SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 67 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:27 DI DOMENICA 17 MAGGIO 2020

ALLE 03:08 DI SABATO 30 MAGGIO 2020

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Wolff, Vettel in Mercedes? bella mossa per il marketing
Responsabile team: ‘E ci interroghiamo su cosa fare con Russell’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
17:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Mercedes non esclude (anzi…) di prendere in considerazione la candidatura di Sebastian Vettel per un posto da pilota nel team che che disputerà il Mondiale 2021 di formula uno. Lo ha detto Toto Wolff, responsabile di Mercedes MotorSport, che ai microfoni di Orf, radiotelevisione nazionale austriaca, ha parlato del futuro di Vettel, che a fine anno lascerà la Ferrari.  “In questo momento ci stiamo interrogando su cosa fare con George Russell, è un’opzione – ha detto Wolff -. Poi c’e’ anche la variante Vettel. In Formula 1 ci sono ancora dei sedili interessanti e Vettel può decidere se continuare o smettere”.
“Certamente un pilota tedesco alla guida di una vettura tedesca sarebbe una bella storia per il marketing”, ha poi sottolineato il responsabile della scuderia vincitrice del Mondiale 2019 piloti (con Lewis Hamilton) e di quello costruttori. Le parole di Wolff sono interpretabili come un modo per mettere pressione su Hamilton per il rinnovo oppure una sentenza sul futuro di Valtteri Bottas, attuale seconda guida delle ‘frecce d’argento’. Di sicuro Vettel è un nome che stuzzica, senza dimenticare George Russell, britannico di 22 anni, dal 2019 è alla Williams, ma è sotto contratto con la Mercedes essendo arrivato nel circus come collaudatore grazie al percorso iniziato con lo Junior Program della casa tedesca.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Fpi, presto linee guida per riapertura palestre
Allenamenti consentiti da subito ad atleti interesse nazionale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
14:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le associazioni e società sportive dilettantistiche di pugilato i cui atleti sono ricompresi nell’elenco di interesse nazionale possono immediatamente far riprendere gli allenamenti individuali, facendo riferimento alle linee guida dell’Ufficio Sport della presidenza del Consiglio e del protocollo operativo già emanato dalla Fpi. Lo rende nota la stessa Federpugilato.
Quanto alla apertura generalizzata di tutti gli sport, a partire dal 25 maggio, a breve saranno emanate nuove linee guida che regoleranno le modalità di svolgimento delle attività sportive. Quindi sarà pubblicato un nuovo Protocollo Operativo per l’attività pugilistica predisposto dalla Federazione con l’obiettivo di integrarlo ed aggiornarlo recependo le nuove disposizioni .
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pellegrini: giusto rinviare Tokyo, ma è dura senza gare
L’olimpionica si allena già da due settimane
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
19:39
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È stata tra le prime a tornare alla ‘normalità’ sportiva ma continua a vivere nell’incertezza di un ritorno alle gare, l’obiettivo resta sempre lo stesso anche se in posticipato di un anno: “La decisione di rinviare le Olimpiadi di Tokyo al 2021 è stata giustissima. In termini di longevità la faccio da padrona: avrei preferito gareggiare quest’anno, ma va bene così e aspetteremo un altro anno”.
E per far fede alla sua eterna giovinezza Federica Pellegrini ha scelto di associare il suo nome alla Michelin (“Fatti per durare” il claim della partnership). Chi meglio della Divina, olimpionica dei 200 stile a Pechino 2008, primatista mondiale in carica nei 200m ed europea nei 400 m e capace a 31 anni di ripetersi ai Mondiali di Gwangju 2019. “Psicologicamente è difficile allenarci tanti mesi senza obiettivo a breve termine”, ammette Pellegrini appena uscita dal suo allenamento in umido.
“Da quando è iniziato il lockdown ho visto il Paese più unito…” riconosce.
Qualcuno la paragona alla Ferrari come simbolo dell’Italia che riparte: “Mi fa un po’ paura, ma ne sono onorata. Spero di riuscire ad andare forte nei prossimi anni come la Rossa, questo sicuramente”, ammette alla videoconferenza di annuncio della nuova partnership con la nota multinazionale di pneumatici: “Speriamo che queste gomme reggano…”, sorride la Divina. Meno allegra invece quando si passa a parlare di ritorno alle gare: “Per ora abbiamo solo una data, la più importante, l’Olimpiade dell’anno prossimo. Ma tutte le tappe intermedie ci mancano.
Stiamo aspettando le date intermedie”, sentenzia.
“Purtroppo – aggiunge citando il ricordo della piscina del Foro Italico piena di pubblico – il supporto del pubblico mancherà per un po’ e fonti ufficiose dicono che noi torneremo a nuotare non prima dell’anno prossimo”. L’ipotesi al momento è che la Fin possa organizzare entro l’estate un campionato nazionale per soli italiani: “Se tutti i protocolli sanitari ci saranno, per noi iniziare a gareggiare sarebbe una buona cosa.
Da qui a Tokyo manca un anno e mezzo, è lungo passarlo solo di allenamenti”. Un problema che riguarda tutti anche se al momento a fare da apripista sembra esserci solo il calcio: “Penso che per i tifosi di calcio sia fondamentale che il campionato riprenda – ammette la veneta – ma lo stesse vale per i tifosi della pallavolo e degli altri sport di squadra. E sto vedendo che stanno facendo fatica un po’ tutti gli sport di squadra”.
Quanto agli obiettivi di Tokyo 2021, qualcuno le domanda se c’è anche l’idea di andare oltre i Giochi olimpici: “Nella mia testa Tokyo me la sono posta come obiettivo finale della mia carriera, finora me la sono cavata e per me ritardarla di un anno non è certo un problema”. Quella testa che al momento è focalizzata sull’unico obiettivo ufficiale, Tokyo: “Di fatto la sponsorizzazione dura due anni, fino al 2021 – sentenzia – Sono due anni di sponsorizzazione per il momento. Questo non significa per forza andare avanti insieme solo con il nuoto.
Vorrei fare anche altro dopo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo, Armstrong: ‘La prima volta che usai sostanze? Intorno ai 21 anni’
L’ex corridore: ‘Non posso escludere legami tra doping e cancro’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
13:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Non posso sapere con certezza se ci sia stato un legame tra doping e il cancro, ma certamente non posso escluderlo”. Lance Armstrong torna a parlare e le sue rivelazioni fanno notizia: “La prima volta che usai sostanze? Penso intorno ai 21 anni”, le parole del texano che si è raccontato in un documentario della Espn che uscirà il 24 maggio e del quale il tabloid inglese Sun e lo spagnolo Marca hanno diffuso un’anticipazione.
Armstrong venne squalificato a vita nel 2012 dopo l’ammissione di aver fatto uso di sostanze dopanti e privato a tavolino della vittoria di 7 Tour de France. Nell’ottobre ’96 gli era stato diagnosticato un tumore ai testicoli, poi sconfitto in circa due anni.
“L’unica cosa che dirò – aggiunge l’ex corridore – è che l’unica volta nella mia vita che ho fatto uso dell’ormone della crescita è stato proprio nel ’96. Già nella mia prima stagione da professionista assumevo il cortisone, ma l’Epo era di un altro livello. La prima volta che usai sostanze? Penso intorno ai 21 anni. Sapevo quello che stava succedendo. Ho sempre chiesto, sempre saputo ed ho sempre preso le mie decisioni da solo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Texas, via libera sport professionistici dal 31 maggio
PGA Tour ripartirà senza intoppi 11 giugno col Charles Schwab
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
10:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sì agli sport professionistici a partire dal 31 maggio, ma a porte chiuse. Il governatore del Texas, Greg Abbott, fuga ogni dubbio: il PGA Tour di golf ripartirà l’11 giugno, senza pubblico, da Fort Worth con il Charles Schwab Challenge.
“La sicurezza prima di tutto, ma lo sport deve tornare protagonista”, le dichiarazioni del governatore repubblicano.
Che ha fornito così un assist al massimo circuito americano, pronto a tornare ufficialmente sui green senza nessun ostacolo dopo lo stop per l’emergenza coronavirus arrivato lo scorso marzo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Germania; riparte anche campionato basket
Media, torneo al via nel primo week end di giugno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
19 maggio 2020
16:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga del basket tedesco può ripartire, e portare avanti la stagione interrotta a metà marzo a causa del coronavirus. Lo ha deciso il gabinetto del Land della Baviera, secondo quanto scrive la Dpa. Il campionato riprenderà nel primo weekend di giugno a Monaco. Le dieci squadre che ripartiranno potranno allenarsi nelle tre settimane precedenti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: boom di ascolti per ritorno green mondiale in tv
2,35 mln telespettatori per evento in Florida con McIlroy
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
15:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Negli Usa il golf mondiale è tornato protagonista con un evento di beneficenza che domenica scorsa ha visto in Florida, tra i 4 protagonisti in campo, anche Rory McIlroy, numero 1 mondiale. Un’attesa lunga oltre due mesi per gli appassionati, dopo lo stop per l’emergenza coronavirus, che ha provocato un boom di ascolti in tutte le piattaforme: 2,35 milioni di telespettatori hanno infatti assistito – secondo quanto riportato da NBC Sports – al TaylorMade Driving Relief andato in scena al Seminole GC di Juno Beach. Per una percentuale del 16% più alta rispetto allo share fatto registrare da un evento clou del 2019 come il WGC-Dell Technologies Match Play, torneo del mini-circuito mondiale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, Gp Silverstone salta se Londra conferma quarantena
Portavoce circus,impossibile organizzare gara in tali condizioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
16:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto del governo di Londra di imporre una quarantena di 14 giorni a chi entrerà nel Paese renderebbe impossibile lo svolgimento del Gp di Gran Bretagna.
Lo afferma la Formula, che chiede pertanto un’esenzione per il personale dei team per confermare l’atteso appuntamento di Silverstone. “La quarantena, inoltre – afferma un portavoce alla Bbc – avrà un impatto notevole su decine di migliaia di posti di lavoro legati al mondo della Formula 1 e alle sistema dei fornitori”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Phelps e la quarantena, mai sentito così a pezzi
‘In questo periodo mi sono fatto tante domande e avuto paura’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
16:17
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Prima delle Olimpiadi di Rio 2016 ho condiviso pubblicamente, e per la prima volta, i miei problemi di depressione: non è stato facile portarli alla luce. Aprirsi, però, mi ha tolto un peso enorme e mi ha semplificato la vita”.
Così, in una lunghissima intervista a ESPN, Michael Phelps, 23 ori ai Giochi, con il contorno di tre argenti e due bronzi, si è confessato a 360 gradi. “La pandemia è stata una sfida che non mi sarei mai aspettato – ha aggiunto il nuotatore originario di Baltimora -. Non mi sono mai sentito così impotente, a pezzi. Restare chiuso in casa a chiedersi: quando finirà? Come sarà la vita quando la pandemia sarà finita? Sto facendo tutto il possibile per essere al sicuro? La mia famiglia lo è? Tutto questo mi ha fatto impazzire”. “Molti di noi combattono contro i propri demoni e lo fanno in un momento così. La verità è che non finisce mai. Ci sono giorni buoni e altri meno, ma non c’è un momento in cui finisce”, aggiunge.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Corsie alternate e crono 800, cosi’ l’atletica riparte
Giomi: nostre proposte piacciono a Coe, gia’ al vaglio mondiale
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
16:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Gare in pista a corsie alternate fino ai 400 metri, teli di nylon personali sul cuscino del salto con l’asta e negli 800 partenze scaglionate con microchip personalizzati in corse che di fatto diventano a cronometro.
Sono alcune delle idee messe a punto dalla federazione italiana per la ripartenza dell’atletica. “Tutti vogliamo tornare alla normalità, ma l’atletica deve inventare nuove soluzioni per ricominciare in sicurezza – spiega Alfio Giomi, presidente della Fidal – Ne abbiamo parlato con Sebastian Coe che apprezza; gli esperti della Iaaf stanno valutando le nostre idee. E chissà che, superata l’emergenza, all’atletica che tutti amiamo non si uniscano nuove discipline”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Mercedes;Wolff’dati e personalità, così scegliamo piloti’
Anche Vettel in corsa per coppia driver da scegliere per il 2021
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
17:51
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“C’è una prima parte di dati si guarda ai risultati delle gare, indietro fino alle formule junior. Si guarda ai confronti con i compagni di squadra e a come questi compagni di squadra sono andati rispetto ad altri piloti”. Così il team principal della Mercedes, Toto Wolff, in un’intervista-video pubblicata sull’account YouTube della Stella d’Argento sui criteri con cui vengono abitualmente selezionati i piloti che siederanno poi nell’abitacolo della scuderia tedesca.
“Poi c’è il lato della personalità, che è molto importante, aggiunge il manager austriaco, capace di portare alla casa di Stoccarda 12 titoli mondiali in sei anni.
L’annuncio ufficiale della separazione tra la Ferrari e Sebastian Vettel a fine 2020, unito ai tantissimi contratti in scadenza quest’anno – compresi quelli di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas – ha messo la Mercedes al centro dell’attenzione per quello che riguarda il mercato piloti della prossima stagione. Oltre ai due attualmente sotto contratto con la scuderia di Brackley e al quattro volte campione del mondo tedesco, l’altro nome accostato recentemente alla casa della stella è stato quello di George Russell, giovane talento inglese in forza alla Williams ma già di proprietà della Mercedes. Negli ultimi giorni il team principal Toto Wolff ha fatto capire che difficilmente l’ufficialità sulla coppia scelta per il 2021 arriverà a breve.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sondaggio Csi, sport riparte anche per i giovanissimi
Ma solo 50% fino a 14 anni ha continuato attività nel lockdown
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
18:21
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia ha inciso in modo profondo sugli stili di vita motori di bambini e preadolescenti e lascerà strascichi pesanti sia sull’attività personale, sia su quella delle associazioni e società sportive. E’ quanto emerso da un sondaggio, non scientifico, effettuato dal Csi di Roma tramite un questionario on line su circa mille famiglie.
Solo la metà dei giovanissimi, secondo tale ricerca, ha trovato modo di continuare a svolgere una attività motoria – aggiungendosi ai già moltissimi sedentari ante “Covid” -, gestita per lo più con i familiari o da soli. Lo sforzo che il mondo dello sport ha profuso sul web per proporre allenamenti non sembra aver intercettato l’interesse dei più piccoli. Quanto alla ripresa dell’attività sportiva, le famiglie sono decise a farla, già da giugno o comunque a settembre. Solo il 2% rinuncerà per paura del contagio, mentre il 20% prederebbe in considerazione la possibilità di cambiare attività, optando per quelle individuali.
Infine, sempre secondo il sondaggio, molte associazioni non sarebbero state in grado di mantenere il filo relazionale con i propri giovani atleti, ma possono beneficiare ancora di un credito di fiducia. Un spunto per loro, sottolinea Csi Roma, per riflettere sulla propria progettualità, alla ricerca di uno sport più aderente alle esigenze dei ragazzi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport e salute: riunione Cozzoli-federazioni per ripartenza
Discusse linee guida per uso 17 mln per rilancio attività base
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
20:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli, ha riunito in videoconferenza i 44 presidenti delle federazioni nazionali, concludendo così la prima fase di confronto con gli organismi sportivi dopo gli appuntamenti con gli enti di promozione, le discipline associate e le associazioni benemerite.
