Mondo tutte le notizie in tempo reale. Tutte le notizie dal Mondo sempre aggiornate! LEGGILE E CONDIVIDILE!
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 172 minuti

Ultimo aggiornamento 9 Ottobre, 2021, 09:46:17 di Maurizio Barra

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

MONDO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:44 DI LUNEDÌ 04 OTTOBRE 2021

ALLE 09:46 DI SABATO 09 OTTOBRE 2021

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Taiwan, nuovo record incursioni con 52 aerei militari Cina
‘Dal primo ottobre costante aumento della pressione militare’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
04 ottobre 2021
15:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina ha effettuato una nuova maxi incursione nei cieli di Taiwan inviando 52 aerei militari che hanno violato la zona di identificazione aerea dell’isola. Lo ha riferito un aggiornamento serale del ministero della Difesa di Taipei, rilevando come dal primo ottobre, giorno della festa nazionale della Repubblica popolare, abbia costantemente aumentato la pressione militare sull’isola che considera come parte “inalienabile” del suo territorio, destinata alla riunificazione anche con l’uso della forza, se necessario.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: statua di George Floyd vandalizzata a New York
Lanciata vernice blu
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
04 ottobre 2021
16:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La statua di George Floyd di nuovo vandalizzata a New York. Il busto che rappresenta l’afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis è stato installato a Union Square, nel cuore di Manahattan, assieme a quelli di Breonna Taylor, anche lei afroamericana e uccisa dalla polizia, e dell’icona dei diritti civili John Lewis.

Un video mostra un uomo che si avvicina alla statua su uno skateboard e poi lancia della vernice blu. L’incidente è avvenuto in piena mattina e secondo la polizia in alcune immagini si vede qualcuno che mischia pittura dietro la scultura e poi scappa via.
Non è la prima volta che la statua subisce atti vandalici. La stessa scultura era stata esposta a Brooklyn per la ricorrenza di Juneteenth (Giornata dell’Emancipazione) e qualche giorno dopo era stata sfregiata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia:Macron rafforza lotta contro abbandono degli animali
Nella giornata mondiale per gli animali un Tweet dedicato a Nemo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
04 ottobre 2021
16:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Gli animali da compagnia sono molto più che dei compagni, fanno parte della vita dei francesi.
Da 4 anni, Nemo fa parte della nostra vita, quella di Brigitte e del sottoscritto.
In questa Giornata Mondiale degli Animali diciamo con forza ‘no all’abbandono!”: lo scrive in un tweet il presidente francese, Emmanuel Macron, allegando una foto di Nemo, il labrador ‘presidenziale’ ritratto all’ingresso dell’Eliseo, con le due bandiere della Francia e dell’Unione europea. Il capo dello Stato è stato oggi in visita in un centro per la protezione degli animali nel dipartimento di Haute-Saône.
A pochi mesi dalle elezioni presidenziali del 2022, Macron ha annunciato di voler rafforzare la lotta contro l’abbandono degli animali da compagnia e raddoppiare gli aiuti ai centri di assistenza, portandoli a 30 milioni di euro. Quello del benessere animale, scrive radio Europe 1, “è divenuto un tema centrale della campagna presidenziale”, dopo il notevole risultato del partito animalista nelle elezioni europee del 2019. Macron ha promosso, tra l’altro, una proposta di legge per rafforzare la lotta contro il maltrattamento animale, a cominciare dall’abbandono degli animali in strada, un problema su cui la Francia detiene un triste “record in Europa”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
EMA: OK TERZA DOSE A IMMUNODEPRESSI
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
04 ottobre 2021
16:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La terza dose dei vaccini può essere somministrata agli immunodepressi almeno 28 giorni dopo la somministrazione della seconda dose. Questa la conclusione a cui è giunta l’Ema.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Russia: Putin introduce la festa del papà, aiuta la famiglia
‘E aumenta importanza della paternità nell’educazione dei figli’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
04 ottobre 2021
16:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente russo Vladimir Putin ha deciso di celebrare la festa del papà ogni anno la terza domenica di ottobre. Lo riporta Interfax.
Secondo il decreto pubblicato sulla gazzetta ufficiale russa, viene introdotta la festa del papà “per rafforzare l’istituzione della famiglia e aumentare l’importanza della paternità nell’educazione dei figli”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Moda: sfila Stella McCartney e lancia la pelle di funghi
A Parigi e in video come in Elysium con la nuova Frayme Mylo Bag
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
04 ottobre 2021
16:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ambientazione futuristica per la presentazione della nuova collezione di Stella McCartney che ha sfilato in presenza, nell’Espace Niemeyer di Parigi, nell’ambito della Fashion Week francese, e in diretta sui social per una più ampia platea, con la sua nuova collezione per l’Estate 2022, portatrice di una grande novità: l’introduzione nelle sue collezioni di un’innovativa pelle tratta dai funghi. “Per la scenografia ho tratto ispirazione dal film di Neil Blomkamp “Elysium” con Matt Demon e Jodie Foster, dove parte dell’umanità viveva in una stazione spaziale” risponde ad una domanda la stessa designer nella conferenza stampa online che segue al defilé.
Ma la figlia dell’ex Beatles Sir Paul McCartney, presente allo show, è ansiosa di parlare della sua nuova creatura, la borsa modello Fryme, la “prima al mondo, annuncia, realizzata con la pelle di funghi”. L’innovativa bag lanciata dalla pioniera del lusso sostenibile è stata realizzata in Mylo, nuovo materiale della Bolt Threads: è una pelle vegana, a base di micelio, l’apparato sotterraneo dei funghi. Gli scienziati di Bolt Threads hanno imparato come riprodurre in laboratorio ciò che accade sotto il suolo delle foreste, dove il micelio cresce meglio, senza sprecare inoltre decine di migliaia di litri di acqua come accade per produrre un chilo di pelle animale.
I colori dei funghi sono anche nella palette della nuova collezione: tante sfumature di verde, da toni acidi a quelli muschiati, rosso, arancio, lavanda, bianco e nero. Per quanto riguarda il tema, la designer ammette con i giornalisti di aver pensato dal Padiglione Italia all’Expo 2020 di Dubai, fatto con l’intervento di materiali sostenibili come bucce d’arancia, fondi di caffè e micelio di funghi. “La collezione è un mix di sensualità – spiega Stella – e sportswear a ridefinire il mio stile attraverso sensazioni di morbidezza”. I pezzi seguono l’evoluzione del marchio, l’espansione della coscienza”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump, revocare Pulitzer a Wp e Nyt per inchieste su Russiagate
‘Reportage falsi e farsa motivata politicamente’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
04 ottobre 2021
16:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump punta di nuovo il dito contro i principali giornali americani e torna a chiedere la revoca del premio Pulitzer al New York Times e al Washington Post per le loro inchieste sul Russiagate. Il prestigioso riconoscimento era stato assegnato ai due quotidiani nel 2018 per i loro articoli sui presunti rapporti tra la campagna dell’allora presidente Usa e la Russia di Vladimir Putin.
In una lettera all’amministratore pro tempore dei premi Bad Kliment, Trump sostiene che si tratta di ‘falsi reportage su un legame non esistente tra il Cremlino e la sua campagna’, e definisce il lavoro dei due giornali una ‘farsa politicamente motivata’. Non è la prima volta che il magante avanza tale richiesta. La prima volta è stata nel marzo del 2019, dopo che il procuratore speciale Robert Mueller, alla fine di due anni di inchiesta non aveva trovato un legame tra Trump e la Russia. Il rapporto tuttavia non ha esonerato l’ex presidente dal sospetto di aver tentato di ostacolare la giustizia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Amazzonia: Brasile nel Guinness per deforestazione 2002-2019
Distrutti 24,5 milioni ettari nel periodo di 17 anni analizzato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
04 ottobre 2021
16:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Brasile è stato inserito nel Guinness come Paese che ha battuto il record mondiale di devastazione delle foreste tropicali tra il 2002 e il 2019: lo rende noto il quotidiano O Globo.
Il famoso libro dei primati registrerà nella sua edizione del 2022 che nel gigante sudamericano 24,5 milioni di ettari di foreste tropicali sono stati distrutti, sia in maniera naturale che illegale, nel periodo di 17 anni preso in considerazione.

I dati provengono dalla ong Global forest watch (Gfw) sulla base di studi condotti dall’Università del Maryland, begli Stati Uniti.
La superficie persa dell’Amazzonia tra il 2002 e il 2019 equivale al 7,1% di tutta la foresta primaria esistente in Brasile nel 2001.
Proprio in polemica con la politica ambientale dell’allora presidente brasiliano, Luiz Inacio Lula da Silva (2003-2010), nel 2008 si dimise dal governo la ministra dell’Ambiente dell’epoca, nonché attivista ambientale, Marina Silva.
Secondo ong come Greenpeace, Wwf e Imazon, dall’arrivo di Jair Bolsonaro al governo, nel gennaio 2019, la devastazione dell’Amazzonia è ulteriormente peggiorata.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: nuove colate sotto stretta sorveglianza
Preoccupa la possibilità che travolgano aree sinora risparmiate
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
04 ottobre 2021
17:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Autorità e specialisti mantengono sotto stretta osservazione l’avanzata di nuove colate di lava emessa dal vulcano Cumbre Vieja a La Palma, una delle isole Canarie: “Preoccupa” infatti che, dopo che ieri è crollata parte del cono principale del vulcano, “l’enorme” quantità di magma “molto fluido” espulso possa cambiare direzione rispetto alle colate anteriori e travolga aree finora risparmiate, secondo quanto spiegato in conferenza stampa da Miguel Ángel Morcuende, direttore tecnico del piano d’emergenza per eruzione. “In questo caso saremmo obbligati ad applicare nuove misure di protezione civile”, ha detto.

Il crollo di parte del cono del vulcano è uno dei fenomeni considerati “normali” dagli esperti in questo tipo di eruzioni.
Ieri si è registrato anche un aumento dell’attività “esplosiva” del vulcano, con “bombe” di lava capaci di volare anche per “800 metri”, secondo María José Blanco, una delle responsabili del comitato scientifico che studia l’eruzione di La Palma.
Rispetto a ieri, la lava ha coperto altri 14 ettari di superficie, raggiungendo i 413 ettari totali, ha aggiunto Morcuende. Il direttore tecnico del piano d’emergenza ha anche specificato che l’attività sismica connessa all’eruzione “è leggermente aumentata”, ma si registra nella stessa zona di prima dell’eruzione e “sta avvenendo in profondità”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nobel: Patapoutian ringrazia Usa per averlo sostenuto
Premio Nobel riconoscente per la possibilità di fare ricerca
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
04 ottobre 2021
18:05
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Una giornata in cui essere riconoscente”. Sono le prime parole del neo premio Nobel Ardem Patapoutian il quale assieme a David Julius ha ricevuto il riconoscimento per la scoperta dei recettori alla base del tatto e dei meccanisimi che regolano la percezione del freddo e del caldo.

In un post su Twitter, Patapoutian, di origini armeno-libanesi, ringrazia gli Stati Uniti, il paese che gli ha dato la possibilità di studiare e condurre ricerche. Un ringraziamento è andato anche a tutti coloro che hanno lavorato con lui alla ricerca.
Sempre su Twitter c’è una foto del biologo seduto su di un letto con il figlio Luca e con un computer sulle gambe mentre seguono in remoto la conferenza stampa successiva all’annuncio dei premi. “Grazie @NancyAHong – scrive Patapoutian – per aver catturato un momento così toccante”. Nessun commento ancora invece da parte di Julius. Tuttavia una foto su Twitter lo ritrae felice con la moglie mentre bevono una tazza di caffe’ dopo aver ricevuto la notizia. Julius è newyorkese di nascita tuttavia la sua famiglia è di origini ebrei emigrata negli Stati Uniti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, ‘decessi settimanali nel mondo al minimo da 11 mesi’
Conteggio Afp, solo nell’ultimo mese diminuiti di un quarto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI LOR
04 ottobre 2021
18:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero settimanale di decessi per coronavirus in tutto il mondo è sceso a livelli più bassi da quasi un anno, secondo un conteggio dell’Afp basato su dati nazionali ufficiali. I 53.245 decessi registrati in tutto il mondo tra il 27 settembre e il 3 ottobre, una media di 7.606 ogni giorno, hanno mostrato che la pandemia globale continua il trend discendente iniziato a fine agosto, dopo un picco di circa 10.000 morti al giorno.
Il nuovo numero di decessi settimanali è il più basso comparato a quello registrato dal 31 ottobre al 6 novembre 2020. Nell’ultimo mese il numero di decessi correlati a Covid-19 è diminuito di quasi un quarto, man mano che le campagne di vaccinazione progrediscono.
Si abbassa anche la curva dei nuovi casi, di quasi un terzo rispetto a fine agosto. Con quasi 81 dosi di vaccino anti-Covid-19 somministrate ogni 100 abitanti in tutto il mondo, secondo un conteggio dell’Afp, le autorità sperano di vedere continuare questo declino, anche se ci sono ancora grandi disparità tra i veri Paesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima: Greenpeace tenta bloccare raffineria Shell Rotterdam
Attivisti con le barche nel porto contro i combustibili fossili
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROTTERDAM
04 ottobre 2021
18:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alcune decine di imbarcazioni con attivisti di Greenpeace hanno tentato di bloccare l’ingresso alla raffineria di petrolio della Shell nel porto olandese di Rotterdam, in una protesta di sensibilizzazione contro l’uso di carburanti fossili.
I militanti ecologisti si sono dati convegno con una barca a vela, gommoni, barrchette e kayak e cubi galleggianti con i simboli dei combustibili fossili per ostacolare l’ingresso, altri hanno scalato il fianco dello scafo di una petroliera srotolando striscioni con slogan contro il cambiamento climatico e il surriscaldamento dell’atmosfera.
La protesta è iniziata quando lo yacht bi-albero di Greenpeace, Beluga Ii, ha gettato l’ancora davanti all’ingresso di varie raffinerie nel più grande porto ‘Europa, fra cui il colosso degli idriocarburi anglo-olandese.
La polizia olandese ha arrestato 22 militanti e ne ha multati altri 32. La polizia ha spiegato che l’azione ha bloccato di fatto l’attività del porto, rendendo necessario l’intervento degli agenti.
Greenpeace insieme ad altre 20 associazioni ambientaliste hanno lanciato una campagna per mettere al bando nell’Unione europea l’accesso al mercato della pubblicità e degli sponsor delle compagnie che trattano idrocarburi o carbone.
“La nostra azione – ha detto l’attivista Silvia Pstorelli, uno dei leader di Greenpeace – intende accendere la luce sulla necessità di mettere al bando le sponsorizzazioni e la pubblicità dei combustibili fossili. Lo facciamo contro la Shell perché è uno dei peggiori ‘Greenwasher'”, cioè quelle aziende bollate come “ecologiste di facciata” , “false ecologiste”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ira di Biden: ‘Meteorite in arrivo sull’economia Usa’
Il presidente ammette per la prima volta il rischio default
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
08:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Un meteorite si sta abbattendo sull’economia americana”: è l’allarme lanciato dal presidente Usa Joe Biden che ha definito “pericoloso e vergognoso” il comportamento dei repubblicani che si rifiutano di fare il loro lavoro e di alzare il tetto del debito evitando “una catastrofe”.
“Lo fanno solo per coprire il taglio delle tasse e l’aumento delle spese sotto Donald Trump”, ha aggiunto sottolineando come durante la precedente amministrazione “il debito è cresciuto in quattro anni di quasi 8 mila miliardi di dollari, oltre un quarto del debito complessivo accumulato in oltre 200 anni”. “A questo punto non posso garantire che gli Stati Uniti eviteranno un default”, ha spiegato Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima: Greenpeace tenta bloccare raffineria Shell Rotterdam
Attivisti con le barche nel porto contro i combustibili fossili
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROTTERDAM
04 ottobre 2021
18:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alcune decine di imbarcazioni con attivisti di Greenpeace hanno tentato di bloccare l’ingresso alla raffineria di petrolio della Shell nel porto olandese di Rotterdam, in una protesta di sensibilizzazione contro l’uso di carburanti fossili.
I militanti ecologisti si sono dati convegno con una barca a vela, gommoni, barrchette e kayak e cubi galleggianti con i simboli dei combustibili fossili per ostacolare l’ingresso, altri hanno scalato il fianco dello scafo di una petroliera srotolando striscioni con slogan contro il cambiamento climatico e il surriscaldamento dell’atmosfera.
La protesta è iniziata quando lo yacht bi-albero di Greenpeace, Beluga Ii, ha gettato l’ancora davanti all’ingresso di varie raffinerie nel più grande porto ‘Europa, fra cui il colosso degli idriocarburi anglo-olandese.
La polizia olandese ha arrestato 22 militanti e ne ha multati altri 32. La polizia ha spiegato che l’azione ha bloccato di fatto l’attività del porto, rendendo necessario l’intervento degli agenti.
Greenpeace insieme ad altre 20 associazioni ambientaliste hanno lanciato una campagna per mettere al bando nell’Unione europea l’accesso al mercato della pubblicità e degli sponsor delle compagnie che trattano idrocarburi o carbone.
“La nostra azione – ha detto l’attivista Silvia Pstorelli, uno dei leader di Greenpeace – intende accendere la luce sulla necessità di mettere al bando le sponsorizzazioni e la pubblicità dei combustibili fossili. Lo facciamo contro la Shell perché è uno dei peggiori ‘Greenwasher'”, cioè quelle aziende bollate come “ecologiste di facciata” , “false ecologiste”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: avvistati 11 cadaveri in mare alle Baleari
Naufragio avvenuto nelle acque dell’isola di Cabrera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
04 ottobre 2021
18:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno 11 cadaveri sono stati avvistati nelle acque di Cabrera, una delle isole Baleari: lo rendono noto media iberici e l’agenzia Afp, citando la delegazione del governo spagnolo nell’arcipelago. Attualmente è in corso un’operazione per il recupero dei corpi.
Ci sarebbero anche tre sopravvissuti.
Nelle ultime settimane alle Baleari sono aumentati considerevolmente gli sbarchi irregolari di migranti provenienti dal Nord Africa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, l’India donerà 625 euro alle famiglie delle vittime
Somme verranno corrisposte dagli Stati locali
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
04 ottobre 2021
18:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo indiano ha annunciato che tutte le famiglie delle persone decedute per Covid-19 riceveranno la somma di 50mila rupie, 625 euro, che verrà elargita dagli stati locali.
Oggi la Corte Suprema ha precisato che il risarcimento dovrà essere corrisposto anche se il certificato di morte non cita il Coronavirus come causa del decesso, e anche se la morte è avvenuta a 30 giorni dalla diagnosi della positività.

Dall’inizio della pandemia, l’India ha ufficialmente contato circa 450 mila decessi, collocandosi al terzo posto al mondo dopo Usa e Brasile.
Tutti gli esperti, indiani e internazionali, calcolano tuttavia che le vittime del virus in India siano state almeno tre volte più numerose.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia:Zemmour continua ad avanzare nei sondaggi,Le Pen giù
Macron resta il favorito con 24-27% delle preferenze
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
04 ottobre 2021
19:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Continua l’avanzata di Eric Zemmour nei sondaggi relativi alle elezioni presidenziali francesi, mentre Marine Le Pen risulta fortemente indebolita ed Emmanuel Macron regge piuttosto bene, continuando a mantenere la posizione di favorito per un secondo mandato all’Eliseo. A meno di sette mesi dal voto, l’incertezza continua comunque a dominare la scena, anche per le varie incognite su numerose candidature non ancora dichiarate.
Secondo un ultimo studio realizzato dall’Istituto Ifop Fiducial per Le Figaro e LCI, il potenziale candidato di estrema destra, Eric Zemmour – che ancora alimenta la suspense su una sua probabile discesa in campo – passa dal 7% delle preferenze conteggiati nel mese di settembre al 12-15%. Percentuali che oscillano a seconda delle diverse configurazioni, in particolare, nella destra neogollista che deve ancora scegliere il suo candidato tra Xavier Bertrand, Valérie Pécresse, Michelle Barnier e altri potenziali aspiranti all’Ellseo. Nella sua progressione, Zemmour indebolisce sia Marine Le Pen sia la destra tradizionale, catturando il 18% dell’elettorato lepenista del 2017 e 24% dell’elettorato repubblicano, scrive le Figaro, aggiungendo che l’unico ex repubblicano in grado di passare davanti all’ex giornalista di estrema destra nel primo turno sarebbe Xavier Bertrand . Per Le Pen, al 19%, le conseguenze sono dure, con un crollo di sei punti in appena un mese e il passaggio sotto alla soglia simbolica del 20% in quasi tutte le configurazioni. Da parte sua, Macron continua a mantenere la sua posizione di favorito, con 24-27% delle preferenze a seconda delle diverse ipotesi, “una performance rara” per un presidente in carica, sottolinea il giornale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Puigdemont: avvocato difesa, ‘la partita non è chiusa’
Marras, ‘pregiudiziali le decisioni della Giustizia europea’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
04 ottobre 2021
19:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La partita è sospesa e bisogna attendere le decisioni della Corte di giustizia europea, il procedimento qui a Sassari a carico di Carles Puigdemont potrà riprendere solo dopo che quelle decisioni saranno definitive”.
Lo ha ribadito l’avvocato difensore Agostinangelo Marras nel corso di una conferenza stampa al Quarté Sayal di Alghero, dove a breve interverrà lo stesso ex presidente della Generalitat catalana.

“L’immunità parlamentare europea di Carles Puigdemont è temporaneamente vigente e lo sarà fino a quando la Corte di giustizia dell’Ue non si pronuncerà sul reclamo da lui presentato contro la revoca decisa dal Parlamento europeo, ma prima di quel pronunciamento una decisione sulla sua estradizione è impensabile”, rimarca Marras.
Non solo. “In merito a un mandato di arresto europeo a carico di una persona indagata per gli stessi reati ma non coperta da immunità, in due occasioni il Belgio ha stabilito di non procedere sostenendo che la competenza territoriale per quella richiesta di mandato di arresto è del giudice della Catalogna – spiega ancora l’avvocato del pool difensivo – Al riguardo lo stesso giudice della Corte Suprema spagnola si è rivolta alla Corte di Giustizia europea, il cui pronunciamento è a questo punto pregiudiziale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
David Cronenberg, il cinema è morto
A Matera. La pandemia? Una cosa orribile che riguarda tutti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MATERA
04 ottobre 2021
19:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una vera e propria lezione, anzi una grande lezione di cinema da parte di un regista, David Cronenberg (LA MOSCA, TRASH), che a 78 anni si può permettere di dire tutto, anche che il cinema è morto, e forse con ragione. Tutto questo alla seconda edizione del Matera film festival che si terrà fino al 10 ottobre. Temi trattati, tanti, e tutti esposti con grande chiarezza e in un inglese limpido: si va dal genere ‘body horror’ di cui è maestro indiscusso, alla pandemia, alla biopolitica, dall’ultimo film da lui girato in Grecia, THE CRIME OF FUTURE, al corto di un minuto della figlia dall’inquietante titolo THE DEATH OF DAVID CRONENBERG, a TITANE, Palma d’oro a Cannes.
Ecco quanto detto, per voci, dal regista, sceneggiatore, attore, produttore cinematografico, direttore della fotografia, montatore e scrittore canadese.
IL CINEMA “è morto, scomparirà.
Grazie a piattaforme come Netflix questo processo radicale è già avviato. Io stesso non vado mai al cinema e quando mi capita è un incubo anche solo per trovare il parcheggio. Molto meglio vedere un film a casa comodamente seduto in poltrona e con la grande qualità audio e video delle nuove tecnologie. La pandemia ha sicuramente accelerato questo processo. Comunque non ho nessuna nostalgia, cambia solo il modo di fare cinema, come non ho neppure nostalgia dell’analogico, molto meglio il digitale nonostante quello che aveva detto a suo tempo Spielberg. I festival? Sopravviveranno, forse sarà il solo posto dove si vedranno i film in sala”.
LA PANDEMIA. “Ho 78 anni e mi ricordo la polio. Allora tutti noi ragazzini avevamo paura di prenderla, poi arrivò il vaccino. Ma la pandemia è una cosa davvero terrificante, è un’avventura globale. Io sono doppiamente vaccinato, ma il fenomeno dei no vax dipende principalmente da due cose: l’utilizzo sbagliato di Internet che diffonde spesso notizie false, come quelle riguardanti la modifica del DNA, ma anche, come capita in America, perché la gente non ha fiducia nel governo. Per quanto riguarda ancora il web, la diceria che Bill Gates voglia mettere un chip nel corpo umano mi chiedo perché mai dovrebbe essere vera. Abbiamo tutti uno smartphone in tasca”.
LA BIOPOLITICA “Tramite vaccini ed altro c’è una volontà di controllare il corpo da parte di qualcuno? Il controllo del corpo c’è sempre stato anche in Occidente nei confronti delle donne. E ora che cosa vuol fare il vaccino se non liberare il corpo per riportarlo a vivere come era prima della pandemia?” TITANE: “La regista Julia Ducornau mia erede? Credo che abbia una sensibilità unica. Lo so che lei si definisce debitrice dei miei film, soprattutto TRASH, ma è una donna che ha una propria originale sensibilità. L’ho incontrata a Toronto e l’ho trovata straordinaria”.
DI CRIMES OF THE FUTURE suo ultimo film appena finito di girare in Grecia con Viggo Mortensen, Léa Seydoux, Kristen Stewart e Scott Speedman, Cronenberg non vuole dire nulla, ma smentisce senza troppa forza la trama che si trova su Internet sul sito Deadline. Ovvero la storia di un’umanità che sta imparando ad adattarsi al suo ambiente sintetico. “Questa evoluzione sposta gli umani oltre il loro stato naturale e in una metamorfosi, alterando la loro composizione biologica. Mentre alcuni abbracciano il potenziale illimitato del transumanesimo, altri tentano di controllarlo. Ad ogni modo, la ‘sindrome dell’evoluzione accelerata’ si sta diffondendo rapidamente. Saul Tenser, artista di performance, ha abbracciato la Sindrome dell’Evoluzione Accelerata, facendo germogliare nuovi e inaspettati organi nel suo corpo. Insieme alla sua compagna Caprice, Tenser ha trasformato la rimozione di questi organi in uno spettacolo per i suoi fedeli seguaci da ammirare nel teatro in tempo reale. Ma con il governo e una strana sottocultura che prendono atto, Tenser è costretto a considerare quale sarebbe la sua performance più scioccante di tutte”.
Quanto infine al corto di un minuto della figlia Caitlne, THE DEATH OF DAVID CRONENBERG, dice come abbia utilizzato il suo doppio di silicone utilizzato sulla serie SLASHER dove ha lavorato come attore. Che si vede nel corto? Cronenberg, quello vivo, che si avvicina al suo cadavere, quello di silicone, morto nel letto. Si stende a fianco al suo doppio per abbracciarlo, per accompagnarlo nel lungo viaggio.   CINEMA   SPETTACOLI MUSICA E CULTURA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Puigdemont: ‘Sono vittima di una persecuzione politica’
Leader catalano, così è impossibile ricomporre il conflitto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ALGHERO
04 ottobre 2021
19:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Basta, questa è solo una persecuzione politica che dura da quattro anni e che non è degna di una democrazia europea”. Lo ha detto Carles Puigdemont nella conferenza stampa ad Alghero, affiancato dai legali, Agostinangelo Marras e Gonzalao Boye.
Secondo il leader catalano, “il tentativo di impedirmi di fare politica, di candidarmi, di andare in giro a raccontare del conflitto politico tra Spagna e Catalogna non è accettabile. Questa persecuzione perpetrata attraverso la Corte Suprema impedisce che si trovi una soluzione politica al conflitto in atto, che si fonda sul riconoscimento del diritto all’autodeterminazione”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Facebook, WhatsApp e Instagram riprendono a funzionare
E’ stata la peggiore interruzione di servizio dal 2008
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 ottobre 2021
00:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Facebook e le sue app Instagram e WhatsApp hanno lentamente ripreso a funzionare dopo un blackout di oltre cinque ore in Europa e negli Stati Uniti.
Lo riportano il New York Times e altri media Usa.
Si tratta della peggiore interruzione di servizio del colosso dei social media dal 2008.   TECNOLOGIA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa: California, marea nera forse provocata da ancora nave
Finora lo sversamento è stato pari a circa tremila barili
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 ottobre 2021
01:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A causare la marea nera al largo della California, che rischia di provocare una nuova catastrofe ambientale, potrebbe essere stata l’ancora di una delle tante navi che attendono di entrare nel porto di Los Angeles. E’ una delle ipotesi degli investigatori, mentre le indagini proseguono così come il tentativo di arginare la macchia di petrolio.
Finora lo sversamento è stato pari a circa tremila barili.
L’allarme è scattato sabato scorso quando un oleodotto offshore non lontano dalla zona colpita – Huntington Beach – ha iniziato a perdere. Alcune spiagge sono state chiuse e diversi uccelli sono stati trovati morti a riva durante i sopralluoghi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il riscaldamento globale ha distrutto il 14% dei coralli
A livello mondiale tra il 2009 e il 2018
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
05 ottobre 2021
02:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La pesca con la dinamite e l’inquinamento, ma soprattutto il riscaldamento globale, hanno distrutto il 14% delle barriere coralline a livello mondiale dal 2009 al 2018: è quanto emerge dal più grande studio mai realizzato sulla salute dei coralli.
I più colpiti sono stati i coralli dell’Asia meridionale e del Pacifico, quelli intorno alla penisola arabica e al largo delle coste australiane, secondo quanto riferito da oltre 300 scienziati del Global Coral Reef Monitoring Network.
“Il cambiamento climatico è la più grande minaccia per le barriere coralline del mondo”, ha affermato in una nota il coautore della ricerca Paul Hardisty, direttore dell’Australian Institute of Marine Science.
Gli oceani assorbono oltre il 90% del calore in eccesso causato dalle emissioni di gas serra, proteggendo le superfici terrestri ma allo stesso tempo alzando la temperatura delle acque e spingendo così molte specie di coralli oltre i loro limiti di tolleranza. Un singolo cosiddetto evento di ‘sbiancamento’ nel 1998 causato dal riscaldamento delle acque ha spazzato via l’8% di tutti i coralli. Le barriere coralline coprono solo una piccola parte del fondo oceanico, lo 0,2%, ma ospitano almeno un quarto di tutti gli animali e le piante marine.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Filippine: Duterte prepara difesa contro inchiesta Cpi
Su ‘guerra a droga’ che ha ucciso decine di migliaia di persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MANILA
05 ottobre 2021
03:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte fa marcia indietro e annuncia che affronterà l”indagine della Corte penale internazionale sulla sua “guerra alla droga” dopo il suo ritiro dalla politica l’anno prossimo.
“Mi preparerò per la mia difesa davanti alla Cpi (Corte penale internazionale)”, ha detto in un discorso preregistrato trasmesso ieri sera.
In passato Duterte aveva sempre detto che non avrebbe collaborato con la Corte.
Secondo le associazioni per i diritti umani la “guerra alla droga” contro piccoli spacciatori e consumatori nelle baraccopoli lanciata da Duterte nel 2016 ha ucciso decine di migliaia di persone, per lo più poveri.
Duterte si ritirerà dalla politica a fine mandato, il prossimo giugno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Bali riapre a turismo internazionale il 14 ottobre
Ma solo per alcuni Paesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
05:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’isola indonesiana di Bali riaprirà al turismo internazionale il 14 ottobre prossimo, ma solo per alcuni Paesi tra cui Cina, Nuova Zelanda e Giappone: lo ha reso noto il ministro degli Affari marittimi Luhut Pandjaitan, secondo quanto riporta la Cnn, sottolineando che tutti i passeggeri in arrivo all’aeroporto internazionale di Ngurah Rai saranno soggetti a un periodo di quarantena di otto giorni.
La riapertura del Paese e l’allentamento delle misure anti Covid, ha spiegato il ministro, devono avvenire gradualmente perche’ l’Indonesia “non vuole che accada l’imprevisto”.

L’Indonesia è stata tra i Paesi asiatici più colpiti dal coronavirus con oltre quattro milioni di casi e 142.000 morti.
Tuttavia, il numero di casi giornalieri è crollato nelle ultime settimane da un picco di oltre 56.000 infezioni a metà luglio di quest’anno a 1.100 domenica scorsa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: blackout dovuto a modifiche configurazione router
Secondo il vicepresidente delle infrastrutture Santosh Janardhan
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SAN FRANCISCO
05 ottobre 2021
05:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il blackout mondiale che ieri da colpito Facebook e le sue app Instagram e WhatsApp è stato provocato da modifiche alla configurazione dei router che coordinano il traffico di rete tra i suoi centri dati.
“Questa interruzione del traffico di rete ha avuto un effetto a cascata sul modo in cui comunicano i nostri centri dati, bloccando i nostri servizi”, ha dichiarato in un post il vicepresidente delle infrastrutture di Facebook Santosh Janardhan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: Saied, contro corruzione ‘ripulire’ la magistratura
Presidente, “partiti infiltrati nel sistema giudiziario”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
05 ottobre 2021
07:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica tunisina Kais Saied nel ricevere al palazzo di Cartagine il presidente del Consiglio superiore della magistratura, Youssef Bouzakher, ha dichiarato che “la purificazione della Tunisia passa necessariamente attraverso la ripulitura della magistratura e la lotta contro i criminali” che si sono “infiltrati nei tribunali e nelle corti”.
In un video dell’incontro, pubblicato sul sito della Presidenza, Saied ha affermato che “non è più possibile nascondersi dietro le procedure e godere della totale impunità, denunciando un ritardo nei tribunali nella decisione dei processi”.
“I fascicoli rimangono nei tribunali e negli scaffali per anni, a causa della presenza di partiti che si sono infiltrati nel sistema giudiziario come il cancro”, ha accusato il presidente.
Nello stesso contesto, Saied si è detto “sorpreso” per l’inerzia della Procura in diverse cause intentate contro criminali, accusando molti giudici di “complicità”. Il presidente ha inoltre sottolineato che ciò che sta accadendo oggi in Tunisia dopo le misure annunciate il 25 luglio – la sospensione del parlamento il licenziamento del premier – e le decisioni che ne sono seguite, come il rafforzamento dei poteri presidenziali per decreto del 2 settembre, è chiaramente una “prosecuzione della Rivoluzione del 17 dicembre 2010. Una rivolta che è stata uccisa”, ha detto. “I missili giuridici sono ancora lì per colpire i corrotti”, ha avvertito ancora.
Saied ha infine stimato il numero dei manifestanti scesi nelle piazze tunisine domenica scorsa per chiedere “la fine del dramma che la Tunisia sta vivendo a livello istituzionale”, in oltre 1,8 milioni, definendo la giornata “storica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan: presidente, se cadiamo è catastrofe per democrazia
Presidente, ‘Ci difenderemo, non ci piegheremo a pressioni Cina’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
05 ottobre 2021
11:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’eventuale caduta di Taiwan per mano della Cina avrebbe “conseguenze “catastrofiche per la pace regionale e il sistema di alleanze democratiche. Segnalerebbe che nel contesto globale dei valori odierni, l’autoritarismo può avere la meglio sulla democrazia”.

La presidente dell’isola Tsai Ing-wen lancia un allarme nel mezzo delle forti pressioni militari di Pechino con un articolo pubblicato dalla rivista Foreign Affairs, affermando di non cercare lo scontro militare e di volere la pace, ma avvertendo che “se la democrazia e lo stile di vita sono minacciati, Taiwan farà tutto ciò che è necessario per difendersi. Non ci piegheremo”.
La Cina rivendica Taiwan come parte integrante del suo territorio, destinato a essere riunificato anche con la forza, se necessario. Dal primo ottobre, giornata sinbolica della fondazione della Repubblica popolare, Pechino ha lanciato una serie di incursioni aeree nello spazio di difesa di Taipei fino a toccare un picco di 56 jet militari, di cui 38 caccia J-16, registrati ieri, pari a un numero mai così alto.
Secondo Tsai, mentre sempre più Paesi riconoscono la minaccia posta da Pechino, è necessario comprendere il valore della collaborazione con Taiwan, definita esempio di democrazia e di libertà, promettendo che l’isola non si piegherà alle pressioni cinesi intensificatesi sul piano militare negli ultimi mesi.
“Nel pieno di quasi quotidiane intrusioni dell’Esercito popolare di liberazione (Pla), la nostra posizione sulle relazioni nello Stretto rimane ferma: Taiwan non si piegherà alla pressione, né si lancerà in avventure, anche mentre cresce il supporto da parte della comunità internazionale”, ha aggiunto la presidente nel suo articolo.
L’anno scorso il ministero della Difesa taiwanese ha registrato incursioni pari a un record di 380 jet militari cinesi, un numero schizzato nel 2021 oltre quota 600 al conteggio fino a inizio ottobre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Whatsapp: scuse di Zuckerberg, in tanti si affidano a noi
Dopo il blackout ‘impareremo e cresceremo’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
10:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Scusate per l’interruzione, sappiamo quante persone fanno affidamento sui nostri servizi per restare connesse”: sono le scuse ufficiali che Mark Zuckerberg posta sul suo profilo Facebook dopo le sei ore di down delle sue app.
Scrive su Twitter anche il capo di Whatsapp, Will Cathcart: “Sono grato a tutti coloro che hanno lavorato duramente per riportare il nostro servizio all’affidabilità che ci si aspetta, è stato un promemoria per ricordarci quante persone e organizzazioni si affidano alla nostra app ogni giorno.

Impareremo e cresceremo da questo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Filippine: figlio dittatore Marcos si candida a presidente
64 anni, in politica dagli anni ’90, è senatore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BANGKOK
05 ottobre 2021
19:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il figlio dell’ex dittatore filippino Ferdinand Marcos, Ferdinand junior, ha annunciato oggi la sua candidatura alla presidenza delle Filippine nel maggio 2022, per rimpiazzare Rodrigo Duterte alla guida del Paese. Lo ha annunciato lo stesso Marcos.

Marcos si era già candidato a vicepresidente – il sistema elettorale prevede due elezioni separate per le due cariche – nel 2016, venendo sconfitto di poco.
Marcos junior, noto anche con il suo soprannome “Bongbong”, ha 64 anni ed è in politica dagli anni Novanta, avendo ricoperto incarichi di governatore, deputato e senatore. Ha sempre difesa l’eredità del padre, denunciando le “bugie” relative alle atrocità commesse durante gli anni di quella dittatura.
Il presidente Duterte, a cui un secondo mandato presidenziale sarebbe comunque precluso dalla Costituzione, ha annunciato tre giorni fa l’intenzione di ritirarsi alla fine del mandato, senza candidarsi alla carica di vicepresidente.
Sara Duterte, figlia dell’attuale presidente, è in vetta ai sondaggi ma ha finora negato di voler candidarsi, preferendo concentrarsi su un terzo mandato da sindaco della città di Davao.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India,ministro Trasporti propone musica al posto dei clacson
‘Necessario ridurre inquinamento acustico generato da traffico’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
05 ottobre 2021
11:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Preferite musica di flauti, violini, tablas, armonium o organetti vocali al posto del clacson?”: è l’interrogativo rilanciato oggi dal quotidiano Times of India, dopo la proposta di ieri del ministro ai trasporti Nitil Gadgari.
Gadkari ha detto ai media che per risolvere l’intollerabile frastuono che caratterizza le strade di tutte le città indiane sta pensando di proporre alle case automobilistiche la sostituzione degli assordanti clacson con queste diverse sonorità; e ha aggiunto che vorrebbe attenuare anche i decibel delle sirene delle ambulanze.

