Cronaca tutte le notizie sempre aggiornate! LEGGILE!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 8 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:26 ALLE 16:41 DI MARTEDì 02 GIUGNO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Minacce a polizia locale, arrestato
Pregiudicato ha più volte intimorito anche dirigenti del Comune
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
02 giugno 2020
05:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha più volte minacciato il comandante della polizia locale e dirigenti del Comune di Poggiorsini e per questo un 53enne pregiudicato del posto è stato arrestato e messo ai domiciliari dai carabinieri con l’accusa di minacce continuate a pubblico ufficiale. Le minacce, mai denunciate, sono state scoperte dalle indagini dei militari. Ad aprile, secondo quanto accertato, il 53enne era andato negli uffici della polizia locale per minacciare il comandante che, in piena emergenza sanitaria, lo aveva più volte invitato a rispettare le disposizioni in materia di contenimento da contagio. A marzo, invece, era andato nell’ufficio tecnico del Comune e aveva minacciato il dirigente al quale contestava l’invito ad occupare un nuovo alloggio popolare che gli era stato assegnato in sostituzione a quello in cui viveva. Lo scorso novembre, infine, aveva rivolto minacce all’ufficiale dell’Anagrafe per impedire il perfezionamento di un cambio di residenza richiesto da un suo congiunto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Schützen ‘spostano’ confine Italia a sud
Applicati cartelli lungo i confini provinciali
e
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
02 giugno 2020
11:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gli Schützen altoatesini la scorsa notte hanno messo dei cartelli lungo i confini provinciali con la scritta “Verrückt nach Süden” che ha un doppio significato, ovvero “pazzo per il sud”, ma anche “spostato a sud” (in riferimento al confine, ndr). Sui valichi “a nord per comunicare che il confine è stato spostato a sud, mentre a sud il nuovo confine di Stato è stato inoltre segnato con una striscia adesiva rosso-bianco-verde”, scrivono i Cappelli piumati in una nota.
Per la “performance”, come la definiscono gli Schützen, è stato scelto il 2 giugno. I cartelli sono stati posizionati su 25 passi e strade. Secondo il comandante Jürgen Wirth Anderlan, “gli ultimi tre mesi probabilmente hanno aperto gli occhi anche a chi era ancora indeciso. Restrizioni, caos e più vittime che in altri Stati. L’Italia non fa bene all’Alto Adige. L’Italia è un danno per tutte le persone che ci vivono”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Venezia, riapre La Fenice
Per festa Repubblica ingresso gratis, da domani ridotto
e
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
02 giugno 2020
11:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tutte esaurite le prenotazioni per la riapertura delle visite gratuite al Teatro La Fenice di Venezia, in occasione della Festa della Repubblica. Centinaia i visitatori durante la giornata, contingentati e in rigorosa sicurezza, ma in un clima di gioia ed emozione. Il Sovrintendente Fortunato ha detto: “Siamo molto felici di questa riapertura per la Fenice e per Venezia”. Dal 3 giugno, fino a fine mese, si potrà accedere alle visite al Teatro con un biglietto a costo ridotto, sempre con prenotazione obbligatoria consultando il sito di Fest per conoscere le modalità.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Leggi anche: MONDO TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid:positivo va a lavoro in ristorante
Si è giustificato dicendo di non voler perdere l’occupazione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
02 giugno 2020
12:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un 21enne di Bari, positivo al Coronavirus e asintomatico, è andato a lavorare in un ristorante per paura – si sarebbe giustificato quando è stato scoperto – di perdere il lavoro. Il caso è ora all’attenzione del sostituto procuratore Marcello Quercia e il giovane è stato denunciato per violazione degli obblighi di quarantena. La Asl, che ha effettuato i tamponi ai suoi colleghi e al datore di lavoro, potrebbe disporre la temporanea chiusura del locale. Il giovane è risultato positivo il 29 maggio, e per questo era in quarantena con altri nove famigliari con cui vive nella stessa abitazione, in un seminterrato. Domenica scorsa i finanzieri si sono recati a casa sua per controllare che tutti rispettassero la quarantena ma all’appello mancava solo il 21enne. Dopo alcune ricerche, lunedì mattina lo hanno trovato sul posto di lavoro.
