Politica tutte le notizie! SEMPRE COSTANTEMENTE AGGIORNATE! DA NON PERDERE! RESTA INFORMATO!
Aggiornamenti, Notizie, Politica, Ultim'ora

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento 18 Maggio, 2020, 19:33:06 di Maurizio Barra

Tempo di lettura: 19 minuti

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:17 ALLE 19:33 DI LUNEDì 18 MAGGIO 2020

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Conte, governo non sordo a difficoltà
Sappiamo che ultimi decreti non sono soluzione a tutti problemi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
00:17
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Sappiamo che anche gli ultimi decreti legge non potranno essere la soluzione per tutti i problemi economici e sociali che stiamo vivendo. Siamo al lavoro giorno e notte per fare ancora di più e meglio. Il Governo non è sordo alle tante difficoltà che i cittadini stanno vivendo, e intende affrontarle una per una, assumendosi tutte le proprie responsabilità”. Così il premier Giuseppe Conte in una lettera a Leggo, dicendo che il governo “è pienamente consapevole” che tante persone “sono rimaste senza lavoro e senza uno stipendio”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Conte: ‘Paese si rimette in moto, non abbassare la guardia’
Informativa sulla Fase 2 il 21/5 in Aula Camera
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
13:36
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giovedì 21 maggio alle 9.30 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte terrà una informativa urgente nell’Aula della Camera sulla emergenza Covid-19. Si apprende dal calendario dei lavori dell’Aula.

“Oggi entriamo a pieno regime nella Fase 2, ci inoltriamo con fiducia e responsabilità nella strada che ci conduce al ripristino delle ordinarie attività di vita sociale ed economica. Il Paese si sta rimettendo in moto, in maniera prudente e ordinata, seguendo le indicazioni del Governo”. Così il premier Giuseppe Conte in una lettera a Leggo invitando a non dimenticare che “la strada è ancora lunga e non dovremo mai abbassare la guardia, proteggeremo noi stessi e i nostri cari rispettando le regole di precauzione e di sicurezza che sono ormai note a tutti”.
“Sappiamo che anche gli ultimi decreti legge non potranno essere la soluzione per tutti i problemi economici e sociali che stiamo vivendo. Siamo al lavoro giorno e notte per fare ancora di più e meglio. Il Governo non è sordo alle tante difficoltà che i cittadini stanno vivendo, e intende affrontarle una per una, assumendosi tutte le proprie responsabilità”. Il governo “è pienamente consapevole” che tante persone “sono rimaste senza lavoro e senza uno stipendio”.
“Saranno mesi molto duri e complessi, non dobbiamo nascondercelo. Come ho già detto più volte, stiamo affrontando la prova più dura dal Dopoguerra”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Così il premier Giuseppe Conte in una lettera a Leggo. “Stiamo facendo – sostiene Conte – l’impossibile per venire incontro in tempi ancora più rapidi alle esigenze di tutti. Con il dl Rilancio abbiamo introdotto nuove significative misure economiche attraverso cui rafforziamo ulteriormente il sostegno per i lavoratori, potenziando la cassa integrazione e il bonus per gli autonomi che, attraverso due tranches, potrà arrivare anche a 1.600 euro. Stiamo facendo in modo che questi aiuti arrivino a tutti e in maniera più veloce di quanto sia accaduto sino ad oggi”. Il premier assicura che il governo è vicino “ai tanti cittadini in difficoltà troppo spesso invisibili, ai nostri giovani” e “alle famiglie che si sono rivelate uno straordinario ammortizzatore sociale”. “Nei momenti di crisi – conclude – tornare alla normalità è un po’ come imparare di nuovo a camminare. Lo Stato conta di esserci per rimuovere e superare gli ostacoli. Un passo alla volta, con prudenza e attenzione, in modo da evitare di cadere e tornare indietro. L’Italia tornerà a correre”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fca:Renzi, prestito buona notizia
Evocare i poteri forti è ridicolo
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
11:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Se Fiat Chrysler chiede un prestito alle banche da 6.3 miliardi per investire in Italia e tenere aperte le fabbriche questa è una buona notizia. Evocare i ‘poteri forti’ e gli ‘interessi dei padroni’ è ridicolo. Fca chiede un prestito, alle banche, per investire, in Italia: che male c’è? Mi sarei preoccupato se non lo avesse fatto”. Così Matteo Renzi su fb.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa Wojtyla: tra fede e storia, un gigante della Chiesa
Oggi il centenario nascita. Dalla sua Polonia fino alla Santità
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
17:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Karol Jozef Wojtya, del quale oggi ricorre il centenario della nascita (Wadowice, Polonia, 18 maggio 1920), è stato il 264/o papa della Chiesa Cattolica, eletto il 16 ottobre 1978. Sei anni dopo la morte, che risale al 2 aprile 2005, è stato proclamato beato (primo maggio 2011) dal suo successore Benedetto XVI; il 27 aprile 2014, insieme a papa Giovanni XXIII, è stato proclamato santo da papa Francesco.