Il traffico caotico di tutte le città indiane, intasate da auto private, rickshaw, taxi, autobus e motociclette è amplificato dall’uso sfrenato che tutti i conducenti fanno del clacson, ritenuto, ovviamente a torto, il solo strumento per farsi strada negli ingorghi.
L’inquinamento sonoro, già identificato dall’Oms come fortemente dannoso per la salute psicofisica, si aggiunge così a quello generato dai carburanti, aggravando la nocività del traffico.
Già due anni fa, una ragazzina di undici anni di Mumbai, aveva scritto ad Anand Mahindra, fondatore della Mahindra Group, una delle case automobilistiche leader del mercato indiano, chiedendogli di inventare qualcosa per ridurre l’inquinamento acustico da clacson. E Mahindra aveva risposto accettando la sfida.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pedofilia:Francia, 216.000 vittime nella chiesa in 70 anni
Secondo il rapporto voluto dai vescovi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 ottobre 2021
03:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono state 216.000 le vittime di pedofilia nella chiesa francese dal 1950 ad oggi, secondo il rapporto della Ciase (Commissione sugli abusi sessuali nella Chiesa) voluto dai vescovi francesi.
Secondo le cifre anticipate domenica scorsa, i preti pedofili sono stati in questi 70 anni fra i 2.900 e i 3.200.
La Chiesa cattolica ha manifestato “fino all’inizio degli anni 2000 un’indifferenza profonda, ed anche crudele nei confronti delle vittime” della pedofilia al suo interno, ha detto Jean-Marc Sauvé, presidente della Commissione indipendente che ha diffuso oggi il suo rapporto sul fenomeno.
Dal 1950 al 2000, “le vittime non vengono credute, ascoltate – ha detto Sauvé – si ritiene abbiano un po’ contribuito a quello che è loro accaduto”.
Il presidente della Conferenza episcopale francese, Eric de Moulins-Beaufort, esprime “vergogna” e “spavento” e chiede “perdono” alle vittime della pedocriminalità. “Il mio desidero, oggi, è di chiedervi perdono, perdono ad ognuna ed ognuno di voi”, ha dichiarato Moulins-Beaufort davanti alla stampa, aggiungendo che la voce delle vittime “ci sconvolge, il loro numero ci devasta”.
Secondo il rapporto della Commissione diretta da Jean-Marc Sauvé – alto dirigente francese, già membro del Consiglio di Stato e della Corte di Giustizia Ue – sono state 216.000 le vittime di violenze o aggressioni quando erano minorenni da parte di preti o religiosi cattolici in Francia fra il 1950 e il 2020.
Il numero delle vittime sale a “330.000 se vi si aggiungono gli aggressori laici che lavorano nelle istituzioni della chiesa cattolica”, come sagrestani, insegnanti nelle scuole cattoliche, responsabili di movimenti giovanili), ha aggiunto Sauvé illustrando ai giornalisti le conclusioni della commissione da lui presieduta.
“Queste cifre – ha commentato – sono ben più preoccupanti, sono agghiaccianti e non possono in nessun caso rimanere senza conseguenze”.
Le cifre citate sono il risultato di una stima statistica comprendente un margine di circa 50.000 persone, ha precisato Sauvé.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: Saied, contro corruzione ‘ripulire’ la magistratura
Presidente, “partiti infiltrati nel sistema giudiziario”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
05 ottobre 2021
11:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Repubblica tunisina Kais Saied nel ricevere al palazzo di Cartagine il presidente del Consiglio superiore della magistratura, Youssef Bouzakher, ha dichiarato che “la purificazione della Tunisia passa necessariamente attraverso la ripulitura della magistratura e la lotta contro i criminali” che si sono “infiltrati nei tribunali e nelle corti”.
In un video dell’incontro, pubblicato sul sito della Presidenza, Saied ha affermato che “non è più possibile nascondersi dietro le procedure e godere della totale impunità, denunciando un ritardo nei tribunali nella decisione dei processi”.
“I fascicoli rimangono nei tribunali e negli scaffali per anni, a causa della presenza di partiti che si sono infiltrati nel sistema giudiziario come il cancro”, ha accusato il presidente.
Nello stesso contesto, Saied si è detto “sorpreso” per l’inerzia della Procura in diverse cause intentate contro criminali, accusando molti giudici di “complicità”. Il presidente ha inoltre sottolineato che ciò che sta accadendo oggi in Tunisia dopo le misure annunciate il 25 luglio – la sospensione del parlamento il licenziamento del premier – e le decisioni che ne sono seguite, come il rafforzamento dei poteri presidenziali per decreto del 2 settembre, è chiaramente una “prosecuzione della Rivoluzione del 17 dicembre 2010. Una rivolta che è stata uccisa”, ha detto. “I missili giuridici sono ancora lì per colpire i corrotti”, ha avvertito ancora.
Saied ha infine stimato il numero dei manifestanti scesi nelle piazze tunisine domenica scorsa per chiedere “la fine del dramma che la Tunisia sta vivendo a livello istituzionale”, in oltre 1,8 milioni, definendo la giornata “storica”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio a Parigi per Riunione Ministeriale Ocse
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
12:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, sarà impegnato il 5 e 6 ottobre in una missione a Parigi per partecipare alla Riunione Ministeriale OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), di cui ricorre quest’anno il sessantesimo anniversario dalla fondazione. Lo rende noto la Farnesina.

Il titolo scelto per la riunione, “Building a Green and Inclusive Future”, richiama le priorità che sono al centro della Presidenza italiana del G20 e della co-presidenza della COP26, a conferma della forte attenzione che l’Italia e la comunità internazionale riservano al tema dello sviluppo sostenibile e inclusivo, nel rispetto della dignità delle persone.
Il Ministro Di Maio, che interverrà in sessione plenaria nel pomeriggio di martedì 5 ottobre, ha in programma anche una serie di incontri bilaterali a margine con i Ministri degli Esteri dei Paesi OCSE.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nobel Fisica a Giorgio Parisi per studi sistemi complessi
Scienziato italiano divide il premio con Manabe e Hasselmann
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
12:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nobel per la Fisica 2021 è stato assegnato all’italiano Giorgio Parisi, fisico teorico dell’Università Sapienza di Roma e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e vicepresidente dell’Accademia dei Lincei. Parisi è stato premiato per le sue ricerche sui sistemi complessi.
Giorgio Parisi divide il premio Nobel per la Fisica a metà con Syukuro Manabe e Klaus Hasselmann. I due ricercatori hanno avuto il riconoscimento per le loro ricerche su modelli climatici e il riscaldamento globale. “È una giornata storica per l’Italia e per questo voglio dire un grande Grazie a Giorgio Parisi. Credo di poterlo fare a nome di molti”: è il commento del ministro dell’Università e la Ricerca, Maria Cristina Messa, subito dopo l’assegnazione del Nobel per la Fisica a Giorgio Parisi.
Finora sono 20 i Nobel assegnati a italiani fin dalle origini del premio. Dei 20 riconoscimenti, 12 sono quelli scientifici e di questi 5 quelli per la Fisica, 6 per la Medicina e uno per la Chimica. Fra i 20 premiati le donne solo due: Grazia Deledda, per la Letteratura nel 1926, e Rita Levi Montalcini, per la Medicina 60 anni più tardi, nel 1986. L’ultimo Nobel a un ricercatore nato in Italia è quello del 2007 a Mario Capecchi, attivo negli Usa, ma per risalire a un ricercatore italiano che ha svolto in Italia la maggior parte del lavoro bisogna risalire a 62 anni fa, al Nobel per la Chimica assegnato nel 1959 a Giulio Natta.   SCIENZA

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Saakashvili, ‘prigioniero di Putin, sciopero della fame’
Ex presidente georgiano parla dopo arresto al ritorno in patria
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
05 ottobre 2021
16:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ex presidente georgiano Mikhail Saakashvili, arrestato dopo essere rientrato in patria alla vigilia delle elezioni, ha pubblicato un appello su Facebook in cui annuncia lo sciopero della fame. “Amo la vita ma questo sciopero andrà avanti fino alla fine della mia vita”, ha dichiarato.
In un altro post ha ringraziato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha promesso di voler ottenere la sua scarcerazione (Saakashvili ha la cittadinanza ucraina, ndr).
“Di fatto sono un prigioniero personale di Putin e apprezzo molto la sua ferma posizione nel proteggere l’Ucraina, l’intera regione e tutti i prigionieri dell’impero”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Festa di Roma, Eternals di Chloé Zhao film di chiusura
Nuovo titolo Marvel chiude anche Alice nella Città. Esce il 3/11
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
05 ottobre 2021
12:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo film Marvel Studios, Eternals di Chloé Zhao, chiuderà all’Auditorium Parco della Musica il programma della Festa del Cinema di Roma e di Alice nella città (14-24 ottobre). Il terzo film della Fase Quattro dell’Universo Cinematografico Marvel – diretto da Chloé Zhao, regista premio Oscar per Nomadland – porta sul grande schermo un’epica storia che abbraccia migliaia di anni e vede protagonisti un nuovo team di Super Eroi immortali, costretti a uscire dall’ombra per unirsi contro il più antico nemico dell’umanità, I Devianti.
Ad interpretarli un cast che include Gemma Chan, Richard Madden, Kumail Nanjiani, Lia McHugh, Brian Tyree Henry, Lauren Ridloff, Barry Keoghan, Don Lee, Kit Harington, Salma Hayek e Angelina Jolie. Eternals sarà presentato in anteprima domenica 24 ottobre alla Festa del Cinema e ad Alice nella città e arriverà nelle sale italiane mercoledì 3 novembre, distribuito da The Walt Disney Company Italia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Blinken da Macron ‘per riportare la fiducia con gli Usa’
Dopo la crisi dei sottomarini. Lo ha annunciato l’Eliseo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
05 ottobre 2021
16:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il segretario di Stato americano, Antony Blinken, è stato ricevuto oggi a Parigi da Emmanuel Macron per “riportare la fiducia” nei rapporti con Washington dopo la crisi dei sottomarini australiani. Lo ha annunciato l’Eliseo.

Blinken, a Parigi per la due giorni di riunioni all’Ocse, è stato ricevuto da Macron per un incontro a due dopo aver avuto un colloquio con il ministro degli Esteri, Jean-Yves Le Drian.
Per Macron si è trattato del primo incontro diretto con un esponente del governo americano dopo la crisi dei sottomarini. Secondo quanto riferito ai giornalisti a Parigi da un alto responsabile americano, c’è “un accordo comune per approfondire e rafforzare il coordinamento” fra i due paesi alleati, “ma resta da fare molto lavoro difficile per identificare le decisioni concrete” che saranno sottoposte ad Emmanuel Macron e al suo omologo americano Joe Biden nel loro incontro previsto a fine ottobre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ita:da oggi in vendita biglietti voli per Usa
Operativo intercontinentale al via da Fiumicino il 4/11per Ny
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
05 ottobre 2021
14:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi Ita avvia le vendite dei biglietti per i propri voli intercontinentali con destinazione USA, dove opererà con le rotte da Roma Fiumicino verso New York Jfk, Miami, Boston e Los Angeles e da Milano Malpensa verso New York Jfk. Lo rende noto la Compagnia, che inizierà le proprie attività il prossimo 15 ottobre.
“Le competenti autorità americane hanno autorizzato la commercializzazione dei voli da/per gli USA che possono essere acquistati sul sito http://www.itaspa.com, nelle agenzie di viaggio e nelle biglietterie aeroportuali”, informa Ita. L’operativo intercontinentale della compagnia scatterà con la rotta da Roma Fiumicino verso New York JFK, che inizierà il 4 novembre 2021 con 6 voli a settimana (andata/ritorno) che arriveranno a 10 già a inizio dicembre 2021 e fino a 14 voli settimanali nel periodo delle vacanze natalizie, dal 20 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Cremlino, ‘in Russia tasso vaccinati insufficiente’
Nuovo record di decessi nel Paese, 895 in 24 ore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
05 ottobre 2021
16:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha puntato il dito contro “l’insufficiente” tasso di vaccinazioni in Russia mentre il Paese, secondo gli ultimi dati, ha registrato 895 decessi nelle ultime 24 ore, il nuovo record dall’inizio dell’epidemia di Covid. Lo riporta l’agenzia Interfax.

“I dati sono molto negativi e sono motivo di preoccupazione.
La ragione principale è l’insufficiente livello di vaccinazione”, ha detto Peskov secondo Interfax aggiungendo che “il virus sta diventando più aggressivo” ma il livello di immunizzati nel Paese resta non adeguato.
Ieri Peskov sottolineando che in Russia c’e’ piena disponibilità di dosi e di centri per le vaccinazioni aveva parlato di “una campagna non sufficientemente attiva per spiegare che non c’è alternativa” alle immunizzazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cade il governo in Romania, premier liberale sfiduciato
281 parlamentari votano contro Florin Citu
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BUCAREST
05 ottobre 2021
14:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il governo romeno del primo ministro liberale Florin Citu è caduto oggi in seguito ad un voto di sfiducia. 281 parlamentari si sono espressi per la sfiducia, mentre gli alleati del primo ministro hanno boicottato il voto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pedofilia: Papa, dolore per le notizie dalla Francia
Secondo un rapporto voluto dai vescovi sono state 216mila le vittime nella chiesa francese dal 1950 ad oggi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
10:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Santo Padre è stato informato dell’uscita del rapporto dai vescovi francesi, che ha incontrato nei giorni scorsi durante le visite ad limina, e ne ha appreso con dolore il contenuto”. Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni riferendosi al rapporto sulla pedofilia.
“Il suo pensiero – ha detto Bruni riferendosi al Papa- va anzitutto alle vittime, con grande dispiacere, per le loro ferite, e gratitudine, per il loro coraggio nel denunciare, e alla Chiesa di Francia, perché, nella consapevolezza di questa terribile realtà, unita alla sofferenza del Signore per i suoi figli più vulnerabili, possa intraprendere una via di redenzione.
Con la sua preghiera il Papa affida al Signore il Popolo di Dio in Francia, particolarmente le vittime, perché doni loro conforto e consolazione e con la giustizia possa giungere il miracolo della guarigione”.
Sono state 216.000 le vittime di pedofilia nella chiesa francese dal 1950 ad oggi, secondo il rapporto della Ciase (Commissione sugli abusi sessuali nella Chiesa) voluto dai vescovi francesi. Secondo le cifre anticipate domenica scorsa, i preti pedofili sono stati in questi 70 anni fra i 2.900 e i 3.200.
La Chiesa cattolica ha manifestato “fino all’inizio degli anni 2000 un’indifferenza profonda, ed anche crudele nei confronti delle vittime” della pedofilia al suo interno, ha detto Jean-Marc Sauvé, presidente della Commissione indipendente che ha diffuso oggi il suo rapporto sul fenomeno. Dal 1950 al 2000, “le vittime non vengono credute, ascoltate – ha detto Sauvé – si ritiene abbiano un po’ contribuito a quello che è loro accaduto”.
Il presidente della Conferenza episcopale francese, Eric de Moulins-Beaufort, esprime “vergogna” e “spavento” e chiede “perdono” alle vittime della pedocriminalità in seguito alla pubblicazione del rapporto della Ciase voluto dai vescovi di Francia. “Il mio desidero, oggi, è di chiedervi perdono, perdono ad ognuna ed ognuno di voi”, ha dichiarato Moulins-Beaufort davanti alla stampa, aggiungendo che la voce delle vittime “ci sconvolge, il loro numero ci devasta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I talebani incontrano l’inviato Gb a Kabul
Media, ‘per rilanciare le relazioni diplomatiche’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
14:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri dei talebani Amir Khan Muttaqi ha incontrato l’inviato speciale del Regno Unito Simon Gass per discutere del “rilancio delle relazioni diplomatiche”. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Abdulqahar Balkhi, secondo quanto riporta Tolonews.

Il governo britannico “continua a fare tutto il possibile per garantire un passaggio sicuro a coloro che desiderano partire e si impegna a sostenere il popolo afghano”. Lo sottolinea un comunicato del Foreign Office confermando che “l’alto rappresentante del primo ministro per la transizione afghana, Simon Gass, e l’incaricato d’affari della missione del Regno Unito in Afghanistan a Doha, Martin Longden, si sono recati oggi in Afghanistan per tenere colloqui con i talebani”. Simon e Longden “hanno discusso di come il Regno Unito potrebbe aiutare l’Afghanistan ad affrontare la crisi umanitaria, dell’importanza di impedire che il paese diventi un incubatore di terrorismo e della necessità di un passaggio sicuro continuo per coloro che vogliono lasciare il paese. Hanno anche sollevato il problema del trattamento delle minoranze e dei diritti delle donne e delle ragazze”, conclude la nota Gli inviati a Kabul – si legge nella nota – “hanno incontrato alti esponenti dei talebani, tra cui Mawlawi Amir Khan Muttaqi, il mullah Abdul Ghani Baradar Akhund e Mawlawi Abdul-Salam Hanafi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro degli Esteri dei talebani Amir Khan Muttaqi ha incontrato l’inviato speciale del Regno Unito Simon Gass per discutere del “rilancio delle relazioni diplomatiche”. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Abdulqahar Balkhi, secondo quanto riporta Tolonews.

Il governo britannico “continua a fare tutto il possibile per garantire un passaggio sicuro a coloro che desiderano partire e si impegna a sostenere il popolo afghano”. Lo sottolinea un comunicato del Foreign Office confermando che “l’alto rappresentante del primo ministro per la transizione afghana, Simon Gass, e l’incaricato d’affari della missione del Regno Unito in Afghanistan a Doha, Martin Longden, si sono recati oggi in Afghanistan per tenere colloqui con i talebani”. Simon e Longden “hanno discusso di come il Regno Unito potrebbe aiutare l’Afghanistan ad affrontare la crisi umanitaria, dell’importanza di impedire che il paese diventi un incubatore di terrorismo e della necessità di un passaggio sicuro continuo per coloro che vogliono lasciare il paese. Hanno anche sollevato il problema del trattamento delle minoranze e dei diritti delle donne e delle ragazze”, conclude la nota Gli inviati a Kabul – si legge nella nota – “hanno incontrato alti esponenti dei talebani, tra cui Mawlawi Amir Khan Muttaqi, il mullah Abdul Ghani Baradar Akhund e Mawlawi Abdul-Salam Hanafi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dal Molise a Marcinelle ‘identificare le vittime senza nome’
Battaglia di Michele Cicora per riconoscimento resti del padre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
05 ottobre 2021
14:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dell’ultima volta in cui Michele Cicora vide suo padre Francesco, non resta che una foto e pochi ricordi sbiaditi dal tempo. “Avevo quattro anni, mio padre era tornato a casa, a San Giuliano di Puglia, in Molise, per preparare la partenza di mio fratello, allora diciassettenne, in Venezuela.
Al suo viaggio era legata la speranza del ritorno di nostro padre in Italia”, spiega. Passarono due mesi da quell’incontro. E mentre il fratello di Michele raggiunse il Venezuela, il padre, tornato in Belgio, perse la vita inghiottito dall’incendio che scoppiò l’8 agosto 1956 nella miniera di carbone di Marcinelle.
Michele, 69 anni, è l’ultimo dei sette figli di Francesco.
Professore di italiano a Londra, ora in pensione, è volato a Marcinelle per assistere all’inizio degli scavi per riesumare e identificare con test del Dna i corpi di 17 vittime, mai ufficialmente riconosciute, custodite nel sacrario del Bois du Cazier, il memoriale della tragedia di Marcinelle divenuto patrimonio dell’Unesco.
Tombe anonime in cui potrebbe giacere anche la salma di Francesco Cicora. “I corpi erano bruciati, mutilati. Già dal terzo giorno fu difficile, in alcuni casi impossibile, identificare i corpi”, racconta il professore. L’incendio di Marcinelle costò la vita a 262 minatori, 136 dei quali italiani.
Nelle viscere della miniera continuarono a essere trovati cadaveri fino all’anno successivo, l’ultimo fu rinvenuto nel novembre del 1957.
“Abbiamo saputo che nostro padre era in miniera al momento della tragedia grazie alla testimonianza di una donna che gli affittava un piccolo appartamento”, racconta Michele. La donna riconobbe una scarpa e una maglietta che il minatore molisano indossava quel giorno, niente di più. Con il tempo, il perfezionarsi dei test genetici ha acceso una speranza nel professor Cicora che nel 2019 ha scritto alle autorità belghe e italiane per chiedere di effettuare un test del Dna su quelle 17 vittime senza nome. Tre anni dopo, la richiesta è stata accolta e secondo gli esperti, il lavoro potrebbe concludersi entro la prossima commemorazione della tragedia, nell’agosto 2022.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Puigdemont: Consulta spagnola, mandato d’arresto valido
La corte: decisione valida anche per tre suoi ex assessori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
05 ottobre 2021
15:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte Costituzionale spagnola ritiene “in vigore” i mandati d’arresto internazionali emessi nel 2019 dalla Corte Suprema nei confronti dell’ex presidente catalano Carles Puigdemont e tre suoi assessori. Lo si apprende da un comunicato stampa della corte stessa.
Con questa risoluzione, adottata dalla corte all’unanimità, viene per tanto respinto il ricorso presentato dalle difese di Puigdemont e di quelle di Toni Comín, Clara Ponsatí e Luis Puig, politici ricercati dalla giustizia spagnola dopo il tentativo di secessione della Catalogna del 2017 e che da ottobre di quell’anno vivono all’estero.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Brasile, stop a uso delle mascherine all’aperto a Rio
A partire da 15 ottobre laddove non vi sia rischio assembramenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
05 ottobre 2021
15:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’uso delle mascherine all’aperto, ove non esista il rischio di assembramenti, potrebbe essere dispensato nella città di Rio de Janeiro il prossimo 15 ottobre: è quanto prevede il sindaco della metropoli brasiliana, Eduardo Paes, che ne ha parlato sui social.
Nel documento del Comitato scientifico del Comune carioca divulgato ieri si legge che il secondo passo di riduzione delle misure restrittive prevede che, con il 65% della popolazione con un programma vaccinale completo, non ci sarà l’obbligo di utilizzare le mascherine in luoghi all’aperto senza assembramenti, mantenendone l’uso obbligatorio laddove non sia possibile mantenere il distanziamento.

Parallelamente, ci sarà anche la riapertura di locali notturni, discoteche, sale da concerto e feste, in luoghi chiusi, solo per le persone vaccinate e con il 50% della capienza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Commissione Ue lancia piano per lotta all’antisemitismo
E’ prima volta in assoluto. Schinas: ‘Minaccia ancora attuale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
05 ottobre 2021
15:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La commissione Ue lancia, per la prima volta nella storia delle istituzioni europee, una strategia ad hoc per combattere l’antisemitismo e promuovere la vita ebraica in Europa. Lo ha annunciato il vice presidente della commissione Margaritis Schinas al termine del Collegio dei commissari tenutosi a Strasburgo.
La strategia europea si compone di tre azioni: “prevenire e combattere ogni forma di antisemitismo”; proteggere e promuovere la vita ebraica in Europa; educazione e ricerca della memoria dell’Olocausto”.
“L’antisemitismo continua ad essere una minaccia attuale e spaventosa”, ha sottolineato Schinas.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: nella legge di bilancio piano speciale per i giovani
L’annuncio di Sánchez, bonus da 250 euro per affitto casa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
05 ottobre 2021
15:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il premier spagnolo Pedro Sánchez ha affermato che l’accordo appena raggiunto dal governo sulla legge di bilancio comprende un “piano speciale” per garantire “l’emancipazione” dei giovani: la misura principale, ha detto, sarà un bonus di 250 euro mensili per persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni per garantire loro affitti accessibili.
L’annuncio è arrivato nel corso di un evento sul futuro delle città tenutosi a Siviglia, da dove il primo ministro spagnolo ha ufficializzato le intese tra i due soci della coalizione di centro-sinistra al governo, il Partito Socialista e Unidas Podemos, sia sulla legge di bilancio sia su un’altra norma considerata cruciale per la tenuta di questa alleanza, ovvero quella sugli affitti.
“È la prima legge statale sulla casa nella storia della democrazia spagnola”, ha detto Sánchez.
Come spiegato da diversi esponenti del governo, nelle intenzioni dell’esecutivo la legge sugli affitti prevede limiti agli importi degli affitti nel caso di case possedute da grandi proprietari e aiuti per le famiglie.
Nella legge di bilancio, tra le altre cose è contemplata invece l’introduzione di un tasso minimo di 15% delle imposte per le grandi società.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guatemala: 11 infermiere rapite e picchiate da un gruppo no-vax
Distrutte 50 dosi di vaccino in un villaggio del nord
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
16:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Momenti di terrore per 11 infermiere in un villaggio del nord del Guatemala che sono state rapite e picchiate per sette ore da un gruppo di no-vax inferociti. Lo riporta la Bbc.

Gli operatori stavano cercando di somministrare i vaccini anti-Covid nel villaggio di Maguilá, nella provincia di Alta Verapaz quando una folla di 500 persone ha bloccato la strada principale e vandalizzato le macchine dell’equipe medica distruggendo anche 50 dosi di siero. Le infermiere sono state rilasciate soltanto dopo diverse ore grazie all’intervento della polizia che ha negoziati con i no-vax.
“Eravamo terrorizzate, non avevamo mai vissuto una cosa del genere. Stavamo solo facendo il nostro dovere”, ha raccontato una di loro. “Abbiamo cercato di spiegare che la vaccinazione è volontaria e che non volevamo costringere nessuno, ma non ci hanno permesso di lavorare”.
Secondo i media locali tra gli abitanti del villaggio si è diffuso il terrore per il vaccino dopo che uno di loro ha avuto qualche effetto collaterale in seguito ad una dose. In Guatemala il tasso di vaccinazioni è uno dei più bassi del Sud America, solo il 25% della popolazione (2,5 milioni) ha ricevuto già due dosi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: piogge torrenziali a Londra, allagati negozi e metro
Particolarmente colpita la zona dello shopping di Knightsbridge
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
16:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strade e negozi allagati, ferrovie bloccate, autostrade chiuse. Le piogge torrenziali che si sono abbattute su Londra nella notte hanno causato grandi disagi impedendo a molti oggi di recarsi al lavoro.
Lo riporta la Bbc.
Molti i negozi inondati dall’acqua nell’elegante quartiere di Knightsbridge, dove si trova Harrod’s. Tra questi la boutique di Jacques Azagury dove anche la principessa Diana era solita fare shopping. Il designer ha parlato di un “disastro” per il suo negozio dove “praticamente tutti i vestiti al piano di sotto sono stati rovinati”.
St. James’s Park, nel centro della capitale britannica, sono caduti 35 mm di pioggia tra mezzanotte e le 06:00, secondo il Met Office mentre l’autostrada M23 nel Sussex e la M25 sono state parzialmente chiuse al traffico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: autorità, La Palma è un’isola sicura
Ma avvertono, la fine dell’attività vulcanica non è vicina
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
05 ottobre 2021
16:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Palma è un’isola sicura” nonostante il “problema grave” dell’eruzione vulcanica in corso, la cui fine “non sembra vicina”: è il messaggio su cui insistono le autorità delle Canarie a oltre due settimane dal risveglio del vulcano Cumbre Vieja.
“I collegamenti aerei stanno funzionando bene, quelli marittimi perfettamente”, ha detto in conferenza stampa Miguel Ángel Morcuende, direttore tecnico del piano d’emergenza per l’eruzione, secondo il quale “al massimo l’8%” dell’isola è colpita direttamente dal problema.
“Siamo i primi interessati nel poter avere un’attività economica che aiuti le persone danneggiate”, ha aggiunto in riferimento alla necessità che continuino ad arrivare turisti.
Morcuende ha affermato che le colate di lava più recenti del Cumbre Vieja stanno seguendo il corso di quelle precedenti, quindi al momento non sembrano necessarie nuove misure precauzionali per la popolazione. Il tecnico ha aggiunto inoltre che, in questo momento, la qualità dell’aria a La Palma (Canarie) è “buona”, anche se potrebbe “peggiorare leggermente” nei prossimi giorni a causa di condizioni meteo più sfavorevoli.
Queste condizioni potrebbero avere un “impatto sul traffico aereo” su La Palma nella giornata di domani, per cui è consigliabile rimanere aggiornati sulle indicazioni delle autorità competenti, ha aggiunto María José Blanco, un’altra esperta del team d’emergenza per l’eruzione.
Intanto, nelle ultime ore sono state avvertite diverse scosse sismiche nella zona del vulcano: le autorità insistono però sul fatto che si verificano a grandi profondità e “non si osservano deformazioni significative in superficie”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: piogge torrenziali a Londra, allagati negozi e metro
Particolarmente colpita la zona dello shopping di Knightsbridge
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
16:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strade e negozi allagati, ferrovie bloccate, autostrade chiuse. Le piogge torrenziali che si sono abbattute su Londra nella notte hanno causato grandi disagi impedendo a molti oggi di recarsi al lavoro.
Lo riporta la Bbc.
Molti i negozi inondati dall’acqua nell’elegante quartiere di Knightsbridge, dove si trova Harrod’s. Tra questi la boutique di Jacques Azagury dove anche la principessa Diana era solita fare shopping. Il designer ha parlato di un “disastro” per il suo negozio dove “praticamente tutti i vestiti al piano di sotto sono stati rovinati”.
St. James’s Park, nel centro della capitale britannica, sono caduti 35 mm di pioggia tra mezzanotte e le 06:00, secondo il Met Office mentre l’autostrada M23 nel Sussex e la M25 sono state parzialmente chiuse al traffico.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Haugen, Facebook danneggia i minori e indebolisce la democrazia
La talpa al Senato Usa: ‘Antepone i profitti alla sicurezza’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 ottobre 2021
16:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono qui perché credo che i prodotti di Facebook danneggino gli adolescenti, seminino divisioni e indeboliscano la nostra democrazia”: così l’ex product manager di Fb Frances Haugen, la talpa che ha rivelato le opacità del social, ha aperto la sua testimonianza al Senato Usa. “La leadership della compagnia sa come rendere Facebook e Instagram più sicuri ma non vuole fare i necessari cambiamenti perché ha messo i suoi astronomici profitti davanti alla gente e ha scelto di crescere ad ogni costo”, ha detto, rievocando i continui “conflitti tra profitti e sicurezza”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Senza foto delle nozze di 77 anni fa, coppia si risposa
In Iowa. Matrimonio celebrato in fretta nel 1944
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
05 ottobre 2021
17:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre tre quarti di secolo per avere una foto del loro matrimonio. E’ quanto ha atteso una coppia in Iowa la quale si era sposata in gran fretta nel 1944 senza il tempo di organizzare una vera e propria cerimonia.
E’ la storia di Royce e Frankie King, rispettivamente 98 e 97 anni, i quali sono riusciti a coronare un sogno dopo 77 anni risposandosi e con una cerimonia organizzata nella struttura dove sono ospitati e questa volta con tanto di fotografo ad immortalarli mentre si ripromettono amore eterno. Le nozze sono state celebrate in stile anni ’40. Lei indossava un vestito vintage mentre lui l’uniforme militare. Frankie infatti è un tenente colonnello in pensione dell’Aeronautica.
Come raccontato dalla loro figlia Sue Bilodeau, i suoi genitori ebbero solo un preavviso di due giorni per celebrare le nozze approfittando di una breve licenza di Frankie prima di ritornare in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. Non ci fu il tempo quindi neanche di chiamare un fotografo. Un dettaglio finora passato inosservato ma quando la struttura per anziani in Iowa ha chiesto delle foto per organizzare una festa per l’anniversario di matrimonio ci si è resi conto della mancanza. Da lì l’idea di fare loro una sorpresa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump fuori dalla classifica Forbes dei 400 più ricchi
E’ la prima volta in 25 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 ottobre 2021
17:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump fuori dalla classifica di Forbes delle 400 persone più ricche d’America, per la prima volta in 25 anni. Il patrimonio dell’ex presidente americano oggi si attesta infatti sui 2,5 miliardi di dollari, ben 400 milioni sotto la soglia necessaria per entrare nella prestigiosa lista.
E dire che dal 1997 al 2016, prima di approdare alla Casa Bianca, il tycoon era rimasto stabilmente nella parte alta della classifica.
Secondo Forbes la ricchezza di Trump sarebbe potuta essere oggi di almeno 7 miliardi di dollari, ma due i fattori costati cari all’ex presidente: da un lato l’aver deciso di non investire buona parte del suo patrimonio, dall’altro le conseguenze della pandemia sul suo patrimonio immobiliare e la perdita di valore delle sue Trump Tower.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Boris, ciak per la quarta stagione, in arrivo su Disney+
Tornano tutti i protagonisti e new entry nel cast
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
17:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ambientata originariamente nel backstage di una serie italiana low budget, intitolata “Gli occhi del cuore”, la quarta stagione racconterà il ritorno della storica troupe su un set. Sono partite il 4 ottobre a Roma le riprese della quarta stagione di Boris, scritta e diretta da Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo.
La serie cult comedy, dopo tre stagioni e un film, torna sugli schermi (questa volta direttamente per Disney+) per raccontare ancora una volta, con un linguaggio satirico e fuori dagli schemi, il dietro le quinte del mondo del cinema e della televisione italiani. Intanto, però, il mondo e la televisione sono cambiati. A dettare legge sono i social, gli influencer e le varie piattaforme streaming. Come affronteranno questo Nuovo Mondo i nostri protagonisti? Nel cast tornano tutti i protagonisti delle passate stagioni e alcune new entry, in ordine alfabetico: Luca Amorosino, Giulia Anchisi, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Ninni Bruschetta, Raffaele Buranelli, Aurora Calabresi, Paolo Calabresi, Astrid Casali, Antonio Catania, Eugenia Costantini, Carolina Crescentini, Cecilia Dazzi, Massimo De Lorenzo, Caterina Guzzanti, Corrado Guzzanti, Andrea Lintozzi, Emma Lo Bianco, Francesco Pannofino, Cristina Pellegrino, Edoardo Pesce, Alessio Praticò, Karin Proia, Andrea Purgatori, Carlo Ruggeri, Andrea Sartoretti, Pietro Sermonti, Alessandro Tiberi, Giorgio Tirabassi e Nina Torresi.
Boris è una serie originale Disney+ ed è prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment, società del gruppo Fremantle. Le riprese si svolgeranno a Roma per 9 settimane. La nuova stagione si aggiungerà alle prime tre, già disponibili su Disney+.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ok Parlamento Ue alla tedesca Ross alla guida dell’Esma
Con 555 a favore, 56 contro e 81 astensioni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
05 ottobre 2021
17:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La tedesca Verena Ross ha ricevuto il sostegno del Parlamento europeo per dirigere l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (Esma), l’organo di controllo dei servizi finanziari. Con 555 a favore, 56 contro e 81 astensioni, l’Eurocamera ha confermato la posizione della commissione affari economici e monetari e del Consiglio di raccomandare Ross alla guida dell’Autorità.

Durante l’audizione la scorsa settimana, gli eurodeputati hanno chiesto a Ross come intenderebbe migliorare l’applicazione delle regole e garantire un migliore uso della proporzionalità nel processo decisionale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: 26 parole sudcoreane inserite nel dizionario Oxford
Bibbia dell’inglese riconosce successo ‘onda sudcoreana’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
17:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Che sia un film premio Oscar come Parasite, la serie Squid Game o un pezzo della boy band Bts, la cultura della Corea del Sud è sempre più presente nelle vite di tutti noi. La Gran Bretagna ha reso questa presenza ufficiale inserendo ben 26 parole sudcoreane nell’Oxford English Dictionary, la Bibbia della lingua inglese.

Si tratta, riporta la Bbc, soprattutto di termini legati al cibo come ‘kimbap’ (nome della versione coreana del sushi) o bulgogi (piatto a base di carne di manzo o di maiale). Ma ci sono anche parole astratte come ‘hallyu’ che indica ‘il crescente interesse internazionale per la Corea del Sud e la sua cultura popolare, rappresentata dal successo globale della musica, del cinema, della tv, della moda e del cibo’.
I linguisti dell’Oxford English Dictionary hanno spiegato che l’introduzione delle parole sudcoreane nel dizionario è il riconoscimento di un cambiamento nel linguaggio parlato. “Gli asiatici inventano e scambiano parole nei loro contesti, poi le introducono al resto del mondo che parla inglese permettendo così all’onda coreana di continuare a incresparsi sul mare di parole inglesi”, si legge nel comunicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Modelle e scatti fotografici, sfila Chanel
Virginie Viard, Lagerfeld fotografava lui stesso le campagne
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
18:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto parte da uno scatto fotografico. La moda in fondo è fatta da clic, dove la magia della mano del fotografo e l’interpretazione dell’abito da parte della modella, fanno la fortuna o meno di quel capo pubblicizzato.
Anche per la presentazione della nuova collezione di pret-a-porter per la Primavera/Estate 2022 di Chanel, tutto parte da un’immagine. La modella Vivienne Rohner scatta una foto: questo è il ritratto in bianco e nero che compare sull’invito e nell’allestimento della sfilata. “Perché la moda in fondo è fatta di vestiti, modelle e fotografi” conferma anche Virginie Viard, direttrice artistica della prestigiosa maison francese. “Karl Lagerfeld – prosegue la stilista, che per tanti anni e fino alla scomparsa del designer tedesco, è stata il braccio destro del Kaiser – fotografava lui stesso le campagne Chanel. Oggi invito i fotografi. Amo il modo in cui vedono Chanel. Mi sostiene e m’ispira”.
Il duo Inez & Vinoodh ha firmato infatti le immagini di questa collezione, inclusi cinque film con Lily-Rose Depp, Alma Jodorowsky, Jennie, Rebecca Dayan e Quannah Chasinghorse-Potts che ripetono tutti lo stesso gesto, una macchina fotografica in mano. “È un oggetto magico e un gesto sexy – aggiunge Viard – che evoca in me tanti ricordi. Adoravo il suono dei flash che si accendevano alle sfilate negli anni Ottanta, quando le modelle erano su una passerella rialzata. Volevo rivivere quell’emozione”.
E così Virginie Viard ha voluto ricreare quel tipo di passerella al Grand Palais Éphémère, a Parigi, uno spazio a misura d’uomo la cui atmosfera l’ha fatta ritornare indietro nel tempo. “Molti i costumi da bagno nella mia collezione – spiega Virginie – molto semplici in oro o bianco con rifiniture nere”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Adele dopo 5 anni torna con “Easy on me”
artista annuncia anticipazione su Instagram
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
18:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ritorno di Adele, dopo 5 anni, è una certezza: la cantante ha annunciato sul suo profilo Instagram con un breve video in bianco e nero l’uscita del primo singolo per il 15 ottobre: si intitola “Easy on me” e se ne può ascoltare una brevissima anticipazione, giro di piano, che fa seguito alle voci creato dalla campagna comparsa in diverse città del mondo. A febbraio del 2020, ospite del matrimonio di un suo amico, ha poi detto che un disco sarebbe arrivato di lì a poco, a settembre 2020.
Poi l’epidemia ha cancellato ogni piano, ma l’artista ha ufficializzato che il suo nuovo album potrebbe chiamarsi “30”.
‘Easy on me’ in italiano può voler dire “gentile con me” ma anche “mi hai reso le cose facili”. Nel video si vedono i bellissimi occhi di Adele riflessi nello specchietto di un’automobile, poi inserisce una vecchia musicassetta nel mangianastri, parte un giro di piano, il suo braccio si muove fuori dal finestrino, la macchina viene inquadrata di spalle, ma ha dietro ha attaccato un rimorchio..
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Trump fuori dalla classifica Forbes dei 400 più ricchi
E’ la prima volta in 25 anni
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
10:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Donald Trump fuori dalla classifica di Forbes delle 400 persone più ricche d’America, per la prima volta in 25 anni. Il patrimonio dell’ex presidente americano oggi si attesta infatti sui 2,5 miliardi di dollari, ben 400 milioni sotto la soglia necessaria per entrare nella prestigiosa lista.
E dire che dal 1997 al 2016, prima di approdare alla Casa Bianca, il tycoon era rimasto stabilmente nella parte alta della classifica.
Secondo Forbes la ricchezza di Trump sarebbe potuta essere oggi di almeno 7 miliardi di dollari, ma due i fattori costati cari all’ex presidente: da un lato l’aver deciso di non investire buona parte del suo patrimonio, dall’altro le conseguenze della pandemia sul suo patrimonio immobiliare e la perdita di valore delle sue Trump Tower.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, per Patto Ue valuteremo crisi e implicazioni
La Commissione europea adotterà il 19 ottobre una comunicazione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LUSSEMBURGO
05 ottobre 2021
18:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Commissione europea adotterà il 19 ottobre una comunicazione che valuterà l’impatto della crisi e le sue implicazioni per la revisione della governance economica”, ossia le regole del Patto di stabilità e di crescita. Lo ha annunciato il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni nella conferenza stampa al termine dell’Ecofin.