Secondo le prime indagini, né il datore di lavoro né i suoi colleghi erano a conoscenza della sua positività al virus. E il 21enne non avrebbe avuto contatti con clienti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il doodle di Google dedicato al 2 giugno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2020
14:03

GUARDA IL DOODLE DI GOOGLE DEDICATO ALLA FESTA DELLA REPUBBLICA DEL 02 GIUGNO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Incendio isola ecologica periferia Pavia
Vigili del fuoco al lavoro per buona parte della notte
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PAVIA
02 giugno 2020
13:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I vigili del fuoco di Pavia sono stati al lavoro per buona parte della notte per spegnere un incendio divampato nell’isola ecologica di Montebellino, alla periferia di Pavia. Le fiamme hanno distrutto parte dei materiali ingombranti conferiti nella discarica, gestita dall’Azienda servizi municipalizzati. Dall’impianto si è alzata una colonna di fumo nero, visibile anche da lontano. Devono ancora essere chiarite le cause dell’incendio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Movida a numero chiuso a Ferrara
Progetto per ingressi contingentati anche oltre emergenza Covid
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 giugno 2020
13:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Movida verso il numero chiuso a Ferrara: nella centrale piazza Verdi non si potrà stare in più di mille persone. Steward regoleranno gli accessi e potranno impedire l’ingresso a chi è ubriaco. È il progetto “Movida sicura” che domani sarà presentato alla riunione del comitato per la sicurezza in Prefettura. È pensato per far fronte alla necessità del distanziamento sociale per l’emergenza Covid-19, ma potrebbe restare in vigore per sempre.
“Partendo da Ferrara, ‘Movida Sicura’ può diventare un progetto pilota esportabile in tante altre realtà del Paese”, spiega Alan Fabbri, sindaco di Ferrara (Lega). Il progetto riguarda piazza Verdi, area di locali e di ritrovo della movida in città in passato al centro di problemi di sicurezza e rumori molesti anche oltre le due di notte. Il piano punta a limitare gli ingressi con un test pilota domani sera per poter andare a regime già questo weekend, da venerdì.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nasconde droga nel biberon del figlio
In manette anche due uomini, Cc aggrediti e feriti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 giugno 2020
13:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha nascosto alcune dosi di droga nel biberon del suo bambino di 7 mesi per evitare che i Carabinieri, impegnati nella perquisizione in un appartamento nel Bolognese, la scoprissero. La donna, di origine romena, è stata arrestata ieri mattina insieme a due uomini di nazionalità marocchina dai militari della sezione operativa della compagnia di Borgo Panigale per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.
Dopo un’attività investigativa, i carabinieri hanno eseguito una perquisizione domiciliare durante la quale hanno scoperto e sequestrato 56 dosi di cocaina e 4.650 euro in contanti.
Tentando di fuggire, i due uomini hanno aggredito i militari che, dopo una colluttazione, sono riusciti a fermarli e ad arrestarli, mentre la donna ha tentato di nascondere alcune dosi nel biberon. Per lievi contusioni i carabinieri sono stati medicati al pronto soccorso dell’Ospedale di Bazzano: per loro 7 giorni di prognosi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Zaia, 6.500 richiamabili
Serve ad accumulare sangue di guariti servirà per cure e ricerca
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
02 giugno 2020
13:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo oltre 6.500 persone che da positivi sono guariti e che sono ‘richiamabili in armi’ per raccogliere il sangue per le cure”. Lo ha detto Luca Zaia, Governatore del Veneto, sull’utilizzo del sangue per sviluppare anticorpi da reinfusione. “Le lettere sono partite – ha detto Zaia – di queste persone non tutte potranno donare ma da quelli che potranno farlo si raccoglieranno 650 grammi di sangue a persona per creare un ‘magazzino’ che servirà per le cure ma anche per la ricerca”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
2 Giugno: Anpi, manifestazione a Treviso
Partigiani in piazza con labari, nonostante ‘silenzio’ autorità
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TREVISO
02 giugno 2020
14:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una piccola delegazione di rappresentanti dell’Anpi e dell’Avl è scesa in piazza oggi a Treviso, con labari e simboli della Resistenza, per celebrare la Festa della Repubblica. Si è trattato di una manifestazione simbolica, spiega il presidente provinciale dell’Associazione partigiani, Giuliano Varnier, che Anpi e Avl hanno deciso di tenere ugualmente nonostante “il silenzio della Prefettura e del Comune”, che a Treviso, anche sulla scorta di una circolare del ministero della Difesa sull’opportunità di celebrazioni contenute per via del Covid, non hanno invitato le associazioni combattentistiche alle iniziative del 2 Giugno. Altre delegazioni dell’Anpi hanno manifestato in provincia a Conegliano, Montebelluna, Vittorio Veneto, Pieve di Soligo.