Considerato un gigante della Chiesa, Wojtyla era il secondo dei due figli di Karol Wojtya e di Emilia Kaczorowska, la quale morì nel 1929. Suo fratello maggiore Edmund, medico, morì nel 1932 e suo padre, sottufficiale dell’esercito, nel 1941.
Terminati gli studi nella scuola superiore di Wadowice, nel 1938 Wojtyla si iscrisse all’Università Jagellnica di Cracovia.
Quando le forze di occupazione naziste chiusero l’Università nel 1939, Wojtyla lavorò (1940-1944) in una cava e poi in una fabbrica chimica per guadagnarsi da vivere ed evitare la deportazione in Germania. A partire da 1942 frequentò i corsi di formazione del seminario maggiore clandestino di Cracovia. Fu uno dei promotori del “Teatro Rapsodico”, anch’esso clandestino.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la guerra Wojtyla continuò gli studi nel seminario maggiore di Cracovia e nella Facoltà di Teologia dell’Università Jagellnica, fino alla sua ordinazione sacerdotale, a Cracovia, il primo novembre 1946. Fu cappellano degli universitari fino al 1951, quando riprese i suoi studi filosofici e teologici. Più tardi divenne professore di Teologia Morale ed Etica nel seminario maggiore di Cracovia e nella Facoltà di Teologia di Lublino. Il 4 luglio 1958 Pio XII lo nominò Vescovo Ausiliare di Cracovia. Ricevette l’ordinazione episcopale il 28 settembre 1958 nella cattedrale del Wawel (Cracovia). Il 13 gennaio 1964 fu nominato Arcivescovo di Cracovia da Paolo VI, che lo creò Cardinale il 26 giugno 1967. Partecipò al Concilio Vaticano II (1962-1965) dando un contributo importante all’elaborazione della costituzione Gaudium et spes. Venne eletto Papa il 16 ottobre 1978 e, con il nome di Giovanni Paolo secondo, iniziò il suo ministero sei giorni dopo, il 22 ottobre 1978.
Giovanni Paolo II intraprese sin dal principio del suo pontificato una vigorosa azione politica e diplomatica contro il comunismo e l’oppressione politica ed è considerato uno degli artefici del crollo del muro di Berlino e dei sistemi del socialismo reale, controllati dall’ex Unione Sovietica.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nel corso del suo pontificato Giovanni Paolo II fece 146 visite pastorali in Italia, e, come Vescovo di Roma, visitò 317 parrocchie romane. I viaggi apostolici nel mondo furono 104.
Tra i suoi documenti principali si annoverano 14 Encicliche, 15 Esortazioni apostoliche, 11 Costituzioni apostoliche e 45 Lettere apostoliche. Celebrò 147 riti di beatificazione, nei quali proclamò 1338 beati, e 51 canonizzazioni, per un totale di 482 santi. Tenne nove concistori, in cui creò 231 (+ uno in pectore) cardinali. Il 13 maggio 1981 in piazza San Pietro Wojtyla fu ferito con colpi d’arma da fuoco dal turco Mehmet Alì Agca. Salvato – disse – dalla mano materna della Madre di Dio, dopo una lunga degenza, perdonò il suo attentatore, al quale fece visita in carcere. Indisse, tra l’altro, il Grande Giubileo del 2000 e avvicinò i giovani alla Chiesa con i “papaboys” e le Giornate Mondiali della Gioventù.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Nessun Papa ha incontrato tante persone come Giovanni Paolo II: milioni di fedeli, incrociati sia durante le cerimonie religiose, sia durante le udienze generali, sia, infine, nel corso delle visite pastorali in Italia e nel mondo.