“L’obiettivo è di raggiungere un consenso sulla via da seguire in tempo per il 2023”, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Brasile: famiglia adotta serpente di 3 metri, ‘come una figlia’
Rettile giunto da Amazzonia è trattato come un animale domestico
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SAN PAOLO
05 ottobre 2021
19:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una famiglia brasiliana, residente nello Stato sud-orientale di San Paolo, ha adottato come animale domestico un serpente femmina di tre metri, originario della giungla amazzonica, che tratta come se fosse una “figlia” e che hanno chiamato “Khatty”.
“Mi stavo informando via Internet su come ottenere l’adozione legale ed è così che ho trovato Khatty: è arrivata dallo Stato di Parà, è completamente legalizzata, è la mia compagna”, ha dichiarato il suo proprietario, Djalma Monteiro.

L’uomo vive con la famiglia a Presidente Prudente, una città dell’entroterra di San Paolo, dove Khatty è arrivata otto anni fa. Il rettile è considerato “tranquillo” ma piuttosto “goloso”, ingerendo un buon numero di topi al giorno. Secondo il suo proprietario, Khatty è molto popolare a Presidente Prudente.
“Le persone che vengono a casa mia sono felici della sua presenza: è bella e affascinante, è la principessa di casa, è trattata con tutto l’affetto del mondo, è come una figlia”, spiega Monteiro, 65 anni. “Il mio amore per i serpenti nasce da quando ero ragazzo ed ero fan del cantante Alice Cooper che nei suoi concerti ne portava uno al collo”, conclude.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gb: Johnson non vuole rendere la misoginia un ‘crimine d’odio’
‘Abbiamo già tante leggi per punire la violenza sulle donne’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
19:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Boris Johnson non intende rendere la misoginia un crimine d’odio poiche’ “aumentare i compiti della polizia non farebbe che aumentare il problema”. Intervistato dalla Bbc il premier britannico ha spiegato che il Regno Unito ha già molte leggi per punire la violenza contro le donne che “non vengono applicate in modo corretto” ed è su questo che bisogna concentrarsi.

La riflessione di Johnson arriva nel pieno del dibattito su polizia, diritti delle donne e misoginia scatenato dall’orribile omicidio di Sarah Everard da parte di un agente in servizio, Way Couzens, condannato all’ergastolo la settimana scorsa. Durante il processo è emerso che il poliziotto aveva usato il suo distintivo per fingere di arrestare la trentenne. Per il primo ministro anche reclutare e promuovere più donne potrebbe servire a cambiare la cultura e la mentalità nella polizia.
Secondo le organizzazioni per i diritti delle donne la misoginia è una delle “cause profonde” della violenza. Per questo chiedono che sia classificata come un crimine d’odio in Inghilterra e Galles. Ciò darebbe ai giudici la possibilità di aumentare la pena. Attualmente, la legge britannica riconosce solo i crimini d’odio basati su razza, religione, orientamento sessuale, disabilità e identità transgender.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La rivoluzione di Playboy, un gay in copertina
L’influencer Bretman Rock vestito da coniglietta divide i lettori
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
05 ottobre 2021
19:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Succintissimo costume topless, tacchi alti, calze nere, cravattino, polsini e il cerchietto con le orecchie a punta: Playboy ha una nuova coniglietta, ma stavolta è un gay. Per la prima volta un uomo apertamente omosessuale è apparso sulla copertina del leggendario magazine dando un nuovo twist al suo storico soprannome di “rivista per soli uomini”.

Protagonista della rivoluzionaria cover story di ottobre è Bretman Rock, influencer di 23 anni diventato famoso per aver creato una popolare serie di lezioni di trucco su YouTube. Rock, che è anche protagonista di un reality su Mtv, ha un seguito su Instagram di oltre 17 milioni di seguaci, oltre ad essere un attivista militante della comunità Lgbtq.
Playboy, che Hugh Hefner fondò nel 1953 e che l’anno scorso è passato a produrre contenuti solo online, ha condiviso su Twitter una frase di Rock che sottolinea la portata storica della foto. “Che Playboy abbia un maschio in copertina è una gran cosa per la comunità Lgbt, per la mia comunità di colore, ed è tutto così surreale”, ha scritto l’influencer di origini filippine: “Viene da chiedersi, sta veramente succedendo?? E io sono così grazioso”.
Per Anthony Allen Ramos, dell’organizzazione Glaad che si batte contro la discriminazione dei gay, la scelta di Rock rappresenta “un potente passo avanti verso una maggiore inclusione nel mondo della moda e del modeling”.
Rock è il terzo uomo sulla copertina di Playboy dopo il fondatore Hefner e il musicista latino Bad Bunny, apparso nel 2000 sull’edizione online. Non è peraltro il primo della comunità Lgbtq ‘adottato’ dalla rivista: l’anno scorso un’altra influencer del settore beauty, Victoria Volkova, è stata la prima trans ad apparire su Playboy Mexico sulle orme di Roberta Close, Caroline ‘Tula’ Cossey, Giuliana Farfalla e Geena Rocero, testimonial di altre edizioni. Nel novembre 2017 la modella francese Ines Rau era diventata la prima Playmate di Playboy apertamente trans.
Anche stavolta la scelta del magazine si è rivelata controversa: “Playboy è morto da tempo… e ora si capisce perché”, ha commentato un lettore su Twitter. E un altro ha rincalzato: “Ora Playboy è Playgay. Distruggeranno ogni spazio rimasto di mascolinità”. Le tante reazioni al vetriolo erano attese, ha detto un portavoce del PLBY Group, che pubblica la rivista: “Sono simili a quelli che Playboy ha ricevuto quando nel 1971 mise in copertina l’afroamericana Darine Stern, quando nel 1991 scelse la modella trans Tula Cossey; quando ci siamo battuti per l’aborto al tempo di ‘Roe contro Wade’ e negli anni Settanta per la riforma della cannabis. Se un uomo gay si sente sexy nel costume iconico delle conigliette, perché non dovrebbe poterlo indossare orgogliosamente?”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia, le elezioni legislative slittano a gennaio
Le presidenziali restano a dicembre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIPOLI
05 ottobre 2021
20:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le elezioni legislative in Libia, che si sarebbero dovute tenere il 24 dicembre, slittano a gennaio. Restano a dicembre quelle presidenziali.
Il calendario elettorale così modificato è stato annunciato dal Parlamento.
“L’elezione dei membri della Camera dei rappresentanti avverrà trenta giorni dopo l’elezione del presidente”, ha annunciato lo speaker del Parlamento Abdallah Bliheq in una conferenza stampa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Omicidio Ciatti, consegnato all’Italia presunto responsabile
Giovane ucciso in Spagna nel 2017, russo arrestato in Germania
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
05 ottobre 2021
21:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Farnesina esprime grande soddisfazione per la decisione delle Autorità giudiziarie tedesche in merito alla consegna alle Autorità italiane del cittadino russo di origine cecena Rassoul Bissoultanov, ritenuto responsabile del brutale assassinio del giovane connazionale Niccolò Ciatti, avvenuto il 13 agosto 2017 in Spagna”. Lo fa sapere la Farnesina in una nota.

L’autorizzazione alla consegna fa seguito ad un mandato di arresto europeo, emesso dalla Procura della Repubblica di Roma nel 2020, sulla base del quale le Autorità tedesche hanno proceduto il 3 agosto scorso all’arresto nel loro territorio del cittadino russo.
“I costanti contatti delle Ambasciate a Berlino e Madrid con le rispettive Autorità locali hanno consentito di conseguire questo importante risultato, fondamentale per evitare che l’accusato possa sottrarsi alla giustizia”, conclude la nota della Farnesina.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi, attivisti clima irrompono alla sfilata Louis Vuitton
Esposto uno striscione sulla passerella, due arresti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
05 ottobre 2021
22:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Attivisti di Extinction Rebellion hanno fatto irruzione alla sfilata di Louis Vuitton al Louvre per denunciare l’impatto dell’industria della moda sui cambiamenti climatici, nell’ultimo giorno della settimana della moda di Parigi.
“Consumismo = estinzione”, si leggeva su un manifesto srotolato da un attivista del movimento internazionale di disobbedienza civile balzato sulla passerella installata in una galleria del Louvre nel bel mezzo della sfilata.
L’attivista è stato poi portato fuori dalla sicurezza, come ha osservato un fotografo dell’AFP.
Trenta attivisti di Extinction Rebellion, Friends of the Earth e Youth For Climate hanno partecipato all’azione, e due di loro sono stati arrestati, secondo una nota diffusa dal movimento.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi a Ue, agire su difesa comune, non abbiamo tempo
Stiamo in Nato ma serve documento Commissione su politica estera
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRDO
05 ottobre 2021
23:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia ribadisce la convinta adesione alla NATO ma il ritiro dall’Afghanistan impone all’Ue delle riflessioni sul futuro delle relazioni internazionali e della difesa europea. Lo ha detto, a quanto si apprende, il premier Mario Draghi nel corso della cena di lavoro del vertice Ue in Slovenia, aprendo la discussione dopo l’intervento di Ursula Von Der Leyen sui temi dell’energia e sulla politica della difesa.
“Non abbiamo tempo”, ha detto Draghi ai partner europei, chiedendo alla Commissione di produrre un documento sulle prospettive comuni dell’Europa su questi temi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Stoltenberg, difesa europea rischio per Alleanza atlantica
‘Strutture alternative indebolirebbero la stessa Europa’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
05 ottobre 2021
23:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Secondo il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg una organizzazione di difesa reciproca esclusivamente europea rischia di dividere e indebolire l’Alleanza atlantica. A Washington per colloqui alla Casa Bianca e al Pentagono, Stoltenberg ha fatto riferimento al sostegno di Parigi a un raggruppamento di difesa europeo autonomo dalla Nato, sulla scia della creazione di Aukus, l’alleanza indo pacifica tra Australia-Gran Bretagna e USA.

Stoltenberg ha poi affermato che la difesa dell’Europa va oltre i suoi confini. “Si tratta di geografia. Turchia nel sud, Norvegia, Islanda nel nord e nell’ovest, Stati Uniti, Canada e Regno Unito”- ha detto – “sono importanti per la protezione della difesa di tutta l’Europa”. “Qualsiasi tentativo di indebolire il legame transatlantico creando strutture alternative, trasmettendo l’idea che possiamo farcela da soli, non solo indebolirà la NATO, ma dividerà l’Europa”, ha concluso.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Ue: Michel, a novembre prima bozza su Difesa, summit a marzo
Procederemo sui diversi binari esistenti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRDO
06 ottobre 2021
01:19
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, presenterà una prima bozza dello Bussola strategica nel novembre 2021. Ci torneremo a dicembre.

La sosteremmo a marzo in occasione del nostro Consiglio europeo ordinario sulla difesa. Nel frattempo, procederemo sui diversi binari esistenti nel campo della difesa e della sicurezza”. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, nelle sue conclusioni al termine del Consiglio informale in Slovenia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, con Xi concordato di rispettare accordo Taiwan
Dice il presidente americano ai cronisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
01:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha detto di aver parlato con il presidente cinese Xi Jinping su Taiwan e di aver concordato il rispetto dell’accordo sull’isola. “Abbiamo concordato, rispetteremo l’accordo di Taiwan”, ha risposto ai cronisti tornando alla Casa Bianca dal Michigan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Zuckerberg, ‘talpa’ ha dipinto falsa immagine Facebook
Illogico che spingiamo su rabbia per profitto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
03:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Marck Zuckerberg ha preso le ferme difese di Facebook in una nota ai dipendenti, dopo le accuse al Senato da parte dell’ex manager (diventata una ‘talpa’) Frances Haugen, che a suo avviso “non hanno alcun senso”.
“Noi ci preoccupiamo profondamente – scrive – di questioni come la sicurezza, il benessere e la salute mentale.
E’ difficile vedere una copertura che rappresenta in modo errato il nostro lavoro e le nostre motivazioni. Al livello piu’ elementare penso che molti di voi non riconoscano la falsa immagine della societa’ che e’ stata dipinta”.
Zuckerberg ha inoltre sottolineato: “L’argomentazione che deliberatamente spingiamo per il profitto contenuti che rendono le persone arrabbiate e’ profondamente illogica”. E poi: “Facciamo soldi con le inserzioni e gli inserzionisti continuamente ci dicono che non vogliono che i loro annunci siano vicino a contenuti dannosi o furiosi. Non conosco alcuna azienda tech che vuole realizzare prodotti che rendono le persone arrabbiate o depresse. Morale, business e incentivi sui prodotti puntano tutti nella direzione opposta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Marck Zuckerberg ha preso le ferme difese di Facebook in una nota ai dipendenti, dopo le accuse al Senato da parte dell’ex manager (diventata una ‘talpa’) Frances Haugen, che a suo avviso “non hanno alcun senso”.
“Noi ci preoccupiamo profondamente – scrive – di questioni come la sicurezza, il benessere e la salute mentale.
E’ difficile vedere una copertura che rappresenta in modo errato il nostro lavoro e le nostre motivazioni. Al livello piu’ elementare penso che molti di voi non riconoscano la falsa immagine della societa’ che e’ stata dipinta”.
Zuckerberg ha inoltre sottolineato: “L’argomentazione che deliberatamente spingiamo per il profitto contenuti che rendono le persone arrabbiate e’ profondamente illogica”. E poi: “Facciamo soldi con le inserzioni e gli inserzionisti continuamente ci dicono che non vogliono che i loro annunci siano vicino a contenuti dannosi o furiosi. Non conosco alcuna azienda tech che vuole realizzare prodotti che rendono le persone arrabbiate o depresse. Morale, business e incentivi sui prodotti puntano tutti nella direzione opposta”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pandora Papers: Cile, deputati opposizione accusano Pinera
Presidente rischia rimozione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SANTIAGO DEL CILE
06 ottobre 2021
05:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I deputati dell’opposizione cilena si preparano a presentare un’accusa parlamentare che potrebbe portare alla rimozione del presidente Sebastian Pinera, coinvolto – secondo i Pandora Papers – nella vendita di una società mineraria da parte di una società posseduta dai suoi figli. Lo ha reso noto il deputato del Partito socialista, Jaime Naranjo.

L’operazione incriminata risale al 2010, quando la società mineraria Dominga venne venduta attraverso una società di proprietà dei figli di Pinera all’uomo d’affari Carlos Delano – un amico del presidente – per 152 milioni di dollari.
L’iniziativa dei deputati mira a stabilire le responsabilità di Pinera e potrebbe portare alla sua rimozione sei settimane prima del primo turno delle elezioni presidenziali.
Jaime Bellolio, ministro e portavoce della presidenza, si tratta di “un’accusa basata su una menzogna, basata unicamente su ragioni politiche ed elettorali a breve termine che frantumano l’idea di democrazia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I deputati dell’opposizione cilena si preparano a presentare un’accusa parlamentare che potrebbe portare alla rimozione del presidente Sebastian Pinera, coinvolto – secondo i Pandora Papers – nella vendita di una società mineraria da parte di una società posseduta dai suoi figli. Lo ha reso noto il deputato del Partito socialista, Jaime Naranjo.

L’operazione incriminata risale al 2010, quando la società mineraria Dominga venne venduta attraverso una società di proprietà dei figli di Pinera all’uomo d’affari Carlos Delano – un amico del presidente – per 152 milioni di dollari.
L’iniziativa dei deputati mira a stabilire le responsabilità di Pinera e potrebbe portare alla sua rimozione sei settimane prima del primo turno delle elezioni presidenziali.
Jaime Bellolio, ministro e portavoce della presidenza, si tratta di “un’accusa basata su una menzogna, basata unicamente su ragioni politiche ed elettorali a breve termine che frantumano l’idea di democrazia”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Angelina Jolie vende partecipazione in Château Miraval
Operazione mette fine battaglia legale di un anno con Brad Pitt
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
06:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’attrice americana Angelina Jolie ha venduto la sua partecipazione del 50% nel castello francese Château Miraval e annessa azienda vinicola a Tenute del Mondo, una controllata del Gruppo Stoli basato a Lussemburgo che possiede insieme alla famiglia Frescobaldi vini come Luce e Masseto. Lo riporta il Wall Street Journal.

La vendita, commenta il giornale, mette fine a una battaglia legale durata un anno con l’ex marito di Jolie, Brad Pitt, sul futuro della tenuta. La coppia aveva acquistato nel 2008 lo Château Miraval, nel sud della Francia, dove aveva celebrato le nozze nel 2014. Dopo il divorzio entrambi avevano mantenuto le rispettive quote paritetiche nel castello e nel marchio Miraval, conosciuto per il vino rose’.
Lo scorso luglio Jolie aveva chiesto la revoca degli ordini restrittivi temporanei imposti durante il divorzio della coppia ottenendo così il permesso di vendere la sua quota. In una dichiarazione depositata da uno dei suoi avvocati presso la Corte Suprema della Contea di Los Angeles l’attrice ha spiegato di voler cessare di essere un “socio commerciale ignorato con il suo ex marito”. Il prezzo di vendita non è stato reso noto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Oms, sbaglia chi pensa che sia ormai sotto controllo
Secondo l’incaricata per la gestione della pandemia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
06 ottobre 2021
06:52
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo coronavirus non è ancora sotto controllo e chi crede il contrario sbaglia: lo ha detto l’incaricata dell’Oms per la gestione della pandemia Maria Van Kerkhove in un contraddittorio sui profili social dell’agenzia Onu per la salute.
La scorsa settimana in tutto il mondo sono stati segnalati 3,1 milioni di nuovi casi e 54.000 decessi, ha affermato, ma le cifre reali sono probabilmente molto più alte.
“La situazione è ancora incredibilmente dinamica. Ed è dinamica perché non abbiamo il controllo di questo virus”, ha sottolineato l’epidemiologa americana. “In alcune città vediamo unità di terapia intensiva e ospedali saturi e persone che muoiono mentre per strada le persone si comportano come se l’epidemia fosse finita”, ha osservato.
L’Oms sta studiando l’evoluzione che la pandemia potrebbe avere fino ai prossimi 18 mesi. “Abbiamo ancora sacche di persone che non sono vaccinate, o perché non hanno accesso (ai vaccini) o perché rifiutano o non possono essere vaccinate, e possiamo avere nuovi focolai”, ha detto Van Kerkhove, sottolineando che la quasi totalità dei ricoverati sono persone non vaccinate. A suo giudizio il virus, anche se un giorno sarà sotto controllo, non sarà facilmente debellato: “La possibilità di sradicare il virus, o addirittura di eliminare questo virus a livello globale – ha detto – è stata persa fin dall’inizio. È stata persa perché non abbiamo, a livello globale, attaccato questo virus nel modo più vigoroso possibile”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Australia: ex calciatrice, molestie sessuali dalle mie compagne
‘Ho subito abusi e bullismo’. Federazione calcio apre inchiesta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
07:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Alcune ex calciatrici in Australia hanno denunciato un ambienti tossico di abusi e molestie sessuali nello sport. In un’intervista al Sidney Daily Telegraph l’ex attaccante delle Matildas Lisa de Vanna ha parlato delle orribili vessazioni subite da parte delle ex compagne di squadra.
“Sono stata molestata sessualmente? Sì. Sono stata vittima di bullismo? Sì? Ostracizzato? Sì. Ho visto cose che mi hanno messo a disagio? Sì”, ha detto. I suoi racconti sono stati confermati stati supportati da una ex compagna di squadra, Elissia Carnavas, e dalla sua ex manager, Rose Garofano.
Un’altra ex giocatrice, Rhali Dobson, ha denunciato di aver subito delle molestie appena arrivata in squadra.
La Federazione calcio australiana ha detto di non essere al corrente della vicende ma ha annunciato l’apertura di un’inchiesta interna. L’Australia ospiterà i mondiali di calcio femminile nel 2023.
Negli ultimi tempi sono stati denunciati casi di abusi anche nella ginnastica femminile e nell’hockey. E la Federazione nuoto ha avviato un’indagine dopo che una nuotatrice ha lasciato la squadra nazionale prima delle Olimpiadi di Tokyo per la presenza nello sport di “pervertiti misogini”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: Saied a premier incaricata, formare subito il governo
‘Per soddisfare speranze e aspettative popolo tunisino’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
06 ottobre 2021
08:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In un nuovo incontro a Palazzo di Cartagine il presidente tunisino Kais Saied è stato messo al corrente dalla premier incaricata, Najla Bouden, dei progressi compiuti nella formazione del nuovo governo. Lo si legge in un comunicato della presidenza tunisina nel quale si legge che Saied ha ribadito in questo contesto la necessità di accelerare la formazione del governo per soddisfare le speranze e le aspirazioni del popolo tunisino.

“Il vento spazzerà via i nemici, siamo di fronte ad un momento storico e una nuova era per la Tunisia che porterà prosperità” ha dichiarato il presidente tunisino, nel video dell’incontro. Ad una settimana dalla sua nomina, Najla Bouden deve ancora rivelare la composizione della sua squadra. Si tratterà, secondo il decreto 117 del 22 settembre scorso, di un governo del Presidente visto che secondo l’art. 8 “Il potere esecutivo è esercitato dal Presidente della Repubblica assistito da un Governo guidato da un Capo di Governo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, con Xi concordato di rispettare accordo Taiwan
Lo dice il presidente americano ai cronisti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
11:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha detto di aver parlato con il presidente cinese Xi Jinping su Taiwan e di aver concordato il rispetto dell’accordo sull’isola. “Abbiamo concordato, rispetteremo l’accordo di Taiwan”, ha risposto ai cronisti tornando alla Casa Bianca dal Michigan.
Tuttavia, non è chiaro a quale accordo si riferisse: Washington ha una “politica della Unica Cina” di lunga data in base alla quale riconosce in via ufficiale Pechino piuttosto che Taipei sulla base di tre comunicati congiunti, sei assicurazioni e il Taiwan Relations Act, che rende chiara la decisione Usa di stabilire relazioni diplomatiche con la Cina poggiando sull’aspettativa che il futuro dell’isola sarà determinato con mezzi pacifici.
La Cina però caratterizza quelle dichiarazioni – che non sono accordi – in modo diverso. Appena due giorni fa, a opera del ministero degli Esteri, Pechino ha ribadito che le politiche statunitensi sono state unilateralmente “inventate”, seguendo un filone che contesta periodicamente i governi quando sviano dal “principio della Unica Cina” che dichiara Taiwan come una provincia della Cina.
Biden ha inviato il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan per colloqui con il capo della diplomazia del Partito comunista Yang Jiechi, in programma oggi in Svizzera, a Zurigo, poiché i due Paesi si trovano in disaccordo su una serie di questioni, tra cui Taiwan e il corposo dossier sul commercio.
Ma a Taiwan si esprimono dubbui. “La Cina sarà in grado di organizzare un’invasione su vasta scala di Taiwan entro il 2025”, afferma il ministro della Difesa dell’isola Chiu Kuo-cheng, secondo il quale le attuali tensioni bilaterali sono le peggiori degli ultimi 40 anni. Parlando con il China Times, Chiu ha detto che la Cina è già in grado ora, ma sarebbe completamente pronta a lanciare un’invasione in tre anni: “Entro il 2025, la Cina ridurrà i costi e gli attriti ai minimi. Ha la capacità ora, ma non inizierà facilmente una guerra, dovendo prendere in considerazione molte altre cose “. Pechino ha inviato quasi 150 aerei da guerra in soli quattro giorni di fila a ottobre nella zona di difesa aerea di Taiwan, a partire dal primo giorno del mese, anniversario della fondazione della Repubblica popolare. La Cina rivendica Taipei come parte “inalienabile” del suo territorio promettendo la riunificazione anche con l’uso della forza, se necessario. Il governo di Taiwan, al contrario, afferma che l’isola è già una nazione sovrana senza bisogno di dichiarare l’indipendenza. Ieri, la presidente Tsai Ing-wen ha scritto in un articolo pubblicato dalla rivista Foreign Affairs assicurando che Taiwan non sarebbe stata “avventurista”, ma che avrebbe fatto “tutto il necessario” per difendersi, mettendo in guardia che la caduta dell’isola per mano della Cina avrebbe “conseguenze catastrofiche per la pace regionale e il sistema di alleanze democratiche. Segnalerebbe che nel contesto globale dei valori odierni, l’autoritarismo può avere la meglio sulla democrazia”. I commenti di Chiu sono giunti quando il parlamento taiwanese ha esaminato il budget speciale per la difesa da 8,6 miliardi di dollari, i cui due terzi verrebbero spesi in armi anti-nave come i sistemi missilistici terrestri, insieme a un piano di produzione di massa di missili di sviluppo domestico e navi “ad alte prestazioni”. Taiwan è ampiamente surclassata dalle forze armate cinesi, concentrandosi sullo sviluppo di un sistema di difesa asimmetrico o a “istrice” per scoraggiare o respingere un’invasione di terra. Ha anche fatto pressioni per l’intelligence e il supporto logistico di altre nazioni tra cui Australia, Giappone e Stati Uniti, che vendono anche armi all’isola.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: azienda Australia richiama 200.000 test dagli Usa
‘Rischio di troppi falsi positivi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRISBANE
06 ottobre 2021
09:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’azienda australiana Ellume ha annunciato di aver richiamato quasi 200.000 test del Covid-19 a domicilio dagli Stati Uniti dopo aver riscontrato il rischio di troppi falsi positivi.
Il tampone rapido dell’azienda australiana è stato il primo l’anno scorso a ricevere l’autorizzazione dalla Food and Drug Administration che oggi ha messo in guardia i consumatori.
“La Fda sta lavorando a stretto contatto con Ellume per garantire che il problema venga risolto”, si legge in una nota. Ma intanto 195.000 dei 3,5 milioni di test arrivati negli Stati Uniti sono stati richiamati. Tra questi c’erano i test forniti al Dipartimento della Difesa che poi li avrebbe dovuti distribuire alla comunità.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘400 Paperoni americani più ricchi del 40% con la pandemia’
Forbes, aggiunti 4.500 miliardi a loro fortune. Bezos in testa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
09:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante la pandemia, i 400 americani più ricchi hanno aggiunto lo scorso anno 4.500 miliardi di dollari alla loro ricchezza, un aumento del 40%, secondo l’ultima classifica di Forbes sui ‘Paperoni’ del Paese.
Il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, resta in cima per il quarto anno consecutivo con un patrimonio netto di 201 miliardi di dollari, seguito da Elon Musk (Tesla) e Mark Zuckerberg (Facebook), con una fortuna rispettivamente di 190,5 miliardi e 134,5 miliardi.
I ranghi dei super ricchi si sono ingrossati con 44 new entry, il numero più alto dal 2077. Tra loro – dopo il divorzio – Melinda French Gates, co-presidente della fondazione Gates, i miliardari in versione bitcoin Cameron e Tyler Winklevoss e Noubar Afeyan, co-fondatore di Moderna, l’azienda che ha prodotto uno dei vaccini anti Covid.
Miriam Adelson, moglie del defunto re dei casinò Sheldon Adelson, è la piu’ ricca tra i ‘newcomer’, con 30,4 miliardi di dollari. Il Paperone più giovane invece è il 29enne miliardario delle criptovalute Sam Bankman-Fried, che è anche il secondo più facoltoso degli ultimi arrivati, con beni per 22,5 miliardi.
Per entrare nella lista, da cui è uscito Donald Trump, è necessario avere una ricchezza netta di 2,9 miliardi, 800 milioni in più rispetto a un anno fa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Disegni di Muhammad Ali battuti all’asta per 1 milione dollari
Il pezzo più atteso è stato venduto per 425.000
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
10:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una rara collezione di disegni di Mohammad Ali sono stati battuti all’asta a New York per quasi 1 milione di dollari. Lo riporta la Cbs Ventisei opere dedicate alla boxe, ma anche ai diritti civili, alla pace nel mondo, i soggetti che stavano più a cuore alla leggenda del pugilato scomparso nel 2016.
Alcuni sono firmati, in altri Muhammad Ali si è ritratto.
Il pezzo più atteso, ‘Sting like a bee’ (‘Pungi come un’ape’) è stato venduto per 425.000 dollari, dieci volte le stime pre-asta. l prezzo di vendita finale di tutti i lavori, 945.524 dollari, è tre stato tre volte le previsioni.
Le opere provengono dalla collezione privata del collezionista e amico del pugile Rodney Hilton Brown, che raccontato che Ali creò i primi disegni per lui dopo un match a Boston nel 1977.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Putin: ‘Su prezzi dell’energia errori dell’Ue’
Commissaria Ue: ‘obbiamo reagire insieme. Proporremo una riforma del mercato del gas. Priorità è mitigare gli impatti sociali’. Qe, prezzo medio della benzina modalità self sfiora 1,7 euro a 1,696 euro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
STRASBURGO
06 ottobre 2021
16:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente russo punta il dito contro l’Europa per l’attuale crisi energetica che sta affrontando il continente. Per Vladimir Putin, infatti, “è una somma di diversi fattori, comprese azioni affrettate, ad aver portato a uno squilibrio dei mercati energetici europei”.
“La Russia – ha sottolineato – è un fornitore di gas affidabile per l’Asia e l’Europa e rispetta gli impegni in pieno”. “Gazprom – ha aggiunto – non ha mai rifiutato di aumentare le forniture di gas all’Europa, se richiesto”. Semmai sarebbe “la politica dei contratti di breve termine” ad essersi rivelata “errata”. Lo riportano le agenzie russe.
Di altro avviso l’Europa. L’impennata dei prezzi dell’energia “è un problema serio, i prezzi del gas sono alle stelle” e Bruxelles intende presentare “la prossima settimana una comunicazione” nella quale “esamineremo l’intera struttura dei prezzi dell’energia”. A dirlo è la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, al suo arrivo al castello di Brdo, in Slovenia, per la seconda giornata di lavori del summit tra i leader Ue e gli omologhi dei Balcani occidentali. “Per noi è molto chiaro che nel lungo periodo sarà importante investire nelle rinnovabili che ci danno prezzi stabili e più indipendenza”, aggiunge von der Leyen, spiegando che la proposta Ue sarà discussa “a tempo debito” al vertice dei leader dei Ventisette il 21 e 22 ottobre a Bruxelles.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo shock dei prezzi dell’energia è una crisi inaspettata in un momento critico, dobbiamo reagire assieme”, osserva la commissaria Ue all’energia Kadri Simson durante la sua audizione alla plenaria del Parlamento europeo sui prezzi dell’energia. “Dopo una discesa durante l’ultimo decennio i prezzi sono tornati a salire, e resteranno alti durante tutto l’inverno per poi scendere in primavera”, ha continuato la commissaria.
“Questo stock non fa bene all’economia, ha un impatto sulle famiglie più deboli, aumenta la pressione inflazionistica e rischia di frenare la ripresa europea”, ha spiegato Simson che ha aggiunto che “gli aumenti sono legati alla trasformazione del sistema energetico, ed hanno poco a che vedere con politiche energetiche europee ma riguardano l’evoluzione mondiale”.
Concludendo la commissaria ha spiegato come “il Green Deal sia è l’unica risposta a lungo termine alla volatilità del mercato energetico”.
“L’Europa deve agire rapidamente anche a livello degli Stati membri sfruttando la forza del proprio mercato interno, presenteremo la settimana prossima uno strumentario che gli Stati membri possono usare secondo il diritto europeo, sia a breve che medio termine, dare un sostengo mirato ai consumatori e pagamenti diretti per coloro che sono più a rischio di povertà energetica”, ha continuato. “La priorità è mitigare gli impatti sociali e proteggere le famiglie vulnerabili – ha aggiunto – abbiamo la basi per fare questo. Le piccole e medie aziende possono essere aiutate con aiuti di stato o agevolate a lungo termine ed in secondo luogo dobbiamo garantire che i mercati funzionino in modo trasperanete ed equo”.
“E’ essenziale rafforzare la resilienza dell’Europa alla volatilità dei prezzi e dell’approvvigionamento del gas. Entro fine anno proporremo infatti una riforma del mercato del gas e rivedremo in quel contesto questioni che riguardano l’immagazzinamento e la sicurezza a l’approvvigionamento. Verranno prese in analisi le proposte degli eurodeputati e degli stati membri come quelle di preparare acquisti congiunti tra Paesi”, assicura la commissaria Ue all’energia.
“Gli stock sono circa il 75% al di sotto della media di 10 anni”, ma “possono coprire il fabbisogno della stagione invernale. L’evoluzione della situazione invernale è una variabile da osservare da vicino. Questo shock non va sottovalutato, fa male ai cittadini, soprattutto alle famiglie più vulnerabili, indebolisce la concorrenzialità e fa aumentare la pressione inflazionistica”, sottolinea Kadri Simson. “Se non si fa nulla si rischia di compromettere la ripresa della Ue”, conclude la commissaria.
“La Ue deve cambiare la sua politica perché l’aumento dei prezzi” dell’energia “è almeno in parte colpa della Commissione europea. Il nuovo regolamento del Green Deal è una tassa indiretta per i proprietari di case e auto, è inaccettabile”. Lo ha detto il primo ministro ungherese, Viktor Orban, al suo arrivo a Brdo, in Slovenia, per la seconda giornata di lavori del summit Ue-Balcani occidentali. “Dobbiamo cambiare alcuni regolamenti altrimenti tutti ne soffriranno”, ha sottolineato Orban, aggiungendo che l’Ungheria è protetta grazie a “un sistema di price cap”, ma “il problema” resta “il nuovo regolamento del Green Deal”.
“A fine ottobre il Consiglio europeo si occuperà di nuovo” dell’aumento “dei prezzi dell’energia, ma consiglio di non cercare soluzioni troppo semplici”. Lo ha detto Angela Merkel in conferenza stampa al termine del summit Ue-Balcani occidentali a Brdo, in Slovenia, sottolineando che nell’analizzare la situazione “è necessario guardare a tutto”.
Gli elevati prezzi dell’energia mostrano la necessità di una transizione energetica. Lo afferma il segretario di Stato americano Antony Blinken in un’intervista a Bloomberg, augurandosi che la Russia non usi l’energia come leva sull’Europa.
Intanto prosegue la corsa dei carburanti: secondo le elaborazioni di Quotidiano Energia il prezzo medio della benzina modalità self sfiora 1,7 euro a 1,696 euro (da 1,691 del dato di ieri) . Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, sale a 1,549 euro al litro (ieri 1,544). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato cresce a 1,832 euro/litro (ieri 1,828). La media del diesel va a 1,693 euro al litro (ieri 1,689).
E tocca nuovi massimi il gas naturale in Europa. Il contratto Ice del mercato olandese TTF in una corsa senza sosta è trattato a 159 euro (+37%) per megawattora (MWH).
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Guerra del miele tra Australia e Nuova Zelanda per il manuka
Entrambi i Paesi si contendono l’origine
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
10:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Battaglia legale fra Australia e Nuova Zelanda sull’uso del nome del miele manuka, di cui entrambi i paesi rivendicano l’origine.
I produttori australiani di questo prodotto, che vanta tra l’altro proprietà antinfiammatorie, antisettiche e cicatrizzanti, tentano di bloccare la procedura di trademarking avviata dalle controparti neozelandesi delle parole ‘Manuka Honey’.
Nell’udienza di tre giorni iniziata oggi davanti a Wellington, l’Australian Manuka Honey Association sostiene che la pianta da cui il miele è tratto, il Leptospermum scoparium, è nativa dei due paesi vicini. E la parola ‘manuka’ è usata in Australia per descrivere la pianta e il miele sin dagli anni 1930. La New Zealand Manuka Honey Appellation Society, che chiede l’esclusività del marchio, sostiene che il suo manuka è nettamente differente dal prodotto australiano e cha la parola ha un importante significato culturale per i maori.
Il miele manuka si vende per centinaia di dollari al chilo nei mercati di esportazione e ha una lunga lista di celebrità testimonial delle sue proprietà salutari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Verdi propongono governo con Liberali e Spd
‘Divergenze con Unione su Ue e società’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
06 ottobre 2021
10:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Verdi tedeschi propongono ai Liberali dell’Fdp un confronto più approfondito con i Socialdemocratici per la formazione del prossimo governo tedesco. Lo hanno detto Robert Habeck e Annalena Baerbock in una dichiarazione davanti alla stampa.
“Ci sono ancora grandi differenze con l’Unione di Cdu e Csu”, hanno aggiunto precisando che “ci sono stati dei movimenti sulla questione della protezione clima, ma ci sono ancora grosse divergenze di veduta su argomenti di politica sociale e sui prossimi passi dell’integrazione europea”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Parigi incontro tra Blinken e Di Maio
Afghanistan, terrorismo e rapporti Italia-Usa a centro colloquio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
10:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un incontro bilaterale tra il segretario di Stato Usa Antony Blinken e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si sta svolgendo a Parigi a margine della ministeriale dell’Ocse. A quanto si apprende, Afghanistan, terrorismo e rapporti Italia-Usa sono i temi al centro del colloquio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Energia: Orban, caro-prezzi colpa anche di Ue e Green Deal
‘Nuovo regolamento inaccettabile, Bruxelles cambi politica’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 ottobre 2021
10:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Ue deve cambiare la sua politica perché l’aumento dei prezzi” dell’energia “è almeno in parte colpa della Commissione europea. Il nuovo regolamento del Green Deal è una tassa indiretta per i proprietari di case e auto, è inaccettabile”.
Lo ha detto il primo ministro ungherese, Viktor Orban, al suo arrivo a Brdo, in Slovenia, per la seconda giornata di lavori del summit Ue-Balcani occidentali. “Dobbiamo cambiare alcuni regolamenti altrimenti tutti ne soffriranno”, ha sottolineato Orban, aggiungendo che l’Ungheria è protetta grazie a “un sistema di price cap”, ma “il problema” resta “il nuovo regolamento del Green Deal”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 929 morti in 24h,massimo da inizio epidemia
E 25.133 nuovi casi+
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
06 ottobre 2021
10:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 929 decessi causati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta il centro operativo nazionale anti-coronavirus, ripreso dalla Tass. Stando al centro, in Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 25.133 nuovi casi di Covid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 929 decessi causati dal Covid-19, il massimo in un giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta il centro operativo nazionale anti-coronavirus, ripreso dalla Tass. Stando al centro, in Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 25.133 nuovi casi di Covid.
Israele ha registrato il più basso numero di infezioni dalla fine dello scorso luglio.
Nelle passate 24 ore – secondo il ministero della sanità – sono state 2.502 a fronte di oltre 115.000 con un tasso al 2.32%. Anche i casi gravi sono in netto calo: ora sono a 487 (oltre 700 nelle settimane trascorse). Dei nuovi positivi, il 38% è sotto gli 11 anni e il 14% tra i 12/18 anni. Il 46% dei casi riguarda la popolazione in generale, 41% la fascia araba e l’11% gli ebrei ortodossi (haredim). Dei malati gravi, circa 361 (il 77%) non sono vaccinati, 74 con 2 dosi e 33 (il 7%) anche con la 3/a. Il direttore generale del ministero della sanità Nachman Ash si è detto “ottimista” sul continuo calo degli indici di morbilità. “La discesa – ha sottolineato a Radio Fm103 – è chiara. Se nelle settimane venture vedremo che l’andamento continua, allora sì stiamo uscendo da questa ondata del virus”.
Questa settimana il Brasile potrebbe raggiungere i 600mila decessi per coronavirus, dopo aver registrato altri 686 morti nelle ultime 24 ore, secondo i rapporti delle segreterie sanitarie dei governi statali. Il colosso latinoamericano ha accumulato finora 598.871 vittime dall’inizio della pandemia e la media mobile registrata nelle ultime 24 ore è stata di 479 casi al giorno per tutta l’ultima settimana, con un calo del 10% rispetto alla media registrata 14 giorni fa. Allo stesso tempo il numero totale di contagiati è arrivato a 21.498.932, di cui 22.109 nelle ultime 24 ore. I guariti sono invece 20.488.785, secondo il ministero della Salute. La media mobile di contagiati è stata di 16.791, con una riduzione del 53% rispetto all’ultima misurazione, riporta oggi il quotidiano Folha de Sao Paulo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Blinken, Italia partner inestimabile su Afghanistan, leader G20
‘Grati per i suoi sforzi per la stabilità in Libia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
11:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stato bellissimo incontrare di nuovo il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio. L’Italia è stata un partner di valore inestimabile sull’Afghanistan e leader cruciale del G20 quest’anno”.
Lo scrive su Twitter il segretario di Stato Usa Antony Blinken dopo il bilaterale con Di Maio a margine dell’Ocse a Parigi.
“Siamo grati per la leadership dell’Italia sulla crisi climatica e gli sforzi per la stabilità in Libia e Etiopia”, ha sottolineato Blinken.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi: ‘Ue oggi marginale nella Nato’
In mattinata bilaterale con Macron
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
07 ottobre 2021
10:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il ritiro dall’Afghanistan, per il modo in cui è stato deciso, comunicato ed eseguito e il cambio di intenzioni che ha riguardato il contratto tra l’Australia e la Francia per la fornitura di alcuni sottomarini nucleari scartati per sottomarini di produzione americana – e qui intendo non solo la sostanza, ma il modo in cui è stato comunicato – sono due messaggi molto forti, che ci dicono che la Nato sembra meno interessata dal punto di vista geopolitico all’Europa e alle zone di interesse dell’Europa e ha spostato le aree di interesse ad altre parti del mondo”. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del vertice Ue in Slovenia.
“Tutti i Paesi coinvolti nella discussione sono membri della Nato e intendono restare fermamente nel perimetro dell’alleanza atlantica, però una prima riflessione si pone su cosa può fare l’Ue e i suoi Paesi membri per contribuire a guidare le scelte della Nato.
Il loro ruolo appare, soprattutto di recente, marginale ormai. Io ho fatto domande: possono i Paesi Ue coordinarsi maggiormente nelle posizioni che prendono all’interno della Nato? Questa è una riflessione che richiede una risposta”. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del vertice Ue in Slovenia:

“Se l’Europa non ha una politica estera comune è molto difficile che possa avere una difesa comune. Ci si può arrivare all’interno dell’Ue o con alleanze tra vari Paesi dell’Ue. Il primo modo di far questo è di gran lunga preferibile, perché manterremmo uno schema sovranazionale invece di uno schema di alleanze intergovernative. Ho chiesto alla commissione di preparare un’analisi su questo”. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del vertice Ue in Slovenia.
La difesa Ue indebolirebbe la Nato, come dice Stoltenberg? “Non credo che qualunque cosa nasca fuori dalla Nato indebolisca la Nato e indebolisca l’Europa. Questo problema nasce dal fatto che molti, se non tutti i Paesi, hanno la sensazione di aver perso centralità geopolitica all’interno della Nato. Qualcosa di complementare alla Nato rafforza la Nato e l’Europa”. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del vertice Ue in Slovenia, parlando della politica estera e di difesa comune.
Serve una reazione immediata dopo Aukus? “No, la cosa immediata da fare è avviare un processo in cui decidiamo se siamo disposti ad avviare un processo per una politica estera comune nell’Ue. Altrimenti inevitabilmente saranno le alleanze tra Paesi come motore di politica estera e di difesa comune, che è esattamente quel che è sempre successo nella storia, fino all’affermazione del multilateralismo dopo la seconda guerra mondiale. Se riusciamo – è questo è veramente un test molto importante – a mantenere l’impostazione multilaterale delle nostre alleanze e decisioni strategiche, questa è una grande conquista”. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del vertice Ue in Slovenia.
Sarebbe a favore di un consorzio comune europeo per stoccare riserve di gas? “Certamente, reputo una cosa molto positiva non farsi trovare impreparati rispetto a picchi dell’energia che non hanno solo conseguenze sull’economia ma anche sulla distribuzione, sulla diseguaglianza”. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine del vertice Ue in Slovenia.
Dopo il vertice Ue, “primo incontro in persona dopo la pandemia”, si è fatto “il punto sul processo di entrata di questi paesi nella Ue e più in generale sull’allargamento: da quasi tutti è stata espressa la necessità che questo processo continui e acquisti maggior slancio, che sembra avere perso”. Così il premier Mario Draghi in Slovenia con riferimento al vertice Ue con i Balcani occidentali. “Molto tempo è passato, specialmente per alcuni Paesi: la Commissione è impegnata su questo fronte a fornire un documento che dovrebbe dare lo stato del processo di entrata di questi paesi nella Ue”.
IL BILATERALE CON MACRON
Stamani colloquio bilaterale Draghi-Macron a quattr’occhi questa mattina all’inizio della seconda giornata di lavori del vertice Ue-Balcani occidentali. Secondo quanto riferito da fonti dell’Eliseo, l’incontro “è stato l’occasione per i due leader di fare un punto sui temi che saranno discussi al G20 di Roma alla fine del mese”. Fra i temi citati dalla fonte dell’Eliseo come argomenti discussi dai due leader, “i vaccini e la solidarietà con l’Africa”, oltre che la conferenza sulla Libia del 12 novembre. “C’è una comune volontà di andare avanti insieme su questi temi prioritari”, aggiunge la presidenza francese.
A proposito della conferenza sulla Libia del 12 novembre, si fa notare che “il coordinamento è stretto tra la Francia, l’Italia e la Germania per ottenere l’applicazione degli impegni presi a Berlino e che devono svilupparsi a Parigi”. Macron, aggiungono le fonti della presidenza francese, “ha colto l’occasione dell’incontro per esprimere il suo sostegno all’iniziativa italiana di organizzare un G20 sulla crisi afghana”. Draghi e Macron hanno discusso della conferenza sulla Libia del prossimo 12 novembre a Parigi. C’è uno stretto coordinamento – afferma Palazzo Chigi – tra Italia, Francia e Germania per ottenere l’attuazione degli impegni presi a Berlino e che devono concretizzarsi a Parigi.
IL SEGRETARIO DI STATO USA
Una migliore capacità di difesa europea è nell’interesse degli Stati Uniti. Lo afferma il segretario di Stato americano Antony Blinken in un’intervista a Bloomberg, sottolineando che una migliore difesa europea dovrebbe essere complementare alla Nato.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Malta: pronta legge legalizzazione cannabis, contro mafie
Governo presenta bozza. Ammesso uso, coltivazione e possesso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LA VALLETTA
06 ottobre 2021
11:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Malta è pronta a legalizzare la cannabis per attaccare le mafie e le gang che ne gestiscono il traffico illegale. Il governo della Valletta ha presentato, con una conferenza stampa del Ministro per l’uguaglianza Owen Bonnici, la bozza di legge che sarà portata in Parlamento.
Lo scopo della legalizzazione di uso consumo e possesso di piccole quantità, ha detto, “non è quello di incentivare la cultura o il consumo della cannabis” ma quello di ridurre i danni provocati dalle bande di trafficanti.
Nel progetto di legge lo spaccio resta un reato grave. Un limitato consumo personale da parte dei maggiorenni verrebbe invece totalmente legalizzato. “Vogliamo ridurre le sofferenze, le umiliazioni e le privazioni che molti consumatori di cannabis hanno dovuto subire quando soggetti ad arresto e procedure giudiziarie per il possesso di piccole quantità” ha spiegato Bonnici.
La bozza presentata oggi ha tenuto conto dei risultati della consultazione pubblica avviata il 30 marzo scorso presentando un Libro Bianco sul tema. Se approvata (il partito laburista ha la maggioranza assoluta, ma sul tema ci sono resistenze bipartisan) la legge permette il consumo (al chiuso, in privato e non in presenza di minorenni), il possesso fino a 7 grammi e la coltivazione di non più di 4 piante in casa. Nella bozza presentata oggi è stata introdotta la possibilità di costituire associazioni no-profit tra privati che potrebbero coltivare collettivamente e distribuire tra i soci non più di 50 grammi di marijuana al mese a testa. Per regolamentare e controllare le attività e l’intero settore sarà costituita la Responsible Cannabis Use Authority.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A Parigi incontro tra Blinken e Di Maio
Segretario di Stato Usa: ‘Italia partner inestimabile su Afghanistan e leader cruciale del G20′
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
12:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un incontro bilaterale tra il segretario di Stato Usa Antony Blinken e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si sta svolgendo a Parigi a margine della ministeriale dell’Ocse. A quanto si apprende, Afghanistan, terrorismo e rapporti Italia-Usa sono i temi al centro del colloquio, durato oltre un’ora.
A quanto si apprende, tra i temi discussi nella bilaterale anche la situazione in Libia e il G20.
“E’ stato bellissimo incontrare di nuovo il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio. L’Italia è stata un partner di valore inestimabile sull’Afghanistan e leader cruciale del G20 quest’anno”. Lo scrive su Twitter il segretario di Stato dopo il bilaterale. “Siamo grati per la leadership dell’Italia sulla crisi climatica e gli sforzi per la stabilità in Libia e Etiopia”, ha sottolineato Blinken.
“Questa mattina a Parigi ho avuto un lungo incontro con il collega e amico Tony Blinken, segretario di Stato Usa. Insieme stiamo lavorando con grande sinergia e rafforzando sempre di più i nostri rapporti bilaterali”, scrive Di Maio su Facebook. Tra i temi discussi, aggiunge il titolare della Farnesina, la Libia (“priorità per l’Italia, e ho condiviso con Tony le mie preoccupazioni”) e lotta al terrorismo: “Anche su questo tema – sottolinea – con gli Usa stiamo lavorando in stretto coordinamento e dobbiamo continuare a tenere alta l’attenzione sul Sahel, per evitare la proliferazione di nuove minacce terroristiche”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: ministro Cultura sul ‘Caravaggio’, priorità ad altro
‘Preferisco avere fondi per comprare arte contemporanea’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
06 ottobre 2021
11:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Spagna è interessata a comprare il possibile Caravaggio venuto alla luce a Madrid la primavera scorsa ed ora in fase di studio, nel caso se ne confermasse l’autenticità? “Vedremo, perché il denaro che abbiamo è quello che è. Nei nostri musei ci sono altre opere di Caravaggio.
Io dico sempre che ora come ora mi preoccupa di più avere fondi per comprare arte contemporanea”. È la risposta del ministro della Cultura spagnolo, Miquel Iceta, a una specifica domanda postagli dal quotidiano El País nel corso di un’intervista. “Le nostre collezioni classiche sono abbastanza buone, anche se possono sempre migliorare”, ha aggiunto Iceta.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania, i Verdi propongono un governo con Liberali e Spd
Lo hanno detto Robert Habeck e Annalena Baerbock. Fdp accetta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
06 ottobre 2021
13:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I Verdi tedeschi propongono ai Liberali dell’Fdp un confronto più approfondito con i Socialdemocratici per la formazione del prossimo governo tedesco. Lo hanno detto Robert Habeck e Annalena Baerbock in una dichiarazione davanti alla stampa.
“Ci sono ancora grandi differenze con l’Unione di Cdu e Csu”, ha inoltre spiegato Habeck, in una dichiarazione davanti alla stampa con Annalena Baerbock. “Ci sono stati dei movimenti sulla questione della protezione clima, ma ci sono ancora grosse divergenze di veduta su argomenti di politica sociale e sui prossimi passi dell’integrazione europea”, ha aggiunto, spiegando perché i Verdi preferiscano iniziare i colloqui con l’SPD, per formare un governo cosiddetto “semaforo”.
“Abbiamo accettato la proposta di colloqui con Spd e Verdi” per la formazione del nuovo governo tedesco.
Lo ha detto il leader dei liberali tedeschi (Fdp) Christian Lindner, in uno statement davanti alla stampa. Domani ci sarà il primo colloquio a tre, ha aggiunto.
“Si è fatta finalmente chiarezza”. Lo ha detto il capo della Csu bavarese Markus Soeder dopo l’annuncio dei colloqui tra Verdi, liberali e Spd per formare un nuovo governo in Germania. “Di fatto un rifiuto della coalizione ‘Giamaica'” (con l’Unione), ha aggiunto. Soeder ha affermato che l’Unione “accetta questa situazione” e “il semaforo è chiaramente il numero uno”. “Noi restiamo a disposizione per i colloqui”, ha affermato, “ma bisogna fare i conti con la realtà e iniziare a pensare che molto probabilmente ci sarà un governo senza Cdu e Csu”.
“Rispettiamo il fatto che ci saranno prima colloqui fra Spd, Verdi e Fdp. Siamo ancora a diposizione come partner per i colloqui della coalizione Giamaica” (con Cdu e Csu). Lo ha detto il candidato cancelliere dell’Unione, Armin Laschet, in uno statement a Duesseldorf, dopo l’annuncio dei colloqui di domani fra Spd Verdi e liberali per la formazione di un nuovo governo in Germania.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Fdp accetta proposta Verdi, domani colloqui con Spd
Lo ha annunciato il leader dei liberali Lindner
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
06 ottobre 2021
11:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo accettato la proposta di colloqui con Spd e Verdi” per la formazione del nuovo governo tedesco. Lo ha detto il leader dei liberali tedeschi (Fdp) Christian Lindner, in uno statement davanti alla stampa.
Domani ci sarà il primo colloquio a tre, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi-Macron, bilaterale al vertice Ue in Slovenia
Visione comune su vaccini e Libia. Eliseo: ‘Avanti insieme’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 ottobre 2021
12:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Colloquio bilaterale Draghi-Macron a quattr’occhi questa mattina, a Brdo, in Slovenia, all’inizio della seconda giornata di lavori del vertice Ue-Balcani occidentali. Secondo quanto riferito da fonti dell’Eliseo, l’incontro “è stato l’occasione per i due leader di fare un punto sui temi che saranno discussi al G20 di Roma alla fine del mese”.
Fra i temi citati dalla fonte dell’Eliseo come argomenti discussi dai due leader, “i vaccini e la solidarietà con l’Africa”, oltre che la conferenza sulla Libia del 12 novembre.
“C’è una comune volontà di andare avanti insieme su questi temi prioritari”, aggiunge la presidenza francese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Premio europeo vignettisti al disegno ‘Eu and Belarus’
Vince l’olandese Janssen, tra i finalisti l’italiano De Angelis
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 ottobre 2021
12:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Grazie alla vignetta “Eu and Belarus” pubblicata sul quotidiano Trouw, il fumettista olandese Tom Janssen si aggiudica la seconda edizione dell’European Cartoon Award, il premio istituito dall’European Press Prize in collaborazione con lo Studio Europa Maastricht.
L’opera del vincitore è stata selezionata tra quasi 300 proposte, provenienti da 28 paesi, europei e non tra i finalisti anche l’illustratore italiano Marco De Angelis.
“I fumettisti sono una specie in via di estinzione: devono fare i conti con crescenti resistenze, censure e persino minacce e violenze. Il loro spazio si sta restringendo, sia nelle pubblicazioni disponibili sia nei temi che possono affrontare”, afferma il direttore del Premio per la stampa europea Thomas van Neerbos.
“Nelle nostre altre scelte principali abbiamo voluto che la giuria riflettesse anche sull’enorme storia politica che si sta svolgendo in Bielorussia e sulla realtà politica di come l’Europa si impegna con ciò che è appena oltre i suoi confini, e per sottolineare l’importanza della libertà del media e le minacce violente che la stampa deve affrontare”, ha spiegato il presidente della giuria del premio, l’illustratrice Janet Anderson.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
‘400 Paperoni americani più ricchi del 40% con la pandemia’
Forbes, aggiunti 4.500 miliardi a loro fortune. Bezos in testa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
12:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nonostante la pandemia, i 400 americani più ricchi hanno aggiunto lo scorso anno 4.500 miliardi di dollari alla loro ricchezza, un aumento del 40%, secondo l’ultima classifica di Forbes sui ‘Paperoni’ del Paese.
Il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, resta in cima per il quarto anno consecutivo con un patrimonio netto di 201 miliardi di dollari, seguito da Elon Musk (Tesla) e Mark Zuckerberg (Facebook), con una fortuna rispettivamente di 190,5 miliardi e 134,5 miliardi.
I ranghi dei super ricchi si sono ingrossati con 44 new entry, il numero più alto dal 2077. Tra loro – dopo il divorzio – Melinda French Gates, co-presidente della fondazione Gates, i miliardari in versione bitcoin Cameron e Tyler Winklevoss e Noubar Afeyan, co-fondatore di Moderna, l’azienda che ha prodotto uno dei vaccini anti Covid.
Miriam Adelson, moglie del defunto re dei casinò Sheldon Adelson, è la piu’ ricca tra i ‘newcomer’, con 30,4 miliardi di dollari. Il Paperone più giovane invece è il 29enne miliardario delle criptovalute Sam Bankman-Fried, che è anche il secondo più facoltoso degli ultimi arrivati, con beni per 22,5 miliardi.
Per entrare nella lista, da cui è uscito Donald Trump, è necessario avere una ricchezza netta di 2,9 miliardi, 800 milioni in più rispetto a un anno fa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: perquisizioni in Cancelleria e nel partito di Kurz
Si cercano documenti e pc di suoi ‘stretti collaboratori’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
06 ottobre 2021
12:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Perquisizioni stamattina a Vienna in Cancelleria e nella sede dell’Oevp, il partito del cancelliere Sebastian Kurz. L’interesse degli inquirenti, riferiscono i media, era rivolto soprattutto a documenti e supporti informatici di “stretti collaboratori” di Kurz.
Da alcuni giorni diversi media ipotizzavano imminenti perquisizioni che non riguarderebbero però la già nota inchiesta sulle nomine della Casino Austria, ma una campagna di annunci sul quotidiano ‘Oesterreich’. Secondo Die Presse, l’inchiesta riguarderebbe anche l’ex ministra Sophie Karmasin e gli editori di ‘Oesterreich’, Helmuth e Wolfgang Fellner.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Altmaier, coalizione semaforo, Cdu impari la lezione
Dopo 41 anni per prima volta Fdp parla con Spd-Verdi di governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
06 ottobre 2021
12:32
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro tedesco dell’Economia della Cdu, Peter Altamaier, reagisce su Twitter all’annuncio dei colloqui per la coalizione fra Spd, Verdi e Liberali: l’Unione osserva da fuori e impari la lezione, afferma. Altmaier evoca i tempi di Helmut Schmidt e Hans-Dietrich Genscher nel suo post, per dare il senso della portata storica del momento: “Il treno del ‘semaforo’ ha appena lasciato la stazione.
Per la prima volta da 41 anni (Schmidt-Genscher) Fdp e Spd (e Verdi) parlano seriamente di una coalizione di governo. Cdu-Csu sono osservatori. Dobbiamo fare i compiti a casa e mostrare di aver imparato la lezione del voto”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Kurz indagato per favoreggiamento della corruzione
Inchiesta riguarda inserzioni e sondaggi ‘a favore’ della Oevp
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
06 ottobre 2021
12:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz è indagato per “favoreggiamento della corruzione”. Lo scrivono i quotidiano Die Presse e Der Standard sui loro portali news.
Risulterebbero indagati anche stretti collaboratori del leader del partito popolare Oevp, soprattutto dello staff stampa. L’inchiesta riguarda sondaggi pubblicati dal quotidiano “Oesterreich” e della tv privata “oe24”, entrambi di proprietà della famiglia Fellner. Questi sondaggi sarebbero stati pagati dal ministero delle finanze, ma “esclusivamente per scopi partitici”. Gli inquirenti vogliono anche vedere chiaro su 1,3 milioni di euro di annunci sui media dei Fellner.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Mosca, ’emotiva’ ipotesi cacciare 300 diplomatici russi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
06 ottobre 2021
12:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Per espellere così tanti diplomatici dovremmo prima averne di così tanti. Si tratta ancora una volta solo di una sorta di richieste emotive.
Sembra che queste persone non sappiano quanti diplomatici russi lavorano lì”. Lo ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ripreso dall’agenzia Interfax, commentando la notizia della richiesta dei leader dem e repubblicani delle commissioni Esteri e Intelligence del Senato Usa di espellere 300 diplomatici russi dal Paese se il Cremlino non concederà altri visti per i diplomatici americani a Mosca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: media, Kurz indagato per favoreggiamento della corruzione
L’inchiesta riguarda inserzioni e sondaggi ‘a favore’ della Oevp
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
07 ottobre 2021
16:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz è indagato per “favoreggiamento della corruzione”. Lo scrivono i quotidiano Die Presse e Der Standard sui loro portali news.
Risulterebbero indagati anche stretti collaboratori del leader del partito popolare Oevp, soprattutto dello staff stampa. L’inchiesta riguarda sondaggi pubblicati dal quotidiano “Oesterreich” e della tv privata “oe24”, entrambi di proprietà della famiglia Fellner. Questi sondaggi sarebbero stati pagati dal ministero delle finanze, ma “esclusivamente per scopi partitici”. Gli inquirenti vogliono anche vedere chiaro su 1,3 milioni di euro di annunci sui media dei Fellner.
Perquisizioni nella mattintata a Vienna in Cancelleria e nella sede dell’Oevp, il partito di Kurz. L’interesse degli inquirenti, riferiscono i media, era rivolto soprattutto a documenti e supporti informatici di “stretti collaboratori” di Kurz. Da alcuni giorni diversi media ipotizzavano imminenti perquisizioni che non riguarderebbero però la già nota inchiesta sulle nomine della Casino Austria, ma una campagna di annunci sul quotidiano ‘Oesterreich’. Secondo Die Presse, l’inchiesta riguarderebbe anche l’ex ministra Sophie Karmasin e gli editori di ‘Oesterreich’, Helmuth e Wolfgang Fellner.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Johnson: ‘Vogliamo Gb con salari alti e tasse più basse’
‘E’ il cambiamento che ci hanno chiesto col referendum su Brexit’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
13:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Gran Bretagna sta andando verso “un’economia basata su salari più alti, competenze più alte, produttività più alte e tasse più basse”. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson nel discorso di chiusura del congresso del partito conservatore a Manchester.
“Questo è il cambiamento che il popolo ci ha chiesto con il referendum sulla Brexit”, ha sottolineato. Johnson promette anche di affrontare “le debolezze strutturali a lungo termine” e di non tornare “allo stesso vecchio modello difettoso di economia con salari bassi, crescita bassa, bassa competenze e bassa produttività”.
“I laburisti erano contrari ad eliminare le restrizioni anti-Covid. Se Starmer fosse stato premier saremmo ancora in lockdown”, ha detto inoltre Johnson parlando al Congresso del partito conservatore. “Se Colombo avesse ascoltato il Labour avrebbe scoperto solo Tenerife”, ha detto poi Boris con una battuta accolta da applausi e risate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nobel Letteratura, salgono le quotazioni di Ernaux
Shortlist super blindata, nel totoscommesse Atwood e Houellebecq. Ultime ore d’attesa per l’annuncio giovedì 7 del vincitore del premio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
15:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ultime ore d’attesa per l’annuncio giovedì 7 ottobre alle 13.00 del vincitore del Premio Nobel per la Letteratura 2021. Tra i favoriti del toto-scommesse, anche se la shortlist è super blindata, la francese Annie Ernaux , la canadese Margaret Atwood e anche lo scrittore e poeta Michel Houellebecq.
Dopo le restrizioni del 2020 per la pandemia da Covid 19 – che hanno portato all’annullamento della cerimonia di consegna dei riconoscimenti il 10 dicembre, giorno dell’anniversario della morte di Alfred Nobel, con la premiazione in diretta tv – anche quest’anno i vincitori del Nobel per la scienza e per la letteratura riceveranno i premi nei loro Paesi di residenza e non a Stoccolma.
Sarebbe stato probabilmente perfetto per Bob Dylan, vincitore del Nobel per la Letteratura nel 2016, che disertò la cerimonia di consegna a Stoccolma “per altri impegni” sollevando numerose polemiche. Questa volta avrebbe ritirato il premio nei tempi giusti, non dopo quattro mesi come è accaduto? I nomi, per regolamento come sempre sono segretissimi e resta un’impresa impossibile indovinare il nome del vincitore.
Le voci più insistenti nel 2020 indicavano la vittoria di una donna e hanno visto bene, ma era difficile immaginare che sarebbe stata la poetessa statunitense Louise Gluck. Si scalda il toto-scommesse che riserva qualche sorpresa rispetto ai nomi che circolano da anni come quello di Haruki Murakami, dato da anni per vincitore, che è ancora primo nelle quotazioni della società di scommesse britannica Ladbrokes a quota 5.00. Subito dopo, tra i superfavoriti alla vittoria, Annie Ernaux, autrice del romanzo ‘L’evento’ (L’Orma Editore) da cui è stato tratto il film ‘L’evenement’, Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2021, quotata 9.00, che se davvero vincesse sarebbe la regina di un anno dorato. A 9.00 anche il keniota Ngugi wa Thiong’o. Tornano anche la canadese Margaret Atwood, l’autrice de ‘Il racconto dell’ancella’ (Ponte alle Grazie), data per probabile vincitrice da diversi bookmakers, a quota 11.00 e un’altra canadese, la poetessa Anne Carson, a quota 13.00 insieme a Jamaica Kincaid, a Ludmila Ulitskaya e a Maryse Condé, la scrittrice francese proveniente dalla Guadalupa.
Molto lanciato anche Michel Houellebecq, l’autore de ‘Le particelle elementari’, di ‘Sottomissione’ e ‘Serotonina’, segnalato già l’anno scorso ma adesso entrato nella top venti delle quotazioni (a 21 per Ladbrokes) in tutti i maggiori siti di scommesse.
Nella girandola dei nomi, Peter Nadas a 13.00, Jon Fosse a 15.00, Javier Marias e Don De Lillo, entrambi a 17.00 ed Edna O’Brien a 26. E ci sono anche Stephen King e Milan Kundera a 51.00. Per gli italiani, il cui ultimo Nobel per la Letteratura risale al 1997 con Dario Fo, il più quotato, orami da tempo, resta Claudio Magris.
E la sorpresa è stata la candidatura, annunciata a luglio 2021, del poeta Guido Oldani, autore del manifesto letterario ‘Il Realismo Terminale’, pubblicato da Mursia, con il quale ha dato vita all’omonimo movimento letterario e artistico internazionale. La candidatura e’ stata sottoscritta, insieme all’editore Fiorenza Mursia, da intellettuali di tutto il mondo che hanno visto in questo movimento una “tendenza letteraria che ambisce ad essere la rappresentazione critica e ironica della civiltà globalizzata degli anni Duemila”. Nel Realismo Terminale, “gli oggetti sono l’enciclopedia nuova, per poter dire la natura abbiamo bisogno degli oggetti, soprattutto nel linguaggio delle ultime generazioni. Un gabbiano assomiglia a un aeroplano e non viceversa, come avremmo detto nel millennio precedente” ha spiegato il giorno dell’annuncio della candidatura Oldani.
Dopo gli scandali sessuali che hanno fatto saltare l’edizione 2018, la doppia assegnazione nel 2019 a Olga Tokarczuk e al contestato Peter Handke, le restrizioni per il Covid 19 nel 2020, il prestigioso riconoscimento dell’Accademia Reale Svedese sembra prepararsi all’edizione della ripresa, anche se ancora ci sono strascichi della pandemia e le sorprese sono sempre dietro l’angolo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tina Turner vende 60 anni di musica alla BMG
Ignoti i termini dell’accordo, si stimano almeno 50 milioni dlr
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 ottobre 2021
15:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tina Turner si aggiunge all’elenco degli artisti che hanno ceduto i diritti della loro produzione artistica. La cantante americana, naturalizzata svizzera, ha venduto il suo catalogo musicale alla casa discografica tedesca BMG.
Si tratta di circa 60 anni di carriera. I termini economici dell’accordo non sono stati resi noti, ma secondo la rivista di settore Music Business Worldwide sarebbero in ballo 50 milioni di dollari.
Tina Turner, 81 anni, che a fine ottobre sarà introdotta nella Rock ‘n’ Roll Hall of Fame per la seconda volta, è stata la prima artista di colore e la prima artista donna a finire sulla copertina della rivista Rolling Stone. Tra i suoi lavori da solista ci sono dieci album in studio, due live, due colonne sonore e cinque compilation. Secondo BMG ha venduto oltre 100 milioni di dischi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Svezia sospende Moderna per gli under 30
‘Per precauzione, rischio molto raro di infiammazione cardiaca’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
15:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
STOCCOLMA, 06 OTT – La Svezia ha deciso oggi di sospendere per “un principio di precauzione” l’uso del vaccino anti-Covid di Moderna per la popolazione con meno di 30 anni, alla luce di possibili rischi di infiammazione cardiaca per questa fascia di età. Lo ha annunciato l’autorità di Salute pubblica di Stoccolma (Fhm), responsabile della campagna vaccinale nazionale, indicando comunque come “minima” la probabilità di questo effetto collaterale, definito “molto raro”.

La Svezia “ha deciso di mettere in pausa l’uso del vaccino Spikevax di Moderna per tutti i nati dal 1991 in poi, secondo un principio di precauzione”, si legge in un comunicato dell’ente, in cui si precisa che questa decisione è stata presa “dopo alcuni segnali di aumentato rischio di effetti collaterali come le infiammazioni del miocardio e del pericardio”. Il rischio, aggiunge l’Fhm, risulta più marcato tra gli uomini e dopo la seconda dose. “La miocardite e la pericardite scompaiono spesso da sole, senza provocare problemi duraturi, ma i sintomi devono essere valutati da un medico”, ha spiegato l’ente svedese.
In Svezia, circa 81 mila persone hanno ricevuto una prima dose di Moderna, ma non la seconda. A luglio, l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) aveva esteso l’autorizzazione all’uso di Moderna alla fascia di età compresa tra 12 e 17 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Energia: von der Leyen, futuro Ue è rinnovabili, non gas
‘Affrontare problema stoccaggio, che è limitato’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 ottobre 2021
15:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Deve essere chiaro che il nostro futuro sono le energie rinnovabili, non il gas” Lo dice la presidente della commissione Ue Ursula von Der Leyen nella conferenza stampa al termine del vertice Ue-Balcani soffermandosi sulla crisi dei prezzi dell’energia. Von der Leyen sottolinea come, nel corso della pandemia, il costo del gas sia stato più basso della media causando “un rimbalzo” con la ripresa post-Covid.
Con le comunicazioni di mercoledì prossimo della commissione ci sarà “un punto di partenza” ma è chiaro che “per l’Europa c’è un problema di stoccaggio” da affrontare, visto che lo stoccaggio Ue “è limitato”, aggiunge.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, difesa Ue per scenari dove non vediamo Nato
‘Ma nostri sforzi sono complementari’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 ottobre 2021
15:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La Nato è l’alleanza militare più forte del mondo e l’Ue non sarà mai un’alleanza militare. Ma ci sono scenari in cui non vediamo la Nato” e “potrebbe essere necessario che la Ue sia in grado di agire”.
Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, al termine del vertice Ue in Slovenia.
“Si tratta di migliorare le nostre capacità, rafforzare l’interoperabilità e la nostra base industriale e adattare le nostre capacità alle nuove minacce”, ha spiegato von der Leyen, aggiungendo che “tutti questi sforzi sono complementari alla Nato, ma danno all’Ue la capacità di agire se c’è la volontà politica di impegnarsi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, senza aumento tetto debito crisi finanziaria globale
Esperti economici della Casa bianca, rischio recessione peggiore
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 ottobre 2021
15:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Senza un aumento del tetto del debito ci sarà una crisi finanziaria globale, di fronte alla quale gli Stati Uniti saranno impotenti. E’ l’avvertimento lanciato dal Council of Economic Advisers della Casa Bianca.
Un default avrebbe ripercussioni sui mercati finanziari globali e probabilmente creerebbe un crollo dei mercati stessi: “le aziende nel mondo dovranno iniziare a tagliare posti di lavoro”.
In questo quadro il rischio è di una successiva recessione peggiore di quella della crisi finanziaria del 2008 in quanto molti Paesi non sono ancora emersi dalla pandemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Energia: von der Leyen, futuro Ue è rinnovabili, non gas
Affrontare problema stoccaggio, che è limitato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
15:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Deve essere chiaro che il nostro futuro sono le energie rinnovabili, non il gas” Lo dice la presidente della commissione Ue Ursula von Der Leyen nella conferenza stampa al termine del vertice Ue-Balcani soffermandosi sulla crisi dei prezzi dell’energia. Von der Leyen sottolinea come, nel corso della pandemia, il costo del gas sia stato più basso della media causando “un rimbalzo” con la ripresa post-Covid.
Con le comunicazioni di mercoledì prossimo della commissione ci sarà “un punto di partenza” ma è chiaro che “per l’Europa c’è un problema di stoccaggio” da affrontare, visto che lo stoccaggio Ue “è limitato”, aggiunge.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Svezia sospende Moderna per gli under 30
‘Per precauzione, rischio molto raro di infiammazione cardiaca’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
15:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Svezia ha deciso oggi di sospendere per “un principio di precauzione” l’uso del vaccino anti-Covid di Moderna per la popolazione con meno di 30 anni, alla luce di possibili rischi di infiammazione cardiaca per questa fascia di età. Lo ha annunciato l’autorità di Salute pubblica di Stoccolma (Fhm), responsabile della campagna vaccinale nazionale, indicando comunque come “minima” la probabilità di questo effetto collaterale, definito “molto raro”.

La Svezia “ha deciso di mettere in pausa l’uso del vaccino Spikevax di Moderna per tutti i nati dal 1991 in poi, secondo un principio di precauzione”, si legge in un comunicato dell’ente, in cui si precisa che questa decisione è stata presa “dopo alcuni segnali di aumentato rischio di effetti collaterali come le infiammazioni del miocardio e del pericardio”. Il rischio, aggiunge l’Fhm, risulta più marcato tra gli uomini e dopo la seconda dose. “La miocardite e la pericardite scompaiono spesso da sole, senza provocare problemi duraturi, ma i sintomi devono essere valutati da un medico”, ha spiegato l’ente svedese.
In Svezia, circa 81 mila persone hanno ricevuto una prima dose di Moderna, ma non la seconda. A luglio, l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) aveva esteso l’autorizzazione all’uso di Moderna alla fascia di età compresa tra 12 e 17 anni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan: ministro Difesa, Cina potrebbe invaderci entro 2025
‘Pechino ha capacità ora, ma non inizierà facilmente una guerra’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
06 ottobre 2021
16:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina sarà in grado di organizzare un’invasione su vasta scala di Taiwan entro il 2025.
Lo ha affermato il ministro della Difesa dell’isola Chiu Kuo-cheng, secondo cui le attuali tensioni bilaterali sono le peggiori degli ultimi 40 anni.

Parlando con il China Times, Chiu ha detto che la Cina è giù in grado ora, ma sarebbe completamente pronta a lanciare un’invasione in tre anni: “Entro il 2025, la Cina ridurrà i costi e gli attriti ai minimi. Ha la capacità ora, ma non inizierà facilmente una guerra, dovendo prendere in considerazione molte altre cose “.
Pechino ha inviato quasi 150 aerei da guerra in soli quattro giorni di fila a ottobre nella zona di difesa aerea di Taiwan, a partire dal primo giorno del mese, anniversario della fondazione della Repubblica popolare.
La Cina rivendica Taipei come parte “inalienabile” del suo territorio promettendo la riunificazione anche con l’uso della forza, se necessario. Il governo di Taiwan, al contrario, afferma che l’isola è già una nazione sovrana senza bisogno di dichiarare l’indipendenza. Ieri, la presidente Tsai Ing-wen ha scritto in un articolo pubblicato dalla rivista Foreign Affairs assicurando che Taiwan non sarebbe stata “avventurista”, ma che avrebbe fatto “tutto il necessario” per difendersi, mettendo in guardia che la caduta dell’isola per mano della Cina avrebbe “conseguenze catastrofiche per la pace regionale e il sistema di alleanze democratiche. Segnalerebbe che nel contesto globale dei valori odierni, l’autoritarismo può avere la meglio sulla democrazia”.
I commenti di Chiu sono giunti quando il parlamento taiwanese ha esaminato il budget speciale per la difesa da 8,6 miliardi di dollari, i cui due terzi verrebbero spesi in armi anti-nave come i sistemi missilistici terrestri, insieme a un piano di produzione di massa di missili di sviluppo domestico e navi “ad alte prestazioni”.
Taiwan è ampiamente surclassata dalle forze armate cinesi, concentrandosi sullo sviluppo di un sistema di difesa asimmetrico o a “istrice” per scoraggiare o respingere un’invasione di terra. Ha anche fatto pressioni per l’intelligence e il supporto logistico di altre nazioni tra cui Australia, Giappone e Stati Uniti, che vendono anche armi all’isola.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Etiopia: nasce il nuovo governo, 3 ministeri all’opposizione
Sono quelli di Istruzione, Innovazione e Cultura e Sport
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
16:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo ministro dell’Etiopia, Abiy Ahmed, ha annunciato oggi il suo nuovo governo dopo aver prestato giuramento due giorni fa, in seguito alla vittoria del suo Partito della prosperità (Pp) nelle controverse elezioni di giugno.
Come rende noto la Bbc, tre ministeri sono andati a esponenti dei partiti di opposizione.
Berhanu Nega, leader del partito Cittadini etiopi per la giustizia sociale – che ha vinto alcuni seggi alle elezioni – è stato nominato ministro dell’Istruzione.
Belete Molla, a capo del Movimento nazionale degli Amhara (NaMA), è stato nominato ministro dell’Innovazione e della Tecnologia. A Kejela Merdasa del Fronte di liberazione Oromo (Olf) – un tempo messo al bando – è andato l’incarico di ministro della Cultura e dello Sport.
Il ministero della Difesa è andato ad Abraham Belay, che ha guidato il governo ad interim dello Stato regionale del Tigrè – in guerra civile con il governo federale da oltre 11 mesi – prima della riconquista da parte delle forze locali avvenuta a giugno. Quasi tutti i seggi alle elezioni sono stati vinti dal Pp e l’Olf rientra fra i partiti che hanno boicottato il voto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa, nel 2021 più morti che nel 2020
Lo rivelano i dati della Johns Hopkins University
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 ottobre 2021
16:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2021 negli Stati Uniti la pandemia ha ucciso più del 2020. Secondo i dati della Johns Hopkins University oggi il Covid ha superato la soglia delle 705.000 vittime complessive, il che vuol dire che rispetto ai 352.000 morti dei primi dieci mesi della pandemia, il 2021 è già l’anno più letale. Solo lo scorso mese il virus ha causato oltre 47mila decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ciak per Indiana Jones, Harrison Ford a Siracusa
Riprese tra Orecchio di Dioniso e Ortigia per il quinto episodio della saga
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
SIRACUSA
06 ottobre 2021
17:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Harrison Ford nei panni dell’archeologo più famoso del cinema è arrivato a Siracusa. La mega produzione di Indiana Jones (uscita al cinema prevista per luglio 2022) ha allestito il set in due tra i luoghi più suggestivi della città.
Prime scene nel pomeriggio del 5 ottobre al parco archeologico della Neapolis, ed in particolare all’Orecchio di Dioniso e alla Grotta dei Cordari. Oggi l’attore hollywoodiano era al Castello Maniace, nel centro storico di Ortigia.
La Eagle Pictures ha scelto la Sicilia ed in particolare Trapani, San Vito Lo Capo, Cefalù e Segesta per ambientare il quinto episodio della saga che vede protagonista ancora una volta il 79enne Harrison Ford. Set blindatissimi, ma in scena oltre allo stesso Ford c’è stata la protagonista femminile Phoebe Waller-Bridge.
Corde, scale in legno molto ripide, un inseguimento tra cunicoli, anche negli scenari unici di Siracusa: l’archeologo (o per meglio dire la sua controfigura) sembra sia stato messo a dura prova. Ed ecco che l’Orecchio di Dioniso è trasformato in una miniera e il Castello Maniace è il cuore di diverse scene girate tra la terraferma e il mare con spettacolari effetti speciali: finte esplosioni, fumo e colpi di arma da fuoco. Per assicurare il regolare svolgimento delle riprese, interdetta alla navigazione una zona di mare di 35mila mq attorno al castello.
“E’ una straordinaria opportunità per il nostro territorio – ha commentato il sindaco Francesco Italia che si è recato sul set – Sia per quanto riguarda l’indotto, con circa 800 persone che usufruiscono di servizi e ospitalità, e poi la visibilità che lasciano ad una città questo tipo di produzioni non si può quantificare”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: istituisce Fondazione per la Sanità cattolica
Galantino presidente. Tra consiglieri chirurgo che lo ha operato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
06 ottobre 2021
17:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa ha istituito una Fondazione per la Sanità cattolica: “Accogliendo volentieri la supplica che mi proviene da più parti di un intervento diretto della Santa Sede a sostegno e supporto degli Enti canonici che operano con il solo scopo di migliorare la salute degli infermi e di alleviarne le sofferenze, anche con la collaborazione di benefattori che hanno particolarmente a cuore la sollecitudine della Chiesa verso i più fragili e bisognosi, con il presente Chirografo istituisco la Fondazione per la Sanità Cattolica, destinandola, ove ve ne siano le condizioni, ad offrire sostegno economico alle strutture sanitarie della Chiesa”.
Il Papa ha nominato Presidente della Fondazione per la Sanità Cattolica mons.
Nunzio Galantino, che è presidente dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica.
Inoltre, il Papa ha nominato per la medesima Fondazione: segretario generale Fabio Gasperini, segretario dell’Apsa; consiglieri di amministrazione: Mariella Enoc, Presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù; Sergio Alfieri, professore ordinario di Chirurgia generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il chirurgo che ha operato lo scorso 4 luglio al Gemelli; e Chiara Gibertoni, direttore generale del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi; sindaco unico Maximino Caballero Ledo, segretario generale della Segreteria per l’Economia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Abusi chierichetti Papa: prosciolti i due imputati
Tribunale vaticano, non c’è prova della violenza
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
06 ottobre 2021
17:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Tribunale vaticano, nel processo per gli abusi al Preseminario che ospita i ‘chierichetti del Papa’, ha deciso di prosciogliere i due imputati don Gabriele Martinelli e don Enrico Radice. Per alcuni reati sono assolti, per altri non punibili, per altri ancora è intervenuta la prescrizione.
Il Pg aveva chiesto 6 anni di reclusione per il primo e 4 per il secondo. La sentenza è di primo grado ed è possibile il ricorso in appello.
Il principale imputato del processo per gli abusi ai chierichetti del Papa, Martinelli, è stato prosciolto perché “difetta la prova” che abbia commesso violenza nei confronti della vittima. Lo afferma il Tribunale vaticano, presieduto da Giuseppe Pignatone, spiegando la sentenza emessa oggi. “Il Tribunale ha stabilito che debbano ritenersi accertati i rapporti sessuali, di varia natura e intensità, tra l’imputato e la persona offesa” e invece “difetta la prova per affermare che la vittima sia stata costretta a detti rapporti dall’imputato con la contestata violenza o minaccia”.
Per Radice invece assoluzione dal reato di “favoreggiamento” perché “il fatto non sussiste”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pedofilia in Francia: Papa, è il momento della vergogna
‘Tristezza e dolore per i traumi subiti dalle vittime’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTA DEL VATICANO
06 ottobre 2021
17:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa all’udienza generale ha commentato il rapporto sulla pedofilia della Chiesa in Francia: “Desidero esprimere alle vittime la mia tristezza, il mio dolore per i traumi che hanno subito e anche la mia vergogna, la nostra vergogna” per “la troppo lunga incapacità della Chiesa di metterla al centro della sua preoccupazione”, ha sottolineato il Papa assicurando la sua preghiera. “Preghiamo: a te Signore la gloria, a noi la vergogna, questo è il momento della vergogna”, ha rimarcato il Pontefice.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spari in un liceo in Texas, ci sarebbero diversi feriti – VIDEO
Arrestato uno studente 18enne. Avrebbe aperto il fuoco dopo una discussione in classe
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
22:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ci sono quattro feriti, tra cui un insegnante, per dei colpi di arma da fuoco esplosi in un liceo del Texas. I feriti sono stati trasportati in ospedale.

