Sport tutte le notizie in tempo reale. Tutto lo Sport sempre aggiornato ed approfondito! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI, IN TEMPO REALE, DAL MONDO DELLO SPORT NAZIONALE ED INTERNAZIONALE: LEGGI E RESTA INFORMATO!

Tempo di lettura: 52 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:57 DI LUNEDÌ 10 GENNAIO 2022

ALLE 01:56 DI VENERDÌ 14 GENNAIO 2022

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Nadal ‘ora è giusto che Djokovic giochi Australian Open’
‘Su certe cose non sono d’accordo, ma giustizia si è espressa’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
11:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La cosa più giusta è che Djokovic giochi agli Australian Open, dal momento che la giustizia ha parlato” ordinando il suo rilascio dal centro di detenzione dove era alloggiato al suo arrivo nel Paese.
E’ il parere del campione spagnolo di tennis Rafa Nadal.
“Anche se su certe cose posso essere d’accordo o meno con Djokovic – aggiunge alla radio spagnola Onda Cero – la giustizia ha parlato e credo che è la cosa più giusta” per il numero 1 del mondo, che vuole entrare in Australia ma non e’ vaccinato contro il Covid.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: Sunderland vince 8/a tappa moto e va in testa classifica
Primi quattro racciusi in 6′ a 4 giorni da fine della corsa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
11:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il britannico Sam Sunderland (Ktm) ha vinto l’ottava tappa della Dakar, una speciale di 395 km tra al Dawadimi e Wadi ad Dawasir, in Arabia Saudita, riguadagnando il primo posto assoluto in classifica.

Il cileno Pablo Quintanilla (Honda) è secondo e l’austriaco Mattias Walkner (KTM) terzo.
L’arrivo nel sud del Paese, rimescola quindi ancora una volta le carte della classifica generale, serratissima con i primi quattro in meno di 6 minuti.
Sunderland ha 3 minuti e 45 secondi di vantaggio su Walkner, 4 minuti e 43 su Van Beveren e 5:30 su Quintanilla a quattro giorni dal termine della corsa a tappe.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino in allerta per Omicron in vista delle Olimpiadi. Oms: ‘Atri tre mesi difficili ma possiamo vederne la fine’
A Tianjin fatti i test a 14 milioni di persone, 76.000 in quarantena. Nel Regno Unito si pensa a ridurre l’isolamento da 7 a 5 giorni. Francia: ‘Il super green pass non sarà permanente’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 gennaio 2022
14:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CINA
I funzionari di Pechino sono in allerta a poche settimane dall’inizio delle Olimpiadi invernali a causa del primo focolaio locale con due casi accertati della variante Omicron in Cina segnalati ieri nella vicina Tianjin e altri due contagi collegati e annunciati oggi ad Anyang, nell’Henan.
Il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie di Pechino ha consigliato ai residenti della capitale di non visitare Tianjin e a quelli di quest’ultima di evitare di recarsi a Pechino, chiedendo ai pendolari tra le due città di lavorare da casa.
Da ieri sera, i biglietti dei treni tra le due città non erano più acquistabili online. Il Centro ha anche ordinato alle persone arrivate a Pechino da Tianjin dal 23 dicembre di presentarsi alle comunità residenziali, ai datori di lavoro o agli hotel per il monitoraggio sanitario e i test Covid. Per quanti arrivati da aree ad alto rischio di Tianjin, invece, la disposizione è quella dell’autoisolamento a casa. Pechino e Tianjin sono strettamente collegate, distanti circa 150 chilometri: secondo il Global Times, circa 100.000 persone si spostano regolarmente ogni giorno tra le due città per motivi di lavoro in base ai dati del 2020.
I funzionari di Tianjin hanno convocato una riunione video all’una di notte di domenica per mostrare la determinazione per contenere il focolaio: la città ha riportato almeno 40 casi positivi durante il fine settimana, inclusi 24 bambini, anche se le autorità sanitarie devono confermare se sono stati tutti infettati da Omicron. Finora, sono 29 le comunità residenziali sotto stretto isolamento e ai solo residenti è stato ordinato di non lasciare la città se non strettamente necessario e previo test Covid negativo fatto entro 48 ore. Li Hongzhong, il capo del Partito comunista di Tianjin, ha promesso di adottare “misure risolutive” per “ogni sforzo possibile per bloccare i canali di trasmissione” e fortificare il ruolo di Tianjin come “fossato” a tutela della capitale. Alle organizzazioni di partito e governative, alle aziende statali e alle istituzioni pubbliche è stato ordinato di assumere la guida nel mantenere i propri dipendenti fermi a Tianjin, mentre sono stati istituiti posti di blocco all’aeroporto, alle autostrade, alle stazioni ferroviarie e ai porti. Tutti i centri di tutoraggio, asili nido e centri di formazione professionale sono stati chiusi, mentre università e college hanno sigillato i loro campus. Tianjin è una delle città portuali più importanti della Cina ed è una delle quattro municipalità con lo status provinciale direttamente sotto l’amministrazione del governo centrale, insieme a Pechino, Shanghai e Chongqing.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità di Tianjin hanno concluso oggi in 48 ore circa i test anti-Covid per i suoi 14 milioni di residenti dopo il focolaio di Covid emerso nel weekend coi primi due casi in Cina di variante Omicron trasmessa localmente, disponendo la quarantena per 76.000 persone, secondo i media locali. Malgrado la cancellazione di voli e collegamenti di autobus, la città portuale non è sottoposta a un lockdown totale che confina tutti i residenti nelle loro case, come deciso il mese scorso per Xi’an, il capoluogo dello Shaanxi, provocando proteste rabbiose per la carenza di cibo e gli ostacoli all’accesso per garantirsi le cure mediche.
ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA’
David Nabarro, inviato speciale per il Covid dell’Organizzazione mondiale della Sanità, sostiene che il virus porrà una situazione difficile per i prossimi tre mesi “almeno”, ma “possiamo intravederne la fine”. “Temo che siamo lungo una maratona ma non c’è modo di dire che siamo giunti alla fine, possiamo intravedere la fine all’orizzonte ma non ci siamo ancora. E ci saranno turbolenze prima di arrivarci”, ha detto Nabarro a Sky News.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
REGNO UNITO
Il governo britannico sta valutando la possibilità di ridurre il periodo di isolamento per le persone completamente vaccinate che risultano positive al Covid dagli attuali 7 a 5 giorni. Lo ha detto il premier Boris Johnson visitando un centro di vaccinazione nell’ovest di Londra. “La cosa da fare è guardare alla scienza. Stiamo valutando e agiremo secondo la scienza”, ha affermato il primo ministro. Alcuni deputati del suo partito conservatore avevano chiesto con forza una riduzione del periodo di quarantena al fine di ridurre le persistenti carenze di personale in diversi settori. Johnson ha anche ricordato che la Gran Bretagna sta facendo “grandi progressi” nella lotta contro il Covid, sebbene la variante Omicron resti “altamente contagiosa”. Nel lanciare un nuovo appello alla vaccinazione, ha affermato che al momento 36 milioni di persone hanno ricevuto la terza dose, il 90% degli over 50. “Ma ci sono ancora milioni di persone che hanno bisogno di farla”. E ha agggiunto: “E’ molto importante che lo staff dell’Nhs (servizio sanitario pubblico, ndr) sia del tutto protetto e vaccinato contro il virus”. Johnson ha precisato, dopo quanto era emerso ieri sulla stampa, che i test rapidi rimarranno gratuiti fino a quando il governo lo riterrà opportuno. Ha invece glissato sui nuovi sospetti rilanciati dai media sulla sua presunta partecipazione nel maggio 2020
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
FRANCIA
La maggioranza francese “non intende fare del pass vaccinale una misura permanente”: è quanto dichiarato dal capogruppo del partito di maggioranza La République En Marche (LREM) all’Assemblea Nazionale, Christophe Castaner, nel giorno in cui il progetto di legge che punta a trasformare il pass sanitario in pass vaccinale – sorta du super green pass alla francese – arriva in Senato. “Nessuno intende fare del pass vaccinale una misura permanente, ma finché saremo in una situazione in cui sabato 8 gennaio c’erano 303.669 casi di Covid, il tema non è di presupporre la fine (del dispositivo,ndr.) ma battersi con tutte le armi possibili per fare arretrare il Covid in Francia”, ha dichiarato il ministro ai microfoni di radio France Inter, aggiungendo che il pass “non ambisce ad essere illimitato nel tempo e noi non vogliamo stare tutto il tempo a legiferare”. Dopo un esame carico di tensioni in prima lettura all’Assemblea Nazionale, il ministro per le Relazioni con il Parlamento, Marc Fesneau ha detto su Public Sénat che il calendario, con l’odierno esame in commissione e in aula domani e dopodomani, permette di dibattere in Senato “in condizioni soddisfacenti”, in modo “sereno”. L’obiettivo è un’adozione del green pass rafforzato il 17 gennaio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SPAGNA
“Dobbiamo valutare l’evoluzione del Covid dalla situazione di pandemia vissuta finora verso quella di una malattia endemica”: lo ha detto il premier spagnolo Pedro Sánchez, confermando la notizia pubblicata dal quotidiano El País secondo la quale il suo governo sta lavorando su un piano di gestione di questa malattia più simile a quello che si mette in atto per l’influenza. “E un dibattito che stiamo cercando di aprire a livello europeo”, ha sostenuto il premier, intervistato dalla radio spagnola Cadena Ser. “Dobbiamo rispondere con altri strumenti, più legati alla vaccinazione o all’autoprotezione con le mascherine”, ha affermato Sänchez, che ha ricordato che oltre il 90% della popolazione over 12 ha completato il ciclo di vaccinazione. “La situazione non è quella di un anno fa”, ha sottolineato. Sánchez ha poi annunciato che il governo spagnolo comprerà nel mese in corso circa 344.000 dosi del farmaco anti-Covid orale di Pfizer. “Riduce dell’88% la possibilità di ricovero dei pazienti di Covid più vulnerabili”, ha ricordato il premier. Inoltre, l’esecutivo spagnolo prevede di regolare i prezzi dei test antigenici, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ISRAELE
Israele potrebbe affrontare nei prossimi tempi tra i 2 e i 4 milioni di positivi (quasi il 40% della popolazione se si calcola il secondo dato) nella quinta ondata della pandemia causata nel Paese dalla variante Omicron. Lo ha detto il premier Naftali Bennett commentando l’attuale situazione in Israele. Secondo i dati di oggi, nelle ultime 24 ore si sono avuti 21.500 nuove infezioni rispetto a 175mila test con un tasso di morbilità del 12.31%. A questi dovrebbero essere aggiunti i 10 mila positivi che risultano, secondo i media, dai test antigenici. Se così fosse, il totale salirebbe a oltre 30 mila. In aumento anche i malati gravi che ora sono 222. Gli Israeliani over 60 che fino ad ora hanno avuto la quarta dose sono circa 250mila.   MONDO   POLITICA   CRONACA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Basket: Bologna, stop Teodosic, tre settimane per recupero
La Virtus: ‘Edema osseo al piatto tibiale, terapie già iniziate’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 gennaio 2022
12:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il cestista serbo Milos Teodosic resterà fuori dal campo tre settimane.
Il playmaker della Virtus Bologna si è fermato ieri nel finale della trasferta vittoriosa a Reggio Emilia, riportando un trauma in iper estensione al ginocchio sinistro.
Rientra in parte l’allarme per un infortunio che sembrava inizialmente preoccupante. “Gli esami eseguiti in data odierna – comunica oggi la società – hanno evidenziato un edema osseo post-contusivo al piatto tibiale esterno”. Teodosic, fa sapere la Virtus, “ha già iniziato le terapie specifiche e i tempi di recupero sono stimati in una ventina di giorni”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: auto; svedese Ekstrom su Audi vince ottava tappa
Loeb accorcia distacco dal leader Nasser al-Attiyah
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
13:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo svedese Mattias Ekstrom (Audi) ha vinto l’ottava tappa della Dakar-2022, una speciale di 395 km tra al Dawadimi e Wadi ad Dawasir (Arabia Saudita), durante la quale il francese Sébastien Loeb, secondo assoluto, ha guadagnato 8 minuti portando a 38 minuti il suo distacco dal leader della classifica generale Nasser al-Attiyah (Toyota), frenato da un problema al differenziale ma ancora nettamente in testa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic, voglio restare e partecipare agli Open
Fratello: ‘Novak è libero, oggi si è allenato’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
14:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Voglio restare e provare a partecipare agli Australian Open”.
Lo scrive su Twitter il numero uno del tennis Novak Djokovic.
Durante una conferenza stampa della sua famiglia in Serbia, il fratello ha riferito che il campione si è allenato oggi dopo essere stato rilasciato, ha detto il fratello. “Novak è libero. Poco fa si stava allenando sul campo. E’ andato in Australia per giocare a tennis, per partecipare ad un altro Open di Australia e stabilire un nuovo record”, ha detto Djordje Djokovic a Belgrado.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Madre di Djokovic:’E’ la più grande vittoria della sua carriera’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
15:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO – Secondo la madre di Novak Djokovic, Dijana, la decisione del giudice australiano sulla validità del suo visto di ingresso nel Paese “è la più grande vittoria della sua carriera, più grande di tutti i suoi successi”.
La famiglia del tennista sta tenendo una conferenza stampa a Belgrado.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Covid; Final Four Coppa Italia posticipata a marzo
Righi, decisioni condivisa dopo colloquio con commissione medica
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
17:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Pallavolo Serie A ha deciso lo spostamento della Final Four della Coppa Italia dal 22 e 23 gennaio al weekend del 5 e 6 marzo 2022, secondo quanto informa un comunicato della lega stessa.

“Avevamo già condiviso in una riunione dei Presidenti della SuperLega l’esame dell’attuale planning e delle più recenti problematiche legate ai posticipi delle gare – spiega il Presidente della lega volley, Massimo Righi.
– Dopo esserci confrontati anche con la Commissione Medica, abbiamo ritenuto opportuno non rischiare la disputa in gennaio per evitare il verificarsi di casi di ritiro delle squadre. Da qui la decisione di spostarla 40 giorni più avanti, al 5 e 6 marzo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Kitzbuehel l’incidenza del Covid sfiora quota 3.300
La settimana prossima ospiterà la Coppa del mondo di sci
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
10 gennaio 2022
18:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Kitzbuehel, noto centro sciistico del Tirolo austriaco, l’incidenza vola e sfiora quota 3.300.
La località, che dal 18 gennaio ospiterà la Coppa del mondo di sci, registra un valore di 3.233.
I casi attivi sono invece 617 su 8.239 abitanti. Ancora più alta è l’incidenza nel distretto Pongau nel Salisburghese con 3.290. Anche a Vienna i contagi stanno salendo e l’incidenza di casi su 100.000 abitanti ormai è di 934, mentre la media nazionale in Austria è 695.
In Tirolo la situazione negli ospedali resta invece stabile con 33 pazienti in terapia intensiva (-2 rispetto a ieri) e 122 nei reparti normali (+5).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Pogacar “inizio con UAE Tour, poi la Milano-Sanremo”
Nei programmi dello sloveno il debutto al Giro delle Fiandre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
18:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo sloveno Tadej Pogacar, detentore del Tour de France, ha in programma di correre quest’anno quattro delle cinque ‘Monumento’ del calendario ciclistico.

Tralasciando solo la Parigi-Roubaix, ha confermato di voler scoprire ad aprile il Giro delle Fiandre, una delle grandi classiche sul pavé.
Lo scorso anno ha vinto la Liegi-Bastogne-Liegi e il Giro di Lombardia. Pogacar, 23 anni, inizierà la sua stagione all’UAE Tour, dal 20 al 26 febbraio.
Milano-Sanremo, Giro delle Fiandre, Liegi-Bastogne-Liegi, Tour de France, Vuelta e Giro di Lombardia saranno i principali appuntamenti della sua stagione.
“Probabilmente non sarò il capitano nelle Fiandre – ha detto il ciclista della squadra degli Emirati Arabi Uniti che ha tenuto una videoconferenza dal ritiro – Abbiamo corridori per le classiche, Trentin e altri. Quindi sarò lì per fare esperienza, fare del mio meglio e aiutare la squadra”.
Il vincitore dei Tour 2020 e 2021 ha corso il Giro delle Fiandre nella categoria junior nel 2018, gingendo 15/o. “Correrò quattro gare ‘monumento’ quest’anno ma ciò non significa che mi sono prefissato di vincerle tutte. Un giorno vorrei cimentarmi anche alla Parigi-Roubaix. Ma non subito”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
‘Olimpiadi Pechino 2022 si svolgeranno senza nuove misure’
Comitato. ‘Stretta anti-Covid solo se molti casi nelle bolle’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
11 gennaio 2022
07:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le Olimpiadi invernali di Pechino si svolgeranno come previsto “senza adeguare le misure di prevenzione del Covid-19 a meno che non ci siano molti casi all’interno del sistema delle bolle”.
Huang Chun, funzionario del Comitato organizzatore di Pechino 2022, ha detto in un briefing online che, malgrado i casi Omicron, “non ci sono elementi per poter dire che la situazione sia cambiata”.
In vista dell’avvio dei Giochi del 4 febbraio, “qualunque difficoltà e sfide possiamo incontrare, la nostra determinazione a ospitare i Giochi di successo come previsto rimane ferma e incrollabile”, ha notato il ;;portavoce del Comitato Zhao Weidong.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba; sconfitte per tutte le grandi
Cadono Brooklyn, Milwaukee e Utah
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
09:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Brooklyn sconfitta a Portland, Milwaukee – secondo ko in 48 ore – con gli Hornets e Utah al terzo stop consecutivo, questa volta contro Detroit.
E’ stato un turno da dimenticare per le big dell’NBA.
Di fronte ai Blazers ancora privi ;;di Damian Lillard e CJ McCollum, i Nets hanno finito per cedere (114-108) sotto i colpi di Ben McLemore (20 punti), che ha messo a segno due dei suoi cinque tiri dalla distanza negli ultimi 90 secondi, e Robert Covington (21 punti).
Per la sua seconda partita della stagione, Irving ha segnato 22 punti (8 rimbalzi), senza però incidere.
Per Milwaukee è arrivata la quarta sconfitta in cinque match, subita con gli Charlotte Hornets (103-99), dove il finale di gara è stato mal gestito da Giannis Antetokounmpo. Il greco non si è di certo risparmiato (26 punti, 13 rimbalzi, 8 assist) ma negli ultimi secondi si è macchiato della sesta palla persa del match. Ne hanno approfittato gli Hornets (8°), come Terry Rozier (27 pt) e soprattutto LaMelo Ball (23 pt), che a 15 secondi dal termine ha realizzato il canestro della vittoria con un comodo tiro.
Alle spalle di Milwaukee (4°), si avvicina Philadelphia che a Houston conquista la settima vittoria consecutiva (111-91).
Ancora una volta l’artefice del successo è stato Joel Embiid (31 punti, 8 rimbalzi, 6 assist). Il camerunese sta decisamente guadagnando slancio con 30,8 punti, 10,4 rimbalzi e 4,5 assist di media nelle ultime quindici partite.
A Detroit, Utah ha completato il suo mini road trip con una battuta d’arresto (126-116), disintegrandosi completamente nel secondo tempo, dopo aver contato 22 lunghezze sulla scia di Donovan Mitchell (31 punti). Una brutta serie che coincide con l’assenza di Rudy Gobert (protocollo Covid).   SEGUI IL BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis: Australia; Djokovic resta testa serie n.1 del torneo
Nel tabellone femminile Barty grande favorita in casa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
11:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante non sia ancora certo di potervi partecipare, Novak Djokovic sarà la testa di serie n.1 degli Open d’Australia che iniziano il 17 gennaio.
Il serbo, 34 anni, punta quest’anno a Melbourne non solo al 10° successo nel torneo, ma anche alla 21° vittoria in un evento del Grande Slam, che costituirebbe un record.
Ma la presenza di Djokovic, non vaccinato contro il Covid, può ancora essere messa in dubbio se le autorità australiane decideranno di annullare il suo visto d’ingresso nel Paese, ottenuto grazie ad un’esenzione medica.
Nel tabellone maschile al settimo posto c’è Matteo Berrettini, all’undicesimo Jannik Sinner.
In campo femminile, l’australiana Ashleigh Barty, numero 1 al mondo che ha appena vinto il torneo di Adelaide, dimostrando il suo ritorno in forma dopo un 2021 complicato, è la grande favorita di questo primo appuntamento del Grande Slam che sogna di vincere in casa. Immediatamente alle sue spalle la bulgara Aryna Sabalenka e la spagnola Garbine Muguruza.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: ministro Australia ‘sta ancora studiando il caso’
Decisione Hawke attesa per oggi, ‘non sappiamo quanto ci vorrà’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
11:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro dell’Immigrazione australiano Alex Hawke sta ancora valutando se annullare il visto al numero uno del tennis Novak Djokovic dopo che un giudice A della Corte federale ha ordinato il suo rilascio dal centro per migranti in cui era trattenuto.
Lo riferisce il suo portavoce in un comunicato pubblicato oggi e riportato dai media australiani.

“Il ministro Hawke sta valutando se annullare il visto a Djokovic”, si legge nella nota nella quale si sottolinea che “in linea con il principio del giusto processo, il ministro esaminerà a fondo la questione”. Non è chiaro quanto ci vorrà ancora per sapere se il campione serbo sarà espulso dall’Australia. Ieri sembrava che la decisione dovesse arrivare in giornata ma considerato che a Canberra sono già le 21 quest’ipotesi appare improbabile.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: riunione ‘politica’, domani protocollo a Stato-Regioni
Tecnici al lavoro dopo incontro Speranza-Gelmini-Vezzali-Malagò
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
15:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I tecnici sono al lavoro per preparare un protocollo Covid per il mondo dello sport da presentare domani alla Conferenza Stato-Regioni e da sottoporre poi al Cts nei giorni successivi.
Lo si apprende dopo una riunione ‘politica’ svoltasi tra il ministro della Salute, Roberto Speranza, quello per gli Affari Regionali, Maria Stella Gelmini, la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, il presidente del Coni, Giovanni Malagò.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: appello olimpionici a leader mondo, dare vaccini a tutti
Coinvolti in un video anche Pellegrini, Tamberi e Caironi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
15:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli olimpionici azzurri Federica Pellegrini, Gianmarco Tamberi e Martina Caironi sono nel gruppo di campioni internazionali che hanno prestato il loro volto per un video-appello ai leader mondiali per dare “libero ed equo” accesso al vaccino a tutti in tutto il globo.
A poche settimane dall’inizio delle Olimpiadi invernali di Pechino, il messaggio rilanciato dal Cio è rivolto a governi, fondazioni, filantropi, organizzazioni sanitarie e le imprese sociali affinchè uniscano le forze in questo impegno.

Nel video, più di venti campioni sottolineano l’importanza di rimanere uniti per continuare a combattere efficacemente la pandemia: “Come atleti, possiamo unire il mondo attraverso il potere dello sport. Ora più che mai siamo uniti per usare quel potere dello sport e del movimento olimpico e paralimpico per aiutare a vincere la battaglia contro il Covif perché andiamo più veloci, puntiamo più in alto, siamo più forti quando stiamo insieme”. “Ci è stata data una via da seguire con un vaccino sicuro ed efficace che può aiutare a salvare vite preziose e proteggere i nostri amici… e le nostre famiglie. Quindi invitiamo i governi, le fondazioni, i filantropi, le organizzazioni sanitarie e le imprese sociali a unire le mani nel dare libero ed equo accesso al vaccino a tutti in tutto il mondo per impegnare la nostra responsabilità collettiva a proteggere coloro che sono i più vulnerabili, perché tutti su questo pianeta ha il diritto di vivere una vita sana. Siamo più forti insieme quando siamo solidali e ci prendiamo cura gli uni degli altri”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: parte 2022 Ferrari Driver Academy, anche 2 ragazze in pista
Ritrovo a Maranello, assenti giustificati Schumi Jr e Shwartzman
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
18:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È iniziato questa mattina con il ritrovo a Maranello il tredicesimo anno di attività della Ferrari Driver Academy, il programma del Cavallino Rampante istituito nel 2009 che ha come obiettivo preparare i giovani di maggior talento a rappresentare la scuderia Rossa in Formula 1.

In questa stagione i piloti che la Fda seguirà e formerà saranno nove, anche se questa mattina a Maranello ne erano presenti sette.
Assenti giustificati Mick Schumacher e Robert Shwartzman, i due più esperti, impegnati con le rispettive squadre di Formula 1, Haas F1 Team per il tedesco – con la quale si appresta a disputare la seconda stagione da titolare – e scuderia Ferrari per il russo che nel 2022 ricoprirà il ruolo di test driver. A pochi minuti dall’inizio del primo dei workshop nei quali i piloti sono stati coinvolti, i compagni di appartamento in Casa FDA nel 2021 – Arthur Leclerc, Dino Beganovic, Maya Weug e James Wharton – hanno aiutato le matricole – Oliver Bearman e Rafael Camara, selezionati nella seconda edizione delle FDA Scouting World Finals, e Laura Camps Torras, la seconda ragazza ad essere entrata a far parte dell’Academy Ferrari dopo aver vinto il programma Fia Girls on Track – Rising Stars – a sentirsi a loro agio all’interno della Gestione Sportiva. A dare il benvenuto agli allievi Marco Matassa, direttore FDA, il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, e il Racing Director, Laurent Mekies. Durante questa settimana i piloti affronteranno il tradizionale Camp di inizio anno, basato su quattro impegnative giornate che prevedono workshop su vari argomenti nonché svariati test psicofisici, diverse attività sportive e una giornata sui kart al Franciacorta Karting insieme a Tony Kart, storico partner che supporta FDA anche nel suo programma di scouting.
La stagione 2022 vedrà i nove piloti della Ferrari Driver Academy impegnati su diversi fronti. I piloti impegnati in Formula 3 saranno due: Arthur Leclerc è alla seconda stagione nella categoria e dopo il buon debutto dello scorso anno in questa stagione è atteso tra i contendenti per il titolo. Nel team Prema gli farà compagnia Oliver Bearman, che nel 2021 è stato il dominatore della Formula 4.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lowry, “la Ryder Cup 2023 è già nella mia testa”
Poi su scelta giocare in Arabia Saudita, “non sono un politico”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
18:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La Ryder Cup 2023 è già nella mia testa e a Roma, con il team Europe, sogniamo la rivincita nei confronti degli Stati Uniti dopo la sconfitta nel Wisconsin”.

Shane Lowry, golfista irlandese vincitore nel 2019 dell’Open Championship, nel corso di una conferenza stampa organizzata per promuovere il Saudi International (torneo della Superlega in programma a febbraio a King Abdullah Economic City), non ha nascosto le sue ambizioni verso il grande appuntamento del 2023.

Al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma), campo che ospiterà la 44esima edizione della Ryder Cup – per la prima volta in Italia – l’irlandese vuole esserci.
Sogni e progetti per il 34enne di Clara, numero 45 del world ranking, tra futuro e presente. “Non sono un politico e il golf è il mio lavoro. Giocando mi guadagno da vivere cercando di offrire una prospettiva migliore alla mia famiglia. Quindi andrò in Arabia Saudita per giocare”. Così Lowry ha risposto a chi gli ha domandato il perché ha scelto di andare a giocare in un paese al centro delle polemiche per via della questione legata alla situazione dei diritti umani considerata ancora lontanissima dagli standard occidentali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: parte la 2022 Ferrari Driver Academy, anche due ragazze in pista
Ritrovo a Maranello, assenti giustificati Schumi Jr e Shwartzman
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
18:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È iniziato questa mattina con il ritrovo a Maranello il tredicesimo anno di attività della Ferrari Driver Academy, il programma del Cavallino Rampante istituito nel 2009 che ha come obiettivo preparare i giovani di maggior talento a rappresentare la scuderia Rossa in Formula 1.

In questa stagione i piloti che la Fda seguirà e formerà saranno nove, anche se questa mattina a Maranello ne erano presenti sette.
Assenti giustificati Mick Schumacher e Robert Shwartzman, i due più esperti, impegnati con le rispettive squadre di Formula 1, Haas F1 Team per il tedesco – con la quale si appresta a disputare la seconda stagione da titolare – e scuderia Ferrari per il russo che nel 2022 ricoprirà il ruolo di test driver. A pochi minuti dall’inizio del primo dei workshop nei quali i piloti sono stati coinvolti, i compagni di appartamento in Casa FDA nel 2021 – Arthur Leclerc, Dino Beganovic, Maya Weug e James Wharton – hanno aiutato le matricole – Oliver Bearman e Rafael Camara, selezionati nella seconda edizione delle FDA Scouting World Finals, e Laura Camps Torras, la seconda ragazza ad essere entrata a far parte dell’Academy Ferrari dopo aver vinto il programma Fia Girls on Track – Rising Stars – a sentirsi a loro agio all’interno della Gestione Sportiva. A dare il benvenuto agli allievi Marco Matassa, direttore FDA, il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, e il Racing Director, Laurent Mekies. Durante questa settimana i piloti affronteranno il tradizionale Camp di inizio anno, basato su quattro impegnative giornate che prevedono workshop su vari argomenti nonché svariati test psicofisici, diverse attività sportive e una giornata sui kart al Franciacorta Karting insieme a Tony Kart, storico partner che supporta Fda anche nel suo programma di scouting.
La stagione 2022 vedrà i nove piloti della Ferrari Driver Academy impegnati su diversi fronti. I piloti impegnati in Formula 3 saranno due: Arthur Leclerc è alla seconda stagione nella categoria e dopo il buon debutto dello scorso anno in questa stagione è atteso tra i contendenti per il titolo. Nel team Prema gli farà compagnia Oliver Bearman, che nel 2021 è stato il dominatore della Formula 4.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Eurolega; Barcellona-AX Milano 73-75
Delaney decisivo nel finale; Messina, iniezione di fiducia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 gennaio 2022
23:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Più forti degli infortuni, più forti del Barcellona.
L’Olimpia Milano compie un’autentica impresa e sbanca 75-73 l’imbattuto PalaBlaugrana della capolista in Eurolega con un roster ridotto all’osso (senza Shields, Mitoglou, Datome e Daniels: ovvero 32 punti di media) ma grazie ad una difesa che sfiora la perfezione celeste.
Solo i due liberi sbagliati nell’ultimo minuto rischiano di rovinare il capolavoro ma la tripla di Laprovittola da centrocampo trova solo il ferro sulla sirena.
Se nel terzo quarto la classe di Mirotic (18) e i polpastrelli soffici di Kuric (22) riescono a far barcollare Milano (piazzando un break di 2-19), il primo tempo e l’ultimo periodo rappresentano un messaggio chiaro a tutte le altre del lotto da parte dell’Olimpia, capace di rimontare 10 punti di svantaggio: Rodriguez dipinge basket (18), Hall si riscatta nel finale con un paio di canestri vitali, Delaney – al rientro – si gode la serata dell’ex (15) con la tripla che ammutolisce il palazzetto. Ma a fare la differenza sono soprattutto i dettagli: i cambi di Melli, la solidità di Bentil e l’intelligenza di Hines. “Abbiamo giocato un orribile terzo quarto – evidenzia un soddisfatto Messina – ma un finale enorme. Delaney ha fatto tante cose importanti ma tutta la squadra ha fatto cose incredibili soprattutto in difesa. Questa vittoria è una grande iniezione di fiducia”. Milano non scenderà in campo giovedì contro l’Unics Kazan: la gara è stata rinviata per il focolaio di Covid dei russi. L’Olimpia si trova quindi con quattro partite in Eurolega da recuperare in un calendario sempre più fitto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic ammette, fornita dichiarazione di viaggio errata
Il tennista serbo si scusa: ‘Errore umano del mio staff’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
07:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic ha ammesso in un post su Instagram che la dichiarazione di viaggio rilasciata alle autorità di frontiera al suo arrivo in Australia conteneva informazioni non corrette, avendo affermato nel questionario Covid che non aveva viaggiato nei 14 giorni precedenti, mentre in realtà si era recato in Spagna dalla Serbia.
Il tennista, che dopo una prima vittoria in tribunale attende ancora la decisione definitiva del governo di Canberra sul visto per restare nel Paese e partecipare agli Australian Open, ha parlato di un “errore umano e certamente non volontario” di un membro del suo staff, precisando che “nuove informazioni” sono state fornite alle autorità australiane per “chiarire questa questione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic ha ammesso in un post su Instagram che la dichiarazione di viaggio rilasciata alle autorità di frontiera al suo arrivo in Australia conteneva informazioni non corrette, avendo affermato nel questionario Covid che non aveva viaggiato nei 14 giorni precedenti, mentre in realtà si era recato in Spagna dalla Serbia.
Il tennista, che dopo una prima vittoria in tribunale attende ancora la decisione definitiva del governo di Canberra sul visto per restare nel Paese e partecipare agli Australian Open, ha parlato di un “errore umano e certamente non volontario” di un membro del suo staff, precisando che “nuove informazioni” sono state fornite alle autorità australiane per “chiarire questa questione”.
Il campione ha inoltre affermato di rifiutare la “disinformazione” riguardo le sue uscite pubbliche in Serbia nonostante un test PCR positivo per Covid-19.
Djokovic, che ha descritto le accuse come “molto dolorose” per la sua famiglia, ha dichiarato di aver appreso del risultato del test del 16 dicembre solo il giorno successivo alla sua partecipazione a un evento di tennis giovanile.
Ma ha anche ammesso di aver poi concesso un’intervista al quotidiano francese L’Equipe quando era già consapevole di essere stato contagiato.
Intanto la decisione del governo australiano sulla possibile espulsione di Novak Djokovic sembra destinata a slittare ulteriormente. “I legali di Djokovic hanno da poco fornito ulteriori lunghe presentazioni e documentazione a supporto, che dovrebbe essere significativa in relazione alla possibile cancellazione del visto di Djokovic. Questo influenzerà ulteriormente la tempistica”, riferisce su Twitter il reportet Chris O’Keefe di 9 News Australia.
La mamma di Djokivic scende in campo in difesa del figlio – Novak Djokovic probabilmente “non era a conoscenza” del risultato positivo al test Covid-19 quando ha partecipato a un evento in Serbia senza mascherina. Lo ha detto sua madre in un’intervista al canale televisivo australiano Channel 7. Il tennista n.1 del mondo, non vaccinato, è stato visto a Belgrado il 16 dicembre, dopo la positività al Covid. Il 17 dicembre, la Federtennis serba ha annunciato sulla propria pagina Facebook che “il miglior tennista del pianeta” aveva assegnato lo stesso giorno coppe e diplomi ai giovani giocatori. Il post conteneva diverse foto di Djokovic con i funzionari della federazione e circa 20 adolescenti, tutti senza mascherine. “Probabilmente non sapeva – di essere positivo al Covid-19 all’epoca, ha sostenuto sua madre Dijana – Non lo sapeva perché quando si è accorto di essere positivo si è isolato”, ha aggiunto, sottolineando che sarebbe stato meglio chiederne conferma al figlio in persona. Secondo la madre Dijana, esiste ancora la possibilità che il campione serbo venga espulso dall’Australia, anche se la speranza è che il figlio possa restare e difendere il titolo agli Australian Open di Melbourne.
La violazione per un’intervista – Dopo aver scoperto di essere positivo al Covid, il 18 dicembre scorso Novak Djokovic ha violato l’isolamento previsto incontrando a Belgrado giornalisti dell’Equipe per un’intervista. Lo ha ammesso lo stesso tennista serbo su Instagram. “Non volevo deludere il giornalista, ma mi sono assicurato di mantenere il distanziamento sociale e di indossare una mascherina, tranne quando mi hanno fotografato. Dopo l’intervista sono tornato a casa per il previsto periodo di isolamento, ma ripensandoci è stato un errore di giudizio e ammetto che avrei dovuto riprogrammare l’impegno”, ha scritto Djokovic.
Il giornalista: “Non mi disse che era positivo” – Il giornalista francese dell’Equipe che lo scorso 18 dicembre ha intervistato in Serbia Novak Djokovic non era stato informato che il tennista era positivo al Covid. In un articolo pubblicato dallo stesso quotidiano sportivo francese, il reporter Franck Ramella spiega di aver appreso del contagio solo dopo il fermo del tennista in Australia. Il giornalista racconta poi che gli era stato chiesto di non fare domande sui vaccini nel corso dell’intervista, durata circa 30 minuti e organizzata nell’ambito del conferimento a Djokovic del Champions Award dell’Equipe. Il reporter riferisce inoltre che il serbo indossava la mascherina durante il colloquio ma se l’è tolta durante la sessione fotografica per il premio, come peraltro ammesso dallo stesso tennista. Ramella aggiunge poi di essere risultato negativo ad un test effettuato ieri.
Rischia 5 anni di carcere – Djokovic potrebbe rischiare fino a cinque anni di carcere in Australia. Secondo quanto scrivono The Sunday Morning Herald e The Age, le autorità del Paese stanno analizzando le discrepanze nelle informazioni fornite dal tennista serbo, che ha ammesso tra l’altro di aver effettuato attraverso un membro del suo staff un’errata dichiarazione di viaggio per l’ingresso in Australia e di aver violato l’isolamento Covid in Serbia. La pena massima per chi fornisce prove false, sottolineano i media, è appunto una condanna a cinque anni. “Possiamo rivelare che l’indagine del dipartimento degli Affari Interni sulla star del tennis è stata ampliata includendo la sua violazione delle regole sull’isolamento in Serbia, le errate dichiarazioni sul formulario di ingresso in Australia relativo ai viaggi e le incongruenze sulla data del suo test per il Covid-19”, scrivono i giornali australiani.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: NBA; Morant trascina Memphis al successo su Golden State
Phoenix vince a Toronto e torna al comando nella West Conference
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
12 gennaio 2022
09:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golden State e Klay Thompson – alla sua seconda partita in NBA dopo due anni e mezzo di assenza – nella notte italiana sono caduti contro Memphis, battuti dai Grizzlies dell’irresistibile Ja Morant e Phoenix ne ha approfittato per tornare al comando nella West Conference.

Questa decima vittoria consecutiva (116-108, nuovo record di franchigia per il Tennessee), porta la firma di Morant.
Il 22enne, protagonista di un appassionante duello con Stephen Curry (autore di una tripla doppia: 27 punti, 10 assist, 10 rimbalzi), ha iniziato e concluso l’incontro fortissimo. Dopo aver messo a segno 15 punti nel primo quarto, è stato in grado di portare il colpo di grazia, segnando gli ultimi cinque punti per la sua squadra nell’ultimo minuto, mentre Gary Payton II (13 punti) aveva appena riportato i Warriors a tre lunghezze. Ha così chiuso come miglior marcatore dell’incontro (29 punti, 8 assist).
La vittoria di Phoenix a Toronto (99-95) è arrivata grazie al collettivo dei Suns che ha brillato ancora, con cinque giocatori tra 12 e 19 punti. Chris Paul (15 punti, 12 assist) e Devin Booker (16 punti) hanno fatto la differenza, segnando ciascuno quattro punti a un minuto dalla fine.
A Los Angeles, i Clippers (8°) erano indietro di 25 lunghezze contro Denver (6°), prima di ribaltare la situazione (87-85) sulla scia di Reggie Jackson, che ha segnato 11 dei suoi 13 punti nell’ultimo quarto di tempo. Il tutto offrendo una schiacciata impressionante su Nikola Jokic (21 punti, 13 rimbalzi, 8 assist).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic, violato l’isolamento per l’intervista all’Equipe
‘Non volevo deludere il giornalista, è stato un errore’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
11:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo aver scoperto di essere positivo al Covid, il 18 dicembre scorso Novak Djokovic ha violato l’isolamento previsto incontrando a Belgrado giornalisti dell’Equipe per un’intervista.
Lo ha ammesso lo stesso tennista serbo su Instagram.
“Non volevo deludere il giornalista, ma mi sono assicurato di mantenere il distanziamento sociale e di indossare una mascherina, tranne quando mi hanno fotografato.
Dopo l’intervista sono tornato a casa per il previsto periodo di isolamento, ma ripensandoci è stato un errore di giudizio e ammetto che avrei dovuto riprogrammare l’impegno”, ha scritto Djokovic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Grecia: MeToo, allenatore vela accusato di aver stuprato 11enne
Al via il processo ad Atene.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
12:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è aperto ad Atene il processo ad un allenatore di vela accusato di aver violentato una ragazzina di 11 anni nel 2010.
Si tratta di un momento importante per il movimento MeToo in Grecia innescato un anno fa dalla denuncia di abusi sessuali da parte della campionessa olimpica di vela Sofia Bekatorou.
Lo riporta il Guardian.
A dicembre del 2020 l’atleta, aveva raccontato di aver subito molestie da un dirigente della Federazione durante la preparazione per le Olimpiadi di Sidney nel 2000, quando aveva 21 anni. Le sue rivelazioni hanno spinto altre donne – sportive ma anche studentesse, giornaliste e attrici – a denunciare le violenze subite. Ed è stata proprio Bekatorou a convincere la ragazza stuprata dal suo allenatore a denunciarlo e ad andare a processo. L’imputato, il 38enne Triantafyllos Apostolou, è accusato di “violenza sessuale e psicologica contro la minorenne”.
In un’intervista dello scorso anno, l’uomo ha sostenuto che i rapporti erano consensuali e che intendeva sposare la ragazza con la benedizione dei genitori. “Dovevamo sposarci e sua madre era d’accordo”, ha detto l’allenatore al quotidiano Proto Thema.
Il governo conservatore guidato da Kyriakos Mitsotakis ha di recente introdotto pene più severe per gli autori di abusi sessuali e ha esteso i termini di prescrizione per le violenze sui minori. Le autorità greche hanno anche creato una piattaforma online per la denuncia di molestie in tempo reale e hanno aperto linee di assistenza telefonica per le vittime.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci, Paris terzo nella seconda prova di discesa a Wengen
Franz il più veloce davanti a Aamodt Kilde, settimo Innerhofer
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WENGEN
12 gennaio 2022
15:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’austriaco Max Franz ha fatto segnare il miglior tempo nella seconda e ultima prova cronometrata della discesa del Lauberhorn, a Wengen, precedendo il norvegese Aleksander Aamodt Kilde e l’azzurro Dominik Paris, terzo con lo stesso crono di Ryan Cochran-Siegle.

Oggi la prova è stata accorciata di circa 45 secondi per salvaguardare gli atleti che avranno di fronte tre gare veloci nei prossimi tre giorni, sempre nella località svizzera: il superG di domani, che recupera quello cancellato a Bormio, e le due discese programmate originariamente.
Franz ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’43″42, precedendo di 56 centesimi Kilde e di 93 Paris, Settimo tempo per Christof Innerhofer, a 1″24 da Franz. Seguono Mattia Casse (14/o) e Guglielmo Bosca (27/o), con gli altri azzurri più attardati.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Credito Sportivo: accordo con Csain per promozione sport,cultura
Presidente Abodi, sostenere loro modello è dovere e investimento
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
15:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il Credito Sportivo (Ics) e Centri sportivi aziendali e industriali (Csain) hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la più ampia diffusione e promozione delle attività sportive, sociali e culturali.
Csain è un ente di promozione sportiva fondato in Confindustria nel 1954, e anche ente di promozione sociale, e ha come scopo la promozione delle attività sportive, culturali, assistenziali e ricreative del tempo libero.
L’accordo offre la possibilità a tutte le realtà affiliate allo Csain di potere usufruire di prodotti dedicati per finanziamenti fino a € 60.000 euro garantiti dal solo Fondo di Garanzia e da una lettera dell’Ente.
Altra misura significativa è “Valore Sport per tutti”, dedicata allo Csain e alle sue articolazioni territoriali, per investimenti fino a tre milioni relativi alla realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi. “Ringrazio il Credito sportivo e il presidente Abodi – ha detto il presidente Csain, Luigi Fortuna – per la sensibilità dimostrata in un momento importante come questa ripresa post pandemica, dando alle associazioni un ulteriore agevolazione nell’accesso a contributi per una corretta offerta di sport ai nostri soci. L’altra misura, ‘Valore Sport per tutti’, ci offre l’opportunità di costruire e di fondere sul territorio impianti con il ‘brand Csain’, quindi eco e auto sostenibili”. “La firma della convenzione – Le parole del presidente dell’Ics, Andrea Abodi – ha come obiettivo quello di fornire prodotti e servizi allo Csain, che è un punto di riferimento per numerose realtà sui territori. Sostenere questo modello per noi non è solo un dovere di missione, ma un investimento”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid, protocollo sport: stop dell’intera squadra col 35% di positivi
Nuove norme approvate alla conferenza Stato-Regioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
15:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Blocco dell’intera squadra se il numero di positivi è superiore al 35% dei componenti del gruppo atleti; isolamento per i positivi e test continui per 5 giorni per i contatti ad alto rischio, con obbligo di indossare la FFP2 se non si effettua attività sportiva, indipendentemente dallo stato vaccinale.
Sono questi, gli elementi principali della bozza del nuovo protocollo anti-Covid portato dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, alla Conferenza Stato-Regioni.
“Intesa in Conferenza Stato-Regioni sul protocollo con le nuove regole Covid per gli sport di squadra.
Positivo il lavoro fatto per arrivare a questo risultato. Grazie a Vezzali, Speranza, Fedriga, a tutti i governatori, e al mondo dello sport. I campionati vanno avanti”. Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Blocco dell’intera squadra se il numero di positivi è superiore al 35% dei componenti del gruppo atleti; isolamento per i positivi e test continui per 5 giorni per i contatti ad alto rischio, con obbligo di indossare la FFP2 se non si effettua attività sportiva, indipendentemente dallo stato vaccinale.
Sono questi, gli elementi principali della bozza del nuovo protocollo anti-Covid portato dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, alla Conferenza Stato-Regioni, che è in corso.
Quanto ai contatti a basso rischio, sono da applicarsi le misure previste dalle indicazioni ministeriali, anche in relazione allo stato vaccinale. Nel testo, si insiste anche sulla necessità che per la sorveglianza siano utilizzati tamponi nel rispetto dei criteri definiti dal Ministero della Salute.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Saitta, Ffp2? più dura sul pullman che in partita
Capitano Tonno Callipo, “bisogna abituarsi con respirazione”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VIBO VALENTIA
12 gennaio 2022
16:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La Ffp2? E’ piu’ pesante da sopportare in pullman che in partita”.
Davide Saitta, capitano della Tonno Callipo di volley, parla delle difficoltà legate all’uso della mascherina anti Covid che i giocatori della formazione calabrese hanno deciso di indossare durante le partite.
“All’inizio – dice Saitta – bisogna abituarsi, anche con la respirazione. La complicazione sopraggiunge quando beviamo durante i time out. Un po’ di fastidio poi lo avvertiamo nella fase iniziale del riscaldamento in quanto svolgiamo esercizi aerobici in cui sarebbe opportuno respirare a pieni polmoni. Durante la partita, comunque, non avverto molto affaticamento, tranne in caso di azioni di gioco più lunghe, che però nel nostro sport sono molto rare. Per quanto mi riguarda, comunque, sopporto con meno facilità la FFP2 in pullman o in aereo”.
“La nostra – aggiunge il capitano della Tonno Callipo – non è paura di contrarre il virus. La decisione è maturata all’interno dello spogliatoio alla ripresa degli allenamenti, dopo i diversi casi di positività che ci hanno colpito nel mese di dicembre, con l’intento di contenere più possibile i contagi nel gruppo squadra. Insomma, un modo per tutelare la nostra salute e arrivare al completo alle numerose gare di campionato, tra cui tre recuperi, in programma in questo mese di gennaio ed a febbraio. La nostra ‘rosa’ é composta soltanto da 12 giocatori e l’assenza di uno o più elementi potrebbe diventare determinante”.
“Convivere con il virus – dice ancora Saitta – significa adattarsi e trovare tutte le soluzioni possibili per ridurre i rischi. La scorsa stagione abbiamo vissuto una condizione diversa: venivamo sottoposti a tampone molecolare ogni tre giorni, giocavamo a porte chiuse e vivevamo tappati in casa. È adesso che questi dispositivi di sicurezza possono tornare utili. Continueremo ad indossare le mascherine, dunque, a meno che un medico non ci dirà che possono nuocere alla nostra salute”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Vezzali, con nuovo protocollo procedure uniformi Asl
Sottosegretaria, risultato importante grazie a lavoro squadra
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
16:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie al lavoro di squadra con i ministri Gelmini e Speranza e col presidente Fedriga si è giunti ad un documento che prevede una procedura uniforme per tutte le Asl e quindi garantisce il corretto e regolare svolgimento dei campionati”.
Cosi la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali, dopo l’ok della Conferenza Stato-Regioni al protocollo anti-Covid.
“In attesa delle valutazioni del Cts – prosegue – esprimo soddisfazione per un risultato importante raggiunto con l’ascolto delle esigenze del mondo dello sport, tramite le federazioni, che ha dato una risposta rapida a una esigenza emersa dalle criticità di questi giorni”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Tomic accusa: AusOpen non fa i tamponi. E si ammala
Panatta: “Boicottaggio? Non è più il tempo di Wimbledon ’73”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
16:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono sicuro che nei prossimi due giorni risulterò positivo, te lo dico io.
Ti offro la cena se non risulto positivo entro tre giorni”.
Bernard Tomic è il classico giocatore talentuoso quanto propenso a sfuriate sopra le righe. Un carattere impetuoso, che spesso lo ha messo nei guai. Ma le frasi rivolte dal 29enne australiano (di origini croate) al giudice di sedia Aline Da Rocha Nocinto non possono cadere nel vuoto, perché al di là dello sfogo, pongono seri dubbi sul protocollo anticovid adottato dal primo torneo dello Slam 2022, al via lunedì sui campi in cemento di Melbourne, da giorni alle prese con il ‘caso Djokovic’.
“Non posso credere che nessuno venga controllato. Stanno permettendo ai giocatori di scendere in campo con test rapidi fatti in stanza. Nessun tampone molecolare” si è stizzito Tomic, in una pausa del match di qualificazione con il russo Roman Safiullin, perso in due rapidi set. Convinto di essersi ammalato durante l’incontro, è tornato in albergo da dove ha pubblicato su Instagram un aggiornamento sul proprio stato di salute: “Mi sento davvero male. Ho appena parlato con i medici in loco e mi hanno chiesto di isolarmi. Dicono che non possono ancora curarmi per evitare il contatto”. Possibile che la prevenzione ai contagi abbia le lacune denunciate da Tomic? In tal caso il torneo (con un montepremi di 54,2 milioni di dollari) sarebbe a rischio fin dalle prime battute.
In attesa di capire se Djokovic, nove AusOpen già vinti in carriera, potrà restare a Melbourne o verrà cacciato come un clandestino qualsiasi, ci si interroga sull’eventualità che qualche giocatore rifiuti di incrociare la racchetta con il n.1 del mondo perché non è vaccinato. Domanda girata da ‘Radio anch’io sport’ ad Adriano Panatta. Premessa: “Sinceramente non ne posso più di questa storia”. Comunque, è una eventualità che trova scettico l’ex campione. “Nel 1973 boicottammo Wimbledon in massa”, 81 giocatori, “per una questione di principio – ha ricordato Panatta – Un nostro collega, Nikola Pilic, era stato squalificato dalla propria federazione per non aver voluto partecipare alla Coppa Davis con la Jugoslavia. Oggi mi sembra difficile. La presenza al primo turno degli Australian Open vale 70mila euro… Se perdi”. Pilic aveva rifiutato di affrontare la Nuova Zelanda, scegliendo i dollari di un torneo di doppio, a Montreal, in un’epoca in cui nel tennis giravano cifre assai più modeste di quelle attuali.
Intanto domani, alle 5.00 italiane, si conoscerà la composizione dei tabelloni del singolare, maschile e femminile. E Djokovic è stato comunque inserito come testa di serie n.1 del primo. Al momento sono 11 gli italiani già ammessi: tra gli uomini Matteo Berrettini, Jannik Sinner, Lorenzo Sonego (teste di serie), Fabio Fognini, Lorenzo Musetti, Gianluca Mager, Stefano Travaglia, Marco Cecchinato ed Andreas Seppi. Tra le donne Camila Giorgi e Jasmine Paolini. Lucia Bronzetti, Thomas Fabbiano, Alessandro Giannessi, Flavio Cobolli, Martina Trevisan, Salvatore Caruso e Gian Marco Moroni sono ancora in ballo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: parte col superG la lunga tappa di Wengen, Paris fiducioso
Domani la prima di 3 gare, l’azzurro: “Si potrà festeggiare qualcosa”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WENGEN
12 gennaio 2022
16:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Parte domani con il superG la lunga tappa di Coppa del mondo di sci di Wengen, che comprende anche due discese libere, venerdì e sabato, per chiudere domenica con uno slalom speciale.
I jet azzurri sono dunque i primi scendere in pista, guidati da Dominik Paris, e hanno di fronte un programma piuttosto impegnativo sulla dura pista del Lauberhorn.
Il discesista altoatesino appare fiducioso e conta di poter lottare per il podio nella libera e spera che “alla fine, si potrà anche festeggiare qualcosa”, ma ha buone sensazioni anche Christof Innerhofer, ieri il migliore in prova e oggi buon settimo.
Paris ha chiuso col terzo tempo la seconda e ultima prova cronometrata della discesa, una prova accorciata di circa 45 secondi per non stancare troppo gli atleti che avranno da disputare tre gare veloci sulla leggendaria pista, la più lunga del mondo, con i suoi 4.480 metri. Il più veloce è stato l’austriaco Max Franz, che ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’43″42, con 56 centesimi di vantaggio sul norvegese Aleksander Aamodt Kilde e 93 sulla coppia formata da Paris e lo statunitense Ryan Cochran-Siegle. Christof Innerhofer, ancora autore di una buona prova dopo il miglior tempo fatto registrare ieri, è stato settimo a 1″24 da Franz. Mattia Casse ha invece registrato il 14/o tempo con 1″79 di ritardo dal leader, mentre Guglielmo Bosca è a 2″38. Più attardati Matteo Marsaglia, Emanuele Buzzi, Riccardo Tonetti.
“La pista è in ottime condizioni – ha detto Paris -. Nella prima prova di ieri la situazione non era ottimale, ma la scorsa notte hanno lavorato e ci abbiamo abbiamo sciato sopra. La traccia è lucida, molto dura. Ho preso alcuni riferimenti e spero di stare davanti e di potermi giocare un podio. Vediamo come sarà il superG su questa pista – ha detto una novità perché non l’ho mai fatto. Ci saranno poi la classica discesa lunga e poi una più corta. Spero che, alla fine, si potrà anche festeggiare qualcosa”.
Il veterano Innerhofer si è detto soddisfatto delle sue due “belle prove”. Ho sciato come so fare, finalmente sono riuscito a mettere tutto a posto e mi sono divertito in questi giorni – ha dichiarato -. La pista mi piace e sono pronto. Sono contento di affrontare queste gare. Mi sento bene fisicamente e posso far tagliare lo sci nei punti più difficili, come so fare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ghiaccio: Europei figura; Grassl 5/o dopo programma corto
Azzurro in scia trio di testa Mozalev, Kondratiuk e Semenenko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
17:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Partono con il piede giusto per l’Italia i Campionati Europei di pattinaggio di figura di scena a Tallinn, in Estonia.
Nel segmento maschile che ha aperto la rassegna continentale il miglior azzurro sceso sul ghiaccio è anche il più atteso della vigilia, vale a dire Daniel Grassl.
Il 19enne meranese delle Fiamme Oro viaggia al momento al quinto posto, in corsa per un piazzamento sul podio al momento distante poco più di 7 lunghezze con la vetta della classifica provvisoria invece distante solo 8 punti.
L’allievo di Lorenzo Magri ha portato oggi sul ghiaccio un programma corto solido e convincente, valutato dai giudici meritevole di 91.75 punti. Sulle note di “Nureyev” di Ilan Eshkeri, Grassl ha risposto presente sia sul piano tecnico che dal punto di vista artistico restando in scia al trio di testa formato, nell’ordine, dai russi Mozalev, Kondratiuk e Semenenko, racchiusi in meno di 70 centesimi di punti con il leader a quota 99.76. Per il talento altoatesino la possibilità, nel libero di venerdì, di andare all’attacco per centrare un podio che migliorerebbe il 4° posto del 2020 che al momento rappresentail suo miglior piazzamento in carriera in un Europeo.
Bene anche gli altri due azzurri in gara: Gabriele Frangipani (Fiamme Oro) chiude infatti nella top ten a metà gara con 81.79 punti che gli valgono la nona piazza provvisoria mentre Nikolaj Memola (IceLab) – chiamato a sostituire Matteo Rizzo – si è anch’esso comportato bene all’esordio nella rassegna continentale firmando un primo segmento da 73.98 punti, personal best, con cui si aggiudica al momento il 12/o posto.
Dalle 18.45 spazio alle coppie di artistico per completare il quadro della prima giornata di gare. Sul ghiaccio per l’Italia Conti -Macii (IceLab) alle ore 20.37 e Ghilardi-Ambrosini (IceLab) alle ore 21.44.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ghiaccio: Europei di figura, Grassl quinto dopo il programma corto
L’azzurro in scia del trio di testa Mozalev-Kondratiuk-Semenenko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
17:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Partono con il piede giusto per l’Italia i Campionati europei di pattinaggio di figura di scena a Tallinn, in Estonia.
Nel segmento maschile che ha aperto la rassegna continentale il miglior azzurro sceso sul ghiaccio è anche il più atteso della vigilia, vale a dire Daniel Grassl.
Il 19enne meranese delle Fiamme Oro viaggia al momento al quinto posto, in corsa per un piazzamento sul podio al momento distante poco più di 7 lunghezze con la vetta della classifica provvisoria invece distante solo 8 punti.
L’allievo di Lorenzo Magri ha portato oggi sul ghiaccio un programma corto solido e convincente, valutato dai giudici meritevole di 91.75 punti. Sulle note di “Nureyev” di Ilan Eshkeri, Grassl ha risposto presente sia sul piano tecnico che dal punto di vista artistico restando in scia al trio di testa formato, nell’ordine, dai russi Mozalev, Kondratiuk e Semenenko, racchiusi in meno di 70 centesimi di punti con il leader a quota 99.76. Per il talento altoatesino la possibilità, nel libero di venerdì, di andare all’attacco per centrare un podio che migliorerebbe il 4° posto del 2020 che al momento rappresentail suo miglior piazzamento in carriera in un Europeo.
Bene anche gli altri due azzurri in gara: Gabriele Frangipani (Fiamme Oro) chiude infatti nella top ten a metà gara con 81.79 punti che gli valgono la nona piazza provvisoria mentre Nikolaj Memola (IceLab) – chiamato a sostituire Matteo Rizzo – si è anch’esso comportato bene all’esordio nella rassegna continentale firmando un primo segmento da 73.98 punti, personal best, con cui si aggiudica al momento il 12/o posto.
Dalle 18.45 spazio alle coppie di artistico per completare il quadro della prima giornata di gare. Sul ghiaccio per l’Italia Conti -Macii (IceLab) alle ore 20.37 e Ghilardi-Ambrosini (IceLab) alle ore 21.44.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: è ufficiale, Roijakkers nuovo allenatore di Varese
Tecnico è stato scelto da Scola, olimpionico che ora fa l’ad
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 gennaio 2022
17:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Luis Scola, oro olimpico ad Atene 2004 da giocatore dell’Argentina e attuale ad di Varese, ha scelto Johan Roijakkers come successore di Adriano Vertemati per la panchina della Openjobmetis.

Roijakkers, nato a Deurne, in Olanda, nel 1980, cercherà di portare alla salvezza Varese, attualmente ultima in classifica con il record di 3 vittorie e 10 sconfitte.
“Pallacanestro Varese – si legge nel comunicato – è felice di annunciare di aver raggiunto un accordo con Johan Roijakkers, che da oggi ricoprirà il ruolo di allenatore della squadra biancorossa. Per Roijakkers si tratta della prima avventura in Italia, ma alle spalle ha una lunga esperienza maturata nel campionato tedesco tra il Gottinga ed il Brose Bamberg. Ha allenato anche la formazione Under 18 dell’Olanda guidandola nei campionati europei dal 2011 al 2014”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: Kummer in quarantena, in Italia il caso Costa
‘No vax’ e Olimpiadi: la svizzera già parte, per l’azzurro caos esenzione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
17:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pur di esserci, accetta di fare tre settimane di quarantena in un Covid hotel nei pressi di Pechino. Ma di farsi ‘inoculare’ il vaccino non se ne parla.
E’ la decisione di Patrizia Kummer, 34enne svizzera e campionessa di snowboard.
E anche olimpionica, visto che ai Giochi di Sochi 2014 ha vinto la medaglia d’oro nello slalom gigante parallelo.
Nella sua disciplina, in cui ha fatto anche collezione di Coppe del mondo (otto) e conquistato due argenti mondiali, il comitato olimpico elvetico non ha ancora ufficializzato la lista dei selezionati per la Cina, ma la Kummer avrebbe già avuto la conferma di essere stata scelta. Per questo, fanno sapere i media elvetici, entro le prossime 48 ore partirà per la Cina visto che all’inizio di Pechino 2022 mancano 23 giorni.
La campionessa svizzera è la prima atleta di questi Giochi invernali ad aver detto apertamente che non è vaccinata e che non intende farlo, aggiungendo però che non per questo infrangerà le regole: “dopo la mia decisione di non vaccinarmi, per motivi personali che non sono tenuta a spiegare – le sue parole -, ora la logica conseguenza è che io debba andare in quarantena: rispetto quanto stabilito dalle autorità locali e dal Cio: farò la quarantena di 21 giorni”.
Ora l’attenzione si sposta su Casa Italia, perché nel gruppo azzurro c’è il caso di Samuel Costa, 29enne poliziotto altoatesino e specialista della combinata nordica che ha strappato il pass per la rassegna a cinque cerchi ma che, dal 30 dicembre scorso, non può allenarsi e gareggiare con il gruppo azzurro perché la Fisi non ammette atleti non vaccinati. Così Costa ha il pass per la gara a squadre di Pechino ma è fuori squadra e a nulla è valsa, almeno finora, la spiegazione dell’azzurro, che ha rivelato di avere un’esenzione medica in quanto è allergico ai vaccini, “e se dovessi vaccinarmi e mi succede qualcosa a livello fisico, cosa faccio?”. Oltretutto il Cio riconosce la sua esenzione, che quindi gli permetterebbe di gareggiare a Pechino. Ma la Fisi non accetta questa stessa esenzione, e vuole far gareggiare solo vaccinati o guariti: “ho chiesto spiegazioni al presidente Roda, ma non mi ha risposto”.
Intanto la cerimonia di apertura di Pechino ’22 (4 febbraio) si avvicina.
E gli Usa che a Tokyo 2020 fecero molto parlare dei loro ‘no vax’, come il nuotatore Michael Andrew? Per i Giochi cinesi gli americani hanno tagliato la testa al toro, visto che lo scorso novembre hanno messo l’obbligo vaccinale per tutti coloro (tecnici compresi) che andranno a questa Olimpiade. Altro che boicottaggio: a Pechino lo squadrone Usa vuole fare sul serio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Grecia: MeToo, allenatore vela accusato di aver stuprato 11enne
Al via il processo ad Atene.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
12:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si è aperto ad Atene il processo ad un allenatore di vela accusato di aver violentato una ragazzina di 11 anni nel 2010.
Si tratta di un momento importante per il movimento MeToo in Grecia innescato un anno fa dalla denuncia di abusi sessuali da parte della campionessa olimpica di vela Sofia Bekatorou.
Lo riporta il Guardian.
A dicembre del 2020 l’atleta, aveva raccontato di aver subito molestie da un dirigente della Federazione durante la preparazione per le Olimpiadi di Sidney nel 2000, quando aveva 21 anni. Le sue rivelazioni hanno spinto altre donne – sportive ma anche studentesse, giornaliste e attrici – a denunciare le violenze subite. Ed è stata proprio Bekatorou a convincere la ragazza stuprata dal suo allenatore a denunciarlo e ad andare a processo. L’imputato, il 38enne Triantafyllos Apostolou, è accusato di “violenza sessuale e psicologica contro la minorenne”.
In un’intervista dello scorso anno, l’uomo ha sostenuto che i rapporti erano consensuali e che intendeva sposare la ragazza con la benedizione dei genitori. “Dovevamo sposarci e sua madre era d’accordo”, ha detto l’allenatore al quotidiano Proto Thema.
Il governo conservatore guidato da Kyriakos Mitsotakis ha di recente introdotto pene più severe per gli autori di abusi sessuali e ha esteso i termini di prescrizione per le violenze sui minori. Le autorità greche hanno anche creato una piattaforma online per la denuncia di molestie in tempo reale e hanno aperto linee di assistenza telefonica per le vittime.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Onesti nello sport, domani la presentazione
10/a edizione concorso per promuovere cultura legalità sportiva
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 gennaio 2022
19:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo sport come strumento di contrasto del bullismo in tutte le sue forme, incluse quelle che si manifestano attraverso le piattaforme digitali.
Questo il tema della 10/a edizione del concorso nazionale ‘Onesti nello sport’, che sarà lanciato domani alle 15, alla presenza del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.
L’iniziativa, che si svolge ogni anno dal 2012, è rivolta agli studenti degli Istituti di II Grado ed è promossa dalla Fondazione Giulio Onesti e dal Coni, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione e l’Istituto per il Credito Sportivo e con il supporto del Cio.
Il concorso ha l’obiettivo di diffondere la cultura della legalità in ambito sportivo, educando i giovani a una cittadinanza attiva e al rispetto delle regole, combattendo ogni forma di violenza e di discriminazione e valorizzando l’importanza dello sport come strumento d’inclusione e coesione sociale. All’evento parteciperanno i presidenti della Fondazione Onesti, Franco Carraro; del Coni, Giovanni Malagò, dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi. La diretta del lancio sarà trasmessa sul canale YouTube del ministero dell’Istruzione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto Dakar: Peterhansel vince la decima tappa
Francese porta al successo l’Audi, al-Attiyah rimane il leader
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
RIAD
12 gennaio 2022
20:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il francese Stephane Peterhansel ha vinto, al volante di un’Audi, la decima tappa della Dakar.
Monsieur Dakar”, così chiamato perché detiene il record di vittorie finali della manifestazione (14, di cui sei in moto), ha quindi dato la terza affermazione in questa edizione della corsa alla Audi, che qui per la prima volta hanno schierato delle vetture ibride.
Peterhansel – al successo personale numero 49 nel celebre raid, ha preceduto il compagno di team Carlos Sainz di 2’06”, mentre al terzo posto si è piazzato l’argentino Orlando Terranova a 3’59”.
L’altro francese Sebastian Loeb (BRX Hunter) si è piazzato quinto, e ha recuperato 1’25” sul leader della classifica generale, il principe del Qatar Nasser al-Attiyah (Toyota), che ha vinto già tre volte la Dakar e che in questa edizione ora ha 32’40” di vantaggio sul Loeb e 55 minuti nei confronti del terzo, il saudita Yazeed al-Rajhi (Toyota).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic gioca al primo turno nonostante incertezze visto
Premier Morrison: governo non ha ancora deciso se annullarlo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
13 gennaio 2022
06:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic giocherà al primo turno degli Australian Open di tennis nonostante l’incertezza sul visto.

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha dichiarato che il governo non ha ancora deciso se annullare il permesso di ingresso del tennista serbo.
La precedente dichiarazione del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke secondo cui sta valutando se annullare il visto “non è cambiata”, ha detto Morrison.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic giocherà al primo turno degli Australian Open di tennis nonostante l’incertezza sul visto. Il primo ministro australiano Scott Morrison ha dichiarato che il governo non ha ancora deciso se annullare il permesso di ingresso del tennista serbo.
La precedente dichiarazione del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke secondo cui sta valutando se annullare il visto “non è cambiata”, ha detto Morrison.
Tsitsipas ‘Djokovic stabilisce sue regole, noi idioti?’ – “Djokovic stabilisce le sue regole, questo è certo.
Ha fatto qualcosa che pochi hanno osato da quando la Atp e Tennis Australia hanno annunciato le condizioni per essere qui. Tra noi giocatori, nessuno immaginava di poter venire senza essere vaccinato. Ci vuole molto coraggio per farlo”. Così Stefanos Tsitsipas ha commentato ad una tv indiana la scelta del serbo. Il greco – che tempo fa aveva invitato a “rispettare Novak, qualsiasi decisione prenda” – ha proseguito: “Sembra che non tutti seguano le regole. E questa piccolissima minoranza fa sembrare la maggior parte degli altri giocatori degli idioti, in un certo senso”.
E in attesa di una decisione del governo australiano sul suo caso, Novak Djokovic è stato regolarmente sorteggiato per il tabellone dell’Open d’Australia, al via lunedì prossimo. Il n.1 al mondo e campione uscente affronterà il connazionale serbo Miomir Kecmanovic e se dovesse partecipare e procedere nel torneo potrebbe trovare Matteo Berrettini nei quarti, con il vincente che nella semifinale sarebbe in lizza con Alexander Zverev o Rafael Nadal.
Il migliore dei nove azzurri in gara al momento, in attesa dell’esito delle qualificazioni, esordirà contro lo statunitense Nakashima ed ai quarti è possibile un derby con Fabio Fognini, che affronterà al primo turno l’olandese Griekspoor. Nella parte bassa del tabellone si trovano Jannik Sinner, che affronterà subito un qualificato, e gli altri azzurri, con questi accoppiamenti: Lorenzo Sonego-Querrey (Usa), Andreas Seppi-Majchrzak (Pol), Lorenzo Musetti-De Minaur (Aus), Stefano Travaglia-Bautista Agut (Spa), Marco Cecchinato-Kohlschreiber (Ger), Gianluca Mager-Rublev (Rus). Sempre nella parte bassa del tabellone c’è il n.2 al mondo Daniil Medvedev, che esordirà contro lo svizzero Laaksonen e in semifinale arriverebbe a scontrarsi con il greco Stefanos Tsitsipas.
Il sorteggio dell’Australian Open femminile, torneo al via lunedì prossimo, ha sistemato nella stessa parte del tabellone la n.1 del mondo, l’australiana Ashleigh Barty, e la detentrice del titolo, la giapponese Naomi Osaka, che potrebbero trovarsi di fronte già negli ottavi di finale. Con loro ci sono anche le due azzurre iscritte: Camila Giorgi, che farà il suo esordio con la russa Potapova, e Jasmine Paolini, che se la vedrà con la romena Ruse. La marchigiana, n.33 del mondo e testa di serie n.32, è quindi in possibile rotta di collisione al terzo turno proprio con l’australiana n.1, reduce dal successo nel torneo Wta di Adelaide e che sogna di vincere lo slam di casa. La toscana Paolini, se arrivasse al terzo turno, potrebbe invece dover sfidare la n.5 al mondo, la greca Maria Sakkari. Quanto alla Osaka dopo l’esordio contro la colombiana Osorio, avrebbe sul suo cammino nel terzo incontro la campionessa olimpica Belinda Bencic. Nell’altra parte del tabellone, la numero 2 del mondo, Aryna Sabalenka, esordirà contro la wild card australiana Sanders. Esordio di fuoco per la vincitrice degli ultimi US Open, la britannica Emma Raducanu, contro la vincitrice degli US Open 2017, la statunitense Sloane Stephens.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Australia; sorteggio, Djokovic con Nadal e Berettini
Il n.1 ‘in sospeso’, Sinner con Medvedev e Tsitsipas
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
09:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In attesa di una decisione del governo australiano sul suo caso, Novak Djokovic è stato regolarmente sorteggiato per il tabellone dell’Open d’Australia, al via lunedì prossimo.
Il n.1 al mondo e campione uscente affronterà il connazionale serbo Miomir Kecmanovic e se dovesse partecipare e procedere nel torneo potrebbe trovare Matteo Berrettini nei quarti, con il vincente che nella semifinale sarebbe in lizza con Alexander Zverev o Rafael Nadal.

Il migliore dei nove azzurri in gara al momento, in attesa dell’esito delle qualificazioni, esordirà contro lo statunitense Nakashima ed ai quarti è possibile un derby con Fabio Fognini, che affronterà al primo turno l’olandese Griekspoor. Nella parte bassa del tabellone si trovano Jannik Sinner, che affronterà subito un qualificato, e gli altri azzurri, con questi accoppiamenti: Lorenzo Sonego-Querrey (Usa), Andreas Seppi-Majchrzak (Pol), Lorenzo Musetti-De Minaur (Aus), Stefano Travaglia-Bautista Agut (Spa), Marco Cecchinato-Kohlschreiber (Ger), Gianluca Mager-Rublev (Rus). Sempre nella parte bassa del tabellone c’è il n.2 al mondo Daniil Medvedev, che esordirà contro lo svizzero Laaksonen e in semifinale arriverebbe a scontrarsi con il greco Stefanos Tsitsipas.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Australia; sorteggio, azzurra Giorgi con la n.1 Barty
Paolini unica altra italiana, possibile sfida con n.5 Sakkari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
09:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il sorteggio dell’Australian Open femminile, torneo al via lunedì prossimo, ha sistemato nella stessa parte del tabellone la n.1 del mondo, l’australiana Ashleigh Barty, e la detentrice del titolo, la giapponese Naomi Osaka, che potrebbero trovarsi di fronte già negli ottavi di finale.
Con loro ci sono anche le due azzurre iscritte: Camila Giorgi, che farà il suo esordio con la russa Potapova, e Jasmine Paolini, che se la vedrà con la romena Ruse.

La marchigiana, n.33 del mondo e testa di serie n.32, è quindi in possibile rotta di collisione al terzo turno proprio con l’australiana n.1, reduce dal successo nel torneo Wta di Adelaide e che sogna di vincere lo slam di casa. La toscana Paolini, se arrivasse al terzo turno, potrebbe invece dover sfidare la n.5 al mondo, la greca Maria Sakkari. Quanto alla Osaka dopo l’esordio contro la colombiana Osorio, avrebbe sul suo cammino nel terzo incontro la campionessa olimpica Belinda Bencic.
Nell’altra parte del tabellone, la numero 2 del mondo, Aryna Sabalenka, esordirà contro la wild card australiana Sanders.
Esordio di fuoco per la vincitrice degli ultimi US Open, la britannica Emma Raducanu, contro la vincitrice degli US Open 2017, la statunitense Sloane Stephens.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Sydney; Sonego eliminato ai quarti
Il russo Karatsev vince in tre set
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
12:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Lorenzo Sonego è stato eliminato nei quarti di finale del torneo Atp di Sydney, battuto in tre set dal russo Aslan Karatsev, col punteggio 6-2, 3-6, 6-2.

Il tennista torinese è partito male cedendo la battuta già in avvio ed ancora nel settimo gioco.
Anche nel secondo parziale ha perso subito il servizio ma ha messo subito a segno il contro-break e nell’ottavo game si è ripetuto pareggiando poco dopo il conto dei set. Nella frazione decisiva, il 28enne di Vladikavkaz ha richiesto un medical time out per un problema muscolare, ma poi ha infilato quattro game di fila e chiuso il match. In semifinale, il russo affronterà lo statunitense Maxime Cressy. Nell’altra sfida per accedere alla finale, il britannico Andy Murray se la vedrà con lo statunitense Reilly Opelka.   PIEMONTE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Nba: Brooklyn affonda i Bulls, vince anche Miami
Brutto ko dei Lakers con Sacramento, successo per i Knicks
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
12:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Brooklyn Nets si sono imposti 138-112 sui Bulls a Chicago nell’incontro più atteso tra i nove disputati la notte scorsa in Nba, quello che metteva di fronte i team leader della Eastern Conference.
I Nets avevano in campo insieme Kevin Durant, James Harden e Kyrie Irving, un trio di stelle che non ha deluso.
Durant ha segnato 27 punti, Harden 25 punti e 16 assist e Irving nove punti nella sua terza partita stagionale. I Bulls, staccati di due punti all’intervallo, hanno pareggiato 71-71 all’inizio del terzo, ma poi sono stati travolti dai Nets che sono volati sul 101-79 alla fine del terzo quarto e lì la sfida è finita. Miami, terza a Est dietro ai Nets, ha tenuto botta con una vittoria per 115-91 sugli Hawks ad Atlanta. Herro ha guidato gli Heat con 21 punti e 11 rimbalzi, ma è stato solo uno dei ben sette giocatori ospiti ad andare in doppia cifra. Dall’altra parte degli Usa, i Sacramento Kings hanno messo a segno 40 punti nel terzo quarto per battere infine 125-116 i Lakers di LeBron Jame. Tutti e cinque i titolari dei Kings sono andati in doppia cifra, guidati dai 29 punti di Fox. I Lakers erano in vantaggio di 76-68 all’inizio del terzo tempo prima che i Kings reagissero con veemenza e i 34 punti di James non sono bastati alla squadra di LA, visto che Westbrook ne ha segnati solo otto. I New York Knicks hanno battuto 108-85 i Dallas Mavericks, che venivano da sei vittorie consecutive ma stavolta Luka Doncic e compagni avevano le polveri bagnate, con percentuali pessime al tiro, con solo otto canestri su 37 tentativi da tre punti. I Boston Celtics si sono scrollati di dosso i loro recenti problemi in trasferta – sei sconfitte di fila – con una vittoria per 119-100 sui Pacers a Indianapolis.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar moto: 11/a tappa a Benavides, Sunderland nuovo leader
Britannico della Gas Gas vicino al successo finale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
12:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’argentino Kevin Benavides, dopo l’amaro ritiro di mercoledì che lo estromesso dalla competizione, si è rifatto oggi vincendo con la sua Ktm la 11/a e penultima tappa del rally Dakar – un circuito di 346 km con partenza e arrivo a Bisha – precedendo di quattro secondi la GasGas del britannico Sam Sunderland e di oltre due minuti la Hero del portoghese Joaquim Rodriguez.
Nella classifica generale delle moto, Sunderland ha preso il comando grazie alla non felice prestazione odierna del francese Adrien Van Beveren, che ha accumulato 21 minuti di distacco al traguardo con la sua Yamaha ed è stato superato anche dal cileno Pablo Quintanilla (Honda) e dall’austriaco Matthias Walkner (Ktm).
Danilo Petrucci è risalito al 17/o posto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cdm: prima prova discesa Zauchensee, bene Goggia
Sabato la gara in Austria, domenica il SuperG
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ZAUCHENSEE
13 gennaio 2022
12:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurra Sofia Goggia, dominatrice della stagione dopo aver vinto le prime tre gare disputate, ha realizzato il secondo miglior tempo in 11.48.64 nella prima prova cronometrata in vista della discesa di cdm di sabato prossimo in Austria, a Zauchensee, e seguita domenica da un superG. Il miglior tempo in 1.48.19 e’ stato segnato dalla tedesca Kira Weidl mentre il terzo e’ andato alla elvetica Lara Gut- Behrami in 1.49.81. Per l’Italia ci sono poi il bel quarto tempo di Nicol Delago in 1.49.21 ed il 10/o di Francesca Marsaglia in 1.50.06.
Poco piu’ indietro Nadia Delago in 1.50.10 ed Elena Curtoni in 1.50.22 mentre Federica Brignone ha fermato i cronometri su 1.50.65. Venerdì seconda ed ultima prova.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: qualificazioni Australian Open, sei azzurri in corsa
Bronzetti, Fabbiano, Giannessi, Cobolli, Trevisan e Caruso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
16:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Diventano sei gli azzurri al turno decisivo delle delle qualificazioni degli Australian Open, primo Slam del 2022 in programma dal 17 al 30 gennaio.
A Lucia Bronzetti, Thomas Fabbiano, Alessandro Giannessi e Flavio Cobolli si sono infatti aggiunti Martina Trevisan e Salvatore Caruso.

Caruso, n.150 ATP e 29esima testa di serie delle “quali”, si è imposto per 7-5 7-6(5) sull’argentino Juan Pablo Ficovich e domani si giocherà l’ingresso nel main draw con il giapponese Taro Daniel, n.120 ATP e settima testa di serie, che ha sconfitto 6-3 6-1 Gian Marco Moroni, n.197 ATP.
Per quanto riguarda gli altri azzurri Fabbiano dovrà vedersela con l’ecuadoregno Emilio Gomez, Giannessi, n.184 ATP, si giocherà la qualificazione con il tedesco Yannick Hanfmann, n.126 del ranking ed ottava testa di serie, mentre per il giovane Cobolli, n.199 del ranking, l’ultimo ostacolo sulla strada per il tabellone principale sarà l’argentino Tomas Martin Etcheverry, n.129 ATP e 12esima testa di serie.
Nel tabellone femminile Martina Trevisan, n.113 WTA e seconda testa di serie delle qualificazioni, rimasta fuori di un soffio dal tabellone principale, che all’esordio aveva dovuto annullare tre match-point alla rumena Irina Fetecau, ha liquidato 6-2 6-0 l’australiana Jaimee Fourlis, n.327 del ranking. Domani la 28enne mancina di Firenze si giocherà un posto in tabellone con la bielorussa Olga Govortsova, n.138 WTA e 19esima testa di serie. Bronzetti, n.145 WTA e 26esima testa di serie, dovrà invece vedersela con la giapponese Nao Hibino, n.129 WTA e 15esima testa di serie, che ha stoppato Elisabetta Cocciaretto, n.156 WTA.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Australia; torna la sfida Djokovic-Medvedev
Ancora incertezza su partecipazione servo al primo Slam stagione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
12:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli Australian Open, primo slam dell’anno, già da settimane sta facendo parlare di sé per la questione legata a Novak Djokovic.
Il numero 1 del mondo, che per gli esperti di Sisal Matchpoint è il grande favorito per la vittoria finale a 2,50, ancora non sa se potrà partecipare, nonostante sia stato sorteggiato nel tabellone principale, visto che la decisione del governo australiano continua a slittare.

Djokovic non solo è il giocatore ad aver vinto più titoli in Australia, ben nove, ma da tre anni è il padrone assoluto del Melbourne Park. L’ultimo tennista a battere il serbo nella terra dei canguri è stato il sudcoreano Chung Hyeon che, nel 2018, si impose a sorpresa in tre set. Il principale avversario di Nole è Daniil Medvedev, numero 2 del mondo, che si presenta a Melbourne per prendersi la rivincita del 2021 quando venne battuto proprio da Djokovic nell’atto conclusivo del torneo. Al pari del tennista serbo, Medvedev è dato vincente a 2,50.
Il terzo incomodo rimane Alexander Zverev ancora a caccia del suo primo titolo dello Slam. Il tedesco, numero 3 del mondo e vincitore nel 2021 delle Olimpiadi di Tokyo e delle Atp Finals, cerca il colpo grosso per iniziare la stagione da protagonista.
Zverev vuole scrivere la storia diventando il secondo tedesco a trionfare agli Australian Open dopo Boris Becker, vincitore nel 1991 e nel 1996: un’impresa che si gioca a 4,00.
Gli italiani iniziano la stagione da outsider. Jannik Sinner, uscito dalla Top 10, è apparso in grande forma durante la ATP Cup e punta a confermarsi tanto che il suo successo negli Australian Open è offerto a 20. Parte leggermente più indietro Matteo Berrettini, il cui trionfo pagherebbe 25 volte la posta, che a Melbourne punta a migliorare il quarto turno dell’anno scorso quando fu costretto al ritiro nella sfida contro Tsitsipas. Il tennista romano, attuale numero 7 del mondo, esordirà contro l’americano Brandon Nakashima.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: Maserati Multi 70 sorpassa Argo ed è secondo
RORC Transatlantic Race: Soldini continua a scalare posizioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
13:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Al termine del quinto giorno della RORC Transatlantic Race di vela, partita da Puerto Calero, Lanzarote, l’8 gennaio, i tre MOD70 a capo della flotta di testa si danno la caccia nell’oceano lungo le 2.995 miglia di corsa fino a Grenada.
PowerPlay è ancora al comando ma, nella partita atlantica, le distanze si sono ridotte all’osso e Maserati Multi 70 di Giovanni Soldini nelle ultime 24 ore ha sferrato un attacco all’incrocio con Argo, effettuando un sorpasso mozzafiato che lo ha portato in seconda posizione a meno di 30 miglia dal trimarano PowerPlay di Peter Cunningham (skipper Ned Collier Wakefield).
Argo di Jason Carroll, con skipper Brian Thompson, tallona adesso Maserati Multi 70 una decina di miglia più indietro. Oltre a un quadro meteo fin dall’inizio complesso, a condizionare la navigazione di Maserati Multi 70 c’è la rottura del timone di sinistra, fuori uso a causa di un colpo incassato poche miglia dopo la partenza. Alle 11 di questa mattina, il tracking registra che i tre multiscafi corrono in direzione Sud-Sud Ovest a circa 950 miglia dal traguardo dove l’arrivo a Grenada, nei Caraibi orientali, è previsto nella mattinata del 15 gennaio. La regata è organizzata dal Royal Ocean Racing Club, in collaborazione con Yacht Club de France.
Maserati Multi 70 partecipa per la terza volta dopo avere gareggiato nelle edizioni del 2016 e del 2018, quando ha tagliato per primo la linea del traguardo con un tempo di 6 giorni, 18h54’03”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Odermatt vince superG Wengen, Paris 7/o e Innerhofer 8/o
Svizzero consolida primato in classifica. Domani discesa libera
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WENGEN
13 gennaio 2022
16:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo svizzero Marco Odermatt – 24 anni, sesto successo stagionale e 10/o in carriera – ha vinto il superG di coppa del mondo di Wengen in 1.29.00 consolidando ancor piu’ il suo primato in classifica generale con 945 punti.

Secondo il norvegese Aleksander Kilde in 1.129.13 e terzo l’austriaco Matthias Mayer in 1.29.58.

Miglior azzurro, e comunque abbastanza soddisfatto della sua prova, Dominik Paris 7/o in 1.29.98 seguito con un solo centesimo di distacco da Christof Innerhofer 8/o in 1.29.99 e che ha a sua volta messo in mostra una bella sciata.
Per l’Italia – in una gara con meteo e pista perfetti – ci sono poi piu’ indietro, mentre Riccardo Tonetti non ha concluso la prova – Guglielmo Bosca in 1.30.49. Giovanni Franzoni in 1.30.84 , Mattia Casse in 1.31.09 ed Emanuele Buzzi in 1.32.00.
Si e’ trattato del secondo superG di cdm disputato a Wengen dopo quello del 1994 vinto dal leggendario austro-lussemburghese Marc Girardelli. La gara ha poi recuperato il superG che era in programma a Lake Louise ma venne poi spostato a Bormio da dove, sempre per meteo avverso, e’ passato a Wengen. Oggi, causa covid, niente pubblico che sarà’ pero’ ammesso da domani per la prime delle due discese in programma e seguita domenica da uno slalom speciale .
Quella di domani sarà’ una discesa su un tracciato accorciato mentre la libera di sabato sara’ la classifica libera del Lauberhorn, la pista piu’ lunga del mondo con i suoi 4.4.80 metri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: firmato protocollo tra fondazione Anci e Sport e Salute
Rigenerazione urbana, più valore allo sport all’aperto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
16:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport e Salute e Fondazione Patrimonio Comune, ente strumentale dell’Associazione comuni italiani (Anci), hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per promuovere interventi volti alla rigenerazione degli spazi liberi e aperti delle città per favorire la mobilità dolce e l’attività fisica all’ aperto.

“Nelle politiche urbanistiche si deve mettere al centro il tema della salute e del benessere dei cittadini – ha commentato il presidente dei Fondazione, Mario Occhiuto -, all’interno delle città è necessario ridurre l’inquinamento e il traffico intervenendo con progetti di rigenerazione che ridisegnino spazi liberi e aperti più salutari e vivibili in modo da stimolare i cittadini a praticare attività fisica all’aperto”.

“Lo sport è praticato da oltre 20 milioni di persone, è molto diffuso all’aperto, a tutti livelli e per ogni fascia d’età. Per questo è in piena attuazione il nostro progetto Sport nei Parchi – le parole del presidente e ad di Sport e salute, Vito Cozzoli – che ha avuto un’adesione record da parte dei Comuni con quasi 1700 domande di intervento per realizzare o riqualificare aree sportive outdoor. Per crescere ancora il movimento ha bisogno di progetti all’aria aperta che rendano sempre più accessibile l’attività sportiva legando comunità e territori. Lo sport è il più grande sistema di protezione sociale e civile del Paese”.
Il protocollo d’intesa ha come obiettivo l’elaborazione e lo sviluppo di un concept design efficace e ripetibile per l’allestimento di percorsi per lo sport e per il benessere a cielo aperto, da creare nelle aree pubbliche dei Comuni al fine di valorizzare o rigenerare il tessuto urbano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scholz, sulla presenza ai giochi di Pechino si decide con Ue
Rutte, pandemia pone limiti su spostamenti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
13 gennaio 2022
17:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È ancora in corso un coordinamento in Europa per la decisione sui giochi olimpici in Cina e la decisione non è ancora stata presa”.
Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Sholz, a Berlino, rispondendo a una domanda sulla linea tedesca sulla presenza all’evento sportivo.

Sulla questione l’olandese Mark Rutte ha aggiunto che anche la situazione del Covid “limita” gli spostamenti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Faniel tra le stelle della maratona di Boston
Annunciato il cast dei top runners per l’edizione 126
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
17:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tra le stelle della maratona di Boston può brillare anche Eyob Faniel.
È stato annunciato il cast dei top runners per l’edizione 126, presentato come il più veloce e il più vincente della storia ultracentenaria di questa attesissima “major”, eternamente ricca di fascino e di leggenda, qualcosa che va ben oltre il semplice fatto sportivo.
Al via, nella tradizionale collocazione del terzo lunedì di aprile (lunedì 18), ci sarà anche il primatista italiano della maratona e della mezza, il vicentino delle Fiamme Oro che si è messo in evidenza di recente in un altro luogo simbolo dei 42,195 km con lo straordinario terzo posto di New York.
Per il 29enne che in queste settimane si sta allenando in Kenya, a Kapsabet, la concorrenza si annuncia durissima, a partire dal secondo uomo di sempre in maratona, l’etiope Kenenisa Bekele, al debutto a Boston a 39 anni.
Saranno undici i maratoneti che vantano primati personali inferiori alle 2h06, e tra questi, in quattro sono stati in grado di scendere sotto le 2h04: appunto Bekele con 2h01:41 a Berlino nel 2019 (a due secondi dal record del mondo di Kipchoge), il keniano Titus Ekiru, migliore al mondo nel 2021 con le 2h02:57 di Milano, e i connazionali Evans Chebet (2h03:00 world lead del 2020) e Lawrence Cherono (2h03:04) entrambi a Valencia. Nel cast anche gli ultimi sei vincitori di Boston: oltre al keniano campione in carica Benson Kipruto e a Cherono (2019), si ripresentano al via il giapponese Yuki Kawauchi (2018), il keniano Geoffrey Kirui (2017), l’etiope Lemi Berhanu (2016) e l’altro etiope Lelisa Desisa (2013-2015), oro mondiale nel 2019 a Doha. Attenzione anche all’ultimo vincitore di New York Albert Korir (Kenya) e al due volte trionfatore a Central Park Geoffrey Kamworor (Kenya), tre volte oro mondiale della mezza.
Primatista italiano dal febbraio del 2020, in virtù delle 2h07:19 di Siviglia, e recordman anche nella mezza maratona (1h00:07 all’aeroporto di Siena Ampugnano nel febbraio 2021), a New York Eyob Faniel ha vissuto il momento fin qui più splendente della propria carriera.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Manfredi,con nuovo protocollo a rischio volley di base
Presidente Fipav: la A salvaguardata ma il resto penalizzato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
18:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tutelare lo svolgimento dei massimi campionati è doveroso, però non si può lasciare indietro chi si adopera per portare avanti l’attività di base”, per questo con i nuovi protocolli al vaglio del Cts “se verranno approvate le regole previste nel protocollo, tutta l’attività di base della pallavolo verrà fortemente penalizzata”.
A lanciare l’appello è il presidente della Federazione italiana pallavolo Giuseppe Manfredi, in una nota in cui si sottolinea la difficoltà del volley di applicare in tutti i campionati le regole previste dagli accordi raggiunti ieri nella Conferenza Stato-Regioni.
“In base alle informazioni che abbiamo ricevuto – spiega Manfredi – con il nuovo protocollo dovremmo riuscire a scongiurare il rischio di fermare i campionati di serie A.
Questo è sicuramente un fatto positivo, però il nostro mondo non è composto solo dalle società di vertice. In merito alla ripresa dell’attività di base voglio esprimere tutte la mie preoccupazioni, che sono poi quelle condivise da tutto il movimento della pallavolo. Le migliaia di società che disputano i campionati di serie B, di categoria e quelli giovanili non possono contare, ovviamente, sui mezzi e le risorse delle squadre che militano nei massimi campionati”.
“Anche in questo momento molto complicato – conclude il numero uno della Federvolley – la Fipav garantirà il massimo impegno per permettere a tutte le sue società di continuare a svolgere l’attività in sicurezza, tutelando sempre la salute degli atleti, dei tecnici e dei dirigenti, ai quali voglio esprimere grande gratitudine. Speriamo che le autorità governative e la sottosegretaria Valentina Vezzali, che ringrazio per il suo lavoro, trovino la soluzione migliore anche per l’attività di base”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: a ‘L’Uomo e il Mare’ la super stagione azzurra
Da emozioni Luna Rossa a storica medaglia oro Tita-Banti a Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
18:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il bilancio di una stagione, quella appena conclusa, per la vela agonistica azzurra, tutto da incorniciare.
Dalle emozionanti prestazioni di Luna Rossa, in Coppa America ad Auckland, in Nuova Zelanda, con la vittoria della Prada Cup, al Vendee Globe, il giro del mondo in solitario senza scalo nè assistenza di Giancarlo Pedote, navigatore fiorentino, protagonista del miglior risultato di sempre ottenuto da un’ italiano nella regata d’altura più dura e impegnativa da affrontare.
Fino alla storica medaglia d’oro di Ruggero Tita e Caterina Banti, alle Olimpiadi di Tokyo 2020, nella funanbolica classe Nacra 17. E, dulcis in fundo, le affermazioni fantastiche delle classi olimpiche ai mondiali in Oman con la vela giovanile sui gradini più alti del podio. Tutto questo nella puntata d’inizio stagione dell’ “UOMO E IL MARE”, la consueta Rubrica Rai riservata al mare, alla vela e ai suoi personaggi, curata e condotta come sempre da Giulio Guazzini, in onda questa sera alle 22.20 su RAISPORT + HD ( canale 57 del Digitale Terrestre ). In apertura l’intervista esclusiva con il presidente della FIV (federazione Italiana della Vela) Francesco Ettorre che a Genova ha firmato l’accordo con One Ocean Foundation. Le voci di Riccardo Bonadeo, presidente esecutivo e di Jan Pachner, segretario Generale, convinti di quanto sia importante mobilitare i giovani per la tutela dell’ambiente marino e dunque per il futuro del nostro Pianeta Oceano.
In conclusione lo Speciale sull’Oman, il racconto di una realtà singolare, l’esempio di un Paese dalla cultura antichissima che da sempre ha voluto investire sul mare e lo sport con lungimiranza. La vela, come attività riservata ai giovanissimi, alle donne in particolare, prototipo un’autentica emancipazione e riscatto sociale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: finale Verstappen-Hamilton a Abu Dhabi, Fia avvia indagine
Il 18 marzo verranno comunicate le decisioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 gennaio 2022
23:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Federazione internazionale dell’auto ha annunciato d’aver iniziato l’indagine sugli episodi dell’ultimo GP del Mondiale, in cui Verstappen ha chiuso la battaglia per il titolo con Hamilton.
A febbraio si terrà un confronto con i piloti, il 18 marzo verranno comunicate le decisioni e le eventuali modifiche al regolamento A metà dicembre l’annuncio del Consiglio Mondiale della creazione di una Commissione speciale per analizzare gli episodi del GP di Abu Dhabi con cui si è chiuso il Mondiale di F1 (su tutti la Safety Car negli ultimi giri e le procedure di ripartenza), ora un nuovo comunicato della Federazione Internazionale dell’Automobile: indagine al via.
Stando a quanto si legge nella nota, la FIA guidata da Mohammed Ben Sulayem “ha avviato un confronto con tutti i team su vari temi”, oltre a definire i prossimi passaggi: il 19 gennaio la Sporting Advisory Committee affronterà il tema della Safety Car con tutti i piloti; a febbraio la F1 Commission porterà un’analisi dettagliata dell’incontro; il 18 marzo (ossia nel primo weekend della nuova stagione) la Federazione comunicherà al Consiglio Mondiale in programma in Bahrain le decisioni prese e le eventuali modifiche al regolamento.

Sport tutte le notizie in tempo reale. SEGUI, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI IN TEMPO REALE, DAL MONDO DELLO SPORT NAZIONALE ED INTERNAZIONALE: LEGGI!

Tempo di lettura: 35 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:24 DI GIOVEDÌ 06 GENNAIO 2022

ALLE 11:57 DI LUNEDÌ 10 GENNAIO 2022

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Atletica: Campaccio; sesto posto per Faniel e Battocletti
Successo etiope sia tra uomini sia tra donne con Addisu e Seyaum
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SAN GIORGIO SU LEGNANO
06 gennaio 2022
17:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Regna ancora l’Etiopia che fa doppietta nella 65/a edizione del Campaccio.
A San Giorgio su Legnano prende il via la stagione 2022 con due gare avvincenti, risolte all’ultimo giro.
Tra gli uomini si impone il diciottenne Yihune Addisu, protagonista di un cambio di ritmo che non lascia scampo agli avversari. L’etiope classe 2003, già sceso sotto i tredici minuti nei 5000 su pista con un personale di 12:58.99, esulta al termine dei 10 chilometri in 28:39 per mettere in fila tre keniani: Emmanuel Kiplagat (28:45) è l’ultimo ad arrendersi, Amos Serem (28:53) terzo in volata su Vincent Too, che arriva con lo stesso crono di 28:53.
Nella prova femminile Dawit Seyaum conferma il suo bel momento cogliendo un altro successo, dopo quello di San Silvestro sulle strade di Bolzano.La Seyaum trionfa in 18:48 nei 6 chilometri dopo aver risposto all’azione dell’eritrea Rahel Ghebreyohannes Daniel, poi seconda in rimonta con 18:49 per lasciarsi alle spalle la keniana Beatrice Chebet (18:51) che completa il podio.
Nella prima tappa dell’anno per il circuito World Athletics di corsa campestre, i migliori azzurri chiudono al sesto posto in entrambe le gare di questa grande classica della specialità: il primatista italiano di maratona Eyob Faniel (Fiamme Oro) al maschile e l’oro europeo under 23 Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) tra le donne. Si mette in evidenza anche Yohanes Chiappinelli (Carabinieri), settimo davanti al tricolore Iliass Aouani (Atl. Casone Noceto) che chiude ottavo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs auguri a Camossi,’questo è solo l’inizio..’
Si allena alle Canarie e festeggia 48 anni ‘grande coach’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 gennaio 2022
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs si allena al sole delle Canarie, nello stadio di Tenerife ma anche con i pesi in palestra, e con lui c’è, oltre alla compagna Nicole Daza, il suo allenatore Paolo Camossi., che proprio oggi festeggia il 48/o compleanno.

“Tantissimi auguri di buon compleanno golden coach – scrive l’olimpionico dei 100 su Instagram – …grazie per tutto quello che mi hai dato e per chi mi hai fatto diventare! Te ne sarò sempre grato.
E questo è solo l’inizio!”. Seguono vari emoticon tra cui quello di un bicipite e di un cuore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Mattarella premia Conegliano, e Roma lo saluta
Presidente ricambia con saluti il lungo applauso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
09:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una vittoria speciale davanti a un tifoso speciale.
Dopo il ko al Mondiale per club contro Istanbul, la Imoco Conegliano rilancia prendendosi la Coppa Italia sotto gli occhi di un tifoso speciale, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla sua ultima uscita pubblica da Capo dello Stato e salutato da Roma con grande affetto: e’ stata una coincidenza, ma l’uscita dal Palazzetto mentre le vincitrici venivano celebrate sulle note di “We are the Champions”, tra applausi e saluti ricambiati, è sembrato il copione perfetto a fine mandato.
In campo, vittoria vibrante e in rimonta per la Imoco, 3-2 (19-25, 19-25, 25-21, 25-22, 15-13), quarta Coppa Italia vinta dopo quelle del 2016/17, 2019/20 e 2020/21.
E qualsiasi sarà il destino di Paola Egonu in futuro (si parla della Turchia), il trofeo di oggi resterà per sempre indelebile nella memoria della opposta azzurra: “Che onore vincere davanti al Presidente, è stato un onore, mi sono emozionata”, ha ammesso a caldo la mvp di una partita che ha tenuto incollato lo stesso Mattarella in tribuna, al fianco del presidente del Coni Giovanni Malagò, quello della Fipav Giuseppe Manfredi e quello della Lega volley femminile Mauro Fabris.
Al Capo dello Stato, in regalo sono state donate le maglie delle azzurre Paola Egonu e Cristina Chirichella, i palloni autografati delle due squadre, la riproduzione della Coppa Italia e un pallone d’oro della Lega Volley femminile. Ma soprattutto il titolo di “Miglior giocatore”, consegnatogli dalla Lega prima del match in una saletta riservata al Palasport. Un premio sportivo e allo stesso tempo metaforico. “Non lo merito…”, si è schermito Mattarella, che però è apparso compiaciuto di ritrovarsi nell’ambiente della pallavolo. Da sempre appassionato di sport, per il volley il Capo dello Stato ha sempre speso parole di elogio e approvazione.
In occasione dell’ultima visita al Quirinale seguita alle vittorie azzurre degli Europei, alle ragazze disse che sono “un esempio da seguire” esprimendo il desiderio che anche il Paese fosse come la nazionale di pallavolo femminile, “coeso”. Affermando poi che “quando posso e quando qualche emittente televisiva trasmette le partite, purtroppo di rado, io vi seguo sempre”. Oggi, davanti ai 3.230 spettatori presenti, Mattarella ha consegnato il trofeo alla capitana di Conegliano Joanna Wolosz, che a sua volta gli ha regalato una maglia, prima di prendere l’uscita laterale del palazzetto con le note di ‘We Are the Champions’ e il lungo applauso del pubblico romano ricambiato dal Presidente con saluti verso tutte le tribune. Siamo le campionesse, sembra cantare anche Egonu subito dopo in zona mista, cammina a un palmo da terra: “Complimenti a loro, hanno fatto la partita della vita – ha proseguito l’azzurra – sotto due set a zero ci siamo dette di spingere un pallone alla volta. Brave, ci serviva dopo il ko al Mondiale. Sono fiera della mia squadra”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo un avvio incerto, l’azzurra si è caricata Conegliano sulle spalle negli ultimi tre set, collezionando un totale di 26 punti, tre in più della opposta avversaria, la fortissima turca Ebrar Karakurt. “Mai mollare, è stata una bella vittoria, così in salita”, si è lasciato andare il coach della Imoco Daniele Santarelli. Dall’altra parte, solo l’illusione dei primi due set dominati: “Dovevamo mettere quella grinta in più negli ultimi tre set – ha ammesso Cristina Chirichella – Ci servivano uno o due punti di vantaggio, abbiamo fatto un’ottima prestazione ma ci è mancata la virgola. I primi due set ci fanno uscire a testa alta, abbiamo ancora margini di miglioramento”. Un testa a testa che comunque riprenderà in campionato, dove Novara è solo a tre punti di distacco dalle campionesse d’Italia e d’Europa. Saltata invece la finale di Coppa Italia di A2 tra San Giovanni in Marignano e Brescia a causa di alcune positività nel gruppo squadra della Omag. Come previsto dai protocolli Fipav, la sfida verrà ricalendarizzata nella prima data utile disponibile.   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Pallavolo: Egonu, ‘Vincere davanti a Mattarella è un onore’
‘E’ stata dura, sono emozionata e fiera della mia squadra’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 gennaio 2022
21:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Vincere la Coppa Italia davanti al Presidente Mattarella è stato un onore, mi sono emozionata”.

Così Paola Egonu, mvp della finale di Coppa Italia giocata a Roma davanti al Capo dello Stato e vinta dalla sua Conegliano contro Novara in rimonta.
“Complimenti a loro, hanno fatto la partita della vita – ha proseguito l’azzurra – sotto 2 set a zero ci siamo dette di spingere un pallone alla volta. Brave, ci serviva dopo il ko al Mondiale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: Petrucci vince 5/a tappa moto, Lategan nelle auto
Due giorni fa ternano ex MotoGp aveva rischiato di ritirarsi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 gennaio 2022
21:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Danilo Petrucci, su Ktm, festeggia la sua prima vittoria di tappa alla Dakar, grazie a un eccesso di velocità dell’australiano Tony Price che, al centauro ‘aussie’, è costato 6 minuti di penalizzazione e quindi anche il successo parziale nella quinta frazione, di 346 km, accorciata dagli organizzatori per motivi “logistici e di sicurezza”.

Così il primo posto è andato al ternano ex pilota di MotoGp che due giorni fa ha rischiato di ritirarsi per problemi meccanici al suo mezzo e che, in precedenza, si era presentato al via del raid reduce dal Covid.