Numerosissimi anche i capi di Stato e di Governo e altre personalità ricevute in udienza. Fu definito anche “l’atleta di Dio” per la sua passione per lo sport, ed in particolare per lo sci, che praticò anche dopo essere stato eletto Papa.
Wojtyla, provato dalla malattia, morì nel Palazzo Apostolico Vaticano sabato 2 aprile 2005, alle ore 21.37. I solenni funerali furono celebrati in piazza San Pietro l’8 aprile davanti a una folla sterminata e tra la commozione del mondo, mentre il vento sfogliava le pagine del libro del Vangelo deposto sulla sua bara. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA CRONACA VAI ALL’ECONOMIA

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE

Le regole delle riaperture, dai viaggi al mare
Cosa fare per andare al ristorante, al museo o in un ufficio
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
11:56
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ecco le regole che regoleranno la vita degli italiani, con le aperture che dopo il confronto governo-regioni, e che verranno definite con un Dpcm.
– SPOSTAMENTI TRA REGIONI VIETATI FINO AL 2 GIUGNO con mezzi di trasporto pubblici e privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
– DAL 3 GIUGNO, GLI SPOSTAMENTI INTERREGIONALI possono essere limitati solo con provvedimenti adottati ai sensi dell’articolo 2 del dl n.19/20, in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree.
– SPOSTAMENTI CON L’UE non consentiti fino al 2 giugno, poi aperti con le stesse indicazioni di quelli interregionali.
– QUARANTENA è fatto divieto di mobilità dalla propria abitazione alle persone sottoposte alla misura della quarantena per provvedimento dell’autorità sanitaria in quanto risultate positive al virus Covid-19, fino all’accertamento della guarigione o al ricovero in una struttura sanitaria.
– SEMPRE VIETATI GLI ASSEMBRAMENTI di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura con la presenza di pubblico si svolgono, ove ritenuto possibile sulla base dell’andamento dei dati epidemiologici.
– PRENOTAZIONI CONSERVATE PER 14 GIORNI per tutte le attività.
– RISTORAZIONE, BAR, PUB potranno riaprire con una serie di regole, tra le quali, un’adeguata informazione; no temperatura sopra 37,5; prodotti igienizzanti per clienti e personale; privilegiare l’accesso tramite prenotazione per chi ha i tavoli mentre per gli altri locali consentire l’ingresso ad un numero limitato di clienti per volta; privilegiare l’utilizzo degli spazi esterni (giardini, terrazze, plateatici), sempre nel rispetto del distanziamento di almeno 1 metro. Tutti i tavoli devono essere disposti in modo che le sedute garantiscano il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro di separazione tra i clienti. La distanza può essere ridotta solo ricorrendo a barriere fisiche tra i diversi tavoli adeguate a prevenire il contagio tramite droplet. La consumazione al banco è consentita solo se può essere assicurata la distanza interpersonale di almeno 1 metro, mentre è vietato buffet. Il personale di servizio a contatto con i clienti deve utilizzare la mascherina.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
– STABILIMENTI BALNEARI, SPIAGGE ATTREZZATE E SPIAGGE LIBERE adeguata informazione, prodotti igienizzanti, prenotazioni, no temperatura sopra i 37,5 gradi. La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche; in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche. Riorganizzazione degli spazi per evitare assembramenti (distanza sempre di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, distanziamento tra gli ombrelloni di almeno 10 metri quadri. Tra lettini, sedie a sdraio, quando non posizionate nel posto ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno 1,5 metri. Regolare e frequente pulizia e disinfezione. No sport di gruppo).
