km al 5% di pendenza media). “Non è molto ripido – ha concluso – Sarà difficile attaccare lì e lasciare andare velocisti come Caleb Ewan”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: 45 gli italiani al via, la prima di Van der Poel
Venerdì da Budapest parte la corsa rosa numero 105
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
19:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mancano due giorni al via del Giro d’Italia numero 105.
Si parte venerdì da Budapest e dopo tre tappe in Ungheria, la gara attraverserà l’Italia fino all’arrivo fissato a Verona domenica 29 maggio.
Grande l’attesa per gli appassionati, ma anche i protagonisti. Occhi puntati su Richard Carapaz: l’ecuadoriano nel 2019 conquistò la corsa rosa a Verona, dove anche quest’anno è previsto l’epilogo, ma con la maglia della spagnola Movistar. Adesso che fa parte dello squadrone Ineos Grenadiers le sue possibilità di salire sul gradino più alto del podio aumentano. Tanto più che avrà il supporto di compagni altamente competitivi e altri tre anni di esperienza alle spalle, compresi il terzo posto al Tour vinto e l’oro olimpico in linea su strada a Tokyo.
Il vincitore del Giro delle Fiandre, Mathieu Van der Poel, è all’esordio nella corsa a tappe italiana, e non nasconde le sue ambizioni: “Voglio finire il Giro e il Tour de France quest’anno”, ha spiegato l’olandese che aveva abbandonato il Tour a luglio dopo sei giorni in giallo per prepararsi ai Giochi Olimpici. Il vincitore dell’ultimo Giro delle Fiandre, che a 27 anni non ha mai completato una gara di tre settimane, ha ammesso che “la terza settimana sarà un punto interrogativo”. “E’ uno dei motivi per cui voglio davvero finire la gara – ha aggiunto – Si dice che si diventi un ciclista più forte dopo un Grand Tour, è uno dei miei obiettivi”. L’altro sarà quello di vestire la maglia rosa di leader dopo aver vestito il giallo al Tour de France: “Ci proverò, certo – ha assicurato – Ma non sarà facile”. Arrivato mercoledì in Ungheria, dove venerdì è data la partenza del Giro, Van der Poel ha visionato il percorso della prima tappa con arrivo in salita al Castello di Visegrad (3,8 km al 5% di pendenza media). “Non è molto ripido – ha concluso – Sarà difficile attaccare lì e lasciare andare velocisti come Caleb Ewan”.
Saranno 45 i corridori italiani al via del 105/o Giro d’Italia di ciclismo, pronto a scattare venerdì da Budapest. Il numero è stato ufficializzato poco fa, dopo la presentazione della ‘starting list’ definitiva della corsa rosa.
La squadra col maggior numero di atleti di casa è la Bardiani Csf Faizané, che ne schiererà 8: Luca COVILI, Filippo FIORELLI, Davide GABBURO, Sacha MODOLO, Luca RASTELLI, Alessandro TONELLI, Filipoo ZANA, Samuele ZOCCARATO.
Al secondo posto la Eolo Cometa, con 7: Vincenzo ALBANESE, Davide BAIS, Lorenzo FORTUNATO, Mirco MAESTRI, Samuele RIVI, Diego ROSA, Francesco GAVAZZI.
Segue la Drone Hopper Androni Giocattoli, con 4: Mattia BAIS, Simone RAVANELLI, Filippo TAGLIANI, Edoardo ZARDINI.
La Astana Qazaqstan ne avrà 3: Valerio CONTI, Fabio FELLINE, Vincenzo NIBALI.
Anche la Cofidis presenterà al via 3 concorrenti: Davide CIMOLAI, Simone CONSONNI, Davide VILLELLA.
Stesso discorso per la Trek: (Dario CATALDO, Giulio CICCONE, Jacopo MOSCA.
La UAE Emirates avrà Alessandro COVI, Davide FORMOLO, Diego ULISSI.
La Alpecin Fenix sarà al via con 2: Jakub MARECZKO, Stefano OLDANI.
La Intermarché Wanty Gobert idem: Domenico POZZOVIVO, Lorenzo ROTA.
Altri 2 corridori per la Israel PremierTech: Giacomo NIZZOLO, Alessandro DE MARCHI.
Un corridore a testa avranno la Ag2r Citroen (Andrea VENDRAME), la Bora Hansgrohe (Giovanni ALEOTTI), la Groupama Fdj (Jacopo GUARNIERI), la Ineos Grenadiers (Salvatore PUCCIO), la Jumbo Visma (Edoardo AFFINI), la Quick Step Alpha Vynil (Davide BALLERINI), la Team BikeExchange Jayco (Matteo SOBRERO) e il Team Dsm (Alberto DAINESE).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: dall’Etna al Mortirolo, tutti in fila per la ‘rosa’
Al via venerdi’ da Budapest. Il Pordoi sara’ la Cima Coppi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
19:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Discese ardite e risalite.
E’ la sintesi del Giro d’Italia di ciclismo numero 105, pronto a spiccare il volo dall’Ungheria, e sara’ la quattordicesima volta dall’estero.
L’appuntamento con la grande partenza e’ fissato per venerdi’ 6 maggio a Budapest. L’Ungheria ospitera’ anche le tappe 2 e 3, prima del ritorno in Italia dalla Sicilia. Lo spettacolo si annuncia entusiasmante e affascinante come solo il Giro: la corsa rosa resta un’icona tricolore di rigogliosa tradizione nazionalpopolare, a prescindere dal prestigio del lotto dei partenti quest’anno privo di alcuni grandissimi del pedale. Non saranno infatti al via Primoz Roglic, Tadej Pogacar e Matej Mohoric, i tre sloveni che, negli ultimi anni, hanno vinto tutto. Non ci sara’ nemmeno il baby-fenomeno belga Remco Evenepoel, recente trionfatore della Liegi, e neppure big sempreverdi come Froome, Geraint Thomas e Quintana, peraltro tutti vincitori del Giro. Anche Damiano Caruso ha scelto il Tour, cosi’ come Filippo Ganna che, nelle ultime edizioni del Giro ha dato spettacolo, a cronometro come nelle tappe in linea.
Tra i presenti, la sfida sembra ristretta a Carapaz, Nibali e Dumoulin. La carovana rosa, dopo l’inizio ungherese, procedera’ col naso all’insu fin dall’estremo lembo della Penisola con una tappa che, da Avola, portera’ al rifugio Sapienza sull’Etna: 166 km e un dislivello di 3.590 metri. E’ il primo durissimo esame della corsa. La prima frazione attraversera’ le strade del Barocco siciliano e Noto, in direzione del vulcano piu’ alto d’Europa. La salita verra’ approcciata da Ragalna, poi il versante di Nicolosi per gli ultimi 14 km. Il Giro risalira’ dalla Calabria verso la Basilicata: il primo week-end italiano avra’ il sapore di una pizza ‘mare-monti’, dal momento che sabato 14 maggio la tappa 8 si snodera’ per le strade di Napoli e il giorno dopo da Isernia al Blockhaus (187 km), con i corridori messi a dura prova gia’ verso Rionero Sannitico.
La corsa scollinera’ a Roccaraso, poi scalera’ per due volte la cima della Maiella. Dall’Abruzzo ancora su in Romagna, poi L’Emilia e la Liguria, con arrivo a Genova. Nella parte finale della taoppa 12 (19 maggio), il Giro ricordera’ i 43 morti della tragedia del Ponte Morandi (14 agosto 2018): i corridori passeranno sopra il viadotto San Giorgio. Altro appuntamento importante domenica 22, con la Rivarolo Canavese-Cogne (177 km), nel tappone delle Alpi occidentali, caratterizzato da salite molto lunghe, ma senza grandi pendenze. Verra’ costeggiata la Dora Baltea per entrare nella Valle’ e: il finale nel Parco nazionale del Gran Paradiso, che compie 100 anni. Oltre 46 degli ultimi 80 km saranno in salita. Il 24 maggio e’ da segnare in rosso perche’ la tappa 16, Salo’ -Aprica, proporra’ 200 km di pura sofferenza: frazione classica della Valtellina con diverse salite, alcune delle quali tornano dopo anni.
Attraversata la Val Camonica verra’ scalato il terribile Mortirolo, dal versante di Monno, per scendere a Grosio e percorrere le strade del vino Sforzato, cui e’ dedicata la tappa, scalando Teglio per giungere ad Aprica dal Valico di Santa Cristina. Il giorno dopo ci sara’ spazio per altre sfide in quota, con la Ponte di Legno-Lavarone (165 km), una frazione divisa in due parti, con partenza verso il Passo del Tonale. Dopo l’attraversamento dell’Adige, si scalera’ la salita di Palu’ di Giovo (feudo dei Moser), passando dalla Valle di Mocheni per raggiungere Pergine Valsugana e il finale che da solo merita tutte le stellette di difficolta’ della tappa. Dopo Pergine si scala il Passo Vetriolo da un versante inedito e la salita Menador con i tornanti stretti. Dopo il Gpm di Monte Rovere, l’arrivo. Dopo un paio di tappe relativamente tranquille, il gran finale e’ fissato sabato 28 maggio con la Belluno-Marmolada (Passo Fedaia), di 167 km: e’ il classico tappone dolomitico, l’ultimo in salita. Da affrontare il Passo San Pellegrino (pendenze oltre il 15% dopo Falcade), seguito da Pordoi (Cima Coppi 2022) e Fedaia. Dopo 14 anni la Marmolada e’ di nuovo sede d’arrivo. Il giorno dopo a Verona, chi ne avra’ , puo’ sfidare anche il tempo. Ma solo uno si colorera’ di rosa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Madrid, Nadal torna ed è subito vincente
Sei settimane dopo una frattura da stress batte Kecmanovic
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
20:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafa Nadal ha aperto con una vittoria la sua stagione sulla terra battuta che segna il ritorno sei settimane dopo una frattura da stress a una costola.
Nel secondo turno del Masters 1000 di Madrid ha dominato il serbo Miomir Kecmanovic (n.32 del mondo) 6-1, 7-6(7/4).
Ad appena tre settimane dal Roland-Garros (22 maggio-5 giugno) e contro uno dei giocatori più in forma dall’inizio della stagione 2022, Nadal ha dimostrato di aver ritrovato la forma fisica, in particolare nel primo set, vincendo in poco meno di due ore.
La sua ultima partita risaliva al 20 marzo, quando perse nella finale di Indian Wells contro l’americano Taylor Fritz (6-3, 7-6) il giorno dopo l’infortunio alla costola. Ha poi dovuto rinunciare ai tornei di Monte-Carlo e Barcellona.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Madrid, Musetti vola agli ottavi e trova Zverev
Battuto lo statunitense Korda 6-4, 6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
22:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti vola agli ottavi di finale del “Mutua Madrid Open”, quarto Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 6.744.165 euro, che si sta disputando sulla terra battuta della “Caja Magica” della capitale spagnola.
Il 20enne di Carrara, n.63 del ranking, promosso dalle qualificazioni, ha regolato 6-4 6-3, in un’ora e quarantuno minuti, lo statunitense Sebastian Korda, n.30 del ranking.
Domani negli ottavi Musetti sfiderà il tedesco Alexander Zverev, n.3 del ranking, campione in carica e vincitore anche dell’edizione del 2018.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Madrid, Sinner batte De Minaur e va agli ottavi
Australiano battuto 6-4 6-1. Per altoatesino è vittoria n.100
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2022
22:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Lorenzo Musetti, ottavi di finale a Madrid anche per Jannik Sinner che ha sconfitto 6-4 6-1, in poco meno di un’ora e un quarto di partita, l’australiano Alex Del Minaur, conquistando la vittoria numero 100 in carriera.
Negli ottavi – sempre giovedì – Sinner troverà dall’altra parte della rete il vincente del match tra il canadese Feklix Auger Aliassime, n.10 del ranking ed 8 del seeding, ed il cileno Cristian Garin, n.39 ATP.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa America: imprese Moro di Venezia rivivono 30 anni dopo
Week-end di celebrazioni per successo del 1992 nella Vuitton Cup
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
05 maggio 2022
09:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Venezia è pronta ad accogliere ancora una volta la Louis Vuitton Cup.
Il 30 aprile di 30 anni fa, a San Diego (Usa), Moro di Venezia e la Compagnia della Vela incidevano i loro nomi nella storia del più prestigioso e antico trofeo dello sport: l’America’s Cup.
I ragazzi del Moro torneranno a Venezia questo fine settimana per rivivere e celebrare tutti assieme la vittoria conquistata nella finale della selezione degli sfidanti su Team New Zealand, che valse l’accesso alla finale dell’America’s Cup. Se le speranze della vittoria, così come pure di una rivincita, non ebbero seguito, quella singola impresa non fu una sconfitta, bensì segnò l’inizio di una passione dell’Italia per la vela e ispirò una nuova generazione di velisti di cui i ‘Mori’ ne furono i capostipiti.
Il programma delle celebrazioni prevede una cena di gala domani sera, la sede nautica della Compagnia della Vela, sull’isola di San Giorgio Maggiore, alla quale parteciperanno i componenti il team del Moro di Venezia, i soci del club e le autorità. In questa occasione sarà esposta la Louis Vuitton Cup, che rimarrà a Venezia nella Compagnia della Vela fino al mese prossimo. Alle ore 22 è in programma un collegamento video da San Francisco con Paul Cayard, skipper del Moro di Venezia.
Sabato, intorno alle 17, è previsto il passaggio in bacino San Marco del Moro di Venezia, il secondo prototipo costruito dai Cantieri Tencara per l’America’s Cup, accompagnato dal Maxi-Ior Moro di Venezia II, altra barca storica appartenuta a Raul Gardini, dalla Dodesona, barca di rappresentanza della Reale Società Canottieri Bucintoro, da altre barche a vela e a remi, per un saluto alle sedi della Compagnia della Vela e della Bucintoro, la più antica associazione remiera di Venezia – quest’anno festeggia 140 anni dalla fondazione – unita da un legame storico e di amicizia all’avventura del Moro. La serata continuerà poi in Arsenale per una grande festa aperta a tutti gli amici del Moro di Venezia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff Nba; Miami e Phoenix vincono e vanno sul 2-0
Battute ancora Philadelphia e Dallas
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
13:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Miami e Phoenix mantengono il fattore campo anche in gara-2 e si portano entrambe sul 2-0 nelle serie contro Philadelphia e Dallas.
Gli Heat usano un parziale di 10-0 nel quarto periodo per piegare definitivamente la resistenza dei Sixers (119-103 il risultato finale), a cui non servono i 34 punti di Tyrese Maxey per sopperire all’assenza di Joel Embiid.
I Suns spaccano in due la partita nel quarto periodo con i 58 punti della coppia Paul-Booker, rendendo inutili i 35 di un Luka Doncic puntato continuamente in difesa: 129-109 il finale.
A 3:45 dalla fine del terzo quarto la partita è in perfetta parità sul 78-78, ma da lì in poi i Suns chiudono la frazione di gioco con un parziale di 11-5 e soprattutto nell’ultimo quarto segnano 20 punti contro i soli 2 degli avversari in poco meno di 5 minuti per prendersi gara-2 con autorità. L’attacco di Phoenix gira a pieno regime e sfiora il 65% dal campo (nuovo record di franchigia ai playoff) con il 52% da tre punti (13/25), portandosi sul 2-0 nella serie.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Champions: il ferrarista Sainz pazzo per Real “andiamo a Parigi”
Nella notte Opening Party del Gp di Miami con piloti e team
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
11:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
‘A Miami ma sempre forza Madrid e nient’altro!! Sì, sì, sì, andiamo a Parigi!”.
Da Miami dove domenica si correrà il primo Gran Premio di Formula 1 della storia per la città della Florida il pilota della Ferrari Carlos Sainz non si è voluto perdere l’incredibile semifinale di ritorno del suo Real Madrid.
Nonostante tutti gli impegni in programma ha seguito il match da lontano: sui profili social della Ferrari e dello stesso pilota spagnolo non sono mancate le immagini dietro le quinte. Il ferrarista ha seguito la prima parte di match al fianco del compagno di squadra Charles Leclerc dal motorhome della rossa.
Nella notte a Miami si è tenuto un Opening Party per concedere agli appassionati di salutare i piloti ed idoli a breve distanza da loro, in una grande festa fatta di luci, musica e colori che potesse celebrare l’arrivo del Circus in Florida. La folla, numerosissima e presente anche per un concerto tenutosi nell’arco della stessa serata, ha così potuto ascoltare le dichiarazioni di tutti i team principal e piloti che si daranno battaglia sul nuovo circuito a partire da venerdì con le prime libere.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: a Miami atteso ancora un testa a testa Leclerc-Verstappen
Ferrari sul gradino più alto del podio, tra le scuderie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
11:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
C’è tanta voglia di riscatto in casa Ferrari dopo che il Gran Premio dell’Emilia Romagna, a Imola, ha rilanciato Max Verstappen e la Red Bull.
La Rossa, domenica sera nella prima edizione del Gran Premio di Miami, vuole tornare a fare la voce grossa ma è consapevole che non sarà semplice.
La quinta prova del Mondiale di Formula 1 si preannuncia un altro testa a testa tra i due protagonisti della rassegna iridata, Charles Leclerc e Max Verstappen. Il ferrarista, primo della classifica, è il grande favorito sul circuito della Florida, secondo gli esperti Sisal, tanto che la terza vittoria stagionale è offerta a 2,25. Il numero 16 della Ferrari vuole respingere l’assalto di un Max Verstappen che a Imola ha mostrato a tutti perché ha il numero 1 sulla sua Red Bull.
L’olandese, dopo la tripletta in terra italiana, ha la stessa quota del monegasco per centrare un altro successo su un tracciato che sarà nessuno dei piloti conosce.
Cerca riscatto, dopo due ritiri consecutivi, il ferrarista Carlos Sainz scivolato ora in quinta posizione mondiale a 48 punti dal compagno di squadra. Lo spagnolo deve resettare mentalmente le gare a Melbourne e Imola per tornare a ruggire come a inizio stagione. Sainz va ancora a caccia della sua prima vittoria in carriera e riuscirci a Miami è ipotesi a 6,00. Se Leclerc e Verstappen partono alla pari, la Ferrari è invece leggermente avanti tra le scuderie. La Rossa, per gli esperti Sisal, è favorita per centrare la vittoria a 1,75 rispetto alla Red Bull offerta a 1,95.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Equitazione: Fise, firmato protocollo con SOS Villaggi Bambini
Il n.1 federale Di Paola: “Sport motore sociale importantissimo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
12:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’aiuto che può dare il cavallo ai bambini in difficoltà è immenso: per questo il protocollo d’intesa firmato tra la Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) e SOS Villaggi dei Bambini s’inserisce in un percorso virtuoso dove sport e inclusione vanno a braccetto.
“Siamo orgogliosi di questo accordo, lo sport non è solo primato olimpico ma anche motore sociale importantissimo – afferma il presidente della FISE Marco Di Paola, al momento della firma al Roma Polo Club -.
La nostra Federazione ha quasi 180mila tesserati, di cui 100mila bambini, è nostro dovere restituire qualcosa alla società”. Il cavallo, animale terapeutico per eccellenza, potrà essere uno strumento per assicurare ai bambini e alle bambine aiutati da SOS Villaggi dei Bambini il pieno sviluppo delle loro potenzialità. “Questo protocollo ci permette di sfruttare un rapporto diretto con la FISE, che per noi è molto importante”, spiega Roberta Capella, direttrice di SOS Villaggi dei Bambini, che da 60 anni opera in Italia per aiutare i piccoli che hanno perso (o rischiano di perdere) le cure familiari. Nelle vesti di social partner della Federazione, la onlus potrà sensibilizzare il pubblico durante gli eventi targati FISE. Alla firma del protocollo era presente anche il vice-presidente del Roma Polo Club Maurizio D’Amico.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Sport: Malagò, esclusione degli atleti russi crea imbarazzo
“Ma fa parte sanzioni che Cio ha ritenuto giusto applicare”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NORCIA (PERUGIA)
05 maggio 2022
12:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ai grandi appuntamenti sportivi “ci arriviamo con una situazione drammatica, l’esclusione degli atleti russi e bielorussi crea comunque imbarazzo e complicazioni, ma fa parte delle sanzioni che il Cio ha ritenuto giusto applicare per non aver rispettato la tregua olimpica durante le Olimpiadi e Paralimpiadi di Pechino”.
Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, stamani a Norcia, ha commentato lo scenario sportivo mondiale che si è venuto a creare in conseguenza del conflitto in atto in Ucraina.

Giunto nella città di San Benedetto per partecipare al convegno “Lo sport per la Valnerina”, Malagò, a margine dell’evento, ha avuto un pensiero anche per gli atleti ucraini che “con la testa e il cuore sono concentrati su quello che accade nel loro Paese”, ricordando come invece sia stato completamente azzerato in Ucraina lo sport amatoriale.
Parlando dello sport come occasione di rilancio del territorio della Valnerina, colpita più di cinque anni fa dal sisma, il presidente del Coni ha evidenziato “la bellezza di un territorio conosciuto in tutto il mondo e da sempre vocato alle attività sportive. Se fossi stato un atleta – ha sottolineato – mi sarei augurato di venire in ritiro in queste zone”. Nei minuti che hanno preceduto il convegno, al presidente Malagò è stata regalata una sciarpa del “Roma club Norcia”, da parte di Alberto Allegrini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Madrid Murray malato si ritira, Djokovic nei quarti
I due si sarebbero affrontati per la 37/ma volta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
15:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Madrid non ci sarà il 37/o duello tra Novak Djokovic e Andy Murray: lo scozzese, ex numero 1 del mondo e oggi 78esimo, si è ritirato prima degli ottavi di finale che erano in programma a mezzogiorno.
“Purtroppo Andy Murray, malato, non può” giocare, scrivono gli organizzatori del torneo ATP Masters 1000.  Djokovic e Murray si sarebbero affrontati per la 37/ma volta in carriera, l’ultima risaliva a gennaio 2017 a Doha.
Lo scozzese, anca in titanio dal 2019 e beneficiario di una wild card al torneo di Madrid, aveva vinto le prime due partite sulla terra battuta in cinque anni (Roland-Garros 2017), contro Dominic Thiem, poi contro Denis Shapovalov. Nei quarti Djokovic affronterà il polacco Hubert Hurkacz o il serbo Dusan Lajovic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: a ‘L’Uomo e il Mare’ la cronaca del 65mo Zafarancho
Rubrica Rai Sport ad Alghero tra storia, pirati e integrazione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
14:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le avventure affascinanti dei pirati nelle acque dei Caraibi.
Bucanieri e Filibustieri che vivacizzarono con le loro scorrerie le zone dell’isola di Tortuga e le coste dell’Hispaniola Haiti per buona parte del ‘600 e l’inizio del 700.
Una storia iniziata molti anni fa quella dei Fratelli della Costa che dal Cile sono sbarcati in Italia nel lontano 1953 animati da grandi aspirazioni di giustizia e libertà. La consacrazione ufficiale con la prima Tavola nel nostro Paese il 10 marzo del 1957 a bordo del Transatlantico ” Cristoforo Colombo”.
La storia, i rituali e i valori della Fratellanza codificati nell’Ottalogo come codice di comportamento nella puntata della Rubrica “L’UOMO E IL MARE”, il programma ideato, curato e condotto da Giulio Guazzini, in onda questa sera alle 22.50, su RAISPORT +HD. In apertura la cronaca del 65mo Zafarancho dei Fratelli della Costa Italiani riuniti ad Alghero, dove sono state raccolte le testimonianze e le voci più prestigiose dell’Associazione. Di seguito la visita, in esclusiva per RAISPORT, all’Eco – Museo Egea di Fertilia ad un passo da Alghero, straordinaria testimonianza di luce sulla memoria. Un patrimonio culturale e ambientale tutto da scoprire. L’esodo italiano, via mare, dalla Venezia Giulia, Istria e dalla Dalmazia con la formazione straordinaria di una nuova Comunità nel segno dell’integrazione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono 150 le atlete di 24 squadre al via del Giro femminile
Partenza da Cagliari il 30 giugno, arrivo a Padova il 10 luglio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
05 maggio 2022
15:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Prenderà il via da Cagliari giovedì 30 giugno, per concludersi a Padova domenica 10 luglio, passando attraverso Sardegna, Emilia Romagna, Lombardia, Trentino-Alto Adige e Veneto, il Giro Donne 2022.
Un evento, giunto alla sua 33/a edizione, che nel 2022 torna nel circuito dell’UCI Women’s World Tour grazie a tutte le squadre e atlete che lo hanno sempre supportato e all’impegno e al lavoro di Pmg Sport/Starlight che per il secondo anno consecutivo ne firma l’organizzazione. Oggi la presentazione a Cagliari.
“Partecipiamo con grande soddisfazione a questa manifestazione – ha detto il sindaco Paolo Truzzu – per il ruolo importante nella promozione dell’isola e per l’indotto che contribuisce a produrre per le attività e il commercio. Uno sport popolare come il ciclismo è anche un richiamo importante per i nostri giovani, soprattutto in un momento come quello che stiamo attraversando.
Al via oltre 150 atlete delle migliori 24 squadre al mondo, fra cui 13 squadre dell’UCI Women’s WorldTeam, provenienti, oltre che dall’Italia, da Australia, Colombia, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Norvegia, Olanda, Spagna, Stati Uniti, Svizzera.
Una gara avvincente in 10 tappe lungo un percorso di oltre 900 km dal grande valore tecnico, storico e naturalistico attraverso le bellezze di cinque regioni italiane. Si parte da Cagliari il 30 giugno con una cronometro individuale di 4,7 km, che attraverserà il Parco Naturale Regionale di Molentargius Saline e il lungomare Poetto, per poi proseguire lungo la costa orientale dell’isola, prima con una tappa ondulata di 117,3 km da Villasimius a Tortolì (1 luglio) per concludersi con una tappa per velociste lunga 112,7 km da Dorgali (Cala Gonone) a Olbia (2 luglio).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Pgs SI-Lo sport è per tutti”, iniziativa Polisportive Salesiane
Progetto vedrà la realizzazione di 70 centri di aggregazione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
15:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’inclusione per giovani e giovanissimi più fragili e con problemi disabilità nel segno dello sport.
E’ l’obiettivo prioritario di “PGS SI – Lo sport è per tutti” i cui programmi saranno svelati domani presso la Sala Spadolini del Ministero della Cultura, dove si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto promosso dalle Polisportive Giovanili Salesiane, approvato dal Consiglio dei Ministri-Dipartimento dello sport e patrocinato dal Comitato Italiano Paralimpico.

L’iniziativa vedrà la realizzazione di 70 centri di aggregazione Sportivo Inclusiva dislocati in più Regioni d’Italia destinati a bambini e giovani appartenenti a famiglie fragili e con disagio socio economico o con disabilità.
All’incontro, moderato da Jacopo Volpi, interverranno Ciro Bisogno, presidente nazionale PGS., Michele Sciscioli, capo dipartimento per lo Sport presso la presidenza del Consiglio, Giovanni Malagò, presidente Coni, Diego Nepi Molineris, direttore generale Sport e Salute, Roberto Tavani, delegato sport Regione Lazio, Alessandro Onorato, assessore allo Sport del Comune di Roma.
Saranno inoltre presenti Andrea Abodi, presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Valentina Grippo, consigliere della Regione Lazio e relatrice sulla Legge Regionale per lo sport inclusivo e numerosi presidenti di Enti di promozione sportiva e rappresentative di giovani atleti.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: accordo RCS Sport-EMG Group per la nuova produzione tv
Sul tracciato di 10 camere, 6 moto audio/video e due elicotteri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
19:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
EMG Group e RCS Sport hanno ratificato un importante accordo di partnership per le prossime tre stagioni sportive in cui l’azienda leader in Host Production affiancherà RCS Sport in tutte le sue competizioni ciclistiche italiane per la produzione live.
EMG Italy, insieme alle entità del gruppo EMG Belgio e EMG Francia, ha predisposto un set-up produttivo che garantirà integralmente le dirette TV del Giro d’Italia.

L’intero pacchetto delle competizioni organizzate da RCS Sport in Italia prevede circa due mesi di attività produttiva sul campo: EMG Italy, insieme a Belgio e Francia, impegnerà mediamente 48 mezzi, tra cui tre main truck, disponendo lungo il tracciato un totale di 10 camere, 6 moto audio/video e 4 moto audio, oltre a 2 elicotteri dotati di camere cineflex. I segnali di ripresa saranno garantiti da due aerei-ponte,per fornire le riprese più emozionanti, a prescindere dalle variabili ambientali o atmosferiche, in alta risoluzione.
“Quella che stiamo vivendo è una svolta epocale – ha sottolineato Paolo Bellino, ceo di RCS Sport (nella foto con il Ceo di Emg Italy, Claudio Cavalotti) – perché abbiamo deciso di gestire direttamente la produzione televisiva per la prima volta nella storia del Giro. Abbiamo un grande partner internazionale come EMG Group e abbiamo già rodato la macchina nelle corse di primavera. Ci è sembrato il momento giusto, per compiere questo importante passo, naturale conseguenza degli organizzatori di grandi eventi come il Giro.
Proporremo ogni giorno le tappe in versione integrale per poter raccontare la corsa più dura del mondo nel paese più bello del mondo, attimo dopo attimo”.
“Siamo davvero onorati e orgogliosi di essere partner ufficiale di produzione di RCS Sport – ha dichiarato il CEO di EMG, Shaun Gregory – Il nostro team, frutto della joint venture fra EMG Italy, Belgio e Francia, opererà con professionalità ed entusiasmo, garantendo la nostra esperienza acquisita in ambito internazionale. EMG è sempre stata leader nello sviluppo delle tecnologie per le riprese dal vivo di molte discipline sportive, siamo partner consolidati di Federazioni, Broadcaster internazionali, e il ciclismo, nella sua complessità produttiva, è uno degli asset nel nostro know how”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Miami, Verstappen sfida la Ferrari: ‘Sarà una gara pazzesca’
Hamilton affronta tema aborto in Usa: ‘Ognuno ha diritto di scelta’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
15:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il primo Gran Premio della storia della Formula 1 a Miami sarà una gara “pazzesca”.
Ne è convinto il campione del mondo Max Vestappen, pronto ad una nuova sfida con il leader del Mondiale Charles Leclerc.
Red Bull e Ferrari già accendono gli entusiasmi degli americani in vista di una corsa su un circuito cittadino inedito, a fianco dell’Hard Rock Stadium dove i biglietti sono finiti da un pezzo.
A far sognare gli appassionati di motori made in Usa è anche la speranza di poter rivedere dal vivo le sfide da cinema di ‘Drive to Survive’, la serie di Netflix della Formula 1 che sta spopolando negli Stati Uniti. “Penso che questo fine settimana sarà davvero pazzesco – ha assicurato il campione del mondo Red Bull – Non vedo l’ora di correre a Miami, ho guidato la pista al simulatore, ci siamo esercitati e preparati il più possibile senza visitare davvero il tracciato. Mi piace correre ad Austin, ed è bello correre in un altro stato degli Usa. È emozionante vedere la Formula 1 diventare sempre più importante negli Stati Uniti; la F1 e i team stanno lavorando duramente per promuovere questo sport in America e lo dimostra il fatto che avremo sempre più gare qui (dal 2023 ci sarà anche Las Vegas, ndr). Stiamo rendendo sempre più popolare questo sport – prosegue l’olandese volante – Penso che aiuti il fatto che sia più facile seguire le altre vetture e sorpassare; contribuisce certamente anche la competizione tra più squadre per le vittorie, credo sia la cosa più importante per i fan. Spero che sarà un fine settimana emozionante, Miami è una città davvero bella e penso che sia un luogo davvero interessante per disputare un Gran Premio. Credo che non solo i piloti siano entusiasti, ma anche i fan”.
Entusiasta di correre subito negli Stati Uniti è anche l’ormai ex rivale per il titolo di Verstappen, Lewis Hamilton alle prese dall’inizio della stagione con i guai prestazionali della sua Mercedes. “Sarà un evento enorme – ha detto il sette volte iridato inglese – ovviamente c’è sempre stata la gara ad Austin, in Texas, anch’essa incredibile, ma è la prima volta che disputo un GP in un altra località dal 2007, ossia da Indianapolis. Vengo qui negli USA da tanto, tanto tempo, ma non ho mai capito perché le persone non si fossero mai interessate della F1 – ha aggiunto – tutti conoscevano la Nascar, ed anche qui avete grandi appassionati di motorsport. Ma, come ho detto, grazie allo show di Netflix, peraltro durante la pandemia, è aumentata tantissimo la popolarità della nostra categoria, ed ora è un vero e proprio boom”.
Un Hamilton che, appena sbarcato in Usa, è stato capace di affrontare anche temi fuori da quelli della pista: “Amo trovarmi negli Stati Uniti – ha scritto Hamilton in una storia pubblicata su Instagram riguardo all’attuale dibattito in Usa sulla decisione della Corte Suprema di ribaltare la storica sentenza che garantisce il diritto all’aborto – ma non posso ignorare quello che sta succedendo proprio in questo momento. Quello che alcuni nel governo stanno cercando di fare alle donne che vivono qui. Ognuno dovrebbe avere il diritto di scegliere che cosa fare con il proprio corpo. Non possiamo permettere che questa scelta venga portata via”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: Yates, le Asturie? Una brutta giornata può capitare
“Mi sento bene” dice il britannico, come favorito indica Carapaz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BUDAPEST
05 maggio 2022
16:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simon Yates, uno dei pretendenti al Giro d’Italia dove è salito sul podio lo scorso anno, ha assicurato alla vigilia della partenza di “non essere troppo preoccupato” per la debacle nella seconda tappa del Giro delle Asturie, sabato scorso.
“Non sono troppo preoccupato”, ha detto in conferenza stampa il leader di Bike Exchange, arrivato a più di dieci minuti dal vincitore, il colombiano Ivan Sosa, dopo essere stato staccato nella seconda e più ripida delle tre tappe.

“Mi sento bene. Lì ho vinto due belle tappe (la prima e la terza, ndr) – ha ricordato – Ho buone sensazioni alle gambe. La seconda giornata è stata la mia prima esposizione della stagione al caldo. Le condizioni erano anche molto umide. In passato avevo già avuto qualche difficoltà con la mia prima esposizione al caldo”.
Una brutta giornata, questa volta senza caldo, l’aveva già privata al Giro 2018. Dopo tredici giorni in rosa e tre vittorie di tappa, era crollato due giorni prima dell’arrivo di quella edizione vinta dal suo connazionale Chris Froome. “Preferirei non avere mai una brutta giornata e avere le gambe a mille ogni giorno dell’anno. Ma non è così che funziona lo sport, purtroppo. Dobbiamo solo gestire le nostre risorse nel miglior modo possibile” ha spiegato il ciclista, che ha già vinto una gara di tre settimane, il Giro di Spagna, nel 2018.
Come Joao Almeida, Yates vede in Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) il “favorito evidente” della 105a edizione del Giro, che partirà domani da Budapest. “Probabilmente ha la squadra più forte, ha già vinto la gara, penso che sia normale considerarlo un favorito”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Madrid; Musetti si ritira contro Zverev
Fermato da problema muscolare sull’1-0 per il tedesco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
17:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti si è ritirato durante il match degli ottavi di finale del torneo di Madrid, lasciando via libera ad Alexander Zverev.
Il tedesco conduceva un set a zero avendo vinto il primo per 6-3, ed era in vantaggio 1-0 nel secondo, dopo 40 minuti di gioco.
Il 20enne di Carrara, n.63 del ranking, ha accusato un problema muscolare ad una gamba che l’intervento del massaggiatore non è riuscito a risolvere.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Madrid; Musetti si ritira contro Zverev
Fermato da problema muscolare sull’1-0 per il tedesco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
17:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Musetti si è ritirato durante il match degli ottavi di finale del torneo di Madrid, lasciando via libera ad Alexander Zverev.
Il tedesco conduceva un set a zero avendo vinto il primo per 6-3, ed era in vantaggio 1-0 nel secondo, dopo 40 minuti di gioco.
Il 20enne di Carrara, n.63 del ranking, ha accusato un problema muscolare ad una gamba che l’intervento del massaggiatore non è riuscito a risolvere.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiali Elite donne; 8 le azzurre convocate
C’è anche Irma Testa. Premi in denaro, 100mila dollari per l’oro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
17:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ tutto pronto a Istanbul per la 13/a edizione dei Campionati Mondiali Elite femminili di pugilato, che si svolgeranno sul ring della Başakşehir Gençlik ve Spor Tesisleri da lunedì 9 maggio fino a venerdì 20.
Sono iscritte, fa sapere l’Iba, 394 boxeur in rappresentanza di 84 nazioni.