Nella classifica generale delle moto rimane in testa il britannico Sam Sunderland (Ktm), oggi 13/o, davanti all’austriaco Matthias Walkner, staccato di 2’29”, e al francese Adrien Van Beveren, terzo a 5’59”.
Nelle auto vittoria di tappa al sudafricano Henk Lategan, mentre in classifica generale è sempre al comando il rappresentante del Qatar Nasser al-Attiyah (Toyota), bronzo olimpico a Londra 2012 nel tiro a volo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: Petrucci vince tappa, ma prima caduta causa cammello
‘Erano in dieci, uno mi è venuto contro. E mi sono anche perso’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
RYAD
06 gennaio 2022
22:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Nel deserto mi avevano avvisato a stare attento a sabbia, sassi e pietre, ma si deve fare attenzione pure ai cammelli.
Al chilometro 60 dopo un cumulo di sabbia ce n’era un gruppo di dieci e uno, nero, ha deciso di venirmi incontro: io sono andato dall’altra parte sui dossi e mi sono cappottato”.
Felice per la vittoria nella 5/a tappa della Dakar che gli è stata assegnata dopo la penalizzazione di 6 minuti inflitta all’australiano Price, Danilo Petrucci racconta le ‘disavventure’ che, nonostante tutto, alla fine lo hanno portato al successo.
Il ternano della Ktm dopo la caduta avrebbe potuto mollare, invece non ha mollato a conferma di uno dei suoi soprannomi, “l’Inarrestbile”. “Dopo il capitombolo è arrivato Sanders e con lui siamo andati a riprendere tanti concorrenti – le parole di Petrucci -, ma dopo un waypoint ci siamo persi in sei. Sono tornato indietro ho ritrovato la via e ho fatto pure strada a due Yamaha, quando speravo mi aiutassero loro”. Poi l’ultimo tratto: “gli ultimi 60 chilometri sono stati sulle dune, non sulle pietre e per poco non cado in un buco – racconta -: ho sentito una botta alla caviglia e ho temuto, ma per fortuna mi è andata bene”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ministra degli Interni australiana: ‘Djokovic non è prigioniero’
Il tennista ‘è libero di lasciare il Paese in qualsiasi momento voglia’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
20:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il numero uno al mondo del tennis, Novak Djokovic, non è “prigioniero” ma è libero di lasciare l’Australia quando lo desidera.
E’ quanto ha sottolineato in queste ore la ministra australiana degli Interni, Karen Andrews, respingendo le accuse rivolte dalla famiglia del tennista serbo al governo australiano dopo che Djokovic è stato bloccato al suo arrivo nel Paese, dove avrebbe dovuto partecipare agli Australian Open, per irregolarità sulle regole anti-covid per l’ingresso.
“Djokovic non è prigioniero in Australia”, ha detto la ministra Andrews alla emittente nazionale Abc, scrive il Guardian, “è libero di lasciare lasciare il paese in qualsiasi momento voglia, cosa che le autorità di frontiera faciliterebbero”.
E Novak Djokovic, bloccato in un albergo a Melbourne in attesa del ricorso contro il respingimento alla frontiera, ringrazia chi “in giro per il mondo” lo sta sostenendo.
“Grazie alla mia famiglia, ai miei cari, alla Serbia e a tutte le brave persone nel mondo che mi hanno inviato il loro sostegno. Grazie a Dio per la salute”, ha scritto in un messaggio in serbo su Instagram. Questo supporto, “lo sento ed è molto apprezzato”, ha scritto anche in inglese. Il serbo n.1 al mondo dovrà attendere lunedì prossimo in una sorta di ‘semidetenzione’ per sapere potrà restare o meno in Australia e prendere parte agli Australian Open.   MONDO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Basket, Nba: New York all’ultimo respiro, Boston finisce ko
R.J.Barrett regala il successo ai Knicks. A Ovest guidano i Suns
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
19:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il canestro realizzato proprio sul suono della sirena dal canadese Rowan Alexander Barrett jr., meglio noto come R.J.Barrett, ha regalato la vittoria ai New York Knicks nel match contro Boston, che si è disputato nella notte Nba ed è stato contrassegnata dalla sfida ravvicinata fra Evan Fournier (41 punti) e Jayson Tatum (36 punti).
Il team newyorkesi, grazie a questa affermazione, ha firmato il sorpasso sui Celtics, collocandosi al 10/o posto a Est.
Memphis ha messo assieme il settimo successo, piegando agilmente Detroit, mentre Golden State ha ceduto al cospetto di New Orleans, trascinata dai 32 punti di Brandon Ingram. Il primo posto in classifica a Ovest è adesso occupato dai Phoenix Suns, che si sono sbarazzati dei Los Angeles Clippers grazie a una tripla doppia firmata da Chris Paul Risultati: Phoenix-LA Clippers 106-89 New York-Boston 108-105 Memphis-Detroit 118-88 New Orleans-Golden State 101-96.   BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Corea Nord salta Pechino 2022, ma critica boicottaggio Usa
‘A causa pandemia Covid’. Assicura sostegno a riuscita Giochi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 gennaio 2022
10:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Corea del Nord salta le imminenti Olimpiadi e Paralimpiadi di Pechino 2022, ma accusa i tentativi degli Usa di impedire “l’apertura con successo dei Giochi invernali”.
Pyongyang, in una nota della Kcna, ha riferito che la diffusione del Covid-19 è alla base della scelta, ripresentando le motivazioni che spinsero il Paese a evitare i Giochi estivi di Tokyo.
La mossa è stata comunicata alla Cina con una lettera del Comitato olimpico nazionale e del ministero dello Sport nordcoreani. I preparativi per Pechino 2022 “sono stati compiuti in modo soddisfacente grazie agli sforzi positivi” della leadership sotto il presidente Xi Jinping.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela, RORC Transat: Maserati Multi 70 e Soldini al via
Lo skipper aderisce al programma Ocean Decade dell’Unesco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
12:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mancano meno di 24 ore al via dell’8/a RORC Transatlantic Race, da Lanzarote a Grenada.

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini si uniscono al programma Ocean Decade dell’Unesco.
Il via domani alle ore 12 italiane con l’evento organizzato dal Royal Ocean Racing Club, in collaborazione con lo Yacht Club de France. Maserati Multi 70, e le altre 31 imbarcazioni iscritte alla regata, partiranno in due flotte leggermente scaglionate da Puerto Calero, Lanzarote, e percorreranno 2.995 miglia, superando le Canarie e navigando attraverso l’oceano Atlantico fino all’isola di Grenada, nei Caraibi orientali. Maserati Multi 70 solcherà l’oceano in assetto volante, sfidando i tre multiscafi rivali, due dei quali armati di foil di ultima generazione: Argo di Brian Thompson (Usa), e PowerPlay con a bordo gli inglesi Giles Scott (tattico di Ineos Team UK in Coppa America, vincitore di due ori olimpici nella classe Finn) e Miles Seddon (che con Phaedo3 nel 2015 ha stabilito il record su questa tratta). Terzo competitor del team italiano è il maxi-trimarano di 80 piedi Ultim Emotion 2 di Antoine Rabaste (Francia). Comune obiettivo infrangere il record di 5 giorni, 22h46’03”, stabilito dal MOD70 Phaedo 3 di Lloyd Thornburg nel 2015. “Prevediamo una regata bella e avvincente, anche se la situazione meteo in questo momento appare complicata da una depressione piuttosto bassa che fa sparire l’Aliseo: la rotta classica per i Caraibi si annuncia lenta e con poco vento – spiega Soldini -. Forse la soluzione sarà cercare venti più stabili attorno alla bassa e quindi fare una rotta nord, malgrado alcuni passaggi difficili. La gara sarà molto combattuta”. Maserati Multi 70 partecipa alla RORC Transatlantic Race per la terza volta le edizioni 2016 e 2018, quando tagliò per primo la linea del traguardo con un tempo di 6 giorni, 18h54’03”. L’equipaggio che accompagnerà Giovanni Soldini è formato da Vittorio Bissaro, Oliver Herrera Perez, Thomas Joffrin, Francesco Pedol, Matteo Soldini. Per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70, la regata transoceanica segna l’inizio di una nuova stagione al servizio della salvaguardia degli oceani.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il New York Times compra il sito di sport Athletic
Accordo raggiunto, per 550 milioni di dollari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
14:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
The New York Times Company, la società proprietaria del New York Times, ha raggiunto un accordo per l’acquisto del sito di notizie sportive The Athletic da 1,2 milioni di abbonati, per 550 milioni di dollari.
Lo riferisce lo stesso quotidiano della Grande Mela.
Una accordo che avvicina il giornale, con otto milioni di abbonati online al momento, al suo obiettivo di 10 milioni entro il 2025.
Allo stesso temo amplia la sua offerta di informazione offrendo una copertura approfondita in ambito sportivo dal Nord America, Regno Unito ed Europa a cura dei giornalisti di The Athletic.   ECONOMIA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Cade e si spara, morto campione mondiale juniores tiro a volo
Si era ferito durante battuta di caccia con gli amici nel Pisano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PISA
07 gennaio 2022
14:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto nella notte all’ospedale di Cecina (Livorno) Cristian Ghilli, 19enne campione mondiale juniores di tiro a volo (skeet) che ieri era rimasto ferito in un incidente avvenuto al termine di una battuta di caccia con gli amici nei boschi di Montecatini val di Cecina, in provincia di Pisa.

Il giovane è rimasto ferito da un colpo di fucile all’addome e alla mano partito accidentalmente dal suo fucile mentre si era piegato per raccogliere i bossoli della battuta di caccia.
Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi: trasferito in ospedale in codice rosso, i medici hanno tentato un disperato intervento chirurgico all’addome per arrestare la grave emorragia in corso, ma Ghilli è morto durante l’operazione.   CRONACA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Messaggio Djokovic, grazie a chi mi dà sostegno
Post del n.1 del tennis su Instagram, lo sento e apprezzo molto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
15:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic, bloccato in un albergo a Melbourne in attesa del ricorso contro il respingimento alla frontiera, ringrazia chi “in giro per il mondo” lo sta sostenendo.
“Grazie alla mia famiglia, ai miei cari, alla Serbia e a tutte le brave persone nel mondo che mi hanno inviato il loro sostegno.
Grazie a Dio per la salute”, ha scritto in un messaggio in serbo su Instagram. Questo supporto, “lo sento ed è molto apprezzato”, ha scritto anche in inglese.
Il serbo n.1 al mondo dovrà attendere lunedì prossimo in una sorta di ‘semidetenzione’ per sapere potrà restare o meno in Australia e prendere parte agli Australian Open.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto Dakar: sesta tappa a Sanders, indietro Petrucci
Tra le auto si impone Terranova, Al-Attiyah resta leader
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
19:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tra voci di possibili cancellazioni della corsa per rischi di terrorismo, si è svolta la sesta tappa della Dakar 2022, che anche oggi prevedeva un percorso ad anello, con partenza e arrivo a Riad.
A causa di problemi sul tracciato, la prova delle moto è stata notevolmente accorciata, con la classifica determinata dai tempi fatti registrare al 101/o chilometro.
La vittoria è stata attribuita all’australiano Daniel Sanders (GasGas), la terza per lui in questa edizione, davanti al compagno di squadra Sam Sunderland, il quale resta al comando della classifica generale, e all’austriaco Matthias Walkner. Solo 40/o dopo una caduta Danilo Petrucci, che aveva vinto la tappa di ieri.
Tra le auto si è imposto Orlando Terranova (BRX) davanti a Mattias Ekstrom (Audi) e Yazeed Al Rahji (Toyota), il quale è salito al secondo posto della classifica generale a 50 minuti dal compagno di scuderia Nasser Al-Attiyah. Resta al terzo posto Sebastian Loeb con la BRX.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennista ceca Voracova fermata a Melbourne come Djokovic
Ministro Praga, motivi analoghi, andrà in stesso hotel
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
16:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La polizia di frontiera australiana ha impedito l’ingresso nel Paese alla tennista ceca Renata Voracova perchè non in regola con le norme anti Covid, per motivi analoghi a quelli contestati al numero uno al mondo Novak Djokovic.
Lo scrive la Cnn citando il ministro degli Esteri ceco.

L’Australian Border Force l’avrebbe fermata e condotta nella stessa struttura dove Djokovic sta attendendo l’udienza di lunedì sull’ordine di espulsione. Anche a Voracova è stato chiesto di lasciare il Paese, dove era arrivata mostrando una esenzione dal vaccino legata al fatto di aver avuto il Covid-19 negli ultimi sei mesi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dubbi Roma su ‘Stadio Rossi’, assessore Sport contro
“Grande campione ma l’Olimpico ce lo teniamo stretto”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
07 gennaio 2022
17:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’idea di intitolare lo Stadio Olimpico a Paolo Rossi, bomber del trionfale Mondiale del 1982 scomparso un anno fa, desta dubbi nella Capitale.
L’ordine del giorno che chiede di intestare a “Pablito” l’impianto sportivo di Roma è stato approvato di recente alla Camera con 387 voti a favore, ma – nonostante l’unanime apprezzamento per l’indimenticato campione – in città ha raccolto diverse perplessità, sui social tra i tifosi di Roma e Lazio, ma anche in Campidoglio.
Da ultimo è stato l’assessore capitolino allo Sport, Alessandro Onorato, a dirsi apertamente contrario: “Non c’era nessun bisogno di mettere una grande figura come quella di Paolo Rossi al centro di un dibattito costante come questo e mi permetto di dire che non c’è nessun bisogno di cambiare nome allo Stadio Olimpico”.
Onorato parla di “approccio da colonialismo su Roma”. E durante un intervento in radio, si domanda: “Vi pare normale che il Parlamento debba decidere il nome da dare allo stadio della città di Roma? Al massimo se ne dovrebbe occupare il Comune. Con il sindaco Gualteri avevamo deciso di non entrare in questa vicenda, ma visto che mi avete fatto la domanda – chiarisce nel corso dell’intervista – direi che forse è il caso d’intitolargli lo stadio di qualche altra squadra dove Paolo Rossi ha militato e in questo modo ricordare una figura che tutti abbiamo amato.
Il nome Stadio Olimpico è stupendo, ci ricorda le Olimpiadi del 1960 e ce lo teniamo stretto”. Rossi, precisa il titolare dello sport della Capitale, è “un grande campione che tutti abbiamo amato ma che ha militato in sei squadre del nord e che a Roma ha giocato soltanto in trasferta”.   CALCIO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Vezzali ‘anche calcio, basket,volley a conferenza Stato-Regioni’
Sottosegretario Sport, l’ho chiesto a ministro Gelmini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 gennaio 2022
18:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho chiesto al ministro Gelmini di estendere ai presidenti federali di calcio, basket e volley e ai rappresentanti delle Leghe la Conferenza Stato-Regioni di mercoledì 12 gennaio”.
Lo annuncia la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.
“Ritengo necessario – spiega – condividere ogni possibile decisione anche con i vertici di Figc, Gabriele Gravina, della Fip, Gianni Petrucci, e della Fipav, Giuseppe Manfredi, e con le Leghe, che sono il punto di riferimento per l’organizzazione dei campionati e nei cui confronti si dispiegherebbero gli eventuali effetti negativi, non soltanto economici.
È il momento dell’unità. Lo sport – conclude Vezzali – deve essere compatto, mettendo al sicuro la salute di atleti e tifosi e garantendo la regolarità dei campionati”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ghiaccio: Europei Velocità; due bronzi per l’Italia
Team Pursuit e Lollobrigida sul podio nella prima giornata
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
HEERENVEEN
07 gennaio 2022
23:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In attesa delle gare olimpiche di Pechino, il pattinaggio di velocità su ghiaccio propone gli Europei a Heerenven, e il 2022 della pista lunga italiana parte con il botto.

Nella prima giornata di gare della competizione continentale, sul mitico ghiaccio olandese della Thialf, la squadra azzurra conquista due medaglie, i bronzi del Team Pursuit maschile e di Francesca Lollobrigida sui 3000 metri.

Così si conferma di alto profilo, nonostante i pesanti carichi di lavoro delle ultime settimane, la stagione dell’Italia guidata del ct Maurizio Marchetto, dall’allenatore sprint Matteo Anesi e da quello delle distanze medio-lunghe Enrico Fabris, olimpionico di Torino 2006, e arrivano le prime dopo le ottime prestazioni in Coppa del Mondo.
Il Team Pursuit tricolore coglie il primo podio azzurro della competizione con un bel bronzo conquistato con il tempo di 3’43″416 dai tre finanzieri Davide Ghiotto, Andrea Giovannini e Michele Malfatti, già terzi in Coppa del Mondo a Salt Lake City.
Scesi sul ghiaccio accoppiati con la Norvegia (argento a fine gara), sono stati bravi a tenere il ritmo necessario per aggiudicarsi il terzo posto definitivo. Il successo è andato all’Olanda padrona di casa.
Bene anche Francesca Lollobrigida che, sui 3000 metri, chiude terza e prosegue nella striscia di podi su una distanza in cui lo scorso dicembre, nella tappa di Coppa del Mondo di Calgary, aveva conquistato la vittoria con record italiano. Il cronometro odierno si ferma a 4’00″615, dietro soltanto alle olandesi Schouten – prima – e De Jong – seconda -. Un’altra soddisfazione per una stagione fin qui perfetta che regala a Lollobrigida la quinta medaglia continentale in carriera. Sedicesima l’altra italiana Laura Peveri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis:legali Djokovic, esentato vaccino per contagio a dicembre
N.1 mondo ha chiesto di potersi allenare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 gennaio 2022
09:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE, 08 GEN – Il n.1 del tennis mondiale Novak Djokovic è stato esentato dalla vaccinazione contro il Covid-19 perché ha contratto il virus a dicembre.
Lo hanno annunciato i suoi avvocati in un documento depositato in tribunale in Australia.
“La data del primo test positivo per il Covid è stata registrata il 16 dicembre 2021”, si legge in un documento depositato presso il tribunale federale, che cerca di ribaltare il rifiuto del suo visto per entrare in Australia e partecipare agli Australia Open di tennis.
Djokovic – hanno aggiunto i suoi avvocati – ha chiesto di essere trasferito dal centro in cui è stato costretto ad alloggiare a Melbourne in modo da poter allenarsi prima degli Australian Open.
Djokovic è alloggiato al Centre Park Hotel dal suo arrivo in Australia nonostante le sue richieste di trasferimento.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic chiede di essere trasferito e di potersi allenare
Lo hanno detto i suoi avvocati
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
08 gennaio 2022
15:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tennista numero 1 al mondo Novak Djokovic è stato esentato dalla vaccinazione contro il Covid-19 perché ha contratto il virus a dicembre, secondo quanto affermato dai suoi avvocati in un documento depositato in tribunale a Melbourne.
“La data del primo test positivo per la PCR Covid è stata registrata il 16 dicembre 2021”, si legge in un documento depositato presso il tribunale federale, che cerca di ribaltare l’annullamento del suo visto per entrare in Australia.
Il numero uno al mondo di tennis Novak Djokovic ha chiesto di essere trasferito dall’hotel di Melbourne trasformato in struttura per viaggiatori irregolari in modo da potersi allenare per gli Australian Open: lo hanno detto i suoi avvocati.
Djokovic è stato ospitato al Park Hotel sin dal suo arrivo nel Paese “nonostante le sue richieste di trasferimento”, hanno affermato i suoi avvocati nella richiesta di annullamento della cancellazione del visto depositata oggi al tribunale federale australiano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Slittino: Fischnaller terzo nel singolo di cdm a Sigulda
Per l’altoatesino è il quarto podio stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 gennaio 2022
13:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna nuovamente sul podio nel singolo maschile della Coppa del mondo di slittino Dominik Fischnaller.
Sul budello lettone di Sigulda il 28enne azzurro si è issato sul terzo gradino, a 201 millesimi di distanza dal vincitore, il padrone di casa Kristers Aparjods, che ha fissato il cronometro sul tempo di 1’36″483.
Per il carabiniere altoatesino è il quarto podio individuale della stagione, dopo la vittoria nella sprint di Sochi ed i due terzi posti in singolo, ottenuti tra Sochi e Igls. La seconda posizione di giornata è stata appannaggio del tedesco Felix Loch, secondo ex aequo con Fischnaller alla fine della prima run, che ha accumulato un ritardo di 186 millesimi.
Spazio in top 15 anche per un altro italiano, grazie alla prova di Kevin Fischnaller, che ha terminato in 14esima posizione a 941 millesimi dal leader lettone. Più attardato Lukas Gufler al 29esimo posto.
Con i 70 punti guadagnati, la classifica generale vede ora Fischnaller al terzo posto, dietro al primo classificato Johannes Ludwig seguito dall’austriaco Wolfgang Kindl.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: visto negato, tennista ceca Voracova lascia Australia
Anche lei aveva presentato un’esenzione per non vaccinarsi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
08 gennaio 2022
15:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La tennista ceca Renata Voracova si è arreda alle ferree regole australiane anti-Covid e ha lasciato il paese senza partecipare al torneo.

Anche lei aveva presentato un’esenzione per non vaccinarsi, dopo essere guarita dal Covid negli ultimi sei mesi.
Ma per il governo australiano la tennista non è in regola con le norme per entrare nel Paese.
Voracova, 38 anni, era stata trattenuta nello stesso centro di immigrazione di Melbourne dell’asso del tennis serbo Novak Djokovic che sta tentando di annullare la cancellazione del suo visto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: entra nelle università, corsi a scienze motorie
D’Ambrosi, accordo con Foro Italico, a lezione di ‘nobile arte’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 gennaio 2022
14:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il pugilato entra nelle Università.

Lo annuncia il presidente della federboxe, Flavio D’Ambrosi, spiegando che “la Federazione ha raggiunto un traguardo importantissimo.
Su input del sottoscritto e del consiglio federale – dice D’Ambrosi -, il consigliere Marco Consolati ha tracciato un accordo con l’Università degli studi di Roma del Foro Italico, attraverso cui verranno istituiti dei corsi di pugilato all’interno della Facoltà di Scienze motorie. Quindi, per la prima volta nella storia – sottolinea il presidente della Fpi – la materia del pugilato entra all’interno dell’università, elevando in Italia a livello accademico la nobile arte” “E questa è una dimostrazione – conclude D’Ambrosi – che, anche se purtroppo la pandemia non si arresta, la Fpi e le sue società affiliate non si fermano. Adesso è il momento di mettere mano ai processi formativi innovandoli ed adeguandoli alle nuove esigenze”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Nadal in finale a Melbourne contro Cressy
Spagnolo: ‘per me è un grande ritorno, mio corpo resiste’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 gennaio 2022
19:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per il suo ritorno dopo cinque mesi senza competizioni e otto giorni prima dell’inizio degli Australian Open, Rafael Nadal si è qualificato per la finale del torneo ATP 250 di Melbourne, dove affronterà il qualificato francese naturalizzato statunitense Cressy (n.112).
Fuori dai giochi dalla semifinale persa al Roland Garros lo scorso giugno – ad eccezione di due partite giocate all’inizio di agosto a Washington – a causa di un infortunio e poi contagiato dal Covid-19 a fine dicembre, Nadal, ora n.
6, sta facendo passi da gigante. Oggi ha sconfitto il finlandese Emil Ruusuvuori (n.95) 6-4, 7-5 in quasi due ore, a due giorni dalla sua prima vittoria d’annata nel 2022 contro il lituano Ricardas Berankis (n.104) 6-2, 7-5. “È un grande ritorno per me dopo sei mesi senza gare – ha detto lo spagnolo – Ci sono ovviamente cose che devo fare meglio. Dopo una lunga assenza, sei ancora un po’ preoccupato per quello che potrebbe succedere, ma il mio corpo resiste”.
Nell’altra semifinale, Cressy ha sorpreso il bulgaro Grigor Dimitrov (n.28) 7-5, 7-6 e si è qualificato per una finale per la prima volta in carriera, a 24 anni. Nella Rod Laver Arena di Melbourne, Nadal punterà all’89° titolo domenica.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic, ‘positivo a dicembre’ ma è giallo sulla data del test
N.1 mondo ha chiesto di potersi allenare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 gennaio 2022
15:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo del tennis e la Serbia in particolare restano con il fiato sospeso in attesa di conoscere la sorte sportiva in Australia di Novak Djokovic.
In vista della decisione del giudice locale attesa per lunedì, i legali del campionissimo della racchetta stanno costruendo la memoria difensiva per consentire a Nole di scendere in campo comunque: secondo i suoi avvocati Djokovic ha contratto il COVID-19 un mese fa, senza avvertire sintomi, e ha ricevuto prima di partire l’autorizzazione scritta per entrare in Australia senza un periodo di quarantena obbligatorio.
Nell’ambito del procedimento avviato con il suo ricorso contro la cancellazione del visto, Djokovic ha dichiarato di essere risultato positivo al test per il coronavirus il 16 dicembre 2021. Una data diventata improvvisamente sospetta in quanto il serbo ha partecipato a due eventi in presenza e senza mascherina il 16 e il 17 dicembre a Belgrado come dimostrano foto e dichiarazioni visibili sui social.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic, intanto, ha chiesto di essere trasferito dal centro in cui è stato costretto ad alloggiare a Melbourne in modo da poter allenarsi prima degli Australian Open. Djokovic è alloggiato al Centre Park Hotel dal suo arrivo in Australia nonostante le sue richieste di trasferimento.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela, RORC Transatlantic: Maserati pronta a dare battaglia
Skipper Soldini: “Situazione meteo complessa, ma ci divertiremo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 gennaio 2022
16:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ partita oggi l’8/a RORC Transatlantic Race.

Maserati Multi 70 e le altre 31 imbarcazioni iscritte alla regata hanno tagliato la linea di partenza in due flotte scaglionate davanti ad Arrecife con un vento di 15-18 nodi da est.
Da Puerto Calero, Lanzarote, percorreranno 2.995 miglia, superando le Canarie e navigando attraverso l’oceano Atlantico fino all’isola di Grenada, nei Caraibi orientali. Sulla linea, armati di foil di ultima generazione, i diretti rivali del team italiano: Argo con Brian Thompson (Usa), e PowerPlay che vede a bordo i velisti inglesi Giles Scott (tattico di Ineos Team UK in Coppa America, vincitore di due ori olimpici nella Classe Finn) e Miles Seddon (che, con Phaedo3, nel 2015 ha stabilito il record su questa tratta). Terzo competitor del team italiano è il maxi-trimarano di 80 piedi Ultim Emotion 2 di Antoine Rabaste (Francia). Una sfida aperta al record di velocità di 5 giorni, 22h46’03”, stabilito dal MOD70 Phaedo 3 di Lloyd Thornburg nel 2015. Maserati Multi 70, in assetto volante, è partito sotto costa, più al largo invece Argo e PowerPlay. Alla boa di disimpegno i trimarani hanno effettuato la prima strambata con ordine di passaggio PowerPlay, seguito da Maserati Multi 70 e Argo. Maserati Multi 70 naviga in seconda posizione a una velocità di 25 nodi a meno di due miglia dietro PowerPlay. “La situazione meteo si conferma complessa – ha commentato Giovanni Soldini, a pochi minuti dalla partenza -. La grande decisione sta nel rischiare di rimanere più bassi e avere venti leggeri o invece cercare il fronte freddo al nord col rischio però di non riuscire a riagganciare l’Aliseo sulla fine del percorso e quindi rimanere incastrati nell’alta pressione che si forma dietro il fronte. Sarà una regata molto tattica e noi siamo determinati. Ci sarà da divertirsi”.
Maserati Multi 70 partecipa alla RORC Transatlantic Race per la terza volta dopo aver gareggiato nelle edizioni del 2016 e del 2018, quando ha tagliato per primo la linea del traguardo con un tempo di 6 giorni, 18h54’03”. L’equipaggio che accompa Giovanni Soldini è composto da Vittorio Bissaro, Oliver Herrera Perez, Thomas Joffrin, Francesco Pedol, Matteo Soldini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa America: American Magic si iscrive alla 37/a edizione
Team Usa si aggiunge d Alinghi, Luna Rossa e Ineos Britannia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 gennaio 2022
16:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
American Magic annuncia che è pronta alla sfida per la 37/a America’s Cup di vela, detenuta da Emirates Team Neww Zealand, in rappresentanza del New York Yacht Club.
“Come fiduciario di più lunga data dell’America’s Cup e come nostro prezioso partner durante la 36/a America’s Cup, siamo lieti di rappresentare ancora una volta il NYYC per riportare la coppa alle proprie origini”, ha commentato Doug DeVos, patron di American Magic.
“Abbiamo ottenuto un’esperienza di successo durante la 36/a edizione del trofeo e abbiamo riflettuto, valutato le opzioni: alla fine abbiamo deciso che American Magic potesse essere in lizza anche nella successiva edizione”.
“L’America’s Cup rimane la vetta più alta della vela e una delle sfide più difficili nel mondo dello sport – ha osservato Paul M.Zabetakis, commodoro del New York Yacht Club -. La lezione ricevuta durante la nostra precedente campagna, combinate con le risorse fisiche e intellettuali di American Magic, ci assicurano di affrontare questa sfida con una forte possibilità di vincere”.
Il team e il sodalizio di appartenenza attendono l’annuncio della sede e del programma delle gare per l’AC37, i dettagli per l’America’s Cup World Series, il piano per gli eventi giovanili e femminili. L’annuncio della sede è previsto per il 31 marzo.
Gli statunitensi si aggiungono a Ineos Britannia, Challenger of Record, a Luna Rossa e agli svizzeri di Alinghi. E non è finita: Stars+Stripes, sostenuta fino a qualche mese fa dal New York Yacht Club, potrebbe lanciare la sfida se riuscirà a trovare il sostegno di un altro yacht club.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Odermatt vince gigante Adelboden e azzurri indietro
Primo italiano Giovanni Borsotti ma solo 17/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ADELBODEN
08 gennaio 2022
19:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo svizzero marco Odermatt – 24 anni, 5/o successo stagionale e 9/o in carriera con primato sempre piu’ solido di 845 punti in classifica generale -ha vinto in 2.4.45 lo slalom gigante di cdm di Adelboden.

Dietro di lui l’austriaco Manuel Feller in 2.34.93 ed il francese Alexis Pinturault in 2.34.99 Miglior azzurro- uscito ed infortunato nella prima manche il gigantista n.1 Luca De Aliprandini- pur con una buona prova complessiva in questo ultimo gigante prima delle Olimpiadi che potrebbe significare una convocazione per Pechino, e’ stato Giovanni Borsotti ma solo 17/o in 2.38.68.
Poi ci sono Alex Hofer 18/o in 2.28.75, Simon Maurberger 19/o in 2.28.77, Giovanni Franzoni 247o in 2.39.15 . Riccardo Tonetti che, 11/o e miglior italiano dopo la prima manche, ha buttato al vento la gara con un erroraccio sul muro finale quando stava facendo una prova eccellente, finendo così’ solo 23/o in 2.39.10.
Domani la tappa di Adelboden si chiude con lo slalom speciale con l’Italia che punta tutto sul giovane Alex Vinatzer che ha voluto partecipare, partendo per ultimo, anche al gigante finendo pero’ fuori gia’ nella prima manche.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Bassino 3/a in gigante Kranjska, vince svedese Hector
Domenica nella localita’ slovena tocca allo slalom speciale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
KRANJSKA GORA
08 gennaio 2022
19:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurra Marta Bassino – 25 anni e 19/esimo podio in carriera – e’ arrivata 3/a in 2.17.11 nello slalom gigante di cdm di Kranjska Gora.
Ha vinto – secondo successo stagionale – la svedese Sara Hector in 2.15.79 davanti alla francese Tessa Worley in 2.16.75.

Mentre per l’Italia in classifica c’e’ poi solo Elena Curtoni 26/a in 2.20.21, indietro sono finite gigantiste quotatissime come Mikaela Shiffrin 7/a in 2.17.84 e Petra Vlhova 15/a in 2.18.34. Domenica nella localita’ slovena tocca allo slalom speciale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ghiaccio: Europei Velocità,ancora un bronzo per Lollobrigida
Dopo terzo posto nei 3000 metri, azzurra si ripete sui 1500
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
HEERENVEEN
08 gennaio 2022
21:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La stagione di Francesca Lollobrigida prosegue sempre meglio, in attesa delle gare olimpiche di Pechino.
Due giornate e due medaglie per la pattinatrice su ghiaccio originaria di Frascati in questa edizione degli Europei di velocità a Heerenveen, in Olanda.

La 30enne azzurra, dopo il podio di ieri sui 3000 metri, sul ghiaccio della Thialf replica anche sui 1500, dove firma un’altra grande prestazione che le vale il secondo bronzo continentale in questa rassegna continentale e il primo in assoluto per lei sulla distanza.
La Lollo, pronipote dell’attrice Gina, non sbaglia un colpo: in pista in coppia con la russa Golubeva nella penultima tornata,stampa un notevole 1’54″505 sul traguardo prendendosi il primo posto provvisorio che, con due atlete soltanto attese a completare la gara, significa già medaglia assicurata a più 28 centesimi sull’olandese Groenewoud.
Poi le altre due ‘Orange’ non sbagliano, con la De Jong d’oro in 1’54″083″ e la Wüst d’argento in 1’54″083: arriva così il bronzo dell’azzurra campionessa in estate (45 medaglia in carriera) anche nel pattinaggio a rotelle.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: a Belgrado nuova manifestazione in suo appoggio
Il padre, non si può parlare di Australian Open, è torneo chiuso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BELGRADO
09 gennaio 2022
11:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Centinaia di persone, per il terzo giorno consecutivo, si sono radunate oggi davanti al parlamento serbo a Belgrado per esprimere sostegno e solidarietà a Novak Djokovic, il numero uno del tennis mondiale sempre bloccato a Melbourne in un hotel per immigrati e richiedenti asilo a causa della sua posizione ritenuta non regolare in base alla normativa australiana sull’obbligo vaccinale e le misure di prevenzione anticovid.
“Ormai non si può più parlare di Australian Open, non è un torneo ‘aperto’, ma ‘chiuso’ “, ha detto ai dimostranti il padre del campione, Srdjan Djokovic, presente al raduno unitamente alla moglie Dijana.
“Il popolo e il mondo intero sono con lui – ha aggiunto. Tutti lo sostengono, ortodossi, musulmani, buddisti. Per lui ciò vale di più della vittoria in decine di Grand Slam. Avete visto l’appoggio tributatogli davanti all’hotel”.
La madre di Djokovic da parte sua ha ringraziato di cuore tutti coloro che sono accorsi a manifestare a favore del figlio nonostante il freddo e il cattivo tempo. “So che non dormite per lui. Vi prego, con la preghiera di dargli la forza di superare quello che gli è capitato in Australia”, ha detto la mamma del campione serbo. Novak Djokovic resterà bloccato in hotel fino alla decisione sul ricorso presentato dai suoi legali, attesa per lunedì.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Taekwondo, Dell’Aquila batte anche Covid: ‘Fate tutti la terza dose’
Olimpionico è Best 2021 per federazione mondiale e negativizzato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 gennaio 2022
16:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un anno da incorniciare – come testimonia il premio ‘Best of 2021′ attribuito dalla federtaekwondo mondiale – anche se Vito Dell’Aquila lo ha concluso con festività natalizie in quarantena.
“Ho avuto il Covid, mi sono negativizzato due giorni fa: per questo ho dovuto rimandare la terza dose di vaccino, che consiglio a tutti”, dice il primo olimpionico azzurro nato nel 2000.
“Il premio di miglior atleta ai Giochi mi riempie di gioia – spiega il 21enne campione azzurro – soprattutto perchè viene dal voto popolare di migliaia di persone: e’ un riconoscimento all’atleta e al ragazzo che sono”. Semplice come sempre: “Ho appena preso la patente, e con i soldi del premio acquistero’ una macchina – aggiunge Dell’Aquila – Ho cominciato l’universita’, comunicazione digitale, e sono entusiasta. E poi mi carica il fatto che sara’ un anno agonisticamente intenso: io senza combattere non so stare, gli ultimi due anni con poche gare e la testa tutta e sola alle Olimpiadi per me sono state una sofferenza…Ora invece farò tante gare, ovviamente con obiettivo Parigi 2024”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Nadal vince Atp Melbourne, non giocava da agosto
Lo spagnolo in finale supera lo statunitense Cressy 7-6 6-3
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 gennaio 2022
13:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non giocava un torneo ATP dallo scorso agosto.
Ma gli è bastata una settimana per conquistare il titolo numero 89 della sua carriera. Rafa Nadal ha già firmato un nuovo record.
Divertente e combattuta la finale contro Maxime Cressy, statunitense di origine francese sconfitto 7-6(6) 6-3.
Nadal ha fatto valere l’esperienza, e i sette ace nel secondo set hanno fatto il resto. Rimane la settimana da applausi di Cressy, che a Melbourne ha sconfitto Reilly Opelka salvando due match point e Grigor Dimitrov.
Con il trionfo al Melbourne Summer Set, il 2022 è la diciannovesima stagione consecutiva con almeno un titolo all’attivo per il maiorchino.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Australia, 17 italiani al via delle qualificazioni
Undici uomini e 6 donne a caccia di un posto nel main draw
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 gennaio 2022
23:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono 17 gli italiani – 11 uomini e 6 donne – impegnati da domani nelle qualificazioni degli Australian Open, primo Slam del 2022 in programma dal 17 al 30 gennaio sui campi in cemento di Melbourne Park.

Nel torneo maschile sono in gara Federico Gaio, 28esima testa di serie, Salvatore Caruso, 29esima testa di serie, Filippo Baldi, Andrea Arnaboldi, Gian Marco Moroni, Alessandro Giannessi, Lorenzo Giustino, Flavio Cobolli, Thomas Fabbiano, Franco Agamenone e Andrea Pellegrino.
In quello femminile sono ai nastri di partenza Martina Trevisan, seconda testa di serie, rimasta fuori di un soffio dal tabellone principale, la veterana azzurra Sara Errani, nona testa di serie, Lucia Bronzetti, 26esima testa di serie, Lucrezia Stefanini, Federica Di Sarra ed Elisabetta Cocciaretto, quest’ultima al rientro alle competizioni dopo un 2021 piuttosto travagliato (è ferma dallo scorso luglio) per un problema al ginocchio sinistro.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: Canberra a tribunale, ‘va respinto, decidiamo noi’
Per Governo Australia infezione Covid non garantisce esenzione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 gennaio 2022
15:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per il governo australiano l’infezione da Covid non è una motivazione sufficiente per ottenere l’esenzione medica e Novak Djokovic non ha fornito ulteriori prove evidenti di controindicazione al vaccino.
Il campione serbo non puo’ dunque entrare nel Paese nè prendere parte agli Australian Open, e indipendentemente dal giudizio del Tribunale chiamato ad esprimersi sull’annullamento del visto, e’ competenza del Governo la scelta di non far entrare in Australia Djokovic.

A poche ore dall’udienza sulla validità o meno della certificazione anti covid del giocatore serbo per entrare in Australia e partecipare agli Australian Open, il tribunale di Melbourne ha pubblicato la risposta che il governo australiano porterà in aula, nella quale gli avvocati del governo australiano sottolineano il fatto che il campione serbo “non è vaccinato”. Come si legge al punto 64, non esistono garanzie di ingresso da parte di un non cittadino australiano nel Pese.
Esistono infatti criteri per l’ingresso e ragioni per cui il visto può essere annullato o rifiutato. Anche se a Djokovic è stato confermato che le sue domande soddisfacevano i requisiti per poter viaggiare in Australia senza quarantena, il Ministro dell’Interno ha il potere di verificare le prove e di cancellare il visto. In conclusione, si legge nel documento, la domanda di Novak Djokovic deve essere rifiutata. In un altro passo importante del documento il Governo ribadisce la propria facoltà di annullare il visto anche nel caso in cui il tribunale desse ragione a Djokovic e revocasse la prima cancellazione del visto.
Questo perché “l’Australia, in quanto paese sovrano, mantiene la massima discrezionalità su chi lascia entrare nel suo Paese”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per il governo australiano l’infezione da Covid non è una motivazione sufficiente per ottenere l’esenzione medica e Novak Djokovic non ha fornito ulteriori prove evidenti di controindicazione al vaccino.
Il campione serbo non puo’ dunque entrare nel Paese nè prendere parte agli Australian Open, e indipendentemente dal giudizio del Tribunale chiamato ad esprimersi sull’annullamento del visto, e’ competenza del Governo la scelta di non far entrare in Australia Djokovic.
Alla vigilia dell’udienza di questa notte, è questa la posizione dell’esecutivo australiano, contenuta nella risposta che sara’ portata in udienza.

A poche ore dall’udienza sulla validità o meno della certificazione anti covid del giocatore serbo per entrare in Australia e partecipare agli Australian Open, il tribunale di Melbourne ha pubblicato la risposta che il governo australiano porterà in aula, nella quale gli avvocati del governo australiano sottolineano il fatto che il campione serbo “non è vaccinato”. Come si legge al punto 64, non esistono garanzie di ingresso da parte di un non cittadino australiano nel Pese. Esistono infatti criteri per l’ingresso e ragioni per cui il visto può essere annullato o rifiutato. Anche se a Djokovic è stato confermato che le sue domande soddisfacevano i requisiti per poter viaggiare in Australia senza quarantena, il Ministro dell’Interno ha il potere di verificare le prove e di cancellare il visto. In conclusione, si legge nel documento, la domanda di Novak Djokovic deve essere rifiutata. In un altro passo importante del documento il Governo ribadisce la propria facoltà di annullare il visto anche nel caso in cui il tribunale desse ragione a Djokovic e revocasse la prima cancellazione del visto. Questo perché “l’Australia, in quanto paese sovrano, mantiene la massima discrezionalità su chi lascia entrare nel suo Paese”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: 7/a tappa vincono Loeb (auto) e Florimo (moto)
Fra le quattro ruote comanda sempre al-Attiyah, nobile del Qatar
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
RIYAD
09 gennaio 2022
17:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
All’attacco per tutta la giornata, il nove volte campione del mondo di rally Sebastien Loeb ha vinto la settima tappa della Dakar, di 402 km da Riyad ad al-Dawadimi.
Al secondo posto, staccato di 5’26” e al volante di una Toyota, si è piazzato il leader della classifica generale, il Principe del Qatar Nasser al-Attiyah, che è anche un campione di tiro a volo (bronzo olimpico nel 2012) e di endurance/equitazione.
Al terzo posto, a 7’43” l’Audi dello spagnolo Carlos Sainz.
In classifica generale al-Attiyah è primo con 44’59” su Loeb e 53’31” sul saudita Yazeed al-Rajhi.
Cambio al vertice delle moto: oggi si è imposto il cileno José Cornejo Florimo, mentre il britannico Sam Sunderland, che ha perso una ventina di minuti sui primi di giornata, ha ceduto il primato al francese Adrien Van Beveren, oggi 11/o. Si è ritirato uno dei favoriti, l’australiano Daniel Sanders, che con la sua Ktm ha avuto un incidente senza gravi conseguenze.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Callipo Vibo in campo con mascherina, perde 3-0
Calabresi sconfitti a Milano,ma con volti protetti ‘è più sicuro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 gennaio 2022
21:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Terza vittoria consecutiva nella Superlega di pallavolo per l’Allianz Milano, che ha battuto la Callipo Vibo Valentia per 3-0 (25-18, 25-19, 25-13) in una delle due uniche partite della massima serie giocate oggi (nell’altra Modena ha vinto 3-2 a Piacenza).

E anche oggi, come già era successo nel match del giorno dell’Epifania contro la Leo Shoes Modena, nel Vibo Valentia quasi tutti i giocatori sono scesi in campo e hanno giocato con la mascherina sul volto nel tentativo di ridurre al minimo il rischio di contagio in squadra.
“Nello spogliatoio abbiamo pensato che, se c’è una minima possibilità di ridurre il rischio, è giusto provarci – aveva spiegato il capitano Davide Saitta -. Anche se non ci sono indicazioni mediche specifiche al riguardo, noi le usiamo. Ma all’inizio bisogna abituarsi, anche con la respirazione”.
Le mascherine utilizzate da Vibo sono state ordinate da Mauricio Borges, uno dei giocatori del team calabrese, in Brasile, paese in cui già vari pallavolisti, come Lucao e la capitana della Seleçao donne Macris, hanno fatto la scelta di mettersele quando vanno in campo.
Fra i 1.406 spettatori di oggi, da sottolineare la folta rappresentanza nipponica: infatti erano presenti molti tifosi che fanno parte dell’Associazione Giapponese del Nord Italia, desiderosi di ammirare i loro beniamini Yuki Ishikawa dell’Allianz e Yuji Nishida del Callipo (che però non è entrato). Inutile dire che anche i supporter del Sol Levante avevano tutti la mascherina, nel loro caso la Ffp2 come da ultimo decreto legge in vigore per il pubblico degli sport di squadra.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Polo: US Assn. vince il Challenge di Cortina
Match spettacolari sulla neve, sognando l’Olimpiade del 2026
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CORTINA D’AMPEZZO
09 gennaio 2022
22:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata U.S.
Polo Assn.
a fare festa nella finale dell’ ‘Italia Polo Challenge Cortina 2022′ che ha riportato un torneo di polo sulla neve a Cortina d’Ampezzo, dove questo sport spera di far parte del programma olimpico nel 2026.
La Regina delle Dolomiti quest’anno è tornata infatti ad essere cornice di un quadrangolare che ha rinnovato la lunga tradizione che la lega a questo spettacolare sport. La finale tra U.S. Polo Assn. e Goldspan è stata la spettacolare conclusione del torneo, giocatosotto la luce dei riflettori al Centro Sportivo Antonella De Rigo a Fiames, che ha richiamato tantissimi appassionatiche hanno sfidato il freddo pungente godendo però di uno spettacolo di alto livello.
In finale la squadra di U.S. Polo Assn. composta dal francese Clement Delfosse (hp 5) e dai tedeschi Patrick Maleitzke (hp 5) e dal capitano Daniel Deistler (hp 0), ha prevalso per 14 a 11,5 su Goldspan, andata in campo con gli argentini Valentin Novillo Astrada (hp 6) e Pablo Guinazù (hp 3) e il lussemburghese Bert Poeckes (hp 0), quest’ultimo capitano.
Nella finale per il terzo posto successo dei campioni d’Italia del polo estivo, il Battistoni Roma, che hanno sconfitto per per 8-6 l’Hotel de la Poste.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: avviata in ritardo udienza online
Battaglia legale per partecipazione del serbo agli Open
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
10 gennaio 2022
00:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ iniziata l’udienza online tra i legali di Novak Djokovic e le autorità australiane per permettere alla superstar del tennis di rimanere a Melbourne e inseguire il decimo titolo degli Australian Open.
La battaglia legale ha avuto inizio in ritardo per un problema tecnico.

Gli avvocati di Djokovic dovranno dimostrare la validità dell’esenzione dal vaccino del serbo dopo che questi aveva contratto il covid lo scorso dicembre. Ma per il governo australiano l’infezione da Covid non è una motivazione sufficiente per ottenere l’esenzione medica e Novak Djokovic non ha fornito ulteriori prove evidenti di controindicazione al vaccino.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: espulsione da Australia ulteriormente ritardata
Fino alla fine della causa che è in corso a Melbourne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
10 gennaio 2022
06:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un giudice australiano ha deciso di ritardare qualsiasi tentativo di espellere dal Paese la star del tennis Novak Djokovic fino alla fine della giornata odierna, poiché la sua causa in tribunale continua a Melbourne.

A pochi minuti dalla scadenza di un precedente ordine del tribunale, Djokovic ha ottenuto un’altra sospensione temporanea dal giudice Anthony Kelly, questa volta fino alle 20:00 ora locale.

Gli avvocati del governo avevano precedentemente indicato che avrebbero tentato di far ritardare l’ordine di espulsione, che incombe sul 34enne tennista serbo. Djokovic è arrivato in mercoledì scorso per difendere la sua corona di Australian Open e sigillare un 21esimo titolo del Grande Slam. Al suo arrivo in aeroporto è stato invece interrogato durante la notte, quindi il visto è stato revocato ed infine il campione è stato trasferito in una struttura di detenzione per immigrati a Melbourne in attesa dell’espulsione. Si riteneva che Djokovic, non vaccinato, non avesse fornito prove adeguate per un’esenzione medica.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ferrari: nuova organizzazione, cambia squadra di vertice
Ridefinite funzioni, all’ad Vigna diversificazione del marchio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 gennaio 2022
08:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Ferrari vara la nuova organizzazione con una nuova squadra di vertice “per cogliere le prossime opportunità”.
Più funzioni faranno direttamente riferimento all’amministratore delegato Benedetto Vigna che ad interim seguirà la diversificazione del marchio.
A Vigna faranno riferimento in modo diretto anche Sviluppo del prodotto e Ricerca e Sviluppo, Trasformazione digitale, Tecnologie, Purchasing & quality, Manufacturing, Internal Audit e Compliance. I manager nominati alla guida di questi settori sono in molti casi da tanto in Ferrari, mentre arrivano da StMicroelectronics Ernesto Lasalandra, nuovo responsabile della Ricerca, e Angelo Pesci, a capo del Purchasing & Quality.
“Vogliamo spingere più avanti i confini in tutte le aree, utilizzando la tecnologia in una modalità unica e propria di Ferrari. La nuova organizzazione migliorerà la nostra agilità, essenziale per cogliere le opportunità di fronte a noi in questo scenario in rapida evoluzione” commenta Vigna.
La nuova struttura organizzativa – spiega la società – è coerente con i propri obiettivi strategici di valorizzare l’esclusività del marchio, arricchire l’eccellenza del prodotto, rimanere fedeli al proprio Dna sportivo e focalizzarsi sulla carbon neutrality entro il 2030.   PIEMONTE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis:Djokovic può restare in Australia,governo pronto ricorso
Serbo vince appello che impugnava provvedimento espulsione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
08:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il n.1 del tennis mondiale Novak Djokovic vince l’appello che impugnava il provvedimento di espulsione dall’Australia legato alle normative Covid.
Il giudice del tribunale di Melbourne ha : ”annullato la cancellazione del visto” e ordinato al “Governo di pagare le spese legali.
Rilascio immediato e restituzione del passaporto per Djokovic”.
Gli avvocati del Governo ribattono: “Il ministro ha il potere personale di espellere il giocatore”. Il ministro dell’immigrazione, Alex Hawke, può ora intervenire personalmente e decidere comunque di annullare il visto per altri motivi, riporta il Guardian. Se ciò dovesse accadere, il caso potrebbe tornare di nuovo in tribunale perché Djokovic rischierebbe di essere bandito dall’Australia per tre anni se il ministro decidesse di annullare nuovamente il visto.
Gli Australian Open al via lunedì 17 gennaio e la partecipazione del n.1 del mondo resta così in forse.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic: Cairo, a un certo livello si deve dare esempio
N.1 Torino ‘tutti nostri giocatori vaccinati tranne un paio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 gennaio 2022
09:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una vicenda molto particolare, l’obbligo assoluto è una cosa complicata, ma a un certo livello si dovrebbe dare l’esempio”.
Così sulla vicenda Nole Djokovic ai microfoni di Radio anch’io sport il presidente del Torino Urbano Cairo che aggiunge: “ma io non mi sento di giudicare scelte personale”.
Al Torino sono tutti vaccinati? “Tutti – afferma Cairo – tranne un paio di giocatori”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro non decide oggi, Djokovic per ora è libero
Il tennista ha vinto la sua battaglia: un giudice ne ordina il rilascio. Ma il fratello afferma: sembra che lo vogliano ancora bloccare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
10 gennaio 2022
11:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro dell’Immigrazione australiano Alex Hawke ha deciso di prendersi oltre le 4 ore previste dalla legge per decidere se annullare il visto di Novak Djokovic.
Secondo il quotidiano The Age, che riporta la notizia, ciò vuol dire che il campione serbo è per il momento libero.
Il ministro, scrive il quotidiano, non deciderà entro oggi.
Poco prima, notizie sull’arresto del tennista erano state diffuse da fonti serbe. Ma diverse concordanti fonti del governo governo australiano e dell’organizzazione degli Open, citate dai quotidiani The Age e Sydney Morning Herald, lo avevano smentito: Djokovic non è stato arrestato.
Secondo il fratello del tennista, Djordje, dalle ultime informazioni emergerebbe che le autorità australiane sarebbero orientate a impugnare la decisione del giudice e a ribadire il divieto di ingresso nel Paese per il campione serbo. “Le ultime informazioni dicono che lo vogliono bloccare. Attualmente ci stiamo consultando con gli avvocati”, ha detto il fratello del numero uno del tennis mondiale. “Novak è con i suoi legali nella sede del tribunale e esamina tutte le opzioni. E’ stata una grande sconfitta per le autorità australiane, e per questo accusano il colpo”, ha osservato Djordje Djokovic alla tv privata serba Prva.
Stamane la corte ha deciso che Djokovic può essere rilasciato dopo che il giudice ha constatato irragionevolezza nel modo in cui il responsabile alla frontiera ha preso la decisione di cancellare il visto del tennista. Un avvocato del governo ha tuttavia fatto sapere che l’Australia può ancora ordinare l’espulsione di Djokovic dal Paese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro dell’Immigrazione australiano Alex Hawke ha 4 ore dalla lettura della decisione del tribunale di Melbourne sulla validità del visto di Novak Djokovic per far sapere se intende usare i suoi poteri e cancellare comunque il permesso di entrare nel Paese del campione serbo. Lo scrive il quotidiano di Melbourne The Age, precisando che Hawke potrebbe comunque non applicare i 3 anni di divieto di rientro nel Paese previsti dalla legge sull’immigrazione in queste circostanze. Il ministro, che secondo fonti del giornale sta considerando la cancellazione del visto, può farlo se ritiene che la persona ponga “un rischio per la salute, la sicurezza o l’ordine pubblico della comunità australiana o di una parte di essa” o per “la salute e la sicurezza di uno o più individui”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Hanno esultato i sostenitori della star del tennis Novak Djokovic nell’apprendere la decisione presa dal giudice australiano Anthony Kelly di revocare la cancellazione del visto per poter entrare nel Paese e prendere parte agli Open di Tennis: un centinaio sono rimasti fuori dalla sede del tribunale durante l’udienza, alcuni mostrando bandiere serbe e australiane, rappresentanti della comunità serba nel Paese, riferisce la Bbc. Diverse persone, fino ad una piccola folla, nei giorni scorsi si erano accampate fuori dall’albergo dove il tennista sarebbe rimasto in attesa della decisione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La star del tennis Novak Djokovic vince la sua battaglia legale, un giudice australiano ordina il suo rilascio.
In particolare, la corte ha deciso che Djokovic può essere rilasciato dopo che il giudice ha constatato irragionevolezza nel modo in cui il responsabile alla frontiera ha preso la decisione di cancellare il visto del tennista, i cui sostenitori in tutto il mondo hanno esultato Un avvocato del governo ha tuttavia fatto sapere che l’Australia può ancora ordinare l’espulsione di Djokovic: il ministro dell’Immigrazione, Alex Hawke ha poche ore dalla lettura della decisione del tribunale di Melbourne per far sapere se intende usare i suoi poteri e cancellare comunque il permesso di entrare nel Paese del campione serbo.

Fonti del governo australiano e dell’organizzazione degli Open, citate dai quotidiani The Age e Sydney Morning Herald, affermano che il tennista serbo, numero uno al mondo, non è stato arrestato.
.Djokovic aveva dichiarato alle autorità di frontiera all’ingresso in Australia di non essere vaccinato e di avere avuto il Covid due volte, nel giugno 2020 e lo scorso 16 dicembre, negativizzato poi il 22 dicembre. Lo riferisce il Guardian citando documenti emersi dall’udienza oggi in un tribunale di Melbourne a conclusione della quale il giudice Anthony Kelly ha deciso di evocare la cancellazione del visto.
“Ho avuto il Covid due volte. Ho avuto il Covid a giugno 2020 e ho avuto il Covid di recente – sono risultato positivo al Pcr – il 16 dicembre 2021”, ha risposto Djokovic a domande specifiche, stando alla trascrizione dell’intervista con i responsabili australiani alla frontiera, pubblicata dal Guardian.

Sport tutte le notizie in tempo reale sempre aggiornate. Tutte le discipline sportive sempre approfondite. SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI IN TEMPO REALE DAL MONDO DELLO SPORT NAZIONALE ED INTERNAZIONALE: LEGGI!

Tempo di lettura: 27 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:54 DI LUNEDÌ 03 GENNAIO 2022

ALLE 17:24 DI GIOVEDÌ 06 GENNAIO 2022

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ciclismo: Froome ancora guai, dolore ginocchio ritarda rientro
Corridore britannico:’Credo aver forzato troppo la preparazione’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
00:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora problemi fisici per Chris Froome, e il ritorno in gara e’ al momento rinviato: di pochi giorni, probabilmente, ma a data da definire.
E’ stato lo stesso corridore britannico, quattro volte vincitore del Tour, ad annunciare sul suo canale Youtube di dover fermare la sua preparazione per il rientro causa l’infiammazione di un tendine del ginocchio.
“Credo di aver forzato troppo la preparazione – ha spiegato Froome – e al momento non ho certezze di quando e dove la mia stagione comincera'”. Froome ha raccontato di aver avuto forti dolori negli ultimi 10 giorni, “e forse per l’entusiasmo ho spinto un po’ troppo: ma ero lontano dalla bici da un po’, e il mio corpo non era pronto a quei ritmi”. Il campione britannico, 36 anni, lotta con gli infortuni da quando nel 2019 una caduta al Dauphine’ gli ha provocato fratture multiple, tra femore, gomito, anca e costole. Il ritorno al Tour nel 2021 e’ stato segnato da un’altra caduta alla prima tappa, e la chiusura della corsa al 133/o posto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto Dakar: vince Loeb, al-Attiyah resta al comando
Nella speciale di 338 km tra Ha’il e al-Qaisumah
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
16:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il francese Sébastien Loeb (Prodrive) ha vinto la seconda tappa del rally-raid Dakar 2022 nella categoria auto, una speciale di 338 km tra Ha’il e al-Qaisumah (nord-est).
Con 3′ 28” di vantaggio sul qatarino Nasser al-Attiyah (Toyota), Loeb non è però riuscito a ‘rubargli’ il primo posto assoluto e resta secondo in classifica a 9:16.
“La pista era buona e visibile sempre, alla fine è diventata una speciale WRC tra due piloti WRC. Eravamo a pieno regime, sono riuscito a spigolare a poco a poco, probabilmente aiutato dal fatto che la pista si stava aprendo” ha detto il francese all’arrivo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Atp Cup; Spagna e Polonia più vicine a semifinale
Tsitsipas e Grecia ko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
15:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spagna e Polonia avvicinano la qualificazione alla semifinale di ATP Cup.
Il 3-0 maturato rispettivamente contro Norvegia e Georgia mantiene le due nazionali in testa ai rispettivi gironi a punteggio pieno dopo due giornate.

Roberto Bautista Agut si è confermato l’uomo in più della Spagna nella manifestazione. “Mi piace giocare in Australia, qui riesco a esprimere il mio miglior tennis” ha commentato dopo il 6-4 7-6(4) su Casper Ruud, unico Top 10 tra i protagonisti del Gruppo A.
Bautista ha completato il successo spagnolo dopo il 6-3 6-3 dell’ex Top 10 Pablo Carreno Busta sul numero 345 del mondo Viktor Durasovic.
Nella sfida che ha aperto la seconda giornata del Gruppo D, sulla Ken Rosewall Arena, la Polonia ha sconfitto la Georgia che non ha schierato il proprio numero 1 Nikoloz Basilashvili, finalista l’anno scorso a Indian Wells.
Kamil Majchrzak, allenato dall’ex Top 10 svedese Joakim Nystrom, ha dominato 6-1 6-1 Aleksandre Bakshi, numero 974 del mondo.
Alexandre Metreveli, nipote del finalista di Wimbledon nel 1973, l’edizione del boicottaggio, ha sostituito Basilashvili e sognato per un set abbondante la vittoria contro il numero 9 del mondo Hubert Hurkacz che gli avrebbe fruttato 30 punti in classifica. Ma il georgiano, numero 571 del ranking, ha finito per cedere 6-7(5) 6-3 6-1.
Nella mattinata italiana sono scattati gli altri due incontri di giornata: Argentina-Grecia e Serbia-Cile. Il primo ha visto il successo dei sudamericani, sulla carta prevedibile, ma non con il netto 2-0 dopo i singolari che è stato l’esito finale. Pochi dubbi che Federico Delbonis, dall’alto del suo 44° posto mondiale e della sua esperienza, facesse un sol boccone di Michail Pervolarakis, n.399 (7-6 6-1 il punteggio). Non era invece ovvio che Diego Schwartzman, n.13, battesse Stefanos Tsitsipas, n. 4, 6-7 6-3 6-3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Cup, Spagna e Polonia più vicine a semifinale
Vittoria per 3-0 contro Norvegia e Georgia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
16:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spagna e Polonia avvicinano la qualificazione alla semifinale di ATP Cup.
Il 3-0 maturato rispettivamente contro Norvegia e Georgia mantiene le due nazionali in testa ai rispettivi gironi a punteggio pieno dopo due giornate.

Roberto Bautista Agut si è confermato l’uomo in più della Spagna nella manifestazione. “Mi piace giocare in Australia, qui riesco a esprimere il mio miglior tennis” ha commentato dopo il 6-4 7-6(4) su Casper Ruud, unico Top 10 tra i protagonisti del Gruppo A.
Bautista ha completato il successo spagnolo dopo il 6-3 6-3 dell’ex Top 10 Pablo Carreno Busta sul numero 345 del mondo Viktor Durasovic.
Nella sfida che ha aperto la seconda giornata del Gruppo D, sulla Ken Rosewall Arena, la Polonia ha sconfitto la Georgia che non ha schierato il proprio numero 1 Nikoloz Basilashvili, finalista l’anno scorso a Indian Wells.
Kamil Majchrzak, allenato dall’ex Top 10 svedese Joakim Nystrom, ha dominato 6-1 6-1 Aleksandre Bakshi, numero 974 del mondo.
Alexandre Metreveli, nipote del finalista di Wimbledon nel 1973, l’edizione del boicottaggio, ha sostituito Basilashvili e sognato per un set abbondante la vittoria contro il numero 9 del mondo Hubert Hurkacz che gli avrebbe fruttato 30 punti in classifica. Ma il georgiano, numero 571 del ranking, ha finito per cedere 6-7(5) 6-3 6-1.
Nella mattinata italiana sono scattati gli altri due incontri di giornata: Argentina-Grecia e Serbia-Cile. Il primo ha visto il successo dei sudamericani, sulla carta prevedibile, ma non con il netto 2-0 dopo i singolari che è stato l’esito finale. Pochi dubbi che Federico Delbonis, dall’alto del suo 44° posto mondiale e della sua esperienza, facesse un sol boccone di Michail Pervolarakis, n.399 (7-6 6-1 il punteggio). Non era invece ovvio che Diego Schwartzman, n.13, battesse Stefanos Tsitsipas, n. 4, 6-7 6-3 6-3.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Schumacher compie 53 anni, auguri Todt ‘ispirazione per tutti’
Ex presidente Fia: “Giorno speciale, celebriamo una grande leggenda”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
15:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Oggi, 3 gennaio 2022, Michael Schumacher compie 53 anni.
Il sette volte campione del mondo, gravemente infortunatosi a fine 2013 dopo una caduta sugli sci a Meribel, in Francia, ha ricevuto numerosi messaggi di auguri da ex piloti, amici e persone che hanno condiviso con lui gli anni più belli e gloriosi del suo dominio in Ferrari, dal 2000 al 2004.
Tra i più toccanti, non è mancato quello scritto dall’ex team principal del Cavallino rampante, Jean Todt. Il francese, che ha recentemente terminato il suo ruolo di Presidente della FIA, si è rivolto al tedesco con un breve messaggio pubblicato su twitter: “Buon compleanno Mikel! In questo giorno speciale celebriamo una grande leggenda della F1 ed un caro amico.
Continui ad essere un’ispirazione per tutti noi. Tutto il mio affetto in occasione del tuo compleanno”.
Il rapporto tra Todt e Schumacher iniziò nel 1996, anno in cui il tedesco venne ingaggiato dalla Ferrari dopo i due titoli iridati conquistati in Benetton. A Maranello trovò dunque il manager francese, precedentemente assunto dalla Rossa nel 1993. Dopo i mondiali sfiorati nella seconda metà degli anni ’90, il terzo millennio si aprì con l’affermazione di Schumacher, che interruppe un digiuno di vittorie ferrariste nel campionato del mondo presente dal 1979. Gli altri quattro sigilli, ottenuti consecutivamente dal 2001 al 2004, non fecero altro che incrementare il feeling tra i due maggiori protagonisti di quel periodo, oltre a concretizzare uno dei più grandi domini della storia di questa categoria: in tutta la sua permanenza a Maranello, interrottasi nel 2006 con il suo primo ritiro dalle competizioni, Schumacher vinse 72 GP, oltre a cogliere 58 pole, 53 giri veloci e ben 116 podi, in un totale di 180 GP disputati.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino: un mese ai Giochi blindati, bolla e timori Covid
Omicron preoccupa, lockdown olimpico più rigido che a Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
16:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le Olimpiadi più blindate di sempre.
Così possono essere definite quelle Invernali di Pechino che cominceranno fra un mese, il 4 di febbraio.
Il Covid non è ancora un brutto ricordo, ma una triste realtà e la capitale del paese dove tutto è cominciato si adegua. Questi Giochi del 2022, in una città che diventerà la prima in assoluto ad aver ospitato sia l’edizione estiva (nel 2008) che quella invernale, avranno un’esposizione insolita, sullo sfondo del boicottaggio diplomatico, del coronavirus e delle domande sul destino della tennista Peng Shuai.
Ma a Pechino in questi giorni sono attenti a evitare le polemiche, anche se il ministro degli Esteri Wang Yi ha avvertito che “la manipolazione politica di alcuni paesi e di politici occidentali non danneggerà l’entusiasmo di questa Olimpiade, ma sottolineerà solo la loro nullità. E, inevitabilmente, certi paesi pagheranno il prezzo delle loro azioni equivoche: lo sport non ha nulla a che vedere con la politica”.
Comunque è alla pandemia che bisogna dedicare le energie maggiori, vista la situazione e le paure di tanti atleti, come la portabandiera azzurra Sofia Goggia che ha confessato di avere “una paura terribile di prendere il virus” e quindi di non poter gareggiare dopo tutti i sacrifici fatti per esserci. Così la Cina mette in atto una strategia di eradicazione totale del Covid-19 nel paese, e per questo ha istituito una “bolla sanitaria” per i circa tremila atleti e tutte le persone, famiglia olimpica compresa, coinvolte nell’evento. Non ci saranno eccezioni o ‘sconti’, sarà una sorta di lockdown olimpico rigido quasi quanto quello che, negli ultimi giorni, ha riguardato la città di Xi’An (13 milioni di abitanti) in nome della strategia “Covid Zero” adottata dal governo centrale al minimo sintomo dell’emergere di un focolaio.
Bisogna quindi usare ogni mezzo, Olimpiade o meno, per sopprimere qualsiasi diffusione del virus attraverso severe restrizioni alle frontiere, lunghe quarantene e blocchi mirati.
“Siamo preoccupati” – ha ammesso David Shoemaker, segretario generale del comitato olimpico canadese -. Omicron non dovrebbe essere all’origine di quest’ultimo focolaio, relativamente piccolo rispetto ad altri Paesi, ma questa variante altamente contagiosa costituisce una nuova sfida per gli organizzatori dei Giochi. Ma riteniamo che Pechino 2022 possa ancora svolgersi in sicurezza”.
Intanto una delle conseguenza di Omicron è stata che le stelle dell’hockey ghiaccio, i giocatori di hockey del campionato nordamericano della Nhl, hanno deciso di non prendere parte ai Giochi. Se fossero andati, avrebbero dovuto anche loro sottoporsi al drastico protocollo stabilito dagli organizzatori: tutti gli atleti di questa Olimpiade devono essere vaccinati, altrimenti devono aver trascorso due settimane in quarantena prima dell’entrata in Cina. Devono poi, prima e durante il periodo delle gare, sottoporsi a test giornalieri e nessuno potrà uscire dalla ‘bolla olimpica’.
Sui campi di gara ci saranno spettatori, ed è una novità rispetto a Tokyo, ma dovranno essere solo ed esclusivamente cinesi, e indossare tutti la mascherina.
Dal punto di vista sportivo, la Cina non è una delle principali nazioni delle Olimpiadi invernali (62 medaglie finora, di cui 17 d’oro), ma si aspetta molto da una californiana di nascita, Eileen Gu, 18 anni, che ha scelto di rappresentare la Cina, il paese di sua madre. La due volte campionessa mondiale di freestyle non ha rivali nell’halfpipe e nello slopestyle e può puntare a una tripletta d’oro se si schiera in Big Air. Se sarà così diventerà per i tifosi locali l’eroina di questi Giochi.   MONDO   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Moto Dakar: Barreda Bort vince la 2/a tappa, si ferma Petrucci
Guai Ktm per italiano,ma potrà ripartire, Sunderland al comando
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
16:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo spagnolo Joan Barreda Bort (Honda) ha vinto lunedì la seconda tappa della Dakar 2022 nella categoria motociclistica tra Ha’il e al-Qaisumah (nord-est), su una speciale di 338 km.
Si è imposto precedendo il britannico Sam Sunderland (Ktm) di 5:33 e il vincitore del 2021 Kevin Benavides (Ktm) di 5:54.

Nella classifica generale Sunderland ha preso il comando davanti al francese Adrien Van Beveren (Yamaha), autore di un sesto posto di tappa. Leader all’inizio della tappa, l’australiano dela Ktm Daniel Sanders occupa ora il terzo posto in classifica.
Problemi per Danilo Petrucci: il pilota della MotoGp si è fermato durante la frazione per noie tecniche alla sua Ktm, ma la nuova formula jolly gli consentirà di restare in gara, anche se non più per le posizioni che contano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: Soldini comincia stagione alla Rorc Transatlantic Race
Maserati Multi 70 sarà al via sabato da Lanzarote
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
16:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Comincia tra pochi giorni la nuova stagione sportiva di Maserati Multi 70 con Giovanni Soldini, che sabato prossimo, 8 gennaio, saranno al via da Lanzarote alla ottava edizione della Rorc Transatlantic Race, organizzata dal Royal Ocean Racing Club in collaborazione con Yacht Club de France.

Oltre duecento navigatori provenienti da 22 paesi diversi di troveranno a competere lungo una rotta di circa 2995 miglia nautiche nell’Atlantico, dopo aver superato le Isole Canarie.

Una partenza che richiede scelte tattiche prima di navigare nell’oceano fino a Quarantine Point, a est di Grenada, nei Caraibi orientali. Maserati Multi 70 si prepara a solcare le onde in assetto volante, sfidando in una gara altamente competitiva i multiscafi rivali Argo (USA), PowerPlay (CAY) e Ultim Emotion 2 (FRA) con il comune obiettivo di infrangere il record di 5 giorni, 22 ore, 46 minuti e 03 secondi, stabilito dal MOD70 Phaedo 3 di Lloyd Thornburg nel 2015.
“Tutto è pronto per la Transat – commenta Soldini – sarà una regata combattuta, i nostri concorrenti hanno già dimostrato di essere ad un livello molto alto e quindi come sempre venderemo cara la pelle. Sarà entusiasmante”. Maserati partecipa alla regata per la terza volta, dopo le edizioni del 2016 e del 2018, quando ha tagliato per primo il traguardo con un tempo di 6 giorni, 18 ore, 54 minuti e 3 secondi. Soldini è accompagnato da cinque professionisti: gli italiani Vittorio Bissaro, Francesco Pedol e Matteo Soldini, lo spagnolo Oliver Herrera Perez e il francese Thomas Joffrin.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Tricolore Mediomassimi il 5/2 a Borgo S. Lorenzo
Nuovo assalto a titolo da parte di Mustafà, kosovaro di Firenze
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 gennaio 2022
18:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata definitivamente fissata al prossimo 5 febbraio, secondo quanto rende noto la federboxe, la disputa dell’incontro per il titolo italiano dei pesi mediomassimi sul ring allestito a Borgo San Lorenzo.
Per la corona, attualmente vacante, si sfideranno Luca Spadaccini, detto ‘War Machine’, abruzzese di Roccamontepiano, e Vigan Mustafà, 42enne nato a Pristina, in Kosovo, ma che da oltre 30 anni vive a Firenze insieme ai fratelli Ilir e Sead, anche loro pugili.

Nel 2018 Mustafà è già stato campione italiano, poi ha perso il titolo e successivamente, nel novembre 2019, ha fallito la chance di riconquistarlo ‘in casa’ , sul quadrato del Teatro Puccini di Firenze, contro il romano Davide Faraci.
Ad organizzare il match sarà la ‘Rosanna Conti Production’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, Nba: Morant senza limiti, i Grizzlies fanno cinquina
Ancora un successo per la squadra di Memphis. I Nets vanno ko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
09:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un super Ja Morant, con 36 punti, trascina i Memphis Grizzlies al quinto successo di seguito nel campionato Nba: questa volta a pagare dazio alla squadra dello Stato del Tennessee sono stati i Brooklyn Nets, battuti sul proprio parquet.
Steph Curry, invece, si è inceppato, garantendo i suoi solo 9, ma i Golden State sono riusciti ugualmente a imporsi su Miami.
Chicago ha conquistato l’ottava vittoria consecutiva, superando di slancio l’altra squadra della Florida, ossia Orlando. Non sono bastati i 56 punti di Trae Young per evitare ad Atlanta la sconfitta: la formazione della Georgia è stata messa ko a Portland dai padroni di casa trascinati da Anfernee Simons che di punti ne ha totalizzati 43. Detroit ha piegato Milwaukee, successi per Filadelfia, Utah, Washington, Dallas e Minnesota con vista sui Playoff.
Risultati: LA Clippers-Minnesota 104-122 Dallas-Denver 103-89 Brooklyn-Memphis 104-118 Golden State-Miami 115-108 Portland-Atlanta 136-131 Chicago-Orlando 102-98 Milwaukee-Detroit 106-115 New Orleans-Utah 104-115 Filadelfia-Houston 133-113 Washington-Charlotte 124-121.   SEGUI IL BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tennis, Atp Cup: Italia-Francia 3-0, azzurri ancora in corsa
Semifinale possibile, ma la Russia deve battere l’Australia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
11:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la sconfitta di misura contro l’Australia, l’Italia si rimette in carreggiata nella corsa per la qualificazione alle semifinali dell’Atp Cup di tennis, battendo la Francia 3-0.
Nella terza edizione del torneo, in programma fino al 9 gennaio a Sydney, il team di Vincenzo Santopadre è stato sorteggiato nel Gruppo B insieme ai campioni in carica della Russia, all’Australia e alla Francia.
La vittoria sulla Francia è griffata da Berrettini e Sinner, i due fuoriclasse del tennis azzurro: nella notte italiana il primo a scendere in campo è stato l’altoatesino, contro Arthur Rinderknech (n.58 del ranking).
Di 6-4 7-6 (6) il punteggio, dopo 1h35′ di gioco. Berrettini ha avuto la meglio su Ugo Humbert, n.35 del ranking, superandolo per 6-3, 7-6 (3), dopo 1h36′. Nel doppio, infine, Berrettini e Sinner – per la prima volta assieme – hanno calato il tris, superando 6-3, 6-7 (7), 10-8, in poco più di un’1h45′, Fabrice Martin ed Edouard Roger-Vasselin.
L’Italia ora deve sperare che la Russia vinca contro i padroni di casa. In caso contrario, sarebbe la squadra capitanata da Lleyton Hewitt si qualificherebbe come prima del Girone B, rendendo irrilevante il match tra Russia e Italia di giovedì.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: permesso speciale,Djokovic in campo agli Australian Open
Il serbo numero 1 del mondo ha avuto il via libera per Melbourne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
12:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic parteciperà, grazie a un permesso speciale (una esenzione medica), agli Australian Open di tennis, in programma a Melbourne dal 17 gennaio.
E’ stato lo stesso numero 1 del mondo a darne notizia, con un post su Instagram.
“Buon anno a tutti! Vi auguro tutta la salute, l’amore e la felicità in ogni momento presente e che possiate provare amore e rispetto verso tutti gli esseri su questo meraviglioso pianeta – ha scritto il serbo che non ha mai chiarito se ha fatto il vaccino covid -. Ho trascorso del tempo fantastico con i miei cari e oggi sto andando in Australia con un permesso di esenzione. Andiamo 2022!!!”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo giorni d’attesa, di ipotesi e di dichiarazioni senza troppi fondamenti, è arrivato il giorno della verità e della grande rivelazione: Novak Djokovic, a partire dal 17 prossimo, sul cemento di Melbourne, andrà a caccia del quarto titolo di seguito agli Australian Open di tennis.
La presenza del n.1 del mondo era tutt’altro che certa, soprattutto dopo la cancellazione dalla Atp Cup, che aveva alimentato i timori dei tifosi del tennista serbo.
Pur non avendo mai dato notizie sul proprio status vaccinale contro il Covid-19, Djokovic è riuscito a ottenere un’esenzione speciale e dunque potrà volare nella terra dei canguri. E’ stato lo stesso leader della classifica Atp a darne notizia, sul proprio account ufficiale di Instagram, con un post eloquente a corredo di una foto in cui appare sorridente (v.s.).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
‘Nole’ potrà dunque andare a caccia del decimo titolo in Australia, ma la sua presenza fa e farà discutere, perché il serbo non ha mai dichiarato di essersi sottoposto al vaccino Anticovid e lo stesso permesso speciale rappresenta la conferma che non si è vaccinato. Lo sbarco di Djokovic in Oceania coincide con il record di contagi registrato in Australia nelle ultime 24 ore: 47.738 casi, per la maggior parte riconducibili alla variante Omicron. L’organizzazione degli Australian Open alcuni mesi fa aveva stabilito la vaccinazione obbligatoria per tutti gli atleti partecipanti allo Slam. Il che avrebbe rappresentato un problema assai grosso per Djokovic, che si è sempre dichiarato scettico riguardo ai vaccini anticovid. Lo stesso premier dello Stato di Victoria, Dan Andrews, aveva dichiarato di non prevedere alcuna deroga alle regole per la vaccinazione. “Al virus non importa quale sia la tua classifica tennistica, o quanti Slam hai vinto in carriera”, aveva tuonato, mettendo in seria discussione anche la partecipazione dello stesso Djokovic. Che, invece, ci sarà. La sua valigia. infatti, era già pronta da tempo. La presenza del più forte tennista del mondo all’Australian Open arricchisce il primo Slam di una stagione che è già segnata dalla pandemia. Il dibattito, però, resta aperto e caldo. Craig Tiley, ceo di Tennis Australia, aveva garantito che le procedure di richiesta delle esenzioni al vaccino sarebbero state anonime. Non lo sono state per Djokovic. “Novak Djokovic parteciperà all’Australian Open ed è in viaggio per l’Australia. Djokovic ha fatto domanda per un’esenzione medica che gli è stata concessa in seguito a un rigoroso processo di verifica da parte di due diversi Comitati medici – hanno scritto, in una nota, gli organizzatori del torneo -. Uno di questi è l’Independent Medical Exemption Review Panel, nominato dal Governo dello Stato del Victoria. Questo Comitato ha valutato ogni domanda d’esenzione al fine di appurare che rientrasse nelle linee guida stabilite dall’Australian Technical Advisory Group on Immunisation”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Berruto: “Scandalosa esenzione dal vaccino a Djokovic”
Dopo la notizia che il n.1 del mondo sarà agli Australian Open
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
15:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La notizia dell’esenzione dal vaccino a Djokovic è uno scandalo clamoroso, un precedente dalla pericolosità inaudita e merita soltanto il disgusto di tutti gli sportivi che credono nel rispetto delle regole”.
Lo scrive, su Twitter, Marco Berruto, responsabile sport della segreteria nazionale del Pd dopo avere appreso la notizia che il numero 1 del mondo parteciperà agli Australian Open di tennis, nonostante non abbia mai comunicato di essersi vaccinato contro il Covid.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: Sainz vince terza tappa, primo successo per ibrida
Raffozata sicurezza da autorita’ saudite dopo incidente
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
17:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Carlos Sainz ha vinto la terza tappa della Dakar 2022 ad al-Qaisumah, al volante della sua Audi ibrida: e’ il primo successo in assoluto per questo tipo di motore nel rally più famoso al mondo, e il quarantesimo personale per lo spagnolo.

Dopo una prima tappa caotica, domenica, le tre ibride Audi hanno avuto una grande giornata con il terzo posto di Stéphane Peterhansel a 1 min 41 e Mattias Ekström, quinto a 2 min 59, sul percorso speciale di 255 km nel nord-est dell’Arabia Saudita.

Il qatariota e leader della classifica generale Nasser al-Attiyah, su Toyota, ha ottenuto l’ottavo posto a soli 5 minuti dal vincitore, guadagnando sul francese Sebastian Loeb, ora secondo a 35 minuti. Nelle moto, è stato il portoghese Joaquim Rodrigues (Hero) a tagliare il traguardo da vincitore, seguito dall’australiano Toby Price (KTM) e dal giovanissimo ma già affermato americano Mason Klein (KTM). L’inglese Sam Sunderland (KTM) mantiene il comando con soli 4 secondi di vantaggio sul francese Adrien Van Beveren (Yamaha) che ha preso quasi tre minuti dal suo concorrente e cognato nel giorno del suo compleanno.
La terza tappa ha segnato anche un rafforzamento delle misure di sicurezza attorno alla carovana, dopo che l’esplosione di un veicolo il 30 dicembre aveva provocato il ferimento di un pilota. Le autorità saudite hanno escluso l’atto doloso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Underwater, il film documentario su Federica Pellegrini – VIDEO esclusivo
Uscita evento al cinema il 10, 11 e 12 gennaio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 gennaio 2022
10:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È la nuotatrice italiana che ha conquistato il maggior numero di riconoscimenti, una carriera sportiva eccezionale, impreziosita dal fatto di essere la prima olimpionica azzurra del nuoto (oro a Pechino 2008 nei 200 stile libero).
Una favola, quella di Federica Pellegrini, la “Divina”, cominciata con l’argento ai Giochi di Atene nel 2004 e illuminata da 53 medaglie internazionali, delle quali 6 ori ai Mondiali (otto volte su 8 sul podio mondiale nei 200 sl)) e 7 agli Europei.
Impressionante il numero di record (ad oggi imbattuto il primato mondiale dei 200 sl) di una carriera che si è conclusa la scorsa estata con l’olimpiade di Tokio 2020.
Per due anni Federica Pellegrini ha inseguito questo suo ultimo grande traguardo sportivo. Il finale perfetto di una carriera irripetibile: raggiungere – prima donna nella storia del nuoto – la quinta finale olimpica consecutiva nella stessa specialità. Sarà nelle sale italiane come uscita evento il 10, 11 e 12 gennaio Federica Pellegrini UNDERWATER, il film documentario prodotto da Fremantle e distribuito da Notorious Pictures che documenta fedelmente la faticosa marcia di avvicinamento a Tokyo 2020 e la tanto agognata finale nella ‘sua’ gara, i 200 metri stile libero. Un obiettivo che si rivelerà ancora più difficile del previsto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tra allenamenti massacranti, crisi fisiche e psicologiche, l’irrompere della pandemia nel corso della preparazione, riscatti e rivincite, la Divina si mette in gioco davanti alle telecamere come non aveva mai fatto prima. Ma Federica Pellegrini UNDERWATER racconta anche una storia che parte da lontano, la storia di una ragazzina tenace e introversa, fortemente determinata, col sostegno dei genitori, a perseguire i suoi sogni sportivi fino a diventare la più grande nuotatrice italiana di tutti i tempi e una delle più fenomenali nuotatrici a livello mondiale. Un racconto intimo in cui la campionessa italiana più seguita e celebrata di sempre decide di mostrare anche le proprie fragilità, aprendo le porte di una dimensione segreta, sino ad ora tenuta gelosamente nascosta: il rapporto e l’amore con il coach Matteo Giunta; e poi, il legame indissolubile e profondo con i genitori, le gioie domestiche e i ricordi dolorosi, come la morte dell’allenatore che l’ha fatta entrare nella leggenda (Alberto Castagnetti) e la bulimia attraversata durante l’adolescenza. Passato e presente s’intrecciano senza soluzione di continuità disegnando un ritratto dal vero che mostra il dietro le quinte di un’impresa e di una carriera fuori dal comune. Il materiale di repertorio – le gare, le vittorie, ma anche i video inediti dei suoi esordi, girati in casa con una camerina VHS – e le riprese della vita pubblica e privata di Federica durante gli ultimi due anni compongono un film-documentario unico che non vuole essere puramente celebrativo, ma soprattutto personale ed emotivo. Le musiche originali di Federica Pellegrini UNDERWATER sono state ideate e composte da Samuel, autore e compositore estremamente prolifico, artista con all’attivo numerose collaborazioni, frontman e co-fondatore dei Subsonica e fondatore dei Motel Connection, con cui ha realizzato due colonne sonore.   CINEMA   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Pallavolo; Coppa Italia donne; rinviata finale Serie A2
A seguito di alcune positività nel gruppo squadra Omag MT
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
20:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A seguito del riscontro di alcune positività al Sars-Cov-2 nel gruppo squadra, la Omag MT San Giovanni in Marignano non potrà disputare, nella giornata di giovedì 6 gennaio 2022, la finale di Coppa Italia Serie A2 volley femminile.
Come previsto dal protocollo Fipav, la presenza di un numero di atlete positive superiore a tre determina automaticamente il rinvio della partita a data da destinarsi.

La Finale della Coppa Italia Serie A2 tra la Omag MT San Giovanni in Marignano e la Banca Valsabbina Millennium Brescia, d’intesa con le squadre finaliste e la stessa Federazione, verrà ricalendarizzata nella prima data disponibile.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: Classic; squadra Corse Caffi protagonista terza tappa
578 chilometri con 3 settori di regolarità e uno di navigazione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
21:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
578 chilometri complessivi, tre settori competitivi di regolarità e uno di navigazione.
Questo il menu della terza tappa andata in scena oggi alla Dakar Classic, un mix di altissimo livello tecnico dove la Squadra Corse Angelo Caffi ha ben impressionato grazie all’andatura di Luciano Carcheri e Giulia Maroni a bordo della Nissan Terrano 1 #759 preparata da TecnoSport.

Il pilota ligure, alla decima esperienza nel rally raid più famoso del mondo, ha trovato un affiatamento notevole con Giulia Maroni, campionessa italiana 2021 Cross Country Rally. Per la prima volta equipaggio, la coppia ha affrontato la tappa più difficile dal punto di tecnico fino a questo momento, con la prima prova di navigazione, una delle novità del 2022. In questi tratti competitivi, gli equipaggi devono raggiungere il punto d’arrivo percorrendo meno strada possibile e ricevono penalità se si allontanano troppo dalla “linea ottimale”. Sembra facile, ma farlo su piste mezze nascoste dalla sabbia nel deserto dell’Arabia Saudita con velocità spesso oltre i 100km/h diventa particolarmente impegnativo.
Oltre alla prova di navigazione la tappa includeva anche tre settori di regolarità. “Nelle prove di precisione – ha commentato Carcheri – abbiamo patito la velocità. Oggi, soprattutto nel finale, la tappa era dannatamente veloce.
Abbiamo percorso oltre il 70% a tavoletta, con la nostra Nissan Terrano 1 griffata Costa Ligure stabile a 110km/h. Sappiamo che nei tratti veloci patiamo qualcosa in Gruppo H3 rispetto ad alcune vetture come le Mitsubishi ex ufficiali, e difatti abbiamo accusato delle penalità di ritardo nell’ultimo controllo. Ci siamo difesi bene in navigazione, Giulia è stata davvero impeccabile, un rullo compressore”.
“Era facile perdere la rotta – ha aggiunto la navigatrice della Squadra Corse Angelo Caffi – eravamo principalmente su piste vecchie e poco visibili, quindi mantenere la linea per non finire fuori dal tracciato ha richiesto una dose extra di concentrazione”.
La prossima tappa domani Al Quaysumah-Riyadh: 551 chilometri, due prove di regolarità e due di navigazione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Ciclismo; slovacco Peter Sagan è positivo
Tre volte campione del mondo tra il 2015 e il 2017
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 gennaio 2022
23:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ex tre volte campione del mondo di ciclismo, lo slovacco Peter Sagan, ha annunciato di essere risultato positivo al covid-19, così come suo fratello Juraj.

Sagan, sette volte maglia verde al Tour de France tra il 2012 e il 2019, è già stato colpito dal coronavirus all’inizio della scorsa stagione.
“Abbiamo sintomi legati al virus e stiamo seguendo le direttive delle autorità competenti. Vi terrò informati”, ha detto sul suo account twitter il corridore slovacco (31 anni) passato all’offseason del team tedesco Bora.
Sagan, tre volte campione del mondo tra il 2015 e il 2017, aveva programmato di iniziare la stagione 2022 al Tour de San Juan prima della cancellazione lunedì dell’evento da parte delle autorità argentine.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic in Australia, esenzione e polemiche
Il direttore dell’Australian Open chiede spiegazioni al tennista serbo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
05 gennaio 2022
12:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il direttore dell’Australian Open, Craig Tiley, ha esortato Novak Djokovic a rivelare il motivo dell'”esenzione medica” che gli consentirà di partecipare al primo Grande Slam dell’anno, senza aver mai detto se sia vaccinato o meno contro il Covid.

“Sarebbe certamente utile se Novak spiegasse le condizioni in base alle quali ha chiesto e ottenuto un’esenzione”, ha detto ai media Tiley, che è anche presidente della Federtennis australiana.
“Lo incoraggio a parlarne con la comunità…
Abbiamo attraversato un periodo molto difficile negli ultimi due anni e apprezzerei alcune risposte in merito”, ha aggiunto.
Tiley ha però negato che il numero uno del mondo abbia ricevuto un trattamento preferenziale per ottenere tale esenzione, durante un iter supervisionato dalle autorità australiane e da quelle dello Stato di Victoria. Un totale di 26 giocatori o membri del loro staff, sui 3.000 circa previsti in Australia, hanno chiesto un’esenzione e solo pochi di loro l’hanno ottenuta, ha spiegato.
Già vincitore di 20 tornei del Grande Slam, come Roger Federer e Rafael Nadal, Djokovic punta a Melbourne al titolo che gli darebbe il record. L’Australian Open, che inizia il 17 gennaio, è il suo torneo preferito: è a Melbourne che il serbo ha vinto il suo primo Grande Slam (2008), e nessuno ha vinto tanto quanto lui (nove edizioni). Il via libera ha scatenato molte reazioni negative, in particolare da parte di alcuni giocatori che hanno denunciato un trattamento di favore nei confronti del serbo. Il quale non ha mai fatto chiarezza sul proprio stato vaccinale.

“Djokovic deve dire perché non si può vaccinare”. Anche Adriano Panatta si unisce al coro di critiche contro il n.1 al mondo del tennis mondiale, che ha annunciato la sua partecipazione agli Australian Open grazie a un’esenzione dal vaccino. “Se gli organizzatori non chiariscono i motivi dell’esenzione – ha detto Panatta a Radio Capital -, allora finiremo per pensare che Djokovic è il Marchese del Grillo: “Io so io e voi non siete un c…”. Panatta si e’ detto poi scettico sulla possibilità che gli altri tennisti si rifiutino di giocare contro Djokovic. “Mi sembra molto difficile: o si partecipa al torneo accettando le regole oppure le si rifiuta dicendo ‘io non vado perché non sono d’accordo’. Ma non si può scegliere contro chi giocare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto Dakar: Bort vince la 4/a tappa, Petrucci terzo
Nella generale Sunderland resta leader davanti a Walkner
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
QAISUMAH
05 gennaio 2022
15:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Joan Barreda Bort (Honda) ha vinto la 4/a tappa del rally-raid Dakar, nella categoria moto, una speciale di 464 chilometri tra Qaisumah (nordest) e Ryadh.

Per lo spagnolo, che ha sempre vinto almeno una tappa della Dakar in ogni edizione dal 2012, è il secondo successo in tre giorni.
Bort ha preceduto il cileno Pablo Quintanilla (Honda) e l’italiano Danilo Petrucci (KTM). Questo è il primo podio per “Petrux”, ex pilota della MotoGP ed esordiente nei rally-raid, che ora è in fondo alla classifica dopo il guasto tecnico in cui è incappato lunedì.
Nella classifica generale, l’inglese Sam Sunderland (KTM) mantiene il comando con tre minuti di vantaggio sull’austriaco Matthias Walkner (KTM), vincitore nel 2018 e 8/o oggi. Barreda Bort risale al 6/o posto dopo le sue due vittorie in tre giorni.
Il podio provvisorio è completato dal francese Adrien Van Beveren (Yamaha), ora relegato a 4 minuti e 54 secondi da Sunderland dopo aver conquistato il 12/o posto in questa tappa, un quarto d’ora dietro a Bort.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Australia respinge Djokovic, il tennista fa ricorso
Negato visto al numero 1 dopo una notte in aeroporto a Melbourne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 gennaio 2022
15:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic non sarà in campo agli Australian Open di tennis.
Il serbo, n.1 del mondo, che ieri era volato a Melbourne per partecipare al primo Grande Slam della stagione grazie a un permesso speciale, poco fa si è visto annullare il visto ed è stato invitato a ripartire nelle prossime ore.
Per lui, dunque, niente torneo. Djokovic era atterrato nell’aeroporto di Tullamarine alle 13,30 italiane di oggi ed è stato trattenuto, perché il suo visto non era in regola. Il tennista serbo ha atteso diverse ore in aeroporto, senza potersi muovere ed è stato anche interrogato.
Il numero 1 del tennis Novak Djokovic ha fatto ricorso contro la decisione delle autorità australiane di cancellare il suo visto ed espellerlo dal paese, rendono noto funzionari di giustizia. Il giudice di Melbourne, Anthony Kelly, esaminerà in queste ore la richiesta dell’atleta serbo. (
Le autorità hanno rilevato che l’atleta non avrebbe fornito prove adeguate a soddisfare i requisiti per entrare in Australia; in altre parole, Djokovic non ha esibito la documentazione attestante il diritto a un’esenzione medica legittima, dunque è stato invitato a lasciare l’Australia. I suoi avvocati, informato i media locali, faranno ricorso. Ma potrebbe essere troppo tardi. Prigioniero in un limbo politico-burocratico, Djokovic ha sperato fino all’ultimo di poter tentare un nuovo assalto allo Slam australiano. Un’esperienza, la sua, alla Tom Hanks nel film ‘The terminal’, quando credeva di aver ormai vinto il match contro le rigide regole anti Covid-19 previste in Australia.
La polizia di frontiera lo ha trattenuto fino alla mattina in una stanza dell’aeroporto Tullamarine, stessa sorte per i componenti del suo staff, tra i quali Goran Ivanisevic, che ha pubblicato sui social una foto del ‘bivacco’. Di certo, non era cominciato nel migliore dei modi il già contrastato percorso di Djokovic per provare l’assalto alla decima vittoria agli Open d’Australia, un torneo ‘riservato ai vaccinati’, ma che aveva fatto un’eccezione per il n.1 al mondo. Se l’ok alla partecipazione del serbo al primo slam stagionale era agognato da organizzatori, tifosi e anche da colleghi, si è rivelato un boomerang non solo per il tennista. I politici del Paese, di fronte all’indignazione e alle polemiche crescenti per l’esenzione che gli era stata concessa, hanno preso le distanze. Il primo a pagarne le conseguenze è stato lo stesso Djokovic che, dopo aver annunciato ieri con enfasi l’ottenimento dell’esenzione, era salito sul primo volo per l’Australia col proprio staff, ma all’arrivo a Melbourne è stato bloccato dagli ufficiali della polizia di frontiera. Secondo i media locali, il problema riguardava la documentazione presentata dal serbo per ottenere l’esenzione medica e il visto presentato da lui e dallo staff che non prevede invece esenzioni mediche per chi arriva dall’estero.
Ma già mentre il serbo in volo, del tutto ignaro, in Australia la polemica divampava come un incendio e sulla questione è intervenuto addirittura il premier, Scott Morrison, che ha minacciato di far rientrare il serbo “col primo aereo” se la sua esenzione dall’obbligo di vaccino non fosse stata giustificata. “Aspettiamo spiegazioni e prove a sostegno” di questa deroga, ha detto, aggiungendo che “non ci saranno regole speciali”. Il direttore dell’Australian Open, Craig Tiley, ha esortato il tennista a rivelare il motivo dell'”esenzione medica” ottenuta. La sua domanda era stata vagliata dalle autorità federali e da quelle dello Stato di Victoria, ha spiegato Tiley, come quelle presentate da altri 26 giocatori o membri degli staff sui 3.000 circa previsti in Australia per i vari tornei. Pochi l’hanno ottenuta. Da mesi “Nole” aveva messo in dubbio la sua partecipazione allo Slam Down-Under a causa dell’obbligo per i giocatori di vaccinarsi per entrare in Australia e poter competere. Djokovic non ha mai fatto chiarezza sul proprio stato vaccinale e, ad aprile dello scorso anno, si era espresso contro la vaccinazione obbligatoria. Ora la vicenda sta creando grande imbarazzo, anche perchè c’è proprio l’immagine del serbo mentre bacia il trofeo sul sito degli Open che pubblicizza il prezzo dei biglietti della finale, a partire da 550 dollari australiani, circa 350 euro.
NOTA DI MAURIZIO BARRA (molto estemporanea, ma cui non resisto, cedendo al mio “jumor”):
“D’ora in poi lo chiameremo Novax Djokovic”.. Battutone! 🤣

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Auto Dakar: quarta tappa a Al-Attiyah
Nella generale il qatariota resta leader davanti a Loeb
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
QAISUMAH
05 gennaio 2022
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nasser al-Attiyah (Toyota) ha vinto la quarta tappa del Dakar-2022, nella categoria auto, di 464 km tra Qaisumah e Ryad, a seguito di una penalità di due minuti inflitta, dopo l’arrivo, al saudita Yazeed Al Rajhi (Toyota).
Ancora leader della classifica generale, il qatariota Al-Attiyah ha aggiunto 25 secondi al suo vantaggio sul francese Sebastien Loeb (Prodrive), secondo in questa tappa, davanti allo spagnolo Carlos Sainz, tre volte vincitore del rally.

Loeb è ancora secondo in classifica generale, ma a 38 minuti da Al-Attiyah, a seguito dei problemi meccanici di martedì, quando aveva terminato la terza tappa con solo due ruote motrici. Al Rajhi, nonostante la penalità, è risalito tra i primi tre della classifica generale, a 49 minuti dal leader ed a soli due secondi dal sudafricano Giniel de Villiers, sulla terza Toyota.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: c’è ‘Campaccio’,Italia punta su Fayel e Battocletti
Classica del cross, nomi eccellenti al via nonostante i forfait
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SAN GIORGIO SU LEGNANO
05 gennaio 2022
17:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Due azzurri per accendere la prova maschile del Campaccio Cross Country, edizione numero 65, con la possibilità di riportare l’Italia sul podio a sette anni dall’ultima volta.
Per Eyob Faniel è il ritorno alle competizioni dopo lo straordinario terzo posto alla maratona di New York, per Iliass Aouani riparte l’attività agonistica dopo una stagione segnata da quattro titoli italiani, tra cui proprio il cross.

Domani è il giorno della classica di San Giorgio su Legnano, prima tappa 2022 del principale circuito mondiale della corsa campestre. Se al femminile le maggiori ambizioni azzurre sono affidate a Nadia Battocletti (ha rinunciato Giovanna Selva), al maschile (10 km) è confermata la partecipazione del primatista italiano della maratona e della mezza, il poliziotto Eyob Ghebrehiwet Faniel, appena rientrato dagli allenamenti in quota ad Asmara. Lo scorso anno l’azzurro si è classificato al quarto posto al Campaccio, e in questa edizione può provare a migliorare il piazzamento: l’Italia manca dal podio dal 2015, quando ci salirono Andrea Lalli (secondo) e Daniele Meucci (terzo). Per una vittoria azzurra bisogna invece scorrere l’albo d’oro fino al 1993, l’anno del trionfo di Francesco Panetta.
Notevole lo sforzo degli organizzatori per garantire lo spettacolo nel rispetto dei protocolli anti-Covid. Il cast maschile, nonostante i forfait annunciati di Muktar Edris, Oscar Chelimo e dei fratelli Yeman e Neka Crippa, rimane comunque di qualità, con diverse presenze africane di buon livello, a partire dall’eritreo Aron Kifle, medaglia di bronzo ai Mondiali di mezza maratona di Valencia 2018 e quarto nella rassegna iridata di cross di Aarhus 2019. Al via anche il keniano campione del mondo under 20 dei 3000 siepi Amos Serem e un altro giovane promettente come l’etiope Addisu Yihune, diciottenne da 12:58.99 nei 5000 metri. In chiave italiana, torna sui prati Yohanes Chiappinelli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Coppa Italia donne; B.Arsizio ko,Conegliano in finale
Ancora una volta decisiva la Egonu, autrice di 32 punti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 gennaio 2022
18:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Imoco Conegliano si è qualificato per la finale della Coppa Italia femminile di pallavolo, battendo Busto Arsizio per 3-1 (25-16 24-26 25-16 25-23) nella semifinale giocata al Palaeur di Rioma.
Spiccano i 32 punti della Egonu, a nulla sono serviti i 20 punti della Gray.

In finale la squadra veneta incontrerà l’Igor Novara, che ha approfittato dei casi di Covid che hanno falcidiato Chieri, escludendola dalla semifinale. La finale è in programma domani, con inizio alle ore 17,30.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: il fioretto azzurro a Jesi con il nuovo ct Cerioni
In vista tappa Coppa del Mondo:”Tornare a far paura a avversari”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
JESI
05 gennaio 2022
19:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il fioretto azzurro, con le Nazionali maschile e femminile, è in ritiro a Jesi agli ordini del nuovo commissario tecnico Stefano Cerioni Dal 3 all’8 gennaio, nella palestra fucina dei campioni olimpionici del Club Scherma Jesi, gli atleti si preparano per la tappa di Parigi della Coppa del Mondo, del 14 al 16 gennaio a Parigi, quando i fiorettisti faranno il loro esordio internazionale mentre le fiorettiste disputeranno la seconda gara stagionale.
35 gli atleti in ritiro, molti di essi marchigiani e alcuni di scuola jesina (tra loro i campioni Tommaso Marini e Alice Volpi), sotto la guida degli ex olimpionici nati su queste pedane, Cerioni e l’istruttore tecnico della nazionale Giovanna Trillini, e la preparatrice atletica Annalisa Coltorti.

L’evento è stato presentato oggi in conferenza stampa, dallo staff federale, presenti il presidente del Coni Marche Fabio Luna, Maurizio Dellabella presidente del Club Scherma Jesi, l’assessore comunale Roberto Renzi, il presidente del Comitato regionale Stefano Angelelli. “Sono soddisfatto, con Trillini e Coltorti stiamo lavorando bene ed il ritmo è molto alto, – ha esordito il commissario tecnico azzurro, tornato nel ruolo di responsabile d’arma dopo le olimpiadi di Tokyo, a 9 anni dai successi dei Giochi di Londra 2012 – ripartiamo con grande entusiasmo dopo i primi successi del fioretto femminile nella tappa di Saint Maur in Francia”, . “Nel ritiro di jesi lavorano insieme under 20 e atleti più grandi, è una esperienza che è stata tralasciata negli anni passati in cui i giovani sono stati a volte trascurati, per me invece è lavorare con loro è investire sul futuro”.
“Vogliamo tornare a far paura all’avversario, sarà dura perché bisogna vincere spesso, ma da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta, con fiducia ed entusiasmo”. “Io e Stefano parliamo la stessa lingua – ha aggiunto Giovanna Trillini – siamo pronti con la nazionale per tornare a far paura agli atleti delle altre nazioni con la nostra scherma”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Media Australia: visto vietato, Djokovic deve lasciare Paese
N.1 del tennis mondiale era bloccato in aeroporto a Melbourne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 gennaio 2022
22:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic, numero 1 del tennis mondiale, è stato informato che il suo visto è stato rifiutato e che in giornata sarà espulso dall’Australia.
Gli avvocati di Djokovic impugneranno la decisione delle autorità locali.
Lo scrivono The Age e Sydney Morning Herald. Il serbo è rimasto bloccato per diverse ore in aeroporto a Melbourne, dove avrebbe dovuto prendere parte agli Australian Open.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Djokovic presenta ricorso contro blocco Australia
Il giudice di Melbourne lo esaminerà in queste ore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
06 gennaio 2022
07:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il numero 1 del tennis Novak Djokovic ha fatto ricorso contro la decisione delle autorità australiane di cancellare il suo visto ed espellerlo dal paese, rendono noto funzionari di giustizia.
Il giudice di Melbourne, Anthony Kelly, esaminerà in queste ore la richiesta dell’atleta serbo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Australia ritarda espulsione Djokovic dopo ricorso
Avvocato stato, decisione rinviata a udienza lunedì dopo ricorso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MELBOURNE
06 gennaio 2022
09:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Australia ha deciso di ritardare l’espulsione del numero uno del tennis mondiale, Novak Djokovic, che ha presentato ricorso contro la negazione del visto d’ingresso per violazione delle regole australiane contro la diffusione del Covid.
La decisione sul tennista serbo, rivela un avvocato dello stato australiano, Christopher Tran, viene rimandata a dopo l’udienza finale sul caso, fissata per lunedì prossimo.