– SPIAGGE LIBERE si ribadisce l’importanza dell’informazione e della responsabilizzazione individuale da parte degli avventori nell’adozione di comportamenti rispettosi delle misure di prevenzione. Al fine di assicurare il rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro si suggerisce la presenza di un addetto alla sorveglianza. Anche il posizionamento degli ombrelloni dovrà rispettare le indicazioni per le spiagge attrezzate. No sport di gruppo, sì quello individuale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
– ALBERGHI E B&B adeguata informazione, prodotti igienizzanti, prenotazioni, no temperatura sopra i 37,5 gradi valgono anche per le strutture recettive dove si deve garantire il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro in tutte le aree comuni e favorire la differenziazione dei percorsi con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita. Stesse regole per le casse seguite dagli altri esercizi aperti al pubblico. Gli ospiti devono sempre indossare la mascherina, mentre il personale dipendente è tenuto all’utilizzo della mascherina sempre quando in presenza dei clienti e comunque in ogni circostanza in cui non sia possibile garantire la distanza interpersonale di almeno un metro. Ogni oggetto fornito in uso dalla struttura all’ospite, dovrà essere disinfettato prima e dopo di ogni utilizzo. Aerazione dei locali e degli impianti di ventilazione e la successiva messa in atto in condizioni di mantenimento di adeguati ricambi e qualità dell’aria indoor.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
– SERVIZI ALLA PERSONA (ACCONCIATORI ED ESTETISTI) consentire l’accesso dei clienti solo tramite prenotazione, igienizzazione e controllo temperature. Particolari coperture per gli addetti.
– COMMERCIO AL DETTAGLIO igiene, pulizia, distanze di un metro, attesa fuori in fila per chi aspetta. In caso di vendita di abbigliamento: dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce.
– PALESTRE accessi con attività pianificate, distanze e disinfezione di macchine e strumenti. Microclima controllato e tutti gli effetti personali nelle borse. Apposite calzature. Per le PISCINE, regole ancora più stringenti.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
– MUSEI, BIBLIOTECHE accessi programmati, visitatori devono sempre indossare la mascherina, ricambio d’aria e disinfezione.
– UFFICI: prenotazioni, distanza, barriere, igiene delle mani, pulizia e ricambio d’aria, sia per quelli pubblici e privati.
– LE FUNZIONI RELIGIOSE con la partecipazione di persone si svolgono nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo e dalle rispettive confessioni contenenti le misure idonee a prevenire il rischio di contagio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Tributi, il Covid-19 si abbatte sui Comuni per 1,6 miliardi
Demoskopika, per enti locali perdita del 65% delle entrate
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
12:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Coronavirus travolge anche gli 8 mila comuni italiani. Secondo uno studio di Demoskopika nel bimestre marzo-aprile del 2020, le casse degli enti locali hanno subito una perdita di oltre il 65% delle entrate derivanti dai principali tributi locali: oltre 1,6 miliardi in meno rispetto agli stessi mesi del 2019. La diminuzione è stata mediamente pari a 207 mila euro per ciascun comune: si va dai 536 mila euro della Toscana ai 35 mila euro del Trentino-A.Adige. Quasi il 70% dei minori introiti tributari, pari a 1.119 mln, sono attribuibili alla mancata riscossione dell’imposta unica comunale.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Lo scenario è di progressiva perdita di liquidità. Le misure previste finora nel decreto Rilancio sono necessarie ma insufficienti. Numerosi Comuni rischiano il dissesto” spiega il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio. Ben 684 milioni di mancati incassi tributari, pari al 41,7% dell’ammontare complessivo rilevato, riguardano l’imposta municipale propria (IMU). A seguire la tassa sui rifiuti (TARI) che ha generato un minor gettito per le casse comunali pari a oltre 429 milioni di euro (26,2%) e l’addizionale Irpef con minori introiti per 328 milioni di euro (20,1%). E, ancora, una contrazione delle entrate tributarie è stata registrata con la tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (- 92 milioni di euro), con l’imposta comunale sulla pubblicità (- 63 milioni di euro), con l’imposta di soggiorno (- 37 milioni di euro) e, infine, con il tributo per i servizi indivisibili (- 5 milioni di euro). In particolare, sul podio delle casse più “prosciugate” si posizionano i Comuni di tre realtà regionali: Toscana, Emilia-Romagna e Puglia. In particolare, in Toscana, i Comuni registrano una flessione degli incassi pari mediamente a 536 mila euro per ente locale (-74,3%) quantificabile in oltre 146 milioni di euro immediatamente seguito dall’Emilia-Romagna, i cui Comuni hanno registrato mancati incassi per 421 mila euro (-70,2%) pari a 138 milioni di euro in valore assoluto. In Puglia le mancate risorse finanziarie ammontano mediamente a 375 mila euro per Comune (-62,6%) pari a 96 milioni di euro in valore assoluto. Ad aver subito minori contraccolpi i Comuni del Trentino-Alto Adige con una flessione degli incassi tributari pari mediamente a poco meno di 35 mila euro per ente locale (-43,9%) quantificabile in quasi 10 milioni di euro. Poi il Molise con una riduzione media per Comune di quasi 46 mila euro (-58,6%) pari a oltre 6 milioni di euro e il Friuli Venezia Giulia le cui mancate risorse finanziarie ammontano mediamente a quasi 47 mila euro per Comune (-37,1%) pari a oltre 10 milioni di euro in valore assoluto.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Gelmini, buona ripartenza
