Piemonte tutte le notizie tutte le notizie della Regione Piemonte sempre aggiornate complete approfondite dettagliate ed ufficiali!
Aggiornamenti, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Tempo di lettura: 12 minuti

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:20 DI LUNEDì 20 LUGLIO 2020

ALLE 06:06 DI MERCOLEDì 22 LUGLIO 2020

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Carceri: garante detenuti, in Piemonte 107 positivi
Sono più di un terzo di tutti i contagiati in Italia
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
CUNEO
20 luglio 2020
17:20
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati 107 i detenuti risultati positivi al Covid-19 nelle 13 carceri del Piemonte, più di un terzo del dato complessivo nazionale (287). Lo scrive Bruno Mellano, garante piemontese dei detenuti. A Torino 78 positivi, a Saluzzo (Cuneo) 25, altri 4 nella casa circondariale di Alessandria don Soria. “Nell’ambito della comunità penitenziaria italiana – prosegue Mellano – si sono registrate, purtroppo, anche delle morti: sia fra i detenuti (2, escludendo i 13 decessi successivi alle rivolte del 7-8-9 marzo), sia tra gli agenti e gli altri operatori anche sanitari. In Piemonte nessun morto per fortuna, fra i detenuti e gli agenti e la gran parte dei casi è stata asintomatica o paucisintomatica. Ma si è dovuta registrare la morte del medico che da anni era attivo nel presidio sanitario dell’Asl Cn2 nel carcere di Alba: Dominique Musafiri (65 anni), medico di famiglia di Bra, morto all’ospedale San Lazzaro di Alba, dove è stato ricoverato per alcuni giorni in quanto colpito da Covid-19. Musafiri, originario di Lubumbashi, nel Katanga, dopo la laurea a Padova, era tornato nella Repubblica democratica del Congo, per esercitare la sua professione, collaborando anche con Amnesty International e organizzazioni per i diritti umani. Dal 2001 era tornato in Italia, aveva uno studio professionale ed era stato molto apprezzato nel suo lavoro anche in carcere”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Morta a 83 anni Maria Teresa Lavazza
Mamma di Giuseppe e Francesca, una vita per il volontariato
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
11:24
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Lutto in casa Lavazza. E’ morta Maria Teresa, vedova dell’ex numero uno del gruppo, Emilio.
Avrebbe compiuto 83 anni il prossimo 19 dicembre.
Maria Teresa Lavazza lascia i figli Giuseppe, attuale vicepresidente del colosso del caffè, e Francesca, board member dell’azienda. Presidente piemontese dell’Adisco, l’associazione delle donatrici di sangue e di cordone ombelicale, era nota per le sue attività di volontariato e per la passione per il bridge.
Commissario tecnico della nazionale italiana, con il Team Lavazza aveva vinto numerosi titoli, tra cui tre Olimpiadi come vicecapitano non giocatore.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Furti parchimetri,presa banda palanchino
Quattro arresti nel Torinese, sono accusati di 23 colpi
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
11:21
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Armati di palanchino sradicavano i parcometri dei parcheggi Gtt, (Gruppo Torinese Trasporti), poi li caricavano su auto rubate e aprivano le casse in luoghi sicuri. I carabinieri di Venaria Reale (Torino) hanno sgominato la “banda del palanchino” che da settembre a dicembre 2018 avrebbero messo a segno 23 colpi in tutta la provincia di Torino. Quattro le ordinanze di custodia cautelare, 3 in carcere e 1 agli arresti domiciliari, per i presunti componenti della banda, tutti italiani.
I provvedimenti sono stati emessi dal Gip del Tribunale di Ivrea e i quattro sono ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazioni, ricettazione e riciclaggio di autovetture, furti in esercizi commerciali e di casse automatiche per il pagamento dei parcheggi della società Gtt e della Reggia di Venaria.
Il valore stimato della refurtiva si aggira intorno ai 300.000 euro. Sono stati denunciati a piede libero 12 presunti complici per ricettazione, riciclaggio e furto. Sei auto rubate sono state recuperate dai carabinieri durante le indagini, tra queste quattro Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde del valore di circa euro 120.000 euro, già restituite ai proprietari.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
B-Life, positivi 5,5% test in Piemonte
Screening finanziato da Esa su volontari e dipendenti municipali
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
11:29
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il 5,5% delle persone sottoposte in Piemonte al monitoraggio sierologico sul Covid-19 è risultato positivo al Coronavirus. Questi i risultati della squadra B-Life che dal 10 giugno 2020 ha effettuato 6.005 test tra Torino e Novara su volontari di associazioni e dipenditi di municipalizzate che hanno svolto servizi di utilità pubblica durante il lockdown.