In alcune immagini postate su Twitter da studenti in classe si sentono gli spari e i ragazzi nel panico che cercano riparo sotto i banchi.
È accaduto alla Timberview High School di Arlington, nei sobborghi di Dallas. Nessun dettaglio ancora sulle condizioni dei feriti.

L’istituto è stato messo in lock down e a tutti gli studenti e al personale era stato detto di mettersi al riparo. Sul posto decine di agenti di polizia.
La persona che ha sparato è uno studente di 18 anni che dopo una breve quanto intensa caccia all’uomo è stato fermato ed arrestato. Anche l’arma è stata recuperata.
Si indaga su cosa abbia provocato l’atto. Forse una discussione in classe:

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Oms raccomanda primo vaccino antimalarico per bambini
Per uso di massa in Africa subsahariana e altre zone a rischio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
06 ottobre 2021
18:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha raccomandato oggi l’impiego di massa del primo vaccino antimalarico per i bambini, che potrà essere usato in particolare in Africa subsahariana e in altre zone a rischio.
“E’ un momento storico.
Il vaccino antimalarico tanto atteso per i bambini è un progresso per la scienza, la salute infantile e la lotta contro la malaria”, ha dichiarato in una nota il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa, nel 2021 più morti che nel 2020
Lo rivelano i dati della Johns Hopkins University
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 ottobre 2021
18:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2021 negli Stati Uniti la pandemia ha ucciso più del 2020. Secondo i dati della Johns Hopkins University oggi il Covid ha superato la soglia delle 705.000 vittime complessive, il che vuol dire che rispetto ai 352.000 morti dei primi dieci mesi della pandemia, il 2021 è già l’anno più letale.

Solo lo scorso mese il virus ha causato oltre 47mila decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pedofilia: Macron, bene responsabilità Chiesa, ora verità
Presidente elogia rapporto abusi, ‘a società serve risarcimento’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 ottobre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bene “lo spirito di responsabilità della Chiesa” che ha deciso “di guardare in faccia” allo scandalo. Lo ha sottolineato il presidente francese Emmanuel Macron soffermandosi – al termine del summit Ue-Balcani Occidentali in Slovenia – sul rapporto della Commissione sugli abusi sessuali nella Chiesa.
“Mi auguro che il lavoro proceda in maniera lucida e pacifica. La nostra società ne ha bisogno. C’è bisogno di verità e di risarcimenti”, ha sottolineato Macron.
Secondo il rapporto voluto dai vescovi francesi sono state 216.000 le vittime di pedofilia nella chiesa francese dal 1950 ad oggi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria:procura anti-corruzione conferma inchiesta su Kurz
Altri 9 indagati per peculato, concussione e corruzione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
06 ottobre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La procura anti-corruzione di Vienna ha confermato l’inchiesta sul cancelliere Sebastian Kurz e anche su altre nove persone e tre “soggetti” per le ipotesi di reato di peculato, concussione e corruzione. In mattinata sono state effettuate numerose perquisizioni, anche in due ministeri.

Il nuovo filone è partito dall’inchiesta su alcune nomine di Casinos Austria. “Almeno tra il 2016 e il 2018” fondi pubblici del ministero delle Finanze sarebbero stati destinati “esclusivamente a scopi partitici”, secondo gli inquirenti. Due dei tre “soggetti”, secondo Apa, sono l’Oevp, partito di Kurz, e il gruppo editoriale del tabloid Oesterreich.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Francia raccomanda 3/a dose per personale sanitario
Ed al settore ‘medico sociale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 ottobre 2021
18:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità sanitarie francesi raccomandano una terza dose di vaccino per il personale sanitario. L’alta Autorità francese per la Salute (Has) raccomanda, in particolare, di estendere la terza dose di vaccino anti-Covid.
al “personale sanitario, ai trasporti sanitari e agli addetti del settore medico-sociale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo sceicco di Dubai spiò l’ex moglie usando il software Pegasus
Magistrato l’Alta corte Gb: ‘Abuso illegale di potere’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
19:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo sceicco di Dubai e premier degli Emirati Arabi Uniti Mohammed bin Rashid al-Maktoum spiò illegalmente l’ex moglie Haya e cinque collaboratori della principessa usando il controverso software della Nso Pegasus per intercettare chiamate e messaggi sui loro telefoni. Lo ha sancito un magistrato dell’Alta corte di Londra, scrive la Bbc.

Il giudice Sir Andrew McFarlane – in una sentenza del 5 maggio pubblicata oggi – ha affermato che agenti al servizio dello sceicco spiarono Haya mentre l’ex coppia era impegnata in una battaglia legale a Londra sul futuro dei loro due figli. Tra coloro che furono ascoltati illegalmente c’era anche uno degli avvocati della principessa, Fiona Shackleton, membro della Camera dei Lord, che fu avvertita dell’azione degli hacker da Cherie Blair, moglie dell’ex premier britannico Tony Blair, che lavora per l’Nso Group, un’azienda israeliana.
Tra luglio e agosto 2020, le spie si introdussero 11 volte nel telefono di Haya, con l’avallo “esplicito o implicito” dello sceicco, afferma la sentenza che parla di “abuso illegale di potere” e parla di un’enorme mole di informazioni sottratte alle persone colpite dagli hacker. Al-Maktoum ha respinto tutte le accuse, ricorda la Bbc.   TECNOLOGIA

MONDNO TUTTE LE NOTIZIE

Oms raccomanda primo vaccino antimalarico per bambini
Per uso di massa in Africa subsahariana e altre zone a rischio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
GINEVRA
06 ottobre 2021
18:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha raccomandato oggi l’impiego di massa del primo vaccino antimalarico per i bambini, che potrà essere usato in particolare in Africa subsahariana e in altre zone a rischio.
“E’ un momento storico.
Il vaccino antimalarico tanto atteso per i bambini è un progresso per la scienza, la salute infantile e la lotta contro la malaria”, ha dichiarato in una nota il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Usa, nel 2021 più morti che nel 2020
Lo rivelano i dati della Johns Hopkins University
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 ottobre 2021
18:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nel 2021 negli Stati Uniti la pandemia ha ucciso più del 2020. Secondo i dati della Johns Hopkins University oggi il Covid ha superato la soglia delle 705.000 vittime complessive, il che vuol dire che rispetto ai 352.000 morti dei primi dieci mesi della pandemia, il 2021 è già l’anno più letale.

Solo lo scorso mese il virus ha causato oltre 47mila decessi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pedofilia: Macron, bene responsabilità Chiesa, ora verità
Presidente elogia rapporto abusi, ‘a società serve risarcimento’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
06 ottobre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bene “lo spirito di responsabilità della Chiesa” che ha deciso “di guardare in faccia” allo scandalo. Lo ha sottolineato il presidente francese Emmanuel Macron soffermandosi – al termine del summit Ue-Balcani Occidentali in Slovenia – sul rapporto della Commissione sugli abusi sessuali nella Chiesa.
“Mi auguro che il lavoro proceda in maniera lucida e pacifica. La nostra società ne ha bisogno. C’è bisogno di verità e di risarcimenti”, ha sottolineato Macron.
Secondo il rapporto voluto dai vescovi francesi sono state 216.000 le vittime di pedofilia nella chiesa francese dal 1950 ad oggi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria:procura anti-corruzione conferma inchiesta su Kurz
Altri 9 indagati per peculato, concussione e corruzione
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
06 ottobre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La procura anti-corruzione di Vienna ha confermato l’inchiesta sul cancelliere Sebastian Kurz e anche su altre nove persone e tre “soggetti” per le ipotesi di reato di peculato, concussione e corruzione. In mattinata sono state effettuate numerose perquisizioni, anche in due ministeri.

Il nuovo filone è partito dall’inchiesta su alcune nomine di Casinos Austria. “Almeno tra il 2016 e il 2018” fondi pubblici del ministero delle Finanze sarebbero stati destinati “esclusivamente a scopi partitici”, secondo gli inquirenti. Due dei tre “soggetti”, secondo Apa, sono l’Oevp, partito di Kurz, e il gruppo editoriale del tabloid Oesterreich.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Francia raccomanda 3/a dose per personale sanitario
Ed al settore ‘medico sociale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 ottobre 2021
18:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le autorità sanitarie francesi raccomandano una terza dose di vaccino per il personale sanitario. L’alta Autorità francese per la Salute (Has) raccomanda, in particolare, di estendere la terza dose di vaccino anti-Covid.
al “personale sanitario, ai trasporti sanitari e agli addetti del settore medico-sociale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo sceicco di Dubai spiò l’ex moglie usando il software Pegasus
Magistrato l’Alta corte Gb: ‘Abuso illegale di potere’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
06 ottobre 2021
19:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Lo sceicco di Dubai e premier degli Emirati Arabi Uniti Mohammed bin Rashid al-Maktoum spiò illegalmente l’ex moglie Haya e cinque collaboratori della principessa usando il controverso software della Nso Pegasus per intercettare chiamate e messaggi sui loro telefoni. Lo ha sancito un magistrato dell’Alta corte di Londra, scrive la Bbc.

Il giudice Sir Andrew McFarlane – in una sentenza del 5 maggio pubblicata oggi – ha affermato che agenti al servizio dello sceicco spiarono Haya mentre l’ex coppia era impegnata in una battaglia legale a Londra sul futuro dei loro due figli. Tra coloro che furono ascoltati illegalmente c’era anche uno degli avvocati della principessa, Fiona Shackleton, membro della Camera dei Lord, che fu avvertita dell’azione degli hacker da Cherie Blair, moglie dell’ex premier britannico Tony Blair, che lavora per l’Nso Group, un’azienda israeliana.
Tra luglio e agosto 2020, le spie si introdussero 11 volte nel telefono di Haya, con l’avallo “esplicito o implicito” dello sceicco, afferma la sentenza che parla di “abuso illegale di potere” e parla di un’enorme mole di informazioni sottratte alle persone colpite dagli hacker. Al-Maktoum ha respinto tutte le accuse, ricorda la Bbc.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Le Pen propone taglio Iva su energia da 20% a 5,5%
Candidata Rassemblement National, ‘shock su potere d’acquisto’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
06 ottobre 2021
19:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La candidata del Rassemblement National alle elezioni presidenziali francesi del 2022, Marine Le Pen, propone di abbassare l’Iva sulla benzina, il gas e la corrente elettrica al 5,5% contro l’attuale 20%, con l’obiettivo di fornire alle famiglie francesi “uno shock sul potere d’acquisto”.
“I prezzi volano.
Questo asfissia i francesi e arricchisce lo Stato, non è ammissibile”, afferma la candidata del Rassemblement National, in cerca di un rilancio dopo il calo nei sondaggi sulla corsa all’Eliseo del 2022 e l’impennata dell’avversario di estrema destra potenziale candidato, Eric Zemmour. Nel video diffuso su Facebook e Youtube, Le Pen dice di voler “restituire ai francesi il loro Paese e il loro denaro”. “Ciò che è assolutamente terribile per i francesi, è l’aumento delle spese obbligatorie”, ha continuato l’alleata di ferro di Matteo Salvini, che promette altre misure in favore del potere d’acquisto con l’obiettivo di “restituire tra 150 e 200 euro al mese alle famiglie francesi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una festa di Roma pop, donna e internazionale
Da Tarantino a Verdone e Chastain, da Vitti a De Filippo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
06 ottobre 2021
19:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le molte anime di questa sedicesima edizione della Festa di Roma (14-24 ottobre) sono quella femminile (22 registe nelle varie sezioni), quella pop (dalla serie tv di Verdone a quella di Muccino) e, ovviamente, quella internazionale (22 paesi rappresentati). Questa in estrema sintesi la manifestazione presentata stamani all’Auditorium da Antonio Monda, direttore artistico della festa, e Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma.

Poca Italia, due soli film nella selezione ufficiale (anche nello spirito di Antonio Monda che ‘selezionare vale più di allargare’) ovvero: L’ARMINUTA di Giuseppe Bonito e PROMISES di Amanda Sthers con Favino.
Invece, sempre sul fronte Italia, una nutrita rappresentanza di serie tv molto attese come: A CASA TUTTI BENE di Gabriele Muccino, serie Sky ispirata all’omonimo film; VITA DA CARLO di Carlo Verdone (Amazon Original); STRAPPARE LUNGO I BORDI di ZeroCalcare (Netflix) e, infine, il film nato per la piattaforma E NOI COME STRONZI RIMANEMMO A GUARDARE di Pif (Sky).
E ancora tra gli eventi speciali di questa edizione che ha un budget di 4.165.000 (mezzo milione in più del 2020), I FRATELLI DE FILIPPO di Sergio Rubini e, per gli omaggi, quello per il novantesimo compleanno di Monica Vitti di Fabrizio Corallo: VITTI D’ARTE, VITTI D’AMORE.
Sul fronte internazionale, grande apertura con THE EYES OF TAMMY FAYE Michael Showalter con Jessica Chastain (che sarà protagonista di un incontro ravvicinato) e Andrew Garfield che narra le vicende dei telepredicatori Tammy Faye Bakker e Jim Bakker, dalla loro ascesa fino agli scandali sessuali e finanziari e la definitiva rovina, e poi grande chiusura con ETERNALS (evento condiviso con Alice), il nuovo film Marvel Studios diretto dal premio Oscar Chloé Zhao.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: sospesi voli a La Palma per la cenere
Stop alle operazioni previste per domani, l’eruzione prosegue
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
06 ottobre 2021
19:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La compagnia aerea Binter ha comunicato la sospensione dei voli da o per l’isola di La Palma (Canarie) previsti per la giornata di domani: lo si apprende da una nota apparsa sul sito della compagnia, nella quale si spiega che la decisione è dovuta “all’evoluzione negativa” della “nube di cenere” del vulcano Cumbre Vieja.
Il peggioramento della qualità dell’aria era stato indicato come uno scenario plausibile dalle autorità locali nelle scorse ore, a causa di condizioni meteorologiche “sfavorevoli” sull’isola.
Binter suggerisce ai suoi clienti di consultare lo stato di qualsiasi volo per o da La Palma prima di recarsi in aeroporto, perché la situazione legata all’eruzione può cambiare in qualsiasi momento.
Intanto, le autorità locali hanno reso noto per la prima volta il dato sulla superficie di terreni coltivati coperti dalla lava del Cumbre Vieja: sono 93,4 ettari. Quello sull’agricoltura dell’isola è uno degli impatti più temuti, per l’importanza di che ricopre questo settore nell’economia locale.
Le terre danneggiate sono principalmente campi di banane, vigneti e coltivazioni di aguacate, ha spiegato il direttore tecnico del piano d’emergenza anti-eruzione, Miguel Ángel Morcuende. Per il resto, nelle ultime ore le colate di lava sono rimaste pressoché “stabili”, hanno aggiunto le autorità locali.
Quella arrivata fino al mare ha già sottratto quasi 38 ettari di superficie all’oceano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: McConnell valuta sospensione tetto debito fino a 30/11
L’offerta potrebbe rompere l’impasse in Congresso
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
06 ottobre 2021
19:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il leader dei repubblicani in Senato Mitch McConnell, potrebbe proporre di sospendere il tetto del debito fino al 30 novembre. Lo riportano i media americani citando alcune fonti.
Senza un aumento o una sospensione del tetto del debito entro il 18 ottobre gli Stati Uniti rischiano il default. L’offerta di McConnell potrebbe rompere l’impasse in Congresso.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Festa Roma, un’edizione pop, donna e internazionale
Da Tarantino a Verdone e Chastain, da Vitti a De Filippo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
06 ottobre 2021
20:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le molte anime di questa sedicesima edizione della Festa di Roma (14-24 ottobre) sono quella femminile (22 registe nelle varie sezioni), quella pop (dalla serie tv di Verdone a quella di Muccino) e, ovviamente, quella internazionale (22 paesi rappresentati). Questa in estrema sintesi la manifestazione presentata stamani all’Auditorium da Antonio Monda, direttore artistico della festa, e Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma.

Poca Italia, due soli film nella selezione ufficiale (anche nello spirito di Antonio Monda che ‘selezionare vale più di allargare’) ovvero: L’ARMINUTA di Giuseppe Bonito e PROMISES di Amanda Sthers con Favino.
Invece, sempre sul fronte Italia, una nutrita rappresentanza di serie tv molto attese come: A CASA TUTTI BENE di Gabriele Muccino, serie Sky ispirata all’omonimo film; VITA DA CARLO di Carlo Verdone (Amazon Original); STRAPPARE LUNGO I BORDI di ZeroCalcare (Netflix) e, infine, il film nato per la piattaforma E NOI COME STRONZI RIMANEMMO A GUARDARE di Pif (Sky).
E ancora tra gli eventi speciali di questa edizione che ha un budget di 4.165.000 (mezzo milione in più del 2020), I FRATELLI DE FILIPPO di Sergio Rubini e, per gli omaggi, quello per il novantesimo compleanno di Monica Vitti di Fabrizio Corallo: VITTI D’ARTE, VITTI D’AMORE.
Sul fronte internazionale, grande apertura con THE EYES OF TAMMY FAYE Michael Showalter con Jessica Chastain (che sarà protagonista di un incontro ravvicinato) e Andrew Garfield che narra le vicende dei telepredicatori Tammy Faye Bakker e Jim Bakker, dalla loro ascesa fino agli scandali sessuali e finanziari e la definitiva rovina, e poi grande chiusura con ETERNALS (evento condiviso con Alice), il nuovo film Marvel Studios diretto dal premio Oscar Chloé Zhao.
In mezzo troviamo BELFAST di Kenneth Branagh con protagonista Bobby, bambino di nove anni che, circondato dalla sua famiglia, sogna un futuro di successi mentre la sua città è sconvolta da scontri e violenza; C’MON C’MON di Mike Mills, film in odor di Oscar, con Joaquin Phoenix nei panni di uno zio amorevole. E sempre dagli Stati Uniti, e in odor di Oscar, anche PASSING di Rebecca Hall che ci porta nella New York degli anni Venti con protagoniste due donne di colore, Irene Redfield e Clare Kendry, che riescono a farsi passare per bianche.
A Roma ci sarà poi ONE SECOND di Zhang Yimou con il detenuto Zhang Jiusheng fuggito da un campo di lavoro forzato per intraprendere un lungo viaggio per poter assistere alla proiezione di un cinegiornale in cui, per un solo secondo, potrà vedere l’amata figlia da tempo perduta, immortalata come lavoratrice modello.
Monda punta poi molto sul documentario MUHAMMAD ALI di Ken Burns, Sarah Burns e David McMahon, otto ore di racconto di questo grande e contraddittorio personaggio e anche sul primo episodio di STORIES OF A GENERATION CON PAPA FRANCESCO di Simona Ercolani, docu-serie Netflix in quattro episodi ispirata a Sharing the Wisdom of Time (La Saggezza del tempo), il libro scritto da Papa Francesco a cura di Antonio Spadaro.
Tra gli ospiti più attesi Tim Burton e Quentin Tarantino che riceveranno il Premio alla Carriera e avranno un incontro ravvicinato con il pubblico. A questi si è aggiunto oggi, sempre per gli incontri ravvicinati, il regista Alfonso Cuaron mentre, già annunciata, la scrittrice Zadie Smith.
Tra gli incontri anche uno con Marco Bellocchio che porterà a Roma le prime immagini di ESTERNO NOTTE; uno con Luciano Ligabue e Fabrizio Moro e, infine, un incontro con Marco e Antonio Manetti che anticiperanno qualche sequenza di DIABOLIK.
Da non perdere, infine, la prima mondiale di ZATLAN l’atteso film su Ibrahimovic che celebra il campione e che sarà presentato in anteprima mondiale alla Festa di Roma. In programma anche un’ampia retrospettiva sull’opera di Arthur Penn curata da Mario Sesti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Austria: Kurz, ‘contro di me accuse costruite’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
06 ottobre 2021
20:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz respinge le accuse della procura anti-corruzione di Vienna, che sta indagando contro di lui e nove altre persone per presunte irregolarità nel finanziamento con fondi pubblici di sondaggi e inserzioni. “Nuovamente, dopo poco tempo, vengono sollevate accuse costruite e il modello è lo stesso: vengono estrapolati passaggi di sms, per poi metterli in un contesto sbagliato e costruirci intorno accuse penali”, ha detto a margine del vertice Ue in Slovenia.
Kurz ha ricordato l’accusa di falsa testimonianza nell’ambito della commissione d’inchiesta sull’Ibiza-Gate, “poi rivelatesi infondate”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vertice ‘virtuale’ Biden-Xi entro fine anno
Lo rendono noto fonti della Casa Bianca
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
06 ottobre 2021
23:01
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente americano Joe Biden e quello cinese Xi Jinping hanno un accordo per un vertice bilaterale ‘virtuale’ entro la fine dell’anno. Lo rendono noto fonti della Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,49%)
Cambi: yen stabile su dollaro, si rafforza su euro
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
07 ottobre 2021
02:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo avvia la seduta in positivo, prendendo spunto dall’andamento degli indici azionari statunitensi, in un contesto di ampia volatilità, con il mercato che guarda alle trattative a Washington per l’accordo sul debito, i timori di un rialzo dell’inflazione e l’impatto delle quotazioni attuali del greggio sulla sostenibilità della crescita globale. In apertura il Nikkei avanza dello 0,49% a quota 27.664,50, con un aumento di 135 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen è stabile sul dollaro a 111,30, mentre si rivaluta sull’euro a 128,70.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan, terremoto magnitudo 6 in Belucistan: almeno 15 morti
La scossa nella notte con epicentro vicino Harnai
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
02:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una scossa di terremoto di magnitudo 6 è stata registrata alle 2:31 ora locale (00:01 in Italia) in Pakistan. Almeno 15 persone sono morte, secondo l’Autorità provinciale per la gestione dei disastri del Belucistan.

Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro 15 km da Harnai, capitale dell’omonimo distretto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: Biden crolla nei sondaggi, solo il 38% lo promuove
In calo rispetto al 42% di tre settimane fa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
07 ottobre 2021
05:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden crolla nei sondaggi.
Secondo una rilevazione di Quinnipac University, solo il 38% degli americani approva l’operato del presidente: in calo rispetto al 42% di tre settimane fa e al 50% di febbraio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan, il bilancio del terremoto sale a 20 morti e 300 feriti
La zona più devastata dal sisma è quella del distretto di Harnai
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
07 ottobre 2021
06:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ salito ad almeno 20 morti e circa 300 feriti il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo 6 che nella notte ha colpito la provincia pakistana del Belucistan, secondo l’Autorità provinciale per la gestione dei disastri.
La zona più devastata dal sisma è quella del distretto di Harnai, dove sono morte 15 persone e più di 100 sono rimaste ferite.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tunisia: giornalisti temono perdita libertà e tutela diritti
Sindacato Snjt accusa il presidente Kais Saied
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TUNISI
07 ottobre 2021
08:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il sindacato dei giornalisti tunisini (Snjt) teme un deterioramento delle libertà e dei diritti umani nel Paese ed esprime preoccupazione per l’aumento di procedimenti giudiziari nei confronti di civili davanti a tribunali militari.
Il sindacato ritiene il presidente tunisino, Kais Saied, “responsabile dell’eventuale declino delle libertà pubbliche e individuali”, invitandolo a onorare i suoi precedenti impegni a garantire i diritti previsti dalla Costituzione.
Questi sviluppi, sottolinea il Snjt in un comunicato, “rischiano di minare le conquiste della rivoluzione, i fondamenti dello stato civile e i valori della democrazia, del pluralismo e della diversità”.
Inoltre, il sindacato afferma di rifiutare qualsiasi processo militare contro i civili sulla base di pubblicazioni, posizioni o espressione di opinioni, considerandolo un attacco alla democrazia e ai diritti umani e condanna le campagne di distorsione, demonizzazione e “stalking elettronico” dei dissidenti da parte di persone che si presentano come sostenitori del presidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Francia, dal 15/10 tamponi non saranno più gratuiti
44 euro molecolare, 22 antigenico. Resta gratis per i vaccinati
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
07 ottobre 2021
09:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dal 15 ottobre, i tamponi molecolari e antigenici diventeranno a pagamento in Francia, mettendo fine alla gratuità che ha finora contraddistinto la politica dei test anti-Covid del Paese. Resteranno gratuiti per tutti gli studenti fino alla fine del liceo e per chi è vaccinato e in possesso del pass sanitario, il green pass francese, oltre che per chi ha una prescrizione medica.

Secondo quanto trapelato, il tampone molecolare costerà, fra una settimana, 44 euro, mentre l’antigenico che si può fare anche in farmacia, 22 euro.
Con questo provvedimento, il governo punta ad aumentare ulteriormente la copertura vaccinale e a convincere gli ultimi reticenti: “la Sécurité sociale – ha spiegato ai microfoni di France Info Luc Duquesnel, presidente dei medici di base alla Confederazione dei sindacati medici francesi – non può continuare a spendere un miliardo di euro ogni mese per fare dei tamponi a persone che rifiutano di vaccinarsi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi riceve a P. Chigi presidente armeno Sarkissian
Armen Sarkissian in visita a Roma
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
10:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha ricevuto a Palazzo Chigi il presidente della Repubblica dell’Armenia Armen Sarkissian.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: ‘La vita sulla terra è minacciata, serve responsabilità’
Francesco torna a chiedere “responsabilità” e decisioni “concrete” per invertire la rotta sull’ambiente e il clima
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
12:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa torna a chiedere “responsabilità” e decisioni “concrete” per invertire la rotta sull’ambiente e il clima. “Credo che ne siamo tutti consapevoli: il male che stiamo procurando al pianeta non si limita più ai danni sul clima, sulle acque e sul suolo, ma ormai minaccia – ha sottolineato Papa Francesco parlando alla Università Lateranense – la vita stessa sulla terra.
Di fronte a questo, non basta ripetere affermazioni di principio, che ci facciano sentire a posto perché, tra le tante cose, ci interessiamo anche di ambiente. La complessità della crisi ecologica, infatti, esige responsabilità, concretezza e competenza”.
L’università – ha detto il Papa – può essere “un punto di incontro per la riflessione sull’ecologia integrale, capace di raccogliere esperienze e pensieri differenti, coniugandoli attraverso il metodo proprio della ricerca scientifica”. Lo ha detto sottolineando che “in tal modo l’Universitas si mostra non soltanto espressione dell’unità dei saperi, ma anche depositaria di un imperativo che non ha confini religiosi, né ideologici, né culturali: custodire la nostra casa comune, preservarla dalle azioni scellerate, magari ispirate da una politica, un’economia, e una formazione legate al risultato immediato, a vantaggio di pochi”. Papa Francesco ha aggiunto: “Si stanno allontanando le aspettative legate agli obiettivi dello sviluppo sostenibile da realizzare entro il 2030, insieme a più specifici traguardi collegati alla protezione dell’aria, dell’acqua, del clima o alla lotta alla desertificazione. Forse perché abbiamo legato questi traguardi solo a un rapporto causa-effetto, magari in nome di un efficientismo, dimenticando che non c’è ecologia senza un’adeguata antropologia. Senza una vera ecologia integrale avremo un nuovo squilibrio, che non solo non risolverà i problemi, bensì ne aggiungerà altri”.
Il Papa invita a cambiare comportamenti in nome di una ecologia integrale. E per questo auspica “un atteggiamento che richiede apertura, creatività, offerte formative più ampie, ma anche sacrificio, impegno, trasparenza e rettitudine nelle scelte, specie in questo tempo non facile. Abbandoniamo definitivamente quel ‘si è fatto sempre così’, è suicida questo”, ha detto nel suo intervento alla Lateranense. Proseguire sempre sulle stesse strade del passato “non rende credibili perché genera superficialità e risposte valide solo in apparenza. Siamo chiamati, invece, a un lavoro qualificato, che domanda a tutti generosità e gratuità per rispondere a un contesto culturale le cui sfide attendono concretezza, precisione e capacità di confronto. Che Dio ci colmi della sua tenerezza e riversi sul nostro cammino la forza del suo amore, affinché seminiamo bellezza e non inquinamento e distruzione”, ha concluso il Papa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Perù, presidente nomina Mirtha Vásquez nuovo premier
Dopo le dimissioni di Guido Bellido
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
LIMA
07 ottobre 2021
10:03
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente peruviano Pedro Castillo ha designato la notte scorsa Mirtha Vásquez quale nuovo primo ministro del Perù, dopo le dimissioni “irrevocabili” presentate da Guido Bellido.
La decisione di Castillo di assegnare a Vásquez la presidenza del consiglio dei ministri è stata presa dopo la pubblicazione da parte del portale Epicentro Tv di alcune chat secondo cui l’ex premier Bellido stava promovendo la sostituzione del ministro degli Esteri, Óscar Maúrtua.

Vásquez, un avvocato di 46 anni, militante femminista e ambientalista, è membro del partito Frente Amplio, ed era stata nominata lo scorso anno dal presidente ad interim Francisco Sagasti presidente del Congresso (Parlamento unilaterale).
I principali ministri del nuovo governo sono: Walter Ayala (Difesa), Oscar Maúrtua (Esteri), Pedro Francke (Economia e Finanze), Luis Roberto Barranzuela Vite (Interno) e Aníbal Torres (Giustizia).
Commentando l’attuale fase politica, Castillo ha sostenuto via Twitter, che “il nuovo governo cercherà di promuovere il dialogo, la governance e il lavoro di squadra”. “Il nostro grande obiettivo – ha concluso – è lottare per i più vulnerabili e lo raggiungeremo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione alle Canarie,chiuso scalo di La Palma per la cenere
Gli altri aeroporti delle Canarie restano operativi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
07 ottobre 2021
10:08
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’aeroporto di La Palma è temporaneamente “non operativo” a causa “dell’accumulo di cenere” emessa dal vulcano Cumbre Vieja, in eruzione da metà settembre. Lo rende noto Aena, la società che gestisce gli aeroporti spagnoli.

Già ieri sera le compagnie aeree Binter e Canarifly avevano annunciato la sospensione dei voli per e da La Palma. Ora è stato chiuso l’intero scalo fino a nuovo ordine.
Gli altri aeroporti delle isole Canarie sono operativi, aggiunge Aena.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: vita sulla terra minacciata, serve responsabilità
‘Salvare ambiente da azioni scellerate, anche politiche’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
10:14
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa torna a chiedere “responsabilità” e decisioni “concrete” per invertire la rotta sull’ambiente e il clima. “Credo che ne siamo tutti consapevoli: il male che stiamo procurando al pianeta non si limita più ai danni sul clima, sulle acque e sul suolo, ma ormai minaccia – ha sottolineato Papa Francesco parlando all’Università Lateranense – la vita stessa sulla terra.
Di fronte a questo, non basta ripetere affermazioni di principio, che ci facciano sentire a posto perché, tra le tante cose, ci interessiamo anche di ambiente. La complessità della crisi ecologica, infatti, esige responsabilità, concretezza e competenza”.
L’università – ha proseguito nel corso dell’atto accademico per l’istituzione del ciclo di studi sulla “Cura della nostra Casa Comune e tutela del Creato” e della Cattedra Unesco “On Futures of Education for Sustainability” – può essere allora “un punto di incontro per la riflessione sull’ecologia integrale”.
“In tal modo l’Universitas si mostra non soltanto espressione dell’unità dei saperi, ma anche depositaria di un imperativo che non ha confini religiosi, né ideologici, né culturali: custodire la nostra casa comune, preservarla dalle azioni scellerate, magari ispirate da una politica, un’economia, e una formazione legate al risultato immediato, a vantaggio di pochi”. Papa Francesco ha aggiunto: “Si stanno allontanando le aspettative legate agli obiettivi dello sviluppo sostenibile da realizzare entro il 2030, insieme a più specifici traguardi collegati alla protezione dell’aria, dell’acqua, del clima o alla lotta alla desertificazione. Forse perché abbiamo legato questi traguardi solo a un rapporto causa-effetto, magari in nome di un efficientismo, dimenticando che non c’è ecologia senza un’adeguata antropologia. Senza una vera ecologia integrale avremo un nuovo squilibrio, che non solo non risolverà i problemi, bensì ne aggiungerà altri”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sospesa la legge sull’aborto del Texas, vittoria di Biden
Lo Stato farà ricorso. La norma vieta le interruzioni di gravidanza anche in caso di stupro e incesto
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
07 ottobre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La legge sull’aborto del Texas, che vieta le interruzioni di gravidanza dopo la sesta settimana anche in caso di stupro e incesto, è stata temporaneamente bloccata da un giudice federale, in quella che è una vittoria preliminare per l’amministrazione Biden.
In base alla decisione del giudice distrettuale Robert Pitman, i medici – riportano i media americani – possono tornare a praticare l’aborto senza il timore di essere denunciati. L’amministrazione Biden era ricorsa contro la norma e la decisione di Pitman rappresenta una vittoria, anche se probabilmente temporanea.
Il Texas farà appello contro la decisione del giudice federale che ha bloccato temporaneamente la legge sull’aborto dello stato, la più stringente d’America.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione alle Canarie, chiuso lo scalo di La Palma per la cenere
Gli altri aeroporti delle isole restano operativi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
07 ottobre 2021
15:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’aeroporto di La Palma è temporaneamente “non operativo” a causa “dell’accumulo di cenere” emessa dal vulcano Cumbre Vieja, in eruzione da metà settembre. Lo rende noto Aena, la società che gestisce gli aeroporti spagnoli.
Già ieri sera le compagnie aeree Binter e Canarifly avevano annunciato la sospensione dei voli per e da La Palma.
Ora è stato chiuso l’intero scalo fino a nuovo ordine. Gli altri aeroporti delle isole Canarie sono operativi, aggiunge Aena.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
A 15 anni dall’omicidio Politkovskaya scatta la prescrizione
Colleghi della giornalista chiederanno la ripresa delle indagini
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
07 ottobre 2021
10:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oggi, nel giorno del quindicesimo anniversario dell’assassinio della giornalista di Novaya Gazeta Anna Politkovskaya, sono scaduti i termini di prescrizione. Lo fa notare la stessa Novaya Gazeta.