Buona ripartenza a chi torna al lavoro
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
12:31
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Buona ripartenza a chi oggi torna a lavoro e un grosso in bocca al lupo a tanti imprenditori e lavoratori che purtroppo questa mattina non hanno la forza per rialzare la saracinesca della propria attività dopo mesi di stop. Non possiamo e non vogliamo dimenticarci di voi. Italia, forza!”. Lo scrive su Facebook Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Meloni, compriamo italiano
Aiutiamo commercianti e imprenditori a ripartire
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
12:34
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi ripartono tantissimi artigiani, commercianti, partite Iva e imprenditori. Ripartono tra mille difficoltà, senza aver ricevuto aiuti concreti, vessati anche durante l’emergenza da tasse e burocrazia. Aiutiamoli a rialzarsi, perché senza di loro non potrà rialzarsi l’Italia: compriamo italiano”. È quanto scrive su Facebook, pubblicando anche un video, il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Renzi,Iv decisiva su sfiducia a Bonafede
Numeri sono ballerini, interverrò io in Aula
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
12:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Mercoledì si vota la mozione di sfiducia a Bonafede. Per il nostro gruppo interverrò io in aula.
I numeri sono ballerini e Italia Viva potrebbe essere decisiva.
Voi che idea vi siete fatti? Vi leggo con grande attenzione, come sempre”. Così Matteo Renzi, nell’e-news, si rivolge ai suoi sostenitori in vista del voto sulla sfiducia al ministro della Giustizia.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Protesta sindaci reggini per rifiuti
Falcomatà, da Regione nessuna risposta su emergenza
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
18 maggio 2020
14:45
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Un gruppo di sindaci della città metropolitana di Reggio Calabria, con la fascia tricolore, ha manifestato davanti la sede del Consiglio regionale per protestare per l’emergenza rifiuti. “E’ una protesta – ha detto il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà – che ci saremmo voluti risparmiare, perché abbiamo sempre prediletto il dialogo tra Istituzioni. Abbiamo tentato in tutti i modi di avere notizia, di sapere cosa e come fare, con note inviate alla cittadella regionale, con messaggi, comunicati, e un appello firmato da 82 Sindaci dalla Città Metropolitana, per fare capire, anche, che non c’è un problema di colore politico. Ma è disarmante il fatto che dopo 12 giorni non si sia degnato nessuno dalla Regione, né la presidente Jole Santelli, né l’assessore all’ambiente, né il direttore generale, né i dirigenti, né un semplice funzionario, né una comunicazione anche ufficiosa per dirci che si sta lavorando ad una soluzione”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Delrio, impegno su paritarie
Importante pilastro del sistema scolastico nazionale
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
17:23
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Le scuole paritarie sono un importante pilastro del sistema scolastico nazionale oltre che garanzia della libertà di scelta educativa. Le forti preoccupazioni espresse in queste ore sulla capacità di superare le difficoltà economiche indotte dalle conseguenze del coronavirus vanno raccolte. In Parlamento ci adopereremo per soluzioni che possano sostenere con più forza questi istituti nel loro servizio alla comunità nazionale”. Così il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Fico, serve unità Istituzioni
Fase 2 difficile, reagire mettendo via personalismi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
17:25
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo affrontare questo nuovo percorso con prudenza, responsabilità, coraggio, così come fatto finora. Le istituzioni devono lavorare in modo coeso per fronteggiare questo momento di emergenza e dare le risposte adeguate a chi vive situazioni di maggiore difficoltà. È nostro dovere farlo: soltanto con una salda unità d’intenti fra istituzioni, mettendo da parte i personalismi, saremo capaci di reagire nel modo migliore. Lo dobbiamo a tutti gli italiani”. Lo scrive su Fb il presidente della Camera Roberto Fico
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Salvini,2/6 saremo in 100 piazze
Senza simboli e bandiere, invitiamo tutti
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
17:26
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Se il 2 giugno saremo in piazza con Giorgia Meloni? “Noi saremo in 100 piazze italiane, senza simboli di partito e senza bandiere, invitiamo tutti.