“Questi risultati – spiega l’assessore alla Ricerca applica per l’emergenza Covid-19 della Regione Piemonte, Matteo Marnati – raccontano che il Piemonte ha saputo reagire in modo straordinario alla pandemia. Su una popolazione di 4,3 milioni di abitanti il campione rappresentativo dei positivi è potenzialmente al massimo di 235.000 persone. Questo screening è stato il primo ad essere effettuato in Europa, ringrazio personalmente tutto il team che ha contribuito a declinare in maniera concreta la solidarietà tra paesi amici”.
Sono 207 su 4.826 a Torino le persone positive all’esame sierologico, ovvero il 4,8%, mentre a Novara su 1.179 soggetti la percentuale sale al 10,5% (124 persone). In totale i positivi sono 331 su 6.005, pari appunto al 5,5%.
La missione B-Life è finanziata dall’ESA – Agenzia Spaziale Europea – dall’Università Cattolica di Louvain (Belgio), dal Governo del Lussemburgo e dal Rotary internazionale, e ha l’obiettivo di fornire una mappa epidemiologica della diffusione del virus fra un campione rappresentativo del territorio piemontese, composto da individui che in questi mesi sono stati potenzialmente più esposti al Covid-19 e che hanno lavorato durante il lockdown.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Ville e arredi lusso con truffe anziani, sequestro da 2 mln
Operazione Questura Torino contro famiglia nel Torinese
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
12:10
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
La questura di Torino ha sequestrato il patrimonio mobiliare e immobiliare ad una famiglia di etnia sinti residente nell’hinterland torinese per un valore di due milioni di euro. Gli indagati, il capofamiglia 60enne e altre tre persone, hanno alle spalle precedenti penali per reati contro il patrimonio e, secondo gli inquirenti, risultano ben inseriti e attivi nel contesto criminale e delle truffe ai danni degli anziani. Il metodo era sempre lo stesso: si spacciavano per impiegati di gestori di energia o per pubblici ufficiali e. una volta entrati in casa grazie allo stratagemma, si impossessavano di denaro e oggetti preziosi.
Il capostipite della famiglia è già agli arresti domiciliari per una condanna del Tribunale di Milano per 9 episodi di furti commessi nel capoluogo lombardo, alcuni con la complicità di moglie e genero. Anche uno dei figli si trova ai domiciliari con l’accusa di essere stato complice in alcuni furti ai danni di anziani in Friuli, dove è stato fermato a bordo di un’auto con la refurtiva. L’altro figlio invece, con un passato da calciatore professionista nelle serie minori, dopo la carriera sportiva ha proseguito sulle orme del resto della famiglia e ha patteggiato una pena per ricettazioni di oro e metalli preziosi.
Tra il patrimonio sequestrato ville a Nichelino, Cambiano e Asti, dotate di ogni confort e lussuose rifiniture d’oro.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Tumore polmone,radiazioni ‘mirate’ seguono movimento respiro
Tecnica utilizzata a Molinette Torino, “prima volta in Europa”
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
13:22
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Un tumore al polmone curato seguendone il movimento durante la respirazione in modo da irradiare solo la parte malata e risparmiare i tessuti sani. E’ la tecnica usata, per la prima volta in Europa, all’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino su un paziente di 85 anni al quale era stata diagnosticata una neoplasia allo stadio iniziale. L’uomo non avrebbe potuto essere operato, data l’età e la grave compromissione della funzionalità respiratoria.
I medici della Radioterapia, diretta dal professor Umberto Ricardi, hanno così deciso di utilizzare la tecnologia di ultima generazione per il ‘tracking’ respiratorio, che consente di monitorare il movimento del tumore durante il trattamento radioterapico e di adattare di conseguenza i fasci di irradiazione. Una tecnica usata finora – spiegano alle Molinette – soltanto in due centri americani e uno giapponese.
L’utilizzo della radioterapia ‘mirata’ può essere la soluzione terapeutica migliore “per pazienti anziani e fragili, per i quali è troppo rischioso anche il trattamento ablativo tradizionale che in genere viene proposto come alternativa all’intervento chirurgico”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
‘Torino solidale’ prosegue anche in estate-autunno
Comune ha deliberato ulteriore stanziamento di 540 mila euro
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
13:30
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Torino Solidale va avanti. Il progetto di solidarietà e di assistenza del Comune, in collaborazione con l’Associazione Damamar, Banco Alimentare del Piemonte, Banco Opere di Carità e la Rete del privato sociale, nato con l’emergenza Coronavirus, resta arrivo e distribuirà tra luglio e agosto circa 10mila panieri di alimentari per altrettante famiglie in difficoltà. “Il post lockdown sta facendo emergere nuove povertà – spiega la sindaca Chiara Appendino – Ogni risorsa è quindi preziosa per assicurare alla rete Torino Solidale la possibilità di rispondere alle richieste di chi sta vivendo una condizione di difficoltà”.