Djokovic, che non ha mai rivelato se è vaccinato contro il Covid o meno, martedì era volato a Melbourne per partecipare al torneo Open d’Australia, primo appuntamento del primo Grande Slam della stagione grazie a un permesso speciale. Poi è stato trattenuto, perché il suo visto non era in regola. Il tennista serbo ha atteso diverse ore in aeroporto, senza potersi muovere ed è stato anche interrogato. Le autorità hanno rilevato che l’atleta non avrebbe fornito prove adeguate a soddisfare i requisiti per entrare in Australia; in altre parole, Djokovic non aveva esibito la documentazione attestante il diritto a un’esenzione medica legittima dal vaccino anti-Covid, dunque era stato invitato a lasciare l’Australia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spieth “Superlega è minaccia per il Pga Tour”
L’americano, “la concorrenza avvantaggerà i giocatori”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 gennaio 2022
13:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La Superlega saudita di golf rappresenta sì una minaccia per il PGA Tour, che avvantaggerà però i giocatori e fornirà una spinta importante a questo sport”.
Con queste dichiarazioni, Jordan Spieth, interviene sulla vicenda che tanto sta facendo discutere il mondo del green circa l’avvento della nuova Superlega finanziata dal Public Investment Fund (Pif), fondo sovrano dell’Arabia Saudita che sta facendo la corte a tutti i migliori interpreti della disciplina.

“Per i golfisti – ammette Spieth – tutto questo porterà loro benefici, creando concorrenza. I principali circuiti ne sono consci e stanno provando a rispondere colpo dopo colpo all’avanzata della Superlega”.

Sport tutte le notizie in tempo reale. Tutto lo Sport, sempre approfondito ed aggiornato. SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI IN TEMPO REALE DAL MONDO DELLO SPORT NAZIONALE ED INTERNAZIONALE: LEGGI!

Tempo di lettura: 23 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:43 DI GIOVEDÌ 30 DICEMBRE 2021

ALLE 00:54 DI LUNEDÌ 03 GENNAIO 2022

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Bibbia’ atletica Usa ammette, Jacobs il n.1 dell’anno
Dopo le polemiche il riconoscimento. Lui: “2022, sono pronto”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
12:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Pronti, partenza, via: 2022, sono pronto…”.
Marcell Jacobs lancia da Tenerife il suo messaggio in vista del ritorno alle gare, nel giorno in cui anche gli Stati Uniti lo incorononano come il n.
1 al mondo dello sprint nel 2021. Lo aveva dimostrato a Tokyo, lo scorso primo agosto, folgorando avversari e pronostici per uno storico oro olimpico dei 100. La consacrazione di quel risultato arriva però a conclusione di un anno magico per lui e per tutto lo sport italiano, da Track and Field, la ‘bibbia’ dell’atletica mondiale edita negli Stati Uniti. Per il mensile che e’ un punto di riferimento per la Regina dei Giochi dal 1948 lo sprinter azzurro e’ il n.1 del ranking mondiale nel 2021 nella sua specialità. Risultato non scontato, vista la rinuncia di Jacobs a tutte le gare successive a quell’oro, e considerate soprattutto le accuse arrivate dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna subito dopo l’exploit ai Giochi. Dubbi conditi da velati e più o meno espliciti sospetti di doping, per un vincitore che non era nè americano, nè giamaicano, e neanche favorito.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Rosicano”, aveva tagliato corto Jacobs, rivelando che rivali americani come Fred Kerley, il quattrocentista battuto in finale a Tokyo, mentivano quando dicevano di non conoscerlo. “Mi aveva scritto un messaggio settimane prima, pronosticandomi 9”80…”.
Ora, il riconoscimento di Track and Field e’ il primo segnale dagli Usa, nell’anno in cui i Mondiali si disputeranno a Eugene, Oregon. “Dal 2008, con Usain Bolt, e’ la prima volta che al n.1 del ranking mondiale si insedia uno sprinter che non vi era mai entrato prima” commenta il mensile nella sua edizione on line della rivista di dicembre. “Ed e’ la prima volta da Tilli nell’84 di un italiano in questa classifica”. La rivista Usa motiva la sua scelta: “E’ stata una scelta difficile – la considerazione – visto che Jacobs non ha corso dopo Tokyo; non ha vinto nessuna gara della Diamond League, ma in quel calendario ha battutto Kerley, e il 2-0 sull’argento olimpico e’ stato decisivo. Tutto sommato, Jacobs non ha vinto molto, ma ha vinto la gara piu’ grande di tutte…”.
Ora il velocista azzurro sta per finire il suo periodo di ‘riposo’: il rientro e’ previsto nel meeting indoor di Berlino, il 4 febbraio, dopo le feste Jacobs è volato alle Canarie per l’ultimo mese di preparazione al caldo. Con lui la famiglia e il coach, Paolo Camossi, al quale il campione olimpico ha reso omaggio sui social in questi giorni con una lettera aperta. “Non ho molte parole per ringraziarlo, ma i due ori vinti ce li portiamo nel cuore insieme; e il modo migliore per ringraziarlo e vincere ancora”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si scia a Campo Imperatore, anche 2 ore in fila per funivia
Tanti i turisti arrivati sul Gran Sasso pieno di neve
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
14:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Campo Imperatore presa d’assalto durante le festività da sciatori e turisti, provenienti da fuori Abruzzo, molti da Roma: nella stazione invernale del versante aquilano del Gran Sasso d’Italia, con i suoi 2.912 metri montagna più alta degli Appennini, negli ultimi giorni si registrano migliaia di presenze a Fonte Cerreto, località base della funivia.
Stesse scene sugli impianti di risalita.
Secondo testimonianze di turisti, oggi sono circa tremila gli sciatori saliti in quota, ieri circa 1.300. Per salire con la funivia l’attesa è anche di due ore messo.
“E’ una situazione anomala per Campo Imperatore – commentano ancora gli sciatori – di solito non affollatissima, scelta da migliaia di persone perché è l’unica in Appennino che ha neve in abbondanza. Si scia benissimo e il tempo è splendido”. Anche le altre due stazioni montane di Ovindoli e Campo Felice sono affollate; in particolare molti sono arrivati nelle seconde case per trascorrervi il Capodanno. Sugli impianti di queste due località montane, però, la neve è meno copiosa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: rinviato il prossimo turno di serie A
Partite in programma il 2 gennaio saranno recuperate in seguito
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
30 dicembre 2021
15:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo che nei giorni scorsi erano state rinviate alcune partite, la Lega basket ha deciso di estendere il rinvio a tutto il prossimo turno del campionato di serie A, in programma domenica 2 gennaio.
La decisione è stata presa a causa dei casi di Covid che riguardano molte società e dell’incertezza sulla tempistica di applicazione delle norme previste dal governo sulla capienza dei palazzetti.
Nei prossimi giorni saranno definite le modalità e le date del recupero.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Chiudono i motori, al via Mondiale
Gli appuntamenti di novembre2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
15:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di novembre 2022
• 6 – MotoGP: Gp di Valencia
• 10-13 – WRC: Rally del Giappone
• 13 – F1: Gp del Brasile
• 13-20 – Tennis: ATP Masters, a Torino
• 20 – F1: Gp Abu Dhabi
• 21 – Calcio: gara inaugurale Mondiali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali di ginnastica artistica
Gli appuntamenti di ottobre 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
15:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di ottobre 2022
• 2 – F1: Gp di Singapore
• 2 – MotoGP: Gp di Thailandia
• 8 – Ciclismo: Giro della Lombardia
• 8-12/11 – Rugby: Mondiali donne in Nuova Zelanda
• 9 – F1: Gp del Giappone
• 12-16- Mondiali su pista (Francia)
• 16 – MotoGP: Gp d’Australia
• 20-23 – WRC: Rally di Spagna
• 23 – MotoGP: Gp della Malesia
• 23 – F1: Gp Stati Uniti
• 29-6/11- Ginnastica artistica: Mondiali
• 30 – F1: Gp del Messico
• 31-6/11- Tennis: Masters 1000 di Parigi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Europei di basket e finale Diamond League
Gli appuntamenti di settembre 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
15:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di settembre 2022
• 1-18 – Basket: Europei (anche a Milano)
• 2 – Atletica: Diamond League a Bruxelles
• 4 – F1: Gp d’Olanda
• 4 – MotoGP: Gp di San Marino
• 7-8 – Atletica: finali Diamond L.
a Zurigo
• 8-11 – WRC: Rally di Grecia
• 11 – F1: Gp d’Italia
• 18 – MotoGP: Gp d’Aragon
• 18-25- Ciclismo: Mondiali su strada (Wollongong, Australia)
• 22-1/10- Basket: Mondiali donne a Sydney
• 23-11/10- Pallavolo: Mondiali donne in Olanda
• 25 – F1: Gp di Russia
• 25 – MotoGP: Gp del Giappone
• 27-10/10 – Tiro a volo: Mondiali ad Osijek
• 29-2/10- WRC: Rally Nuova Zelanda.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il 2021 in tv, l’anno dello sport e delle piattaforme
Studio Frasi, sulle smart tv le ‘altre’ battono Rai1 e Canale 5
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
15:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’anno dello sport e dei trionfi italiani, della conferma di Sanremo come l’evento di intrattenimento per eccellenza, dell’affermazione definitiva delle piattaforme che – complice la pandemia – nell’intera giornata arrivano a superare, considerando i soli ascolti da smart tv ( e dunque con dato sottostimato), Rai1 e Canale 5.
E’ il bilancio del 2021 in tv stilato dallo Studio Frasi sulla base dei dati Auditel.

Nell’anno della vittoria degli azzurri agli Europei, il calcio è tornato a toccare vette che non si vedevano da tempo.
Tutte le sette partite della Nazionale sono state seguite da oltre 10 milioni di spettatori; la più vista è stata la finale Italia-Inghilterra, terminata dopo i calci di rigore davanti a 18,2 milioni di appassionati sintonizzati su Rai1 e 2,4 milioni su Sky Sport.
La differenza di fuso orario ha penalizzato le Olimpiadi: al top dell’Auditel la fascia tra le 12 e le 15, con 2,9 milioni di spettatori e il 23,5%. È il doppio oro italiano il momento più visto in diretta tv: è il primo agosto, Gianmarco Tamberi nel salto in alto e Marcell Jacobs nei 100 metri trionfano davanti a quasi 7 milioni di spettatori, ben il 46% di share.
Ai vertici della classifica si conferma Sanremo: la più vista è la serata finale del 6 marzo, con 10,7 milioni di spettatori.
Scende la platea complessiva, con un -7% in prima serata rispetto al 2020: mancano all’appello davanti alla tv 1,8 milioni di persone. Se la Rai in prime time perde il 3,5% dei propri spettatori, Mediaset cala del 10,4%, Sky del 10,8% e La7 del 13,9%. A guadagnare ascolto in prima serata è l’insieme di reti, le cosiddette ‘altre terrestri’, che non sono rilevate singolarmente da Auditel: la fetta più interessante à rappresentata dagli over the top (OTT), come Prime Video, Netflix, Disney+. Un insieme che raggiunge l’8% di share sia nel giorno medio che in prime time, conquistando il terzo posto dietro soltanto alle due ammiraglie. Il boom si registra in particolare grazie alle smart tv: le ‘altre’ raggiungono il 16% di share nelle 24 ore, superando Rai1 (13,6%) e Canale 5 (12,4%). In prima serata Rai1 mantiene il primato con il 16,8% di share, ma Canale 5, al 12,8%, viene superata dalle ‘altre’ (14,2%).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dall’abbraccio Tamberi-Jacobs a Colbrelli, cartoline 2021
Nello sport un anno di successi azzurri e anche di grandi addii
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
16:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’abbraccio tra Marcel Jacobs e Gianmarco Tamberi, e ancora prima quello tra Roberto Mancini e Gianluca Vialli.
E poi Sonny Colbrelli stremato dalla fatica a terra, una maschera di fango al termine della Roubaix.
Sono alcune delle cartoline del 2021, un anno incredibile per lo sport, tutto tinto d’azzurro. Quello che sta per concludersi è stato un anno di ripartenza per tutto lo sport – l’Olimpiade spostata di un anno dopo lo stop per pandemia -, e di rinascita per i colori azzurri: la bandiera italiana ha ripreso a sventolare in tutto il mondo, in ogni disciplina. Ma e’ stata anche una stagione di addìi e di clamorosi rovesci, di stop a egemonie consolidate, di riaperture degli impianti al pubblico, malgrado la recrudescenza pandemica. Insomma, vittorie e sconfitte in dieci scatti simbolo
1) ITALIA EUROPEA DOPO 53 ANNI: MANCINI-VIALLI SI ABBRACCIANO Il successo più inatteso del 2021: l’Europeo 2020 spostato di un anno ma con stesso nome e, più o meno, stessi protagonisti. Forse i 12 mesi in più hanno permesso al ct Mancini di plasmare un gruppo giovane e irriverente, senza campioni, ma con una coesione invidiabile e un gioco spumeggiante. Un gruppo capace di vincere a sorpresa ai rigori contro l’Inghilterra la finale a Wembley: dall’It’s coming home si passa a ‘It’s coming Rome’. E sul prato dello stadio londinese Gianluca Vialli e Roberto Mancini, amici di una vita, chiudono un cerchio e si abbracciano in lacrime.
2) JACOBS-TAMBERI, A TOKYO L’ABBRACCIO E’ D’ORO Altro successo a dir poco strabiliante, altro abbraccio: stavolta dorato. Il doppio titolo olimpico conquistato nel giro di un quarto d’ora il primo agosto da Marcell Jacobs nei 100 metri e da ‘Gimbo’ Tamberi nel salto in alto fanno la storia dello sport italiano. In 9”80, Jacobs folgora tutti, pronostici compresi, e sul traguardo trova a braccia aperte Gianmarco Tamberi: il suo oro nell’alto e’ una storia di riscatto, dopo l’infortunio che lo aveva privato dei favori del pronostico a Rio, e dell’amicizia, vista la condivisione del successo con Barshim. E allora, abbraccio azzurro a tutta felicita’.
3) QUELLA SPLENDIDA TRIPLETTA PARALIMPICA Dalle Olimpiadi alle Paralimpiadi, ricordando la foto bellissima diventata il poster dell’Italia sportiva nel mondo: Ambra Sabatini, Martina Caironi e Monica Contraffatto avvolte nel tricolore dopo il ‘triplete’ nella finale dei 100 metri a Tokyo. Un manifesto della classe e delle virtù rosa nello sport, in un anno contrassegnato da numerosi episodi di violenza sulle donne. Tutte e tre sopravvissute a terribili incidenti, le azzurre hanno saputo riscattarsi. Poche chiacchiere, tanta sostanza, per un’Italia che non vuole piangersi addosso.
4) L’ADDIO DI ‘RE’ VALENTINO ROSSI ALLA PISTA Il 2021 è stato l’ultimo anno di Valentino Rossi in pista. Il ‘Dottore’ chiude con nove titoli mondiali nella Classe 500, rinunciando a conquistare il decimo. Appende il casco al chiodo alla tutt’altro che tenera età di 42 anni, lasciando tanti cuori infranti fra i propri tifosi. Per molti nonostante l’età, il suo è un addio traumatico: per i tifosi un saluto da star rock, portata a braccia sulla testa della folla
5) ANCHE LA ‘REGINA’ FEDERICA PELLEGRINI DICE BASTA La ‘Divina’ smette di tuffarsi e di sbracciare lungo le corsie delle piscine, dopo avere partecipato alla quinta Olimpiade della carriera. Lascia da primatista mondiale in carica nei 200 metri ed europea nei 400 stile libero: il suo ciao con la mano dall’ultima vasca stavolta e’ – quasi – senza lacrime, ma col sorriso.
6) HAMILTON ABDICA, VERSTAPPEN SUL TRONO DELLA F1 La Formula 1 trova un nuovo padrone: è l’olandese volante Max Verstappen, che interrompe l’egemonia di Lewis Hamilton e della ‘sua’ Mercedes. Il predominio del britannico cade dopo un Mondiale pazzesco e dopo un ultimo Gp (quello di Abu Dhabi) che ha dell’incredibile, con un sorpasso proprio in dirittura d’arrivo.
7) TANTO DI BERRETTINI IN OGNI IN OGNI TOPSPIN Per il tennista romano, 25 anni, è stata una stagione eccezionale. Finalista quest’anno a Wimbledon, è l’unico italiano nella storia a essere arrivato almeno agli ottavi in tutti gli Slam. Guarito dall’infortunio di Torino, è già in pole position per una partenza a tutto gas in Australia e negli Usa. Gli infortuni muscolari lo hanno limitato, ma il futuro può essere suo. Soprattutto se saprà gestirsi.
8) L’URLO DI SONNY COLBRELLI SQUARCIA IL FANGO Dopo una fuga epica, tra fango e pavé, un immenso Sonny Colbrelli vince la Parigi-Roubaix, riportando l’Italia sul tetto della classica delle classiche dopo tante stagioni di digiuno. Il corridore bresciano, già campione europeo, alza la bici al cielo e, col volto travisato dal fango, urla tutta la propria gioia prima di crollare a terra.
9) L’INTER INTERROMPE L’EGEMONIA TRICOLORE DELLA JUVE Dopo nove e scudetti consecutivi, la Juve s’inceppa e l’Inter dell’ex juventino Antonio Conte le scuce lo scudetto dalle maglie. Si conclude un’era e, forse, se ne apre un’altra. Le facce dello stesso Conte, quella contratta in singolar tenzone di Nicolò Barella e quella rassicurante di Romelu Lukaku entrano nell’immaginario collettivo dei tifosi nerazzurri.
10) SOFIA GOGGIA DIPINGE LA NEVE DI AZZURRO I successi a ripetizione nelle specialità veloci della sciatrice lombarda fanno da appendice a un anno da incorniciare per lo sport azzurro: il suo volto emozionato al Quirinale, nel giorno della consegna del tricolore per Pechino, e le parole di ringraziamento a Mattarella per le parole dopo l’infortunio sono la cartolina che chiudono un anno, per guardare all’anno che verrà.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giro d’Italia e Roland Garros
Gli appuntamenti di maggio 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
17:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di maggio 2022
• 1 – MotoGP: Gp di Spagna
• 7-29 – Ciclismo: Giro d’Italia
• 8 – Calcio: finale Coppa di Francia a Parigi
• 8 – F1: Gp di Miami
• 11 – Calcio: finale Coppa Italia a Roma
• 13 – Atletica: Diamond League a Doha
• 13-29 – Nuoto: Mondiali a Fukuoka (Giappone)
• 14 – Calcio: finale di FA Cup
• 15 – MotoGP: Gp Francia
• 18 – Calcio: finale Europa League, a Siviglia
• 19-22 – Golf: Campionato PGA (Tulsa, Usa)
• 19-22 – WRC: Rally del Portogallo
• 20-25 – Basket: quarti di finale Elite maschile
• 21 – Atletica: Diamond League in Gb
• 21-22 – Pallavolo: finali Champions League
• 21-22 – Calcio: ultima giornata Serie A
• 21-22 – Calcio: ultima giornata Liga
• 22 – Calcio: finale Champions donne, a Torino
• 22 – F1: Gp di Spagna
• 22-5/6- Tennis: Roland-Garros
• 27-29 – Basket: Final 4 Eurolega a Berlino
• 28 – Atletica: Diamond League a Eugene
• 28 – Calcio: finale Champions League a San Pietroburgo.
• 29 – F1: Gp di Monaco
• 29 – MotoGP: Gp d’Italia
• 29 – Auto: 500 Miglia da Indianapolis
• 29-9/6- Basket: finale playoff Women’s League.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: al via a Capodanno in Arabia Saudita, Loeb ‘siamo pronti’
Da 1 a 14 gennaio con auto, moto, camion,quad e vetture storiche
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
17:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scatterà a Capodanno la grande avventura della Dakar.
Dal 1 al 14 gennaio 1.065 tra piloti e co-piloti si preparano ad affrontare il rally raid più famoso, affascinate e pericoloso del mondo che per il terzo anno consecutivo viene disputato in Arabia Saudita.

Da Ha’il a Gedda dovranno affrontare 8.375 chilometri con 4.258 km di insidiosissime prove speciali. Saranno protagoniste auto, moto, camion, quad e auto storiche, la nuova categoria che è stata introdotta nel 2021.
Si metterà nuovamente alla prova della Dakar anche il nove volte campione del mondo rally Sebastien Loeb. Il fuoriclasse transalpino, che ha già annunciato che a gennaio prenderà parte alla prima prova del mondiale Wrc, il rally di Montecarlo, sarà al volante dell’Hunter T1+ del Raid Xtreme Team. “Non è stato un anno senza gare per me – spiega Loeb – ma piuttosto un anno senza rally-raid. Abbiamo fatto dei test, ma forse non per tanti chilometri come avremmo voluto perché abbiamo avuto delle battute d’arresto. Tuttavia, la macchina va davvero bene e il feeling è molto buono con il mio nuovo copilota. Abbiamo appena iniziato a gareggiare insieme, quindi ora dovremo assicurarci che tutto vada a posto: la Dakar è una gara complicata e dovremo trovare il ritmo giusto e rimanere umili. La cosa più importante è avere un’auto affidabile. In ogni caso siamo abbastanza preparati”.
Quest’anno c’è grande interesse per la novità di casa Audi, la Audi Rs Q e-tron. Si tratta di un modello con trasmissione elettrificata che ha due motori da 288 kW e una power unit 4 cilindri a benzina. La casa automobilistica tedesca affiderà le sue vetture a Stéphane Peterhansel, Mr Dakar, che ha vinto 14 edizioni della Dakar 6 in moto e otto in auto, Carlos Sainz, il campione rally, tre volte vincitore della Dakar (nel 2010, 2018 e 2020) padre del pilota della Ferrari e a Mattias Ekström.
Anche tra le moto si annuncia una grande battaglia nelle 12 tappe della Dakar 2022. L’osservato speciale tra gli italiani è Danilo Petrucci che avrà a disposizione una Ktm ufficiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le classiche del Nord
Gli appuntamenti di aprile 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
17:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di aprile 2022
• 1 – Calcio: sorteggio Mondiali 2022 a Doha
• 3 – Atletica: Maratona di Parigi
• 3 – Ciclismo: Giro delle Fiandre
• 3 – MotoGP: Gp d’Argentina
• 7-8 – Basket: fine stagione regolare Eurolega
• 7-10 – PGA Golf: Augusta Masters (Usa)
• 8-10 – Basket: finale 4 di Eurolega femminile
• 10 – MotoGP: Gp delle Americhe
• 10 – Ciclismo: Amstel Gold Race
• 10 – F1: Gp d’Australia
• 16 – Ciclismo: Parigi-Roubaix donne
• 17 – Ciclismo: Parigi-Roubaix
• 19-30 – Tiro a volo: Coppa del Mondo a Lonato del Garda
• 19-4/5- Basket: quarti di finale Eurolega.
• 20 – Ciclismo: Freccia Vallone
• 21-24 – WRC: Rally Croazia
• 23 – Calcio: finale Copa de Re a Siviglia
• 24 – Ciclismo: Liegi-Bastogne-Liegi
• 24 – F1: Gp dell’Emilia-Romagna
• 24 – MotoGP: Gp del Portogallo
• 29-1/5- Judo: Europei a Sofia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Manovra:Valente, garantire docenti educazione fisica in primaria
‘Ecco perché ho presentato un ordine del giorno approvato’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
17:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La norma che introduce insegnanti di educazione fisica specializzati nella scuola primaria è stata inserita in legge di Bilancio.
Nonostante le rassicurazioni del Governo, però, non è affatto certo che si possa raggiungere l’obiettivo senza copertura economica”.
Così Simone Valente, deputato del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura. “Ecco perché ho presentato alla Manovra un ordine del giorno – aggiunge – approvato, che ha impegnato il Governo a garantire il regolare e tempestivo inserimento di queste figure professionali in tutte le classi quarte e quinte a partire dal prossimo anno scolastico. Continuiamo a mantenere alta l’attenzione sull’educazione fisica a scuola”.   POLITICA   ECONOMIA   MEDICINA SALUTE E BENESSERE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Partono i motori, saluta lo sci
Gli appuntamenti di marzo 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
17:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di marzo 2022
•  4-13 – Giochi Paralimpici invernali a Pechino
• 5 – Ciclismo: Strade bianche
• 5 – Atletica: Riyadh Marathon
• 5-6 – Sci: cdm uomini a Kvitfjell
• 5-6 – Sci: cdm donne a Lenzerheide
• 6 – MotoGP: inizio del mondiale, Gp del Qatar
• 6-13 – Ciclismo: Parigi-Nizza
• 7-13 – Ciclismo: Tirreno-Adriatico
• 8-17 – Pallavolo: quarti Champions League
• 9-20 – Tennis: Indian Wells Masters
• 11-12- Sci: cdm donne a Are
• 11-13- Atletica: Mondiali indoor a Belgrado
• 11-12- Rugby: 6 Nazioni (Italia-Scozia il 12)
• 12-13- Sci: cdm uomini a Kranjjska Gora
• 16 – Ciclismo: Milano-Torino
• 16-20- Sci: cdm donne finali a Courchevel
• 16-20- Sci: cdm uomini finali a Courchevel
• 18-20- Atletica: Mondiali indoor
• 19 – Rugby: 6 Nazioni (Galles-Italia)
• 19 – Ciclismo: Milano-Sanremo
• 20 – F1: parte il mondiale, Gp del Bahrain
• 20 – MotoGP: Gp d’Indonesia
• 21-27- Ciclismo: Giro della Catalogna
• 21-27- Pattinaggio figura: Mondiali Montpellier 2
• 3-3/4 – Tennis: Masters 1000 a Miami
• 24-29 – Calcio: play-off Mondiali (Italia- Macedonia del Nord il 24)
• 27 – Ciclismo: Gand-Wevelgem
• 27 – F1: Gp Arabia Saudita gran Premio
• 29-7/4 – Pallavolo: semifinali Champions League
• 31 – Calcio: Congresso Fifa a Doha.   CALCIO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Giochi Olimpici Invernali a Pechino
Gli appuntamenti di febbraio 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
17:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di febbraio 2022
•  4-20 – Giochi Olimpici Invernali a Pechino
• 5-6 – Judo: Torneo di Parigi
• 5-6 – Rugby: 6 Nazioni (Francia-Italia il 6)
• 10-13 – Basket donne: qualificazioni Mondiali.
• 12-13 – Rugby: 6 Nazioni (Italia-Inghilterra il 13)
• 13 – Football americano: Super Bowl
• 15-16 – Pallavolo: fine fase a gironi Champions League
• 24-27 – WRC: Rally di Svezia
• 26-27 – Rugby: 6 Nazioni (Irlanda-Italia il 27)
• 26/27 – Sci: cdm donne a Crans Montana
• 27 – Calcio: finale di Coppa di Lega inglese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ecco la Dakar, riparte il tennis
Gli appuntamenti di gennaio 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
17:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli appuntamenti di gennaio 2022
•  1-9 – Tennis: Atp Cup a Sydney
• 2-14 – Rally Dakar in Arabia Saudita
• 4-6 – Sci: cdm uomini e donne a Zagabria
• 8-9 – Sci: cdm uomini ad Adelboden
• 8-9 – Sci: cdm donne a Maribor
• 9-6/2 – Calcio: Coppa d’Africa
• 10-16 – Pattinaggio di figura: Europei a Tallinn
• 11 – Sci: cdm donne a Flachau
• 11-16 – Sci: cdm uomini a Wengen
• 12 – Calcio: Supercoppa Inter-Juve, a Milano
• 12-13 – Calcio: semifinali Supercoppa Spagna
• 13-30 – Pallamano: Europei Slovacchia/Ungheria
• 15/16 – Sci: cdm donne a Zauchensee
• 16 – Calcio: finale Supercoppa di Spagna
• 17 – Calcio: Gala Fifa “The Best”
• 17-30 – Tennis: Australian Open
• 18-23 – Pattinaggio artistico: Campionati dei Quattro continenti a Tallinn (Estonia)
• 20-23 – Sci: cdm donne a Cortina d’Ampezzo
• 20-23 – WRC: Rally di Monte-Carlo
• 21-23 – Sci: cdm uomini a Kitzbuehel
• 25 – Sci: cdm donne a Plan de Corones
• 25-26 – Sci: cdm uomini a Schladming
• 29/30 – Sci: cdm uomini a Garmisch.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: a Roma final four C.Italia donne, premia Mattarella
Torna nella Capitale dopo 30 anni, da 5 a 6 gennaio al PalaEur
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
30 dicembre 2021
18:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cresce l’attesa per le Finali di Coppa Italia Frecciarossa, organizzate da Lega Pallavolo Serie A Femminile e Master Group Sport, che tornano nella Capitale dopo quasi 30 anni e porteranno all’assegnazione della 44^ Coppa Italia di Serie A1 e della 25^ Coppa Italia di Serie A2.

Due giorni di grande pallavolo al Palazzo dello Sport di Roma, dove il 5 e il 6 gennaio si sfideranno le quattro migliori squadre del campionato di Serie A1 Femminile e le due migliori squadre del campionato di Serie A2.

Per la prima volta nella storia della competizione sarà il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella a consegnare la Coppa Italia nelle mani della squadra vincitrice.
I biglietti per le gare sono in vendita in tutti i punti vendita del circuito Vivaticket e sul sito Vivaticket.com. La Final Four di Coppa Italia Frecciarossa verrà presentata ufficialmente martedì 4 gennaio alle ore 11.00 presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Mei, contrari allo stop per le gare su strada
Presidente Fidal:apprendo con sorpresa esistenza tale richiesta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
21:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Apprendo con sorpresa dell’esistenza di questa richiesta, ma ne approfitto per ricordare che le manifestazioni di corsa su strada che si svolgono sotto l’egida FIDAL sono regolate da un rigido protocollo di sicurezza, concordato con le autorità al fine di tutelare la salute dei partecipanti e di coloro che, a vario titolo, sono coinvolti nell’organizzazione”.
Così in riferimento alla richiesta di sospensione della Atleticom We Run Rome di domani, avanzata dal Servizio di Prevenzione e salute pubblica della ASL Roma 1 in ragione dell’evoluzione della pandemia, il presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, Stefano Mei, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Green pass, distanziamento, sanificazione, e per i runners, anche uso della mascherina nelle prime fasi di corsa, quelle normalmente più affollate.
Il rispetto dei protocolli ed in generale della sicurezza dei partecipanti hanno sempre guidato le nostre scelte e quelle degli organizzatori. Dovremo abituarci a convivere con il virus, e la pratica sportiva, proprio per la sua capacità di sostenere la salute pubblica, va tutelata in tutte le sue forme”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: la maratona di Roma resta confermata il 27 marzo 2022
Comitato organizzatore’nessun collegamento con gara 10km domani’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
21:23
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Maratona di Roma resta confermata per il 27 marzo 2022.
E’ quanto precisa il Comitato Organizzatore della Maratona di Roma.

“Non esiste alcun collegamento – sottolinea Infront – con la corsa di 10km prevista per domani 31 dicembre e annullata oggi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: la Dakar Classic anticipa e parte il 31 dicembre
Squadra Corse Caffi affronterà primo trasferimento verso Ha’il
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
23:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono davvero le ultime ore di attesa e poi la Dakar Classic 2022 per la Squadra Corse Angelo Caffi entrerà finalmente nel vivo e Luciano Carcheri e Giulia Maroni avranno i primi riscontri agonistici sulla Nissan Terrano 1.
Con il cambio di programma dell’ultimo momento deciso dagli organizzatori, dato l’alto numero di partecipanti che sfiora le 150 unità, l’edizione di quest’anno si metterà in movimento con un giorno di anticipo, ovvero venerdì 31 dicembre.

La Nissan Terrano 1 preparata da TecnoSport recante il numero #759 sulle portiere dovrà affrontare il lungo trasferimento da Jeddah ad Ha’il, di ben 838 chilometri, per raggiungere il bivacco che ospiterà le prime tre giornate. Nessun settore competitivo ma comunque un discreto antipasto prima del via delle ostilità vero e proprio, in programma per Capodanno con la tappa Ha’il – Ha’il.
Il compito di difendere i colori del team bresciano sarà di Luciano Carcheri, settimo assoluto e primo di classe H2.8 nell’edizione di dodici mesi fa che con questa uscita totalizzerà dieci apparizioni alla Dakar. Al suo fianco la campionessa italiana Cross-Country Rally 2021 Giulia Maroni, all’esordio nel rally raid più famoso del mondo.
L’equipaggio ha affrontato oggi un test fra le sabbie nei dintorni di Jeddah con un breve settore competitivo per verificare che tutta la strumentazione di bordo risulti funzionante e che la vettura, sotto l’aspetto prettamente tecnico, risponda a dovere. “Possiamo dirci soddisfatti – ha detto Carcheri al rientro al bivacco – il test è andato molto bene, siamo pronti per prendere il via di questa sfida. La prima tappa, quella del 1 gennaio, sarà chilometricamente piuttosto breve con solo 127 chilometri totali e 22 di settore competitivo, un giusto antipasto. Domani invece il lungo trasferimento verso Ha’il che sarà la nostra base per i primi due giorni di azione fino alla Marathon Stage che unirà le tappe del 3 e 4 gennaio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: C.Italia donne, Conegliano, Chieri e Novara a F4 Roma
Arrivano i primi verdetti dai quarti di finale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
23:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arrivano i primi verdetti dai quarti di finale della Coppa Italia Frecciarossa Serie A1: Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano, Igor Gorgonzola Novara e Reale Mutua Fenera Chieri si qualificano per le finali del 5 e 6 gennaio 2022 in programma al PalaEur.
Il 3 gennaio 2002 (ore 17:30) si conoscerà il nome della quarta squadra che volerà a Roma e sarà la vincente della sfida Savino del Bene Scandicci – Unet E-Work Busto Arsizio (la partita era in programma questa sera ma è stata rinviata per l’accertamento di diversi casi di positività al Covid-19 nel gruppo squadra delle toscane).

La Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano stacca il pass per le finali della Coppa Italia Frecciarossa battendo 3-1 la Bosca San Bernardo Cuneo e difenderà così il titolo vinto nelle ultime tre edizioni. Ottima, in ogni caso, la prova delle piemontesi, falcidiate dal Covid (9 le giocatrici che hanno preso parte alla trasferta) e con l’ex Gicquel in panchina non al meglio della condizione, hanno comunque giocato una gran partita vincendo con merito, tra l’altro, il primo set. La formazione di Santarelli ha poi ribaltato il risultato sfruttando il muro più efficace (9-3) e un attacco più prolifico (57%). Egonu (21 punti, 55% in attacco) e Plummer (15 punti, 60% in attacco) hanno fatto la differenza, per le piemontesi sopra le righe le prove di Kuznetsova (10) e Caruso (10 punti, 50% in attacco). In ricezione prestazione top di Jasper (57% perfetta) e di Spirito (53% perfetta), mentre tra le Pantere di Conegliano spicca il 41% di Plummer. Al Palaverde fanno festa le ragazze di Santarelli che adesso in semifinale attendono la vincente della sfida tra Scandicci e Busto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Boclassic torna a Bolzano ma con disdette Covid
Al via invece Nadia Battocletti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
31 dicembre 2021
10:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna oggi lungo le vie del centro storico di Bolzano la Boclassic Alto Adige, la tradizionale corsa di San Silvestro che può fregiarsi della WorldAthletics Bronze Label.
L’anno scorso, causa pandemia, erano state annullate tutte le gare dell’evento, tranne quella dei professionisti che si è però svolta senza pubblico al centro di guida sicura Saftey Park.

Quest’anno la gara torna in città, ma senza tribune per il pubblico, così anche la gara amatoriale e quella giovanile. Sono purtroppo numerose le disdette di top runner, risultati positivi al Covid oppure che attualmente si trovano in quarantena. Al via dovrebbe invece esserci Nadia Battocletti, campionessa europea under 23 dei 5000 metri piani e grande speranza tra i mezzofondisti azzurri. Le donne partono alle ore 15 su 5 chilometri e gli uomini alle ore 15.30 su 10 chilometri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dakar: al via a Capodanno in Arabia Saudita, Loeb ‘siamo pronti’
Fino al 14 gennaio con auto, moto, camion, quad e vetture storiche
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
31 dicembre 2021
16:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scatterà a Capodanno la grande avventura della Dakar.
Dal 1 al 14 gennaio 1.065 tra piloti e co-piloti si preparano ad affrontare il rally raid più famoso, affascinate e pericoloso del mondo che per il terzo anno consecutivo viene disputato in Arabia Saudita.
Da Ha’il a Gedda dovranno affrontare 8.375 chilometri con 4.258 km di insidiosissime prove speciali. Saranno protagoniste auto, moto, camion, quad e auto storiche, la nuova categoria che è stata introdotta nel 2021. Si metterà nuovamente alla prova della Dakar anche il nove volte campione del mondo rally Sebastien Loeb. Il fuoriclasse transalpino, che ha già annunciato che a gennaio prenderà parte alla prima prova del mondiale Wrc, il rally di Montecarlo, sarà al volante dell’Hunter T1+ del Raid Xtreme Team. “Non è stato un anno senza gare per me – spiega Loeb – ma piuttosto un anno senza rally-raid. Abbiamo fatto dei test, ma forse non per tanti chilometri come avremmo voluto perché abbiamo avuto delle battute d’arresto. Tuttavia, la macchina va davvero bene e il feeling è molto buono con il mio nuovo copilota. Abbiamo appena iniziato a gareggiare insieme, quindi ora dovremo assicurarci che tutto vada a posto: la Dakar è una gara complicata e dovremo trovare il ritmo giusto e rimanere umili. La cosa più importante è avere un’auto affidabile. In ogni caso siamo abbastanza preparati”. Quest’anno c’è grande interesse per la novità di casa Audi, la Audi Rs Q e-tron. Si tratta di un modello con trasmissione elettrificata che ha due motori da 288 kW e una power unit 4 cilindri a benzina. La casa automobilistica tedesca affiderà le sue vetture a Stéphane Peterhansel, Mr Dakar, che ha vinto 14 edizioni della Dakar 6 in moto e otto in auto, Carlos Sainz, il campione rally, tre volte vincitore della Dakar (nel 2010, 2018 e 2020) padre del pilota della Ferrari e a Mattias Ekström. Anche tra le moto si annuncia una grande battaglia nelle 12 tappe della Dakar 2022. L’osservato speciale tra gli italiani è Danilo Petrucci che avrà a disposizione una Ktm ufficiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Cup a Sydney
Tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
31 dicembre 2021
17:38.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba, morto il 10 volte campione Sam Jones
La leggenda dei Boston Celtics aveva 88 anni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
01 gennaio 2022
06:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto all’età di 88 anni il cestista Sam Jones, leggenda dei Boston Celtics con cui ha vinto dieci volte il campionato Nba.

Inserito nella Basketball Hall of Fame nel 1984, Jones è stato fondamentale nella dinastia dei Celtics degli anni ’60, con una media di 17,7 punti e 4,9 rimbalzi a partita e guadagnandosi il soprannome di ‘Mr.
Clutch’ per le sue gesta eroiche a fine partita. Ha vinto titoli Nba dal 1959 al 1966 e nel 1968 e 1969. Solo il compagno di squadra Bill Russell, con 11 titoli, ha vinto più di lui.
I Celtics hanno tenuto un momento di silenzio in omaggio a Jones ieri prima della vittoria casalinga per 123-108 sui Phoenix Suns, mostrando un video tributo per lui. Il club ha ritirato il suo numero di maglia, il 24, nel 1969, lo stesso anno in cui Jones si ritirò.   BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Atletica: azzurra Battocletti terza nella BOclassic Alto Adige
Preceduta dalla Seyaum e dalla Jeruto.Fra gli uomini vince Worku
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
01 gennaio 2022
16:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si chiude positivamente il 2021 di Nadia Battocletti.
L’azzurra si è piazzata al terzo posto sulle strade di Bolzano, nei 5 chilometri della 47/a BOclassic Alto Adige, chiudendo con il tempo di 15’55”, al termine di una stagione esaltante per la 21enne trentina.
A conquistare il successo è stata l’etiope Dawit Seyaum con il tempo di 15’22” grazie al decisivo allungo nel tratto finale, davanti alla keniana Norah Jeruto, seconda in 15’24”. Battuto il record della manifestazione (15’30”) che portava il nome di due fuoriclasse del Kenya: un primato stabilito nel 2017 da Agnes Tirop, scomparsa tragicamente a ottobre e ricordata con 1′ di silenzio alla partenza, quindi eguagliato nel 2019 da Margaret Chelimo Kipkemboi.
Poi, al traguardo c’è la mezzofondista delle Fiamme Azzurre, alla prima uscita agonistica dopo il recente trionfo Under 23 agli Europei di cross di Dublino, finalista alle Olimpiadi di Tokyo dove è stata settima nei 5000 in 14’46″29, sfiorando il record italiano. Questa volta arriva a 10″ dal 15’45” del limite nazionale su strada. Era da 10 anni che un’azzurra non saliva sul podio femminile nella tradizionale corsa di San Silvestro, dal 2011 quando fu terza Silvia Weissteiner. “Felice del crono, su un percorso impegnativo tra pavé e tratti in salita – ha commentato Nadia Battocletti – e soddisfatta dell’intera stagione. Questa gara è una nuova base per il prossimo anno”.
Doppietta dell’Etiopia che domina anche nella prova maschile di 10 chilometri con la vittoria di Tadese Worku, al comando fin dal secondo degli otto giri del circuito nel centro cittadino.
Il campione mondiale under 20 dei 3000 metri si è imposto in 28’18” con 8″ di vantaggio sul connazionale Tamirat Tola (28’26”), che era in caccia del tris dopo i successi del 2015 e 2018. Per la terza posizione il britannico Thomas Mortimer (29’23”) è riuscito a precedere il 24enne Dario De Caro (Battaglio Cus Torino), autore di una brillante prestazione e quarto in 29’27”, a un soffio dal podio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: stop per Covid ai campionati regionali in Sardegna
Compitato Fip, sino al 16 gennaio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
01 gennaio 2022
16:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio direttivo regionale della Federazione italiana pallacanestro (Fip), “sentito il parere di tutti i componenti in considerazione della difficile situazione pandemica che in questo periodo sta colpendo il nostro territorio e non ultimo valutate le numerose richieste pervenute da parte delle società affiliate” ha annunciato, in una nota, il rinvio di tutte le gare maschili e femminili, di competenza regionale dal 2 al 16 gennaio 2022.

“In questo periodo di rinvio, non saranno autorizzate partite amichevoli chi vorrà allenarsi nelle settimane in cui i campionati saranno fermi può farlo rispettando i protocolli in vigore (in attesa di un nuovo protocollo sanitario) – si legge nella nota firmata dal presidente Salvatore Antonio Serra – il Comitato Regionale seguirà con attenzione l’evolversi della situazione sul territorio regionale e nazionale con la speranza di poter garantire, in sicurezza, il regolare svolgimento delle competizioni.
Sarà compito dell’Ufficio Gare comunicare a breve, la nuova programmazione delle gare rinviate”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Atp Cup; esordio ok per Sinner, Berrettini battuto
Italia-Australia 1-1, decide il doppio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 gennaio 2022
12:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner regala il primo punto all’Italia all’esordio nella Atp Cup in corso a Sydney.
Nella sfida con l’Australia valida per il gruppo B, il tennista azzurro, n.10 del ranking, ha battuto 6-1 6-3, in appena 63 minuti, Max Purcell, numero 176, schierato all’ultimo momento al posto di James Duckworth (n.49). Il 20enne altoatesino si era aggiudicato entrambi i precedenti con l’australiano.
Matteo Berrettini ha invece ceduto a De Minaur nel secondo match della Atp Cup tra Italia e Australia.
Dopo il successo in avvio di Jannik Sinner, il leader del tennis italiano, n.7 del ranking, è stato battuto 6-3 7-6(4), in un’ora e 24 minuti, da De Minaur, n.34 ATP. Italia e Australia sono ora 1-1, il doppio deciderà la sfida.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Cup: ko anche il doppio, Italia battuta dall’Australia
Berrettini-Bolelli sconfitti da Peers-Saville, prima sfida è 2-1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
02 gennaio 2022
18:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ iniziata male l’avventura dell’Italia nell’ATP Cup di Sydney.
Il team azzurro ha chiuso sotto 2-1 con l’Australia: nel match che ha deciso la sfida valida per il gruppo B Matteo Berrettini e Simone Bolelli sono infatti stati battuti 6-3 7-5, in un’ora e 23 minuti di gioco, da John Peers e Luke Saville.
L’unico punto dell’Italia è stato messo a segno da Sinner che si è aggiudicato il primo singolare. Matteo Berrettini ha ceduto a De Minaur nel secondo match.

Sport tutte le notizie in tempo reale. Tutto lo sport e le sue discipline sempre aggiornate. SEGUILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI DAL MONDO DELLO SPORT NAZIONALE ED INTERNAZIONALE: LEGGI!

Tempo di lettura: 41 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:00 DI VENERDÌ 24 DICEMBRE 2021

ALLE 12:43 DI GIOVEDÌ 30 DICEMBRE 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Basket: Nba;Spurs superiori ai Lakers,vincono anche Warriors
E da domani Staples Center diventa Crypto.com Arena
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
24 dicembre 2021
10:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Da domani lo Staples Center di Los Angeles cambia nome, diventando Crypto.com Arena (per questo la piattaforma di criptovaluta di stanza a Singapore pagherà 700 milioni di dollari in 20 anni) e i Lakers avrebbero voluto celebrare l’addio al vecchio nome con una vittoria.
Invece, nonostante i 36 punti di LeBron James e i 30 di Russell Westbrook, i San Antonio Spurs ne hanno fatti 138 lasciando a -28 i gialloviola.
Ottima, nel team texano, la prestazione di Drew Eubanks che uscendo dalla panchina ha segnato 30 punti, mentre Derrick White ne ha aggiunti 23. “Giocano un basket eccezionale e sono una delle migliori squadre della lega”, il commento di Lebron su San Antonio a fine partita.
Finisce 113-104 la sfida, avvincente per tutta la sua durata, fra i Golden State Warriors e i Memphis Grizzlies al Chase Center di San Francisco. Decisivo il contributo del solito Stephen Curry, con 46 punti (8 triple a segno). A 2’03” dalla fine il punteggio era di 102 pari, poi i Warriors hanno operato l’allungo decisivo, e ora sono dietro solo a Phoenix (contro cui giocheranno a Natale) come squadra con il miglior record stagionale della lega. Proprio i Suns hanno battuto 113-101 gli Oklahoma City Thunder, con 30 punti di Devin Booker.
Gli Atalanta Hawks, invece, sono scesi in campo privi di sette giocatori a causa del Covid ma si sono ugualmente imposti sui Philadelphia 76ers (4 gli assenti per il virus), per 98-96.
Vincono anche i campioni in carica di Milwaukee, privi di Giannis Antetokounmpo ancora in quarantena, su Dallas per 102-95.   BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Cannavaro in bici da Napoli a Roma ‘7 ore e 43 minuti’
Pallone Oro 2006 ora è cicloamatore. Perrotta ‘Ma davvero??’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 dicembre 2021
13:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una foto, con caschetto d’ordinanza, che lo ritrae di sera davanti al Colosseo illuminato.
Così, su Instagram, Fabio Cannavaro, ultimamente dedicatosi al ciclismo, ha celebrato l’impresa di aver percorso (assieme ad altri nove ‘compagni di avventura’) la distanza, 254 chilometri, che separa la sua Napoli da Roma impiegando il tempo, come scrive lui stesso sul social, di “7h43m”.
Seguono emoticon di un ciclista e del bicipite, simbolo di forza. Fra i tanti commenti al post del capitano dell’Italia campione del mondo nel 2006, la domanda di un altro azzurro di quei tempi, Simone Perrotta: “Ma davvero??”. Fra i ‘like’ c’è invece quello di Francesco Totti.   CALCIO

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Atletica: BoClassic, in gara Faniel, Crippa e Battocletti
A San Silvestro appuntamento da non perdere in centro Bolzano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 dicembre 2021
11:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A una settimana dalla tradizionale BOclassic Alto Adige, la corsa di San Silvestro che torna quest’anno nel centro storico di Bolzano, gli organizzatori annunciano tre azzurri di primissimo piano.
Nella 47/a edizione di venerdì 31 dicembre, attesi due big del mezzofondo come Eyob Faniel e Yeman Crippa nella gara maschile di 10 chilometri.
Tra le donne, chiamate invece ad affrontare i 5 km sulle strade del circuito cittadino, al via Nadia Battocletti che di recente ha firmato un altro trionfo agli Europei di cross, il terzo consecutivo, a Dublino tra le under 23.
Per Eyob Faniel sarà l’ultima gara di un 2021 ricco di momenti esaltanti, iniziato con il record italiano della “mezza” (1h00:07 in febbraio a Siena Ampugnano) che si aggiunge a quello della maratona festeggiato l’anno scorso. Proprio sulla distanza più lunga a novembre ha corso da protagonista a New York, terzo al traguardo: era da ventidue anni che un europeo non arrivava tra i primi tre nella 42,195 km più famosa del mondo. E così il vicentino delle Fiamme Oro ha riscattato la delusione delle Olimpiadi di Tokyo, a Sapporo, dove non è andato oltre il ventesimo posto. A Bolzano due anni fa, nel 2019, aveva messo a segno l’impresa di conquistare il successo interrompendo il digiuno di vittorie italiane che durava da 31 anni.
Quanto a Yeman Crippa, è uno dei beniamini del pubblico locale.
Più volte ha sfiorato il podio nella classica bolzanina il 25enne azzurro che vive nella vicina Trento, pronto a ripartire per lasciarsi alle spalle il ritiro agli Europei di campestre.
Ma nel 2021 è riuscito comunque a migliorare il suo primato italiano dei 3000 metri, anche se ai Giochi ha raccolto meno di quanto potesse sperare: undicesimo nei 10.000 senza poi raggiungere la finale dei 5000. Nell’edizione speciale 2020 della BOclassic, disputata nel circuito automobilistico di Vadena, ha riscritto il limite anche nei 5 chilometri.
Tutta da seguire la prova di Nadia Battocletti. Sensazionale la stagione della 21enne trentina delle Fiamme Azzurre, culminata con il settimo posto nei 5.000 olimpici di Tokyo diventando la seconda italiana di sempre a un soffio dal primato nazionale, ma anche con gli ori europei under 23 su pista e nel cross.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022, il Giappone si unisce al boicottaggio diplomatico
Tokyo non invia rappresentanza governativa, per diritti umani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
24 dicembre 2021
12:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Giappone non invierà funzionari ministeriali alle Olimpiadi invernali di Pechino a febbraio, ha annunciato venerdì il portavoce del governo giapponese dopo il boicottaggio diplomatico deciso da diversi paesi, tra cui gli Stati Uniti.

Il presidente del comitato organizzatore olimpico Tokyo 2020, Seiko Hashimoto, visiterà però il sito, così come il presidente del comitato olimpico giapponese Yasuhiro Yamashita, ha aggiunto il portavoce ufficiale Hirokazu Matsuno.
Hashimoto andrà a Pechino “per esprimere gratitudine e rispetto agli atleti e alle altre persone che hanno sostenuto i Giochi di Tokyo” tenutisi la scorsa estate, ha aggiunto. Al contrario, il Giappone “non prevede di inviare funzionari governativi” alle Olimpiadi invernali in Cina, ha affermato il portavoce.
La posizione di Tokyo è arrivata dopo che Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Canada hanno annunciato questo mese un boicottaggio diplomatico dei Giochi di Pechino del 4-20 febbraio 2022 per denunciare le violazioni dei diritti umani in Cina.
Pechino ha avvertito i quattro paesi occidentali, che invieranno atleti ai Giochi ma non funzionari, che pagheranno “il prezzo” della loro decisione. Il Giappone, ospite dei Giochi di Tokyo 2020 rinviati di un anno a causa del coronavirus, si trova in una delicata posizione diplomatica tra Stati Uniti e Cina, due importanti partner commerciali, e finora non era riuscito a far conoscerne la sua posizione. La Corea del Sud, un altro alleato degli Stati Uniti, da parte sua ha annunciato all’inizio della scorsa settimana che non avrebbe boicottato diplomaticamente i Giochi, citando la necessità di continuare a cooperare con la Cina. Il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha intanto invocato la sua “neutralità” sulla questione, rifiutandosi di commentare “decisioni puramente politiche” e soprattutto salutando l’assenza di un boicottaggio sportivo. Secondo le organizzazioni per i diritti umani, almeno un milione di uiguri e altre minoranze di lingua turca, principalmente musulmani, sono detenuti nei campi dello Xinjiang. La Cina è accusata di sterilizzare con la forza le donne e di imporre il lavoro forzato.   MONDO  POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Pugilato: Santo Stefano sul ring, match Tricolore a Lucca
Demollari e Benkorichi si sfidano per titolo italiano leggeri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 dicembre 2021
14:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Anche quest’anno, come da tradizione, sarà Santo Stefano pugilistico.
Infatti domenica a Lucca si disputerà, sul ring del Palatagliate, il match valido per il titolo Italiano dei pesi leggeri tra il beniamino del pubblico di casa Marvin Demollari e il fighter milanese Fateh Benkorichi.

Come dire, una sfida tra un ‘demolitore’ come Demollari e un boxeur dall’ottima tecnica come Benkorichi, non a caso soprannominato ‘The Style’. Le differenti caratteristiche fisiche e tattiche dei due pugili attribuiscono al match un pronostico davvero incerto, calcisticamente da tripla. Intanto domani, anche se è Natale, alle 17 ci sarà il primo faccia a faccia tra i due rivali, al Caffè Bar Nelli per le operazioni di peso.
A testimoniare l’attesa per Ia riunione pugilistica organizzata dalla BBT di Davide Buccioni in collaborazione con la Boxe Lucchese e il Comune di Lucca c’è il fatto che sono andati già esauriti i tagliandi di bordo ring, e ne rimangono a disposizione soltanto per la tribuna.
Erano 69 anni che Lucca non ospitava un incontro di pugilato valido per il titolo italiano. L’ultima volta era stata nel 1952, quando sotto la gradinata coperta dello Stadio Porta Elisa Ivano Fontana conquistò il titolo italiano dei pesi medi battendo per ko Gino Campagna.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Covid; rinviata Fortitudo Bologna-Sassari
Dopo casi positività Asl aveva messo team emiliano in quarantena
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 dicembre 2021
14:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non si giocherà la partita del campionato di Serie A di basket di domenica tra Fortitudo Kigili Bologna e Banco di Sardegna Sassari.
Lo ha annunciato la lega basket (Lba) con un comunicato, spiegando che la decisione è stata presa a causa dei casi di positività al Covid riscontrati nel gruppo della squadra emiliana, messa in quarantena dalla Asl di Bologna.

“Il presidente della Lba Umberto Gandini, in merito alla partita in programma in data 26 dicembre 2021 tra Fortitudo Kigili Bologna e Banco di Sardegna Sassari – è scritto in un comunicato sul sito della lega -, valida per la 13/a giornata di andata del Campionato di Serie A; preso atto dell’impossibilità di disputare l’anzidetta partita a causa del provvedimento assunto in data odierna dall’ASL Bologna che, a seguito di positività riscontrate nel Gruppo Squadra della Fortitudo Kigili Bologna, ha imposto alla stessa un periodo di quarantena, con possibilità di riprendere l’attività sportiva non prima del 01 gennaio 2022; tutto ciò considerato, dispone il rinvio della partita medesima. Nei prossimi giorni saranno indicate le modalità di recupero della partita”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Covid; A/1 A donne, rinviata la 13/a giornata
Crescono contagi, la lega decide che domenica non si gioca
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
24 dicembre 2021
15:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente Serie A/1 donne di pallavolo nel giorno di Santo Stefano, ovvero domenica.

Infatti il Consiglio della lega A Femminile, “preso atto del preoccupante evolversi della crisi pandemica che in queste ultime ore ha coinvolto in modo importante diversi gruppi squadra delle nostre società di Serie A1, ha determinato determinato il rinvio a data da destinarsi di tutte le gare della tredicesima giornata, in programma alle 18.15 di domenica 26 dicembre”.

Nella nota si precisa anche che, prima di prendere la decisione del rinvio, erano state sentite “le società consorziate” e che era stata “evidenziata la necessità di tutelare al massimo il campionato e le prossime finali di Coppa Italia del 5 e 6 gennaio a Roma”. E si era anche “preso atto della condivisione di tali preoccupazioni espresse con una lettera odierna dal presidente della federazione italiana pallavolo, Giuseppe Manfredi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: United Championship; Zebre-Benetton 14-39
Per i veneti è quarta vittoria stagionale, rivali fermi a zero
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
24 dicembre 2021
16:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Zebre-Benetton Treviso 14-39 (0-24) in una partita dell’8/a giornata dello ‘United Rugby Championship’, competizione che, con l’ingresso dei team sudafricani, ha preso il posto della Celtic League.
Per il Benetton quella di oggi allo stadio ‘Lanfranchi’ è la quarta vittoria stagionale, mentre le Zebre sono ancora ferme a quota zero.

Per le Zebre mete di Boni e Bisegni trasformate da Canna e O’Malley; per il Benetton mete di Ruzza, Pettinelli, Menoncello, Brex e Marin, 4 trasformazioni di Smith e due calci piazzati dello stesso Smith.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: incidente in allenamento, iridata Pieters in coma
Circostanze caduta in Spagna non ancora accertate
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ALICANTE
24 dicembre 2021
17:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La tre volte campionessa del mondo su pista, nel Mdison, Amy Pieters è in coma farmacologico dopo un incidente mentre si allenava in Spagna con la nazionale olandese a Calpe, località spagnola nei pressi di Alicante.

La Pieters si stava allenando con la compagna di squadra Kirsten Wild e dopo la caduta – le circostanze non sono ancora state accertate – ha perso conoscenza ed è stata portata d’urgenza in un ospedale di Alicante dove è stata operata per le gravi ferite alla testa.
Ora è in coma indotto, come riferisce una nota del Team SD Worx.
“Amy Pieters resterà in coma artificiale per i prossimi giorni – si legge nel comunicato -. Quando i medici la sveglieranno tra qualche giorno, sarà possibile valutare l’eventuale danno. La sua famiglia è in viaggio verso l’ospedale. Al momento non è possibile fare ulteriori annunci in merito all’incidente e chiediamo a tutti di rispettare la privacy delle persone coinvolte”.
Amy Pieters, ‘figlia d’arte’ (suo padre Peter ha corso da professionista) ha vinto anche su strada, e in particolare si è imposta nella prova in linea degli Europei del 2019.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Nlh frena su ritorno in campo, altri match rinviati
Attesi test sui giocatori, per ora la ripresa è per martedì
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 dicembre 2021
16:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo stop natalizio si allunga, anche se per ora solo di un giorno, per i campioni della Nhl, dopo che la Lega professionistica nordamericana di hockey ha rinviato la ripresa del campionato da lunedì a martedì prossimi.

Questo per consentire di analizzare i risultati dei tamponi sui giocatori e valutare quanti sono in grado di giocare a fronte del continuo aumento dei contagi di Covid-19.
Domani, quando è comunque prevista la ripresa degli allenamenti, si deciderà il da farsi.
La lega e il sindacato dei giocatori avevano già anticipato le vacanze al 22 dicembre, due giorni prima del previsto, sperando in qualche mutamento ma il rinvio delle 14 partite in programma per lunedì prossimo porta a 64 il totale di quelle che si dovranno prima o poi recuperare. La finestra è già disponibile, visto che la Nhl e il sindacato giocatori hanno deciso giorni fa di non consentire agli atleti di partecipare alle Olimpiadi invernali di Pechino a febbraio, così le tre settimane in cui il campionato sarebbe stato in pausa per i Giochi verrebbero utilizzate per i recuperi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: da domani gigantisti azzurri in pista a Ponte di Legno
Tre giorni di allenamenti, slalomisti convocati a Pozza di Fassa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 dicembre 2021
16:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà un Santo Stefano in pista per i gigantisti azzurri della Coppa del mondo di sci alpino, convocati a Ponte di Legno (Brescia) dal direttore tecnico, Roberto Lorenzi, per una tre giorni d’allenamento, fino al 29 dicembre.
Si tratta di Giovanni Borsotti, Riccardo Tonetti, Hannes Zingerle e Luca De Aliprandini, che col secondo posto nell’ultima gara in Alta Badia ha riportato gli azzurri sul podio di specialità cinque anni dopo Florian Eisath.

Tempo di allenamenti prima di Capodanno anche per gli specialisti delle porte strette, che da lunedì a mercoledì prossimi si ritroveranno sulle piste di Pozza di Fassa (Trento): Stefano Gross, Alex Vinatzer, Manfred Moelgg, Giuliano Razzoli e Tommaso Sala.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: basket; rinviata Trento-Varese di domani in Serie A
Positivi tra i lombardi, autorità sanitarie impongono stop
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 dicembre 2021
18:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente match di Santo Stefano per Dolomiti Energia Trentino e Openjobmetis Varese.
I casi di positività al Covid-19 riscontrati nel club lombardo hanno indotto le locali autorità sanitarie a imporre lo stop a tutte le attività del gruppo squadra e quindi la Lega basket serie A ha disposto il rinvio ” a data da destinarsi” dell’incontro di domani, valido per la 13/a giornata di campionato.

“Il presidente della Lba, Umberto Gandini, in merito alla partita del 26 dicembre tra Dolomiti Energia Trentino e Openjobmetis Varese, valida per la 13/a giornata del campionato di Serie A – recita una nota della Lega -, preso atto dell’impossibilità di disputare la partita a causa del provvedimento assunto oggi dall’Ats Insubria che, a seguito di positività riscontrate nel gruppo squadra di Varese, tutto ciò considerato dispone il rinvio della partita medesima.
Nei prossimi giorni saranno indicate le modalità di recupero della partita”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Atlanta decimata dal Covid, New York vince 101-87
Anche Belinelli out nel match di Natale al Madison Square Garden
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 dicembre 2021
20:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I New York Knicks hanno battuto gli Atlanta Hawk per 101-87 nel primo degli incontri della giornata di Natale in Nba.
La squadra di Atlanta si è presentata in campo con enormi falle nella rosa a causa del Covid.
Ben otto, infatti, i giocatori sottoposti al protocollo di sicurezza, tra i quali Danilo Gallinari, la stella Trae Young, Kevin Huerter, DeAndre Hunter e Onyeka Okongwu.
Al Madison Squadre Garden, New York, priva dell’infortunato Derrick Rose, ha preso un vantaggio di nove punti nel primo quarto sul quale ha costruito la 15/a vittoria di una stagione non brillante mentre Atlanta ha incassato la 17/a sconfitta (contro 15 successi).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: tennis; dopo Nadal, anche Shapovalov positivo
Entrambi reduci dal torneo-esibizione di Abu Dhabi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 dicembre 2021
22:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tennista canadese Denis Shapovalov ha annunciato sui social di essere positivo al Covid-19.
Una scoperta fatta al suo arrivo a Sydney, dove intendeva prepararsi per partecipare alla Atp Cup e agli Australian Open.

Il n.14 al mondo è reduce torneo-esibizione di Abu Dhabi, dove ha affrontato anche Rafa Nadal, il quale è risultato positivo cinque giorni fa. Stessa sorte hanno subito due giocatrici impegnate nel Mubadala world tennis championship, la svizzera Belinda Bencic e la tunisina Ons Jabeur.
“Sto rispettando tutti i protocolli e sono attualmente in isolamento – ha spiegato Shapovalov -. Al momento ho sintomi lievi e non vedo l’ora di tornare in campo, quando sarà possibile farlo in sicurezza”. Difficile che riesca ad essere in campo per l’Atp Cup, al via tra una settimana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: rimonta Milwaukee, Boston sconfitta 117-113
Decisivo Antetokounmpo, che al rientro segna 36 punti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 dicembre 2021
23:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il ritorno in campo di Giannis Antetokounmpo, che aveva saltato le ultime cinque partite per il protocollo Covid, ha dato la carica ai Milwaukee Bucks capaci di rimontare in extremis sui Boston Celtics nel secondo incontro natalizio della Nba, imponendosi 117-113.
I bostoniani sentivano di poter conquistare la vittoria sul campo dei detentori dell’anello, ma nella fase finale dell’ultimo quarto non hanno retto alla spinta dei rivali.

Antetokounmpo ha messo a segno 36 punti e 11 assist per i Bucks, che sono terzi nella Eastern Conference con un record di 22 vittorie e 13 sconfitte. I migliori marcatori dei Celtics sono stati Tatum e Brown, 25 punti a testa, con la loro squadra che è nona, con 16 vittorie e 17 sconfitte.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: super LeBron, ma per i Lakers arriva un altro ko
James supera Bryant come miglior realizzatore nel Christmas day
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
11:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Miglior realizzatore di sempre sul parquet a Natale, ma Lebron James non riesce a evitare ai Lakers un altro ko.
Nel Christmas day Nba alla Crypto.com Arena, nuovo nome dello Staples Center, il campione del team di Los Angeles mette insieme 39 punti contro i Nets, che si aggiudicano però 122-115 il match grazie a Harden grande protagonista con 36 punti e tripla doppia e a Patty Mills (34).
A tenere a galla i gialloviola ci prova anche Russell Westbrook, che chiude in tripla doppia con 13 punti. Per i Lakers arriva però la quinta sconfitta consecutiva e la crisi ora è davvero grande. Il solito gigante LeBron si consola diventando il miglior realizzatore della storia dei match natalizi superando Kobe Bryant con oltre 400 punti in sedici presenze.
Nella prima sfida di Natale vincono senza soffrire i New York Knicks, che battono Atlanta 101-87: gli Hawks, senza Trae Young e Danilo Gallinari, incassano il quinto ko nelle ultime sette partite.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Stecca guarito,’ ho vinto il match della vita’
In terapia intensiva dal 12 dicembre nonostante doppio vaccino
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
11:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Maurizio Stecca, dal 12 dicembre scorso ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Treviso Ca’ Foncello nonostante fosse vaccinato con doppia dose, è guarito dal Covid.
Lo annuncia lui stesso con un post sul proprio profilo Facebook, in cui c’è anche una sua foto, sul letto d’ospedale, in cui appare sorridente e fa il gesto del pollice all’insù. “Ho vinto il match della mia vita – scrive il pugile oro olimpico a Los Angeles ’84 -, grazie a voi per avermi sostenuto con il vostro team amici… Buon Natale 2021, Maurizio Stecca”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Sinner vola in Australia, ‘2022 per scalare posizioni’
Piatti: lavoriamo sul servizio e sull’aggressività
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 dicembre 2021
17:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sinner e il team Piatti in partenza per gli Australian Open.
Il gruppo si e’ imbarcato per Sydney nel giorno di Santo Stefano, in vista della Atp Cup, prima prova del calendario 2022 cui il 20enne della Val Pusteria, n.10 del mondo, è iscritto.
“Quest’anno si punta ad avvicinarsi ancora di più ai primissimi. Però per farlo c’è solo un modo: lavorare ed allenarsi sempre con qualità e giocare le partite, vincerle e perderle. Allora impari”, dice il suo coach, Riccardo Piatti, a Supertennis.
“Stiamo lavorando molto sul servizio – l’analisi tecnica – e sul fatto di essere ancora più aggressivo nel gioco. Cambiare di più la palla, aprirsi il campo e venire a rete. Deve far pensare di più l’avversario”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Mattarella nomina Malagò Cavaliere di Gran Croce
‘Fiero dello sport, onorificenza che condivido col mio mondo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
11:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nell’anno d’oro dello sport italiano, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato Giovanni Malagò Cavaliere di Gran Croce.
La massima onorificenza conferita dalla residenza della Repubblica è stata consegnata al presidente del Coni da Mattarella, al Quirinale, prima della cerimonia con il passaggio della bandiera tricolore, in vista dei Giochi di Pechino 2022, a Sofia Goggia e a Giacomo Bertagnolli.
La benemerenza è stata attribuita anche al presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Un’altra testimonianza della straordinaria vicinanza del presidente Mattarella allo sport italiano, al termine di un anno indimenticabile per l’intero movimento. Malagò ha sottolineato il suo “grande onore per essere stato insignito del massimo riconoscimento della Presidenza della Repubblica, onorificenza che condivido con il mio amato mondo. Fiero dello sport, orgoglioso di essere italiano”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: in serie A solo una partita causa Covid,vince Pesaro
Brindisi battuta in casa. Domani posticipo Treviso-Brescia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 dicembre 2021
23:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Falcidiata dal Covid la Serie di basket ha potuto far disputare soltanto una partita della 13/a giornata, quella del PalaPentassuglia fra Happy Casa Brindisi e Carpegna Pesaro.
Hanno vinto gli ospiti per 91-89 dopo un match molto tirato, punto a punto.

Gli altri incontri di oggi, a causa dei focolai di Covid nelle varie squadre sono stati tutti rinviati: Milano-Virtus Bologna, Venezia-Napoli, Reggiana-Tortona, Fortitudo Bologna-Sassari, Trento-Varese e Cremona-Trieste. Domani si giocherà invece, a meno di sorprese dell’ultima ora, il posticipo fra Nutribullet Treviso e Germani Brescia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Obereggen capitale nazionale dello snowboard con show Red Bull
Da 5 a 6 marzo’22 unica tappa italiana qualifica finali mondiali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
10:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Obereggen, capitale nazionale dello snowboard.
A decretarlo il «Red Bull Hammers with Homies» che arriverà nella località altoatesina, cuore del comprensorio sciistico dello Ski Center Latemar, a 20 minuti da Bolzano.

Svelate le date del prestigioso evento di snowboard in programma nell’Obereggen Snowpark, una delle strutture più adrenaliniche a livello italiano. Si terrà sabato 5 e domenica 6 marzo 2022, unica tappa italiana di qualifica per le finali mondiali del Red Bull Hammers with Homies, in programma il 17 aprile a Madonna di Campiglio. Si tratterà di una gara di alto livello, in gergo una team battle, dedicata agli snowboarder che fanno di creatività, stile e competizione, il loro stile di vita. Durante la competizione, aperta a tutti, si affronteranno squadre di 3 snowboarder con la formula dell’eliminazione diretta in un’elettrizzante Jam Session. Le crew potranno esprimere le proprie capacità: gioco di squadra, creatività, stile ed esecuzione, saranno i parametri che verranno valutati. La giuria selezionerà le migliori squadre che si affronteranno in un knockout nella fase finale (preiscrizioni: info@moonsrl.it).
L’iscrizione è gratuita col requisito essenziale di avere un’età superiore a 16 anni, con tanti omaggi per tutti i partecipanti e premi per i due team finalisti. La squadra vincitrice parteciperà alle finali mondiali del Red Bull Hammers with Homies in programma il 17 aprile a Madonna di Campiglio. Non solo snowboard ad Obereggen, culla da decenni di competizioni internazionali di sci. Sulla pista Maierl, a metà dicembre, si è svolto lo slalom di Coppa Europa, il più antico del Circo Bianco, alla 38esima edizione e organizzato dal comitato presieduto da Eduard Pichler e composto da ASE Catinaccio, SC Ega, scuola sci Obereggen e società impianti Obereggen Latemar SpA. Sette giorni più tardi, mercoledì 22 dicembre, a Madonna di Campiglio, si è svolto lo slalom di Coppa del Mondo. La tradizione è stata rispettata: vista la qualità della Maierl, chi ha fatto bene ad Obereggen si è ripetuto sulla 3Tre come i terzi a pari merito di Obereggen, il francese Muffat-Jeandet ed il bulgaro Popov.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: ranking Atp; l’Italtennis saluta un super 2021
Berrettini e Sinner top 10, otto azzurri fra primi cento mondo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
11:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In attesa della partenza della nuova stagione l’ultima classifica del 2021 è praticamente una fotocopia di quella precedente (una sola variazione nella top 300 nel ranking pubblicato tra Natale e Capodanno), con la soddisfazione per l’Italtennis di salutare l’anno con due suoi esponenti nell’elite del tennis mondiale.

In vetta c’è Novak Djokovic, che termina per la settima volta l’anno sul trono (un record): il 34enne serbo, diventato numero 1 del mondo per la prima volta il 4 luglio 2011 e al suo quinto periodo in cima al ranking, dopo aver strappato a Roger Federer il record all-time porta a 353 le sue settimane complessive da numero 1.

Sono 2900 i punti di vantaggio sul russo Daniil Medvedev, a sua volta seguito dal tedesco Alexander Zverev, che dopo il trionfo alle ATP Finals di Torino è a 800 punti dalla seconda poltrona, dove non si è mai accomodato prima. Quindi al quarto posto il greco Stefanos Tsitsipas, operatosi al gomito destro il mese scorso, a precedere il russo Andrey Rublev, quindi lo spagnolo Rafa Nadal (a sua volta allunga la striscia record a 849 settimane consecutive in top ten), gli ultimi due risultati positivi al Covid dopo l’esibizione ad Abu Dhabi.
Poi, stabile in settima posizione, Matteo Berrettini – entrato in top ten nel novembre 2019 -, distanziato di 307 punti dal mancino di Manacor. All’ottavo posto (a 408 punti dall’azzurro) il norvegese Casper Ruud, semifinalista a Torino, seguito dal polacco Hubert Hurkacz, con a chiudere l’elite del circuito mondiale appunto Jannik Sinner, a coronamento di un’annata da protagonista – anche in Davis – per il 20enne di Sesto Pusteria. E’ praticamente congelato anche il resto del ranking maschile visto che si sono disputati solo alcuni tornei del circuito ITF mentre l’attività ATP, compresi i challenger, riprende la prossima settimana, la prima di gennaio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Classifica top 10: 1 Djokovic, Novak (SRB) 11.540 punti 2 Medvedev, Daniil (RUS) 8.640 3 Zverev, Alexander (GER) 7.840 4 Tsitsipas, Stefanos (GRE) 6.540 5 Rublev, Andrey (RUS) 5.150 6 Nadal, Rafael (ESP) 4.875 7 BERRETTINI, Matteo (ITA) 4.568 8 Ruud, Casper (NOR) 4.160 9 Hurkacz, Hubert (POL) 3.706 10 SINNER, Jannik (ITA) 3.350.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: anche il russo Rublev positivo
‘Andrò a Melbourne solo quando sarà sicuro per tutti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
11:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tennista russo Andrey Rublev ha annunciato di essere positivo al Covid-19 e di essere già in isolamento.
“Sono attualmente a Barcellona e purtroppo sono risultato positivo – ha scritto su twitter il 24enne, quinto della classifica Atp – Mi sono messo in isolamento e rispetto tutti i protocolli sotto la supervisione dei medici.
Sono vaccinato e mi sto preparando per la Atp Cup e gli Australian Open. Ora ho bisogno di riprendermi e andrò a Melbourne solo quando sarà sicuro per tutti”.
Rublev ha partecipato al torneo esibizione di Abu Dhabi insieme con Rafa Nadal e il canadese Shapovalov, entrambi attualmente positivi. Per loro la partecipazione alla Atp Cup, al via l’1 gennaio, è ormai da escludere, ma è a rischio anche il primo major della stagione, che comincia il 17 gennaio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mick Schumacher, sogno lottare per campionato nel 2022
Tedesco Haas: se non lo volessi non sarei portato per Formula 1
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
19:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà il rosso Ferrari che lo vedrà protagonista la prossima stagione come pilota di riserva, sarà il suo Dna, sta di fatto che nonostante un 2021 passato a guardare il Circus dal fondo della griglia Mick Schumacher confida in un 2022 in lotta per il Mondiale.
Proprio come faceva il suo Grande papà con la Rossa di Maranello.

“Il mio sogno è quello di poter lottare per il campionato il prossimo anno. Non è realistico, ma se non lo volessi non sarei portato per la Formula 1″ – ha detto il terzo pilota della Ferrari e titolare alla Haas al giornale tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung -. La speranza è quella di essere costantemente in zona-punti, questo sarà il nostro obiettivo per il 2022. Vedremo alla prima gara se riusciremo a raggiungerlo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pga Tour: quanti big al Sentry Tournament of Champions
Dal 6 al 9 gennaio alle Hawaii. Rahm e Morikawa le star attese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
12:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Pga Tour di golf tornerà protagonista dal 6 al 9 gennaio con il Sentry Tournament of Champions.
Alle Hawaii si sfideranno tanti tra i vincitori del 2021, in un evento che metterà in palio un montepremi di 8.000.000 di dollari.
A Kapalua, nell’isola di Maui, tra i big in gara ci sarà anche Phil Mickelson. Era dal 2001 che il californiano non giocava il Sentry Tournament, evento da lui vinto nel 1994 e nel 1998 (quando superò di un colpo Tiger Woods e Mark O’Meara).
Nel field anche altri campionissimi. Tra questi lo spagnolo Jon Rahm, numero 1 del world ranking. E ancora: gli americani Collin Morikawa (secondo nell’ordine di merito mondiale), Brooks Koepka e Bryson DeChambeau, oltre al giapponese Hideki Matsuyama (vincitore del The Masters nell’aprile 2021).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: torna We Run Rome, decima edizione il 31 dicembre
Massimo seimila partecipanti, tra loro anche 200 arbitri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
27 dicembre 2021
12:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il 31 dicembre torna l’Atleticom We Run Rome che, come novità della decima edizione, propone quest’anno la sfida dei Rioni, nel centenario del definitivo assetto della capitale con la suddivisione in zone del centro storico di Roma.
Da qui l’idea di associare ognuna delle partenze ad un Rione (Monti, Trevi, Colonna, Campo dè Fiori, Celio ecc), così da dare una nuova vocazione dell’evento.

Uno dei rioni, il ‘Colonna’ sarà dedicato interamente agli arbitri, visto che il 31 dicembre sarà anche il giorno della RefereeRun, la corsa all’interno della We Run Rome. Tra i duecento arbitri che saranno presenti allo stadio ‘Nando Martellini’, in prima fila Daniele Doveri, Paolo Valeri e Alessandro Paone. Non sarà presente fisicamente, ma manderà il proprio saluto ai tanti atleti in gara il presidente dell’Aia, Alfredo Trentalange.
In occasione del suo decennale e dopo lo stop causato dalle misure restrittive anti-covid, la corsa di 10 km è dedicata a Emil Zatopek. la partenza è prevista per le 14.00, all’interno del perimetro storico della città. Dalle Terme di Caracalla al Circo Massimo, passando per piazza Venezia, via del Corso, piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali e il Colosseo, per arrivare sulla linea del traguardo ancora una volta alle Terme di Caracalla. La partecipazione sarà limitata a un massimo di seimila persone e si svolgerà nel pieno rispetto delle disposizioni anti-Covid-19, con partenze cadenzate, predisponendo un adeguato intervallo temporale tra ognuna e con un distanziamento fisico tra ogni atleta.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Mikaela Shiffrin positiva al Covid ‘sto bene’
Salterà le gare di Lienz in Austria domani e mercoledì
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
12:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La campionessa di sci Mikaela Shiffrin, in testa alla Coppa del Mondo femminile, ha annunciato sui suoi social network di essere risultata positiva al Covid-19, e che quindi salterà le gare di Lienz (Austria) martedì e mercoledì.
“Sto bene ma purtroppo sono risultato positivo al Covid.
Rispetto il protocollo e mi sono isolata”, scrive la fuoriclasse americana che vanta 72 vittorie in Coppa del mondo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: in rampa lancio 2022 TopJet F2000, gare anche all’estero
Nuovo anno in crescita per serie monoposto targata Piero Longhi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
13:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un 2022 ricco di novità per la TopJet F2000 Formula Trophy.
La serie ideata dal pluri campione rally ed ora evoluto pistard Piero Longhi si svolgerà su sette appuntamenti sui più importanti tracciati italiani, con tanto di round oltre confine al Red Bull Ring.
La promozione sarà di ACI Sport, tutte le gare in diretta TV. Arriva la F. 2.0 Cup, la categoria riservata alla Formula Renault, che va ad impreziosire le griglie di partenza con le già apprezzate monoposto di Formula 3, le vetture di classe regina. Il campionato è come sempre aperto a tutte le monoposto. Lo ha annunciato lo stesso Longhi che ha pianificato attentamente la promozione della stagione 2022 per offrire la migliore promozione e l’adeguato risalto al crescente numero di piloti che continua a confermare fiducia in una serie, che favorisce la crescita sportiva di ciascun pilota, esaltandone le doti ed il lavoro di squadra.
Griglia unica e suddivisione nelle varie categorie, con classifica assoluta e classifiche per ciascuna classe, con tanto di assegnazione punti e montepremi.
Week end con 2 turni di prove libere da 25 minuti, una qualifica sempre da 25 minuti e della stessa durata le due gare. Si inizia da Monza il 24 aprile, poi l’8 maggio ad Imola ed il 5 giugno in Austria al Red Bull Ring. Nel week end del 3 luglio sarà Vallelunga ad ospitare il 4° appuntamento stagionale, prima della pausa estiva. Nuovamente a Vallelunga il 18 settembre e round conclusivo a Misano il 5 novembre nel contesto del Gruppo Peroni. Non è esclusa qualche piacevole sorpresa estemporanea.
Campione 2021 è Bernardo Pellegrini su Dallara 313 Volkswagen, che anche quest’anno ha duellato fino alla fine con Dino rasero, campione 2020 su Dallara 317 e sempre protagonista di vertice. “Nel 2021 la partecipazione media ad ogni gara ha superato le 24 presenze – ha sottolineato Piero Longhi – desideriamo offrire una promozione adeguata a quanti confermano piena fiducia nella nostra serie. Il numero crescente di adesioni del 2021 e quelle già pervenute per la prossima stagione, ci ha spinto a pianificare degli investimenti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: fra stop e rinvìi, lo sport rischia il caos
Dal calcio al tennis, dallo sci all’Nba, ogni giorno nuovi casi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
19:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dalla Gran Bretagna all’Italia, dagli Stati Uniti all’Australia, anche lo sport è investito dalla nuova ondata di contagi portati anche dalla variante Omicron e fa i conti quotidianamente con nuovi casi di positività, rinvii di incontri e stop a campionati in tantissime discipline diverse.

Nel calcio, se in Italia ha deciso di fermarsi il campionato di serie B, che ha rinunciato ai turni in programma il 26 e 29 dicembre per riprendere direttamente a metà gennaio, la Premier League tiene duro ma accumula giorno dopo giorno nuovi rinvii, finora sono una quindicina, con tecnici e giocatori piuttosto critici sulla gestione di quella cha sta diventando un’emergenza.
In una settimana dal 20 al 26/12, sono stati fatti oltre 15mila tamponi, con 103 positività, un record. Sempre in Gran Bretagna, il Galles ha deciso che tutti gli eventi sportivi si svolgeranno ora a porte chiuse, così come in Germania, dove la Bundesliga riprenderà a giocare solo il 7 gennaio, appena dopo la serie A. In Scozia, la pausa invernale di tre settimane è stata anticipata a oggi invece del 3 gennaio.
Il tennis è quasi fermo, in attesa dell’inizio della nuova stagione in Australia, ma la pandemia metta a rischio quello che è l’evento più atteso di gennaio, l’Australian Open, al via il 17. Tre top player – Rafa Nadal, Denis Shapovalov e, oggi Andrey Rublev – hanno annunciato di essere positivi e le loro partecipazioni potrebbero essere rimesse in discussione. “Ora devo recuperare e andrò a Melbourne solo quando sarà sicuro per tutti”, ha detto il russo su Twitter. Il serbo numero uno al mondo Novak Djokovic, che non dichiara se è vaccinato o meno, deve annunciare entro fine anno se parteciperà al primo major a Melbourne, ma il suo entourage ha già detto che non farà l’Atp Cup (1-9 gennaio), torneo per Nazioni che rischia di partire zoppo.
Anche lo sci alpino non viene risparmiato: la statunitense Mikaela Shiffrin, leader della Coppa del Mondo, ha annunciato sui suoi social network di essere risultata positiva. Salterà di certo le gare di Lienz (Austria) di domani e mercoledì, che si terranno inoltre a porte chiuse. La fuoriclasse Usa si aggiunge nella lista dei positivi alla svizzera Lara Gut-Behrami, alla neozelandese Alice Robinson e alla austriaca Katharina Liensberger.
Oltreoceano, il campionato Nba tiene la rotta nella tempesta, ma ben 27 squadre su 30 hanno avuto uno o più contagi, con gli Atlanta Hawks rimasti senza undici giocatori e i Boston Celtics nove. E’ una corsa a mettere sotto contratto per pochi giorni giocatori del campionato riserve per sostituire gli assenti, ma ugualmente ogni giorno qualche match salta. Il campionato di hockey dovrebbe riprendere domani dopo essersi fermato quasi una settimana a causa dei contagi. Le partite rinviato finora sono 67 e pare che saranno recuperate durante le Olimpiadi invernali di Pechino, visto che i prof della Nhl hanno deciso di rinunciare.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NBA: Boston perde la stella Jayson Tatum, è in quarantena
Al momento sono 124 i giocatori del campionato in isolamento
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
27 dicembre 2021
21:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La star dei Boston Celtics Jayson Tatum è stata inserita nell’elenco dei giocatori in quarantena secondo il protocollo anti-Covid, ha annunciato la sua squadra, e non giocherà contro i Minnesota Timberwolves.

Tatum, 23 anni, che attualmente sta disputando la stagione con una media di 25,6 punti, 8,6 rimbalzi e 3,8 assist a partita, era già stato messo da parte per due settimane a gennaio quando aveva contratto il virus.

È il nono giocatore di Boston messo in quarantena dopo Enes Freedom (ex Enes Kanter), Bruno Fernando, Justin Jackson, CJ Miles, Aaron Nesmith, Josh Richardson, Dennis Schroder e Grant Williams. Attualmente sono 124 i giocatori dell’NBA in isolamento. John Collins (Atlanta Hawks), i giocatori di Charlotte Hornets Miles Bridges, Cody Martin, PJ Washington e il playmaker dei Chicago Bulls Lonzo Ball erano già stati messi in isolamento domenica. Le regole della NBA prevedono che i giocatori con protocollo anti-Covid debbano andare in isolamento per dieci giorni fino a quando non registrano due test negativi in ;;un periodo di 24 ore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Amy Pieters resta in coma farmacologico
Campionessa olandese operata alla testa dopo la caduta in Spagna
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 dicembre 2021
21:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Amy Pieters rimarrà in coma farmacologico almeno per altri tre giorni, ha fatto sapere il suo team SD Worx.
La ciclista olandese, campionessa del mondo di Madison, è caduta prima di Natale mentre si allenava con la sua squadra ad Alicante.

L’atleta 30enne è stata trasportata in ospedale con un’eliambulanza ed operata per alleviare la pressione sul cervello.
“I medici sottolineano che un riposo extra in questa fase offre maggiori possibilità di recupero”, si legge in una nota del team. La decisione di tenerla in coma indotto è stata presa dai “medici spagnoli dell’ospedale di Alicante”, dopo “consultazione con diversi medici olandesi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Harden in cattedra a Los Angeles, i Nets volano
Ja Morant regala a Memphis un gran successo sul filo di lana
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 dicembre 2021
20:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Phoenix si arrende – ed è la seconda volta di fila che accade – a soli 5 decimi dalla fine della sfida casalinga contro Memphis (114-113), che firma il sorpasso in dirittura d’arrivo grazie a Ja Morant.
Per il resto, nella notte dell’Nba, Atlanta sprofonda e arriva all’ottava sconfitta consecutiva in casa: questa volta i georgiani si arrendono a Chicago, che sogna grazie alla coppia formata da DeRozan e LaVine.
I due arrivano a 65 punti. James Harden spadroneggia sul campo dei Clippers, chiudendo con 39 punti e 15 assist nel netto successo dei Blooklyn Nets. Porzingis trscina Dallas, che vince a Portland (132-117), Minnesota fa bottino pieno contro Boston (108-103), Utah fa lo stesso sul campo di San Antonio e Charlotte piega in casa i texani di Houston (108-103).
Risultati: Charlotte-Houston 123-99 Atlanta-Chicago 118-130 Minnesota-Boston 108-103 San Antonio-Utah 104-110 Phoenix-Memphis 113-114 Portland-Dallas 117-132 LA Clippers-Brooklyn 108-124.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Australian Open, nemmeno Thiem ci sarà
Resta il mistero sulla presenza di Djokovic anche per Atp Cup
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 dicembre 2021
20:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sabato prossimo comincia a Sydney l’Atp Cup, con l’Italia pronta all’esordio domenica proprio contro i padroni di casa, ma grande è la confusione sotto il cielo australiano, tra continui annunci di rinunce e misteri che non si chiariscono anche in vista del ben più importante Australian Open, al via il 17 gennaio.
Il covid-19 è la minaccia più imminente ma non è per un contagio che ha dato forfeit per il primo major stagionale l’austriaco Dominic Thiem, il quale ha annunciato che salterà il torneo nel quale nel 2020 raggiunse la finale, salendo fino al terzo gradino del podio mondiale.
Il 28enne si è infortunato al polso lo scorso giugno a Maiorca e da allora è scivolato al numero 15, con la prospettiva sicura di scendere ancora più in basso dopo la sua decisione. “Il polso sta bene ma con il mio team abbiamo deciso di cominciare la stagione in Argentina, all’Open di Cordoba, a fine gennaio – ha fatto sapere sui social -. Mi rivedrete in Australia nel 2023”. Con lui, al momento, mancheranno di sicuro Roger Federer, Stan Wawrinka, Miroslav Raonic e altri, con forti dubbi riguardo ad Andrey Rublev, Rafa Nadal e Dimitri Shapovalov, positivi al covid dopo aver partecipato al torneo esibizione di Abu Dhabi. Su tutto, aleggia il mistero sulla presenza di Novak Djokovic sia alla Atp Cup sia all’Open che si tiene a Melbourne e per il quale tutti i giocatori devono dimostrare di aver ricevuto due dosi di uno dei vaccini, oppure ottenere un’esenzione medica. Tennis Australia ha fatto sapere di non aver ricevuto “notizia di alcun ritiro dal Team Serbia per l’Atp Cup”. A Sydney è già arrivato il n.2 del mondo, Daniil Medvedev, che guiderà la Russia campione in carica, priva però di Rublev. L’Italia, inserita nello stesso girone della Russia, resta l’unica nazione con due top 10 al via, Matteo Berrettini e Jannik Sinner, che hanno oggi si sono allenati insieme.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Alaphilippe è ‘campione dei campioni’ per la 3/a volta
L’Equipe incorona il corridore francese entrato nella storia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 dicembre 2021
12:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo titolo mondiale professionisti in linea su strada, la Freccia Vallone, una tappa alla Tirreno-Adriatico e una al Tour de France.
Per Julian Alaphilippe sta per chiudersi un altro anno di successi.
Il corridore francese, dopo avere ricevuto un terzo Vélo d’Or Français, ora ha realizzato la tripletta di vittorie anche nel ‘Champion des Champions’ – che viene assegnato ogni anno dal 1946 dalla redazione de L’Equipe, affiancando così Michel Lazy, Guy Drut, Bernard Hinault e Alain Prost come gli unici atleti francesi a raccogliere il prestigioso riconoscimento in almeno tre occasioni.
“Questo trofeo mi dà molto orgoglio e gioia. È bello ottenerlo solo una volta, ma ora l’ho ricevuto per ciascuno degli ultimi tre anni ed è davvero incredibile. Viene dopo una stagione che non dimenticherò mai, una stagione nella quale ho gareggiato per la prima volta in carriera da campione del mondo e ho sentito quanto sia speciale indossare la maglia iridata – dice Alaphilippe -. Allo stesso tempo, questo premio è qualcosa che mi motiva molto per il prossimo anno: indipendentemente dagli impegni voglio onorare questa maglia iconica e godermi ogni momento, indossandola”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: terzo caso Covid tra giocatori Tonno Callipo
Allenamenti sospesi e gruppo sottoposto a nuovi accertamenti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VIBO VALENTIA
28 dicembre 2021
12:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Terzo caso di positività al Covid tra i giocatori della Tonno Callipo, che milita nel campionato Superlega di volley.
Si tratta di un altro atleta della prima squadra che va ad aggiungersi agli altri due casi già accertati la scorsa settimana.
Lo rende noto, con un comunicato, la società.
“Un momento delicato – si afferma nella nota – in cui il club calabrese deve tenere alta la guardia. Sono state sospese, In via precauzionale, le sedute di allenamento previste per oggi e disposto l’isolamento fiduciario. Fino alla ripresa delle attività collettive sul campo, il preparatore atletico Alberto Castelli ha stilato protocolli di lavoro individuale da svolgere a casa. Sono stati pianificati, inoltre, nuovi screening per monitorare lo stato di salute dell’intero gruppo. Domani mattina giocatori e staff saranno sottoposti ad un nuovo test molecolare. Si spera, comunque, in conseguenze minime per la salute degli atleti anche in considerazione del fatto che 10 di loro si erano già sottoposti il 18 dicembre alla terza dose di vaccino. Poco tempo per sviluppare un’adeguata protezione anticorporale, ma pur sempre una ‘difesa’ in più contro il virus”.
“Va segnalato, comunque – riferisce ancora la società – che i giocatori risultati positivi sono asintomatici e stanno bene.
Nei giorni scorsi, inoltre, erano state riscontrate due positività anche tra i giovani della Tonno Callipo di serie B che in diverse occasioni sono stati aggregati alla prima squadra durante gli allenamenti in palestra o a referto nelle gare ufficiali per sopperire alle assenze cui si era dovuto fare fronte a novembre e dicembre”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: trionfo Paris, nessuno come lui sullo Stelvio
Sesto successo in libera a Bormio. Brignone quarta a Lienz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BORMIO
28 dicembre 2021
19:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo si sapeva ormai da tempo che la massacrante Stelvio di Bormio, con i suoi 3.270 metri che non danno tregua e consumano ogni energia, era la pista preferita di Dominik Paris che vi aveva già conquistato sei vittorie.
Ma questa volta Domme si è superato e a 32 anni ha vinto di nuovo, raccogliendo il suo sesto incedibile successo in discesa (e uno in SuperG): mai nessuno come lui su una pista che mette paura.
Per l’azzurro si è trattato del ventesimo successo in carriera e, non bastasse, con questa vittoria dopo quattro delle dieci gare in calendario, Paris è passato in testa alla classifica della coppa di discesa, con 227 punti. “Lo sapete tutti: la Stelvio mi piace moltissimo, mi fa sentire sempre sicuro ed in fiducia. Anche quest’anno era tosta, molto difficile. Ma quando dai il massimo arrivi al traguardo e sei soddisfatto. Spero di crescere ancora per le prossime gare e di migliorare, ma la sciata sta andando bene: la fiducia sta tornando”, ha detto l’azzurro dopo questo vero trionfo. Era dal febbraio scorso a Garmisch che Paris non vinceva. Poi c’erano state anche alcune delusioni come il quarto posto mondiale a Cortina sulla pista Vertigine. “In gara, mettendoci più aggressività ho migliorato anche in quei passaggi in alto dove in prova non ero stato del tutto soddisfatto”, ha spiegato Paris raccontando la sua cavalcata tutta all’attacco e sempre al comando davanti allo svizzero Marco Odermatt, sceso prima di lui e momentaneamente in testa. Paris ha preso 28 centesimi di vantaggio al primo intermedio, 55 al secondo e 56 al terzo. Poi un leggero calo con 45 di vantaggio al quarto e 24 alla fine. Ha avuto ragione: la vittoria l’ha costruita sulla parte alta della Stelvio, quella più tecnica mentre negli anni a passati aveva dominato soprattutto con i suoi finali furiosi. “E adesso vediamo con i superG, a partire da quello di domani (il primo di due consecutivi, ndr)”, ha annunciato Paris che sulla Stelvio vuole continuare a stupire il mondo. Con lui sul podio, oltre allo svizzero Odermatt, sempre più leader di cdm con 713 punti, l’altro elvetico Niels Hintermann. Per l’Italia c’e’ poi stato l’ottimo decimo posto di Matteo Marsaglia mentre più indietro hanno chiuso Mattia Casse e l’atleta locale. Pietro Zazzi. Gara sbagliata invece per Christof Innerhofer, lontanissimo dai migliori. Podio solo fiorato per l’Italia invece nel gigante donne di Lienz dove la francese Tessa Worley – 32 anni, due titoli mondiali e 15/o successo i coppa -. Seconda con un distacco di 30 centesimi la slovacca Petra Vlhova e terza la svedese Sara Hector, a 40 centesimi. Federica Brignone con un’eccellente seconda manche ha sfiorato il podio e chiuso 4/a dopo essere stata 12/a nella prima in cui è scesa inspiegabilmente con il freno tirato. Marta Bassino ha chiuso sesta mentre Sofia Goggia, anche lei con una buona rimonta nella seconda manche, e’ finita 12/raccogliendo in classifica generale 22 preziosi punti. Domani a Lienz si chiude con lo slalom speciale, ultima gara del 2021, la più ostica delle disciplina per le azzurre.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Credito Sportivo: finanziamento a Eur Spa per valorizzare Nuvola
Presidente Abodi, orgoglio per sostegno a progetto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 dicembre 2021
16:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’istituto per il Credito Sportivo (ICS) ha concesso un finanziamento di 1,8 milioni a Eur Spa per un’ulteriore valorizzazione culturale del Centro congressi “La Nuvola”, progettata dagli architetti Massimiliano e Doriana Fuksas e di proprietà della società capitolina.
Il progetto prevede una serie di interventi finalizzati allo sviluppo di contenuti di qualità in ambito culturale, in particolare volti a destinare gli spazi del polo a un nuovo concetto di area museale ‘non istituzionalizzata’, che rivolga le sue attenzioni a una stimolante visione dell’arte, della cultura e del tempo libero come elementi di innovazione sociale e di coinvolgimento civico.

“Il finanziamento che stiamo mettendo a disposizione di Eur Spa – ha dichiarato il presidente Ics, Andrea Abodi – rappresenta motivo di orgoglio e soddisfazione professionale, anche in chiave civica. Eur Spa ha dato corpo e sostanza, con questo primo atto, alla Convenzione di collaborazione firmata un anno fa. Un impegno, quello di Eur Spa, insieme al Credito Sportivo, che guarda proprio al patrimonio immobiliare pubblico come valore sociale ed economico e alla sua valorizzazione come fattore di crescita fondamentale. Sono certo – conclude Abodi – che altre operazioni seguiranno per migliorare l’impiantistica sportiva e le altre infrastrutture culturali dell’Eur”. “È con viva soddisfazione – commenta l’ad di Eur Spa, Antonio Rosati – che abbiamo firmato questo progetto. Ringrazio sentitamente il presidente Abodi. Oggi è un buon giorno per Roma: rendiamo la Nuvola dell’Eur ancora più bella, accogliente e al servizio della città. Abbiamo aperto una strada polifunzionale che si sta rivelando vincente nel mondo come risposta alla pandemia. Con questo atto proiettiamo La Nuvola tra i più belli ed efficienti spazi congressuali e culturali del mondo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dinamo Sassari: altri positivi, 7 giorni quarantena
Contagiati atleti, tecnici e dipendenti, Asl impone stop
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SASSARI
28 dicembre 2021
16:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Covid irrompe ancora negli spogliatoi della Dinamo Sassari.
Con una nota diffusa sul proprio sito web, il Banco di Sardegna comunica che “a seguito dei controlli eseguiti, sono emerse delle positività nel gruppo squadra”.
Il club sassarese fa sapere che “i soggetti sono già in isolamento” e che “abbiamo prontamente avvertito le autorità sanitarie, che hanno disposto un periodo di quarantena di sette giorni”.
Al termine dell’isolamento, dopo che sarà effettuato un nuovo giro di controlli, sarà possibile ricalendarizzare gli impegni ufficiali dei biancoblù. Tra i positivi risultano non solo giocatori e componenti dello staff tecnico ma anche altri dipendenti della società.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci nordico: Tour de ski; Pellegrino 5/o in sprint a Lenzerheide
Azzurro ‘podio era alla portata, mancata brillantezza’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 dicembre 2021
17:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Federico Pellegrino ha chiuso al quinto posto la gara sprint in tecnica libera che ha aperto il Tour de Ski sulla pista svizzera di Lenzerheide.
Il detentore della coppa di specialità ha ceduto solo alla netta superiorità del norvegese Johannes Klaebo, giunto al traguardo nella finalissima a braccia alzate davanti ai francesi Richard Jouve e Lucas Chanavat, mentre l’altro norvegese Erik Valnes ha preceduto Pellegrino nei metri conclusivi.

“Ho un po’ di amaro in bocca perchè il podio era alla portata, d’altra parte non gareggio contro me stesso ma contro avversari di tutto rispetto – ha detto il valdostano -, ci sta che non tutti i piani vadano a buon fine. Oggi mi è mancata un po’ di brillantezza, soprattutto all’inizio. Penso comunque di essere sulla buona strada, adesso pensiamo alla 15 km di mercoledì”.
In campo femminile, la statunitense Jessie Diggins ha imposto la sua legge precedendo nella finale a sei la norvegese Mathilde Myhrvold e la slovena Anamarija Lampic, giù dal podio l’altra statunitense Julia Kern, la svedese Anna Dyvic e la tedesca Coletta Rydzek. Fuori nei quarti di finale le tre azzurre che avevano superato le qualificazioni: Caterina Ganz, Greta Laurent e Lucia Scardoni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cdm sci: Worley vince gigante Lienz, Brignone quarta
Azzurra sfiora podio con grande rimonta, Bassino chiude sesta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LIENZ
28 dicembre 2021
20:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La francese Tessa Worley – 32 anni, due titoli mondiali e 15/o successo in coppa – ha vinto con il tempo di 2.03.86 lo slalom gigante di coppa del mondo femminile a Lienz.
Seconda con un distacco di 30 centesimi la slovacca Petra Vlhova e terza la svedese Sara Hector, a 40 centesimi.