Nell’incontro, durato oltre due ore – informa Sport e Salute – si è discusso della ripartenza dello sport a tutti i livelli in vista di lunedì 25, giorno in cui anche le attività di base potranno riaprire ai praticanti dopo il lockdown per l’emergenza Coronavirus. In particolare, è stato affrontato il tema di come utilizzare il 5% del contributo pubblico (17 milioni di cui 12 per le Fsn) destinato inizialmente al programma Sport di tutti e che ora il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha deciso di destinare alle società e alle associazioni sportive dilettantistiche. Il presidente Cozzoli e i numeri uno federali si sono confrontati sulle linee guida da adottare per l’utilizzo del contributo per favorire il rilancio dello sport di base e la riapertura degli impianti.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: in Texas Scheffler ci riprova, c’è anche Pavan
Americano in testa con Palmer e Wu. L’azzurro rientra, è 43/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2020
10:07
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Avvio con sorpresa a Carrolton, in Texas, per l’edizione 2.0 del Maridoe Samaritan Fund Invitational (MSFI) di golf. Il torneo bis, in scena a porte chiuse e organizzato per sostenere quei caddie in difficoltà durante l’emergenza sanitaria, è cominciato allo stesso modo di come s’era conclusa la rassegna inaugurale, con l’americano Scottie Scheffler – tornato a difendere il titolo 19 giorni dopo il suo exploit – in testa alla classifica, con un parziale di 67 (-5), al fianco del connazionale Ryan Palmer e del cinese Brandon Wu.
Nel field anche Andrea Pavan (che vive in Texas), primo azzurro a tornare in campo in un evento, seppur benefico, dopo lo stop alle gare per il coronavirus. Il player romano ha chiuso il primo round in 43/a posizione (74, +2), distante 7 colpi dai leader. Due bogey, un doppio bogey e due birdie per il 31enne capitolino.
Sul percorso del Maridoe GC comincia forte Sebastian Munoz. Il colombiano, vincitore nel settembre 2019 del Sanderson Farms (PGA Tour), è 4/o con 68 (-4) e precede in graduatoria, tra gli altri, Austin Cook, 7/o con 70 (-2). Mentre il norvegese Viktor Hovland, promessa del massimo circuito americano del green e tra i favoriti della vigilia, è 14/o (71, -1).
Avvio in salita per Tony Romo, ex quarterback dei Dallas Cowboys, 76/o con 81 (+9).
Assente, invece, Jordan Spieth. Vincitore di 3 Major in carriera, il texano era tra i big annunciati della rassegna.
Andata in scena a porte chiuse, tra distanziamento sociale e gel disinfettante, ma senza mascherine sul volto dei giocatori che alle strette di mano hanno preferito il pugno contro pugno.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Moto: piloti MotoGp e classi minori in pista ad Andorra
Sul Circuito del Principato Pas de la Casa
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
19 maggio 2020
16:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Da Fabio Quartararo a Alex Rins passando per Joan Mir e Tito Rabat. Dovremo attendere ancora un po’ prima di rivedere i protagonisti delle tre classi del campionato MotoGP sfidarsi sui circuiti più famosi del mondo ma, intanto, arrivano i primi segnali positivi. A partire da mercoledì 13 maggio, il Circuito del Principato Pas de la Casa è tornato ad accogliere i piloti, dopo che il Governo del Principato di Andorra ha ufficializzato il passaggio alla Fase 2, passaggio che segue i due mesi di restrizioni imposte per fronteggiare la pandemia del coronavirus.
La riapertura del Circuito del Principato Pas de la Casa sta permettendo a tutti i piloti professionisti residenti ad Andorra di allenarsi di nuovo in pista. È stata determinante la collaborazione tra il Governo di Andorra, i ministeri dello Sport, dell’Economia e della Salute, senza dimenticare contributo della squadra Reale Avintia Racing e all’Automovil Club de Andorra che, insieme alla Federazione Motociclistica di Andorra e al Crèdit Andorrà, hanno creduto fin dall’inizio in questo progetto.
L’ottima gestione della crisi sanitaria da parte del governo andorrano ha fatto sì che i 22 piloti (tra cui nove della MotoGP oltre ad altri di Moto2, Moto3, MotoE e WorldSBK) che risiedono ad Andorra possano girare e allenarsi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: annullata edizione 2020 Ultratrail Monte Bianco
Gara corsa in montagna con 10.000 corridori ogni anno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
20 maggio 2020
11:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Dopo aver esaminato attentamente tutte le opzioni in conformità con le normative del governo, ma anche dopo aver consultato i corridori, le autorità locali e i partner, l’organizzazione dell’Ultratrail du Mont Blanc si rammarica di annunciare che, a causa della pandemia Covid-19, l’edizione 2020, che era prevista dal 24 al 31 agosto, è stata cancellata”. E’ quanto si legge in una nota nella quale si comunica che la più importante gara di corsa in montagna dell’arco alpino quest’anno non si disputerà. “Questa decisione è stata presa anche previa consultazione con la commissione medica – si legge ancora – ed è stata ritenuta l’azione più responsabile per preservare la salute e la sicurezza di tutti i coinvolti. Questo include 10.000 corridori provenienti da 111 paesi, i 100.000 visitatori e gli abitanti delle regioni del Monte Bianco, i 500 fornitori di servizi, i 60 partner e i 2.300 volontari”. Nata nel 2003 l’Utmb attraversa tre paesi (Italia, Francia e Svizzera) e 18 comuni, incorporando sette eventi sportivi che vanno dai 300 km ai 15 km per i trail runner di tutti i livelli.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora: ‘Dopo l’epidemia via a una riforma dello sport’
Il ministro assicura: ‘Presto tutti i collaboratori avranno il bonus, mi scuso per il ritardo’
20 maggio 2020
20:29
Il ministro Vincenzo Spadafora ha illustrato le misure economiche per lo sport in una diretta Facebook:

“Il mio primo impegno, superate le prossime settimane e portato a casa il risultato di aver messo in sicurezza tutte le realtà sportive, sarà quello di mettere mano a una riforma vera del mondo dello sport”, ha detto il ministro per lo Sport e le Politiche giovanili. Durante questo lockdown, ha aggiunto, sono emersi “molti dei problemi e delle difficoltà che il mondo dello sport ha da sempre e che in tempi normali nessuno ha mai affrontato”.
“I soldi ci sono e ci sono per tutti – ha poi assicurato a proposito del bonus Covid – Presto tutti i collaboratori sportivi che ne hanno fatto richiesta avranno il bonus di marzo e sarà automatico per tutti anche per aprile e maggio. Su 131.077 richieste, 75mila hanno già ricevuto il bonus di marzo; restano fuori 47.700 persone ed è una cosa di cui mi scuso, ma spero che il Mef trasferisca i soldi a Sport e Salute al massimo la settimana prossima”.
Infine, per gli eventi sportivi cancellati dall’emergenza Covid-19, “esiste la possibilità di ottenere dei voucher. Basterà fare richiesta di rimborso a chi ha emesso il ticket e si otterrà il voucher per il riutilizzo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora a maggioranza, impegno per nuove risorse sport
Ministro: 1 miliardo già stanziato per il rilancio
21 maggio 2020
16:04
“Un miliardo di euro per lo Sport, il più grande investimento mai realizzato”: così scrive su fb il ministro dello sport Vincenzo Spadafora sottolineando “un piano di rilancio con mezzo miliardo di euro che il Governo ha stanziato con i recenti decreti, ai quali si aggiungono le risorse ordinarie che abbiamo destinato prevalentemente al rilancio del mondo dello Sport dopo questa terribile crisi sanitaria”.
” Mai -prosegue il ministro- lo Stato italiano aveva investito una cifra così importante per il mondo dello sport, un settore che saprà dimostrare di essere un motore per la ripartenza sociale ed economica del Paese”.
Spadafora si appella alle forze politiche soprattutto di maggioranza, ” chiedo di fare il massimo affinché, oltre il mezzo miliardo di risorse aggiuntive già stanziate dal Governo, riescano in sede di conversione del DL Rilancio a trovare nuove e ulteriori risorse per il mondo dello Sport”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1:Sainz Jr e la Ferrari, trattativa fatta in casa
‘In Spagna pensano a mie vittorie in Rosso, ma ora c’è McLaren’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2020
16:19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una trattativa ai tempi del Coronavirus davvero fatta in casa. E’ il particolare destino toccato al nuovo pilota della Ferrari a partire dal 2021 Carlos Sainz Junior. L’impossibilità di potersi parlare faccia a faccia a causa dell’emergenza e un risultato, al termine dei colloqui, più che soddisfacente, anzi ottimo. Carlos Sainz veste per un giorno già i panni da ferrarista e lo fa in collegamento con ‘Vamos Sobre Rueda’, la rubrica dedicata ai motori dalla tv spagnola Vamos. E lo fa, ovviamente, rigorosamente da casa per via del lockdown imposto in Spagna: “Sono state settimane molto particolari, fare una trattativa senza mai vedersi è una cosa strana – ha spiegato l’attuale pilota della McLaren – Ero in casa con mio padre e in costante contatto con il mio agente e alla fine ce la siamo cavata abbastanza bene”.
Il futuro di Sainz, a partire dalla stagione 2021 sarà tinto di rosso, ma il pilota spagnolo non dimentica il presente: “Se è arrivata l’offerta della Ferrari devo ringraziare la McLaren e tutto il team per ciò che hanno fatto per me, non vedo l’ora di vederli di persona per ringraziarli – ha precisato – Ho voglia di tornare a Woking e ricominciare a lavorare. Pensavo che dopo il mio annuncio qualcuno potesse rimanerci male e invece ho ricevuto tanti messaggi di affetto e di stima e voglio ripagare tutto questo in pista. So che qui in Spagna già stanno pensando al 2021 per vedermi al volante della Ferrari a lottare per podi e vittorie. Ma ora quello che voglio fare è mettere per un attimo la Ferrari nel cassetto e pensare solo alla McLaren”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: PGA Tour senza Molinari “I viaggi sono un problema”
L’azzurro: “Non sarò in Texas, prima per me viene la famiglia”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
20 maggio 2020
18:59
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Adesso è certo: Francesco Molinari, l’11 giugno in Texas, quando ripartirà il PGA Tour di golf, dopo lo stop per l’emergenza sanitaria, non ci sarà. “La quarantena obbligatoria di 14 giorni prima negli Stati Uniti e poi una volta rientrati – spiega, da Londra, il campione azzurro – rende tutto molto complicato, specialmente per chi come me, ha una famiglia. Il golf è tra gli sport più sicuri, che può garantire il giusto distanziamento sociale. Ma il problema principale, per chi fa questa vita, adesso è rappresentato proprio dai viaggi. Speriamo che la situazione possa sbloccarsi presto e che la pandemia cessi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuoto: slittano al dicembre 2021 Mondiali in vasca corta
Rassegna si svolgerà sempre a Abu Dhabi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
09:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Slittano di un anno i campionati Mondiali di nuoto in vasca corta (25 metri). La rassegna originariamente in programma a dicembre del 2020 ad Abu Dhabi è stata infatti spostata al 2021, e si terrà sempre ad Abu Dhabi dal 13 al 18 dicembre. Lo ha reso noto la federnuoto internazionale, spiegando che la decisione è stata presa a motivo dell’incertezza ancora legata all’evoluzione della pandemia in tutto il mondo e alla necessità di operare per la salvaguardia della salute degli atleti e di tutto il personale.
“Abbiamo lavorato in stretta collaborazione durante le ultime settimane con le autorità degli Emirati Arabi Uniti su questo argomento e crediamo che questa sia la soluzione più adatta per tutti coloro che prendono parte a questa competizione” ha detto il presidente della Fina Julio C. Maglione, aggiungendo che “l’appuntamento di Abu Dhabi nel dicembre 2021 sarà un grande traguardo e sarà ancora una volta una forte fonte di ispirazione per lo sviluppo del nuoto e dell’acquatica nella regione “.
Si terrà invece a Doha in Qatar il 5 giugno 2021 il congresso generale della Fina che leggerà la sua dirigenza per il periodo 2021-2025. I nuovi dirigenti cominceranno il loro mandato subito dopo la conclusione dei Giochi olimpici di Tokyo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Scheffler è ancora l’uomo da battere in Texas
Evento benefico a Carrolton, americano punta il bis. Pavan 46/o
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
10:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Oggi come venti giorni fa, Scottie Scheffler a Carrolton, in Texas, è ancora l’uomo da battere. Il 23enne di Dallas con un parziale di 68 (-4), su un totale di 135 (-9) colpi, è rimasto da solo in testa alla classifica nell’edizione 2.0 del Maridoe Samaritan Fund Invitational (MSFI) di golf, evento benefico organizzato per sostenere quei caddie in difficoltà durante l’emergenza sanitaria.
Dopo l’exploit di tre settimane fa, a un giro dal termine, Scheffler sogna la doppietta nel torneo bis in scena, a porte chiuse – tra distanziamento sociale, nessuna mascherina sul volto dei giocatori e il pugno contro pugno preferito alla rituale stretta di mano -, sul percorso del Maridoe GC. Dove dopo lo stop per l’emergenza sanitaria Andrea Pavan, che è stato il primo azzurro a tornare sul green, è passato dalla 43/a alla 46/a posizione (148, +4). Ancora un parziale di 72 (+2) per il player capitolino (che vive in Texas con la famiglia), autore di un birdie e tre bogey.
Scheffler guida, Stephen Jaeger e Parker Coody, entrambi 2/i con 136 (-8), inseguono. Alla volata finale per il titolo partecipa anche il cinese Brandon Wu, 4/o con 137 (-7). Chance di vittoria pure per il colombiano Sebastian Munoz, 5/o con 138 (-6).
Prova sottotono per Viktor Hovland. Il norvegese, tra i favoriti della vigilia, è 23/o (144, par) senza alcuna possibilità di gloria. E’ invece nelle retrovie Tony Romo. L’ex quarterback dei Dallas Cowboys è 77/o (156, +12).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: LPGA, “caddy non obbligatori”. Scelta fa discutere
Per giocatrici possibilità di rinunciarvi fino termine pandemia
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
13:56
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Alle giocatrici la possibilità di scegliere a discrezione di poter contare o rinunciare ai caddy durante l’emergenza sanitaria. Questa la decisione, che fa già discutere, comunicata dal LPGA Tour di golf alle proettes del massimo circuito americano del green verso il ritorno alle gare previsto per il 23 luglio nell’Ohio con il Marathon LPGA Classic.
Le protagoniste del tour potranno dunque avere la facoltà di decidere di avere o no al loro fianco gli assistenti almeno fino al termine della stagione 2020. “Si tratta di una scelta temporanea, pensata anche per proteggere quelle giocatrici che non hanno caddy fissi ma saltuari, e che potrebbero sentirsi a rischio lavorando con operatori e operatrici del settore sconosciuti e locali, a seconda dei posti dove si giocheranno i tornei”. Questa la posizione del LPGA Tour, che non è affatto piaciuta a tanti “portaborse” del settore. Per Les Luark, prima caddie di Ariya Jutanguarn e ora al fianco di Lydia Ko, “così facendo si permetterà a tante giocatrici di trarre un maggiore vantaggio economico, contribuendo a mettere in difficoltà tanti professionisti del settore che già in questi mesi non hanno percepito alcunché per via dell’emergenza sanitaria. Sono consapevole – ha sottolineato ancora Luark – che la stragrande maggioranza delle giocatrici apprezzi il lavoro dei caddy e tutto quello che fanno per vivere. Ma quella del LPGA Tour non mi sembra davvero una scelta opportuna”.