Questo Mondiale femminile mette in palio, per chi salirà sul podio, anche dei premi in denaro, così suddivisi: 100mila dollari andranno a chi conquista la medaglia d’oro, 50mila per l’argento e 25mila per il bronzo. Il torneo iridato, che prevede ben 12 categorie di peso (all’Olimpiade di Parigi 2024 saranno la metà, ovvero 6) prenderà il via il giorno 8 con i sorteggi e la cerimonia di inaugurazione. Dal 9 cominceranno gli incontri con le fasi preliminari, che si concluderanno il 16 con i quarti di finale. Dopo il giorno di pausa del 17 maggio, il 18 si svolgeranno le semifinali che faranno da preludio ai due giorni dedicati alle finali, il 19 e il 20.
Otto le azzurre convocate dal ct azzurro Emanuele Renzini, fra loro c’è il bronzo olimpico di Tokyo Irma Testa ma il tecnico punta molto anche su Alessia Mesiano (già oro nel 2016 nei 57 kg) e Angela Carini (argento nel 2019). Queste le 8 prescelte per i Mondiali Elite di Istanbul: 48kg Roberta Bonatti (CS Carabinieri) 50 Kg Giordana Sorrentino (CS Carabinieri) 52 Kg Olena Savchuk (Sauli Boxe) 54 Kg Sirine Charaabi (Fiamme Oro) 57 Kg Irma Testa (Fiamme Oro) 60 Kg Alessia Mesiano (Fiamme Oro) 63 Kg Assunta Canfora (Fiamme Oro) 66 Kg Angela Carini (Fiamme Oro)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Colbrelli, il mio futuro è ancora incerto
Il corridore ospite a Reggio Emilia, Landa favorito per il Giro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
05 maggio 2022
19:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il mio futuro? Ancora incerto, non sappiamo nulla.
Si vedrà strada facendo”.
Lo ha detto Sonny Colbrelli, il 31enne ciclista attualmente fermo dopo la grande paura del 21 marzo scorso, quando alla fine della prima tappa del Giro di Catalogna, accusò un arresto cardiocircolatorio e fu salvato grazie al massaggio cardiaco e all’utilizzo del defibrillatore. Il corridore, vincitore nel fango della Parigi-Roubaix nel 2021 nonché campione europeo e italiano nello stesso anno, per lui d’oro, oggi era ospite nella Sala del Tricolore a Reggio Emilia, in un’iniziativa curata dalla Fondazione per lo Sport del Comune reggiano che rientra nell’ambito del quadro di eventi ‘Arriva il Giro’ organizzati dal municipio per l’arrivo di tappa (l’11/a) nella città emiliana della corsa Rosa, il 18 maggio, il giorno dopo il 32esimo compleanno di Colbrelli.
L’atleta di Desenzano del Garda è stato intervistato alla presenza di molti studenti reggiani, proprio alla vigilia dell’inizio del Giro che scatta domani da Budapest. “Il mio favorito è Mikel Landa” (suo compagno di squadra alla Bahrain Victoriuos ndr), ha detto Colbrelli, secondo il quale “è meglio il Giro del Tour de France”. Il successo alla Roubaix rimane “una giornata indimenticabile” e c’è anche l’invito agli italiani e ai reggiani di tifare sulle strade del Giro: “a Reggio Emilia si mastica pane e ciclismo, sarà una festa come in ogni parte d’Italia”.
Infine, un pensiero all’ex ct Azzurro, Davide Cassani.
“Dispiace per come abbia lasciato la nazionale – ha detto Colbrelli – Anche se dopo tanti anni è pure giusto cambiare. Gli è mancato solo il mondiale su strada, ha vinto quattro Europei consecutivi e all’Olimpiade di Rio è stato sfortunato con la caduta di Nibali, il quale, lo sappiamo tutti, sarebbe arrivato primo o secondo. Davide può solo andare a testa alta per il lavoro fatto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: British Masters; buon inizio per E.Molinari e Laporta
Torinese è 6/o, pugliese 10/o. Fox e Olesen i due leader
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
20:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In Inghilterra un buon inizio, con un finale di primo round rovinato però da qualche errore di troppo, per gli azzurri Edoardo Molinari (68, -4) e Francesco Laporta (69, -3), rispettivamente al 6/o e al 10/o posto del Betfred British Masters, torneo del DP World Tour.
A Sutton Coldfield, sul percorso del The Belfry (par 72), che ha ospitato quattro volte la Ryder Cup, il torinese Edoardo Molinari ha realizzato un eagle (alla buca 17, par 5) e quattro birdie, con due bogey (di cui uno alla 18, l’ultima di giornata).
Mentre il pugliese Laporta, partito dalla 10, ha siglato sette birdie, con due bogey e un doppio bogey (alla 8). In testa alla classifica, con uno score di 66 (-6), ecco il danese Thorbjorn Olesen (ha vinto l’Open d’Italia nel 2018) e il neozelandese Ryan Fox. Mentre in 3/a posizione con 67 (-5) ci sono invece il tedesco Hurly Long, il cinese Ashun Wu e lo scozzese Richie Ramsay. Sesti, con Edo Molinari, i sudafricani Brandon Stone e Justin Walters, oltre al danese Rasmus Hojgaard.
Indietro gli altri azzurri. Il vicentino Guido Migliozzi (secondo nel 2021) è 50/o con 72 (par) al fianco del fiorentino Lorenzo Gagli. Il bresciano Nino Bertasio è 95/o con 74 (+2).
Deludono i due romani. Renato Paratore (vincitore del British Open nel 2020) è 131/o con 76 (+4) e rischia l’eliminazione al taglio come Andrea Pavan, solo 145/o con 78 (+6). Falsa partenza pure per l’inglese Richard Bland. Campione uscente, è 76/o con 73 (+1).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Intesa Credito Sportivo-CIP per crescita movimento paralimpico
Previsto un più strutturato utilizzo di prodotti e servizi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
11:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e l’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per stabilire modalità di collaborazione finalizzate a sostenere l’ulteriore sviluppo del movimento paralimpico italiano e la diffusione della pratica sportiva anche a favore di atlete e atleti paralimpici.

L’accordo – di durata quadriennale, firmato presso la sede del CIP dai presidenti Luca Pancalli e Andrea Abodi – prevede un più strutturato utilizzo di prodotti e servizi erogati da ICS a sostegno della promozione dell’avviamento allo sport e alla pratica delle attività sportive agonistiche e amatoriali dedicate alle persone con disabilità, anche attraverso il miglioramento dei luoghi di sport, la loro accessibilità, funzionalità e umanità.
Tra i punti qualificanti del Protocollo si segnala la collaborazione nella raccolta di dati e informazioni, unitamente alla elaborazione di analisi e studi, finalizzati a una più strutturata, oggettiva ed esaustiva rappresentazione del sistema sportivo in tutte le sue articolazioni, con l’obiettivo di contribuire, in stretto collegamento con il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla elaborazioni di norme, programmi e misure a favore dello sviluppo della pratica sportiva ed alla pianificazione dei relativi interventi.
“Il protocollo – sottolinea la Sottosegretaria con delega allo Sport Valentina Vezzali – è la prova che la cultura dello sport va incoraggiata se vogliamo costruire una società inclusiva e senza barriere e questo obiettivo non può prescindere da interventi sull’impiantistica sportiva”.
“L’obiettivo primario per il nostro Istituto è di contribuire con questo Protocollo alle politiche del Comitato Paralimpico – ha dichiarato il presidente Abodi – per dare ulteriori sostegni ai tre milioni di persone disabili che praticanos port a vario livello, con l’obiettivo di aumentare ulteriormente questo numero”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: partita da Budapest la 105/a edizione tra due ali di folla
Entusiasmo e tanta gente al via della prima tappa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
13:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ partita dalla Piazza degli Eroi di Budapest, circondata dall’entusiasmo del pubblico, la 105/a edizione del Giro d’Italia ciclistico.
Due ali di folla hanno accompagnato le pedalate iniziali dei corridori che, nella prima delle tre tappe in Ungheria, dovranno raggiungere Visegrad dopo 195 chilometri.
Pochi metri e subito la prima fuga, con due uomini della Drone Hopper-Androni Giocattoli: Mattia Bais e Filippo Tagliani.
Il gruppo per ora se ne disinteressa ed il loro vantaggio cresce rapidamente.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Motonautica: svelata la 70ª edizione del raid Pavia-Venezia
In programma domenica 5 giugno, in gara anche Kristian Ghedina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
13:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Comincia a prendere forma la 70ª edizione del raid Pavia-Venezia di motonautica.

In una giornata all’insegna dello sport e dei motori al Casinò di Venezia, sono state svelate le iniziative promosse dall’Associazione Motonautica Venezia per il 2022 ed in particolare il calendario gare 2022 che vedrà impegnati i piloti del team formato da Kristian Ghedina, Giampaolo Montavoci, Francis Notschaele, Fabio Magnani e Marco Crosera nei campionati mondiale, continentale ed italiano.

A fare gli onori di casa sono stati lo stesso Montavoci (Presidente dell’Associazione Motonautica Venezia), Angelo Poma (Associazione Motonautica Pavia) e l’ex campione di sci e ora componente del team motonautico veneziano Ghedina, che hanno accolto le figure istituzionali presenti alla giornata: Paola Mar (Ass.re Patrimonio Comune Venezia), Marco Infante (Vice Presidente Federazione Italiana Motonautica) e Marino Masiero (Presidente Assonautica Venezia e Vice Presidente Assonautica Italiana).
E’ stato poi presentata ufficialmente il Raid Motonautico Pavia-Venezia, organizzata dall’Associazione Motonautica Pavia e dall’Associazione Motonautica Venezia. In programma domenica 5 giugno 2022, sotto l’egida della Fim (Federazione Italiana Motonautica), la 70ª edizione del raid ha fatto registrare il tutto esaurito, chiudendo le iscrizioni in appena 60 ore per tutti i 133 posti disponibili.
Tra i partecipanti spicca il nome del 10 volte campione del mondo di motonautica Guido Cappellini, che tenterà di vincere l’unica gara che manca al suo palmares. In gara anche l’emiratino di Abu Dhabi Rashed Al-Qemzi, campione mondiale in carica di Formula 2, Drew Langdon, l’ex campione di sci Ghedina (in coppia con Giampaolo Montavoci), il presidente di Assonautica Venezia Marino Masiero, Tullio Abbate Jr e tanti altri fuoriclasse.
Presentato, per l’occasione, anche il 2° Campionato del mondo offshore di motonautica che si terrà a Rodi Garganico dal 16 al 19 giugno 2022, oltre che la nuova sede dell’Associazione Motonautica Venezia all’interno del Parco di Villa Groggia.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: Technogym è official training partner della Corsa Rosa
La collaborazione comprende anche il Giro d’Italia Virtual
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
14:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Technogym è official training partner del Giro d’Italia.
Grazie a oltre 35 anni di esperienza nello sport, nel wellness e nella ricerca scientifica, l’azienda leader nel settore di fitness e wellness, fornitore ufficiale delle ultime 8 Olimpiadi, ha sviluppato un ecosistema di prodotti e servizi digitali che risponde in maniera personalizzata alle esigenze di allenamento e valutazione funzionale degli atleti nelle varie discipline sportive.
La partnership con il Giro d’Italia va ad aggiungersi alla lunga lista di ciclisti e squadre professionistiche che negli anni hanno scelto Technogym per la preparazione atletica: L’esperienza Technogym nel mondo del ciclismo è iniziata, infatti, negli anni ’90 con la storica squadra MG TECHNOGYM di Gianni Bugno e continua oggi al fianco dei team Jumbo Visma e Eolo-Kometa.
La collaborazione col Giro comprende anche il Giro d’Italia Virtual, un progetto di indoor cycling sviluppato da RCS Sport in collaborazione con BKOOL, che permette agli appassionati di ciclismo di percorrere da casa – in sella alla propria bicicletta sullo smart trainer MyCycling o sulle indoor-bike professionali connesse di Technogym come Technogym Ride – le tappe della Corsa Rosa. Technogym Ride è l’indoor bike disegnata dai ciclisti per i ciclisti, per un’esperienza di ciclismo immersiva. Con un solo log-in, senza difficoltà di installazione e configurazione, si accede alle app e ai contenuti di allenamento preferiti, consentendo di pedalare sulle vette più famose al mondo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Rai Documentari ricorda Gilles Villeneuve a 40 anni da morte
Storia pilota simbolo Ferrari, tra più coraggiosi e amati sempre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
18:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A 40 anni dalla sua scomparsa, Rai Documentari dedica a Gilles Villeneuve una prima serata speciale il 10 maggio su Rai Due con “Gilles Villeneuve – L’Aviatore”: la vita e la storia di uno dei piloti simbolo della Ferrari, morto durante le prove di qualificazione del Gran Premio del Belgio del 1982 e ricordato ancora oggi come uno dei più coraggiosi e amati di sempre.

La coproduzione Rai con la regia di Giangiacomo De Stefano ripercorre, con la voce narrante di Ivano Marescotti, la vita del pilota canadese e racconta, attraverso interviste, materiale di repertorio e animazioni, le corse che lo hanno visto protagonista, le sue incredibili prestazioni e i retroscena ad esse collegate.
Da campione di motoslitte in Canada alle auto da corsa, Gilles Villeneuve ha portato il suo stile di guida “eccezionale” nel Circus della Formula 1.
Scegliendo l’allora sconosciuto Villeneuve dopo Niki Lauda, Enzo Ferrari fa una scommessa con se stesso e scopre che il canadese ha le stesse cifre del Dna di Nuvolari, quelle di un uomo senza paura. Sboccia un grande amore. Villeneuve è un diamante grezzo con cui il Drake può dimostrare al mondo di essere ancora un grande scopritore di talenti e costruire quel mito del Cavallino che è stato sempre il suo obiettivo.
Filo conduttore del documentario, il rapporto che l’Italia dei motori intrecciò con Villeneuve dalla fine degli anni ’70 fino al 1982, quando, con le sue leggendarie imprese automobilistiche, contribuì ad alimentare la cosiddetta “febbre Villeneuve”, una passione senza pari che coinvolse milioni di italiani. Una carriera unica in un periodo storico della Formula 1, tanto leggendario, quanto doloroso per le tante perdite: Tom Pryce, Ronnie Peterson, Patrick Depailler, Riccardo Paletti.
Un carattere indomito, esuberante al volante, nella vita privata Villeneuve è di poche parole e di poche ma solide amicizie, un po’ alieno in un mondo pieno di mondanità e spensieratezza. Con 68 Gran Premi disputati, 6 vittorie, 13 podi, Gilles Villeneuve non ha avuto bisogno di vincere un mondiale per entrare nella storia della Formula 1 e nel cuore di tanti, tantissimi appassionati.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Madrid; battuto Hurkacz, Djokovic in semifinale
Serbo supera polacco in due set 6-3, 6-4
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
15:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic approda alle semifinali del torneo di tennis Atp di Madrid.
Il serbo numero uno del mondo ha superato il polacco Hubert Hurkacz in due set con il punteggio di 6-3, 6-4.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: 1/a tappa e maglia rosa per Van der Poel
Volata dell’olandese a Visegrad
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
18:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mathieu Van der Poel ha vinto la prima tappa Budapest-Visegrad, 195 km del Giro d’Italia numero 105.
L’olandese conquista anche la prima maglia rosa della corsa rosa.
Caduta a pochi metri dall’arriva per Caleb Ewan. Alle spalle di Val der Poel (Alpecin-Fenix), prima maglia rosa del Giro 2022, al traguardo di Visegrad sono arrivati l’eritreo Biniam Girmay (Intermarchè Wanty Gobert Matèriaux), terzo posto per Pello Bilbao (Bahrain-Victorious). Miglior italiano Diego Ulissi, ottavo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Van der Poel non delude.
E’ suo il primo squillo al Giro d’Italia numero 105.
Sul traguardo di Visegrad, in Ungheria, l’olandese, all’esordio nella corsa rosa, batte in volata l’eritreo Biniam Girmay e Pello Bilbao. In volata errore di Caleb Ewan che ha toccato la ruota di Girmay ed è finito a terra facendo tutto da solo mentre l’altro grande favorito, Richard Carapaz, chiude in sesta posizione. Primo degli italiani Diego Ulissi, che ha chiuso in ottava posizione davanti ad Andrea Vendrame. Più indietro gli altri, con Vincenzo Nibali 21/o. Il pronti-via da Budapest tra ali di folla festanti (mentre in Italia Rifondazione comunista attacca per la scelta del paese di Orban e l’arrivo nella citta’ simbolo del gruppo centro-europeo) e subito la prima fuga: a scattare Mattia Bais e Filippo Tagliani, (entrambi della Drone Hopper Androni). Nessuno ha avuto il coraggio di andare all’attacco con loro, il vantaggio che hanno accumulato ha toccato velocemente i 10 minuti poi il gruppo ha aumentato la sua andatura, tirato in particolare da uomini della Alpecin Fenix e della Intermarché Wanty Gobert. Primo Tagliani, secondo Bais e terzo Nizzolo davanti a Demare e Van Lerberghe. Al primo traguardo volante di Szekesfehervar al km 75,3 Tagliani precede Bais mentre la volata del gruppo viene vinta Nizzolo davanti a Demare. Nel secondo traguardo volante ai 30 km dall’arrivo, valido per gli abbuoni, Bais (3″) davanti a Tagliani (2″) mentre il gruppo lo regola il belga De Gendt (1″). Inseguitori che ormai sono in scia dei due fuggitivi. I due corridori azzurri vengono ripresi dopo 181 km di fuga.A circa 3 chilometri dall’arrivo il tentativo in solitaria di Lawrence Naesen (AG2R Citroën Team). Successivamente è stata la volta di Lennard Kamna (Bora-hansgrohe), raggiunto però in vista del triangolo rosso dell’ultimo chilometro. È stata volata ristretta, molto confusionaria: a 200 metri dall’arrivo eccellente lo scatto di Biniam Girmay (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux) seguito a ruota da Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix). Sfida a due per il successo, con l’olandese a spuntarla. “Sapevo che sarebbe stato di cruciale importanza per vincere il posizionamento nel finale – le parole a caldo di Van der Poel – e nonostante ciò è stato molto difficile trovare lo spazio giusto perché in un paio di occasioni mi sono ritrovato chiuso. Ho capito che potevo impormi sugli sprinter solo nel km finale. E’ incredibile vestire la maglia rosa dopo aver indossato in passato la maglia gialla. C’è una cronometro domani e non so se riuscirò a difenderla, di sicuro ci proverò”. Domani è in programma la seconda tappa di quest’edizione della Corsa Rosa, la cronometro di Budapest, di 9,2 chilometri.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Madrid; Alcaraz batte Nadal, in semifinale c’è Djokovic
Derby spagnolo al 19enne murciano che vince in tre set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
19:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Alcaraz batte Rafa Nadal in un derby spagnolo dal sapore di sfida generazionale e raggiunge le semifinali del “Mutua Madrid Open”, quarto ATP Masters 1000 stagionale.
Alcaraz si è imposto in tre set, con il punteggio di 6-2 1-6 6-3.
Ad attendere il 19enne spagnolo in semifinale c’è Novak Djokovic che ha superato Hubert Hurkacz.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; esordio Sinner con Pedro Martinez
Ma al secondo turno può essere derby con Fognini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
19:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sorteggiati presso il centro WeSportUp al Foro Italico i tabelloni principali maschili e femminili degli Internazionali di Roma in scena dall’8 al 15 maggio.
Fortunato Sinner che capita nella parte bassa del tabellone evitando in un colpo solo Nadal e Djokovic (testa di serie numero uno).
L’esordio per l’azzurro sarà contro Pedro Martinez, ma al secondo turno potrebbe esserci subito un derby italiano con Fognini, qualora Fabio battesse Thiem. Esordi difficili per i giovani Luca Nardi e Matteo Arnaldi che affronteranno Cameron Norrie e Marin Cilic. Più morbida la prima di Flavio Cobolli che affronterà l’americano Brooksby. A Sonego, invece, toccherà Denis Shapovalov. Nel tabellone femminile buona la prima per Camila Giorgi contro l’australiana Ajla Tomljanovic, mentre Martina Trevisan, Lucia Bronzetti, Elisabetta Cocciaretto e Jasmine Paolini affronteranno rispettivamente Zhang, Osorio, Bencic e Teichmann.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami; Leclerc, volto pagina dopo Imola e pronto a vincere
Leader del Mondiale: ‘mio approccio non e’ cambiato’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
19:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La mia mentalità non è cambiata, ma è ovvio che mi sento meglio dallo scorso anno sapendo ora di poter vincere.
Ma l’approccio non cambia e dobbiamo continuare a lavorare”: lo dice Charles Leclerc, nel primo appuntamento con la stampa in vista del Gp di Miami, prima assoluta per il circuito della Florida.

“Sono stato alla partita di baseball di Miami, è stato bello – ha aggiunto il pilota Ferrari, leader del Mondiale dopo quattro gare -. Ho fatto qualche lancio. Sono felice di essere qui e non vedo l’ora di andare in pista. Dopo Imola ho voltato pagina, abbiamo perso dei punti e ho analizzato la situazione.
Fin dall’inizio della stagione siamo sempre lì, con una battaglia ravvicinata con Red Bull. Daremo tutto e speriamo di poter vincere”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami; Fia vieta gioielli, Hamilton ‘un passo indietro’
Bandite anche mutande non ignifughe,inglese’cose più importanti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
20:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A partire dal GP di Miami la Federazione automobilistica internazionale ha introdotto il divieto di gareggiare con oggetti metallici a contatto con il corpo per ridurre il rischio di ustioni in caso di incendio.

Banditi orecchini, collanine, bracciali e piercing, ma dovranno essere ignifughe anche le mutande.
Un provvedimento che vedrà tra i più penalizzati il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton abituato a stupire il paddock con look sempre più stravaganti, impreziositi da collane e altri vistosi accessori: “I gioielli che la Fia vieta? Anche qui non ho molto da aggiungere rispetto all’ultima volta – ha detto Hamilton nella conferenza stampa Fia prima delle libere a Miami – Credo sia un passo indietro rispetto a quelli in avanti fatti come sport.
Sono 16 anni che li indosso, ci sono cose più importanti. Una disputa superflua – conclude il pilota inglese della Mercedes – Sono qui, cercherò di comunicare con FIA e F1 per essere un alleato di questo sport. Ma credo che le questioni importanti siano altre”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami;prime libere, Ferrari Leclerc davanti, poi Russell
Terzo tempo Red Bull Verstappen, sesto Sainz, ottavo Hamilton
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2022
21:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Ferrari di Charles Leclerc ha messo a segno il miglior tempo nelle prime prove libere del Gran Premio di Miami.
Il pilota monegasco ha preceduto in 1’31”098 la Mercedes di Russell (+0’071) e la Red Bull di Verstappen (+0’179).
Sesta la Ferrari di Sainz (+0’430), mentre è solo ottava l’altra Mercedes di Hamilton.
A muro l’Alfa Romeo di Bottas con sessione sospesa per alcuni minuti e nessuna conseguenza per il pilota finlandese che non è andato oltre il 17/o tempo (+2”675)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami; seconde libere,Russell il più veloce, poi Leclerc
Quarto tempo per Hamilton, Sainz solo undicesimo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
00:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Mercedes di George Russell ha fatto segnare il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere in vista del Gran Premio di Miami.
Il pilota britannico ha fatto segnare il tempo di 1’29”938, il miglior di entrambe le libere, precedendo la Ferrari di Charles Leclerc (+0.106) e la Red Bull di Sergio Perez (+0.212).
Quarto tempo per l’altra Mercedes di Lewis Hamilton e 11/mo per l’altra Ferrari di Carlos Sainz.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Molinari delude ancora, è fuori dal Wells Fargo
PGA Tour, negli Usa in testa c’è sempre l’australiano Day
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
09:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Continua il momento no di Francesco Molinari che a Potomac, nel Maryland (Usa), è stato eliminato dal Wells Fargo Championship.
Il torinese, con un totale di 142 (69 73, +2) colpi, è uscito di scena dal torneo del PGA Tour che mette in palio 9.000.000 di dollari e vede sempre in testa, a metà gara e con uno score di 130 (63 67, -10), l’australiano Jason Day.

Sul percorso del TPC Potomac at Avenel Farm (par 70), Chicco Molinari ha realizzato un parziale di 73 (+3), con un solo birdie e quattro bogey. Dopo la prima parte di giro senza errori, il piemontese ha perso ritmo. Ancora una eliminazione, dopo quelle al Valspar Championship e al The Masters, per il piemontese. In difficoltà.
Negli Stati Uniti, a guidare il leaderboard c’è appunto Day che il Wells Fargo Championship lo ha già vinto nel 2018.
L’australiano – con un giro in 67 (-3) colpi, caratterizzato da cinque birdie e due bogey – precede in classifica l’americano Max Homa (altro past winner della competizione, sua nel 2019), secondo con 133 (-7). In terza posizione con 134 (-6) ecco poi altri quattro statunitensi: Luke List, James Hahn (campione nel 2016), Kurt Kitayama e Denny McCarthy. Top 10 e decima posizione con 136 (-4), tra gli altri, per gli inglesi Tyrrell Hatton e Matthew Fitzpatrick, oltre che per il naturalizzato slovacco Rory Sabbatini (medaglia d’argento ai Giochi di Tokyo).
Tra i big, è invece 18/o con 138 (-2) lo spagnolo Sergio Garcia (in polemica con il PGA Tour e pronto a sposare il progetto della Superlega araba). Grandi difficoltà per Rory McIlroy. Il nordirlandese (campione uscente e tre volte dominatore del Wells Fargo) è scivolato dalla 17/a alla 50/a posizione con 140 (par).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba; Embiid torna e trascina Sixers contro Miami
Play off, Heat sconfitti 99-79. A ovest Dallas batte Phoenix
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
09:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con il ritorno dall’infortunio di Joel Embiid, Philadelphia batte nettamente Miami (99-79) e accorcia 2-1 nella serie di semifinale della Eastern Conference dei play off della Nba.
I pSixers casa guidano dall’inizio, ma il parziale decisivo arriva nell’ultimo quarto dominato 31-14.

Decisivo per Phila il controllo dei rimbalzi (44 a 35) . Embiid torna in campo con una maschera protettiva, dopo le prime due partite saltate per una frattura orbitale (oltre al problema al pollice destro). Per lui 18 punti e 11 rimbalzi, con 5/12 dal campo in 36 minuti. Maxey segna tutti i suoi 21 punti nel secondo tempo, con 5/6 dall’arco e 6 assist. 21 punti anche per Danny Green, con 7 tiri da tre su 9 tentativi. James Harden si ferma a 17, con 8 rimbalzi e 6 assist . Agli Heat non bastano i 33 punti di Jimmy Butler, che cattura anche 9 rimbalzi.
A Dallas i Mavericks alzano il livello in difesa e portano a casa la vittoria, per 103-94, accorciando 2-1 nella serie di semifinale della Western Conference contro Phoenix. Dallas vince il primo quarto 29-20 e non si guarda più indietro, resistendo al tentativo di rimonta degli ospiti nell’ultimo quarto e chiudendo sul +9. Il miglior marcatore di Dallas è Jalen Brunson, che si scuote dopo le difficoltà delle prime due gare e chiude a quota 28 punti, con 10/21 al tiro. Doncic sfiora la tripla doppia con 26 punti, 13 rimbalzi e 9 assist. Nei Suns solo 12 punti e 4 assist per Chris Paul, mentre Booker ne segna 18 con 4/6 dall’arco. Il miglior marcatore dei Suns alla fine è Jae Crowder, autore di 19 punti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con il ritorno dall’infortunio di Joel Embiid, Philadelphia batte nettamente Miami (99-79) e accorcia 2-1 nella serie di semifinale della Eastern Conference dei play off della Nba.
I pSixers casa guidano dall’inizio, ma il parziale decisivo arriva nell’ultimo quarto dominato 31-14.

Decisivo per Phila il controllo dei rimbalzi (44 a 35) . Embiid torna in campo con una maschera protettiva, dopo le prime due partite saltate per una frattura orbitale (oltre al problema al pollice destro). Per lui 18 punti e 11 rimbalzi, con 5/12 dal campo in 36 minuti. Maxey segna tutti i suoi 21 punti nel secondo tempo, con 5/6 dall’arco e 6 assist. 21 punti anche per Danny Green, con 7 tiri da tre su 9 tentativi. James Harden si ferma a 17, con 8 rimbalzi e 6 assist . Agli Heat non bastano i 33 punti di Jimmy Butler, che cattura anche 9 rimbalzi.
A Dallas i Mavericks alzano il livello in difesa e portano a casa la vittoria, per 103-94, accorciando 2-1 nella serie di semifinale della Western Conference contro Phoenix. Dallas vince il primo quarto 29-20 e non si guarda più indietro, resistendo al tentativo di rimonta degli ospiti nell’ultimo quarto e chiudendo sul +9. Il miglior marcatore di Dallas è Jalen Brunson, che si scuote dopo le difficoltà delle prime due gare e chiude a quota 28 punti, con 10/21 al tiro. Doncic sfiora la tripla doppia con 26 punti, 13 rimbalzi e 9 assist. Nei Suns solo 12 punti e 4 assist per Chris Paul, mentre Booker ne segna 18 con 4/6 dall’arco. Il miglior marcatore dei Suns alla fine è Jae Crowder, autore di 19 punti.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs in ospedale, niente Nairobi: ‘Che rabbia’
Campione olimpico salta sfida 100 con Kerley e Tortu, sardo 7/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
19:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doveva essere la grande serata del duo di olimpionici azzurri Marcell Jacobs-Filippo Tortu, ai 1800 metri di quota di Nairobi, ma un disturbo gastrointestinale per il primo e una gara storta per il secondo hanno deciso altrimenti.
Così la gara dei 100 metri alla Kip Keino Classic, tappa del World Continental Tour, nella capitale keniota è stata vinta dal keniano Ferdinand Omanyala con il miglior crono stagionale (9”85), davanti agli statunitensi Fred Kerley (9”92), argento olimpico a Tokyo dietro a Jacobs, e Isiah Young (10”13).
Le ore precedenti la gara sono state dominata dal caso Jacobs, col suo allenatore, Paolo Camossi, ad annunciare che “Marcell oggi non potrà presentarsi alla partenza, perché è ancora sotto osservazione al Pronto soccorso del Ruaraka Uhai Neema Hospital, gestito dalla Ong italiana World Friends”.
“Le condizioni non sono ottimali – ha spiegato più tardi -. Jacobs ha avuto i classici problemi gastrointestinali che portano stanchezza, febbre e dolori alle gambe. Impossibile gareggiare, nonostante lui ieri sera, prima di riuscire ad addormentarsi, mi avesse detto che voleva correre”. Jacobs, ha informato poi Camossi – rimarrà ancora 24 ore in Kenya per evitare strapazzi e ripartirà domani sera per l’Italia, riprendendo la preparazione per gareggiare nei 200 a Savona il 18 maggio. “Ragazzi, che rabbia! Un banale virus intestinale mi toglie la felicità di gareggiare a Nairobi contro dei fantastici velocisti. Ma l’appuntamento è solo spostato, ci vediamo a Savona”, ha scritto il velocista delle Fiamme Oro su Instagram. In pista è sceso quindi Tortu ma per lui non è stato un debutto soddisfacente. Il campione olimpico della 4×100 non è andato è andato oltre il settimo posto. Ai circa 1800 metri di quota dello stadio Kasarani ci sono state due partenze nella prova sprint. Nella prima, il beniamino di casa Omanyala si è mosso in anticipo ma ha evitato la squalifica, mentre Tortu non si è accorto del secondo sparo e ha corso per 30-40 metri, sprecando energie che sarebbero state fondamentali. Nella seconda partenza, infatti, non è partito bene e ha completato la prova penultimo con 10”24. Per il riscatto ha in programma il meeting di Doha di venerdì prossimo, prima tappa della Wanda Diamond League, stavolta nei 200 metri, la distanza che Tortu prediligerà in questa stagione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: la Fis ad Hammamet per “La bellezza in un gesto”
Ambasciatore a Tunisi, siete esempio dell’Italia dell’inclusione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
12:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ha visto la luce tra Hammamet (Tunisia) e Madrid il protocollo d’intesa tra la Federazione italiana scherma (Fis) e il Ministero degli Affari Esteri, che nell’ambito del progetto “La Bellezza in un gesto” ha tenuto nelle due città, sedi rispettivamente delle prove di Cdm di sciabola femminile e maschile in questo weekend, i primi due incontri organizzati grazie alle Ambasciate d’Italia in Tunisia e Spagna.

‘Le donne protagoniste in pedana e fuori’ è stato il tema del dibattito svolto ad Hammamet alla vigilia delle gare.
“Lo sport è un modo per veicolare la nostra immagine nel mondo e nessun’altra disciplina meglio della scherma è in grado di farlo, per i suoi risultati ma anche per la concretezza dei programmi d’inclusione – ha detto l’ambasciatore a Tunisi, Lorenzo Fanara -. Qui si parla di quanto fatto in favore delle donne, in un Paese che ci guarda e ci riguarda”. “Il fatto che il Ministero abbia scelto il nostro sport come esempio virtuoso è un motivo d’orgoglio, che ci dà ulteriori stimoli per operare sempre di più anche dal punto di vista sociale”, ha detto il presidente Fis, Paolo Azzi.
Il gran finale dell’appuntamento è stato dedicato alle testimonianze affidate alle atlete, Irene Vecchi e la tunisina Yasmine Daghfous. “Cos’è la scherma per una bambina che diventa donne sulle pedane? Per me un’occasione per tirar fuori la mia parte più combattiva, per imparare a superare gli ostacoli nello sport e nella vita – il racconto della azzurra -. Vivere la scherma è un continuo scambio d’esperienze, tra uomini e donne, tra adulti e bambini, così come tra atleti olimpici e paralimpici. Non c’è alcuna differenza quando si condivide la stessa passione”. Il progetto “La Bellezza in un gesto” prevede nuovi appuntamenti nel mondo curati da Fis e Maeci.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
‘Milano Boxing Night’: anche un Europeo donne e un Tricolore
Non solo Scardina-De Carolis, cresce attesa riunione venerdì 13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
13:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cresce l’attesa (non a caso già quasi il ‘sold out’) per la ‘Milano Boxing Night’ di venerdì 13 all’Allianz Cloud.
Nel match clou, il campione intercontinentale Wbo dei pesi supermedi Daniele Scardina difenderà il titolo contro l’ex campione del mondo Wba Giovanni De Carolis.

Nella stessa serata non ci sarà soltanto questa grande sfida tra due dei migliori pugili italiani del momento, ma anche altri due incontri con un titolo in palio, entrambi nella categoria dei pesi supergallo. Infatti l’ex campionessa d’Italia Maria Cecchi, ora nei panni della sfidante, sfiderà la spagnola campionessa d’Europa Mary Romero. Quest’ultima ha conquistato la corona continentale il 18 gennaio 2020, a Murcia, superando ai punti la bulgara Ivanka Ivanova. Ha difeso il titolo l’11 settembre 2021, a Barcellona, costringendo al ritiro dopo otto riprese la britannica Amy Timlin. In Spagna sono convinti che Mary Romero possa compiere l’impresa del ‘triplete’: dopo essere diventata campionessa mondiale di kickboxing e thai boxe, potrebbe diventare anche campionessa mondiale di pugilato.
Intanto difenderà il titolo europeo. Diretta streaming della riunione su Dazn.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: nazionale samoano Meafua muore gettandosi da un ponte
Giocava in Francia, prima serata in discoteca poi la tragedia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONTAUBAN
07 maggio 2022
14:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il rugbista samoano Kelly Meafua, a lungo nazionale del Seven del suo paese, è morto ieri notte dopo essersi gettato da un ponte nel fiume Tarn.
Lo ha confermato una fonte del club francese, il Mountaban, in cui Meafua giocava, dopo che la notizia era stata riferita dl sito del giornale ‘La Depeche du Midi’.