Da marzo la rete ha sostenuto oltre 15mila famiglie, grazie a 11 snodi che in città hanno garantito il rifornimento, lo stoccaggio e la distribuzione di beni alimentari e di prima necessità. Una struttura che continuerà a offrire l’aiuto anche in estate ed autunno. Per questo la Giunta ha deliberato oggi uno stanziamento ulteriore di oltre 540 mila euro per l’approvvigionamento. Non solo. La Giunta ha anche deciso che la struttura della Società di Patrocinio di via Ravenna 8, che in emergenza Covid ha ospitato 40 posti letto per chi non aveva una casa, non chiuderà, ma resta aperta all’accoglienza. “Il riutilizzo della ex Ipab è stato prezioso. Un’offerta di accoglienza che proseguirà anche nei prossimi mesi, grazie all’aiuto dei tantissimi volontari e alla collaborazione tra pubblico e privato”, ha evidenziato la vicesindaca e assessora al Welfare Sonia Schellino.
“È importante rendere strutturale quello che è nato durante l’emergenza – conclude Appendino – Torino ha dimostrato una grande forza di comunità di cui dobbiamo essere orgogliosi”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Regio Torino aprirà con ‘Jenufa’, Schwarz ‘venite a teatro’
Appello sovrintendente per aumento capienza, “siamo solo a 200”
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
13:46
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
La prossima stagione del Teatro Regio di Torino si aprirà in novembre con ‘Jenufa’ di Janacek, regia di Christof Loy, seguita, in dicembre, da un nuovo allestimento di Boheme, regia di Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi. Sono le anticipazioni date, in una videoconferenza stampa, dal sovrintendente Sebastian Schwarz.
“Dite ai vostri lettori e spettatori di venire a sentire i nostri concerti – sono le parole con cui Schwarz, rivolto ai giornalisti, ha aperto la videoconferenza – perché sono in totale sicurezza e la musica è una cura per l’anima, la stagione estiva è cominciata. Dal canto nostro stiamo lavorando per la prossima stagione, anche se potremo cominciare a vendere biglietti ed abbonamenti solo a settembre perché ancora non sappiamo quante persone potranno entrare in teatro. Per ora – ha aggiunto Schwarz – in Piemonte siamo a 200 persone, ma stiamo pregando gli dei e il presidente della Regione, Alberto Cirio, perché aumenti questi numeri, come per esempio hanno già fatto in Toscana dove è permessa l’entrata a 600 persone”.
La prossima stagione lirica torinese conterrà titoli recuperati dalla stagione interrotta per via del Covid e altri nuovi.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Scuola: Torino investe 1,8 mln per adeguare nuovi spazi
Negli istituti di proprietà comunale nelle 8 circoscrizioni
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
15:13
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Comune di Torino investirà 1 milione e 800 mila euro, con la copertura finanziaria del Pon (Programma Operativo nazionale del Miur) per l’adeguamento degli spazi e delle aule scolastiche negli istituti di proprietà del Comune necessari per la riapertura rispettando le norme anti-Covid. Gli interventi, in tutte le 8 circoscrizioni cittadine, sono stati approvati oggi con una delibera proposta dall’assessore all’Istruzione Di Martino.