L’obiettivo è esser tutti insieme, senza simboli e senza bandiere”. Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, Matteo Salvini, leader della Lega.
La Meloni ha detto di averle mandato un messaggio a cui lei non ha risposto: “Sono in arretrato di circa 400 Whatsapp, ho passato il week end con i bimbi, risponde Salvini”
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: informativa Conte 21/5 in Aula
Informativa sull’emergenza Covid
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
17:27
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Giovedì 21 maggio alle 9.30 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte terrà una informativa urgente nell’Aula della Camera sulla emergenza Covid-19. Si apprende dal calendario dei lavori dell’Aula.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: con Wojtyla Dio ha visitato popolo
In San Pietro messa per centenario nascita di Giovanni Paolo II
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
18 maggio 2020
16:54
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Noi qui oggi possiamo dire: 100 anni fa il Signore ha visitato il suo popolo. Ha inviato un uomo, lo ha preparato per fare il vescovo e guidare la Chiesa”. Esprime un concetto di alta valenza spirituale papa Francesco nel ricordare Giovanni Paolo II a 100 anni dalla nascita, con una messa sulla tomba del Papa santo nella Basilica di San Pietro, che segna anche in Vaticano, col ritorno di una trentina di fedeli, scelti tra i poveri assistiti dall’Elemosineria, ben distanziati tra i banchi (pochissimi in mascherina), l’inizio della ‘fase 2’ della pandemia da Covid-19.
“Facendo la memoria di San Giovanni Paolo II, riprendiamo questo – aggiunge Bergoglio nell’omelia rifacendosi alle letture -: il Signore ama il suo popolo, il Signore ha visitato il suo popolo, ha inviato un pastore”. Nella liturgia concelebrata con i cardinali Angelo Comastri, Francesco ha ricordato “le tracce di buon pastore che possiamo trovare in San Giovanni Paolo II”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, Italia pronta ad arrivo turisti
‘No a black list in Ue, altrimenti conseguenze per tutti’
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
16:01
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Dal 3 giugno l’Italia ripartirà a 360 gradi. Ci si potrà muovere tra le regioni e siamo pronti ad accogliere in sicurezza cittadini europei che vogliono passare le loro ferie in Italia. Le nostre strutture sono pronte, preparate e all’avanguardia”. Così il ministro Luigi Di Maio rivolgendosi agli omologhi di alcuni Paesi Ue tra cui Germania e Austria in un vertice sui flussi turistici. “E’ inammissibile che ci siano black list tra Paesi Ue. Se non cambiamo direzione, ci saranno serie ricadute economiche sul comparto turistico di tutti i Paesi europei, non solo dell’Italia”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Azzolina, vergognose frasi sessiste
Segnaleremo ad editori. Deputato Fusacchia ha segnalato caso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
15:48
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Quelle frasi sono semplicemente vergognose”.
Così la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, risponde sulle frasi presenti in un libro di testo per le scuole dei più piccoli segnalate in un post dal deputato Alessandro Fusacchia. “Faremo i dovuti approfondimenti e segnaleremo la cosa all’Associazione italiana editori, che siamo certi offrirà la sua collaborazione per evitare che cose del genere accadano ancora. Dobbiamo essere ancora più vigili sul tema del sessismo”, dice la ministra.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Zaia, ho autorizzato tutto
A fine mese via libera centri estivi bimbi e parchi giochi
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
18 maggio 2020
14:33
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Di fatto ho autorizzato tutto”.