Sempre ieri, ma in precedenza, il 31enne Meafua aveva preso parte all’incontro vinto per 48-40 dalla sua squadra contro il Narbonne per la seconda divisione francese. Poi, secondo diverse testimonianze, Meafua aveva festeggiato con i suoi compagni di squadra l’ultima partita casalinga della stagione in una discoteca del centro di Montauban prima di essere visto saltare dal Pont-Vieux. Sembra che fosse in stato di ebbrezza.
Uno dei suoi compagni di squadra, il francese originario della Nuova Caledonia Christopher Vaotoa, si è tuffato in acqua per aiutarlo. Soccorso dai vigili del fuoco, Vaotoa è stato portato in ospedale in stato di ipotermia prima che il corpo di Meafua fosse trovato nelle prime ore di oggi.
Meafua è arrivato in Francia nel 2015, per giocare nel Narbonne. Successivamente ha fatto parte del Beziers nel 2018 prima di passare al Montauban la scorsa stagione. In quella in corso aveva giocato 24 partite in Pro2, segnando otto mete.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis: Madrid; Sinner eliminato da Auger-Aliassime
Partita senza storia, il canadese vince 6-1, 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2022
19:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner lascia negli ottavi il torneo di Madrid, quarto Masters 1000 stagionale, eliminato in due set (6-1, 6-2) dal canadese Felix Auger-Aliassime, n.10 del ranking.
Non c’è stata praticamente partita, con il canadese che ha avuto la meglio sull’azzurro in appena 1h e 18 minuti di gioco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: giovani talenti a lezione di Olimpiadi e Coppa America
Foil Academy presentata a Cagliari, c’è anche Luna Rossa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
07 maggio 2022
15:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A scuola di Olimpiadi e Coppa America.
Presentata a Cagliari una collaborazione per la creazione di un programma formativo rivolto ai giovani velisti.

Le lezioni saranno itineranti e toccheranno i campi di gara di tutta Italia. Sardegna scelta come rampa di lancio per due motivi: al molo Ichnusa ci sono il centro federale di vela e il quartier generale di Luna Rossa. Proprio “Olimpiadi” e “Coppa America” saranno gli indirizzi dei due percorsi di crescita per prepararsi ad affrontare le più impegnative sfide sportive della vela.
Gli atleti della Foil Academy rappresenteranno il bacino di potenziali talenti per la selezione preliminare del team giovanile e femminile di Coppa America. “Il team – spiega Max Sirena, skipper e team director di Luna Rossa – è molto felice di collaborare con la Federazione Italiana Vela per la realizzazione della Next Generation Foil Academy. Questa serie di incontri e allenamenti saranno fondamentali per lo sviluppo dei giovani velisti italiani che hanno a che fare sempre di più con le discipline foiling e per avvicinare la vela ad un numero sempre maggiore di persone che ricercano nuove emozioni”.
Il progetto vede coinvolto il Team Luna Rossa Prada Pirelli a 360 gradi, partendo dal Design Team che supporterà a livello tecnico e tecnologico la Squadra Olimpica. Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela, soddisfatto: “La Foil Academy si è rafforzata grazie alla collaborazione con Luna Rossa, eccellenza a livello mondiale del modello di navigazione competitiva su foil, ponendo le basi per l’inizio di un percorso con obiettivi stimolanti e ambiziosi. La Federazione crede nella bontà di questo progetto, Luna Rossa ha dato la disponibilità a tracciarlo insieme per creare una nuova generazione di velisti.
Oggi, idealmente, stiamo compiendo il primo passo in questa direzione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vita da Campioni: Amato, ‘Sport testimonianza di unione’
Cozzoli, ‘Emozionante vedere i bambini al Foro Italico’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
18:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport dovrebbe essere testimonianza di unione, non necessariamente tra Stati in guerra, quanto tra persone che hanno il diritto di unirsi nella pratica sportiva al di là della cittadinanza”.
Lo ha detto Giuliano Amato, Presidente della Corte Costituzionale, al talk ‘Vita da campioni’, che ha dato il via a una serie di incontri tra figure istituzionali e campioni di varie discipline sportive che si terranno presso WeSportUP nel Parco del Foro Italico, agli Internazionali di tennis di Roma 2022.
“Lo sport è l’integratore migliore per la salute alla mia età, oltre che un modo per vivere bene insieme rispettando le regole. E lo sport ideale per gli anziani è stato dimostrato essere il tennis”, ha aggiunto il giurista, che si è confrontato con l’ex tennista Filippo Volandri, capitano della squadra azzurra di Coppa Davis.
“In un momento storico molto complicato, lo sport si sta dimostrando è un grosso insegnamento”, afferma l’ex tennista livornese. Giuseppe Gibilisco, ex campione di salto con l’asta, è intervenuto citando Nelson Mandela, ” il quale diceva che lo sport riesce a unire tutti, lo vediamo nel terzo tempo del rugby. fare sport non significa diventare campioni, ma rispetto delle regole e dell’avversario: se lo fai sei un campione nella vita quotidiana. Migliorare la condizione sportiva al Sud Italia? Se vogliamo possiamo farcela, ho trovato tanti muri di gomma, ma lo sport mi aiuta a perseverare”. Vito Cozzoli, numero uno di Sport e Salute (promotore dell’evento), ha aggiunto: “Oggi è un’occasione importante per affrontare due temi come lo sport di alto livello e lo sport di base. Vedere gli Internazionali finalmente col pubblico sono qualcosa di straordinario: mi sono emozionato vedendo i bambini al Foro Italico”. L’incontro è stato moderato da Roberto Arditti, Direttore Editoriale Formiche; il progetto è nato dalla collaborazione tra Fit, Sport e Salute e Kratesis.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: senza Jacobs, a Nairobi Tortu settimo nei 100
Vince il keniano Omanyala col miglior crono stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
18:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Assente Marcell Jacobs, per i problemi gastrointestinali accusati ieri, Filippo Tortu ha chiuso al settimo posto la prova dei 100 metri alla Kip Keino Classic, tappa del World Continental Tour, a Nairobi, vinta dal keniano Ferdinand Omanyala con il miglior crono stagionale (9”85), davanti agli statunitensi Fred Kerley (9”92) e Isiah Young (10”13).

Ai circa 1800 metri di quota dello stadio Kasarani ci sono state due partenze nella prova sprint.
Nella prima, il beniamino di casa Omanyala si è mosso in anticipo ma ha evitato la squalifica, mentre Tortu non si è accorto del secondo sparo e ha corso per 30-40 metri, sprecando energie che sarebbero state fondamentali. Nella seconda partenza, infatti, il campione olimpico della 4×100 non è partito bene e ha completato la prova per penultimo con 10”24.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: il maltempo non ferma la 106/a Targa Florio
Organizzatori Ac Palermo e Aci Sport cambiano subito il percorso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
18:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Targa Florio non si ferma nonostante il meteo avverso.
Una immediata soluzione ha impedito che i danni del maltempo sul tratto di strada Scillato – Polizzi Generosa, chiuso al transito dopo il nubifragio del pomeriggio di venerdì 6 maggio, potesse avere ripercussioni importanti sulla competizione.
La Direzione gara ha adottato le adeguate alternative ad orari e percorso, tutte previste in fase organizzativa, a salvaguardia delle tre gare.
Per via dell’annullamento della prova “Scillato – Polizzi” dopo una ordinanza ANAS, la gara ha subito delle variazioni ed una diminuzione del chilometraggio. Dall’organizzazione è arrivata immediatamente la garanzia che tutti gli equipaggi presenti quest’anno alla Targa Florio Historic Rally, 3^ tappa del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, e round d’apertura della Coppa Rally di 8^ Zona, avranno il 30% di sconto nell’edizione 2023.
-“Gli imprevisti ingenti danni causati dall’imperversare del maltempo nella giornata di venerdì, hanno costretto l’organizzazione a rinunciare alla prova speciale ‘Scillato – Polizzi’ e sportivamente ci dispiace molto per quanti ne hanno subito conseguenze – Spiegano dall’organizzazione – un lavoro professionale e preventivo ha salvaguardato la Targa Florio, mentre il supporto e la presenza di ACI Sport favorisce e rilancia le opportunità per chi ha trovato profitto sportivo parziale dalla gara”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Gilles Villeneuve, il ricordo 40 anni dopo
La leggenda dell’Aviatore vive e batte nel cuore della Ferrari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
22:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coraggio da vendere, altruismo ed un misto di rabbia e orgoglio da far esplodere in pista, in una parola Gilles Villeneuve.
”L’ultimo grande pilota”, come amava definirlo un ‘certo’ Alain Prost, capace di vendersi casa per catapultarsi nel mondo della Formula 1 diventandone un mito e di volare via da quel sabato maledetto di Zolder per atterrare nella leggenda del mondo dei motori.
Passando da quel Circus che lo aveva subito battezzato con il soprannome di ‘Aviatore’ per il suo spericolato modo di guidare tanto da fare innamorare appassionati e tifosi della Ferrari, quelli dell’epoca e quelli che hanno imparato a conoscerlo dopo. Fan che a quarant’anni dalla sconvolgente scomparsa (l’anniversario e’ domenica) si tengono ben strette nella memoria le gesta di un autentico acrobata del volante sempre sul filo dell’azzardo come nel duello di Digione all’ultimo sorpasso con Rene’ Arnoux o nel giro su tre ruote a Zandvoort.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A 40 anni dalla sua scomparsa, Rai Documentari dedica a Gilles Villeneuve una prima serata speciale il 10 maggio su Rai Due con “Gilles Villeneuve – L’Aviatore”: la vita e la storia di uno dei piloti simbolo della Ferrari, morto durante le prove di qualificazione.
Un talento nato, tanto da convincere Enzo Ferrari a portarlo a Maranello strappandolo alla McLaren che lanciò il canadese in Formula 1 ma poi gli preferì proprio sul più bello il francese Patrick Tambay. Casi del destino che fecero scattare il semaforo verde ad una delle piu’ belle storie colorate di rosso Ferrari che il film della regina delle corse ricordi, rara pellicola da Oscar troncata da un finale tanto anticipato quanto drammatico. Quando sul finire delle qualifiche del Gran Premio del Belgio Villeneuve volle a tutti i costi restare in pista per far meglio del compagno e amico Didier Pironi. Lo stesso che nel precedente Gp di Imola lo tradi’ ignorando la chiara indicazione (”slow”) dei box soffiando al canadese la meritata vittoria, in una gara dominata dalle Rosse in assenza delle vetture inglesi (Lotus, Brabham e McLaren non presero il via per una questione di regolamento relativa al peso minimo). Fu cosi’ che alle 13:52 dell’8 maggio 1982 la velocissima vita di Gilles Villeneuve si fermò improvvisamente contro la più lenta March con il numero 17, guidata da Jochen Mass.  Un impatto tremendo a 225 kmh, che risultò fatale al ferrarista la cui vettura fuori controllo spiccò il volo andandosi a schiantare su un terrapieno.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A 40 anni dalla morte di Villeneuve, la famiglia in docu su Sky – Tv
Il Gran Premio di Miami l’8 maggio segnerà 40 anni dal giorno in cui il pilota canadese Gilles Villeneuve perse tragicamente la vita in un incidente al Gran Premio del Belgio a Zolder. Aveva solo 32 anni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un colpo al cuore rosso di tutti i tifosi del Cavallino Rampante che hanno avuto la fortuna di gustare gli anni dell’ ‘Aviatore’ a Maranello (dal 1977 al 1982) e che potranno rivivere anche grazie agli speciali televisivi previsti in occasione del quarantennale dalla sua scomparsa. Una prima serata firmata Rai Documentari il 10 maggio su Rai Due con “Gilles Villeneuve – L’Aviatore”: il pilota che fece rivivere la leggenda di Nuvolari, ricordato ancora oggi come uno dei più coraggiosi e amati di sempre. Su Sky in occasione parla la moglie Joann nella clip in anteprima tratta da Villeneuve Pironi, il documentario, prossimamente anche su NOW, che esplora l’avvincente storia delle due leggende di F1. “Gilles – ricorda la moglie dell’asso canadese – credeva che si dovesse vivere al limite. Per lui la cosa migliore era baciare il guardrail”. Una leggenda che resterà per sempre nella memoria di chi ama la Formula 1 nonostante l”Aviatore’ non conquistò il Mondiale piloti, il traguardo più ambito tagliato, invece, con pieno merito dal figlio Jacques che così riusci’ a far meglio del padre vincendo il Campionato di Formula 1 con la Williams nel 1997. Impresa che riporto’ l’intero Circus indietro nel tempo a quel titolo, purtroppo solo immaginario, che “il più gran bastardo contro cui si potesse correre (così Keke Rosberg definì Gilles)” avrebbe potuto e dovuto vincere con la Ferrari del ‘Drake’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami, Perez davanti in libere 3, poi Ferrari Leclerc
Terzo tempo per Red Bull Verstappen, settimo Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
20:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Red Bull di Sergio Perez ha messo a segno il miglior tempo nelle terze e ultime libere del Gran Premio di Miami.
Il pilota messicano in 1’30”304 ha preceduto la Ferrari di Charles Leclerc (+0”194) e l’altra Red Bull di Max Verstappen (+0”345) che sul finire delle prove è andato in testa coda.
Settimo tempo per l’altra Ferrari di Carlos Sainz (+0”868).
Solo quindicesima la Mercedes di Lewis Hamilton (+1”586).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Alcaraz batte anche Djokovic e vola in finale a Madrid
Vittoria in rimonta per lo spagnolo in tre set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
23:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Alcaraz è il primo finalista dell’Atp 1000 di Madrid.
In semifinale il 19enne spagnolo – che ieri aveva eliminato Rafa Nadal – ha superato, in rimonta, il n.1 Novak Djokovic in tre set 6-7 7-5 7-6 in tre ore e 35 minuti di gioco.
Alcaraz in finale affronterà in vincente dell’altra semifinale che vedrà di fronte Tsitsipas e Zverev.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vittoria in rimonta per lo spagnolo in tre set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto:Targa Florio;vincono De Tommaso e Ascalone su Skoda
In Historic Rally dominio Lombardo e Consiglio su Porsche 911
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
07 maggio 2022
20:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone su Skoda Fabia Rally2 hanno vinto la 106^ edizione della Targa Florio.
Il pilota varesino si è aggiudicato la classica sulle strade delle Madonie valida come terza prova del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco precedendo la Citroen di Andrea Crugnola e Pietro Ometto.
Terzo posto per l’altra Skoda Fabia di Fabio Andolfi e Manuel Fenoli.
Nella Targa Florio Historic Rally, la gara valida per la terza tappa del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, dominio per Angelo Lombardo e Roberto Consiglio su Porsche 911 Carrera RS.
Nella prova valida per la tappa d’apertura della Coppa Rally di 8^ Zona, infine, vittoria per Marco Pollara con Maurizio Messina a bordo della Skoda Fabia 2 Evo del Cst Sport.
Va in archivio così la 106^ edizione della Targa Florio che ha dovuto fare i conti con le condizioni meteo avverse che hanno costretto l’Anas a chiudere un tratto di strada e gli organizzatori ad annullare la “Scillato-Polizzi”. Per questo l’organizzazione ha disposto che tutti gli equipaggi presenti quest’anno alla Targa Florio Historic Rally e alla Coppa Rally di 8^ Zona usufruiranno dello sconto del 30 per cento sull’iscrizione dell’edizione 2023.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: la crono è di Yates, Van der Poel sempre in rosa
Secondo l’olandese a 3”, quarto Sobrero. Si rivede Nibali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
23:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simon Yates vince la crono di Budapest davanti a Mathieu Van der Poel, che tiene la maglia rosa.
Terzo Tom Dumoulin, poi il campione italiano Matteo Sobrero, quarto (anche in classifica generale) con un distacco di 13″.
Bene Vincenzo Nibali che chiude in 12/a posizione a soli 19 secondi dalla vetta e si è messo alle spalle praticamente tutti i protagonisti attesi per la lotta per la vittoria finale.Non brilla invece uno dei grandi favoriti di questa edizione del Giro d’Italia, Richard Carapaz, in ritardo di 28 secondi mentre il peggiore fra gli uomini di classifica è stato Miguel Angel Lopez. I 9,2 km della crono di Budapest hanno regalato emozioni e sorprese a raffica con il trionfo finale – e decisamente non pronosticato – di Simon Yates che colleziona la quinta vittoria di tappa sulle strade della Corsa Rosa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stata una vittoria abbastanza inattesa – le parole del britannico ai microfoni di Rai Sport – ho pensato solo ad andare a tutta. Abbiamo fatto un grande lavoro d’inverno per provare i materiali ed essere al livello in cui siamo adesso. Mi godo questa giornata perché un trionfo a cronometro non me lo aspettavo. Adesso guardo ai prossimi test per la classifica generale a cominciare dalla tappa dell’Etna, vedremo cosa succederà nel corso delle tre settimane”. Dopo una prima fase piuttosto interlocutoria, in cui nessun corridore è riuscito a far segnare un tempo competitivo, il primo a chiudere una prestazione di buon livello è Edoardo Affini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’olandese chiude la crono al secondo posto. Quarto Sobrero
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro, uno dei più attesi della vigilia, fa registrare un tempo di 12’10” che alza di parecchio l’asticella dei risultati. Il primo posto del corridore della Jumbo-Visma resiste però per pochi minuti, venendo battuto dal tedesco Lennard Kämna che chiude in 12’07”. L’uomo della BORA – hansgrohe è l’ultimo tra gli “outsider” a mettersi in mostra, lasciando poi il palcoscenico ai grandi protagonisti della corsa. Il tedesco viene battuto da Tobias Foss e soprattutto da Matteo Sobrero, che con 12’03” si porta in testa alla classifica provvisoria. Da quel momento in poi lo spettacolo è straordinario. Il primo a scendere sotto i 12 minuti è l’olandese Tom Dumoulin che lancia quindi i primi segnali positivi riguardo la sua condizione. L’ex-campione del mondo non fa neanche in tempo a sedersi sulla “hot seat”, che il suo tempo viene ulteriormente migliorato da un pazzesco Simon Yates che ribalta ogni pronostico e ferma il cronometro a 11’50”. Si alternano quindi le prestazioni degli altri candidati alla classifica generale, a partire da un ottimo Vincenzo Nibali che fa segnare un 12’09”, tempo che è solo un secondo peggio di quello del portoghese Joao Almeida, uno dei grandissimi favoriti della vigilia che finisce invece per perdere 18 secondi da Yates. La grande minaccia per Yates si chiamava Mathieu Van der Poel. La maglia Rosa è attaccato al tempo del britannico all’intermedio e, nonostante uno strappo conclusivo percorso con grande forza, non riesce a portarsi in testa, finendo con il tempo di 11’53”, valido per il secondo posto dietro a Yates e davanti a Dumoulin, quanto basta per confermare la leadership in classifica generale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: a Miami prima fila Ferrari con Leclerc in pole LA GRIGLIA DI PARTENZA
Seconda la Rossa di Sainz, terza la Red Bull di Verstappen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
11:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Miami si colora di Rosso Ferrari nel giorno della prima pole position della storia della Formula 1.
Sul bellissimo circuito cittadino della Florida tra una marea di vip e la ex first lady Michelle Obama, Charles Leclerc centra una super pole position seguito dal compagno di squadra Carlos Sainz che dopo le ultime delusione si riscatta e disegna una prima fila da appalusi per il Cavallino Rampante.
Solo terzo il campione del mondo Max Verstappen che sbaglia nell’ultimo giro buono, poi il compagno di team Sergio Perez che porta la sua Red Bull sulla quarta piazza in griglia. La Mercedes dà segni di vita, questa volta soprattutto con Lewis Hamilton ottimo sesto, mentre delude il giovane George Russell che è fuori dalla top dieci non andando oltre il dodicesimo tempo. Quarta posizione per la Red Bull di Sergio Perez davanti alla Alfa Romeo di Bottas.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Settima la Alpha Tauri di Gasly che ha preceduto la McLaren di Lando Norris e la Alpha Tauri di Tsunoda. Chiude la top ten la Aston Martin di Stroll. Male la Renault-Alpine che si aspettava molto di più rispetto all’undicesimo posto ottenuto da Fernando Alonso ed al ko di Esteban Ocon che non partecipa alle qualifiche. Troppo gravi i danni alla sua monoposto dopo l’incidente riportato nelle terze libere: il pilota francese scatterà dal fondo della griglia. Non sorridono nemmeno Mick Schumacher solo quindicesimo con la sua Haas e l’ex ferrarista Sebastian Vettel tredicesimo con l’Aston Martin. Tra i tanti vip a sfilare nel paddock di Miami anche Michelle Obama ospite di Hamilton che al Motorhome Mercedes si è presentato con l’ennesimo look stravagante: a petto nudo con una specie di tuta rossa a strisce bianche e grigie. Il tutto dopo le nuove regole Fia sul divieto di indossare gioielli in pista.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E intanto in casa Ferrari è gioia infinita in attesa della gara dove non sciupare quanto di buono fatto in qualifica: “I fan qui sono pazzeschi – sorride Leclerc al termine della lotta per la pole – Incredibile vedere quanto lo sport è cresciuto negli ultimi anni. Vedere così tanta gente sugli spalti ci motiva sicuramente e tanti sono tifosi Ferrari. L’ultimo weekend non è stato perfetto per me, ho commesso un errore in gara. Ma oggi è andata bene. Partiamo dalla pole e dobbiamo completare l’opera domani. Domani? Loro (le Red Bull, ndr) sono estremamente veloci in rettilineo, noi siamo veloci in curva. Sarà sfida dura domani, speriamo di prevalere domani”. Dà appuntamento alla gara Verstappen: “Nel complesso sono soddisfatto – afferma l’olandese volante – Ieri ho fatto 4-5 giri, la giornata di oggi l’ho usata tutta per imparare la pista e trovare buon bilanciamento in macchina. Essere così competitivo in qualifica è stato abbastanza sorprendente. Questa non è una pista semplice da apprendere. Chiaramente vuoi essere in pole, ma per dove partivamo il lavoro è stato buono. Ma dobbiamo cercare di renderci i weekend meno difficili. Così diventa complicato. Ma per domani – conclude il campione del mondo – abbiamo una buona opportunità. Abbiamo buona velocità di punta e la macchina è ben guidabile, quindi non vedo l’ora che sia domani”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami; Lapo Elkann festeggia uno-due Ferrari ‘mitici’
‘Occhi su domani, noi pronti a sostenervi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
23:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mitici, Charles, Carlos e tutta la Scuderia.
Occhi su domani, noi pronti a sostenervi”.
Così Lapo Elkann su Twitter ha espresso tutta la sua gioia per la prima fila messa a segno dalla Ferrari a Miami con Leclerc davanti a Sainz. Il fratello del presidente della Ferrari John Elkann è in Florida all’interno del box della scuderia di Maranello.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami; gioia Sainz ‘tirato fuori due bei giri’
Spagnolo Ferrari: domani possiamo fare un bel lavoro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
23:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo l’incidente di ieri oggi non è stato facile ritrovare la fiducia in una pista nuova come questa.
Ma ho mantenuto la calma fino al Q3 e poi ho tirato fuori due bei giri”.
Carlos Sainz sorride per la seconda posizione conquistata nel Gp di Miami ad un soffio dal compagno in Ferrari Leclerc: “Ancora non è arrivata la pole – aggiunge – ma considerato da dove venivo da ieri mi accontento. Vincere domani? Sarà giornata interessante con tutto quello che può succedere. Non ho ancora fatto la simulazione di gara, non ho mai avuto tanto carburante. Domani sarà la prima volta che avrà tanta benzina a bordo. Sarà impegnativo ma ho fiducia nella macchina. E’ molto bella da guidare qui, possiamo fare un bel lavoro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Jabeur batte Pegula e trionfa a Madrid
Tunisina supera la statunitense in tre set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2022
23:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La tunisina Ons Jabeur ha vinto il torneo Wta di Madrid battendo in finale la statunitense Jessica Pegula con il punteggio di 7-5, 0-6, 6-2.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Zverev batte Tsisipas, secondo finalista a Madrid
Il tedesco si impone in tre set, ora c’è Alcaraz per il titolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
07:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alexander Zverev batte Stefanos Tsitsipas conquistando l’accesso alla finale del Masters 1000 di Madrid, di cui è detentore del titolo.
Il tedesco ha avuto la meglio sul greco con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-2 e oggi affronterà per il titolo lo spagnolo Carlos Alcaraz che ieri ha battuto il numero 1 al mondo, Novak Djokovic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff NBA: show Antetokounmpo, Milwaukee 2-1 su Boston
Golden State 2-1 su Memphis, polemica per l’infortunio di Morant
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
08 maggio 2022
12:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con 42 punti Giannis Antetokounmpo ha guidato i Bucks ad una sofferta ed emozionante vittoria (103-101) contro i Celtics ed ora Milwaukee conduce 2-1 nella semifinale di conference, come i Warriors, che hanno più agevolmente battuto i Grizzlies (142-112), negli spareggi NBA.
Al Horford (22 punti, 16 rimbalzi) pensava di aver realizzato il canestro che portava Boston ai supplementari, ma il suo tiro era partito dopo la sirena.
I Celtics alla lunga non hanno saputo contrastare lo strapotere di Antetokounmpo, nonostante grzie a Jaylen Brown (27 pt, 12 rimbalzi), Boston fosse riuscita a riemergere nell’ultimo quarto, andando addirittura in vantaggio (100-99) a meno di due minuti dalla fine. Ma Giannis ha piazzato un 4-0 per i padroni di casa grazie e pratica chiusa.
Tra Golden State e Memphis è stato un confronto molto meno serrato dei primi due. Stephen Curry (30 punti), Jordan Poole (27) e Klay Thompson (21) hanno realizzato più del 50% dei tiri a canestro e l’intera squadra è attivata al 63,1%. La partita s’è decisa nel 3/o quarto (37-23), momento generalmente scelto dai Warriors per accelerare. E il loro vantaggio ha poi continuato a crescere. Di fronte, Morant non ha però demeritato (34 punti, 7 assist). Ma era l’unico dei Grizzlies con gli artigli affilati. Oltretutto a 5′ dal termine è stato costretto ad uscire zoppicante, dopo che Poole “si e aggrappato al suo ginocchio e gli ha dato una specie di strattone” ha accusato l’allenatore Taylor Jenkins. Senza aggiungere altro su un possibile infortunio della sua stella.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: a Tokyo torna Coleman, vince ma non impressiona
Campione del mondo ancora lontano dalla forma migliore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
08 maggio 2022
12:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il campione del mondo Christian Coleman ha fatto un timido ritorno sui 100 metri (10″09) al Seiko Golden Gran Prix, tappa del World Continental Tour.
Per lo statunitense era la prima gara sulla distanza dalla sospensione di 18 mesi – per aver saltato tre controlli antidoping – che lo aveva costretto a rinunciare alle Olimpiadi di Tokyo.

Lo sprinter 26enne, tornato in gara a gennaio, ha battuto il giapponese Yuki Koike (10″22) e l’australiano Rohan Browning (10″23). Coleman è ancora molto lontano dalla migliore prestazione dell’anno sui 100, stabilita dal keniano Ferdinand Omanyala, sabato a Nairobi (9″85).
Era riapparso in pista nella stagione indoor invernale, ma è stato battuto a marzo nella finale dei 60 metri dei Mondiali Indoor di Belgrado dal campione olimpico dei 100 metri Marcell Jacobs.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiale mediomassimi; Bivol conserva il titolo
‘Canelo’ Alvarez sconfitto ai punti dal russo, che domina match
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LAS VEGAS
08 maggio 2022
17:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Preceduto da polemiche per la presenza sul quadrato di un pugile russo (ma di origini kirghise), il detentore del titolo Wba dei mediomassimi Dmitry Bivol, il match per questo mondiale, contro il fuoriclasse messicano ‘Canelo’ Alvarez (salito di categoria), alla fine si è svolto sul ring della T-Mobile Arena di Las Vegas.
E ha provocato una grossa sorpresa, perché Bivol ha battuto ai punti (115-113 per tutti e tre i giudici) Alvarez, e ha mantenuto la corona.
Per il 31enne russo è stata la 21/a vittoria in altrettanti match da professionista, e la più prestigiosa.
Il giudizio dei tre giudici non racconta in pieno l’andamento della sfida, perché Bivol l’ha dominata per larghi tratti, facendo la differenza con il jab e il gancio sinistro, portati con serie veloci che hanno messo in difficoltà il messicano in pantaloncini rosa. Il volto ferito e gonfio di ‘Canelo’ a fine match era il segnale più eloquente su chi avesse vinto, ma lo stesso Alvarez ha avuto il coraggio di contestare il verdetto: “Bivol è un ottimo pugile – le parole di ‘Canelo’ – e gli chiederò la rivincita. il verdetto non mi ha dato ragione ma sento di aver vinto questo match . Probabilmente ho perso quattro o cinque round, ma sicuramente non ho perso il confronto . Penso di essermi stancato verso le riprese finali, e il peso a 79 kg è stato un problema, visto che non mi sentivo al 100 percento durante il combattimento. Nessuna scusa, però, sono sempre alla ricerca di sfide difficili”.
“Buon 5 di maggio (la festa nazionale del Messico, ndr)”, è stato invece l’urlo del russo rivolto ai tanti tifosi messicani arrivati a Las Vegas per sostenere il loro idolo, “che mi ha sempre colpito sulle braccia, ma mai al volto”, ha detto ancora Bivol. Il quale ora potrebbe affrontare un altro russo, il temibile picchiatore Artur Beterbiev, per riunificare i titoli in un incontro che ogni appassionato di boxe spera di vedere.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: impresa Cavendish, rivince quasi 9 anni dopo
A Balaton 36enne ex iridato ‘brucia’ Demare. ‘Sono sempre io’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
22:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rivincere al Giro nove anni dopo, 8 anni e 347 giorni per gli amanti della precisione.
Lo sprint di oggi in terra ungherese, per il successo nella terza tappa, premia il ‘leone’ inglese Mark Cavendish, campione del mondo 2011 che mancava dal 2013 nella Corsa Rosa.
Per lui, detto ‘Cannonball’, è la 16/a vittoria in questa competizione e la 160/a in carriera, come dire che la vecchia guardia (Cavendish ha 36 anni) non si arrende. Ne hanno fatto le spese altri due sprinter di razza come Arnaud Demare e Fernando Gaviria, rispettivamente secondo e terzo sul traguardo di Balatonfured.  Il grande deluso di giornata è Giacomo Nizzolo, soltanto undicesimo, piazzamento che complica le sue aspirazioni di conquista della maglia ciclamino della classifica a punti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tappa per velocisti doveva essere, e così è stato, ma parte del merito del primo posto del britannico va sicuramente attribuita all’ottimo lavoro svolto dalla sua squadra, la Quick Step-AlphaVinyl, e in particolare da un ottimo Davide Ballerini, non a caso ringraziato dal compagno. “Sono molto contento per questo mio primo sprint di un grande Giro – le parole di Cavendish dopo la vittoria di oggi -. Adesso sono più vecchio di quando sono venuto qui l’ultima volta. Non era detto che fossi pronto per mettere a punto il mio motore, forse mi ci voleva più tempo, ma la mia squadra oggi ha fatto un lavoro impressionante, ad esempio Davide Ballerini che ha tirato per me. E lui è un uomo da grande Giro. Nella volata sono partito presto, ed è stato importante perché ho visto che gli altri erano rimasti indietro. Sono vecchio, ma sono sempre io, ho vinto tanto e sono sempre lo stesso”. Se ne sono accorti anche in Francia, e non da ora, visto che l’anno scorso Cavendish si presentò al via del Tour senza un’adeguata preparazione, disse lui, ma vinse quattro tappe.
In precedenza questa terza frazione, l’ultima in terra ungherese prima del giorno di riposo e del trasferimento in Italia di domani, era stata caratterizzata dalla lunghissima fuga, cominciata quando mancavano ben 195 chilometri all’arrivo, di Mattia Bais e Filippo Tagliani della Drone Hopper-Androni Giocattoli, e di Samuele Rivi dell’Eolo-Kometa. A 38 km dalla fine ha perso contatto Tagliani, mentre gli altri due sono stati ripresi dal gruppo a -27 km. Sul gran premio della montagna a 12 chilometri dal traguardo ci ha provato l’olandese Pascal Eenkhoorn, ma la sua fuga è durata 7.000 metri. Poi c’è stato solo un pedalare collettivo in attesa della volata finale che ha premiato Cavendish.
Giornata assolutamente tranquilla per la maglia rosa Mathieu Van der Poel, che ha proceduto in mezzo al gruppo provando a portarsi avanti nel finale, per poi mettersi negli ultimi 500 metri a tirare la volta al compagno italo-polacco Jakub Mareczko, che però è rimasto imbottigliato e ha dovuto accontentarsi del quinto posto. Domani si parte per la Sicilia, dove martedì il Giro ripartirà con la quarta tappa, sull’Etna.     Nel frattempo Van der Poel si gode la sua maglia rosa “contento di avere il simbolo del primato anche in Italia, è una bellissima sensazione. Voglio godermi l’essere primo in classifica anche in questa prima frazione nel Bel Paese”. Il tutto in attesa della prima vera montagna, e di uno spettacolo che sembra assicurato.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: riscatto Olesen, il British Masters è suo
DP Tour, danese vince e si mette alle spalle anni di difficoltà
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
18:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Quattro anni dopo l’ultima volta, Thorbjorn Olesen torna al successo e fa suo il British Masters.