I lavori prevedono – spiega il Comune -. interventi “per l’adattamento funzionale degli spazi ed ambienti scolastici e delle aule didattiche; la realizzazione di coperture per eliminare infiltrazioni d’acqua e relative impermeabilizzazioni; interventi su condotte interrate o sistemazione di aree esterne nell’ottica di restituire l’adeguamento funzionale di spazi e ambienti scolastici, di aule didattiche attualmente interdette o fuori uso; sistemazione di aree esterne, di modo da renderle pienamente fruibili da parte dell’utenza scolastica. Prevista anche “la manutenzione straordinaria su componenti edili ed impiantistici dei servizi igienici, di modo da recuperarne la piena fruibilità” e il ripristino di porzioni di solai e facciate.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Confcommercio, fissare inizio saldi in Piemonte 25 luglio
Decisione conferenza Stato-Regioni irrituale e sorprendente
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
15:19
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
“Irrituale la decisione della Conferenza Stato Regioni di anticipare la data dei saldi estivi, dando facoltà alle Regioni di anticipare la data del primo agosto; chiediamo che in Piemonte l’avvio delle vendite di fine stagione sia definitivamente fissato per sabato 25 luglio e non in data infrasettimanale, affinché le imprese del settore siano messe nelle migliori condizioni per favorire quel clima di attesa positiva generato dall’effetto saldo”. E’ la richiesta della presidente di Confcommercio Piemonte, Maria Luisa Coppa che, in una lettera all’assessore regionale al Commercio, Vittoria Poggio, esprime “stupore per un modus operandi alquanto irrituale con ricadute pesanti sull’operatività delle aziende del settore Moda e Abbigliamento.” “Quasi tutte le aziende del settore erano pronte per la partenza dei saldi al primo agosto- sottolinea Coppa – a fronte di tale improvviso cambiamento chiediamo alla Regione che l’inizio dei saldi sia fissato per sabato 25 luglio, in modo da lasciare ancora qualche giorno alle imprese del settore per la comunicazione alla clientela, la scelta dei prodotti da mettere in saldo e gli sconti. Inoltre, nonostante il continuo bombardamento dei consumatori con offerte promozionali e sottocosto, ritengo fondamentale di cercare di mantenere quel clima di ‘attesa’ generato, a fine stagione dall’effetto saldo”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Mercoledì allerta gialla temporali su Torinese e Cuneese
Relazione Arpa, in primavera anomalia termica +1,6, piogge -16%
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
18:36
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Dopo qualche giorno di dominio dell’alta pressione africana, con massime a 32-33 gradi, in Piemonte si apre una nuova fase temporalesca. I primi rovesci di oggi, a macchia di leopardo, sono stati il prologo alle piogge attese domani, con allerta gialla emessa da Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) per i forti temporali previsti sul basso Torinese e sul Cuneese. Giovedì sera, invece, è attesa una vera e propria perturbazione atlantica che attraverserà il Piemonte tra la notte e la mattinata di venerdì.
Intanto, il report stagionale di Arpa sulla primavera appena passata evidenzia un’anomalia positiva di 1.6 gradi, rispetto alla media storica e un deficit del 16% di piogge, da marzo a maggio, con una media complessiva di 275.6 millimetri. La relazione riporta anche il giorno più freddo degli ultimi 6 mesi in Piemonte, compreso quindi l’inverno, il 26 marzo scorso, quando è stata registrata una temperatura media di -1.1 gradi e minima di -4.5.  VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE VAI ALLA POLITICA  VAI ALLA TECNOLOGIA

PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE

Moncalieri Jazz festival dal 31 ottobre al 15 novembre
Omaggi a Charlie Parker, Renato Carosone e Federico Fellini
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
19:33
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Si terrà come ogni anno in autunno, dal 31 ottobre al 15 novembre il Moncalieri Jazz festival, una delle manifestazioni culturali più gradite dai piemontesi amanti del jazz. Ci sarà anche la Notte nera del jazz che però quest’anno cambia nome in Jazz a Corte in quanto, per via del covid sono state individuate 10 nuove location in cortili all’aperto pubblici e privati.
“Ancora una volta la città si mette al servizio del jazz”, spiega Ugo Viola, direttore e curatore del programma insieme al collaboratore artistico Albert Hera. “E’ importante riuscire a garantire anche quest’anno questa grande festa cittadina – aggiunge Viola – pur con tutte le incertezze del caso, a partire dalla capienza delle Fonderie Limone dove si tengono i concerti più importanti. Attualmente sono ammessi 100 posti a sedere su 380, ma speriamo la situazione possa migliorare nei prossimi mesi”.
In programma anche tre omaggi ad altrettanti grandi uomini di spettacolo, Charlie Parker, Renato Carosone e Federico Fellini.
“Personalmente non ho mai suonato al festival – chiosa Viola, docente di musica – ma quest’anno salirò sul palco per l’omaggio a Fellini”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Violenze nel carcere di Torino, anche il direttore tra gli indagati, avrebbe coperto
Decine i casi di violenza, in alcuni casi torture
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
19:52
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Concluse le indagini della Procura di Torino sulle presunte violenze, in alcuni casi torture, ai danni dei detenuti dl carcere del capoluogo piemontese ‘Lorusso-Cutugno’. Nell’inchiesta coordinata dal pm Francesco Pelosi finiscono tra i 25 indagati anche il direttore Domenico Minervini e il capo delle guardie carcerarie Giovanni Battista Alberotanza che, secondo l’accusa, avrebbero sempre coperto gli episodi. Entrambi sono accusati di favoreggiamento, il direttore anche di omessa denuncia.