Che va nella direzione diametralmente opposta da quella adottata dal LPGA of Korea Tour, tra i cinque principali circuiti di golf femminile al mondo che, già dal KLPGA Championship, primo evento post pandemia, non ha certo rinunciato ai caddy, tutti muniti di mascherina.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Antiriciclaggio nel gaming, un manuale contro azioni crimine
Prevenzione e contrasto, in un volume norme e tipologie rischi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
17:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il GAMING – Prevenzione e contrasto alle infiltrazioni mafiose è la guida scritta a quattro mani da Antonio Arrotino, Avvocato e giurista d’impresa, AML Manager e MLRO di SKS365 – operante nel mercato italiano del betting – insieme al Professor Ranieri Razzante, Presidente dell’Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio. Un manuale per gli operatori e gli addetti ai lavori che compongono la filiera del gioco in Italia, per raccogliere la normativa vigente, le tipologie di rischio e le misure da adottare per prevenire potenziali inferenze da parte della criminalità.
L’obiettivo che Arrotino e Razzante si sono posti nasce da due considerazioni: le dimensioni del danno che il reato di riciclaggio comporta per il sistema economico italiano – quasi 120mld l’anno – e il fatto che le infiltrazioni criminali avvengono a danno degli stessi concessionari. “Il comparto dei giochi risulta di altissimo interesse per la criminalità. Solo in Italia il gioco illegale vale un quinto della raccolta legale – commenta Arrotino – Tuttavia, sempre di più negli ultimi anni, un contributo fondamentale nel contrasto alla criminalità è arrivato proprio dagli operatori del settore, in primis dai concessionari, che sono diventati autentiche sentinelle di comportamenti illeciti o potenzialmente tali”. “Speriamo che questo testo contribuisca a smontare qualche pregiudizio secondo il quale il comparto del gioco è dominato dalla criminalità laddove, al contrario, la criminalità troverebbe alimento in un mercato non sufficientemente presidiato” ha aggiunto Razzante”.
Il volume è edito da Pacini Giuridica. SKS365 è uno dei principali operatori nel mercato internazionale del betting e gaming, presente anche in quello italiano, online e retail, per il tramite di SKS365 Malta Limited. Attraverso il brand Planetwin365, la società offre ai clienti standard di sicurezza e un’esperienza di gioco variegata sia online, sul sito planetwin365.it, sia offline attraverso una rete retail che conta più di 1000 punti vendita Planetwin365 su tutto il territorio nazionale.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: allarme Petrucci “crisi aziende, sport a rischio”
N.1 Fip vicino a imprenditori che hanno impegnato loro risorse
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
18:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo attraversando uno dei peggiori momenti dal dopoguerra. Il settore che più ne risentirà, a mio avviso, sarà lo sport professionistico perché ad essere in crisi non è il basket, né lo sport in generale. Ma le aziende e gli imprenditori che sono costretti a dover fare tagli dolorosi alle imprese sportive che finanziano, pur di salvaguardare i propri dipendenti”. E’ l’allarme che il presidente della federbasket, Gianni Petrucci, ha lanciato al termine del consiglio federale. “Va portato all’attenzione del governo il tema del credito d’imposta sulle sponsorizzazioni sportive – ha aggiunto Petrucci -. E’ necessario inoltre intervenire con le risorse che lo sport genera in proporzione a ciò che le società producono, dopo la legge di assestamento del bilancio” I messaggi lanciati da diversi proprietari, ultimo in ordine di tempo Aldo Vanoli “non saranno inascoltati – fa sapere la federazione -. Il presidente Fip, l’intero Consiglio, è vicino a quanti hanno permesso al basket di continuare ad essere tra gli sport più popolari in Italia. Tra questi Claudio Toti, che con la sua famiglia ha rappresentato la pallacanestro a Roma per 20 anni e a cui va, unanime, il nostro ringraziamento”.
La federbasket ha già varato un cospicuo piano in aiuto delle società e nelle prossime settimane si impegnerà per supportare ancora, con ulteriori sconti attraverso le Leghe.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Giochi di Tokyo, Bach ci crede ed esclude un nuovo rinvio
Il presidente del Cio: “Saremo pronti a qualsiasi scenario”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
19:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
O nell’estate 2021 o mai più. Le Olimpiadi di Tokyo non potranno più subire alcuna proroga, o spostamenti, se non altro “perché gli atleti – come ha ammesso il presidente del Cio, Thomas Bach – non possono vivere nell’incertezza”.
Il numero 1 dello sport mondiale, in una lunga intervista concessa alla Bbc, ha rivelato che non esiste un piano b e “non esisteva nemmeno quest’anno”, perché i “Giochi sono un evento che coinvolgono tante, troppe persone dal punto di vista organizzativo”. “Le Olimpiadi a porte chiuse non è quello che vogliamo o immaginiamo – ha spiegato, a proposito dell’evento a cinque cerchi previsto dal 23 luglio all’8 agosto dell’anno prossimo -. Quella giapponese potrà essere una manifestazione unica, in grado di inviare un messaggio di solidarietà tra tutti i Paesi del mondo, ma anche di celebrare il trionfo sul coronavirus”.
E in caso non potesse andare in scena? Bach non ha dubbi: “Verrà annullata, non spostata nuovamente. Tuttavia, adesso non è facile parlarne: quando avremo una visione su come sarà il mondo nell’estate 2021, prenderemo le decisioni più appropriate.
Ci affidiamo all’Oms, in modo da organizzare i Giochi in un ambiente sicuro per tutti. Però, dobbiamo essere pronti a ogni scenario”.
Il Cio ha stanziato 800 milioni di dollari per contribuire all’impatto finanziario causato dal rinvio di Tokyo 2020. Il costo aggiuntivo totale per il Giappone è stato stimato tra i 2 e i 6 miliardi di dollari. Bach ha detto che ci dovrebbero essere anche tagli ai Giochi di Tokyo. “Saranno sicuramente diversi, devono essere diversi – ha detto -. Se tutti abbiamo imparato qualcosa durante questa crisi, allora bisogna pensare all’essenziale e non tanto alle cose belle da avere. Questa concentrazione sull’essenziale dovrebbe riflettersi sull’organizzazione dei Giochi… Non ci dovrebbero essere tabù”.
Bach si è detto “felice” per la ripartenza della Bundesliga nella natia Germania. “Vorrei che tutti gli altri sport tornassero – ha detto – mi auguro che questo sia il primo passo.
Lo sport deve rispettare le regole, come qualsiasi altra organizzazione, però bisogna riprendere. L’importante è farlo in modo responsabile. Lo sport è un fattore economico molto importante. Abbiamo studiato che circa il 3% di tutti i posti di lavoro offerti in Europa sono legati allo sport; per questo esortiamo i Governi a onorare e riconoscere il ruolo dello sport, includendoli nei propri programmi di rilancio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Malagò,’Siamo in astinenza, speriamo in trend numeri’
N.1 Coni, ‘Ora parliamo di ritorno allenamenti, non di partite’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
19:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quanto mi manca lo sport giocato? Come tutti gli appassionati, siamo in astinenza. Sia per l’attività amatoriale, sia per quella da divano o da stadio.
Aspettiamo con frenesia e allo stesso tempo pazienza, quelle che saranno le dinamiche e l’evolversi del percorso di miglioramento dei dati e dei numeri, sperando di tornare il prima possibile alla normalità, nel vedere una partita di calcio o fare un calcetto tra amici”. Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò intervenendo al dibattito ‘Sporterò. Il futuro dello sport: tra cinque cerchi, giochi, ripartenze e tricolore’ organizzato online dal Csi.
“Ci siamo dovuti tutti adeguare a questa realtà, mi sembra che lo abbiamo fatto con grande prova di equilibrio, saggezza e rispetto”, ha proseguito Malagò, specificando che per il momento “stiamo parlando della ripresa delle attività di allenamento: una corsetta in solitudine o con amici. Un’altra cosa è la competizione. Bisogna stare molto attenti nel fare dei distinguo”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: festa Wu, suo evento benefico in Texas
Scheffler beffato, Pavan 50/o. Festeggiamenti con tequila Ancer
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2020
10:11
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Brandon Wu beffa nel finale Scottie Scheffler e vince in Texas l’edizione 2.0 del Maridoe Samaritan Fund Invitational (MSFI) di golf, evento benefico su 54 buche organizzato (a porte chiuse) per sostenere i caddy locali in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria.
“Sapevo che sarebbe stato difficile battere Scheffler – le dichiarazioni di Wu -. E’ un giocatore promettente, reduce da un’annata incredibile, ma ce l’ho fatta”.
Di origini cinese ma nato a Scarsdale (New York), Wu a Carrollton con un parziale finale show (caratterizzato da 7 birdie e un bogey) chiuso in 66 (-6) su un totale di 203 (-13) colpi, ha superato al fotofinish Scheffler che, dopo l’impresa di tre settimane fa nella prima edizione della rassegna, s’è piazzato al 2/o posto (205, -11).
Terza piazza per Parker Coody (206, -10), 8/a per il colombiano Sebastian Munoz (212, -4), vincitore a settembre del Senderson Farms (PGA Tour). Mentre s’è classificato 11/o il norvegese Viktor Hovland (214, -2), favorito della vigilia.
Sul percorso del Maridoe GC (par 72) non è andato oltre la 50/a posizione Andrea Pavan. Residente in Texas, primo azzurro a tornare in gara dopo lo stop ai tornei per via della pandemia, il player capitolino per il terzo giro consecutivo ha siglato un parziale di 74 (+2) su un totale di 222 (+6).
Solidarietà, distanziamento sociale in campo ma non durante la premiazione dove alcuni protagonisti della rassegna si sono fatti ritrarre abbracciati nelle consuete foto di rito. E poi via ai festeggiamenti anche grazie alla tequila “Flecha Azul” del messicano Abraham Ancer (7/o nel torneo con 211, -5), che ha recentemente creato un marchio di distillati di lusso in bella mostra a Carrollton. Dove il 23enne Wu, alla prima gara da residente in Texas, ha festeggiato nella sua nuova “casa”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: PGA Tour, Scott “scettico, per ora non gioco”
L’australiano, n.6 del mondo, in campo solo a fine luglio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2020
10:45
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Francesco Molinari anche un altro campione Major come Adam Scott, numero 6 del golf mondiale, non sarà tra i protagonisti del Charles Schwab Challenge, primo evento ufficiale post pandemia del PGA Tour in programma in Texas l’11 giugno.
A differenza dei big europei, da Molinari a Tommy Fleetwood passando per Lee Westwood, per l’australiano Scott (vincitore del Masters Tournament 2013) il motivo dell’assenza sarà dettato non dalle restrizioni dei viaggi ma dallo “scetticismo” riguardo al piano di sicurezza e salute varato dal massimo circuito americano del green.
Il 39enne di Adelaide non solo non giocherà l’appuntamento di Fort Worth, ma salterà anche i cinque successivi per riprendere la sua stagione, stravolta dalla cancellazione di tanti tornei, il 30 luglio da Memphis con il WGC-Fed.Ex St. Jude Invitational.
Appuntamento clou che precederà il PGA Championship (6-9 agosto a San Francisco), primo Major 2020.
“Il piano del PGA Tour – ha rivelato Scott all’Australian Associated Press, agenzia di stampa con sede a Sidney – è sì abbastanza accurato, ma lo immaginavo diverso. Quello che più mi preoccupa è la questione relativa ai test rapidi per il coronavirus. Inizialmente non giocherò”.
Ancora un’assenza eccellente per il massimo circuito americano, che ripartirà sì con molti campioni ma dovrà fare i conti con i forfait di tanti big.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: LPGA, evento ShopRite slitta ancora
Coronavirus, si giocherà ad ottobre nel New Jersey
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2020
11:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Per la seconda volta nel giro di pochi mesi, e sempre a causa dell’emergenza sanitaria, lo ShopRite LPGA Classic cambia data. Originariamente in programma dal 29 al 31 maggio, poi posticipato al 31 luglio-2 agosto, l’evento è stato ora calendarizzato ad ottobre (2-4). La sede rimane la stessa, il torneo si giocherà dunque a Galloway, nel New Jersey.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: anche Bologna Marathon lancia la sua gara virtuale
Dopo il rinvio al 2021, dal 5 al 7/6 si può correre dovunque
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
22 maggio 2020
13:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In attesa di poter correre la Bologna Marathon 2021, nasce la Bologna Virtual Marathon in programma il 5, 6 e 7 giugno 2020, in occasione della Giornata Nazionale dello Sport: i partecipanti correrranno, insieme, dovunque si trovino nel mondo.
La ‘Bologna Marathon’ e la ’30 Km dei Portici’, previste lo scorso 1 Marzo 2020, sono state le prime due gare podistiche italiane annullate, a pochi giorni dalla partenza, a causa dell’emergenza Covid-19. Questi appuntamenti, già sold out con un totale di 3.700 iscritti, saranno riproposti il prossimo anno.
La Bologna Virtual Marathon – spiega una nota degli organizzatori – è una corsa virtuale gratuita alla quale si potrà partecipare da qualsiasi parte del mondo e in qualsiasi momento, dal 5 al 7 Giugno. Un modo per gli atleti che si erano preparati per correre tra le strade di Bologna, di condividere la propria passione per il running e i propri allenamenti. Anche se si tratta di un appuntamento virtuale si correrà davvero e i partecipanti potranno scegliere di percorrere, in 3 sessioni, le distanze di 42,195 o di 30 Km.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Nba;morto coach Sloan,con Jazz sfidò Bulls di Jordan
Trascinò Utah due volte alle finali,perse contro ‘Air’ e Chicago
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2020
17:46
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La Nba perde un’altra delle sue figure ‘storiche’. Gli Utah Jazz hanno infatti annunciato che è morto Jerry Sloan, 78 anni, allenatore dal 1988 al 2011 del team di Salt Lake City. Nel corso delle sue 23 stagioni alla guida dei Jazz, Sloan, che negli ultimi anni soffriva del morbo di Parkinson, era riuscito a portare la squadra ai playoff in 20 occasioni vincendo in totale 1.223 partite. Sempre con lui come ‘head coach’ i Jazz per due volte, nel 1997 e nel 1998 e quindi all’epoca delle ‘stelle’ John Stockton e Karl Malone , erano arrivati alle finali per il titolo, scontrandosi però con il Mito e perdendo con i Chicago Bulls di Michael Jordan, nelle sfide ‘immortalate’ in questi giorni dalla serie televisiva ‘The Last Dance’ dedicata al miglior giocatore di tutti i tempi.
“Jerry Sloan sarà sempre sinonimo di Utah Jazz – sottolinea la franchigia in un comunicato -. Farà parte per sempre della nostra organizzazione, e ci uniamo alla sua famiglia, agli amici e ai tifosi nel piangerne la scomparsa.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pallavolo: dg Kemerovo conferma, ‘Zaytsev da noi’
Lomako ‘firma sta arrivando’. Ingaggio 600mila euro a stagione
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2020
18:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Ivan Zaytsev? I documenti sono pronti, e sta arrivando la firma”. Dalla Siberia, e più precisamente da Sergy Lomako, dg del Kuzbass Kemerovo, squadra della massima serie del volley russo, arriva la conferma che lo ‘Zar’ di Modena lascia i gialloblù e va nel campionato che lo ha già ‘ospitato’ dal 2014 al 2016, quando Zaytsev giocava nella Dinamo Mosca.
L’azzurro vincitore di due medaglie olimpiche (un argento e un bronzo) nei giorni scorsi ha fatto capire che la sua scelta è stata provocata dal taglio d’ingaggio prospettatogli da Modena (30% in questa stagione, 50% la prossima) dopo la crisi economica provocata dal coronavirus. Ora, secondo i media locali, a Kemerovo Zaytsev andrà a guadagnare 600mila euro all’anno. Ed è da notare che, sempre per i media locali, e in particolare ‘Sportbusiness Gazeta’, il suo trasferimento in Siberia avverrebbe non in prestito, come si sostiene in Italia.
