Tecnologia tutte le notizie. Tutte ed in tempo reale. INFORMATI E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Android, Notizie, Scienza, Tecnologia, Ultim'ora

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 11 minuti

Ultimo aggiornamento 14 Ottobre, 2020, 06:04:05 di Maurizio Barra

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:48 DI MARTEDì 13 OTTOBRE 2020

ALLE 06:04 DI MERCOLEDì 14 OTTOBRE 2020

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

Disney si riorganizza per concentrarsi sullo streaming
Crea una nuova divisione, il titolo vola a Wall Street
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2020
10:48
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Walt Disney ha annunciato una riorganizzazione delle sue attività per concentrarsi maggiormente sul suo servizio di contenuti in streaming, Disney+, che è decollato grazie all’epidemia di coronavirus e ai conseguenti lockdown.
“Topolino” ha messo all’interno di un’unica divisione, chiamata Media and Distribution, le sue reti tv, il suo studios e le attività dirette ai consumatori. A guidare la divisione sarà Kareem Daniel, manager di lungo corso della società.
L’annuncio nella serata di ieri ha messo le ali al titolo Disney a Wall Street, dove è arrivato a guadagnare nelle contrattazioni after hours fino al 3,6%.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Arriva la stampa 5D, materiali dotati anche di intelligenza
Con progetto 5dNanoprinting, Italia in prima fila
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2020
20:32
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo la stampa 3D arriva, quella 5D: alle 3 dimensioni spaziali aggiunge anche proprietà di ‘intelligenza’ ai materiali e promette di velocizzare la produzione di componenti per l’elettronica. L’Italia è in prima fila grazie al progetto 5dNanoPrinting, finanziato dall’Ue con 3,58 milioni nell’ambito del programma Fet Horizon, e coordinato dall’Istituto italiano di tecnologia (Iit) di Pontedera (Pisa), a cui partecipano anche Cnr e STMicroelectronics.
Attualmente produrre micro e nano dispositivi (detti Mems o sistemi micro elettromeccanici) è molto complesso per le caratteristiche dei materiali, le metodologie di fabbricazione utilizzate e i costi elevati di sviluppo. I Mems sono controllati da un chip centrale, hanno parti mobili, e già sono impiegati nell’elettronica di consumo, il settore automobilistico e quello sanitario. L’obiettivo del progetto, guidato da Virgilio Mattoli, è sviluppare nuovi materiali intelligenti e metodologie di fabbricazione con un innovativo metodo di stampa 3D e nuovi materiali, per realizzare dei prototipi di Mems in maniera rapida e personalizzabili.
Per farlo si impiegherà una tecnica di stampa 3D che si serve di impulsi laser concentrati per preparare strutture complesse alla scala del nano e micrometro ad alta risoluzione. L’aggiunta di due nuove dimensioni renderà possibile lo sviluppo di micro/nano strutture 3D on-demand con materiali funzionali, oltre che di controllare in tempo reale i dispositivi prodotti (2° dimensione extra-tempo). La tecnica sarà validata attraverso la creazione di un innovativo impianto cocleare, che integrerà diversi Mems costruiti direttamente su un elettrodo impiantabile standard. Il processo di sviluppo diventerà così più veloce e permetterà di modificare le proprietà specifiche dei dispositivi già durante la stessa fase produttiva, e non solo in fase di progettazione come avviene attualmente.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Con la realtà virtuale possibile camminare dentro le cellule