Secondo l’articolo 78 del codice penale, infatti, chiunque viene esentato dalla responsabilità penale se sono trascorsi 15 anni dalla data del compimento di un crimine particolarmente grave. Novaya Gazeta nota che l’inchiesta non ha ancora individuato la persona che ha ordinato l’omicidio della Politkovskaja. Così, è sfuggito a ogni responsabilità.
“Il comitato di redazione di Novaya Gazeta intende chiedere la ripresa delle indagini sull’omicidio della Politkovskaja e la rivelazione del nome del mandante”, afferma il giornale.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oggi, nel giorno del quindicesimo anniversario dell’assassinio della giornalista di Novaya Gazeta Anna Politkovskaya, sono scaduti i termini di prescrizione. Lo fa notare la stessa Novaya Gazeta.
Secondo l’articolo 78 del codice penale, infatti, chiunque viene esentato dalla responsabilità penale se sono trascorsi 15 anni dalla data del compimento di un crimine particolarmente grave.
Novaya Gazeta nota che l’inchiesta non ha ancora individuato la persona che ha ordinato l’omicidio della Politkovskaja. Così, è sfuggito a ogni responsabilità.
“Il comitato di redazione di Novaya Gazeta intende chiedere la ripresa delle indagini sull’omicidio della Politkovskaja e la rivelazione del nome del mandante”, afferma il giornale.
“Chiediamo al governo di Mosca di assicurare tutti i responsabili dell’assassinio di Anna Politkovskaya alla giustizia con un processo trasparente e aperto. Ci aspettiamo che la Russia confermi i suoi impegni, nell’ambito del sistema dell’Onu, dell’Osce e del Consiglio d’Europa, sulla tutela dei diritti umani e dei valori democratici”. E’ quanto dichiara il portavoce dell’Alto Rappresentante Ue per gli Affari Esteri, Josep Borrell, in occasione del quindicesimo anniversario dell’omicidio della giornalista russa.
“L’anniversario ha luogo in un momento in cui la stampa indipendente e la società civile affrontano una pressione senza precedenti da parte del governo russo”, ha aggiunto il portavoce, sottolineando che l’Ue “continuerà a respingere ogni violazione del diritto internazionale. Siamo vicini alla società civile russa, alla società civile, agli attivisti per i diritti umani e ai giornalisti indipendenti e continueremo a sostenere il loro importante lavoro”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, impegno Italia per ripresa sostenibile e digitale
‘Trasformeremo sfide in opportunità, a partire dalla pandemia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
11:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo tutti gli strumenti per vincere la sfida della ripresa. Il Piano Nazionale di Risanamento e Resilienza mira a rivedere il nostro modello di crescita puntando sulla transizione ecologica, sulla trasformazione digitale e l’innovazione, e sui giovani”.
Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, partecipando al Festival annuale dello Sviluppo Sostenibile (Asvis).
Il ministero degli Esteri, ha ricordato di Maio, partecipa alla V edizione del Festival attraverso l’organizzazione di 44 iniziative promosse da 39 sedi della rete diplomatica italiana.
“Trasformare le sfide attuali, a partire dalla pandemia, in un’opportunità per una ripresa più sostenibile, resiliente e in linea con il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030: su questo ci siamo focalizzati nei fori multilaterali che ci hanno visto protagonisti in questo anno, come Presidenza di turno del G20 e co-presidenza della COP26 – ha detto Di Maio -. Al centro di questa ripresa abbiamo posto le Persone, il Pianeta e la Prosperità, riconoscendo l’interdipendenza di queste tre dimensioni”. Il ministro si è poi soffermato sui “passaggi salienti” del 2020 e le “traiettorie su cui sarà opportuno lavorare, in una stretta collaborazione tra Governi e società civile”: la salute, la sicurezza alimentare e il cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile. Per quanto riguarda la salute, Di Maio ha ricordato che “l’Italia ha sostenuto la necessità di una risposta multilaterale alla pandemia, attraverso l’equo accesso a strumenti terapeutici, diagnostici e vaccini, sia contribuendo al rafforzamento dell’architettura sanitaria globale”. Inoltre, “abbiamo sostenuto attivamente l’ACT-Accelerator e il suo pilastro vaccini, la COVAX Facility, contribuendo per oltre 385 milioni di euro e impegnandoci a donare 45 milioni di dosi di vaccino, con particolare attenzione alle aree più bisognose, segnatamente Medio Oriente e Nord Africa, Sahel, Corno d’Africa, Balcani e Sud-Est Asiatico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid in Russia, ancora quasi 1.000 morti in 24 ore
Anche i contagi fanno segnare numeri record
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
07 ottobre 2021
15:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il numero di morti per Covid-19 in Russia nelle ultime 24 ore è aumentato di 924 rispetto ai 929 del giorno prima, per un totale di 213.549 vittime. Lo fa sapere il centro di crisi federale.
Anche i contagi fanno segnare numeri record. Lo riporta la Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Corte Strasburgo respinge ricorso contro il Green pass
Giudici,’cittadino francese ha inondato Cedu con 18.000 ricorsi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
STRASBURGO
07 ottobre 2021
11:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte europea dei diritti umani ha dichiarato irricevibile il ricorso presentato da un cittadino francese contro il green pass istituito nel Paese e che ha creato il movimento ‘No Pass’. I giudici hanno inoltre criticato l’uomo per aver messo in atto una strategia per inondare la Cedu di ricorsi simili al suo.
Sinora Strasburgo ne ha ricevuto 18 mila.
L’autore del ricorso, Guillaume Zambrano, ha sostenuto che la legge sul pass sanitario serve sostanzialmente a obbligare le persone a vaccinarsi, ma secondo lui il vaccino rischia di far soffrire fisicamente chi lo fa e ne minaccia l’integrità fisica.
Inoltre Zambrano ha affermato che il pass sanitario costituisce un’ingerenza discriminatoria nella vita privata dei cittadini.
Nella decisione definitiva di rigettare il ricorso, la Cedu osserva che Zambrano non ha fornito informazioni che dimostrino come la legge sul pass sanitario violi i suoi diritti. Inoltre i giudici affermano che hanno dichiarato irricevibile il suo ricorso anche perché l’uomo non ha presentato la sua causa davanti ai tribunali francesi, e allo stesso tempo non è riuscito a dimostrare che questo non sarebbe servito a nulla, due condizioni essenziali perché la Cedu esamini un ricorso.
Infine, i giudici contestano a Zambrano di aver abusato del suo diritto di ricorso alla Cedu con una strategia che aveva come solo scopo quello di “imbottigliare, ingolfare e inondare” la Corte di Strasburgo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cop26: von der Leyen, è momento verità per comunità globale
Guterres,’vertice è ultima chance, liberiamo investimenti Green’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
11:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Cop26 in Glasgow sarà un momento della verità per la comunità mondiale. Biden ha già promesso di raddoppiare i contributi Usa per i Paesi in via di Sviluppo.
L’Ue continuerà ad essere impegnata con il più alto livello di ambizione: l’Ue resta il più grande donatore in fatto di cambiamento climatico”. Lo ha detto la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen intervenendo al summit europeo sugli investimenti sostenibili.
Anche il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, intervenendo in video al vertice ha parlato del summit di Glasgow di novembre come di “ultima chance” per una svolta sul climate change. “Facciamo in modo che gli investimenti pubblici e privati aiutino i Paesi in via di sviluppo a raggiungere l’obiettivo delle zero emissioni. Liberiamo le potenzialità degli investimenti”, ha sottolineato Guterres.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Sudafrica: icona anti-apartheid Desmond Tutu compie 90 anni
Premio Nobel per la pace e primo arcivescovo nero del Paese
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
15:17
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Sudafrica oggi è una giornata di celebrazioni dedicate a Desmond Tutu, premio Nobel per la pace e icona anti-apartheid che compie 90 anni. Come riporta la Bbc, è in programma una funzione nella cattedrale di San Giorgio a Città del Capo, dove l’uomo ha svolto attività pastorale in qualità di primo arcivescovo nero del Paese negli anni Ottanta.

Il Dalai Lama e Graca Machel, vedova di Nelson Mandela, figurano tra i partecipanti a una conferenza online in suo onore. Ritiratosi dalla vita pubblica più di dieci anni fa, Desmond Tutu ha denunciato in passato il governo della minoranza bianca sudafricana sulla maggioranza nera. Di recente, il novantenne si è espresso contro la corruzione e la violenza xenofoba.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Israele: pressing Biden per porre freno a nuovi insediamenti
Secondo sito Walla, dossier affrontato direttamente con Bennett
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
07 ottobre 2021
11:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’amministrazione Biden conta su Israele per fermare o limitare la costruzione degli insediamenti ebraici in Cisgiordania. Lo riferisce il sito israeliano Walla secondo cui il presidente Usa ha discusso il dossier direttamente con il premier Naftali Bennett nel loro ultimo incontro dell’ agosto scorso a Washington.

La richiesta – prosegue Walla – è stata riproposta più volte ad esponenti israeliani dall’incaricato di affari americano nel Paese. Sempre secondo il sito dall’incontro di Washington non è stata più prevista alcuna riunione del Comitato generale di edilizia che approva i piani di costruzione negli insediamenti.
Un tema “sensibile” con gli Usa che ha portato – ha riferito ancora il sito citando una fonte israeliana – “al rinvio delle nuove costruzioni”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RdC: muore gorilla di montagna celebre per selfie con ranger
Deceduta dopo una lunga malattia tra le braccia del suo custode
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
12:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Repubblica democratica del Congo è morta la gorilla di montagna resa celebre da una fotografia del 2019, quando si mise in posa con un suo simile per un selfie con due ranger in un orfanotrofio ubicato nel Parco nazionale dei Virunga. Ndakasi, questo il suo nome, è deceduta dopo “una lunga malattia in cui le sue condizioni sono rapidamente peggiorate”, come ha annunciato il Parco via Twitter, aggiungendo che “è morta tra le braccia amorevoli del suo custode e amico di tutta la vita, Andre Bauma”.

La gorilla era orfana a causa dei bracconieri, responsabili dell’uccisione dei suoi genitori.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Belgio: allarme per un uomo armato in una scuola
Il campus è stato evacuato dopo la segnalazione. La polizia è sul posto e sta perquisendo gli edifici scolastici
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
12:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il campus di una scuola superiore a Courtrai è stato evacuato dopo la segnalazione della presenza di un uomo armato. La polizia è sul posto e sta perquisendo gli edifici scolastici.
Gli studenti sono stati invitati a restare al riparo fino a quando la situazione non sarà chiarita. L’allerta è scattata stamane dopo una telefonata di uno studente alla polizia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: indagini Usa su ‘fuga Ghani con valigie di dollari’
‘Ancora non ci sono prove’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
12:47
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ispettore speciale generale degli Stati Uniti per l’Afghanistan, John Sopki, indagherà sulle accuse all’ex presidente afghano Ashraf Ghani di aver sottratto milioni di dollari al momento della sua fuga da Kabul, prima dell’arrivo dei talebani. “Non l’abbiamo ancora provato.
Stiamo indagando”, ha detto Sopko in un’audizione presso una sottocommissione del Congresso, spigando di aver aperto l’inchiesta su richiesta di una commissione dello stesso Congresso. Fortemente criticato per la sua fuga dall’Afghanistan, Ghani ha sostenuto di aver lasciato il Paese per evitare violenze e ha negato di aver sottratto fondi pubblici.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Von der Leyen, da Ue mille mld euro per il clima entro 2030
‘Presto regole contro Greenwashing per trasparenza investimenti’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
12:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo impegnati a mobilitare almeno mille miliardi di euro in investimenti sostenibili entro il 2030” e “per raggiungere obiettivi climatici dobbiamo investire l’equivalente del 2,5% del Pil globale ogni anno solo nel sistema energetico”. Lo ha sottolineato la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen al Summit sugli investimenti sostenibili dell’Ue.

“Come attrarre più investimenti nel Green? Servono regole per creare un rapporto di fiducia tra investitori e imprenditori”, ha spiegato von der Leyen rimarcando come la Commissione abbia proposto specifici standard per i Green bond: “Solo gli investimenti con un impatto ambientale chiaramente positivo possono ottenere i Green bond europei”. Inoltre, ha aggiunto la numero uno dell’esecutivo europeo, l’Ue sta mettendo in campo “nuove regole sulla trasparenza per il settore privato. Se una famiglia nella lotta al cambiamento climatico chance di investimento di cui ci si può completamente fidare e non vuole essere ingannata dal greenwashing”, è l’esempio di von der Leyen.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo impegnati a mobilitare almeno mille miliardi di euro in investimenti sostenibili entro il 2030” e “per raggiungere obiettivi climatici dobbiamo investire l’equivalente del 2,5% del Pil globale ogni anno solo nel sistema energetico”. Lo ha sottolineato la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen al Summit sugli investimenti sostenibili dell’Ue.

“Come attrarre più investimenti nel Green? Servono regole per creare un rapporto di fiducia tra investitori e imprenditori”, ha spiegato von der Leyen rimarcando come la Commissione abbia proposto specifici standard per i Green bond: “Solo gli investimenti con un impatto ambientale chiaramente positivo possono ottenere i Green bond europei”. Inoltre, ha aggiunto la numero uno dell’esecutivo europeo, l’Ue sta mettendo in campo “nuove regole sulla trasparenza per il settore privato. Se una famiglia nella lotta al cambiamento climatico chance di investimento di cui ci si può completamente fidare e non vuole essere ingannata dal greenwashing”, è l’esempio di von der Leyen.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Siria: Msf, 3 milioni colpiti da crisi idrica nel nord
‘Malattie legate all’acqua aumentate del 47%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
13:20
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Oltre tre milioni di persone, la maggior parte sfollati interni, hanno accesso limitato all’acqua potabile nel nord della Siria, dove dieci anni di guerra hanno lasciato le infrastrutture idriche e sanitarie al collasso. A lanciare l’allarme è Medici senza Frontiere (Msf).

L’attuale crisi idrica sta causando l’aumento di alcune malattie portate dall’acqua e minando la lotta contro il Covid-19, proprio mentre nel nord-ovest del Paese si assiste a un allarmante aumento dei casi, afferma l’ong, che fornisce servizi idrici e igienici in circa 90 campi nel nord-ovest della Siria, raggiungendo circa 30mila persone sfollate.
“Anche se disponibile, a volte l’acqua è contaminata – dichiara Ibrahim Mughlaj, promotore della salute di Msf in Siria nord-occidentale -. All’interno dei campi assistiamo quotidianamente all’impatto che la scarsa qualità dell’acqua ha sulla salute delle persone. Malattie e altre complicanze come diarrea, epatite, impetigine e scabbia sono all’ordine del giorno. Il limitato accesso all’acqua ostacola gravemente anche le misure igieniche essenziali per la prevenzione ed il trattamento del Covid-19”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nobel Letteratura 2021 va a Abdulrazak Gurnah
Nato a Zanzibar, arrivò negli anni ’60 in GB come rifugiato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
13:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Premio Nobel 2021 per la Letteratura va a Abdulrazak Gurnah “per la sua intransigente e profonda analisi degli effetti del colonialismo e del destino del rifugiato nel golfo tra culture e continenti”. E’ la motivazione annunciata dall’Accademia di Svezia.

Abdulrazak Gurnah è nato nel1948 e cresciuto nell’isola di Zanzibar ed è arrivato in Inghilterra come rifugiato alla fine degli anni ’60. E’ stato professore di inglese al Postcolonial Literatures at the University of Kent a Canterbury.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo record per Qantas, Baires-Darwin il volo diretto più lungo
Per rimpatriare 107 australiani rimasti bloccati in Argentina a causa del Covid
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
13:57
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Qantas ha stabilito nuovi record con il volo più lungo mai realizzato nella storia della società, sia in termini di chilometri percorsi sia di tempo impiegato: la compagnia australiana ha effettuato un volo diretto di rimpatrio da Buenos Aires a Darwin, nel Territorio del Nord, percorrendo ben 15.020 km in 17 ore e 25 minuti. Lo riporta la Cnn.
Il volo, effettuato con un Boeing 787-9, è servito a rimpatriare 107 australiani che erano rimasti bloccati in Argentina a causa del Covid.
Prima della pandemia il volo passeggeri più lungo della Qantas collegava Londra a Perth per un totale di 14.498 km percorsi in 16 ore e 45 minuti.
A causa delle restrizioni imposte per il coronavirus, nel marzo del 2020 la compagnia Air Tahiti Nui, che collega Parigi con Papeete, nella Polinesia francese, è stata costretta a rinunciare allo scalo normalmente effettuato a Los Angeles e ad effettuare quindi un volo non-stop di 15.715 km (per una durata di 16 ore e mezza): il più lungo al mondo per una tratta interna, essendo appunto Tahiti territorio francese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ex Ss a processo in Germania, non risponde ad accuse
Centenario, avrebbe contribuito al massacro di 3.518 prigionieri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
07 ottobre 2021
13:59
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un ex guardiano delle SS del campo di concentramento nazista di Sachsenhausen ha fatto sapere attraverso il suo avvocato di non volersi esprimere al processo, al via oggi nel Brandeburgo, sulle accuse che gli sono rivolte.
L’uomo deve rispondere all’accusa di aver contribuito all’eccidio di 3.518 prigionieri, negli anni fra il 1942 e il 1945.
Secondo l’avvocato Stefan Watercamp, l’imputato, che ha 100 anni, sarebbe disposto invece a parlare dei suoi rapporti personali.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue: violenza orchestrata contro migranti, si indaghi
Johansson, anche su uso improprio dei fondi europei
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
14:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le notizie pubblicate dai media europei sui respingimenti violenti dei migranti alle frontiere esterne dell’Ue “sono scioccanti. Chiaramente occorre un’indagine, ma” le notizie riportate “sembrano indicare un qualche tipo di orchestrazione della violenza alle frontiere esterne, e sembrano esserci prove convincenti di un uso improprio dei fondi europei, che devono essere” approfondite.
E’ la reazione della commissaria Ue agli Interni, Ylva Johansson sul caso. La commissaria si è detta “molto preoccupata” ed ha annunciato che stasera vedrà il ministro alla Migrazione greco, e quello degli Interni croato, per parlare di quanto emerso.
In un video girato a giugno al confine tra Bosnia e Croazia e diffuso ora dalla rete di giornalismo investigativo Lighthouse Report emergono nuove prove di abusi. Altre immagini documentato episodi analoghi in Grecia e Romania. “”il pieno rispetto dei diritti umani è essenziale”. “Il pieno rispetto dei diritti umani è essenziale”, ha ribadito un portavoce dell’Esecutivo europeo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, un onore incontrare il Papa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Discusse sfide politiche
‘Scambi sull’Ue e sul clima in vista Conferenza di Glasgow’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
14:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stato un grande onore e una gioia incontrare in udienza privata papa Francesco, che rivedrò questo pomeriggio a Sant’Egidio. Abbiamo avuto scambi sui problemi della Chiesa, ma anche sulle sfide politiche, come quelle dell’Unione europea”, dopo che “il Papa ha visitato da poco l’Europa orientale”.
Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, dopo il suo incontro con il Pontefice a Roma. “Abbiamo discusso della Conferenza per il clima che avrà luogo a Glasgow.
Nel colloquio è stato molto importante l’Accordo di Parigi, ed è incoraggiante che anche nella Chiesa cattolica ci sia questo tema di conservazione del creato”, ha aggiunto Merkel.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

La Russia invita i talebani all’incontro di Mosca
Previsto per il 20 ottobre
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
07 ottobre 2021
14:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Russia inviterà i talebani all’incontro di Mosca previsto per il 20 ottobre. Lo ha detto il rappresentante presidenziale speciale russo per l’Afghanistan, direttore del secondo dipartimento asiatico del ministero degli Esteri russo, Zamir Kabulov, senza precisare il livello di rappresentanza dei talebani.
I talebani restano un’organizzazione terroristica vietata in Russia. Lo riporta Interfax.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PFIZER CHIEDE AUTORIZZAZIONE PER USO VACCINO TRA 5 E 11 ANNI
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 ottobre 2021
14:35
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La società farmaceutica Pfizer ha chiesto alla Fda statunitense di autorizzare il suo vaccino anti Covid per la fascia di età tra i 5 e gli 11 anni. Una richiesta che riguarda circa 28 milioni di bambini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: scossa di 4,3 a La Palma, la più forte
Istituto Geografico Nazionale: avvenuto a 35 km di profondità
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
07 ottobre 2021
15:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto Geografico Nazionale spagnolo ha riportato una scossa di magnitudo 4,3 nel sud-est dell’isola di La Palma (Canarie), avvenuta a 35 chilometri di profondità. Si tratta della scossa più forte da quando, lo scorso 11 settembre, è iniziato lo sciame sismico legato all’eruzione del vulcano Cumbre Vieja, secondo i media iberici.

Il vulcano ha iniziato a eruttare lava il 19 settembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ue: violenza orchestrata contro migranti, si indaghi
Johansson, anche su uso improprio dei fondi europei
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
15:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le notizie pubblicate dai media europei sui respingimenti violenti dei migranti alle frontiere esterne dell’Ue “sono scioccanti. Chiaramente occorre un’indagine, ma” le notizie riportate “sembrano indicare un qualche tipo di orchestrazione della violenza alle frontiere esterne, e sembrano esserci prove convincenti di un uso improprio dei fondi europei, che devono essere” approfondite.
E’ la reazione della commissaria Ue agli Interni, Ylva Johansson sul caso. La commissaria si è detta “molto preoccupata” ed ha annunciato che stasera vedrà il ministro alla Migrazione greco, e quello degli Interni croato, per parlare di quanto emerso.
In un video girato a giugno al confine tra Bosnia e Croazia e diffuso ora dalla rete di giornalismo investigativo Lighthouse Report emergono nuove prove di abusi. Altre immagini documentano episodi analoghi in Grecia e Romania. “Il pieno rispetto dei diritti umani è essenziale”, ha ribadito un portavoce dell’Esecutivo europeo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pakistan, il bilancio del terremoto sale a 20 morti e 300 feriti
La zona più devastata dal sisma è quella del distretto di Harnai
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
ISLAMABAD
07 ottobre 2021
15:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ di almeno 20 morti e 300 feriti il bilancio del terremoto di magnitudo 6 che ha scosso stanotte la provincia pakistana del
Belucistan. Tra le vittime ci sono anche 6 bambini.
L’epicentro della scossa è stato vicino alla capitale distrettuale Harnai.
Il sisma è stato registrato alle 2:31 ora locale, 1 minuto dopo la mezzanotte italiana.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Merkel, Draghi garante dell’euro
In pochi mesi si è creata collaborazione molto stretta
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
15:36
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Forse sarà il nostro ultimo incontro bilaterale, mi fa molto piacere essere qui. In pochi mesi di collaborazione si è creata una collaborazione molto stretta”.
Lo ha detto la cancelleria tedesca Angela Merkel in una conferenza stampa a Palazzo Chigi con il premier Mario Draghi. “anche quando era alla Banca centrale abbiamo collaborato e Draghi è stato un garante dell’euro”, ha sottolineato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Draghi, grazie Merkel, ruolo determinante per futuro Ue
La ringrazio a nome del governo e mio personale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
15:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Ringrazio la cancelliera a nome del governo e mio personale per il ruolo determinante che ha avuto nel disegnare il futuro dell’Europa in questi anni”. Lo dice il premier Mario Draghi dopo il colloquio con la cancelliera tedesca Angela Merkel a Palazzo Chigi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India riapre al turismo dal 15 ottobre
Lo ha annunciato il governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DELHI
07 ottobre 2021
15:51
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ India riaprirà i suoi confini al turismo dal 15 ottobre. Lo ha annunciato il governo.

L’India riaprirà ai turisti dal 15 ottobre dopo essere stata chiusa per più di un anno a causa della pandemia di coronavirus, ha ricordato il governo. “Dopo aver considerato vari fattori, il ministero dell’Interno ha deciso di ricominciare a concedere visti turistici agli stranieri che arrivano in India per mezzo di voli charter con effetto dal 15 ottobre 2021”, ha affermato il ministero dell’Interno in una nota. “I turisti stranieri che entrano in India con voli diversi dagli charter potranno invece farlo solo a partire dal 15 novembre 2021 con nuovi visti turistici”, ha aggiunto. L’India ha sospeso tutti i visti per gli stranieri nel marzo 2020, quando è esplosa la pandemia e il governo ha imposto un severo lockdown. Le restrizioni su alcune categorie di stranieri, quali diplomatici o uomini d’affari, sono state successivamente revocate, ma il turismo era rimasto off limits. All’inizio di quest’anno l’India è stata colpita da una grave ondata di infezioni da coronavirus con circa 400.000 casi e una media di 4.000 morti al giorno. Da allora, tuttavia, i casi nel Paese di 1,3 miliardi di persone hanno subito un brusco rallentamento fino a registrare circa 20.000 nuove infezioni giornaliere e tra i 200 e i 300 decessi. Le restrizioni sulla maggior parte delle attività sono state revocate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Domani il Nobel per la Pace, Greta e l’Oms tra i favoriti
Bookmakers, seguono Navalny e Rsf. Scommesse anche sulla Merkel
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
15:54
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I bookmakers danno Greta Thunberg come favorita per il Nobel per la Pace 2021 che sarà assegnato domani mattina. Secondo quanto riporta Agipronews, la giovane attivista svedese, simbolo della lotta al cambiamento climatico, è data a 1,85 su Snai mentre gli scommettitori puntano sull’assegnazione del prestigioso premio all’Oms, l’Organizzazione mondiale della Sanità in prima linea nella lotta alla pandemia.

Al terzo posto – si legge sul sito dell’agenzia sui giochi a pronostico e le scommesse – ci sarebbero invece Alexei Navalny e Reporters Sans Frontieres. Seguono Svetlana Tikhanovskaya, la candidata bielorussa che ha sfidato Alexander Lukashenko alle elezioni, la premier neozelandese Jacinda Ardern e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Ma anche il movimento Black Lives Matter.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’India riapre al turismo dal 15 ottobre
Lo ha annunciato il governo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
DELHI
07 ottobre 2021
16:00
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
L’ India riaprirà i suoi confini al turismo dal 15 ottobre. Lo ha annunciato il governo.

L’India riaprirà ai turisti dal 15 ottobre dopo essere stata chiusa per più di un anno a causa della pandemia di coronavirus, ha ricordato il governo. “Dopo aver considerato vari fattori, il ministero dell’Interno ha deciso di ricominciare a concedere visti turistici agli stranieri che arrivano in India per mezzo di voli charter con effetto dal 15 ottobre 2021”, ha affermato il ministero dell’Interno in una nota. “I turisti stranieri che entrano in India con voli diversi dagli charter potranno invece farlo solo a partire dal 15 novembre 2021 con nuovi visti turistici”, ha aggiunto. L’India ha sospeso tutti i visti per gli stranieri nel marzo 2020, quando è esplosa la pandemia e il governo ha imposto un severo lockdown. Le restrizioni su alcune categorie di stranieri, quali diplomatici o uomini d’affari, sono state successivamente revocate, ma il turismo era rimasto off limits. All’inizio di quest’anno l’India è stata colpita da una grave ondata di infezioni da coronavirus con circa 400.000 casi e una media di 4.000 morti al giorno. Da allora, tuttavia, i casi nel Paese di 1,3 miliardi di persone hanno subito un brusco rallentamento fino a registrare circa 20.000 nuove infezioni giornaliere e tra i 200 e i 300 decessi. Le restrizioni sulla maggior parte delle attività sono state revocate.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tokyo, terremoto di magnitudo 6.1, nessun allarme tsunami
Epicentro a ovest della metropoli, treni Shinkansen sospesi
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
07 ottobre 2021
16:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un forte terremoto di magnitudo 6.1 è stato registrato a Tokyo alle 22.41 locali (15.42 in Italia) con epicentro nella prefettura di Chiba, a est della capitale.
Lo rende noto la Japan meteorological agency (Jma) che non ha lanciato alcun allarme tsunami, misurando poi l’intensità della scossa in 5 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7 livelli.
Al momento, secondo la tv pubblica Nhk, non risultano notizie di danni a persone o cose. I servizi dei treni superveloci Shinkansen sono stati sospesi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nobel per la Pace a Maria Ressa e Dmitry Muratov
L’annuncio
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
11:13
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maria Ressa e Dmitry Muratov sono i vincitori del Nobel per la pace 2021.
Il Nobel per la pace ai due giornalisti, la filippina Maria Ressa ed il russo Dmitry Moratov, sono assegnati “per i loro sforzi per salvaguardare la libertà di espressione, che è una condizione preliminare per la democrazia e una pace duratura’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
IL VIDEO:

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

A Tokyo terremoto di magnitudo 6.1, almeno 20 feriti
Previste scosse di assestamento nella prossima settimana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
08 ottobre 2021
20:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sono almeno 20 i feriti causati dal violento terremoto che ha colpito Tokyo nella tarda serata di ieri, causando un lungo blocco dei trasporti cittadini e interruzioni alla fornitura idrica in alcune aree della capitale, oltre a parziali blackout elettrici. Subito dopo il sisma di magnitudo 5.9, rivisto al ribasso dal 6.1 dall’Agenzia meteorologica giapponese (Jma), le principali linee ferroviarie e il sistema della metropolitana sono state sospese causando lunghe code dei passeggeri alla ricerca di metodi di trasporto alternativi.
L’ultima volta che si è registrato un sisma di tale intensità nella capitale nipponica è stato nel marzo 2011, la data della catastrofe di Fukushima, che causò il successivo tsunami lungo la costa nordorientale dell’arcipelago.
Tra i feriti di ieri c’è una donna che ha battuto la testa dopo l’arresto improvviso del treno su cui viaggiava, riferisce la polizia; altre tre persone hanno riportati lievi contusioni dopo il parziale deragliamento di un treno su una linea locale nel comune di Adachi.
Sebbene il terremoto sia stato avvertito intensamente a Tokyo, i sismologi avvertono che il tumulto non è comparabile al sisma dato per probabile nei prossimi 25-30 anni, di proporzioni più devastanti e con ingenti perdite di vite umane. Il Giappone è situato nella Cintura di fuoco del Pacifico, una fascia geografica dove le placche oceaniche convergono e scivolano sotto le placche continentali, e nella quale si calcola che avvenga il 90% dei terremoti mondiali. Nella regione si trovano anche i tre quarti di tutti i vulcani del pianeta, attivi e inattivi, disseminati lungo le coste del Pacifico.
Ieri tutti i canali nazionali hanno sospeso la programmazione serale per fornire aggiornamenti in tempo reale sul sisma. Il governo guidato dal premier Fumio Kishida ha designato una task force per coordinare le informazioni alla popolazione. In segno precauzionale le principali reti ferroviarie e la linea della metropolitana di Tokyo hanno interrotto i servizi. Nessuna anomalia è stata registrata nelle centrali nucleari di Tokai, nella prefettura di Ibaraki, così come nei due principali aeroporti della capitale, Narita e Haneda, temporaneamente chiusi per controlli di sicurezza. A causa delle frequenti minacce di scosse violente, e con un’area metropolitana che raggiunge i 38 milioni di abitanti, a Tokyo gran parte delle infrastrutture sono costruite con criteri antisismici capaci di resistere a terremoti di forte magnitudo, e oltre alle tecniche di prevenzione finalizzate al contenimento dei danni, risultano fondamentali le norme comportamentali dei cittadini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Brasile studia la fine dell’obbligo di mascherine
Tecnici al lavoro. Ministro della Salute: ‘Sarà graduale’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
07 ottobre 2021
16:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro della Salute brasiliano, Marcelo Queiroga, ha dichiarato che un team tecnico del suo dicastero sta valutando la possibilità di dispensare i cittadini dall’uso delle mascherine contro il Covid-19.
“L’idea è di farlo gradualmente, all’aperto.
Per esempio, in uno stadio di calcio o durante un evento. Quindi, dovremo guardare al numero di pubblico ammissibile. Questi problemi verranno affrontati dall’area tecnica e, non appena avremo una posizione ufficiale, informeremo la popolazione brasiliana”, ha detto Queiroga ai giornalisti locali.
In questi giorni, intanto, in varie città del Paese sudamericano è partita la gara a chi abolirà per prima l’uso della mascherina: se ne parla già apertamente in capoluoghi come Rio de Janeiro, San Paolo e Florianopolis, in base al ritmo delle vaccinazioni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: tribunale Réunion chiede 25.000 euro multa a Bardot
Per ex attrice abitanti isola hanno ancora ‘i geni selvaggi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
07 ottobre 2021
17:09
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un tribunale francese ha chiesto oggi 25.000 euro di multa contro l’ex attrice Brigitte Bardot per aver definito gli abitanti dell’Isola della Reunion “autoctoni che hanno ancora i loro geni selvaggi” in una lettera indirizzata nel 2019 al prefetto dell’isola francese dell’Oceano Indiano.
Una pena di 5.000 euro di multa è stata chiesta anche contro Bruno Jacquelin, addetto stampa di B.B., accusato di complicità in offese pubbliche.
Su richiesta dell’attrice, Jacquelin aveva trasmesso la lettera a diversi media. B.B., 85 anni, da anni militante per la difesa degli animali, aveva indirizzato la lettera aperta nel marzo 2019 all’allora prefetto della Reunion, Amaury de Saint-Quentin, dicendosi “invasa da lettere che denunciano la barbarie degli abitanti della Reunion sugli animali”. L’ex attrice aveva allora parlato di “autoctoni che hanno ancora i loro geni selvaggi” paragonando La Réunion all'”isola del diavolo” con “una popolazione degenerata ancora impregnata di tradizioni barbare”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bild, Laschet avrebbe intenzione di lasciare guida Cdu
‘Avrebbe annunciato un nuovo Parteitag per passare il testimone’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
07 ottobre 2021
17:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il candidato cancelliere dell’unione Armin Laschet, presidente della Cdu, avrebbe annunciato un nuovo Parteitag, con l’intenzione di lasciare la guida del partito. Il presidente del Nordreno-Vestfalia, sconfitto alle elezioni federali del 26 settembre, sarebbe a disposizione ancora solo per una fase di transizione.
È quello che scrive la Bild e che riporta Ntv.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Senato accusa Bolsonaro, ‘gestione pandemia folle’
Anche due figli del presidente accusati di spargere fake news
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
07 ottobre 2021
17:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Brasile, la Commissione parlamentare d’inchiesta (Cpi) sulla pandemia di coronavirus ha definito “folle” e “negazionista” il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, per la gestione dell’emergenza sanitaria condotta dal suo governo.
“È dimostrato che, nella prima fase della pandemia, la strategia del governo era puntare sull’immunità di gregge dal contagio”, ha sostenuto la senatrice Simone Tebet.

La Cpi si appresta a concludere i lavori dopo sei mesi di dibattiti e indagini. Il rapporto finale sarà divulgato il 15 ottobre e si baserà essenzialmente su elementi tecnici e documenti scaturiti dalla violazione dei segreti bancari e telematici degli indagati.
Il Brasile è il secondo Paese al mondo per numero assoluto di morti legati al Covid-19. In settimane potrebbe raggiungere quota 600 mila vittime.
Il quotidiano O Globo ha anticipato oggi che tra i possibili accusati dalla Cpi ci sono anche due figli del capo dello Stato, il deputato Eduardo Bolsonaro e il consigliere comunale di Rio de Janeiro, Carlos Bolsonaro. Entrambi sono sospettati di aver diffuso fake news sull’epidemia e sui vaccini.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna:governo ‘rispettoso’ se Juan Carlos decide di tornare
‘Decisione personale’. Per i media l’ex re ci starebbe pensando
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
07 ottobre 2021
18:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il governo” spagnolo “è molto rispettoso di tutte le decisioni individuali e personali”. Lo ha detto la sua portavoce Isabel Rodríguez, rispondendo alla domanda di un giornalista sull’eventualità che il re emerito Juan Carlos torni in patria, nel caso in cui venissero archiviate le inchieste sui suoi conti.
La possibilità è stata ventilata da media come il quotidiano El País e La Vanguardia, secondo cui l’ex monarca starebbe pensando a un ritorno, anche se forse non definitivo.
“Rispetto alla Corona, ciò che sottolineiamo sempre è che il nostro rapporto è con l’attuale capo dello Stato, il re Felipe VI”, ha aggiunto Rodríguez.
Ieri diversi media hanno riportato che la procura starebbe per archiviare le inchieste aperte su presunte irregolarità fiscali dell’ex sovrano Juan Carlos, che ha lasciato il suo Paese ad agosto 2020, mentre si moltiplicavano notizie e indiscrezioni su sue presunte operazioni irregolari.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Bufera su sindaco Ny, ‘uso improprio della sua scorta’
Anche per trasloco figlia e per accompagnare figlio al college
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
07 ottobre 2021
19:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di New York Bill de Blasio nella bufera con l’accusa di aver utilizzato gli uomini della sua scorta per motivi familiari, abusando del suo potere.
De Blasio, secondo il Dipartimento investigativo della Grande Mela, avrebbe utilizzato gli agenti del Dipartimento di polizia come un “servizio di portineria”, ordinando loro di accompagnare avanti e indietro il figlio Dante dal college o di aiutare la figlia Chiara nel trasloco di casa.

Il rapporto stilato dall’osservatorio anti corruzione della città accusa de Blasio anche di non aver rimborsato oltre 300 mila dollari che gli agenti preposti alla sua sicurezza hanno speso in viaggi fuori New York durante la campagna elettorale per le presidenziali del 2020. Una vicenda, questa, che potrebbe affossare definitivamente ogni velleità di de Blasio di candidarsi alla carica di governatore dello stato di New York.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Laschet pronto a lasciare, ‘presto congresso Cdu’
‘Prospettiva governo non fallirà su questione nomi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
07 ottobre 2021
19:22
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Prima il paese, poi i partiti, poi le persone”. Lo ha detto Armin Laschet, leader della Cdu alla stampa a Berlino.
“Il progetto giamaica (unione, verdi, Fdp) non fallirà di fronte a una questione di nomi”, ha aggiunto, sottolineando di aver trasmesso il messaggio al partito. Laschet ha spiegato che il partito ha bisogno di “rinnovamento, che stia al governo o all’opposizione”. E ha annunciato che presto comunicherà la data del prossimo congresso, per attuare il rinnovamento necessario.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Niente attivisti Lgbt in scuole, veto Polonia-Ungheria a Ue
Su conclusioni Consiglio giustizia su strategia diritti infanzia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
19:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ungheria e Polonia hanno posto il veto sulle conclusioni del Consiglio Ue Giustizia relative alla strategia della Commissione sui diritti dell’infanzia. Ad annunciarlo, la ministra ungherese della Giustizia, Judit Varga: “Continueremo a resistere alla pressione della lobby Lgbtq.

Poiché alcuni Stati hanno insistito strenuamente affinché gli attivisti Lgbtq fossero ammessi nelle nostre scuole, io e il collega polacco abbiamo dovuto usare il veto”.
La strategia prevedeva azioni volte a porre fine alle mutilazioni genitali, contrastare il bullismo online dei giovani Lgbtq e migliorare la libera circolazione per le famiglie arcobaleno.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: lava sommerge altri campi e costruzioni
Autorità: qualità dell’aria peggiorata, I fragili stiano in casa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
07 ottobre 2021
19:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una colata attiva di lava espulsa dal vulcano Cumbre Vieja a La Palma (Canarie) si è “biforcata” nelle ultime ore a circa 350 metri dalla linea di costa, travolgendo, su uno dei due lati, alcuni campi coltivati di banane e costruzioni finora risparmiati: lo ha reso noto in conferenza stampa il direttore tecnico del piano d’emergenza per questa calamità naturale, Miguel Ángel Morcuende.
Il tecnico ha aggiunto che potrebbero essere danneggiate alcune altre coltivazioni e che il nuovo punto in cui la lava sta fluendo vicinissimo al mare si trova più a sud rispetto a quello principale, dove nei giorni scorsi si è creato un “delta vulcanico” di alcune decine di ettari.

La qualità dell’aria nella zona dell’eruzione è peggiorata nelle ultime ore, ma per il momento non ci sono rischi “per le persone che non abbiano problemi di insufficienza immunitaria”, ha aggiunto Morcuende. Si raccomanda però caldamente a persone con problemi polmonari, di asma o cardiaci di rimanere in casa o indossare mascherine Ffp2 nel caso fosse necessario uscire.
Le condizioni meteorologiche e del vento che hanno portato alla chiusura temporanea dell’aeroporto di La Palma per l’accumulo di cenere vulcanica “continueranno fino a sabato 9 ottobre”, ha detto la portavoce del comitato scientifico che segue l’eruzione, María José Blanco.
Per quanto riguarda lo sciame sismico che si osserva in alcuni punti del sud dell’isola, Morcuende ha affermato che non si considera probabile che possa essere presagio della comparsa di “un nuovo centro d’emissione di lava del vulcano in quella zona. Oggi è stata registrata la scossa più forte da quando è partito il processo eruttivo: 4,3 di magnitudo, anche se a una profondità di 35 chilometri.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: Sassoli, primato diritto Ue deve essere indiscusso
‘Sentenza non resti senza conseguenze’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
19:58
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“La sentenza di oggi in Polonia non può restare senza conseguenze. Il primato del diritto Ue deve essere indiscusso.
Violarlo significa sfidare uno dei principi fondanti della nostra Unione. Chiediamo alla Commissione europea di intraprendere l’azione necessaria”. Lo scrive su twitter il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, commentando la sentenza odierna della Corte costituzionale polacca che ha stabilito il primato del diritto nazionale su quello europeo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Papa: non si gioca con la vita dei popoli e dei bambini
Lancia l’appello, ‘meno armi più cibo, più vaccini meno fucili’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
07 ottobre 2021
17:55
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“È la guerra a prendersi gioco della vita umana” ma “con la vita dei popoli e dei bambini non si può giocare. Non si può restare indifferenti.
Occorre, al contrario, entrare in empatia e riconoscere la comune umanità a cui apparteniamo, con le sue fatiche, le sue lotte e le sue fragilità. Pensare: ‘Tutto questo mi tocca, sarebbe potuto accadere anche qui, anche a me'”. Lo ha detto il Papa nell’incontro per la pace al Colosseo organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio.
Il Papa invita i rappresentanti delle fedi ad “aiutare a estirpare dai cuori l’odio e condannare ogni forma di violenza.
Con parole chiare incoraggiamo a questo: a deporre le armi, a ridurre le spese militari per provvedere ai bisogni umanitari, a convertire gli strumenti di morte in strumenti di vita. Non siano parole vuote, ma richieste insistenti che eleviamo per il bene dei nostri fratelli, contro la guerra e la morte, in nome di Colui che è pace e vita. Meno armi e più cibo, meno ipocrisia e più trasparenza, più vaccini distribuiti equamente e meno fucili venduti sprovvedutamente”.
Infine l’appello: “In nome della pace disinneschiamo, vi prego, in ogni tradizione religiosa, la tentazione fondamentalista, ogni insinuazione a fare del fratello un nemico”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Gentiloni, sì Irlanda ad accordo Ocse su minimum tax
‘Passo importante e positivo per sistema globale equo e stabile’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
07 ottobre 2021
20:43
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Irlanda si unisce all’accordo fiscale internazionale dell’Ocse” per la tassazione minima per le multinazionali. Lo annuncia su Twitter il commissario europeo per l’Economia, Paolo Gentiloni, sottolineando che si tratta di “un passo importante ed estremamente positivo per gli sforzi collettivi dell’Europa per costruire un sistema fiscale globale più equo e stabile”.