L’azzurra Federica Brignone con una eccellente seconda manche ha chiuso quarta (2.04.52) dopo essere stata 12/a nella prima.
Dietro di lei Marta Bassino, sesta. Sofia Goggia, anche lei con una buona rimonta nella seconda manche, ha chiuso al 12/o posto, raccogliendo 22 preziosi punti per la classifica generale.
Domani sempre a Lienz è in programma uno slalom speciale, ultima gara del 2021 per le ragazze del circo bianco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Covid;rinviati match Callipo e Coppa Italia donne
A Vibo sospesi anche allenamenti, a Scandicci casi positività
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VIBO VALENTIA
28 dicembre 2021
21:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora partite rinviate a causa del Covid nella pallavolo.
A Vibo Valentia salgono a cinque i giocatori positivi al Covid della Tonno Callipo di volley, che milita nel campionato di Superlega.
In seguito ai tampone antigenico effettuato nel pomeriggio di oggi, sono stati registrati due nuovi casi che si aggiungono ai tre già accertati. I due nuovi contagiati della prima squadra, sono stati posti in isolamento.
Domani mattina, come già previsto, tutti i giocatori e i componenti dello staff saranno sottoposti a tampone molecolare, e le sedute d’allenamento, intanto, restano sospese in via precauzionale.
Intanto la lega volley ha reso noto che a causa di queste positività il recupero di campionato fra Gas Bluenergy Piacenza e la squadra calabrese, in programma giovedì, è stato rinviato al prossimo 12 gennaio.
Sempre giovedì avrebbe svolgersi la sfida tra la Savino Del Bene Scandicci e la Unet E-Work Busto Arsizio, valida per i quarti di finale della Coppa Italia femminile, ma anche in questo caso la partita è stata rinviata, nello specifico a lunedì 3 gennaio. Motivo dello slittamento è la positività di alcune atlete della Savino Del Bene. Scandicci fa anche sapere che “le restanti atlete, si spiega ancora, rimangono al momento sotto osservazione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: LeBron James riporta i Lakers alla vittoria
Tripla doppia contro i Rockets, supera barriera 36mila punti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
12:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LeBron James con 32 punti e una tripla doppia (con 11 rimbalzi e altrettanti assist) è stato decisivo, insieme col compagno di squadra Russell Westbrook (idem con 24 punti, 12 rimbalzi e 10 assist) per far tornare i Los Angeles Lakers alla vittoria dopo cinque sconfitte consecutive battendo 132-123 gli Houston Rockets.
Il fuoriclasse di Akron è stato impiegato come centro titolare forse per la prima volta nella sua carriera a causa delle tante assenze in squadra legare al Covid-19.
Una scelta che ha pagato e che è stata festeggiata da un nuovo traguardo per James, diventato il terzo giocatore nella storia della Nba a superare i 36mila punti dopo Kareem Abdul-Jabbar (38.387) e Karl Malone (36.928). Pochi punti ma grande tensione in campo nella sfida tra i Golden State Warriors, capolista della lega, e i Denver Nuggets, impostisi alla fine 89-86. La squadra ospite ha dominato per quasi l’intero incontro trascinata da Nikola Jokic (22 punti, 18 rimbalzi) ma nel finale i Warriors, privi anche di Draymond Green, sono riusciti a raggiungere il pareggio per poi inchinarsi agli ultimi punti di Barton e a una stoppata decisiva di Jokic. Meno incisivo del solito Stephen Curry (23 punti) ma che comunque ha superato il tetto delle 3.000 triple in carriera. I Milwaukee Bucks hanno battuto gli Orlando Magic 127-110 e conquistato la quarta vittoria di fila con Giannis Antetokounmpo che ha segnato 28 punti e Khris Middleton 21 punti. Sugli altri campi: Miami-Washington 119-112; Toronto-Philadelphia 109-114; Sacramento-Oklahoma City 117-111; Minnesota-New York 88-96 New Orleans-Cleveland 108-104.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: anche Paire positivo, Australian Open a rischio
Kyorgos sollecita Djokovic e Nadal a fare di tutto per esserci
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
12:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo stillicidio di annunci di positività al covid tra i tennisti prosegue anche oggi, con il francese Benoit Paire, n.46 al mondo, che si è autodenunciato sui social con un posto piuttosto esplicito (“Ciao mi chiamo Benoit Paire e per la 250/a volta sono positivo.
Francamente, non ne posso più di questo covid di m…!!”).
Ora è a rischio anche per l’Australian Open, al via il 17 gennaio, anche perchè Paire ammette che “con tutte queste quarantene in una stanza d’hotel non mi sento molto bene con la testa”.
In Australia intanto cresce la preoccupazione in vista del primo major stagionale, coll’idolo di casa Nick Kyrgios che ha lanciato un appello a Rafa Nadal e Novak Djokovic a partecipare.
“Sarebbe un disastro se mancassero tutti tre i big” del tennis mondiale, ha sottolineato. Se Roger Federer è ancora fermo dopo l’operazione ad un ginocchio, Nadal ha contratto il Covid-19 e Djokovic non ha confermato se andrà in Australia per partecipare alla Atp Cup e all’Open.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Woods festeggia 46 anni da campione
Dopo l’incidente, nel 2022 sogna 83/a vittoria sul PGA Tour
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
10:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Compleanno speciale per Tiger Woods che domani festeggerà i suoi 46 anni.
Per il campione californiano l’occasione arriva a conclusione di un 2021 davvero complicato.
Lo scorso febbraio, un grave incidente d’auto a Los Angeles ha messo a serio rischio la sua carriera. Prima l’operazione alla gamba destra, con tibia e perone frantumate e viti e perni applicate nella caviglia e nel piede. Poi, una lunga e dolorosa riabilitazione. Dunque, l’annuncio di voler tornare a giocare, seppur in maniera ‘part time’. Quindi l’atteso rientro al PNC Championship (che fu anche il suo ultimo evento giocato nel 2020) prima di Natale con la vittoria sfiorata (secondo posto) al fianco del figlio Charlie.
Ora, una ricorrenza da vivere al fianco della sua famiglia, con vista sul “green”. Perché seppur non in maniera continuativa, nel 2022 Woods ambisce a tornare a giocare tornei clou e a festeggiare l’83a gemma sul Pga Tour, impresa mai riuscita prima a nessun golfista. E ancora: il 9 marzo 2022 il 15 volte campione Major entrerà ufficialmente nella World Golf Hall of Fame. La cerimonia si svolgerà presso la sede del Pga Tour a Ponte Vedra Beach, in Florida, proprio alla vigilia del ‘The Players Championship’, evento del massimo circuito americano che quest’anno metterà in palio un montepremi record di 20.000.000 di dollari, il più in alto in assoluto nella storia della competizione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Cup: Djokovic rinuncia, dubbi per Australian Open
Fuori l’Austria dal torneo, Francia nel girone dell’Italia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
13:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic non giocherà l’Atp Cup di tennis, in programma dall’1 al 9 gennaio a Sydney.
Lo hanno annunciato gli organizzatori, rafforzando l’incertezza sulla partecipazione del serbo a l’Australian Open.
“Il numero uno al mondo Novak Djokovic si è ritirato dall’ATP Cup 2022. La squadra serba sarà ora guidata dal n.33 al mondo, Dusan Lajovic”, recita la nota degli organizzatori, che attendevano da giorni una comunicazione da parte del serbo. Djokovic lascia ancora dubbi sulla sua partecipazione agli Australian Open (17-30 gennaio), torneo del Grande Slam che ha vinto nove volte, comprese le ultime tre edizioni.
Per quanto riguarda la Atp Cup, cambia anche il girone dell’Italia, che non affronterà l’Austria, esclusa dopo il forfait di Dominic Thiem e Dennis Novak. Al posto degli austriaci giocherà la Francia che schiera Ugo Humbert, Arthur Rinderknech, Edouard Roger-Vasselin e Fabrice Martin. La squadra dell’Italia comprende Matteo Berrettini, Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Simone Bolelli e Fabio Fognini.
Completano il girone l’Australia – prima avversaria degli azzurri, domenica 2 gennaio – e la Russia, a Sydney senza Andrey Rublev, Aslan Karatsev e Evgeny Donskoy: convocato Evgeny Karlovskiy.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Usa: è morto l’ex allenatore di football John Madden
Aveva 85 anni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
11:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il leggendario ex allenatore di football americano, e poi commentatore tv, John Madden, è morto ieri in California all’età di 85 anni: lo ha reso noto la National Football League (NFL) senza rivelare la causa del decesso, secondo quanto riporta la Bbc.

Madden portò gli allora Oakland Raiders alla loro prima conquista del Super Bowl nel 1977 e divenne un popolarissimo commentatore e analista televisivo dopo il suo ritiro da allenatore quando aveva solo 42 anni.
Successivamente, divenne il volto del Madden NFL Football, uno dei videogiochi sportivi di maggior successo nella storia degli Stati Uniti.
“Nessuno amava il football più di Coach”, ha commentato in un comunicato il commissario della NFL, Roger Goodell: “Non ci sarà mai un altro John Madden e saremo per sempre in debito con lui per tutto ciò che ha fatto per rendere il football e la NFL quello che è oggi”. Madden allenò i Raiders per 10 stagioni, dal 1969 al 1978.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cdm sci: Kilde vince superG Bormio, Casse decimo
In ombra Paris dopo il successo di ieri
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BORMIO
29 dicembre 2021
13:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il norvegese Aleksander Kilde ha vinto il primo dei due superG di coppa del mondo in programma a Bormio.
Il 29enne ha conquistato così il suo decimo successo in carriera, il quarto stagionale e terzo consecutivo in questa disciplina, battendo con il tempo di 1.27.95 gli austriaci Raphael Haaser (1.28.67) e Vincent Kriechmayr (1.28.80).

Per l’Italia – su un tracciato come sempre molto duro e difficile – il migliore è stato il piemontese Mattia Casse, decimo in 1.29.43. Dominik Paris, dominatore della discesa di ieri, ha confermato di non essere ancora al top in questa disciplina ed ha chiuso in netto ritardo. Meglio ha fatto Christof Innerhofer, che si è classificato 13/o. Tempi alti per Guglielmo Bosca e Giovanni Franzoni. Domani a Bormio si svolgerà un secondo superG, recupero di quello non disputato a Lake Louise per maltempo e ultima gara del 2021.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Thompson-Herah e Italia di Mancini, ecco i ‘Campioni’ del 2021
Stampa sportiva mondiale assegna i premi dell’anno. Jacobs 12/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
14:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La giamaicana Elaine Thompson-Herah, il polacco Robert Lewandowski e la Nazionale italiana di calcio, che ha trionfato nei campionati Europei, sono i vincitori del premio “Campioni del 2021” organizzato dall’ AIPS (Association International de la Presse Sportive).
Hanno votato 529 giornalisti di 114 Paesi.
Con 605 voti la Thompson-Herah, campionessa olimpica dei 100 e 200 a Tokyo, dove ha bissato il doppio successo di Rio 2016, ha superato la vincitrice del Pallone d’Oro femminile, Alexia Putellas (490 voti), e la triplista venezuelana Yulimar Rojas (346 punti).
Lewandowski ha confermato la vittoria dello scorso anno con 435 voti davanti a Max Verstappen, che ha collezionato 349 punti, con Lionel Messi al terzo posto con 314 punti. Marcell Jacobs ha chiuso al 12esimo posto con 184 voti con Gianmarco Tamberi al 17esimo (119 voti).
Tra le squadre, la nazionale allenata da Roberto Mancini ha conquistato un totale di 767 punti, a coronamento di un anno nobilitato dal titolo Europeo, col Bayern Monaco secondo(503 voti). L’Argentina, vincitrice della Copa America, ha chiuso al terzo posto, con 459 punti.
Nella categoria che riguarda i migliori servizi per la stampa i Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo hanno conquistato il primo posto con 1453 voti, seguiti dal Campionato Europeo di calcio (899) e dal Tour de France (462), al terzo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tortu annuncia, sono positivo ma sto bene
Sprinter azzurro asintomatico, mi allenerò a casa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
17:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ciao ragazzi, per precauzione ieri mi sono sottoposto al test Covid e oggi mi è arrivato l’esito della positività”.
Così lo sprinter azzurro Filippo Tortu ha annunciato su Instagram di essere rimasto contagiato dal virus.

“Anche se dovrò stare in quarantena, fortunatamente sono asintomatico e sto bene – scrive ancora Tortu -. Continuerò ad allenarmi da casa per mantenermi in forma e tornare in pista il prima possibile con più voglia che mai. A presto. Un abbraccio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci nordico: Tour de ski; De Fabiani 6/o a Lenzerheide
Finlandese Niskanen vince la 15km tc, la sorella domina la 10km
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 dicembre 2021
17:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Francesco De Fabiani conquista il sesto posto nella 15km in tecnica classica nella seconda giornata del Tour de Ski a Lenzerheide, in Svizzera.
Il 31enne valdostano ha dovuto cedere il passo al finlandese Iivo Niskanen, vincitore con il tempo di 34’51″7.
Alle sue spalle il russo Alexander Bolshunov e il norvegese Paal Golberg. Giù dal podio il leader della classifica, Johannes Klaebo. Buona prestazione anche per Federico Pellegrino, tredicesimo al traguardo, e Giandomenico Salvadori, 24/o e miglior risultato stagionale.
In campo femminile Kerttu Niskanen ha conquistato la vittoria nella 10km sempre in tecnica classica. La finlandese è arrivata al traguardo davanti alla svedese Ebba Andersson e alla russa Natalia Nepryaeva. Più indietro le azzurre in gara con la migliore, Caterina Ganz, che ha terminato al 32/o posto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Campaccio, tra le donne è Battocletti contro Africa
Il 6 gennaio azzurra vuole recitare un ruolo da protagonista
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SAN GIORGIO SU LEGNANO
29 dicembre 2021
17:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
C’è tanta attesa anche per la gara femminile di atletica del Campaccio, in programma il 6 gennaio, che si annuncia molto combattuta ed equilibrata al punto che, probabilmente, ci si giocherà il successo fino all’ultimo metro.

Occhi puntati sull’eritrea Daniel Rahel Ghebreyohannes, vincitrice a metà novembre del cross di Atapuerca, gara che ha ufficialmente aperto la stagione mondiale del cross.
Ritroverà la 21enne keniana Beatrice Chebet che le è arrivata alle spalle con un solo secondo di ritardo dopo una splendida volata. Chebet ha già due ori mondiali nel palmares: infatti è la campionessa mondiale junior di cross del 2019 e anche nei 5000 metri, titolo conquistato a Tampere nel luglio 2018. Tra i suoi successi anche l’oro ai Campionati d’Africa nei 5000 metri, sempre tra le under 20.
Ma i riflettori saranno puntati anche sulla keniana Eva Cherono, vincitrice del cross di Alcobendas e seconda al cross di Atapuerca nel 2019 e che sui campi di San Giorgio su Legnano ha già conquistato un quinto posto nel 2020.
S’inserisce nel novero delle favorite anche la 25enne etiope Dawit Seyaum, primatista mondiale dei 5000 metri su strada, con il tempo di 14’39” in gara mista uomini e donne.
Ma sono chiamate a un ruolo di primo piano anche le azzurre, e in particolare Nadia Battocletti, triplo oro europeo di cross 2018, 2019 (junior) e 2021 under 23. Al Campaccio ha vinto praticamente tutte le categorie giovanili, mentre nel 2019 e nel 2020 è stata sesta a livello assoluto.
Poi spiccano i nomi di Anna Arnaudo e Giovanna Selva, oro a squadre con la Battocletti negli Europei under 23.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, Nba: Morant batte LeBron, Lakers sconfitti a Memphis
Sfida nella sfida con un unico vincitore. LA perde in rimonta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
09:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La supersfida fra LeBron James e Ja Morant finisce a favore di quest’ultimo, che chiude il match con 41 punti e 10 rimbalzi in saccoccia, contro i 37 punti e 13 rimbalzi del diretto rivale.
Matura così la sesta sconfitta nelle ultime sette partite per i Lakers, che si fanno beffare in rimonta dai Memphis Grizzlies.
Vincono i Phoenix Suns contro Oklahoma City, grazie anche a 38 punti di Devin Armani Booker; fa lo stesso Utah a Portland. Per effetto di una tripla sul suono della sirena di Chimezie Metu, i Sacramento Kings piegano Dallas; niente da fare, invece, per Boston, sconfitto in casa dai Los Angeles Clippers. Chicago batte Atlanta, vittorie anche per Charlotte (sul campo dell’Indina) e New York (a Detroit).
Risultati: Sacramento-Dallas 95-94 Boston-LA Clippers 82-91 Portland-Utah 105-120 Phoenix-Oklahoma City 115-97 Chicago-Atlanta 131-117 Memphis-LA Lakers 104-99 Detroit-New York 85-94 Indiana-Charlotte 108-116 San Antonio-Miami reporté.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Comitato 4.0, urgono subito misure urgenti di ristori
‘Restrizione accessi a impianti ha riflessi negativi sui club’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
30 dicembre 2021
11:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Comitato 4.0, alla luce delle misure governative sulla riduzione (i palazzetti al 35% e gli stadi al 50%) della capienza per gli spettatori negli impianti sportivi, “ribadisce la scelta che la salvaguardia della salute è il bene fondamentale”.
“Da qui la scelta deve avere una conseguenza logica e coerente: andare verso l’obbligatorietà delle vaccinazioni – scrive, in una nota -.
Sciocco e miope è chi afferma che sarebbe un diritto democratico garantire la non vaccinazione. Chi non si vaccina può farlo, ma non può nuocere alla salute e alla libertà degli altri. Per gli atleti, in particolare gli atleti di alto profilo, non può essere consentita alcuna deroga”. “La restrizione degli accessi gli impianti sportivi – prosegue la nota – ha un riflesso negativo evidentissimo: i club, che da due anni vivono una condizione di difficoltà finanziaria gravissima per gli effetti negativi causati dalla pandemia, rischiano il tracollo, perché da un lato vedranno ridursi gli incassi da botteghino; questa situazione sarà aggravata dal fatto che gli sponsor sottoscriveranno contratti in numero inferiore e con importi ridotti; dall’altro i club vedranno aumentare le spese per le misure di salvaguardia della salute”. “Si evidenzia – scrive il Comitato 4.0 l’assurdità del mancato rifinanziamento della misura del credito di imposta sulle sponsorizzazioni. Il Governo, anche in previsione, delle misure restrittive negli accessi degli spettatori, avrebbe dovuto capire l’inderogabilità del rifinanziamento della misura. Serve, a questo punto, una riflessione su questi due anni e che solleviamo con forza al Governo. Pallavolo, basket, calcio, nella pandemia hanno seguitato a disputare partite, assicurando ai propri tesserati il reddito e consentendo agli italiani momenti di svago. I club sportivi hanno pagato due volte. Ora, basta! Siamo irritati e arrabbiati”. “Ora abbiamo necessità – si sottolinea – del rifinanziamento della misura relativa al credito d’imposta, la diminuzione delle capienze nei palazzetti e negli stadi rende l’intervento urgentissimo; abbiamo necessità di una misura che assicuri ristori, lo diciamo senza remore perché il tracollo è vicino”.

Sport tutte le notizie, tutte in tempo reale e sempre aggiornate. LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI ED APPROFONDIMENTI DAL MONDO DELLO SPORT: LEGGI!

Tempo di lettura: 109 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:14 DI LUNEDÌ 13 DICEMBRE 2021

ALLE 10:00 DI VENERDÌ 24 DICEMBRE 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Mondiale per club, 3-0 a Civitanova, vince Cruzeiro
Lube a un passo dal sogno, per i brasiliani è il quarto titolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BETIM
12 dicembre 2021
21:04
AGGIORNATO IL
13 dicembre 2021
09:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La difesa del titolo iridato in Brasile sfuma sul più bello.
Per la terza volta su quattro partecipazioni al Mondiale per Club il percorso della Lube Civitanova si arresta a pochi metri dal traguardo, in finale.

Fatale sul campo del ‘Ginasio Divino Braga’ di Betim lo scivolone in tre set (17-25, 22-25, 23-25) contro i padroni di casa del Sada Cruzeiro, che vincono il loro quarto Mondiale e riscattano le tre sconfitte del passato con i marchigiani: quella del 2019 in finale e le due subite nei gironi, sempre nell’edizione 2019 e nel 2017.
A pesare sulla sfdia di oggi sono i troppi errori biancorossi dai nove metri. A fine gara Gabi Garcia e Yant, 12 punti a testa, dividono il trono di top scorer con il cubano Lopez, ma la maggior precisione in attacco del Sada (53% contro il 49% biancorosso) e la gestione quasi impeccabile del muro-difesa (6 i block vincenti contro 1 solo di Civitanova) fanno la differenza.
“Purtroppo è andata male, loro hanno fatto una gran bella partita, mentre noi abbiamo commesso tanti, troppi errori, soprattutto in battuta – commenta a fine partita Robertlandy Simon per la Lube -. Abbiamo forzato perché con la palla in mano era molto difficile fermare il Cruzeiro, che ha giocato una bella partita e dalla sua ha avuto anche un po’ di fortuna. Nel terzo set siamo arrivati vicinissimi alla rimonta, peccato non esserci riusciti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Nets passano a Detroit con 51 punti Durant
LeBron James guida i Lakers alla vittoria contro Orlando Magic
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 dicembre 2021
20:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora una vittoria esterna per i Brooklyn Nets che passano sul campo dei Detroit Pistons con il punteggio di 104-116.
Protagonista della serata Kevin Durant con 51 punti realizzati (con James Harden rimasto a riposo) per la 9/a vittoria nelle ultime 12 gare della sua squadra.

Tripla doppia n°101 in carriera per LeBron James, determinante nel terzo quarto da 36-10 per i Lakers che superano con merito i Magic, Dallas vince contro OKC anche senza Luka Doncic. Torna Damian Lillard, ma Portland perde la quinta in fila contro Minnesota, San Antonio supera New Orleans, tutto facile per Milwaukee contro i Knicks. In particolare i Lakers si prendono la quinta vittoria nelle ultime sette gare e provano a rilanciare la loro corsa playoff battendo i Magic – in back-to-back dopo il ko in volata contro i Clippers e travolti dallo spettacolare terzo quarto firmato dai gialloviola: 36-10 il parziale, con i padroni di casa che a cavallo dell’intervallo lungo segnano 23 punti in fila e costringono Orlando a tirare 2/23 complessivo in un’intera frazione – incapaci di andare oltre i 21 punti del solito Cole Anthony.   BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Abusi su minore, nuotatore francese Agnel confessa
Ex olimpionico accusato per rapporti con tredicenne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
13 dicembre 2021
12:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ex olimpionico di nuoto francese, Yannick Agnel, sotto inchiesta da sabato per stupro e violenze su una minorenne, “ha confessato i fatti contestati”, ha annunciato la procuratrice della Repubblica di Mulhouse, nell’est della Francia, Edwige Roux-Morizot.
Agnel ha detto di non aver avuto “la sensazione che ci fosse costrizione”, secondo la procuratrice, ma “se i fatti si configurano come stupro o violenza sessuale, è perché esiste un’importante differenza di età fra la vittima, Naome Horter, figlia del suo allenatore di allora, Lionel Horter, che aveva 13 anni all’epoca dei fatti, nel 2016, e il nuotatore, che ne aveva 24.   MONDO   CRONACA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Rugby:6 Nazioni;effetto Parisse,già venduti 30mila biglietti
Italia giocherà 2 match in casa, e tornerà storico capitano
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 dicembre 2021
13:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’annuncio di Sergio Parisse, 38enne storico capitano dell’Italrugby pronto a tornare in nazionale per disputare un ultimo 6 Nazioni prima di dare l’addio all’azzurro e al rugby giocato, ha già fatto sentire i suoi effetti.
Infatti a due mesi esatti dalla prima partita in casa dell’Italia, il prossimo 13 febbraio a Roma contro l’Inghilterra, risultano già venduti più di 30mila biglietti su centomila disponibili in totale per la sfida con gli inglesi e quella del 12 marzo contro la Scozia.

Tutto ciò, fanno notare in Fir, ancor prima dell’avvio della campagna di comunicazione istituzionale che, da oggi e in via crescente nelle settimane a venire, toccherà i canali social e andrà a caratterizzare gradualmente la città di Roma, e non solo.
Parisse è reduce da un infortunio (frattura dello sacfoide sinistro) che lo ha tenuto fermo per 9 settimane, ma ora è tornato nel Tolone e sta per farlo anche in Nazionale, prima dell’addio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Credito sportivo: concluso corso su Management impiantistica
Presidente Istituto Abodi ha consegnato attestati a studenti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 dicembre 2021
16:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente dell’Istituto per il credito sportivo, Andrea Abodi, ha consegnato oggi a Roma, presso la sede dell’Ics, gli attestati agli studenti del corso di perfezionamento in “Management e diritto dell’impiantistica sportiva”, promosso dal Credito Sportivo, Associazione italiana calciatori (Aic), Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale e Università telematica San Raffaele.

Erogato in modalità telematica, il Corso è rivolto a tutti coloro che intendono lavorare nel settore della gestione di impianti sportivi, pubblici o privati, ma anche a chi già gestisce un impianto o intende costruirlo o prenderlo in gestione.
Obiettivo principale è quello di rispondere a un’esigenza formativa concreta e attuale del mondo dello Sport che necessita di figure sempre più specializzate e qualificate, capaci di unire conoscenze di natura teorica a esperienze di carattere pratico-operativo. Il superamento dell’esame di fine corso ha consentito agli studenti di essere inseriti nel “Registro dei manager di impianti sportivi” dell’Istituto per il credito sportivo, una novità per l’intero sistema, che rappresenta un’ulteriore forma di referenza della professionalità acquisita.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tv: Gp Abu Dhabi al top ascolti su Sky Sport e Tv8
Pr ultimo giro della gara share al 25,8%
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 dicembre 2021
16:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con quasi 4 milioni di spettatori medi e il 22,6% di share, la Formula 1 su Sky Sport e TV8 è stato il programma più visto in tv nel pomeriggio e l’ultimo giro della gara, informa Sky, ha avuto uno share del 25,8.

In particolare, il GP di Abu Dhabi, live dalle 14 su Sky Sport F1, Sky Sport Uno, Sky Sport 4K e in chiaro su TV8, è stato visto da 3 milioni 985 mila spettatori medi, con il 22,6% di share e oltre 6 milioni 800 mila spettatori unici, con una crescita dell’86% rispetto alla stessa gara dello scorso anno.

In occasione dell’ultimo giro, con lo spettacolare duello tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, si è registrato un picco di 4 milioni 453 mila spettatori e il 25,8% di share alle ore 15.31.
Quanto al post gara: su Sky Sport 836 mila spettatori medi (record stagionale) e il 5,3% di share, mentre su TV8 1 milione 568 mila spettatori medi e il 10% di share. Nel complesso, su Sky Sport e TV8 il post gara è stato seguito da 2 milioni 404 mila spettatori medi, con il 15% di share.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Raducanu positiva, rinuncia a torneo Abu Dhabi
Campionessa Us Open stava preparando la stagione 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 dicembre 2021
17:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La vincitrice dell’US Open 2021, Emma Raducanu, è risultata positiva al Covid-19 e pertanto non prenderà parte al Mubadala World Tennis Championship, torneo esibizione in programma questa settimana ad Abu Dhabi.
La 19enne britannica avrebbe dovuto affrontare giovedì prossimo la campionessa olimpica Belinda Bencic, invece dovrà rispettare un periodo di isolamento negli Emirati, dove era già arrivata.

La prima qualificata a vincere un torneo del Grande Slam – con il successo su Leylah Fernandez nella finale degli US Open a Flushing Meadows – ha lavorato con un nuovo allenatore, Torben Beltz, per preparare quella che sarà la sua prima stagione completa nel circuito Wta. Se non dovesse essere fermata dal contagio, Raducanu ha in programma di raggiungere al più presto l’Australia per preparare il primo slam 2022.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Covid; Maurizio Stecca ricoverato in ospedale
Ha ricevuto la doppia dose ma ora ‘match più duro della mia vita
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TREVISO
13 dicembre 2021
17:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ex campione di boxe Maurizio Stecca, oro olimpico a Los Angeles 1984 e poi campione del mondo Wbo ed europeo tra i professionisti, è ricoverato in ospedale a Treviso a causa del Covid.
Stecca, 58 anni, che è stato anche viceallenatore della Nazionale, si trova in un reparto medico dell’ospedale Ca’ Foncello.
Residente da tempo in Veneto, a Casale sul Sile (Treviso), è stato lui stesso, dal proprio profilo Fb, a rendere noto il ricovero.
“Ho cominciato il match più difficile della mia vita contro un avversario chiamato Covid” ha scritto l’ex pugile, pubblicando anche un selfie che lo vede con un mascherine per l’ossigeno sul volto. “Non so quante riprese ci vorranno – ha aggiunto – ma sicuramente non indietreggerò”. Stecca aveva già ricevuto due dosi di vaccino e si apprestava a fare la terza.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Vezzali, al lavoro per impianti accessibili a tutti
‘Giusto sostegno a Cip con aumento premi campioni paralimpici’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 dicembre 2021
18:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“I fondi del Pnrr, che per lo sport ammontano a circa un miliardo, sono destinati sia verso l’impiantistica sportiva, compresa quella scolastica, che verso la realizzazione di aree attrezzate e parchi urbani.
Ogni impianto, sia esso nuovo o riqualificato, dovrà essere accessibile da tutti, indistintamente”.
Lo dice la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, intervenendo alla Conferenza nazionale sulla disabilità in corso a Roma.
“Ma le barriere forse più difficili da abbattere sono quelle di carattere culturale – ha aggiunto -. In tal senso sono convinta che lo sport abbia contribuito a cambiare il volto della disabilità in Italia. Basti pensare alla passione ed al coinvolgimento con il quale l’Italia ha seguito i Giochi Paralimpici di Tokyo”, ha aggiunto, specificando che “come Governo abbiamo scelto di sostenere il Cip non solo con gli applausi ma in maniera concreta, aumentando il contributo annuale che passa quindi da 22 a 30 milioni. Una scelta che ha suscitato anche qualche malumore ma che io ho fortemente voluto perché si tratta di un investimento su un mondo il cui valore va ben oltre l’aspetto esclusivamente sportivo ed agonistico”.
Nell’ambito del “fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano”, sono state previste le “iniziative volte all’inclusione delle persone disabili all’esercizio della pratica sportiva mediante l’utilizzo di ausili idonei”, ha sottolineato ancora Vezzali. “Quest’anno – ha concluso – sono stati erogati circa 1,5 milioni di euro, finanziando 161 richieste di sostegno per l’acquisto di ausili. Sono adesso in corso di definizione gli accordi per il rinnovo della collaborazione tra Dipartimento Sport, Cip e Inail, per permettere a tanti atleti soggetti di poter acquistare quegli ausili fondamentali per permettere la pratica sportiva”.   ACCESSIBILITÀ   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Credito Sportivo:protocollo intesa con Centro sportivo educativo
Abodi, insieme per la promozione sociale della pratica sportiva
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
13 dicembre 2021
19:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il credito sportivo, banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello sport e della cultura, e il Centro sportivo educativo nazionale (Csen) hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che dà seguito al percorso di collaborazione intrapreso tra l’Ics e gli Enti di promozione sportiva nazionali.
L’accordo, di durata triennale, offre la possibilità a tutte le realtà affiliate al Csen – rete associativa avente per finalità lo sviluppo, la propaganda e l’affermazione dei valori etici e morali della solidarietà nello sport, nella cultura, nelle attività ricreative dopolavoristiche – di usufruire di prodotti dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0, per finanziamenti da dieci a 60mila euro garantiti dal solo Fondo di garanzia, affidato in gestione separata all’Ics, e da una lettera di referenza dell’Ente.
Altra misura è “Valore Sport per tutti”, dedicata allo Csen e alle sue articolazioni territoriali, per investimenti fino a tre milioni relativi alla realizzazione o a interventi su impianti sportivi, compreso l’acquisto delle aree a tassi d’interesse completamente abbattuti. “Il Csen – ha affermato il presidente dell’Ics, Andrea Abodi – ha contribuito in maniera significativa alla formazione e all’educazione in ambito sportivo. L’Istituto ne riconosce l’importanza, investendo con convinzione sulle solide fondamenta sulle quali poggia lo sport di base”. Il percorso di collaborazione tra l’Ics e gli enti di promozione sportiva si valorizza con la firma, oggi a Roma, del protocollo d’intesa tra la banca per lo sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura e l’Unione Italiana Sport per tutti (Uispo).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Usa: accordo da 380 mln per 500 ginnaste vittime di Nassar
Risarciranno anche Simone Biles, McKayla Maroney e Aly Raisman
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
13 dicembre 2021
21:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 500 ginnaste abusate sessualmente da Lawrence Nassar, l’ex medico della nazionale Usa, hanno patteggiato un accordo da 380 milioni di dollari di risarcimento con la federazione americana della disciplina e i comitati olimpico e paralimpico statunitensi, chiudendo l’ultimo capitolo di uno dei più grandi scandali di molestie nella storia dello sport e in generale.
Lo scrive il New York Times.

L’intesa è stata annunciata durante la procedura per bancarotta della Usa Gymnastic davanti ad un tribunale dell’Indiana. I fondi risarciranno anche le campionesse olimpiche Simone Biles, McKayla Maroney e Aly Raisman.
Le vittime hanno subito ansia, depressione e disordini da stress post traumatico, mentre alcune di loro hanno tentato il suicidio per gli abusi di Nassar, perpetrati sotto pretesto di trattamenti medici.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano-Cortina: Fontana, non aspettiamo a far partire opere
Presidente Lombardia ‘se vogliamo ce la facciamo, determinati’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 dicembre 2021
10:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Finalmente è partita la società che si occuperà delle infrastrutture in vista delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026, finalmente c’è un commissario.
Credo che a questo punto non si debba più aspettare neanche un giorno per far partire queste opere.
Se vogliamo ce la facciamo, è chiaro che bisogna essere molto determinati”. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine di un evento legato all’evento olimpico.
A proposito dell’evento ‘Territori Olimpici: la Lombardia protagonista’, svoltosi in mattinata a Palazzo Lombardia, Fontana ha spiegato che si tratta “dell’inizio di un tentativo di coinvolgere tutti. Credo che da qui all’inizio delle Olimpiadi, e anche dopo la fine, ci debba essere un grande colloquio tra le istituzioni, i territori, la nostra fondazione per cercare di mettere in pratica e di realizzare quelli che sono i progetti che possono portare al maggior coinvolgimento possibile della nostra regione e dei suoi territori”.
“Le Olimpiadi sono una grande opportunità che deve essere colta dalla nostra Regione. Lombardia sicuramente trarrà benefici da questa situazione, non sono solo nei 15 giorni di gare, ma nella fase preparatoria che dovrà servire per preparare i territori e con l’eredità che verrà lasciata. Per questo è importante un dialogo sempre aperto tra territori e istituzioni” ha detto ancora il governatore.
“Dobbiamo lavorare tutti insieme, collegati con i territori e preparare un grande evento per mostrare al mondo la bellezza dei nostri territori e la capacità organizzativa della nostra gente” ha concluso Fontana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen vende sua Honda Civic per beneficenza
In vendita a 33mila euro, proventi a fondazione pro-paraplegici
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
12:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CarNext, uno dei principali marketplace online B2C e B2B di auto usate in Europa, annuncia oggi che Max Verstappen, campione del mondo di Formula Uno, venderà la sua “work car” Honda Civic Type R su CarNext.com, dopo la conclusione del campionato di Formula Uno del 2021.

L’auto sarà in vendita il 23 dicembre per 33.333 euro, e il ricavato andrà all’ente di beneficenza selezionato da CarNext, Wings for Life di RedBull.
Verstappen ha utilizzato la sua Honda personalizzata per raggiungere le piste di F1 in tutto il mondo durante tutta la stagione.
Come per ogni veicolo sulla piattaforma CarNext, l’auto di Max è stata controllata e completamente ricondizionata prima della vendita ed è visionabile sul sito di CarNext dal 14 dicembre. Si seguirà la regola del “primo arrivato-primo servito” e CarNext consegnerà l’auto a casa del fortunato cliente. Una volta completato l’acquisto, CarNext donerà tutti i proventi a ‘Wings for Life’, la fondazione no-profit creata dal due volte campione del mondo di motocross Heinz Kinigadner e dal fondatore della Red Bull Dietrich Mateschitz nel 2004, che sostiene le cure per lesioni del midollo spinale e per la paraplegia.
“Sono molto contento che la mia auto contribuisca a una buona causa come quella sostenuta da Wings for Life – il commento di Verstappen – e mi sono affidato al mio partner CarNext per essere sicuro che la vendita sia in buone mani. Per ‘salutare’ la mia Honda, l’ho portata a fare un ultimo giro, come potete vedere nella campagna. Spero che il nuovo proprietario possa godere della sua guida quanto me”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen vende sua Honda Civic per beneficenza
In vendita a 33mila euro, proventi a fondazione pro-paraplegici
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
12:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CarNext, uno dei principali marketplace online B2C e B2B di auto usate in Europa, annuncia oggi che Max Verstappen, campione del mondo di Formula Uno, venderà la sua “work car” Honda Civic Type R su CarNext.com, dopo la conclusione del campionato di Formula Uno del 2021.

L’auto sarà in vendita il 23 dicembre per 33.333 euro, e il ricavato andrà all’ente di beneficenza selezionato da CarNext, Wings for Life di RedBull.
Verstappen ha utilizzato la sua Honda personalizzata per raggiungere le piste di F1 in tutto il mondo durante tutta la stagione.
Come per ogni veicolo sulla piattaforma CarNext, l’auto di Max è stata controllata e completamente ricondizionata prima della vendita ed è visionabile sul sito di CarNext dal 14 dicembre. Si seguirà la regola del “primo arrivato-primo servito” e CarNext consegnerà l’auto a casa del fortunato cliente. Una volta completato l’acquisto, CarNext donerà tutti i proventi a ‘Wings for Life’, la fondazione no-profit creata dal due volte campione del mondo di motocross Heinz Kinigadner e dal fondatore della Red Bull Dietrich Mateschitz nel 2004, che sostiene le cure per lesioni del midollo spinale e per la paraplegia.
“Sono molto contento che la mia auto contribuisca a una buona causa come quella sostenuta da Wings for Life – il commento di Verstappen – e mi sono affidato al mio partner CarNext per essere sicuro che la vendita sia in buone mani. Per ‘salutare’ la mia Honda, l’ho portata a fare un ultimo giro, come potete vedere nella campagna. Spero che il nuovo proprietario possa godere della sua guida quanto me”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: il Rally Italia Talent 2021 ha i suoi campioni
Dopo 9 prove regionali su Suzuki Swift,aperte le iscrizioni 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
12:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Rally Italia Talent 2021 ha i suoi campioni.
Dopo nove appassionanti prove selettive regionali, cui hanno preso parte ben 7.682 aspiranti rallisti, di cui oltre il 90% senza precedenti esperienze corsaiole, il Circuito Internazionale di Busca (CN) ha ospitato dal 7 al 9 dicembre le fasi finali della 8^ edizione di ACI Rally Italia Talent 2021.

Tra tutti i candidati, il Kart Planet piemontese ha visto scendere in pista i 65 navigatori e i 160 piloti giudicati più meritevoli, che si sono cimentati a bordo di Suzuki Swift Sport Hybrid, Auto Ufficiale della manifestazione, per aggiudicarsi la possibilità di partecipare gratuitamente a un vero rally.
Tra i piloti i vincitori sono stati Mattia Raffetti (Young), Sebastian Dallapiccola (Under 18), Matteo Lullo (Under 23), Andrea Ottomani (Under 35), Matteo Cavedoni, (Over 35 e Non Licenziati Aci Sport), Mattia Rantuccio (Licenziati Aci Sport) e Giulia Frena (Femminile). Tra i navigatori hanno invece primeggiato Guglielmo Caneschi (Young), Elena Fiocco (Under 18), Emanuele De Lazzari (Under 23), Marco Frigo (Under 35 e Non Licenziati), Loris Chiaramello (Over 35), Silvia Croce (Licenziati) e Tatiana Santini (Femminile).
A Busca è andato in scena anche l’atto conclusivo di Rally Talent Ability, il progetto che a ogni selezione ha dato modo a piloti diversamente abili di mostrare la loro destrezza in pista con una Swift allestita con comandi speciali della ditta HandyTech. A svettare tra i 20 ammessi alla finale è stato Gabriele Blundo, che potrà ora frequentare gratis un corso di perfezionamento della guida.
Con Rally Italia Talent, un format creato da Renzo Magnani nel 2014 e a tutt’oggi ancora unico sulla scena internazionale, ACI Sport e Suzuki vogliono, da una parte, realizzare il sogno di correre di tanti appassionati e, dall’altra, permettere ai ragazzi e alle ragazze di avvicinarsi al motorsport e di diventare automobilisti migliori. Le iscrizioni per l’edizione 2022 sono ancora aperte a Tassa d’iscrizione ridotta pari a 55 euro sul sito http://www.rallyitaliatalent.it.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Covid: Nba; 10 positivi, rinviate partite Chicago Bulls
Altri casi nello staff, niente match con Detroit e Toronto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
14 dicembre 2021
13:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Prime partite rinviate in Nba a causa del Covid.
Si tratta dei due prossimi impegni dei Chicago Bulls, quello di questa notte contro i Detroit Pidtons e quello di giovedì con i Toronto Raptors, dopo che sono emersi dieci casi di posività tra i giocatori dell’ex squadra di Michael Jordan e altri nello staff.
Per ora sono stati resi noti nove nomi: DeMar DeRozan, Zach LaVine, Coby White, Troy Brown, Matt Thomas, Javonte Green, Ayo Dosunmu, Alize Johnson e Derrick Jones Jr.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Berrettini ‘ora sto bene, giocherò in Australia’
Dopo forfait ad Atp finals. Sul Covid,’vaccinarsi per ripartire’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
14:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sto bene, giocherò regolarmente Atp Cup ed Australian Open”.
Dopo la rinuncia per infortunio alle Atp finals di novembre a Torino, Matteo Berrettini fa chiarezza sulle sue condizioni fisiche e anticipa che rientrerà per i prossimi tornei di gennaio.
Proprio sulla questione della vaccinazione anti Covid, richiesta dal governo australiano, e dopo il caso Djokovic, il numero 7 Atp ha detto la sua.
“Per me vaccinarsi è la cosa giusta da fare per far ripartire il mondo”, ha spiegato il 25enne romano in una intervista in diretta YouTube e Facebook a Sporface. “Ho la mia idea sui vaccini, ma – ha sottolineato – è un discorso che apre tantissime parentesi ed io sono un tennista, quindi preferisco parlare di tennis. L’anno scorso però abbiamo sperimentato qualcosa di difficile, due settimane di quarantena come quelle del 2021 non le auguro a nessuno. Io mi sono vaccinato e credo che da quel momento le cose siano andate meglio, quindi ritengo sensata la richiesta del governo australiano” in vista dei tornei di inizio 2022.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Mondiale Gallo Wba-Ibf, Inoue conserva titoli
Giapponese demolisce Dipaen e ora vuole affrontare Donaire
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
14 dicembre 2021
15:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il giapponese “Monster” Naoya Inoue ha difeso vittoriosamente le sue corone mondiali dei gallo Wba e Ibf battendo lo sfidante thailandese Aran Dipaen per Ko tecnico all’8/o round, nell’incontro disputato sul ring del Ryogoku Kokugikan, ‘tempio’ del sumo che ha ospitato anche i match di Tokyo 2020.

Inoue ha steso il rivale con un micidiale sinistro dopo una serie di colpi al corpo, e l’arbitro non ha potuto far altro che interrompere il combattimento.
Ora il record del giapponese, che tornava a disputare un match in patria dopo quasi due anni, è di 22 incontri tutti vinti. Il prossimo obiettivo di Inoue è di affrontare il campione del mondo Wbc, il filippino Nonito Donaire in una sfida per l’unificazione dei titoli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs ‘sospetti di doping? Inglesi ridicoli’
‘Dopo quattro-cinque mesi inutile continuare a dirlo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
15:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marcell Jacobs torna a parlare dei sospetti di doping avanzati nei suoi confronti da alcuni giornali stranieri dopo i due ori olimpici di Tokyo.
“L’unico positivo trovato nell’atletica leggera – ha detto il velocista, rispondendo a Sport Mediaset – era un inglese e gli inglesi vanno a cercare al di fuori dell’Inghilterra qualcuno quando sono i primi ad avercelo in casa.
E’ una cosa che fa ridere, si rendono ridicoli da soli. Lo puoi dire la prima volta perché magari vuoi essere il primo che lo dice, ma dopo quattro-cinque mesi è inutile continuare a dirlo. Mi aspettano al varco? Io sono lì, degli altri non me ne frega proprio niente. Quest’anno sono andato forte perché ho imparato a fregarmene di cosa dicono gli altri”.
Riguardo ai futuri traguardi, si è detto convinto di poter vincere ancora: “Assolutamente sì. Con tutto quello che in passato non sono riuscito a vincere, penso che questo sia stato solo l’inizio, lo sblocco di un qualcosa che sarebbe arrivato.
Il prossimo anno, ovviamente, l’obiettivo è vincere il più possibile. Poi magari arriverà qualcuno che farà 9″40 e non lo posso battere, però l’obiettivo è cercare di mettere tutti dietro di nuovo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: 8 positivi nel Modena Volley tra A e B
Fra loro c’è anche il giocatore Salvatore Rossini
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
14 dicembre 2021
16:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Otto positivi al Coronavirus sono stati rilevati nel Modena Volley, tra giocatori e staff di serie A e B.
In particolare il libero Salvatore Rossini e un membro dello staff della A, tre giocatori e tre componenti dello staff della B.
La società comunica di aver attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: test Abu Dhabi; Verstappen subito al lavoro
I team provano le gomme da 18 pollici, in pista anche i rookie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
16:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il neo campione del mondo, Max Verstappen, ma anche tanti debuttanti si sono incrociati in pista ad Abu Dhabi per la prima delle due giornate di test che i team di Formula 1 hanno in programma in preparazione della stagione 2022.
Un lavoro differenziato, con molti piloti tra i quali l’olandese che hanno avuto un approccio sulle ‘mule car’ con le nuove gomme da 18 pollici che saranno una caratteristica dalla prossima stagione.
Niente ricerca dei tempi, ma giri su giri per fare esperienza e raccogliere dati.
Tra i giovani si sono messi in evidenza Nyck de Vries (Mercedes), che ha fatto il miglior tempo con 1’23″194, poi Liam Lawson (AlphaTauri) e Oscar Piastri (Alpine). Per la Ferrari hanno girato Antonio Fuoco (per lui il record di giri di giornata, 142) e Robert Shwartzman, mentre Charles Leclerc ha completato 87 giri col muletto con le nuove Pirelli.
Per l’Alfa Romeo, in pista il doppio debuttante Guanyu Zhou e Valtteri Bottas, lui con gli pneumatici nuovi. Tale lavoro è stato fatto anche da Verstappen, che ha segnato solo il terz’ultimo tempo ma completando ben 124 tornate. Domani con la Rossa lavorerà Carlos Sainz e si attendono in pista anche Sergio Perez con la Red Bull, Lando Norris con la McLaren, Sebastian Vettel e Fernando Alonso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Jacobs “grazie a italiani, ho sentito la loro spinta”
Campione 100 metri è ‘Uomo dell’anno’ ai Gazzetta Sports Awards
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
21:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie a chi mi ha sostenuto, non sono arrivato qui da solo.
Ho sentito la spinta di tutti gli italiani e il grazie va a voi”: lo dice Marcell Jacobs, campione olimpico nei 100 metri, premiato con il premio ‘Uomo dell’anno’ ai Gazzetta Sports Awards.
“Non ci sono limiti nella mente di un atleta. L’obiettivo è lavorare per diventare e rimanere numeri uno. Stavo venendo da un anno importante – racconta – e sapevo che avremmo potuto fare cose incredibili. Si puntava a vincere una medaglia. In passato ci sono stati infortuni e problematiche, ci rimanevo male ma non mi sono fermato ma mi hanno reso più forte di prima.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Pellegrini, è il momento di guardare nuoto da casa
Scesa lacrimuccia, la data delle nozze? Ancora in alto mare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
21:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La Nazionale è partita per i Mondiali in vasca corta di Abu Dhabi e la lacrimuccia è già scesa.
Doveva arrivare il momento in cui guardavo il nuoto da casa.
Era il momento di voltare pagina, soprattutto per la fatica fatta nell’ultimo periodo”: lo racconta Federica Pellegrini dal palco dei Gazzetta Sports Awards. “La data delle nozze? Non l’abbiamo decisa – spiega la Pellegrini – siamo in alto mare. Non abbiamo fretta”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Tamberi “vincere è come una droga, non basta mai”
‘L’oro di Tokyo ha rimarcato anche senso dell’amicizia’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
14 dicembre 2021
22:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo tanti anni che si insegue un obiettivo così grande si fatica anche a realizzare che sia vero.

Non avrei potuto immaginarlo in modo più bello.
Una vittoria che rimarca anche l’amicizia”: così Gianmarco Tamberi torna sul trionfo di Tokyo nel salto in alto al fianco dell’amico Barshim, con cui ha condiviso il primo posto. Una vittoria che gli è valsa anche il premio di ‘Emozione dell’anno’ ai Gazzetta Sports Awards “In questo anni era la viglia di riscatto a spingermi.
Noi atleti ci nasciamo con la voglia di vincere. Non basta mai.
La vittoria è come una droga”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Usa, OJ Simpson libero con 3 mesi di anticipo per buona condotta
Condannato nel 2008 per un furto di cimeli sportivi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
15 dicembre 2021
01:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
OJ Simpson è un uomo libero, con tre mesi di anticipo grazie alla buona condotta riconosciutagli dalle autorità in Nevada.
Lo scrive il Guardian.

Condannato nel 2008 per un furto di cimeli sportivi (con minaccia armata), l’attore ed ex campione di football era finito prima in carcere e poi in libertà condizionata, regime dal quale è uscito il primo dicembre.
Il suo avvocato non ha rivelato i futuri piani della star, che negli ultimi anni ha vissuto a Las Vegas, dove giocava a golf e twittava sullo sport. Simpson ha avuto vari guai con la giustizia, tra cui il processo per la morte della ex moglie e del suo amico, da cui è stato assolto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba, Stephen Curry batte record canestri da 3 punti
La star dei Warriors supera lo storico primato di Ray Allen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
15 dicembre 2021
02:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Stephen Curry entra nella storia come il miglior realizzatore da tre punti nelle regular season della Nba.
La star dei Golden State Warriors ha battuto il record storico di Ray Allen, superando i suoi 2973 punti nel primo quarto della partita contro i New York Knicks al Madison Square, che è esploso di entusiasmo.

Curry ha lanciato un urlo di gioia mentre i compagni lo celebravano, poi ha abbracciato il coach Steve Kerr – che si è impadronito del pallone del record – e il padre, un ex playmaker della Nba.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Curry da record, New York ko
Brooklyn supera Toronto, Phoenix batte Portland
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 dicembre 2021
09:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La vittoria dei Golden State Warriors sui New York Knicks (105-96) è stata il palcoscenico di Stephen Curry.
Siglando la sua tripla numero 2974 in carriera, ha superato il record di tiri da tre punti di Ray Allen, in prima fila al Madison Square Garden.
I Warriors guidano la West conference.
Dopo la sconfitta a Los Angeles, i Phoenix Suns – secondi a Ovest – tornano al successo superando all’overtime i Portland Trail Blazers (111-107). Protagonisti della vittoria Chris Paul con una doppia doppia da 24 punti e 14 assist e un Deandre Ayton da 28 punti e 13 rimbalzi.
Vittoria ai supplementari anche per Brooklyn, che nonostante le tante assenze per Covid ha superato i Toronto Raptors (131-129) grazie anche un Kevin Durant da tripla doppia con 34 punti, 13 rimbalzi e 11 assist. I Nets restano in cima alla classifica a Est.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Test Abu Dhabi: Sainz in pista con la Ferrari
Ultimo giorno di prove e lavoro prima delle vacanze
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 dicembre 2021
12:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ultimi giri in pista prima delle vacanze per i piloti della Formula 1, almeno quelli impegnati oggi a Yas Marina per i test post stagionali in preparazione al 2022.
Per la Ferrari sul circuito di Abu Dhabi sta girando Carlos Sainz, dopo che ieri il lavoro con le ‘mule car’ e gli pneumatici da 18 pollici era stato portato avanti da Charles Leclerc.

Per le altre scuderie – tutte sono rimaste negli Emirati per questa importante finestra di lavoro – girano tra i ‘titolari’ George Russell con la Mercedes, Sergio Perez con la Red Bull, Fernando Alonso con la Renault, Lando Norris con la McLaren e il cinese Zhou con l’Alfa Romeo. Sebastian Vettel, alla guida della Aston Martin, è rimasto bloccato sulla pista causando una mezz’ora di bandiera rossa. In pista oggi c’è uno solo dei piloti ‘young’, Robert Shwartzman con la Haas, che aveva girato anche ieri. Dopo una pausa, il programma prevede che le prove si protraggano fino alle 15 ore italiana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Usa, OJ Simpson libero con 3 mesi di anticipo per buona condotta
Lo scrive il Guardian. Fu condannato nel 2008 per furto di cimeli sportivi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
15 dicembre 2021
19:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
OJ Simpson è un uomo libero, con tre mesi di anticipo grazie alla buona condotta riconosciutagli dalle autorità in Nevada.
Lo scrive il Guardian. Condannato nel 2008 per un furto di cimeli sportivi (con minaccia armata), l’attore ed ex campione di football era finito prima in carcere e poi in libertà condizionata, regime dal quale è uscito il primo dicembre. Il suo avvocato non ha rivelato i futuri piani della star, che negli ultimi anni ha vissuto a Las Vegas, dove giocava a golf e twittava sullo sport.
Simpson ha avuto vari guai con la giustizia, tra cui il processo per la morte della ex moglie e del suo amico, da cui è stato assolto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: May, gli studi mi hanno aiutato nel post carriera
‘Io bocciata al liceo, fu una sconfitta per me’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 dicembre 2021
12:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Io sono nata in Inghilterra e quando ho iniziato a fare atletica ho trovato difficoltà a studiare e ad allenarmi.
Sono stata bocciata a 16 anni, una sconfitta per me e la mia famiglia, ma poi sono riuscita a laurearmi in economia e commercio, ma c’è stato un punto in cui mi sono chiesta cosa fare dopo.
Ho dedicato 25 anni a saltare, ma grazie a dio avevo una laurea che mi ha aiutato”, lo ha detto Fiona May, doppio argento olimpico nel salto in lungo, durante il workshop ‘PASSION & VICTORY -. Inserimento professionale degli atleti nel post carriera’ organizzato da Anaoai, presso la Sala ‘Marinozzi’ dell’Università degli Studi di Roma ‘Foro Italico’.
“Io sono stata fortunata – ha continuato – più di molti miei ex compagni e atleti. Ho sfruttato questa laurea, se non l’avessi avuta non sarei arrivata dove sono ora perché dopo la carriera agonistica non basta essere Fiona May”. Da consigliere Anaoai ha spiegato il risultato emerso dal sondaggio che ha sottoposto a 200 atleti. “C’è una percentuale bassissima di loro che ha trovato lavoro dopo che ha smesso la carriera agonistica – ha raccontato May -. Spero questo progetto funzioni e possa aiutare tanti atleti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Credito sportivo: firmata convenzione con Aics
Abodi, si rafforza relazione con il terzo settore sportivo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 dicembre 2021
12:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il credito sportivo (ICS), banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello sport e della cultura, e l’Associazione italiana cultura sport (Aics) hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la crescita e lo sviluppo dello sport come diritto di tutti.
L’accordo, di durata triennale, offre la possibilità a tutte le realtà affiliate all’Aics di potere usufruire di prodotti dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0, per finanziamenti da diecimila a 60mila euro garantiti dal solo Fondo di Garanzia, affidato in gestione separata all’Ics, e da una lettera di referenza dell’ente.
Altra misura è “Valore Sport per tutti”, per investimenti fino a tre milioni relativi a interventi o realizzazione di impianti.
“Un’ottima opportunità e una boccata di ossigeno – commenta il presidente di Aics, Bruno Molea -. Già durante i lockdown, grazie al Credito Sportivo, molte delle nostre affiliate hanno avuto accesso a mutui liquidità e a prestiti a tasso agevolato: questo accordo rende sistematico l’accesso al credito”. “Questo accordo – dichiara il presidente dell’Ics, Andrea Abodi – è figlio di una lacuna che abbiamo voluto colmare. Ci siamo organizzati per dare risposta a un’esigenza maturata nel tempo nei confronti della base della piramide sportiva, che dà un senso ancora più nobile anche al suo vertice. Con i finanziamenti Liquidità abbiamo sostenuto l’economia sociale dello sport e, con questo accordo, che ci lega all’Aics rafforziamo ulteriormente questa preziosa relazione con il terzo settore sportivo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Hamilton si consola, Principe Carlo lo nomina Sir Lewis
Pilota della Mercedes era accompagnato dalla madre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
15 dicembre 2021
15:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A pochi giorni dalla delusione per il mancato ottavo titolo mondiale, è toccato al Principe Carlo consolare Lewis Hamilton, insignito ieri nel castello di Windsor del titolo di “baronetto”.
Assente la Regina Elisabetta, il 36enne pilota della Mercedes si è presentato al cospetto dell’erede al trono al fianco della madre, Carmen Lockhart.

Abido doppiopetto nero con camicia bianca, e spilla al collo, Hamilton è apparso sorridente e disteso, scambiando qualche parola con il Principe Carlo al termine della cerimonia.
Un’occasione per dimenticare, almeno per qualche ora, la delusione per la sconfitta di Abu Dhabi, dove all’ultimo giro del Gp di domenica ha perso il campionato mondiale a favore dell’olandese Max Verstappen.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci:torna la coppa Europa a Obereggen, vince norvegese Olsen
Undicesimo e primo degli italiani la giovane promessa Kastlunger
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
OBEREGGEN
15 dicembre 2021
16:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna la Coppa Europa a Obereggen dopo lo stop forzato causato dalla pandemia.
A trionfare è Steen Olsen, re della pista Maierl della perla sciistica dell’Alto Adige nello slalom di apertura della stagione che segna l’anno olimpico.
Secondo dopo la prima manche, il norvegese ha impressionato nella seconda col tempo di 1’28”65 aggiudicandosi il successo sulla Maierl (55% di pendenza), una delle 6 piste della Six Pack, tradotto: gli addominali del Latemar, gioielli del comprensorio dello Ski Center Latemar con le trentine Pampeago e Predazzo. Alle sue spalle il tedesco Tremmel (+0’55), terzi a pari merito il bulgaro Popov (+0’83) ed il francese Muffat (+0’83). Undicesimo, primo degli italiani, la giovane promessa Tobias Kastlunger originario dell’Alta Badia (+1’24).
Uno slalom spettacolare ed emozionate ben organizzato dal comitato presieduto da Eduard Pichler e composto da ASE Catinaccio, SC Ega, scuola sci Obereggen e società impianti Obereggen Latemar SpA. Un ottimo preludio in vista dello slalom Coppa del Mondo in programma a Madonna di Campiglio il 22 dicembre a cui parteciperanno i primi classificati sulla Maierl.
La tradizione vuole, vista la qualità di questa pista, che chi ha fatto bene ad Obereggen poi è protagonista anche sulla 3Tre.
E’ stato il caso di Giuliano Razzoli nel 2018: secondo sulla Maierl, quinto sul traguardo di Madonna.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Caschi d’Oro e Volanti Aci tornano dal vivo, sabato a Milano
Celebrati successi Ferrari in GT, premiato anche Giovinazzi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 dicembre 2021
16:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È il momento clou dell’anno per il motorsport italiano e internazionale: i Caschi d’Oro di Autosprint e i Volanti ACI, insieme per una grande serata tutta live.
Un grande show dell’automobilismo internazionale e italiano che si terrà sabato 18 dicembre a partire dalle ore 18.00 presso la sede di AC di Milano.
I Caschi d’Oro di Autosprint sono da sempre l’evento di riferimento di tutte le competizioni sportive a quattro ruote che, dal 1966, ha sempre premiato i più grandi del motorsport, come Senna, Lauda, Prost e Schumacher. Da quattro anni a questo esclusivo riconoscimento si affianca la partnership con Automobile Club d’Italia per celebrare nello stesso evento anche i prestigiosi Volanti ACI e le principali Coppe ACI, all’insegna del motorsport tricolore in italia e nel mondo.
Dopo l’edizione tutta online dello scorso anno, finalmente la manifestazione di fine stagione, tornerà alla consueta attesissima serata di gala. Sarà possibile seguire dalle 19 i Caschi d’Oro e i Volanti ACI 2021 in diretta sul canale ufficiale ACI Sport TV (Canale 228 Sky), sui canali social correlati, acisport.it, sul sito autosprint.it Per quanto riguarda i Caschi d’Oro di Autosprint saranno celebrati i grandi successi della Ferrari in GT, visto che quella 2021 è stata la stagione più vincente di sempre nella storia del Cavallino. Tutti i protagonisti della straordinaria annata delle Rosse saranno premiati. Caschi d’Oro anche per Alberto Bombassei (Brembo) Antonio Giovinazzi, il vincitore del campionato Indycar Alex Palou e la Toyota per le vittorie nel Wrc, Wec e a Le Mans, Robert Kubica.
Quattro i Caschi Legend che verranno consegnati. Saranno l’ex ferrarista Eddie Irvine, la regina dei rally Michéle Mouton e Gabriele Tarquini che proprio alla fine di questa stagione a 59 anni compiuti ha deciso di appendere la tuta al chiodo. Un Casco Legend sarà poi consegnato a Nadia Alboreto nel ricordo di Michele.
Nel corso della serata verranno celebrati anche i 60 anni di Autosprint. Presenti alcuni degli ex direttori del settimanale da corsa. Oltre ai tre Volanti ACI, saliranno sul palco i principali Campioni Italiani assoluti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cultura e sport uniti per la sfida Milano-Cortina 2026
Accordo con Mic. Malagò e Franceschini: “Corsa contro il tempo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 dicembre 2021
19:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ingressi agevolati ai musei, ai parchi archeologici, bandi per i conservatori e le bande di paese e per le compagnie teatrali, contest di corti e patrocinio alle proposte dei territori.
La cultura e lo sport si uniscono per la sfida dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Milano-Cortina 2026 che parte con un grande passo: la firma di un protocollo d’intesa tra la Fondazione Milano-Cortina e il ministero della Cultura.
Siglato il 15 dicembre, l’accordo “è un lavoro di squadra di cui l’Italia ha bisogno” e “offrirà un’occasione in più di scoprire e apprezzare il nostro Paese” come ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini alla presentazione del programma Culturale di Milano-Cortina 2026 a cui sono intervenuti il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il presidente del Coni e della Fondazione Milano Cortina 2026, Giovanni Malagò e il Ceo della Fondazione, Vincenzo Novari. Il protocollo prevede l’accesso libero o agevolato ai musei e parchi archeologici situati nell’ambito delle manifestazioni Olimpiche e Paralimpiche. Il ministero della Cultura individuerà insieme alle Regioni e agli enti locali itinerari e percorsi culturali nei territori interessati dalle gare e in quelli limitrofi, coinvolgendo i siti Unesco e i luoghi della cultura presenti. “Avremo molto da lavorare. Potremo sviluppare insieme a tutti i livelli istituzionali, attraverso questo protocollo e aggiungere all’offerta tradizionale, che è già enorme, una serie di eventi straordinari che integreranno la capacità di attrazione del territorio e il ricordo indimenticabile” ha sottolineato Franceschini. Insieme al ministero della Cultura e dell’Università e della Ricerca è stata lanciata dalla Fondazione anche una grande gara, che si è chiusa nei giorni scorsi, per il brano che accompagnerà Milano-Cortina 2026, rivolta ai conservatori italiani e alle bande di paese, con direttore artistico Peppe Vessicchio. “Selezioneremo due brani che, seguendo un protocollo siglato l’anno scorso con la Rai che ha visto protagonisti dei giochi di Milano Cortina nella finale di Sanremo, saranno presentati e poi valutati da tutto il pubblico italiano a Sanremo 2022. Il direttore artistico d’eccezione, conosciuto all’interno del Festival, è il maestro Vessicchio, che riesce a contemperare l’anima pop e quella più tradizionale della nostra musica” ha annunciato Novari.
Verrà lanciato anche un grande contest dedicato ai cortometraggi con due temi centrali, il rapporto con la montagna e lo sport. Le edizioni saranno tre e ogni anno i corti migliori verranno premiati all’interno della Mostra del Cinema di Venezia. Nel programma Culturale, che come primo valore ha la sostenibilità e l’inclusività e un occhio di riguardo ai giovani, c’è anche il poster che diventerà l’icona dei giochi per cui saranno coinvolti nel progetto tutti i più grandi designer e grafici. Ai poster che arriveranno sarà dedicata una mostra e prima che inizino i giochi sarà scelto e premiato quello ufficiale di Milano- Cortina 2026.
Grandi protagonisti i teatri con un occhio particolare alle piccole compagnie teatrali stimolate in una gara fra loro per un progetto che verrà coprodotto e portato in giro nei teatri del Veneto, della Lombardia, di Trento e Bolzano. L’iniziativa più ambiziosa è il Programma Heritage che coinvolge l’intero settore culturale e dà il patrocinio della Fondazione Milano-Cortina, in coordinamento con il Ministero della Cultura, ai progetti culturali più significativi. “Verrà stanziato anche un budget e questo attiverà un fermento culturale in qualsiasi tipo di disciplina che è stato la fortuna di Londra e Vancouver.
A Londra ci sono stati più di 10 mila progetti che all’epoca hanno ricevuto il patrocinio del Comitato organizzatore di Londra. Il regolamento sarà definito nel corso di questi mesi ed è il cuore di tutto il programma. Avremo 3 miliardi di spettatori, 200 brodcaster, 3.500 giornalisti. E’ un grande palcoscenico che è un unicum nei prossimi anni del Paese” ha spiegato Novari. “Saranno le Olimpiadi di tutti” ha detto Zaia.
“E’ stata costituita la società infrastrutture. Sono finanziate opere importanti come la variante di Longarone per quasi 300 milioni di euro e la variante di Cortina per altri 300 milioni di euro” ha aggiunto. “Sarà un ‘Italian Case’ nella storia delle Olimpiadi” ha sottolineato Malagò. E rispetto al cronoprogramma, ha spiegato il presidente del Coni e della Fondazione, “sarà una corsa contro il tempo”, ma è “l’Agenzia che è la parte pubblica, mentre la Fondazione è il comitato organizzatore degli eventi, che sovrintende alla regia di queste opere”. E il ministro Franceschini ha ricordato “il dibattito prima dell’Expo 2015, quando c’era la tesi che non ce l’avremmo fatta e ce l’abbiamo fatta bene sia a rispettare i tempi che l’evento. Quindi sono sicuro che sarà così anche questa volta” ha detto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella a Sport e Salute,voi rimettete in moto motivazioni
Presidente Repubblica riceve Cozzoli e delegazione al Quirinale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
15 dicembre 2021
19:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale una delegazione di Sport e Salute, composta dal presidente e amministratore delegato, Vito Cozzoli; dai membri del cda, Simona Cassarà e Francesco Landi, dal direttore generale, Diego Nepi Molineris e dai Legend, Manuela Di Centa e Massimiliano Rosolino.
Ad accompagnare la delegazione, la sottosegretaria con delega allo Sport, Valentina Vezzali.

Il Capo dello Stato, secondo quanto riferito dai presenti, ha definito “un percorso di successo quello di Sport e Salute. Ci siamo incontrati un anno fa. Vi ho seguito e ho apprezzato ciò che avete fatto per rimettere in moto energia e motivazione dopo le chiusure”. Mattarella ha aggiunto: “Il vostro piano di azione guarda al futuro per rispondere ai bisogni dei cittadini”.
Cozzoli ha illustrato le iniziative della Società che hanno incrociato l’enorme domanda di sport emersa nell’ultimo anno.
“Sport e Salute si è messa al centro di questa rinnovata voglia di attività fisica”, ha sottolineato il presidente e ad della societa’. “Con Sport e Salute – ha sottolineato Vezzali – condividiamo quattro pilastri di azione: scuola, territorio, impiantistica e il monitoraggio dei dati del movimento sportivo italiano”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Atlanta torna alla vittoria, bene i Jazz
Lakers passano a Dallas all’overtime, Denver ko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
10:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il giorno dopo il record di Stephen Curry con i suoi 2973 tiri da tre punti in carriera, l’Nba continua a macinare partite e spettacolo, sempre alla caccia di un nuovo primato.
Undici gli incontri disputati, tra cui anche quello che ha visto in campo Danilo Gallinari, autore di dieci punti per i suoi Hawks nella vittoria 111-99 in casa degli Orlando Magic, anche se il miglior marcatore per Atlanta è stato Young con 28 punti.

La gara più combattuta è stata quella tra i Los Angeles Lakers e i Dallas Mavericks, conclusasi 107-104 ai supplementari per i gialloviola: i padroni di casa, privi di Luka Doncic ma in vantaggio fin quasi alla sirena, sono stati raggiunti da una tripla di Ellington e battuti allo scadere dell’overtime dalla tripla decisiva di Reaves. Oltre quota 20 sono andati LeBron James (23), Westbrook (24) e Davis (20). Ampie vittorie, invece, per gli Utah Jazz, 124-103 sui Los Angeles Clippers, e per Minnesota a Denver (124-107), con i Nuggets che non sono riusciti a imitare la loro stella Nicola Jokic, in tripla doppia con 27 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. Ben 38, invece, i punti realizzati da Edwards, con un 10 su 14 nelle triple.
Negli altri incontri, Cleveland Cavaliers-Houston Rockets 124-89; Philadelphia 76ers-Miami Heat 101-96; Milwaukee Bucks-Indiana Pacers 114-99; Oklahoma City Thunder-New Orleans Pelicans 113-110; San Antonio Spurs-Charlotte Hornets 131-115; Portland Trail Blazers-Memphis Grizzlies 113-103; Sacramento Kings-Washington Wizards 119-105.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali nuoto 25m: subito cinque finali per Italia
Razzetti a caccia due podi, poi De Tullio, Cusinato e 4x100sl
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
11:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spenti i bolidi di Formula 1, ad Abu Dhabi lo sport riparte subito con il nuoto, ospitando i 15/i mondiali in vasca corta alla Yas Island.
L’Italia è al via con trenta atleti, che già alcuni si sono messi in evidenza nelle prime batterie.

Marco De Tullio entra nella finale della 400sl nuotando in 3’39″53 la batteria che lo vede ottavo precedendo il compagno di squadra Matteo Ciampi. Ingresso in finale col miglior crono per Ilaria Cusinato nei 400 misti e gara d’attacco anche per Alberto Razzetti nei 200 farfalla, qualificato per la finale con il quinto tempo. Il genovese poi si ripete 200 misti, col terzo tempo totale. “Sono state due gare tirate – racconta -. Il livello è più alto e si vede. Bisognerà migliorarsi per centrare il podio”.
Dolce amaro l’esito delle qualifiche nei 50 rana femminili, con la squalifica della campionessa europea Arianna Castiglioni per nuotata irregolare ma la buona prestazione di Benedetta Pilato che le vale la semifinale. Accedono in semifinale nei 100 dorso gli azzurri Lorenzo Mora e Thomas Ceccon. Semifinale dei 100 rana per Nicolò Martinenghi. Chiaroscuro il dorso femminile con Silvia Scalia che stacca il pass della semifinale dei 100 dorso ed è invece fuori per tre centesimi Margherita Panziera.
Tre quarti di argento olimpico per la 4×100 stile libero maschile che centra agevolmente l’ingresso in finale col terzo crono di 3’07″00. Gli azzurri schierano Leonardo Deplano al posto di Thomas Ceccon rispetto alle Olimpiadi e cercano il primo podio iridato dopo la beffa del quarto posto per 5 centesimi ad Hangzhou.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Mercedes rinuncia ad appello, Verstappen campione
Team fa complimenti a rivali: ‘nuove sfide da prossima stagione’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
11:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Team Mercedes ha reso noto che non farà appello alla Fia contro la decisione dei commissari di gara nel finale del Gp di Abu Dhabi, vinto da Max Verstappen su Lewis Hamilton.
Una decisione che ‘blinda’ la conquista del suo primo titolo mondiale per l’olandese della Red Bull.
In un comunicato Mercedes fa anche i complimenti al pilota e al team rivale, dando loro appuntamento in pista la prossima stagione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Team Mercedes ha reso noto che non farà appello alla Fia contro la decisione dei commissari di gara nel finale del Gp di Abu Dhabi, vinto da Max Verstappen su Lewis Hamilton.
Una decisione che ‘blinda’ la conquista del suo primo titolo mondiale per l’olandese della Red Bull.
In un comunicato Mercedes fa anche i complimenti al pilota e al team rivale, dando loro appuntamento in pista la prossima stagione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Boxe: Irma Testa prima dal Papa, poi allena i bambini
Due giorni intensi per medagliata Tokyo. ‘Rivedo me stessa’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
17:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Due giornate speciali e solidali per l’azzurra Irma Testa che da Torre Annunziata è arrivata a Roma per un tour di emozioni e sinergie che è iniziato nell’Auletta Paolo VI, dove la prima pugile donna italiana che ha partecipato ai Giochi, a Rio, e che poi, a Tokyo, ha conquistato una medaglia olimpica ha incontrato Papa Francesco, in occasione dell’udienza privata con i partecipanti alla 29/a edizione del Concerto di Natale in Vaticano, prodotto da Prime Time Promotions e promosso dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica, a sostegno di Missioni Don Bosco, con focus sul Libano, e della Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes, Social Partner della Federazione Pugilistica Italiana, di cui Irma è Ambassador per il progetto “Scholas Cittadinanza”, dedicato al contrasto della povertà educativa ad Haiti.
Accompagnata dal Coordinatore Sport per l’Italia di Scholas Mario Del Verme, Irma ha stretto la mano a Papa Francesco, in gioventù amante del pugilato.
Dalla divisa di gara all’abito scuro per portare sul palco un messaggio di solidarietà a favore di tutti quei bambini haitiani che, come lei, provengono da un contesto difficile e, per giunta, devastato non solo dalla criminalità ma anche da calamità naturali.
Irma lo testimonia: “non bisogna mai mollare, credere nei propri sogni e trovare il coraggio di affrontare anche la paura di essere sbagliati”. Un messaggio di speranza che l’atleta delle Fiamme Oro ha portato ai tanti bambini e ragazzi che hanno preso parte all’evento organizzato da Sport Senza Frontiere Onlus, Social Partner della Fpi, per il progetto solidale ed educativo “Un Sorriso per lo Sport”, sostenuto da Amazon.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali 25m: oro Razzetti con record italiano
“Dopo l’Europeo anche questo. Campione del mondo suona bene”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
17:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La prima medaglia d’oro made in Italy e prima medaglia mondiale nella farfalla maschile azzurra è quella di Alberto Razzetti che nei 200 batte il suo precedente record italiano e si incorona campione del mondo, con 1’49″06, alla rassegna iridata in vasca corta cominciati ad Abu Dhabi. Alle spalle del ligure, lo svizzero Noe Ponti, argento, e il sudafricano Chad Les Clos. “Non so bene cosa dire, sinceramente non mi aspettavo nè il tempo nè di vincere ma adesso è bellissimo – ha detto Razzetti -.
Dopo l’Europeo anche questo risultato.
Sono emozionato, felice e devo ancora realizzarlo. Lo farò domani. Campione però del mondo suona bene”.  Nella prima finale della prima giornata, i 400 stile libero, quarto posto di Marco De Tullio, che pure vi era entrato con l’ottavo tempo. L’oro è andato all’austriaco Felix Auboeck.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Travolto da valanga, morto fratello di Deborah Compagnoni
Incidente in Alta Valtellina, sciava con un amico rimasto illeso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SANTA CATERINA VALFURVA
16 dicembre 2021
17:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jacopo Compagnoni, guida alpina di 40 anni, fratello della campionessa di sci Deborah, è morto dopo esser stato travolto da una valanga.
Con un amico stava scendendo con gli sci d’alpinismo dal canale Nord del Monte Sobretta, a circa 2850 metri di quota, nel territorio comunale di Valfurva (Sondrio) quando è avvenuto il distacco.
La valanga aveva un fronte di un centinaio di metri e lo ha travolto. L’altro uomo, illeso, ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato subito il 112. Jacopo Compagnoni è stato trasportato con l’elicottero all’ospedale di Sondalo dove è deceduto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jacopo Compagnoni è stato travolto attorno alle 12. Le sue condizioni sono apparse subito disperate a causa dei gravi traumi riportati. L’incidente a Compagnoni si è verificato mentre era in compagnia di un amico che, invece, è riuscito a salvarsi e a lanciare l’allarme ai soccorritori. E’ stato lui a prestare i primi soccorsi a Compagnoni in attesa dell’arrivo dell’elicottero di Areu giunto tempestivamente sul luogo della tragedia. L’operazione di recupero è stata molto complessa. In un secondo volo il velivolo di Areu ha riportato a valle l’amico illeso.
“Sono Jacopo Compagnoni, faccio la guida alpina e il maestro di sci, vivo a Santa Caterina Valfurva, in alta Valtellina, e tutto l’anno accompagno i clienti sulle montagne, in questa zona e in tutte le Alpi, d’estate in alta montagna e in inverno si fa free ride e andando verso la primavera lo sci alpinismo”. Si presenta così, in un video pubblicato online, Jacopo Compagnoni, morto oggi travolto da una valanga:

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Il fratello minore della campionessa Deborah stava scendendo con gli sci d’alpinismo dal canale Nord del Monte Sobretta, a circa 2850 metri di quota, nel territorio comunale di Valfurva (Sondrio) quando è avvenuto il distacco. “Sono sempre andato in montagna, mio nonno – dice Compagnoni nel video – era guida alpina, mio papà anche e da piccolino mi portava quando c’era magari un posto libero, mi chiedeva e andavo insieme, da quando avevo 6 anni ho fatto quasi tutte le montagne qua, nel giro di 3 o 4 anni. Sicuramente ci vuole passione, poi visto da fuori sembra un lavoro bellissimo che non è neanche un lavoro, invece ci sono molte problematiche, siamo noi i responsabili di chi viene in montagna con noi e la priorità – sottolinea – è sempre quella, di rendere sicura e agevole la gita di un cliente, renderla anche bella perché comunque vengono con noi per divertirsi. Possono venire le persone che si avvicinano per la prima volta alla montagna sia quelle più impegnative, qualcosa per tutti c’è”.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Nuoto: Mondiali 25m; dopo oro, anche un bronzo per Razzetti
Il ligure sul podio dei 200 misti, ancora con primato tricolore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
17:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’oro nei 200 farfalla, Alberto Razzetti conquista la medaglia di bronzo nei 200 misti con un altro record italiano ai Mondiali in vasca corta ad Abu Dhabi.

Il passaggio è anche più veloce rispetto all’inizio della farfalla, soffre ma resiste nella rana, non molla fino alla fine e sprinta chiudendo in 1’54″54.
Il suo precedente record italiano era 1’52”10 del 18/11/2021 ad Eindhoven. Era da poco sceso dal podio per la premiazione dei 200 farfalla. “Sono contentissimo. Il mio allenatore Claudio Rossetto lo aveva pronosticato. Sono davvero soddisfatto, incredibile”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Vezzali, in arrivo seconda tranche contributi a sdd e asd
“Cento milioni per supportare il movimento a rialzarsi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
17:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Entro la prossima settimana le oltre 35mila società ed associazioni sportive dilettantistiche italiane riceveranno la seconda ed ultima parte della seconda tranche dei contributi a fondo perduto.
Lo rende noto la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.
La conclusione dell’iter tecnico burocratico di autorizzazione al pagamento permetterà agli uffici del Dipartimento per lo Sport di erogare automaticamente quanto ancora spettante alle Asd e Ssd.
“Si tratta – dichiara la Sottosegretaria – di una iniezione di risorse pari a 100 milioni che andranno a supportare il movimento sportivo italiano. So bene quanto questa seconda tranche sia stata attesa dalle società ed associazioni sportive, ho chiesto agli uffici di essere quanto più rapidi possibile nell’erogazione affinché queste risorse possano davvero sostenere l’attività sportiva di base proprio in questa fase finale dell’anno solare. L’impegno del Governo – conclude la Vezzali – prosegue per permettere allo sport italiano di rialzarsi e ripartire dopo la pandemia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cdm: Goggia la più veloce in prima prova val d’Isere
Precede norvegese Mowinckel e austriaca Puchner
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VAL D’ISERE
16 dicembre 2021
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con il tempo di 1.42.98 l’azzurra Sofia Goggia è stata la più veloce nella prima delle due prove cronometrate in vista della discesa di coppa del mondo di sabato in val d’Isere che domenica sarà seguita da un superG. Dietro di lei la norvegese Ragnhild Mowinckel in 1.53.83 e l’austriaca Mirjam Puchner in 1.43.84.
Per l’Italia ci sono poi i buoni tempi di Nadia Delago in 1.44.11, Elena Curtoni in 1.45.18 e Francesca Marsaglia in 1.45.20.
Un po’ più indietro in questa prima prova sono finite Marta Bassino e Federica Brignone. Domani è prevista la seconda ed ultima prova. Goggia, dopo due vittorie in due gare, è leader della classifica di discesa e pure di quella di superG.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela:a L’Uomo e il Mare storia ‘capitan’ Signani tra ring e mare
Su rubrica RaiSport imprese transatlantiche della Stella Polare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
18:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La storia singolare di Matteo Signani sotto capo della Guardia Costiera presso la Capitaneria di Rimini, riconfermatosi a 42 anni Campione Europeo dei pesi medi di pugilato battendo al termine di 12 combattutissime riprese lo spagnolo Ruben Diaz.
Un percorso, quello del “Giaguaro”, come amano chiamarlo i suoi fan, che lo vede impegnato a tempo pieno fra allenamenti serrati sul ring e attività lungo le coste della Romagna alla tutela dell’ambiente.
Due facce della stessa medaglia che Matteo interpreta alla perfezione dimostrando determinazione, coraggio e abnegazione al servizio degli altri.
Al “Giaguaro”, nel corso di una lunga intervista, sarà dedicata, l’apertura della consueta Rubrica “L’UOMO E IL MARE”, condotta da Giulio Guazzini, in onda questa sera, alle 22.50 su RAISPORRT+HD. A testimoniare l’importanza dell’attività della Guardia Costiera, oltre al valore sportivo espresso da Matteo Signani, il comandante Cosimo Nicastro responsabile della comunicazione.
A seguire, in occasione dei 90 anni del comandante Giancarlo Basile, la storia della Stella Polare, nave scuola della Marina Militare Italiana con il suo equipaggio capace di vincere la prima regata transatlantica. Le parole del Comandante Basile e di alcuni membri del suo equipaggio ma soprattutto il ricordo dell’Ammiraglio Straulino, medaglia d’oro di vela ed eroe della guerra, capace al comando dell’Amerigo Vespucci, la nave scuola più bella del mondo, di uscire a vele spiegate dal porto di Taranto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: domenica Zucco a Verbania, combatte in casa
Test contro georgiano Gujejiani per campione d’Italia supermedi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VERBANIA
16 dicembre 2021
19:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Questa domenica, dalle 18, il Palazzetto dello Sport di Verbania accoglierà la grande boxe per la quarta edizione del Trofeo Memorial ‘Matteo Del Grosso’, a cui però potranno assistere dal vivo, secondo quanto è stato stabilito, solo seicento persone (si prevede il sold out).

Il main event sarà il match del campione italiano dei Supermedi, e beniamino locale, Ivan Zucco che affronterà sulla distanza delle 6 riprese il georgiano Giorgi Gujejiani in un test che per Zucco sarà di preparazione al match tricolore che dovrebbe sostenere a febbraio ’22.

Oltre all’incontro del pugile di casa, il cartellone della riunione prevede sei incontri dilettantistici con pugili per lo più della zona.   PIEMONTE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Coppa America, Bertarelli: “Alinghi punterà sull’innovazione”
‘Con Red Bull saremo partner alla pari in questa nuova sfida’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
23:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La nuova sfida di Ernesto Bertarelli all’America’s Cup di vela si chiama Alinghi Red Bull Racing e rappresenta la Société Nautique de Genève che il trofeo lo vinse nel 2003 ad Auckland (Nuova Zelanda) e nel 2007 a Valencia (Spagna).
La nuova competizione rossocrociata si concretizzerà nel 2024.
“Pur mantenendo lo spirito vincente che ha sempre animato Alinghi, per questa sfida vogliamo fare qualcosa di totalmente diverso, di nuovo e di innovativo – spiega il patron del team, l’italo-elvetico Bertarelli -. Quando con Dietrich Mateschitz abbiamo immaginato il coinvolgimento di Red Bull nell’America’s Cup, mi disse: ‘la nostra filosofia non è quella di entrare nello sport come sponsor, ma di fonderci nella squadra, dando vita a una vera partnership, facendo crescere giovani atleti e trasformandoli nei migliori nel loro campo’.
Dietrich ha anche proposto di contribuire a dare una nuova dimensione alla stessa America’s Cup. Con Red Bull siamo partner alla pari in questa sfida. Loro porteranno la competenza, l’energia e la forza nella creazione di team performanti, insieme alla potenza del marketing; noi contribuiremo con la nostra esperienza nella vela professionistica, a cominciare dalle due vittorie del trofeo. Alinghi Red Bull Racing darà una nuova luce all’evento”.
Alinghi Red Bull Racing avrà il proprio quartier generale vicino Losanna, per l’esattezza a Écublens, in Svizzera, dove lo scafo dell’AC75 sarà costruito secondo i requisiti previsti dal ‘deed of gift’, il regolamento ufficiale dell’America’s Cup. Un equipaggio-base guidato da Arnaud Psarofaghis, il co-skipper del GC32 di Alinghi, e dal randista Bryan Mettraux, inizierà ad allenarsi durante il periodo invernale per preparare un equipaggio al 100% Swiss Made.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Eurolega, AX Milano-Real Madrid 73-75
Olimpia omaggia Sandro Gamba, ritirata maglia numero 8
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
16 dicembre 2021
23:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Real Madrid guasta la festa dell’Ax Milano e del leggendario Sandro Gamba, premiato all’intervallo da Giorgio Armani con l’onore della maglia numero 8 ritirata tra gli applausi e la commozione del Forum e dei suoi ex giocatori, da Meneghin a Brunamonti.
La sfida tra le due migliori difese di Eurolega è una battaglia ruvida e sporca, non si risparmiano contatti duri e parole grosse (4 tecnici), ma alla fine la spuntano gli spagnoli, capaci di scappare via nell’ultimo periodo (59-71 al 34′) con le triple di Causeur (17) e Llull (12) e i canestri a raffica di Yabusele (15) e dell’eterno Fernandez (10) e di resistere alla sfuriata finale dell’Olimpia: Milano sfiora la rimonta da sogno ma la tripla di Delaney sulla sirena viene sputata dal ferro.
L’Olimpia, a cui non basta uno Shields da 18 (uscito nel finale per una botta al polso dopo un fallo molto al limite dello stesso Fernandez), tiene botta contro la straripante fisicità del Real ma paga le brutte percentuali al tiro (8/23 da tre contro il 13/27 degli avversari). E tutto sommato dimostra ancora una volta di potersela giocare alla pari contro le big d’Europa.   BASKET EUROLEGA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Sticchi Damiani nominato vicepresidente onorario della Fia
Ufficializzato il calendario del Campionato del mondo del 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
09:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In occasione della settimana dell’Assemblea generale annuale della FIA a Parigi, il Consiglio Mondiale dello Sport Automobilistico, convocato per la quarta e ultima riunione del 2021, ha nominato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia, Vicepresidente Onorario.

I membri del Consiglio hanno approvato, all’unanimità, la proposta per la nomina del Presidente Jean Todt come Presidente Onorario della FIA in riconoscimento dell’inestimabile contributo alla Federazione e allo sport nel suo insieme durante il mandato della sua presidenza dal 2009 – 2021.

Il World Motor Sport Council ha discusso della straordinaria stagione 2021, rilevando che è stato, senza dubbio, l’anno di competizioni più intenso ed emozionante della memoria recente.
E’ stato, anche, ufficializzato il calendario del Campionato del mondo di Formula 1 del prossimo anno, 23 le gare da disputare, due delle quali nel nostro Paese: il 24 aprile 2022 il Gran Premio dell’Emilia Romagna sul circuito di Imola e l’11 settembre 2022 il Gran Premio d’Italia su quello di Monza (che compie 100 anni), mentre a Roma il 9 e 10 aprile 2022 si svolgerà una tappa del Campionato mondiale ABB FIA Formula E.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto:Mondiali 25m; quattro azzurri e le staffette in finale
Quadarella dietro a cinese Li Bingjie, ok Caramignoli e Cusinato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
11:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Italnuoto in finale con quattro azzurri e le staffette nella seconda giornata ai Mondiali in vasca corta a Abu Dhabi.
La staffetta 4×50 mista femminile, bronzo europeo, centra una comoda finale con il terzo tempo di 1’45″48; la formazione tipo con Silvia Scalia, Arianna Castiglioni, Elena Di Liddo, Silvia Di Pietro tocca dietro al Canada (1’45″17) mentre gli Stati Uniti, campioni uscenti e primatisti mondiali, nell’altra batteria chiudono in 1’44″50.

Azzurre che cercano una medaglia che manca dal 2016 a Windsor..
Aggressivo e determinato Matteo Ciampi supera la delusione dei 400 e si qualifica nei 200 stile libero nuotando a diciassette centesimi dal personale con 1’42″99. Il venticinquenne romano è dentro per sei centesimi con l’ottavo tempo e ottiene la sua prima finale iridata.
Secondo accesso in finale dopo il sesto posto nei 200 misti per Ilaria Cusinato: finale inedita che non ha mai nuotato nelle grandi manifestazioni internazionali in corta. Il bronzo europeo in carica dei 400 misti è ottavo col personale di 2’06″60 che lima al precedente otto decimi. Secondo tempo per la staffetta mista 4×50 stile libero, argento europeo in carica, con Marco Orsi che lancia i gli azzurri tra cui brilla l’ottimo deb Leonardo Deplano; poi le ragazze con Silvia Di Pietro che migliora di un decimo la prestazione del primo mattino nella mista femminile (23″78) e Costanza Cocconcelli che mette rabbia e furore per la mancata qualifica nei 100 stile libero e chiude in 24″05. Gara in controllo per Simona Quadarella che centra la sua seconda finale mondiale iridata in corta negli 800 stile libero dopo l’argento di Hangzhou dove nuotò la migliore prestazione italiana in tessuto in 8’08”03. La romana, che sabato compierà ventitrè anni, nuota in 8’14″10 toccando dietro l’imprendibile cinese Li Bingjie, quarta tre anni fa ai mondiali di casa; la diciannovenne di Baoding segna 8’10″08 e lancia il guanto di sfida sostituendosi alla compagna Wang Jianjiahe, assente e campionessa iridata uscente. Bene Martina Rita Caramignoli che si regala la sua prima finale iridata toccando sesta in 8’15″01.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Motonautica: Chiulli rieletto all’unanimità presidente Arisf
Già numero 1 Uim: ‘grato al Comitato Olimpico Internazionale’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
11:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Raffaele Chiulli è stato rieletto Presidente della Arisf (Associazione delle Federazioni Sportive Internazionali riconosciute dal Cio) al termine dell’Assemblea generale dello scorso 15 dicembre.
Chiulli, già presidente Uim (Federazione Mondiale Motonautica) e rieletto all’unanimità per un altro quadriennio, inizierà il suo terzo mandato alla guida dell’organizzazione.

“Sono onorato della stima e fiducia che ho ricevuto da tutte le nostre Federazioni Sportive Internazionali – ha detto Chiulli – e che rappresenta un riconoscimento tangibile del lavoro svolto assieme per unire nelle diversità. Sono particolarmente grato al Comitato Olimpico Internazionale per l’eccellente collaborazione”.
L’assemblea Generale ha confermato inoltre la rielezione a vicepresidente Arisf del presidente della Federazione Internazionale Sport Subacquei Anna Arzhanova e del segretario generale Riccardo Fraccari, Presidente della Confederazione Mondiale di Baseball Softball.
Nel corso dell’Assemblea, il presidente Chiulli ha dato il benvenuto alle sei nuove Federazioni riconosciute dal CIO – International Cheerleading Union, International Federation of Muaythai Associations, International Sambo Federation, International Federation Icestocksport, World Association of Kickboxing Organizations e World Lacrosse – nella famiglia sportiva dell’Arisf.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Figc e Fir insieme per sviluppo pratica sportiva
Protocollo intesa che lancia anche accoppiata con rugby a scuola
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
12:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Federazione italiana gioco calcio e la Federazione italiana rugby scendono insieme in campo per promuovere la diffusione della pratica sportiva.
Il protocollo d’intesa, della durata di 4 anni, che suggella questa comunione d’intenti è stato firmato oggi nella sede della Figc a Roma tra i due presidenti, Gabriele Gravina e Marzio Innocenti.
Una firma storica e ambiziosa allo stesso tempo, che avvicina due mondi rimasti fino ad ora troppo distanti e che hanno deciso di collaborare per intraprendere una nuova sfida per lo sviluppo dello sport italiano.
Condivisione delle metodologie di allenamento, promozione di progetti volti alla creazione di eventi a basso impatto ambientale e alla definizione di buone pratiche dal punto di vista ecologico, diffusione di programmi inerenti la lotta al doping e il match fixing, ma soprattutto educazione e formazione, in particolare negli istituti scolastici e nei vivai. Sono questi i temi su cui si basa la collaborazione tra le due Federazioni a cui si aggiunge un altro importante tassello: la cooperazione con le istituzioni nazionali e locali e l’istituto per il Credito Sportivo per la costruzione, la ristrutturazione e l’ammodernamento di impianti sportivi. In particolare, Figc e Fir lanciano l’accoppiata calcio e rugby nelle scuole, un binomio vincente per combattere la sedentarietà giovanile, la diffusione di buone pratiche in tema di corretta educazione alimentare e tutela della salute in senso ampio.
Stessa attenzione è stata riservata anche alla formazione degli atleti e dei tecnici, in concomitanza con lo svolgimento dell’attività sportiva e anche come valida opzione per il post-carriera.
“L’intesa tra calcio e rugby va oltre questo documento – ha sottolineato Gravina – perché ci accomunano gli stessi valori e la stessa visione per lo sviluppo dello sport nel nostro Paese.
Siglando un documento programmatico così ampio, spaziando dai giovani, alla formazione tecnica per arrivare alle infrastrutture, dimostriamo di essere molto ambiziosi. Lo abbiamo fatto perché siamo due grandi Federazioni, che sentono la responsabilità di esercitare un ruolo importante nella crescita dei giovani attraverso lo sport”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ginnastica:Ferrari,argento Tokyo dedicato a chi ha creduto in me
‘Esercizio migliore al momento giusto. Parigi? Manca tanto’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
12:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Negli anni sono cambiata tanto, sotto tanti aspetti, ma in gara la voglia di dare il massimo è sempre è quella.
Dedico questa medaglia alle persone che veramente hanno creduto in me, soprattutto quando neanche io ci credevo”.
Così la ginnasta azzurra Vanessa Ferrari, argento a nel corpo libero femminile alle Olimpiadi di Tokyo 2020, a margine della Festa delle Medaglie della Federginnastica al salone d’onore del Coni.
Ricordando la finale del 2 agosto scorso, Ferrari ha aggiunto: “È stato tutto improvviso, la qualifica arrivata pochi giorni prima, poi avevo male ai tendini ma non volevo che problemi esterni mi compromettessero ancora il risultato. Ce l’ho fatta. A Parigi manca ancora molto, mi sto riposando e sto lasciando rilassare i tendini. Devo allenarmi con tranquillità senza pensare di farmi male. Non escludo nulla, ora si è concluso un percorso e me lo voglio godere. Poi prenderò ogni decisione”.
“La mia carriera? Finora è stata bellissima, difficile, con tanti infortuni. Sono sempre dovuta ripartire da zero lavorando più di prima. La possibilità di arrivare a medaglia ce l’avevo anche a Rio e Londra, ma a Tokyo sono riuscita a fare il miglior esercizio nel momento che conta. Appena finito un po’ di delusione c’è stata, mi sarebbe piaciuto far suonare l’inno”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Deborah Compagnoni: “Jacopo era speciale, dolore straziante”
L’olimpionica: “Lo ricordero’ sempre mentre abbraccia sue bimbe”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
13:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La perdita di un fratello è un dolore straziante, lo è ancora di più per un fratello speciale come era per me Jacopo.
Un papà e un marito meraviglioso”. Deborah Compagnoni prova a raccontare la sua sofferenza, dopo la morte del fratello Jacopo.
“Voglio ricordarlo – dice l’olimpionica – sempre con il suo sorriso quando rientrava soddisfatto a casa dalle sue escursioni estive o invernali, abbracciando forte le sue adorate bimbe.
Sono sicura, la sua anima resterà nelle sue montagne ad aspettarmi ogni volta che sentirò la sua mancanza. Ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto e sono vicini a me e alla mia famiglia”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Ben Sulayem succede a Jean Todt come presidente della Fia
60enne ex pilota rally è primo non europeo a ricoprire incarico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
13:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mohammed Ben Sulayem, degli Emirati Arabi Uniti, è stato eletto presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile (Fia) con un mandato di quattro anni.
Succede al francese Jean Todt che ricopriva questo incarico dal 2009.

L’ex pilota di rally, Ben Sulayem, 60 anni, è il primo non europeo a ricoprire questo incarico. Finora vicepresidente della Fia per la regione del Medio Oriente, è stato eletto con il 61,62% dei voti, contro il 36,62% del suo unico avversario, il britannico Graham Stoker, 69 anni, vicepresidente dello sport della FIA (1,76% di astensione).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto, Mondiali 25m: Martinenghi e Pilato d’argento
L’azzurro secondo nei 100 rana, la pugliese nei 50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
18:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La rana azzurra vola nella seconda giornata dei campionati del mondo in vasca corta di Abu Dhabi.
Nicolò Martinenghi nei 100 e Benedetta Pilato nei 50 sono d’argento.
Entrambi dalla corsia due, entrambi attesissimi alla vigilia. Una stagione da inconiciare quella di Martinenghi. Stavolta però non riesce a battere come agli europei di Kazan il bielorusso vice campione uscente e primatista mondiale Ilya Shymanovich, che si impone per un decimo col record dei campionati di 55″70, ma il 21enne di Varese conquista comunque l’argento nei 100 rana in 55″80 mettendo la mano davanti allo statunitense Nic Fink per sette centesimi. “Una medaglia d’argento che vale come un oro – afferma l’azzurro – Sono molto stanco, ma non potevo tirarmi indietro; sono proprio queste gare che aiutano a superare la soglia. Sul blocco pensavo di voler dare il massimo per il mio nome e per la bandiera dell’Italia che sentivo sulle spalle. Non potevo deludere dopo una stagione così bella”. Un 2021 che Martinenghi vorrebbe “non finisse mai”: coi bronzi olimpici nei 100 rana e con la 4×100 mista, le prime medaglie individuali, più quelle in staffetta, agli europei di Budapest (bronzo nei 50 rana, 4×100 mista e mista mixed) in vasca lunga e Kazan in corta (oro nei 100 rana e bronzo nei 50, oro col record mondiale con la 4×50 mista e argento con la mista mixed). “Questa medaglia è diversa dalle altre. L’ho conquistata con la testa, coi nervi, con il coraggio”. Si aspettava un segnale da Benedetta Pilato ed è arrivato: 29″50 e argento mondiale dei 50 rana. La primatista europea disputa una buona gara: paga 16 centesimi all’israeliana Anastasia Gorbenko, campionessa europea dei 200 misti, e precede di cinque Sophie Hansson, campionessa europea in lunga dei 100. “In camera di chiamata ho visto che ero in corsia due come Nicolò – racconta la tarantina, che compirà 17 anni il 18 gennaio – Mi sono detta: vediamo come andrà a finire. Speravo di nuotare un tempo migliore, ma sinceramente sono contenta della medaglia” che si aggiunge all’argento conquistato agli europei di Kazan nei 50 per picconare le basi dell’immediato futuro. “Con il mio migliore non ci sarebbe stata gara. Diciamo che mi sono auto abituata troppo bene con i risultati che ho ottenuto finora. Da gennaio cambierà tutto; a cominciare dal modo di affrontare ogni giorno gli allenamenti”, conclude la primatista mondiale in vasca lunga, allenata da Vito D’Onghia per l’Aniene, che a maggio proverà a difendere a Fukuoka l’argento iridato conquistato a Gwangju nel 2019. Nelle altre finali Lorenzo Mora ottiene il primato personale nei 100 dorso, Ilaria Cusinato è sesta nei 200 farfalla ex aequo con Zsuzsanna Jakabos, con la quale sono andate a braccetto per tutta la gara. Matteo Ciampi è ottavo nei 200 stile libero ma soddisfatto per il primato personale stabilito. Chiude in 1’42″76 e cancella il suo precedente limite di 1’42″81. Matteo Rivolta si qualifica per la finale dei 100 farfalla, mentre si ferma al dodicesimo posto Michele Lamberti. Nella 4×50 stile libero mixed che chiude la giornata l’Italia raggiunge il quinto posto mondiale e migliora il settimo del mondiale precedente a con 1’30″02.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25m; Pilato d’argento nei 50 rana
Oro all’israeliana Gorbenko
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
16:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Medaglia d’argento per Benedetta Pilato ai mondiali di nuoto in vasca corta di Abu Dhabi.
La pugliese ha nuotato in 29″50 ed è stata battuta dall’israeliana Anastasia Gorbenko (29″37).
Medaglia di bronzo per la svedese Sophie Hannsson (29″55).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Skeleton: cdm; Margaglio 2/a ad Altenberg
Azzurra soddisfatta: “Prossimo passo è puntare alla vittoria”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
18:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo skeleton italiano vive un’altra grande giornata con Valentina Margaglio che torna nuovamente sul podio nella Coppa del mondo femminile nella prova di Altenberg.

La piemontese ha chiuso la sua gara al secondo posto, alle spalle della tedesca Tina Hermann, vincitrice con il tempo di 1’59″03.

Per l’Italia si tratta del miglior risultato di sempre in una gara del circuito maggiore, che fa seguito al terzo posto della stessa Margaglio, ottenuto sul catino di Igls nella seconda tappa stagionale del calendario.
Una gara straordinaria quella della 28enne appartenente alle Fiamme Azzurre, che nella seconda run ha ottenuto sia il miglior tempo di spinta che quello di manche, migliorando di una posizione il risultato ottenuto alla fine della prima frazione di gara. A completare il podio la russa Yulia Kanakina, terza.
“E’ stata una bella di maturità dopo essermi ribaltata due settimane fa su questo stesso tracciato – spiega la portacolori delle Fiamme Azzurre -. Sono molto contenta, perchè le condizioni erano un po’ difficili, c’era tanta nebbia e la pista non era velocissima, occorreva azzeccare i materiali e ci sono riuscita. Quando sono scesa io pensavo che la pista non tenesse e invece ho tenuto duro e sono passata indenne. Nella seconda ho puntato alla vittoria, però avevo qualche centesimo di troppo dalla vetta. La soddisfazione è sapere che nessuno può dire che raggiungo bei piazzamenti solo su piste facili come Igls, ma anche sulla seconda pista più difficile al mondo come Altenberg.
Non ho mai voluto guardare i numeri in questa stagione, adesso mi sto rendendo conto che ho lavorato tanto e mi sono avvicinata alle avversarie più forti, il prossimo passo è puntare alla prima vittoria”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cdm Sci: Kilde vince superG Val Gardena, Paris sesto
Norvegese precede gli austriaci Mayer e Kriechmayr
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VAL GARDENA (BOLZANO)
17 dicembre 2021
18:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il norvegese Aleksander Kilde – 29 anni, terzo successo stagionale e 9/o in carriera – ha vinto in 1’25.91 il superG di cdm di Val Gardena.

Alle sue spalle gli austriaci Matthias Mayer in 1’26.13 e Vincent Kriechmayr, campione del mondo in carica, in 1’26.18.

Miglior azzurro è Dominik Paris con un buon 6/o tempo a dimostrazione che sta entrando in forma in vista delle sue amate gare di fine anno a Bormio dove ha già vinto a ripetizione. Per l’Italia ci sono poi più indietro Guglielmo Bosca (21/o), Mattia Casse (23/o), Christof Innerhofer (28/o), Matteo Marsaglia (33/o), Emanuele Buzzi (46/o) e l’esordiente in coppa Matteo Franzoso (50/o). Domani va in scena la discesa con Kilde, che l’hanno scorso fece doppietta vincendo le due gare in programma in val Gardena, dato come vincitore annunciato.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: riecco Nadal, ma l’esibizione di Abu Dhabi va a Murray
Lo scozzese si è imposto in 2 set dopo quasi 2 ore di confronto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 dicembre 2021
18:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rafa Nadal è tornato in campo per la prima volta da agosto, quando fu eliminato dal sudafricano Lloyd Harris a Washington negli ottavi di finale, dopo che aveva perso la semifinale contro Novak Djokovic al Roland Garros di Parigi.

Lo spagnolo si è rivisto nella semifinale del World Tennis Abu Dhabi 2021 di singolare maschile, al termine della quale è stato sconfitto da Andy Murray.
Lo scozzese si è imposto in due set per 6-3, 7-5 dopo un’1h50′ di gioco. In finale Murray se la dovrà vedere contro il russo Andrej Rublev, vittorioso sul canadese Denis Shapovalov.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25m; Panziera e 4×50 mista mixed in finale
Nei 50 metri volano in semifinale le farfalle azzurre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
09:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un misto per aprire ai Mondiali di nuoto in vasca corta ad Abu Dhabi.
Scende in acqua subito il campione europeo Marco Orsi nei 100 misti e il trentunenne di Castel San Pietro, al suo quinto mondiale in corta allenato da Roberto Odaldi per le Fiamme Oro, offre buone sensazioni con una qualifica in semifinale robusta e controllata in 52″53.