Grazie a software che mostra strutture 3D con dettagli inediti
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2020
15:39
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La realtà virtuale permette di camminare all’interno delle cellule, grazie a un software che consente di esplorarle in 3D come non è mai stato possibile fare finora. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Nature Methods dal gruppo dell’Università britannica di Cambridge, coordinato da Steven Lee. Secondo gli autori della ricerca, la realtà virtuale aiuterà a comprendere la biologia delle cellule, e a sviluppare e testare nuovi trattamenti terapeutici.
Il software, denominato vLUME, permette di visualizzare in 3D attraverso la realtà virtuale immagini al microscopio ad elevata risoluzione ottenute grazie a una nuova tecnica di microscopia a fluorescenza, premiata nel 2014 con il Nobel per la chimica. In questo modo, sottolineano gli esperti, è possibile studiare in dettaglio i processi molecolari mentre avvengono, a diversi livelli: dalle singole proteine alle intere cellule, come neuroni cellule immunitarie o cancerose.
Uno dei limiti attuali, infatti, spiega Lee, “è la possibilità di analizzare e visualizzare i dati in tre dimensioni. Con questa nuova tecnica – conclude – è possibile spingere lo sguardo fin dentro le cellule, a scale nanometriche”, cioè a livello di miliardesima parte del metro.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Tutti i mondi della realtà virtuale
Al Virtual Reality Experience, il festival dedicato alle tecnologie immersive
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2020
17:12
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Immagina di indossare un visore e di trovarti in mano una chiave e tu non sai a che cosa serva, che cosa possa aprire. A condurti in questa esperienza la voce dell’attrice Alia Shawkat che interpreta Anna: una donna che racconta di avere problemi a ricordare la sua storia, sogna in continuazione una chiave misteriosa, chiede ai partecipanti un aiuto per sbloccare il suo passato enigmatico. Un passato fatto di decisioni da prendere e di scelte difficili da fare, dolorose. Tutte che hanno a che fare con l’esperienza della perdita. Ogni passaggio all’interno del mondo virtuale di quest’esperienza che mescola teatro immersivo e realtà virtuale riserva vari colpi di scena, che avvicinano a spiegare chi è Anna, qual è il suo passato e il significato della chiave criptica che sogna ogni notte.
E’ la ituazione proposta da The Key di Celine Tricart, un film che utilizza la realtà immersiva per raccontare la tragedia dei rifugiati e che è reduce dal Tribeca Film Festival, La Biennale Cinema di Venezia 2019 dove ha vinto il Premio Speciale della Giuria (Miglior realtà virtuale). Vero e proprio viaggio nel mondo dell’empatia, The Key sarà fra le experience presentate al MAXXI all’interno delle molteplici iniziative del VRE20 -Virtual Reality Experience, il festival internazionale – ideato e diretto da Mariangela Matarozzo – dedicato al Cinema VR e al vasto mondo delle Tecnologie immersive e del loro impatto sul nostro presente e prossimo futuro.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Si muoverà fra alcune importantissime location fisiche, come il MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Villa Maraini, sede dell’Istituto Svizzero, nella prestigiosa Villa Medici, sede dell’Accademia di Francia, nell’Aula Magna Unitelma Sapienza a Roma, accanto alla città universitaria. E l’online con la piattaforma Veer VR e lo streaming sui canali social VRE (accesso gratuito previa prenotazione, dettagli sul sito ufficiale dedicato   ).