Nel luglio scorso il G20 riunito a Venezia aveva sostenuto l’intesa di massima raggiunta raggiunta in seno all’Ocse per una minimum tax del 15% sulle multinazionali. Tra gli Stati membri, però, Irlanda, Ungheria ed Estonia si erano sfilate dalla firma.
Plaude la Francia: “L’Irlanda fa una scelta europea, coraggiosa, una tappa essenziale verso una maggiore giustizia fiscale internazionale”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Intorno al cerchio, a NY retrospettiva su Kandinsky
Vasily Kandinsky: Around the Circle al museo Guggenheim
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 ottobre 2021
08:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto il genio di Vasily Kandinsky in mostra al museo Guggenheim di New York. Vasily Kandinsky: Around the Circle (8 ottobre 2021-5 settembre 2022) è la prima mostra retrospettiva negli ultimi decenni realizzata a New York sull’artista di origini russe naturalizzato francese.
Con oltre 80 opere dalla collezione del Guggenheim viene raccontata tutta la vicenda artistica di colui che è considerato il fondatore della pittura astratta.
Il titolo della mostra prende ispirazione dall’omonima opera realizzata nel 1940: oltre a rappresentare un elemento costante della produzione artistica, la figura del cerchio indica anche la forma a spirale del Guggenheim di New York.
“La mostra è disposta in ordine cronologico inverso su tre rampe – ha spiegato la curatrice Megan Fontanella – ossia si parte dall’ultimo periodo, quello parigino negli anni ’40, per poi passare alla fase del Bauhaus negli anni ’20 ed infine le prime opere realizzate agli inizi del 20/o secolo quando si trovava a Monaco”. E’ in questa fase che incontra Franz Marc e Paul Klee e comincia a maturare quello stile di cui è considerato il padre, l’astrattismo. Le opere dell’ultimo Kandinsky invece mostrano diversi elementi di pratiche culturali e folcloristiche della Russia e della Siberia. Un esempio eclatante è proprio l’opera ‘Intorno al cerchio’ (Around the Circle).
La curatrice ha anche spiegato che l’ultimo capitolo della vita e della produzione di Kandinsky non rappresenta un epilogo, bensì va visto come uno sguardo nuovo sulla sua pittura, un qualcosa a se stante che fa emergere nuovi dettagli. “Kandinsky – continua – si è reinventato continuamente durante la sua vita e lo ha dimostrato anche nella sua ultima fase, quando ad esempio ha trasferito sulla tela le diverse possibilità espressive del colore, della linea e della forma ispirate in parte dalla musica contemporanea”.
Oltre a Kandinsky, le prime due rampe del museo presentano i lavori dell’artista di origini libanesi Etel Adnan. ‘Etel Adnan: Light’s New Measure’ è la prima mostra all’interno di un’istituzione culturale della città di New York completamente dedicata a lei. Comprende dipinti, scritti e film. La Adnan, 96 anni, è anche attiva nel campo del giornalismo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tesla dice addio alla Silicon Valley, nuova sede in Texas
L’annuncio di Musk, il nuovo quartier generale ad Austin
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
09:31
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Elon Musk ha annunciato che trasferirà il quartier generale di Tesla ad Austin, nello stato del Texas, lasciando così la Silicon Valley in California, dove finora la sede è stata quella di Palo Alto. L’annuncio è arrivato in occasione dell’assemblea annuale degli azionisti.
Già da tempo, dal 2020, Musk si era trasferito in Texas, criticando duramente la gestione della pandemia da parte dello stato della California accusato di aver messo in campo restrizioni anti-Covid troppo severe.
Restrizioni che il fondatore e numero uno di Tesla aveva definito senza mezzi termini “fasciste”.
Nell’area di Austin, non lontano dall’aeroporto sulle sponde del Colorado River, sono ancora in corso i lavori per la realizzazione di un nuovo stabilimento del gruppo che produce automobili elettriche. Non sarà comunque un vero e proprio addio alla California, dove resterà l’attuale stabilimento in cui sarà anche aumentata la produzione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ritrovato in Romania il bambino rapito dal padre a Padova
Uomo e figlio sarebbero stati rintracciati dalla polizia locale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PADOVA
08 ottobre 2021
01:48
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato ritrovato il bambino di 5 anni rapito martedì scorso a Padova dal padre, un romeno, che con tre complici l’aveva strappato dalle braccia della madre per poi fuggire.
Secondo le prime informazioni, l’uomo e il figlio sarebbero stati rintracciati dalla polizia romena a bordo di un treno.
Lo confermano fonti investigative italiane. Non si conoscono al momento altri dettagli.
I Carabinieri erano sulle tracce dei sequestratori: il piccolo era stato prelevato martedì mattina da un ‘commando’ di quattro uomini. Ieri a Limena (Padova) i militari dell’Arma avevano recuperato il furgone usato per il sequestro.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+1,24%)
Attesa dati mercato del lavoro Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
08 ottobre 2021
02:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Borsa di Tokyo inizia l’ultima seduta della settimana in positivo, seguendo il rialzo degli indici azionari statunitensi dopo l’accordo raggiunto al Congresso americano sull’incremento del tetto del debito e in attesa dei dati sul mercato del lavoro Usa. In apertura il Nikkei avanza dell’1,24% a quota 28.020,62, con un aumento di 342 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen sul dollaro si svaluta leggermente a 111,70 e sull’euro a 129,10.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eitan: l’Italia responsabile della morte miei cari
L’accusa di Esther Cohen Peleg, non mi hanno ammessa in aula
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
21:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia ha ucciso mio padre, mia figlia e mio nipote. Non possono prendere anche Eitan.
Cosa mi è rimasto, capite?”. Esther Cohen Peleg, nonna materna del bambino, ha lanciato il suo atto d’accusa al termine dell’udienza a porte chiuse di oggi che ha segnato al Tribunale della Famiglia di Tel Aviv la ripresa del dibattimento – in programma anche domani sera e domenica mattina – sulla vicenda del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone. Un’ udienza alla quale Esther Cohen Peleg – presentatasi a sorpresa nel pomeriggio in Tribunale – non è stata ammessa dalla giudice Iris Ilotovich Segal e che per questo ha innescato le sue rimostranze. In aula erano presenti invece Aya Biran Nirko, la zia paterna affidataria della tutela di Eitan che si è rivolta al Tribunale di Tel Aviv per riavere il bambino in base alla Convenzione dell’Aja, e Shmuel Peleg, nonno materno, ex marito di Esther, che ha portato il piccolo in Israele dall’Italia dove è indagato per sequestro di persona. La sessione – come ha spiegato il portavoce di Aya Biran Itay Ha Or – “non riguarda la questione del bene del bambino, né il suo affidamento, nè quant’altro”.
L’udienza, ha aggiunto, “sarà centrata solo sulla questione della restituzione del bambino rapito, sulla base della convenzione dell’Aja”. E questo è stato il tema trattato dai legali di Aya Biran per il rientro immediato di Eitan in Italia. Secondo quanto si è appreso sono stati sentiti, via remoto, anche alcuni esperti in Italia. Che l’atmosfera stesse diventando elettrica, lo si è capito all’arrivo – inatteso – di Esther Cohen Peleg. Poco prima di sedersi fuori dell’aula, alla vista di uno degli avvocati dei Biran, Avi Himi, lo ha apostrofato: “Io sono la nonna, siamo una famiglia in lutto. Abbiamo perso tre generazioni e adesso voi state distruggendo l’immagine anche di mia figlia”, riferendosi a Tal Peleg, la mamma di Eitan morta sul Mottarone.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Astor Piazzolla, tra rivoluzione e malinconia
In sala il docu di Rosenfeld, il figlio apre archivi di famiglia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
09:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Quello che commuove di più in questo documentario, pieno di musica malinconica dedicato ad Astor Piazzolla, è la devozione del figlio e il suo sguardo triste che segue, passo passo, lo sviluppo di quest’opera-omaggio al padre firmata da Daniel Rosenfeld. Stiamo parlando di ‘Piazzolla, la rivoluzione del tango’, documentario sul grande compositore argentino distribuito da Exit Media dall’8 ottobre.

Che cosa fa vedere questo documentario dall’impianto classico? Racconta l’avventurosa vita dell’inquieto Piazzolla, riformatore del tango, con tante immagini di repertorio e, soprattutto, con materiale inedito fornito dalla famiglia. Su tutto decine di cassette audio in cui lo stesso virtuoso del bandoneon si racconta in prima persona in un’infinita intervista fatta dalla figlia Diana. E tutto questo dall’inizio, ovvero dalla sua nascita con un difetto al piede destro (che richiese ben sette operazioni) e che gli causò un complesso per tutta la vita (non sopportava di avere una gamba più sottile). Racconta poi di quella sua rivoluzione della musica argentina classica che gli provocò non pochi nemici nel suo Paese (“Negli anni Sessanta dicevano addirittura che non facevo tango”). Insomma, in questo docu per la prima volta vengono aperti al pubblico dal figlio Daniel gli archivi del leggendario bandoneonista: tante fotografie, nastri vocali e riprese in super8. In ‘Piazzolla, la rivoluzione del tango’ scorrono così le immagini dell’infanzia a Manhattan con il padre Nonino (a cui dedicherà, alla sua morte, ‘Adios Nonino’), uomo pieno di carattere che lo educò a musica e vita. Si vedono poi i primi passi di Piazzolla con i più grandi musicisti di tango dell’epoca; la sua passione per la pesca (in particolare la caccia agli squali); il Nuevo Tango, mix originale di tango e jazz che nasce con Libertango (album del 1974). Non mancano poi l’iniziale, ma mai davvero superato, rifiuto della sua musica da parte dei puristi del tango, i suoi continui e coraggiosi spostamenti (tra cui anche quello in Italia negli anni Settanta in cui collaborò con Mina) alla ricerca del riconoscimento e, infine, il rapporto con la famiglia non sempre facile.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Piazzolla era nato a Mar del Plata nel 1921 da una famiglia di origini italiane emigrata in Argentina: Vicente Piazzolla (chiamato “Nonino”) originario di Trani, e Assunta Manetti, la cui famiglia invece proveniva dalla Toscana. “La sua ‘tanguedia’ penetra nel cuore – dice il regista – ed è stato proprio questo il mio primo contatto con lui quando da giovane suonavo il pianoforte. Ero un bambino pianista e mi piaceva suonare ‘La mort de l’ange’ o ‘Adios Nonino’. In fondo, credo che la malinconia abbia una sorta di origine segreta che risale all’infanzia e si manifesta in un certo momento della vita. Per me quel momento è stato il bandoneo’n di Piazzolla. Non volevo però fare semplicemente ‘un film sulla vita o la musica di Piazzolla’, ma concentrarmi sui principali eventi biografici e musicali non in modo ‘anonimo’, ma con una narrazione ‘sensoriale'”. Frase cult: “La mia musica è triste perché il tango è triste.
Il tango ha radici tristi e drammatiche, a volte sensuali, conserva un po’ tutto… anche radici religiose. Il tango è triste e drammatico, ma mai pessimista”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti, 12 Paesi a Bruxelles: Finanzi muri alle frontiere
‘Servono nuovi strumenti per salvaguardare confini esterni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 ottobre 2021
20:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovi strumenti per proteggere le frontiere esterne dell’Ue di fronte ai flussi migratori, anche col finanziamento europeo di recinzioni e muri: è quanto viene chiesto dai ministri dell’Interno di una dozzina di Paesi (Austria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia e Rep.Slovacca) in una lettera indirizzata alla Commissione europea e alla presidenza di turno del Consiglio Ue.
Il tema del rafforzamento dei confini esterni dell’Unione è stato affrontato dalla riunione dei ministri dell’Interno dei 27 a Lussemburgo.
Nella lettera alla Commissione e alla presidenza di turno del Consiglio Ue, i 12 Paesi chiedono “nuovi strumenti che permettano di evitare, piuttosto che affrontare in seguito, le gravi conseguenze di sistemi migratori e di asilo sovraccarichi e capacità di accoglienza esaurite, che alla fine influiscono negativamente sulla fiducia nella capacità di agire con decisione quando necessario”.
“Allo stesso tempo – si legge ancora in un passaggio del documento – queste soluzioni europee dovrebbero mirare a salvaguardare il sistema comune di asilo riducendo i fattori di attrazione” (‘pull factors’).
Spagna ribadisce: serve cooperare con i Paesi terzi
Sulla migrazione “è importante andare avanti con la dimensione interna, ma non possiamo separarla da quella esterna, cioè il rapporto di cooperazione con i Paesi di origine e transito”. E’ la posizione ribadita dal ministro dell’Interno spagnolo Fernando Grande-Marlaska al suo arrivo al Consiglio Ue, che ha ricordato come il punto sia comune per il gruppo dei Paesi Ue del Med5 (Italia, Spagna, Malta, Cipro e Grecia).
“Occorre una cooperazione trasversale, che non sia solo mirata sulla sicurezza. E’ questo il modo migliore di prevenire i flussi irregolari e lottare contro i trafficanti”.
Svezia: non ci sono norme Ue contro muri a confini
“Non ci sono norme che impediscano agli Stati Ue di aumentare la propria protezione fisica o di costruire” muri o recinzioni alle frontiere. Se i governi “lo vogliono fare, sta a loro decidere”. E’ la reazione del ministro svedese alla Giustizia e Immigrazione, Morgan Johansson, riguardo alla lettera che 12 Stati membri hanno inviato alla Commissione europea e alla presidenza slovena di turno del Consiglio Ue, chiedendo il finanziamento delle barriere alle frontiere esterne con i fondi comunitari.
“Bisogna rafforzare la protezione dei nostri confini esterni, alcuni Stati membri hanno costruito recinzioni e strutture di protezione, ne hanno il diritto e lo posso capire. Ora però, se occorre utilizzare i fondi Ue per fare questo, devo dire no”. Lo afferma la commissaria Ue agli affari interni, Ylva Johansson, al termine del Consiglio Ue, rispondendo a una domanda sulla lettera di 12 Stati membri indirizzata alla Commissione europea e alla presidenza di turno del Consiglio Ue con cui si chiede il finanziare i muri alle frontiere con i fondi europei.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Cina: Banca centrale, avanti con stretta anti-monopolio
Governatore Yi Gang,’rafforzeremo supervisione pagamenti online’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
08 ottobre 2021
10:29
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Cina rafforzerà la supervisione del settore dei pagamenti online e continuerà la sua stretta anti-monopolio, indicando il proposito con il giro di vite regolamentare sui colossi tecnologici nazionali. “Continueremo a cooperare con le autorità anti-trust per frenare i monopoli e affrontare attivamente la discriminazione degli algoritmi e altre nuove forme di comportamenti anticoncorrenziali”, ha affermato il governatore della Banca centrale cinese Yi Gang, intervenendo ieri alla Bank for International Settlements in un convegno sulla regolamentazione del settore.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, l’Africa è il continente del futuro
‘Grande potenziale, ma già oggi è un attore geopolitico chiave’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
10:45
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Africa, con oltre il 40% della popolazione al di sotto dei trent’anni, è il continente del futuro e delle opportunità, in virtù di un potenziale che deve essere ancora pienamente espresso sul piano politico, economico, culturale e umano. Ma l’Africa è già, oggi, un soggetto politico imprescindibile dello scenario internazionale e delle dinamiche globali.
Un attore geopolitico chiave per affrontare efficacemente tutte le sfide transnazionali”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, parlando alla terza conferenza ministeriale Italia-Africa, in corso a Roma.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Migranti: 12 Paesi a Bruxelles, finanzi muri alle frontiere
‘Servono nuovi strumenti per salvaguardare confini esterni’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 ottobre 2021
10:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovi strumenti per proteggere le frontiere esterne dell’Ue di fronte ai flussi migratori, anche col finanziamento europeo di recinzioni e muri: è quanto viene chiesto dai ministri dell’Interno di una dozzina di Paesi (Austria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia e Rep.Slovacca) in una lettera indirizzata alla Commissione europea e alla presidenza di turno del Consiglio Ue.
Il tema del rafforzamento dei confini esterni dell’Unione sarà affrontato dalla riunione dei ministri dell’Interno dei 27 oggi a Lussemburgo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia, von der Leyen avverte: ‘La legge Ue ha il primato sulla legge nazionale’
Dopo la sentenza della Corte costituzionale polacca contro la supremazia del diritto comunitario europeo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
20:33
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“I nostri Trattati sono molto chiari. Tutte le sentenze della Corte di giustizia Ue sono vincolanti e la legge Ue ha il primato sulla legge nazionale.
Useremo tutti i poteri che abbiamo ai sensi dei Trattati per assicurarlo”. Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sulla sentenza della Corte costituzionale polacca. “Sono profondamente preoccupata”, ha fatto sapere von der Leyen, spiegando di aver “dato istruzione ai servizi della Commissione di fare un’analisi approfondita e veloce” della decisione per decidere i passi successivi.
Ieri la Corte costituzionale polacca, guidata dalla giudice Julia Przylebska, ha sancito che alcune norme Ue sono incompatibili con la Carta Costituzionale polacca.
“I valori della pace e della libertà contraddistinguono il nostro continente. So che in questo momento alcuni paesi ci fanno soffrire e ci auspichiamo che rivedano le loro posizioni ma non possiamo permettere che nessuno dei 27 Paesi membri violi i trattati. Noi saremo totalmente inflessibili”. Lo ha detto il presidente del Parlamento Ue, David Sassoli, intervenendo in videocollegamento all’European Youth Event (Eye2021).
Oggi il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki assicura che la Polonia vuole rimanere nell’Unione europea. L’affermazione arriva un giorno dopo la sentenza della Corte costituzionale polacca sulla supremazia del diritto interno rispetto a quello Ue. “Il posto della Polonia è e sarà nella famiglia delle nazioni europee”, ha detto il premier su Facebook, aggiungendo che l’adesione al blocco è stata “uno dei momenti salienti degli ultimi decenni” per la Polonia e l’UE.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Onu, ‘in Africa 1 immunizzato ogni 20 nel mondo’
Presidente commissione Unione africana, ‘tasso vaccinazione 3%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
10:56
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Per ogni venti persone vaccinate nel mondo” contro il Covid-19, solo “una è in Africa. E solo 10 Paesi africani hanno raggiunto un tasso di vaccinazione del 10%”.
A lanciare l’allarme è Vera Songwe, sottosegretaria generale dell’Onu e segretaria esecutiva della commissione economica per l’Africa, parlando alla terza conferenza ministeriale Italia-Africa, in corso a Roma.
“Il tasso di vaccinazione in Africa non supera il 3%”, ha aggiunto dal canto suo Moussa Faki Mahamat, presidente della Commissione dell’Unione africana, anch’egli presente all’evento dal titolo ‘Incontri con l’Africa 2021’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Nobel per la Pace ai giornalisti Maria Ressa e Dmitry Muratov
‘Per i loro sforzi per salvaguardare la libertà di espressione, che è una condizione preliminare per la democrazia e una pace duratura’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
11:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Maria Ressa e Dmitry Muratov sono i vincitori del Nobel per la Pace 2021.
I Nobel per la pace ai due giornalisti, la filippina Maria Ressa ed il russo Dmitry Muratov, sono stati assegnati “per i loro sforzi per salvaguardare la libertà di espressione, che è una condizione preliminare per la democrazia e una pace duratura”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dmitri Muratov ha dedicato il Premio Nobel per la Pace al giornale da lui diretto, Novaya Gazeta, e ai sei giornalisti della testata che sono stati uccisi. Lo riporta la Tass. “Vi dirò questo: non è merito mio.
E’ Novaya Gazeta. Sono quelli che sono morti difendendo il diritto delle persone alla libertà di parola. Siccome loro non sono con noi, probabilmente hanno deciso che sia io a dirlo a tutti”, ha detto Muratov alla Tass.
Dmitri Muratov ha affermato che avrebbe dato il premio all’oppositore russo in carcere Alexiei Navalny. “Avrei votato per la persona su cui contavano i bookmaker, ma penso che questa persona abbia tutto davanti. Mi riferisco ad Alexiei Navalny”, ha detto Muratov.
“Noi possiamo congratularci con Dmitri Muratov, egli lavora costantemente seguendo i suoi ideali, è devoto ai suoi ideali, ha talento, ha coraggio e naturalmente si tratta di un alto riconoscimento, noi ci congratuliamo con lui”: ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, commentando l’assegnazione del Nobel per la Pace al direttore del giornale Novaya Gazeta, Dmitri Muratov, secondo quanto riporta Ria Novosti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Onu, ‘in Africa 1 immunizzato ogni 20 nel mondo’
Presidente commissione Unione africana, ‘tasso vaccinazione 3%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
20:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Per ogni venti persone vaccinate nel mondo” contro il Covid-19, solo “una è in Africa. E solo 10 Paesi africani hanno raggiunto un tasso di vaccinazione del 10%”.
A lanciare l’allarme è Vera Songwe, sottosegretaria generale dell’Onu e segretaria esecutiva della commissione economica per l’Africa, parlando alla terza conferenza ministeriale Italia-Africa, in corso a Roma.
“Il tasso di vaccinazione in Africa non supera il 3%”, ha aggiunto dal canto suo Moussa Faki Mahamat, presidente della Commissione dell’Unione africana, anch’egli presente all’evento dal titolo ‘Incontri con l’Africa 2021′.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Sassoli, Stati membri mobilitino risorse per giovani
Presidente Parlamento Ue interviene a European Youth Event
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
08 ottobre 2021
11:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Parlamento europeo è consapevole delle immense difficoltà che state affrontando, perché la crisi economica e sociale, conseguenza diretta della pandemia e delle varie chiusure, non è un’invenzione. Per questo, abbiamo chiesto e continuiamo a chiedere agli Stati membri di mobilitare i fondi necessari per sostenere l’occupazione giovanile, l’istruzione, la mobilità e lo sport.
Ingenti fondi europei sono destinati a queste politiche, e noi non abbasseremo la guardia né accetteremo che la vostra generazione possa essere sacrificata”. Lo ha detto il presidente del Parlamento Ue David Sassoli intervenendo all’European Youth Event, giunto alla sua quarta edizione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid in Russia, 936 morti in 24 ore
E’ il numero massimo in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
08 ottobre 2021
20:38
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 936 decessi causati dal Covid-19, il numero massimo in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando il centro operativo nazionale anti-coronavirus. Stando al centro, in Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 27.246 nuovi casi di Covid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Vaccini: Giappone, nuova fornitura 120 milioni dosi Pfizer
Si aggiungono ad altri 200 milioni vaccini da aziende Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TOKYO
08 ottobre 2021
11:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministero della Salute giapponese ha firmato un contratto con la casa farmaceutica Pfizer per la fornitura aggiuntiva di 120 milioni di vaccini anti Covid, a partire da gennaio. Lo ha detto il nuovo ministro della Salute, Shigeyuki Goto, aggiungendo che l’accordo è stato firmato ieri e che il Paese lavorerà per consentire una dotazione fluida dei vaccini nei prossimi mesi.

Tokyo ha già siglato un’intesa per importare 50 milioni di dosi dalla società americana Moderna e 150 milioni dall’altra società Usa, Novavax. Le autorità mediche nipponiche hanno deciso di somministrare una terza dose del siero entro la fine dell’anno per incrementare i livelli di protezione e stanno valutando le categorie a rischio a cui verrà data priorità. In base alle statistiche ufficiali più recenti sulla campagna vaccinale, finora in Giappone è stata immunizzata il 63,1% della popolazione.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: la cenere complica i voli a Tenerife
Ancora fermo lo scalo di La Palma
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
08 ottobre 2021
12:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Le emissioni di cenere del vulcano Cumbre Vieja, in eruzione a La Palma, (Canarie), sta provocando complicazioni per il traffico aereo sia su quest’isola sia a Tenerife. Lo scalo di La Palma è fermo da ieri, e nelle ultime ore varie compagnie aeree hanno dovuto cambiare i piani di alcuni voli diretti all’aeroporto di Tenerife Nord, spostandoli su Tenerife sud, riportano vari media.
“Consulta la tua compagnia, soprattutto nel caso di Tenerife Nord. Alcuni voli verranno effettuati da Tenerife Sud”, si legge in un tweet di Aena, la società che gestisce gli aeroporti spagnoli.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan: esplosione in una moschea a Kunduz, 80 i morti. L’Isis rivendica
L’esplosione è avvenuta durante le preghiere del venerdì, il giorno più importante della settimana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
21:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale ancora il tragico bilancio dell’attacco dell’Isis alla moschea di Kunduz, in Afghanistan. “Almeno 80 persone sono state uccise mentre i feriti sono un centinaio”, riporta l’agenzia Efe citando Ghulam Rabani Rabani, un ex membro del Consiglio provinciale di Kunduz.
L’esplosione è avvenuta durante le preghiere del venerdì, il giorno più importante della settimana.
L’Isis ha rivendicato in un comunicato l’attentato alla moschea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sierra Leone: presidente firma per abolizione pena di morte
Dopo voto parlamentare luglio che la sostituisce con ergastolo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
16:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
FREETOWN, 08 OTT – Il presidente della Sierra Leone, Julius Maada Bio, ha firmato oggi il disegno di legge che abolisce la pena di morte nel Paese. La firma arriva dopo il voto parlamentare di luglio, che aveva stabilito di sostituire la condanna capitale con l’ergastolo o un minimo di 30 anni di carcere.

“Come nazione, oggi abbiamo esorcizzato gli orrori di un passato crudele”, ha detto Bio in un comunicato, aggiungendo che la pena di morte è “disumana”. “Oggi affermiamo la nostra fede nella sacralità della vita”, ha aggiunto.
La Sierra Leone si sta riprendendo dopo decenni di guerra civile ed è stata frequentemente accusata dalle organizzazioni per la difesa dei diritti umani per il mantenimento della pena capitale. L’ultima esecuzione nel Paese si è verificata nel 1998, quando 24 ufficiali militari furono condannati a morte a causa di un tentato golpe l’anno prima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden ripristina tutela parchi nazionali ridotta da Trump
Due sono nello Utath. Casa Bianca, mantenuta promessa elettorale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
16:18
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden continua a rottamare l’eredità di Donald Trump ed oggi alla Casa Bianca ripristinerà la piena protezione di tre parchi ‘monumenti nazionali’ che era stata ridotta dal suo predecessore, suscitando le proteste degli ambientalisti e delle tribù native. Si tratta del Bears Ears e del Grand Staircase-Escalante, entrambi nello Utah, e del Northeast Canyons and Seamounts, nell’Oceano Atlantico al largo del New England, dove verrà anche progressivamente ridotta la pesca del granchio rosso e dell’aragosta sino al divieto completo dal 15 settembre 2023.

Il Grand Stair-Escalante era stato creato da Bill Clinton, gli altri due da Barack Obama. “Ripristinando questi monumenti nazionali, che erano stati ridimensionati significativamente durante la precedente amministrazione, il presidente Biden mantiene una promessa chiave e conferma il principio di vecchia data che i parchi e i monumenti nazionali, nonchè altre aree protette vanno tutelati per sempre e per tutti”, ha commentato la Casa Bianca.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nobel Pace: Gorbaciov, eleva ruolo stampa a alto livello
L’ex leader sovietico insignito del premio nel 1990
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
08 ottobre 2021
16:23
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Questo premio innalza il ruolo della stampa nel mondo moderno a un alto livello”: lo ha detto all’agenzia Interfax l’ex leader sovietico e Nobel per la Pace nel 1990, Mikhail Gorbaciov, commentando l’assegnazione del Nobel per la Pace 2021 ai giornalisti Maria Ressa e Dmitry Muratov.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Pedofilia:Francia,preti hanno obbligo tassativo di allertare
Ministro Giustizia dopo polemiche su ‘segreto confessione’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
08 ottobre 2021
16:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I preti hanno “l’obbligo tassativo” di allertare sui casi di pedofilia di cui vengono a conoscenza nel confessionale: lo ha detto il ministro della Giustizia, Eric Dupond-Moretti, dopo le polemiche legate alle recenti dichiarazioni del presidente della conferenza episcopale francese, l’arcivescovo Eric Moulins-Beaufort, secondo cui il segreto della confessione “è più forte delle leggi della Repubblica”, a pochi giorni dalla pubblicazione del rapporto Sauvé sui casi di pedofilia nella Chiesa d’Oltralpe.
Moulins-Beaufort ha accettato “l’invito” del ministro dell’Interno, Gérald Darmanin, di fornire spiegazioni sulle dichiarazioni da lui rilasciate di recente a France Info.

L’incontro, si precisa in una nota diffusa dai suoi servizi, si terrà martedì prossimo alle ore 14:00. Nel comunicato, Moulins-Beaufort torna anche a difendere il segreto della confessione che – afferma – “è sempre stato rispettato dalla Repubblica francese” e che “non è contrario al diritto penale francese”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa non andrà a Glasgow, alla Cop26 ci sarà il card.Parolin
Contrariamente a quanto era stato ipotizzato
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
08 ottobre 2021
13:15
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Contrariamente a quanto era stato ipotizzato, papa Francesco non andrà a Glasgow per la Cop26 sul clima. “Rispondendo alle domande dei giornalisti circa la partecipazione della Santa Sede alla sessione della Conferenza delle Parti alla Convenzione-Quadro dell’ONU sui cambiamenti climatici (COP26), prevista a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre, posso precisare che la Delegazione sarà guidata da Sua Eminenza Rev.ma il Card.
Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità”, ha dichiarato oggi il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni.
La partecipazione di papa Francesco al Cop26 di Glasgow non era stata mai annunciata né confermata dalla Santa Sede, ma erano stati i vescovi scozzesi a parlarne, precisando anche che il viaggio papale avrebbe avuto tempi brevissimi e avrebbe potuto prevedere un incontro con l’episcopato ma non una messa pubblica per i fedeli locali.
Nell’intervista alla radio spagnola Cope, lo stesso Pontefice, rispondendo alla domanda se sarebbe andato a Glasgow per la sessione Cop26 sul clima, il 1/o settembre scorso aveva risposto: “Si’, in linea di massima il programma è che io vada. Tutto dipende da come mi sento in quel momento. Ma, in effetti, il mio discorso è già in preparazione, e il programma è di esserci”.
Ora è arrivato invece il contrordine, su cui possono aver influito sia i tempi limitati a disposizione per una visita comunque impegnativa, sia il fitto calendario di appuntamenti papali sia, non ultime, le fatiche cui il Pontefice continua a sottoporsi a pochi mesi dall’intervento chirurgico al colon dello scorso 4 luglio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Macron a confronto con i giovani africani
A Montpellier summit con la società civile voluto dal presidente
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
08 ottobre 2021
16:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Confronto oggi a Montpellier, nel sud della Francia, tra il presidente francese Emmanuel Macron e giovani africani giunti da tutto il continente per esprimere le loro frustrazioni sulla democrazia e le relazioni con la Francia. Un summit, come annunciato nei giorni scorsi, senza leader, ma il cui obiettivo è quello di dare il più possibile spazio alla società civile africana.
Giunto a fine mattinata, Macron – ospite ed unico presidente di questo summit senza capi di Stato o primi ministri – ha partecipato a diverse tavole rotonde, prima della sessione plenaria prevista nel pomeriggio.
Parlando della restituzione di opere africane spogliate dai francesi, il capo dello Stato ha annunciato che Parigi restituirà a fine ottobre al Benin 26 opere d’arte provenienti dal “Tesoro di Béhanzin”, sottratte dal palazzo di Abomey nel 1892, durante le guerre coloniali. Macron adempie così a un impegno assunto nel novembre 2018, nel quadro di questa “nuova relazione” che la Francia intende stringere con il continente e in cui le restituzioni rappresentano uno degli aspetti più importanti. Al summit partecipano anche giovani imprenditori, artisti e atleti con l’obiettivo di “ascoltare le parole della gioventù africana” e di “lasciare alle spalle formule e cornici obsolete”, come ha detto nei giorni scorsi un funzionario della presidenza francese.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Clima: Pelosi, i Paesi del G20 siano più ambiziosi
‘Alla Cop26 di Glasgow possiamo andare oltre Accordi di Parigi’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
17:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nella lotta al cambiamento climatico “siamo in un momento di grande responsabilità, perché i Paesi del G20 sono quelli che inquinano di più. Ma allo stesso tempo è un momento di grande opportunità, perché se agiamo con audacia potremo mitigare il surriscaldamento del pianeta, quando ci incontreremo a Glasgow, portando avanti delle trattative con ambizione.
Andando anche oltre gli obiettivi posti dagli Accordi di Parigi”. Lo ha detto la speaker della Camera Usa Nancy Pelosi alla conferenza Pre-Cop26 sul clima a Montecitorio.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Bolsonaro contrario ai vaccini per gli under 20
Per leader Brasile questa fascia d’età corre rischi ‘irrisori’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
08 ottobre 2021
17:04
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, si è detto contrario alla vaccinazione contro il coronavirus dei giovani sotto i 20 anni di età.
“Perché il vaccino? Mio Dio, sarà che è qualcosa che stiamo vedendo in gioco in Brasile e nel mondo?”, si è chiesto ieri il capo dello Stato, durante un evento al Palacio do Planalto, sede della Presidenza della Repubblica a Brasilia.
“Il numero di persone che muoiono di Covid sotto i 20 anni è irrisorio.
Allora, perché il vaccino?”, ha esordito Bolsonaro.
“È qualcosa sulla quale nessuno ha il coraggio di parlare perché politicamente non va bene parlarne. Perdi voti, perdi simpatia, ti chiameranno negazionista. Viviamo nell’ipocrisia, quasi tutto il mondo vive nell’ipocrisia”, ha aggiunto il leader di estrema destra, definito “genocida” dalle opposizioni, che ne chiedono l’impeachment, per la sua gestione della pandemia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, Columbus day per riflettere pure su nativi e iniquità
Sul lavoro che resta da fare per realizzare la Nazione per tutti
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
17:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha proclamato l’11 ottobre come Columbus Day, in base ad una legge del Congresso, ma ha auspicato che sia “un giorno di riflessione” non solo sullo “spirito di esplorazione dell’America, il coraggio e i contributi degli italo-americani nel corso di generazioni”, ma anche “sulla dignità e resilienza delle nazioni tribali e delle comunità indigene” e sul “lavoro che resta da fare per realizzare la promessa di una nazione per tutti”.
Da diversi anni il giorno dedicato a Cristoforo Colombo è diventato una festività controversa e le sue statue sono state vandalizzate, dopo una rivisitazione storica degli effetti devastanti e brutali della colonizzazione europea sulle comunità native.

MONDO TUTTE LE NOTIZIE

Usa: Mike Tyson, ‘costretto a vaccinarmi per lavorare’
Leggenda della box, altrimenti non potevo viaggiare
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 ottobre 2021
20:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono stato costretto a fare il vaccino”. A parlare è Mike Tyson il quale in un’intervista a Usa Today ha detto di non aver avuto scelta e ha dovuto cedere.
La leggenda della boxe ha detto che ha dovuto vaccinarsi in modo da poter viaggiare e continuare a lavorare.
“Non l’ho fatto volentieri – ha spiegato -. Avevo un po’ di apprensione. Ho dovuto cedere perché viaggio a livello internazionale e se non viaggio non si mangia. Ho deciso quindi di correre il rischio e vaccinarmi”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Di Maio, al G20 ci sarà l’Unione Africana
‘Presidente della commissione invitato su iniziativa italiana’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
17:44
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Sulla scorta delle riflessioni di oggi, il nostro impegno verso l’Africa prosegue verso il Summit G20 del 31 ottobre, a cui per la prima volta, su iniziativa italiana, è invitato il Presidente della Commissione dell’Unione africana”. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, concludendo a Roma i lavori della terza conferenza ministeriale Italia-Africa, dal titolo ‘Incontri con l’Africa 2021’.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Muratov, il Nobel è per Novaya Gazeta e giornalisti uccisi
‘Vi dirò questo: non è merito mio’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
08 ottobre 2021
18:02
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dmitri Muratov ha dedicato il Premio Nobel per la Pace al giornale da lui diretto, Novaya Gazeta, e ai sei giornalisti della testata che sono stati uccisi. Lo riporta la Tass.
“Vi dirò questo: non è merito mio. E’ Novaya Gazeta. Sono quelli che sono morti difendendo il diritto delle persone alla libertà di parola. Siccome loro non sono con noi, probabilmente hanno deciso che sia io a dirlo a tutti”, ha detto Muratov alla Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden primo presidente a proclamare Indigenous Peoples’Day
L’11 ottobre, lo stesso giorno del Columbus day
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
18:07
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden è il primo presidente a firmare la proclamazione dell’Indigenous Peoples’Day, dopo aver proclamato il Columbus Day nello stesso giorno, l’11 ottobre. E’ lo sforzo finora più significativo di riequilibrare la festività che celebra Cristoforo Colombo con l’apprezzamento per il coraggio e il contributo dei popoli nativi.
“Per generazioni, le politiche federali hanno cercato di assimilare e rimuovere il popolo nativo e sradicare le sue culture: oggi riconosciamo la resilienza e la forza dei popoli indigeni, come l’incommensurabile impatto positivo che hanno avuto su ogni aspetto della società” Usa, la motivazione di Biden.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa: dal 2022 volti figure femminili su quarti di dollaro
Da Maya Angelou a Sally Ride, rivoluzione nelle monete americane
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 ottobre 2021
18:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In attesa di finire sulle banconote, alcuni volti di importanti figure storiche femminili dal 2022 appariranno sui quarti di dollaro. La Zecca americana ha infatti presentato il primo lotto di monete da 25 centesimi che onorano icone come la poetessa Maya Angelou, l’astronauta Sally Ride, l’attrice Anna May Wong, la suffragista e politica Nina Otero-Warren, Wilma Mankiller, la prima donna al comando della nazione Cherokee.
“La grafica particolarmente ispirante delle monete – ha detto Alison L.
Doone, direttrice facente funzione della United States Mint – racconta la storia di cinque donne straordinarie il cui contributo è impresso nella cultura americana. Le generazioni future guarderanno i volti sulle monete tenendo presente gli obiettivi che possono essere raggiunti con una visione, la determinazione e il desiderio di migliorare le opportunità per tutti”. Su uno dei lati delle monete resta il volto di George Washington.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strage a Kunduz, decine di morti in moschea
Almeno 60 morti, è il peggior attentato dal ritiro Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
18:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un attentato suicida ha ucciso decine di fedeli in una moschea sciita di Kunduz, nel nordest dell’Afghanistan, risultando il più sanguinoso dal ritiro della presenza militare internazionale dal Paese.
Un kamikaze imbottito di esplosivo, due secondo altre fonti, si è fatto esplodere all’interno della moschea Said Abad durante la preghiera del venerdì.
Il bilancio, ancora provvisorio, è di almeno 60 morti e oltre 100 feriti, molti dei quali “in gravi condizioni”.
All’interno della struttura, situata in un quartiere della comunità sciita degli Hazara, al momento dell’esplosione si trovavano “almeno 300 fedeli”, affermano i media locali.
Centinaia di persone si sono assiepate in serata davanti agli ospedali, già in grave sofferenza, per ricevere cure o cercare familiari. I Talebani avrebbero eretto dei cordoni di sicurezza, anche nel timore di nuovi attentati.
Domenica scorsa un attentato suicida era stato sferrato a Kabul durante il funerale della madre del portavoce talebano, Zabihullah Mujaid, lo stesso che oggi ha confermato l’attacco suicida. Era stato rivendicato dal ramo afghano dell’Isis, e si ritiene che ci sia l’Isis anche dietro l’attacco di Kunduz, anche se almeno finora non è stato rivendicato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Strage a Kunduz, decine di morti in moschea
Almeno 80 morti, è il peggior attentato dal ritiro Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
20:16
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Un attentato suicida ha ucciso decine di fedeli in una moschea sciita di Kunduz, nel nordest dell’Afghanistan, risultando il più sanguinoso dal ritiro della presenza militare internazionale dal Paese. In serata è giunta la rivendicazione dell’Isis.