Obiettivo migliorarsi. Margherita Panziera centra il primo ingresso in finale per gli azzurri passando il turno dei 200 dorso col terzo crono. La ventiseienne veneta che fu quinta ad Hangzhou tre anni fa, chiude in 2’04″58; la vice campionessa europea allenata da Gianluca Belfiore (GS Fiamme Oro / Circolo Canottieri Aniene) un bronzo iridato in staffetta ad Hangzhou, deve provare avvicinare stasera il suo primato italiano per regalarsi un metallo prezioso e issarsi sul suo primo podio individuale iridato. In testa la ventenne statunitense Isabelle Stadden in 2’03″26. Volano in semifinale le farfalle azzurre.
Nei 50, Silvia Di Pietro chiude in 25″64. L’esperta velocista romana al quarto mondiale allenata da Mirko Nozzolillo per Aniene e Carabinieri bronzo continentale che ha come best il quinto posto a Windsor dove fu anche argento iridato nei 50 stile libero, chiude col nono crono; appaiata a lei la compagna Elena Di Liddo (25″66) che con il decimo crono la ventottenne delfinista di Bisceglie allenata da Raffaele Girardi per Carabinieri e Aniene, cerca la prima finale mondiale dopo il nono posto di Hangzhou. In chiusura arriva anche la divertente qualfica della staffetta 4×50 mista mixed. Composizione diversa dall’argento col primato italiano di Kazan: apre sempre Michele Lamberti che sembra più sciolto rispetto alla gara individuale e chiude in testa con 23″44; testimone stavolta al femminile con Benedetta Pilato: la tarantina vicecampionessa mondiale nuota in controllo con 29″78 per un terzo posto che conferma Silvia Di Pietro (24″99) nella farfalla. Ci pensa super Leonardo Deplano che dimostra ancora determinazione e buona condizione volando in 20″84 lanciato per l’1’39″05 che vede gli azzurri quarti dietro i campioni uscenti degli Usa (1’37″74).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sofia Goggia vince anche la discesa di Val d’Isere
Terzo successo stagionale, azzurra in testa alla classifica generale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VAL D’ISERE
18 dicembre 2021
18:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurra Sofia Goggia ha vinto in 1.41.71 anche la discesa di val d’Isere, terzo successo stagionale in serie su tre gare e settimo consecutivo nelle libere a cui ha partecipato.
Per lei, in una gara allo spasimo non priva comunque di errori, e’ la vittoria n.
15 in coppa del mondo arrivata proprio nella localita’ un cui ottenne il primo podio in libera nel 2016. Dietro Goggia ancora una volta la statunitense Breezy Jonhnson in 1.41.98 e l’austriaca Myriam Puchner in 1.42.62. L’assenza di Mikaela Shiffrin per concentrarsi sul superG in programma domani ha aiutato Goggia portandola con la vittoria in testa alla classifica generale.
Ancora una buona prova delle altre azzurre con Nadia Delago 8/a in 1.43.16 , Elena Curtoni 9/a in 1.43.23, Federica Brignone 11/a in 1.43.40 con Francesca Marsaglia in 1.43.74 e Marta Bassino in 1.43.98 poco piu’ indietro . Fuori senza danni Nicol Delago. Alla gara non ha anche partecipato la svizzera Lara Gut- Behrami , una delle principali rivali di Goggia. Avvertiti sintomi di influenza, Laura si e’ sottoposta a tampone e’ stata trovata positiva al covid insieme a due componenti del suo staff. Per lei un periodo di quarantena che oltre alle gare di Val d’Isere le fara’ probabilmente saltare anche i due slalom gigante di martedi’ e mercoledi’ a Courchevel.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non credo di aver sciato davvero bene, ma in questa vittoria ci ho messo il cuore”. Con la vittoria l’olimpionica è ora in testa alla Coppa del mondo. “Siamo ancora a dicembre – spiega l’azzurra ai microfoni della Rai – non ci penso”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Conegliano vola, a caccia di un altro Mondiale
Pantere piegano 3-1 le brasiliane, domani finale con VakifBank
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
18:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sono passati due anni e Conegliano avrà la possibilità di difendere il titolo mondiale di pallavolo femminile conquistato nel 2019: per arrivare alla finale, però, le ‘Pantere’ hanno dovuto soffrire tanto, tantissimo contro le ragazze del Minas Tenis Clube di Belo Horizonte allenato dal trevigiano Nicola Negro.
Il coach Daniele Santarelli ha schierato dall’inizio capitan Wolosz in diagonale con Paola Egonu, che oggi festeggia i 23 anni; al centro è tornata Folie, con De Kruijf; schiacciatrici Courtney e Plummer, libero De Gennaro.
Le brasiliane del Minas, che hanno dovuto rinunciare a Thaisa (risentimento al polpaccio), sono partite con Macris-Cuttino, Gattaz-Kudiess al centro, schiacciatrici la turca ex ‘Pantera’ Neriman Oszoy e Daroit, libero Leia. La squadra sudamericana è partita molto forte, poi le venete hanno cominciato a macinare gioco, imponendosi con il punteggio di 3-1 (23-25, 26-24, 25-15, 25-19). Domani, ad Ankara, le ‘Pantere’ della Prosecco Doc Imoco difenderanno il titolo Mondiale nella finalissima contro le turche del VakÕfBank Istanbul, che hanno battuto nell’altra semifinale per 3-0 (25-19, 29-27, 25-23) le connazionali del Fenerbahce Opet Istanbul. L’appuntamento con la storia è fissato alle 16,30. “Questa semifinale è stata una partita davvero tosta, ma sono contenta, perché abbiamo reagito alla difficoltà della squadra, abbiamo combattuto con grinta e carattere, portando a casa il risultato. Ora pensiamo a recuperare le energie e pensiamo alla finale di domani. Ci aspetta un’altra battaglia assai dura”, ha detto a fine partita Paola Egonu. “Loro non avevano molto da perdere e l’hanno dimostrato fin da subito, giocando all’arrembaggio, attaccandoci da tutte le parti e mettendoci in seria difficoltà – ha aggiunto l’altra azzurra di Conegliano, Miriam Sylla -. Noi, però, siamo state brave a non perdere la testa e a reagire, riprendendo in mano la situazione e il pallino del gioco. Quando abbiamo ritrovato le nostre trame offensive siamo riuscite a trovare anche il ritmo della partita, difendendo e trovando le giuste contromisure alle brasiliane. Si, abbiamo giocato da squadra vera. Domani? Adesso pensiamo a riposarci un po’ e poi ci prepareremo mentalmente per la finale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Slittino: due podi Italia con Fischnaller e il doppio a Igls
28enne azzurro terzo: ‘disputato due manche veramente super’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
18:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna sul podio nel singolo maschile della Coppa del mondo di slittino Dominik Fischnaller.
Sul budello austriaco di Igls il 28enne azzurro si è issato sul terzo gradino, a 275 millesimi di distanza dal vincitore, il fortissimo tedesco Johannes Ludwig, che ha fissato il cronometro sul tempo di 1’39″605.
Per il carabiniere altoatesino è il terzo podio individuale della stagione, dopo la vittoria nella sprint ed il terzo posto in singolo, entrambi ottenuti nella tappa di Sochi. “Ho disputato due manches veramente super – ha dichiarato Fischnaller al traguardo -. Dopo i problemi fisici alla spalla delle scorse settimane, la situazione migliora di giorno in giorno, sta arrivando la condizione migliore”. La seconda posizione di giornata è stata appannaggio del padrone di casa Wolfgang Kindl, che ha accumulato un ritardo di appena 49 millesimi.
Sono tre gli italiani in top 15, grazie alle prove di Kevin Fischnaller, che ha terminato in nona posizione a 532 millesimi dal leader teutonico, e di Leon Felderer 15esimo a 907 millesimi. Classifica generale che vede al primo posto Ludwig a 455 punti, seguito da Kindl a 311 e da Max Langenhan con 284 punti.
La giornata magica dell’Italia è continuata anche nel doppio maschile, con l’equipaggio composto da Emanuel Rieder e Simon Kainzwaldner capace di conquistare la terza posizione, conquistando così il primo podio stagionale nella specialità. Il duo azzurro ha terminato la prova con il tempo complessivo di 1’19″452, a 171 millesimi dalla vittoria, che è andata ai padroni di casa Steu/Koller. Hanno terminato in seconda posizione, ad appena 22 millesimi, i fratelli lettoni Sics.
Hanno ben figurato anche Ivan Nagler e Fabian Malleier, sesti, mentre si sono dovuti accontentare dell’undicesimo posto Ludwig Rieder e Patrick Rastner.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Rivolta d’oro,bronzo Quadarella e staffetta mista
L’Italia brilla ai mondiali in vasca corta di Abu Dhabi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
18:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’oro di un ritrovato Matteo Rivolta nei 100 farfalle e le medaglie di bronzo di Simona Quadarella negli 800 stile e quella della staffetta 4×50 mista misti.
La terza giornata dei campionati mondiali di nuoto in vasca corta di Abu Dhabi regala all’Italia altre tre medaglie e tante conferme.
Un guerriero che ha messo alle spalle momenti difficili e che è ritornato ancora più forte di prima, per riprendersi tante rivincite: Matteo Rivolta è il nuovo campione del mondo nei 100 farfalla. Con l’azzurro sul podio, per un parterre de roi, il sudafricano Chad Le Clos e il russo Andrei Minakov.
“Nella mia carriera ci sono stati momenti alti e bassi e forse quest’ultimi hanno avuto più la scia lunga – sottolinea – Si tratta di una vittoria carica di tanti significati e che mi ripaga dei sacrifici fatti e delle decisioni prese, soprattutto in quest’ ultimo periodo. Ancora devo realizzare bene quanto è accaduto questo pomeriggio e quindi faccio fatica a tirare fuori tutte le emozioni che ho dentro di me. E’ tutto bellissimo. Non ho molte medaglie d’oro nella mia bacheca: pesa ma positivamente. Mi godo questo momento”. Nel giorno del suo ventitreesimo compleanno Simona Quadarella si regala il bronzo nei 800 stile libero con un super tempo. La regina del mezzofondo europeo ed iridato nuota in 8’07”99 migliore prestazione italiana in tessuto. L’oro va all’imprendibile cinese Li Bingjie con il record dei campionati in 8’02”90 e l’argento alla russa Anastasiia Kirpichnikova in 8’07”99. “Sono proprio contenta, perché oggi era proprio difficile prendere una medaglia. E’ venuta e con un ottimo tempo – spiega la mezzofondista romana – Alla fine ero stanca morta e mi è mancato lo spunto per riprendere la russa. La forma sta crescendo e in questi giorni infatti mi sento meglio”. Sesta è un’ottima Martina Caramignoli in 8’17”60. “Sono felicissima così. Per me essere ancora qui a combattere con le migliori al mondo, è una grandissima soddisfazione”.
L’ultima gara di giornata è la staffetta 4×50 misti mista e l’Italia (Lorenzo Mora, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo e Silvia Di Pietro) chiude con un brillantissimo terzo posto dietro all’Olanda, medaglia d’oro e agli Stati Uniti. “Siamo contenti perchè abbiamo messo dietro la Russia e non era semplice – sottolinea Di Pietro – Una medaglia molto bella e non semplice da conquistare”. Prosegue l’istrionico Mora: “Ho nuotato un 50 sui miei standard. Sono stati bravi i miei compagni a completare l’opera nel migliore dei modi”. “All’inizio non eravamo molto fiduciosi – spiega Di Liddo – Ci siamo gasati con l’avvicinarsi della finale”. Conclude l’argento mondiale nei 100 rana Martinenghi: “Una medaglia mondiale ha sempre un gran valore. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra”. Una piccola delusione per crescere e diventare ancora più forte. Margherita Panziera manca ancora l’appuntamento con la prima medaglia iridata individuale della carriera ed è quinta nei 200 dorso. Thomas Ceccon e un solido Marco Orsi si prendono il pass per la finale dei 100 misti, rispettivamente con il quarto e il settimo tempo. Sempre più sicuro dei propri mezzi e in un costante stato di grazia. Lorenzo Zazzeri si qualifica per la finale dei 50 stile libero con il quinto tempo. Un po’ di fortuna, che non guasta mai, per Silvia Di Pietro che accede alla finale dei 50 farfalla con l’ottavo tempo. La 30enne romana e primatista italiana – tesserata per Carabinieri e CC Aniene, preparata da Mirko Nozzolillo – tocca in 25”25. “E’ andata bene, Costanza Cocconcelli si qualifica d’autorità per la finale dei 100 misti. Bene gli azzurri anche nei 50 dorso. Lorenzo Mora con il quarto crono e Michele Lamberti con il sesto tempo accedono alla finale, con giustificate ambizioni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un tavolo per il riconoscimento dell’avvocato-procuratore
Pasqualin: “Credo si arrivi a una definizione positiva”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
17:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e quello della Federcalcio, Gabriele Gravina, hanno incontrato nella sede del Coni il presidente dell’Associazione Avvocaticalcio, Claudio Pasqualin.
L’incontro, che si è svolto in un clima di collaborazione, tendeva a riconoscere la giusta qualificazione alla figura dell’avvocato che opera nel mondo del calcio con il ruolo di procuratore.
Un’attività ben diversa da quella del mediatore, o intermediario, come oggi configurata nei regolamenti sportivi. “Credo si arrivi a una definizione positiva della situazione come prevede la legge”, ha detto l’avvocato Pasqualin.
Dopo un’attenta e approfondita disamina della legge dello Stato, dei regolamenti di Coni e Figc, si è deciso di istituire un tavolo tecnico che, in tempi strettissimi, porti a una completa definizione della materia.
All’incontro erano presenti anche Antonio Conte (presidente Commissione agenti Coni), Giuseppe Casamassima (vicesegretario Federcalcio), Giancarlo Viglione (consulente giuridico Figc).
Per Avvocaticalcio, oltre al presidente Pasqualin, erano presenti il vicepresidente Mauro Garau e il segretario Franco Campana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25m; Quadarella bronzo negli 800 stile
Oro alla cinese Li, argento Kirpichnikova. 6/a Caramignoli
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
17:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simona Quadarella, con il tempo di 8’07″99, ha conquistato la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero ai mondiali di nuoto in vasca corta di Abu Dhabi.

L’oro è andato alla cinese Li (8’02″90), mentre la medaglia d’argento è andata alla russa Anastasia Kirpichnikova (8’06″44).
L’altra italiana in gara, Martina Rita Caramignoli ha chiuso la sua gara al sesto posto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25m; staffetta 4×50 misti mixed è di bronzo
Oro alla staffetta olandese, argento per gli Stati Uniti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
17:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la medaglia di Simona Quadarella negli 800 stile arriva il bronzo della staffetta 4×50 misti mista.
Lorenzo Mora, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo e Silva Di Pietro con il tempo di 1″37″29 si sono piazzati alle spalle dell’Olanda, medaglia d’oro in 1’36″20, e degli Stati Uniti (1’37″29).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cdm Sci: americano Bennet vince discesa Gardena, Paris 4/o
Sul podio l’austriaco Striedinger e lo svizzero Hintermann
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SELVA DI VAL GARDENA
18 dicembre 2021
18:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lo statunitense Bryce Bennett – 29 anni , primo podio e primo successo in carriera – ha vinto in 2.02.42 la discesa di cdm della Val Gardena, la pista che piu’ ama e sulla quale con un 4/o posto l’anno scorso aveva sinora ottenuto il miglior risultato.
Dietro di lui l’austriaco Otmar Striedinger in 2.02.56 e lo svizzero Niels Hintermann in 2.02.74.
Per l’Italia grande prova dell’azzurro Dominik Paris che ha pero’ chiuso solo quarto in 2.02.82: sempre al comando per tre quarti di gara ha pero’ sbagliato il decisivo passaggio della Ciaslat con i suoi dossi e le sue curve. Poi piu’ indietro ci sono Christof Innerhofer in2.03.63 e Matteo Marsaglia in 2.06.64.
Fuori e’ finito invece il norvegese Aleksander Kilde , vincitore annunciato, a causa di una spigolata con salto di porta quando era velocissimo e nettamente al comando. Ora si passa nella vicina Alta Badia. Domani e lu
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci nordico: Pellegrino primo podio stagionale, secondo a Dresda
Valdostano bene in sprint tl: strada e’ lunga ma sono contento
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
18:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Federico Pellegrino ha centrato il primo podio stagionale nella sprint a tecnica libera maschile di Coppa del mondo di sci di fondo, disputata a Dresda, in Germania.
Il 31enne appartenente al Gruppo Sportivo Fiamme Oro (che sulla stessa pista si era imposto nel 2018 e 2020) ha mancato il gradino più alto del podio solamente negli ultimi metri, in un’ accesa finale contro il norvegese Havaard Taugboel, che ha preceduto il valdostano di 15 centesimi, fissando il cronometro sul 2’15″02.
Terza posizione che è andata al francese Lucas Chanavat, attardato di 68 centesimi. Tra gli altri italiani in gara è uscito nei quarti Michael Hellweger 23esimo, mentre si sono fermati alle qualificazioni Simone Mocellini 44esimo e Francesco De Fabiani 72esimo. Per Pellegrino si tratta del podio numero 34 in gare individuali in carriera.
“Sono molto contento di essere tornato sul podio – ha raccontato al termine della gara lo stesso Pellegrino – E’ stato un inizio di stagione diverso dal solito, in cui a dicembre solitamente sono al top della condizione mentre adesso la sto ancora un po’ cercando. Questo weekend per me era molto importante, dopo lo scorso fine settimana di gara non al 100%.
Arrivare a Dresda, una gara skaiting a bassa quota in cui bisogna essere scaltri e veloci, era proprio quello che mi serviva per ritrovare feeling e tornare sul podio. Sono molto contento, la strada è ancora lunga ma ce la sto mettendo tutta.
Quest’anno ho cambiato preparazione e metodo di allenamento, quindi non è facile sentirsi subito a proprio agio in queste condizioni. So che la strada fino a febbraio è ancora lunga, ma sono molto fiducioso perché ho lavorato tanto e bene e pian piano durante la stagione la condizione migliorerà sempre di più”.
Doppietta svedese, nella gara femminile, con le prime due posizioni che sono andate alla solita Maja Dahlqvist col tempo di 2’33″36, che ha preceduto la compagna di squadra Jonna Sundling di 43 centesimi. Terzo posto per la slovena Anamarija Lampic a 64 centesimi. Si è fermata in semifinale Greta Laurent, dodicesima, mentre non avevano superato la fase di taglio Nicole Monsorno 35esima ed Elisa Brocard 56esima.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Snowboard: cdm, Moioli torna alla vittoria a Cervinia
Campionessa olimpica: ‘Mi sono liberata della pressione’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 dicembre 2021
20:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Torna al successo Michela Moioli nella Coppa del mondo di snowboardcross femminile.
La campionessa olimpica in carica ha conquistato la prima vittoria stagionale individuale – diciassettesima in carriera, considerando anche il successo nella prova a squadre di Montafon – sulle nevi italiane di Cervinia, dove ha preceduto nella finale a quattro la statunitense Faye Gulini, l’australiana Belle Brockhoff e l’altra americana Lindsey Jacobellis.

Dodicesima e fuori nei quarti di finale Caterina Carpano, così come Francesca Gallina quindicesima.
La classifica di coppa dopo tre prove vede al comando Banks con 209 davanti a Moioli con 186 e Brockhoff con 180.
“Mi sono liberata di un grande peso perchè avevo molta pressione sulle spalle per il fatto di correre in casa e perchè le prime gare non erano andate benissimo – ha spiegato alla fine la campionessa olimpica -. Dedico la vittoria alla mia famiglia che è venuta qui a tifarmi, ho gareggiato per loro e per tutta la squadra. Sapevo che avrei potuto ottenere un buon risultato, così ho dato il massimo. La big final è stata una battaglia sportiva, ma io sono una combattente e sono molto felice, avevo veramente bisogno di questa vittoria”.
In campo maschile ad imporsi è stato l’austriaco Jakob Dusek sul canadese Eliot Grondin e lo spagnolo Lucas Eguibar. Migliore degli italiani Tommaso Leoni, arrivato in nona posizione, mentre più attardati gli altri azzurri con Lorenzo Sommariva 13esimo, Michele Godino 15esimo, Filippo Ferrari 16esimo, Matteo Menconi 18esimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: le assenze condannano le big alla sconfitta
Golden State, Brooklyn, Milwaukee e i Clippers vanno al tappeto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 dicembre 2021
13:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La notte dell’Nba emette verdetti totalmente sfavorevoli per le squadre candidate al titolo.
La débacle complessiva è riconducibile in buona parte alle assenze dei rispettivi fuoriclasse: Golden State esce sconfitta dalla sfida in Canada, contro Toronto, pagando a caro prezzo le defezioni di Curry, Green e Wiggins; Brooklyn, privo di 9 giocatori fermati dal Covid, cade in casa contro Orlando; Milwaukee cede – sempre in casa – a Cleveland, che conquista così la sesta vittoria consecutiva; Washington è l’unica formazione a imporsi su un’avversaria al completo, Utah, capitalizzando i 37 punti di Bradley Beal.
Clippers battuti da un canestro sul suono della sirena di Shai Gilgeous Alexander, mentre Boston trafigge New York. Brutte notizie per i Lakers che dovranno rinunciare a lungo ad Anthony Davis, costretto a lasciare il campo nella sfida contro Minnesota per un problema al ginocchio sinistro: il giocatore resterà fuori per almeno per un mese.
Risultati: Milwaukee-Cleveland 90-119 Brooklyn-Orlando 93-100 Toronto-Golden State 119-100 Utah-Washington 103-109 Oklahoma City-LA Clippers 104-103 Boston-New York 114-107 Detroit-Houston 107-116.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: doppietta di Sofia Goggia in Val d’Isere, vince anche il SuperG
L’azzurra incrementa proprio vantaggio nella classifica di Coppa. Con il suo 16mo successo ha eguagliato Deborah Compagnoni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VAL D ISERE
19 dicembre 2021
14:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Incredibile nuovo trionfo di Sofia Goggia in Val d’Isere (Francia): l’azzurra ha infatti centrato un’altra doppietta, vincendo – dopo la discesa di ieri – anche il SuperG, imponendosi con il tempo di 1’19″23.
Per lei è il quinto successo stagionale e il 16/o in carriera: ha eguagliato così Deborah Compagnoni.
Goggia ha poi incrementato il proprio primato nella classifica generale della Coppa, con 635 punti, contro i 570 della statunitense Mikaela Shiffrin, oggi solo quinta.
Alle spalle della Goggia si è piazzata la norvegese Ragnhild Mowinckel che, in 1’19″56, ha spaccato un podio che altrimenti sarebbe stato solo azzurro.
Infatti, in terza posizione c’è Elena Curtoni, al settimo podio in Coppa con il tempo di 1’19″74, in 4/a Federica Brignone in 1’19″75. Non bastasse – vere ragazze-jet – Goggia con 320 punti, Brignone con 227 e Curtoni con 216 sono al comando della classifica generale del SuperG. Per l’Italia ci sono poi Marta Bassino 14/a in 1’20″72, più indietro Francesca Marsaglia in 1’21″41 e Roberta Melesi in 1’21″12, mentre è uscita Nicol Delago. La prossima tappa della Coppa del mondo di sci alpino è prevista sempre in Francia, nella vicina Courchevel, con due slalom giganti martedì e mercoledì: altre gare per Goggia, Bassino e Brignone.
“Credo che questo sia il periodo migliore della mia carriera e penso di avere disputato uno dei SuperG più belli e ‘morbidi’ della mia vita. Così Sofia Goggia dopo la doppietta in Val d’Isere. “E’ stato – ha aggiunto – un SuperG per me molto scolastico, però molto efficace dove dovevo creare velocità. Sono solo un po’ perplessa per la partenza, sulla quale ho lavorato molto per migliorare, ma sono ancora in ritardo: 2 decimi in 5″ è veramente tanto, anche se so che la partenza è il mio punto debole. Ho fatto una buona gara da metà in giù, come ieri”.
Sofia è anche felice per le prestazioni delle compagne. “Abbiamo avuto ancora una bella prestazione di squadra: Federica Brignone ha sciato veramente fortissimo fino a metà, poi ha sbagliato leggermente in una curva che le ha tolto velocità, mentre Elena Curtoni sta confermando una sciata solida, con delle belle curve, che la rendono in superg davvero ammirevole”, aggiunge. Curtoni oggi ha ottenuto il settimo podio in carriera: “E’ bellissimo essere in gruppo, anche se mezzo secondo da Sofia non è pochissimo. Questo momento di forma me lo sono costruito negli anni, ho avuto due infortuni consecutivi dopo il mio momento migliore, nel 2017, che mi ha fatto arretrare un po’. La voglia di tornare al mio livello era tanta, la determinazione ancora di più quindi sono contenta di esserci riuscita. Sono qui a giocarmi le vittorie, anche in discesa arriverà il mio momento. Sono fiduciosa”. Ha invece un po’ da recriminar, Federica Brignone: “Oggi è stata forse la gara in cui sono più arrabbiata con me stessa in stagione, perché so benissimo dove ho perso il tempo. Ovviamente è un buon risultato, sono quarta, però so bene che avrei potuto fare molto meglio sulle parti filanti”. Pensando positivo, Federica ha però già lo sguardo sui due giganti di martedì e mercoledì, a Courchevel: “Dopo la gara di Soelden ho fatto solo quattro giorni di allenamento in gigante, ma spero di ricordare come si fa”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto, Mondiali 25 metri: Italia è oro nella staffetta 4X50
Deplano, Zazzeri, Frigo e Miressi precedono la Russia e l’Olanda
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 dicembre 2021
15:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ha vinto la medaglia d’oro nell staffetta 4X50 stile libero ai Mondiali in vasca corta che si stanno disputando ad Abu Dhabi.
Leonardo Deplano, Lorenzo Zazzeri, Manuel Frigo e Alessandro Miressi hanno chiuso la gara in 1’23″61, davanti alla Russia (1’23″75), secondo, e all’Olanda, terza in 1’23″78.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto, Mondiali 25m: oro argento e bronzo per Italia
Ad Abu Dhabi la 4×50 è campione. Arrivano altre due medaglie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 dicembre 2021
19:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La quarta giornata dei mondiali in vasca corta di Abu Dhabi porta altre, pesanti medaglie all’Italia, con un bottino che vede al momento tre ori (mai così tanti in una rassegna iridata sui 25m), quattro argenti e altrettanti bronzi.
L’obiettivo, ormai vicino, è superare i numeri di Shanghai 2006 (2-7-3).
Oggi, intanto, brilla l’oro nella 4×50 stile libero, ma ci sono anche l’argento di Lorenzo Mora nei 50 dorso e il bronzo di Thomas Ceccon nei 100 misti. La staffetta azzurra (Leonardo Deplano, Lorenzo Zazzeri, Manuel Frigo e Alessandro Miressi) chiude la gara in 1’23″61, davanti alla Russia (1’23″75) e all’Olanda (1’23″78). Solo quarti gli Stati Uniti, campioni uscenti e primatisti del mondo. in 1’23”81. E’ una medaglia d’oro mai vista per l’Italia che resta sul podio iridato quattro anni dopo il terzo posto di Hangzou (Condorelli, Vergani e gli stessi Zazzeri e Miressi). “Finalmente rimetto la mano davanti a tutti – spiega Miressi -. E’ una rivincita dopo la 4×100”. Lorenzo Mora conquista uno storico argento nei 50 dorso, il primo per l’Italia nella specialità. L’oro è andato al russo Kliment Kolenikov, mentre l’italiano divide l’argento col tedesco Christian Diener, avendo chiuso entrambi in 22’90. E’ quinto Michele Lamberti. “Non me l’aspettavo proprio e non pensavo neanche di nuotare questo tempo – le parole di Mora -. So di aver rischiato con la subacquea, quando l’ufficialità tardava ad arrivare ho tremato. Vice campione del mondo è tanta roba: non ci credo ancora”. Nella finale dei 100 misti, Ceccon mette da parte tatticismi e si prende un bronzo, primo podio iridato individuale della carriera. Il 20enne di Schio nuota il primato personale in 51”40, che gli basta per star dietro a Kolesnikov, al secondo oro di giornata, e l norvegese Tomoe Hvas, argento. “Sono contento per la medaglia, anche se potevo limare qualcosa – sottolinea Ceccon – ma sono un po’ stanco e qualcosa concedo”. Settimo posto per Marco Orsi. In vasca anche la 4×200 stile libero (Ciampi, Ceccon, Megli e Razzetti), che chiude quarta col primato italiano (6’51”48) la prova vinta dagli Usa davanti a Russia e Brasile. Quarto posto anche per Zazzeri nei 50 stile libero.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: torna il cross a Milano, vince Zoghlami
All’ippodromo Snai prima edizione della Cross Challenge
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 dicembre 2021
19:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano ritrova una campestre nazionale, sul percorso creato all’ippodromo Snai La Maura in una giornata di sole.
Nella prima edizione del “Milano Cross Challenge by Eset” conquistano il successo i due atleti più attesi, l’azzurro Ala Zoghlami e la slovena Klara Lukan che rispettano i favori del pronostico nei 5 chilometri di gara, su un terreno compatto reso impegnativo anche dai tratti sabbiosi di partenza e arrivo.

Il siciliano delle Fiamme Oro, nono in finale nei 3000 siepi alle Olimpiadi di Tokyo e campione italiano di cross corto, riesce ad avere la meglio in 15’16” al maschile con appena due secondi di vantaggio sull’emergente Dario De Caro del Battaglio Cus Torino, (15’18”), rientrato dagli Stati Uniti dove un paio di settimane fa si è reso protagonista di un netto progresso nei 5000 indoor. Poco distante, con 15’19” in terza posizione, completa il podio Yassin Bouih (Fiamme Gialle) che è stato il migliore degli azzurri nello scorso weekend all’Eurocross di Dublino.
Tra le donne ribadisce il suo feeling con i prati italiani la 21enne Lukan, già vincitrice a novembre del Carsolina Cross, alle porte di Trieste. Una settimana dopo l’argento continentale U23, è la slovena a imporsi in 17’34” davanti alla coetanea Giovanna Selva (Sport Project Vco). La giovane piemontese, protagonista della medaglia d’oro a squadre under 23 a Dublino con il team delle azzurre, finisce seconda in 17’47”. Per il terzo posto la tricolore del corto Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano, 17’56”), al rientro dall’infortunio che le ha impedito di esserci agli Europei.
Notevole la partecipazione all’evento con più di 500 atleti al via di ogni categoria, da quelle promozionali a partire dagli esordienti fino ai master, coinvolti in quattro ore di sfide sulla pista milanese del trotto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Conegliano manca bis mondiale, vince Istanbul
Il VakifBank di Giovanni Guidetti strappa il titolo alle Pantere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 dicembre 2021
23:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Niente bis per Conegliano, battuto 3-2 ad Ankara nella finale del mondiale per club dalle turche del Vakif, magistralmente guidate da Giovanni Guidetti, che hanno strappato il titolo alle Pantere.
Una vittoria meritata e più netta di quel che dice il punteggio.
Nella partita decisiva all’Imoco Volley sono venute meno alcune pedine fondamentali e se le venete allenate da Daniele Santarelli hanno raggiunto il tiebreak lo devono soprattutto a Paola Egonu, autrice di 35 punti. Lontane da certi numeri l’olandese De Kruijf (6), la bolzanina Folie (2) e la statunitense Plummer (10). Nella rivincita della finale di Champions giocata a Verona il primo maggio la formazione di Istanbul si è confermata fortissima in ogni parte del campo. Implacabile a muro (solo Egonu è riuscita a superarlo con una certa continuità), ma soprattutto con un attacco più imprevedibile, dominato dalla potentissima 22enne Isabelle Haak (28 punti). E quando Guidetti ha fatto rifiatare la svedese, ha comunque potuto fare affidamento sulle bordate delle americane Ogbobu (15) e Bartsch (8), della brasiliana Gabi (12). Mentre Santarelli non aveva armi di riserva all’altezza di Paola, giunta ormai spompata al tiebreak, perso 7-15. L’azzurra ha comunque fatto vedere perché il Fenerbahçe e proprio il VakifBank se la stiano contendendo con proposte di ingaggio a suon di milioni. Nella serata di Ankara ha superato i 100 punti realizzati nel mondiale per club. Nel set d’apertura, terminato 25-15 per la formazione turca, Haak ha subito iniziato a bombardare il campo avversario. La giovane opposta chiuderà i primi 23′ di gioco con uno score impressionante: 12 punti con il 73%. In avvio si sono visti anche tanti errori al servizio, ma equamente distribuiti. Le venete si riprendono dall’avvio shock, sospinte dalla Egonu che ha alzato il coefficiente di difficoltà dei suoi attacchi e, praticamente da sola, ha messo in difficoltà la difesa turca. Conegliano si è però dovuta sudare ogni punto perché la squadra di coach Guidetti ha continuato a sbagliare pochissimo. Comunque è arrivato l’1-1 (25-22). Nonostante la bolgia del tifo contro che scuote l’Ankara Sport Hall, il terzo parziale è rimasto in equilibrio fino all’11 pari, finché Gabi non ha ripreso a martellare e il Vakif è salito a +4. Alla fine è stata la Bartsch a chiudere un set infuocato: 22-25. Ma le Pantere non hanno mollato, vincendo il quarto set con lo stesso punteggio grazie all’orgoglio, con le difese di Sylla (in campo per Courtney) e De Gennaro ed agli attacchi tutta grinta di Vuchkova e della capitana azzurra. E’ ancora il tiebrak a decidere il mondiale tra Conegliano e VakifBank. Le turche partono forte (2-6) e non si fanno più riprendere. E’ ancora l’esperienza di Gabi a brillare, mentre le Pantere devono inseguire. Egonu, in riserva, sbaglia due volte ed è 6-13. Questa volta non riesce l’impresa come in Cina e il Vakifbank porta la coppa sul Bosforo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Caso Peng, tennista smentisce denunce di violenza sessuale
In intervista a media di Singapore esclude limitazioni movimento
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
20 dicembre 2021
03:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Peng Shuai ha negato di aver mai accusato qualcuno di averla aggredita sessualmente, assicurando di essere sempre stata nella sua casa di Pechino senza che i suoi movimenti fossero limitati.

La tennista cinese ha affrontato per la prima volta la questione di persona da quando è scomparsa dalla vista del pubblico all’inizio di novembre dopo che un post sul suo account Weibo verificato aveva accusato l’ex vicepremier Zhang Gaoli di abusi sessuali.
Peng ha parlato in una breve intervista avuta ieri con il quotidiano di Singapore in lingua cinese Lianhe Zaobao, a un evento a Shanghai della Federazione internazionale di sci fondo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Peng Shuai ha negato di aver mai accusato qualcuno di averla aggredita sessualmente, assicurando di essere sempre stata nella sua casa di Pechino senza che i suoi movimenti fossero limitati.

La tennista cinese ha affrontato per la prima volta la questione di persona da quando è scomparsa dalla vista del pubblico all’inizio di novembre dopo che un post sul suo account Weibo verificato aveva accusato l’ex vicepremier Zhang Gaoli di abusi sessuali.
Peng ha parlato in una breve intervista avuta ieri con il quotidiano di Singapore in lingua cinese Lianhe Zaobao, a un evento a Shanghai della Federazione internazionale di sci fondo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25 m; Cusinato, Razzetti e 4×50 mista in finale
Entrambe avanti le farfalle tricolori
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
09:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una finale per sorprendere ancora.
La 4×50 mista, primatista mondiale e campione europea in carica, apre la penultima mattina ad Abu Dhabi.
Una prestazione controllata per il quartetto italiano che chiude quinto in 1’33″60. Comanda la Russia campione uscente e vicecampione europea in 1’32″52. Quartetto rimescolato rispetto al crack del 3 novembre scorso: parte Lorenzo Mora, novello argento iridato, in 23″65, seguono Nicolò Martinenghi in 26″00, l’inedito Michele Lamberti a farfalla in 22″84 e Thomas Ceccon chiude in 21″11.
Terza finale su tre per Ilaria Cusinato. La ventunenne di Cittadella – tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto – nell’interregno tra Moreno Daga e Matteo Giunta che la preparerà da gennaio, conferma le buone sensazione destate durante tutto il campionato e chiude in 2’07″70.
Un posto al sole anche nei 400 misti. Alberto Razzetti parte alla scalata di un’altra ardua impresa. il Rocket man azzurro si regala la terza finale individuale, dopo l’oro nei 200 farfalla e il bronzo nei 200 misti, e promette battaglia in finale cui accede con un comodo sesto crono di 4’05″50. Razzo, allenato da Stefano Franceschi per Fiamme Gialle e Genova Nuoto My Sport, è argento continentale col primato italiano e ama le sfide forti.
La chimera si chiama podio. Intanto comanda il campione uscente, nonché miglior performer dell’anno, il poliedrico giapponese Daiya Seto con un rassicurante 4’00″84.
Entrambe avanti le farfalle tricolori. Elena Di Liddo è sesta in 56″95, mentre Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) passa sedicesima in 57″40 nei 100 farfalla. In testa la campionessa dei 100 dorso, l’eclettica big sister della ranista Sophie, la svedese Louise Hansson, in 56″04. “Rispetto al quinto posto di Hangzhou è cambiato tanto – spiega l’esperta pugliese primatista italiana allenata da Raffaele Girardi, quarta continentale a Kazan e già bronzo con la 4×50 mista – Sjoestroem si è concentrata più sui 50, quindi spazio ce n’è. Il tempo non è eccezionale; per accedere in finale servirà di più”. Ilaria Bianchi invece proverà a trovare stimoli e sensazioni nuovi; magari quelli che la resero la prima donna iridata in corta a Istanbul nel 2012.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alex Zanardi torna a casa a Natale
La maglie: ‘Stare in famiglia gli darà ancora più forza’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
14:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alex Zanardi passera’ Natale a casa, con i suoi familiari: lo ha annunciato Luca Pancalli, presidente del Comitato Olimpico, in apertura della cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, all’Auditorium Parco della Musica a Roma.
A poco piu’ di un anno e mezzo dal grave incidente in handbike, il cinquantacinquenne ex pilota e campione paralimpico ha lasciato l’ospedale e continuerà la riabilitazione in parte da casa.
La bella notizia (“meravigliosa, e’ la forza dello sport”, hanno commentato il presidente del Coni, Giovanni Malago’, e la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali), rilanciata da Pancalli e’ stata spiegata dalla moglie Daniela, sul sito della Bmw di cui Zanardi e’ brand ambassador.
“C’e’ un calore eccezionale attorno ad Alex – ha spiegato – e per questo abbiamo ritenuto giusto condividere questa bella notizia. Al tempo stesso chiediamo di rispettare la nostra privacy. Perché la nostra unica priorità è accompagnare Alex nel suo cammino con tutta la nostra energia”. Il recupero di Zanardi, che ha lasciato l’ospedale “alcuni giorni fa”, ha aggiunto la moglie, “continua ad essere un processo lungo”.
“Le battute d’arresto ci sono, il percorso di recupero e’ ancora lungo e non si possono fare previsioni. Ma Alex dimostra ripetutamente di essere un vero combattente”: cosi’ la moglie di Alex Zanardi. “Per lui – ha aggiunto in un’intervista al sito Bmw – è molto tornare dalla sua famiglia e nel suo ambiente familiare. Per un anno e mezzo ha visto sole me, nostro figlio e sua madre. Ora stare in famiglia gli dara’ ancora piu’ forza”. “Un passo importante – ha aggiunto la moglie di Zanardi, la cui famiglia abita in una villa a Noventa Padovana – è stato che Alex ha potuto lasciare l’ospedale qualche settimana fa e ora è tornato a casa con noi. Abbiamo aspettato a lungo che ciò accadesse e siamo molto felici che sia stato possibile ora, anche se in futuro ci saranno ancora dei soggiorni temporanei in cliniche speciali per effettuare misure di riabilitazione specifiche sul posto”. Negli ultimi mesi Alex Zanardi era stato ricoverato anche all’ospedale di Vicenza. “Come si è ambientato Alex a casa? Molto bene – aggiunge la moglie Daniela – Dopo il lungo periodo in ospedale è importante per lui tornare dalla sua famiglia e nel suo ambiente familiare. Bisogna anche considerare che, a causa della situazione pandemica, per un anno e mezzo Alex ha avuto intorno a sé solo persone con mascherine e dispositivi di protezione. Inoltre, a causa delle ampie e importanti misure di protezione in clinica, le possibilità di visita sono ovviamente molto limitate”. Cosa significa esattamente? Alex non ha incontrato amici e parte della famiglia per un anno e mezzo. Solo io, nostro figlio e la madre di Alex potevamo fargli visita, ma sempre solo una persona al giorno e solo per un’ora e mezza. Tutto questo non ha contribuito a rendere la situazione più facile per Alex. Aiuta quindi il fatto che ora sia a casa con noi, anche se attualmente può avere intorno solamente i familiari più stretti, dato che il numero di casi di Coronavirus sta aumentando di nuovo. Ma noi siamo con Alex tutto il giorno, lui è nel suo ambiente familiare e quindi può tornare un minimo alla normalità. Questo gli dà ulteriore forza. Siamo molto grati al personale medico delle cliniche in cui è stato curato. I medici, il personale sanitario, i terapeuti e tutti coloro che sono coinvolti hanno fatto tanto per Alex e continuano ad accompagnarci nella sua riabilitazione. Nelle cliniche Alex è in ottime mani, ma la sua casa è ancora la sua casa”. La moglie di Zanardi parla poi dei diversi programmi di recupero che “Alex ha seguito in ospedale proseguiranno a casa. Durante la settimana, un terapeuta lavora con lui su esercizi fisici, neurologici e logopedici. Per quanto riguarda la sua condizione fisica, ci sono molti progressi. Alex guadagna sempre più forza nelle braccia, che è aumentata molto. Ed eccetto l’ospedale, dov’era per molto tempo a letto, Alex ora passa la maggior parte della giornata sulla sedia a rotelle con noi. Si riposa solo un po’ nel pomeriggio, dopo pranzo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Anno d’oro sport, i collari del 2021 sono 53
Boom anche di palme ai tecnici, all’origine di tanti successi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 202119:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I campioni olimpici e paralimpici, le personalità che si sono contraddistinte per le politiche sportive e cinque società storiche, tra cui il Lecce Calcio.
Ma anche i tecnici – quest’anno tantissimi – alle spalle di un anno davvero d’oro per lo sport italiano.
In tutto, sono ben 53 i Collari d’Oro assegnati oggi alla tradizionale parata di fine anno che consegna le massime onorificenze dello sport italiano.
Al termine di un anno da incorniciare e che ha visto l’Italia trionfare in ogni disciplina. Dall’uomo più veloce del mondo Marcell Jacobs, a quello che salta più in alto Gimbo Tamberi, passando per gli altri olimpionici della staffetta Tortu-Desalu-Patta e i fenomeni della marcia Palmisano e Stano, e poi gli altri ori di Tokyo oltre alla campionessa mondiale su strada Elisa Balsamo, il re della Parigi-Roubaix Colbrelli e i campioni del mondo della canoa kayak Craciun-Santini e della ginnastica corpo libero Nicola Bartolini. Da Bebe Vio a Simone Barlaam, da Bocciardo ad Ambra Sabatini, Cecchetto, Mazzone, Porcellato e tanti altri eroi delle Paralimpiadi di Tokyo 2020.
La crema dello sport italiano premiata dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, alla presenza della sottosegretaria con delega allo sport Valentina Vezzali e delle più alte cariche sportive, come il presidente del Coni Giovanni Malagò a quello del Cip Luca Pancalli:

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tra le personalità premiate, anche il presidente del Cio, Thomas Bach, per le politiche intraprese a favore della promozione del mondo olimpico e dei valori su cui si fonda. Insieme a lui saranno premiati anche Marco Tronchetti Provera, Maurizio Bertelli, Franco Chimenti e cinque società, la Ginnastica Virtus Gallarate, l’Unione Sportiva Lecce, lo Sci Club Gardena, il Circolo Nautico Stabia e il Circolo della Vela Sicilia, oltre all’Istituto per il Credito Sportivo e alla Fondazione Terzo Pilastro.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Di seguito tutti i Collari d’Oro.
OLIMPICI: Vito Dell’Aquila (Taekwondo, Campione olimpico -58 kg), Federica Cesarini e Valentina Rodini (Canottaggio, Campionesse olimpiche Doppio Pesi Leggeri), Caterina Marianna Banti e Ruggero Tita (Vela, Campioni olimpici Nacra 17), Gianmarco Tamberi (Atletica Leggera, campione olimpico Salto in Alto), Lamont Marcell Jacobs (Atletica Leggera, campione olimpico 100 m e Staffetta 4 x 100 m), Eseosa Fostine Desalu, Lorenzo Patta e Filippo Tortu (Atletica, Campioni olimpici Staffetta 4 x 100 m), Antonella Palmisano (Atletica Leggera, campionessa olimpica Marcia 20 km), Massimo Stano (Atletica Leggera, campione olimpico Marcia 20 km), Luigi Busà (Karate, campione olimpico Kumite 75 kg), Simone Consonni (Ciclismo, Campione Olimpico e Campione Mondiale – Pista Inseguimento a squadre), Filippo Ganna (Ciclismo, Campione Olimpico e Mondiale Pista inseguimento a squadre, Campione Mondiale Strada Cronometro Individuale 2020 e 2021), Francesco Lamon (Ciclismo, campione olimpico Pista inseguimento a squadre), Jonathan Milan (Ciclismo, Campione Olimpico e Campione Mondiale – Pista Inseguimento a squadre), Liam Bertazzo (Ciclismo, Campione Mondiale – Pista Inseguimento a squadre), Elisa Balsamo (Ciclismo, Campionessa Mondiale – Strada Gara in linea individuale), Sonny Colbrelli (Vincitore della Parigi-Roubaix), Nicolae Craciun e Daniele Santini (Canoa Kayak, Campioni Mondiali – Velocità C2 m 500), Nicola Bartolini (Ginnastica Artistica, Campione Mondiale Corpo Libero).
COLLARI D’ORO PARALIMPICI: Francesco Bocciardo (Nuoto, Campione Paralimpico – 100 m e 200 m Stile Libero S5 ), Carlotta Gilli (Nuoto, Campionessa Paralimpica – 100 m Farfalla S13 e 200 m Misti Ind. SM13), Stefano Raimondi (Nuoto, Campione Paralimpico – 100 m Rana SB9), Simone Barlaam (Nuoto, Campione Paralimpico – 50 m Stile Libero S9), Arjola Trimi (Nuoto, Campionessa Paralimpica – 100 m Stile Libero e 50 m Dorso S3), Vittoria Bianco (Nuoto, Campionessa Paralimpica – Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Xenia Francesca Palazzo (Nuoto, Campionessa Paralimpica – Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Alessia Scortechini (Nuoto, Campionessa Paralimpica – Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Giulia Terzi (Nuoto, Campionessa Paralimpica – 100 m Stile Libero S7 e Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Antonio Fantin (Nuoto, Campione Paralimpico – 100 m Stile Libero S6), Ambra Sabatini (Atletica Leggera, Campionessa Paralimpica – 100 m T63), Paolo Cecchetto (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbike Staffetta H1-5 e Campione Mondiale – Handbike Prova a Cronometro H3), Luca Mazzone (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbyke Staffetta H1-5 e Campione Mondiale – Handbyke Prova a Cronometro e in Linea H2), Diego Colombari (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbyke Staffetta H1-5), Francesca Porcellato (Ciclismo, Campionessa Mondiale – Prova a Cronometro H3), Fabio Anobile (Ciclismo, Campione Mondiale – Prova in Linea C3), Fabrizio Cornegliani (Ciclismo, Campione Mondiale – Prova a Cronometro H1), Beatrice Maria Vio (Scherma, Campionessa Paralimpica – Fioretto Individuale Cat. B)
COLLARI D’ORO SOCIETÀ SPORTIVE: Ginnastica Virtus Gallarate ASD, Unione Sportiva Lecce Spa, Sci Club Gardena AD, Circolo Nautico Stabia SSD, Circolo della Vela Sicilia ASD, Istituto per il Credito Sportivo e Fondazione Terzo Pilastro Internazionale
COLLARI D’ORO PERSONALITÀ Thomas Bach, Marco Tronchetti Provera, Patrizio Bertelli, Franco Chimenti.
PALME D’ORO AL MERITO TECNICO Claudio Nolano (DT Taekwondo), Michele Marchesini (DT Vela), Gabriele Bruni (Vela), Antonio La Torre (Dt Atletica Leggera), Marco Tamberi (Atletica Leggera, allenatore di Gianmarco Tamberi), Paolo Camossi (Atletica Leggera, allenatore di Lamont Marcell Jacobs), Sebastian Bacchieri (Atletica Leggera, allenatore di Eseosa Fostine Desalu), Francesco Garau (Atletica Leggera, allenatore di Lorenzo Patta), Salvino Tortu (Atletica Leggera, allenatore di Filippo Tortu), Filippo Di Mulo (Atletica Leggera, allenatore della 4×100), Patrizio Parcesepe (Atletica Leggera, allenatore di Antonella Palmisano e Massimo Stano), Pierluigi Aschieri (DT Karate), Claudio Guazzaroni (Karate, allenatore di Luigi Busà), Roberto Mancini (CT Nazionale di calcio campione d’Europa), Davide Mazzanti (CT Nazionale femminile di Pallavolo), Ferdinando De Giorgi (CT Nazionale maschile di Pallavolo)
PALMA D’ORO AL MERITO TECNICO Vincenzo Duminuco (Responsabile Tecnico Atletica Leggera), Jacopo Boscarini (Atletica Leggera, tecnico di Ambra Sabatini), Enrico Testa e Federica Fornasiero (Nuoto Paralimpico), Matteo Poli (Nuoto, Allenatore di Antonio Fantin), Marcello Rigamonti (Nuoto, Allenatore di Stefano Raimondi e Xenia F. Palazzo), Andrea Grassini (Nuoto, Allenatore di Carlotta Gilli), Micaela Biava (Nuoto, Allenatrice di Arjola Trimi e Giulia Terzi), Simone Vanni (Scherma, Responsabile Tecnico Nazionale di fioretto), Simone Mazzoni (Scherma, allenatore di Bebe Vio).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Collari d’Oro a canottaggio e omaggio Giampiero Galeazzi
Malagò: ‘Giampiero grande amico, sicuro che ci sta guardando’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
11:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alla cerimonia di consegna dei Collari d’Oro in corso all’Auditorium Parco della Musica di Roma, l’omaggio a Giampiero Galeazzi.
Il cameo al giornalista sportivo scomparso alcune settimane fa, è avvenuto in occasione della premiazione della coppia d’oro olimpica femminile Cesarini-Rodini.
Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha detto: “Galeazzi era un grande amico, ha avuto il merito di aver consacrato questo sport, ma era andato anche oltre la singola disciplina rendendo popolari tanti sport. È stato un grande, è stato unico. Lo abbracciamo, sono sicuro che ci sta guardando e si sta divertendo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs ‘lavoro per un 2022 come il 2021’
‘Proverò i 200 nelle gare outdoor in Italia’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
11:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sto lavorando per far sì che il 2022 sia un altro 2021.
Sono veramente emozionato di essere qui oggi.

Replicare l’anno non sarà facile” lo ha detto il campione olimpico Marcell Jacobs arrivando alla cerimonia di consegna dei Collari d’Oro presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma sul momento dell’Italia. Sugli obiettivi nel nuovo anno ha aggiunto: “Mi sto preparando molto, soprattutto mentalmente, sui 200. Non so ancora la data, ma sicuramente li proverò in Italia nelle prime gare outdoor. Sfida a Bolt? Andiamoci piano. I 200 sono funzionali per puntare alla mia gara che sono i 100
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Nadal è positivo al Covid
Spagnolo appena tornato da Abu Dhabi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
18:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ex numero 1 del tennis Rafael Nadal ha annunciato di essere risultato positivo al Covid-19 al suo ritorno dal torneo di esibizione di Abu Dhabi.
“Sono risultato positivo a un test PCR che è stato effettuato quando sono arrivato in Spagna”, ha detto il giocatore su Twitter.

“Confinato” in casa, il giocatore indica, a meno di un mese dall’Australian Open, che il suo “programma” dipenderà dai suoi progressi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per Alex Zanardi Natale a casa
L’annuncio ai Collari d’Oro Coni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
12:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alex Zanardi passera’ Natale a casa, con i suoi familiari: lo ha annunciato Luca Pancalli, presidente del Comitato Olimpico, in apertura della cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, all’Auditorium Parco della Musica a Roma.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coni: guasto all’aereo, Bach perde Collari d’Oro a Roma
Il numero uno del Cio era tra gli insigniti del premio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
12:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A causa di un guasto all’aereo che lo avrebbe dovuto portare a Roma, il presidente del Cio Thomas Bach non potrà presenziare alla cerimonia di consegna dei collari d’oro del Coni in corso all’Auditorium ‘Parco della Musica’ di Roma.
Il numero uno del Comitato olimpico internazionale era tra gli insigniti del premio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moglie Zanardi, ‘Alex vero combattente,a casa ancora di più’
“Percorso di recupero lungo, stare in famiglia spinta ulteriore”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
12:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Le battute d’arresto ci sono, il percorso di recupero e’ ancora lungo e non si possono fare previsioni.
Ma Alex dimostra ripetutamente di essere un vero combattente”: cosi’ la moglie di Alex Zanardi, Daniela, ha commentato il ritorno a casa del campione paralimpico di handbike a un anno e mezzo dal grave incidente durante una gara, dopo uno scontro con un camion.
“Per lui – ha aggiunto in un’intervista al sito Bmw – è molto tornare dalla sua famiglia e nel suo ambiente familiare. Per un anno e mezzo ha visto sole me, nostro figlio e sua madre. Ora stare in famiglia gli dara’ ancora piu’ forza”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bebe Vio ‘Io una delle tante medaglie di Tokyo’
“Sport unica cosa che aiuta a superare ogni tipo di barriera”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
12:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Io un simbolo, ma sono una delle tante medaglie paralimpiche di Tokyo”, lo ha detto Bebe Vio durante la cerimonia di consegna dei Collari d’Oro presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.
“Sono una delle persone più innamorate dello sport – ha continuato l’oro nel fioretto – .
Io sono stata fortunata perché ho avuto subito a disposizione protesi e carrozzina Era doveroso iniziare ad aiutare i ragazzi a fare sport, è l’unica cosa che ti aiuta a superare ogni tipo di barriera”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Draghi: ‘Anno straordinario sport, trionfi non bastano mai’
‘Ma dobbiamo saper apprezzare vittorie, tifosi le ricordano tutte’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
18:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Con la premiazione degli olimpionici della vela Ruggero Tita e Caterina Banti, seguiti dalla medaglia d’oro olimpica del taekwondo Vito Dell’Aquila, prima conquistata dall’Italia a Tokyo, ha preso il via la cerimonia di consegna dei Collari d’Oro 2021 all’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Anche il presidente del Consiglio, Mario Draghi, alla cerimonia della consegna dei Collari d’Oro del Coni.
Il premier e’ salito sul palco dell’Auditorium Parco della Musica, mentre ricevevano il riconoscimento gli ori dell’atletica a Tokyo.
“È un grandissimo piacere essere qui per celebrare i tanti successi dello sport italiano.
Hho avuto modo di congratularmi personalmente con molti di voi. Ho uno splendido ricordo degli incontri a Palazzo Chigi. E sono felice di potervi rinnovare le mie congratulazioni prima di salutarci per Natale”, ha detto Draghi. “Si è parlato molto dell’anno straordinario vissuto dallo sport italiano. Sono certo che per voi, come per tutti i campioni, i trionfi non bastino mai. Dobbiamo però saper apprezzare le vittorie quando avvengono. I tifosi, me compreso, le ricordano tutte”.
“Sono stato educato a fare sport fin da bambino, per un periodo l’ho fatto anche con spirito agonistico e mi ha lasciato una traccia indelebile. Fare sport a livello agonistico, a qualunque livello, è profondamente educativo, lascia un ricordo che rimane per tutta la vita”.
“La nazionale di calcio maschile, tornata vincente dagli europei. Le nazionali di pallavolo femminile e maschile, anche loro campioni d’Europa. Le quaranta medaglie alle Olimpiadi e le sessantanove alle Paralimpiadi, mai così tante. Le rimonte in curva, agli abbracci a fine gara, ai rigori segnati e parati – ha detto ancora Draghi -. Con il tricolore che accompagnava ogni vostra esultanza e celebrazione. Siete entrati nella storia, e avete portato con voi tutto il Paese. Ve ne siamo grati – e siamo grati ai vostri allenatori, alle vostre società, ai vostri cari”.
“Lo sport è un elemento talmente importante che può avere dignità costituzionale. Quando pensiamo a cos’è più caratteristico della nostra formazione della nostra vita pensiamo di dare una dignità costituzionale. Lo stesso vale per l’ambiente: elementi non presenti quando fu scritta Costituzione”, lo ha detto il premier Draghi rispondendo alla domanda sulla possibilità di inserire lo sport all’interno della Costituzione italiana durante la cerimonia di consegna dei Collari d’Oro all’Auditorium di Roma.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il 2022? Si prospetta un anno altrettanto importante per lo sport”: lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagó arrivando alla cerimonia di consegna dei Collari d’Oro presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. “Questo premio significa che è il momento conclusivo di una stagione che ha fatto grande l’Italia nello sport”, ha concluso il numero uno del Coni.
“Sono grato della presenza del presidente del Consiglio a questa cerimonia e in tale occasione sottolineo che nel 2021 l’Italia ha superato nello sport tutte le altre Nazioni, a parte gli Stati Uniti, che sono ormai irraggiungibili. E’ un traguardo storico, essere secondi nel pianeta su oltre duecento comitati olimpici. E’ una cosa unica”, ha detto poi Malagò, nel corso della cerimonia per la consegna dei Collari d’oro 2021 all’Auditorium di Roma.
“L’umore è buono, questo è lo sport. Si possono fare cose bellissime e poi pareggiare come è successo a noi, abbiamo ancora le nostre possibilità di andare al Mondiale”, ha detto il ct Mancini sul momento dell’Italia. “Speriamo che il 2022 sia migliore del 2021. Vittoria Mondiali? Intanto qualifichiamoci”, ha concluso.
“Credo che il Governo stia adottando ogni mezzo per salvaguardare tifosi, non escludo questa misura: se verrà fatta sarà per tutelare la salute di chi va allo stadio”, dice la sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali arrivando alla cerimonia di consegna dei Collari d’Oro presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma sulla possibilità che venga introdotto l’obbligo di tampone oltre al vaccino per accedere allo stadio. “Auspico che in legge di bilancio si trovino coperture certe. Scuola e sport sono fondamentali. Sono certa che il Governo troverà le misure giuste”, ha aggiunto in merito alle novità sull’inserimento del docente di educazione motoria nella scuola primaria.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25 m; bronzo Italia con la 4×50 mista
Record storico medagliere con 3 ori, 4 argenti e 5 bronzi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
15:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Italnuoto protagonista ai campionati mondiali in vasca corta, in svolgimento ad Abu Dhabi.
La 4×50 mista maschile si prende il bronzo in 1’30″78 con le frazioni di Lorenzo Mora in 23″24, Nicolò Martinenghi in 25″30, Matteo Rivolta in 21″95 e Lorenzo Zazzeri in 20″29.
Adesso il medagliere conta 3 ori, 4 argenti e 5 bronzi: record storico che eguaglia anche il numero di medaglie conquistate a Shanghai 2006 (2-7-3).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Collari d’Oro: insignito Ics, Abodi ‘consacra nostro ruolo’
‘Funzione di sviluppo straordinaria e unica al mondo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
16:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Collare d’oro è “un’onorificenza che va non solo a chi oggi ha il privilegio di lavorare nella banca, ma anche a tutti coloro che sono stati prima di noi gli interpreti, a tutti i livelli, di questa meravigliosa ‘staffetta’ lavorativa”.
Lo ha detto Andrea Abodi, presidente dell’Istituto per il credito sportivo a cui è stato consegnato oggi il Collare d’oro, la massima onorificenza sportiva.
“A quattro giorni dal 64° compleanno della Banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura – ha rilevato Abodi – il Collare d’Oro consacra il ruolo, straordinario e unico al mondo, di uno strumento nato grazie alla lungimiranza del Governo nel 1957 e nobilitato dal lavoro quotidiano di centinaia di donne e uomini, competenti e appassionati, che oggi sentiamo l’orgoglio di rappresentare”. Abodi ha ripercorso la storia dell’Ics, nato con i Giochi olimpici e paralimpici di Roma 1960 e che negli anni “ha contribuito a finanziare la riqualificazione, l’ammodernamento e la costruzione degli impianti sportivi della nazione, luoghi di aggregazione, inclusione e coesione, in grado di promuovere la pratica sportiva nel territorio, permettendo, al tempo stesso, alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi, di inseguire i propri sogni sui palcoscenici più prestigiosi dello Sport internazionale. Un lavoro di cui andiamo fieri, perché se il futuro è la porta, il passato ne è la chiave”, ha concluso il numero uno dell’Ics.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bocce: Mb Fib Award, la consegna degli ‘oscar’ a Fano
Presidente De Sanctis, il nostro mondo è in continua crescita
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
16:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Serata di gala a Fano (Pesaro-Urbino) per la 40/a edizione del premio “MB FIB Award”, l’Oscar delle bocce, alla presenza delle autorità sportive e istituzionali, tra le quali il vice presidente del Comitato italiano paralimpico, Roberto Novelli, e il consigliere di Sport e Salute Spa, Simona Cassarà, la quale ha confermato che “la settimana prossima si chiuderà il capitolo della contribuzione”.

Il premio è stato consegnato ai campioni delle tre specialità, ai giornalisti, a tutti i dirigenti societari, agli arbitri, agli sponsor, protagonisti dell’ultima stagione sportiva, e ai tecnici che si sono impegnati nella valorizzazione e promozione della disciplina boccistica sul territorio.

Il presidente della Federazione italiana bocce, Marco Giunio De Sanctis, ha assicurato che il mondo delle bocce, in Italia, è in continua crescita e troverà sempre più spazio nelle scuole e nelle istituzioni interessate: “Gran parte del merito va al Consiglio Federale che, dopo aver emanato le linee guida sullo sport delle bocce in sicurezza, con grande coraggio e lungimiranza, dal gennaio 2021 ha programmato una ripartenza graduale, grazie alla quale, nella seconda parte dell’anno, siamo tornati quasi alla normalità. Abbiamo un grande futuro se saremo tutti più uniti e crederemo nelle enormi potenzialità della federazione”, ha concluso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: De Aliprandini 2/o in gigante Alta Badia, vince Odermatt
Per la squadra italiana uomini e’ il primo podio stagionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
18:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Finalmente l’azzurro Luc aDe Aliprandini ce l’ha fatta salire sul podio in coppa del mondo: secondo in 2.27.08 nel gigante2 di Alta Badia, esattamente 5 anni ed un giorno dopo l’ultimo podio italiana con Floriana Eisath 3/o, sempre su questa pista.
ha vinto, quarto successo stagionale lo svizzero Marco Odermatt in 2.26.07.
Terzo il tedesco Alexander Schmid in 2.27.16, 27 anni ed anche per lui primo podio in carriera. Per la squadra italiana uomini quello di Luca De Aliprandini e’ il primo podio stagionale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Zucco vince per Kot, ‘ora sogno l’Europeo’
Piemontese infiamma tifosi di casa battendo georgiano Gujejiani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VERBANIA
20 dicembre 2021
18:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Palazzetto dello Sport di Verbania ha festeggiato la vittoria del campione italiano dei Supermedi Ivan Zucco contro il pugile georgiano Giorgi Gujejiani, per Ko tecnico al quarto round di un match dominato fin dalle prime battute.

“E’ stato un match duro, ho affrontato un avversario ostico e anche scorretto – il commento di Zucco -, richiamato anche dall’arbitro per delle testate e per dei colpi sotto la cintura.

È stato un evento bellissimo, con il palazzetto pieno al massimo della sua capienza in questo periodo di Covid, con quasi 600 persone presenti”. “Questa prestazione mi è servita per arrivare carico alla difesa del titolo italiano che farò nei primi mesi del 2022 – ha concluso Zucco -, contro Alessandro Goddi. Sarà un 2022 di fuoco, spero anche di fare il match per l’Europeo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto, Mondiali 25m: bronzi da Rivolta e 4×50 mista
Nella penultima giornata della rassegna podi per l’Italia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
19:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La penultima giornata dei campionati mondiali di nuoto in vasca corta, ospitati ad Abu Dhabi, porta due bronzi come nuovo bottino al medagliere dell’Italia, che conta ora 13 medaglie (tre ori, quattro argenti e sei bronzi), primato per tale rassegna iridata.
A centrare il podio sono la 4×50 mista, primatista mondiale e campione d’Europa in carica, che nella gara di apertura finisce alle spalle di Russia e Stati Uniti, che hanno diviso l’oro ex aequo, e Matteo Rivolta nella 50 farfalla, con record italiano.
Ci sono poi i primati tricolore di Razzetti, quarto nella 400 misti e primo italiano a scendere sotto i 4′ nella 400 misti, e di Alessandro Miressi nei 100sl. La medaglia di Lorenzo Mora, Nicolò Martinenghi, Matteo Rivolta e Lorenzo Zazzeri dimostra solidità e qualità ma ha anche un sapore agrodolce, perchè forse qualcosina in più si poteva fare, considerato il tempo di 1’30″78, buono ma lontano dal primato stabilito agli Europei di Kazan (1’30”14). “Sapevamo che era difficile vincere – sottolinea Martinenghi, argento nei 100 rana e bronzo con le 4×50 mista mixed e 4×50 mista -. Abbiamo disputato una buona gara e il record è salvo”. Deluso Mora: “Purtroppo non ho avvicinato il tempo dell’argento, mi dispiace perché avrei reso la squadra ancora più competitiva. Il bronzo ci soddisfa, ma personalmente avrei potuto dare di più”. Il milanese Rivolta si consola da sè con il bronzo nei 50 farfalla dopo l’oro nei 100 e con tanto di primato italiano in 22’02. Scende sotto ai 22″ il 41enne brasiliano Nicholas Santos – al terzo titolo – che precede Dylan Carter, di Trinidad e Tobago. “Sono molto contento della prestazione; tre centesimi in meno sarebbe stato ancora più bello, ma dopo la staffetta, dove avevo nuotato contratto, ho cambiato passo mentalmente e disputato una gara molto bella”. Rivolta è riuscito a coniugare sport e studio, essendo prossimo alla laurea magistrale in Economia. “Finora è stata una carriera emozionante; i bilanci si fanno alla fine, ancora ho obiettivi da raggiungere”. Domani, nell’ultima giornata, Miressi parteciperà alla finale dei 100sl dove non ci sarà il rivale Kliment Kolesnikov e quindi punta al colpo grosso: “Ho voluto subito mettere in chiaro le cose e quindi ho tirato sino alla fine. Sarà una bella finale”. Passano il turno, seppur con ambizioni diverse, anche Nicolò Martinenghi nei 50 rana, Elene Di Liddo nei 100 farfalla e Silvia Di Pietro nei 50 stile libero.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: Bertelli, Collare d’Oro per impegno con Luna Rossa
Prestigioso riconoscimento per patron del team di America’s Cup
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 dicembre 2021
20:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono molto onorato di avere ricevuto questo riconoscimento che premia non solo il mio impegno personale nella vela, ma anche quello del team di Luna Rossa che, negli anni, si è dedicato con passione e professionalità a portare avanti le sfide per la Coppa America di vela”.
Così il patron di Luna Rossa, Patrizio Bertelli, commenta l’assegnazione del Collare d’oro al merito sportivo, per il suo “impegno e supporto allo sviluppo della vela italiana”.
L’evento è andato in scena a Roma, presso l’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone”, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, che ha consegnato personalmente il collare a Patrizio Bertelli.
Sul palco, insieme al premier Draghi, il presidente del Coni, Giovanni Malagò, il sottosegretario con delega allo Sport, Valentina Vezzali, e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. Tanti i protagonisti dello sport italiano premiati nel corso dell’evento: tutti i campioni olimpici e paralimpici di Tokyo 2020, i campioni delle discipline olimpiche, società e personalità sportive.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25 m; Mora, Fangio e staffette miste in finale
Ultimo giorno di gare ad Abu Dhabi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
10:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dorso, rana e staffette hanno chiuso il programma dell’ultima sessione di batterie all’Ethiad Arena di Abu Dhabi, dove si svolgono i mondali di nuoto in vasca corta.
Lorenzo Mora, primatista italiano dei 200 dorso, nella seconda batteria ha lasciato sfogare il portoricano Morales Miranda, in testa per tre quarti di gara, per poi batterlo nel finale.
Il ventitreenne di Carpi va in finale con il quinto tempo (1’51″58) e ambizioni da podio. Eliminato, invece, Michele Lamberti.
Nelle eliminatorie dei 200 rana col quarto crono si è qualificata Francesca Fangio, alla prima finale iridata, chiudendo in 2’20″53 una batteria nuotata accanto alla campionessa dei 100, la britannica Molly Renshaw (2’20″33, terza).
In finale anche la staffetta mista 4×100 maschile, seconda nella propria batteria in 3’25″58, davanti gli Stati Uniti campioni uscenti (3’25″97). Il quartetto azzurro è composto Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Alberto Razzetti e Lorenzo Zazzeri. In testa i primatisti mondiali della Russia (3’25″01).
Azzurri davanti agli Stati Uniti anche nella staffetta 4×100 mista femminile. Terzo crono (3’53″68) per Silvia Scalia, Martina Carraro, Ilaria Bianchi e Costanza Cocconcelli. Nel pomeriggio cercheranno di difendere il terzo gradino del podio conquistato ad Hangzhou tre anni fa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Viviani, “dopo Covid l’Italia ha cambiato marcia”
“La gestione della pandemia ci ha dato motivazione in più”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
12:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Vogliamo sempre fare meglio, battuti questi record pensiamo a come ribatterli.
L’Italia dello sport quest’anno ha cambiato marcia, essere secondi dietro gli Usa quanto a titoli vinti è la dimostrazione che si è fatto qualcosa di fantastico.
Se guardi il mappamondo ti chiedi come sia possibile”. Lo ha detto il ciclista azzurro Elia Viviani a margine del Giro d’onore 2021 in corso a Spazio Novecento a Roma.
“La gestione del Covid ha avuto la sua importanza. Da quella situazione l’Italia ne è uscita bene, c’è stata la massima apertura da parte del governo. E ricordo che in quel momento lo sport è stato un problema, perché tutti volevano fare attività.
Tutto questo ci ha dato una motivazione in più dopo essere stati per tanto tempo rinchiusi, ci ha dato quella voglia di ripartire. Ha alzato il livello della qualità di tutti gli eventi e questo ci ha contraddistinto”, ha concluso il campione olimpico dell’omnium a Rio 2016 e bronzo a Tokyo 2020.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Manovra:Comitato 4.0,in Legge di Bilancio sport in secondo piano
‘Drammatico andare avanti così’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
12:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Governo del premier Draghi pensi anche allo sport.
È l’appello lanciato dal Comitato 4.0, costituito da Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro, Umberto Gandini, presidente Lega Basket Seria A, Pietro Basciano, presidente Lega Nazionale Pallacanestro, Massimo Righi, presidente Lega Pallavolo Serie A, e Mauro Fabris, presidente Lega Pallavolo Serie A Femminile.

Un appello che arriva proprio durante la fase clou della Legge di Bilancio per ribadire l’urgenza delle società sportive di essere sostenute. “Siamo allo sfinimento, abbiamo manifestato alla sottosegretaria Vezzali così come a tutte le forze parlamentari le nostre necessità, dal credito di imposta sulle sponsorizzazioni alla dilazione delle scadenze fiscali fino al fondo perduto derivante dalla chiusura degli impianti e dalla riapertura solo parziale – dichiara il Comitato 4.0 – Tuttavia i segnali di queste ore non sono incoraggianti, abbiamo il serio timore che lo sport venga messo in secondo piano e questo vorrebbe dire far saltare definitivamente società sportive già in affanno e, di conseguenza, la funzione sociale che esse svolgono”.
Il Comitato 4.0. ha sempre, e continua a farlo, messo al primo posto il rispetto della salute. Nel contempo esprime anche forte preoccupazione per l’ipotesi di sottoporre a tampone i tifosi già dotati del green pass rafforzato. “Se anche stadi e palazzetti dovessero essere interessati dal provvedimento sarebbe drammatico. Se così fosse, dopo oltre un anno con stadi e palazzetti chiusi e senza misure strutturali, allo sport verrebbero chiesti ulteriori sacrifici che non è in grado di fare. Senza contare che anche quel poco che è stato ottenuto, come il bonus tamponi, ha subìto fortissimi rallentamenti e illogici ostacoli burocratici tali per cui non vediamo ancora un euro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Zanardi: Pancalli, lui a casa più bel regalo sport italiano
N.1 Cip, è nostro patrimonio, beneficerà serenità famiglia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
12:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una meravigliosa notizia che attendevamo da tempo.
Il più bel regalo per lo sport italiano, perché Alex è un patrimonio per tutti noi.
Alex beneficerà della serenità della famiglia”. Così il presidente del Cip Luca Pancalli a margine del Giro d’onore della Federciclismo a Spazio Novecento a Roma.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Golden Gala; ecco le specialità per il 2022
Al maschile 100 metri, 400, 5000, 3000 siepi, alto, peso e disco
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
13:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sette specialità al maschile e sette al femminile, valide per qualificarsi alle finali.
Più due prove aggiuntive che arricchiscono ulteriormente lo spettacolo.
La Wanda Diamond League ha comunicato le specialità scelte per il prossimo anno dagli organizzatori dei meeting del principale circuito mondiale. Quattordici le “Diamond disciplines” in programma al Golden Gala Pietro Mennea: al maschile 100 metri, 400, 5000, 3000 siepi, alto, peso e disco; al femminile 200 metri, 800, 1500, 100hs, 400hs, asta e lungo.
In queste specialità, le stelle mondiali dell’atletica e gli assi azzurri andranno alla ricerca dei punti necessari per approdare alla doppia giornata di finale a Zurigo (7-8 settembre). In aggiunta, nella tappa italiana di giovedì 9 giugno, manifestazione che intende dare il massimo risalto al momento straordinario dell’atletica azzurra dopo le cinque medaglie d’oro di Tokyo, sarà inserita la prova extra dei 200 metri maschili e nel pre-programme una prova combinata di marcia maschile-femminile. La Diamond League 2022 inizierà il 13 maggio da Doha (Qatar) e sarà articolata in tredici meeting di qualificazione e una doppia finale, al Weltklasse in Svizzera, l’unica tappa nella quale si gareggerà in ognuna delle trentadue specialità per decretare i vincitori del Diamond Trophy: Gianmarco Tamberi è stato il primo (e finora unico) azzurro a vincere il Diamante, quest’anno, a settembre, dopo il trionfo alle Olimpiadi di Tokyo. Dopo Doha il circuito farà tappa a Birmingham (21 maggio), a Eugene (28 maggio) nello stadio dei prossimi Mondiali, e a Rabat (5 giugno) prima del Golden Gala. A giugno le star dell’atletica si ritroveranno anche a Oslo (il 16), a Parigi (il 18) e a Stoccolma (il 30). Dopo i Mondiali, in scena le altre tappe, a partire dalle due cinesi (Shanghai il 30 luglio, annunciata oggi la novità Shenzhen per il 6 agosto), quindi Montecarlo il 10 agosto. E dopo gli Europei di Monaco di Baviera, la Diamond League prosegue a Losanna (26 agosto) e a Bruxelles (2 settembre) prima del gran finale a Zurigo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Romeo (Lega), in Manovra 20mln per l’Autodromo di Monza
Via libera in commissione Bilancio all’emendamento
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
14:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato approvato in commissione Bilancio del Senato un emendamento della Lega per destinare 20 milioni di euro all’Autodromo di Monza.
“Per i 100 anni dell’Autodromo, monumento nazionale dell’automobilismo italiano, è stato approvato in commissione l’emendamento della Lega che destina risorse all’impianto – ha spiegato in una nota il capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo -: 5 milioni per il 2022 e 15 milioni per il 2023.
Ora attendiamo il placet definitivo dell’aula nelle prossime 48 ore”.
Le risorse serviranno all’ammodernamento in vista della ricorrenza e per il Gran Premio di F1. “Avere una struttura all’avanguardia per un impianto simbolo in tutto il mondo è un biglietto da visita per Monza, per la Lombardia e per tutto il Paese”, ha concluso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto, Mondiali 25m: Paltrinieri perde podio e record mondo 1.500
Solo quarto l’azzurro. Oro e nuovo primato per Wellbrok
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
16:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Delusione per Gregorio Paltrinieri nella finale dei 1500 stile libero ai mondiali in vasca corta di Abu Dhabi.
L’azzurro ha concluso la sua gara al quarto posto (14’21″00).
L’oro è andato al tedesco Florian Wellbrock con il tempo di 14’06″88, che è anche il nuovo record del mondo strappato proprio a Paltrinieri. Secondo posto per il tunisino Hafnaoui in 14’10″94, terzo posto all’ucraino Romanchuk in 14’11″47. Quinto posto per l’altro azzurro in gara, Domenico Acerenza (14’24″31).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25m, Miressi oro e record italiano nei 100sl
artinenghi argento nei 50 rana. Oro Italia anche nella staffetta 4×100 mista
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
18:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alessandro Miressi è campione del mondo dei 100sl in vasca corta.
Ad Abu Dhabi, nell’ultima giornata della rassegna iridata, l’azzurro ha chiuso la sua gara in 45”57, nuovo record italiano, precedendo lo statunitense Ryan Held (45”63), argento, e il canadese Liendo Edwards (45”82).
Si tratta del quarto oro e la 14/a medaglia per l’Italia a questi mondiali.
Ancora una medaglia per l’Italia. A vincere l’argento per i colori azzurri è Nicolò Martinenghi nei 50 metri rana in 25″55. Oro all’americano Fink
Conclusione trionfale per l’Italnuoto ai Mondiali in vasca corta a Abu Dhabi. La staffetta azzurra ha vinto la medaglia d’oro nella nella 4×100 mista con Martinenghi, Rivolta, Miressi e Mora con il tempo di 3’19”76
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25, Martinenghi d’argento nei 50 m rana
Oro all’americano Fink
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
17:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ancora una medaglia per l’Italia ai Mondiali di nuoto in vasca corta ad Abu Dhabi.
A vincere l’argento per i colori azzurri è Nicolò Martinenghi nei 50 metri rana in 25″55.
Oro all’americano Fink
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tiro a volo: Operazione Parigi ’24, Nazionale ‘ridisegnata’
Creato gruppo Probabili Olimpici, c’è anche veterano Pellielo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
16:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tiro a volo, una delle poche discipline che, in ambito azzurro, ha deluso ai Giochi di Tokyo, si riorganizza in prospettiva dell’Olimpiade di Parigi ’24.
Lo fa, dopo che il consiglio della Fitav di oggi, su proposta del presidente Luciano Rossi, ha deliberato gli incarichi tecnici e la composizione delle Squadre Azzurre delle specialità olimpiche Trap e Skeet per il 2022.

A differenza del passato, ci saranno tre gruppi di Nazionali: Probabili Olimpici, Squadra Azzurra e Settore Giovanile. Ogni gruppo sarà guidato tecnicamente da un responsabile specifico, per la Fossa Olimpica Albano Pera (commissario tecnico P.O.), Rodolfo Viganò (Commissario Tecnico Azzurri) e Daniele Di Spigno (Commissario Tecnico Settore Giovanile); per lo Skeet Andrea Benelli (Direttore Tecnico P.O.), Andrea Filippetti (Commissario Tecnico Azzurri) e Sandro Bellini (Ct Settore Giovanile).
Ogni gruppo sarà caratterizzato dall’avere un numero massimo di componenti e, contestualmente, dal non essere chiuso. Saranno infatti possibili dei cambiamenti dei nominativi in base alle segnalazioni dei tecnici. Il gruppo dei Probabili Olimpici avrà un massimo di 12 componenti per specialità (6 uomini e 6 donne), quello degli Azzurri di 16 componenti per specialità (8 uomini e 8 donne), e quello del Settore Giovanile di 12 componenti per specialità (6 uomini e 6 donne).
Della lista dei Probabili Olimpici fanno parte per il Trap Giulia Grassia, Alessia Iezzi, Maria Lucia Palmitessa, Fiammetta Rossi, Jessica Rossi, Silvana Stanco tra le donne e Mauro De Filippis, Massimo Fabbrizi, Lorenzo Ferrari, Valerio Grazini, Daniele Resca e il veterano azzurro (52 anni a gennaio) Giovanni Pellielo nel settore maschile. Per lo Skeet Diana Bacosi, Martina Bartolomei, Chiara Cainero, Chiara Di Marziantonio, Martina Maruzzo, Katiuscia Spada al femminile e Tammaro Cassandro, Luigi Agostino Lodde, Gabriele Rossetti, Elia Sdruccioli, Niccolò Sodi e Giancarlo Tazza al maschile.
Nella stessa riunione il Consiglio Federale ha confermato il principe Benedetto Barberini nel ruolo di ct della Nazionale di Para-Trap.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: Mondiali 25m; oro Italia nella staffetta 4×100 mista
Con Martinenghi, Rivolta, Miressi e Mora in 3’19”76
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
17:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Conclusione trionfale per l’Italnuoto ai Mondiali in vasca corta a Abu Dhabi.
La staffetta azzurra ha vinto la medaglia d’oro nella nella 4×100 mista con Martinenghi, Rivolta, Miressi e Mora con il tempo di 3’19”76.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Italia ospiterà Europei 2023 uomini e donne
5 città coinvolte per torneo maschile e 4 per quello femminile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
17:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ha ottenuto l’organizzazione degli Europei di pallavolo del 2023, sia maschili che femminili, per i quali si era candidata.
Lo ha annunciato il presidente della Fipav Giuseppe Manfredi nel corso della conferenza stampa di bilancio di fine anno.

L’Europeo uomini sarà disputato interamente in Italia, e cinque saranno le città ospitanti,. mentre quello femminile, in quattro città, prevede lo svolgimento in Italia del match Inaugurale, di un girone preliminare, degli ottavi e dei quarti di finale, mentre semifinali e finali si disputeranno in un’altra nazione.
Tra gli altri temi trattati oggi, c’è stato anche il progetto “La maternità è di tutti”, provvedimento che partirà da gennaio e che avrà un ammontare iniziale di 50mila euro. “Tale fondo – è stato spiegato – avrà la finalità di assicurare all’atleta la continuità retributiva durante il periodo di gravidanza e in quello immediatamente successivo alla nascita dei figli”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci, Cdm: Shiffrin vince gigante 1 Courchevel, Brignone 7/a
Vittoria n. 72 per la statunitense, fuori Sofia Goggia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
COURCHEVEL
21 dicembre 2021
17:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Netta vittoria n.
72 per la statunitense Mikaela Shiffrin che si e’ imposta in 2.15.35 nel primo gigante di cdm di Courchevel con il tempo di .
Per la campionessa americana – 26 anni, tre coppe del mondo, sei titoli mondiali, due ori olimpici – e’ il 14/o successo in gigante.
Mikaela ha anche risorpassato Sofia Goggia tornando in testa alla classifica generale di coppa con 670 punti contro i 570 a cui e’ invece rimasta ferma l’azzurra, finita sfortunatamente fuori mentre stava facendo una seconda manche eccellente nonostante una tracciatura parecchio angolata.
Dietro di lei la svedese Sara Hector in 2.16.21 e la svizzera Michelle Gisin in 2.16.43, primo podio stagionale per la campionessa elvetica afidanzata dell’azzurro Luca De Aliprandini che ha alle spalle una estate tribolata a causa di una mononucleosi.
Miglior azzurra Federica Brignone, quarta dopo al prima manche, ma vittima di un errore sul muro nella prova decisiva, in 2.17.96. Per l’Italia ce’ poi, dopo una seconda manche decisamente più’ angolata rispetto alla prima, Elena Curtoni in 2.20.47.
Domani a Courchevel ancora un gigante, recupero di quello non disputato a Killington con le azzurre che cercheranno subito il riscatto. Gli uomini invece domani sera gareggeranno nello speciale di Campiglio .
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: muore a 32 anni giocatore della nazionale spagnola
Kawa Leauma precipita da edificio durante terzo tempo con Olanda
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
21 dicembre 2021
19:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il giocatore della nazionale spagnola di rugby Kawa Leauma, 32enne equiparato originario della Nuova Zelanda, e con radici anche samoane, è morto la scorsa notte in un ospedale di Amsterdam, dove era stato ricoverato in seguito un “incidente fortuito” avvenuto sabato scorso dopo un match del 6 Nazioni B tra Olanda e Spagna.
Lo ha reso noto la Federazione Spagnola di Rugby in un comunicato.

Seconda linea alto 1.97 e pesante 110 chili, Leauma all’ultimo momento era stato tenuto fuori dal match per dei dubbi sorti sulla sua ‘eleggibilità’ per la Spagna ma aveva ugualmente preso parte, assieme ai compagni e ai rugbisti olandesi, a un ‘terzo tempo’ durante il quale è precipitato da un edificio di altezza imprecisata riportando gravi lesioni, in particolare alla testa.
Nella sua nota ufficiale, la federazione spagnola spiega che la moglie del giocatore, in arrivo dalla Nuova Zelanda, ha chiesto esplicitamente di non fornire ulteriori dettagli su quanto avvenuto. Leauma giocava nel club basco dell’Ampo Ordizia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport e Salute:approvati 288 milioni di contributi a Federazioni
Nuovi criteri, niente tagli. Vezzali affida a Spa altri 80 mln
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
20:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il cda di Sport e Salute ha approvato l’assegnazione dei contributi pubblici 2022 agli organismi sportivi.
In totale verranno distribuiti 288 milioni allo sport italiano con un incremento di otto milioni rispetto alla previsione di legge.
Cambiano i criteri utilizzati per l’assegnazione delle risorse: aumenta al 30% l’incidenza della pratica sportiva, mentre il “peso” dei risultati sportivi passa al 60%, ed il rimanente 10% è il valore dato all’efficientamento delle risorse.
Ma – informa Sport e Salute – a fronte del cambio dei criteri, nessun organismo sportivo ha subìto tagli rispetto all’anno precedente anche in considerazione dei successi dello sport italiano nel 2021. In più, la sottosegretaria con delega allo Sport, Valentina Vezzali, si avvarrà della società Sport e Salute per destinare ulteriori 80 milioni agli organismi sportivi, attraverso progettualità volte alla promozione dello sport e all’allargamento della base dei praticanti.
Inoltre, per i progetti sociali Sport e Salute avrà a disposizione, da parte del Dipartimento per lo Sport, ulteriori 21 milioni da utilizzare tra l’altro nei piani di Inclusione, Quartieri, Sport nei Parchi, Sport in carcere a favore delle SSD/ASD sul territorio, sempre in collaborazione con gli Organismi sportivi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Contributi federazioni: Vezzali, condivido scelte Sport e salute
Sottosegretaria,in linea percorso verso aumento pratica sportiva
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
21:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Condivido e apprezzo la scelta attuata da Sport e Salute di dare maggiore peso, tra i criteri di distribuzione dei contributi ordinari alle federazioni sportive, alla pratica e diffusione delle discipline sul territorio, introducendo inoltre il criterio dell’efficientamento delle risorse, e tenendo sempre in debita considerazione i risultati maturati in questo straordinario 2021”.
Così, in una nota, la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.

“Apprezzo anche la scelta di non penalizzare alcun organismo sportivo in un anno che ha già visto lo sport subire gravi ripercussioni per via della pandemia. Quelle attuate oggi dal cda di Sport e Salute sono scelte che ben si inquadrano nel percorso del Governo verso l’aumento della pratica sportiva in Italia – prosegue la sottosegretaria -. Inoltre, gli organismi sportivi potranno contare su risorse ulteriori pari a 80 milioni che saranno destinati a progettualità che, per il tramite di Sport e Salute, mirano a raggiungere l’obiettivo dello sport per tutti, di tutti e in tutti i luoghi d’Italia. Sono scelte che, ancora una volta, sottolineano l’importanza riconosciuta dal Governo alle federazioni – conclude Vezzali – quali leve d’azione fondamentali per lo sviluppo del movimento sportivo italiano”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
80 mln a Discovery, la Rai prende diritti delle Olimpiadi
Accordo per Pechino e Parigi, tv di Stato avrà anche il digitale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 dicembre 2021
22:22
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Discovery e la Rai hanno raggiunto un accordo per i diritti tv delle Olimpiadi di Pechino 2022 e Parigi 2024, si apprende in ambienti dell’emittenza televisiva.
La Rai darà alla media company circa 80 milioni di euro (sono compresi anche diritti di alcuni avvenimenti ciclistici) e potrà trasmettere 100 ore di gare dei Giochi di Pechino e 360 di Parigi, ripetibili anche per via digitale.
Per le Olimpiadi di Tokyo le ore erano 200 e non prevedevano il digitale. Gli eventi potranno essere trasmessi su due canali, mentre l’accordo per gli ultimi Giochi era solo per uno, Rai 2.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Schumi jr sarà pilota riserva Ferrari in prossima stagione
Lo ha annunciato il team principal Binotto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
00:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il tedesco Mick Schumacher, figlio di Michael, sarà uno dei piloti di riserva della Ferrari nella stagione 2022 di Formula 1, oltre che a gareggiare con la Haas.

Lo ha annunciato il team principal della scuderia di Maranello, Mattia Binotto.

“Non dobbiamo dimenticare che è già un pilota Ferrari: fa parte della nostra Driver academy e, come ripetiamo, questa accademia esiste per identificare i futuri piloti Ferrari”, ha spiegato ieri sera Binotto in una conferenza stampa online: “Se ne fai parte e hai successo, avrai sicuramente delle opportunità”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: un film-documentario celebra Federica Pellegrini
Si intitola ‘Underwater’ e uscirà solo il 10-11-12 gennaio 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
12:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un film dedicato a Federica Pellegrini sarà nelle sale italiane il 10, 11 e 12 gennaio: si intitola ‘Federica Pellegrini underwater’ e si tratta di un documentario prodotto da Fremantle e distribuito da Notorious Pictures che racconta fedelmente la marcia di avvicinamento a Tokyo 2020 e la finale nella ‘sua’ gara, i 200 metri stile libero.
Un obiettivo che si rivelerà ancora più difficile del previsto.
La Pellegrini si mette in gioco davanti alle telecamere.
Il film racconta anche una storia che parte da lontano, la storia di una ragazzina tenace e introversa, fortemente determinata, col sostegno dei genitori, a perseguire i propri sogni sportivi fino a diventare la più grande nuotatrice italiana di tutti i tempi. Un racconto intimo in cui la campionessa italiana più seguita e celebrata di sempre decide di mostrare anche le proprie fragilità, aprendo le porte di una dimensione segreta: il rapporto e l’amore con il coach Matteo Giunta, poi il legame indissolubile e profondo con i genitori, le gioie domestiche e i ricordi dolorosi, come la morte dell’allenatore che l’ha fatta entrare nella leggenda (Alberto Castagnetti) e la bulimia attraversata durante l’adolescenza.
Il materiale di repertorio – le gare, le vittorie, ma anche i video inediti dei suoi esordi, girati in casa con una camerina vhs – le riprese della vita pubblica e privata di Federica durante gli ultimi due anni compongono un film-documentario unico, che non vuole essere puramente celebrativo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Australian Open; ancora incerta presenza di Djokovic
Il torneo: “Se gioca sarà vaccinato o avrà esenzione medica”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
13:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gli organizzatori degli Australian Open non sono ancora sicuri se il campione uscente Novak Djokovic sarà in campo a Melbourne a gennaio.
Lo rivela il sito della Bbc.
Il serbo non ha svelato pubblicamente se si sia fatto vaccinare contro il Covid. Tutti gli atleti e lo staff che prenderanno parte al torneo devono essere vaccinati o avere un’esenzione medica, secondo le indicazioni del governo australiano. “Se Novak si presenta, sarà vaccinato o avrà un’esenzione medica”, ha detto il direttore del torneo Craig Tiley. Quest’ultimo è fiducioso che lo spagnolo Nadal sarà presente, nonostante sia positivo al Covid. L’Australian Open scatterà il 17 gennaio, ma i tennisti inizieranno ad arrivare in Australia la settimana prossima. Djokovic fa parte del fronte dei tennisti che ancora non si sono fatti vaccinare, il serbo ha più volte fatto notare di non avere intenzione di farlo a breve.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: firmata convenzione tra Ics e Opes
Obiettivo è la promozione capillare e il modello educativo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
13:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il Credito Sportivo (Ics), banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura, e l’Organizzazione per l’Educazione allo Sport (Opes), ente di promozione sportiva riconosciuto da Coni e Cip, nonché Rete nazionale di Terzo Settore, hanno sottoscritto un importante protocollo d’intesa per la promozione capillare dello Sport come modello educativo.

L’accordo, di durata triennale, offre la possibilità a tutte le realtà affiliate all’Opes di potere usufruire di prodotti dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0, per finanziamenti da 10.000 fino a 60.000 euro garantiti dal solo Fondo di Garanzia, affidato in gestione separata all’ICS, e da una lettera di referenza dell’Ente.
Altra misura significativa è “Valore Sport per tutti”, dedicata all’Opes e alle sue articolazioni territoriali, per investimenti fino a 3.000.000 di euro relativi alla realizzazione, riqualificazione, messa a norma, abbattimento barriere architettoniche e sensoriali ed efficientamento energetico di impianti sportivi, compreso l’acquisto delle aree relative a tassi d’interesse completamente abbattuti. “Con la stipula della convenzione – hanno dichiarato a margine della firma il presidente nazionale di OPES Marco Perissa e il segretario generale Juri Morico – OPES persegue la sua missione: generare valore nella società. L’accordo siglato permetterà alle realtà associative affiliate di cogliere delle opportunità uniche e di programmare la ripartenza, facendo leva sui prodotti e sugli strumenti messi a disposizione dall’Istituto per il Credito Sportivo”.
“Ringrazio il Presidente Perissa e il Segretario Generale Morico – ha dichiarato il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi – per il prezioso gioco di squadra e la visione condivisa, finalizzati al perseguimento di obiettivi comuni. L’economia sociale della nostra Nazione, alla quale concorre in modo significativo il Terzo Settore sportivo rappresentato dagli Enti di Promozione e dalla straordinaria famiglia di affiliati e tesserati, rappresenta per il Credito Sportivo una delle priorità da servire adeguatamente, proprio per la natura pubblica della nostra impresa bancaria”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: contributi a federazioni; Fip, così è assistenzialismo
‘Inaccettabile che chi gestisce erogazioni non conosca lo sport’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
13:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Fip esprime il “proprio dissenso” circa l’assegnazione dei contributi alle Federazioni da parte di Sport e Salute per l’anno 2022.
“È inaccettabile – spiega la federbasket in una nota – che chi gestisce le erogazioni dei contributi allo Sport non lo conosca.
Peraltro i destinatari dei contributi devono conoscere in anticipo i criteri che determinano tali assegnazioni. Ci si chiede se esista, tra le varie valutazioni fatte, anche un sistema ponderale che allinei ad esempio la forza delle singole discipline sportive rispetto alla loro diffusione mondiale e la frequenza dei Campionati continentali e mondiali per definirne il “peso” dei risultati sportivi”.
L’aumento destinato alla Fip – aggiunge la nota – “è pari al costo versato all’NBA per avere l’atleta Danilo Gallinari al Mondiale in Cina nel 2019 per soli 28 giorni. Così si continua a fare assistenzialismo. Non si considera che il basket è una Federazione Sportiva Nazionale professionistica, con le conseguenze fiscali che impongono maggiori risorse per rispettare le attuali normative vigenti.
Una volta a conoscenza dei criteri di assegnazione stabiliti da Sport e Salute sarà cura della Fip compiere analisi dettagliate attraverso un’azienda leader di settore. Pur rimanendo immutata – conclude la nota – la stima nei confronti del direttore generale, Nepi Molineris, entrato in corsa e che ci si augura possa in qualche modo cambiare gli scenari, consola il fatto di aver sempre espresso riserve sull’operato di Sport e Salute”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: per le Fiamme Gialle altro Natale di solidarietà
Raccolti fondi per atleti, tecnici, dirigenti e personale Anfi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
13:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il Natale è da sempre un momento di gioia e condivisione, e già da qualche anno per le Fiamme Gialle rappresenta anche il momento di testimoniare concretamente come lo sport ci insegna ad essere solidali.
Anche quest’anno, in cui la stagione agonistica è stata straordinariamente ricca di soddisfazioni, i successi ottenuti non ci hanno fatto dimenticare, in questi giorni, chi è meno fortunato”.
Così, in una nota, le Fiamme Gialle.
“Non potendo ancora, a causa del perdurare dell’emergenza epidemiologica, riproporre il classico pranzo di Natale presso la nostra sede con le persone bisognose, ci siamo impegnati a raccogliere fondi tra tutti i nostri atleti, tecnici, dirigenti e personale del Centro Sportivo e dell’ANFI, grazie alla cui generosità siamo riusciti a donare 400 pacchi natalizi alle famiglie del Dispensario S.Marta, e a distribuire buoni spesa per un valore di 100€ ciascuno, a più di 60 famiglie, tra quelle maggiormente indigenti d’intesa con la Presidenza e con l’Assessorato Politiche Sociali e Pari Opportunità del X Municipio”, prosegue.
“Un modo, quest’ultimo, per regalare loro un pranzo di Natale un po’ più uguale a quello di tutti gli altri, e per rafforzare un legame con il nostro territorio ostiense, che ci sta particolarmente a cuore da tanti anni, e che cerchiamo di curare, insieme alle altre istituzioni, non solo con l’offerta sportiva a tanti ragazzi durante l’anno. Sono stati e saranno ancora una volta i nostri atleti, proprio in questi giorni, a bussare alla porte delle famiglie e consegnare i buoni, insieme magari ad un sorriso e ad una parola di sincero sostegno. Per non dimenticare, noi per primi, che lo sport, che fa di noi dei privilegiati per i quali professione e passione coincidono, ci insegna che si riceve solo se si è capaci di dare, proprio come in una squadra vincente”, conclude.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Taekwondo:contributi federazioni;Cito, riconosciuto lavoro fatto
Presidente Fita: vittorie e governance, siamo orgogliosi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
14:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Personalmente sono soddisfatto di quanto riconosciuto alla Fita da Sport e Salute, soprattutto in un anno così complicato per tutti: sinceramente non era affatto scontato che tutto questo potesse avvenire”.
Cosi’ Angelo Cito, presidente della federtaekwondo, esprime la sua valutazione all’indomani della ripartizione da parte di Sport e Salute dei 288 milioni alle federazioni.

“Vedere riconosciuto concretamente il lavoro fatto – aggiunge Cito – sia sul piano dei risultati sportivi, che vanno dall’oro olimpico di Vito Dell’Aquila ai diversi titoli europei e internazionali conquistati da molti altri nostri atleti sui campi di gara, sia per la governance non puó che renderci ancora più soddisfatti”.
“Che sia stata presa in considerazione anche l’affidabilità della governance della federazione – conclude il n.1 Fita – è un ulteriore motivo di orgoglio per un movimento sportivo come il nostro in grande sviluppo sul piano tecnico-sportivo e sociale.
Apprendere inoltre che sono state stanziate ulteriori risorse da parte del governo in favore del mondo dello sport ci consentirà di poter sviluppare ulteriori progetti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dior e Technogym Limited Edition nei Dior Vibe Pop-Up Store
Una nuova linea comprende collezione prodotti per l’home wellnes
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
17:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Technogym, azienda leader del fitness e fornitrice ufficiale delle Olimpiadi, sigla un nuovo accordo.

La maison francese della moda Dior lancia infatti una serie di pop-up store per presentare la linea Dior Vibe, che comprende la collezione di prodotti per l’home wellness Dior and Technogym Limited Edition.
Nell’ambito di questo nuovo progetto Technogym e Dior hanno unito le forze nell’ideazione di questi pezzi unici: il tapis roulant connesso Technogym MyRun, la panca multifunzione Technogym Bench e Technogym Ball, vengono reinterpretati in una versione bianca arricchita dalla stella Dior, portafortuna del couturier fondatore, e dal nome “Christian Dior” evidenziato da cinque strisce orizzontali in colori a contrasto, firma emblematica della Maison.
Queste speciali creazioni riflettono l’impegno comune di diffondere nel mondo uno stile di vita in grado di combinare esercizio fisico e stile, per motivare le persone a vivere una vita più sana e più felice. I nuovi prodotti Dior and Technogym Limited Edition saranno disponibili nei pop-up store Dior di Shanghai, Sanya, Pechino, Chengdu, Hong Kong, Seoul, Taipei, Bangkok, Londra, Beverly Hills, Soho e Tokyo, oltre che in una selezione di pop-in – a Parigi, Milano, Tokyo, New York e Seoul – a partire da gennaio 2022.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport e Salute, per contributi federazioni criteri oggettivi
“Distribuiti in tre anni oltre 2 mld di risorse pubbliche”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
17:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sport e Salute ha sempre adottato criteri oggettivi e non discrezionali nella distribuzione dei contributi agli organismi sportivi.
Bisogna conoscere lo sport in tutti i suoi aspetti, promozione e alto livello, avere competenze e capacità per distribuire nell’arco di tre anni oltre 2 miliardi di risorse pubbliche a favore di Organismi sportivi, persone fisiche (collaboratori sportivi), SSD e ASD, contribuendo ad alleviare l’impatto di un evento straordinario come la pandemia”.
Lo afferma in una nota Sport e Salute S.p.A in relazione alle decisioni adottate ieri dal Cda sui contributi pubblici.
“Peraltro lo sport italiano – prosegue la nota – grazie al supporto del Governo, avrà a disposizione ulteriori 80 milioni di euro per la promozione dello sport di base. Fondi di cui potranno beneficiare gli Organismi sportivi, a cominciare dalle Federazioni”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: torna Larissa Iapichino, il 22 gennaio ad Ancona
“Nel 2022 vedrete un’atleta con tanta voglia di migliorarsi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 dicembre 2021
18:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho visto le Olimpiadi di Tokyo in tv: in particolare gli ori di Tamberi, di Jacobs e della staffetta mi hanno fatto perdere almeno dieci anni di vita ognuno.
Nel 2022 vedrete un’atleta con tanta voglia di fare, di divertirsi e di migliorarsi: debutto il 22 gennaio ad Ancona”.

La strada per la prossima stagione di Larissa Iapichino è già tracciata: la saltatrice azzurra, primatista italiana indoor, esordirà tra un mese sulla pedana del Palaindoor dove quest’anno è atterrata al 6,91 del record del mondo under 20 nel lungo.
Ultima gara, l’infortunio alla caviglia rimediato a fine giugno agli Assoluti di Rovereto (vinti), l’inconveniente che le ha sbarrato la strada delle Olimpiadi.
L’azzurra delle Fiamme Gialle ha svelato i propri programmi nell’ultima puntata dell’anno del talk di Atletica TV, la piattaforma streaming della Federazione Italiana di Atletica Leggera, ospite insieme al papà e allenatore Gianni Iapichino.
Dopo il debutto del 22 gennaio, Larissa sarà di nuovo in pedana ad Ancona ai Campionati Italiani juniores e promesse del 5-6 febbraio, poi incontrerà le avversarie internazionali alla Copernicus Cup di Torun, in Polonia, il 22 febbraio, quindi salterà nuovamente ad Ancona agli Assoluti indoor nel weekend del 25-27 febbraio. Quattro gare per prepararsi al primo grande evento dell’anno, i Mondiali indoor di Belgrado, in programma dal 18 al 20 marzo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: vincono Orlando, Milwaukee e Boston
Denver ko contro Oklahoma city. Rinviata per Covid la gara tra Bulls e Raptors
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
09:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Bucks ancora senza Giannis Antetokounmpo si sbarazzano senza problemi dei Rockets, i Celtics guidati dai 34 punti di Jaylen Brown battono i Cavaliers, vincono a sorpresa i Thunder (tripla doppia di Shai Gilgeous-Alexander) contro i Nuggets.
Il rimaneggiato quintetto Hawks incassa la sconfitta contro i Magic, va ai Clippers il derby californiano contro i Kings.
Rinviata causa Covid la gara tra Bulls e Raptors.
In particolare le assenze pesano eccome in casa Cavaliers, battuti dai Celtics 111-101 e sotto per tutta la sfida, incapaci di trovare continuità e bersagli soprattutto nei pressi del ferro – dove Cleveland è stata costretta a rinunciare tra gli altri a Evan Mobley e Jarrett Allen. Ad approfittarne è Robert Williams III, che chiude con 21 punti (nuovo massimo in carriera) conditi con 11 rimbalzi, mentre per la squadra della Ohio il miglior realizzatore è Darius Garland con 28 punti e 6 assist.
In Atlanta Hawks-Orlando Magic 98-104 Franz Wagner segna 25 punti, Robin Lopez ne aggiunge 10 con 11 assist (mai così tanti in carriera) e i Magic battono così gli Hawks in una sfida con roster ridotti al minimo, pieni zeppi d’assenze causa Covid. Nei due quintetti “snaturati” vengono fuori anche 17 punti di Gary Harris (11/11 dalla lunetta) e 14 in uscita dalla panchina di BJ Johnson – utile in uscita dalla panchina nella sua seconda gara con Orlando.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino, Goggia: ‘Pensiero di prendere il Covid ci assilla’
Olimpionica sci: auguro a italiani trovino forza resistere virus
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
12:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi spiace molto per questa situazione del Covid-19, noi continuiamo a fare tamponi durante la stagione e il pensiero di risultare positivi ci assilla in continuazione”.
Cosi l’olimpionica dello sci azzurro Sofia Goggia prima di entrare al Quirinale dove riceverà dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella la bandiera italiana che sventolerà nella cerimonia di apertura dei Giochi di Pechino 2022.
“Mi auguro che gli italiani trovino ancora una volta la forza per riuscire a resistere a questo virus e mi auguro abbiano le accortezze per far di tutto per evitarlo”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino, Malagò: ‘2021 irripetibile, ma sport ama sfide’
‘Squadra ben preparata, si puo’ vincere in discipline nuove’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
15:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il 2021 e’ stato un anno straordinario per lo sport italiano, lo dicono i numeri e tutti i parametri.
Per alcuni irripetibile, e forse hanno ragione: ma a noi uomini dello sport piacciono le sfide, e questa e’ la sfida del futuro”.
Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malago’, parlando alla cerimonia della consegna tricolore per le Olimpiadi invernali di Pechino 2022. “La squadra si e’ preparata bene, nonostante le difficolta’ Covid, particolarmente pesante per gli sport invernali – ha aggiunto Malago’ – ma come a Tokyo, anche in questa occasione potremo tornare a vincere in discipline in cui il podio manca da tempo”.
“Per sette anni lei e’ stato il nostro presidente, il nostro faro”. Cosi’ Giovanni Malago’, presidente del Coni, ha ringraziato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, giunto a fine mandato, in apertura della cerimonia di consegna del tricolore per Pechino 2022 al Quirinale. “Le diciamo grazie – ha aggiunto Malagò – questo ennesimo incontro e’ una formidabile sottolineature della sua infinita, costante, umana, competente attenzione nei confronti dello sport itaiano. In sette non c’è stata una volta in cui di fronte a nostra istanza non abbia dimostrato di ascolartarci, aiutarci, volerci bene”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Mattarella, sport è stato risposta di speranza
Italia ha sofferto molto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
12:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Si dice spesso, ed è vero, che durante l’emergenza pandemia, il nostro Paese ha sofferto molto e nell’anno che sta per concludersi e in quello che sta per aprirsi lo sport è stato una risposta di speranza e di ottimismo, offerta al Paese dal mondo sportivo olimpico e paralimpico”.
Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla Cerimonia di consegna del Tricolore agli atleti in partenza per le Olimpiadi Invernali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino: Goggia, 42 giorni a Giochi ma ora penso a Coppa
L’azzurra:’grande responsabilità essere garante colori italiani’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
16:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ho toccato le corde del cuore, ci vuole coraggio a parlare davanti al presidente della Repubblica Mattarella, a quello del Coni Malagò e a diversi ministri, mi avevano detto di prepararmi un discorso, ma io invece ho voluto guardare dentro di me e parlare con il cuore”.
Così la campionessa olimpionica e portabandiera azzurra a Pechino 2022 Sofia Goggia a margine della cerimonia di consegna del tricolore al Quirinale.
“E’ un grande onore – aggiunge la discesista azzurra – ma anche una grande responsabilità essere il garante dei colori italiani e guidare tutti gli sportivi che si approcciano all’Olimpiade.
La Coppa del mondo? Le Olimpiadi sono dietro l’angolo, ma in questi 42 giorni che mancano ai Giochi ci sono tante gare.
Bisogna vivere di progettualità e pensare all’oggi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino:autorità cinesi pronte,’ma alto rischio contagi Covid’
‘Possibile si verifichi focolaio contaminazione piccola scala’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
13:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità cinesi hanno dichiarato di essere pronte ad affrontare le epidemie durante le Olimpiadi invernali di Pechino (4-20 febbraio 2022), con appositi ospedali per ricoverare gli atleti risultati positivi.
“Ci saranno sicuramente infezioni ed è possibile che si verifichi un focolaio di contaminazione su piccola scala”, ha affermato Huang Chun, responsabile del controllo della diffusione del virus durante le Olimpiadi invernali di Pechino, durante un incontro informativo.
Secondo Chun, l’evento presenta un “rischio di trasmissione molto alto”. “Ci saranno una serie di casi positivi”, ha detto un altro capo del comitato organizzatore, Han Zirong. “Questo è un evento ad alta probabilità” di trasmissione del coronavirus, ha aggiunto.
La Cina ha adottato una strategia “zero Covid” dalla metà dello scorso anno: rigide restrizioni alle frontiere, confinamenti localizzati, lunghe quarantene e tracciamento della popolazione. È riuscita così a mantenere i tassi di infezione molto bassi. Un singolo caso può portare a screening o blocchi massicci. Anche i politici colpevoli sono stati licenziati dai loro incarichi. La Cina ha rafforzato misure già molto rigide in previsione dell’arrivo di migliaia di atleti stranieri per le Olimpiadi. La capitale Pechino ora richiede test Covid negativi per tutti i visitatori e limita i voli da altre città. Oltre alle vaccinazioni obbligatorie prima dello sbarco in Cina, tutti gli atleti devono sottoporsi a test di screening giornalieri. I funzionari hanno inoltre esortato gli atleti a fare il richiamo del vaccino contro il Covid-19. Gli atleti risultati positivi non potranno partecipare ai Giochi, mentre i pazienti asintomatici saranno messi in quarantena sul posto e i pazienti con sintomi saranno inviati agli ospedali precedentemente designati a Pechino e Zhangjiakou.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Ffp2 in eventi sport;Vezzali, società aumentino controlli
Sottosegretario: soddisfatta della proposta da me caldeggiata
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
14:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono soddisfatta della proposta, da me caldeggiata, discussa dalla cabina di regia di stamattina di adottare l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 per assistere agli eventi sportivi”.