Il danese a Sutton Coldfield, con un totale di 278 (66 70 69 73, -10) colpi, festeggia il sesto titolo sul DP World Tour grazie a un grande finale di gara.
In testa al termine del primo e del terzo round, il danese ha cominciato il quarto con un bogey alla prima buca prima di trovare un birdie alla terza. Poi, ha perso nuovamente terreno con altri quattro bogey. Ma quando tutto sembrava ormai perso, Olesen ha trovato la forza di reagire e con un eagle alla 17 e un birdie alla 18, ha tagliato il traguardo per primo.
Per il 32enne di Fureso è la fine di un incubo. Dopo un 2018 da ricordare, con l’exploit all’Open d’Italia e il trionfo con il team Europe alla Ryder Cup di Parigi, Olesen ha dovuto fare i conti con sospetti pesantissimi. Accusato di violenza sessuale nei confronti di una donna su un volo da Nashville a Londra, nel dicembre 2021 è stato dichiarato non colpevole dall’Aldersgate House Nightingale Court.
A lungo privo di sponsor, sospeso anche dal DP World Tour, caduto praticamente in disgrazia, Olesen con l’affermazione al British Masters può voltare pagine e tornare a sorridere. Sul percorso del The Belfry (par 72), che ha ospitato quattro volte la Ryder Cup, ha superato di misura lo svedese Sebastian Soderberg, secondo con 279 (-9) davanti agli scozzesi Connor Syme e Richie Ramsay, terzi (280, -8) al pari del sudafricano Justin Walters. Non è andato oltre il 36/o posto con 286 (68 74 72 72, -2), Edoardo Molinari. Il torinese, nell’ultimo round con un giro chiuso in 72 (par), dove ha realizzato due birdie e altrettanti bogey, ha perso sei posizioni. In un evento difficile per gli azzurri (sei quelli usciti al taglio) e vinto nel 2020 da Renato Paratore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: battuto anche Zverev, Alcaraz vince torneo Madrid
Baby fenomeno spagnolo prevale nettamente in due set 6-3, 6-1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
23:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che a Roma non andrò, dovrò esser concentrato al 100% su Parigi.
Preferisco rinunciare e recuperare per arrivare al meglio al Roland Garros”.
Lo ha detto Carlos Alcaraz, fresco vincitore del Master 1000 di Madrid, a ‘Tve’ dopo il successo in finale su Zverev. Gli Internazionali di Roma perdono quindi il tennista spagnolo che era nella stessa parte del tabellone di Sinner.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo il numero uno del mondo Novak Djokovic, anche AlexanderZverev si inchina a Carlos Alcaraz. Il baby fenomeno spagnolo ha così conquistato il torneo Atp 1000 di Madrid superando nettamente in finale il tedesco in due set 6-3, 6-1.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: finali scudetto; Perugia vince gara-3 con la Lube
Ora Civitanova è in vantaggio per 2-1,mercoledì avrà ‘match ball
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
08 maggio 2022
20:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sir Safety Conad Perugia-Cucine Lube Civitanova 3-1 (24-26, 25-19, 25-18, 26-24) in gara-3 delle finali scudetto della pallavolo.
Ora la serie è 2-1 per Civitanova, che giocherà in casa gara-4 di mercoledì prossimo e sarà campione d’Italia in caso di successo.
Si gioca infatti al meglio delle cinque partite.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen trionfa a Miami, poi Ferrari Leclerc
Sul podio pure Sainz, parata stelle tra Jordan, Beckham e Williams
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
23:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Imola anche Miami sorride a Max Verstappen.
Il campione del mondo della Red Bull vince il primo Gran Premio della storia sul fantastico tracciato cittadino in Florida tra parate di vip e stravaganze a stelle e strisce.
L’olandese volante che scattava dalla terza posizione è bravissimo al semaforo verde passando prima la Ferrari di Carlos Sainz, terzo al traguardo, e a nove giri dal via l’altra Rossa di Charles Leclerc. Il resto lo fa la sua RB18 che tiene dietro la Rossa del monegasco praticamente dall’inizio alla fine della gara e gli permette di ridurre a 19 punti (suo anche l’addizionale per il giro veloce) il distacco nel Mondiale piloti dal rivale ferrarista. Il tutto nonostante un appassionate finale dovuto all’entrata in pista a quindici giri dal termine della safety-car con l’incidente alla Mclaren di Lando Norris con Leclerc che le tenta tutte senza riuscirci.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giù da podio l’altra monoposto della scuderia austriaca guidata da Sergio Perez seguita dalle due Mercedes di Geroge Russell e Lewis Hamilton. Quasi a sugellare un matrimonio tra due degli sport più amati al mondo, il primo Gp della storia della F1 a Miami corre accanto alla casa dei Miami Dolphins, celebre squadra della National Football League. Dove dopo l’arrivo ieri al box Mercedes ospite di Hamilton della ex first lady Michelle Obama, è andata in scena un’eccezionale parata di Vip tra cinema e sport: Michael Jordan, Wayne Johnson, LeBron James, David Beckham, Victoria Beckham, Matt Damon, Michael Jordan, Shawn Mendes, Tom Brady, Serena Williams, Venus Williams, Blake Lively, Ryan Reynolds, Lindsey Vonn e Dennis Rodman. Poco prima del semaforo verde problemi col carburante per le due Aston Martin di Vettel e Stroll che partono dai box. Al via la Ferrari di Leclerc che scattava dalla pole vola in testa, mentre la Rossa di Sainz, sempre in prima fila sulla griglia ma sulla parte sporca della pista, viene sorpassata dalla Red Bull di Max Verstappen, seconda. Quarta l’altra Red Bull di Perez, mentre partono male le Mercedes con Hamilton ottavo e Russell quindicesimo, unico a cominciare la gara con le gomme dure. Solo sette giri ed ecco il primo ritiro: si tratta dell’Alfa Romeo del cinese Zhou. E davanti comincia la battaglia tra Leclerc e Verstappen: l’olandese volante approfitta di un problema alla gomma anteriore destra del ferrarista e riesce a sorpassarlo di slancio sulla linea del traguardo al giro nove. Il monegasco prova subito il controsorpasso, fallisce il tentativo ma riesce a restare attaccato al campione del mondo che non riesce a staccarsi. Le prestazioni di Red Bull e Ferrari sono molto simili nei primi giri, poi però Verstappen sembra sfruttare meglio le gomme medie e guadagna fino a quattro secondi su Leclerc.
In difficoltà invece l’altra Red Bull di Perez che si stacca nettamente dalla Ferrari di Sainz che vede così il podio in cassaforte. Al giro 25 scatta l’ora del pit-stop per la Ferrari del leader del Mondiale, monta le dure e si ritrova terzo in attesa degli altri cambi gomme. Due tornate dopo rientra Verstappen che dopo tutti i pit-stop si ritrova ancora davanti con più di sette secondi di vantaggio su Leclerc. Con la gomma dura le performance delle due vetture davanti non cambiano più di tanto e il campione del mondo della Red Bull può gestire la gara con 7-8 secondi di distacco dalla Rossa del monegasco. I due si divertono a contendersi i giri più veloci. Al 41/o giro non arriva la prevista pioggia ma ecco la temutissima safety car a causa di un brutto testa coda della McLaren di Lando Norris che si tocca con la Alpha Tauri di Gasly andando a muro. Una buona notizia per Leclerc che si riavvicina a Verstappen a dieci tornate dal traguardo, ci prova disperatamente a passare l’olandese volante ma l’attacco finale fallisce. La festa a Miami è per il campione del mondo della Red Bull con una bella Ferrari solo a pochi passi dalla gloria a colorare di Rosso il resto del podio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Roma al via, Sinner: ‘Normale pressioni su di me’
Non ci sarà Alcaraz: dopo la vittoria a Madrid si prepara per Parigi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
23:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dimenticare Madrid convivendo con la pressione.
Jannik Sinner ha ben chiaro l’obiettivo agli Internazionali di Roma comunicati oggi e poco importa se le assenze di Musetti e Berrettini carichino di ulteriori responsabilità il tennista altoatesino.
“Mi dispiace che non ci siano perché è il torneo più importante in Italia dopo le Finals. La pressione su di me è normale che ci sia, ma va gestita. E’ qualcosa con cui dover fare i conti perché l’aria è diversa quando sei tra i primi 10-15 del mondo”.
Certo la sconfitta bruciante contro Aliassime in Spagna qualche scoria l’ha lasciata. “A mezzanotte ero lì a rivedere la partita, mai mi era successo di perdere 6-1, 6-2 in poco meno di un’ora” ha aggiunto Sinner. Non è comunque tutto da buttare per il suo nuovo coach, Simone Vagnozzi. “Dalle sconfitte si può imparare – ha spiegato l’allenatore del tennista azzurro – Abbiamo sfruttato la settimana dopo Montecarlo per allenarci fisicamente, per questo la condizione a Madrid non era al 100% dove ha fatto comunque due buone prime partite. Con Aliassime, poi, non ha giocato bene e in condizioni che a Jannik non piacciono”. La terra rossa spagnola da sempre, infatti, ha creato qualche problema al numero 12 del mondo. “A Roma, però, mi sento meglio, è un torneo che indubbiamente mi piace” e la speranza di Jannik è di mettere in campo anche il lavoro che sta facendo con coach Vagnozzi.
“Stiamo lavorando bene. So fare più cose se mi dovesse servire, ma l’importante è non perdere la propria identità. Ho tanti margini di miglioramento, stiamo lavorando sulla parte del rovescio e nel gioco a rete”. E in attesa dell’esordio con Pedro Martinez, una prima gioia potrà regalargliela il suo Milan. “E’ importante che vinca con il Verona” ha scherzato in conferenza. La replica del suo coach interista, però, non si è fatta aspettare. “Ormai per gufare glie lo dico sempre che hanno già vinto lo Scudetto”.
Un botta e risposta arrivato tra le domande sul tormentone del nuovo anno circa il cambio d’allenatore. “Non posso certo paragonarmi a Piatti che è il miglior coach italiano per risultati – ha detto Vagnozzi – Ho iniziato quest’avventura con Sinner con il massimo rispetto per il lavoro svolto prima e penso che Jannik sia felice di come stiamo lavorando. Le basi per far bene ci sono”. A partire da Roma dove il tabellone lo vede inserito nella parte bassa, quella senza Djokovic e Nadal, ma con Tsitsipas, Zverev. Non ci sarà Alcaraz che dopo la vittoria a Madrid rinuncia Roma per recuperare in vista di Parigi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sfumato il duello Sinner-Alcaraz i tifosi presenti  al Foro Italico si sono goduti l’impresa del tennista romano Zeppieri che ha battuto l’americano Cressy (nr. 64 al mondo) nell’ultimo turno di qualificazione che lo ha fatto accedere al main draw. Domenica amara, invece, per Francesco Passaro e Matteo Arnaldi rispettivamente eliminati da Cristian Garin e Marin Cilic al primo turno del tabellone principale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: Cavendish vince 3/a tappa,Van der Poel resta in rosa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
17:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il britannico Mark Cavendish ha vinto in volta la terza tappa del Giro d’Italia (l’ultima in terra ungherese), da Kaposvar a Balatonfured, lungo 201 km.

L’olandese Mathieu Van der Poel ha conservato la maglia rosa di leader della classifica.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Miami; vince Verstappen, seconda Ferrari Leclerc
Terzo Sainz, quarta la Red Bull di Perez
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
23:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen su Red Bull ha vinto il primo Gran Premio di Miami della storia della Formula 1.

Seconda la Ferrari di Charles Leclerc, mentre chiude sul podio anche l’altro ferrarista Carlos Sainz davanti all’altra Red Bull di Sergio Perez, quarta.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Miami;Leclerc, Red Bull aveva un vantaggio sul passo gara
Sainz sul podio con casco da football americano ‘buon risultato’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2022
23:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“A livello fisico è stata gara difficile.
Abbiamo faticato parecchio con le gomme medie, specialmente nel primo stint.
Sono stato rimontato e questo ci ha reso la gara più difficile”. Questa l’analisi del Gp di Miami da parte di Charles Leclerc: “Con le hard invece siamo stati molto competitivi. Alla fine pensavo di poter superare Max, ma oggi avevano un vantaggio nel passo. Ma è stato divertente.
Bellissimo avere così tante persone sugli spalti e così tanti tifosi Ferrari. Grazie! Io e Max spettacolo? Spero anche io di vedere altre lotte – aggiunge il pilota monegasco – Dobbiamo concentrarci su sviluppo, sarà importante da qui a fine anno.
Speriamo di poter crescere dalla prossima gara in avanti”.
Ottimo podio per Carlos Sainz che si presenta alla premiazione con un casco da football americano in omaggio alla tradizione sportiva a stelle e strisce: “Fisicamente? Sono stato meglio diciamo. Dopo venerdì avevo ancora male al collo prima della gara, ho dovuto gestirlo. Con Checo (Perez, ndr) è stata una gran bella battaglia visto che aveva le medie. Tenerlo dietro è stato difficile, ma abbiamo conservato il podio, che è un buon risultato. Non è stato semplice. E’ stata una gara dura per il caldo, per le gomme. La macchina scivolava tanto. Alla fine abbiamo centrato il risultato che meritavamo, un discreto terzo posto. Possiamo crescere da qui. Voglio di più, ma non è male”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff NBA: Dallas e Philadelphia pareggiano la serie
I Mav vincono assecondando Doncic, Arden trascina i Sixers
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
09 maggio 2022
17:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dallas si rilancia nella serie dei playoff NBA, sospinta da Luka Doncic, battendo Phoenix (111-101) per portare sul 2-2 la semifinale di conference, proprio come Philadelphia che ha superato Miami (116-108), grazie a James Harden e nonostante Jimmy Butler. I Mav sapevano che la loro stella slovena non poteva illuminare la strada da sola, come hanno mostrato i primi due incontri finiti con 45 e 35 punti per Doncic, ma con due sconfitte.
E’ stato quindi lo sforzo collettivo che ha fruttato la seconda vittoria.
Lui ha comunque segnato 26 punti (7 rimbalzi, 4 intercetti), fornendo 11 assist. Che i compagni non hanno sprecato, come Finney-Smith, autore di otto canestri da 3 (su 12) che ha segnato 24 punti. Nel secondo quarto Phoenix è riuscita a risalire dopo essere stata in vantaggio di 17 punti, sulla scia di Devin Booker, ottimo (37 punti, 7 assist), ma solitario. Non ha dato il solito apporto Chris Paul (5 punti, 7 assist) e fuori dai giochi a nove minuti dalla fine. Senza di lui, la squadra migliore della regular season non è riuscita a reagire. Al contrario, è stata Dallas ad accelerare, spinta da Jalen Brunson (18 punti).
A Philadelphia James Harden si è assicurato la vittoria per i Sixers, segnando 16 dei suoi 31 punti (9 assist, 7 rimbalzi), inclusi quattro canestri da tre, nell’ultimo quarto. Criticato per la sua prestazione offensiva al di sotto delle aspettative, dal suo arrivo in Pennsylvania tre mesi fa, Harden ha preso il posto del leader Joel Embiid, il cui lavoro di demolizione è avvenuto all’inizio della partita (24 punti, 11 rimbalzi). Il camerunese ha confermato la sua ascesa, impegnandosi in un duro duello contro Bam Adebayo (21 punti, 7 rimbalzi). Philadelphia ha condotto quasi sempre, contando fino a 14 lunghezze di vantaggio, ma gli Heat si sono avvicinati più volte, guidati dalla mano calda del loro leader Jimmy Butler (40 punti, 6 assist, 2 stoppate). Ma Miami, come Kyle Lowry (0/6, 6 punti) e Tyler Herro (1/5, 11 punti), era troppo goffa dietro l’arco (7/35) per sperare di vincere.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: ranking ATP; balzo Alcaraz, ora è sesto
Berrettini perde due posizioni, ottavo; Sinner tredicesimo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
10:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Alcaraz, 19 anni, vincitore ieri del Masters 1000 di Madrid, ha guadagnato tre posizioni ed è ora sesto nel ranking mondiale ATP.
Dopo aver dominato Rafael Nadal venerdì nei quarti di finale, poi il n.1 Novak Djokovic in semifinale, in finale Alcaraz ha polverizzato Alexander Zverev.

È il suo quarto trofeo dell’anno, dopo l’ATP 500 di Rio a febbraio, il Masters 1000 di Miami – il primo della sua carriera – e l’ATP 500 di Barcellona la scorsa settimana. A causa di un problema alla caviglia, salterà il torneo di Roma per prepararsi al meglio al Roland-Garros.
Nessuna variazione questa settimana nella Top 5, ancora dominata da Djokovic, ma alle spalle di Alcaraz, Andrey Rublev guadagna un posto diventando settimo, come il canadese Felix Augier-Aliassime (ora nono), mentre Matteo Berrettini ne perde due (ottavo) e Casper Ruud tre (decimo). Scende di una posizione anche Jannik Sinner, tredicesimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Panatta “esclusione dei russi da Wimbledon è razzismo”
‘Alcaraz incentivo per Sinner, oggi lo spagnolo è più forte’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
12:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quella di escludere i tennisti russi da Wimbledon è stata una decisione demenziale perché non si colpiscono le persone.
È una forma di razzismo.
Rublev, Medvedev si sono schierati anche contro la guerra in Ucraina”. Lo ha detto Adriano Panatta a margine della presentazione dell’evento ‘Banca Generali – Un campione per amico’ andata in scena al Tennis Club Parioli di Roma.
Sulla rinuncia di Alcaraz a giocare gli Internazionali di Roma ha invece commentato: “E’ normale che rinunci, doveva riposarsi dopo i risultati recenti. La sua assenza spero possa far bene a Sinner ma sono in tanti a beneficiarne perché Alcaraz è il più forte del mondo in questo momento. Carlos può essere un incentivo per Sinner, perché oggi lo spagnolo è più giovane e più forte”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: Soldini e Maserati Multi70 alla Regata dei Tre Golfi
Appuntamento per sabato fra i golfi di Napoli, Gaeta e Salerno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
12:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi70 parteciperanno alla 67/a storica Regata dei Tre Golfi di vela, organizzata fra le isole dei golfi di Napoli, Gaeta e Salerno, dal Circolo Remo e Vela Italia, con il patrocinio della Federvela e in collaborazione con Yacht Club Italiano, Reale Yacht Club Canottieri Savoia, IMA, ORC, UVAI, AIVE.
Saranno circa 150 le barche che sabato si ritroveranno sulla linea di partenza, nella rada di Santa Lucia, sotto le mura di Castel dell’Ovo, a Napoli, per una delle regate più spettacolari del Mediterraneo che, dopo un giro attorno alle isole di Procida, Ischia, Ventotene, Ponza, Li Galli, taglierà il traguardo a Capri.
Alle 18,30 scattano i multiscafi che navigheranno su un percorso più lungo (circa 250 miglia, con boa a San Marco di Castellabate). Un’ora più tardi il resto della flotta, che veleggerà sul classico percorso di 150 miglia.
Maserati Multi70 partecipa alla Regata dei Tre Golfi per la prima volta. In questa regata, Giovanni Soldini sarà accompagnato da un equipaggio formato da 6 velisti: Guido Broggi, Oliver Herrera Perez, Thomas Joffrin, Francesco Pedol, Alberto Riva, Gianluigi Ugolini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Onorato “Comune concentrato sul recupero delle strutture”
‘Importante che campioni s’impegnino nella promozione sportiva’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
12:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ importante che i campioni come Graziani, Panatta, Lucchetta e Castrogiovanni mettano la faccia per la promozione sportiva.
Il Comune è concentrato sul recuperare le strutture abbandonate.
‘Un campione per amico’ è un progetto che va avanti con grande successo e la nostra Giunta ha dato massimo sostegno. Dobbiamo far sì che sia dia un’opportunità alle periferie di fare sport perché uno dei grandi problemi nella pratica sportiva è le condizione economica”. Lo ha detto Alessandro Onorato, assessore allo Sport, Turismo, Grandi Eventi e Moda di Roma Capitale, a margine della presentazione di ‘Banca Generali – Un campione per amico’ al Tennis Club Parioli di Roma. “I fondi di promozione sportiva devono essere sbloccati, sono un incentivo all’associazionismo”, ha concluso l’assessore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali, Osaka dà forfait per infortunio
‘Dispiace, ma devo stare attenta prima del Roland Garros’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
13:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Naomi Osaka dà forfait agli Internazionali d’Italia a causa di un infortunio alla caviglia sinistra e viene sostituita da Nuria Parrizas Diaz.
“Purtroppo devo ritirarmi da Roma perché l’infortunio che ho riportato la scorsa settimana a Madrid non è ancora guarito – ha spiegato la tennista giapponese – È un infortunio al tendine d’Achille quindi devo stare attenta soprattutto prima del Roland Garros.