Così commenta il presidente del Veneto, Luca Zaia, la sua ordinanza entrata in vigore oggi dopo l’ultimo Dpcm alla quale seguirà, ha annunciato, una circolare relativa al servizio dei buffet negli alberghi e sui mercati all’aperto. “Stiamo anche lavorando ad una serie di attività, che prevediamo siano pronte in settimana – ha aggiunto -, per dare il via libera il 25 maggio o al massimo l’1 di giugno” per i centri estivi dei bimbi e il mondo dei parchi di divertimento”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Dl rilancio: D’Incà, a ore in Gazzetta
Decreto diventerà legge
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
10:18
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Dl Rilancio “nelle prossime ore andrà in Gazzetta Ufficiale e diventerà legge”. Così a Start, su Sky TG24 il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Ascani, riaprire centri infanzia
Almeno in via sperimentale chiedendo regole a Cts
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
18:58
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Bisogna riaprire i centro educativi per l’infanzia nella fascia 0-6 anni: a dirlo è la viceministra all’Istruzione, Anna Ascani del Pd. “Almeno in via sperimentale – spiega – dobbiamo farlo, non possiamo pensare di tenere tutto chiuso. Dobbiamo dare la possibilità di fare sperimentazioni già da giugno, bisogna riaprire l’interlocuzione con Cts per avere regole per farlo”.
Intanto dal 15 giugno ripartono le attività strutturate nei cosiddetti centri estivi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
D’Incà: Dl rilancio nelle prossime ore in Gazzetta Ufficiale
(2)

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Decreto diventerà legge. Rimpasti? Vedo governo molto unito
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
16:49
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Dl Rilancio “nelle prossime ore andrà in Gazzetta Ufficiale e diventerà legge”. Così a Start, su Sky TG24 il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà.

“Vedo i giornali parlare spesso di variazioni nel Governo e possibili rimpasti. Io vedo sempre un Consiglio dei Ministri molto unito, un presidente, Conte, che sta lavorando al meglio”. Lo ha detto a Start, su Sky TG24 il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà. “Chiaramente – ha spiegato – ci sono idee e sensibilità diverse, più gruppi parlamentari, ma vedo che al termine delle discussioni si riesce sempre a trovare la quadra”. “I passi successivi al decreto Rilancio – ha aggiunto d’Incà – sono il decreto sulle semplificazioni e poi continuare con grandissima forza la nostra visione a livello europeo, con il Recovery fund, con i fondi per la ripresa”. I decreto per le semplificazioni “vuole mettere da una parte sostanza economica all’interno del motore del nostro Paese, dall’altra parte dobbiamo semplificare un Paese che ha visto nella burocrazia un male che in qualche maniera ha attanagliato la possibile crescita economica”.

“Forse abbiamo avuto nel corso di questi mesi qualche protagonismo di troppo da parte di alcune Regioni. Nella nottata tra sabato e domenica c’è stato questo confronto intenso con il ministro per gli Affari Regionali e il presidente Conte per arrivare a chiudere con la Conferenza Stato-Regioni l’iter per poter ripartire. A fronte del presidente De Luca, che vuole aspettare qualche giorno, gli altri presidenti delle Regioni oggi hanno dato il via alla riapertura in tutta Italia. Credo sia un passo già importante”. “L’augurio che dovremmo farci tutti quanti – ha proseguito D’Incà – è di compattare sempre di più il nostro Paese, quindi mi auguro che a fronte del grande lavoro fatto dal Governo mettendo a disposizione la nostra conoscenza, prendendosi tutte le responsabilità attraverso una chiusura di lockdown, le Regioni abbiano in questo momento la capacità di poter far rispettare le regole che ci siamo dati per non cadere in un secondo lockdown, che sarebbe davvero terribile sotto il profilo economico e sociale del Paese. Dobbiamo collaborare, mettere via tutte quante le polemiche, ricordando sempre che le istituzioni vengono prima di ogni parte politica”.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Catalfo, sarà pubblicato ad ore, cig più veloce – Sulla cig in deroga “abbiamo inserito importanti novità nel decreto Rilancio, che sarà pubblicato nelle prossime ore. Già prima dell’emergenza era nelle mie intenzioni fare una riforma degli ammortizzatori, il sistema attuale è farraginoso, spezzettato e lento”, considerando che il “sostegno al reddito per il lavoratore arriva dopo 3-5 mesi”. Lo ha affermato la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, a “Storie italiane” su Rai1. “Con il nuovo decreto la domanda per la cig in deroga si fa direttamente all’Inps e non più alle Regioni – ha rimarcato la ministra – l’Inps potrà anticipare il 40% al lavoratore e nel mese seguente erogherà la restante parte. Questo ci sonsentirà di velocizzare l’intero sistema”. Sugli ammortizzatori sociali “resta necessaria una riforma, anche per l’erogazione in modo celere”, ha ribadito Catalfo.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: De Micheli a Termini per verificare ripartenza