Di sicuro c’è che il contratto firmato dallo ‘Zar’ con Modena è in scadenza nel 2023.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Assosport “attività aiuta salute, ridurre Iva sui prodotti”
Appello al governo da presidente De Ponti: “Rilanciamo consumi”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2020
19:38
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Per un rilancio dell’attività fisica e un sostegno alle imprese chiediamo al governo che intervenga subito per ridurre l’Iva al 4% sull’acquisto di abbigliamento e articoli sportivi fino al 30 luglio e poi sui costi di fruizione degli impianti e delle palestre, per rilanciare immediatamente i consumi interni”. E’ l’appello alle istituzioni lanciato da Assosport per far ripartire il comparto che risente della crisi causa pandemia. “Veniamo da 3 mesi di inattività sia delle nostre aziende sia della pratica sportiva dei cittadini italiani – dice il presidente di Assosport (Associazione Nazionale fra i Produttori di Articoli Sportivi) Federico De Ponti -. Produzione e mercato fermi hanno messo in ginocchio anche il comparto dell’attrezzo, della calzatura e dell’abbigliamento sportivi.
Centinaia di migliaia di lavoratori in Italia, per un fatturato aggregato pari a 13 miliardi di euro che, in assenza di un rilancio adeguato, rischia di lasciare senza lavoro migliaia di addetti e di mandare in fumo il 20% del volume d’affari”. Tra le richieste l’estensione del bonus affitti “anche alle piccole e medie imprese con fatturato superiore ai 5 milioni di euro, ora ingiustamente escluse”. “Ad essere in pericolo – aggiunge De Ponti – è mezzo milione di lavoratori del settore terziario ed industriale. Siamo convinti che dallo sport possa arrivare un forte impulso alla ripartenza economica del Paese e a quella psicologica degli italiani, ma va aiutato”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Sainz, alla Ferrari per fare qualcosa di speciale
Spagnolo al sito della Formula 1:”per sempre grato alla McLaren”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
22 maggio 2020
22:42
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Stanno per trovare un ragazzo che lavora sodo, che andrà in Italia, passerà molto tempo a Maranello, così come ho trascorso molto tempo alla McLaren. E proverò a costruire qualcosa di speciale con la Ferrari, come ho provato a costruire qualcosa di speciale in McLaren”: così Carlos Sainz in una intervista al sito ufficiale della Formula uno parla della sua prossima scuderia. Lo spagnolo, che dal 2021 sostituirà Sebastian Vettel, ha sottolineato di voler dare il massimo questa stagione con la McLaren: “Voglio lasciare la McLaren nel miglior modo possibile. Farò del mio meglio quest’anno allo stesso modo in cui stavo dando il meglio dell’anno scorso”.
Sainz si è detto “molto motivato” parlando del suo futuro a Maranello. “Quando il prossimo anno sarò alla Ferrari, niente mi renderà più felice che vedere la McLaren sul gradino più alto del podio”, ha concluso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vestiti da casa e sanificazioni,ecco linee palestre
L’Italia dello sport riparte. Il ministero dello Sport pubblica sul suo sito tutte le indicazioni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
21 maggio 2020
10:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia dello sport riparte, non solo quello di Cristiano Ronaldo o Federica Pellegrini. Palestre e centri sportivi hanno ora le linee guida per la riapertura, e un popolo di amanti del fitness o dell’attività sportiva in genere sanno cosa dovranno fare per poter tornare alla loro normalita’. Il ministero dello Sport pubblica oggi sul suo sito tutte le indicazioni, frutto di un lavoro con Sport e Salute e Federazione medico Sportiva, col supporto dello studio Coni-Cip-Politecnico di Torino, e anche i gestori dei centri hanno tutte le indicazioni per poter riaprire in sicurezza. In via preliminare si consiglia dove possibile ancora l’uso del telelavoro, e anche di soluzioni tecnologiche che consentano di tracciare l’accesso alle strutture; ogni centro sportivo deve procedere alla valutazione del proprio profilo di rischio, e gli operatori sportivi sono tenuti a comportamenti in linea con le norme sanitarie nazionali, come astenersi dal lavoro in caso di sintomi o segnalare eventuali contatti con persone contagiate.
Ecco in sintesi le attività da eseguire per i siti: – valutare la possibilità di riorganizzare il lavoro con l’obiettivo di ridurre il numero di operatori sportivi (ovvero sia chi pratica l’attività sia il personale autorizzato a stare nell’impianto) contemporaneamente presenti; – suddividere gli operatori in gruppi che svolgono la medesima mansione e nei medesimi luoghi; – formazione a distanza del personale; – determinare più dettagliatamente il rischio per area e la possibile dimensione degli spostamenti; – organizzare un sistema di sanificazione ad ogni cambio turno e una costante pulizia degli spazi; – indicare le corrette modalità e i tempi di aerazione dei locali; – esporre procedure informative nel sito, nelle zone di accesso, nei luoghi comuni, nelle zone di attività sportiva, nonché negli spogliatoi e nei servizi igienici; – predisporre un sistema di raccolta dedicato ai rifiuti potenzialmente infetti (come fazzoletti e mascherine).

MISURE DI PROTEZIONE E PREVENZIONE: – utilizzo dei dispositivi di prevenzione del contagio (mascherine chirurgiche, guanti monouso); – pulizia e sanificazione dei luoghi e delle attrezzature; – realizzazione di segnaletica nel centro di entrata e uscita ben evidenziati; – preparazione dei locali con percorsi differenziati; – predisposizione di piani di evacuazione che evitino aggregazione in caso di necessità o urgenza; – divieto di scambio tra operatori e personale comunque presente nel sito di dispositivi (smartphone, tablet) e di attrezzi sportivi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PRATICHE DI IGIENE: – lavarsi frequentemente le mani, anche attraverso appositi dispenser di gel disinfettanti; – mantenere la distanza interpersonale minima di 1 metro, in assenza di attivita’ fisica, e di 2 se si svolge quell’attivita’; – evitare di lasciare in luoghi condivisi con altri gli indumenti indossati per l’attività fisica, ma riporli in zaini o borse personali e, una volta a casa, lavarli separatamente dagli altri indumenti; – disinfettare i propri effetti personali evitando di condividerli (borracce, fazzoletti, attrezzi); – arrivare nel sito già vestiti adeguatamente all’attività che si andrà a svolgere e muniti di buste sigillanti per la raccolta di rifiuti potenzialmente infetti; – particolare igiene e sicurezza per l’utilizzo di docce, spogliatoi e servizi igienici, dove è previsto l’accesso contingentato; – evitare dispositivi comuni come l’asciugacapelli; – bere sempre da bicchieri monouso o bottiglie personalizzate; – gettare subito in appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati, ben sigillati.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Golf:Woods batte Mickelson, rivincita solidale da 20 milioni
Tiger-Manning superano Lefty-Brady. Incasso per lotta Covid-19
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2020
09:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Una rivincita da 20 milioni di dollari per sostenere la lotta contro il coronavirus. Tiger Woods ha dovuto attendere 19 mesi ma alla fine in Florida s’è preso la rivincita contro Phil Mickelson (spalleggiato da Tom Brady) vincendo di misura (1 up il risultato finale), al fianco di Peyton Manning, lo show del “The Match II Champions for Charity”, andato in scena a porte chiuse.
“Sono davvero entusiasta – le parole di Woods al termine dell’incontro – per la buona riuscita dell’evento. Siamo venuti qui per sostenere tante persone colpite dall’emergenza sanitaria e abbiamo raggiunto l’obiettivo”.
Dopo 3 mesi lontano dal green, Woods è tornato alla sua maniera.
E sul percorso del Medalist GC di Hobe Sound, di cui è socio, ha messo al tappeto uno dei suoi grandi avversari di sempre, Mickelson, che nel 2018 l’aveva battuto a Las Vegas nella prima edizione del The Match.
A vincere stavolta è stata soprattutto la solidarietà, ma la voglia di primeggiare, tra i due rivali americani del green, non è mancata.
La pioggia ha condizionato l’incontro, iniziato con un’ora di ritardo. Ma l’importanza verso l’evento è stata percepita fin dall’arrivo al Club di Woods. Maglietta rossa, quella che il californiano indossa, dai tempi del college, in tutti gli incontri più importanti per scaramanzia. Nessuna mascherina sul volto dei giocatori, ma dei guanti indossati solo ed esclusivamente da Mickelson. L’inizio di gara, per le leggende NFL, Manning e Brady, è difficile. Se il primo, unico quarterback ad aver vinto dei Super Bowl con squadre diverse, uno con i Colts e uno con i Broncos, non sfigura, il secondo (Brady) non azzecca un colpo. E così a mettere ancor più pepe a una sfida già ricca di significati, è Brooks Koepka. Che mette in palio 100.000 dollari nel caso in cui Brady riuscisse a chiudere in par una delle prime 9 buche giocate. La risposta di Brady arriva con un birdie alla buca 7 che gli consente non solo di riscuotere la scommessa con l’ex numero 1 del green, ma anche di mettere a tacere Charles Barkley, ex star della NBA e ora analista sportivo, che tanto lo aveva criticato durante i primi colpi scagliati. “E adesso chiudi la bocca”, la stoccata di Brady.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport: ripresa attività; Uisp live con Francesca Dallapè
Tuffatrice azzurra a secondo incontro’Nuove strade per lo sport’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2020
12:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Come sarà la ripresa delle attività sportive? Il bene primario della salute, e quindi la necessitá per il futuro di maggior sicurezza in ogni aspetto della vita quotidiana, renderá migliori le nostre esistenze? A queste domande cercherà di rispondere l’incontro live in programma oggi lunedì 25 maggio, a partire dalle 17, dal titolo “La ripartenza dell’attività sportiva tra sicurezza, innovazione e trasformazione digitale. La sostenibilità economica degli impianti, la salute e la responsabilità”.
Si tratta del secondo appuntamento del ciclo “Nuove strade per lo sport” organizzato dall’Uisp come occasione di dialogo con i propri partner che, con attenzione e sensibilità, sostengono lo sport sociale e per tutti.
L’incontro cade all’indomani della diffusione da parte dell’Uisp del Protocollo applicativo, predisposto in coerenza con quanto stabilito dal recente DPCM del 17 maggio e dalle Linee-Guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere, gli allenamenti degli sport individuali e di squadra, emanate dall’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per consentire la graduale ripresa delle attività sportive, nel rispetto della sicurezza. Questa crisi prolungata ha messo a nudo alcune contraddizioni del sistema di sviluppo al quale eravamo abituati. Quali innovazioni sostenibili e trasformazioni digitali sono auspicabili? L’economia circolare ci indica una strada, quella di un approccio integrato che combini economia, ambiente, intervento sociale. Una formula che può essere applicata agli spazi e agli impianti adibiti allo sport. Parteciperanno all’incontro: Cristiano Brunetti, Uniontech; Andrea Crociani, Marsh Affinity; Francesca Dallapè, campionessa olimpica di tuffi; Gian Antonio Filisetti, Idroconsult; Gabriele Luppi, Waterproofing; Giorgio Pisano, Ecopneus; Emma Togni, TechSoup; Tiziano Pesce, Vicepresidente Uisp.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato:follia Mayweather,festa piscina a tempi Coronavirus
Ex pugile senza mascherina circondato da decine persone
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2020
13:01
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Floyd Mayweather non smette mai di stupire. L’ex pugile, per l’ennesima volta, ha fatto parlare di sé per il suo comportamento fuori dal ring non certo dentro le regole. Nel mezzo dell’emergenza Coronavirus – come riporta il sito americano ‘Blast’ – è tornato ad essere protagonista di un’immagine che ha scatenato polemiche: Floyd ha partecipato a una festa in piscina in Arizona, nel bel mezzo della pandemia, senza maschera o protezioni, circondato da decine persone. Non contento, ha pensato bene di condividere il video sui social network per poi cancellarlo quando evidentemente si è accorto di averla fatta grossa.
Nonostante gli Stati Uniti siano il paese con il più alto numero di contagi da Covid-19 al mondo, (1,6 milioni di persone infette e quasi 100.000 morti), Mayweather si è goduto la giornata in piscina con una maglia di Scottie Pippen ai tempi dei Chicago Bulls.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Eurolega ed Eurocup annullate per coronavirus
Proposta del ceo dell’Eca ratificata in assemblea, ‘troppi rischi’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
13:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Eurolega ed Eurocup sono annullate per coronavirus senza titoli, né premi individuali. E’ l’epilogo dell’assemblea dell’Eca, aperta da un intervento del ceo Jordi Bertomeu: il presidente ha messo in dubbio la possibilità di ripresa per i troppi rischi per la salute dei giocatori, apertamente contrari alla ripartenza, e proposto lo stop definitivo. Decisione che ha ratificato lo stop definitivo senza nemmeno una votazione. Si chiude così la stagione anche per le italiane Olimpia Milano, Virtus Bologna e Reyer Venezia.
Eurolega ed Eurocup erano state sospese il 12 marzo, ma il board dell’Eca aveva più volte ribadito la volontà di completare i tornei. Ora la decisione definita da Bertomeu come “la più difficile che abbiamo mai dovuto prendere in 20 anni di storia”.
L’Eca ha poi annunciato l’intenzione di iniziare la prossima stagione il 30 settembre, ovviamente continuando a monitorare l’evoluzione della pandemia. In Eurolega saranno confermate le 18 squadre di quest’anno, compresa l’Olimpia Milano che ha una licenza decennale; beffata, dunque, la Virtus Bologna che sperava di ottenere una wild-card. Le Vu Nere avranno però l’accesso garantito alla Eurocup, al pari della Reyer Venezia, perché arrivate quest’anno tra le migliori otto del torneo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Milano ‘Cambia Giro’, flashmob in Duomo
Il 31 maggio pedalano con una rosa i ciclisti di ogni giorno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ILANO
25 maggio 2020
15:05
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Milano “Cambia giro” e il 31 di maggio invece del Giro d’Italia che avrebbe dovuto arrivare a Milano ma l’emergenza sanitaria ha costretto a un rinvio, un flashmob organizzato dall’Associazione Cure, promossa da Associazione Tumb Tumb (Super il Festival delle Periferie), FIAB Milano – Ciclobby, Legambici APS, celebra chi la bici la usa nella sua quotidianità.
Gli organizzatori chiedono all’amministrazione di “impegnarsi a ridisegnare la mobilità della città” con “150 km di nuove ciclabili pop up (con almeno 10 radiali e 2 circolari su scala metropolitana), potenziamento Area C in una grande zona 20 con precedenza a bici e pedoni; una forte campagna di comunicazione volta al cambio di abitudini di mobilità da parte della cittadinanza e la creazione di una Consulta della bicicletta”.
“Con questi presupposti invitiamo alla mobilitazione tutti i cittadini di Milano – si legge in una nota – in sella per dimostrare che se la città delle bici è ancora da fare, il popolo delle bici è già pronto a supportare un piano di azioni dell’amministrazione comunale nel segno della mobilità e di stili di vita sostenibili”.