Amo questa città e mi diverto sempre a giocare di fronte ai tifosi italiani, quindi mi dispiacerà perderli, ma non vedo l’ora di tornare l’anno prossimo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Trevisan ko al 1/o turno con Zhang
Cinese affronterà al secondo turno Aryna Sabalenka.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
15:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Martina Trevisan è stata eliminata al primo turno degli Internazionali di Roma da Shuai Zhang in un’ora e 37 minuti con il punteggio di 6-4, 6-2.
La tennista cinese affronterà al secondo turno Aryna Sabalenka.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ranking ATP, balzo di Alcaraz, ora è sesto
Nadal: ‘Sono contento per lui e per la Spagna’ ha detto il campione a Roma
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Alcaraz, 19 anni, vincitore ieri del Masters 1000 di Madrid, ha guadagnato tre posizioni ed è ora sesto nel ranking mondiale ATP. Dopo aver dominato Rafael Nadal venerdì nei quarti di finale, poi il n.1 Novak Djokovic in semifinale, in finale Alcaraz ha polverizzato Alexander Zverev.È il suo quarto trofeo dell’anno, dopo l’ATP 500 di Rio a febbraio, il Masters 1000 di Miami – il primo della sua carriera – e l’ATP 500 di Barcellona la scorsa settimana. A causa di un problema alla caviglia, salterà il torneo di Roma per prepararsi al meglio al Roland-Garros.
Nessuna variazione questa settimana nella Top 5, ancora dominata da Djokovic, ma alle spalle di Alcaraz, Andrey Rublev guadagna un posto diventando settimo, come il canadese Felix Augier-Aliassime (ora nono), mentre Matteo Berrettini ne perde due (ottavo) e Casper Ruud tre (decimo). Scende di una posizione anche Jannik Sinner, tredicesimo.
“Sono molto felice per Alcaraz e per il futuro del tennis spagnolo, che avrà un giocatore forte ed emozionante come lui negli anni a venire. E’ sempre speciale vincere a casa e sicuramente lo sarà stato anche per lui. Carlos aveva già vinto Miami e Barcellona, non sono sorpreso, sono contento per lui. Sta giocando bene “. Lo ha detto Rafael Nadal, in conferenza stampa a Roma, parlando del connazionale Carlos Alcaraz ieri vincente a Madrid. A chi domanda cosa sia cambiato rispetto ai suoi inizi, Nadal risponde: “Il mio corpo è come una vecchia macchina: per farla muovere non puoi più fare le stesse cose di quando avevi 20 anni ed eri all’inizio della carriera. E’ quindi una questione di avere fiducia nel proprio tennis, nel fatto che so di poter giocare bene e di essere pronto. Per il momento sono felice e continuo a giocare, sono qui per godermela e sono felice di come ho iniziato l’anno (con la vittoria agli Australian Open, ndr). Qui a Roma cercherò di dare il mio meglio come al solito, in un torneo che mi piace molto e in cui ho bellissimi ricordi”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nadal e Panatta: “No russi a Wimbledon è razzismo”
‘Rublev, Medvedev si sono schierati anche contro la guerra’ ha detto l’ex azzurro. Della stessa idea il campione spagnolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
17:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quella di escludere i tennisti russi da Wimbledon è stata una decisione demenziale perché non si colpiscono le persone.
È una forma di razzismo.
Rublev, Medvedev si sono schierati anche contro la guerra in Ucraina”. Lo ha detto Adriano Panatta a margine della presentazione dell’evento ‘Banca Generali – Un campione per amico’ andata in scena al Tennis Club Parioli di Roma. Sulla rinuncia di Alcaraz a giocare gli Internazionali di Roma ha invece commentato: “E’ normale che rinunci, doveva riposarsi dopo i risultati recenti. La sua assenza spero possa far bene a Sinner ma sono in tanti a beneficiarne perché Alcaraz è il più forte del mondo in questo momento. Carlos può essere un incentivo per Sinner, perché oggi lo spagnolo è più giovane e più forte”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Della stessa opinione anche il campione spagnolo Rafa Nadal.
Wimbledon, Nadal: ‘L’esclusione di tennisti russi e bielorussi? Decisione ingiusta’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: out Sonego, Shapovalov al secondo turno
Lite del canadese con il pubblico sul finire del secondo set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lorenzo Sonego, dopo la semifinale dello scorso anno, è stato eliminato subito al primo turno degli Internazionali di Roma.
Passa Denis Shapovalov in tre set con il punteggio di 7-6, 3-6, 6-3.
Match che poi si è surriscaldato sul finire del secondo set tra il tennista canadese e il pubblico per un punto contestato con il giudice di sedia. “Chiudete quella c***o di bocca” è stata la frase rivolta da Shapovalov ad alcuni tifosi che lo beccavano dagli spalti della Grand Stand Arena. E poi ancora verso un tifoso ‘vieni qui, vieni qui’. Situazione che poco dopo si è calmata con il terzo set svoltosi normalmente.
Naomi Osaka dà forfait agli Internazionali d’Italia a causa di un infortunio alla caviglia sinistra e viene sostituita da Nuria Parrizas Diaz. “Purtroppo devo ritirarmi da Roma perché l’infortunio che ho riportato la scorsa settimana a Madrid non è ancora guarito – ha spiegato la tennista giapponese – È un infortunio al tendine d’Achille quindi devo stare attenta soprattutto prima del Roland Garros. Amo questa città e mi diverto sempre a giocare di fronte ai tifosi italiani, quindi mi dispiacerà perderli, ma non vedo l’ora di tornare l’anno prossimo”.
Martina Trevisan è stata eliminata al primo turno degli Internazionali di Roma da Shuai Zhang in un’ora e 37 minuti con il punteggio di 6-4, 6-2. La tennista cinese affronterà al secondo turno Aryna Sabalenka.
iulio Zeppieri è stato eliminato al primo turno degli Internazionali di Roma da Karen Khachanov in un’ora e 29 minuti con il punteggio di 6-3, 6-4. Il tennista russo affronterà al secondo turno il vincente tra Carreno Busta e Delbonis.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali, Sinner: ‘Difficoltà fanno crescere’
‘Lasciare casa a 13 anni non è stato semplice”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
17:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Se si vuole crescere velocemente bisogna sapersi calare nelle difficoltà, non solo il giocatore, ma le persone intorno.
Devi trovare una soluzione, come in campo”.
Lo ha detto Jannik Sinner, ospite al panel del Foro Italico in cui Panini ha presentato il Manuale Illustrato del tennis, dove il talento azzurro è protagonista. “Ci saranno 2-3 partite all’anno dove uno si sente bene, il resto è una lotta”.
Sinner racconta poi i suoi primi passi nel mondo dello sport: “Non è stato sempre semplice, ho lasciato la mia casa a 13 anni e mezzo, mi sono mancati famiglia e amici per inseguire il sogno che avevo, ossia fare il tennista – prosegue – Il divertimento ci deve essere sempre, altrimenti non ti alleni mattina e pomeriggio con un obiettivo in testa e non giri tutto l’anno”. Jannik ride quando il discorso si sposta sul tema scuola: “Quando studiavo studiavo bene, poi alle superiori non andavo più spesso, quindi quella parte mi manca un po’ “.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tamberi: “Torno in gioco, Mondiali Usa chiodo fisso”
Oro olimpico inizia stagione, Roma importante ma obiettivo è Eugene
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
09 maggio 2022
18:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il campione olimpico di salto in alto Gianmarco Tamberi inizia la nuova stagione con il “chiodo fisso” dei Mondiali outdoor di Eugene in Oregon (Usa) che si svolgeranno dal 15 al 24 luglio.
Ad Ancona il campione azzurro ha presentato l’intenso calendario di gare a partire dalla prima tappa di Diamond League, il 13 maggio a Doha in Qatar, casa del suo rivale/amico Mutaz Essa Barshim con cui ha condiviso l’oro olimpico ex-aequo e con cui si sente spesso, ma anche il Golden Gala del 9 giugno a Roma.
“Sicuramente Roma è una bellissima tappa per preparare al meglio Eugene – ha detto in conferenza stampa Tamberi -, ma non è paragonabile. Eugene è un chiodo fisso. Più sono importanti le gare, più riesco a imparare; più ho la pressione addosso e gli stimoli alti più in gara riesco a tirare fuori qualcosa di importante. Avere Roma prima di Eugene è fondamentale per me, non vedo l’ora di scendere in pedana a Roma, vedere l’Olimpico con tante gente. Speriamo in una condizione tecnica discreta da poter fare buone misure già al Golden Gala però è ovvio che in questo momento Eugene è il mio obiettivo più grande se non unico dell’anno”.
Dopo la gara di Doha del 13 maggio, Tamberi sarà impegnato a Birmingham il 21 maggio, agli Internazionali di Trieste il 28 maggio per poi gareggiare a Ostrava il 31 maggio prima dell’appuntamento con il Golden Gala a Roma il 9 giugno e dei Campionati italiani il 25 giugno. Poi volerà negli States per i Mondiali di Eugene di luglio. Alla soglia dei 30 anni, che compirà il prossimo primo giugno, Tamberi inizia la stagione con una nuova consapevolezza e nuovi stimoli dopo l’Oro di Tokyo che lo ha ripagato dell’infortunio che gli tolse Rio 2016, e che ha cambiato la prospettiva. “Ho avuto paura – ha ammesso Gimbo – che raggiunto l’obiettivo potessi accontentarmi: non sono mai stato un tipo che si accontenta ma una cosa così grande, rincorsa per così tanti anni, temevo mi facesse dire ‘basta, ho sofferto abbastanza e forse la mia carriera poteva concludersi così’. Ma mi sono reso conto che ho ancora tanta voglia di fare e dimostrare a me stesso che i limiti ce ne sono sempre, si deve sempre cercare di superarli”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: Jesi in rosa con dedica a Michele Scarponi
Vetrate Palatriccoli accolgono immagine campione di Filottrano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
JESI
09 maggio 2022
18:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà una grande foto di Michele Scarponi ad accogliere il 17 maggio prossimo la sala stampa del Giro d’Italia che farà tappa a Jesi (Ancona).
In una città decorata in rosa, in ogni suo angolo, anche il “Palatriccoli” si veste a festa, con una dedica speciale al campione di ciclismo, scomparso cinque anni fa, il 22 aprile 2017, a causa di un incidente stradale, investito da un furgone mentre si stava allenando sulle strade di casa, nella sua Filottrano (Ancona).
In attesa dell’arrivo della decima Tappa (Pescara-Jesi) le vetrate del palazzetto dello sport si rinnovano e nell’ingresso principale è stata inserita ex-novo l’immagine di Scarponi su fondo rosa.
Sui lati, le vetrate accolgono le foto delle olimpioniche Elisa Di Francisca, Giovana Trillini e Valentina Vezzali; dall’altra il commissario tecnico della Nazionale di calcio Roberto Mancini con la Coppa Europa in mano, quello della Nazionale di fioretto Stefano Cerioni e la campionessa di motociclismo Alessia Polita. Alla presentazione delle nuove vetrate è intervenuto Marco Scarponi, fratello di Michele, presidente della Fondazione Michele Scarponi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rivive Il Moro di Venezia a 30 dal trionfo nella Vuitton
Celebrata conquista trofeo degli sfidanti a San Diego nel 1992
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
18:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono passati 30 anni da quando Il Moro di Venezia, portacolori della Compagnia della Vela, vinse a San Diego (Usa) la Louis Vuitton Cup.
Un successo, quello di Raul Gardini, ravennate di nascita, ma innamorato della Serenissima, che rimane nel tempo.
La Compagnia della Vela e Venezia ne hanno celebrato l’impresa con un programma ricco di appuntamenti: si sono aperte le danze con una cena privata nella sede nautica della Compagnia della Vela, alla quale hanno partecipato molti dei protagonisti di quella campagna dell’America’s Cup che consacrò l’Italia ai vertici mondiali nella vela. Tommaso Chieffi, responsabile dell’equipaggio, ricorda che “ai tempi non esistevano regole di nazionalità, fu una scelta precisa di Raul quella di avere un equipaggio principalmente italiano”. Non era italiano, invece, lo skipper, Paul Cayard, che è intervenuto alla serata in collegamento da San Francisco.
“Avevo 29 anni e Raul era un uomo che credeva molto nei giovani. Eravamo nel posto giusto al momento giusto. Raul aveva una grande fiducia in noi e non ci ha mai fatto mancare questa fiducia neanche quando eravamo sotto 4-1 contro Team New Zealand. Il Moro è gran parte del mio cuore, della mia vita”, la sue parole. Accanto ai figli di Raul, Ivan ed Eleonora Gardini, ospiti d’onore, la Vuitton Cup. Il trofeo, che riporta le targhe con i nomi dei vincitori – fra i quali quello de Il Moro (1992) e Luna Rossa (2000) – rimarrà esposto nella sede di San Marco della Compagnia della Vela fino ai primi di giugno. Sabato l’equipaggio è salito a bordo de Il Moro di Venezia II, uno dei 5 scafi fabbricati dal cantiere Tencara di Montedison a Marghera, che ancora batte il guidone della Compagnia della Vela, per una sail parade. Accompagnato da un corteo di barche a vela, motore e remi – tra le quali La Dodesona, ammiraglia della Reale Società Canottieri Bucintoro, e dalle Pink Lioness in Venice, gruppo di donne operate di tumore al seno che diffondono messaggi di solidarietà e speranza – Il Moro ha salutato la sede storica della Compagnia della Vela in piazza San Marco e della Bucintoro nei magazzini del sale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: crocevia Etna, Van der Poel non vuole mollare
L’olandese in rosa dovrà difendersi sulla prima, vera salita
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
18:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Giro edizione numero 105 approda in Italia dopo una ‘tre giorni’ intensa e inedita, vissuta fra Budapest, Visegrad, Kaposvar e il Lago Balaton.
Il filo invisibile che collega l’Ungheria – da dove le squadre sono volate per raggiungere l’aeroporto Fontanarossa di Catania – alla Sicilia rischia di trasformarsi in una specie di centrifuga capace di frullare e rimodulare ambizioni, velleità e progetti.
Mathieu Van der Poel è sbarcato sull’Isola con la maglia rosa addosso, ma la domanda che circola in carovana è una sola: quanti giorni l’olandese, figlio e nipote (del grande Poulidor, ndr), riuscirà a resistere sul tetto della corsa organizzata da Rcs Sport? Il successivo quesito è ancora più immediato: riuscirà l’olandese volante, specialista nelle gare di un giorno, a superare indenne il duro esame dell’Etna? Già, perchi, quando la corsa rosa si rimette in marcia verso il Continente, dovrà affrontare una 4/a tappa assai complicata, su un percorso di 172 chilometri, con un dislivello di 3.500 metri e un arrivo ai 1.892 metri del rifiugio Sapienza, che è collocato ai piedi delle pareti sommitali del vulcano più alto d’Europa.
L’Etna primo crocevia per i sogni di gloria dei big.  E non sarà una passeggiata. La tappa prevede un’ascesa finale lunga 22,8 chilometri che, dai 534 metri di Biancavilla (Catania), porterà gli atleti ad affrontare una scalata di 1.358 metri, fino all’arrivo di 1.892. La pendenza media non è proibitiva (5,9%), ma non è da escludere che la prima salita di un Giro con oltre 50.000 metri di dislivello resti nelle gambe di qualcuno.
Chi conosce bene questa salita è Vincenzo Nibali, che di Giri ne ha vinti due (2013 e 2016) che, assieme al compagno dell’Astana, Miguel Angel Lopez, può provare a inventarsi qualcosa. Lo stesso vale per Simon Yates: nel 2018 il britannico, nella tappa vinta dal colombiano Esteban Chaves (occhio anche a lui), indossò per la prima volta la maglia rosa.
E poi c’è Tom Dumoulin, vincitore del Giro 2017, che in salita è abituato da sempre a difendersi. Chi, invece, è partito con ambizioni di vittoria finale è l’ecuadoriano Richard Carapaz, che domani proverà a saggiare la gamba e a proiettarsi verso il futuro a breve scadenza di questa corsa ancora tutta da scrivere e da vivere. “Sarà bello ripartire in Italia con la maglia rosa addosso – ha confessato Van der Poel, prima di trasferirsi dall’Ungheria a Catania -. Mi sono goduto i giorni da leader sulle strade dell’Ungheria e continuerò di certo a godermeli anche su quelle italiane”. Una dichiarazione d’intenti, o comunque una sfida chiara, quella dell’olandese, che non sembra intenzionato ad abdicare. Lo scettro del comando è suo, ma l’arrivo in salita di domani metterà a repentaglio una leadership inattesa, ma di certo non casuale. L’Etna lo aspetta al varco, così come gli avversari: si sa, nei primi giorni la maglia rosa non pesa tantissimo, ma non contribuisce ad alleviare i tormenti delle salite.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs è rientrato a Roma da Nairobi
Camossi: “Subito nuovi esami, spero si riprenda in 2-3 giorni”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
18:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs è rientrato a Roma da Nairobi, via Amsterdam.
Il campione olimpico, colpito da un virus intestinale con conseguente ricovero in ospedale mentre si trovava in Kenya, dove sabato scorso avrebbe dovuto debuttare nella stagione all’aperto tornando per la prima volta sui 100 metri dopo il trionfo di Tokyo, è giunto poco prima delle 13 all’aeroporto di Fiumicino accompagnato dal suo allenatore Paolo Camossi.
Jacobs è ora atteso da nuovi accertamenti dai quali sarà possibile capire se mercoledì prossimo potrà gareggiare al Meeting di Savona.
“Marcell è un po’ abbacchiato fisicamente. Stiamo andando subito a fare, direttamente dall’aeroporto, gli accertamenti sanitari presso un istituto di Roma per questa gastroenterite forte, probabilmente di natura virale, che lo ha colpito a Nairobi – ha spiegato Camossi – Dipenderà ora da cosa ci diranno i medici e da eventuali strascichi elettrolitici. Mi auguro una ripresa in due, tre giorni per poter riprendere il corso degli allenamenti. Il programma, da calendario, prevede come prossimo impegno il meeting di Savona, il 18 maggio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali: eliminata Cocciaretto al 1/o turno
L’italiana perde in due set 6-4 6-2 contro la Bencic
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
18:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la Trevisan, eliminata al primo turno anche Elisabetta Cocciaretto al primo turno degli Internazionali di Roma.
La tennista azzurra cade in due set con il punteggio di 6-4, 6-2 in un’ora e ventisette minuti di gioco contro la svizzera Belinda Bencic che affronterà la vincente di Martincova-Anisimova.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Tamberi sposerà Chiara il primo settembre a Pesaro
Oro olimpico salto in alto, “non vedo l’ora ma lei è in estasi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
09 maggio 2022
19:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’oro olimpico Gianmarco ‘Gimbo’ Tamberi sposerà la fidanzata Chiara Bontempi alla Villa Imperiale di Pesaro nelle Marche l’1 settembre prossimo.
A confermare la data delle nozze e svelare la location è stato lo stesso campione azzurro di salto in alto durante la presentazione del calendario gare ad Ancona.
Dopo l’anno olimpico che lo ha consacrato oro a Tokyo, ex-aequo con il qatariota Mutaz Barshim ma che ha concentrato tutte le sue energie, il 2022 sarà anche un anno di torte per ‘Gimbo’: quella per il 30/o compleanno il primo giugno e quella per il matrimonio a inizio settembre. Dopo il matrimonio, Tamberi ha riferito che gareggerà a Zurigo il 7 settembre, prima di partire per il viaggio di nozze per il quale gli sposi stanno valutando la Polinesia francese.
“Ci sono tante cose nella mia vita dopo gli impegni del 2021: fino alle Olimpiadi ho posticipato qualsiasi tipo di scelta, – ha detto Tamberi – ora sono sommerso dalle cose da fare. Chiara è un angelo mi aiuta in tutto, si sta prendendo cura molto più di me del matrimonio, è un sogno femminile – ha aggiunto -. Io non vedo l’ora, ma lei è veramente in estasi per quello che sarà”.
“Abbiamo confermato la data dell’1 settembre – ha rivelato il campione azzurro – Location sarà nelle Marche, a Pesaro a Villa Imperiale: appena siamo andati lì Chiara si è innamorata di quel posto e sarà la sera. Si sta prendendo cura del matrimonio, più di me. Io sto dietro più ai lavori di casa”. “Ora inizia la stagione e negli ultimi giorni – ha proseguito Gimbo – sto cercando di liberare la mente concentrandomi sul mio percorso verso Eugene: i tanti impegni e le tante richieste extra sport (media, sponsor) portano via molte energie ed è tempo di mettere la testa su quello che conta davvero”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiali Elite donne; esordio vittorioso per Testa
Tutto facile per ‘Butterfly’ contro la malese Camara
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
09 maggio 2022
20:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cominciano i Mondiali Elite donne di pugilato, in cui sono impegnate 394 atlete di 84 paesi, e per l’Italia sale subito sul ring Irma Testa, bronzo olimpico a Tokyo e punta di diamante della squadra azzurra.
La boxeur campana era impegnata in un match dei 32/i di finale della categoria 57 kg, contro la malese Camara, e ha vinto facilmente ai punti, per 5-0.
‘Butterfly’ passa quindi ai sedicesimi dove affronterà la giapponese Kimura.
Domani tocca a un’altra italiana, Roberta Bonatti, che in un match della categoria 48 kg se la vedrà con la giapponese Wanda.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Fognini batte Thiem e va al secondo turno
L’azzurro si impone in due set per 6-4, 7-6
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2022
21:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Fognini supera il primo turno degli Internazionali di Roma battendo l’austriaco Dominic Thiem in un’ora e 51 minuti con il punteggio di 6-4, 7-6.
Presente sugli spalti a tifare per il tennista ligure anche il capitano della Lazio, Ciro Immobile.
Fognini affronterà al secondo turno il vincente tra Jannik Sinner e Pedro Martinez.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Fognini supera il primo turno degli Internazionali di Roma battendo l’austriaco Dominic Thiem in un’ora e 51 minuti con il punteggio di 6-4, 7-6.
Presente sugli spalti a tifare per il tennista ligure anche il capitano della Lazio, Ciro Immobile.
Fognini affronterà al secondo turno il vincente tra Jannik Sinner e Pedro Martinez.
Fognini, Roma è sempre magica  – “Roma è sempre magica: è bello che movimento del tennis italiano maschile stia funzionando come funzionava quello femminile dieci anni fa. Peccato che abbiamo solo un torneo di questo valore in Italia, soprattutto per i tifosi”. Parola di Fabio Fognini, reduce dalla vittoria su Dominic Thiem al primo turno degli Internazionali d’Italia. “Un palcoscenico così se lo sognano in tanti: tolti Montecarlo e Indian Wells, Roma non ha nulla da invidiare agli altri”, prosegue il ligure, che commenta la gara sua e dell’austriaco, non al top della forma: “Tutti sanno che arrivo da una lesione delicata, sono stato fermo quasi un anno. Siamo scesi di ranking entrambi, per questo lo capisco ha solo bisogno di giocare e ritrovare confidenza”. ‘Fogna’ si concede poi una disamina sul proprio futuro: “Recupero dagli acciacchi più lentamente che in passato, un po’ sono dispiaciuto perché vorrei tornare tra i top 20, ma come in tutte le cose nella vita si va avanti”. Il tono è malinconico, quasi di chi stia iniziando sul serio a considerare il ritiro: “Ora la priorità è giocare i tornei importanti. Non so se avrei l’umiltà di affrontare i Challenger e rimettermi di nuovo in gioco – aggiunge -. Sogno di confrontarmi al secondo turno con Sinner, che è il presente e il futuro del nostro tennis assieme a Sonego e Berrettini. Finché avrò voglia, continuerò a giocare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Giorgi si ritira, fuori al primo turno
Match con Tomljanovic interrotto per pioggia, poi l’infortunio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
15:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Camila Giorgi saluta gli Internazionali di Roma a causa di un infortunio.
La tennista azzurra è stata costretta a ritirarsi al primo turno per un problema alla gamba sinistra durante la partita contro Alja Tomljanovic, che nel secondo set era stata anche interrotta per pioggia.
Al secondo turno va l’australiana, che era in vantaggio 6-3, 4-2.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff NBA: Boston rimonta Milwaukee e va sul 2-2
Ai Bucks non bastano i 34 punti e 18 assist di Antetokounmpo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
15:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un grande Al Horford da 30 punti dà a Boston il 2-2 in rimonta nella serie e riapre i giochi in un testa a testa in cui i Celtics tornano ad avere il fattore campo.
Ai Milwaukee Bucks non bastano i 34 punti e 18 assist di Giannis Antetokounmpo (108-116 il risultato finale).
Golden State invece piazza il parziale da 11-2 nel finale contro i Memphis Grizzliese passa in vantaggio nell’ultimo minuto di gioco, approfittando dell’assenza dell’infortunato Ja Morant e di un super Steph Curry nel finale (32 punti alla sirena e 101-98 il finale).
Spalle al muro, i Celtics trovano il miglior quarto della loro semifinale di Conference, chiudono con un parziale da 43-28 la partita e si prendono con merito una vittoria che vale il 2-2.
In svantaggio anche di 11 lunghezze a meno di un quarto d’ora dalla fine, Boston si riprende il fattore campo e allunga un testa a testa ancora molto avvincente.
Si conclude nel migliore dei modi l’inseguimento Warriors durato 47 minuti e 13 secondi: basta il parziale da 11-2 che chiude i conti negli ultimi possessi di gara-4 per ribaltare la situazione, condannare Memphis a una sconfitta che complica il cammino Grizzlies e regalare così a Golden State ben tre match point per accedere alla finale di Conference. Merito della stoppata di Draymond Green su Jackson Jr. e di uno Steph Curry che ritrova la mira quando conta di più
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Giorgi si ritira, fuori al primo turno
Match con Tomljanovic interrotto per pioggia, poi l’infortunio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
15:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Camila Giorgi saluta gli Internazionali di Roma a causa di un infortunio.
La tennista azzurra è stata costretta a ritirarsi al primo turno per un problema alla gamba sinistra durante la partita contro Alja Tomljanovic, che nel secondo set era stata anche interrotta per pioggia.
Al secondo turno va l’australiana, che era in vantaggio 6-3, 4-2.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina: Goggia ‘obiettivo arrivare al top’
L’olimpionica ‘Il futuro inizierà nei prossimi giorni ‘
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
10:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il futuro inizia nei prossimi giorni.
Sarà un quadriennio nuovo e bisogna prendere scelte vincenti da subito”, lo ha detto Sofia Goggia, argento a Pechino, nella discesa libera a margine della cerimonia di premiazione degli atleti delle Fiamme Gialle per l’attività agonistica estiva 2021 e invernale 21-22 presso il Salone d’Onore della caserma “Gen.B.Sante Laria” a Roma.
“Cercherò di lavorare su una stabilità maggiore, l’obiettivo arrivare a Milano-Cortina competitiva e fare una bella Olimpiade” ha continuato. Poi sulla sua condizione fisica ha aggiunto: “Fisicamente sto bene, devo ancora recuperare un po’ di forza nella gamba, ma il ginocchio sta bene. È stata una stagione provante e avevo bisogno di un break, ora devo lavorare di più sulla stabilità sia mentale che fisica perché ogni tanto mi capita di cadere e mandare all’aria tutto, questo è un po’ un mio cruccio”. L’appuntamento più importante poi “è sempre il prossimo, perché anche dopo un oro non si smette mai di imparare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; out Paolini al 1/o turno
L’azzurra perde in due set contro la svizzera Teichmann
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
12:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Finisce al primo turno l’esperienza a Roma di Jasmine Paolini ,che viene eliminata in due set dalla svizzera Jil Teichmann con il punteggio di 6-3, 6-2.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nepi, “Il nostro spin off per moltiplicare lo sport nelle città”
Dg Sport e Salute: “L’idea è replicare eventi clou in periferia”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
13:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo all’alba di una sfida meravigliosa: introdurre un sistema di ‘moltiplicazione’ dei luoghi di sport nelle città, sfruttando anche i grandi eventi sportivi”.
Diego Nepi Molineris, direttore generale di Sport e Salute, prende spunto dal successo degli Internazionali d’Italia di tennis, evento clou della Capitale, per disegnare il rapporto ideale tra Evento e pratica motoria in periferia: l’emozione della grande bellezza replicata anche dove di solito si viene considerati marginali.
Utopia? “No, obiettivo possibile anzi doveroso da raggiungere” replica deciso Nepi Molineris, mentre il Foro Italico si riempie di appassionati.
“L’idea della società pubblica – prosegue – che si occupa dello sviluppo dello sport in Italia è quella di applicare lo spin off, concetto ‘economico’ che indica come un ramo d’azienda possa diventare azienda a sua volta, alla creazione dei luoghi di sport in tutto il Paese. Per dare a Sport & Salute una fisionomia descrittiva, l’abbiamo immaginata come una sorta di sistema solare dello sport italiano – la riflessione del dg – .
C’è un pianeta centrale che produce energia e un sistema di pianeti più piccoli in costante evoluzione che, grazie a un meccanismo di moltiplicazione dà vita ad altri pianeti”. Il sistema è pensato come sostegno economico di tipo orizzontale e ‘democratico, in grado di produrre risorse con i grandi eventi da rinvestire sul territorio, dal centro alle periferie, per una replicazione di luoghi di pratica sportiva.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quando rifletto sul fatto che l’azienda è un ‘pianeta’ produttore di risorse, non mi riferisco soltanto al sostegno e finanziamento tradizionale dello sport di vertice e di base, ma piuttosto alla creazione di una vera e propria rete, il più possibile capillare”.
Diego Nepi Molineris, direttore generale di Sport e Salute, fissa gli obiettivi per l’innovazione e la crescita del sistema sport.
“Immaginiamo che i pianeti maggiori siano i grandi eventi sportivi – spiega Nepi Molineris – realizzati da ‘Sport e Salute’ in partnership con la galassia dello sport italiano e cioè federazioni, enti di promozione sportiva e discipline associate, dagli Internazionali a Piazza di Siena passando per il beach, il taekwondo, lo skateboard, il padel e tutti gli altri. Ecco, questi ‘pianeti’ sono in grado di generare risorse che saranno poi riutilizzate nei quartieri delle nostre città, creando quella rete di realtà sportive del territorio”. Rispetto al tradizionale concetto di mutuo sostegno, Nepi Molineris individua nel modello ‘spin off’ una differenza sostanziale: “Come gli alberi ad alto fusto che circondano il Foro, un insieme di unità replicate, i rami, che insieme costituiscono l’architettura generale dell’albero: un ramo di quell’albero è in grado di generare un’altra pianta, e gli alberi saranno due.
Ecco, questa è la nostra missione: generare risorse con i grandi eventi e utilizzarle nelle città replicando quanto più possibile l’albero e la sua chioma, i luoghi di sport, allargandola verso le periferie”. “E’ insomma un modello di autogenerazione sia sul piano dell’impiantistica sia su quello dell’occupazione – conclude il dg di Sport e Salute -. Fare in modo che lo sport sia in grado di produrre altro sport attraverso il principio della moltiplicazione è il sogno e l’obiettivo di ognuno di noi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ecco ‘Estate Azzurra Sky’, ‘vogliamo essere la casa dello sport’
Palinsesto presentato al Foro Italico, nello spazio WeSportUp
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
14:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il nostro obiettivo è continuare a essere la casa dello sport”.
Parola di Federico Ferri, direttore di Sky Sport, alla presentazione della programmazione estiva di Sky all’interno dello spazio WeSportUp nel parco del Foro Italico di Roma.
Dalla terra rossa a Wimbledon, passando per le Finals di Torino, i Mondiali di atletica leggera, gli Europei LEN di nuoto a Roma, tanto volley con i Mondiali FIVB maschili e femminili, la FIVB Nations League maschile e femminile, oltre ai Mondiali di beach volley. E ancora, il calcio femminile con la UEFA Women’s EURO 2022, gli Europei FIBA di basket maschili e l’Open d’Italia di golf.
“Tanti eventi tutti insieme e di grande qualità per un calendario che si arricchisce della Coppa Davis che per la prima volta andrà su Sky Sport” ha annunciato Ferri. Per questo non poteva mancare Filippo Volandri. “Voglio essere il capitano di tutti, di chi scende in campo e di chi guarda. Spero di prendere delle decisioni sempre più difficili, vorrà dire che la squadra sta bene” ha spiegato Volandri. Insomma, tante novità nella programmazione estiva di Sky che vanno ad affiancarsi alla già ricca programmazione e alle produzioni originali, quali “#SkyBuffaRacconta Enzo Bearzot”, Matteo Marani e un nuovo capitolo di “Storie” intitolato “2003, Giallo Parma” oppure Giorgio Porrà con “L’Uomo della Domenica” dedicato a “Gilles Villeneuve – L’aviatore”.
“E’ un grande giorno – ha commentato Marzio Perrelli, executive vice president Sky – Avevamo fatto una promessa a inizio stagione parlando di casa dello sport all’interno di questa offerta fantastica in cui c’è l’eccellenza di ogni disciplina che Sky racconterà ai propri abbonati con la solita passione. Abbiamo visto che l’investimento nella tecnologia, abbinato all’affidabilità, è importante per trasmettere senza problemi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Nardi subito fuori, eliminato da Norrie
Il 18enne azzurro cede in due set al britannico, per 6-4, 6-4
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
15:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Luca Nardi è stato eliminato al primo turno degli Internazionali di Roma da Cameron Norrie, con il punteggio di 6-4, 6-4 in un’ora e 31 minuti di gioco.
Era l’esordio nel torneo per il 18enne di Pesaro, n.201 al mondo, che si è trovato di fronte il britannico n.11.
il quale al secondo turno affronterà il croato Marin Cilic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Virtus, febbre da finale con il sogno Eurolega
Domani sera, in Fiera, bolognesi sfidano turchi del Bursaspor
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 maggio 2022
16:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quando ho firmato il contratto con la Virtus ho parlato con il presidente Zanetti e gli ho detto che avremmo dovuto vincere in Italia e poi qualificarci per l’Eurolega.
Stiamo andando in quella direzione, manca solo un passo”.
A suonare la carica è Marco Belinelli, ex campione Nba e guardia della Virtus Bologna che, in una video intervista pubblicata sul sito dell’Eurolega, presenta la finale dell’Eurocup di domani sera, quando i bianconeri sfideranno in Fiera, a Bologna, i turchi del Bursaspor.
Alzare la coppa significa poter accedere di diritto all’Eurolega, il torneo più importante del basket europeo, con undici squadre che hanno licenze pluriennali per partecipare, cinque che si qualificano in seguito alla vittoria di alcuni trofei (tra cui proprio l’Eurocup) e due squadre che vengono invitate. La Bologna bianconera sogna quindi di tornare tra i grandi e di affiancare l’Olimpia Milano – con la quale si sta giocando anche il campionato nazionale – per rappresentare la pallacanestro italiana in Europa. Per la finale sono stati venduti in poche ore quasi 10mila biglietti e sono ancora disponibili poco più di 100 posti, ma ci si aspetta il tutto esaurito.
Il cammino della Virtus in Eurocup era partito proprio dalla Turchia, con una vittoria in trasferta sul Bursasport (83 a 101), poi nonostante alcune sconfitte i ragazzi di coach Sergio Scariolo hanno tenuto alta l’attenzione sul trofeo. Senza sbagliare più una partita dagli ottavi di finale in poi, con la vittoria in semifinale in trasferta a Valencia che ha reso il sogno ancora più vicino.
Oggi allenamento di rifinitura, poi testa al campo.
“Bursaspor è una grande squadra, con grandi tiratori e con un ottimo sistema offensivo – ha detto Scariolo – Dobbiamo scendere in campo con in testa tutti i dettagli della gara, poi se uno non ha motivazioni per questo tipo di partite deve andare dal medico”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: si ritira Miguel Angel Lopez
Ha problemi all’anca sinistra che non gli consentono di continuare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
10 maggio 2022
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo scalatore colombiano Migue Angel Lopez, dell’Astana, terzo nella classifica finale del 2018, si è ritirato dal Giro d’Italia.
Si è infatti fermato nel corso della quarta tappa, in Sicilia, poco dopo l’ora di gara nella frazione di oggi.
Secondo quanto si è appreso, Lopez ha problemi all’anca sinistra che non gli consentono di continuare. Il colombiano era entrato nei primi dieci della graduatoria finale del Giro anche nel 2019, terminando in settima posizione.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Bronzetti ko al 1/o turno con Osorio
Azzurra sconfitta 7-6, 6-3 dalla colombiana
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
17:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lucia Bronzetti è stata eliminata al primo turno degli Internazionali di Roma da Camila Osorio in un’ora e 51 minuti col punteggio di 7-6, 6-3.
La tennista colombiana affronterà al secondo turno Victoria Azarenka.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: 4/a tappa a Kamna, Lopez nuova maglia rosa
Lo spagnolo chiude al secondo posto sull’Etna
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
10 maggio 2022
19:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tedesco Lennard Kamna (Bora Hansgrohe) ha vinto la quarta tappa del Giro d’Italia, la Avola-Monte Etna/Nicolosi, di 172 chilometri, col primo arrivo in salita della 105/a edizione.
Kamna ha preceduto sul traguardo lo spagnolo Juan Pedro Lopez, che diventa la nuova maglia rosa.
Lopez (Trek Segafredo) è stato tra i protagonisti di una fuga che ha coinvolto una manciata di corridori e che il gruppo dei migliori, compresa la maglia rosa, van der Poel, non è riuscito a contrastare.
Durate la lunghissima salita all’Etna, lo spagnolo ha raggiunto l’italiano Stefano Oldani, che aveva tentato l’iniziativa solitaria, ma nel finale è stato a sua volta preso da Kamna, che ha avuto la meglio nel duello finale. Al terzo posto, staccato di 34” da Kamna, si è classificato l’estone Rein Taramae, che occupa anche il terzo posto della generale. Il gruppo dei favoriti è arrivato al traguardo con un distacco di 2’37”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Sinner avanza, ora il derby con Fognini
Bene anche Djokovic, ko Rublev. Fuori gli azzurri Paolini, Bronzetti e Nardi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner si prende gli applausi del Centrale, con una gara consistente contro lo spagnolo Pedro Martinez: 6-4, 6-3.
Nel secondo game l’unico momento di difficoltà è quando con tre errori di fila Jannik rischia di far recuperare il break al valenciano, ma poi la chiude con determinazione.
Ora il classe 2001 (tifosissimo milanista) affronterà in un vero e proprio derby Fabio Fognini al secondo turno: l’esperto ligure, interista, ieri ha battuto Thiem. “Questo pubblico è incredibile: uscire dal tunnel ed entrare in campo è stato emozionante”, le prime parole a caldo dell’altoatesino. Non ha deluso, Novak Djokovic, all’esordio sulla terra rossa di Roma: il campione serbo ha conquistato la sua 60esima vittoria in carriera nel torneo capitolino (in cui ha centrato la finale ben 11 volte). Al secondo turno (al quale era già qualificato in virtù di un bye), Nole ha battuto il russo Karatsev 6-3, 6-2, vendicandosi del ko inflittogli l’anno scorso dal rivale a Belgrado, città natale di Djokovic. Ora il 34enne affronterà ai sedicesimi di finale il vincente della sfida di domani da Laslo Djere e Stan Wawrinka, ma ha già in testa l’eventuale semifinale con Rafa Nadal. Giunto agli Internazionali non al top della forma fisica, Novak punta ad affinarla in vista del Roland Garros (primo torneo del Grande Slam a cui parteciperà dopo l’esclusione dagli scorsi Australian Open per la mancata vaccinazione). Esperienza terminata per il giovane talento pesarese Luca Nardi: il diciottenne, ottenuto l’accesso al tabellone principale dopo le qualificazioni, capitola contro il britannico Cameron Norrie, numero 11 del ranking ATP. Il match finisce 6-4, 6-4 ma l’azzurro dimostra di poter stare a questi livelli. Capitolo donne: complice anche un problema alla gamba sinistra, Jasmine Paolini viene sconfitta senza troppe difficoltà dalla svizzera Jill Teichmann (6-3, 6-2). Anche Lucia Bronzetti ha salutato subito la competizione romana, uscendo in due set contro Camila Osorio, vincitrice 7-6, 6-3. Prima frazione giocata veramente bene dalla romagnola, rivelazione agli scorsi Australian Open dove centrò a sorpresa il tabellone principale: peccato solo per il tie break, quando il dritto della colombiana la punisce. Il contraccolpo psicologico si sente nel secondo set, quando Osorio chiude la questione. La baby prodigio del tennis femminile, quell’Emma Raducanu capace di vincere a sorpresa gli ultimi US Open partendo dalla 150esima posizione del ranking, non scenderà più in campo al Foro Italico. Nella sfida contro Bianca Andreescu, infatti, la ventenne britannica si è infortunata nel secondo game, venendo costretta al ritiro. La canadese vince dunque 6-2, 2-1. Curiosità: oggi si è stabilito il record storico di presenze al Foro Italico per gli Internazionali BNL d’Italia in una giornata: 34.406. Il precedente risaliva al 16 maggio 2019 quando erano stati 33.721 Il primato del record di incasso del 2019 è stato già superato con 14,8 milioni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Per Rossetti Internazionale welter 1 luglio a Roma
‘The Butcher’ affronterà spagnolo Alhambra.Ring su campo Romulea
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
18:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Visto che in Italia nessuno vuole affrontarlo, e che quindi non può combattere per il titolo tricolore, il peso welter Pietro Rossetti, detto ‘The Butcher’, speranza del pugilato italiano, punta sul fronte internazionale.

E ora il promoter Davide Buccioni annuncia che per lui è pronta un’affascinante sfida con lo spagnolo Aroon Alhmabra per il titolo internazionale Wbc della categoria.

Rossetti e Alhambra incroceranno i guantoni l’1 luglio ed è proprio il caso di dire che ‘The Butcher’ combatterà in casa, visto che il match (patrocinato dalla Fpi) si svolgerà sul ring allestito sul campo della Romulea, squadra calcistica della capitale e in particolare del quartiere San Giovanni, di cui Rossetti è originario. “Non vi proponiamo tronisti del ring e incontri farsa – il commento di Buccioni -, ma solo grande boxe per un titolo Wbc. Diamo l’anima per far vedere solo pugilato vero”. La parola passa a Rossetti e, comunque vada, viste le sue caratteristiche sarà spettacolo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro, scossa sull’Etna: vince Kamna e lo spagnolo Lopez va in rosa
Quarta tappa, big in difficoltà: crisi Nibali, affonda Dumoulin
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
10 maggio 2022
18:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Subito scintille allo sbarco in Sicilia del Giro d’Italia.
La temuta quarta tappa, con la lunghissima ascesa all’Etna, ha dato una forte scossa alla classifica, segnata dalla fuga di un gruppetto di coraggiosi che ha fatto planare la maglia rosa sulle spalle dello spagnolo della Trek Segafredo Juan Pedro Lopez.
Questo a poche ore dall’inatteso ritiro per problemi fisici del suo più famoso omonimo, lo scalatore colombiano Miguel Angel Lopez (Astana) che chiuse al terzo posto il Giro 2018. Dopo i 172 km di corsa, da Avola al rifugio Sapienza, oltre quota 1.800. a imporsi è stato il tedesco Lennard Kamna (Bora Hansgrohe) che nel finale ha raggiunto e battuto Lopez, mentre il terzo posto è andato all’estone Rein Taaramae, che occupa la stessa posizione nella nuova classifica generale a 39” dallo spagnolo e a 19” dal vincitore di tappa.
Il gruppo dei migliori, che era arrivato ad accusare un ritardo superiore agli undici minuti, ha recuperato nell’ultimo tratto di ascesa, trascinato dal team Ineos, chiudendo con 2’37” di distacco per alcuni dei favoriti, tra i quali l’ecuadoriano Richard Carapaz, il francese Romain Bardet o gli spagnoli Mikel Landa e Alejandro Valverde, o il britannico Simon Yates, che nella generale resta il meglio piazzato, quarto a 1’42” da Lopez. Tra loro anche Giulio Ciccone, mentre ha perso ben di più Vincenzo Nibali, che ha chiuso a quasi cinque minuti, e anche l’ex maglia rosa Mathieu Van der Poel. La tappa si è rivelata un disastro per l’olandese Tom Dumoulin, che non è riuscito a tenere il passo del gruppetto dei big ed è arrivato con un ritardo di ben nove minuti.
Grande la gioia di Lopez, che certo non si aspettava di trovarsi in maglia rosa ma che ha anche un po’ recriminato per essersi fatto beffare nel finale da Kamna: “Era un grande opportunità per provare a vincere e mi è spiaciuto molto cedere nella volata a due – ha detto, ma quando ho saputo della maglia rosa è cambiato tutto. Adesso voglio godermi ogni momento”. A fare il colpo ci aveva provato anche l’azzurro Stefano Oldani, scattando in solitaria all’inizio della salita all’Etna, ma dopo aver guadagnato un buon vantaggio sugli altri fuggitivi ha perso slancio ed è stato raggiunto prima da Lopez e quindi anche da Kamna prima di alzare bandiera bianca e farsi risucchiare dal gruppo in rimonta.
La quinta tappa, porterà i corridori da Catania a Messina, toccando anche Taormina su un percorso che prevede una sola salita a nemmeno metà percorso, il gpm di seconda categoria di Portella Mandrazzi. Un’occasione per i velocisti dopo le sofferenze odierne.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiali Elite donne; eliminata Roberta Bonatti
Piacentina sconfitta con verdetto non unanime. Domani la Testa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
10 maggio 2022
18:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’esordio vittorioso di ieri di Irma Testa, per la nazionale italiana di pugilato femminile impegnata nei Mondiali Elite arriva una sconfitta.
La 25enne carabiniera piacentina Roberta Bonatti ha infatti perso ai punti 3-2 contro la giapponese Wada in un match dei 16/i della categoria dei 48 kg.
Il verdetto definito discutibile in quanto nelle ultime due riprese la boxe dell’azzurra è stata migliore di quella della rivale. Ma i giudici hanno premiato la nipponica.
Domani saranno tre le pugilatrici italiane che saliranno sul ring del Başakşehir Gençlik ve Spor Tesisleri. Nel secondo turno della sua categoria (57 kg) Irma Testa se la vedrà con la giapponese Kimura, mentre Assunta Canfora (63 kg) esordirà in questo Mondiale contro la keniana Mwangi.
Olena Savchuk (52 kg), nata in Ucraina a Ostropol ma in Italia dal 2005, dedita al pugilato soltanto da tre anni dopo una lunga esperienza nelle arti marziali e pittrice nei momenti in cui non fa sport, affronterà la sudcoreana Kim.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Djokovic, ‘i tifosi italiani sono speciali’
‘Frasi Zverev? Ha ragione, non si può finire di giocare all’una’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
18:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic a Roma parte bene.

Non solo per l’esordio vittorioso contro Karatsev (6-3, 6-2) negli Internazionali del Foro Italico, ma anche perché ha ritrovato, intatto, l’affetto del pubblico della Capitale.

Così, in conferenza stampa, ‘Djoko’ sottolinea che “non per nulla considero Roma la mia seconda casa, è bello giocare nel Colosseo del tennis. Durante la mia carriera spesso non ho avuto la maggioranza dei tifosi a favore, ma qui invece sì: è qualcosa che ti dà il vento nella schiena”.
Il campione spiega poi la sua scritta sulla videocamera a fine partita (‘Uno di noi’): “L’ho fatto perché ho rivisto due ragazzi italiani che dieci anni fa mi erano veduti a vedere e cantavano sempre ‘Djokovic uno di noi””.
Nole conclude parlando della polemica di Zverev post-finale di Madrid sull’orario tardo delle partite: “Sono d’accordo con lui, non si può finire di giocare all’una, andare a dormire tardi e rigiocare il giorno dopo. Capisco che si vogliano vendere più biglietti facendo anche una sessione serale ma questo crea problemi se si finisce troppo tardi”. Secondo Djokovic, “i giocatori dovrebbero parlare per tempo di queste cose. Io sono stato dieci anni nel Council dell’Atp come presidente, ma non cambia niente”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic a Roma parte bene.

Non solo per l’esordio vittorioso contro Karatsev (6-3, 6-2) negli Internazionali del Foro Italico, ma anche perché ha ritrovato, intatto, l’affetto del pubblico della Capitale.

Così, in conferenza stampa, ‘Djoko’ sottolinea che “non per nulla considero Roma la mia seconda casa, è bello giocare nel Colosseo del tennis. Durante la mia carriera spesso non ho avuto la maggioranza dei tifosi a favore, ma qui invece sì: è qualcosa che ti dà il vento nella schiena”.
Il campione spiega poi la sua scritta sulla videocamera a fine partita (‘Uno di noi’): “L’ho fatto perché ho rivisto due ragazzi italiani che dieci anni fa mi erano veduti a vedere e cantavano sempre ‘Djokovic uno di noi””.
Nole conclude parlando della polemica di Zverev post-finale di Madrid sull’orario tardo delle partite: “Sono d’accordo con lui, non si può finire di giocare all’una, andare a dormire tardi e rigiocare il giorno dopo. Capisco che si vogliano vendere più biglietti facendo anche una sessione serale ma questo crea problemi se si finisce troppo tardi”. Secondo Djokovic, “i giocatori dovrebbero parlare per tempo di queste cose. Io sono stato dieci anni nel Council dell’Atp come presidente, ma non cambia niente”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paralimpici: Deaflympics 2022, altri due ori per l’Italia
Pancalli: ‘Orgogliosi’. E’ il miglior risultato azzurro dal 2005
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
19:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’avventura della Nazionale italiana alle Deaflympics (le Olimpiadi per non udenti) di Caxias do Sul, in Brasile, prosegue al meglio.
La nuotatrice Sara Maragno ha conquistato la medaglia d’oro nei 50 farfalla con 29.08, eguagliando la sorella Gaia, oro sei giorni fa nei 50 rana.

Federico Tamborrino ha vinto gli 800 stile libero: il pugliese ha ottenuto il primo gradino del podio con 8:43.52. La terza medaglia giornaliera, sempre nel nuoto, è firmata da Noemi Canino, terza nei 400 stile libero. L’Italia sale a quota 18 nel medagliere, e dopo nove giorni di gare ha già superato ampiamente il risultato di Samsun 2017 (dove finimmo in 21esima posizione con 12 medaglie). È già il miglior risultato dal 2005.
“Complimenti alla squadra italiana che alle Deaflympics ci sta facendo emozionare con prestazioni di grandissimo livello tecnico e risultati entusiasmanti. A meno di una settimana dalla fine dei Giochi la nazionale italiana ha già superato l’ottimo risultato ottenuto ai Giochi del 2017. Un fatto che ci riempie di orgoglio”, ha affermato il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Sinner diventa un fumetto per manuale Panini Comics
Altoatesino protagonista di “Piccoli grandi campioni”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
19:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Game, set, match! Arriva per Panini Comics Piccoli grandi campioni – Il manuale illustrato del tennis di Jannik Sinner.
L’altoatesino, entrato nel 2021 nella Top 10 ATP è il protagonista assoluto di questo volume che, oltre a dispensare consigli tecnici per approcciare il campo, racconterà alcuni degli aneddoti più curiosi dei suoi primi strabilianti anni di carriera.

Per la prima volta, si scoprirà una versione inedita del campione: grazie alle illustrazioni di Alessandra Patanè, Jannik Sinner diventa un personaggio illustrato, accompagnato dalle inseparabili Racchetta e Pallina.
Piccoli grandi campioni – scritto con Diego Cajelli (Zagor, Dylan Dog) – racconta tutto quello che serve sapere sul tennis con un linguaggio semplice e chiaro. Senza dimenticare le divertenti strisce a fumetti con protagonisti Sinner, Racchetta e Pallina. Come afferma Jannik Sinner, Piccoli grandi campioni è “un manuale per giocare, per andare in campo con gli amici, con le racchette e le palline e passare delle ore divertenti. Gioco, divertimento e allo stesso tempo impegno!”.
Il giovane campione nella sua “versione illustrata” tratta dal manuale di Panini Comics sarà inoltre protagonista della collezione stationery/back to school 2022/2023 in collaborazione con Pigna, che sarà presentata in anteprima durante gli Internazionali BNL d’Italia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Deaflympics 2022, altri due ori per l’Italia
Pancalli: ‘Orgogliosi’. E’ il miglior risultato azzurro dal 2005
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
19:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’avventura della Nazionale italiana alle Deaflympics (le Olimpiadi per non udenti) di Caxias do Sul, in Brasile, prosegue al meglio.
La nuotatrice Sara Maragno ha conquistato la medaglia d’oro nei 50 farfalla con 29.08, eguagliando la sorella Gaia, oro sei giorni fa nei 50 rana.

Federico Tamborrino ha vinto gli 800 stile libero: il pugliese ha ottenuto il primo gradino del podio con 8:43.52. La terza medaglia giornaliera, sempre nel nuoto, è firmata da Noemi Canino, terza nei 400 stile libero. L’Italia sale a quota 18 nel medagliere, e dopo nove giorni di gare ha già superato ampiamente il risultato di Samsun 2017 (dove finimmo in 21esima posizione con 12 medaglie). È già il miglior risultato dal 2005.
“Complimenti alla squadra italiana che alle Deaflympics ci sta facendo emozionare con prestazioni di grandissimo livello tecnico e risultati entusiasmanti. A meno di una settimana dalla fine dei Giochi la nazionale italiana ha già superato l’ottimo risultato ottenuto ai Giochi del 2017. Un fatto che ci riempie di orgoglio”, ha affermato il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Rublev eliminato da Krajinovic
Il russo battuto al 2/o turno 6-2, 6-4 in un’ora e 8 minuti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
21:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
S’interrompe al secondo turno l’avventura di Andrej Rublev agli Internazionali di Roma: il russo è stato sconfitto dal serbo Filip Krajinovic in due set, col risultato di 6-2, 6-4, in un’ora e 8 minuti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Sinner avanti, ora derby Fognini
Batte in due set Pedro Martinez con il punteggio di 6-4,6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
22:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Esordio comodo per Jannik Sinner che al primo turno degli Internazionali di Roma batte in due set Pedro Martinez con il punteggio di 6-4,6-3.
Domani affronterà Fabio Fognini nella prima gara del serale sul centrale del Foro Italico.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo donne: 3-2 al Monza, Conegliano campione d’Italia
Venete si aggiudicano gara 4 e chiudono 3-1 la serie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2022
23:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Imoco Conegliano è campione d’Italia per la quarta volta di fila.
All’Arena di Monza, Egonu e compagne superano le padrone di casa della Vero Volley in gara-4 della finale scudetto del campionato di pallavolo femminile (parziali di 20-25, 25-23, 21-25, 25-21, 8-15) e chiudono la serie sul 3-1 aggiudicandosi il quinto titolo negli ultimi sette anni, il quarto consecutivo.
Per Conegliano si tratta del terzo trofeo stagionale dopo la Coppa Italia e la Supercoppa, adesso l’obiettivo è la Champions League e la finale contro il Vakifbank del prossimo 22 maggio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Miami e Phoenix vincono, fattore campo decisivo
Adesso conducono la serie di semifinale con il punteggio di 3-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
20:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Miami e Phoenix, sfruttando il fattore campo, riescono a portarsi al comando nel punteggio della serie di semifinale dei Playoff del campionato Nba di basket.
Le due Gare-5, infatti, sono appannaggio di entrambe le squadre ospitanti, Miami e Phoenix, che adesso conducono per 3-2 dopo i rispettivi successi su Filadelfia e Dallas.