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

VRE, che quest’anno sarà all’interno della sezione Risonanze della Festa del Cinema di Roma, andrà alla scoperta dei molteplici impieghi della VR e più in generale delle nuove tecnologie: dalle Arti alla medicina, dall’intrattenimento al Business, dalla valorizzazione del patrimonio culturale al gaming. Grande apertura al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, cuore della sperimentazione artistica contemporanea, che dal 16 al 18 ottobre ospiterà una Selezione di VR Experience tra le più coinvolgenti ed immersive del panorama internazionale. Con Dreamin’ Zone di Fabienne Giezendanner (Francia, Svizzera, Germania, Corea del Sud) entreremo a far parte della storia di una donna coreana che inizia la ricerca del padre scomparso. Ayahuasca: Kosmic Journey di Jan Kounen (Francia) ci immerge nel mistero della foresta amazzonica guidati dall’indigeno Shipibo, un guaritore tradizionale; con The Holy City di Nimrod Shanit (Israele) saremo protagonisti di un viaggio all’interno della città di Gerusalemme, la città santa. Battlescar di Nico Casavecchia, Martín Allais (Francia, USA) ci propone la scena di una New York degli anni Settanta vista con gli occhi di un’adolescente punk, mentre Once Upon a Sea è un viaggio straordinario e coinvolgente nella regione del Mar Morto, il luogo più basso della terra. Esploreremo il mondo fantastico di Gloomy Eyes di Jorge Tereso, Fernando Maldonado (Francia, Argentina, Taiwan, Usa) con la sua storia d’amore e di tenebra e infine The Key di Celine Tricart (Usa) ci costringerà ad un viaggio metaforico alla scoperta di una verità nascosta, cruda come la realtà. Sempre dal 16 al 18 ottobre, a Villa Medici, in collaborazione con Rai Cinema Channel, Istituto Francese e Accademia di Francia, saranno allestite alcune postazioni VR con una selezione di film francesi girati a 360°, tratta dalla Official Selection. Saturnism di Mihai Grecu, The Real Thing di Benoît Felici, Mathias Chelebourg, -22.7°C di Jan Kounen, Molécule, Amaury La Burthe.
I film saranno visibili nell’App Rai Cinema Channel VR. Il 17 e 18 ottobre a Villa Maraini si può assistere all’evento prodotto dall’Istituto Svizzero in occasione di VRE20: la Comédie Virtuelle, a cura di Gilles Jobin che trasformerà gli ospiti del VRE in danzatori e li introdurrà tra le mura del ginevrino Eaux-Vives. Il 16 e il 17 ottobre saranno anche le giornate dedicate a Realtà Virtuale e sviluppo sostenibile 2030, questo l’obiettivo e il fil rouge che attraversa la scelta editoriale oltre che artistica del VRE20. Vita comune, istruzione, lavoro, salute, diseguaglianze di genere, sostenibilità e sviluppo sono i grandi temi dell’agenda 2030 per affrontare i meandri nei quali la realtà virtuale potrebbe essere, in alcuni casi è già, uno strumento prezioso di coinvolgimento ed indagine. Tanti gli appuntamenti per parlare dell’impatto delle tecnologie emergenti su grandi e attuali temi tra Talk, Masterclass, Panel e Keynote con modalità ibrida: il 16 ottobre in Aula Magna Unitelma La Sapienza in presenza e streaming. Mentre il 17 gli appuntamenti si spostano sulla Piattaforma StreamYard e disponibili in diretta sui canali social del Festival e Twitch. In questa seconda edizione VRE presenta la sua Selezione Ufficiale su Piattaforma VeeR https://veer.tv/; fruibile da ogni dispositivo (visori, PC, tablet, smatphone), senza limiti di orario e di luogo e con accesso gratuito in oltre 150 paesi del mondo. 22 film in 360° provenienti da Regno Unito, Francia, Corea, Nigeria, Germania, Svezia, Italia, Cina, Australia e Stati Uniti. Nella varietà di temi, storie, suggestioni, dal forte impatto emotivo, la Direzione Artistica ha voluto privilegiare l’attenzione ai temi sociali e culturali di maggiore attualità e profondità secondo alcuni grandi focus: dall’attenzione all’ambiente, all’inclusività, all’attenzione al patrimonio. All’interno di questa selezione una giuria internazionale composta da Yair Agmon, Jaehee Cho, Pierre Emmanuel Le Goff, Rafael Pavon, Kirsty van der Plas, decreterà il Best VR Film e la Best Interactive Experience 2020. Ad una Giuria under 30 (tutti provenienti da Scuole Superiori e Università) verrà affidata la selezione del VRE Young Best VR Film . Infine, anche quest’anno è previsto il Premio Rai Cinema Channel.

TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE

VRE, che quest’anno sarà all’interno della sezione Risonanze della Festa del Cinema di Roma, andrà alla scoperta dei molteplici impieghi della VR e più in generale delle nuove tecnologie: dalle Arti alla medicina, dall’intrattenimento al Business, dalla valorizzazione del patrimonio culturale al gaming. Grande apertura al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, cuore della sperimentazione artistica contemporanea, che dal 16 al 18 ottobre ospiterà una Selezione di VR Experience tra le più coinvolgenti ed immersive del panorama internazionale. Con Dreamin’ Zone di Fabienne Giezendanner (Francia, Svizzera, Germania, Corea del Sud) entreremo a far parte della storia di una donna coreana che inizia la ricerca del padre scomparso. Ayahuasca: Kosmic Journey di Jan Kounen (Francia) ci immerge nel mistero della foresta amazzonica guidati dall’indigeno Shipibo, un guaritore tradizionale; con The Holy City di Nimrod Shanit (Israele) saremo protagonisti di un viaggio all’interno della città di Gerusalemme, la città santa. Battlescar di Nico Casavecchia, Martín Allais (Francia, USA) ci propone la scena di una New York degli anni Settanta vista con gli occhi di un’adolescente punk, mentre Once Upon a Sea è un viaggio straordinario e coinvolgente nella regione del Mar Morto, il luogo più basso della terra. Esploreremo il mondo fantastico di Gloomy Eyes di Jorge Tereso, Fernando Maldonado (Francia, Argentina, Taiwan, Usa) con la sua storia d’amore e di tenebra e infine The Key di Celine Tricart (Usa) ci costringerà ad un viaggio metaforico alla scoperta di una verità nascosta, cruda come la realtà. Sempre dal 16 al 18 ottobre, a Villa Medici, in collaborazione con Rai Cinema Channel, Istituto Francese e Accademia di Francia, saranno allestite alcune postazioni VR con una selezione di film francesi girati a 360°, tratta dalla Official Selection. Saturnism di Mihai Grecu, The Real Thing di Benoît Felici, Mathias Chelebourg, -22.7°C di Jan Kounen, Molécule, Amaury La Burthe.
I film saranno visibili nell’App Rai Cinema Channel VR. Il 17 e 18 ottobre a Villa Maraini si può assistere all’evento prodotto dall’Istituto Svizzero in occasione di VRE20: la Comédie Virtuelle, a cura di Gilles Jobin che trasformerà gli ospiti del VRE in danzatori e li introdurrà tra le mura del ginevrino Eaux-Vives. Il 16 e il 17 ottobre saranno anche le giornate dedicate a Realtà Virtuale e sviluppo sostenibile 2030, questo l’obiettivo e il fil rouge che attraversa la scelta editoriale oltre che artistica del VRE20. Vita comune, istruzione, lavoro, salute, diseguaglianze di genere, sostenibilità e sviluppo sono i grandi temi dell’agenda 2030 per affrontare i meandri nei quali la realtà virtuale potrebbe essere, in alcuni casi è già, uno strumento prezioso di coinvolgimento ed indagine. Tanti gli appuntamenti per parlare dell’impatto delle tecnologie emergenti su grandi e attuali temi tra Talk, Masterclass, Panel e Keynote con modalità ibrida: il 16 ottobre in Aula Magna Unitelma La Sapienza in presenza e streaming. Mentre il 17 gli appuntamenti si spostano sulla Piattaforma StreamYard e disponibili in diretta sui canali social del Festival e Twitch. In questa seconda edizione VRE presenta la sua Selezione Ufficiale su Piattaforma VeeR https://veer.tv/; fruibile da ogni dispositivo (visori, PC, tablet, smatphone), senza limiti di orario e di luogo e con accesso gratuito in oltre 150 paesi del mondo. 22 film in 360° provenienti da Regno Unito, Francia, Corea, Nigeria, Germania, Svezia, Italia, Cina, Australia e Stati Uniti. Nella varietà di temi, storie, suggestioni, dal forte impatto emotivo, la Direzione Artistica ha voluto privilegiare l’attenzione ai temi sociali e culturali di maggiore attualità e profondità secondo alcuni grandi focus: dall’attenzione all’ambiente, all’inclusività, all’attenzione al patrimonio. All’interno di questa selezione una giuria internazionale composta da Yair Agmon, Jaehee Cho, Pierre Emmanuel Le Goff, Rafael Pavon, Kirsty van der Plas, decreterà il Best VR Film e la Best Interactive Experience 2020. Ad una Giuria under 30 (tutti provenienti da Scuole Superiori e Università) verrà affidata la selezione del VRE Young Best VR Film . Infine, anche quest’anno è previsto il Premio Rai Cinema Channel.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
TikTok: app rivale Triller valuta quotazione in Borsa
Il social americano sarebbe in trattative con diverse società
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2020
15:34
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Triller, un social americano per condividere video brevi simile al cinese TikTok, sarebbe in trattative con diverse società su una possibile fusione che consentirebbe alla app di quotarsi a Wall Street. Lo riferiscono alcuni organi di stampa tra cui l’Afp, che cita una fonte vicina alle trattative.