Così il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali.
“In attesa delle decisioni del Consiglio dei Ministri – aggiunge – mi rivolgo alle società sportive e agli organizzatori degli eventi affinché vengano intensificati i controlli per contrastare il propagarsi del contagio e scongiurare eventuali e conseguenti misure di restrizione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: ‘L’Uomo e il Mare’ racconta il ritorno di Bertarelli
Imprenditore prenderà parte a prossima edizione America’s Cup
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
15:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Vela come la Formula Uno.
Dopo undici anni Ernesto Bertarelli patron del team svizzero Team Alinghi torna in pista, annunciando, nel corso della presentazione tenuta a Ginevra, la nuova sfida alla Coppa America.

Bertarelli, imprenditore italiano di nascita e svizzero di adozione, già vincitore ben due volte nel 2002-2003 a Auckland, in Nuova Zelanda e nel 2007, a Valencia, in Spagna da defender, prenderà parte alla prossima edizione dell’America’s Cup, la numero 37 insieme a Red Bull team neo campione del mondo piloti.
Un gemellaggio che avvicina sempre di più il mondo delle regate a quello della velocità delle auto di F1, dal momento che Mercedes affiancherà nella prossima Coppa Ineos e Luna Rossa potrebbe probabilmente in futuro contare sulla Ferrari.
Del ritorno di Alinghi si parlerà nella Rubrica “L’UOMO E IL MARE”, il rotocalco curato e condotto da Giulio Guazzini, in onda questa sera alle 21.50 su RAISPORT +HD.
Oltre all’intervista esclusiva con Ernesto Bertarelli, grande spazio alla sfida di Luna Rossa in nuova Zelanda ripercorrendo dall’inizio il lavoro straordinario del team guidato da Patrizio Bertelli patron del Sindacato italiano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: l’Atleticom We Run Rome rende omaggio a Zatopek
La kermesse quest’anno taglia il traguardo delle 10 edizioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
23 dicembre 2021
16:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Atleticom We Run Rome torna dopo lo stop forzato dalle misure Anticovid e dedica questa 10/a edizione a Emil Zatopek, la ‘locomotiva umana’, uno dei più grandi atleti di tutti i tempi, senza dubbio fra i personaggi più affascinanti dell’atletica mondiale.

La grande novità di quest’anno dell’Atleticom We Run Rome sarà la sfida dei rioni che celebrerà il centenario del definitivo assetto della città di Roma nei 22 rioni che oggi si conoscono e indicano la suddivisione in zone del centro storico di Roma.

Appuntamento al 31 dicembre, a Roma, con partenza alle ore 14, all’interno del perimetro storico della città. Dalle Terme di Caracalla al Circo Massimo, passando per piazza Venezia, via del Corso, piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali e il Colosseo, per arrivare sulla linea del traguardo ancora una volta alle Terme di Caracalla, ogni anno un fiume colorato e festante di uomini, donne e bambini si riversa per le strade di Roma.
L’Atleticom We Run Rome 2021 sarà limitata a un massimo di 6 mila partecipanti e si svolgerà nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti riguardo il contenimento del rischio epidemiologico da Covid-19, diramate dagli organi competenti e definiti dalla Fidal, in collaborazione con il ministero della Salute e il CTS. L’evento si svolge sotto l’egida della Fidal, inserito nel calendario nazionale e insignito del riconoscimento di Fidal, Silver Label. Gode dei patrocini del Coni, di Roma Capitale e della Regione.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Covid; altri 4 positivi in Armani Milano, 10 totali
Ora è in dubbio anche la partita contro Berlino di mercoledì 29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
23 dicembre 2021
19:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono altri 4 positivi all’interno del gruppo squadra dell’Ax Armani MIlano, già in isolamento fiduciario da martedì per ordine dell’Ats per un focolaio iniziale di 6 elementi: il totale sale cose così a 10 persone.

Milano, che ha già ottenuto il rinvio della gara di campionato contro la Virtus Bologna e quella di Eurolega contro lo Zalgiris Kaunas, difficilmente avrà gli 8 membri a roster necessari per disputare la partita contro l’Alba Berlino prevista per il 29 dicembre che potrebbe quindi essere posticipata a data da destinarsi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022, il Giappone si unisce al boicottaggio diplomatico
Tokyo non invia rappresentanza governativa, per diritti umani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
24 dicembre 2021
05:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Giappone non invierà funzionari ministeriali alle Olimpiadi invernali di Pechino a febbraio, ha annunciato venerdì il portavoce del governo giapponese dopo il boicottaggio diplomatico deciso da diversi paesi, tra cui gli Stati Uniti.

Il presidente del comitato organizzatore olimpico Tokyo 2020, Seiko Hashimoto, visiterà però il sito, così come il presidente del comitato olimpico giapponese Yasuhiro Yamashita, ha aggiunto il portavoce ufficiale Hirokazu Matsuno.
Hashimoto andrà a Pechino “per esprimere gratitudine e rispetto agli atleti e alle altre persone che hanno sostenuto i Giochi di Tokyo” tenutisi la scorsa estate, ha aggiunto. Al contrario, il Giappone “non prevede di inviare funzionari governativi” alle Olimpiadi invernali in Cina, ha affermato il portavoce.
La posizione di Tokyo è arrivata dopo che Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Canada hanno annunciato questo mese un boicottaggio diplomatico dei Giochi di Pechino del 4-20 febbraio 2022 per denunciare le violazioni dei diritti umani in Cina.
Pechino ha avvertito i quattro paesi occidentali, che invieranno atleti ai Giochi ma non funzionari, che pagheranno “il prezzo” della loro decisione. Il Giappone, ospite dei Giochi di Tokyo 2020 rinviati di un anno a causa del coronavirus, si trova in una delicata posizione diplomatica tra Stati Uniti e Cina, due importanti partner commerciali, e finora non era riuscito a far conoscerne la sua posizione. La Corea del Sud, un altro alleato degli Stati Uniti, da parte sua ha annunciato all’inizio della scorsa settimana che non avrebbe boicottato diplomaticamente i Giochi, citando la necessità di continuare a cooperare con la Cina. Il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha intanto invocato la sua “neutralità” sulla questione, rifiutandosi di commentare “decisioni puramente politiche” e soprattutto salutando l’assenza di un boicottaggio sportivo. Secondo le organizzazioni per i diritti umani, almeno un milione di uiguri e altre minoranze di lingua turca, principalmente musulmani, sono detenuti nei campi dello Xinjiang. La Cina è accusata di sterilizzare con la forza le donne e di imporre il lavoro forzato.

Sport tutte le notizie in tempo reale. Tutte le discipline sportive in costante aggiornamento. SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 150 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 13:27 DI VENERDÌ 03 DICEMBRE 2021

ALLE 09:14 DI LUNEDÌ 13 DICEMBRE 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Irma Testa fa coming out,omosessualità non è imperfezione
Pugile azzurra: “Bronzo mi ha reso più forte, ora giusto dirlo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
13:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Le persone che mi stanno vicino lo sanno da anni, ma credo sia giusto, ora, dirlo a tutti.
Parlare di orientamento sessuale nel mondo dello sport ha un valore speciale, perché ai campioni si chiede di essere perfetti.
E per molti l’omosessualità è ancora un’imperfezione. Anche per me è stato così fino a pochi mesi fa. Ma quella medaglia di Tokyo è diventata il mio scudo: ora che la Irma atleta è al sicuro, la Irma donna può essere sincera”. Così Testa, medaglia di bronzo nel pugilato alle recenti Olimpiadi, fa coming out in un’intervista pubblicata nell’ultimo numero di Vanity Fair.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
De Giorgi, pressione aumenta dopo vittoria Europei
Coach, il prossimo Mondiale banco di prova importante’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
15:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Con la vittoria dell’Europeo le aspettative aumentano a dismisura in vista della prossima Olimpiade.
Il progetto nasce su Parigi 2024, questo non significa che quello in mezzo non verrà valutato, ma dobbiamo continuare a costruire questo percorso.
Il Mondiale del prossimo anno sarà un ottimo banco di prova”, lo ha detto il ct dell’Italia, Ferdinando De Giorgi, a margine della presentazione del suo libro ‘Noi Italia’, presentato al Salone d’Onore del Coni.
“Quando il presidente mi ha chiamato per l’Europeo non ero preoccupato perché il cambio generazionale era già una mia idea – ha continuato l’allenatore azzurro -. Tutti abbiamo cercato di sfruttare l’entusiasmo degli esordienti, mettendoci quella voglia di riscatto dei ragazzi che nasceva dalle Olimpiadi.
Giannetti è stato un grande capitano e spero continui a esserlo”.
“Le sensazioni – ha concluso De Giorgi – erano buone appena arrivato. Avevo capito che si poteva fare qualcosa di buono, i ragazzi lavorano bene e reagivano bene. La partita della svolta è stata quella con la Slovenia nel girone, perché era tra le favorite alla vittoria finale. Vincendo 3-0 è aumentata l’autostima, abbiamo capito di poter osare di più”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pancalli, Giornata disabilità occasione riaffermare diritti
Presidente Cip, lo sport è grimaldello per cambiare il Paese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
15:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È una giornata significativa per il mondo della disabilità.
È l’occasione per ricordare che non esistono diritti speciali per persone particolari, ma cittadine e cittadini, senza aggettivi e categorie.
Una giornata per riflettere sulla necessità di percorsi che garantiscano a ogni individuo, ogni giorno dell’anno, dignità e il pieno riconoscimento dei diritti di cittadinanza”. È quanto ha dichiarato il presidente del Comitato italiano paralimpico (Cip), Luca Pancalli, intervenendo all’iniziativa ‘SuperAbile Inail, 20 anni di inclusione’.
“Come Comitato stiamo tentando di declinare lo sport come pezzo di politiche pubbliche. Lo sport, d’altronde, non è solo Tokyo paralimpica. È socialità, integrazione, è rivoluzione culturale, un grimaldello per trasformare il Paese – ha aggiunto Pancalli -. L’1 gennaio entrerà in vigore la norma che prevede l’arruolamento degli atleti paralimpici nei Corpi dello Stato civili e militari. Anche questo rappresenterà un passaggio importante di crescita dal punto di vista sociale e culturale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Arabia: prime libere ad Hamilton, poi Verstappen
Ferrari sesta e settima, quinto tempo per Giovinazzi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
15:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton e Max Verstappen sono vicinissimi anche nelle prime prove libere del Gp dell’Arabia Saudita, penultima prova del Mondiale di Formula 1, in programma domenica sul circuito di Jeddah.
Il britannico fa segnare il miglior tempo con la sua Mercedes (1:29.786), ma l’olandese che lo precede di 8 punti è staccato solo di 56 millesimi.
Poco più indietro, a due decimi dal compagno di team, c’è l’altra Mercedes condotta da Valtteri Bottas.
Il quarto tempo è di Pierre Gasly con l’AlphaTauri (+0.477), che precede Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo, +0.532) e le Ferrari di Carlos Sainz (+0.778), sesto, e Charles Leclerc (+0.814), settimo. Nei dieci migliori tempi anche Daniel Ricciardo (McLaren, +0.822), Fernando Alonso (Alpine, +1.056) e Sebastian Vettel (Aston Martin, +1.100).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: pesi; Fipe, Italia rinuncia ai Mondiali in Uzbekistan
“Scelta dura per recrudescenza contagi e incertezze su evento”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
16:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La nazionale di pesistica olimpica non parteciperà ai Mondiali di sollevamento pesi 2021 in programma dal 7 dicembre a Tashkent, in Uzbekistan.
Lo annuncia la Fipe, spiegando che la “sofferta decisione è stata presa dai vertici federali e dalla direzione tecnica a causa della recrudescenza della situazione pandemica internazionale”.

Oltre alle informazioni rese note dal Governo italiano sulla situazione, ha fatto propendere per tale decisione soprattutto la mancanza di informazioni certe da parte della federazione internazionale (Iwf) e del comitato organizzatore, circa la effettiva possibilità di entrare ed uscire dall’Uzbekistan senza quarantene e di svolgere in sicurezza tutto il periodo dell’evento, che potrebbero sottoporre gli atleti e tutti i componenti la delegazione a forte stress, fisico e mentale.
La decisione di rinunciare è stata presa dai vertici Fipe per “salvaguardare la salute di tutti, atleti in primis, da sempre priorità assoluta. Una decisione molto difficile, che arriva dopo un lunghissimo periodo di preparazione che prosegue senza soluzione di continuità sin da dopo i trionfali Giochi di Tokyo, ma che siamo certi troverà la comprensione di tutti gli interessati e di tutti coloro che hanno a cuore questo sport ed i nostri ragazzi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Irma Testa fa coming out: “L’omosessualità non è un’imperfezione”
La pugile azzurra: “Il bronzo mi ha reso più forte, ora giusto dirlo”
(2)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
16:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Le persone che mi stanno vicino lo sanno da anni, ma credo sia giusto, ora, dirlo a tutti.
Parlare di orientamento sessuale nel mondo dello sport ha un valore speciale, perché ai campioni si chiede di essere perfetti.
E per molti l’omosessualità è ancora un’imperfezione. Anche per me è stato così fino a pochi mesi fa. Ma quella medaglia di Tokyo è diventata il mio scudo: ora che la Irma atleta è al sicuro, la Irma donna può essere sincera”. Così Testa, medaglia di bronzo nel pugilato alle recenti Olimpiadi, fa coming out in un’intervista pubblicata nell’ultimo numero di Vanity Fair.
“Alla mia famiglia la verità non l’ho mai nascosta – dice ancora l’azzurra -. Quando l’ho detto a mia mamma non avevo nemmeno 16 anni. Lei l’ha presa con naturalezza. Pensavo non potesse capire, e invece ha capito. Mi ha detto: se sei felice, per me va bene”. La boxe l’ha aiutata nella sua consapevolezza, “perché – spiega – ho conosciuto il mondo. E ho visto che ci sono posti in cui chi ti piace non importa a nessuno”.
Irma, la farfalla di Torre Annunziata, è salita sul ring ancora bambina, a solo 11 anni, seguendo la sorella Lucia. In una terra non facile ha preso la strada dell’impegno quotidiano, dei sacrifici e della fatica, anziche’ prendere scorciatoie che l’avrebbero portata chissa’ dove. Invece la prese sotto la sua ala Luciano Zurlo, vero maestro della nobile arte, e ne ha fatto una campionessa, fortissima, anche per rivedicare la propria diversità.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paralimpiadi: recuperato da Carabinieri arco rubato a Pellizzari
Azzurra aveva partecipato a Tokyo 2020
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TREVISO
03 dicembre 2021
16:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato recuperato dai Carabinieri l’arco professionale che era stato sottratto da ignoti lo scorso 29 settembre dalla casa dell’atleta paralimpica Asia Pellizzari, presente ai giochi di Tokyo 2020 .
L’attrezzo sportivo si trovava in una casa in costruzione poco lontano dalla residenza della giovane, a Mareno di Piave (Treviso).
E’ stato un passante a notare l’arco, segnalandolo ai Carabinieri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Davis: Croazia avanti 1-0 su Serbia in semifinale
Gojo batte in rimonta Lajovic, ora in campo Djokovic
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
18:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Croazia è avanti 1-0 sulla Serbia dopo l’incontro di apertura della prima semifinale di Coppa Davis, che si sta svolgendo a Madrid.
Borna Gojo, n.279 del mondo, ha sconfitto Dusan Lajovic in tre set col punteggio di 4-6, 6-3, 6-2.

Il secondo match vede di fronte il numero 1 al mondo, Novak Djokovic, e il croato Marin Cilic. In caso di parità, la sfida si deciderà con il doppio che metterà di fronte la coppia croata n.1 del ranking Nikola Mektic-Mate Pavic, contro lo stesso Djokovic affiancato da Nikola Cacic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Nepi, ‘Eps? Collaboriamo per far crescere rete’
Dg Sport e Salute,’Sport Point valorizza azioni su territorio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
19:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo collaborare insieme al fine di accrescere la nostra rete.
Grazie alle Acli e all’Us Acli per quello che fate per la promozione sportiva.
Siamo un Paese formato da persone meravigliose che però spesso fanno difficoltà a fare squadra”. Lo ha detto il direttore generale di Sport e Salute, Diego Nepi Molineris, intervenendo all’avvio dell’anno sociale dell’Unione Sportiva Acli in corso a Sacrofano (Roma).
Tra i progetti promossi in vista del prossimo anno c’è ‘Sport Point’, uno sportello sul territorio nato grazie alla sinergia tra diversi enti di promozione sportiva: “Sport Point – ha confermato Nepi – sarà fondamentale per valorizzare ciò che già sui territori viene fatto. Bisogna vivere in maniera concreta questo mondo per cercare di aiutarlo il più possibile”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Lewis d’Arabia, il venerdì è targato Hamilton
Sue entrambe le libere, Verstappen quarto. Incidente per Leclerc
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
20:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sulla pista denominata Jeddah Corniche, con vista sul lungomare della città saudita, Max Verstappen va a caccia del suo primo titolo mondiale in Formula 1.
Per riuscirci già in Arabia Saudita deve ampliare da otto ad almeno 26 punti il vantaggio che ha su Lewis Hamilton.
Il che significa raccogliere 18 punti più dell’inglese. Non facile su un tracciato che sembra disegnato per favorire la maggiore velocità di punta della Mercedes. Cittadino sì, ma con caratteristiche peculiari. Ventisette curve, però quasi tutte con un raggio rotondo e percorrenza a gas spalancato.
Ed infatti Lewis Hamilton ha segnato il miglior tempo in entrambe le libere del venerdì, seppure con un vantaggio risicato. Particolarmente significativo il risultato della seconda, svoltasi con illuminazione artificiale, cioè nelle condizioni delle qualifiche di domani e della gara di domenica.
Al mattino Hamilton ha fermato il cronometro sul tempo di 1’29″786, superando l’olandese di 56 millesimi ed il suo compagno di squadra Valtteri Bottas di 223. Dopo il tramonto il campione inglese si è ripetuto: 1’29″018 (con gomma gialla), 61 millesimi meglio di Bottas e 81 di Pierre Gasly (AlphaTauri).
Solo quarto Verstappen, staccato di 195 millesimi.
A seguire le Alpine di Fernando Alonso (+0.423) ed Esteban Ocon (+0.537). Settima la Ferrari di Carlos Sainz (+0.571), ottava l’AlphaTauri di Yuki Tsunoda (+0.579), nona la Red Bull di Sergio Perez (+0.750). Decimo Charles Leclerc. Il monegasco ha procurato una notte di lavoro ai meccanici Ferrari chiudendo la sessione contro il muretto dopo aver perso il posteriore.
Pilota illeso, seppure amareggiato, ma monoposto numero 16 molto danneggiata. Nel box si è iniziato subito a smontare per controllare le condizioni di telaio, cambio e motore.
L’incidente ha costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa e le prove sono così finite con qualche minuto d’anticipo.
Su una pista stretta, con poche via di fuga e dove il traffico delle vetture che precedono rende la vita difficile a chi sta cercando il tempo sul giro secco, è probabile che scene del genere si ripeteranno. A mezz’ora dalla fine della seconda free practice quasi tutti hanno montato le gomme con banda gialla o rossa per cercare la migliore simulazione di qualifiche e passo gara. La strategia più probabile per domenica oscilla tra pneumatici soft e medi, visto che le caratteristiche della pista le consentirebbero entrambe senza notevoli differenze.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Davis: Croazia-Serbia 1-1 in semifinale, doppio decisivo
Djokovic supera Cilic in due set, ora ultimo match
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
20:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Croazia e Serbia sono in parità, 1-1, dopo i due singolari della prima semifinale di Coppa Davis, che si sta svolgendo a Madrid.
Alla vittoria di Borna Gojosu Dusan Lajovic ha risposto quella del numero 1 al mondo, Novak Djokovic, su Marin Cilic, col punteggio di 6-4, 6-2.

A decidere chi andrà in finale contro la vincente di Russia-Germania sarà il doppio che mette di fronte Djokovic affiancato da Nikola Cacic e i croatiNikola Mektic e Mate Pavic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cdm Sci: Kilde vince 2/o SuperG Beaver, azzurri ancora indietro
Deludenti Paris e Innerhofer, il migliore è Casse 17/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BEAVER CREEK (USA)
03 dicembre 2021
22:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il norvegese Aleksander Kilde ha vinto in 1.10.26 il secondo superG consecutivo di coppa del mondo a Beaver Creek.
Per il 29enne compagno della campionessa Usa Mikaela Shiffrin è il settimo successo in carriera nel circo bianco, ottenuto con il tempo di 1.10.26.

Secondo in 1.10.29 – e sempre più leader solitario della classifica generale di coppa con 330 punti – lo svizzero Marco Odermatt che aveva vinto il superg di giovedì. Terzo lo statunitense Travis Ganong in 1.10.63.
Per l’Italia – in una gara interrotta per la caduta del norvegese Kjetil Jansrud che si e’ pero’ rialzato da solo nonostante una forte torsione del ginocchio sinistro – anche oggi questa volta azzurri indietro. Il migliore è stato ancora il piemontese Mattia Casse: ieri nono ed oggi 17/o in 1.12.15.
Subito alle sue spalle in 1.12.16 e’ finito poi un insoddisfatto Christof Innerhofer. Deludente e deluso dalla sua prova anche Dominik Paris. Il n.1 degli azzurri ha chiuso – dopo un solo evidente errore, uno sbilanciamento sul ripido – in netto ritardo con il tempo di 1.23.33. Ancora piu’ in ritardo Guglielmo Buzzi in 1.12.95 e Riccardo Tonetti in 1.13.24 mentre Guglielmo Bosca e’ finito fuori per salito di porta.
Domani a Beaver Creek va in scena la prima delle due discese in programma nella localita’ del Colorado.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Leclerc, c’è tanto da lavorare sulla mia macchina
Sainz “Che scarica adrenalina andare così veloci tra i muri”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
21:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi dispiace per la squadra che dovrà fare un gran lavoro per rimettere a posto la mia macchina e farò di tutto per ripagare il loro sforzo con il miglior risultato possibile”.
E’ l’impegno di Charles Leclerc verso i meccanici Ferrari, alle prese con i danni riportati dalla vettura del monegasco nell’incidente sul finire delle seconde libere del GP d’Arabia Saudita.
“Guardando agli aspetti positivi, siamo riusciti a completare il nostro programma e abbiamo svolto tutte le prove che avevamo previsto per queste due sessioni – ha aggiunto Leclerc – Il potenziale c’è e se riusciremo a mettere tutto insieme domani mi aspetto una buona giornata. La pista mi piace molto e direi che la parte nella quale è più bello guidare è la sezione in cui si va più veloce che però è anche quella che non ammette errori. L’aspetto più difficile è prendere il ritmo sfiorando i muretti e prendendo confidenza con le curve cieche, ma appena ci riesci, questo tratto è ancora più emozionante”.
“Domani sarà fondamentale azzeccare il momento giusto per scendere in pista in qualifica ed avere un giro pulito evitando il traffico, visto che il tracciato è piuttosto stretto” ha concluso.
“Andare a tali velocità tra questi muri è davvero una sensazione intensa e trasmette una bella scarica di adrenalina – è l’impressione di Carlos Sainz, settimo nelle libere di oggi – La macchina oggi si è comportata abbastanza bene, quindi ora si tratta di metterla a punto, di capire le gomme, di lavorare sul setup e identificare qual è la strategia giusta per il resto del weekend.
Le curve cieche sono ovviamente insidiose ogni volta che qualcuno è in un giro di raffreddamento e tu sei in un giro veloce. C’è infatti una enorme differenza di velocità, quindi bisogna che tutti siano super concentrati anche quando non si sta spingendo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Davis: Croazia vince doppio, fuori Djokovic e la Serbia
Troppo forti Mektic e Pavic, il n.1 al mondo non basta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
03 dicembre 2021
22:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Serbia di Novak Djokovic è stata battuta dalla Croazia nel doppio decisivo nelle semifinali di Coppa Davis a Madrid.
I croati Nikola Mektic e Mate Pavic, coppia n.1 al mondo, hanno battuto in due set il n.1 del ranking e il suo compagno, Filip Krajinovic, col punteggio di 7-5, 6-1, conquistando il secondo e decisivo punto dopo che i singolari si erano chiusi con una vittoria per parte.

La Croazia, alla quarta finale della sua storia, affronterà la Russia o la Germania, che si scontreranno domani.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci, cdm: Sofia Goggia dà all’Italia la prima vittoria
La bergamasca domina. A Beaver vince Kilde, azzurri in ritardo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LAKE LOUISE
04 dicembre 2021
00:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sofia Goggia è tornata ed ha dominato a Lake Louise la prima delle nove discese stagionali vincendo piu’ che nettamente in 1.46.95.
La bergamasca – al 12/o successo in carriera ed il nono in discesa – ha fatto una gara a parte rispetto alle rivali, quasi in un’altra dimensione.
“Sono stata subito velocissima anche se non mi aspettavo di vincere con un tale vantaggio. Oggi potevano imporsi almeno dieci ragazze, farlo con un distacco del genere è veramente strabiliante. Sono contentissima, ho solo cercato di sciare forte e seguire le linee che avevo in mente. Sicuramente si può ancora migliorare ma è un bell’inizio. Sentivo che mi stavo portando dietro tanta velocità, ad un certo punto sono stata costretta a frenare prima del curvone per poi accelerare, ho preso cosi tanta velocità che non riuscivo quasi a stare dietro agli sci”, è stato il primo commento dell’azzurra che, a 29 anni, è anche campionessa olimpica in carica e detentrice, per la seconda volta, della coppa di discesa.
Per capire la prodezza di Sofia che ha sciato con la sua solita aggressività accompagnata da una assoluta sicurezza nei propri mezzi, bisogna considerare che la seconda, la statunitense Breezy Johnson, ha preso un distacco di ben un secondo e 47 centesimi e la terza, l’austriaca Mirjam Puechener, di uno e 54. I in più Sofia si è lasciata dietro con distacchi abissali pure velociste di grandissima qualità come Ester Ledecka (+2.39), Lara Gut-Behrami (+2.74),Ilka Stuhec (+3.24) e Mikaeala Shiffrin (+3.60) che pure a Lake Louise aveva già vinto.
Per Goggia, dato da non trascurare, è poi il quinto successo in serie nelle ultime cinque discese a cui ha partecipato prima di infortunarsi alla fine dello scorso gennaio a Garmisch. Un incidente che le aveva impedito di andare ai Mondiali di Cortina.
Per l’Italia c’è stata poi davvero una buona gara anche per Nadia Delago 6/a in 1.49.04 e per sorella Nicol, al rientro dopo un infortunio che l’aveva bloccata per tutta la passata stagione, 8/a in 1.49.11. E poi ci sono ancora Federica Brignone un po’ piu indietro in 1.49.36 , Elena Curtoni in 1.50.20 e Francesca Marsaglia in 1.51.09, tutte comunque in zona punti.
Anche la statunitense Mikaela Shiffrin – che già aveva vinto una discesa a lake Louise -ha partecipato alla gara chiudendo con un ritardo di tre secondi e 60 centesimi.
Musica ben diversa per l’Italia invece anche nel secondo superG di Beaver Creek. Ha vinto il norvegese Aleksander Kilde in 1.10.26 davanti allo svizzero Marco Odermatt in 1.10.29 e allo statunitense Travis Ganong in 1.10.63. Miglior azzurro anche questa volta Mattia Casse ma solo 17/o dopo essere stato 9/o venerdì. Subito dopo di lui Christof Innerhofer e Matteo Marsaglia, mentre il n1. Azzurro Dominik Paris ha chiuso ancora più indietro. A testa bassa dopo aver tagliato il traguardo e visto il cronometro Domme ha subito cominciato a cercar di capire cosa gli sta succedendo. Domani per lui tocca alla prima discesa mentre a Lake Louise va in scena la seconda – altra grande occasione per Sofia Goggia. Domenica ci sarà un superG.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic, ‘molto presto decisione su Australian Open’
Dopo sconfitta Coppa Davis: serve squadra di doppio per vincerla
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
04 dicembre 2021
09:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Novak Djokovic ha concluso la sua stagione da numero 1 Atp con una sconfitta in Coppa Davis e poi ha promesso che prenderà “molto presto” una decisione sulla sua partecipazione agli Australian Open.

Il serbo, che ha conquistato tre dei quattro Slam della stagione nel 2021 arrivando a quota 20, la stessa di Roger Federer e Rafael Nadal, è ancora un dubbio per gli Australian Open dopo che gli organizzatori hanno insistito sul fatto che solo i giocatori completamente vaccinati potranno competere al torneo in calendario dal 17 al 30 gennaio 2022.
Il 34enne si è rifiutato di dire se sia o meno immunizzato contro il coronavirus. “Capisco che tu voglia risposte su dove e come inizierò la nuova stagione, ma vedremo cosa riserva il futuro”, ha detto Djokovic, nove volte campione a Melbourne. “Non posso darvi una data, ma ovviamente gli Australian Open arriveranno presto, quindi lo saprete molto presto”, ha aggiunto: “Cercherò di utilizzare i prossimi giorni per recuperare, riposare e dimenticare il tennis. Sono davvero stanco di questa stagione e di tutto quest’anno”.
Il sogno di Djokovic di aggiungere una seconda Coppa Davis ai suoi 20 titoli del Grande Slam si è infranto ieri sera, quando la Serbia è stata sconfitta dalla Croazia in semifinale a Madrid. Djokovic e il compagno Filip Krajinovic hanno perso 7-5, 6-1 contro Mate Pavic e Nikola Mektic, i campioni olimpici e di Wimbledon, nel doppio decisivo.
Il numero uno al mondo, che ha giocato nella squadra serba che ha vinto la sua prima e unica Coppa Davis nel 2010, ha dichiarato che il suo team ha bisogno di trovare una coppia affidabile nel doppio per ottenere un secondo titolo. “Sapevamo fin dall’inizio che questa partita sarebbe stata la più difficile della sfida”, ha detto. “Sapevamo – ha spiegato – che se si fosse basato sul doppio, non saremmo stati i favoriti, perché abbiamo giocato con la migliore coppia del mondo, giocatori che giocano sempre insieme, che si conoscono molto bene, che sono specialisti del doppio, che concentrati solo su quello. Per vincere la Coppa Davis ci vuole una squadra di doppio, altrimenti sarà molto difficile, è una lotteria. È come scalare l’Everest”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: ko Lakers con Clippers, Golden State ferma Phoenix
Gallinari da 18 punti sbaglia canestro decisivo e Atlanta perde
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
11:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il rientro di LeBron James (23 punti e 11 rimbalzi) dopo la falsa positività al Covid non è bastato ai Los Angeles Lakers nel derby contro i Clippers, che si sono aggiudicati la sfida per 119-115.
Decisivo Luke Kennard che con le sue due triple nel finale di gara ha decretato il sesto posto dei Clippers in classifica a Ovest, superando proprio i Lakers.

Sono serviti i Golden State Warriors per interrompere, grazie a una super difesa, il record di 18 vittorie consecutive dei Phoenix Suns (118-96) e tornare in vetta a Ovest. Phoenix non è andata oltre i 23 punti di Deandre Ayton.
A meno di due secondi dalla sirena Eric Gordon ha segnato il canestro decisivo assicurando agli Houston Rockets la vittoria contro gli Orlando Magic (118-116), ottenendo così il quinto successo consecutivo.
Appena 48 ore dopo la disfatta da 32 punti contro Dallas, i New Orleans Pelicans si sono riscattati, superando gli stessi Mavericks per 107-91, sotto la guida di un Brandon Ingram da 24 punti.
Combattutissima la sfida tra gli Utah Jazz e i Boston Celtics (137-130) con un Donovan Mitchell (34 punti e 6 assist) che ha segnato tre fondamentali canestri di fila in chiusura di partita. Agli Atlanta Hawks non sono bastati i 18 punti in 28 minuti di Danilo Gallinari (sua miglior performance realizzativa della stagione) contro i Philadelphia 76ers, che hanno avuto la meglio per 98-96. E’ stato proprio Gallinari a sbagliare dall’arco il potenziale canestro che nel finale avrebbe potuto assicurare la vittoria ad Atlanta. Vittoria in volata anche per i Nets contro i Minnesota Timberwolves (110-105) con un Kevin Durant che, a segno 11 secondi prima della sirena, ha assicurato a Brooklyn, davanti a tutti a Est, la sesta vittoria negli ultimi sette scontri. E’ Darius Garland (32 punti, 8 rimbalzi e 10 assist) il migliore dei Cleveland Cavaliers nello scontro con i Washington Wizards (116-101), a cui non sono bastati i 14 punti di Bradley Beal e i 12 di Kyle Kuzma. Hanno ripreso il cammino playoff grazie a un Kyle Lowry da 26 punti e un Tyler Herro da 24 i Miami Heat, che si sono sbarazzati degli Indiana Pacers per 113-104.   SEGUI E CONSULTA IL BASKET NBA IN TEMPO REALE: RISULTATI, CLASSIFICHE ED APPROFONDIMENTI

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Scherma: a Bologna la rivincita della finale di Tokyo
Luigi Samele sfida lunedì la medaglia d’oro Szilagyi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
04 dicembre 2021
12:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Al Paladozza di Bologna andrà in scena la rivincita della finale di Tokyo: lo sciabolatore della Virtus Bologna Luigi Samele sfiderà lunedì, alle 18,30, l’ungherese Áron Szilágyi, vincitore della medaglia d’oro ai Giochi.
A organizzare l’evento, che prende il nome di ‘Sciabolo’, è la Sef Virtus.

La società bolognese ha previsto anche alcune esibizioni di scherma da parte degli sciabolatori del vivaio bianconero, ma anche incontri tra atleti non vedenti e rievocazioni del passato con la scherma storica. Il costo del biglietto di ingresso, acquistabile online, è di 15 euro e la metà dell’incasso verrà devoluto in beneficenza all’Opera Padre Marella.
Parteciperanno alla serata anche l’ambasciatore ungherese in Italia, Ádám Zoltán Kovács, il segretario generale della Federazione internazionale di scherma, Emmanuel Katsiadakis, e il presidente del Coni Emilia-Romagna, Andrea Dondi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Polacca Swiatek cambia allenatore, ‘per evolvermi’
Annuncio social della tennista che saluta Piotr Sierzputowski
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
14:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La tennista polacca Iga Swiatek ha annunciato, con un post sui suoi profili social, di aver deciso di cambiare allenatore, Piotr Sierzputowski, “per evolversi”.

“Dopo più di cinque anni ho deciso di terminare la mia collaborazione con il mio allenatore Piotr Sierzputowski – ha scritto su Instagram la polacca – Questo cambiamento è davvero impegnativo per me e questa decisione non è stata facile.
Ho scoperto che a volte nella nostra vita professionale abbiamo bisogno di cambiamenti per svilupparci di più, evolvere e incontrare altre persone con le quali creeremo una cooperazione per le prossime fasi del nostro sviluppo”.
“Vorrei ringraziarti coach per tutto quello che hai fatto per me – scrive ancora Swiatek che però non ha detto chi sarà il nuovo nuovo allenatore -. Ci siamo dati tanto e spero che continueremo a crescere con questa esperienza che abbiamo maturato insieme. Ti devo molto e apprezzo davvero il tempo che abbiamo trascorso insieme. Tutti quegli anni ci hanno permesso di essere nel posto in cui sono ora”. “Suppongo che tu possa avere domande su cosa sarà dopo. Ho tutto ciò di cui ho bisogno per poter lavorare e vorrei concentrarmi sulla mia pre-stagione senza alcuna pressione esterna. Spero che lo capirai” conclude.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ex ct Giuliani pulisce piscine: ‘L’importante è avere lavoro’
Post su Fb dell’allenatore, già sindaco di Piombino
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PIOMBINO (LIVORNO)
04 dicembre 2021
18:25
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La vita…Ore 5.30 pulizie in piscina.
Bene, dico io, bene.
Dopo essere entrato nella Hall of Fame Mondiale degli sport acquatici, come secondo allenatore della storia del nuoto italiano, dopo il grande Alberto Castagnetti, e primo per le acque libere. Sì sono qui in piscina a pulire”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook Massimo Giuliani, ex selezionatore della Nazionale azzurra di nuoto di fondo, per 27 anni tecnico federale, postando alcune foto e video mentre è intento a passare la pulitrice di pavimenti in una piscina di Piombino (Livorno), città di cui è stato anche sindaco.

“Dopo 112 medaglie tra mondiali ed Europei – si legge nel post – e due medaglie olimpiche vinte dalla Nazionale italiana sotto la mia direzione della durata di 27 anni, e gli amici giornalisti dei più prestigiosi giornali nazionali sportivi e non mi dicono essere il più lungo incarico ricoperto da un commissario tecnico nella storia di tutto lo sport italiano in ogni disciplina (a proposito…Coni, dove sei?)”. Quindi aggiunge: “La cosa sarebbe cambiata se avessi vinto 10 o 20 medaglie in più? La cosa cambierebbe se ricevessi un altro riconoscimento mondiale? No, credo di no. Ma l’importante è avere la forza di ripartire, avere un lavoro, qualunque esso sia e svolgerlo al meglio. Ma soprattutto conservare i valori, continuare a studiare, continuare a esplorare ed affrontare le difficoltà che inevitabilmente la vita ci presenta. La mia famiglia mi ha insegnato questo”.

“E quindi – conclude – nell’attesa che questa vita mi faccia incontrare ulteriori occasioni che mettano alla prova le mie capacità e valorizzino le mie competenze sia in ambito sportivo che organizzativo, si va avanti. Ma se questo non succederà, in questi anni, mi riprometto di diventare altrettanto bravo nel pulire le piscine di come lo sono stato come ct”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Davis: Germania eliminata, finale sarà Croazia-Russia
Rublev e Medvedev troppo forti, sfida si chiude sul 2-0
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
18:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Russia si è qualificata per la finale di Coppa Davis impone dosi 2-0 sulla Germania nella seconda semifinale, svoltasi a Madrid.
Nella sfida per la conquista dell’insalatiera, i russi affronteranno così domani la Croazia, che ieri aveva battuto 2-1 la Serbia guidata da Novak Djokovic.

Oggi non c’è stato bisogno di ricorrere al doppio, perchè i due singolaristi russi hanno vinto le rispettive partite, data anche l’assenza tra le fila tedesche di Alexander Zverev. Andrey Rublev (n.5 del ranking Atp) ha sconfitto in meno di un’ora Dominik Koepfer (n.54) col punteggio di 6-4, 6-0, poi il n.2 mondiale Daniil Medvedev ha battuto Jan-Lennard Struff (n.51) con un doppio 6-4.
Per la Russia quella di domani sarà la sesta finale di Coppa Davis, che hanno vinto per due volte (2002 e 2006), mentre per la Croazia è la quarta, con due trofei in bacheca (2005 e 2018).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Arabia: Verstappen scavalca Hamilton nelle terze libere
Britannico non si migliora con gomme rosse, Ferrari 7/a e 8/a
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
16:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cambiano le carte in tavola in vista delle qualifiche del Gran Premio d’Arabia Saudita di Formula uno, con la Red Bull che ha girato più veloce della Mercedes.

Max Verstappen sul circuito di Jeddah ha realizzato il miglior giro (1:28.100) dopo aver montato gli pneumatici con mescola soft.
L’olandese ha scavalcato Lewis Hamilton (Mercedes), secondo (+0.214) e nella classifica mondiale dietro di otto punti, che non è riuscito a migliorare il suo tempo dopo aver montato le gomme rosse. Il britannico nelle due libere di ieri era stato il più veloce. Terza la Red Bull di Sergio Perez (+0.529), davanti alle AlphaTauri di Yuki Tsunoda (+0.541) e Pierre Gasly (+0.615). Settima e ottava la Ferrari, con Charles Leclerc (+1.001) e Carlos Sainz (+1.049). A chiudere la top ten Esteban Ocon su Alpine (+1.077) e Lando Norris su McLaren (+1.200)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Biathlon: cdm; vince Roeiseland a Oestersund, Wierer 13/a
Norvegese tiene dietro le francesi, Lisa Vittozzi è 20/a
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primo successo della stagione in Coppa del mondo di biathlon femminile per Marte Olsbu Roeiseland.
Nell’inseguimento sulle nevi di Ostersund (Svezia) la norvegese, 12/a nella sprint di giovedì, ha messo la concorrenza alle spalle con una convincente prova sugli sci che ha sopperito all’unico errore al poligono.
Ha preceduto sul traguardo la francese Anais Bescond. L’altra transalpina Anais Chevalier-Bouchet è giunta terza.
Tra le azzurre è 13/a Dorothea Wierer, autrice di una prova regolare, con due errori al poligono, mentre Lisa Vittozzi è stata condizionata da tre errori nella serie in piedi di apertura. La sappadina ha totalizzato alla fine un altro errore nella serie conclusiva ottenendo un 20/o posto. La classifica generale vede Hauser al comando con 177 punti, segue Roeiseland con 168. Domani l’ultima prova del programma norvegese con la staffetta.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Arabia: Verstappen scavalca Hamilton nelle terze libere
Britannico non si migliora con gomme rosse, Ferrari 7/a e 8/a
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
16:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cambiano le carte in tavola in vista delle qualifiche del Gran Premio d’Arabia Saudita di Formula uno, con la Red Bull che ha girato più veloce della Mercedes.

Max Verstappen sul circuito di Jeddah ha realizzato il miglior giro (1:28.100) dopo aver montato gli pneumatici con mescola soft.
L’olandese ha scavalcato Lewis Hamilton (Mercedes), secondo (+0.214) e nella classifica mondiale dietro di otto punti, che non è riuscito a migliorare il suo tempo dopo aver montato le gomme rosse. Il britannico nelle due libere di ieri era stato il più veloce. Terza la Red Bull di Sergio Perez (+0.529), davanti alle AlphaTauri di Yuki Tsunoda (+0.541) e Pierre Gasly (+0.615). Settima e ottava la Ferrari, con Charles Leclerc (+1.001) e Carlos Sainz (+1.049). A chiudere la top ten Esteban Ocon su Alpine (+1.077) e Lando Norris su McLaren (+1.200)
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia Saudita; Ferrari Sainz fuori da Q3, parte 15/o
Spagnolo in testa coda danneggia la posteriore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
18:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Ferrari di Carlos Sainz è fuori dalla Q3della qualifiche del Gp dell’Arabia Saudita anche a causa dell’ala posteriore danneggiata dopo un testacoda.
Lo spagnolo della scuderia di Maranello partirà quindicesimo.
Fuori dalla top ten anche la McLaren di Daniel Ricciardo: l’australiano scatterà dall’undicesima piazza.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia; Hamilton in pole, quarta Ferrari Leclerc
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Secondo Bottas completa prima fila Mercedes, terzo Verstappen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
19:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Prima fila Mercedes nel Gran Premio dell’Arabia Saudita.
Lewis Hamilton partirà in pole davanti al compagno di team Valtteri Bottas e al leader del Mondiale su Red Bull Max Verstappen, terzo.
Quarta la Ferrari di Charles Leclerc.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Arabia: impeding a Mazepin, per Hamilton solo reprimenda
Inglese Mercedes si assicura partenza dalla pole position
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
19:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Solo una reprimenda per Lewis Hamilton per la sua discussa manovra di ‘impeding’ nei confronti di Nikita Mazepin durante le PL3.
L’inglese della Mercedes esce indenne da una possibile penalità in griglia di partenza nel Gran Premio dell’Arabia Saudita dove scatterà dalla pole.

Precedentemente il campione del mondo in carica era stato ‘assolto’ per un presunto mancato rallentamento in regime di bandiere gialle, sempre durante le ultime prove libere.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Arabia; Hamilton su di giri ‘passo e velocità fenomenali’
Inglese Mercedes: Bottas miglior compagno team abbia mai avuto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
19:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Pista incredibile, straordinariamente tecnica e complessa.
Impressionante quello che sono riusciti a costruire.
Il passo e la velocità sono fenomenali. Siamo stati molto veloci durante le prove, ma nelle PL3 e in qualifica faticavamo con il ritmo e con le gomme”.
Lewis Hamilton con il morale alle stelle dopo la conquista della pole position del Gran Premio dell’Arabia Saudita: “Fare una doppietta oggi ci rende molto fieri. Sono molto orgoglioso di Valtteri, dei ragazzi e del team. Hanno lavorato tutti molto sodo. Il risultato è grandioso. Vincere entrambe le gare è l’obiettivo. Abbiamo lavorato tantissimo con la simulazione e l’assetto”.
Hamilton loda il suo compagno di team con il quale ha costruito una prima fila tutta Mercedes: “Valtteri è il miglior compagno di squadra che abbia mai avuto. Abbiamo lavorato insieme per aver l’assetto giusto e avere la macchina nelle condizioni che volevamo. La Red Bull su questa pista è speciale.
Ma sono grato di quello che siamo riusciti a fare con quello che avevamo. Loro nel passo gara sono vicinissimi. Il nostro long run ieri era buono, ma loro hanno messo a posto qualcosa. Sono velocissimi. Sarà battaglia ravvicinata domani. Ma io e Valtteri saremo sul pezzo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia; Hamilton in pole, quarta Ferrari Leclerc
Secondo Bottas completa prima fila Mercedes, terzo Verstappen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
00:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Prima fila targata Mercedes al termine di una qualifica esaltante a colpi di giri impossibili in un circuito inedito e velocissimo sul lungomare di Gedda.
Sotto le luci del primo Gran Premio d’Arabia Saudita della storia della Formula 1, a regalarsi una pole bellissima è Lewis Hamilton che approfitta dell’errore all’ultima curva di Max Verstappen per firmare, insieme al sul compagno di squadra, Valtteri Bottas, una prima fila tutta della Stella d’argento.
Qualifica a due facce per la Ferrari che sorride per la bella quarta piazza di Charles Leclerc e deve rammaricarsi per il 15/o posto di Carlos Sainz, fermato da un testacoda nella Q2 in cui ha danneggiato l’ala posteriore della sua Rossa. Una verdetto amaro per il leader del Mondiale Verstappen che con la sua Red Bull ha impressionato nell’arco di tutte le qualifiche ma che è mancato nell’assalto finale andando a sbattere quando il suo super giro era quasi terminato. Incidente che potrebbe costargli caro visto che non è escluso che l’olandese sia costretto a sostituire il cambio danneggiato e quindi a perdere posizioni sulla griglia di partenza.
“Errore terribile – ha commentato Verstappen -. Ho fatto buone qualifiche, è stato difficile riscaldare le gomme. Il passo però c’è. L’avevamo mostrato all’ultimo tentativo. Non so cosa sia successo esattamente. Stavo cercando di tenere la macchina in pista per concludere il giro ma ho toccato il muro con la ruota posteriore e mi sono fermato. La terza posizione – aggiunge l’olandese che domani dovrà difendere i suoi otto punti di vantaggio nel Mondiale a sue gare dalla fine della stagione – è deludente considerato il giro che stavo facendo. Ma questo dimostra che la macchina è veloce. Vedremo cosa potremo fare domani. Cambio rotto? Non lo so. Ci siamo appena fermati. Dobbiamo vedere”.
Euforia in casa Mercedes dove Hamilton partendo dalla pole con il compagno di squadra affianco può credere di continuare la sua rimonta e la caccia dell’ottavo e storico titolo.”Abbiamo lavorato insieme per aver l’assetto giusto e – afferma il campione del mondo – avere la macchina nelle condizioni che volevamo. La Red Bull su questa pista è speciale. Ma sono grato di quello che siamo riusciti a fare con quello che avevamo. Loro nel passo gara sono vicinissimi. Il nostro long run ieri era buono, ma loro hanno messo a posto qualcosa. Sono velocissimi. Sarà battaglia ravvicinata domani. Ma io e Valtteri saremo sul pezzo”.
Sorrisi anche in Ferrari con Leclerc: “Finalmente un buon giro, normalmente sono bravo in qualifica – racconta il pilota monegasco -. Ovviamente dopo i problemi del Qatar e qualche qualifica dove avevo fatto più fatica, sono veramente contento di aver rimesso tutto insieme e aver fatto delle belle prove. Soprattutto dopo ieri non è stato facile riprendere confidenza. Oggi fino alla Q3 volevo solo provare a spingere un po’ più in avanti il mio limite, poi nell’ultimo giro della Q3 mi sono detto ‘andiamo e vediamo cosa succede’. Domani – conclude Leclerc pensando alla gara – sicuramente già alla partenza bisognerà stare attenti, davanti ci sarà battaglia per il titolo. Noi dobbiamo provare a passare il primo giro. Dopo quello penso che il passo c’è. Rispetto ai nostri competitor non abbiamo niente da invidiare sul passo gara”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Kilde vince anche libera a Beaver Creek, Marsaglia 4/o
Italia in recupero, Paris si piazza quinto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BEAVER CREEK (USA)
04 dicembre 2021
21:09
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doppietta per il norvegese Aleksander Kilde che a Beaver Creek dopo il superG di giovedi’ ha vinto anche la prima discesa libera in programma nella località del Colorado, con il tempo di 1.39.63.
Alle sue spalle l’austriaco Matthias Mayer in 1.40.29 e lo svizzero Beat Feuz in 1.40.64 che ha così ottenuto il suo 54/o podio in carriera.

Finalmente una buona gara invece per i jet azzurri con una eccellente prova del romano Matteo Marsaglia quarto in 1.40.83 e suo miglior risultato in discesa grazie alla sua velocità ed alla sua precisione nei tratti più tecnici della pista Bird’s of Prey. Marsaglia – classe 1985 e fresco papà di Andrea – è soprattutto un super gigantista e proprio a Beaver Creek nel 2012 ottenne la sua unica vittoria nella disciplina.
Poi c’è’ anche il buon quinto tempo di Dominik Paris in 1.40.86, in netta ripresa rispetto alle tre altre prime gare veloci stagionali. Per l’Italia – con sole e condizioni di neve perfette – c’e’ poi anche il 14/o posto di Christof Innrhofer.
Piu’ indietro Emanuele Buzzi e Mattia Casse.
Domani a Beaver Creek è in programma la seconda ed ultima discesa della trasferta americana del circo bianco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sofia Goggia concede il bis e trascina l’Italjet
In recupero anche gli uomini con Marsaglia quarto e Paris quinto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LAKE LOUISE (CANADA)
05 dicembre 2021
13:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sofia Goggia ha vinto ancora, centrando con una splendida doppietta a Lake Louise.
L’azzurra, portando a 13 i suoi successi di coppa del mondo, si è infatti imposta in 1.48.42 anche nella seconda discesa nella località Usa.
Alle sue spalle, come ieri, la statunitense Breezy Johnson e terza la svizzera Corinne Suter. Il tutto in una gara con cielo coperto e nevischio, con condizioni completamente diverse da quelle di ieri quando splendeva il sole. Il che spiega i distacchi sempre forti ma meno imponenti rispetto a quelli ottenuti da Goggia nella prima discesa. “E’ stata una gara disputata in condizioni totalmente diverse rispetto a venerdì. La pista era forse più bella perche è stata ben lisciata, ma con una visibilità del genere era più difficile leggere il terreno – le parole della campionessa azzurra -. Infatti già alla terza curva non sono riuscita a tirarla bene, tanto che qualche decimo l’ho lasciato per strada, poi ho controllato altre porte per non commettere errori. Sono stata brava da metà in giù. E’ la mia sesta vittoria consecutiva in discesa con l’infortunio di Garmisch in mezzo, sono molto contenta soprattutto perchè Lake Louise non è un tracciato che si addice così tanto alle mie caratteristiche, ma quest’anno è un po’ più mossa. Non mi aspettavo – ha proseguito felice Sofia – due risultati del genere, alla vigilia mi sentivo sicuramente fra le candidate alla vittoria ma non così tanto”. I successi di Sofia sono poi stati anche e una pozione magica per tutta la squadra azzurra .E così non solo Le ragazze jet hanno fatto bene con Nadia Delago di nuovo 6/a come venerdi’ e Federica Brignone buona 10/a ma soprattutto si sono risvegliati anche i maschi ritrovando energia e vigore nella loro discesa di Beaver Creek. Sulla pista dell’ Colorado c’e’ stata infatti la doppietta del norvegese Aleksander Kilde che dopo il superG di giovedi’ ha vinto anche la prima discesa lasciandosi alle spalle l’austriaco Matthias Mayer e lo svizzero Beat Feuz. Ma finalmente c’è stata anche una buona gara dei jet azzurri con una eccellente prova del romano Matteo Marsaglia quarto. E’ il suo miglior risultato in discesa ottenuto grazie alla sua velocità ed alla sua precisione nei tratti piu’ tecnici della pista Bird’s of Prey. Marsaglia – classe 1985 e fresco papa’ di Andrea – e’ soprattutto un supergigantista e proprio a Beaver Creek nel 2012 ottenne la sua unica vittoria in questa disciplina. Poi c’è’ anche il buon 5/o tempo di Dominik Paris, in netta ripresa rispetto alle tre altre prime gare veloci stagionali. “In superG le cose non sono andate come mi aspettavo, decisamente meglio in discesa. Ma posso e devo migliorare presto a ancora”, ha detto l’azzurro. Domani a Beaver Creek Paris e compagni con l’ultima discesa avranno l’occasione per fare ancor meglio. E a Lake Louise, dove va in scena un superG, Goggia e’ pronta per un nuovo grande risultato: ”Adesso, dopo queste due vittorie consecutive in discesa, parte la mai sfida in superG, perche’ il vero passo verso l’alto sta in quella disciplina. In passato mi era gia’ successo di vincere due discese ma poi di perdermi in superG, come era capitato in val d’Isere e Crans Montana. E’ una situazione che non deve ripetersi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pesi:Mondiali Para Powerlifting;nuovo record Europeo Telesca
Azzurro solleva 199 kg in giorno suo incidente, 20 anni fa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
22:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Donato Telesca firma il nuovo Record Europeo.
L’azzurro impegnato ai Mondiali di Para Powerlifting a Tbilisi, in Georgia, migliora il precedente record da lui stesso firmato il 21 giugno alla Coppa del Mondo di Dubai, sollevando 199 kg in seconda prova.
Tentati, ma senza buon esito, i 202 in terza prova. Telesca chiude il suo Mondiale al quinto posto, dietro ai ‘mostri sacri’ della Pesistica Paralimpica Internazionale che però sono sempre più vicini. “Sono stanco ma soddisfatto – dice a fine gara Donato, guidato come sempre dal suo D.T. Sandro Boraschi – so che quel qualcosa in più c’è e sono certo che molto presto metter il 2 davanti ai miei risultati”. Un risultato importante per la pesistica azzurra e per il movimento paralimpico, che arriva proprio nella giornata della disabilità. Non solo.
Questa data, il 3 dicembre, continua ad essere foriera di accadimenti importanti per Donato Telesca. Lo stesso giorno di 20 anni fa accadde infatti l’incidente domestico che gli cambiò la vita; ma il 3 dicembre del 2019 arrivò per lui il riscatto, con l’esposizione sulla Piazza del Campidoglio a Roma della sua gigantografia, la foto artistica scattatagli dal maestro Oliviero Toscani in occasione del progetto fotografico ‘Naked – La disabilità senza aggettivi’; e ancora, il 3 dicembre di 4 anni fa, il 2017, arrivò per lui la vittoria del primo Mondiale Juniores a Città del Messico. ‘Mi tatuerò questa data” chiosa Donato.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Libri: ‘Caro maestro’, 20 anni lezioni griffate Giorgio Tosatti
Storie e testimonianze d’uno tra più grandi giornalisti sportivi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
04 dicembre 2021
22:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vent’anni di lezioni di giornalismo indimenticabili e irripetibili per chi ha avuto la fortuna di poterle vivere in prima persona.
Ricordi, aneddoti e storie targate Giorgio Tosatti raccontate tutte d’un fiato dai suoi colleghi e da chi gli ha voluto bene.
Tutto questo in ‘Caro maestro’ in uscita a quasi 15 anni dalla scomparsa (nel prossimo febbraio) di quello che può considerarsi tra i più grandi giornalisti sportivi italiano dell’ultimo mezzo secolo. E nel prossimo luglio saranno 40 anni dall’edizione che stabilì il record nazionale di copie vendute del Corriere dello Sport-Stadio, un milione e 700.000, in coincidenza con la vittoria dell’Italia ai Mondiali di Spagna, diretto da Tosatti.
Il libro è una raccolta di testimonianze vissute che riguardano la carriera giornalistica di Giorgio Tosatti ricostruita da tutti gli attori (giornalisti, tipografi, segretari, ecc.) che hanno collaborato con lui durante il corso della sua vita professionale. L’introduzione è di Daniele Tosatti, figlio di Giorgio. La prima prefazione della signora Ivana, la moglie di Giorgio, la seconda prefazione di Bruno, l’altro figlio di Giorgio. Gli autori dei vari ricordi sono oltre 50 tra cui: Sergio Neri, Enrico Maida, Luigi Ferrajolo, Antonio Corbo, Alberto Polverosi, Mauro De Cesare, Fulvio Solms, Adalberto Bortolotti, Enzo D’Orsi, Stefano Barigelli, Gianfranco Coppola, Alessandro Vocalelli, Italo Cucci, Mario Arceri, Massimo Perrone, Renato D’Ulisse, Franco Pagliari, Franco Recanatesi, Antonio Maglie, Fabio Capello (Tosatti è stato nominato direttore tecnico ad honorem), Franco Ordine, Dario Torromeo, Fabio Monti.
L’editore è Carlo Fontanelli, titolare della Geo Edizioni di Empoli e il ricavato del libro andrà in beneficenza alla fondazione Heal.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, Nba: Curry non basta, Golden State cade in casa
Chicago vince sul campo di Brooklyn. Si apre crisi di New York
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
11:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golden State cade in casa a sorpresa (107-112) nella notte dell’Nba.
Gli Spurs s’impongono nonostante i 27 punti di Steph Curry che, però, risulta assai impreciso nel tiro.
Chicago vince anche sul campo di Brooklyn, grazie soprattutto ai 60 punti della coppia formata da DeRozan e LaVine; Milwaukee supera nettamente Miami di 22 punti anche senza l’infortunato Giannis Antetokounmpo. A proposito di assenti, Memphis rinuncia a Morant, ma supera ugualmente Dallas, a sua volta provo di Doncic. Jokic furoreggia al Madison Square Garden e apre ufficialmente la crisi dei Knicks; infine Boston fa la voce grossa a Portland e Sacramento piega sul proprio campo i Los Angeles Clippers.
Risultati: Brooklyn-Chicago 107-111 Dallas-Memphis 90-97 Portland-Boston 117-145 Sacramento-LA Clippers 104-99 Milwaukee-Miami 124-102 Golden State-San Antonio 107-112 New York-Denver 99-113.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Slittino: cdm; a Sochi Fischnaller torna alla vittoria
Azzurro domina la gara sprint con record della pista
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
13:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurro Dominik Fischnaller ha vinto la gara sprint maschile a Sochi, prova della Coppa del mondo di slittino, segnando anche il record della pista.
Il 28enne di Bressanone (Bolzano), dopo il terzo posto nel singolo, ha trovato il primo successo stagionale per la squadra diretta da Armin Zoggeler a due anni da suo ultimo, segno di una condizione in crescita nell’inverno delle Olimpiadi di Pechino.

In totale, Fischnaller ha ottenuto otto vittorie e 34 podi in coppa del mondo, battendo oggi il russo Roman Repilov e l’austriaco Wolfgang Kindl. Più attardato l’altro italiano in gara Kevin Fischnaller, 13/o. Nella gara sprint del doppio nono posto per Rieder/Kainzwaldner, seguiti da Nagler e Malleier 14/i.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: Luca Marini vince 100km dei Campioni davanti al fratello Rossi
‘Nell”Americana’ a eliminazione in weekend MotoRanch Tavullia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
14:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Corsa in notturna all’interno dei due ovali come ogni sabato di allenamento al Ranch, l’Americana chiude la giornata del day1 della settima edizione della 100km dei Campioni.
A tagliare il traguardo per primo è Luca Marini seguito da Valentino Rossi e Celestino Vietti.
Quarto Stefano Manzi protagonista di una caduta proprio nella manche finale.

Luca Marini fa segnare anche il miglior crono nelle qualifiche del pomeriggio che decretano la griglia di partenza. Secondo tempo per Valentino Rossi che, in coppia con Marini, partirà dalla prima casella dello schieramento. Seguono la coppia formata da Elia Bartolini e Stefano Manzi, terzi Marco Bezzecchi con il compagno Andrea Migno.

Sono quarantadue i piloti iscritti alla settima edizione della 100km dei Campioni e che formano le 21 coppie che prenderanno il via domani. Tanti i nomi presenti, tra questi Maverick Vinales ed Alex Rins, già ospiti del Ranch in passato e Jorge Lorenzo e Jeremy McGrath al loro primo passaggio sulla pista del MotoRanch.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Davis 2022: Italia con Slovacchia nel turno preliminare
Effettuati sorteggi, azzurri in trasferta a inizio marzo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
14:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia affronterà la Slovacchia nel turno preliminare della Coppa Davis 2022, in programma il 4 e 5 marzo prossimi.
Gli azzurri guidati da Filippo Volandri giocheranno in trasferta.
E’ quanto stabilito dal sorteggio effettuato a Madrid prima della finale tra Russia e Croazia.
Al turno preliminare prenderanno parte 24 nazioni: 14 delle 18 squadre classificate dal terzo al 18/o posto nel 2021 – compresa quindi l’Italia – e dieci nazioni che si sono qualificate nel World Group I. Alle Finals di Madrid sono qualificate di diritto le due finaliste dell’edizione in corso e la Serbia e la Gran Bretagna, che sono state selezionate per una wild card tra le altre 16 squadre classificate nel 2021.
Queste le altre sfide del turno preliminare: Francia-Ecuador; Spagna-Romania; Finlandia-Belgio; Usa-Colombia; Olanda-Canada; Brasile-Germania; Ungheria-Australia; Norvegia-Kazakhstan; Svezia-Giappone; Argentina-Repubblica Ceca; Corea-Austria.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Biathlon: cdm; azzurre seste nella staffetta a Oestersund
Vince la Francia, Wierer paga giro di penalità
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
15:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia chiude al sesto posto, con un buona prestazione di squadra, la staffetta femminile di Oestersund, valida per la coppa del mondo di biathlon.
Vittoria della Francia, con il tempo totale di 1h10’30″3 e sole 4 ricariche, davanti alla Bielorussia, sei ricariche, e 57″9 di ritardo, e alla Svezia a 1’09″6, con 2 penalità e 11 ricariche.

Lisa Vittozzi mette in pista una buona prima frazione, chiudendo al secondo posto ma a soli 5 decimi dalla Russia.
Dorothea Wierer mantiene contatto con il vertice ma nel tiro in piedi è costretta al giro di penalità. Samuela Comola, al debutto in cdm, è precisa nel tiro e mantiene la settima posizione con 2 minuti di ritardo. Michela Carrara esce dall’ultima piazzola al sesto posto, che tiene fino al traguardo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atleta di 24 anni muore durante corsa in notturna
È accaduto nel Bresciano. Inutili i soccorsi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
05 dicembre 2021
17:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un atleta di 24 anni è morto ieri sera mentre era in gara a Monticelli Brusati, nel Bresciano, e stava correndo un trail running in notturna.

Fabio Pedretti di Gardone Valtrompia, si è accasciato al suolo mentre era nel gruppo di testa, quando mancavano circa 7 chilometri alla fine della gara.
Inutile la corsa in ospedale.   CRONACA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F2: Gp Arabia, violento scontro al via tra Fittipaldi e Pourchaire
Piloti estratti coscienti, poi portati in ospedale in elicottero
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
17:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paura al semaforo verde della della Feature Race di Formula 2 in Arabia Saudita prima del via della F1., La vettura del francese Pourchaire (ART) si pianta in griglia e viene travolta da quella del brasiliano Fittipaldi (Charouz RS).
Gara interrotta, lunghi momenti di angoscia, ma entrambi i piloti sono stati estratti coscienti dalle vetture, subito sottoposti agli accertamenti del caso e poi trasportati in ospedale con l’elisoccorso.
Ad aver riportato le conseguenze più serie è stato però Fittipaldi, rimasto intrappolato all’interno della vettura per le ferite riportate alle gambe, ma tuttavia parla e si muove.  Il GP riparte, poi viene sospeso definitivamente per un altro incidente.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Davis: Russia avanti 1-0 sulla Croazia nella finale
Rublev batte in due set Gojo, ora tocca a Medvedev-Cilic
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
18:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Russia si è portata avanti 1-0 sulla Croazia nella finale di Coppa Davis in corso a Madrid.
Il n.1 della squadra russa, Andrey Rublev (n.5 del ranking Atp) ha sconfitto in meno di un’ora il croato Borna Gojo (n.279) col punteggio di 6-4, 7-6.
Il secondo incontro, che può già essere decisivo, vedrà di fronte il n.2 mondiale, Daniil Medvedev, e Marin Cilic (n.28).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia; Hamilton scatta in testa, 4/a Ferrari Leclerc
In terza posizione Red Bull Verstappen
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
18:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Partenza regolare del primo Gran Premio dell’Arabia Saudita nella storia della Formula 1.
Partito dalla pole Lewis Hamilton scatta in testa davanti al compagno Bottas e al leader del Mondiale Verstappen su Red Bull.
Tiene la quarta posizione al via la Ferrari di Leclerc. Tredicesima l’altra Rossa di Sainz che partiva quindicesima.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: caos Gp Arabia, Hamilton vince duello con Verstappen
Inglese e olandese a pari punti, settima la Ferrari Leclerc
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
08:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alla fine di un incredibile primo Gran Premio dell’Arabia Saudita la spunta Lewis Hamilton.
Dopo tre partenze e una serie infinita di incidenti il campione del mondo della Mercedes vince il duello all’ultimo sangue con la Red Bull di Max Verstappen tra sorpassi, tamponamenti e penalità.
Una serie di episodi che potrebbero portare i due team a ricorsi e proteste. Sta di fatto che dopo il traguardo la situazione in testa al Mondiale vede i due rivali a pari punti lasciando il verdetto finale all’ultima gara della stagione ad Abu Dhabi il prossimo 12 dicembre.
Chiude al settimo posto la Ferrari di Charles Leclerc davanti all’altra Rossa di Carlos Sainz. Pronti via al primo Gran Premio dell’Arabia Saudita nella storia della Formula 1: scattato dalla pole Hamilton va subito in testa davanti al compagno Bottas e al leader del Mondiale Verstappen su Red Bull. Tiene la quarta posizione al via la Ferrari di Leclerc. Tredicesima l’altra Rossa di Sainz che partiva quindicesima.
Nei primi giri gran ritmo delle Mercedes che tengono dietro senza problemi un arrembante Verstappen che rischia grosso, la sua macchina va in sovrasterzo e riesce a domarla per un pelo. Dietro l’altra Red Bull di Perez, che al via aveva rischiato il tamponamento con il compagno di team, va in pressione sulla Rossa di Leclerc. Bella lotta più indietro per la top ten tra l’ex Ferrari Fernando Alonso, ora sulla Alpine-Renault, e l’italiano Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo Racing al suo penultimo Gp nel Circus. Primo colpo di scena al giro dieci: va a muro la Haas di Mick Schumacher che via radio rassicura il box: “sto bene, scusate per l’incidente”.
Prima entra la safety car in pista e poi la direzione gara decide di esporre la bandiera rossa sospendendo la corsa per riparare le barriere distrutte dall’incidente. Con la safety car si fermano le Mercedes approfittando del momento, tira dritto la Red Bull di Verstappen che va in testa e grazie allo stop si ritrova in testa: una bandiera rossa apparsa agli osservatori inutile e che di fatto avvantaggia l’olandese leader del Mondiale. Dopo circa un quarto d’ora di stop il Gp ricomincia con una nuova partenza dalla griglia dove la Red Bull di Verstappen scatta dalla pole position. Al semaforo verde succede di tutto, ma l’olandese mantiene la testa della gara davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas superate anche dalla Alpine di Ocon. Subito dopo incidente alla Haas di Mazepin e alla Red Bull di Perez, fuori gioco anche la Williams di Russell e gara interrotta con nuova bandiera rossa. Perez si gira dopo un contatto con Leclerc; poi, nel tentativo di rallentare, avviene il contatto tra Russell e Mazepin. Quest’ultimo finisce rovinosamente sulle barriere. Questa situazione avvantaggia come nella precedente bandiera rossa Verstappen: superato da Hamilton alla ripartenza, l’olandese avrebbe dovuto restituire al britannico la posizione per aver tagliato la pista in un ruota a ruota.
Colloquio surreale tra la direzione gara e la Red Bull. Masi: “Vi diamo l’opportunità di partire dalla seconda posizione, perché Verstappen ha tagliato la chicane di curva 1-2”. La “proposta” della direzione gara evita l’investigazione di Verstappen. Dopo circa venti minuti di stop il Gp riparte per la terza volta con l’Alpine in pole davanti alla Mercedes di Hamilton e alla Red Bull di Verstappen che accetta la “proposta” della direzione gara per evitare l’investigazione per aver tagliato una curva per ripassare davanti alle Mercedes al momento del via numero due. Al semaforo verde ha la meglio Verstappen che alla prima chicane è davanti a Ocon e Hamilton. Dietro le Ferrari di Leclerc e Sainz, decimo e undicesimo che poco dopo ingaggiano anche un duello per l’ottava posizione con lo spagnolo che la spunta. Al giro 25 nuovo incidente: si scontrano la Aston Martin di Vettel e l’Alpha Tauri di Tsunoda, ha la peggio il giapponese e si attiva la virtual safety car per sette giri per permettere la pulizia della pista.
Poi ricomincia la sfida con Hamilton alla caccia di Verstappen, i due finiscono sotto investigazione per due tentativi di sorpasso dell’inglese. Al giro 37 Verstappen frena all’improvviso per ridare la posizione a Hamilton ma l’inglese lo tampona danneggiando l’ala anteriore e restando secondo. I commissari di gara penalizzano Verstappen con 5 secondi e l’olandese cede la posizione al rivale che va a vincere riaprendo il Mondiale al 100%. A una gara dalla fine, il prossimo weekend ad Abu Dhabi, i due sono a pari punti e il sogno iridato continua per entrambi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia; Schumi Jr a muro, prima safety car poi gara sospesa
Per riparare barriere,tedesco”sto bene, scusate per l’incidente”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
19:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A muro al giro 10 del Gp dell’Arabia Saudita la Haas di Mick Schumacher che via radio rassicura il box: “Sto bene, scusate per l’incidente”.
Prima entra la safety car in pista e poi la direzione gara decide di esporre la bandiera rossa sospendendo la corsa per riparare le barriere distrutte dall’incidente.

Con la safety car si fermano le Mercedes approfittando del momento, tira dritto la Red Bull di Verstappen che va in testa.
Bottas ha rallentato davanti a Verstappen, prima dell’ingresso ai box: possibile una penalità per il finlandese della Mercedes.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Arabia;Gp riparte con Verstappen in testa,poi nuovo stop
Incidente a Haas di Mazepin e Red Bull Perez, bandiera rossa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
19:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo circa un quarto d’ora di stop il Gp dell’Arabia Saudita ricomincia con una nuova partenza dalla griglia dove la Red Bull di Verstappen scatta dalla pole position.
Al semaforo verde succede di tutto ma l’olandese mantiene la testa della gara davanti alle Mercedes di Hamilton e Verstappen.
Subito dopo incidente alla Haas di Mazepin e alla Red Bull di Perez nuova bandiera rossa. Fuori gioco anche la Williams di Russell. Gara interrotta.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: 2-0 alla Croazia, alla Russia la Coppa Davis
Rublev e Medvedev superano Hojo e Cilic. E’ il terzo trofeo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
18:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Coppa Davis 2021 è della Russia.
Nella finale di Madrid contro la Croazia, Rublev e Medvedev non deludono e riportano a Mosca la prestigiosa ‘insalatiera’, conquistata per la terza volta dopo i successi del 2002 e del 2006.
Nessuna bandiera nazionale, una squadra chiamata Russian Tennis Federation, il concerto per pianoforte di Tchaikovsky come inno a causa delle sanzioni legate al doping nello sport russo, ma è comunque festa. I russi confermano i favori del pronostico dominando i due match di finale. D’altra parte la squadra può contare sui suoi big, a cominciare da Daniil Medvedev, numero 2 del mondo e vincitore quest’anno degli Us Open oltre a Andrey Rublev (n.5), Aslan Karatsev (18) e Karen Khachanov (29) Il primo match vede di fronte Andrey Rublev e Borna Gojo: finisce 6-4 7-6 per il russo che parte subito forte vincendo uno scambio sfiancante da 36 colpi nel primo game. Più aggressivo del croato, Rublev ha piazzato il break decisivo sul 4-3 e mantenuto il dominio fino a chiudere un parziale nel quale ha ceduto solo due punti nei suoi turni di battuta. Nel secondo, il croato sale di livello mentre il russo fatica a dare il colpo del ko. Gojo trascina il parziale al tiebreak, forte anche di 14 ace fino a quel punto del match, ma lo inizia con un doppio fallo e un errore di valutazione su un passante di rovescio del russo. Rublev non difende l’iniziale vantaggio ma piazza l’allungo decisivo con un paio di diritti devastanti. L’ultimo gratuito di rovescio del croato, numero 279 del mondo, chiude la partita. “C’è sempre molta pressione nei miei incontri di singolare perché per tutti io devo vincere sempre – ha detto Rublev nell’intervista a caldo -. Borna però ha giocato un match straordinario, come nelle ultime due settimane. E’ stata una partita durissima, sono felicissimo”. Il punto decisivo lo porta Daniil Medvedev che supera, non senza fatica Martin Cilic. Il primo set è in perfetto equilibrio e si decide al tie break, vinto 9-7 dal russo. Nel secondo set Medvedev prende le redini del gioco e liquida la pratica in 29 minuti e chiudendo sul 6-2 che vale la terza Coppa Davis della storia del tennis russo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia; terzo via Gp, Verstappen fulmina Ocon e Hamilton
Dietro le Ferrari di Leclerc e Sainz, decimo e undicesimo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
19:52
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo circa venti minuti di stop il Gran Premio dell’Arabia Saudita riparte per la terza volta con l’Alpine in pole davanti alla Mercedes di Hamilton e alla Red Bull di Verstappen che accetta la “proposta” della direzione gara per evita l’investigazione all’olandese che al secondo via aveva tagliato una curva per ripassare davanti alle Mercedes.
Al semaforo verde ha la meglio Verstappen che alla prima curva è davanti a Ocon e Hamilton.
Dietro le Ferrari di Leclerc e Sainz, decimo e undicesimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: fantastica tripletta Goggia, vince anche SuperG
Terza vittoria in tre giorni: ‘Oggi il successo piu’ bello’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LAKE LOUISE (CANADA)
06 dicembre 2021
08:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sofia Goggia orami e’ entrata nella leggenda dello sci compiendo una di quelle meravigliose imprese che riescono solo ai campioni piu’ grandi: a Lake Louise nel giro di tre giorni ha vinto infatti due discese e poi pure un SuperG.
Nella localita’ canadese sinora c’erano riuscite solo la tedesca Katia Seizinger e la mitica statunitense Lindesy Vonn.
L’azzurra – 29 anni e successo n.14 in carriera, il 104/o per l’Italia delle donne – ha fermato i cronometri su 1.18.28 lasciandosi alle spalle dopo un finale furioso la svizzera Lara Gut- Behrami. L’elvetica, che sino all’ultimo intermedio era stata in vantaggio, ha chiuso in 1.18.39. Sofia nella parte iniziale e centrale della pista canadese, quelle piu’ tecniche aveva retto bene ma era comunqe in ritardo sulla Gut: 16 centesimi al primo intermedio, 25 al secondo e altrettanti al terzo.
La differenza Sofia l’ha fatta invece sulla piu’ filante parte finale trovando le linee migliori e facendo perfettamente anche l’impegnativo ultimo salto. Ha recuperato cosi’ il ritardo di 25 centesimi e ne ha rifilati altri 11 alla svizzera. Terza l’austriaca Mirjam Puchner in in 1.18.72, pure lei bruciata da Sofia dopo l’ultimo intermedio ”E’ una giornata incredibile! Quella in questo superG e’ stata la mia vittoria piu’ bella di questi giorni. Ci tenevo e sapevo che non sarebbe stato facile. L’avevo e detto alla vigilia: il vero passo verso l’alto sta nel superG. Gia’ in passato infatti avevo vinto in discesa ma poi mi ero ero persa nel successivo superG. Era questa del superG la mia sfida e l’ho vinta”, ha commentato l’azzurra che dopo questi magici tre giorni ha fatto anche un bel balzo in avanti nella classifica generale di coppa con 315 punti, terza alle spalle di Mikaela Shiffrin (405) e Petra Vlhova (340).
Ma nei prossimi due fine settimana ci saranno in Europa altre quattro gare veloci e c’è’ da credere che Sofia scalera’ ancor più’ la testa di questa classifica. A completare la grande giornata azzurra c’e’ poi il 5/o posto in 1.18.81 di Federica Brignone, vittima di un atterraggio non perfetto sull’ultimo salto. Non meno brava Elena Curtoni – un errore simile a quello di Brignone nello stesso passaggio – arrivata 7/a in 1.18.92, subito alle spalle della statunitense Mikaela Shiffrin, dopo aver lottato per il podio sino all’ultimo intermedio. Per l’Italia ci sono poi, tutte andate a punti, Francesca Marsaglia 14/a in 1.19.39, Roberta Melesi 23/a in 1.20.09 e Nicole Delago 28/a in 1.20.34 La coppa del mondo donne torna ora in Europa, in Svizzera: sabato e domenica prossima due superG a St. Moritz.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Arabia;contatto Hamilton- Verstappen,5” penalità a olandese
Red Bull poi cede posizione a inglese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
20:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dal giro 37 del Gp dell’Arabia Saudita in poi succede di tutto tra Verstappen e Hamilton con una susseguente investigazione della direzione gara che alla fine decide di penalizzare l’olandese con cinque secondi.

Verstapen resta davanti dopo un duello con Hamilton, poi dal box gli ordinano di dare la posizione al campione del mondo.
C’è un rallentamento e l’inglese tampona Verstappen danneggiando l’ala anteriore. Al box Mercedes Toto Wolff ripreso dalle telecamere va su tutte le furie.
Verstappen resta davanti poi dopo la penalità cede la prima posizione alla Mercedes di Hamilton.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia; Hamilton’io sono stato pulito, nonostante tutto’
‘L’incidente?Non ho capito perché Max ha frenato all’improvviso’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
21:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È stata incredibilmente dura, senza dubbio.
Ho cercato di usare la testa e l’esperienza guadagnata in questi anni per quanto potesse essere dura la battaglia, cercando di mantenere la macchina in pista e restando pulito”.

Lewis Hamilton racconta così la sua vittoria in Arabia Saudita al termine di un duello estremo con il rivale per il titolo Max Verstappen: “È stata difficile ma abbiamo continuato a spingere come team e ci abbiamo creduto, nonostante tutte le cose che sono successo. Riuscire anche oggi a guadagnare terreno è dovuto al duro lavoro di tutti, e sono grato della macchina che mi hanno messo a disposizione. L’incidente? Non ho capito perché a un certo punto abbia frenato in modo così pesante all’improvviso, io gli sono finito addosso. Lui si è mosso, dopo ho ricevuto la comunicazione che diceva che mi avrebbe lasciato passare: magari il motivo era quello ma io non avevo capito”.
“Noi – aggiunge Hamilton nelle dichiarazioni post-gara – abbiamo un gran bel passo, ma loro sono davvero molto veloci ed è difficile superarli. Abbiamo fatto un lavoro fantastico con il materiale che abbiamo e Valtteri ha fatto una grande gara, portando tanti punti al team. Questa gara è per tutti i ragazzi e le ragazze della fabbrica. L’atmosfera qui è stata davvero eccezionale, mi sono sentito molto ben accolto qui, la gente è stata adorabile con me. La pista di Gedda è fenomenale, è molto difficile a livello fisico e mentale ma è quello che vogliamo alla fine”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen ‘successe tante cose con cui non d’accordo’
Olandese: ‘incidente? Non ho proprio capito cosa sia successo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
21:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sì, la gara è stata abbastanza movimentata.
Sono successe tante cose con le quali non sono totalmente d’accordo, ma è andata come andata.
Quantomeno ho provato a dare tutto in pista, ma non ero sicuro che le gomme potessero durare fino alla fine”. Questa la prima impressione di Max Verstappen al termine del duello perso in Arabia Saudita con Lewis Hamilton. “Sono durate all’inizio ma verso la fine dello stint non altrettanto. Ho cercato di lottare fino alla fine ma comunque sono arrivato secondo. L’incidente con Hamilton? Io ho rallentato, volevo lasciarlo passare, ero sulla destra. Lui non voleva superarmi lì e ci siamo toccati. Non ho proprio capito cosa sia successo lì. Il Mondiale sarà deciso ad Abu Dhabi, speriamo di fare un buon weekend e vediamo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Arabia; Leclerc ‘c’era il potenziale per fare meglio”
Ferrarista”prima parte di gara è stata buona,il passo era buono”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
22:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Charles Leclerc chiude al 7° posto il GP di Arabia Saudita con tanti rimpianti.
Il monegasco è stato tra i più penalizzati nel tira e molla della gara di Jeddah, compromessa dopo la prima bandiera rossa, arrivata poco dopo il cambio gomme in regime di safety car.
Per il ferrarista anche un contatto in ripartenza con Perez, fortunatamente senza grosse conseguenze per la SF21.
“La prima parte di gara è stata buona, il passo era buono. Dopo la safety-car ho pensato che ero stato finalmente un po’ fortunato, poi però c’è stata la bandiera rossa, ho perso così 3 posizioni e ho faticato con le hard. Nell’ultimo stint ho provato a fare la differenza con il passo, ma è difficile superare su questa pista. Ho preso un 7° posto, ma c’era potenziale per fare di più. Non sono contento di questa posizione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Arabia;duello Hamilton-Verstappen,penalità 10”a olandese
Decisione su tamponamento subito da inglese, classifica immutata
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
05 dicembre 2021
23:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dieci secondi di penalità per la frenata repentina che ha causato il tamponamento con la Mercedes di Lewis Hamilton.
A tre ore dalla fine del Gran Premio dell’Arabia Saudita la direzione gara di Jedda (“Per aver causato una collisione con la vettura 44 al giro 38”) decide di punire Max Verstappen il che non cambia nulla dal punto di vista dell’ordine di arrivo e quindi del Mondiale visto che la Mercedes di Bottas, terza, aveva uno svantaggio sull’olandese della Red Bull di 15 secondi.

Il Mondiale di F1 2021 si deciderà per la prima volta dal 1974 (allora la spuntò Emerson Fittipaldi su Clay Regazzoni) tra due piloti a pari punti alla vigilia dell’ultimo GP. Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno entrambi 369,5 punti, anche se a livello di classifica è Verstappen ad avere un piccolissimo vantaggio.
L’olandese della Red Bull ha infatti conquistato 9 vittorie contro le 8 di Lewis Hamilton. Ad Abu Dhabi sarà campione del mondo chi dei due andrà a punti arrivando in pista davanti all’altro, a prescindere dal piazzamento. Ma qualora entrambi non finissero nei primi 10, quindi fuori dalla zona punti, il campione sarà Verstappen proprio perché l’olandese chiuderà il campionato con una vittoria in più dell’inglese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: ‘Usa annunceranno boicottaggio diplomatico’
Cnn, mossa attesa in settimana
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 dicembre 2021
03:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden dovrebbe annunciare questa settimana che nessun dirigente americano presenzierà alle Olimpiadi invernali di Pechino nel 2022, attuando così il boicottaggio diplomatico dei Giochi.
Lo riferisce la Cnn citando diverse fonti.
La mossa consentirà di mandare sul palcoscenico mondiale un messaggio alla Cina sui diritti umani, senza impedire la partecipazione degli atleti statunitensi.   MONDO   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Morikawa fa harakiri, alle Bahamas vince Hovland
Norvegese fa suo Hero World Challenge, il californiano crolla
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
09:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alle Bahamas Collin Morikawa fa harakiri e spreca la possibilità di diventare, per la prima volta in carriera, il nuovo numero 1 del golf mondiale.
Ad Albany (sull’isola di New Providence), l’Hero World Challenge va al norvegese Viktor Hovland che, con un giro finale chiuso in 66 (-6) su un totale di 270 (68 69 67 66, -18) colpi, risale dalla terza posizione e festeggia il quinto titolo in carriera da professionista.
Superando (nonostante un bogey nel finale) l’americano Scottie Scheffler, secondo con 271 (-17).
Che beffa per Morikawa. Nel torneo – non ufficiale del PGA Tour – organizzato dalla fondazione di Tiger Woods, il 24enne di Los Angeles crolla nell’ultimo round (parziale di 76, +4) e, complici due doppi bogey e altrettanti bogey (a nulla sono serviti due birdie), si piazza quinto con 274 (-14) al pari di Justin Thomas e dietro pure a Sam Burns e Patrick Reed, entrambi terzi con 273 (-15). E pensare che il californiano al termine del “moving day” vantava ben cinque colpi di vantaggio nei confronti di Koepka, solo 9/o con 277 (-11).
A trionfare, alle Bahamas, è stato dunque Hovland. Il cui exploit gli ha fruttato 1.000.000 di dollari a fronte di un montepremi complessivo di 3.500.000 e gli ha permesso di passare dalla nona alla settima posizione del ranking mondiale. Per il 24enne di Oslo, professionista dal 2019, si tratta del secondo successo nel giro di un mese dopo quello arrivato, lo scorso novembre in Messico, al World Wide Technology Championship at Mayakoba (PGA Tour). Con questa affermazione Hovland è diventato il secondo giocatore dal 2018 (Jon Rahm) a vincere al debutto l’Hero World Challenge. Succedendo così allo svedese Henrik Stenson (campione nel 2019), quest’anno solo 19/o con 289 (+1) e penalizzato di due colpi, insieme a Jordan Spieth, per aver giocato da un’area di partenza sbagliata alla buca 9.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Caso Peng, Federazione mondiale tennis non boicotterà Cina
Ift non segue Wta,: ‘Non bisogna punire 1,4 miliardi di persone’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 dicembre 2021
09:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’International Tennis Federation non annullerà tornei in Cina sui timori della sorte della star locale Peng Shuai perché non vuole “punire 1,4 miliardi di persone”.
L’Itf, l’organo di governo mondiale del tennis, ha affrontato le pressioni per seguire la Wta sullo stop alle attività in Cina per il rifiuto di Pechino di dare assicurazioni su Peng, che aveva denunciato sui social gli abusi subiti dall’ex vicepremier Zhang Gaoli.
Il presidente dell’Itf, David Haggerty, ha detto a Bbc Sport che le accuse dovevano essere esaminate, ma che la federazione non avrebbe seguito l’associazione del tennis professionistico femminile mondiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ranking golf: Rahm resta il numero 1, Morikawa spreca
Migliozzi sempre unico azzurro nella Top 100. Hovland ora è 7/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
09:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Collin Morikawa spreca, Jon Rahm ringrazia e resta il numero 1 al mondo del golf mondiale.
Lo spagnolo con un totale di 9.4672 punti conserva la leadership mondiale quasi in maniera rocambolesca.
Dato che Morikawa, al termine del “moving day” dell’Hero World Challenge (torneo non ufficiale del PGA Tour), alle Bahamas era in testa al torneo con cinque colpi di vantaggio su Brooks Koepka. Poi, nell’ultimo giro, il 24enne di Los Angeles è crollato chiudendo la competizione al quinto posto.
Con un successo sarebbe salito, per la prima volta in carriera, sul trono mondiale. Niente da fare, Morikawa resta al secondo posto con 8.8001 punti e Rahm (assente alle Bahamas) si prepara a chiudere il 2021 da re.
Ancora un balzo in avanti per Viktor Hovland. Dopo l’exploit all’Hero World Challenge il norvegese è risalito dalla nona alla settima posizione (6.5737). Resta nella Top 100, Guido Migliozzi. Miglior azzurro nel world ranking, il vicentino è 94/o con 1.5957. Perde quattro posizioni Francesco Laporta, da 162/o a 166/o (1.0551). Ancora un passo indietro per Francesco Molinari, da 219/o a 228/o con 0.7957.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: Cina minaccia contromisure a boicottaggio Usa
Biden verso l’annuncio del boicottaggio diplomatico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 dicembre 2021
10:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Se gli “Usa insistono per andare per la propria strada con il cosiddetto ‘boicottaggio diplomatico'” delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, la Cina “adotterà sicuramente contromisure risolute”.
E’ la risposta del portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian, in merito alla decisione dell’amministrazione Biden che, secondo la Cnn, dovrebbe annunciare questa settimana che nessun dirigente americano presenzierà ai Giochi invernali, attuando così il ‘boicottaggio diplomatico’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: altra sconfitta per gli Hawks di Gallinari
Passa Charlotte. Houston vince 6/a di fila, ok Jazz e Raptors
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Quattro incontri nella notte in Nba con Danilo Gallinari in campo ma sconfitto in casa insieme con i suoi Atlanta Hawks dagli Charlotte Hornets, che pure avevano quattro giocatori, di cui tre titolari, indisponibili perchè contagiati dal Covid.
Gli Hornets si sono imposti 130-127, con Miles Bridges miglior marcatore (32 punti) seguito da Kelly Oubre (28).
Gallinari ne ha messi a segno 17, mentre il più prolifico dei suoi è stato John Collins (31).
Sesto successo di fila per gli Houston Rockets – contro New Orleans (118-108) – che hanno segnato così un nuovo record per una squadra che in precedenza aveva perso 15 match consecutivi.
In un’altra partita, Donovan Mitchell ha segnato 35 punti e Rudy Gobert ha conquistato 20 rimbalzi per dare la vittoria gli Utah Jazz contro i Cleveland Cavaliers (109-108), che pure hanno mancato il tiro del possibile sorpasso a tre secondi dalla fine dopo essere stati sotto di 15 a inizio del quarto periodo. Infine, i Toronto Raptors hanno battuto i Washington Wizards 102-90
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bocce: Caccialanza Milano vince la Coppa Italia
N.1 Fib De Sanctis: “prima edizione evento, bilancio positivo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
11:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Caccialanza Milano si è aggiudicata la prima edizione della Coppa Italia per Club, inserita dalla Federazione italiana bocce (Fib) nel novero degli eventi federali.
Ai nastri di partenza dodici squadre: le prime quattro della serie A 2021, le vincitrici dei quattro gironi di A2 e le prime quattro del campionato di promozione.

I campioni d’Italia hanno centrato così una doppietta battendo 5-1 la Civitanovese, team neo-promosso nella massima serie nazionale, nella finalissima disputata al Centro tecnico federale di Roma. Il team lombardo in questa stagione ha vinto 15 incontri, pareggiando due volte e perdendo una sola volta.
Milano era arrivata in finale, superando con due 5-3 i sardi della Galligel Sestu e, in semifinale, i vice-campioni d’Italia della Boville Marino. La Civitanovese, invece, aveva battuto 5-0 i campioni d’Italia di Prima Categoria, i ‘cugini’ marchigiani del Serra de’ Conti, 5-2 il Possaccio e, in semifinale, ai pallini i campani della Santa Chiara Le Delizie.
“È stata una prima edizione, anche sperimentale, della Coppa Italia – il commento del presidente federale, Marco Giunio De Sanctis -. Tanti buoni spunti, ma anche qualcosa da rivedere, come, ad esempio, un sorteggio con le teste di serie per premiare le società secondo una gerarchia dettata dai risultati della stagione sportiva. Il bilancio di questa spettacolare manifestazione, che ha messo di fronte dodici squadre dei primi tre campionati della Raffa, è stato tutto sommato positivo.
Unica nota negativa la scarsa presenza di spettatori, che ci deve far riflettere per gli eventi futuri al Centro tecnico Federale, considerando che si tratta di kermesse che meritano una grande cornice di pubblico”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Premi: a Nicolò Melli il ‘Primo Tricolore’ di Reggio Emilia
Il cestista dell’Olimpia Milano e della Nazionale: “Un onore”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
06 dicembre 2021
14:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi ha consegnato stamattina una copia del Primo Tricolore a Nicolò Melli, cestista dell’Olimpia Milano e della Nazionale Italiana di basket.
“Sono emozionato e onorato di ricevere questo premio – ha detto il capitano della squadra milanese – che testimonia una volta di più quanto sia forte il legame tra me e la città di Reggio Emilia.
Non succede a tutti di ricevere questo riconoscimento”.
Melli, classe ’91, è nato e cresciuto a Reggio Emilia sia umanamente sia sportivamente nella Pallacanestro Reggiana dove ha segnato i primi canestri. Per poi spiccare il volo in carriera fino ad arrivare in Nba, la massima lega americana di livello mondiale, vestendo le casacche dei New Orleans Pelicans e Dallas Mavericks. Prima di tornare a Milano, dove già era stato nel 2010, ha giocato anche a Treviso, Pesaro, Bamberg in Germania con cui è stato Mvp in Eurolega e Fenerbahce Istanbul in Turchia. È il primo giocatore italiano ad aver vinto il campionato in tre Paesi diversi. Infine, alle ultime Olimpiadi a Tokyo, Melli ha ricoperto i gradi di capitano con la Nazionale Azzurra della quale è da tempo un perno.
“Nicolò è figlio di questa città – ha detto il sindaco Vecchi nella cerimonia che si è tenuta stamattina in Sala del Tricolore a Reggio Emilia – Ha mostrato non solo qualità agonistiche fuori dal comune, ma ha saputo mantenere un tratto umano che lo ha reso un punto di riferimento ed un esempio per tanti”. Presenti anche Antonio Galli, presidente della Federazione Italiana Basket Emilia-Romagna (“Nicolò è un vanto per non solo per l’intera regione, ma per tutta Italia”, ha detto) e Davide Giudici, presidente Fib provinciale Reggio Emilia (“Nik è un campione vero, fuori e dentro dal campo. Sin da piccolo ha avuto pressioni non indifferenti e infortuni fisici, ma li ha saputi superare con talento e forza interiore”). Assente coach Ettore Messina per un impegno dell’ultimo minuto. Melli poi è stato “intervistato” in videocollegamento dagli alunni della terza media dell’istituto comprensivo Leonardo da Vinci, la stessa scuola che ha frequentato da ragazzino. Infine, ha ricevuto poi il vessillo tricolore dalle mani del sindaco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: cdm torna in Europa, Brignone: ‘In Canada segnali importanti’
Due SuperG a St Moritz nel fine settimane, iscritte 9 azzurre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
16:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Coppa del mondo femminile di sci alpino fa ritorno dal Canada nel vecchio continente, dove nel prossimo fine settimana di gareggia sulla pista svizzera di St.Moritz.
Il programma propone due supergiganti sabato 11 e domenica 12 dicembre, ai quali sono iscritte Sofia Goggia, Federica Brignone, Marta Bassino, Nadia Delago, Nicol Delago, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Karoline Pichler.
La pista elvetica riserva buoni ricordi alla squadra italiana, capace di aggiudicarsi la vittoria in quattro occasioni: Isolde Kostner trionfò nel 1999 in discesa, Karen Puzter si impose nel 1999 e nel 2002 in supergigante, mentre l’ultimo successo risale al 2019 quando in supergigante l’Italia firmò una doppietta con Sofia Goggia davanti a Federica Brignone per un solo centesimo.
Proprio Brignone è stata fra le protagoniste del trittico canadese, con un crescendo di prestazioni che l’ha vista passare dal 13simo al decimo posto in discesa, fino al quinto posto del supergigante. “Sono molto contenta per questo fine settimana – spiega Federica -. Ho fatto i miei tre migliori risultati della carriera a Lake Louise, in discesa ho sciato sempre più come volevo, in supergigante sul muro sono passata con la linea che avevo studiato in ricognizione, ho perduto tanto in fondo con qualche sbavatura, lì si poteva mangiare qualcosa alla Gut, invece sono arrivata in ritardo, perdendo del tempo prezioso.
Sto sciando bene, mi sento in forma e sto facendo le cose giuste, l’attitudine in gara è quella giusta, riesco a partire bella decisa. Complimenti a Sofia per i risultati di questo fine settimana ma anche alle altre compagne, siamo riuscite finalmente a esprimerci”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: infinita Goggia, ora punta i SuperG di St.Moritz
Dopo triplett Lake Louise azzurra concentrata su prossime gare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LAKE LOUISE
06 dicembre 2021
17:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sofia Goggia oggi ha idee chiarissime: niente distrazioni, neppure dopo la mirabolante impresa di tre vittorie in tre giorni.
Continuare invece con concentrazione assoluta in vista delle prossime gare.
La sua parola d’ordine è infatti una sola: “stare sul pezzo” . perche’ solo in questo modo puo’ continuare a vincere.
E le prossime gare – per lei che, vera regina delle ragazze jet, e’ prima nella classifica di discesa e prima in quella di superG – sono di quelle destinate a regalarle altre grandissime soddisfazioni. Nel prossimo fine settimana a St. Moritz ci saranno infatti due superG e il ricordo di Sofia corre a quello del 2019 vinto davanti alla sua compagna Federica Brignone. Le due in queste prossime gare saranno nuovamente le atlete di punta italiane con l’aggiunta di Marta Bassino, riportata saggiamente a questa disciplina dopo il fallito tentativo di impegnarla nello slalom speciale come accadde a Levi. Poi, nel week end del 18 e 19 dicembre, in val d’Isere ci saranno un discesa ed un altro superg. Insomma le prossime quattro gare di coppa saranno tutte a favore di Sofia Goggia. Il che – visto quel che e’ riuscita fare a Lake Louise – non vuole pero’ dire di avere l’assoluta certezza di continuare a battere sempre e comunque rivali come Lara Gut-Behrami. Ma di certo lascia almeno ragionevolmente prevedere che l’azzurra raccogliera’ un bel pacchetto di punti in classifica generale. Dove, val la pena di ricordarlo, l’azzurra e’ terza con 315 punti mentre al comando c’e’ Mikaeala Shiffrin con 405 seguita dalla slovacca Petra Vhlova con 340. Mentre ha Vhlova, sciatrice tecnica da speciale gigante, in queste prossimi gare non c”e da temere, Mikaela Shiffrin e’ campionessa tale -nonostante i per lei deludenti risultati di Lake Louise (26/a e 38/a nelle due discese , 6/a nel superG)- da poter in ogni momento sferrare attacchi terribili. Di certo c’è’ pero’ che Mikaela al momento non e’ la migliore Shiffrin, mentre Sofia sta invece benissimo e potrebbe approfittarne portandosi in testa alla classifica . Ed il mondo visto dall’alto di quella classifica e’ un’altra cosa: e’ un vista che da emozioni e motivazioni agonistiche fortissime. Per cui’ e’ piu’ che comprensibile che la paralo d’ordine di Sofia sia:” stare sul pezzo”.
La n.1 azzurra – e non da oggi, dopo le imprese di Lake Louise – tra i suoi tanti estimatori ha moltissimi atleti, tecnici e giornalisti austriaci, quelli del paese dove lo ci e’ in testa, nel cuore e nel sangue. Di Sofia anche loro amano , oltre alle qualita’ tecniche, il coraggio infinito e quasi la spavalderia con cui gareggia, senza mai risparmiarsi : una sciata emozionante, da batticuore:. Ebbene a Lake Louise come fa ogni vincitrice Sofia si e’ presentata anche davanti alle telecamere della tv austriaca ORF per l’Intervista di rito. E’ successo anche venerdi’ scorso – il giorno della prima vittoria dell’azzurra – con domande e risposte in inglese, come di consueto. Stessa scena sabato, giorno della sua seconda vittoria: domande e risposte in inglese. Ma domenica, giorno della terza strepitosa vittoria dell’azzurra , al giornalista che la intervistava in inglese Sofia ha risposto sorridente in tedesco. Un buon tedesco – la lingua dominante nel circo bianco quando austriaci e svizzeri pareva essere i soli a dominare – con addirittura con qualche accento dialettale di tipo tirolese.
Insomma Sofia – ragazza acculturata , intelligente e curiosa – si e’ trovata il tempo e la passione per andare oltre gli studi scolastici e studiare bene anche questa lingua tanto importante nel mondo dello sci , facendosi magar suggerire accenti ed espressioni da qualche compagna di squadra altoatesina.
L’effetto positivo e’ stato travolgente e Sofia si’ e’ cosi’ anche guadagnata altri tifosi ed estimatori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Domani a Napoli premi a atleti e giornalisti per i 75 anni USSI
Cerimonia a bordo della MSC Fantasia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
17:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il racconto dello sport ha sempre avuto in Napoli e nella regione un momento di grande qualità e quantità grazie a storie di uomini e imprese legate a stadi e palazzetti.
In 75 anni l’Ussi, Unione Stampa Sportiva Italiana, ha avuto un ruolo importantissimo nella difesa dei diritti con un associazionismo non di settore ma inclusivo.

Domani, a Napoli, a bordo della MSC Fantasia l’ultimo evento dopo Eurostart a Roma, Inside the Sport a Firenze con MCL, la celebrazione a Genova su una nave come 75 anni fa quando fu fondata l’Ussi.
Nel corso della manifestazione (a numero chiuso sia per la location che per le restrizioni Covid), Ussi Campania ha inteso celebrare gli aspetti più puri dello sport accoppiando campioni di oggi, come Luca Curatoli e Irma Testa, a quelli intramontabili di ieri dai fratelli Franco e Pino Porzio a Pino Maddaloni, Davide Tizzano ed altri che ci hanno commosso e reso fieri. Saranno consegnati premi a numerosi giornalisti con riallaccio a indimenticati maestri, come la targa Maurizio Barendson per la neo direttrice di Rai Sport la napoletana Alessandra de Stefano, orgoglio di una scuola autentica che ha avuto in Acampora, Corbo, Pastore ed altri eredi di maestri del giornalismo, da Antonio Ghirelli a Gino Palumbo e Riccardo Cassero.
Ussi Campania, che ha tra i suoi iscritti il presidente nazionale Gianfranco Coppola, autore di un rilancio senza soste tra attività sindacale e sinergia con enti ed associazioni, col presidente Mario Zaccaria riesce così a riportare un momento celebrativo di grande significato a Napoli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs, tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino
Olimpionico manca dalla pista dai Giochi di Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
18:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino”.
Lo ha annunciato il campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4X100 Marcel Jacobs alla presentazione del libro Photo 2021 in corso al MAXXI a Roma.
L’olimpionico manca dalla pista dai Giochi di Tokyo 2020, rientrerà al meeting dell’ISTAF outdoor che si svolgerà all’Olympiastadion.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A distanza di 4 mesi dall’oro olimpico di Tokyo, Giovanni Malagò e Marcell Jacobs un’altra volta insieme.
L’occasione è la festa delle star per la presentazione di Photo 2021 al MAXXI di Roma.
“Tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino” è stato l’annuncio del campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4X100 dopo l’assenza dalla pista proprio dai Giochi giapponesi di quest’estate. Il velocista rientrerà al meeting dell’ISTAF outdoor che si svolgerà all’Olympiastadion perché “correre mi dà libertà, è sempre stato qualcosa di importante fin da quando ero piccolo. Ogni volta che c’era un problema correvo” ha spiegato Jacobs.
Il 2022, poi, sarà un anno di grande impatto: “Ci saranno due mondiali e un europeo, per me sarà un’annata molto importante, ho tanta voglia di tornare a gareggiare”. Ad ascoltarlo il presidente del Coni, che ricorda anche l’emozione dell’oro olimpico nei 100 metri. “C’era questa strana atmosfera allo stadio – ha raccontato il numero uno dello sport italiano -. Le delegazioni avevano portato il più possibile gli atleti a vedere le gare e i tifosi erano i compagni di Marcell. Erano tutti dietro la curva dove c’era la gara di Tamberi. Io stavo nella tribuna dei membri del Cio e mi sono messo esattamente alla partenza. Sapete quando uno le cose se le sente? Già alla falsa partenza si capiva che i pianeti si stavano allineando. Quando me ne vado da questo mondo posso dire ‘io c’ero, io l’ho vista'”. Ora l’obiettivo sarà fare meglio a Parigi 2024, “ma non sarà facile” ha aggiunto Malagò.
“Dopo le 40 medaglie vinte a Tokyo 2020 è durissima fare meglio, ma faremo comunque bene a Parigi” è la promessa del capo dello sport italiano nonostante la precisazione di come a Parigi ad esempio non ci sarà il karatè nel programma olimpico dove l’Italia ha conquistato due medaglie. Poi il presidente del Coni ricorda anche l’imminente inaugurazione dei Giochi Olimpici invernali. “Mancano 52 giorni e qui dico invece che rispetto alle dieci medaglie vinte in Corea del Sud nel 2018, alle prossime Olimpiadi invernali di Pechino 2022 faremo meglio nonostante le variabili siano tante tra Covid, pubblico e le piste mai provate”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “Oro Jacobs? Me lo sentivo, posso dire ‘c’ero'”
N.1 Coni ‘I tifosi di Marcell erano i suoi compagni allo stadio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
18:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“C’era questa strana atmosfera allo stadio.
Le delegazioni avevano portato il più possibile gli atleti a vedere le gare e i tifosi erano i compagni di Marcell.