Gli Heat, con ben 7 cestisti in doppia cifra, vengono trascinati dai 23 punti di Jimmy Butler; a nulla servono, se non a rendere meno amara la sconfitta, i 17 punti di Joel Embiid e i 14 di James Harden. I Suns battono, invece, i Mavericks grazie a 28 punti di Devin Booker e adesso puntano alla finale.
Semifinali risultati Conférence Est: Miami-Filadelfia 120-85 (3-2) Conférence Ovest: Phoenix-Dallas 110-80 (3-2).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto, Rally Italia Sardegna: 60 equipaggi al via dal 2 al 5/6
Sfida Toyota-Hyundai per il Mondiale su sterrati della Gallura
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
OLBIA
11 maggio 2022
10:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sessanta equipaggi, di 24 Nazioni, saranno al via dell’edizione 2022 del Rally Italia Sardegna, quinta prova del Campionato del Mondo Rally FIA in programma dal 2 al 5 giugno sugli sterrati della Gallura, gara valida anche per il WRC2 ed il WRC3, organizzata dall’Automobile Club d’Italia con il supporto della Regione Sardegna.

I piloti partecipanti potevano essere di più ma gli organizzatori sono stati costretti a limitare le iscrizioni a 60 equipaggi, escludendo una decina di team, per esigenze logistiche e regolamentari della FIA.

Sarà presente al via una nutrita rappresentanza di 15 piloti italiani, seguiti dai francesi con 7 iscritti, sono invece 6 i finlandesi, 4 gli spagnoli, con poi via via a seguire tutti gli altri.
Al via della gara ci saranno tutti i principali equipaggi partecipanti al Campionato del Mondo con 11 vetture Rally 1 ibride che saranno affidate ai tre piloti ufficiali di Toyota – Rovanpera, leader del mondiale, Evans e Lappi – Hyundai (Neuville, Tanak e Sordo) e ai quattro di Ford MSport (Breen, Greensmith, Fourmaux e Loubet). Ci sarà inoltre anche una quarta Yaris Rally 1 affidata a Takamoto Katsuta, mentre nel WRC2 sono 36 gli iscritti: spiccano il campione in carica Andreas Mikkelsen, il russo Nikolay Gryazin e il boliviano Marcos Bulacia sulla Skoda Fabia Rally2 Evo della Toksport. Ci sarà poi anche il finlandese Teemu Suninen su Hyundai i20 Rally 2, con i francesi Eric Camilli e Yohan Rossel in gara su Citroen C3 Rally 2.
Nel Wrc 3 sono invece quattro i driver al via, da segnalare le presenze del céco Cerny e dell’italiano Brazzoli su Ford Fiesta Rally 3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
DP Tour, sei azzurri in Belgio al Soudal Open
C’è Migliozzi che vinse nel 2019. In palio punti per US Open
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
10:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il DP Tour dall’Inghilterra si sposta in Belgio dove, dal 12 al 15 maggio ad Anversa, si giocherà il Soudal Open.
L’evento torna protagonista tre anni dopo l’ultima volta quando Guido Migliozzi (era il 2019) festeggiò la sua seconda vittoria sul circuito superando nettamente l’olandese Darius Van Driel.
E il vicentino, che dopo un 2021 da protagonista non è più riuscito a giocare ai suoi livelli, sarà tra i sei azzurri in gara sul percorso del Rinkven International Golf Club. Con lui ecco inoltre il romano Renato Paratore, il pugliese Francesco Laporta, il bresciano Nino Bertasio, il fiorentino Lorenzo Gagli – tutti chiamati, come Migliozzi, a riscattare l’uscita al taglio al British Masters – e il torinese Edoardo Molinari, 36/o (la scorsa settimana) in Inghilterra.
Il torneo metterà in palio 2.000.000 di dollari e garantirà punti fondamentali per qualificarsi allo US Open (16-19 giugno a Brookline, Massachusetts). Insieme al British Masters, al Dutch Open (26-29 maggio) e al Porsche European (2-5 giugno), il Soudal Open rappresenta un trampolino di lancio verso il terzo Major maschile del 2022. Al termine di questi quattro tornei, i migliori dieci di una speciale classifica apposita (se non già qualificati) si garantiranno il pass per disputare lo US Open.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; eliminato Baez, Zverev al 3/o turno
Il tedesco Vince con il punteggio di 7-6, 6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
12:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alexander Zverev batte Sebastian Baez in un’ora e 29 minuti di gioco con il punteggio di 7-6, 6-3 e vola al terzo turno degli Internazionali di tennis di Roma.
Al prossimo turno il tedesco affronterà il vincente della sfida tra De Minaur e Paul.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Sabalenka agli ottavi, battuta Zhang
Il risultato è di 6-2 6-0 a favore della bielorussa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
14:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Aryna Sabalenka accede agli ottavi di finale degli Internazionali d’Italia: la tennista bielorussa n.5 del ranking Wta piega Shuai Zhang in due set (6-2, 6-0) in appena 49 minuti di gioco.
Al prossimo turno incontrerà la statunitense Jessica Pegula.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Nadal agli ottavi, superato Isner
Lo spagnolo incontrerà il vincente di Basilashvili-Shapovalov
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
15:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafael Nadal impiega poco più di un’ora per superare John Isner al secondo turno degli Internazionali di Roma.
L’americano cede in due set con il punteggio di 6-3, 6-1.
Il tennista spagnolo agli ottavi incontrerà il vincente di Basilashvili-Shapovalov.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: a Messina sprint vincente del francese Demare
Lo spagnolo Lopez Perez resta in maglia rosa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MESSINA
11 maggio 2022
19:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il francese Arnaud Demare (Groupama) ha vinto allo sprint la 5/a tappa del 105/o Giro d’Italia di ciclismo, da Catania a Messina, lunga 174 chilometri.
Lo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez ha conservato la maglia rosa di leader della classifica generale.
Sul traguardo di Messina, Demare ha battuto il colombiano Fernando Gaviria, secondo, e Giacomo Nizzolo, terzo nell’ordine d’arrivo. Grande accoglienza per Vincenzo Nibali, due volte vincitore del Giro d’Italia (2013 e 2016), nella propria città d’origine. Lo ‘Squalo dello Stretto’ potrebbe essere all’ultima apparizione nella corsa rosa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: Nibali chiude carriera a fine anno, ho dato tanto
Annuncio in lacrime dello Squalo dalla sua Messina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MESSINA
11 maggio 2022
19:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il mare e la luce della sua Messina, dove è arrivato al termine della quinta tappa del Giro d’Italia, hanno dato a Vincenzo Nibali la forza per annunciare che a fine stagione con tutta probabilità metterà fine ad una carriera esaltante.
Una dichiarazione che era nell’aria ma che non ha mancato di commuoverlo mentre la pronunciava ai microfoni della Rai, poco dopo essere sceso di sella: “Aspettavo questa tappa da qualche anno.
Proprio nella terra dove sono nato e ho iniziato a pedalare volevo annunciare che questo sarà il mio ultimo Giro d’Italia e che probabilmente mi ritirerò a fine anno”, ha detto lo Squalo tra le lacrime, mentre poco più in là venivano premiati il vincitore in volata della tappa odierna, il francese Arnaud Demare, e lo spagnolo Juan Pedro Lopez, che ha conservato la maglia rosa conquistata ieri:

Non è un sipario che si abbassa, perchè il Giro e la stagione sono ancora lunghi, ma ormai sulla soglia dei 38 anni, che compirà a novembre, Nibali ha preso atto di aver dato e avuto quasi tutto il possibile in una carriera da professionista cominciata nel 2005 e che lo ha visto trionfare due volte nella corsa rosa (2013 e 2016) e una volta al Tour de France (2014) e alla Vuelta (2010), oltre a due Giri di Lombardia e una Milano-Sanremo, un palmares che condivide con pochissimi altri campioni del pedale. Poche le recriminazioni, anche se resta la rabbia per quella caduta che ai Giochi di Rio ha cancellato il sogno dell’oro olimpico. “Ho raccolto davvero tantissimo nella mia carriera, ho cercato di fare il meglio fino ad ora – ha detto Nibali, guardando alcune immagini delle sue vittorie -. Sono emozionato, qui è iniziata la mia storia, con le prime corse in Sicilia, che poi ho lasciato a 15 anni. Ho dato tantissimo al ciclismo e forse è arrivato il momento di poter restituire un po’ quello che ho sottratto alla famiglia, agli amici, a tutto quello che ho sacrificato per le due ruote”.
Giro: Nibali chiude carriera a fine anno, ho dato tanto  Intanto, però, il Giro continua e dopo la brutta giornata di ieri, quando lui e la sua Astana hanno accusato vari minuti di ritardo al traguardo sull’Etna, Nibali non è per nulla rassegnato e ha promesso di “inventare qualcosa nelle prossime settimane. Vedremo se c’è spazio per puntare alle tappe o alla classifica”. E’ quello che tutti i tifosi hanno imparato ad aspettarsi da un campione che all’Italia del ciclismo mancherà molto, specie in un momento di non grande gloria almeno per il settore maschile. Lo Squalo è sempre stato capace di entusiasmare, con la sua classe ma anche la sua modestia, guadagnandosi grande rispetto anche tra i tanti avversari che ha affrontato in 18 anni di professionismo. Asciugate le lacrime, stretto nell’affetto dei concittadini e dei tanti amici nella carovana, Nibali domani attraverserà lo Stretto e tornerà in sella per la sesta tappa, 190 km con partenza da Palmi ed arrivo a Scalea. Un’altra frazione favorevole ai velocisti e che potrebbe dare una chance agli italiani, che oggi si sono fatti vedere in volata con Giacomo Nizzolo terzo al traguardo, Davide Ballerini quinto e Simone Consonni decimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: cercasi talenti; accordo Fpi-Ateneo Foro Italico
D’Ambrosi, ‘e per boxeur crediti formativi legati a curriculum’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Due obiettivi fondamentali ed interconnessi che accomunano la Federazione Pugilistica Italiana ed il mondo universitario.
Con questo spirito di condivisione e promozione della mission sportiva, la Fpi ha siglato un accordo di collaborazione per fini di ricerca e didattica con l’Università degli Studi di Roma Foro Italico – Facoltà di Scienze Motorie, grazie al supporto del Rettore Attilio Parisi.

Una sinergia promossa dal consigliere Fpi, Direttore della Scuola Nazionale di Pugilato e studente dell’Università Marco Consolati e dal Segretario Generale Fpi Alberto Tappa, con il supporto del professor Antonio Tessitore, Responsabile dei Corsi dell’Ateneo, e dell’Ufficio Comunicazione e Marketing Fpi.
Nell’ambito dell’accordo, che promuove programmi di ricerca e attività culturali congiunti, la novità più importante è che verrà istituito un corso di Attività Formativa a Scelta denominato “di Pugilato”, a partire dall’anno accademico 2022-2023, della durata di 40 ore, di lezioni frontali teoriche su aspetti tecnico-pratici (almeno 16 ore) e attività didattico-esercitative.
“Questa collaborazione – spiega il presidente della Fpi Flavio D’Ambrosi – rappresenta per la Fpi un motivo di vanto e apre le porte ad un progetto strutturato che ci permetterà di implementare il nostro processo formativo con percorsi dedicati alla ricerca del talento. Uno degli aspetti che ho sempre ribadito è di mettere al centro della crescita del movimento pugilistico la formazione. Per i pugili di alto livello l’Università prevede poi crediti formativi legati al curriculum sportivo e la possibilità di organizzare il piano di studio in base agli impegni agonistici, usufruendo di ogni potenzialità della Dual Career”. “Nel nostro Ateneo, l’unico in Italia dedicato Sport – commenta il Rettore Attilio Parisi -, ottenere la possibilità di usufruire delle competenze della Fpi per riversarle sui nostri studenti e quindi contribuire a formare futuri tecnici, è molto importante. Per mantenere certi livelli nello sport occorre una formazione che valorizzi e sostenga le capacità, grazie a tecnici preparati non solo dal punto di vista dell’insegnamento tecnico-tattico ma anche psicologico. L’atleta va supportato a 360 gradi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Aci Racing Weekend corre a Pergusa tra vip e figli di
Da 13 a 15 maggio, in pista figlio Patrese e attore Ettore Bassi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
18:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tutto pronto a Pergusa, dove tra poche ore si scalderanno i motori dell’Aci Racing Weekend Trofeo Città di Enna, in programma dal 13 al 15 maggio.
A scendere in pista saranno i protagonisti delle massime serie tricolori ACI Sport in pista e cioè team e piloti del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance, del Campionato Italiano Prototipi e del Campionato Italiano Auto Storiche.
Il weekend di gare siciliane vedrà inoltre protagoniste le auto storiche e i loro fortunati possessori in occasione del raduno ACI Storico Festival che vedrà in parata oltre 40 auto dall’altissimo pregio storico provenienti da tutta la Sicilia. La manifestazione è organizzata dal Consorzio Ente Autodromo Pergusa, presieduto dal vulcanico Mario Sgrò, con il supporto di ACI Sport, poi partner importanti come l’Automobile Club di Enna presieduto da Alessandro Battaglia, oltre alla sempre efficace collaborazione del Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo e dell’intero staff. Vetrina nazionale per la Sicilia grazie ai numeri e alla qualità. Saranno oltre 120 i piloti che si alterneranno alla guida tra i vari campionati e oltre 90 le vetture che scenderanno in pista per un weekend dall’altissimo spessore agonistico e di grande rilevanza mediatica date le dirette televisive realizzate dalla struttura di ACI Sport che trasmetterà in diretta streaming e su ACI Sport Tv, canale 228 della piattaforma Sky.
Esaltano i motivi sportivi, con la presenza nel lotto partenti dell’attore ed esperto pilota Ettore Bassi che dopo la gara d’esordio del CIVM a Fasano, sarà nuovamente al volante della Wolf GB 08 Thunder con motore Aprilia, monoposto con la quale reciterà certamente da protagonista nel Campionato Italiano Prototipi che al debutto stagionale in Sicilia per la sua 37 edizione. Ancora tra i prototipi, occhi puntati sul giovane kartista siciliano Andrea Di Caro. ll 19enne di Caltanissetta, studente al primo anno in ingegneria meccanica, farà il suo debutto nel Tricolore, proprio nella gara di casa. Nella classe maggiore sulla 488 GT3 Evo saliranno il veneto Riccardo Agostini, il lucano Vito Postiglione e Lorenzo Patrese, quest’ultimo figlio del celebre F.1 Riccardo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto:con il Trofeo Silvio Molinaro il Civm torna in Calabria
Dal 13 al 15 maggio la 26^ Luzzi Sambucina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
18:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Trofeo “Silvio Molinaro” 26^ Luzzi Sambucina è il terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Velocità Montagna, che dal 13 al 15 maggio porta le massime serie tricolori ACI Sport in provincia di Cosenza con la competizione organizzata dalla Tebe Racing ed attesa nel caratteristico centro.

Una gara sinonimo del proprio territorio, come si vedrà attraverso le immagini in live streaming ed in diretta su ACI Sport TV (228 Sky), che vive all’interno del comune cosentino, che diventa un paddock per il fine settimana motoristico, con il pieno favore degli abitanti ma soprattutto della locale Amministrazione Comunale.
Tornerà il pubblico nell’edizione 2022, finalmente di nuovo un grande protagonista della corsa calabrese si riappropria dei terrapieni che costeggiano il tracciato.
Si inizia venerdì 13 con le operazioni di verifica ed il controlli dei documenti per i 194 concorrenti iscritti, che si terranno presso la Delegazione Comunale di Contrada Cavoni.
Sabato 14, dalle 9 le due manche di ricognizione dl tracciato, che domenica 15 sarà teatro delle sfide tra i pretendenti al CIVM, al Trofeo Italiano Velocità Montagna sud ed al Campionato Italiano “Le Bicilindriche” Salita e Pista. Due salite cronometrate sui 6,15 Km, per un dislivello di 420 m su una pendenza media del 6,83%. Direzione gara affidata a Rosario Moselli con gli aggiunti Carmine Capezzera e Fioravanti Perri.
Ci sono ancora una volta tutti gli elementi per garantire spettacolo ed agonismo alle stelle nel terzo appuntamento con la massima serie tricolore ACI Sport.
Simone Faggioli arriva in Calabria da Leader sulla Norma M20 FC Zytek ufficiale, con la quale il pluri Campione fiorentino della Best Lap, che a Luzzi vinse nel 2021, ha finora vinto a Fasano ed ottenuto un secondo posto sotto la pioggia di Sarnano e che potrebbe puntare la record di 3’06″15 realizzato dall’assente avversario Merli nel 2018.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiali Elite donne; vince l’azzurra Savchuk
Nei momenti liberi dipinge, sul ring picchia duro e travolge Kim
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
11 maggio 2022
19:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Brillante esordio dell’azzurra Olena Savchuk, nata in Ucraina ma in Italia dal 2005, ai Mondiali Elite di pugilato femminile in corso sul ring del Basaksehir Genclik di Istanbul .
La boxeur che nei momenti liberi si dedica all’arte dipingendo ha travolto, in un match dei 16/i della categoria dei 52 kg, la sudcoreana Cheawon Kim, imponendosi con verdetto unanime (5-0) e mostrando grande padronanza tecnica.

Negli ottavi di finale la 28enne di stanza in Abruzzo sfiderà, tra quattro giorni, la tedesca Cathy Jean Satorius.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Speranza, ‘Internazionali festa di ripartenza’
“Fiducia da vaccini, per Fauci cure attuali sono game-changer”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
19:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Per me oggi essere agli Internazionali è una festa di ripartenza, un segnale di fiducia per il Paese, che si sta mettendo alle spalle una stagione difficile.
Ma non dobbiamo mai dimenticare che se tutto questo è possibile è perché la scienza ci ha dato in breve tempo dei vaccini sicuri, e perché il 90 per cento della popolazione italiana sopra i 12 anni ha aderito alla campagna vaccinale”.
Lo dice il Ministro della Salute Roberto Speranza al talk ‘Vita da Campioni’, svoltosi oggi al Foro Italico presso WeSportUp. “In che direzione stiamo andando con la pandemia? Una settimana fa ero a Washington, e mi sono confrontato col Anthony Fauci, il più grande scienziato al mondo, tra l’altro di origini italiane, e gli ho fatto la stessa domanda – prosegue il ministro – Mi ha detto che è questo un virus che stiamo imparando a conoscere, ma non studiamo da 30 anni. E’ un virus che sta cambiando. Non possiamo avere certezze assolute, ma abbiamo vaccini e cure che prima non c’erano e che sono game-changer, ossia cambiano la partita”. Il discorso si sposta sull’importanza dell’attività fisica: “Sport e Salute sta facendo un lavoro importante – continua Speranza – Dovremmo chiamarlo ‘Sport è salute’.
L’Italia fa tanto, ma possiamo fare di più, ci sono numeri che non mi piacciono per quanto riguarda obesità infantile e adolescenziale. I numeri crescono nelle aree più disagiate a livello economico e sociale. Lo sport non è solo salute fisica, ma anche salute mentale”. Il ministro si concede una battuta anche sulla racchetta: “Berrettini in finale di Wimbledon l’estate scorsa, Sinner cresciuto in maniera meravigliosa… Il tennis italiano ha rialzato la testa” “Siamo il quinto paese più sedentario d’Europa, con una popolazione per il 25 per cento sedentaria, per il 30 per cento sovrappeso – l’intervento del presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli – Col ministro Speranza vorremmo fare campagna di prevenzione: un euro nello sport sono cinque risparmiati dalla sanità pubblica”. Un passaggio sull’Istituto di medicina della sport, “che deve essere anche l’incubatore delle politiche pubbliche in materia di corretti stili di vita”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiali Elite donne; Irma Testa vince per Kot
Nulla da fare per giapponese Kimura, ‘Butterfly’ vola agli 8/i
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
11 maggio 2022
19:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Continua l’avventura di Irma Testa nei Mondiali Elite donne di pugilato.
La poliziotta campana, che combatte nei pesi piuma (57 kg), si è imposta contro la giapponese Mona Kimura per Ko tecnico alla seconda ripresa in un incontro dei sedicesimi di finale della sua categoria.

‘Butterfly’, bronzo all’Olimpiade di Tokyo, ha piazzato i colpi decisivi nel secondo round con una combinazione destro-sinistro sul viso della rivale che ha indotto l’arbitro a contare la giapponese, visibilmente scossa, e poi a interrompere l’incontro.
Negli ottavi di finale Irma Testa affronterà, fra tre giorni, la polacca Sandra Krystyna Kruk, che oggi ha battuto la croata Dea Bolanca.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Montermini su Ferrari 488 GT3 ad Imola per la Le Mans Cup
Campione modenese è pronto alla gara di casa dal 13 al 15 maggio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
20:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Andrea Montermini si prepara alla gara di Imola nella Le Mans Cup.
Il driver modenese sarà nuovamente al volante della Ferrari 488 GT3 curata da AF Corse, che condivide con lo svizzero Gino Forgione.

Montermini con il 3° posto in GT nella gara d’esordio stagionale a Le Castellet in Francia, ha portato la prima super car del Cavallino Rampante al traguardo ed insieme al professionale team ha raccolto indicazioni importanti da capitalizzare sulla pista di casa che tre settimane fa ha ospitato il GP di F.1.
La Le Mans Cup si rivela sempre più una serie internazionale esaltante e con un alto seguito. La gara in programma alle 17.30 di sabato 14 maggio, sulla lunghezza di 110 minuti ed in diretta streaming su lemanscup.com. Il programma sul circuito intitolato ad Enzo e Dino Ferrari è molto intenso e si aprirà venerdì 13 maggio con le prime prove libere, a cui seguirà una seconda sessione alle 17.40. Sabato alle 12.35 le qualifiche stabiliranno la griglia di partenza della categoria Gran Turismo sui 4.909 metri di pista sulle rive del Fiume Santerno.
“La gara di casa infonde una motivazione particolare ed è preceduta da emozione ed attesa – afferma Montermini – in Francia è arrivato un risultato soddisfacente, anche se siamo consapevoli di disporre di un potenziale maggiore, purtroppo limitato dal Balance of Performance imposto. AF Corse svolge un lavoro preciso e sempre meticoloso e la nostra Ferrari 488 ci permette di competere per il vertice. Insieme a Gino desideriamo capitalizzare quanto raccolto al Le Castellet e condividerne la gratificazione con i nostri partner che ad Imola saranno tutti presenti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic si allena a golf, sul green al Parco di Roma
Internazionali e non solo, campione si diverte tra swing e putt
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
11 maggio 2022
20:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dalla terra rossa al green.
Dagli Internazionali di Roma di tennis al golf.
Al Club Parco di Roma momenti di relax per Novak Djokovic, tra swing e putt, nel cuore della Capitale, a pochi chilometri dal centrale del Foro Italico. In attesa di giocare gli ottavi di finale degli Internazionali, il campione serbo s’è allenato sul green nella Città Eterna che nel 2023, per la prima volta nella sua storia, ospiterà la Ryder Cup al Marco Simone Golf & Country Club.
Per i grandi del tennis, da Djokovic a Rafael Nadal, il golf s’è trasformato ormai in una vera e propria passione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Sinner batte Fognini e va agli ottavi degli Internazionali
Risultato 6-2, 3-6, 6-3. Azzurro incontrerà Krajinovic
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
22:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner batte Fabio Fognini al secondo turno degli Internazionali d’Italia in tre set (6-2, 3-6, 6-3), nel tempo di due ore e 2 minuti.
Agli ottavi di finale l’azzurro incontrerà Filip Krajinovic.
SINNER: ‘FOGNINI GIOCATORE SPECIALE
“E’ stato un match duro, sapevo che lo sarebbe stato.
Fabio ha alzato il suo livello nel secondo set, ho dovuto rimanere concentrato. E’ stata una fortuna giocare tra di noi, due italiani, a Roma”. Esordisce così Jannik Sinner in conferenza stampa dopo il derby italiano vinto contro Fabio Fognini agli Internazionali d’Italia. “Dopo aver scritto ‘Forza Milan’, sulla telecamera, a fine match gli ho detto che non c’era niente di personale, ovviamente. Ci abbiamo riso sopra. Fabio è un giocatore speciale, ce ne sono pochi come lui. Gli auguro il meglio, Fabio a questi livelli ci sta ancora molto facilmente”. Domani per Jannik è il primo match diurno in questa competizione: “Soffro di allergia ai pollini, soprattutto agli occhi. Io gioco con le lenti; contro Krajinovic me le metterò all’ultimo, una soluzione c’è sempre”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Sinner, ‘Fognini giocatore speciale’
L’altoatesino.’mia scritta Forza Milan? Ci abbiamo riso sopra’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
22:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stato un match duro, sapevo che lo sarebbe stato.
Fabio ha alzato il suo livello nel secondo set, ho dovuto rimanere concentrato.
E’ stata una fortuna giocare tra di noi, due italiani, a Roma”. Esordisce così Jannik Sinner in conferenza stampa dopo il derby italiano vinto contro Fabio Fognini agli Internazionali d’Italia. “Dopo aver scritto ‘Forza Milan’, sulla telecamera, a fine match gli ho detto che non c’era niente di personale, ovviamente. Ci abbiamo riso sopra. Fabio è un giocatore speciale, ce ne sono pochi come lui.
Gli auguro il meglio, Fabio a questi livelli ci sta ancora molto facilmente”. Domani per Jannik è il primo match diurno in questa competizione: “Soffro di allergia ai pollini, soprattutto agli occhi. Io gioco con le lenti; contro Krajinovic me le metterò all’ultimo, una soluzione c’è sempre”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Virtus vince Eurocup e torna nel gotha d’Europa
Bologna festeggia il trofeo, l’anno prossimo torna in Eurolega
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
11 maggio 2022
23:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Virtus Bologna vince l’Eurocup, torna ad alzare un trofeo europeo e, quello che forse conta ancora di più, stacca un biglietto per l’Eurolega dove, nella prossima stagione, rappresenterà l’Italia insieme all’Olimpia Milano.
Ventuno anni dopo l’ultima vittoria nella più importante competizione continentale, ritorna nell’elite del basket europeo.
E, soprattutto, ci rientra dalla porta principale: niente wild card o vie della diplomazia societaria, ma conquistando sul campo un trofeo prestigioso (il secondo più importante d’Europa), centrando il primo obiettivo stagionale, sfuggito di un soffio un anno fa, per una squadra costruita alla corte di Sergio Scariolo per riportare la sponda virtussina di quella che fu Basket City ai fasti e la gloria del passato.
La finale, in gara secca, col fattore campo a favore (diecimila tifosi nel nuovo palasport della fiera che dopo due anni di restrizioni per la pandemia sono una festa nella festa) ha visto sempre i bianconeri bolognesi in pieno controllo: avanti di tredici punti alla fine del primo quarto, la Virtus è riuscita, con una grande difesa, un predominio assoluto a rimbalzo e un grande ventaglio di scelte in attacco, a respingere tutti i tentativi di rimonta dei turchi: 80-67, il risultato finale. Sulla serata di gloria europea della Virtus c’è soprattutto la firma di Milos Teodosic, leader esperto e carismatico, terminale offensivo (21 punti) ma anche metronomo che ha scandito i tempi e le accelerazioni. Ma ci sono anche i punti pesanti di Belinelli, l’intelligenza e la duttilità di Weems, la presenza sotto i tabelloni di Jaiteh e Samson, tutti in doppia cifra. E la solidità di un progetto societario che fra le big d’Europa non vuole interpretare il ruolo della comparsa. In attesa di assistere al ritorno di un derby italiano in Eurolega, ci sarà poco tempo per festeggiare per concentrarsi subito sul campionato, per difendere lo scudetto conquistato l’anno scorso, in una serie finale proprio contro l’Olimpia Milano che sarà un’altra aassoluta protagonista dei playoff che stanno per cominciare.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Lube Civitanova campione d’Italia per 7/a volta storia
Battuta la Sir Perugia in tre set in gara 4 finale scudetto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2022
23:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Lube Civitanova è Campione d’Italia 2021/22.
La squadra allenata da Chicco Blengini supera la Sir Safety Conad Perugia per 3-0 in Gara 4 e conquista il suo settimo Scudetto, scrivendo la parola “fine” su un Play Off incredibile: i marchigiani, sotto 2-0 nelle Semifinali con Trento, erano sembrati ad un passo dall’eliminazione, ma hanno saputo ritrovarsi ribaltando la serie.
In Finale contro Perugia, Simon e compagni hanno poi sfruttato l’inerzia positiva vincendo le prime due gare, si sono concessi un passo falso in Gara 4 al PalaBarton, e infine hanno alzato al cielo lo Scudetto sul campo tricolore di un Eurosuole Forum gremito da quasi 4000 spettatori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nikola Jokic miglior giocatore Nba per il secondo anno
La star 27enne gioca nei Denver Nuggets
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
12 maggio 2022
09:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nikola Jokic è stato nominato miglior giocatore della stagione regolare della Nba per il secondo anno consecutivo.
La star 27enne della squadra di basket dei Denver Nuggets ha battuto così Joel Embiid, che sembrava il favorito al titolo.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Playoff NBA, Milwaukee supera di nuovo Boston
Prova di carattere, Memphis travolge Golden State
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
12 maggio 2022
09:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Trainata dai 40 punti di Giannis Antetokounmpo, Milwaukee ha vinto sul campo di Boston (110-107), ed ora intravede la finale della Eastern Conference, mentre Memphis ha strapazzato Golden State (134-95), per rimanere in vita ad Ovest.

I Bucks sono in vantaggio 3-2 nella serie dei playoff NBA.

Per vincere sul filo di lana si sono affidati ad Antetokounmpo.
Nel 2/o quarto, 15 dei 19 punti della squadra sono stati realizzati da Giannis. Il “Greek Freak”, che ha conquistato anche 11 rimbalzi, non è stato però solo. Lo hanno ben spalleggiato Bobby Portis (14 punti, 15 rimbalzi) e Jrue Holiday (24 punti, 8 assist).
Golden State ha giocato una pessima partita, forse anche a causa dell’allenatore Steve Kerr sotto protocollo Covid. Attacco goffo – Stephen Curry (14 punti) e Klay Thompson (19) hanno tirato poco ma piuttosto correttamente – e scarsa combattività le cause di un ko “terribile, imbarazzante”, come lo ha definito Thompson. Il contrasto gli avversari non poteva essere più netto. I Grizzlies, capaci di limitare la “dipendenza da Morant” durante la stagione regolare (20 vittorie in 25 partite), hanno dato prova di forza collettiva con sette giocatori da almeno dieci punti, con Jaren Jackson Jr, Desmond Bane e Tyus Jones a quota 21. Hanno dimostrato che venderanno la loro pelle molto cara. Golden State farà bene a ricordarlo domani, quando si riparte sul 3-2.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Della Valle è il miglior giocatore Serie A 2022
Exploit Brescia anche miglior coach, miglior dirigente e rookie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
12 maggio 2022
11:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ Amedeo Della Valle, delle Germani Brescia, l’Mvp, ossia il miglior giocatore della Lega Basket di Serie A al termine della stagione regolare.
La guardia della squadra lombarda si è anche aggiudicata il riconoscimento come miglior italiano.

Tra gli altri destinatari degli Lba Awards 2022, i premi della Lega Basket, Matteo Spagnolo della Vanoli Basket Cremona come miglior Under 22; Alessandro Pajola della Virtus Segafredo Bologna come miglior difensore; Marco Belinelli della Virtus Segafredo Bologna come miglior sesto uomo. Giocatore rivelazione JP Macura della Bertram Derthona Basket Tortona mentre il titolo di ‘rookie dell’anno’, ossia miglior esordiente è andato a Nazareth Mitrou-Long della Germani Brescia. Il team bresciano si è aggiudicato anche i premi per il miglior dirigente con Marco De Benedetto e per il miglior allenatore con Alessandro Magro.
Il miglior quintetto del campionato, infine, è composto da Andrea Cinciarini, play-maker della UnaHotels Reggio Emilia; Amedeo Della Valle, guardia della Germani Brescia; Kyle Weems, ala piccola della Virtus Segafredo Bologna; Nicolò Melli, ala grande della A|X Armani Exchange Milano e Tyrique Jones, centro della Carpegna Prosciutto Pesaro.
A questi premi va aggiunto quello per il miglior progetto marketing assegnato all’A|X Armani Exchange Olimpia Milano con il progetto ‘Partnership Sportive’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doping: Fabio Pigozzi è il nuovo presidente di Nado Italia
“Salute e autenticità della competizione cardini del mio lavoro”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
14:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il professor Fabio Pigozzi è il nuovo presidente di Nado Italia, l’ente chiamato a gestire l’antidoping.
Succede al generale Leonardo Gallitelli che ha guidato la struttura dal settembre del 2015.
Il nome del presidente della Federazione Internazionale di Medicina dello Sport e già rettore dell’Ateneo Foro Italico di Roma, unica Università dello sport in Italia, è stato individuato d’intesa tra il ministro della Salute, il Sottosegretario allo sport Valentina Vezzali ed il Coni.
“Sono orgoglioso dell’incarico ricevuto – afferma Pigozzi – Ho sempre considerato l’antidoping, i suoi principi e la scienza che lo accompagna, come una linea di demarcazione invalicabile del mondo dello sport”. Quindi i ringraziamenti al ministro Roberto Speranza “per avere creduto in questa scelta”, alla sottosegretaria Valentina Vezzali “per avermi voluto alla guida di una struttura di cui conosce bene lavoro e delicatezza del compito” ed al presidente del Coni Giovanni Malagò “per la stima dimostratami con questa opportunità”.
“La protezione della salute e la garanzia dell’etica medica, nonché la tutela dell’autenticità della competizione sportiva, sia che si tratti di un atleta professionista che di un amatore, sono dogmi che non prevedono eccezioni. E saranno i punti cardine del mio lavoro” afferma ancora il nuovo n.1 di Nado Italia. “Ringrazio infine il generale Leonardo Gallitelli, con cui ho avuto l’onore di collaborare negli ultimi tre anni – conclude – per gli straordinari risultati raggiunti da Nado Italia sotto la sua guida”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis Internazionali: Sabalenka ai quarti, out Pegula
La tennista bielorussa vince in due set 6-1, 6-4
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
12:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La bielorussa Aryna Sabalenka batte in due set l’americana Jessica Pegula e vola ai quarti di finale degli Internazionali di Roma.
Vince con il punteggio di 6-1, 6-4 e domani affronterà la vincente del derby americano Anisimova-Collins.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Speranza “fiducia e sostegno a lavoro di Sport e Salute”
Il ministro della Salute, dalla ‘e’ congiunzione alla ‘é’ verbo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
14:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono contento di essere qui per esprimere fiducia, sostegno e apprezzamento al lavoro di Sport e Salute e al suo vertice istituzionale, Vito Cozzoli a cui mi lega anche un rapporto antico”.
Il ministro della Salute Roberto Speranza così è intervenuto mercoledì al quarto incontro di ‘Vita da Campioni’, la serie di talk al vertice tra istituzioni e campioni dello sport voluta da Sport e Salute e Fit, nell’ambito degli Internazionali BNL d’Italia.