A chi vuol partecipare “chiediamo di inforcare la bicicletta e fare un qualsiasi percorso” indossando una rosa, simbolo del ciclismo all’italiana e alle 17.30 in Piazza Duomo avrà luogo un flash mob per mandare un messaggio all’amministrazione di Milano. All’iniziativa hanno aderito Legambiente Lombardia Onlus, Circolo Reteambiente, Associazione Giacimenti Urbani, Bikeitalia, AssoBici, Milano Bike Coalition Asd, Genitori Anti Smog, Cittadini per l’aria Onlus, ciclofficina MiRaggio – Officina delle Biciclette di Casa Jannacci, La Cordata s.c.s., Casa per la Pace, Shareradio, Associazione etc – Cascina Martesana, Associazione Terzo Paesaggio.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Motogp, cancellati i Gp britannico e di Australia
Le gare erano in programma a fine agosto e a fine settembre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
19:57
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
I Gran Premi di MotoGp di Gran Bretagna e d’Australia sono stati cancellati a causa del perdurare dell’emergenza coronavirus nei due Paesi ospitanti. Il Gp di Gran Bretagna si sarebbe dovuto svolgere dal 28 al 30 agosto sul circuito di Silverstone; quello australiano, invece, era in calendario dal 23 al 25 ottobre a Phillip Island. Entrambe le gare torneranno nel 2021.
Carmelo Ezpeleta, ceo della società organizzatice Dorna Sports, ha detto: “Siamo rattristati di dover annunciare la cancellazione di questi eventi iconici. Silverstone e Phillip Island sono sempre due dei weekend di gara più emozionanti della stagione, con entrambe le piste che non mancano mai nella loro promessa di offrire alcune delle corse più vicine nel nostro campionato. Ringrazio i fan per la loro comprensione e pazienza mentre aspettiamo che la situazione migliori. Non vediamo l’ora di tornare a Silverstone e Phillip Island l’anno prossimo per altre incredibili battaglie”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nuove regole e niente Olanda, la F1 prova ad andare avanti
Ma ci sono anche i sogni dei figli d’arte. Sainz Jr: ‘Amo sfidare la gravità’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
16:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Un altro Gran Premio che salta definitivamente, rimandando l’appuntamento al 2021, budget ridotti, limiti agli aggiornamenti tecnici delle vetture e restrizioni sui test, un figlio d’arte che sta per arrivare mentre un altro, Carlos Sainz Jr, già sogna in grande avendo coronato il sogno di un volante alla Ferrari. Per la Formula 1, con l’annuncio della cancellazione del Gp d’Olanda (che nel 2020 sarebbe tornato dopo 35 anni di assenza), è un momento di grandi fermenti, di strategie e anche di navigazione a vista, cercando di capire come sarà la stagione che non è ancora cominciata.
Intanto, niente Zandvoort (“abbiamo aspettato tanto, lo faremo per altri dodici mesi”, hanno commentato con stile gli organizzatori) e allora meglio cercare di capire come saranno le vetture di adesso e del 2021, visto che è stata ufficializzata l’introduzione di un nuovo tetto al budget stagionale: da 175 a 145 milioni di dollari, mentre nelle due annate successive si scenderà a 140 e quindi a 135, sempre considerando un programma di 21 gare. Bisognerà adeguarsi a tutto questo, così come alle limitazioni degli aggiormenti e alle gare a porte chiuse, la parte più triste della questione, che infatti è il motivo per cui a Zandvoort hanno preferito rinviare di un anno: dopo 35 anni, e con un pilota di casa come Max Verstappen, non si poteva fare a meno del pubblico.
Nel frattempo, sul suo canale Youtube si confessa il neoferrarista (dal 2021) Sainz junior: “In testa ho solo la Formula 1. Il mio obiettivo è vincere un Mondiale, poi semmai potrei pensare a Le Mans o Dakar: ma ora, vi assicuro, la mia testa è concentrata su un solo traguardo. Cosa mi piace più di ogni altra cosa della Formula 1? Sfidare la forza di gravità a 300 chilometri orari in curva”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Non imitatelo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: è il d-day per palestre e piscine
Ma in Lombardia si aspetta giugno. Più regole per chi fa nuoto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2020
13:03
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basta addominali, affondi o plank in salotto. Da oggi l’allenamento si fa di nuovo in palestra e i più fortunati potranno tornare a nuotare in piscina, dopo quasi tre mesi. E’ il d-day per palestre, piscine, circoli sportivi che riaprono in Italia, dopo l’interruzione imposta dal coronavirus in ambienti a forte rischio contagio.
Da qui la pioggia di restrizioni e norme introdotte per la fase 2, che in parte cambieranno il modo di allenarsi. Succederà ad esempio negli sport che prevedono attività a stretto contatto con un’altra persona, pur non essendo sport di gruppo, come la ginnastica ritmica che quindi eliminerà per ora quegli esercizi. Molti limiti anche per il nuoto, non a caso parecchie piscine si prenderanno altri giorni prima di ricominciare al 100% e in sicurezza. Di certo le attività sportive resteranno chiuse in Lombardia fino al 31 maggio. Lo prevede l’ordinanza firmata dal presidente Attilio Fontana che sceglie la prudenza, convinto della priorità sicurezza nella terra più colpita dal virus. Altra eccezione è la Basilicata: il governatore Vito Bardi ha rinviato l’apertura al 3 giugno. Tante le critiche ricevute, compresa quella del sindaco di Potenza Mario Guarente che ha definito l’ordinanza regionale “ingiustificata e immotivata”, per cui si valuteranno i dati per provare ad anticipare la ripresa al 26 maggio.
Prendono tempo anche le piscine e palestre comunali di Bologna, chiuse fino a fine mese per definire i protocolli di sicurezza con i gestori. Per tutti infatti sarà una nuova vita, fatta di obblighi di legge, cautele, tempi che si allungano e clienti che si riducono o si diradano. Il nuovo ‘codice’ sono le linee guida aggiornate e approvate dalla Conferenza delle Regioni e poi attuate nel dettaglio attraverso protocolli ad hoc per garantire l’allenamento in sicurezza per clienti e istruttori. D’ora in poi, parola d’ordine diventerà ‘prenotare’ corsi e lezioni, in modo da evitare il più possibile gli assembramenti e migliorare la gestione degli spazi. Le novità cominceranno dalla porta: sia in palestra che in piscina si entrerà con la mascherina. Altro obbligo, disinfettarsi le mani all’ingresso e uscendo, grazie ai dispenser, spesso preferiti ai guanti.
E’ prevista, ma non obbligatoria, la misurazione della temperatura con termoscanner per non far entrare chi ha più di 37 gradi e mezzo. In ogni caso, all’ingresso i clienti dovranno firmare un’autocertificazione sulle proprie condizioni di salute (se hanno contratto il Covid, se hanno fatto la quarantena ecc) e i gestori delle attività conserveranno i dati per 14 giorni. In palestra saranno richieste scarpe ginniche ‘dedicate’. Step successivo sono gli spogliatoi: si entrerà pochi per volta (ma alcuni potrebbero restare chiusi), si starà a un metro di distanza e i vestiti andranno messi nelle proprie borse, lasciate negli armadietti. Durante gli esercizi i clienti staranno lontani almeno 2 metri fra loro e non avranno l’obbligo della mascherina.
In piscina la superficie a disposizione di ognuno arriverà a 7 metri quadrati, mentre dovrà esserci almeno 1 metro e mezzo fra sdraio e lettini delle persone, se non sono conviventi. In più una differenza: gli istruttori di nuoto dovranno avere la mascherina anche se non a stretto contatto con gli utenti. Su questo molti gestori di piscine non nascondono le riserve, considerando il caldo che c’è normalmente a bordo vasca e il rischio che non si senta bene la voce dell’allenatore. Alle piscine sono richieste analisi chimiche, oltre alle batteriologiche e, per tutti vale l’obbligo di disinfezione degli attrezzi (da quelli in sala pesi ai galleggianti in acqua) a ogni uso o a fine giornata se presi solo da un cliente.
Cambierà pure l’accesso alle docce: consentito a ‘numero chiuso’, oppure nelle palestre ridotto al minimo ad esempio per chi fa sport in pausa pranzo e dovrà tornare in ufficio, non certo sudato o in tuta.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Leclerc gira cortometraggio in giorno Gp Monaco annullato
‘Le grand rendez-vous’ di Lelouch verrà presentato il 13 giugno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
16:20
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È stato girato questa mattina all’alba nel Principato di Monaco “Le grand rendez-vous”, il cortometraggio diretto da Claude Lelouch nel giorno in cui era in programma il Gran Premio di Formula 1. Le telecamere del regista francese hanno seguito da vicino la Ferrari SF90 Stradale in un giro adrenalinico lungo lo stesso percorso del GP, guidata da Charles Leclerc fino a 240 km/h per arrivare a un misterioso “grande appuntamento”.
Al cortometraggio ha partecipato in via eccezionale Alberto di Monaco. Erano presenti inoltre il Presidente di Ferrari John Elkann, i Principi Andrea e Pierre Casiraghi con la moglie di quest’ultimo, la Principessa Beatrice Borromeo, oltre a un pubblico che, grazie al progressivo allentamento delle misure di lockdown, ha seguito le riprese da strade e balconi con l’attenta supervisione delle autorità locali.
Il suono della SF90 Stradale nelle strade del Principato, dove il traffico è stato sospeso per consentire di liberare il potenziale di una vettura che raggiunge i 100 km/h in 2,5 secondi, ha interrotto la lunga attesa di tifosi e appassionati del Cavallino Rampante. Il rombo del motore V8 ibrido, capace di sprigionare una potenza complessiva di 1000 CV, è stato soprattutto un messaggio di ottimismo e un primo segnale di ripartenza per il motorsport, il cinema e la vita sociale, nella speranza di superare la pandemia grazie al comportamento responsabile, all’impegno e alla solidarietà di tutti.
La presentazione del cortometraggio è prevista per il prossimo 13 giugno.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: ex star Nba Ewing lascia l’ospedale, sta meglio
Il figlio “farà convalescenza a casa, grazie ai tanti fan”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
25 maggio 2020
21:49
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Scampato pericolo per Patrick Ewing, ex stella della Nba, che ha lasciato l’ospedale dove era stato ricoverato giorni con una diagnosi di Covid-19 per cominciare la convalescenza a casa. L’annuncio è stato dato su twitter dal figlio del 57enne, attuale allenatore della Georgetown University.
“Voglio ringraziare i medici e il personale ospedaliero per essersi presi cura di mio padre durante il suo ricovero, così come tutti coloro che ci hanno contattato con pensieri e preghiere – ha scritto Ewing Jr -. Papà è a casa e sta migliorando. Continueremo a monitorare i suoi sintomi e a seguire le linee guida del Cdc. Spero che tutti continuino a stare al sicuro e a proteggere se stessi e i loro cari.” Ewing, centro di 2.13 m, è considerato uno dei migliori 50 giocatori di sempre della Nba e dal 2008 fa parte della ‘Hall of Fame’ del basket. Idolo assoluto dei New York Knicks, ha giocato con la squadra della Grande Mela dal 1985 al 2000. Ha vinto un titolo Ncaa con Georgetown nel 1984 e due medaglie d’oro alle Olimpiadi, a Los Angeles 1984 e a Barcellona 1992 con il ‘Dream Team’.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Roland-Garros a fine settembre e non a porte chiuse
Federtennis francese: sarà edizione a scartamento ridotto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2020
12:10
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il Roland Garros si giocherà e non a porte chiuse: così il presidente della federtennis francese Bernanrd Guidicelli, intervistato per l’account twitter della federazione transalpina (Fft). Giudicelli si è mostrato ottimista in vista di un’edizione del Roland-Garros 2020 a settembre e senza gli spalti obbligatoriamente vuoti. Finora è stata indicata la data dal 20 settembre al 4 ottobre, ma potrebbe slittare tutto di una settimana.
“Mi sento di dire che abbiamo evitato il peggio: la sospensione, la cancellazione secca, dice il presidente della FFT. Abbiamo un rinvio di alcuni mesi, tutto qui: è un gran sospiro di sollievo! Ci faremo trovare all’appuntamento con tutti gli appassionati di tennis e questa è la cosa più importante. Penso che abbiamo salvato il più grande torneo del mondo su terra battuta e penso che sia il fatto principale”.
“Ci indirizzeremo -ha concluso Guidicelli- verso una forma di organizzazione a scartamento ridotto”, cioè con poco pubblico, ma sicuramente non a porte chiuse.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Woods-Mickelson da record, 6 mln telespettatori
Bruciato primato Masters 2010, per terzo show spunta nome Jordan
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2020
12:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
L’evento di golf più visto nella storia della tv via cavo americana, per uno show che ha attirato l’attenzione di 5,8 milioni (la media finale) di telespettatori, raggiungendo anche un picco di 6,3 mln tra le ore 17.45 e le 18 Eastern Time.
Ascolti da record per la seconda edizione del The Match: Champions for Charity andata in scena domenica scorsa a Hobe Sound, in Florida, col duo Tiger Woods-Peyton Manning che ha sconfitto di misura (1 up) il tandem composto da Phil Mickelson-Tom Brady sul green del Medalist GC.
Ai 20 milioni di beneficenza raccolti per sostenere la lotta al Covid-19 si aggiungono ascolti da capogiro, rivelati dalla Turner Sports che della esibizione ne aveva acquisito i diritti tv.
Il precedente primato di 4,9 milioni di telespettatori su ESPN al Masters 2010, l’anno in cui Woods tornò a giocare il Major di Augusta per la prima volta dopo lo scandalo a luci rosse arrivato proprio all’apice della carriera del californiano, è stato polverizzato.
E se il TaylorMade Driving Relief, che ha recentemente visto protagonisti in Florida Rory McIlroy (numero 1 mondiale), Dustin Johnson, Rickie Fowler e Matthew Wolff, aveva totalizzato ascolti totali per 2,35 milioni, per lo spettacolo firmato Woods-Mickelson la cifra è stata quasi quadruplicata.
E adesso l’America dopo quelli di Las Vegas (nel 2018) e Hobe Sound sogna la terza “serie” del The Match. Tra i nomi che potrebbero affiancare Woods e Mickelson spuntano quelli di Michael Jordan, Stephen Curry e Tony Romo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: Holyfield apre a Tyson, ‘Se vuole sono pronto’
Iron Mike progetta il ritorno sul ring con un match benefico
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2020
17:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si fa sempre più vicina la possibile sfida tra Mike Tyson e Evander Holyfield, due vecchi campioni del mondo, icone del pugilato, pronti a salire sul ring per una esibizione a scopo benefico. Se ne parla da giorni, e oggi -come riferisce l’edizione online della Bbc- Holyfield ha detto pubblicamente di essere pronto a combattere con il vecchio avversario, se questi glielo chiederà.
Holyfield compirà 58 anni a ottobre, si è ritirato nel 2014 ed ha vinto i due precedenti incontri con Iron Mike, compreso quello del 1997 quando Tyson con un morso assassino gli staccò un orecchio.
Tyson di anni ne avrà 54 il 30 giugno prossimo, ed è lontano dal ring dal 2005.
I due potrebbero affrontarsi sulla distanza delle tre riprese ed è quasi certo che dietro le quinte gli organizzatori stanno già lavorando allo show. Ma Holyfield mette le mani avanti: “Il match si può fare, se Tyson vuole farlo. Se glielo chiedessi io sarebbe come fare il bullo che vuole andare contro qualcuno già battuto due volte”, ha aggiunto l’ex campione del mondo, bestia nera del pugile più cattivo del pianeta.
Holyfield ha disputato l’ultimo dei suoi 57 incontri da professionista nel 2011 quando ha conquistato la sua 44esima vittoria con ko tecnico ai danni del danese Brian Nielsen a Copenaghen.
Tyson, che divenne il più giovane campione mondiale dei pesi massimi a soli 20 anni nel 1986, ha lasciato la boxe 15 anni fa, dopo il suo 58mo match, finito con la sesta sconfitta della carriera a opera di Kevin McBride.