Erano tutti dietro la curva dove c’era la gara di Tamberi. Io stavo nella tribuna dei membri del Cio e mi sono messo esattamente alla partenza, Sapete quando uno le cose se le sente? Già alla falsa partenza della finale si capiva che i pianeti si stavano allineando. Quando me ne vado da questo mondo posso dire ‘io c’ero, io l’ho vista'”, lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, sull’oro di Jacobs nei 100 metri a Tokyo 2020.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò ‘a Parigi difficile ripetere Tokyo, meglio a Pechino’
Presidente Coni ottimista in vista dei Giochi invernali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
18:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le 40 medaglie vinte a Tokyo 2020 “sarà durissima fare meglio, ma a Parigi faremo comunque bene.
Dico invece che rispetto alle 10 medaglie vinte in Corea, alle ormai vicine Olimpiadi invernali di Pechino 2022, faremo meglio”.
Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, alla presentazione del libro Photo 2021 in corso al MAXXI a Roma. “Certo ai Giochi sulla neve le variabili sono molte di più, anche perchè sedi e piste sono quasi sconosciute, ma sono ottimista”, ha aggiunto, citando la tripletta di vittorie di Sofia Goggia lo scorso fine settimana.Morikawa fa harakiri, alle Bahamas vince Hovland
Norvegese fa suo Hero World Challenge, il californiano crolla
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
09:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alle Bahamas Collin Morikawa fa harakiri e spreca la possibilità di diventare, per la prima volta in carriera, il nuovo numero 1 del golf mondiale.
Ad Albany (sull’isola di New Providence), l’Hero World Challenge va al norvegese Viktor Hovland che, con un giro finale chiuso in 66 (-6) su un totale di 270 (68 69 67 66, -18) colpi, risale dalla terza posizione e festeggia il quinto titolo in carriera da professionista.
Superando (nonostante un bogey nel finale) l’americano Scottie Scheffler, secondo con 271 (-17).
Che beffa per Morikawa. Nel torneo – non ufficiale del PGA Tour – organizzato dalla fondazione di Tiger Woods, il 24enne di Los Angeles crolla nell’ultimo round (parziale di 76, +4) e, complici due doppi bogey e altrettanti bogey (a nulla sono serviti due birdie), si piazza quinto con 274 (-14) al pari di Justin Thomas e dietro pure a Sam Burns e Patrick Reed, entrambi terzi con 273 (-15). E pensare che il californiano al termine del “moving day” vantava ben cinque colpi di vantaggio nei confronti di Koepka, solo 9/o con 277 (-11).
A trionfare, alle Bahamas, è stato dunque Hovland. Il cui exploit gli ha fruttato 1.000.000 di dollari a fronte di un montepremi complessivo di 3.500.000 e gli ha permesso di passare dalla nona alla settima posizione del ranking mondiale. Per il 24enne di Oslo, professionista dal 2019, si tratta del secondo successo nel giro di un mese dopo quello arrivato, lo scorso novembre in Messico, al World Wide Technology Championship at Mayakoba (PGA Tour). Con questa affermazione Hovland è diventato il secondo giocatore dal 2018 (Jon Rahm) a vincere al debutto l’Hero World Challenge. Succedendo così allo svedese Henrik Stenson (campione nel 2019), quest’anno solo 19/o con 289 (+1) e penalizzato di due colpi, insieme a Jordan Spieth, per aver giocato da un’area di partenza sbagliata alla buca 9.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Caso Peng, Federazione mondiale tennis non boicotterà Cina
Ift non segue Wta,: ‘Non bisogna punire 1,4 miliardi di persone’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 dicembre 2021
09:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’International Tennis Federation non annullerà tornei in Cina sui timori della sorte della star locale Peng Shuai perché non vuole “punire 1,4 miliardi di persone”.
L’Itf, l’organo di governo mondiale del tennis, ha affrontato le pressioni per seguire la Wta sullo stop alle attività in Cina per il rifiuto di Pechino di dare assicurazioni su Peng, che aveva denunciato sui social gli abusi subiti dall’ex vicepremier Zhang Gaoli.
Il presidente dell’Itf, David Haggerty, ha detto a Bbc Sport che le accuse dovevano essere esaminate, ma che la federazione non avrebbe seguito l’associazione del tennis professionistico femminile mondiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ranking golf: Rahm resta il numero 1, Morikawa spreca
Migliozzi sempre unico azzurro nella Top 100. Hovland ora è 7/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
09:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Collin Morikawa spreca, Jon Rahm ringrazia e resta il numero 1 al mondo del golf mondiale.
Lo spagnolo con un totale di 9.4672 punti conserva la leadership mondiale quasi in maniera rocambolesca.
Dato che Morikawa, al termine del “moving day” dell’Hero World Challenge (torneo non ufficiale del PGA Tour), alle Bahamas era in testa al torneo con cinque colpi di vantaggio su Brooks Koepka. Poi, nell’ultimo giro, il 24enne di Los Angeles è crollato chiudendo la competizione al quinto posto.
Con un successo sarebbe salito, per la prima volta in carriera, sul trono mondiale. Niente da fare, Morikawa resta al secondo posto con 8.8001 punti e Rahm (assente alle Bahamas) si prepara a chiudere il 2021 da re.
Ancora un balzo in avanti per Viktor Hovland. Dopo l’exploit all’Hero World Challenge il norvegese è risalito dalla nona alla settima posizione (6.5737). Resta nella Top 100, Guido Migliozzi. Miglior azzurro nel world ranking, il vicentino è 94/o con 1.5957. Perde quattro posizioni Francesco Laporta, da 162/o a 166/o (1.0551). Ancora un passo indietro per Francesco Molinari, da 219/o a 228/o con 0.7957.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: Cina minaccia contromisure a boicottaggio Usa
Biden verso l’annuncio del boicottaggio diplomatico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 dicembre 2021
10:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Se gli “Usa insistono per andare per la propria strada con il cosiddetto ‘boicottaggio diplomatico'” delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, la Cina “adotterà sicuramente contromisure risolute”.
E’ la risposta del portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian, in merito alla decisione dell’amministrazione Biden che, secondo la Cnn, dovrebbe annunciare questa settimana che nessun dirigente americano presenzierà ai Giochi invernali, attuando così il ‘boicottaggio diplomatico’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: altra sconfitta per gli Hawks di Gallinari
Passa Charlotte. Houston vince 6/a di fila, ok Jazz e Raptors
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
16:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Quattro incontri nella notte in Nba con Danilo Gallinari in campo ma sconfitto in casa insieme con i suoi Atlanta Hawks dagli Charlotte Hornets, che pure avevano quattro giocatori, di cui tre titolari, indisponibili perchè contagiati dal Covid.
Gli Hornets si sono imposti 130-127, con Miles Bridges miglior marcatore (32 punti) seguito da Kelly Oubre (28).
Gallinari ne ha messi a segno 17, mentre il più prolifico dei suoi è stato John Collins (31).
Sesto successo di fila per gli Houston Rockets – contro New Orleans (118-108) – che hanno segnato così un nuovo record per una squadra che in precedenza aveva perso 15 match consecutivi.
In un’altra partita, Donovan Mitchell ha segnato 35 punti e Rudy Gobert ha conquistato 20 rimbalzi per dare la vittoria gli Utah Jazz contro i Cleveland Cavaliers (109-108), che pure hanno mancato il tiro del possibile sorpasso a tre secondi dalla fine dopo essere stati sotto di 15 a inizio del quarto periodo. Infine, i Toronto Raptors hanno battuto i Washington Wizards 102-90
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Bocce: Caccialanza Milano vince la Coppa Italia
N.1 Fib De Sanctis: “prima edizione evento, bilancio positivo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
11:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Caccialanza Milano si è aggiudicata la prima edizione della Coppa Italia per Club, inserita dalla Federazione italiana bocce (Fib) nel novero degli eventi federali.
Ai nastri di partenza dodici squadre: le prime quattro della serie A 2021, le vincitrici dei quattro gironi di A2 e le prime quattro del campionato di promozione.

I campioni d’Italia hanno centrato così una doppietta battendo 5-1 la Civitanovese, team neo-promosso nella massima serie nazionale, nella finalissima disputata al Centro tecnico federale di Roma. Il team lombardo in questa stagione ha vinto 15 incontri, pareggiando due volte e perdendo una sola volta.
Milano era arrivata in finale, superando con due 5-3 i sardi della Galligel Sestu e, in semifinale, i vice-campioni d’Italia della Boville Marino. La Civitanovese, invece, aveva battuto 5-0 i campioni d’Italia di Prima Categoria, i ‘cugini’ marchigiani del Serra de’ Conti, 5-2 il Possaccio e, in semifinale, ai pallini i campani della Santa Chiara Le Delizie.
“È stata una prima edizione, anche sperimentale, della Coppa Italia – il commento del presidente federale, Marco Giunio De Sanctis -. Tanti buoni spunti, ma anche qualcosa da rivedere, come, ad esempio, un sorteggio con le teste di serie per premiare le società secondo una gerarchia dettata dai risultati della stagione sportiva. Il bilancio di questa spettacolare manifestazione, che ha messo di fronte dodici squadre dei primi tre campionati della Raffa, è stato tutto sommato positivo.
Unica nota negativa la scarsa presenza di spettatori, che ci deve far riflettere per gli eventi futuri al Centro tecnico Federale, considerando che si tratta di kermesse che meritano una grande cornice di pubblico”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Premi: a Nicolò Melli il ‘Primo Tricolore’ di Reggio Emilia
Il cestista dell’Olimpia Milano e della Nazionale: “Un onore”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO EMILIA
06 dicembre 2021
14:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi ha consegnato stamattina una copia del Primo Tricolore a Nicolò Melli, cestista dell’Olimpia Milano e della Nazionale Italiana di basket.
“Sono emozionato e onorato di ricevere questo premio – ha detto il capitano della squadra milanese – che testimonia una volta di più quanto sia forte il legame tra me e la città di Reggio Emilia.
Non succede a tutti di ricevere questo riconoscimento”.
Melli, classe ’91, è nato e cresciuto a Reggio Emilia sia umanamente sia sportivamente nella Pallacanestro Reggiana dove ha segnato i primi canestri. Per poi spiccare il volo in carriera fino ad arrivare in Nba, la massima lega americana di livello mondiale, vestendo le casacche dei New Orleans Pelicans e Dallas Mavericks. Prima di tornare a Milano, dove già era stato nel 2010, ha giocato anche a Treviso, Pesaro, Bamberg in Germania con cui è stato Mvp in Eurolega e Fenerbahce Istanbul in Turchia. È il primo giocatore italiano ad aver vinto il campionato in tre Paesi diversi. Infine, alle ultime Olimpiadi a Tokyo, Melli ha ricoperto i gradi di capitano con la Nazionale Azzurra della quale è da tempo un perno.
“Nicolò è figlio di questa città – ha detto il sindaco Vecchi nella cerimonia che si è tenuta stamattina in Sala del Tricolore a Reggio Emilia – Ha mostrato non solo qualità agonistiche fuori dal comune, ma ha saputo mantenere un tratto umano che lo ha reso un punto di riferimento ed un esempio per tanti”. Presenti anche Antonio Galli, presidente della Federazione Italiana Basket Emilia-Romagna (“Nicolò è un vanto per non solo per l’intera regione, ma per tutta Italia”, ha detto) e Davide Giudici, presidente Fib provinciale Reggio Emilia (“Nik è un campione vero, fuori e dentro dal campo. Sin da piccolo ha avuto pressioni non indifferenti e infortuni fisici, ma li ha saputi superare con talento e forza interiore”). Assente coach Ettore Messina per un impegno dell’ultimo minuto. Melli poi è stato “intervistato” in videocollegamento dagli alunni della terza media dell’istituto comprensivo Leonardo da Vinci, la stessa scuola che ha frequentato da ragazzino. Infine, ha ricevuto poi il vessillo tricolore dalle mani del sindaco.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: cdm torna in Europa, Brignone: ‘In Canada segnali importanti’
Due SuperG a St Moritz nel fine settimane, iscritte 9 azzurre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
16:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Coppa del mondo femminile di sci alpino fa ritorno dal Canada nel vecchio continente, dove nel prossimo fine settimana di gareggia sulla pista svizzera di St.Moritz.
Il programma propone due supergiganti sabato 11 e domenica 12 dicembre, ai quali sono iscritte Sofia Goggia, Federica Brignone, Marta Bassino, Nadia Delago, Nicol Delago, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Karoline Pichler.
La pista elvetica riserva buoni ricordi alla squadra italiana, capace di aggiudicarsi la vittoria in quattro occasioni: Isolde Kostner trionfò nel 1999 in discesa, Karen Puzter si impose nel 1999 e nel 2002 in supergigante, mentre l’ultimo successo risale al 2019 quando in supergigante l’Italia firmò una doppietta con Sofia Goggia davanti a Federica Brignone per un solo centesimo.
Proprio Brignone è stata fra le protagoniste del trittico canadese, con un crescendo di prestazioni che l’ha vista passare dal 13simo al decimo posto in discesa, fino al quinto posto del supergigante. “Sono molto contenta per questo fine settimana – spiega Federica -. Ho fatto i miei tre migliori risultati della carriera a Lake Louise, in discesa ho sciato sempre più come volevo, in supergigante sul muro sono passata con la linea che avevo studiato in ricognizione, ho perduto tanto in fondo con qualche sbavatura, lì si poteva mangiare qualcosa alla Gut, invece sono arrivata in ritardo, perdendo del tempo prezioso.
Sto sciando bene, mi sento in forma e sto facendo le cose giuste, l’attitudine in gara è quella giusta, riesco a partire bella decisa. Complimenti a Sofia per i risultati di questo fine settimana ma anche alle altre compagne, siamo riuscite finalmente a esprimerci”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: infinita Goggia, ora punta i SuperG di St.Moritz
Dopo triplett Lake Louise azzurra concentrata su prossime gare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LAKE LOUISE
06 dicembre 2021
17:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sofia Goggia oggi ha idee chiarissime: niente distrazioni, neppure dopo la mirabolante impresa di tre vittorie in tre giorni.
Continuare invece con concentrazione assoluta in vista delle prossime gare.
La sua parola d’ordine è infatti una sola: “stare sul pezzo” . perche’ solo in questo modo puo’ continuare a vincere.
E le prossime gare – per lei che, vera regina delle ragazze jet, e’ prima nella classifica di discesa e prima in quella di superG – sono di quelle destinate a regalarle altre grandissime soddisfazioni. Nel prossimo fine settimana a St. Moritz ci saranno infatti due superG e il ricordo di Sofia corre a quello del 2019 vinto davanti alla sua compagna Federica Brignone. Le due in queste prossime gare saranno nuovamente le atlete di punta italiane con l’aggiunta di Marta Bassino, riportata saggiamente a questa disciplina dopo il fallito tentativo di impegnarla nello slalom speciale come accadde a Levi. Poi, nel week end del 18 e 19 dicembre, in val d’Isere ci saranno un discesa ed un altro superg. Insomma le prossime quattro gare di coppa saranno tutte a favore di Sofia Goggia. Il che – visto quel che e’ riuscita fare a Lake Louise – non vuole pero’ dire di avere l’assoluta certezza di continuare a battere sempre e comunque rivali come Lara Gut-Behrami. Ma di certo lascia almeno ragionevolmente prevedere che l’azzurra raccogliera’ un bel pacchetto di punti in classifica generale. Dove, val la pena di ricordarlo, l’azzurra e’ terza con 315 punti mentre al comando c’e’ Mikaeala Shiffrin con 405 seguita dalla slovacca Petra Vhlova con 340. Mentre ha Vhlova, sciatrice tecnica da speciale gigante, in queste prossimi gare non c”e da temere, Mikaela Shiffrin e’ campionessa tale -nonostante i per lei deludenti risultati di Lake Louise (26/a e 38/a nelle due discese , 6/a nel superG)- da poter in ogni momento sferrare attacchi terribili. Di certo c’è’ pero’ che Mikaela al momento non e’ la migliore Shiffrin, mentre Sofia sta invece benissimo e potrebbe approfittarne portandosi in testa alla classifica . Ed il mondo visto dall’alto di quella classifica e’ un’altra cosa: e’ un vista che da emozioni e motivazioni agonistiche fortissime. Per cui’ e’ piu’ che comprensibile che la paralo d’ordine di Sofia sia:” stare sul pezzo”.
La n.1 azzurra – e non da oggi, dopo le imprese di Lake Louise – tra i suoi tanti estimatori ha moltissimi atleti, tecnici e giornalisti austriaci, quelli del paese dove lo ci e’ in testa, nel cuore e nel sangue. Di Sofia anche loro amano , oltre alle qualita’ tecniche, il coraggio infinito e quasi la spavalderia con cui gareggia, senza mai risparmiarsi : una sciata emozionante, da batticuore:. Ebbene a Lake Louise come fa ogni vincitrice Sofia si e’ presentata anche davanti alle telecamere della tv austriaca ORF per l’Intervista di rito. E’ successo anche venerdi’ scorso – il giorno della prima vittoria dell’azzurra – con domande e risposte in inglese, come di consueto. Stessa scena sabato, giorno della sua seconda vittoria: domande e risposte in inglese. Ma domenica, giorno della terza strepitosa vittoria dell’azzurra , al giornalista che la intervistava in inglese Sofia ha risposto sorridente in tedesco. Un buon tedesco – la lingua dominante nel circo bianco quando austriaci e svizzeri pareva essere i soli a dominare – con addirittura con qualche accento dialettale di tipo tirolese.
Insomma Sofia – ragazza acculturata , intelligente e curiosa – si e’ trovata il tempo e la passione per andare oltre gli studi scolastici e studiare bene anche questa lingua tanto importante nel mondo dello sci , facendosi magar suggerire accenti ed espressioni da qualche compagna di squadra altoatesina.
L’effetto positivo e’ stato travolgente e Sofia si’ e’ cosi’ anche guadagnata altri tifosi ed estimatori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Domani a Napoli premi a atleti e giornalisti per i 75 anni USSI
Cerimonia a bordo della MSC Fantasia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
17:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il racconto dello sport ha sempre avuto in Napoli e nella regione un momento di grande qualità e quantità grazie a storie di uomini e imprese legate a stadi e palazzetti.
In 75 anni l’Ussi, Unione Stampa Sportiva Italiana, ha avuto un ruolo importantissimo nella difesa dei diritti con un associazionismo non di settore ma inclusivo.

Domani, a Napoli, a bordo della MSC Fantasia l’ultimo evento dopo Eurostart a Roma, Inside the Sport a Firenze con MCL, la celebrazione a Genova su una nave come 75 anni fa quando fu fondata l’Ussi.
Nel corso della manifestazione (a numero chiuso sia per la location che per le restrizioni Covid), Ussi Campania ha inteso celebrare gli aspetti più puri dello sport accoppiando campioni di oggi, come Luca Curatoli e Irma Testa, a quelli intramontabili di ieri dai fratelli Franco e Pino Porzio a Pino Maddaloni, Davide Tizzano ed altri che ci hanno commosso e reso fieri. Saranno consegnati premi a numerosi giornalisti con riallaccio a indimenticati maestri, come la targa Maurizio Barendson per la neo direttrice di Rai Sport la napoletana Alessandra de Stefano, orgoglio di una scuola autentica che ha avuto in Acampora, Corbo, Pastore ed altri eredi di maestri del giornalismo, da Antonio Ghirelli a Gino Palumbo e Riccardo Cassero.
Ussi Campania, che ha tra i suoi iscritti il presidente nazionale Gianfranco Coppola, autore di un rilancio senza soste tra attività sindacale e sinergia con enti ed associazioni, col presidente Mario Zaccaria riesce così a riportare un momento celebrativo di grande significato a Napoli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Jacobs, tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino
Olimpionico manca dalla pista dai Giochi di Tokyo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
18:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino”.
Lo ha annunciato il campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4X100 Marcel Jacobs alla presentazione del libro Photo 2021 in corso al MAXXI a Roma.
L’olimpionico manca dalla pista dai Giochi di Tokyo 2020, rientrerà al meeting dell’ISTAF outdoor che si svolgerà all’Olympiastadion.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A distanza di 4 mesi dall’oro olimpico di Tokyo, Giovanni Malagò e Marcell Jacobs un’altra volta insieme.
L’occasione è la festa delle star per la presentazione di Photo 2021 al MAXXI di Roma.
“Tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino” è stato l’annuncio del campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4X100 dopo l’assenza dalla pista proprio dai Giochi giapponesi di quest’estate. Il velocista rientrerà al meeting dell’ISTAF outdoor che si svolgerà all’Olympiastadion perché “correre mi dà libertà, è sempre stato qualcosa di importante fin da quando ero piccolo. Ogni volta che c’era un problema correvo” ha spiegato Jacobs.
Il 2022, poi, sarà un anno di grande impatto: “Ci saranno due mondiali e un europeo, per me sarà un’annata molto importante, ho tanta voglia di tornare a gareggiare”. Ad ascoltarlo il presidente del Coni, che ricorda anche l’emozione dell’oro olimpico nei 100 metri. “C’era questa strana atmosfera allo stadio – ha raccontato il numero uno dello sport italiano -. Le delegazioni avevano portato il più possibile gli atleti a vedere le gare e i tifosi erano i compagni di Marcell. Erano tutti dietro la curva dove c’era la gara di Tamberi. Io stavo nella tribuna dei membri del Cio e mi sono messo esattamente alla partenza. Sapete quando uno le cose se le sente? Già alla falsa partenza si capiva che i pianeti si stavano allineando. Quando me ne vado da questo mondo posso dire ‘io c’ero, io l’ho vista'”. Ora l’obiettivo sarà fare meglio a Parigi 2024, “ma non sarà facile” ha aggiunto Malagò.
“Dopo le 40 medaglie vinte a Tokyo 2020 è durissima fare meglio, ma faremo comunque bene a Parigi” è la promessa del capo dello sport italiano nonostante la precisazione di come a Parigi ad esempio non ci sarà il karatè nel programma olimpico dove l’Italia ha conquistato due medaglie. Poi il presidente del Coni ricorda anche l’imminente inaugurazione dei Giochi Olimpici invernali. “Mancano 52 giorni e qui dico invece che rispetto alle dieci medaglie vinte in Corea del Sud nel 2018, alle prossime Olimpiadi invernali di Pechino 2022 faremo meglio nonostante le variabili siano tante tra Covid, pubblico e le piste mai provate”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “Oro Jacobs? Me lo sentivo, posso dire ‘c’ero'”
N.1 Coni ‘I tifosi di Marcell erano i suoi compagni allo stadio’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
18:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“C’era questa strana atmosfera allo stadio.
Le delegazioni avevano portato il più possibile gli atleti a vedere le gare e i tifosi erano i compagni di Marcell.

Erano tutti dietro la curva dove c’era la gara di Tamberi. Io stavo nella tribuna dei membri del Cio e mi sono messo esattamente alla partenza, Sapete quando uno le cose se le sente? Già alla falsa partenza della finale si capiva che i pianeti si stavano allineando. Quando me ne vado da questo mondo posso dire ‘io c’ero, io l’ho vista'”, lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, sull’oro di Jacobs nei 100 metri a Tokyo 2020 alla presentazione del Photo 2021 in corso al Maxxi di Roma.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Malagò ‘a Parigi difficile ripetere Tokyo, meglio a Pechino’
Presidente Coni ottimista in vista dei Giochi invernali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
18:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le 40 medaglie vinte a Tokyo 2020 “sarà durissima fare meglio, ma a Parigi faremo comunque bene.
Dico invece che rispetto alle 10 medaglie vinte in Corea, alle ormai vicine Olimpiadi invernali di Pechino 2022, faremo meglio”.
Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, alla presentazione del libro Photo 2021 in corso al MAXXI a Roma. “Certo ai Giochi sulla neve le variabili sono molte di più, anche perchè sedi e piste sono quasi sconosciute, ma sono ottimista”, ha aggiunto, citando la tripletta di vittorie di Sofia Goggia lo scorso fine settimana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le 40 medaglie vinte a Tokyo 2020 “sarà durissima fare meglio, ma a Parigi faremo comunque bene.
Dico invece che rispetto alle 10 medaglie vinte in Corea, alle ormai vicine Olimpiadi invernali di Pechino 2022, faremo meglio”.
Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, alla presentazione del libro Photo 2021 in corso al MAXXI a Roma. “Certo ai Giochi sulla neve le variabili sono molte di più, anche perchè sedi e piste sono quasi sconosciute, ma sono ottimista”, ha aggiunto, citando la tripletta di vittorie di Sofia Goggia lo scorso fine settimana.
“C’era questa strana atmosfera allo stadio. Le delegazioni avevano portato il più possibile gli atleti a vedere le gare e i tifosi erano i compagni di Marcell. Erano tutti dietro la curva dove c’era la gara di Tamberi. Io stavo nella tribuna dei membri del Cio e mi sono messo esattamente alla partenza, Sapete quando uno le cose se le sente? Già alla falsa partenza della finale si capiva che i pianeti si stavano allineando. Quando me ne vado da questo mondo posso dire ‘io c’ero, io l’ho vista'”, lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, sull’oro di Jacobs nei 100 metri a Tokyo 2020.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Contrafatto, ‘Amore per l’atletica? È lei che ha scelto me’
Sabatini, ‘Dopo vittoria stessi allenamenti e stessi sogni’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
06 dicembre 2021
19:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono io che ho scelto l’atletica ma è l’atletica che ha scelto me”.
Lo dice Monica Contrafatto, doppio bronzo paralimpico nei 100 metri a Rio 2016 e Tokyo 2020, parlando alla presentazione del libro Photo 2021 in corso al MAXXI a Roma.
Bersagliera in missione di pace in Afghanistan, nel 2012 Contrafatto perse l’uso delle gambe a seguito di un attentato.
Oggi ricorda quella popolazione che le è rimasta nel cuore: “Se potessi adotterei subito non uno ma tanti bambini afgani, mi sono innamorata di quella popolazione – ha ricordato l’azzurra – L’amore? Aspetto il principe azzurro, ma mi sa che si è perso…”.
Alla serata era presente anche la campionessa paralimpica dei 100 metri Ambra Sabatini, che dopo l’exploit di Tokyo ha ammesso: “Come mi è cambiata la vita? Ci sono fattori da tenere conto, come la protesi che va sempre sistemata e ci devi andare d’accordo, fare aggiustamenti è importante. Ma in allenamento la fatica è la stessa e i sogni sono gli stessi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Djokovic mistero vaccino, ora è iscritto in Australia
Serbia include n.1 ad Atp Cup Sidney, a ridosso torneo Melbourne
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
07 dicembre 2021
21:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Djokovic e gli Australian Open, il mistero si infittisce.
Da mesi il mondo sportivo si interroga sull’eventualità che il tennista numero 1 al mondo possa essere escluso dal primo slam della stagione 2022.
La questione è nota: Nole non ha mai voluto rivelare se sia o meno vaccinato contro il Covid e per fare ingresso in Australia occorre essere immunizzati, pena una quarantena di 14 giorni. Ora, però, è arrivato il colpo di scena. Il 34enne infatti è tra i convocati della Serbia per la terza edizione dell’Atp Cup che si disputerà a Sidney dall’1 al 9 gennaio. Un torneo tra nazionali che di fatto anticipa quello di Melbourne, ben più atteso e blasonato, che si giocherà dal 17 al 22 gennaio. E’ la stessa Atp, nel comunicato stampa ufficiale, a sottolineare che nel gruppo A è stata inserita la “prima testa di serie, la Serbia, con in testa il numero uno al mondo, Novak Djokovic”. Nole, contagiato dal coronavirus nel giugno dell’anno scorso, ha già conquistato 20 titoli del Grande Slam, lo stesso numero di Federer e Nadal, entrambi infortunati. Se lo svizzero ha già annunciato che non rientrerà prima dell’estate 2022, lo spagnolo, assente all’Atp Cup, nelle scorse settimane sembrava intenzionato a esserci a Melbourne. “Capisco che tu voglia risposte su dove e come inizierò la nuova stagione, ma vedremo cosa riserva il futuro”, aveva detto Nole nei giorni scorsi in conferenza stampa in merito alla sua possibile presena al torneo di fine gennaio. “Non posso darvi una data, ma ovviamente gli Australian Open arriveranno presto, quindi lo saprete molto presto”. Suo padre, Srdjan, era stato più tranchant parlando alla tv serba: “Vorrebbe giocare con tutto il cuore perché è un atleta” ma “con questi ricatti e queste condizioni, probabilmente non lo farà. Io non lo farei, ma è mio figlio che deve decidere da sé”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: Cina, da Usa solo pregiudizio ideologico
Ministero Esteri, ‘ferma contrarietà, prenderemo contromisure’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
07 dicembre 2021
08:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Cina condanna il ‘boicottaggio diplomatico’ degli Usa ai Giochi olimpici di Pechno 2022, definendolo “pregiudizio ideologico”, ribadendo la propria “ferma contrarietà” e minacciando contromisure.
“E’ una violazione della neutralità politica nello sport”, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, sulla decisione dell’amministrazione Biden di non inviare rappresentanti a Pechino 2022 per le violazioni dei diritti umani.
“Il tentativo degli Usa di interferire con le Olimpiadi invernali di Pechino per pregiudizio ideologico, basato su bugie e voci, esporrà solo le sue intenzioni sinistre”, ha aggiunto Zhao.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atp Cup: Italia in gruppo con Russia, Austria, Australia
Spicca il nome di Nadal tra gli assenti nella squadra spagnola
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 dicembre 2021
09:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato effettuato il sorteggio dei gironi della terza edizione dell’Atp Cup, in programma dall’1 al 9 gennaio a Sydney.
L’Italia, finalista nella passata edizione, è nel gruppo B con i campioni in carica della Russia, l’Austria del rientrante Dominic Thiem e l’Australia padrone di casa.
Se viene data certa la presenza di Jannik Sinner, quella di Matteo Berrettini dipenderà dai tempi di recupero dall’infortunio rimediato alle Atp Finals di Torino.
Nel gruppo A si sfideranno Serbia, Norvegia, Cile, Spagna, in quello C Germania, Canada, Gran Bretagna, Stati Uniti, mentre Grecia, Polonia, Argentina, Georgia si affronteranno nel gruppo D.
Dopo le polemiche sulla questione vaccinale spicca la presenza di Djokovic tra i convocati nella squadra della Serbia, mentre in quella spagnola emerge l’assenza di Rafael Nadal. Il 35enne, in fase di recupero da un problema al piede che lo aveva fermato ad agosto, nelle scorse settimane sembrava intenzionato a partecipare a un torneo di esibizione ad Abu Dhabi previsto questo mese e poi a prendere parte a un altro torneo prima di arrivare a Melbourne per gli Australian Open.
Le nazioni sono state ammesse in base al ranking dei loro numero uno e numero due (l’Australia è l’unico paese la cui presenza è garantita grazie ad una wild card): i team saranno poi completati da altri due giocatori, selezionati in base al ranking di singolare (i numeri 3 e 4 di ogni nazione) oppure di quello del doppio nel caso di scelta a favore di uno specialista. Le squadre sono state suddivise in quattro fasce (1-4, 5-8, 9-12 e 13-16) e in ogni gruppo ne è stata sorteggiata una per ciascuna fascia.
Il format prevede che le squadre siano divise in quattro gruppi da quattro (il sistema è quello del girone all’italiana) con la prima classificata di ciascun raggruppamento a qualificarsi per le semifinali. Ciascuna sfida prevede il match tra i numeri 2, quello tra i numeri 1 ed un doppio.
Verranno assegnati fino a un massimo di 750 punti in singolare (250 in doppio) a chi vincerà la competizione il cui montepremi è salito a 14 milioni di dollari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Gallinari da 20 punti supera Minnesota, Embiid show
Super Curry protagonista ko Orlando con Golden State
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 dicembre 2021
21:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Costretti a fare a meno di DeMar DeRozan sottoposto al protocollo anti-Covid, i Chicago Bulls si sono affidati a Zach LaVine per superare Denver (109-97), mentre un ottimo Jokic non è bastato ai Nuggets per evitare la sconfitta.

Il migliore Danilo Gallinari della stagione (20 punti in appena 24 minuti di gioco) ha contribuito alla vittoria degli Atlanta Hawks sui Minnesota Timberwolves (121-110) a cui non è bastato un Karl-Anthony Towns da 31 punti.

Quinta vittoria consecutiva per i Memphis Grizzlies, che hanno superato i Miami Heat per 105-90 grazie a un quintetto in doppia cifra guidato da un Dillon Brooks da 21 punti. I Philadelphia 76ers hanno approfittato delle tante assenze tra i Charlotte Hornets (Terry Rozier, LaMelo Ball e Mason Plumlee, inseriti nel protocollo anti-Covid) vincendo all’overtime per 127-124. Il protagonista è un Joel Embiid da 43 punti.
Dopo quattro sconfitte consecutive gli Indiana Pacers hanno ottenuto il successo superando i Washington Wizards (116-110) con un Domantas Sabonis da 30 punti e 10 rimbalzi. Gli Oklahoma City Thunder hanno superato in rimonta i Detroit Pistons (114-103), strapazzati nell’ultimo quarto dopo essere stati davanti anche di 12 punti. Il rientro di Giannis Antetokounmpo (27 punti e 12 rimbalzi) coincide con la 10/a vittoria in 11 gare per i Milwaukee Bucks, che hanno superato i Cleveland Cavaliers per 112-104. Dopo quattro vittorie consecutive i San Antonio Spurs incassano una sconfitta per mano dei Phoenix Suns (108-104) e di un Chris Paul da 21 punti e 10 assist. Continua la serie negativa per gli Orlando Magic, alla nona sconfitta nelle ultime dieci gare dopo il ko contro i Golden State Warriors (per 126-95) di uno Steph Curry da 31 punti. Con un Paul George da 21 punti e altri quattro giocatori in doppia cifra i Los Angeles Clippers hanno superato i Portland Trail Blazers (102-90), alla terza sconfitta consecutiva.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Stano, ‘Dopo Tokyo voglio ancora migliorare’
Palmisano: ‘marcia merita essere presente in meeting’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 dicembre 2021
12:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La medaglia d’oro mi ha aiutato a farmi sentire da più gente, a portare dei messaggi che vanno oltre lo sport”.
Così Massimo Stano, campione olimpico della 20 km di marcia a Tokyo 2020, durante gli Atletica Italiana Awards al MAXXI di Roma.
“Da sempre mi auto convinco di stare bene – ha aggiunto Stano – ripetermi che sono il più forte del mondo è il mio mantra e continuerò a farlo in ogni gara. Se non ti alleni gli altri non ti stanno a guardare, voglio continuare a migliorare”.
L’olimpionica della 20 km femminile Antonella Palmisano ha invece polemizzato sull’assenza della marcia nei grandi meeting internazionali di atletica: “Purtroppo nella marcia non abbiamo la possibilità di farci conoscere: perché non mettere la marcia nei meeting? Magari non la 20 chilometri per annoiare, ma facciamoci conoscere”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Desalu 2021? Spero non arrivi mai il 31 dicembre..
Patta, ‘Mondiali e Euro, punto sui 200 e a gare individuali’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 dicembre 2021
12:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“È stato un anno bellissimo.
Spero non arrivi mai il 31 dicembre perché il 2021 è un anno da ricordare”.
Così il campione olimpico della staffetta 4×100 a Tokyo 2020 Eseosa Faustino Desalu a margine degli Atletica Italiana Awards al MAXXI di Roma.
“Ora – ha aggiunto l’azzurro – penso ai Mondiali e poi agli Europei a Monaco di Baviera. Cosa ricordo della staffetta a Tokyo? Quando Marcel (Jacobs, ndr) mi ha dato il testimone, lì ho capito che avremmo vinto. Siamo andati fortissimo, ce ne siamo resi conto e lo abbiamo sempre saputo. Abbiamo avuto la fortuna di essere nati nella stessa generazione e prima o poi qualcosa di grande sapevamo che l’avremmo fatto. Parigi 2024? Senza fretta, i 200 stanno andando molto bene, l’anno prossimo vedremo i risultati. Mi piace parlare in pista”. All’evento, presente anche il compagno di staffetta Lorenzo Patta: “È stato più facile del previsto correre quella gara – ha confessato il velocista sardo – L’assenza di pubblico mi ha aiutato. Rimango calmo in pista e gestisco l’emozione in energia positiva. Ora ci sono tanti obiettivi importanti. Non vedo l’ora di tornare in pista, voglio puntare agli Europei e ai Mondiali.
Nel 2022 punterò sui 200, voglio fare gare individuali e non solo staffette”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: successi 2021 alla festa Aniene, conduce Pellegrini
Dalle medaglie di Tokyo agli Europei di calcio e al tennis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 dicembre 2021
13:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Festa dei successo sportivi del 2021 azzurro, anche per il Circolo Aniene.
Domani all’Auditorium Parco della Musica di Roma è infatti prevista la premiazione dell’attività sportiva 2021 del Circolo.
‘Momenti di gioia.
Tanti. Aniene 2021’ è il titolo della festa che vedrà salire sul palco, presentati da Jacopo Volpi e Federica Pellegrini, stavolta nelle vesti di conduttrice, i campioni olimpici e paralimpici che a Tokyo hanno conquistato 11 medaglie, dall’oro di Caterina Banti nella vela a quello di Luca Mazzone nell’handbike. Del 2021 vanno ricordati tanti altri successi a cominciare da quello europeo dell’Italia del calcio guidata da Roberto Mancini, un altro socio dell’Aniene, alla finale di Wimbledon di Matteo Berrettini che, assente, invierà un saluto in video.
Federica Pellegrini verrà celebrata con un filmato per la sua straordinaria carriera.
La festa verrà allietata dalla musica scelta da Lorenzo Porzio, ieri canottiere medaglia di bronzo olimpica ad Atene 2004 e oggi direttore d’orchestra, che dirigerà i musicisti della Filarmonica Città di Roma e il gruppo di ottoni Abbrassh.
Intanto ieri sera l’Assemblea ordinaria del Circolo ha acclamato i nuovi soci onorari. Sono Caterina Banti, medaglia d’oro nella vela a Tokyo, Simona Quadarella, bronzo olimpico nel nuoto, e il campione paralimpico Luca Mazzone che a Tokyo ha vinto un oro e due argenti. L’assemblea ha inoltre nominato tre soci per meriti sportivi. Sono Gemma Triay, attuale numero 1 al mondo del padel, spagnola; Nicolò Martinenghi, il nuotatore che ai Giochi olimpici di Tokyo ha conquistato due medaglie di bronzo, e Daniele Lupo, giocatore di beach volley che vanta, tra i tanti titoli, la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 22: confermata presenza Cina nell’hockey ghiaccio
Team troppo debole, padroni casa avevano pensato di rinunciare
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ZURIGO
07 dicembre 2021
21:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ultimo dubbio è sciolto: la Cina padrona di casa presenterà una sua rappresentativa di hockey ghiaccio maschile nel torneo dell’Olimpiade invernale che, tra meno di due mesi (dal 4 febbraio 2022), ospiterà a Pechino.

Ad annunciarlo è stata la federazione mondiale di questo sport, al termine di una riunione in cui si è discusso di questo argomento.
Il regolamento dei Giochi obbliga il paese ospitante ad essere presente in ogni disciplina, ma gli organizzatori temevano che la debolezza del loro team di hockey ghiaccio, n.32 del ranking mondiale, inserito in un girone di ferro con Usa, Canada e Germania, procurasse brutte figure e imbarazzi sia agli organizzatori stessi che a tutto il paese. Quindi avevano avanzato l’ipotesi che la Cina fosse presente solo nel torneo femminile, ma ora “il Consiglio dell’Iihf (la federazione mondiale ndr) ha stabilito di mantenere la decisione del 2018 di garantire comunque un posto alla Cina, che pertanto giocherà”, ha detto oggi il presidente della Iihf LucTardif. E questo anche se di fronte a loro i cinesi troveranno vari assi della Nhl, decisi a confermarsi tali anche contro chi li ospiterà.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: la Iena Pellegrini, ‘in tanti in attesa mio disastro’
Monologo su Italia 1 ‘mi sono dovuta confrontare più con uomini’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
07 dicembre 2021
23:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Qui molte donne in queste settimane hanno parlato del proprio vissuto e delle proprie idee, e stasera tocca a me.
Io non mi sono mai sottratta al confronto: so di avere carattere, e non me ne vergogno.
Mi sono sempre battuta per ciò in cui credo, mi sono esposta ed ho difeso le persone che amo, pagandone le conseguenze. Fa parte del gioco.
Quindi ho accettato, ci ho pensato, e c’è una cosa che mi ha fatto riflettere in particolare: in tutti questi anni, in cui ho gareggiato contro le donne, perché mi sono dovuta confrontare molto più spesso con gli uomini? Uomini che mi aspettavano al varco sia che vincessi, sia che perdessi”. Comincia così il monologo di Federica Pellegrini, vestita di rosso e ospite, ma anche conduttrice per una sera, delle Iene su Italia 1, in cui la Divina del nuoto italiano parla, senza mezzi termini, agli uomini: a quelli che per tutta la sua vita sportiva l’hanno sempre sostenuta e agli altri che l’hanno sempre giudicata.
“Perché se cadi sei un’atleta finita, e se stai in piedi sei una principessa messa su un piedistallo – dice ancora Federica -. Piedistallo che, in ogni caso prima o poi paghi, perché se un uomo vince e ne va giustamente orgoglioso, è un bomber, se una donna vince e ne va giustamente orgogliosa, se la tira. Così stanno tutti in attesa del disastro, tipo “guardiamo dallo spioncino che succede”, che se va male usciamo sul pianerottolo a festeggiare. Uomini che giudicavano la mia vita privata, perché se sei un atleta maschio e hai delle relazioni sei un uomo di successo, se sei un’atleta donna e hai delle relazioni sei la mangiauomini. Come quel figlio di un allenatore di nuoto, che quando ho difeso il mio coach ha twittato “eh sì, è lui il tuo pene dell’anno”. Una finissima analisi sportiva…che poi mi chiedo, perché “il pene dell’anno”? È annuale, tipo il bollo della macchina?” “Uomini che a 16 anni, alla mia prima Olimpiade, quando ero alle prese con l’acne come tutte le adolescenti di questo mondo – sottolinea l’olimpionica di Pechino 2008 – in radio commentavano ‘sarà il testosterone’.
Quante risate…”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Australia con Usa, non invierà diplomatici a Pechino 2022
L’annuncio del premier Morrison
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SYDNEY
08 dicembre 2021
00:24
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Australia non invierà alcun rappresentante diplomatico alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022.
Lo ha annunciato il primo ministro Scott Morrison unendosi al boicottaggio diplomatico statunitense dell’evento in segno di protesta contro la violazione dei diritti umani.

“L’Australia non farà un passo indietro dalla ferma posizione che ha preso in difesa dei suoi interessi e ovviamente non sorprende che non invieremo nostri rappresentanti ai Giochi”, ha detto Morrison.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Australia e la Gran Bretagna non invieranno alcun rappresentante diplomatico alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022.
Lo hanno annunciato i rispettivi primi ministri, Scott Morrison e Boris Johnson, unendosi al boicottaggio diplomatico statunitense dell’evento in segno di protesta contro le violazioni dei diritti umani.

“L’Australia non farà un passo indietro dalla ferma posizione che ha preso in difesa dei suoi interessi e ovviamente non sorprende che non invieremo nostri rappresentanti ai Giochi”, ha detto Morrison.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba; ok Lakers, Brooklyn vince a Dallas in rimonta
Tre partite nella notte. Successo esterno dei Knicks
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
10:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tre le partite del campionato Nba giocate nella notte e tra i risultati spicca la vittoria dei Los Angeles Lakers contro i Boston Celtics 117-102 con i californiani trascinati da LeBron James (30 punti per lui) e dalla doppia doppia di Anthony Davis (17 punti e 16 rimbalzi) e dai 24 punti di Russell Westbrook.
Dall’altra parte, miglior marcatore dei Celtics è stato Jayson Tatum che ha messo a referto 34 punti e 8 rimbalzi.

Vittoria in trasferta, ed in rimonta, per i Brooklyn Nets, che espugnano Dallas. I Nets sotto di 17 punti, vincono 102-99 in casa dei Mavericks. Protagonisti della rimonta Kevin Durant (24 punti) e James Harden (23 punti, 12 assist e 9 rimbalzi).
Arriva in casa dei San Antonio Spurs il riscatto dei New York Knicks, reduci da tre sconfitte consecutive: i newyorkesi vincono 121-109. Miglior marcatore della serata RJ Barrett con 32 punti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Open Australia; 11 italiani in tabellone
Pubblicata l’entry list del primo Slam della stagione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
22:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Australian Open ha comunicato l’entry list maschile e femminile per il primo Slam della stagione 2022, in programma dal 17 al 30 gennaio.
Nove gli italiani ammessi nel tabellone di singolare maschile, due invece le azzurre nel torneo femminile. Già certi di un posto nel main draw Matteo Berrettini (numero 7 ATP), Jannik Sinner (n.10), Lorenzo Sonego (n.27), Fabio Fognini (n.37), Lorenzo Musetti (n.59), Gianluca Mager (n.62), Stefano Travaglia (n.78), Marco Cecchinato (n.100) e Andreas Seppi (n.102).
Nel singolare femminile, ammesse direttamente nel tabellone principale Camila Giorgi (numero 34 WTA) e Jasmine Paolini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: PGA Tour, QBE Shootout è sfida a coppie
In Florida difende il titolo il duo composto da English e Kuchar
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
10:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il PGA Tour di golf fa tappa a Naples, in Florida, per il QBE Shootout, torneo a coppie che vedrà in gara 24 concorrenti per un totale di 12 team.
Dal 10 al 12 dicembre al Tiburon Golf Course sarà sfida avvincente nell’ultimo evento del 2021, con il massimo circuito americano che poi tornerà protagonista dal 6 al 9 gennaio con il Sentry Tournament of Champions in programma alle Hawaii.

In Florida sarà il duo composto dagli americani Matt Kuchar/Harris English difendere il titolo conquistato nel 2020.
Tre i loro successi in questo appuntamento (il primo è arrivato nel 2013, il secondo nel 2016), con i due statunitensi che inseguono il poker. Tra gli sfidanti più accreditati nella lotta al titolo ecco poi Sam Burns/Billi Horschel, Jason Kokrak/Kevin Na, gli australiani Jason Day/Marc Leishman. E ancora: Sean O’Hair/Will Zalatoris. In campo anche una proette, Lexi Thompson (ormai una habitué di questa gara), che farà coppia con Bubba Watson. L’evento si disputerà sulla distanza di 54 buche.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: anche Gb annuncia boicottaggio diplomatico
Lo ha annunciato Boris Johnson
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
08 dicembre 2021
13:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo gli Usa e l’Australia, anche la Gran Bretagna ha deciso di boicottare le Olimpiadi invernali di Pechino 2022.
Lo ha annunciato il primo ministro Boris Johnson.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: torna Turchi, sabato a Milano sfida Obradovic
Fighter fiorentino salirà sul ring nell’ambito di Ring Roosters
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
15:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Importante novità per l’11/a edizione di ‘Ring Roosters’ di sabato all’MGM di Milano: lo sfidante ufficiale al titolo europeo dei pesi massimi leggeri Fabio Turchi (19 vittorie, 13 prima del limite, 1 sconfitta ai punti per decisione non unanime) combatterà contro il serbo Vukasin Obradovic (6-18-1) sulla distanza delle 6 riprese.

Negli ultimi due incontri, all’Allianz Cloud di Milano negli eventi organizzati da Opi Since 82-Matchroom-DAZN, Fabio Turchi ha conquistato i titoli di campione internazionale IBF e campione dell’Unione Europea superando ai punti il lettone Nikolajs Grisunins ed il francese Dylan Bregeon.
“Per noi è un onore avere Fabio Turchi nel nostro evento – commenta Francis Rizzo, organizzatore di ‘Ring Roosters’ – e questo è possibile grazie alla collaborazione con l’Opi Since 82 della famiglia Cherchi e l’Opi 82 SSD di Alessandro Cherchi. Fabio è un professionista affermato, lo sfidante ufficiale al titolo europeo. ‘Ring Roosters’ è nato per dare ai giovani pugili la possibilità di combattere spesso, fare esperienza e costruirsi un record che permetta loro di scalare la classifica della Federazione Italiana e diventare campioni nazionali, ma avere uno come Fabio Turchi è un’opportunità che non potevo lasciarmi sfuggire”.
Sulla stessa lunghezza d’onda Fabio Turchi: “Sono felice di combattere a Ring Roosters – dice il pugile fiorentino – perché ho bisogno di salire sul ring e sarà il mio quarto match a Milano dopo quelli al teatro Principe ed allo storico PalaLido.
Mi sto allenando da settembre perché avrei dovuto difendere il titolo dell’Unione Europea, ma quando l’Ebu mi ha nominato sfidante ufficiale del campione in carica Chris Billam Smith ho deciso insieme alla famiglia Cherchi di abbandonare il titolo dell’Unione Europea per concentrarmi sulla più importante sfida che dovrebbe concretizzarsi nei primi mesi del prossimo anno. Ho visto combattere Chris Billam Smith e lo considero un ottimo pugile ma battibile. Ma per il momento mi concentro sulla sfida contro Vukasin Obradovic. Gli avversari facili non esistono e sabato dovrò salire sul ring al 100%”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: XV dell’anno donne, c’è l’italiana Beatrice Rigoni
Federazione internazionale nomina azzurra fra migliori mondo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
16:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La nazionale italiana di rugby maschile perde colpi, e colleziona sconfitte, quella femminile, invece, continua a progredire e a meritare attenzione.
Così oggi arriva anche la ‘nomination’ da parte di ‘World Rugby’, ente mondiale della palla ovale, di Beatrice Rigoni, centro azzurro, 26 anni e 49 presenze nell’Italrugby femminile, nel XV ideale dell’anno, il ‘Dream Team 2021′ di cui fanno parte anche 6 giocatrici francesi, 5 inglesi, una gallese, una neozelandese e una canadese.

E’ un riconoscimento che arriva a conclusione di un anno importante per il rugby femminile italiano che ha vissuto il suo momento più alto con la qualificazione delle azzurre ai Mondiali del prossimo anno in Nuova Zelanda, dopo aver vinto il torneo delle qualificazioni giocato al Lanfranchi di Parma lo scorso settembre 2021 contro Scozia, Irlanda e Spagna.
Beatrice Rigoni, veneta di Abano Terme, ex Petrarca Padova e poi Valsugana con cui ha vinto tre scudetti, ha già partecipato a un’edizione dei Mondiali, quella del 2017 in Irlanda, ed è uno dei pilastri della squadra del ct Andrea Di Giandomenico, essendo scesa in campo dal primo minuto nelle ultime 17 gare disputate. In maglia azzurra ha messo insieme 73 punti segnando 12 mete, due delle quali decisive nella vittoria contro la Scozia per 41-20 a Glasgow nel 6 Nazioni donne 2021.
“Sono davvero emozionata nel ricevere questo riconoscimento che arriva a conclusione di un anno difficile quanto importante per la Nazionale Femminile – il commento dell’azzurra dopo la ‘nomination’ -, che è riuscita a centrare per la seconda volta consecutiva la qualificazione alla Rugby World Cup. E’ un premio che voglio condividere con tutte le mie compagne: senza il loro sostegno, e quello dello staff, probabilmente non sarei la giocatrice che sono ora”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Celebrati a Napoli i 75 anni dell’Ussi
Riconoscimenti a campioni dello sport, dirigenti e giornalisti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
16:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il racconto dello sport tra campioni, dirigenti e giornalisti.
L’Ussi, l’Unione Stampa Sportiva Italiana, ha festeggiato a Napoli – dopo la manifestazione del mese scorso a Genova – i suoi 75 anni di vita.
Con la festa tenutasi sulla MSC Fantasia, Ussi Campania ha inteso celebrare gli aspetti più puri dello sport accoppiando campioni di oggi, come Luca Curatoli medaglia d’argento a Tokyo nella sciabola a squadre a quelli intramontabili di ieri dai fratelli Franco e Pino Porzio a Pino Maddaloni, Davide Tizzano, Patrizio Oliva e ancora Pina Napoletano capitano della pluriscudettata Jomi Salerno nella pallamano femminile. Premiati anche il presidente del Basket Napoli, Federico Grassi e Valentino de Feo che insegna ancora atletica ad 85 anni. A Vincenzo Boni campione paralimpico nel nuoto il riconoscimento per l’impegno del Cip.
Per gli sport emergenti premio a Luigi Carraro presidente dell’associazione internazionale Padel. A Corrado Ferlaino il premio intitolato a Giampiero Galeazzi. Per il calcio riconoscimento a Mauro Vladovich, coordinatore del Club Italia e all’allenatore Massimo Rastelli. E ancora al presidente nazionale del settore Giovanile e Scolastico Vito Tisci. Tra i dirigenti sportivi premio a Sergio Roncelli a capo del Coni Campania. Tra i premiati don Patrizio Coppola fondatore della Università WHei-Iudav. Premi a numerosi giornalisti con riallaccio a indimenticati maestri, orgoglio di una scuola autentica che ha avuto in Romolo Acampora (targa Riccardo Cassero) Antonio Corbo (memorial Antonio Ghirelli) Massimo Corcione (dedica a Giuseppe Pacileo ) Enzo Casciello (targa Nicola Fruscione) Antonio Giordano (memorial Nino Masiello), Gianluca Vigliotti (dedica a Lello Barbuto) Francesco De Luca (targa Francesco Degni) Ciro Fusco (memorial Mario Siano), a Mario Zaccaria la targa Carlo Iuliano, storico addetto stampa del Napoli e giornalista. Premi speciali al più longevo corrispondente estero con particolare attenzione allo sport Dundar Kesapli e al presidente dell’Aips Gianni Merlo con il presidente della sezione Europa Charles Camenzuli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Verstappen: ‘Voglio concludere anno nel miglior modo possibile’
Domenica Gp ad Abu Dhabi assegna Mondiale, olandese ci crede
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
18:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Sono entusiasta di essere di nuovo ad Abu Dhabi.
La gara dell’anno scorso non è un buon riferimento in quanto ci sono stati molteplici fattori che hanno contribuito al risultato.
Nelle ultime gare ci è mancato un po’ di ritmo, ma speriamo che non sarà così questo fine settimana. Il circuito di Yas Marina ha subito alcune modifiche e ora la pista è molto più veloce”.
In vista della grande sfida di domenica, il gp di Abu Dhabi che assegnerà il Mondiale piloti di F1 a uno fra Lewis Hamilton e Max Verstappen, attualmente a pari punti in classifica, l’olandese della Red Bull si lascia andare a una riflessione su ciò che lo aspetta. “Dicevo che la pista è più veloce – spiega Verstappen – e sarà interessante vedere come influenzerà l’assetto della vettura. È molto importante avere una buona qualifica ad Abu Dhabi, quindi speriamo di poterlo fare”. Di sicuro, comunque vada, il 2021 rimarrà un anno da ricordare.
“Abbiamo realizzato molte vittorie e vissuti bei momenti quest’anno – ammette il ‘figlio d’arte’ olandese – e siamo stati molto più competitivi in generale rispetto agli anni precedenti. Quindi, come squadra, possiamo essere molto contenti e orgogliosi di ciò che abbiamo ottenuto in questa stagione. Siamo a pari punti e so che come squadra daremo tutto per vincere questo campionato”. Quella di domenica secondo Verstappen “sarà una gara entusiasmante e vogliamo concludere la stagione nel miglior modo possibile”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Olesen è innocente, cadono accuse di molestie
Il danese scagionato, scoppia in lacrime dopo la sentenza
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
18:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Thorbjorn Olesen è stato dichiarato non colpevole dall’ Aldersgate House Nightingale Court di Londra.
Per il golfista danese, accusato di violenza sessuale nei confronti di una donna su un aereo da Nashville a Londra per fatti risalenti al luglio 2019, è stato scagionato.
Vincitore della Ryder Cup nel 2018 a Parigi, Olesen dopo la lettura della sentenza è scoppiato in lacrime. Per lui è la fine di un incubo.
Cadono così le pesanti accuse rivolte di molestie, con il danese che ora potrà tornare a pensare solo al campo. Mettendosi alle spalle una vicenda dolorosa che ha destato stupore e che gli aveva provocato anche una sospensione da parte dell’European Tour (oggi DP World Tour), poi revocata.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto:Roccaraso snow driving accende motori, unico centro-sud
Primi giri con Matilde Brandi, pista adatta guida con disabilità
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
08 dicembre 2021
19:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Accende i motori il primo e unico circuito automobilistico sulla neve del centro-sud Italia.
Dopo mesi di preparativi apre ufficialmente il Roccaraso Snow Driving, circuito pensato per addestrare principianti ed esperti alla guida in condizioni estreme.
L’altopiano dell’Aremogna è stato scenario di una cerimonia inaugurale in grande stile, sotto gli occhi divertiti di stampa, curiosi e con una madrina d’eccezione: Matilde Brandi. “E’ davvero uno spettacolo essere qui – ha detto la showgirl – guidare sulla neve è divertentissimo: un qualcosa di unico, checi consente di guidare al meglio e in sicurezza in ogni condizione. Con le giuste direttive degli istruttori si acquisisce una maggiore capacità di controllo del mezzo e questo è fondamentale”. Dopo l’apertura del cancello del circuito abruzzese, gesto simbolico rappresentante del più classico taglio del nastro, si è lasciato spazio agli istruttori, che da grandi professionisti prima di scendere in pista hanno dedicato diverso tempo alla teoria, riunendo tutti i presenti in sala tecnica. “Il Roccaraso Snow Driving – ha spiegato Marco Interrante, direttore della Scuola italiana Guida Sicura e Sportiva – è una novità brillante, centro di assoluta eccellenza e innovazione in Italia.E’ fondamentale fare un corso di guida sicura su questo tracciato per affrontare al meglio l’inverno. La pista lunga 700 metri presenta una variante alternativa, a seconda che si voglia testare maggiormente l’accelerazione o il controllo della trazione in curva. A circa 1450 metri di quota ed è adatta sia per la guida diurna che notturna, grazie ad un moderno impianto di illuminazione e mezzi speciali per il compattamento della neve. In caso di mancanza di neve è possibile usare quella artificiale e comunque il circuito funzionerà tutto l’anno anche come tracciato sullo sterrato. Alfa Romeo, Subaru, Audi e BMW sono solo alcuni dei marchi delle vetture a disposizione nel parco auto a Roccaraso, con una specifica sezione dedicata alla guida con disabilità. “Teniamo tantissimo al tema dell’inclusione e vogliamo che la nostra pista sia a disposizione di tutti e tutte – ha spiegato Albert Colajanni, pilota e fondatore dello Snow Driving – Siamo aperti finalmente”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: Cina, Usa e alleati pagheranno un prezzo
Anche Gran Bretagna e Canada per il boicottaggio diplomatico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 dicembre 2021
09:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha avvertito Stati Uniti, Australia, Gran Bretagna e Canada che si pentiranno di aver deciso di lanciare un boicottaggio diplomatico congiunto contro delle imminenti Olimpiadi di Pechino 2022.
“L’uso da parte di Stati Uniti, Australia, Gran Bretagna e Canada della piattaforma olimpica per la manipolazione politica è impopolare e autoisolante, e inevitabilmente porterà a pagare il prezzo per le loro azioni illecite”, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, nel suo briefing.
“Lo sport non ha nulla a che fare con la politica. I Giochi non sono un palcoscenico per atteggiamenti politici”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: ko Brooklyn con Houston, Jokic ne fa 39
Miami batte Milwaukee, Golden State rullo compressore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
11:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Continua a stupire Houston: i Rockets hanno ottenuto contro i Brooklyn Nets (114-104) il settimo successo di fila dopo una lunga serie di sconfitte consecutive in questa prima parte di stagione.
Nella notte un super Nikola Jokic da 39 punti, 11 assist e 11 rimbalzi ha portato alla vittoria all’overtime dei Denver Nuggets sui New Orleans Pelicans (120-114).
I Miami Heat superano i Milwaukee Bucks (113-104) con un Caleb Martin che ottiene il suo massimo in carriera (28 punti). Ottengono la 21/a vittoria su 25 partite giocate i Golden State Warriors, superando per 104-94 i Portland Trail Blazers, alla settima sconfitta nelle ultime otto gare.
Con i 24 punti di Darius Garland e i 16 con 9 rimbalzi di Evan Mobley i Cleveland Cavaliers hanno superato Chicago per 115-92. Ai Bulls è pesata l’assenza di quattro giocatori causa Covid, tra i quali DeMar DeRozan. Ottengono il 16/o successo di fila i Philadelphia 76ers, superando per 110-106 i Charlotte Hornets con un Joel Embiid da 32 punti. Gli Indiana Pacers hanno battuto per 122-102 i New York Knicks, dominando la gara dall’inizio grazie ai 23 punti di Chris Duarte, ai 22 di Myles Turner e ai 21 con 11 rimbalzi e 5 assist di Domantas Sabonis. A meno di dieci secondi dalla sirena Mike Muscala infila la tripla che sancisce il sorpasso di Oklahoma City sui Toronto Raptors (110-109), la seconda vittoria consecutiva per i Thunder.
Vittoria all’overtime per i Washington Wizards contro i Detroit Pistons (119-116) grazie ai 26 punti di Kyle Kuzma e ai 25 di Bradley Beal. Contro i Memphis Grizzlies i Dallas Mavericks sono tornati al successo (per 104-96) dopo tre sconfitte consecutive grazie anche a un Luka Doncic da 26 punti e 8 rimbalzi. I Los Angeles Clippers battono per 114-111 i Boston Celtics pur senza Paul George (infortunato) e grazie a un super Brandon Boston Jr.
da 27 punti e 4 recuperi. Quinta vittoria consecutiva per gli Utah Jazz che hanno avuto vita facile con i Minnesota Timberwolves (136-104) grazie anche a un Donovan Mitchell da 36 punti. I Sacramento Kings provano ad avvicinarsi alla zona playoff superando gli Orlando Magic per 142-130, con un De’Aaron Fox da 33 punti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella riceve federazione motociclistica, anche Rossi e Bagnaia
Il capo dello Stato ha ricevuto una delegazione della Federazione Motociclistica Italiana con i campioni del mondo 2021 vincitori delle competizioni a squadre nazionali
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
11:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella – si legge in una nota – ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale una delegazione della Federazione Motociclistica Italiana con i campioni del mondo 2021 vincitori delle competizioni a squadre nazionali.
Dopo gli interventi del Presidente del CONI, Giovanni Malagò e del Presidente di Federmoto, Giovanni Copioli, il Presidente Mattarella ha rivolto un indirizzo di saluto. Erano presenti, tra gli altri, i piloti Valentino Rossi, Antonio Cairoli e Francesco Bagnaia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Credito sportivo: accordo con Asi per crescita sport di base
Abodi, ‘gioco di squadra indispensabile per sistema sport’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
11:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto per il credito sportivo (Ics), banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello sport e della cultura, e Associazioni sportive e sociali italiane (Asi) hanno sottoscritto oggi, per la prima volta nella loro storia, un protocollo d’intesa che dà seguito al percorso di collaborazione intrapreso tra l’Ics e gli enti di promozione sportiva nazionali.
L’accordo, di durata triennale, offre la possibilità a tutte le realtà affiliate ad Asi di potere usufruire di prodotti dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0, per finanziamenti da 10.000 fino a 60.000 euro garantiti dal Fondo di garanzia e da una lettera di referenza dell’ente che, a sua volta e insieme alle sue articolazioni territoriali, potrà aderire a iniziative come ‘Valore sport per tutti’, per investimenti fino a 3.000.000 di euro relativi alla realizzazione, riqualificazione, messa a norma, abbattimento barriere architettoniche e sensoriali ed efficientamento energetico di impianti sportivi, compreso l’acquisto delle relative aree, a tassi d’interesse completamente abbattuti grazie all’intervento del Fondo Contributi Interessi convenzionato con l’Istituto.
Asi (già Alleanza sportiva italiana) è uno tra i più rappresentativi enti di promozione sportiva che, oltre alla sede nazionale, è strutturato con 132 sedi territoriali, 80 Settori tecnici-sportivi e più di 5.000 operatori e collaboratori presenti in tutte le regioni. “Un accordo importantissimo per le nostre realtà sul territorio che hanno sofferto e stanno ancora soffrendo a seguito della pandemia”, ha spiegato il presidente di Asi, Claudio Barbaro. Il presidente dell’Istituto per il credito sportivo, Andrea Abodi, nel ribadire il ruolo fondamentale degli enti di promozione nell’implementazione della pratica sportiva, ha rimarcato come “l’Asi, sin dal 1994, ha dato un contributo estremamente importante a questo grande lavoro di promozione sociale”. Si tratta, ha aggiunto, di “un gioco di squadra, quello tra Ics e gli organismi sportivi, che alimenta positivamente la cultura della collaborazione, indispensabile viatico del quale il sistema sport ha bisogno in ogni sua articolazione, per affrontare in modo virtuoso le difficoltà del presente e le opportunità del futuro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Accordo con Abu Dhabi, Gp fino al 2030
Circuito di Yas Marina ospita gare dal 2009
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
12:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In vista del Gran Premio di Abu Dhabi che questo fine settimana concluderà la stagione e assegnerà il titolo a Lewis Hamilton o Max Verstappen, la Formula 1 ha annunciato di aver rinnovato il contratto con l’Abu Dhabi motorsports management per mantenere la gara in calendario fino al 2030 compreso.

Il circuito di Yas Marina, nel programma di F1 fin dal 2009, è stato riconfigurato prima della gara di quest’anno, in particolare in tre aree: la curva 7, l’inizio della curva 11 e della curva 17.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Amélie Mauresmo, prima donna a dirigere il Roland-Garros
L’ex numero uno del mondo prende il posto di Guy Forget. Incarico fino al 2024
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 dicembre 2021
16:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Amélie Mauresmo, ex numero uno del mondo, è stata nominata direttore del Roland-Garros, prima donna della storia a ricoprire questo incarico.
Va a sostituire Guy Forget.
“Siamo molto felici di annunciare che Amélie Mauresmo sarà il nuovo direttore del Roland-Garros almeno fino al 2024” ha annunciato il presidente della Federazione francese di tennis (FFT) Gilles Moretton. È un grande “orgoglio”, ha commentato Mauresmo, che si è detta “onorata” di prendere la direzione della Major su terra battuta.
Guy Forget, che ha diretto il Roland-Garros dal 2016 e il Masters 1000 di Parigi dal 2012, era in scadenza di contratto a fine 2021 e martedì ha rifiutato le offerte della FFT. Il nuovo direttore del torneo indoor di Bercy sarà annunciato “all’inizio del 2022”, ha aggiunto Moretton:

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Abu Dhabi; Hamilton-Verstappen, duello sul filo
Gran finale negli Emirati,il mondiale si decide all’ultima curva
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
14:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un mese fa, il Mondiale di Formula 1 sembrava in mano a Max Verstappen.
Poi, in Brasile, il cambio motore di Lewis Hamilton ha stravolto tutto.
Così il Circus si trova davanti al finale di stagione più bello di sempre. Ad Abu Dhabi, i due rivali partiranno con lo stesso numero di punti, anche se il pronostico pende nettamente verso il sette volte campione: i betting analyst di SNAI vedono il titolo numero otto di Hamilton a 1,50, mentre si gioca a 2,50 la vittoria di Verstappen. Per il Mondiale costruttori c’è solo la Mercedes, data 1,03, mentre la Red Bull è a 9,00.
Dopo la grande rimonta, il britannico è ovviamente favorito anche per l’ultimo Gran Premio dell’anno, nel quale un suo successo si gioca a 1,75. Segue sempre Verstappen, che con il primo posto si garantirebbe il titolo: per lui, la vittoria a Yas Marina è in quota a 2,50. Lontani gli altri: Valtteri Bottas è proposto a 12, mentre le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz sono rispettivamente a 50 e 75. Per le qualifiche, una pole di Hamilton si gioca a 1,85, segue Verstappen a 2,50, con Bottas a 5,50.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Qhubeka scompare da World Tour, si torna a 18 squadre
Per squadra sudafricana correvano anche Aru e Nizzolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
09 dicembre 2021
15:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La squadra Qhubeka, già in difficoltà finanziarie, scompare dal gruppo del World Tour 2022 che tornerà a 18 formazioni, il suo formato originale.

L’iscrizione del team sudafricano è stata rifiutata dall’Uci, che oggi ha pubblicato l’elenco delle squadre selezionate dopo aver esaminato i vari criteri (etici, finanziari, amministrativi, organizzativi).
Le 18 squadre di prima divisione sono automaticamente qualificate per tutti gli eventi del calendario World Tour, cioè le più grandi gare della stagione, come la belga Alpecin e la francese Arkea-Samsic, primi due team della seconda divisione del ranking mondiale, che avranno così accesso a Tour de France, Giro e Vuelta. Il terzo, il team francese TotalEnergies, è invitato al WorldTour per una giornata nel 2022.
Qhubeka, creata nel 2008, ha partecipato sei volte al Tour de France e ha vinto sette tappe. Il gruppo sudafricano è presente ai massimi livelli mondiali dal 2016 e quest’anno contava 27 corridori in rosa. Se Fabio Aru ha preferito interrompere la sua carriera, Giacomo Nizzolo si è unito alla squadra Israel Sn e il belga Victor Campenaerts alla Lotto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Abu Dhabi; Verstappen, incidente in gara? Penso al GP
Hamilton: “Non spreco energie per ciò che non posso controllare”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
15:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un mondiale di Formula 1 deciso da un contatto che coinvolga i due protagonisti.
In vista di Abu Dhabi è una eventualità da prendere in considerazione, ma che al momento non occupa i pensieri di Max Verstappen e Lewis Hamilton.

“I media ne parlano – ha assicurato in conferenza stampa il pilota della Red Bull – ma come pilota non ci penso. Io so solo che domenica cercherò di vincere”.
“Condivido – ha aggiunto Hamilton, per una volta d’accordo con l’acerrimo rivale – Non spreco energie a parlare di ciò che non posso controllare”. “Al momento lo sento un mondiale come un altro, non mi considero il campione a inizio stagione – ha aggiunto – ma come uno che lotta per il titolo. Infatti corro sempre con il n.44”.
I due arrivano all’ultimo atto a pari punti, ma l’olandese della Red Bull ha vinto una gara in più e se chiudessero così sarebbe campione per la prima volta. Altrimenti sarà Hamilton a fregiarsi dell’ottavo titolo, traguardo mai raggiunto prima.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Messina,infastidito da voci, spero conferma a Milano
‘Io prossimo ct Italia? Voglio mantenere fiducia di Armani’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 dicembre 2021
15:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ettore Messina è “infastidito” per le voci che lo vedrebbero come ct dell’Italia dopo l’Europeo del 2022 e evidenzia come la sua speranza sia quella di “meritarsi a fine stagione la conferma della fiducia dal signor Armani e dal presidente Dell’Orco”.
“Sono infastidito – spiega il coach di Milano – che dopo 30 anni di carriera ci sia qualcuno capace di ipotizzare che io possa programmare di portar via con un anno d’anticipo il posto ad un collega come Sacchetti che ha fatto un grande risultato portando l’Italia alle Olimpiadi e che farà bene anche in futuro.
Il mio obiettivo è meritarmi la conferma a Milano”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Auto: Aci-Rally Italia Talent 2021, scatta il gran finale
Sul circuito di Busca,già aperte le iscrizioni per edizione 2022
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
16:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ l’ora del gran finale per l’ACI Rally Italia Talent 2021.
Da martedì 7 a oggi giovedì 9 dicembre il Kart Planet del Circuito Internazionale di Busca, in provincia di Cuneo, ospita le semifinali e le finali dell’ottava edizione della manifestazione dedicata ai motori.
Dopo nove selettive regionali, gli esaminatori dell’Organizzazione hanno convocato sulla pista piemontese i 245 più validi aspiranti rallisti individuati durante la fase preliminare.
Nella prima delle tre giornate si è svolta in prova unica la finale dei 65 navigatori selezionati. L’8 dicembre è andata in scena la semifinale dei piloti, cui sono ammesse 160 persone, 20 per ciascuna delle otto categorie previste dal regolamento (Under 16, Under 18, Under 23, Under 35, Over 35, Femminile, Licenziati Aci Sport e Non Licenziati Aci Sport).
I driver si sfidano al volante di Suzuki Swift Sport Hybrid, Auto Ufficiale della manifestazione, per guadagnarsi l’ingresso in finale, che si disputerà il giorno successivo, alla quale accederanno solo in 40, i migliori cinque di ogni classe.
Le ultime sfide a bordo della hot hatch di Hamamatsu faranno emergere gli otto piloti vincitori di ACI Rally Italia Talent 2021 che, assieme ad altrettanti navigatori, potranno coronare il sogno di partecipare ad una gara dei Campionati o dei Trofei titolati ACI Sport tra le fila del Team di Rally Italia Talent.
Oggi giovedì 9 dicembre si terrà anche la finale di Rally Italia Talent Ability, che vedrà 20 persone con disabilità affrontare le prove di destrezza con una Suzuki Swift a cambio robotizzato modificata dalla piemontese HandyTech con comandi speciali. In questo caso per i più valenti c’è in palio un corso di perfezionamento a cura degli Esaminatori di Aci Rally Italia Talent, sempre su una vettura allestita ad hoc.
Un grande successo, specie tra i giovani: con la manifestazione che volge al termine, è possibile stilare un bilancio della stagione 2021 e questo non può che essere molto positivo. ACI Rally Italia Talent ha raggiunto quota 7.682 iscritti.
Sono aperte le iscrizioni sul sito http://www.rallyitaliatalent.it.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Leclerc, stagione della Ferrari in costante progresso
Sainz: “Miglior anno in carriera, come pilota e come persona”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
16:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’ultima gara della stagione è alle porte e Carlos Sainz e Charles Leclerc nel paddock della pista di Abu Dhabi hanno incontrato i media prima di andare a scoprire le modifiche apportate alla pista di Yas Marina nel track walk.

Il primo a parlare è stato Leclerc che intende concludere il campionato portandosi a casa il quinto posto nel mondiale piloti: “La lotta con Lando (Norris, McLaren) è ancora molto aperta.
Chiaramente mi farebbe piacere riuscire a rimanere quinto, ma più di tutto mi interessa divertirmi. È stata una stagione intensa, che ci ha visto progredire costantemente e la rincorsa al terzo posto che si è concretizzata nella parte finale dell’anno, credo ne sia la dimostrazione”.
Poi sarà 2022: “Avremo un assaggio nei test della settimana prossima – ha affermato il monegasco – e non vediamo l’ora di tuffarci in questa nuova avventura”.
Sainz ha ripercorso la sua prima stagione con la Scuderia Ferrari: “Direi che è stato il miglior anno della mia carriera, sia dal punto di vista della crescita come pilota che come persona, perché mi sono trovato a vivere un’avventura completamente diversa da tutte le precedenti, nel team più storico della Formula 1 e con molta più pressione”. “Sono migliorati l’affiatamento con la squadra e la conoscenza della vettura – ha continuato lo spagnolo – che è aumentata e nelle ultime gare ha raggiunto un ottimo livello. Voglio godermi quest’ultimo weekend del 2021 e chiudere con un bel risultato, magari provando anche a fare un pensierino al quinto e al sesto posto in classifica”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto, arrestato l’olimpionico Agnel. E’ accusato di abusi su un minore
Il ventinovenne conquistò due ori a Londra nel 2012. Per l’accusa i fatti risalgono a 2016
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
15:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Yannick Agnel, 29enne olimpionico di nuoto (a Londra 2012 vinse due ori) è stato arrestato a Mulhouse nell’ambito di un’inchiesta per “violenze e abusi sessuali su un minore di 15 anni”, secondo quanto hanno fatto sapere fonti delle forze dell’ordine locali.

Agnel è stato “fermato a Parigi e portato in stato di arresto a Mulhouse”, ha spiegato il procuratore della Repubblica di quest’ulltima città, Edwige Roux-Morizot.
I fatti risalgono “più o meno al 2016″. Sempre in quel periodo Agnel venne cacciato al club del quale faceva parte.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: da Hallowing Cup alla Jacques Vabre a ‘L’Uomo e il Mare’
Rubrica Raisport dedicata a giovanissimi e alle regate oceaniche
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
09 dicembre 2021
21:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dalla vela riservata ai giovanissimi patiti del windsurf e del foiling sulla tavola, alla sfida dei grandi orizzonti che appassiona i patiti delle regate oceaniche.

Così la consueta Rubrica ” L’Uomo e il Mare ” , curata e condotta da Giulio Guazzini, in onda questa sera alle 21.50 su Raisport +HD, dedicherà in apertura ampio spazio al Campionato Mondiale giovanile della classe Tekno 293 con interviste e immagini della manifestazione disputata a Torbole, sul Lago di Garda, riscuotendo un grande successo oltre a raccogliere un numero record di partecipanti.
Insieme al mondiale della tavola, organizzato dal Circolo surf Torbole, anche la cronaca della Hallowing Cup che ha visto sempre nelle acque dell’ alto Garda, nonostante il freddo e la pioggia, confrontarsi una nutrita flotta di piccoli lupi di mare a bordo delle inconfondibile imbarcazioni classe Optimist.
In fine la grande altura con la cronaca della Jacques Vabre , la celebre regata oceanica che ha visto il navigatore italiano Giancarlo Pedote chiudere al 6 to nell’agguerrita classe IMOCA.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simone Biles Atleta dell’anno per ‘Time’
La motivazione: ‘Ha fatto il passo straordinario di dire basta’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
15:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simone Biles è stata nominata atleta dell’anno dalla rivista ‘Time’.
Motivo del riconoscimento assegnato dalla celebre testata con sede a Manhattan è che la Biles, “con gli occhi del mondo puntati su di sé, fece il passo straordinario di dire: basta”.
Il riferimento è ai Giochi di Tokyo, quando la ginnasta, a gare in corso e motivando il ritiro dalle finali di varie specialità, parlò dei propri “demoni interiori”, ovvero disturbi d’ansia e i “twiestis”, improvvisi blocchi mentali che le facevano perdere l’orientamento durante gli esercizi, e spiegò di volersi concentrare “sulla salute mentale e il mio benessere”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pechino 2022: voli charter per portare gli atleti ai Giochi
Comitato organizzatore, ‘situazione pandemia grave e complicata’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
10 dicembre 2021
07:47
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 vedranno in gran parte voli temporanei e charter da città come Tokyo, Parigi, Singapore e Milano per portare gli atleti ai Giochi a causa delle restrizioni di viaggio in Cina, nel mezzo delle misure per contenere la diffusione del Covid-19.

“La variante Omicron è stata rilevata in più di 50 paesi, secondo i dati dell’Oms, e la situazione di prevenzione e controllo della pandemia è ancora grave e complicata”, ha affermato Zhang Liang, funzionario del Comitato organizzatore di Pechino 2022, nel corso di una conferenza stampa.

I Giochi invernali, il cui inizio è previsto per il 4 febbraio, si baseranno su voli charter e temporanei per portare atleti, media e altri partecipanti alle Olimpiadi, con voli commerciali come supplemento, ha chiarito Zhang.
Gli atleti e gli altri partecipanti dovranno arrivare esclusivamente all’aeroporto internazionale di Pechino Capital prima di entrare, dopo aver superato gli appositi controlli sanitari, in un circuito chiuso strutturato su tre bolle e rigorosamente isolato dalle altre parti della Cina. Una volta entrati si potrà uscire solo per la partenza da Pechino con la documentazione sanitaria idonea ed esito negativo dei test al Covid-19. Zhang ha aggiunto che le compagnie aeree cinesi e quelle straniere parteciperanno all’organizzazione dei voli charter e temporanei, assicurando che “durante il periodo di punta dei Giochi ci saranno in media almeno 15 arrivi e 13 partenze al giorno”.
La Cina ha introdotto rigidi limiti ai voli internazionali nel Paese, avendo adottato la politica della ‘tolleranza zero’ contro il Covid-19.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coppa America,Prada: Noi sponsor non prima conoscere sede e date
“Solo allora si deciderà su rinnovo accordo con New Zealand”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
09:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Per il momento Prada ha esercitato unicamente il proprio diritto di negoziare un possibile rinnovo del ‘naming and sponsorship agreement’, non appena il luogo e le date della 37/a America’s Cup saranno annunciate”.
Lo precisa la stessa Prada, relativamente alle presunte dichiarazioni alla stampa di Grant Dalton, ceo di Emirates Team New Zealand, detentore dell’America’s Cup di vela, secondo cui era già concluso un accordo di sponsorizzazione di Prada in qualità di ‘naming and sponsorship’ della 37/a edizione dell’ambito trofeo, I neozelandesi, finora, si sono limitati a rivelare i termini del regolamento e la stazza delle barche che verranno utilizzare per la competizione, riservandosi di rivelare in futuro – com’è loro diritto – la sede e le date delle sfide per assegnare il trofeo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: ko Lakers a Memphis, super LeBron James non basta
Sesta vittoria di fila per Memphis, San Antonio supera Denver
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
15:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la debacle con Dallas, Memphis in casa ritrova il successo grazie a una vittoria contro i Lakers (108-95) costruita nel secondo tempo.
Con Ja Morant assente per infortunio ed entrato anche nel protocollo Covid-19, i Grizzlies si sono affidati a Jaren Jackson Jr.
(25 punti) e a Desmond Bane (23). Alla franchigia d Los Angeles non sono bastati i 20 punti e 10 rimbalzi di un super LeBron James che ha messo a segno la 100/a tripla doppia in carriera.
Utah conquista il sesto successo consecutivo superando Philadelphia (118-96) e rafforzando la sua terza posizione a Ovest. I Jazz hanno portato otto giocatori in doppia cifra, guidati da Donovan Mitchel e Rudy Gobert, interrompendo la serie di tre vittorie di fila dei Sixers, con Joel Embiid che si ferma a 19 punti.
San Antonio supera Denver (123-111) che subisce la sconfitta numero nove nelle ultime 12 gare. Ai Nuggets non è bastato un Nikola Jokic da 22 punti, 13 rimbalzi e 10 assist mentre tra gli Spurs ha brillato Dejounte Murray con 20 punti, 9 assist e 8 rimbalzi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Europei cross; Crippa punta diamante Italia a Dublino
In gara 39 azzurri, oggi partiti da Fiumicino
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
11:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La squadra italiana di atletica leggera decolla da Fiumicino alla volta Dublino: destinazione Europei di cross, l’ultimo grande appuntamento azzurro di una straordinaria stagione, in programma domenica nella capitale irlandese, già sede dei Mondiali nel 2002 e degli Europa nel 2009.
Sono 39 gli azzurri in partenza, tra i quali spiccano l’argento della scorsa edizione, Yeman Crippa – impegnato contro l’oro olimpico dei 1500 Jakob Ingebrigtsen (Norvegia) e il campione in carica Aras Kaya (Turchia) , e la due volte vincitrice del titolo continentale under 20 Nadia Battocletti, in gara tra le U23.

“Mi sono allenato molto bene in Kenya, come tutti gli anni – ha spiegato Crippa, poco prima della partenza dallo scalo romano -. Vado a Dublino per rappresentare l’Italia e cercherò di dare tutto me stesso. Certo gli avversari forti ci sono, ma io proverò a fare comunque una bella gara, per cercare di chiudere al meglio la stagione”.
L’Italia schiera squadre schierate in sette gare su sette e diversi atleti possono lottare ad alti livelli sui prati dello Sport Ireland Campus. Nella storia della manifestazione, che sarà ospitata il prossimo anno a Torino, l’Italia ha conquistato 11 ori, 9 argenti e 15 bronzi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Gp Abu Dhabi: Verstappen domina le prime libere, Hamilton terzo
Ferrari ottava e nona. Ultima gara Raikonnen, Giovinazzi: ‘Thanks Kimi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
11:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen ha dominato le prime prove libere del Gp di Abu Dhabi, che domenica assegnerà il titolo mondiale piloti di F1.
L’olandese della Red Bull ha ottenuto il miglior giro (1.25.009) davanti alle Mercedes di Valtteri Bottas (+0.196) e Lewis Hamilton (+0.346) e al compagno di scuderia Sergio Perez (+0.354).
In ottava e nona posizione le Ferrari di Charles Leclerc (+0.837) e Carlos Sainz (+0.877). Il quinto tempo è stato realizzato da Yuki Tsunoda su Alpha Tauri (+0.369), a seguire Fernando Alonso su Alpine (+0.616) e Pierre Gasly su Alpha Tauri (+0.813). Sebastian Vettel su Aston Martin (+0.998) chiude la top 10.
In casa Alfa Romeo, Antonio Giovinazzi (14/o) celebra con una dedica sul suo casco (“Thanks Kimi”) l’ultima gara in carriera del compagno di scuderia Kimi Raikkonen (13/o), campione nel mondo nel 2007 con la Ferrari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vezzali, usare Pnrr per impiantistica sportiva
“Importante attività di base. Sport e scuola vanno insieme
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CASTELRAIMONDO
10 dicembre 2021
11:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Attraverso il Pnrr abbiamo l’opportunità di investire sull’ impiantistica sportiva perché senza strutture non postiamo praticare sport”: a dirlo è stata Valentina Vezzali, sottosegretaria allo Sport, intervenendo alla Giornata delle Marche, dedicata quest’anno al tema “Marchigiani vincenti” organizzata dalla Regione al Lanciano Forum di Castelraimomdo (Macerata).
“Abbiamo risorse importanti che ci possono consentire di riqualificare gli impianti, di costruirne di nuovi e intervenire sui parchi pubblici attrezzati”, ha detto ancora Vezzali.

“Abbiamo anche l’opportunità di intervenire sull’ impiantistica sportiva scolastica e bisognerà lavorare per consentire che le palestre scolastiche rimangano aperte anche di pomeriggio a favore delle associazioni sportive dei territori”, ha proseguito la sottosegretaria, aggiungendo che “non c’è rivoluzione culturale senza coinvolgere la scuola. Scuola e sport devono camminare di pari passo. Sono orgogliosa che nel testo della legge di bilancio sia stato inserito l’insegnamento di scienze motorie fin dalla scuola primaria”.
Lei stessa marchigiana e pluricampionessa di fioretto, Vezzali ha ricordato anche i successi sportivi che hanno visto protagonisti alcuni sportivi corregionali, su tutti il ct della Nazionale, Roberto Mancini e l’olimpionico Gianmarco Tamberi, oro a Tokyo, senza dimenticare Valentino Rossi che ha fatto la storia del motociclismo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Cozzoli, con Fiamme Gialle stessa visione e valori
N.1 Sport e Salute, tanti progetti per scuola e attività di base
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
11:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi vengono i brividi a rivedere le immagini di Tokyo.
Con il Gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, Sport e Salute ha una condivisione di intenti e una visione comune: il valore sociale dello sport di tutti e per tutti”.

Così il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, all’incontro di fine anno delle Fiamme Gialle al Salone d’Onore del Coni.
“Stiamo portando avanti tanti progetti per la scuola, per lo sport nei parchi e nei quartieri, condividendoli con le federazioni e i gruppi sportivi civili e militari. Oggi vi ringraziamo per quello che fate al servizio dello sport agonistico e di base”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Malagò, Coni grato a Fiamme Gialle per risultati
Presidente Comitato, ma anche per la vostra visione del futuro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
12:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il Coni vi è grato, non solo per quello che avete fatto per lo sport in questi 100 anni, ma anche per la vostra visione del futuro”.
Così il presidente del Comitato olimpico nazionale italiano, Giovanni Malagò, in occasione dell’incontro di fine anno delle Fiamme Gialle al salone d’onore del Coni.
“Avete raggiunto risultati splendidi anche nelle discipline invernali, nel canottaggio e in tanti altri sport”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Valori, paralimpici in corpi militari rivoluzione sociale
Vicepresidente Cip,
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
12:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’inserimento degli atleti paralimpici nei corpi militari va a coronare ancora di più la dignità delle persone: è una piccola rivoluzione sociale”.
Così il vicepresidente vicario del Cip e presidente della Federazione italiana nuoto paralimpico, Roberto Valori, durante l’evento delle Fiamme Gialle in corso di svolgimento al Salone d’Onore del Coni.

“Tanti nostri atleti fanno parte del gruppo della Guardia di Finanza. Ne siamo davvero orgogliosi: il tempo premia. La pazienza e la condivisione quotidiana di esperienze, con tutti i sacrifici, ci ha portato a raggiungere grandi obiettivi”, ha aggiunto Valori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Mondiali: Uci, prove crono uguali per uomini e donne
Novità Wollogong 2022,detentori Ganna e van Dijk in gara insieme
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
15:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Stesso giorno, stesso percorso e stessa distanza per le prove a cronometro femminili e maschili elite ai Mondiali di ciclismo su strada 2022 che si terranno dal 18 al 25 settembre a Wollongong (Australia).
Lo ha annunciato l’Unione ciclistica internazionale, sottolineando che la decisione è in linea con il principio di parità tra uomini e donne sostenuto dalla stessa Uci e che si tratta di un prima volta in assoluto per quanto riguarda i Campionati del mondo su strada.

I detentori della maglia iridata nella crono, Filippo Ganna e l’olandese Ellen van Dijk, potranno quindi difenderla contemporaneamente il 18 settembre su un circuito per lo più urbano nella località balneare a 100 km a sud di Sydney.
Le gare su strada si svolgeranno il 24 settembre per le donne e il 25 per gli uomini, quando Elisa Balsamo ed il francese Julian Alaphilippe difenderanno i rispettivi titoli. In entrambe le categorie la gara partirà da Helensburg, cittadina a nord di Wollongong, e comprenderà un anello con la salita del monte Keira (473 m slm), 8,7 km al 5% di media e fino al 15% nei punti più duri, e un circuito finale urbano a Wollongong.
I Mondiali, che quest’anno si sono svolti nelle Fiandre, non si tengono in Australia dal 2010, quando furono ospitati a Melbourne e Geelong. Secondo l’Uci, vi parteciperanno circa mille corridori.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Curling: in Olanda nazionali azzurre cercano pass per Pechino
Dopo bronzo uomini e sesto posto donne agli Europei
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
13:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le nazionali italiane di curling da domani a sabato 18 dicembre saranno sul ghiaccio di Leeuwarden, in Olanda, con l’obiettivo della qualificazione ai Giochi olimpici invernali di Pechino 2022.
Il torneo preolimpico mette in palio tre posti al maschile e tre posti al femminile.
Dopo il bronzo degli uomini nei recenti Europei di Lillehammer e il 6/o posto ottenuto dalla squadra femminile, il contingente azzurro arriva all’appuntamento carico di speranza.
Le aspettative più alte sono per la squadra maschile allenata da Claudio Pescia e formata da Joel Retornaz (skip), Sebastiano Arman, Mattia Giovanella, Simone Gonin ed Amos Mosaner. Nove le squadre in lizza – Rep.Ceca, Danimarca, Finlandia, Germania, Giappone, Corea, Olanda e Norvegia -, che si sfideranno nel round robin iniziale. La prima otterrà il pass per Pechino mentre la seconda e la terza si scontreranno in uno spareggio: chi vince vola ai Giochi e chi perde sfida la quarta del round robin nel match che assegnerà l’ultimo tagliando a cinque cerchi. “La squadra – spiega Pescia – è in buona forma e in Olanda siamo tra i favoriti. Ci sono squadre pericolose come Norvegia e Giappone che conosciamo bene, ma nessuna è da sottovalutare”.
Più arduo sarà il compito delle azzurre, che si presentano come outsider. La squadra allenata da Violetta Caldart sarà composta, come agli Europei, da Stefania Constantini (skip), Marta Lo Deserto, Angela Romei, Giulia Zardini Lacedelli ed Elena Dami. “Conquistarsi uno dei tre posti non sarà certo un’impresa facile perché dobbiamo combattere contro squadre davvero forti” ma “non abbiamo nulla da perdere”, le parole di Caldart.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le Marche premiano i loro campioni: Mancini, Tamberi, Rossi
Tamberi, tenacia marchigiana per credere nel sogno olimpico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CASTELRAIMONDO
10 dicembre 2021
13:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A Roberto Mancini il premio “Picchio d’oro 2021” della Regione Marche.
Gli è stato conferito oggi durante la Giornata delle Marche, dedicata quest’anno al tema ‘Marchigiani vincenti’ che si è svolta a Castelraimondo, in provincia di Macerata.
A consegnare il premio, assegnato a chi ha reso famose le Marche, al ct della Nazionale, la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.
A Gianmarco Tamberi, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo nel salto in alto è andato il premio speciale Regione Marche, consegnato dal presidente Francesco Acquaroli. Un premio speciale alla carriera è stato conferito a Valentino Rossi che, impossibilitato ad essere presente, ha delegato mamma Stefania a ritirarlo dalle mani del governatore.
Riconoscimenti sono stati consegnati anche a tutti gli atleti marchigiani, compresi quelli olimpici e paralimpici, che nel corso dell’anno si sono distinti nelle varie discipline. Il commissario tecnico Mancini, nel ricevere il premio, ha rimarcato il suo attaccamento alla sua terra. Tamberi, ricordando il brutto infortunio che lo colpì prima dell’Olimpiade di Rio, ha rimarcato “la tenacia che contraddistingue noi marchigiani e questo mi ha permesso di credere nel sogno olimpico”.
Emozionata e felice del riconoscimento a suo figlio Valentino, mamma Stefania che si è detta “orgogliosa di essere marchigiana”, parlando poi dell’attesa di diventare nonna: “Lo attendevo da molto tempo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coni: quarantennale scomparsa Giulio Onesti, Malagò ‘un gigante’
‘A lui dobbiamo tutto quello che abbiamo e che difendiamo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
14:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Giulio Onesti è stato un gigante.
A lui dobbiamo tutto quello che abbiamo e che continuiamo a difendere e ad onorare nel suo nome e nel nome dello sport italiano”.
Alla vigilia del quarantennale della sua scomparsa, il Coni, nelle parole di Giovanni Malagò, ricorda così il torinese classe 1912, “unanimemente riconosciuto il più grande presidente nella storia” del Comitato olimpico nazionale.
Onesti è stato il protagonista nella ricostruzione del Coni nell’immediato dopoguerra. Nominato commissario straordinario del Coni col chiaro intento di dover liquidare l’ente considerato di matrice fascista, tra il 1944 e il 1946 Onesti avviò invece la sua opera di rilancio del Comitato olimpico “facendolo diventare negli anni – ricorda il Coni – un modello invidiato da tutto il mondo”. Tra le sue intuizioni, l’ideazione della gestione dei concorsi pronostici sugli avvenimenti sportivi attraverso la Sisal, con l’introduzione del Totocalcio.
Divenne per la prima volta presidente del Coni il 27 luglio 1946 al Consiglio nazionale elettivo svoltosi al Tennis Club Milano Alberto Bonacossa (fatto poi ripetutosi 75 anni dopo, quest’anno, con l’elezione di Malagò nello stesso circolo).
Durante la sua presidenza l’Italia si è vista assegnare due edizioni dei Giochi olimpici: Cortina 1956 e Roma 1960, l’unica edizione olimpica estiva nel nostro Paese.
Promotore e poi presidente dell’Associazione dei comitati olimpici nazionali, è stato l’ideatore della nascita dell’Associazione dei Comitati olimpici europei e ancora oggi la palazzina che ospita la sede del consesso internazionale al Foro Italico porta il suo nome. A Onesti è intestato il Centro di preparazione olimpica dell’Acqua Acetosa da lui fortemente voluto sin dalla fine degli anni cinquanta ed oggi fiore all’occhiello del Coni. E’ stato anche l’ideatore dei Giochi della gioventù (1968) e tra i propulsori della Solidarietà olimpica, oggi uno dei capisaldi della politica di sviluppo del Cio in tutto il mondo. Lo stesso Cio – di cui fu membro a titolo individuale dal 1964 alla sua morte – nel 1976 gli assegnò la ‘Coppa Olimpica’, quale “doveroso tributo ad un dirigente che ha lasciato un segno indelebile nel panorama sportivo internazionale”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: D’Ambrosi, fuori dai Giochi? E’ una iattura
Presidente Fpi, ‘decisione era nell’aria, serve più credibilità’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
15:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il pugilato fuori dalle Olimpiadi sarebbe veramente una iattura, una cosa che non esiste e solo a pensarla mi viene la pelle d’oca”.
Lo dice il presidente della federazione pugilistica italiana (Fpi), Flavio D’Ambrosi, commentando la decisione del Cio di togliere il pugilato, presente nelle Olimpiadi moderne dal 1904, dalla lista dei “core sport” dei Giochi, ovvero di quelle discipline che hanno la certezza di far parte del programma.

Succederà dopo Parigi 2024, a meno che nel 2023 , e in vista di LA 2028, il pugilato (così come sollevamento pesi e pentathlon moderno) non dimostri di aver ottemperato a tutte le richieste del Cio, nello specifico dell’Aiba dotandosi di maggior credibilità di giudizio e trasparenza anche in campo finanziario. In tal caso potrebbe tornare come disciplina scelta per quell’edizione dagli organizzatori.
D’Ambrosi per undici anni ha fatto l’arbitro e quindi ha particolare competenza per spiegare cosa sta succedendo e cosa chieda il Comitato olimpico all’ente che governa (ma a Tokyo 2020 era stato commissario dal Cio stesso) la boxe olimpica, spesso teatro di verdetti a dir poco discutibili e di episodi di corruzione che, in occasione di Rio 2016, hanno costretto a interventi di ‘pulizia’ ed epurazioni a Giochi in corso.
“L’errore fisiologico di un giudice ci sarà sempre, non potrà mai essere azzerato – dice D’Ambrosi -, soprattutto in uno sport come il nostro in cui non si misura la performance, come invece accade ad esempio nell’atletica. Noi ci stiamo attrezzando con la tecnologia: il calcio lo ha fatto con la Var, noi con la revisione dei verdetti. In ogni caso, non si deve superare il limite della tollerabilità, come a Rio dove è stato fatto un disastro”. “Io sono ottimista di natura – aggiunge il presidente della Fpi – e quindi spero e credo che l’Aiba si adegui alle richieste del Cio la cui decisione era nell’aria. Erano anni che, da Losanna, indicavano all’Aiba i processi di trasparenza da seguire e ci voleva, da parte del Cio, un segnale forte.
Qualche risposta c’è già, si sta adottando una nuova procedura di giudizio arbitrale per evitare gli errori palesi. Solo così la boxe si salverà dall’esclusione dai Giochi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Abu Dhabi: Hamilton domina seconde libere, 4/o Verstappen
A muro Raikkonen nel finale, Leclerc 8/o e Sainz 9/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
15:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton cambia passo e realizza il miglior tempo nelle seconde prove libere del Gp di Abu Dhabi, che domenica assegnerà il titolo mondiale piloti di F1.
Dopo il britannico della Mercedes (1.23.691) si sono piazzati Esteban Ocon su Alpine (+0.343) e Valtteri Bottas (+0.392).
Solo quarto Max Verstappen su Red Bull (+0.641).
Ancora ottava e nona posizione per le Ferrari di Charles Leclerc (+0.866) e Carlos Sainz (+1.153).
Proprio sul finire delle sue penultime libere in carriera Kimi Raikkonen (16/o) è finito contro il muro alla curva 14.
Monoposto del team Alfa Romeo danneggiata ma il pilota è uscito autonomamente dall’abitacolo. In quinta posizione Sergio Perez su Red Bull (+0.709) e a seguire Fernando Alonso su Alpine (+0.804) e Yuki Tsunoda (+0.841) su Alpha Tauri, che con Pierre Gasly è anche al decimo posto (+1.249).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Biathlon: cdm; a Hochfilzen vince Sola, Vittozzi sesta
Primo successo bielorussa. Tra uomini vittoria a tedesco Kuehn
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
16:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Prima vittoria in carriera in Coppa del mondo per Hanna Sola.
La bielorussa ha messo la concorrenza alle spalle con una prova maiuscola tanto sugli sci quanto al poligono, vincendo per dispersione, chiudendo con zero errori e precedendo sul traguardo di 46″8 la francese Justine Braisaz-Bouchet – due errori al poligono -, al primo podio in singolo della stagione, mentre la norvegese Marte Roiseland si è fermata al terzo posto a 50″3 con zero errori.

Segnali di crescita arrivano da Lisa Vittozzi, autrice di una prova discreta, con un errore al poligono che non le ha impedito comunque di chiudere al settimo posto, a 1’07″4 dalla vincitrice bielorussa. Dorothea Wierer, condizionata dai due errori al tiro, uno sdraiata ed uno in piedi, ha terminato la propria gara al 33esimo posto.
Tra le altre azzurre impegnate in gara 42esimo posto per Samuela Comola, Eleonora Fauner 70esima e Michela Carrara 81esima.
Johannes Kuehn ha colto la prima vittoria in carriera in Coppa del mondo, nella sprint maschile nella tappa austriaca di Hochfilzen. Il tedesco ha chiuso con il tempo di 26’05″0, e un errore al poligono. Alle sue spalle lo svedese Martin Ponsiluoma, al miglior piazzamento stagionale, attardato di 14″3 con un errore al tiro. Ha chiuso il podio il bielorusso Anton Smolski, unico dei tre senza errori al tiro, attardato di 20″5 dal leader.
Cinque gli azzurri in gara con Lukas Hofer, migliore di giornata, che ha chiuso al 23/o posto. Tra gli altri italiani Thomas Bormolini 26esimo, Dominik Windisch 31esimo, Tommaso Giacomel 41esimo e Didier Bionaz 70esimo. Domani in programma la pursuit maschile alle 12.15 e la staffetta femminile alle 14.15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Douglas, non sono fuggito, Vibo Valentia sapeva
Giocatore icona Lgbt, ‘lì non mi stava piacendo, non ero felice’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
16:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono fuggito dalla Calabria.