Sono state decine i casi di violenze denunciati dai detenuti del carcere “Lorusso-Cotugno” di Torino e nelle relazioni della Garante dei diritti delle persone private delle libertà Monica Gallo. Violenze che le guardie carcerarie avrebbero operato nei confronti dei detenuti più fragili, quelli che dimostravano qualche scompenso psichico e che sarebbero stati obbligati a spogliarsi, venivano picchiati e costretti a ripetere frasi come “sono un pezzo di m…”. Le loro celle venivano devastate. Per questo, dopo la denuncia del Garante, già lo scorso ottobre erano state eseguite sei ordinanze di arresti domiciliari per altrettanti agenti della polizia penitenziaria.
Tra le ipotesi di reato per gli altri indagati lesioni e per alcuni, la tortura, mai contestato prima in un’inchiesta che riguardasse fatti avvenuti in carcere.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Nelle carte la procura descrive quanto emerso come una serie di “condotte che comportavano un trattamento inumano e degradante per la dignità della persona detenuta”. Un’inchiesta lunga e complessa anche su fatti risalenti anche al 2017 quando iniziano a circolare le prime voci di detenuti picchiati e umiliati da guardie.
L’inchiesta, di cui oggi è stata depositata la conclusione delle indagini, è partita quasi un anno fa quando la garante ha denunciato in procura una serie di episodi che le furono raccontati da alcune delle persone arrestate.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Sanità: Icardi, governo sbloccherà risorse ‘Bonus Covid’
Assessore regionale ha avuto rassicurazioni da ministro Speranza
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
19:52
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Il Governo darà il via libera al Bonus Covid del Piemonte, in un primo tempo bloccato da Roma che aveva vietato alla Regione di Alberto Cirio di mettere risorse doppie rispetto a quelle del Ministero per premiare i sanitari in prima linea nell’emergenza. Lo annuncia l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, subito dopo l’incontro avuto oggi con il ministro della Salute Roberto Speranza.
“Il ministro Speranza – dice Icardi – si è impegnato perché venga attuata una modifica normativa o un’interpretazione autentica della norma che permetta di pagare per intero il Bonus Covid al personale sanitario impegnato nell’emergenza Coronavirus. Il Governo non ha impugnato la legge regionale concordata con le parti sociali per la distribuzione delle risorse aggiuntive ai lavoratori del Comparto e della Dirigenza della Sanità, ma i rilievi della Ragioneria dello Stato sull’entità degli stanziamenti impediscono di fatto di procedere con i pagamenti”.
“Sono quindi grato al ministro – aggiunge – che ha ben compreso la situazione, impegnandosi a risolverla in sede centrale, non solo per il Piemonte ma per tutte le Regioni.
Convocherò presto i sindacati per illustrare i dettagli dell’operazione”.
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Saldi: abbigliamento, Piemonte anticipa al 25 luglio
Delibera sarà firmata nei prossimi giorni da Regione
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
21 luglio 2020
23:07
PIEMONTE TUTTE LE NOTIZIE
Saldi estivi anticipati al 25 luglio anche in Piemonte, per la moda e l’abbigliamento. Lo annuncia, questa sera, la Regione Piemonte. La stagione doveva partire l’1 agosto ma “nei prossimi giorni la Giunta modificherà attraverso una delibera la data di inizio”.
“Recentemente – spiega l’assessore regionale al Commercio, Vittoria Poggio – per sostenere la ripartenza e la ripresa del commercio piemontese e venire incontro alle esigenze degli esercizi commerciali nell’attuale e straordinaria fase emergenziale sanitaria, sociale ed economica, abbiamo adottato una serie di misure straordinarie, come il posticipo dei saldi estivi al 1º agosto e l’autorizzazione per le vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti le vendite di fine stagione. Tuttavia – aggiunge l’assessore Poggio -, alla luce di una ulteriore evoluzione del quadro economico generale, di un attento approfondimento specifico e settoriale e di un costante confronto con il settore del commercio piemontese, si è infine deciso di anticipare l’inizio dei saldi a sabato 25 luglio, di concerto con gli operatori, segnatamente in relazione al settore moda e abbigliamento”.
“La decisione relativa alla possibilità per le Regioni di anticipare la data dei saldi – continua l’assessore Poggio – è stata presa nel corso della Conferenza Stato-Regioni di lunedì 20 e il Piemonte si allinea con questa scelta alle Regioni confinanti come la Lombardia, con lo scopo di favorire in ogni modo possibile la ripartenza e la crescita del settore in un contesto e quadro socio-economico purtroppo fortemente critico”.

No votes yet.
Please wait...

Vuoi scrivere, commentare ed interagire? Sei nel posto giusto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.