Holyfield da tempo è impegnato con una Fondazione di beneficenza che aiuta i giovani, ed è anche a loro che lancia un messaggio in attesa che Tyson lo chiami alla sfida: “Quando mi vedranno boxare verso i 58 anni, diranno ‘wow, come fai?’ Abbi cura di te, ascolta tua mamma, ascolta tuo padre. Il motivo per cui sono arrivato così in alto è a causa di queste cose che i genitori mi hanno detto. Avevo dei buoni genitori e un buon allenatore”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sport:da Di Francisca a Oxana Corso, ecco ‘Vite da campioni’
In un libro storie ed emozioni 20 atleti olimpici e paralimpici
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2020
14:29
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Storie di atleti e prima ancora di persone, simboli di riscatto, rinascita e integrazione. Vite da campioni, il titolo del libro scritto dalla giornalista Elisabetta Mazzeo edito da Bertoni Editore. Venti interviste tratte dall’omonimo format televisivo in una versione aggiornata e rivisitata per l’occasione.
Dietro alle vittorie conquistate su un campo di gara spesso ci sono vicende personali ed umane che meritano di essere raccontate, il desiderio dell’autrice di far conoscere al pubblico queste storie raccolte in un unico volume. Venti atleti, ognuno con il proprio bagaglio di esperienze, gli anni di gavetta, le sconfitte cocenti e le esaltanti vittorie, le loro emozioni.
Uomini e donne che grazie e attraverso lo sport sono diventati punto di riferimento per tanti giovani che oggi si avvicinano al mondo delle discipline cosiddette ‘minori’ e dello sport paralimpico. Atleti di ieri, di oggi e di domani: Vincenzo Abbagnale, Emanuele Blandamura, Sara Cardin, Matteo Cavagnini, Cristina Chiuso, Laura Coccia, Oxana Corso, Diego Crescenzi, Elisa Di Francisca, Fabrizio Donato, Rosalba Forciniti, Edwige Gwend, Daniele Masala, Annalisa Minetti, Carlo Molfetta, Maria Moroni, Paolo Pizzo, Massiliano Rosolino, Giuliana Salce, Alessio Sarri.
Storie di persone straordinarie che si sono raccontate a cuore aperto, senza filtri. Tra luci e ombre. Storie che danno voce ad una serie di discipline magari poco conosciute ai più ma non per questo meno spettacolari. Storie che parlano della disabilità come risorsa e non come ostacolo. Storie di Vite da campioni.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ginnastica:”Farfalle”,azzurre ritmica raccontate in un libro
200 pagine di racconti e fotografie
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
26 maggio 2020
15:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Si passano cerchi, clavette e palle, maneggiano il nastro creando effetti straordinari. Quando le guardi danzare sembra quasi che possano volare. Sono le Farfalle della nazionale di ginnastica ritmica, dodici ragazze che fin da piccolissime hanno lavorato con impegno per realizzare un sogno: raggiungere i più alti livelli della propria disciplina. Il cammino delle azzurre della ritmica è raccontato nel libro “Farfalle” in uscita oggi (Fabbri editore in collaborazione con la Federginnastica). Gli allenamenti, i momenti di svago, la vita nella Casa delle Farfalle di Desio, le gioie e le delusioni. “Farfalle” racconta le storie di queste ragazze così straordinarie, che uniscono forza ed eleganza, determinazione e passione, con un unico, grande obiettivo: arrivare a quella agognatissima medaglia che potrebbe cambiare la loro vita per sempre. Duecento pagine di racconti e fotografie che faranno la gioia delle tante praticanti dei piccoli attrezzi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: McLaren taglia 1.200 posti, 70 in Formula 1
Ripercussioni per la crisi del mercato dell’auto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
26 maggio 2020
17:27
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tagli in vista per la McLaren: a causa della pandemia da coronavirus la casa automobilistica britannica sta pianificando la riduzione di un quarto della sua forza lavoro. Secondo la Bbc, nelle prossime settimane la McLaren prevede ben 1.200 licenziamenti in tutto il gruppo, dopo la crisi finanziaria generatasi in seguito all’emergenza sanitaria da Covid.
Una drastica ristrutturazione che avrà un significativo impatto anche sul team di Formula 1: la scuderia di Woking, che attualmente impiega circa 800 lavoratori, verrà ridotta di 70 unità.
“A questo punto non abbiamo altra scelta che ridurre la nostra forza lavoro – ha dichiarato il capo della McLaren, Paul Walsh – Stiamo attraversando un periodo di grande crisi, per la nostra società e per la nostra gente. Ma puntiamo a riemergere come un’azienda sostenibile ed efficiente per tornare a crescere in futuro”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: LPGA of Korea Tour torna protagonista a Icheon
Sei Young Kim e Jeong Eun Lee6 favorite. Kyung Park punta il bis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
10:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato il primo tour professionistico d’alto livello di golf a tornare in gara dopo il lockdown. Il LPGA of Korea Tour, tra i 5 principali circuiti di golf femminile, ha ripreso la sua marcia due settimane fa con il KLPGA Championship, vinto in volata a Yangju da Hyun Kyung Park. E ora è pronto a tornare sul green con il “The 8th E1 Charity Open”.
A Icheon (da domani a sabato), in Corea del Sud, la 23enne Eun Bin Lim difenderà il suo unico titolo conquistato sul circuito.
Sul percorso del South Springs Country Club scenderanno in campo 144 concorrenti, tutte sudcoreane. In un evento che andrà in scena a porte chiuse, dove i caddy saranno chiamati a indossare la mascherina, non obbligatoria invece per le proettes.
Nel field anche due tra le prime dieci golfiste del ranking mondiale: Sei Young Kim, numero 6, e Jeong Eun Lee6 (il numero sul cognome è dovuto a casi di omonimia), decima.
Tra le favorite ecco poi Hyo Joo Kim (13/a) e Seon Woo Bae (33/a), che ha sfiorato il colpo grosso nel KLPGA Championship chiudendo al secondo posto dopo aver dominato i primi due giri.
Proverà invece a calare il bis la 20enne Hyun Kyung Park, professionista dal 2018.
Il torneo si giocherà sulla distanza di 54 buche e metterà in palio un montepremi complessivo di 800.000.000 Won (circa 590.000 euro).
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Schock Usa: Le Bron, ‘ecco perche’ protestiamo’
Asso Nba indignato per morte afroamericano a Minneapolis
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
10:43
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questo e’ il motivo per il quale protestiamo”: anche Lebron James, l’asso della Nba, si unisce all’indignazione che scuote l’America per la morte di un afroamericano a Minneapolis, dopo che alcuni agenti lo avevano fermato e bloccato a terra soffocandolo. Il campione dei Lakers posta sul suo profilo Instagram la foto del ragazzo trattenuto dal ginocchio di un agente di polizia, e accanto la foto di Colin Kaepernick, il giocatore di San Francisco che nel 2016 rimase in ginocchio all’inno americano intonato prima di una partita di football americano, per protestare contro le violenze ai danni degli afroamericani. “Svegliati, hai capito ora o non e’ ancora chiaro?”, il commento alle due foto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: Firenze vuole tappa iniziale Tour de France
Sindaco Nardella: insieme con Emilia Romagna per progetto
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
27 maggio 2020
12:28
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Vogliamo collaborare con l’Emilia Romagna per ospitare, a ridosso dell’Appennino, la tappa iniziale del Tour de France”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, nel corso della presentazione del piano ‘Rinasce Firenze’, oggi al Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. “La nostra volontà è attrarre nella città – ha ribadito – i grandi eventi sportivi internazionali, su questo penso anche alla collaborazione già avviata con l’Emilia Romagna per le Olimpiadi 2032”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Shock Usa: Steve Kerr, ‘disgustoso, è un omicidio’
Coach Golden State, ‘cosa c’è di sbagliato negli Usa?’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
15:31
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Questo è un omicidio. Disgustoso.
Seriamente, cosa cavolo c’è di sbagliato negli Usa?”. Con questo tweet Steve Kerr, 5 titoli Nba da giocatore con Chicago e San Antonio e 3 da capo-allenatore con Golden State, prende posizione sull’episodio della morte di un afroamericano a Minneapolis, dopo che alcuni poliziotti lo avevano fermato e bloccato a terra soffocandolo.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
MotoGp, la Ducati ingaggia Miller per il prossimo anno
Rossi fiducioso: ‘Yamaha cambiata, quest’anno posso vincere’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
20:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
A un mese e mezzo dall’avvio del Motomondiale 2020, che avverrà a metà luglio con il Gp di Spagna a Jerez, le scuderie già pensano al 2021: la Ducati, infatti, ha annunciato l’ingaggio di Jack Miller per la prossima stagione. Non è ancora stato formalizzato, invece, l’atteso passaggio di Valentino Rossi dalla Yamaha ufficiale alla Petronas. In queste ore il Dottore è concentrato sul campionato alle porte, nella speranza che il suo ultimo anno alla Yamaha sia anche quello del riscatto, dopo l’ultima deludente stagione.
“Nella seconda metà del 2019 – è l’analisi di Valentino al sito ufficiale della MotoGp – i miei risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo. Dovremo essere più forti e più competitivi, trovando il modo per tornare al top. I test invernali non sono andati male, la moto è più potente e veloce. Molte cose sono cambiate dalla fine della stagione precedente e, se la Yamaha lavorerà al 100%, avremo una moto per vincere”.
Dopo lo stop forzato, non sarà un Mondiale come gli altri: “Intanto – osserva Rossi – ci sarà la metà delle gare e poi sarà strano dover disputare due corse sullo stesso circuito. In più avremo tante limitazioni, poche persone nel paddock e nessun tifoso. Non sarà una bella cosa”.
Alla Ducati, intanto, sono in corso grandi manovre per assemblare la squadra del 2021. Quella del 25enne australiano Miller, che da 3 anni guida le Ducati Pramac nella classe regina, è una promozione. “E’ un onore poter correre con la Ducati – sottolinea l’interessato che vanta già 140 gare nelle varie classi del Motomondiale con 7 vittorie e 16 podi – Non vedo l’ora di ricominciare a correre e sono pronto ad assumere con il massimo impegno la responsabilità di essere un pilota Ducati ufficiale nel 2021”.
Molto contento della scelta anche Claudio Domenicali, ad della scuderia, che giudica Miller “uno dei piloti più veloci e talentuosi del campionato, per cui siamo contenti che abbia accettato di pilotare la Desmosedici Gp ufficiale nel 2021”. Non è ancora chiaro, invece, chi degli attuali piloti farà posto a Miller nella scuderia di Borgo Panigale tra Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Atletica: Golden Gala 17/9 a Stadio dei Marmi Roma
Annuncio presidente Fidal, ‘decisivo supporto Sport’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
19:26
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Fidal Alfio Giomi al termine del consiglio federale ha ufficializzato la nuova sede del merting ‘Golden Gala Pietro Mennea’ per il 2020: la tappa romana della Diamond League si svolgerà il prossimo 17 settembre e si terrà nella cornice dello Stadio dei Marmi di Roma, “con il decisivo supporto organizzativo di Sport e Salute”, come sottolinea una nota della federazione di atletica leggera.
“L’edizione 2020 del Golden Gala potrà diventare una vera e propria immagine di ripartenza per tutto lo sport italiano – le parole di Giomi -, ma in questo momento voglio anche ringraziare pubblicamente la Regione Campania e il Comune di Napoli per il supporto che ci hanno garantito nel progetto che avrebbe dovuto portare l’edizione di quest’anno al San Paolo di Napoli”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doping: Magnini,accuse contro di me vissute come ingiustizia
Nuotatore, ‘Colpo durissimo, ho sofferto molto in questi 3 anni’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
19:32
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“L’interruzione forzata dell’attività è stata un colpo durissimo, ma è stato l’aspetto meno importante. Ho sempre pensato all’ingiustizia che stavo vivendo, l’aver provato a rovinare la mia immagine dopo 27 anni di nuoto in cui ho sempre lottato contro il doping”. Filippo Magnini commenta così le sensazioni vissute durante la sua battaglia legale contro le accuse di doping che ha visto l’annullamento della squalifica solo in ultima istanza al Tas di Losanna.
“Sono stato bravo a trattenere tutto, ma è ovvio che ho sofferto molto in questi ultimi tre anni”, ha aggiunto il nuotatore azzurro nel corso della presentazione in video-conferenza del libro di Mike Maric, medico e campione mondiale di apnea. VAI AL CALCIO VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Domenicali,non è solo calcio ad essere messo sotto pressione
Ceo Lamborghini, ‘prodotto mascherine ma nostro business è auto’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
19:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
amborghini è stata la prima azienda che ha deciso per scelta propria di chiudere all’inizio di questo periodo surreale, immediatamente ci siamo posti l’obiettivo di dare un contributo fattivo in termini di responsabilità sociale e quindi abbiamo prodotto mascherine e strumenti medicali utili. E’ chiaro che il nostro business è l’automotive, e siamo stati tra i primi a riaprire perché non abbiamo avuto cancellazioni dai nostri clienti grazie alla forte relazione con loro. Abbiamo l’obbligo, anche sociale, di fare in modo che il mondo del nostro settore possa riprendere uguale a come avevamo lasciato prima della chiusura”.
Lo dice, nel corso del webinar di ‘Sport Leadership Vision di MGP Sports Consulting’ di Matteo Pastore, il Ceo di Lamborghini Stefano Domenicali spiega le strategie aziendali. e sulla ripresa del mondo sportivo post lockdown.
Sul mondo dello sport in generale, Domenicali dice che “è abbastanza logico che il focus, anche mediatico, sia sul calcio, però non dimentichiamoci che in questo momento è tutto il settore sport che è messo sotto pressione, proprio a partire dallo sport di base, che adesso non percepisco come al centro della ripartenza”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ippica: torna il galoppo a S.Siro, fantini con la mascherina
Niente colpo cannone né premiazioni, Aspettatemi vince Apertura
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
20:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
In tempi di coronavirus, la mascherina diventa obbligatoria anche per i fantini, che hanno ricominciato a gareggiare negli ippodromi italiani.
All’ippodromo Snai San Siro di Milano, nell’anno del centenario, la stagione del galoppo è partita senza il tradizionale colpo di cannone inaugurale, ovviamente a porte chiuse e con le presenze ridotte al minimo indispensabile per mantenere le distanze nelle scuderie, nel tondino e a bordo pista. Sono state cancellate anche le premiazioni delle dieci corse, inclusa quella clou, il Premio Apertura Centenario, vinta da Aspettatemi, montato da Carlo Fiocchi.