Come alcuni di voi già sapevano, a me l’esperienza lì non stava piacendo, e non ero felice.
Per questo ho deciso di andarmene e l’ho detto alla società, un giorno prima di partire. Ripeto, ho conversato con i dirigenti, e il mio procuratore è in contatto con il club per chiudere questa storia nel miglior modo possibile”.
Dall’aeroporto di Parigi, dove ha fatto scalo e prima di prendere il volo (in ritardo) che lo riporterà in Brasile dove arriverà domani, il pallavolista oro olimpico 2016 Douglas Souza, icona del mondo Lgbt dopo aver outing e dopo che le sue storie su Instagram lo avevano reso uno dei personaggi di Tokyo 2020 facendo salire da 240mila a 3 milioni il numero dei suoi followers, risponde via Instagram al comunicato del Callipo Vibo Valentia che lo aveva accusato di essersene andato, a campionato in corso, senza avvisare. “Ha abbandonato la città ed i compagni di squadra senza alcuna autorizzazione e giustificazione. La società è profondamente delusa e valuterà ogni azione per tutelare gli interessi del Club”, è scritto in una nota diffusa dal Callipo Vibo, formazione al penultimo posto della Superlega e di cui fanno parte anche gli altri due brasiliani Mauricio Borges e Flavio Gualberto.
Douglas non ha confermato che tra i motivi del suo addio ci sia la possibilità per lui di partecipare al Grande Fratello brasiliano, idea che, in passato, ha ammesso intrigarlo molto e si è limitato a dire di aver “già ricevuto proposte da alcuni club della Superliga (brasiliana ndr), e ora valuterò cosa è meglio per il mio futuro”.
Douglas ha lasciato la Calabria assieme al suo compagno Gabriel Campos, protagonista con lui di tante storie su Instagram e assieme al quale nei mesi scorsi aveva denunciato di aver subìto episodi di omofobia. “In Europa”, aveva detto senza aver specificato dove ma aggiungendo che “adesso ho paura”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Cio: Masala, escludere discipline da Giochi frutto ignoranza
Olimpionico pentathlon:Assordante silenzio nostri rappresentanti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
17:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questa decisione è il frutto della poca cultura che pervade il Cio.
Non voglio parlare del pentathlon moderno, ma pensare di togliere dalle Olimpiadi una disciplina come il pugilato o la pesistica che hanno fatto la storia dell’umanità è frutto di grande ignoranza”.
Daniele Masala, due ori olimpici a Los Angeles 1984 (individuale e a squadre) nel pentathlon, non nasconde il suo profondo disappunto per la decisione del Cio di di escludere dai Giochi olimpici di Los Angeles 2028 il pugilato, il sollevamento pesi e il pentathlon moderno.
“Sono colpito dall’assordante silenzio dei nostri rappresentanti al Cio. Mi auguro che facciano capire che è più importante la cultura che la politica del modernismo – aggiunge -. Ci avviciniamo a quel 393 dopo Cristo quando l’imperatore Tedosio I influenzato dal vescovo di Milano Ambrogio decise di chiudere i Giochi olimpici (perché ritenuti una festa pagana, ndr)”.
Quanto al pentathlon moderno, per il quale il Cio chiede l’inderogabile la rinuncia alla prova di equitazione, dopo il caso di maltrattamenti a un cavallo verificatosi a Tokyo, Masala aggiunge: “Quando si considera il gesto, sbagliato, di un buffetto al cavallo, come un gesto violento, allora vuol dire che non abbiamo più armi. La federazione internazionale con la decisione di eliminare l’equitazione dalla nostra disciplina, ha decretato il proprio fallimento”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pesi: Zanni, sport tra più antichi deve restare ai Giochi
Bronzo Tokyo “ne va anche del nostro futuro. Lotteremo”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
17:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questa era una cosa che era già uscita l’anno scorso, ma adesso che è stata resa ufficiale ci fa temere davvero, anche se non è detta l’ultima parola.
Ma noi atleti faremo di tutto perchè uno degli sport più antichi non esca dal programma olimpico”.
Così il pesista azzurro Mirko Zanni, bronzo a Tokyo nella categoria 67 kg, commenta la decisione del Cio di escludere il sollevamento pesi dalla lista delle discipline per i Giochi di Los Angeles 2028. “Sarebbe un brutto colpo anche per il nostro futuro, perchè al termine dell’attività agonistica la speranza di restare nel settore diminuirebbe molto”, ha aggiunto preoccupato l’atleta pordenonese.
A 24 anni è diventato il primo italiano a vincere una medaglia ai Giochi nel sollevamento pesi a 37 anni di distanza dall’oro di Norberto Oberburger a Los Angeles 1984, imitato poi da Giorgia Bordignon e Nino Pizzolato. Il loro obiettivo immediato è Parigi 2024, ma l’ombra della esclusione non può non pesare. “Noi tutti vogliamo continuare a dare il buon esempio, a mostrare al mondo cos’è questo sport e intanto sperare in un cambiamento soprattutto all’interno della Iwf, la federazione internazionale – aggiunge Zanni -, confidando che chi sta in alto faccia le scelte giuste e pensi al bene comune”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Oliva, non esiste l’Olimpiade senza di noi
‘Ma in passato commessi tanti errori, e adesso bisogna riparare’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
17:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non esiste l’Olimpiade senza il pugilato, è assurdo solo pensarlo”.
Così Patrizio Oliva, oro ai Giochi di Mosca 1980 e poi campione del mondo dei superleggeri tra i professionisti, commenta la decisione del Cio di escludere la ‘nobile arte’, a partire da Los Angeles 2028, dalla lista delle discipline che hanno un posto assicurato nel programma dei Giochi.

“La decisione era un po’ nell’aria – dice ancora Oliva, che è stato anche, in due Olimpiadi, ct della Nazionale -, perché la boxe da tempo era tenuta sott’occhio dal Cio. Troppi errori sono stati commessi in passato, l’Aiba era nell’occhio del ciclone al punto che a Rio 2016 hanno mandato a casa 36 fra giudici e arbitri. Ma spero che la stessa Aiba riesca a rimediare, e a fare in modo di non spegnere il sogno dei ragazzi e ragazze del nostro sport che sognano di andare alle Olimpiadi. Come dice il presidente della federazione italiana Flavio D’Ambrosi, dobbiamo ricostruire il palazzo della boxe”.
Intanto però anche a Tokyo, nelle finali, c’è stato un paio di decisioni discutibili che hanno premiato pugili di casa. “Io credo che sia dipeso dal fatto- commenta l’olimpionico di Mosca – che essendo stati mandati definitivamente a casa tanti giudici quelli presenti in Giappone fossero a corto di esperienza”. E qualche problema c’è anche adesso visto che, per Oliva, “agli ultimi Mondiali Abbes Mouhiidine (azzurro argento nei 92 kg ndr) è stato derubato perché in finale aveva vinto”. “Ma da quei Mondiali siamo usciti a testa alta – aggiunge – e il pugilato italiano, donne comprese, fa ben sperare per il futuro”.
Confidando anche, viene da aggiungere, in una riammissione ai Giochi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Snowboard: brutta caduta Visintin, portato via in elicottero
Coppa mondo in Austria, ora per azzurro Giochi Pechino a rischio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONTAFON
10 dicembre 2021
17:30
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Omar Visintin, 32enne meranese vincitore di una Coppa del Mondo (nel 2014), è caduto durante i quarti di finale della gara di Montafon, in Austria, prova valida per la Coppa 2021-2022 di snowboardcross.
L’azzurro è stato trasportato in elicottero presso il pronto soccorso locale, visto che la sua è stata una brutta caduta.
Entrato in contatto con un avversario nella batteria dei quarti di finale, è ‘volato’ via e ora la fisi fa sapere che “si è procurato un trauma cranico e un infortunio al gomito destro che è in corso di valutazione”. Per lui potrebbe essere a rischio la partecipazione all’Olimpiade di Pechino ’22 che comincia il prossimo 4 febbraio.
Ieri Visintin aveva ottenuto il miglior tempo in qualifica ed era uno dei favoriti della gara di oggi, che è stata vinta dall’austriaco di madre italiana Alessandro Haemmerle, il quale ha preceduto nella ‘big final’ lo statunitense Nick Baumgartner e i due tedeschi Umito Kirchwehm e Martin Noerl. Sesta posizione per l’altro azzurro Tommaso Leoni.
Nella gara femminile vittoria della britannica Charlotte Banks davanti all’australiana Belle Brockhoff e alla francese Chloe Trespeuch. Eliminate nei quarti di finale Michela Moioli e Francesca Gallina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Virtus; Mannion infortunato, fuori fino inizio gennaio
Lesione al menisco per Hervey. Operazione e rientro a febbraio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
10 dicembre 2021
18:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Resterà ai box fino alla fine dell’anno Nico Mannion, play-maker della Virtus Bologna colpito da un infortunio alla schiena.
Lo comunica lo stesso club bianconero che, sul suo sito, annuncia che il giocatore “tornerà a disposizione a inizio gennaio”.
Colpo di mercato del club campione d’Italia, la scorsa estate, il giocatore arrivato dai Golden State della Nba era stato a lungo fuori dal campo, lo scorso autunno, causa di un’infezione intestinale che gli era costata anche la perdita di una decina di chili dopo avere condotto l’Italia fino ai quarti di finale delle Olimpiadi di Tokyo.
Oltre a Mannion la squadra bolognese dovrà fare a meno, per diverse settimane, del lungo americano Kevin Hervey. Sottoposto in settimana ad ulteriori accertamenti, a seguito di un recente infortunio, è stata riscontrata una lesione al menisco laterale del ginocchio destro. Il giocatore verrà sottoposto ad intervento chirurgico martedì prossimo e il suo “rientro tra i disponibili – spiega la Virtus – è previsto per l’inizio di febbraio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: Zebre incubo finito, in campo dopo 49 giorni
Challenge Cup, contro Biarritz dopo rientro dal Sudafrica
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
10 dicembre 2021
18:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Incubo finito, le Zebre Rugby tornano in campo a 49 giorni dall’ultima apparizione, quella dello scorso 23 ottobre contro l’Edimburgo in un match (perso 10-27) per la quinta giornata dello United Championship.
Domani invece, al Lafranchi di Parma, le Zebre se la vedranno con i cinque volte campioni di Francia del Biarritz, orgoglio del popolo basco di cui portano la bandiera sul retro della maglia, in una partita di Challege Cup, la coppa europea che vede impegnati 15 tra i migliori club d’Italia, Francia, Regno Unito e Irlanda distribuiti in tre gironi da cinque.

Ora sembra passato chissà quanto, dopo che le Zebre hanno dovuto affrontare un rivale insidioso come il Covid che ha costretto il team a un indesiderato stop a causa della variante Omicron: infatti il XV parmigiano si trovava in Sudafrica, dove avrebbe dovuto affrontare gli Stormers a Città del Capo e gli Sharks a Durban quando l’espandersi proprio di Omicron aveva bloccato tutto e costretto le Zebre a rimanere ‘in bolla’, senza giocare, nella Nazione Arcobaleno.
Tra blocco dei voli, tamponi e contatti con la Farnesina, soltanto il 29 novembre la squadra è riuscita a rientrare in Italia e domani alle 14 se la vedrà col Biarritz dopo che la scorsa settimana il gruppo rientrato in sede aveva ricevuto l’autorizzazione per tornare ad allenarsi. Per questo match coach Bradley opta per una formazione interamente composta da giocatori che hanno viaggiato in Sudafrica e trascorso il periodo di isolamento fiduciario in separata sede rispetto ai compagni di squadra rimasti in Italia. Tra loro ci sono i due neozelandesi Liam Mitchell e Timothy Paul O’Malley, entrambi arrivati a Parma nella prima metà del mese di novembre e a caccia del loro esordio con le Zebre. Il seconda linea ex Hurricanes sarà in campo dal primo minuto, mentre il trequarti partirà dalla panchina, pronto a subentrare a gara in corso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Magnus Carlsen ancora re degli scacchi,quinto titolo a Dubai
Vittoria sul russo Ian Nepomniachtchi a torneo mondiale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
DUBAI
10 dicembre 2021
19:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Grande Maestro norvegese Magnus Carlsen si conferma il re indiscusso degli scacchi, dopo che oggi ha conquistato il suo quinto titolo mondiale consecutivo registrando una quarta vittoria sullo sfidante russo Ian Nepomniachtchi al torneo mondiale realizzato a Expo Dubai.

Carlsen ha raggiunto il titolo vincendo l’undicesima della serie di 14 partite iniziate lo scorso 24 novembre nel Dubai Exhibition Center di Expo.
Il torneo è iniziato con cinque pareggi, prima che il norvegese vincesse la partita più lunga mai giocata a un campionato mondiale, di quasi otto ore, per sbloccare il percorso che poi lo ha portato alla conquista del titolo di oggi. Nepomniachtchi si è arreso con una breve stretta di mano, concludendo così il torneo, e i due giocatori hanno scambiato qualche parola.
Definito il “Mozart degli scacchi”, Carlsen ha conquistato il grado più alto del gioco, Grande Maestro, all’età di 13 anni nel 2004 proprio a Dubai. Numero 1 al mondo dal 2010 nella classifica a punti, il norvegese ha conquistato il suo primo titolo mondiale nel 2013, e da allora lo ha sempre mantenuto.
“Sono contento dell’ottima prestazione complessiva”, ha detto Carlsen in conferenza stampa a fine partita. “La sesta partita ha deciso tutto”, ha aggiunto.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: francese Dupont è miglior giocatore dell’anno
Fra le donne federazione internazionale premia inglese Aldcroft
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
10 dicembre 2021
20:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ il 25enne mediano di mischia della Francia Antoine Dupont il vincitore del premio di miglior giocatore dell’anno assegnato da ‘World Rugby’, l’ente mondiale della palla ovale.
Questo riconoscimento è l’equivalente rugbistico del Pallone d’Oro del calcio e un francese non lo conquistava dal 2011 quando venne assegnato a Thierry Dusautoir.

Con Dupont erano stati nominati per il premio Michael Hooper (Australia), Maro Itoje (Inghilterra) e Samu Kerevi (Australia).
Fra le donne giocatrice dell’anno è stata proclamata l’inglese Zoe Aldcroft, capitana nel match che la sua nazionale ha vinto contro gli Usa per 89-0.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Padel: al Joy Club Roma si gioca anche in carrozzina
Via torneo organizzato da Sportinsieme e patrocinato Us Acli-Cip
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
11:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una due giorni di Padel nel segno dell’inclusione come valore sociale da mettere in pratica sul campo.
Con il patrocinio dell’Us Acli di Roma e del Comitato italiano paralimpico del Lazio, ha preso il via oggi il torneo Roma Cup organizzato dalla Asd Sportinsieme al Joy Padel Club di Roma.

Al torneo, che vivrà le finali nella giornata di domani, partecipano atleti della Federazione Sport Sordi Italia, in competizioni di doppio maschile e femminile, si affiancheranno sessioni di allenamento per atleti con disabilità motoria e incontri di doppio misto, tra atleti con e senza disabilità in coppia.
“In assenza di un quadro normativo e federale di compiuto riferimento per le persone con disabilità che vogliono giocare a padel – spiega il presidente dell’Asd Sportinsieme e responsabile allo sviluppo associativo dell’Us Acli provinciale di Roma, Luca Alessandrini – abbiamo assunto l’iniziativa di proporre attività sportiva che permetta di giocare effettivamente insieme semplicemente in considerazione di caratteristiche di gioco e di regole che si prestano agevolmente alla condivisione su un campo di gara”.
Luca Serangeli, presidente dell’Us Acli di Roma e vicepresidente vicario dell’Us Acli nazionale, sottolinea che “si tratta di un ribaltamento di prospettiva, che pone al centro dell’attenzione il giocatore senza alcun requisito di classificazione: sono le regole di gioco che devono prestarsi all’inclusione e alla convivenza sul campo di caratteristiche fisiche differenti”.
L’evento al Joy Padel segue il recente convegno dell’Us Acli ‘Sport olimpico e paralimpico giocano insieme’, in cui il presidente nazionale Damiano Lembo aveva evidenziato l’opportunità di seguire il concetto di piramide rovesciata: “Partendo dall’ascolto del territorio, per una promozione dell’attività sportiva moltiplicatrice di attività sociali”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una due giorni di Padel nel segno dell’inclusione come valore sociale da mettere in pratica sul campo.
Con il patrocinio dell’Us Acli di Roma e del Comitato italiano paralimpico del Lazio, ha preso il via oggi il torneo Roma Cup organizzato dalla Asd Sportinsieme al Joy Padel Club di Roma.

Al torneo, che vivrà le finali nella giornata di domani, partecipano atleti della Federazione Sport Sordi Italia, in competizioni di doppio maschile e femminile, si affiancheranno sessioni di allenamento per atleti con disabilità motoria e incontri di doppio misto, tra atleti con e senza disabilità in coppia.
“In assenza di un quadro normativo e federale di compiuto riferimento per le persone con disabilità che vogliono giocare a padel – spiega il presidente dell’Asd Sportinsieme e responsabile allo sviluppo associativo dell’Us Acli provinciale di Roma, Luca Alessandrini – abbiamo assunto l’iniziativa di proporre attività sportiva che permetta di giocare effettivamente insieme semplicemente in considerazione di caratteristiche di gioco e di regole che si prestano agevolmente alla condivisione su un campo di gara”.
Luca Serangeli, presidente dell’Us Acli di Roma e vicepresidente vicario dell’Us Acli nazionale, sottolinea che “si tratta di un ribaltamento di prospettiva, che pone al centro dell’attenzione il giocatore senza alcun requisito di classificazione: sono le regole di gioco che devono prestarsi all’inclusione e alla convivenza sul campo di caratteristiche fisiche differenti”.
L’evento al Joy Padel segue il recente convegno dell’Us Acli ‘Sport olimpico e paralimpico giocano insieme’, in cui il presidente nazionale Damiano Lembo aveva evidenziato l’opportunità di seguire il concetto di piramide rovesciata: “Partendo dall’ascolto del territorio, per una promozione dell’attività sportiva moltiplicatrice di attività sociali”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Schwazer, sono ripartito perché la vita è una sola
“Ho più tempo per le cose piccole che poi piccole non sono”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
11 dicembre 2021
11:40
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il segreto della mia ripartenza consiste nel fatto che la vita è una solo.
Devi lottare per le cose importanti, ovviamente puoi anche lasciar perdere, ma essendo consapevole che dovrai rinunciarci per tutta la vita”.

Lo ha detto Alex Schwazer, durante un incontro pubblico dell’Accademia di Studi Italo-Tedeschi di Merano, in merito al suo addio definitivo all’agonismo. La Corte federale svizzera, prima dei giochi olimpici a Tokyo, aveva respinto la domanda di sospensione della squalifica del marciatore altoatesino scagionato invece dal gip di Bolzano per le accuse di doping.
“La mia vita – ha proseguito l’ex marciatore – ora è più tranquilla, non avendo più gli obbiettivi grandi da sportivo. Ho molto più tempo per la famiglia e per le cosiddette cose piccole, che poi piccole non sono. Sono soddisfatto”, ha ribadito il padre di due piccoli bambini. In merito al suo lavoro ha ironizzato: “Da atleta eseguivo, ora dico cosa devono fare. Ormai da cinque anni seguo atleti amatori. Mi trovo bene, perché posso sfruttare la mia esperienza e lavorare con persona che hanno la mia passione”, ha raccontato l’altoatesino.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: ko Thunder, super LeBron guida Lakers
Atlanta perde con i Nets ma Gallinari segna 13 punti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
15:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la sconfitta con i Thunder, i Los Angeles Lakers sono ripartiti con una vittoria ai danni degli Oklahoma City Thunder (116-95).
LeBron James questa volta ha fatto la differenza, chiudendo con 33 punti, 6 assist e 5 rimbalzi.

Milwaukee ha ottenuto l’11/a vittoria consecutiva, superando gli Houston Rockets per 123-114. Il protagonista della vittoria dei Bucks è stato un Giannis Antetokounmpo da 41 punti e 17 rimbalzi.
Un doppio errore nel finale di De’Aaron Fox ha consegnato la vittoria a Charlotte contro i Sacramento Kings (124-123).
Successo importante per gli Hornets, che hanno dovuto fare a meno di diversi giocatori causa Covid (tra cui LaMelo Ball).
Kevin Durant è stato il protagonista della vittoria in rimonta di Brooklyn su Atlanta (113-105). I Nets si mantengono così in cima alla Eastern conference. Tra gli Hawks cinque giocatori sono andati in doppia cifra e Danilo Gallinari ha segnato 13 punti dalla panchina, con sei rimbalzi in appena 23 minuti.
Quinta sconfitta consecutiva per i Minnesota Timberwolves, superati dai Cleveland Cavaliers (123-106) che ora puntano ai play off. Gli Indiana Pacers hanno avuto la meglio sui Dallas Mavericks (106-93) con una Luka Doncic a un passo dalla tripla doppia (27 punti, 9 rimbalzi e 9 assist).
Undicesima debacle consecutiva per i Detroit Pistons, che hanno avuto la peggio con i New Orleans Pelicans (109-93) mentre i Toronto Raptors hanno superato i New York Knicks (90-87). Ben sette giocatori in doppia cifra hanno portato i Phoenix Suns a superare i Boston Celtics (111-90), alla terza sconfitta consecutiva.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Abu Dhabi: Hamilton domina la Fp3 ma è a rischio reprimenda
Verstappen subito dietro a due decimi, Sainz 8/o e Leclerc 10/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
12:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton è stato il più veloce anche nelle terze prove libere del Gp di Abu Dhabi, che domani assegnerà il titolo mondiale piloti di F1.
Il britannico della Mercedes ha girato in 1.23.274, davanti al rivale Max Verstappen (+0.214), al compagno di scuderia Valtteri Bottas (+0.751) e all’altra Red Bull di Sergio Perez (+0.773) Più lontane le Ferrari: Carlos Sainz è ottavo (+1.231) e Charles Leclerc decimo (+1.484).

In casa Mercedes c’è attenzione rispetto all’ipotesi di investigazione per un possibile impedimento di Hamilton in uscita dai box su Nikita Mazepin (Haas) costretto ad andare largo nel suo giro lanciato. Se venisse data una reprimenda, per il britannico sarebbe la terza della stagione, e farebbe scattare la penalità di dieci posizioni in griglia di partenza.
Lando Norris (Mc Laren) ha ottenuto il quinto tempo (+0.832), quindi le Alpha Tauri di Yuki Tsunoda (+0.949) e Pierre Gasly (+0.977). Daniel Ricciardo (Mc Laren) è nono (+1.459).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Abu Dhabi: nessuna investigazione per Hamilton
Non rischia penalizzazioni dopo ipotizzato impedimento a Mazepin
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
13:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Lewis Hamilton non sarà sottoposto a investigazione per l’ipotizzato impedimento in uscita dai box ai danni di Mazepin durante le terze prove libere sul circuito di Yas Marina.

Quindi, secondo quanto ha rivelato Sky sport dopo aver parlato con il direttore di gara Michael Masi, il pilota della Mercedes non rischia alcuna reprimenda, e quindi eventuali penalizzazioni, sulla griglia di partenza del Gp di Abu Dhabi, che domani assegnerà il titolo mondiale piloti F1.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Covid: ‘vaccinatevi’, appello F1 da Hamilton a Verstappen
Britannico: verso normalità ma virus non è scomparso
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
13:48
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nelle settimane in cui il Covid sta rialzando la testa, anche a causa della variante Omicron, il mondo della Formula 1 si unisce invitando tutti i suoi tifosi a vaccinarsi.

Alla vigilia del Gp di Abu Dhabi, che assegnerà il titolo mondiale piloti F1 a Verstappen o Hamilton, piloti e massimi dirigenti promuovono l’immunizzazione in un video pubblicato sui canali ufficiali del circus.
I testimonial tra i piloti sono 19 (unico assente è Raikkonen), insieme a Jean Todt, presidente Fia, e Stefano Domenicali, presidente e Ceo Formula 1.
“Stiamo ritrovando la strada per tornare alle cose che amiamo ma il Covid non è andato via” dice il britannico della Mercedes, mentre l’olandese della Red Bull aggiunge: “Per favore, fai la tua parte”. Non mancano i ferraristi: “Prenditi cura dei tuoi cari”, ricorda Charles Leclerc, e Carlos Sainz aggiunge: “Fai la tua parte e proteggi la comunità”. “Fatti vaccinare, penso che sia una cosa sensata da fare”, afferma Sebastian Vettel. Antonio Giovinazzi sottolinea che si tratta di un gesto “che fa una grande differenza”.
“Stai al sicuro” ricorda Jean Todt mentre Domenicali aggiunge: “Mi sono vaccinato. Ho avuto la mia dose booster. Fai la tua parte, per favore”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: McLaren, corruzione è continuata anche dopo Rio
Nuove rivelazioni choc sull’inchiesta dell’avvocato canadese
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
14:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Arrivano nuove rivelazioni dal rapporto Richard McLaren, l’avvocato canadese ‘cacciatore’ di dopati che ora sta indagando sulla corruzione nell’Aiba e nel mondo della boxe olimpica, e che forse spiegano la decisione del Cio di escludere la ‘nobile arte’ dal programma fisso dei Giochi, a partire da Los Angeles 2028.

Secondo quanto emerso, la corruzione in seno all’Aiba sarebbe continuata anche dopo gli scandali di Rio 2016, quando una trentina di giudici e arbitri furono mandati a casa ad Olimpiade in corso.
Infatti nella terza fase nel rapporto viene spiegato che “la manipolazione degli incontri che è esistita, ha continuato a ‘fiorire’ dal 2016 al 2021, ed è stata più ad hoc e meno centralizzata di quella presente a Rio”. ‘Deus ex machina’ sarebbe stato l’ex direttore esecutivo dell’Aiba, Karim Bouzidi, il francese già al centro degli scandali ai Giochi carioca e costretto a alle dimissioni. Ma “l’inganno è continuato per molto tempo dopo che è stato licenziato perché la ‘porta girevole’ del top management dell’Aiba ha fornito l’ambiente in cui la corruzione e la manipolazione potrebbero continuare con intensità simile a quella di Rio. La manipolazione dei match esistita dal 2016 al 2021 è stata più ad hoc e meno centralizzata di quella di Rio”.
Vengono poi menzionati accordi tra un giudice e un arbitro dell’Azerbaigian e le pressioni che avrebbero esercitato su loro colleghi e ci si riferisce anche ad una presunta “cricca russa”.
Sono quindi messi in dubbio i risultati di alcuni incontri dei Mondiali del 2017 ad Amburgo e di quelli giovanili che sarebbero stati alterati anche per favorire gruppi di scommettitori.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Gp Abu Dhabi: pole a Verstappen, Hamilton partirà secondo
Sainz quinto e Leclerc settimo nell’ultima griglia 2021
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
15:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen (Red Bull) ha ottenuto la pole position del Gp di Abu Dhabi, che domani assegnerà il titolo mondiale piloti di F1.
L’olandese – che nel 2020 sul circuito di Yas Marina aveva vinto dopo essere partito per primo – precede Lewis Hamilton, suo diretto rivale per il titolo.

Terzo Lando Norris su McLaren e quarto Sergio Perez su Red Bull.
Bene le Ferrari: Carlos Sainz è quinto e Charles Leclerc settimo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Sofia Goggia ancora sul podio, 2/a a St.Moritz
Gut vince il SuperG. De Aliprandini 4/o in gigante Val d’Isere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ST. MORITZ
11 dicembre 2021
21:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le magiche tre vittorie in tre giorni a Lake Louise, Sofia Goggia ha interrotto a St.
Moritz il suo spettacolare filotto.
Ma l’azzurra non deve dispiacersi più di tanto, anzi può sorridere per aver avuto una nuova conferma della sua forma eccellente. La campionessa lombarda – in una gara con visibilità precaria per il cielo coperto e la mancanza di alberi lungo la pista a creare contrasto con la neve – è infatti arrivata seconda nel primo superG in programma nella località elvetica, chiudendo la sua prova con il tempo di 1.20.00, con soli 18 centesimi di ritardo dalla beniamina locale, Lara Gut-Behrami. Che l’elvetica si sarebbe esaltata sulle nevi di casa – dove nel 2008, a soli 17 anni, vinse per la prima volta – lo sapevano tutti e quindi la prova di Goggia acquista ancora più valore. Con questa sua 33/a vittoria in carriera, Gut-Behrami ha ottenuto anche il 17/o successo in superG, seconda miglior atleta di sempre in questa disciplina in cui detiene pure il titolo iridato, seconda solo alla leggendaria Lindsey Vonn, che vanta 28 vittorie. Molto più interessante per Sofia è il forte distacco che ha dato alla terza, la statunitense Mikaela Shiffrin che ha chiuso in 1.21.00.
Il secondo posto mantiene l’azzurra sempre leader del superG insieme alla elvetica con 180 punti ma le ha fatto fare un bel balzo in avanti nella classifica generale: seconda con 395 punti contro i 465 della statunitense. “Con questo tipo di visibilità piatta non si vedeva praticamente nulla – ha detto Sofia a fine gara – quindi penso di aver ottenuto un secondo posto di cuore, enorme. Sono contenta per il risultato in sé perchè sono molto vicina alla Gut, ma con la consapevolezza di non aver sciato molto bene in questa occasione. In alcuni punti sono arrivata lunga, ho trovato poca confidenza in altri passaggi ma sono nel complesso molto soddisfatta, consapevole di poter migliorare nel superG di domani quando le condizioni meteo dovrebbero essere migliori, anche se con un po’ di vento in più”. Sembra già pronta per il nuovo duello di domani con la svizzera: “Ho enorme stima per lei e sono molto contenta di duellare con Lara, che in superG è davvero fortissima. Sono comunque molto orgogliosa a di aver ancora anche il pettorale rosso di leader di superG”. Anche in questa gara c’è stata poi una grande Italia jet sulla difficile pista Corviglia con i suoi grandi dossi su cui sono sistemate porte cieche per cui bisogna memorizzare bene la successiva direzione: Elena Curtoni ha chiuso sesta, Federica Brignone ottava e Marta Bassino nona.
Buone notizie per l’Italia anche in campo maschile nel gigante di val d’Isere. Il trentino Luca De Aliprandini – argento iridato a Cortina 2021 – è arrivato quarto, con il tempo di 2.13.62, suo miglior risultato di sempre in coppa del mondo. Terzo successo stagionale e settimo in carriera invece per lo svizzero Marco Odermatt che ha vinto in 2.12.31 davanti al francese Alexis Pinturault in 2.12.90 ed all’austriaco Manuel Feller in 2.13.55. Per l’Italia ci sono poi – fuori Riccardo Tonetti che era 13/o dopo la prima manche – Giovanni Borsotti diciottesimo e Alex Hofer ventunesimo. Domani in Val d’Isere è in programma uno slalom speciale. Per l’Italia tornano in pista anche il veterano Manfred Moelgg ed il giovane talento Alex Vinatzer.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Odermatt vince gigante Val d’Isere, De Aliprandini 4/o
Terzo successo per lo svizzero. Domani lo slalom speciale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VAL D’ISERE
11 dicembre 2021
15:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Terzo successo stagionale e settimo in carriera per lo svizzero Marco Odermatt che in 2.12.31 ha vinto lo slalom gigante di Val d’Isere.
Dietro di lui il francese Alexis Pinturault in 2.12.90 e l’austriaco Manuel Feller in 2.13.55.

Miglior azzurro e’ stato ancora una volta il trentino Luca de Aliprandini con un ottimo quarto tempo in 2.13.62, miglior risultato in coppa per l’argento mondiale di Cortina. Per l’Italia ci sono poi – fuori Riccardo Tonetti che era 13/o dopo la prima manche – Giovanni Borsotti 18/o in 2.15.09 e Alex Hofer 21/o in 2.15.73 . 
Domani in Val d’Isere e’ in programma uno slalom speciale. Per l’Italia tornano in pista anche il veterano Manfred Moelgg ed in giovane talento Alex Vinatzer.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Abu Dhabi: Verstappen, ‘migliorato auto in qualifica’
Gomme diverse da Hamilton,con soft dovrebbe essere più facile
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
15:50
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ una sensazione fantastica, abbiamo decisamente migliorato la vettura in qualifica perché questo week end abbiamo avuto degli alti e bassi.
Però sono incredibilmente contento, è quello che volevamo ma non è mai semplice considerato quanto loro sono stati forti nelle ultime gare.
Ma ora guardo avanti, a domani, perché è la giornata più importante”. Così Max Verstappen dopo la pole position del Gp di Abu Dhabi, che domani assegnerà il titolo mondiale piloti di F1.
L’olandese della Red Bull partirà con gomme soft, il suo avversario Hamilton con quelle medie: “Io mi sentivo bene – ha spiegato – con entrambe le gomme. Di sera ovviamente fa un pochino più fresco, quindi dovrebbe essere più semplice con le gomme soft. Ma vedremo domani, sarà importantissimo fare una bella partenza dopodiché cercheremo di fare la nostra gara cercando di fare il nostro meglio”.
Dopo le polemiche riguardo agli incidenti con Hamilton, Verstappen ha detto di sentirsi un “po’ sollevato, perché io faccio sempre del mio meglio e il mio team mi dà sempre la miglior macchina possibile ed è quello che facciamo tutto l’anno. Oggi ha funzionato tutto alla perfezione”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Abu Dhabi: Hamilton, ‘non potevo competere con tempo di Max’
‘Spero che le nostre gomme siano le migliori per la gara’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
16:13
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Max ha fatto un gran giro oggi, non potevamo competere con il tempo che ha realizzato alla fine.

Sono andato piuttosto forte nel corso delle prove però non potevamo rispondere al suo ultimo giro, che è stato fantastico.

Ma siamo in una buona posizione, voglio pensare che le nostre gomme siano le migliori per domani e spero di poter fare una bella gara”. Così Lewis Hamilton dopo aver perso la battaglia per la pole con Verstappen per il Gp di Abu Dhabi, che domani assegnerà il titolo mondiale piloti di F1.
Il britannico della Mercedes ha ribadito che non avrebbe probabilmente fare un giro più veloce: “Ho perso tanto tempo alla curva 5, però l’ultimo giro è stato totalmente pulito, non potevo andare più veloce. Non so se con la preparazione delle gomme avrei potuto fare qualcosa di meglio, però penso che in ogni caso non potevo battere quel tempo. Max ha meritato chiaramente la pole”.
Per la gara di domani non è demoralizzato, nonostante l’importanza di partire davanti a tutti sul circuito di Yas Marina: “Sono comunque in prima fila. Ci sarà ovviamente una differenza per le gomme” dato che Hamilton avrà le medie e Verstappen le soft, “e comunque lo vedo in partenza, quindi cercheremo di regolarci anche su quello”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: è Verstappen il campione, respinti ricorsi Mercedes
Vittoria e titolo per l’olandese nelle mani dei commissari
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
21:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 22 gran premi e centinaia di giri, è stato l’ultimo dei 58 previsti sul circuito di Abu Dhabi ad assegnare il titolo 2021.
Sotto la bandiera a scacchi sul circuito di Yas Marina è passato per primo Max Verstappen.
Il 24enne di Hasselt, primo olandese a vincere in Formula 1, ci è riuscito con un sorpasso dei suoi, al limite del regolamento, che gli ha consentito di beffare all’ultima tornata il sette volte iridato Lewis Hamilton, giunto secondo. Ma il finale non era ancora scritto sulla pietra, perchè la Mercedes ha presentato un doppio reclamo per quanto avvenuto durante il regime di safety car negli ultimi quattro giri. Dopo ore di apprensione, valutazioni e imbarazzi, la Fia ha infine annunciato che i ricorsi erano respinti, confermando la vittoria dell’olandese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Verstappen il predestinato, dai kart al mondiale
Velocità è dono di famiglia, a 24 anni ha raggiunto la maturità
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
19:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ecco il giovane leone che, al termine di una delle gare più incredibile nella storia della F1, ha beffato Lewis Hamilton, dominatore della velocità nell’era dei motori ibridi.
Si chiama Max Verstappen, guida una Red Bull e sulla pista di Abu Dhabi ha vinto la decima gara della stagione e il suo primo titolo mondiale.
C’è da scommettere che non si fermerà.
Nato in Belgio 24 anni fa, Max è di nazionalità olandese, quella di papà Johannes, ex pilota di Benetton e Minardi. Con modesti risultati (107 gare tra il 1994 e il 2003, con due podi) così da affidare al figlio il compito di raggiungere quei traguardi a lui negati. Al genitore, anche oggi presente a bordo pista, lo lega un rapporto complesso, basato su una rigida educazione, appena mitigata da mamma Sophie Kumpen, a sua volta pilota di kart, nata in una famiglia di corridori professionisti. Poteva fare altro nella vita il piccolo Max, se non mettersi al volante di un bolide a quattro ruote? L’inizio della carriera di ‘Mad Max’ (il soprannome arriverà in F1 a testimoniare lo stile aggressivo) è precocissimo.
Comincia a gareggiare sui kart a otto anni nei campionati belgi e olandesi. E vince da subito. Nel 2012 si prende la Master Series KF2, così come l’anno successivo, insieme alla Nations Cup KF3. Brucia le tappe. Sale sulle monoposto di Formula 3, nel 2014. Partecipa al campionato europeo FIA con la macchina del team Van Amersfoort Racing. Terzo a fine anno, con 10 vittorie, sei consecutive, compresa quella sulla storica pista di Zandvoort.
Lo nota Helmut Marko, consulente della scuderia Red Bull e del suo proprietario, il milardario austriaco Dietrich Mateschitz, che lo chiama nel Red Bull Junior Team e poi lo vuole nel team satellite Toro Rosso. Il 3 ottobre 2014, all’età di 17 anni e 3 giorni, esordisce nelle prove libere del venerdì del GP in Giappone. Il talento è indubbio, resta qualche dubbio sull’età. E’ facile bruciarsi arrivando così presto tanto in alto. Marko però vede in lui la fredezza del campione e nel 2015 lo fa debuttare. Non ancora diciottenne, Max ottiene due quarti posti, in Ungheria e negli Stati Uniti. E stabilisce due record: in Australia è il più giovane di sempre ad esordire in F1 ed in Malesia il più precoce nel raccogliere punti.
Di lui impressionano velocità, temerarietà al limite dell’incoscienza, dedizione al lavoro. I contatti in pista sono frequenti ed i rapporti con i colleghi non facili. Ma a Verstappen non importa di essere considerato un pericolo pubblico. “Abituatevi – replica -, ognuno ha il proprio stile.
Questo è il mio”. E non si lascia intimidire. Ad un’icona come Niki Lauda che, dopo un duello sul filo dei 300 orari con la Ferrari di Raikkonen, gli consiglia di rivolgersi ad uno psichiatra, risponde: “Mi ci dovrebbe accompagnare…”. Ma c’è anche chi in quel ragazzo spavaldo rivede il talento più limpido dai tempi di Ayrton Senna. Un altro legame con il brasile gli viene dalla fidanzata Kelly Piquet, figlia di Nelson, tre volte campione del mondo di F1.
Il primo anno da rookie è eccellente e nel 2016, a stagione iniziata, viene promosso alla Red Bull. Sale sulla nuova monoposto proprio in catalogna e domenica 15 maggio, sul circuito del Montmeló, Verstappen ottiene un altro primato: a 18 anni, 7 mesi e 15 giorni diventa il più giovane pilota vincitore di un gran premio nella storia della F1. I successi diventano due nel 2017 e 2018, tre nel 2019, ancora due nel 2020, stagione contratta a causa del Covid. L’avversario da battere è sempre Hamilton. Missione compiuta negli Emirati Arabi, Max il predestinato
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: albo d’oro, Verstappen interrompe dominio Hamilton
Inglese resta a 7 titoli con Schumi, 5 Fangio, 4 Prost e Vettel
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
18:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Albo d’oro del Mondiale piloti di F1:
• 1950 Giuseppe Farina (Ita) Alfa Romeo
• 1951 Juan Manuel Fangio (Arg) Alfa Romeo
• 1952 Alberto Ascari (Ita) Ferrari
• 1953 Alberto Ascari (Ita) Ferrari
• 1954 Juan Manuel Fangio (Arg) Maserati-Mercedes
• 1955 Juan Manuel Fangio (Arg) Mercedes-Benz
• 1956 Juan Manuel Fangio (Arg) Ferrari
• 1957 Juan Manuel Fangio (Arg) Maserati
• 1958 Mike Hawthorn (Gb) Ferrari
• 1959 Jack Brabham (Aus) Cooper-Climax
• 1960 Jack Brabham (Aus) Cooper-Climax
• 1961 Phil Hill (Usa) Ferrari
• 1962 Graham Hill (Gb) Brm
• 1963 Jim Clark (Gb) Lotus-Climax
• 1964 John Surtees (Gb) Ferrari
• 1965 Jim Clark (Gb) Lotus-Climax
• 1966 Jack Brabham (Aus) Brabham-Repco
• 1967 Denis Hulme (Nze) Brabham-Repco
• 1968 Graham Hill (Gb) Lotus-Cosworth
• 1969 Jackie Stewart (Gb) Matra-Cosworth
• 1970 Jochen Rindt (Aut) Lotus-Cosworth
• 1971 Jackie Stewart (Gb) Tyrrel-Cosworth
• 1972 Emerson Fittipaldi (Bra) Lotus-Cosworth
• 1973 Jackie Stewart (Gb) Tyrrel-Cosworth
• 1974 Emerson Fittipaldi (Bra) McLaren-Cosworth
• 1975 Niki Lauda (Aut) Ferrari
• 1976 James Hunt (Gb) McLaren-Cosworth
• 1977 Niki Lauda (Aut) Ferrari
• 1978 Mario Andretti (Usa) Lotus-Cosworth
• 1979 Jody Scheckter (Saf) Ferrari
• 1980 Alain Jones (Aus) Williams-Cosworth
• 1981 Nelson Piquet (Bra) Brabham-Cosworth
• 1982 Keke Rosberg (Fin) Williams-Cosworth
• 1983 Nelson Piquet (Bra) Brabham-Bmw turbo
• 1984 Niki Lauda (Aut) McLaren-Tag Porsche
• 1985 Alain Prost (Fra) McLaren-Tag Porsche
• 1986 Alain Prost (Fra) McLaren-Tag Porsche
• 1987 Nelson Piquet (Bra) Williams-Honda
• 1988 Ayrton Senna (Bra) McLaren-Honda turbo
• 1989 Alain Prost (Fra) McLaren
• 1990 Ayrton Senna (Bra) McLaren
• 1991 Ayrton Senna (Bra) McLaren
• 1992 Nigel Mansel (Gb) Williams
• 1993 Alain Prost (Fra) Williams-Renault
• 1994 Michael Schumacher (Ger) Benetton
• 1995 Michael Schumacher (Ger) Benetton
• 1996 Damon Hill (Gb) Williams
• 1997 Jacques Villeneuve (Can) Williams
• 1998 Mika Hakkinen (Fin) McLaren-Mercedes
• 1999 Mika Hakkinen (Fin) McLaren-Mercedes
• 2000 Michael Schumacher (Ger) Ferrari
• 2001 Michael Schumacher (Ger) Ferrari
• 2002 Michael Schumacher (Ger) Ferrari
• 2003 Michael Schumacher (Ger) Ferrari
• 2004 Michael Schumacher (Ger) Ferrari
• 2005 Fernando Alonso (Spa) Renault
• 2006 Fernando Alonso (Spa) Renault
• 2007 Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari
• 2008 Lewis Hamilton (Gbr) McLaren-Mercedes
• 2009 Jenson Button (Gbr) Brawn Gp
• 2010 Sebastian Vettel (Ger) Red Bull
• 2011 Sebastian Vettel (Ger) Red Bull
• 2012 Sebastian Vettel (Ger) Red Bull
• 2013 Sebastian Vettel (Ger) Red Bull
• 2014 Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
• 2015 Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
• 2016 Nico Rosberg (Ger) Mercedes
• 2017 Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
• 2018 Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
• 2019 Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
• 2020 Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
• 2021 Max Verstappen (Ola) Red Bull-Honda
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sul podio negli Emirati Arabi era salito, e sceso, sicuro del suo terzo posto Carlos Sainz, autore di un’ottima gara. Lo spagnolo può essere soddisfatto: ha chiuso il primo anno in Ferrari davanti a Charles Leclerc, decimo oggi, scavalcandolo anche nella classifica piloti. Il giovane Max, stella della Red Bull, ha avuto un aiuto dalla fortuna, e anche da regolamenti complicati e di difficile applicazione, ma in pista è stato bravissimo a scartare il regalo quando (era il 53/o giro) la safety car, entrata per l’incidente di Latifi, ha rimescolato l’ultima mano di carte. Mentre i giri scorrevano lenti, Max è stato invece lesto a rientrare al box per montare un set di gomme soft nuove.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: ciao Raikkonen, ultimo campione con la Rossa
Iceman lascia il circus, un modellino ‘F2007′ come ricordo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
18:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Kimi Raikkonen stavolta ha chiuso davvero.  Il tramonto a Yas Marina, dopo il ritiro con la sua Alfa Romeo dal Gp di Abu Dhabi, sarà il suo ultimo ricordo di una vita in Formula 1, dopo 19 stagioni spesso da protagonista nel circus e tra i più amati dai tifosi, specie nelle indimenticabili esperienze a Maranello, culminate col titolo mondiale del 2007, l’ultimo conquistato dalla Ferrari.
In 350 gran premi Iceman ha portato in pista tante monoposto – cominciando nel 2001 con la Sauber per proseguire con McLaren, Ferrari, Lotus e Alfa Romeo – vincendone 21 e salendo oltre cento volte sul podio.

“La Formula 1 richiede molto tempo, ma non è mai stata la cosa principale per me – è arrivato a dire in un’intervista di questa settimana -. La mia vita è sempre stata fuori e ci sono altre cose più importanti. Non vedo l’ora che arrivi il giorno in cui non ho nulla in programma e posso fare quello che vuole la mia famiglia”. Da domani sarà accontentato, sempre che il demone del volante non riesca ad avere ancora una volta la meglio. E’ già accaduto, quando staccò la spina nelle stagioni 2010 e 2011, andando però a battagliare sul circuito Nascar o nel Mondiale rally, ma senza lasciare il segno. Al ritorno nel circus dimostrò di non aver perso lo smalto, tanto che alla Lotus, dove aveva firmato un contratto a cottimo con un tot da incassare a punto mondiale, rischiò di far fallire il team. Non raggiunse più le vette del mondiale 2007, ma fu ancora capace di lottare per il titolo, nel 2012 e nel 2018 alla sua ultima stagione a Maranello prima del passaggio all’Alfa. Il suo posto lo prenderà un altro senatore e connazionale, Valtteri Bottas, che lascia la Mercedes al rampante George Russell.
Tra i tanti trofei, il finlandese potrà aggiungere da oggi anche un modellino della F2007 con la quale trionfò 14 anni fa.
E’ quello che oggi gli è stato consegnato in una breve cerimonia prima della partenza il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, i piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz e tutto il team, insieme con Stefano Domenicali.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ed alla ripartenza ha ‘bruciato’ Hamilton, sorpreso dalla manovra inattesa. Nel frattempo, però, non tutto nella gestione della vicenda da parte dei commissari di gara, guidati da Michael Masi, è parso a norma di regolamento, e su questo la Mercedes si è gettata a capofitto per contestare l’ordine d’arrivo della gara. I suoi due ricorsi, uno su un presunto sorpasso di Max su Lewis dietro la safety car e l’altro, più aderente alla realtà, sull’andamento degli ‘sdoppiaggi’, sono però stati respinti quando ormai nell’Emirato era quasi ora di andare a letto. Difficile, però, che la questione finisca qui, perchè la casa di Woking può presentare ancora ricorso. Era comunque un bel po’ di tempo che il Circus non viveva una stagione e anche una giornata così densa di emozioni e colpi di scena, nemmeno fosse stata guidata da un’apposita regia. Il mondiale alla fine è andato a Verstappen con un vantaggio di otto punti sull’inglese della Mercedes, tra i primi a complimentarsi con l’avversario: “Quest’anno lui ed il suo team hanno fatto un lavoro fantastico”.
Il fair play non scontato perché fin dalle prime curve si era capito che la sfida tra i due maschi alfa delle monoposto sarebbe stata rude. Verstappen ha sprecato la decima pole con una partenza sbagliata ed alla prima curva si è ritrovato negli scarichi della Mercedes, per la disperazione delle migliaia di tifosi giunti dall’Olanda. Ha tentato di reagire subito e l’ennesimo ruota a ruota della stagione ha mandato l’inglese fuori pista. Se nella via di fuga ci fosse stata ghiaia invece che asfalto, la gara di Hamilton probabilmente sarebbe finita lì. Invece è rientrato tagliando completamente una curva. Manovra apparsa effettivamente al limite del regolamento. La red Bull si aspettava un intervento dei commissari che costringesse Hamilton a restituire la posizione, ma il direttore di gara, il già contestato Michael Masi, non ha ravvisato irregolarità nella manovra e la gara è proseguita, con la Mercedes in fuga. Favorita dalla gomma media, mentre Verstappen aveva dovuto montare al via le più performanti, ma meno meno longeve, morbide dopo aver rovinato il suo treno di medie in qualifica. L’olandese ha cominciato a perdere ed al 14mo giro ha montato pneumatici hard. Scelta imitata un giro dopo da Hamilton. La virtual safety car al 36/o giro ha indotto Verstappen ad un altro ritorno al box per cambiare gomme. Hamilton, invece, è rimasto in pista e quando è sventolata la bandiera verde si è ritrovato con un vantaggio di quasi 20″. Da qui al colpo di scena finale è stata una cavalcata del ‘baronetto nero’ che appariva imprendibile. Max si è avvicinato, ma troppo lentamente e senza lo schianto di Latifi contro un muretto il finale sarebbe diverso. “Ho lottato per tutta la gara, continuando a spingere ed a crederci. La sorte mi ha aiutato? Me lo sono meritato” è la convinzione del nuovo campione del mondo di F1. Con tanto di certificato dei commissari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SPECIALE F1: Gp Abu Dhabi, ordine di arrivo e classifiche
Beffato Hamilton nel finale dell’ultimo Gp
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
18:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Classifiche del mondiale di F1 dopo il GP di Abu Dhabi, ultima gara della stagione 2021.

1) Max Verstappen (OLA/Red Bull-Honda) i 306,183 km
in 1h30’17”.345
2) Lewis Hamilton (GBR/Mercedes) +2.256
3) Carlos Sainz Jr (SPA/Ferrari) +5.173
4) Yuki Tsunoda (JPN/AlphaTauri-Honda) +5.692
5) Pierre Gasly (FRA/AlphaTauri-Honda) +6.531
6) Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) +7.463
7) Lando Norris (GBR/McLaren-Mercedes) +59.200
8) Fernando Alonso (SPA/Alpine-Renault) +1’01.708
9) Esteban Ocon (FRA/Alpine-Renault) +1’04.026
10) Charles Leclerc (MON/Ferrari) +1:06.057
11) Sebastian Vettel (GER/Aston Martin-Mercedes)
+1’07.527)
12) Daniel Ricciardo (AUS/McLaren-Mercedes) a 1 giro 13) Lance
Stroll (CAN/Aston Martin-Mercedes) a 1 giro 14) Mick Schumacher
(GER/Haas-Ferrari) a 1 giro
Mondiale piloti:
1) Max Verstappen (OLA) 395,5 punti
2) Lewis Hamilton (GBR) 387,5
3) Valtteri Bottas (FIN) 226
4) Sergio Pérez (MEX) 190
5) Carlos Sainz Jr (SPA) 164,5
6) Lando Norris (GBR) 160
7) Charles Leclerc (MON) 159
8) Daniel Ricciardo (AUS) 115
9) Pierre Gasly (FRA) 110
10) Fernando Alonso (SPA) 81

Mondiale costruttori:
1) Mercedes 613,5 punti
2) Red Bull-Honda 585,5
3) Ferrari 323,5
4) McLaren-Mercedes 275
5) Alpine-Renault 155
6) AlphaTauri-Honda 142
7) Aston Martin-Mercedes 77
8) Williams-Mercedes 23
9) Alfa Romeo Racing-Ferrari 13
10) Haas-Ferrari 0
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Snowboard: Cdm; in Austria vincono Moioli-Sommariva
Coppia azzurra fa il vuoto, seconda la Repubblica Ceca
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MONTAFON
11 dicembre 2021
17:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pronto riscatto per la squadra italiana di snowboardcross nella prima prova a squadre stagionale, valida per la Coppa del mondo a Montafon, in Austria.
Dopo i mancati podi nella prima giornata, con la sfortuna dell’infortunio occorso a Omar Visintin, la coppia formata da Michela Moioli e Lorenzo Sommariva si è presa di forza uno straordinario successo.

I due azzurri, che hanno letteralmente fatto il vuoto dietro a loro in ogni turno, hanno poi dominato la finale con Sommariva capace di guadagnare più di un secondo sulla concorrenza, e Moioli abilissima a gestire al meglio l’ampio vantaggio. Alle spalle del duo italiano si è piazzata la Repubblica Ceca con Jan Kubicik ed Eva Samkova, terza piazza per la Francia con Quentin Sodogas e Chloe Trespeuch.
Al via anche la coppia formata da Tommaso Leoni e Sofia Belingheri: i due sono arrivati fino alla ‘small final’, collezionando il settimo posto finale.
Intanto dall’ospedale in cui è stato portato Visintin fa sapere via social che si sta riprendendo e che salterà le prossime gare di Coppa. Nessuna previsione invece, almeno per ora, sull’Olimpiade di Pechino, che comincia il prossimo 4 febbraio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rugby: tornano le Zebre, sconfitta per 26-13
Challenge Cup, il Biarritz si impone al Lanfranchi di Parma
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARMA
11 dicembre 2021
17:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In campo a 49 giorni dall’ultimo incontro e dopo le disavventure legate al viaggio in Sudafrica e la variante Omicron, le Zebre sono tornate in campo schierando un XV iniziale formato da tutti giocatori reduci dal soggiorno forzato a Città del Capo.
L’avversario di turno erano i francesi del Biarritz che nel match giocato nel gelo (2 gradi) del Lanfranchi e valido per la Challenge Cup, si sono imposti per 26-13 (14-13).

Per la franchigia di Parma i punti sono stati realizzati da Rizzi (2 calci piazzati e una trasformazione) e Trulla (meta).
Le Zebre giocheranno di nuovo venerdì prossimo, sempre in Challenge Cup, contro il Tolone di Sergio Parisse, in un confronto che si disputerà in casa dei francesi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Morto Santana, il primo spagnolo a vincere Wimbledon
Aveva 83 anni. Nadal: “Abbiamo perso un punto di riferimento”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
21:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Manuel Santana, il primo spagnolo a vincere sull’erba di Wimbledon, è morto all’età di 83 anni.
Lo ha annunciato il Madrid Masters, torneo di cui era presidente onorario.
“Grazie mille volte per quello che hai fatto per il nostro Paese e per aver aperto la strada a tante persone. Sei sempre stato un punto di riferimento, un amico e una persona molto vicina a tutti”, ha twittato Rafael Nadal, come lui spagnolo re di Wimbledon. “Ci mancherai”.
‘Manolo’ Santana ha vinto quattro titoli importanti nel singolare: gli Open di Francia nel 1961 e nel 1964, gli Us Open a Forest Hills nel 1965 e Wimbledon nel 1966, indossando una maglia del Real Madrid. “Il suo amore per il club lo ha ispirato a vincere Wimbledon nel 1966 con la maglia dei ‘blancos’, rendendolo il primo tennista spagnolo a imporsi nel torneo inglese, ha scritto il club sul proprio sito web. Ha anche vinto la medaglia d’oro nel singolare e l’argento nel doppio a Città del Messico nei Giochi del 1968, dove il tennis è stato incluso come evento dimostrativo. Ha capitanato la Spagna in Coppa Davis fra il 1980 e il 1985 e di nuovo fra il 1995 e il 1999.
Il presidente del Governo spagnolo, Pedro Sanchez, ha messo in risalto la perdita di una “leggenda”. I media spagnoli hanno riferito che Santana soffriva del morbo di Parkinson e viveva a Marbella, in Andalusia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma, Cdm: fioretto donne, Volpi vince la prima tappa
A Saint-Maur batte oro olimpico Kiefer, terza Palumbo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
20:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nella prima tappa di Coppa del Mondo della stagione di fioretto femminile, a Saint Maur (Francia), l’Italia del ct Stefano Cerioni inizia nel migliore dei modi grazie alla vittoria di Alice Volpi.
La senese, testa di serie numero 2 della gara odierna, è stata capace di superare in finale, con la stoccata decisiva del 15-14, la campionessa olimpica in carica Lee Kiefer.

In precedenza l’atleta della Fiamme Oro si era imposta prima sulla francese Alice Recher 15-10 e poi sulla portacolori di Hong Kong Kimberley Vanessa Cheung 15-5. Dal tabellone dei 16 ha dovuto affrontare ben tre derby: il primo contro Erica Cipressa, vinto 15-8, ai quarti contro Martina Batini, superata 15-9 e in semifinale contro Francesca Palumbo, battuta 15-12. Proprio la potentina Palumbo ha completato il podio della gara, occupando il terzo gradino del podio insieme all’americana Jacqueline Dubrovich.
“Ci voleva, la volevo ed è arrivata una splendida vittoria.
Complimenti anche a tutte le altre mie compagne, abbiamo lottato tutte come guerriere”, le parole di Alice Volpi con “una dedica a me stessa, perché dopo il quarto posto di Tokyo avevo davvero bisogno di questa vittoria”.
Domani, a Saint Maur, è in programma la gara a squadre, dove l’Italia schiererà un quartetto composto da Alice Volpi, Erica Cipressa, Martina Favaretto e Camilla Mancini.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Taekwondo: argento per Bossolo a Mondiali paralimpici
Azzurro sconfitto in finale dal mongolo Ganbat
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
11 dicembre 2021
20:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primo argento per l’Italia ai Mondiali di para taekwondo in corso a Istanbul.
La medaglia è stata conquistata da Antonino Bossolo, il quale dopo aver archiviato l’esperienza delle paralimpiadi, si mette subito in corsa per Parigi 2024 conquistando punti importantissimi.

Nella finale, Bossolo si è trovato davanti il mongolo Bolor Erdene Ganbat, già suo avvha visto trionfare il mongolo con un punteggio di 18-8, ma in ogni caso quello disputato da Antonino è stato un grande mondiale. In precedenza infatti aveva superato gli ottavi contro l’azero Elimkhan Aze Manafov (19-3), i quarti contro il russo Daniil Sidorov (6-3) e in semifinale ha avuto la meglio sul turco Mahmut Bozteke per 8-5.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Italia si candida a ospitare fase finale Coppa Davis
Annuncio presidente Angelo Binaghi per i prossimi 5 anni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
12 dicembre 2021
10:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia chiederà di ospitare per i prossimi cinque anni le finali di Coppa Davis di tennis.
Lo ha annunciato il presidente della Federazione italiana tennis Angelo Binaghi durante la presentazione della giornata finale delle Cupra finals di padel a Cagliari.
La proposta è legata alla nuova formula che prevede un girone conclusivo a quattro squadre.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Mazepin positivo, non correrà ad Abu Dhabi
Haas con una sola vettura, quella di Mick Schumacher
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ABU DHABI
12 dicembre 2021
11:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il pilota della Haas Nikita Mazepin è risultato positivo al test per il Covid-19 e non prenderà parte all’ultimo GP della stagione di Formula 1Fca ad Abu Dhabi.
“Nikita è asintomatico e sta fisicamente bene, ma ora si autoisolerà e aderirà alle linee guida delle autorità sanitarie pubbliche competenti, con la sicurezza come priorità assoluta per tutte le parti interessate”, ha affermato il suo team in una nota.

Il pilota di riserva della Haas Pietro Fittipaldi è ad Abu Dhabi, ma gli organizzatori della Formula 1 hanno spiegato che poiché il brasiliano non ha preso parte ad almeno una sessione questo fine settimana, non è idoneo a sostituire il russo. Di conseguenza, Haas correrà con una sola vettura, guidata da Mick Schumacher.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Brignone vince a St.Moritz, miglior azzurra di sempre
Valdostana domina SuperG, Curtoni 2/a. Delude Vinatzer in slalom
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ST. MORITZ
12 dicembre 2021
19:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Domenica di gloria per lo sci italiano grazie alle ragazze azzurre e soprattutto a Federica Brignone.
Sulle nevi svizzere di St.Moritz la valdostana ha vinto il secondo superG di coppa del mondo in programma e con 17 successi in carriera supera Deborah Compagnoni, diventando l’azzurra piu’ vincente di sempre.
Ma non basta perchè seconda è arrivata Elena Curtoni, relegando al terzo posto l’ americana Mikaela Shiffrin. Per l’Italia poteva essere una domenica ancor più’ ricca di soddisfazioni se il giovane gardenese Alex Vinatzer, eccellente secondo nella prima manche dello speciale di val d’Isere, non avesse incredibilmente saltato l’ultima porta. “E’ una vittoria che va al di là delle statistiche, una delle mie più belle: sudata, voluta e cercata”, ha detto felice Brignone, che ha vinto in tutte le specialità, da vera polivalente: sette volte in gigante, cinque in superG e cinque in combinata. “Dopo il weekend di Lake Louise ci credevo, perché ho fatto delle belle gare. Sono arrivata a St.Moritz cercando di fare un bel risultato, l’ultima volta arrivai seconda a un centesimo. Ieri ero arrabbiata per non essere riuscita a fare quello che volevo – ha detto ancor Federica -. Oggi quando hanno abbassato la partenza per il troppo vento temevo cancellassero in gara! Dopo la caduta di Lara Gut-Behrami, che sembra fortunatamente star bene, è stato a ancor più duro stare concentrata ma ho attaccato a tutta. Battere il risultato di Deborah è incredibile anche perché lei aveva a fianco Mauro Sbardellotto, il mio skiman, e penso sia una bellissima cosa che ci unisce”. Dopo le delle delusioni ai Mondiali di Cortina, “sono contenta di non aver mollato e aver tenuto duro fino a oggi”. Felicissima anche Elena Curtoni, da pochi mesi sposa di un velista: “Avevo questa prestazione negli sci, nelle gambe e nel cuore. Era un po’ che ci giravo intorno e son contenta di aver messo in pista la mia sciata da cima a fondo”. Niente podio invece ma sesto posto per Sofia Goggia dopo un errore di linea nella parte centrale (“ho sbandato in un curva ed ho perso velocità”), ma vista l’uscita senza danni di Gut-Behrami conserva comunque da sola il pettorale rosso di leader del superG oltre a quello della discesa. Non bastasse ci sono anche l’ottavo posto di Marta Bassino ed il nono di Francesca Marsaglia. E poi ancora Nicol Delago 15/a e Karoline Pichler 19/a. Nel primo slalom uomini della stagione, in val d’Isere ha vinto invece il francese Clement Noel, al nono successo in carriera, davanti allo svedese Kristoffer Jakobsen e al croato Filip Zubcic. Grande delusione per l’Italia con l’azzurro Alex Vinatzer che ha saltato l’ultima porta quando aveva ormai in tasca il secondo posto. Per l’Italia , mentre ha inforcato anche Stefano Gross, ci sono il nono posto di Giuliano Razzoli, poi Tommaso Sala 12/o e Manfred Moelgg 19/o. “Non so ancora bene quel che è successo, dovrò rivede il video – ha raccontato incredulo Vinatzer – ma di certo è una cosa che brucia. Resta la consolazione di aver capito di essere in forma. Un po’ di pazienza ed il grande risultato presto arriverà”. Per la coppa del mondo uomini parte adesso la lunga trasferta prenatalizia italiana tra le Dolomiti: venerdì e sabato prossimi superG e discesa in val Gardena, seguiti da due gigante in Alta Badia e dal classico slalom notturno di Madonna di Campiglio del 22 dicembre. Il Circo bianco delle donne si sposta invece in Val’Isere per una discesa ed un superG nel prossimo fine settimana.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: al via a Roma la 38/ma edizione del Lemon Bowl
Si gioca al Salaria Sport Village, più di 1000 atleti iscritti
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
13:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ cominciata a Roma la 38/a edizione del Lemon Bowl, rassegna tennistica giovanile nazionale a partecipazione straniera.
Gli iscritti sono 1072 e le categorie impegnate sono under 10, under 12 e under 14, ma le iscrizioni per le qualificazioni e per il tabellone principale si chiuderanno il 15 dicembre.

Tanti i giocatori poi divenuti campioni che sono passati sui campi del Lemon Bowl. Tra gli italiani hanno partecipato, ma mai vinto, Matteo Berrettini, Camila Giorgi, i numeri 1 italiani del momento, mentre Lorenzo Musetti vanta una vittoria e una finale.
Fra gli atleti stranieri da ricordare Jelena Jankovic, vincitrice nel 1997 e divenuta n.1 del mondo. Ivan Ljubicic, vincitore nel 1995 e divenuto numero 3 Atp Anastasia Myskina, vincitrice nel 1994 e divenuta n.2 Wta con un titolo al Roland Garros nel 2004. Proprio Ljubicic ha inviato un messaggio ai giovani partecipanti: “Se siete lì, a giocarvela, vuol dire che siete forti, ma conquistare il trofeo non è la cosa più importante.
Continuate a sognare, perché tutto è possibile e spero anche che avrete un bellissimo ricordo del Lemon come è ancora per me”.
Il Lemon Bowl è organizzato con il patrocinio della Fit e con il Comitato Regionale del Lazio. La sede centrale è nuova ed è il Salaria Sport Village, ma nella prima fase del torneo si giocherà anche al Forum Sport Center e al Panda Sporting Club.
Il direttore del torneo Paolo Verna quest’anno sarà affiancato a livello organizzativo da Tato Pedà e Mauro Ricevuti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Padel: Nepi premia atleti al Joy Club, coinvolgiamo tutti
Dg Sport e Salute a Roma Cup, patrocinata da Us Acli e Cip Lazio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
13:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un rimbalzo per i normodotati, due rimbalzi per chi è in carrozzina e il padel si gioca sempre, anche integrato.
A dimostrarlo è stata la Asd Sportinsieme, che ha organizzato il torneo Roma Cup presso il Joy Padel Club, organizzato con il patrocinio dell’Us Acli e del Cip Lazio.
Al termine della due giorni che ha visto in campo persone con e senza disabilità, insieme agli atleti della Federazione sport sordi Italia, si sono tenute le premiazioni alla presenza del dg di Sport e Salute, Diego Nepi Molineris: “Non c’è miglior modo di iniziare una giornata venendo qui, tra gli atleti, i praticanti – ha spiegato il dg della società – vedere tante persone che fanno queste attività e si divertono è una grande soddisfazione. Servono sempre più realtà così per diffondere la pratica sportiva. Sarà mio onere e onore valorizzare attività come questa, col massimo coinvolgimento da parte di tutti”.
“Abbiamo l’esempio di come si possono mettere insieme tutti i soggetti per valorizzare lo sport praticato – ha detto il presidente dell’Us Acli, Damiano Lembo -. Questo modo di intendere lo sport sta prendendo la scena”. Marzo Iannuzzi, presidente del Cip Lazio, ha rimarcato: “Sono particolarmente contento, oggi si sta concretizzando quello che tutti i soggetti interessati devono mettere in campo per realizzare il bello dello sport”. Il maestro Massimo Malizia ha commentato: “Sono fermamente convinto che il padel offra un’opportunità non comune tra gli sport: una pratica che, per caratteristiche tecniche e regolamentari, favorisce l’inclusione più semplice e compiuta.
Stiamo lavorando in tal senso, creando occasioni di confronto e condivisione, secondo le migliori potenzialità sociali che lo sport sa donare”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Europei cross; Battocletti oro under 23 a Dublino
Altro titolo per l’azzurra, Italia vince anche a squadre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
14:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’azzurra Nadia Battocletti ha vinto la gara under 23 agli Europei di cross, completando così una tripletta dopo due titoli consecutivi da under 20.
E la festa azzurra a Dublino si estende anche alla squadra femminile U23 che centra un oro storico, merito del sesto posto di Anna Arnaudo e dell’undicesimo di Giovanna Selva, poi Sara Nestola 33/a, Ludovica Cavalli 36/a, Michela Moretton 48/a.
Sul podio con l’italiana sono salite la slovena Klara Lukan, argento, e la portoghese Mariana Machado.
“In questi mesi mi sono allenata molto bene – le sue prime parole di Battocletti – oggi è stata dura, c’erano ragazze molto forti con caratteristiche simili alle mie. Vedevo le altre che provavano un sacco di attacchi ma io sapevo che la mia qualità migliore sono gli ultimi cinquecento metri, ho aspettato e poi sono partita”. La 21enne trentina di Cavareno, che quest’anno ha conquistato il titolo europeo under 23 anche nei 5000 su pista, chiude in 20:32 nei 6 chilometri.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Abu Dhabi; Verstappen vince Gp e titolo mondiale
Batte Hamilton all’ultimo giro, terzo posto per Sainz
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
15:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Max Verstappen su Red Bull ha vinto il GP di Abu Dhabi e il suo primo titolo mondiale di Formula 1.

Secondo è giunto Lewis Hamilton, superato dall’olandese all’ultimo giro dopo l’ingresso della safety car quando il britannico era ampiamente in testa.
Al terzo posto si è classificato Carlos Sainz con la Ferrari, che ha preceduto Vallteri Bottas su Mercedes, quarto, Yuki Tsunoda e Pierre Gasly con le AlphaTauri, Lando Norris, settimo con la McLaren, Fernando Alonso su Alpine, ottavo, Esteban Ocon, con l’Alpine, nono e decimo Charles Leclerc, con la Ferrari.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Verstappen “incredibile, ho lottato per tutta la gara”
“Lo meritano i ragazzi del team, vorrei restare qui a vita”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
15:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“E’ incredibile, ho lottato per tutta la gara, adesso ho anche i crampi”.
Sono state le prime parole di Max Verstappen dopo la vittoria di Abu Dhabi che gli è valsa il primo titolo mondiale di F1 in carriera.
“Lo meritano i ragazzi del team, li adoro, vorrei restare qui 10, 15 anni, a vita, non c’è motivo di cambiare – ha aggiunto il pilota della Red Bull – L’obiettivo era vincere il mondiale e ci siamo riusciti”.
Ad un certo punto della gara, prima della safety car a pochi giri dal termine, sembrava che solo un miracolo potesse riportarlo davanti: “Finalmente un po’ di fortuna anche per me” ha concluso il pilota olandese.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: fair play Hamilton, ‘noi comunque alla grande’
‘Grazie al mio team, lavoro fantastico. Ora buon Natale a tutti’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
16:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Innanzitutto, dico congratulazioni a Max e al suo team.
Noi abbiamo fatto un lavoro fantastico, che abbiamo portato anche qui, in una stagione delle più difficili.

Sono grato di aver percorso questo viaggio con loro”. Queste le prime battute di Lewis Hamilton. “Mi sono sentito alla grande negli ultimi due-tre mesi – dice ancora -, e anche oggi. Siamo ancora nella pandemia, spero che tutti siano in salute in questo Natale. Il prossimo anno vedremo che succede”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Freestyle: Cdm; azzurro Deromeidis è terzo in Francia
Skicross, Italia sale sul podio quasi 16 anni dopo Molling
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
VAL THORENS
12 dicembre 2021
16:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Simone Deromeidis entra nella storia del freestyle italiano, nella specialità skicross, con il terzo posto ottenuto nella tappa di Coppa del mondo in programma sulla pista francese della Val Thorens.
Il classe 2000 ha riportato così l’Italia sul podio a quasi sedici anni di distanza dal secondo posto di Carl Heinz Molling in Repubblica Ceca, datata 3 febbraio 2006.

Il trentino, dopo aver superato facilmente le fase di qualificazione centrando il decimo posto con il tempo di 1:06:66, ha vinto la propria batteria sia agli ottavi che ai quarti, classificatosi poi al secondo posto nella semifinale che gli ha consentito il passaggio per la big final, dove ha dovuto cedere il passo allo svizzero Alex Fiva (argento), e al padrone di casa, il francese Terence Tchiknavorian (oro). Quarto posto per lo statunitense Tyler Wallasch.
Non avevano superato la fase di taglio gli altri azzurri iscritti alla gara: Dominik Zuech, Edoardo Zorzi e Yanick Gunsch.
In campo femminile ennesimo trionfo per la svedese Sandra Naeslund, arrivata alla ventesima vittoria della carriera in questa rassegna, seguita dalla svizzera Fanny Smith e dalla canadese Marielle Thompson. Nono posto per Lucrezia Fantelli, out agli ottavi di finale, mentre non aveva superato il turno di qualifica Jole Galli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Premier Olanda, giornata storica, fantastico Verstappen
Rutte, congratulazioni per questo risultato fenomenale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
12 dicembre 2021
16:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Una giornata storica per lo sport olandese.
Max Verstappen vince la gara decisiva del Mondiale di Formula 1 dopo un bizzarro epilogo.
Congratulazioni per questo risultato fenomenale. Davvero fantastico!”. Lo scrive su Twitter il primo ministro olandese Mark Rutte.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Europei cross; vince Ingebrigtsen, Crippa ritirato
A Dublino trionfo Norvegia, vince anche titolo donne con Grovdal
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
DUBLINO
12 dicembre 2021
16:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Mi è arrivata una fitta improvvisa nella zona del fegato.
Mancava un giro e mezzo alla fine, per otto chilometri avevo corso come volevo, le gambe stavano bene ed ero in lotta per il podio”.
Non è la giornata di Yeman Crippa agli Europei di cross di Dublino. L’azzurro è costretto a fermarsi a un paio di chilometri dall’arrivo a causa di un problema fisico che non gli ha permesso di completare la prova, dopo aver fatto parte a lungo del gruppo di testa, in maniera autorevole e apparentemente efficiente, insieme a Jakob Ingebrigtsen (Norvegia, 30:15), poi primo al traguardo, ad Aras Kaya (Turchia, argento in 30:29) e al francese Jimmy Gressier (bronzo in 30:34). “Sono arrabbiatissimo, ci metterò un po’ per mandarla giù”, recrimina Crippa.
Ed è doppietta per la Norvegia che porta a casa anche il titolo assoluto femminile. Dopo innumerevoli piazzamenti è il momento di Karoline Bjerkeli Grovdal, in 26:34 davanti alla svedese Meraf Bahta (26:44) e alla tedesca Alina Reh (26:53). Termina l’impero della turca Yasemin Can, quattro corone consecutive, oggi soltanto 14/a. Al 17/o posto la vicentina Rebecca Lonedo, la migliore delle azzurre sugli 8 km di Dublino (28:40). Le altre: 40esima Federica Zanne (29:18), 48esima la gemella Giulia Zanne (29:38), 51esima Martina Merlo (29:40), 53esima Michela Cesarò (29:47).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Paralimpici: Pancalli rieletto membro del Board dell’Ipc
Assemblea a Dusseldorf, per presidente Cip è la seconda volta
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
17:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli è stato eletto, per la seconda volta consecutiva, membro del governing board dell’International Paralympic Committee, l’organismo di riferimento dello sport paralimpico mondiale.
La votazione è avvenuta in occasione dell’Assemblea generale dell’Ipc che si è tenuta a Düsserdolf, in Germania, e che ha riconfermato Andrew Parsons Presidente.
Il numero uno del Cip ha superato la concorrenza di 25 candidati, risultando il più votato fra gli europei e uno dei due rappresentanti del Vecchio Continente all’interno del board.
Luca Pancalli era già stato il primo italiano a ricoprire questo incarico.
“Voglio ringraziare tutti i delegati dell’Assemblea Generale per la rinnovata fiducia. Considero questo risultato un attestato di stima nei confronti dell’intero movimento paralimpico italiano – ha dichiarato Luca Pancalli al termine della votazione – che, in questi anni, è riuscito a diventare un punto di riferimento in tutto il mondo sia sotto il profilo dei risultati sportivi che dal punto di vista organizzativo. Colgo l’occasione per fare un grande in bocca al lupo e le mie più sincere congratulazioni all’amico Andrew Parsons che in questi anni ha dato prestigio e visibilità al movimento paralimpico internazionale e che sono sicuro darà un ulteriore impulso alla crescita di questa famiglia sportiva”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Abu Dhabi, Mercedes presenta un doppio reclamo
Contestato risultato Gp per ‘irregolarità’ durante safety car
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
18:34
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La scuderia Mercedes ha ufficialmente contestato il risultato della gara di Abu Dhabi, che ha visto la vittoria di Max Verstappen su Lewis Hamilton e la conquista del titolo mondiale da parte dell’olandese della Red Bull.
Il ricorso, in particolare, riguarda quanto avvenuto durante il regime della safety car dopo il quale Verstappen, all’ultimo giro, ha superato il britannico.
Secondo i documenti ufficiali comunicati dalla Federazione internazionale dell’automobile (FIA), garante del regolamento in F1, i protagonisti dovevano essere ascoltati dagli steward dalle 19:45 locali. La Mercedes ha confermato l’appello ma non commenterà fino al termine dell’udienza. La safety car è entrata in pista dopo un incidente a Nicholas Latifi (Williams) al giro 53. In un primo momento, il direttore di gara, Michael Masi, non ha permesso ai piloti in ritardo – compreso Verstappen che avevano cambiato le gomme – di tornare alle loro posizioni originali, poi ha cambiato idea, con l’olandese che è potuto tornare alle spalle di Hamilton, che poi ha superato alla ripresa della corsa. Secondo la Mercedes, però, non tutte le auto sarebbero tornare alla posizione originale al momento della ripartenza, quindi questa non sarebbe stata regolare.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scherma: Cdm fioretto donne; Italia vince prova a squadre
In Francia altro successo azzurro dopo quello di ieri di Volpi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
SAINT MAURICE
12 dicembre 2021
19:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il weekend di Coppa del Mondo di fioretto femminile a Saint Maurice regala all’Italia un altro successo.
Dopo la vittoria di ieri di Alice Volpi nella prova individuale e il terzo posto sul podio di Francesca Palumbo, oggi l’Italia ha trionfato nella gara a squadre.

Il Ct Stefano Cerioni per questo esordio internazionale del fioretto ha scelto di schierare una formazione inedita composta dalle due protagoniste della gara a squadre di Tokyo 2020 Alice Volpi ed Erica Cipressa e, insieme a loro, ha dato spazio anche a Martina Favaretto e Camilla Mancini.
Il quartetto azzurro ha iniziato il suo percorso nel tabellone dei 16 con la vittoria netta contro Singapore 45-12, poi ai quarti le azzurre hanno incontrato la Cina e, dopo un match combattuto fino alla fine, hanno avuto la meglio col punteggio di 44-41. Questo risultato ha spalancato loro le porte della semifinale, dove ad aspettarle c’è stato il Canada, sconfitto 45-37. In finale l’Italia ha trovato il Giappone, che in precedenza aveva battuto 31-26 la Russia: l’assalto si è concluso sul punteggio di 43-40 in favore delle italiane, che hanno così fatto risuonare per la seconda volta in due giorni l’Inno di Mameli. Ultimo gradino del podio per la Russia, che nella finale per il terzo posto ha superato il Canada 44-39.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: Mondiale per club;3-0 a Civitanova,vince Cruzeiro
Lube a un passo dal sogno, per i brasiliani è il quarto titolo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BETIM
12 dicembre 2021
20:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La difesa del titolo iridato in Brasile sfuma sul più bello.
Per la terza volta su quattro partecipazioni al Mondiale per Club il percorso della Lube Civitanova si arresta a pochi metri dal traguardo, in finale.

Fatale sul campo del ‘Ginasio Divino Braga’ di Betim lo scivolone in tre set (17-25, 22-25, 23-25) contro i padroni di casa del Sada Cruzeiro, che vincono il loro quarto Mondiale e riscattano le tre sconfitte del passato con i marchigiani: quella del 2019 in finale e le due subite nei gironi, sempre nell’edizione 2019 e nel 2017.
A pesare sulla sfdia di oggi sono i troppi errori biancorossi dai nove metri. A fine gara Gabi Garcia e Yant, 12 punti a testa, dividono il trono di top scorer con il cubano Lopez, ma la maggior precisione in attacco del Sada (53% contro il 49% biancorosso) e la gestione quasi impeccabile del muro-difesa (6 i block vincenti contro 1 solo di Civitanova) fanno la differenza.
“Purtroppo è andata male, loro hanno fatto una gran bella partita, mentre noi abbiamo commesso tanti, troppi errori, soprattutto in battuta – commenta a fine partita Robertlandy Simon per la Lube -. Abbiamo forzato perché con la palla in mano era molto difficile fermare il Cruzeiro, che ha giocato una bella partita e dalla sua ha avuto anche un po’ di fortuna. Nel terzo set siamo arrivati vicinissimi alla rimonta, peccato non esserci riusciti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gp Abu Dhabi: confermata la vittoria di Verstappen
Respinti entrambi i ricorsi della Mercedes
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
12 dicembre 2021
20:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il vincitore del Gp di Abu Dhabi, ultima prova del mondiale di Formula 1, è Max Verstappen.
Lo hanno stabilito i commissari di gara, respingendo entrambi i ricorsi della Mercedes per presunte irregolarità nella gestione del regime di safety car.
E’ così certificata la conquista del titolo mondiale piloti da parte dell’olandese della Red Bull.

Sport tutte le notizie in tempo reale. TUTTO LO SPORT, SEMPRE AGGIORNATO! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE: TUTTI GLI APPROFONDIMENTI E GLI AGGIORNAMENTI DAL MONDO DELLO SPORT: RESTA INFORMATO. LEGGI!

Tempo di lettura: 63 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:53 DI SABATO 27 NOVEMBRE 2021

ALLE 13:27 DI VENERDÌ 03 DICEMBRE 2021

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Nba: LeBron James multato per ‘gesto osceno’
E ammonito per aver giurato durante una conferenza stampa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
27 novembre 2021
00:53
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alla star dei Los Angeles Lakers LeBron James è stata comminata una multa di 15.000 dollari per un “gesto osceno”.
E’ stato anche ammonito dai funzionari disciplinari della Nba per aver giurato durante una conferenza stampa.
Lo ha riferito il portavoce della lega Byron Spruell in un comunicato. Questa è la seconda volta questa settimana che la lega punisce James per un incidente in campo.
James è stato squalificato per una partita a causa di un violento alterco con Isaiah Stewart dei Detroit Pistons durante una partita di domenica scorsa. È stata la prima sospensione della sua carriera. La squalifica ha fatto saltare a LeBron la sconfitta per 106-100 dei Lakers contro i New York Knicks martedì scorso. È tornato mercoledì per affrontare gli Indianapolis Pacers e ha segnato 39 punti in una vittoria per 124-116 ai supplementari. Verso la fine del quarto tempo, James ha attirato l’ira dei funzionari di Lega per aver fatto un gesto osceno dopo aver affondato un canestro da tre punti, che ha esteso il vantaggio dei Lakers a sei punti. Ora è stata l’Nba a emettere un avvertimento a James contro “l’uso di un linguaggio profano durante una conferenza stampa”. James ha anche fatto espellere un paio di fan dalla partita dei Pacers durante gli straordinari, dopo che lo hanno disturbato dai loro posti a bordo campo. In nove partite in questa stagione, James ha una media di 24,6 punti, cinque rimbalzi e 4,6 assist.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Presidente Wta, ‘profondamente preoccupato’ per Peng Shuai
‘Non sono sicuro che sia lei a rispondere alle mail’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 novembre 2021
10:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI, 27 NOV – Steven Simon, presidente della Wta, che gestisce il circuito di tennis femminile, “resta profondamente preoccupato” per la giocatrice cinese Peng Shuai che all’inizio di novembre aveva accusato di molestie sessuali Zhang Gaoli, braccio destro del presidente Xi Jinping.
Lo ha riferito il portavoce dell’Organizzazione.

Simon ha fatto sapere di aver deciso di non contattare più la tennista più via e-mail fino a quando non sarà certo “che sia lei a rispondere e non i suoi censori”.   MONDO   POLITICA

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Rotelle: Aracu confermato presidente Federazione mondiale
“Tokyo 2020 non un traguardo ma punto da cui ripartire”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 novembre 2021
13:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà ancora Sabatino Aracu a presiedere la World Skate.
Lo hanno sancito per acclamazione i quasi 100 delegati, di cui 70 in presenza, che hanno preso parte al Congresso elettivo che si è tenuto a Roma presso il Salone d’Onore del CONI, presenti il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente ASOIF Francesco Ricci Bitti, e con il saluto in video collegamento del Presidente CIO Thomas Bach.

Aracu, in carica dal 2005 ed unico italiano a presiedere sia la Federazione italiana FISR che quella mondiale WS, subito dopo il voto che lo vedeva candidato unico alla presidenza del massimo organismo sportivo internazionale delle discipline a rotelle, divenuto olimpico con lo Skateboarding dalle Olimpiadi in Giappone, ha dichiarato: “Mi riempie di gioia poter contribuire ancora alla crescita esponenziale ed alla popolarità che sta vivendo il nostro movimento anche grazie al riconoscimento olimpico. Tokyo 2020 non è un traguardo ma un punto da cui ripartire per rilanciare, consolidare e rendere sempre più sostenibile il ruolo urban e young che gli sport rotellistici sanno interpretate come nessun altro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Curling: Norvegia battuta, bronzo Italia agli Europei
A Lillehammer, ci dà fiducia per qualificazione a Giochi Pechino
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 novembre 2021
15:15
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sul ghiaccio di Lillehammer, nell’ultima giornata di gare degli Europei, la nazionale maschile italiana di curling ha conquistato la medaglia di bronzo, superando per 10-4 i padroni di casa della Norvegia nella finale per il terzo posto.

Per l’Italia è il terzo podio della storia del curling maschile dopo il bronzo nell’edizione di Varese del 1979 e quello di tre anni fa, a Tallinn (Estonia), conquistato dalla squadra che oggi ha replicato l’impresa: Joel Retornaz, Amos Mosaner, Sebastiano Arman, Simone Gonin e Mattia Giovannella.

Rispetto al 2018 è cambiato l’allenatore, con Claudio Pescia ora alla guida della Nazionale, e l’alternate, con Fabio Ribotta sostituito da Giovanella.
“Siamo contenti e soddisfatti per la medaglia, ci tenevamo tanto – le prime parole dello skip azzurro Retornaz -.
L’obiettivo era arrivare alle semifinali e da lì abbiamo dato il massimo per centrare il podio: c’è ancora un po’ di rammarico per la sconfitta in semifinale contro la Svezia perché abbiamo tenuto testa ai campioni del Mondo e d’Europa e siamo andati davvero vicinissimi alla vittoria. Adesso ad ogni modo godiamoci questo bronzo che ci dà fiducia per la qualificazione olimpica.
La nostra testa ora è già e vogliamo a tutti i costi raggiungere l’obiettivo olimpico”. Il torneo di qualificazione è in programma a dicembre.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Biathlon: cdm; oro Davidova a Oestersund, Lisa Vitozzi 13/a
Wierer parte bene ma termina 37/a, debuttante Comola 64/a
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 novembre 2021
15:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La ceka Marketa Davidova ha vinto la prima individuale della Coppa del mondo di biathlon femminile ad Oestersund, in Svezia, con il tempo di 42’43″5 e nessun errore al tiro.
Ha staccato di 1’17″7 l’austriaca Lisa Hauser, con un errore, e la tedesca Denise Herrmann, a 1’23” con un errore.

La migliore delle azzurre è Lisa Vittozzi, con il 13/o posto.
Tre errori al tiro di lancio, una brutta partenza, ma poi la carabiniera non sbaglia più e risale, giro dopo giro, la classifica, fino a raggiungere le posizioni che contano, dopo il quarto poligono, ancora una volta netto. Il suo ritardo dalla vincitrice è di 2’55″6 con tre errori.
Per Dorothea Wierer una gran partenza: fa registrare un netto al primo poligono e prende la vetta della classifica. Poi due errori alla seconda sessione di tiro e un ‘incidente’ con il fucile alla terza, che fa perdere alla campionessa delle Fiamme gialle poco meno di un minuto. Gli ultimi due errori alla quarta serie di tiro tagliano fuori l’azzurra dalle posizioni di vertice. Termina al 37/o posto con quattro errori e 4’27″4 di ritardo.
Gara vicina alla zona punti per la debuttante Samuela Comola, che ha chiuso al 64/o posto, dopo essere rimasta in zona punti fino all’ultimo poligono. Più attardate Rebecca Passler e Michela Carrara.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket, coach Sacchetti: “La maglia azzurra è una corazza”
Lunedì Italia-Olanda a Milano.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Petrucci: “Sfida molto importante”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 novembre 2021
18:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia è arrivata a Milano dopo la sconfitta a San Pietroburgo contro la Russia ed è pronta per riprendere il cammino verso la qualificazione a Fiba World Cup 2023.
Oggi si è svolta la conferenza stampa di presentazione di Italia-Paesi Bassi, in programma lunedì nel Mediolanum Forum di Assago (ore 20,30.
Per la sfida contro gli ‘Oranje’ del coach Maurizio Buscaglia sono disponibili i biglietti, che possono essere acquistati in tutte le ricevitorie del circuito Vivaticket e sul sito Vivaticket.com. “La maglia della Nazionale è una corazza ricorda coach Meo Sacchetti -. I ragazzi sono stati splendidi a raggiungere i risultati di questa estate. La Nazionale deve portare entusiasmo, che mi auguro sia per i giocatori un sentimento da riportare nei club. La Nazionale che vorrei deve essere ambita da tutti”. Assente contro la Russia, il capitano Michele Vitali suona la carica per la partita contro l’Olanda: “Sarà un’emozione grande tornare a giocare davanti al nostro pubblico – dice -. A Tokyo abbiamo percepito la carica degli italiani anche con un fuso orario di 8 ore. Immaginiamo come sarà sentirli incitare l’azzurro dal vivo”.
“Questo è stato un anno molto bello per noi – dice il presidente Fip, Gianni Petrucci -. Siamo arrivati quinti all’Olimpiade, stiamo festeggiando il nostro centenario compatibilmente con quanto è permesso dai protocolli sanitari, abbiamo incontrato il Santo Padre e il premier Mario Draghi, entrambi appassionati del nostro sport. Abbiamo rinforzato la nostra squadra con un grande dg come Salvatore Trainotti. La partita di lunedì sarà molto importante, ma io non posso non essere polemico nei confronti dell’Eurolega, un organismo privato che condiziona il percorso delle Nazionali verso un obiettivo grande come i Giochi. Ci sono stati diversi risultati a sorpresa in questa prima giornata e senza dubbio sono frutto di squadre che devono fare a meno dei giocatori migliori. Così è impossibile andare avanti”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: Mayer vince la discesa a Lake Louise, Paris è ottavo
L’altro azzurro Innerhofer ha chiuso decisamente più indietro
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LAKE LOUISE (CANADA)
27 novembre 2021
21:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Trionfo austriaco nella discesa della Coppa del mondo di sci alpino a Lake Louise (Canada): ha vinto, in 1’47″74, Matthias Mayer – 31 anni, 11/o successo e due ori olimpici – davanti al connazionale Vincente Kriechmayr (1’47″97).
Terzo lo svizzero Beat Feuz, in 1’48″09.

Un po’ indietro gli azzurri, con Dominik Paris che ha probabilmente sofferto la visibilità piatta che il cielo coperto ha portato sulla pista di Lake Louise: l’azzurro è 8/o in 1’48″70.
Christof Innerhofer ha chiuso decisamente più indietro in 1’49″82. Poi, ci sono il fresco papà Francesco Marsaglia in 1’50″14 e Mattia Casse in 1’50″58, mentre è caduto senza danni Emanuele Buzzi.
Domani a Lake Louise tocca al SuperG, mentre a Killington (Usa) le ragazze saranno impegnate nello slalom speciale, con la campionessa locale Mikaela Shiffrin a caccia del 71/o successo, il quinto in serie sulla pista del Vermont.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Davis: Italia ai quarti con Sonego e Sinner
Una vittoria a testa con Mejia e Galan. Lunedì di nuovo in campo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
27 novembre 2021
23:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italtennis del capitano Filippo Volandri supera di slancio la Colombia e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Davis di tennis dove lunedì, con ogni probabilità, avrà di fronte la Croazia.
Lorenzo Sonego ha portato il primo punto, rimontando Mejia, Jannik Sinner ha strapazzato Galan, rendendo inutile il doppio Fognini-Bolelli contro Cabal-Farah.
La sfida contro i colombiani era partita bene per i colori azzurri, ma che fatica nel primo match per Sonego, che ieri aveva battuto con facilità lo statunitense Opelka. L’azzurro è stato costretto al terzo set per vincere in rimonta contro Nicolas Mejia. Sulla carta un match abbordabile, che l’avversario del tennista azzurro ha tenuto in vita sino a metà del secondo set, dopo aver vinto al tie-break il primo.
“Ero teso, poi mi sono sciolto e sono riuscito a portare a casa la partita”, ha detto l’atleta torinese, che ha passato il testimone al compagno Jannik Sinner per la sfida contro Daniel Elahi Galán. Partita difficile ben più del previsto per Sonego, che perde 7-5 al tie-break il primo set, iniziato con oltre tre ore di ritardo per la maratona tra Australia e Ungheria. Tanti gli errori dell’italiano, grande favorito della vigilia, che annullano i quasi 250 punti di differenza con l’avversario in classifica mondiale e lo costringono a una battaglia di oltre 2 ore e mezza. “Questa sera il mio avversario ha giocato ad un livello ben superiore alla sua classifica, può crescere davvero tanto”, è l’onore delle armi concesso a Mejia da Sonego, che ringrazia il pubblico di casa. “Mi piace giocare qui, grazie! Siete stati grandissimi – dice ai tifosi sugli spalti del Pala Alpitour a fine gara – Ora bisogna essere ancora più carichi”. Il punto decisivo per la squadra di capitan Volandri è arrivato da Sinner che ha superato nettamente Galán in due set, con il punteggio di 7-5, 6-0. Gli azzurri si sono così aggiudicati il Girone E, qualificandosi così per i quarti di finale del torneo. Lunedì, con ogni probabilità, la sfida alla Croazia. Il doppio Fognini-Bolelli contro Cabal-Farah vale solo per le statistiche.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Jannik Sinner batte Daniel Elahi Galán in due set, con il punteggio di 7-5, 6-0, portando il secondo e decisivo punto all’Italia contro la Colombia nel match della Coppa Davis di tennis in corso a Torino.
Gli azzurri si sono aggiudicati il Girone E, qualificandosi così per i quarti di finale del torneo.
Lunedì, con ogni probabilità, la sfida alla Croazia. In campo il doppio Fognini-Bolelli contro Cabal-Farah che, a questo punto, può valere solo per le statistiche.   PIEMONTE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Pugilato: pesi leggeri, Kambosos batte a sorpresa Teofimo Lopez
Vittoria ai punti, l’australiano fa suoi i titoli WBA, IBF e WBO
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
28 novembre 2021
10:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’australiano George Kambosos Jr.

ha battuto a sorpresa l’americano Teofimo Lopez ai punti e si è impossessato delle cinture dei pesi leggeri WBA, IBF e WBO.
Nel Hulu Theatre di New York Lopez, 24 anni, ha incassato la prima sconfitta in carriera. Kambosos, 28 anni, ha vinto con verdetto non unanime. Due giudici gli hanno assegnato il successo 115-111 e 115-112. Il terzo ha preferito Lopez 114-113. I pugili hanno dato vita ad un match feroce, finendo entrambi coperti di sangue e lividi. Kambosos ha sorpreso il suo avversario all’inizio con un atterramento al primo round, prima di cadere lui stesso a terra al decimo. E’ comunque rimasto imbattuto (20 vittorie, di cui 10 per KO), infliggendo una dolorosa sconfitta a Teofimo Lopez, che nel 2020 aveva a sua volta costituito una sorpresa conquistando le tre cinture dopo la vittoria contro Vasyl Lomachenko.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Camossi “Jacobs pronto al rientro, ora è più forte”
Tecnico dell’olimpionico: a febbraio in pista nei meeting indoor
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 novembre 2021
12:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In pista a febbraio, prima con le gare indoor e poi da maggio anche sulla ‘sua’ distanza, i 100: Marcell Jacobs è pronto al rientro.
“Il meeting non è ancora definito, ma a febbraio Marcell ci sarà”, dice Paolo Camossi, allenatore dell’olimpionico di Tokyo.
“Sappiamo che tutti aspettano al varco: io dico sempre che anche Bolt o Lewis hanno perso qualche gara. Ma la differenza e’ che prima Marcell rincorreva, ora rincorre”. Il primo meeting possibile (da definire solo l’intesa con gli organizzatori) e’ il 4 febbraio, a Berlino, poi le occasioni per nuovi test, sempre indoor, a Leivin, Birmingham e Turun, tutti a febbraio. A maggio, poi, un passaggio al meeting outdoor di Eugene “per testare la pista velocissima dei Mondiali di luglio”. “A Tokyo siamo andati con la consapevolezza di valere 9″77 – conclude Camossi – Ora Marcell ha migliorato la corsa della gamba destra. Il tempo può esser limato”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: cdm snowboard; Moioli terza su pista delle Olimpiadi
34/mo podio in carriera per l’atleta di Alzano Lombardo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 novembre 2021
14:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È partita bene la stagione di Michela Moioli, con un terzo posto nella tappa inaugurale di Coppa del mondo di snowboardcross femminile a Secret Garden.
Sulla pista cinese che ospiterà a febbraio le prossime Olimpiadi, la 26enne di Alzano Lombardo è arrivata con facilità fino alla Big Final, nella quale ha conquistato il 34esimo podio della sua straordinaria carriera.
Una continuità di rendimento fantastica, che la vede sempre classificata nelle prime quattro posizioni nelle ultime quattordici gare a cui ha preso parte.
Moioli ha dimostrato che il tracciato sul quale dovrà difendere il titolo olimpico fra tre mesi si addice comunque alle sue caratteristiche, nonostante sia diverso come costruzione rispetto a quello affrontato a PyoengChang quattro anni orsono. La campionessa dell’Esercito si è arresa solamente alla ceca Eva Samkova – alla diciottesima vittoria in Coppa del mondo – e alla britannica Charlotte Bankes, in una tiratissima finale.
C’è posto anche per un’altra italiana in top 10: si tratta di Francesca Gallina, eliminata nei quarti di finale e classificata in nona posizione, mentre Sofia Belingheri si è piazzata sedicesima.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nba: Phoenix batte Brooklyn con 16/a vittoria di fila
Embiid segna 42 punti ma Philadelphia ko con Minnesota
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
28 novembre 2021
15:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Phoenix Suns hanno raggiunto la 16/ma vittoria consecutiva battendo i Brooklyn Nets (107-113) nell’ultimo turno dell’NBA, mentre i Miami Heat hanno superato i Chicago Bulls (104-107) conquistando il secondo posto nella East Conference.
Devin Booker ha segnato 30 punti e Chris Paul 22 punti, trascinando i Suns alla vittoria sugli inermi Nets, sopraffatti dal gioco di squadra intelligente e fluido di Phoenix, sia in attacco che in difesa.
Dopo questa importante vittoria contro la capolista della Eastern Conference, Phoenix è sulla strada per eguagliare il record di vittorie consecutive della franchigia, 17, risalente al 2006-2007, quando Steve Nash era nel periodo di massimo splendore, lui che ora è l’allenatore dei … Nets. Kevin Durant (37 punti) ha permesso a Brooklyn di ridurre il divario, ma non ha potuto mascherare le carenze dei Nets, molto imprecisi al tiro.
Sempre prima nella East Conference, Brooklyn ha visto le sue due inseguitrici in classifica, Chicago e Miami, affrontarsi tra loro, con gli Heat prendere il sopravvento sui poco ispirati Bulls (22 palloni persi). Con questa vittoria gli Heat di Jimmy Butler (18 punti) hanno preso il secondo posto nell’est, mentre i Bulls scendono al quarto posto. I Washington Wizards hanno colto l’occasione per raggiungere il terzo grazie alla vittoria sui Mavericks (120-114), spinti da Bradley Beal (26 punti) e Kyle Kuzma (22). Per Dallas Luka Doncic ha firmato una doppia doppia con 33 punti e 10 assist.
A Philadelphia, nonostante il ritorno della loro stella pivot Joel Embiid (42 punti, 14 rimbalzi) e di Tobias Harris, i Sixers hanno perso contro i Minnesota Timberwolves (120-121), in un finale mozzafiato, con due tempi supplementari.
I Knicks, senza Kemba Walker (a riposo) e ancora privi di Derrick Rose (caviglia destra), hanno battuto gli Hawks (90-99), privati per infortunio di Bogdan Bogdanovic e Cam Reddish.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis, Coppa Davis; nei quarti Italia contro la Croazia
Decisivo successo di Serdarusic su ungherese Marozsan
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 novembre 2021
15:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sarà la Croazia l’avversaria dell’Italia nei quarti di finale della Coppa Davis, domani pomeriggio al Pala Alpitour di Torino.
Decisivo il successo in due set, 6-4 6,4, questa mattina, nello stesso palazzetto, di Nino Serdarusic sull’ungherese Fabian Marozsan.  Questa vittoria ha dato ai croati la certezza matematica del primo posto nel girone di cui fa parte anche l’Australia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: addio Sir Williams, una vita tra successi e tragedie
Fondò scuderia che ha vinto 16 titoli tra costruttori e piloti. Volle Senna e lo vide morire
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 novembre 2021
21:08
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Frank Williams, fondatore del famoso team di Formula 1 che porta il suo nome, è morto all’età di 79 anni, ha annunciato su Twitter il team.
La squadra creata da Frank Williams negli anni ’70 ha vinto 16 titoli mondiali tra il 1980 e il 1997, nove per i costruttori e sette per i piloti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Addio Sir Williams, una vita tra successi e tragedie  – Se n’è andato a 79 anni Sir Frank Williams, uno dei nomi che hanno fatto la storia della Formula 1.
Il fondatore dell’omonima scuderia, in sedia a rotelle dal 1986 a causa di un incidente stradale in Francia, era approdato nel mondo della velocità nel 1969, quando si fece prestare il telaio di una vecchia Brabham-Cosworth e mise alla guida della vettura il connazionale Piers Courage, scomparso l’anno dopo in gara a Zandvoort, una morte che lo segnò profondamente. Con il tecnico Patrick Head, Williams ha creato dal nulla uno dei più grandi team di Formula 1 di tutti i tempi, capace di vincere sette titoli piloti (l’ultimo con Jacques Villeneuve nel 1997) e nove tra i costruttori, che collocano la Williams seconda solo alla Ferrari. Francis Owen Garbett Williams era nato a South Shields, nel nord-est dell’Inghilterra, il 16 aprile 1942. Partito come rappresentante di zuppe Campbell che guadagnava 10 sterline la settimana, ha raggiunto l’apice nello splendido mondo della F1, con la Frank Williams Racing Cars che nacque nel 1966, gareggiando in F3 e F2 e F1.
La morte di Courage, per quanto dolorosa, non spense però la passione per le quattro ruote. La prima vettura di F1 tutta Williams ebbe un inizio sfortunato quando, con Henri Pescarolo al volante, rimase distrutta in un incidente nel 1972. Con l’assillo di trovare finanziatori sempre presente e avendo perso il controllo della sua azienda, nel 1977 lasciò, con Head, per fondare la squadra che corre ancora oggi. Clay Regazzoni guidò una Williams con motore Cosworth fino al suo primo successo in F1, nel GP di Gran Bretagna, 1979. L’australiano Alan Jones vinse il primo titolo piloti della squadra la stagione seguente. La Williams ottenne anche il campionato costruttori quell’anno. Keke Rosberg conquistò il titolo 1982, cui seguirono altri cinque nel periodo d’oro tra il 1987 e il 1997. Ma prima la fretta per prendere un volo aveva cambiato per sempre la sua vita. “Credevo di essere in ritardo per un aereo, invece avevo confuso l’ora francese con quella inglese” ricordava anni dopo. Williams perse il controllo dell’auto a noleggio e finì in un campo a lato dell’autostrada, riportando una frattura tra la quarta e quinta vertebra.
Al culmine della carriera Ayrton Senna, che aveva vinto tre titoli con la McLaren, salì a bordo della Williams per la stagione 1994, solo per morire in un terribile incidente a Imola. Williams aveva un profondo legame con il fuoriclasse brasiliano e non riuscì mai ad accettare completamente la sua scomparsa. “Frank era innamorato di Ayrton” raccontò sua figlia Claire, che in seguito avrebbe guidato la squadra, al quotidiano The Sun nel 2019. Ma nemmeno quest’ennesima tragedia era riuscita a piegare la determinazione del patron della Williams a portare al successo la scuderia che porta il suo nome. Così Damon Hill e Jacques Villeneuve conquistarono i campionati del mondo 1996 e 1997. È stato nominato cavaliere nel 1999 ed è diventato Sir Frank. “È stato un grande viaggio, che mi piacerebbe fare di nuovo se fossi più giovane. Non farei nulla di diverso se non cercare di evitare gli incidenti” confessò alla BBC nel 2010. A settembre dello scorso anno la sua famiglia ha posto fine a 43 anni di coinvolgimento nella squadra, cedendola a Dorilton Capital. Secondo l’ex capo della Formula 1 Bernie Ecclestone il team aveva perso la sua ragion d’essere con le dimissioni di Williams dal consiglio di amministrazione nel 2012.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Roglic chiude stagione vincendo 1/a Beking Monaco
Campione olimpico davanti Colbrelli e Pogacar
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 novembre 2021
19:54
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Primoz Roglic si aggiudica la prima edizione di Beking Monaco, evento dedicato al ciclismo, alla solidarietà e alla mobilità sostenibile ideato da Matteo Trentin in collaborazione con Awe International Group e Live Your Passione.
Sul tracciato del Principato di Monaco, il campione sloveno della Lotto Jumbo, campione olimpico a Tokyo, ha tagliato il traguardo davanti all’italiano Sonny Colbrelli e a Tadej Pogacar.

La giornata si è aperta con una Pro/Am che ha visto 12 squadre – ognuna composta da due ciclisti professionisti, un ambassador della Fondazione Charlène di Monaco e due amatori – impegnate in una cronometro a squadre finalizzata a raccogliere fondi per la Fondazione Michele Scarponi e per la fondazione monegasca. Nel pomeriggio il principe Alberto di Monaco ha dato il via al Criterium, che ha visto trionfare appunto Roglic, premiato da Romy Gai, presidente di Awe Group International, e da Claudia Morandini, organizzatori dell’evento. “Fa sempre piacere vincere e credo che questo sia stato un bellissimo evento – commenta -. È stata l’ultima gara di una stagione che per me ha avuto degli alti e dei bassi, ora sto iniziando piano piano a prepararmi in vista della prossima”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Mondiali 2023;domani l’Olanda, Italia cerca riscatto
Ad Assago nuovo match qualificazioni Mondiali dopo ko con Russia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 novembre 2021
20:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la sconfitta in Russia, l’Italia affronta domani l’Olanda al Forum di Assago per conquistare i primi punti nel girone di qualificazione ai Mondiali 2023 .

L’allenamento sostenuto sul parquet dell’impianto milanese ha fornito le ultime indicazioni allo staff tecnico, che ha scelto i 12 che affronteranno gli olandesi: restano fuori Bortolani, Lever, Procida e Spagnol