Stando alle indiscrezioni, Triller stava cercando di raccogliere capitali da investitori privati quando è stato contattato da diverse società di acquisizione per scopi speciali, cioè società contenenti solo risorse finanziarie e volte a quotarsi in Borsa per poi fondersi o acquisire aziende esistenti non ancora quotate.
L’interesse nei confronti della app è coinciso con la presa di posizione del presidente Usa Donald Trump contro TikTok, accusata di rappresentare una minaccia alla sicurezza nazionale e per questo forzata a cedere il controllo delle sue attività americane a un’azienda Usa. Proprio questo ByteDance, società cinese proprietaria di TikTok, sta negoziando con le statunitensi Oracle e Walmart.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Usa e Uk, no a crittografia che impedisce accesso a telefoni
Da 7 Paesi appello alle aziende tecnologiche, servono “backdoor”
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2020
15:36
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Stati Uniti e Regno Unito sono tra i sette Paesi che hanno firmato una nuova dichiarazione di allarme sui rischi derivanti dalla crittografia più “spinta”, che tiene smartphone e chat al sicuro da occhi indiscreti impedendo però l’accesso anche ad agenzie governative e a forze di polizia. La dichiarazione – promossa da Australia, Canada, Nuova Zelanda, India e Giappone – torna a chiedere alle aziende tecnologiche di collaborare con i governi e, in sostanza, di predisporre “backdoor”, cioè porte sul retro che permettano alle autorità di accedere a software e dispositivi in caso di necessità.
“Sosteniamo una crittografia avanzata, che svolge un ruolo cruciale nella protezione dei dati personali, della privacy, della proprietà intellettuale, dei segreti commerciali e della sicurezza informatica”, è l’incipit della dichiarazione, dove si evidenzia l’importanza della crittografia anche per proteggere giornalisti e difensori dei diritti umani nei Paesi repressivi.
Tuttavia determinati utilizzi della crittografia “pongono sfide significative alla sicurezza pubblica”, ad esempio quella dei “bambini sfruttati sessualmente”, evidenziano i firmatari.
Per questo “esortiamo l’industria a rispondere alle nostre serie preoccupazioni laddove la crittografia viene applicata in un modo che preclude qualsiasi accesso legale ai contenuti”.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
La richiesta, firmata per gli Usa dal procuratore generale William Barr, è l’ultimo atto di una battaglia che da anni vede su fronti contrapposti le aziende tecnologiche e le autorità nazionali. Uno degli scontri più emblematici è quello del 2016 tra Apple e l’Fbi per lo sblocco dell’iPhone di uno dei responsabili della strage di San Bernardino.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
Apple lancia l’iPhone 5G, “è inizio nuova era”
Da Cupertino arriva anche l’Homepod Mini
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
13 ottobre 2020
20:47
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi è l’inizio di una nuova era per l’iPhone”. Lo afferma l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, lanciando l’iPhone 5G. Si tratta del nuovo iPhone 12, in grado di connettersi con le reti di ultima generazione. L’iPhone 12 con capacità 5G è l’11% più sottile del modello precedente, il 15% più piccolo e il 16% più leggero. E’ disponibile in cinque colori: nero, bianco, rosso, blu e verde.
Apple lancia l’iPhone 12 con capacità 5G anche in versione mini, con uno schermo da 5,4 pollici. E annuncia che rimuoverà il caricatore e le cuffiette dalla confezione in cui vende l’iPhone 12, che così diventa più piccola e leggera, e soprattutto più rispettosa dell’ambiente.
“Per chi vuole il massimo dall’iPhone” arriva anche l’iPhone 12 Pro, annuncia Apple. Il Pro ha uno schermo da 6,1 pollici, mentre il Pro Max da 6,7 pollici, lo schermo “più grande in un iPhone e quello con la migliore risoluzione”.
Prezzi e disponibilità: Gli iPhone 12 e iPhone 12 mini partiranno da 64GB di memoria, poi 128GB e 256GB a partire, rispettivamente, da 939 e da 839 euro. iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max saranno disponibili con 128Gb, 256GB e 512GB di memoria a partire da 1189 e 1289 euro, rispettivamente. I preordini del 12 e del 12 Pro partono da venerdì 16 ottobre, con disponibilità da venerdì 23 ottobre, quelli del Mini e del Pro Max dal 6 novembre, con disponibilità dal 13 novembre.
TECNOLOGIA TUTTE LE NOTIZIE
“Le nostre case sono diventate più essenziali nelle nostre vite quest’anno. Sono lieto di introdurvi l’ultimo nato nella famiglia degli HomePod di Apple, l’Homepod mini”, dice Cook dal suo palco virtuale, introducendo anche il mini smart speaker. L’HomePod mini ha il processore 5S usato per l’Apple Watch, ed è munito della funzione ‘intercom’. L’HomePod mini costa 99 dollari, è disponibile in nero e in bianco, ed è in vendita dal 6 novembre. Al momento l’Italia non figura tra le nazioni in cui sarà attivata la distribuzione.   Home   Mappa del sito

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.