“Il presidente Cozzoli – ha continuato il ministro – sta svolgendo un lavoro importante ed utile nella direzione giusta”.
“Per arrivare qui a Wesportup, al Foro Italico, ho passeggiato, anche se per pochi metri, e ho avuto modo di vedere una straordinaria voglia di partecipare all’importante torneo sportivo che sono gli Internazionali BNl d’Italia – ha proseguito Speranza – Qui voglio aggiungere un concetto che mi sta a cuore, ‘Sport e Salute’ è un binomio ma io oserei dire che è qualcosa di più, perché un binomio è la relazione tra due cose diverse. Noi forse possiamo provare a dire di più, quella ‘e’ congiunzione possiamo trasformarla in ‘è’ verbo, creando le reali condizioni perché lo sport possa essere pienamente vissuto da tutti”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Rugby: assegnati Mondiali 2027 e 2031, in Australia e Usa
Americani avevano nel Presidente Biden testimonial d’eccezione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
14:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
World Rugby, ente internazionale della palla ovale, ha assegnato due edizioni dei Mondiali, quelle del 2027 e del 2031.
Nel primo caso ad organizzare il torneo iridato sarà l’Australia, che ha già ospitato la Coppa del Mondo nel 2003 (quando vinse l’Inghilterra), mentre nel 2031 l’evento sarà organizzato dagli Usa, che da tempo avevano avanzato la loro candidatura e avevano nel Presidente Joe Biden, appassionato di questo sport, un testimonial di eccezione che, il mese scorso, aveva scritto proprio a ‘World Rugby’ una lettera per esprimere il proprio sostegno personale alla candidatura stessa.
Biden, la cui famiglia ha origini irlandesi, lo scorso novembre aveva anche telefonato alla nazionale dell’Irlanda dopo la vittoria a Dublino contro gli All Blacks, per congratularsi.
Australia e Usa ospiteranno anche i Mondiali femminili, rispettivamente nel 2029 e nel 2033.
I Mondiali di rugby, o ‘Webb Ellis Cup’, uomini del prossimo anno si svolgeranno invece in Francia. L’Italia giocherà in un ‘gruppo di ferro’ di cui fanno parte anche Nuova Zelanda e Francia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Tsitsipas va ai quarti, Khachanov ko
Vittoria in tre set per il greco 4-6, 6-0, 6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
14:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Stefanos Tsitsipas ha conquistato in rimonta il passaggio ai quarti di finale degli Internazionali di Roma.
Il tennista greco ha sconfitto in un’ora e 51 minuti Karen Khachanov col punteggio di 4-6, 6-0, 6-3.
Al prossimo turno affronterà il vincente tra Sinner e Krajinovic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina: Giovannini, tempi dilatati su impianti
“Criticità che stiamo superando, in termini di tempi, ci saremo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
12 maggio 2022
15:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ci sono criticità che stiamo superando, in termini di tempi, però ci saremo.
Le problematiche a livello generale su Milano-Cortina, e nel nostro caso con la realizzazione degli impianti di Baselga di Pinè, di Predazzo e Tesero, sono i tempi leggermente dilatati.
Covid e guerra sicuramente hanno creato dei blocchi temporali che dovremo risolvere e che stiamo risolvendo”. Lo ha detto Tito Giovannini, responsabile del coordinamento provinciale per le Olimpiadi invernali 2026 in Trentino, a margine del roadshow della Fondazione Milano Cortina a Trento.
“Punteremo moltissimo sulla presenza di personale qualificato per le Paralimpiadi e per i Giochi, in modo da poter dire veramente che il futuro lascerà la differenza, che faremo la differenza dopo questo grande evento2, ha aggiunto Giovannini.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina: Novari, il Trentino è uno dei protagonisti
“Stiamo andando rapidi, problema grosso sono le infrastrutture”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
12 maggio 2022
15:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Un’occasione unica, il Trentino è uno dei protagonisti principali di questa edizione dei Giochi del 2026, perché Fiemme è il fondo con la “f” maiuscola, riconosciuto a livello mondiale come posto magico, quindi credo che dovremo lavorare su quello che il Trentino è già in grado di offrire e presentarlo alla platea molto vasta che caratterizzerà i nostri Giochi”.
Lo ha detto Vincenzo Novari, ceo della Fondazione Milano Cortina 2026, a margine del roadshow di Trento, una delle tappe in cui la Fondazione Milano Cortina è impegnata nei territori che ospiteranno le prossime Olimpiadi invernali (6-22 febbraio 2026) e Paralimpiadi (6-15 marzo 2026).

Quasi 300 i partecipanti tra sindaci, atleti, rappresentanti di associazioni sportive e delle categorie del mondo economico, studenti delle scuole superiori, l’Università di Trento, le strutture della Provincia e Trentino Marketing, le Apt, ed il volontariato per parlare di ricadute e opportunità dell’evento olimpico. In Trentino sono tre le location di gara: l’Ice Rink a Baselga di Pinè, il fondo a Tesero ed il trampolino a Predazzo.
“Dal punto di vista organizzativo stiamo andando estremamente rapidi, il problema grosso sono le infrastrutture che non tengono il passo che teniamo noi anche perché sono partite due anni dopo. Diciamo che le grandi aree di lavoro sono quella commerciale, cioè il reperimento delle risorse, e su quella siamo molto avanti. Poi quella sportiva e quindi la definizione tecnica di tutte le competizioni e abbiamo una Direzione sport che sta lavorando molto bene con le Federazioni internazionali, e poi la progettazione delle zone che andranno a costituire le venue olimpiche e paralimpiche. Anche su questo devo dire che abbiamo già presentato due release di progetti e il Cio sta apprezzando molto il nostro lavoro”, ha aggiunto Novari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina: Fugatti, Trentino terra eccellenza per sport
Failoni: “Volontà è arrivare al 2026 pronti al 110%”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TRENTO
12 maggio 2022
15:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il Trentino è terra di eccellenza per lo sport e ha creduto da subito alla grande scommessa rappresentata dai Giochi olimpici e paralimpici 2026, in pieno accordo con le altre Regioni e Province autonome coinvolte.
È estremamente positiva la presenza qui oggi di tutti i rappresentanti della nostra comunità, per incontrare la delegazione della Fondazione che è venuta a conoscere questo territorio”.
Lo ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, a margine del roadshow della Fondazione Milano Cortina a Trento.
“La presenza in questo teatro dimostra quanto il Trentino tenga un evento unico al mondo. Il lavoro di preparazione è già iniziato e procede in modo intenso. Abbiamo questi tre-quattro anni in cui fare tutto al meglio: la volontà è infatti arrivare al 2026 pronti al 110%, per costruire assieme una straordinaria pagina per il Trentino e per tutti coloro che amano lo sport e i valori che rappresenta”, ha aggiunto l’assessore al turismo, Roberto Failoni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Milano Night; un duro Europeo per Maria Cecchi
Guè Pequeno accompagnerà Scardina sul ring cantando “lifestyle”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 maggio 2022
15:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Milano Boxing Night non sarà solo Daniele Scardina contro Giovanni De Carolis in un incontro valido per il titolo intercontinentale WBO dei Supermedi.
La riunione, in programma domani sera all’Allianz Cloud, vedrà anche un secondo main event che certifica la crescita del movimento femminile, esaltato dallo storico match al Madison Square Garden tra Katie Taylor e Amanda Serrano: Maria Cecchi andrà all’assalto della corona dei Supergallo detenuta dalla spagnola Mary Romero, avversaria sulla carta molto ostica per l’italiana.
“Ma io sono contenta di sfidare una campionessa di questo livello, che ha già difeso la cintura – spiega la 26enne romana -. Voglio diventare il volto del pugilato femminile.
Vorrei anche dare un consiglio a tutte le ragazze che praticano questo sport: passate professioniste e non restate dilettanti, è un’esperienza impagabile”.
La Milano Boxing Night sarà trasmessa da Dazn in 200 paesi con contenuti esclusivi on demand già presenti nella sezione dedicata alla boxe. In un palazzetto tutto esaurito ci saranno anche personaggi del mondo del cinema, dello sport e della musica: Guè Pequeno accompagnerà sul ring Daniele Scardina sulle note di “lifestyle”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: a Roma la prima volta per Sinner ai quarti, ora c’è Tsitsipas
Avanti anche Djokovic e Zverev. Venticinquesimo successo di fila Swiatek. Nadal eliminato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
22:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La strada per l’Olimpo del tennis è ancora lunga e inevitabilmente passa da Stefanos Tsitsipas.
Sarà il greco l’avversario di Sinner nei quarti degli Internazionali di Roma, lì dove Jannik non era mai arrivato.
Si è fermato, invece, il cammino di Rafael Nadal, che è stato eliminato negli ottavi di finale da Denis Shapovalov, che si è imposto per 1-6, 7-5, 6-2 dopo 2h35′ di match. Il canadese nei quarti di finale incontrerà il norvegese Casper Ruud. La nota lieta è di colore azzurro, perché se è vero che Sinner nelle tre precedenti edizioni si era fermato una volta al terzo turno e due al secondo, una delle quali nel 2019 proprio contro il numero 4 del seeding, adesso punta alla gloria. Rispetto all’ultima volta che ha incontrato Tsitsipas quest’anno “sarà diverso”, ha detto Sinner in conferenza stampa. A inizio stagione a Melbourne finì 6-3 6-4, 6-2 con l’altoatesino in grado di portare a casa appena 9 game. “Sicuramente sarà un buon test per me per capire dove sono migliorato – ha continuato -. Ho visto la partita di oggi di Stefanos e ha alzato velocemente il suo livello. Io sto lavorando molto ma non solo sul cambiare il gioco, ma sull’essere più intelligente e capire cosa fa l’avversario”. Un qualcosa che oggi “mi è riuscito bene” ha aggiunto Sinner, parlando del match vinto in due set contro Krajinovic. Ma per vincere contro Tsitsipas “dovrò stare più sul mio modo di giocare per alzare subito il livello”. Già, perché ad oggi ha sconfitto Pedro Martinez, Fabio Fognini e Filip Krajinovic, rispettivamente numero 40, 57 e 54 del mondo. Contro il numero 5 del mondo servirà una spinta in più che potrà arrivare anche dal pubblico. Un tifo definito da Jannik “sempre pazzesco” e che sarà tutto per l’unico italiano rimasto in corsa. Dovesse superare anche Tsitsipas, il tabellone, qualora fossero confermati i favori del pronostico, porterebbe in dote Zvererv. Il tedesco ha superato senza grandi difficoltà De Minaur e a chi gli chiede se Roma possa rappresentare il torneo della svolta, la replica è netta. “Penso che già Madrid lo sia stato. Anche se non ho vinto il titolo, è stata una settimana molto positiva. Sono arrivato in finale di un evento Masters. Poi sono stato ‘picchiato’ da Alcaraz, ma sono subentrati anche altri fattori” ha spiegato il tedesco che ai quarti intanto dovrà affrontare Garin. Pochi problemi anche per Djokovic che domani giocherà contro Aliassime, dopo aver battuto in poco più di un’ora Wawrinka, ormai lontano parente dello ‘Stan The Man’ acclamato anni fa. Nel femminile, invece, Sabalenka e Swiatek superano rispettivamente Pegula e Azarenka, con la testa di serie numero uno del torneo che grazie alla vittoria contro la bielorussa allunga la sua striscia di successi consecutivi a 25. Vanno contante anche quelle nella Billie Jean King Cup, ma è comunque la striscia più lunga nel tour dopo quella di Serena Williams nel 2015 che ne vinse solo due in più. Numeri non casuali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro, 6/a tappa: a Scalea trionfa Demare all’ultimo respiro
Il francese si è imposto solo per una questione di centimetri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
18:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il francese Arnaud Demare ha vinto allo sprint la 6/a tappa del 105/o Giro d’Italia di ciclismo, da Palmi Calabro (Reggio Calabria) a Scalea (Cosenza), lunga 192 chilometri.
Lo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez ha conservato la maglia rosa di leader della classifica generale.
Arnaud Demare ha preceduto al fotofinish l’australiano Caleb Ewan, bissando il successo conquistato ieri sulle rive dello Stretto, a Messina.
Il francese consolida così il proprio primato nella classifica a punti che assegna la maglia ciclamino. Al terzo posto l’inglese Mark Cavendish, che già vinto una delle tre tappe disputate in Ungheria. Il colombiano Fernando Gaviria, altro specialista delle volate, è rimasto attardato, rischiando peraltro di cadere nel tratto finale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis:Sinner’Tsitsipas? Test per capire miei miglioramenti’
‘Domani sarà un match dove dovrò stare più sul mio gioco’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
18:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“In Australia Tsitsipas ha giocato bene, io meno.
Qui siamo sulla terra però ed è diverso.
Anche lui sta giocando bene fin qui, ho visto la partita di oggi e ha alzato velocemente il suo livello. Sicuramente sarà un buon test per me per capire dove sono migliorato”, lo ha detto Jannik Sinner in conferenza stampa dopo la vittoria contro Krajinovic che lo qualifica ai quarti di finale parlando della sfida di domani contro Tsitsipas. “Con Vagnozzi stiamo lavorando tanto, ma non solo sul cambiare il gioco. Anche sull’essere più intelligenti e capire cosa fa l’avversario. Ci sto riuscendo bene a tratti, come oggi nel primo set. In allenamento chiaramente è più semplice, ma domani sarà una gara dove dovrò stare più sul mio gioco per alzare subito il livello”, ha concluso l’azzurro.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Giro d’Italia, a Scalea trionfa Demare all’ultimo respiro
Nella sesta tappa il francese si è imposto per una questione di centimetri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
15:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il francese Arnaud Demare ha vinto allo sprint la 6/a tappa del 105/o Giro d’Italia di ciclismo, da Palmi Calabro (Reggio Calabria) a Scalea (Cosenza), lunga 192 chilometri.
Lo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez ha conservato la maglia rosa di leader della classifica generale.
Arnaud Demare ha preceduto al fotofinish l’australiano Caleb Ewan, bissando il successo conquistato ieri sulle rive dello Stretto, a Messina.
Il francese consolida così il proprio primato nella classifica a punti che assegna la maglia ciclamino. Al terzo posto l’inglese Mark Cavendish, che già vinto una delle tre tappe disputate in Ungheria. Il colombiano Fernando Gaviria, altro specialista delle volate, è rimasto attardato, rischiando peraltro di cadere nel tratto finale.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: la figurina di Senna venduta all’asta per 2.400
Bolaffi batte su internet ‘pezzi’ pregiati: da Baggio a Maradona
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
19:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ayrton Senna, Roberto Baggio, Eusebio e Diego Maradona sono i campioni della prima asta italiana interamente dedicata alle figurine, organizzata su internet da Aste Bolaffi.
I tre principali top-lot dell’asta sono: la ‘rookie’ di Ayrton Senna del 1984 (lotto 194), aggiudicata a 2.400 euro (inclusi i diritti); la mitica Baggio-Monelli nell’introvabile ‘varietà’ non tagliata (lotto 95) e la rara figurina ‘Yellow Nameplate’ di Eusebio al Benfica del 1963/64 (lotto 17), vendute a 1.875 euro ciascuna.
“È stata una prima esperienza molto positiva per Aste Bolaffi – ha commentato l’ad, Filippo Bolaffi -; ha confermato che le figurine più ambite sono quelle relative a icone dello sport nei momenti più significativi delle rispettive carriere. Per esempio sono state vendute a realizzi significativi tutte le figurine dell’anno di esordio (Rookie year) di Dino Zoff, Paolo Rossi, Roberto Baggio, Francesco Totti e Alessandro Del Piero. Siamo stati sorpresi dalla competizione per alcuni lotti apparentemente molto di nicchia (come le edizioni Carlo Vidali), protagonisti di sfide accese tra i collezionisti; alcuni hanno triplicato il prezzo di partenza, a dimostrazione dell’attento interesse suscitato dall’asta. Al debutto di oggi seguirà un nuovo appuntamento tra circa sei mesi; faremo tesoro di quanto appreso, con l’obiettivo di intercettare un pubblico sempre più ampio”.
Tra gli altri top lot si segnalano la pressoché introvabile figurina di Maradona con la maglia dell’Argentinos Juniors del 1979 (lotto 72) e quella di Pelè con la maglia del Brasile per l’album Imperia Calcio 1963/64 (lotto 44), aggiudicate a 1.250 euro ciascuna, oltre alla famosa Pierluigi Pizzaballa della raccolta 1963/64 (lotto 56), venduta a 750 euro, e a un insieme di figurine Carlo Vidali della seconda serie del 1961, estremamente rare (lotto 215), salite fino a 1.375 euro da una base di soli 150.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Wawrinka ko, Djokovic ai quarti
Il serbo supera lo svizzero 6-2 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
19:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic conquista i quarti di finale degli Internazionali di Roma, sconfiggendo in un’ora e 15 minuti Stan Wawrinka (6-2, 6-2).
Nel prossimo turno l’asso serbo incontrerà Felix Auger-Aliassime.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Djokovic ‘A Roma con molta fiducia’
‘Ora al 100% fisicamente. Amo citta’, Trastevere e la sua pasta’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
19:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Impegnato agli Internazionali d’Italia, dove ha appena sconfitto Stan Wawrinka negli ottavi di finale, Novak Djokovic ha commentato il suo stato di forma ai microfoni di Super Tennis.
“Sto bene, ho giocato molto bene a Belgrado ma con un po’ di fatica nel finale.
A Madrid invece mi sentivo al 100 per 100, ho aumentato la qualità del mio tennis”.
Con Alcaraz, Djokovic ritiene di essere stato “un po’ sfortunato, ho avuto tante opportunità, ma era una di quelle partite decise da un punto. Ora guardo a Roma con molta fiducia”.
La Capitale ha un posto d’onore nel cuore di Nole. “Qui mi sento a casa, c’è grande connessione col pubblico”. Nelle sue trasferte capitoline, Nole vorrebbe avere “più tempo per vedere la città, non posso fare il giro turistico perché è lungo e richiede molto tempo, e deve risparmiare energie per il tennis”.
Però quando può va “a Trastevere, lì ci sono tanti ristoranti: in uno in particolare, Taverna Trilussa, tanti di noi ci vanno, è un nostro amico e fa la mia pasta preferita al mondo, la sogno sempre, la pasta ‘mimosa’. Spero di mangiarla stasera o domani…”, aggiunge ridendo. Una piccola pausa nel torneo che segna la risalita del serbo, a lungo n.1 al mondo: “Roma – conclude il cinque volte campion del Foro – è una città speciale per la sua storia, ma anche per noi tennisti: qui c’è uno dei tornei più grandi al mondo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Binaghi: “Tennisti italiani? In 10 anni vinciamo slam”
‘Stiamo per battere record incassi Gp della F1 a Monza 2019’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
20:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sinner? Bisogna avere pazienza.
Io capisco che abbiate fretta, io ne ho più di voi, perché non si vede uno così da anni.
Soprattutto dopo decenni in cui non ne avevamo visto mezzo. Non c’è solo Sinner, poi: ci sono anche Berrettini, Nardi, Musetti, Cobolli e tanti altri. In 10 anni vinceremo degli slam”. Così Angelo Binaghi, presidente della Federtennis, a margine del brindisi istituzionale che ha celebrato la brandizzazione delle vie del centro di Roma con il logo ‘BNL Internazionali’.
Erano presenti anche l’assessore capitolino allo sport, Alessandro Onorato; il dg di Sport e Salute Diego Nepi; il presidente dell’Associazione Via Condotti, Gianni Battistoni.
“Se vince Sinner a Roma? Mi dimetto. Raccolgo la sfida, vale la pena scommettere. Se lo fa quest’anno allora vorrà dire che sarà anche il mio ultimo anno”, ha detto detto scherzando Binaghi.
Sulla sinergia con il Comune di Roma, invece, ha aggiunto: “Questa nuova partenza l’abbiamo sognata per 21 anni. Clamoroso non si sia riusciti prima, ma tranne Frongia siamo stati combattuti dalle precedenti amministrazioni comunali. Oggi c’è un chiaro e netto cambio di approccio. Capita nel momento più bello, stiamo battendo il primato dello sport italiano, superando i 15.600.000 di incassi del Gp di Formula 1 a Monza del 2019 e dovremmo superare i 230 mila spettatori paganti.
Nessuno nello sport in Italia con manifestazioni ricorrenti ha mai fatto così. Poi ha concluso: “Qui per la prima volta ho incontrato i rappresentati delle categorie produttive della città che hanno un ritorno economico dalla nostra manifestazione. Ritorno che ricordo tre anni fa è stato stimato in 120 milioni di euro l’anno. Finalmente dopo anni Roma viene brandizzata ‘BNL Internazionali d’Italia’ come nei grandi tomei e città”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiali Elite donne; vanno avanti altre 3 azzurre
Fuori Angela Carini, abbandona nel primo round per infortunio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
12 maggio 2022
22:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tre vittorie e un’eliminazione è il bilancio di oggi della nazionale italiana impegnata nei Mondiali Elite di pugilato donne sul ring di Istanbul.

La romana di Fiumicino ‘Caterpillar’ Sorrentino, grazie a un netto 5-0 sull’egiziana Mohamed, guadagna il pass per gli ottavi 50 Kg in cui affronterà l’irlandese Fryers (15/5).

5-0 anche per la 54 Kg Sirine Chaarabi nel suo match dei 16/i contro la coreana Jin. L’azzurra negli ottavi sfiderà la dominicana Almanzar (15/5).
La campionessa Mondiale 2016, Alessia Mesiano, vince al suo debutto in Turchia, imponendosi nei sedicesimi 60 kg 5-0 sulla turca Yildiz. Domenica, negli ottavi, l’azzurra se la vedrà con la rappresentante di Portorico Tapia Rodriguez.
Unica nota negativa, l’infortunio che a metà della prima ripresa frena la corsa mondiale di Angela Carini, che perde nei sedicesimi 66 Kg contro la turca Surmeneli.
Domani nessuna azzurra in gara, mentre sabato tornerà sul ring la 57 Kg Irma Testa. Il bronzo olimpico di Tokyo sarà impegnata nel match degli ottavi contro la polacca Kruk.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Internazionali: Nadal eliminato, ko contro Shapovalov
Lo spagnolo va fuori al terzo turno in tre set: 1-6, 7-5, 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
22:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafael Nadal è stato eliminato negli ottavi di finale degli Internazionali d’Italia di tennis: Denis Shapovalov lo ha sconfitto per 1-6, 7-5, 6-2 dopo 2h35′ di match.
Il canadese nei quarti di finale incontrerà il norvegese Casper Ruud.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Internazionali: Nadal “Triste, convivo col dolore”
Spagnolo: “Quando la testa mi dirà basta, deciderò di smettere”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2022
23:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi è solo colpa mia, non sono infortunato, ma convivo da tempo con un problema fisico.
Non voglio levare meriti a Denis, ha giocato veramente bene.
Oggi è stata una partita matta”. Esordisce così Rafa Nadal, in conferenza stampa a Roma, dopo la sconfitta contro il canadese Shapovalov negli ottavi di finale degli Internazionali di tennis. “Quando la testa mi dirà basta, smetterò. Non si può vivere con tanto dolore giornaliero. Vivere è più importante del tennis – ha continuato -. Ho iniziato la stagione bene, ma col problema al piede non è stato facile allenarsi più giorni di fila. Devi essere in buone condizioni per gareggiare al massimo livello”.
Quando gli viene chiesto del Roland Garros, Rafa resta sul vago: “Non so cosa possa accadere in due giorni, figuriamoci in una settimana”. E ancora: “Continuo a credere che tra una settimana starò meglio. Ora la prima cosa è smettere di avere dolore così da potermi allenare. Questa sera per me non era possibile giocare al meglio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: la festa dello sport al Meeting Optimist di Riva del Garda
Oltre 1000 bambini 35 Nazioni, racconto Rai a ‘L’Uomo e il Mare’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
09:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Autentica festa della vela e dello sport, in primo piano, oltre 1000 bambini, in rappresentanza di 35 nazioni con famiglie al seguito.
Futuri campioni con i loro sorrisi, i loro salvagenti, berretti e mute colorate, pronti a scendere in acqua e prendere il largo.
È la magica atmosfera della 40 ma edizione del Meeting Optimist di Riva del Garda, manifestazione, per numeri di partecipanti, da Guinness dei primati di cui si occupa, dedicando ampio spazio, la puntata dell’ “Uomo e il mare”, la Rubrica ideata, curata e condotta, da Giulio Guazzini, in onda giovedì e in replica alle 22.50 su Raisport +HD. L’ attenzione alla categoria Optimist, dedicata ai bambini dai 9 ai 15 anni, prosegue con la cronaca delle regate di Marina di Ragusa dove si è disputata la prima selezione nazionale della classe. Dall’ iniziazione della vela, sugli straordinari gusci di noce Optimist, ai progetti ambiziosi di Alberto Beccaria nell’ altura con la presentazione in cassa Pirelli , a Milano, della sfida oceanica prima alla Rotta del Rhum poi al Giro del mondo in solitario su un nuovissimo class 40, che sta per essere realizzato a Genova nel cantiere di Edoardo Bianchi già costruttore di Luna Rossa. Di tutto questo si parlerà nel rotocalco settimana le dedicato al mare, alla vela, e ai suoi protagonisti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: playoff Nba; Miami elimina Philadelphia, Dallas a gara-7
Jimmy Butler con 32 punti guida gli alle finali di conference
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
09:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jimmy Butler con 32 punti guida i Miami Heat alle seconde finali di conference negli ultimi tre anni, eliminando i Philadelphia 76ers dai playoff.
Joel Embiid prova a stringere i denti ma tira malissimo dal campo, mentre James Harden non segna neanche un punto nella ripresa e viene fischiato dai tifosi, aprendo un’estate complicata.
Dallas gioca una super partita difensiva contro Phoenix e si affida a un Luka Doncic da 33 punti, 11 rimbalzi e 8 assist per vincere 113-86 e andare a gara-7 domenica.
In gara -6 (90-99 il risultato finale) dopo un primo tempo equilibrato in cui nessuno supera le 8 lunghezze di vantaggio, a Miami basta un parziale di 16-2 nel terzo quarto (vinto 25-15) per piegare la tenue resistenza dei Sixers, arrivati svuotati alla partita più importante della stagione. “Sono giunto alla conclusione che non siamo abbastanza forti per battere Miami” è l’amara constatazione di Doc Rivers a fine partita, aprendo una lunga estate di pensieri a Philadelphia.
La prima gara-7 dei playoff 2022 sarà quella tra Dallas e Phoenix, la giusta conclusione di una serie in cui nessuna squadra è ancora riuscita a vincere in trasferta e il margine non è mai stato inferiore ai 7 punti. I Mavericks difendono il fattore campo scappando via a metà secondo quarto con un parziale di 19-5 e non si guardano più indietro, tenendo i Suns al loro minimo stagionale per la seconda volta nel corso della serie.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Internazionali: Sabalkenka in semifinale, Anisimova ko
Domani affronterà vincente della sfida tra Swiatek e Andreescu
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
13:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Aryna Sabalenka supera la statunitense Amanda Anisimova e accede alle semifinali degli Internazionali d’Italia di tennis, in corso a Roma.
La tennista bielorussa vince in tre set con il punteggio 4-6, 6-3, 6-2 dopo un’1h52′ di gioco.
Domani affronterà la vincente della sfida tra la polacca Iga Swiatek e la canadese Bianca Andreescu.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Internazionali: Zverev va in semifinale, sconfitto Garin
Il tedesco di origine russa si è imposto in due set per 7-5, 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
13:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tedesco di origine russa, Alexander Zverev, conquista le semifinali degli Internazionali d’Italia di tennis dopo avere sconfitto il cileno Cristian Garin con il punteggio di 7-5, 6-2 in un’1h51′.
In semifinale Zverev incontrerà il vincitore della sfida fra Jannik Sinner e il greco Stefanos Tsitsipas.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: niente da fare per Sinner, Tsitsipas vince in due set
Il greco accede alle semifinali, l’azzurro ko 7-6, 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si ferma ai quarti di finale degli Internazionali d’Italia Jannik Sinner.

L’altoatesino è stato battuto da Stefanos Tsitsipas in due set, con il punteggio di 7-6 6-2 con il greco che conquista la semifinale.

Sul match point per Tsitsipas durante la gara con Sinner il gioco è stato interrotto per oltre 8 minuti per via di un malore sugli spalti. Tempestivo l’intervento dei medici con Sinner che, accortosi di quanto stava accadendo, ha fornito la sua acqua agli steward per aiutare medici e vigili del fuoco già sul posto che hanno portato via in barella la persona colta dal malore.
“Nel primo set ho avuto più occasioni di Tsitsipas, lui si è salvato col servizio. Mi sento che senza il mio problema fisico avrei vinto”. Jannik Sinner parla così dopo l’uscita di scena agli Internazionali, battuto da Stefanos Tsitsipas. “Il secondo set è andato così”, aggiunge il tennista azzurro. E quando si fa riferimento a un suo gap fisico con i big del circuito risponde: “Lo so che c’è un gap, ci stiamo lavorando su. Ma non è detto che non possa vincere anche così, lo si è visto a Montecarlo e anche oggi”. E ancora: “Quest’anno sono stato costante, perdo solo con i giocatori davvero forti, prima o poi speriamo anche di vincere”. Una battuta anche sul malore occorso a un uomo al Centrale: “Ho sentito delle urla, non sapevo se fosse una rissa, poi sono continuate e mi sono reso conto che qualcosa non andava, spero che la persona stia bene”. Chiusura sul Roland Garros: “Va preparato lavorando duramente, ma a me piacciono le partite più lunghe, la formula 3 su 5 mi è sempre piaciuta, ti puoi gestire ancora meglio”, conclude Sinner.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: torneo Canottieri Tevere Remo celebra 150 anni circolo
60mila dollari montepremi, presentata a Roma l’edizione speciale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
13 maggio 2022
15:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Torneo internazionale ITF del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo che ritorna sulla scena romana nella sua XVII edizione, dopo due anni di forzata interruzione, rappresenta una delle manifestazioni sportive organizzate dal Circolo per celebrare i 150 anni di storia del sodalizio più antico della Capitale.

Gli ISA, Impianti Sportivi dell’Acqua Acetosa, sono pronti ad accogliere le migliori giocatrici internazionali, assieme al gran numero di appassionati del tennis, in una settimana particolarmente cara ai tennisti: il Torneo infatti quest’anno, prenderà luogo dal 16 al 22 maggio, subito dopo gli Internazionali BNL d’Italia.

Il montepremi, elevato per questa edizione a $60.000, attirerà le professioniste della racchetta con una classifica ricompresa tra le prime 275 classificate del mondo nel tabellone principale. Nel main draw compaiono come prime 4 teste di serie: la numero 240 del mondo la Svizzera Conny Perrin, la numero 2 del tabellone principale è la 241 mondiale Kathinka von Deichmann , e la 3 è la numero uno ungherese Timea Babos attuale 246 mondiale, giocatrice esperta, già numero 25 mondiale, la numero 4 è la tedesca Anna-Lena Friedsam attualmente 249 del mondo. Molte giovani promesse della racchetta, poi diventate stelle del ranking mondiale, si sono date battaglia sulla nostra terra rossa e, tra queste, possiamo ricordare: Andrea Pektovic, Maria Teresa Torro-Flores, Timea Bacsinszky, Zarina Dyas, Alizè Cornet e le azzurre di Fed Cup Karina Knapp, Camila Giorgi e Martina Caregaro, Julia Grabher la romana Martina di Giuseppe vincitrice dell’ edizione 2018 dopo una combattuta finale con la next generation ungherese Fanny Stollar e Daniela Seguel vincitrice dell’edizione 2019. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo anche quest’anno ha concluso degli accordi di sponsorizzazione di livello: A BMW Roma in qualità di Main Sponsor sarà intitolato il Trofeo “BMW Roma CUP” del tabellone Singolare.
A Carpineto, azienda vinicola Toscana, già sponsor ufficiale dei festeggiamenti per i 150 anni del Circolo più antico della Capitale è intitolata la Carpineto Cup, Trofeo che si aggiudicheranno le vincitrici del tabellone del doppio .
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Swiatek in semifinale contro Sabalenka
La polacca batte Andreescu 7-6, 6-0
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
16:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Iga Swiatek vince in due set contro Bianca Vanessa Andreescu e accede alle semifinali degli Internazionali d’Italia.
Alla polacca bastano due set con il risultato di 7-6, 6-0 per regalarsi la sfida di domani con la Sabalenka.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro, 7/a tappa: a Potenza trionfa l’olandese Bouwman
Lo spagnolo Lopez Perez è riuscito a conservare la maglia rosa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
POTENZA
13 maggio 2022
17:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’olandese Koen Bouwman ha vinto, dopo uno sprint a quattro, la 7/a tappa del 105/o Giro d’Italia di ciclismo, da Diamante (Cosenza) a Potenza, lunga 196 chilometri.
Bouwman, con il tempo di 5h12’30” e con qualche metro di vantaggio, ha preceduto sul traguardo il connazionale Bauke Mollema, secondo a 2″, e Davide Formolo, terzo con lo stesso tempo.
L’altro olandese Tom Dumoulin si è invece piazzato al quarto posto, a 19″. Quinto Davide Villella, a 2’25. Il gruppo, regolato dal tedesco Lennard Kamna, è arrivato sul traguardo con un ritardo di 2’59” dai primi quattro corridori.
Lo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez ha conservato la maglia rosa.

“Sono felicissimo”: l’olandese Koen Bouwman è scoppiato in lacrime dopo aver tagliato per primo il traguardo di Potenza, arrivo della settima tappa del Giro d’Italia, che era partita da Diamante (Cosenza). Bouwman ha vinto anche tre dei quattro Gran premi della montagna di una tappa con 4.510 metri di dislivello, conquistando così anche la maglia azzurra riservata al miglior scalatore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Sinner “con Tsitsipas primo set alla pari”
“Senza guaio fisico avrei vinto, lui si è salvato col servizio”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
17:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Nel primo set ho avuto più occasioni di Tsitsipas, lui si è salvato col servizio.
Mi sento che senza il mio problema fisico avrei vinto”.
Jannik Sinner parla così dopo l’uscita di scena agli Internazionali, battuto da Stefanos Tsitsipas. “Il secondo set è andato così”, aggiunge il tennista azzurro. E quando si fa riferimento a un suo gap fisico con i big del circuito risponde: “Lo so che c’è un gap, ci stiamo lavorando su. Ma non è detto che non possa vincere anche così, lo si è visto a Montecarlo e anche oggi”. E ancora: “Quest’anno sono stato costante, perdo solo con i giocatori davvero forti, prima o poi speriamo anche di vincere”. Una battuta anche sul malore occorso a un uomo al Centrale: “Ho sentito delle urla, non sapevo se fosse una rissa, poi sono continuate e mi sono reso conto che qualcosa non andava, spero che la persona stia bene”. Chiusura sul Roland Garros: “Va preparato lavorando duramente, ma a me piacciono le partite più lunghe, la formula 3 su 5 mi è sempre piaciuta, ti puoi gestire ancora meglio”, conclude Sinner.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: niente da fare per Sinner, Tsitsipas vince in due set
Il greco accede alle semifinali, l’azzurro ko 7-6, 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si ferma ai quarti di finale degli Internazionali d’Italia Jannik Sinner.

L’altoatesino è stato battuto da Stefanos Tsitsipas in due set, con il punteggio di 7-6 6-2 con il greco che conquista la semifinale.