Un kamikaze imbottito di esplosivo, due secondo altre fonti, si è fatto esplodere all’interno della moschea Said Abad durante la preghiera del venerdì. Il bilancio, ancora provvisorio, è di almeno 60 morti e oltre 100 feriti, molti dei quali “in gravi condizioni”.
All’interno della struttura, situata in un quartiere della comunità sciita degli Hazara, al momento dell’esplosione si trovavano “almeno 300 fedeli”, affermano i media locali.
Centinaia di persone si sono assiepate in serata davanti agli ospedali, già in grave sofferenza, per ricevere cure o cercare familiari. I Talebani avrebbero eretto dei cordoni di sicurezza, anche nel timore di nuovi attentati.
Domenica scorsa un attentato suicida era stato sferrato a Kabul durante il funerale della madre del portavoce talebano, Zabihullah Mujaid, lo stesso che oggi ha confermato l’attacco suicida. Era stato rivendicato dal ramo afghano dell’Isis, il Kohrasan.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sale ancora il tragico bilancio dell’attacco dell’Isis alla moschea di Kunduz, in Afghanistan. “Almeno 80 persone sono state uccise mentre i feriti sono un centinaio”, riporta l’agenzia Efe citando Ghulam Rabani Rabani, un ex membro del Consiglio provinciale di Kunduz.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Ocse, accordo su minimum tax, ‘vince multilateralismo’
Adesioni da 136 su 140 Stati membri
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
08 ottobre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il segretario generale dell’Ocse, Mathias Cormann, annuncia l’accordo sulla minimum tax. “Questo renderà il nostro regime fiscale internazionale più equo e più efficace”, sottolinea l’alto responsabile in un tweet, aggiungendo che si tratta di “una grande vittoria per un multilaterallismo efficace e equilibrato”.

“136 dei 140 membri del Quadro Inclusivo Ocse/G20 – scrive Cormann in una serie di tweet pubblicati nel tardo pomeriggio – aderiscono all’accordo per riformare il nostro sistema fiscale internazionale e renderlo piu giusto e affinché possa funzionare meglio”. Si tratta di “tutti i Paesi del G20, tutti i Paesi dell’Ue e tutti i Paesi dell’Ocse”, precisa l’australiano numero uno dell’Ocse, aggiungendo che “questo renderà il nostro regime fiscale internazionale più equo e più efficace. Una grande vittoria per un multilateralismo efficace ed equilibrato”. E ancora: “Si tratta di un accordo di grande portata che garantisce che il nostro sistema fiscale internazionale si adatti ad un’economia globale digitale”. “Adesso – conclude Cormann – dobbiamo lavorare con diligenza per garantire l’attuazione effettiva di questa riforma maggiore”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, in Africa un vaccinato ogni 20 nel mondo
Presidente commissione Unione africana, ‘tasso vaccinazione 3%’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
18:50
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“Per ogni venti persone vaccinate nel mondo” contro il Covid-19, solo “una è in Africa. E solo 10 Paesi africani hanno raggiunto un tasso di vaccinazione del 10%”.
A lanciare l’allarme è Vera Songwe, sottosegretaria generale dell’Onu e segretaria esecutiva della commissione economica per l’Africa, parlando alla terza conferenza ministeriale Italia-Africa, a Roma.
“Il tasso di vaccinazione in Africa non supera il 3%”, ha aggiunto dal canto suo Moussa Faki Mahamat, presidente della Commissione dell’Unione africana, anch’egli presente all’evento dal titolo ‘Incontri con l’Africa 2021′.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Russia, 936 morti in 24h,massimo da inizio epidemia
I contagi accertati in un giorno sono 27.246
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
08 ottobre 2021
19:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 936 decessi causati dal Covid-19, il numero massimo in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia: lo riporta la Tass citando il centro operativo nazionale anti-coronavirus.
Stando al centro, in Russia nel corso dell’ultima giornata si sono registrati 27.246 nuovi casi di Covid.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Muratov,’il Nobel è per Novaya Gazeta e giornalisti uccisi’
‘Morti difendendo il diritto alla libertà di parola’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MOSCA
08 ottobre 2021
20:26
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Dmitri Muratov ha dedicato il Premio Nobel per la Pace al giornale da lui diretto, Novaya Gazeta, e ai sei giornalisti della testata che sono stati uccisi. Lo riporta la Tass.
“Vi dirò questo: non è merito mio. E’ Novaya Gazeta. Sono quelli che sono morti difendendo il diritto delle persone alla libertà di parola. Siccome loro non sono con noi, probabilmente hanno deciso che sia io a dirlo a tutti”, ha detto Muratov alla Tass.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, creati 5 mln posti lavoro in 8 mesi, trend solido
‘Aumentare vaccinati e approvare al Congresso piani rilancio’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
19:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Commentando i deludenti dati di settembre sull’occupazione, frenata dal Covid, Joe Biden ha osservato che comunque in otto mesi sono stati creati 5 milioni di posti di lavoro e che il trend resta “solido”. Il presidente americano ha colto l’occasione per ribadire la necessità di aumentare il numero delle persone vaccinate e di approvare al Congresso i suoi piani di rilancio, quello sulle infrastrutture e quello per welfare e clima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Adele, il mio corpo reso oggetto in tutta la mia carriera
Doppia copertina Vogue per cantante in attesa nuovo singolo
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 ottobre 2021
19:46
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Adele torna sulle scene dopo cinque anni e in attesa del nuovo singolo “Easy on me”, in uscita il 15 ottobre, la cantante britannica mette anche a nudo se stessa. Al punto da conquistarsi una doppia copertina di Vogue, sia l’edizione Regno Unito che quella Usa.
Adele parla della sua vita, della pandemia, del suo divorzio da Simon Konecki e delle strategie di adattamento che l’hanno aiutata a superare i momenti difficili. Tra queste la palestra e la cura del proprio corpo. “Ho passato molto tempo da sola – ha detto -.
Mi sono resa conto che quando ero in palestra non avevo alcuna ansia. Non si è mai trattato di perdere peso. Ho pensato, se posso rendere forte il mio fisico, e posso sentirlo e vederlo, forse un giorno posso rendere forti le mie emozioni e la mia mente”.
Tuttavia la sua trasformazione fisica è diventata pane per i tabloid in tutto il mondo e lei stessa ha detto che non era la prima volta che il suo corpo diventava il centro dell’attenzione. “Il mio corpo – ha spiegato – è stato reso oggetto durante tutta la mia carriera. Non solo ora e capisco perché è uno shock. Capisco perché alcune donne in particolare si sono sentite ferite. A vista ho rappresentato tante donne. Ma sono sempre la stessa persona”. Ha confessato inoltre che la parte peggiore della sua trasformazione è stato vedere altre donne iniziare una conversazione brutale sul suo corpo. “Mi ha molto rattristata – ha detto -, mi sono sentita ferita”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nonna, l’Italia ha ucciso i miei cari, Eitan resti
L’accusa di Esther Cohen Peleg, non mi hanno ammessa in aula
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TEL AVIV
08 ottobre 2021
19:49
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia ha ucciso mio padre, mia figlia e mio nipote. Non possono prendere anche Eitan.
Cosa mi è rimasto, capite?”. Esther Cohen Peleg, nonna materna del bambino, ha lanciato il suo atto d’accusa al termine dell’udienza a porte chiuse di oggi che ha segnato al Tribunale della Famiglia di Tel Aviv la ripresa del dibattimento sulla vicenda del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone.
Un’ udienza alla quale Esther Cohen Peleg – presentatasi a sorpresa nel pomeriggio in Tribunale – non è stata ammessa dalla giudice Iris Ilotovich Segal e che per questo ha innescato le sue rimostranze.
In aula erano presenti invece Aya Biran Nirko, la zia paterna affidataria della tutela di Eitan che si è rivolta al Tribunale di Tel Aviv per riavere il bambino in base alla Convenzione dell’Aja, e Shmuel Peleg, nonno materno, ex marito di Esther, che ha portato il piccolo in Israele dall’Italia dove è indagato per sequestro di persona. Ora, domani sera – a quanto sembra, visto che gli avvocati delle parti non hanno rilasciato dichiarazioni – il dibattito andrà avanti con i legali delle parti che argomenteranno a favore – quelli dei Biran – o contro – quelli dei Peleg – il ricorso alla Convezione dell’Aja. Le sedute riprenderanno domenica con l’ultima udienza. La giudice prenderà poi il suo tempo per decidere. Nel frattempo il piccolo Eitan continuerà l’alternanza dei tre giorni con Aya Biran e con il nonno Shmuel, come previsto dalla “intesa temporanea” raggiunta tra le famiglie lo scorso 23 settembre.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, creati 5 mln posti lavoro in 8 mesi, trend solido
‘Aumentare vaccinati e approvare al Congresso piani rilancio’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
20:41
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La disoccupazione è scesa sotto il 5% ma “c’è ancora molto da fare”: lo ha detto il presidente Joe Biden parlando alla Casa Bianca dopo la diffusione degli ultimi dati sull’occupazione negli Stati Uniti.
Commentando i deludenti dati di settembre sull’occupazione, frenata dal Covid, Joe Biden ha osservato che comunque in otto mesi sono stati creati 5 milioni di posti di lavoro e che il trend resta “solido”. Il presidente americano ha colto l’occasione per ribadire la necessità di aumentare il numero delle persone vaccinate e di approvare al Congresso i suoi piani di rilancio, quello sulle infrastrutture e quello per welfare e clima.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Madonna disse no a ruolo Catwoman, star pentita amaramente
Cantante e attrice disse no anche a parte in The Matrix
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
08 ottobre 2021
20:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Madonna disse no al ruolo di Catwoman in Batman – Il ritorno (1992) e ad una parte in Matrix (1999). Lo ha rivelato lei stessa durante un’apparizione a The Tonight Show con Jimmy Fallon per promuovere il suo nuovo documentario Madam X.
Decisioni delle quali si è amaramente pentita. Anche se ha descritto come ‘violento’ il ruolo di Catwoman, Madonna non ha nascosto il suo rammarico che è stato ancora di più quando si è trattato della parte in Matrix. “Dissi no ad un ruolo in Matrix. ci credi? – ha detto -. Volevo uccidermi”. La popstar non ha dato dettagli sul personaggio tuttavia l’unico ruolo da protagonista femminile era quello di Trinity, poi interpretato da Carrie-Anne Moss.
Il film fu un successo di botteghino incassando un miliardo e 600 milioni in tutto il mondo. “E’ uno dei miglio film mai realizzati – commenta – una piccola parte di me rimpiange quel momento”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
India, a Sabarimala ammessi 25mila pellegrini al giorno
Governo Kerala allenta restrizioni, accesso donne difficile
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
NEW DELHI
08 ottobre 2021
20:40
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Venticinquemila fedeli al giorno, invece dei mille del 2020 saranno ammessi quest’anno al pellegrinaggio annuale al tempio di Sabarimala, in Kerala, noto per la disputa sul divieto di ingresso per le donne in età fertile.
La rituale salita al monte in cima al quale si trova l’altare dedicato al dio hindu Ayappa, ritenuto “celibe” dai devoti, inizierà ai primi di novembre e durerà sessanta giorni.

Dopo una riunione presieduta da Pinarayi Vijayan, governatore dello stato, le autorità hanno informato che tutti i fedeli dovranno comunque registrarsi sulla piattaforma online attiva già dal 2020, e che nessuno potrà fermarsi negli ostelli della zona.
Negli ultini due mesi, il Kerala aveva registrato molti più contagi da Covid19 rispetto agli altri, attribuiti dagli esperti a problemi organizzativi e al rallentamento della vaccinazione, per la scarsità di dosi di vaccino; la situazione è migliorata nelle ultime settimane e ha consentito l’allentamento dei parte delle precedenti restrizioni.
Nel 2018, con una sentenza definita storica, la Corte Suprema indiana aveva consentito l’accesso all’altare di Sabarimala anche alle donne, ma da allora poco meno di una decina di donne è riuscita ad esercitare questo diritto, cancellando una proibizione secolare.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Eruzione Canarie: altri 40 ettari coperti di lava
La compagnia aerea Binter riprende i voli per Tenerife Nord
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MADRID
08 ottobre 2021
20:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La lava del vulcano Cumbre Vieja, in eruzione sull’isola di La Palma (Canarie), ha coperto nelle ultime ore di oltre 40 ettari di terreno dopo che una lingua di magma si è spinta verso il mare raggiungendo un antico delta vulcanico, prodotto di una precedente eruzione: lo hanno reso noto i responsabili del piano d’emergenza per questa calamità naturale.
Nell’avanzata verso la linea di corsa, ora distante circa 150 metri, questa nuova lingua di lava ha distrutto campi coltivati e alcune edificazioni.
In totale, la superficie coperta dalla lava è di 471 ettari, di cui circa 120 corrispondono a campi coltivati. La larghezza massima delle colate è di 1,2 chilometri. Gli edifici danneggiati sono almeno 726, secondo dati del catasto.
Nelle ultime ore sono stati registrati valori della qualità dell’aria non ottimali nella zona dell’eruzione, a causa di condizioni meteorologiche “sfavorevoli”. Secondo il direttore tecnico del piano d’emergenza, Miguel Ángel Morcuende, le persone senza problemi di salute respiratori, cardiaci o simili possono condurre comunque una vita “normale” indossando una mascherina.
La presenza di ceneri vulcaniche ha reso inagibile da ieri l’aeroporto di La Palma e costretto le compagnie aeree a riprogrammare voli da o verso l’aeroporto di Tenerife Nord su quello di Tenerife Sud. La compagnia aerea Binter, una di quelle che offrono più voli per queste isole, ha poi comunicato che i voli per Tenerife Nord potevano riprendere.
In queste ore e stanotte non si escludono problemi simili presso lo scalo di Tenerife Sud e quello di La Gomera, ha spiegato María José Blanco, portavoce del comitato scientifico che studia l’eruzione. Da domani le condizioni meteorologiche dovrebbero migliorare, ha aggiunto.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RdC: tre cooperanti congolesi e un infermiere rapiti ad est
Gli operatori umanitari lavorano per International medical corps
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
20:39
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Tre dipendenti congolesi dell’organizzazione umanitaria statunitense International medical corps (Imc) figurano tra i quattro rapiti nella parte orientale della Repubblica democratica del Congo, come hanno riferito la stessa Imc e un funzionario. Il sequestro è avvenuto martedì a Fizi, nella provincia del Kivu Sud, quando “uomini armati non identificati” hanno fermato un veicolo nel quale c’erano quattro passeggeri, specificato all’agenzia Afp Jean de Dieu Selemani, amministratore distrettuale.

Tre dei quattro rapiti lavorano per Imc, mentre il quarto è un infermiere che lavora per una clinica a Mulima, ha aggiunto.
Imc ha confermato il rapimento di tre suoi dipendenti di nazionalità congolese, rifiutandosi di aggiungere altri dettagli. “La salvaguardia e sicurezza del nostro staff è la nostra prima preoccupazione”, ha scritto l’organizzazione in un’email indirizzata all’Afp.
Le province del Kivu Sud, del Kivu Nord e dell’Ituri, ubicate nella parte orientale della Repubblica democratica del Congo, sono piene di gruppi armati, molti dei quali eredità delle guerre del 1996-1997 e 1998-2003, e sono diffusi i rapimenti nell’area di Fizi.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Polonia: domenica in piazza contro Polexit su invito di Tusk
L’appello su Twitter a ‘chi vuole difendere Polonia europea’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
VARSAVIA
08 ottobre 2021
21:06
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Su invito dell’ex presidente dell’Unione europea Donald Tusk, i polacchi si stanno organizzando per scendere in piazza in segno della difesa “della Polonia europea” e per protestare contro l’ipotesi di una “Polexit”, diventata più probabile con la decisione della Corte costituzionale di Varsavia sulla priorità della Costituzione nazionale sulla legge europea.
La manifestazione principale si terrà domenica pomeriggio nella Piazza del castello a Varsavia, ma nella stessa giornata sono stati annunciati cortei anche in altre città.

Tusk aveva scritto su Twitter: “mi rivolgo a tutti coloro che vogliono difendere la Polonia europea e li invito a venire alla piazza del Castello, a Varsavia, domenica alle 18”. “Solo insieme possiamo fermarli”. Tusk presiede in forma commissariale il maggiore partito di opposizione in Polonia, la piattaforma civica dei liberal-conservatori.
Manifestazioni sono già state annunciate in almeno 25 località del Paese, fra cui Cracovia, Lodz e Poznan. Lo slogan sarà per tutti lo stesso: “Noi restiamo nella Ue” (PLinUE).
Recenti sondaggi confermano che oltre l’80% della popolazione è a favore della appartenenza della Polonia all’Unione europea.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia, 6 persone uccise dalle guardie in un centro per migranti a Tripoli
Provenivano dall’Africa sub-sahariana. La struttura era sovraffollata
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
08 ottobre 2021
22:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sei migranti provenienti dall’Africa sub-sahariana sono stati uccisi dalle guardie libiche in un centro di detenzione a Tripoli, ha detto il capo dell’ufficio dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM) nella capitale libica.
L’incidente è avvenuto in un centro di detenzione “sovraffollato” a Tripoli, dove circa 3.000 migranti sono detenuti “in condizioni terribili”, ha detto all’AFP il funzionario dell’OIM Federico Soda. “Sono scoppiate delle sparatorie e sei migranti sono stati uccisi dalle guardie”, ha affermato.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden affianca l’Indigenous day alla festa per Colombo
Primo presidente a istituire ricorrenza nativi lo stesso giorno
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
08:28
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden è il primo presidente a proclamare l’Indigenous Peoples’ Day, nello stesso giorno del Columbus Day, l’11 ottobre. È la svolta al più alto livello negli sforzi in corso da tempo per riequilibrare la festività che celebra Cristoforo Colombo con il riconoscimento delle violenze subite dai popoli nativi dopo la scoperta dell’America.

Da diversi anni il giorno dedicato al celebre esploratore italiano è diventato una festività controversa e le sue statue sono state spesso vandalizzate, dopo una rivisitazione storica degli effetti devastanti della colonizzazione europea sulle comunità native. In alcune città e in alcuni Stati americani la ricorrenza è già stata affiancata o addirittura sostituita da un Indigenous Peoples’ day. Ma ora arriva un riconoscimento anche dalla Casa Bianca.
“Per generazioni, le politiche federali hanno cercato di assimilare e rimuovere il popolo nativo e sradicare le sue culture: oggi riconosciamo la resilienza e la forza dei popoli indigeni, come l’incommensurabile impatto positivo che hanno avuto su ogni aspetto della società Usa”, scrive Biden nella motivazione. “Non dobbiamo mai dimenticare – prosegue – le campagne secolari di violenza, rimozione, assimilazione, e il terrore esercitato sulle comunità native e le nazioni tribali nel nostro Paese. Oggi riconosciamo i significativi sacrifici fatti dai popoli nativi per questo Paese e i loro attuali contributi alla nostra nazione”, aggiunge.
Poco dopo Biden – la cui moglie Jill è per metà di origini italiane – ha proclamato anche il Columbus day (nel secondo lunedì di ottobre, come prevede una legge del Congresso) ricordando il famoso navigatore e i “molti italiani che hanno seguito la sua via nei secoli rischiando povertà, fame e morto inseguendo una vita migliore”, nonché “i milioni di italo-americani che continuano ad arricchire le tradizioni e la cultura del nostro Paese”. Ma ha auspicato che sia “un giorno di riflessione” non solo sullo “spirito di esplorazione dell’America, il coraggio e i contributi degli italo-americani nel corso di generazioni”, ma anche “sulla dignità e resilienza delle nazioni tribali e delle comunità indigene” e sul “lavoro che resta da fare per realizzare la promessa di una nazione per tutti”. Nello stesso giorno il presidente ha fatto anche un gesto concreto verso le comunità native, ripristinando la piena protezione di tre parchi ‘monumenti nazionali’ (Bears Ears, Grand Staircase-Escalante e Northeast Canyons and Seamounts) che Donald Trump aveva ridimensionato ignorando le proteste dei popoli indigeni.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Libia, 6 migranti uccisi da guardie in un centro a Tripoli
Provenivano dall’Africa sub-sahariana
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
TRIPOLI
08 ottobre 2021
21:42
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Sei migranti provenienti dall’Africa sub-sahariana sono stati uccisi oggi dalle guardie libiche in un centro di detenzione a Tripoli, ha detto il capo dell’ufficio dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM) nella capitale libica.
L’incidente è avvenuto in un centro di detenzione “sovraffollato” a Tripoli, dove circa 3.000 migranti sono detenuti “in condizioni terribili”, ha detto all’AFP il funzionario dell’OIM Federico Soda.
“Sono scoppiate delle sparatorie e sei migranti sono stati uccisi in totale. Sono stati uccisi dalle guardie”, ha affermato.
“Non sappiamo cosa abbia causato l’incidente ma è legato al sovraffollamento di migranti nel centro. Vivono in condizioni terribili e tese”, ha aggiunto Federico Soda. “Molti migranti sono fuggiti durante il caos”, ha detto ancora. Secondo il funzionario dell’OIM, il centro di detenzione di Al-Mabani ha una capacità di 1.000 detenuti, ma ce ne sono più di 3.000, di cui circa 2.000 fuori dall’edificio principale ma all’interno del perimetro del complesso. “La loro detenzione è arbitraria.
Molti di loro hanno i documenti in regola ma sono bloccati nel Paese”, ha detto. La Libia è un importante punto di passaggio per decine di migliaia di migranti, per lo più provenienti dai Paesi dell’Africa sahariana, che cercano ogni anno di raggiungere l’Europa.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Biden, Trump consegni le carte sull’ assalto al Capitol
Casa Bianca non eserciterà il ‘privilegio esecutivo’ per tycoon
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
22:24
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden ha formalmente bloccato il tentativo di Donald Trump di trattenere i documenti richiesti da una commissione del Congresso che sta indagando sull’assalto del 6 gennaio al Capitol da parte dei suoi fan. La Casa Bianca ha informato gli Archivi nazionali che non eserciterà il privilegio esecutivo per conto dell’ex presidente, spianando la strada all’acquisizione delle carte.
Lo riportano i media Usa.
La decisione è stata confermata dalla portavoce della Casa Bianca Jen Psaki: “ciò che la commissione sta indagando non è la normale attività del governo… ma un giorno buio della nostra democrazia: anche il contesto è importante”, ha spiegato.
Trump ha chiesto al suo ex stratega Steve Bannon e ad altri tre ex collaboratori di ignorare le citazioni della commissione parlamentare, sostenendo che il materiale richiesto è coperto dal privilegio esecutivo. Ma solo una persona ancora in carica può invocarlo.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Facebook ammette nuovi problemi tecnici
‘Difficoltà di accesso anche per Instagram e WhatsApp’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
08 ottobre 2021
22:34
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovi problemi tecnici per Facebook e le altre sue piattaforme Instagram e WhatsApp. Lo rende noto la società stessa, riferendo che “alcune persone e imprese hanno difficoltà ad accedere ai prodotti Facebook”.

“Stiamo lavorando per tornare alla normalità al più presto e ci scusiamo per qualsiasi inconveniente”, spiega la compagnia.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, Brasile supera le 600 mila vittime
E’ il secondo Paese al mondo con più decessi dopo gli Usa
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
08 ottobre 2021
23:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Superata, in Brasile, la soglia dei 600 mila morti per Covid in un anno e mezzo di pandemia. Lo ha annunciato il Ministero della Salute, mentre il trend dei decessi registra un calo progressivo con l’avanzare della campagna di vaccinazione.

L’ultimo rapporto ufficiale del ministero riferisce di 600.425 morti e 21.550.730 contagi dall’inizio della pandemia, cifre largamente sottostimate secondo gli esperti. Il Paese resta il secondo al mondo per numero di vittime, dopo gli Stati Uniti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Superata, in Brasile, la soglia dei 600 mila morti per Covid in un anno e mezzo di pandemia. Lo ha annunciato il Ministero della Salute, mentre il trend dei decessi registra un calo progressivo con l’avanzare della campagna di vaccinazione.
L’ultimo rapporto ufficiale del ministero riferisce di 600.425 morti e 21.550.730 contagi dall’inizio della pandemia, cifre largamente sottostimate secondo gli esperti.
Il Paese resta il secondo al mondo per numero di vittime, dopo gli Stati Uniti.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Nobel per la Pace, Biden si congratula con i due giornalisti
“Coraggioso esempio di libertà di stampa e lotta per la verità”
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
01:21
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Joe Biden si è congratulato con i giornalisti Maria Ressa e Dmitri Muratov per il “meritato” premio Nobel per la Pace e per aver, “come molti reporter nel mondo, perseguito i fatti instancabilmente e senza paura”.
“Per il loro impegno verso i principi base della libera stampa – indispensabili in una democrazia sana – hanno subito costanti minacce, molestie, intimidazioni, azioni legali e, nel caso di Muratov, la morte dei colleghi”, ricorda il presidente Usa definendo i due, e i giornalisti come loro, “la prima linea della battaglia globale per la vera idea della verità”.

Ressa e Muratov “hanno lavorato per controllare l’abuso del potere, denunciare la corruzione, chiedere trasparenza. Sono stati tenaci nel trovare media indipendenti e nel difenderli contro le forze che cercando di silenziarli”, sottolinea Biden, che si dice “grato per il loro lavoro rivoluzionario per ‘tenere la linea’, come spesso dice Ressa”. Il presidente americano plaude anche alla commissione Nobel per “aver portato una più grande attenzione alla crescente pressione sui giornalisti, la libera stampa, la libertà di espressione in tutto il mondo”.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Covid, l’America Latina supera quota 1,5 milioni di morti
Sono 605 le vittime ogni 100.000 abitanti in Perù
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
MONTEVIDEO
09 ottobre 2021
03:53
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Il bilancio della pandemia di Covid-19 in America Latina e nei Caraibi ha superato quota 1,5 milioni di morti, secondo i dati ufficiali.
Il bilancio delle vittime del coronavirus in particolare ha superato le 600.000 ieri in Brasile, il secondo Paese più colpito al mondo dalla pandemia in termini assoluti dopo gli Stati Uniti.
Con 605 morti per Covid ogni 100.000 abitanti, il Perù è invece la nazione con il più alto tasso di mortalità nel subcontinente americano.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Afghanistan, oggi primo incontro Usa-talebani dopo ritiro
Colloqui previsti a Doha anche domani
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
04:25
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Una delegazione Usa terrà delle discussioni oggi e domani a Doha con i rappresentanti dei talebani, per la prima volta dopo il ritiro dall’Afghanistan. Lo ha annunciato il Dipartimento di Stato americano.

Gli Stati Uniti hanno mantenuto i contatti con i nuovi governanti dell’Afghanistan dopo la presa di Kabul ad agosto, ma questo sarà il primo incontro che si terrà di persona. “Faremo pressione affinché i talebani rispettino i diritti di tutti gli afghani, comprese le donne e le ragazze, e formino un governo inclusivo con un ampio sostegno”, ha affermato un portavoce del dipartimento Usa. “Poiché l’Afghanistan deve affrontare la possibilità di una grave recessione economica e di una crisi umanitaria, faremo pressioni anche affinché i talebani concedano alle agenzie umanitarie il libero accesso alle aree in difficoltà”, ha aggiunto la fonte. L’incontro di Doha non significa in alcun modo che gli Stati Uniti riconoscono il regime talebano in Afghanistan, ha tenuto a precisare il Dipartimento di Stato americano. “Continuiamo a dire chiaramente che tutta la legittimità deve essere guadagnata attraverso le azioni dei talebani”, ha detto il portavoce.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, Corte d’appello ripristina legge anti-aborto in Texas
Battaglia di ricorsi tra lo Stato e il Governo federale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
06:12
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte d’appello federale di New Orleans ha permesso al Texas di ripristinare la controversa legge che vieta la maggior parte degli aborti nello Stato.
Entrata in vigore il 1 settembre, questa legge vieta l’aborto una volta rilevato il battito cardiaco dell’embrione, a circa sei settimane di gravidanza: quando la maggior parte delle donne non sa ancora di essere incinta.
Era stata temporaneamente bloccata mercoledì da un giudice federale del Texas, a seguito di un ricorso dell’amministrazione Biden. “Questa corte non permetterà che questa scioccante privazione di un diritto così importante continui un altro giorno”, aveva scritto il giudice nella sua decisione. Gli aborti oltre le sei settimane erano quindi ripresi nelle cliniche statali.
Il procuratore generale del Texas, il repubblicano Ken Paxton, ha fatto però appello alla Corte federale di New Orleans, considerata una delle più conservatrici del Paese, che si è pronunciata in suo favore. “Grandi notizie stasera”, ha twittato Paxton non appena è stata rilasciata la decisione sull’appello. “Combatterò gli eccessi del governo federale in ogni momento”, ha aggiunto.
Con ogni probabilità, il governo federale Usa contesterà la decisione della corte d’appello alla Corte suprema degli Stati Uniti. Quest’ultima garantiva nel 1973, nella sua emblematica sentenza Roe contro Wade, il diritto delle donne ad abortire e precisava che si applicava fino a quando il feto non è vitale, cioè intorno alle 22 settimane di gravidanza. Negli ultimi anni leggi paragonabili a quelle del Texas sono state approvate da una dozzina di altri stati conservatori e condannate in tribunale per aver violato tale giurisprudenza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Xi: ‘Taiwan sarà riunificata a Cina,no interferenze esterne’
‘Chi vuole tradire e separare Paese sarà giudicato dalla storia’
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
PECHINO
09 ottobre 2021
06:27
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan è “una questione interna alla Cina e non ammette interferenze esterne”. Il presidente Xi Jinping, alle celebrazioni per i 110 anni dalla Rivoluzione del 1911, ha affermato che la questione è nata dalla debolezza e dal caos della nazione cinese.

“Il secessionismo di Taiwan è il più grande ostacolo alla riunificazione nazionale, una seria minaccia al ringiovanimento nazionale. Chiunque voglia tradire e separare il Paese sarà giudicato dalla storia e non farà una buona fine”, ha aggiunto Xi, assicurando con toni perentori che “la riunificazione completa del nostro Paese ci sarà e potrà essere realizzata”.
La soluzione di Taiwan “è determinata dalla tendenza generale della storia cinese, ma, cosa più importante, è la volontà comune di tutto il popolo cinese. La riunificazione nazionale con mezzi pacifici serve al meglio gli interessi della nazione cinese nel suo insieme, compresi i connazionali di Taiwan”, ha detto Xi. “I compatrioti su entrambi i lati dello Stretto di Taiwan dovrebbero stare dalla parte giusta della storia e unire le mani per ottenere la completa riunificazione della Cina e il ringiovanimento della nazione cinese”, ma coloro che dimenticano la loro eredità, “tradiscono la loro madrepatria e cercano di dividere il paese, non avranno una buona fine”, ha proseguito Xi, aggiungendo che saranno disprezzati dalla gente e condannati dalla storia. “Nessuno dovrebbe sottovalutare la determinazione, la volontà e la capacità del popolo cinese nel salvaguardare la sovranità e l’integrità territoriale”, ha messo in guardia il presidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Taiwan è “una questione interna alla Cina e non ammette interferenze esterne”. Il presidente Xi Jinping, alle celebrazioni per i 110 anni dalla Rivoluzione del 1911, ha affermato che la questione è nata dalla debolezza e dal caos della nazione cinese.

“Il secessionismo di Taiwan è il più grande ostacolo alla riunificazione nazionale, una seria minaccia al ringiovanimento nazionale. Chiunque voglia tradire e separare il Paese sarà giudicato dalla storia e non farà una buona fine”, ha aggiunto Xi, assicurando con toni perentori che “la riunificazione completa del nostro Paese ci sarà e potrà essere realizzata”.
La soluzione di Taiwan “è determinata dalla tendenza generale della storia cinese, ma, cosa più importante, è la volontà comune di tutto il popolo cinese. La riunificazione nazionale con mezzi pacifici serve al meglio gli interessi della nazione cinese nel suo insieme, compresi i connazionali di Taiwan”, ha detto Xi. “I compatrioti su entrambi i lati dello Stretto di Taiwan dovrebbero stare dalla parte giusta della storia e unire le mani per ottenere la completa riunificazione della Cina e il ringiovanimento della nazione cinese”, ma coloro che dimenticano la loro eredità, “tradiscono la loro madrepatria e cercano di dividere il paese, non avranno una buona fine”, ha proseguito Xi, aggiungendo che saranno disprezzati dalla gente e condannati dalla storia. “Nessuno dovrebbe sottovalutare la determinazione, la volontà e la capacità del popolo cinese nel salvaguardare la sovranità e l’integrità territoriale”, ha messo in guardia il presidente.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Facebook: misure contro vendita illegale zone foresta amazzonica
Società bloccherà le inserzioni relative alle aree protette
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
09:37
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Facebook si prepara a contrastare le vendite illegali di aree protette della foresta amazzonica sul proprio sito: il colosso dei social statunitense, riporta oggi la Bbc, non rivelerà come si propone di scovare le inserzioni incriminate, ma ha sottolineato che le nuove misure si applicheranno solo alle zone protette, come i terreni riservati alle popolazioni indigene.
La decisione segue un’inchiesta della stessa Bbc trasmessa lo scorso febbraio, secondo cui appezzamenti di foresta pluviale grandi come 1.000 campi da calcio venivano offerti in vendita sul servizio di annunci economici di Facebook: e molti di quei lotti si trovavano all’interno di aree protette.

Secondo un recente studio del think tank Ipam (Instituto de Pesquisa Ambental da Amazonia), un terzo della deforestazione dell’Amazzonia avviene nelle zone di proprietà pubblica.
Facebook cercherà di “identificare e bloccare le nuove inserzioni” relative alle aree protette della foresta pluviale amazzonica, ha reso noto la società.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Usa, Corte d’appello ripristina legge anti-aborto in Texas
Battaglia di ricorsi tra lo Stato e il Governo federale
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
WASHINGTON
09 ottobre 2021
07:10
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
La Corte d’appello federale di New Orleans ha permesso al Texas di ripristinare la controversa legge che vieta la maggior parte degli aborti nello Stato.
Entrata in vigore il 1 settembre, questa legge vieta l’aborto una volta rilevato il battito cardiaco dell’embrione, a circa sei settimane di gravidanza: quando la maggior parte delle donne non sa ancora di essere incinta.
Era stata temporaneamente bloccata mercoledì da un giudice federale del Texas, a seguito di un ricorso dell’amministrazione Biden. “Questa corte non permetterà che questa scioccante privazione di un diritto così importante continui un altro giorno”, aveva scritto il giudice nella sua decisione. Gli aborti oltre le sei settimane erano quindi ripresi nelle cliniche statali.
Il procuratore generale del Texas, il repubblicano Ken Paxton, ha fatto però appello alla Corte federale di New Orleans, considerata una delle più conservatrici del Paese, che si è pronunciata in suo favore. “Grandi notizie stasera”, ha twittato Paxton non appena è stata rilasciata la decisione sull’appello. “Combatterò gli eccessi del governo federale in ogni momento”, ha aggiunto.
Con ogni probabilità, il governo federale Usa contesterà la decisione della corte d’appello alla Corte suprema degli Stati Uniti. Quest’ultima garantiva nel 1973, nella sua emblematica sentenza Roe contro Wade, il diritto delle donne ad abortire e precisava che si applicava fino a quando il feto non è vitale, cioè intorno alle 22 settimane di gravidanza. Negli ultimi anni leggi paragonabili a quelle del Texas sono state approvate da una dozzina di altri stati conservatori e condannate in tribunale per aver violato tale giurisprudenza.
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
Presadiretta, viaggio nei paesi poveri non vaccinati
Fino ad oggi in Africa sono arrivate 67 milioni di dosi, insufficienti per la copertura vaccinale di 1 miliardo e 400 milioni di persone
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
09 ottobre 2021
09:30
MONDO TUTTE LE NOTIZIE
I grandi del mondo al G7 hanno promesso più di un miliardo di dosi di vaccino ai paesi più poveri, ma finora hanno consegnato meno del 15 per cento di quelle pattuite. Con Covax, il programma di cooperazione internazionale guidato dall’OMS, fino ad oggi in Africa sono arrivate 67 milioni di dosi, assolutamente insufficienti per la copertura vaccinale di 1 miliardo e 400 milioni di africani.
Anche l’Europa, nel recente discorso di Ursula Von Der Leyen, aveva comunicato consegne per 700 milioni di dosi al resto del mondo.
Ma PresaDiretta nella puntata “La fabbrica dei vaccini” – in onda lunedì 11 ottobre, alle 21.20 su Rai 3 – ha scoperto che le dosi condivise dall’Europa sono in realtà esportazioni, cioè vendite effettuate dalle stesse compagnie farmaceutiche, e che per l’80 per cento sono state destinate a paesi non sono certo poveri – tra i quali Giappone, Turchia, Regno Unito, Australia, Canada, Arabia Saudita, Svizzera – mentre le donazioni di vaccini ammontano finora ad appena 28 milioni, cioè il 3 per centro di tutte le dosi esportate dall’Europa.
Per capire l’impatto del Covid in Africa, PresaDiretta con l’inviata Daniela Cipolloni e il film-maker Raffaele Manco – insieme ad Amref, la più grande organizzazione no profit africana in prima linea nel campo della salute – ha seguito sul campo la vaccinazione di massa in Kenya. Le telecamere della trasmissione di Riccardo Iacona sono entrate nel Mbagathi hospital, il principale ospedale pubblico di Nairobi dove si effettuano, a singhiozzo, anche vaccinazioni Covid. Nei giorni in cui i vaccini sono disponibili, il centro è preso d’assalto con lunghe file di persone già dalle prime ore del mattino. Qui il vaccino non si sceglie, l’unico usato in Kenya, come in gran parte dell’Africa, è Astrazeneca. E la copertura con la doppia dose è bassissima.
Lasciata la capitale Nairobi, lo scenario delle vaccinazioni nelle zone rurali cambia radicalmente. I presidi sanitari si diradano e spesso c’è un solo ospedale nel raggio di centinaia di chilometri. A Machakos, capoluogo di contea, l’ospedale è una struttura di livello 5, il più alto, dove c’è anche una terapia intensiva Covid. È qui che vengono consegnati i vaccini per tutta la contea che conta un milione e mezzo di persone. Le fiale si conservano in un frigo portatile, lo stesso che viene usato per portare i vaccini nei villaggi limitrofi dove non ci sono app o siti web per prenotare la vaccinazione. La “chiamata” è volontaria: “Quando ci comunicano la disponibilità di vaccini, quello che facciamo è avvisare le persone che a tale giorno, a tale ora, possono venire a vaccinarsi”, spiega a PresaDiretta la volontaria di Amref. “La fabbrica dei vaccini” è un’inchiesta di Riccardo Iacona, Daniela Cipolloni, Marianna De Marzi. Film-maker Raffaele Manco e Lorenzo Calanchi.

La Tua opinione è importante! Vota questo articolo, grazie!
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.