All’ingresso dell’ippodromo è stato predisposto un ‘check point’ per la misurazione della temperatura, ed erano consigliati anche i guanti di lattice, ma dopo le prime corse molti i fantini hanno scelto di non utilizzarli perché il caldo faceva sudare eccessivamente le mani. Obbligatoria invece la mascherina. A sentire i fantini, dà fastidio “soprattutto quando si sta fermi o si monta al tondino. Durante la corsa, invece – è l’opinione condivisa dai protagonisti delle corse -, l’adrenalina fa dimenticare tutto, non ci sono problemi per la respirazione”. E comunque ci si adatta, anche perché, ha notato il fantino Antonio Fresu, “almeno così abbiamo ripreso a lavorare e a fare quello che ci viene meglio”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Leclerc mostra le conseguenze delle distrazioni al volante
Campione di Formula 1 ospite di EPCC LIVE su Sky
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
21:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Nello studio di EPCC LIVE, il campione di Formula1 Charles Leclerc è salito sul suo simulatore per dimostrare cosa succede quando ci si distrae mentre si è alla guida. Una mano lì, sul volante, l’altra impegnata a scrivere dei messaggi ad Ale: la conseguenza è la peggiore possibile, anche per un campione come lui. Ecco perché è importante non distrarsi quando si guida. Leclerc è stato ospite martedì di EPCC LIVE. L’episodio di ieri sera dello show di Sky prodotto da Fremantle ha raccolto 166.000 spettatori medi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1: Consiglio Fia approva riduzione budget dal 2021
Passano altre regole, parola chiave ‘sostenibilità’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
27 maggio 2020
22:35
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Budget ridotti, limiti agli aggiornamenti tecnici alle vetture, restrizioni sui test, ma anche regole per le gare ‘a porte chiuse’. Il consiglio mondiale della Fia, riunito in teleconferenza, ha ratificato le modifiche proposte ai regolamenti sportivi, tecnici e finanziari della Formula 1, che, come sottolinea il presidente, Jean Todt, “sono un importante passo avanti per la sua sostenibilità” in un mondo travolto dalla pandemia.
Per il 2021, una delle principali novità sarà l’introduzione di un nuovo tetto al budget stagionale, argomento che aveva già trovato d’accordo i team, da 175 a 145 milioni di dollari. Nelle due annate seguenti, si scenderà a 140 e quindi a 135, sempre considerando un programma di 21 gare. Nella prossima stagione, che prevede monoposto uguali a quelle 2020, saranno limitati gli aggiornamenti, anche per quanto riguarda le power unit e sarà introdotto un limite anche per le sostituzioni dei sistemi di scarico.
Le restrizioni legate all’emergenza sanitaria prevedono che per le gare a porte chiuse ogni team potrà operare con un massimo di 80 persone, 60 delle quali delegate solo all’assistenza
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Basket: Hall of Fame, slitta al 2021 cerimonia per K.Bryant
Rinviata a data da fissare nel primo trimestre del nuovo anno
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
LOS ANGELES
28 maggio 2020
13:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La cerimonia per l’arrivo postumo di Kobe Bryant nella Hall of Fame della NBA ad agosto è stata rinviato al 2021 a causa della pandemia di coronavirus.
L’introduzione della leggenda Kobe Bryant, morto il 26 gennaio all’età di 41 anni in un incidente in elicottero nel quale hanno perso la vita anche la figlia di 13 anni Gianna e altre sette persone, avrebbe dovuto svolgersi il 29 agosto nel Naismith Basketball Hall of Fame, in Massachusetts. “Stiamo cancellando la cerimonia, è certo – ha detto il presidente del consiglio della Hall of Fame, Jerry Colangelo – Si svolgerà nel primo trimestre del prossimo anno”.
Quello di Bryant è tra i nove nomi della classe 2020, insieme all’ex giocatore di San Antonio Tim Duncan, cinque volte detentore del titolo NBA, ed a Kevin Garnett, campione nel 2008 con Boston.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: F1, annullato il GP d’Olanda
Zandvoort tornava dopo 35 anni
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2020
14:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Salta un altro gran premio di Formula 1 a causa del coronavirus. E’ quello d’Olanda, dove i bolidi della massima serie dell’automobilismo avrebbero dovuto tornare dopo 35 anni, sul circuito di Zandvoort: l’ultima volta era stata nel 1985. Gli organizzatori hanno fatto sapere con una nota che “a causa della pandemia del Covid 19 abbiamo deciso di rinviare di un anno il Gp d’Olanda Heineken, previsto per il 3 maggio. Infatti, dopo esserci consultati con il management della F1 abbiamo concluso che quest’anno sarebbe stato impossibile far svolgere la corsa con il pubblico. Abbiamo atteso 35 anni, ne attenderemo uno in più”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
European Tour riparte il 22 luglio, Open d’Italia in dubbio
Ufficializzato il via. Fig: “Dipenderà da evolversi pandemia”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2020
17:02
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
E’ ufficiale: l’European Tour ripartirà il 22 luglio con il British Masters. I primi sei eventi di ripresa (dopo lo stop per l’emergenza sanitaria), denominati UK Swing, si giocheranno tutti nel Regno Unito.
Stravolgimenti anche per quel che riguarda i tornei delle Rolex Series, dove attualmente non figura l’Open d’Italia, originariamente in programma dall’8 all’11 ottobre (in quelle date si giocherà lo Scottish Open, altro evento Rolex Series).
La volontà della Federazione Italiana Golf, secondo quanto si apprende da fonti della Fig – è quella di voler organizzare il torneo entro la fine del 2020. Ma tutto dipenderà dall’evolversi della pandemia e dalle disposizioni governative.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Pugilato: ok match a Las Vegas, si riparte il 9 giugno
Sul ring salirà anche peso massimo romano Guido Vianello
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2020
17:44
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La commissione atletica del Nevada, dopo consultazione con le autorità locali, ha approvato la richiesta della Top Rank che vuole organizzare due serate di pugilato al MGM Grand di Las Vegas. Dopo questo via libera è stato deciso che le riunioni si svolgeranno il 9 e l’11 giugno a porte chiuse e nell’osservanza dei protocolli di sicurezza.Ci sarà anche la diretta televisiva su Espn.
Il 9 giugno sarà quindi la data del ritorno della ‘nobile arte’ sul più importante palcoscenico statunitense, e a far parte del cartellone ci sarà anche il peso massimo romano Guido Vianello, che in America chiamano ‘Gladiatore’ e affronterà un avversario ancora da designare. Del match clou della riunione sarà protagonista Shakur Stevenson, campione mondiale dei piuma Wbo, che salirà di categoria e, da superpiuma, affronterà sulle dieci riprese il portoricano Felix Caraballo.
Annunciata anche la presenza del cubano Robeisy Ramirez, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 2012 e di Rio 2016 dove in finale ebbe la meglio proprio su Stevenson.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Usa: nero soffocato;Magic Johnson ‘lo hanno assassinato’
Ex asso Lakers, ‘considerare persone di colore come esseri umani
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2020
19:37
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“La polizia di Minneapolis lo ha chiaramente assassinato. Si vedono da ormai troppo tempo in tv uomini neri uccisi. E’ ora di iniziare a considerare le persone di colore come essere umani e non animali”.
E’ questo il durissimo tweet di Earvin ‘Magic’ Johnson su quanto accaduto a George Floyd, afroamericano morto soffocato a Minneapolis dopo essere stato bloccato da agenti della polizia.
Intanto nella capitale del Minnesota sono accaduti incidenti e scontri fra dimostranti e agenti delle forze dell’ordine, e i due team di basket della città, Timberwolves e Lynx (4 volte campione della Wnba), hanno rivolto un appello affinché cessino i disordini e hanno espresso “le più sentite condoglianze alla famiglia di George Floyd”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Vela: Gradoni vince il 26/o premio Velista dell’anno
A Lacorte il riconoscimento come miglior timoniere-armatore
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2020
20:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Marco Gradoni, 17 anni, romano, tre volte vincitore del Mondiale Optimist (2017, 2018 e 2019) si è aggiudicato il premio Velista dell’anno Fiv 2019, vero e proprio Oscar della vela, giunto alla 26/a edizione. Gradoni è stato incoronato dopo essere stato per tre volte finalista. A Roberto Lacorte, vincitore del Campionato del mondo dei Minimaxi 2019 su SuperNikka è andato il premio Armatore-Timoniere dell’anno-Trofeo Mercedes Benz Vans. Il premio Barca dell’anno-Trofeo Confindustria Nautica è stato consegnato da Marina Stella, dg di Confindustria nautica, a Marco Serafini, armatore del Tp52 Xio, vincitrice del Campionato del mondo Orc 2019 a Sebenico, con Tommaso Chieffi tattico. La Fiv ha premiato i 77 atleti che hanno ottenuto podi internazionali nel 2019.
Il 26/o Velista dell’Anno Fiv, organizzato da Acciari Consulting, con la Federvela in veste di partner istituzionale, il patrocinio e supporto di Confindustria Nautica e di Mercedes-Benz Vans partner tecnico, ha celebrato i campioni 2019 in streaming video. La diretta online dell’evento ha preso il via dalla sala Giunta del Coni, alla presenza dell’ideatore e organizzatore Alberto Acciari; del presidente della Fiv, Francesco Ettorre; del segretario generale del Coni, Carlo Mornati, membro della giuria del premio; dell’olimpionica Alessandra Sensini. Gli ospiti sono stati raggiunti dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, che ha aperto la premiazione.
La cerimonia si è aperta con la consegna del premio speciale per l’Innovazione tecnologica a Luna Rossa Prada-Pirelli per “lo sviluppo di un progetto unico, caratterizzato da soluzioni innovative nella realizzazione dell’AC75, la classe di barche ideata per la 36/a America’s Cup”. Alberto Acciari ha aggiunto che “il Velista dell’anno Fiv non si è fermato neanche davanti alle grandi difficoltà del periodo. Due sono state le grandi motivazioni di questa edizione: un omaggio alle vittime di questa pandemia, un omaggio alla vita e allo sport testimoniato dall’impegno di tutti i velisti in gara”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora “firmati decreti bonus lavoratori sport e fondo”
“Ringrazio al ministro dell’Economia Gualtieri”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
28 maggio 2020
21:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ono contento di confermarvi che il ministro dell’economia Gualtieri oggi ha firmato i due decreti: sia quello per il bonus da 230 milioni per tutti i lavoratori sportivi che non avevano ancora ricevuto marzo e che automaticamente riceveranno anche aprile e maggio. E il sostegno a fondo perduto per le associazioni e le società dilettantistiche”. Così il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora al termine del consiglio dei ministri, annuncia il via libera ai provvedimenti in un video su facebook insieme al titolare dell’Economia.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: PGA Tour riparte, ma senza il ‘John Deere’
Coronavirus, cancellato dal calendario un altro torneo
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
09:16
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Doveva essere il primo torneo a porte aperte dopo i 4 inaugurali di ripresa senza pubblico. E invece il John Deere Classic, torneo del PGA Tour di golf originariamente in programma dal 9 al 12 luglio a Silvis, nell’Illinois, è stato cancellato dal calendario 2020 a causa dell’emergenza sanitaria.
“E’ stata una decisione difficile, dettata dalle continue preoccupazioni per la salute e la sicurezza di tutti gli addetti ai lavori”. Queste le dichiarazioni di Clair Peterson, direttore dell’evento.
Punto fermo del calendario del massimo circuito americano del green dal 1972, il torneo è stato vinto, tra gli altri, da big del calibro di Payne Stewart, Vijay Singh, Steve Stricker (capitano Usa alla Ryder Cup 2020) e Jordan Spieth. Nel 2018 l’azzurro Francesco Molinari dopo l’impresa nel Quicken Loans National sfiorò il bis chiudendo al 2/o posto il ‘John Deere’ conquistato poi da Michael Kim. Mentre nel 2019 il successo andò al sudafricano Dylan Frittelli. L’evento tornerà in programma nel 2021.
Il PGA Tour ripartirà dal Texas l’11 giugno col Charles Schwab Challenge, ma dovrà fare a meno di un altro torneo, il John Deere Classic.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: PGA Tour, al ‘Charles Schwab’ i primi 5 al mondo
Da McIlroy a Johnson, quante star in Texas. Woods verso forfait
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
09:58
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Le assenze sicure di big come Francesco Molinari, Adam Scott, Patrick Cantlay e Tommy Fleetwood. E quella probabile di Tiger Woods. Ma la presenza in campo dei primi cinque giocatori al mondo: dal re del golf Rory McIlroy allo spagnolo Jon Rahm (numero 2). Da Brooks Koepka (n.3 e per oltre un anno al vertice del ranking) a Justin Thomas (n.4) e Dustin Johnson, altri due ex padroni del ranking.
Per il PGA Tour l’11 giugno sarà comunque una ripartenza col botto dopo lo stop di marzo per l’emergenza sanitaria. A Fort Worth, in Texas, prenderanno parte al Charles Schwab Challenge, in scena a porte chiuse, molti totem della disciplina. Saranno in tutto 7, tra i primi 10 al mondo, i golfisti che si daranno battaglia sul percorso del Colonial CC, in un evento che metterà in palio 7.500.000 di dollari.
Oltre ai fuoriclasse annunciati, per quel che riguarda la Top 10 del ranking, all’appello ci saranno pure Patrick Reed (n.7) e Webb Simpson (n.9). E ancora: Xander Schauffele (n.12), Tony Finau (n.16) e Shane Lowry (n.20), per un totale di 15 tra i primi 20 delle classifiche mondiali.
Attualmente nel field non figura Woods. Il californiano avrà ancora una settimana di tempo per decidere se partecipare o no, ma la sua assenza è probabile. Ci sarà invece sicuramente Phil Mickelson, reduce dalla sconfitta col rivale di sempre (Tiger) nella seconda edizione solidale del “The Match”, in Florida.
Mentre l’americano Kevin Na, che ha avanzato l’ipotesi di Woods capitano alla Ryder Cup italiana del 2022, proverà a bissare il titolo conquistato nel 2019.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Rally: salta 9/a edizione Terra Sarda, appuntamento al 2021
Manifestazione era in programma dal 2 al 4 ottobre
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
ARZACHENA
29 maggio 2020
10:36
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Appuntamento al 2021 per il Rally Terra Sarda. Causa pandemia Covid 19 la Porto Cervo Racing è stata costretta a rinviare di un anno la nona edizione della gara in programma in autunno. “Tenuto conto della situazione critica causata dal coronavirus non ci sono le condizioni per confermare la nona edizione della gara che avrebbe dovuto svolgersi dal 2 al 4 ottobre prossimi. Con estrema amarezza, siamo costretti a rinviare al 2021 l’attesa e apprezzata competizione che ogni anno attira sempre numerosi equipaggi da tutta Italia – spiega il presidente della Porto Cervo Racing, Mauro Atze – È una situazione molto complicata, abbiamo analizzato tutti gli aspetti e le alternative, e la scelta più giusta riteniamo sia rinviare il Rally Terra Sarda al 2021, affinché sia una grande festa per tutti, come è sempre stata in tutte le edizioni e negli eventi organizzati dalla Porto Cervo Racing”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Golf: Ryder Cup 2020, Pelley “nessuna decisione definitiva”
CEO Eurotour glissa su ipotesi slittamento competizione al 2021
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
10:55
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Quello che posso dire è che ancora non è stata presa una decisione definitiva. Per il momento non intendo dare adito ad altre speculazioni sulla Ryder Cup 2020 di golf”. Queste le dichiarazioni di Keith Pelley, CEO dell’European Tour, a Sky Sport News.
La Ryder Cup statunitense di settembre (25-27) nel Wisconsin, a causa della pandemia di coronavirus, resta in dubbio. L’ultima parola sull’evento, tra l’ipotesi di slittamento al 2021 e quella di mandarla in scena a porte chiuse (scenario fortemente criticato dai big americani ed europei), spetterà alla PGA of America in qualità di paese ospitante. Ma Pelley, ad dell’European Tour, preferisce glissare sull’argomento.
“Dobbiamo ancora discutere con i nostri partner della PGA of America e lo faremo a tempo debito. A oggi, comunque, la Ryder resta in programma”.
Per Rory McIlroy – numero 1 del golf mondiale che pochi giorni fa ha dichiarato di avere il “sospetto” che la Ryder 2020 possa essere posticipata di un anno, mostrandosi “favorevole” a questa ipotesi – solo parole di apprezzamento da parte di Pelley. “Ho parlato con lui molte volte negli ultimi mesi. E’ persona intelligente e brillante. Le sue dichiarazioni non rappresentano un problema”.