Sul match point per Tsitsipas durante la gara con Sinner il gioco è stato interrotto per oltre 8 minuti per via di un malore sugli spalti. Tempestivo l’intervento dei medici con Sinner che, accortosi di quanto stava accadendo, ha fornito la sua acqua agli steward per aiutare medici e vigili del fuoco già sul posto che hanno portato via in barella la persona colta dal malore.
“Nel primo set ho avuto più occasioni di Tsitsipas, lui si è salvato col servizio. Mi sento che senza il mio problema fisico avrei vinto”. Jannik Sinner parla così dopo l’uscita di scena agli Internazionali, battuto da Stefanos Tsitsipas. “Il secondo set è andato così”, aggiunge il tennista azzurro. E quando si fa riferimento a un suo gap fisico con i big del circuito risponde: “Lo so che c’è un gap, ci stiamo lavorando su. Ma non è detto che non possa vincere anche così, lo si è visto a Montecarlo e anche oggi”. E ancora: “Quest’anno sono stato costante, perdo solo con i giocatori davvero forti, prima o poi speriamo anche di vincere”. Una battuta anche sul malore occorso a un uomo al Centrale: “Ho sentito delle urla, non sapevo se fosse una rissa, poi sono continuate e mi sono reso conto che qualcosa non andava, spero che la persona stia bene”. Chiusura sul Roland Garros: “Va preparato lavorando duramente, ma a me piacciono le partite più lunghe, la formula 3 su 5 mi è sempre piaciuta, ti puoi gestire ancora meglio”, conclude Sinner.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Cozzoli ‘primi a credere nel padel al Foro Italico
“Gli eventi che ospitiamo driver di sviluppo economico”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
13 maggio 2022
17:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ospitiamo il Major di Padel nella casa dello sport e ne siamo felici.
Abbiamo creduto nel padel prima degli altri, prevedendo due campi al Foro Italico e qualcuno ci ha detto che lo stavamo profanando, ma anche al Queens ci sono.
Grazie anche a quei campi e all’attenzione della federazione internazionale oggi ospitiamo uno dei quattro eventi mondiali. E’ il perfetto esempio di come la pratica sportiva si può trasformare nell’eccellenza dei grandi campioni”, lo ha detto Vito Cozzoli, presidente e ad di Sport e Salute, prima della presentazione del ‘Italy Major Premier Padel’ di Roma, in programma dal 21 al 29 maggio nel Parco del Foro Italico. “Roma si trasforma nella capitale del padel, ma da adesso a settembre ci saranno altri dieci eventi sportivi internazionali. Siamo felici di accoglierli perché sono dei driver per lo sviluppo economico e l’attrazione turistica” ha continuato Cozzoli che conclude con un primo bilancio sugli Internazionali d’Italia in corso. “Il bilancio è molto positivo con record di pubblico e di incassi. Mai vista un’edizione così bella e curata, siamo felici anche della risposta del pubblico perché il centrale è da 13 mila posti, ma se fosse stato da 50 mila avremmo comunque raggiunto il totale della capacità. Roma e i suoi alberghi sono pieni, non si trovano stanze da giorni. C’è una grande domanda di ripartenza e di normalità”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Binaghi “entro l’anno padel nel nome della federtennis”
N.1 Fit: “In futuro le due discipline si equivarranno”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
18:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che entro l’anno convocheremo l’assemblea statutaria per cambiare marchio e nome Fit inglobando il padel”: lo ha annunciato il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, durante la presentazione dell’Italy Major Premier Padel di Roma.
“E’ evidente che in un tempo non troppo lontano le due discipline si equivarranno come movimento ed è giusto dare dignità anche nel nome della Federazione, credo sia un bel segnale”, ha concluso Binaghi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Stramilano; domenica c’è la Half Marathon
Questa prova ritorna il 15 maggio dopo i due anni di stop
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 maggio 2022
18:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo due anni di stop a causa dell’emergenza sanitaria, torna la Stramilano Half Marathon, la mezza maratona cittadina fra le più veloci al mondo: l’appuntamento è per domenica 15 maggio alle ore 10 in piazza Castello, punto di partenza del tracciato di 21,097 km lungo il quale gareggeranno atleti italiani e internazionali.

La gara è aperta a tutti i tesserati Fidal ed Enti di promozione sportiva convenzionati e Runcard: i partecipanti correranno lungo i viali della circonvallazione e taglieranno il traguardo in Piazza Castello.

Anche quest’anno l’obiettivo è di battere il record della manifestazione, i 59’12” registrato nel 2016 dal keniano James Mwanj Wangari e superato a livello mondiale solo nel 2005.
L’edizione numero 49 della Stramilano Half Marathon vede tra le favorite anche alcune atlete italiane, come Giovanna Epis e Giulia Sommi.
Lungo il tracciato saranno disposti diversi punti ristoro. Il Villaggio degli Atleti ospiterà il ristoro gestito dalla Croce Rossa Italiana di Milano all’interno del quale sarà possibile trovare anche un’area dedicata al relax grazie alle postazioni per massaggi defaticanti.
Nell’ultima edizione, quella del 2019, hanno trionfato Priscah Jeptoo tra le donne e o Vincent Kibor Raimoi tra gli uomini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Padel: ecco il Major a Roma, ‘sogniamo disciplina olimpica’
Evento dal 21 al 29 maggio, previsto sold out nel weekend
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
13 maggio 2022
18:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo gli Internazionali d’Italia sarà ancora la racchetta a farla da padrone nel Parco del Foro Italico.
Presentato nello spazio di WeSportUp l’Italy Major Premier Padel di Roma in programma dal 21 al 29 maggio.
“Roma sarà sempre più la capitale dello sport” ha detto il sindaco, Roberto Gualtieri. Parole ricalcate anche dall’assessore capitolino Alessandro Onorato: “Uno dei problemi più grandi è fare in modo che i grandi eventi siano vissuti dalla città. Per noi sono fondamentali dal punto di vista economico, turistico e quindi sociale. Inseriti nei momenti giusti aiutano a generare flusso turistico”. Poi c’è chi come Angelo Binaghi definisce questo torneo “lo Wimbledon del padel”. “Roma è stata la culla di questo sport – ha continuato il numero uno della Fit – Una disciplina diventata fenomeno sportivo e sociale in tutta Italia. Con la Fip abbiamo un contratto triennale, ma speriamo che sia una grande storia di successo” ha spiegato Angelo Binaghi che si è poi soffermato su alcuni numeri del torneo.
“Andiamo verso il tutto esaurito nel weekend e trattandosi della prima edizione il buondì si vede dal mattino”. Il campo centrale, però, in questo caso sarà la Grand Stand Arena del Parco del Foro Italico che contiene 6500 spettatori, al quale andranno aggiunti altri 5 campi minori mentre il 50% delle strutture allestite agli internazionali rimarranno anche per il Major di padel. Insomma, tra dieci giorni i migliori giocatori internazionali si sfideranno a colpi di vibora e bandeja all’ombra dell’Olimpico per una disciplina “che sta credendo moltissimo in tutto il mondo” ha spiegato Luigi Carraro, presidente Fip. “Noi come Italia siamo diventati il paese leader: entro un anno il nome anche nella nostra federazione e oggi siamo qui perché abbiamo trasformato in realtà un sogno: quello di portare un Major a Roma. Un altro nostro sogno, però, è diventare anche disciplina olimpica, ed eventi come questo sono fondamentali per raggiungerlo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Internazionali: Ruud in semifinale, fuori Shapovalov
Il canadese crolla in due set dopo avere eliminato ieri Nadal
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
18:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il norvegese Casper Ruud ha battuto il canadese Denis Shapovalov con il risultato di 7-6, 7-5 e ha conquistato la qualificazione per la semifinale degli Internazionali di tennis a Roma, dove affronterà il vincitore del match di questa sera fra il serbo Novak Djokovic e il canadese Félix Auger-Aliassime.
Shapovalov ieri aveva eliminato lo spagnolo Rafa Nadal.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Diamond League; Tortu settimo nei 200 di Doha
La gara è stata vinta da Lyles davanti a Kerley
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
19:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Filippo Tortu (Fiamme Gialle) si è piazzato al settimo posto, correndo in 20″41, nella gara dei 200 metri del meeting della Diamond League a Doha, vinta dall’americano Noah Lyles in 19″72, davanti al connazionale Fred Kerley (19″75).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali, Jabeur in semifinale, Sakkari ko
Tunisina vince per 1-6, 7-5, 6-1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
19:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ons Jabeur accede alle semifinali degli Internazionali di Roma.
La tennista tunisina sconfigge Maria Sakkari in tre set (1-6, 7-5, 6-1) in due ore e un minuto di gioco.
Ora affronterà la vincente della sfida tra Teichmann e Kasatkina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Diamond League: Tamberi fuori nell’alto, è settimo
Male Tortu nei 200. La gara è stata vinta da Lyles davanti a Kerley
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
19:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non è andato bene l’esordio stagionale all’aperto di Gianmarco Tamberi, campione olimpico a Tokyo nel salto in alto.
‘Gimbo’ è infatti uscito nella gara del meeting di Doha, fallendo i tre tentativi a 2,24.
Così ha chiuso al settimo posto. La prova è ancora in corso.

Filippo Tortu (Fiamme Gialle) si è piazzato al settimo posto, correndo in 20″41, nella gara dei 200 metri del meeting della Diamond League a Doha, vinta dall’americano Noah Lyles in 19″72, davanti al connazionale Fred Kerley (19″75).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Soudal Open; tre i leader, Laporta è 21/o a metà gara
Horsfield e Whitnell restano in vetta, con loro c’è anche Schmid
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
20:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In Belgio, ad Anversa, con uno score di 134 (-8) colpi, gli inglesi Sam Horsfield (65 69) e Dale Whitnell (65 69) a metà gara restano in testa al Soudal Open ma vengono agganciati in vetta dal tedesco Matti Schmid (70 64).

Nel torneo del DP World Tour, sul percorso del Rinkven International Golf Club (par 71), tra gli azzurri il migliore è ancora Francesco Laporta che scivola però dalla 14/a alla 21/a posizione con un totale di 138 (68 70, -4).
Il pugliese precede in graduatoria il torinese Edoardo Molinari, da 26/o a 29/o con 139 (69 70, -3). Perde terreno pure il vicentino Guido Migliozzi, prima 26/o e ora 40/o con 140 (69 71, -2). Mentre sono usciti al taglio: il bresciano Nino Bertasio, 98/o con 145 (73 72, +3), il fiorentino Lorenzo Gagli, 105/o con 146 (75 71, +4) e il romano Renato Paratore, 149/o con 152 (75 77, +10).
Tre birdie e due bogey per Laporta, quattro birdie e un bogey per Edoardo Molinari, quattro birdie e altrettanti bogey per Migliozzi. E ora il “moving day”, prima del gran finale.
Laporta, 31enne di Castellana Grotte (Bari), a due giri dal termine è distante quattro colpi dalla vetta. E la classifica, in Belgio, è cortissima. A tallonare i leader, 4/i con 135 (-7), ecco l’inglese Richard Mansell (69 66) e il portoghese Ricardo Santos (69 66). Il montepremi è di 2.000.000 di dollari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis:Internazionali;ritiro Teichmann, Kasatkina semifinale
Problema alla coscia sinistra per la svizzera
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
21:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Finisce ai quarti di finale l’avventura della Teichmann agli Internazionali d’Italia.
La svizzera è stata costretta a ritirarsi per un problema alla coscia sinistra nel corso del secondo set quando il punteggio era di 6-4, 3-2 per la Kasatkina che accede alle semifinali dove affronterà la Jabeur.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: Cdm Spada; Cimini è terzo in Germania
Il pisano si arrende in semifinale al marocchino Elkord
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
HEIDENHEIM
13 maggio 2022
21:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Terzo posto, il secondo della stagione, per l’azzurro Gabriele Cimini nella prova di Coppa del Mondo di spada svoltasi a Heidenheim, in Germania.
Nel corso della competizione, Cimini ha rischiato di andare fuori al primo turno, vincendo all’ultima stoccata, per 15-14, un assalto molto incerto con il pericoloso giapponese Kazuyasu Minobe.
Poi altri due successi, sullo slovacco Lukas Johanides per 15-13 e sul cinese Lefan Yu per 11-10. Nei quarti di finale c’è stato il derby azzurro tra Cimini ed Andrea Santarelli, in cui il pisano si è imposto per 15-11. Poi in semifinale lo spadista azzurro ha perso 15-14 con il marocchino Houssam Elkord, a sua volta sconfitto in finale per 15-11 dal francese Romain Cannone.
Eliminati già dal primo turno gli altri azzurri Federico Vismara, Valerio Cuomo, Enrico Garozzo e Matteo Tagliariol.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali; Fognini-Bolelli in semifinale doppio
Il risultato a favore degli italiani è stato 6-7, 6-4, 11-9
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
21:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Fabio Fognini e Simone Bolelli sono in semifinale nel doppio agli Internazionali d’Italia.
La coppia italiana ha sconfitto al super tie-break il duo composto dai tedeschi Mies e Krawietz col punteggio di 6-7, 6-4, 11-9 in due ore e un minuto.
In semifinale, domani, gli azzurri affronteranno i serbi Mektic e Pavic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Mickelson salta il PGA Championship
Californiano fa marcia indietro, rientro sul green slitta ancora
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2022
23:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La PGA of America ha annunciato che Phil Mickelson ha deciso di saltare il PGA Championship.
Il mancino di San Diego, campione uscente, non difenderà quindi il titolo nel secondo Major maschile in programma dal 19 al 22 maggio a Tulsa (Usa), in Oklahoma.

Sembrava tutto fatto per il ritorno in campo del californiano che, a sorpresa, dopo essere stato elencato nel field ufficiale del torneo, ha deciso di cancellarsi. Una notizia sorprendente, dopo il trionfo nel 2021 che lo aveva visto distinguersi quale più anziano vincitore di un Major all’età di 50 anni, 11 mesi e 7 giorni.
“Siamo appena stati informati che Mickelson ha deciso di saltare il PGA Championship. E’ un peccato, avremmo accolto favorevolmente la sua partecipazione”. Questo l’annuncio della PGA of America, con Mickelson che appare ormai sempre più vicino a sposare il progetto della Superlega araba.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Tatum trascina Boston, Golden State è in finale
I Celtics riescono ad approdare a Gara-7 contro Milwaukee
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2022
09:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gara-6 fra Milwaukee e Boston, finita con il successo degli ospiti per 108-95 (la serie adesso è sul 3-3), vive sulla sfida ravvicinata fra Giannis Antetokounmpo e Jayson Tatum: il primo garantisce ai padroni di casa 44 punti, 20 rimbalzi e 6 assist; il secondo incide, eccome, nel successo dei Celtics, con 46 punti e 9 rimbalzi.
Boston guadagna così il diritto a giocare Gara-7 in casa, sperando di conquistare la finale Nba.

Chi c’è già riuscito, invece, è Golden State, vittorioso contro Memphis, grazie al duo formato da Curry e Thompson. I Warriors approdano nella finale della Conference per la sesta volta negli ultimi otto anni.
Risultati Conference Est: Milwaukee-Boston 95-108 (3-3) 15 maggio: Boston-Milwaukee (Gara-7) Conference Ovest: Golden State-Memphis 110-96 (4-2)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro: in Bulgaria pioggia di medaglie per Azzurri di trap
Nel forziere degli italiani 3 ori, un argento e due bronzi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2022
11:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Successo della squadra italiana di fossa olimpica del ct Rodolfo Viganò nel Gran prix ‘Gen.
Lavrov’ di trap e skeet in Bulgaria.
Gli azzurri hanno conquistato tre ori, un argento e tre bronzi. In campo maschile è salito in coma al podio Alessandro Belli (Fiamme Oro) di Ostia (Roma), secondo migliore in qualifica con 120/125, poi entrato nel medal match con 20/25 nella semifinale e infine d’oro con 33/35. Con lui sul podio con bronzo anche Fabio Sollami di Caltanissetta, primo nelle qualifiche con 122/125, poi terzo assoluto con con 21/25 nella semifinale e 21/25 nel Medal Match. D’argento il romeno Anton Cristea con 112/125, 23/25 e 32/35. Belli e Sollami hanno bissato il podio con l’oro a squadre in compagnia di Teo Petroni (Marina Militare) di Fabrica di Roma (Viterbo), quarto nella gara individuale, con lo score complessivo di 359/375. Fra le donne podio tutto azzurro: oro a Isabella Cristiani (Marina Militare) di San Giuliano Terme (Pisa), con 113/125 nelle qualifiche, 19/25 nella semifinale e poi prima con la regola del golden hit (vantaggio matematico sulla seconda in classifica).
D’argento Alessandra Della Valle (Fiamme Azzurre) di Solaro (Milano) grazie al 107/125 delle qualifiche, al 17/25 della semifinale ed al 26 del medal match. Terza Gaia Ragazzini (Carabinieri) di Lavezzola (Ravenna), con 113/125, 20/25 e 18/25. Ieri è stata giornata di gara anche per lo Skeet, impegnato nei primi 75 piattelli di qualificazione. La classifica provvisoria maschile è guidata da Erik Pittini (Fiamme Oro) di Treppo Ligosullo (Udine), con 73. In corsa per le medaglie anche Valerio Palmucci (Fiamme Oro) di Fiano Romano (Roma) con 67 ed Emanuele Fuso (Esercito) di Spello (Perugia) con 66. Al femminile guidano Giada Longhi (Carabinieri) di Varco Sabino (Rieti) e Simona Scocchetti (Esercito) di Tarquinia (Viterbo) entrambe con 70 e segue saranno Francesca Del Prete (Fiamme Oro) di Cisterna (Latina) con 66. Oggi ultimi 50 piattelli di qualificazione e finali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jacobs torna sui 100 dopo Tokyo, mercoledì a Savona
Olimpionico rinuncia ai 200 dopo Nairobi e sceglie sua distanza
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2022
18:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs torna in pista sui 100 a Savona, per la prima volta dopo l’oro olimpico di Tokyo: l’appuntamento e’ per mercoledi’ a Savona.
Lo annuncia la Federatletica, in vista del Memorial Ottolia nel quale il campione olimpico doveva correre i 200.
Jacobs aveva programmato il suo rientro sui 100 la settimana scorsa a Nairobi, ma era stato fermato da un virus gastrointestinale. Ora la rinuncia alla distanza doppia e la scelta dei 100.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Musetti: “Al Roland Garros la mia presenza è assicurata”
Il tennista azzurro: “Lunedì l’ultima risonanza, sto bene”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2022
12:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sto molto bene, lunedì ho l’ultima risonanza di controllo, ma la mia presenza a Parigi è assicurata”.
Lo ha detto Lorenzo Musetti, a margine dell’evento ‘Tennis&Friends’, sulla propria partecipazione al Roland Garros, messa in dubbio dall’infortunio muscolare accusato a Madrid e che lo ha costretto a rinunciare agli Internazionali di Roma.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: Vegni “Napoli bellissima cartolina, ci torneremo”
Direttore corsa: “Meraviglia lungomare,tappa con salite flegree”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
14 maggio 2022
15:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’entusiasmo a Napoli è enorme.

C’è tanto calore da parte della città e delle diverse località che tocchiamo.
Viviamo grande entusiasmo a Napoli dai cittadini”. Così Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia celebra la partenza e l’arrivo dell’ottava tappa della corsa sul lungomare di Napoli. “Il Sud – spiega Vegni, che potrebbe adare in pensione tra un po’ – è sempre protagonista del Giro, già da tanti anni ci corriamo, cominciammo nel 2017 anche con la Sardegna, la Sicilia. A Napoli sono 9 anni che manchiamo e siamo contenti di essere tornati. La terremo sempre in considerazione sul Giro, perché è una grande città amata in tutto il mondo. Ci vuole anche un po’ per tornare per aumentare l’aspettativa ma sicuramente torneremo, non ci sarò più io ma torniamo”.
“I ciclisti sono protagonisti – spiega – su un bellissimo lungomare e da questa bellissima Piazza Plebiscito. Ma tutto il percorso di oggi lascia gli occhi di stucco con le salite flegree, la partenza e l’arrivo sul lungomare che sono una cartolina per Napoli e per noi del Giro. Non è una tappa di trasferimento ma un importante circuito duro ripetuto diverse volte con salite”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Francia: pole Bagnaia, con Miller è doppietta Ducati
In prima fila anche l’Aprilia di A.Espargaro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2022
17:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ducati ufficiali davanti a tutti nelle qualifiche del Gp di Francia della Classe MotoGp, settima prova del Mondiale.
Francesco Bagnaia ha conquistato la pole position, con il nuovo record della pista di Le Mans (1:30.450) e avrà al suo fianco il compagno di squadra Jack Miller, oltre che lo spagnolo dell’Aprilia Aleix Espargaro.
Seconda fila per il leader del mondiale Fabio Quartararo (Yamaha), per Enea Bastianini (Ducati-Gresini) e per Johann Zarco (Ducati Pramac). In terza fila partiranno gli spagnoli della Suzuki Joan Mir e Alex Rins (Suzuki). Decimo tempo in qualifica per Marc Marquez (Honda).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic-Tsitsipas è la finale degli Internazionali di Roma
Il serbo ha superato il norvegese Ruud in due set. Nell’altra semifinale il greco ha battuto Zverev per 2-1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
15 maggio 2022
16:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà Novak Djokovic contro Stefanos Tsitsipas la finale degli Internazionali di Roma 2022: l’asso serbo ha già vinto cinque volte il torneo, mentre il greco è ancora alla caccia di un trionfo nella competizione capitolina.
Per Nole quella nella semifinale contro il norvegese Casper Ruud è la vittoria numero mille in carriera (6-4, 6-3) ma  il campione di Belgrado più che al 1001 avrà già con la mente al Roland Garros, a cui purtroppo non parteciperà Matteo Berrettini, che sui social ha annunciato di dover rinunciare allo Slam parigino per completare il recupero dopo l’operazione alla mano e programmare il rientro per la stagione sull’erba.
“Io e il mio team abbiamo deciso che partecipare al Roland Garros, dove si gioca al meglio dei cinque set, non sarebbe una scelta congrua al percorso fatto fino ad ora”.
Non è stata una partita combattuta, quella serale al Foro Italico, nonostante Ruud sia un ottimo interprete della terra rossa. ‘Djoker’ inizia il primo set dominando, poi, dopo una breve interruzione per lo squillare di un allarme antincendio, Ruud è bravo ad accorciare il divario col suo atletismo: 4-5, poi Nole raddrizza il tiro e porta a casa la prima frazione. La seconda, nella prima metà, ma alla fine porta la firma di Djokovic: 6-3, e una bella torta con su scritto ‘100’ come premio. Nell’altro match si sono confrontati Tsitsipas e Alexander Zverev, il terzo confronto in un mese tra i due: dopo Montecarlo (dove vinse l’ellenico) e Madrid (successo del tedesco), sulla terra rossa capitolina ha prevalso nuovamente il primo (6-4, 4-6, 6-3), in una sfida lunga quasi due ore e mezza e segnata, oltre che da un caldo feroce, anche da parecchi errori da ambo i lati. Zverev parte subito forte, e aiutato dal suo splendido rovescio vince 6-4 il primo set. La reazione d’orgoglio del greco non si fa attendere: Tsitsipas vince i primi due game, poi si porta addirittura sul 4-1. Zverev sbaglia molto: dritti troppo potenti o angolati e palle corte calibrate male ne compromettono il set, finito poi 6-4 per l’ateniese. L’ultima frazione vede i due tennisti ormai allo stremo delle forze, soprattutto ‘Sascha’, punito 6-3 dal rivale, prossimo avversario di Djokovic. Nel torneo femminile, tutto facile per Iga Swiatek, numero uno al mondo e campionessa in carica a Roma, nella semifinale contro Aryna Sabalenka: la polacca tritura 6-2 6-1 la bielorussa in appena un’ora e 19 minuti. Impeccabile il cammino di Iga, che quest’anno agli Internazionali non ha ancora perso un set (e ha centrato la 27esima vittoria di fila, pareggiando la quarta striscia più vincente di sempre). In finale affronterà Ons Jabeur: la funambolica tunisina ha avuto la meglio in tre set sulla russa Daria Kasatkina (6-4, 1-6, 7-5).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro: nell’8/a tappa a Napoli s’impone il belga De Gendt
Lopez Perez ha conservato ancora la maglia rosa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
14 maggio 2022
17:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il belga Thomas De Gendt ha vinto, regolando tre compagni di fuga, l’8/a tappa del 105/o Giro d’Italia di ciclismo, la Napoli-Napoli (Procida capitale italiana della cultura), lunga 153 chilometri.
De Gendt ha battuto allo sprint Davide Gaburro, secondo; lo spagnolo Jorge Arcas, terzo; il connazionale Harm Vanhoucke, quarto.
La ‘volatina’ per il quinto posto – pochi secondi dopo – è stata appannaggio dell’eritreo Biniam Girmay. Lo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez ha conservato ancora la maglia rosa di leader della classifica generale.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali, Jabeur in finale con Swiatek
Batte in tre set la russa Daria Kasatkina
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
14 maggio 2022
19:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ons Jabeur vola in finale insieme a Iga Swiatek agli Internazionali di Roma.
Batte la russa Daria Kasatkina in tre set con il punteggio di 6-4, 1-6, 7-5 in un’ora e 56 minuti di gioco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Berrettini: ‘Rinuncio a Parigi, rientro sull’erba’
Annuncio dell’azzurro sui social in vista 2/o slam stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2022
20:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente Roland Garros per Matteo Berrettini, che annuncia sui social di rinunciare al secondo slam stagionale per completare il recupero dopo l’operazione alla mano e programmare il rientro per la stagione sull’erba.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente Roland Garros per Matteo Berrettini, che annuncia sui social di rinunciare al secondo slam stagionale per completare il recupero dopo l’operazione alla mano e programmare il rientro per la stagione sull’erba.

“Dopo aver ricevuto aggiornamenti molto positivi da parte del mio team medico, sono finalmente tornato ad allenarmi in campo ad alto livello.
La mia mano ha reagito benissimo alle sollecitazioni e sto lavorando duramente per ritrovare la forma migliore – il messaggio del n.1 azzurro sui suoi profili social -. Io e il mio team abbiamo comunque deciso che partecipare al Roland Garros dove si gioca al meglio dei cinque set non sarebbe una scelta congrua al percorso fatto fino ad ora. Per questo motivo – prosegue Berrettini – ho deciso di programmare il mio rientro per la stagione sull’erba. Grazie, come sempre, per il vostro affetto e supporto. Non vedo l’ora di tornare a competere!”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto, Francia: Masiá vince nella moto 3, Foggia è quarto
Spagnolo ha preceduto nell’ordine il giapponese Sasaki e Guevara
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
12:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jaume Masiá (KTM) ha vinto il Gran premio di Francia, disputato sulla pista di Le Mans, nella Classe Moto 3.
Lo spagnolo ha preceduto sul traguardo il giapponese Ayumu Sasaki, secondo, e il connazionale Izan Guevara, terzo.
Al quarto posto l’italiano Dennis Foggia. Per Masià si tratta della sesta vittoria nella Moto 3. Sergio Garcia è sempre in vetta alla classifica mondiale, con 112, davanti a Foggia (95) e Masia (95).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Binaghi “Malagò ha provato a danneggiare Internazionali”
“Al Governo non chiediamo soldi, ma operare senza interferenze”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
12:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Malagò prima ha cercato di non far giocare Djokovic, poi non voleva che ci fossero i russi, ma noi abbiamo analizzato bene le sue parole e non è vero che il Cio aveva dato dichiarazioni differenti rispetto a quelle osservate da ITF, ATP e WTA.
In definitiva Malagò ha chiesto di intervenire nell’autonomia dello sport, proprio lui che si è sempre lamentato in passato di questo.
Ha cercato di indirizzare il Governo verso una decisione che avrebbe danneggiato gli Internazionali”. Il presidente della federtennis, Angelo Binaghi, attacca il n.1 del Coni durante la conferenza stampa di chiusura del Master 1000 di Roma. “Non far giocare i russi, e questo Malagò lo sa bene, avrebbe avuto una serie di conseguenze che vanno dallo sciopero dei giocatori alla possibile revoca della licenza del torneo: in sostanza addio agli Internazionali – ha continuato -. Devo dire grazie a Draghi e Governo che hanno capito tutto. Al Governo non chiediamo soldi, ma di poter operare senza interferenze per lo sviluppo del torneo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Malagò prima ha cercato di non far giocare Djokovic, poi non voleva che ci fossero i russi, ma noi abbiamo analizzato bene le sue parole e non è vero che il Cio aveva dato dichiarazioni differenti rispetto a quelle osservate da ITF, ATP e WTA.
In definitiva Malagò ha chiesto di intervenire nell’autonomia dello sport, proprio lui che si è sempre lamentato in passato di questo.
Ha cercato di indirizzare il Governo verso una decisione che avrebbe danneggiato gli Internazionali”. Il presidente della federtennis, Angelo Binaghi, attacca il n.1 del Coni durante la conferenza stampa di chiusura del Master 1000 di Roma. “Non far giocare i russi, e questo Malagò lo sa bene, avrebbe avuto una serie di conseguenze che vanno dallo sciopero dei giocatori alla possibile revoca della licenza del torneo: in sostanza addio agli Internazionali – ha continuato -. Devo dire grazie a Draghi e Governo che hanno capito tutto. Al Governo non chiediamo soldi, ma di poter operare senza interferenze per lo sviluppo del torneo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis:Internazionali; Binaghi “1% incasso a giocatori ucraini”
N.1 Fit ‘Cio apprezzerà questa iniziativa’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
12:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Insieme a Sport e Salute abbiamo pensato che fosse giusto donare l’1% (160 mila euro, ndr) della biglietteria alla federazione ucraina per sostenere i giovani tennisti, molti dei quali sono all’estero per continuare a giocare.
Riteniamo che il Cio apprezzerà molto questa iniziativa”.
Lo ha detto Angelo Binaghi nella conferenza stampa di chiusura degli Internazionali di Roma.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Cozzoli “il successo di Roma mostra il bisogno di sport”
“I numeri sono tali da confermare questa ‘fame'”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
13:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La 79esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia è stata da record.
Il Foro Italico si è trasformato nel centro del mondo, Il successo di questi giorni ha mostrato un grande bisogno di sport.
Ed è proprio questa necessità che deve essere tradotta nel dare la possibilità a tutti di praticare lo sport”. Così Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute, durante la conferenza stampa di chiusura degli Internazionali. “I numeri sono tali da dimostrare questa “fame” di sport, sono numeri di successo da grande evento, ma quello che Sport e Salute vuole è che escano da questa cornice, che vengano proiettati sul territorio e non solo della città di Roma – ha continuato – Il ricordo del grande evento svanisce se non viene coltivato nella sua stessa resa. Il concetto del “thinking globally and acting locally” è proprio di Sport e Salute. Il punto chiave di questo concetto è pensare ad azioni strategiche che creino il necessario cambiamento globale. Quindi pensare in modo globale al grande evento e poi agire a livello locale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Internazionali: Swiatek regina, Jabeur ko in finale
La polacca numero 1 al mondo si è imposta 6-2, 6-2
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
15 maggio 2022
18:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Iga Swiatek ha vinto la finale del singolare femminile agli Internazionali d’Italia di tennis per il secondo anno di fila.
La polacca, numero uno al mondo, ha sconfitto la tunisina Ons Jabeur in un’ora e 22 minuti col risultato di 6-2, 6-2.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Motogp: doppietta Ducati a Le Mans, vince Bastianini
Bagnaia cade mentre era in testa alla corsa: addio vittoria
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
18:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Enea Bastianini mette la firma nel Gp di Francia, disputato sulla mitica pista di Le Mans, conquistando la terza vittoria stagionale nella Classe MotoGp.
Il pilota di Rimini si è imposto con il tempo di 41’34″613, in sella a una Ducati del team Gresini.
Bastianini ha trionfato dopo un bel testa a testa con Francesco Bagnaia, che si è concluso con la caduta di quest’ultimo, precedendo sul traguardo l’australiano Jack Miller, a 02″718. Chi esce a pezzi dal Gp di Francia è proprio Bagnaia, finito a terra alla curva numero 14 del 22/o giro e costretto ad abbandonare ogni sogno di gloria. La caduta odierna può anche incidere, pesantemente e negativamente, nella corsa al Mondiale. Per il torinese è stato un giorno da dimenticare, dopo un duello a suon di sorpassi con Bastianini. Per la Ducati si tratta della 62/a vittoria nella classe regina, 4 delle quali conquistate nelle prime prove di quest’anno: era successo solo nel 2007, con Casey Stoner alla guida della moto. Bastianini, dopo il trionfo odierno, è divenuto il primo italiano a conquistare 3 vittorie nelle prime 7 gare di campionato dal 2009: quell’anno ci riuscì Valentino Rossi, in occasione dell’ultimo titolo mondiale della carriera.

“Sono davvero contento per questa gara, è una vittoria inattesa, è stato un week-end complicato, con qualche caduta. In gara, però, avevo un passo molto buono: quando ho visto Bagnaia vicino a me, ho capito che inizialmente dovevo restare indietro, per poi provare a superarlo, in modo da farlo innervosire un po’. Alla fine sono riuscito a vincere grazie anche al lavoro del mio team”, le parole di Bastianini, ai microfoni di Sky. Sul gradino più basso del podio è salito lo spagnolo Aleix Espargarò: per lui è il 6/o piazzamento nella MotoGp, il quarto ottenuto in questa stagione agonistica, il terzo consecutivo. Il campione iridato in carica, Fabio Quartararo, è invece rimasto ai piedi del podio, con un ritardo di 04″288 da Bastianini. Sesto, ma a 15″155, il pluridecorato spagnolo Marc Marquez. Bastianini torna così prepotentemente in corsa per il Mondiale, portandosi a 8 punti dal leader Quartararo e a 4 dal vice Espargarò. Nella Moto 2 si è imposto lo spagnolo Augusto Fernandez (KTM Red Bull), davanti al connazionale Aron Canet (Flexbox HP40) e al thailandese Somkiat Chantra (Idemitsu Honda Team Asia). Celestino Vietti, che nel finale di gara è riuscito a recuperare qualche punto prezioso per il Mondiale, si è classificato all’ottavo posto. Per Fernandez, che non vinceva da 3 anni, è la quarta vittoria nella Moto 2. Il successo odierno gli ha permesso di eguagliare Maverick Viñales, Mika Kallio e Alex Rins al 19/o posto di tutti i tempi nella Classe di mezzo. Nella Moto 3, il più veloce si è rivelato Jaume Masiá (KTM): lo spagnolo ha preceduto sul traguardo il giapponese Ayumu Sasaki e il connazionale Izan Guevara. Quarto l’italiano Dennis Foggia. Per Masià si tratta della sesta vittoria nella Moto 3. Sergio Garcia è sempre in vetta alla classifica mondiale, con 112, davanti a Foggia (95) e Masia (95).

SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Internazionali, Swiatek ‘Mio supporto all’Ucraina’
‘Dopo vittoria contro Jabeur avrò più pressione, ma sono pronta’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
16:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono fiera di me stessa, ho resistito alle pressioni e alle aspettative su di me in una settimana complicata, in cui si è giocato tutti i giorni”.
Lo ha detto Iga Swiatek, di nuovo campionessa agli Internazionali di Roma dopo il successo dell’anno scorso, dopo aver sconfitto Ons Jabeur in finale.
La polacca continua: “E’ difficile descrivere quello che provo, ogni torneo mi dà qualcosa in più. Jabeur ha giocato un bel tennis, il secondo set è stato molto tirato. Mi sento sollevata. Pressione? Ora ne avrò addosso di più, ma sono pronta”. Quando le viene chiesto dei profughi ucraini ospiti nel suo Paese, Swiatek risponde: “Spero che la guerra finisca presto, voglio dimostrare il mio supporto alla gente ucraina come tutti i polacchi”. Un battuta anche su Ashleigh Barty, ex numero uno al mondo prima del ritiro in inverno: “Con lei il circuito sarebbe più agguerrito, ma dietro le sue scelte ci sono delle motivazioni che comprendo perfettamente”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Vezzali ‘felice che Governo non abbia ingerito su russi’
‘Internazionali svolti secondo indicazioni Cio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
16:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono felice che il Governo non abbia ingerito in questa situazione, consentendo agli Internazionali di essere un evento importante che ha rilanciato il nostro Paese verso la pratica sportiva e non solo per il turismo”.
Lo ha detto la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, interpellata sulla polemica innescata dal presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, che ha accusato il numero uno del Coni di aver “cercato di indirizzare il premier Draghi” per evitare che i russi e i bielorussi giocassero a Roma.
“La politica non deve ingerire nello sport, che ha la sua autonomia – ha aggiunto Vezzali prima della finale maschile di Roma – Il Cio ha espresso le proprie linee e nell’ambito di queste si sono svolti gli Internazionali, consentendo agli atleti russi di gareggiare senza bandiera”. Infine, ha sottolineato che “gli Internazionali sono stati un successo in termini di pubblico e spettacolo, sono davvero contenta del risultato che consentirà tra l’altro alla Federazione tennis di elargire parte degli incassi agli atleti ucraini”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pnrr:Vezzali “da atleta conosco bene mancanze impianti sportivi”
‘Piano sarà integrato con nuovo bando ‘sport e periferie’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 maggio 2022
16:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il Pnrr è uno strumento attraverso il quale il Governo può intervenire in un settore molto importante come quello dell’impiantistica.
Da atleta conosco bene le mancanze in questo senso”.
Così la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali, prima della finale maschile degli Internazionali di Roma. “Reputo fondamentale che il Governo abbia fatto delle scelte importanti alla luce di un censimento di Sport e Salute sull’impiantistica nazionale. Abbiamo circa 77 mila stadi tra pubblici e privati di cui conosciamo lo stato dell’arte. Abbiamo individuato una serie di criteri affinché il PNRR possa rappresentare un punto di partenza – ha continuato – Un piano che conosce benissimo la valenza e l’importanza delle federazioni per curare tutta la formazione dei giovani talenti e degli atleti che andranno alle olimpiadi”. Poi h