Sopralluogo della ministra anche sul bus
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
12:20
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Sopralluogo della ministra delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli alla stazione Termini per verificare i flussi di viaggiatori nel primo giorno delle riaperture della fase 2. La ministra si è recata in mattinata alla stazione e poi a bordo dell’autobus 90 è rientrata fino al Ministero di Porta Pia. La ministra ha trovato una buona organizzazione delle stazioni e dello stazionamento dei bus, con percorsi unidirezionali e di salita e discesa differenziati sui mezzi, e in generale una situazione tranquilla con persone molto disciplinate e flussi di viaggiatori bassi.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Azzolina: ‘Frasi sessiste in un libro di testo, vergonose’
(2)

POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il deputato Fusacchia ha segnalato il caso
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
17:10
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
“Quelle frasi sono semplicemente vergognose”. Così la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, risponde sulle frasi presenti in un libro di testo per le scuole dei più piccoli segnalate in un post dal deputato Alessandro Fusacchia. “Faremo i dovuti approfondimenti e segnaleremo la cosa all’Associazione italiana editori, che siamo certi offrirà la sua collaborazione per evitare che cose del genere accadano ancora. Dobbiamo essere ancora più vigili sul tema del sessismo”, dice la ministra. “La scuola si batte ogni giorno per educare le ragazze e i ragazzi al rispetto, all’uguaglianza. Un lavoro che rischia di essere vanificato se non facciamo tutti la stessa doverosa attenzione ai messaggi che si trasmettono”, ha chiarito la ministra dell’Istruzione. Alla domanda come, visto che sono le scuole a scegliere, nella loro autonomia, i libri di testo, il Ministero potrà fare qualcosa, Azzolina risponde: “Che frasi come quelle siano scritte in un libro di testo è molto grave. Faremo certamente i dovuti approfondimenti e segnaleremo la cosa all’Associazione italiana editori, che siamo certi offrirà la sua collaborazione per evitare che cose del genere accadano ancora. Dobbiamo essere ancora più vigili sul tema del sessismo. Oggi parliamo di un libro di testo, ma queste cose accadono ogni giorno sui social, dove le donne vengono continuamente attaccate per come si vestono, si truccano, vengono aggredite verbalmente, anche e soprattutto se sono personaggi pubblici”:“Rossella è così bella da sembrare un angelo, mentre sua sorella è talmente brutta che nessun ragazzo la degna di uno sguardo” . Parte così la denuncia su Fb di Alessandro Fusacchia, padre di una bambina. “Questa è roba da far venire voglia anche al più incallito liberale di invocare la censura”, scrive il parlamentare. Fusacchia parla di due libri usciti di recente, entrambi per ragazzi. Nel primo, un testo scolastico, bisogna concludere le frasi capendo quale sia la seconda parte corretta. “Sono uscito senza ombrello…” finisce con “…cosicché mi sono bagnato”. “Cosicché non lo usa più nessuno ma diciamo che va bene, ci sta”, osserva Fusacchia. E poi segue la frase: “Lucia è troppo grassa…” e l’unica combinazione possibile è la frase che finisce con “…per indossare una minigonna”. Il parlamentare è giustamente allibito. Fusacchia, ex Europa+, leader di movimenta, sta anche lavorando ad una proposta di legge sugli stereotipi nei libri scolastici.
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Respinta la scarcerazione di Cesare Battisti
Aveva chiesto domiciliari, trovata altra soluzione in carcere
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
17:22
POLITICA TUTTE LE NOTIZIE
Il Tribunale di sorveglianza di Cagliari ha respinto la richiesta per la detenzione domiciliare avanzata dall’ex terrorista dei Pac Cesare Battisti, attraverso il suo legale, Davide Steccanella.
Nei confronti di Battisti, che quindi non beneficerà di alcuna misura alternativa, sarebbe stata disposta una diversa soluzione nel carcere di Oristano, dove è detenuto dal gennaio 2019. Battisti -che a quanto riferisce l’avvocato ha alcune patologie e rientra nella categoria degli over 65- aveva avanzato la richiesta per scongiurare il rischio di contagio dal Covid 19.

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.