A Treviso Anpi e Avl, hanno sfilato brevemente con le loro bandiere in piazza della Vittoria e poi in piazza Indipendenza, luoghi simbolo della Treviso medaglia d’oro della Resistenza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, +8 positivi
In bollettino stamane anche 3 nuovi decessi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
02 giugno 2020
14:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 8 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, per un totale di 19.162 infetti dall’inizio dell’epidemia. Il bollettino della Regione aggiorna anche con 3 nuovi decessi il conteggio delle vittime, che raggiunge quota 1.921 (tra ospedali e case di riposo. Sale ancora il numero dei pazienti dimessi dai reparti Covid, 3.388 (+8), mentre i malati tuttora ricoverati in ospedale sono 375 (-7), e quelli più gravi, nelle terapie intensive, 27 (-2).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Murales a Roma dedicato a Rino Gaetano, razzismo, povertà, nu n te reg gae più
Opera Harry Greb per anniversario morte nella ‘sua’ Montesacro
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 giugno 2020
16:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Razzismo, povertà, falsi miti, influencer, trapper, politici, banchieri, arroganza del potere: nun te reggae più”. E’ quanto si legge nel murales dedicato a Rino Gaetano, nell’anniversario della morte avvenuta il 2 giugno del 1981, dallo street artist Harry Greb, che nei giorni scorsi ha dedicato alcune sue opere allo Spallanzani per l’emergenza Covid e alla morte di George Floyd. L’opera si trova a via Maiella, nel quartiere romano di Montesacro.
“Sono passati 39 anni dalla scomparsa di Rino Gaetano – spiega l’artista in una nota – è un modo per ricordarlo anche dopo tanti anni. Uno dei più originali cantautori italiani che con la sua sagacia e ironia oggi è più che mai d’attualità. È ritratto nella sua amata Montesacro dove per anni è stato omaggiato con un concerto in piazza Sempione dove si trova il murale. Nel testo si nota la strofa di una sua famosa canzone riadattata ai giorni nostri”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mattarella,a Codogno valori Costituzione
Ricordando concittadini morti e sacrificio medici e infermieri
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CODOGNO
02 giugno 2020
14:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Da Codogno, dove è iniziato il nostro percorso di sofferenza, vogliamo ribadire i valori della Costituzione, ricordando nuovamente i tanti nostri concittadini morti per il coronavirus e rinnovando grande solidarietà ai loro familiari e alle loro comunità”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella parlando a Codogno. “Non andrà dimenticato quanto, in questi mesi, hanno fatto, con generosa abnegazione, tanti medici, infermieri, personale impegnato nei diversi ruoli della sanità, farmacisti” ha aggiunto il capo dello Stato.
“Lungi dal sottrarsi al proprio compito, hanno contrastato l’epidemia con coraggio, sovente ponendo a rischio la propria salute. Molti sono rimasti vittime del loro senso del dovere.
Non vi sono parole sufficienti per esprimere quanta gratitudine meritino da parte di tutti gli italiani”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morta in casa la pm di Lecco Laura Siani
Aveva 44 anni, al momento ipotesi prevalente un gesto volontario
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LECCO
02 giugno 2020
15:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È stata trovata morta la scorsa notte nella sua abitazione a Lecco, il sostituto procuratore Laura Siani, 44 anni, in servizio alla Procura di Lecco dalla scorsa primavera. In base ai primi rilievi, l’ipotesi più plausibile con le circostanze, sembra essere quella di un gesto volontario. Era figlia del noto musicista Dino Siani, scomparso nel 2017 e noto al grande pubblico, nonché sorella di Giorgio Siani, ex sindaco di Mandello del Lario.
Prima di arrivare a Lecco era stata in servizio a Palermo e prima ancora a Lodi. La salma è stata trovata la scorsa notte su segnalazione di un vicino di casa. Sono intervenuti il procuratore capo Antonio Chiappani con i suoi più stretti collaboratori e i carabinieri. La pm Laura Siani, nativa di Sesto San Giovanni (Milano), durante il servizio alla Procura di Lodi aveva lavorato a importanti inchieste come quella sulla turbativa d’asta che aveva coinvolto pubblici amministratori della città Lodigiano e portò nel 2016 all’arresto dell’allora sindaco del Pd Simone Uggetti.

Annunci
No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.