Mentre sulla questione relativa alle classifiche mondiali, ferme da marzo, Pelley ha dichiarato che potrebbero esserci “novità nei prossimi 7 giorni”.
Se infatti il PGA Tour riprenderà la sua corsa l’11 giugno a Fort Worth col Charles Schwab Challenge, l’European Tour ha annunciato ieri che i tornei del massimo circuito continentale ripartiranno il 22 luglio dal Regno Unito. Il dilemma riguarda dunque il “restart” relativo alle classifiche mondiali che, se dovessero tornare ad aggiornarsi dal 14 giugno, quando finirà il Charles Schwab, potrebbero penalizzare molti big del golf che non potranno essere presenti in America. Nonché i membri dell’European Tour.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Formula 1: Zanardi, se potessi vorrei vivere sogno Leclerc
Paralimpico ed ex pilota, volevo guidare Ferrari fin da bambino
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
12:06
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Io sono un po’ di parte e la vicenda di Leclerc la vivo con un’emozione particolare: se potessi rivivere in un altro corpo, forse entrerei nella pelle di Charles. Ha avuto una storia incredibile ed è arrivato a guidare la macchina che avrei voluto guidare io fin da bambino”. Così l’ex pilota e campione paralimpico Alex Zanardi, alla presentazione in videoconferenza di ‘Non mollare mai – Storie tricolori’, il charity show in prima serata su Rai 1 il prossimo 2 giugno, un evento in favore della Croce Rossa Italiana organizzato da Rai e Master Group Sport con la produzione esecutiva affidata ad Atomic.
Il programma racconterà tante storie di campioni di ieri e di oggi, compreso un confronto tra lo stesso Zanardi e il campione della Rossa: “È difficile sceglierne una in particolare, come quando fai zapping poco prima di uscire per un appuntamento e ti intrattieni troppo e poi fai tardi. Martedì 2 giugno se avete altri programmi non accendete la tv perché altrimenti non vi staccherete più dalla televisione. Abbiamo dovuto certo fare delle scelte”, conclude sorridendo Zanardi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Ciclismo: l’Appenninica Mtb è stata rinviata a settembre
La gara a tappe di 460 km è tra le più dure del suo genere
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
29 maggio 2020
13:04
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
È stata rimandata alla settimana dal 27 settembre al 3 ottobre la Appenninica Mtb Parmigiano Reggiano Stage Race, la sfida in Mountain Bike nel cuore dell’Appennino emiliano. Gli organizzatori della gara a tappe spiegano che, valutata la costante situazione di incertezza relativa alle condizioni e modalità di effettuazione di eventi sportivi in seguito all’epidemia da Covid-19, hanno deciso di posticipare la data della 2/a edizione della gara al prossimo autunno.
Originariamente collocata dal 19 al 25 luglio, la corsa si propone come una delle più dure nel suo genere del calendario internazionale, con l’Appennino emiliano a fare da cornice attraverso le province di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Parma.
“Abbiamo valutato la situazione giorno dopo giorno – spiega Beppe Salerno, capo del comitato organizzatore insieme a Milena Bettocchi – perché una gara a tappe di 460 km in sette giorni richiede pianificazione e coordinamento, e questa ci è sembrata la scelta migliore”. Le quote già pagate resteranno valide anche per le nuove date.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
F1, la Williams è in crisi: ipotesi di vendita del team
Effetto coronavirus dopo gli scarsi risultati in pista. Si cercano partner
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
16:12
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Intrappolato fra deludenti risultati sportivi e la crisi legata all’epidemia di Covid-19, il gruppo automobilistico britannico Williams ha annunciato la possibilità di vendere il team di Formula 1, che ha anche perso il suo sponsor principale.
In una nota, il Consiglio di amministrazione di Williams Grand-Prix Holding fa sapere di stare esaminando “tutte le opzioni strategiche disponibili per la società, ovvero la vendita della partecipazione di maggioranza in Wgph o una vendita totale della società”. Le altre opzioni prese in considerazione sono l’ingresso di un azionista di minoranza o di una raccolta fondi. La Williams ha anche indicato che sono già in corso “colloqui preliminari” con “un piccolo numero di interlocutori”.
Il team di Formula 1 annuncia poi l’immediata cessazione della partnership con Rokit e il suo sponsor principale Rok Drinks. E gran parte del personale della Williams è stato già collocato in un periodo prolungato nel sistema di disoccupazione parziale del governo britannico per mitigare gli effetti della crisi.
Il 2019 è stato un anno difficile per la scuderia, con una perdita operativa di 10 milioni di sterline (12 milioni di euro) contro un utile di 16 milioni di sterline (17,7 milioni di euro). “I risultati del 2019 – dichiara Mike O’Driscoll, ceo della Williams – riflettono il recente declino della nostra competitività nelle operazioni di Formula 1 e le conseguenti riduzioni delle entrate relative ai diritti commerciali. Dopo 4 anni di solidi risultati nel campionato di F1, dove abbiamo ottenuto due terzi posti e due quinti posti, abbiamo avuto due stagioni molto difficili. La stagione 2020 è stata interrotta dalla pandemia di Covid-19 e questo avrà un impatto sui nostri ricavi commerciali quest’anno”.
La Williams ha anche collocato gran parte del suo personale in un periodo prolungato nel sistema di disoccupazione parziale del governo britannico per mitigare gli effetti della crisi.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tagli alla Renault, ma l’impegno in F1 è confermato
Il dg Delbos: ‘I nuovi limiti di spesa sono per noi un elemento positivo’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
15:41
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La presenza della Renault in Formula 1 non è messa in discussione dal piano di risparmio presentato oggi. Lo ha annunciato il dg ad interim della Casa automobilistica francese, Clotilde Delbos. “Abbiamo detto pubblicamente e confermiamo che restiamo impegnati in F1”, ha detto Delbos, durante una teleconferenza, commentando il piano di risparmio che è accompagnato da 15.000 tagli dei posti di lavoro, 4.600 dei quali in Francia.
“L’annuncio di nuove regole sui limiti di spesa – ha sottolineato – è molto positivo per noi, perché dovremo investire meno in questa disciplina rispetto ad alcuni dei nostri concorrenti che spendono molti soldi. Quindi, siamo e restiamo in F1”. La Formula 1 ha appena deciso di circoscrivere il limite di spesa annuale a 145 milioni di dollari per il 2021 (132 milioni di euro), quindi a 140 milioni di dollari per il 2022 con un ulteriore calo a 135 milioni di dollari per il biennio 2023/’25, in base ad una stagione che preveda 21 Gp.
La Renault è tornata in F1 nel 2016, dopo essersi ritirata come produttrice nel 2010. Il marchio sta attualmente equipaggiando le monoposto francesi, ma anche le due della McLaren che, tuttavia, dal prossimo anno passerà alla tedesca Mercedes.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
‘Playboy e tocco di seta’,l’Equipe celebra il ’76 di Panatta
Il ricordo dell’impresa a Roland Garros,prima Borg e poi Solomon
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
29 maggio 2020
17:00
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“Il playboy italiano, con una superba volée e un tocco di seta, esteta e con un tantino di nonchalance”: così il quotidiano francese L’Equipe descrive Adriano Panatta, rievocandone in due intere pagine l’impresa del 1976, quando vinse il Roland Garros dopo aver trionfato al Foro Italico. Battendo fra l’altro un mostro sacro come Bjorn Borg. “Panatta camminava sulle acque” è il grande titolo dell’articolo che ripercorre con i ricordi dello stesso Panatta e quelli del giornalista Ubaldo Scanagatta. Ed è proprio Adriano a sintetizzare quel suo incredibile momento: a maggio al torneo di Nizza annulla 8 match-ball al giapponese Jun Kuki, poi a Roma vince il torneo dopo aver annullato 11 match ball dell’australiano Kim Warwik, infine si aggiudica l’unico torneo del Grande Slam della sua carriera annullando un match-ball al ceco Pavel Hutka. “Sinceramente – commenta Panatta – non trovo dei motivi per spiegare tutto questo. Non ci sono segreti per riuscire a salvare 11 match-ball. Bisogna avere fortuna. E’ un po’ il destino…”. A L’Equipe, Panatta regala anche un aneddoto di quella memorabile stagione, relativo alla sua rivalità con l’americano Harold Solomon, con il quale aveva dato vita a un furioso litigio al Foro Italico. Fra i due non c’era simpatia e quando Panatta se lo ritrova di fronte in finale a Parigi non gli fa sconti già negli spogliatoi, prima di entrare in campo: “sono andato da lui, che era molto basso, 1 metro e 68 – ricorda Adriano – e gli ho detto ‘no, ma guardati, come puoi pensare di battermi oggi? Beh, non fu molto gentile, ma è successo davvero”. L’impresa vera l’aveva fatta, ai quarti, battendo Borg al quale era invece legato da stima e amicizia.
Aveva già vinto contro di lui nel 1973 e, come l’altra volta, lo domina. E resta l’unico ad aver battuto lo svedese al Roland Garros: “per questo ci sono dei motivi – spiega Panatta – a Bjorn non piaceva giocare contro di me. Perché non gli davo alcun ritmo. Variavo in continuazione, andavo spesso sotto rete.
Con me ogni punto era diverso dall’altro. E con le smorzate lo facevo soffrire tanto”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
106 mln di dollari, Federer il ‘paperone’ dello sport 2020
La classifica di Forbes: lo svizzero precede Ronaldo e Messi
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
18:14
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
La stella del tennis Roger Federer è in cima alla classifica degli atleti più pagati al mondo quest’anno con 106,3 milioni di dollari (95,5 milioni di euro) di guadagni. E’ quanto emerge dalla classifica stabilita dalla rivista americana Forbes e pubblicato oggi. Il detentore del record di titoli del Grand Slam (20) deve essenzialmente il suo posto ai suoi contratti pubblicitari e alle partnership private, che gli hanno garantito 100 milioni di entrate tra l’1 giugno 2019 e l’1 giugno 2020, il periodo preso in considerazione da Forbes. Il resto, 6,3 milioni di dollari, proviene dai suoi guadagni sul circuito ATP.
Federer è il secondo sportivo attivo dopo Tiger Woods a superare la soglia di 100 milioni di dollari di entrate pubblicitarie in un anno. È la prima volta che il 38enne tennista è in cima alla classifica, grazie in particolare alla sua recente collaborazione con il marchio tessile giapponese Uniqlo, che gli ha garantito 300 milioni di dollari in 10 anni.
Lo svizzero, che era solo quinto nella stessa classifica dell’anno scorso, è un passo avanti rispetto al portoghese della Juventus Christiano Ronaldo, che ha guadagnato 105 milioni di dollari negli ultimi dodici mesi. Nel suo caso, invece, lo stipendio, proveniente dal suo club, la Juventus, è la principale fonte di reddito, con 60 milioni di dollari, mentre i guadagni pubblicitari e promozionali raggiungono i 45 milioni. I primi tre nella classifica si trovano in un ‘fazzoletto’, poiché l’attaccante argentino del Barcelona Lionel Messi è terzo a quota 104 milioni di dollari, di cui 72 milioni di stipendio
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Tennis: Binaghi “Pronti coi tornei, aspettiamo via Governo”
N.1 Federazione: “Internazionali Roma a metà o fine settembre”
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
18:33
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
“In Italia il Politecnico di Torino ha sancito che il tennis oggi è lo sport più sicuro. Lo avevamo intuito”. Così Angelo Binaghi, presidente della Federtennis, in un’intervista a SuperTennis. “Avevamo capito che avrebbe avuto dei vantaggi nei confronti degli sport di squadra, di contatto e delle discipline indoor – aggiunge -. Stiamo discutendo con il Governo per cercare di avviare la nostra Fase 3, i tornei, anche se devo dire che eravamo molto più preoccupati per la Fase 2.
Non appena daranno il via libera, spero sia questione di giorni, abbiamo un intensissimo calendario di eventi individuali fra i quali il ritorno dei Campionati italiani Assoluti. Poi, c’è la grande novità di quest’anno: i campionati a squadre in estate”.
Sugli Internazionali d’Italia, Biraghi spiega che se ne saprà di più “a breve” e che “salvo grandi sconvolgimenti, andremo a riorganizzare gli Internazionali Bnl d’Italia fra la metà e la fine di settembre. Mi dicono che è un periodo straordinario, il migliore per il tennis. A breve avrò un colloquio col ministro dello Sport, per cercare di capire i termini della manifestazione. Ringrazio Spadafora, il Governo e il Parlamento, perché la conversione in legge del decreto sulle Atp Finals per noi fondamentale è stato approvata quasi all’unanimità”.
Binaghi conclude ricordando la vittoria al Roland Garros di Francesca Schiavone: sono passati 10 anni. “È un ricordo incredibile. Fu un vero e proprio shock – le sue parole -. Il tennis italiano forse non era ancora pronto all’exploit della Schiavone. Per il movimento fu un salto di categoria, essere consapevoli di poter raggiungere qualunque risultato da quel momento, come poi in realtà negli anni successivi accadde. Il ricordo è quello di uno stato di euforia collettiva. A un certo punto mi arrivò la telefonata di una persona che si presentò come Napolitano. Io pensai ‘Cosimo Napolitano (maestro e papà del giocatore Stefano, ndr) che mi telefona in questo momento’.
Stavo per dirgli di rinviare a un altro momento, ma mi accorsi che non era Cosimo, bensì il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che voleva congratularsi”.
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sci: prosegue con successo asta cimeli Federica Brignone
Tortu:’un grazie da tutta l’atletica per bellissima iniziativa’
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
29 maggio 2020
19:18
SPORT TUTTE LE NOTIZIE
Sta procedendo con successo l’asta on line su eBay iniziata lunedì scorso con l’intervento del campione di atletica Filippo Tortu che ha dichiarato: “Ringrazio Federica da parte di tutta l’atletica e degli sportivi italiani per questa bellissima iniziativa ed idea che ha avuto. Secondo me, oltre a fare del bene, fa dell’ottima pubblicità ai valori dello sport in generale”.
Federica Brignone è scesa in campo per dare il suo contributo allo sport ed in particolare a quello dilettantistico, colpito come tanti settori dall’emergenza sanitaria coronavirus in questo drammatico momento che sta vivendo il mondo anche in termini di crisi economica.
“Sono molto contenta di come sta proseguendo l’asta, siete stati in molti a visionare gli oggetti ed in lotta per aggiudicarveli.
Mancano tre porte all’arrivo, mi raccomando continuate ad attaccare e cerchiamo di vincere tutti assieme per lo sport” ha detto l’azzurra.
La campionessa di sci alpino, vincitrice della Coppa del Mondo Generale 2020, con il supporto della piattaforma di aste online eBay, ha deciso di donare 12 cimeli unici tra i quali l’abbigliamento, l’attrezzatura tecnica e tutto ciò che ha utilizzato in questa ultima bellissima e vincente stagione agonistica. Tra gli oggetti anche l’orologio Breitling e gli sci Rossignol da slalom gigante con i quali ha vinto la coppa di specialità oltre alla generale, diventando la prima atleta italiana ad aggiudicarsela, stabilendo il nuovo record di punti italiani superando Alberto Tomba.
Oltre ai 12 oggetti messi all’asta su eBay l’azzurra metterà a disposizione la splendida ed imponente Coppa del mondo Generale (in cristallo dal peso di 7 kg e mezzo) a fronte di un’offerta, per essere esposta a rotazione nelle Aziende o Club con l’obiettivo di diffondere un messaggio di ripartenza, vittoria ed energia positiva.

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.